COMPOSIZIONE DEL COMITATO DI DIREZIONE Poichè non vi sono più i delegati di periodo, esso è composto dai membri del Consiglio( ad eccezzione di Gian Domenico Bomba, in quanto padre di una proprietaria) e dei vecchi delegati di periodoche non hanno venduto le loro parti ed hanno risposto positivamente alle sollecitazioni dei responsabili dell' associazione. Se avete dei dubbi, domande, potete contattare uno qualunque dei membri sottoindicati e non solo la presidente( facciamola respirare...)Se non sono in grado di rispondervi immediatamente si informeranno e vi richiameranno. Ecco i membri, in ordine alfabetico: CAILLOT Alain CHINICO Gianpiero CROUZAT Jean-­‐Pierre DÉMERLÉ Gérard ÉPREMIAN Jacques GAYAT Suzanne LENGEREAU Bernard LHUILLERY Josiane MARTIN Simone MÉZENGE Hélène MILLUY J.C. & Claudine PANIGADA Elian PUCHOIS Jean QUÉRÉ Alain QUÉRÉ Maryse ROGER André ROYEZ Stéphane SANIÈRE Michèle SAVOYE Gérard SUIRE Jean-­‐Claude [email protected] [email protected] [email protected] [email protected] [email protected] [email protected] [email protected] [email protected] [email protected] [email protected] [email protected] [email protected] [email protected] [email protected] [email protected] [email protected] [email protected] [email protected] [email protected] [email protected]
Presidenti onorari : Bernard Maire e Robert Lamouline Sede sociale: 16 rue Alphand, 75013 PARIS Associazione fondata il 30-­‐05-­‐1985 al J.O. del 19 juin 85
NOTIZIARIO n° 74 Luglio 2013 INDICE Composizione del consiglio(nuovo) 2 La nota del Presidente 3 Cosa fà ora il Consiglio? 4 Scioglimento, liquidazione,spese: quello che bisogna sapere 5 La procedura giudiziaria contro SCI du Cotentain 7 Composizione del Comitato di Direzione(nuovo) 8 Allegato: modulo di iscrizione Page 8/8 Page 1/8 COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO Presidente: Hélène Mézenge 16 rue Alphand – 75013 PARIS -­‐ [email protected] Vicepresidente: Maryse Quéré 25 quai Laurens – 34000 MONTPELLIER -­‐ [email protected] Vicepresidente: Alain Caillot 23 rue de Montarzin – 38150 ASSIEU alain-­‐[email protected] Segretaria: Michèle Sanière 6 rue Georges Millandy – 92360 MEUDON -­‐ [email protected]­‐internet.fr Tesoriera : Josiane Lhuillery 1bis avenue des Baunes – 10110 BAR SUR SEINE [email protected] Incaricato per internet : Alain Quéré 25 quai Laurens – 34000 MONTPELLIER -­‐ [email protected] Incaricato per i soci italiani: Gian Domenico Bomba Via Verdi – 25062 CONCESIO – Italie -­‐ [email protected] Altri incaricati Bernard Lengereau La Sapinière – Russel – 24130 LA FORCE [email protected] Jean-­‐Pierre Crouzat 35 rue Lucien Salette – 34200 SÈTE -­‐ [email protected] Claudine et Jean-­‐Claude Milluy 51bis rue Herriot – 62118 BIACHE ST VAAST [email protected] Page 2/8 IL PROCEDIMENTO GIUDIZIARIO Nei nostri notiziari sovente abbiamo citato dei contatti che abbiamo avuto con i nostri avvocati volti a studiare quale procedimento avrebbe più probabilità di successo. Il testo della citazione che sarà presentata alla fine di questo mese al tribunale di Bonneville è stato predisposto dal Maître Patrick BAUDOUIN, della SCP BOUYEURE, BAUDOUIN, KALANTARIAN, DAUMAS, CHAMARD, 19 avenue Rapp, 75007 Paris, in stretta collaborazione con i rappresentanti del Consiglio dell' Associazione. Si tratta di una citazione per abuso di maggioranza come ci era stato consigliato anche da Mme Christiane TAUBIRA, Guardasigilli. Questo tipo di procedura dovrebbe portare all' annullamento dello scioglimento della Società civile. Come abbiamo già detto, la lentezza abituale della Giustizia ci lascia poche speranze in merito alla riapertura del Residence ma chiediamo almeno,in compensazione, i danni che gli associati hanno subito per la chiusura. Inoltre abbiamo parecchie