fondazione
Teatro Amilcare Ponchielli Cremona
Consiglio di Amministrazione
Fondatori
Gianluca Galimberti, Presidente
Francesco Marcotti, Vice Presidente
Vito Zucchi, Anna Lazzarini,
Guido Zanetti, Consiglieri
Collegio dei Revisori
Renzo Rebecchi, Presidente
Luigi Foresti e Barbara Zanasi, Revisori effettivi
Beatrice Allevi e Gladis Facchi, Revisori supplenti
Fo n d a z i o n e
Arvedi Buschini
Centro di Musicologia
Wa l t e r S t a u f f e r
Angela Cauzzi, Sovrintendente
Sostenitori
Benemeriti
Vito Zucchi
Promotori
Ordinari
A.F.M. di Cremona (Azienda Farmaceutica Municipale) S.p.a.
Autostrade Centropadane S.p.a
Banca Cremonese Credito Cooperativo
Cesini Due di Cesini G. e M. S.n.c.
Euroresin CTC s.r.l.
Fantigrafica s.r.l.
Guindani Viaggi
Linea Com s.r.l.
Prof.ssa Lidia Azzolini
Maglia Club s.r.l.
Nuova Oleodinamica Bonvicini s.r.l.
Relevés articoli per la danza
Seri Art s.r.l.
Cremona,
14 maggio - 4 giugno 2016
Raggio divino al mio pensiero apparve,
Donna, la tua beltà. Simile effetto
fan la bellezza e i musicali accordi.
Giacomo Leopardi
Vergini, Ninfe, Regine… volti cangianti di donne affollano la prossima edizione
del Monteverdi Festival 2016: un prisma di affetti al femminile, ora passionale, ora
materno, spirituale, ardente, celeste, ambizioso, languido… Infinito il vocabolario
delle ‘qualità’ delle donne protagoniste dei tanti concerti in programma, dedicati in
particolar modo al ‘divino Claudio’, in vista delle celebrazioni del 450° della nascita
del compositore cremonese nel 2017: dall’inaugurazione con la monumentale
Selva morale e spirituale affidata a Modo Antiquo di Federico Maria Sardelli
(14 maggio) ai commoventi duetti d’amore e morte di due splendide regine della
musica antica, Sonia Prina e Roberta Invernizzi (2 giugno); dai madrigali guerrieri
et amorosi (ma non solo) interpretati dal celebre ensemble Les Talens Lyriques
(22 maggio), che torna a Cremona dopo una lunga assenza, fino alle eleganti e
misteriose dame francesi, evocate al clavicembalo da Justin Taylor, vincitore del
prestigioso Concorso internazionale di Bruges (15 maggio).
Ma donna di tutte le donne, madre e sposa per eccellenza è la Vergine Maria,
protagonista indiscussa dei preziosi concerti sacri del Festival: dal consueto
appuntamento con il Vespro della Beata Vergine, affidato quest’anno a Il Canto
di Orfeo di Gianluca Capuano (27 maggio), al culto catalano della Moreneta, la
Vergine Nera di Montserrat, celebrata da Jordi Savall e la sua Capella Reial de
Catalunya (21 maggio); dal Salve Regina ed altri mottetti dedicati alla Vergine
del grande compositore spagnolo Tomás de Victoria, eseguito da La Grande
Chapelle (15 maggio), per la prima volta ospiti del Festival, ad un magniloquente
programma tutto pergolesiano (con un interessante inedito!) affidato al Ghislieri
Choir & Consort (20 maggio). E torneremo in Spagna, in Castiglia, con i Micrologus
(29 maggio) per ascoltare le Cantigas de miragres e de loor (di miracoli e di
lode), una delle testimonianze più vivide della poesia religiosa in musica del XIII
secolo, composte sotto l’egida di Alfonso X ‘el Sabio’. Anche l’appuntamento con
gli affezionati Tallis Scholars è un sincretico affresco della Vergine, adorata nelle
suggestive composizioni di Josquin, Monteverdi e… Pärt (28 maggio).
Nei lunghi weekend di maggio, ai prestigiosi ensemble si intrecciano nuove scoperte
per aprire inesplorati Orizzonti della musica antica e dare spazio ai giovani
talenti che muovono i primi passi della loro carriera: dal già citato Justin Taylor
a Radio Antiqua, giovane ensemble nordeuropeo invitato in collaborazione con il
Festival d’Ambronay, per un programma di cantate e sonate sei- e settecentesche
(29 maggio). Last but not least, il consueto concerto crossover del Festival, in
cui repertori e sonorità si incontrano e collidono per dar vita ad una esperienza
insolita, questa volta con Michel Godard (Across, 19 maggio), uno dei più rinomati
e raffinati jazzisti francesi: un gioco di specchi in cui l’antico rincorre il moderno, la
musica barocca si riflette nel jazz, e viceversa, ritrovando un linguaggio comune,
un nodo indissolubile.
Come di consueto, il Monteverdi Festival si estende in città, alla ricerca di luoghi
inconsueti, solitamente chiusi al pubblico, disseminando i concerti in città: la musica
sacra risuonerà nelle meravigliose chiese barocche e i concerti di musica profana
saranno ospitati in chiostri, giardini e cortili, oltre che nell’Auditorium Arvedi.
Ed intorno al Festival crescono le iniziative del Monteverdi OFFicine: un racconto
spericolato sull’Euridice (ma non solo) a cura dell’affascinante storyteller Luca
Scarlini (26 maggio), letture e poesie al femminile interpretate dalla nota attrice
Laura Marinoni, ed un progetto pilota per dare vita a delle masterclass di musica
antica. Tre giornate dedicate allo studio delle prassi esecutiva del violino, del
clavicembalo e della vocalità barocca, con artisti e docenti di prestigio internazionale,
quali Stefano Montanari, Christophe Rousset, Sonia Prina e Roberta Invernizzi.
Sull’onda del successo della iniziativa del 2015, il Monteverdi Festival salpa per
una nuova Crociera musicale sul Po, consolidando il trait d’union tra le tre città
monteverdiane − Cremona, Mantova e Venezia.
Concerti e pillole in battello, ma anche nelle città in cui si approda, per rivivere il
viaggio del divino Claudio e valorizzare l’indubbia vocazione di turismo culturale
del territorio lombardo-veneto. Una vacanza per scoprire il territorio da una
prospettiva insolita: un viaggio scandito dal lento scorrere dell’acqua e ritmato
dalla musica… al femminile (3 –4 giugno).
Monteverdi Festival è membro di:
Réseau Européen de Musique Ancienne
Cremona,
14 May – 4 June 2016
Virgins, Nymps and Queens… a crowd of changing women will throng the
2016 Monteverdi Festival: a prism of womanly baroque affetti, now passionate,
now motherly, spiritual, fervent, heavenly, ambitious, languid... Countless are
the qualities of the women starring in the many concerts of the Festival, mainly
dedicated to Claudio Monteverdi, with an eye on the celebrations of his 450th
anniversary in 2017: from the inauguration with the magnificent Selva morale
e spirituale performed by Modo Antiquo conductd by Federico Maria Sardelli
(May 14)) to love&death moving duets sung by two marvellous queens of early
music, Sonia Prina and Roberta Invernizzi (June 2); from the madrigali guerrieri
et amorosi performed by the renown ensemble Les Talens Lyriques (May 22), back
in Cremona after a long time, to the elegant and mysterious French noblewomen
evoked at the harpsichord by Justin Taylor, winner of the prestigeous Bruges
International Competition (May 15).
