Progetto sperimentale di volontariato
finanziato ex art.12 L.266/91 direttiva 2008
Il progetto
Durata: 12 mesi
Ente finanziatore:
Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
III divisione Volontariato
Rete:
19 tra istituzioni, associazioni e organizzazioni di
supporto
I partner pubblici
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Regione Campania – Assessorato al Turismo e Beni Culturali
Regione Campania – Assessorato alle Politiche Sociali, Giovanili e Pari
Opportunità
Università Parthenope – Facoltà di Economia - Corso di
Laurea:Management delle Imprese Turistiche
Università degli studi Suor Orsola Benincasa
Comune di Ercolano - Assessorato alla città del sapere, turismo e
politiche giovanili
Sovrintendenza ai Beni ai beni architettonici e paesaggistici di Napoli e
Provincia – Servizio educativo
Stazione Zoologica Napoli “Anton Dohrn” Aquarium e Turtle Point
Comunità pubblica penale per minori Nisida
Fondazione Teatro di San Carlo
Istituto Statale “G. Fortunato”
Istituto Statale Gentileschi
I partner del III settore
•
DI.VO.(disabili e volontari)
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Fiavet Campania e Basilicata
Associazione Ospedali senza [email protected]
Ufficio Pastorale Giovanile Napoli
Associazione Baia Napoli – Progetto ‘Napoli Mare’
Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti – Sezione Provinciale Napoli
Alice Onlus Campania
Angsa – Ass. Nazionale Genitori Soggetti Autistici- Sez. Campania
Ortopedia Meridionale di Zungri s.& C. SaS
Navio Naviganti per un’Ora
La maratonda Onlus
Esperienze precedenti
Il progetto nasce dall’esperienza e dalla
valutazione dei risultati ottenuti dal
progetto “Muoviamocinsieme” L.R. 9/93
Esso prevedeva un servizio di
accompagnamento e compagnia
(individuale o in gruppo) rivolto a persone
disabili per attività di svago in città.
Gli obiettivi





Sensibilizzare il partenariato attraverso laboratori
progettazione pianificata.
Offrire gratuitamente e in via sperimentale un
servizio di accompagnamento integrato e
qualificato.
Migliorare il livello di benessere ed integrazione
dei disabili.
Migliorare la formazione e le capacità relazionali
dei volontari.
Promuovere percorsi turistico-culturali alternativi
ed accessibili.
Le fasi







Sensibilizzazione
Network
Formazione
Analisi della domanda e dell’offerta
Empowerment
Comunicazione
Sperimentazione
Le attività
N. 2 Focus Group.
Sottoscrizione Carte di Intenti.
Corso di formazione "Accompagnatori solidali“(h 150)
Analisi della domanda e dell’offerta di turismo accessibile
N. 2 Laboratori di Empowerment (19 partecipanti).
Azioni comunicazione del progetto basate sulla diffusione di
supporti informativi sia cartacei che multimediali.
Realizzazione di N. 4 percorsi turistico-culturali sperimentali
accessibili (per 20 persone cad.).
I risultati attesi






Rafforzamento del volontariato giovanile in regione
Campania.
Promozione locale di una rete di giovani volontari
qualificati.
Sensibilizzazione del partenariato socio-economico e
istituzionale locale.
Realizzazione di una campagna di informazione e
comunicazione.
Miglioramento del grado di utilizzo e fruibilità dei servizi
turistico- culturali.
Costituzione di un network di strutture pubbliche e private
accessibili.
Scarica

Analisi della domanda dei servizi per il tempo libero in una città