n° 8 - 26 Febbraio 2012
AVVISO SACRO - CICLOSTILATO IN PROPRIO - DISTRIBUZIONE GRATUITA
MESSAGGIO DEL PAPA PER LA QUARESIMA
“ Fratelli e sorelle,
la Quaresima ci offre ancora una volta l'opportunità di riflettere sul cuore della vita cristiana: la
VEGLIA
carità. Infatti questo è un tempo propizio affinché, con l'aiuto della Parola di Dio e dei
Sacramenti, rinnoviamo il nostro cammino di fede, sia personale che comunitario. E' un percorso
DI INIZIO
segnato dalla preghiera e dalla condivisione, dal silenzio e dal digiuno, in attesa di vivere la
QUARESIMA
gioia pasquale.
Quest’anno desidero proporre alcuni pensieri alla luce di un breve testo biblico tratto dalla
Martedì 28/2
Lettera agli Ebrei: «Prestiamo attenzione gli uni agli altri per stimolarci a vicenda nella carità e
nelle opere buone» (10,24). E’ una frase inserita in una pericope dove lo scrittore sacro esorta a
ore 20.45
confidare in Gesù Cristo come sommo sacerdote, che ci ha ottenuto il perdono e l'accesso a Dio.
per TUTTI
Il frutto dell'accoglienza di Cristo è una vita dispiegata secondo le tre virtù teologali: si tratta di
accostarsi al Signore «con cuore sincero nella pienezza della fede» (v. 22), di mantenere salda
a Cormano
«la professione della nostra speranza» (v. 23) nell'attenzione costante ad esercitare insieme ai
fratelli «la carità e le opere buone» (v. 24). Si afferma pure che per sostenere questa condotta evangelica è importante
partecipare agli incontri liturgici e di preghiera della comunità, guardando alla meta escatologica: la comunione piena in Dio
(v. 25). Mi soffermo sul versetto 24, che, in poche battute, offre un insegnamento prezioso e sempre attuale su tre aspetti
della vita cristiana: l'attenzione all'altro, la reciprocità e la santità personale.
———————————————
1. “Prestiamo attenzione”: la responsabilità verso il fratello - Il primo elemento è l'invito a «fare attenzione»: il verbo
greco usato è katanoein,che significa osservare bene, essere attenti, guardare con consapevolezza, accorgersi di una realtà.
Lo troviamo nel Vangelo, quando Gesù invita i discepoli a «osservare» gli uccelli del cielo, che pur senza affannarsi sono
oggetto della sollecita e premurosa Provvidenza divina (cfr Lc 12,24), e a «rendersi conto» della trave che c’è nel proprio
occhio prima di guardare alla pagliuzza nell'occhio del fratello (cfr Lc 6,41). Lo troviamo anche in un altro passo della stessa
Lettera agli Ebrei, come invito a «prestare attenzione a Gesù» (3,1), l'apostolo e sommo sacerdote della nostra fede. Quindi,
il verbo che apre la nostra esortazione invita a fissare lo sguardo sull’altro, prima di tutto su Gesù, e ad essere attenti gli uni
verso gli altri, a non mostrarsi estranei, indifferenti alla sorte dei fratelli. Spesso, invece, prevale l’atteggiamento contrario:
l’indifferenza, il disinteresse, che nascono dall’egoismo, mascherato da una parvenza di rispetto per la «sfera privata». Anche
oggi risuona con forza la voce del Signore che chiama ognuno di noi a prendersi cura dell'altro. Anche oggi Dio ci chiede di
essere «custodi» dei nostri fratelli (cfr Gen 4,9), di instaurare relazioni caratterizzate da premura reciproca, da attenzione al
bene dell'altro e a tutto il suo bene. Il grande comandamento dell'amore del prossimo esige e sollecita la consapevolezza di
avere una responsabilità verso chi, come me, è creatura e figlio di Dio: l’essere fratelli in umanità e, in molti casi, anche nella
fede, deve portarci a vedere nell'altro un vero alter ego, amato in modo infinito dal Signore. Se coltiviamo questo sguardo di
fraternità, la solidarietà, la giustizia, così come la misericordia e la compassione, scaturiranno naturalmente dal nostro cuore.
