Comune di Candiolo
GUIDA al SERVIZIO
MENSA
2008/2009 – 2009/2010 – 2010/2011- 2011/2012
Il servizio offerto dall’Amministrazione comunale
La Scuola e la Mensa ...a tavola imparo a .…
L’Amministrazione comunale ha investito in questi ultimi anni energie e
risorse per garantire un servizio di mensa scolastica capace di rispondere alle esigenze dell’utenza, ma nello stesso tempo economicamente accessibile alle famiglie in tempi non sicuramente facili: per questa ragione,
anche in concomitanza con il rinnovo dell’appalto, i prezzi sono stati contenuti a livelli decisamente inferiori a quelli di realtà similari a noi vicine.
L’Amministrazione comunale è convinta che il servizio di mensa si configuri ormai come un servizio primario, profondamente integrato con la
scuola, tendente a venire incontro a necessità obiettive che si manifestano nel tessuto sociale delle famiglie candiolesi. Da questo punto di
vista l’Istituzione comunale è stata ed è molto attenta alle situazioni
di disagio economico a cui cerca di far fronte nell’ambito dell’assistenza
con esenzione buono pasto in caso di ISEE al di sotto dei 5.000 €.
Uno sforzo notevole è stato sostenuto anche nel controllo della qualità
dei cibi e del servizio attraverso l’azione sinergica dell’Ufficio comunale
preposto e dell’Assessorato , ma soprattutto della Commissione Mensa che si è prodigata con iniziative e con l’opera di sensibilizzazione nei
confronti delle famiglie: nel corso dell’a.s. 2008/2009 la Commissione,
in una serie di incontri ed in funzione delle richieste, ha formulato una
proposta innovativa del menù che, dopo essere stata sottoposta a valutazione dei competenti organi di controllo, è stata introdotta dalla Ditta
Marangoni.
Confidando che il lavoro svolto - sempre condotto sulla scorta di un attento e constante monitoraggio del servizio- possa incontrare il favore
della cittadinanza, ne lasciamo traccia nella nuova Carta del Servizio di
Mensa.
Il Nostro Istituto riserva un ruolo importante al momento del pasto dei
nostri studenti. L’articolazione oraria che prevede più rientri pomeridiani
ha spinto molte famiglie ad usufruire del servizio di refezione scolastica e
la scuola impegna molti docenti nel momento del pranzo dei ragazzi.
Questo rende tali momenti parte integrante dell’azione educativa che la
scuola svolge e si collega ai progetti di educazione alla salute, all’alimentazione, alla convivenza che arricchiscono l’offerta formativa dell’Istituto
Comprensivo di Candiolo. I docenti sono impegnati nel seguire i bambini ed
i ragazzi affinché il momento del pasto diventi l’occasione per riflettere
sulle regole di un’alimentazione corretta ed equilibrata; un momento dove
confrontarsi con i ragazzi sull’importanza di consumare il pasto in un ambiente tranquillo che favorisca si il dialogo ma anche il rispetto per gli altri,
per il cibo, per chi lavora per loro.
La collaborazione con la commissione mensa è un elemento prezioso al
fine di monitorare e migliorare il servizio, riunendo attorno ad un obiettivo
comune tutti i soggetti che si occupano di questo momento importante della giornata dei ragazzi. La Collaborazione con le famiglie è fondamentale affinché il servizio di refezione venga inteso come un momento
educativo e non solo un consumo del pasto. L’attenzione a problematiche
alimentari dei singoli alunni, il tentativo di calibrare nell’arco della giornata
le tipologie di cibo che il bambino assume sono aspetti importanti per rendere i pasti giornalieri adeguati alle esigenze di un soggetto in crescita e
con esigenze particolari. Il lavorare insieme, Comune, scuola, famiglia, ditta che si occupa della refezione rende questo momento importante per la
crescita dei ragazzi e di qualità rispetto alle sue esigenze di sviluppo.
La scuola educa la mente e la mente nutrita da una corretta alimentazione risponde prontamente.
il Sindaco
Costanzo A.
L’ Assessore all’Istruzione
ed ai Servizi Scolastici Molino V.