But woman of all women, perfect and holy mother and wife, is the Virgin Mary,
celebrated in many of the sacred concerts of the Festival: from the usual performance
of the Vespro della Beata Vergine, assigned this year to Il Canto di Orfeo directed
by Gianluca Capuano (May 27), to the Black Madonna of Montserrat, honoured
by Jordi Savall and his Capella Reial de Catalunya (May 21); from De Victoria’s
Salve Regina and other motets dedicated to the Virgin, interpreted by La Grande
Chapelle (May 15), for the first time at the Festival, to a magnificent programme
dedicated to Pergolesi’s music performed by Ghislieri Choir & Consort (May 20).
We will go back to Spain, in Castile, with the Micrologus (May 29) to admire the
Cantigas de miragres e de loor (of miracles and praises), composed during the
13th century for Alfonso X ‘el Sabio’. The Tallis Scholars will also depict the Virgin,
praised in breathtaking compositions by Josquin, Monteverdi and...Pärt (May 28).
During the weekends of May, new horizons of early music (Orizzonti) will be
explored and young talents discovered: from the already mentioned Justin Taylor
to the north-European ensemble Radio Antiqua, invited in collaboration with the
Festival d’Ambronay and featuring 17th and 18th century Italian cantatas and
sonatas (May 29). Last but not least, the usual crossover concert of the Festival,
for an unusual sound experience, this time with the renown and elegant French
jazz player Michel Godard (Across, May 19): early music mirrors jazz music,
finding a common language, an indissoluble bond.
As usual, Monteverdi Festival spreads out during the spring throughout the town,
looking for unusual venues: sacred music is performed in the beautiful baroque
churches of the town, and secular music concerts are held in cloisters, courts,
historical villas, as well as in the beautiful Auditorium Arvedi.
Moreover, there are many collateral events enlivening the Festival (Monteverdi
OFFicine): meeting the artists, Euridice’s adventurous story told by the fascinating
Luca Scarlini (May 26), readings and poems dedicated to women and performed by
the renown actress Laura Marinoni, and a new project of early music masterclasses,
held by excellent artists, such as Stefano Montanari, Christoph Rousset, Sonia Prina
e Roberta Invernizzi,and dedicated to the performance practice of the baroque
violin, the harpsichord and the voice.
Riding the wave of last year’s success, Monteverdi Festival sets sail again, ready
for the journey that Monteverdi undertook so many times between Cremona,
Mantua and Venice. A new Music Cruise on the waterway connecting the Po river,
the Mincio river and the Venetian Lagoon. A boating holiday to discover the region
from an usual visual, rhythmed by readings, the placid flowing of water and...
women in music (June 3-4).
Monteverdi Festival is member of:
Réseau Européen de Musique Ancienne
SELVA MORALE E SPIRITUALE
di Claudio Monteverdi
Concerto di inaugurazione
Selva morale e spirituale represents the full achievement of Monteverdi’s
long career as maestro di cappella at S. Mark and other churches in Venice,
where the luxuriant collection was published in 1640 (or 1641) and dedicted
to Eleonora Gonzaga, daughter of duke Vincenzo I. Modo Antiquo performs
an exuberant and theatrical selection of the most significant liturgical work
since the Vespers 1610.
Chiesa di S. Marcellino ore 21.00
sabato 14 maggio
Federico Maria Sardelli, direzione
concerti
MODO ANTIQUO
Coronamento della sua lunga carriera di maestro di cappella a S. Marco ed
in altre chiese, scuole e oratori veneziani, la Selva morale e spirituale fu
l’ultima fatica pubblicata a Venezia nel 1640 (o 1641) e dedicata a Eleonora
Gonzaga, figlia del duca Vincenzo I che Monteverdi aveva servito a Mantova
per oltre vent’anni. Della Selva, eterogenea e rigogliosa – proprio come
una foresta – per forme, generi e stili diversi, Modo Antiquo esegue una
silloge esuberante e a tratti ‘teatrale’.
LA TÉNÉBREUSE
Musiche di
J. S. Bach, F. Couperin, J. D’Anglebert, J. J. Froberger
in collaborazione con
International Competition Musica Antiqua - MA Festival Bruges
Orizzonti
As in a historical film on the France of Sun King or in a novel written
by Benedetta Craveri, Justin Taylor – winner of the 2015 Bruges
Competition – traces the elegant sonorities of a French gallery among dances,
tombeau and toccatas. Notes of grace and poetry, pleasures and mystery,
whispered on the keyboard in a fascinating palace...
Palazzo Fodri ore 11.00
domenica 15 maggio
JUSTIN TAYLOR , clavicembalo
concerti
Come in un romanzo della Craveri o nei film in costume sulla Francia del Re
Sole, il concerto di Justin Taylor, vincitore dell’ultima edizione del prestigioso
Concorso di Bruges, ripercorre le eleganti sonorità di un salotto francese, tra
danze, tombeau e toccate. Note di grazia e poesia, raffinatezza e mistero,
sussurrate alla tastiera in un palazzo pieno di fascino...
SALVE REGINA
Messa, mottetti e Magnificat di T. Luis de Victoria
Novità Festival
Born in Castille, Tomás Luis de Victoria worked in Italy, mainly in Rome, and
probably represents the most important composer of Spanish Renaissance.
Among his sacred works, composed between the XVth and XVIth century,
the Salve Regina mass (Rome, 1592) stands out: it marvellously combines
the Palestrina Roman style and the expressive character typical of the
Spanish tradition.
The concert, including also motets dedicated to the Virgin and the superb
Magnificat for 8 voices, is performed by La Grande Chapelle di Albert Recasens, invited for the first time at the Festival. Upon its foundation in 2005,
fired by a desire to spread Spain’s musical heritage, the ensemble has been
awarded many prizes for the artistic rigour and the original programmes.
Chiesa S. Omobono ore 18.00
domenica 15 maggio
Albert Recasens, direzione
concerti
LA GRANDE CHAPELLE
Castigliano di nascita, ma romano per formazione e attività, Tomás Luis de
Victoria è forse il compositore più importante del Rinascimento spagnolo.
Tra le sue composizioni sacre, composte tra fine ‘500 e inizio ‘600, spicca la
Messa Salve Regina (Roma, 1592) che fonde mirabilmente lo stile romano
di matrice palestriniana con i caratteri tipici della tradizione spagnola.
Il concerto, che include anche alcuni mottetti dedicati alla Vergine ed il
superlativo Magnificat a 8 voci, è affidato a La Grande Chapelle di Albert
Recasens, invitato per la prima volta al Festival.
L’ensemble nato nel 2005, con l’intento di scoprire e diffondere il patrimonio
musicale spagnolo, ha ricevuto numerosi premi prestigiosi per il rigore artistico
e l’originalità dei programmi.
ET IO CANTO PER LEI
Duetti di Claudio Monteverdi
In the elegant galleries of Palazzo Affaitati one can admire paintings, frescos
and sculptures of 15th and 16th century artists: portraits, still life, landscapes
far distant in space and time that are finally brought back to life with Monteverdi’s refined music performed by the Cremonese ensemble and with poetical
readings of the renown Milanese actress... all strictly in a woman disguise.