Il Servo di Dio Paolo VI affermava che il mondo soffre oggi soprattutto di una mancanza di fraternità: «Il mondo è malato. Il
suo male risiede meno nella dilapidazione delle risorse o nel loro accaparramento da parte di alcuni, che nella mancanza di
fraternità tra gli uomini e tra i popoli» (Lett. enc. Populorum progressio [26 marzo 1967], n. 66).
L’attenzione all’altro comporta desiderare per lui o per lei il bene, sotto tutti gli aspetti: fisico, morale e spirituale. La
cultura contemporanea sembra aver smarrito il senso del bene e del male, mentre occorre ribadire con forza che il bene esiste
e vince, perché Dio è «buono e fa il bene» (Sal 119,68). Il bene è ciò che suscita, protegge e promuove la vita, la fraternità e
la comunione. La responsabilità verso il prossimo significa allora volere e fare il bene dell'altro, desiderando che anch'egli si
apra alla logica del bene; interessarsi al fratello vuol dire aprire gli occhi sulle sue necessità. La Sacra Scrittura mette in
guardia dal pericolo di avere il cuore indurito da una sorta di «anestesia spirituale» che rende ciechi alle sofferenze altrui.
L’evangelista Luca riporta due parabole di Gesù in cui vengono indicati due esempi di questa situazione che può crearsi nel
cuore dell’uomo. In quella del buon Samaritano, il sacerdote e il levita «passano oltre», con indifferenza, davanti all’uomo
derubato e percosso dai briganti (cfr Lc 10,30-32), e in quella del ricco epulone, quest’uomo sazio di beni non si avvede della
condizione del povero Lazzaro che muore di fame davanti alla sua porta (cfr Lc 16,19). In entrambi i casi abbiamo a che fare
con il contrario del «prestare attenzione», del guardare con amore e compassione. Che cosa impedisce questo sguardo umano
e amorevole verso il fratello? Sono spesso la ricchezza materiale e la sazietà, ma è anche l’anteporre a tutto i propri interessi
e le proprie preoccupazioni. Mai dobbiamo essere incapaci di «avere misericordia» verso chi soffre; mai il nostro cuore deve
essere talmente assorbito dalle nostre cose e dai nostri problemi da risultare sordo al grido del povero. Invece proprio
l’umiltà di cuore e l'esperienza personale della sofferenza possono rivelarsi fonte di risveglio interiore alla compassione e
all'empatia: «Il giusto riconosce il diritto dei miseri, il malvagio invece non intende ragione» (Pr 29,7). Si comprende così la
segue —>
beatitudine di «coloro che sono nel pianto» (Mt 5,4), cioè di quanti sono in grado di uscire da se stessi per commuoversi del
dolore altrui. L'incontro con l'altro e l'aprire il cuore al suo bisogno sono occasione di salvezza e di beatitudine.
Il «prestare attenzione» al fratello comprende altresì la premura per il suo bene spirituale. E qui desidero richiamare un
aspetto della vita cristiana che mi pare caduto in oblio: la correzione fraterna in vista della salvezza eterna. Oggi, in generale,
si è assai sensibili al discorso della cura e della carità per il bene fisico e materiale degli altri, ma si tace quasi del tutto sulla
responsabilità spirituale verso i fratelli. Non così nella Chiesa dei primi tempi e nelle comunità veramente mature nella fede,
in cui ci si prende a cuore non solo la salute corporale del fratello, ma anche quella della sua anima per il suo destino ultimo.
