Anno XXVI (XLI) - N ° 1 2 - DICEMBRE 2 0 0 8 • Via S. Lucia Filippini n° 25 - Tel. 8 2 6 0 5 0 - Montefiascone (VT) - "Poste Italiane SpA - Sped. in A.P. - Art. 1 Comma 2 D.L. 353 del 2 4 / 1 2 / 2 0 0 3 - DCB Centro Viterbo"
«La Voce»- Mensile di Montefiascone - Direttore Agostino Ballarotto e-mail: [email protected] - Responsabile Angelo Gargiuli
Direzione, redazione: 0 1 0 2 7 Montefiascone, Via S.L. Filippini, 2 5 - Tel. 8 2 6 0 5 0 - Autorizz. Tribunale di Viterbo n° 2 7 2 del 4-12-1982
Tipo-Lito «Silvio Pellico» di Marroni e C. s.n.c. - Via Paternocchio, 35 - Montefiascone - Tel. e Fax: 0761.826297 - e-mail: [email protected]
Domenica 26 ottobre in S. Pietro: Benedetto XVI ha
presieduto lo Messo conclusiva della XII Assemblea
generale ordinaria del Sinodo dei Vescovi
Ultima parte dell'Omelia pronunciata dal Papa...
Dall'ascolto della Parola l'amore per il prossimo
In quest'Anno Paolino, facendo nostre le parole dell'apostolo:
«guai a me se non predicassi il Vangelo» (1 Cor 9,16), auspico di
cuore c h e in ogni comunità si avverta con più salda convinzione
quest'anelito di Paolo c o m e vocazione al servizio del Vangelo per
il mondo. Ricordavo all'inizio dei lavori sinodali l'appello di Gesù:
«la messe è molta» (Mt 9,37), appello a cui non dobbiamo mai
stancarci di rispondere malgrado le difficoltà che possiamo incontrare.
Tanta gente è alla ricerca, talora persino senza rendersene conto, dell'incontro con Cristo e col suo Vangelo; tanti
hanno bisogno di ritrovare in Lui il senso della loro vita. Dare
chiara e condivisa testimonianza di una vita secondo la
Parola di Dio, attestata da Gesù, diventa pertanto indispensabile criterio di verifica della missione della Chiesa.
Le letture che la liturgia offre oggi alla nostra meditazione ci
ricordano che la pienezza della Legge, c o m e di tutte le Scritture,
o almeno una qualsiasi parte di esse, senza impegnarsi a costruire, m e d i a n t e la loro intelligenza, il duplice a m o r e d i Dio e del
prossimo, dimostra in realtà di essere ancora lontano dall'averne
colto il s e n s o profondo. M a c o m e mettere in pratica questo comandamento, come vivere l'amore di Dio e
dei fratelli senza un contatto vivo e intenso con le Sacre Scritture? Il Concilio Vaticano II afferma essere
«necessario che i fedeli abbiano largo accesso alla Sacra Scrittura» (Cost. Dei Verbum, 22), perché le persone, incontrando la verità, possano crescere nell'amore autentico. Si tratta di un requisito oggi indispensabile
per l'evangelizzazione. E poiché non di rado l'incontro con la Scrittura rischia di non essere «un fatto» di
Chiesa, m a esposto al soggettivismo e all'arbitrarietà, diventa indispensabile una promozione pastorale
robusta e credibile della conoscenza della Sacra Scrittura, per annunciare, celebrare e vivere la Parola
nella comunità cristiana, dialogando con le culture del nostro tempo, mettendosi al servizio della verità e non
delle ideologie correnti e incrementando il dialogo che Dio vuole avere con tutti gli uomini (cfr ibid, 21). A questo scopo va curata in m o d o speciale la preparazione dei pastori, preposti poi alla necessaria azione di diffondere la pratica biblica con opportuni sussidi. Vanno incoraggiati gli sforzi in atto per suscitare il movimento
biblico tra i laici, la formazione degli animatori dei gruppi, con particolare attenzione ai giovani. È d a sostenere lo sforzo di far conoscere la fede attraverso la Parola di Dio anche a chi è «lontano» e specialmente a
quanti s o n o in sincera ricerca del senso della vita.
Molte altre riflessioni vorrei aggiungere, m a mi limito infine a sottolineare che il luogo privilegiato in cui
risuona la Parola di Dio, che edifica la Chiesa, è senza dubbio la liturgia. In essa appare che la Bibbia è
il libro di un popolo e per un popolo; un'eredità, un testamento consegnato a lettori, perché attualizzino nella
loro vita la storia di salvezza testimoniata nello scritto. Vi è pertanto un rapporto di reciproca vitale appartenenza tra popolo e Libro: la Bibbia rimane un Libro vivo con il popolo che lo legge; il popolo non sussiste
senza il Libro, perché in esso trova la sua ragion d'essere, la sua vocazione, la sua identità. Questa mutua
appartenenza fra popolo e Sacra Scrittura è celebrata in ogni assemblea liturgica, la quale, grazie allo Spirito
Santo, ascolta Cristo, poiché è Lui che parla quando nella Chiesa si legge la Scrittura e si accoglie l'alleanza
che Dio rinnova con il suo popolo. Scrittura e liturgia convergono, dunque, nell'unico fine di portare il
popolo al dialogo con il Signore. La Parola uscita dalla bocca di Dio e testimoniata nelle Scritture torna a
Lui in forma di risposta orante del popolo (cfr Is 55,10-11).
Cari fratelli e sorelle, preghiamo perché dal rinnovato ascolto della Parola d i Dio, sotto l'azione dello
Spirito Santo, possa sgorgare un autentico rinnovamento nella Chiesa universale, ed in ogni comunità cristiana. Affidiamo i frutti di questa A s s e m b l e a sinodale alla materna intercessione della Vergine Maria. Maria
Santissima, che ha offerto la s u a vita c o m e «serva del Signore», perché tutto si compisse in conformità ai
divini voleri (cfr Le 1,38) e che ha esortato a fare tutto ciò che G e s ù avrebbe detto (cfr G v 2,5), ci insegni a
riconoscere nella nostra vita il primato della Parola che sola ci può dare salvezza. E così sia!
Avvenimento
eccezionale !
Il s e g r e t a r i o d i S t a t o V a t i c a n o , sua
E m i n e n z a il C a r d .
Tarcisio
B e r t o n e sarà nella n o s t r a città domenica 21 dicembre e alle ore 11,30
celebrerà la Santa Messa nella basilica di
Santa Margherita, ricordando soprattutto
il papa Pio XII, in procinto di essere
beatificato.
Nel pomeriggio dello stesso giorno
alle ore 16,30 nei saloni della R o c c a
d e i P a p i s a r à p r e s e n t a t o il v o l u m e d i
"Fabio Fabene":
UN BUON PASTORE
Mons. Luigi Boccadoro - Vescovo di Viterbo
edito dalla Libreria Editrice Vaticana.
I n t e r v e r r a n n o : S u a E m . z a il Card. Tarcisio
Bertone, S e g r e t a r i o d i S t a t o , S u a E c c . z a
Mons. Lorenzo Chiarine/li, V e s c o v o d i
V i t e r b o , e il Prof. Don Giuseppe
Costa,
S.D.B. Direttore della L.E.V.
\
BUON NATALE!
E un augurio cristiano
se ci porta a far rinascere
nella vita la presenza di
Cristo Gesù! f t t ^
pag. 2
LA V O C E - n° 12 - D i c e m b r e 2 0 0 8
"OSIAMO
DIRE:
Breve vita del
Papa Pio XII
PADRE"
Invito alla preghiera: la sete e la sorgente
Il tuo volto io cerco
C'è un'esperienza, semplice e misteriosa nello stesso t e m p o ,
c h e h a a c c o m p a g n a t o la s t o r i a d e g l i u o m i n i d a s e m p r e : la preghiera.
C o n s i g n i f i c a t i d i v e r s i , in f o r m e le p i ù v a r i e , s e c o n d o ritualità m o l t e p l i c i la s t o r i a t e s t i m o n i a c h e n e l l o s t a t u t o d e l l ' u o m o , t r a le d i m e n s i o n i p e r m a n e n t i , c ' è la
d i m e n s i o n e o r a n t e . L a f e n o m e n o l o g i a d e l l e religioni è lì a d o c u m e n t a r l o . G i u s t a m e n t e , p e r c i ò ,
il C o n c i l i o V a t i c a n o II h a a f f e r m a t o : "la ragione più alta della dignità dell'uomo consiste nella
sua vocazione alla comunione con Dio" ( G S 19).
È q u e s t a v o c a z i o n e c h e m o t i v a il b i s o g n o e la ricerca d e l l a m e n t e e s o r r e g g e il d e s i d e r i o e
il s o s p i r o d e l c u o r e c h e si t r a d u c e in p r e g h i e r a in tutti i t e m p i e s o t t o t u t t e le latitudini. In partic o l a r e è la t r a d i z i o n e e b r a i c o - c r i s t i a n a d e l l a B i b b i a c h e r a c c o g l i e e d e s p r i m e , n o n s o l o n e i
S a l m i m a in t u t t e le s u e p r e g h i e r e , le m i l l e t o n a l i t à d e l l a p r e g h i e r a : c a n t o di l o d e , i n v o c a z i o n e
e l a m e n t o , e s p o l o s i o n e di g i o i a e g r i d o di d o l o r e , a n g o s c i a di s i l e n z i o e d e s t a s i di c o m u n i o n e .
T u t t a la B i b b i a , c o m e " p a r o l a " , è p r e g h i e r a : p a r o l a di D i o , p a r o l a s u D i o , p a r o l a a D i o . Q u a l c h e
p a s s a g g i o di q u e s t o l u n g o c a m m i n o .
"O Dio, tu sei il mio Dio,
all'aurora ti cerco,
di te ha sete l'anima mia,
a te anela la mia carne,
come terra deserta,
arida, senz'acqua" (Salmo 62)
C o s ì p r e g a v a D a v i d q u a n d o v i v e v a , in s i t u a z i o n e d r a m m a t i c a , l a d u r a e p p u r s u g g e s t i v a ,
e s p e r i e n z a d e l d e s e r t o di G i u d a . È ancora possibile oggi che l'uomo, pellegrino nel mondo, si
esprima con le stesse parole?
"I d i s c e p o l i e r a n o a s s i d u i n e l l ' a s c o l t a r e l ' i n s e g n a m e n t o d e g l i a p o s t o l i e n e l l ' u n i o n e f r a t e r n a , n e l l a f r a z i o n e d e l p a n e e n e l l a p r e g h i e r a " (At 2 , 4 2 ) .
C o s ì S. L u c a d e s c r i v e la p r i m a c o m u n i t à c r i s t i a n a d i G e r u s a l e m m e .
Potrà essere ancora questo, oggi, il modo di essere di ogni comunità cristiana?
" I n v e r i t à v i d i c o : s e d u e di v o i s o p r a la t e r r a si a c c o r d e r a n n o p e r d o m a n d a r e q u a l u n q u e
c o s a , il P a d r e m i o c h e è n e i cieli v e la c o n c e d e r à , p e r c h é d o v e s o n o d u e o t r e riuniti n e l m i o
n o m e , io s o n o in m e z z o a loro" ( M t 1 8 , 1 9 - 2 0 ) . Q u e s t o h a i n s e g n a t o ai s u o i d i s c e p o l i il S i g n o r e
G e s ù . C'è ancora posto oggi per questa esperienza nella famiglia, nelle aggregazioni
ecclesiali, nelle Chiese locali?
P r e g a r e è v i v e r e . I m p a r a r e a p r e g a r e è i m p a r a r e a v i v e r e . L a p r e g h i e r a c r i s t i a n a è la v i t a
c r i s t i a n a . E c c o p e r c h é c ' è b i s o g n o di u n a " s c u o l a " d i p r e g h i e r a : " S i g n o r e , i n s e g n a c i a p r e g a re", c h i e d e u n o d e i d i s c e p o l i a G e s ù d o p o a v e r l o v i s t o p r e g a r e (cfr. L e 1 1 , 1 ) .
E c c o p e r c h é la p r e g h i e r a n o n è s o l o ricerca, i n v o c a z i o n e , d e s i d e r i o : e s s a è i n c o n t r o , c o l l o quio, c o m u n i o n e . E c c o p e r c h é nel pregare e per pregare è necessario stabilire u n a relazione
c o n D i o d a p e r s o n a a p e r s o n a . P e r i cristiani è la r e l a z i o n e c o n la T r i n i t à S a n t a : al P a d r e p e r il
Figlio n e l l o S p i r i t o S a n t o . P r e g a r e è a l l o r a e n t r a r e n e l c o l l o q u i o e t e r n o d e l l a T r i n i t à c h e l e g a il
P a d r e , il Figlio e lo S p i r i t o nell'infinito a m o r e d e l l e r e c i p r o c h e r e l a z i o n i . P e r q u e s t o la p r e g h i e ra d e l l a C h i e s a , la Liturgia, si r i v o l g e al Padre, c o m e P r i n c i p i o e F i n e , p e r il n o s t r o S i g n o r e
Gesù Cristo c h e v i v e e r e g n a n e l l ' u m i l t à d e l l o Spirito Santo p e r tutti i s e c o l i d e i s e c o l i . . .
P e r c i ò , c o n c e n t r a t i nel m i s t e r o di C r i s t o , n o s t r o S a l v a t o r e , a n i m a t i e s o r r e t t i d a l l a f o r z a
d e l l o S p i r i t o S a n t o , c a m m i n i a m o v e r s o il P a d r e c o n t u t t o lo s l a n c i o d e l l a m e n t e , c o n la n o s t a l g i a t r a s c i n a n t e d e l c u o r e , c o n l ' a m o r e f o r t e e c o n f i d e n t e di figli. F a c c i a m o n o s t r a la r i c h i e s t a ,
c a r i c a di s t u p o r e e di i n g e n u i t à , d e l l ' a p o s t o l o F i l i p p o : " S i g n o r e , m o s t r a c i il P a d r e e c i b a s t a "
( G v 14,8). È il v o l t o d e l P a d r e c h e v o g l i a m o s c o p r i r e . È al P a d r e c h e d e s i d e r i a m o p a r l a r e . È
n e l l a c a s a d e l P a d r e c h e a t t e n d i a m o di a b i t a r e , a b b r a c c i a t i d a q u e l l e d u e m a n i p a t e r n e e
m a t e r n e - c o m e q u e l l e d i p i n t e d a R e m b r a n d - e c h e S . I r e n e o d i c e v a d i e s s e r e il V e r b o e lo
Spirito Santo.
G e s ù , r i s p o n d e n d o a l l a d o m a n d a d e l d i s c e p o l o , i n s e g n ò : "Quando pregate,
dite:
Padre!" (Le 11,2). E noi, per Lui e con lo Spirito Santo, osiamo dire: Padre!
Da "Strada facendo»... Ipag. 109-112
+
CALENDARIO
Lorenzo
Chiarinelli
Nasce a Roma il 2 marzo 1876 d a Filippo e
da Virginia Graziosi, famiglia di piccola nobiltà
p o n t i f i c i a , o r i g i n a r i a di O n a n o , d i s t i n t a s i in v a r i
s u o i m e m b r i al s e r v i z i o d e l l a S a n t a S e d e .
Allievo del collegio Capranica, che lascia
d o p o u n a n n o , n e l 1 8 9 5 , p e r r a g i o n i di s a l u t e ,
s e g u e il c o r s o di f i l o s o f i a a l l ' U n i v e r s i t à G r e g o r i a n a
e p r o s e g u e gli s t u d i t e o l o g i c i e p o i quelli di diritto
all'Apollinare (oggi Università Lateranense).
Ordinato sacerdote il 2 aprile 1899, si laur e a in t e o l o g i a nel 1 9 0 1 e in diritto n e l 1 9 0 2 .
E n t r a c o m e a p p r e n d i s t a in C u r i a , d a l 1 9 0 5
Minutante della Congregazione degli Affari
E c c l e s i a s t i c i S t r a o r d i n a r i e d a l 1 9 0 4 r i c o p r e la
c a r i c a di s e g r e t a r i o d e l l a c o m m i s s i o n e p e r la
r e d a z i o n e del C o d e x iuris canonici. Nel 1911
diventa sottosegretario della C o n g r e g a z i o n e degli
Affari Ecclesiastici Straordinari e nel 1914 segretario della stessa C o n g r e g a z i o n e .
N e l 1 9 1 7 è n o m i n a t o nunzio pontificio a
Monaco di Baviera e d è c o n s a c r a t o a r c i v e s c o v o
d a B e n e d e t t o X V . V i r i m a n e f i n o al 1 9 2 8 . Il 1 6
d i c e m b r e 1 9 2 9 r i c e v e la p o r p o r a c a r d i n a l i z i a e il
19 f e b b r a i o 1 9 3 0 è c h i a m a t o a s u c c e d e r e a
G a s b a r r i a l l a S e g r e t e r i a di S t a t o V a t i c a n a . E in
q u e s t a v e s t e s i r e a l i z z a n o il c o n c o r d a t o c o n
l ' A u s t r i a e c o n il R e i c h nel 1 9 3 3 .
Nel 1937 viene pubblicata da Pio XI l'enciclica
"Mit b u n n e d e r s o r g e " c h e c o n t i e n e u n ' a p e r t a c o n d a n n a di a s p e t t i d e l l a d o t t r i n a n a z i o n a l s o c i a l i s t a ,
e s u b i t o d o p o c ' è la p u b b l i c a z i o n e d e l l a " D i v i n i
R e d e m p t o r i s " c o n t r o il c o m u n i s m o a t e o .
A l l a m o r t e di P i o X I il card. Pacelli viene eletto papa il 2 marzo 1939 e si p r o n u n c i a s u b i t o
c o n t r o le i d e e b e l l i g e r a n t i d e l l a G e r m a n i a : "Nulla
è perduto con la pace. Tutto può esserlo con la
guerre?.
N e l 1 9 4 0 a n c h e l'Italia e n t r a in g u e r r a a f i a n c o
d e l R e i c h . T r a la f i n e d e l 1 9 4 2 e il 1 9 4 4 m e n t r e la
g u e r r a c o n t i n u a v a , gli i n t e r v e n t i p a p a l i si p o l a r i z zarono sulle questioni attinenti l'ordine interno
d e l l e n a z i o n i e il r u o l o d e l l a C h i e s a . N e l 1 9 4 6
n o m i n a 3 2 n u o v i c a r d i n a l i , di c u i s o l o 4 i t a l i a n i ,
r i m a r c a n d o c o s ì la d i m e n s i o n e u n i v e r s a l e d e l l a
C h i e s a . Il 1 2 a g o s t o 1 9 5 0 p u b b l i c a l ' e n c i c l i c a
"Humani generis". Il 1 0 n o v e m b r e 1 9 5 0 p r o c l a m a il d o g m a d e l l ' A s s u n z i o n e d e l l a V e r g i n e .
N e l 1 9 5 1 b e a t i f i c a e nel 1 9 5 4 s a n t i f i c a il p a p a
P i o X . N e l g e n n a i o 1 9 5 3 t e n n e il s e c o n d o e u l t i m o
C o n c i s t o r o . N e l 1 9 5 7 f u r o n o a p p r o v a t i i trattati di
R o m a a favore dell'unificazione dell'Europa e un
s o s t e n i t o r e i m p o r t a n t e f u il P a p a P i o XII.
Gli ultimi a n n i d e l s u o p o n t i f i c a t o s o n o c a r a t t e rizzati d a u n a c r e s c e n t e s o l i t u d i n e . La morte di
Pio XII avviene nella residenza pontificia di
Castelgandolfo il 9 ottobre 1958, esattamente
50 anni fa!
PARROCCHIALE
13 dicembre - sabato:
Festa di S. Lucia V. e M. p a t r o n a d e g l i a r t i g i a n i e p r o t e t t r i c e
della vista.
Sante M e s s e celebrate a S. Francesco ore 8 - 9 - 1 0 - 1 1 .
31 dicembre - mercoledì:
S. Silvestro e u l t i m o g i o r n o d e l l ' a n n o .
1 6 / 2 4 dicembre:
Novena di Natale.
Si t e r r à n e l l a c h i e s a d e l D i v i n o A m o r e c o n inizio a l l e o r e 1 6 , 3 0 .
1 gennaio 2009 - giovedì:
S a n t a M a d r e di D i o : M a r i a . 4 2 - Giornata mondiale della pace.
2 4 dicembre - mercoledì:
Vigilia di Natale.
Messa di mezzanotte.
S. Messa del Vescovo Lorenzo e Te
Deum di Ringraziamento.
ore 17,30:
CORSO PER
P r e s e p i o V i v e n t e e s c a m b i o di a u g u r i .
2 5 dicembre - giovedì:
È Natale!
Auguri.
Oggi la luce risplende su di noi.
FIDANZATI
P e r S . M a r g h e r i t a e S. M a r i a d e l G i g l i o a v r à i n i z i o s a b a t o 1 0 g e n n a i o a l l e o r e 19 p r e s s o le M a e s t r e P i e in v i a S . L u c i a F i l i p p i n i .
P e r S. F l a v i a n o a v r à inizio P8 g e n n a i o - g i o v e d ì a l l e o r e 2 1 , 1 5 .
P e r le a l t r e p a r r o c c h i e s e n t i r e i p a r r o c i .
LA V O C E - n° 12 - D i c e m b r e 2 0 0 8
pag. 3
V E C C H I E
FOTO
E ' u n a f o t o s c a t t a t a f o r s e n e l 1 9 5 5 / 5 6 . S o n o r a g a z z i di t u t t a l a
D i o c e s i di M o n t e f i a s c o n e , v e n u t i in c o l o n i a e s t i v a p r e s s o il
S e m i n a r i o di M o n t e f i a s c o n e .
A s s i s t e n t i d u e M a e s t r e P i e : Sr. Elena Corba e Sr. Rosa
Magliani.
O r a s o n o tutti g r a n d i e f o r s e q u a l c u n o g i à si t r o v a in P a r a d i s o .
R i c o n o s c i a m o e i n d i c h i a m o s o l o Domenico Bandini, p o i
d i v e n t a t o Don e o r a p a r r o c o a S. M a r i a d e l G i g l i o (partendo
dall'alto, 3a fila in piedi, è il 4° da destra, con le braccia conserte).
Anche a nome nostro,
fanno gli auguri più fraterni e più sinceri
di Buon Natale e Buon Anno 2009.
Frazioni e località nel territorio di Montefiascone
di Giancarlo Breccola
f u m o usciva dai caratteristici camini che numerosi e sparsi sorgev a n o a fior di t e r r a s u g l i i m p r a t i c a b i l i incolti s c o s c e n d i m e n t i .
D a l l e C o s t e si g i u n g e v a a l l a c h i e s a p a r r o c c h i a l e - a l l ' e p o c a q u e l l a di
L a v a r i a n t e d e l l a a n t i c a V i a C a s s i a g i à a t t r a v e r s a n t e la
S a n F l a v i a n o - e d a M o n t e f i a s c o n e , per la s t r a d a d e t t a " S t r a d a di
Selciatella 3 era stata da qualche a n n o eseguita per u n a più comoC o n i c c h i o " , c h e c o s t i t u i v a il p r o l u n g a m e n t o d e l l ' a t t u a l e v i a B e r t i n a .
d a livellazione e aggradimento panoramico portandola c o m ' è oggi
A l l ' i n i z i o d e l ' 9 0 0 , q u e s t a s t r a d a e r a d i v e n u t a m a l a m e n t e p e r c o r r i b i l e e il
n e l l a z o n a al d i s o p r a d e l l a f r a z i o n e C o s t e , m a a n c o r a c o n f o n d o
p r o b l e m a v e n n e a f f r o n t a t o in u n a s e d u t a c o m u n a l e d e l 5 a p r i l e 1 9 0 7 ,
b i a n c o di p i e t r i s c o . L e C o s t e c o s t i t u i v a n o u n a e n t i t à a s é , di g e n t e
s e n z a t u t t a v i a e s s e r e risolto.
avente una propria cultura, un proprio
linguaggio; separata e diversa da
R i f e r i s c e [...] il P r e s i d e n t e c h e gli
quella della città storica c h e finiva c o n
l'ultima c a s a di p r o p r i e t à Pieri sulla
abitanti della Frazione Coste reclamaV i a D a n t e A l i g h i e r i . T r a q u e s t a e le
no d a più m e s i c h e v e n g a loro riparaC o s t e u n a l t r o g r u p p o di c a s e c h i a m a ta la s t r a d a d ' a c c e s s o della Bertina.
t o il P o g g e t t o , il r e s t o c a m p a g n a .
E s p o n e c o m e il S i g . G i u s e p p e C o r i
a b b i a p r o p o s t o c h e a tal u o p o si a d a t t i
Di c o s e n o t e v o l i : la c h i e s e t t a di S.
la s c o r c i a t o i a c h e p a s s a n d o p e r il s u o
P a n c r a z i o il S a n t o d i o r i g i n e r u r a l e
p o s t a più in b a s s o , la f o n t e di
t e r r e n o v i e n e a d u n i r e i n n a n z i al m u r o
Cunicchio per l'approvvigionamento
del verduzzo con condizione che
d e l l ' a c q u a p o t a b i l e a d a t t a t a a n c h e ai
detta strada sia fiancheggiata d a una
l a v a g g i c o n v a s c h e t t e , o v e le c o m a r i
stagionata, e c h e v e n g a c h i u s a totalt r o v a v a n o il t e m p o e il m o d o di c o m u m e n t e al p a s s a g g i o d e l p u b b l i c o l'al" C a v e r n e s c a v a t e nel lapillo (pouzzole) s u i lati d e l l a s t r a d a d a B o i s e n a
nicare e polemizzare nel riportare i
tra c h e salisce per la bertina u s c e n d o
a V i t e r b o . . . " ( d i s e g n o e t e s t o di J u l e s C l o q u e t , m a g g i o 1 8 3 7 )
fatti c o n o s c i u t i in p a e s e e d a n c h e i n e p r e s s o il S i g . l a c o p i n i . L a G i u n t a all'urenti alla c o n d o t t a della g u e r r a o sfonanimità delibera di s o p r a s s e d e r e
garsi sulle difficoltà quotidiane e ironizzare sugli inevitabili pettegosulla q u e s t i o n e poiché, d a q u a l c h e a s s e s s o r e e s s e r e n d o s i c h e la
l e z z i f a m i g l i a r i . A n c o r a , u n u n i c o s p a c c i o di s a l i e t a b a c c h i o v e si
s t r a d a c h e p a s s a s u l t e r r e n o d e l S i g . C o r i s i a g i à di p u b b l i c o d o m i p o t e v a n o a c q u i s t a r e le c o s e p i ù i n d i s p e n s a b i l i a l l a g i o r n a t a .
nio...
[seconda parte de "Le Coste di Conicchio"]
La s o l u z i o n e arriverà alcuni dopo, q u a n d o v e n n e deviato un tratto del
p e r c o r s o d e l l a " S t r a d a P o s t a l e p e r F i r e n z e " s u l s e n t i e r o d i r e t t o al p o d e r e
di M o n t e R o t o n d o , l o c a l i t à o v e o g g i s o r g e V i l l a S e r e n a . Il n u o v o t r a c c i a t o
- integrato nella strada che dal 1928 viene d e n o m i n a t a Strada Statale
C a s s i a , o S S 2, di p e r t i n e n z a d e l l ' A z i e n d a A u t o n o m a S t r a d e S t a t a l i c r e a t a d a M u s s o l i n i - d i v e n n e la s t r a d a p r i v i l e g i a t a p e r g i u n g e r e a l l e C o s t e a
scapito dell'antico tracciato, abbandonato ed oggi scomparso.
