n. 45/giugno 2015
Periodico
di informazione
e cultura teatrale
a cura del Teatro
Stabile dell’Umbria
Spedizione in a.p. (70%)
Filiale di Perugia
Registrazione Tribunale
di Perugia n. 24/95
del 27 giugno 1995
anno (pubblicazione) IX
2015 2016
teatro morlacchi
perugia
ANTEPRIMA DI STAGIONE A SOLOMEO
L’importanza
di chiamarsi
Ernesto
SOLOMEO
Teatro Cucinelli
da giovedì 3
a domenica 20 settembre
di Oscar Wilde
regia Antonio Latella
UN REGALO PER GLI ABBONATI A UNDICI SPETTACOLI
Gli abbonati a 11 spettacoli potranno assistere, al prezzo simbolico di 1 euro, alla Prima nazionale della nuova produzione
del Teatro Stabile dell'Umbria, dal 3 al 20 settembre al Teatro Cucinelli di Solomeo.
Dopo il successo di A scatola chiusa di Feydeau la Compagnia dei Giovani del Teatro
Stabile dell’Umbria si cimenta con la messinscena del celebre testo di Oscar Wilde, L’importanza di chiamarsi Ernesto. La regia è affidata ad Antonio Latella, uno degli artisti più
innovativi e stimati del mondo teatrale.
“Più leggo le parole di Wilde e più sento la necessità di “stare in ascolto”; ascolto la sferzante banalità, ascolto i tanti doppi sensi, ascolto la leggerezza, ascolto l’ironia, ascolto la
cattiveria. Ascolto lo sfidarsi di fioretto, dove la “toccata” è un’abilità donata all’esperto
della parola; tutto ciò che viene detto è per ottenere una risposta, una difesa, un attacco, un affondo programmato da chi parla. Con Wilde imparo ad ascoltare ciò che viene
omesso, il non detto; comprendo che il vero dialogo non è nelle parole dette, ma in quelle
nascoste abilmente dietro i suoi personaggi.” Antonio Latella
una produzione Teatro Stabile dell’Umbria, Fondazione Brunello Cucinelli
traduzione e adattamento
Federico Bellini
con Francesco “Bolo” Rossini,
Caroline Baglioni, Edoardo
Chiabolotti, Vittoria Corallo,
Caterina Fiocchetti, Stefano
Patti, Jacopo Pelliccia, Samuel
Salamone, Giulia Zeetti
scene Giuseppe Stellato
costumi Graziella Pepe
luci Simone De Angelis
musiche Franco Visioli
assistente alla regia
Brunella Giolivo
nancy brilli
bisbetica
DAL 28 ottobre
AL 1 NOVEMBRE
ambra angiolini
francesco scianna
tradimenti
18 e 19 novembre
anna foglietta
La pazza
della porta accanto
DAL 25 AL 29
NOVEMBRE
marco bocci
modigliani
e le sue donne
DAL 5 al 7
febbraio
Luca zingaretti
the pride
DAl 10 AL 14
febbraio
Marco paolini
ballata
di uomini e cani
17 e 18 febbraio
vittoria puccini
vinicio marchioni
la gatta sul tetto
che scotta
DAL 2 AL 6 DICEMBRE
luca de filippo
non ti pago
dal 16 al 20
dicembre
silvio orlando
la scuola
dal 31 dicembre
al 4 gennaio
le sorelle
macaluso
DAL 26 AL 28
febbraio
Giulio Scarpati
valeria solarino
una giornata
particolare
DAL 4 AL 6 MARZO
balletto di roma
otello
10 e 11 marzo
kataklo'
puzzle
9 e 10 GENNAIO
Claudio santamaria
gospodin
13 e 14 GENNAIO
ascanio celestini
laika
DAL 27 AL 31
gennaIO
tulsa ballet
masters of dance
6 aprile
SCARICA
IL VIDEO
UmbriainDanza
UmbriainDanza
UmbriainDanza
20152016
teatro morlacchi perugia
BISBETICA
La bisbetica domata di W. Shakespeare
messa alla prova
Mercoledì 28 ottobre _ ore 21
giovedì 29 ottobre _ ore 21
venerdì 30 ottobre _ ore 21
sabato 31 ottobre _ ore 18
domenica 1 novembre _ ore 17
traduzione e drammaturgia Stefania Bertola
regia Cristina Pezzoli
Cristina Pezzoli, attraverso un’originale chiave registica, si confronta con questo classico
senza tempo, ineguagliato capolavoro di William Shakespeare.
Attraverso il gioco metateatrale la compagnia rappresenta il gruppo di attori che mette in
scena l’opera, il numeroso cast, con Nancy Brilli nel ruolo della “bisbetica”, dà così vita a
un doppio spettacolo, una commedia nella commedia divertente e ricca di colpi di scena.
Nella rappresentazione, travolgente e colorata da elementi popolari ed echi della commedia dell’arte, i personaggi si districano abilmente in un frizzante crogiuolo di equivoci e
travestimenti, innescando situazioni pungenti, vivaci ed esilaranti.
Nancy Brilli
Sfogherò con la lingua l’ira che ho nel cuore, o soffocandola il mio cuore si spezzerà.
Caterina
una produzione La Pirandelliana
con Nancy Brilli
e con Matteo Cremon, Fabio
Bussotti, Gianluigi Igi Meggiorin,
Gennaro Di Biase, Anna Vinci,
Dario Merlini, Brenda Lodigiani,
Stefano Annoni e nel ruolo
del Dr. Jolly Valerio Santoro
scenografia Giacomo Andrico
costumi Nicoletta Ercole
luci Massimo Consoli
musiche Alessandro Nidi
tradimenti
mercoledì 18 novembre _ ore 21
giovedì 19 novembre _ ore 21
di Harold Pinter
regia Michele Placido
Diretti da Michele Placido, due attori molto amati della scena italiana, Ambra Angiolini
e Francesco Scianna, per la messinscena di una delle opere più note del Premio Nobel
Harold Pinter.
Robert ed Emma sono apparentemente una coppia felicemente sposata, hanno successo
nei loro rispettivi lavori e sono buoni amici di Jerry e sua moglie Judith. A una festa Jerry
confessa ad Emma di amarla e lei ricambia lo stesso sentimento. Ma Robert il più perspicace, il più arguto, il più scaltro dei tre personaggi si accorge dell'infedeltà di sua moglie e
infine Emma schiacciata dalle proprie bugie e dal tradimento finalmente confessa.
Ambra Angiolini
Francesco Scianna
Nelle sue commedie scopre il baratro che sta sotto le chiacchiere di tutti giorni.