Nella Sacra Scrittura leggiamo: «Rimprovera il saggio ed egli ti sarà grato. Dà consigli al saggio e diventerà ancora più
saggio; istruisci il giusto ed egli aumenterà il sapere» (Pr 9,8s). Cristo stesso comanda di riprendere il fratello che sta
commettendo un peccato (cfr Mt 18,15). Il verbo usato per definire la correzione fraterna - elenchein - è il medesimo che
indica la missione profetica di denuncia propria dei cristiani verso una generazione che indulge al male (cfr Ef 5,11). La
tradizione della Chiesa ha annoverato tra le opere di misericordia spirituale quella di «ammonire i peccatori». E’ importante
recuperare questa dimensione della carità cristiana. Non bisogna tacere di fronte al male. Penso qui all’atteggiamento di quei
cristiani che, per rispetto umano o per semplice comodità, si adeguano alla mentalità comune, piuttosto che mettere in guardia
i propri fratelli dai modi di pensare e di agire che contraddicono la verità e non seguono la via del bene. Il rimprovero
cristiano, però, non è mai animato da spirito di condanna o recrimina-zione; è mosso sempre dall’amore e dalla misericordia e
sgorga da vera sollecitudine per il bene del fratello. L’apostolo Paolo afferma: «Se uno viene sorpreso in qualche colpa, voi
che avete lo Spirito correggetelo con spirito di dolcezza. E tu vigila su te stesso, per non essere tentato anche tu» (Gal 6,1).
Nel nostro mondo impregnato di individualismo, è necessario riscoprire l’importanza della correzione fraterna, per
camminare insieme verso la santità. Persino «il giusto cade sette volte» (Pr 24,16), dice la Scrittura, e noi tutti siamo deboli e
manchevoli (cfr 1 Gv 1,8). E’ un grande servizio quindi aiutare e lasciarsi aiutare a leggere con verità se stessi, per migliorare
la propria vita e camminare più rettamente nella via del Signore. C’è sempre bisogno di uno sguardo che ama e corregge, che
conosce e riconosce, che discerne e perdona (cfr Lc 22,61), come ha fatto e fa Dio con ciascuno di noi ”. (Parte prima)
CI DAI UNA MANO?
Mancano ormai poco più di 100 giorni al VII Incontro mondiale delle Famiglie. Il tempo giusto per ...
diventare volontario. Diventa anche tu volontario per il più grande evento internazionale del 2012.
Iscriviti tramite il sito www.family2012.com ( iscrizioni > volontari ) entro la fine di febbraio 2012
oppure se vuoi far parte del gruppo volontari di Cormano in Diocesi. Contattaci all’indirizzo
[email protected] e ti daremo tutte le informazioni necessarie per procedere all’iscrizione
Parrocchie Brusuglio-Cormano 2012
GRUPPI DI ASCOLTO DELLA PAROLA DI DIO
SCHEDA 6 - Vangelo secondo Marco (II parte)
DATA
Lunedì
5/03
Martedì
6/03
Martedì 6/03
Lunedì 12/03
Lunedì 12/03
Martedì 13/03
Mercoledì 14/03
ORE
21.00
21.00
21.00
21.00
21.00
21.00
21.00
FAMIGLIA
PIPERIS GIUSEPPE
BENAGLIA ROSALBA
MEREGHETTI EDMEA
ACQUATI PAOLA
BURCHIELLI VINCENZO
MORONI MARIO
SPEZZAFERRI ANTONIO
INDIRIZZO
ANIMATRICE/TORE.
Via Giovanni XXIII, 20
Via Parini, 4
Via C. Battisti, 48
Via Giovanni XXIII, 20
Via Giovanni XXIII, 26
Via Matteotti, 1
Via B. Buozzi, 11
SANDRA CASATI
TERRIN TIZIANA
SERGIO CAMINADA
SANDRA CASATI
LIDIA TAGLIABUE
VIRGINIA SCURATI
VIRGINIA SCURATI
VOLENTIERI PUBBLICHIAMO ...