lagnanze nei confronti del nostro Gestore Clubhotel Multivacances, ma il frazionamento delle nostre azioni rischierebbe di indebolire l' azione principale. Avremmo pertanto deciso di attendere la sentenza del processo prima di muovere eventualmente nuovi passi. Salvo imprevisti il costo di questa procedura sino all' udienza è di circa € 15.000,00, attualmente coperti dalle riserve dell' Associazione. Pertanto non prevediamo di chiedere ai nostri associati nel prossimo futuro alcuna contribuzione se non il rinnovo della quota associativa annuale. Page 7/8 COSA SUCCEDE PER LE SPESE ? Il rovescio della medaglia è che essendo sempre proprietari delle nostre parti dobbiamo continuare a farci carico di alcune spese ; quelle dette di « 1ère catégorie » o di « mantenimento del bene » Alcune sono sparite : spese del conseil de surveillance e del controllore finanziario, i costi di gestione( il liquidatore è pagato a forfait), dimezzati i posti dei dipendenti e le spese del reggente. Restano le tasse fondiarie, le assicurazioni, alcune spese di conservazione e manutenzione...senza che noi sappiamo al momento se ci saranno spese di gestione(ad es. Riscaldamento in inverno)I e se , malgrado la nostra richiesta, l' immobile verrà posto sotto sorveglianza. Per quanto attiene ai periodi estivi sembra che nessuno abbia ricevuto la richiesta di spese e ne ignoriamo la ragione. E' probabile che le richiederà il liquidatore che probabilmente si avvarrà del lavoro di Clubhotel Multivacances. La reazione normale è quella di non pagare. Ognuno, a suo rischio e pericolo, è libero di fare quello che gli pare. Verosimilmente ,del caso, dette spese verranno poi recuperate in sede di rimborso in sede liquidatoria.Comunque il compito del recupero degli impagati vecchi e nuovi spetta al liquidatore. Attenzione : al termine dell'’AGE, il nostro controllore finanziario aveva suggerito di depositare le somme delle spese presso un organismo specializzato. Questa soluzione è illegale per le spese ( e quando viene praticata per gli affitti è solo a seguito dell' ottenimento di una sentenza favorevole). Page 6/8 LA PAROLA DELLA PRESIDENTE Il risultato era prevedibile… ma adesso, dal 30 giugno,il dado è tratto : il nostro residence è definitivamente chiuso. Senza alcun riguardo per i multiproprietari dei periodi estivi per i quali abbiamo vanamente tentato di salvare le loro ultime vacanze a Megève. Ma i nostri avversari vedono il mondo solo attraverso il libretto degli assegni : una speculazione molto soggettiva poichè così potranno risparmiare su due mesi e mezzo di spese, la premura di mettere in moto il liquidatore per lanciare l' offerta di acquisto degli immobili del nostro residence ed una totale malafede quando abbiamo evidenziato la differenza di trattamento tra i proprietari dei periodi invernali, che hanno potuto usufruire delle loro vacanze, ed i proprietari dei periodi estivi che hanno dovuto arrangiarsi diversamente...pagando in genere molto di più. Ma la loro premura rischia di essere « raffreddata » : i nostri avvocati hanno predisposto una citazione per abuso di maggioranza, che verrà depositata entro fine luglio. Non facciamoci illusioni : le procedure sono lunghe e non si può sperare nella riapertura di un residence che verosimilmente viene lasciato in abbandono sino alla vendita. Sappiamo di altri immobili di montagna lasciati vuoti e senza manutenzione, senza riscaldamento e senza custodia per più di due anni Ma l' esistenza di una citazione ha molte probabilità di infastidire i nostri predatori e possiamo sperare, da parte loro, di un tentativo di negoziazione. Essendo sciolto il Conseil de Surveillance nonchè il Gestore a seguito dello scioglimento della SC, l’Associazione (il cui statuto prevede che essa continui ad