L’Accademia di Svezia consegnando il Nobel a Pinter
una produzione Goldenart
traduzione Alessandra Serra
con Ambra Angiolini,
Francesco Scianna
musiche Luca D’Alberto
luci Giuseppe Filipponio
LA PAZZA
DELLA PORTA
ACCANTO
di Claudio Fava
uno spettacolo di
Alessandro Gassmann
Un commovente testo di Claudio Fava per raccontare l’appassionante storia d’amore tra
Alda Merini donna complessa dal carattere malinconico e un giovane, paziente anche lui
dell’ospedale psichiatrico in cui la donna era ricoverata.
A dare voce e volto alla “poetessa dei navigli” e ai suoi emozionanti versi, Anna Foglietta
che, affiancata da un folto e affiatato gruppo di attori, si cala con intensità nei panni della
giovane in profondo conflitto con un mondo che non la comprende e di cui non accetta le
etichettature.
Con la sapiente regia di Alessandro Gassmann, un lavoro che saprà emozionare il pubblico.
con Anna Foglietta
e in ordine alfabetico
Alessandra Costanzo, Angelo
Tosto, Cecilia Di Giuli, Gaia
Lo Vecchio, Giorgia Boscarino,
Liborio Natali, Olga Rossi,
Sabrina Knaflitz, Stefania
Ugomari Di Blas
ideazione scenica
Alessandro Gassmann
costumi Mariano Tufano
musiche originali
Pivio & Aldo De Scalzi
disegno luci Marco Palmieri
Anna Foglietta
Quella croce senza giustizia che è stato il mio manicomio
non ha fatto che rivelarmi la grande potenza della vita. Alda Merini
mercoledì 25 novembre _ ore 21
giovedì 26 novembre _ ore 21
venerdì 27 novembre _ ore 21
sabato 28 novembre _ ore 18
domenica 29 novembre _ ore 17
una produzione Teatro Stabile dell’Umbria, Teatro Stabile di Catania
LA GATTA
SUL TETTO
CHE SCOTTA
mercoledì 2 dicembre _ ore 21
giovedì 3 dicembre _ ore 21
venerdì 4 dicembre _ ore 21
sabato 5 dicembre _ ore 18
domenica 6 dicembre _ ore 17
di Tennessee Williams
regia Arturo Cirillo
Vttoria Puccini
Vinicio Marchioni
Brick: Ma che cosa vuole una gatta in bilico su un tetto che scotta?
Maggie: Resisterci sopra il più a lungo possibile, credo.
Secondo Premio Pulitzer nel 1955 per il drammaturgo statunitense Tennessee Williams
(il primo nel 1948 gli venne assegnato per Un tram che si chiama desiderio), La gatta
sul tetto che scotta narra la storia di una donna, Maggie, che per alleviare la cocente
situazione familiare in cui si trova, imbastisce una rete di bugie. Tra giochi passionali e
abili caratterizzazioni, affiorano sensualità cariche di sottintesi e di contenuti inespressi
o inesprimibili; all’ideale della purezza dei sentimenti si contrappone la dura realtà di un
mondo familiare e sociale pieno di finzioni.
“I personaggi di questo dramma si rompono, vanno in frantumi, facendo molto rumore,
anche se ci sarà l’ipocrisia di chi dirà che non ha sentito niente, di chi non si è accorto che
c’è una casa che brucia e sopra al tetto che scotta una gatta, che di saltare giù non ne vuol
proprio sapere.” Arturo Cirillo
una produzione Compagnia Gli Ipocriti, Fondazione Teatro della Pergola
traduzione Gerardo Guerrieri
con Vittoria Puccini, Vinicio
Marchioni e Paolo Musio,
Franca Penone, Salvatore
Caruso, Clio Cipolletta,
Francesco Petruzzelli
scena Dario Gessati
costumi Gianluca Falaschi
luci Pasquale Mari
musiche Francesco De Melis
non ti pago
mercoledì 16 dicembre _ ore 21
giovedì 17 dicembre _ ore 21
venerdì 18 dicembre _ ore 21
sabato 19 dicembre _ ore 18
domenica 20 dicembre _ ore 17
di Eduardo De Filippo
regia Luca De Filippo
Luca De Filippo
Non ti pago! Non ti pago! La giocata è mia!
Nemmeno uno squadrone di Carabinieri a cavallo me la leva dalla tasca.
Ferdinando
La commedia, tra le più brillanti del repertorio eduardiano, parla di sogni, vincite al lotto,
superstizioni e credenze popolari, di un’umanità dolente e sfaccendata che nella cruda
realtà quotidiana fatta di paure, angosce e miseria non rinuncia però alla speranza, all’illusione, all’ingenua attesa di un colpo di fortuna che determini un futuro migliore.
Il protagonista Ferdinando Quagliolo è un personaggio ambiguo e surreale, che vive tra
sogno e realtà. Gestore di un botteghino del lotto a Napoli è un accanito giocatore eccezionalmente sfortunato. Al contrario del suo impiegato Mario Bertolini, suo futuro genero,
che colleziona vincite su vincite. La storia si sviluppa intorno ai vari tentativi di Ferdinando
di appropriarsi di un biglietto vincente con esasperate contese, dispute surreali e grottesche maledizioni.
una produzione La Compagnia di Teatro di Luca De Filippo
con Luca De Filippo,
Carolina Rosi, Nicola Di
Pinto, Massimo De Matteo
e (in o.a.) Giovanni Allocca,
Carmen Annibale, Gianni
Cannavacciuolo, Viola
Forestiero, Paola Fulciniti
scene Gianmaurizio Fercioni
costumi Silvia Polidori
lA SCUOLA
giovedì 31 dicembre _ ore 21
venerdì 1 gennaio _ ore 21
sabato 2 gennaio _ ore 18
domenica 3 gennaio _ ore 17
domenica 3 gennaio _ ore 21
lunedì 4 gennaio _ ore 21
di Domenico Starnone
regia Daniele Luchetti
A vent’anni di distanza torna la commedia teatrale del ’92 che ispirò il film cult La scuola.
Siamo in tempo di scrutini in IV D. Un gruppo di insegnanti deve decidere il futuro dei loro
studenti. Di tanto in tanto, in questo ambiente circoscritto, filtra la realtà esterna. Dal
confronto tra speranze, ambizioni, conflitti sociali e personali, amori, amicizie e scontri
generazionali, prendono vita personaggi esilaranti, giudici impassibili e compassionevoli
al tempo stesso. Il dialogo brillante e le situazioni paradossali lo rendono uno spettacolo
irresistibilmente comico.
“Ho deciso di riportare in scena lo spettacolo più importante della mia carriera; fu un
evento straordinario, entusiasmante, con una forte presa sul pubblico.” Silvio Orlando
Uno, almeno uno, fammelo bocciare!
