Report of the Diasporic Archives - Trinidad and Tobago
Helena Leonce and Alison Donnell – February 28 at 9.45 am
Discussions have been carried out with staff of the University of the West Indies St. Augustine, the
Executive Director of the National Library of Trinidad and Tobago, staff of the National Archives of Trinidad
and Tobago, members of the Trinidad and Tobago UNESCO Memory of the World Committee, the Chair of
the Indian Literary Archives and other nationals.
These meetings were carried out in an effort to explain the aims and objects of the Diasporic Literary
Archive and in so doing engender their interest, participation and support of the project.
There are a number of authors papers in these organization or some papers are managed by
members of these committees. Some of these archival collections are considered split collections, as some of
the papers of the authors are located in other countries.
Some examples of authors of Trinidad and Tobago and the location of their works are as follows:
Eric Williams Michael Anthony -
UWI Alma Jordan Library (T,dad & T,go)
Heritage Library, National Library and
Information Systems Authority (NALIS)(T,dad & T,go)
C.L.R. James U.W.I., Alma Jordan Library(T,dad & T,go)
Samuel Selvon U.W.I., Alma Jordan Library (T,dad & T,go)
Merle Hodge some are at the Alma Jordan Library(T,dad & T,go)
Earl Lovelace U.W.I., Alma Jordan Library (T,dad & T,go)
Anson Gonzales Heritage Library (NALIS)(T,dad & T,go)
Paul Keans Douglas - with the author
Rudrinath Capildeo - The Learning Resource Centre (NALIS) (Tdad & T,go)
V.S. Naipaul Tulsa University, U.S.A.
Derek Walcott University of Toronto/U.W.I. Trinidad
Collecting Institutions
All the organizations that are custodians of these papers make every effort to protect, preserve and
make them available to researchers. However these efforts are at times problematic as limited members of
staff are trained in the preservation and restoration of these archives. Funding to carry out these activities is
often quite challenging.
All of these organizations have embarked on electronic initiatives, such as the digitization of their
collections and having a presence on the web.
The few publishing companies in Trinidad and Tobago maintain close relations with these
organizations. For example, the Paria Publishing Company Limited, managed by Gerard A. Besson has close
links with the National Archives. Mr. Besson is a publisher, writer and historian and specializes in the history
of Trinidad and Tobago. He has also been awarded the Hummingbird Medal (Gold) for Heritage Preservation
and Promotion.
We also hope to work with Professor Kenneth Ramchand, who was instrumental in the acquisition of
many of the authors’ papers and who has expressed his interest and support for the Network’s project.
The University of the West Indies Press also publishes a number of books written by lecturers and
staff of the University.
Attempts are being made to have these publishing companies involved in the project and participate
in the workshop that is to be held in early 2014 in Trinidad.
UNESCO Memory of the World Committee
One committee that has shown a keen interest in the project is the Trinidad and Tobago UNESCO
Memory of the World Committee. Discussions have been held with this committee inviting them to
participate in the project.
Trinidad and Tobago is an active participant in the Memory of the World Programme, an
international initiative of the United Nations Educational Scientific and Cultural Organization (UNESCO).
This country is also actively involved in the regional MoW Committee (MOWLAC).
At present there are six collections on the international register and four on the regional register.
Collections on the International Register are: Derek Walcott; Dr. Eric Williams; C.L.R. James; Records
of the Indian Indentured Labourers of Trinidad and Tobago (submitted in collective nomination with Guyana,
Fiji and Suriname); A Register of Slaves of the British Caribbean and Sir Learie Constantine Collection.
Collections on the Regional Register are: The Digital Steel Pan Archives (the national musical
instrument of Trinidad and Tobago); Samuel Selvon Collection, Donald “Jackie” Hinkson Collection and the
Carlisle Chang Collection.
Politics of Location
In planning for the meeting in early 2014 discussions will continue with members of various
organizations and nationals of Trinidad and Tobago, particularly as it relates to the location of the literary
archives and how they can be effectively managed. These discussions will also include collaboration with
authors with regards to the collections that are scattered and their opinion regarding this project. Meetings
will also continue with custodians of papers in an effort to encourage their participation in the project.
