I sordi come soggetti della
comunicazione pubblica
Rodin
Storia dei sordi
• Charles-Michel de l’Epée (1742-1822)
• Il primo educatore di sordomuti di cui
si ha notizia, fondò a Parigi il primo
Istituto per Sordomuti a carattere
pubblico, riconosciuto dallo Stato al
tempo in cui regnava Luigi XVI.
• Laurent Clerc e Thomas H. Gallaudet
fondano nel 1817 l’American Asylum
for the Deaf
• 1864 E. Gallaudet fonda la Gallaudet
University, unica università per sordi
esistente al mondo
• 1880 Congresso Internazionale degli
educatori dei sordi, Milano
• Vieta la gestualità perché indecente,
provocante, sensuale e impone
l’oralità
I sordi in Italia
•Legge n.517 /1977, furono abolite le scuole
speciali e imposta l’integrazione nelle scuole
pubbliche
•Legge Bassanini n.57/1997, maggiore flessibilità e
introduzione nuove tecnologie, possibilità di
utilizzare il LIS, educazione ad hoc.
REGIONE
ABITAN
TI
SORDOMUTI
SORDO
MUTI
x 10.000
ab.
Abruzzo
1.299.272
1.052
8,09
596.546
708
11,87
Calabria
2.009.268
2.158
10,74
Campania
5.788.986
4.057
7,01
Emilia Romagna
4.151.369
2.330
5,61
Friuli Venezia Giulia
1.204.718
799
6,63
Lazio
5.269.972
3.533
6,70
Liguria
1.592.309
957
6,01
Lombardia
9.393.092
5.559
5,92
Marche
1.518.780
960
6,32
321.953
307
9,54
Piemonte
4.330.172
2.555
5,90
Puglia
4.068.167
3.233
7,95
Sardegna
1.650.052
1.101
6,67
Sicilia
5.013.081
6.063
12,09
Toscana
3.598.269
2.146
5,96
Umbria
858.938
529
6,16
Veneto
4.699.950
2.516
5,35
Italia
58.462.37
5
40.543
6,93
Basilicata
Molise
Le associazioni
•



•
Ente Nazionale dei Sordomuti
Associazione Italiana Educatori dei Sordi
Il triangolo silenzioso
Vedovoci
Mason Perkins Deafness Fund Onlus
L’Ente Nazionale dei Sordomuti
• Fondato nel 1932, rappresenta e difende
gli interessi sociali, morali, economici e
giuridici dei sordi e provvede alla loro
promozione sociale, intellettuale, culturale
e professionale.
• Composto da 101 sedi provinciali e 21
comitati regionali
Presidente
Consiglio Direttivo
Segretario Nazionale
Consigli Regionali
Collegio probiviri
Assemblea Nazionale
Sezioni Provinciali
Collegio Sindaci
Ecco alcuni principi dell’ENS:
•
•
collabora con le Istituzioni e/o gli Organismi locali, regionali, statali nel campo
dell'istruzione per assicurare l'inserimento, la formazione professionale,
collabora con le Università,
•
cura, stimola, promuove studi, ricerche e ogni iniziativa sulla sordità nei suoi
aspetti medico-legali, psico-pedagogici, linguistico-culturali;
•
collabora con lo Stato, le Regioni, gli Enti Locali nel campo dell'istruzione e
dell'educazione dei sordi per assicurare un sistema scolastico flessibile attraverso
il sistema del bilinguismo, della lingua dei segni e della lingua parlata;
•
promuove e organizza: corsi di lingua dei segni;
•
attua iniziative per la promozione dei diritti e delle pari opportunità per l'infanzia,
l'adolescenza, la gioventù e la condizione femminile della categoria;
•
concorre all'assistenza dei propri soci nelle controversie di natura civile, penale,
amministrativa e finanziaria sia in sede giudiziale che extragiudiziale;
•
promuove ed organizza, attività didattica domiciliare, per il recupero scolastico e
del doposcuola e corsi di formazione professionale.
I mezzi di comunicazione
Il sito www.ens.it
[email protected] & Segni
I siti ENS
www.enslombardia.it
www.ens.it
www.ensmilano.it
I confronti
• “Ens.it” ha un target group molto vasto: gli organi
istituzionali e la città invisibile (i sordi)
•
“Enslombardia”, a differenza di ens.it, è priva di foto,
l’utente è sommerso di notizie. (Cronaca, cultura, sport,
lavoro).