U n a v i v a c e t e s t i m o n i a n z a s u l l a f r a z i o n e ci è p e r v e n u t a g r a z i e a l l ' a p p a s s i o n a t a p e n n a di V i n c e n z o C a r e l l i . 1
[Negli anni della p r i m a guerra mondiale, ebbi] m o d o di conos c e r e le c o n d i z i o n i s o c i a l i , a b i t a t i v e e a m b i e n t a l i in c u i v i v e v a q u e l la n u m e r o s a f r a z i o n e di a n t i c h e r a d i c i c o n t a d i n e e d e r a u n a d e l l e
maggiori del perimetro territoriale del C o m u n e , conosciuta allora
s o l o a t t r a v e r s o le c o n t a d i n e c h e v e n i v a n o in c i t t à a v e n d e r e le
s o m e della l e g n a p o s t a sugli asini, frutta, uova, p o l l a m e o a prelev a r e d a l l e f a m i g l i e u r b a n e la b i a n c h e r i a s p o r c a c h e d o p o il b u c a t o
di l i s c i v i a e la s c i a c q u a t u r a a l l a "fonte di cunicchio" e l a r i s c i a c q u a tura sulle pietre della riva del lago, veniva riportata candida e odorosa nelle c a s e cittadine. Portavano vesti caratteristiche formate d a
g o n n e p e s a n t i , s o t t a n e d o p p i e , t r i p l e c h e si g o n f i a v a n o al d i s o t t o
del p u n t o di vita t e n u t o stretto d a busti sostenuti d a s t e c c h e di
acciaio o di b a m b ù , su cui u s a v a n o indossare polacche confezion a t e s u m i s u r a d a l l e s a r t e d e l c e n t r o c i t t a d i n o c o n s c e l t a di s t o f f e e
m o d e l l i a l l a f o g g i a "dentrana"2 q u a l i p r i m e i m i t a z i o n i a l l e m o d e .
O r n a v a n o le t e s t e c o n f a z z o l e t t i a v i v i c o l o r i e m o s t r a v a n o le n u o v e
c o n f e z i o n i n e i g i o r n i di f e s t a . R i c o r d o q u e l l e s t r a d e p o l v e r o s e , s c o s c e s e c o n s e n t i e r i q u a s i i m p r a t i c a b i l i c h e a n d a v a n o in s u e in g i ù
d i r a m a t e d a q u e l l a p r i n c i p a l e p e r r a g g i u n g e r e le p o v e r e c a s e d i
p i e t r a o le a n t i c h e g r o t t e t a g l i a t e n e l t u f o f o r s e fin d a l t e m p o d e g l i
etruschi o v e e r a n o s p e s s o alloggiate a n c h e te bestie.
V i t a p r i m i t i v a c o n a s i n i , m a i a l i , g a l l i n e . D o v u n q u e s u l l a s e r a il
H o r i v i s i t a t o le C o s t e e h o t r o v a t o c h e p e r le m u t a t e c o n d i z i o n i
ambientali, edilizie, stradali ed e c o n o m i c h e , q u e s t a frazione costituisce una delle più belle mète per passeggiate p a n o r a m i c h e
d i s t e n s i v e . [...] U n a p a r t e d e l l a p o p o l a z i o n e si è t r a s f e r i t a al d i s o p r a
della C a s s i a s u c a s e e villette prestigiose, o v e è sorta u n a z o n a
u r b a n i z z a t a attorno alla restaurata c h i e s a parrocchiale del C o r p u s
Domini. Q u e s t a più elevata zona, a n c h ' e s s a di notevole interesse
t u r i s t i c o , d o t a t a d i c o m o d a s t r a d a a s f a l t a t a la si p u ò v i s i t a r e al ritorn o a t t r a v e r s a n d o il s o t t o p a s s a g g i o d e l l a C a s s i a c h e si i n c o n t r a al
t e r m i n e n o r d d e l l a f r a z i o n e . L a s t r a d a , t u t t a p a n o r a m i c a , si r i c o n g i u n g e a l l a C a s s i a in loc. G e v i , n e i p r e s s i d e l l a c h i e s a d e l C o r p u s
Domini.
[...] S o n o s p a r i t e le a n t i c h e f o g g e e, s e q u a l c u n a d i q u e l l e f e m m i n i l i di m o l t o p r e g i o è r i m a s t a c u s t o d i t a , è a u s p i c a b i l e c h e v a d a a
f a r p a r t e d e l m u s e o di c o s t u m e c h e si s t a a p p r e s t a n d o . N o n p i ù
c a m i n i f u m o s i affioranti dalla terra, m a c o m o d e case, automobili e
b o x . I g i o v a n i a c q u i s t a n o il l i n g u a g g i o c o m u n e . L a o r i g i n a l e c u l t u r a
contadina, c h e qui a v e v a profonde radici d a s e m b r a r e immutabili,
h a s u b i t o il c a m b i a m e n t o di c o s t u m e e n t r a n d o a f a r p a r t e d e l l a
nuova società consumistica.
1) Carelli, Vincenzo, Le Coste di Cunicchio, in "La Voce", settembre-ottobre 1983, p. 8.
2 ) C u r i o s a la n o t a s u l t e r m i n e " e n t r a n o " , e v i d e n t e v a r i a n t e di " d e n t r a n o " , p u b b l i c a t a d a
A l e s s a n d r o M a r s i l i a n i nel s u o "Canti dei dintorni del lago di Boisena, di Orvieto e delle
campagne del Lazio", O r v i e t o 1 8 8 5 : " C h i a m a n o entrani i c a m p a g n u o l i , i q u a l i a b i t a n o
e n t r o la Città, e foresi q u e i c h e v i v o n o nella c a m p a g n a . Il v o c a b o l a r i o r e g i s t r a s o l a m e n t e la v o c e forese, p e r colui c h e s t a fuori della città la s t e s s a r a g i o n e c o n s i g l i a a
c h i a m a r e entrani q u e l l i c h e s t a n n o d e n t r o . Q u e s t o v o c a b o l o è t u t t o r a v i v o a
M o n t e f i a s c o n e e ne' dintorni, e v i s s e fin q u i i g n o r a t o , c o m e tanti altri u g u a l m e n t e belli
e di legittimi natali g i a c c h é te di f u o r i n a c q u e il forese, al di d e n t r o v e n n e al m o n d o
p u r e l'entrano. E p e r c h é v o r r e s t e o r a a m m a z z a r l o ? "
3 ) In r e a l t à la s t r a d a p e r B o i s e n a , o " S t r a d a P o s t a l e p e r F i r e n z e " , p r i m a d i e s s e r e
d e v i a t a , t r a n s i t a v a nei p r e s s i delle località " C a s t e l l a c e l o " e " P i a n a L u n g a " . L a s t r a d a
d e l l a "Selciatella", i n s i s t e n t e sul t r a c c i a t o d e l l a C a s s i a r o m a n a e c h e d a l l ' a n t i c o b a s o lato h a d e r i v a t o il n o m e , e r a g i à s t a t a a b b a n d o n a t a d a t e m p o ; nel c a t a s t o G r e g o r i a n o
d e l 1 8 1 9 la t r o v i a m o i n d i c a t a c o m e " S t r a d a d e n o m i n a t a la F a t u a j e t t a [?] A n t i c a " .
pag. 4
LA V O C E - n° 12 - D i c e m b r e 2 0 0 8
PROTAGONISTI
DI CASA NOSTRA
di Giacomo
Carioti
In questa pagina presentiamo ogni numero alcuni personaggi, noti e meno noti, ma tutti con qualcosa di importante, o di caratteristico, o
di tipico: punti di riferimento quotidiani, piccoli e grandi, eccelsi o modesti, ma comunque per noi significativi. Insomma, i "nostri eroi" di
ogni giorno: al di là del censo e delle altre barriere artificiali, quei che conta per esserlo davvero è il tratto di umanità che essi trasmettono
e coltivano. Attendiamo sempre il vostro contributo e le vostre segnalazioni: per fare sempre meglio questa rassegna di immagini e di
notizie, per contribuire al "senso della nostra storia", per realizzare un vero e proprio "Almanacco Montefiasconese" del nostro tempo.
FERNANDO FUMAGALLI
Il " P r o f e s s o r e "
a m a t o da tutti i
suoi
allievi
è
a n c h e il S i n d a c o
in c a r i c a . O l t r e
c h e in C o m u n e ,
lo si p u ò i n c o n t r a re f r e q u e n t e m e n te, nel
tempo
libero dagli impeg n i i s t i t u z i o n a l i , in
Piazza Vittorio
Emanuele, dove
è s e m p r e possibile s c a m b i a r e o p i nioni, per commentare questo o
quel
provvedim e n t o , q u e s t a o quella iniziativa. N o n m a n c a
m a i n e l l e o c c a s i o n i di f e s t a , di s p e t t a c o l o o di
i n i z i a t i v a c u l t u r a l e , d o v e il s u o c o n t a t t o c o n i
cittadini diviene, oltre ogni formalità, un rapport o f r a a m i c i , in u n c l i m a di r e c i p r o c o a r r i c c h i m e n t o . G r a z i e a q u e s t o s p i r i t o di p a r t e c i p a z i o n e e di c o n d i v i s i o n e , e a n c h e a p r e s c i n d e r e d a l
s u o ruolo politico, F e r n a n d o Fumagalli è uno
d e i p e r s o n a g g i p i ù p o p o l a r i di M o n t e f i a s c o n e , e
p e r q u e s t o h a il s u o g i u s t o s p a z i o n e l l a n o s t r a
rubrica.
PIETRO CECCARELLI
Il n e g o z i o - e m p o r i o
di " C a c c i a e P e s c a "
l u n g o il C o r s o è d a
a l c u n i d e c e n n i il
p u n t o di r i t r o v o p e r
gli s p o r t i v i m o n t e f i a sconesi, ma anche
di e s t i m a t o r i d e l l a
conoscenza
di
attrezzature, abbigliamento, accessori, di s t i l e " a v v e n t u r o s o " . Q u i ci si è
s e m p r e recati non
solo per acquistare,
m a anche e soprattutto per c o n v e r s a r e
ed approfondire caratteristiche e novità, e
a n c h e p e r r i e v o c a r e gli o g g e t t i e gli s t r u m e n t i di
c a c c i a e p e s c a c h e m a g a r i il m e r c a t o n o n o f f r e
p i ù . U n n e g o z i o , e u n t i t o l a r e , c h e a b u o n diritto
p o s s i a m o definire "storici", e tipici del n o s t r o
Centro. Pietro Ceccarelli è qui dal 1961, prima
c o m e apprendista, poi, dal 1973, c o m e proprietario e gestore. La s u a cordialità e disponibilità
s o n o p r o v e r b i a l i , e s p i e g a n o la p o p o l a r i t à d i
questo storico negozio.
ROMUALDO LUZI
C o m e tutti s a n n o , R o m u a l d o Luzi è di
V a l e n t a n o : m a il s u o r u o l o e l a s u a s t o r i a l o
r e n d o n o di diritto
cittadino onorario
e d i l l u s t r e di o g n i
comune
della
Tuscia: territorio cui
h a dedicato u n a vita
di s t u d i o e di i n c r e dibili imprese. Fu
tra i primi, trent'anni
f a , a d a n i m a r e il
g i o r n a l e
"Scrapante"
che
Giacomo
Carioti
aveva fondato a
Montefiascone. Da
a l l o r a , u n a v i t a di g r a n d i o p e r e e di g r a n d i s o d d i s f a z i o n i , c o n la r e a l i z z a z i o n e di s t r a o r d i n a r i e
e s p e s s o titaniche iniziative culturali c h e h a n n o
d a t o l u s t r o a l l a n o s t r a t e r r a . C e r a m o l o g o di
f a m a internazionale e storico insigne, è autore
di i n n u m e r e v o l i p u b b l i c a z i o n i . C a v a l i e r e
Ufficiale e C o m m e n d a t o r e della Repubblica, è
oggi Presidente del C o n s o r z i o delle Biblioteche
d e l l a P r o v i n c i a di V i t e r b o .
OTTAVIO MARENGHI
"Vo' da Marenghi": quale montefiasconese non
h a m a i u s a t o q u e s t a e s p r e s s i o n e ? Infatti, q u a s i
p e r d e f i n i z i o n e , M a r e n g h i è d a s e m p r e lo storic o m a g a z z i n o d o v e si t r o v a di t u t t o , c o n la c e r t e z z a di n o n r i t o r n a r e a m a n i v u o t e . A p e r t o n e l
1902 d a V i n c e n z o Marenghi, l'originaria tabacc h e r i a ( a q u e i t e m p i si c h i a m a v a " s p a c c i o " , u n
bel t e r m i n e c h e p u r t r o p p o i t e m p i h a n n o tras f o r m a t o , e n o n lo r e n d o n o p i ù u s a b i l e . . . )
Anniversario
di
divenne rapidam e n t e il n e g o z i o
di r i f e r i m e n t o p e r
la città. Il f o n d a t o r e g e s t ì il l o c a l e
p e r 4 0 a n n i , f i n o al
1 9 4 2 , q u a n d o gli
s u b e n t r ò il f i g l i o
Raffaele, titolare
per altri 42 anni,
f i n o a l l ' 8 4 . D a allora, e f i n o ai g i o r n i
nostri (dopo varie
trasformazioni,
fino
al
"minim a r k e t " ) , al t i m o ne c'è Ottavio Marenghi, con s u a moglie Carla
e i figli R o b e r t o , A l e s s a n d r o e d E l e o n o r a .
UNICA DE GROSSI
Si è d a v v e r o p e r s o n a g g i q u a n d o la p r o p r i a v i t a
si d i s t i n g u e p e r virtù: q u e s t o è il c a s o di U n i c a
De Grossi.
M a r t a n a di o r i g i n e , f i g l i a di G e n n a r d o D e
G r o s s i e G e n n a r i n a F r a n c e s c h i n i , m o g l i e di
E n z o Moisè, m a d r e di S e r g i o e di Patrizia
(sposata
con
Gabriele Pezzato,
nostro veterinario, e
a sua volta m a m m a
di A l e s s i a ) , h a d e d i cato e d e d i c a l'intera
s u a vita al l a v o r o
della campagna e
a l l ' a l l e v a m e n t o , attiguo alla sua casa
alle M o s s e . M a più
a n c o r a c h e al d u r o e
q u o t i d i a n o l a v o r o , la
sua vita è d a s e m p r e
dedicata alla famiglia, ai p a r e n t i e a g l i
amici, per i quali non
si è m a i s o t t r a t t a a d
alcun sacrificio, c o n spontaneità e generosità
d a v v e r o . . . u n i c a . U n e s e m p i o - c o m e t a n t i altri
n e l l e n o s t r e c a s e - d i b u o n c u o r e , e di n o b i l t à
dell'anima affermata nella semplicità e nella
modestia.
diamante
P e r s u o r Ludovina Stefanoni, d a 7 5 a n n i ( 2 3 n o v e m b r e
1933) a servizio della C h i e s a nell'lsituto delle Maestre Pie
Filippini. Le s u e radici "agli S t e f a n o n i " nel territorio di
Z e p p o n a m i , d o v e ormai rimangono pochi suoi parenti, da
q u a n d o è m o r t a la s o r e l l a A n n e t t a e il n i p o t e A n g e l i n o si è
s t a b i l i t o in V e n e z u e l a .
Insegnante apprezzata, ha lavorato per molti anni nelle
scuole elementari; soprattutto è stata una brava Maestra
Pia e ancora oggi vive, per grazia di Dio, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali e continua a pregare, a
l e g g e r e v i t e di S a n t i , a r a m m a r i c a r s i p e r n o n a v e r l i s a p u t i
imitare, a t r a s m e t t e r e alle c o n s o r e l l e la s a g g e z z a della
s u a c u l t u r a e d e l l a s u a v i r a di f e d e e di u m i l t à .
Il 3 0 n o v e m b r e u.s., q u a n d o le M a e s t r e h a n n o r i n n o v a t o
l'atto di o f f e r t a - o b l a z i o n e a D i o d a v a n t i al V e s c o v o d i o c e s a n o S . E . M o n s i g n o r L o r e n z o C h i a r i n e l l i , s u o r L u d o v i n a si
è u n i t a s p i r i t u a l m e n t e a l o r o d a l l a s u a c a m e r e t t a d e l l a C a s a M a d r e , di f r o n t e a l l a b a s i l i c a di S. M a r g h e r i t a . Lì
v i v e d a a l c u n i m e s i d o p o u n d e l i c a t o i n t e r v e n t o c h i r u r g i c o c h e h a s u p e r a t o c o n la s u a f o r t e f i b r a ; n a t u r a l m e n t e
p e n s a c h e p r e s t o p o t r à rialzarsi, a n c h e s e q u a l c h e v o l t a , s o r r i d e n d o , d i c e : per andare in Paradiso!
le c o n s o r e l l e
LA V O C E - n° 12 - D i c e m b r e 2 0 0 8
pag. 5
Una società
La scienza e la religione proteggeranno
oltre l'egoismo...
tutte le creature viventi della terra
sotto l'albero di Natale:
solidarietà e
volontariato...
N O T A DI A G R I C O L T U R A
|
a cura di GIMBERTO
R i c o r d a t e le a v v e n t u r e o d i s a v v e n t u r e d e l g r a n d e a s t r o n o m o e filosofo Galileo Galilei? Nel 1632 pubblicò a Firenze uno dei capolavori
della prosa italiana: dialogo sopra i
due massimi sistemi del mondo,
Tolemaico e Copernicano. C o n quell ' o p e r a G a l i l e o t e n t ò di m e t t e r e a c o n f r o n t o la c o n c e z i o n e d e l l ' a s t r o n o m o
p o l a c c o C o p e r n i c o s e c o n d o il q u a l e il
c e n t r o d e l c o s m o n o n è l a T e r r a m a il
S o l e . L o s c o p o d e l t e n t a t i v o e r a di i n d u r r e la a u t o r i t à E c c l e s i a s t i c h e d e l l ' e p o c a a r i c o n o s c e re la v a l i d i t à . M a gli a n d ò m a l e , p e r c h é l ' a n n o d o p o , n e l 1 6 3 3 , s u b ì u n p r o c e s s o
d e l l ' I n q u i s i z i o n e n e l q u a l e G a l i l e o f u c o s t r e t t o a r i t r a t t a r e il s u o s c r i t t o . E v i d e n t e m e n t e t r a
s c i e n z a e religione a q u e l l ' e p o c a n o n esisteva u n punto di incontro.
C i r c a u n s e c o l o e m e z z o p r i m a , il f i l o s o f o P i c o d e l l a M i r a n d o l a s o s t e n e v a c h e la f i l o s o f i a
c e r c a l a v e r i t à , l a t e o l o g i a l a t r o v a e la r e l i g i o n e la p o s s i e d e . N e l l a c o n v i n z i o n e d i P i c o d e l l a
M i r a n d o l a , al c e n t r o di t u t t a l a r e a l t à a n i m a t a , l ' u o m o o c c u p a u n a p o s i z i o n e e s a l t a t a ; a t a l
p r o p o s i t o s c r i s s e , e s a t t a m e n t e n e l 1 4 8 6 , il c e l e b r e Oratio de Hominis dignitate, n e l q u a l e
l ' u o m o è c o n s i d e r a t o il c e n t r o d e l m o n d o e c i ò è v i s t o c o m e u n a p r o v a d e l l a d i g n i t à e d e l l a
p o t e n z a d e l l ' u o m o , il q u a l e è l ' u n i c o f i g l i o , f r a tutti gli e s s e r i v i v e n t i , c a p a c e di d o m i n a r e l a
n a t u r a . C o n c l u s e l ' o p e r a c e r c a n d o d i c o n c i l i a r e in u n u n i c o a s p e t t o n o n c o n f l i t t u a l e la n a t u ra, la t e o l o g i a e la r e l i g i o n e .
A l g i o r n o d ' o g g i , i n v e c e , l o s c i e n z i a t o a n t r o p o l o g o E d w a r d O . W i l s o n si p o n e l a d o m a n d a : possono scienza e fede trovare un punto d'incontro? A t a l p r o p o s i t o a u s p i c a c h e le
f o r z e p i ù p o t e n t i d e l m o n d o d i o g g i s i i n c o n t r i n o p e r s a l v a r e il f u t u r o di tutti gli e s s e r i v i v e n t i
s u l l a T e r r a . S e c o n d o W i l s o n si p o s s o n o s u p e r a r e f o n d a m e n t a l i d i f f i d e n z e r i c o n o s c e n d o
l ' o b b l i g o di p r e s e r v a r e p e r n o i s t e s s i e p e r le g e n e r a z i o n i f u t u r e u n h a b i t a t s a l u b r e e c o n s e r v a n d o l e b e l l e z z e n a t u r a l i c o n le r i c c h e z z e i n t e g r e . P e r W i l s o n q u a l s i a s i o r g a n i s m o v i v e n t e
è un miracolo. Q u a l s i a s i e s s e r e vivente è a s s o l u t a m e n t e unico nel s u o g e n e r e e d è difficile
c a p t a r e e c a p i r e le s u e c a r a t t e r i s t i c h e . A n c h e v o l e n d o c o n s i d e r a r e s o l o l ' u o m o al c e n t r o d e l
m o n d o , è p r o p r i o u n p r e c i s o i n t e r e s s e d e l l ' u o m o p r o t e g g e r e t u t t o c i ò c h e lo c i r c o n d a , c h e è
l'unica c o n d i z i o n e p e r la vita s t e s s a d e l l ' u o m o , a t t u a l m e n t e e nei secoli a v e n i r e .
Q u a s i al t e r m i n e d e l l ' a n n o d e l S i g n o r e 2 0 0 8 , gli s c i e n z i a t i s o n o s t a t i c a p a c i d i c l a s s i f i c a r e c i r c a u n m i l i o n e di i n s e t t i , c h e r a p p r e s e n t a n o l a p i ù g r a n d e b i o d i v e r s i t à f r a tutti gli o r g a n i s m i v i v e n t i , m e n t r e le s p e c i e a n c o r a d a s c o p r i r e s o n o s u p e r i o r i a d i e c i m i l i o n i . L ' u o m o h a
s i c u r a m e n t e b i s o g n o d e g l i i n s e t t i p e r s o p r a v v i v e r e , i n v e c e gli i n s e t t i n o n h a n n o b i s o g n o d e l l ' u o m o . I n f a t t i s e si e s t i n g u e s s e i m p r o v v i s a m e n t e t u t t a la r a z z a u m a n a , a v v e r r e b b e s o l a m e n t e la s c o m p a r s a d e l t i p o s p e c i f i c o di p i d o c c h i c h e v i v o n o in e s c l u s i v a s u l l a t e s t a d e g l i
u o m i n i . M a s e s c o m p a r i s s e r o i m p r o v v i s a m e n t e tutti gli i n s e t t i , s i i n n e s c h e r e b b e u n a c a t a s t r o f e b i o l o g i c a a c a t e n a , c o n l ' u o m o c o m e v i t t i m a s i c u r a . V a t e n u t o b e n e in c o n t o c h e l a
b i o m a s s a f o r m a t a d a g l i i n s e t t i c o n s i s t e in u n m i l i a r d o d i m i l i a r d i d i i n s e t t i v i v i c o s t a n t e m e n t e
s u l l a T e r r a . L e f o r m i c h e , t a n t o p e r c i t a r e u n i n s e t t o c o m u n i s s i m o e d al q u a l e n o n s i d à a l c u n a i m p o r t a n z a , d a s o l e f o r m a n o u n a c o m u n i t à d i d i e c i m i l i a r d i di m i l i a r d i d i i n d i v i d u i e d il l o r o
p e s o e q u i v a l e a l p e s o di tutti i s e i m i l i a r d i e m e z z o d e g l i e s s e r i u m a n i s u l l a T e r r a .
G l i i n s e t t i s o n o c o m p a r s i s u l l a T e r r a m o l t e c e n t i n a i a di m i l i o n i d i a n n i f a . In t u t t o q u e s t o
l u n g h i s s i m o t e m p o h a n n o c o n q u i s t a t o o g n i a n g o l o d e l m o n d o e si s o n o a d a t t a t i a q u a l s i a s i
s i t u a z i o n e . Si c a l c o l a c h e o g n i a n n o gli i n s e t t i d i s t r u g g o n o c i r c a il t r e d i c i p e r c e n t o d e i r a c colti agricoli. T u t t a v i a risulta a n c h e c h e c o n t r i b u i s c o n o alla p r o d u z i o n e ortofrutticola e pratic o l a i t a l i a n a p e r c i r c a d u e m i l i o n i di e u r o a n n u i ; p e n s a t e a l l ' i m p o l l i n a z i o n e d e i f i o r i d e l l a f r u t t a d a p a r t e d e l l e a p i , o l t r e a d a g g i u n g e r e il v o l u m e di a f f a r i r i g u a r d a n t e il m i e l e e d i s u o i s o t t o p r o d o t t i c h e si a g g i r a s u i 5 0 m i l i o n i di e u r o l ' a n n o . D a l l a s c o p e r t a d e l l ' a g r i c o l t u r a a d o g g i , il
m i g l i o r e a f f a r e e c o n o m i c o c h e l ' u m a n i t à p o s s a c o n c l u d e r e , è s a l v a r e la b i o d i v e r s i t à s u l l a
T e r r a . O g g i l ' u o m o si t r o v a a d u n b i v i o : a v e r e il p o s t o di o n o r e n e l l a s t o r i a d e l l a b i o s f e r a ,
oppure soccombere irrimediabilmente.
In u n t i p o di s o c i e t à , c o m e la n o s t r a , f o n d a t a
e s s e n z i a l m e n t e sul c o n s u m i s m o e sulla e s a s p e r a ta ricerca del benessere materiale, molto spesso
gli i n d i v i d u i n o n v e n g o n o v a l u t a t i p e r le l o r o q u a l i t à
u m a n e e morali, m a solo in f u n z i o n e della loro
c a p a c i t à di p r o d u r r e e di i n s e r i r s i a d e g u a t a m e n t e
n e i m e c c a n i s m i di u n s i s t e m a t u t t o p r o t e s o v e r s o
traguardi economici. Un tale contesto tende, per
s u a n a t u r a , a r e l e g a r e ai m a r g i n i e a d e s c l u d e r e
dal proprio tessuto vitale quanti, per i motivi più
d i s p a r a t i , n o n s o n o in g r a d o di d a r e u n c o n t r i b u t o
c o n c r e t o a l l a s u a c o n s e r v a z i o n e e al s u o s v i l u p p o .
E c o s ì , in v i r t ù di u n a p u r a l o g i c a di p r o f i t t o , le
categorie più deboli, spesso, v e n g o n o inesorabilmente condannate all'abbandono e all'emarginazione, oltretutto nell'indifferenza generale.
U n ' i n d i f f e r e n z a c h e o r m a i p e r v a d e tutti i r a p p o r t i c o l l e t t i v i e c h e m i n a p r o g r e s s i v a m e n t e le b a s i
s t e s s e d e l v i v e r e c o m u n e . I n f a t t i , il p r e v a l e r e di
u n a m e n t a l i t à utilitaristica p r o v o c a la g r a d u a l e
d i s t r u z i o n e di v a l o r i p o s i t i v i , q u a l i l ' a m o r e , l'altruis m o , la g e n e r o s i t à , il r i s p e t t o p e r gli altri, c h e p e r
a l t r o s o n o gli u n i c i a r e n d e r e p o s s i b i l e la c o n v i v e n z a t r a i n d i v i d u i d i v e r s i , c i o è la r a g i o n e d ' e s s e r e di
u n a c o m u n i t à civile.
D ' a l t r a p a r t e la c r i s i di q u e s t i v a l o r i c o m p o r t a
l'impoverimento dello spirito stesso dell'uomo, c h e
f i n i s c e di o c c u p a r s i s o l o di s é , s m a r r e n d o o g n i
s p i n t a c r e a t r i c e , o g n i d e s i d e r i o di i n n o v a r e , di p r o gettare, che sono i presupposti indispensabili per
u n a v e r a c r e s c i t a s o c i a l e . E' p e r q u e s t i m o t i v i c h e
una mentalità egoistica non giova e non reca vant a g g i n é al s i n g o l o , n é a l l a s o c i e t à . E ' n e c e s s a r i o
a l l o r a c h e c i a s c u n o " t e n t i " di m e t t e r e d a p a r t e gli
i n t e r e s s i p e r s o n a l i , si g u a r d i i n t o r n o e si a s s u m a
le p r o p r i e r e s p o n s a b i l i t à . E ' f o r s e g i u n t o il m o m e n t o di " a d o p e r a r s i " p e r m e t t e r e in m o t o u n v e r o e
proprio p r o c e s s o "inverso" c h e porti alla rinascita
dell'altruismo, della solidarietà, del s e n s o cristiano
di f r a t e l l a n z a e di v i c e n d e v o l e a i u t o , m a t e r i a l e e
m o r a l e , c h e u n i s c e gli i n d i v i d u i t r a l o r o . N é p o s s i a m o a c c e t t a r e c h e la s o l i d a r i e t à s i a u n a t t e g g i a m e n t o d a d e l e g a r e a p o c h i o d a a s s u m e r e in circostanze speciali.