Helena Leonce
Literary Archives
CARIBBEAN ARCHIVES UNDER THREAT: GRENADA
Following on from the presentation by Merle Collins and Alison Donnell at the Reading Workshop in
June 2012, discussions have continued about how best to work with and support local initiatives to improve
library and archival facilities in Grenada. On behalf of the Network, David Sutton sent an expression of
support that was warmly received by Minister Franka Alexis-Bernardine.
Merle Collins is establishing a not-for-profit organization, Grenada Libraries, Archives and other
Heritage Support Group (acronym GrenLib), that can raise awareness and funds in the diaspora. Articles have
been drawn up with signatories in Grenada, New York and Washington (Collins).
The inaugural fundraising event, Grenada Cultural Extravaganza, is being planned for New York in
November 2013. Any offers for support in terms of venue, computer facilities (add contact for Dakarai, New
York organiser).
A Grenada Library and Archives Committee, organized from within Grenada, has been established
with both Merle Collins and Alison Donnell as members. There has been one meeting to date.
Merle Collins has also talked to an international diaspora (Grenada) organization, with members in
Canada, the U.K. and various parts of the U.S.A, and Grenada (the Diaspora Office). That group is keen to be a
part of what the Archives and Library Committee is doing.
Follow-up work is planned for June 2013 around the Caribbean Studies Association 38th Annual
Conference in Grenada. Along with Lillian Sylvester, Director of Libraries, Grenada Library Services, Merle
Collins and Alison Donnell will present a panel: Valuing the past: libraries, archives and the 'development' of
literary culture in the Anglophone Caribbean (with special attention to Grenada).
ABSTRACT: There has been much cause for celebration in recent years around 'developments' in Anglophone
Caribbean literary culture - such as writer development programmes run by Peepal Tree Press and the launch
in 2012, at the Bocas festival, of the Caribbean Literature Action Group (CALAG), a new partnership between
the NGC Bocas Lit Fest, the British Council, and Commonwealth Writers, aimed at supporting the
development of Caribbean writing and publishing. However, less attention and resources are directed at
thinking about the literary past and the status and significance of Caribbean archives and libraries in general.
This panel considers how and why libraries and archives are vital to the region¹s literary ecology and looks in
particular at the situation in Grenada where the public library has been closed since Summer 2011.
It is hoped that this gathering in June will also provide an opportunity for extended face-to-face
discussion with local librarians, archivists and the Ministry of Education.
We are also considering whether the following organizations may be able to offer support:
http://heritagewithoutborders.org/
(Heritage without Borders)
http://www.chwb.org/index.php?lang=1
Professor Alison Donnell
University of Reading
(Cultural Heritage without Borders)
Resoconto sugli archivi dispersi -Trinidad e Tobago
Helena Leonce e Alison Donnell – 28 febbraio alle 09:45
Nei mesi scorsi si sono svolti dei colloqui con i collaboratori dell’Università delle West Indies St.
Augustine, il direttore esecutivo della biblioteca nazionale di Trinidad e Tobago, il personale dell’archivio
nazionale di Trinidad e Tobago, membri del Trinidad and Tobago UNESCO Memory of the World Committee, il
presidente degli Indian Literary Archives e altri enti statali.
Gli incontri sono avvenuti al fine di spiegare gli scopi e gli obiettivi del progetto Diasporic Literary
Archive e per incoraggiare l’interesse, la partecipazione e il supporto a questa iniziativa.
Queste organizzazioni sono in possesso di parecchie carte, altre carte invece vengono amministrate
dai membri dei già menzionati comitati. Alcune di queste collezioni d’archivio vengono considerate delle
collezioni frammentate perché una parte delle carte è custodita in paesi stranieri.