Mortillaro
una produzione Cardellino srl
con in o.a. Vittorio Ciorcalo,
Roberto Citran, Marina
Massironi, Roberto Nobile,
Silvio Orlando, Antonio
Petrocelli, Maria
Laura Rondanini
scene Giancarlo Basili
luci Pasquale Mari
costumi Maria Rita Barbera
Kataklò
puzzle
sabato 9 gennaio _ ore 18
domenica 10 gennaio _ ore 17
creazione di Giulia Staccioli
regia Giulia Staccioli
Arriva al Morlacchi Puzzle, lo show Kataklò che ha travolto il pubblico in Italia e all’estero
con la sua ondata di freschezza.
È una composizione corale e poliedrica, realizzata attraverso l’accostamento di coreografie storiche che hanno fatto grande la compagnia, insieme a creazioni originali ideate
dai danzatori stessi che hanno avuto “licenza di fantasia” dalla direttrice artistica Giulia
Staccioli. Puntando alla diversità e alla varietà espressiva, con toni che vanno dal teatro
alla danza, fino all’acrobatica, si esprimono pienamente le competenze multiple di tutti gli
artisti coinvolti.
Puzzle come uno spazio aperto e libero, un invito per lo spettatore a lasciarsi contagiare
dalla passione e dalla creatività.
Alla fine è un festoso e inebriante batter di mani per ringraziare quei corpi alla Big Jim
che saltano e rimbalzano sul palco per il piacere della platea entusiasta. Nicola Arrigoni, Sipario
UmbriainDanza
una produzione Kataklò Athletic Dance Theatre
ideazione e direzione artistica
Giulia Staccioli
interpreti Maria Agatiello,
Claudia Cavalli, Giulio Crocetta,
Eleonora Guerrieri, Serena
Rampon, Stefano Ruffato,
Marco Zanotti
responsabile di produzione
Daniela Bogo
produttori esecutivi Claudio
Corticelli e Antonio MiIiani
gospodin
mercoledì 13 gennaio _ ore 21
giovedì 14 gennaio _ ore 21
di Philipp Löhle
regia Giorgio Barberio Corsetti
Claudio Santamaria
Ogni proprietà è da rifiutare perché la nullatenenza è libertà.
Gospodin
Il protagonista è un anti-eroe tragicomico che si ribella al capitalismo e cerca di vivere
senza soldi trovando finalmente la sua libertà solo in prigione. La scrittura è graffiante,
acuta, ironica e pungente, i personaggi, comici, strampalati, miserabili e idealisti, raccontano il nostro mondo con grande poesia e feroce malinconia.
“Parabola surreale di un uomo semplice e di disarmante umanità, intraprendente e tenero,
dotato di imperturbabile ironia, Gospodin, del premiato 36enne scrittore tedesco Philip
Löhle, ha il sapore di una tragicommedia di stampo brechtiano che ben si addice alla mano
registica di Giorgio Barberio Corsetti. Perfetti i tre interpreti che con misurato macchiettismo e giusta frenesia nevrotica formano un’unica voce: divertente, a tratti satirica, spesso
tagliente.” Giuseppe Distefano, Il Sole 24 Ore
una produzione Fattore K. / L’UOVO Teatro Stabile Di Innovazione
in collaborazione con Romaeuropa Festival
traduzione Alessandra Griffoni
a cura del Goethe Institut
con Claudio Santamaria,
Federica Santoro
e Marcello Prayer
scene Giorgio Barberio Corsetti
e Massimo Troncanetti
costumi Francesco Esposito
luci Gianluca Cappelletti
graphics Lorenzo Bruno
e Alessandra Solimene
video Igor Renzetti
musiche Gianfranco Tedeschi
e Stefano Cogolo
laika
Mercoledì 27 gennaio _ ore 21
giovedì 28 gennaio _ ore 21
venerdì 29 gennaio _ ore 21
sabato 30 gennaio _ ore 18
domenica 31 gennaio _ ore 17
uno spettacolo di Ascanio Celestini
regia Ascanio Celestini
Ascanio Celestini
Non è più come ai tempi in cui Gesù Cristo toccava la gente e quella tornava a camminare.
Ascanio Celestini
Ascanio Celestini, uno degli interpreti più amati e apprezzati del teatro di narrazione,
porta in scena, in maniera grottesca e ironica, un Gesù improbabile che dice di essere
stato mandato molte volte nel mondo e che si confronta coi propri dubbi e le proprie paure.
Vive chiuso in un appartamento di qualche periferia. Dalla sua finestra si vede il parcheggio di un supermercato e il barbone che di giorno chiede l’elemosina e di notte dorme tra i
cartoni. Con Cristo c’è Pietro che passa gran parte del tempo fuori di casa ad operare concretamente nel mondo: fa la spesa, compra pezzi di ricambio per riparare lo scaldabagno,
si arrangia a fare piccoli lavori saltuari per guadagnare qualcosa. Questa volta Cristo non
si è incarnato per redimere l’umanità, ma solo per osservarla.
una produzione Teatro Stabile dell'Umbria, Fabbrica
con Ascanio Celestini
e Gianluca Casadei alla
fisarmonica
voce fuori campo
Alba Rohrwacher
modigliani
e le sue donne
venerdì 5 febbraio _ ore 21
sabato 6 febbraio _ ore 18
domenica 7 febbraio _ ore 17
di Angelo Longoni
regia Angelo Longoni
Marco Bocci nei panni del grande Modigliani. La storia di una vita vissuta in uno dei momenti più dinamici e stimolanti del ‘900 europeo, libertà, bellezza, verità, amore, queste le
parole chiave del movimento d’artisti provenienti da tutto il mondo e residenti nei quartieri
parigini di Montmartre e Montparnasse.
Non si può raccontare il geniale pittore senza descrivere le donne che lui ha amato e
dipinto, la loro dolcezza, la loro impenetrabilità e sensualità. Quattro personaggi femminili
che hanno scandito i diversi periodi della sua arte e della sua vita affettiva, terminata con
una delle storie d’amore più famose e commoventi che abbiano mai riguardato un artista,
un amore totalizzante e romantico dal gran finale tragico.
Quando conoscerò la tua anima, dipingerò i tuoi occhi.
Amedeo Modigliani
una produzione Viola Produzioni srl
con Marco Bocci, Romina
Mondello, Giovanna Di Rauso,
Vera Dragone, Claudia Potenza
the pride
mercoledì 10 febbraio _ Ore 21
giovedì 11 febbraio _ ore 21
venerdì 12 febbraio _ ore 21
sabato 13 febbraio _ ore 18
domenica 14 febbraio _ ore 17
di Alexi Kaye Campbell
regia Luca Zingaretti
Luca Zingaretti
Valeria Milillo
Quale è il senso di questa stupida, dolorosa vita se non l’essere onesti?
