Novembre/Dicembre 2013 > Anno 30 > n.
289
Periodico 6/6 - Poste Italiane S.p.A.
D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n°46) art. 1, comma 1, DCB VR / I.P.
Composizioni Floreali
Le nuove
Decorate a mano
BIONDAN SPA
Via del Vegron, 2 · 37141 Montorio (VR) - Italy
Tel. 045.8950555 · Fax 045.8950444
[email protected] · www.biondan.it
intra
CNC
www.studiokey.it
accessiblequality
370°
SEGATRICE
A PONTE CNC
a 5 assi interpolati
90°
Con testa orientabile di 370°, testa inclinabile di 90°,
banco fisso in acciaio zincato a caldo con copertura in
legno o PVC (opzionale) per disco fino a 725 mm di
diametro azionato da inverter. Corsa verticale (asse Z)
da 400 mm.Tutte le strutture principali della macchina
sono in acciaio zincato a caldo. Con barriera di sicurezza
a fotocellule. Elevate velocità, massima precisione grazie
ai motori brushless con encoder assoluti, guide a
ricircolo di sfere,riduttori di precisione, interpolazione
degli assi con CNC. Elettromandrino da 4.300 rpm
(6.000 rpm a richiesta) con albero forato per passaggio
acqua e attacco frese da 36x2 - ½” gas o con cono ISO
40 a 8.000 rpm per cambio utensile automatico (a
richiesta). Pulsantiera pensile con video 15” TFT a colori
TOUCHSCREEN con porta USB e quadro elettrico in
acciaio INOX. Intra unisce all’estrema facilità di utilizzo
in manuale, una programmazione semplice ed intuitiva
sia delle lavorazioni base che di quelle più avanzate,
programmazione parametrica, tagli da cad, contornatura,
profili e sagome, forature, carotature, bassorilievi,
scritture ecc e può essere integrata con varie
funzionalità tra cui la fotografia lastra con camera
digitale, lo spostamento pezzi con ventosa, lo scarico
pezzi con ventosa, il cambio utensile automatico con
cono ISO o magnetico, il rodding e lo scambiatore di
tavole e il tornio.
ISO 9001
Gmm S.p.A.
Via Nuova,155 - 28883 Gravellona Toce (VB) Italy
Tel. +39 0323 849711 - Fax +39 0323 864517
e-mail: [email protected] - web site: www.gmm.it
AZ editoriale
di Gigi Vesentini
[email protected]
Buon 2014
da Az Marmi
Per noi della redazione di Az Marmi, si chiude un anno
che ci ha visti in prima linea insieme ai nostri editori, ai nostri
inserzionisti e lettori nelle principali fiere di settore. Abbiamo
seguito più di trenta manifestazioni fieristiche, intervistato
e raccolto le opinioni di più di cento imprenditori del marmo,
anticipato i problemi di un settore che conosciamo e amiamo.
N
on ci piace chiudere un
anno parlando di crisi,
soprattutto alla vigilia
delle festività natalizie, tuttavia
nonostante in Europa la ripresa
sia iniziata, la congiuntura negativa continua a mordere il nostro
Paese. Troppo facile prendersela
con la classe politica, ma come
ignorare la cronaca degli ultimi
giorni: alluvionati sardi sul lastrico...consiglieri regionali del Piemonte che si fanno rimborsi vergognosi ai danni dei contribuenti..
Un’istantanea dell’Italia di oggi!!!
Happy 2014 from Az Marmi!
For us, at Az Marmi, a year closes that saw us at the forefront
together with our publishers, our advertisers and readers,
at the major trade fairs around the world. We visited more
than thirty exhibitions, interviewed and gathered the opinions
of over a hundred entrepreneurs in the marble industry,
anticipating the problems of a sector we know very well and love.
W
e don’t want to close
the year talking about
the crisis, especially
a few days before Christmas. But
the economic recession continues
AZmarmi
v
4
to hit our country even if there
are signs of a recovery in the rest
of Europe. It is but too easy to
blame the political class, but how
can we ignore the news in recent
days? Sardinian flood victims on
the streets ... the regional administrators of Piedmont who put
into their pockets incredibly high
reimbursements at the expense
Una gamma completa
di centri di lavoro
A complete range of
CNC machines
IDEA TOP 20.10
Centro di lavoro per fresatura,
foratura, contornatura, scrittura,
lucidatura e scolpitura
Numerically controlled
machining centre for milling,
drilling, shaping and polishing
(X/Y/Z) 2050x1190x280
IDEA TOP 30.14
Centro di lavoro CNC
per fresatura, foratura,
contornatura, ribassatura,
scrittura, lucidatura
e scolpitura
Numerically controlled
machining centre for milling,
drilling, shaping, polishing,
bas-riliefs and kitchen top
recess surfaces
(X/Y/Z) 3100x1600x300
HYPER TOP 5
Centro di lavoro 5 assi
interpolati in continuo.
Rotazione testa di +/-200°
ed inclinazione di +/-100°
Numerically controlled
machining centre with 5
interpolated axes.
Head rotation +/-200°
Head tilting +/-100°
(X/Y/Z) 3000x1600x600
www.cobalm.com
[email protected]
Via I. Silone, 3 - 47039 Savignano sul Rubicone (FC) - ITALIA
Tel. +39 0541 942228 - Fax +39 0541 942238
AZ editoriale
Mi chiedo quando finirà? Non sarebbe ora che l’Europa mandasse dei Commissari a far pulizia di questi
banditi travestiti da amministratori. Potrebbero beneficiarne tutti, anche chi fa politica con coscienza
ed onestà!!! In Germania, Olanda e in tutto il nord
Europa l’economia va a gonfie vele perché gli amministratori sono persone serie e oneste, e al più piccolo errore vengono costretti alle dimissioni. Qui in
Italia è sfiduciato dai cittadini perfino il ministro della giustizia e nonostante ciò non si dimette, anzi viene tutelato dal primo ministro… senza regole certe
e uguali per tutti difficilmente potremo ripartire, ma
lo sapete che Franco Fiorito, condannato per essersi
appropriato di più di un milione e trecentomila euro,
è uscito dalla Regione Lazio con 48 mila euro di buona uscita (fonte TG5)..I vitalizi dei consiglieri della
Regione Lazio? Tutt’altro che aboliti. Una gran parte del settore produttivo del marmo in Italia, prima
della crisi il più grande del mondo, è stato distrutto e
molte aziende sono scomparse. Questo dato da solo
dimostra l’immensa quantità di danni irreparabili che
il Paese subisce. Questa situazione ha le sue radici
of taxpayers ... This is a snapshot of Italy today!
I wonder when will all this come to an end? Isn’t
it time that Europe sends inspectors and commissioners to clean the house of these bandits disguised as administrators. Everyone could benefit from
this! Also those politicians who work with conscience and honesty! In Germany, in the Netherlands
and throughout northern Europe, the economy is
booming because political administrators there are
serious and honest, and they resign at the smallest error they make. Here in Italy even the minister of justice is mistrusted by citizens and yet, he
does not resign, in fact he is protected by the prime
minister. It will be hard to re-launch our economy
without rules, certain and valid for all. Just think
of Franco Fiorito, one of Lazio regional administra-
tors, who has been convicted for having embezzled over one million and three hundred thousand
euro and left Lazio Regional Administration Board
with a severance pay of 48,000 euro (source: TG5
news broadcasting program). And what about the
lifelong annuity rights of Lazio regional administrators? Far from being abolished.
AZmarmi
v
6
A large part of the marble productive sector in Italy,
i.e. the largest manufacturing country in the world before the crisis, has been destroyed and many
companies have disappeared. This fact alone is proof of the irreparable damage that the country suffers. This situation has its roots in the degraded political culture of our country’s governors, who have
signed, in recent years, several international agre-
AZ editoriale
nella cultura politica enormemente degradata dell’élite del Paese,
che, negli ultimi decenni, ha negoziato e firmato numerosi accordi e trattati internazionali, senza
mai considerare il reale interesse
economico del Paese e senza alcuna pianificazione significativa
del futuro della nazione. L’Italia
AZmarmi
v
8
non avrebbe potuto affrontare
l’ultima ondata di globalizzazione
in condizioni peggiori. La leadership del Paese non ha mai riconosciuto che l’apertura indiscriminata di prodotti industriali a basso
costo dell’Asia avrebbe distrutto
industrie una volta leader. Ha firmato i trattati sull’Euro promet-
tendo ai partner europei riforme
mai attuate, ma impegnandosi in
politiche di austerità. Secondo le
analisi della nostra redazione, impegnata in centinaia di interviste
ad imprenditori del settore lapideo, oggi lavora solo chi esporta.
Secondo noi è inutile lamentarsi
accusando dei nostri guai gli effetti di una crisi internazionale,
soprattutto perché passata l’onda
nera, le nazioni hanno iniziato a
riprendersi. Dagli Usa, particolarmente colpiti dalla recessione,
arrivano notizie di una ripresa, in
tono minore è in crescita anche
l’economia spagnola, in Germania
la domanda regge, l’Est Europa
lavora, il Brasile nonostante sia
stata identificata una bolla finanziaria di notevoli dimensioni, il Pil
è in aumento, la Cina dopo uno
stop per ragioni politiche (risolte),
trionfa. L’India lavora nonostante il crollo del potere di acquisto
della sua moneta. I mercati Nord
Africani soffrono a causa di conflitti interni, escludendo il Marocco, dove una politica economica
illuminata (600.000 case popolari in costruzione e finanziamenti
appoggiati dallo stato a sostegno
dell’edilizia) sta facendo crescere la nazione. Canada, Australia,
Sud Africa sembrano i primi della
classe. Gli italiani non ce la faranno a salvare un Paese vicino al
collasso senza recuperare lo spirito di quei fondatori dello Stato
italiano che avevano combattuto,
addirittura fino alla morte, per
portare l’Italia a quella posizione
centrale di potenza culturale ed
economica all’interno del mondo
occidentale, che il Paese aveva
occupato solo nel tardo Medio Evo
e nel Rinascimento.
editoriale
ements and treaties without ever
considering the real economic interest of the country and without
planning its future. Italy could not
have faced the last wave of globalization in worst condition than
this one. Our country’s leaders
never recognized that opening
indiscriminately the doors to lowcost industrial products arriving
from Asia would have destroyed
companies that were once leaders in the international markets.
They also signed treaties on the
Euro currency, promising our
European partners reforms that
were never implemented and engaging in austerity strategies.
excluding Morocco where a successful economic policy (600,000
houses are to be built within public housing plans and the state
is granting financial aids to the
building sector) is making the
country grow fast. Canada, Australia, South Africa seem to be
at the top of the ranking. Italians
will definitely not be able to save
their country which is today close to collapse, without recovering
the spirit of the founders of the
Italian State who fought to bring
Italy back to the cultural and economic heart of the Western world, where it was in the late Middle
Ages and the Renaissance.
According to the analysis made by
our editorial staff, with hundreds
of interviews with entrepreneurs
in the stone industry, we can say
that only those companies that
export can work today. We think
it is useless to complain accusing
the international crisis and its effects of our troubles especially
because the other countries have
begun to recover after the worst
moment of it. News are coming
from the U.S. of a recovery, and
it was one of the most hardly hit
countries, some signs are also
visible in Spain, the demand is
good from Germany, Eastern
European countries are working,
in Brazil the GDP has improved
a lot even if some major financial troubles have been identified, China is running fast after
a stop due to political reasons
(now resolved). India is doing
good despite a collapse of the
purchasing power of its currency. North Africans markets are
suffering from internal conflicts,
AZmarmi
v
9
Copie stampate: 9000
Registrazione del
Tribunale di Verona
n° 612 del 17.05.84
R.N.S. 4656
Roc n. 20984
Novembre/Dicembre 2013 > Anno 30 > n.
sommario
289
Periodico 6/6 - Poste Italiane S.p.A.
D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n°46) art. 1, comma 1, DCB VR / I.P.
n. 289
Anno XXX
Novembre/Dicembre
2013
4
AZ editoriale
Buon 2014 da Az Marmi
Happy 2014 from Az Marmi!
12
48ª edizione Marmomacc 2013
48th edition of Marmomacc 2013
Direttore
Gigi Vesentini
Editore
Editoria Bra S.r.l.
www.azmarmi.com
Direzione, redazione
e amministrazione
37141 Montorio (VR)
Via del Vegron, 2D
tel: 045 8840421
fax: 045 8869805
[email protected]
[email protected]
In redazione
Uberto Tommasi
Hanno collaborato
Bruno Prosdocimi
Ivy Mefalopulos
Giorgio De Carli
Beatrice Biondan
AZ fiere
44
Pubblicità
Editoria Bra Srl Verona
tel: 045 8840421
fax: 045 8869805
[email protected]
AZ fiere
Gli amici di AZ Marmi
Traduzioni
Domino Traduzioni
Faenza (RA)
Impianti e stampa
Grafiche Corrà (VR)
La redazione si riserva di
modificare i testi inviati.
Manoscritti, foto e disegni
anche se non pubblicati
non si restituiscono.
50
AZ reportage
60
AZ mercatino
Visita alla Marmi
e Graniti Favorita Spa
Il mercatino di AZ Marmi
68
Per associazioni
di categoria,
consorzi, imprese
Copia saggio art. 2,
comma 3
let. d) D.P.R. 633/72
AZ scultura
La grande opera dello scultore
Dario Marconi
Progetto grafico
e impaginazione
Grafiche Corrà (VR)
Via Gettuglio Mansoldo,10
37040 Arcole (Verona)
Tel. 045 610.15.74
Tel. 045 761.20.46
Fax 045 610.24.49
www.grafichecorra.it
[email protected]
ici
m
a
i
di
Gl
rmi
a
M
AZ
12
AZmarmi
v
AZ fiere
Buon 2014 da Az Marmi
10
44
AZ fiere
Gli amici di AZ Marmi
50
AZ reportage
Visita alla Marmi
e Graniti Favorita Spa
sommario
72
Elenco inserzionisti
AZ fiere
Agenda Fiere
74
78
80
82
84
BIONDAN S.p.a.
Montorio (VR)......................................... I I Cop-48-49-85
AZ arte
C.M.S. S.p.a. - Zogno (BG).........................................
Visita alla mostra del pittore
Gaetano Cipriani
5-55
DELLAS S.p.a. - Lugo di Grezzana (VR)..............
I Cop
17
DONATONI MACCHINE - Domegliara (VR).... IV Cop
Un grido d’aiuto
FERRARI & CIGARINI - Maranello (MO).................. 41
AZ news
G.M.M. S.p.a. - Gravellona Toce (VB)................... 3-61
Cosmave e IMM/CarraraFiere:
collaborazione a tutto campo
INTERMAC - Pesaro (PU).............................................. 71
FEVI S.r.l. - Pilastrello (PR)........................................... 31
MARMO MECCANICA S.p.a.
Monsano (AN)............................................... 7-86-III Cop
AZ news
MARTINI AEROIMPIANTI S.r.l.
32ª Carrara Marmotec
Castelnuovo del garda (VR)......................................... 35
SASSOMECCANICA S.r.l. - San Benedetto del T. (AP)...... 77
SELLA GASTONE S.a.s - Cassola (VI)....................... 47
AZ vignetta
SPECIALINSERT S.r.l. - Torino (TO).................................. 56
Il mondo del marmo visto
da Bruno Prosdocimi
68
CO.B.A.L.M. S.r.l. - Savignano sul Rubicone (FC).....
DIAMANT-BOART - Lonato (BS)...............................
AZ attualità
23
AZ scultura
La grande opera
dello scultore
Dario Marconi
74
AZ arte
Visita alla mostra
del pittore
Gaetano Cipriani
80
AZ news
Cosmave
e IMM/CarraraFiere
AZmarmi
v
11
AZ fiere
48ª edizione
Marmomacc
di Uberto Tommasi
2013
Più di 1.400 gli espositori da quasi 60 paesi
con new entry da Singapore, Slovenia e Irlanda,
16 collettive estere e 44 le missioni commerciali ufficiali
da altrettanti stati. L’opinione di 18 imprenditori.