Museo civico Ala Ponzone ore 21.00
Anna Camporini, soprano
Anna Bessi, mezzosoprano
mercoledì 18 maggio
CREMONA ANTIQUA
Immersi nelle sontuose sale del Museo civico di Palazzo Affiatati, si ammirano tele, affreschi e sculture di artisti del ‘400 e del ‘500: ritratti, nature
morte, paesaggi lontani nel tempo e nello spazio rievocati dagli intrecci
sonori dell’ensemble cremonese e dalle letture poetiche della nota attrice
milanese… il tutto rigorosamente al femminile.
concerti
LAURA MARINONI, drammaturgia e letture
A TRACE OF GRACE
Musiche di C. Monteverdi, M. Godard
Across – Novità Festival
giovedì 19 maggio
Michel Godard, serpentone, tuba e basso
Guillemette Laurens, voce
Gavino Murgia, voce e sassofono
Luciano Biondini, fisarmonica
Michel Godard is today one of the most interesting musicians: talented tuba
player, he contributed to the rediscovery of the Renaissance serpent; he
performs crossover programmes with an individual style and an outstanding
virtuosism. His last project dedicated to Monteverdi combines jazz and
baroque musicians in search of a common language, among improvisations
and daring harmonies. An evocative game of mirrors and of contaminations
merging past and present.
Palcoscenico Teatro A. Ponchielli ore 21.00
MICHEL GODARD QUARTET
concerti
Michel Godard è uno degli interpreti più interessanti di oggi: suonatore di
tuba, ha contribuito al recupero del serpentone rinascimentale, affrontando
repertori crossover, con uno stile individuale ed uno stupefacente virtuosismo.
Il suo ultimo progetto dedicato a Monteverdi si fonda sull’incontro di musicisti
barocchi e jazzisti, alla ricerca di un comune linguaggio tra improvvisazioni
ed audaci armonie. Un mirabile gioco di specchi e di contaminazioni in cui
si fondono indistinti l’antico e il moderno.
MESSA DI G.B. PERGOLESI
Messa in re maggiore e mottettoni di G. B. Pergolesi
Pergolesi’s life has always had an aura of legend, due to the composer’s
fame and intense activity and probably to his premature death at the age
of 26. Renown throughout Europe for his modern pre-Romantic operas,
Pergolesi also wrote marvellous sacred music (such as his Stabat Mater). The
Ghislieri Choir & Consort perfoms his Mass in D and an unpublished motet
dedicated to the Virgin (Dignas laudes resonemus) in a magnificent concert
for double choir and orchestra.
Chiesa S. Marcellino ore 21.00
venerdì 20 maggio
Marlis Petersen, soprano
Marta Fumagalli, contralto
Giulio Prandi, direzione
concerti
GHISLIERI CHOIR & CONSORT
Da sempre Pergolesi è circondato da un’aura di mito e leggenda, vuoi per
la fama raggiunta in pochissimi anni di febbrile attività, vuoi per la morte
prematura a soli ventisei anni. Conosciuto ed apprezzato in tutta Europa
per le sue opere à la page, che anticipano una certa sensibilità romantica,
Pergolesi si cimentò con altrettanta maestria nel repertorio sacro (celebre
il suo Stabat Mater). Il Ghislieri Choir & Consort interpreta la Messa in re
maggiore e un inedito mottetto mariano (Dignas laudes resonemus) in un
concerto in cui doppi cori ed orchestra si intrecciano in una scrittura ora
intima, ora magniloquente.
LA CAPELLA REIAL DE CATALUNYA
HESPÈRION XXI
Jordi Savall, direzione
IL LLIBRE VERMELL di MONTSERRAT
Not far from Barcelona, the Monastery of Montserrat, one of the most
spiritual venues in Europe, rises on an enchanting peak and is dedicated to
the Black Madonna, patron saint of Catalonia since 1881. The 14th-century
manuscript Llibre Vermell is preserved here, saved from the Napoleonic sack.
Jordi Savall and his ensemble bring back to life the splendid collection of
medieval dances, virelai, canons and liturgical songs written to welcome the
pilgrims after their long journey.
Chiesa S. Marcellino ore 21.00
concerti
A pochi chilometri da Barcellona, si erge l’antico Monastero di Montserrat, uno
dei luoghi più spirituali d’Europa immerso in uno scenario fiabesco e dedicato
al culto (a tutt’oggi vivo) della Vergine Nera, patrona della Catalogna dal
1881. Qui si conserva il Llibre Vermell, un antico manoscritto compilato alla
fine del XIV secolo, salvato dai saccheggi napoleonici: la splendida raccolta
di danze, virelai, canoni e canti liturgici intonati in onore della Moreneta
per accogliere i pellegrini dopo il loro lungo viaggio prende vita con Jordi
Savall e il suo celebre ensemble.
sabato 21 maggio
Canti e danze per la Vergine Nera di Montserrat
ZEFIRO TORNA
Musiche di C. Monteverdi, D. Castello, G. B. Fontana
In his Books of Madrigals, Claudio Monteverdi depicts all human feelings,
light and intense, embodied in an extremely modern music. Key-figure
of the transition from Renaissance to Baroque, Monteverdi explores the
polyphonic madrigal, as well as the new path of monody leading later
to operas and cantatas.
The prestigeous French ensemble Les Talens Lyriques performs the most
beautiful madrigals (particularly from Book VIII) and arias and duets from
L’incoronazione di Poppea and from Il ritorno di Ulisse in patria.
domenica 22 maggio
Auditorium Giovanni Arvedi (Museo del violino) ore 18.00
Emiliano Gonzalez Toro, tenore
Anders J. Dahlin, tenore
Christophe Rousset, direzione
concerti
LES TALENS LYRIQUES
Nei suoi nove libri di madrigali, Claudio Monteverdi dipinge l’intera tavolozza
di sentimenti umani, dai più leggeri ai più profondi, incarnati in una musica
che ci appare sorprendentemente moderna.
Protagonista chiave della transizione tra Rinascimento e Barocco, Monteverdi
esplora tutte le risorse del madrigale polifonico, ma al contempo intraprende
il nuovo sentiero della monodia accompagnata, che condurrà all’opera
e alla cantata.
Les Talens Lyriques, uno dei più celebri ensemble di oggi, propone i più
bei madrigali (in particolare dal Libro VIII) intrecciati ad arie e duetti da
L’incoronazione di Poppea e da Il ritorno di Ulisse in patria.
LUCA SCARLINI, storyteller
EURIDICE IN PERICOLO
Un racconto son et lumière sulle cantatrici di Claudio Monteverdi
Anna Bessi, mezzosoprano
CREMONA ANTIQUA
Musiche di C. Monteverdi, S. Rossi
Famous singers of the time often came across Claudio Monteverdi’s life
and music. The charming Adriana Basile, sister of the famous author of
The Tale of tales, was one of the most important performes of the recitar
cantando in Mantua, while nurturing her secret relationship with the refined
and jelous Duke Gonzaga.
Salomone Rossi’s sister, Madama Europa, was also active at the court of
Mantua and was dramatically killed by the Spanish troops.
