SABATO 5 NOVEMBRE 2011
ANNO 86° - N. 42
UNA COPIA € 1,00
ABBONAMENTO ANNUO € 40
DIREZIONE: ☎ 0373 256350
VIA GOLDANIGA 2/A CREMA
SETTIMANALE
CATTOLICO
CREMASCO
D’INFORMAZIONE
FONDATO NEL 1926
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN
ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003
(CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46)
ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA
GIORNALE LOCALE ROC
www.ilnuovotorrazzo.it
IV NOVEMBRE
Cappello in mano
S
abato prossimo alle 10 ritorna Garibaldi. È stato
assente – si fa per dire – qualche mese, proprio in
quest’anno di celebrazioni per il 150° della nostra
Italia. Festeggeremo. A poco a poco scopriremo la
bella statua, una delle prime scolpite in Italia dopo
la sua morte, e, lento lento, apparirà l’eroe dei due
mondi ritto e solenne. Il restauro è merito del gruppo culturale cremasco L’Araldo. Complimenti.
Garibaldi si guarderà attorno... non potrà sfregarsi gli occhi, perché è una statua, ma resterà “di
marmo” nel vedere la piazza piena di quel popolo
cattolico che a lui, eroe dei due mondi, non andava
a genio. “Che ci fa qui – si domanderà – quel popolo che tutti i giorni va a prostrarsi a’ piedi d’un
prete, piedistallo di tutte le tirannidi e soldato del
più atroce de’ tiranni d’Italia?” Del papa, non certo
per amicizia, aveva dato il nome al suo asino.
Ci sarà anche qualche prete, “che – come disse
un giorno l’eroe – è come la gramigna; se non si
sradica sino all’ultimo pelo, essa si propaga subito
ed invade, infetta, la pianta umana che commise il
delitto di non spegnerla. [...] Nizza aveva nel 1860
un solo convento; venduta da Bonaparte ai preti,
essa, in dieci anni, ha partorito ventinove di codesti
ricoveri di depravazione.”
Caro Garibaldi, non arrabbiarti. Ti abbiamo perdonato tutto da tempo. Non ricordi? Era il 1887,
anno dell’inaugurazione del tuo monumento. L’aveva voluto nella piazza che avrebbe portato il tuo
nome, davanti alla chiesa di San Benedetto, un’amministrazione laica e anticlericale. Il parroco di allora, don Luigi Valdameri, temeva che ne uscisse
un’immagine provocatoria o irriguardosa nei confronti della Chiesa. Come sul Gianicolo, a Roma,
dove appari con la pistola puntata contro la cupola
di San Pietro.
Don Luigi era molto, molto preoccupato. Il giorno dell’inaugurazione s’aggirava circospetto tra la
gente in una sorta di ricognizione della tua statua.
Anche quel giorno eri coperto con un drappo e tutti
erano in attesa della tua solenne apparizione.
Ti scoprirono. Avevi la spada abbassata nella sinistra e il cappello nella destra. Don Luigi guardò
e sorrise. “Tranquilli: danànc al Signur Garibaldi al
ga caàt al capèl!”
Quel tuo gesto ci ha riconciliati. E oggi, a 150
anni dell’Unità d’Italia siamo qui a far festa con te
e per te. Viva Garibaldi, viva i preti!
Ricordo
di una vittoria
pagina 3
A pagina 7
DIOCESI DI CREMA
Ufficio Pastorale per la famiglia
Convegno diocesano
delle Famiglie
Centro Giovanile
San Luigi
Domenica 6 novembre
DARE UN VOLTO
PIÙ UMANO ALLA VITA
QUOTIDIANA
destreggiandosi tra
famiglia, lavoro e festa
PER ALTRE INFORMAZIONI E ORARI
SERVIZIO A PAG. 13
Ma come vanno
queste borse!
150° anniversario
Unità d’Italia
225° della nascita
di Giulia Colbert
Martedì 8 novembre
ore 20,30
Teatro San Domenico
Spettacolo
degli alunni
della Pia Casa Buon Pastore
della Fondazione Carlo Manziana
Attraverso le pagine della vita
di Giulia Colbert si rileggono
gli eventi che portarono
all’Unità d’Italia
SERVIZIO A PAG. 37
La crisi
finanziaria
Servono decisioni forti
e restare uniti e solidali
pagina 10
pagina 11
pagina 50
Centenario Mcl lombardi Tennis
di L. Folcioni in assemblea Club Crema
Tante iniziative in città
per onorare il benefattore
Da Crema rilanciato
l’impegno socio-politico
Domani grande
sfida contro i “big”
Grecia: stanotte il voto di fiducia
Rimangiatosi il referendum Papandreu rischia tutto
“O
ggi la Grecia si appresta a vivere una delle pagine più decisive della sua storia recente. La speranza è che il mondo politico metta
da parte ogni egoismo e particolarismo e prenda
una decisione che abbia come fine il bene comune
del Paese, del suo popolo e dell’Europa alla quale
siamo strettamente legati”. Nelle parole del segretario generale della Conferenza episcopale greca
(Ceg), mons. Nikolaos Printezis, tutta l’attesa per
il voto di fiducia previsto in Parlamento per questa
notte e il cui esito appare tutt’altro che scontato.
Abbandonata l’idea del referendum, le sorti
del premier socialista George Papandreou e del
piano di salvataggio concordato con l’Ue sono
legate alla fiducia. Se il governo cade, entro 30
giorni dovranno essere convocate le elezioni. Al
momento i socialisti avrebbero solo due voti di
maggioranza, con 152 seggi, nel Parlamento da
300, e molti deputati hanno espresso dissenso arrivando a condizionare il proprio voto favorevole a
un impegno del premier a formare un governo di
unità nazionale.
“Se non verrà data la fiducia c’è il rischio
che si vada incontro a un periodo ancora più buio – spiega l’ar-
civescovo – solo con un voto favorevole è possibile
pensare a una collaborazione tra maggioranza e
opposizione per un governo di unità nazionale
che apra all’accordo per gli aiuti dell’Ue. Da qui,
poi, cominciare a pensare a nuove elezioni in cui
il popolo deciderà chi dovrà guidare la Grecia”.
“Mai come ora occorre prudenza e discernimento. Fino a oggi – afferma il segretario generale – i
capi politici non sono riusciti a superare le divisioni e avviare una proficua collaborazione sui gravi
problemi che attanagliano il Paese. Ora non c’è
più tempo per le divisioni, per gli egoismi e gli
interessi di partito. Il popolo si attende dai politici una prudente soluzione che consiste, in concreto, nel non uscire dall’Unione europea e non
lasciare la zona Euro. Questo è ciò che chiede la
maggioranza assoluta del Paese. L’ideale, ripeto,
sarebbe ottenere la fiducia e avviare un processo
di collaborazione politica che porti a un governo
di unità nazionale. La politica deve ricostruire la
propria credibilità: è un fatto che i deputati siano insultati e aggrediti se visti e riconosciuti dalla
gente. Stasera – conclude mons. Printezis – hanno
la possibilità di dimostrare di avere a cuore le sorti
della Grecia e non quelle dei loro partiti. In fondo
i problemi attuali, economici e finanziari, nascono per mancanza di etica e di solidarietà”.
Già nei giorni scorsi,
dopo il tonfo delle borse internazionali del 1°
novembre e la decisione di Papandreou di indire
un referendum popolare, il presidente dei vescovi
greci, mons. Francesco Papamanolis, aveva puntato l’indice contro le divisioni politiche, in modo
particolare nella compagine di governo e nella
maggioranza.
L’arcivescovo aveva descritto la Grecia come
un Paese “nel caos. Non si sa più cosa pensare.
Non c’è una logica in tutto questo. La sera si dice
una cosa, la mattina se ne fa un’altra. Il governo
è solo e per giunta diviso al suo interno, il Pasok,
il partito socialista, non esiste più. I giornali cominciano a prendersela anche con il presidente
della Repubblica, custode della Costituzione, che
per noi è sempre stato un simbolo di unità, colpevole a loro dire di immobilismo politico, incapace
di prendere iniziative contro le leggi del governo
ritenute anticostituzionali. Lo scollamento tra
politica e popolazione è enorme. I politici, specie i ministri, non possono circolare. Non molti
giorni fa un deputato è stato riconosciuto mentre
camminava per le vie del centro di Atene è stato
aggredito e insultato dalla folla. La gente è disperata – sono ancora parole di mons. Papamanolis
– anziani, famiglie e giovani che sono quelli che
soffrono di più questa situazione. Le tasse sono
aumentate e a pagare sono sempre i pensionati e
gli operai. La disoccupazione è al 30%. La gente
chiede la formazione di un governo di unità nazionale”.
2
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
In primo piano
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
CRISI FINANZIARIA
Urgono decisioni forti
Restare uniti e solidali
APPELLO DEI VESCOVI EUROPEI (COMECE)
A UN’UNIONE SCOSSA DALLA CRISI
LE COLPE DI BILL CLINTON
C
ontinua la speculazione nei
mercati finanziari, mentre nei giorni scorsi l’Italia ha
risposto alle richieste europee
con un pacchetto di manovre, tra
l’innalzamento dell’età pensionabile, e li ha ripetuti all’incontro
del G20 che si è appena chiuso Il
SIR ha interpellato in proposito
l’economista Stefano Zamagni.
Le borse sono ancora sotto
assedio, la speculazione continua a colpire l’Italia. Come
giudica la situazione?
“Il risultato dei giorni scorsi
era da prevedersi, e c’erano già
stati segnali alla chiusura della
scorsa settimana borsistica. La
speculazione è come un’idra dalle 100 teste; non basta tagliarne
una per fermarla. Se le autorità
di governo non prendono la decisione di bloccarla – ad esempio
chiudendo i mercati per qualche
tempo – non ci sarà niente da
fare. E anche gli acquisti della
Bce non fanno che indebolire la
situazione: non possono andare
avanti in eterno, c’è un limite e la
speculazione attende proprio che
vi si arrivi per l’attacco finale. Il
fondo salva-Stati doveva essere
utilizzato per situazioni d’emergenza, mentre ora viene usato
giorno dopo giorno. L’avidità
divoratrice che alimenta la
speculazione sta distruggendo
tutto: è ora di non tollerarla più
adottando misure drastiche come
la sospensione delle contrattazioni”.
Il Fondo monetario internazionale sta pensando a una
revisione dei suoi strumenti
finanziari, una specie di nuovo
piano Marshall per i Paesi più
colpiti. È una strada percorribile e, soprattutto, con possibilità
di successo?
“Sì, i Paesi leader possono far
tutto, purché vi sia il consenso di
Europa e Usa: è nel loro potere.
Ricordiamo che i guai sono nati
da una decisione politica che ha
portato alla liberalizzazione del
mercato dei capitali, come l’abolizione dello Steagall act da parte
di Clinton nel 1999. Era la legge
che teneva separata l’attività
speculativa da quella commerciale delle banche. Questa fu
una gravissima responsabilità
politica, che ha dato il via libera
alla produzione dei derivati e alla
speculazione. Oggi, dunque, è
dovere della politica aggiustare la
situazione”.
Venendo all’Italia, nel
pacchetto di misure proposte
nei giorni scorsi vi è la riforma
del mercato del lavoro con i cosiddetti “licenziamenti facili”.
Che ne pensa?
“L’intenzione del governo
è, di per sé, buona: si cerca di
facilitare la fuoriuscita dei lavoratori dalle imprese in difficoltà
per aumentare l’occupazione.
Però, come c’insegna la teologia
morale cattolica, non bastano le
buone intenzioni perché l’azione
sia complessivamente buona:
serve piuttosto che sia buono
anche il risultato. Ma il risultato
di tale manovra è un aumento
del conflitto sociale. Quando si
fa una proposta politica bisogna
tener conto delle forze in atto,
tra cui ci sono anche i sindacati,
e questo provvedimento non fa
che esasperare i toni. Inoltre così
non aumenterà l’occupazione:
le imprese riducono il lavoro
perché non riescono a gareggiare,
a essere competitive. Bisogna
quindi favorire un aumento della
produttività, e ciò non si ottiene
affatto esasperando i lavoratori.
Tant’è che le imprese di successo
sono tali perché vi è un’alleanza
tra imprenditori e lavoratori. È
una deformazione anacronistica
pensare che l’impresa si governi
con il bastone e la carota, e lo
hanno recentemente ribadito
pure il Papa e il card. Bagnasco,
ricordando in più circostanze il
primato del lavoro sul capitale”.
E il controverso innalzamento
dell’età pensionistica a 67 anni?
“L’aumento dell’età per
andare in pensione è un atto
dovuto, legato all’innalzamento
dell’aspettativa di vita, per cui i
contributi versati negli anni di
lavoro non sono più sufficienti a
pagarsi la pensione. Piuttosto il
problema sta nel gestire la transizione: ad esempio è una grave
ingiustizia mandare in pensione
alla stessa età chi ha generato dei
figli e chi non ne ha avuti. Sono
tutti provvedimenti, in fin dei
conti, nei quali chi ci rimette è la
famiglia”.
Queste proposte sono state
fermamente contestate dai
sindacati. Ma oggi loro che
funzione hanno?
“Il ruolo del sindacato è
ancora oggi fondamentale, però
si limita a difendere chi ha già il
lavoro. Piuttosto, la sua funzione
sarebbe ancora più rilevante se
si facesse carico delle innovazioni sociali e non si limitasse a
tutelare gli interessi dei propri
rappresentanti, bensì pensasse
pure a chi non ha lavoro. Come
all’impresa si chiede di esercitare una responsabilità sociale
verso l’intera società, così pure
al sindacato va chiesto di essere
responsabile per l’intera società,
facendosi carico delle nuove
emergenze e necessità sociali”.
3
U
na visione politica europea orientata al lungo
periodo: questa la ricetta anticrisi proposta dai
vescovi della Comece (Commissione degli episcopati
della Comunità europea), riuniti in assemblea plenaria
dal 26 al 28 ottobre a Bruxelles. Nella dichiarazione
diffusa al termine della sessione autunnale, dedicata
al tema “La crisi finanziaria e il futuro dell’integrazione europea”, la Commissione ha rivolto un appello
all’Unione europea e ai suoi cittadini, affinché evitino le
accuse reciproche per assumersi invece la responsabilità
comune alla ricerca di una soluzione alla crisi finanziaria che colpisce l’Eurozona: una crisi che sta mettendo
a rischio addirittura l’esistenza dell’Unione europea e
in particolare dell’Euro. I vescovi hanno inoltre esortato
i leader politici europei a elaborare misure che rispondano a una prospettiva di lungo respiro per superare la
difficile situazione.
UNITÀ E SOLIDARIETÀ
I GUAI DI OGGI
SONO NATI DA
UNA DECISIONE
POLITICA CHE HA
PORTATO ALLA
LIBERALIZZAZIONE
DEL MERCATO
DEI CAPITALI, COME
L’ABOLIZIONE
DELLO STEAGALL
ACT DA PARTE DI
CLINTON NEL 1999.
ERA LA LEGGE CHE
TENEVA SEPARATA
L’ATTIVITÀ
SPECULATIVA
DA QUELLA
COMMERCIALE
DELLE BANCHE
Nella foto, gruppo
dei leader dei 20 Paesi
più industrializzati al termine
del G20 di Cannes.
Sotto, la bandiera
dell’Unione Europea
CONCLUSO
IL VERTICE DEL G20
GLI IMPEGNI DELL’ITALIA
È
terminato il G20 di Cannes. Gli Stati
membri hanno raggiunto un accordo per
il varo di un piano d’azione per la crescita e
l’occupazione. È quanto si legge in una bozza
del comunicato finale.
È stata raggiunta un’intesa anche su un ritorno a una crescita più bilanciata, ma sono
state lasciate in bianco alcune parti, riguardanti le politiche dei tassi di cambio e le risorse del Fmi.
C’è un impegno per lavorare per la nascita
di un sistema monetario globale che meglio
rifletta le economie emergenti, ma non c’è
una tabella di marcia. Il comunicato finale del
G20 di Cannes include riferimento a una tassa sulle transazioni finanziarie. Lo ha detto il
presidente della Commissione europea, Jose
Manuel Barroso, in conferenza stampa al termine del G20, anche se le maggiori economie
del mondo restano divise sull’argomento.
L’Italia si impegna “a raggiungere il pareggio di bilancio entro il 2013 e a una veloce
riduzione del rapporto debito/Pil a
partire dal 2012”.
L’obiettivo, “sarà
supportato dal rafforzamento delle
regole di bilancio” derivante “sia
dalla legislazione
Ue che dal pareggio di bilancio in
Costituzione”. Il
nostro Paese darà
piena attuazione
del pacchetto da 60
miliardi approvato
l’estate e ha invitato
l’Fmi a valutare ogni trimestre l’attuazione
delle misure annunciate, ma ha soprattutto
dato alla Commissione Ue la missione di verificare le misure in modo dettagliato e di vigilarne l’esecuzione”. Il presidente Sarkozy ha
detto: “Rendo omaggio allo sforzo dell’Italia
che ha preso le misure necessarie per riportare
la fiducia e rafforzare il credito”.
Numerose personalità delle istituzioni europee hanno
partecipato all’assemblea dei vescovi che “hanno ascoltato
diversi esperti su questa materia complessa”, si legge nella
dichiarazione. “Peter Wagner della Commissione europea
ha spiegato il compito della Task Force istituita di recente
per la Grecia. Il Prof. Dr. Lans Bovenberg (Università di
Tilburg), Dr. Emmanuel an der Mensbrugghe (direttore
degli Uffici europei del Fondo monetario internazionale)
e Jean-Pierre Jouyet (presidente dell’Autorità francese
di vigilanza del mercato finanziario) hanno illustrato le
loro posizioni sulle cause economiche e politiche della
crisi debitoria in Europa”. Le cause della crisi – prosegue
il documento – sono di natura strutturale e sono sostanzialmente dovute alle decisioni politiche di breve respiro,
spesso basate su motivazioni elettorali, prese negli ultimi
decenni”. Si tratta di decisioni che “rispecchiano sovente
il comportamento individuale orientato al consumo finanziato dal credito”. In ogni caso, “nella situazione attuale,
scaricare le colpe agli altri non porterà da nessuna parte.
Gli europei devono restare uniti e praticare la solidarietà
per superare la crisi attuale”, esortano i vescovi, poiché “la
crisi non implica necessariamente peggioramento ma può
anche offrire un’opportunità di rinnovamento”.
PENSARE ALLE GENERAZIONI FUTURE
“Il presidente del Consiglio europeo, Herman Van
Rompuy, ha illustrato ai vescovi della Comece il risultato
del vertice europeo iniziato il 26 ottobre”, un risultato
che i vescovi hanno salutato “come risposta adeguata alla crisi contingente. Nella consapevolezza che le
soluzioni tecniche e a breve termine saranno inadeguate,
i vescovi hanno sottolineato la necessità di una visione a
lungo termine per le istituzioni europee e per il modello
sociale ed economico da esse promosso. In particolare
– si sottolinea – occorre tener conto maggiormente degli
interessi delle nuove generazioni che rischiano di diventare le vittime principali della crisi”.
IL RUOLO DELLA CHIESA
“I vescovi sono dell’opinione che la Chiesa possa
rappresentare una forza di coesione e speranza nella
Comunità europea, minacciata dal populismo e dalla
divisione”, afferma il documento. “Le cause principali
dell’attuale crisi sono di tipo morale e spirituale. Il relativismo morale modifica l’essenza della responsabilità
personale e collettiva e – nel lungo periodo – l’essenza
del bene comune.
Con i servizi svolti a livello sociale, le Chiese possono
aiutare i più deboli della nostra società; esse si adoperano per la dignità umana e il bene comune, contro le
tendenze individuali”. Al termine della dichiarazione, i
vescovi annunciano di aver adottato “una dichiarazione
sul concetto di economia di mercato sociale, inserita dal
Trattato di Lisbona nel Trattato dell’Unione europea”.
Il testo, intitolato Una comunità europea di solidarietà e
responsabilità verrà pubblicato a inizio gennaio 2012 in
diverse lingue”.
Dall’Italia e dal mondo
PALESTINA
La cultura è con la pace
on 107 voti a favore, 52
C
astensioni e 14 voti contrari la
Palestina è stata ammessa come
membro a pieno titolo dell’Unesco,
l’Organizzazione delle Nazioni
Unite per l’educazione, la scienza
e la cultura. La decisione assunta
dalla Conferenza generale dell’organismo Onu, ha trovato, tra gli altri,
il favore di Brasile, Russia, Cina,
India, Sud Africa e Francia, l’astensione dell’Italia e l’opposizione di
Germania, Canada, Israele e Stati
Uniti. Questi ultimi, che hanno
definito l’ammissione “prematura” e “controproducente”, hanno
minacciato anche la sospensione dei
finanziamenti all’Organizzazione. Il
che rappresenterebbe un duro colpo
per l’Unesco che dagli Usa riceve il
22% del suo bilancio.
Il ministro degli Esteri palestinese, Riyad Al Maliki, a sua volta, ha
parlato di “momento storico che
restituisce alla Palestina alcuni dei
suoi diritti” mentre Sabri Saidam,
consigliere del presidente dell’Autorità palestinese Mahmoud Abbas,
ha dichiarato che “si tratta di uno
dei pilastri nella nostra lotta per
l’indipendenza”. Altrettanto chiaro
il commento israeliano: “Una tragedia che non porta cambiamento nei
rapporti tra Israele e Palestina e che
allontana un accordo di pace”. Il
voto Unesco ha un valore simbolico
e giunge in attesa che il Consiglio
di Sicurezza dell’Onu si pronunci
sull’ammissione della Palestina
nelle Nazioni Unite, come richiesto
lo scorso settembre dal presidente
palestinese Abu Mazen alla 66ª
Assemblea generale.
Sulla decisione il SIR ha chiesto
un parere a mons. William Shomali,
vescovo ausiliare di Gerusalemme e
vicario per la Palestina del Patriarcato latino di Gerusalemme.
Eccellenza, qual è l’importanza
del riconoscimento Unesco?
“Credo si tratti di una vittoria.
L’importanza di questo voto è
doppia: lo è da un punto di vista
culturale e da un punto di vista
politico. A livello culturale la Pale-
stina possiede i siti religiosi cristiani
più importanti del mondo e questa
decisione ne rappresenta un chiaro
riconoscimento. La Palestina
avrà una parola importante in
questo consesso. Non dobbiamo
dimenticare poi, la candidatura di
Betlemme per vedere riconosciuta
come patrimonio dell’umanità la
basilica della Natività. Sul piano
politico, inoltre, questa decisione
dell’Unesco potrebbe rappresentare
un preludio al riconoscimento alle
Nazioni Unite. Credo, infatti, che
gli stessi Paesi che hanno votato
all’Unesco, potranno votare per la
Palestina anche all’Onu. Dunque
per i palestinesi c’è anche la speranza per un riconoscimento del loro
Stato, tanto atteso”.
Anche questa volta Israele e Usa
hanno espresso voto contrario.
“Lo scopo è noto: impedire
questa candidatura per non agevolare il riconoscimento dello Stato
palestinese. Gli Usa hanno votato
contro per rispettare Israele. Credo
si tratti di una sconfitta per gli
Usa che vorrebbero fare pressioni
economiche per impedire questo
riconoscimento. Un atteggiamento
che non trovo democratico, dal momento che a votare a favore è stata
una maggioranza”.
Cosa significa questo voto per i
tanti luoghi santi, per i siti archeologici di cui è ricca la Palestina?
“Non sono un esperto in questo
campo ma penso che ci saranno
benefici sotto il profilo turistico, religioso, culturale ed economico. Il
turismo aiuta lo scambio culturale,
sociale, religioso, aspetti questi che
stanno a cuore all’Unesco. L’arrivo
di un gran numero di turisti e pellegrini nei Territori, a Betlemme, ed
anche a Gerusalemme, non potrà
che fare bene alla causa della pace.
E anche all’economia. I pellegrini
sono fonte di pace e di dialogo
e portano anche benessere alla
popolazione locale, cristiani, ebrei
e musulmani. Anche l’economia
aiuta la pace”.
a cura di Daniele Rocchi
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
DISASTRO LIGURIA E TOSCANA
Il sacrificio di Sandro Usai
eri è piovuto ancora in Liguria. Nubifragio a Genovana dove
ISono
si contano già sei morti e un numero imprecisato di dispersi.
usciti dagli argini a Genova i torrenti Bisagno e Sturla, nel-
le zone di San Fruttuoso e Sturla.
In Liguria continua il dramma. Ma come mai? Dov’erano le
forze politiche che dovevano mettere in sicurezza il territorio?
E quali erano queste forze politiche? Gliene chiederemo conto!
Mentre si piangono i morti dei giorni scorsi, ecco che ne dobbiamo contare ancora degli altri! E quasi ogni anno in Liguria è
sempre la stessa musica.
Al termine della messa che ha celebrato nella cattedrale di
San Lorenzo, in occasione della solennità di Tutti i Santi il 1°
novembre, il card. Bagnasco ha usato le parole dignità, coraggio,
sacrificio, dedizione, per descrivere l’atteggiamento delle comunità
liguri e toscane che sono state duramente colpite dall’alluvione
della scorsa settimana.
“Abbiamo visto questa gente – ha detto – dare uno spettacolo
di grande dignità, determinazione, coraggio e fiducia perché crede nel futuro immediato, vuole uscire dalla situazione in cui si
trova, e ce la mette tutta. È un esempio per tutti noi.”
“Come spesso succede in queste circostanze – ha aggiunto – si
sviluppa e si sprigiona tutta quella bontà, quella capacità di sacrificio e di dedizione che è nel cuore dell’uomo, che è nel Dna del
nostro popolo”. Il porporato ha quindi ricordato lo “slancio di
tanta gente, giovani e meno giovani, in questa circostanza in particolare però – ha proseguito – non dobbiamo dimenticare che
questa medesima capacità di dedizione e sacrificio, anche se non
appare ordinariamente, vive nel quotidiano della nostra gente”.
Il cardinale ha poi ricordato che nei giorni scorsi, “come
vescovi liguri, abbiamo fatto un comunicato di vicinanza e di
preghiera per questa diocesi e le località particolarmente alluvionate e abbiamo indetto una giornata di raccolta e di preghiera in
tutte le sette diocesi della Liguria proprio per esprimere la nostra
solidarietà”.
Sempre martedì, il vescovo di La Spezia, mons. Francesco
Moraglia, celebrando i funerali di Sandro Usai – il volontario
ucciso dall’onda di fango che ha travolto Monterosso mentre
stava aiutando altre persone – ha detto che “ha scritto una delle
più belle pagine del Vangelo: avevo fame e mi hai dato da mangiare”. “La morte – ha detto ancora il Vescovo – ha coinciso
col momento in cui stavi aiutando il tuo prossimo. Un gesto, il
tuo, che rimarrà in noi, e che ti prometto non sarà dimenticato.
Spero che la comunità sappia valorizzarlo nel modo dovuto”.
Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha espresso
in un messaggio i “sentimenti di ammirazione per il sacrificio”
di Sandro Usai, informando di aver avviato l’istruttoria per il
conferimento della medaglia d’oro al valor civile alla memoria
del volontario.
A una settimana dall’alluvione, in Liguria e Toscana si lotta
contro il tempo, si lavora prima dell’arrivo delle nuove piogge,
previste per i prossimi giorni, per mettere in sicurezza un territorio gravemente ferito da un’ondata di fango che ha travolto
tante vite umane – dieci finora le vittime ufficiali accertate – ed
ha causato danni e devastazioni per almeno un miliardo di euro,
secondo le prime stime diffuse ieri dai parlamentari liguri che, in
un incontro bipartisan avvenuto ieri mattina a La Spezia, hanno
chiesto di essere ricevuti dalla presidenza del Consiglio per discutere delle risorse economiche necessarie alla ripresa. La nuova ondata di maltempo annunciata per il fine settimana, infatti,
preoccupa i tecnici della protezione civile che hanno predisposto
un piano di emergenza da mettere in atto nel caso le precipitazioni diventino un nuovo pericolo per i residenti.
Intanto, per finanziare gli interventi di emergenza, è stato deciso l’aumento dell’aliquota d’accisa sui carburanti, su tutto il
territorio nazionale. L’Agenzia delle dogane ha reso noto che,
a partire dal 1 novembre, e fino al 31 dicembre 2011, ci sarà un
aumento su benzine e gasolio, usato come carburante, di 0,89
centesimi di euro al litro, a cui va aggiunta l’Iva al 21%; dall’aumento sono esclusi i consumi del settore dell’autotrasporto commerciale. A livello locale, la Regione Toscana ha già stabilito
che ci sarà un ulteriore rincaro del costo della benzina su tutto il
territorio regionale con un aumento d’accisa pari a 5 centesimi
di euro a partire dal 1 gennaio 2012 fino al 31 dicembre 2012. La
Regione Liguria sta studiando la gratuità, per venti giorni, dei
farmaci prescritti da qualsiasi medico su ricetta bianca, così da
evitare ai cittadini colpiti dall’alluvione di effettuare lunghe code
dal proprio medico di famiglia, e sta anche valutando l’ipotesi di
varare una legge regionale per salvaguardare l’incolumità pubblica che dia la possibilità a Comuni, Province e Regione di mettere
mano ai terreni privati. Venerdì la Giunta ligure deciderà anche
quali misure mettere in campo per reperire i 13 milioni richiesti
come compartecipazione ai fondi statali. L’ipotesi è di agire con
accise sulla benzina (5 centesimi), sul gas, e con un aumento del
bollo auto. Di fronte a tanta devastazione, sono innumerevoli le
storie di generosità e di altruismo così come si sono moltiplicate
le offerte di aiuto e di solidarietà alle popolazioni colpite sia di
singoli che di numerose associazioni. Anche la Chiesa si è attivata prontamente tanto che i vescovi delle sette diocesi liguri,
tramite le Caritas diocesane, hanno deciso di devolvere la raccolta di domenica prossima alle popolazioni colpite dall’alluvione.
L’ISTITUZIONE CHE
SALVERÀ
L’ITALIA
NON È POLITICA
In un momento in cui non sembrano
più esistere certezze, una rimane.
La famiglia e i suoi valori resistono
alle difficoltà quotidiane e
nei momenti di crisi appaiono
ancora più forti.
Per definire il futuro dell’Italia
e porre le basi per una società
migliore, è dalla famiglia
che dobbiamo partire.
È la famiglia che va sostenuta.
Noi lo facciamo dal 1931.
Famiglia Cristiana N. 45
in uscita il 3 novembre
AL PREZZO SPECIALE
DI 1 EURO
www.famigliacristiana.it
CON LE FAMIGLIE DA 80 ANNI
Il fango ha invaso Monterosso portando distruzione e morte
4
In primo piano
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
Dopo Todi per il futuro del Paese
Cattolici:
sfiducia
ma voglia
d’impegno
C
attolici e politica: tra
astensionismo e voglia
d’impegno. È la ricerca curata
dal Centro di ricerca Ipsos,
presentata il 26 ottobre, a
Roma dalle Acli e dalla
Fondazione Achille Grandi
per il bene comune.
Secondo la ricerca “il
segno degli ultimi mesi è la
crisi complessiva di fiducia
degli italiani non solo nei
confronti della politica,
ma in generale per tutte le
principali istituzioni del
Paese”. Anche nelle tendenze generali di voto emerge
con “nettezza il distacco
dalla politica e la difficoltà
nell’individuare un’alternativa appetibile nella situazione
attuale”: crescono incerti e
astensionisti.
Dallo studio emerge
tuttavia anche la “volontà
di un nuovo impegno dei
cattolici”, che porti a “creare
un movimento che possa
unificare le diverse visioni
presenti all’interno del laicato”. Un’opzione, questa, che
“non necessariamente deve
dar vita a una formazione
politica che riunisca tutti i
cattolici”.
Per lo studio effettuato
da Ipsos, il mondo cattolico “sembra in attesa di
un’alternativa praticabile.
Questa attesa è evidenziata
anche dall’enorme rilevanza
dell’area ‘grigia’ proprio tra
i segmenti praticanti: tra gli
impegnati l’incertezza o la
propensione all’astensione
coinvolgono quasi la metà
degli elettori”. In generale
gli italiani pensano “che la
politica debba esprimere una
sintesi dei valori cattolici e
laici (39%)”. Anche nelle
tendenze generali di voto
degli italiani nel loro complesso emerge con chiarezza
il distacco della politica e la
difficoltà nell’individuare
un’alternativa appetibile
nella situazione attuale. Un
quinto della popolazione
ritiene che i valori cattolici
debbano “essere affermati
con più forza”. Questa
posizione si rafforza nei
cattolici praticanti: sia tra gli
impegnati che tra i praticanti
scarsamente impegnati la
posizione prevalente, sia pur
non maggioritaria, è quella
della sintesi dei valori. È
“l’effetto della sfiducia generalizzata: il Paese aspetta
risposte e cerca parole ragionevoli”, tanto che l’80% dei
cattolici italiani condivide
l’affermazione del card.
Bagnasco “c’è da purificare
l’aria, perché le nuove generazioni – crescendo – non
restino avvelenate”.
Stando ai dati della ricerca, la sfiducia nei confronti
della politica e dei principali
schieramenti assume una
rilevanza raramente emersa
nella storia del nostro Paese:
rispetto ai due schieramenti
principali (centrodestra e
centrosinistra) si assiste a
una crisi del centrodestra a
partire dagli inizi del 2010,
crisi che diventa massima
nella seconda metà dell’anno, dopo la rottura Fini/
Berlusconi e la crescita dei
dubbi sulla capacità operativa del governo. Questa
crisi premia solo in parte il
centrosinistra: la gran parte
degli elettori si rifugia nella
sfiducia verso entrambi.
Tra i cattolici impegnati
la sfiducia si massimizza,
soprattutto a scapito del
centrosinistra.
Allo stesso modo, nel
corso del 2010 e con una
caduta drammatica nel
settembre del 2011, cala la
fiducia non solo nei partiti,
oggi ai minimi storici, ma
anche nelle istituzioni di
rappresentanza (Senato e
Camera), che perdono circa
25 punti in poco più di un
anno. Anche in questo caso
sono simili le posizioni dei
cattolici praticanti, anche se
gli impegnati esprimono una
fiducia lievemente maggiore
nelle due Camere. Stabile,
invece, la fiducia nella Chiesa che pure perde dieci punti
rispetto agli inizi del 2010,
ma sostanzialmente tiene.
“L’ITALIA È UN PAESE
VIVO E CREATIVO,
MA LE ENERGIE
DELLA NAZIONE
SONO STATE
DEPRESSE, ANZICHÉ
PROMOSSE
E SOSTENUTE,
DALLA POLITICA
E DAL DIRITTO.”
Nella foto, il ministro Sacconi
autografa il volume
dell’assessore all’Istruzione
e al Lavoro della Regione
Lombardia Gianni Rossoni.
Sotto, la copertina del volume
PRESENTATO, GIOVEDÌ
SERA, PRESSO LA SEDE
DI ASSOLOMBARDA
A MILANO, IL LIBRO
DEL MINISTRO
SACCONI.
UN TESTO OTTIMISTA
CHE AFFRONTA CON
LA TRADIZIONE DEI
VALORI CRISTIANI LE
TRE SFIDE DEL NOSTRO
TEMPO:
LO SVILUPPO
5
TECNOLOGICO,
LA FINE DEL
COLONIALISMO
DI UN TERZO
DELLA POPOLAZIONE
MONDIALE SUGLI
ALTRI DUE TERZI
E LA FINE DEL DEBITO
SMODATO.
IL MANIFESTO
PER UNA SOCIETÀ
ATTIVA, INCLUSIVA
E COMPETITIVA
Un libro appassionato
N
ella crisi di fiducia che caratterizza il momento attuale, arriva un libro ottimista. È del ministro Maurizio
Sacconi. Parte dal manifesto di don Sturzo Ai liberi e ai
forti. Trova nella fedeltà alla nostra tradizione intrisa di valori cristiani, nello spirito universalista degli italiani, nella
sussidiarietà e nella vitalità demografica le chiavi d’oro per
costruire il nostro futuro.
Prendi tra le mani il libro e inizi a leggere: “L’Italia è un
Paese vivo e creativo”... seguono una serie di punti di forza che fanno dello Stivale un unicum. Ti commuovi quasi.
Anzi ti nasce in cuore una gran voglia
di fare per il bene di tutti.
A illustrare il saggio, giovedì sera,
presso la sede di Assolombarda a Milano – presente l’autore – quattro personaggi di rilievo: Lorenzo Ornaghi, magnifico rettore dell’Università Cattolica,
Giulio Sapelli, professore ordinario di
Storia Economica presso l’Università
degli Studi, il presidente di Assombarda Alberto Meomartini, il presidente
nazionale della Confcommercio Carlo
Sangalli, moderati dal giornalista Lodovico Festa. Tra il pubblico, l’assessore
all’Istruzione e al Lavoro della Regione
Lombardia Gianni Rossoni.
“Il mio – dice Sacconi – è un contributo per costruire il futuro in una società in difficoltà. Un futuro che deve avere
un cuore antico.” La politica deve agganciarsi cioè, e con orgoglio, alla tradizione, a quel complesso di valori positivi che si sono mantenuti nel tempo.
“Ho voluto confrontare questi valori
– continua – con le tre sfide del nostro
tempo: lo straordinario sviluppo tecnologico, la fine del colonialismo di un
terzo della popolazione mondiale sugli
altri due terzi e la fine del debito smodato. La tradizione dei valori ci aiuta ad
affrontare adeguatamente queste sfide.
E le elenca: “Di fronte allo sviluppo
tecnologico la tradizione ci insegna il
primato della persona e non della tecnica che percorre strade straordinariamente potenti in grado di ritorcersi contro la persona.”
Secondo: “L’universalismo è la nostra caratteristica
identitaria di italiani, per la gran parte di matrice cristiana.
Questo ci aiuta nell’accoglienza dei processi migratori, ma
anche a penetrare nei mercati lontani.” E racconta come,
nell’ultima trasferta in Cina con centinaia di imprenditori
per favorire l’export, ha portato come splendido simbolo
italiano padre Matteo Ricci: unico straniero sepolto nel
pantheon di Pechino, lui che si fece cinese con i cinesi ed è
riconosciuto come uno dei padri di quella patria!
Terzo. La tradizione italiana ci aiuta anche ad affrontare la “fine del debito” con la sussidiarietà. La cultura
cioè che ci fa pensare la persona naturalmemte orientata
verso l’altro. Anche questo un valore cristiano. Insomma
– conclude Sacconi – “è questa antropologia positiva che
sta alla base della ridefinizione della funzione pubblica”.
Alla base di tutto, non ci sarà futuro se non ci sarà vitalità demografica; ci sarà vitalità economico-sociale se ci
sarà vitalità demografica. E dice “no ai nemici del popolo che sono le élites cosmopolite, le borghesie orientate al
facile arricchimento attraverso rendite e favori pubblici, i
corpi separati dello Stato. Sono forze minoritarie, che si
candidano a governare il popolo e quando la democrazia
è debole, ecco che si ripropongono.”
Nel suo manifesto Sacconi assume quale metodo del
buon governo per lo sviluppo della nazione quella “laicità
adulta”, comune a credenti e non credenti, che sa riconoscere e promuovere il valore della vita nelle umane fragilità, nella procreazione, nella ricerca scientifica e tecnologica. E disegna l’obiettivo di una società attiva, inclusiva e
insieme competitiva “perché si realizza attraverso il riequilibrio demografico, elevati livelli di partecipazione ad attività educative finalizzate alla occupabilità, il superamento
di ogni divario territoriale, la diffusione delle nuove tecnologie, la valorizzazione delle risorse storiche e naturali”.
Un libro appassionato commentano i quattro relatori.
“Sacconi – dice Ornaghi – appellandosi alla ragione, si
richiama alla grande nostra tradizione: è lei che fa emergere il valore del popolo che ha radici fortemente cristiane;
anzi, il Cristianesimo è il vero collante del popolo italiano.
Ne abbiamo perso il senso che invece don Sturzo aveva
ben vivo, fondando un partito popolare.”
Sapelli conferma: “Il libro si fonda sul concetto di popolo e di nazione uniti insieme dallo Stato. La nazione
italiana esiste molto prima dello Stato. Abbiamo unificato
dall’alto il Paese e quindi abbiamo una debole concezione
di nazione. Compito di una vera politica è quello di fare
nazione.”
Per Sangalli il titolo del libro parla da solo. E spiega:
“Per Sturzo libero e chi è moralmente libero grazie a valori
forti e forte chi vive la vita nella sua dimensione sociale.
Solo questa libertà e questa forza ci daranno la possibilità
di vincere.” E parla della necessità di un nuovo civismo e
di suoi indispensabili strumenti: i partiti politici con radicamento sociale e la vitalità dei corpi intermedi.
Chiude Meomartini imprenditore di Assolombarda. La
cifra del libro, per lui, è ragione e dignità. E gli darebbe un
sottotitolo: una comunità deve avere nello stesso tempo le
radici e le ali. “Mi piace molto quando Sacconi scrive che
l’Italia ha uno spirito universalistico, grazie alle radici cristiane. È così anche per il nostro sistema imprenditoriale
che non è per niente deficitario. I nostri prodotti sono forti
perché tipicamente italiani, con tutte le nostre qualità e la
nostra genialità. Chiede lo sviluppo dell’artigianato e parla
– con le parole di don Bosco – dell’intelligenza delle mani.
6
Opinioni e commenti
Preghiere ad alto volume
La penna ai lettori
Egr. Sig. Sindaco di Crema
sono un cittadino cremasco abitante a Ombriano nella zona della
palestra Toffetti. Mentre le scrivo è
il giorno 30/10/2011 sono sveglio
dalle alle ore 2,30 di notte, sono
ormai le 3.
Si chiederà il perché preciso data
e ora; domandare è lecito, rispondere è cortesia: io, mia moglie e
mia figlia di 3 anni e mezzo non
riusciamo a dormire per un motivo
molto semplice, dalla palestra provengono urla di una preghiera, una
cantilena assordante in lingua a me
sconosciuta.
Premetto che non ho niente da
eccepire riguardo a una preghiera in lingua sconosciuta, perché
ognuno ha il SACROSANTO DIRITTO di manifestare il proprio
credo religioso. MA NON ALLE
2,30 DI NOTTE A VOLUME ASSORDANTE...
Pertanto la prossima volta che
darà il permesso di manifestare e
concederà l’utilizzo della palestra
per questa manifestazione, faccia
in modo di avvertirmi qualche
giorno prima, così potrò organizzarmi per ospitare Lei e la Sua
famiglia presso la mia abitazione
per passare una piacevole nottata
ascoltando delle simpatiche preghiere in lingua sconosciuta, mentre io sarò a casa sua a dormire
placidamente perché tutti abbiamo
il sacrosanto diritto di riposare almeno il sabato e la domenica, visto
che siamo semplici lavoratori.
Rimango in attesa di un suo cortese riscontro in merito, per potermi organizzare in anticipo, e con
l’occasione La saluto cordialmente
e spero che almeno Lei stia dormendo in santa pace.
Siamo messi così male?
a veramente siamo messi così male? Il dubbio, lo confesso,
M
qualche volta mi assale. Confortato – il dubbio – da episodi
e comportamenti di cui non so darmi ragione.
A dodici giorni dall’assalto degli “indignati”, ecco Roma semiparalizzata per una buona metà, con ripercussioni sull’intero traffico urbano, da un altro tipo di “guastatori”, sicuramente meno
indignati ma altrettanto pericolosi. In più di ventimila erano questa volta, tutti presi dalla bramosia di accaparrarsi le super offerte del megamercato di elettronica appena inaugurato. Una calca
gigantesca, tra urla, risse, spintoni, vetri rotti, una scala mobile
messa fuori uso. Gente che faceva la fila dalla sera precedente per
poter entrare prima, una volta aperte le porte del “gran bazar”,
e buttarsi a man bassa su cellulari, televisori, computer, forni a
microonde.
I soliti psicologi, non mancano mai, hanno tentato una spiegazione: “In periodo di crisi si approfitta di qualsiasi occasione per
poter risparmiare”. Sì, d’accordo, ma se i soldi non ce li hai o li
hai solo per mangiare, possono proporti tutti gli sconti che vuoi
ma non vai a fare la fila e la notte per acquistare prodotti non certo
di prima necessità. La fame, quella vera, quando c’è, non tollera
surrogati: un piatto di pasta non vale l’iPhone ultimo modello.
Salvo acquistarlo per rivenderlo e guadagnarci. Perché a Roma è
successo anche questo, ma da qui a immaginare tutti gli “assaltatori” rivenditori occasionali per mangiare ce ne vuole.
È evidente che non siamo ancora alla fame, anche se simili episodi richiamano gli assalti ai forni di manzoniana memoria. C’è
poi la data del 27 che inquieta. Sapevamo di molte famiglie che
non riescono ad arrivare alla fine del mese. A meno che tutti i partecipanti all’assalto non avessero incassato lo stipendio proprio in
quel giorno fatidico. Rivelatore può essere in proposito quanto dichiarato da uno dei soddisfatti acquirenti al Messaggero: “ Io, dodici ore in coda, ho speso tutto lo stipendio, ma ne è valsa la pena”.
Testuale. Contento lui, contenti tutti. Ci domandiamo adesso
dove costui andrà a mangiare. Sicuramente alla Caritas. Sia detto
per inciso, l’assalto è continuato, seppur pacato, nei giorni successivi, anzi il giorno dopo s’è duplicato in maniera ordinata in altra
parte della città, all’Apple Store di Roma Est. Anche qui, giovani
soprattutto, in fila dalla notte precedente per il gusto di spendere
Andrea Arpini
PS. Le ricordo che tale manifestazione è già qualche anno che
si ripete e che non si dorme fino
alle 5 del mattino. Comunque, la
prossima volta, per approfondire
meglio la mia lamentela, potrebbe organizzarsi e, in quanto primo cittadino di Crema, potrebbe
presenziare Lei stesso a tale manifestazione fino all’ora che le ho
indicato. Così si renderebbe conto
di come si svolge prima di dare dei
permessi causando disagio alla popolazione...
Ambulatori a Bagnolo
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
Opere affinché si possa procedere
alla riqualificazione degli attuali
ambulatori, migliorandone la pulizia, l’arredo, l’insonorizzazione,
l’areazione e i servizi.
Come espresso lo scorso anno
Rinnova Bagnolo ha voluto interpretare il desiderio dei cittadini (non solo dei firmatari la
petizione) di mantenere la sede
nell’attuale collocazione e contemporaneamente di individuare
una soluzione per avere locali più
Sull’edizione del 1° ottobre
2011 de Il Nuovo Torrazzo un cittadino di Bagnolo Cremasco ha
evidenziato il disagio e il disappunto riscontrato negli attuali
ambulatori collocati nel centro
del paese.
Il nostro compaesano ha inoltre sottolineato come una raccolta
firme del gruppo Rinnova Bagnolo (attualmente all’opposizione)
interruppe il progetto di costruzione di nuovi ambulatori in una
differente zona di Bagnolo. Preso
atto delle osservazioni del cittadino, Rinnova Bagnolo intende sottolineare che la raccolta firme non
solo richiese di non spostare gli
ambulatori, ma esplicitamente richiese anche una riqualificazione
dell’attuale sede.
Proprio per continuare la nostra azione a favore di tutti i cittadini nelle prossime settimane
presenteremo un emendamento
al Programma Triennale delle
adatti al servizio. La scelta fu (ed
è) dettata da tre motivazioni. La
prima è il mantenimento degli
ambulatori nel ‘cuore pulsante’
del paese, dove si trovano il Municipio, la Chiesa Parrocchiale,
i servizi primari e le radici della
nostra comunità. La seconda è
nell’intento di non creare disagi per buona parte degli anziani
che risiedono vicino al centro del
paese. La terza e ultima, non per
importanza, è di tipo economico:
✍
da 659 a 899 euro e portarsi via l’ultimo arrivato della Mela.
Infine due esperienze personali. Dopo anni di resistenza, finalmente mi sono deciso all’acquisto di un telefonino. No, tranquilli,
non nel megacentro di cui sopra, in un normale negozio, affollatissimo ma senza eccessi. Per tre quarti d’ora – coda anche qui
– sono stato a contatto di altri clienti con la medesima mia intenzione. Giovanissimi per lo più, vent’anni o meno. Dai discorsi e
dalle richieste che facevano agli addetti alla vendita ho capito che
tutti costoro erano orientati su modelli da 150, 200, 300 euro ed
oltre. Quando è arrivato il mio turno e ho chiesto il modello più
economico, euro 14 e 90 in offerta, mi sono sentito un miserabile,
anzi in colpa, per contribuire in misura così esigua alla crescita
dei consumi. Non comprendo, a questo punto, il giudizio negativo che dei cosiddetti “bamboccioni” dava Padoa-Schioppa e dà
ancora Brunetta. Perché trattarli male? Sono proprio i “bamboccioni”, grazie al fatto che vivono in famiglia, coloro che in Italia
sorreggono i consumi e favoriscono la crescita, spendendo tutto lo
stipendio, pur magro, che guadagnano e dunque rimettendo denaro in circolo. Bisognerebbe encomiarli, altro che criticarli; e quasi
quasi … augurarsi che continuino così..
In autostrada, anche la domenica, per dire nei giorni festivi,
sono puntualmente superato da vetture che corrono a tutta velocità. Talmente a tutta velocità, che più di una volta, nelle mia vecchia Panda in andatura men che modesta, ho l’impressione di stare
fermo. Dove corrono costoro, perché corrono anche la domenica,
quando è presumibile che non sia per motivi di lavoro, non lo so.
So però che a quelle velocità i consumi aumentano sensibilmente.
È mai possibile che a tutti costoro non gliene importi un ficco secco, nonostante i continui aumenti dei carburanti? Troppe domande. Mi accorgo che qui rischio di guastarmi la vita. Del resto, già
da tempo, sono venuto nella determinazione, quando sento parlare di crisi, di non preoccuparmi più di tanto. Sapete della vecchia
faccenda di chi è nato sotto una buona stella. Ebbene, l’Italia altro
che stella, è nata sotto uno stellone, ancora più buono. Perdonate
il vieto ottimismo, ma credo che, ancora una volta, lo stellone ci
salverà.
Piero Isola
a nostro avviso è possibile migliorare la qualità del servizio a costi
inferiori rispetto alla costruzione
di una nuova opera.
In conclusione riteniamo che
la scelta di riqualificare gli attuali ambulatori sia lungimirante e
che consentirà per molti anni di
rispondere alle esigenze degli abitanti di Bagnolo Cremasco.
Rinnova Bagnolo
Gruppo consigliare
di minoranza
Ciclabili cremasche
Buon giorno Direttore, in questi
mesi a Crema hanno aperto molti cantieri per la realizzazione di
opere urbanistiche che in futuro
miglioreranno il traffico veicolare.
Per quello che riguarda la mobilità sostenibile, alcune settimane
fa è stata completata (a quando
l’apertura ai mezzi a due ruote?)
la ciclabile “di Ardigò” che collega
il quartiere cittadino di San Carlo
· COSÌ NON VA · COSÌ NON VA · COSÌ NON VA · COSÌ NON VA ·
Nuove collezioni 2012
Abiti da
sposa-sposo
e cerimonia
Crema (Ombriano) - Viale Europa 127 C (1° piano) - Tel. 0373.230443
Quartiere di Ombriano. Anche qui, come altrove, immondizia abbandonata vicino a un raccoglitore di vestiti usati e in
buono stato della Caritas.
La problematica non è (purtroppo) nuova, ma viste le tante
segnalazioni la ospitiamo volentieri nella nostra mini-rubrica
di questa settimana. Alla maleducazione di certe persone non
c’è mai fine!
Invitiamo i lettori a inviarci foto e brevi didascalie per evidenziare disagi o disservizi in
città e nei paesi, non per spirito polemico, ma come servizio utile a migliorare l’ambiente
in cui viviamo.
alla Gronda Nord.
Oggi, con soddisfazione, ho notato che il comune di Madignano
sta ultimando la ciclabile per Crema. Peccato che l’opera finisca
“mozzata” perché nel territorio comunale di Crema non si è ancora
provveduto alla realizzazione del
tratto di propria competenza.
Visto che la stessa situazione è
presente nel tratto Crema-Offanengo, speriamo che la campagna
elettorale aperta dall’assessore
all’urbanistica di Crema, porti l’attenzione su queste due opere da
completare.
Tito Scafeo
Di nuovo multe facili
Ci risiamo!
Il vigile urbano Multa-Facile
ha colpito ancora!
Nell’unico parcheggio libero
del centro città “La Buca”, peraltro zona circoscritta e non soggetta a traffico veicolare tranne per le
vetture che devono parcheggiare,
un vigile zelante, anche troppo,
ha ricominciato ad elevare contravvenzioni alle auto parcheggiate al di fuori degli spazi consentiti.
Se a qualcuno di voi è accaduto
di dare un’occhiata a questo parcheggio nei giorni lavorativi, avrà
notato che vi sono sempre parcheggiate vetture fino all’inverosimile, e comunque, anche se al di
fuori degli spazi consentiti, esse
sono sempre allineate in maniera
precisa e non recano intralcio ad
alcuno.
Ricordo che nelle immediate
vicinanze abbiamo la stazione
ferroviaria, il capolinea di autobus di linea, un paio di scuole superiori, una grande azienda, una
struttura sanitaria, nonché l’accesso alla via centrale di Crema.
Credo però che nei giorni e
orari lavorativi si possa immaginare che le auto parcheggiate nella buca non appartengano a chi
ha deciso di fare una passeggiata
in centro per un po’ di shopping.
La maggior parte delle persone
che lascia la propria auto nella
Buca si reca al lavoro! Molte di
loro sono pendolari (non so se
qualcuno di voi ha mai fatto il
pendolare verso Milano …) sono
studenti, insegnanti, operai e impiegati.
Tutti i parcheggi della zona
sono a pagamento o a tempo (90
minuti). Chi deve recarsi al lavoro
cosa può fare?
Se l’Amministrazione Comunale / Polizia Locale ha necessità
di essere sostenuta economicamente, non credo debba farlo sulla pelle di chi lavora duro.
Se il Signor Vigile che ieri si è
premurato di passeggiare bellamente per tutto il parcheggio (che
è molto grande) comminando
multe a destra e a manca si fosse
invece recato nelle zone nevralgiche della città nelle ore di punta,
avrebbe reso un servizio migliore
alla città.
Quello delle multe-facili-nellabuca non appare un modo un po’
vile per fare cassa?
Mi aspetto quindi che l’Amministrazione Comunale / Polizia
Locale si impegnino a frequentare
un corso intensivo di buon senso,
nonché ad annullare o rimborsare
tutte le contravvenzioni elevate il
giorno 2 novembre nella Buca.
lettera firmata
sabato 5 novembre 2011
LAVORI PUBBLICI
SARÀ ULTIMATA
ENTRO FINE MESE.
POI SI FARANNO
QUELLE AGLI INCROCI
DELLE VIE
VISCONTI-COLOMBO
E MERCATO-BOLDORI.
LA COOP
S’È IMPEGNATA
A REALIZZARE
IL SOTTOPASSO
CICLOPEDONALE
DELLA VIA MILANO
Rotatoria ovoidale
in via Milano
di ANGELO MARAZZI
S
e il maltempo non impazza, massimo entro fine mese sarà completata
la rotatoria, di forma ovoidale, che metterà in sicurezza l’intersezione
della via Pandino con l’ex statale Paullese, denominata nel tratto cittadino
via Milano. L’infrastruttura, progettata dal dirigente dell’Ufficio Tecnico
comunale Federico Galli e dall’ingegner Francesco Collini – che ne segue anche i lavori, unitamente al geometra Daniele Silvani – è realizzata
dall’impresa Andrea De Carli per conto della Fimet ed è finanziata con i
proventi dalla trasformazione di un’area industriale a residenziale e quindi
non a scomputo di oneri sulla stessa. La rotatoria sarà inoltre completata
da una pista ciclopedonale – interamente protetta da transenne e guardrail
– che collegherà il quartiere di Ombriano alla strada sterrata che immette
nel parco dei Mosi. E sarà dotata di una segnaletica orizzontale e verticale
luminosa, con l’inserimento di cartelli a pannelli solari per avvertire gli automobilisti dell’approssimarsi della nuova intersezione.
Oltre all’anello centrale, la nuova intersezione avrà isole spartitraffico
completamente sormontabili, in ciottoli, per consentire il transito di veicoli per trasporti eccezionali. Ricalcando in sostanza la filosofia progettuale
delle altre rotonde “a raso” volute dall’assessore ai Lavori pubblici Simone
Beretta lungo l’asse di attraversamento della città dell’ex statale Paullese,
ovvero le vie Milano-Libero Comune-Visconti.
L’intervento sarà poi ultimato con la riasfaltatura di un tratto di via Pandino e un lungo tratto, molto degradato, della via Milano.
L’assessore ai Lavori pubblici conferma quindi la realizzazione anche di
una rotatoria all’incrocio della via Libero Comune con le vie del Macello e
Colombo, che per dimensioni, materiali e forme sarà la fotocopia di quelle
al vicino incrocio con via Piacenza e dell’ospedale. Per rendere fluido il
transito sull’intera arteria. In questo caso, tiene a puntualizzare, l’opera sarà
realizzata da Scs Gestioni, all’interno di un accordo a suo tempo intervenuto, per convenzionare la costruzione dell’impianto chimico-fisico nell’area
della piattaforma ecologica, che prevedeva interventi viabilistici e di mitigazione ambientale per un importo intorno ai 600 mila euro.
“Proprio mercoledì – riferisce Beretta – il direttore Primo Podestà mi ha
confermato che l’intervento è stato predisposto, per un importo che s’aggira
sui 160 mila euro.”
Nel frattempo è stata anche completata la ciclabile che collega finalmente quella del tratto di Gronda Nord al quartiere di San Carlo.
“In attesa, come da impegno assunto dalla Coop con l’amministrazione
comunale – rivela l’assessore – di un sottopasso ciclopedonale, che metterà in totale sicurezza l’attraversamento della trafficatissima via Milano dal
centro città ai quartieri dei Sabbioni-Ombriano.”
Il suo assessorato, fa osservare con orgoglio, in questi quattro anni ha
svolto un lavoro inimmaginabile, completando ciclabili, illuminazioni delle
stesse, sottopasso ciclo-pedonale della Serenissima per Vergonzana.
“Oltre alla rotatoria realizzata all’incrocio tra le vie Cadorna e IV Novembre, solo pensata da altri per decenni, sto portando sostanzialmente a
termine – afferma senza tema di smentita Beretta – gli impegni assunti con
i cittadini che, lo ribadisco, a differenza di altri vedono le molte opere fatte,
nonostante le scarse risorse a disposizione.”
E, solo restando nell’ambito della messa in sicurezza degli incroci, richiama le rotatorie in via Gramsci, a San Bartolomeo, a Santo Stefano, all’ospedale, oltre a quella in fase di completamento a Ombriano e alle due già
definite in via Visconti-Colombo e in via Mercato-Boldori, per eliminare
anche qui l’ultimo semaforo rimasto.
“È di fatto aperto il cantiere per il sottopasso ferroviario in via Indipendenza-Gaeta. Rispetto al quale – osserva – non è per me determinante che
sia inaugurato poco prima o dopo le prossime amministrative. L’importante è che la città e il territorio avranno finalmente un’opera fondamentale e
tanto attesa, che solo la mia determinazione, per quanto possa risultare a
tanti indigesta, unitamente a una struttura comunale che s’è confermata
anche in questo caso all’altezza della situazione, diventerà realtà.”
“Sono inoltre orgoglioso – conclude – di avere in questi quattro anni,
asfaltato vie cittadine investendo qualcosa come 2,5 milioni di euro, compresi i circa 900 mila euro ottenuti dalla convenzione per il teleriscaldamento.”
Ristorante
La Campagnola
7
L’anello centrale, ovoidale,
della nuova rotatoria all’incrocio
delle vie Pandino-Milano
LA PIOGGIA NON FERMA IL 4 NOVEMBRE
Programma intenso con finale al San Domenico
L
a pioggia non ha fermato l’intensa mattinata di iniziative che ieri si è svolta in città
per onorare il 4 Novembre, giornata dell’unità nazionale e festa delle forze armate.
Il ritrovo per le autorità e per le associazioni combattentistiche d’Arma, di Servizio e di
categoria di Crema, era in piazzale Rimembranze e a seguire in piazza Duomo dove
presso la Lapide dei Caduti per l’Unità d’Italia sono state deposte corone d’alloro.
Il gruppo si è quindi spostato in piazza
Trento e Trieste (nella foto) per l’alzabandiera, la deposizione di un’altra corona d’alloro,
la lettura del bollettino della vittoria e la santa
messa al campo per i Caduti di tutte le guerre
che si è tenuta sotto il mercato austroungarico.
Verso le ore 11, conclusa la serie di cerimonie tradizionali, i presenti si sono spostati
all’interno del teatro San Domenico dove,
alla presenza delle scuole, si è tenuta la premiazione del concorso “IV Novembre” che
quest’anno aveva come tema: “Il contributo
delle forze armate per l’Unità d’Italia”.
Sul palco il sindaco Bruno Bruttomesso, il
presidente del Comitato Colonnello Angelo
Vasta, il membro del comitato Fabiano Gerevini, l’assessore provinciale Paola Orini, i
rappresentanti delle Associazioni combattentistiche con i loro gagliardetti e quattro militari della Caserma Col di Lana di Cremona.
Il concorso, reso possibile grazie alla sensibilità di Panathlon, Lions Crema Host, Lions
Gerundo, Associazione Autonoma Artigiani
e Rotaract Terre Cremasche, ha dunque visto assegnare borse di studio alle classi che
si sono distinte ma ha comunque lasciato un
bel ricordo a tutti i partecipanti donando loro
un diploma e una maglietta con lo stemma
dell’Unità d’Italia.
Questi i vincitori: le tre classi seconde di
Borgo San Pietro, la prima, la quarta e la quin-
Via Ponte Rino, 26
Tel. 0373 74247
CAMPAGNOLA
CREMASCA
venerdì - 11 novembre 2011
Cena con delitto
Assassinio al Grand Hotel
pIetanze da gustaRe...
un’IndaGine da eseGuiRe...
un’InteRRoGatoRio da conduRRe...
un CoLpeVoLe da smaSCHeRaRe
Antipasto: Ananas gamberi e noci (caldo), Salame che piange, prosciutto asiago
Prosciutto affumicato toscano con rucola, Semifreddo al caco
Primi piatti: Risotto gamberi limone e menta
Tortelloni coperti con sugo di ossobuco
Secondi piatti: Capocollo al rosmarino e olive taggiasche
accompagnato con del purè rosso
dolce: pasta di mandorle con gelato e spuma e cuore di nocciola
Caffè, gelato al lampone con lambrusco
Acqua e vino conpresi nel prezzo
A chi risolve il delitto in regalo un buono pranzo per due persone.
Il capitano Savino, il sindaco Bruttomesso, la senatrice Fontana e il vicepresidente della
Provincia Lena durante la cerimonia al monumento ai Caduti di tutte le guerre
ta di Santa Maria della Croce, la quinta A e
la quinta B delle elementari di Ombriano, la
quinta B del liceo psicopedagogico Racchetti
e infine una menzione speciale per Edoardo
Lanzi (quinta G Scienze sociali del Racchetti)
per l’impegno e per il tema che ha svolto.
“Questa è una giornata di onore verso
il sacrificio di chi è caduto per la patria e
verso chi in futuro farà questa scelta coraggiosa di arruolarsi e difenderla”, ha detto il
sindaco Bruttomesso, aggiungendo poi: “Le
Forze Armate sono sempre in prima linea e
noi come cremaschi e come italiani non dobbiamo sentirle come una presenza astratta e
lontana, poiché il loro costante impegno è
alla base della nostra serenità e sicurezza. Se
questo giorno viene festeggiato in quest’ottica, non rimarrà mai solamente un momento
di freddo ricordo”.
Apprezzate dall’assessore Orini (che ha
consegnato agli studenti le medaglie offerte
dalla Provincia) le parole del primo cittadino
di Crema, che ha quindi solo aggiunto: “Un
popolo non è un popolo se non ha memoria
di se stesso”.
Il colonnello Vasta si è rivolto ai numerosi bambini presenti in sala e ha detto loro:
“Amate e onorate sempre l’Italia visto che nel
2061 sarete voi i futuri adulti che festeggeranno e celebreranno il duecentesimo anniversario dell’Unità d’Italia!”.
E sicuramente le celebrazioni di ieri hanno avuto un valore più intenso e significativo
nell’aver coinvolto, grazie al concorso, anche
le nuove generazioni che in un mondo pieno
di interrogativi, cercano di crescere cercando
punti di riferimento e valori.
UN APPUNTAMENTO CHE SI RINNOVA
Siete invitati alla tradizionale
Vendita Promozionale
da venerdì 4 a sabato 26 novembre
vetro e articoli
di fine serie
prevendita natalizia
Crema - Via Cavour, 23 - tel. 0373.84070
mail: [email protected]
F. Daverio
La Città
8
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
CHIARIMENTO
DENTIERE
L’Udc resta
in maggioranza
ENTRO METÀ MESE SI FARÀ
IL PUNTO CON LA COALIZIONE
di ANGELO MARAZZI
E
dunque l’enfatizzato strappo dell’Udc dalla maggioranza non è stato altro che una
tempesta in un bicchier d’acqua! Invero l’avevo
in parte prospettato già la scorsa settimana e
anche in aula degli Ostaggi molti ne erano ampiamente convinti, non essendo la prima volta
che – storpiando un altro detto – a tanto tuonare
non segua alcuna goccia di pioggia.
Nel pomeriggio di lunedì, infatti, i rappresentanti dell’Unione di centro – coordinatore
provinciale Giuseppe Trespidi in testa, l’assessore Luciano Capetti, il capogruppo consiliare
Martino Boschiroli e il componente del direttivo Ciro Ancorotti – si sono incontrati con il
sindaco e hanno avuto reciproci chiarimenti.
I primi son stati rassicurati da Bruttomesso
circa la sua ferma volontà a portare a termine il
mandato. Il secondo ha appreso che interlocutore dell’Udc è l’intero coordinamento del partito.
Su queste premesse, e stante l’intenzione condivisa di mantenere fede all’impegno assunto
con gli elettori – s’è poi concordato sulla necessità di ricercare opportune intese anche di metodo, per poter completare insieme la tornata
RIPARAZIONI E MODIFICHE
GIORDANO RAFFAELE
CREMA - p.zza C. Manziana, 16 (zona S. Carlo)
Tel. 0373/202722 · Cell. 339 5969024
dal LUNEDÌ al VENERDÌ ore 9-12 e 14-19
compro oro
pago contanti
vendita permuta nonsolooro
Boschiroli, Capetti, Trespidi, Ancorotti
nell’incontro di lunedì con il sindaco Bruttomesso
amministrativa.
“È stato un incontro sereno – conferma Trespidi – in cui ci si è parlati con estrema franchezza e sono state messe in chiaro alcune questioni
di particolare rilievo che sono sul tappeto come
l’appalto per la gestione della raccolta rifiuti, la
società dell’acqua, la cittadella dell’anziano, il
Bilancio di previsione 2012 con le priorità da inserire, quali le opere da iniziare in questi ultimi
mesi di mandato.”
Operativamente il sindaco s’è impegnato
a convocare entro metà mese una riunione
dell’intera coalizione – Lega compresa, dunque,
che sembra però difficile possa partecipare, se
nel frattempo non interverrà alcuna modifica
in ordine alle partecipate e, in specifico, al Cda
della Scs Servizi Locali – nella quale definire gli
obiettivi da conseguire sulle questioni sopra richiamate.
“Abbiano chiesto inoltre al sindaco – riferisce ancora Trespidi – di farsi interprete in prima
persona dell’istanza che le forze politiche della
coalizione siano tutte coinvolte sulle decisioni.”
L’attenzione si concentra dunque sull’incontro che Bruttomesso s’è impegnato a promuovere entro metà mese, che è poi già la prossima
NATALE A CREMA
Associazioni commercio
insieme per le luminarie
Nella foto di repertorio, le luminarie dello scorso anno alle quattro vie
Mons. Pompili a Radio Antenna 5
N
el suo tour attraverso
le diocesi italiane per
una mappatura degli uffici
di Comunicazione Sociale
delle chiese del Bel Paese monsignor Domenico
Pompili,
sottosegretario
della Conferenza Episcopale Italiana (Cei) e direttore
dell’Ufficio nazionale per
le Comunicazioni Sociali,
farà tappa a Crema nella
mattinata di giovedì 10 novembre. Oltre a incontrare,
nella Casa della comunicazione di via Goldaniga, i referenti dell’informazione cattolica in città, in primis il vescovo Oscar Cantoni e il direttore del nostro giornale e di Radio Antenna 5 don Giorgio Zucchelli, monsignor Pompili,
nato a Roma il 21 maggio del 1963 e ordinato sacerdote il 6
agosto del 1988, sarà ospite della trasmissione Filo diretto
in onda alle 11 sulle frequenze FM 87.800 e in livestream
(www.livestream.com/antenna5crema) dell’emittente diocesana. Intervistato da don Zucchelli monsignor Pompili
svilupperà il tema ‘I media (giornale, radio e Internet) nelle diocesi italiane’.
Al termine della mattinata cremasca il sottosegretario
della Cei si trasferirà a Cremona per incontrare l’Ufficio di
Comunicazioni sociali della diocesi cremonese.
Tib
A
settimana. In quella sede, Trespidi e i suoi ci
contano, si faranno “tutte le verifiche necessarie
su quanto è stato realizzato e per fare in modo
che negli ultimi sei mesi si portino a compimento gli obiettivi impostati”.
L’Udc, tiene a puntualizzare il coordinatore
provinciale, “non è mai uscita dalla maggioranza, ha fatto verifiche interne e deciso di avere
chiarimenti con il sindaco. Da parte nostra – ribadisce – c’è tutta la disponibilità a proseguire
nella collaborazione, chiarito il metodo di lavoro e gli obiettivi di fine mandato”.
E nell’attestare che il partito “dà un giudizio
positivo sull’operato del nostro assessore Capetti, che ha assolto con impegno, dedizione e capacità alle responsabilità delegategli dal sindaco, come riconosciuto dallo stesso Bruttomesso
lunedì”, Trespidi sottolinea che la circostanza
ha dato l’opportunità anche di “chiarire le cose
al nostro interno”. E confermando la fiducia nei
confronti del consigliere Boschiroli, “che svolge un’azione di stimolo e proposta”, s’è detto
soddisfatto delle “rassicurazioni avute, che non
è mai stata volontà di nessuno dell’amministrazione escludere l’Udc dal confronto e dalle decisioni”.
nche per il prossimo Natale la
città splenderà di luminarie.
Le tre associazioni dei commercianti – Ascom, Asvicom e Confesercenti – hanno concordato mercoledì, nell’incontro promosso in
Comune dall’assessore alla partita
Maurizio Borghetti, di collaborare
per l’attuazione del progetto.
“Il mondo del commercio cremasco spinge responsabilmente,
di nuovo, sulla concertazione”, si
legge nella nota diffusa al termine
a firma congiunta dei tre presidenti
Berlino Tazza (Asvicom), Ernesto
Fervari (Confesercenti) e Antonio
Zaninelli (Ascom). “Sulla scorta
del successo di precedenti progetti
condivisi, quale ad esempio il Distretto urbano del commercio di
Crema, tutte le associazioni datoriali – spiegano – hanno dato ancora una volta il consenso a mettere
da parte lo spirito di concorrenza
in un’ottica di fattiva e reale collaborazione a favore dei commercianti.”
Nell’incontro, riferiscono, è stato costituito un “tavolo tecnico per
pianificare un progetto prestigioso” d’allestimento delle luminarie
per il periodo natalizio in città.
“In ogni ipotesi di lavoro – sottolineano i tre presidenti – la parola
definitiva verrà dai diretti interes-
sati: i commercianti. Nei prossimi
giorni sarà chiesto loro di scegliere
le coreografie dei filari e la tipologia di luce che scalderà le vie del
centro.”
Il costo complessivo del progetto
s’aggira sui 40-50.000 euro.
“Le associazioni – viene spiegato sempre nel comunicato congiunto – attiveranno politiche di
fund raising per far sì che il costo
delle luminarie gravi il meno possibile sui commercianti, che già
stanno subendo la contrazione dei
consumi che caratterizza gli ultimi
anni.”
“La Camera di Commercio –
fanno sapere – ha già dato, ancora
una volta, il buon esempio stanziando 10.000 euro. Si cercherà di
sensibilizzare altri attori pubblici e
privati ai quali si chiede fin d’ora
la massima collaborazione per la
buona riuscita dell’iniziativa, puntando anche sul coinvolgimento
delle associazioni di categoria artigiane.”
Berlino Tazza, Ernesto Fervari
e Antonio Zaninelli concludono,
ribadendo la convinzione che “per
ottenere esiti efficaci e per dare un
concreto sostegno alla categoria
sia necessario percorrere azioni
condivise”.
Aemme
LIONS CLUB: intermeeting zona A,
III circoscrizione distretto 108 IB3
I
l mese di ottobre ha visto la zona A del Lions Club riunirsi per la
condivisione di un momento molto importante di convivialità e di
riflessione sulla LCIF, la Fondazione Internazionale del Lions club.
Il presidente di zona, Marco Giovanni Migliorini, organizzatore
dell’evento, ha immediatamente accolto la richiesta dei presidenti di
promuovere questa iniziativa, riunendo appunto tutti i club: Crema
Host (presidente Camillo Cugini), Soncino (Paolo Perolini), Pandino
Gera D’Adda Viscontea (Antonio Rossini), Crema Gerundo (Pupilla Bergo), Crema Serenissima (Faustoantonio Locatelli), Castelleone
(Paolo Doldi) e Leo Club (Simone Chiodo).
Tramite Maria Rosa Ghetti, addetto di circoscrizione alla LCIF, i numerosi soci presenti hanno potuto ascoltare alcuni flash informativi
sulle numerose e importanti attività svolte nel mondo: dal programma
internazionale Sight First della lotta contro la cecità, all’erogazione di
vaccini contro la malaria, al programma per sconfiggere le malattie
killer nei bambini… Ma non solo: in occasione, per citare un esempio, del terremoto del Giappone, i Lions sono corsi immediatamente
in soccorso alle popolazioni erogando ben 18 milioni di dollari per le
prime necessità e per seguire i progetti di ricostruzione a medio e lungo
termine, per aiutare i giovani a inserirsi nuovamente nel mondo del
lavoro... Del resto è ormai noto che nel 2004 il Financial Times ha proclamato la LCIF “migliore organizzazione umanitaria non governativa
a livello mondiale”.
Nel corso della bellissima serata sono intervenuti Giovanna Barra, a
illustrare le finalità di “Villa Laura”, centro per bambini autistici da lei
diretto in Torlino Vimercati, e Giorgio Corvi, medico e poeta, che ha
parlato dei temi principali delle sue poesie. In chiusura il past presidente dei Governatori, Rocco Tatangelo, s’è congratulato per l’iniziativa,
che vuole dimostrare che i Lions non sono solo “cavalieri della luce”
(in riferimento a Sight First), ma anche “cavalieri di solidarietà” in toto.
SI RITIRANO ANCHE ARGENTO
E OROLOGI PREZIOSI
Via Indipendenza, 79
26013 CREMA (CR)
Tel. 0373 438470
DA LUNEDÌ A SABATO
9,30 13,00 / 15,30 19,00
LUNEDÌ MATTINA CHIUSO
L’ UOMO NON INSEGUE
PIÙ SEMPLICEMENTE
LA MODA, MA CERCA UN
SUO STILE PERSONALE
SCELTA DI STILE
FOR MEN
ABBIGLIAMENTO MASCHILE
MBRE
A 6 NOVE
IC
N
E
M
O
D
IGGIO
IL POMER
O
T
R
E
P
A
CREMA
GALLERIA V. EMANUELE, 5
(PIAZZA ALDO MORO)
Arriva DIBI Milano
Benvenuta in un universo
di bellezza a 7 stelle
Vieni a provare il primo Filler cosmetico
che riempie e distende rughe e linee d’espressione...
.... e riceverai un elegante omaggio.
estetista callista
catuscia
via Lago Gerundo 18/1 Crema (Zona S. Carlo)
Tel. 0373 203533
La Città
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
CITTADELLA DELL’ANZIANO
MEMORIAL CARLA BURRI
Un’ambulanza
in dono alla Fbc
SEL denuncia: le carte
non contengono stralci
L
IN MEMORIA DELL’EGITTOLOGA
ANCHE UNA BORSA DI STUDIO
di ANGELO MARAZZI
G
iornata “speciale”, domenica, per la
Fondazione Benefattori Cremaschi. E
non tanto perché è rimasta per l’intero pomeriggio e sera alla ribalta della città con
una serie di eventi correlati alla consegna di
un’ambulanza; ma piuttosto per la valenza
del gesto. Che il Cda della Fbc si augura
possa segnare il “ritorno del mecenatismo”,
non nel senso originario di sostegno alle
arti, ma di sostegno alle
attività della Fondazione
Benefattori
Cremaschi
mirate all’assistenza delle
persone anziane del nostro territorio, che nella
gran parte, se non tutta,
si trovano in condizioni di
parziale o per lo più totale
non autosufficienza.
Il nuovo automezzo –
specificamente attrezzato e dotato di una speciale pedana che permette di caricare anche
pazienti in carrozzella – è stato infatti donato
dagli eredi della professoressa Carla Bruni,
egittologa di fama internazionale. Ed è rimasto in mostra per l’intero pomeriggio nella
centralissima piazza Duomo, testimoniando
ai tanti cittadini di passaggio il significato
della scelta operata dagli esecutori delle volontà testamentarie della professoressa attraverso la scritta che campeggia sulle fiancate
dell’ambulanza: “Dono di Carla Burri”.
Alle 16 il nuovo automezzo, con una bre-
Il momento della consegna della nuova ambulanza
ve e toccante cerimonia, è stato benedetto
dal parroco della Cattedrale don Emilio
Lingiardi.
Per ricordare degnamente la professoressa, la Fondazione Benefattori Cremaschi ha
denominato la giornata “Memorial Carla
Burri”, promuovendo nell’occasione anche
un convegno, nella galleria al primo piano
del palazzo comunale, alla presenza degli
interpreti ed esecutori delle volontà testamentarie dell’illustre concittadina: il professor Loriana Zanuttigh e il
dottor Giorgio Forni.
A introdurre i lavori il
dottor Alessandro Inzoli,
componente del consiglio
di amministrazione della
Benefattori Cremaschi e
organizzatore del convegno. E, dopo i saluti e i
doverosi ma sentiti ringraziamenti del presidente
della stessa Fbc Walter Donzelli, l’avvocato Zanuttigh ha annunciato la decisione di
istituire anche una borsa di studio, per perpetuare la memoria della grande e stimata
egittologa.