E s s e r e cittadini di u n a c o m u n i t à v u o l dire
a n c h e a i u t a r e c h i v e r s a in c o n d i z i o n i d i b i s o g n o ,
o p p u r e è m a l a t o o " d i v e r s o " d a noi!
Buon Natale!
Prof. Silvia Somigli
Onomastico della Priora delle Benedettine
L a P r i o r a , M a d r e M e t i l d e , il g i o r n o
19
novembre è stata festeggiata dalla
C o m u n i t à p e r il s u o o n o m a s t i c o . U n a
f e s t i c c i o l a i n t i m a , f a t t a s o p r a t t u t t o di
p r e g h i e r e e m e s s a in r i s a l t o d a l
C a p p e l l a n o D. G i a m p a o l o .
Auguri, Madre, non solo d a parte delle
sue consorelle Monache, nonché dalle
aspiranti, m a a n c h e d a p a r t e d e l p e r s o n a l e d e l l a c a s a e di t u t t a la c o m u n i t à
cittadina, che usufruisce delle vostre
preghiere.
pag. 6
LA V O C E - n° 12 - D i c e m b r e 2 0 0 8
Taccuino economico e tributario
a cura del Rag. Paolo Radicati e della Dott.ssa Paola Ciripicchio
D a l D i c a s t e r o di V i a X X S e t t e m b r e s t a n n o u s c e n d o u n a s e r i e di n o r m e c h e
a n d r a n n o a d i n c i d e r e s u l l a vita dei c o n t r i b u e n t i per l ' a n n o c h e verrà. L a F i n a n z i a r i a
2 0 0 9 s a r à s o s t a n z i a l m e n t e "leggera" per i c o n t r i b u e n t i e priva di radicali rivoluzioni;
è s t a t a a p p r o v a t a il 13 n o v e m b r e dalla C a m e r a dei D e p u t a t i c o n 2 9 5 voti a f a v o r e e
2 4 1 contrari; il t e s t o è poi stato rinviato a l l ' e s a m e del S e n a t o . V e d i a m o in c o n c r e t o
le m i s u r e di m a g g i o r rilievo c o n t e n u t e in e s s a : Asili Nido, D o n a z i o n e alla s c u o l e ,
N o n a u t o s u f f i c i e n t i , T r a s p o r t o p u b b l i c o l o c a l e , A u t o t r a s p o r t a t o r i , Libri s c o l a s t i c i ,
T r a s f e r i m e n t i in c o n t a n t e , C a r t a d'Identità, G a s o l i o e Gpl, C u m u l o p e n s i o n e - l a v o r o ,
M a n o v r a Anticrisi.
Asili Nido: E' s t a t a p r o r o g a t a la d e t r a z i o n e Irpef nella m i s u r a d e l 1 9 % d e l l e
s p e s e d o c u m e n t a t e , c h e i genitori h a n n o s o s t e n u t o per p e r m e t t e r e ai figli di f r e q u e n t a r e l'asilo nido. L a s p e s a m a s s i m a s u cui c a l c o l a r e la s p e s a è di s e i c e n t o t r e n t a d u e
e u r o p e r c i a s c u n figlio, r e a l i z z a n d o u n a d e t r a z i o n e al m a s s i m o di c e n t o v e n t i / 0 8 e u r o
a figlio.
Donazioni alle scuole: E' s t a t a p r e v i s t a u n a d e t r a z i o n e d ' i m p o s t a del 1 9 % p e r
tutte le e r o g a z i o n i liberali a f a v o r e degli Istituti scolastici di o g n i o r d i n e e g r a d o , statali e paritari s e n z a s c o p o di lucro. Si p u ò b e n e f i c i a r e dello s c o n t o Irpef p u r c h é il
p a g a m e n t o v e n g a effettuato mediante versamento postale o bancario, oppure carta
di credito, c a r t e p r e p a g a t e , a s s e g n i b a n c a r i e circolari.
Non autosufficienti: D e t r a z i o n e del 1 9 % sui costi s o s t e n u t i p e r l ' a s s i s t e n z a a
p e r s o n e n o n a u t o n o m e a n c h e s e s o n o r i c o v e r a t e in c a s a di c u r a . L o s c o n t o p u ò
e s s e r e c a l c o l a t o s u u n a s p e s a m a s s i m a di 2 . 1 0 0 e u r o e il reddito d e l c o n t r i b u e n t e
c h e n e fa richiesta n o n d e v e s u p e r a r e i 4 0 m i l a euro.
Trasporto pubblico locale: R i m a n e la possibilità di d e t r a r r e le s p e s e d o c u m e n t a t e relative a l l ' a c q u i s t o di a b b o n a m e n t i al servizio di t r a s p o r t o p u b b l i c o locale, nel
limite m a s s i m o di s p e s a di 2 5 0 e u r o , c o n u n a d e t r a z i o n e netta Irpef di 4 7 , 5 0 euro, la
d e t r a z i o n e è v a l i d a a n c h e s e l ' a b b o n a m e n t o e a f a v o r e di u n f a m i l i a r e a carico.
Autotrasportatori: E' p r e v i s t a la p o s s i b i l i t à di p o r t a r e in c o m p e n s a z i o n e la
q u o t a di c o n t r i b u t o al S i s t e m a S a n i t a r i o N a z i o n a l e c o n t e n u t a nei p r e m i R C A U T O ,
f i n o al limite di 3 0 0 e u r o per ogni v e i c o l o c h e a b b i a u n a m a s s a c o m p l e s s i v a u g u a l e
o s u p e r i o r e a 11,5 t o n n e l l a t e .
Riscatto laurea: E' a m m e s s a la d e t r a z i o n e delle s p e s e relative ai contributi versati p e r il riscatto degli a n n i di l a u r e a dei famigliari a carico, per tutti i v e r s a m e n t i
effettuati d a l 2 0 0 8 in poi.
E-book: D a l p r o s s i m o a n n o i libri di t e s t o s c o l a s t i c i s a r a n n o s c a r i c a b i l i d a
Internet, in q u a n t o prodotti e s t a m p a t i sia s u c a r t a c h e o n line.
Trasferimenti in contante: L a soglia m a s s i m a p e r i t r a s f e r i m e n t i di d e n a r o c o n t a n t e e gli a s s e g n i ( n o n trasferibili) è fissata nella m i s u r a di 1 2 . 5 0 0 e u r o .
Carta d'Identità: L a c a r t a d'Identità ha c a m b i a t o durata, è p a s s a t a d a 5 a 10
a n n i di validità.
Gasolio e Gpl: Dal 1 s G e n n a i o 2 0 0 9 e n t r e r a n n o in v i g o r e a n c h e le d i s p o s i z i o n i
fiscali di r i d u z i o n e d e l g a s o l i o e G p l i m p i e g a t i in z o n e m o n t a n e e altri specifici territori n a z i o n a l i . L a r i d u z i o n e è a t t u a t a a p p l i c a n d o le d i s p o s i z i o n i in m a t e r i a di a c c i s a
relative alle a g e v o l a z i o n i sul g a s o l i o e sul Gpl, i m p i e g a t i nelle frazioni p a r z i a l m e n t e
n o n m e t a n i z z a t e dei c o m u n i in z o n a climatica E.
Gasolio impiegato nelle coltivazioni sotto serra: P r o r o g a al 2 0 0 9 d e l l ' e s e n z i o n e d a l l ' a c c i s a p e r il g a s o l i o i m p i e g a t o nelle c o l t i v a z i o n i s o t t o s e r r a ; e s e n z i o n e
dall'accisa, p e r l ' a n n o 2 0 0 9 , degli oli v e g e t a l i i m p i e g a t i per fini e n e r g e t i c i nelle serre.
Tracciabilità dei documenti: S a l t a l'obbligo di ricorrere a d a s s e g n i n o n trasferibili o s i s t e m i di p a g a m e n t o elettronico, p e r gli importi s u p e r i o r i a d e u r o cento.
Cumulo pensione-lavoro: S a r à i n t e r a m e n t e c u m u l a b i l e il r e d d i t o d a p e n s i o n e di v e c c h i a i a , a n z i a n i t à , invalidità - c o n q u e l l o di l a v o r o d i p e n d e n t e e d a u t o n o m o .
M i s u r a c h e s a r à a p p l i c a t a a n c h e nei confronti dei t r a t t a m e n t i p e n s i o n i s t i c i liquidati
in p r e c e d e n z a .
M a n o v r a anticrisi: Il G o v e r n o sta p r e n d e n d o in c o n s i d e r a z i o n e la possibilità di
ridurre gli a c c o n t i fiscali a fine a n n o , p e r i quali i lavoratori s o n o tenuti a v e r s a r e il
9 7 % d e l l ' I R P E F e le i m p r e s e il 1 0 0 % d e l l ' I R E S ; possibili a n c h e s c o n t i s u l l ' I R A P m a
n o n è p r e v i s t a la d e t a s s a z i o n e delle t r e d i c e s i m e .
Che spctt
Iddio ha deciso... anzi no:
in nome del popolo italiano...
di Paolo
Pezzato
Certo, lasciare che l'interruzione di una vita umana sia sempre
più frequentemente oggetto della decisione di un tribunale che stabilisca i confini di una giusta morte, è cosa triste. E' triste, proprio
come questa vita intrisa di razionalità e di modelli vincenti, dove
l'uomo non è altro che una cosa tra le cose. E come oggetto deve
essere sempre perfettamente funzionante. Nella moderna società
materialistica tutto ciò che smette di funzionare correttamente lo si
butta via, compresa la vita
umana che si presume irreversibilmente compromessa. Così non si sopporta
più un'esistenza dove possono prospettarsi condizioni di profonda sofferenza,
di grave malattia o di morte.
Siccome poi vi sono delle
situazioni in cui la nostra
limitatezza ci impedisce di
trovare risposte ad interrogativi proprio su questioni
fondamentali dell'esistenza
che, guarda caso, sembrano messe lì proprio per
farci dibattere all'infinito
senza darci la possibilità di riuscire a trovare una risposta o una
visione univoca, non ci rimane che affidare la soluzione delle
nostre limitate convinzioni ed incertezze al ricorso continuo ai tribunali del nostro "Stato di diritto" per ottenere l'avallo di operare
la scelta più giusta. Dunque la vita non più vista come il più
profondo dei misteri e come estremo dono, ma come entità da
giudicare con la legge degli uomini che, per mezzo di una sentenza, indichi la correttezza delle nostre decisioni. I tribunali, quindi,
mediante l'applicazione delle nostre norme, sono diventati il
nostro Dio, l'emblema delle migliori decisioni possibili da prendere, il cuore della civiltà. Applicando le loro pronunce non ci si
sente più colpevoli di nulla, né di omicidio, né di eutanasia, né di
qualcos'altro. Giustizia è fatta. Ma quale giustizia., quella degli
uomini o quella del Padreterno? Di fronte ad una sentenza definitiva di un organo supremo di giustizia (ad esempio la Cassazione)
non ci si pone più alcun dubbio. Questo è lo spirito del nostro
tempo. Il mistero e quindi la trascendenza della vita dato che non
sono scientificamente provabili, vengono considerati come un
vecchio retaggio di un mondo clericale ormai decaduto e invece
occorrerebbe ripristinare un po' più di umiltà e di timore nel valutare la complessità della natura umana prima di prendere decisioni
gravi che influiscano su di essa. Bisogna ritornare ad una visione
che restituisca una certa sacralità e trascendenza alla vita umana
per evitare che possa spegnersi per sempre con due semplici
gesti meccanici: togliendo un filo da una presa di corrente o sfilando un semplice sondino nasogastrico. Questo bene supremo che
ci è stato dato non può sopprimersi così. E poi, chi è quel soggetto
terzo che se la sentirebbe di compiere questi semplici gesti (facendosi garante anche dell'altrui volontà)?
"Nessuno può avere il potere di costringere gli altri a vivere
senza limiti e nessuno può decidere né al posto di altri, né per gli
altri ma con gli altri", dice Beppino Englaro per il quale provo un
assoluto rispetto di fronte al suo dolore. Ma perché affidare tali
decisioni alla nostra fallace giustizia e non a Chi, bene o male, una
figlia gli ha donato?
Non sarebbe tanto, se la domenica
i proprietari delle macchine avessero
la bontà di toglierle per dare spazio
a chi vuole partecipare alla S. Messa.
E' una vergogna!
LA V O C E - n° 12 - D i c e m b r e 2 0 0 8
Natale 2008 di Giuliano Pollini
Q u e s t ' a n n o p r o p o n i a m o gli a u g u r i di
un "Natale della memoria", sarà l'immagin e di u n a Italia p a s s a t a p e r c h é c i riallacc i a m o a d un nostalgico " c o m e eravamo"
per ricordare soprattutto valori che oggi
c o r r o n o il r i s c h i o di e s s e r e d i m e n t i c a t i ; e r a
una Italia c e r t a m e n t e più s e m p l i c e m a
i n c r e d i b i l m e n t e p i ù r i c c a di s e n t i m e n t i .
Il S a n t o N a t a l e , la p i ù s a c r a r i c o r r e n z a
d e l l a C r i s t i a n i t à è d a tutti a t t e s a c o n t r e p i d a z i o n e . R a p p r e s e n t a la n a s c i t a d e l
B a m b i n o n o s t r o S a l v a t o r e , r i c o n f e r m a la
festa della Famiglia Cristiana ed è c o m e
u n a favola c h e a p p a r e meravigliosa agli
occhi dei piccini, m a a n c h e a quelli dei più
grandi, a n c h e se diventati famosi. È una
f e s t a b e l l a p e r c h é si a n n u n c i a m o l t o
t e m p o prima del suo tempo; un periodo
Sandro Botticelli - Il Presepe
c h e si r i c o r d a p e r t a n t i m o t i v i . A d a n n u n Londra, National Gallery
c i a r l o ci p e n s a v a n o gli z a m p o g n a r i e i
s u o n a t o r i di c i a r a m e l l e c h e d i f f o n d e v a n o
a s s o r d a n t i , m a p i a c e v o l i s u o n i n a t a l i z i m e n t r e le v e t r i n e e r a n o g i à r i c o l m e di
t o r r o n i e d e l i z i o s i d o l c e t t i d e l l a t r a d i z i o n e e s u tutti il P a n e t t o n e .
S i iniziava fin dalla festa dell'Immacolata c h e e r a il m o m e n t o in c u i si
r i a p r i v a il v e c c h i o c a n t e r a n o d o v e e r a s t a t o c o l l o c a t o il P r e s e p e l ' a n n o p r i m a e
s u b i t o , a s s i e m e a m i o f r a t e l l o , s i c e r c a v a il c a r t o n e p e r l e m o n t a g n e o il
s u g h e r o p e r le c a s e t t e o il m u s c h i o p e r le s t r a d i n e . In o g n i n o s t r a a z i o n e si
r e c u p e r a v a n o i v a l o r i c h e o g g i r i s c h i a n o di e s s e r e d i m e n t i c a t i in u n a I t a l i a
forse più disattenta.
M a e r a l ' a n t i v i g i l i a il g i o r n o in c u i si r e s p i r a v a u n ' a r i a t u t t a n a t a l i z i a . L e
n o s t r e m a m m e c o r r e v a n o al m e r c a t o p e r le u l t i m e c o m p e r e p e r il p r a n z o di
m a g r o , p o i ci si a t t a c c a v a al t e l e f o n o p e r f a r e gli a u g u r i alle p e r s o n e a m i c h e e,
n e l p o m e r i g g i o , si a n d a v a d a i n o n n i p e r gli a u g u r i . T o r n a t i a c a s a , si t e r m i n a v a di a l l e s t i r e il P r e s e p e - e q u e l l o e r a il m o m e n t o in c u i m i o p a d r e i n t e r v e n i v a
c o n a f f e t t u o s a m a s i c u r a d e t e r m i n a z i o n e - e d a q u e l p u n t o si c h i u d e v a il
t e m p o d e l l a p r e p a r a z i o n e a l l a f e s t a . D o p o il d e s i n a r e a l q u a n t o s o b r i o , si a n d a v a a d o r m i r e f o r s e u n p o c o s t a n c h i m a c o n v i n t i di a v e r a d e m p i u t o a l l e t a n t e
i n c o m b e n z e c h e ci a p p a r t e n e v a n o .
F i n a l m e n t e a r r i v a v a l a V i g i l i a , il g i o r n o p i ù n a t a l i z i o di tutti, e g i à d a l m a t t i n o si d e f i n i v a n e i s u o i p a r t i c o l a r i il P r e s e p e m e n t r e tutti i n f e r v o r a t i ci s t a v a m o
p r e p a r a n d o s p i r i t u a l m e n t e ai d u e e v e n t i p r i n c i p a l i , il p r a n z o di m a g r o d e l l a
s e r a , i n t e s o c o m e u n a t t o p e n i t e n z i a l e in r i s p e t t o d e l l a s a c r a r i c o r r e n z a , e la
Messa di mezzanotte che coincideva con la nascita del "Bambino". L a
s e r a d e l p r a n z o di m a g r o , p u r e s s e n d o la c u c i n a i s o l a t a d a l l e a l t r e s t a n z e ,
a r r i v a v a n o f o l a t e di o d o r di p e s c e t i p i c o d e l l a s e r a d e l l a v i g i l i a , m e n t r e l a
m a m m a si a f f a n n a v a ai f o r n e l l i a f f i n c h é f o s s e r o r i s p e t t a t i i c a n o n i d e l l a t r a d i z i o n e . T e r m i n a t a q u e l l a c e r i m o n i a , c h e c e r i m o n i a e r a , t r a t t a n d o s i di u n s e m p l i c e m a n g i a r e di m a g r o , si a t t e n d e v a l ' o r a d e l l a M e s s a c o n t e n t i e b e a t i p e r c h é a n c h e in q u e l l ' a n n o c ' e r a s t a t o il r i s p e t t o d e l l a t r a d i z i o n e . Al suono delle
campane della Chiesa andavamo alla S . Messa tutti compunti, m a f o r t e m e n t e i n f r e d d o l i t i . La Messa di Natale, si sà, è bella perché è unica e sacra
e la si seguiva con le tante preghiere ormai imparate da anni. T e r m i n a t a
la f u n z i o n e si p a s s a v a ai c o n s u e t i s c a m b i di a u g u r i c o n i s a c e r d o t i e i v a r i
c o n o s c e n t i p o i si t o r n a v a a c a s a e p e r p r i m a c o s a si c o l l o c a v a il B a m b i n e l l o
t r a la M a d o n n a e S . G i u s e p p e , p o i tutti a letto p e r c h é , n o i , i r e g a l i c e li s c a m b i a v a m o per l'Epifania.
E a r r i v a v a il g i o r n o di N a t a l e , P
&
J ^ ^ - V ? ^
il p i ù b e l l o s i a c o n il s o l e c h e c o n
la n e v e . Si u s c i v a e c ' e r a q u a s i
u n a g a r a p e r s c a m b i a r s i gli
a u g u r i e s e m b r a v a c h e tutti si
v o l e s s e r o p i ù b e n e ; si a n d a v a n o
a v e d e r e i P r e s e p i e p o i si p a r t e c i p a v a al g r a n d e p r a n z o f a m i l i a r e
c h e r a p p r e s e n t a v a p r o p r i o la
Festa cristiana della famiglia.
N e l l a t a v o l a i m b a n d i t a p e r la
f e s t i v i t à , la m a m m a i n i z i a v a ,
d o p o u n r i n g r a z i a m e n t o al
Gentile da Fabriano - L'adorazione dei Magi
Signore, a scodellare i cappelletti
Firenze, Galleria degli Uffizi
in b r o d o di c a p p o n e e p o i t u t t e le
a l t r e p i e t a n z e d e l m o m e n t o m a la
f e s t a t o c c a v a il d i a p a s o n q u a n d o si p a s s a v a ai d o l c i p e r la g i o i a di tutti.
E c c o , c a r i lettori, c o m e a b b i a m o p r e s e n t a t o q u e s t ' a n n o , gli a u g u r i n a t a l i z i ,
c o n u n a c a r r e l l a t a di " c o m e e r a v a m o e c o s a f e c a v a m o " in q u e l l a r i c o r r e n z a ;
un semplice Natale Cristiano.
A Voi tutti vadano molti festosi auguri anche per il Nuovo Anno e per
l'Epifania.
pag. 7
Di fronte a una sconfitta
Per un esame di coscienza
di Lucetta Scaraffia
La sentenza per
Eluana Englaro c h e significa, c o m e
è stato detto da
a u t o r e v o l i v o c i , l'int r o d u z i o n e di f a t t o
d e l l ' e u t a n a s i a in
I t a l i a - costituisce
una sconfitta per
tutti, non solo per
il mondo cattolico.
N o n basta dire che
la s e c o l a r i z z a z i o n e
e l'individualismo
esasperato stanno
sostituendo i principi di u n a a n t i c a t r a dizione religiosa e
culturale un t e m p o
ben radicata nella
società, né che i
media
si
sono
e s p r e s s i in m o d o s b i l a n c i a t o a f a v o r e d e l l a m o r t e d e l l a r a g a z z a :
q u e s t a v o l t a - b i s o g n a a m m e t t e r l o - i m e z z i di c o m u n i c a z i o n e
s o c i a l e s o n o s t a t i p i ù o n e s t i c h e in a l t r e o c c a s i o n i , e l a v o c e d e i
c a t t o l i c i si è p o t u t a f a r s e n t i r e a n c h e al di f u o r i d e i m e d i a d ' i s p i r a zione cattolica.
E si s a c h e s u t e m i g r a v i c o m e la v i t a e l a m o r t e la C h i e s a ,
s o p r a t t u t t o in Italia, e s e r c i t a a n c o r a u n a c e r t a i n f l u e n z a , c o m e si è
v i s t o p e r la l e g g e s u l l a p r o c r e a z i o n e a s s i s t i t a .
Q u e s t a v o l t a , p e r ò , s e m b r a c h e la v o c e d e l p e n s i e r o c a t t o l i c o
s i a s t a t a p o c o a s c o l t a t a , c o m e s e le r a g i o n i c h e p o r t a v a a f a v o r e
d e l l a v i t a di E l u a n a n o n f o s s e r o a b b a s t a n z a c o n v i n c e n t i . C e r t o , h a
g i o c a t o a n c o r a u n a v o l t a il m e c c a n i s m o d e l caso pietoso: in q u e s t a c i r c o s t a n z a non del dolore di Eluana - i m e d i c i g i u r a n o c h e
n o n s e n t e p i ù n i e n t e , e c h e n o n si a c c o r g e r à di m o r i r e d i f a m e e di
s e t e ! - ma di suo padre. C o m e s e il p a d r e , c o n l a m o r t e d e l l a
figlia, c e s s a s s e di s o f f r i r e : è q u e s t o il p a r a d o s s o d a v a n t i al q u a l e ,
però, n e s s u n o ha saputo obiettare.
L a p a u r a d e l l a s o f f e r e n z a c o s t i t u i s c e il m o v e n t e b a s e di t u t t e le
d e c i s i o n i s b a g l i a t e di i n t e r v e n t o s u f i n e v i t a : lo s a n n o b e n e q u a n t i
f a n n o p r o p a g a n d a per l'eutanasia prospettando un futuro s e n z a
s o f f e r e n z a . Ed è proprio sulla riflessione a proposito del significato della sofferenza - c h e s o l o il c r i s t i a n e s i m o s a a f f r o n t a r e che dovremo invece ripartire per impedire che casi come questo si ripetano. L a t r a d i z i o n e c a t t o l i c a o f f r e d e l l e luci c e r t e e c h i a r e
p e r d e c i d e r e in q u e s t e c o m p l e s s e c i r c o s t a n z e : il valore della vita
umana dal concepimento alla morte naturale, q u a l u n q u e s i a la
c o n d i z i o n e in c u i è v i s s u t a , a n c h e s e i c a s i d a a f f r o n t a r e c a m b i a n o
in c o n t i n u a z i o n e , d i v e n t a n d o v i a v i a p i ù inediti e c o m p l i c a t i .
Q u e s t o è p r o p r i o il c a s o di E l u a n a : a l l ' o b i e z i o n e , c o n d i v i s a d a
t u t t o il p e n s i e r o c a t t o l i c o , c h e alimentazione e idratazione non
fossero terapie né accanimento, ma solo sostegno vitale, si è
risposto dall'altra parte che si trattava di un mantenimento in
vita artificiale, c h e a n c o r a q u a l c h e d e c i n a di a n n i f a n o n s a r e b b e
s t a t o p o s s i b i l e . D o v e s t a v a , a l l o r a , la m o r t e n a t u r a l e ? In s o s t a n z a
si r i s p o n d e v a c h e la s i t u a z i o n e di E l u a n a e r a s t a t a p r o v o c a t a d a u n
i n t e r v e n t o d e l l a s c i e n z a - c i o è u n t e n t a t i v o di r i a n i m a z i o n e c h e in
m o l t i c a s i r i e s c e , m a in q u e s t o è a n d a t o m a l e - e c h e q u i n d i a n c h e
la s u a d i s a b i l i t à s t a v a al di f u o r i d e l l a s f e r a n a t u r a l e . S e la s c i e n z a
l ' a v e v a r i d o t t a in q u e l l o s t a t o , i n s o m m a , a l l a s c i e n z a s p e t t a v a il
d o v e r e di d e c i d e r e di s o s p e n d e r l o . C o m e si v e d e a n c h e d a q u e s t a
b r e v e r i c o g n i z i o n e , si t r a t t a di u n p r o b l e m a p i ù c o m p l e s s o d e l s o l o
conflitto fra vita e morte, a n c h e s e s o s t a n z i a l m e n t e si p u ò ridurre a
q u e s t o . È c i o è u n a q u e s t i o n e c h e t o c c a il r u o l o d e l l e t e c n o s c i e n z e
n e l l a n o s t r a v i t a , i limiti d e l l a m e d i c i n a , e c h e q u i n d i , p e r e s s e r e
v e r a m e n t e c o n v i n c e n t i , r i c h i e d e u n e s a m e a n c h e di q u e s t e q u e stioni.
La terribile sorte di Eluana, allora, è un monito per tutti, e
insegna a noi cattolici che dobbiamo ancora pensare e lavorare per diffondere i nostri principi - che sono principi di ragione
condivisibili anche da chi cattolico non è - e calarli ogni volta
nelle nuove questioni che il progresso scientifico crea.
D a "L'Osservatore
Romano"
LA V O C E - n° 12 - D i c e m b r e 2 0 0 8
pag. 8
COMUNE DI MONTEFIASCONE
Chiarimento
sulla potabilità
dell acqua
li p r o b l e m a d e l l a potabilità d e l l ' a c q u a del l a g o è
u n p r o b l e m a c h e h a origini r e m o t e m a c h e le v a r i e
a m m i n i s t r a z i o n i c h e si s o n o s u c c e d u t e negli a n n i n o n
h a n n o m a i p o t u t o r i s o l v e r e per m a n c a n z a di risorse
finanziarie.
N e l l ' a n n o 2 0 0 6 , in d a t a 3 / 0 4 è s t a t o e m a n a t o il
D . L g s n. 152, c h e r i p r e n d e n d o n o r m a t i v e in v i g o r e
a n c h e p r e c e d e n t e m e n t e in tal s e n s o , h a p r e v i s t o
all'art. 80, c o m m a 2°, c h e le a c q u e dolci superficiali
classificate A 2, p r i m a di e s s e r e d e s t i n a t e al c o n s u m o
u m a n o , d e v o n o e s s e r e s o t t o p o s t e a t r a t t a m e n t o fisico
e c h i m i c o n o r m a l e e disinfezione.
