Dipartimento per la programmazione e la gestione
delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione Generale per gli Affari Internazionali
IL PROGRAMMA
LEONARDO DA VINCI
2007-2013
LEONARDO DA VINCI
PROGRAMME
2007-2013
Volume I
L’Isfol, Ente nazionale di ricerca, opera nel campo della formazione, del lavoro e delle politiche sociali al fine
di contribuire alla crescita dell’occupazione, al miglioramento delle risorse umane, all’inclusione sociale e
allo sviluppo locale. Sottoposto alla vigilanza del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, l’Isfol svolge
e promuove attività di studio, ricerca, sperimentazione, documentazione e informazione, fornendo supporto tecnico-scientifico ai Ministeri, al Parlamento, alle Regioni, agli Enti locali e alle altre istituzioni, sulle
politiche e sui sistemi della formazione e apprendimento lungo tutto l’arco della vita e in materia di mercato del lavoro e inclusione sociale. Fa parte del Sistema statistico nazionale e collabora con le istituzioni
europee. Svolge il ruolo di assistenza metodologica e scientifica per le azioni di sistema del Fondo sociale
europeo ed è Agenzia Nazionale Lifelong Learning Programme, Programma settoriale Leonardo da Vinci.
Isfol is a national research institute operating in the field of vocational training, employment and social
policies, contributing to employment growth, development of competences, social inclusion and local deve­
lopment. Isfol activities are implemented under the supervision of the Ministry of Labour and Social Policies.
Isfol carries out and promotes surveys, research studies, testing, documentation and information ac­
tivities on training, lifelong learning, labour market and social inclusion systems and policies. It provides
expert advice to the Italian Parliament, several Ministries, in particular the Ministry of Labour, as well as
technical assistance (TA) to regional and local Authorities.
Isfol is a member of the National statistical system and it works with several EU institutions. Isfol provides
TA for the implementation of the European Social Fund Systems Actions, and it is the National Agency for
the Lifelong Learning - Leonardo da Vinci sectoral Programme.
Presidente: Pier Antonio Varesi
Direttore Generale: Paola Nicastro
Riferimenti
Corso d’Italia, 33
00198 Roma
Tel. + 39 06854471
Web: www.isfol.it
Dipartimento per la programmazione e la gestione
delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione Generale per gli Affari Internazionali
ISFOL Agenzia Nazionale LLP
Programma settoriale Leonardo da Vinci
IL PROGRAMMA
LEONARDO DA VINCI
2007-2013
Le esperienze di Trasferimento
dell’Innovazione, di Mobilità transnazionale
e di Partenariato Multilaterale a sostegno
delle politiche europee di istruzione
e formazione professionale
ISFOL LLP National Agency
Leonardo da Vinci sectoral Programme
LEONARDO DA VINCI
PROGRAMME
2007-2013
Transfer of Innovation, transnational
Mobility and Multilateral Partnership
projects supporting European vocational
education and training policies
VOLUME I
La pubblicazione “Il Programma Leonardo da Vinci 2007-2013: le esperienze di Trasferimento dell’Innovazione, di Mobilità transnazionale e di Partenariato Multilaterale a sostegno delle politiche europee di
istruzione e formazione professionale” è stato realizzato nell’ambito delle attività del Piano esecutivo di
funzionamento dell’Agenzia Nazionale LLP - Programma settoriale Leonardo da Vinci 2013, finanziato
dall’Isfol, dalla Commissione europea - Direzione Generale Istruzione e Cultura, dal Ministero del Lavoro
e delle Politiche Sociali - Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro e dal Ministero
dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - Direzione Generale per gli Affari Internazionali.
Responsabile dell’Agenzia Nazionale LLP – Programma settoriale Leonardo da Vinci: Anna Sveva Balduini.
Coordinamento del gruppo di lavoro: Valentina Maria Grazia Violi e Francesca Trani.
Gruppo di lavoro dell’Agenzia Nazionale LLP – Programma settoriale Leonardo da Vinci: Simona Alfei,
Rossano Arenare, Bruno Baglione, Laura Borlone, Anna Butteroni, Paola Careddu, Francesca Carta, Isabella
Ciocca, Emanuela Cortese, Sonia Emidi, Arianna Fabrini, Luciano Fiaschetti, Roberta Grisoni, Natalia Guido,
Barbara Marino, Silvia Minneci, Cristina Persechino, Francesca Saraceni e Michela Volpi.
Il volume è a cura di: Valentina Maria Grazia Violi e Francesca Trani.
Sono autori del testo:
Volume I
Anna Sveva Balduini (Introduzione); Rossano Arenare (Cap. 1; Cap. 2; Cap. 8; Cap. 9); Natalia Guido (Cap. 7);
Francesca Trani (Cap. 5); Valentina Maria Grazia Violi (Cap. 3; Cap. 6; Cap. 9); Michela Volpi (Cap. 4).
Volume II
Laura Borlone (Cap. 1; Cap 2; Cap. 3).
La raccolta, normalizzazione e trattamento dei dati sono a cura di: Simona Alfei, Tito Giustozzi e Marilise
Varricchio.