Mentre il dottor Forni, grande amico della professoressa Burri, ha ricordato la straordinaria vita culturale e le doti umane di
una cremasca che ha guidato per anni molti
istituti culturali italiani all’estero, ma che per
permanenza e particolare passione viene ricordata soprattutto per la reggenza dell’Istituto di Cultura Italiana in Egitto.
FBC SI AUGURA
CHE IL GESTO SEGNI
IL RITORNO A
UN “MECENATISMO”
SOCIO-ASSISTENZIALE
MITSUBISHI
MITSUBISHI
MITSUBISHI
9
Alla presenza di ex colleghi ed ex alunni è poi intervenuto il professor Giovanni
Ricevuti, ordinario di Geriatria presso l’Università degli studi di Pavia, che nella sua
relazione “L’anziano nella cultura e la cultura dell’anziano oggi” ha ripercorso l’evoluzione, dalla preistoria a oggi, della visione
antropologica dell’età della saggezza.
Al termine della relazione è stato offerto
ai partecipanti un ricco rinfresco.
La giornata si è poi conclusa la sera, al
Teatro San Domenico, con il gruppo musicale dei SulutumanA e il critico d’arte Michele Tavola. I quali hanno portato in scena
lo spettacolo Pillole del Novecento che, in un
piacevolissimo incrocio di parole, musica,
poesia e canzoni, hanno ripercorso le principali tappe delle arti figurative del secolo
trascorso: dal classico Quarto stato di Pellizza
da Volpedo che ha aperto il secolo, alla provocatoria Nona ora di Maurizio Cattelan che
lo ha chiuso, passando per futurismo, dadaismo, Picasso, Andy Wharol e altre correnti
artistiche delle ultime dieci decadi.
Il pubblico, in verità non adeguatamente
numeroso, ha seguito con crescente entusiasmo la coinvolgente performance, restandone affascinato.
Soddisfatti comunque gli organizzatori
del “Memorial Carla Burri”, per l’intensità
della giornata che ha riscosso in ogni caso
grande attenzione da parte di tanti cremaschi. Che sono ben consapevoli dell’importante servizio, anche altamente qualificato,
svolto dalla Benefattori Cremaschi.
a nuova proposta della Fondazione Benefattori Cremaschi presentata dal presidente Walter Donzelli al consiglio comunale del
25 ottobre scorso – di procedere alla realizzazione solo di una parte
della cosiddetta Cittadella dell’anziano in cui trasferire il presidio di
via Kennedy – non convince affatto i responsabili di Sel-Sinistra Ecologia Libertà. Che mercoledì hanno convocato la stampa presso la sede
di via Barbelli per evidenziare – documentazione alla mano – come
“l’amministrazione comunale di Crema, contemporaneamente all’approvazione del Pgt sapeva e taceva delle reali intenzioni di Fbc”.
“L’audizione di Donzelli – ha sottolineato il coordinatore cittadino
Alvaro Dellera – è stata quindi uno specchietto per le allodole, che ha
attirato nella rete anche il Pd, che in consiglio ha espresso disponibilità
a rivedere la posizione, accettando la realizzazione dello stralcio, di cui
nei documenti della Fbc non c’è traccia, mentre è presente il progetto
integrale. Per cui nulla è cambiato e a trarne grossi vantaggi alla fine
sarà solo l’Azienda ospedaliera, che avrà la possibilità di abbattere i
costi di servizi come la lavanderia, la mensa…”
Il consigliere comunale Franco Bordo ha poi ripercorso i passaggi
chiave della pratica, per evidenziare le “palesi contraddizioni” contenute nella delibera che sarà portata in consiglio, contenente la sintesi
della proposta di variante urbanistica; ma soprattutto le linee d’indirizzo per l’Accordo di programma tra Comune, Fbc e Azienda ospedaliera. E allegato, ha fatto notare Bordo, c’è il Protocollo d’intesa approvato dalla Giunta l’8 giugno scorso e sottoscritto dal sindaco il 27, in cui
si individuano i beni patrimoniali della Fbc e del privato “da sottoporre
a variante urbanistica” – area di via Brescia e i fabbricati di via Zurla,
Kennedy e Dante-Pesadori – per la valorizzazione; nonché l’area del
privato attigua all’ospedale in cui realizzare la nuova struttura. “Dopo
che la stessa Giunta non ha accolto – sottolinea – le osservazioni in tal
senso presentate da Fbc al Piano di governo del territorio, che è stato
adottato il 16 giugno successivo.”
“Tale Protocollo, essendo allegato alla delibera – ha messo in guardia Bordo – diventa parte integrante, per cui verrebbe di fatto approvato anche dal consiglio comunale.”
A suscitare perplessità è poi anche il fatto che tale documento sia
stato “tenuto nel cassetto” fino alla scorsa settimana: “l’impressione –
ha osservato – è che si sia voluto contingentare i tempi, per evitare la
discussione dei gruppi consiliari, impedendo approfondimenti”.
Da parte sua il coordinatore provinciale Gabriele Piazzoni, insieme ad Anna Rozza, componente della segreteria, ha voluto rimarcare
“l’incomprensibile cambio di posizione del Pd, che con la capogruppo
Bonaldi s’è dichiarato soddisfatto che il presidente di Fbc abbia rivisto la proposta, trasferendo nella nuova struttura solo il Kennedy e
lasciando la Rsa via Zurla dov’è; mentre la delibera d’indirizzo dice
solo che si farà per lotti. Anche perché – ha chiosato – non avrebbe
senso mantenerla sdoppiata se non si ragiona solo sul miglioramento
dell’esistente.”
A.M.
.. THE
COMPACT
CROSSOVER.
THECOMPACT
COMPACTCROSSOVER.
CROSSOVER.
. THE
OGGI
GPL
AL
PREZZO
DEL
BENZINA.
OGGI
IL
GPL
AL
PREZZO
DEL
BENZINA.
OGGI
ILIL
GPL
AL
PREZZO
DEL
BENZINA.
Motore
1.6
benzina
eeGPL
Mivec
Euro
––2WD.
Motore
1.6
benzina
GPL
Mivec
Euro
2WD.
Motore
1.6
benzina
e GPL
Mivec
Euro
55
–52WD.
Motore
1.8
diesel
Mivec
Euro
––2WD
ee4WD.
Motore
1.8
diesel
Mivec
Euro
2WD
4WD.
Motore
1.8
diesel
Mivec
Euro
55
–52WD
e 4WD.
18.950
euro.
18.950euro.
euro.
18.950
Da
DaDa
ASX TI ASPETTA ANCHE SABATO 29
E DOMENICA
30
www.mitsubishi-auto.it
Info
800-369463
www.mitsubishi-auto.it Info
Info
800-369463
www.mitsubishi-auto.it
800-369463
Consumi
ciclo
medio
combinato
5,7
aa7,9
l/100
km.
Consumi
ciclo
medio
combinato
da
5,7
7,9
l/100
km.
Consumi
ciclo
medio
combinato
dada
5,7
a 7,9
l/100
km.
Emissioni
129
aa153
g/km.
Emissioni
CO
da
129
153
g/km.
Emissioni
COCO
dada
129
a 153
g/km.
2 22
Offerta
valida
alal31/10/2011.
Prezzo
chiavi
ininmano
esclusa
su
Inform.
Versione
fotografata
Intense
Panoramic.
Offerta
valida
fino
31/10/2011.
Prezzo
chiavi
mano
esclusa
IPT
suASX
ASX1.6
1.6benzina
benzina
Inform.
Versione
fotografata
Intense
Panoramic.
Offerta
valida
finofino
al
31/10/2011.
Prezzo
chiavi
in mano
esclusa
IPT IPT
su
ASX
1.6
benzina
Inform.
Versione
fotografata
Intense
Panoramic.
Partner
Partner
di:
Partner
di: di:
Mitsubishi
Mitsubishi
Mitsubishi
inin
Italia
Italia
in Italia
raccomanda
raccomanda
raccomanda
Ulteriori
informazioni
Ulteriori
informazioni
Ulteriori
informazioni
i Concessionari.
i Concessionari.
pressopresso
i presso
Concessionari.
Finanziamenti
e leasing
Finanziamenti
e leasing
Finanziamenti
e leasing
inin
collaborazione
collaborazione
con
in collaborazione
con con
Findomestic
S.p.A.
Findomestic
Banca
S.p.A.
Findomestic
Banca Banca
S.p.A.
10
La Città
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
ANNIVERSARIO
GIORNATA MONDIALE
Folcioni celebrato
nel centenario
INIZIATIVE DA VENERDÌ 11 NOVEMBRE:
POSA TARGHE, VISITA E CONCERTI
di LUCA GUERINI
I
l benefattore Luigi Folcioni sarà ricordato
a Crema con una serie di iniziative volute
dalla Fondazione San Domenico in accordo
con il Comune e l’istituto musicale che da
sempre porta il suo nome. L’imprenditore Luigi Folcioni morì il 12 novembre del 1911 a
Milano, sessantunenne. Otto anni dopo, nel
1919, grazie alla sua eredità nacque la scuola,
frequentata da allora da tantissime generazioni di ragazzi.
Mercoledì, presso la Fondazione, il presidente Umberto Cabini, l’assessore all’Istruzione del Comune Laura Zanibelli e il
direttore del “Folcioni” Alessandro Lupo
Pasini si sono seduti al tavolo dei relatori per
annunciare il programma dei festeggiamenti
dell’importante anniversario di morte del fondatore.
Si partirà venerdì 11 novembre con la posa
della targa, alle ore 11, a ricordo del primo
centenario dalla scomparsa presso la Fondazione San Domenico, alla presenza delle
autorità. In pratica la lapide sarà tolta dalla
Riparte la raccolta
fondi nei supermercati
nche quest’anno i 9.500 collaboratori dei supermercati
Simply, IperSimply e Punto, in
particolare il personale addetto
alle casse, si adopereranno per
sensibilizzare i clienti e promuovere le semplici modalità di
donazione a favore della ricerca
scientifica sulle malattie genetiche di Telethon.
“Dalla sua fondazione – ha
evidenziato il direttore generale
Francesca Pasinelli – Telethon
ha conseguito risultati scientifici
che contribuiscono a tenere alto
il nome dell’Italia nel mondo
grazie alla qualità delle pubblicazioni, al numero sempre maggiore di progetti che avanzano
verso lo sviluppo di cure e ai
successi delle prime terapie.”
PER LA LOTTA
ALLE MALATTIE
GENETICHE
SI PUÒ DONARE
ALLE CASSE
“Si tratta di traguardi – aggiunge il direttore generale
Telethon – resi possibili anche
dal prezioso sostegno di gruppi
imprenditoriali che hanno intrapreso con convinzione la strada
della responsabilità sociale d’impresa. Compagni di viaggio preziosi, ancor prima che partner
di raccolta, come Simply, con
cui è stata negli anni costruita
BENZINAI: sciopero dall’8 al 10 novembre
F
A
Da sinistra l’assessore Zanibelli, il presidente della
Fondazione S. Domenico Cabini e il m° Lupo Pasini
vecchia sede del Civico Istituto Musicale e ricollocata in via Verdelli 6, completando significativamente il “trasloco” della scuola nella
nuova sede. Di fatto si tratta dell’atto conclusivo di questo importante passaggio.
Alle ore 14 gli organizzatori propongono
un’escursione al cimitero monumentale di
Milano per una visita guidata (viaggio gratuito) alla tomba di Folcioni. Qui la posa di
un’altra targa alla memoria del fondatore.
Alle ore 19 la celebrazione proseguirà con
un “Aperitivo in musica” negli spazi del Foyer
del teatro cittadino e della Galleria a cura degli allievi del Folcioni, in serata (alle ore 21),
con lo spettacolo “Va fuori straniero”, prima
nazionale con Stefano Benni e Danilo Rea,
che sarà dedicata di nuovo a Luigi Folcioni.
Musica anche il 15 novembre alle ore 21,
quando in teatro insegnanti e allievi dell’istituto (le classi strumentali e quelle corali) si
esibiranno in concerto insieme ad altri musicisti: le adesioni sono state davvero tantissime, tra cui quella della banda di Ombriano,
di recente convenzionata con la Fondazione
per una collaborazione. Una parte del corpo
TELETHON
A
Controlli per il Diabete:
a Crema il 13 novembre
igisc e Anisa, le prime organizzazioni italiane di rappresentanza dei benzinai stradali e autostradali aderenti a Confcommercio, hanno proclamato lo sciopero nazionale dei benzinai per
i giorni 8-9-10 novembre. Le Federazioni hanno dichiarato lo stato di agitazione della categoria, avvertendo il Governo che provvederanno alla chiusura degli impianti se non verrà confermato il
rinnovo del bonus fiscale che il Governo stesso, in più occasioni,
si è impegnato a rinnovare, ma che finora non ha onorato.
“Il bonus fiscale trova fondamento nella funzione del servizio
che i gestori svolgono in qualità di esattori di ingenti, e progressivamente crescenti, valori di imposte sui consumi dei carburanti per conto dell’Erario”, spiega Graziano Bossi, presidente dei
benzinai cremonesi aderenti ad Ascom. “Se al suo mancato rinnovo si aggiunge l’assunzione di tutti i rischi e oneri di carattere
economico che ne derivano, i pericoli rispetto alla sicurezza connessi alla movimentazione di ingenti quantità monetarie, come
peraltro recenti fatti di cronaca hanno evidenziato all’intera opinione pubblica, migliaia di piccoli gestori saranno costretti alla
chiusura.”
Figisc e Anisa Confcommercio ritengono centrale e irrinunciabile l’immediata soluzione della questione bonus fiscale, soluzione che non è in alcun modo barattabile o interscambiabile con
proposte di riforma del settore – avanzate da altre organizzazioni
di Categoria – rispetto alle quali esprimono il più netto distinguo,
in quanto assolutamente impercorribili, ingestibili sotto il profilo
funzionale, pericolosissime per i rischi di conflittualità e il vuoto
di prospettiva cui espongono la categoria e fortemente demagogiche per le illusorie aspettative che inducono nei consumatori
sulla questione dei prezzi dei carburanti.
Il rinnovo del bonus fiscale è obiettivo concreto e urgente che
sta alla base della proclamazione da parte di Figisc e Anisa dello
sciopero per le giornate dall’8 al 10 novembre 2011.
bandistico “G. Verdi” darà un saggio della
propria bravura con un intervento di circa
20 minuti. Poi si alterneranno in molti, con
esecuzioni brevi per dare a tutti la possibilità
d’omaggiare Folcioni.
“Non potevamo certo mancare l’appuntamento con il ricordo del centenario – ha affermato Cabini in conferenza –. Da parte nostra
era doveroso onorare la memoria dell’illustre
fondatore”. Finalità condivisa dall’amministrazione comunale. “Giusto ricordare chi
con tanta lungimiranza ha pensato alla ricchezza espressiva e artistico-musicale della
nostra città. Si manifesterà dal vivo la vivacità
che la scuola da sempre dimostra”, ha sottolineato la Zanibelli.
“Ho trascorso al Folcioni la mia vita – ha
proseguito il maestro Lupo Pasini, prima
allievo, poi insegnante e oggi direttore della
scuola –. Il centenario è un momento importante. Considerando che la scuola ha dai 200
ai 300 allievi l’anno, immaginatevi quanti ragazzi e ragazze hanno messo le mani su uno
strumento grazie a Folcioni”. Non resta che
rendergli omaggio partecipando agli eventi.
e sviluppata una collaborazione
di grande solidità ed efficacia.”
“Quest’anno – ha sottolineato
Antonello Sinigaglia, direttore
generale di Sma Spa – festeggiamo il decimo anniversario
di collaborazione con Telethon.
Una lunga storia di importanti
risultati: migliaia di punti vendita e persone coinvolte, centinaia di eventi organizzati sul
territorio, circa 9 milioni di euro
raccolti per far progredire la ricerca.”
“Le ragioni di questo importante risultato – fa osservare
sempre il direttore Sinigaglia –
risiedono nella grande generosità della nostra clientela e nello
spirito di squadra che anima i
nostri collaboratori nel trasmettere i valori propri di questo importante progetto di solidarietà
sociale.”
Simply offre ai propri clienti
diverse modalità per partecipare alla raccolta fondi in favore
di Telethon. Dal 31 ottobre al
prossimo 31 dicembre, negli oltre 1.700 punti vendita Simply,
Ipersimply e Punto si può donare direttamente alla cassa, aggiungendo un contributo di 1 o
5 euro alla spesa certificato sullo
scontrino.
Dal 15 novembre, inoltre, per
sostenere la ricerca si può acquistare un prodotto solidale con la
frase di Isaac Newton e la creatività dei giganti – ombrello da
borsetta, tazzine da caffè, matite
colorate e borsa riutilizzabile –
oppure il libro di racconti “Un
racconto nel carrello: storie e
sorrisi tra le corsie”.
Per festeggiare il decimo anniversario di collaborazione, Simply utilizzerà anche il più famoso dei social network: Facebook.
Nella fan page dedicata “Simply
per Telethon” sarà possibile
essere aggiornati sugli eventi
– spettacoli musicali, teatrali e
balletti, competizioni sportive e
concorsi fotografici – realizzati
sul territorio, vedere foto e video, esprimere opinioni e dare
suggerimenti.
L’adesione alla fan page, inoltre, consentirà di contribuire con
un piccolo gesto in maniera concreta alla lotta contro le malattie
genetiche. Per ogni utente che
esprimerà la propria adesione
cliccando “Mi piace”, Simply
donerà infatti 10 centesimi di
euro alla ricerca scientifica di
Telethon.
Panathlon: atleti in divisa
nche quest’anno si celebra in tutta Italia la Giornata Mondiale
del Diabete, allo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica e
considerare con maggior attenzione il dilagare di uno “stato diabetico” che incide con sempre maggior peso su di noi. L’appuntamento è per domenica 13 novembre: a Crema, una serie di attività
preventive e d’informazioni si terranno dalle ore 8 alle 12 presso
l’oratorio della parrocchia cittadina della Cattedrale.
Ogni anno i dati statistici rilevano l’aumento del “rischio” e dei
“rischi” che derivano dall’essere diabetici. In Italia le associazioni
di volontariato mirate alla diffusione di una cultura della prevenzione, si adoperano con screening, assemblee, utilizzo di materiale
informativo. Così come i Centri Diabetologici ospedalieri prestano
la propria opera professionale e altamente qualificata al servizio
di migliaia di persone, al fine di monitorare l’andamento clinico
di ciascun diabetico, seguendo il paziente passo passo calmierando dosi insuliniche e stili di vita. In modo particolare si sottolinea
ancora una volta il grave aumento di “rischio” nei bambini, vuoi
per una non adeguata alimentazione, vuoi per un sovrappeso sempre più allarmante, vuoi per predisposizione ed ereditarietà. I fatti
sono molti, ma non si può dire altrettanto dell’interessamento sia
a livello regionale sia statale – e a volte, purtroppo, anche familiare
– verso questo “stato diabetico” che può anche, se diagnosticato in
tempo, non diventare “malattia”.
L’Associazione Diabetici del Territorio Cremasco, unitamente
al Centro Diabetologico dell’Ospedale Maggiore di Crema, svolge
campagne si sensibilizzazione e screening per la misurazione di
glicemia, colesterolo e pressione arteriosa in diversi Comuni, spesso affiancati non solo dalle amministrazioni comunali, ma anche
dalle Avis locali.
Anche Crema vivrà l’importante appuntamento della Giornata
Mondiale del Diabete. Infatti, l’Associazione Diabetici del Territorio Cremasco con i propri infermieri volontari, unitamente a medici e personale infermieristico del Centro Diabetologico, saranno
presenti domenica 13 novembre nel “salotto buono” dell’oratorio
del Duomo, in via Forte 1, dalle ore 8 alle 12: tutti potranno sottoporsi a uno screening, ricevendo dai medici suggerimenti e proposte. Per valori “non” nella norma, le persone saranno invitate a
contattare il proprio medico di base.
WEEKEND DEL GUSTO: gastronomia
e cultura,
cultura, appuntamento a Crema
O
spitalità, intrattenimento e folclore, gastronomia e cultura i protagonisti dell’appuntamento a Crema, oggi e
domani, per il weekend dedicato ai sapori e ai prodotti tipici
locali.
L’associazione Strada del Gusto Cremonese, infatti, aderendo
alla misura 313 “Incentivazione delle attività turistiche”, all’interno di una progettualità comunitaria, ha calendarizzato, fino
alla fine del 2011, una serie di iniziative turistiche e culturali,
per rendere maggiormente attrattivo il territorio e la cultura gastronomica
Saranno, pertanto, offerti pacchetti turistici – promossi in
collaborazione con un’agenzia viaggi – che prevedono una permanenza sul territorio per due giorni e una notte in albergo al
costo di 100 euro a persona, con visite organizzate ai vari luoghi
artistici, di culto e ambientali della città e del territorio: Pandino,
Soncino, Palazzo Pignano...
Domani inoltre, a Crema, con ritrovo alle ore 16 davanti agli
uffici I.A.T-Pro Loco in piazza Duomo 22, vi sarà una visita
guidata gratuita alla ricerca di “insoliti itinerari a Crema”: ovvero una passeggiata alla scoperta della storia e dei monumenti
della città.
L’associazione Guide turistiche “Il Ghirlo” condurrà i turisti
alla visita del centro storico di Crema, con un percorso che si
snoderà tra vicoli e palazzi alla ricerca di curiosità e bellezze di
uno spicchio di Venezia in Lombardia.
A seguire possibilità, a pagamento, di aperitivo oppure di degustazione di piatti tipici in ristoranti aderenti all’associazione
Strada del Gusto Cremonese.
Per informazioni: associazione Guide turistiche “Il Ghirlo”
[email protected] - www.ilghirlo.it (cell. 333 7376750).
HOSPITAL SERVICES: nuova auto medica
A
tleti in divisa, campioni con le stellette. Il casalasco
Simone Raineri con i colleghi delle Fiamme Gialle,
Massimiliano Ferrarini e Francesco Lepre, Fabio Lenzi e
Simone Albergoni per le Fiamme Oro sono stati ospiti della conviviale del Panathlon Club Crema tenutasi a Villa
Toscanini di Ripalta Guerina. A rappresentare i tre corpi
militari dello Stato – Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza – c’erano il capitano Antonio Savino, il vice questore Daniel Segre e il tenente Giuseppe Salis, accolti dal presidente Fabiano Gerevini insieme all’assessore provinciale
allo Sport, Chiara Cappelletti.
Le relazioni degli ospiti sono state accompagnate da slide e da filmati sulle loro imprese e dal dato importante che
circa l’80% delle medaglie vinte dall’Italia alle Olimpiadi
appartengono ad atleti dei gruppi sportivi militari.
Alfiere della Canottieri Eridanea di Casalmaggiore, Raineri ha vinto la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Sidney del
2000 e quella d’argento a Pechino 2008 e si prepara al Londra 2012. Ogni settimana sostiene 13 allenamenti e la Guardia di Finanza gli permette di svolgere attività sportiva e di
avere un lavoro quando smetterà. Ferrarini e Lepre hanno
poi parlato dei loro successi nel judo, mentre Lenzi, 16 volte
campione italiano di trial e bronzo a squadre ai Mondiali, ha
preceduto il collega centauro Albergoni, che corre nell’enduro e che per tre volte è stato vice campione del mondo.
Per i corpi dello Stato questi risultati costituiscono un
ritorno di immagine in cambio del quale sostengono gli
sport minori.
dr
L
’Hospital Services di Crema, grazie anche al contributo
della Concessionaria Toyota Bianchessi Auto di Madignano, ha ampliato il proprio auto-parco con l’acquisto di
una nuova auto medica Rav4.
L’immagine documenta il momento della consegna
dell’importante autovettura, che consentirà di qualificare
ulteriormente le prestazioni dell’Hospital Services.
Da sinistra alcuni soccorritori, al centro i meccanici Toyota e a destra i responsabili dell’Hospital Services, Matteo
Valcarenghi e Matteo Gramignoli – che colgono l’occasione
per ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile l’acquisto – con Thomas Bianchessi della Bianchessi auto di
Madignano.
Informazione pubblicitaria
*riferita alla formula Relax 5
+
PER SUSCITARE ATTENZIONE
ALL’IMPEGNO SOCIO-POLITICO
società, con il grande patrimonio di esperienze
concrete come sono i nostri circoli.”
Ripartendo da qui, ha affermato, si può lavorare per una rinnovata idea di associazionismo, di testimonianza, ma anche e soprattutto
di presenza attiva, “per educare alla socialità,
ai temi del lavoro, all’impegno politico, contribuendo con il nostro lavoro nelle realtà locali
a fare comunità, a creare luoghi di incontro”.
Il senso degli incontri regionali organizzati
quest’anno dalla presidenza nazionale Mcl,
in collaborazione con
le presidenze regionali
e con la partecipazione
dell’assistente ecclesiastico nazionale monsignor Francesco Rosso
e del vice presidente nazionale Borri, è proprio
quello di rilanciare una
progettualità formativa,
facendo del circolo un
luogo di ascolto e proposta, lanciando iniziative di formazione, prima di tutto sulla Dottrina Sociale della Chiesa
e di riflessione sui temi sociali di grande attualità.
“Il rapporto con le Chiese locali e le parrocchie e la voglia di fare formazione nei nostri
circoli – hanno affermato concordi – potrà
GRANDE PATRIMONIO
DI STORIA, TRADIZIONI,
PARTECIPAZIONE,
SOLIDARIETÀ E PRESENZA
SUL TERRITORIO
Spazio salute
Ambra Mazzola
lavoro con: adolescenza, famiglia, disagio individuale
Dott.
Riceve in Crema su appuntamento cell. 335 6714662
Studio: Piazza Istria e Dalmazia, 20 - CREMA
Tel. 347 5112796 Punto Salute Donna
via Suor Maria Crocifissa di Rosa, 8/B - CREMA
ANTONIA CARLINO
Medico Chirurgo - Specialista in Ostetricia e Ginecologia
Dott.ssa
TEL. 0373
per Crema
e Cremona
80343 - FAX 0373 250123
MEDICO CARDIOLOGO
Riceve a Crema in via Marazzi, 8 - tel. 338 3003539
A) ginnastica perineale B) bio feed-back C) elettrostimolazione
- SPECIALISTA IN OFTALMOLOGIA
Visite ostetriche - ginecologiche
Ecografie - 3D e 4D
Medico Chirurgo
Dermatologo
Specialista in clinica dermosifilopatica
ISO 9002 - CERT. N. 0386
CREMONA via S. Ambrogio 44 ☎ 0372 569570
www.teporservice.com
[email protected]
MEDICO CHIRURGO SPECIALISTA IN
MALATTIE DELL’APPARATO RESPIRATORIO
Dott. Tommaso D’Elia ☎ 393 55 41 238
Curriculum vitae online: www.hcrema.it
Dr.ssa Vera Bombelli
PSICOLOGA
Specializzata in psicologia dello sviluppo e della famiglia
Riceve a Crema per appuntamento 339
Prot. 2928/12/C
1927918
PROF. DOTT. CARLO OTTAVIANI
SPECIALISTA in ORTOPEDIA
e in MEDICINA LEGALE e delle ASSICURAZIONI
Via Medaglie d’ORO n. 2 Tel. 0373 84975; cell. 329 2170246
Dott. BONARA
DANIELE
MEDICO CHIRURGO
SPECIALISTA IN CARDIOLOGIA
SPECIALISTA IN MEDICINA INTERNA
PSICOTERAPEUTA
Riceve per appuntamento
Studio: Via Urbino 32, 26013 Crema
Tel. 0373 / 82202
AMBULATORIO
AMBULATORIO POLISPECIALISTICO
POLISPECIALISTICO
ODONTOIATRIA
ED
ODONTOIATRIA
ODONTOIATRIA
Direttore Sanitario
Direttore
Sanitario
dott.ssa Marina Stramezzi
dott.ssa
Marina
Stramezzi
medico
chirurgo
Santa Claudia
Direttore
Odontoiatrico
Medico
Chirurgo
dott. Filippo Forcellatti
Aperto lunedì e venerdì ore 9 -22
Aperto
lunedì egiovedì
venerdì
ore 9-22
martedì,
mercoledì,
e sabato
ore 9-19
martedì, mercoledì,
giovedì
e sabato ore 9-19
orario
continuato
orario continuato
SANTA
CLAUDIA SRL - CREMA - Via La Pira, 8 - N. Verde 800 273222
SANTA CLAUDIA SRL - CREMA - Via La Pira, 8 - N. Verde 800273222
Palazzo
Ipercoop
Rondò
- (2°
piano)
Palazzo
Ipercoop -- Gran
Gran Rondò
- (2°
piano)
Riceve per appuntamento al n. 0373 257706 via Mazzini, 65 - Crema
DOTT. ALDA PILONI
AZIENDA CERTIFICATA
via Raffaello Sanzio ☎ 0373 203311
Crema - Via IV Novembre 6 - Tel. 0373 256695
Riceve per appuntamento
Dirigente 1° livello Ospedale Maggiore di Crema
Autorizzazione n° 40/2000 Prot. n. 40/II°/AL/an
 Ecografie: traslucenza nucale e morfologica fetale
 Flussimetria materno fetale
 Profilo biofisico della gravidanza
 Ecografie pelviche t.a e transvaginali
 Monitoraggio follicolare per infertilità
 Duo pap per HPV test  Colposcopia - vulvoscopia
 Ecografie mammarie
 Riabilitazione del pavimento pelvico
per incontinenza urinaria:
MEDICO CHIRURGO
Dott.ssa M.G. Mazzari
medico chirurgo
Specialista in ostetricia e ginecologia
 Visite ostetrico-ginecologiche:
adolescenza gravidanza menopausa
 Ecografie 3D e 4D
dott. GRAZIELLA GIROLETTI - OCULISTA
S.r.l.
CREMA (zona PIP - S. Maria)
Autorizzazione n° 41/2000 Prot. n. 41/II°/AL/an
Dott. Claudio Pedrinazzi
Prot. n. 08/II°/AL/an del 18/01/2006
Si riceve per appuntamento - tel. 0373 31791
Teporservice
☎ 0373 259432 - 338 5028139
Autorizz. sanitaria n. 4256/05 del 21.01.2005
Odontoiatria e Ortodonzia
AGENZIA E SERVIZIO TECNICO AUTORIZZATO
IN OSTETRICIA-GINECOLOGIA
SPECIALISTA IN ORTOPEDIA
STUDIO PODOLOGICO
E TRAUMATOLOGIA
Dott.ssa Chiara Caravaggi
Crema - Via Desti n. 7
Responsabile Sanitario Dott. Paolo Brown, medico-chirurgo
PREVENTIVI GRATUITI PER TRASFORMAZIONE IMPIANTI
Riceve per appuntamento a Crema via Marazzi n. 8
Tel. 0373 84197 - Cell. 335 6564860
— Medico Chirurgo —
Via D’Andrea 15, Crema (Ombriano)
Inoltre ricordiamo che la manutenzione
della caldaia consente un risparmio oltre alla sicurezza
Arancio Francesco
SPECIALISTA
LAMERI
STUDIO DENTISTICO
BROWN CENTER S.a.s.
o usufruire della detrazione fiscale sino al 55%**
Studio: via Verdelli 2/a, Crema - Cell. 335 8338208
PSICOLOGA
Dott. ALBERTO
POTRAI PAGARLA 1 € AL GIORNO***
Prot. 15040/99/CR/M/VC/bg
Prot. 15040/99/CR/M/VC/bg
Dott.ssa
Sostituisci la tua caldaia con una di ultima generazione RIELLO,
contribuire a suscitare una sensibilità e una
attenzione costanti della comunità territoriale
all’impegno socio-politico.”
La scelta è quella di un circolo dinamico
e riferimento per il territorio, che valorizzi la
dimensione statutaria degli organi, capace di
incontri spirituali; ma anche di discese in campo sui temi sociali, luoghi di incontro, di accoglienza, luogo delle relazioni e della capacità
di essere e fare comunità, luogo di amicizia e
di solidarietà.
All’assemblea è intervenuto anche Giovanni
Gut, delegato nazionali Giovani Mcl, il quale
ha ribadito l’importanza di creare e formare
un gruppo di giovani, che sia protagonista del
presente, facendosi portatore dei valori e delle
proposte del Movimento Cristiano Lavoratori.
Proprio in questa visione saranno importanti
tutte quelle iniziative a livello locale che i giovani intraprenderanno e che coinvolgeranno la
vita del Movimento.
Nei prossimi mesi sono stati programmati
alcuni incontri a livello regionale in preparazione all’Assemblea nazionale dei giovani che
si terrà a Roma dall’8 al 10 dicembre prossimi.
Nel frattempo è già stato calendarizzato un
incontro per sabato 12 novembre, a Milano, al
quale prenderà parte anche una decina di giovani cremaschi, guidati dal delegato provinciale Michele Fusari.
Dr.ssa Elena Piovanelli
Riceve per appuntamento DIETISTA
Campagna
di sostituzione
Riello
GARANZIA 5 ANNI*
I rappresentanti dei circoli Mcl della Lombardia
che sabato hanno partecipato all’assemblea a Crema
Aut. n. 946/2002
S
abato scorso, presso il Centro giovanile San
Luigi di Crema, si è tenuta l’Assemblea dei
Circoli Movimento Cristiano Lavoratori della
Lombardia.
L’incontro, a cui hanno preso parte un centinaio di rappresentanti dei circoli lombardi, si
è aperto con il saluto del presidente provinciale
locale Andrea Bortolotti, a cui ha fatto seguito l’intervento dell’assistente ecclesiastico don
Angelo Frassi.
Ha preso quindi la parola il vicepresidente
nazionale
Guglielmo
Borri, che ha richiamato
l’attenzione dei convenuti sull’importanza dei
circoli in un momento
come questo: “sono un
grande patrimonio di
storia, tradizioni, partecipazione, solidarietà e
presenza – ha sostenuto
con ferma convinzione
– che abbiamo sul territorio, come Movimento Cristiano Lavoratori”.
“In essi e attraverso di essi – ha proseguito
– cerchiamo di esercitare il ruolo di proposta,
di essere lievito per la società italiana, con particolare attenzione ai giovani. In questo fare
dell’uomo, che è orizzonte di senso della persona, sta la nostra voglia di ‘stare dentro”, la
RISCALDI
RISPARMI
Resp. Sanitario Dr. Marco Cesarini
Specialista in Oftalmologia
Chirurgia Rifrattiva Laser ad Eccimeri per:
CENTROMEDICO
s.r.l.
MIOPIA - IPERMETROPIA
ASTIGMATISMO
Visite Oculistiche - Visite Ortottiche
SI RICEVE SU APPUNTAMENTO
via Diaz, 32 - CREMA
Tel. 0373 / 82357
da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19.00 il sabato dalle 9.00 alle 12.00
Riceve per appuntamento: lun. - merc.- ven.- h. 14.30 - 18.00
E-mail: [email protected]
Crema - via Capergnanica, 8/h (zona Ospedale)
Tel. 0373.200520/0373.201767 - Fax 0373.200703
64166 DEL 08/10/2004
Luoghi d’incontro
e accoglienza
Dai un taglio
alle spese
di riscaldamento!
AUT. PUBBLICITÀ SANITARIA N°
ASSEMBLEA CIRCOLI MCL LOMBARDI
**vedi finanziaria 2011 - *** Dettagli e informazioni presso la nostra sede
La Città 11
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
12 sabato 5 novembre 2011
LE SOLENNITÀ DEI SANTI E MORTI
“Il sacrificio
non è vano”
IL VESCOVO OSCAR HA CELEBRATO
AL CIMITERO MAGGIORE SANTE MESSE
PER I DEFUNTI E I CADUTI DELLE GUERRE:
“COME LORO, E COME I SANTI, FACCIAMOCI
PROMOTORI DI UN MONDO MIGLIORE,
FONDATO SU GIUSTIZIA E PACE”
di GIAMBA LONGARI
T
ante persone hanno pregato in questi giorni sulle tombe dei propri cari
o di gente amica, animate da quel senso cristiano di fede e pietà popolare che da sempre caratterizza le festività d’inizio novembre. In città, ma
anche nei paesi, la visita ai cimiteri è stata incessante: fiori e lumini, uniti
all’intimità delle celebrazioni che si sono susseguite a inizio settimana e
che continuano ora nell’Ottavario.
Due le messe di suffragio che il vescovo monsignor Oscar Cantoni,
affiancato dal cappellano don Giuseppe Pedrinelli, ha presieduto presso
la cappella del Cimitero Maggiore di Crema: nel pomeriggio di martedì
1° novembre per tutti i defunti, la mattina di mercoledì 2 nel ricordo dei
Caduti di tutte le guerre. A quest’ultima celebrazione – particolarmente
sentita – hanno preso parte anche le autorità istituzionali, le rappresentanze militari e le associazioni combattentistiche e d’arma, tutte con i loro
gonfaloni e le bandiere tricolori. Quanti sono morti in guerra e le vittime
della violenza e del terrorismo, ha ricordato il Vescovo iniziando l’omelia,
“vivono in Cristo nella gloria di Dio” e tutti devono saper costruire un
profondo legame con questi fratelli che hanno sacrificato la loro vita per
la patria. “Noi – ha soggiunto monsignor Cantoni – preghiamo per loro
perché godano nella pace il premio del loro sacrificio” ma, allo stesso
tempo, “anche loro pregano perché noi possiamo spenderci per i fratelli
animati dalla medesima dedizione”.
Il vescovo Oscar ha quindi fatto appello al senso del bene comune che,
per ogni persona, dev’essere “al di sopra di tutto”. Proprio per questo i
nostri cari defunti, soprattutto i Caduti, “pregano perché rifiutiamo ogni
violenza e c’impegnamo nel favorire il dialogo, attenti a far emergere il
bene che c’è nel cuore di tutti, per costruire insieme la pace”. La libertà
della quale oggi godiamo e che è stata conquistata da molti anche con il
prezzo della vita, va difesa e “usata” al meglio. Il sacrificio delle vittime
della guerra e dell’odio, ha concluso monsignor Cantoni, “non sarà vano
se noi avremo imparato a spenderci per un mondo migliore, superando
ogni divisione, facendoci promotori di giustizia e di pace”.
Sante messe al Cimitero Maggiore di Crema saranno celebrate ancora in questi giorni, durante l’Ottavario dei defunti. In particolare, sono
invitati i fedeli delle parrocchie cittadine: oggi, sabato 5 novembre, alle
ore 16 la messa sarà per i morti di Santo Stefano. Quindi, dopo la messa
di domani alle ore 10 per tutti, altre celebrazioni sono previste: lunedì 7
novembre alle ore 15 per San Giacomo e alle ore 16 per i Sabbioni; martedì 8 novembre alle ore 15 per la parrocchia del Duomo e alle ore 16 per
quella di San Michele; mercoledì 9 novembre alle ore 16 per la comunità
di Ombriano.
Se i defunti, in forza del Battesimo, sono come tutti noi rigenerati alla
vita divina, mai deve venir meno la tensione alla santità nelle varie situazioni della vita. Un impegno che il vescovo Oscar ha richiamato nella
solennità di tutti i Santi, martedì 1° novembre: persone che “hanno preso
sul serio l’offera d’amore che Dio ha loro donata, hanno camminato con
Dio, si sono lasciati contagiare da Lui, si sono protesi nel loro intimo
verso di Lui, nel continuo dialogo della preghiera e da Lui hanno ricevuto
forza e luce per essere una trasparenza dell’amore di Gesù in ogni settore
della vita umana e verso tutte le persone di ogni categoria sociale”.
I Santi, l’ha ricordato il Papa, “anche dove sono soltanto pochi, cambiano il mondo”. Ma per cambiare il mondo, ha ammonito monsignor
Cantoni, non bastano le buone intenzioni: “Senza Dio non si può continuare; la vita è ridotta a un deserto, senza futuro. Oggi il mondo ha bisogno assoluto di nuovi Santi: è tempo che ci rendiamo conto che le grandi
trasformazioni non sono fondate sul nostro vano agitarci, su belle idee,
ma sull’operosità di uomini e donne di azione quali sono i Santi di ieri
e di oggi, veri rivoluzionari capaci d’impiantare nel mondo una cultura
di pace e di giustizia, di solidarietà e di vicinanza tra i popoli”. Tendere
alla santità, ha terminato il Vescovo, è quindi “un dovere non solo per la
santificazione dei singoli battezzati, ma per un impegno sociale, per contribuire con gli uomini di buona volontà a un mondo nuovo, più fraterno
e solidale”. I cristiani non possono venir meno a tale compito.
In alto a sinistra, il Vescovo durante la celebrazione per i Caduti
e, sotto, i molti presenti, tra cui le autorità. Sopra, persone in visita
sulle tombe dei propri cari al Cimitero Maggiore di Crema
DAL 28 DICEMBRE AL 1° GENNAIO IL 34° INCONTRO DEI GIOVANI
Taizé a Berlino, per “Essere costruttori di comunione”
T
aizé a Berlino. Dopo Poznan, in Polonia,
e Rotterdam, in Olanda, la Comunità
internazionale fondata da Frère Roger sarà
nella capitale tedesca dal 28 dicembre al 1°
gennaio per il consueto incontro europeo dei
giovani di fine anno. A tutti, anche ai giovani
cremaschi, è rivolto l’invito a vivere il “pellegrinaggio di fiducia sulla terra” proposto dai
fratelli della Comunità.
La scelta, partita dall’invito del sindaco
della città, racchiude un suo significato particolare per il luogo. Infatti, come sottolinea
la Comunità di Taizé, “All’Est come all’Ovest, Berlino è il simbolo di una città la cui
popolazione non si è scoraggiata neppure
nelle più difficili circostanze. La Chiesa che
ci accoglierà è segnata da grandi diversità. E
numerosi sono a Berlino coloro che per diverse ragioni non hanno mai avuto un vero
contatto con la fede cristiana. Tutti potranno
così sentirsi i benvenuti. L’incontro potrebbe
essere il segno che la Chiesa è un luogo di
accoglienza per tutti”.
Da metà settembre alcuni Fratelli sono a
Berlino per preparare l’incontro. Prepararlo
vuol dire curare i vari aspetti dal punto di vista organizzativo, nella parte esteriore e, con
uguale e ancor più forte intensità quelli della
vita interiore. Sotto questo profilo, da settembre, i frères, le suore Adoratrici e i volontari
si ritrovano a pregare nella chiesa dedicata a
Maria, la Marienkirche ad Alexanderplatz. Il
percorso rivolto a tutti è quello di vivere la
gioia del cuore e di abbandonare la tristezza.
Una gioia del cuore che viene dal sentire vicino Dio. “Gustare, anche se poco, la gioia
di Dio – dice in particolare nella Lettera dal
Cile Frère Alois, attuale priore della Comunità – fa di noi donne e uomini di comunione.
Essere testimoni della comunione presuppone il coraggio di andare contro corrente. Lo
Spirito Santo ci donerà l’immaginazione necessaria per trovare il modo di essere vicini
a coloro che soffrono, ascoltarli e lasciarci
toccare dalle situazioni di disperazione”.
Molte sono le testimonianze degli abitanti del luogo che mostrano una grande attesa
per questo evento. Zita, Charlotte, Annike e
Stephanie dicono: “Siete i benvenuti a partecipare a questa bella manifestazione. Berlino
non offre soltanto attrazioni turistiche, ma
anche un’atmosfera molto speciale che non si
può perdere. Berlino è famosa per la sua storia e il suo multiculturalismo, potrete perciò
essere parte di questo per alcuni giorni! Per
noi quest’incontro potrebbe essere una grande occasione per dimostrare che la fede e la
Chiesa possono essere qualcosa di diverso da
ciò che molti pensano. Facciamo vedere che
giovani provenienti da tutto il mondo credono nell’amore di Dio”.
Ekkehard Kirchner, cappellano dei giovani della Chiesa protestante di BerlinoBrandeburgo-Schlesische Oberlausitz (EKBO)
osserva: “Giovani provenienti da diversi
Paesi s’incontrano, imparano a conoscersi
meglio, a vivere e a celebrare assieme la loro
fede. Ciascuno di loro rappresenta perciò un
grande dono. Farsi accogliere e accogliere arricchisce reciprocamente. Cantare, pregare e
mangiare insieme ci avvicina e fa crescere la
pace. Una tale condivisione con migliaia di
altri giovani può essere rilassante e confortante. Facciamolo con semplicità: a casa, in par-
Gli Operatori della Rete di Cure Palliative
rocchia e nel centro esposizioni di Berlino”.
Ecco come Jessica e Marc immaginano
l’incontro: “Sarà sicuramente allegro, ma anche rilassante, e semplicemente bello. Dove
potremmo fare una simile esperienza: giovani che si danno appuntamento in una capitale, non per lo shopping o per fare festa, ma
per cantare in una fiera delle esposizioni con
una candela in mano? Faremo di tutto per
preparare un caloroso benvenuto e speriamo
che ciascuno si possa portare a casa alcuni
momenti indimenticabili e possa vivere un
piccolo paradiso sulla terra”.
La Messegelände, il polo fieristico berlinese, sarà il fulcro dell’incontro. Qui i giovani
e le persone si troveranno insieme nel canto,
nella preghiera, nel silenzio. Per poi arricchire l’esperienza nelle parrocchie e nelle comunità di Berlino e della periferia. Un inno alla
speranza che per molti si condensa in una
preghiera ripetuta e trascritta presso la Marienkirche: Spirito Santo, ci dai la possibilità di
attraversare il deserto del cuore, attraverso il tuo
perdono tu dissipi le nostre colpe come i primi raggi
del sole mattutino. In questo troviamo la libertà
cristiana e lo stupore di un amore.
g.mazzini
Tutti coloro che sono intenzionati a partecipare all’incontro di Berlino sono pregati di contattare al più presto Fabio (tel.
338-5058932) per le iscrizioni. Per prepararsi all’incontro europeo, delle preghiere
si svolgeranno: il 18 novembre nella chiesa parrocchiale di Ripalta Guerina e il 16
dicembre presso il Centro di Spiritualità di
via Medaglie d’Oro in Crema.
CREMA
in collaborazione con
l’Associazione Cremasca Cure Palliative
“Alfi
Privitera”
Onlus
Gli Operatori della
Rete di o
Cure
Palliative
in collaborazione
con
Gli Operatori
della
Rete di Cure
Palliative in collaborazione
con
l’Associazione l’Associazione
Cremasca CureCremasca
Palliative Cure
“AlfioPalliative
Privitera”
onlus
“Alfio Privitera” onlus
invitano i familiari delle persone
state assistite a domicilio
Vi invitano che
a Vi sono
invitano a
e in Hospice a partecipare a
“IL MOMENTO
DEL RICORDO”
“IL MOMENTO
DEL RICORDO”
“IL MOMENTO DEL RICORDO”
Letture di testi con
accompagnamento
musicale per ricordare
persone
seguite
a domicilio
e inaHospice
Letture
di testi con accompagnamento
musicaleleper
ricordare
le persone
seguite
domicilio e in Hospice
CREMA
P.zza Marconi, 36
Cell. 348 7808491
RITIRO ORO
PAGO CONTANTI
CASTELLEONE
LETTURE DI TESTI CON ACCOMPAGNAMENTO MUSICALE
dedicato a coloro
che ci erano
e ciNovembre
sono cari
che
abbiamo
curato
e accompagnato
insieme
Domenica
14
2010
ore 2010
16,00ore
Domenica
14eNovembre
16,00
AuditoriumAuditorium
Manenti (Chiesa
di (Chiesa
San Bernardino)
- Via C. Battisti
Manenti
di San Bernardino)
- Via- Crema
C. Battisti - Crema
Domenica 13 novembre 2011 - ore 16
Auditorium Manenti (Chiesa di San Bernardino)
Via C. Battisti - CREMA
CASTELLEONE
Via Roma, 40
Cell. 348 7808491
RITIRO ORO
PAGO CONTANTI
La Chiesa 13
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
SOLIDARIETÀ CREMASCA
Proposte
Upg Crema
Mucche e adozioni:
l’aiuto si fa speranza
S
ASSOCIAZIONE CREMA PROGETTI IN BOSNIA:
L’ATTIVITÀ CONTINUA A PIENO RITMO
C
LITURGIA DEL GIORNO DEL SIGNORE
ontinua a pieno ritmo l’attività dell’Associazione Crema
Progetti in Bosnia, da anni impegnata in quella zona dei Balcani
che va da Gracanica a Sarajevo,
passando per Zenica: un territorio martoriato da una guerra che
ha lasciato profonde ferite nelle
persone e nel contesto sociale del
vivere quotidiano. Crema, grazie
alla generosità di singoli e gruppi
dell’intera diocesi, da sempre sostiene concretamente quanti sono
nel bisogno, offrendo loro in modi
diversi quanto necessario per la
sussitenza, l’educazione, la cura
della famiglia... In sintesi: un aiuto
che si fa speranza.
Frida Barbassa, coordinatrice dell’Associazione, ai primi di
dicembre partirà per l’ennesima
spedizione umanitaria in Bosnia,
toccando più località e zone abitate da cattolici, musulmani e serbi.
“Durante il viaggio che precede
il Natale – rileva Frida – conse-
gnerò una mucca a una famiglia
numerosa: un regalo per loro fondamentale, indispensabile per il
sostentamento quotidiano e pure
per alcune mansioni agricole. Sarà
la terza mucca regalata nel corso
di quest’anno: da quando abbiamo
avviato questo progetto siamo così
alla 45a mucca, con altrettante famiglie che hanno ritrovato un po’
di serenità”.
Frida consegnerà pure gli aiuti
e i pacchi frutto della solidarietà e
dell’amicizia dei cremaschi. “Ricordo infatti – continua la responsabile dell’Associazione Crema
Progetti in Bosnia – che attualmente
sono più di 300 i bimbi adottati a
distanza, che possono crescere, sostenersi, curarsi, giocare, studiare
proprio grazie alla somma versata
periodicamente. Altri bambini attendono di essere adottati”.
Oltre ai bimbi, l’Associazione – sempre con il concreto contributo delle persone – aiuta una
Sopra, una delle mucche donate.
A fianco, il dipinto di Perolini
offerto a sostegno dei progetti
e, sotto, una bimba da adottare
Giamba
PELLEGRINAGGIO DIOCESANO
ESSERE VIGILANTI NELLA VITA PRESENTE
Prima lettura: SAP 6,12-16
Salmo: 62
Seconda lettura: 1TS 4,13-18
Vangelo: MT 25,1-13
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli
questa parabola: «Il regno dei cieli sarà simile a
dieci vergini che presero le loro lampade e uscirono
incontro allo sposo. Cinque di esse erano stolte e
cinque sagge; le stolte presero le loro lampade, ma
non presero con sé l’olio; le sagge invece, insieme
alle loro lampade, presero anche l’olio in piccoli
vasi. Poiché lo sposo tardava, si assopirono tutte e
si addormentarono.
A mezzanotte si alzò un grido: “Ecco lo sposo!
Andategli incontro!”. Allora tutte quelle vergini si
destarono e prepararono le loro lampade. Le stolte
dissero alle sagge: “Dateci un po’ del vostro olio,
perché le nostre lampade si spengono”. Le sagge
risposero: “No, perché non venga a mancare a noi
e a voi; andate piuttosto dai venditori e compratevene”.
Ora, mentre quelle andavano a comprare l’olio, arrivò lo sposo e le vergini che erano pronte
entrarono con lui alle nozze, e la porta fu chiusa.
Più tardi arrivarono anche le altre vergini e inco-
minciarono a dire: “Signore, signore, aprici!”. Ma
egli rispose: “In verità io vi dico: non vi conosco”.
Vegliate dunque, perché non sapete né il giorno
né l’ora».
L’
incontro col Signore è paragonato a un
banchetto di nozze, a un rapporto d’amore. È Lui che viene a cercarci,
a bussare alla nostra porta. “Aprimi!”, dice l’amato all’amata del
Cantico. È il grido nel cuore della
notte perché, da sempre atteso da
chi veglia, finalmente lo Sposo viene! In questa immagine, la metafora più bella della vita umana. L’olio delle lampade serve a far luce
per riconoscere il volto dello sposo
nelle sue visite quotidiane. Prima ancora
che essere il racconto dell’incontro finale, la
parabola delle vergini è il modello di come
vivere la vita presente.
Anche la cronaca quotidiana e il senso
della vita ci fanno sentire il “ritardo” dello
Sposo. La Chiesa si fa voce di questa attesa
ed essa stessa invoca l’incontro e incarna la
promessa che questo avverrà presto. Resta la
consapevolezza che il futuro è nelle nostre
mani, come quell’olio delle lampade, che
permette loro di bruciare e far luce. Per i padri della Chiesa l’olio è lo Spirito Santo, l’amore di cui arde Dio stesso. Il nostro è della
stessa natura, è l’amore che abbiamo per i
nostri fratelli. È l’amore che ci fa luminosi.
Chi vende l’olio, anche di notte?
Tra le tante possibili risposte, una
si fa strada. I “venditori” sono i poveri... I discepoli di Gesù l’hanno
capito subito.
La notte di veglia delle vergini
fa venire in mente la veglia di una
madre vicino alla culla del piccolo
malato, o quella di chi assiste, negli
ospedali, un infermo grave. Vegliare è faticoso, provoca spossatezza, è una lotta contro il sonno, stando seduti su una sedia
dura e col tempo che sembra non scorrere
mai. Ma al mattino, quando la febbre è scesa
o il male attenuato, quasi non ci si ricorda
della lunga fatica.
L’abbraccio del nuovo sole riscalda e lenisce la fatica provata.
Angelo Sceppacerca
XXXII Domenica del Tempo ordinario (Anno A) Domenica 6 novembre 2011
DOMANI L’INCONTRO PER LE FAMIGLIE
Insieme per una vita
quotidiana più umana
L
sessantina di anziani (sempre con
la formula delle adozioni a distanza), mentre per una decina di giovani sono attive le borse di studio,
fondamentali per il loro percorso
scolastico-universitario, con tanto
d’opportunità di stage in Italia.
L’attività associativa prevede altri appuntamenti. Tra questi, da segnalare quello fissato per sabato 3
dicembre: alle ore 21, nella basilica
di Santa Maria della Croce, si terrà il concerto-spettacolo gospel del
Coro Divertimento Vocale di Busto
Arsizio. Tutto sarà a favore della
Bosnia, compresa una sottoscrizione a premi con in palio un dipinto
donato dal maestro Perolini.
Dal 2 novembre l’Associazione
Crema Progetti in Bosnia non si trova più in Curia, ma ha una nuova
sede presso una delle salette dell’oratorio di San Benedetto (ingresso
dal bar): è aperta ogni mercoledì
dalle ore 15.30 alle 18.30.
a difficile quotidianità delle
famiglie richiede di non essere
soli. I ritmi della vita influenzano
la qualità delle relazioni familiari e
richiedono riflessione e attenzione,
per non esserne travolti. Per questo
l’Ufficio Pastorale per la Famiglia
propone di ritrovarsi per Dare un
volto più umano alla vita quotidiana.
Destreggiandosi tra famiglia, lavoro e
festa: è questo il titolo dell’incontro
diocesano aperto a tutte le famiglie
che si terrà domani, domenica 6
novembre, al Centro San Luigi (via
Bottesini 4, Crema).
A partire dalle ore 10, ci sarà un
momento d’incontro e scambio tra
gruppi famiglie e famiglie. Un’importante risorsa sono appunto i
gruppi famiglia, presenti in diverse parrocchie della nostra diocesi.
Questa risorsa e più in generale la
famiglia è un bene comune, di tut-
ti, quando è capace di creare una
rete di connessione in cui le diverse
realtà possano raccontarsi vicendevolmente il proprio cammino e le
proprie esigenze. Si intende favorire un incontro tra famiglie e gruppi
in maniera da mettere in comune
contributi, richieste e proposte:
continua così il lavoro iniziato da
don Franco Mandonico. Grazie
al loro apporto, l’Ufficio vorrebbe
così individuare le priorità per la
Pastorale familiare e capire attraverso quale servizio e quali strumenti può essere d’aiuto al loro
percorso. Domani, verranno offerte anche le prime informazioni
in preparazione del ‘VII Incontro
mondiale delle famiglie’, che si terrà nel giugno 2012 a Milano.
Alle ore 11.45 il vescovo Oscar
presiederà la messa. Dopo il pranzo, l’incontro proseguirà alle 14.30
con la relazione di don Edoardo
Algeri, direttore dell’Ufficio Famiglia di Bergamo, dal titolo Noi
famiglia tra festa, lavoro e tempo libero.
L’obiettivo è prendere in esame una realtà che tocca i centri
nevralgici del vissuto famigliare:
il rapporto faticoso con la gestione del tempo. Viviamo un tempo
frammentato, accelerato, in cui occorre destreggiarsi per conciliare le
esigenze del lavoro e degli affetti;
per resistere all’erosione del tempo
libero da parte dei molteplici impegni e viverlo davvero come tempo
“della famiglia”; per fare della festa
non un intermezzo consumistico,
ma un tempo buono che dà senso e
ossigeno agli altri momenti.
È urgente umanizzare la vita
quotidiana, per sottrarci a quelle
spinte che ci spersonalizzano e ci
fanno sentire ingranaggi impotenti di un sistema segnato dall’individualismo, dal materialismo,
dall’arrivismo… È un compito che
richiede una vera e propria “arte di
vivere” in cui ci si sostiene a vicenda e si creano tempi e spazi alternativi, controcorrente. Come? Proprio di questo si rifletterà insieme,
a partire dagli spunti di don Algeri.
La giornata, che si chiuderà alle
ore 16, prevede un servizio di assistenza dei bambini.
ono diversi gli appuntamenti in calendario che
l’Ufficio diocesano per la
Pastorale giovanile raccomanda a tutti gli adolescenti e giovani.
Per mercoledì 9 novembre si segnala A tu per tu con
il Vescovo: alle ore 21, monsignor Oscar Canton apre
le porte della sua casa per
un momento di preghiera e
condivisione semplice, con
il desiderio di ricambiare il
suo “sentirsi in famiglia”
tra i giovani.
Il Seminario di Vergonzana, invece, ospiterà dalle ore 9.30 di domenica 13
novembre un ritiro per i
giovani, sul tema Pellegrini
verso di Lui, nostra meta e
nostra origine. Un itinerario
per essere veri discepoli con
San Paolo. Per tale incontro, che comprende anche
la celebrazione della messa
e la possibilità di fermarsi
per il pranzo, è necessario
portare la Bibbia e un quaderno per gli appunti.
Martedì 15 novembre,
alle ore 21, presso il Centro
San Luigi in via Bottesini a
Crema interverrà don Andrea Brugnoli, responsabile del progetto Sentinelle
del mattino: tratterà il tema
Nuova evangelizzazione, sfida
per i giovani. Sono invitati
anche i catechisti e gli educatori.
A Como sulla tomba
di san Luigi Guanella
L
a Diocesi di Crema rende omaggio a don Luigi Guanella, proclamato santo domenica 23 ottobre da Benedetto XVI. Il vescovo monsignor Oscar Cantoni è molto legato a questa straordinaria
figura, un apostolo della carità la cui salma si trova nel santuario
del Sacro Cuore, a Como, terra d’origine del nostro Vescovo. Per
sabato 19 novembre si propone pertanto un pellegrinaggio diocesano. Il programma, curato dall’Ufficio diocesano pellegrinaggi,
prevede la partenza da Crema (dal San Luigi) alle ore 8: all’arrivo a
Como, la celebrazione della messa presso l’altare del Santo, quindi
la visita del museo a lui dedicato. Dopo il pranzo, la visita alla città
lariana; per le ore 20 il rientro a Crema. La quota di partecipazione,
tutto compreso, è di 28 euro: le iscrizioni si ricevono entro e non
oltre il 13 novembre presso la Curia in piazza Duomo (tel. 0373256274) o da don Elio Costi a Ripalta Guerina (tel. 0373-66250).
Don Luigi Guanella (1842-1915) ha fondato le congregazioni
dei Servi della Carità e delle Figlie di Santa Maria della Divina
Provvidenza. Nel 1964 è proclamato beato da Paolo VI, mentre
il 1º luglio 2010 Benedetto XVI ha promulgato il decreto di canonizzazione, riconoscendogli un miracolo avvenuto nel 2002: la sua
canonizzazione è avvenuta il 23 ottobre. È stato già in vita il santo
degli emarginati, dei giovani, degli ammalati, degli anziani, dei ritardati mentali, dei diversi: a questi “figli” ha dedicato tutta la sua
attenzione di padre e di pastore.
PAVICERAMICA
SS. 415 Paullese km18 (Via Parma, 8) - SPINO D’ADDA (CR)
Tel. 0373 965312 Fax 0373 966697
Dal lunedì al sabato 8.30-12 e 14-18.30. Sabato 15-18.00
• Ceramiche • Parquet
• Caminetti
Shoow Room di oltre 1500 mq
dove troverai esposte le migliori marche
Scopri l’offerta del mese. Visita il nostro sito internet: www.paviceramica.it
14
4
La Chiesa
DIOCESI DI CREMA
GLI ORGANISMI
DI PARTECIPAZIONE
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
La storia dei consigli pastorali
nella diocesi di Crema
Quello di S. Pietro mandò al vescovo la terna per il nuovo parroco
di GIORGIO ZUCCHELLI
N
elle comunità della diocesi
sono in corso le votazioni per
il rinnovo dei consigli pastorali
parrocchiali. Ma quando sono
nati nella nostra Chiesa di Crema
gli Organismi di Partecipazione?
MONS. MANZIANA
È stato mons. Carlo Manziana a lanciarli. Era appena
finito il Concilio Ecumenico (il 7
dicembre 1965) e il Vescovo – che
aveva partecipato alle due ultime
sessioni – s’impegnò a realizzare
appieno il rinnovo della comunità
diocesana e delle parrocchie nel
segno della comunione e della
corresponsabilità laicale.
Costituì il primo Consiglio
Pastorale Diocesano il 2 febbraio
1966, a soli due mesi dalla conclusione del Concilio. E nell’ottobre
1970 lo stesso consiglio aveva già
pronto un piano pastorale per la
diocesi, teso a favorire un’esperienza di comunità-Chiesa e di
Chiesa-comunità.
Il piano faceva una lettura della
situazione diocesana, lamentava
una scarsa sensibilità comunitaria
e impegnava sacerdoti e laici a
diffondere il pensiero del Vaticano II
nella liturgia, nella catechesi e
nell’amministrazione dei sacramenti.
Intanto esperienze di consigli
pastorali parrocchiali si attivano
spontaneamente, ma gli statuti
degli organismi di partecipazione
(diocesano e parrocchiali) verran-
no ufficialmente promulgati il 10
ottobre 1972.
Nell’occasione, il vescovo Carlo
scriveva così ai suoi preti: “A
tempi nuovi si richiedono strutture
nuove, ma non dimentichiamo
che questo non basta. Occorre
che ci impegniamo a rinnovare il
nostro spirito sacerdotale, è quindi
sempre necessaria la conversione
del cuore.” Parlava dello “spirito
sacerdotale” di tutti i laici.
In mezzo a comprensibili timori
e difficoltà, la nuova stagione
delle comunità cristiane partì
con grande entusiasmo. Tutte le
parrocchie si dotarono in breve
tempo di un proprio consiglio: si
diffondeva sempre più una visione
di comunione.
Ho un ricordo personale che
indica l’entusiasmo di quella
stagione pionieristica. Ero coadiutore nella parrocchia cittadina
di San Pietro e il parroco don
Mario Maccalli aveva rinunciato
a guidarla per problemi di salute.
Era il 1974.
Il Consiglio Pastorale della
parrocchia si riuniva già da tempo, con una notevole passione.
E volle essere protagonista nel
momento decisivo del cambio
del pastore. Durante alcune
riunioni preparammo una lista
di tre sacerdoti, che ritenevamo
adatti alla nostra parrocchia, da
consegnare al vescovo Carlo. Con
una certa qual titubanza la portai
al vicario generale mons. Angelo
Galli perché si facesse interprete
dei nostri desideri presso mons.
Manziana.
Con nostra grande e positiva
sorpresa, qualche tempo dopo, il
Vescovo nominò parroco uno dei
tre sacerdoti indicati dal nostro
consiglio pastorale. Era don Luciano Cappelli. Ho elementi per
affermare che non si è trattato di
una semplice coincidenza.
È stata un’eccezione, che
non si è mai più ripetuta (non
è neanche prevista dal Diritto),
ma sicuramente indica fino a
quale punto di corresponsabilità
potrebbe spingersi un Consiglio
Pastorale Parrocchiale.
Mons. Manziana è stato disponibile anche a questo, ovviamente
– com’è doveroso – nella salvaguardia delle proprie prerogative
che non lo obbligavano a tener
conto di quanto indicato.
MONS. TRESOLDI
La promozione della corresponsabilità laicale fu un tratto
distintivo anche di mons. Libero
Tresoldi, successore di mons.
Manziana nel 1982.
Il vescovo Libero aveva un
carattere molto socievole e sapeva
stringere con i laici rapporti di
vera paternità e amicizia.
Anch’egli puntò sull’efficienza
degli Organismi di Partecipazione.
Il primo rinnovo dei Consigli
avvenne l’anno successivo del suo
arrivo, nel 1983. Il nuovo Consiglio Pastorale Diocesano (quinto
della serie) poté riunirsi il 5 marzo
di quell’anno. Nell’occasione il
Vescovo sottolineò “il ruolo di
responsabilità che i laici hanno
assunto nella Chiesa rinnovata dal
Concilio”.
Prima della successiva scadenza
(nel 1986) volle che venissero
rivisti gli statuti per adeguarli alle
nuove esigenze. Nella primavera
dell’87 vennero rilanciate le zone
pastorali, strutture di partecipazione sul territorio in collaborazione
con i consigli pastorali parrocchiali che il Vescovo non mancò di
incoraggiare costantemente.
Un ulteriore rinnovo degli
Organismi diocesani avvenne nel
1991 e un’altra revisione degli
statuti alla vigilia dell’ultima
scadenza in concomitanza con il
cambio del Vescovo nel 1996.
Nell’attività dei diversi consigli
pastorali non mancarono luci
e ombre, ma è il bilancio fu
certamente positivo, sia perché
erano stati affrontati tutti i più
importanti problemi della diocesi,
sia in ordine al coinvolgimento
dei laici nella vita ecclesiale che
culminò nell’attiva partecipazione
al Sinodo.
Quest’ultimo venne indetto
da mons. Tresoldi nella Solennità di tutti i Santi del 1989. La
sua volontà era di “partire dal
basso”, attivando la riflessione e
il confronto nelle comunità parrocchiali, per fare del Sinodo un
evento davvero coinvolgente e per
raccogliere una verifica seria della
situazione e proposte praticabili
per il futuro. Due fasi preparatorie, la visita del Papa a Crema nel
1992, costituzione dell’Assemblea
il 1° ottobre 1993 e l’8 dicembre il
via alle sei sessioni del Sinodo che
si protrassero fino alla Pentecoste
del 1994.
Le Costituzioni vennero
promulgate nella festa di San Pantaleone il 18 settembre 1994.
MONS. PARAVISI
Il compianto mons. Paravisi,
arrivato in diocesi il 6 ottobre
1996, rinnovò due volte i Consigli
Pastorali, durante i suoi otto anni
di permanenza fra noi, prima
della sua prematura scomparsa
avvenuta il 2 settembre 2004.
Considerava una specie di
indispensabili “laboratori” gli organismi di partecipazione ai quali
amava dare indirizzi essenziali e
nei quali ascoltava molto la voce
della base. Li invitava a mettersi in
ricerca dei tratti caratteristici del
nostro tempo.
MONS. CANTONI
Con mons. Cantoni la storia si
fa cronaca. Un primo rinnovo dei
consigli avvenne nel 2006, l’anno
successivo al suo ingresso nella
nostra diocesi. In quell’occasione
affermava che era “necessario
riconoscere nella partecipazione ai
Consigli una chiamata personale
del Signore a lavorare nella sua
vigna.”
Passati altri cinque anni, ecco
i rinnovi in corso. Il prossimo
Consiglio Pastorale Diocesano
sarà l’undicesimo della serie.
Toyota Land Cruiser
€ 35.900,00
Consumi ciclo combinato da 21,7 a 24,4 km/l. Emissioni CO2 109 g/km. **Ciclo extraurbano.
Toyota presenta Aygo “5”. La 5 porte più compatta che c’è.
da
Tua fino al
+ IPT
31 ottobre
142,50 Euro
con
al mese.
Con un finanziamento di 10.000 euro
in 84 rate, zero anticipo
e zero maxi rata finale.
Assicurazione Protezione
Persona inclusa
Riservato a flotte aziendali
SI VIAGGIA IN QUATTRO
UNA GUIDA SPORTIVA E DIVERTENTE
E SICruiser:
PARCHEGGIA
OVUNQUE
Land
consumo
combinato 12,3 km/l;
emissioni
214 g/km
- Motore
benzina 1.0CO
da 68
2 CV in alluminio,
- 5 porte e 4 posti comodi in soli 341 cm
per la massima praticità e maneggevolezza.
a fasatura variabile.
- Cambio robotizzato M-MT con modalità
automatica e sequenziale.
Today
Tan 3,51% - Taeg 4,33%
Tomorrow
Toyota
CONTRO IL CARO BENZINA
ESSENZA DA GRANDE AUTO
- Oltre 24 km** con un litro: i consumi
- Airbag frontali, laterali e 4 poggiatesta di serie.
- ABS+EBD di serie.
- Bluetooth® di serie: il vivavoce per parlare in libertà
e sicurezza.
- 3 anni di garanzia.
più bassi della categoria.
Anche versione 3 porte e motore diesel Common Rail 1.4 (29,4 km/l nel ciclo extraurbano).
Concessionaria esclusiva per Cremona, Crema e provincia
• CREMONA - Via Castelleone, 114 - Tel. 0372 460288 - Fax 0372 458233
• MADIGNANO - Via E. Mattei, 2 (zona MercatoneUno) - Tel. 0373 230915 - Fax 0373 231203
• MARTIGNANA DI PO - Via Bardellina, 117 - Tel. 0375 260036
bianchessiauto.toyota.it
sabato 5 novembre 2011
CREMA
ROMANENGO: centro veterinario fa chiarezza
Cc contro i furti
76 arresti
DALL’INIZIO DELL’ANNO A OGGI
I
carabinieri stringono le maglie della rete tesa
per combattere il fenomeno dei reati contro il
patrimonio e i risultati non tardano ad arrivare.
Ne ha dato conto il capitano Antonio Savino
fornendo qualche anticipazione sul report legato all’attività dell’anno in corso che sarà completato e divulgato solo nei primi giorni di gennaio.
Dopo una recrudescenza conosciuta nel
2010, con un incremento del 2.3% rispetto
all’anno precedente, i furti sono rimasti pressoché a una quota costante nell’arco dei primi
nove mesi dell’anno. È cresciuta però la risposta
delle Forze dell’Ordine e con questa i risultati,
che parlano di 76 arresti in flagranza di reato
(dato aggiornato al 2 novembre di quest’anno,
ndr) contro i 47 dei 12 mesi precedenti, e di 105
denunce contro le 100 dell’intero 2010). Il tutto
nell’ambito di 11mila servizi di prevenzione che
hanno portato all’identificazione di 60mila persone e al controllo di 42mila automezzi.
La logica che sta alla base dei numerosi servizi straordinari è quella della prevenzione e di
una risposta sempre più efficace ai reati. I nume-
purtroppo un reato sempre più
frequente sul quale le Forze
dell’Ordine pongono grande attenzione per evitare tragedie. Stiamo
parlando di stalking, l’accusa che
figura sull’ordinanza cautelare del
divieto di avvicinamento al luogo
di lavoro e ai luoghi frequentati
dalla persona offesa, emessa dal
Tribunale di Brescia e sottoscritta da quello di Imperia nei confronti di D.M. operaio 50 enne,
cremasco. L’uomo, con reiterate
condotte, avrebbe molestato l’ex
convivente di Cologne (Bs). D.M.
separato dal 1997, ha vissuto tra
Crema e Bagnolo ma fiutato il pericolo si è rifugiato in Liguria dove
è stato raggiunto dall’ordinanza.
I fatti risalgono al 2008 quando
Il furgone carico di taniche bloccato dai Cc a Dovera
N
otte di straordinari, quella tra mercoledì e giovedì, per i Carabinieri del Comando Compagnia di Crema, coadiuvati nell’occasione da una pattuglia della Stradale. Furto di gasolio a danno del cantiere per il raddoppio della Paullese sventato e tre romeni in manette.
La risposta al raid è arrivata all’una quando i militari, in perlustrazione notturna nei pressi
di Dovera, hanno colto in flagranza, all’interno del cantiere della ditta Carron, cinque individui intenti a caricare taniche su una vettura e su un furgone. Sentitisi scoperti i cinque
hanno cercato di darsi alla fuga abbandonando mezzi e carico, costituito da una quarantina di
taniche colme di gasolio asportato dalle macchine operatrici impiegate nei lavori.
I ladri hanno cercato di far perdere le proprie tracce dileguandosi a piedi nei campi. Due
uomini di nazionalità romena domiciliati a Settala e Spino d’Adda sono stati fermati dai Cc
mentre la Polstrada ha arrestato una donna. Altri due individui, medesima nazionalità, sono
scappati ma uno di essi ha abbandonato telefono e documenti sulla vettura con la quale era
giunto nel Cremasco. È una vecchia conoscenza dell’Arma. La sua fuga ha le ore contate.
ri servono per dare l’idea di come la strada intrapresa dall’Arma sia quella giusta. Quattro le
tappe che l’hanno cadenzata e ancora lo stanno
facendo: studio della casistica, concentrazione
Donna esasperata
dall’ex tenta il suicidio
È
“N
Raid in cantiere, presi tre romeni
STALKING
L’UOMO L’AVREBBE
IMPORTUNATA
PER MOLTO TEMPO.
ORA DOVRÀ
RISPONDERNE
ALLA GIUSTIZIA
dopo aver intrapreso una relazione
col cremasco la malcapitata vittima
ha più volte tentato di allontanarlo.
La donna, madre di famiglia, ha
denunciato di essere stata maltrattata in ripetute occasioni, sino a
dover ricorrere alle cure mediche.
15
dei servizi in specifiche fasce orarie e territoriali,
diffusione dei dati per interscambio con reparti
e Forze dell’Ordine e specializzazione del personale per rilievi sulla scena del crimine.
Temendo per la sua incolumità la
signora più volte ha denunciato le
aggressioni e i maltrattamenti ai
Carabinieri di Chiari.
La signora ha dichiarato di essere stata perseguitata con telefonate,
messaggi telefonici, appostamenti,
minacce; in due circostanze avrebbe tentato il suicidio ingerendo
medicinali antidepressivi. Questo
non sarebbe bastato a placare lo
spasimante che con i suoi comportamenti ossessivi sarebbe arrivato
a coinvolgere anche i parenti della
donna.
La goccia che ha fatto traboccare il vaso il mese scorso. La bresciana ha sporto denuncia per gli atti
persecutori e per truffa. La ditta
presso cui lavorava il compagno
avrebbe inviato alla ditta di servizi
della donna una fattura per la fornitura di prodotti per forni e pasticcerie. Il sospetto della vittima del
raggiro è che il convivente, approfittando delle circostanze, abbia effettivamente ricevuto la merce per
rivenderla e procurarle un danno.
Avuta notizia del procedimento
a suo carico l’uomo ha lasciato il
Cremasco per la Liguria dove è
stato rintracciato dai carabinieri
che gli hanno notificato il provvedimento.
Giovani
e alcol
S
i sono risolti fortunatamente senza conseguenze
per i giovani coinvolti, ma
destano comunque preoccupazione sociale, gli episodi
che nel fine settimana hanno
avuto quali protagonisti una
15enne residente a Crema e
un 18enne di Madignano.
I due hanno finito la serata in ospedale per aver
abusato di bevande contenenti alcol. I sanitari hanno
somministrato ai ragazzi i
farmaci che annullano gli
effetti dell’alcol sull’organismo, chiamando i genitori. I
giovanissimi hanno potuto
quindi lasciare il nosocomio
senza problemi.
I due accadimenti creano
però forte preoccupazione
per l’uso smodato che i ragazzi fanno di sostanze alcoliche.
on siamo una Onlus e non abbiamo mai chiesto di diventarlo;
operiamo come volontari per aiutare la ricerca senza chiedere
denaro per prestazioni e senza ricevere compensi. Non esistono listini, tutto quanto incamerato dalle libere donazioni è speso per l’acquisto di macchinari per studio e cura delle malattie che colpiscono cani,
gatti e animali esotici”. Così il dottor Mario Dolera, coordinatore
scientifico del centro studi La Cittadina di Romanengo, ieri mattina in
una conferenza stampa indetta dallo stesso e dal collega Luca Malfassi per fare chiarezza su quanto emerso a seguito dell’operazione della
Guardia di Finanza che contesta al centro un’evasione fiscale nonché
l’abuso di professione da parte di uno dei suoi volontari.
“La Cittadina – è stato spiegato in sintesi – è stata fondata nel 2008
con lo scopo di favorire la ricerca volta a curare e salvare da patologie critiche gli animali. In questo progetto abbiamo investito tempo
e risorse. Ogni anno visitiamo un migliaio di pazienti provenienti da
veterinari che si appoggiano alla nostra struttura, unica per tecnologia
e apparecchiature in Italia. In questo modo siamo arrivati a importanti risultati per la cura di patologie discali e del midollo degli animali e
all’ottenimento del riconoscimento da parte dell’Anagrafe nazionale
delle ricerche. Per ogni intervento o consulto non è mai stato richiesto
il pagamento di prestazioni. Il nostro operato è a titolo volontario.
Tutte le donazioni giunte sono state utilizzate per ampliare le potenzialità del centro con acquisto di apparecchiature sofisticate”.
In merito all’accusa di abuso di professione il dottor Dolera ha
spiegato che “il collega denunciato è un medico veterinario a tutti gli
effetti con tanto di laurea; non è iscritto all’Ordine solo perché presso
di noi è addetto al controllo delle apparecchiature”.
DELITTO DI VIA DOGALI: Iori resta in carcere
I
l Tribunale del Riesame di Brescia ha rigettato la richiesta di scarcerazione avanzata dai legali del dottor Maurizio Iori per il loro
assistito, dietro le sbarre dal 14 ottobre con l’accusa di aver ucciso l’ex
compagnia Claudia Ornesi e la loro piccola figlia Livia. Gli avvocati
dell’oculista cremasco, presa visione delle motivazioni, potranno ricorrere contro la sentenza del Riesame.
SPINO D’ADDA: anziana truffata
V
iene avvicinata da un sedicente amico del figlio che, lamentando un credito, riesce a farsi consegnare 3.800 euro.