Extraordinary women lived a life of light and shadows, during an incredible
artistic age, among wars and famine. Luca Scarlini tells us Monteverdi’s daily
life between Mantua and Cremona, for an unforgettable evening of theatre,
improvisations, words and music.
Museo Civico Ala Ponzone ore 21.00
concerti
Le vite di alcune celebri cantatrici si intrecciano alla storia e alla musica
di Claudio Monteverdi. La bella Adriana Basile, sorella del noto autore de
Lo cunto de li cunti, contesa dalle corti d’Italia, fu a Mantova tra le interpreti
principali del recitar cantando, mentre tesseva il suo amore clandestino con
il colto e gelosissimo Duca Gonzaga.
Madama Europa, sorella del finissimo compositore Salomone Rossi, in
forza alla corte di Mantova, perì di morte violenta per mano degli spagnoli.
Destini di luce e d’ombra, figure straordinarie di donne, sullo sfondo di tempi
mirabili per l’arte, tra epidemie e guerre, tra la nebbia incessante e la torrida estate.
Luca Scarlini narra e ricostruisce la vita quotidiana di Monteverdi, tra Mantova
e Cremona, tra racconto, teatro, improvvisazione e musica.
giovedì 26 maggio
Across
VESPRO DELLA BEATA VERGINE
di Claudio Monteverdi
The Monteverdi Festival could not miss the appointment with the magnificent
Vespro della Beata Vergine (Venice, 1610), an absolute cornerstone performed
by Il Canto di Orfeo, reinvited after a few years leave.
Monteverdi’s first sacred composition combines an intimate spiritual prayer
to the versatile and lavishing compositional forms.
Chiesa S. Marcellino ore 21.00
venerdì 27 maggio
Gianluca Capuano, direzione
Non poteva mancare l’ormai consueto appuntamento con il Vespro della
Beata Vergine, uno dei capolavori della storia della musica pubblicato a
Venezia nel 1610, quando il compositore era ancora alla corte dei Gonzaga.
Affidata a Il Canto di Orfeo, che torna felicemente al Festival dopo un paio
d’anni, la prima composizione sacra di Monteverdi, ancora al crocevia tra
prima e seconda ‘pratica’, unisce il valore intimistico della preghiera alla
poliedricità delle forme compositive adottate, in una scrittura unitaria profonda.
concerti
IL CANTO Di ORFEO
LES CORNETS NOIRS
GAUDE VIRGO
Musiche di J. Desprez, A. Lotti, C. Monteverdi, A. Pärt
Chiesa S. Marcellino ore 21.00
sabato 28 maggio
Peter Philips, direzione
A fascinating concert performed by the Tallis Scholars and dedicated to the
Virgin Mary: the grand architectures of Josquin’s Ave Maris Stella mass
echo with the limpid and abstract sonorities of Pärt’s The Woman with the
Alabaster Box, with the dramatic intensity of Lotti’s Crucifixus and with the
famous motets composed by Monteverdi the ‘divine’.
concerti
THE TALLIS SCHOLARS
Un concerto sacro pieno di fascino, dedicato alla Vergine Maria, tra
antico e moderno, in cui le architetture contrappuntistiche della messa
Ave Maris Stella di Josquin – forse il più grande compositore della scuola
fiamminga – riecheggiano con le sonorità terse ed astratte de The Woman
with the Alabaster Box di Pärt, con l’intensa drammaticità del Crucifixus di
Antonio Lotti e di celebri mottetti del ‘divino Claudio’.
Renato Dolcini, baritono
Palazzo Cavalcabò ore 11.00
domenica 29 maggio
RADIO ANTIQUA
Madrigali, arie, cantate che attraversano oltre 150 anni di musica squisitamente
italiana: miniature ‘drammatiche’ da camera, spesso composte ed eseguite in
un’unica preziosa occasione – una visita diplomatica, un tenzone arcadico,
o anche solo per il capriccio di un principe e della sua corte.
Soavi voci e strumenti che risuonavano nei palazzi di Mantova, Roma,
Londra… e a Cremona in uno dei più sontuosi palazzi rinascimentali, dove
prende vita un concerto con Radio Antiqua, giovane ensemble fondato all’Aia
nel 2012 che fa già parlare bene di sé.
Musiche di C. Monteverdi, S. Landi, A. Caldara, G. F. Händel, N. Porpora
Résidences Jeunes Ensembles 2016
in collaborazione con
Centre culturel de rencontre - Festival d’Ambronay
e Ghislieri Musica, Pavia
Orizzonti
Madrigals, arias, cantatas spanning over 150 years of Italian music:
chamber dramatic miniatures, often composed and performed on one unique
occasion – a diplomatic visit, an arcadic contest, or for the pleasure of a
prince and his court. Delicate voices and instruments resounded in the palaces
of Mantua, Rome, London... and in one of the most elegant Renaissance
palaces in Cremona with Radio Antiqua, a promising young ensemble founded
in 2012 at The Hague.
concerti
ALTRI CANTI D’AMOR
Patrizia Bovi, canto e direzione
MADRE DE DEUS
Palazzo Pallavicino Ariguzzi ore 18.00
domenica 29 maggio
MICROLOGUS
Le oltre 400 Cantigas de Santa Maria rappresentano uno dei repertori più
importanti della poesia religiosa in musica del Medioevo, composte sotto
l’egida e l’illuminato patrocinio di Alfonso X di Castiglia.
Conservate in preziosi codici del XIII secolo, le Cantigas narrano i miracoli
della Vergine, ne tessono le lodi, in una continua ed affascinante fusione tra
umano e divino, tra terreno e soprannaturale, ma sono anche il documento
di un chiaro manifesto politico volto a rafforzare l’unità culturale spagnola
nei confronti del resto dell’Europa.
Un universo medievale quotidiano e meraviglioso che i Micrologus riportano
in vita con rigore ed energia.
The over 400 Cantigas de Santa Maria represent one of the most important
collections of Medieval religious poems with music notation, composed under
the patronage and influence of King Alfonso X of Castille.
Preserved in several precious 13th-century manuscripts, the fascinating
Cantigas are related to Marian miracles and depict the Virgin with both
earthly and heavenly traits.
A marvellous universe and everyday life from the Middle Ages that the
Micrologus ensemble rebuilds with rigour and energy.
concerti
Cantigas de Santa Maria del Rey Alfonso X «El Sabio»
Musiche di C. Monteverdi, F. Durante, G. F. Händel, A. Lotti, B. Marcello
giovedì 2 giugno
AMORE E MORTE DELL’AMORE
The concert casts light over some masterpieces of Italian Baroque music
performed by outstanding artists: Luca Pianca, the co-founder of Giardino
Armonico, soprano Roberta Invernizzi and alto Sonia Prina.
An intense and moving programme dedicated to Love and Death combining
beautiful arias and duets of celebrated 17th century Italian composers.
Auditorium Giovanni Arvedi (Museo del Violino) ore 21.00
Ensemble Claudiana
Luca Pianca, direzione
concerti
ROBERTA INVERNIZZI & SONIA PRINA
Un concerto che mette in luce alcune delle perle vocali del Barocco italiano
interpretate da artisti di eccezione: il cofondatore del Giardino Armonico Luca
Pianca, il soprano Roberta Invernizzi e il contralto Sonia Prina.
Un intenso e commovente programma su Amore e Morte, che intreccia
straordinarie arie e duetti dei grandi compositori italiani del ‘600.