2
IL DIRIGENT SCOLASTICO
Dott. Giuseppe GRAZIANO
3
Che cos’è
la Carta
dei scolastica
Servizi del Comune di Saluzzo
Elenco
fornitori
refezione
La Carta dei Servizi di ristorazione Scolastica descrive i principi fondamentali del servizio e le garanzie che sono offerte a coloro che la utilizzano.
E’ valida per gli anni scolastici 2008-09/2009-10/2010-11/201112; sarà aggiornata di anno in anno e distribuita a tutte le famiglie che
usufruiscono del Servizio di Ristorazione Scolastica.
E’ tutela della salute ed educazione al gusto, coniugando il mangiar sano
alla conoscenza della nostra gastronomia.
La qualità degli alimenti e le garanzie
a) Un pranzo ricco di garanzie:
Tutti gli alimenti utilizzati devono rispondere ai requisiti di qualità merceologica previsti nel Contratto di fornitura.
La sicurezza igienica e la qualità degli alimenti sono aspetti del servizio
che vengono curati con particolare attenzione per la tutela e la salute
degli utenti del servizio ristorazione.
Il pasto a scuola
Il servizio di Ristorazione Scolastica viene fornito alle Scuole Statali
dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado.
Il servizio è destinato alle ragazze ed ai ragazzi che si fermano a Scuola
per attività pomeridiane o per altre attività integrative ai corsi di studio
approvate dal Consiglio di Circolo o d’Istituto.
I pasti vengono confezionati giornalmente da personale idoneo (cuoche o
aiuto cuoche) presso la cucina comunale di Via Verdi, 12-Candiolo.
La distribuzione avviene poi in ogni singolo refettorio ad opera del personale addetto.
b) Manuale di
autocontrollo igienico (piano H.A.C.C.P.)
La Ditta Marangoni, appaltatrice del servizio, verifica la propria
attività attraverso campionature di cibi e la compilazione delle schede
di monitoraggio allegate al Piano di Autocontrollo ( fasi di ricevimento,
stoccaggio, preparazione, cottura, confezionamento e somministrazione dei cibi).
Gli eventuali “ punti critici” sono così verificati in ogni fase e sono previste azioni correttive da intraprendere per la loro risoluzione.
Questo sistema ha lo scopo di assicurare il modo più attento e corretto di trattamento e preparazione dei cibi.
4
5
c) Servizio Controllato
Diete Particolari
Il Servizio di Igiene Alimenti e Nutrizione dell’A.S.L. effettua periodici
prelievi di alimenti presso le cucine ove vengono preparati i pasti per il
servizio refezione scolastica di Candiolo.
Lo stesso avviene nei magazzini , nei frigoriferi ed anche nei locali dove
vengono consumati i pasti.
Se un utente del servizio ristorazione scolastica ha, per motivi di salute, la necessità di cibi particolari, il genitore o chi ne fa le veci lo può
segnalare, consegnando un certificato medico alla Scuola che indichi
l’alimentazione richiesta.
In questi casi sono predisposte variazioni appropriate regolarmente approvate dal Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione
dell’A.S.L.
Il mondo scientifico ritiene che l’alimentazione sia la grande sfida e
frontiera del futuro per la prevenzione delle malattie della nostra società.
Vinte malattie che apparivano insuperabili grazie a farmaci e vaccinazioni oggi si pensa che con un consumo di alimenti idoneo in qualità
e quantità molte patologie che ancora ci affliggono possono essere
sconfitte ( ad es. malattie cardiovascolari, diabete, tumori….)
E’ per questo motivo che diventa essenziale e doveroso l’impegno degli
organi preposti alla salute nel proporre una educazione all’alimentazione corretta a partire dai pasti che vengono offerti in ambiente scolastico a pranzo.
E’ opportuno che anche il pediatra si renda disponibile verso le famiglie
e la Scuola per dare informazioni utili e corrette in quanto specialista
di tutto ciò che riguarda il bambino e la sua salute psico-fisica.
Gli alimenti di cui ci nutriamo si possono dividere in grosse famiglie
in base alle sostanze che apportano al nostro organismo; una dieta
equilibrata deve essere varia e completa cioè comprendere elementi di
tutte le famiglie ma non nelle stesse quantità.