Seguono alcuni esempi di autori di Trinidad e Tobago. La sistemazione delle loro opere è la seguente:
Eric Williams Michael Anthony C.L.R. James Samuel Selvon Merle Hodge Earl Lovelace Anson Gonzales Paul Keans Douglas
Rudrinath Capildeo V.S. Naipaul Derek Walcott -
UWI Alma Jordan Library (T,dad & T,go)
Heritage Library, National Library and
Information Systems Authority (NALIS)(T,dad & T,go)
U.W.I., Alma Jordan Library(T,dad & T,go)
U.W.I., Alma Jordan Library (T,dad & T,go)
alcune sono conservate presso la Alma Jordan Library(T,dad & T,go)
U.W.I., Alma Jordan Library (T,dad & T,go)
Heritage Library (NALIS)(T,dad & T,go)
conservate dall’autore
The Learning Resource Centre (NALIS) (Tdad & T,go)
Tulsa University, U.S.A.
University of Toronto/U.W.I. Trinidad
Istituzioni deputate alla raccolta
Tutte le organizzazioni che hanno il ruolo di custodire queste carte fanno di tutto per proteggerle,
conservarle e per renderle accessibili ai ricercatori. Ciò nonostante questi sforzi a volte sembrano non bastare
perché solo un numero limitato degli addetti ai lavori è istruito sulle modalità di conservazione e di ripristino
di questi archivi. La ricerca di fondi per poter svolgere queste attività spesso è piuttosto impegnativa.
Tutte queste organizzazioni hanno preso delle iniziative in campo elettronico, per esempio la
digitalizzazione delle loro collezioni e la creazione di una pagina di riferimento in rete.
Le poche case editrici presenti in Trinidad e in Tobago lavorano a stretto contatto con queste
organizzazioni. Ad esempio la Paria Publishing Company Limited, diretta da Gerard A. Besson, ha un rapporto
molto stretto con gli archivi nazionali. Besson è un editore, scrittore e storico ed è specializzato nella storia di
Trinidad e Tobago. È stato premiato con la medaglia d’oro per la conservazione e la promozione dell’eredità
culturale (Hummingbird Medal for Heritage Preservation and Promotion).
Speriamo inoltre di poter lavorare con il professor Kenneth Ramchand che è stato determinante per
l’acquisizione di molte carte d’autore e che ha espresso il suo interesse e la volontà di appoggiare il progetto.
Anche la casa editrice dell’Università delle West Indies pubblica alcuni libri scritti dai docenti e dai
collaboratori dell’Università.
Al momento si sta cercando di coinvolgere queste case editrici nel progetto e di convincerle a
partecipare al workshop che si terrà all’inizio del 2014 in Trinidad.
UNESCO Memory of the World Committee
Il Trinidad and Tobago UNESCO Memory of the World Committee ha mostrato un particolare interesse per il
progetto. Nel corso dell’incontro è stato loro espresso l’invito ad aderire al progetto.
Trinidad e Tobago partecipano al Memory of the World Programme, un’iniziativa internazionale
dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO). Il paese è anche
attivamente coinvolto nel comitato regionale MoW (MOWLAC).
Attualmente ci sono sei collezioni segnate sul registro internazionale e quattro su quello regionale.
Le collezioni su quello internazionale sono: Derek Walcott; Dr. Eric Williams; C.L.R. James; Dati sui
lavoratori indiani assunti con la cosiddetta formula della schiavitù a contratto (presentate sotto forma
collettiva insieme a Guyana, Fiji e Suriname); Un registro degli schiavi dei caraibi britannici e la collezione di
Sir Learie Constantine.
Le collezioni sul registro regionale sono: gli archivi digitali dedicati alla Steel Pan (lo strumento
nazionale di Trinidad e Tobago), la Samuel Selvon Collection, Donald “Jackie” Hinkson Collection e la Carlisle
Chang Collection.
Le misure legate alle sedi di conservazione delle collezioni
Nel corso delle pianificazioni per l’incontro all’inizio del 2014 si affronteranno altre discussioni con
varie organizzazioni ed enti statali, in particolare per definire le questioni legate all’ubicazione degli archivi
letterari e alla loro concreta amministrazione. Queste discussioni coinvolgeranno anche gli autori, soprattutto
in riferimento alle collezioni che sono disperse e alle loro opinioni sul progetto. Si svolgeranno anche altri
incontri con coloro che preferiscono custodire autonomamente le loro carte, per cercare di convincerli a
partecipare al progetto.