Isola S. Giorgio ore 14.30
Sabato 4 giugno
Motonave Stradivari ore 11.00
venerdi 3 giugno
NUOVA BRIGATA PRETOLANA
Laura Catrani, soprano
CANTI D’AIA, DI BOTTEGA E DI CORTE
Musiche di C. Monteverdi e canti di tradizione popolare
ENSEMBLE VOZ LATINA
concerti IN CROCIERA
L’AMANTE SEGRETO
Musiche di C. Monteverdi, F. Caccini, A. Flores, T. Merula, B. Strozzi
Vergini e ninfe, muse e divinità, pianti, gioie e lamenti. Brezze primaverili
ed angosciosi tradimenti. La donna al centro di questo raffinato concerto,
intessuto tra sacro e profano, ed affidato alla penna di Monteverdi, ma
anche a sue ‘colleghe’ di talento, quali Francesca Caccini o Barbara Strozzi
e ad interessanti compositori latinoamericani, che l’ensemble Voz Latina,
nato a Cremona alcuni anni fa ma di ascendenza argentina, si prefigge di
riportare alla luce.
Virgins and Nymphs, Muses and Goddesses, tears, joys and laments.
Spring breeze and pitiful betrayals. Woman is the core of this concert,
both sacred and secular, featuring music by Monteverdi, Francesca Caccini
and Barbara Strozzi, as well as by Latin American composers that Voz
Latina, the ensemble founded in Cremona but of Argentinian descent,
aims at rediscovering.
Come un ponte teso tra secoli e stili lontani, il soprano Laura Catrani porge
le mani alla tradizione orale popolare della Nuova Brigata Pretolana e ai
canti di guerra e d’amore, agli scherzi e le canzonette di Claudio Monteverdi.
Accompagnati dai loro strumenti e percussioni rudimentali (posate, bottiglie,
bastoncini, vassoi, mattoni e tant’altro), cantori e musicisti danno voce alla
ninfa, alla turca, alle damigelle e ai cavalieri del Seicento; cantano storie,
ballate, stornelli e serenate di uomini e donne della tradizione orale del
dopoguerra del paese, delle aie e delle botteghe.
Per vivere la musica assieme senza tradire le proprie identità (solo apparentemente distanti) e per scoprire che nelle differenze c’è ancora un
universo che stupisce.
Crossing a bridge over distant styles and ages, the soprano Laura Catrani
meets the oral tradition of the Nuova Brigata Pretolana, combining war and
love songs and Monteverdi’s scherzi and canzonette. With their rudimentary
percussions (cutlery, bottles, sticks, trays, bricks and so on), bards and
musicians give life to the Nymph, the Turkish Dame, 17th-century knights
and ladies, and sing post-war popular tales, ballads and serenades.
Performing music together, without denying their own identity, and discovering
that a surprising common world still exists.
concerti IN CROCIERA
Across
sabato 4 giugno
ENSEMBLE BAROCCO
DELL’ORCHESTRA DA CAMERA
DI MANTOVA
Francesco Moi, clavicembalo
IL COMBATTIMENTO DI TANCREDI
E CLORINDA
Teatro La Fenice di Venezia. Sale Apollinee ore 18.00
venerdi 3 giugno
Palazzo Ducale, Mantova ore 19.30
COMUNE DI
MANTOVA
di C. Monteverdi
Fondazione Teatro
Composto per il carnevale veneziano del 1624 e pubblicato nell’Ottavo Libro
dei Madrigali guerrieri et amorosi (Venezia, 1638), Il combattimento è un
autentico capolavoro, a metà tra il genere rappresentativo e il madrigale,
in cui Monteverdi sperimenta nuove soluzioni musicali e teatrali. L’amore
di Tancredi e Clorinda, sullo sfondo della battaglia tra cristiani e musulmani,
e declamato sui versi de La Gerusalemme liberata, prendono vita nella
splendida cornice di Palazzo Ducale, dove Monteverdi lavorò per oltre
vent’anni, con le voci di Anna Simboli, Mauro Borgiani e Raffaele Giordani
Composed in 1624 for the Carnival season and published in
the Eighth Book of madirigals (Venice, 1638), Il combattimento is an absolute masterpiece, combining both madrigal and
dramatic style, in which Monteverdi is looking for innovative
solutions as to music and theatre. Tancredi and Clorinda’s
romance, set against the backdrop of the first crusade, and
drawn from the La Gerusalemme liberata, will be evoked
in the marvellous setting of Palazzo Ducale, with the voices
of Anna Simboli, Mauro Borgioni and Raffaele Giordani.
La Fenice di Venezia
Francesca Aspromonte, soprano
Ivano Zanenghi, liuto
A DONNA BELLA E CRUDELE
Arie per soprano e basso continuo di Barbara Strozzi
in collaborazione con Fondazione Teatro La Fenice, Venezia
Tra gli stucchi e gli specchi delle sale neoclassiche della Fenice, un concerto
intimo e raffinato dedicato ad una delle più affascinanti figure femminili
del ‘600: figlia del noto librettista Giulio Strozzi, allieva di Cesti e Cavalli,
fu prolifica compositrice e membro dell’Accademia degli Unisoni a Venezia.
A refined and intimate concert dedicated to one of the most fascinating
women of the 17th century: daughter of the renown librettist Giulio
Strozzi, Barbara was a prolific composer, she studied with Cesti and
Cavalli and was member of the Accademia degli Unisoni in Venice. The
concert will be held in the splendid neoclassical halls of Teatro La Fenice.
concerto a venezia
concerto a mantova
in collaborazione con
Lunedì 9 maggio
IL VIOLINO
Stefano Montanari
Lunedì 23 maggio
IL CLAVICEMBALO
Christoph Rousset
Martedì 31 maggio
LA VOCE
Roberta Invernizzi e Sonia Prina
INFORMAZIONI
Le masterclass ssi svolgeranno nei giorni indicati dalle ore 10.00 alle
ore 18.30, presso il Teatro Ponchielli di Cremona. La partecipazione
è gratuita. La selezione avverrà il giorno stesso della masterclass
e saranno ammessi un massimo di 8 allievi effettivi per le classi di
violino e clavicembalo e di 6 allievi effettivi per le classi di canto
(soprano e mezzosoprano). Chi non supera la selezione potrà seguire
la masterclass in qualità di uditore. Il programma è libero, con
particolare attenzione al repertorio italiano del XVII e XVIII secolo.
Si prega di inviare la domanda d’iscrizione, il programma e il
curriculum vitae entro il 30 aprile 2016 a:
Lisa Navach Progetto artistico Festival Monteverdi
Fondazione Teatro A. Ponchielli - C.so Vittorio Emanuele II, 52
26100 CREMONA
segreteria 0372.022010/011 fax 0372.022099
[email protected]
Dipartimento di Musicologia
e Beni culturali
Università degli studi di Pavia,
sede di Cremona
LABORATORIO DI SCRITTURA ITALIANA
Prof. Piera Tomasoni e
Prof. Angela Romagnoli
per la stesura dei programmi di sala del Festival
Collaborano con il Monteverdi Festival
icine
Monteverdi
Quest’anno il Monteverdi Festival organizza masterclass dedicate alla
prassi esecutiva del Sei- e Settecento, con una particolare attenzione
alla vocalità, al violino e al clavicembalo. Le masterclass avranno
l’obiettivo di ricercare l’eccellenza dei giovani artisti e offrir loro
una giornata di studio e perfezionamento con i più grandi artisti del
panorama italiano ed internazionale.