Per semplificare possiamo immaginare i cibi disposti a piramide (PIRA-
6
7
MIDE ALIMENTARE) : più un alimento è collocato verso la punta più
limitato deve essere il suo consumo secondo sesso ed età.
E’ seguendo questo principio che è stato predisposto il regime alimentare dei bambini durante il loro pasto “ scolastico”.
Spesso i bambini mangiano in fretta per andare a giocare o peggio attratti da televisione e videogiochi : spieghiamo che masticare a lungo
ogni boccone fa gustare i sapori ed aiuta la digestione (“la prima digestione avviene in bocca”).
I bambini bevono molto durante e fuori pasto: abituiamoli a dissetarsi
con l’acqua e non con succhi o bevande troppo ricche di zuccheri o gas.
A volte però si dimenticano per ore di bere: spieghiamo che l’acqua è
indispensabile per la vita indicando loro una piantina o un fiore che non
annaffiamo: capiranno!!
La fame e la sete sono segnali necessari ed importanti per il bambino
ma spesso sono influenzati da stati emozionali e dalla pubblicità martellante.
Come comportarsi se un bambino non ha mai fame? Evitare di preoccuparsi eccessivamente e, se il pediatra ha escluso problemi reali di
salute, cercare di avere un atteggiamento sereno e porsi delle domande: sono un genitore eccessivamente apprensivo? Ho una percezione
errata della quantità di cibo che il bambino deve assumere?
Come comportarsi se il piccolo ha troppa fame? Consultare il pediatra
per valutare se il problema è reale ed in questo caso intervenire prima che sia troppo difficile aiutare il bambino ed anticipare l’instaurarsi
dell’OBESITA’.
stante l’impegno di varie istituzioni , nel mondo occidentale il numero
continua ad aumentare con grosse ripercussioni presenti e future sullo
stato di salute della popolazione.
Spesso i bambini a scuola mangiano in maniera corretta, adeguata e
con maggiore facilità che a casa.
L’atmosfera della mensa, il piacere della compagnia, le regole chiare ed
uguali per tutti fanno si che il pranzo sia un momento spesso piacevole
e non problematico.
Gli educatori sono abituati ad osservare i bambini e se c’è un problema
lo comunicano tempestivamente ai genitori.
Per partecipare attivamente all’alimentazione del pargolo è buona cosa
che il genitore legga regolarmente il menù così da programmare i successivi pasti della giornata in modo da assicurare una dieta bilanciata
e varia.
Valutare con il medico se i cibi offerti sono troppo calorici, se è possibile
cambiare le abitudini alimentari e del tempo libero.
L’obesità è un problema che preoccupa i medici tanto da parlare
di epidemia così alto è il numero di bambini ed adulti obesi. Nono-
8
9
Oggi è molto facile che i bambini siano invitati a mangiare a casa di
qualche compagno: sono occasioni importanti per scoprire che esistono altre abitudini, altri modi di cucinare e mangiare.
Può anche capitare di venire a contatto con altre culture lontane da
noi: lasciamo che sia una ulteriore occasione per i nostri bambini per
assaggiare ed ampliare i propri gusti , per rispettare usi e costumi degli
altri ed imparare una grande virtù , la tolleranza.
Quanti obiettivi si prefigge chi organizza una mensa scolastica oggi :
speriamo che con la collaborazione attiva dei genitori si riesca ad offrire non solo cibo ma anche educazione per una alimentazione più consona e coerente coi tempi futuri.