P e r t a n t o a p r e s c i n d e r e dalla p r e s e n z a delle a l g h e
g i u d i c a t e d a l l a A U S L p o t e n z i a l m e n t e t o s s i c h e , le
v a r i e o r d i n a n z e di n o n potabilità c h e s o n o state e m a n a t e a d e c o r r e r e d a l m e s e di a p r i l e u.s. s o n o stati
p r o v v e d i m e n t i precauzionali, richiesti dalla stessa
A U S L , a n c h e a l c u n e volte in a s s e n z a di riscontro di
a l g h e nelle a n a l i s i di m o n i t o r a g g i o d e l l e a c q u e c h e
p e r i o d i c a m e n t e v e n g o n o effettuate.
Q u i n d i il v e r o p r o b l e m a è la m a n c a n z a ( m e s s a a
n o r m a ) d e l l ' i m p i a n t o di p o t a b i l i z z a z i o n e c h e per l e g g e
d e v e e s s e r e istallato in p r e s e n z a di detta tipologia di
acqua. L'impianto costa circa un milione e quattroc e n t o e u r o circa, spesa che per fortuna non andrà
a g r a v a r e sulle t a s c h e dei cittadini di
Montefiascone in q u a n t o t r a m i t e la S o c . T a l e t e ,
g e s t o r e del s e r v i z i o idrico, è stato o t t e n u t o il finanziam e n t o i n t e r a m e n t e d a l l a R e g i o n e L a z i o . I l a v o r i di
istallazione d e l l ' i m p i a n t o i n i z i e r a n n o i p r o s s i m i giorni
e così q u e s t o c o m u n e p o t r à a v e r e u n ' a c q u a di qualità
assoluta s e n z a dover spendere soldi del proprio
bilancio. Si è c o m u n q u e del p a r e r e c h e l ' a c q u a c h e
attualmente viene erogata è sempre quella che da
d e c e n n i v i e n e utilizzata per l ' a p p r o v v i g i o n a m e n t o idric o e p e r il f a b b i s o g n o d e l l e n o s t r e f a m i g l i e , a l c u n e
volte c o n la p r e s e n z a di a l g h e altre no m a n o n risulta
che abbia mai fatto male a qualcuno. Tuttavia questa
A m m i n i s t r a z i o n e c o n t i n u e r à a s v o l g e r e un m o n i t o r a g g i o c o n t i n u o delle a c q u e c h e v e n g o n o m e s s e in rete,
a n c h e c o n intervallo di t e m p o inferiore a quello attuale, p e r l o m e n o fino a q u a n d o e n t r e r à in f u n z i o n e l'imp i a n t o di p o t a b i l i z z a z i o n e c h e si p r e v e d e entro la fine
dell'anno.
1) S e c o n d o il p a r e r e dell'Istituto S u p e r i o r e di Sanità,
r e d a t t o e d inviato al C o m u n e , protocollo del 2 3 / 9 / 0 8
(su richiesta del S i n d a c o ) infatti risulta "... N o n s e m b r a c o n f i g u r a b i l e un rischio per la s a l u t e dei c o n s u m a t o r i c o r r e l a t o a l l ' i m p i e g o delle a c q u e per il c o n s u m o u m a n o ; i n f a t t i le c o n c e n t r a z i o n i di f i t o p l a c t o n
riportate risultano in tutti i casi a m p i a m e n t e al di sotto
dei valori m i n i m i di allerta previsti a livello internazionale"...
2) "... C o m u n q u e , d a g l i e l e m e n t i di v a l u t a z i o n e d e l
rischio disponibili, e d in particolare per q u a n t o riportat o al p r e c e d e n t e p u n t o (1), si suggerisce di limitare
il divieto di utilizzo alla sola potabilità consentendo ogni altro impiego dell'acqua distribuita.
Per m a g g i o r i c h i a r i m e n t i c i t i a m o q u a n t o ribadito nella
r i u n i o n e di l u n e d ì 2 4 n o v e m b r e 2 0 0 8 ( i n d e t t a d a l
Sindaco) dai rappresentanti della A S L Dott. De
Santis, Dott. B a r b e t t a e Dott. Salcini (Talete).
"... dove puntualizzano che il divieto è solo quello
di bere l'acqua", m e n t r e "non c'è pericolo e non
esistono rischi di usarla per altri fini: per lavare e
cuocere i cibi o per l'igiene personale, ecc.".
U n a volta p r e d i s p o s t i i filtri s a r à lo s t e s s o Istituto della
S a n i t à a f a r e i controlli s e t t i m a n a l i c h e fino a d o g g i
h a n n o f a t t o la S o c i e t à T a l e t e e la A U S L .
C o n t e m p o r a n e a m e n t e all'istallazione dei filtri partirann o i lavori del n u o v o i m p i a n t o di potabilizzazione.
Riclassamento catastale fabbricati ultrapopolari e rurali.
LETTERA APERTA DEL SINDACO AL SIG. G. CARI
Le p o s s o assicurare Egr. Dott. Carioti c h e l'Amministrazione c h e presiedo, di attenzione alla questione c h e lei s o t t o p o n e ai lettori montefiasconesi, n e h a riservata v e r a m e n t e tanta, sia nella fase preliminare e propedeutica, alla materiale c o n d u z i o n e della verifica, sia durante l'esecuzione della stessa
sia d o p o la s u a conclusione, e questa non è una gratuita asserzione, m a una verità suffragata dai fatti.
N e s o n o testimonianza gli atti adottati a tal proposito dagli organi collegiali C o m u n a l i , i manifesti e le
c o m u n i c a z i o n i individuali c o n s e g u e n t i alla a d o z i o n e dei provvedimenti stessi.
Pertanto l'attività svolta a riguardo non è s i c u r a m e n t e stata una q u e s t i o n e gestita "inter nos" c o m e
lei dice, è stato piuttosto un lavoro svolto con il m a s s i m o della trasparenza, correttezza e congruità,
s e m p r e n e i limiti d e l l e c o m p e t e n z e a t t r i b u i t e a l l ' E n t e d a l l a n o r m a t i v a in m a t e r i a . A l r i g u a r d o
l'Amministrazione ha s e m p r e monitorato gli esiti dell'attività, sia durante lo s v o g l i m e n t o c h e d o p o la
s u a conclusione.
Per ovvie ragioni il risultato di cui si dispone è un dato aggregato c h e definisce gli esiti della verifica nella s u a interezza, s e n z a affrontare dati di natura individuale, a n c h e per non contravvenire alle
disposizioni della legge sulla privacy. Voglio c o m u n q u e evitare qualsiasi f o r m a di sterile polemica, e
colgo l'occasione per fornire p u b b l i c a m e n t e i risultati della verifica di cui si parla dettagliatamente rapp r e s e n t a t i dai grafici c h e s e g u o n o e per u n a migliore c o m p r e n s i o n e degli stessi si p e r m e t t o n o le
seguenti precisazioni:
Fabbricati catastalmente censiti nelle categorie A/5 e A/6 n. 998 (per le tipologie residenziali
quali A/5 e A / 6 la
qualificazione
tenere tornate indietro|
nella specifica
'.80%
Non presentatisi
categoria
è
«.31%
essenzialmente
dettata dall'asPrive di s e r v a i igienici int.j
s e n z a di un servi10.92%
zio igienico di uso
esclusivo, o v v e r o
presente, m a con
Non rici*sseranno|
2,30%
accesso esterno
Modificata categoria!
d a i v a n i abitativi.
58,42%
I
La realizzazione
I n U s e di u l t e r i o r e v e r i f i c a i
5,01%
o la p r e s e n z a del
servizio igienico
di uso esclusivo è
motivo fondato
I m p e g n o «I r i c l a s s a m e n t o :
per l'elevazione
8,42%
della categoria
Dopo ristrutturazione}
3.91%
attuale in altra di
maggior pregio).
Per a g e v o lare la c o m prensione dei
SI
grafici si specifica che:
per n. 583 fabbricati s o n o
•WoCicju cataacn
state modificaB D o p C WJiXurMX**!
te categoria e
DffnpefinO * !<ci*SMff*nto
• fi fase ai uaeoore vellica
conseguente
• No« noawar.no
rendita cataG P f w e di l a r v o »
«1!
8 Non presentai*
stale; per n. 39
• lattare t o m a » «*M!ro
l i
fabbricati
• Mro
s o n o in c o r s o
lavori di ristrutturazione
e
v e r r a n n o modif i c a t e s i a la
categoria che
la r e n d i t i catastale all'ultimazione dei lavori; per n. 84 fabbricati è stato preso i m p e g n o dai relativi proprietari a
modificare sia la categoria c h e la rendita catastale; per questi l'ufficio stà m o n i t o r a n d o le relative attività; per n. 50 fabbricati è in itinere una ulteriore verifica; per n. 23 fabbricati i titolari di diritti di proprietà h a n n o e s p r e s s o diniego al riclassamento; per n. 109 fabbricati è stata presentata d o c u m e n t a zione attestante l'assenza dei servizi igienici e la p e r m a n e n z a delle ragioni c h e p o s s o n o far m a n t e n e r e
agli stessi la c a t e g o r i a catastale o r i g i n a r i a m e n t e attribuita; per n. 63 fabbricati n o n si s o n o avuti
riscontri d a parte dei titolari dei diritti di proprietà; per n. 18 fabbricati s o n o ritornate n o n recapitate sia
le p r i m e lettere di invito, c h e i successivi solleciti; per n. 29 fabbricati sussitono motivazioni di natura
diversa c h e n e h a n n o determinato il n o n riclassamento.
Si fa notare, c h e del tutto è stata informata l'Agenzia del Territorio Provinciale, unico o r g a n o c o m petente ad accertare le situazioni di anomalia. Riguardo poi "all'avanguardia impopolare" dell'operazion e così c o m e lei la definisce, la inviterei a guardare la stessa d a una posizione lievemente diversa,
cioè dalla posizione di chi ha sempre pagato l'imposta sulla base di giusti valori catastali, coloro i quali, s e m p r e in regola, h a n n o d o v u t o s o p p o r t a r e i n g i u s t a m e n t e a n c h e a u m e n t i tariffari c h e in
m o d o m a g g i o r e s o n o andati a colpire proprio loro, per effetto del fatto c h e alcuni contribuenti s o n o riusciti in q u a l c h e m a n i e r a a farla f r a n c a p a g a n d o m e n o per lungo t e m p o . Ribadisco c o m u n q u e c h e le
scelte dell'amministrazione c h e presiedo non v e n g o n o mai operate nell'ottica della popolarità ma, con
particolare riferimento alla materia fiscale, s o n o s e m p r e finalizzate all'equità ed alla giustizia.
L A V O C E - n° 12 - D i c e m b r e 2 0 0 8
pag. 9
Le catene di S. Margherita e di S. Pietro
di Marcello
Mari
N e l m e s e d i a p r i l e d e l 2 0 0 5 l ' a l l o r a c a r d i n a l e R a t z i n g e r , n e l l a v e s t e di P r e f e t t o
d e l l a C o n g r e g a z i o n e p e r l a d o t t r i n a d e l l a F e d e , o l t r e c h e a d e s s e r e u n t e o l o g o di
f a m a e u n b i b l i s t a n o t e v o l e , si p a l e s ò a n c h e u n a t t e n t o s t u d i o s o di a r c h i t e t t u r a e
u r b a n i s t i c a . I n f a t t i r i p o r t ò a l l a l u c e u n r e s t a u r o s t r a o r d i n a r i o a l l a b a s i l i c a di S . P i e t r o
e f f e t t u a t o d a L u i g i V a n v i t e l l i " a r c h i t e t t o c a p o d e l l a R e v e r e n d a F a b b r i c a di S a n
P i e t r o " n e l l a s e c o n d a m e t à d e l s e t t e c e n t o . V e n n e e v i t a t o il c r o l l o d e l l a c u p o l a c o n
u n s i s t e m a di c o n t e n i m e n t o di " c a t e n e " , s e i g i g a n t e s c h i a n e l l i di f e r r o c h e b l o c c a r o n o p e r s e m p r e le l e s i o n i . I l r e s t a u r o , c o m e f u s c r i t t o d a l f u t u r o p a p a , d u r ò b e n c i n q u e
a n n i , d a l 1 7 4 3 al 1 7 4 8 , e f u u n i n t e r v e n t o p r o v v i d e n z i a l e ; i n t o r n o a l l a c u p o l a " o l t r e
a d a r r e s t a r e l ' i n s o r g e n z a di u l t e r i o r i l e s i o n i , s c o n g i u r ò d e f i n i t i v a m e n t e il r i s c h i o d i
possibili collassi dell'intera basilica".
A d i n t e g r a z i o n e di q u e s t o s t r a o r d i n a r i o r e s t a u r o v o g l i a m o rilevare u n a p a r t e
p o c o c o n o s c i u t a m a di f o n d a m e n t a l e i m p o r t a n z a . F u la c a t t e d r a l e di S . M a r g h e r i t a
in M o n t e f i a s c o n e , c o n
la s u a c u p o l a , c h e s e r v ì
a m o d e l l o p e r la realizzazione dei restauri.
L'allora p a p a Benedetto
XIV, all'inizio del suo
mandato, preoccupato
p e r la c u p o l a c h e s e m b r a v a in p r o c i n t o di
crollare, o r d i n ò la costit u z i o n e di
apposite
c o m m i s s i o n i di e m i n e n t i s c i e n z i a t i a l l a r m a t o d a l l e a s s e r z i o n i n e g a t i v e .
F u c h i e s t o il p a r e r e d e l f i s i c o G i o v a n n i P o l e n i d a P a d o v a c h e d o v e v a e s a m i n a r e
lo s t a t o di d e g r a d o e p o r v i t e m p e s t i v a m e n t e r i m e d i o . Q u e s t ' u l t i m o d o p o a v e r stud i a t o c o n g r a n d e c u r a la s t r u t t u r a s ' i n t e r e s s ò s u l l e o p e r e d e l l ' a r c h i t e t t o C a r l o
MEMORIE
ISTORICHE
DE LL A
G R AN C V PO LA
n E ì.
TEMPIO VATICANO-
t me DM&t m fisA, < M" taf ùgj,mxri unto,
otrttt m nati! cixQyt,
AU.-i santità dì nostro signore
F o n t a n a e d in p a r t i c o l a r e s u l l a s u a c u p o l a c o s t r u i t a
t r a il 1 6 7 0 e d il 1 6 7 4 a S a n t a M a r g h e r i t a i n
Montefiascone. Doveva servire da modello per
e v e n t u a l i r e s t a u r i in S . P i e t r o .
Il
Poleni
si
recò
personalmente
a
M o n t e f i a s c o n e nel 1 7 4 3 p e r v e d e r e la m a e s t o s a
cupola del Fontana. Così descrisse quella esper i e n z a : " lo m e d e s i m o fui c o n a t t e n z i o n e a v e d e r e
nel l u o g o di M o n t e f i a s c o n e q u e s t ' u l t i m a c u p o l a
c h e o t t i m a m e n t e r e s i s t e . E vi o s s e r v a i d u e g r o s s i
c e r c h i o n i di f e r r o c h e la c i n g o n o tutt'intorno p e r la
s c h i e n a d e ' C o s t o l o n i di e s s a t r a p a s s a n d o ..."
(Memorie Istoriche, p.111, n.184).Raccomandò
c o s a s i m i l e a n c h e p e r il m a g g i o r t e m p i o d e l l a c r i s t i a n i t à . N o n si a f f i d ò ai s o l i c a l c o l i t e o r i c i m a e s a m i n ò il p r o b l e m a a n c h e a t t r a v e r s o d e g l i e s p e r i m e n t i s t u d i a n d o l a r e s i s t e n z a d e i c a m p i o n i di f e r r o r e t t i l i n e i e p i e g a ti.
P A P A
BENEDETTO XIV.
Il p a p a a p p r o v ò c o n e n t u s i a s m o le p r o p o s t e d e l P o l e n i
e così Luigi Vanvitelli v e n n e incaricato della realizzazione
m a t e r i a l e . B e n e d e t t o X I V s t e s s o si r e c ò p e r s o n a l m e n t e in
S . P i e t r o p e r b e n e d i r e il p r i m o c e r c h i o n e d a c o l l o c a r e n e l l a
c u p o l a e d a s s i s t e r e a l l a p o s a . In t u t t o n e f u r o n o c o l l o c a t i
s e i , il p i ù g r a n d e c o n u n d i a m e t r o di s e s s a n t a m e t r i , f r a il
1 7 4 3 e il 1 7 4 8 .
S u r i c h i e s t a d e l P a p a , P o l e n i r i u n ì t u t t o il m a t e r i a l e r a c c o l t o p e r il r e s t a u r o in u n l i b r o "Le Memorie Istoriche della
Gran Cupola del tempio Vaticano" v e r a m e n t e s t r a o r d i n a rio; v i v e n n e r o a g g i u n t e le t a v o l e d i s e g n a t e e d i n c i s e d a l l ' a r t i s t a v e n e z i a n o A n t o n i o V i s e n t i n i . T r a i d i s e g n i s p i c c a la
"macchina divulsoria" del 1743, un apparecchio impiegato
d a l P o l e n i in o c c a s i o n e d e l s u o i n t e r v e n t o p e r d e t e r m i n a r e
la s e z i o n e della c a t e n e d a collocare nella g r a n d i o s a mole.
L e c a t e n e c o l l o c a t e a n c o r a o g g i s v o l g o n o la loro prez i o s a f u n z i o n e d i r i n f o r z o d e l l a c u p o l a di S a n P i e t r o .
IN PADOVA.
C1D13CCXLYIIL
Zumami M Smimé»,
tre**'**
p *r t?
* <?« * i<
pag. 10
LA V O C E - n° 12 - D i c e m b r e 2 0 0 8
La Parola di Dio sulla trama della Storia
"nella vita e nella missione della Chiesa"
Riassumiamo brevemente
R i a s s u m i a m o in b r e v e il m e s s a g g i o della XII
a s s e m b l e a generale ordinaria del "Sinodo dei
Vescovi", approvato venerdì mattina 2 4 ottobre, da
243 padri sinodali.
Il m e s s a g g i o inizia c o n la parola del Dt 30,14:
"Questa parola è molto vicina a te, è sulla tua bocca
e nel tuo cuore, perché la metta in pratica". E Dio
s t e s s o dirà a c i a s c u n o : "Figlio, dell'uomo, tutte le
parole che ti dico accoglile nel cuore e ascoltale con
giiorecchr. (Ez 3,10).
Sono 4 parti: 1) La V o c e della Parola: la rivelaz i o n e ; 2) Il volto della Parola: G e s ù Cristo; 3) La
c a s a d e l l a P a r o l a : La C h i e s a ; 4) La s t r a d e della
Parola: la Missione.
La Voce della Parola:
la rivelazione
"Dio vi parli in mezzo al fuoco: voce di parole voi
ascoltavate, nessuna immagine vedevate, solo una
voce!' (Dt 4,12). "In principio Dio disse: Sia la luce!
E la luce fu... In principio era il Verbo... e il V e r b o
era Dio... Tutto è fatto per mezzo di Lui e senza di
lui nulla è stato fatto di ciò che esiste" (Gn 1 , 1 - 3 ; Gv
1, 1-3). Il creato n a s c e d a una parola c h e vince il
nulla e crea l'essere. La parola divina è anche alla
radice della storia umana, è efficace, creatrice e salvatrice, è quindi in principio all'essere, alla storia,
alla creazione e alla redenzione.
T a l e parola è c o n t e n u t a in f o r m a scritta nelle
Sacre Scritture (Bibbia), m a va oltre, per questo è
necessaria la costante presenza dello Spirito Santo
c h e "guida a tutta la varità" (Gv 16,13).
È questa la grande Tradizione, presenza efficace dello "Spirito di verità" nella chiesa, custode delle
Sacre Scritture, autenticamente interpretate dal
Magistero ecclesiale.
Il volto della Parola:
Gesù Cristo
Nell'originale greco sono solo tre parole fondamentali: Lògos sarx eghèneto = "Il Verbo/Parola si
fece carne" e tale Verbo/Parola è Cristo Gesù.
Da una parte a b b i a m o la Parola divina che si
fa carne, dall'altra si fa libro. Troviamo tale verità
nel Credo:
a) Il Figlio di Dio si è i n c a r n a t o per o p e r a d e l l o
Spirito Santo nel seno della Vergine Maria;
b) Lo Spirito Santo ha parlato per mezzo dei profeti.
L a B i b b i a è a n c h e e s s a " c a r n e " , "lettera", si
esprime in lingue particolari; in forme letterarie e storiche, per cui il lettore delle Sacre Scritture "anche il
più semplice" deve avere una proporzionata conos c e n z a del testo sacro. Il linguaggio bibblico deve
essere decifrato, studiato e compreso, perché l'ispirazione divina non cancella l'identità storica e la pers o n a l i t à p r o p r i a d e g l i a u t o r i u m a n i . La B i b b i a è
a n c h e V e r b o eterno e divino ed è per questo c h e
essa esige un'altra comprensione data dallo Spirito
Santo. Per questo è necessaria la "Viva Tradizione
di tutta la Chiesa" (Dei V e r b u m 12) e della fede per
c o m p r e n d e r e in m o d o u n i t a r i o e p i e n o le S a c r e
Scritture. Solo così il Volto di Cristo risplenderà nella
s u a pienezza e ci aiuterà a scoprire l'unità dei 7 3
libri c h e f o r m a n o un unico " C a n o n e " in un unico
disegno di salvezza. (Eb 1,1 -2)
G e s ù Cristo è "l'alfa e l'omega" (Ap 1,8) di un
d i a l o g o t r a D i o e le s u e c r e a t u r e d i s t r i b u i t o nel
t e m p o e attestato dalla Bibbia.
La casa della Parola:
la Chiesa
C o m e la sapienza divina nell'Antico Testamento
si era costruita la sua dimora nella città degli uomini
e delle donne, sorreggendola su sette colonne (cfr.
Pr 9,1), così anche la Parola di Dio ha una sua casa
nel N u o v o Testamento: è la Chiesa che ha il suo
modello nella comunità-madre di Gerusalemme,
la Chiesa fondata su Pietro e sugli Apostoli e c h e
o g g i , a t t r a v e r s o i v e s c o v i in c o m u n i o n e c o l
S u c c e s s o r e di Pietro, c o n t i n u a a essere c u s t o d e ,
annunciatrice e interprete della Parola (cfr. L u m e n
gentium, 13). Luca, negli Atti degli Apostoli (2,42),
ne traccia l'architettura basata su quattro c o l o n n e
ideali: "Erano perseveranti nell'insegnamento degli
apostoli, nella comunione fraterna, nello spezzare il
pane e nelle preghiere".
a) S. Paolo ci dice che "la fede viene dall'ascolto e
l'ascolto riguarda la parola di Cristo" ( R m 10,17).
G e s ù ci dice: "Il t e m p o è compiuto ed il regno di Dio
è vicino; convertitevi e c r e d e t e nel V a n g e l o " (Me
1,15). È n e c e s s a r i a la catechesi per e n t r a r e nel
m i s t e r o di C r i s t o . Il v e r t i c e d e l l a p r e d i c a z i o n e è
nell'omelia, c h e oggi per molti è l'unica occasione
per incontrarsi con la Parola di Dio, in m o d o da far
sbocciare nel cuore dei partecipanti la conversione e
l'impegno sul piano della vita: "Che cosa d o b b i a m o
fare?" (At 2,37).
b) La Frazione del pane. La scena di E m m a u s (cfr.
Le 24, 13-35) è ancora una volta esemplare e riproduce quanto accade ogni giorno nelle nostre chiese:
all'omelia di G e s ù su Mosè e i profeti subentra, alla
mensa, la frazione del pane eucaristico. È questo, il
m o m e n t o del dialogo intimo di Dio col suo popolo, è
l'atto della nuova alleanza suggellata nel sangue di
Cristo (cfr. Le 22,20), è l'opera s u p r e m a del Verbo
che si offre c o m e cibo nel suo corpo immolato, è la
fonte e il c u l m i n e della vita e della missione della
Chiesa. La narrazione evangelica dell'ultima cena,
memoriale del sacrificio di Cristo, quando è proclamata nella celebrazione eucaristica, nell'invocazione dello Spirito Santo diventa evento e sacramento. È per q u e s t o c h e il concilio V a t i c a n o II, in un
p a s s o di forte intensità, dichiarava: "La C h i e s a ha
s e m p r e v e n e r a t o le divine Scritture c o m e ha fatto
per il C o r p o stesso di Cristo, n o n m a n c a n d o mai,
soprattutto nella sacra liturgia, di nutrirsi del pane di
v i t a d a l l a m e n s a sia d e l l a P a r o l a di D i o s i a del
Corpo di Cristo, e di porgerlo ai fedeli" (Dei Verbum,
21). Si dovrà, perciò, riportare al centro della vita cristiana "la liturgia della parola e la liturgia eucaristica, congiunte tra loro così strettamente da formare un solo atto di culto" ( S a c r o s a n c t u m
Concilium, 56).
c) Preghiere: La Liturgia delle ore, preghiera della
chiesa per eccellenza, destinata a ritmare i giorni e i
tempi dell'anno cristiano. La "Lectio divina" lettura
orante nello Spirito Santo, c h e inizia con la lettura
(lectio) del testo per continuare con la meditazione
( m e d i t a t i o ) c h e c o s a d i c e il testo b i b b l i c o a n o i ?
S e g u e la preghiera (oratio) per concludersi con la
c o n t e m p l a z i o n e ( c o n t e m p l a t i o ) : g i u d i c a r e c o n lo
s g u a r d o di Dio per d o m a n d a r c i quale conversione
d e l l a m e n t e , d e l c u o r e , d e l l a vita c h i e d e a n o i il
Signore. Esempio stupendo è la Vergine Maria, c h e
"custodisce tutte queste cose, meditandole nel suo
cuore" (Le 2,19).
d) L'amore cristiano "agape".
Non basta ascoltare la Parola di Dio, bisogna metterla in pratica (Le 8,21).
"Non chi dice: Signore, Signore! entrerà nel regno
dei cieli, ma chi fa la volontà del Padre mio c h e è nei
cieli" (Mt 7,21).
Le strade della Parola:
la Missione
"Andate e fate discepoli tutti i popoli... insegnando loro a osservare tutto ciò c h e vi ho comandato"
(Mt 28,19-20). "Quello che vi dico nelle tenebre ditelo nella luce, quello che ascoltate all'orecchio predicatelo nelle terrazze" (Mt 10,27).
Tutti i mezzi di comunicazione moderni, radio s t a m p a , a r t e r i e i n f o r m a t i c h e di Internet, T V , ecc.
sono utili e necessari per annunciare Cristo. "Alcuni
volevano arrestare Gesù, m a nessuno mise le mani
su di lui... Mai un u o m o ha parlato così!" (Ioa 7,4446). La famiglia è uno spazio fondamentale per far
entrare la Parola di Dio. I genitori sono "i primi araldi
della fede" (Lumen gentium, 11. Salmo 7 8 , 3 - 4 . 6 ) .
Ogni casa deve avere la sua Bibbia, custodirla, leggerla, perché tutti, specie i ragazzi, i giovani
ascoltino, c o m p r e n d a n o e siano presi dalla figura di
Cristo. Il " M i s t e r o d'iniquità" è p r e s e n t e e a g i s c e
nella storia, ma è svolto dalla Parola di Dio c h e assicura in Cristo la vittoria del bene sul male.
Cristo è colui c h e dimora nelle Sacre Scritture,
"assumendo la condizione di servo, diventando simile agli uomini... u m i l i a n d o s e s t e s s o e f a c e n d o s i
obbediente fino alla morte e a una morte di croce"
(Fil 2,7-8), prova la paura del morire fino all'abisso
ultimo d'ogni u o m o "lasciando un forte grido, spirò".
C o n il suo donarsi redime il dolore e la morte e
apre anche a noi l'alba della risurrezione. E il cristiano ha la missione di a n n u n c i a r e questa parola
divina di speranza, attraverso la condivisione con gli
uomini, sulla scia della parola di Cristo: "Venite a
me, voi tutti che siete stanchi e oppressi e io vi darò
ristoro" (Mt 11,28).