Se non lottare per ciò che sei nel profondo del tuo essere? Alexi Kaye Campbell
Luca Zingaretti, Valeria Milillo e un cast di attori ancora in via di definizione, in questo pluripremiato testo del drammaturgo e sceneggiatore inglese Alexi Kaye Campbell. Un’opera
enigmatica costruita magnificamente con un’alternanza tra due storie distinte e separate
che si svolgono in diversi periodi di tempo, il 1958 e il 2008.
Nel corso dello spettacolo il pubblico si rende conto che i tre personaggi principali, in
entrambe le epoche, condividono gli stessi nomi e sono in un certo senso ombre gli uni
degli altri.
The Pride esplora temi come il destino, l’amore, la fedeltà e il perdono e, attraverso i
dialoghi brillanti e divertenti, le acute osservazioni di Campbell riescono a disegnare dei
personaggi potenti, vitali, alla continua ricerca della propria identità.
una produzione zocotoco
traduzione Monica Capuani
con Luca Zingaretti
e Valeria Milillo
BALLATA DI
UOMINI
E
CANI
DEDICATA A JACK LONDON
mercoledì 17 febbraio _ Ore 21
giovedì 18 febbraio _ ore 21
di Marco Paolini
regia Marco Paolini
Marco Paolini
Quante colazioni senza pancetta affumicata perché Macchia ci aveva preceduto!
Jack London
"La Ballata è un magistrale spettacolo nel quale il nostro performer (egli è molto più che
un semplice narratore) interpreta a suo modo tre racconti di Jack London: “Macchia”,
“Bastardo” e “Fare un fuoco”. Per Paolini “Macchia” è un racconto leggero (l’aggettivo è
suo). Per me è un racconto meraviglioso, umoristico, comico, di grande amore per la natura
e gli animali. Gli altri due sono ben diversi. In essi vi è l’odio come dio supremo del vivente,
il violento, selvaggio, feroce odio che lega uomini e cani. Con indomita energia (quel suo
battere i piedi dentro i barili che occupano la scena, quel suo farli oscillare in qua e in là),
con cocciuta caparbietà, prendendo di petto il pubblico, e con la stessa struggente musica
dei tre che lo accompagnano, Paolini è fedele a se stesso, più che mai."
Franco Cordelli, Corriere della Sera
una produzione Michela Signori, Jolefilm
con Marco Paolini
musiche originali
composte ed eseguite da
Lorenzo Monguzzi
(chitarra e voce)
con Angelo Baselli (clarinetto)
e Gianluca Casadei (fisarmonica)
consulenza e concertazione
musicale Stefano Nanni
animazione video Simone Massi
disegno luci Daniele Savi
e Michele Mescalchin
consolle audio Gabriele Turra
le sorelle
macaluso
venerdì 26 febbraio _ Ore 21
sabato 27 febbraio _ ore 18
domenica 28 febbraio _ ore 17
di Emma Dante
regia Emma Dante
Una strabiliante tournée in 35 città e 11 paesi, Premio Ubu 2014 come Migliore spettacolo
dell’anno e come Miglior regia, Premio Le Maschere del Teatro 2014 come Miglior spettacolo, Premio della Critica ANCT 2014.
La struggente parabola delle sette sorelle Macaluso è una delle creazioni più amate della
regista palermitana Emma Dante, capace di attraversare i sentieri più accidentati, oscuri
e molesti dell’esistenza, con forza, poesia e ironia.
“Profondo e delicato... bello perché costruito con una comunicazione autentica ed essenziale, dove la commozione si mescola all’ironia, dove la morte è descritta con una
partecipazione di vita, quasi come un destino, un modo di essere da cui è impossibile
staccarsi. Tanto che il silenzio che chiude lo spettacolo dopo la danza libera di un corpo
nudo, anziché raccontarci la caducità della vita ce la rende eterna.” la Repubblica
Le sorelle Macaluso sono uno stormo di uccelli sospesi tra la terra e il cielo.
In confusione tra vita e morte. Emma Dante
una produzione Teatro Stabile di Napoli, Théâtre Nation al (Bruxelles), Festival d’Avignon, Folkteatern (Göteborg)
con il sostegno Programma Cultura dell’Unione Europea in collaborazione con Atto Unico/ Compagnia Sud Costa
Occidentale in partenariato con Teatrul National Radu Stanca - Sibiu
con Serena Barone,
Elena Borgogni, Sandro Maria
Campagna, Italia Carroccio,
Davide Celona, Marcella
Colaianni, Alessandra Fazzino,
Daniela Macaluso, Leonarda
Saffi, Stephanie Taillandier
luci Cristian Zucaro
armature
Gaetano Lo Monaco Celano
UNA GIORNATA
PARTICOLARE
venerdì 4 marzo _ ore 21
sabato 5 marzo _ ore 18
domenica 6 marzo _ ore 17
autori dell’opera originaria Ettore Scola e Ruggero Maccari
regia Nora Venturini
Giulio Scarpati
Valeria Solarino
Antonietta: E mo’ perché ridete?
Gabriele: Perché la vita è fatta di tanti momenti diversi, e ogni tanto arriva anche il momento di ridere,
così all’improvviso, come uno starnuto… a lei non capita mai?
"Abbiamo deciso di mettere in scena Una giornata particolare, superando timori e scrupoli
verso il capolavoro cinematografico originale, perché a ben guardarla la sceneggiatura di
Scola e Maccari nasconde una commedia perfetta. Un ambiente chiuso, due grandi protagonisti, due storie umane che si incontrano in uno spazio comune in cui sono “obbligati”
a restare prigionieri. Fuori il mondo, la Storia, di cui ci arriva l’eco dalla radio. Un grande
evento che fa da sfondo a due piccole storie personali, in una giornata che sarà particolare
per tutti: per Gabriele, per Antonietta, per la sua famiglia che si reca alla parata, per gli
Italiani che festeggiano l’incontro tra Mussolini e Hitler, senza sapere quanto fatale sarà
per i destini del Paese." Nora Venturini una produzione Compagnia Gli Ipocriti
adattamento teatrale
Gigliola Fantoni
con Giulio Scarpati,
Valeria Solarino
scena Luigi Ferrigno
balletto di roma
otello
giovedì 10 marzo _ ore 21
venerdì 11 marzo _ ore 21
coreografia Fabrizio Monteverde
regia Fabrizio Monteverde
"Ai margini di un porto che s'immagina sperduto nelle brume del Nord Europa, sotto la
luce crepuscolare di lampioni che rischiarano i contorni bruniti di una banchina, l’Otello di
Fabrizio Monteverde si inchina - omaggio dichiarato - al cinema di Rainer Fassbinder, accostandosi per la terza volta, e con slancio sempre più detonante, al testo shakespeariano
qui in dialettico contrasto con le musiche tardoromantiche di Antonín Dvorák. Incarnato
dal cubano José Perez il personaggio del Moro diventa un idolo bronzeo da venerare, con
muscoli contratti dallo sforzo di reggere il potere per il potere, vittima inconsapevole dei
propri istinti. Monteverde contagia il gesto di pulsioni, dilata le intenzioni dai protagonisti
al coro dei danzatori, in un divorante «cupio dissolvi» che non risparmia alcuna fatica ai
bravi danzatori del Balletto di Roma." Valeria Crippa, Corriere della Sera
UmbriainDanza
È tutta colpa della luna, quando si avvicina troppo alla Terra fa impazzire tutti. Otello: atto V, scena II
una produzione Balletto di Roma
musiche Antonin Dvorak
scene Fabrizio Monteverde
assistente alle coreografie
Sarah Taylor
costumi Santi Rinciari
light designer Emanuele
De Maria
CHRISTOPHER JEAN RICHARD PHOTOGRAPHY
tulsa ballet
MASTERS
OF DANCE
direzione artistica
Marcello Angelini
Per la prima volta in Italia la prestigiosa compagnia statunitense Tulsa Ballet che per
cinquantasette anni ha arricchito la vita culturale degli Stati Uniti d’America, e del proprio
Stato dell’Oklahoma, presentando spettacoli di balletto di alta qualità che hanno raggiunto una notevole fama nazionale e internazionale.