3 - 4 giugno 2016
COMUNE DI
MANTOVA
Fondazione Teatro
La Fenice di Venezia
Il Monteverdi Festival s’imbarca per una nuova Crociera musicale sul Po,
attraversando le tre città monteverdiane per eccellenza: Cremona, Mantova e
Venezia. Concerti a bordo e all’approdo, in luoghi suggestivi quali il Palazzo Ducale
gonzaghesco o l’isola di S. Giorgio, per ripercorrere le tappe di quel viaggio che
il divino Claudio compì tante volte. Una vacanza in battello, una romantica cena
a bordo, un viaggio sull’acqua per scoprire un paesaggio anfibio mozzafiato.
MUSIC CRUISE (June 3 - 4 2016)
Monteverdi Festival sets sail for a new Music Cruise, ready for the journey that
Monteverdi undertook so many times between Cremona, Mantua and Venice.
Concerts on the deck and at the berth, in marvellous venues such as Gonzaga’s
Palazzo Ducale or S. Giorgio Island. A boating holiday, a romantic dinner on the
deck, floating on the water and discovering a stunning ancestrial landscapes.
Venerdi 3 giugno
Friday, 3 June
ore 8.45 – Ritrovo in Largo Marinai d’Italia dove
si trova, unico in Italia, il pontile fluviale dotato
di ascensore da cui imbarcarsi sulla Motonave
Stradivari. L’Ammiraglia del Po è una delle più
grandi imbarcazioni che solcano le acque del
grande fiume
8.45 am – Meeting point in Largo Marinai
d’Italia and boarding on Stradivari Boat, one of
the biggest boats sailing down the River Po.
ore 9.00 – Partenza da Cremona
ENSEMBLE VOZ LATINA
L’AMANTE SEGRETO
ore 11.00 – Concerto a bordo
ENSEMBLE VOZ LATINA
L’AMANTE SEGRETO
Musiche di C. Monteverdi, F. Caccini, F. Cavalli,
T. Merula, B. Strozzi
ore 12.30 – Pranzo a bordo
8.45 am – Departure from Cremona
11.00 am – Concerts on the deck
Musiche di C. Monteverdi, F. Caccini, F. Cavalli,
T. Merula, B. Strozzi
12.30 am – Lunch on board
Le desiate acque di Claudio Monteverdi
ore 13.30/14.00 – Approdo a Casalmaggiore
ore 14.30 – Sbarco e Transfer in bus a Sacchetta
ore 15.45 – Imbarco a Sacchetta di Sustinente
(MN) a bordo della Motonave Andes 2000
ore 16.00 – Navigazione di un tratto del Po sino
a raggiungere la foce del Mincio: lasciata la conca
di S. Leone (idrovia Fissero-Tartaro-Canalbianco), si
raggiunge la conca di Governolo, la più antica del
sistema idroviario. Il passaggio delle navi nella conca
è una scena inconsueta di particolare suggestione. Si
risale il fiume Mincio, tra salici piangenti e argentati,
passando per Andes (oggi Pietole, luogo natale di
Virgilio) e la Vallazza, nota per le ninfee. Traversata la
Diga Masetti, si apre il Lago inferiore di Mantova sul
quale si affaccia, imponente, la Reggia dei Gonzaga
1.30 /2.00 pm – Arrival in Casalmaggiore and Bus Transfer to Sacchetta
4.00 pm – Boarding at Sacchetta, destination Mantua
6.00 pm – Arrival in Mantua. City touring.
6.10 pm – BusTransfer to the hotel and return at h. 19.00 to Mantua town
centre (optional)
7.30 pm – Palazzo Ducale ,Mantua
ENSEMBLE BAROCCO DELL’ORCHESTRA
DA CAMERA DI MANTOVA
Francesco Moi, clavicembalo
IL COMBATTIMENTO DI TANCREDI E CLORINDA
by C. Monteverdi
in collaboration with Mantova Chamber Music Festival
ore 18.00 – Arrivo a Mantova e sbarco presso
il pontile prossimo al Castello, a due passi dal
Palazzo Ducale
ore 18.10 – Possibilità di transfer in hotel e
ritorno a Mantova centro alle 19 (opzionale)
o in alternativa visita libera al centro storico di
Mantova con appuntamento alle 19.15 di fronte
a Palazzo Ducale
ore 19.30 – Palazzo Ducale, Mantova
ENSEMBLE BAROCCO
DELL’ORCHESTRA
DA CAMERA DI MANTOVA
Francesco Moi, clavicembalo
IL COMBATTIMENTO DI TANCREDI
E CLORINDA
di C. Monteverdi
in collaborazione con
Mantova Chamber Music Festival
ore 21.00 – Cena a bordo con splendida vista
notturna del profilo di Mantova da ammirare dal
centro del Lago inferiore dove la nave si ancorerà
dopo un breve percorso
ore 22.30 – Rientro al pontile, sbarco e transfer
in hotel per il pernottamento
9.00 pm – Dinner on board in the middle of the Inferior Lake with a stunning
view by night of Mantua’s skyline
10.30 pm – Transfer to the hotel
Le desiate acque di Claudio Monteverdi
Sabato, 4 giugno
Saturday, 4 June
ore 8.00 – Transfer da Mantova a Taglio di Po (RO)
8.00 am – Bus transfer from Mantua to Taglio di Po (RO)
ore 10.30 – Imbarco a Taglio di Po, Motonave Delta Tour
Si percorre un tratto del ramo principale del fiume Po (Po di Venezia) da valle verso
monte sino ad incrociare l’idrovia Po-Brondolo, che si raggiunge dopo aver superato
la conca di Volta Grimana, larga 25 metri e lunga oltre 200. Passato sulla destra il
Po di Levante, si traversano il fiume Brenta e successivamente il fiume Adige sino a
raggiungere la conca di Brondolo
10.30 am – Boarding at Taglio di Po, Motonave Delta Tour
ore 12.30 – Tappa a Chioggia
Passata la conca di Brondolo, si arriva nella laguna di Chioggia, si sbarca per una
breve passeggiata con guida nel centro storico di questa antica cittadina di pescatori
dove Carlo Goldoni ambientò le famose Baruffe
ore 13.00 – Pranzo a bordo (menù di pesce secondo tradizionali ricette venete).