Testo chiuso: dicembre 2013.
Coordinamento editoriale del volume:
Servizio per la comunicazione e divulgazione scientifica (Pierangela Ghezzo).
Copyright (C) [2013] [Isfol]
Quest’opera è rilasciata sotto i termini della licenza Creative Commons Attribuzione – Non Commerciale –
Condividi allo stesso modo 4.0 Italia License.
(https://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/)
Le opinioni espresse in questo lavoro impegnano la responsabilità degli autori e non necessariamente
riflettono la posizione dell’ente
ISBN: 978-88-543-0219-8
LEONARDO DA VINCI
INFOGRAPHIC
1 gennaio 2007
31 dicembre 2013
anni con
7
Leonardo da Vinci
1 January 2007 – 31 December 2013
7 years with Leonardo da Vinci
In Italia In Italy
1390 progetti
projects
Paesi che partecipano al Programma
Countries participating in the Programme
191 Trasferimento
dell’Innovazione
Transfer of Innovation
768 Mobilità
transnazionale
Transnational mobility
431 Partenariati
Multilaterali
Multilateral Partnerships
In Europa
Across Europe
formazione iniziale
20.879 Persone in People
in initial vocational training
sul mercato del lavoro
20.386 Persone disponibili
People available in the labour market
della formazione
5.033 Professionisti
VET professionals
Investimento del Programma
più di € 182.000.000
Programme investment of more than
Index
Foreword10
Introduction14
1.
Analysis Methodology24
2.
Publication structure32
3.The European Programmes for Vocational Education and
Training42
4.Transparency of competences
and qualifications52
4.1 Relevant Transfer of Innovation project info-sheets59
4.2 Relevant Multilateral Partnerships project info-sheets93
5.Quality of Vocational Education
and Training systems140
5.1 Relevant Transfer of Innovation project info-sheets147
5.2 Relevant Multilateral Partnerships project info-sheets185
6.New skills for new jobs244
6.1 Relevant Transfer of Innovation project info-sheets251
6.2 Relevant Multilateral Partnerships project info-sheets307
7.Training of Vocational Education and Training
professionals430
7.1 Relevant Transfer of Innovation project info-sheets437
7.2 Relevant Multilateral Partnerships project info-sheets479
Indice
Premessa11
Introduzione15
1.Nota metodologica25
2.La struttura del volume33
3.
I Programmi europei per l’Istruzione
e la Formazione Professionale43
4.La trasparenza delle competenze
e delle qualificazioni53
4.1 Schede descrittive dei progetti rilevanti di Trasferimento dell’Innovazione59
4.2 Schede descrittive dei progetti rilevanti di Partenariato Multilaterale93
5.La qualità dei sistemi di Istruzione
e Formazione Professionale141
5.1 Schede descrittive dei progetti rilevanti di Trasferimento dell’Innovazione147
5.2 Schede descrittive dei progetti rilevanti di Partenariato Multilaterale185
6.Nuove competenze per nuovi lavori245
6.1 Schede descrittive dei progetti rilevanti di Trasferimento dell’Innovazione251
6.2 Schede descrittive dei progetti rilevanti di Partenariato Multilaterale307
7.La formazione dei professionisti dell’Istruzione e della
Formazione Professionale431
7.1 Schede descrittive dei progetti rilevanti di Trasferimento dell’Innovazione437
7.2 Schede descrittive dei progetti rilevanti di Partenariato Multilaterale479
8.Social Inclusion530
8.1 Relevant Transfer of Innovation project info-sheets539
8.2 Relevant Multilateral Partnerships project info-sheets551
9.New guidance and learning methodologies, tools and
settings632
9.1 Relevant Transfer of Innovation project info-sheets639
9.2 Relevant Multilateral Partnerships project info-sheets655
Bibliografy741
8.L’inclusione sociale531
8.1 Schede descrittive dei progetti rilevanti di Trasferimento dell’Innovazione539
8.2 Schede descrittive dei progetti rilevanti di Partenariato Multilaterale551
9.Nuovi metodi, strumenti e contesti
di orientamento e apprendimento633
9.1 Schede descrittive dei progetti rilevanti di Trasferimento dell’Innovazione639
9.2 Schede descrittive dei progetti rilevanti di Partenariato Multilaterale655
Bibliografia741
Foreword
Over the last decade, the Lisbon-Copenhagen process and the Education and Training
2020 strategic framework, within the Europe 2020 strategy, progressively enhanced
the European cooperation in vocational education and training. The focus on a
strengthened European cooperation in this field aimed at promoting the development
of a knowledge-based economy while making a European area of lifelong learning
a reality, and provided an effective contribution to the several economic and social
challenges that Europe is facing. The Education and Training 2020 framework envisaged, in particular, a further enhancement of the European integration through the
setting of common strategic objectives involving Member States and the definition
of shared measures, common working methods and priority areas agreed for each
programming cycle.