Pur rimanendo fedeli alla "Parola" del Signore il
cristiano è capace di avvicinare ebrei e tutti quelli di
altre religioni, induisti, buddisti, mussulmani ed
anche gli atei, per rivelare loro nuovi e più alti orizzonti di verità e di amore.
Conclusione
"La voce che avevo udito dal cielo mi disse:
"Prendi il libro aperto dalla mano dell'angelo...". E
l'angelo mi disse: "Prendilo e divoralo; ti riempirà
di amarezza le viscere, ma in bocca ti sarà dolce
come il miel&. Presi quel piccolo libro dalle mani
dell'angelo e lo divorai; in b o c c a lo sentii dolce
c o m e il miele, m a c o m e l'ebbi inghiottito, ne sentii nelle viscere tutta l'amarezza» (Ap 10, 8-11 ).
Fratelli e sorelle di tutto il m o n d o , accogliamo
a n c h e n o i q u e s t o i n v i t o ; accostiamoci alla
mensa della Parola di Dio, così da nutrirci e
vivere «non soltanto di pane ma anche di
quanto esce dalla bocca del Signore» (Dt 8,3;
Mt 4,4). La Sacra Scrittura - c o m e affermava una
grande figura della cultura cristiana - «ha passi
adatti a c o n s o l a r e tutte le c o n d i z i o n i u m a n e e
passi adatti a intimorire in tutte le condizioni» (B.
P a s c a l , Pensieri, n. 5 3 2 ed. B r u n s c h v i c g ) . La
Parola di Dio, infatti, è «più dolce del miele e di
un favo stillante» (Sai 19,11), è «lampada per i
passi e luce sul c a m m i n o » (Sai 119,105), m a è
anche «come II fuoco ardente e come un martello che spacca la roccia» (Ger 23,29).
È c o m e u n a p i o g g i a c h e irriga la terra, la
feconda e la fa germogliare, facendo così fiorire
a n c h e l'aridità dei nostri deserti spirituali (cfr. Is
55, 10-11). M a è anche «viva, efficace e più
t a g l i e n t e di o g n i s p a d a a d o p p i o t a g l i o ; e s s a
p e n e t r a fino al p u n t o di d i v i s i o n e d e l l ' a n i m a e
dello spirito, fino alle giunture e alle midolla, e
discerne i sentimenti e i pensieri del cuore» (Eb
4,12).
Il nostro sguardo si rivolge con affetto a
tutti gli studiosi, ai catechisti e agli altri servitori della Parola di Dio per esprimere a essi la
nostra più intensa e cordiale gratitudine per il
loro prezioso e importante ministero.
C i r i v o l g i a m o a n c h e ai nostri fratelli e alle
nostre sorelle c h e sono perseguitati o che sono
messi a morte a causa della Parola di Dio e della
testimonianza c h e rendono al Signore G e s ù (cfr.
A p 6,9): quali testimoni e martiri ci raccontano «la
forza della parola» ( R m 1,16), origine della loro
fede, della loro s p e r a n z a e del loro a m o r e per
Dio e per gli uomini.
Creiamo ora silenzio per ascoltare con efficacia la parola del Signore e conserviamo il silenzio
dopo l'ascolto, perché essa continuerà a dimorare, a vivere e a parlare a noi. Facciamola risuonare all'inizio del nostro giorno perché Dio
abbia la prima parola e lasciamola echeggiare
in noi alla sera perché l'ultima parola sia di
Dio.
Cari fratelli e sorelle, «vi salutano tutti coloro
c h e s o n o c o n noi. S a l u t a t e tutti q u e l l i c h e ci
a m a n o nella fede. La grazia sia con tutti voi!» (Tt
3,15).
LA V O C E - n° 12 - D i c e m b r e 2 0 0 8
Commemorazione
del 4
manifestazione
in
ricordo dei
caduti
in
g e n e r e , la
F e s t a
dell'Unità
Nazionale e
delle Forze
A r m a t e si è
t e n u t a
causa malt e m p o
venerdì 7
novembre.
pag. 11
novembre
pato e hanno anche dato la loro vita
per proteggere l'Italia".
Al riguardo anche significativa e
importante è stata la presenza delle
Scuole di ogni ordine e grado, "ritengo - continua il Sindaco - che l'Unità
Nazionale è uno dei
sentimenti
essenziali di uno Statd'.
" È un momento
cruciale
dell'Educazione Civica dei Cittadini e
mi auguro che serva a sensibilizzare
i giovani sul grande Problema della
guerra, per non dimenticare
le
La cerimonia si è svolta all'interno del prato giardino con la deposizione da
p a r t e d e l Sindaco Fernando Fumagalli di u n a c o r o n a d ' a l l o r o p r e s s o il
M o n u m e n t o ai C a d u t i in g e n e r e . L a m a n i f e s t a z i o n e o l t r e la p r e s e n z a
dell'Amministrazione C o m u n a l e e di tanti cittadini, ha visto la partecipazione del
C o m a n d a n t e della C o m p a g n i a dei C a r a b i n i e r i Alessio Papa e q u e l l o della
Stazione Luciano Bitti, del C o m a n d a n t e dei Vigili Urbani Luigi Salvatori e del
parroco d e c a n o Don Agostino, che ha pregato per i caduti ed ha impartito la
benedizione, e dei vari dirigenti scolastici.
Il Sindaco ci tiene a sottolineare la partecipazione delle varie Associazioni:
B a n d a Cittadina, L ' A s v o m , l'Avis, l'Aido, la Solidarietà Falisca, l'Associazione
Carabinieri in pensione di Montefiascone.
" È un momento di grande importanza, in cui si ricorda quanti hanno parteci-
ATROCITA'
del PASSATO E NON
CANCELLARE
LA
MEMORIA
DELLA
NOSTRA
STORIA".
Un viaggio mitologico alle origini della cultura del vino
1 "Enotauro" di Maurizio Tiberti
Al "Volodivino" importante mostra di un artista
internazionale
diAnnaGiannandrea
D a l 2 2 N o v e m b r e , e f i n o al 2 7
Dicembre, nelle Sale espositive dell'enoteca "Volodivino" di Via Nazionale, è
a l l e s t i t a la m o s t r a "Enotauro" d i
Maurizio Tiberti, artista a f f e r m a t o in
campo nazionale e internazionale, e
autore di grandi opere scultoree, installazioni e performances. C o n questa iniziativa, il "Volodivino" conferma la sua
v o c a z i o n e di alta q u a l i t à sul t e r r e n o
artistico e culturale, attraverso una
serie di proposte s e m p r e più articolate
e di riconosciuto livello.
Q u e s t a M o s t r a P e r s o n a l e di
M a u r i z i o T i b e r t i si e s p r i m e a t t r a v e r s o u n a
"performance" dinamica e polimaterica, e richiam a l'invenzione del vino che, nel suo processo di
t r a s f o r m a z i o n e , è m e t a m o r f o s i per e c c e l l e n z a :
per questo l'Artista ha scelto di presentarla proprio a Montefiascone, nel cui territorio si incarna
la più intima e forte vocazione vinicola.
Il percorso della Mostra si svolge sulle orme
del Ciclo Mitico, c o n la s u a e n e r g i a s i m b o l i c a ,
c h e riporta nell'attualità la forza di trasformazione
della m a t e r i a : nel r i p e r c o r r e r e , nel r a c c o n t a r e
oggi, nel reinventarsi.
S e g u e n d o il "Filo di A r i a n n a " si entra nelle
forme pre-logiche della conoscenza, fino al limen
tra u m a n o e ferino arcaico, alla soglia della sconfitta del cannibalismo avvenuto grazie alla acquisizione delle coltivazioni c o m e cereali, ulivo, vite.
Il vino - c o s ì c o m e il s a c r i f i c i o c r u e n t o di
arcaica memoria rituale- è una trasmutazione: il procedimento alchemico trasformativo parte dall'elemento naturale originario - l'uva o l'animale da sacrificare- e
diviene per opera dell'uomo, vino od offerta sacrificale: entrambi suggeriscono
l'aspirazione ad una mistica ebbrezza, in una sorta di avvicinamento al divino:
a b b i a m o anche nella Messa il ricordo di questo percorso dello spirito.
Il "Minotauro", stilizzato c o m e ultimo totem, racconta incisa nei suoi tatoo la
vicenda cretese e allude già nei materiali usati, alla cosmogonia dei metalli.
L'uso ironico dei pezzi del "meccano" e il "Viaggio di Icaro", "oggetto dell'assurdo", e s a s p e r a n o l'attributo ludico proprio del Mito. C o m e il riso, il vino è
anche portatore del sonno, e di quell'oblio che può contrastare un dolore o un
ricordo incurabile. L'istallazione "Arianna e Dioniso", in chiave di calligramma,
c o n f e r m a la possibilità tautologica di "mostrare" e "nominare" insieme: grazie
alla narrazione -di cui l'arte si fa strumento- il mito rinasce per risalire alle stelle
a costituire la m a p p a mitologica delle incorruttibili costellazioni, c h e ancora oggi
sopravvive c o m e alfabeto del cielo.
Ha fatto tappa a Montefiascone il maratoneta che ha attraversato l'Italia in
o c c a s i o n e del 90° anniversario della fine della Prima Guerra M o n d i a l e e nel
ricordo dei Caduti.
Una "Marcia per non dimenticare" c h e da Roma ad Aquileia ha attraversato
6 regioni, 17 province e 93 comuni con lo scopo di sottoscrivere una Pergamena
c h e il maratoneta ha deposto alla fine della sua straordinaria impresa (2 novembre a Trieste) sulla T o m b a di Maria B E R G A M A S , madre simbolo di tutte le madri
i cui figli sono morti in guerra.
A n c h e il S i n d a c o Fernando Fumagalli ha firmato il prezioso d o c u m e n t o
durante una cerimonia al prato giardino comunale proprio dinanzi al m o n u m e n t o
dei caduti. Presenti i ragazzi delle scuole elementari di Zepponami, il campione olimpionico Livio Trapè e alcuni rappresentanti della compagnia Carabinieri,
dei Vigili Urbani e dell'associazione dei Carabinieri e Bersaglieri in pensione.
^
Comune di
Montefiascone
j f y
A S L dj Vjterbo
Il 5 dicembre 2008 alle ore 9,00 il C o m u n e di Montefiascone in collaborazione con la A S L di Viterbo, ha organizzato presso la Biblioteca C o m u n a l e "Sala
Conferenze", un incontro con i tecnici della A S L per discutere il titolo IV del D.lg.
81/2008 e sulle novità introdotte dal Testo Unico sulla sicurezza nei luoghi di
lavoro, relativamente ai cantieri edili.
Lo scopo è quello di instaurare una collaborazione, al fine di raggiungere ed
informare i committenti occasionali sui nuovi obblighi e sulle nuove sanzioni previste nei cantieri. Nel c o r s o dell'incontro verrà trattata a p p r o f o n d i t a m e n t e la
tematica della sospensione del titolo abilitativo (permesso a costruire e DIA) in
assenza di determinati requisiti.
Durante l'incontro verrano distribuite le dispense redatte dal gruppo regionale edilizia contenenti le prime indicazioni su obblighi, responsabilità ed innovazioni contenute nel titolo del D.lg. 81/2008. Sono invitati a partecipare tutti i tecnici e
le ditte del settore.
Il Sindaco
Prof. Fernando Fumagalli
LA V O C E - n° 12 - D i c e m b r e 2 0 0 8
pag. 12
"LA VOCE" E' GRATA Al SUOI
CAVALIERI: D e l l a C a s a G i u s e p p e , N . N . p r ò A m a l i a D e
M a r t i s , la f a m i g l i a in s u f f r a g i o di G i a n l o r e n z o O t t a v i o ,
B u c a c c i o N a z z a r e n o , V i t a n g e l i M a r i a Pia, Della C a s a
Marika, Merlo Maria, Schirra Agnese, Coralloni Vincenzo,
C h i o d o R u g g e r o , C i u c c i Elio, B u r l a T e r e s a , B o u s q u e t Giulio
e L u c i a n o , R a d i c a t i Luigi.
SOSTENITORI: N.N., Ricci A r m a n d o , M a u r i z i Lina, V e r g a r i
F r a n c e s c o , N . N . , N u o v a L e o n e t t i di L e o n e t t i T o m m a s o , Di
Biagi Elena, L.P., Giubilei Enea, Nami Lina, Tacchi
G i a n c a r l o , B u z z i G i u s e p p e , Chiatti R o b e r t o , R o m i t i D o r i n d o ,
Moisè Serafina, Onori Giorgio, Marianello Settimio, Muca
Dorian, Palmas Felicina, Enoteca "Volodivino", Capozio
Gianfranco, Giuliobello Franco, Nuova Luce, Brachino
G i a n f r a n c o , M a n z i S p a r t a c o , P e c c i Felice, M a n z i A n g e l a , P.
B a r t o l o m e o , S o d a n o S t e f a n o , S c o p o n i Flaviano.
Amici della Cattedrale
S o n o e n t r a t i a f a r p a r t e d e g l i "Amici della Cattedrale":
Botez Monia Valentina, Ricca Gabriella, T a s s o n i Luigi e
s p o s a , S a l v a t o r i Luisa, B a r t o l e s c h i Settimia, B a c c h i a r r i A l d o
e s p o s a , T r a p è Ida, M a r t i n i Q u i n t a , C i r i p i c c h i o M a r g h e r i t a ,
Falchetti C o n c e t t a , P o r r o n i Ida, S e v e r i n i Radicati Irene, Ferri
A n n u n z i a t a , S c o p o n i Algisa, Serafini Lidia, G i r a l d o S i m o n e ,
Presciuttini Ottavia, A n g e l i n a Ferri, Chiricotto Lidia, d o n o dei
sacerdoti Americani, Napoli Eva, S.M. Euro 300, Pesci
M a r c o , P u g n o V i n c e n z o , Ferri T e r e s a in T a s s o n i , la figlia
D e n i s p r ò m a m m a C o n s i g l i a , i famigliari in s u f f r a g i o di M a r i a
M o c i n i , la s p o s a e m a d r e in s u f f r a g i o di R a f f a e l e e A l f r e d o
M a n z i , G i r a l d o Algisa.
Anagrafe cittadina
NATI: Pienabarca Davide di A n t o n i o M a t t e o e B e n i n c a s a
C o n c e t t a ( 1 4 / 2 ) , Nami Gabriele di R o b e r t o e P a g l i a c c i a
E l i s a ( 1 5 / 1 0 ) , M e n g h i n i Sofia d i R e n z o e B a c o c c o l i
S a m a n t h a (18/10), Ribelli Emma di G i u s e p p e e M e n i c a c c i
S a r a h ( 2 8 / 1 0 ) , Cacalloro Federico di F a b i o e S a l v a t o r i
Cristina (26/10), Tassoni Carolina di Fabrizio e B e n t i v o g l i o
A l e s s i a (29/10), Castiglione Ginevra di A l e s s a n d r o e M a n z i
S t e f a n i a ( 3 / 1 1 ) , Porroni Leonardo di M i r k o e B e l l a c i m a
L u a n a ( 7 / 1 1 ) , Chicchirichì Anita Chiara di C r i s t i a n o e
P e r a n d r i a M a r i a C h i a r a ( 3 / 1 1 ) , Vita Flavio di C r i s t i a n o e
R o s e t t o S i m o n a (8/11).
MATRIMONI: P i n z i A n d r e a e M e n g h i n i S i l v i a ( 1 1 / 1 0 ) ,
S a n t u c c i M a s s i m i l i a n o e M a n z i A n g e l a (26/10), P r o A n d r e a e
T a u r a s i J e s s i c a A l e s s a n d r a (8/11), G i o r d a n i L i n o e Capitini
Maria Cristina (4/10), Castellani Flaviano e Puri Roberta
(31/8), E s t a m p i P a o l o e C a v i n a R a f f a e l l a (20/9).
MORTI: Paolini F e l i c e ( n . 7 / 1 2 / 2 5 m . 2 1 / 9 ) , S t e f a n o n i Vittorio
(n. 1 0 / 5 / 2 0 m . 2 6 / 9 ) , M a n z i S a l v a t o r e ( n . 2 3 / 2 / 2 5 m . 2 9 / 9 ) ,
Camilli Maria Teresa (n.27/12/58 m.3/10), Grassi Maddalena
(n.7/1/23 m.6/10), Bellucci Domenico (n.31/5/12 m.10/10),
Ranucci Genuino (n.9/3/21 m.13/10), Bonifazi Gino
(n.12/10/34 m.15/10), Dominici Olga (n.20/11/40 m.15/10),
Mocini Maria (n.2/5/25 m.3/11), Scoponi Quinto (n.5/4/23
m . 1 1 / 1 1 ) , Di D o m e n i c a n t o n i o V e l i a ( n . 2 7 / 4 / 3 6 m . 1 2 / 1 1 ) , C o r i
Elvira (n.25/9/19 m.16/11), Bizzarri Ottorina (n.19/4/22
m. 16/10), C i c o r i a A g n e s e ( n . 1 0 / 1 1 / 4 3 m . 2 4 / 1 0 ) , G i a n l o r e n z o
O t t a v i o ( n . 3 0 / 7 / 2 9 m . 1 8 / 1 0 ) , V i t a n g e l i L e o n a r d o (n. 1 1 / 7 / 3 0
m.25/10), Bellitto Ada (n.11/9/23 m.8/11), Cavalloro
R o s s a n a (n.29/6/35 m.13/11), C e v o l o Iole (n.3/6/27
m.15/11).
Battesimo
a
Zepponami
In Chiesa s e g u i a m o il Battesimo a Z e p p o n a m i
c o n padrino e madrina, m a m m a e genitore
Don D o m e n i c o chiede primo e secondi nomi
invitando anche la comunità a Satana rinunciare
e con il credo dei neonati, o Signore guidami
per un c a m m i n o di pace e cristiano amore,
d o p o tolto così il peccato originale di figlia e figlio
benedizione di Dio e protezione della Madonna del Giglio.
N o v e m b r e 2008
Tibo Perseo
"L'Eco"
di
Zepponami
Alla scoperta dei Templari e del Graal
Venerdì 14 novembre presso il salone parrocchiale Don Oliviero Temperini si è tenuta la conferenza "I Templari e il Sacro Graal". L'incontro è stato organizzato dall' "Associazione Culturale II
Giglio" O n l u s , c h e c o n f e r m a il suo i m p e g n o per la d i v u l g a z i o n e culturale, d a l l ' A s s o c i a z i o n e
Culturale "L'Acropoli" e da "I Lions" di Montefiascone, un'altra associazione di servizi che lavora
nel sociale.
La conferenza è stata introdotta d a Giancarlo Breccola, storico falisco, che ha trattato le circostanze c h e h a n n o portato alla nascita degli ordini cavallereschi. Nel 1076 G e r u s a l e m m e venne
presa dai Turchi e l'approdo alla Terra Santa da parte dei fedeli diventò malsicuro. Papa Urbano
Il decise c h e G e r u s a l e m m e doveva essere riconquistata e indisse un pellegrinaggio armato al
Concilio di Clermont.
Coloro che partecipavano a questa impresa dovevano portare sul petto una croce, di qui il
n o m e "Crociate". Esistevano vari ordini cavallereschi, che avevano il compito di assicurare l'incolumità dei numerosi pellegrini europei che visitavano G e r u s a l e m m e dopo la sua conquista. Si
tratta degli Ospedalieri, conosciuti anche c o m e Cavalieri di Rodi e in seguito Cavalieri di Malta,
gli unici antecedenti all'istituzione della guerra santa, dovevano fornire ospizio e assistenza; è l'unico ordine tuttora vigente, ed opera in ambito benefico ed assistenziale, (dei Teutonici, dei
Gianseniti e dei Templari). Questi ultimi, c o m e in ogni ordine m o n a s t i c o , f a c e v a n o voto di
castità, obbedienza e povertà, lasciando all'ordine tutte le loro proprietà ed eredità.
Sono intervenuti il professore Giovanni Izzo e la professoressa Felicita Menghini Di Biagio,
che hanno sviscerato il tema e posto l'accento sui rapporti tra i crociati, i Templari in particolare, e
il loro rapporto con il territorio della Tuscia. Un importante sito di presenza templare è il Castel
Burleo, tra Montefiascone, Tuscania e Viterbo. Si tratta di maison, termine francese che letteralmente significa "casa" c h e indica i magioni, locali per le soste dei pellegrini. Altri esempi importanti si trovano a Bagnoregio, Orvieto e Tarquinia.
Si è trattato del Graal, la coppa utilizzata da G e s ù Cristo nell'ultima cena e successivamente
utilizzata da G i u s e p p e d'Arimatea per raccogliere il sangue di Cristo stesso. È ritenuto dalla leggenda un recipiente di meraviglie che da felicità e potenza. I romanzi del Graal sono stati innestati su dei miti elaborati dai Celti che la Chiesa ha cristianizzato. È stato un incontro mirato a fare
chiarezza su un argomento spesso trattato di recente dalla televisione, dal cinema e dai romanzi;
si è data una risposta al bisogno di sapere e di conoscere le proprie origini che sta alla base della
curiosità su questi temi affascinanti, m a al contempo complessi. È stato fatto un bilancio su quello
che già si conosce, per permettere a chiunque voglia di misurarsi con quello su cui il velo del
mistero non è ancora stato tolto. Perché il viaggio della conoscenza ha una partenza ma non ha
mai un arrivo. Il 4 dicembre "Il Giglio" patrocinerà una conferenza di medicina sull'artrosi, rinnovando il suo impegno per acculturamento della popolazione, a prescindere dal tema trattato. Il
Pres. Dott. Angelo Cempanari invita tutte le persone interessate.
David Sciuga
Torna la sagra della castagna a Zepponami
L'Associazione Culturale "Il Giglio" è tornata a far parlare di sé La Sagra della Castagna,
giunta alla s u a quarta edizione è ormai un appuntamento fisso nell'autunno falisco.
La riuscita della manifestazione è dipesa in gran parte dall'ottimo lavoro svolto da Giancarlo
Brigliozzi, responsabile delle attività ricreative e popolari. Per cuocere le caldarroste è stata utilizzata una padella di oltre un metro di diametro ancorata con robuste catene ed una impalcatura
alimentata a legna, posizionata in piazza della Fontana. Sono state cucinate sul posto caldarroste, tortucce semplici, tortucce con nutella, frittelle e si poteva bere il vino della locale cantina
Stefanoni oltre c h e il Vin Brulé.
La grande partecipazione di pubblico ha consacrato questo appuntamento c o m e una delle
punte di diamante dell'Associazione. Tuttavia "Il Giglio" non ha n e s s u n a intenzione di sedersi
sugli allori: nella sala parrocchiale della chiesa di Santa Maria del Giglio di Z e p p o n a m i si terrà
una conferenza su "I Templari e il Sacro Graal". Il relatore sarà il professore Gianni Izzo, mentre
l'appuntamento verrà introdotto da Giancarlo Breccola, esperto di storia falisca.
D.S.
L'As.e Montefiascone "Nuova Luce" parla coi fatti
Parte il piano per la sicurezza stradale
L'Associazione Montefiascone Nuova Luce, nata da pochi mesi per la valorizzazione del territorio di Montefiascone, dopo il successo della giornata ecologica "Puliamo il lago" dell'8 giugno
2008, ha fatto convergere il proprio interesse sul progetto "Sicurezza stradale" c h e prevede l'ins t a l l a z i o n e dei s e g n a l a t o r i di velocità in v a r i e z o n e cittadine: Z e p p o n a m i , M o s s e , C o s t e e
Madonnella.
L'iniziativa, partita il 6 settembre 2008 con la formale istanza del Sindacoe proseguita il 16
ottobre con la richiesta alla provincia di Viterbo, ha ottenuto il via libera con l'autorizzazione all'installazione dei primi due rilevatori di velocità nel tratto di Via Cassia che attraversa l'abitato della
frazione di Zepponami, di competenza dell'amministrazione regionale e provinciale. Dopo il cons e n s o definitivo della provincia i responsabili dell'associazione h a n n o avuto un colloquio col
Sindaco, il C o m a n d a n t e dei Vigili Urbani, gli ingegneri c o m u n a l i e l'assessore Paolini, i quali
hanno "sposato" il progetto per la sicurezza della popolazione, anziani, bambini e pedoni, spesso
vittime di incidenti dovuti alla velocità eccessiva delle automobili. Il progetto è, dunque, in dirittura
d'arrivo, m a n c a n o soltanto i sopralluoghi per l'installazione, poi finalmente vedrà la piena attuazione. L'associazione ringrazia la Provincia di Viterbo, il Sindaco di Montefiascone, l'amministrazione C o m u n a l e e la popolazione per il consenso e la collaborazione dimostrati. Un altro progetto, per la valorizzazione del lungo lago, è già pronto per essere portato a compimento. Tutti i progetti e le novità sono consultabili sul nostro sito web.
li presidente
Angelo Merlo
pag. 13
LA V O C E - n° 12 - D i c e m b r e 2 0 0 8
Campionato Nazionale Libertas
di Ginnastica Artìstica
Il 15 e 1 6 n o v e m bre 2008, organizzato
dall'ASD
Centro
Polisportivo Libertas
M o n t e f i a s c o n e , c o n il
patrocinio del C o m u n e
di M o n t e f i a s c o n e , si è
svolto
presso
il
Palazzotto Comunale
dello
Sport,
il
Campionato Nazionale
L i b e r t a s di G i n n a s t i c a
Artistica. Oltre 400
atleti h a n n o p a r t e c i p a t o
alle gare, p r o v e n e n d o
d a o g n i p a r t e d'Italia, s o n o giunti dalla Sicilia, dal P i e m o n t e , n u m e r o s a la r a p p r e s e n t a t i v a di M a n t o v a m o l t o qualificata, c o n o t t i m e atlete c h e h a n n o r a g g i u n t o ottim i risultati in tutte le g a r e .
U n g r a n d e s p e t t a c o l o s p o r t i v o è stato offerto dai p a r t e c i p a n t i ai C a m p i o n a t i
c o n e s i b i z i o n i a d alto livello negli e s e r c i z i ginnici di C o r p o L i b e r o , T r a m p o l i n o ,
V o l t e g g i o e T r a v e c o n g r a n d e s o d d i s f a z i o n e del n u m e r o s o p u b b l i c o p r e s e n t e .
O t t i m i risultati h a n n o r a g g i u n t o le atlete della locale Libertas, primi posti ragg i u n t i d a l l ' A s s o c i a z i o n e F r e e S p o r t L i b e r t a s V i t e r b o e d a l l a S o c i e t à A i r o n e di
M a n t o v a , si s o n o b e n c o m p o r t a t e la S o c i e t à G i n n a s t i c a G e n o a n o , la S o c i e t à
M a c c h i a n e r a di V i a r e g g i o , la S o c i e t à E s s e g i di R o m a e la P o l i s p o r t i v a " A .
C o n s o l i n i " di E n n a . G r a n d e s o d d i s f a z i o n e d a p a r t e d e l S i n d a c o F e r n a n d o
F u m a g a l l i , c h e h a s e g u i t o c o n g r a n d e p a s s i o n e tutta la m a n i f e s t a z i o n e , c o n v i n t o
c h e q u e s t i i m p o r t a n t i a v v e n i m e n t i c o s t i t u i s c a n o un m o m e n t o significativo per la
c r e s c i t a dei g i o v a n i sportivi e d u n a g r a n d e o c c a s i o n e di p r o m o z i o n e turistica p e r il
n o s t r o p a e s e ricco di b e l l e z z e naturali e d artistiche.