Navigazione verso Venezia
ore 14.00 –Tappa all’Isola di S. Giorgio Maggiore
Si raggiunge l’isola di San Giorgio: l’omonima chiesa, realizzata su progetto di Andrea Palladio, custodisce opere di Tintoretto, Jacopo da Bassano, Palma il Giovane e
Sebastiano Ricci. Dal campanile si ha una visione spettacolare della laguna
12.30 am – Stop in Chioggia and short guided tour
1.00 pm – Lunch on board, sailing towards Venice
2.00 pm – Stop at the Island of S. Giorgio Maggiore
2.30 pm – Concert at the Island of S. Giorgio
NUOVA BRIGATA PRETOLANA
Laura Catrani, soprano
CANTI D’AIA, DI BOTTEGA E DI CORTE
Music by C. Monteverdi and popular songs
4.00 pm – Panoramic tour of the Lagoon. Arrival in Venice, Zattere at h. 17.00, and
transfer on foot to Teatro La Fenice
6.00 pm – Teatro La Fenice, Sale Apollinee
Francesca Aspromonte, soprano
ore 14.30 – Concerto all’Isola di S. Giorgio
Ivano Zanenghi, liuto
NUOVA BRIGATA PRETOLANA
A DONNA BELLA E CRUDELE
Arias for soprano and continuo by Barbara Strozzi
in collaboration with Fondazione Teatro La Fenice, Venezia
Laura Catrani, soprano
CANTI D’AIA, DI BOTTEGA E DI CORTE
Musiche di C. Monteverdi e canti di tradizione popolare
ore 16.00 – Giro panoramico della Laguna. Approdo a Venezia alle ore 17.00, Pontile
Zattere, e transfer a piedi per Teatro La Fenice
ore 18.00 – Teatro La Fenice, Sale Apollinee
Francesca Aspromonte, soprano
Ivano Zanenghi, liuto
A DONNA BELLA E CRUDELE
Arie per soprano e basso continuo di Barbara Strozzi
in collaborazione con Fondazione Teatro La Fenice, Venezia
ore 19.00 – Passeggiata libera per Venezia sino alle ore 21.00
ore 21.15 – Appuntamento al Pontile Zattere per il trasferimento via nave a Tronchetto
ore 21.45 – Partenza in bus da Tronchetto per Cremona (arrivo previsto ore 24.00)
9.15 pm – Transfer from Pontile Zattere to Tronchetto. Bus transfer to Cremona
(due arrival at h. 24.00)
Le desiate acque di Claudio Monteverdi
PREZZI / TICKETS
€ 370,00 a persona /per person
Price includes:
cruise, lunches and dinner on the cruise, accommodation in Mantua, trasfer, concerts.
INFORMAZIONI/INFORMATION
Fondazione Teatro A. Ponchielli
C.so Vittorio Emanuele II, 52 - CREMONA
segreteria 0372.022010/011 fax 0372.022099
e-mail: [email protected]
sito: www.teatroponchielli.it
PRENOTAZIONI /BOOKING
Call Center Consorzio Navigare L’Adda
Tel. 029094242Orari di apertura: Lunedi - Domenica, 10.00-18.00
e-mail: [email protected]
sito: www.navigareinlombardia.it
ABBONAMENTI
Abbonamento (n. 14 concerti)
BIGLIETTI
Concerti del 21, 27 e 28 maggio
€ 25,00
Concerti del 14, 20 e 22 maggio
€ 20,00
Concerti del 15 (pom), 19, 29 maggio (pom) e 2 giugno € 15,00
Concerti del 15 (matt) e 29 maggio (matt)
€ 10,00
Concerti del 18 e 26 maggio
€ 5,00
Weekend 1 dal 14 al 15 maggio (3 concerti)
Weekend 2 dal 19 maggio al 22 maggio (4 concerti)
Weekend 3 dal 27 maggio al 29 maggio (4 concerti)
€ 43,00
€ 75,00
€ 70,00
Domeniche a palazzo
(2 concerti, ore 11.00 e ore 18.00)
€ 23,00
Biglietto studenti € 8,00
Prelazione ex abbonati e nuovi abbonamenti
dal 22 febbraio al 4 marzo
Biglietti in vendita dal 5 marzo
In collaborazione con
€ 200,00
Biglietteria online: www.vivaticket.it
prezzi abbonamenti e biglietti
Il costo include:
crociera, pranzi e cena a bordo, pernottamento a Mantova, transfer, concerti.
ia
D
i a
sc
V
a n t e
Bre
Piazza
Risorgimento
V
Viale
i a
D
r e n
t o
a n
t e
e
s
T
i
s
t
e
A m at
i
V
V
a tt
e
o tt
i
i
a
G
h
4
5
Via Ge
rola
mo
da
Cremon
i
s
Mant
ova
i a
l
e
M
n
o
V
a
i a
a
V
i
V
i a
a n
t o
v a
Pa
r
rm
i
D
e l
a
a
ti
bre
C . s o X X S e tt e m
P
Pl
a
n
ti
a
ia
X
I F
e
b
b
r
a
P
io
e
d
e
l
a
n
Vi
as
to
lV
de
Via
e
l
a
r
o
.s
Via Mercatello
d
s e l l
i
r
C
A
S
i a
o
o
a
i
i
d
e
G.M
V
Piazza
Marconi
Vi
a
D
t
erd
G
C
Via
V
i
ia
a
tev
tt
3
Piazza
S.Pietro
i
o
o
1
s
erin
r
l
Mon
a
e
e
i e
P
Piazza
Del
Comune
Via
lli
hie
s
V
an
l
ue
olf
onc
s
V i tt o r i o
P
Via S
m sc i
a
Piazzivari
d
Stra
di
Via P
a
D
Ver
a
m
P
a
2
C.so
ur
Cavo
V ia G ra
nn
ia
i
V ia
i
V
Em
C.so
V
zzini
C.so Ma
i
t
Ma
a
Co
via
Piazza
S.Lucia
Piazza
Cadorna
Piazza
Roma
a mp
l
a
llett
d
r
Piazza
Della
Libertà
Piazza
Lodi
C
sio
6
R.
o
St
i
s
P
nd
Via
is
au
Piazza
S.Agostino
G ra
B
is
r
e’
Via
7
o
ia
Piazza
S.Omobono
Pla
V
G u id
Via
V ia
Piazza
S.Paolo
P
Piazza
Giovanni
XXIII
n i
Piazza
Vida
io
T
va
d
V
o
No
l
t
a
a
e
ti
P
ib
t
G
C
a d
o r
e
P
i o
r d
a n
o
No
r
n
Via
a
a
Piazz a
in
Gall
s o
o r
P i cc
i
or
G
Via Ug
z o
a n
i
Gl
o
a
M
ov
al
la
s
i
i Dat
olan
C
rn
Vil
r
n
i a
Ca
Via
o
Via
o
e
V
r
C
D
va
t
8
r
c
i a
l
e
i a
r
ni
mi
ro
e
Largo
P.Sarpi
i a
B
Ge
i
l
ld
a
ba
P
ri
V
V
i a
a
Ga
r i
e s
t e
V
Via
i
o
T
Via Genala
rs
V
Co
T
Via Del Giordano
1
Teatro Ponchielli
Corso Vittorio Emanuele II, 52
3
Auditorium “Giovanni Arvedi”
MdV Museo del Violino - Piazza Marconi
5
Palazzo Fodri
Corso G. Matteotti, 17
7
Chiesa S. Omobono
Piazza S. Omobono
2
Chiesa di San Marcellino
Via Ponchielli
4
Palazzo Cavalcabò
Corso G. Matteotti, 31
6
Palazzo Pallavicino Ariguzzi
Via Colletta, 5
8
Museo civico Ala Ponzone
Via Ugolani Dati
Informazioni e servizi per il pubblico
Tutta la programmazione del Teatro Ponchielli è consultabile sul sito www.teatroponchielli.it. Chi lo desidera può
chiedere di ricevere al proprio domicilio il materiale informativo delle stagioni richiedendolo alla segreteria del Teatro
tel. 0372 022010 /11 o per mail a [email protected] Eventuali disservizi possono essere segnalati inviando
una comunicazione per posta, per fax 0372 022099, o per posta elettronica all’indirizzo [email protected]
ORARI. La biglietteria del Teatro A. Ponchielli è aperta tutti i giorni feriali dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle
19.30 ed è chiusa la domenica e i giorni festivi. Nei giorni di spettacolo serale protrae l’apertura fino al primo intervallo.