Helena Leonce
Literary Archives
Archivi caraibici a rischio: Grenada
Dopo la relazione di Merle Collins e Alison Donnell al workshop di Reading nel giugno del 2012, sono
continuate le discussioni su come lavorare insieme e appoggiare le iniziative locali finalizzate a migliorare le
strutture bibliotecarie e archivistiche a Grenada. A nome del gruppo, David Sutton ha mandato una
messaggio di supporto che è stato molto apprezzato dal Ministro Franka Alexis-Bernardine.
Merle Collins sta istituendo un’organizzazione no profit, Grenada Libraries, Archives and other Heritage
Support Group (acronimo GrenLib), che aumenti la consapevolezza e raccolga fondi tra la popolazione
originaria sparsa nel mondo. Sono stati redatti degli articoli con cui sono state raccolte delle firme a Grenada,
New York e Washington (Collins).
L’evento d’inaugurazione della raccolta fondi, Grenada Cultural Extravaganza, è programmato a
Washington nel novembre del 2013. Qualsiasi offerta di sostegno, tra cui la messa a disposizione di spazi o di
computer, può essere fatta a Dakarai all’indirizzo mail: [email protected]
A Grenada stessa è stato creato un comitato della biblioteca e dell’archivio (Grenada Library and Archives
Committee) di cui fanno parte anche Merle Collins e Alison Donnell. Fino ad oggi il comitato si è riunito una
volta.
Merle Collins ha parlato anche con un’organizzazione internazionale della migrazione da Grenada
(international diaspora organization) con membri in Canada, in Gran Bretagna e in varie parti degli Stati Uniti, e
in Grenada stessa (the Diaspora Office). Questo gruppo è desideroso di essere coinvolto nel progetto del comitato
che si occupa degli archivi e delle biblioteche.
L’approfondimento dei lavori è previsto nel giugno del 2013 nel corso della conferenza in occasione
del 38°anniversario dell’Associazione di Studi Caraibici (Caribbean Studies Association). Merle Collins e Alison
Donnell insieme a Lillian Sylvester, direttrice delle biblioteche, Grenada Library Services, parteciperanno con
una loro presentazione intitolata: Valuing the past: libraries, archives and the 'development' of literary culture in the
Anglophone Caribbean (with special attention to Grenada) [Valorizzare il passato: biblioteche, archivi e lo ‘sviluppo’
della cultura letteraria nei Caraibi anglofoni (con un’attenzione particolare per Grenada)].
Abstract: Negli ultimi anni ci sono stati molti motivi di festeggiamento per gli ‘sviluppi’ nella cultura
letteraria dei Caraibi anglofoni - ad esempio il programma di sviluppo per scrittori diretto da Peepal Tree
Press e, nel 2012, il lancio avvenuto nel corso del Bocas festival, del Caribbean Literature Action Group
(CALAG), una nuova unione tra il NGCS Bocas Lit Fet, il British Council, e il Commonwealth Writers,
finalizzato ad appoggiare lo sviluppo della scena letteraria e dell’editoria caraibica. Tuttavia si è prestata
meno attenzione e sono state impegnate meno risorse per incentivare lo studio del passato letterario e per
riconoscere il significato degli archivi e delle biblioteche caraibiche in generale. Questa relazione analizza
come e perché biblioteche e archivi sono vitali per l’ecologia letteraria della regione e volge lo sguardo in
particolare verso la situazione in Grenada dove la libreria pubblica è rimasta chiusa dall’estate del 2011.
Si spera che questo incontro a giugno offrirà l’opportunità per un esteso confronto faccia a faccia con
i bibliotecari del posto, con gli archivisti e con il Ministero dell’Educazione.
Al momento stiamo soppesando se è il caso di allargare le nostre richieste di aiuto alle seguenti
organizzazioni:
http://heritagewithoutborders.org/
http://www.chwb.org/index.php?lang=1
Professor Alison Donnell
University of Reading
Scarica

Report of the Diasporic Archives