La serata è composta da tre coreografie molto diverse che danno dimostrazione della
varietà del suo repertorio. Si va dall’energico Rooster su musiche dei Rolling Stones, a
Petite Mort capolavoro del grande genio di Kilyan, a Classical Symphony rivisitazione dello
stile accademico. Come una bottiglia di champagne appena aperta Tulsa Ballet esplode sul palcoscenico
in una combinazione effervescente di danza brillante, elegante e luminosa. The Oklahoman
mercoledì 6 aprile _ ore 21
UmbriainDanza
una produzione Tulsa Ballet
Rooster
coreografia Christopher Bruce
Petite mort
coreografia Jiri Kilyan
Classical Symphony
coreografia Yuri Possokhov
management italiano
MDSPETTACOLI
teatro
comunale
morlacchi
Nella seconda metà del '700
novanta famiglie perugine finanziarono la costruzione del Teatro Morlacchi inaugurato il 15 settembre 1781.
Nel 1943 fu donato al Comune di Perugia affinché ne perpetuasse l'uso culturale.
pianta
dei posti
(*) Gli spettacoli sono tutti di mercoledì con eccezione di La scuola che è di lunedì.
IL TEATRO STABILE DELL’UMBRIA SI RISERVA DI MODIFICARE IL PROGRAMMA
turni di
abbonamento
MERCOLEDÌ_ORE 21
GIOVEDÌ_ORE 21
VENERDÌ_ORE 21
SABATO_ORE 18
DOMENICA_ORE 17
28 ottobre 2015
bisbetica (1)
29 ottobre 2015
bisbetica (1)
18 novembre 2015
tradimenti (2) 19 novembre 2015
tradimenti (2) 25 novembre 2015
la pazza della
porta accanto (3) produzione TSU
26 novembre 2015
la pazza della
porta accanto (3) produzione TSU
30 ottobre 2015
bisbetica (1)
27 novembre 2015
la pazza della
porta accanto (3) produzione TSU
31 ottobre 2015
bisbetica (1)
28 novembre 2015
la pazza della
porta accanto (3) produzione TSU
1 novembre 2015
bisbetica (1)
29 novembre 2015
la pazza della
porta accanto (3) produzione TSU
4 dicembre 2015
la gatta sul tetto che scotta (4)
5 dicembre 2015
la gatta sul tetto che scotta (4)
6 dicembre 2015
la gatta sul tetto che scotta (4)
2 dicembre 2015
la gatta sul tetto che scotta (4)
3 dicembre 2015
la gatta sul tetto che scotta (4)
18 dicembre 2015
non ti pago (5)
19 dicembre 2015
non ti pago (5)
20 dicembre 2015
non ti pago (5)
16 dicembre 2015
non ti pago (5)
17 dicembre 2015
non ti pago (5)
1 gennaio 2016
la scuola (6)
2 gennaio 2016
la scuola (6)
3 gennaio 2016
la scuola (6)
4 gennaio 2016 (*)
la scuola (6)
31 dicembre 2015
la scuola (6)
29 gennaio 2016
laika (9) produzione TSU
9 gennaio 2016
puzzle (7)
10 gennaio 2016
puzzle (7)
13 gennaio 2016
gospodin (8)
14 gennaio 2016
gospodin (8)
5 febbraio 2016
modigliani e le sue donne (10)
30 gennaio 2016
laika (9) produzione TSU
31 gennaio 2016
laika (9) produzione TSU
27 gennaio 2016
laika (9) produzione TSU
28 gennaio 2016
laika (9) produzione TSU
12 febbraio 2016
the pride (11)
6 febbraio 2016
modigliani e le sue donne (10)
7 febbraio 2016
modigliani e le sue donne (10)
10 febbraio 2016
the pride (11)
11 febbraio 2016
the pride (11)
26 febbraio 2016
le sorelle macaluso (13)
13 febbraio 2016
the pride (11)
14 febbraio 2016
the pride (11)
17 febbraio 2016
ballata di uomini e cani (12)
18 febbraio 2016
ballata di uomini e cani (12)
4 marzo 2016
una giornata particolare (14)
27 febbraio 2016
le sorelle macaluso (13)
28 febbraio 2016
le sorelle macaluso (13)
6 aprile 2016
masters of dance (16)
10 marzo 2016
otello (15)
11 marzo 2016
otello (15)
5 marzo 2016
una giornata particolare (14)
6 marzo 2016
una giornata particolare (14)
turni SERALI
turni POMERIDIANI
SCEGLIENDO IL POSTO
E IL TURNO RELATIVO
AL GIORNO
DELLA SETTIMANA
PREFERITO, CON QUESTO
ABBONAMENTO
SI POSSONO VEDERE
11 SPETTACOLI
UNA VISIONE PIÙ COMPLETA
DEL PANORAMA TEATRALE
Con 11 spettacoli si ha un quadro
complessivo della migliore
produzione teatrale.
UN POSTO SICURO
E MIGLIORE
Assicura un posto fisso e migliore
in quanto viene messo in vendita
prima degli altri e dà diritto a
mantenerlo anche per la prossima
Stagione (diritto di prelazione).
UN GRANDE RISPARMIO
Economicamente è la formula
più conveniente!
Prezzi vantaggiosissimi rispetto
all’acquisto di 11 biglietti singoli!
POLTRONA
Intero
Ridotto
abbonamento
11 spettacoli
€ 209 (anziché 341)
€ 159,50 (anziché 264)
PREMIO FEDELTÀ
Il Teatro Stabile dell’Umbria
premia i fedelissimi del teatro
con un costo dell’abbonamento
a 11 spettacoli ancora
più vantaggioso!