M
armomacc si conferma
leader mondiale del
settore marmo lapideo. La rassegna proseguirà con
Marmomacc in the World, negli
Stati Uniti, Brasile, Arabia Saudita, Qatar, Marocco ed Egitto. Tra
le visite istituzionali, il vice ministro dello Sviluppo Economico,
AZmarmi
v
12
Carlo Calenda e il ministro egiziano per l’Industria e il Commercio,
Mounir Fakhry Abdel Nour.
La fiera di riferimento italiana,
per i produttori del settore lapideo e le macchine per la loro lavorazione, apre i battenti.
La sua unicità consiste nell’essere l’unico salone dove il visitatore
può trovare rappresentata in un
unico quartiere espositivo tutta
la filiera del comparto lapideo:
dai blocchi grezzi, ai macchinari,
fino alle ultime novità nel campo
del design applicato a marmi e
graniti, passando per i corsi e i
seminari di formazione. Una rassegna che però non è mai fine a
fiere
48th edition of
Marmomacc 2013
More than 1,400 exhibitors from nearly 60 countries, some of them
here for the first time from countries like Singapore, Slovenia
and Ireland. Sixteen collective exhibitions and forty-four representative
missions from as many states. The opinion of 18 entrepreneurs.
M
armomacc
confirms
once again to be world
leader in the stone industry. The fair will continue with
Marmomacc in the World, the United States, Brazil, Saudi Arabia,
Qatar, Morocco and Egypt. Among
institutional visitors Carlo Calenda, Deputy Minister of Economic
Development and the Egyptian
Minister for Industry and Commerce, Mounir Fakhry Abdel Nour.
The Italian trade fair for stone fabricators and the manufacturers
of stone processing machinery
and equipment, opens its doors.
Its unique feature lies in that it
is the only show where visitors
can find represented in just one
pavilion, the entire industry processing chain: from raw blocks
to machinery to the latest innovations in the field of design
applied to marble and granite,
to training courses and seminars. This trade fair however, is
not an end in itself but rather,
AZmarmi
v
13
AZ fiere
se stessa, ma sempre orientata al business, con Marmomacc
che si conferma il miglior alleato
per accompagnare all’estero le
aziende e l’eccellenza del made
in Italy. Una piattaforma di promozione che non si esaurisce
nella quattro giorni veronese, ma
continua poi nel corso dell’anno
portando, con la collaborazione di Confindustria Marmomacchine e del distretto del marmo
di Verona, il Marmomacc World
AZmarmi
v
14
Tour sui mercati esteri. Questo
settore è molto importante per
l’economia italiana considerato che coinvolge 3.500 imprese
industriali e artigiane, dà lavoro
a 40mila persone e genera un
fatturato di circa 4,3 miliardi di
euro, con un export che pone
il paese al secondo posto nello
scenario globale, con una quota
di oltre il 14 per cento.
Francamente dopo la grande crisi iniziata nel 2008 pochi avreb-
bero scommesso che l’esposizione veronese avrebbe mantenuto
i record del passato. Invece,
nonostante la difficile congiuntura economica, Marmomacc è
riuscita nell’intento di riconfermare i numeri delle precedenti
edizioni. Il merito va certamente
al lavoro instancabile degli organizzatori, che con avvedutezza ed esperienza hanno saputo
collegare la manifestazione alla
realtà globale del settore.
it is a business-oriented event.
Marmomacc confirms to be the
best partner for those companies that want to sell abroad and
for exporting the excellence of
Italian products. This promotion
does not end in the four days of
the Verona fair, but continues
throughout the year bringing, in
collaboration with Confindustria
Marmomacchine and the Verona
marble district, the Marmomacc
fiere
World Tour in foreign markets.
This sector is quite important
for the Italian economy, since
it involves 3500 industrial and
artisan enterprises, employing
40,000 people and generating a
turnover of approximately € 4.3
billion, with exports that make
our country the second exporting
country on the global scenario
with a share of over 14 percent.
After the great crisis that began
in 2008, few would have bet that
the Verona trade fair would keep
the records of the past. Instead,
despite the difficult economic situation, Marmomacc has managed to reconfirm the numbers of
the previous editions. The merit certainly goes to the tireless
work of the organizers, who wisely and experience have been
able to connect the event to the
global reality of the industry.
AZmarmi
v
15
AZ fiere
Nello stand della Zagross Marmi srl, un’azienda storica di Chiaramonte Gulfi (Rg), troviamo lo
staff al completo. La prima intervista la poniamo
all’amministratore Francesco Grosso, le sue parole: “Abbiamo scelto di commerciare soprattutto
materiali in esclusiva che rintracciamo in tutto il
mondo. Il nostro prodotto di punta è quello che
abbiamo chiamato Bianco Assoluto Impeccabile,
per il suo colore esente da ogni intrusione, grazie
alla nostra accurata selezione. Noi vendiamo soprattutto all’estero, dove inviamo blocchi, lastre
e pavimenti, con uno straordinario successo provato dagli ordini in continuo aumento, mai come
oggi l’imprenditore deve, con gran sacrificio,
essere presente nei mercati mondiali, anche se
questo crea un gran disagio alle famiglie. Ma altra
via non c’è, considerato che dal mercato italiano
non arrivano notizie di ripresa”.
Dopo di lui tocca la parola a Salvatore Grosso,
che cura, con grande autonomia, e con l’apporto dell’addetto al deposito Nicolò Fadda, la ge-
AZmarmi
v
16
At the booth of Zagross Marmi srl, an historical
company of Chiaramonte Gulfi (Rg), we find the
whole staff. The first interview is with the managing director of the company, Francesco Grosso. His words: “We have chosen to trade exclusive materials, that we source around the world.
Our flagship product is what we called Impeccable Absolute White, for its pure color free from
any intrusion, result of careful selections. We sell
abroad most of our products, we export blocks,
slabs and floorings, with an extraordinary success which is confirmed by an increasing number
of orders received. I think that today more than
ever before, entrepreneurs must be present, with
great sacrifices, in the world markets, even if this
is demanding and may create problems in their
families. But there is no other way, since there
is no sign of a recovery coming from the Italian
In basso - Francesco Grosso.
Approfittate della qualità,
dell’esperienza,
della tecnologia e del
servizio Diamant Boart.
Guadagni di produttività, qualità perfetta e servizio indefettibile : queste le nostre risposte
ai clienti che voglio fare meglio
e di più.
Un messaggio perfettamente
recepito dai nostri clienti che,
dal lancio del nostro filo diamantato, il primo dell’industria,
nel 1968, fanno affidamento su
di noi e sulle nostre capacità.
Da allora, le nostre tecnologie
produttive hanno continuato ad
evolversi e, non a caso, i nostri
stabilimenti europei producono oggi il filo diamantato più
richiesto sul mercato.
Diamant Boart ha maturato
anche una vasta esperienza nel
settore dei fili sottili da 8,3 e
7,3 mm compatibili con tutte
le tipologie e configurazioni di
macchine multifilo.
Allora, anche voi, approfittate
della qualità, dell’esperienza,
della tecnologia e del servizio
Diamant Boart.
www.diamant-boart.com
AZ fiere
stione commerciale della sede di Pietrasanta della
Zagross. Forse siamo davanti alla più giovane gestione del settore ed a un esempio di un ottimo
passaggio generazionale. Infatti, i giovani nelle varie sedi dell’ azienda sono:
• Tommaso Zapparrata, 27 anni,
• Salvatore Grosso, 24 anni,
• Niccolò Fadda, 25 anni,
• Michele Murgo 28 anni.
Il racconto del giovane manager: “Questa vita ci
obbliga a grandi sacrifici da tutti i punti di vista,
che accetto perché fortemente motivato grazie
alla passione trasmessami da mio padre Orazio,
che tutti usano chiamare “maestro”. Quella per
la pietra è una passione che entra nel sangue,
è rarissimo che qualcuno che ha trattato marmo
cambi mestiere”. Anche Tommaso Zapparrata,
collaudatore ufficiale dell’azienda, ci dona la sua
opinione: “Il lavoro mi obbliga a essere assente da
casa almeno 20 giorni, ogni mese, per verificare la
qualità della produzione e organizzare la logistica,
AZmarmi
v
18
che in certi paesi può diventare terribilmente complicata. Il sacrificio è grande, ma si sopporta meglio sapendo di avere dietro le spalle, oltre ai fondatori dell’azienda, anche parenti e collaboratori
che si sacrificano senza risparmio, come Michele
Ledda, che da 30 anni gestisce la contabilità della Zagross adeguandosi alle aumentate esigenze
di una ditta in forte espansione”. A concludere
le interviste della laboriosa azienda famigliare è
Orazio Zapparrata, il più grande del gruppo e
punto di riferimento della ditta che conduce con
il partner Franco Grosso. La sua opinione: “La
mia missione in azienda è riuscire a trasmettere
la cultura del settore a figli e nipoti per realizzare
un effettivo passaggio generazionale, onde evitare
i danni che capitano alle aziende che trascurano
questo fattore. La mia grande soddisfazione è constatare come, oggi, la passione per questo lavoro
In basso - Orazio Zapparrata.
market.“ Then we interview Salvatore Grosso,
who is responsible together with Nicolò Fadda,
the warehouse manager, for the sales department
of the Zagross headquarters in Pietrasanta.
Perhaps we have here the youngest company managers of the sector, an excellent example of generational shift. In fact, these young people are:
• Tommaso Zapparrata, 27,
• Salvatore Grosso, 24,
• Niccolò Fadda, 25,
• Michele Murgo, 28.
The words of the young manager: “This life obliges
us to great sacrifices, from all points of view. But
I accept them because I am strongly motivated by
the passion that my father Orazio, whom all call
“maestro”, has transferred to me. The passion for
stone gets into your blood, it rarely happens that
someone who has dealt with marble, changes job.”
We also talk with Tommaso Zapparrata, quality
inspection manager for the company: “This job obliges me to travel and stay away from home at least
fiere
20 days every month, to check production quality
and organize logistics, which in some countries can
be terribly complicated. This is a great sacrifice, but
it is accepted knowing that we have behind us, in
addition to the company, our families and associates who sacrifice themselves without reserve, like
Michele Ledda, who has been the responsible for
the company’s accounting department for 30 years, adapting to the increased needs of a booming
enterprise.” We conclude our series f interviews
with this family-run business, with Orazio Zapparrata, the oldest of the group of managers and
a point of reference for the company that he manages together with his partner Franco Grosso. His
words: “My mission here is to transfer my knowledge and passion for this business to our children
and grandchildren, to allow a real, effective gene-
In basso, a sinistra - Salvatore Grosso.
In basso, a destra - Tommaso Zapparrata.
AZmarmi
v
19
AZ fiere
abbia coinvolto i nostri giovani aiutandoli a superare quelle difficoltà che si incontrano lavorando
gomito a gomito. Ognuno ha saputo valutare le
proprie capacità e si è ricavato uno spazio dove lavora con grandi soddisfazioni. Un giorno, guardandosi indietro credo che riconosceranno che il capolavoro dell’azienda non è stato tanto guadagnare
soldi, ma soprattutto saper creare quel puzzle di
affetti e capacità che caratterizza la nostra azienda
famigliare.” Affascinante la macchina commerciale
creata da Orazio Zapparrata, con soci e parenti, una
vera macchina da guerra mossa, nonostante l’aridità del mondo imprenditoriale, dall’affetto.
NON SOLO MARMI
Domenico Silvio Masselli è amministratore e
socio della Stilmarmo srl di Apricena, una ditta
storica che possiede due fabbriche per la lavorazione dei prodotti lapidei e la concessione di una
AZmarmi
v
20
cava di pietra di Apricena, un materiale molto apprezzato per le caratteristiche di resistenza e per
le tonalità che oscillano fra i colori beige, avorio e
rosato, con nomi come biancone, bronzetto, serpeggiante, fiorito Adriatico, pietra che nelle cave si
presenta in strati di diversi spessori.
Le sue parole: “Questa di Verona per noi è una fiera di conferme dove abbiamo avuto molti contatti
con coreani e giapponesi, per progetti in ambito
turistico come hotel e resort, pochi indiani a causa del cambio per loro sfavorevole. Imprenditori
italiani non ne abbiamo visti. In generale nel mondo, per noi il mercato cinese rimane stabile, mentre quello del Medio Oriente non è interessante
per la nostra attuale produzione, sia per i prezzi
ma sopratutto perché in genere si tratta di richieste composite, per cui vendiamo la nostra pietra
ad aziende di Verona e Carrara che possono offrire
una vasta gamma di prodotti.”
rational shift and avoid those problems that other
companies often have to face when this aspect is
neglected. My greatest satisfaction is to see how
passion for this job has involved today our youngest people, who are also able thanks to this, to
easily overcome difficulties encountered by working
side by side. Each of them has been able to clearly
identify his/her own skills and create space a space within the company where he or she can work
with great satisfaction. I am sure that in the future,
when looking back to what has happened, they will
recognize that the true masterpiece of the company
was not earning money, but above all creating a
fantastic puzzle of affectionate relationships and of
skills that characterizes our family-run business.”
The machine that Orazio Zapparrata has created
together with his relatives and partners is truly fascinating, a war machine controlled by feelings despite the insensitiveness of the business world.
fiere
NOT JUST MARBLE
Domenico Silvio Masselli is the managing director and member of Stilmarmo srl, a company based in Apricena that owns two factories where they
produce stone products and a licence of the extraction of Apricena stone, a material which is highly
appreciated for its strength, durability and shades
that vary between beige, ivory and pink, with names like biancone, bronzetto, vermiglio, silvabella,
serpeggiante, fascionato, filettato, ondagata, fiorito
Adriatico and perlato. His words: “At this fair in Verona we have had many contacts with Koreans and
Japanese, who were interested in our products for
a series of tourism-related projects such as hotels
and resorts, only a few Indians because of the unfavorable exchange rate. We did not meet any Italian
In basso, a destra - Domenico Silvio Masselli.
AZmarmi
v
21
AZ fiere
Presso lo stand della Stilmarmi incontriamo Cristina Ferrari, presidente della FGROX CO sale trader,
un’azienda con sede al Cairo che dal 1997 commercia prodotti lapidei e macchinari per la loro lavorazione. Il suo racconto: “Esportiamo marmi egiziani
e importiamo macchine italiane. Oggi per i noti motivi tutto è fermo. Abbiamo ordini per macchine da
cava della ditta Pellegrini, fermi per mancanza di
credito da parte degli istituti finanziari. In attesa che
la crisi italiana si risolva ci stiamo dedicando a una
accurata selezione per colore e qualità di materiali
direttamente nelle cave. Il mio lavoro è complesso,
infatti, esporto verso l’Egitto diversi prodotti italiani,
tratto immobili e sono in grado di aiutare e favorire le pratiche burocratiche di costruttori italiani che
intendono operare nel paese delle piramidi. Con me
collabora mio marito Guidotti Valter.
entrepreneurs. In general for us the Chinese market
remains stable, while the Middle East is not interested in our production, they requests are generally quite articulated. We mostly sell our products to
companies based in Verona or Carrara, that offer a
wider range of products to their customers.
import Italian machines. Today, all is still for the
known reasons. We have some orders for Pellegrini
quarry machines that cannot be processed further
due to lack of credit from financial institutions. Until the Italian crisis is resolved, our work is focused to a quality selection of materials, by color and
quality, directly in the quarries. My job is rather
complex, in fact I export several Italian products
to Egypt, I am also involved in the real estate business and can assist Italian companies that operate
in Egypt, with bureaucracy and paperwork. I work
together with my husband, Valter Guidotti.
At the booth of Stilmarmi we meet Cristina Ferrari, president of FGROX, a company based in Cairo
that has been specializing since 1997 in the sale of
stone materials and stone processing equipment.