L’episodio, una vera e propria truffa, ha avuto quale malcapitata protagonista una pensionata di 72 anni di Spino d’Adda che
venerdì scorso ha denunciato ai carabinieri di Pandino quanto
accaduto. La spinese ha raccontato di essere stata avvicinata da
uno sconosciuto di circa 30 anni. L’uomo si è presentato come
amico del figlio inducendola a consegnargli 400 euro custoditi
in casa e successivamente altri 3.400 prelevati dal conto corrente
in banca per il pagamento di un debito contratto dal figlio per
l’acquisto di un computer, cosa rivelatasi non vera.
TRIGOLO: romeni intemperanti finiscono male
M
inacciano il titolare di un bar, fuggono e finiscono fuori
strada. Protagonisti dell’episodio, verificatosi nella serata
di mercoledì, tre romeni di cui due domiciliati a Trigolo. I tre
hanno insultato e minacciato con un bastone il proprietario di
un bar del paese visibilmente ubriachi e contrariati dall’atteggiamento del barista che non voleva dar loro da bere.
Gli avventori allarmati hanno chiamato i Carabinieri. I romeni alla notizia dell’arrivo dei militari, nel tentativo di eludere il
controllo, si sono dati alla fuga a tutta velocità a bordo di una Citroen danneggiando un’altra auto parcheggiata e finendo poco
dopo fuori strada sulla provinciale per Fiesco.
CREMA: rubano moto e finiscono nei guai
I
n 24 ore hanno recuperato la moto rubata e denunciato gli autori del furto. Fulmineo quanto preciso il lavoro della Polizia
di Stato che ha deferito due minorenni, un marocchino e un saudita, per il furto di una motocicletta da cross perpetrato a danno
di un giovane cremasco nella serata del 1° novembre in piazza
Marconi a Crema. Grazie a testimonianze e ai filmati del sistema di videosorveglianza di un negozio, gli agenti sono riusciti a
identificare due degli autori che accompagnati in commissariato
hanno ammesso ogni addebito inguaiando anche il loro terzo
complice. La moto è stata restituita al proprietario.
Crema (CR) - Via Kennedy, 26 - Tel. 0373 80509 Fax 0373 254123
www.agoracrema.it - E-mail: [email protected]
LIQUIDAZIONE TOTALE
PER TRASFERIMENTO ATTIVITÀ
16
Necrologi
È mancato all’affetto dei suoi cari
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
Il comitato soci fondatori, il consiglio direttivo, il direttore dei corsi,
il presidente, i docenti e gli iscritti di
UNI-CREMA porgono le più vive condoglianze al prof. Vincenzo Piuri per la
perdita del caro papà
Virginio
Crema, 3 novembre 2011
Sono tornati alla casa del padre i coniugi
“Nessuno muore sulla terra
finché vive nel cuore di chi
resta”
Grazia si stringe a Giancarla, Elena, alla
moglie Luisa, ai figli Andrea e Fulvio e
ai familiari tutti per la perdita dell’amatissimo
Dodo
Crema, 3 novembre 2011
Andrea Marchesi
Silvia, Mario e Giulio partecipano al
lutto per la scomparsa della cara zia
Renania Stabilini
Meleri
Crema, 2 novembre 2011
Circondata dall’affetto dei suoi cari è
mancata
Vanna, Rachele e Anna Maria Donati
De Conti stringono in un abbraccio
commosso Ambra, Annamaria, Carlo
e Pietro e si uniscono al dolore per la
scomparsa della cara mamma signora
Maria Ghidini
in Neotti
di anni 86
Andrea Marchesi
e porgono vivissime condoglianze.
Fiesco, 30 ottobre 2011
Pasquino Bettinelli
Caterina Scotti
ved. Oldoni
Ne danno il triste annuncio i figli Emanuela e Paolo, la nuora, il genero, i
nipoti, le sorelle, i fratelli, i cognati, le
cognate e i parenti tutti.
Il funerale avrà luogo nella chiesa parrocchiale di Ripalta Cremasca oggi,
sabato 5 novembre alle ore 14.30 dove
le care salme giungeranno dalla camera
ardente dell’ospedale Maggiore di Crema alle ore 10, indi proseguirà per il
cimitero locale.
Non fiori, per desiderio dei defunti
eventuali offerte da devolvere al Centro
di Musico Terapia di Ripalta Cremasca.
Si ringraziano anticipatamente quanti
parteciperanno alla cerimonia funebre.
Ripalta Cremasca, 3 novembre 2011
Ne danno il triste annuncio i figli, i generi, la nuora, i nipoti, i pronipoti e i
parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari sentitamente ringraziano tutte le persone che
hanno condiviso il loro dolore.
Crema, 31 ottobre 2011
Le colleghe, le collaboratrici con tutti gli alunni della scuola Primaria di
Ripalta Cremasca, abbracciano forte
la maestra Manu, in questo momento
di grande dolore per la scomparsa del
papà
Pasquino
Le famiglie del condominio Y5 di via
Ferrario sono vicine a Teresa e familiari
per la scomparsa della cara mamma
Caterina Scotti
Oldoni
Crema, 29 ottobre 2011
e della mamma
Stefanina
Ripalta Cremasca, 3 novembre 2011
“La fede mantiene uniti quelli
che la morte separa”
La famiglia Tragi si stringe con affetto
alla famiglia Oldoni nel dolore per la
scomparsa della cara
Caterina Scotti
Stefana Pandini
e del caro papà
Pasquino Bettinelli
Circondata dall’affetto dei suoi cari è
mancata
Ripalta Cremasca-Travedona,
3 novembre 2011
Circondato dall’affetto dei suoi cari è
mancato
Paola
Bergamaschini
ved. Oleotti
Ne danno il triste annuncio i figli Giovanna, Antonia, Pierangelo con Angela
e Luca, la sorella, la cognata, i nipoti e
i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano chi con fiori, scritti e preghiere ha
condiviso con loro questo triste momento.
Esprimono un ringraziamento particolare al dottor Corotti per le premurose
cure prestate e alla cara Rosi per la
costante presenza e la grande disponibilità.
Offanengo, 3 novembre 2011
Partecipa al lutto:
- Giuliana Piacentini
di anni 100
Luigi Guerini
Ne danno il triste annuncio la moglie
Orsola, i figli Davide e Matteo, la mamma Angela, i fratelli, le sorelle, i cognati,
le cognate, i nipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano
di cuore quanti con fiori, scritti e preghiere hanno partecipato al loro dolore.
Crema, 3 novembre 2011
di anni 60
prof.
Giuseppe Perolini
(Pittore)
Ne danno il triste annuncio la moglie
Ezia, la figlia Mary con Paolo, il figlio
Enzo, la sorella Angioletta e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari sentitamente ringraziano quanti hanno partecipato al loro dolore. Esprimono un
ringraziamento particolare ai medici
e dell’Associazione Cremasca Cure
Palliative, all’infermiera Fausta e a tutti
coloro che gli sono stati vicini.
Crema, 5 novembre 2011
Ne danno il triste annuncio la figlia
Fernanda con il marito Vincenzo, i cari
nipoti Anna, Giovanni e Giuseppe con
le rispettive famiglie, i fratelli, le sorelle
e tutti i parenti.
La cerimonia funebre si svolgerà oggi,
sabato 5 novembre, alle ore 15 partendo dalla camera ardente allestita nel
municipio di Madignano per la chiesa
parrocchiale, indi proseguirà nel cimitero locale.
I familiari ringraziano di cuore quanti
partecipano al loro dolore. Esprimono
un ringraziamento particolare ai medici, al personale infermieristico e ausiliario della Casa di Riposo di Pandino
per le premurose cure prestate.
Madignano, 4 novembre 2011
È mancata all’affetto dei suoi cari
e sono vicini a Ezia e famiglia nel dolore.
Crema, 2 novembre 2011
Antonia Silva
di anni 97
Angelo con Paola Piras e Claudio con
Cinzia Forni sono vicini nel dolore a
Ezia e famiglia per la scomparsa del
caro
Ne danno il triste annuncio tutti i nipoti
e i pronipoti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare ai medici e al personale infermieristico della Casa Albergo di Crema.
Crema, 31 ottobre 2011
dal 1949
Agnese Rizzetti Oleotti, unitamente ad
Anna Maria, Mario, Gian Antonio e
Rosanna, partecipano al dolore dei figli
Giovanna, Pierangelo e Antonia per la
scomparsa della mamma
Brescia-Crema, 29 ottobre 2011
Luciana Rossetti
in Ferla
di anni 77
Lo annunciano il marito Antonio, i figli Sergio con Miriam, Loredana con
Agostino, gli amati nipoti Vanessa, Tania, Alison, Andrea, Alessia, la sorella
Marisa, il fratello Franco, i cognati, le
cognate e i parenti tutti.
I funerali avranno luogo oggi, sabato
5 novembre alle ore 9 partendo dall’abitazione in via Podgora n. 26 per la
chiesa di San Giuseppe Lavoratore alle
Villette, indi per il cimitero di Santa
Maria della Croce.
Per espressa volontà della cara estinta
si prega di non inviare fiori ma devolvere all’Associazione ANFAS ONLUS di
Crema.
Si ringraziano anticipatamente quanti
vorranno onorarne la memoria.
Crema, 3 novembre 2011
È mancata all’affetto dei suoi cari
Angela Boffelli
Ne danno il triste annuncio la sorella
Annunciata e tutti i nipoti e pronipoti.
A funerali avvenuti i familiari sentitamente ringraziano quanti hanno partecipato al loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare ai medici e al personale infermieristico dell’Ospedale Kennedy per le
premurose cure prestate.
Crema, 2 novembre 2011
Ciao
Pino
Adele con Giulio e Susanna, abbraccia
forte i cugini Antonia, Giovanna e Pierangelo in questo triste momento per la
perdita della cara mamma
Paola
Bergamaschini
ved. Oleotti
È mancata all’affetto dei suoi cari
di anni 88
Adriano ed Elena Carrara ricordano con
affetto il caro amico
Crema, 3 novembre 2011
Offanengo, 29 ottobre 2011
Ne danno il triste annuncio i figli Carlo, Elisa, Giuseppe e Franco, la nuora
Alida, i nipoti, i pronipoti, le cognate, i
nipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere, hanno partecipato al loro
dolore.
Trescore Cremasco, 4 novembre 2011
Anna
Birocchi
ved. Mazzocco
Circondato dall’affetto dei suoi cari è
mancato il
Pino
Crema, 3 novembre 2011
Circondata dall’affetto dei suoi cari è
mancata
ricordando la sua figura gentile e discreta.
Gisella con Claudia
e Pierangela Bonomi
Cesare, Maddalena e Laura Frigè
Edoardo Vavassori
Crema, 2 novembre 2011
di anni 86
Paola
Giacomina Rampinelli
ved. Lupi Timini
Renania Stabilini
Meleri
“Coloro che ci hanno lasciati
non sono degli assenti, sono
degli invisibili, tengono i loro
occhi pieni di gloria fissi nei
nostri pieni di lacrime”.
È tornata alla casa del Padre
Rino Siano
in una santa messa che sarà celebrata
lunedì 21 novembre alle ore 18 presso
la chiesa di San Giacomo.
Crema, 3 novembre 2011
di anni 89
di anni 94
Margherita Parati in Manzoni e Giuseppina Manzoni in Rossi si stringono
con affetto ai figli Paolo ed Emanuela
e condividono l’immenso dolore per la
perdita della cara mamma
Crema, 29 ottobre 2011
Ne danno il triste annuncio il marito
Alessandro, i figli Gabriella con Franco, Davide con Giuseppina, Nadia con
Ernesto, i cari nipoti, le sorelle e tutti
i nipoti.
A funerali avvenuti i familiari sentitamente ringraziano quanti con fiori,
scritti, preghiere e presenza hanno partecipato al loro dolore.
Casale Cremasco, 4 novembre 2011
Il Presidente, il Dirigente scolastico, il
personale docente e non docente della
Fondazione Carlo Manziana si uniscono al dolore di Giorgia e del papà Giorgio e vogliono ricordare la signora
L’Ergoterapeutica a nome di tutti i soci
e di tutti i ragazzi è vicina al Presidente
Marino Patrini e ai suoi familiari per la
perdita del cognato
Lina
Crema, 2 novembre 2011
Con infinita tristezza, condividiamo il
dolore della famiglia, per la scomparsa
della cara
e
Lo zio Giulio e la zia Rina, i cugini
Bignami e le cugine Panti con le loro
famiglie si uniscono al dolore di Vanna
e figli per la perdita del caro
È mancata all’affetto dei suoi cari
Renania
“Scesa la sera, Gesù disse:
passiamo all’altra sponda”
Stefana Pandini
Lina Pandini
in Riviera
Crema, 3 novembre 2011
di anni 64
Ne danno il triste annuncio la moglie
Vanna, i figli Luigi con Sabrina, Consuelo con Fabio, Ivan con Annalisa,
Angelo con Roberta, William con Silvia,
Maria Teresa con Aaron, i nipoti Jennifer, Giorgia, Giulia, Matteo, i cognati, le
cognate, i nipoti e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con fiori, scritti, preghiere e
la partecipazione al rito funebre hanno
condiviso il loro dolore.
Salvirola, 30 ottobre 2011
L’Ergoterapeutica a nome di tutti i soci
e di tutti i ragazzi porge le più sentite
condoglianze ai familiari di
Si eseguono
dorature
di lapidi
presso il cimitero
senza rimozione
SABATO MATTINA
APERTO
CREMA - via De Chirico, 8 (zona P.I.P.) - ☎ 0373 204339
Angela
Tua sorella Nucci
Crema, 2 novembre 2011
Ciao
Popi
Marilena, Saverio, Monica, Piero, Federica e Chiara.
Crema, 3 novembre 2011
sabato 5 novembre 2011
17
ALTO CREMASCO
Parco del Moso,
ecco le novità
di LUCA GUERINI
N
ei giorni scorsi si è tornati a parlare del Parco agricolo del Moso,
che dal 17 marzo 2009 è stato ufficialmente riconosciuto come
Parco Locale di Interersse Sovracomunale (PLIS è la sigla di tali aree)
con sede nel palazzo municipale di Crema. Si tratta di un’area con una
superficie di 1.201,7 ettari compresa nei territori di sei Comuni: Crema
(ente capofila), Bagnolo Cremasco, Cremosano, Vaiano Cremasco, Palazzo Pignano e Trescore Cremasco.
L’iter che ha portato alla costituzione del PLIS del Moso iniziò addirittura nel 1999 con un dialogo tra l’amministrazione provinciale e le
prime realtà comunali coinvolte, oggi aumentate. Le amministrazioni
sopra ricordate si sono incontrate per stabilire tempi e modi condivisi
di valorizzazione del Parco, una vera e propria “oasi verde” – molto
preziosa per il Cremasco sia dal punto di vista ambientale-naturalistico
che da quello storico-antropologico – da implementare e sviluppare con
progetti ad hoc. La volontà, nel concreto, è quella di far crescere i percorsi su strade bianche, realizzare un punto didattico per le scolaresche
in visita, magari recuperando contestualmente costruzioni rurali ormai
dismesse, ma che sono numerose all’interno dell’area.
Non mancherà, per questo, un confronto con le associazioni agricole
che rappresentano di fatto coloro che il Parco lo vivono quotidianamente, i coltivatori diretti e gli agricoltori.
L’assessore all’Urbanistica del Comune di Crema, Massimo Piazzi, durante l’incontro ha spiegato come il Parco del Moso abbia meno
vincoli rispetto al Parco del Serio, quindi più possibilità di manovra e
realizzazione d’interventi. Tra le proprie caratteristiche principali i PLIS
hanno quella della cosiddetta “ricostruzione” ambientale e del territorio, ponendo massima attenzione alla salvaguardia dei valori paesistici
e ambientali che possono avere interesse sovraccomunale.
Ora, dopo l’incontro, si procederà all’aggiornamento della cartografia del Parco, all’adeguamento delle norme tecniche che lo relogano e
successivamente all’ideazione e creazione di un unico progetto di valorizzazione, da realizzare a stralci. Tra i problemi da risolvere, naturalmente, anche la sostenibilità economica delle diverse iniziative, cruccio
non di poco conto in questo momento di crisi economica e ristrettezza
finanziaria per le casse dei Comuni, colpiti dall’ulteriore diminuzione
dei trasferimenti statali. Di qui l’ipotesi del coinvolgimento della Provincia di Cremona e della Regione Lombardia e, perché no, della futura
partecipazione a bandi di finanziamento di livello europeo.
A più riprese, negli anni, è stata sottolineata l’importanza del Moso,
elemento strutturante dal punto di vista paesistico dell’area centrale cremasca. Nel suo ambito sono presenti alcuni corsi d’acqua “secondari”
piuttosto importanti tra cui il canale Vacchelli, la roggia Comuna, la
roggia Acquarossa e la roggia Cresmiero, oltre ad altri fontanili che costituiscono un “sistema idrico” di pregio. Nel Comune di Bagnolo, ad
esempio, sono poi presenti boschi di farnie e di olmi che sono ricompresi nelle areali di primo e di secondo livello della rete ecologica provinciale. Diversi appezzamenti di terreno all’interno del Parco agricolo sono
destinati ad arboricoltura da legno, in particolar modo i pioppeti. Come
frequentemente accade anche nel resto della Provincia sono presenti
tratti boscati e zone umide, anche di valore. Alcuni territori sono ancora
mantenuti a prati permanenti, tipologia di utilizzo del suolo agricolo un
tempo molto diffusa in gran parte del Cremasco, ma oggi sempre meno
frequente. Questi prati stabili, caratterizzati da diverse specie erbacee,
erano utilizzati in passato soprattutto per il pascolo di mandrie bovine
e greggi ovine; nei terreni, caratterizzati da un’alta diversità biologica,
trovano rifugio diversi tipi di invertebrati e altre specie animali di piccola
taglia. Non meno significativi i diversi insediamenti di cascina cremasca
– in gran parte ancora utilizzati per l’attività agricola e per la zootecnia – compresi nella zona. Ancora oggi è ben visibile il dislivello della
scarpata morfologica su cui insistevano le acque delle paludi che ricoprivano l’area a nord/nord-ovest di Crema sin dal Medioevo, momento
storico in cui presero avvio gli interventi di bonifica conclusi agli inizi
del Novecento con la creazione del canale Vacchelli.
Onoranze Funebri
Servizio 24 ore Diurno - Notturno - Festivo
Abitazioni, Ospedali e Case di Riposo
Preventivi senza impegno
Tel.
0373 203020
Crema - Via Pascoli, 3 (zona S. Maria)
INCONTRO TRA GLI AMMINISTRATORI
DEI SEI COMUNI COMPRESI NEL PLIS.
ALLO STUDIO PROGETTI DI VALORIZZAZIONE
PER PARTECIPARE A BANDI EUROPEI
Due splendide vedute del Parco del Moso, 1.200 ettari di boschi,
risorgive e zone umide del nostro territorio
PIERANICA: domenica scorsa doppia cerimonia
Commemorazione dei Caduti e nuovo gonfalone
U
na giornata densa di significati ed emozioni quella di
domenica scorsa a Pieranica. Il Comune, infatti, aveva
messo in programma la Commemorazione dei Caduti di tutte
le guerre, appuntamento sempre molto atteso all’interno della comunità, e la presentazione ufficiale del nuovo gonfalone
comunale, con consegna di onorificienze e attestati.
La manifestazione s’inseriva nelle iniziative promosse dal
sindaco Antonio Benzoni e dai suoi collaboratori per festeggiare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Molti i cittadini presenti, così come le autorità che hanno raccolto l’invito
dell’amministrazione comunale: il presidente della Provincia
di Cremona Massimiliano Salini, diversi sindaci dei paesi vicini e del Cremasco in fascia tricolore, le rappresentanze delle
Forze dell’ordine e i componenti dell’associazione “Combattenti e Reduci” di Vailate.
Dopo la cerimonia per i Caduti del paese – il ritrovo è stato
in municipio, per poi prendere parte alla santa messa al cimitero officiata dal parroco don Santino Costi e alle celebrazioni davanti al monumento dedicato ai soldati pieranichesi
– il primo cittadino ha presentato il nuovo gonfalone nella
sala polifunzionale “Don Dominoni”; lo stemma di rappresentanza, dopo un apposito iter, ha visto l’eliminazione del
fascio littorio (la rielaborazione grafica dello stesso, come si
ricorderà, è stata curata proprio dal sindaco).
Soddisfatto, Benzoni ha ricordato che “da oggi in poi il
gonfalone permetterà al nostro paese di Pieranica di essere
rappresentato ovunque come si deve. Drappo bianco, ricami
argentati e iscrizione sempre in argento, è davvero bello e ne
siamo orgogliosi”.
A seguire, l’attesa consegna delle croci al merito di guerra.
Le onorificienze sono state conferite alla memoria dei combattenti Giovanni Tripepi, Edoardo Polloni e Battista Giovanni Serina.
Attestati di stima e riconoscimenti sono andati anche ai consiglieri comunali, agli amministratori, ai sacerdoti di ieri e di
oggi – tra i preti, a don Agostino Dominoni, al nuovo pastore
della comunità don Santino Costi, a don Francesco Tessadori,
a don Agostino Alghisi e a don Giambattista Scura – e agli ex
sindaci del paese, da Giovanni Benzoni a Pietro Lupi. Premi
pure alle autorità presenti, ma anche ai medici di base, alla
In alto, il sindaco Benzoni mentre illustra il nuovo gonfalone.
Qui sopra, il presidente Salini premia un familiare di Tripepi
direttrice della farmacia Paola Freddi e a Giuseppina Foglio,
moglie del compianto Lamberto Grillotti. Un rinfresco offerto
dall’amministrazione comunale ha chiuso la bella iniziativa.
Luca Guerini
Necrologi
18
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
6 maggio
2011
6 novembre
1995
6 novembre
2011
“Non piangete la mia assenza
sentitemi vicino e parlatemi
ancora. Io vi amerò dal cielo
come vi ho amato sulla terra”.
1996
6 novembre
2011
Nel decimo anniversario della scomparsa della cara
Nel quindicesimo anniversario della
scomparsa della cara
2004
10 novembre
2011
Nel settimo anniversario della scomparsa del caro
Lunedì 7 novembre ricorre il tredicesimo anniversario della scomparsa del
carissimo
A sei mesi dalla scomparsa della cara
Augusto Zucca
Elisa Picciocchi
Sei per noi guida costante e amorevole
presenza. Con l’affetto di sempre, Alba,
Ida, Giuseppe, Mauro e Valentina.
Crema, 6 novembre 2011
Agostina Valdameri
il marito Giuseppe, la figlia Barbara, il
fratello Francesco, la cognata Maria Teresa, i nipoti e i parenti tutti la ricordano
con infinito affetto.
8 dicembre 2010
8 novembre 2011
“La bontà fu il tuo ideale, il
lavoro la tua vita. Nei nostri
cuori è sempre vivo il tuo ricordo”.
Antonietta Caizzi
Parati
i familiari la ricordano con affetto nella
preghiera.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata
domani, domenica 6 novembre alle ore
18 nella chiesa parrocchiale di Passarera.
A un anno dalla scomparsa del caro
“Sei la nostra forza, il nostro
orgoglio, la nostra luce quando cadiamo nelle tenebre...
abbraccia tutti i nostri cari... la
fede mantiene uniti quelli che
la morte separa”. Simone per
sempre nel nostro cuore.
la mamma, il papà, il fratello Felice con
Lucia, la sorella Carmen con Massimo
e i cari nipoti Alyssa e Mattia la ricordano con tanto affetto e nostalgia.
Una s. messa verrà celebrata oggi, sabato 5 novembre alle ore 18 nella chiesa parrocchiale di Quintano.
Quintano, 5 novembre 2011
Angelo Sambusida
(Gino)
la moglie, i figli, la figlia, le nuore e i nipoti lo ricordano con immutato affetto.
Accomunano nel ricordo il caro
Nel primo anniversario della scomparsa del caro
dott. Domenico
Cattaneo
Le sorelle Mina e Alba con Carlo, i nipoti Giovanna ed Enrico lo ricordano
con tanto affetto e nostalgia.
Un ufficio funebre sarà celebrato lunedì 7 novembre alle ore 20 nella chiesa
parrocchiale di Capralba.
1996
4 novembre
2011
A quindici anni dalla scomparsa del
caro
Nel ventitreesimo anniversario della
scomparsa della cara
Osvaldo Denti
Un ufficio funebre sarà celebrato in loro
suffragio giovedì 10 novembre alle ore
20 nella chiesa parrocchiale di Offanengo.
Giuseppe Andrea
Aschedamini
Simone Benelli
A undici mesi dalla tua salita al cielo,
la mamma, il papà, i fratelli Angelo e
Gabriele, la sorella Sara, la fidanzata
Ilenia, gli amici e i parenti tutti lo ricordano con infinito amore e infinita
nostalgia.
Un ufficio funebre sarà celebrato martedì 8 novembre alle ore 20 nella chiesa
parrocchiale di S. Antonio Abate a Salvirola, unito alla dolce preghiera comunitaria a tutti i defunti dell’anno.
1991
9 novembre
2011
“Vivere nel cuore di chi resta
non è morire”.
Nel ventesimo anniversario della
scomparsa del caro papà
Luigi Tedoldi
la moglie Anna Maria, le figlie Stefania
con Roberto, Simona con Iones, i nipoti
Elena, Erica, Marika e Gionata lo ricordano con immenso affetto.
Una s. messa in memoria sarà celebrata martedì 8 novembre alle ore
17.30 nel Santuario della Madonna
delle Grazie.
1997
9 novembre
2011
“Nel mare del silenzio una
voce si alzò. In una notte
senza confini una luce brillò,
dove non c’era niente quel
giorno. Avevi scritto già il Mio
nome lassù nel cielo, Avevi
scritto già la Mia vita insieme
a te, avevi scritto già di me.
Veglia su di noi, Tu che tanto ci amasti in vita, e guidaci
sempre in ogni istante della
nostra giornata. Un giorno ci
rincontreremo nella casa del
Padre per percorrere insieme
la giusta via della rettitudine
esemplare che ci hai insegnato Tu per primo”.
ti ricordano con tanto affetto la moglie,
i figli, i nipoti e la pronipote.
Torlino Vimercati, 8 novembre 2011
Lucia Riboli
in Raimondi
Giuseppe e Maria unitamente ai figli, il
genero, la nuora, i nipotini, i fratelli e
i parenti tutti la ricordano con sempre
vivo affetto ad amici e conoscenti.
Un ufficio funebre di suffragio sarà
celebrato giovedì 10 novembre alle
ore 20.15 nella chiesa parrocchiale di
Monte Cremasco.
1999
10 novembre
2011
Bagnolo Cremasco, 9 novembre 2011
DITTA
“Riposa nel suo giaciglio chi
ha seguito il retto cammino”.
Nel dodicesimo anniversario della
scomparsa del caro
Giuseppe Cantoni
la moglie Lina, i figli, la figlia, le nuore,
il genero, i nipoti e le pronipoti lo ricordano con immutato affetto.
Bagnolo Cremasco, 4 novembre 2011
Nel quindicesimo anniversario della
scomparsa del caro
Giovanni Zacchetti
Marino Marchesini
la moglie, i figli Federico, Giovanna
con Enzo, Enrica con Santino, il nipote Daniele lo ricordano con affetto e
immutata nostalgia unitamente al caro
cognato
la moglie, i figli, i nipoti e i parenti tutti
lo pensano con infinito affetto.
Una s. messa in memoria sarà celebrata
domani, domenica 6 novembre alle ore
9.30 nella chiesa parrocchiale di San
Giacomo.
1996
5 novembre
2011
“Le anime dei giusti sono nelle mani di Dio”.
il marito, i figli e i parenti tutti la ricordano con immutato affetto.
Una s. messa in sua memoria sarà celebrata domani, domenica 6 novembre
alle ore 18 nella chiesa parrocchiale di
Ombriano.
Nel quindicesimo anniversario della
scomparsa della carissima
Lorenzo Coti Zelati
la moglie, i figli, le figlie, i generi, le
nuore e i nipoti lo ricordano con l’amore di sempre.
Un ufficio funebre sarà celebrato mercoledì 9 novembre alle ore 20 nella
chiesa parrocchiale di S. Maria Maddalena in Cremosano.
A due anni dalla scomparsa della cara
mamma
Romano
Olimpio Irrighetti
(Mac)
Giuseppina Carniti
2011
Nel quinto anniversario della scomparsa della cara
Ornella Margheritti
in Conturba
Stefano Bressanelli
2 novembre
A dodici anni dalla scomparsa del caro
Nel quattordicesimo anniversario della
morte del caro
i figli, i generi, la nuora e i nipoti lo
ricordano con tanto amore unitamente
alla cara mamma
1999
la moglie Eva, i figli Graziella, Agostino, Emilia, Antonio, il genero, le nuore,
i cari nipoti e pronipoti lo ricordano con
immutato affetto.
Un ufficio funebre in sua memoria verrà celebrato nella chiesa parrocchiale
dei Santi Faustino e Giovita Martiri in
Rovereto mercoledì 9 novembre alle
ore 20. Si ringraziano tutti coloro che
sempre lo ricordano.
Montodine, 9 novembre 2011
2005
8 novembre
2011
“Ti amiamo oltre la vita, perché l’amore è spirito e l’anima
non muore mai”.
Nel sesto anniversario della scomparsa
del caro
Crema, 10 novembre 2011
1981
3 novembre
2011
Nel trentesimo anniversario della morte
Jole Gritti
i figli Armando e Luisa con Pierangelo
la ricordano con tanto affetto insieme al
carissimo papà
Marina Beccalli
i figli Egidio con Roberta, Emanuele
con Alessandra, Oscar con Simona,
i nipoti Andrea e Stefano la ricordano
con tanto affetto unitamente al papà
MARMI G. CERUTI
via Rossignoli, 22 - Tel. 0373 / 230082
OMBRIANO - CREMA
LAPIDI - MONUMENTI
SCULTURE - CAMINETTI
Graniti a spessore per tombali
Evaristo Carelli
la moglie Daria e la figlia Elena lo ricordano sempre con amore infinito e
tanto affetto.
Una s. messa di suffragio sarà celebrata
martedì 8 novembre alle ore 9.30 nella
chiesa di San Benedetto.
Mons. Giovanni Bonomi
rimane vivo per la fede e l’esempio testimoniato in diocesi e tra i tanti amici,
i nipoti, pronipoti e parenti tutti che
l’hanno amato.
Una santa messa in suffragio sarà celebrata sabato 5 novembre alle ore 18
nella chiesa di San Bernardino in città.
Pietro Chioda
Andrea Frittoli
Una s. messa di suffragio sarà celebrata
domenica 6 novembre alle ore 10 nella
chiesa parrocchiale di Montodine.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata
venerdì 11 novembre alle ore 20 nella
chiesa parrocchiale di Offanengo.
Il Cremasco 19
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
CASALETTO VAPRIO: in onore dei Caduti
D
omani, domenica 6 novembre, è il giorno della commemorazione del IV Novembre. L’Associazione Nazionale
Combattenti e Reduci presieduta dalla sig.ra Giovanna Ginelli
in collaborazione con il Comune invita tutta la popolazione alla
significativa cerimonia. Alle ore 9.45 il ritrovo in piazza Maggiore e l’incontro con le autorità. Alle 10 il corteo, che in occasione
dei 150° dell’Unità d’Italia è diviso in due momenti: deposizione
della corona d’alloro presso la scuola materna e manifestazioni
al cimitero; alle 10.45 la santa messa di suffragio presso la chiesa parrocchiale di San Giorgio. Interverrà il corpo bandistico
“Igino Robbiani” di Soresina che terrà anche un concerto sul
sagrato. “L’amministrazione comunale ha versato un contributo
di 350 euro alla nostra associazione e anche la Bcc Cassa Rurale
Adda e Cremasco, filiale locale, ha erogato, in questi giorni, un
contributo a nostro favore. Sentitamente li ringraziamo – affermano i rappresentanti dei Combattenti e Reduci – per l’attenzione e la sensibilità alle nostre iniziative”.
LG
MONTODINE
Nuove “voci”
nel Bilancio
AUMENTA IL CONTRIBUTO
PER LA SCUOLA MATERNA
VAIANO CREMASCO: rimpasto tranquillo
M
entre pare che in seno alla maggioranza consigliare PdlLega vaianese sia, oggi, tutto tranquillo (c’è stata una redistribuzione di cariche e competenze tra gli assessori), Graziano
Baldassarre, già presidente del Consiglio comunale, ha accolto
con piacere il nuovo assessorato che il sindaco Domenico Calzi
gli ha affidato, quello riguardante la manutenzione del territorio
e del patrimonio comunale, la sicurezza, la viabilità e le relazioni
con il pubblico. Incarico per il quale non percepirà nulla, avendo
rinunciato all’indennità di carica prevista. Come si ricorderà, nel
frattempo, alle Politiche giovanili, dopo le dimissioni di Loda per
motivi di lavoro, è stata data delega a Luca Caraffini.
CASALETTO VAPRIO: borse di studio
A
ppuntamento con le borse di studio domani, domenica
6 novembre, nel pomeriggio. Alle ore 16, presso la sala
polifunzionale della comunità, la “Chiesa Vecchia”, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Marcello Bergami
provvederà infatti alla consegna dei premi in denaro agli studenti meritevoli del paese. Quattro i ragazzi casalettesi che riceveranno la borsa di studio relativa all’anno scolastico 20092010. Per la scuola media saranno premiati (con ben 250 euro
a testa) Greta Ginelli e Giulia Zambelli; per le superiori 300
euro andranno a Nelson Mallé Ndoye; per la sezione dedicata
all’università l’assegno da 350 euro spetterà a Federica Denti.
Insieme al primo cittadino e agli assessori del Comune interverrà Giorgio Merigo, presidente della Banca dell’Adda e del
Cremasco-Cassa Rurale, che da sempre sostiene l’iniziativa ed
eroga un contributo.
LG
BAGNOLO CREMASCO: Scuola genitori
L’
A.Ge di Offanengo, in collaborazione con la parrocchia e l’amministrazione comunale di Bagnolo Cremasco, organizza la Scuola genitori 2011, presso la sala riunioni
del Movimento Cristiano Lavoratori (MCL) bagnolese. Il
terzo incontro (dei quattro totali) sarà lunedì prossimo 7 novembre. Si parlerà di come Aiutare i figli a conoscersi e a costruire il senso del proprio valore; il lunedì successivo ecco invece
Diversi modi di comunicare con i figli.
MONTODINE: domani, ricordo dei Caduti
L
a comunità di Montodine ricorda domani, domenica 6 novembre, la ricorrenza patriottica del 4 Novembre, momento
in cui si rende particolare onore ai Caduti di tutte le guerre. La
cerimonia – organizzata dall’Associazione Combattenti, Reduci
e Simpatizzanti e dall’amministrazione comunale – prevede per
le ore 9.15 il raduno in piazza XXV Aprile, quindi alle ore 10 la
santa messa di suffragio in chiesa parrocchiale. Al termine della
celebrazione il corteo, accompagnato dalla Banda di Casaletto
Ceredano, raggiungerà il monumento ai Caduti in piazza Patrioti dove, intorno alle ore 11, si svolgerà il momento commemorativo ufficiale: l’alzabandiera, la posa della corona d’alloro, la
preghiera e i discorsi di circostanza. Il presidente dei Combattenti, Reduci e Simpatizzanti cavalier Giuseppe Danzi e il sindaco
Omar Bragonzi invitano la cittadinanza alla partecipazione.
G.L.
di GIAMBA LONGARI
U
n paio di variazioni di Bilancio, l’approvazione di un regolamento e di una convenzione sono i punti che hanno caratterizzato,
la sera di giovedì 3 novembre, il Consiglio comunale di Montodine. Una riunione prevalentemente “tecnica”, ma nella
quale non sono mancati spunti
d’interesse, così come alcune
comunicazioni fornite dal sindaco Omar Bragonzi in chiusura di seduta.
Tra i movimenti che riguardano il Bilancio, figura anche
il saldo del contributo erogato
alla scuola materna. Come ha
spiegato l’assessore Elio Marcarini, a inizio anno l’amministrazione comunale aveva previsto una somma
di 35.000 euro, ma essendo aumentato il numero degli iscritti c’è ora un incremento di 4.463
euro: in pratica, il contributo è pari a 540 euro
per ogni bimbo iscritto. L’operazione è stata approvata con voto unanime.
Sempre nell’ambito dello strumento contabile, Marcarini ha segnalato una serie di riformulazioni. Le novità economiche hanno consentito al Comune di acquistare un’autovettura in
sostituzione della vecchia e anche una betoniera che servirà soprattutto per i lavori cimiteriali, mentre altre somme restano a disposizione.
Tali variazioni hanno ricevuto
l’okay della maggioranza e di
Marilena Pedrinazzi del gruppo d’opposizione Pdl-Udc, da
Marco Locatelli e Marco Cristiani della Lega Nord, invece,
è giunto un voto d’astensione.
Lega astenuta anche sull’approvazione del regolamento per
gli affidamenti di lavori, forniture e servizi in economia, regolamento che è il frutto di un
ottimo lavoro svolto dal segretario e dal tecnico comunale. L’obiettivo è quello di snellire le
pratiche e favorire pure benefici economici, garantendo sempre l’imparzialità e la trasparenza
nell’affidamento di determinati appalti.
All’unanimità è stato poi approvato lo sche-
PER LA NUOVA
CASERMA
I TEMPI
SI FANNO
BIBLICI
di GIAMBA LONGARI
N
uovo botta e risposta a Montodine tra il consigliere comunale d’opposizione Marco Boffini
e il sindaco Omar Bragonzi.
Dopo la viabilità, stavolta l’oggetto in discussione – che si trascina dall’estate – è il ritardo nella
presentazione della documentazione necessaria per partecipare
al bando regionale dei Distretti del
Commercio, ritardo che, di fatto,
ha precluso ai commercianti del
paese e degli altri Comuni coinvolti la possibilità di godere delle
opportunità correlate al progetto.
Va ricordato che siamo di fronte a un’operazione complessiva
concordata tra i sindaci: con Capergnanica – Comune capofila –
fanno parte del gruppo Casaletto
Ceredano,
Credera-Rubbiano,
Montodine, Moscazzano, Ripalta
Arpina, Ripalta Cremasca e Ripalta Guerina. Le amministrazioni
comunali avevano deciso di delegare l’ASVICOM a curare la pratica
nella sua interezza: purtroppo, tra
quest’ultima e la Regione Lombardia sono intercorse diverse problematiche nella fase di presentazione
on-line della domanda, con una
tempistica errata che ha quindi impedito l’accesso al bando. Un “in-
Il palazzo municipale di Montodine
ma di convenzione per l’affidamento del servizio di Tesoreria comunale: il 31 dicembre, infatti, scade l’attuale accordo con Banca Cremasca
e si dovrà provvedere al nuovo contratto quinquennale. Il sindaco ha rilevato l’ottimo rapporto instaurato con Banca Cremasca, la quale ha
destinato risorse ai servizi sociali e sostenuto altre attività sul territorio. L’auspicio, pertanto, è
quello di poter confermare tali benefici anche in
futuro, con la stessa banca o con un altro istituto
(possono partecipare alla gara per la Tesoreria le
banche che hanno uno sportello in paese o che,
eventualmente, lo apriranno).
In conclusione, alcune comunicazioni del
sindaco. Oltre alla vicenda “Distretti del Commercio” (ne riferiamo nell’articolo sottostante),
Omar Bragonzi ha fatto il punto sulla vicenda
della nuova – sospirata – caserma dei Carabinieri, per la quale Montodine ha già messo a
disposizione l’area. In una recente riunione in
Prefettura a Cremona s’è preso atto dell’ennesimo slittamento dei tempi di costruzione da parte del Ministero competente: se si considera che
a Ostiano sono in ballo da 12 anni, si capisce
purtroppo che i tempi si fanno biblici...
MONTODINE
Distretti del Commercio,
un’occasione mancata
BOTTA E RISPOSTA
BOFFINI-BRAGONZI.
L’ASVICOM RITARDA
E MANCA IL
BANDO REGIONALE
cidente” mal digerito dai Comuni
e che ha impedito ai commercianti
di prender parte ai benefici previsti
dalla Regione.
Il ritardo e l’occasione perduta hanno scatenato anche Marco
Boffini. L’esponente della minoranza Pdl-Udc ha quindi presentato un’interrogazione, rivolgendo
al sindaco una serie di domande
utili per comprendere i fatti e per
valutare eventuali responsabilità
in una vicenda che, rileva Boffini,
così malamente gestita “frena il
potenziamento e la valorizzazione
del tessuto economico locale”.
Omar Bragonzi risponde ricordando innanzi tutto che Capergnanica era il Comune capofila dell’operazione e che l’ASVICOM era
l’associazione che, con l’aiuto delle
amministrazioni, aveva il compito
di costruire il progetto, recuperare
le planimetrie e gli allegati al progetto stesso, inserendo poi il tutto
in via informatica. “Purtroppo –
osserva il sindaco montodinese –
l’ASVICOM è partita tardi e non ha
ultimato l’inserimento dei dati in
tempo utile per accedere al bando:
tutto ciò nonostante l’impegno dei
Comuni, Montodine per primo,
nel fornire con una celere tempistica la documentazione di loro competenza”. L’ASVICOM ha informato
dell’accaduto tutti i commercianti
che hanno partecipato al bando e
ha comunque chiesto alla Regione
Lombardia l’accreditamento come
“Distretto dell’Insula Fulcheria”,
in modo da poter partecipare a
futuri bandi per il finanziamento
dei Distretti già aperti, offrendo ai
commercianti altre opportunità.
Rimane, però, l’amaro in bocca
di fronte alle mancanze: “Per la
presentazione del bando – insiste
infatti Bragonzi – c’era tutto il tempo necessario”.
Alla domanda di Boffini su “chi
intende assumersi la responsabilità
di quanto successo”, il sindaco risponde: “La nostra amministrazione no di certo. Lascio a te l’arduo
compito di trovare il colpevole”.
Altre notizie, come sempre,
sono state e saranno fornite dal
sindaco e dalla Giunta nella sede
istituzionale e appropriata dell’aula consiliare. Nei Comuni coinvolti
nell’operazione, intanto, i commercianti che avevano mostrato
interesse nei confronti del progetto
sono stati informati: certamente
non l’hanno presa bene. Già, da
qualsiasi lato la si guardi, resta in
ogni caso una figuraccia…
DENTIERA ROTTA!!!
RIPARAZIONE IMMEDIATA
Puliture e lucidature
telefonando al n. 0373 / 83385
CREMA - Via Podgora, 3 - (Zona Villette Ferriera)
LABORATORIO ARTIGIANALE
- confezioni su misura -
a
r
u
s
i
m
u
s
e
e
t
n
Pellicce pro
o
l
l
e
d
o
m
a
e
s
s
e
Rim
a
r
u
t
i
l
u
P
e
i
n
o
Riparazi
MOSCAZZANO
piazza Gambazzocchi, 6
tel. 0373 66414
20
Il Cremasco
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
OFFANENGO
SERGNANO
Patrini: “La crisi
frena i progetti”
Stoccato più gas
nelle sedi della “Stogit”
C’
DIMISSIONI DI MANTOVANI: PER ORA
L’INTERIM DEL BILANCIO RIMANE AL SINDACO
A
nche il sindaco di Offanengo Gabriele Patrini, da noi contattato sulla questione delle
dimissioni dell’assessore comunale al Bilancio
Luca Mantovani, ha addotto quale motivazione
a possibili ragioni di tempo, dovute anche al fatto che “Luca Mantovani è persona estremamente scrupolosa e precisa e la tempistica adeguata
per occuparsi di un assessorato come quello al
Bilancio potrebbe avere giocato
in questa sua decisione”.
Fino alla nomina di un nuovo assessore, l’interim è nelle
mani del sindaco che, insieme
alla Giunta, curerà probabilmente anche il Bilancio di
previsione per il 2012. Anche
perché inserire un nuovo assessore in questo momento non è
cosa semplice. Non si devono
dunque ipotizzare contrasti con
altri assessori, anche se, come lo stesso Patrini
dichiara, “alcuni possibili attriti all’interno di
una Giunta comunale non mancano mai, ma
sempre in termini di confronto e scambio; mi
preoccuperei se questo non accadesse”.
Per quanto concerne il Comune, Gabriele Pa-
trini sottolinea a più riprese il difficile momento
economico, anche in relazione al Bilancio: “Al
di là delle spese obbligate, non c’è molto da
amministrare alla luce delle scarse risorse che
i Comuni hanno a disposizione. Si dovranno
inoltre considerare le priorità per le pur necessarie opere di manutenzione e ipotizzare eventuali aumenti di alcune tesse per poter portare
avanti alcune opere”. E le idee
e la volontà di realizzare opere
pubbliche non mancano: dall’asilo nido alla ultimazione dei lavori presso l’edificio che ospita
la Biblioteca comunale (anche
se per quest’ultima la copertura
economica c’è quasi per intero)
e, ancora, i rondò in zona Colmark e alla fine del paese, dove
la strada interna si immette
sulla statale, tutte opere che richiedono investimenti e risorse che per ora sono
scarse. Alcune entrate potrebbero essere ricavate dalla nuova zona PIP che il Comune intende
realizzare in aree che si affacciano sull’ex Serenissima in direzione Romanengo.
Sempre Patrini ci conferma che “inizialmente
OPERE
PUBBLICHE,
TANTE IDEE
MA POCHE
RISORSE
di LUCA GUERINI
U
na serie di iniziative culturaliricreative si affacciano all’orizzonte. Il prossimo weekend e
quello successivo si annunciano
ricchi di appuntamenti da non
perdere. Il primo è quello con
l’annuale cerimonia di consegna
delle borse di studio organizzata
dal Comune in collaborazione con
la famiglia Zambonelli e la Banca
dell’Adda e del Cremasco-Cassa
Rurale del presidente Giorgio Merigo. L’amministrazione comunale
invita tutti per sabato prossimo, 12
novembre, alle ore 21 presso la sala
teatro dell’oratorio parrocchiale.
Oltre ai premi in denaro 2011 dedicati alla memoria dell’indimenticato pastore don Lino Zambonelli,
saranno anche attribuiti riconoscimenti sociali e sportivi. Immancabile la musica per creare la giusta
atmosfera: diversi bellissimi brani
saranno eseguiti dal maestro Mauro Bolzoni al pianoforte.
Il giorno successivo, domenica
13, spazio invece alla Giornata
dell’Anziano, come sempre dedicata agli ultra-sessantacinquenni residenti in paese. Tutti coloro che
nell’anno 2011 avranno tagliato il
traguardo del 65esimo anno d’età
potranno partecipare al pranzo
vi era stato un interessamento per circa 10.000
metri quadri da parte di un imprenditore, al
quale se ne sarebbero aggiunti altri, ma ora la
crisi ha fermato questo progetto. Tuttavia, si sta
valutando la richiesta di altri imprenditori per
decidere come procedere. C’è poca liquidità in
giro, sia nelle ditte che nelle banche. “Questo è
un freno per lo sviluppo” chiosa, con realismo,
Gabriele Patrini.
Nel frattempo, è giunto in redazione un comunicato stampa curato dal gruppo Quelli che
Offanengo che riporta integralmente il testo della
lettera con la quale Luca Mantovani ha rassegnato le dimissioni: “Caro Gabriele, con la presente comunico le mie dimissioni dall’incarico
di assessore al Bilancio e all’URP rimettendo
nelle tue mani le deleghe conferite”.
“Una missiva che non soddisfa”, dichiara
Corlazzoli, che aggiunge: “A lui, visto che non
lo ha ancora fatto pubblicamente la maggioranza, va il mio personale ringraziamento per l’impegno di questi anni. Auspico che possa essere
coerente fino alla fine, dando ai cittadini qualche spiegazione in più di quelle date al sindaco
nella missiva ufficiale”.
CHIEVE
Momenti ricreativi
per il prossimo weekend
Anziani, un momento in allegria
organizzato dall’amministrazione; gli inviti sono già stati distribuiti nei giorni scorsi e le adesioni
verranno raccolte presso l’edicola
IZANO: gita a Perugia per “Eurochocolate”
U
na comitiva di circa un centinaio di cittadini di Izano, guidata
dall’ex sindaco Luigi Tolasi, sabato scorso è partita per una
spedizione all’Eurochocolate, la famosa manifestazione che si svolge a Perugia. Si è trattata di una gita dall’intenso sapore di cioccolato, che ha avuto come prima tappa proprio S. Sisto, la frazione
della città dove ha sede la famosa azienda “Perugina”.
Immersi in un mare di coloratissimi cioccolatini, tutti i partecipanti hanno potuto fare man bassa di ogni leccornia offerta
loro dai generosi addetti ai lavori, che hanno apprezzato l’interessamento della comitiva izanese nei confronti del procedimento
necessario alla produzione dei cioccolatini. Affidato alle mani di
esperti cuochi, il cioccolato veniva inserito in appositi macchinari
per la fusione, quindi versato nei fantasiosi stampini per arrivare
nelle case dei consumatori italiani ed europei. Tra una degustazione e l’altra, la golosa comitiva ha trascorso l’intera giornata facendo tappa anche all’Eurochocolate. Qui è stato possibile apprezzare
le diverse creazioni di puro cioccolato, che non hanno niente da
invidiare alle firme delle più pregiate opere artistiche. Per le calorie, nessun problema: il prossimo appuntamento prevede infatti un
intero weekend per sciare sulle nevi di Ponte di Legno.
Silvia Bissa
Gabriele Patrini,
sindaco di Offanengo
Pollastri oppure presso gli Uffici
comunali. Il programma della
giornata prevede alle ore 10.30
la santa messa celebrata dal par-
M.Z.
roco don Mario Botti nella chiesa parrocchiale di San Giorgio e
alle 12.30 il ritrovo per il pranzo
presso un ristorante chievese, il
tutto allegramente contornato da
premi, canti e balli. La quota di
adesione, per chi volesse partecipare non avendo i requisiti, ovvero almeno 65 anni, è di 29 euro.
Per il 19 novembre la Commissione Biblioteca ha, infine, fissato
la presentazione del libro Una storia al femminile di Luna Boschiroli, storie di donne cremasche dagli
anni ’30 al voto del 1946.
“Storie di vita femminile che
vengono alla luce dopo oltre 70
anni. Testimonianze di chi, nella
sua semplicità, ha qualcosa da
raccontare, ha contribuito nel suo
piccolo agli eventi femminili. È la
voce di chi è sempre stata in silenzio”, recita l’invito alla serata (ore
21 presso la sala multiuso di via
del Guado). All’appuntamento
sarà presente il gruppo spontaneo di canto popolare di Bagnolo
Cremasco “Quando la gente cantava”, che proporrà note canzoni
del dialetto cremasco.
Al termine della serata, a tutti
i presenti verrà offerto un gustoso assaggio di dolci tradizionali.
Un motivo in più per rispondere
affermativamente all’invito.
CENTRO “S. LUIGI”: incontro con don Pozza
È
soprannominato “don Spritz” perché la sua opera di evangelizzazione si svolge anche nei locali dove i giovani consumano l’aperitivo. Dopotutto, il Signore chiama in ogni momento.
Anche al bar. In realtà, il suo nome è don Marco Pozza e i suoi
occhi comunicano gioia e speranza. Sentimenti forti, cristiani
per eccellenza, che il giovane sacerdote vicentino ha trasmesso
anche ai ragazzi che giovedì scorso, 27 ottobre, ne hanno ascoltato le parole presso il Centro Giovanile “San Luigi” (nella foto,
un gruppo di giovani con don Marco, terzo da sinistra).
L’incontro con il vulcanico sacerdote si è svolto nell’ambito
del progetto Vero su Bianco, un percorso motivazionale che la
struttura di via Bottesini, diretta da don Lorenzo Roncali, ha
lanciato per il secondo anno consecutivo. Nel corso della serata,
l’ospite ha anche presentato il suo libro dal titolo Penultima lucertola a destra, un viaggio di emozioni e passioni che don Pozza ha
rielaborato a partire dalla sua esperienza di vice parroco prima e
di cappellano della Casa di Reclusione di Padova poi, a contatto
con numerosi giovani di ogni estrazione sociale.
Il laboratorio Vero su Bianco prosegue con un nuovo appuntamento fissato per giovedì 10 novembre alle ore 21, sempre al
Centro Giovanile “San Luigi”.
è stato un incremento di gas stoccato nelle sedi “Stogit” di
Sergnano.
“Sì, è stato immagazzinato un maggior quantitativo di gas, ma
non c’è stato un incremento delle strutture esterne. Il Comune
con questo dato dovrebbe avere una compensazione ulteriore”,
riflette il sindaco Gianluigi Bernardi.
Il risultato ottenuto è dovuto alla sovrappressione attuata in
questo ultimo periodo. Il mese scorso, il Ministero dello Sviluppo
Economico ha autorizzato un ulteriore periodo di sperimentazione di 90 giorni di sovrappressione del 107 per cento. Questo
consente al deposito di incrementare la propria capacità di 350
milioni di metri cubi.
Questa sperimentazione ha preso il via all’inizio dell’anno e la
scorsa primavera, nel mese di maggio, al termine della seconda
fase sperimentale, è stata presentata una istanza di autorizzazione
all’esercizio. Per acquisire ulteriori elementi tecnici è stato autorizzato così un altro periodo di prova che porta a un considerevole incremento di gas stoccato, che lo scorso anno era stato di oltre
un milione e mezzo di metri cubi (1.600.000 per la precisione).
Nel nostro territorio (oltre a Sergnano, la “Stogit” ha sedi anche a Ripalta Cremasca) si trova il 30 per cento della riserva di
gas nazionale, ammontante a circa 10 milioni di metri cubi, una
quantità che potrebbe lievitare, visto che in previsione c’è la realizzazione di un altro sito alla “Melotta”.
L’amministrazione comunale sergnanese segue sempre da vicino l’attività della “Stogit”, da cui ha appena incassato 70.000
euro “equivalente al 50 per cento del compenso dovuto per
l’attività svolta –precisa il sindaco Bernardi –. In tempi celeri
sapremo se potremo pretendere o meno l’ICI (Imposta Comunale sugli Immobili) dalla ‘Stogi’t stessa: noi siamo fiduciosi e
speriamo di riuscire a incassare 140.000 euro l’anno. Lo scorso
giugno è stato introitato il 50 per cento, a fine mese sapremo
se potremo fare affidamento su altri 70.000 euro. Non avendo
questa certezza – conclude il sindaco – come già evidenziato
la scorsa settimana, a Bilancio non è stata iscritta questa cifra,
pertanto abbiamo provveduto a effettuare qualche sforbiciata su
alcuni capitoli di spesa”.
El
ISTITUTO “MUNARI”: calcio solidale in carcere
N
ella mattinata di venerdì 28 ottobre, la Casa Circondariale di Cremona ha ospitato un singolare quadrangolare
di calcio tra una rappresentativa di studenti del liceo Artistico
“Munari” e una sorprendente compagine di detenuti allenata
dal sig. Gigi Bertoletti, operatore volontario della UISP, (Unione
Italiana Sport per Tutti) nonché allenatore delle squadre giovanili della Sospirese.
I ragazzi del “Munari”, accompagnati dai loro insegnanti di
educazione fisica, professori Patrizia Avanzi e Pietro Frittoli,
hanno dato vita a tre combattuti incontri sul campetto in sintetico dell’istituto di via Cà del Ferro, dimostrando una buona
preparazione, ma subendo sonore sconfitte da parte dei detenuti, che hanno messo in mostra un buon affiatamento di squadra
e pure alcune interessanti individualità.
Alla fine degli incontri, l’allenatore Bertoletti ha fatto omaggio
a tutti i suoi giocatori di sgargianti tute rosse, donate dall’A.C.
Cremonese per gentile intercessione dell’ing. Arvedi.
Alla presenza del comandante degli agenti di Polizia Penitenziaria, l’ispettore capo Angelo Grassadonia, e dei dirigenti
UISP Maurizio Romani e Natale Azzini, tutti i promotori hanno
espresso la loro soddisfazione per aver colto gli obiettivi umanitari dell’iniziativa, che vanno ben oltre gli aspetti agonistici delle
partite disputate.
Ancora una volta, il Progetto Carcere dell’UISP cremonese ha
reso tangibili i valori dello “sport per tutti-nessuno escluso” e ha
confermato l’impegno a effettuare nella primavera prossima la
corsa podistica nazionale denominata Vivicittà Porte Aperte su un
percorso interno alla Casa Circondariale.
TRESCORE: calendario 2012, ditte in vetrina
L’
amministrazione comunale trescorese, supportata da alcuni inserzionisti, ha dato alle stampe con “Grafiche Franciacorta” un bel calendario del 2012, prodotto interamente a
colori. Trescore Cremasco che lavora il titolo dato all’album che
accompagnerà la popolazione per tutto il prossimo anno, distribuito per augurare un buon Natale e un felice anno nuovo ai
residenti. Significativa la scelta di mettere “in vetrina” le attività
del paese in questo momento di crisi che ha colpito l’intero territorio nazionale.
Sulla copertina del calendario il bel palazzo comunale, centro
dell’azione politico-amministrativa locale, sul retro l’omaggio
centenario al corpo bandistico di “Santa Cecilia” in uniforme
“alpina”. Sfogliando l’almanacco, s’incontrano i negozianti del
paese ritratti all’interno dei propri punti vendita.
Dopo i primi mesi, ecco una foto dell’inaugurazione della classica fiera di primavera promossa da chi è al governo da
qualche anno: assessori e sindaco brindano col presidente della
Provincia Massimiliano Salini e con il presidente del Consiglio
comunale di Crema Antonio Agazzi.
Poi, ancora spazio alle attività trescoresi e alle ditte locali fino
a novembre-dicembre. Qui quattro fotografie mostrano momenti di vita quotidiana della comunità e alcune bellezze artistiche:
la Madonna della Neve, la festa Natale con noi che ogni anno riscuote grande successo, la manifestazione ecologica Rifiutando,
per cui vale lo stesso discorso, e una strada bianca all’interno
del Parco Agricolo del Moso. Proprio in questi giorni, sull’argomento, il sindaco Giancarlo Ogliari si è ritrovato con i rappresentanti delle altre cinque amministrazioni coinvolte per cercare
d’individuare una linea d’azione comune per la valorizzazione
del PLIS e il suo sviluppo (ne parliamo nell’apertura della sezione Cremasco).
Tornando al calendario, non potevano mancare i numeri utili
del paese, Comune, Scuole, Posta, farmacia, Pro Loco, associazioni sportive, Parrocchia e oratorio. La distribuzione del calendario è già cominciata.
Luca Guerini
Il Cremasco 21
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
PALAZZO PIGNANO
CAPRALBA
Festa grande
alla nuova Rsa
INAUGURATA DOMENICA
LA “RESIDENZA GUERRESCHI”
di ANGELO MARAZZI
Q
uasi un migliaio di persone han partecipato domenica pomeriggio all’inaugurazione della Residenza Guerreschi, la RSA realizzata
dall’imprenditore Gianluigi Guerreschi, con le
figlie Grazia e Livia, in via Crema.
Prima del taglio del nastro il sindaco del
paese Pierluigi Lanzeni ha richiamato il ruolo svolto dall’amministrazione – promuovendo l’acquisizione dell’area dalla Fondazione
dell’Istituto nazionale dei Tumori di Milano,
che l’aveva avuta in lasciato dalle ex sorelle
Franceschini – e sottolineato la valenza dell’intervento per la comunità, che attraverso opportune convenzioni potrà beneficiare di alcuni
servizi sanitari previsti per gli ospiti.
Apprezzamenti per l’iniziativa del privato
son stati poi espressi dal presidente dell’amministrazione provinciale Massimiliano Salini
e dall’assessore regionale Gianni Rossoni. I
quali hanno evidenziato il coraggio della famiglia Guerreschi a realizzare l’impegnativo
progetto anche nell’attuale momento di crisi.
Soffermandosi in particolare sulle motivazioni
che hanno spinto all’investimento e richiamate
L’
area che circonda il fiume
Serio diverrà punto di aggregazione importante per gli
abitanti di Pianengo anzitutto,
ma anche dei Comuni limitrofi?
Di recente è stata sottoscritta una convenzione tra il Parco
regionale del nostro importante
corso d’acqua e il Comune di
Pianengo, che si avvarrà della
collaborazione dell’associazione
“Amici del verde” per la manutenzione e la gestione di aree di
sosta di proprietà del Parco destinate, appunto, alla fruizione
ricreativa.
Gli appezzamenti in questione
sono poco distanti dal SIC (Sito
di Importanza Comunitaria),
vale a dire la Riserva Naturale Palata del Menasciutto, caratterizzata
proprio dalla presenza di un’area
di sosta attrezzata accessibile a
tutti (nella foto, uno scorcio).
“Parco e Comune intendono collaborare fattivamente per
far sì che le aree in questione
siano ben utilizzate e mantenute, evitando così l’ingenerarsi
di fenomeni di abbandono e
di atti impropri che potrebbero portare e innescare degrado
nelle aree, data la particolare
localizzazione, isolate rispetto
alle principali vie di accesso alle
VA
NUO
URA
T
R
E
AP
Debiti fuori Bilancio,
il parere del Revisore
N
Luigi Guerreschi con la nipote Sara al taglio del nastro
insieme alle figlie Grazia e Livia, al Vescovo e alle autorità
dalla figlia Livia nell’intervento di benvenuto a
Vescovo, autorità e convenuti: ricordare i genitori del signor Luigi, papà Angelo – anch’egli
muratore, come il nonno Luigi Bonifacio – e
mamma Lina, con una struttura per l’assistenza agli anziani d’alto livello, per consentire a
persone che si trovano a percorrere questo
tratto del cammino della vita di trascorrerlo
serenamente, in un ambiente idoneo e confortevole. Considerazioni condivise anche
dalla senatrice Cinzia Fontana, che s’è a sua
volta congratulata con il signor Luigi – di cui
fra l’altro proprio domenica ricorreva il 72°
compleanno – per lo spirito imprenditoriale,
l’eccellenza delle tecnologie adottate nella realizzazione – dai materiali eco-compatibili alle
pompe di calore geotermiche, dall’impianto
fotovoltaico al sistema di riutilizzo delle acque
piovane – e le finalità dell’iniziativa.
Il signor Luigi ha affidato il taglio del nastro
alla nipote Sara, affiancata da mamma Grazia
e circondata dalla zia Livia e dalle autorità.
Il vescovo Oscar Cantoni ha quindi celebrato la santa messa nella cappella della Residenza, dedicata a Sant’Antonio di Padova, verso il
quale la famiglia Guerreschi ha una particolare
venerazione. Benedicendo la mensa per l’Eucarestia e l’intera RSA che da lunedì prossimo
accoglierà i primi ospiti.
I molti convenuti hanno potuto finalmente
visitare la struttura, che da diverso tempo attira l’attenzione per l’eleganza delle finiture e
ancor più al calar della notte per i suggestivi effetti luministici. Passando per le ampie e ariose
camere a due posti, tutte con servizio igienico
interno e letti per deambulazione assistita, gli
ambulatori medici, la palestra per attività fisioterapiche, il soggiorno polifunzionale e la grande sala ristorante, in cui poi è stato imbandito
un ricchissimo buffet, preparato nell’attigua
cucina; ma anche passeggiando per l’area verde tutt’intorno – di circa 8.000 metri quadrati –
piantumata e attrezzata con vialetti, panchine,
fontanelle, oltre che per la corte con al centro
la vasca di raccolta delle acque d’alimentazione degli impianti antincendio e d’irrigazione,
nonché dei getti d’una rilassante fontana.
E la grandiosa festa inaugurale è infine...
esplosa in uno spettacolo di fuochi d’artificio
che ha sorpreso e lasciato stupefatti tutti i presenti. Molti dei quali si son via via complimentati con il signor Luigi e le figlie Grazia e Livia.
uovi sviluppi sulla questione “debiti fuori Bilancio”
del Comune di Palazzo. Il sindaco Rosolino Bertoni (nella foto)
ha avuto conferme da parte del
Revisore dei conti circa appunto
i debiti accumulati dall’amministrazione precedente.
Il primo cittadino ha letto il
documento datato 27 ottobre
della dott.ssa Maria Alessia Valcarenghi durante l’assemblea
pubblica a Scannabue davanti a
oltre cento cittadini.
In pratica, nel corso del 2011
sono giunte in Comune fatture
non coperte dal punto di vista
finanziario che vanno inquadrate come passività fuori Bilancio,
“lavori di natura straordinaria
effettuati in base a ordinanza del
sindaco (era Antonio Ginelli),
senza che sia stato assunto un
impegno di spesa di Bilancio”.
Come noto, si tratta di oltre
205.000 euro che ora dovranno
essere trovati da chi è al governo.
Anzi, il Revisore dei conti invita
chiaramente l’amministrazione
attuale “ad attivarsi senza indugio al riconoscimento dei debiti
fuori Bilancio sopra indicati
proponendo idonea copertura in
Consiglio comunale in quanto lo
stesso è l’unico soggetto deputato a tale compito e a inoltrare
tutta la documentazione alla
Corte dei Conti della Lombardia
PIANENGO
Comune–Parco del Serio,
“verde” convenzione
aree”, chiarisce il sindaco Ivan
Cernuschi. Per questo obiettivo
farà la sua parte l’associazione
pianenghese “Amici del Verde”,
che si è dichiarata disponibile a
collaborare con Comune e Parco
nella gestione delle aree attrezzate e delle relative porzioni ricche
di vegetazione.
Il Consorzio del Parco si impegna a installare presso le aree
in questione appositi contenitori
per la raccolta differenziata dei
rifiuti (carta, plastica, vetro, alluminio, indifferenziata), oltre
che nell’installazione di un compostore per la frazione umida
(anche proveniente dagli sfalci
delle aree boscate) per consentire ai visitatori di conferire i loro
rifiuti e, contemporaneamente,
L’ASSOCIAZIONE
“AMICI DEL VERDE”
DARÀ IL SUO
PREZIOSO
CONTRIBUTO
sviluppare una maggiore coscienza ecologica verso il tema
della differenziata. Il Parco s’impegna anche a ripristinare le aree
in stato di abbandono, installare
in tutte le aree attrezzate del Parco un cestino (dalla forma e nei
materiali che ben si integrino nel
contesto naturalistico) per la raccolta indifferenziata, a eseguire il
Per l’igiene della casa
primo intervento (sfalci) lungo i
sentieri, a mettere a disposizione
dell’amministrazione comunale
e dell’associazione i materiali e
le attrezzature necessarie al fine
di consentire le attività previste,
oltre a impegnarsi a finanziare
l’acquisto di quei materiali (falci, rastrelli o altro) e attrezzature
che, eventualmente e di comune
accordo, verranno definiti indispensabili per una migliore fruizione dell’area, compatibilmente
con le risorse generali di bilancio.
Di contro, il Comune di Pianengo, avvalendosi dell’importante contributo degli “Amici del
Verde”, si impegna a provvedere
all’allontanamento dalle aree dei
rifiuti lasciati dai visitatori negli
Solo prodotti
professionali
e al sottoscritto Revisore”.
“Allo stato attuale – è la premessa – non risulta rispettato
l’art. 191 del Tuel”.
Bertoni e la sua Giunta hanno
già ipotizzato come recuperare gli oltre 205.000 euro: “Dovremo aumentare l’IRPEF dello
0,2% per i prossimi due anni.
Ginelli ci costringe a mettere le
mani nelle tasche dei cittadini”,
aveva detto in conferenza stampa 15 giorni fa il sindaco. Combattendo l’evasione fiscale (ICI,
TARSU e IRPEF) e con una serie
di risparmi (tra cui 130.000 per
l’impianto sportivo, ora non più
gestito da SCS ma dalla locale
società sportiva) si provvederà a
ripianare “il buco”. La speranza
degli amministratori è che i debiti fuori Bilancio non aumentino,
ma “purtroppo ci aspettiamo sia
così, in quanto ci sono ancora
situazioni in via di definizione”.
Luca Guerini
appositi contenitori, alternativamente secondo il calendario della raccolta presso il Comune di
Pianengo, conferendoli in luogo
individuato.
Tra le idee da sviluppare,
sempre in collaborazione con
il Parco, attività didattiche con
la partecipazione di ragazzi o
adulti e giornate-evento aperte
al pubblico presso l’area, volte a
sensibilizzare la popolazione alle
tematiche ambientali, vista la
particolare sensibilità dei luoghi,
da preservare il più possibile da
fonti di disturbo per la flora e per
la fauna.
L’associazione di Pianengo effettuerà periodicamente e secondo l’andamento meteorologico
stagionale le bagnature necessarie a garantire l’affrancamento
della giovane piantagione, nonché gli sfalci che si rendano necessari, soprattutto intorno alla
vegetazione del nuovo impianto,
ma anche intorno alle altre aree
attrezzate presenti nel Parco e
lungo i sentieri. Garantirà altresì
lo svuotamento dei cestini.
Gli “Amici del verde” riceveranno un contributo annuo di
500 euro per la collaborazione
prestata.
LA QUALITÀ È DI CASA.
Per il tuo amico a 4 zampe:
TOILETTATURA
PER CANI E GATTI
Ditte farmaceutiche:
— PIANENGO —
Via Roma 13/A
Tel. 0373 74212
ACCESSORI E GIOCHI
Da noi trovi:
mantenimenti e diete
cani e gatti
...e tante altre
ORARIO: lunedì mattina chiuso - pomeriggio 15.00-19.00
Da martedì a sabato: mattina 9.00-12.30 pomeriggio 15.00-19.00
Per la tua casa scegli la qualità e la
professionalità. Mobili delle migliori
marche, progettazione su misura,
laboratorio interno per rispondere a
qualsiasi esigenza o idea, montaggio
accurato e pagamenti personalizzati
sono solo alcuni dei tanti vantaggi di
Dossena Arredamenti.
Contattarci non costa nulla, il preventivo è
gratuito.
Showroom: via D’Andrea, 13
Ombriano di Crema (Cr)
tel.
0373 230 250
El
22
Il Cremasco
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
CAMISANO
VAIANO: IV Novembre e agricoltori in festa
Lo Sparviere vola
sempre più alto
D
oppio appuntamento per la cittadinanza vaianese. Il primo è
per domani, domenica 6 novembre, con la commemorazione
del IV Novembre, fine della Prima grande guerra. Associazione
Combattenti e Reduci del paese e Comune invitano tutti a partecipare all’iniziativa, che prevede il seguente programma: ritrovo alle
ore 10.30 in piazza Gloriosi Caduti e successivo corteo dal municipio fino alla chiesa parrocchiale dedicata ai santi Cornelio e
Cipriano. Qui alle ore 11 la celebrazione della santa messa in memoria dei Caduti; alle 11.45 la commemorazione e la posa della
corona d’alloro al monumento ai Caduti, posto nel parco “Caduti
di Nassiriya” e al cimitero. A seguire (ore 12.30), il pranzo presso
un noto ristorante del paese.
Anche per il weekend prossimo chi è al governo propone una
manifestazione per l’intera comunità. Si tratta della Festa dell’Agricoltura o del Ringraziamento, tradizione che continua da anni.
In campo per l’organizzazione l’amministrazione comunale, la
parrocchia, le associazioni di categoria e il gruppo dei Donatori di
sangue. L’evento vuole festeggiare la “fine” dei lavori agricoli. In
piazza Gloriosi Caduti si terrà l’esposizione e la benedizione dei
mezzi utilizzati per il lavoro nei campi. Interverrà il parroco don
Attilio Premoli. I trattori giungeranno a Vaiano intorno alle 8.30 e
lo slargo davanti al palazzo del municipio sarà chiuso al traffico (è
dei giorni scorsi l’ordinanza del sindaco) per permettere la buona
riuscita della manifestazione.
Luca Guerini
QUINTANO: commemorazione dei Caduti
I
l Comune di Quintano e la locale sezione dell’Associazione
Combattenti e Reduci hanno organizzato per domani, domenica 6 novembre, la commemorazione del IV Novembre, festa della
Vittoria, dell’Unità d’Italia e delle Forze armate. In programma
la santa messa alle ore 10.30 in suffragio di tutti i Caduti, seguita
dal corteo alle ore 11.30. Al monumento, la deposizione di una
corona d’alloro e la benedizione della bandiera. Un quarto d’ora
più tardi, la commemorazione del sindaco Emi Zecchini presso lo
stesso monumento ai Caduti. Al termine della cerimonia, il pranzo insieme (su prenotazione). L’Associazione e il sindaco invitano
la popolazione a partecipare numerosa alla manifestazione in ricordo dei Caduti di tutte le guerre.
CAMISANO: Ringraziamento e mostra
I volontari impegnati nelle esercitazioni
PROTEZIONE CIVILE: ADDESTRAMENTO
CONGIUNTO COL GRUPPO DI SPINO
di LUCA GUERINI
S
abato 29 ottobre, presso gli
spazi adiacenti le scuole elementari di Camisano, si è svolto
l’addestramento congiunto del
gruppo “Lo Sparviere” e del
“Gruppo Comunale” di Spino
d’Adda impegnati nel campo
della Protezione Civile.
Una serie di prove d’addestramento su varie attrezzature
e attività. I volontari si sono
esercitati con motopompe per
la messa in opera per eventuali
calamità alluvionali, torri faro
di illuminazione in caso di allestimento di un campo in zone
colpite da calamità, e nel montaggio di tende ferrino, le stesse
usate nell’emergenza sismica in
Abruzzo.
Inoltre, si sono provate le procedure di segreteria e i tempi
d’intervento della squadra operativa. Le prove, oltre che presso
le scuole comunali, si sono svolte lungo le rive del fiume Serio.
Il presidente Giovanni Mussi,
intanto, comunica che dal 1° novembre “Lo Sparviere” ha messo a disposizione una squadra di
cinque volontari in turnazione
24 ore su 24, per tutti i giorni
dell’anno. Il personale facente
parte di questo progetto garantirà la preparazione base del
mondo della protezione civile,
peraltro prevista dal Manuale
da campo della Regione Lombardia.
A oggi, i Comuni convenzionati con il gruppo “Lo Sparviere”, partito da Camisano, sono:
Castel Gabbiano, Offanengo,
Camisano, Casale Cremasco-Vidolasco, Salvirola, Cremosano,
Sergnano, Ricengo-Bottaiano,
Ripalta Cremasca, Vailate, Torlino Vimercati, Quintano, Pieranica. Gli enti appena entrati sono
Fiesco, Bagnolo Cremasco e Iza-
no. A breve verranno comunicate altre possibili convenzioni e ai
gruppi/enti saranno presentati i
progetti 2012 del gruppo.
Una realtà composta da
un’ottima squadra, formata da
oltre 25 volontari, tutti operativi sull’intero territorio dei centri
convenzionati.
C’è da sottolineare anche la
partecipazione per svariate attività all’interno della città di
Crema e la collaborazione con
la squadra del Pergocrema. Tutti
segnali che dimostrano come il
gruppo nato solo nel 2008 abbia
già raggiunto ottimi livelli di organizzazione ed efficienza.
Zappello: festa del IV Novembre, inaugurato viale Rimembranze
L
D
omenica scorsa la comunità s’è ritrovata in chiesa per la celebrazione della Festa del Ringraziamento, annuale appuntamento che vede protagonisti gli agricoltori del paese. Per il parroco
don Ernesto Mariconti si è trattato del primo appuntamento con
questa iniziativa, e il gran numero dei partecipanti l’ha piacevolmente sorpreso. In piazza Maggiore hanno fatto bella mostra di sé
trattori e mezzi agricoli, benedetti dal celebrante dopo la funzione.
Durante la quale, all’offertorio, sono stati condotti all’altare i prodotti della terra, tra cui un coniglio e una colomba, di seguito liberata sul sagrato della chiesa di San Giovanni Battista Decollato.
Non è mancata una bella sorpresa ospitata in Comune. In sala
consigliare, infatti, sono stati esposti attrezzi e oggetti di un tempo
nella mostra dal titolo C’era una volta, allestimento curato da Aldo
Parati e da un gruppo di volontari che è stato molto apprezzato dal
pubblico intervenuto. Mercoledì l’esposizione è stata visitata dalle
scolaresche. Sui tavoli e nelle bacheche attrezzi, utensili e fotografie in bianco e nero (ecco un esempio) riguardanti pratiche lavorative
e usanze che oggi stanno via via scomparendo. Per grandi e piccini
un salto indietro nel tempo, quando ancora esisteva la vera “civiltà
contadina”. Davvero abbondante il materiale raccolto ed esposto
con precisione: ogni oggetto era accompagnato dalla catalogazione con nome in dialetto e in lingua italiana. Inutile sottolineare la
soddisfazione di cittadini e promotori che si sono lasciati andare al
ricordo e hanno ripercorso a ritroso la storia del paese che affonda
le sue radici proprio nel lavoro in campagna.
LG
CASCINE CAPRI E GANDINI: anziani in festa
U
na bella giornata all’insegna dello stare insieme e del ricordo
dei tempi passati. È quanto hanno vissuto gli anziani della
frazione di Cascine Capri e Gandini lo scorso 23 ottobre grazie
all’impegno dell’amministrazione comunale e, in particolare,
dell’assessore ai Servizi sociali Rosa Nichetti. All’appuntamento,
insieme a quest’ultima, sono intervenuti il parroco don Benedetto
Tommaseo e poco meno di una ventina di ultra-sessantacinquenni.
In futuro la Nichetti si auspica una partecipazione maggiore.“In
effetti è così. Trovarsi non è solo un modo per parlare e stare insieme, ma anche una possibilità per i presenti di presentare i bisogni
delle persone e conoscere più a fondo le esigenze degli anziani che
abitano in un Comune che comprende ben tre frazioni”, spiega
l’assessore. Dopo la messa delle ore 11, celebrata nella chiesa di
Cascine, il pranzo si è svolto all’oratorio. “Ringrazio i partecipanti, il parroco don Benedetto, sempre tra noi, e i volontari che hanno provveduto alla preparazione della festa, davvero ben riuscita”.
Dopo Palazzo Pignano e Cascine, il prossimo appuntamento sarà
per gli anziani di Scannabue: il ritrovo è fissato al 20 novembre.
LG
a comunità di Zappello ha celebrato
domenica 30 ottobre la ricorrenza patriottica del IV Novembre, giorno dell’Unità Nazionale e festa delle Forze Armate.
La bella manifestazione, organizzata dalla
locale sezione dei Combattenti, Reduci e
Simpatizzanti, è iniziata di buon mattino
con un rinfresco di benvenuto presso l’oratorio parrocchiale: da qui è partito il corteo
che, accompagnato dal Corpo bandistico di
Trescore Cremasco, ha raggiunto il monumento ai Caduti all’ingresso del cimitero.
Dopo la deposizione della corona d’alloro,
la cerimonia è proseguita alle ore 10.30 con
la celebrazione della santa messa.