“Quando l’ignoranza prende il microfono per diffondere il suo messaggio è doveroso replicare, seppur con
serenità e rispetto delle persone, per amore della verità.
Ieri sera (15/02), al Festival di Sanremo, i giudizi di Adriano Celentano su due testate cattoliche nazionali da lui
accusate di ipocrisia, di parlare di politica e non di Dio, sono stati la prova di un vuoto che è anche dentro di lui.
Vuoto di conoscenza di ciò che le testate cattoliche professionalmente sono e vuoto di conoscenza del servizio che
esse svolgono per la crescita umana, culturale e spirituale della società tutta. Un vuoto voluto, e quindi ancor più
triste, perché a tutti è possibile conoscere e comprendere il ruolo laico dei media cattolici nel nostro Paese.
È dunque più l’amarezza che il disappunto a prendere il sopravvento dopo quanto accaduto ieri sera sul palco di
un teatro che, è bene ricordarlo, non è la realtà del vivere quotidiano. Ma il giorno dopo c’è, forse, da attendersi
che a parole insensate, cioè impensate, seguano parole pensate e di scusa. Anche senza microfono”.
(Servizio informazione religiosa - CEI)
- VEGLIA DI INIZIO QUARESIMA PER ADULTI E GIOVANI:
Martedì 28/02 ore 20.45 a Cormano (con ascolto della catechesi del Vescovo)
- VENERDÌ DI QUARESIMA:
Via Crucis nelle parrocchie secondo i vari orari.
Inoltre: - 16 marzo ore 21.00 a Cormano: Via Crucis animata dal Gruppo Missionario
- 30 marzo ore 21.00 a Ospitaletto: Via Crucis “dialogata” a cura del Gruppo Adolescenti
- CATECHESI QUARESIMALI DELL’ARCIVESCOVO: Le riflessioni del Card. Scola andranno in onda su
Telenova alle 20.45 e su Radio Marconi alle 21.00 nei martedì 28 febbraio e 6-13-20 marzo. Per chi desidera
vivere comunitariamente l’ascolto del Vescovo, il ritrovo sarà a Brusuglio alle ore 20.30 in sala parrocchiale
- LIBRETTO PER LA PREGHIERA PERSONALE (acquistabile in sacrestia / banco buona stampa)
- PELLEGRINAGGIO FAMIGLIE: 23-25 marzo a Loreto
- SACRAMENTO DELLA RICONCILIAZIONE: TUTTI i sabati ore 17.00 nelle parrocchie (16.30 a Cormano)
- FILM FAMIGLIE: Sabato 10 marzo ore 21.00 a Cormano
- PREADOLESCENTI:
 Domenica 26/2 a Brusuglio: Presentazione quaresima ragazzi - Preghiera personale quotidiana con il libretto
 17-18/3 “Due Giorni” 2 e 3 medie a Cormano
 Biciclettata Crocevia delle Parrocchie nella mattinata del Venerdì Santo (6 aprile)
Proposte di carità: Sostegno ai Centri di Ascolto della Comunità Pastorale per i bisogni delle famiglie.
Inoltre:
 Ospitaletto: distribuzione dell’ulivo nella domenica delle Palme,
nel pomeriggio: ulivo agli ospiti di Casa Famiglia;
 Cormano: ulivo agli ospiti di Villa Flora dopo la messa delle ore 10 della domenica delle Palme;
 Brusuglio: ulivo agli ospiti di Casa Manzoni in un pomeriggio della Settimana Santa.
- ADOLESCENTI:
 Preghiera: TUTTI i venerdì alle ore 6.30 a Cormano (segue colazione insieme) + Libretto per la preghiera personale
 Ritiro spirituale: Domenica 4 marzo a Seveso (9.30-17.30)
 30/3 - 1/4: “Tre Giorni ADO” in oratorio + Convegno ADO a Cinisello B.