Può usufruire dell’offerta
chi ha sottoscritto una qualsiasi
delle proposte d’abbonamento
nella Stagione 2014/2015
o in quella 2013/2014.
POLTRONA
Intero
Ridotto
€ 198 (anziché 341)
€ 148,50 (anziché 264)
POSTO PALCO
POSTO PALCO
I e II ordine laterale o III e IV centrale
I e II ordine laterale o III e IV centrale
Intero
Ridotto
€ 132 (anziché 231)
€ 121 (anziché 231)
Intero
Ridotto
€ 121 (anziché 231)
€ 110 (anziché 231)
Scegliendo il posto
e il turno relativo
al giorno Della settimana
preferito, con questo
abbonamento Si possono
SCEGLIERE, oltre a una
delle 2 produzioni Del
teatro stabile dell’umbria
La pazza della porta
accanto o Laika
Altri 5 spettacoli
tra i più graditi
ELTA
A sC
abbonamento
6 spettacoli
UNA GRANDE LIBERTÀ
DI SCELTA
Si può comporre
un cartellone personalizzato.
UN POSTO SICURO
Si ha diritto al posto
e al turno fisso.
Vengono messi in vendita
prima della Teatro Card 6
e consentono pertanto
di trovare un posto migliore.
Per la stagione successiva
si può rinnovare l’abbonamento
scegliendo di nuovo il posto
e il turno tra quelli disponibili,
ma usufruendo di un diritto
di precedenza sui nuovi
abbonati a 6 spettacoli a scelta.
UN GRANDE RISPARMIO
Prezzi molto vantaggiosi rispetto
all’acquisto di 6 biglietti singoli!
POLTRONA
Intero
Ridotto
€ 126 (anziché 186)
€ 102 (anziché 144)
POSTO PALCO
I e II ordine laterale o III e IV centrale
Intero
Ridotto
€ 81 (anziché 126)
€ 75 (anziché 126)
CON QUESTA TESSERA
SI POSSONO SCEGLIERE,
OLTRE A una delle 2
produzioni DEL TEATRO
STABILE DELL’UMBRIA
La pazza della porta
accanto o Laika
Altri 5 spettacoli
TRA I PIÙ GRADITI
PER UNA GRANDE
LIBERTA’ DI SCELTA E SENZA
DOVERSI IMPEGNARE FIN
DALL’INIZIO SU DATE E TITOLI
DEGLI SPETTACOLI
La TEATRO CARD 6 consiste in
sei tagliandi prepagati che si
possono utilizzare scegliendo
lo spettacolo, il giorno e il posto
più gradito tra quelli disponibili
in pianta al momento della
prenotazione. La prenotazione
può essere effettuata sia all’atto
dell’acquisto della tessera che
in ogni momento durante la
stagione.
Uno dei sei tagliandi dovrà essere
obbligatoriamente utilizzato per
una delle 2 produzioni del Teatro
Stabile dell’Umbria. È anche possibile
utilizzare più di un tagliando per lo
stesso spettacolo, nel caso si voglia
invitare un’amica o un amico a teatro.
Per spettacoli di maggiore interesse,
si consiglia di effettuare la
prenotazione in anticipo per avere
migliori possibilità e non rischiare
di trovare i posti esauriti.
I tagliandi non utilizzati entro la
Stagione 2015/2016 non potranno
essere rimborsati.
Prezzi vantaggiosi rispetto all’acquisto di 6 biglietti singoli!
TEATRO CARD
6 spettacoli
POLTRONA
POSTO PALCO
I e II ordine laterale o III e IV centrale
Intero
Ridotto
€ 132 (anziché 186)
€ 108 (anziché 144)
Intero
Ridotto
€ 90 (anziché 126)
€ 81 (anziché 126)
Tutti gli studenti con meno
di 28 anni possono usufruire
dei prezzi ridotti relativi alle varie
formule di abbonamento illustrate
nelle pagine precedenti
Inoltre tutti gli studenti
universitari (muniti di libretto)
e quelli di ogni ordine
e grado con meno di 20 anni
possono sottoscrivere la
Con la Tessera Sconto Studenti
si possono scegliere, senza
posto assegnato, oltre a una
delle 2 produzioni del Teatro Stabile
dell’Umbria La pazza della porta
accanto o Laika altri 5 spettacoli
fra i più graditi.
Abbonamento 11 Spettacoli
tessera sconto
studenti
a soli € 66!
Sarà possibile prenotare
il posto, tra quelli disponibili
in pianta, solo a partire
da 5 giorni prima della recita
alla quale si vuole assistere,
non è pertanto garantito il posto
per la recita prescelta.
Abbonamento
6 Spettacoli A Scelta
Teatro Card 6
LE
IA
SPEC
abbonamentI
STUDENTI
Si dovrà consegnare
una foto tessera al momento
dell’acquisto.
I tagliandi non utilizzati entro la
Stagione 2015/2016 non potranno
essere rimborsati.
ABBONAMENTI
11 SPETTACOLI
VENDITA RISERVATA
AGLI ABBONATI DELLA SCORSA
STAGIONE (PREMIO FEDELTA’)
I possessori degli abbonamenti
a 11 spettacoli della Stagione
di Prosa dello scorso anno,
esercitando il diritto di prelazione,
abbonamenti
come dove
e quando
potranno riconfermare il proprio
abbonamento, solamente per lo
stesso posto e per lo stesso turno,
da sabato 6 a mercoledì 17 giugno.
Si potrà riconfermare, sempre
entro il 17 giugno, anche
telefonicamente; in questo caso
il pagamento dovrà essere
effettuato entro martedì 30 giugno.
VENDITA ABBONAMENTI
A 11 SPETTACOLI RISERVATA
AI POSSESSORI DEGLI
ABBONAMENTI 6 SCELTA, TEATRO
CARD 6 E TSS DELLA PASSATA
STAGIONE E A TUTTI COLORO CHE
AVEVANO UNA QUALSIASI DELLE
FORMULE DI ABBONAMENTO
NELLA STAGIONE 2013/2014
(PREMIO FEDELTA’) da mercoledì
24 a martedì 30 giugno.
VENDITA RISERVATA
AI CRAL, ALLE ASSOCIAZIONI
E AI GRUPPI SCUOLA
da giovedì 18 a martedì 23 giugno
in orario da concordare.
PER L’ABBONAMENTO
A 11 BASTA UN ACCONTO!
Al momento della sottoscrizione
basta versare un acconto di soli
€ 50 per la poltrona e il palco
centrale e di € 35 per il posto palco;
l’intero importo dovrà essere saldato
entro mercoledì 30 settembre.