M o l t o a p p r e z z a t o , d a p a r t e di tutte le S o c i e t à p a r t e c i p a n t i ai C a m p i o n a t i , l'ass a g g i o g u i d a t o dei nostri vini p r e s s o l ' e n o t e c a alla R o c c a dei Papi, d o v e h a n n o
p o t u t o g u s t a r e i n o s t r i m i g l i o r i vini. P i e n a s o d d i s f a z i o n e è s t a t a e s p r e s s a d a l
Presidente Provinciale Libertas Agostino Moscatelli e dal Segretario Generale
N a z i o n a l e della L i b e r t a s N i l d o Rapiti c h e h a f o r t e m e n t e v o l u t o q u e s t o i m p o r t a n t e
C a m p i o n a t o p r o p r i o a M o n t e f i a s c o n e . S o d d i s f a t t o il D i r i g e n t e R e g i o n a l e d e l l a
F e d e r a z i o n e di G i n n a s t i c a R o b e r t o Accili, c e r t o c h e M o n t e f i a s c o n e c o s t i t u i s c e
u n ' o t t i m a s e d e per ulteriori i m p o r t a n t i a v v e n i m e n t i sportivi. C o n v i n t i di aver offerto
u n ' o t t i m a o r g a n i z z a z i o n e e d a c c o g l i e n z a , s o n o i Dirigenti della l o c a l e L i b e r t a s ,
c o m e ci c o n f e r m a n o il P r e s i d e n t e L o d o v i c o M o c i n i e l ' i n s e g n a n t e di G i n n a s t i c a
Artistica T e r e s a Fossati.
L e parti salienti del C a m p i o n a t o s o n o state riprese dai bravi o p e r a t o r i televisivi
della Ditta P a g l i a c c i a d e l l a e m i t t e n t e t e l e v i s i v a T u s c i a V i v a S K Y C a n a l e 8 6 3 .
Al via il 4° Festival dell'Epifania!
V i s t o il g r a n d e s u c c e s s o d i
p u b b l i c o o t t e n u t o negli anni scorsi
p e r la f e s t i v i t à d e l l ' E p i f a n i a a n c h e
q u e s t ' a n n o il Centro Danza
"Dance Art Tuscia" r i p r o p o r r à il
F e s t i v a l d e l l ' E p i f a n i a ( a r r i v a t o alla
s u a q u a r t a e d i z i o n e ) al p a l a z z e t t o
d e l l o S p o r t di M o n t e f i a s c o n e .
Danza Classica, Moderna,
Hip Hop, F l a m e n c o , Latino
Americano, Liscio, Danza del
Ventre, Caraibico, questi s a r a n n o
gli i n g r e d i e n t i di u n a s e r a t a all'ins e g n a d e l l a d a n z a in o g n i s u a
f o r m a . N u m e r o s i atleti a partire d a i
c i n q u e a n n i di età sotto la g u i d a di
G i a n l u c a Mari e M a n u e l a
Silvestri, Valentina e Barbara Manzo, Salvatore Coccia p r o p o r r a n n o
u n o s p e t t a c o l o di d a n z a u n i c o nel g e n e r e . D a n o n p e r d e r e l'esibizione
di f l a m e n c o e t a n g o c o n C i n z i a A n a C o r t e j o s a e della d a n z a d e l v e n t r e
c o n Neuzha. C o m e gli s c o r s i a n n i n o n m a n c h e r à "la B e f a n a " c h e s a r à
p r e s e n t e tutta la s e r a t a e offrirà dolci e c a r a m e l l e a tutti coloro, g r a n d i e
b a m b i n i , c h e i n t e r v e r r a n n o alla m a n i f e s t a z i o n e . . .
Lo spettacolo si terrà Lunedì 5 gennaio 2009 alle ore 21,00
Ingresso libero
VI A S P E T T I A M O N U M E R O S I . . . !
G.Luca e Manuela
Sento spesso parlare di
Mala Sanità e particolarmente
di a l c u n i o s p e d a l i , tra q u e s t i
anche quello di Montefiascone.
Per q u e s t o m o t i v o voglio fare un v a n t o e un g r a n d e r i n g r a z i a m e n t o al
Dottore che il 7 settembre di domenica prestava servizio al pronto soccorso di Montefiascone c h e mi ha salvato la vita, Dott. Biancalana. Mi recavo
lì solamente per un consiglio e per sapere se l'indomani potevo incontrare
il bravissimo cardiologo Dott. Cricco, perché da qualche m e s e accusavo un
dolore al petto.
Il Dott. Biancalana ha insistito a farmi visitare per poi proseguire con
l'esame del sangue, e quando ha visto la gravità dei risultati mi ha ricoverato m a n d a n d o m i di corsa a Belcolle anche se io non volevo.
Ora dopo un intervento di tre Baipas fatto al S. Camillo di Roma sto
bene e sono contento di essere tornato a Montefiascone.
Fratangelo Mario
=H=TELEMEDICINA
N
PARAFARMACIA
A n c h e nel C o m u n e di M o n t e f i a s c o n e è s t a t a a p e r t a u n a P a r a f a r m a c i a (vend i t a di f a r m a c i d a b a n c o , p r o d o t t i o m e o p a t i c i , a r t i c o l i s a n i t a r i , v e t e r i n a r i ,
ecc.), p r e s s o la G a l l e r i a C o m m e r c i a l e V i a C. Salotti - a c c a n t o alla C O O P .
C o m o d o e accessibile.
I I | Comune di Montefiascone
Danni causati dalla tromba d'aria
del 23 agosto 2007
L a R e g i o n e L a z i o h a a d o t t a t o il R e g o l a m e n t o c h e c o n s e n t e lo s b l o c c o d e i
f o n d i per i d a n n i c a u s a t i dalla t r o m b a d'aria del 2 3 / 0 8 / 2 0 0 7 .
L ' a d o z i o n e del r e g o l a m e n t o di a t t u a z i o n e della l e g g e r e g i o n a l e p e r la c o n c e s s i o n e di contributi destinati al ripristino di fabbricati privati a d u s o abitativo d a n neggiati a c a u s a di e v e n t i imprevedibili è il p a s s a g g i o f o n d a m e n t a l e e a t t e s o d a
t e m p o c h e c o n s e n t i r à f i n a l m e n t e di s b l o c c a r e le risorse del F o n d o istituito dalla
l e g g e n. 8 d e l 2 0 0 6 .
S a r à p o s s i b i l e attivare la p r o c e d u r a p r e v i s t a per l ' e r o g a z i o n e dei r i s a r c i m e n t i
finalizzati al r e c u p e r o d e g l i i m m o b i l i privati d a n n e g g i a t i a s e g u i t o d e l l a t r o m b a
d ' a r i a c h e n e l l ' a g o s t o 2 0 0 7 colpì l a r g a p a r t e d e l l a P r o v i n c i a di V i t e r b o
( M o n t e f i a s c o n e - T u s c a n i a - Marta).
L ' a d o z i o n e di q u e s t o r e g o l a m e n t o d a p a r t e della R e g i o n e L a z i o è u n t r a g u a r d o e s t r e m a m e n t e s i g n i f i c a t i v o , c h e c o n s e n t i r à di s o s t e n e r e q u e i c i t t a d i n i c h e
h a n n o v i s t o d u r a m e n t e d a n n e g g i a t e le p r o p r i e a b i t a z i o n i (nel 2 0 0 8 s o n o s t a t e
stanziate dalla Regione Lazio Euro 500,00).
Per i n f o r m a z i o n i rivolgersi p r e s s o il C o m u n e - G e o m . Rosetto Paolo - tel.
0761.832022.
E nato il Messia
Cammina cammina
Giuseppe e Maria
dentro una grotta
n a s c e il M e s s i a
tra c a n d i d a n e v e
e un lungo cammino.
S o p r a la p a g l i a
è a d a g i a t o il b a m b i n o
gli a n g e l i in c i e l o
cantano osanna
le c i a r a m e l l e
la n i n n a n a n n a .
Il b u e e l ' a s i n o
c o n il c a l o r e
r i s c a l d a n o il c o r p o
del Salvatore
i pastori e i re m a g i
portano i doni
esortano i popoli
ad essere buoni.
N a t a l e è la f e s t a
del redentore
u n i a m o c i in c o r o
e p r e g h i a m o il S i g n o r e .
Vincenzo
Severini
\ Patronato L'indennità di frequenza
' Adi
erogata per tredici mensilità
L ' e r o g a z i o n e d e l l ' i n d e n n i t à di f r e q u e n z a d e v e e s s e r e c o m p r e n s i v a
della tredicesima mensilità. Così è stabilito d a una importante s e n t e n z a
della Corte di Cassazione di quest'anno.
Tale indennità viene concessa ai minori che, a causa di menomazioni o
infermità, h a n n o difficoltà persistenti a compiere gli atti ed i compiti propri
dell'età. Condizioni indispensabili per la concessione è la frequenza della
scuola, o dell'ambulatorio, o delle strutture atte alla riabilitazione o alla terapia periodica. La finalità è, dunque, quella dell'aiuto per la crescita, per l'integrazione scolastica e sociale e per l'autonomia lavorativa. Essendo strettamente legata alla frequenza, la concessione è limitata alla reale durata
del corso scolastico o del trattamento terapeutico e decorre dal primo giorno del m e s e successivo a quello di effettivo inizio della frequenza e ha termine con il mese successivo a quello di cessazione della frequenza.
L'importo della provvidenza economica temporanea è pari a quello corrisposto agli invalidi civili e alle medesime condizioni reddituali.
Per ulteriori informazioni potete trovarci a Viterbo in Via A. Volta, 1/A tel. 0761.340019 - tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13,00,
martedì e venerdì anche dalle 14,30 alle 16,30.
Montefiascone in Via del Castagno, 16/A - tel. 0761.824599 - il mercoledì dalle ore 9,30 alle 12,15.
pag. 14
LA V O C E - n° 12 - D i c e m b r e 2 0 0 8
E' giunto il momento di sciogliere le vele (2 m. 4,6) Amelia De Martis
in Tecca
s a r à stato facile, m a d a q u e l l o c h e a b b i a m o potu19.8.24 - 18.5.2008
Mario Nicolai
to c o s t a t a r e n o n sei m a i s t a t o s o l o a d a f f r o n t a r e
le t u e vicissitudini, p e r c h é a T o r i n o hai c o n o s c i u t o e v i s s u t o c o n d e l l e p e r s o n e s t u p e n d e c h e ti
s o n o s e m p r e s t a t e v i c i n o a l l i e t a n d o la t u a p e r m a n e n z a in città.
U l t i m a m e n t e le t u e v i s i t e a M o n t e f i a s c o n e
erano più frequenti, forse proprio perché avevi
p i a c e r e a c r e a r e u n r a p p o r t o più solido tra i tuoi
cari, sorelle e nipoti. Sei stato una p e r s o n a
i m p o r t a n t e e lo sarai s e m p r e , r e s t a n d o nei nostri
c u o r i e r i m a r r a i n e l l a n o s t r a m e n t e c o n le t u e
m a c c h i n e sportive, le t u e polo, la t u a b o r s e t t a e
q u e l t u o m o d o d i p l o m a t i c o c h e ti d i s t i n g u e v a d a
t u t t o il resto.
T i m a n d i a m o u n m o n d o di b a c i c h e s i c u r a m e n t e ti a r r i v e r a n n o e dividerai c o n t u o c o g n a t o
A n t o n i o c h e n o n hai v o l u t o lasciare solo.
31.8.45 - 8.9.2008
Caro zio Mario,
sei entrato nelle
nostre vite piano
piano, poco alla
volta. Per Natale e
in e s t a t e s c e n d e v i
d a T o r i n o c h e ti
aveva adottato da
ragazzo e dove tu
eri a n d a t o in c e r c a
di q u a l c o s a di più di
q u e l l o c h e ti o f f r i v a
Montefiascone e
sicuramente non
Ottavio Gianlorenzo
30.7.29 - 18.10.2008
S p o s a t o s i c o n Assunta Piacentini h a a v u t o
d u e figli: Daniela c h e i n s i e m e al m a r i t o F r a n c o
v i v e a V i t e r b o , Agostino, c h e e r e d i t a n d o l'attività
d e l p a d r e , v i v e c o n la s p o s a G i u l i a n a a
Montefiascone.
L e t r e b e l l e n i p o t i : Alessandra, Pamela e
Martina e r a n o la g i o i a del n o n n o .
Ottavio è partito da zero, m a impegnandosi
d a p p r i m a c o n il c o g n a t o , h a l a v o r a t o g i o r n o e
notte, r i u s c e n d o a costruirsi la c a s a e poi a lavor a r e in p r o p r i o f a c e n d o il c o m m e r c i a n t e e il
camionista.
Andato
in
pensione
ha
l a s c i a t o il l a v o r o
al f i g l i o A g o s t i n o ,
m e n t r e lui si d a v a
a fare qualche
lavoro casalingo.
P o i la s a l u t e n o n
h a retto e si è trov a t o tra le b r a c c i a
di Dio e d a lassù,
sicuramente,
a n c o r a p e n s a alla
s u a famiglia.
La guerra
Bambino, perché piangi?
N o n t r o v o la m i a m a m m a , m ' h a l a s c i a t o .
Donna, perché piangi?
L a g u e r r a in C a i n o m ' h a t r a s f o r m a t o .
Nonno, perché piangi?
Una mina i miei cari ha dilaniato.
Ottorino Bizzarri
Leonardo Vitangeli
19.4.22- 16.10.2008
11.7.30 - 25.10.2008
Una vita trascorsa
n e l l a s c u o l a , d o v e lui
e r a i n s e g n a n t e di lettere. U n c a r a t t e r e p i u t t o sto chiuso, poco socievole, m a p r o f o n d a m e n t e
b u o n o . A m a v a la solitudine.
Ogni
pomeriggio
f a c e v a la s u a l u n g a
passeggiata, camminando svelto da sembrare quasi che corresse, s e m p r e solo. O g n i s e t t i m a n a a n d a v a al c i m i t e r o
f a c e n d o v i s i t a ai s u o i a l u n n i , c h e a v e v a n o l a s c i a t o
q u e s t o m o n d o e i genitori p e r q u e s t o gli e r a n o sicuram e n t e grati.
Poi s e n'è a n d a t o s i l e n z i o s a m e n t e c o m e è vissuto.
Il S i g n o r e l'avrà a c c o l t o d a n d o g l i o r d i n e di c o n t i n u a r e
a p a s s e g g i a r e nel P a r a d i s o .
Semplici
e significativ e le p a r o l e
scritte
nel
suo ricordino, c h e riass u m 0 n o
tutta
una
vita:
"Il
suo
ricordo
di
donna semplice ed onesta rimanga
vivo nel rimpianto della sua famiglia e di
quanti la conobbero e l'amarono".
S i c u r a m e n t e il S i g n o r e l'avrà r i c o m p e n sata.
L'ultimo viagi
V o l a il p e n s i e r o m a v o l a l o n t a n o
vola leggero c o m e u n a farfalla
d a l m o n t e d e i r i c o r d i s c e n d e al p i a n o
e nel m a r e delte asprezze resta a galla
c e r c a u n a p p i g l i o la m i a s t a n c a m a n o
m a v e d e aprirsi u n a p r o f o n d a falla
v e d e p o c o distante l'altra s p o n d a
e u n a d e b o l e l u c e la c i r c o n d a
p r i m a c h e q u e l l ' a b b i s s o si s p r o f o n d a
f i s s o lo s g u a r d o v e r s o q u e l l a l u c e
n o n s o al di là c h e c o s a si n a s c o n d a
n o n so fino a c h e p u n t o mi c o n d u c e
colui che invoco non so se risponda
e n o n s o s e gli g i u n g e la m i a v o c e
invoco aiuto e non so se mi arriva
p e r c h é la m a n o m i a di f o r z a è p r i v a
IO
Quest'anno
sei riuscita a pass a r e la P a s q u a
ma non l'estate
nel posto che
a m a v i p i ù di o g n i
altro...
Dopo
sei
mesi è sempre
difficile credere
che
ora
sei
d o v u n q u e m a lo
stesso non poterti v e d e r e s o r r i d e re e i m p a r a r e a
s e n t i r t i s e n z a a s c o l t a r e la t u a v o c e c a r a !
Manchi così tanto e fare a m e n o delle tue
dolcezze è possibile solo rivivendole una ad
una...
e q u i la m i a s p e r a n z a è a n c o r p i ù v i v a
e m i r i p e t e di a v e r e c o r a g g i o
v e d r a i c h e n o n ti l a s c i o a l l a d e r i v a
fra p o c o arriverà quel salvataggio
c h e dai malanni ogni mortale priva
e ti a c c o m p a g n e r à l u n g o il v i a g g i o
questo sarà più breve e assai più bello
s e n o n s a r à p e s a n t e il t u o f a r d e l l o .
Già vedo spalancarsi quel cancello
sento qualcuno che chiama a gran voce
r i t o r n a in m e z z o a n o i c h e è t a n t o b e l l o
viene a gustare questa eterna pace
e n t r a in q u e s t o i n f i n i t o c a r o s e l l o
c h e di f e r m a r l o n e s s u n o è c a p a c e
b a s t a c h e p i ù ti f e r m i s o l o u n g i o r n o
e n o n p e n s e r a i p i ù di f a r r i t o r n o .
Chiodo
Ruggero
Vorrei c o g l i e r v i un fiore,
M a u n a b o m b a l'ha s p e z z a t o .
Vorrei regalarvi un sorriso,
M a u n o sparo l'ha soffocato.
Vorrei accogliervi nel mio cuore,
M a l'odio l'ha s e c c a t o .
P o s s a n o le V o s t r e l a c r i m e
Innaffiare quel r a m o d'olivo
C h e con l'amore,
sola speranza,
per noi s'è salvato.
Ferruccio
Marziantonio
A mio nonno
Quinto Scoponi
27.7.33 • 23.9.2008
Cos'è che rende
u n u o m o g r a n d e ? Il
suo impegno nella
vita, ciò che ha
amato e c o m e ha
amato, quello che
h a fatto p e r gli altri e
c o m e lo h a fatto. L a
s u a o n e s t à e la
c a p a c i t à di i n s e gnarlo agli altri.
Quinto è stato per
ciascuno qualcosa
di d i v e r s o : u n p a d r e , u n m a r i t o , u n n o n n o , u n
b i s n o n n o addirittura u n o zio, u n a m i c o . Per tutti è
stato u n g r a n d ' u o m o , e il ricordo c h e lascia in cias c u n o di n o i n o n s a r à s o g g e t t o a l l a t i r a n n i a d e l
tempo.
Q u i n t o i n f a t t i c o n t i n u e r à a d e s i s t e r e in t u t t i
c o l o r o c h e lo h a n n o a m a t o . N o n n o , ci hai i n s e g n a t o i veri valori d e l l a vita e q u e s t o è il nostro m o d o
di ringraziarti: ti v o g l i a m o b e n e !
LA V O C E - n° 12 - D i c e m b r e 2 0 0 8
[p 0
© [L/^^(UJ
[M @/7
di Giacomo
pag. 15
/F/7/^/7/1 £\tyJFCUJ M
M ©
Carioti
IL PRESEPE DELLA PORTICELLA
T u t t i o r m a i c o n o s c o n o il P r e s e p e a l l e s t i t o in V i a d e l l a P o r t i c e l l a : d u r a n t e il N a t a l e i
v i s i t a t o r i n o n si c o n t a n o p i ù , c o s ì c o m e le f o t o g r a f i e s c a t t a t e a q u e s t o e s t e m p o r a n e o m o n u m e n t o p o p o l a r e a l l a f e d e p i ù s p o n t a n e a e al p i ù g e n u i n o r i t u a l e n a t a l i z i o .
N e s s u n o p e r ò a v e v a m a i c e l e b r a t o , a p a r o l e e p e r i m m a g i n i , l'inizio d i q u e s t o e n o r m e lavoro c h e coinvolge moltissimi abitanti della Porticella. Lo f a c c i a m o noi oggi,
i n f o r m a n d o i n o s t r i lettori c h e l ' a l l e s t i m e n t o è c o m i n c i a t o s a b a t o 1° N o v e m b r e , e si
c o n c l u d e r à , p e z z o d o p o p e z z o , e n t r o l a p r i m a d e c a d e di D i c e m b r e : b e n 4 0 g i o r n i di
l a v o r o , c h e m e r i t a n o t u t t a la n o s t r a r i c o n o s c e n z a e a m m i r a z i o n e .
N o i v o g l i a m o t e s t i m o n i a r l a p u b b l i c a n d o la f o t o di u n g r u p p o di r e a l i z z a t o r i n e l l a
fase
iniziale:
Franca Monanni,
Ennio Cimichella
con sua moglie
Jole, Pasquale
Fois, Bruno Ferri
c o n la
moglie
L u c i a e il f i g l i o
Sandro. Se sarà
p o s s i b i l e , al termine del lavoro,
cercheremo
di
riunire tutti quelli
c h e si s o n o a l t e r nati nella realizzazione, per realizzare un più
c o m p l e t o e storico
gruppo.
Grazie, amici del
Presepe!
STERPAGLIE INTORNO A
PADRE PIO
Il m o n u m e n t o a P a d r e
P i o l u n g o la s c a l i n a t a
che da Santa Lucia
scende
verso
la
Verentana è da tempo
circondato da sterpaglie, residue da uno
s c o n s i d e r a t o t a g l i o di
fronde. I giardinieri -o
chi per loro- hanno
tagliato, m a non h a n n o
r i m o s s o il s e c c u m e a c c u m u l a t o . Q u e l c h e è r i m a s t o s u l
c o s t o n e , a c c a n t o alla statua, n o n è u n o s p e t t a c o l o edificante:
a n c h e s e l a s t a t u a n o n c i f o s s e s t a t a . P o s s i b i l e c h e il
C o m u n e non sia sensibile a queste m i n i m e accortezze, c h e
i n c i d o n o s u l l ' i m m a g i n e d e l l a città, c h e a b b a s s a n o il livello di
a f f e z i o n e degli stessi cittadini, e c h e d a n n o a tutti u n a
i m p r e s s i o n e di i n c u r i a e di i n e f f i c i e n z a , a g g r a v a t e d a l l ' a s s e n za del m i n i m o rispetto per i sentimenti popolari?
MONTEFIASCONE
NELLE CARTOLINE D'EPOCA
DUE CASSETTE DI MONTIANO
PER AL PACINO
S e ne s o n o a c c o r t i in p o c h i , e, q u e l c h e più d i s p i a c e , q u a s i n e s s u n o a
M o n t e f i a s c o n e : invece è u n a notizia che, se a v e s s e riguardato un qualsiasi altro
l u o g o interessato alla e s a l t a z i o n e del proprio n o m e e delle proprie virtù, s a r e b b e
stata amplificata oltre m i s u r a . Intendiamoci: n o n s i a m o favorevoli alle e s a g e r a z i o n i
d e l m a r k e t i n g e d e l g o s s i p . T u t t a v i a , ci s o n o d e l l e c u r i o s i t à c h e a n d r e b b e r o v a l o r i z z a t e , q u a n t o m e n o c o m e tali. L a c u r i o s i t à in q u e s t i o n e r i g u a r d a il c e l e b r e a t t o r e A l
Pacino, v e n u t o q u a l c h e settimana fa a R o m a per essere festeggiato nel corso del
F e s t i v a l d e l C i n e m a c h e si s v o l g e n e l l a C a p i t a l e . A l P a c i n o è u n b u o n g u s t a i o , e d
e s t i m a t o r e d e l b u o n v i n o . P e r u n a s u a p r e s e n z a , i r i s t o r a n t i f a r e b b e r o a g a r a : infatti, n e l l a g i o r n a t a c o n c l u s i v a d e l s u o s o g g i o r n o r o m a n o , P a c i n o h a c h i e s t o di p r a n z a r e in u n c e l e b r e l o c a l e di V i a G a r i b a l d i , " L ' A n t i c a P e s a " , c h e p e r ò e r a c h i u s o .
Avvertiti i proprietari, questi h a n n o immediatamente convocato cuochi e camerieri
c h e , in q u a t t r o e q u a t t r ' o t t o , h a n n o a l l e s t i t o u n s e m p l i c e q u a n t o m e m o r a b i l e m e n ù
" a l l a r o m a n a " p e r l ' a t t o r e e p e r u n a d e c i n a di s u o i a m i c i : s p a g h e t t i a c a c i o e p e p e e
g u a n c i a l e di v i t e l l a . D a l l a c a n t i n a , è a r r i v a t o u n c o n s i g l i o : v i n o di M o n t e f i a s c o n e ,
F a l e s c o M o n t i a n o d e l 2 0 0 4 , p e r tutti. A l P a c i n o n e è r i m a s t o l e t t e r a l m e n t e e s t a s i a to, e n e ha bevuto c o n g u s t o vari bicchieri. Al t e r m i n e ha chiesto un regalo: d u e
c a s s e t t e di q u e l M o n t i a n o d a s p e d i r e a l l ' i n d o m a n i in A m e r i c a , in m o d o di t r o v a r l e a
c a s a al s u o r i t o r n o . . . C h e d i r e di p i ù ?
E ' u n a v e r a e p r o p r i a m a n i a , c o m e s a n n o tutti i f r e q u e n t a t o r i
d e l w e b : a c q u i s t a r e rarità e c u r i o s i t à s u " e B a y " : E b b e n e , lo
s a p e t e q u a l i s o n o g l i o g g e t t i f r a i p i ù r i c e r c a t i : gli a n t i c h i
d o c u m e n t i , le c a r t o l i n e d ' e p o c a , i libri o r m a i i n t r o v a b i l i .
Montefiascone, c o n i suoi "reperti" è c o s t a n t e m e n t e fra i prot a g o n i s t i d e l l e "hit p a r a d e " d e l l ' a s t a t e l e m a t i c a , e o g n i settim a n a ci s o n o n u o v i o g g e t t i a l l ' i n c a n t o . N e l l a i m m a g i n e c h e
pubblichiamo, una delle ultime "chicche": una cartolina del
1909. S p e r i a m o che q u e s t e piccole o grandi rarità della
n o s t r a s t o r i a r e c e n t e f i n i s c a n o s e m p r e n e l l e m a n i di c o n c i t t a dini o di e s t i m a t o r i locali, p i u t t o s t o c h e di c o l l e z i o n i s t i g e n e r i ci: p e r c h é c o m u n q u e r a p p r e s e n t a n o u n p a t r i m o n i o c u l t u r a l e ,
d e l l a c u i a c q u i s i z i o n e si d o v r e b b e f o r s e o c c u p a r e a n c h e la
n o s t r a B i b l i o t e c a C o m u n a l e ( v i s t o a n c h e il f a t t o c h e p e r
a g g i u d i c a r s i q u e s t i v e r i e p r o p r i c i m e l i , in g e n e r e , n o n o c c o r rono cifre iperboliche, e a volte solo pochi spiccioli.
Basterebbe soltanto sapersi industriare c o n Internet).
LA STORIA DEL "FOTOGRAMMA" SCRITTA DA CARIOTI PER L'EDITORE SEMERANO
AMICIZIA, UN VALORE PER LA CULTURA
di Rossella Berti
N e l l a p r o v i n c i a di V i t e r b o si s t a r a p i d a m e n t e a f f e r m a n d o u n a n u o v a f i r m a e d i t o r i a l e : è q u e l l a di G i o v a n n i S e m e r a n o , c h e , d a N e p i d o v e si è t r a s f e r i t o
n e g l i u l t i m i a n n i , c r e a s e m p r e n u o v e i n i z i a t i v e c h e r i g u a r d a n o l a n o s t r a p r o v i n c i a , c o n u n o s g u a r d o a t t e n t o e c o m p e t e n t e al di là d e i c o n f i n i , in u n ' o t t i c a di i n t e g r a z i o n e c u l t u r a l e o r i e n t a t a ai v a l o r i d e l l a t r a d i z i o n e . S o n o n a t e c o s ì le e d i z i o n i di " S t r a p a e s e " e le p u b b l i c a z i o n i , in c o l l a n a o e s t e m p o r a n e e ,
d e d i c a t e a p e r s o n a g g i e d e v e n t i di r i l i e v o l o c a l e e n a z i o n a l e . A l t r e t t a n t o i m p o r t a n t e l a r i e v o c a z i o n e d e l l e " g l o r i e " r o m a n e r a p p r e s e n t a t e d a l l a m i t i c a
g a l l e r i a "Il F o t o g r a m m a " c h e S e m e r a n o h a d i r e t t o p e r o l t r e t r e n t ' a n n i : f u p r o p r i o in q u e l l o s t o r i c o a m b i e n t e di v i a R i p e t t a c h e - i n s i e m e a l l e i m m a g i n i
d e i p i ù v a l o r o s i a u t o r i c o n t e m p o r a n e i - v e n n e r o p e r la p r i m a v o l t a p r o p o s t e al p u b b l i c o le i m m a g i n i d e l l a n o s t r a p r o v i n c i a , a t t r a v e r s o le M o s t r e di
G i a c o m o C a r i o t i i n c e n t r a t e s u i p e r s o n a g g i di M o n t e f i a s c o n e di t r e n t ' a n n i f a ( r e c e n t e m e n t e r i p r o p o s t e al " V o l o d i v i n o " ) e s u l l a " B a r a b b a t a " d i M a r t a .