Her words: “We export marble from Egypt and
AZmarmi
v
22
In basso - FGROXCO. Sale trader Cristina Ferrari.
“MONTARE
UTENSILI EXTRA
SU
Nuova
Speed
AUMENTA LE MIE
POSSIBILITA’”
cmsindustries.it
Nuova Speed
Impianto a 3/4 assi configurabile
per piccoli e grandi marmisti.
Asse Z da 400 a 900 mm
Asse Y da 2350 a 7000 mm
AZ fiere
Sempre nello stand della ditta di Apricena, osserviamo un manifesto e un’esposizione di bottiglie
dall’aspetto invitante della Cantina Ariano di San
Severo (Fg). Ad accoglierci è Manuela Ariano socia e responsabile per la commercializzazione dell’azienda vinicola. Il suo racconto: “La nostra azienda
fu fondata da mio padre Attilio che volle iniziare a
produrre esclusivamente vino biologico. Nel 2005 fu
creata la società che si dotò di una cantina all’avanguardia, dotata di pannelli solari e macchinari adeguati, dedicandosi esclusivamente alla produzione
di vini autoctoni come il Sogno di Volpe, Primitivo,
Negro Amaro, Aglianico, Falanghina e Nero di Troia.
Il direttore è, dal 2010, Adriano Grimaldi. Il nostro
programma è diretto ad affrontare le nuove sfide di
un mercato globalizzato. Per questo abbiamo dato
alla nostra produzione di etichette un tocco internazionale tenendo conto anche dei clienti giovani.
AZmarmi
v
24
Giorgio Faè è un visitatore socio della MarmO
srl, un’azienda che dal 2006 commercia in marmi,
macchine per la loro lavorazione e affini, con sede
in Cheb (Cechia). Le sue parole: “Nell’azienda curo
in particolare l’organizzazione del lavoro e il settore
commerciale. La ditta è dotata di un laboratorio che
dalle lastre, utilizzando frese, lucidatrici, e piccole
macchine per i contorni, realizza prodotti come scale, bagni, davanzali e caminetti, fornendo privati e
laboratori, nel raggio di 100 chilometri e qualche
cliente in Germania. In fiera abbiamo avuto buoni
contatti, soprattutto con vecchi clienti.
In basso - Manuela Ariano.
We are still at the booth of of the Apricena company and observe a poster and a display of inviting
bottles of the winery Cantina Ariano di San Severo (Fg). We find there Manuela Ariano, partner
and sales manager of the winery, who welcomes
us. Her words: “Our company was founded by my
father Attilio, who decided to start producing organic wine. In 2005, the company was created
and my father decided to install solar panels and
special machinery, focusing exclusively on the
production of local wines such as Sogno di Volpe,
Primitivo, Negro Amaro, Aglianico, Falanghina and
Nero di Troia. The winery Director is, since 2010,
Adriano Grimaldi. Our aim is to work on an international level facing the challenges of the globalized market. This is why we have chosen to give
our wine labels an international touch, also taking
into account young customers.
fiere
Giorgio Faè is a visitor here, but he is also a
member of Marmo srl, a company based in Cheb
(Czech Republic) that has been specializing since
2006 in the sale of marble and stone processing
machinery. His words: “ My task inside the company, is to manage the organization of work and
the sales department. The company also runs a
processing department where we process slabs,
using milling machines, polishing and small profiling machines, to produce final stone products like
stairs, bathrooms, window sills and fireplaces. Our
customers are individuals and other processing fir-
In basso, a sinistra - Adriano Grimaldi.
In basso, a destra - Giorgio Faè.
AZmarmi
v
25
AZ fiere
PRODUTTORI
DI MACCHINARI
La Pavoni Step Automazioni Srl, è una azienda
storica di Roma, leader del settore di centri di lavoro con piano verticale. Il suo presidente e fondatore è l’ing. Franco Pavoni, nonostante l’invasione
nello stand di visitatori e clienti, accetta di concederci un’intervista: La sua opinione sulla situazione di mercato e sull’andamento della fiera: “Per affrontare l’agguerrita concorrenza che caratterizza il
settore, abbiamo investito nella ricerca, soprattutto
nel campo elettronico. Questo nostro sforzo è stato
premiato dalla risposta dei mercati internazionali.
Ci stiamo introducendo con risultati positivi in America Latina, nei paesi dell’Est Europa, che hanno
supportato il rallentamento della domanda proveniente dall’Europa. In Italia in particolare ci arrivano
ordini di macchinari che non riusciamo a consegnare
a causa delle restrizioni del credito, forse il fattore più grave della crisi. Crediamo nella necessità di
promuovere la nostra azienda nelle fiere nazionali e
internazionali come quella di Verona, Carrara, San
Paolo in Brasile, Bologna e Norimberga.
AZmarmi
v
26
Siamo soddisfatti dei risultati in fiera Marmomacc,
abbiamo avuto molti contatti e venduto macchine.
Nello stand della Pavoni incontriamo Antonino
Barbaria, della Marmi del Castello di Cefalà Diana (Pa), un’azienda che possiede un laboratorio dotato di frese, lucidatrici e da oggi di una macchina a
lavoro verticale Taurus della Pavoni. Le sue parole:
“La nostra è un’azienda famigliare che produce lapidi e cappelle funerarie e materiali lapidei per interni
ed esterni per grandi magazzini e negozi, e perfino
altari per le chiese, non solo per Palermo, dove abbiamo realizzato centri commerciali e 120 negozi e
una trentina di appartamenti, ma anche per altre
città italiane come Ferrara, arrivando con le forniture fino al Belgio. Siamo rimasti impressionati dalle
macchine polivalenti della Pavoni, tanto che ne abbiamo acquistato una che dovrebbe permetterci di
migliorare la nostra produzione”.
In basso, a sinistra - Ing. Franco Pavoni.
In basso, a destra - Antonino Barbaria.
ms based in our area plus we have a few customers in Germany. Here we have had some good
contacts, especially with old customers.
MANUFACTURERS
OF STONE PROCESSING
MACHINERY AND EQUIPMENT
Pavoni Step Automazioni Srl is an historical
company of Rome, leader in the production of vertical axis work centers. The company’s president
and founder is Ing. Franco Pavoni. He agrees to
grant us an interview despite the invasion of visitors
and customers who crowd the booth. His opinion
on the market situation and the fair: “In order to
face the fierce competition that characterizes this
industry, we have invested in research, especially in the electronic field. Our effort was rewarded
by the response of the international markets. We
are expanding our presence, with positive results,
in Latin America and in Eastern Europe. These areas made up for the slowdown in demand we have
had from Europe. In Italy, in particular, we receive
orders that cannot be processed because of credit
fiere
restrictions, and I think this is perhaps the most
serious factor in the crisis. We think it is right to
promote our company in national and international
trade fairs such as this in Verona, Carrara, Sao Paulo, Brazil, Nuremberg and Bologna. We are happy
with the results at Marmomacc, in fact we have had
a lot of contacts and also sold a few machines.
A the booth of Pavoni we meet Antonino Barbaria, from Marmi del Castello, based in Cefalà Diana
(Pa), a company that owns a processing plant where
they use cutters, polishing machines and from today,
a new Taurus vertical axis work centre they have just
purchased from Pavoni. His words : “Ours is a family
run business, we produces tombstones, funerary
chapels and other stone materials for interiors and
exteriors (supplied to department stores and shops)
and even altars for churches. Our customers are in
In basso - Primo da Sinistra ing. Franco Pavoni,
terzo Antonino Barbaria, che ha appena acquistato
la macchina sullo sfondo.
AZmarmi
v
27
AZ fiere
Allo stand della Noma snc. di Bisceglie, un’azienda
storica che produce macchine per il marmo, incontriamo i titolari Vincenzo e Maria Di Benedetto.
Il racconto di Vincenzo: “La ditta fu fondata da mio
padre Domenico Di Benedetto nel 1984, l’azienda
attuale, con una nuova ragione sociale iniziò il suo
lavoro nel 1997. Noi fabbrichiamo lucidatrici manuali, frese a bandiera, intestatrici e pantografi.
I nostri migliori mercati sono Francia, Inghilterra,
Croazia, Russia, Australia e gli Usa. Qualche ordine ha iniziato ad arrivare anche dall’Italia, grazie a
qualche finanziamento che ha iniziato ad arrivare.
Un tempo producevamo solo pezzi di ricambio, poi
abbiamo iniziato a realizzare macchine complete
ed a partecipare alle fiere del settore. Successiva-
In basso - Nello stand della Noma, Domenico
e Vincenzo Di Benedetto.
AZmarmi
v
28
mente abbiamo iniziato ad inserire l’elettronica nel
pantografo, con grandi risultati di vendita.
Il segreto del nostro successo è dovuto al fatto
che riusciamo a produrre alta qualità a costi medi”.
Chiediamo a Vincenzo se lui consiglierebbe a un
giovane di creare una fabbrica di macchine per
il marmo, la sua risposta: “Anche ammesso che
avesse l’esperienza necessaria, non so se gli converrebbe, con la selva di regolamenti da interpretare e la quasi totale mancanza di credito, iniziare
un’avventura di questo tipo. Mio padre Domenico
iniziò come tornitore in una fabbrica di macchine
per il marmo, ma quelli erano altri tempi”.
CUSCINI DIVARICATORI
Carlo e Gianfranco Pistoia sono soci e rispettivamente amministratore e direttore tecnico della
T.T. Tecnotrade srl, un’azienda di Livorno, produttrice di articoli tecnici industriali. Il loro raccon-
Palermo, where we have supplied products to shopping centers and some 120 shops in addition to nearly thirty apartments, but also in other Italian cities,
like Ferrara, and as far as Belgium. We are very impressed by Pavoni multi-purpose machines, so much
so that we have decided to purchase one machine
that should allow us to improve our production.”
At the booth of Noma snc of Bisceglie, a historic
company that produces marble machines and equipment, we meet the company’s owners, Vincenzo
and Maria Di Benedetto. The words of Vincenzo:
“The company was founded by my father Domenico
Di Benedetto in 1984. Then, the company changed
name to the present one in 1997. We manufacture
manual polishing machines, cutters, facing machines and pantograph systems. Our best markets are
France, England, Croatia, Russia, Australia and the
U.S. We are receiving a few orders also from Italy,
fiere
thanks to some funding that began to arrive. In the
past we produced only replacement parts, then we
started to manufacture complete machines and to
exhibit in trade fairs. Then we started to introduce electronics in our pantograph systems, with very
good sales results. I think the secret of our success
is that we are able to produce high quality machines
at good prices.” We ask Vincenzo whether he would
advise a young person to create a factory for the
manufacturing of marble equipment and he replies:
“Even if he/she had the necessary experience, I do
not know if I would advise it, seen the huge quantity of regulations to interpret, and the almost total
lack of credit. My father Domenico began as a lathe
operator in a factory where they produced marble
machines, but those were totally different times.”
In basso - A destra Francesco Asnao, direttore della Teci.
AZmarmi
v
29
AZ fiere
to: “La ditta è sorta nel 2001, prima eravamo dipendenti delle industrie Pirelli spa. Il nostro è un
articolo brevettato, costituito da una o più coppie
di cuscini, realizzati in poliestere molto robusto,
dalle prestazioni elevate, che può durare se usati
correttamente per centinaia di operazioni. In una
cava in Finlandia li usano da 5 anni. Due cuscini
insieme arrivano a spingere fino a 2/2,20 metri,
provocando in questo modo un ribaltamento di
bancate aventi larghezza di base di 3 metri. La
centralina è adatta all’alimentazione simultanea
di 4 coppie di cuscini. Vendiamo i nostri prodotti in
Italia e in una ventina di paesi esteri come Brasile,
Sudafrica, Spagna, Oman, Finlandia.
Giacinto Crivellaro ci accoglie nello stand della Cruif snc, di Scandiano (RE), di cui è titolare.
Un’azienda sorta nel 2010, produttrice di cuscini
divaricatori in lamiera con acqua, tipo usa e getta,
che gode dell’esperienza nel settore del fondatore
che risale al 1987. Il suo racconto: “La nostra stra-
AZmarmi
v
30
SPLITTING CUSHIONS
Carlo and Gianfranco Pistoia are members
and managing director and technical manager
respectively, of T.T. Tecnotrade srl, a company of Livorno specialized in the manufacturing
of industrial technical items. Their words: “The
company was founded in 2001, after we left our
job at Pirelli spa. We produce a patented product,
consisting of one or more pairs of cushions, made
in robust, high-performance polyester which can
last for hundreds of operations if used correctly.
We have a customer in Finland, a quarry, which
that has been using it for 5 years now. Two cushions used together can push up to 2 /2.20 meters, allowing to tilt banks up to 3 meters wide.
The control unit is suitable to operate 4 pairs of
cushions simultaneously We sell our products in
In basso, a destra - Carlo Pistoia.
In basso, a sinistra - Gianfranco Pistoia.
1998
SABBIATRICI
Sand
Blaster
15 anni
di passione
e ricerca
Aspire
Blaster
Pressure
Blaster
Pressure
Max
Pressure
Plus
2013
Pressure TOP
Produzione stampi e consegna in 24 ore
Vendita plotter e cataloghi immagini su CD Rom
Rotoli in vinile per plotter
Ricambi e accessori per sabbiatrici
AZ fiere
tegia consiste nell’inserirci nel mercato con prezzi
bassi e con qualche vantaggio per il consumatore.
I modelli sono due, uno ha lo spessore totale di 1,4
millimetri, l’altro 1,6 millimetri, misure regolate
sul taglio dei fili diamantati in commercio. I nostri
migliori mercati sono Canada, Portogallo, Francia,
Germania, Croazia e naturalmente l’Italia, soprattutto a Carrara, Verona, Sicilia, Lazio, Brescia e
Vicenza. In fiera abbiamo avuto discreti contatti”.
José J Manzano è uno spagnolo, presidente della Diamans Stone di Salteria (Siviglia), azienda
nata tre anni fa che produce tutte le gamme del
diamante, filo diamantato per tagliare il marmo,
Nella pagina accanto, in alto - Presso lo stand C.H.T.
Gigi Vesentini direttore di AzMarmi e Lorenzo Fierro.
Nella pagina accanto, in basso - Giacinto Crivellaro.
AZmarmi
v
32
Italy and in some twenty foreign countries such
as Brazil, South Africa, Spain, Oman, Finland.
Giacinto Crivellaro welcomes us at the booth
of Cruif snc, the company based in Scandiano
(RE) of which he is the owner. The company was
founded in 2010 to produce sheet metal splitting cushions of the disposable type, thanks to
the experience of its founder in the business that
dates back to 1987. His words: “Our strategy is
to enter the market with low prices and a series
of advantages offered. Two different models are
available, one with a total thickness of 1.4 mm,
the other with a thickness of 1.6 mm. These thickness values correspond to diamond wire cutting
sizes available on the market. Our best markets
are Canada, Portugal, France, Germany, Croatia
and of course Italy, especially the areas of Carrara, Verona, Sicily, Lazio, Brescia and Vicenza. We
have had some contacts here at the fair.”
fiere
AZmarmi
v
33
AZ fiere
dischi fino a 3 metri di diametro e lame. La sua
esperienza nel settore è quarantennale, fu direttore generale della Diamant Boart. Quindi il suo è un
punto di osservazione privilegiato. Il suo racconto:
“Il mercato in generale va bene, ma si fatica a vendere nell’area dei paesi emergenti, quelli dove si lavora il granito, come Cina, Brasile, per il cambio carissimo dell’euro e una concorrenza spietata. La mia
intenzione è quella di riempire, con attrezzi e filo
diamantato per marmo, dove la concorrenza non è
forte, quel settore trascurato che è il Mediterraneo:
Marocco, Algeria, Tunisia, Grecia, Bulgaria, Macedonia. In America lavoriamo con gli Usa, il Perù e la
Colombia dove vi è richiesta per la lavorazione del
travertino colombiano. La domanda per la nostra
ditta è in continua salita, avendo iniziato da poco,
per fortuna che siamo aiutati dalla delusione dei ri-
A sinistra - José J. Manzano.