Comune di Candiolo Menù Invernale Anno Scolastico 2008/2009
LUNEDÌ
MARTEDÌ
MERCOLEDÌ
GIOVEDÌ
VENERDÌ
LUNEDÌ
MARTEDÌ
MERCOLEDÌ
GIOVEDÌ
VENERDÌ
10
I SETTIMANA
II SETTIMANA
Pasta aglio e olio
Bastoncini di pesce
Insalata di carote
Pane - Frutta
Riso in bianco
Milanese di pollo
Costine
Pane - Frutta
Passato di verdura con orzo
Hamburger di vitello
Patatine al forno
Pane - Frutta
Pizza
Insalata verde
Pane integrale
Frutta
Pasta e broccoli
Frittata
Misto di verdure
Pane - Yogurt
Pasta al pomodoro
Mozzarella
Insalata di finocchi
Pane - Frutta
Pasta gratinata
Crocchette di patate
Spinaci
Pane - Frutta
Risotto alla milanese
Milanese di vitello
Cavolfiore
Pane - Frutta
Passato di verdura con crostini
Rolatine di tacchino
Puré di patate
Pane integrale - Frutta
Pasta al pesto
Tonno
Piselli
Pane - Gelato
III SETTIMANA
IV SETTIMANA
Pasta in bianco
Cosce di pollo
Insalata verde
Pane - Frutta
Passato di verdura con riso
Merluzzo in umido
Patate al forno
Pane - Frutta
Polenta
Spezzatino
Carote al forno
Pane - Frutta
Spaghetti aglio e olio
Frittata
Insalata di cavolo
Pane integrale - Frutta
Pasta al pomodoro
Stracchino
Misto di verdura
Pane - Crostata
Pasta al ragù
Mozzarella
Fagiolini
Pane - Frutta
Riso in bianco
Legumi
Misto di verdure
Pane - Frutta
Pasta in bianco
Salsiccia
Cavoli cotti
Pane - Frutta
Pasta al pomodoro
Platessa dorata
Insalata verde
Pane integrale - Frutta
Minestra di riso e patate
Polpette al pomodoro
Insalata di finocchi
Pane - Budino
11
Comune di Candiolo Menù Estivo Anno Scolastico 2008/2009
LUNEDÌ
MARTEDÌ
MERCOLEDÌ
GIOVEDÌ
VENERDÌ
I SETTIMANA
II SETTIMANA
Pasta al pomodoro e tonno
Prosciutto
Insalata di fagiolini
Frutta - Pane
Pasta alla parmigiana
Cosce di pollo
Pomodori
Torta (elem e mat) - Pane
Risotto alla milanese
Polpettine
Misto di verdure
Frutta - Pane
Minestrina in brodo vegetale
Platessa dorata
Patate al forno
Yogurt - Pane
Pasta al pesto
Robiola fresca
Insalata di carote
Frutta/torta(medie) - Pane
Risotto alla parmigiana
Bastoncini di pesce
Piselli
Frutta - Pane
Pasta al pomodoro e basilico
Rolata di tacchino - Insalata verde
Gelato (mat/elem) - Frutta (medie)
Pane
Spaghetti aglio e olio
Frittata al prosciutto
Zucchine o fagiolini
Yogurt o frutta - Pane
Passato di verdura con riso
Formaggio fresco
Insalata di carote crude
Frutta - Pane
Riso alla campagnola
Bistecca alla milanese - Insalata di pomodori
Gelato (medie) - Frutta (mat/elem)
Pane
III SETTIMANA
IV SETTIMANA
Pasta al ragù
LUNEDÌ
Stracchino
Insalata di fagiolini
Frutta - Pane
Minestra
di riso e patate
MARTEDÌ
Polpette al sugo
Spinaci
Frutta - Pane
Pasta in bianco
MERCOLEDÌ
Cosce di pollo al forno
Insalata mista
Budino - Pane
Pasta
al pesto
GIOVEDÌ
Platessa dorata
Misto di verdure
Frutta - Pane
Pizza
VENERDÌ Insalata
verde
Yogurt o frutta
Pane
12
Pasta gratinata
Mozzarella
Pomodori in insalata
Frutta - Pane
Fusilli pomodoro e olive
Frittata - Insalata di fagiolini
Gelato (mat/elem) - Frutta (medie)
Pane
Passato di verdura con orzo
Bistecca alla milanese
Carote al forno
Frutta - Pane
Spaghetti al pomodoro
Tonno
Insalata verde
Frutta - Pane
Insalata di riso
Tacchino al limone - Zucchine al forno
Gelato (medie) - Frutta (mat/elem)
Pane
Cortesia del personale di servizio
Il rapporto tra il personale addetto alla preparazione e alla distribuzione dei pasti presso i refettori delle Scuole, deve essere ispirato al reciproco rispetto e dalla cortesia.