Particolarmente toccante è stato il momento d’inaugurazione del “viale delle Rimembranze”: è il tragitto che conduce al cimitero, lungo il quale sono state poste dieci
targhe commemorative a ricordo di coloro
che hanno perso la vita nel corso delle varie guerre. Su ogni targa è impresso il nome
dei Caduti, con un ricordo anche per tutti i
Made in Italy
a rischio
C
on l’abolizione dell’ICE, a partire dal 1°
novembre scorso hanno
cessato l’attività i quattordici desk presenti presso gli uffici dell’ente anticontraffazione.
“Si trattava – dice Alberto Griffini, presidente di
ConfAPIndustria Cremona
– di sentinelle nei luoghi più
sensibili alla contraffazione
dei beni made in Italy. Per
cui, se non si interviene in
tempi molto brevi, è previsto un grande afflusso di
merci contraffatte, di provenienza dalla Cina, con grave pregiudizio dell’industria
manifatturiera italiana”.
È indispensabile che le
poche risorse disponibili vengano effettivamente
utilizzate per creare nuclei
di tecnici che controllino
concretamente e “fisicamente” la conformità CE e
il rispetto delle norme sulla
proprietà industriale della moltitudine di merci in
entrata nel nostro paese e
non solo una “conformità
CE sulla carta”.
soci defunti della locale Sezione e per quanti
sono morti per la pace durante i conflitti del
Medio Oriente. Dopo i discorsi delle autorità, s’è formato nuovamente il corteo che ha
sfilato lungo le vie del paese fino a raggiungere le ex scuole elementari: qui è stata posta
un’altra corona d’alloro per le vittime della
Prima e della Seconda Guerra Mondiale.
Giamba
GRANDI MAGAZZINI
SORESINA
dal 1959
GRASSI CONFEZIONI
to
n
e
m
APERTI
a
i
l
g
i
Abb
a
eri
c
c
i
l
l
LA DOMENICA
e
P
a
i
r
e
s
n
Jea
lle
e
POMERIGGIO
P
o
i
r
o
p
Em
asa
c
a
l
r
e
p
a
Biancheri
Tutte le collezioni
autunno/inverno 2011-12
direttamente dalla fabbrica al consumatore
Via Caldara, 14 · ☎ 0374 342018
CHIUSO DOMENICA MATTINA E LUNEDÌ POMERIGGIO
Il Cremasco 23
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
AZZANO
Chiesa di S. Lorenzo,
un fascino antico
RESTAURATO L’ESTERNO DELLA PARROCCHIALE,
VERO GIOIELLO DI ARTE E DEVOZIONE
di LUCA GUERINI
A
zzano ha sempre avuto
un grande fascino in tutto
il Cremasco anche per la sua
chiesa, che conserva importanti
affreschi secenteschi di Tomaso
Pombioli.
La parrocchiale di San Lorenzo Martire si deve certamente ai
Vimercati che nel tempo del loro
dominio feudale la considerarono il loro piccolo “Pantheon”.
Tanto è vero, che il presbiterio
porta sui prospetti dell’arco
trionfale due grandi stemmi di
famiglia, e sulle pareti del coro
una serie d’epigrafi.
Il tempio è architettonicamente semplice, tranne il presbiterio, che è un vero gioiello
per la sontuosa decorazione.
Sopra la porticina che immette
nella sacrestia vi è la data 1610,
importante per la valutazione
storico-artistica del complesso.
La chiesa fu certamente costruita almeno un secolo prima: lo
dimostra la linea povera, col
tetto ligneo a capanna, un brano
d’affresco del principio del ’500,
un’epigrafe nel presbiterio ricordata in archivio parrocchiale.
Lo splendido gioiellino d’arte e
fede ha visto nei mesi scorsi il re-
stauro conservativo (dell’esterno)
conclusosi da poco. L’intervento
è stato realizzato con finanziamenti della CEI (8 per mille),
della Regione Lombardia e del
Ministero per i Beni CulturaliSoprintendenza di Brescia, oltre
che con l’impegno dei fedeli e
della Parrocchia.
I lavori – diretti con cura
dall’arch. Magda Franzoni –
iniziati a marzo hanno riguardato tutto l’apparato esterno, le
coperture, la facciata, i fianchi
e il campanile, che presentavano patologie legate a fenomeni
umidi, acqua di percolazione e
risalita capillare. L’apposizione
di intonaci cementizi e la mancata manutenzione delle coperture
avevano provocato un degrado
generalizzato su tutta la fabbrica.
Con aumento considerevole di
umidità nelle murature e fenomeni di fuoriuscita di sali, sfaldamento degli intonaci e delle
tinteggiature. Le coperture erano
sconnesse, i pluviali e i canali
rotti con percolazione d’acqua
meteorica sui muri esterni, non a
piombo: lo stato conservativo era
preoccupante con erosioni, esfoliazioni, depositi e formazione di
muschi e licheni e distacchi di intonaco dal supporto murario.
All’interno dell’aula sacra tali
fenomeni di degrado hanno ingenerato gravi danni agli affreschi
con fuoriuscita di sali, alonature,
sbiancamenti, perdita di colore.
Gli interventi di maggior rilievo
hanno riguardato l’eliminazione
del degrado dovuto all’umidità di
risalita capillare nella parte bassa
dei muri, rifatti con calce idraulica naturale. Tale procedimento
ha dato la possibilità di mettere
in evidenza le fasi di costruzione
dell’edificio, la cui prima campata (nell’antichità) fu costruita con
sassi allineati e calce: il restauro
ha sottolineato la particolarità,
lasciando a vista il paramento
in sassi, peculiarità degli edifici
molto antichi dell’area dei fontanili della Gera d’Adda.
Dopo una campionatura sottoposta alla Soprintendenza, è
stata praticata una tinteggiatura
con velature a calce con cromie
giallo-oro chiaro per le specchiature e avorio per le lesene. È stato anche eseguito, sul perimetro
esterno della chiesa in aderenza
alle fondazioni, un condotto
di ventilazione, che assieme al
pozzetto di raccolta e spurgo
dell’acqua di falda, aiuta ad aerare le fondazioni.
Il nuovo impianto di riscal-
Monte: Sasèt, nuova associazione
I
n paese ha cominciato a fare i primi passi una nuova associazione di volontariato, che è stata denominata “Sasèt”, appellativo che deriva da Sasetì, nome con cui sono riconosciuti
gli abitanti muccesi. L’avvio ufficiale del nuovo gruppo volontaristico si è avuto durante l’ultima sagra dedicata alla Santa
Croce, un paio di settimane orsono.
Scopo dell’associazione – di cui per i prossimi tre anni faranno parte Donato Sanchirico, che è il presidente, Gianluca
Severgnini nella veste di vicepresidente e Claudia Silva, segretaria – è quello di creare eventi culturali e di svago per l’intera
comunità sul territorio comunale.
Tra le proposte della nuova realtà, che è aperta a tutti per
il tesseramento, sarà compreso anche il celebre Sassonissimo,
manifestazione di intrattenimento per “debuttanti allo sbaraglio” che da anni gode di un certo successo in paese. Dalla
prossima edizione la divertente rassegna che vede sul palco
attori, cantanti, cabarettisti, ecc. sarà organizzata e curata
proprio da “Sasèt” e questo dovrebbe garantirne la messa in
scena, superando le difficoltà del momento.
Sopra: il fronte del sacro edificio
e l’interno con gli affreschi del
Pombioli. A fianco: l’antico
paramento in sassi e calce
e, qui sotto, il dipinto murale
che raffigura il patrono
damento servirà a controllare
per step programmati l’umidità
interna. Tra le operazioni, chiaramente, il recupero del manto
di copertura in coppi in cotto,
ri-posati, dopo la pulitura, su
lastre di fibrocemento.
Il restauro ha riguardato an-
che il portone ligneo d’ingresso,
la lapide in marmo di Carrara
della facciata (in ricordo dei Caduti), il dipinto murale con San
Lorenzo – che oltre alla palma
tiene la graticola, emblema del
suo martirio – e il sagrato, pavimentato con lastre di pietra di
Luserna e con inserti in sassi di
fiume.
L’amministrazione di Torlino
ha apposto sulla torre campanaria un nuovo orologio. Nel tempo si programmerà il recupero
del prezioso apparato decorativo interno.
Bolzone: apprezzato e partecipato il torneo di carte all’oratorio
H
LG
a riscosso grandi apprezzamenti anche
quest’anno il torneo di carte organizzato all’oratorio di Bolzone dai giovani del
gruppo Schizzaidee
Schizzaidee, torneo che per tre serate ha coinvolto tanti amici in un’atmosfera
di festa e divertimento. Due le gare proposte: quella di Scopa con dieci coppie iscritte
e quella di Scala 40 alla quale hanno partecipato ventiquattro persone. Alla fine di
entusiasmanti e “accese” partite, la palma
dei migliori è andata a Enzo Festari e Luigi
Cazzulli per la Scopa (nella foto qui a fianco),
che hanno superato in finale la coppia composta da Emanuele Casazza e Andrea Meleri, mentre per quanto concerne la Scala 40
s’è aggiudicato la vittoria Luciano Spinelli
(foto a destra):
destra) i “campioni”, oltre agli applausi, si sono portati a casa un ricco cesto
di generi alimentari.
“Questo torneo – commenta Elisabetta
Casazza degli Schizzaidee – è assai richiesto
e apprezzato da chi frequenta l’oratorio: in
tanti si cimentano con il gioco delle carte e
poi per giorni e giorni vanno avanti a parlare delle partite, di un asso giocato o meno,
di carte e strategie… Chi perde si siede e
osserva gli altri, incitando e dando consigli: insomma, si crea vivacità e si favorisce
la condivisione, tra immancabili sfottò ma
flyer fruit 1.pdf
CREMA
1
28/10/11
sempre con tanta amicizia”. Il torneo di
carte piace così tanto che in vista c’è un
altro appuntamento: dal 30 novembre al 2
dicembre, infatti, il vivace oratorio di Bolzone ospiterà la gara di Briscola. C’è già
chi studia le strategie e ci sono coppie che
s’allenano in gran segreto: la sfida è aperta!
Giamba
09.21
CREMONA
Dormire bene
per vivere
meglio
C
M
Y
CM
MY
CY
CMY
K
SCONTI REALI 10% - 20% - 30%
Finanziamento 0% in 10 rate mensili
CREMA via Del Macello, 28 - Tel. 0373 85858
CREMONA piazza Della Libertà, 34 - Tel. 0372 455144
CONSEGNA
E RITIRO DELL’USATO
GRATIS
N. 1 in qualità, freschezza e convenienza!
Dal produttore al negozio in 24 ore senza intermediari.
Servizio per ristoranti.
Crema, Piazza Marconi 4
Tel. 329 13 24 780
24
Il Cremasco
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
PALAZZO PIGNANO
CAMPAGNOLA: soci Auser in assemblea
Arte e musica
per San Martino
T
IL PROSSIMO FINE SETTIMANA
L’APPUNTAMENTO CON LA SAGRA
di LUCA GUERINI
In alto, alcune statue del Compianto
in terracotta di Agostino De’ Fondulis.
A fianco, un particolare
di uno degli antichi capitelli della Pieve
S
i annuncia già come un successo la sagra
patronale di San Martino (il prossimo fine
settimana), che quest’anno propone una serie di
appuntamenti da non perdere.
Il primo all’insegna dell’arte: la Parrocchia
guidata da don Benedetto Tommaseo, lo propone per sabato 12 novembre alle ore 21, con
ingresso libero. Si tratta di un affascinante momento culturale all’interno della Pieve. La serata si articolerà in due momenti distinti: dapprima Germana Perani, conservatrice del Museo
Civico di Crema e del Cremasco, illustrerà la
simbologia dei capitelli che decorano i pilastri
dell’antica chiesa di Palazzo, inquadrandoli
nel loro contesto storico-artistico. L’intervento
dell’esperta sarà accompagnato dalla lettura di
alcuni brani tratti dal Fisologo, testo redatto nel
II secolo d. C. in ambiente alessandrino, e dai
Bestiari che da quel testo hanno avuto origine.
Nella seconda parte della serata, per festeggiare i 500 anni del “Compianto” di Agostino
De’ Fondulis (fu realizzato nel 1511), vero tesoro d’arte in terracotta presente nella Pieve,
si completerà la breve spiegazione relativa a
quest’opera con la lettura di alcune liriche di
argomento religioso di Michelangelo Buonarroti e di Vittoria Colonna, quasi un’intima
riflessione spirituale di fronte al Cristo deposto dalla croce. I testi poetici verranno “commentati” da brani di musica rinascimentale
eseguiti da Michele Benuzzi al clavicembalo
e Linda Przybiernow al violino. La voce recitante sarà quella di Daniele Galli. Un’iniziativa di grande spessore, da non perdere.
Il programma della sagra, in realtà, partirà
giovedì e venerdì con le sante messe celebrate
RIPALTA GUERINA
dal curato di Ombriano don Francesco Mariani, con confessioni prima e dopo le funzioni
del sabato, dalle ore 15 alle ore 17. Il momento
religioso principale sarà, però, quello di domenica 13 novembre alle ore 16 (una messa sarà
officiata anche il mattino, alle ore 10): alla celebrazione solenne, che vedrà la partecipazione
del coro “Pregarcantando”, seguirà la processione con l’accompagnamento del centenario
corpo bandistico “Santa Cecilia” di Trescore
Cremasco. Lunedì alle ore 10 la funzione al cimitero, alle 20 l’ufficio per tutti i defunti.
Tra le manifestazioni, detto della serata di
arte e musica, domenica 13 va segnalata la
tradizionale scalata della “cuccagna” dopo
l’appuntamento in chiesa delle ore 16. Non
mancheranno il concerto della banda, vin
brulé, dolci e caldarroste. In Parrocchia sarà
inoltre attiva da sabato sera a lunedì la pesca
di beneficenza.
C
Festa in parrocchia
per cinque coppie di sposi
I festeggiati con il parroco don Elio
onfermando una tradizione che si ripete di anno in
anno, la comunità parrocchiale
di Ripalta Guerina ha festeggiato le coppie che ricordano
particolari anniversari di matrimonio. La bella celebrazione
s’è svolta domenica 30 ottobre,
durante la santa messa delle ore
10.30: una domenica speciale,
detta “del Ringraziamento” in
quanto chiude il mese dedicato
alla dimensione missionaria e
alla Madonna del Rosario.
Un “grazie”, dunque, al quale
anche i coniugi si sono uniti con
gioia, ricordando il cammino di
vita percorso insieme.
Rispetto ai folti gruppi degli
anni precedenti, stavolta sono
state solo cinque (un anno di
“magra” può sempre capitare)
le coppie che hanno ricordato
solennemente l’anniversario del
loro matrimonio.
Tra volti felici e un pizzico
d’ovvia emozione, Zaniboni Luciano e Gemma hanno festeggiato il significativo traguardo
dei 50 anni insieme, Gipponi
Giuseppe e Tommasina i 40
anni, Longari Paolo e Stefania
i 20 anni, Poli Alessandro e
Giuseppina i 15 anni e Raffaelli
Claudio e Agnese i 10 anni. Il
parroco don Elio Costi ha posto
l’accento sui valori di una vita
condivisa e su quel sentimento
d’amore che quotidianamente
sostiene il rapporto coniugale,
alimentato dalla fede in Colui
che sempre accompagna l’esistenza della famiglia.
Gli sposi hanno quindi rinnovato i loro impegni di fronte
all’altare e alla comunità, proseguendo poi la festa nella convivialità della tavola.
Dopo questa tradizionale celebrazione, la parrocchia guerinese è attesa nelle prossime settimane da alcuni adempimenti:
innanzi tutto il rinnovo – come
avviene in tutta la Diocesi – del
Consiglio pastorale, secondo
le precise direttive dettate dagli
Statuti; in secondo luogo, è prevista anche l’elezione del nuovo
Consiglio dell’Oratorio, come
stabilito dall’Associazione Noi.
Si tratta di due snodi importanti
nel cammino parrocchiale, che
richiedono serietà e una precisa assunzione di responsabilità
e spirito di servizio da parte di
coloro che si metteranno a disposizione.
Giamba
La Compagnia Nuovo Balletto Italiano
Presenta:
La Vedova Allegra
Balletto Classico in 3 Atti
SABATO 19 NOVEMBRE 2011 - ORE 21
empo di assemblea pubblica per l’AUSER di Campagnola Cremasca, che si è ritrovata lunedì 31 ottobre nella sala polivalente di via Ponte Rino. Al tavolo dei relatori, Angelo Sandrini
dell’AUSER provinciale, il presidente provinciale Giuseppe Strepparola, il sindaco Agostino Guerini Rocco e il presidente della
sezione locale dell’associazione volontaristica Giuseppe Savoia.
Nella riunione è stata rimarcata la difficile situazione socioeconomica in atto nel Paese che metterà i Comuni di fronte a delle scelte molto importanti, specie se pensiamo alle persone fragili
e alle fasce deboli della popolazione.
“I Comuni subiranno notevoli tagli ai propri Bilanci e dovranno di conseguenza tagliare i servizi a meno che non aumenteranno le tasse in modo significativo. La situazione peggiorerà
ulteriormente nel 2012-2013. Come AUSER, suggeriamo agli amministratori di mantenere e potenziare i servizi rivolti al sociale,
settore da considerare sempre una priorità”, ha detto Strepparola.
“Il volontariato – ha proseguito – dovrà certo giocare il proprio
ruolo, ma non come supplenza ai Comuni, piuttosto intensificando la collaborazione con essi, sempre in autonomia rispetto alla
politica”. A Campagnola Cremasca, come dappertutto, serve il
supporto della comunità in termini di attività dei volontari e di
tesseramento. “Il volontariato non si fa per il Comune, né per
l’AUSER, ma per la comunità”, è stato ribadito dai presenti.
Dal 31 dicembre prossimo il presidente Savoia vedrà scadere il
proprio mandato. A lui, ora seduto in Consiglio comunale nelle file
della minoranza, sono andati i ringraziamenti da parte del presidente
provinciale. Si dovrà, quindi, pensare a un’alternativa: nei prossimi
giorni si terrà un’assemblea per parlare della questione.
Con il Comune l’AUSER ha un dialogo aperto, per cercare la miglior soluzione possibile. “Vuoi dedicare un poco del tuo tempo libero per un aiuto a chi ne ha bisogno e insieme contribuire come
cittadino a rendere migliore la tua comunità?”, recita il volantino
dell’AUSER: le attività di volontariato sociale e civico sono sempre
alla ricerca di nuovi volontari.
Luca Guerini
OFFANENGO: brrr...ividi in Biblioteca!
G
rande successo per l’iniziativa promossa dalla Commissione Biblioteca e svoltasi domenica 30 ottobre. La serata, dal titolo Una
notte da brrr...ivido, ha portato in Biblioteca ben 90 bambini, accompagnati dai genitori: un vero pienone, dunque, per gli spazi – comunque
ampi – della nuova struttura comunale di via Clavelli Martini. L’animazione curata da Margherita Giacobbi, rigorosamente in costume a
tema, ha coinvolto i partecipanti in letture e giochi dedicati alla notte
delle streghe e non è mancata la tradizionale distribuzione di dolcetti.
Molti i bambini che si sono presentati in costume, aggiungendo un
tocco di magia alla serata.
La Biblioteca e la relativa commissione, confermano dunque non
solo la validità delle proposte, ma la vivacità stessa dell’ente. Ricordiamo che sul sito comunale (www.comune.offanengo.cr.it), nello spazio
riservato alla Biblioteca, si possono leggere news e segnalazioni curate dalle bibliotecarie Roberta Cirimbelli e Cristina Donadio. Inoltre,
è possibile accedere ai cataloghi della rete bibliotecaria bresciana per
essere sempre informati sul patrimonio librario cui accedere anche
grazie al servizio di prestito interbibliotecario. Buona lettura!
M.Z.
Chiara Gasparini
Presenta:
Comune di Crema
TEATRO SAN DOMENICO, CREMA
Coreografia e Regia di GIUSEPPE PROTANO - Musiche di FRANZ LEHÀR
Hanna Glavary
CHIARA GASPARINI
La mia vita sulle punte
GALA DI DANZA E BALLETTO
A FAVORE DELLA FONDAZIONE SAN DOMENICO
VENERDÌ 2 DICEMBRE 2011 - ORE 21
TEATRO
SAN DOMENICO - CREMA
Conte Danilo
MARCO PROTANO
Solisti e Corpo di ballo
della Compagnia
“Nuovo Balletto Italiano”
Direttore Artistico: Giuseppe Protano
Direttore di scena: Rosario Calabrese
Costumi: Albafashion
Con il patrocinio
Con il patrocinio di:
Distretto 108 IB3
Italy
Spettacolo a favore del
Prevendita dal 7 novembre 2011 presso:
- Biglietteria Teatro San Domenico Crema - via Verdelli 6 (tel 0373-85418)
orari: lun-ven ore11-12, mar e giov anche 18-19, tutti i giorni di spettacolo ore 20-21
- il sito www.greenticket.it
- tabaccheria SMOKE 13 di via Griffini 10 Crema
- tutte le filiali della Banca Cremasca
Biglietto spettacolo singolo: intero: euro 20 • ridotto under 14 anni: euro 15
Abbonamento per 2 spettacoli: intero: euro 30 • ridotto under 14 anni: euro 20
Informazioni presso:
NUOVO BALLETTO ITALIANO • tel: 335 5449620
email: [email protected]
IL NUOVO TORRAZZO
Inserto di informazioni per usare la città e il circondario
AGENDA
SABATO 5
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
TEATRO SAN DOMENICO CREMA
CREMA
MOSTRA
Da oggi e fino al 20 novembre presso la Cittadella della Cultura, sale F.
Agello, mostra Nonsolonatura, esposizione collettiva di fotografia. Ingresso
gratuito. Esposizione visitabile da martedì a venerdì ore 15-18. Sabato e
domenica dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 15,30 alle 18,30. Lunedì chiuso.
Mattino su prenotazione rivolgendosi allo 0373.893340. Sito: [email protected]
CREMA
MOSTRA
Presso la galleria del S. Domenico mostra di Rodolfo Guzzoni Le cose
non dette. Esposizione visitabile fino a domani. Oggi dalle 16 alle 19 e
domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.
Informazioni sulla programmazione presso
segreteria della Fondazione S. Domenico
via Matteotti, 39 - tel. 0373.85418
Venerdì 11 novembre alle 21
Va fuori straniero.
Prosa con Stefano Benni e Sanilo Rea. Ingresso a
pagamento.
spettacolo e animazione con artisti del circo. A seguire, allestimento di un
atelier con attrezzi circensi a disposizione del pubblico.
LUNEDÌ 7
ORE 21
BAGNOLO CREMASCO
LEZIONE
Ultimo giorno di Media Expo presso l’Università di Crema. Oggi,
visitabile dalle ore 9 alle 16. Presente anche il gruppo micologico di
Crema che illustrerà il tema I funghi e l’Ambiente.
Presso la Sala riunioni del Mcl, terzo di una serie di quattro appuntamenti “Scuola genitori” organizzata dall’AGe. Comprendere per educare e
prevenire, questo il tema dei quattro incontri coordinati da Angela Mosconi, insegnante ed esperta in educazione familiare. Partecipazione gratuita
previa iscrizione con contributo simbolico di € 5.
ORE 9
ORE 21
ORE 9
CREMA
MEDIA EXPO
CREMA
MOSTRA POSTALE
Nella ex chiesa di S. Maria di Porta Ripalta in via Matteotti 47, mostra storico postale La posta in guerra 1918-1921. Oggi, sabato 5 annullo
postale speciale. Esposizione visitabile anche domani, domenica 6 dalle
ore 9 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 19. Evento a cura della Società filatelica numismatica Dalmata.
ORE 21
MADIGNANO
ORE 21
CAPERGNANICA
TOMBOLATA
Il gruppo tombola aspetta tutti questa sera presso il salone dell’oratorio per una tombolata gastronomica e una sera da trascorrere in allegria
e in compagnia.
COMMEDIA
Per la tradizionale rassegna “Remulas” presso il teatro S. Giovanni Bosco rappresentazione di Villa Fiorita an...pasida proposta dalla Bottega delle
donne di Ricengo. Quota di partecipazione adulti € 5, per i minori di 14
anni € 3. Per informazioni e prenotazioni 0373.238237.
ORE 21
CREMA S. CARLO
CONCERTO
In occasione della Festa patronale, nella chiesa parrocchiale concerto
del coro C. Monteverdi di Crema.
DOMENICA 6
ORE 8
CREMA
MERCATO AGRICOLO
ORE 10,30
CREMA S. CARLO
ORE 14,30
OFFANENGO
In via Terni fino alle ore 13, Mercato di Campagna Amica. Frutta e verdura
direttamente dal campo alla tavola, formaggi, miele, farine, salumi.
FESTA
Per ricordare la festa patronale della parrocchia S. Carlo Borromeo,
nella chiesa parrocchiale s. messa presieduta da S. E. mons. Oscar Cantoni e animata dal coro “Collegialis Ecclesia” di Offanengo-S. Carlo.
Alle ore 12,30 pranzo di condivisione presso il saloncino.
CENTRO EDEN
Al centro sociale anziani Eden giornata libera. Venerdì 11 a teatro
per assistere allo spettacolo Un Americano a Parigi con Raffaele Paganini.
ORE 16
CREMA
PASSEGGIATA
Con partenza dalla Pro Loco di piazza Duomo 22, passeggiata gratuita
guidata, alla scoperta delle storia e dei monumenti della città per l’iniziativa Tutte le strade portano al gusto: insoliti itinerari a Crema. L’iniziativa è curata
dall’associazione “Il Ghirlo”. Per chi lo desiderasse poi (a pagamento) e
con prenotazione obbligatoria, aperitivo o degustazione piatti tipici. Info e
prenotazioni 333.7376750.
ORE 16
CREMA
SPETTACOLO
Al Centro commerciale Gran Rondò il FATF invita a Rondò Circus,
CREMA
CINEFORUM
Alla Multisala Portanova proiezione di La fine è il mio inizio di Joe Baier.
Proiezione del cineforum d’autunno proposto dal Centro culturale diocesano G. Lucchi. Introduzione al film e dibattito finale condotto dal dott.
Lauro Sangaletti.
roco don Giacomo Carniti, anima la celebrazione il coro PregarCantando accompagnato all’organo da Aronne Mariani.
ORE 11
CREMA
TARGA A RICORDO
ORE 21
CASTELLEONE
ORE 21
BAGNOLO CR.
ORE 21
RIPALTA CR. SERATA INFORMATIVA
ORE 21
CREMA
ORE 21
CASTELLEONE
Nel primo centenario dalla morte di Luigi Folcioni, posa della targa
a ricordo presso la Fondazione S. Domenico.
(ns. servizio pag. 10)
DANZA
Al teatro dal Viale - Cineteatro Giovanni Paolo II, la compagnia
nazionale Raffaele Paganini e compagnia Almatanz con Raffaele
Paganini presenta Un Americano a Parigi. Al termine dello spettacolo
brindisi per i dieci anni di Sifasera. Quota di partecipazione € 20 18- 16 - 14. Per informazioni 348.6566386.
INCONTRO
Presso il Centro sportivo incontro formativo organizzato dall’associazione Bagnolo sport su Salute, stile di vita sano e alimentazione.
La sezione Avis organizza presso il Teatro dell’oratorio una serata
informativa dal titolo Organi... un dono per rinascere. Scopo della serata è
conoscere e approfondire il tema della donazione di organi, vi saranno
testimonianze dal vivo. Relatore il dottor Emilio Andolfi.
TEATRO AL CINEMA
Alla Multisala Portanova commedia della compagnia “Gli Schizzaidee”
di Bolzone che presenteranno Don Eusebio bis. Biglietto d’ingresso € 7, ridotto € 5 per minori di 14 anni. Informazioni e prenotazioni 0373.218411.
INCONTRO
Per “Amenic Cinema” in sala Alessandrini proiezione del film Il coltello
nell’acqua di Roman Polanski. Ingresso con tessera. Costo € 7 all’anno.
Al teatro Leone di via Garibaldi, in occasione dell’Anno europeo del
volontariato, serie di incontri sul tema “Volontariato e dintorni: le radici, la
ricerca, l’esperienza”. Primo appuntamento questa sera dal titolo Le radici:
motivazioni e caratteristiche del volontariato degli anni duemila. Relatori: don
Bruno Bignami e Fabrizio Tagliabue.
MARTEDÌ 8
SABATO 12
ORE 21
CREMA
CINEMA
ORE 21
CREMA
PROIEZIONE
ORE 20,30
CREMA PERFORMANCE TEATRALE
Riprende la dodicesima edizione di Il viaggio attraverso le immagini, il ciclo di videoproiezioni dedicata alla memoria di Elena Sangiovanni, grande amante dei viaggi e curata da Andreina Castellazzi e Silvia Zangrandi.
Appuntamento in sala Alessandrini questa sera con il primo incontro
sull’Africa, un viaggio a cura di Angelo Franchi e Laura Ridolfi dal titolo
“Great Rift (la grande Rift Valley). Malawi - Zambia - Sud Tanzania Ruanda e una capatina dai gorilla di montagna in Congo”. Ingresso libero.
Al teatro S. Domenico per ricordare il 225° anniversario dalla nascita di
Giulia Colbert “1861 - 2011 L’unità d’Italia”.
GIOVEDÌ 10
CREMA
L’ORA DELLA FIABA
ORE 21
CREMA
PRESENTAZIONE
Appuntamento con C’era una volta... l’ora della fiaba, iniziativa promossa
dal Comune presso la Biblioteca comunale. Nella Sala ragazzi, ogni giovedì, Franca Anna De Marco e Manuela Vairani condurranno i bambini dai
tre anni in su alla scoperta delle favole più belle. Partecipazione gratuita
(max 20 posti) con prenotazione obbligatoria da martedì a venerdì telefonando allo 0373.893335 dalle ore 14,30 alle 18 e sabato dalle 9 alle 12.
Nella chiesa cittadina di S. Bernardino, auditorium Manenti, presentazione ufficiale del primo concorso nazionale organistico Città di Crema
premio Vincenzo Petrali. Seguirà un concerto d’organo del duo Pietro
Pasquini-Francesco Zuvadelli.
ORE 7,30
PASSARERA
CREMA INCONTRO CON L’AUTORE
ORE 21
CREMA
ORE 21
ROMANENGO
ORE 21
PALAZZO PIGNANO
La libreria editrice Buona Stampa e la fondazione Carlo Manziana
presentano per l’iniziativa “Incontro con l’autore” con la prof. Emanuela
Confalonieri professoressa associata presso la facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica di Milano che presenterà il suo libro La scuola, che bella
fatica. Come non tornare tra i banchi insieme ai figli. Appuntamento presso la
Sala Rossa dell’Episcopio di piazza Duomo 27.
TEATRO
Al teatro S. Domenico l’Arte del Teatro presenta Sogno di una Notte di
Mezza Estate di W. Shakespeare. Ingresso € 10.
SPETTACOLO
Al teatro Galilei rappresentazione di Tremiti, spettacolo di teatro integrato vincitore del Premio Nazionale “E. Ellero”.
ORE 17
VENERDÌ 11
ORE 18
ROSARIO E LODI
Radio Maria in collegamento alla chiesa parrocchiale trasmette il S.
Rosario, il canto delle Lodi e la celebrazione eucaristica. Presiede il par-
RICORDO
Nel 500° anniversario del Compianto di Agostino De’ Fondulis, poesia e musica nella Pieve. Il Racconto delle pietre. Letture di liriche di
Vittoria Colonna e Michelangelo con brani di musica rinascimentale.
Ingresso libero.
Amministrazioni Condominiali
Studio Esposito
Geometra Gennaro
Via Frecavalli 23 - 26013 Crema
Tel. 0373 259395 - Cell. 328 2217604
MADE IN ITALY A PREZZI MAI VISTI
sconti fino al 70%
ULTIMO FINE SETTIMANA... AFFRETTATI!!!
e tante altre offerte su piatti, bicchieri, posateria, articoli da regalo....
G
u
e
l
i
t
U
ida
cinema · ricetta · meteo · telefoni · orari uffici · notizie utili · farmacie di turno
TELEFONI UTILI
ORARI D’INGRESSO E APERTURA UFFICI
Emergenza sanitaria..................................................118
Carabinieri .........................................112 - 0373.893700
Polizia ................................................113 - 0373.897311
Vigili del fuoco ...................................115 - 0373.256222
Soccorso stradale ................................................ 803803
Pronto soccorso .......................................... 0373 280005
Ospedale Maggiore (centralino).......................... 0373 2801
Polizia stradale ........................................... 0373 897311
Vigili urbani................................................ 0373 894212
Associazione Fraternità.................................0373 80756
SCS ..............................................................800-904858
Linea Più (gas) - via Stazione 9 - Crema ........800-189600
Guasti elettrici (ENEL) ....................................... 803500
Etiopia e Oltre ............................................ 0373 255847
Giudici di Pace ........................ 0373 250571-0373 250587
Treni: Stazione ferroviaria di Crema:
piazzale Martiri della Libertà 1 (senza prefisso) 892021
Autobus: Autoguidovie
piazzale Martiri della Libertà 8 - Crema ......... 0373 204524
Taxi Crema: ................................................ 333 1212888
Miobus: Prenotazioni: ....................(gratuito) 800-907700
0373 287728 da cellulare - Informazioni: 840-620000
L’Approdo
Libreria
Editrice
Buona Stampa Srl
Associazione Gruppi di Alcolisti in Trattamento
Alcool-Parliamone insieme 800 010886
Fondazione
“Carlo Manziana”
SCUOLA DIOCESANA
via Dante, 24 - CREMA
0373 257312 -  0373 80530
www.cgfondazionemanziana.com

Offerte ricevute in Caritas diocesana e ufficio missionario
al 3 novembre
Per emergenza Corno d’Africa veglia missionaria € 1.423
Per casi bisognosi NN € 20, NN € 5
Per Giornata Missionaria parrocchie: S. Carlo € 2.413, Cremosano € 600, Passarera € 265, Crema Nuova € 2.000, Casale
Cremasco € 300, S. Michele € 250, S. Giacomo € 2.500, Campagnola € 350, Izano € 1.015
Per missionari Comitato Beneficenza Cremosano € 150, Gruppo Missionario Sabbioni € 450
via Mazzini, 12
CREMA
☎
0373 256265
via Civerchi, 7 - Crema
 0373 256994
Per offerte: bonifico bancario
Banca Popolare via XX Settembre Crema
IT 77A0522856841000000584575
Banco posta
IT 12X0760101234000012345678
Per altre info: Il Nuovo Torrazzo
PRENOTAZIONI AMBULATORI
• Orari di sportello del C.U.P. (Centro Unico Prenotazioni):
lun.-ven. ore 8-17.25 • sabato ore 8-11.45
• Prenotazioni telefoniche al numero verde 800.638.638 (SENZA
prefisso): lunedì-sabato ore 8-20 esclusi festivi (anche da cellulare)
• Ritiro referti di qualsiasi esame (tel. 0373.280491): sala d’attesa
all’ingresso, presso la portineria, lun.-ven. ore 8-16.40 orario continuato. Sabato 8-11.45
• Prelievi: lunedì-venerdì ore 7.30-9.30 con impegnativa del medico
di base (non necessaria la prenotazione)
OSPEDALE VIA KENNEDY
Feriale: ore 11.30-13.30 e 17-19.30 • Festivo: 11-13 e 16.30-19.30
CAMERA ARDENTE: Lun.-sab. ore 8-18.15. Dom. ore 8-19.15
TRIBUNALE DEL MALATO
Il servizio di segreteria del Tribunale del Malato risponde al
n° 0373.280546 ed è aperto 24 su 24
CIMITERI DELLA CITTÀ
Maggiore - S. Maria della Croce - S. Bernardino - S. Bartolomeo:
fino al 6/11 i cimiteri cittadini sono aperti tutti i giorni con orario
continuato: dalle ore 8 alle ore 18. Dal 7/11 dalle ore 8 alle ore 17.
PIATTAFORMA RIFIUTI
Via Del Macello, 21 - tel. 0373 89711 - SCS ☎ 800 904858:
Lun., mar., giov., sab. 8-12 e 13.30-17.30. Merc. e ven. 13.3017.30. Domenica 8-12
UFFICI TRIBUTI COMMERCIO E CATASTO ☎ 0373 876611
Crema - via Pombioli, 6 - 2° piano (presso Palazzo Inail)
e-mail: [email protected] - www.comunecrema.it
BIBLIOTECA COMUNALE ☎ 0373 893331
Lunedì 14.30-18.30; dal martedì al venerdì 9.30-18.30 (continuato).
Sabato ore 9-12.30.
Sala ragazzi: da lunedì a venerdì 14.30-18. Sabato 9-12
MUSEO CIVICO ☎ 0373 257161 - fax 0373 86849
http://www.comunecrema.it e-mail: [email protected]
Martedì-venerdì ore 9-13 e 14.30-18.30; sab. e festivi ore 10-12
e 15.30-18.30. Lunedì chiuso. Ingresso gratuito.
ARCHIVIO STORICO DIOCESANO ☎ 0373 85385
Via Matteotti 41, Crema - al 1° piano.
Martedì ore 9.30-12, giovedì ore 15.30-18, sabato ore 9.30-12
CENTRI SPORTIVI CREMA
Piscina comunale, via Indipendenza, ☎ 0373.202940
Palestra Pergoletto, via IV Novembre 75, ☎ 0373.84189
Stadio comunale, viale De Gasperi 67, ☎ 0373.202956
Campi sportivi: v.le S. Maria, ☎ 0373.257728;
via Ragazzi del ’99, tel. 0373.200196
ORIENTAGIOVANI
Via Civerchi, 9 - Crema - ☎ 0373.893325-324 - fax 0373.893323:
lunedì ore 15-18, martedì: ore 10-12 e 15-18, mercoledì ore 1018, giovedì ore 10-12 e 15-18, venerdì ore 10-12 e 15-18, sabato
ore 10-12
PRO LOCO CREMA - UFFICIO IAT
Piazza Duomo, 22 - Crema - ☎ 0373.81020: lunedì 15-18; dal
martedì al sabato 9-12.30 e 15-18; domenica e festivi 10-12
TURNI D’APERTURA
FARMACIE
DISTRIBUTORI CREMA
Apertura con presenza del gestore:
Domenica 6 novembre:
AGIP viale Europa - Crema
Q8 via Libero Comune - Crema
EDICOLE
CREMA: piazza Duomo - via Cadorna
- via Kennedy - piazza Fulcheria - OspeDalle ore 8.30 di venerdì 11/11 fino 18/11: dale Maggiore. SANTA MARIA DEL– Farmacia Comunale Cremanuova LA CROCE: via Bramante. OMBRIANO: piazza Benvenuti 13.
via Cappellazzi 1/c - CREMA
tel. 0373 202860
– Bagnolo Cremasco
– Sergnano
SANTE MESSE IN CITTÀ
CINEMA
PREFESTIVE
17.00 S. Antonio Abate
17.30 Ospedale, Santuario delle Grazie,
18.00 SS. Trinità, S. Maria della Croce, Cattedrale,
S. Pietro, S. Carlo, Crema Nuova, S. Giacomo,
Ombriano, S. Bernardino, Castelnuovo,
S. Stefano, Sabbioni, Vergonzana, Marzale
18.30 S. Benedetto, S. Angela Merici via Bramante
20.30 S. Bartolomeo ai Morti
23.00 Santuario Madonna del Pilastrello
FESTIVE
7.00 S. Benedetto
7.30 Cattedrale
8.00 SS. Trinità, S. Carlo, Sabbioni, S. Giacomo,
S. Pietro, S. Bernardino, S. Maria della Croce
8.30 S. Antonio Abate, Crema Nuova, Ospedale,
Ombriano
9.00 Cattedrale, S. Benedetto, Castelnuovo,
S. Bartolomeo ai Morti
·
www.hcrema.it
I
·
M
9.30 Villette Ferriera, S. Giacomo,
9.45 Vergonzana, Casalbergo
10.00 Cattedrale, SS. Trinità, Ombriano, Crema Nuova
Cappella Cimitero Maggiore, S. Maria dei Mosi
10.30 S. Benedetto, S. Pietro, S. Stefano, Sabbioni,
S. Carlo, S. Bernardino, S. Bartolomeo ai Morti,
S. Maria della Croce, Santuario delle Grazie
10.45 S. Angela Merici - via Bramante
11.00 Cattedrale, Castelnuovo, Ombriano, SS. Trinità,
Ospedale, S. Giacomo, Crema Nuova
12.00 Santuario delle Grazie
17.30 Santuario delle Grazie
18.00 S. Benedetto, S. Giacomo, Ombriano, SS. Trinità,
S. Bartolomeo ai Morti, Cattedrale,
Crema Nuova, S. Stefano, S. Bernardino,
S. Maria della Croce, Marzale
19.00 Cattedrale
20.30 Sabbioni
·
M
·
A
·
G
·
I
·
Crema
Porta Nova ☎ 0373 218411
• I soliti idioti • L’amore all’improvviso • Insidious • La peggiore settimana
della mia vita • Johnny English la rinascita • Le avventure di Tin Tin • Over 60
mercoledì ore 15.30: Quando la notte
• Cineforum martedì ore 21: quando
la notte • Circolo culturale G. Lucchi:
La fine è il mio inizio (lunedì ore 21);
Il villaggio di cartone (giovedì ore 21)
Orzinuovi
Starplex ☎ 030 943605
• Colazione da Tiffany • I soliti
N
·
I
·
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
CENTRO UNICO PRENOTAZIONI:
Numero verde 800 638 638
(senza prefisso) anche da cellulare
SERVIZIO EMERGENZA URGENZA 118
PRESIDIO OSPEDALE MAGGIORE DI CREMA
Via Sinigaglia 10, Crema
Tel. 0373 257833 - 0373 84827
PRESIDIO OSPEDALE
S. MARTA DI RIVOLTA D’ADDA
CENTRO DI CURE INTERMEDIE
Via Montegrappa 15, Rivolta d’Adda
Centralino 0363 3781
PRESIDIO OSPEDALE ROBBIANI DI SORESINA
Via Robbiani 6, Soresina
Centralino 0374 343003
BRIDGE
Largo Ugo Dossena 2, Crema
per informazioni e segnalazioni
Tel. 0373 280580 - 280544
Mercoledì 16 novembre alle ore 21
CORSO di BRIDGE
Vieni a trovarci e ti stupirai
di quante cose puoi imparare
da un gioco di carte
Le prime quattro lezioni sono gratuite e non vincolanti
Per informazioni e prenotazioni: tel. 320 4226006
e-mail: [email protected]
PREVISIONI METEO
EVOLUZIONE
GENERALE
Il transito di un sistema depressionario Atlantico determinerà un flusso di correnti in quota umide e instabili
dai quadranti meridionali con tempo perturbato su tutta
la regione e in pianura rinforzo dei venti al suolo dai quadranti orientali.
Da domenica, in seguito allo spostamento verso est del
sistema depressionario si avrà una rotazione delle correnti in quota da est con ingresso di aria più fresca e generale attenuazione dei fenomeni al suolo. In tendenza,
condizioni di tempo perturbato fino a mercoledì.
SABATO
5 NOVEMBRE
Ovunque coperto. Precipitazioni diffuse da deboli a
moderate. Più intense, con valori fino a forti, su Alpi,
Prealpi; moderate su Appennino e Pianura Occidentale.
Deboli sulla Pianura Orientale.
Neve oltre 2.300 metri. Temperature minime e massime
in lieve aumento. In pianura minime tra 12 e 15 °C, massime tra 15 e 19 °C.
Venti in pianura moderati orientali con rinforzi fino a
forte, in montagna forti da sudest.
Scuola
Infermieri
professionali
Ospedale
Maggiore
di Crema,
anno 1972/73
UFFICIO COMUNICAZIONE
E RELAZIONI COL PUBBLICO
Associazione Bridge e Burraco - via Cesare Battisti, 1 - Crema
DOMENICA
6 NOVEMBRE
Ovunque molto nuvoloso o coperto. Precipitazioni diffuse da deboli a localmente moderate. Più intense su Prealpi e Appennino. Neve oltre 2.200 metri. Temperature minime in lieve aumento, massime in lieve diminuzione. In
pianura minime intorno a 15 °C, massime intorno a 16
°C. Venti in pianura moderati orientali, in indebolimento
dal tardo pomeriggio. In montagna, forti da sudest.
LUNEDÌ
7 NOVEMBRE
Ovunque molto nuvoloso o coperto. Precipitazioni diffuse deboli. Neve oltre 1.900 metri. Temperature minime
e massime stazionarie o in lieve diminuzione. Venti in
pianura moderati orientali, in montagna moderati meridional
TENDENZA
PER I PROSSIMI GIORNI
Martedì e mercoledì da nuvoloso a molto nuvoloso. Precipitazioni deboli ovunque probabili. Temperature stazionarie. Venti moderati meridionali.
Lodi
Moderno ☎ 0371 / 420017
• Le avventure di Tin Tin: il segreto dell’unicorno
Fanfulla ☎ 0371 / 30740
Castelleone
• I soliti idioti • Kung Fu Panda 2 Cineteatro ☎ 0374 350882
(sabato 5 ore 17) • Cineforum mer- • Terraferma (lunedì 7 novembre
coledì 9 e giovedì 10: Venere nera
ore 21)
AL NÒST DIALÈT
Motivazione: bellissimo quadretto in
Largo Capretti 2, Soncino - Tel. 0374 83689
Rubrica dell’Associazione Bridge e Burraco Crema di via Cesare Battisti,1 - Crema
• I soliti idioti • Insidious • Johnny
English: la rinascita • La peggior
Fabio De Luigi in La peggior settimana della mia vita
settimana della mia vita • Le avvenidioti • Insidious • Johnny En- • La peggior settimana della mia ture di Tin Tin • Matrimonio a Parigi
• The tomorrow series
glish la rinascita • La peggior vita
settimana della mia vita • L’amo- Del Viale ☎ 0371 426028
Spino d’Adda
re all’improvviso • Le avventure • L’amore all’improvviso - Larry
di Tin Tin il segreto dell’unicor- Crowne • L’opera in digitale: Mada- Vittoria ☎ 0373 980106
no (3D) • Matrimonio a Parigi • ma Butterflay (martedì 8/11 ore 20) • • Johnny English - La rinascita • Cars
Terraferma (cineforum mercoledì 9/11 2 (domenica 6/11 ore 15.15) • I segreti
The tomorrow series • Warrior
della mente (martedì 8/11 ore 21)
ore 16 e ore 21)
Poesia 1° classificata “An dal cantù” - di Pio Ferla
CENTRO PSICO SOCIALE (CPS)
E COMUNITÀ RIABILITATIVA
AD ALTA ASSISTENZA (CRA)
Via Teresine 7, Crema - Tel. 0373 84958
Cinelandia ☎ 0371 237012
1° EDIZIONE CONCORSO POESIA DIALETTALE
indetto dal COMUNE di MONTE CREMASCO
- BIBLIOTECA COMUNALE -
NEUROPSICHIATRIA DELL’INFANZIA
E DELL’ADOLESCENZA
Largo Ugo Dossena 2, Crema - Centralino 0373 2801
Pieve Fissiraga (Lodi)
Un nuovo “Concorso” ha aperto le porte agli appassionati della Poesia cremasca. Scaduto il 6
agosto e ideato inizialmente per gli abitanti del Paese, vi hanno comunque partecipato anche altri
autori del territorio dando così, fin d’ora e meno male, l’input per una maggior pubblicizzazione
del bando negli anni a venire.
“‘l dialèt” ospita con piacere la “rosa delle poesie premiate” con le relative motivazioni.
NUMERI UTILI
tel. e fax 0373 82723
e-mail: [email protected]
Crema - via Frecavalli 16 (a pochi passi dal Duomo):
mercoledì ore 14-18; giovedì ore 14-18; sabato ore 9-12
OSPEDALE MAGGIORE CENTRALINO 0373 2801
- Orari visita ai pazienti Lunedì, martedì, giovedì e venerdì: ore 19.15-20.15 • Mercoledì e
sabato: ore 15-16 e 19.15-20.15 • Domenica e festività infrasettimanali: ore 11-12 e 15-18
CAMERA ARDENTE: ore 8-18 (orario continuato tutti i giorni,
festivi compresi). Entrata solo da via Capergnanica.
SABATO 5: S. Zaccaria Prof.
Il sole sorge alle 6.24 e tramonta alle 17.02
DOMENICA 6: S. Leonardo Abate
Il sole sorge alle 6.25 e tramonta alle 17.02
LUNEDÌ 7: S. Ernesto Abate
Il sole sorge alle 6.26 e tramonta alle 17.01
MARTEDÌ 8: S: Goffredo
Il sole sorge alle 6.27 e tramonta alle 17.00
MERCOLEDÌ 9: Ded. Bas. Lateran.
Il sole sorge alle 6.28 e tramonta alle 16.59
GIOVEDÌ 10: S. Leone Magno
Il sole sorge alle 6.29 e tramonta alle 16.58
VENERDÌ 11: S. Martino di Tours
Il sole sorge alle 6.30 e tramonta alle 16.57
OSPEDALE MAGGIORE DI CREMA
CONSULTORIO FAMILIARE
Dalle ore 8.30 di venerdì 4/11 fino 11/11:
– Farmacia XX Settembre
via XX Settembre 60 - CREMA
tel. 0373 84541 - 0373 256246
– Casaletto Ceredano
turno fino h. 24,00
Riapre tutto il giorno dopo
anche se festivo
– Genivolta
– Pieranica
TACCUINO
CRONACA D’ORO
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
INVITO A PRANZO
terzine a rime baciate, brevi strofe che
richiamano immagini immediate che
hanno in comune “un angolo”.
Angolo di lavoro, di castigo, angolo
in cui si formano, di consueto, le
ragnatele.
Ma angolo “simbolico”, perché in esso
è racchiusa l’essenza della vita quando
accantona persone e memorie.
L’autore dimostra padronanza della
lingua dialettale e capacità di dar
vita, con vocaboli calzanti, a riscontri
esistenziali di grande rilevanza
emotiva.
Ricetta delle casalinghe cremasche
“An dal cantù
meté ‘l pilàstre!”
dìs al capmàstre
An dal cantù
dòpo ‘na balusàda
l’ìe purgàda
An dal cantù
crès la talamóra
col scuì sa la tól fóra
An dal cantù
vé abandunàt
al vèc che l’è pö ütàt
Quànd an dal cantù
mètem la memòria
finés la éta, la stòria.
LA RICETTA
Marmellata
di banane
DELLE CASALINGHE
CREMASCHE
Ingredienti
Preparazione
– 1,5 kg di banane
– 500 gr di mele renette
– 400 gr di zucchero
– 4 limoni
Sbucciate le banane e le mele, tagliatele a pezzetti piccoli e disponeteli in un tegame con pochissima acqua,
il succo filtrato di 3 limoni e il quarto limone tagliato a
fettine.
Fate cuocere finché la frutta è ben cotta.
Aggiungete lo zucchero, amalgamate bene e continuate
la cottura a fuoco moderato, mescolando spesso, fino a
raggiungere la giusta consistenza.
Ottima a colazione spalmata sulle fette biscottate ma
anche per deliziose crostate!
I MERCATI DI CREMONA
CEREALI: Frumenti nazionali teneri con 14% di umidità
peso t. 1: Varietà speciali n.q.; Fino (peso specifico da 79)
202-206; Buono mercantile (peso specifico da 76 a 78)
198-200; mercantile (p.s. da 63 a 75) 190-193 Frumenti
nazionali duri (produzione nord Italia): Fino (p.s. da 80 e oltre) n.q.; Buono mercantile (p.s. 77/79) n.q.; Mercantile
(p.s. 74/76) n.q. Cruscami peso: Farinaccio alla rinfusa
179-181; Tritello alla rinfusa 178-180; Crusca alla rinfusa 162-164; Crusca in sacchi n.q.; Cruschello alla rinfusa
171-173. Granoturco ibrido nazionale (con il 14% di umidità): Comune 184,5-185,5; Semivitreo n.q. Orzo nazionale
peso t. 1: peso specifico da 63/66 203-210; peso specifico
da 60/62 197-202. Orzo estero pesante (da commerciantefranco acquirente) n.q. Semi da prato selezionati: Trifoglio
violetto 2,80-3,20; Ladino nostrano 8-9; Erba medica
di varietà 2,90-3,30; Lolium italicum 1,00-1,35; Lolium
italicum tetraploide 1,00-1,35.
BESTIAME BOVINO: Vitelli da allevamento baliotti
(peso vivo in kg): Da incrocio 2,50-3,70; Frisona 1,201,30. Maschi da ristallo biracchi (peso vivo kg 180-250): Frisona 1,40-1,60. Bovini da macello (prezzo indicativo - peso
morto in kg): Cat. B - Tori (maggiori di 24 mesi) P2 (50%)
- O3 (55%) 2,20-2,40; Cat. E - Manze scottone (fino a
24 mesi) P3 (47%) - O3 (50%) 2,30-2,85; Cat. E - Manze
scottone (sup. a 24 mesi) P2 (45%) - O3 (48%) 2,00-2,65;
Cat. E - Vitellone femmine da incrocio O3 (54%) - R3
(57%) 3,20-3,70; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità
P3 (44%) - O2/O3 (46%) 2,30-2,65; Cat. D - Vacche frisona di 2° qualità P2 (42%) - P3 (43%) 2,00-2,25; Cat.
IL NOSTRO GIORNALE
LASCIA LO SPAZIO
DELLA RICETTA ALLE CASALINGHE
CREMASCHE PER VALORIZZARE ANCOR PIÙ
LE NOSTRE TRADIZIONI
Invitiamo quindi tutte le cuoche
a consegnare le loro ricette
“speciali” presso i nostri uffici
in via Goldaniga 2/a - Crema
Le ringrazieremo
con un simpatico omaggio
Poesia 2° classificata “Dùlse memòrie” - di Andreina Bombelli
Motivazione: versi liberi,
dove la rima viene usata per
dare musicalità al testo. La
donna viene “raccontata”
nella sua dimensione di
madre e di contadina,
con fresche pennellate che
sottolineano la dolcezza
dei ricordi. Buono l’uso
dei vocaboli che rivela
conoscenza autentica della
lingua dialettale, adoperata
in modo appropriato e
pulito.
Söl fàr da la matìna
quànd la ruzàda
la bagnàa amò i pé,
le metìa sóta ‘l bràs
la curbelìna
e töte ‘nsèma
le nàa per i teré.
Le metìa i picinì
‘n dal bisulòt
e i à lasàa ‘n cunsègna
a chèi püsé grandèi.
Pòa ‘n da le fìle
le catàa ‘l melgòt
e le strepàa apòa l’èrba
da sfamà i dunèi.
A la séra, al ciàr da ‘nquài lümì,
là ‘nsöma a l’éra
le scartusàa ‘l melgòt.
Le tacàa a cüntà sö da chès’c e chèi,
da càl giüinòt
che per spuzà la fióla del famèi
al gh’ìa purtàt an dòte ‘l sò nadròt.
Dùlse memòrie
pèrse ‘n da la mént
vignìde a gàla
andóma per an mumént.
... va salüda i “Cüntastòrie”
Della Camera di Commercio, Industria,
Artigianato e Agricoltura
D - Vacche frisona di 3° qualità P1 (39%) - P1 (41%)
1,65-1,95; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità (peso
vivo) 1,01-1,22; Cat. D - Vacche frisona di 2° qualità
(peso vivo) 0,84-0,97; Cat. A - Vitelloni da incrocio di 1°
qualità R3 (55%) - U3 (56%) 3,30-3,60; Cat. A - Vitelloni
da incrocio di 2° qualità O3 (53%) - R2 (54%) 3,00-3,20;
Cat. A - Vitelloni frisona di 1° qualità O2 (51%) - O3
(52%) 2,90-3,15; Cat. A - Vitelloni frisona di 2° qualità
P1 (49%) - P3 (50%) 2,30-2,60.
FORAGGI: Fieno e paglia (da commerciante-franco azienda acquirente): Fieno maggengo 130-150; Loietto 130150; Fieno di 2a qualità 100-115; Fieno di erba medica
130-150; Paglia 105-115.
SUINI: Suini vivi (escluso il premio) da allevamento (muniti
di marchio di tutela): 15 kg 3,25; 25 kg 2,34; 30 kg 2,13;
40 kg 1,86; 50 kg 1,67; 65 kg 1,58; 80 kg 1,51; 100 kg
n.q. Magri da macelleria: 90-115 kg n.q. Grassi da macello
(muniti di marchio di tutela): 130-145 kg 1,485; 145-160 kg
1,515; 160-180 kg 1,575; oltre 180 kg 1,545.
CASEARI: Burro: pastorizzato 3,20-3,25; zangolato di
creme fresche n.q.; crema di latte centrifugata e pastorizzata n.q. Provolone Valpadana: dolce 4,95-5,15; piccante
5,10-5,50. Grana: stagionatura tra 60-90 giorni fuori sale
n.q. Grana Padano: stagionatura di 9 mesi 8,02-8,27; stagionatura tra 12-15 mesi 8,65-8,85; stagionatura oltre 15
mesi 8,90-9,30.
LEGNAMI: Legna da ardere: 100 kg 12-13. Pioppo in piedi: da pioppeto 5,3-7,3; da ripa 2,8-3,5. Tronchi di pioppo:
trancia 21 cm 10,4-12,9; per cartiera 10 cm 4,0-4,4.
INPS: ANCHE PER LE PENSIONI
DOMANDE ONLINE
Anche le domande di pensione e delle principali prestazioni previdenziali e assistenziali possono essere presentate online. Dal 30
settembre 2011 è stata infatti attivata la modalità di presentazione
telematica in via esclusiva di tali domande.
Come sempre, è previsto un periodo transitorio, durante il quale le
prestazioni potranno continuare ad essere richieste con le modalità
tradizionali, che terminerà il 31 gennaio 2012.
La circolare n. 131 del 10 ottobre 2011 elenca le domande per le
quali è stata attivata la modalità di presentazione telematica a partire dal 30 settembre:
a)Ricostituzioni, supplementi, assegni familiari, ricostituzioni documentali, ricostituzioni contributive, ricostituzioni reddituali
b) Pensioni di anzianità e vecchiaia
c) Assegni sociali
d) Pensioni/assegni di invalidità e inabilità (esclusi quelli di invalidità civile, cecità civile, sordità civile che sono già telematizzati)
e) Pensioni ai superstiti – reversibilità
La presentazione di tali domande deve essere effettuata attraverso
uno dei seguenti canali:
• web – avvalendosi dei servizi telematici accessibili direttamente
dal cittadino
• tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto, www.inps.it
• telefono – contattando il contact center integrato, al numero verde 803164;
• patronati e tutti gli intermediari dell’Istituto - usufruendo dei servizi telematici offerti dagli stessi.
Il processo di digitalizzazione delle domande di prestazione, che
porterà al suo completamento alla totale telematizzazione dei servizi, avviene con gradualità per ciascun servizio, assicurando un
periodo transitorio durante il quale le consuete modalità di presentazione continuano comunque ad essere in vigore per permettere
la più ampia informazione e divulgazione delle novità riguardanti
la presentazione delle domande mediante la modalità telematica.
Il periodo transitorio per le domande di pensione e delle principali
prestazioni previdenziali e assistenziali durerà fino al 31 gennaio
2012, per cui dal 1° febbraio 2012 le domande potranno essere presentate esclusivamente per via telematica.
AVVISO: da aprile le domande di disoccupazione ordinaria, mobilità ordinaria, gestione rapporto domestico e i ricorsi
amministrativi potranno essere presentate solo online (www.inps.it) o tramite il Contact Center al numero verde 803164.
www.hospitalservices.it
CENTRO DIURNO - CREMA
Iniziative varie
Appuntamenti del Centro
di via Zurla 1, tel. 0373.257637: ✔
lunedì 7.11 ginnastica con cassetta
ore 15; ✔ martedì 8.11 gioco delle
carte; ✔ mercoledì 9.11 tombola;
✔ giovedì 10.11 ginnastica con
Carlo Curci dalle ore 15,15; ✔ venerdì 11.11 pomeriggio danzante
con “Angelo e Ilia”.
PARROCCHIA DI MADIGNANO
Corso di decoupage
Martedì 8 novembre dalle ore 14 alle 16 inizia il corso di
decoupage, lavori natalizi, tecnica
de l’applique e altro. Le lezioni si
terranno presso l’oratorio. Per informazioni e iscrizioni rivolgersi a
Egidia tel. 0373.65203.
CAI - SEZIONE CREMA
Riapertura stagione
È stata riaperta la palestra di
roccia. Orari: dal lunedì al giovedì
dalle 20,30 alle 22,30. Ingresso: parcheggio della piscina dietro il bocciodromo. Per chi non ha mai provato il primo ingresso è gratuito. Per
informazioni chiedere in palestra
durante l’orario d’apertura oppure
telefonare in sede il martedì o venerdì dalle 21 alle 23, 0373.203463
oppure www.caicrema.it.
CHIESA CITTADINA S. CHIARA
S. messa del giovedì
Tutti i giovedì alle 6,45 s.
messa presso la chiesa di S. Chiara.
A seguire colazione insieme presso
il bar del centro giovanile S. Luigi.
AMICI DI TAIZÈ
Incontro di preghiera
Presso la chiesa parrocchiale
di Ripalta Guerina, venerdì 18 novembre primo incontro di preghiera degli Amici di Taizè. Si pregherà
per le intenzioni più importanti del
momento, anche in preparazione
dell’incontro di fine anno a Berlino. Per informazioni sull’incontro
in Germania chiamare Fabio al
338.5058932.
PARROCCHIA DELLA CATTEDRALE
Pellegrinaggio in Terra Santa
Dal 27 dicembre al 5 gennaio pellegrinaggio in Terra Santa
organizzato dalla parrocchia della
Cattedrale. Scopo del viaggio è visitare i luoghi vissuti da Gesù riletti
alla luce del Vangelo e di incontrare
la Chiesa di Gerusalemme in tutte
le sue espressioni religiose, culturali, socio-assistenziali. Un momento
intenso sarà la celebrazione della s.
DIOCESI DI CREMA
Pellegrinaggio a Como
Sabato 19 novembre pellegrinaggio diocesano a Como per
rendere omaggio a don Luigi Guanella proclamato Santo lo scorso
23 ottobre. Partenza dal S. Luigi
alle ore 8, arrivo a Como dove si
terrà una s. messa presso l’altare del
santo quindi visita del museo a lui
dedicato. Dopo il pranzo visita alla
città lariana e per le ore 20 rientro
a Crema. Iscrizioni presso la Curia
in piazza Duomo tel. 0373.256274
o don Elio Costi parroco di Ripalta
Guerina tel. 0373.66250 o presso i
propri parroci. Quota di partecipazione € 28.
DALL’8 ALL’11 DICEMBRE
Mercatini di Natale
Si sta organizzando un pullman per partecipare ai Mercatini
di Natale a Maribor, Lubiana e Budapest dall’8 all’11 dicembre. Quota di partecipazione € 455, supplemento singola € 75, riduzione terzo
letto a 10 anni non compiuti € 80.
Per iscrizioni e informazioni telefonare a Celestina, 339.5979968 o ad
Angela 347.2439542.
SPILLE D’ORO OLIVETTI
Pranzo sociale e auguri
L’Associazione Spille d’Oro
Olivetti, delegazione di Crema, organizza per domenica 18 dicembre
un momento conviviale con pranzo sociale e auguri di fine anno
presso un noto ristorante di Crema.
Alle ore 10,45, presso la chiesa
S. Angela Merici di via Bramante,
zona Olivetti, celebrazione della s.
messa a suffragio dei soci defunti e
alle ore 12,30 ritrovo per il pranzo.
Iscrizioni da subito e fino al 14
dicembre presso la sede di via Barelli 17/a tel. 0373.202797.
A questo incontro è gradita la
partecipazione anche dei familiari,
simpatizzanti e sostenitori dell’Associazione.
ASSOC. CENTAURI CREMA
Escursione domenica 13
A conclusione delle gite
per l’anno 2011, domenica 13 novembre escursione gastronomicomotociclistica. Partenza alle ore
8,30 davanti alla sede, in moto o
in macchina, alla volta di Bagnolo
in Piano (Re) dove il signor Nello Salsapariglia ci accompagnerà
nella visita del suo museo di moto
d’epoca e non solo. Dopo la visita
pranzo presso ristorante. La gita si
terrà con qualsiasi tempo meteo.
Per
ulteriori
informazioni
e ragguagli tel. 0373.202831 e
338.6216870 oppure in sede il giovedì dalle ore 21 alle 23 circa. Gradita la prenotazione.
TRASPORTI
IN AMBULANZA E AUTOVETTURA
Crema - Via Stazione n. 27 - Tel. 0373 - 250654
Iniziative ecclesiali
ADORAZIONE COMUNITARIA
Nella chiesa di S. Giovanni (tranne il sabato mattina e la domenica) ore 9-12 e 15-18 adorazione comunitaria.
Ogni lunedì ore 17,30 preghiera per la vita.
RITIRO SPIRITUALE PER RELIGIOSE
Sabato 5 novembre dalle ore 9,15 alle 12 presso l’istituto Buon
Pastore ritiro spirituale delle religiose.
CONVEGNO DIOCESANO DELLE FAMIGLIE
Domenica 6 dalle 10 alle 16 presso il S. Luigi Dare un volto più
umano alla vita quotidiana, destreggiandosi tra famiglia, lavoro e festa. Alle
10 accoglienza, incontro e condivisione tra gruppi famiglia e famiglie.
Ore 11,45 celebrazione eucaristica presieduta dal Vescovo. Ore 12,45
pranzo. Ore 14,30 Noi famiglia tra festa, lavoro e tempo libero. Relazione di
don Edoardo Algeri. Ore 16 chiusura.
SEMINARIO FORMATIVO OPERATORI CARITAS
Lunedì 7 alle ore 21 alla Casa della Carità seminario formativo
per operatori e volontari Caritas La relazione con l’altro: cura e incontro.
INCONTRO FORMATIVO PER EDUCATORI GIOVANISSIMI
Lunedì 7 novembre alle ore 21 presso la sede di Azione Cattolica
incontro formativo per educatori giovanissimi.
LAUREE ISTITUTO SUPERIORE DI SCIENZE RELIGIOSE
Martedì 8 novembre alle ore 9-13 presso la Casa vescovile esami
di laurea triennale dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose.
AGGIORNAMENTO DEL CLERO
Martedì 8 novembre ore 9,30-12 presso il centro S. Luigi incontro formativo per i sacerdoti.
PERCORSO PER CRESIMANDI ADULTI
Martedì 8 novembre alle ore 21 presso l’Ufficio Catechistico
percorso per cresimandi adulti: Il dono dello Spirito Santo.
IL NUOVO TORRAZZO
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
MUNICIPIO DI CREMA
L’URP INFORMA...
Sportello materie giuridiche notarili
■ Un notaio della città di Crema sarà gratuitamente a disposizione
di ogni cittadino per consultazioni in materia notarile giovedì 10, 17 e
24 novembre dalle ore 9,30 alle 12.
Ufficio censimento. Centro comunale di raccolta
■ Presso la Sala Ricevimenti, entrata scalone, 1° piano. Orari di
apertura: dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 12 e dalle ore 14,30 alle
16,30; sabato dalle ore 9 alle 12. Servizio per i cittadini: informazione,
ricezione questionari cartacei, assistenza ai rispondenti, compilazione
questionari via web. Informazioni tel. 0373.894265; e-mail: [email protected] Consegna questionari entro il 20 novembre.
Formazione graduatoria addetto Servizi per l’infanzia
■ È indetta selezione per la formazione di una graduatoria per l’assunzione a tempo determinato di personale addetto ai servizi per l’infanzia. Scadenza presentazione domande: 23 novembre 2011 alle ore
12. Il bando e il modulo per presentare domanda si trovano: sul sito
Internet del Comune di Crema all’indirizzo www.comunecrema.it nella
sezione il Comune>Linea diretta>concorsi e selezioni del personale >concorsi
pubblici; presso gli uffici comunali del palazzo comunale (piazza Duomo
25): Urp, Orientagiovani, Personale e organizzazione. Per informazioni
chiamare il Servizio Personale e Organizzazione tel. 0373.894316-261.
Dal 7 novembre nuovi orari apertura cimiteri cittadini
■ Da lunedì 7 novembre i quattro cimiteri cittadini saranno aperti
tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 17.
Domanda contributo a sostegno del reddito familiare
■ Fino al 29 novembre sarà possibile effettuare la domanda di contributo a sostegno del reddito familiare. Le domande dovranno essere
presentate esclusivamente presso la sede dei Servizi sociali in via Manini 21, tel. 0373.218724 - 0373.218733 utilizzando gli appositi moduli
disponibili presso l’Ufficio. Orari di apertura al pubblico: martedì e giovedì dalle ore 9 alle 12.
INCONTRO FORMATIVO PER CATECHISTI ZONA OVEST
Mercoledì 9 ore 21 all’oratorio di Capergnanica incontro catechisti della zona ovest. Tema Il Battesimo.
INCONTRO FORMATIVO CATECHISTI ZONA SUBURBANA
Giovedì 10 alle 21 oratorio Sabbioni incontro catechisti zona Suburbana. Tema Il Battesimo
ROSARIO E MESSA PER LE VOCAZIONI
Sabato 12 alle 7,30 al Santuario della Pallavicina Rosario e messa per le vocazioni; animerà la preghiera la zona sud e gruppo AGeSCI.
VANGELO DIALOGATO
Ogni venerdì alle ore 21,15 presso il Santuario della Carità,
Madonna del Pilastrello, Vangelo della domenica dialogato. Incontro
aperto a tutti. Vi aspettiamo numerosi.
RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO - GRUPPO MARIA
Ogni sabato alle ore 16 incontro gioioso con Gesù nella sala
dell’oratorio, chiesa SS. Trinità. Incontro aperto a tutti.
GRUPPO REGINA DELLA PACE
Ogni lunedì dalle ore 21 nella chiesa di S. Bartolomeo dei Morti,
incontro di preghiera con il s. rosario e la celebrazione della s. messa.
Cimitero Maggiore ottavario dei defunti
Sabato 26 novembre alle ore 15,30
presso la scuola Dante Alighieri (ex Seminario)
possibilità di ingresso con le automobili nel cortile
con entrata in via Goldaniga
tradizionale incontro
con i responsabili dei collettori parrocchiali
Presentazione della campagna abbonamenti 2012 con distribuzione del relativo materiale (elenchi, ricevute, calendarietti e omaggi).
IN RESTAURO
IL DUOMO
Comunicati
messa del 31 dicembre, a mezzanotte, nella grotta della Natività di
Gesù a Betlemme. Per informazioni casa parrocchiale di via Forte 1.
OPERATIVI 24 ore su 24
Hospital
Services
SS. MESSE A SUFFRAGIO DEI DEFUNTI DELLE VARIE PARROCCHIE:
- Sabato 5 novembre: alle ore 15 s. messa; ore 16 S. Stefano.
- Domenica 6 novembre: alle ore 10 s. messa
- Lunedì 7 novembre: alle ore 15 S. Giacomo; ore 16 Sabbioni
- Martedì 8 novembre: alle ore 15 Duomo; ore 16 S. Michele
- Mercoledì 9 novembre: alle ore 15 s. messa; ore 16 Ombriano
OFFERTE
PER IL RESTAURO
DEL DUOMO
● Presso gli uffici amministrativi della Curia
Vescovile piazza Duomo, 25 - Crema
● Versamento in c/c bancario intestato a:
Chiesa Cattedrale S. Maria Assunta Comitato raccolta
fondi per il restauro della Cattedrale c/o Curia Vescovile
piazza Duomo, 25 Crema
presso: Banca Popolare di Crema via XX
Settembre 18 Crema, Codice IBAN: IT58 H 05228
56841 000000000317;
Banca Cremasca credito cooperativo soc. coop.
piazza Garibaldi 29 Crema, Codice IBAN: IT66 C
07076 56841 000000024746
Elle Estetica & Benessere snc
di Emy e Lory
Via Cappellazzi 1/C - CREMA
Tel. 0373 204816
Experience
Risultati visibili e immediati con il nuovo “sistema” LumafirmTM: formulazioni
esclusive con le ultime tecnologie liofilizzate nel trattamento in istituto e nei
prodotti domiciliari per ridare luminosità, compattezza e giovinezza alla pelle
del viso.
Results
• Effetto lifting naturale
• Effetto “lipo-filling”, riempitivo
• Effetto luminosità
• Idratazione
• Effetto schiarente
Il Cremasco 29
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
CASTELLEONE
Castelleone
Novembre
Sociale
Il Comune presenta i conti
e le preoccupazioni per il 2012
CASTELLEONE/FIESCO/SALVIROLA
IV Novembre...
due giorni dopo
L
IL SINDACO
COMANDULLI,
SUL SITO INTERNET
COMUNALE, MOTIVA
LA BATTAGLIA
CONTRO I TAGLI
AGLI ENTI LOCALI
Il municipio di Castelleone
e il sindaco Camillo Comandulli
opo un mese è scomparsa dalla home page del sito istituzionale, restando tra le pagine più
gettonate della sezione riservata al
sindaco. La lettera ai cittadini ‘I
tagli ai Comuni, sono tagli ai tuoi
diritti’ firmata da Camillo Comandulli, non ha perso di significato
presentando lo spaccato di una
situazione nazionale che rischia di
penalizzare il tessuto locale.
“Il Comune di Castelleone –
scrive il primo cittadino – può a
pieno titolo considerarsi un ente
virtuoso con tutti i conti a posto.
Ha ridotto il proprio indebitamento di 2 milioni di euro, raggiungendo una percentuale di indebitamento del 2%; ha ridotto del 10%
tutte le indennità di carica degli
amministratori; se la cava da solo,
senza dover chiedere aiuti allo Stato, per quanto concerne la raccolta
e lo smaltimento dei rifiuti i cui
costi sono interamente sostenuti
dall’utenza; ha un avanzo di amministrazione a consuntivo 2010
pari a 1.511.052 euro, tale da non
rendere necessaria l’istituzione di
alcuna legge speciale per i pareggi
di Bilancio; vanta un fondo cassa a
inizio 2011 pari a 2.479.280 euro,
che norme statali impediscono di
utilizzare; ha una copertura dei
servizi a domanda individuale
(mense, impianti sportivi etc.) del
63%, di gran lunga superiore alla
media nazionale”.
Eppure? Eppure nel 2012 incontrerà difficoltà se i tagli orizzontali
previsti non verranno modificati, o
quantomeno non sarà garantito un
premio ai Comuni virtuosi, consistente nell’opportunità di utilizzare parte del proprio avanzo.
“Per il prossimo anno è prevista
una decurtazione sui trasferimenti erariali – continua Comandulli
– pari a 550.000 euro. Questo ci
porrà nella necessità di chiudere alcuni servizi o aumentare le tariffe
degli stessi. Sono diminuite, per effetto della crisi, le entrate derivanti
dagli oneri di urbanizzazione e se
non verrà consentito agli enti come
il nostro di impiegare l’avanzo a
consuntivo di esercizio dell’anno
precedente il panorama non si profila di certo roseo”.
Molti Comuni d’Italia hanno
fatto sentire la propria voce rimettendo per un giorno al Prefetto le
deleghe legate all’ufficio Anagrafe
e Stato Civile. “Non basta – conclude il sindaco –. È necessario che
anche la popolazione faccia sentire
la propria voce e lo faccia con lettere ed e-mail che diano forza alla
nostra battaglia”.
La politica degli accorpamenti
può certamente premiare. Il problema è rappresentato dal fatto che
da qualche settimana se ne discute
ma passerà tempo, molto tempo,
prima che la nuova geografica politico-amministrativa possa giungere
a regime e dare frutti. La Finanziaria invece non attende e questa è
la preoccupazione dei sindaci dei
Comuni virtuosi.
Tib
Tib
di BRUNO TIBERI
P
osticipata a domani, in numerosi Comuni, la ricorrenza del
IV Novembre. Decisione dettata dal desiderio di favorire
massima partecipazione.
A Castelleone per l’anniversario della fine del primo conflitto
mondiale, l’amministrazione comunale affida a un comunicato
e a un cerimoniale posticipato al festivo il proprio pensiero e i
propri auspici. “Certo di interpretare le aspirazioni della comunità di Castelleone, il Comune esprime riconoscenza a chi ha testimoniato, con il sacrificio della propria vita, i valori universali
di libertà e patria; condanna ogni forma di prevaricazione, terrorismo, violenza o intolleranza esercitata nei confronti di una
comunità o di un popolo; auspica che il IV Novembre sia una
giornata di testimonianza dell’immane sacrificio e del grande
dolore di cui si è fatta carico la nostra comunità per difendere
valori universali come gli ideali di libertà e di patria; ricorda con
dolore tutti i militari italiani morti in missione di pace in tutte le
zone tormentate dalla guerra, auspicando al più presto il ritorno
alla pace e alla tolleranza civile”.
La cerimonia in occasione della Giornata della Vittoria avrà
luogo domani. Alle 10 ritrovo in piazza di autorità, rappresentanze e corpo bandistico G. Verdi. Quindi il corteo verso il monumento ai Caduti, ai Marinai e ai Bersaglieri. Alle 11 preghiera
per i defunti immolatisi per gli alti valori di libertà e patria e deposizione corona d’alloro al cimitero del capoluogo. A seguire
analogo ricordo al cippo in memoria dei Caduti di Corte Madama e San Latino.
Anche a Fiesco posticipata a domani la cerimonia. Alle 10.30
i Combattenti del borgo danno appuntamento a tutti in chiesa
parrocchiale per la celebrazione della messa. A seguire il corteo,
accompagnato dalla banda, si muoverà sino al camposanto per
la deposizione di una corona di alloro al monumento in memoria dei deceduti in guerra. Alle 12.30 pranzo sociale presso la
locale trattoria Breda.
Stesso calendario per Salvirola. Per il festivo dedicato alla
commemorazione la locale sezione dell’associazione Combattenti e Reduci ha programmato una serie di momenti. Il via alle
10 con il ritrovo di autorità, rappresentanti delle associazioni
combattentistiche e d’Arma e cittadini, in piazza Matteotti. A
seguire la messa e la deposizione della corona di alloro al vicino
monumento ai Caduti. A chiudere la mattinata sarà il rancio
sociale che verrà consumato presso la trattoria Bassa. Per informazioni e adesioni al momento conviviale gli interessati possono contare sulla cartoleria Boldrini, nel cuore del borgo. Le
iscrizioni al pranzo si chiuderanno il 3 novembre.
BELLA CONVENIENZA!
Domenica 67 novembre
marzo.
PER TUTTI I POSSESSORI DI
BILLA CARD
SCONTO
20 %
SU TUTTA LA SPESA*
Crema (CR) • V.le della Repubblica, 20
sono esclusi
riviste,
ricariche
telefoniche,
e champagne
*sono esclusi giornali,* riviste,
ricarichegiornali,
telefoniche,
spumanti,
champagne,
farmaci,spumanti
pay tv, superalcolici
e contributi economici per il ritiro dei regali delle collections
D
’anno Europeo del Volontariato ha ispirato
parrocchia, Cisvol e ufficio
diocesano per la Pastorale
sociale nella scelta del tema
da sviluppare nell’ambito
dell’annuale appuntamento
con il ‘Novembre Sociale’.