A destra, in alto - Foto della facciata della Diamanstone.
AZmarmi
v
34
José J. Manzano comes from Spain, he is the
president of Diamans Stone of Salteria (Seville),
a company founded three years ago to produce all
ranges of diamond products, wire for cutting marble, disks of diameter up to 3 meters and blades. He
has a forty year experience in the industry, in fact
he held the office of general manager at Diamant
Boart. His is a vantage point of view. His words:
“The market in general is fine, but it is hard to sell
in emerging countries, where they process granite,
such as China and Brazil, due to the euro exchange rate and cut-throat competition. My intention
is to expand where competition is not so fierce for
the sale of marble tools and diamond wire, I mean
areas where this sector can still be developed, for
example in the Mediterranean: Morocco, Algeria,
Tunisia, Greece, Bulgaria, Macedonia.
In America, we work with the U.S., Peru and Colombia, where there is a good demand for the processing of Colombian travertine. We see that demand for our products is growing in general, we
AZ fiere
sultati dei prodotti cinesi venduti a buon prezzo ma
di qualità bassissima. Produciamo il miglior filo per
lavorare il marmo Vratza che contiene molto quarzo
e per le multifilo destinate a tagliare il marmo. In
India invece non si può più esportare a causa del
cambio, anche se vi sarebbe un gran lavoro. Purtroppo il programma tedesco di tenere alto l’euro
è favorevole solo a loro che producono altissima
tecnologia e per noi risulta un disastro”.
Claudio Coletto è il direttore alle vendite per l’Italia della Diamant Boart, la ditta leader mondiale del settore di attrezzi e fili diamantati.Il suo
racconto: “La situazione di mercato vista da noi
vede la domanda ancora debole nel mercato italiano, appena leggermente in salita rispetto all’an-
A sinistra - Claudio Coletto.
A destra - Gianfranco Giuntoli.
AZmarmi
v
36
no scorso, grazie all’introduzione delle multifilo e
delle lame diamantate che stanno sostituendo sui
telai per granito quelle tradizionali, mentre dall’estero arrivano ottimi segnali di ripresa, soprattutto
da Brasile, Paesi Arabi e India. Il nostro successo
sul mercato è favorito da grossi investimenti che
l’azienda sta facendo nella ricerca che ha migliorato
le prestazioni dei nostri prodotti.
Gianfranco Giuntoli è socio e amministratore
della Giuntoli Gianfranco srl, un’azienda di Ponte Buggianese (PT), nata nel 1950 che produce
pinze per il sollevamento di lastre, bocciardatrici e commercializza una gamma di attrezzi per il
settore. Da 6 mesi si avvale della competenza del
responsabile commerciale Sergio Ghini, esperto
del settore da 30 anni. L’opinione dell’amministratore: “Il nostro mercato è soprattutto nazionale
ed europeo dove stiamo potenziando la nostra
introduzione inserendo agenti di zona per quanto
have just started working in this sector and we are
also supported by the disappointment companies
are feeling for the bad results obtained with Chinese products, sold at a good price but of poor quality.
We produce the best diamond wire ever, the Vratza type, that contains a high percentage of quartz,
and also multi-wire marble cutting machines. In India we do not sell any longer, for the exchange rate
is unfavorable. This is a pity because there would
be a lot of work to do there. Unfortunately, the German decision to maintain the euro exchange rate
high, only favors that country that produces high
technology. But it is a disaster for us.”
Claudio Coletto is the sales manager for Italy
of Diamant Boart, the world’s leading company
in the field of diamond tools and wire. His words:
“From our point of view, the demand from the Italian market is still weak, just slightly better than
last year, thanks to the introduction of multi-wire
and diamond blades that are replacing traditional
equipment on granite gang saws. Instead, very
good signs of recovery are seen abroad, especially
in Brazil, India and the Arab countries. Our success
in the market is favored by the large investments
the company is doing, mainly in research, that has
improved the performance of our products.
fiere
visitors. We are generally present in the fairs of
Carrara and Verona and are planning participation
at some trade fairs abroad.
At the booth of Italiana Cucine we meet Alessandro Corona who explains that he took over in
2012, with other two partners, this company of Verona. Six months ago, he entered into an agreement with Siddhartha Potineni, a member of the
Indian company Anjalee Granites owned by his
family and based in Ongole (India). This Indian
company was founded by his father in 1986 to process blocks and produce slabs (150/200 containers
per month), using 8 Gaspari Menotti gang saws
and Maema polishing, flaming and resin treatment
machines. “The meeting point between these two
companies” - says Alessandro Corona - “is the fact
that the Indian partner can supply beautiful granites while having the possibility, on the other hand,
to use the name of our Italian company and our
Gianfranco Giuntoli is a member and the managing director of Giuntoli Gianfranco srl, a company based in Ponte Buggianese (PT), founded in
1950 and specializing in the production of slab lifting equipment, bush hammering machines and a
range of other tools. Six months ago the company
decided to start collaboration with Sergio Ghini,
who has a 30 year experience as sales manager.
His opinion: “We mainly operate in Italy and in
Europe, where we are strengthening our presence by having local agents in Italy and qualified
dealers in Europe. We do a lot of market research on the consumption and request for tools, to
then be able to adapt our offer to the needs of our
customers. Here at the fair we have presented a
new bush-hammering system, new tools for in-line machines and a wider range of horizontal and
vertical slab lifting equipment. The fair is going
well, we see there is a greater number of foreign
AZmarmi
v
37
AZ fiere
riguarda l’Italia e rivenditori qualificati in Europa.
Curiamo con attenzione la ricerca di mercato per
quello che riguarda gli attrezzi di consumo per poterci adattare alle esigenze dei nostri clienti.
In fiera abbiamo presentato un nuovo sistema di
bocciardatura, nuovi utensili per le macchine in linea più grandi del settore e allargato la gamma
delle pinze per il sollevamento delle lastre, orizzontale e verticale. La fiera sta andando bene e
notiamo che sono aumentati i contatti con visitatori stranieri. Noi siamo presenti nelle fiere di Carrara e Verona e studiando in quali fiere estere ci
converrà essere presenti nelle manifestazioni.
Nello stand dell’Italiana Cucine incontriamo Alessandro Corona che ci spiega di aver rilevato nel
A fianco - Marco Ballarini.
AZmarmi
v
38
2012, con due soci, l’azienda veronese, e di aver
realizzato, sei mesi fa, un accordo con Siddhartha
Potineni un indiano socio della ditta di famiglia
Anjalee Granites di Ongole (India), una fabbrica,
fondata dal padre nel 1986, che dal blocco produce 150/200 container di lastre al mese, utilizzando 8 telai Gaspari Menotti con lame tradizionali e
macchine per lucidatura, fiammatura e resinatura
della Maema. “Il punto d’incontro fra le due società”, ci racconta Alessandro Corona “sta nel fatto
che il socio indiano è in grado di fornire dei graniti
bellissimi ed ha come controparte la possibilità di
usufruire del nome dell’azienda italiana e della loro
esperienza nel settore del design e delle applicazioni dei graniti di nero assoluto e still gray.”
Nello stand della Nuova Mondial Mec Srl, di Cerasiolo Ausa di Coriano (RN), una ditta costruttrice di una vasta gamma di macchine per il settore
lapideo, sorta nel 1979, troviamo ad accoglierci
l’amministratore Marco Ballarini, il suo racconto: “In 34 anni di lavoro siamo riusciti a divenire
un’azienda leader nel mondo della fabbricazione
di macchine per il settore marmifero. Nei primi
anni 80, Nuova Mondial Mec s’impose sul mercato
immettendo i modelli di Levigatrici per Marmo e
Granito : Pantera, Cicala, Gazzella, Lupessa. Successivamente, integra la produzione con Taglierine
Radiali e Basculanti per edilizia (es. gamma Mini
Manta, Manta Alluminium, Manta Ed 50 e Manta
Ts), Levigatrici per gradini e pavimenti per pietre
dure e tenere (es. Panda, Lupessa, Koala, Gazzella, Puma e Pantera ), Frese per marmo (es. Manta Automatica, Manta Special, Manta Eco e Manta
Poker ) Compattatori e Taglia-asfalti (es. Castoro, Canguro, Grillo ), che la pongono ai vertici nel
mondo della fabbricazione di macchine per i cantieri edili e per il settore marmifero.
Oggi con un parco macchine di oltre 150 modelli
diversi siamo in grado di offrire la più vasta gamma di prodotti per le più svariate richieste. Il nostro programma e successo consiste nell’affrontare
ogni nuova sfida che il mercato propone, sempre
pronti a soddisfare le richieste particolari della nostra clientela che in noi trova un partner pronto
ed affidabile. Migliaia di macchine vendute in 40
paesi nel mondo, che spesso lavorano in condizioni
experience in the field of design and application of
absolute black and still gray granites.”
We reach the booth of Nuova Mondial Mec Srl,
of Cerasiolo Ausa of Coriano (RN) , a manufacturer
of a wide range of stone processing machines and
founded in 1979. We find there the managing director, Marco Ballarini. His words: “After 34 years of
activity we have become world leader in the manufacture of stone processing machines and equipment. In the early ‘80s, Nuova Mondial Mec was
imposed on the market with its machines: marble
and granite polishing machines (Pantera, Cicala,
Gazzella, Lupessa). At a later stage production was
enlarged to include radial and bench cutting machines (Mini Manta range, Manta Alluminium,Manta
Ed 50 and Manta Ts),step and stone floor polishing
machines (Panda, Lupessa, Koala, Gazzella, Puma
and Pantera), marble cutters (Manta Automatica,
fiere
Manta Special, Manta Eco and Manta Poker) and
asphalt saws and tampers (Castoro, Canguro, Grillo), which put it at the top in the world ranking for
the manufacture of machines and equipment for the
building and natural stone industries. Today, with a
range of over 150 different models, we are able to
meet the most varied needs and applications. Our
success is due to that we are ready to tackle every
new challenge, meeting the specific requirements
of our customers that can have a reliable partner.
We have sold thousands of machines in 40 countries around the world, often working under extreme conditions, and this just confirms the validity of
our motto - reliability, robustness and simplicity. In
addition to this, we can boast short lead times and
In basso - Al centro da sinistra Siddhartha Potineni e
Alessandro Corona.
AZmarmi
v
39
AZ fiere
estreme, stanno a confermare la
validità del nostro slogan - affidabilità, robustezza e semplicità.
Inoltre ci caratterizziamo per la
tempestività nelle consegne ed il
servizio post vendita, prestazione indispensabile in paesi emergenti nei quali le officine meccaniche non pullulano. Un altro
motivo per acquistare le nostre
macchine è che le parti di ricambio sono facilmente rintracciabili
sul mercato a prezzi normali. Per
quello che riguarda la comunicazione, l’intera produzione è presentata sul sito internet www.
nuovamondialmec.com
an excellent after sales service,
indispensable in emerging countries where there are not many
repair shops. Another reason to
buy our machines is that spare parts are easily found on the
market at standard prices. Our
entire production is presented
on our website at www.nuovamondialmec.com
AZmarmi
v
40
Lo stand della Pellegrini Meccanica e quello della Bruno
Zanet sono talmente fitti di visitatori che non riusciamo ad
intervistare i presidenti delle
due aziende, veri colossi, la pri-
The booths of Pellegrini Meccanica and Bruno Zanet are so
crowded with visitors that we are
not able to interview the presidents of these two companies,
ma nel settore dei fabbricanti
di macchine per la lavorazione
dei materiali lapidei e la seconda in quello della produzione di
marmi e graniti, ma riusciamo a
cogliere solo qualche immagine
dell’incontro tra Bruno Zanet ed
Elena Pellegrini e dei loro stand.
In basso - Al centro Elena Pellegrini
con Bruno Zanet.
real giants in the industry: the
first in the field of stone processing equipment and the second
in the fabrication of marble and
granite. We can however take
some pictures of the meeting
between Bruno Zanet and Elena
Pellegrini and of their booths.
aziende informano
Richieste in crescita
per i modelli Compactline
presentati a Marmomacc 2013
C
ontinua il successo tra i produttori di marmo
ed i rivenditori delle macchine automatiche
della serie Compact line di Ferrari&Cigarini. Si tratta di macchine progettate per il taglio
multidisco, la profilatura e la rettifica del bordo del
materiale, che permettono di realizzare produzioni
di qualità con un minimo ingombro di spazio e con
AZmarmi
v
42
l’utilizzo minimo di personale, anche non esperto
grazie alla semplicità d’uso. Vengono proposte in
modo particolare agli show-room e rivendite di ceramiche, marmo, pietre naturali e materiale edile,
per dare un ulteriore servizio in tempi rapidi alla
propria clientela, in quanto con queste macchine
si possono realizzare listelli, mosaici, battiscopa, pezzi speciali, jolly, zoccolini in marmo lucidati in costa dritta, mezzo toro, toro ecc. In
occasione di Marmomacc 2013 saranno presentati i
nuovi modelli della linea:
• MLC6 macchina lucidacoste .
• MSG macchina per smussare a 45° i listelli in
gres porcellanato, marmo e pietra per la composizione dei gradini.
• TMC3 macchina da taglio multiplo automatica a 3
teste con alte prestazione e produttività.
informano
Increase of inquiries
for Compactline models
presented at Marmomacc 2013
O
ur Compact line has received great success and interest among marble manufacturers and dealers. These machines are
designed for multi-blades cutting, edge-profiling and
rectifying of flooring and surfacing material. They
are compact in dimensions and easy to use, to realize qualitative and cost-effective productions with a
minimum space and even with “not-so-skilled” operators. Compact line is the optimal solution for laboratories, resellers and showrooms in the ceramic,
marble, stone and brick industry, which can provide
a better service to their customer. The machines
can realize, in a short time, listellis (stripes),
mosaics, bullnose, special pieces, jolly’s, polished edges, half torus and torus. At Marmomacc
2013 Compact line will launch its new products:
• MLC6 edge-polishing machine.
• MSG machine to bevel at 45° the slabs in gres
porcelain, marble and stone which are necessary
for step or worktops composition.
• TMC3 automatic multiple-cutting machine
with 3 heads.
AZmarmi
v
43
Altri amici
di
AZ Marmi
aziende informano
articolipermarmisti.it
Il più completo E-Commerce in Italia di articoli
ed attrezzature dedicate alla lavorazione del marmo.
LA TRADIZIONE CONIUGATA
CON L’ESPERIENZA ATTIVA.
Dal 1976 commercializziamo articoli ed
attrezzature per la lavorazione del marmo.
Grazie alla competenza e all’esperienza accumulata
in oltre 35 anni di attività, l’azienda è in grado di
offrire un servizio di distribuzione efficiente con
prodotti di alta qualità.
Da sempre cooperiamo con i marchi leader del
settore con i quali abbiamo stretto forti sinergie.
Saranno presenti e visibili nella consultazione del
nostro portale.
Spediamo in tutta Italia.
•
Azienda che opera nel settore da molti anni ma
che vede nel commercio on line il futuro
•
Possibilità di acquistare in qualsiasi momento
della giornata senza vincoli di quantità minime
•Prezzi concorrenziali grazie al sistema di vendita
on line e non porta a porta
•
Possibilità di
dell’acquisto
informarsi
•Risparmio di tempo
www.articolipermarmisti.it
[email protected]
Tel. +39 0424 382548
AZmarmi
v
46
sui
prodotti
prima
Basta
un Click
ed una
vostra visita.
informano
S pe diam o in tu tta Ita lia .
articolipermarmisti.it
Il più completo E-Commerce in Italia di articoli ed
attrezzature dedicate alla lavorazione del marmo.