ABBONAMENTI
6 SPETTACOLI
ACCESSO E PARCHEGGIO
AL CENTRO STORICO
riservato
agli ABBONATI
vendita
ABBONAMENTI 6 SCELTA
riservata ai possessori degli
abbonamenti 6 SCELTA della
scorsa Stagione, da sabato 5
a venerdì 18 settembre.
Il centro storico è aperto al traffico
tutti i giorni feriali dalle ore 13 alle 24
e i giorni festivi dalle ore 7 alle 24
(dopo la mezzanotte si può solo uscire
dal centro).
Convenzione Teatro Morlacchi e
Parcheggio Pellini: tariffa forfettaria
a partire dalle ore 19,30 fino alle 1,30; il sabato
dalle ore 17 alle 1,30 e la domenica dalle ore 16
alle 2, consegnando il tagliando d’ingresso del
parcheggio al guardaroba del teatro, si riceverà
il tagliando d’uscita pagando solamente € 2,50.
TEATRO BUS
vendita nuovi ABBONAMENTI
6 SCELTA da sabato 19 settembre
a venerdì 2 ottobre.
vendita TEATRO CARD 6
da sabato 3 ottobre in poi.
DA martedì 1 SETTEMBRE
VENDITA DEI NUOVI
ABBONAMENTI
La vendita dei nuovi abbonamenti
a 11 spettacoli verrà effettuata a
partire da martedì 1 settembre in poi.
vendita TESSERE SCONTO
STUDENTI da mercoledì 24
a martedì 30 giugno e da martedì
1 settembre in poi.
BOTTEGHINO TEATRO
MORLACCHI P.za Morlacchi 13
tel. 075 5722555
giorni feriali ore 10-13,30 e 17-20
AGENZIA N. 2 UNICREDIT
BANCA Via M. Angeloni 80
tel. 075 5005954
dal lunedì al venerdì ore 10-13
Gli abbonati potranno usufruire del
servizio di Teatro Bus compilando
l’apposito modulo al momento della
sottoscrizione dell’abbonamento.
LO SPETTATORE UMBRO
A tutti gli abbonati verrà inviato
gratuitamente a domicilio il periodico
Lo Spettatore Umbro.
SCONTI A TEATRO
Sono previsti sconti per tutti gli abbonati
che intendono assistere agli spettacoli
programmati fuori abbonamento o fuori
dal proprio turno e per gli spettacoli delle
altre Stagioni di Prosa organizzate dal
Teatro Stabile dell’Umbria.
SCONTI AI MUSEI
Sono previsti sconti per gli abbonati
che intendono visitare i seguenti Musei
del Comune di Perugia: Pozzo Etrusco,
Cappella di San Severo, Cassero di Porta
Sant’Angelo, Museo del Palazzo della
Penna, esposizioni temporanee presso
il Museo di Palazzo della Penna.
riservato aI soci
coop centro italia
presentando la tessera
al botteghino del teatro
invito a teatro
scegli 3 spettacoli
e ne paghi 2
SCONTO
prezzi BIGLIETTI
invito a teatro
È un miniabbonamento che
consente di scegliere 3
spettacoli tra quelli presenti in
cartellone pagandone soltanto 2.
In vendita a partire da
mercoledì 7 ottobre.
Ogni socio potrà acquistare un
massimo di 5 miniabbonamenti.
POLTRONA
Intero
Ridotto
€ 62 (anziché 93)
€ 48 (anziché 72)
Sconto su tutti i prezzi
dei biglietti per i Soci
Coop Centro Italia.
abbonamento
11 spettacoli
I e II odine centrale (*3)
POLTRONA
Intero
Ridotto
€ 29,50 (anziché 31)
€ 23 (anziché 24)
€ 357,50
€ 352
€ 222
€ 132
€ 121
€ 81
€ 90
€ 102
€ 108
€ 75
€ 81
sotto 28 e sopra 60 anni
POsto palco
posto PALCO
€ 23 (anziché 34,50)
€ 126
ridottI
POsto palco
€ 198
I e II ordine laterale
e III e IV ordine centrale
POLTRONA
€ 42 (anziché 63)
III - IV ordine laterale e loggione
€ 132
€ 209
posto PALCO
sotto 26 e sopra 60 anni
€ 58 (anziché 87)
I - II ordine laterale
III - IV ordine centrale
teatro
card 6 (*2)
FEDELTÀ (*1)
POLTRONA
PALCO
abbonamento
6 scelta (*2)
NUOVI
INTERI
sotto 26 e sopra 60 anni
I - II ordine centrale
soci
coop
SCONTO
prezzi BIGLIETTI
I - II ordine centrale
€ 27,50 (anziché 29)
I - II ordine laterale
III - IV ordine centrale
€ 20 (anziché 21)
III - IV ordine laterale e loggione
€ 11 (anziché 11,50)
€ 159,50 € 148,50
I e II ordine laterale
e III e IV ordine centrale
prezzi
abbonamentI
€ 121
€ 110
(*1) Prezzi riservati a tutti coloro che
hanno sottoscritto un qualsiasi tipo di
abbonamento nella Stagione 2014/15
o in quella 2013/14.
(*2) Questa tessera a scelta prevede
una delle 2 produzioni del Teatro Stabile
dell’Umbria La pazza della porta accanto
o Laika.
(*3) L’abbonamento di Palco I e II ordine
centrale dà diritto di accesso in teatro
solo se accompagnato da un biglietto
di ingresso al palco di € 12,50 per ogni
persona.
SI ACCETTANO PAGAMENTI
ANCHE CON CARTA DI CREDITO
TSS TESSERA SCONTO STUDENTI
6 SPETTACOLI A SCELTA (*2) a soli € 66
POLTRONA
Intero
Ridotto
€ 31
€ 24
sotto 26 e sopra 60 anni
POsto palco
I-II ordine centrale
€ 29
I-II ordine laterale
III-IV ordine centrale
€ 21
III-IV ordine laterale
loggione
€ 11,50
prezzi
biglietti
prevendita bigliettI
orari vendita biglietti
Da lunedì 12 ottobre
possono essere acquistati
i biglietti per gli spettacoli
fino ad aprile 2016.
Una volta acquistati i biglietti
non possono essere cambiati
o rimborsati.
Botteghino Teatro Morlacchi
Piazza Morlacchi 13, tel. 075 5722555
giorni feriali ore 10-13,30 e
17-20; sabato solo ore 17-20
prenotazionI
telefoniche
È possibile prenotare al numero
del Botteghino Telefonico
Regionale, dopo l’ultima recita
dello spettacolo precedente.
I biglietti devono essere ritirati
almeno mezz’ora prima
dell’orario d'inizio dello
spettacolo.