Oggi da Nepi Giovanni S e m e r a n o ha rievocato, c o n un bellissimo volumetto, un percorso della fotografia c o n t e m p o r a n e a rimasto e m b l e m a t i c o nella
nostra storia culturale: "L'idea del d ' a p r e s nella storia del F o t o g r a m m a " . U n a idea c h e , lanciata d a G i a c o m o Carioti, coinvolse la creatività dei più fervidi fotografi c o n t e m p o r a n e i .
Il p r e z i o s o " l i b r i c c i n o " e d i t o d a S e m e r a n o - c h e i n a u g u r a la n u o v a c o l l a n a "Il t e m p o di u n c a f f è " - c o n t i e n e , o l t r e le i m m a g i n i di M a n R a y - c u i v e n n e
d e d i c a t o il p r i m o " d ' a p r e s " - , il t e s t o di G i a c o m o C a r i o t i c o n c u i l ' a u t o r e r i c o r d a gli a n n i s t r a o r d i n a r i d e l " F o t o g r a m m a " e l ' i n c r e d i b i l e f e r m e n t o s u s c i t a t o
d a l l e c o m u n i i n i z i a t i v e . U n p e z z o i m p o r t a n t e di s t o r i a d e l l a f o t o g r a f i a e, al t e m p o s t e s s o , u n r i c o n o s c i m e n t o al v a l o r e d e l l ' a m i c i z i a n e l l ' a r t e e n e l l a c u l t u r a : u n v a l o r e c h e C a r i o t i e S e m e r a n o h a n n o p r a t i c a t o e c o n f e r m a t o in u n a v i t a di s o d a l i z i o e di m i r a b i l i i n v e n z i o n i .
pag. 16
LA V O C E - n° 12 - D i c e m b r e 2 0 0 8
rubrica a cura di Impero Gianlorenzo
Presentato alla Cardinal Salotti il libro di Giancarlo Breccola, dal giornalista Nuccio Fava
Ottantanni di vita della Banca Cattolica
Nell'occasione il presidente avvocato Angelo Angeloni ha inaugurato YAgenzia 2
Banca Cattolica: inaugurata dal presidente avv. Angeloni la nuova
"Agenzia 2" al piano terra della sede centrale della Presidenza
e
Direzione Generale, sulla circonvallazione della Cardinal Salotti e la statale Cassia per Bolsena.
N e l l ' o c c a s i o n e il p r e s i d e n t e A n g e l o n i , i n s i e m e al g i o r n a l i s t a Nuccio
Fava e a l l ' a u t o r e e s t o r i c o f a l i s c o Giancarlo Breccola, h a n n o p r e s e n t a t o il libro d a l t i t o l o : "1928-2008 Ottanta anni di vita della Banca
Cooperativa
Cattolica di
Montefiascone"
donato a
tutti i s o c i d e l l a B a n c a .
Alla cerimonia dell'inaugurazione dell'Agenzia 2,
c h e sarà affidata alla direz i o n e di Aldo Salvatori,
h a n n o p a r t e c i p a t o oltre al
presidente della Banca
C a t t o l i c a , il d i r e t t o r e g e n e r a l e Luciano V e n t a n n i e
tutti i c o m p o n e n t i del c d a ,
d a l v i c e p r e s i d e n t e Pietro
Lefevre ( p r e s i d e n t e c o o p .
pesca Santa Marta) a
Domenico Batinelli ( p r e s i dente
provinciale
Associazione Zootecnica
Viterbese e Pellicceria
B a t i n e l l i ) , Rodolfo Manzi
( D e p u r a z i o n e M a n z i ) , Ugo
Leonardi ( f o n d a t o r e d e l l e
A n t i c h e C a n t i n e L e o n a r d i ) , Salvatore Scarponi ( e x d i r e t t o r e B a n c a
C a t t o l i c a filiale d i M a r t a ) , e d Aldo Profili ( a m m i n i s t r a t o r e d e l e g a t o d e i
G r a n d i M o l i n i Profili di V i t e r b o ) , i s i n d a c i d e l C o l l e g i o R e v i s o r i d e i C o n t i :
Pietro Lanzi ( p r e s i d e n t e ) , Alfonso Borgna e Claudio Ceccobello (sind a c i e f f e t t i v i ) , Giancarlo Puri ( s i n d a c o s u p p l e n t e ) e d il c o l l e g i o d e i
P r o b i v i r i : a v v o c a t o Vincenzo Piergiovanni, Ludovico Mocini e
Raniero Pieretti.
Il c o m u n e e r a r a p p r e s e n t a t o o l t r e c h e d a l s i n d a c o F e r n a n d o
Fumagalli, d a l p r e s i d e n t e d e l c o n s i g l i o c o m u n a l e Mario Trapè n e l l a
d u p l i c e v e s t e di a s s e s s o r e e v i c e p r e s i d e n t e d e l l a p r o v i n c i a , d a l l ' a s s e s s o r e Renzo Vincenzoni, d a l c o n s i g l i e r e c o m u n a l e d o t t o r Raffaele
Morleschi c o n il d o t t o r Angelo Busà e Giorgio Melani, il p r e s i d e n t e
Angelo Ubaldi e il c o n s i g l i e r e d e l c d a a v v . Andrea Danti, d e l l a s o c i e t à
m i s t a p u b b l i c o - p r i v a t a c h e g e s t i s c e la R e s i d e n z a S a n i t a r i a A s s i s t e n z i a l e
( R s a ) e C a s a di R i p o s o c o m u n a l e V i l l a S e r e n a .
T a n t i s s i m e le altre a u t o r i t à p r e s e n t i a l l a c e r i m o n i a i n a u g u r a l e di
s a b a t o m a t t i n a d a l l ' a s s e s s o r e ai l a v o r i p u b b l i c i d e l c o m u n e di V i t e r b o ,
Gianni Arena, al s i n d a c o di M a r t a , Lucia Catanesi, il d i r e t t o r e d e l l ' l n p s
di M o n t e f i a s c o n e Enzo Augusto Chiricotto, d i r e t t o r i di a g e n z i e e filiali
di b a n c h e l o c a l i e tutti gli i m p i e g a t i d e l l a d i r e z i o n e e filiali d e l l a B a n c a .
T a n t i s s i m e e d e l e g a n t i le s i g n o r e p r e s e n t i a l l a c e r i m o n i a . P r e s e n t i a n c h e
D. Luciano Trapè, c h e h a r i n g r a z i a t o la d i r e z i o n e d e l l a B a n c a p e r a v e r
f a v o r i t o l ' o r a t o r i o S. M a r i a d e l l e G r a z i e e D. Domenico Bandini, p a r r o c o
di Z e p p o n a m i .
Il p r e s i d e n t e d e l l a
Banca
Cattolica
Angelo Angeloni ha
l a s c i a t o p o i la p a r o l a al
giornalista
Nuccio
F a v a p e r la p r e s e n t a z i o n e del libro di
Giancarlo Breccola.
Nuccio Fava è u n o
dei più prestigiosi giornalisti italiani e presid e n t e d e l l a s e z i o n e italiana
dell'AGE
A s s o c i a z i o n e dei giornalisti europei,
ex
direttore del T G 1 , nonché direttore
delle
Tribune politiche, del
T G 3 e del T G R , attualm e n t e notista politico
di d i v e r s i q u o t i d i a n i
nazionali.
giartcario breccola
ì 928 -2008
ottanta anni della
b a n c a cooperativa cattolica
di montefiascone
G i a n c a r l o
B r e c c o l a c o n il s u o
libro ha o m a g g i a t o alla
B a n c a e d al t e r r i t o r i o , r i c o s t r u e n d o i tratti di u n p e r c o r s o di v i t a e di u n
i m p e g n o s o c i a l e e d i s e g n i d i s t i n t i v i c h e o g n u n o , d a i c o n s i g l i e r i ai d i p e n d e n t i , h a p o r t a t o al f a t i c o s o p r o c e d e r e d e l l a v i t a d e l l a B a n c a C a t t o l i c a
dentro più larghe e c o m p l e s s e vicende socio-economiche: dalla guerra
ne.
Il d e c a n o d i
santa Margherita
don Agostino
Ballarotto, h a
impartito
l'immancabile benedizione
con
breve discorso
augurale
alla
nuova
sede
dell'Agenzia 2
della
Banca
Cattolica affidata alla direzione
di
Aldo
Salvatori
(dopo
il
trasferimento
da via Cassia nei
pressi del distributore Agip).
Menù di magro per il Cenone
Conclusione del volume
nella memoria
è
terminato;
Il viaggio
l'Assemblea
dei soci del 27 aprile 2008 ha
segnato l'ottantesimo anno di Banca Cattolica.
Molte persone del luogo avranno
ritrovato
scorci di vita nelle immagini e descrizioni
del
libro; altre avranno appreso notizie e informazioni.
Tutti potranno trovare una traccia per il futuro della Banca, del territorio e del
contesto
sociale.
Sentiti ringraziamenti
e vivi
complimenti
all'autore del libro, Giancarlo Breccola, la cui
professionalità e dedizione sono state preziosissime e determinanti per la realizzazione
dell'opera.
della Vigilia di
dal libro delle "Ricette di Nonna Orlanda "
M i n e s t r a di c e c i c o n c a s t a g n e , S p a g h e t t i al s u g o c o n le a l i c i e t o n n o ,
P e n n e t t e in grigio c o n c o r e g o n e o p e s c e di lago, Frittelle di g o b b o e b r o c c o lo, B a c c a l à in u m i d o in " a g r o d o l c e " c o n cipolla, pinoli, u v a p a s s a e p r u g n e ,
s a l s a di p o m o d o r o , a c e t o e z u c c h e r o , S p i e d i n i a r r o s t o di a n g u i l l a " c a p i t o n e "
c o n foglie di alloro, M a c c h e r o n i dolci c o n noci, z u c c h e r o e v a n i g l i a
Baccalà in agrodolce
Far s o f f r i g g e r e la c i p o l l a in olio extra v e r g i n e d'oliva, c o n tutti gli odori.
A g g i u n g e r e p o m o d o r o , pinoli, u v e t t a , p r u g n e d e l l a C a l i f o r n i a e il B a c c a l à
infarinato, in p r e c e d e n z a fritto in padella, a f u o c o v i v a c e .
E... dulcis in fundo...
Maccaroni (zite) dolci con le noci
M e n t r e c u o c e la p a s t a si p r e p a r a n o le noci e nocciole m a c i n a t e , z u c c h e r o ,
BANCA COOPERATIVA CATTOLICA
c a n n e l l a , vaniglia e
cioccolata fondente
grattugiata con una
spolverata
di
biscotti secchi.
Piatti da servire
come
dolce
di
N a t a l e a fine c e n a .
Nonna Orlanda
augura a tutti
Buone Feste 2008
e annuncia
nuove ricette
per il 2009
Natale
LA V O C E - n° 12 - D i c e m b r e 2 0 0 8
La Rondine
vola ancora in alto
grande successo anche della 35a manifestazione
N e l l e g i o r n a t e d i s a b a t o e d o m e n i c a , p r e s s o il p a l a z z e t t o d e l l o s p o r t
f a l i s c o , s o t t o l a d i r e z i o n e d e l l ' a r b i t r o F r a n c e s c o C a l o n g h i di R o m a , organizzata da Renato Roncella q u a l e d i r e t t o r e d e i tiri e Natalini Adalberto
r e s p o n s a b i l e d i g a r a , si è t e n u t a l a m a n i f e s t a z i o n e s p o r t i v a d i t i r o c o n l ' a r c o p e r la c e l e b r a z i o n e d e l l a 3 5 a R o n d i n e d ' A r g e n t o . M a n i f e s t a z i o n e q u e s t a
di g r a n d e prestigio a livello interregionale, s e m p r e a p p r e z z a t a e d oggi, u n o
dei trofei del tiro c o n l'arco più ambiti.
È b e n e ricordare c h e q u e s t o trofeo h a tratto e m a n t e n u t o q u e s t o titolo
p e r c h é , p e r l a p r i m a v o l t a , n e l l o n t a n o 1 9 7 4 , gli a r c i e r i f a l i s c i t e n n e r o q u e s t a m a n i f e s t a z i o n e s p o r t i v a p r e s s o il r i s t o r a n t e d e l s i g . " R o n d i n e l l a " i n
l o c a l i t à P o g g i o d e l l a F r u s t a . Gli atleti, s u d d i v i s i in v a r i e c a t e g o r i e c h e
h a n n o partecipato, alla m a n i f e s t a z i o n e s o n o stati circa d u e c e n t o proven i e n t i d a t u t t e le r e g i o n i d e l c e n t r o I t a l i a e q u a l c u n o d a l l a p i ù l o n t a n a c i t t à
di P o t e n z a .
E r a n o p r e s e n t i a n c h e diversi atleti " m e n o abili" e d alla richiesta di:
c o m e mai q u e s t a loro presenza, d a parte del presidente della manifestaz i o n e , c i è s t a t o r i s p o s t o c h e in q u e s t o s p o r t n o n v i s o n o d i f f e r e n z e t r a i
"sani" e d i " m e n o abili". S o n o tutti sullo s t e s s o p i a n o e tutti g a r e g g i a n o c o n
gli s t e s s i diritti e l e s t e s s e r e g o l e . N e s s u n o i n c i d e n t e è a c c a d u t o d u r a n t e l a
m a n i f e s t a z i o n e e la c o m p l e t a d i s p o n i b i l i t à d e l l a S o l i d a r i e t à F a l i s c a , s e m pre presente con personale specializzato e mezzi idonei per eventuale
soccorso sanitario, è rimasta inoperosa. V a sottolineato che, per quanto
r i g u a r d a q u e s t o a s p e t t o , t r a gli s t e s s i g a r e g g i a n t i v i e r a n o d i v e r s i m e d i c i
c h e si s o n o m e s s i a d i s p o s i z i o n e p e r u n i m m e d i a t o s o c c o r s o q u a l o r a f o s s e
stato richiesto.
P a r l a n d o c o n i r e s p o n s a b i l i di a l c u n i g r u p p i c o m e q u e l l o d e g l i a r c i e r i di
M o n t e p u l c i a n o , M a r z o n R o b e r t o p e r l ' A S C I di Ostia, C o s t a Valter del C M S
di R o m a , tutti h a m a n i f e s t a t o pareri positivi nei c o n f r o n t i sia d e l l ' a s p e t t o
g e o g r a f i c o di M o n t e f i a s c o n e c h e d e l l a cordialità c o n la q u a l e s o n o stati
ricevuti e trattati d a l l a g e n t e locale. T r a i vari g r u p p i e r a p r e s e n t e a n c h e l'at l e t a P a r i s t i t o di T r e v i g n a n o c h e f a p a r t e d e l C e n t r o S p o r t i v o F i a m m e
Azzurre della polizia penitenziaria ed anch'egli ha sottolineato l'ottima
a c c o g l i e n z a c h e h a a v u t o e la c o r d i a l i t à c h e h a t r o v a t o . S e n z a d i m e n t i c a r e
poi c h e si è c l a s s i f i c a t o al 3° p o s t o d e l l a classifica g e n e r a l e .
Una particolare sottolineatura è stata fatta da Caruso Costantino
P r e s i d e n t e d e g l i a r c i e r i di T o r r e v e c c h i a di R o m a c h e n o n h a a v u t o a l c u n
indugio a dire "sono 15 anni c h e v e n i a m o a Montefiascone e d ogni volta
s e m b r a e s s e r e l a p r i m a e p o i l a c o r d i a l i t à c h e a b b i a m o c o n il v o s t r o g r u p po è ormai più c h e un'amicizia".
Pietro
Brigliozzi
Facciate storiche
Siamo
in
Via
Verentana nella parte
della città fuori delle
mura. La facciata è
stata
molto
ben
restaurata ed appare
in t u t t a la s u a s u g g e stività. Il v e r d e c h e l a
c i r c o n d a n e f a risaltar e il c o l o r e d e l l a p i e t r a
e la s t i l a t u r a b e n
curata. La riquadratura delle finestre c o m e
quella dei vari portoni,
c e r t a m e n t e rifatta c o n
i l a v o r i di r e s t a u r o , è
ben inserita nel contesto della facciata.
E s s a m a n c a di marc a p i a n o e d il m u r o è
stato fatto tutto nel
c l a s s i c o stile d e l m u r o
incerto.
La s t e s s a rifinitura di
g r o n d a è b e n c o n s o n a a l l a f a c c i a t a e la s t e s s a p a r z i a l e s o p r a e l e v a z i o n e d e l
t e t t o n o n d i s d i c e , a n z i d a ' u n s e n s o d i s l a n c i o a l l a f a c c i a t a s t e s s a . A n c h e il
c o l o r e d e l l e s a r a c i n e s c h e b e n si a d d i c e a t u t t o il c o m p l e s s o .
pag. 17
Notizie
A.S.F.
L ' A s s o c i a z i o n e di Solidarietà Falisca è
n a t a g r a z i e a l l a v o l o n t à e c a p a r b i e t à di 1 2
p e r s o n e che, d o p o moltissime riunioni,
infiniti i n t o p p i , t a n t i s s i m i c o n t a t t i c o n
Enti, Istituzioni e Autorità c o m p e t e n t i , il 2 9 A p r i l e 1 9 9 1 f e c e r o
N A S C E R E l'A.S.F.; i dodici
Fondatori furono: Goffredo BALES T R A , Marcello C E R R O N I , Luigi
C R I C C O , Valerio DE SANTIS, Tonino FIANI, Carlo G I A N V I N C E N Zl, Nello LANZI, Venanzio L E O N A R D I , Alvaro M E N G H I N I ,
Corrado MENGHINI, Roberto PAGLIACCIA e Maurizio PARADIS O . Il p r i m o C o l l e g i o S i n d a c a l e e r a c o m p o s t o d a L o d o v i c o C E C C H I N I , S e r g i o M A S S I M I e R o b e r t o P A S C U C C I . D o p o tutti q u e s t i
anni, l'A.S.F., è a n c o r a c o n f u s a , d a molti C o n c i t t a d i n i , c o n la
" C r o c e R o s s a " ( C . R . I . ) o il " 1 1 8 " ( E m e r g e n z a S a n i t a r i a ) ; C . R . I . e
1 1 8 h a n n o la n o s t r a p i ù c o m p l e t a s t i m a p e r q u e l l o c h e f a n n o , m a
l ' A . S . F . è u n a c o s a d i v e r s a a s e s t a n t e , al s e r v i z i o di
Montefiascone e dei suoi Cittadini. Essere confusi, a n c h e se b e n
c o n f u s i , n o n ci e n t u s i a s m a .
Chi, purtroppo, ha avuto necessità dei servizi A.S.F. è testimon e di q u a n t a p a s s i o n e e o p e r o s i t à m e t t o n o in c a m p o I V O L O N T A R I c h e vi o p e r a n o ; g i o r n o e n o t t e , 2 4 o r e s u 2 4 , o g n i g i o r n o d e l l ' a n n o . I s e r v i z i A . S . F . s o n o D I R E T T I o I N D I R E T T I ; i s e r v i z i diretti
s o n o q u e l l i c h e v e n g o n o e f f e t t u a t i d i r e t t a m e n t e a c h i n e f a richiesta (ricoveri, dimissioni, trasferimenti, visite specialistiche, terapie,
v i s i t e di c o n t r o l l o e c c . e c c . ) , i s e r v i z i i n d i r e t t i s o n o q u e l l i c h e v e n g o n o e r o g a t i p e r la P o p o l a z i o n e in s e n s o l a t o ( p r e s e n z i a r e a m a n i festazioni e gare sportive, manifestazioni popolari, grandi eventi
c o m e i c o n c e r t i , e v e n t i c o m e la p u l i z i a d e l l a r i v a d e l l a g o a d o p e r a
degli alunni delle medie, feste parrocchiali, sagre, eventi organizzati dal c o m u n e , richieste del locale ospedale e dalla A U S L ecc.
ecc.).
L ' A . S . F . p e r r e g g e r s i e c o n t i n u a r e a d o p e r a r e n e c e s s i t a di d u e
c o s e : I V O L O N T A R I e il c o n t r i b u t o e c o n o m i c o a n n u a l e d e i
"Cittadini Sostenitori"; alcuni Cittadini e r o g a n o all'A.S.F. contributi
e c o n o m i c i i m p o r t a n t i , m a la s t r a g r a n d e m a g g i o r a n z a d e l l e
F a m i g l i e " D I M E N T I C A " di v e r s a r e le 2 0 , 0 0 ( v e n t i / 0 0 ) e u r o d e l l a
q u o t a F a m i g l i a di C i t t a d i n o S o s t e n i t o r e ; q u e s t e F a m i g l i e d o v r e b b e r o r i c o r d a r s e n e v e d e n d o p a s s a r e q u o t i d i a n a m e n t e , p i ù v o l t e , le
" N O S T R E " a m b u l a n z e e / o lo s c u d o , v e d e n d o l e p r e s e n t i n e l l e
varie manifestazioni/eventi/ecc.
S E N Z A U N M I N I M O DI B U D G E T N O N SI V A A V A N T I , E
P O I . . . N I E N T E P I Ù S E R V I Z I A . S . F . . . . L ' A . S . F . , c e r t a c h e la
Cittadinanza risponderà con rinnovata e rafforzata sensibilità,
AUGURA A TUTTI UN SANTO NATALE E UN SERENO ANNO
NUOVO.
Per l'A.S.F. - La Segretaria
Rossana
BARTOLOZZI
C o m e è n o t o , il
compito
principe
d e l l ' A V I S , è quello di
ricercare D O N A T O R I
:
e D O N A T R I C I di s a n gue. La "gestione" del
sangue, dal prelievo
all'utilizzo, è di c o m petenza della A S L
V I T E R B O t r a m i t e il
Centro Trasfusionale
di B e l c o l l e ; l ' A v i s e il C e n t r o T r a f u s i o n a l e c o l l a b o r a n o in s i n e r g i a a
tutti i livelli, a c c o m u n a t i d a l l o s t e s s o o b i e t t i v o , o v v e r o l ' a u t o s u f f i c i e n z a d e l f a b b i s o g n o d i s a n g u e ; a f f i n c h é n e s s u n o , in c a s o di
necessità, sia o p p r e s s o dalla s p a s m o d i c a (a volte) ricerca di sang u e tra parenti, famigliari, amici e conoscenti.
Inform
fv
'
UVIS
L a l o c a l e s e z i o n e A v i s c o g l i e l ' o c c a s i o n e p e r a u g u r a r e a tutti i
C i t t a d i n i u n S A N T O N A T A L E e u n n u o v o A n n o p i e n o di s e r e n i t à ,
b e n e s s e r e , p a c e e s a l u t e . C i a u g u i r i a m o a n c h e c h e il n u o v o a n n o
porti molti nuovi donatori e n u o v e donatrici; u n particolare p e n s i e r o
è rivolto a coloro c h e nel c o r s o del 2 0 0 9 d i v e n t e r a n n o m a g g i o r e n n i
e a v r a n n o l'età giusta per iniziare a D O N A R E S A N G U E .
Perla sezione AVIS Montefiascone
Carlo GIANVINCENZI
Carlo Gianvincenzi
Via Tartarola, 28
Tel. 0 7 6 1 . 8 2 3 2 8 6
pag. 18
LA V O C E - n° 12 - D i c e m b r e 2 0 0 8
Il Crocifisso itinerante di S. Lucia Filippini
Un pellegrinaggio
di fede e di amore
Sr. Renata Tariciotti - Laura Benedetti Esposito
Q u e s t ' a n n o ci h a
regalato un'iniziativa
s t r a o r d i n a r i a : il pellegrinaggio
del
C r o c i f i s s o di S.
Lucia Filippini c h e ,
partendo dalla C a s a
Madre
di
Montefiascone, ha
t o c c a t o paesi e città
suscitando
forti
e m o z i o n i e il r i a c cendersi della fede
e memorie lontane.
Un c a m m i n o quello
d e l l a M a e s t r a S a n t a , c h e f e c e d e l C r o c i f i s s o il b a l u a r d o e il s e g n o d i s t i n tivo della s u a o p e r a di a p o s t o l a t o e e v a n g e l i z z a z i o n e . Ella infatti lo
a b b r a c c i ò e lo portò s e m p r e c o n s é ; a v e v a la c e r t e z z a c h e d a l Crocifisso
s c a t u r i v a l a f o r z a r i g e n e r a t r i c e d e l l ' a m o r e e d e l l a v e r i t à , e f u p e r lei il s u o
iter, il m o d e l l o i d e a l e e a s s o l u t o . M a g u a r d a r e a l C r o c i f i s s o d i S . L u c i a
F i l i p p i n i è a n c h e r i c o n s i d e r a r e il s u o p e n s i e r o i n n o v a t i v o e p r o f e t i c o .
F o r m a t a s i a l l a s c u o l a d i u n g r a n d e e s a n t o m a e s t r o , il C a r d i n a l e
M a c a n t o n i o B a r b a r i g o , L u c i a si a d o p e r ò c o n t u t t a s e s t e s s a p e r r i c o n d u r re la d o n n a al s u o ruolo specifico nella famiglia e nella società.
Il s u o c a r i s m a , l a s u a p a r o l a , l a s u a d e t e r m i n a z i o n e , l a r e s e r o c o m battiva, eroica p e r quei tempi. U n a Santa, m a a n c h e u n a d o n n a c o n le
p r o b l e m a t i c h e di tutte, c h e s o p p o r t ò dolori, malattie, tormenti interiori,
a c c u s e ingiuste. M a Ella m a i si arrese. P a l a d i n a di giustizia e uguaglianz a , v i n s e le s u e b a t t a g l i e c o n il C r o c i f i s s o i m p r e s s o s u l c u o r e .
L ' e v e n t o d e l l a P e r e g r i n a t i o C r u c i s , in o c c a s i o n e d e l 3° C e n t e n a r i o
dell'apertura della p r i m a S c u o l a di S . Lucia a R o m a , è stato q u a n t o m a i
c o i n v o l g e n t e e significativo, p e r c h é rappresenta la v i c e n d a u m a n a e
a p o s t o l i c a d e l l a M a e s t r a S a n t a . A M o n t e f i a s c o n e , s e d e d e l l a D i o c e s i falis c a , n e l m a r z o 2 0 0 7 , in u n a s p l e n d i d a giornata preludio della p r i m a v e r a
incipiente, u n a folla di fedeli, M a e s t r e Pie, genitori e bambini, sale gioios a la rapida s t r a d i n a p e r raccogliersi p o i in silenzio o r a n t e nella Cripta
del D u o m o , dinanzi alle spoglie mortali d e i Santi Fondatori. In q u e s t o
l u o g o s a c r o , i n n o m a e s t o s o d e l l ' a r t e s e t t e c e n t e s c a a l l a s a n t i t à d i D i o , il
Vescovo Lorenzo Chiarinelli, n e l c u o r e d i u n a s o l e n n e l i t u r g i a e u c a r i s t i c a , c o n s e g n a alla M a d r e G e n e r a l e Sr. Nicolina B a n d i e r a , il
Crocifisso che S. Lucia innalzava come simbolo glorioso nel suo
peregrinare per il Vangelo. L a s c e n a è d i u n a d e n s i t à e v o c a t i v a s o r p r e n d e n t e : r i p r e s e n t a a l v i v o il V e s c o v o B a r b a r i g o n e l g e s t o s o l e n n e
d e l l a c o n s e g n a a l l a S a n t a M a e s t r a . È l'inizio della P e r e g r i n a t i o
C r u c i s . P e r u n a s e t t i m a n a i n t e r a il C r o c i f i s s o s o s t a n e l l a C a s a
G e n e r a l i z i a di R o m a , d o v e è fonte di c o n t e m p l a z i o n e p e r le responsabili
alla g u i d a dell'Istituto. S u c c e s s i v a m e n t e nell'arco dell'anno, s e c o n d o
p r o g a m m i e m o d a l i t à precise, città e paesi, d o v e o p e r a n o le nostre
Maestre accolgono, c o n edificante devozione, l'emblema glorioso della
nostra salvezza, p e r c h é o g n i u o m o p o s s a incontrarsi c o n lo s g u a r d o d i
C o l u i , c h e p e r noi, è s t a t o trafitto. N e l l e C h i e s e P a r r o c c h i a l i d o v e è e s p o s t o il C r o c i f i s s o , l a p r e g h i e r a è i n t e n s a e l a p a r o l a d i D i o s c u o t e l e
c o s c i e n z e ; tutte le iniziative h a n n o lo s p e s s o r e di u n a v e r a M i s s i o n e cittadina.