Tel. +39 0424 382548 - [email protected]
AZ reportage
Visita alla Marmi
e Graniti Favorita Spa
F
avorita Spa, è un’azienda storica di Lonigo (Vi), che lavora marmi, graniti e onici ed
è fortemente impegnata in una politica di
espansione commerciale sui mercati nazionali e
internazionali, Arriviamo nella sede della fabbrica dove ad accoglierci troviamo Laura Conterno
che affianca, nella conduzione della ditta, il padre
Giovanni, presidente della Spa. Il suo racconto:
“Pochi giorni fa abbiamo festeggiato il 50° anni-
In alto - Giovanni e Laura Conterno.
AZmarmi
v
50
reportage
versario della fondazione. L’azienda da 7 anni ha
anche una sede in Brasile a Victoria, la Favorita do
Brasil Marmore e Granitos. I nostri migliori mercati sono gli Usa la cui domanda è in salita e il
Canada, seguono Russia, Europa un mercato stazionario, Australia, Vietnam e il resto del mondo.
I materiali che ci interessano maggiormente sono
il granito e l’onice, materiali per i quali possediamo cave in esclusiva in Brasile, Iran, Messico e
Turchia. Io lavoro in ditta da 8 anni, nei quali ho
approfondito la conoscenza del mercato e contribuito all’idea di aprire la società brasiliana. Lavoriamo i blocchi estratti, trasformandoli in lastre,
con 2 multifilo Simec da 70 fili diamantati che ac-
AZmarmi
v
51
AZ reportage
quistiamo dalla Diamant Boart e
due a lame normali per il granito, inoltre possediamo due linee
di resinatura e 2 di lucidatura da
22 teste, tutte in linea. In media
lucidiamo per macchina 800 metri quadri al giorno. Gli oggetti
che potete osservare nel salone sono una scelta artistica del
presidente che ha sempre desiderato valorizzare le pietre che
trasformiamo”. Visitiamo l’esposizione impressionati dalla bellezza dei manufatti disposti nel
grande spazio espositivo. L’opera che ci colpisce maggiormente è un divano scolpito con maestria nel granito da un artista
che ha saputo riprodurre perfino
la morbidezza dei cuscini.
AZmarmi
v
52
reportage
AZ reportage
Immagini della grande festa offerta
dalla Favorita Spa a clienti e amici
nella sede della Gran Guardia di Verona.
AZmarmi
v
54
Una gamma completa
di macchine per
l’arte funeraria
A complete range of
machines for working
funerary arts
IDEA PLUS
Pantografo a controllo numerico per
marmi, graniti, ceramiche
Numerically controlled pantograph
for marble, granite and ceramic
(X/Y/Z) 1300x950x280
IDEA PLUS WIDE
Centro di lavoro per fresare,
forare, contornare, ribassare,
scrivere, lucidare e scolpire
Numerically controlled
machining centre to mill,
drill, profile, sink, engrave,
polish and to sculpture
(X/Y/Z) 2000x1300x250
PHOTO MARKER
Sistema di marcatura
di fotografie e loghi per
marmo-granito-vetro
Marking system for
photo and logos on
marble, granite and glass
(X/Y/Z) 1100x1000x200
www.cobalm.com
[email protected]
Via I. Silone, 3 - 47039 Savignano sul Rubicone (FC) - ITALIA
Tel. +39 0541 942228 - Fax +39 0541 942238
aziende informano
S
pecialinsert, da quasi 40 anni nel mondo
dei sistemi di fissaggio con tre unità locali,
tre depositi, uno stabilimento di produzione
italiano, un ufficio di R & D, un laboratorio prove e
clienti in oltre 50 paesi in tutto il mondo, è lieta di
presentare il rivoluzionario inserto Keep- Nut.
Keep-Nut è un sistema rivoluzionario a pressione con
ancoraggio meccanico per ottenere sedi filettate su
lastre, anche sottili, in marmo, granito o altre pietre,
e per di più su materiali compositi, carbonio, corian®,
HPL, vetro e altri materiali di natura compatta.
Keep-Nut è realizzato in acciaio inossidabile ed è
composto da una boccola filettata con l’aggiunta di
una serie di corone dentate e di un anello di plastica che assembla il gruppo completo. È disponibile in
diverse lunghezze, con o senza flangia, per adattarsi
alle diverse funzioni ed ai diversi spessori. È facile da
installare in quanto è necessario solo forare il materiale con il diametro del foro corretto e premere
l’inserto all’interno del foro. Inoltre può essere personalizzato con diverse versioni e dimensioni, al fine di
soddisfare le esigenze del cliente. L’inserto Keep-nut
è specificatamente sviluppato per facciate ventilate, rivestimenti, arredi e interni, mobili, cucine ed
elementi sanitari di fissaggio, arte funeraria, e molti
altri. Ha diversi vantaggi rispetto ad altri tipi di dispositivi di fissaggio per pietra e materiali simili. Per
esempio la preparazione per il montaggio semplicissima necessità di un foro cilindrico effettuato con l’impiego di utensili standard. L’inserimento a pressione
è facile e veloce e non necessita di nessuna resina, o
adesivi, aggiuntivi come gli altri sistemi di fissaggio
alternativi. Permette un montaggio completamente
a scomparsa senza ingombri esterni, facilitando la
movimentazione e lo stoccaggio delle lastre. In fase
di utilizzo le rondelle elastiche vengono sollecitate
da una forza di trazione assiale, agendo radialmente
contro le pareti grazie alle flessione e pressione, evitando la fuoriuscita del sistema. Inoltre la filettatura della boccola realizzata “non passante” assicura il
fissaggio evitando l’effetto estrazione causato dall’eventuale lunghezza inappropriata della vite.
Le prove di laboratorio hanno garantito elevati
estraibile prestazioni di resistenza, fino a 2.500N su
pannelli in marmo e 4.800N su HPL, quindi adatte
per le condizioni più impegnative di applicazioni. Per
maggiori informazioni e dettagli tecnici contattateci ad [email protected] o consultate il sito www.
specialinsert.it. La Specialinsert è presente a Torino
in via Monfalcone 144; a Milano in via Cialdini 37; a
Marne di Martellago (VE) in Via Pavanello 1.
AZmarmi
v
57
AZ rubrica
Casa dolce casa
“
Dalla casa si riconosce il padrone … in casa
sua ognuno è Re, essere a casa, tornare a
casa, sentirsi a casa …” e molte altre sono le
espressioni che rivelano l’importanza delle mura domestiche. Ancor oggi la propria abitazione è il luogo
che meglio rappresenta la personalità di chi la abita,
dalle sue parti più segrete a quelle condivise con gli
altri; la casa è per chi la vive, è il quadro che ci raffigura: e con quanta dedizione siamo disposti a prendercene cura. Un grande estimatore delle superfici è
Tenax che si dedica da anni con passione al loro mantenimento e pulizia, attraverso una gamma di prodotti
che ne mantiene inalterata la naturale bellezza nel
tempo. La pulizia dei materiali lapidei, spesso erroneamente associata all’utilizzo di prodotti costosi e
di difficile applicazione, richiede il rispetto di alcune
semplici regole e soprattutto la scelta dei prodotti giusti…per un materiale bello nel tempo. Vediamo assieme una prima classificazione dei materiali naturali che
ci permette di capire come occuparsi di loro. Da una
parte troviamo i marmi, le pietre, gli onici, i travertini.
Si tratta di pietre calcaree sensibili agli acidi ma che
vanno perfettamente d’accordo con gli agenti alcalini.
Per questi materiali è importante non sottovalutare
l’uso di agenti acidi come succo di limone, aceto, detersivi aggressivi come i comuni anticalcare. Tali sostanze infatti reagiscono con la parte superficiale del
materiale intaccandolo. Ma non per questo bisogna
spaventarsi! Potrete lo stesso eliminare il calcare dal
vostro top o dal vostro rivestimento per esempio in
bagno. Basterà utilizzare dei detersivi neutri che non
contengano acidi all’interno, come purtroppo la maggior parte degli anti calcare in commercio. La seconda
famiglia di materiali lapidei è rappresentata da graniti, porfidi, quarziti, basalti ossia materiali di natura
silicia, che per loro stessa natura non sono sensibili
agli agenti acidi. Per entrambe le tipologie di materiali
attenzione! Sono assolutamente sconsigliati i prodot-
Home sweet home
“
“From the house you know the owner...
everyone is King, being at home, go home,
feel at home ... “and many more are expressions that reveal the importance of the home. Even
today, home is the place that best represents the
personality of those who inhabit it, from its most secret parts to those shared with others, the house is
for those who lives, is the picture that depicts: and
with how much dedication we are willing to take care
of it. A great admirer of the surfaces is Tenax, a dedicating for years with passion to the maintenance and
cleaning, through a range of products that preserves
the natural beauty over time. The cleaning of stone materials, often erroneously associated with the
use of expensive and difficult to implement products,
requires the respect with few simple rules, and the
choice of right products ... for a beautiful material
AZmarmi
v
58
over time. Lets look at a first classification of natural
materials that allow us to understand how to deal
with them. In one hand we find the marble, stone,
onyx, travertine. It is limestone acid-sensitive but
must be in complete agreement with alkaline agents.
For these materials is important not to underestimate the use of acidic agents such as lemon juice, vinegar, aggressive detergents such as municipalities
scale. In fact, these substances react with the surface of the material denting it. But don’t be intimidated
by this ! you can remove the limestone from your top
or your coating for example in the bathroom. Simply
use of neutral detergents that don’t contain acids, as
unfortunately most of the anti limestone in trade. On
the other hand the second family of stone materials
is represented by granite, porphyry, quartzite, basalt materials that nature Silicia, by their very nature
rubrica
ti a base cloro (come per esempio la candeggina),
potrebbero irrimediabilmente intaccare la superficie.
Tenax, forte della sua esperienza nel mondo della pietra naturale, ha messo a punto una linea di prodotti in
grado di risolvere le specifiche problematiche di ogni
superficie…in ogni parte della casa.
Nel prossimo appuntamento parleremo di incollaggi.
Se avete domande da rivolgere o siete interessati
ad approfondire qualche aspetto, scriveteci a [email protected], il nostro esperto Luciano Guidorzi è
disponibile a rispondervi.
I NUOVI PRODOTTI TENAX
• BRAVO!SGRASSATORE.
Detergente sgrassante alcalino.
• BRAVO!DISINCROSTANTE.
Detergente disincrostante acido.
• BRAVO!PAVIMENTI.
Detergente neutro per pavimenti.
• BRAVO!ANTICALCARE.
Detergente anticalcare igienizzante.
• BRAVO!CUCINA.
Detergente sgrassante universale.
• BRAVO!MARMO.
Detergente sgrassante anticalcare.
per superfici delicate
• BRAVO!MULTIUSO.
Detergente sgrassante universale igienizzante.
Everyday & Special Cleaning
Pannello 20x20.indd 1
aren’t sensitive to acidic agents. For both types of
materials carefully! You don’t use chlorine -based
products ( such as bleach ), could irreparably damage the surface. Tenax, thanks to his experience
in the world of natural stone, has developed a line
of products that solve the specific problems of each
area ... in every part of the house.
THE NEW PRODUCTS TENAX
• BRAVO!DEGREASER.
Degreasing alkaline detergent.
• BRAVO!DISINCRUSTER.
Heavy duty acid detergent.
• BRAVO!FLOORS.
Nautral detergent for floors.
•
•
•
•
21/10/13 17:42
BRAVO!LIMESCALE REMOVER.
Sanitizing limescale remover detergent.
BRAVO!KITCHEN.
Universal degreasing detergent.
BRAVO!MARBLE.
Degreasing limescale remover detergent
for delicate surfaces.
BRAVO!UNIVERSAL CLEANER.
Universal degreasing sanitizing detergent.
In the next session, we will talk about gluing. If you
have a question or you are interested in exploring
some aspects, please write to [email protected], our
expert Luciano Guidorzi is available to answer them.
Tenax Italy S.r.l.
Via Passo di Napoleone 778
37020 Volargne (VR) - Italy
tel. +39 045 6860222 - fax +39 045 6862456
AZmarmi
v
59
AZ mercatino
VENDESI capannone mq 400 con macchinari per
la lavorazione marmi e affini con uffici mq 1.300 di
piazzale, avviamento trentennale zona Torino sud.
333/7109758
VENDO un pantografo del Incimar a controllo numerico con affila punte con 2 laser x un prezzo
da realizzare di euro 78.000.00 + iva da concordare con 90 bassorilievi di tutti i generi.
388/1820203 - 333/8656624 - 0541/743180
www.sculturemarmo.net
VENDESI lucidacoste a banco fisso COMANDULLI
“system 180” coste piane più toro, anno 1987, usata
pochissimo, in buone condizioni. Visibile in funzione
provincia di Ferrara, € 9.000,00.
Telefonare Andrea 349/3847658
VENDESI 1 fresa universale a ponte tipo kdf/e-2
3500 dal prete ancora funzionate, con pulsantiera, anno 1993. Il banco e da rifare. Prezzo da concordare. Vendesi gru a ponte portata 5 tonnellate. Scartamento tra le rotaie del carroponte 9.50
M, con binari lunghezza 40 metri. Anno costruzione
1993. Prezzo da concordare. Per informazioni
328/7118334 - [email protected]
VENDO pantografo controllo numerico con area lavoro 100cm X 100cm. Sono presenti tutti i caratteri
principali e circa 250 sculture. Prezzo 23.500 euro.
338/3328253
VENDESI fondo roccioso per uso cava di estensione
35 ettari, tipologia materiale Perlatino Sicilia. Per informazioni: [email protected]
VENDESI macchina lucida coste a banco fisso, 1 testa diamante e 4 lucidatrici, per costa piana, mezzo
toro, toro ecc. anno 1996 revisionata da 2 anni. Ottima e compatta per la piccola produzione di qualità,
per spessori da 2 a 10 cm. Prezzo 10.000 €. Macchina funzionante disponibile a qualunque prova zona
Vicenza. 380/5414403
VENDESI a prezzo molto interessante, materiale
di 1° qualità, costituito da lastre di marmi e graniti di diverse misure: PARADISO CLASSICO, AZUL
MACAUBAS,BLEU PEARL GT, GIALLO VENEZIANO,
KASHMIR GOLD, KASHMIR WHITE, ROSA PORTOGALLO, QUARZITE ROSSA E ROSA. Disponiamo oltre
AZmarmi
v
60
alle qualità sopra riportate anche dei seguenti assortimenti BOTTICINO CLASSICO, BIANCO-THASSOS,
DAINO REALE, BIANCO SIVEC, IMPERADOR DARK
ed altri. Chi fosse interessato all’acquisto pregasi
contattare. Zona Sassuolo (Mo) .” 335/5767721
335/7843260
VENDO n. 2 banchi aspiranti “ITALMECC” mod. Air 3
Classic in inox revisionati ufficiali dal costruttore ad
€ 2.970,00/cad. non trattabili.
0445/575187 - [email protected]
Marmista con ventennale esperienza anche in conto
proprio CERCA lavoro in tutta Italia, offre competenza al taglio, alle rifinizioni e in tutte le varie fasi
della lavorazione del marmo, inoltre offro serietà,
professionalità e disponibilità immediata. Automunito. 393/0743690
AFFITASI capannone per esercizio attivita’ di marmista sito in borgonovo val tidone (pc) per info Luigi
0523/862191 - 348/9208003
AFFITTASI capannone con annesso piazzale, gru e
muletto. VENDESI lucidatoro monotesta “System
180” marca Comandulli. VENDO lastre di marmi,
graniti, pietre e pavimenti per cessata attività.
