Collegio Vescovile “Balbi Valier”
Scuola Primaria paritaria
via Sartori n. 47 – 31053 Pieve di Soligo – TV
tel. 0438 82080 – fax 0438 980384 - e-mail: [email protected] balbivalier.it
Anno scolastico 2013 – 2014
REGOLAMENTO DEGLI ALUNNI
1.
A tutti è richiesto sempre il rispetto e la buona educazione nel comportamento e nel linguaggio
rapportandosi con adulti e compagni.
2.
La ricreazione è un importante momento educativo ludico-socializzante che privilegia la partecipazione e la
vita di gruppo. Gli alunni devono occupare spazi e ambienti determinati da cui non è consentito allontanarsi
senza il permesso dell’insegnante.
3.
Durante il servizio-mensa l’alunno deve comportarsi in modo educato, secondo le regole stabilite dal vivere
comune e deve cercare di non sprecare il cibo.
4.
Nel tempo scolastico, comprese le ricreazioni, è vietato all’alunno l’uso del telefono e del telefonino
cellulare. Comunicazioni urgenti sono effettuate dagli insegnanti o dalla segreteria.
5.
Ogni alunno si impegna a preparare e portare a scuola puntualmente il materiale scolastico richiesto e
necessario, con l’aiuto e la collaborazione dei genitori.
6.
Gli alunni non possono accedere agli ambienti della scuola fuori dell’orario delle lezioni.
7.
Essendo il grembiule divisa scolastica, è obbligo indossarlo ed è importante che sia contrassegnato con
nome e cognome. La scuola non si fa carico di eventuali smarrimenti.
8.
L’alunno deve rispettare l’uso proprio degli ambienti e degli arredi della scuola. Essi sono in funzione delle
specifiche attività didattiche, pertanto i tempi e i modi del loro uso sono regolati dagli insegnanti.
Eventuali danni arrecati devono essere risarciti. L’ambiente ha valore educativo: va mantenuto pulito e
ordinato.
9.
Gli alunni non portano a scuola oggetti di valore o somme consistenti di denaro di cui, in caso di
smarrimento, la scuola non risponderà, né il telefonino di cui è vietato l’uso.
10. In caso di assenza per malattia i genitori, previo accordo, possono ritirare i compiti dall’insegnante, non
prima del termine delle lezioni, garantendone poi l’esecuzione.
11. E’ vietato il gioco del calcio non organizzato come attività didattica.
12. E’ assolutamente vietato portare da casa palloni e videogiochi.
REGOLAMENTO DEI GENITORI
1.
I genitori sono i primi responsabili dell’educazione dei figli. Scelgono pertanto questa scuola perché ne
conoscono l’identità, ne condividono il Progetto Educativo e sono disposti a collaborare per attuarlo.
2.
Per garantire la coerenza educativa, i rapporti scuola-famiglia sono regolati da uno stile di lealtà, di
trasparenza ,di fiducia e di rispetto reciproco.
3.
I genitori sono tenuti a controllare quotidianamente e a firmare per “presa visione” gli avvisi trasmessi
dalla scuola. Hanno la possibilità di conferire con gli insegnanti duranti i colloqui periodici e previo
appuntamento.
4.
I genitori sono tenuti ad accompagnare a scuola gli alunni almeno 5 minuti prima dell’inizio delle
lezioni, per permettere che le attività didattiche inizino con puntualità. Ai genitori non è permesso
accedere alle aule né prima, né durante, né dopo l’orario scolastico se non con autorizzazione della
Preside, al fine di assicurare la necessaria tranquillità e sicurezza alle classi e permettere il normale
e sereno lavoro scolastico.
5.
I genitori devono rispettare tassativamente gli orari scolastici di entrata e di uscita.
6.
I genitori devono indicare su apposito modulo consegnato ad inizio anno, tutte le persone autorizzate a
ritirare il proprio figlio.
7.
Solo per motivi seri è consentito agli alunni entrare dopo ed uscire prima del termine delle lezioni. Tale
richiesta deve essere scritta nel diario-libretto Scolastico nel modulo apposito che va poi tagliato e
trattenuto dall’insegnante. Si ricorda che anche le assenze nelle ore pomeridiane, giustificabili per seri
motivi, necessitano delle suddetta compilazione.
8.
Le assenze devono essere responsabilmente motivate e firmate dai genitori. Le assenze di durata
superiore a 5 giorni consecutivi, devono essere accompagnate da certificato medico per la riammissione in
classe, verificate e firmate dall’insegnante della prima ora.
9.
Per l’esenzione dall’attività pratica di Scienze Motorie è richiesta giustificazione scritta dei genitori; per
un periodo più prolungato è necessario il certificato medico.
10. E’ opportuno che i genitori a inizio d’anno comunichino particolari allergie e problemi di ordine fisico
certificati dal pediatra di base.
11. Qualora non desiderino usufruire del servizio-mensa, i genitori devono ritirare il proprio figlio alle ore
12.30 nel cortile interno della scuola e riportarlo entro le ore 13.25.
12. La preside è la diretta responsabile dell’andamento generale della Scuola Primaria e garante
dell’educazione degli alunni. E’ sempre a disposizione dei genitori che ne facciano richiesta, previo
appuntamento (0438-82080).
13. Quali diretti responsabili dei figli, i genitori partecipano personalmente alla vita della Scuola, anche
tramite gli Organi Collegiali: Assemblea di classe (formata da genitori e insegnati) e Consigli di Istituto. E’
opportuna la partecipazione e la collaborazione con l’associazione dei genitori (AgeSC) che offre e
assicura formazione e sostegno nell’impegno educativo e nei rapporti tra famiglia e scuola.
14. Ogni classe ha diritto di eleggere il proprio rappresentante che si impegna a mantenere i rapporti fra
insegnanti e genitori.
15. L’Offerta Formativa della scuola richiede la presenza degli alunni oltre che alle lezioni, a tutte le altre
attività (feste , visite istruttive, momenti di spiritualità, attività sportive) che vengono svolte nel contesto
delle attività didattiche ed extra-didattiche.
16. La scuola consiglia alle famiglie di non programmare vacanze tali da causare agli alunni periodi prolungati di
assenza dalle attività scolastiche.
Scarica

premi qui per scaricare il regolamento per la scuola