- 18/19enni e GIOVANI:
 Esercizi spirituali (cfr. date a Seveso) + Venerdì 16/3 “Cena povera”
 Mercoledì 4 aprile: “Notte degli ulivi” (Pellegrinaggio notturno presso l’Eremo S.Salvatore - Erba)
 Per Giovani: Sabato 10 e 24/3 “Giovani e carcere”
- RITIRI SPIRITUALI E CONSEGNE AI RAGAZZI DEL CATECHISMO
UNO SGUARDO IN AVANTI
... (salvo variazioni sulla base delle necessità pastorali)
Giovedì 8/03 ore 21.00 a Cormano: Scuola della Parola
Domenica 11/03 nelle parrocchie: Consegna Legge dell’Amore per ragazzi delle 5e elementari
- ore 15.30 a Cormano: Riunione per Pellegrinaggio a Loreto
Giovedì 15/03 ore 21.00 a Brusuglio: Incontro animatori Gruppi di ascolto della Parola di Dio
Sabato 17/03 - Giornata di ritiro spirituale “Cerchio di Luce” presso Comboniani Bruzzano
- ore 15.30 a Cormano: Prime Confessioni
- ore 19.30 a Ospitaletto: Festa dei papà
Domenica 18/03 nelle parrocchie: Consegna del Crocefisso per ragazzi delle 3e elementari
- Cormano: Arrivo in oratorio delle campane restaurate
- 15.30 a Ospitaletto: Prime Confessioni
23-25/03 - Pellegrinaggio delle famiglie a Loreto
CALENDARIO dal 25 febb. al 4 marzo 2012
DATA
SAB. 25/02/12
CORMANO
BRUSUGLIO
16.30 - S.Confessioni (don Marco)
† Pozzi Giuseppe; Fam. Ossoli - Imberti 17.00 - S.Confessioni (don Massimo)
18.00 - S.M. † Cristian Villano;
17.30 - S.M. (don Michele Di Tolve)
Osvaldo, Angela e Luigi
con insegnanti di religione
OSPITALETTO
17.00 - S.Confessioni (don Claudio)
18.00 - S.M. † Rossetto Roberta;
Mariano Ortiz
14.15 - RITROVI NEGLI ORATORI PER “SFILATA DI CARNEVALE”
20.30 - FESTA DI CARNEVALE PER ADOLESCENTI E GIOVANI A OSPITALETTO
DOMENICA
26/02/12
—————
I Quaresima
—————
9.30 - S.M. (don Marco)
animata dai ragazzi di 4 elem.
† Famiglia Perotti; Marchini e Paradisi
8.30 - S.M. (don Massimo) per la
vivente Chiara
10.00 - S.M. (don Andrea)
animata dai ragazzi di 4 elem.
10.30 - S.M. (don Claudio)
animata dai ragazzi di 4 elem.
17.30 - S.M. (don Andrea)
† Fam. Romano e Danzi; Albina Colace
11.00 - S.M. (don Marco) per i vivi
† Colucci Candida
17.00 - Assemblea soci Linea Verde
18.00 - S.M. (don Claudio) per i vivi
Ceneri
16.00 - GRUPPI 2 E 3 MEDIE A BRUSUGLIO
LUN. 27/02/12
7.55 - S.M.
21.00 - Corso per fidanzati
16.00 - S.M. in Villa Flora
17.30- Genitori scuola “Carcano Grassi”
MAR. 28/02/12
9.00 - S.M.
8.30 - S.M.
18.30 - Gruppo adolescenti
6.30 - PREGHIERA ADOLESCENTI A CORMANO - SEGUE COLAZIONE
20.45 - VEGLIA QUARESIMALE PER TUTTI A CORMANO
7.55 - S.M.
MER. 29/02/12
18.00 - S.M.