328/1028497
Manettoni - frese a bandiera - centri di lavoro e
macchinari vari di ogni genere sia nuovi che revisionati. Siamo inoltre interessati a ritirare macchinari provenienti da fallimenti e cessazioni attività
(pagamento in contanti). Interpellateci senza alcun
impegno. Per informazioni. 329/5937585
VENDESI trancia della TECHNOSPLIT a causa inutilizzo, seminuova del 2008 50 ton. lama cm. 28-32
tutta completa e perfettamente funzionante, prezzo
9.000 euro. Chiarificatore acque a 5 sacchi in acciaio
inox della Mantello completa di pompa, prezzo 2.500
euro. Gru a bandiera della omis completa di ventosa
e paranco elettrico prezzo 3.000 euroentrambi del
2008 seminuovi. per informazioni: 392/1120042
[email protected]
AFFITTASI per aziende del settore marmo, deposito servito da caroponte port. 35 ton, superficie deposito di 2500/mq. Fronte strada a 500 metri dal casello
autostrada di affi-vr per informazioni 347/4579183.
intra
CNC
www.studiokey.it
accessiblequality
370°
SEGATRICE
A PONTE CNC
a 5 assi interpolati
90°
Con testa orientabile di 370°, testa inclinabile di 90°,
banco fisso in acciaio zincato a caldo con copertura in
legno o PVC (opzionale) per disco fino a 725 mm di
diametro azionato da inverter. Corsa verticale (asse Z)
da 400 mm.Tutte le strutture principali della macchina
sono in acciaio zincato a caldo. Con barriera di sicurezza
a fotocellule. Elevate velocità, massima precisione grazie
ai motori brushless con encoder assoluti, guide a
ricircolo di sfere,riduttori di precisione, interpolazione
degli assi con CNC. Elettromandrino da 4.300 rpm
(6.000 rpm a richiesta) con albero forato per passaggio
acqua e attacco frese da 36x2 - ½” gas o con cono ISO
40 a 8.000 rpm per cambio utensile automatico (a
richiesta). Pulsantiera pensile con video 15” TFT a colori
TOUCHSCREEN con porta USB e quadro elettrico in
acciaio INOX. Intra unisce all’estrema facilità di utilizzo
in manuale, una programmazione semplice ed intuitiva
sia delle lavorazioni base che di quelle più avanzate,
programmazione parametrica, tagli da cad, contornatura,
profili e sagome, forature, carotature, bassorilievi,
scritture ecc e può essere integrata con varie
funzionalità tra cui la fotografia lastra con camera
digitale, lo spostamento pezzi con ventosa, lo scarico
pezzi con ventosa, il cambio utensile automatico con
cono ISO o magnetico, il rodding e lo scambiatore di
tavole e il tornio.
ISO 9001
Gmm S.p.A.
Via Nuova,155 - 28883 Gravellona Toce (VB) Italy
Tel. +39 0323 849711 - Fax +39 0323 864517
e-mail: [email protected] - web site: www.gmm.it
NEWS
MARMI E TECNOLOGIE ITALIANE PROTAGONISTI
ALLA SAUDI STONE-TECH 2013
Si è svolta a Riyadh dal 4 al 7 novembre l’edizione
2013 di SAUDI STONE-TECH, manifestazione dedicata al comparto pietre ornamentali e relative tecnologie e attrezzature per l’estrazione e la lavorazione organizzata e promossa da CONFINDUSTRIA
MARMOMACCHINE e Veronafiere/Marmomacc in
collaborazione con la società Riyahd Exhibtion Co
Ltd. (REC) all’interno di SAUDI BUILD, la più grande
fiera saudita dedicata al settore delle costruzione.
Erano presenti all’interno dell’area istituzionale italiana coordinata e promossa da CONFINDUSTRIA
MARMOMACCHINE e Marmomacc alla SAUDI STONE-TECH le seguenti aziende italiane: AMS Group
- Breton - Cel Components - Cobalm - Co.fi.plast
- De Franceschi - Dellas - Diatex - F.lli Poggi - Faber Chimica - Fraccaroli & Balzan - GDA - Giacomini
Off. Mecc. - Mec - Nicolai Diamant - Officina Faedo
- Donatoni Macchine - Pedrini - Pellegrini meccanica
- Simec - Tecnoidea impianti - Tenax.
CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE oltre che riferimento organizzativo – unitamente a Veronafiere/
Marmomacc – per la partecipazione delle aziende
italiane ed internazionali a SAUDI STONE-TECH
2013, è stata direttamente presente in fiera con
un proprio Stand Istituzionale/Meeting Point Italia
aperto a tutte le Aziende Associate ed espositrici.
ITALIAN STONE AND TECHNOLOGY STAR
AT SAUDI STONE-TECH 2013
In Riyadh November 4 to 7 were the dates for the
2013 edition of SAUDI STONE-TECH, the event
devoted to ornamental stones and the technology
and equipment to extract and work them organized and promoted by CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE and Veronafiere/Marmomacc in cooperation with the Riyadh Exhibition Co. Ltd. (REC)
as a part of SAUDI BUILD, the country’s biggest
construction tradeshow. Exhibiting at the official
Italian area coordinated and promoted by CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE and Marmomacc at
Saudi Stone-Tech were: AMS Group - Breton - Cel
Components - Cobalm - Co.fi.plast - De Franceschi - Dellas - Diatex - F.lli Poggi - Faber Chimica
- Fraccaroli & Balzan - GDA - Giacomini Off. Mecc.
- Mec - Nicolai Diamant - Officina Faedo - Donatoni
Macchine - Pedrini - Pellegrini meccanica - Simec
- Tecnoidea impianti - Tenax. In addition to organizing – together with Veronafiere/Marmomacc – Italian and foreign participation in Saudi Stone-Tech,
AZmarmi
v
62
CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE was directly
present with its own official stand/Meeting Point
Italia open to all member and exhibitor companies.
Un’importante delegazione della Municipalità di Yunfu – grande centro industriale della provincia del
Guandong – capeggiata dal Sindaco della città, Zhuo
Zhiqiang, ha visitato lo scorso 13 novembre la sede
di CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE di Milano.
Al centro dell’incontro istituzionale una possibile cooperazione con il settore manifatturiero tecno-lapideo dell’area di Yunfu, che ospita oltre 4.000
aziende di trasformazione del marmo e della pietra
ornamentale con circa 200.000 addetti impiegati. A
margine dell’incontro è stato anche siglato un accordo di “liason” tra l’Associazione Italiana Marmomacchine e la Yunfu Municipal Machinery Industry per
attivare un canale di comunicazione internazionale
e verificare la possibilità di possibili cooperazioni.
Il Sindaco della città di Yunfu, Zhuo Zhiqiang, ha
illustrato anche le opportunità di investimento
nell’area per le aziende italiane della filiera tecno-marmifera e invitato l’Associazione a valutare le
potenzialità promozionali offerte dalla International
Stone Material Sci-Tech Fair, evento fieristico che si
svolge annualmente a Yunfu. Ad accogliere la delegazione della municipalità di Yunfu c’erano – per
CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE – il Presidente
Onorario con delega ai Rapporti Istituzionali, Flavio Marabelli, e il Segretario Generale, Raimondo
Lovati. Presente all’incontro anche il Vice-Direttore
dell’Ufficio ICE di Milano, Giancarlo Lamio.
NEWS
DELEGAZIONE DI YUNFU (CINA) IN VISITA
PRESSO CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE
A DELEGATION FROM YUNFU, CHINA,
VISITS CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE
On November 13 a big delegation from Yunfu –
an important manufacturing city in the Guandong
province – headed by its mayor, Zhuo Zhigiang,
visited CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE headquarters in Milan. The focus of the official meeting
was possible cooperation with the techno-stone
manufacturing complex in the Yunfu area, which
has more than 4,000 stone processing companies
employing around 200,000 people. Collateral to the
meeting was signing of a “liaison” agreement by
the Italian techno-stone association and the Yunfu
Municipal Machinery Industry to set up an international communications channel and look into cooperation possibilities. The mayor of the city, Zhuo
Zhigiang, also discussed investment opportunities
in the area for Italian companies in the techno-stone sector and asked the association to evaluate the
promotional potential offered by the International
Stone Material Sci-Tech Fair held annually in Yunfu.
Welcoming the Yunfu delegation on behalf of CON-
FINDUSTRIA MARMOMACCHINE were its Honorary
President in Charge of Official Relations, Flavio Marabelli and its Secretary-General, Raimondo Lovati. Giancarlo Lamia, vice-president of the Milan ICE
office also attended the meeting.
AZmarmi
v
63
NEWS
COSTITUITO A MILANO IL NUOVO
COMITATO PARITETICO NAZIONALE LAPIDEI
È avvenuta il 30 ottobre a Milano la costituzione
del Comitato Paritetico Nazionale Lapidei (C.P.N.L.)
tra CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE e ANEPLA,
per parte datoriale, e le Organizzazione Sindacali FILCA-CISL, FILLEA-CGIL e FENEAL-UIL. Dando
seguito a quanto previsto dal Contratto Collettivo
Nazionale Escavazione e Lavorazione dei Materiali
Lapidei sottoscritto lo scorso 3 maggio 2013, CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, A.N.E.P.L.A., FILCA-Cisl-Federazione Lavoratori Costruzioni e Affini,
Federazione Italiana Lavoratori Legno Edili Industrie
Affini ed Estrattive-FILLEA-Cgil e FeNEAL UIL-Federazione Nazionale Lavoratori Edili Affini e del Legno
hanno costituito il Comitato Paritetico Nazionale
Lapidei (C.P.N.L.), comitato che avrà il compito di
svolgere importanti attività ed iniziative relative a
varie tematiche di competenza settoriale: tra que-
ste l’assetto del settore in relazione alle tendenze
del mercato e con riferimento alla situazione occupazionale, il censimento aziendale e statistico, l’evoluzione legislativa di interesse del comparto, le problematiche connesse al mercato del lavoro, ricerca
ed innovazione, formazione professionale, ambiente e sicurezza, ricerche e studi di carattere statistico e congiunturale. Alla Presidenza del neonato
C.P.N.L. è stato nominato Giancarlo Tonini (Consigliere CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE con
delega alle Relazioni Industriali nonché Vice-Presidente di ASSINDUSTRIA MASSA CARRARA), mentre
alla Vice-Presidenza è stato nominato MOULAY EL
AKKIOUI (Segretario Generale di FILLEA-Cgil).
Per maggiori informazioni è possibile contattare la
Segreteria di CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE:
[email protected]
THE NEW JOINT NATIONAL STONE SECTOR
COMMITTEE FORMED IN MILAN
October 30 saw formation in Milan of the new Joint
National Stone Committee (C.P.N.L.), with CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE and ANEPLA as
members for management and the FILCA-CISL,
FILLEA-CGIL and FENEAL-UIL unions for labor.
As a follow-up to what was foreseen in the National
Collective Bargaining Contract for stone extraction
and processing underwritten on May 3, 2013, CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, ANEPLA and the
unions concerned formed the new joint committee,
whose task is to undertake important endeavors
and projects related to various stone sector issues:
among them, the sector’s situation with regard to
market trends and in reference to employment; legislative developments concerning the sector; the
problems connected with the job market; research and innovation; job training; the environment
and safety; research and studies of a statistical
and economic nature. GIANCARLO TONINI (CON-
AZmarmi
v
64
FINDUSTRIA MARMOMACCHINE board member in
charge of industrial relations as well as vice-president of ASSINDUSTRIA MASSA CARRARA) was
appointed president of the new joint committee,
and MOULAY EL AKKIOUI (Secretary-General of
FILLEA-CGIL) its vice-president. For more info,
contact the CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE
secretary: [email protected]
MOSBUILD-STONEX 2014
Mosca, Russia - 15/18 aprile 2014
Dal 15 al 18 aprile 2014 si svolgerà a Mosca
presso il quartiere fieristico Expocentr l’edizione
2014 della fiera MOSBUILD nell’ambito della quale avrà luogo lo STONEX, la sezione dedicata al
marmo e alla pietra autenticamente naturale,
fonte di ispirazione per tutti coloro che qui si danno appuntamento per scoprire le nuove tendenze e
conoscere le novità del settore. La prossima edizione di STONEX avverrà in contemporanea con CERSANEX il Salone che racchiude anche l’arredo bagno e sanitari, nonché la ceramica e le tecnologie.
CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE – tramite
la controllata Marmomacchine Servizi Srl – organizzerà anche per questa edizione la partecipazione ufficiale italiana allo STONEX attraverso
la realizzazione di un’Area MARMOMACCHINE aperta a tutte le aziende del settore, che
potrà contare di un nuovo allestimento esclusivo
per una presentazione ottimale dei prodotti “Made-in-Italy”. L’area sarà al centro del Pad. 8/3 del
quartiere Expocentr e il tutto sarà completato dal
seguente programma di supporto:
• distribuzione gratuita del nostro Directory 2014 con
supporto USB e dell’House Organ Marmomacchine
International ai visitatori specializzati presenti;
• distinzione degli stand degli espositori con allestimenti esclusivi e i contrassegni confederali.
La partecipazione nell’AREA MARMOMACCHINE si svilupperà su una superficie espositiva di circa 300 m2
frazionabile in moduli di 12 mq. e 16 mq. allestiti.
Tra i protagonisti della kermesse del 2013
erano presenti i seguenti top-brand settoriali:
Consorzio Marmisti Chiampo, Fila Industria
Chimica, I.VE.CO, La Ponte Marmi, Margraf,
Marmi Galli, Marmi Regina, Marmi Valpolicella, Marmobon, Pietre Santafiora, PI.MAR.,
Quarella, Rastone, Scandola Marmi, Stocchero Attilio e C., Testi Group.
Tutte le aziende interessate a prendere parte a
questo importante appuntamento sul mercato
russo sono invitate a contattare al più presto la
Segreteria dell’Associazione (rif. Sig.ra Paola Bianchi – tel/fax 0331-735449; e-mail:[email protected]) oppure a restituire via fax
o via mail il coupon sottoriportato per richiedere
la necessaria documentazione di partecipazione.
Compila e invia a: CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE - Assomarmomacchine
Corso Sempione, 30 - 20154 Milano (Italy) - Tel +39/02.315.360 - Fax +39/02.315.354
L’Azienda: ___________________________________________________________________________
Tel.: ______________________ Fax: ______________________ E-mail: ________________________
È interessata a ricevere documentazione per la fiera:
MOSBUILD-STONEX 2014 - Mosca, Russia - 15/18 aprile 2014
Persona di riferimento per l’iniziativa: ______________________________________________________
AZmarmi
v
65
Entra a far parte del club d’eccellenza delle
aziende che possono fregiarsi del “MARMO MACCHINE MARK”, il marchio per le Macchine Lavorazione Marmo rigorosamente “made in Italy”.
Sono 15 le aziende Associate CONFINDUSTRIA
MARMOMACCHINE che hanno già ottenuto
il marchio: ACHILLI, BARSANTI MACCHINE,
BM, CMS BREMBANA, COBALM, COMANDULLI COSTRUZIONI MECCANICHE, FRACCAROLI
& BALZAN, GMM, MARINI QUARRIES GROUP,
MEC, NUOVA MONDIAL MEC, OMAG, PRUSSIANI ENGINEERING, SIMEC e STEINEX.
ll MARMO MACCHINE MARK è il Marchio Associativo che CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE rilascia alle Aziende Associate quale segno distintivo di
riconoscimento per le “Macchine Lavorazione Marmo” rigorosamente prodotte in Italia.
• Obiettivo del marchio è contraddistinguere in maniera netta sui mercati internazionali il “made in Italy”
di settore rispetto alla concorrenza estera, connotandolo altresì come prodotto d’eccellenza attraverso il
rispetto di un “regolamento di concessione” contenente precisi requisiti tecnici, produttivi e normativi.
• Destinatarie del MARMO MACCHINE MARK sono
tutte le Aziende italiane costruttrici di macchine e
attrezzature per l’estrazione e la trasformazione
delle pietre ornamentali aderenti in qualità di Soci
Effettivi e in forma esclusiva a CONFINDUSTRIA
MARMOMACCHINE.
Le aziende interessate all’ottenimento del marchio
possono richiedere l’invio del regolamento e
della documentazione completa attraverso la
restituzione via fax (02 315354) o via mail ([email protected]) del modulo d’interesse sottoriportato.