Volontariato e dintorni: le radici, la ricerca, l’esperienza,
l’articolato argomento che
verrà dipanato nei tre incontri che verranno ospitati
dalla Sala Leone e dal Cineteatro Giovanni Paolo II.
Si parte venerdì 11 novembre alle 21 nell’ex sala
teatrale di via Garibaldi
con Le radici: motivazioni e
caratteristiche del volontariato
degli anni duemila. In cattedra don Bruno Bignami,
presidente della fondazione
Don Mazzolari e assistente
provinciale Acli Cremona
e Fabrizio Tagliabue, portavoce del Forum del Terzo
Settore della Lombardia.
Venerdì 18 novembre la
Sala Leone darà spazio a
Silvia Butti e Alessia Rusconi, ricercatrici sociali,
pronte a parlare de La ricerca: fotografia del volontariato
castelleonese.
A chiudere il ‘Novembre
Sociale’ sarà il palcoscenico. Il Cineteatrato Giovanni
Paolo II ospiterà infatti, il
25 novembre alle 21, L’esperienza: Tremiti, spettacolo teatrale presentato dalla Compagnia Intrecci. Lo spettacolo
ha vinto il Premio Nazionale del teatro Sociale ‘Ellero’. A seguire dibattito.
30
Il Cremasco
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
ROMANENGO
AGNADELLO: il borgo piange don Gigi Riboni
Teatro Sociale
al Galilei
PRIMO FESTIVAL NAZIONALE
VOLUTO DA APPRODO E COMUNE
di BRUNO TIBERI
I
l primo Festival nazionale di Teatro di
Esperienza Sociale trova casa a Romanengo. L’associazione L’approdo, nata all’interno del servizio di alcologia dell’ospedale
Santa Marta di Rivolta d’Adda, e il Comune
di Romanengo hanno deciso di intraprendere insieme
questo viaggio che vuole
portare alla costituzione di
un centro di documentazione di riferimento nazionale.
Per farlo i promotori si affidano a spettacoli, convegni e
laboratori.
Il progetto è stato presentato lo scorso sabato presso
la sala consiliare del Comune di Romanengo, che offrirà il palco
dell’auditorium Galilei ai diversi appuntamenti. Un momento di incontro e di lancio
per una iniziativa che ha trovato in fase di
studio la collaborazione del Teatro Verdi di
Milano, dell’associazione Amici di Anna di
Milano, il patrocinio della Regione Lombardia e l’indispensabile aiuto di Alessan-
ROMANENGO
Mensa, stop alle brocche
Acqua solo in bottiglia
D
SINO AL TERMINE
DEI LAVORI
DI SISTEMAZIONE DEL
POTABILIZZATORE.
I GENITORI SI SONO
LAMENTATI
questo tema – spiega il primo
cittadino Marco Cavalli – in
conseguenza ad alcune reazioni giunte proprio dalle famiglie.
Seguendo precise indicazioni
normative ministeriali e regionali, dall’inizio dell’anno scola-
MADIGNANO
Rotatoria e ciclabile,
lavori al rush finale
R
otatoria e ciclabile… pronti
via. Un paio di settimane e
l’intervento a nord del borgo, lungo
la ex Ss 415 sarà portato a compimento. E Crema???
L’interrogativo se lo pone il sindaco Virginio Venturelli che, per
quanto concerne il tracciato protetto e sicuro che corre in fregio alla
ex statale Paullese dal borgo alla
città, attende che Crema faccia la
sua parte. “La ciclabile si sviluppa
in parte sul territorio cittadino e per
questa ragione è l’amministrazione
Bruttomesso a dover intervenire
per il completamento – spiega Venturelli –. Non previsto per il 2011
l’intervento, con tanto di lettera a
me inviata e controfirmata dall’assessore Simone Beretta e dal sindaco Bruttomesso, è stato promesso
Pastormerlo, Cavalli e Lazzari alla presentazione
del Festival di Teatro Sociale
dro Samarani, Teo Scalmani, Gigi Nichetti, Dino Pancirolli, Sarah Carfì, Giordano
Sangiovanni, Giorgio Cerizza e Peppino
Vailati. Il sindaco, introducendo al fianco
dell’assessore alla Cultura Eros Pastormerlo
l’illustrazione degli appuntamenti affidata
a Fausto Lazzari, si è augurato che “questa
sia soltanto la prima di una
lunga serie di edizioni, perché in questo festival riconosciamo un valore per il nostro
territorio e per il nostro teatro che è iscritto nella nostra
esperienza”.
Si parte il 12 novembre per
la prima parentesi del Festival. In scena Tremiti della
compagnia teatrale Intrecci,
vincitore del premio ‘Ellero’.
Il 26 novembre toccherà a Danila Fiorino
con 30 Grammi – Dal Pianeta anoressia. La
prima parte della rassegna dedicata al teatro
che tratta tematiche sociali si chiuderà qui
pronta a dare appuntamento al 2012.
La ripresa è programmata per il 31 marzo
con Nord-Sud spettacolo dell’associazione
culturale Mirmica sul tema dell’integrazio-
SI PARTE
IL 12 NOVEMBRE
CON SPETTACOLI,
CONVEGNI,
LABORATORI
ietro front ma solo temporaneo presso la mensa scolastica per quel che concerne la
somministrazione ai bimbi, durante il pasto, dell’acqua della
rete idrica locale. Lo ha stabilito il Comune, in risposta alle
rimostranze di alcuni genitori
preoccupati per le caratteristiche dell’acqua, dandone comunicazione ieri sera in occasione
di un incontro indetto proprio
per far chiarezza sul tema. Appuntamento al quale è stato invitato anche il responsabile del
Servizio igiene degli alimenti e
della nutrizione dell’Asl di Crema, dott. Vincenzo Clasadonte.
“Era necessario un passaggio con docenti e genitori su
utto ad Agnadello per la scomparsa di don Gigi Riboni,
L
venuto a mancare nella giornata di sabato scorso nella
sua abitazione in paese, dove si era ritirato dopo un mese di
NEL FRATTEMPO
IL COMUNE
ATTENDE RISPOSTE
DA CREMA
IN MERITO ALLA PISTA
SICURA PER LE BICI
per il 2012. Confidiamo che Crema
faccia la sua parte tenendo fede agli
accordi”. In settimana dal palazzo
municipale di Crema non sono arrivate notizie confortanti. Mancano fondi e l’opera potrebbe slittare.
Nel giro di un paio di settimane la parte di ciclabile in territorio
madignanese potrà dirsi conclusa.
ne. A seguire proiezione del video Finzione
n°1: il matrimonio. Quindi il convegno e l’avvio dei laboratori teatrali attivi di teatro sociale (40 ore di lezione al costo di 80 euro).
Alcol, teatro e prevenzione il tema della tavola
rotonda programmata per il 13 aprile, che
sarà anche accompagnata da due rappresentazioni: Binge Drinking – Mondo liquido con
il Teatro Buratto di Milano e In arte Gianna
Breil con la stessa attrice.
Il cartellone si ripropone il 28 aprile con
… In me… performance in progress a cura
dello stage di teatro d’arte sociale Le voci
di dentro di Piacenza. Il 5 maggio scena a
Storielle e storiacce spettacolo che sarà il frutto del laboratorio di teatro di esperienza
sociale di Romanengo, per il quale gli appuntamenti verranno presto programmati, e
per finire, il 18 maggio, Paura di vivere, spettacolo del Laboratorio Provvisoriamente
Maggengo di Rivolta d’Adda, seguito dalla
premiazione degli alcolisti in astinenza.
Tutti gli spettacoli sono programmati
per le ore 21. Per informazioni sugli allestimenti, sul convengo e sui laboratori gli interessati possono contattare il numero info
347.2237592.
stico in corso abbiamo sospeso
la somministrazione durante i
pasti consumati da bambini e
ragazzi in mensa di acqua in
bottiglia di plastica prediligendo l’acqua del nostro acquedotto. Lo potevamo e lo possiamo
ancora fare in virtù delle ottime
caratteristiche e qualità dell’acqua che esce dai nostri rubinetti. Aggiungo che tavoli di lavoro
indetti da Ragione e Scuola indicano come più buona e maggiormente controllabile l’acqua
delle reti idriche piuttosto che
quelle in bottiglia”.
Sta di fatto che qualcosa è
andato di traverso ad alcuni
genitori che hanno scritto alla
direzione didattica e al Comune lamentando problemi
palesati dai propri figli. “È accaduto che – spiega il sindaco
– Padania Acqua, ente gestore
dell’acquedotto romanenghese,
abbia avviato lavori di sistemazione e sostituzione filtri presso
il potabilizzatore. Intervento
che si concluderà a breve. In
questo periodo, quindi, l’acqua
emunta dai pozzi viene immessa direttamente in rete. Può
presentare quindi una maggior
concentrazione di ferro, certo,
Sottopasso e illuminazione inclusi.
Stesso dicasi per la nuova rotatoria che avrà il compito di portare una riduzione del traffico nel
tratto di Paullese che taglia l’abitato. “Siamo davvero agli sgoccioli – continua Venturelli –. Tempo
permettendo in quindici giorni la
rotonda verrà aperta. Ma non ci
fermeremo qui. Aperti gli svincoli che serviranno la parte sud del
borgo ci impegneremo per la realizzazione di una bretella che serva
la parte nord. In pratica una strada
d’arrocco che andrà a unirsi ai nuovi quartieri residenziali e artigianali sorti negli anni alle spalle dell’ex
NK. Una volta effettuati questi due
interventi elimineremo il semaforo
all’incrocio con viale Rimembranze e chiuderemo l’accesso al paese
dalla stessa arteria e dalle altre più
piccole che attualmente si innestano. In questo modo metteremo
in sicurezza l’arteria stradale ed
eliminando il punto di sosta localizzato nella colonnina semaforica
renderemo più fluido il traffico
migliorando la qualità dell’aria. Il
tutto nell’attesa che vi siano le risorse per l’intervento risolutore da
tutti auspicato, la tangenzialina che
funga da by-pass per il paese”.
Tib
ma analisi che abbiamo richiesto a tutti gli organi competenti non più tardi del 21 ottobre,
hanno indicato come perfettamente conforme ai limiti e alle
indicazioni di legge l’acqua che
viene distribuita dalla rete idrica locale. Quindi sia i genitori
per i loro piccoli che tutti i residenti possono assolutamente
stare tranquilli”.
Il primo cittadino e la sua
Giunta non vogliono comunque
creare preoccupazioni ai romanenghesi e quindi hanno deciso
di fare un passo indietro. “Sino
al termine dei lavori di messa a
punto del potabilizzatore – conclude Cavalli – riprenderemo a
servire acqua in bottiglia agli
studenti in mensa. Da dicembre
o al più tardi alla ripresa delle
lezioni dopo la pausa natalizia,
nel mese di gennaio, torneremo
a offrire l’acqua di rete in brocca ai ragazzi. Sottolineiamo per
tutti gli utenti del servizio che
anche in questo periodo l’acqua
che sgorga dai rubinetti risulta
essere assolutamente potabile
e quindi non vi sono problemi
per il suo utilizzo da parte delle
famiglie”.
Tib
Madignano
Impara
il decoupage
D
ecoupage,
lavori
natalizi e tecnica
dell’appliqué, questo il
filo conduttore del corso
che sarà spitato da martedì pomeriggio dall’oratorio Don Bosco. Dalle
14 alle 16 prima lezione
di una serie curata da
esperti del settore. Iniziativa più che mai utile
in vista delle festività dicembrine.
Tutti gli interessati possono contattare il
numero 0373.65203 per
chiedere
informazioni
o comunicare la propria
adesione.
Tib
ricovero all’ospedale di Crema. Nato ad Agnadello il 22 giugno 1960, all’età di trentaquattro
anni venne nominato diacono
permanente della diocesi di Cremona dall’allora vescovo Giulio
Nicolini. Per quattrordici anni,
dal settembre 1994 al settembre
2008, è stato responsabile della
pastorale giovanile di Arzago
d’Adda e dell’oratorio San Giovanni Bosco. Da sempre a stretto
contatto con i giovani per i quali
rappresentava un punto di riferimento, è stato anche insegnante
di Religione alle scuole elementari di Inzago, Arzago e Agnadello, e molto si è prodigato per
promuovere il teatro e la musica.
Centinaia le persone che lunedì 31 ottobre hanno partecipato ai funerali celebrati dal
vescovo di Cremona mons. Dante Lafranconi nella chiesa
parrocchiale di Agnadello.
Il corteo, partito dalla chiesetta di San Bernardino dove la
sera si è tenuta una partecipata veglia di preghiera, è stato
aperto dai bambini e ragazzi delle scuole cittadine, dal gonfalone del Comune con a fianco il sindaco Marco Belli in
fascia tricolore, dai ministranti, dai diaconi e preti. Sulla bara
la dalmatica bianca, segno della sua dignità diaconale, il breviario aperto e una sua foto che lo ritraeva sorridente.
“Quanto mi piacerebbe – ha sottolineato il Vescovo – che
Gigi ci trasmettesse un poco della sua passione educativa. Ci
ispiri parole semplici per spiegare il Vangelo ai più giovani
così che la Parola continui a risuonare nel cuore di chi cerca
riferimenti sapienti ed eterni per la propria vita e desidera
diventare realmente uomo. La sua bontà continui a lasciare
una scia significativa tra noi spronandoci a operare con la
sua stessa gratuità e concretezza”.
Per espresso desiderio della famiglia si sta compiendo una
raccolta di denaro da destinare alle opere di carità del comboniano fratel Giuseppe Foglio.
Con il suo animo solerte e sempre disponibile, lo crediamo
vivo nella gioia dei servi buoni e fedeli.
Ramon Orini
ROMANENGO: bella festa per gli anni d’argento
ttima partecipazione domenica scorsa all’edizione 2011
O
de ‘Anni d’argento in festa’, iniziativa promossa dall’amministrazione comunale per offrire una opportunità di ritrovo agi ultrasettantenni residenti nel borgo. In palestra si sono
ritrovati 25 ospiti della Fondazione Vezzoli, una trentina tra
amministratori pubblici, sacerdoti, medici e referenti delle
associazioni operanti nel territorio in sostegno alla terza età
e oltre 100 anziani residenti nel borgo, ai quali il pranzo è
stato offerto dal Comune.
Il pasto, ricco e gustoso, è stato consumato dopo la messa
celebrata da don Paolo Tomasi nella chiesa parrocchiale. A
conclusione musica e merenda offerta dalla Vezzoli.
Per i nonni è stata l’opportunità di stare insieme. Un’occasione apprezzata e che è capace annualmente di lasciare
un segno.
Tib
ROMANENGO: hobby in mostra, che successo
stata una mostra dell’Hobby e dell’Artigianato, tradiÈ
zionale appuntamento della sagra, dal significato particolare quella allestita quest’anno alla seconda di ottobre
dall’amministrazione comunale. Dall’edizione 2011, e sarà
così anche per il futuro, la manifestazione è stata intitolata
alla memoria di Mario Grechi, prematuramente scomparso
due anni or sono. Un modo per ricordare il suo impegno nel
tenere viva e unità la comunità attraverso iniziative e momenti di diverso carattere.
L’esposizione, allestita presso la palestra di piazza Moro,
ha dato spazio a una ventina di espositori e ai loro manufatti.
Dalla modellistica al ricamo, dalle composizioni floreali alla
pittura e al decoupage, nulla mancava per rendere interessante l’evento. E i riscontri hanno dato soddisfazione ai promotori, con centinaia di visitatori nei due giorni di apertura al
pubblico della collettiva.
Da evidenziare la presenza di due spazi gestiti rispettivamente dalla Fondazione Vezzoli e dall’associazione La Colonna, ricchi delle creazioni degli ospiti. Straordinario anche
l’impatto dello stand di quadri realizzati dagli allievi del corso di disegno e pittura che prosegue quest’anno.
IZANO: domani si celebra il IV Novembre
el suo discorso ricorderà i Caduti izanesi delle due guerre
N
mondiali e sottolineerà il contributo dato alla storia dai soldati di Izano. Luca Giambelli, sindaco di Izano, presenzierà domani, domenica 6 novembre, la cerimonia in programma per l’anniversario della fine della Grande Guerra nonché giornata delle
forze armate e riserverà parole di omaggio per i Caduti del paese.
Il programma inizia con il ritrovo, alle 10.30, nel cortile del Comune. Si formerà un corteo che raggiungerà la chiesa parrocchiale,
guidato dalle autorità, dall’associazione ‘Combattenti e Reduci’ e
dalle rappresentanze scolastiche. Alle ore 11 don Gianni Freri celebrerà la messa in ricordo dei defunti di tutte le guerre. Al termine al cimitero si procederà alla deposizione della corona di alloro
sulla tomba degli izanesi morti in guerra.
Silvia Bissa
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
SONCINO
RIVOLTA D’ADDA/SPINO D’ADDA
Green Way,
in bici a Lodi
Piazza Garibaldi
Ulivi: “Così non va!”
A
INAUGURATO SABATO IL TRATTO
DI CICLABILE FINO A BOFFALORA
di ELISA LORENZETTI
P
er arrivare a Lodi ci vorrà ancora qualche
mese, intanto si possono percorrere oltre
20 chilometri di strada sterrata adeguatamente sistemata, lungo il fiume Adda. Il tratto
collega Rivolta con Boffalora. L’opera, costata 350mila
euro, è stata inaugurata sabato scorso nel contesto di una
cerimonia svoltasi a Rivolta,
con la sapiente regia del vicesindaco Elisabetta Nava.
Presenti al taglio del nastro
i primi cittadini: del paese,
Fabio Calvi, di Spino, Paolo
Riccaboni, di Comazzo, Italo Vicari, di Boffalora, Livio
Bossi, di Merlino, Giovanni Fazzi; gli assessori della nostra provincia, Giovanni Leoni e
Matteo Soccini; il vice sindaco di Zelo Buon
Persico, Luciano Castaldi; il presidente della
provincia di Lodi, Pietro Fioroni e l’assessore
Nancy Capezzera. Tra gli intervenuti anche
il consigliere regionale Fabrizio Santantonio
e il presidente del Parco Adda Nord, Agostino Agostinelli, oltre a tanti volontari delle guardie del parco e della protezione civile
‘La Torre’ di Rivolta d’Adda, recentemente
festeggiata dall’intero paese e
dalle ‘consorelle’. Tutti hanno convenuto sull’importanza
di questo intervento, che permetterà a giovani e anziani di
conoscere da vicino la natura,
quindi di amarla e contribuire
a conservarla.
Come evidenziato nel contesto della simpatica e riuscita
cerimonia, quest’opera vuole
essere un passo in avanti per
la scoperta appunto di un’area naturalistica
e agricola di indubbio pregio. Denominata
‘Green Way’ dell’Adda, la sede è stata realizzata sfruttando appieno anche le strade di
campagna già esistenti. L’impegno di spesa
PROGETTO
VOLTO ALLA
VALORIZZAZIONE
DEL PAESAGGIO
DELL’ADDA
ammonta a 350mila euro. Il 50 per cento è
stato garantito dall’Unione Europea attraverso la Regione Lombardia, l’altra metà è a carico dell’ente appaltante, cioè il Parco Adda
Sud e i comuni di Rivolta, Spino, Boffalora,
Comazzo, Merlino e Zelo Buon Persico.
Come già evidenziato, questa pista ciclo
pedonale consente di portarsi da Rivolta
d’Adda a Boffalora, in attesa di potersi spingere sino a Lodi. Come rimarcato dal presidente del Parco Adda Sud, Silverio Gori, “i
cinque chilometri che restano per chiudere l’operazione e arrivare a Lodi verranno
realizzati entro la primavera del prossimo
anno”. Questione di pochi mesi quindi, stando almeno alle previsioni. Gori ha aggiunto
che “l’obiettivo è di completare il tratto che
da Rivolta porta a Cassano d’Adda per collegarci con i percorsi del Parco Adda Nord e
consentire in questo modo di unire Lodi con
il lago di Lecco”. Un’opera ambiziosa che favorirà la conoscenza del fiume Adda, “così
da poterlo amare”.
TRIGOLO: IV Novembre
PR
OM
AU OZI
O
INVTUNN NE
ERN O
O
GRANDI MARCHE · GRANDE SCELTA
90% PIUMA 10% PIUMETTA
C
ontinua la visita ai comuni del territorio da parte del presidente della Provincia di Cremona Massimiliano Salini e
della sua giunta. Giovedì è toccato a Fiesco accogliere la rappresentanza dell’amministrazione provinciale.
Il tour ha preso avvio poco dopo le 9 in municipio con l’incontro con la giunta guidata dal sindaco Giuseppe Piacentini. A
seguire visita alla Cooperativa Sociale Lo Scricciolo che opera
nel settore dell’assistenza ai diversamente abili e in parrocchia
per l’incontro con don Angelo Rossi.
Nella seconda parte della mattinata spazio alle realtà economiche. Quelle del mondo agricolo, aziende Giacinta e Abbadia
in primis, assistenziale, con la tappa al cantiere aperto presso
l’ex istituto Tommaselli per la realizzazione di una struttura
residenziale per anziani, e artigianale, con il toccata e fuga in
alcune aziende.
Fiesco è uno dei paesi della Provincia che negli ultimi anni ha
conosciuto un incremento demografico e produttivo notevole.
Questo aspetto non è passato inosservato ai pubblici amministratori in visita che hanno evidenziato la lungimiranza di alcune scelte operate dall’ente locale.
Piumino d’oca
Piumino d’oca
Piumino d’oca
155x200 singolo € 139,00
200x200 1 p. e 1/2 € 196,00
250x200 matrim. € 230,00
sconto 20% € 111,20
sconto 20% € 156,80
sconto 20% € 184,00
Copripiumino
Copripiumino
Copripiumino
155x200 singolo € 62,00
200x200 1 p. e 1/2 € 94,50
250x200 matrim. € 99,00
sconto 20% € 49,60
sconto 20% € 75,60
sconto 20% € 79,20
COMPLETO COPRIPIUMINO
Singolo
RIVOLTA D’ADDA: S. Apollonia, si parte
Trapunta
Trapunta
Trapunta
È
El
Silvia Bissa
CREMA
Tel. 0373 82295
FIESCO: la Provincia in visita al borgo
stata rinnovata la commissione per la fiera di Santa Apollonia,
importante appuntamento di carattere regionale che cade in pieno
inverno, agli inizi di febbraio e che chiama a raccolta decine e decine
di espositori. Si sa, dopo le consultazioni per l’elezione del sindaco e
il rinnovo del consiglio comunale, si assiste, specie se la giunta cambia colore come nel caso di Rivolta d’Adda dove il centro-sinistra ha
spodestato il centro-destra, al rinnovo delle commissioni di estrazione
consigliare, come puntualmente avvenuto per l’organismo che dovrà
organizzare la Fiera di Sant’Apollonia. Alcuni membri ne fanno parte
di diritto, vedi ad esempio gli amministratori e i dipendenti comunali
che si occupano da vicino dell’evento, altri invece sono da nominare
tra i rappresentanti locali di allevatori e agricoltori.
Non mancano le riconferme, legate a Rosolino Foglio, che di fatto
è il vero trascinatore, il regista della grossa manifestazione che chiama
in riva all’Adda migliaia di visitatori, e Francesco Valsecchi. Entrambi
hanno un’esperienza consolidata, sanno come girano gli ingranaggi
della Sant’Apollonia.
Per i restanti 3 posti, come evidenziato da chi governa Rivolta, “si
sono voluti premiare alcuni giovani rappresentanti della nostra comunità agricola e zootecnica che speriamo portino entusiasmo a tutto il
movimento. Tra questi, per la prima volta, anche una rappresentante
femminile”, Valentina Trezzi. Gli altri volti nuovi sono Marco Cesana
e Giorgio Roldi.
In seno alla giunta guidata dal sindaco Fabio Calvi si fa notare che
i veterinari Pierluigi Valeri e Carlo Rusconi “come sempre forniranno
il loro prezioso contributo per l’organizzazione, il reclutamento degli
allevatori e il selezionamento degli animali. Le associazioni di categoria degli allevatori e degli agricoltori, saranno come sempre al fianco
degli organizzatori per la migliore riuscita della manifestazione”. La
nuova commissione si riunirà per la prima volta lunedì prossimo alle
21 presso il Municipio. A tre mesi dalla fiera si mette quindi in moto
la macchina organizzativa.
pochi giorni dalla definitiva riconfigurazione di piazza Garibaldi
a Soncino, con la posa in opera dei paletti con le catenelle per
delimitare l’area parcheggio, sono arrivati i primi dissensi.
Il capogruppo di Apertamente Riccardo Ulivi, ha alzato la voce contro questo intervento, giudicandolo solo rappresentativo della incapacità di inserire le azioni di governo locale in un piano territoriale.
“Chiudere piazza Garibaldi all’interno di una recinzione non è stata la scelta ideale – ha fatto notare –. In questo modo infatti si rende
poco fruibile ai pedoni l’accesso ai portici del paese quando proprio su
questi bisognerebbe invece lavorare, rendendoli maggiormente sfruttabili. Fa quasi sorridere, vedere il passaggio pedonale adiacente, che
si scontra con le catene appena posizionate”.
Per Apertamente questo progetto fa parte della marea di occasioni
‘perse’ dall’amministrazione guidata dal sindaco Francesco Pedretti
che accusa di spendere soldi per interventi scollegati l’uno dall’altro.
Secondo Ulivi, per una corretta gestione del territorio l’amministrazione avrebbe dovuto, senza indugi, affidare Soncino alle esperte
mani di un pool di rampanti ed esperti urbanisti, che ne avrebbero potuto curare tutti gli aspetti relativi alla fruibilità del territorio nonché
alla sicurezza stradale, sia all’interno dei centri abitati di capoluogo e
frazioni, sia sulle strade di collegamento.
“Invece niente di tutto ciò è stato fatto anzi, è stato un susseguirsi
di proposte, di rotonde programmate in luoghi in cui non servono e
accordi con spese da più di 5 milioni di euro per strade provinciali
ormai vecchie, come la tanto sbandierata ‘bretella Sud’, che Pedretti è
stato capace di giustificare asserendo che in questo modo il centro di
Soncino sarà finalmente sollevato dal passaggio di mezzi pesanti. Io
mi chiedo dove li veda passare i mezzi pesanti. Ma ormai siamo arrivati all’assurdo. Ritengo quindi che non sia più accettabile un sindaco
che è fisicamente onnipresente, ma incapace di scelte lungimiranti.
Vorrei che i miei concittadini facessero un giro a Chiari, a Fontanella
o a Rudiano, per osservare da vicino come investire nella sicurezza
stradale i soldi pubblici” ha concluso.
via Macello 40
A
Trigolo, l’anniversario della fine della I Guerra Mondiale,
viene celebrato domani, domenica 6 novembre.
Si inizia alle 9.30 con l’alzabandiera in piazza del Comune, la
deposizione della corona al monumento ai caduti e alla lapide
del soldato Giovanni Marcarini caduto a Gaeta nel 1861. Dopo
il tradizionale discorso del sindaco Christian Sacchetti, si formerà un corteo guidato dalla banda ‘Giuseppe Anelli’ che raggiungerà le scuole elementari dedicate alla medaglia d’oro Luciano
Bertolotti capitano degli Alpini, per deporre una corona d’alloro. Al termine si farà tappa al cimitero locale per rendere omaggio ai caduti trigolesi e infine, alle 10.30, nella chiesa parrocchiale don Giuseppe Ferri ricorderà tutti i defunti nella celebrazione
eucaristica. Il tradizionale ‘rancio combattentistico’ concluderà
i momenti dedicati alla commemorazione.
Silvia Bissa
Il Cremasco 31
155x200 € 62,00 sconto 30% € 43,40
170x260 singolo € 69,00
220x260 1 p. e 1/2 € 89,00
260x260 matrim. € 115,00
sconto 20% € 55,20
sconto 20% € 71,20
sconto 20% € 92,00
MATERASSO HARMONY
Scopri un altro modo di dormire
COMUNE
MATERASSO
A MOLLE
MATERASSO
TEMPUR
RACCOMANDATO
- Molleggio indipendente
ad alta resistenza
- Strato in touch foam
- Box perimetrale
antiaffossamento
- Lato invernale
in pura lana mohair
- Lato estivo in puro lino
- Fascia perimetrale logo-air
- Sfoderabili 4 lati
MATERASSI A MOLLE
MADE IN ITALY
Mis. 80x200 H 22 € 490.00 sc. 20% € 392,00
Mis. 120x200 H 22 € 735,00 sc. 20% € 588,00
Mis. 160x200 H 22 € 980,00 sc. 20% € 784,00
MATERASSO EVIDENCE
- Lastra in memory foam
- Lastra in touch foam
- Lato invernale
in pura lana woolmark
- Lato estivo in puro cotone
- Fascia perimetrale
logo-air
- Sfoderabile 4 lati
MATERASSI A MOLLE
MADE IN ITALY
Mis. 80x200 H 20 € 430.00 sc. 20% € 344,00
Mis. 120x200 H 20 € 645,00 sc. 20% € 516,00
Mis. 160x200 H 20 € 860,00 sc. 20% € 688,00
SONNI TRANQUILLI CON TASSO ZERO: FINO A 24 MESI A TASSO 0% REALE
32
Il Cremasco
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
PANDINO
In consiglio cresce la preoccupazione
per gli impianti a biogas
SPINO D’ADDA
Soncino
Parliamo
di salute
I bimbi si divertono
con La leggenda di Jack
I
MOZIONE
VOTATA
ALL’UNANIMITÀ.
INTANTO DEDA
SE NE VA
Una riunione
del Consiglio di Pandino
V
ariazione di bilancio resa necessaria per l’intervento sulla
scuola materna di Nosadello; interrogazioni sul sovrannumero di
piccioni nel territorio comunale,
sui servizi sociali, sul nuovo regolamento per le occupazioni di spazi
e aree pubbliche per l’applicazione
del relativo canone Cosap. Questi
gli argomenti, unitamente al nuovo regolamento di polizia urbana
e alla mozione sull’utilizzo di impianti a biogas trattati nella seduta
consigliare di mercoledì.
La scorsa estate la Fondazione
Asilo di Nosadello ha ristrutturato
due aule per consentire la regolare
apertura di un paio di sezioni statali della materna appunto, impegnando oltre 60mila euro, che ora
le sono stati rimborsati dal Comune, unitamente al contributo per le
spese di funzionamento.
In merito al regolamento di polizia municipale, “è stato rivisto – ha
chiarito il sindaco Donato Dolini –
perché risalente ai primi anni ’70”.
Il Gruppo civico Pandino, che siede sui banchi della maggioranza,
ha presentato una mozione sugli
impianti di biogas che “stanno
sconvolgendo anche il nostro territorio“. La formazione di centrosinistra, nella mozione votata all’unanimità “esprime forti perplessità
e viva preoccupazione a fronte della realizzazione di centrali a biogas
in agricoltura, laddove utilizzino,
come biomassa, non gli scarti da
produzione agricola e liquame proveniente dagli allevamenti zootecnici, bensì, prevalentemente, da alimenti nobili destinati agli animali”.
Reddito “quanto mai necessario
in questi anni di crisi del comparto
zootecnico. Gli impianti realizzati negli ultimi anni stanno, però,
cambiando la loro connotazione di
valorizzatori di ‘prodotti di scarto’.
Infatti, vista la loro grande potenzialità produttiva, si è cambiata la
loro fonte alimentare, utilizzando
nobili materie prime, come i cereali, al posto dei prodotti di scarto
e liquami di allevamento, dai quali
erano, in origine, alimentati”.
Per il Gruppo civico Pandino in
tutto questo, “si gioca un equivoco
risiedente nella errata convinzione
che oggi la produzione di biogas
derivi dalla digestione di liquami
e/o scarti di produzione. In realtà,
la produzione di biogas avviene utilizzando mais trinciato, quindi mediante granella diversamente destinata all’alimentazione animale”.
Il Parlamento Europeo “ha ripetutamente evidenziato come l’uso
di alimenti per produrre energia sia
inopportuno e non sostenibile”.
Nella mozione si sottolinea anche “l’impatto ambientale che questi impianti producono, inducendo un repentino cambio nei piani
agronomici aziendali, ovvero sostituendo i prati stabili, caratteristici
delle zone della Pianura Padana a
maggior vocazione agricola zootecnica, con coltivazioni esclusive
di cereali assai più vantaggiose e
redditizie, per far funzionare gli
impianti. Va ricordato che la brutale eliminazione dei prati stabili
produrrà, sicuramente, un impatto
negativo anche sulla funzionalità
dei fontanili, pure loro caratteristici
del nostro territorio”.
Durante la seduta il sindaco ha
inoltre dato comunicazione delle
dimissioni di Primo Deda dalla carica di assessore ai Lavori Pubblici,
ambito che non prevede investimenti.
EL
ADDETTA PAGHE/CONTRIBUTI
Etjca
Agenzia per il Lavoro
RICONCILIAZIONE BANCHE, in mobilità da dicembre
CERCA LAVORO anche in altre mansioni
Massima disponibilità e serietà. ☎ 347 4931378
Cerchi LAVORO?
Leggi il Torrazzo
La NEW ECO a Crema
l tumore alla mammella, dalla
prevenzione alla cura è il tema
che verrà affrontato lunedì 7
novembre alle 21 presso la sala
della Filanda. Il ciclo di incontri dal titolo Parliamo di salute,
è organizzata dalla ‘Fondazione Rsa Soncino Onlus’, con il
patrocinio del Comune di Soncino e degli Istituti Ospedalieri
di Cremona.
Veri esperti del settore illustreranno le tecniche di prevenzione e le cure di questa
patologia invalidante per molte giovani donne che si vedono
costrette a sottoporsi a cure
molto pesanti. Ci saranno il
direttore di patologia mammaria di Cremona Alberto Bottini, il chirurgo Giovanni Allevi
e l’oncologa Carla Strina. Moderatore della serata sarà Piera
Bertoglio, della Rsa soncinese.
La struttura non è nuova
a questo tipo di convegni. Il
direttore sanitario Eugenio
Mariani è infatti convinto che
solo la migliore prevenzione è
la corretta informazione.
Si ricorda che dal mese di
ottobre è ripresa la possibilità
per gli utenti di sottoporsi a
ecografie presso l’ambulatorio
‘Giorgio Covi’ di Gallignano.
Per farlo è necessaria la prenotazione al Cup della Fondazione Rsa, tel. 0374.85633,
pagando anticipatamente la
prestazione sanitaria richiesta.
A Soncino è anche disponibile il servizio di prelievi a
domicilio. Riservato, come da
accordi con l’Azienda Ospedaliera di Crema, alla cittadinanza del borgo e a coloro che
non possono usufruire di altro
servizio dall’Asl.
SB
SELEZIONA
3 OPERATORI/TRICI DI TELEMARKETING
con esperienza, fisso garantito
Chiamare dalle 11 alle 15
☎ 349.164.37.92 o inviare curriculum
vitae a [email protected]
RICERCA per importanti aziende clienti del Cremasco
OPERAI/E ADDETTI ALLA PRODUZIONE
con esperienza pregressa nella mansione
e disponibili a lavorare su turni e a giornata
Per informazioni ☎ 348 7677664 o inviare cv dettagliato a: [email protected]
Aut. Min. Tipo Generalista N° 1239-SG rilasciata in data 22/12/2004
RICERCA:
e!
...la Vostra Dimension
- OPERAIE PER SETTORE COSMETICO con esperienza e disponibili a eventuali turnazioni. Sede di lavoro: vicinanze Crema.
- MAGAZZINIERE con esperienza nella movimentazione merci,
utilizzo muletto e del barcode. Sede di lavoro: vicinanze Crema.
- INGEGNERE CHIMICO neolaureato per importante azienda
operante nel settore cosmetico. Sede di lavoro: vicinanze Crema.
- OPERAIO GENERICO disponibile a un contratto iniziale di stage e, successivamente, a un contratto d’apprendistato. Sede di
lavoro: vicinanze Crema.
- Per azienda operante nel settore cosmetico, OPERAIA con
esperienza nell’utilizzo della macchina semiautomatica per il riempimento. Sede di lavoro: vicinanze Crema.
- INGEGNERE MECCANICO neolaureato per importante
azienda operante nel settore cosmetico. Sede di lavoro: vicinanze Crema.
FILIALE DI CREMA: Via Lago Gerundo, 18/3
Tel. 0373 200471 - 200228 - 204439 Fax 0373 203449
@mail: [email protected] www.ddlspa.it
Le ricerche sono rivolte a candidati dell’uno e dell’altro sesso (L. 903/77 e L. 125/91)
Trattamento dati personali secondo D.Lgs. 196/2003 visionabile sul sito www.ddlspa.it
AFFITTASI
I nostri uffici
sono aperti
dal lunedì al venerdì
8,30 - 12,30
e 14 - 18
SABATO CHIUSO
Azienda per la lavorazione lamiera
CERCA IMPIEGATA CON ESPERIENZA
per sostituzione maternità
Inviare C.V. a: [email protected]
L’Arte del Clima sas di Offanengo (Cr)
RICERCA TECNICO
PER ASSISTENZA E MANUTENZIONE CALDAIE
CENTRALI TERMICHE E SOLARE TERMICO
☎ 0373 789577 ufficio
Ditta Mombelli Idraulica srl
SU CENTRI DI LAVORO CNC
CERCA GEOMETRA
e MAGAZZINIERE
OPERAIO
per ampliamento organico
con minima esperienza
Buona conoscenza del disegno e programmazione
AFFITTASI
CREMA CENTRO BILOCALE
NON ARREDATO + BOX
☎ 0373 86453 - 226171
AFFITTASI
VENDO
ARREDATO + BOX
☎ 0373 86453 - 226171
SIGNORILE TRILOCALE
NON ARREDATO + BOX E CANTINA
☎ 0373 86453 - 226171
AFFITTASI
CREMA CENTRO
SPAZI COMMERCIALI
☎ 0373 86453 - 226171
CON ESPERIENZA NEL SETTORE
arco case
Per informazioni ☎ 0373 920886 orari ufficio: 8.30-12/14.30-17.30
oppure inviare curriculum al fax 0373 972413
AFFITTASI PIANENGO
☎ 335 8382744
i è conclusa con grande successo la prima festa organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Spino d’Adda lunedì scorso
presso la Cascina Carlotta. I veri protagonisti sono stati oltre cento
bambini di età compresa dai 3 ai 13 anni, cui vanno aggiunti i tantissimi genitori che hanno assistito piacevolmente allo spettacolo La
leggenda di Jack a cura di Riccardo Italiano, diplomato presso il Centro
Studi Coreografci Teatro ‘Carcano’ e direttore artistico dell’associazione ‘Le quinte Mobili’.
“Un vero e proprio ‘esercito’ di fantasmini, zucche e streghette è
stato accolto da Jack che ha narrato ai bimbi da dove e come è nata
la festa di Ognissanti, coinvolgendo il piccolo pubblico attraverso una
serie di domande e risposte”, sottolinea con soddisfazione l’assessore
Francesca Dordoni, regista della simpatica e riuscita manifestazione.
A conclusione dello spettacolo, ad attendere piccoli e grandicelli,
una ricca merenda organizzata dall’amministrazione comunale e da
alcune mamme-streghe di Spino. Hanno presenziato allo spettacolo
anche il sindaco, Paolo Daniele Riccaboni, e altri esponenti di Giunta
e Consiglio comunale, tutti entusiasti per l’interesse che ha suscitato
la proposta, la prima festa di Halloween, destinata a essere riproposta.
La Cascina Carlotta anche in questa circostanza, come verificatosi
a più riprese da inizio anno, ha regalato un gran bel colpo d’occhio.
Questo spazio, di ragguardevoli dimensioni, ospita manifestazioni
organizzate da gruppi e associazioni nelle diverse stagioni. Di recente c’è stata la festa della torta bertolina e caldarroste, considerata da
molti.
Il neo assessore Francesca Dordoni, visto il successo ottenuto con
questa iniziativa, sarà ‘obbligata’ a pensare ad altri momenti di indubbio interesse collettivo.
RICERCA URGENTEMENTE
AGNADELLO MONOLOCALE
BICI DA UOMO
1970,
con freni
a bacchetta
S
con esperienza in analoga mansione,
competenze termo-idrauliche ed elettriche.
Buone capacità relazionali con la clientela e flessibilità negli orari
Azienda specializzata nel settore di lavorazioni
meccaniche di precisione
CREMA CENTRO BILOCALI
ARREDATI
☎ 0373 86453 - 226171
di ELISA LORENZETTI
Inviare curriculum a: [email protected] - ☎ 0373 / 256629
snc
Via Griffini, 26 - CREMA (Cr)
tel. 0373 25.77.78 - fax 0373 81171 e-mail: [email protected]
SAN MICHELE - grazioso appartamento mansardato posto
al 2° e ultimo piano composto
da: soggiorno, cucina abitabile
separata, disimpegno, due
camere da letto, due bagni
in mosaico, terrazzino e box
doppio. Travi a vista sbiancate
a soffitto e parquet iroko
a pavimento. € 230.000
CREMA - quadrilocale inserito in
grazioso complesso residenziale a 5
minuti di passeggiata dal centro storico. 136 mq cosi’ distribuiti: ingresso,
soggiorno, 3 camere, doppi servizi,
cucina, ripostiglio, 3 balconcini, box
doppio in lunghezza e cantina. Parquet su tutta la superficie, ascensore,
videocitofono € 220.000. Rif 1255
CREMA
CAPERGNANICA – recentissimo
appartamento in zona residenziale (IDEALE PER INVESTIMENTO)
recentissimo
ufficio disposto
al piano primo e ultimo composto
su 2 livelli open space
da soggiorno con angolo cottura,
un bagno, un balcone. In sottodella superficie di mq. 143 p.t.
tetto sono state realizzati una cae 67 soppalcati. Possibilità
mera e un secondo bagno. Ampio di destinazione ad uso abitativo.
box, aria condizionata, possibilità
Solo € 350.000
arredo parziale. € 115.000
rif. 7028
CREMA - a 30 metri da piazza
VAIANO CREMASCO - trilocale,
al piano rialzato di una piccola paGaribaldi, inserito in palazzina
lazzina. I 95 mq sono ben distribuiti signorile di recentissima costrutra ingresso, soggiorno, cucina abitabile, disimpegno, un bagno e due zione, appartamento di 85 mq
camere. Riscaldamento autonomo
circa, soggiorno, due camere,
e spese condominiali minime.
doppi servizi, cucina abitabile,
Oltre al balcone si dispone anche
terrazzo, box e cantina.
di cantina e box. € 115.000
Rif. 1304
€ 330.000. Rif 1312
appartamento di 100 mq
al piano rialzato in tranquilla
palazzina di 3 piani totali.
Soggiorno, cucina, 2 camere,
1 cameretta, servizi, balcone
e box. € 150.000.
Rif. 1308
CREMA - ampio quadrilocale
TRESCORE - villa bifamiliare di 180
mq disposta su 2 piani. Piano terra:
all’ultimo piano di una palazzina
inserita in zona residenziale. Ingres- giardino di 280 mq sui tre lati, box,
so, cucina abitabile, due camere, portico di accesso all’ingresso, cucina
due bagni, due ripostigli, tre balconi abitabile con portafinestra sul portico,
servizi, soggiorno con accesso al
box e cantina. Esposto su tre lati.
giardino. Piano primo: tre camere,
Ampi spazi verdi comuni alla zona
un bagno e una quarta stanza
residenziale – € 280.000
mansardata. € 295.000. Rif. 2145
CREMA - vendiamo ufficio
di rappresentanza mq. 150 ca.
+ soppalco e posto auto
privato. Ingresso indipendente
con ampia vetrata. Mattoni
a vista e architettura
interessante. € 300.000 rif. 7027
CREMA, S. MARIA
CREMA – centralissimo
quadrilocale di 180 mq
all’ultimo piano. Ampio
ingresso, sala, cucina
abitabile, 3 camere, 2 bagni,
3 balconi. Molto luminoso.
Soffitta e box doppio.
€ 360.000 rif. 1290
VAIANO
CREMASCO
VENDESI CAPANNONE
MQ. 600.
€ 320.000
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
AFFITTASI
CREMA CENTRO
A PIANENGO
impresa edile
VENDE
APPARTAMENTI
IN VILLA
☎ 0373 74382
TRILOCALI NON ARREDATI
☎ 0373 86453 - 226171
IZANO VENDESI: TRILOCALE semiarredato climatizzato
con ottime finiture, in recente villa al P.T., 100 mq di giardino
privato/riservato. Composto da: spazioso soggiorno, cucina abitabile,
2 camere, 1 bagno, grande box riscaldato con doccia/lavanderia
e posto auto di proprietà. € 160.000 trattabili. No mediazione.
☎ 338 3456435
Privato VENDE CASA INDIPENDENTE
A CASALETTO VAPRIO
No agenzia. Da vedere. Prezzo interessante.
☎ 335 8323141
Telefono
0373 278580
Bagnolo Cremasco: bellissimo appartamento
CON INGRESSO INDIPENDENTE composto da
sala/cucina, tre camere, bagno e bellissimo
terrazzo. Box doppio.
AFFARE € 145.000!
Monte Cremasco: recente appartamento di
GRANDE METRATURA composto da cucina
abitabile, sala, camera con parquet, bagno,
due balconi, cantina e box doppio. Travi a
vista. MOLTO BELLO!
Vaiano Cremasco: VILLA SINGOLA composta da cucina abitabile, sala con camino,
doppi servizi, lavanderia, box e giardino di
500 mq. Recente costruzione e ottime finiture e optional. Da vedere!!!
VAIANO CREMASCO: appartamento di grande
metratura, posto al piano rialzato composto
da cucina abitabile, sala, due camere, bagno,
balcone, cantina e box. Libero subito.
€ 98.000!
COMUNE DI DOVERA
Provincia di Cremona
Prot. n. 6750
Dovera, lì 20.10.2011
APPROVAZIONE DEFINITIVA IN VARIANTE AL P.G.T.
DEL RETICOLO IDRICO MINORE AI SENSI DELLA D.G.R.
25 GENNAIO 2002 N. 7/7868 E S.M.I.
IL RESPONSABILE DELL’AREA TECNICA
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 della L.R. 12/ e s.m.i.
AVVISA
Che gli atti riguardanti l’approvazione definitiva in variante al P.G.T. del
RETICOLO IDRICO MINORE ai sensi della D.G.R. 25 GENNAIO 2002 N.
7/7868 e s.m.i. sono stati approvati con deliberazione consiliare n. 39 del
26.09.2011.
IL RESPONSABILE DELL’AREA TECNICA
Il Segretario Generale - Bonoldi Dr.ssa Elvira Nelly
COMUNE DI QUINTANO
Provincia di Cremona
AVVISO DI GARA (ASTA PUBBLICA)
PER ALIENAZIONE AREA
È indetta una gara per la vendita del seguente bene: Area, ora individuata catastalmente al foglio 3, map. 194, con superficie catastale di mq.
1.662,00 e S.T. Superficie Territoriale (allegato 3 – Tavola delle Determinazioni di Piano – schede guida) di mq. 1.750,00.
SLP - Superficie Lorda di Pavimento ammissibile: mq. 1750 x 0,35 = mq.
612,50
Le destinazioni d’uso consentite sono: residenziale ed accessori pertinenziali alla residenza, negozi di vicinato, studi professionali, artigianale
di servizio alla residenza, (per artigianato di servizio si intende sarto, parrucchiere, calzolaio, panettiere e prodotti da forno, gelateria, riparazione
di cicli e motocicli).
Alla gara possono partecipare sia persone fisiche, che giuridiche.
Prezzo a base di gara: € 119.000,00 (con offerte in rialzo percentuale).
Per partecipare alla gara, i soggetti interessati dovranno far pervenire un
plico entro le ore 12.00 del giorno 12/11/11.
Per ogni altra informazione, si rinvia al bando
Tel.: 0373/71013 - Fax: 0373/71039 - E-mail: [email protected]
Quintano, li 28.09.2011
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
ALESIO Dott. Massimiliano
Corso Vittorio Emanuele II, 17 - 26100 Cremona
C.F. 80002130195
AREA INFRASTRUTTURE STRADALI E PATRIMONIO
Settore PATRIMONIO E PROVVEDITORATO
Dirigente: Ing. Rossano Ghizzoni
e-mail: [email protected] - PEC: [email protected]
AVVISO D’ASTA
PER L’ALIENAZIONE DI TRE CASE CANTONIERE UBICATE NEI
COMUNI DI CALVATONE - TORRE DE’ PICENARDI - SAN GIOVANNI IN CROCE E DI PARTE DELL’EX CENTRO DI SELVAGGINA IN
LOCALITA’ BRANCERE COMUNE DI STAGNO LOMBARDO
TERMINE PRESENTAZIONE OFFERTE:
ore 12.00 di mercoledì 30 novembre 2011
ENTE APPALTANTE: Provincia di Cremona - Corso Vittorio Emanuele II n.
17 - 26100 CREMONA
CASA CANTONIERA IN CALVATONE
Prezzo a base d’asta: € 93.150,00
ubicata sulla ex S.S. 10 tra i km. 256,060 e 256,460 in
Comune di Calvatone
CASA CANTONIERA IN TORRE DÈ PICENARDI
Prezzo a base d’asta: € 40.000,00
posta sulla S.P. ex S.S. N. 10 al km. 248+240 in
Comune di Torre Dè Picenardi
CASA CANTONIERA IN SAN GIOVANNI IN CROCE
Prezzo a base d’asta: € 80.000,00
collocata sulla S.P. ex S.S. N. 343 al km. 38+550 in
Comune di San Giovanni in Croce
PARTE DELL’EX CENTRO ALLEVAMENTO SELVAGGINA
IN LOCALITÀ BRANCERE - Comune di Stagno Lombardo
particella 71 foglio 17 importo a base d’asta € 514.800,00
particella 33 foglio 18 (area ex voliere) importo a base d’asta € 60.300,00
BANDO INTEGRALE: sito internet http://www.provincia.cremona.it e presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico della Provincia di Cremona:
Cremona: lunedì – martedì - giovedì - venerdì: dalle 9.00 alle 12.30 e dalle
14.30 alle 16.30. Mercoledì dalle 9.00 alle 16.30.
CONSEGNA DELLE OFFERTE A CREMONA
IN CORSO VITTORIO EMANUELE II, 17
IL DIRIGENTE (Ing. Rossano Ghizzoni)
CREMA zona centralissima, contesto tranquillo e di prestigio
PRIVATO VENDE 3 APPARTAMENTI DI VARIE
METRATURE IN CORTE CON GIARDINO. Disponibili 2 box, 1 posto
Domande & Offerte 33
Privato
VENDE A CREMA VIA CRISPI
(Campo di Marte) TRILOCALE + servizi
auto e una cantinetta. No intermediari. ☎ 335 5311369 - [email protected]
No agenzie. ☎ 335 5653542 (dalle ore 20)
L’Immobiliare Wanda
PRIVATO CERCA CASA
VENDE O AFFITTA
con possibilità di riscatto entro 30 mesi
in
CASALETTO VAPRIO
— PROVINCIALE TRESCORE - SONCINO —
CAPANNONI PRONTA CONSEGNA
da mq 210 - con ufficio e piazzale
da mq 1.050 - con ufficio e piazzale esterno da mq 600
A PREZZI MOLTO COMPETITIVI
Per informazioni
informazioni-- Tel. 0373 273298 - 349 6745004/5
TRIBUNALE DI CREMA
Esec. Immob. n. 189/2009 R.G.E. (Reg. Incarichi n. 36/2011) G.E.: Dott. S. Cappelleri
Estratto avviso di Vendita di Immobili (I esperimento)
Professionista Delegato: Avv. Corrado Locatelli con studio in Crema, P.zza Garibaldi n. 9. Vendita senza incanto: 13 Gennaio 2012 ore 15,00 presso lo studio del
delegato. Lotto unico: In Comune di Torlino Vimercati (CR) Via Borghetto n. 47,
villetta a schiera posta in lato sud ovest con area cortilizia su tre lati, costituita al
piano terra da soggiorno con vano cucina, disimpegno, bagno e portico su due lati;
al primo piano da tre camere, ripostiglio, bagno e loggiato. Il tutto con annessa area
di corte pertinenziale esclusiva su tre lati. Oltre a box ad uso autorimessa al piano
terra. Edificio conforme alla normativa urbanistica ed edilizia. L’immobile si trova in
buone condizioni di manutenzione e conservazione. Il fabbricato ad uso abitativo
nonché il box hanno una superficie commerciale complessiva di 172,89 mq. Regolarità edilizia: Edificio conforme alla normativa urbanistica ed edilizia. All’Agenzia
delle Entrate-Ufficio di Crema non risulta alcun contratto di locazione immobiliare
registrato. L’immobile al momento del sopralluogo del perito è risultato occupato e
abitato dal debitore. Dati catastali e confini come in atti. Custode Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie ed all’Asta s.r.l. Prezzo base: €. 227.014,00=. Offerta da depositare in bollo ed in busta chiusa presso Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari
Tribunale di Crema entro le ore 12,00 del 12.01.2012 con unito assegno circolare
per cauzione pari al 10% del prezzo proposto dall’offerente intestato a “Tribunale
di Crema – Procedura Esecutiva Immobiliare n. 189/2009 R.G.E.” Vendita con
incanto: 30 Gennaio 2012 ore 15,00 presso lo studio del delegato. Prezzo base:
€. 227.014,00= con offerte in aumento non inferiori ad €. 5.000,00=. La domanda di
partecipazione all’incanto, in bollo e in busta chiusa, dovrà essere depositata in Cancelleria del Tribunale entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita,
con unito assegno circolare, come sopra intestato, per cauzione di €. 22.701,40=.
Maggiori informazioni: presso il professionista delegato, Avv. Corrado Locatelli (tel.
0373 257145), la Cancelleria Esec. Immob. Tribunale di Crema e l’Istituto Vendite Giudiziarie ed all’Asta s.r.l. (tel. 0373 80250). Ordinanza G.E., perizia ed avviso di vendita
con modalità di partecipazione consultabili sui siti Internet www.crema.astagiudiziaria.com, www.astegiudiziarie.it, www.tribunalecrema.it, www.giustizia.brescia.it.
Crema, lì 31 Ottobre 2011
Avv. Corrado Locatelli
TRIBUNALE DI CREMA
Esec. Civ. n. 1/2010 - Reg. Incarichi 110/10 - G.E. dott. Cappelleri
ESTRATTO DI AVVISO DI VENDITA - IV ESPERIMENTO
Professionista delegato: avv. Alberto Borsieri, con studio in Crema – Via Frecavalli n. 21 - Vendita senza incanto: 9 gennaio 2012, alle ore 16,30, presso lo studio del delegato. Lotto unico: In Comune di Castel Gabbiano – Via
Roma n. 1/A, appartamento al piano terra con porzione di cortile esclusivo,
composto da cucina, disimpegno, due camere, bagno e ripostiglio. Custode
giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e dell’Asta S.r.l. , Ripalta Cremasca
(telefono 0373.80250 telefax 0373.82039 e-mail [email protected]
com). PREZZO BASE euro 59.062,50, con offerte in aumento pari ad euro
5.000,00. Offerte da depositare in bollo e in busta chiusa nella competente
cancelleria del Tribunale di Crema entro le ore 12,00 del giorno non festivo
precedente la vendita, con unito assegno circolare per cauzione pari al 10%
del prezzo offerto, intestato alla procedura esecutiva n. 1/2010. Vendita
all’incanto: 25 gennaio 2012 alle ore 16,30, sempre nello studio dell’avv.
Alberto Borsieri, al prezzo base di euro 59.062,50, con offerte in aumento
pari ad euro 5.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e
non in busta chiusa, dovrà essere depositata nella competente Cancelleria
del Tribunale di Crema entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, con allegato assegno circolare per cauzione di euro 5.906,25,
intestato come sopra. In ogni caso sui siti www.astagiudiziaria.com e www.
astegiudizirie.it è pubblicata la relazione di stima dell’immobile per cui è la
presente procedura di vendita. La presentazione dell’offerta implica la conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nella relazione peritale e nei suoi allegati, negli atti del fascicolo processuale,
nonchè nell’avviso affisso, in forma integrale, all’Albo del Tribunale di Crema.
Crema, 26 ottobre 2011
(avv. Alberto Borsieri)
TRIBUNALE DI CREMA
Esec. Immob. n. 143/2009 R.G.E. (Reg. Incarichi n. 22/2011) G.E.: Dott. S. Cappelleri
Estratto avviso di Vendita di Immobili (I esperimento)
Professionista Delegato: Avv. Corrado Locatelli con studio in Crema, P.zza
Garibaldi n. 9. Vendita senza incanto: 13 Gennaio 2012 ore 17,00 presso
lo studio del delegato. Lotto unico: In Comune di Pandino (CR) Via Grandi n.16/G, villa unifamiliare isolata, costituita al piano terra da due portici,
una autorimessa, una cucina, un soggiorno, un disimpegno ed un bagno,
oltre al vano scala che conduce al primo piano ove si trovano tre camere da
letto, un bagno ed una loggia. Il tutto con annessa area di corte pertinenziale di circa 579 mq. Edificio conforme alla normativa urbanistica ed edilizia.
L’immobile si trova in condizioni di manutenzione e conservazione più che
discrete. Il fabbricato ad uso abitativo nonché il box hanno una superficie
commerciale convenzionale complessiva di 178 mq. Considerata la volumetria dell’edificio in atti, l’area conserva una ulteriore capacità edificatoria di
227 mc per futuri ampliamenti. All’Agenzia delle Entrate-Ufficio di Crema
non risulta alcun contratto di locazione immobiliare registrato. L’immobile
al momento del sopralluogo del perito è risultato occupato e abitato dal
debitore. Dati catastali e confini come in atti. Custode Giudiziario: Istituto
Vendite Giudiziarie ed all’Asta s.r.l.. Prezzo base: €. 356.000,00=. Offerta
da depositare in bollo ed in busta chiusa presso Cancelleria delle Esecuzioni
Immobiliari Tribunale di Crema entro le ore 12,00 del 12.01.2012 con unito
assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo proposto dall’offerente intestato a “Tribunale di Crema – Procedura Esecutiva Immobiliare n.
143/2009 R.G.E.” Vendita con incanto: 30 Gennaio 2012 ore 17,00 presso
lo studio del delegato. Prezzo base: €. 356.000,00= con offerte in aumento
non inferiori ad €. 5.000,00=. La domanda di partecipazione all’incanto, in
bollo ed in busta chiusa, dovrà essere depositata in Cancelleria del Tribunale entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, con
unito assegno circolare, come sopra intestato, per cauzione di €. 35.600=.
Maggiori informazioni: presso il professionista delegato, Avv. Corrado Locatelli (tel. 0373 257145), la Cancelleria Esec. Immob. Tribunale di Crema e
l’Istituto Vendite Giudiziarie ed all’Asta s.r.l. (tel. 0373 80250). Ordinanza G.E.,
perizia ed avviso di vendita con modalità di partecipazione consultabili sui
siti internet www.crema.astagiudiziaria.com, www.astegiudiziarie.it, www.
tribunalecrema.it, www.giustizia.brescia.it
Crema, lì 31 Ottobre 2011
Avv. Corrado Locatelli
O AMPIO APPARTAMENTO
in centro storico a Crema (anche da sistemare)
☎ 347 1591821
TRIBUNALE DI CREMA
Esec. Civ. n. 118/2009 - Reg. Incarichi 79/10 - G.E. dott. Cappelleri
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA - V Esperimento
Professionista delegato: avv. Cristiano Duva, con studio in Crema – Piazza
Trento e Trieste n. 7. Vendita senza incanto: 21 dicembre 2011 ore 16,00,
presso lo studio del delegato. In Comune di Bagnolo Cremasco (centro storico) – via XI Febbraio n. 7 – piena proprietà consistente in appartamento al
piano terra composto da soggiorno-cucina, camera matrimoniale, bagno
con antibagno e annesso ripostiglio in corpo staccato. Attualmente l’immobile è occupato dal debitore esecutato. PREZZO BASE euro 13.605,48 con
offerte in aumento di euro 3.000,00. Offerte da depositare in bollo e in
busta chiusa presso la competente Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari
del Tribunale di Crema non oltre le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, con unito assegno circolare per cauzione pari al 10%
del prezzo offerto, intestato alla Procedura esecutiva immobiliare n. 118/09.
Vendita all’incanto: 13 gennaio 2012 ore 16,00, sempre nello studio
dell’avv. Cristiano Duva al PREZZO DI BASE di euro 13.605,48 con offerte
in aumento di euro 3.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in
bollo e non in busta chiusa, dovrà essere depositata nella competente Cancelleria del Tribunale di Crema non oltre le ore 12,00 del giorno non festivo
precedente la vendita, con allegato assegno circolare per cauzione di euro
1.360,54 intestato come sopra. In ogni caso sui siti www.astagiudiziaria.com
e www.astegiudiziarie.it sono pubblicate la relazione di stima dell’immobile per cui è la presente procedura di vendita. La presentazione dell’offerta
implica la conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto
contenuto nella relazione peritale e nei suoi allegati, negli atti del fascicolo
processuale, nonché nell’avviso affisso, in forma integrale, all’Albo del Tribunale di Crema.
Crema, 25 ottobre 2011
(avv. Cristiano Duva)
TRIBUNALE DI CREMA
Esec. Civ. N. 13/2010 - Reg. Incarichi 8/2011 G.E. Presidente dott. Cappelleri
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA II Esperimento
Professionista delegato: avv. Cristiano Duva, con studio in Crema – Piazza
Trento e Trieste n. 7. Vendita senza incanto: 9 gennaio 2012 ore 16,00,
presso lo studio del delegato. In Comune di Quintano – via IV Novembre
n. 3, appartamento con box-autorimessa. L’immobile è posto al piano
primo, composto da quattro locali oltre accessori, con annesso vano box al
piano terra. Presso la Agenzia delle Entrate - Ufficio di Crema risulta registrato contratto di locazione in data 01/10/2008 al n. 4004/3/2008 e con durata
01/10/2008 all’01/10/2012. Attualmente, però, l’immobile risulta libero poiché sono state riconsegnate le chiavi al custode, IVG. PREZZO BASE euro
75.750,00 con offerte in aumento di euro 4.000,00. Offerte da depositare
in bollo e in busta chiusa presso la competente Cancelleria delle Esecuzioni
Immobiliari del Tribunale di Crema non oltre le ore 12,00 del giorno non
festivo precedente la vendita, con unito assegno circolare per cauzione pari
al 10% del prezzo offerto, intestato alla Procedura Esecutiva Immobiliare n.
13/2010 R.G.E. – Tribunale di Crema. Vendita all’incanto: 25 gennaio 2012
ore 16,00, sempre nello studio dell’avv. Cristiano Duva al PREZZO DI BASE
di euro 75.750,00 con offerte in aumento di euro 4.000,00. La domanda
di partecipazione all’incanto, in bollo e non in busta chiusa, dovrà essere
depositata nella competente Cancelleria del Tribunale di Crema non oltre le
ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, con allegato assegno
circolare per cauzione di euro 7.575,00, intestato come sopra. In ogni caso
sui siti www.astagiudiziaria.com e www.astegiudiziarie.it sono pubblicate la
relazione di stima dell’immobile per cui è la presente procedura di vendita.
La presentazione dell’offerta implica la conoscenza integrale e l’accettazione
incondizionata di quanto contenuto nella relazione peritale e nei suoi allegati, negli atti del fascicolo processuale, nonché nell’avviso affisso, in forma
integrale, all’Albo del Tribunale di Crema.
Crema, 31 ottobre 2011
(avv. Cristiano Duva)
COMUNE DI PALAZZO PIGNANO
Provincia di Cremona
SERVIZIO TECNICO - SETTORE URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA
OGGETTO: AVVIO DEL PROCEDIMENTO PER LA REDAZIONE
DELLE VARIANTI PUNTUALI AL PIANO DEI SERVIZI E AL PIANO
DELLE REGOLE AI SENSI DELLA L.R. N. 12 DEL 11.03.2005 E S.M.I.
SI RENDE NOTO
L’avvio del procedimento relativo alla redazione degli atti di variante al PIANO DEI SERVIZI E PIANO DELLE REGOLE del PIANO
di GOVERNO DEL TERRITORIO del Comune di Palazzo Pignano.
Chiunque abbia interesse anche per la tutela degli interessi diffusi, può presentare suggerimenti e proposte relative a correzioni e aggiornamenti al Piano dei Servizi e al Piano delle Regole.
Le istanze dovranno essere redatte in triplice copia in carta semplice e presentate all’ufficio protocollo, presso la sede municipale di via Crema n. 3 entro le ore 12,00 del giorno 21 novembre
2011, gli eventuali documenti trasmessi a corredo delle istanze
dovranno essere allegati a tutte le copie.
Le richieste di variante non dovranno considerare insediamenti,
infrastrutture e strategie proprie del Documento di Piano.
Palazzo Pignano, lì 5 novembre 2011
Il Responsabile del Servizio
Bertoni Rosolino
TRIBUNALE DI CREMA
Esec. Civ. n. 84/2010 - Reg. Incarichi 13/2011
G.E. Presidente dott. Cappelleri
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA (II esperimento)
Professionista delegato: avv. Cristiano Duva, con studio in Crema – Piazza Trento e
Trieste n. 7. Vendita senza incanto: 22 dicembre 2011 ore 16,00, presso lo studio
del delegato. In Comune di Chieve – via Mulino angolo via S. Rocco n. 31, appartamento disposto su due livelli con posto auto scoperto, composto da un locale
soggiorno/cottura, disimpegno, bagno, una camera da letto ed un balconcino al
piano primo, bagno e una camera da letto al piano secondo. Il posto auto scoperto
è sito al piano terra nell’area di corte del complesso. L’immobile attualmente è libero. PREZZO BASE euro 84.750,00 con offerte in aumento di euro 3.500,00. Offerte da depositare in bollo e in busta chiusa presso la competente Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crema non oltre le ore 12,00 del giorno
non festivo precedente la vendita, con unito assegno circolare per cauzione pari al
10% del prezzo offerto, intestato alla Procedura Esecutiva Immobiliare n. 84/2010
R.G.E. – Tribunale di Crema. Vendita all’incanto: 16 gennaio 2012 ore 16,00, sempre nello studio dell’avv. Cristiano Duva al PREZZO DI BASE di euro 84.750,00 con
offerte in aumento di euro 3.500,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in
bollo e non in busta chiusa, dovrà essere depositata nella competente Cancelleria
del Tribunale di Crema non oltre le ore 12,00 del giorno non festivo precedente
la vendita, con allegato assegno circolare per cauzione di euro 8.475,00, intestato
come sopra. In ogni caso sui siti www.astagiudiziaria.com e www.astegiudiziarie.it
sono pubblicate la relazione di stima dell’immobile per cui è la presente procedura
di vendita. La presentazione dell’offerta implica la conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nella relazione peritale e nei suoi allegati, negli atti del fascicolo processuale, nonché nell’avviso affisso, in forma integrale,
all’Albo del Tribunale di Crema.
Crema, 26 ottobre 2011
(avv. Cristiano Duva)
34 sabato 5 novembre 2011
Gli annunci di questa rubrica sono gratuiti (con foto) per le persone che festeggiano le nozze di diamante (60 anni) e più e i 90 anni e oltre. Tutte le altre ricorrenze sono a pagamento: per gli auguri, lauree,
ringraziamenti e simili, senza foto € 0,80 a parola, con foto € 30,00; per i festeggiamenti di classe € 70,00; per i matrimoni, gli anniversari di matrimonio e le quattro generazioni (con foto) € 50,00.
La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente ogni inserzione non consona alla linea del giornale. Gli annunci saranno pubblicati fino a esaurimento dello spazio disponibile.
Venerdì 11 novembre Laura Pedrini raggiungerà le 80 primavere.
Auguri vivissimi dalla figlia Giordana
con Giovanni e dall’amatissima Gloria.
Mercoledì 9 novembre il no-
stro amatissimo Ottavio Erinio
Pini spegnerà con gioia le sue 4
candeline.
Gli auguri più belli da mam-
ma, papà, dal fratellino Corrado,
Ringraziamento
SALVIROLA: TANTI AUGURI NONNA!
CREMA: BUON COMPLEANNO OTTAVIO!
MONTODINE: LE 4 CANDELINE DI GIORGIO!
da nonna Luisa e zia Giovi.
Buon compleanno al piccolo
Giorgio Castelli che oggi, sabato
5 novembre, compie 4 anni.
Un mondo di auguri da mam-
S. BERNARDINO: NOZZE DI DIAMANTE!
ma, papà, nonni, zii, cugini e dal-
ABBONAMENTO 2012
OFFANENGO: 90 ANNI!
Ieri, venerdì 4 novembre la sig.
ra Francesca Doldi ha raggiunto
il traguardo dei 90 anni.
Festeggiata, amata, accudita e
coccolata dalle figlie M. Teresa e
Silvana, dai generi, nipoti e pro-
nipoti che le augurano tanta se-
renità e le mandano un affettuoso
bacione.
Per LUCA di Quintano che
mercoledì 9 novembre compie
gli anni. Tanti auguri di buon
compleanno dalla zia Lina e dalle cugine Enrica e Lorena.
Per CHIARA DOLDI di
Camisano. Tanti auguri di buon
compleanno dai nonni Sergio,
Elena e dagli zii Mauro e Federica.
Signora anziana CERCA
GRATUITAMENTE LAVATRICE (con carica dall’alto).
Ringrazia gentilmente. ☎ 035
010878 - 348 7937607
Per LORENZO, un simpaticissimo bimbo che ha spento la
sua 4a candelina. Gli auguri più
belli con un mondo di baci dalla
nonna bis Cecchina, dai prozii e
dai cugini. Auguroni Lorenzo!!!
Ti vogliamo tanto bene, sei la
nostra gioia.
Ciao LORENZO!!! Anche se sei un po’ birichino, sei
sempre il mio fratellino meraviglioso e per il tuo compleanno
ti mando tanti, tantissimi bacetti... ti voglio un mondo di bene.
Auguroni!!! La tua Vittoria con
mamma, papà e la nostra Susy.
Ciao!
Animali
Vendo ANATRE pulite a €
8,50 al Kg. ☎ 0373.288760.
Libri usati
VENDO diverse ENCICLOPEDIE e LIBRI vari, casa
editrice internazionale. ☎ 334
1842813 - 02 23161375
VENDO N. 50 FUMETTI
per ragazzi, ristampa del “Vittorioso” dal giornale Avvenire a €
20 totali. ☎ 340 8325111
AUTO in scala 1:43 in metallo
(anche obsolete), MODELLINI DI TRENI in H:0 e vari kit
di montaggio. Per informazioni
☎ 339 4145719
VENDO ABETE NATALIZIO sintetico con pigne, innevato m 1,50 € 15 usato un
solo Natale. Per informazioni
☎ 333 8397309
AFFARE: VENDO DVD
CARTONI ANIMATI TARTARUGHE NINJA dal n. 1
al 35, praticamente nuove a €
200. Per informazioni ☎ 0373
234818 (ore pasti).
VENDO fascicolo raccolta
VOCI STORICHE con 5 dischi con discorsi di Benito Mussolini a € 30. Pre informazioni
☎ 0373 203230
CERCO PELUCHE della
serie Naturotti Conad a forma
di pera. ☎ 339 3925878 - 333
9826652
CERCO PIANTA DA APPARTAMENTO Tamaia. ☎
035 010868 - 348 7937607
VENDO 20 QUINTALI di
legna da ardere (faggio, rovere,
ecc.) a € 13 al quintale per pizzerie e privati. Per informazioni
☎ 338 1649737
Abbigliamento
VENDO GIUBBINO a
cappotto ecologico (tipo montone) nero lungo sciancrato da
donna tg. 44/46 € 40 totali. ☎
340 8325111
Varie
Arredamento
VENDO CATENE NEVE Oggetti smarriti/ritrovati
e accessori per la casa
Koing 195/65 R15 in buono sta-
Causa immediato trasferimento VENDO LETTO MATRIMONIALE Flou rivestito
in alcantara grigia usato pochi
mesi compreso materasso nuo-
to con bauletto con istruzioni
per il montaggio a € 48. ☎ 339
4145719
Collezionista compra, vende, scambia MODELLINI DI
Sabato 22 ottobre all’Ipercoop di Crema è stato SMARRITO UN PAIO DI OCCHIALI da sole, marca “Arnette”.
Caro ricordo affettivo. ☎ 339
ANNUALE € 40
SEMESTRALE € 24
Possibilità di abbonamento anche in edicola
Il Nuovo Torrazzo - via Goldaniga 2/a - CREMA
aperti dal lunedì al venerdì ore 8,30 - 12,30 e 14 - 18
oi
u
t
i
r
e
p
o
i
z
a
p
Lo s
i
c
n
u
n
n
a
i
l
o
c
pic
vo € 400; DIVANI color bianco
latte, sfoderabili, usati pochissimo a 3 posti € 200 a 2 posti €
100. ☎ 334 5762463
VENDO TAVOLO anni
40, in massello, perfetto stato,
cm 120x65, cassetto, a legno
vivo, pronto da dipingere con
qualsiasi materiale a € 200. ☎
035 878400
VENDO CONGELATORE 3 cassetti ancora in garanzia
a € 100; PIANO COTTURA
Rex, sicurezza seconda la normativa Cee € 150. ☎ 0373
234039
VENDO 2 PORTE da interno di legno con chiavi € 50
complessive. Per informazioni
☎ 0373 203230
REGALO DIVANO a 3
posti + 2 POLTRONE in pelle
color beige. ☎ 0373 41496
Causa mancanza spazio
VENDO LETTO MATRIMONIALE con rete e 2 comodini
in buono stato a € 135. ☎ 0373
648030
Ai nuovi abbonati 2012
2011
in regalo gli ultimi 2 mesi del
la bisnonna Augusta.
Domenica 30
ottobre Giovanna
Pellegrini e Valentino Franzoni
hanno festeggiato
con gioia i 60 anni
di vita insieme.
Un affettuoso
augurio di tanta
serenità dalle figlie Carla, Emma
e Cristina, cognati, nipoti e pronipoti. Buon anniversario!
Friendly
CREMA
Lunedì 17 ottobre a causa di una caduta i miei figli hanno
pensato a un controllo al Pronto Soccorso. Il medico, con tanta
professionalità e sostegno morale, mi ha sottoposta agli accertamenti del caso.
Ringrazio di vero cuore per la professionalità ricevuta.
Grazie ancora.
Una nonna paziente
3925878 - 333 9826652 (piccola
ricompensa)
Lunedì 17 ottobre nel negozio CZ (oppure nel parcheggio)
di Bagnolo Cremasco è stato
SMARRITO un CELLULARE LG color Silver. Chi l’avesse ritrovato è pregato di contattare il n° 0373 460160 oppure
348 3602801
Animali smarriti
Domenica 16 ottobre a
Crema, in viale Europa, è stato SMARRITO un GATTO grigio tipo certosino.
Chi l’avesse trovato è pregato di
contattare il n. 331 2033358
GRUPPO DI VOLONTARIATO
ARCA
DON NATALE GINELLI, 5
(ORATORIO DEL SACRO CUORE DI CREMA NUOVA)
VIA
CercA
VOLONTARI
PER INFORMAZIONI
VISITA IL SITO WWW.GRUPPOARCA.ORG
DOMENICA 6 novembre 2011
torna il mercato degli
agriColtori IN VIA TERNI CON
Festa dei cavoli
Per l’occasione
l’Azienda Agricola “BREDINA”
di Soragni Alberto
offrirà
cavoli bianchi, verdi e romani,
cavoli verza e cavoli cappuccio
al prezzo di
euro 1,00 al kg
sabato 5 novembre 2011
FIERA DI CREMONA
BAGNOLO CREMASCO
Grande successo
a
della 66 edizione
IN VETRINA TUTTA LA VITALITÀ
DEL SETTORE ZOOTECNICO
D
a giovedì a domenica Cremona è stata
ancora una volta capitale internazionale
della zootecnia: nei padiglioni si sono sentite
parlare decine di lingue da tutto il mondo.
Stranieri +20%; +15% i visitatori professionali.
Certo, gli allevatori stanno ancora soffrendo una crisi che dura ormai da molti anni,
ma non si può dire che gli operatori professionali si siano dati per vinti. A partire dagli
investimenti, che nonostante
il delicato momento economico non possono essere
trascurati dalle aziende che
si confrontano sui mercati
mondiali.
E dunque tra gli stand della Fiera Internazionale del
Bovino da Latte c’è stato un
grande fermento, merito anche di una selezione di espositori che hanno portato a Cremona il meglio
del settore da tutto il mondo.
La percentuale estera degli 847 marchi presenti è infatti ormai vicina al 20%, così come
in costante aumento è anche il numero dei
visitatori stranieri: quest’anno sono arrivate
delegazioni di operatori da tutto il mondo;
spiccavano per numero i gruppi provenienti
da Finlandia, Argentina, Spagna, Germania e
Francia, ma non sono mancati anche numero-
280x209SFBIANCHESSIBNtr.indd 1
Koch, mobilità incentivata
e percorsi di riqualificazione
Capi di Frisona alla Mostra internazionale 2011
si visitatori dagli Usa e dal Far East.
Anche le multinazionali delle attrezzature
e della tecnologia hanno scelto Cremona per
presentare le proprie eccellenze: delle anteprime assolute per una zootecnia all’avanguardia.
E la politica ha portato il suo sostegno: in
visita son passati De Castro, Capuolas Santos
e il ministro dell’Agricoltura Francesco Saverio Romano. Oltre ai massimi rappresentanti
di tutte le associazioni agricole, che non han
voluto mancare al principale evento internazionale per
chi lavora in ambito agricolo e zootecnico.
E proprio il ministro
Romano, intervenendo domenica mattina agli Stati
Generali del Latte organizzati a CremonaFiere, ha sostenuto che “per vincere il
‘negoziato Pac’ le organizzazioni professionali dovranno sottoscrivere
un documento unitario condiviso”. Criticando duramente la “riforma” del commissario
europeo Dacian Ciolos, ha preso di mira in
particolare il “greening”, che “mette le aziende di medie dimensioni nelle condizioni di
chiudere i battenti ancor prima di avviare
l’attività”.
Riferendosi poi all’atteso incontro con Ciolos in programma il prossimo 18 novembre,
DOCUMENTO
UNICO DELLE
ORGANIZZAZIONI
PROFESSIONALI PER
IL NEGOZIATO PAC
35
il ministro ha assicurato che “in quella circostanza proseguiremo un negoziato difficile,
mossi dalla convinzione di poter migliorare la
Pac sia sul primo che sul secondo pilastro”.