La qualità dei rapporti all’interno dei locali di distribuzione pasti
viene verificata attraverso questionari proposti periodicamente
ai responsabili della Commissione Mensa e agli insegnanti che si
occupano dell’assistenza dei ragazzi durante il pasto.
Partecipazione e tutela dei diritti
La partecipazione attiva degli utenti è considerata fondamentale
per il buon andamento del servizio di Ristorazione Scolastica.
La Commissione Mensa è l’organo attraverso il quale viene assicurata la partecipazione degli utenti al funzionamento ed al miglioramento del servizio.
I componenti della Commissione possono , se autorizzati dal Dirigente scolastico , accedere ai refettori per presenziare alla distribuzione e consumo dei pasti.
Gli utenti, individualmente o attraverso le loro rappresentanze
, possono far valere le proprie ragioni nel caso in cui si determinassero disservizi o violazioni dei principi stabiliti nella presente
Carta dei Servizi.
13
La Commissione è attualmente composta da:
• Assessore all’Istruzione ed ai Servizi Scolastici : Valter Molino
• N. 2 docenti Scuola dell’Infanzia
• N. 2 docenti Scuola Elementare
• N. 1 docente Scuola Media
• N. 2 genitori alunni Scuola dell’Infanzia
• N. 2 genitori alunni Scuola Elementare
• N. 1 genitore alunni Scuola Media
• N. 1 medico pediatra
• N. 1 rappresentante del Consiglio d’Istituto
confermato dall’Amministrazione Comunale a 3,83 €uro.
I buoni pasto sono in distribuzione presso gli esercizi commerciali di
Candiolo:
• Cartoleria “Il settimo papiro”
• Alimentari “ Delizie”
I blocchetti sono da 10 buoni: per ogni blocchetto deve essere pagata
la cifra di € 0,50 all’esercente distributore.
E’ possibile acquistare i buoni pasto singolarmente nel periodo prossimo alla chiusura delle Scuole.
Inoltre a decorrere dal 1 Gennaio 2009 verrà attivato un sistema automatizzato di rilevazione delle presenze utenti . Per accedere al servizio mensa verrà pertanto richiesta l’iscrizione tramite compilazione
di appositi moduli, predisposti dalla Scuola e dall’ Ufficio Servizi scolastici del Comune.
Gli utenti iscritti al servizio refezione potranno acquistare i buoni pasto virtuali presso gli esercizi convenzionati, quali:
• Cartoleria “Il settimo papiro”
• Alimentari “ Delizie”
Utilizzo della mensa e modalità di pagamento
Per utilizzare la mensa scolastica è sufficiente essere iscritti alla
Scuola Elementare , Media o Materna di Candiolo.
Solamente gli alunni frequentanti la Scuola Elementare ( moduli) e media dovranno chiedere , al momento dell’iscrizione, di poter utilizzare la
mensa.
Durante l’anno scolastico i buoni verranno trasmessi giornalmente alla ditta Marangoni che provvederà alla preparazione e distribuzione dei pasti.
Il prezzo del buono per l’anno scolastico 2008/09 è stato
14
Nell’effettuare l’acquisto , oltre all’importo che intende versare dovrà
essere comunicato all’esercente il codice dell’alunno interessato, che
sarà comunicato ad ogni utente.
Al termine dell’operazione verrà rilasciato uno scontrino per ricevuta
dell’acquisto effettuato che riporterà gli estremi della spesa effettuata e in calce il saldo.
Ai bambini delle Scuole è distribuita la merenda mattutina consistente in un frutto, yogurt o altro alimento approvato dall’A.S.L.
Questa è stata volontà dell’Amministrazione Comunale per abituare
sempre di più gli studenti ad una sana e corretta alimentazione.
15
Cortesia del personale di servizio
I principi fondamentali della carta dei servizi
Il rapporto tra il personale addetto alla preparazione e alla distribuzione
dei pasti presso i refettori delle Scuole, deve essere ispirato al reciproco
rispetto e alla cortesia.