DICHIARAZIONE D’INTERESSE ALL’OTTENIMENTO DEL MARMO MACCHINE MARK
Ragione sociale e indirizzo completo: ______________________________________________________
Tel.: _____________________________________ Fax: ______________________________________
Persona di riferimento per l’iniziativa: ______________________________________________________
E-mail: ___________________________________ Sito-web: __________________________________
AZmarmi
v
66
PIETRA AUTENTICA
NEWSLETTER
SAIE NEW STONE AGE DESIGN 2013
For Better Building
Bologna, 16/19 ottobre 2013
Si è svolta dal 16 al 19 ottobre a Bologna l’evento SAIE NEW STONE AGE DESIGN, mostra-evento organizzata congiuntamente da
CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE e SAIE/
Bologna Fiere sotto l’egida del logo PIETRA AUTENTICA e realizzata grazie alla partecipazione
di ANZILOTTI MARMI E PAVIMENTI, BONVECCHIO MARMI, B-STONE di Buzzetti Luigi Marmi
e Graniti, FORMIGARI GROUP, FRATELLI MONCINI, GRASSI PIETRE e MARMI GHIRARDI.
Anche per il 2013 l’evento SAIE NEW STONE AGE
DESIGN si è riproposto al pubblico di progettisti e
operatori specializzati che riconoscono il SAIE quale
imprescindibile momento di aggiornamento tecnico
e approfondimento specialistico per il costruire di
qualità con un format rinnovato, che ha coniugato
prodotti d’eccellenza e alta-formazione nell’utilizzo
di marmi, graniti e pietre autenticamente naturali
in edilizia e architettura.
L’evento organizzato al PAD. 26 di SAIE – oltre alla
mostra composta dai pezzi speciali realizzati dalle Aziende sopracitate – ha previsto infatti anche
un’arena di approfondimento per architetti e progettisti sul tema della pietra e delle sue applicazioni. In questo spazio sono stati infatti organizzati i
seguenti interessanti convegni specialistici:
con le aziende produttrici. Relatore: Arch. Fiammetta De Menti – Studio KEYART.
• Venerdì 18 ottobre – I trattamenti superficiali e
pre-post installazione per l’ottimizzazione di resistenza e durata delle pietre autenticamente naturali. Relatore: a cura di FILA Spa in collaborazione
con Confindustria Marmomacchine.
• Mercoledì 16 ottobre – Le più moderne tecnologie
di estrazione e lavorazione delle pietre ornamentali al servizio dell’architettura contemporanea.
Relatore: Prof. Piero Primavori.
• Giovedì 17 ottobre 2013 – L’uso del marmo e delle pietre ornamentali nel design e nell’architettura: le potenzialità formali e materiche, i sistemi
integrati luce e pietra, l’esperienza e il dialogo
AZmarmi
v
67
AZ scultura
La grande opera
dello scultore
Dario Marconi
L’
di Uberto Tommasi
In basso - A sinistra Gino Bombana, finanziatore, con
la ditta Luigi Antolini dell’opera. Al centro il sindaco di
sant’Ambrogio di Valpolicella, Nereo Destri.
Nella pagina accanto - Lo scultore Dario Marconi.
AZmarmi
v
68
opera ha le seguenti dimensioni: circa 3
metri per 3 metri per 5 metri di altezza
e pesa 600 quintali ed è costituita da 5
figure in Rosso Verona poggianti su un basamento
in Nembro gialletto. Delle 5 figure, 3 sono state ricavate da singoli blocchi, le restanti due da un unico pezzo. I blocchi delle figure sono stati lavorati
interamente a mano, con l’ausilio di flessibili con
dischi da taglio e martelletti pneumatici con scalpelli. Le superfici sono state levigate a grana grossa,
per far risaltare la forma più che il cromatismo del
materiale. Questa la descrizione sintetica dell’opera
realizzata dallo scultore Dario Marconi per l’Istituto
scultura
Paolo Brenzoni Arte del marmo, su disegno di Milo
Manara, uno dei più grandi disegnatori e autori del
nostro tempo, maestro dell’eros. L’insieme si presenta come un universo di corpi di putti che ispirano
un intenso senso di tenerezza e morbidezza. Queste figure che di solito appaiono come secondarie in
numerose opere d’arte (i putti sono stati usati frequentemente come motivo decorativo sin dall’antichità classica) all’opposto si presentano come
protagoniste assolute nell’opera dello scultore veronese. Essi provengono da una tipologia di figura
usata nell’arte antica, cioè quella del fanciullo con
il volto paffuto e le membra grassocce, provvisto o
privo di ali. Fin dagli esordi, si è ispirata a quella di
Eros. A partire dalla fine del V secolo a.C., la figura
del dio, per il legame tra l’esaltazione dionisiaca e il
desiderio amoroso, è stata spesso associata alle immagini del thiasos dionisiaco, cosicché per analogia
tra i diversi tipi di rappresentazione del putto, nel
III secolo a.C., si afferma anche il tipo di putto bacchico. Il legame dell’opera con l’ambiente bacchico
è evidente nella mutazione di alcune caratteristiche
tipiche dei satiri, quali le crocchette ricadenti sulla
fronte, il naso leggermente camuso e, soprattutto
la presenza di frutti, motivo ripreso anche nell’ico-
nografia del putto bacchico su monumenti funerari
per simboleggiare l’eternità del continuo avvicendarsi delle stagioni per rappresentare Eros, il dio
greco dell’amore, e il loro status può essere umano,
pagano o divino. Figure che invece, nell’opera dello
scultore veronese, diventano uniche protagoniste
della composizione scultorea. Il materiale usato, il
marmo rosso di Verona, è caratterizzato da un colore rosso aranciato molto intenso e caldo, che ha
la caratteristica di assumere colori fiabeschi dopo
la pioggia. Le strade e le chiese di Verona, i suoi
edifici, sono da sempre stati ricoperti di questa bella
pietra, che caratterizza ancora oggi la città e stupisce e affascina il visitatore, divenendo per i suoi
cittadini un vero e proprio archetipo profondamente
radicato nel loro immaginario. Osservando la composizione scultorea da vicino, caratterizzata da una
perfetta armonia, scopriamo che l’autore l’ha destinata a durare millenni (sempre se si salverà dal
desiderio di distruzione, insito nell’animo umano) e
infatti, è caratterizzata da linee morbide con moderate sporgenze, quasi egli avesse tentato di anticipare l’azione levigatrice delle intemperie.
La creazione, a nostro parere, si collega in parte
alle correnti di nuovo barocco che si riallacciano al
AZmarmi
v
69
AZ scultura
periodo, sorto tra il XVII e il XVIII secolo, nel quale i
gruppi di figure avevano assunto una nuova importanza e in scultura le forme umane, con movimento
dinamico e drammatico, si muovevano a spirale intorno ad un vortice vuoto centrale, o si dirigevano
verso l’esterno nello spazio circostante. Non lontano
Lo scultore Dario Marconi vive e lavora in
Valpolicella. È docente da 20 anni presso l’Istituto Paolo Brenzoni Arte del marmo, dove
insegna le materie, Laboratorio marmo, Controllo numerico, Modellato e da 10 anni i corsi
di Restauro Lapideo. Dal 1997 ha affiancato
all’insegnamento la libera professione. Dal
2010 sta lavorando a realizzazioni artistiche
dal vero di modelle, di visi segnati dalla vita e
di tutto ciò che coglie l’immediatezza di un’espressione particolare. Alcune opere già compiute esprimono l’intento del progetto dell’artista e sono intitolate “La mia scultura parla”.
AZmarmi
v
70
dal gruppo scultoreo, osserviamo l’unica stonatura,
che consiste in un grande manifesto, per fortuna
non destinato a durare quanto la scultura, nel quale
è menzionato a lettere cubitali che l’opera è di Milo
Manara, mentre più in piccolo si cita il nome di Dario
Marconi. Addebitiamo questo esercizio di adulazione
verso il grande disegnatore (senza togliere nulla al
suo merito) ai difetti tipici del localismo.
In basso, a destra - Sul manifesto il disegno di Milo Manara.
L’opera è stata donata e interamente finanziata dal-le Famiglie Antolini e Bombana,
vuole ricordare due importanti rappresentanti
dell’imprenditoria della zona. Luigi Antolini e
Angelo Bombana hanno avuto un ruolo significativo nella nascita e nello sviluppo dell’economia della Valpolicella e nel mondo del
marmo, tramite le ditte Tenax e Antolini.
Dalla lastra al blocco
Master 850 e Master 1200 sono i nuovi centri di lavoro Intermac dedicati alla
lavorazione di blocchi di pietra.
Grazie alla testa operatrice a 5 assi queste macchine sono in grado di eseguire dalle
lavorazioni più complesse (fontane, monumenti, vasche, corrimani e capitelli) fino ai
top da cucina.
Il software sviluppato internamente guida l’utilizzatore in maniera intuitiva anche
nella realizzazione delle geometrie più complesse.
Via dell’Economia, 40 - 61122 Pesaro (PU), Italy - Tel +39 0721 483100 - Fax +39 0721 482148
[email protected] - www.intermac.com
FOLLOW THE LEADER
AZ agenda fiere
Gennaio 2014
dal 28 al 30
STONE EXPO MARMOMACC Las Vegas - USA
www.stonexpo.com
Febbraio 2014
dal 12 al 15
STONA
Bangalore - INDIA
www.biec.in
dal 18 al 21
VITORIA STONE FAIR Vitoria - BRASILE
www.vitoriastonefair.com.br
dal 25 al 27
STONECA
Lahore - PAKISTAN
www.buildpakistan.com.pk
Marzo 2014
dal 4 al 6
TECNO+STONE
Kiev - UCRAINA
www.kievbuild.com.ua
dal 6 al 9
XIAMEN STONE FAIR
Xiamen - CINA
www.stonefair.org.cn
dal 26 al 29
MARBLE
Izmir - TURCHIA
www.izmirfair.com.tr
Aprile 2014
dall’11 al 13
STONE EXHIBITION Kielce - POLONIA
www.targikielce.pl
dal 15 al 18
STONEX AZmarmi
v
72
Mosca - RUSSIA
www.mosbuild.com
agenda fiere
dal 28 al 30
STONETECH Beijing - CINA
www.chinaexhibition.com
dal 29 aprile al 2 maggio
COVERINGS Las Vegas - USA
www.coverings.com
Maggio 2014
dal 12 al 15
QATAR STONETECH
Doha - QATAR
www.qatarstone-tech.com
dal 21 al 24
CARRARA MARMOTEC Carrara - ITALIA
www.carraramarmotec.com
Giugno 2014
dal 4 al 7
NATURAL STONE Istanbul - TURCHIA
www.cnrnaturalstoneturkey.com
dal 24 al 27
EXPOSTONE
Mosca - RUSSIA
www.expostone-russia.ru
Settembre 2014
dal 24 al 27
MARMOMACC
Verona - ITALIA
www.marmomacc.it
Novembre 2014
dal 10 al 13
SAUDI STONE TECH Riyadh - ARABIA SAUDITA
www.recexpo.com
dal 19 al 22
KAMIEN STONE 2014 Poznan - POLONIA
www.kamien-stone.mtp.pl
AZmarmi
v
73
AZ arte
di Ivy Mefalopulos
Visita alla mostra
del pittore
Gaetano Cipriani
“Non era più un paesaggio
era un rosso, era un bianco,
era un nero nell’aria.”
In basso - Da destra Gaetano
Cipriani e Francesco Matano.
AZmarmi
v
74
Breve poesia del pittore Gaetano Cipriani.
N
ero, rosso, giallo e bianco, sono i colori primari preferiti dal pittore Gaetano Cipriani.
Guardando le sue opere ci viene da pensare: certo, il colore è nel cervello ed è la traduzione
che il cervello fa di determinate onde elettromagnetiche che arrivano alla sua corteccia e non esiste
senza l’occhio, ma conta è il modo di come li vede
l’artista. Ogni colore è legato a millenarie tradizioni
che ogni popolo ha ereditato nel suo lungo cammino: per gli americani il blu é il colore che esprime
la tristezza più profonda; a noi italiani, invece fa
sognare. Per i mussulmani il verde é un colore sacro, e infatti le loro bandiere hanno questo colore;
per altri invece è quello della miseria. Il rosso, per
tanta gente, é il colore della speranza e della libertà; ad altri invece mette paura. Le donne di molti
paesi vestono di bianco il giorno in cui si sposano,
considerandolo un colore di buon auspicio; per certi
arte
popoli asiatici, invece il bianco é il colore del lutto.
Quindi il mistero dei colori usati da un artista è un
enigma e un quadro informale può essere compreso da chi lo osserva, solo se esiste una comunione
di esperienze fra chi ha dipinto e chi lo guarda.
Gaetano Cipriani è la sua pittura e viceversa, non
ci sono esitazioni nella creazione delle sue opere
come se ogni quadro fosse una tessera di un’unica
grande composizione della quale lui certamente ha
una visione chiara e che noi possiamo solo intuire.
Perfette le esecuzioni, quasi un equivalente cromatico della musica, un suono fatto pittura. Nei quadri
i protagonisti sono il buio e la luce, un riferimento
primordiale alla natura incorrotta, come il momento
della creazione del mondo nel quale si può intravvedere l’aspetto germinale e verginale delle cose,
un sentimento cosmico dell’ombra e della luce che
prima di appartenere alla natura appartengono alla
AZ arte
coscienza. Per un po’ restiamo nello spazio espositivo osservando i visi di chi entra. Persone semplici e artisti smaliziati, tutti osservano le opere con
interesse e senza commentare, rispettosi come se
riconoscessero il messaggio universale del pittore,
ma non ne capissero tutti i significati.
AZmarmi
v
76
Fotografie di Antonella Corvino
San Giorgio Ingannapoltron.
Galleria d’arte, [G]LOVEBANK
di Moreno Danzi.
AZ attualità
Un grido d’aiuto
di Beatrice Biondan
“
Violenza domestica”, “femminicidio”, “violenza sulle donne”: non stiamo trattando di cose
totalmente diverse tra di loro ma, purtroppo,
di un’unica e sola realtà. Se ne parla tranquillamente
alla televisione, su internet, alla radio e le notizie che
riguardano queste atrocità scorrono davanti al pubblico come una qualsiasi pubblicità, finendo presto
AZmarmi
v
78
nel dimenticatoio. Ma perché tutta questa indifferenza di fronte a tale brutalità? Il motivo è sempre lo
stesso, il pensiero ricorrente dell’invincibilità: “A me
non capiterà mai”. Quando la violenza si manifesta
con la sua più profonda crudeltà si allontana sempre
di più dalla nostra quotidianità, anche se in realtà
è più vicina di quanto noi pensiamo. Ormai non si
tratta più di un fenomeno isolato in paesi distanti dal
nostro, in Italia infatti si possono riscontrare innumerevoli episodi di femminicidio in continua crescita.
In realtà si tratta di una vera e propria piaga mondiale che dilaga senza freni e ciò lo si può dedurre
leggendo alcuni dati proposti da un’indagine ISTAT
nel non lontano 2006 condotta su un campione di
25.000 donne tra i 16 e i 70 anni: sono più di 6 milioni le donne che hanno subito violenza domestica,
mentre 5 milioni di donne hanno subito violenza fuori
dalle mura domestiche. Gli autori delle violenze sono
sconosciuti (15,3 %), persone conosciute superficialmente ( 6,3 %), amici (3 %), colleghi di lavoro
(2,6 %), parenti (2,1 %), partner (7,2 %) ed infine
ex partner (17,4%). Se i dati di questi episodi risalgono a sette anni fa, lascio voi immaginare come
possano essere aumentati a dismisura fino ad oggi.