Tra i punti deboli dell’agricoltura nazionale Romano ha indicato “la debolezza della
filiera”, da risolvere mediante la creazione
di un sistema “a fisarmonica”, e la dilagante
“contraffazione”, contro la quale sono in atto
“severi controlli e repressioni”.
“Non inserirò mai – ha garantito con fermezza Romano – il latte congelato nel protocollo: non si deve cedere a meccanismi di
convenienza oggi per non doverne pagare le
conseguenze domani.”
L’intensa quattro giorni della rassegna Internazionale del Bovino da Latte e Italpig di
Cremona hanno confermato l’appuntamento
come uno dei più importanti in assoluto per
lo sviluppo del business di tutto il settore zootecnico.
A testimoniarlo anche i numeri di questa
66a edizione: 75.844 visitatori, con gli operatori esteri in aumento del 20%, al netto dell’edizione 2010, anno eccezionale grazie al
Confronto Europeo di Razza Holstein e Red
Holstein. E, sempre parlando di numeri, hanno visto un’impennata anche i visitatori professionali (+15%), che ormai rappresentano
l’87% del totale: un dato unico nel panorama
fieristico internazionale di settore.
Gli operai dell’azienda Koch davanti all’associazione industriali
B
uone notizie per i lavoratori dell’azienda bagnolese Koch,
che produce scambiatori di calore per il settore chimico e per
il settore petrolifero. Il dialogo tra il sindacato e i vertici dell’azienda pare avere superato le criticità iniziali. L’azienda sarebbe
disposta a concedere in futuro mobilità incentivata e percorsi di
riqualificazione per gli operai.
Giovedì pomeriggio parecchi impiegati e lavoratori della ditta (come dimostra la fotografia) hanno atteso fuori dalla sede
dell’associaizone industriali il responso del confronto sindacatiazienda: Omar Cattaneo della Fim-Cisl e Gianmario Confortini
della Fiom-Cgil, usciti dopo quattro ore di incontro, hanno dato
notizie abbastanza confortanti, in attesa di ritrovarsi nuovamente il 17 novembre con i vertici della multinazionale.
Se un accordo definitivo non esiste ancora, è positivo intanto
che siano stati superati i nodi critici che impedivano un possibile
sviluppo della trattativa. Adesso occorre individuare gli ammortizzatori sociali in grado di evitare espulsioni.
La Koch alla fine della cassa integrazione ha garantito che
utilizzerà tutti gli strumenti possibili per non licenziare. Dopo la
cassa integrazione straordinaria, come detto, saranno ricercati
percorsi di mobilità volontaria incentivata e di riqualificazione
per chi resterà al lavoro. Aggiornamenti dopo l’incontro del 17.
21-04-2011 10:56:14
36
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
Tutti i risultati sul nostro sito www.ilnuovotorrazzo.it
CALCIO A 11:
ECCELLENZA
GIRONE A
CONVEGNO E SOLIDARIETÀ
Us Capralbese:
la rimonta è possibile
“L
di RAMON ORINI
I
ECCELLENZA B
Classifica: Fidelis S. Carlo 9; Cso Bar
dei Fiori 5; Bar Sette Lune 5; Enrico
IV 5; Arci Crema Noa 4; Montodine
4; Or. Pandino 3; Doverese 2; Real Benaco 1; Videoton 90 1.
V giornata: Bar Sette Lune – Enrico
IV; Or. Pandino – Arci Crema Noa;
Real Benaco – Videoton 90; Cso Bar
dei Fiori – Doverese; Fidelis S. Carlo
– Montodine.
PROMOZIONE
Classifica: Sime Com 9; Gipsy Cafè 6;
Pane di Paolo e Ale 6; Tassi che saltano 6; Old Stuart United 6; S. Luigi
Crema 3; Or. Spinese 3; Fidelis S. Carlo B 3; Reduzzi Fresc Express 3; Pol.
Capergnanica 0.
V giornata: Tassi Che Saltano – Or.
Spinese; Pol. Capergnanica – Fidelis
S. Carlo B; Old Stuart United – SimeCom; Gipsy Cafè – San Luigi Crema;
Reduzzi Fresc Express – Pane di Paolo
e Ale.
calcio a 11
ECCELLENZA A
Classifica: San Benedetto 7; Borea
7; Asd Sergnanese 6; Mozzi Acque
5; Pieranica United 4; Valentino
Tessuti 4; Toga 3; Quelli del Garden 3; Pol. Castelnuovo 3; Toga 3;
Fashion Cafè 0.
V giornata: Borea – Fashion Cafè;
Toga – Pol. Castelnuovo; Asd Sergnanese – Pieranica United; San Benedetto – Mozzi Acque; Valentino Tessuti
– Quelli del Garden.
calcio a 11
calcio a 5
calcio a 5
l campionato di Eccellenza non è proprio cominciato con il
piede giusto per la squadra di calcio a 11 dell’Us Capralbese.
Dopo cinque giornate la compagine del presidente Gianmario
Rigamonti e del ds Marco Oldani staziona, infatti, nella penultima posizione in classifica con 4 punti, frutto delle tre sconfitte
iniziali, di un pareggio e di una sola vittoria.
Un momento di difficoltà per i ragazzi nerazzurri, che si trovano in qualche modo nella stessa situazione di un grande club della serie A, l’Inter. Stessi colori societari, stessa gloriosa tradizione
– la squadra dell’Us Capralbese partecipa ai campionati di calcio
a 11 del Csi di Crema dal 1988 e ha all’attivo ben tre scudetti assoluti e un titolo in Promozione – stesso avvio di campionato traballante, che “non rispecchia affatto le nostre capacità”, chiarisce
l’allenatore e dirigente responsabile Samuele Ferrari, coadiuvato
nel suo compito da Roberto Cattaneo e Michele Lotti.
Le tre sconfitte rimediate nelle prime tre giornate sono state di
misura e i tabellini hanno segnato sempre lo stesso risultato: 1 a
0 in casa degli Amatori Oratorio Vaiano, 0 a 1 al campo sportivo
San Zeno contro l’Oratorio Trescore e ancora 1 a 0 in trasferta
con lo Csai Crespiatica. Alla quarta di campionato, invece, il pareggio è stato “d’occhiali”, 0-0, con l’Oratorio Cremosano, penultima compagine in classifica.
La vittoria, come le sconfitte anch’essa di stretta misura, è arrivata soltanto sabato scorso in trasferta contro la capolista Us
I ragazzi dell’Us Capralbese
Chieve. La rete segnata su calcio di rigore da Adriano Ferri, classe 1982, è l’unica all’attivo per la formazione nerazzurra. Visto
il peggior attacco del campionato, i capralbesi si possono però
consolare con la miglior difesa, che conta soltanto due gol subiti.
Come ci spiega mister Ferrari, i motivi di questo inizio di campionato sotto tono sono riconducibili a problemi di organico.
“Alcuni si sono dovuti ritirare – tra questi il centrocampista
Marco Ferri, l’attaccante Carlo Marazzi e lo stesso Samuele Ferrari, passato dal campo alla panchina – altri, come Fabio Calvi, si
sono invece dovuti fermare per infortunio”.
Ora che l’Us Capralbese è riuscita a ristabilirsi con alcuni innesti, il cammino si fa meno duro e l’obiettivo di centrare i playoff,
che negli ultimi anni non sono mai mancati, non sembra poi così
irraggiungibile.
Doveroso, infine, ricordare anche Pino Sangiovanni, figura storica e tuttofare non soltanto della società, ma dell’intero paese.
“Se questa squadra continua a esserci – conclude Ferrari –
superando anche gli anni di difficoltà, è soprattutto per merito
suo”.
ECCELLENZA A
Classifica: Or. Trescore 13;
Or. Cantuccio Pandino 11;
Us Chieve 10; Crema Nuova 9; Amatori Or. Vaiano 9;
Pol. Fiesco 7; Or. Cremosano 5; Us Ticengo 5; Atletico
Bagnolo 4; Us Capralbese 4;
Csai Crespiatica 3; Casale
Cremasco 3.
VI giornata: Atletico Bagnolo – Casale Cremasco; Crema Nuova – Us Ticengo;
Us Capralbese – Pol. Fiesco;
Or. Cantuccio Pandino – Us
Chieve; Amatori Or. Vaiano –
Or. Cremosano; Csai Crespiatica – Or. Trescore.
PROMOZIONE A
Classifica: Us Ricengo 13;
Or. Sabbioni 10; Sporting
Iuvenes 9; Cami L. Mecc.
9; Uso Romanengo 8; Sgb
Quintano 6; Baby Garden
6; Werder Crema 4; Pol Castelnuovo 4; Standard 4; Cso
Offanengo 3; Vima Castelleone 1.
VI giornata: Sporting Iuvenes
– Baby Garden; Werder Crema – Uso Romanengo; Cso
Offanengo – Sgb Quintano;
Cami L. Mecc. – Or. Sabbioni; Vima Castelleone – Pol.
Castelnuovo; Us Ricengo –
Standard.
ECCELLENZA B
Classifica: Fc Calcio Spino 11;
Asd Sergnanese 10; Fidelis
San Carlo 10; Gso Boffalorese
10; Bagnolo 86 8; Aurora Ombriano 8; Atalantina B 6; Asd
Passarera 6; Us Pianenghese 4;
Excelsior Vaiano 3; Casaletto
Ceredano 2; Nuova Monte
Cremasco 2; Atalantina A 2.
VI giornata: Fidelis San Carlo
– Amatori Bagnolo 86; Atalantina A – Excelsior Vaiano;
Asd Passarera – Asd Sergnanese; Gso Boffalorese – Nuova
Monte Cremasco; Casaletto
Ceredano – Fc Calcio Spino;
Us Pianenghese – Atalantina
B; Aurpra Ombriano riposa.
PROMOZIONE B
Classifica: Dal Brambo Montodine 10; Torre Pallavicina
10; Campagnola 9; Casaletto
Vaprio 9; Scannaboys 7; Willy Bottiano 7; Du Pub Sagic
4; Quade Castelnuovo 4; Dinamo Crema 3; Deportivo
Palazzo Pignano 2; United
Cremasco 1.
VI giornata: Casaletto Vaprio – Scannaboys; Quade
Castelnuovo – Campagnola; Torre Pallavicina – Dal
Brambo Montodine; Deportivo Palazzo Pignano – United Cremasco; Du Pub Sagic
– Dinamo Crema; Willy Bottaiano riposa.
polistirene, sughero,
lana di roccia,
fibra di legno...
lti e bassi per le squadre cremasche di volley impegnate nella prima giornata del campionato che il Csi Crema organizza in collaborazione con il
Csi Lodi.
Nelle Giovanissime Under 12 la Polisportiva Oratorio Izano ha dovuto cedere per 3-0 alle avversarie del Gso San Fereolo e la Segi Spino d’Adda si è imposta nettamente sul Psp Salerano, guadagnando la testa della classifica.
Nel fine settimana se la vedranno rispettivamente contro Fulgor Lodivecchio
e Real Qcm. Nell’Under 13 il Volley Offanengo, sconfitto dal Volley Casale,
tenterà di rifarsi contro il Pg Laus, mentre nell’Under 14 la P.G. Frassati sfiderà
in trasferta la Segi Spino, reduci da un debutto vittorioso (rispettivamente 3-0
e 3-2).
Nell’Under 16, la P.G. Frassati, di riposo alla prima giornata, debutterà in
trasferta sul campo del Volley Riozzo; la Segi Spino invece avrà un turno di
stop, dopo il 3-0 incassato contro Dima Service.
L’Asd Casaletto Ceredano, nella categoria Under 18, ha steccato in casa con
il Volley Riozzo e la Segi Spino guadagna i primi due punticini con una vittoria
3-2 al tiebreack. In questo fine settimana affronteranno l’As Volley Zelo e la
Polisportiva Oratorio Livraga. Per l’Open Misto, invece, la Pallavolo Oratorio
Izano sfiderà il Master Volley, reduce da una vittoria 3 a 0 contro il San Luigi
Landriano.
OPEN FEMMINILE
Girone A
Risultati I giornata: Pol. Capergnanica – Real Qcm2 3-0; S. Fereolo – Or. S.
Giorgio 3-0; Master Volley – Nuvole Rosse 0-3; Jolly Roger – Us Standard 0-3;
Volley Scannabue – Us Pianenghese 0-3.
Classifica: Nuvole Rosse 3; S.Fereolo 3; Pol. Capergnanica 3; Us Standard
3;Us Pianenghese 3; Fidelis S. Carlo 0; Volley Scannabue 0; Jolly Roger 0;
Real Qcm2 0; Or. S. Giorgio 0; Master Volley 0.
II giornata: Pol. Capergnanica – Volley Scannabue; Us Pianenghese – Us Standard; Nuvole Rosse – Jolly Roger; Or. San Giorgio – Fidelis San Carlo; Real
QCM 2 – San Fereolo; Master Volley riposa.
Abete, larice, rovere (lunghezza fino a 12 mt)
COPERTURE
COMPLETE
fibrocemento, tegole, coppi,
pannelli lamiera...
s.r.l.
LINEE VITA
LATTONERIA
rame, lamiera, ecc...
Rivenditore autorizzato
RICENGO
VIA SONCINO, 13
☎ 0373 266042  0373 266135
e-mail: [email protected]
www.legnoedilizia.com
Il Centro Sportivo Italiano è vicino alla popolazione del Levante ligure, della Lunigiana e di tutta la zona drammaticamente colpita dall’alluvione. La presidenza nazionale è in stretto
contatto con il presidente del Csi La Spezia, per far partire
al più presto una catena di solidarietà. Sono molti i volontari
all’opera nelle zone colpite. Anche il comitato spezzino é stato
colpito dal disastro, il circolo di Vernazza non esiste più, e anche le società di Monterosso, Beverino, Brugnato e il neonato
circolo parrocchiale di Borghetto faticheranno a riprendersi e a
tornare a fare attività.
“Il nostro pensiero – racconta il presidente del Csi La Spezia – va alle popolazioni che in un attimo si sono trovate senza
casa, e a coloro che purtroppo hanno perso anche delle persone
care. Siamo in contatto con la Protezione Civile per attivarci e
contribuire per una catena di solidarietà”. Nei prossimi giorni
saranno comunicate le modalità di partecipazione alla catena e
a chi intende indirizzare gli aiuti destinati alle aree alluvionate.
A
Pretagliati con taglio computerizzato
ISOLANTI

volley volley volley
REALIZZAZIONE DI TETTI IN LEGNO
lenza
Consutazione
t
e
Prog in opera
Posa
’asina di Balaam – Come scegliere i nuovi e accompagnare i vecchi dirigenti del Csi” sono il titolo e il sottotitolo del convegno nazionale dei consulenti ecclesiastici del
Centro Sportivo Italiano, che si terrà a Roma l’8 e il 9 novembre, presso il Centro Congressi Domus Mariae. Ad aprire i lavori, alle ore 15 di martedì 8 novembre sarà il consulente ecclesiastico nazionale, mons. Claudio Paganini. Nel pomeriggio
in programma gli interventi di mons. Vittorio Peri e Paola Del
Toso, cui farà seguito la concelebrazione eucaristica presieduta
da mons. Mariano Crociata, segretario generale della Cei. In
serata “Lo Stato dell’Associazione”, question time con il presidente nazionale Massimo Achini. Mercoledì 9 alle ore 8 messa
in Vaticano presieduta da mons. Josef Clemens, segretario del
Pontificio Consiglio per i Laici. Alle 9.45 interverrà al convegno don Marco Mori, presidente del FOI e a seguire i lavori in
assemblea con le strategie condivise e le indicazioni conclusive.
Pannelli solari VELUX
integrati nella
copertura abbinabili
alle finestre
casette · gazebi · pergolati · portichetti vari su misura
E TUTTO IL LEGNAME PER L’EDILIZIA
ITALCASA CREMA
Via IV Novembre, 56 - Tel.
0373·83566
visitaci su: www.italcasacrema.it
“DA RIVISTA”
Centralissimo appartamento
in contesto di pregio, ottimamente
rifinito e con dehor privato. 2 locali
+ servizi + box e cantina.
Trattativa riservata. Info in studio
OMBRIANO
Con terrazza attrezzabile trilocale
in perfette condizioni, completo
di box e cantina. Soli € 135.000
CREMA CAMPO DI MARTE
CREMA
Da personalizzare, nuovo
appartamento con terrazze, 3 locali
+ servizi, ottimo contesto, classe
energetica alta. Con doppio box
e cantina. € 185.000
CREMA NUOVA
Grande appartamento anni ’70 ben tenuto,
abitabile subito, ingresso ampio, soggiorno,
cucina abitabile, 3 camere, ripostiglio,
2 bagni, balconi, box grande e cantina.
€ 150.000
CREMA
Appartamento con ingresso, cucina
abitabile, soggiorno, 2 camere, 2
bagni, ripostiglio, 2 camere, 2 balconi,
cantina e box. Ottimo contesto
€ 180.000
ottima posizione appartamento piano basso completamente ristrutturato, ingresso,
soggiorno/cottura, 2 camere, bagno, box
e cantina. Ideale anche come studio medico. € 158.000
CENTRO STORICO
L’OCCASIONE DI NOVEMBRE
RIBASSATO!!! Da € 175.000
Porzione di casa indipendente
da ristrutturare, composta da
2 appartamenti uno con terrazza, magazzino
(o boxes) di 40 mq, cortile privato.
Trattativa riservata. Info in studio
CREMA NUOVA
Bilocale dal taglio “classico” con cucina
separata, in perfette condizioni, piano
basso ideale per coppia non più giovane.
Completo di box e cantina. € 118.000
a € 160.000 a Crema con ingresso
indipendente trilocale con cucina
separata e doppi servizi + doppio box.
Ottime finiture
OMBRIANO
In villa bellissima mansarda,
alta, con ingresso indipendente,
splendida terrazza, box.
€ 218.000
sabato 5 novembre 2011
MEDIAEXPO
PREMIATI
NELL’AMBITO
DI MEDIAEXPO
(APERTA FINO
A OGGI
POMERIGGIO)
I VINCITORI
DEL CONCORSO
PER LE SCUOLE
“VIVA L’ITALIA
VIVA”.
Da 14 anni
all’avanguardia
di MARA ZANOTTI
L
a XIV edizione di Mediaexpo si è aperta giovedì mattina per concludersi oggi, sabato 5 novembre. Presso gli ampi e rinnovati spazi
del Polo di Informatica dell’Università degli Studi di Milano, sede di
via Bramante a Crema, la dirigente dell’istituto comprensivo di Trescore Cremasco – ideatore e organizzatore della manifestazione – Tullia Guerini Rocco, il sindaco di Trescore Giancarlo Ogliari, l’assessore
alla Pubblica Istruzione del comune di Crema Laura Zanibelli e l’assessore all’Istruzione e Lavoro della Provincia di Cremona Paola Orini, affiancati da altre autorità e dirigenti scolastici, intorno alle 11 hanno ufficialmente aperto questa kermesse della didattica multimediale
che nel tempo, oltre alle consuete proposte legate strettamente al mondo informatico, si è allargata ad altre realtà quale le guardie forestali,
il gruppo Micologico, il Franco Agostino Teatro Festival e tante scuole
quali lo Sraffa o il Galilei che coinvolgono i bambini in attività didattiche e ludiche. Quest’anno attenzione particolare alla lim, la lavagna
interattiva multimediale così amata dai bambini perché ha portato una
ventata di rinnovamento nella didattica, traslando contenuti anche più
ampi in modo simpatico e più coinvolgente rispetto alla tradizionale
lezione frontale. E ancora all’interno di questa edizione sono state riproposte le attività denominate “mani creative”, particolare rillievo è
stata data all’area musicale e un ponte tra le culture e le generazioni è
stato gettato dalle molte fiabe protagoniste di questa edizione.
Un aspetto importante di Mediaexpo è stata inoltre la mostra Viva
l’Italia viva, che fino alla scorsa settimana era stata allestita presso gli
spazi della Cittadella della Cultura. I lavori, realizzati dalle diverse
scuole d’Italia sugli italiani eccellenti nei due ambiti musicale e scientifico, sono stati premiati dalle autorità su menzionate giovedì mattina, nel corso di una cerimonia aperta dall’Inno d’Italia eseguito da un
musicista bolzanino su un singolare strumento a pizzico... spontaneo
e da apprezzare l’alzarsi in piedi al suono delle note musicale da parte
di tutti i ragazzi in aula.
Questi i vincitori del concorso Viva l’Italia viva, con le relative motivazioni. Ai primi, per le diverse categorie, sono andati targhe, medaglie e pubblicazioni nonché i sinceri complimenti da parte di tutti
i presenti.
Per l’ambito scientifico: sezione 1, presentazione più comunicativamente efficace, scuola primaria di Imperia motivazioni, i poster, nella scelta
dei disegni e dei colori, comunicano al primo sguardo il campo d’indagine del personaggio presentato; sezione 2: presentazione che maggiormente stimola la curiosità nei confronti del personaggio preso in esame, scuola
primaria di Carasco motivazioni, le immagini e i testi pur completi
ed esaurienti stimolano ad approfondire la conoscenza del personaggio e delle sue scoperte; sezione 3 esperienza sperimentale/modello che
può essere più facilmente riproducibile scuola primaria di Primo Grado di
Soncino, motivazione: la modalità utilizzata dalla classe per indagare
sul personaggio (visita al luogo in cui ha esercitato e intervista con un
discendente diretto), può essere facilmente ripetuta da altri studenti.
Ambito musicale: sezione 1 presentazione più comunicativamente efficace
Liceo Socio-psico-pedagogico di Soncino, motivazione: il poster rappresenta in modo inequivocabile la città in cui è nato il personaggio
e invita a scoprire di chi si tratti: nessuno, tra grandi e piccini, può
sottrarsi alla curiosità di sollevare e aprire le parti mobili del poster;
sezione 2, presentazione che maggiormente stimola la curiosità nei confronti
del personaggio preso in esame scuola secondaria di primo grado A. Galmozzi di Crema. L’approfondimento multimediale allegato al poster
appaga la curiosità che suscita, di saperne di più sui personaggi presentati; sezione 3 esperienza sperimentale/modello che può essere più facilmente riproducibile, scuola dell’Infanzia Genova, motivazione: le strategie
ideate dalle insegnanti per stimolare la curiosità dei loro piccoli alunni
nei confronti del personaggio, possono essere replicate in altri contesti.
Molte anche le segnalazioni: per leggerle tutte e per la galleria fotografica vi rimandiamo al sito www.ilnuovotorrazzo.it.
37
L’ampio tavolo delle autorità
che sono intervenute alla
premiazione del concorso
“Viva l’Italia viva”;
nel riquadro un momento
di Mediaexpo 2011
U
Pia Casa Buon Pastore: in teatro!
n anniversario... tanti anniversari. Presso le
scuole primarie della Pia Casa della Provvidenza – Fondazione C. Manziana durante lo scorso
anno scolastico e anche nel corrente, è stato sviluppato un progetto didattico che ha coinvolto tutte le
classi e tutte le discipline, come è stato chiarito dalle insegnanti nel corso della conferenza stampa di
venerdì mattina presso la Fondazione Manziana di
via Dante a Crema. Il progetto didattico ha affrontato, con un lavoro trasversale che ha valorizzato
aspetti culturali, educativi e sociali, il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, ma anche il 140° della presenza della comunità delle suore del Buon Pastore
nella nostra città e i 225 anni della nascita di Giulia
Maria Colbert, fondatrice della casa del Buon Pastore la cui vita, mirabile sotto un profilo storico,
cristiano e caritativo, è stata brevemente dettagliata
da Madre Angiolina, direttrice delle primarie del
Buon Pastore. “Oltre alla scuola dell’infanzia e alla
Primaria gestiamo anche tre case di accoglienza per
ragazze bisognose di un recupero e di una speranza...” ha chiarito madre Angiolina.
L’incontro con la stampa è stato finalizzato all’evento che verrà presentato martedì 8 novembre
presso il teatro San Domenico di Crema (in rappresentanza del quale è intervenuta la consigliera nonché insegnante Ombretta Cè). Evento che sarà la
traduzione scenica del percorso didattico intrapreso dai bambini e dagli insegnanti. Saranno quindi
presentati 5 quadri che evocheranno altrettante figure importanti del nostro Risorgimento: Mameli,
Cavour, Mazzini, Vittorio Emanuele e Garibaldi.
In ogni quadro la figura di Giulia Maria Colbert
interverrà per “guidare” le gesta, lei che del Risorgimento fu comunque protagonista, dei cinque
grandi evocati. Collante della performance teatrale
la musica, come ha illustrato il M° Simone Bolzoni: “Abbiamo affrontato i canti patriottici non solo
a livello musicale ma anche contenutistico coinvolgendo i bambini, davvero convinti e orgogliosi di
cantare brani quali L’Inno d’Italia, l’Inno di Garibaldi, Il tricolore, Addio mia bella addio e altri ancora”.
Anche il presidente del consiglio comunale Anto-
Il tavolo della conferenza stampa di ieri mattina
nio Agazzi non ha fatto mancare la sua presenza
sottolineando come la Diocesi di Crema sia stata
particolarmente attiva nelle celebrazioni del 150°
anniversario dell’Unità d’Italia, sgombrando così il
campo da qualsiasi storico attrito tra nascita dello
Stato Unitario e Chiesa cattolica. Ha coordinato la
conferenza stampa il Presidente della Fondazione
Manziana e direttore del nostro settimanale don
Giorgio Zucchelli il quale ha colto l’occasione per
ricordare come gli intenti della Fondazione Manziana siano soprattutto educativi, oltreché culturali e che la volontà di formare una grande famiglia
scolastica comunitaria tra insegnanti, dirigenza
e le famiglie dei 700 alunni iscritti (dalla scuola
dell’Infanzia al liceo) sia una priorità. “Inoltre – ha
aggiunto don Giorgio confermato poi dallo stesso
Dirigente Scolastico Walter Cazzalini – la nostra
scuola raggiunge livelli d’eccellenza: è stato appena dichiarato ufficialmente che allo scorso esame di
maturità i risultati ottenuti dai nostri studenti superano la media provinciale, regionale e nazionale,
con grande soddisfazione degli insegnanti e degli
alunni”. Appuntamento dunque a martedì alle
20.30 presso il San Domenico per ricordare l’Unità
d’Italia e Maria Giulia Colbert.
Mara Zanotti
NIDO DI VIA DANTE
I
n occasione della riapertura
delle iscrizioni (aperte fino
a mercoledì 9 novembre), la
cooperativa Aurora Domus,
che ha in appalto una delle due
sedi del nido comunale (“Sole
e Terra”, in via Dante), ha
messo sul web una pagina sul
nido: per leggerla basta accedere al sito www.auroradomus.it
e cliccare su “Area educativa”
(Nidi d’infanzia). Sole e Terra,
come la sede di via Braguti,
accoglie bambini dai 3 ai 36
mesi ed è aperto da settembre
a luglio, dalle 7.30 alle 18. La
sua caratteristica essenziale è
il progetto educativo di ispirazione montessoriana, fondato
cioè sulla fiducia nel naturale
interesse del bambino verso la
conoscenza. I costi (mensili)
per l’iscrizione sono: 350 euro
per il tempo normale (7.3016), 262.50 euro per il parttime (7.30-13) e 400 euro per
il tempo prolungato (7.30-18).
La cucina è interna al nido e il
costo del pasto è di 3.80 euro
al giorno. Ai genitori è richiesto
di portare le bavaglie, i vestiti e
gli oggetti personali del bambino. In caso di posti disponibili il servizio è aperto anche ai
non residenti, al costo di 400,
300 o 450 euro, a seconda del
tempo di frequenza. Il comune ha determinato delle tariffe
agevolate (vedi l’area “Istruzione, formazione, università e
servizi educativi” del sito www.
comunecrema.it). Per iscrivere
il bambino al nido e per avere
ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all’ufficio dei
servizi sociali (via Manini 21,
0373.218714).
Due sale separate climatizzate
Ampia sala cerimonia
Ampio parcheggio
Chiuso il mercoledì
Forno a legna
Visitate il nostro sito: www.7sapori.it
Concediti un peccato...
I sapori
no
n
u
t
u
a
’
l
l
e
d
SI ACCETTANO
TICKET RESTAURANT
per soddisfare la tua gola
PER TUTTO IL MESE DI NOVEMBRE PROPONIAMO
Pulènta óca e vèrs,
brüsole e pipèto (nusèt)
È GRADITA LA PRENOTAZIONE
Via Enrico Mattei n. 22 - VAIANO CREMASCO -
Tel. 0373 27 63 99
Ai nuovi abbonati 2012
in regalo gli ultimi 2 mesi del 2011
ATTEN
ANCHE TO
A TE
LA VERA
IONE
Z
A
M
R
O
F
N
I
PUO
O
N
A
ANC I ABB
I
D
I
T ATO HE I ONA
O
U
N ED RTI
B
LI Q EL SA
ICO
LA
D
Orario uffici: dal lunedì al venerdì 8.30 - 12.30 e 14.00 - 18.00
38
La Scuola
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
ISTITUTO L. PACIOLI
IL RESOCONTO
DEL VIAGGIO DI
ALCUNI STUDENTI
DEL PACIOLI
IN GERMANIA...
PER CONOSCERSI
MEGLIO
Una simpatica immagine
del Goethe Institut di Roma
Incontro e condivisione per sfatare
i luoghi comuni su Italia e Germania
I
l progetto che ha portato alcuni
studenti italiani (fra cui qualche
ragazzo del Pacioli) e tedeschi a
spasso per l’Europa, tra Germania
e Italia, accompagnati dall’organizzatrice Frau Thiede Gerdis, dalle insegnanti Finocchiaro Simona
e Benedikta D’Alò e l’interprete
Soledad Ugolinelli fa parte dell’iniziativa Va bene?! pensata e realizzata dalla Direttrice del Goethe Institut di Roma Frau Susanne Hoehn.
Lo scopo del progetto era quello
di far conoscere al popolo italiano
nuove cose sul popolo tedesco e viceversa, per provare a scardinare i
luoghi comuni e a rafforzare il rapporto tra questi due paesi.
A questo punto sono entrati in
gioco i ragazzi in veste di piccoli
giornalisti, che scrivendo un blog,
hanno raccontato le impressioni
generali riguardo ai vari incontri
e affrontato in prima persona gli
stereotipi abbattendone una parte (per esempio: gli italiani sono
sempre in ritardo o i tedeschi sono
freddi).
Conoscere la lingua tedesca è
un requisito che fa la differenza in
campo lavorativo del resto, “Imparare il tedesco è come imparare ad
andare in bicicletta, una volta che
l’hai imparato non lo scordi più”,
ha detto l’interprete Soledad Ugolinelli che ha fatto della sua altissima competenza nella lingua tedesca la sua solida fonte di reddito.
Anche la scuola italiana riconosce l’importanza di questa lingua,
spronando i ragazzi a studiarla,
stringendo i denti davanti alle difficoltà per poterne apprezzare poi
utilità e bellezza. Persone come
Loris Rossetto, presidente dell associazione “Amici del Tedesco”
si occupano con passione della
diffusione dello studio del tedesco
anche tra i più piccoli sia a scuola,
quanto basta per avvicinarli alla
lingua, sia con attività extrascolastiche divertenti, come la gara di
scioglilingua alla quale abbiamo
assistito.
Per quanto riguarda il Pacioli vi è la stessa volontà da parte
del preside Giuseppe Strada che
nell’ottica di una internazionaliz-
zazione dei percorsi di studi che
aprano le porte al mondo valorizza
tutte le forme di confronto culturale e linguistico, permettendo nella
fattispecie ai due partecipanti di
fare questa esperienza e in generale promuovendo e organizzando
ogni anno scambi con tanti Paesi
esteri.
“Il nostro viaggio – narrano i
protagonisti – è cominciato il 23
di ottobre ad Amburgo dove tutti
i partecipanti si sono incontrati per
una cena e hanno cominciato a conoscersi, per poi proseguire l’indomani con la visita alla redazioni dei
giornali Hamburger Abendblatt,
der Spiegel e die Zeit. Nelle redazioni abbiamo ascoltato vari redattori che ci hanno spiegato sia il
funzionamento tecnico sia il criterio di decisone per le varie tematiche da trattare. In questa occasione
è emersa la stima che i giornalisti
tedeschi continuano ad avere nei
confronti dei colleghi italiani, che
nonostante i continui scandali,
considerano critici e autonomi, a
differenza delle emittenti televisi-
ve i cui contenuti secondo la loro
opinione non sempre incoraggiano
lo spettatore alla riflessione critica
e costruttiva. Da Amburgo siamo
partiti per andare a Berlino per visitare il primo istituto comprensivo
del Land, dove la Direttrice della
scuola con una passione percepibile a ogni parola, ha espresso il
suo attaccamento a ogni ragazzo,
tant’è che il motto di questo istituto è kein Kind, kein Jugendlicher
geht verloren, ovvero nessun bambino,
nessun giovane viene abbandonato a se
stesso. Il giorno seguente abbiamo
fatto i turisti per la capitale tedesca,
ammirandola per la sua bellezza,
oscurata a volte purtroppo dalla
tragica storia di cui è stata teatro,
come ad esempio la Bebelplatz,
luogo in cui ci fu il rogo dei libri il
10 maggio del 1933. In serata siamo partiti verso Roma, dove il 27
di ottobre siamo stati ricevuti dalla
direttrice Susanne Höhn che ci ha
illustrato le funzioni del Goethe
Institut e ci ha ospitati per pranzo.
Nel pomeriggio abbiamo visitato i
luoghi più famosi di Roma per poi
riprendere subito le valigie e ripartire per l’ultima tappa del viaggio:
Crotone. In questa città abbiamo
incontrato subito il sindaco di Melissa, un paese poco distante, che ci
ha raccontato di come sia forte il
rapporto tra il suo piccolo paese e
la Germania per via dei fortissimi
flussi migratori. Dopo l’incontro,
ci siamo diretti a Carfizzi, dove
siamo stati ospitati in una scuola elementare e dove i bambini ci
hanno accolti con delle canzoni
scritte da loro nella loro lingua madre, l’arbëresh, ovvero l’albanese
antico, lingua che gli abitanti si tramandano oralmente dal 1400. In
serata siamo stati invitati al centro
di aggregazione Anna Frank per
assistere alla gara di scioglilingua
tedeschi alla presenza del Console
onorario svizzero che ha sottolineato ancora una volta quanto sia
importante lo studio del tedesco.
Il venerdì sera è stato il momento più triste di tutto il viaggio: noi
ragazzi oltre ad essere stati dei
giornalisti siamo diventati amici,
purtroppo si sa che le cose belle
devono finire. Per fortuna lasciano
sempre bei ricordi!” Perfetto resoconto, da veri... giornalisti!
RETE SCUOLA CREMA
Verticalizzazioni: dove
sta la convenienza?
di GRETA MARIANI
R
ete Scuole Crema ha indetto nella serata di mercoledì
un conferenza stampa per chiarire la propria posizione
rispetto alla proposta di legge sulla verticalizzazione
scolastica.
Il piano d’intervento prevede l’accorpamento di più
scuole in istituti di almeno 1.000 studenti; nello specifico si
dovrebbero unire scuola dell’infanzia, primaria e secondaria
di primo grado di piccoli paesi limitrofi o dello stesso quartiere
cittadino. Alla base dello scontento di Rete Scuole Crema,
la convinzione che il provvedimento non faccia riferimento
alcuno a ragioni di riorganizzazione didattica, al contrario
farebbe fronte a un’esclusiva emergenza di natura economica
– come ha precisato Claudio Patrini.
Enrico Fantoni ha concentrato il suo intervento sulla
situazione nel nostro territorio.
La verticalizzazione riguarderebbe molti circoli didattici,
soprattutto in questi quattro ambiti: Casalmaggiore, cinque
direzioni didattiche e tre scuole medie solo nella città di
Cremona, due direzioni e due presidi nella nostra Crema e
altri interventi nell’alto cremasco (Pandino, Rivolta, Dovera).
Non chiari tuttavia i criteri d’aggregazione.
Improntata infatti su legittimità e coerenza della proposta
la relazione di Iris Campostori, che ha illustrato origini e
passaggi del decreto Gelmini. “Partiamo dal presupposto
che per l’articolo 117 della Costituzione Italiana la scuola
è stata dichiarata autonoma e spetta alle regioni occuparsi
direttamente di ciò che riguarda il suo ridimensionamento,
con supervisione – non prevaricazione – del Governo. In
questo particolare caso, a seguito della legge ‘dei tagli’ 133
del 6 agosto 2008 e del decreto 81 del successivo anno che
ne prevedeva all’articolo 1 la stesura di un regolamento,
l’esito della Conferenza unita tra Regioni e Stato sulla
verticalizzazione ha dato esito negativo per la mancata
approvazione di ben sette delle stesse Regioni. Ricorse alla
Corte Costituzionale che ha dichiarato l’articolo illegittimo,
le Regioni non siglarono l’intesa.
A oggi ancora una decisione unanime non è stata presa,
“nonostante – precisa Campostori – attraverso la legge 111
il Governo stia facendo pressione perché il tutto vada in
porto”. Dal canto loro le Regioni, Lombardia compresa,
rivendicano la competenza in materia e puntano a un piano
di razionalizzazione triennale che coinvolga le parti sociali
e le scuole con interventi mirati e non studiati a tavolino.
Da qui il secco rifiuto di Rete Scuole Crema al piano di
verticalizzazione.
39
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
Fotografi
cremonesi
in mostra
S
i terrà da oggi, sabato 5 novembre sino a domenica 20
novembre presso la Cittadella
della Cultura in piazzetta Winifred Terni de’ Gregory n. 3 la
mostra Nonsolonatura.
Anche quest’anno i fotografi cremonesi hanno raggiunto
ottimi risultati in competizioni
di portata internazionale. Antonio Barisani, Luigi Gibellini e
Mino Piccolo fanno parte della
Nazionale italiana che partecipa ai Campionati Mondiali di
Fotografia Naturalistica e, con
sensibilità, passione e competenza riescono sempre a “catturare”
preziose e straordinarie immagini
del nostro ricco territorio raccontandone, con particolare sapienza, gli aspetti più suggestivi. Da
anni questi fotografi mettono a
disposizione delle diverse Istituzioni il loro patrimonio di documentazione per valorizzare il
nostro ambiente e anche in questa occasione mettono in campo
il loro prezioso intervento. Con
loro un neofita, il Prefetto, Tancredi Bruno di Clarafond, che,
sotto la guida esperta dei tre maestri, si è avvicinato alla fotografia
naturalistica con notevoli risultati. Altro fotografo cremonese che,
come Mino Piccolo, è stato insignito dell’onorificenza A.F.I.A.P.
(Artiste de la Federation Internazionale de l’Art Photographique)
in virtù dei risultati conseguiti, è
il cavalier Giovanni Arvedi.
In mostra ritratti di ‘bambini
nel mondo’, a testimonianza di
un’infanzia fragile e distante dal
nostro modo di vivere e dal nostro quotidiano. Le foto esposte
sono state scattate durante i tanti
viaggi nei diversi angoli del mondo. Fotografo cremonese anch’egli grande viaggiatore, è Antonio
Auricchio le cui immagini sono il
frutto di percorsi non frequentati
che ci riportano le realtà dell’Africa. Questi gli orari di apertura
della mostra proposta dai fotografi cremonesi: da martedì a
venerdì ore 15-18 sabato e domenica 10-12 e 15.30-18.30. Lunedì
chiuso, mattino su prenotazione.
Info: ufficio manifestazioni culturali tel. 0373.893340. L’ingresso è libero.
M. Zanotti
Teatri di Pianura:
presentata la nuova stagione
“Il viaggio
attraverso
le immagini”
M
di MARA ZANOTTI
artedì 8 novembre alle 21
riprende a Crema la dodicesima edizione di Il viaggio attraverso
le immagini, il ciclo di videoproiezioni dedicata alla memoria di
Elena Sangiovanni, grande amante dei viaggi e curata da Andreina
Castellazzi e Silvia Zangrandi.
La Sala Alessandrini, l’abituale e
capiente “salotto” in via Matilde
di Canossa a Crema, è pronta ad
accogliere l’affezionato pubblico
che anche quest’anno avrà la possibilità di viaggiare per il mondo.
Quest’anno si inizia dall’Africa,
con un viaggio a cura di Angelo
Franchi e Laura Ridolfi dal titolo
Great Rift (la grande Rift Valley). Malawi – Zambia – Sud Tanzania –
Ruanda e una capatina dai gorilla
di montagna in Congo.
La Rift Valley, o anche Great
Rift Valley o Grande Fossa Tettonica, è una vasta formazione geografica e geologica che si estende
per circa 6.000 km dal nord della
Siria fino al Mozambico. In questo
viaggio sono stati attraversati diversi stati lungo la grande spaccatura: il Malawi con i suoi parchi e
il grande lago Malawi, il sud della
Tanzania per raggiungere il Rhua
N.P. uno dei parchi più affascinanti e meno conosciuti e frequentati
della Tanzania, le Kalambo falls
e da qui la traversata in 4 giorni
del Lake Tanganika con la mitica Liemba, un’imbarcazione del
Novecento che gli africani hanno saputo rimettere in funzione e
ancora oggi rappresenta l’unico
mezzo fondamentale per attraversare in modo latitudinale il lago. Il
viaggio è proseguito via terra, su
una pista infernale che lambisce il
confine con il Burundi, un luogo
di nessuno, patria di profughi e di
missioni, per raggiungere il Ruanda, il paese dalle mille colline e dello stupendo lago Lago Kiwu, ma
che porta ancora i segni di uno dei
più atroci genocidi dell’umanità.
Dal Ruanda si passa per l’Uganda nel Parc Nacional de Virunga
per ammirare nella loro bellezza
e fragilità i gorilla di montagna.
Una esperienza indimenticabile,
un viaggio pieno di immagini,
ed emozioni africane. Ingresso
libero.
M
ancava all’appello solo lui. Delle tre grandi realtà teatrali che
agiscono sul territorio – San Domenico in primis, cui si aggiunge la stagione Sifasera curata dal Teatro del Viale, senza nominare poi
l’ampia offerta teatrale del Ponchielli di Cremona, – solo Teatri di
Pianura, coordianata dalla compagnia Piccolo Parallelo in collaborazione con i comuni di Romanengo, Torre Pallavicina e Comune di
Soncino. Teatri di Pianura è stata presentata ufficialmente a Cremona la scorsa settimana, sede ideale in quanto la stagione si snoderà in
diversi centri del territorio provinciale, sconfinando persino in quello
della vicina Bergamo. Ci affidiamo alle parole di Gian Marco Zappalaglio ed Enzo Cecchi, direttori della stagione, per comprendere
quali temi saranno affrontati dagli spettacoli di Teatri di Pianura, una
delle stagioni più innovative e che dà sempre ampio spazio al teatro
di ricerca.
“Crisi economica, finanziaria, bancaria, aumento del debito pubblico, fallimento, tutto sembra precipitare, verso una inevitabile catastrofe. Una crisi economica che erode le poche risorse economiche, che restringe ulteriormente le possibilità. Tutto vero, tutto reale
compresa una dicotomia fortissima della nostra società. La voglia di
reagire e la voglia di non pensare. Un’overdose di immagini, notizie
e concetti ripetuti all’infinito che rischiano di diventare parole asettiche, vuote, che anestetizzano la ragione. Fra la via appacificante del
sonno e quella dell’azione abbiamo sempre scelto la via più difficile.
Che vuol dire ragionare su ciò che ci succede attorno pensandoci attori attivi (oltre la metafora teatrale) di una scena che possiamo contribuire a cambiare. Da tre anni abbiamo dato via a Teatri di Pianura,
una possibilità per continuare a ripensare, nonostante le debolezze
economiche, una stagione teatrale, un progetto culturale aperto al
territorio. Una sorta di trincea che cerca ogni anno interlocutori disposti a condividere questa avventura. Quest’anno oltre a Romanengo, che rimane il fulcro del progetto, e Soncino si aggiunge il Comune di Torre Pallavicina sul confine in sponda bergamasca. E Piccolo
Parallelo assume il rischio anche economico di questa impresa. Per
riflettere su ciò che ci accade attorno, per continuare ad affondare
a modo nostro i denti e le mani nel corpo, nel cuore e nell’anima
di questo mondo. Al Rap Rurale degli Italian Farmer, fra le giovani rivelazioni musicali dell’anno, il compito di aprire questa nuova
Stagione. Alle loro storie della “bassa” che sanno di stalla, contadini
e muratori fa da controcanto il duo Giacomo Verde (da sempre sperimentatore visivo) e Lello Voce con la performance poetico/visiva
Cucina Cannibale che fa emergere tematiche di ispirazione più global.
Il quartetto di Emanuele Mandelli, Denis Guerini, Francesco Guerini e Mattia Manzoni con È facile smettere di essere ottimisti invece, per
forma e contenuti dichiara un’ascendenza da Teatro/canzone gaberiano. Intimi e carnali gli spettacoli di Carrozzeria Orfeo con Idoli e
Berardi - Casolari con Land Lover pluripremiate “giovani”compagnie.
Ambedue portano in scena un’umanità egoista, degradata, incapace
di relazionarsi, che fa della sessualità una modalità di rapporto arido
e mercantile. Più ironica ma non meno graffiante Elena Guerrini che
con Bella tutta denuncia il ‘fascismo rosa’ che impone impossibili modelli femminili. Squarci di poesia per adulti e bambini con le bolle di
sapone di Michele Cafaggi che torna con il nuovo spettacolo l’Omino
della pioggia e l’anomalo Lezioni di giardinaggio planetario di Lorenza
Zambon, la ‘Musa’ del Teatro/Natura, che fra sementi e vasi di terracotta ci racconta “imprese” da filosofia green. E per ricordarci che
siamo comunque in teatro l’attore Riccardo Festa ci coinvolge in una
lettura/spettacolo di Amleto per conoscere tutti i segreti del classico
shakespeariano.
Come un filo rosso che tesse la Stagione Piccolo Parallello è pre-
Nelle immagini sopra lo
spettacolo “Land rover”
quindi
un momento
di “Bellatutta”.
Entrambe le proposte
sono in cartellone nella
stagione Teatri
di Pianura che inizierà
venerdì 11 novembre
con la presentazione del
programma
sente con alcuni spettacoli, tutti scritti e diretti da Enzo G. Cecchi,
fra i più significativi della trentennale produzione. Gerundia Felix che
fotografa impietosamente una umanità e il suo strisciante razzismo.
Il Poema di Gilgamesh a grande richiesta, dopo il tutto esaurito dello
scorso anno, viene riproposto per tre sere nei sotterranei della Rocca
di Soncino. Il respiro del fiume tre ‘esperienze sensoriali’ itineranti notturne lungo l’Oglio. E in chiusura il nuovo enigmatico testo
Chiave 45 che torna ad analizzare i meccanismi della mente, fra casualità e sogni premonitori. E per tutta la durata della Stagione un
Laboratorio Teatrale condotto da Enzo Cecchi per la formazione di
giovani attori. Agli spettacoli serali si aggiunge la 14a rassegna di E
Domenica...Teatro otto domeniche per bambini e adulti che spazia fra
la messa in scena delle fiabe classiche e nuove scritture. Gli stessi
spettacoli saranno poi rappresentati il lunedì mattina per la 19a rassegna scolastica Oltreibanchi. Complessivamente 33 appuntamenti di
teatro, musica, poesia e altro, un’impresa resa possibile oltre che da
Cecchi – Zappalaglio dai Comuni di Romanengo, Torre Pallavicina
e Soncino, dalla Provincia di Cremona e dalla Regione Lombardia.
E dal pubblico che speriamo come sempre disponibile e curioso”.
Stagione che ha sempre saputo coinvolgere un pubblico eterogeneo
per età ma caratterizzato dal comune denominatore della curiosità e
della voglia di qualcosa di nuovo e mai visto, Teatri di pianura, ne
siamo certi, vincerà anche quest’anno la sua sfida a colpi di qualità,
talento e competenza. Venerdì 11 novembre alle 21.15 serata di presentazione della nuova stagione con perfromance, letture e proiezioni video, ingresso gratuito. L’evento si terrà presso il teatro G. Galilei
di Romanengo. Info e prenotazione: tel/fax 0373 - 729263 - mail:
[email protected] Da martedì a venerdì 9/12 - 13,30/17,30
e nei giorni di spettacolo dalle 16 alle 19 cell 339 8181799.


Calendari completi della stagione sul nostro sito
www.ilnuovotorrazzo.it
e i d o n via Crispi 5B - CREMA
0373 86956 - 347 0300726
Intermediazioni Immobiliari Commerciali Projecty Promoter
Tivoli Audio lancia
la rottamazione
delle vecchie radio
SPLENDIDO ATTICO
OFFANENGO
ampio e luminoso.
villa singola con abitaIngresso, cucina abitabile,
zione tutta su un piano.
soggiorno, 3 camere, 2
Grande porticato,
bagni, ripostiglio, con locale
mansarda e terrazzo di 100
ingresso, soggiorno,
cucina abitabile, 3 camere, mq. Ristrutturato con finiture
di pregio, attrezzato e con
doppi servizi, box e
mobili su misura. 2 box. A
taverna con servizi.
due km da Crema. Vendesi.
Rif. 1075
Rif. 1055
VENDESI
GELATERIA/
PIZZERIA
Fino al 31 ottobre
registrati sul sito
www.sounders.it e scarica il modulo
per acquistare una
RADIO HIFI iPAL White.
Costo 248,00 Euro, con il crontributo
di rottamazione di 50,00 Euro
offerto da Tivoli Audio
prezzo finale 199,00 Euro
in centro commerciale
possibilità licenza bar.
Occasione unica.
CREMA
OMBRIANO
Tivoli Audio
CREMA - viale De Gasperi, 14 - Tel / Fax 0373 202914 www.bertolottiilluminazione.it
bilocale al piano terra
composto da soggiorno con
cucina servita da balcone,
camera matrimoniale,
bagno, ripostiglio e posto
auto di proprietà.
€ 115.000 arredato.
Libero subito. Rif. 1072
OFFANENGO
villetta disposta tutta su
pian terreno con giardino
su 3 lati. Composta da
soggiorno, cucina,
2 camere, bagno,
ingresso, disimpegno.
Con box laterale.
Rif. 1015
CAPANNONE
NUOVO
di mq 160,
a Bagnolo Cremasco,
pronto subito
con area esterna
frontale.
Per conoscere i prossimi
appuntamenti visite il sito
www.ilnuovotorrazzo.it
[email protected]
www.eidongroup.com
In piccola lottizzazione
€ 210.000
privata vendiamo lotti di villetta laterale composta
terreno edificabili ideali
da soggiorno, cucina
per la costruzione di vilabitabile, 2 bagni,
3 ampie camere e
la singola o bifamiliare.
Possibilità di acquisto terrazzino. Con giardino.
casa finita “su misura” Libera subito, mai abitata.
Visionabile sul posto,
chiavi in mano.
IZANO. Rif. 862
A IZANO. Rif. 977
CREMA
CENTRO STORICO A 18.000 EURO
cedesi
soppalcato con servizi attività di forniture
con portafoglio
e cantina,
clienti
ideale per single
già
acquisito.
o giovane coppia.
caratteristico bilocale
GRANDE CASA
adattabile a 2 nuclei
familiari, disposta
su piano terra e
piano primo.
Cortile privato,
box, locali accessori
e fienile.
CREMA
Bar diurno,
occasione unica,
trattativa
riservata.
AFFITTO
appartamento al primo e ultimo piano:
cucina, soggiorno,
due camere, bagno,
lavanderia, mansarda
e box. Piccolo
contesto con cortile.
IZANO
AFFITTASI
TRILOCALE
in Bagnolo Cr.
con possibilità
di acquisto
SOLARIUM
IN CREMA
CENTRO
locale ben tenuto
e attrezzato.
€ 32.000
40
La Cultura
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
BUONA STAMPA
LA TARTAVELA “Salute mentale”
Accoglienza e sostegno
CREMA ogni martedì dalle 10 alle 12
La scuola,
che bella fatica!
CREMA - Via Terni 9 • Cell. 349 6983993
HAI ROTTO LA DENTIERA?
NESSUN PROBLEMA!
alla CREMADENT si effettuano
riparazioni e qualsiasi tipo di modifica
– RITIRO ANCHE A DOMICILIO –
Via Cavalli, 25 (dietro tabaccaio) CREMA
SABATO 12 NOVEMBRE INCONTRO
CON L’AUTRICE IN SALA ROSSA
di GRETA MARIANI
L’
occasione per affrontare il tema
educativo in un’ottica inusuale e
interessante. Sabato 12 novembre alle 18
presso la Sala Rossa dell’Episcopio, Libreria
Editrice Buona Stampa e Fondazione Carlo
Manziana presenteranno un incontro con
Emanuela
Confalonieri,
autrice di La scuola, che bella
fatica - Come non tornare tra i
banchi insieme ai figli.
Il volume si inserisce
nella
fortunata
collana
educativa
Genitori
No
problem! di Edizioni San
Paolo
e
si
concentra
sulle problematiche che
accompagnano non tanto gli
studenti, quanto genitori ed
educatori che hanno il compito di sostenere
il percorso formativo dei ragazzi. Emanuela
Confalonieri è professoressa associata presso
la Facoltà di Psicologia dell’Università
Cattolica di Milano dove insegna Psicologia
dell’Adolescenza e Counseling Psicologico
Tel. 0373/200842
CERTIFICAZIONE
SIT
ed è inoltre direttore dell’Unità di ricerca
in Psicologia Scolastica con sede proprio
nell’ateneo lombardo
Già curatrice di numerose pubblicazioni
sul tema dell’adolescenza, l’autrice sarà
ospite in città per parlare del suo nuovo libro
dedicato alla scuola. Scopo dell’incontro è
quello di allargare gli orizzonti in materia
di educazione, partendo dal
testo della Confalonieri e
indagando le criticità che di
volta in volta si presentano
alla famiglia nel susseguirsi
dei diversi passaggi scolastici:
i rapporti con insegnanti e
compagni di classe, il metodo
di studio e lo svolgimento dei
compiti, la risoluzione del
rapporto genitore-insegnante,
l’importanza del voto e del
giudizio.
Dal primo giorno di scuola alla maturità
– per non parlare del mondo universitario
– gli esami non finiscono mai e il rischio al
quale sono sottoposti i genitori è quello di
farsi eccessivamente trascinare nel turbinio
CONSIGLI UTILI
PER NON FARSI
TRAVOLGERE
DALLA VITA
SCOLASTICA
ARTE CONTEMPORANEA
Gianni Macalli docet
alla Bovisa di Milano
di questioni che animano la vita scolastica
dei figli. Come accompagnare allora i
ragazzi evitando di tornare a nostra volta
sui banchi di scuola? La scuola, che bella
fatica regala un buon kit di sopravvivenza.
Nello stile della collana Genitori no problem!,
non solo consigli o riflessioni professionali
ma esempi pratici e stralci di vita vissuta
che offrono lo spunto per sciogliere i nodi
cruciali della problematica, oltre a box
esplicativi che semplificano il linguaggio e
rendono concreta la soluzione.
L’incontro di sabato prossimo è dedicato
a genitori, insegnanti, educatori e a tutti
coloro che in ambito professionale o nel
tempo libero si occupano di formazione
giovanile ed educazione.
Al termine della presentazione sarà
possibile acquistare il volume disponibile
poi anche presso la Libreria Buona Stampa
di via Mazzini.
[Emanuela Confalonieri, La scuola, che
bella fatica - Come non tornare tra i banchi
insieme ai figli, Edizioni San Paolo –
Collana Genitori No Problem!, euro 8]

Galleria fotografica delle opere menzionate
sul nostro sito www.ilnuovotorrazzo.it
CERTIFICAZIONE
UTENSILERIA MECCANICA
RIVENDITORE
ISO
9001
AUTORIZZATO
Attrezzature per macchine utensili tradizionali e a C.N.C.
Maschi, filiere, punte, alesatori, frese TiN, TiCN,
A
TiAIN, M.D. - Mandrineria - Utensili da tornio PARCMHEPGIO
GIO
Metallo duro Coromant - Punte e frese ad inserti
Mole - Abrasivi diamantati - Strumenti di misura digitali.
26013 CREMA (CR) - Viale De Gasperi, 27 ☎ 0373 200856 - tel. e fax 0373 200843
Info e prenotazioni:
NEXTOUR Centro Turistico
Via Medaglie d’Oro, 1
Crema (CR) - Tel. 0373.250087
e-mail: [email protected]
www.nextour.it
SOGGIORNI MARINI CLIMATICI INVERNALI
INVERNO 2012
BORDIGHERA Hotel mar Ligure 3* Dal 6/1 al 20/1 dal 20/1 al
3/2 e dal 3/2 al 17/2 - 15 gg 14 notti - Euro 680,00
LOANO (SV) Hotel Loano 2 village 4* Dal 6/1 al 20/1 dal 20/1
al 3/2 e dal 3/2 al 17/2 - 15 gg 14 notti - Euro 805,00
ARENZANO (GE) Grand Hotel 4* (fronte mare) Dal 6/1 al 20/1
dal 20/1 al 3/2 e dal 3/2 al 17/2 - 15 gg 14 notti - Euro 800,00
SOCIETÀ STORICA CREMASCA
La trasformazione del
Duomo: sala affollata
L
e potenzialità per smarcarsi da un orizzonte delimitato da segni
molto marcati e respirare un’aria di contatti e scambi culturali di
dimensione internazionale ci sono tutte a Crema, città intelligente e
vivace, resa così dai cremaschi che la abitano, capaci di andare oltre quei confini, affermarsi, e poi farvi ritorno per raccogliere anche
“in patria”, il medesimo meritato successo che anche la nostra città
sa accordare. Gianni Macalli, artista e docente della cattedra di Tecnologie dei Nuovi Materiali all’Accademia di Belle Arti di Brera e
docente di Tecniche per la Pittura all’accademia di Belle Arti di Carrara è interprete perfetto di questa potenzialità come ha dimostrato
in diverse occasioni fra cui l’incontro di martedì 25 ottobre presso gli
spazi della Bovina a Milano, all’interno del corso di Gisella Gellini
di Light Art e Design Della Luce. “Ogni martedì il corso propone
incontri con altri docenti sia agli studenti del Politecnico di Milano
che al pubblico; l’aula era pienissima e questa è stata davvero una piacevole sensazione”, dichiara lo stesso Macalli. Accanto a lui sono intervenuti l’arch. Antonello Pelliccia, Paolo Roderi, anch’egli cremasco, artista e tecnico di laboratorio presso la scuola di progettazione
artistica per l’impresa e l’arch. Afro Borella, decente all’Accademia
di Brera. Finalizzato alla formazione professionale degli progettisti
della illuminazione il corso, e in particolare l’intervento di Macalli e
del suo gruppo, ha sottolineato come la luce sia componente del tutto
differente all’interno della trattazione al Politecnico e in Accademia:
se nel primo l’elemento luminoso ha un carattere più funzionale, in
accademia questo assurge a concetto più astratto, è pura scultura.
Del resto Macalli, Roderi, Pelliccia e Borella sono sapienti maestri
di luce (sì anche in senso metaforico, applicata alla mente); autori del
noto Giardino di ghiaccio presentato alla biennale di Venezia nel 2009
e visto anche all’interno degli spazi espositivi della Fondazione San
Domenico, hanno firmato anche l’opera Il giardino degli gnomi inserita
nella rassegna Contaminante – per il pensiero che sarà, curato da Elisabeth Sarah Gluckstein collocata sino all’11 novembre presso la storica
dimora del Bauer Palladio alle Zitelle a Venezia. Si tratta di una serie
di funghi e vetroresina, alimentati da pannelli solari, che si illuminano in maniera autonoma e diversa al calar della sera. Una decina di
questi magici elementi la cui forma naturale evoca anche ciò che di
meno naturale c’è al mondo (il fungo atomico) emettono sonorità curate appositamente dall’artista Roberto Pacidalò. Parte di questa installazione ambientale sarà visibile anche a Crema in occasione della
personale che lo stesso Macalli terrà alla Fondazione San Domenico
dal 10 dicembre all’8 gennaio, occasione non solo per approcciarsi
al linguaggio della contemporaneità artistica, certamente più criptico
ma indubitabilmente proiettato in avanti, ma anche per riflettere su
contenuti che già ci appartengono, rivisitati, riletti e riproposti in chiave assolutamente nuova dall’opera artistica del gruppo Macalli-Roderi-Peliccia e Borella dal cui genio sono nate anche le sculture-pinguino
che, sempre a Venezia invitavano a visitare la mostra Il giardino degli
gnomi. Ma non solo il gruppo ha anche firmato, presso la chiesa di
San Giovanni in Bragora a Venezia, chiesa dove fu battezzato Vivaldi
nel 1643, l’installazione che prevede tre oggetti a forma di cuore, scolpiti in dimensione reale, in resina trasparente, uno con un led blu, uno
con un led rosso e il terzo trasparente che si accendono grazie a un
sensore attivato inconsapevolmente dai visitatori. L’opera è collocata
accanto all’altare centrale di una cappella dominato da una Madonna scolpita in marmo; l’effetto è straordinario. Torneremo a parlare
dell’attività di Macalli molto presto.
Mara Zanotti
Mazzini Giancarlo
SORRENTO Hotel 3-4* (fronte mare) Dal 18/2 al 3/3 - 15 gg 14
notti - Euro 495,00
CAPODANNO IN CENTRO TERMALE con tour e visita di Lubiana e Zagabria. Pullman, pensione completa con bevande,
festa di Capodanno, uso del centro termale, uso dell’accappatoio. Dal 30 dicembre al 2 gennaio Euro 400,00
NE
OLLEZIO
NUOVA C
2012
Quando
lo stile si sposa
con la qualità
Gli storici dell’arte in visita al cantiere del Duomo
U
na sala Galleria del municipio molto affollata ha ospitato, sabato nel tardo pomeriggio, la presentazione del libro La
Cattedrale di Crema – Le trasformazioni nei secoli: liturgia, devozione e
rappresentazione del potere, di fatto
atti del convegno promosso dalla
Società Storica Cremasca (presieduta da Matteo Facchi) il 7 maggio scorso. La giornata di studi
aveva riscosso un grande successo
di pubblico e critica: gli studiosi
nel libro hanno raccolto i propri
saggi, aggiornati sulla base di
continui sopralluoghi in Duomo,
da mesi come noto oggetto di restauro e manutenzione.
L’insieme di ricerche rivolge
particolare attenzione agli aspetti più trascurati dalla storiografia recente e anche per questo
rappresenta un materiale molto
prezioso su cui proseguire l’indagine e la riflessione.
All’incontro erano presenti,
insieme al giovane presidente
Facchi, l’assessore alla Cultura
del Comune Paolo Mariani e la
docente di Storia dell’arte moderna all’Università di Pavia Luisa
Giordano, che ha provveduto alla
presentazione del volume. Si tratta della prima pubblicazione del
gruppo culturale sorto in città nel
2010, pubblicato presso Scalpendi editore grazie al sostegno dello
sporsor “Gelateria Bandirali”.
Molto interessanti gli studi. Tra
questi Michele Sangaletti ha indagato il ruolo della cattedrale come
luogo simbolico della città medievale, con l’obiettivo di comprendere e far comprendere il ruolo
giocato dall’edificio nella storia
di Crema, nel corso dei secoli. La
storica dell’arte Monica Ibsen ha
affrontato il tema dei primissimi
insediamenti religiosi e l’importanza della vicina pieve di Palazzo Pignano, ipotizzando una probabile origine nel IX secolo della
chiesa di Santa Maria Assunta
di Crema, sulla base di alcuni ritrovamenti antichi e grazie all’analisi delle murature originarie e
di alcuni lacerti pittorici. Simone
Caldano, storico dell’architettura,
occupandosi della fase successiva
all’assedio della nostra città, ha
parlato della ricostruzione del
coro fra XII e XIII secolo e della
dialettica fra elementi tradizionali
e innovativi che dovevano caratterizzare la cattedrale del Trecento.
Non meno interessanti i contributi sulle antiche sculture del portale principale (e di quello laterale)
e dei lacerti pittorici risalenti al
XIII-XIV secolo della chiesa, rispettivamente di Stefania Buganza e Federico Riccobono.
Con questa importante iniziativa la Società Storica Cremasca ha
tenuto fede al proprio Statuto in
cui, tra gli intenti, ha scritto di voler “promuovere gli studi storici,
storico-artistici, archeologici, letterari, musicologici e di ogni altra
disciplina che indaghi il passato
di Crema…”.
Luca Guerini
ALBUM LIBRO € 750
Bagnolo Cremasco
Piazza Aldo Moro n. 12 (vicino alla chiesa)
Tel. 0373-234411
RISTORANTE GOMEDO
Via provinciale Adda n° 60 Gombito (Cr)
☎ 0374 350556
www.gomedo.com e-mail: [email protected]
Il locale ideale per matrimoni, (dispone di due sale climatizzate,
una da 160 posti e una da 250 posti) cresime, comunioni
ed ogni ricorrenza in genere. Ampio giardino estivo.
Venite a scoprire il nuovo giardino di 14.000 mq.
Consultateci senza impegno o visitate il nostro sito internet,
dove troverete interessanti proposte per tutte le vostre occasioni.
Menù per ricorrenze a partire da euro 22 tutto compreso
Menù per matrimoni a partire da euro 40 tutto compreso
La Cultura 41
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
CENTRO CULTURALE G. LUCCHI
CENTRO CULTURALE G. LUCCHI
Presentata la
nuova stagione
Il villaggio di cartone,
di Ermanno Olmi
I
VENERDÌ 28 OTTOBRE SECONDO
APPUNTAMENTO CON “FODELLA”
di LUISA GUERINI ROCCO
P
D
La flautista Federica Ziliani
Centro Lucchi: ancora musica!
omenica 6 novembre alle ore 21 presso la chiesa di San Bernardino – Auditorium
B. Manenti, ancora un appuntamento con la musica proposto dal Centro Culturale diocesano G. Lucchi: questa volta nell’accogliente e prestigioso contesto della
chiesa di San Bernardino si esibiranno i Mulieres Aulosque con il concerto Modern
Gold Bach che “tra ricerca ed estro creativo” interpreteranno pagine di Bach e di Angela Citterio.
Le Mulieres Aulosque, ensemble di cinque flauti ed arpa, sono la concretezza, oggi,
di un sogno che viene da lontano, dagli anni di studio all’estero, quando l’idea era fondare un’orchestra di flauti che si distinguesse sia per il tipo di suono dell’ensemble, sia
per la scelta del repertorio, costituito da arrangiamenti, trascrizioni e pezzi prodotti
in proprio.
Dalla fortunata pubblicazione della rilettura (2009), curata da Angela Citterio (che è
anche compositrice) di alcuni concerti di Vivaldi (Concerto in Re maggiore Il Gardellino;
Concerto in sol minore La Notte; Concerto in Fa maggiore La Tempesta di Mare; Concerto in
Do maggiore per ottavino), il gruppo ha lavorato senza sosta, mettendo tra i propri ambiziosi programmi la registrazione delle Quattro Stagioni e la realizzazione del concerto:
Bach-Citterio: “Variazioni Goldberg”, con allestimento a cura della regista bresciana
Sara Poli.
Il percorso di ricerca dell’ensemble si allontana dalla mera trascrizione, preferendo uno sforzo interpretativo e di adeguamento a una sensibilità più moderna,
in cui la costruzione di un suono ben preciso, in cui sono caratterizzanti le scelte sia tecnico-strumentali sia stilistico-interpretative, lascia spazio anche all’introduzione di suoni “di disturbo” o “di aggregamento” come le percussioni che
vanno ad arricchire il timbro più connotante che è senza dubbio quello del flauto.
Nel segno della creatività, dello spirito giocoso e investigativo, la rivisitazione o “ricomposizione” genera una musica estroversa, ironica e visionaria e dalle audaci sonorità; un virtuosistico “cross-over” di stili ricchi di armonie novecentesche e jazzistiche.
L’originalità del repertorio avvicinano l’ensemble ad un pubblico vasto, cui il mondo della musica classica è rivelato con freschezza, tra un’impeccabile nitidezza di esecuzione e un’intensa emotività. L’ingresso è libero e tutta la cittadinanza è invitata.
a cura di M. Zanotti
vasio, per una chiusura davvero spettacolare, dove ogni potenzialità tecnica dello
strumento a pizzico è stata indagata, in
un brano un po’ di maniera ma dalla veste
certamente accattivante.
Al termine di ogni pagina l’affiatato terzetto di musicisti è stato applaudito con
convinzione, concedendo un bis ancora di
Boni.
IL CONCERTO DEL 30
Ancora un appuntamento con la musica
classica organizzato dal Centro Culturale
Diocesano Gabriele Lucchi è stato proposto domenica 30 novembre; questa volta si è trattato di un concerto per arpa e
flauto. Sono intervenute l’arpista Barbara
Da Parè, bresciana, più volte premiata in
concorsi sia nazionali che internazionali e
grande amante della musica da camera e
la flautista Federica Ziliani: primo flauto
dell’Orchestra fiati di Soncino, si è perfe-
zionata al Conservatorio superiore di Stoccarda (Germania) e collabora con formazioni del calibro dei “Pomeriggi musicali”.
In questa la cornice il Centro “Gabriele
Lucchi” ha presentato alla comunità cremasca le attività 2011/2012. I sei responsabili delle sottocommissioni in cui si articola il “Gabriele Lucchi” si sono soffermati
sulle iniziative che condurranno fino alla
prossima estate.
Hanno preso la parola don Gianfranco
Mariconti, presidente del Centro e responsabile della sezione che si occupa di organizzare conferenze e dibattiti; Giorgio Natale Carniti e Daniela Ronchetti, animatori
dei cineforum, Cesare Alpini e Tommaso
Riccardi per il settore artistico, Fausto Lazzari per il settore teatrale, Clara Guercilena per il settore relativo ai testimoni della
fede e Marcello Palmieri per le proposte
musicali. Una stagione ricca e varia che si
inserisce a pieno titolo nell’ampia proposta
culturale cittadina.
FUORI TUTTO
SCONTI REALI fino al 50%
FINO AD ESAURIMENTO CAPI
Domenica 6 novembre APERTO
costo, senza scrupoli di nessun
genere. Olmi, ha sempre rivisitato con i suoi film gli sviluppi
sociali in Italia, dal momento
rurale a quello dell’evoluzione
industriale; pensiamo a L’albero degli zoccoli e a Il posto, in
entrambi i quali scorgeva una
positività nella presenza di profondi rapporti religiosi e affettivi. Nell’oggi scorge un vuoto
che può essere colmato solo
dal recupero di ciò che rende
la vita quotidianamente degna
di essere vissuta, la solidarietà
con gli altri. Il precetto evangelico dell’amore per il prossimo
assume così una valenza sempre più di rischio, individuale e
collettivo, in una società in cui
domina l’interesse particolare, ma manca o almeno non si
manifesta fattivamente il senso
di appartenenza alla comune
umanità.
Il regista, come da sempre
nel suo stile, non intende fare
un discorso politico, nel significato corrente, riduttivo, del
termine, ma una riflessione poetica sul senso stesso della vita,
partendo da una realtà oggi sotto gli occhi di tutti.
Daniela Ronchetti
P
er la stagione lirica il teatro A. Ponchielli di Crermona propone domenica pomeriggio alle 15.30 l’opera Il cappello di paglia di
Firenze, farsa musicale in quattro atti di Nino Rota e Ernesta Rinaldi, dalla commedia Le châpeau de paille d’Italie di Eugène Labiche e
Marc Michel. Musiche di Nino Rota, direttore Giovanni Di Stefano,
regia Elena Barbalich, scene e costumi Tommaso Lagattola. L’allestimento è a cura della Fondazione Sinfonica Lirica Petruzzelli e
Teatri di Bari. Interverranno il ‘Coro del circuito lirico lombardo’
(maestro di coro Antonio Greco) e l’orchestra ‘I pomeriggi musicali’.
Info e prenotazioni tel. biglietteria (ore 10.30 - 13.30 e 16.30 - 19.30)
0372.022.001 e 0372.022.002. Altre segnalazioni concernenti il teatro Ponchielli riguardano la stagione concertistica: da oggi, sabato 5
novembre verranno messi in vendita presso la biglietteria del teatro i
biglietti per i singoli concerti della Stagione Concertistica 2011/12
Compatibilmente alla presenza di pubblico allo sportello verranno
accettate le prenotazioni telefoniche. Da lunedì 7 novembre a partire
dalle ore 10.30 sarà anche possibile acquistare i biglietti online sul
sito www.vivaticket.it. Infine Ivano Fossati sarà in concerto al Teatro
Ponchielli sabato 21 gennaio 2012, i biglietti potranno essere acquistati in Internet sul sito www.vivaticket.it e www.ticketone.it a partire da venerdì 4 novembre alle ore 10.30.
M. Zanotti
PROFESSIONALITÀ • ESPERIENZA • PRECISIONE
MANODOPERA QUALIFICATA
• tinteggiature
IN PROMOZIONE VI PROPONE UN ECCEZIONALE
abbigliamento uomo delle migliori marche
Una scena del film di Ermanno
Olmi “Il villaggio di cartone”
TEATRO PONCHIELLI: lirica e non solo
M. Zanotti
Vendita nei termini di legge consentiti
Promozione fino al 30/11/2011
ochi gli intervenuti alla meritevole serata che il Centro culturale “G. Lucchi” ha organizzato venerdì 28 ottobre
alle ore 21 nella chiesa di San Bernardinoauditorium “B. Manenti”, nel secondo appuntamento in collaborazione con la Fondazione “Marco Fodella” di Milano.
Protagonista del concerto il mandolino, che pure a Crema ha trovato autori
rilevanti e che ha potuto esprimere la sua
musicalità delicata e morbida in composizioni che hanno un po’ sancito la fine della sua fortuna musicale nella prima metà
del Settecento. Allo strumento a pizzico
Dorina Frati, fra i più grandi virtuosi del
panorama mandolinistico internazionale.
Al suo fianco altri due interpreti di
pregio quali Sara Bennici al violoncello
e Daniele Roi al clavicembalo, precisi e
attenti a ogni passaggio. Per cominciare,
una Sonatina firmata da Girolamo Venier,
compositore di scuola veneziana, poco conosciuto ma di cui venerdì sera si è gustata
la gradevole vena inventiva, in una breve
volata brillante, seguita da una parentesi
riflessiva per poi concludersi, nella tipica
struttura tripartita, con un altro movimento vivace dall’andamento serrato. Giochi
eleganti e vezzosi nella successiva Sonata
in la maggiore di Giuseppe G. Boni, autore bolognese a contatto con Corelli: alternanza di movimenti lenti e allegri stavolta
in una struttura quadripartita, come nella
Sonata in sol minore dello stesso compositore, dalla scrittura virtuosistica. Finalmente
si è poi giunti a Domenico Scarlatti, che
oltre a legare la sua fortuna strumentale
alle numerosissime Sonate per cembalo, ne
ha riservate alcune proprio al mandolino.
Prima autori del nord Italia e ora si è passati a Napoli con la K 89 in re minore, dalla
precisa destinazione per mandolino, dove
si è colta la raffinata scrittura dell’autore,
unita al tocco divertito e scanzonato a tratti. Continuando con Scarlatti, nella sua K
81 in mi minore molta leggerezza e grazia,
ma pure vivaci figurazioni ritmiche. Il
momento dedicato al maestro che lavorò
soprattutto a Napoli, si è concluso con la
Sonata K 91 in sol maggiore, altro gioiello
d’equilibrio ed eleganza formale, tra misurati virtuosismi e pause serene, ma sempre
piuttosto sostenute.
La Sonata V di Roberto Valentini, che
operò per lungo tempo a Parigi, ha fatto
assaporare atmosfere di più ampio respiro,
sia nei momenti pacati come negli slanci
virtuosistici. E di autentico virtuosismo
– definito “circense” dalla stessa Dorina
Frati – si è potuto parlare per il finale con
la Sonata in re maggiore di G. Battista Ger-
l Centro culturale diocesano
Gabriele Lucchi, in collaborazione con la Caritas Crema,
Pastorale Missionaria, Pastorale Giovanile, Azione Cattolica, Centro Culturale Stefan
Wiszynsky propone la visione
del film Il villaggio di cartone di
Ermanno Olmi.
Dopo l’intenso Centochiodi,
Olmi aveva dichiarato che non
avrebbe più girato lungometraggi, solo documentari. Ma,
complice la forzata inattività
dovuta a una caduta, ha scritto un nuovo soggetto sfociato
nel film Il villaggio di cartone,
presentato fuori concorso al
recente Festival di Venezia e
acclamato, pur tra le inevitabili
polemiche che accompagnano
ormai il cinema, e non solo,
ogni voce criticamente fuori dal
coro. La pellicola, certamente non è da leggersi in chiave
realistica, ma come un apologo
sulla difficile situazione che
sta vivendo la nostra società e
sul valore della speranza nel
Bene, perché le forze del Male
non prevarranno… Narra di un
vecchio prete che apre la chiesa
vuota, ormai sconsacrata, a un
gruppo di immigrati (il regista
detesta il termine clandestini)
e trova nell’accoglienza e nella
solidarietà la soluzione ai dubbi che lo avevano turbato nella
vita; lo spettatore è così coinvolto a riflettere sul tema della
fede e della carità in una società
multietnica.