20.30 - Gruppo adolescenti a Cormano
8.30 - S.M. † Barletta Antonio
16 - 19 Adorazione Eucaristica
18.00 - S.M. per i viventi secondo le
8.30 - S.M. † Coniugi Carioli Giovanni
intenzioni dell’offerente; † Merli Claudio;
e Bambina
Valentino, Maria, Emma
18.00 - Gruppo 2 e 3 medie
7.55 - S.M.
GIO. 1/03/12
8.30 - S.M. † Coniugi Rozzoni Carlo
e Maria
18.00 - S.M.
16 -19 - Adorazione Eucaristica
21.00 - GRUPPO CATECHISTE A CORMANO
VEN. 2/03/12
—————
Magro e
digiuno
7.55 - Via Crucis
21.00 - Via Crucis
9-17 - Adorazione Eucaristica (via Manzoni)
18.00 - Via Crucis
18.00 - Gruppo 2 e 3 medie a Brusuglio
SAB. 3/03/12
16.30 - S.Confessioni (don Claudio)
17.30 - S.M. † Lacchini Angela;
Fam. Dagheti; Matteo Chiussi;
Fam. Vosta per Basiola Piera
DOMENICA
4/03/12
8.30 - S.M. (don Andrea)
† Erranti Luisa ved. Massari
10.00-S.M. (d. Claudio) con rito elezione
8.30 - Via Crucis
21.00 - Via Crucis
16.30 - Festa bambini 0-6 anni
17.00 - S.Confessioni (don Andrea)
17.00 - S.Confessioni (don Marco)
18.00 - S.M. † Fam. Lecchi Angelo,
18.00 - S.M.
Virginia e Claudia; Sacchi Ettore
9.30 - S.M. (d. Marco) con rito elezione
—————
II Quaresima
—————
Raccolta
straordinaria
per 1 medie segue incontro genitori
17.30 - S.M. (don Claudio) † Fam. Zanca
per 1 medie segue incontro genitori
10.30 - S.M. (d. Andrea) con rito elezione
per 1 medie segue incontro genitori
† Badia Dino
11.00 - S.M. (don Massimo)
16.30 - Festa bambini 0-6 anni
18.00 - S.M. (don Marco)
† Santoddì Alessandro
9.30-17.30 - RITIRO ADOLESCENTI A SEVESO (RITROVO ALLE ORE 9.00 A CORMANO)
PARROCCHIE SS. SALVATORE (Cormano) - S. VINCENZO D.M. (Brusuglio) - BUON PASTORE (Ospitaletto)
Don Marco Borghi (parroco): Via Roma, 6 Cormano - tel/fax. 0245499663 - cell. 3387793694 - [email protected] - [email protected]
Don Claudio Dell’Orto (vicario parr.): Via Comasinella, 6 - Brusuglio - tel/fax. 0236687755 - cell. 3478408560 - [email protected]
Don Massimo Fumagalli (residente con I.P.) Via Comasinella, 6 - Brusuglio - tel. 0236687756 - cell. 3479226191 - [email protected]
Don Andrea Mellera (vicario oratorio): Via D’annunzio 9, Ospitaletto - tel/fax 0266302514 - cell. 3471871296 - [email protected] - Oratorio: 3451696258
Suore di Brusuglio: via Beccaria 7, tel. 0236687273 - fax. 0236687274 (Sr. Rowena, sr. Maricielle, sr. Silvia) [email protected]
Suore di Cormano: via Roma 10, tel. 0287392652 (sr. Angela Magnoli 3487443460 [email protected] fastwebnet.it e sr. Moira Scimmi 3479976131
[email protected] fastwebnet.it ) - Oratorio di Cormano: 3472354358 Centro d’ascolto Caritas (Via Roma 6): 3282345684
Suore di Ospitaletto: Via Alfieri (sr. Roselia 3466314105, sr. Maureen) - Per informazioni sulle tre parrocchie: www.chiesadicormano.it
Scarica

messaggio del papa per la quaresima