• La grande innovazione di “enslombardia” è la televisione
web tramite i canali video on-demand.
• Ensmilano per una comunicazione più diretta ha adottato
il video-messaggio in LIS preceduto da testo scritto per
coloro che non conoscono la lingua dei segni. Ed ha
istituito un ufficio stampa.
Un sito routinario:
www.sordionline.com
•
•
•
•
•
Si propone di migliorare la vita
quotidiana dei sordi sfruttando al
massimo le potenzialità di internet.
Fa parte di Accomune, il portale
sull’handicap del comune di
Roma.
L’informazione è raccolta in una
struttura chiara e completa, non
come la l’organizzazione
frammentaria dell’ Ente Nazionale
dei Sordomuti.
“Sordionline.com” è un sito fatto
ad hoc per i non udenti, che sono i
principali fruitori.
Difetto: non ha un motore di
ricerca interno
dinamismo
Udenti e sordi
I pregiudizi
L’Ens spiega
• Sordo-muto
• Ritardo mentale
• Incapacità della
scuola
•I sordi e l’ens
•La comunicazione
•La scuola oggi e
domani
•Unione Europea dei
sordi
•La legislazione
•Bibliografia
Le attività dell’Ens
• Famiglia aristocratica.
• Teatro senza parole.
• Il centro di ricerche sulla
lingua, la cultura e storia dei
sordi.
• “La settimana del
sordomuto”
• [email protected] & Segni, 1955
• Tematiche: manifestazioni
o lotte in corso,
legislatura
• Sostegno alla comunità:
Leo Bullotta, Mago
Silvan, On. Carlo Azeglio
Ciampi
LA STAMPA
Lo scopo
"Nessuno abbia il timore di non avere la stoffa del
lo scrittore o di non sapere scrivere bene. Del
resto nessuno l'ha se non è giornalista di
professione o per vocazione. Questo giornale
non pretende nulla, ma ha una sola ambizione
quella di voler parlare a tu per tu coi fratelli del
silenzio, di voler servire con la forza dello spirito
e del cuore la loro causa, di voler far conoscere
al mondo le loro giuste aspirazioni" scrisse il
primo direttore del giornale ENS, Federico
Menossi.
I sordi e i media
•
Le Teorie di McLuhan
• La televisione
•
L’infotainment
•
(Rai 1,2 e Rete4)
•
I programmi per i giovani e i
disabili occupano il 6,5% dei
programmi trasmessi in Italia
•
La realtà inglese e olandese
sono ben lontane dai risultati
irrisori italiani. La percentuale
di programmi adatti ai sordi,
trasmessi in Gran Bretagna
ammonta all’80% e quella
olandese raggiunge il 65%.
• Il Cinema per tutti implementato di
sottotitoli, attrezzato di cuffie per ascoltare
la puntigliosa descrizione dei paesaggi e
delle azioni.
Comunicazione diretta
•
L’Associazione italiana per la ricerca
sulla sordità e l’Università La Sapienza
•
Il legame con l’Università di Bologna
•
Linguaggi alternativi per l’assenza
della parola
•
La musica nelle arti visive
•
L’incontro con il Presidente della
Repubblica
ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI
•
European Union of the Deaf
•
Il riconoscimento del diritto di usare la
lingua dei segni
Il potenziamento della comunicazione
e dell’informazione
L’uguaglianza in campo educativo e
lavorativo.
•
•
World Federation of the Deaf
•
•
•
•
•
Promuovere lo status della lingua dei
segni
Migliorare l’educazione dei sordi
Migliorare l’accesso alle informazioni
Rivendicare i diritti dell’uomo nei paesi
sviluppati
Promuovere la creazione di
associazioni per sordi dove non
esistono.
Situazione internazionale:
•Uganda primo paese ad aver
riconosciuto la lingua dei segni.
Belize, in Brasile, a Cuba, nel
Ghana, in India e Pakistan
trasmettono giornalmente
programmi per i sordi.
•80% dei sordi vivono in paesi
sviluppati in cui i loro governi non
conoscono i loro bisogni e i loro
desideri.
•Finlandia 1995 fu inclusa la
lingua dei segni nella Costituzione
5,000i sordi in Finlandia
•14.000 persone usano la lingua
dei segni
Emmanuelle Laborit
« Le mot handicap, je m’en fous. Il a
toujours un côté négatif. Dans la vie, je
me sens souvent exclue, pas
handicapée. »
Scarica

MALKI