Già il titolo allude al villaggio di cartone in cui si è trasformato il villaggio globale e
al nostro Paese (mondo?) che
sembra avere perso il senso
della convivenza nel frenetico
cercare di sopravvivere a ogni
• sistemi decorativi
• rivestimenti plastici
• tappezzerie
VAIANO CREMASCO
Tel. 0373 278150
Cell. 335 6325595
il nostro sito
a
t
i
Vis
• moquettes
• pavimenti tecnici
• parquet
• tende
www.dadasnc.it
42 Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione
TV
domenica 6 lunedì 7
martedì 8 mercoledì 9 giovedì 10 venerdì 11
TG1 ore 7-8-9-13.30-17-20-1.05
6.30 Unomattina in famiglia. Contenitore
10.05 Settegiorni / ApriRai. Rb
11.10 Dreams Road 2011. Reportage
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.00 LineaBlu. Rb
15.10 Le amiche del sabato. Talk show
17.15 A sua immagine. Rb religiosa
17.45 Passaggio a Nord-Ovest. Docum
18.50 L’eredità. Gioco
20.35 Soliti ignoti. Gioco
21.10 Ti lascio una canzone. Show
0.55 Cinematografo. Rb
TG1 ore 7-8-9-13.30-16.30-20-0.35
TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-1.05
10.00 Linea Verde Orizzonti. Rb
6.45 Uno Mattina. Contenitore
10.30 A sua immagine. Rb religiosa
11.05 Occhio alla spesa. Rb
10.55 Santa Messa e recita dell’Angelus 12.00 La prova del cuoco. Rb
12.20 Linea Verde. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
14.00 Domenica in–L’Arena. Talk show 15.15 La vita in diretta. Contenitore
16.35 Domenica in–Così è la vita.
16.50 Tg Parlamento. Rb
18.50 L’eredità. Gioco
Contenitore
18.50 L’eredità. Gioco
20.30 Qui Radio Londra. Rb
20.40 Soliti ignoti. Gioco
20.35 Soliti ignoti. Gioco
21.30 Tutti pazzi per amore 3. Serie Tv 21.10 La ragazza americana. Miniserie
23.35 Speciale Tg1. Attualità
23.20 Porta a porta. Attualità
1.05 Applausi. Rb
1.35 Sottovoce. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-1.05
6.45 Uno Mattina. Contenitore
10.30 A sua immagine. Rb religiosa
10.55 Santa Messa e recita dell'Angelus
12.20 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.15 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Tg Parlamento. Rb
18.50 L’eredità. Gioco
20.30 Qui Radio Londra. Rb
20.35 Soliti ignoti. Gioco
21.10 La ragazza americana. Miniserie
23.20 Porta a porta. Attualità
TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-0.05
6.45 Uno Mattina. Contenitore
11.05 Occhio alla spesa. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.15 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Tg Parlamento. Rb
18.50 L’eredità. Gioco
20.30 Qui Radio Londra. Rb
20.35 Soliti ignoti. Gioco
21.10 Porta a porta. Attualità
23.55 Rudolf Nureyev alla Scala.
TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-0.40
6.45 Uno Mattina. Contenitore
11.05 Occhio alla spesa. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.15 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Tg Parlamento. Rb
18.50 L’eredità. Gioco
20.30 Qui Radio Londra. Rb
20.35 Soliti ignoti. Gioco
21.10 Don Matteo 8. Serie Tv
23.30 Porta a porta. Attualità
1.45 Sottovoce. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-0.45
6.45 Uno Mattina. Contenitore
11.05 Occhio alla spesa. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.15 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Tg Parlamento. Rb
18.50 L’eredità. Gioco
20.30 Calcio. Polonia-Italia. Amichevole
23.05 Tv7. Attualità
0.05 L'appuntamento. Scrittori in Tv
1.10 Premio Luis Braille 2011. Evento
1.55 Rai Educational
TG2 ore 13-18-20.30-23.30
9.00 Rebelde Way. Telenovela
10.15 Sulla via di Damasco. Rb religiosa
11.35 Mezzogiorno in famiglia. Conten
13.25 Dribbling. Rb sportiva
14.00 Grinta sui pattini. Film comm
15.35 Attenzione: fantasmi in transito. Film
17.10 Sereno variabile. Rb
18.05 Crazy Parade. Show
18.35 Telefilm vari
21.05 Castle. tel
21.50 The good wife. Tel
22.40 Sabato Sprint. Rb sportiva
TG2 ore 13-18-20.30-0.45
9.20 Social King. Magazine
10.10 Ragazzi c'è Voyager. Rb
10.50 A come avventura. Rb
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten
13.45 Quelli che aspettano. Show
15.30 Quelli che il calcio. Show
17.10 Stadio Sprint. Rb sportiva
18.00 90°minuto. Rb sportiva
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.05 NCIS. Tel
21.45 Hawaii Five-0. Tel
22.35 La domenica sportiva. Rb sportiva
TG2 ore 10.30-13-18.15-20.30-23.30
6.30 Cartoon Flakes
9.30 Protestantesimo. Rb religiosa
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Italia sul Due. Rb
16.10 Ghost whisperer. Tel
16.50 Hawaii Five-0. Tel
18.45 Numb3rs. Tel
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.05 Voyager. Inchieste
23.25 Solstice. Film horror
0.55 Tg Parlamento. Rb
TG2 ore 10.30-13-18.15-20.30-23.25
6.30 Cartoon Flakes
10.00 Tg2puntoit. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Italia sul Due. Rb
16.15 Ghost whisperer. Tel
17.00 Hawaii Five-0. Tel
18.45 Numb3rs. Tel
19.30 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.05 Criminal Minds. Tel
23.40 La storia siamo noi. Docum
0.40 Piloti. Sitcom
TG2 ore 10.30-13-18.15-20.30-22.45
6.30 Cartoon Flakes
10.00 Tg2puntoit. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Italia sul Due. Rb
16.15 Ghost whisperer. Tel
17.00 Hawaii Five-0. Tel
18.45 Numb3rs. Tel
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.05 L'ispettore Coliandro. Serie Tv
23.15 Sbarre. Docureality
23.55 Ritratti musicali. Rb
TG2 ore 10.30-13-18.15-20.30-23.10
6.30 Cartoon Flakes
10.00 Tg2puntoit. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Italia sul Due. Rb
16.15 Ghost whisperer. Tel
17.00 Hawaii Five-0. Tel
18.45 Numb3rs. Tel
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.05 Indiana Jones e il regno del teschio
di cristallo. Film avv
23.25 Delitti Rock. Rb/Docum
TG2 ore 10.30-13-18.15-20.30-23.25
6.30 Cartoon Flakes
10.00 Tg2puntoit. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Italia sul Due. Rb
16.15 Ghost whisperer. Tel
17.00 Hawaii Five-0. Tel
18.45 Numb3rs. Tel
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.05 NCIS Los Angeles. Tel
21.50 Blue Bloods. Tel
22.40 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
TG3-TG Regione ore 12-14-19-23.35-1
9.30 Doc Martin. Tel
10.15 Il Granconcerto. Show musicale
11.00 Rubriche varie
12.55 Ambiente Italia. Attualità
14.50 Tv Talk. Talk show
16.45 Un caso per due. Tel
17.45 Magazine Champions League. Rb
18.10 90° minuto Serie B. Rb sportiva
20.10 Che tempo che fa. Talk show
21.30 Speciale Superquark. Docum
23.45 Amore criminale. Docufiction
0.55 Agenda del mondo. Attualità
TG3-TG Regione ore 12-14-19-23.05-0.50
8.50 Amor non ho, però, però... Film
10.05 Doc Martin. Tel
10.55 Rubriche varie
12.55 Prima della prima. “Così fan tutte”
13.25 Passepartout. Rb
14.30 In 1/2 H. Attualità
15.05 Alle falde del Kilimangiaro.
TG3-TG Regione ore 6-14-19-22.50
10.00 La storia siamo noi. Docum
11.00 Apprescindere. Rb
12.45 Le storie–Diario italiano. Rb
13.10 La strada per la felicità. Soap
15.05 The lost world. Tel
15.50 Cose dell’altro Geo. Docum
17.40 Geo & Geo. Docum
20.15 Sabrina vita da strega. Sitcom
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Hurricane–Il grido dell'innocenza.
23.40 Lilit–In un mondo migliore. Varietà 23.35 Correva l’anno. Docum
TG3-TG Regione ore 6-14-19-23.15
10.00 La storia siamo noi. Docum
11.00 Apprescindere. Rb
12.45 Le storie–Diario italiano. Rb
13.10 La strada per la felicità. Soap
14.50 TgR Leonardo. Rb
15.05 The lost world. Tel
15.50 Cose dell’altro Geo. Docum
17.40 Geo & Geo. Docum
20.15 Sabrina vita da strega. Sitcom
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Ballarò. Attualità
23.15 Sfide. Docum
TG3-TG Regione ore 6-14-19-23.05
10.00 La storia siamo noi. Docum
11.00 Apprescindere. Rb
12.45 Le storie–Diario italiano. Rb
13.10 La strada per la felicità. Soap
14.50 TgR Leonardo. Rb
15.05 The lost world. Tel
15.50 Cose dell’altro Geo. Docum
17.40 Geo & Geo. Docum
20.15 Sabrina vita da strega. Sitcom
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Chi l’ha visto?. Attualità
23.30 Boris. Serie Tv
TG3-TG Regione ore 6-14-19-23.05
10.00 La storia siamo noi. Docum
11.00 Apprescindere. Rb
12.45 Le storie–Diario italiano. Rb
13.10 La strada per la felicità. Soap
14.50 TgR Leonardo. Rb
15.05 The lost world. Tel
15.50 Cose dell’altro Geo. Docum
17.40 Geo & Geo. Docum
20.15 Sabrina vita da strega. Sitcom
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Mi manda Rai Tre. Attualità
23.30 Boris. Serie Tv
TG3-TG Regione ore 6-14-19-23.15
10.00 La storia siamo noi. Docum
11.00 Apprescindere. Rb
12.45 Le storie–Diario italiano. Rb
13.10 La strada per la felicità. Soap
15.05 The lost world. Tel
16.00 Cose dell’altro Geo. Docum
17.40 Geo & Geo. Docum
20.15 Sabrina vita da strega. Sitcom
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Lontano dal Paradiso. Film dramm
23.40 Radici, l'altra faccia
dell'immigrazione. Reportage
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
8.50 Loggione. Musicale
9.45 Finalmente soli. Sitcom
10.15 La leggenda di Bagger Vance.
13.40 Grande Fratello. Reality show
14.10 Amici. Talent show
15.30 Verissimo. Talk show
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.30 Striscia la notizia. Show
21.10 C’è posta per te. Show
0.30 Ma i dire Grande Fratello. Show
1.45 Striscia la notizia. (R)
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
6.00 Prima pagina. Informazione
8.50 Le frontiere dello spirito. Rb rel
10.00 Finalmente arriva Kalle. Tel
11.00 Dick & Jane: operazione furto. Film
12.45 Grande Fratello. Reality show
14.00 Domenica 5. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Paperissima Sprint. Show
21.10 Distretto di Polizia 11. Serie Tv
23.30 Terra!. Attualità
1.00 Paperissima Sprint. (R)
2.00 L'uomo che non c'era. Film dramm
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.20 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.20 Grande Fratello. Reality show
0.15 Mai dire Grande Fratello. Show
1.30 Striscia la notizia. (R)
2.40 Uomini e donne. (R)
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.20 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Distretto di Polizia 11. Serie Tv
23.30 Matrix. Attualità
2.00 Striscia la notizia. (R)
2.40 Uomini e donne. (R)
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
8.40 Mattino Cinque. Contenitore
8.40 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Amici. Talent show
16.15 Amici. Talent show
16.45 Pomeriggio Cinque. Contenitore
16.45 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
21.20 Un amore e una vendetta. Serie Tv 21.10 Io canto. Show
23.30 Matrix. Attualità
0.20 Nonsolomoda. Rb
2.00 Striscia la notizia. (R)
1.20 Striscia la notizia. (R)
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
8.40 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Amici. Talent show
16.45 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Viso d’angelo. Miniserie
23.30 Se devo essere sincera. Film comm
2.00 Striscia la notizia. (R)
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.00 Cartoni animati
10.50 Dragon Ball Z: il diabolico... Film
12.20 Cartoni animati
13.30 Grand Prix Moto. Rb sportiva
13.55 Motociclismo. GP Com. Valenciana
16.05 Robin Hood. Tel
18.00 Mr Bean. Comiche
19.00 Cartoni animati
19.25 I Simpson–Il film. Film animazione
21.10 Shrek 2. Film animazione
23.00 Z la formica. Film animazione
0.40 Studio sport XXL. Rb sportiva
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.40 Cartoni animati
10.45 Motociclismo. GP Com. Valenciana
13.05 Guida al campionato. Rb sportiva
14.00 Motociclismo. GP Com. Valenciana
15.00 Grand Prix–Fuori giri. Rb sportiva
16.00 One Piece. Film animazione
17.15 Subzero.Film animazione
19.00 Bau Boys. Rb
19.30 Charlie's Angels. Film avv
21.30 A & F–Ale e Franz Show
22.30 Zelig Off. Show
23.25 Così fan tutte. Sitcom
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.05 Telefilm vari
13.40 Cartoni animati
15.00 Big Bang Theory. Sitcom
15.35 Chuck. Tel
16.25 La vita secondo Jim. Sitcom
16.50 Glee. Tel
17.45 Cartoni animati
19.25 Dr House–Medical Division. Tel
20.20 CSI–Scena del crimine. Tel
21.10 CSI Miami. Tel
23.00 Undercovers. Tel
23.55 Real CSI. Docufiction
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.05 Telefilm vari
13.40 Cartoni animati
15.00 Big Bang Theory. Sitcom
15.35 Chuck. Tel
16.25 La vita secondo Jim. Sitcom
16.50 Glee. Tel
17.45 Cartoni animati
19.25 Dr House–Medical Division. Tel
20.20 CSI–Scena del crimine. Tel
21.10 Una settimana da Dio. Film comm
23.10 Cinderella–La leggenda di un
amore. Film fiabesco
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.50 Una mamma per amica. Tel
10.35 Grey's Anatomy. Tel
13.40 Cartoni animati
15.00 Big Bang Theory. Sitcom
15.35 Chuck. Tel
16.25 La vita secondo Jim. Sitcom
16.50 Glee. Tel
17.45 Cartoni animati
19.25 Dr House–Medical Division. Tel
20.20 CSI–Scena del crimine. Tel
21.10 Le Iene Show
24.00 Invincibili. Docureality
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.50 Una mamma per amica. Tel
10.35 Grey's Anatomy. Tel
13.40 Cartoni animati
15.00 Big Bang Theory. Sitcom
15.35 Chuck. Tel
16.25 La vita secondo Jim. Sitcom
16.50 Glee. Tel
17.45 Cartoni animati
19.25 Dr House–Medical Division. Tel
20.20 CSI–Scena del crimine. Tel
21.10 Chiambretti Muzik Show
0.15 Le iene. Show
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
9.55 RIS–Delitti imperfetti. Tel
10.50 Ricette di famiglia. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
13.50 Forum. Rb
15.05 Poirot: delitto in cielo. Film giallo
17.00 Psych. Tel
18.00 Pianeta mare. Rb
19.35 Tempesta d’amore. Soap
20.10 Siska. Tel
21.30 Colpevole d'innocenza. Film thriller
23.30 Swarm–Minaccia dalla giungla. Film
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
8.25 Documentario
9.30 Magnifica Italia. Docum
10.00 Santa Messa
11.00 Pianeta mare. Rb
12.00 Melaverde. Rb
13.20 Pianeta mare. Rb
14.00 Life. Docum
14.35 Otto zampe di guai. Film comm
16.20 Dalle Ardenne all'inferno. Film
19.35 Colombo. Tel
21.30 Rocky III. Film dramm
23.45 Il colpo. Fiklm noir
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
9.40 RIS–Delitti imperfetti. Tel
10.50 Ricette di famiglia. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
13.50 Forum. Rb
15.10 Hamburg Distretto 21. Tel
16.15 Sentieri. Soap
16.35 Insonnia d'amore. Film comm
19.35 Tempesta d’amore. Soap
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
21.10 Nico. Film pol
23.35 Sol Levante. Film thriller
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
9.40 RIS–Delitti imperfetti. Tel
8.20 Hunter. Tel
9.40 RIS–Delitti imperfetti. Tel
10.50 Ricette di famiglia. Rb
9.40 RIS–Delitti imperfetti. Tel
10.50 Ricette di famiglia. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
10.50 Ricette di famiglia. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
12.00 Detective in corsia. Tf
13.00 La signora in giallo. Tel
13.50 Forum. Rb
13.00 La signora in giallo. Tf
13.50 Forum. Rb
15.10 Hamburg Distretto 21. Tel
13.50 Forum. Rb
15.10 Hamburg Distretto 21. Tel
16.15 Sentieri. Soap
15.10 I pilastri della Terra. Speciale
16.15 Sentieri. Soap
16.50 La guida indiana. Film western 16.05 Francesco. Film biografico
16.35 Una sposa per due. Film comm
19.35 Tempesta d’amore. Soap
19.35 Tempesta d’amore. Soap
19.35 Tempesta d'maore. Soap
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
21.10 The Mentalist. Tel
21.10 I pilastri della Terra. Miniserie
21.10 Blog–La versione di Banfi. Talk show
23.05 Law & Order: Unità Speciale. Tel 23.30 Il destino di un cavaliere. Film avv 23.30 U-571. Film guerra
TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus. Contenitore
10.00 Bookstore. Rb
11.05 La7 Doc. Docum
11.40 Mike Hammer. Tel
14.05 I menu di Benedetta. Rb
15.05 Il casinista. Film comm
17.05 Sotto canestro. Rb sportiva
17.40 Basket. Campionato di Serie A
20.30 In onda. Attualità
21.30 L’ispettore Barnaby. Tel
23.30 NYPD Blue. Tel
0.40 MODA. Rb
TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus. Contenitore
10.00 MODA. Rb
10.40 Mike Hammer. Tel
11.40 Due South. Tel
14.05 Diane–Uno sbirro in famiglia. Tel
15.50 Cuore d’Africa. Tel
17.55 Hardball. Film dramm
20.30 In onda. Attualità
21.30 L'ispettore Barnaby. Tel
23.40 L'amante italiana. Film comm
1.40 Bookstore. Rb
2.50 La7 Colors
TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus. Informazione
7.00 Omnibus. Informazione
7.00 Omnibus. Informazione
9.40 Coffee break. Talk show
9.40 Coffee break. Talk show
9.40 Coffee break. Talk show
10.35 L’aria che tira. Rb
10.35 L’aria che tira. Rb
10.35 L’aria che tira. Rb
12.00 G’Day. (R)
11.55 G’Day. (R)
11.00 G’Day. (R)
12.30 I menu di Benedetta. Rb
12.30 I menu di Benedetta. Rb
12.30 I menu di Benedetta. Rb
14.05 Bravissimo. Film comm
14.05 Una bionda tutta d'oro. Film comm 14.05 10 in amore. Film comm
16.15 Atlantide. Docum
16.15 Atlantide. Docum
16.15 Atlantide. Docum
17.30 JAG–Avvocati in divisa. Tel
17.30 JAG–Avvocati in divisa. Tel
17.30 JAG–Avvocati in divisa. Tel
19.30 G’Day. Show
19.30 G’Day. Show
19.30 G’Day. Show
20.30 Otto e mezzo. Attualità
20.30 Otto e mezzo. Attualità
20.30 Otto e mezzo. Attualità
21.10 L’infedele. Attualità
21.10 SOS Tata. (R)
21.10 Che–Guerriglia. Film storico
24.00 Innovation. Rb
0.20 G’Day. (R)
23.50 Delitti. Docum
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
6.00 Musica & Spettacolo
6.15 Mondo agricolo. (R)
7.00 Telenova notizie.
I fatti principali accaduti ieri
8.00 La chiesa nella città. (R)
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
6.00 Musica & Spettacolo
6.15 Mondo agricolo. (R)
7.00 Terra del Garda. Rb
12.30 Golden Tennis
13.30 Novastadio. Rb sportiva
(a cura di G Visnardi)
18.30 91° minuto. Rb sportiva
19.30 Novastadio. Rb sportiva
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
6.00 Musica & Spettacolo
6.15 Mondo agricolo. (R)
7.00 Novamattina. Contenitore
13.00 Dentro la città. Rb
14.00 Novastadio sprint. Rb sportiva
18.00 Terra del Garda. Rb
18.30 Bruno the Kid. Cartoni animati
19.00 I consigli di Guerrino.
23.00 On board. Rb
23.15 FMI Magazine
23.45 Vie verdi. Rb
19.45 Novastadio. Rb sportiva
23.15 Motori News. Rb sportiva
23.45 Hard Trek. Rb sportiva
sabato
5
Film sentim
(a cura di A. Braccini)
13.45 Don Matteo.
Telefilm
19.45 Novastadio. Rb sportiva
diretta da Gianni Visnadi
23.30 Passo in Tv. Antologia
Magazine
20.10 Che tempo che fa. Talk show
21.30 Report. “La grande evasione”.
Inchiesta
(a cura di Gianni Visnardi)
Film dramm
Rb di cucina
Film/docum
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
6.00 Musica & Spettacolo
6.00 Musica & Spettacolo
6.15 Mondo agricolo. (R)
6.15 Mondo agricolo. (R)
7.00 Novamattina. Oltre la rassegna 7.00 Novamattina. Contenitore
stampa. Di Pinuccio Del Menico 13.00 Dentro la città. Rb
14.00 Novastadio sprint. Rb sportiva
14.00 Novastadio sprint. Rb sportiva
18.00 Terra del Garda.Rb
18.00 Terra del Garda.Rb
18.30 Bruno the Kid. Cartoni animati 18.30 Bruno the Kid. Cartoni animati
19.00 I consigli di Guerrino. Rb di cucina 19.00 I consigli di Guerrino.
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
Rb di cucina
20.45 Linea d'ombra Lombardia. Attualità 19.45 Novastadio. Rb sportiva
23.15 Super Sea. Rb sportiva
23.15 Top fuel. Rb sportiva
23.45 Crash over Web
23.45 Body show. Rb
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.50 Una mamma per amica. Tel
10.35 Grey's Anatomy. Tel
13.40 Cartoni animati
15.00 Big Bang Theory. Sitcom
15.35 Chuck. Tel
16.25 La vita secondo Jim. Sitcom
16.50 Glee. Tel
17.45 Cartoni animati
19.25 Dr House–Medical Division. Tel
20.20 CSI–Scena del crimine. Tel
21.10 Un'impresa da Dio. Film comm
23.05 Palle al balzo. Film com
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
8.30 Hunter. Tel
9.40 RIS–Delitti imperfetti. Tel
10.50 Ricette di famiglia. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
13.50 Forum. Rb
15.35 Sentieri. Soap
16.20 I 4 figli di Katie Helder. Film western
19.35 Tempesta d’amore. Soap
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
21.10 Quarto grado. Inchieste
24.00 Costretti a uccidere. Film gangster
TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus. Informazione
9.40 Coffee break. Talk show
10.35 L’aria che tira. Rb
11.00 G’Day. (R)
12.30 I menu di Benedetta. Rb
14.05 Una vita in pericolo. Film dramm
16.15 Atlantide. Docum
17.30 JAG–Avvocati in divisa. Tel
19.30 G’Day. Show
20.30 Otto e mezzo. Attualità
21.10 Piazzapulita. Attualità
0.10 G’Day. (R)
TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus. Informazione
9.40 Coffee break. Talk show
10.35 L’aria che tira. Rb
11.00 G’Day. (R)
12.30 I menu di Benedetta. Rb
14.05 Il sole scotta a Cipro. Film
16.15 Atlantide. Docum
17.30 JAG–Avvocati in divisa. Tel
19.30 G’Day. Show
20.30 Otto e mezzo. Attualità
21.10 Italialand–Antiche attrazioni. Show
23.30 Sotto canestro. Magazine sportivo
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
6.00 Musica & Spettacolo
6.15 Mondo agricolo. (R)
7.00 Novamattina. Contenitore
13.00 Dentro la città. Rb religiosa
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
6.00 Musica & Spettacolo
6.15 Mondo agricolo. (R)
7.00 Novamattina. Contenitore
13.00 Dentro la città. Rb
14.00 Novastadio sprint. Rb sportiva
18.00 Terra del Garda. Rb
18.30 Bruno the kid. Caroni animati
19.00 I consigli di Guerrino. Rb di cucina
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.45 Linea d’ombra. Attualità
23.15 Motori Notizie. Rb sportiva
23.45 Top fuel story
(a cura di Annamaria Braccini)
14.00 Novastadio sprint. Rb sportiva
18.00 Terra del Garda. Rb
18.30 La chiesa nella città. Rb
19.00 Meteo Live
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Griglia di partenza. Rb sportiva
23.30 Vie verdi. Rb
V
TELEVISIONE
Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione ·
CINEMA
I film di Besson e Spielberg
al Festival di Roma
Nostalgia a suon di note
con "I migliori anni"
di HOMO VIDENS
di PAOLA DALLA TORRE
È
i è conclusa il 4 novembre la sesta edizione del Festival del film di Roma. A inaugurare questa edizione è stato The Lady di Luc
Besson, la pellicola biografica sull'attivista
birmana San Suu Kyi, premio Nobel per la
pace nel 1991 (nella foto in alto, l'attrice Michelle Yeoh, protagonista del film).
Besson trasforma la sua protagonista in
una sorta di Giovanna d'Arco contemporanea (ricordiamo che il regista francese ha
dedicato qualche anno fa un film di successo sulla Pulzella d'Orleans), paladina dei
diritti democratici, che lotta per la libertà
del suo Paese e del suo popolo e che per oltre vent'anni ha sacrificato la propria libertà
personale e gli affetti familiari.
Una delle più toccanti e ammirevoli fonti
d'ispirazione politica e umana degli ultimi decenni che Besson tratta con un film
a metà strada tra melodramma e action,
sostenuta da un'interpretazione magistrale
della sua protagonista Michelle Yeoh. Certo, il rischio è sempre quello dell'agiografia
banalizzata, ma il film riesce a trasmettere,
soprattutto in alcune sequenze, vera emozione e commozione.
L'altra grande pellicola che ha infiammato i primi giorni di Festival è stata L'avventura di Tintin: il segreto dell'Unicorno di Steven
Spielberg, pellicola d'animazione dedicata
al celebre fumetto creato dal belga Hergè.
Spielberg converte digitalmente Jamie Bell,
Andy Serkis e Daniel Craig, catturandone
la performance e la consistenza emotiva e
lasciando riconoscibile il disegno originale
e la psicologia dei protagonisti del fumettista belga. Effetti speciali modernissimi,
dunque, per una storia che ha però un sapore antico: una bella avventura d'altri tempi
dove a vincere alla fine è l'onestà, l'amicizia,
il coraggio. Una sorta di nuovo Indiana Jones, naturalmente più giovane di età, dove si
unisce lo spirito d'azione a una forte morale
in sottofondo.
Spielberg, dunque, torna ai temi che gli
sono cari, tra cui anche quello dell'adolescenza, visto che Tin Tin, il protagonista, è
EducAzione
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
SANITARIA
UNA FIGURA MOLTO IMPORTANTE
In neretto le trasmissioni in
contemporanea con “InBlu”
RUBRICHE
Domenica ore 15: “Domenica Sport”, aggiornamenti in
diretta dal mondo del calcio.
Lunedì ore 19: “Sala Stampa Sport”, approfondimenti,
commenti e interviste della
domenica sportiva. Lunedì
ore 21.30: "E-Radio" con
Max Fabretto. Mercoledì ore
21.30: "Walkin' on Radio"
con Francesco Zanotti. Venerdì ore 21.30: "La Classifica", con dj Flash. Sabato
ore 21.30: "Remember" con
Dario Freri.
Città Solidale
DA 60 A 30 GIORNI IL TERMINE PER PRESENTARE I RICORSI
Automobilisti, categoria tartassata
Il fisioterapista respiratorio /2
li interventi chirurgici sono a volte complicati
da patologia polmonare. Le atelettasie – ovvero
porzioni di polmone escluse dalla respirazione per
uno stop del bronco da parte di tappi di muco, ma
anche per altre cause – e le polmoniti sono tra le più
importanti complicanze e provocano l'aumento della morbilità e mortalità postoperatoria.
Nonostante il progredire delle tecniche chirurgiche e anestesiologiche, le complicanze polmonari rischiano di aumentare, perché sempre più di frequente sono sottoposti a intervento chirurgico malati che
in passato sarebbero stati esclusi a causa di alterazioni della funzione respiratoria o per età avanzata.
Si è visto infatti che l’incidenza delle complicanze
polmonari varia dal 3% per i malati con funzione
respiratoria preoperatoria normale, fino al 70% fra
quelli con funzione respiratoria alterata.
La fisioterapia respiratoria pre-operatoria serve a
mettere il paziente nelle migliori condizioni funzionali e psicologiche per sopportare il trauma chirurgico. L’intervento del fisioterapista respiratorio mira al
miglioramento della ventilazione, alla prevenzione
delle polmoniti post-intervento, delle atelettasie, delle immobilità e retrazioni delle articolazioni costosternali e del cingolo scapolo omerale, alla rimozione del catarro bronchiale. Il programma terapeutico
che il fisioterapista respiratorio applica, oltre a una
importante componente educazionale, ha lo scopo
di incentivare la ventilazione reclutando la maggior
parte degli alveoli polmonari funzionanti, di ripulire
(disostruire) i bronchi in caso di abbondanti secre-
un giovanissimo detective che impara, nella
sua avventura, a crescere.
Girato con la solita maestria di Spielberg,
con scene d'azione veramente coinvolgenti,
il film è godibile per un pubblico di adulti
e di bambini e il suo messaggio raggiunge
facilmente la platea, con buona dose di divertimento. Spielberg, dunque, si dimostra
ancora una volta regista in grado di raccontare grandi storie spettacolari, esaltate dagli
effetti speciali, a cui però unisce l'importanza del messaggio valoriale.
In tutte le pellicole di questo grande regista americano, infatti, l'idea di fondo che
viene portata avanti è quella di uno sguardo ottimista sul mondo e sulle possibilità
dell'uomo, se quest'ultimo è in grado di vivere la propria vita secondo certi codici morali essenziali. Una lezione etica che riallaccia
il cinema spielberghiano alla grande lezione
del cinema classico degli anni Trenta, quel
modello di cinema che si fondava sull'etica
dell'americanismo e che ha dominato per
oltre vent'anni le platee mondiali con il suo
messaggio umanista e attento alla religione.
6.30: Inizio programmi
6.50: Il Vangelo del giorno
7.12: Il Santo del giorno
7.20: Orizzonti Cristiani
8.00: Santa Messa in diretta
dal Duomo di Crema
9.00: GR flash. A seguire, “Vai
col liscio”
10.08: Rassegna stampa locale
10.00: GR flash. A seguire,
“Radio mattina”
12.00: GR flash
12.30: Gazzettino Cremasco,
edizione principale
13.00: GR 2000
13.15 – 17.00: Musica e intrattenimento
17.00: Musica
18.00: GR 2000 ediz. serale
18.30: Gazzettino Cremasco
della sera
CREMA
a cura dei Medici dell’Ospedale Maggiore di Crema
dott. STEFANO AIOLFI *
SANTINA PATRINI **
Programmi
S
stato Zucchero Fornaciari a inaugurare la nuova stagione de I
migliori anni (Rai1, venerdì ore 21.10), varietà condotto da Carlo
Conti, giunto alla 5a edizione. Il programma propone una gara fra
brani musicali di diversi decenni spesso affidati agli interpreti originali per l'esecuzione in diretta.
Il confronto musicale fra i diversi periodi è il pretesto per un viaggio della memoria tra avvenimenti e personaggi protagonisti della
società e della tv, attraverso la messa in onda di filmati d'annata e
le interviste in studio. Di ciascuna epoca vengono messi in luce diversi aspetti, dalla situazione economica al costume, dai tormentoni
all'abbigliamento tipico. Il pubblico da casa può votare telefonando
o inviando un sms per scegliere il decennio preferito, rappresentato
dalla ragazza che funge da caposquadra. Oltre a mandare il proprio televoto, lo spettatore può
partecipare al Noi che..., una
raccolta di frasi che ricordano
aspetti nostalgici del passato.
Tra le novità di questa nuova sfida tra i decenni italiani,
un confronto parallelo delle
storiche Hit Parade, le classifiche delle canzoni più gettonate dai gusti degli italiani di
allora. E poi la vita, i sogni e
le sfide di grandi personaggi
raccontati dai protagonisti di
oggi o rievocati dalla viva voce
dei figli. Non manca, naturalmente, uno spazio per la storia della
televisione con aneddoti, fotografie, filmati d'epoca e oggetti che riportano il pubblico nel clima degli anni passati.
Il programma è entrato nel cuore di molti spettatori per la sua capacità di far fare un salto indietro, inevitabilmente legata all'opportunità di ripercorrere colonne sonore e momenti storici della propria
gioventù. Conti è abile nel tirar fuori la sua vecchia verve da disc jockey e nell'accogliere con un affettuoso sorriso anche i protagonisti
di allora. Al suo fianco, Sara Facciolini e Roberta Morise assumono
un ruolo che va oltre quello di semplici vallette, per esibirsi rispettivamente nel ballo e nell'esecuzione canora di alcuni brani.
Rispetto all'edizione precedente, gli ascolti hanno fatto registrare
un lieve calo (poco più di 4 milioni contro i 5 del 2010). Ma allora
c'era l'abbinamento con la lotteria Italia e più di uno spettatore, probabilmente, era attratto anche dalla possibile vincita.
Una volta tanto, I migliori anni è un format che l'Italia vende al resto del mondo; in Spagna è già andata in onda la versione da esportazione. È un programma formato famiglia, utile a far conoscere ai
figli più grandicelli non soltanto le canzoni, ma anche i protagonisti
di epoche vicine eppure già molto lontane.
G
Televisione · Televisione 43
zioni, di espandere e mobilizzare la gabbia toracica,
di favorire il mantenimento di posture corrette, di recuperare l’autonomia nelle attività di vita quotidiana
attraverso la mobilizzazione e la precoce ripresa del
cammino, infine di proporre al paziente l’utilizzo di
ausilii specifici anche dopo la dimissione.
La preparazione all’intervento chirurgico da parte
del fisioterapista respiratorio viene definita durante le valutazioni della prima visita, sulla base di test
diagnostici specialistici (ad esempio, Test del Cammino, Indice di Ostruzione Bronchiale, Scala della
Dispnea). Un altro punto importante riguarda la necessità di invitare il fumatore ad astenersi dal fumo,
che è un nemico dell’anestesia ed è responsabile di
molte conseguenze legate alla riduzione della motilità del diaframma osservata nel periodo post-chirurgico, con un aumento anche del rischio di ingombro
catarrale delle vie respiratorie.
Con gli interventi assistenziali fin qui descritti, il
numero delle complicanze respiratorie post-chirurgiche è tenuto decisamente sotto controllo e il recupero della piena potenzialità cardio-respiratoria è
pressochè totale. All’Ospedale Maggiore di Crema
questa offerta diagnostico-terapeutica ha un valore
intrinseco molto elevato grazie alle specifiche competenze maturate dal gruppo di fisioterapiste respiratorie sotto la guida degli specialisti pneumologi,
nell’ambito di un programma di stretta collaborazione che si è instaurata con i chirurghi e con gli anestesisti che operano nella stessa struttura.
* Direttore Unità Operativa
di Pneumologia e UTIR
**coordinatrice fisioterapisti
Pool Cardio-Respiratorio
MARTEDÌ 15 NOVEMBRE
LUNEDÌ 28 NOVEMBRE
ANALISI BAROPODOMETRICA GIORNATA COSMESI
gratuita su appuntamento
analisi strumentale della postura
tramite pedana
trattamento gratuito viso
su appuntamento
Via Kennedy 26/b • Tel. 0373 256059 - CREMA
D
al 6 ottobre è entrato in vigore il Decreto Legislativo 1 settembre 2011, n. 150, che all'art. 7 ha
abbassato da 60 a 30 giorni i termini per presentare
ricorso al giudice di pace contro le violazioni al Codice della strada. Si tratta dell'ennesima ingiustizia a
carico dei tartassati automobilisti, che ora avranno
sempre maggiori difficoltà a impugnare una multa,
visto che occorrono giorni perché un principiante
possa capire come si fa un ricorso e se esistono i presupposti per impugnare. Per non parlare dei tempi
tecnici per avere la documentazione dai vigili, dalla
foto dell'autovelox alla durata del giallo.
Gli automobilisti, spiega il CASPER – Comitato contro le speculazioni e per il risparmio, di cui
fanno parte ADOC, CODACONS, Movimento Difesa
del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori –
sembrano letteralmente perseguitati dal Governo
Berlusconi. Si tratta, infatti, del Governo che ha il
record nella storia della Repubblica per il numero
di provvedimenti presi contro gli automobilisti, pari
almeno a 7:
 aumento della accise (luglio 2011), per una
stangata pari a 60 euro ad autovettura;
 aumento dell'IVA sulla benzina (settembre
2011), per una stangata pari a 19 euro ad autovettura, oltre che sull'acquisto delle auto;
 introduzione del contributo unificato per i ricorsi delle multe a partire dal gennaio 2010, ricorsi
che prima erano esenti da qualunque pagamento;
 aumenti ulteriori del contributo unificato, che
prima passa da 30 a 33 euro e il 6 luglio del 2011
passa da 33 a 37 euro (per impugnare un divieto di
sosta da 39 euro, quindi, se ne devono pagare 37!);
 aumenti esponenziali delle multe (come se inasprire le pene invece che aumentare i controlli servisse a ridurre gli incidenti stradali);
 aumento delle tasse sulle polizze RC auto;
 aumento dell'Imposta provinciale di trascrizione (IPT)
Intanto, nei giorni scorsi, petrolio in calo per la
prima volta dopo sei sedute al rialzo. La normale
conseguenza del deprezzamento sarebbe un calo dei
prezzi di benzina e gasolio alla pompa. E invece si
registrano rincari dei listini. “Il Governo – afferma il
CASPER – non solo è inerte, ma addirittura complice
di rincari e speculazioni sui carburanti. Basti pensare ai recenti interventi decisi dal nostro esecutivo
che, attraverso l’incremento delle accise e dell’IVA
sulla benzina hanno prodotto un aggravio di spesa,
solo per i costi diretti, pari a 79 euro annui ad autovettura. Considerate le ripercussioni dei rincari dei
carburanti in tutti i settori, da quello energetico ai
trasporti, passando per i prezzi dei beni trasportati, il Governo dovrebbe al contrario intervenire per
incentivare una diminuzione dei listini alla pompa,
salvaguardando i bilanci delle famiglie. Per tale motivo chiediamo un passo indietro dell’esecutivo su
IVA e Accise, cancellando gli 'aumenti di Stato' imposti negli ultimi mesi.
EDUCAZIONE ALIMENTARE
Diffondere tra i giovani la conoscenza delle produzioni agroalimentari italiane di qualità e, in particolare, di quelle a Denominazione di Origine Protetta,
Indicazione Geografica Protetta e Specialità Tradizionale Garantita”. Questo l’obiettivo dell’opuscolo
L’importanza delle sigle DOP, IGP e STG” realizzato dall’Unione Consumatori in collaborazione con
il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e
Forestali e che è stato spedito a 7.305 scuole medie
inferiori del Paese. Oltre alla realizzazione dell’opuscolo, il progetto educativo ha previsto l’inserimento sul sito www.consumatori.it di un questionario formulato sotto forma di gioco interattivo, allo
scopo di verificare la conoscenza dei consumatori
sull’argomento.
Infine è previsto un concorso al quale gli studenti
possono partecipare attraverso la realizzazione di un
elaborato (slogan pubblicitario, manifesto illustrato,
fumetto, gioco, cruciverba, ecc.) che attesti le loro
competenze acquisite in materia al fine di indirizzarli verso scelte consapevoli che difendano anche il
nostro immenso patrimonio alimentare. Il termine
per la presentazione degli elaborati scadrà il 30 novembre 2011. Saranno assegnati tre premi (uno per
ogni anno di corso) che consisteranno in un “buono
vacanza” per tre persone (viaggio e soggiorno per 2
notti) a Eurodisney-Parigi.
44
La Cultura
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
TEATRO SAN DOMENICO
Trezzi Emmanuele
INFERMIERE
Elio, il barbiere,
ha aperto la stagione
Iscritto al collegio I.P.A.S.V.I. di Cremona - n. 3551
Prestazioni infermieristiche domiciliari
(PRELIEVI EMATICI, INIEZIONI, SOSTITUZIONE CATETERE,
FLEBOCLISI, CLISTERI, MONITORAGGIO GLICEMIA...)
cell: 329 9661496 - Crema
SPETTACOLO PIACEVOLE , MA NON
HA CONVINTO DEL TUTTO
di LUISA GUERINI ROCO
U
mberto Cabini, presidente
della Fondazione “San Domenico”, ha aperto il suo sesto
e ultimo anno di mandato con
la presentazione della “prima”
della nuova stagione teatrale,
affidata a un personaggio che,
oltre a godere di fama nazionale, è legato in modo particolare
alla città di Crema: Elio de “Le
storie tese”, di cui faceva parte
il compianto Paolo Panigada.
Sabato 29 ottobre il sipario
poco dopo le ore 21 si è aperto
sulle note dell’ouverture de Il
barbiere di Siviglia, mentre i tre
bravi musicisti -– Massimiliano
Damerini al pianoforte, Fabio
Battistelli al clarinetto e Roberto Fabbriciani, autore anche del
testo, al flauto traverso – sono
entrati in sequenza sul palco.
La celeberrima opera di Rossini, in versione ridotta, diventa il pretesto per condurre una
surreale riflessione sul mestiere
del barbiere, secondo Elio “in
via d’estinzione”, ma nella cui
bottega si sono intrecciati nel
tempo vite, affari e intrallazzi
vari. Il testo elegante e popolare insieme attraverso battute e
mini narrazioni tocca i momenti salienti della fortunata opera
rossiniana.
Tra chiacchiere e musica Elio
giunge alla famosa Cavatina di
Figaro, che canta interamente
dando prova di possedere una
buona voce, come già si sa,
S
A
Un momento dello spettacolo “Elio, il barbiere”
Stefano Benni in scena
ppuntamento con la prosa
venerdì prossimo al San Domenico: alle 21 saliranno in scena
Stefano Benni, voce recitante e
Danilo Rea, al pianoforte. Questo
duo d’eccezione (Stefano Benni,
nella foto, è uno dei più noti e
amati scrittori italiani) proporrà
Va fuori straniero, uno spettacolo
che scava nella memoria passata
mettendo in luce le contraddizioni e i grandi vuoti del presente. Stefano Benni si fa narratore di coloro che, nostri antenati, lasciarono il suolo italiano per trovare ricchezza e fortuna in territori lontani, sentiti nominare da chi c’era stato e ne parlava davvero
come la terra promessa. Decidere di lasciare tutto per cambiare
la propria vita e quella di chi era rimasto a casa. Di questa emigrazione si ha testimonianza nelle migliaia di lettere scritte dai
nostri compatrioti. Stefano Benni parte quindi dalla parola scritta. Le lettere divengono il corpo di uno spettacolo che fa parlare
quegli italiani che lasciarono la terra natia fra gli Anni Venti e gli
anni Cinquanta. Le parole passate diventano però lo specchio del
presente. Gli italiani di allora sono gli stranieri che oggi popolano
le nostre città e quegli atteggiamenti xenofobi e razzisti rivolti ai
nostri avi, gli stessi che ogni giorno aleggiano su chi ha deciso di
scegliere l’Italia per migliorare la propria vita. Biglietti già in vendita sia presso la biglietteria del teatro in via Verdelli 6 (aperta da
lunedì a venerdì dalle 11 alle 12 e il martedì e giovedì anche dalle
18 alle 19), tel 0373.85418 e presso le biglietterie esterne situate
presso tutte le filiali della Banca di Credito Cooperativo, presso
Smoke 13 di via Griffini 10 a Crema e sul circuito greenticket.it.
questi i costi: 32/39/22/20/12 euro.
M. Zanotti
pur senza impostazione lirica.
Tra le funzioni collaterali della
professione in questione viene
analizzata da Elio soprattutto la
sfumatura politica e politicante,
ma stavolta a fin di bene e, no-
nostante le diverse dispersioni,
Elio riesce a raccontare l’intricata vicenda dell’opera.
Personaggio curioso, simpatico, istrionico, probabilmente più
carismatico che talentuoso, ha
saputo condurre una personale
visione del brillante Figaro di
Rossini, con uno sforzo indubbio che ha divertito sì il pubblico, ma senza essere irresistibile,
quindi con un risultato positivo
ma non certo travolgente.
Padronanza del palco, della
lingua italiana, cognizione di
causa in ambito musicale e non
solo, capacità d’inanellare battute intelligenti e d’effetto, nella
conduzione di uno spettacolo
però breve e poco articolato,
che per diventare tale a tutti gli
effetti richiederebbe un più decisivo lavoro sulla regia e il ritmo
dell’azione, al fine di rendere il
tutto più coinvolgente e intrigante. Comunque il numeroso e
variegato pubblico confluito in
teatro ha seguito e dimostrato di
apprezzare il tentativo.
In mezzo a ragionamenti e
scherzi, Elio arriva a intonare
La calunnia, cavandosela simpaticamente tra acuti e concitato rossiniano, ripreso nel
finale con l’accenno di Largo al
factotum. L’impressione è che
la “prima” sia riuscita un po’
a metà, anche se la serata si è
comunque conclusa felicemente
con un ricco rinfresco per tutti
nel foyer del teatro.
TRASLOCHI
CREMA
sede
(CR)
☎ 0373 273597-83810
 0373 290053-83390
TRASPORTI NAZIONALI ED EUROPEI
MAGAZZINO CUSTODIA MOBILI
COMODITÀ E SICUREZZA
NOLEGGIO: camion, furgoni e autoscala
altezza 30 mt - 500 kg per FAI DA TE
PREMIO
QUALITÀ
E
CORTESIA
1981
FORNITURA GRATUITA DI CONTENITORI PER
ABITI APPESI, CARTONI PER FRAGILI, LIBRI ETC, ETC.
Un pregievole volume: I morti delle tre bocche a Ombriano
abato 12 novembre, presso la sala Pietro
da Cemmo dell’ex convento agostiniano
di via Dante a Crema, si terrà alle ore 16,30
la presentazione aperta al pubblico del volume I Morti delle Tre Bocche a Ombriano,
scritto dal conterraneo dott. Valeriano Poloni. All’evento – patrocinato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Crema
– interverranno: il parroco di Ombriano
don Bruno Ginoli, Maria Verga Bandirali,
il presidente del Centro Studi Eugeniani
Pietro Terzolo e Walter Venchiarutti.
Il grazioso tempietto delle Tre Bocche,
edificato agli inizi del XVIII secolo per
volontà del principe Eugenio di Savoia –
in luogo di preesistenti vestigia mariane –
ospita le spoglie e conserva le memorie di
una compagine di soldati alemanni caduti
nella cruenta battaglia di Cassano d’Adda
avvenuta il 16 agosto del lontano 1705, tra
l’esercito asburgico e le truppe borboniche.
L’autore, rivelando una particolare sensibilità religiosa – con uno stile desueto,
prossimo alla meditazione – ripercorre nel
tempo le vicende del borgo di Ombriano e
del sacello dei Morti delle Tre Bocche, ove
si intrecciano e diramano storie di uomini,
di acque, di luoghi dell’anima e memorie di
devozioni popolari.
Un’opera letteraria chiara, comprensibile, elegantemente illustrata, più che competente nella definizione tecnica dei dettagli, così come nella descrizione allargata
al territorio cremasco: un testo di piena
affidabilità storica, poetico all’occasione e
in molti passaggi anche forbito. Un volume
prestigioso che si annuncia, fin d’ora, come
una delle pubblicazioni più interessanti di
questo periodo pre natalizio.
F.M.
PROMOZIONE CLIMA...
Collection Inverter DC HE 9000 btu
pompa di calore - filtro alla vitamina C - R 410 C
€ 735,00*
SCONTO 40% € 439,00*
* IVA E INSTALLAZIONE ESCLUSA
Aria sana,
per un clima perfetto
VISITA A DOMICILIO PER PREVENTIVO GRATUITA
CREMA: via Everest 24/26
Tel. 0373 86856 - [email protected]
DANZA
di MARA ZANOTTI
L’
edizione 2011/12 della stagione Sifasera, promossa
dall’agenzia Teatro del Viale di
Castelleone, sarà ufficialmente
inaugurata venerdì prossimo 11
novembre alle ore 21 dalla compagnia Nazionale Raffaele Paganini:
a lei lo speciale compito di aprire
la decima stagione Sifasera presso
il Teatro del Viale – Cineteatro
Giovanni Paolo II di Castelleone.
Raffaele Paganini e la Compagnia
Almatanz presenteranno Un americano a Parigi (George Gershwin: diario
di viaggio) che vedrà salire sul palco
castelleonese uno dei nomi più importanti del panorama di ieri, ma
anche di oggi, della danza italiana
e internazionale, Raffaele Paganini
su coreografia di Luigi Martelletta
e per le scene e i costumi di Giuseppina Maurizi. Per celebrare
questi primi dieci anni di attività
la direzione del teatro, al termine
dello spettacolo, brinderà insieme
agli artisti e a tutti i presenti.
L’opera musicale Un americano a
Parigi di George Gershwin (1928)
e la sua felicissima versione cinematografica curata da Vincente
Minnelli nel 1950-51 (punto di riferimento per il rapporto cinema/
CALDAIA ECOBLU 25 CPR
Sifasera compie 10 anni:
buon compleanno!
€
1.130,00
Enoteca Nonsolovino
RISPARMI ENERGETICI FINO AL 15% ANNUI
* IVA E INSTALLAZIONE ESCLUSA
VISITA A DOMICILIO PER PREVENTIVO GRATUITA
“Un americano a Parigi”
(foto di Antonio Agostini)
danza e che, tra l’altro, compie
sessant’anni esatti) sono oggi praticamente inscindibili nell’immaginario del pubblico, al punto che
risulta quasi impossibile, in un’ulteriore trasposizione, non tenerne
conto, sia pure a livello di semplice
citazione. Lo spettacolo, così spumeggiante e coinvolgente, celebrerà al meglio il decimo compleanno
di Sifasera, una stagione teatrale
RAFFAELE
PAGANINI DANZA
PER IL TEATRO
DEL VIALE
che, nel corso degli anni, è cresciuta
conquistandosi sempre nuovi spazi
non solo fisici (come lo splendido
Teatro Sociale di Soresina o altre
piazze anche all’aperto) ma soprattutto culturali, tenuta ormai in piena considerazione, dai castelleonesi e non, per vivere una stagione
teatrale varia, articolata nel tempo
e ricca di proposte e generi diversi.
Per il primo spettacolo questi sono
i costi dei biglietti: poltronissime
intero 20 euro, ridotto 18 euro,
poltrone/galleria intero 16 euro,
ridotto 14 euro. Biglietterie: Castelleone, ufficio Turistico, via
Roma 58, mercoledì e sabato 1719; Soresina Informagiovani c/o
Biblioteca, via Matteotti 6, lunedì,
mercoledì, venerdì 15.30–18.30;
Orzinuovi presso “Libri a merenda”, via Roma 15, Bagnolo Cremasco – Centro comm. La Girandola, La Calzorapid e sul circuito
Greenticket. La sera dello spettacolo biglietteria aperta a teatro a
partire dalle 19.30.
Prenotazioni e informazioni
tel. 0374/350944, 348/6566386,
[email protected]
Presentazione complessiva dello
spettacolo sul sito www.ilnuovotorrazzo.it.
Dal 1989 Vini di Pregio e Regali di Classe
Crema viale Europa 103
CREMA - VIA EVEREST
24/26
Tel. 0373 31122
TEL 0373 86856
[email protected]
FAX 0373251312
L’enoteca Nonsolovino
dove si beve bene e si spende il giusto,
ti ricorda la rassegna:
A Tavola
con la Tradizione Cremasca!
www.nonsolovino.it
45
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
PRO PRIMA DIVISIONE
di FEDERICA DAVERIO
N
on c’è due senza tre. Così, dopo Spezia
e Piacenza, anche la Triestina riesce a
mettere ko la capolista Pergocrema che, incredibilmente, dopo aver rimediato zero punti in tre
giornate consecutive, resta comunque ancora prima
in classifica (ora insieme al Frosinone).
C’è dunque un grande rimpianto per i punti persi,
che avrebbero permesso alla squadra cremasca di allungare rispetto alle inseguitrici.
Piangere sul latte versato non serve a nulla. Domani,
dunque, arriva il Trapani (ore 14.30 allo stadio “Voltini”)
e quasi sicuramente i cremaschi, se non riusciranno a muovere la classifica, perderanno la vetta. Certo, bisogna tenere i piedi per terra e pensare che tre mesi fa eravamo quasi
spariti come società... Quello che è arrivato nel primo mese
di campionato è stato un miracolo piacevole e inaspettato, ma
dopo che è uscito allo scoperto il presidente Sergio Briganti
dichiarando che l’obiettivo sono almeno i playoff, la piazza
ormai si aspetta una stagione trionfante.
Ma facciamo un passo indietro e ritorniamo a Trieste, dove
domenica scorsa la gara è terminata 3 a 2 per i padroni di
casa.
“Rispetto alle precedenti sconfitte, questa volta i loro gol
sono maturati da errori individuali nostri e non sono da attribuire a meriti della squadra avversaria. Non ci sarà nessun
ritiro ‘punitivo’, perchè la squadra ha comunque fatto una
buona prestazione; continuiamo a lavorare per uscire da questo momento difficile”, così il tecnico gialloblù Fabio Brini ha
commentato il ko.
I friulani sono andati in vantaggio al 23’ con Motta, ma in
meno di 10 minuti Testardi ha riportato il risultato in parità;
prima della chiusura del primo tempo, Triestina nuovamente
in gol con Godeas e, a seguire, pareggio cremasco su rigore
realizzato da Pià. I giochi si chiudono al 25’ della ripresa,
quando ancora Motta riporta in vantaggio la sua squadra fermando il risultato del match sul 3 a 2, appunto.
Non si può non ricordare come anche i continui infortuni
abbiano aumentato le difficolta di mister Brini. E anche in vista della gara di domani contro il Trapani la situazione non è
ancora delle migliori. In settimana, infatti, nuova contrattura
per Pià che, quindi, molto difficilmente riuscirà a recuperare.
In campo al “Dossena” si è invece finalmente rivisto Ricci
(talmente determinante nel primo mese di campionato che
senza di lui sono iniziate ad arrivare solo sconfitte) e domani
Brini potrebbe portarlo almeno in panchina.
Out sicuri Cuomo, Lolaico (rescissione di contratto in vista, invece, per Profeta e Gallo). Pochi dovrebbero essere gli
innesti rispetto al 4-3-3 adottato a Trieste. In campo dunque
dovrebbero scendere: Concetti tra i pali, Celjak, Doudou,
Sembroni e uno fra Rizza e Adeleke in difesa; Romondini,
De Vezze e Capua a centrocampo e davanti Rizzo (in alternativa all’infortunato Pià) insieme a Testardi e Guidetti.
Non sembra in via di conclusione la trattativa per l’ingaggio del difensore del Pescara Tommaso Romito e anche gli
aggregati Joelson e Rambaudi probabilmente non verranno
confermati.
Occhi sempre più puntati, intanto, sul gioiellino degli Allievi Nazionali: il centrocampista Cassani del vivaio gialloblù,
infatti, non solo sarebbe inseguito da Juve, Inter e Lazio, ma
a quanto pare anche dal Manchester United.
Soddisfazione anche per il “baby” Angiulli, che è stato
nuovamente convocato nella Nazionale Under 20 di Lega
Pro allenata dal cremasco Veneri. A fine mese infatti parteciperà a una gara in Belgio.
Infine, Alessio Tacchinardi ha lasciato gli Allievi ed è passato sulla panchina della Berretti. A lui l’augurio di portare in
alto anche questi gialloblù.
Per la gara di domani tra Pergocrema e Trapani è, come
sempre, consigliato l’acquisto dei ticket in prevendita per evitare afflussi notevoli alle biglietterie dello stadio poco prima
della gara. I tagliandi si possono acquistare nella giornata di
oggi presso la tabaccheria “Smoke 13” di via Griffini oppure
da “Blockbuster” a prezzi ridotti; da domani mattina alle ore
10 alle biglietterie dello stadio a prezzi interi.
Ci si augura che il pubblico possa intervenire numeroso e
possa essere caloroso come lo è stato dalla prima giornata:
per mantenere la vetta, serve il dodicesimo uomo in campo!
PERGOCREMA
Ancora primi dopo
tre ko. Ma ora basta!
RISULTATI
Barletta-Feralpisalò
Bassano V.-Siracusa
Cremonese-V. Lanciano
Latina-Andria Bat.
Piacenza-Carrarese
Spezia-Portogruaro
Sudtirol-Prato
Trapani-Frosinone
Triestina-Pergocrema
0-1
1-2
2-0
5-2
0-3
0-2
2-2
2-2
3-2
CLASSIFICA
Pergocrema 18; Frosinone
18; Carrarese 17; Portogruaro 17; Sudtirol 16; Cremonese 15; V. Lanciano 15; Barletta 15; Trapani 15; Siracusa
14; Triestina 12; Piacenza
12; Spezia 11; Andria Bat.
10; Latina 9; Prato 8; Feralpisalò 8; Bassano V. 6
PROSSIMO TURNO
Qui sopra: il brasiliano Pià
in azione recentemente
al “Voltini”;
molto probabilmente
domani non sarà in campo
a causa di una contrattura.
In alto: mister Fabio Brini
in sala stampa a Trieste
DOMANI AL “VOLTINI” CONTRO IL TRAPANI
LA SQUADRA DI MISTER BRINI
DEVE ASSOLUTAMENTE SVOLTARE:
L’OBIETTIVO SONO I PLAYOFF,
QUINDI BISOGNA TORNARE A FAR PUNTI
Andria Bat.-Bassano V.
Feralpisalò-Spezia
Frosinone-Cremonese (7/11)
Pergocrema-Trapani
Portogruaro-Barletta
Prato-Carrarese
Siracusa-Piacenza
Triestina-Sudtirol
V. Lanciano-Latina
New Volley Ripalta: domani il “Memorial Angelo Galli”
omani, 6 novembre, dal mattino al tardo
D
pomeriggio, grazie alla sensibilità e intraprendenza della New Volley Ripalta si dispu-
terà la settima edizione del Memorial “Angelo Galli”. Il sodalizio rivierasco ha pensato
a un quadrangolare di pallavolo femminile
riservato alle Under 14. Protagoniste del torneo saranno: Arci Coop, Volley Trigolo, Golden Volley e New Volley.
Il via alle ostilità è in programma alle ore
9.15, quando sul rettangolo del palazzetto
ripaltese si frontegerranno Golden e New
Volley. A seguire, Arci Coop-Trigolo.
La pausa pranzo si consumerà a due passi dalla palestra comunale, dove si svolge
la manifestazione, presso il ristorante pizzeria “Le Colonne”, vicina anche in questa
circostanza al sodalizio guidato da Cristoforo Lorenzetti. Alle ore 15 si sfideranno le
perdenti in semifinale, quindi toccherà alle
FERRAMENTA VOLTINI di G. Dossena
dal 1923
vincenti delle gare del mattino battersi per
l’ambìto trofeo “Gelateria Bandirali”. L’ingresso è libero.
La New Volley vuole ricordare nuovamente
Angelo Galli, scomparso otto anni fa in seguito a un incidente stradale (un camion ha
invaso la sua corsia di marcia), che è stato il
principale socio fondatore della Reima, nata
(era il 26 dicembre del 1973) e cresciuta a
Ripalta. Galli ha cominciato proprio con le
“baby” e, grazie al suo straordinario amore
per la pallavolo e alle sue indiscusse capacità, ha portato la Reima in serie A, risultato
insperato all’atto della fondazione.
“Angelo, vero esempio da imitare, dirigente come pochi, davvero di altissima statura,
è stato l’anima della Reima per decenni ed
è rimasto nel cuore di tutti – evidenziano il
presidente e segretario della New Volley,
Cristoforo Lorenzetti e Valentino Brunetti –. È
un preciso dovere ricordarlo e lo facciamo
nuovamente con una manifestazione che
coinvolge giovanissime atlete smaniose di dimostrare di avere appreso i fondamentali della pallavolo, che Galli ha insegnato a tanti”.
La New Volley anche in questa stagione è
impegnata su più fronti: nei campionati di serie D (la squadra è allenata da Wilma Ruini),
Under 13, Under 14 e Minivolley, guidate da
Luca Bernabè.
“Adesso invitiamo tutti al quadrangolare in
memoria di Angelo Galli, che tantissimo ha
dato alla Reima, alla nostra pallavolo, che
tanto ha insegnato a piccoli e grandi che si
sono avvicinati a questo sport. Siamo convinti
che le squadre entusiasmeranno e sugli spalti
si avrà modo di ripassare anche la storia di
una società come la Reima che, partita da
Ripalta, ha scritto pagine straordinarie”.
El
Sorgente del Mobile
VAIANO CREMASCO - S.S. PAULLESE km 27 - Tel. 0373 791159 - Fax 0373 276259
e-mail: [email protected]
senza gas
senza canna fumaria
senza installazioni
semplice da usare
massima sicurezza
Via IV Novembre, 33 - CREMA
Tel. 0373 25.62.36 - Fax 25.63.93
Dal 1962 mobilieri
con reparto di falegnameria
46 Calcio dilettanti
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
CALCIO ECCELLENZA
CALCIO GIOVANILE
Festa, autore della doppietta
dei nerobianchi
Finalmente
il vero Crema!
Doppio turno per
tutte le squadre
JUNIORES: RISCATTO DELLA RIVOLTANA
L
IL 3-2 SUL CILIVERGHE HA RISCATTATO LA BATOSTA PATITA
MERCOLEDÌ SCORSO. IL BIS DOMANI A CASTELLUCCHIO?
S
cordata la batosta infrasettimanale grazie alla doppietta di Festa e alla rete del briosissimo Pagano. Adesso però serve continuità:
domani a Castellucchio ci vorrà
il Crema di domenica, capace di
rialzarsi dando la sensazione di
esserci. Il Ciliverghe è stato rimandato a casa a mani vuote, ma non è
stata impresa facile. Ha faticato la
squadra di Claudio Nichetti (squalificato, in panca c’era il presidente
Walter Fornaroli) ad avere ragione
dell’undici ospite, bravo a rimettere
le cose a posto due volte, ma dopo
è arrivato il gran gol (rasoterra a fil
di palo) da tre punti di Pagano, autore di una prestazione “al bacio”:
agendo sulla corsia laterale, ha creato scompiglio e messo nelle condizioni Festa e Farina di far male.
“Questo è il vero Crema, ne
sono convinto – ha affermato a
fine partita il primo dirigente nerobianco –. C’è stata grande reazione
all’umiliante 7 a 1 rimediato col
Sancolombano. I ragazzi sono ri-
R��������-G��. C
C���������
P������� T����
Crema-Ciliverghe
3-2
Dellese-A. Travagliato
1-1
Codogno-Eigam. Nuvolera 2-1
Villanterio-Castellucchio 1-1
Chiari-Sant’Angelo
0-0
Sancolombano-Vallecamon. 2-0
Pro Desenzano-N.Verolese 2-1
Sarnico-Palazzolo
1-0
Orsa. C. Franca-Oltrepo
3-3
Sant’Angelo 24; A. Travagliato
20; Oltrepo 18; Chiari 16; Sarnico 16; Rigam. Nuvolera 16;
Pro Desenzano 15; N. Verolese
14; Orsa C. Franca 14; Vallecamonica 13; Sancolombano 12;
Palazzolo 12; Ciliverghe 10; Castellucchio 10; Dellese 10; Crema 9; Villanterio 8; Codogno 6
A. Travagliato-Pro Desenzano
Castellucchio-Crema
Ciliverghe-Dellese
N. Verolese-Sant’Angelo
Orsa C. Franca-Chiari
Palazzolo-Sancolombano
Rigam. Nuvolera-Villanterio
Oltrepo-Sarnico
Vallecamonica-Codogno
masti compatti e hanno messo in
campo un cuore immenso”.
Un Crema a trazione anteriore
quello che ha steso il Ciliverghe.
L’inserimento di Festa in attacco
ha permesso a Pagano di scorazzare in fascia e la manovra è stata fluida, ha creato non pochi problemi
al pacchetto mediano e retroguardia ospiti. Sin dall’avvio, i giovanotti di Nichetti hanno assunto il
comando delle operazioni, ma il
gol è arrivato solo al 40’ quando
Orlandini ha impostato per Farina,
da questi a Festa che ha insaccato
da ottima posizione.
Dopo l’intervallo, il Ciliverghe
ha trovato in fretta il pari con la
complicità della difesa cremasca,
ma i nostri non sono disuniti e al
59’ hanno messo nuovamente fuori la freccia, ancora con Festa, su
assist di Farina. Ma le emozioni
non sono finite qui. A 15’ dal ter-
CALCIO PROMOZIONE
R��������-G��. D
La Rivoltana
ha calato il poker
L’OFFANENGHESE TORNA A SORRIDERE
È
finalmente ritornata alla vittoria l’Offanenghese, mentre
la Luisiana ha nuovamente steccato. Molto bene la Rivoltana:
ha calato il poker sul Lurano,
conservando così la seconda posizione alle spalle del Villongo,
tutt’ora imbattuto.
Impegni ardui, quelli che attendono domani gli schieramenti cari ai presidenti Ghisetti e
Garbelli. La squadra pandinese
ospiterà la Settalese, ben messa
in graduatoria, l’Offanenghese
andrà a trovare la corazzata Cavenago, in vetta in solitudine,
costruita per obiettivi importanti,
per il salto di categoria. In trasferta anche la Rivoltana: sarà impegnata sul campo della Zanconti
Treviglio, che domenica scorsa è
riuscita a muovere la classifica a
Pagazzano, ma è sempre affamata di punti, condividendo l’ultima
posizione con la Pontirolese.
Come ha dichiarato mister Luigi Sambusiti, l’Offanenghese ha
ritrovato il bandolo della matassa, ha dato l’impressione di aver
imboccato la strada giusta. Grazie alla rete firmata da Bestazza,
in mischia, al 25’, i giallorossi
sono riusciti ad avere ragione
del Real Casal, fanalino di coda.
“Stiamo ritrovando la miglior
condizione atletica e restiamo in
attesa del recupero di un paio di
pedine importanti”.
Intanto ha riassaporato il gusto della vittoria, “assente” da
un mese. Non è stato agevole il
compito per il complesso offanenghese, che è sempre rimasto
concentrato e ha saputo stringere
i denti sino alla fine. “È stata una
partita sofferta, ma i ragazzi hanno conservato grande lucidità”,
ha detto il mister.
A Gorgonzola la Luisiana ha
rimediato una severa lezione dal
Giana e, oltretutto, ha chiuso il
match in 9 per le espulsioni rimediate da Miccoli e Abbà. Infortunatosi al viso, Bellandi è stato
Mister Ferla sta portando
la Rivoltana sempre più in alto
trasportato all’ospedale di Melzo.
Proprio una giornata da scordare
per la truppa di Romeo Sichel,
secondo il quale in suolo milanese “è venuta meno la necessaria
cattiveria e così la situazione si è
fatta pesante”.
La compagine di casa ha lasciato il segno due volte (35’ e
40’) nel finale di prima frazione
e nel secondo tempo non solo
ha chiuso i varchi, ma ha nuovamente trovato la via del gol.
Tripletta di Sala, gol di Bonizzi
e il Lurano è stato servito, ha dovuto accontentarsi del punto della bandiera. La Rivoltana, spinta
da un buon pubblico anche in
questa circostanza, fa sul serio,
ma mister Luigi Zambelli anche
domenica al fischio di chiusura
ha vestito i panni del pompiere:
“È stata una vittoria sofferta, in
avvio di ripresa la difesa è andata in difficoltà”. La spiegazione
c’è: ai rivieraschi mancavano addirittura 3 incontristi e qualche
elemento, vedi, ad esempio, il
trequartista Castelli, e ha dovuto
sacrificarsi in copertura. Ottimo
il lavoro in rifinitura di Sala, giocatore di categoria superiore.
El
Adrense-Pedrengo
Fara con Sola-Sebinia A.S.
Forza e Cost.-Pontirolese
Gandinese-Romanese
Pagazzanese-Zanconti
Real Mornico-Gavarnese
Rivoltana-Lurano
Villongo-Brusaporto
0-2
4-0
2-0
0-0
1-1
1-1
4-1
2-0
C���������
Villongo 20; Pedrengo 16; Rivoltana 16; C. Romanese 14;
Brusaporto 14; Gandinese 12;
Pagazzanese 12; Gavarnese 12;
Forza e Costanza 12; Adrense
11; Sebinia A.S. 9; Lurano 7;
Real Mornico 7; Fara con Sola
6; Pontirolese 5; Zanconti 5
mine, Campana ha subìto il 2-2,
ma all’82’ Pagano ha inventato la
stoccata da 3 punti.
CREMA: Campana, Lautaru,
Groppelli, Sponchioni, Bottini,
Lozio, Pagano, Orlandini, Farina
(Mizzotti), Vaccari, Festa (Spinelli).
Anche domani a Castellucchio
il Crema potrà dire la sua sino in
fondo: solo un punticino separa infatti le due contendenti.
El
avoro straordinario per le giovanili nel ponte dei Santi. Programmato infatti, il doppio turno per le varie “nidiate”.
BERRETTI – Due ko a domicilio dal sapore differente per il Pergocrema. Sabato scorso è stato umiliato dal Treviso (1-9); martedì
nel derby con la Cremonese i gialloblù, guidati dal nuovo mister Tacchinardi chiamato a sostituire Vincenti, hanno tenuto botta ai grigiorossi, che hanno vinto (0-1) grazie al gol di Mascolo al 58’. Oggi
i gialloblù andranno a far visita al Sudtirol: sapranno finalmente invertire la rotta?
JUNIORES REGIONALI (Fascia
ascia A) – La Rivoltana si è riscattata a Treviglio (0-1, gol di D. Motta al 60’), ma nel giorno dei Santi ha
dilapidato una dote immensa: da 3 a 0, a 3 a 3 con la Sandonatese.
(fascia B) – Segno “x” (1-1) nel derby Crema-Offanenghese (con
Monico sulla panca dei nerobianchi). Scaravaggi per gli ospiti, Marchi per i locali a segno. Crema vittorioso (2-1) anche col Castelleone.
Luisiana sconfitta di misura a domicilio (0-1) col San Lazzaro e a
Mantova (2-0 col S. Egidio). Prove convincenti del Palazzo Pignano
a Castelverde (0-3, Colla, Dossena e Galimberti) e col San Lazzaro
(5-1). Cinquina del Castelleone (5-3) sull’Orceana (doppiette di Devos e Roscio, rete di Magro).
JUNIORES PROVINCIALI – Col perentorio 0-3 (doppietta di Tabacchi, Vona) a Spino, sabato l’Excelsior ha staccato la Sergnanese,
costretta al pari dalla Pianenghese (1-1, Della Giovanna e Grazioli) e
martedì ha vinto all’inglese a Pianengo (gol di Martinelli e Livraga).
GIOVANISSIMI PROVINCIALI – Derby dell’Adda (girone A)
alla Spinese:1-7 a Rivolta, poker personale di Beghi, doppietta di Lopergolo e gol di Rizzi. Di Diaco i punto della bandiera dei locali.
Nel girone B il Castelnuovo ha giocato col pallottoliere con l’Atalantina (10-0, cinquina di Singh, doppietta di Simonetta, gol di Silvestro, Di Cello e Guerini Rocco).
CALCIO FEMMINILE – La Doverese ha sconfitto la capolista
Agrate con il gol di Chiara Zagheni. Sconfitta di misura dell’Excelsior (3-2) a Vercurago. Serrao e Nighela a segno per il Vaiano.
El
CALCIO TERZA CAT.
R��������-G��. A
Acquanegra-Spinese
Baldesio-Sestese
Cr81 Duemila-Ripaltese
Dinamo Zaist-Grumulus
Ombriano-Madignanese
Or. Cava-Garibaldina
S. Francesco-S. Carlo
S. Luigi Pizz.-Ariete
Le classifiche
si accorciano
1-0
2-2
1-1
1-1
4-1
1-2
1-1
2-2
C���������
LE PRIME BLOCCATE SUL PARI
Ripaltese 18; S. Luigi Pizz.
17; Acquanegra 17; Sestese 14;
Grumulus 14; S. Francesco
13; S. Carlo 13; Ombriano
13; Madignanese 11; Baldesio
11; Spinese 10; Cr81 Duemila
8; Garibaldina 7; Ariete 6; Or.
Cava 4; Dinamo Zaist 2
P������� �����
P������� �����
Brusaporto-Real Mornico
Romanese-Adrense
Pedrengo-Pagazzanese
Fara con Sola-Forza e Costanza
Gavarnese-Gandinese
Lurano-Pontirolese
Zanconti-Rivoltana
Sebinia A.S.-Villongo
Ariete-S. Francesco
Grumulus-Garibaldina
Madignanese-S. Luigi Pizz.
Ombriano-Or. Cava
Ripaltese-Dinamo Zaist
S. Carlo-Baldesio
Sestese-Acquanegra
Spinese-Cr81 Duemila
R��������-G��. F
Calvina Sport-Casalmaiocco 1-0
Giana-Luisiana
3-0
Offanenghese-Real Casal 1-0
Orceana-Sangiulianese
0-1
Settalese-Paullese
1-0
Soresinese-Fanfulla
2-3
Tribiano-Cavenago
0-2
Vignate-Melegnanese
1-1
C���������
Cavenago 19; Giana 16; Vignate
16; Casalmaiocco 15; Settalese
15; Paullese 14; Soresinese 13;
Calvina Sport 12; Sangiulianese
12; Tribiano 9; Orceana 8; Fanfulla 8; Offanenghese 7; Melegnanese 6; Luisiana 6; Real
Casal 2
P������� �����
Casalmaiocco-Tribiano
Cavenago-Offanenghese
Fanfulla-Vignate
Giana-Orceana
Luisiana-Settalese
Melegnanese-Calvina Sport
Paullese-Soresinese
Real Casal-Sangiulianese
Da sinistra mister Michele Fusari del San Francesco
e coach Alberto Scorsetti della Camisanese
S
offrono le formazioni al comando e le inseguitrici ne approfittano.
Nel girone B il San Luigi Crema è stato fermato dalla Torre Icio
sull’1 a 1 (per i cremaschi gol di Nichetti al 5’, per gli ospiti di Antoniazzi al 50’) e ha perso la vetta, o meglio la condivide ora con la
Sospirese che ha sofferto più del dovuto ma vinto col Calcio Crema
per 2 a 1. Per i cremini, con in panca per la prima volta Fiorentini,
si è trattato della miglior gara dell’anno: il pari era stato di Foglia su
punizione.
Il derby Castelnuovo-Scannabuese, altra gara molto attesa, ha visto la vittoria dei padroni di casa, meritata. Avanti con Qalliaj, sono
stati raggiunti da Cattaneo e hanno ottenuto i tre punti grazie alla
bella conclusione di prima intenzione di Caldisperi servito da Guerini. Grazie a questi tre punti, i boys di Bettinelli sono ora a -1 dalla
prima piazza.
Per il resto, hanno sorriso l’Agnadello (2-0 all’insidioso Paderno)
e la Frassati, che ha superato 6-2 la Camisanese. La Pianenghese ha
ceduto all’Esperia dopo essere stata in vantaggio per 1-0; 2-1 il risultato finale.
Nel girone A erano in programma tre importanti derby. Due sono
finiti 1-1 (San Francesco-San Carlo e, soprattutto Cr81 Duemila-Ripaltese), 4 a 1 il risultato con cui l’Aurora Ombriano ha sconfitto la
Madignanese, avanti con Cicilano, ma raggiunta da Alessio, Pascuzzi,
Gasparri e Barbaro. Giusto, invece, il pari nelle altre due gare. Nello
scontro tra i sabbionesi di mister Fusari e i sancarlini di coach Piana
sono andati a segno bomber Cirak al 42’e Dellera dagli 11 metri al 45’.
Nella ripresa è successo poco. Spini e Denti i goleador della gara disputata a Credera, dove i padroni di casa hanno fermato la capolista.
Domani altri importanti match: la Ripaltese dovrà riprendersi ed
evitare il “testacoda” con la Dinamo Zaist; San Luigi e Castelnuovo sono attesi da due gare difficili, con la Marini e il Pieve 010 che
navigano nelle zone alte e hanno ambizioni. Frassati-Pianenghese e
Scannabuese-Camisanese promettono molti gol.
LG
R��������–G��. B
Agnadello-Paderno
Camisanese-Or. Frassati
Castelnuovo-Scannabuese
Malagnino-Pieve 010
Marini-Annicchese
Pianenghese-Esperia
S. Luigi Crema-Torre Icio
Sospirese-Calcio Crema
2-0
2-6
2-1
4-3
4-0
1-2
1-1
2-1
C���������
S. Luigi Crema 19; Sospirese
19; Castelnuovo 18; Marini 17;
Or. Frassati 16; Pianenghese
15; Agnadello 14; Scannabuese 13; Pieve 010 12; Esperia 12;
Torre Icio 11; Annicchese 5;
Malagnino 5; Paderno 4; Camisanese 1; Calcio Crema 1
P������� �����
Calcio Crema-Malagnino
Esperia-Annicchese
Or. Frassati-Pianenghese
Paderno-Sospirese
Pieve 010-Castelnuovo
S. Luigi Crema-Marini
Scannabuese-Camisanese
Torre Icio-Agnadello
Sport 47
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
CALCIO PRIMA CAT.
Castelleone-S. Paolo
A chi i tre punti?
D
ue pareggi, due vittorie e una
sconfitta per le nostre squadre nell’ultimo turno ufficiale di
campionato. L’unico ko è arrivato
dal San Paolo Gallignanese, che
a Tavazzano ha perso 1-0 contro
il “Villa”. Fatale la rete di Toia al
16’, con i cremaschi che hanno
cercato il pari, specie con Tarenghi, mancando il bersaglio in alcune occasioni. La classifica, ora,
comincia a preoccupare e domani
c’è il derby...
Sempre nel girone H, Castelleone e Chieve hanno vinto con Castelverde e Brembio, sfruttando a
dovere il fattore “casa”. Davanti al
pubblico amico, i chievesi di coach
Cavalli hanno guadagnato gli ennesimi 3 punti (oggi sono a quota
19, -2 dalla vetta!) in una gara messa subito sui giusti binari. Mazzucchetti e Sangiovanni hanno portato
i cremaschi sul doppio vantaggio,
realizzando i gol al 13’ e al 32’ su
rigore. Al 50’ la terza rete con Raimondi, poi l’uno-due del Brembio,
che per fortuna non ha avuto la forza di conquistare il pari.
Una doppietta di Marchesini,
ben servito entrambe le volte da
Roscio, ha invece risolto il match
del Castelleone contro il Castelverde, a segno dagli 11 metri al 93’.
La gara è stata apprezzabile per il
gioco espresso su entrambi i fronti.
Due 1 a 1 hanno caratterizzato il cammino delle formazioni
cremasche inserite nel raggruppa-
mento M. L’Agnadellese è andata
a pareggiare a Milano con l’Accademia S. Leonardo, su un terreno
sintetico e dalle dimensioni particolari che ha messo a dura prova
i nostri. Alla rete di Trevisan ha
risposto Ardemagni al 75’: a tu per
tu con De Martino, è stato freddo e
ha regalato ai suoi un punto.
Stessa sorte per il Palazzo Pignano in casa contro la capolista
V. Mazzola. I nostri sono andati
in vantaggio al 43’ per essere raggiunti all’8’ della ripresa. Peccato
per il rigore fallito da Malusardi al
73’ che avrebbe dato agli uomini di
Cagnana ulteriore respiro in classifica (sono quinti a 13 punti).
Tra 24 ore il Chieve si troverà di
fronte un avversario tosto, l’Oratorio Senna, formazione lodigiana
che lo segue a 15 punti e che sta facendo bene. San Paolo e Castelleone s’incroceranno in un derby fondamentale per entrambi dal punto
di vista della classifica. La stagione
va raddrizzata e una vittoria nel
derby può essere un buon viatico.