Il dato più sconvolgente è quello che viene riproposto continuamente dai mass media: in Italia viene
uccisa una donna ogni tre giorni, più di un incidente
stradale, di una malattia o di qualsiasi altra disgrazia
venga in mente; e tutto ciò è opera soprattutto di
compagni ed ex partner. Ma cosa spinge gli uomini ad adottare tale atteggiamento nei confronti della
donna che lo ama? Il suo costante desiderio di assimilazione e possesso, la smania di autorità e potere.
L’uomo profondamente insicuro cerca di affermare
sé stesso a scapito dei più deboli e di chi ha a portata
di mano, quindi spesso ricadono nella trappola le loro
donne, le quali devono subire maltrattamenti fisici e
psicologici. Gli atteggiamenti coercitivi alle quali vengono sottoposte causano gravi ferite e perdite, come
quella del lavoro, della casa, amici, risorse economiche e rapporti sociali. L’indole violenta dell’uomo
attualità
può manifestarsi con minacce verbali, l’umiliazione pubblica, sottoporre la donna a comportamenti
servili e talvolta, per raggiungere i suoi scopi, non
esita ad “usare” i propri figli. Le donne, spinte dall’amore o dalla paura faticano a denunciare tali fatti
sia perché temono reazioni ancor peggiori da parte
dei propri compagni, sia perchè credono profondamente di poter aiutare i loro coniugi a cambiare. Ma
soprattutto, il silenzio di queste donne sottomesse,
è la conseguenza dell’autocolpevolizzazione. Molte
ragazze, mogli, madri, che sono riuscite a liberarsi da tutto questo denunciando le percosse ora vogliono riscattarsi, aiutare le donne in difficoltà che
sono ancora prigioniere della violenza maschile. Un
caso particolare mi ha colpito: la storia di Valentina
Pitzalis. Questa giovane donna racconta quei drammatici momenti senza vergogna: “Mi stavo dirigendo
verso la porta d’ingresso quando lui mi chiamò. Io
mi voltai e lo vidi gettarmi addosso un liquido. Per
reazione portai le mani al volto, un istintivo gesto
di autodifesa. Forse, per questo mi sono salvata”.
Si, è proprio come immaginate, il suo ex compagno
le buttò addosso una tanica di cherosene e le diede fuoco. Nell’incidente lui perse la vita, lei no. Ora
Valentina priva di un volto, di un braccio e di una
mano non si nasconde dal mondo ma lo affronta di
petto: davanti alle telecamere testimonia l’accaduto
cercando di infondere a tutte le donne lo stesso coraggio che si può percepire dalle sue parole: “Meglio
sorridere e andare avanti. Il sorriso è l’unica cosa
che non mi ha portato via”. Quante donne ancora
dovranno soffrire? Quante morti si dovranno ancora
ascoltare ai notiziari? Non si tratta della “strage del
sabato sera”, ma della strage che non si ferma mai,
nascosta dietro i muri delle case, che avviene nel silenzio più totale, forse è anche per questo che risulta
più difficile combatterla. E se è vero che si tratta
di “violenza domestica” allora la sensibilizzazione e
l’aiuto devono attraversare le porte delle case per
arrivare dritte fino alle vittime. Ciò viene fatto con
pubblicità progresso che invoglia alla denuncia, che
condanna l’omertà e che tende una mano a tutte le
vittime infondendo coraggio e sostegno. Tutto questo in speranza che l’Italia non diventi uno di quei
paesi che “odiano le donne” come l’Afghanistan, il
Congo , Pakistan, l’India, la Somalia, Eritrea, Etiopia,
luoghi in cui si pratica “l’acid attack”, l’infibulazione,
lapidazioni, amputazioni, ecc. Il 17 dicembre 1999
l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha stabilito
il 25 novembre come la giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Fu scelto questo giorno
in memoria del brutale assassinio nel 1960 delle tre
sorelle Mirabal, considerate esempio di donne rivoluzionarie per l’impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo. Tutto ciò fu
un passo molto importante che manifestò una reale
presa di coscienza sulla condizione di molte donne
sottomesse. Insomma, tante cose si stanno facendo
e si spera si faranno in futuro nel tentativo di combattere e debellare una volta per tutte questo brutale fenomeno che tocca tutti quanti noi nel profondo;
con la speranza che ogni bambina, ragazza o donna
possa riuscire a liberarsi dal silenzio del terrore.
AZmarmi
v
79
AZ news
Cosmave e IMM/CarraraFiere:
collaborazione a tutto campo
In preparazione di CarraraMarmotec 2014
si rafforza l’impegno comune per una forte
partecipazione all’evento promozionale
fondamentale per il comprensorio
del lapideo e delle tecnologie.
F
In basso - Fabio Felici, presidente
di IMM/CarraraFiere.
Nella pagina accanto
In alto - Presentazione protocollo.
In basso - Firma protocollo, Fabio Felici
e Fabrizio Rovai.
AZmarmi
v
80
ra Cosmave, il Consorzio
per lo Sviluppo dell’attività
Marmifera Apuo-Versiliese,
e IMM CarraraFiere si rafforza
l’intesa per realizzare azioni comuni di sostegno alla filiera del
marmo e delle tecnologie nella
fase di preparazione di CarraraMarmotec 2014 (la 32° edizione
si terrà dal 21 al 24 di maggio)
sia per sostenere lo sviluppo del
comprensorio lapideo Apuo-Versiliese che ha nella fiera uno
strumento insostituibile di promozione. Lo hanno sottolineato
Fabrizio Rovai, presidente di
Cosmave e Fabio Felici, presidente di IMM/CarraraFiere
presentando alla stampa e agli
Operatori un l’accordo di collaborazione che impegna le due
istituzioni a realizzare in stretta collaborazione iniziative che
coinvolgano le aziende e le diverse realtà territoriali per rafforzare ulteriormente CarraraMarmotec che, come sottolinea
l’accordo sottoscritto, “rappre-
senta per il settore lapideo e delle tecnologie un appuntamento
di straordinaria importanza e di
forte impatto economico per il
distretto lapideo Apuo-Versiliese
che in questa fiera ha un ulteriore strumento per la sua promozione e valorizzazione. L’edizione 2014 di CarraraMarmotec
deve rappresentare un momento
di svolta per il riposizionamento
dell’evento fieristico a livello Nazionale ed Internazionale e tale
obiettivo non può prescindere
da una presenza determinante
del sistema lapideo Versiliese in
termini numerici e qualitativi”.
L’impegno di Carrarafiere/IMM
e Consorzio Cosmave prevede,
fra l’altro, che per favorire una
qualificata partecipazione delle
aziende aderenti, il Consorzio
promuoverà iniziative nei confronti degli associati per informarli, con tutti gli strumenti disponibili, sulle attività in atto ma
anche con visite dirette e in occasione di convegni e conferenze.
news
“CarraraMarmotec 2014 – ha sottolineato nel corso
dell’incontro con la stampa il presidente di Cosmave, Rovai - costituisce una svolta fondamentale non
solo per la Fiera ma anche per tutto il comprensorio
Apuo-Versiliese. In un momento, quello della congiuntura attuale, che pare confermare confortanti segnali di ripresa per quanto riguarda il settore
estero – e questo lo dicono le aziende dei maggiori
comprensori lapidei italiani secondo quanto hanno
affermato nelle interviste dell’ultimo numero del
nostro periodico, Versilia Produce, e quanto emerso dalle statistiche prodotte dall’Ufficio Studi e Ricerche dell’IMM – è altrettanto fondamentale che
il sistema lapideo versiliese si presenti con un numero importante di imprese alla prossima edizione
della Fiera. L’accordo stipulato fra IMM e Cosmave
non è, dunque, solo promozionale per l’evento fieristico del prossimo maggio: la collaborazione tra
le nostre organizzazioni rientra in un quadro più
generale di valorizzazione dell’intero comprensorio
Apuo-Versiliese, valorizzazione che passa dalle sinergie di tutti i protagonisti della filiera del nostro
territorio. Solo abbandonando la logica localistica e
credendo nella valenza comprensoriale, le nostre
aziende possono riconquistare i livelli di competitività che competono loro”. Il coinvolgimento delle
aziende associate a Cosmave, secondo la filosofia
che ha ispirato il documento sottoscritto, non deve
prescindere da un’analisi sulla valenza “politica” da
dare a un distretto lapideo che, soprattutto in questi momenti di difficoltà economica generale, deve
operare e agire come unico soggetto valorizzando
tutto ciò che nel distretto viene sviluppato a favore del settore. “Siamo davvero molto soddisfatti di
questo accordo che, al di là di quanto sottoscritto
formalmente rinnova e rilancia un’attività comune
non solo in funzione di CarraraMarmotec, che resta
evento centrale per il lapideo e le tecnologie nel
nostro territorio, ma perché i suoi contenuti evidenziano una visione comune delle attività e delle
iniziative da svolgere sia assieme sia in autonomia
per la promozione dei materiali e dei prodotti ma
anche, più in generale, per lo sviluppo del settore.”
Fabio Felici, presidente di IMM/CarraraFiere
ha espresso così la sua soddisfazione per un accordo che prevede, fra l’altro, anche la presenza promozionale dei Consorzio a Marmotec con un’area
dedicata e, più in generale, sostegno alla partecipazione delle aziende versiliesi sia singolarmente
che in forma collettiva mentre è previsto un forte
coinvolgimento del Consorzio e dei Laboratori Artistici di Pietrasanta nell’organizzazione di uno spazio dedicato all’arte, al design e alla scultura.
“Il senso e le finalità di questo accordo vanno anche ben oltre il momento fieristico – ha ribadito Felici – perché il nostro impegno è quello di
sviluppare la collaborazione a tutto campo, anche
negli ambiti della promozione del settore e all’area
prettamente tecnico/formativa perché siamo convinti che sia attraverso la formazione e l’aggiornamento sia con l’utilizzo ottimale di strumenti che
integrano le attività della Fiera come il centro tecnologico per le prove sui materiali lapidei si possa
contribuire a rafforzare e sviluppare il settore e
le sue aziende che rappresentano un patrimonio
unico e insostituibile per tutto il territorio”.
AZmarmi
v
81
AZ news
32ª Carrara
Marmotec
CarraraFiere dal 21 al 24 Maggio 2014
C
arraraFiere è già impegnata nella fase organizzativa di Carrara Marmotec 2014, la 32
edizione della rassegna che presenta nella
culla del marmo non solo i lapidei di tutto il mondo
ma anche le tecnologie e i servizi più utili a ren-
AZmarmi
v
82
dere competitivo il sistema delle aziende. Quella
che si terrà dal 21 al 24 maggio si annuncia come
un’edizione particolarmente interessante perché
il contesto nazionale e internazionale del marmo
presenta un panorama complesso e diversificato,
news
caratterizzato da profondi cambiamenti negli equilibri del comparto a livello mondiale. L’andamento dei mercati e in particolare dell’export italiano
consente di comprendere meglio lo scenario nel
quale si muoveranno gli espositori e i visitatori di
Carrara Marmotec 2014. Il 2012 è stato un anno
positivo per il lapideo italiano con un export per un
valore di 1miliardo e810 milioni di euro e un totale
di 4.178.259 tonnellatecon un aumento del +9,8%
in valore e del +4,17% in quantità tanto che sono
stati toccati i volumi e i valori del 2005. La performance migliore è stata quella del marmo, sia grezzo sia lavorato, con aumenti tanto in quantità che in
valore mentre il granito ha visto una riduzione delle quantità esportate a fronte però di un aumento
del valore. Particolarmente importante la conferma che sono tornati attivi mercati importanti come
quello del nord America partner storici dell’industria italiana. I primi quattro mesi del 2013 hanno
stanzialmente confermato questa tendenza con
un trend positivo dell’export di marmi, graniti e altre pietre che ha toccato 1.268.663 tonnellate per
un valore di circa 562 milioni di Euro con un segno
positivo sia nelle quantità (+4,2%) che nei valori (+10,7%). I migliori risultati nel quadrimestre
sono stati quelli del marmo con +4,% nelle quantità esportate e +10,47% in valore per i grezzi
mentre per i lavorati il risultato è stato ancora migliore: +6,5% in quantità e addirittura +15,8% in
valore. Ben diversa la situazione del granito con
segni negativi all’export sia per i grezzi che per
i lavorati. Se i mercati internazionali premiano la
qualità dei marmi italiani e la capacità di trasformazione delle Aziende il mercato interno risente
della crisi che genera ripercussioni soprattutto nel
comparto dell’edilizia che attende misure forti e
incisive per invertire una perdurante dinamica negativa. In uno scenario che penalizza soprattutto
le aziende che operano prevalentemente sul mercato interno CarraraFiere ha studiato nuove tariffe
espositive particolarmente vantaggiose per agevolare la loro partecipazione. CarraraMarmotec,
con la sua storia e grazie alla sua collocazione
all’interno nel distretto storico del marmo bianco,
offrirà tante novità per implementare i rapporti fra
i protagonisti dei mercati e la grande platea degli
utilizzatori del marmo e si lavora per fare si che
sia appuntamento commerciale e momento di riflessione e di analisi delle nuove tendenze applicative, elementi che hanno sempre connotato la manifestazione che ha recuperato un forte rapporto
anche con il territorio attraverso eventi come Carrara Marble Weeks che crea un legame forte con
la cultura originale del marmo. Per l’edizione 2014
è già iniziata un’azione promozionale che prevede
la partecipazione alle principali fiere internazionali
da Expostone di Mosca a Saudi Stonetech di Riyadh oltre al Salone Big 5 Show di Dubai, ma anche
azioni specifiche su mercati importanti come quelli
del Nord Africa e del Medio Oriente mentre per la
comunicazione dell’evento, oltre che sulla stampa
specializzata, si punterà con grande determinazione sui new media che assicurano una grande
copertura informativa per un evento che si rivolge
ad una platea di visitatori di livello mondiale.
AZmarmi
v
83
AZ vignetta
Il mondo del marmo
visto da Bruno Prosdocimi
Bruno Prosdocimi
AZmarmi
v
84
Composizioni Floreali
Le nuove
Biondan
Decorate
a mano
Richiedete la brochure in
formato elettronico al nostro
concessionario di zona.
BIONDAN SPA
Via del Vegron, 2 · 37141 Montorio (VR) - Italy
Tel. 045.8950555 · Fax 045.8950444
[email protected] · www.biondan.it
soprattutto concretezza
LUCIDACOSTE
LCV
LCH
LCG
COSTE ROTONDE E PIANE
FINO A 10 CM DI SPESSORE
LCR
Prestazioni massime in termini di qualità e
produttività abbinate ad un basso consumo
energetico.
Economia di servizio: accessibilità e
facilità di manutenzione; componenti di
ottima qualità, ma normalizzati e facilmente
reperibili.
Flessibilità d’uso, grazie al suo alto grado
di automazione e alla intuitiva interfaccia
macchina - utente.
Ottimizzazione dell’investimento, grazie
alla configurazione personalizzabile della
macchina (disponibili versioni con gruppi
per eseguire ogni genere di lavorazioni
accessorie che si accompagnano alla
lucidatura delle coste lineari, in continuo:
taglio gocciolatoio, calibratura dello
spessore, scanalature antiscivolo, taglio lama,
ecc…); lunghezza a partire da mm 4950;
potenza a partire da Kw 34.
LCT
LTV
LTT
LTX
LTZ
LBF
LTZ
Marmo Meccanica S.P.A.- Via S. Ubaldo 20 - 60030 Monsano (AN) ITALY - ph. +39 073160999
www.marmomeccanica.com
QUADRIX
DG 2000
Le dimensioni contano...
2.000 mm di potenza
e precisione.
Centro di lavoro CNC
Quadrix DG 2000
a 5/6/7 assi interpolati,
corsa asse Z: 2.000 mm.
Via Napoleone, 14 - 37015 - Domegliara (VR) - Italy - Tel. +39 045 6862548 - Fax +39 045 6884347
www.donatonimacchine.eu - [email protected]
Scarica

Novembre/Dicembre 2013 > Anno 30 > n. 289