esistere sino al termine dell' azione in corso) si trova in prima linea per difendere gli interessi dei piccoli portatori di parti. E' ovvio che i nostri soci, che finanziano la causa tramite le loro quote, saranno i soli beneficiari di tutte le somme ottenute. Pertanto questo è l' ultimo notiziario che viene diffuso a tutti i proprietari. In seguito solo i nostri soci saranno tenuti al corrente dell' evolversi della situazione. Non è mai troppo tardi per diventare soci! Page 3/8 COSA FA' ORA IL CONSIGLIO ? SCIOGLIMENTO,LIQUIDAZIONE,SPESE... QUELLO CHE BISOGNA SAPERE Dal 2012, tramite i nostri soci è stata condotta un' azione nei confronti dei parlamentari alfine di modificare la legge del 1986con un innalzamento della maggioranza per la richiesta dello scioglimento di una società di multiproprietà . E' stata depositata una proposta di legge sia all' Assemblée Nationale eed al Sénat, ed è previsto di includere il problema della multiproprietà nella legge sugli appartamenti di Cécile Duflot. Un poco tardi per noi......ma la cosa viene seguita da vicino da Maryse Quéré. Da quando la prospettiva dello scioglimento si è realizzata, Maryse Quéré ha preso contatto con i promotori, in particolare della Fédération des Alpes. Claudine Milluy ha accettato di attivarsi per il seguito. Il nostro vicepresidente, Alain Caillot, è incaricato , a nome di tutti i soci, di mantenere i contatti con il liquidatore.Inoltre, con Jean-­‐Pierre Crouzat, mantiene i contatti con gli attori locali in particolare con i membri della coproprietà dello Sporting. La tenuta del libro soci è affidata alla nostra tesoriera Josiane Lhuillery. Quella del libro dei multiproprietari, nei limiti del possibile e se il liquidatore comunica il dato aggiornato, a Hélène Mézenge in cooperazione con Alain Caillot. Michèle Sanière partecipa attivamente alla diffusione dei notiziari, di cui Gian Bomba assicura da anni la traduzione in italiano. Il nostro sito internet è stato rimaneggiato e verrà aggiornato da Alain Quéré. E Maryse Quéré Ha redatto ed impaginato questo notiziario. Page 4/8 Avete ricevuto il resoconto dell' Assemblea Generale Straordinaria del 12 giugno, una breve esposizione delle conseguenze dei voti del « socio maggioritario » la SCI DU COTENTAIN (e SOFILOT per le 111 parti in suo possesso che probabilmente nel frattempo ha già venduto). 1. La SC MEGEVE ROCHEBRUNE è sciolta a partire dal 1luglio. Clubhotel Multivacances non è più Gestore, il Conseil de Surveillance sparisce ma noi siamo ancora proprietari delle nostre parti sino all' Assemblea Generale di liquidazione conseguente alla vendita degli immobili. 2. Il liquidatore, di cui ci sono stati forniti i dati, è Maître Thierry BENSAUDE (secondo alcuni proprietari irraggiungibile al telefono) diventa il gerente della nostra SC che è domiciliata presso il suo studio a Cannes. Lancerà una offerta pubblica di vendita, che dovrà apparire in un giornale di annunci ufficiale, in un giornale locale ed in un giornale nazionale di grande diffusione. Poichè il prezzo minimo netto di vendita è stato fissato a 18 milioni di euro( mentre noi ne avremmo chiesti 23), farà una selezione tra le offerte superioria detta somma. 3. Secondo le nostre informazioni le operazioni di vendita e liquidazione possono protrarsi anche per 2 anni. Una volta conclusa la vendita il liquidatore procede alla valutazione dei costi da dedurre( debiti,imposte sulle società....e bisogna considerare i €50.000 relativi alla sua prestazione)e rimarrà una quota che verrà ripartita pro quota tra gli associati in base al numero delle parti possedute nel corso di un' assemblea generale di liquidazione. Contrariamente a quanto ho sentito « essi non ci prenderanno tutto »... Page 5/8 
Scarica

B74 new italien - Assitemp Megeve