Il compito più difficile sarà, però,
quello dell’Agnadellese di mister
Abbiati: ospiterà la capolista V.
Mazzola cercando di superarla in
classifica. Con i tre punti, infatti,
potrebbe arrivare la prima piazza
in campionato. Staremo a vedere.
Infine, il Palazzo Pignano se la vedrà con una squadra alla sua portata, la Nuova Acop Zelo.
Luca Guerini
R��������-G��. H
Casalbuttano-S. Biagio
Casalpusterl.-Or. Senna Lod.
Castelleone-Castelverde
Chieve-Brembio
Gabiano-C. S. Stefano
Superga Watt-Montanaso
Vidardese-Frassati Cast.
Villatavazz.-S. Paolo Gallign.
1-2
1-1
2-1
3-2
1-1
0-0
1-0
1-0
C���������
Casalbuttano 21; Vidardese 20; Chieve 19;
S. Biagio 17; Or. Senna Lod. 15; Montanaso 15; Casalpusterl. 14; C. S. Stefano 10;
Castelleone 9; Villatavazzano 8; Castelverde 7; S. Paolo Gall. 7; Gabiano 7; Frassati
Cast. 6; Brembio 2; Superga Watt 3
P������� �����
Brembio-Vidardese
C.S. Stefano-Casalpusterlengo
Castelverde-Superga Watt
Frassati Cast.-Villatavazzano
Gabiano-Casalbuttano
Montanaso-S. Biagio
Or. Senna Lodi-Chieve
S. Paolo Gallign.-Castelleone
R��������-G��. M
Acc. S. Leonardo-Agnadellese 1-1
Acc. Sandonatese-Savorelli 1937 2-1
C. Schuster-Vercellese
2-1
Crespi Morbio-Borgolombardo 2-1
La Locomotiva-Garibaldina
2-2
N. Acop Zelo-CittàSegrate
1-1
Palazzo P.-V. Mazzola
1-1
Sp. Linate-Pantigliate
0-0
C���������
V. Mazzola 17; A. Sandonatese 17; Agnadellese 15; La Locomotiva 14; Palazzo P.
13; Pantigliate 12; Savorelli 1937 11; Acc. S.
Leonardo 10; N. Acop Zelo 10; Garibaldina
9; CittàSegrate 9; C. Schuster 9; Borgolomb.
7; Sp. Linate 7; Crespi Morbio 6 ; Vercellese 5
P������� �����
Agnadellese-V. Mazzola
Borgolombardo-Sp. Linate
CittàSegrate-Acc. Sandonatese
Garibaldina-Crespi Morbio
N. Acop Zelo-Palazzo P.
Pantigliate-C. Schuster
Savorelli 1937-La Locomotiva
Vercellese-Acc. S. Leonardo
BASKET DIVISIONE C
Erogasmet vince
con Milano: poker!
di TOMMASO GIPPONI
P
oker dell’Erogasmet Crema, che sabato scorso
ha centrato la sua quarta vittoria consecutiva
superando al termine dell’ennesima prova convincente un’avversaria davvero ostica come l’Urania
Milano, compagine attrezzatissima che ricerca un
posto ai playoff. Quel posto che in sé e per sé all’Erogasmet di quest’anno sembra quasi stare stretto.
La classifica al momento dice che i biancorossi
sono terzi dietro la formidabile coppia MonticelliDesio, e che all’orizzonte c’è un’altra gara, la trasferta di domani pomeriggio alle 18 a Lecco. Una
gara non certo facile, contro una squadra che si è
decisamente rinforzata rispetto alla scorsa stagione, con l’aggiunta di alcuni elementi da categorie
superiori.
Una sfida che oltretutto probabilmente i lecchesi si erano da tempo cerchiati sul calendario. La
scorsa stagione Crema infatti tolse i playoff ai lacustri proprio all’ultima giornata, ed è normale che
questi siano in cerca di rivincita. L’ambiente sarà
quindi sicuramente caldissimo, una vera battaglia
sportiva, che i cremaschi però non hanno paura
di affrontare. Specie quelli concreti e determinati
dell’ultimo periodo, le quattro vittorie consecutive
e tutte contro avversarie tutt’altro che facili, quei
biancorossi che non si scompongono davanti a nessuna difficoltà e che mantengono sempre una grande lucidità anche nei momenti più difficili. Proprio
come contro l’Urania sabato scorso, affrontata con
grande determinatezza e sconfitta alla fine per 7768. I biancorossi sono sempre stati avanti, con un
vantaggio che ha fatto l’elastico, merito soprattutto
di una compagine milanese davvero mai doma. Appena l’Erogasmet sembrava poter spaccare la partita ecco che gli ospiti rientravano di pura rabbia.
La bravura di Crema è stata quella di non perdere
calma e concentrazione, di continuare a giocare secondo il piano partita prestabilito. Alla fine un paio
di tiri ottimamente costruiti e segnati da Rossetti e
Rambaldi hanno scavato il solco decisivo. Per tutto
il resto del match l’Erogasmet aveva trovato il solito
Paolo Denti dominatore del pitturato, con 21 punti
e 15 rimbalzi, e un Emanuele Crescentini sempre
più in ascesa con 16 punti e un’atipicità difficilmente risolvibile per le difese avversarie, vista la sua abilità nel giocare sia vicino a canestro che nel colpire
da tre punti.
Il resto lo ha fatto la difesa, concreta e incisiva
nei momenti clou del match, un’arma indispensabile se si vuole continuare a rimanere nelle zone nobilissime della classifica. Crema ha tutto per restarci,
e a questo punto lo vuole fortemente.
Crescentini dell’Erogasmet a canestro
L’importante però è continuare sempre con questo atteggiamento, altrimenti il passo dal paradiso
al baratro, in un campionato così equilibrato, è davvero breve.
Erogasmet Crema-Urania Milano 77-68 (24-17;
40-35; 56-45)
Erogasmet Crema: Denti 21 (8/14), Chiari 4
(2/3), Tagliaferri (0/1 da tre), Roberti 4 (0/2 0/1),
Rambaldi 8 (1/1, 2/6), Rossetti 15 (3/6, 2/11),
Mainardi ne, Degli Agosti 9 (3/6, 1/1), Strada,
Crescentini 16 (4/5, 2/6). All. Galli.
Risultati 6a giornata: Lecco-Saronno 73-75;
Varese-Gazzada 71-76; Erogasmet Crema-Urania
Milano 77-68; Pisogne-Desio 55-67; Meda-Bettinzoli BS 52-89; Mg KVis-Lissone 65-50; Nbb Brescia-Bcc Orzinuovi 54-78; Bernareggio-Clf Italia
BG 68-66.
Classifica: Bettinzoli BS 12, Desio 12; Erogasmet Crema 10; Bcc Orzinuovi 8, Saronno 8, Pisogne 8; Mg KVis Piadena 6, Urania Milano 6, Lecco
6; Lissone 4, Varese 4, Bernareggio 4, Meda 4; Clf
Italia BG 2, Gazzada 2; Nbb Brescia 0.
Prossimo turno: Gazzada-Rimadesio; Bcc Orzinuovi-Pisogne; Bettinzoli BS-Bernareggio; LeccoErogasmet Crema; Clf Italia BG-MgKVis Piadena; Saronno-Meda; Lissone-Nbb Brescia; Urania
Milano-Campus Varese.
CALCIO SECONDA CAT.
R��������-G��. I
Soncino, grande
prova di carattere
Calcense-Monte Crem.
Cortenuovese-Doverese
Excelsior-Or. Offanengo
Pieranica-Or. Sabbioni
Romanengo-Fontanella
Salvirola-Mozzanica
Soncino-Sergnanese
Trescore-Bagnolo
C���������
È
ritornato alla vittoria il Salvirola, sempre a tre punti dalla vetta occupata dalla Cortenuovese, che ha liberato l’hurrà all’ultimo respiro
(94’). Quatto quatto, s’è fatto sotto il Soncino, bravo domenica a rimediare il doppio svantaggio con la Sergnanese, che ha fatto ritorno a casa con
una valigiona di complimenti ma con le classiche pive nel sacco. Sarebbe
stato meglio il contrario? L’Excelsior è stato fermato sul pari dall’Oratorio Offanengo al termine di una contesa ricca di emozioni e di gol. Continua il momento positivo dell’Oratorio Sabbioni e anche il Pieranica ne
ha preso atto. Il Monte Cremasco ha steccato in suolo bergamasco, a
Calcio, perché ha cominciato a fare sul serio quando si è ritrovato due gol
sul groppone (Patrini al 50’ il marcatore muccese). Il Romanengo forse
ha creduto di avere vita facile e, dopo un avvio scoppiettante e proficuo,
ha permesso al Fontanella di rimontare due gol.
Grande prova di carattere del Soncino, capace di ribaltare una situazione abbondantemente compromessa; la Sergnanese di Caccialanza ha
giganteggiato nella prima parte: nell’arco di 10’ ha lasciato il segno due
volte, con Maresca al 3’, quindi con Fendillo; al 22’ Pasquinelli, a suggello di una bella trama, ha riaperto il confronto mettendola alle spalle di
R. Carpani, costretto nuovamente alla capitolazione al 28’ sulla conclusione di Davide Festa. Al 90’, Marino ha permesso al Soncino di mettere
in cassaforte l’intera posta. Bella impresa, quella compiuta dalla squadra
di mister Fanelli.
Tutti nel primo tempo i gol in Salvirola-Mozzanica. L’ha spuntata la
formazione di Ferla, sudando le proverbiali sette camicie perché la compagine di Biella si è battuta col cuore in mano. Avanti con Guerini, la
seconda della classe è stata raggiunta al 38’ da A. Forlani. A 3’ dal riposo, Bosi ha firmato il definitivo 2-1. Nella ripresa, i bergamaschi hanno
spinto molto ma sono mancati negli ultimi 16 metri.
Il Trescore ha travolto il Bagnolo grazie alla tripletta di Cadregari e ai
gol di M. Barbati e Meroni.
L’Excelsior prima ha illuso (2- 0, gol di Soldati al 2’ e Aiolfi al 13’), poi
ha patito la reazione convinta dei Sabbioni, a bersaglio con Rizzetti (25’
e 42’) e Tavazzi (32’). Nel secondo tempo, i vaianesi hanno agguantato il
3-3 grazie a un’autorete di Bruni.
Alla Doverese non è bastata una gran prova per lasciare indenne Cortenuova. Con Moscovali e Di Vaio aveva agguantato il 2-2, ma al 94’
la capolista ha colpito nuovamente per il 3-2 definitivo. Piastelli (25’) e
Cagni (33’) i marcatori dei Sabbioni per lo 0-2 col Pieranica.
El
Basket
Promozione
U
na grande Conad Offanengo è la vera dominatrice del Girone A di Promozione. I gialloneri hanno
sconfitto venerdì scorso gli
Old Socks di San Martino,
l’unica altra compagine che
dopo 4 turni non aveva conosciuto sconfitta.
Una bella partita, che ha
visto però venire fuori alla
lunga la superiorità tecnica
offanenghese. Già nel primo
quarto, chiuso con 29 punti
a segno, i cremaschi hanno
fatto capire che aria tirava.
Poi, dopo due periodi centrali con qualche difficoltà
offensiva figlia della difesa
molto fisica dei lodigiani,
un ultimo quarto ancora di
altissima qualità offensiva e
una vittoria 81-67 con poche
discussioni. A livello individuale segnaliamo i 23 punti
di un ispiratissimo Simonutti, e le doppie cifre dei soliti
Longhi, Bonini e Priori.
Prima vittoria anche per
la giovane Amatori Crema,
impostasi con un largo 71-51
contro il Casalmorano. I cremaschi sono sempre rimasti
avanti nel punteggio con
buoni margini, mandando a
segno tutti e 9 gli elementi
a disposizione. Top scorer
del match per Crema, Fusar
Imperatore con 13 punti e
Patrini e Campanini con 11
punti a testa.
Infine, la Banca dell’Adda Rivolta, che sta trovando
forse più difficoltà del previsto e che è andata in contro
alla terza sconfitta consecutiva facendosi superare dal
Borghebasket per 59-64. Una
gara che ha visto i rivoltani
quasi costantemente costretti
a inseguire. Nel finale, Brusaferri (miglior marcatore
dei suoi) ha provato a riaprire il match, ma la freddezza
dei giovani lodigiani dalla
lunetta ha chiuso il conto.
Classifica: Conad Offanengo 10, Old Socks 8, Frassati 8, Borghebasket 6, Bcc
Rivolta 2, Amatori Crema 2,
Grok Soresina 0, Casalmorano 0.
tm
2-1
3-2
3-3
0-2
2-2
2-1
3-2
5-0
Cortenuovese 19; Salvirola 16; Calcense
15; Soncino 14; Sergnanese 13; Excelsior 13; Monte Crem. 12; Or. Sabbioni
12; Trescore 11; Doverese 8; Pieranica 8
Or. Offanengo 8; Bagnolo 8; Fontanella
7; Mozzanica 5; Romanengo 5
P������� �����
Bagnolo-Calcense
Doverese-Trescore
Excelsior-Soncino
Fontanella-Sergnanese
Monte Crem.-Salvirola
Mozzanica-Pieranica
Or. Offanengo-Cortenuovese
Or. Sabbioni-Romanengo
R��������-G��. J
Casaletto Cer.-Pescarolo
Castelvetro-Martelli
Formigara-Cicopieve
Persico Dosimo-Psg
Robecco-Corona
Sesto 2010-Spinadesco
Trigolo-Sported Maris
Zaccaria-Montodinese
0-0
4-0
4-2
1-0
1-1
1-1
2-4
2-0
C���������
Sported Maris 19; Formigara 18; Castelvetro 18; Persico Dosimo 17; Psg 13;
Spinadesco 12; Pescarolo 12; Corona
11; Zaccaria 9; Trigolo 9; Sesto 2010 8;
Casaletto Cer. 8; Montodinese 7; Martelli 7; Cicopieve 2; Robecco 2
P������� �����
Cicopieve-Robecco
Corona-Sesto 2010
Martelli-Trigolo
Persico Dosimo-Zaccaria
Pescarolo-Castelvetro
Psg-Formigara
Spinadesco-Casaletto Cer.
Sported Maris-Montodinese
BASKET D: la Tecno Imballi ancora ko
U
n’altra sconfitta per la Tecno Imballi Crema, che stavolta ha lottato strenuamente e ha sfiorato davvero il colpaccio nella trasferta
di Viadana sul campo dell’Ecology System. A 3’ dal termine i cremaschi erano avanti 66-72 e sembravano davvero vicinissimi al primo
successo dopo quattro gare di amarezze. Gli ultimi 180 secondi, però,
hanno visto i padroni di casa difendere alla grande e in attacco trovare
i punti dell’allungo decisivo, un 14-0 che ha lasciato l’amaro in bocca
in casa nero arancio. La Tecno ha giocato con grande coraggio per
tutto il match, tenendosi avanti all’inizio del primo periodo grazie ad
Andrini e a Lischi, per poi essere costretta a inseguire prima sul 24-16
e poi sul 36-26 della pausa lungo. Nella ripresa però grande reazione
della Tecno Imballi, che trascinata dall’ultimo arrivato Secchi si riportava a contatto, per poi superare con un gioco da 4 punti di Scaratti
nel quarto periodo per il 61-64, che diventava poco dopo 61-67 su
un’analoga conclusione dalla lunga di Andrea Marazzi. Il +6 veniva
mantenuto fino al 37’, prima del gran break finale.
Ieri sera per i nero arancio il derby casalingo contro la Floris Cremona, mentre venerdì prossimo trasferta sul campo della capolista e
imbattuta Romano di Lombardia.
tm
Ecology System-Tecno Imballi 80-72 (24-16, 36-26, 58-53)
Tecno Imballi Offanengo: Secchi 18, Masseroli 2, Andrini 12, Lischi 7, Scaratti 6, Marazzi 11, Marchesi 10, Zaninelli , Andreon 6.
All. Scartabellati.
Classifica: Romano Lombardia 12; Horus 10, Manerbio 10; Trescore 8, Castegnato 8, Seriana 8, Coop Chiari 8; Effect Brescia 6, Gavardo 6, Viadana 6; Floris 4, Roncadelle 4; Starter Mozzo 2, Tecno
Imballi 2, Verdello 2; Valtesse BG 0.
BASKET D: la SimeComm interrompe la scia
S
i è fermata la striscia di vittorie consecutive della SimeComm Ombriano, superata in casa domenica dal Voghera per 69-70. “Sconfitta
difficile da digerire per come è maturata – afferma il dirigente ombrianese Vittorio Soldati – ma che possiamo comunque catalogare tra le
‘buone sconfitte’. Pur privi di Poli (nostro secondo marcatore), abbiamo giocato una buonissima partita, spesso con 4 under contemporaneamente in campo e al cospetto di una squadra con un quintetto da
C Regionale e costruita dichiaratamente per vincere il campionato. Ci
è davvero mancato solo un pizzico di fortuna se pensiamo all’epilogo,
con un canestro di Armana fuori equilibrio dopo che Cerioli (fin lì infallibile) aveva sbagliato 2 tiri liberi sul 69-68 a 14 secondi dalla sirena. A
ogni modo, l’ennesima conferma che il gruppo sta rispondendo, anche
nelle difficioltà, e che essendo la miglior difesa del campionato stiamo
costruendo un’identità di squadra ben precisa attorno ai nostri 4 senior
più esperti. Qualche nota sulla gara; partenza a razzo loro con due triple (2-6) ma Cerioli e Premoli ricuciono lo strappo e ci fanno volare
sul 20-10; contro la zona fatichiamo e Cèle guida il sorpasso sul 23-25
che però diventa in un amen 39-31 dell’intervallo con un super Vailati,
alla miglior gara del campionato. Massimo vantaggio sul 53-41 del 24’
ma qui l’attacco si inceppa e solo una tripla di Cerioli evita l’aggancio
(55-50 al 30’); controlliamo bene anche nell’ultimo periodo fino alle
triple di Piloni e Vailati che fissano il 69-62 del 38’ grazie anche a due
bei canestri di Gallo e ai rimbalzi di Galli (ancora in doppia cifra). Voghera si attacca ai voli del dominicano Inoa Piantini e alle invenzioni
di Castellano fino all’epilogo già descritto, con un canestro di Armana
alla Nowitzki, su una gamba sola e completamente fuori equilibrio”.
Per la SimeComm nuovo impegno ieri sera a Milano contro il S. Pio.
tm
SimeComm Ombriano-Voghera 69-70 (20-10; 39-31; 55-50)
Ombriano: Zecca 3, Cerioli 21, Piloni 12, Martinenghi 2, Vailati 14,
Cremaschi 2, Galli, Premoli 11, Gallo 4. All. Giovanetti.
Classifica: Pieff. Siziano 12; Segrate 10, Pentagono MI 10, Olymp.
Voghera 10; SimeComm Ombriano 8, Bocconi MI 8, Basketown MI
8, Social Osa MI 8; Sanmaurense 4, F. Vive Inzago 4, Mojazza MI 4,
S. Pio Milano 4; Matt. Gaggiano 2, B&RC Castiglione 2, Valdesi Lodi
2; S. Ambrogio MI 0.
Sport
48
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
BASKET B NAZIONALE
Volley Divisioni Provinciali
Per la Tec-Mar
qualificazione ok
A
IN COPPA ITALIA VITTORIE DECISIVE
di TOMMASO GIPPONI
O
biettivo centrato per la Tec-Mar Crema,
che si è qualificata per le Final Eight di
Coppa Italia di serie B in programma dal 5
al 7 gennaio a Muggia.
Le cremasche ci andranno come prima
classificata del girone piemontese-lombardo-veneto, e alle finali incontreranno una
seconda classificata di un altro girone. Un
risultato ottenuto grazie a una bellissima
vittoria conquistata contro l’Alpo Veronese,
qualificato alle finali al pari delle cremasche,
e nonostante una sconfitta, la prima in stagione, rimediata di misura e dopo un tempo
supplementare a Moncalieri martedì. Ma
andiamo con ordine.
C’era grande attesa venerdì scorso per la
gara Crema-Alpo, la sfida delle tante ex tra
le veronesi, Frusca, Boschetti e Fumagalli,
e un primo vero banco di prova per la TecMar, dominatrice del girone lombardo in
campionato, contro una compagine altrettanto schiacciasassi in quello veneto.
Ne è venuta fuori una partita bellissima,
con intensità al massimo sin dal primo possesso.
Il Basket Team l’ha interpretata nel modo
migliore, non facendo mai un passo indietro
sui tentativi di intimidazione delle avversarie e anzi cercando di imporre in tutto e per
tutto il proprio tono fisico alla gara.
Le cremasche hanno allungato gradualmente nel punteggio, sfruttando la grande
serata delle proprie esterne Caccialanza,
Conti, Genta e Rizzi, fisicamente incontenibili per qualsiasi avversaria diretta.
Già nel terzo periodo Crema aveva stabilmente preso venti punti di margine e non li
ha più mollati fino al termine. Era francamente difficile ripetere una prestazione così
bella a soli quattro giorni di distanza, e infatti a Moncalieri nel secondo match le cose si
sono fatte più difficili.
L’avversaria era di minor rango rispetto
all’Alpo, da cui peraltro aveva perso 87-61
nel secondo match del girone. Crema era comunque partita bene (0-7 al 2’) ma poi aveva
subito la rimonta delle torinesi.
Le cremasche si sono comunque tenute
avanti per tutta la prima metà, compiendo
però l’errore di non mettere un margine
troppo ampio di distacco. Così nell’ultimo
quarto Moncalieri si è fatta sotto, aiutata anche da una coppia arbitrale vergognosamente casalinga, capace di fischiare 9 falli a zero
alla Tec-Mar nei primi 5 minuti di ultimo
quarto quando erano le avversarie a pressare
costantemente.
Sotto di 12 Crema ha avuto una bellissima
reazione che l’ha portata a pareggiare. Moncalieri aveva i liberi della vittoria ma li ha
VOLLEY B2: la Reima batte Piacenza 3 a 1
sbagliati appositamente per mandare la gara
all’overtime e cercare di incrementare il vantaggio per tornare in corsa per le final eight.
Missione non compiuta, col 72-66 per le
torinesi che manda alle finali il Team come
prima classificata. Archiviata la parentesi di
Coppa ora occorre tornare a concentrarsi
sul campionato.
Domani pomeriggio alle 18 Caccialanza
e compagne riceveranno il Cantù in una sfida alla portata dove non dovrà esserci deconcentrazione, per poi affrontare al meglio
la serie di big match che inizierà da sabato
prossimo con la trasferta-derby di Cremona.
Coppa Italia, Girone Interregionale
Tec-Mar Crema-Ecodent Alpo 69-46
(16-14; 40-23; 53-35)
Tec-Mar Crema: Conti 9 (2/3, 1/2), Capoferri 3 (0/2, 0/2), Genta 12 (3/9, 1/1),
Caccialanza 15 (1/2, 3/5), Cerri 4 (2/3),
Lodi 6 (3/5), Rizzi 7 (3/5, 0/3), Picotti 3
(1/3, 0/1), Serano 8 (4/9), Brognoli, Pedrini
(2 (1/1), Sforza. All. Sguaizer.
Azzurra Moncalieri-Tec-Mar Crema 7266 dts (13-14; 24-27; 41-45; 61-61)
Tec-Mar Crema: Conti 5, Capoferri 9,
Genta 4, Caccialanza 14, Sforza ne, Cerri 3,
Lodi, Brognoli, Rizzi 8, Picotti 12, Pedrini,
Serano 11. All. Sguaizer.
VOLLEY C: Reima alla terza vittoria
l termine del terzo turno si è
dimezzato il gruppo che guida la Prima Divisione femminile.
Sono solo due le squadre rimaste
al comando a punteggio pieno:
Manfredi Castelleone ed Euromisure Vescovato.
Le castelleonesi hanno inanellato la terza vittoria per 3-0 superando agevolmente in casa il Chiroli
Pizzighettone con i parziali di 2517, 25-15, 25-18. Ha impiegato,
invece, quattro set (13-25, 22-25,
25-20, 21-25) l’Euromisure per
espugnare il campo della Trony
Offanengo. La terza giornata è
risultata fatale per le due ex cocapoliste La Rosa Blu e Esperia Cremona. Le casalasche hanno alzato
“bandiera bianca” sul campo della
rediviva Segi di Spino d’Adda. Le
cremasche, al primo successo stagionale, si sono imposte per 3-1
(25-14, 16-25, 25-18, 25-23). Le cremonesi dell’Esperia, invece,
nulla hanno potuto in casa della Conad Casalmaggiore che ha
avuto la meglio per 3-1.
Le casalasche sono ora terza in classifica con 8 punti. La It
Progettazione Crema al tie break e in rimonta (25-16, 25-18, 2225, 19-25, 12-15) si è aggiudicata il derby di Pianengo contro la
Golden Volley, così come al quinto set e non senza fatica (25-21,
22-25, 16-25, 27-25, 15-13) la De Poli Rivolta ha superato la Crema Volley Energei. Il Bagnolo Cremasco è stato sconfitto per 3-1
in trasferta dalla Ideae Cremona, mentre nell’anticipo l’Optima
Agnadello aveva vinto a Vaiano sull’ Erma per 1-3. Oggi si giocheranno: Bagnolo-Trony, Euromisure-Erma, Esperia-Manfredi,
La Rosa Blu-Conad, It Progettazione-De Poli, Chiroli-Golden
Volley, Optima-Ideae e Energei-Segi Spino. Nel girone A della
Seconda Divisione il Soncino, vittorioso per 3-1 (25-16, 25-15,
25-14) sul Vailate è rimasto da solo al comando seguito a quota 5
dal Capergnanica vittorioso al tie break a Casaletto Ceredano. Il
Montodine si è imposto per 3-0 sul Monte, mentre l’ Offanengo
ha rifilato un “cappotto” al Pandino. Vailate-Monte, CasalettoSoncino, Monte –Offanengo e Capergnanica-Pandino (domani)
sono le partite del 3° turno.
Junior
VOLLEY B2: continua il ‘calvario’ Golden
“P
PALLAVOLO REIMA CREMA-COPRA PIACENZA: 3-1 (2125, 25-23, 25-15, 25-13)
D
opo tre giornate di campionato la Pallavolo Reima Crema guida solitaria la classifica del girone B della serie B2 a punteggio
pieno e con due punti di margine sulle seconda in classifica che è il
Viadana. L’allungo al vertice dei “blues” è stato possibile grazie al
successo ottenuto sabato di fronte al pubblico sui baldi giovanotti
della Copra Piacenza (3-1) e alla concomitante sconfitta rimediata dall’Audax Parma, co-capolista con i cremaschi sino a sabato
scorso, proprio sul campo del Viadana. E questa sera Egeste e compagni saranno chiamati a un vero e proprio esame di maturità in
casa proprio della formazione ducale. Un impegno alquanto arduo,
sia per la forza del team emiliano che per la critica situazione che
coach Verderio è chiamato a gestire in questo periodo con Pietro
Faccioli praticamente out per almeno tre mesi per via di un problema al ginocchio. Il forte centrale dovrà essere operato nei prossimi
giorni e il suo posto, così come già successo sabato, sarà preso da
Giulio Marazzi, giocatore sicuramente dalle ottime potenzialità ma
che deve ancora “farsi le ossa” per quanto riguarda esperienza e
mestiere.
Una situazione che potrebbe portare i dirigenti cremaschi ancora
sul mercato per far si di poter disporre di almeno tre giocatori di
ruolo nella rosa. Concetto questo sottolineato anche sabato scorso dal presidente Percivaldi, più che soddisfatto per il bel avvio di
stagione e la vittoria ottenuta contro la Copra Piacenza. Un successo sicuramente meritato ma tutt’altro che agevole, soprattutto
nella fase iniziale del match, quello ottenuto nello scorso weekend
contro i volonterosi ragazzi piacentini. Gli ospiti, sospinti da grande ardore atletico e dalla sana incoscienza giovanile, iniziavano il
match alla grande, mettendo in grave difficoltà gli esperti giocatori di casa. Con un muro praticamente inesistente e una ricezione
“ballerina” la Reima, dopo un avvio equilibrato di set (1-0, 3-5, 8-6,
9-8, 9-11, 12-12), si trovava a inseguire (12-14, 13-16, 16-19, 19-22)
senza riuscire però a capovolgere la situazione a proprio vantaggio (21-25). Equilibrato l’avvio di secondo gioco, con le squadre
che punto a punto arrivavano sino al 9-8. Egeste e soci provavano
quindi a scappare in due occasioni (14-10 e 18-15), ma gli ospiti
riuscivano sempre a riportarsi sotto (18-18). Nel finale i cremaschi
facevano pesare la maggior esperienza e si imponevano 25-23 chiudendo di fatto il match visto che nei restanti due parziale la Copra
si squagliava come neve al sole lasciando via libera al successo dei
“blues” (25-15 e 25-13). “Sapevamo che sarebbe stata difficilissima
– ha dichiarato Verderio al termine – e nei primi due set abbiamo
subìto non poco la grande vitalità dei piacentini. Dal punto di vista
tecnico non abbiamo offerto una grande prestazione, ma sono contento per la determinazione messa in campo dal secondo gioco in
poi e che ci ha consentito di pareggiare dapprima il conto set e poi
chiudere agevolmente la partita a nostro vantaggio”.
Giulio Baroni
er non essere da meno dei colleghi della prima squadra, i ragazzi della Pallavolo Reima Crema di serie C hanno ottenuto
sabato scorso la terza vittoria consecutiva di questo avvio di stagione
conquistando così la vetta solitaria del girone C con 8 punti all’attivo. La truppa di coach Viani ha espugnato il campo del Forza e
Coraggio Milano con il punteggio di 3-1, confermandosi matricola
terribile e soprattutto di avere le carte in regola per essere protagonista in questo difficile torneo. I cremaschi partivano bene, riuscendo
a dettare i ritmi del gioco e a contenere le “folate” dei padroni di
casa chiudendo così il primo set con il parziale di 22-25. Analoga
situazione si ripeteva anche nella seconda frazione con i “blues” che
tenevano saldamente in mano il “pallino” del gioco sino al conclusivo 21-25. Nel terzo game si registrava un calo di tensione tra gli
ospiti e così i padroni di casa potevano rientrare in partita grazie al
25-20 finale.
Coloberti e compagni ritornavano prontamente in cattedra e senza complicarsi troppo la vita mettevano la parola fine al match con
un ultimo 19-25. Questa sera la capolista è chiamata a difendere il
primato nel match casalingo (ore 21 Palabertoni) contro la Geopietra Villanuova, squadra di notevole spessore tecnico e che già aveva
regalato dei dispiaceri in Coppa Lombardia al team di Viani.
Nel girone C della serie C femminile il Volley Offanengo Trony
ha conosciuto la prima sconfitta stagionale nel big match disputato in quel di Lurano. La formazione di caoch Bergamaschi è stata
sconfitta per 3-1 al termine di un match che, comunque, ha fornito
indicazioni confortanti sul ruolo che la squadra di Offanengo potrà
giocare in questo campionato. Le cremasche partivano subito forti e
si aggiudicavano il primo set con il punteggio di 18-25. La reazione
delle padrone di casa non si faceva attendere e la compagine bergamasca trovava così il pareggio grazie al successo per 25-16. Nella
terza e quarta frazione le due contendenti mettevano in mostra una
pallavolo davvero pregevole sia dal punto di vista tecnico che spettacolare anche se alla fine erano le portacolori del Lurano a gioire
grazie ai parziali di 25-22 e 25-23. Questa sera la Trony sarà ancora
in trasferta sul difficile campo della Supercyclon di Gussago.
VOLLEY D: LIGHT PLAST BATTE BRANCHI 3 A 0
’atteso derby della terza giornata d’andata del girone C della serie D femminile è stato vinto dalle padrone di casa della Light
Plast Vailate che si sono imposte per 3-0 sulle “cugine” della Branchi
Cr Transport di Ripalta Cremasca. La compagine vailatese si è così
confermata al vertice della graduatoria a punteggio pieno in compagnia del Rivanazzano e della Pallavolo Opera. Il primo set del derby
di sabato risultava alquanto equilibrato e solo con un colpo di reni
finale le locali di coach Rebessi si aggiudicavano il set con il punteggio di 27-25 dopo aver annullato un set ball alle ripartesi sul 24-25.
Anche in avvio di seconda frazione la Branchi provava a mettere
in difficoltà la Light Plast ma alla fine la maggior compattezza delle
padrone di casa veniva premiata (25-16). Anche nel terzo e conclusivo gioco, dopo un equilibrio iniziale, erano le vailatesi a dettare i
ritmi del gioco e a chiudere 25-21. Questa sera la Light Plast difenderà il primato in classifica sul campo del Presso che nelle prime tre
gare di campionato ha conquistato 6 punti. La Branchi Cr Transport
sarà impegnata ancora in trasferta ospite del New Volley Vizzolo,
che pure vanta 6 punti contro i 3 sino questo momento incamerati
delle ripaltesi. Nello stesso girone la Crema Volley Energei “progetto giovani” ha alzato “bandiera bianca” sul campo dell’Ag Milano
al termine di un match comunque ben disputato dalle giovani atlete
di coach Raimondi. L’Energei partiva subito forte e conquistava il
primo set 19-25, ma poi veniva sconfitta ai vantaggi (26-24) nella
seconda partita nonostante una positiva rimonta. Negli altri due
set, poi, le padrone di casa si imponevano con i punteggi di 25-19
e 25-20. Questa sera la Crema Volley tornerà a esibirsi di fronte al
pubblico amico ospitando il Polenghi Codogno. Nel girone C della
serie D maschile il Volley Offanengo 2011 ha finalmente assaporato
la gioia della prima vittoria stagionale grazie al 3-1 (25-17, 21-25,
25-22 e 25-19) ottenuto di fronte al pubblico amico contro il Tecnostyle Borgovolley. Questa sera nuovo appuntamento casalingo per il
Volley Offanengo 2011 contro il Ponteranica.
Julius
L
PAVIDEA FIORENZUOLA-GOLDEN VOLLEY CREMA:
3-0 (25-16, 25-22, 25-15)
C
ontinua il “calvario” della Golden Volley Crema che in questo
avvio di stagione non riesce a rompere il digiuno di vittorie.
Dopo tre gare, infatti, il team di Marianna Bettinelli si trova fermo
ancora a quota 0, in fondo alla classifica del girone B della serie B2.
Anche sabato sera in quel di Fiorenzuola la squadra cremasca
non ce l’ha fatta a invertire la tendenza negativa, subendo una netta
sconfitta per 3-0 per mano delle locali della Pavidea, che hanno fatto loro la gara senza grossi problemi e senza strafare, limitandosi a
eseguire al meglio quanto era nelle loro possibilità tecnico-tattiche.
La partita si apriva subito nel segno delle padrone di casa che
prendevano con decisione in mano il comando del gioco allungando senza indugi dapprima sul 8-4 e poi sul 13-5. Nonostante il pesante break subìto a freddo, capace di tagliare le gambe a qualsiasi
formazione, la Golden provava a reagire con grande orgoglio dimezzando lo svantaggio e arrivando a – 4 (18-14) grazie a Ruffoni
e Gavazzeni. La Pavidea, però, decideva di non restare a guardare
e schiacciava nuovamente sull’acceleratore mettendo a segno un
parziale di 7-2 e chiudendo così la prima frazione con il risultato di
25-16. In avvio di secondo gioco le “orange” apparivano più determinate e reattive e, grazie a un muro di Guarneri, fanno segnare un
incoraggiante +2 (3-5).
Ma ancora una volta le velleità cremasche crollavano sotto i colpi
delle piacentine che, riprese in mano le redini del gioco, facevano
segnare un vantaggio di cinque punti (16-11) al secondo time out
tecnico. L’ingresso di Lisa Fumagalli al posto di Ruffoni provocava
una “scossa” in casa cremasca e la formazione di Marianna Bettinelli rosicchiava qualche punto alle padrone di casa giungendo sino
al 21-19. Grazie anche a qualche discutibile scelta della coppia arbitrale, che nel corso del match si è dimostrata davvero non completamente all’altezza della situazione, la Pavidea rintuzzava i tentativi
della Golden e chiudeva 25-22. Nel terzo set il tecnico cremasco
confermava in sestetto Fumagalli, ma la Golden non riusciva a compiere il salto di qualità e così le emiliane, dopo aver preso il largo sul
15-10, gestivano con assoluta tranquillità il match chiudendo con
un ultimo 25-15, parziale sicuramente pesante ma specchio fedele
dell’andamento della gara e, purtroppo, del momento non del tutto
positivo che la Golden sta attraversando.
“Probabilmente un inizio così era difficile aspettarselo – ha commentato l’addetto stampa della società cremasca Luca Piantelli –
ma è proprio partendo da queste tre sconfitte che si dovrà lavorare
in vista delle prossime gare a cominciare dal derby di questa sera
contro Cingia in cui sarà assolutamente vietato sbagliare”.
La Golden Volley, martedì 8 novembre alla Braguti con inizio alle
ore 20,30, sarà impegnata nella gara valida per il Trofeo Taverna
contro il Groppello Cairoli.
Julius
Sport 49
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
VOLLEY A2
Vela: ecco l’attività invernale
Crema Volley
ottima trasferta
D
DOMANI ARRIVA IL FROSINONE
di ELISA LORENZETTI
I
l primo viaggio stagionale ha fruttato il massimo.
Andrà splendidamente anche domani in casa
col Frosinone? L’Icos c’è e l’ha confermato nuovamente domenica scorsa confezionando un cappottino su misura al Matera, che esordiva davanti
al suo pubblico dopo due kappaò in trasferta.
In classifica la compagine della Basilicata ha
tre punti, conquistati a tavolino però perché Forlì
non s’era presentata all’appuntamento in quanto
alle prese coi ricorsi.
In avvio le violarosa sono rimaste un po’ sorprese dagli attacchi della Popovic, impegnata da
laterale anziché da opposta, ma una volta capita
l’antifona c’è stata poca storia, ha interpretato lo
spartito come si deve avendolo ripassato a più riprese in settimana col ‘maestro’ Leo Barbieri, che
in Lucania ha visto una buona Icos, sicuramente
in crescita.
“Le mie ragazze hanno conservato la giusta
concentrazione senza soluzione di continuità,
non si sono distratte, capitalizzando così l’intenso lavoro svolto proprio per poter affrontare al
meglio un avversario intenzionato a rompere il
digiuno”. Il condottiero cremavolleiano ammette
le difficoltà incontrate dalle sue fanciulle in avvio,
ma “il nostro gioco è migliorato cammin facendo
e dopo aver messo in cassaforte il set inaugurale,
nel prosieguo il tabellone luminoso ci ha sempre
S
dato ragione, abbiamo fatto l’andatura con disinvoltura”.
In doppia cifra, come testimonia il tabellino,
le due centrali Paolini e Devetag, così come l’ala
Secolo e l’opposta-capitana Elisa Togut.
La Crema Volley ci ha messo quasi metà set
per prendere le misure alle avversarie, ma alla fine
è stato ancora una volta il muro a fare la differenza. Il punto finale di Giulia Rondon, siglato
su un attacco in diagonale di Donà, è stato solo
l’ultimo di una serie che ha chiuso la strada agli
attacchi di Matera. Nel secondo parziale tutto è
scivolato via più facilmente e sull’attacco in pipe
della capitana Elisa Togut le violarosa lo hanno
archiviato (18-25).
La grande continuità di manovra nella terza
frazione ha portato le nostre a giganteggiare e
così è finita nuovamente in gloria.
Nel terzo set c’è stato spazio anche per la
schiacciatrice Laura Baggi (un punto per lei), che
ha esordito dando il cambio a Caterina Fanzini.
“All’inizio siamo rimasti un po’ sorpresi per il
cambio tattico operato da Matera che ha invertito
le posizioni di Tekiel, impiegata da opposto, e Popovic, ricettore – insiste Barbiero –. Ma abbiamo
rapidamente adattato la nostra posizione a muro
e difesa sul loro assetto offensivo, e lo svantaggio
iniziale è stato annullato.
Nel corso della partita siamo stati molto pazienti, sfruttando al massimo tutte le occasioni in
attacco e lavorando bene in difesa. In generale è
Mountain Bike
stata una buona prestazione, quindi complimenti
all’intero gruppo”.
Domani a Crema arriva il sestetto il Frosinone,
tutt’altro che da sottovalutare. Il complesso della
Ciociaria, assestato a centroclassifica, è reduce
dalla vittoria al tie break a spese del Soverato,
quindi su di giri, anche se troverà senz’altro pane
per i suoi denti. L’Icos ha vinto tutti e tre gli incontri sin qui disputati, lasciando un solo punto
agli avversari (Soverato alla ‘Bertoni’ ndr) come
Santo Croce, a quota 11 avendo all’attivo una
gara in più.
“Sarà una partita delicata, difficile perché al
nostro cospetto ci sarà un sestetto esperto – riflette Barbieri –. La schiacciatrice Daniela Ginanneschi l’ho avuta a Piacenza e anche col suo
contributo abbiamo vinto il campionato di A2 e
la Coppa Italia. La brasiliana Jaqueline Koler picchia come si deve e ha grande esperienza al pari
della centrale Sara Menghi. Dovremo andare al
massimo, sempre e comunque”.
Siete comunque in crescita. “Sì, domenica
dopo domenica compiamo un passettino in avanti e questo invoglia all’ottimismo. E poi, particolare da non sottovalutare, potremo contare sul
contributo dei nostri supporter, davvero straordinari”.
Matera-Icos Crema 0-3 (22-25; 18-25; 18-25)
Icos: Rondon 4, Togut 14, Secolo 10, Fanzini 3,
Paolini 12, Devetag 10, Baggi 1, Carrara l, Nicolini, Cagninelli, Portalupi, Mutti. All. Barbieri
al mese di novembre
sono iniziate nella
sede dell’Associazione
Vela Crema presso la
sede dell’ACI in via Cappellazzi, 10 a Crema le lezioni per il conseguimento della patente nautica
per la navigazione a vela
entro e oltre le 12 miglia.
Per i 25 soci iscritti al
corso, tutti i mercoledì
sera dalle ore 21 alle 23
e fino alla data d’esame prevista per la fine
di marzo, gli istruttori
dell’Associazione Vela
Crema, a turno, impartiranno ognuno lezioni
teoriche riguardanti argomenti d’esame quali nomenclatura, normative, fari e fanali, meteorologia, mentre la preparazione al carteggio
nautico sarà svolta dagli istruttori Marco Sala e Carlo Rebucci, affiancati da Luca Viola e Giacomo Rinaldi. Da ormai quattro anni
l’Associazione Vela Crema svolge le lezioni di carteggio anche attraverso l’ausilio di videoproiezione che permette agli allievi presenti in
aula di seguire direttamente su schermo passo dopo passo lo sviluppo
algebrico e cartografico dell’esercizio da svolgere. Un metodo pratico
e funzionale che permette all’allievo un apprendimento più veloce,
chiaro e dinamico.
Le lezioni di pratica si svolgono invece la domenica presso la base
di Moniga del Garda dove tra ormeggi e manovre a vela gli allievi si
preparano ad affrontare con sicurezza la prova pratica d’esame.
Fedeli al motto “Vela tutto l’anno” continuano anche per il periodo invernale le uscite in barca durante i weekend.
Lo scopo dell’Associazione Vela Crema è quello di offrire ai tanti
soci la possibilità di trascorrere in compagnia giornate tecnico didattiche e di scoprire i meravigliosi paesaggi che il lago di Garda offre
anche in questa stagione. A livello agonistico l’imbarcazione ITA 02
sarà invece impegnata con equipaggi che si alterneranno alle regate
del Cimento invernale che si svolgeranno a Desenzano tra dicembre e
gennaio. Un calendario invernale ricco di impegni che conferma l’Associazione Vela Crema come una tra le realtà associative più dinamiche del nostro territorio nel fare e divulgare lo sport della vela.
Sul sito www.associazionevelacrema.com gli interessati potranno
trovare tutte le attività in programma.
Videoton 1990: due belle vittorie consecutive
uccesso domenica a Casalmorano per la 14a edizione del Rally
dell’Oglio, con alla partenza ben 300 biker tra cui molti cremaschi. Vince tra i Senior il Campione Italiano UDACE Fabio Pasquali (Nuova arka), 2° Luca Paniz (Team Biciaio), 3° Sergio Cima
(G.S. Cignone), 7° Gabriele Tacchinardi (Superbici Crema), 11°
Fabio Bernabè, 15° Alessandro Denti Tarzia (Cicli Francesconi).
Tra i Cadetti vince ancora il biker di Pianengo Marco Alloni (Cicli Francresconi), 2° Michael Faglia (Free Bike Erbusco), 3° Paolo
Piacentini e 4° Attilio Geroldi (Cicli Francesconi), 5° Alessandro
Rolfini (Superbici Crema), 6° Marco Minuti (Velo Club Bagnolo
C.sco). Tra gli Junior 1° Emiliano Campoli (Triathlon Stradivari), 2° Diego Di Stasio e 3° Cesare Forcati (Superbici Crema), 5°
Erik Polini (ASD Ombriano), 9° Giorgio Mezzadra (Cicli Francesconi), 10° Stefano Pagetti (Superbici Crema). Tra i Veterani 1°
Davide Bretoni (Milano Parquet), 2° Luca Botticini (Team Novagli), 3° Alessandro Locatelli (Team Cave), 6° Patrizio Di Stasio
(Superbici Crema), 8° Vittorio Vailati (Baronchelli), 9° Marco Valcarenghi (Team Todesco). Tra i Gentleman ennesimo successo per
Gianpaolo Fappani (Pennelli Cinghiale), 2° il mantovano Roberto
Zappa (Rodella), mentre sale sul terzo gradino del podio l’atleta
di Offanengo Mauro Facchi (Cicli Francesconi), 6° Ettore Bonizzi (Madignanese), 7° Riccardo Zanaboni (Kia Motors), 11° Walter
Zanaboni (Madignanese), 13° Giuseppe Gritti (Cicli Francesconi),
22° Francesco Torrazzi (San Carlo), 23° Giuseppe Antonelli (Madignanese). Tra i Super Gentleman 1° Dario Benini (Rampi team
96), 2° Ariamo Mora (MBO) e un buon 3° Roberto Simonetti (San
Carlo); tra le Donne 1a Lorena Zocca (Arcobaleno Carraio), 2a
Elena Zappa (Pata cicli Diotti), 3a Anna Negrisoli (Emporiosport
team2), 4a Anna Scandelli (C.C. Cremonese), 8a Barbara Mussa
(Cicli Francesconi). Infine nella classifica riservata ai Team al 1°
posto la Cicli Francesconi di Salvirola, 2° il Castrezzato, 3° il G.S.
Cignone. Martedì si è anche corsa la 5a edizione del “XC Parco
del Po e del Morbasco” a Gerre Caprioli, gara di montai bike inserita nel circuito dei 3 Fiumi, dopo le prove di Cignone e Madignano, per organizzazione del C.C. Cremonese 1891 MTB. Anche
qui 300 biker alla partenza, e nuovo successo tra i Master di Fabio
Pasquali (Nuova arka), 2° Diego Di Stasio (Superbici Crema), 3°
Emiliano Campoli (Triathlon Stradivari), 5° Fabio Bernabè (Cicli
Francesconi), 6° Luca Severgnini (Superbici Crema), 8° Franco
Celano (Cicli Francesconi). Tra le Donne 1a Lorena Zocca (Arcobaleno Carraio), 2a Elena Zappa (Pata cicli Diotti), 3a Anna Scandelli (C.C. Cremonese), 7a Alla Kuznietsova (Velo Club Bagnolo
C.aco), 8a Barbara Mussa (Cicli Francesconi); tra gli Elite Sport
1° Michael Faglia (Free Bike Erbusco), 2° Luca Ghigi (Avesani),
3° Marco Minuti (Velo club Bagnolo C.sco), 4° Alessandro Rolfini
(Superbici Crema), 5° Attilio Geroldi (Cicli Francesconi), 7° Stefano Servergnini (Todesco), 8° Gabriele Vhò (Castelleone MTB), tra
i Master 2 1° Gabriele Tacchinardi (Superbici Crema), 2° Andrea
Bianco (MTB Benini); 3° Marco Mangiarotti (C.C. Cremonese).
Tra i Master 3 domina la prova il trigolese Mauro Di Stasio (Superbici Crema), 2° Luca Bassi (AS Mansaclà), 3° Alessandro Locatelli
(Team Cave), 4° Vittorio Vailati (Baronchelli), 13° Luca Lussignoli e 16° Massimo Marchini (Cicli Francesconi), tra i Master 4 si
impone Gianpaolo Fappani (Pennelli Cinghiale), 2° Cesare Moro
(Orobie Cup), 3° Dario Giovanardi (Pata Cicli Diotti), 4° Patrizio
Di Stasio (Superbici Crema), 5° Riccardo Zanaboni (Kia Motors),
13° Ettore Bonizzi (Madignanese), 14° Giuseppe Gritti (Cicli Francesconi), 15° Piergiorgio Balistrocchi (C.C. Cremonese), 22° Giuseppe Antonelli (Madignanese).
Tra i Master 5 1° Leonardo Arici (Rosola Bike), 2° Mauro Facchi
(Cicli Francesconi), 3° Walter Zanaboni (Madignanese), 4° Francesco Ferrari (Pedale Fidentino), 10° Giuseppe Begni (Madignanese),
tra i Master 6-7-8 1° Roberto Zappa (Rodella), 2° Ariamo Mora
(MBO), 3° Rinaldo Cason (Rodella).
tm
VIDEOTON 1990 – GALACTICOS 3: a 2
(2 a 1 dopo il primo tempo)
L
a rimonta del Videoton verso la parte
alta della classifica non si ferma neppure
davanti ai quotati meneghini del Galacticos,
formazione scesa al completo da San Donato
Milanese.
La partita è giocata su buoni ritmi sin dai
primi minuti e questo, come è risaputo, gioca a favore dei rossoblu. Mentre i cremaschi
provano a costruire i milanesi lasciano l’iniziativa a conclusioni dalla distanza, talvolta
anche precipitose e imprecise. Così mentre
Mondora scalda i guantoni, Vanelli, al 5’,
sciupa una buona occasione a tu per tu con il
portiere ospite.
A metà frazione inizia la girandola delle
sostituzioni. Dentro Notarbartolo e Santabarbara per Serina e Vanelli ma proprio nel
momento di maggior pressione dei rossoblu
i Galacticos passano, sfruttando una ottima
azione costruita in palleggio, con scambio
rapido al limite dell’area per sorprendere il
bravo Mondora in uscita.
La reazione del Videoton si fa sentire immediatamente e i ragazzi di Valente si buttano a testa bassa nella metà campo avversaria
alla ricerca del pareggio. Questo espone i
cremaschi ai rapidi contropiedi avversari che
vengono però contenuti senza conseguenze.
La pressione rossoblu, a 5’ dal termine, si
concretizza con Vanelli che si rifà dell’occasione mancata poco prima, staccando il proprio avversario palla al piede e incrociando un
missile sul secondo palo.
Il colpo ferisce i Galacticos che barcollano
e solo dopo altri 5’ cadono nuovamente per
opera del solito Serina che, a tempo quasi scaduto, si avventa di rapina su un pallone vacante portato dentro l’area dagli sviluppi di
un calcio di punizione rossoblu giocato dalla
tre quarti.
L’avvio di secondo tempo è a ritmi ancora
più alti, con i Galacticos determinati a riequilibrare lo score. Stavolta però sono i rossoblu
a sfruttare le ripartenze tanto che al 4’ è Santabarbara a trovare il terzo gol, scavalcando
con un tocco morbido il portiere milanese in
uscita bassa.
Da quel momento i Galacticos iniziano a
girare un po’ a vuoto abbassando i ritmi e il
Videoton si assesta sulla propria linea di mediana per contenere la pressione e il possesso
palla ospite.
A 10’ dal termine la partita si innervosisce;
la frustrazione dei Galacticos per non riuscire
a incidere quanto desiderato fa alzare i toni
dell’incontro con qualche calcione di troppo
ai danni dei rossoblu e qualche parola di troppo a carico del direttore di gara, reo di lasciar
correre un po’ troppo spesso sulle chiusure
decise dei cremaschi. Il clima di confusione sortisce però i suoi effetti perché al 22’ i
milanesi riaprono i giochi pescando di forza,
con il proprio capitano, un diagonale scoccato
dall’out sinistro che sorprende Mondora sul
palo lontano.
Il finale è da cardiopalmo perché i milanesi
si piazzano davanti all’area rossoblu cercando
di sfondare in tutti i modi ma il muro cremasco tiene bene, così come le mani della saracinesca cremasca. La rimonta continua!
OROBICA – VIDEOTON 1990: 0 a 3 (0 a
1 dopo il primo tempo)
È un Videoton in versione cinica quello che
si è esibito nello scorso fine settimana contro
la cenerentola del torneo.
La partita contro i bergamaschi dell’Orobica, l’anno passato protagonista dei playoff
per il salto in C1 e oggi ancora a secco di punti, è tutt’altro che da annoverare tra le partite
più brillanti dei cremaschi. Ma quel che conta
è aver portato a casa un risultato utile.
GIORGIO ZUCCHELLI Direttore responsabile
Angelo Marazzi Coordinatore di direzione
IN REDAZIONE
Gian Battista Longari (redattore editoriale)
Bruno Tiberi (redattore editoriale)
Mara Zanotti (redattore editoriale)
Registrazione del Tribunale di Crema n. 18 del 02-01-1965
Direzione, redazione e amministrazione: via Goldaniga 2/A - 26013 Crema
Tel. 0373 256350 - Fax 0373 257136
Posta elettronica: [email protected]
C.C. postale 10.35.1260 - CCIAA Cremona 119560
Progetto grafico: Il Nuovo Torrazzo
Tipografia: Industria Grafica Editoriale Pizzorni, via Castelleone 152 Cremona Tel. 0372 471004 - 471008 Fax 0372 471175
Membro della FISC
Federazione Italiana
Settimanali Cattolici
Associato all’USPI
Unione Stampa
Periodica Italiana
Abbonamento 2012: anno euro 40, semestre euro 26
Pubblicità: uffici Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/A Crema Tel. 0373 256350
Fax 0373 257136 e-mail: [email protected]
www.ilnuovotorrazzo.it
U.P. Uggeri Pubblicità srl corso XX Settembre 18 Cremona Tel. 0372 20586 Fax
0372 26610 e-mail: [email protected] - sito: www.uggeripubblicita.it
Manoscritti e fotografie non richiesti dalla direzione, anche se non pubblicati, non vengono
restituiti. La direzione si riserva di condensare le lettere che a suo giudizio risultassero troppo
lunghe o di interesse non generale. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente qualsiasi inserzione anche pubblicitaria non consona all’indirizzo del giornale.
50
Sport
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
TENNIS
RAID D’INVERNO: iscrizioni già aperte
S
ono già aperte le iscrizioni al classico ‘Raid d’inverno’ di mountain
bike, in programma domenica 11 dicembre a Crema. L’appuntamento viene riproposto a distanza di tanti anni per festeggiare l’Unità d’Italia.
L’ultima edizione si disputò infatti nel 1999. L’organizzatore Ettore
Aschedamini e il suo staff di collaboratori sono stati letteralmente sommersi dalle richieste di riproporre questa corsa e hanno quindi deciso di
rimettersi in pista, ottenendo il patrocinio del Comune di Crema, in considerazione del fatto che il Raid sarà l’unica prova di mtb riconosciuta
nell’ambito delle celebrazioni tricolori.
Il percorso per gli agonisti misurerà 58 km, con partenza e arrivo a Crema. Verranno attraversati i comuni di Pianengo, Ricengo, Romanengo,
Castel Gabbiano, Camisano e Offanengo, con un’alternanza di terreno
golenale della pianura Padana, a fianco dei fiumi Serio e Oglio e con passaggi sul sottobosco, prati e campi collinari, che conferiscono al tracciato
un andamento nervoso e ondulato. Per i semplici amatori è comunque
previsto un circuito più corto, con partenza e arrivo sempre a Crema,
sulla distanza di 20 km.
Nell’albo d’oro della manifestazione figurano ad esempio i nomi della
ligure Sandra Klomp e del campione di ciclocross Luca Bramati.
Per le iscrizioni, già aperte, consultare il sito della gara www.raidinverno.com.
dr
TENNISTAVOLO: ripartono i campionati
S
i riparte dopo una lunga sosta dedicata alla nazionale con le squadre del GGS Ripalta Cremasca TT in vetta alla serie B1 con Manukian, Gusmini e Oldoni; in C1 con Allieri, Muletti e Scotti; in C2
con le due squadre composte da Facchi, Benedetti, Tomasoni e da
Siracusa, Negri, Pedrinoni e Tacchini; in D1 con Braguti, Lischetti
e Ziglioli.
Mentre le ultime due squadre del pianeta GGS ovvero quella di B1
con Rossini, Tarocco, Chokry, Frigiolin e quella di D1 con il presidente Bologna, Rocca, Inzoli, Labadini annaspano in bassa classifica.
Quella di oggi 5 novembre sarà dunque una ripresa importante per
i ripaltesi perché ci sarà da confermare gli ottimi risultati e non sarà
sicuramente facile specialmente in serie B1 dove le avversarie sono
aguerrite.
La capoclassifica sarà impegnata a Prato mentre Rossini e soci giocheranno in casa contro l’Olimpia Bergamo, si inizia alle ore 20.15
presso la palestra comunale di Ripalta Cremasca con ingresso libero
e gratuito mentre nel pomeriggio alle ore 15.30 giocheranno le due
di D1 contro la Pol. Bagnolese di Mantova e il Marco Polo di Brescia.
In trasferta, oltre alla B1, giocherà anche la C1 in quel di Gallarate
con l’intento di mantenersi in vetta come pure le due squadre di C2
impegnate a Brescia e a Castelgoffredo. Come sempre risultati, classifiche e info sul sito ufficiale www.ggstt.it.
dl
TIRO CON L’ARCO
V
eramente suggestiva la cornice del castello di Montjuic
che ha ospitato a Barcellona,
la gara internazionale di Tiro
di Campagna organizzata dalla
Federazione Catalana. Il percorso
di gara, composto da 24 piazzuole
tutte poste a distanze sconosciute, è stato allestito nel castello e
nel fossato. Notevole la presenza
di pubblico ( presente anche Josep
Gregori facente parte della World
Archery Federation).
La rappresentativa cremasca
composta da Ghezzi, Tosoni,
Vezzani e Zaniboni ha potuto
dimostrare, anche a livello Internazionale, le qualità atletiche e
agonistiche. Il viaggio è stato ripagato dalla conquista del 3° posto
ottenuto dalla squadra composta
da Ghezzi, Vezzani e Zaniboni
nella divisione Compund Seniores Maschile. Nella classifica
individuale 5° posizione per Zaniboni con 391 pt seguito al 6° posto da Vezzani con 389 pt Ghezzi
termina la gara 15° con 370 punti.
Nella divisione Compund Master Maschile Mario Tosoni chiude la giornata con un ottimo 4°
posto realizzando 347 pt.
Tc Crema vince
6-0 e perde 5-1
CONTRO CATANIA E CAGLIARI
È
stata una settimana con due impegni di campionato quella messa alle spalle per la squadra del Tc Crema impegnata in serie A1.
I tennisti cremaschi hanno dapprima battuto
per 6 a 0 il Tc Le Rocce di Catania e successivamente hanno perso per 5 a 1 a Cagliari un incontro forse decisivo per la salvezza.
Il Tc Le Rocce si è presentato sui campi di via
Sinigaglia con un atleta di categoria 4.2 e tre di
categoria 4.4. Il forfait degli sponsor ha infatti
impedito al circolo etneo di tesserare giocatori
di spessore agonistico più alto, come quelli che
gli avevano permesso l’anno scorso di ottenere
la promozione in A1. Nessun problema quindi
per il Tc Crema superare gli avversari, nonostante le assenze di Beppe Menga, Massimo Ocera
e Adrian Ungur, che hanno preceduto i compagni a Cagliari per iniziare a prendere confidenza
con la superficie di gioco. Contro il Tc Le Rocce,
il primo a scendere in campo è stato Armando
Zanotti, che ha inflitto un doppio 6-0 a Marco
Clementini. In serie A1 ha esordito Michele Bonizzoni, classe 1993, classifica 2.7 e prodotto del
vivaio cremasco. Bonizzoni ha battuto per 6-1,
6-3 il catanese Costanzo.
Negli altri due singolari, Nicola Remedi ha
eliminato l’altro dei fratelli Clementini, Andrea,
per 6-0, 6-0, mentre Fabio Delfini (nella foto) ha
concesso un solo game a Ninfa.
Strada spianata anche nei due doppi. Nel primo, la coppia Bonizzoni-Zanotti (l’allievo e il
maestro) ha strapazzato i fratelli Clementini; nel
secondo, Delfini-Remedi hanno fatto altrettanto
contro Ninfa e Costanzo.
Nella seconda sfida settimanale contro il Tc
Cagliari, una delle dirette concorrenti del Tc Crema per evitare i playout, i cremaschi si sono arresi per 5 a 1. L’unica vittoria è arrivata da Massimo Ocera, nel primo singolare, contro Giorgio
Galimberti, per 7-5, 6-2.
Nel secondo incontro, è sceso in campo il giovanissimo Michele Bonizzoni, che ha incrociato
la racchetta contro l’esperto Stefano Mocci (2.5)
e ha dovuto arrendersi per 6-0, 6-2.
La sorpresa negativa di giornata è arrivata da
Adrian Ungur, numero uno del Tc Crema e n°
113 della classifica mondiale Atp, battuto dal kazako Yuri Schukin, n° 200 al mondo, per 6-3, 7-5
e forse vittima del campo in terra rossa all’aperto.
Nel quarto singolare, poi, Beppe Menga nulla
ha potuto contro il padrone di casa Matteo Trevisan, impostosi per 7-5, 6-2.
Sotto per 3 a 1 dopo i singolari, il Tc Crema ha
schierato il doppio di punta Menga-Ocera contro
la coppia Mocci-Galimberti, ma neanche in questo è andata bene.
I sardi hanno vinto per 7-6 nel terzo set. Sconfitta anche per Delfini-Ungur contro TrevisanSchukin, che hanno chiuso per 6-1, 7-6.
Domani è in programma la quarta giornata
di campionato, con il Tc Crema del presidente
Stefano Agostino impegnato in casa contro la
Ginnastica Ritmica: Us Acli prova anche in B
L
e ginnaste allenate da Marina Bogachok hanno preso parte alla gara di squadra – Serie D
sezione GR/GPT della Federazione Ginnastica
d’Italia svoltasi a Desio il 23 ottobre scorso. La
Bogachok ha presentato due squadre, una per la
categoria Allieve –livello A e una per la categoria
Open – livello B.
Le ragazze Us Acli presenti per la squadra Allieve erano Marangi Alice, Bergamaschi Rachele
e Pirondi Erica, mentre per la squadra Open in
pedana si sono presentate sei ginnaste: Portalupi
Serena, Cattaneo Rebecca, Bergamaschi Laura,
Foppa Vicenzini Sara, Martinenghi Michela e
Monfredini Greta. Gli esercizi presentati sono
stati sia a corpo libero di squadra che a coppie
con lo stesso attrezzo, due cerchi, o misti, palla e
nastro e anche un individuale con la corda.
Le atlete pur non avendo raggiunto il podio si
sono comportate con orgoglio e determinazione.
Sabato 30 ottobre le atlete Martinenghi, Foppa
Vicenzini, Catteneo, Portalupi e Pirondi hanno
voluto misurarsi con le colleghe di Serie B, presentando esercizi singoli con la palla, le clavette
, il cerchio, il nastro e a corpo libero.
Il livello era decisamente alto ma le sfide non
sono mai state un problema per le ginnaste di
Marina Bogachok che nonostante la supremazia
delle avversarie non si sono lasciate intimorire
ed hanno portato a termine le loro prove con tan-
ta voglia di poter esserci e misurarsi con standard
tecnici elevatissimi.
Se la soddisfazione è stata tanta, il punteggio
meno, ma ciò non ha scoraggiato le cremasche
che sicuramente faranno tesoro di questa esperienza cogliendone i particolari e le sfumature
necessarie per migliorare. La squadra Ginnastica Ritmica Us Acli Crema ormai è già andata
oltre e in pedana è al lavoro per la preparazione
delle prossime gare.
CREMA
Via IV Novembre, 51/F
0373 83554
T
antissimi atleti stanno partecipando alle gare che si disputano sul
green del Golf Crema Resort. In lizza nel ‘Trofeo Vino in Corte’,
18 buche Stableford, c’erano ben 114 giocatori. Maurizio Laudadio del
Golf Club Crema ha vinto nella classifica del Lordo. Nella Prima categoria si è imposto il cremasco Luca Sagrada. Al bresciano Enrico Baiguera
del Golf Club Franciacorta è andata la coppa in palio nella Seconda categoria. Successo cremasco, infine, nella Terza categoria, con Massimo
Giroletti. Come abitudine del circolo organizzatore, la gara ha visto in
palio anche tre premi speciali. Quello per la migliore tra le Ladies è stato
vinto da Martina Riebling del Golf Club Crema, mentre Paolo Crespiatico, pure lui cremasco, si è aggiudicato quello per il più abile tra i Senior.
A Claudio Cattaneo del Golf Club Crema è infine andata la coppia per
il nearest to the pin ‘Il Gallo’, per aver fermato la pallina a 52 centimetri
dalla buca.
In precedenza, si era giocata la terza prova della Ireland Tour denominata ‘In the hole for India’, gara con finalità benefiche a 18 buche Stableford. Alla competizione hanno partecipato 84 giocatori.
Nella classifica del Lordo ha prevalso Diego Preda del Golf Club Molinetto. Lorenzo Banfi del Green Club si è imposto nella Prima categoria,
davanti a Vittorio Salamina e Pierluigi Rossetto, entrambi portacolori del
Golf Club Crema. Nella Seconda categoria, il successo ha arriso a Daniele Frisardi del Golf Club Mirasole. La gara ha visto in palio molti premi
speciali. Tina Olmo del Golf Club Franciacorta ha vinto quello per la
migliore tra le Ladies; Marco Lori del Golf Club Crema si è assicurato
quello per il più abile tra i Senior; Antonella Dodi del Golf Club Salsomaggiore si è aggiudicata la coppa per il nearest to the pin femminile
e quella per il driving contest femminile; Francesco Pignatelli del Golf
Club Romanina, quella per il nearest to the pin maschile; Lorenzo Cipelletti del Golf Club Castellina quella per il driving contest maschile.
Per concludere, nell’ennesima prova stagionale della ‘Mid-week Tour’, 18
buche Stableford per categoria unica, il successo ha arriso a Luigi Ottoni
del Golf Club Ponte di Legno.
dr
A
DIT
EN RE
AV
PR BILIA
M
CO MO
IM
...DAL 1975

MEDI
L’esperienza di tre generazioni
per un tocco di personalità
alla vostra casa
E
AZION
dr
GOLF: i risultati delle gare a Ombrianello
www.studiocasacrema.it
TE
ESEDNA
Canottieri Aniene Roma. Sulla carta si tratta di
un altro confronto proibitivo, visto che l’Aniene
può disporre di atleti del calibro di Potito Starace (categoria 1.2) e Simone Bolelli (1.5), oltre a
Cipolla (1.9), Santopadre (2.1), Barbiero (3.1) e
Filippucci (3.1).
Il confronto avrà inizio alle ore 10 con ingresso gratuito consentito fino a un massimo di 200
persone; tante ne può contenere la tribuna che
è stata montata appositamente. All’ingresso occorrerà ritirare un pass per evitare di superare
la capienza consentita. Si giocherà al coperto
sull’erba sintetica e su un solo campo, sul quale è
stata potenziata l’illuminazione.
Il calendario del girone prevede poi altri due
incontri: il 13 novembre Ata Battisti Trento-Tc
Crema e il 20 novembre Tc Castellazzo ParmaTc Crema. Per evitare i playout serve un miracolo. Il regolamento prevede infatti che l’ultima
classificata del girone retroceda subito in serie
A2, mentre la quinta e la sesta classificata disputino i playout. La perdente avrà ancora una
chance di salvezza affrontando una rivale dell’altro girone. Per salvarsi direttamente, il Tc Crema dovrà classificarsi al quarto posto. Impresa
titanica. Adrian Ungur (categoria 1.9), Beppe
Menga (2.1) e Massimo Ocera (2.1), Nicola Remedi (2.3), Michele Bonizzoni (2.7), Armando
Zanotti (3.1) e Fabio Delfini (3.2) sono chiamati
a tentare il miracolo.
CREMA - SABBIONI
CLASSE
ENERGETICA “B”
POSSIBILITÀ ACCOLLO
MUTUO GRATUITO
BILOCALE con box ................................................€ 112 mila
TRILOCALE con cantina e box..............................€ 159 mila
QUADRILOCALE con cantina, box e posto auto ...€ 268 mila
ATTICI con cantina, box e posto auto................€ 295 mila
VILLINI con box doppio .......................................€ 202 mila
VILLE SINGOLE con doppio box
€ 339 mila (offerta valida fino al 30.11.11)
CREMA
Via De Gasperi, 19
0373 200588
S. BERNARDINO
nuovo, classe B
indipendente, 4 vani, doppi servizi, terrazzo
di 100 mq, giardino, taverna di 40 mq.
250 mila €
PER INVESTIMENTO
CASTELNUOVO
monolocale con posto auto di proprietà,
pronto da affittare. 48 mila €
ALLE PORTE DI CREMA: SU LOTTO DI 1.500 MQ CREMA PARROCCHIA S. GIACOMO
VILLA SINGOLA DA RIVISTA
con abitazione tutta su un piano, box doppio
e piscina interrata... DA VEDERE! Info in ufficio
via E. Martini, 24 - CREMA
tel./fax 0373 256945
[email protected]
www.tappezzeriabonizzoni.com
SIGNORILE 3 locali, doppi servizi,
box e cantina. 170 mila €
www.studiocasa.it
visita il nostro sito
Oltre 600 offerte con illustrazioni, fotografie, dati tecnici,
prezzi di vendita a Crema e circondario
Sport 51
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
MOTO CLUB: gita a Perugia, Eurochocolate
P
er una volta, hanno lasciato a casa le loro amate
moto e hanno affrontato un
viaggio in pullman. È ciò che
ha fatto un nutrito gruppo di
soci del Moto Club Crema,
che ha partecipato alla gita di
chiusura delle attività annuali, che ha avuto come meta la
città di Perugia, in occasione
dell’evento Eurochocolate, la
festa del cioccolato che si tiene
ogni anno. Il viaggio in pullman è stato voluto per poter
trascorrere un’intera giornata tutti insieme, in compagnia e in allegria,
e per raccontarsi delle tante avventure in moto compiute durante la
bella stagione. Prima della fine dell’anno, per i centauri cremaschi rimangono in calendario due appuntamenti. Il primo è la cena di fine
anno con premiazioni. Quest’anno, come ormai noto, il consiglio direttivo, presieduto da Emilio Goldaniga, ha deciso di premiare i primi
cinque piloti che nel campionato sociale hanno accumulato il maggior
numero di punti partecipando alle manifestazioni indicate nel calendario. Verso la metà di dicembre, infine, si terrà la tradizionale gita ai
Mercatini di Natale di Merano.
dr
CAMPER: un bellissimo weekend
U
n fine settimana tra arte, cultura, natura e buona cucina. È ciò che
hanno trascorso i 70 soci del Camper Club Crema a Monzambano, graziosa località in provincia di Mantova, città del vino e città
dell’olio, situata lungo la pista ciclabile che collega la città dei Gonzaga
a Peschiera del Garda.
Il motivo di questa gita è stata la tradizionale castagnata. Partiti con
26 mezzi, i camperisti cremaschi hanno sostato per due giorni nell’area
attrezzata e hanno visitato gli interessanti centri della zona, ricchi di
storia e di arte, ma anche di paesaggi naturali apprezzabili. Non è mancato il tempo per la buona cucina e per gustare le specialità lombarde
autunnali (polenta, funghi, salame, castagne e altro ancora) preparate
dalle signore. Anche per questo, il weekend è risultato oltremodo piacevole e ha favorito la socializzazione.
Per gli amanti del camper, anche una buona notizia. Considerato
che il Comune di Crema non ha ancora mantenuto la promessa fatta ai
camperisti di attrezzare per loro un’area di carico e scarico, il Camper
Club Crema ha pensato di rimediare rivolgendosi a un privato cittadino, disponibile ad andare incontro alle loro esigenze. L’area di carico e
scarico verrà probabilmente attrezzata all’interno dell’autolavaggio fai
da te situato nei pressi del rondò del cimitero davanti al Brico Center.
dr
RUGBY
Domenica amara
per Crema
A
ARRIVA IL TERZO KO
di TOMMASO GIPPONI
D
omenica particolarmente
amara per le formazioni del
Crema Rugby Club. La prima
squadra di C Interregionale è
andata incontro alla terza sconfitta consecutiva in questo avvio
di torneo, seconda di fila in casa,
facendosi superare dall’abbordabile Asola per 5-21 (nella foto).
Una partita dove i neroverdi
hanno creato molto ma sbagliato
altrettanto, sin dai primi minuti.
Dopo che i mantovani si erano
portati avanti 3-0 con un piazzazato, Crema aveva una bella
reazione che la portava alla meta
del vantaggio 5-3 con Regazzetti.
Prima della pausa, però, Asola
trovava il modo di portarsi ancora avanti 5-9 con altre due punizioni susseguenti a falli evitabili
della difesa cremasca.
Nella ripresa Crema subiva subito la meta del 5-16 a causa di
una colossale svista difensiva. Il
quindici di Mario Zaini provava
il forcing ma lo faceva in modo
rabbioso e con poco costrutto,
con molte azioni personali invece
che un gioco di squadra.
La tattica non riusciva e Crema si innervosiva, rimediando
un paio di cartellini che l’hanno
costretta per gran parte della ripresa a giocare in inferiorità numerica. Asola ha ringraziato e
senza mostrare nulla di trascendentale è riuscita ad andare in
meta due volte fissando il finale
di 5-21. Per Crema sarebbe forse
bastata una prova con più ordine,
contro un’avversaria che davvero
non è parsa irresistibile, davanti
al proprio pubblico come sempre
numeroso sulla nuova tribuna e
che avrebbe meritato di assistere
a uno spettacolo migliore.
Urge un cambio di rotta, a partire dalla difficile trasferta di oggi
pomeriggio a Gussago. I cremaschi sono scesi in campo con:
Locatelli, Marchesi, Castelli,
Pizzetti G., Loda (9’ Regazzetti),
Crotti A., Crotti P., Frosio, Clunie, Ferri, Guanzini, Fontanella,
Bellissima, Denti, Dovier (10’ st
Pizzetti C.). All. Zaini. Non molte soddisfazioni sono arrivate anche dal settore giovanile neroverde. L’Under 14 è stata sconfitta
in casa per 5-36 dal Metanopoli.
Una gara dominata dai milanesi autori di sei mete contro l’unica cremasca di Viganò.
I neroverdi, che pagano ancora l’inesperienza dei molti nuovi, hanno comunque dimostrato
applicazione e qualche miglioramento nei placcaggi, anche se
ovviamente c’è ancora molto da
lavorare.
Domani il gruppo riposerà,
ma tornerà prontamente in campo nel prossimo fine settimana
col concentramento di Opera,
subito un altro test probante.
Per il Crema sono scesi in
campo Viganò, Borrini, Nichetti
Giorgio, Meleri, Cassaghi, Franceschini, Poggi, Casari, Finardi,
Loria, Piacentini, Silvani, Cremonesi, Doneda, Bonvini, Qallia, Agazzi, Raiano.
Una vera debacle invece per
l’Under 20, superata per 109-0
da un Rovato attualmente irraggiungibile per forza fisica e per
esperienza di gioco. Crema infatti nel suo gruppo ha parecchi
ragazzi che si sono appena avvicinati a questa disciplina, che
contro avversari di questo calibro
hanno potuto metterci solo tanto
impegno.
Una gara mai in discussione
che deve essere archiviata al più
presto, a partire dal prossimo
impegno domani alle 12.30 a Bagnolo Mella contro la Bassa Bresciana. I neroverdi sono scesi in
campo con Gagliardo, De Grazia, Palù, Malvicini, Carrera,
Foltran, Mizzotti, Ursi, Mulazzani, Fedeli, Cremonesi, Brunello, Raimondi, Bianchi, Ghilardi,
Grana, Nahas, Sambusida, Martellosio, Marziano.
L’appuntamento clou del panorama rugbistico cittadino è invece previsto per domani mattina
a partire dalle 10 al campo in via
Toffetti per il primo raduno minirugby della stagione organizzato
dal club neroverde, con in campo
Under 8, 10 e 12 contro diverse
agguerrite avversarie e il solito
prevedibile grandissimo afflusso
di pubblico.
Podismo
Cremona, si corre la 25a
Marcia del Ringraziamento
organizzata dal Gruppo Podistico Cral Sperlari. Partenza
libera dalle ore 8 alle 9 da via
del Sale (Porta Po) con quattro
percorsi a scelta di km 6, 11, 16
e 22. Le iscrizioni si ricevono
anche sul posto prima della
partenza versando euro 2.00
per la sola partecipazione,
euro 3.50 con diritto al premio
costituito da prodotti dolciari
della Sperlari, disponibili per i
primi 800 iscritti partecipanti,
oltre tale numero si accettano
solo iscrizioni semplici. Saranno premiati con trofei e coppe
i gruppi più numerosi sino a
esaurimento del disponibile.
Per informazioni e pre-iscrizioni: Sandro (339.5415038)
e Franco (0372.32190).
La marcia è omologata dal
Comitato di Cremona e valida
per la vidimazione delle tessere. Si rammenta ai gruppi la
presentazione dell’elenco dei
partecipanti all’atto dell’iscrizione. L’incasso andrà a beneficio dell’Associazione Diabetici Cremonesi - Onlus.
* A Treviglio 38a Stra Treviglio., marcia internazionale
non competitiva organizzata
dal Gruppo Sportivo Avis Treviglio e assessorato allo Sport
Città di Treviglio omologata
Fiasp dal Comitato Marce di
Bergamo. Partenza libera dalle
ore 7.30 alle 9 da piazza Cameroni. Quattro percorsi a disposizione di km 7, 15, 21 e 30.
I singoli potranno iscriversi sul
posto sino a 30’ dalla partenza versando euro 1.50; euro
4 con diritto al premio di tre
prodotti Caseari. Per i gruppi
l’iscrizione deve pervenire entro le ore 23 di questa sera (tel.
0363.49720). Trofei e premi a
sorteggio per i 40 gruppi più
numerosi. La manifestazione è
omologata Fiasp dal Comitato
Marce di Bergamo.
a.g.
52
SABATO 5 NOVEMBRE 2011
Scarica

Edizione del 05/11/2011