La qualità degli alimenti somministrati e dei rapporti all’interno dei locali
di distribuzione pasti viene verificata attraverso questionari proposti periodicamente ai responsabili della Commissione Mensa
A ) Parità Dei Diritti Degli Utenti:
Partecipazione e tutela dei diritti
Il servizio viene prestato nel rispetto di alcuni principi fondamentali. In
primo luogo è assicurata la parità dei diritti per tutti gli utenti.
Sono accolte le esigenze dei commensali che, per motivi di salute, chiedono di poter seguire particolari diete.
Tutti coloro che usufruiscono della mensa scolastica vengono trattati
con obiettività, giustizia, imparzialità e cortesia.
È assicurato un servizio regolare e senza interruzioni.
La partecipazione attiva degli utenti è considerata fondamentale per il
buon andamento del servizio di refezione scolastica.
La Commissione mensa è l’organo attraverso il quale viene assicurata la
partecipazione degli utenti al funzionamento ed al miglioramento del servizio. I componenti della Commissione Mensa possono se autorizzati dal
Comune di Saluzzo Servizi Scolastici, accedere ai refettori per presenziare alla distribuzione e consumo dei pasti.
Gli utenti, individualmente o attraverso le loro rappresentanze, possono
far valere le proprie ragioni nel caso in cui si determinassero disservizi o
violazioni dei principi stabiliti nella presente Carta dei Servizi.
B ) Servizio Continuo E Regolare:
Nel caso di eventi eccezionali che influiscono sul suo svolgimento, sono
previsti interventi specifici per ridurre al minimo i disagi degli utenti e
la durata dei disservizi.
Utilizzo della mensa e modalità di pagamento
16
17
C ) Efficiente Ed Efficace:
Informarsi ed essere ascoltati
La piena soddisfazione degli utenti è ricercata attraverso il miglioramento del servizio e l’aumento dell’efficienza delle strutture che lo
svolgono.
E’ garantita e favorita la partecipazione degli utenti al funzionamento
ed al controllo della Refezione Scolastica, così come il diritto ad ottenere informazioni, dare suggerimenti e presentare reclami .
Il naturale riferimento in merito è costituito dalla “Commissione Mensa” di cui fanno parte rappresentanti del Comune, dei genitori e delle
Scuole interessate.
La Ristorazione Scolastica è soprattutto informazione.
Per utilizzarla al meglio è importante avere notizie aggiornate, complete ed esaurienti sul suo funzionamento e sulle eventuali variazioni,
così come sapere a chi ci si deve rivolgere per ottenere chiarimenti e
spiegazioni.
Elenco Fornitori Refezione Scolastica del Comune Di Candiolo
genere alimentare
Frutta e verdura fresca
fornitore
città
Agrigranda Sviluppo S.r.l.
Cuneo (CN)
Carne rossa fresca
Cooperativa Speranza
Vinovo (TO)
Carne bianca fresca
Europa le fattorie Cuneesi
Formaggi
Prodotti surgelati
18
Rapetti Foodservice s.r.l.
Albagel/Nestlè Bra (CN)
Acqui T. (AL)
Grinzane C. (CN)
Scatolame
Rapetti Foodservice s.r.l.
Acqui T. (AL)
Materiale cartaceo
Rapetti Foodservice s.r.l.
Acqui T. (AL)
Prodotti di pulizia Eurocom Nordovest
Torino (TO)
Ecco quali sono i mezzi di informazione e di ascolto che si possono utilizzare per qualsiasi necessità:
Guida al servizio Mensa:
distribuita a tutte
le famiglie interessate
Ditta Marangoni S.r.l.:
www.marangoniristorazione.it
Il Comune di Candiolo:
Ufficio Istruzione:
tel. 011/9934808-807
[email protected]
[email protected] comune.candiolo.torino.it
19
opuscolo illustrativo a cura della Ditta Marangoni S.r.l.,
appaltatrice del servizio di mensa scolastica, e del Comune di Candiolo
disegni a cura della Scuola Materna Statale di Via Verdi
progetto grafico e realizzazione:
Effetto Grafico, Roreto di Cherasco (Cn)
Scarica

GUIDA al SERVIZIO MENSA