L ' a n n o
celebrativo si
c o n c l u d e il 28
maggio 2008
con l'udienza
d e l P a p a in
Piazza
S.
Pietro. P i ù d i
3.500
tra
alunni, insegnanti e genitori, assiepano un ampio
settore, riconoscibili dai
simbolici cappellini bianchi
e gialli, f r e g i a t i c o n lo s t e m m a d e l l ' I s t i t u t o e d a g r a n d i s t r i s c i o n i c o n scritt e c h e n e i n d i c a n o il l u o g o d i p r o v e n i e n z a . A l l ' a r r i v o d e l P a p a , le g r i d a d i
gioia si a l z a n o alte sulla folla e q u a n d o v i e n e a n n u n c i a t a la p r e s e n z a
d e g l i a l u n n i d e l l e M a e s t r e P i e Filippini, il P o n t e f i c e s i r i v o l g e c o n p a t e r n a
b e n e v o l e n z a alle S u o r e , i n c o r a g g i a n d o l e a r i m a n e r e fedeli alla loro m i s s i o n e e d u c a t r i c e . A l t e r m i n e d e l l ' u d i e n z a la Madre Generale ha il privilegio di baciare la mano al Papa, c h e c o n l ' a f f a b i l i t à c h e g l i è p r o p r i a ,
s'interessa della vita dell'Istituto, poi c o n g e s t o familiare le d o n a la
C o r o n a d e l Rosario, c h e la legherà c o n n u o v o vincolo d ' a m o r e , a Maria,
nel lungo rosario d i e nuovo c a m m i n o .
La manifestazione ha il suo epilogo nel Santuario Mariano del
Divino Amore, dove Don Giosy Cento noto cantautore e ideatore
della Peregrinatio Crucis, i n s i e m e a l g r u p p o d e i P a r s i f a l d e d i c a u n
c o n c e r t o a l l a M a e s t r a S a n t a . In q u e s t a s u g g e s t i v a c o r n i c e d e l l a f e d e ,
Lucia, inseparabile dal Crocifisso, r i s v e g l i a l a c e t r a s o p i t a d e l l ' a n i m a .
U n g r a z i e d i c u o r e a Sr. Renata Tariciotti p e r l a c o l l a b o r a z i o n e .
I n o l t r e u n g r a z i e o l t r e m o d o s e n t i t o a l l a S u p e r i o r a P r o v i n c i a l e Sr.
Antonietta D'Alessio p e r l ' a t t e n z i o n e e d i s p o n i b i l i t à r i g u a r d o l a m i a
intenzione di scrivere q u a l c o s a s u q u e s t o e c c e z i o n a l e e v e n t o e, a n c h e
lei, h a v o l u t o e s p r i m e r e il s u o p e n s i e r o : "Lo spirito della Peregrinatio è
stato quello di riattualizzare
il desiderio di S. Lucia, perché
ognuno
possa incontrare... Gesù crocifisso dai nostri peccati, per amarlo con
una consapevolezza nuova e per scoprire il valore salvifico della sofferenza, accolta nella fede.
è ormai concluso, tuttavia deve continuare
nella
Il pellegrinaggio
nostra vita, il cammino interiore verso la rivelazione definitiva del volto di
Dio".
Meriti e demeriti
(6
lll.mo Redattore,
Si p r e g a l a p u b b l i c a z i o n e d i q u a n t o s e g u e , r i n g r a z i a n d o i n a n t i c i p o p e r l ' o s p i t a lità c o n s u e t a d e l m e n s i l e : "MERITI E DEMERITI".
" A n c h e q u e s t ' a n n o , nel trascorso m e s e di n o v e m b r e , la nostra A m m i n i s t r a z i o n e
h a a b b e l l i t o il C i m i t e r o d i b e l l i s s i m i fiori r e n d e n d o u n l u o g o d i d o l o r e , d o v e tutti s i
p i a n g e c h i n o n è p i ù c o n noi, u n v e r o giardino in c u i a p p e n a si entra ci si s e n t e pervasi d a u n a specie di serenità interiore. L o d e d u n q u e a c h i h a dimostrato in tal
m o d o , d i r e n d e r o n o r e a i D e f u n t i , c o m e tutti i P a e s i civili d o v r e b b e r o f a r e . N e l ricord o d e i M o r t i s i o n o r a a n c h e i vivi e d , a n z i , s i s o t t o l i n e a n o l e n o t e i n t e r i o r i d i s e n s i b i lità, d i F e d e , q u e l l ' i m m e n s o d o n o c h e m a i d e v e m a n c a r e i n tutti n o i . E s s a è l ' u n i c a
t r a d e - u n i o n c h e c i u n i s c e c o n Dio... S e m a n c a d e l t u t t o , c i s i c h i e d e , c h e v a l o r e
a s s u m a l a n o s t r a e s i s t e n z a r i s u l t a n t e , i n t a l c a s o s e n z a il c a r d i n e f o n d a m e n t a l e e
d e s t i n a t a p o i a s v a n i r e in u n a b e r r a n t e nihilismo.
Q u i n d i è u n d o v e r e r e n d e r e o m a g g i o ai Morti, m a , lasciatemi dire c o m e lo s i a
p u r e c e r c a r e di v e n i r e incontro ai p r o b l e m i d e i cittadini c o n risposte, n o n s o l o a
v o c e , m a a n c h e p e r iscritto c h e e v a d a n o le richieste. N o n voglio a g g i u n g e r e altro,
m a s p e r o c h e quest'ultima richiesta n o n s i a la solita "voce c h e grida nel Deserto...".
... " C h i h a o r e c c h i d a i n t e n d e r e . . . i n t e n d a ! " .
S i r i n g r a z i a a n c o r a e si p o r g o n o c o r d i a l i s a l u t i .
Paparello
Benedetto XVI benedice i giovani, alcuni di ieri e di oggi delle Maestre Pie
Pierluigi
La Voce del cane>>
L'associazione di volontariato animalista " L a voce del
c a n i l e " , d a l p r i m o a g o s t o s c o r s o è a t t i v a p r e s s o il c a n i l e
c o m u n a l e di M o n t e f i a s c o n e . E n t r a n d o in canile si p r o p o n e di
migliorare la qualità della vita d e i c a n i c h e vi s o n o ospitati
f a c e n d o l i u s c i r e d a l l e g a b b i e , c o l l a b o r a n d o c o n il p e r s o n a l e
veterinario nella s o m m i n i s t r a z i o n e di terapie o p e r la profilassi
di i n f e z i o n i o m a l a t t i e , r i a b i t u a n d o gli a n i m a l i al c o n t a t t o
umano.
Obiettivo principe è cercare nuovi proprietari che se
ne possano prendere cura. Il c a n i l e o s p i t a a l m o m e n t o c i r c a
6 0 cani, è necessario trovare altre p e r s o n e c h e p o s s a n o aiut a r c i a m i g l i o r a r e il n o s t r o o p e r a t o e a f a r c r e s c e r e l a q u a l i t à
della nostra associazione. Per fare parte dell'associazione
c o n t a t t a t e c i t r a m i t e il s i t o w w w . l a v o c e d e l c a n e . n e t , o a l
numero 349.2846422, e-mail: [email protected]
Per adozioni la struttura è aperta al pubblico lunedì, m e r c o ledì e v e n e r d ì d a l l e o r e 1 0 , 0 0 a l l e o r e 1 1 , 3 0 .
A u g u r a n d o v i sante festività, vi ricordiamo c h e regalare u n
cane per Natale deve essere u n a scelta responsabile, poiché
si r e g a l a u n e s s e r e v i v e n t e e s e n z i e n t e c h e n e c e s s i t a d i c u r e
e amore.
L A V O C E - n° 12 - D i c e m b r e 2 0 0 8
; scrittori e poeti
S o n o n a t o il 1 3 o t t o b r e 1 9 3 7 . M i o p a d r e f a c e v a il p a s t o r e ,
m i a m a d r e la c a s a l i n g a .
D o p o a v e r f r e q u e n t a t o le p r i m e s c u o l e di a v v i a m e n t o prof e s s i o n a l e , h o d o v u t o a b b a n d o n a r e gli s t u d i p e r a i u t a r e la
famiglia a tirare avanti e per non aggravarla del mio peso. C o n
il p a s s a r e d e l t e m p o , t r a u n l a v o r o e l ' a l t r o , h o i m p a r a t o a
" s t r i m p e l l a r e " la f i s a r m o n i c a , c h e ai m i e i t e m p i si u s a v a p e r le
v e g l i e c a s a l i n g h e , p e r i m a t r i m o n i e p e r le s e r e n a t e a l l ' a m a t a
del cuore.
Poi, p i a n p i a n o , la v i t a è c a m b i a t a e d o p o il p e r i o d o militare
le c o n d i z i o n i di l a v o r o s o n o m i g l i o r a t e e d a n c h ' i o , c o m e tutti,
mi sono creato una famiglia.
V o g l i o f a r e u n r i n g r a z i a m e n t o p a r t i c o l a r e al d e c a n o d o n
A g o s t i n o , c h e c o n p i a c e r e m i h a i n s e r i t o t r a i c o l l a b o r a t o r i del
mensile "La Voce". Ringrazio inoltre mio nipote Fabio,
N o r m a n d o O n o f r i , G i a n c a r l o B r e c c o l a e la t i p o g r a f i a " S i l v i o
P e l l i c o " p e r la r e a l i z z a z i o n e di q u e s t a p i c c o l a o p e r a ; B a r b a r a ,
T o n i , C a t i a e R o s s a n a B a r t o l o z z i p e r la c o l l a b o r a z i o n e a l l a
s t e s u r a d e l libro.
Vincenzo Se ve rini
di
ARCANGELO UGOLINI
LE MIE POESIE
Si a p r e il v o l u m e di 8 0 p a g i n e c o n d u e p o e sie, u n a al p a d r e e u n a alla m a d r e .
Ho sognato un angelo:
mi sfiorava mi sorrideva
sulla fronte mi baciava
D u r a n t e la c a m p a g n a e l e t t o r a l e
si f a n n o u n a s p i e t a t a c o n c o r r e n z a
lusingano promettono è normale
p e r ò lo f a n n o c o n m o l t a p r u d e n z a
C'è chi va a destra e trova un precipizio
chi v a a sinistra prova g r a n d e p e n a
la v o l p e p e r d e il p e l o e n o n il v i z i o
i grandi capi stanno a pancia piena
F i n i t a la b a t t a g l i a e l e t t o r a l e
si f a n n o i c o n t i d e i s u f f r a g g i p r e s i
però qualcuno poi rimane m a l e
p a g a n d o c o n s e g u e n z e c o n le s p e s e .
S e d e l l a P a l e s t i n a si i g n o r a la storia,
s e d e l l a g r o t t a si i g n o r a il r i c h i a m o .
S e d e l l a c i m a d e l m o n t e n o n si v e d e la v i g n a ,
o r c i e c o ti t r o v i d e l l a s a c r a s c r i t t u r a ,
non conosci nascita e seppoltura.
In u n dì d ' i n v e r n o d i s c e s e u n a stella,
gli a n g e l i in c o r o nel f i r m a m e n t o c a n t a v a n ,
sii g l o r i a n e l l ' a l t o d e i cieli,
p e r q u e l b i m b o c h e g i a c e in p a g l i a ,
in u n a g r o t t a in u n a stalla.
Or Tu non piangere Vergine madre,
s i a m o tutti ipocriti in q u e s t o m o n d o .
L a v i t a a b b i a m o r i c o l m a di b o r i a ,
e d e l N a t a l e s ' è p e r d u t a la g l o r i a .
O g g i s o n p o c h e le m a d r i c h e a c c o l g o n o il figlio,
e s u gli altri s c a r i c h i a m o le c o l p e ,
nessun più c o n o s c e gioia e doveri.
Lì s u l l a s t r a d a il f r u t t o è g e t t a t o ,
e f r a i rifiuti a b b a n d o n a t o .
Per nove mesi nel ventre è vissuto,
or n o n h a c a s a e n o n t r o v a f u t u r o ,
n o n p r o v a il c a l o r e o r di u n a c u l l a ,
n o n p u ò g i a c e r e in g r o t t a e p a g l i a ,
e d è ripudiato dalla sua m a m m a .
Lorenzo
Il tuo calore illumini e
riscaldi per sempre la nostra vita...
come fosse sole.
0 mamma, sei il più bel fiore che Dio ha creato,
con tanto amore la vita all'esere umano hai
dato.
Anche se la tua immagine è ormai scomparsa,
custodirò in me il tuo profumo e i tuori ricordi:
sono la grande eredità che mi hai lasciato.
Vincenzo Se ve rini
O stolto popolo c h e non comprendi,
c i ò c h e il b u e e l ' a s i n e l i o h a n n o v e d u t o ,
c o n il l o r o f i a t o lo h a n r i s c a l d a t o ,
q u e l figlio d e l l ' u o m o in t e r r a a r r i v a t o .
\* pfeiN»
GIOVINEZZA
V i n c e n z o Sevcrini
In Italia ci s o n o t r o p p i partiti
che fanno a gara per amministrare
gli e l e t t o r i r i m a n g o n o s t u p i t i
perché non s a n n o più per chi votare
L'odierna
incomprensione
PRETTO
DIRÌDI BELLA MIA
LA POLITICA
LA BEFANA
Su dal m o n t e s c e n d e a valle
La Befana frettolosa
C o n il s a c c o s u l l e s p a l l e
P o r t a a tutti q u a l c h e c o s a
T r a l a n e v e , il f r e d d o e il g e l o
C o n le m a n i intirizzite
P e r la g i o i a dei b a m b i n i
Porta tanti regalini:
Bambolette e cavallini
Caramelle e torroncelli
Macchinette e a n c h e trenini
A n c h e a quelli cattivelli
Sola sola e vecchierella
C o n a d d o s s o la m a n t e l l a
Il s u o n a s o l u n g o e f i n o
È simpatico e bruttino
La B e f a n a e l'asinelio
C o n il v e n t o e l a b u f e r a
S i r i p o r t a n o il f a r d e l l o
Nella notte buia e nera.
p a g . 19
Presciuttini
Istituto
Comprensivo
Mon tefiascone
anno scolastico 2007/2008
classe 3-D
Q u e s t i i n o m i d e g l i a l u n n i c h e h a n n o v i n t o il 1° premio
Sezione Progetto:
Balestri Martina, Bordo Andrea, Brachino Alessio, Carelli
Alessio, Chiovelli Luca, C o c c o Ylenia, Flora Alessia, Dinova
Ivanka Georgiva, Dogana Shaun Carlo, Eigenheer Alena
Barbara, Felicetti Dario, Feliziani Fabrizio, Gaietti Alessio, La
C o r t e Ilaria, L u n g u A l e x a n d r u C o s t e i , M a n z i S a r a , M e n g h i n i
Luca, Moreiro Alejandro Daniel, Notazio Fabio, Ortenzi
Martina, Paoletti Lorenzo, Pezzato Iacopo, Rosadini
Nausicaa, Sensi Stefano.
Poi il r a c c o n t o v e r t e s u l l a s u a f a m i g l i a e s u l l e
v i c e n d e della s t e s s a , s p e c i e d u r a n t e il p e r i o d o
bellico fino alla fine delle t e n s i o n i i n t e r n a z i o n a li. È il ricordo n o s t a l g i c o della vita d ' u n a f a m i glia che d o v e v a lavorare s o d o per andare
avanti, m a c'era soprattutto amore, lavoro,
p r o f o n d o spirito religioso p e r cui si a f f r o n t a v a n o i n s i e m e p r o b l e m i e difficoltà.
1 b a m b i n i si d i v e r t i v a n o c o n "niente": b a s t a v a
u n " p i t t o l o " s o p r a t t u t t o p e r i m a s c h i e t t i , o il
g i o c o "a c a m p a n a " per le f e m m i n u c c e . I g r a n d i
l a v o r a v a n o s o d o : la c a n a p a , la s e m i n a e la
mietitura del g r a n o , la t r e b b i a t u r a , la p r e s s a t u ra d e l l a p a g l i a ; l ' u o m o e r a a i u t a t o d a i b u o i o
dai cavalli, oltre c h e dai g r e g g i p e r r i c a v a r e form a g g i o , l a n a e braciole...
S e g u i v a poi la m a c e l l a z i o n e d e i m a i a l i , o g n i
c a s a a v e v a il s u o e d e r a un v e r o e p r o p r i o rito,
descritto brevemente ma realisticamente da
A r c a n g e l o . C o m e p u r e la v e n d e m m i a e il m o d o
di r i e m p i r e le botti di vino. S u b i t o d o p o c ' e r a la
raccolta delle c a s t a g n e e per i r a g a z z i era u n a
f e s t a , s e g u i v a la c o g l i t u r a d e l l e olive, c h e "si
p r o l u n g a v a fino a m e t à g e n n a i o " . D u r a n t e l'inv e r n o c ' e r a la f e s t a del c a r n e v a l e e si ballava...
si c o m b i n a v a n o m a t r i m o n i e si c e l e b r a v a n o
fino a notte inoltrata. L'ultima p a r t e del libretto
parla di "streghe", di " l u p o m a n n a r o " , di p e r s o n a g g i popolari f a m o s i , riporta poi u n a s e r i e di
stornelli c h e v e n i v a n o cantati q u a n d o ci si riuniva in c o m i t i v a .
T e r m i n a c o n la p o e s i a "La Speranza" c h e ,
scrive l ' a m i c o A r c a n g e l o , :
È il più bel dono
che nella vita Dio ci ha donato.
Senza la speranza tutto sarebbe nullo
la vita sarebbe morta prima di nascere.
L'autore non ha pretese letterarie, m a solo
c o n c r e t e z z a , s i n c e r i t à e a m o r e per la vita e la
famiglia.
pag. 2 0
LA V O C E - n° 12 - D i c e m b r e 2 0 0 8
Un esempio dato alla società di oggi!
50 anni insieme!
Il s i g .
Antonio
M attei,
detto
e
conosciut o c o m e "Il
Riccetto"
e la s p o s a
A
n
n
a
M a r i a
Il 3 0 o t t o b r e il s i g . Armando Guerrini
e la s i g . r a Biancherini h a n n o f e s t e g g i a t o
il 6 0 ° a n n o di m a t r i m o n i o , a n c o r a in p i e n a
salute, sostenuta da una unione costante,
tanto da portarla ad esempio per tante
coppie.
H a n n o s e m p r e a b i t a t o n e l l a l o r o cittad i n a f a l i s c a f i n o al 1 9 9 5 , p o i s i s o n o t r a s f e r i t i a V i t e r b o , d o v e c ' è la figlia s p o s a t a
con Mauro Baroncini.
Mattei,
sposatisi a
Tuscania
il g i o r n o 8
settembre
1 9 5 8 , in s o r d i n a , i n s i e m e a l l a f a m i g l i a d e i l o r o
figli, S e r g i o e R o b e r t a , h a n n o r i c o r d a t o i 5 0 a n n i
di v i t a t r a s c o r s a i n s i e m e .
Più di tutti s o n o stati c o n t e n t i i loro nipoti
Marianna, Riccardo, Susanna, Lorenzo e
Giulia.
40° di matrimonio
Il g i o r n o
28 settembre
2008
A n g e l o
Castellani
e Fernanda
Scoponi,
h a n n o rinnovato
le
promesse
di m a t r i m o nio,
nella
c r i p t a di S.
Lucia, davanti a Don Agostino.
Hanno condiviso questo importante traguardo
c o n la f i g l i a Daniela, il g e n e r o Corrado e i n i p o t i
Leonardo e Diego, g l i a m i c i e i p a r e n t i p i ù c a r i .
A u g u r i a g l i s p o s i n i , ci v e d r e m o p e r le n o z z e d ' o r o !
Serena
25° di matrimonio
Il g i o r n o 6 s e t t e m b r e 2 0 0 8 n e l l a
C h i e s a di S. M a r i a del Giglio a
Zepponami dopo 25 anni insieme
h a n n o r i n n o v a t o d a v a n t i a D i o la l o r o
promessa d'amore, scambiandosi nuov a m e n t e gli a n e l l i c o n u n a b e l l i s s i m a
cerimonia religiosa celebrata da Padre
S i l v i o i s i g n o r i Avinio Coralloni e
Fiore Maria Grazia c o n i t e s t i m o n i d e l
l o r o a m o r e i figli, la n u o r a e il n i p o t e .
D o p o la c e r i m o n i a religiosa, c'è
stata una suntuosa abbuffata con
parenti ed amici da "Alfredo". Tutti
s o n o p r o n t i a d a c c o g l i e r l i , d o p o il v i a g gio compiuto, ed aspettano un'altra
a b b u f f a t a p e r il p r o s s i m o e f u t u r o 5 0 °
di n o z z e . V i s a l u t a n o t u t t i , c a r i s p o s i ,
c o m p r e s o il f o t o g r a f o M a r c o e L u c a .
Delmirani
Falisci che si fanno
onore
C o r o n a d ' a l l o r o p e r Alessandra Moscetti, c h e
lo s c o r s o 1 8 n o v e m b r e h a c o n s e g u i t o , c o n l a v o t a z i o n e di 1 1 0 e l o d e , la l a u r e a in T e c n i c h e di
Laboratorio biomedico.
L a d i s c u s s i o n e d e l l a t e s i "Espressione immunoistochimica
della proteina p16 INK4S come
potenziale marker prognostico nelle lesioni cervicali pre-neoplastiche".
Il r u o l o d e l T e c n i c o d i
L a b o r a t o r i o si è t e n u t a a V i t e r b o s e d e d i s t a c c a t a
dell'Università "La S a p i e n z a " di R o m a facoltà di
Medicina e Chirurgia.
A far d a relatore la Dott.ssa G i o v a n n a Verrico
m e n t r e il r u o l o d i c o r r e l a t o r e è s t a t o s v o l t o d a l l a
coordinatrice tecnica Sig.ra Daniela Arduini.
G r a n d e soddisfazione per i genitori di Alessandra
c h e , u t i l i z z a n d o q u e s t o s p a z i o , si c o m p l i m e n t a n o
a n c o r a c o n la n e o d o t t o r e s s a p e r il r a g g i u n g i m e n to dell'importante traguardo.
Il 1 4 o t t o b r e s c o r s o si è l a u r e a t a b r i l l a n t e m e n t e
c o n 1 1 0 / 1 1 0 e l o d e alla F a c o l t à di S c i e n z e
Politiche
Luana
Brachino
nativa
di
Montefiascone m a residente a Viterbo, discutendo
la t e s i "La relazione legittima agli atti arbitrari del
pubblico ufficialef.
Alla neo dottoressa congratulazioni da
m a m m a M a r i s a , p a p à G i a n f r a n c o e tutti noi.
Elogio alla tenacia
L a u r e a r s i in e t à a d u l t a , p o r t a n d o a v a n t i u n
l a v o r o di r e s p o n s a b i l i t à , gli i m p e g n i f a m i l i a r i e lo
s t u d i o r i c h i e d e v o l o n t à , d e t e r m i n a z i o n e , s p i r i t o di
sacrificio e tenacia.
C o n q u e s t e p r e m e s s e Nazzareno Bucaccio,
g i à t i t o l a r e d e l l ' a v v i a t o s t u d i o c o m m e r c i a l e , il g i o r no 8 ottobre 2008, nella cornice delle più antiche
u n i v e r s i t à i t a l i a n e , q u a l e l ' U n i v e r s i t à d e g l i S t u d i di
C a m e r i n o , p r e s s o la f a c o l t à di G i u r i s p r u d e n z a , si
è l a u r e a t o e d è s t a t o q u i n d i p r o c l a m a t o D o t t o r e in
S c i e n z e G i u r i d i c h e , d i s c u t e n d o l a t e s i "La figura
del Revisore dei conti negli Enti Locali', r e l a t r i c e la
Prof.ssa Sara Spuntarelli.
Certo l'argomento non poteva che essere ben
c o n o s c i u t o vista l'attività p r o f e s s i o n a l e svolta! U n a
b e l l a s o d d i s f a z i o n e p e r il n e o d o t t o r e e p e r i s u o i
familiari, n o n c h é un ulteriore arricchimento culturale m e s s o a disposizione a n c h e dei clienti dello
studio. A d maiora!
Fiuggi - Fonte di benessere
N a t a il 1 6 s e t t e m b r e 2 0 0 8 h a r i c e v u t o il b a t t e s i m o il 7 d i c e m b r e .
N e l l a f o t o è in b r a c c i o a l l a s o r e l l a
Alessandra e a f i a n c o c ' è la c u g i n e t t a Alice.
Auguroni e complimenti!
C i a o a t u t t i s o n o Pieretti Samuele e
s o n o n a t o l'8 a g o s t o 2 0 0 8 e il 5 o t t o b r e h o
f e s t e g g i a t o il m i o b a t t e s i m o e il m a t r i m o nio di m a m m a Rosita e p a p à Federico tra
la g i o i a d e i n o n n i , gli zii e i c u g i n e t t i tutti,
m a soprattutto della bisnonna G i u s e p p a o
Peparina.
A n c h e in r i t a r d o v o r r e i r i n g r a z i a r e il C o m u n e di
M o n t e f i a s c o n e a n o m e di tutti i p a r t e c i p a n t i p e r il
s o g g i o r n o a F i u g g i in a g o s t o .
C o m e tutti gli u l t i m i a n n i a b b i a m o g o d u t o c o n
t a n t a g i o i a e a l l e g r i a la c u r a d e l l ' a c q u a , il t e m p o
b e l l i s s i m o , le p a s s e g g i a t e n e i p a r c h i e n e l p a e s e e
p i ù di tutti il s e r v i z i o e l ' a c c o g l i e n z a D . O . C , n e l l ' a l b e r g o Bonifacio. Ci v e d i a m o al p r o s s i m o a n n o ?
S p e r o di sì.
Beata Gabler
PER COMODITÀ' DEI LETTORI DE "LA VOCE"
Gita a Roma
Potete versare:
- sul c.c. n° 1853/76 presso la Banca Cattolica
- sul c.c. n° 10/61268 presso la Cassa di Risparmio di Montefiascone
o i n v i a r e tramite conto corrente p o s t a l e n. 1 2 1 5 8 0 1 0 intestato
Parrocchia S. Margherita - 01027 Montefiascone
o consegnare ad Angelo Menghini presso il negozio in Via S. Lucia
Filippini preoccupandovi di mettere il vostro nome per essere inseriti
nella rubrica "La Voce è grata ai suoi".
P e r il g i o r n o 2 9 D i c e m b r e è o r g a n i z z a t o u n
viaggio a R o m a per rendere o m a g g i o alla
tomba di San Paolo in o c c a s i o n e d e l l ' A n n o
P a o l i n o e n e l p o m e r i g g i o la visita ad alcuni
presepi artistici n e l c e n t r o d i R o m a .
La quota comprensiva del viaggio e del pranzo
è di E u r o 4 0 . C i si p o t r à i s c r i v e r e p r e s s o
Angelo Menghini o p r e s s o D. Agostino in V i a
S a n t a L u c i a F i l i p p i n i o d a Suor Nunziatina.
Scarica

Dall`ascolto della Parola l`amore per il prossimo