Anteprima Estratta dall' Appunto di Storia
delle dottrine politiche
Università : Università degli studi di Palermo
Facoltà : Sc.Politiche
Indice di questo documento
L' Appunto
Le Domande d'esame
ABCtribe.com e' un sito di knowledge sharing per facilitare lo scambio di materiali ed informazioni per lo studio e la
formazione.Centinaia di migliaia di studenti usano ABCtribe quotidianamente per scambiare materiali, consigli e
opportunità Più gli utenti ne diffondono l'utilizzo maggiore e' il vantaggio che ne si può trarre :
1. Migliora i tuoi voti ed il tempo di studio gestendo tutti i materiali e le risorse condivise
2. Costruisci un network che ti aiuti nei tuoi studi e nella tua professione
3. Ottimizza con il tuo libretto elettronico il percorso di studi facendo in anticipo le scelte migliori per ogni esame
4. Possibilità di guadagno vendendo appunti, tesine, lezioni private, tesi, svolgendo lavori stagionali o part time.
www.ABCtribe.com
ABCtribe.com - [Pagina 1]
L' Appunto
A partire dalla pagina successiva potete trovare l' Anteprima Estratta dall' Appunto.
Se desideri l'appunto completo clicca questo link.
Il numero di pagina tra le parentesi tonde si riferisce a tutto il documento contenente l'appunto.
Sull'appunto stesso in alcuni casi potrete trovare una altra numerazione delle pagine che si riferisce al solo
appunto.
Grafico dei voti medi per questo
esame:
Grafico dei giorni medi per la
preparazione di questo esame:
Grafico Copyright © ABCtribe.com. Vietata la
riproduzione.
Grafico Copyright © ABCtribe.com. Vietata la
riproduzione.
Clicca qui per i grafici aggionati su Storia delle dottrine politiche >>
ABCtribe.com - [Pagina 2]
UGO GROZIO (1583-1645)
Ugo Grozio, nacque nel 1583 in Olanda a Delft. Dopo essersi laureato divenne avvocato e
partecipò attivamente alla vita politica del suo paese, agitata in quel tempo dalle violente
lotte religiose fra due sette calviniste degli Arminiani e Gomaristi .
Quando i Gomaristi più rigidi e intolleranti, ebbero il sopravvento, Grozio che aderiva alla
setta degli Arminiani , fu condannato al carcere perpetuo, tuttavia riuscì a fuggire prima in
Francia e poi in Svezia . Morirà in Germania nel 1645.
AB
Ct
rib
e.c
om
il contesto storico
la sua origine olandese e le guerre di religione permettono di meglio contestualizzare la sua
opera più importante scritta nel 1625 durante il suo esilio a Parigi De iure belli ac paci ( il
diritto della guerra e della pace) : l'opera è divisa in 3 libri , ed è preceduta da una sorta di
prefazione ( il prolegomeni) nella quale Grozio espone il suo intento di scrivere una sorta di
quello che oggi chiameremmo “trattato di diritto internazionale” ovvero di ius gentium come
si diceva allora.1
Durante il medioevo ,non si era mai sentita la necessità di un diritto che regolasse i rapporti
fra gli Stati, stante la fondamentale unità politico-religiosa che stava alla base :
dell'universalismo spirituale rappresentato dalla Chiesa a cui corrispondeva un universalismo
temporale rappresentato dall'Impero.
Ma già nel XIV l'impero si era ridotto ad una mera finzione, era nata una pluralità di stati
sovrani ciascuno dei quali con le proprie leggi , che in caso di conflitti (derivanti ad esempio
dalle conquiste di nuove terre ) non potevano richiamarsi ad una legge valida per tutti.
Ancora per qualche tempo fu la religione a rappresentare un terreno comune fra gli Stati
presso la Seconda Scolastica spagnola del 500 , ad esempio molti problemi derivanti dal
rapporto degli stati venivano trattati come “ casi di coscienza” . con la Riforma Protestante
si spezza l'Unità religiosa, anzi la religione proprio diviene motivo di contrasto all'interno e
all'esterno degli Stati. Da qui la necessità di fondare un diritto che regoli i rapporti fra gli
Stati vale a dire un diritto internazionale, al di fuori di qualunque legislazione temporale e al
di fuori di qualunque fede religiosa, in qualche cosa che fosse comune a tutti gli uomini in
quanto tali.
Già primo di Grozio altri autori quali ad esempio Alberico Gentili nel trattato De iure belli ( il
diritto della guerra) avevano indicato questo fondamento nelle “leggi non scritte ,innate “ che
costituiscono il diritto naturale e che sono dettate dalla religione naturale , ma sarà il
giurista olandese mezzo secolo dopo a meglio organizzare e diffondere queste idee da
essere comunemente indicato come il “padre” del diritto naturale moderno.
Considerazioni sul metodo Grozio si mantiene lontano dall’astrattismo del giusnaturalismo
moderno ( pur essendone considerato il padre ) e cerca di costruire una scienza del diritto e
dello Stato sul modello delle scienze naturali fondendo metodo razionalistico deduttivo e
metodo empiristico. Grozio stesso afferma di essersi fondato su deduzione da principi e
nozioni manifeste di per sé. Respinge la riduzione del diritto a mera forza ma riconosce che
questa è immanente ad esso in quanto fondamento di quella coercibilità che è caratteristica
del diritto. Contrappone la concezione del diritto naturale come prodotto della natura
razionale dell’uomo alla concezione utilitaristica di esso che lo fonda unicamente sull’utilità.