Ag. n. 2 Unicredit Banca
Via M. Angeloni 80, tel. 075 5005954
giorni feriali da lunedì a venerdì
ore 10-13
Botteghino Telefonico Regionale
tel. 075 57542222
giorni feriali ore 16-20
Piccadilly Box Office
Centro Commerciale Collestrada
tel. 075 5996299 tutti i giorni
dalle ore 9-12 e 15-21
Vendita On-Line
www.teatrostabile.umbria.it
INCONTRA
I PROTAGONISTI
Attori, registi, autori a tu per tu con il pubblico.
Una serie di appuntamenti per entrare nel vivo della stagione: attori e registi
ci raccontano la passione per il teatro, svelandoci i segreti del palcoscenico.
Gli incontri a cura del prof. Alessandro Tinterri, si tengono in teatro il giovedì alle ore 17,30,
al termine, presso il Caffè del Teatro, l’Azienda Agraria Terre de la Custodia offre al pubblico
una degustazione dei propri vini.
in collaborazione con
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI
DI PERUGIA, DIPARTIMENTO
DI LETTERE E FILOSOFIA
cut centro universitario teatrale
adisu agenzia per il diritto
allo studio universitario
Per arricchire
il piacere di una serata particolare,
per approfondire l’esperienza delle emozioni
vissute, per un regalo originale,
il Bookshop del Teatro Morlacchi offre
una vasta scelta di pubblicazioni specializzate
nel campo dell’arte dello spettacolo.
Saggi teatrali
e monografie a tema
Storia, teoria e tecnica
dell’arte teatrale
Testi teatrali italiani
e stranieri
IL BOOKSHOP DEL TEATRO MORLACCHI
È GESTITO DALLA SOCIETÀ COOPERATIVA SISTEMA MUSEO
Programmi di sala
Cartoline
Teoria del cinema
e del linguaggio
Cartotecnica ed
oggetti particolari legati
al mondo del teatro
Tecniche e pratiche
cinematografiche
Manuali di pratica teatrale
Storia, teoria e tecnica
della musica
Testi di critica teatrale
Libri per bambini
VHS e DVD
di spettacoli teatrali
CD musicali
LA SCIENZA
DIETRO AL SIPARIO
HAI DA 5 A 11 ANNI?
ACCOMPAGNA A TEATRO MAMMA E PAPÀ!
IL POST E IL TEATRO MORLACCHI OFFRONO
L’OPPORTUNITÀ ALLE FAMIGLIE
DI VIVERE INSIEME IL TEATRO.
Sabato pomeriggio, dalle 18.00 alle 20.00, mentre mamma e papà
si godono in sala uno degli spettacoli della stagione di prosa 2015/16,
i bambini potranno andare, insieme agli operatori
del POST, alla scoperta dei suggestivi spazi del teatro per vivere
avventure ricche di emozioni: avvincenti cacce al tesoro, stimolanti
percorsi di teatro-scienza ed entusiasmanti visite guidate per
“sbirciare” la scena attraverso aperture segrete.
Le attività saranno liberamente ispirate all’argomento trattato
dallo spettacolo in corso.
Prenotazione obbligatoria
entro tre giorni dallo spettacolo.
Costo: 10 € a bambino
INFO E PRENOTAZIONI:
Centro della Scienza POST - Tel. 075.5736501
Grafica: lefucine.it
www.perugiapost.it
Provincia di Perugia
Comune di Perugia
C’è chi vuole solo
un fiore, e chi invece…
Floreale
[email protected]floreale.org
www.floreale.org
D E R U T A
I T A L Y
w w w. d o m i z i a n i . c o m
Domiziani Inox Lava Design S.r.l. via dell’Industria 06053 - Deruta (Perugia) - Italy
Tel. +39 075 972006 - Fax +39 075 972206
[email protected]
DOMIZIANI
Foto di Stefano Medici
Produzione propria di arredamenti per interni ed esterni:
gazebo, sedie e poltrone, tavoli, barbecue, carrelli, complementi, oggettistica.
NELl’accogliente
e stimolante
atmosfera di un
caffè letterario
potrai gustare cioccolate, tè, cocktail e aperitivi, potrai assistere
a piccoli concerti e performance, letture di poesie, prESEntazione
di libri, video musicali o teatrali. Potrai sfogliare libri e riviste di
teatro, potrai incontrare artisti e attori della Stagione di Prosa.
Ti aspettiamo...
si ringrazia:
Periodico di informazione
e cultura teatrale a cura
del Teatro Stabile dell’Umbria
Numero quarantacinque / giugno 2015
Pubblicazione gratuita
Registrazione Tribunale di Perugia
n. 24/95 del 27.06.1995
Spedizione in a.p. (70%) Filiale di Perugia
Direttore Franco Ruggieri
Direttore responsabile Francesca Torcolini
Redazione Teatro Stabile dell’Umbria
Editore Teatro Stabile dell’Umbria
Sede via del Verzaro, 20 - 06123 PERUGIA
Tel. 075.575421 - Fax 075.5729039
Pubblicità Teatro Stabile dell’Umbria
Progetto grafico Lorenzi_comunicazione e pubblicità
Stampa Tipografia Grifo
www.teatrostabile.umbria.it
[email protected]
Prezzi
inserzioni pubblicitarie
Ultima di copertina: 800,00 €;
seconda di copertina: 600,00 €;
terza di copertina: 500,00 €;
pagina intera: 400,00 €.
I suddetti prezzi si intendono al
netto di I.V.A., gli impianti per la
stampa sono a carico del cliente.
Formato cm. 21 x 13,5
Stampa a 4 colori
Per ricevere gratuitamente
i prossimi numeri de
Lo spettatore umbro
inviare la richiesta a
[email protected]
oppure a
Teatro Stabile dell'Umbria
Via del Verzaro, 20
06123 Perugia
Via del Verzaro, 20
06123 PERUGIA
Tel. 075.575421
Fax 075.5729039
[email protected]
Soci fondatori:
Regione dell’Umbria
Comune di Perugia
Comune di Terni
Comune di Foligno
Comune di Spoleto
Comune di Gubbio
Comune di Narni
Soci sostenitori:
Fondazione
Brunello Cucinelli
Consiglio
di Amministrazione:
Brunello Cucinelli
(Presidente)
Federica Angelantoni
(Vice Presidente)
Roberto Rosati
Patrizia Rossi
Alessandro Tinterri
Consiglio Sindacale:
Giuseppe Ferrazza
(Presidente)
Corrado Maggesi
Alberto Rocchi
Direttore:
Franco Ruggieri
Soci fondatori:
Regione dell’Umbria
Comune di Perugia
Comune di Terni
Comune di Foligno
Comune di Spoleto
Comune di Gubbio
Comune di Narni
Soci sostenitori:
Fondazione Brunello Cucinelli
www.teatrostabile.umbria.it
[email protected]
Scarica

20152016 teatro morlacchi perugia