Nei giorni di spettacolo pomeridiano festivo apre un ora prima dell’inizio dello spettacolo.
PRENOTAZIONI E ACQUISTI, ABBONAMENTI E BIGLIETTI. È possibile prenotare ed acquistare
abbonamenti e biglietti secondo i termini di date riportate nelle informazioni di vendita delle singole stagioni. Alle
associazioni culturali, Cral e biblioteche, sono riservati specifici contingenti di biglietti. È possibile acquistare i biglietti
anche presso tutti gli sportelli della Banca Cremonese di Credito Cooperativo, nei normali orari di apertura (informazioni
presso tutte le filiali tel. 0372.9281).
PORTATORI DI HANDICAP MOTORIO. Il Teatro dispone di alcuni posti facilmente raggiungibili ai portatori
di handicap motorio. Per i portatori di handicap motorio è previsto un biglietto omaggio e un biglietto ridotto per
l’accompagnatore. Gli spettatori con disabilità motoria sono pregati di effettuare la propria prenotazione presso la
segreteria del Teatro almeno tre giorni prima della data dello spettacolo telefonando al numero 0372.022.024.
PRENOTAZIONI TELEFONICHE. La biglietteria accetta, in orario di apertura e compatibilmente con la presenza di
pubblico agli sportelli, prenotazioni telefoniche di abbonamenti e biglietti ai numeri 0372.022001 e 0372.022002.
La regolarizzazione dei posti così prenotati deve avvenire entro tre giorni, pena l’annullamento della prenotazione.
Le prenotazioni telefoniche non si accettano nel primo giorno di apertura delle vendite. Non si accettano contestazioni
sui posti assegnati.
ACQUISTO BIGLIETTI TRAMITE INTERNET. Fino a 48 ore prima di ogni spettacolo è disposizione del pubblico
un quantitativo di biglietti per l’acquisto in internet sul sito www.vivaticket.it; all’atto della prenotazione verrà rilasciato un
numero d’ordine da utilizzare per il ritiro dei biglietti; il pagamento dovrà essere effettuato con carta di credito. Il
servizio comporta un aggravio del costo del biglietto del 12% in favore del gestore del servizio. Il ritiro dei biglietti
dovrà avvenire almeno un’ora prima dall’inizio dello spettacolo e dietro esibizione di un documento di identità.
PAGAMENTI IN BIGLIETTERIA. Abbonamenti e biglietti acquistati direttamente in biglietteria possono essere pagati
per contanti, con assegno circolare non trasferibile intestato a Fondazione Teatro Ponchielli, con carta di credito e bancomat.
PAGAMENTI A DISTANZA. L’importo relativo ad abbonamenti e biglietti prenotati telefonicamente può essere
versato tramite vaglia postale intestato a Fondazione Teatro Ponchielli - Corso Vittorio Emanuele II 52, 26100 Cremona,
indicando i dati dell’acquirente, la data dello spettacolo, il numero e il settore dei posti prenotati. Il pagamento può
essere effettuato con con vaglia postale e bonifico bancario..
DATE SPETTACOLI. Motivi tecnici o cause di forza maggiore potrebbero determinare variazioni di date o di orari
della rappresentazioni. Eventuali cambiamenti saranno tempestivamente comunicati con l’affissione di avvisi davanti
al Teatro e tramite la stampa locale e informazioni potranno essere richieste alla biglietteria. Aggiornamenti su date
e orari degli spettacoli sono consultabili sul sito del teatro (www.teatroponchielli.it). Il rimborso dei biglietti, al netto di
eventuali spese postali, viene effettuato soltanto in caso di cancellazione definitiva dello spettacolo.
VARIAZIONI PROGRAMMA. La direzione del Teatro si riserva il diritto di apportare al programma
cambiamenti resi necessari da esigenze tecniche o da cause di forza maggiore.
PUNTUALITÀ. Non è consentito l’accesso alla sala a spettacolo iniziato. Chi si presenta in Teatro dopo l’inizio dello
spettacolo potrà accedere al proprio posto al primo intervallo.
CAMBI DI POSTO. Il Teatro si riserva la possibilità di effettuare spostamenti su alcuni posti anche in abbonamento
nel caso di inderogabili esigenze tecniche. Non è consentito occupare posti diversi da quelli assegnati senza autorizzazione.
SERVIZIO BAR. Il Teatro è dotato di due bar: a lato del foyer (piano platea), nel Ridotto dei palchi (terzo ordine).
Galleria e Loggione possono usufruire del bar del Ridotto.
GUARDAROBA. Platea, galleria e loggione sono dotati di guardaroba gratuito. Eventuali cappotti introdotti in
sala dovranno essere indossati o tenuti sulle ginocchia. È vietato appoggiare qualsiasi indumento sulle poltrone. Non
si possono introdurre in sala ombrelli.
ASCENSORE. Il Teatro è dotato di ascensore; si può richiederne l’uso al personale di sala.
RISERVATEZZA. Il Teatro assicura ai sensi del D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 (Testo Unico Privacy) la riservatezza dei dati personali e il loro esclusivo
utilizzo per comunicazioni inerenti l’attività del Teatro stesso, nonché la loro cancellazione su semplice richiesta.
AGEVOLAZIONI PARCHEGGIO
Gli spettatori del Teatro Ponchielli potranno
godere di particolari agevolazioni durante le
serate di spettacolo presso il parcheggio di
Piazza Marconi.
re
7 e 9 ottob
Informazioni presso la biglietteria del Teatro
(tel. 0372 022001/02)
MMER
A MIDSU
DREAM
NIGHT’SBritten
Parcheggio Piazza Marconi
in
di Benjam
Aperto e Videosorvegliato H24
Piazza Marconi, Cremona - 26100
Tel.: 0372/28936
www.sabait.it
vembre
bre e 1 no
28, 30 otto
TUTTE
COSÌ FANAmadeus Mozart
g
di Wolfgan
A
Teatro Ponchielli
Corso Vittorio Emanuele II, 52
Parcheggio
Piazza Marconi
embre
v
11 e 13 no
mdv
MDV
Museo del Violino
violino
OT
TURANDPuccini
o
di Giacom
vembre
25 e 27 no
IN ITALIA
O
C
R
U
T
IL
ossini
oR
di Gioachin
s t a g io n e
2 016
mbre
8 e 10 dice
IATA
LA TRAV
e Verdi
di Giusepp
A
Info:
Segreteria:
0372.022.010 e 0372.022.011
Biglietteria:
(ore 10.30 - 13.30 e ore 16.30 - 19.30)
tel. 0372.022.001 e 0372.022.002
[email protected]
Biglietteria on-line: www.vivaticket.it
e-mail: [email protected]
www.teatroponchielli.it
Progetto grafico / esecutivi digitali:
Testa Consulenti Creativi & Publicitari
Stampa: Fantigrafica srl
Scarica

Libretto Monteverdi Festival 2016