1 Di un diritto che regolasse cioè i rapporti tra più nazioni e governi
ABCtribe.com - [Pagina 3]
AB
Ct
rib
e.c
om
I fondamenti del diritto naturale
Il punto di partenza di Grozio è “che l'uomo per sua natura è portato a vivere in società”
( idea aristotelica – ciceroniana) . Infatti scrive nei Prolegomeni che una delle sue
caratteristiche specifiche è “ la ricerca della vita sociale ossia di una vita in comune , pacifica
e ordinata secondo le norme della propria ragione”.
Per Grozio , il diritto trova , fondamento nella natura razionale e sociale dell'uomo , questa
affermazione gli è valsa la fama di padre del moderno giusnaturalismo ,ossia di concezione del
diritto razionale e laica svincolata da ogni presupposto teologico ( insomma il diritto concepito
da Grozio esisterebbe anche se si ammettesse per assurdo che Dio non esistesse).
E' importante precisare che questa interpretazione altro non è che che la lettura delle opere
di Grozio fatta alla luce di una cultura secolarizzata e rinnovata dall'umanesimo e dal
rinascimento. Si tratta tuttavia di una interpretazione che va ben al di la delle intenzione
dell'autore stesso e dei contenuti reali della sua opera. Grozio infatti non ha fatto altro che
riprendere una concezione del diritto naturale in chiave razionalistica che aveva dei
precedenti lontani in alcuni Sofisti ,in Cicerone ,in S. Tommaso , in alcuni esponenti della
Seconda Scolastica spagnola ( Gabriele Vazquez e Francisco Suarez) e contrapporla a quella
rigidamente volontaristica propria del calvinismo . Grozio voleva solamente affermare che la
validità del diritto naturale è determinata dalla sua intrinseca razionalità , ma non negava
che esso fosse da far risalire come causa ultima a Dio ,perchè è stato proprio lui a volere che
in noi esistessero quei principi. Esso è però altra cosa dal diritto Divino : quest'ultimo ha la
sua fonte diretta nella volontà divina , si differenzia dal diritto naturale , perchè : il diritto
naturale (definita norma della ragiona) prescrive determinate azioni come obbligatorie o le
vieta come illecite in quanto queste sono ( obbligatorie o illecite) di per se stesse. Mentre il
diritto che discende dalla volontà divina , non prescrive determinate azioni in quanto
obbligatorie o le vieta in quanto illecite di per se stesse, ma le rende tali col prescriverle
come obbligatorie e vietarle come illecite.
Dai diritti naturali ai diritti positivi
Grozio eleva il principio dello Stare Pactis ossia l'obbligo di mantenere le promesse ,al rango
di categoria fondamentale dell'ordine giuridico in genere : su di esso, si fondano infatti tutti
i diritti positivi , sia quello dei singoli stati , sia quello internazionale e tutti gli istituti
giuridici.
Grozio infatti dice : coloro che si sono consociati in qualche gruppo , o sottomessi ad uno o più
uomini si erano esplicitamente impegnati , o data la natura dell'accordo si erano tacitamente
impegnati ad uniformarsi a ciò che la maggioranza del gruppo o coloro che detenevano il
potere statuivano.
A differenza dei moderni giusnaturalisti che pongono il contratto alla base della società ,
Grozio come detto considera quest'ultima come connaturata all'uomo e si limita a postulare
l'origine contrattuale del diritto positivo : madre del diritto naturale è la natura umana
stessa, madre del diritto positivo è l'obbligazione consensuale .
Quanto al diritto internazionale Grozio osserva che il diritto di ciascun stato mira all'utile
dello stato stesso, cosìcchè il diritto internazionale non è nato per l'utile di un singolo stato
ma per il complesso degli stati. Quindi per gli stati è vantaggioso osservare il diritto
internazionale , cosi come per il cittadino è vantaggioso osservare il diritto del suo stato,
infatti se il cittadino viola il diritto civile in vista di un utile immediato mina le fondamenta
ABCtribe.com - [Pagina 4]
Questo documento e' un frammento dell'intero appunto utile come
anteprima. Se desideri l'appunto completo clicca questo link.
ABCtribe.com - [Pagina 5]
Preparati con le domande di ABCtribe su Storia delle dottrine
politiche.
1. Hobbes e i
Risposta:
La teoria di Hobbes viene elaborata partendo dallo stato di natura in cui rurri gli u
[Clicca qui >> per continuare a leggere].
2. Sapresti dirmi
Risposta:
Si tratta di uno dei conciliatori politici non rari nella storia greca arcaica, risolse i contrasti tra aristocrazia
e demos, tra ricchi e p
[Clicca qui >> per continuare a leggere].
* Carica Appunti,Domande,Suggerimenti su : Storia delle dottrine politiche e
guadagna punti >>
* Lezioni Private per Storia delle dottrine politiche >>
Avvertenze:
La maggior parte del materiale di ABCtribe.com è offerto/prodotto direttamente dagli studenti (appunti, riassunti,
dispense, esercitazioni, domande ecc.) ed è quindi da intendersi ad integrazione dei tradizionali metodi di studio e
non vuole sostituire o prevaricare le indicazioni istituzionali fornite dai docenti. Il presente file può essere utilizzato in
base alle tue necessità ma non deve essere modificato in alcuna sua parte, conservando in particolare tutti i
riferimenti all’autore ed a ABCtribe.com; non potrà essere in alcun modo pubblicato tramite alcun mezzo, senza
diverso accordo scritto con l’autore ed i responsabili del progetto ABCtribe.com. Per eventuali informazioni, dubbi o
controversie contattate la redazione all’indirizzo [email protected]
ABCtribe.com - [Pagina 6]
Scarica

Anteprima Estratta dall` Appunto di Storia delle dottrine