Within the 2007-2013 EU programming period, the Lifelong Learning Programme and, in
particular, the Leonardo da Vinci Sectoral Programme played a crucial role in promoting
both the implementation of European education and training policies and the European cooperation at all levels. The Programme encouraged, in particular, transnational
mobility experiences for professional purposes involving wide target groups, as well as
initiatives envisaging the adaptation, transfer and mainstreaming of best practices in
education and training. Moreover the Programme supported transnational cooperation
initiatives that represented an essential contribution to the promotion of innovative
practices within vocational education and training settings. These initiatives accompanied ongoing political processes, effectively supporting the related policy developments.
The dialogue between policy making, planning and implementation practices gradually
increased, also through the progressively greater consistency of the different Calls for
Proposals with the strategic framework for education and training. In this perspective
the Compendium aims at valorising and disseminating the projects’ outcomes realised
within the Leonardo da Vinci Programme, thus representing both a necessity and an
opportunity. Moreover the aforementioned dissemination activity recalls principles of
transparency, use and sustainability of achieved results that inspire the overall action
of all actors involved.
10
Foreword
Premessa
Il quadro di riferimento UE in materia di istruzione e formazione dell’ultimo decennio,
dall’avvio del processo Lisbona-Copenaghen sino al quadro strategico Istruzione e Formazione 2020 nell’ambito della strategia Europa 2020, consolida progressivamente, in maniera
sempre più incisiva, il valore della cooperazione europea. Puntare sul rafforzamento di tale
processo, favorisce la costruzione di un’economia basata sulla conoscenza e di uno spazio
europeo dell’apprendimento permanente, elementi che contribuiscono a fornire risposte
credibili alle numerose problematiche economiche e sociali che l’Europa sta affrontando.
In particolare, il quadro Istruzione e Formazione 2020, vedendo la definizione di obiettivi
strategici comuni per gli Stati membri, e di misure condivise per il loro raggiungimento, nonché metodi di lavoro comuni che definiscono una serie di settori prioritari per ciascun ciclo
di lavoro periodico, introduce elementi di ulteriore rafforzamento dell’integrazione europea.
Nella fase di programmazione UE 2007-2013, il Programma di Apprendimento Permanente LLP ed in particolare, al suo interno, il Programma settoriale Leonardo da Vinci, hanno rivestito
un’importanza strategica per promuovere l’attuazione delle politiche europee in materia di
istruzione e formazione professionale e la cooperazione europea a tutti i livelli. Ciò è avvenuto
grazie alla realizzazione di iniziative, che hanno sostenuto: la mobilità transnazionale a scopi
professionalizzanti a vantaggio di ampi target di utenti; l’adattamento, il trasferimento ed il
mainstreaming di buone pratiche realizzate nei vari settori dell’istruzione e formazione; la
cooperazione transnazionale, quale leva fondamentale ed insostituibile per la promozione
di prassi innovative in ambito VET. Tali iniziative hanno accompagnato i processi politici
in atto, interpretando, quindi, le evoluzioni in corso. Il dialogo tra livello di policy making,
programmazione e prassi attuativa si è fatto, di volta in volta, più serrato, anche grazie alla
progressiva maggiore aderenza dei differenti “Inviti a presentare proposte” nell’ambito del
Programma, con il quadro di riferimento in materia di istruzione e formazione. In questa
cornice, valorizzare e dare visibilità a quanto realizzato dai progetti finanziati dal dispositivo
Leonardo da Vinci, rappresenta una necessità - ed insieme un’opportunità - a cui, iniziative
come il presente Catalogo di esperienze progettuali, si propongono di rispondere. Tale azione
di promozione richiama, oltretutto, principi quali trasparenza, utilizzabilità e sostenibilità
dei risultati raggiunti, principi che ispirano il complessivo agire dei diversi attori coinvolti.
Premessa
11
The present Compendium was planned and structured on the basis of these considerations,
with a view to enhancing the visibility of results achieved by the Italian decentralised
projects, implemented within the LLP - Leonardo da Vinci Programme (2007-2013) and
offering an overview of all the experiences realised, with the aim of valorising the results
while effectively supporting the transition towards the new Programme for education,
training, youth and sport Erasmus+ 2014-2020.
Dott. Salvatore Pirrone
Dott. Marcello Limina
Director General
Ministry of Labour and Social Policies
Directorate General for Active
and Passive Labour Policies
Director General
Ministry of Education, University and Research
Department for the programming
and management of staff, financial
and technical resources
Directorate General for International Affairs
12
Foreword
Il Catalogo nasce proprio da tali premesse: esso dà merito dei risultati di tutti i progetti a titolarità italiana finanziati nell’ambito del Programma LLP - Leonardo da Vinci
(2007-2013), a valere su tutte le azioni decentrate gestite a livello nazionale, ed offre
inoltre un quadro completo delle esperienze realizzate nel periodo di riferimento, allo
scopo di valorizzare gli esiti, ed al contempo accompagnare il passaggio verso il nuovo
Programma per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport Erasmus+ 2014-2020.
Dott. Salvatore Pirrone
Dott. Marcello Limina
Direttore Generale
Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
Direzione Generale per le Politiche
Attive e Passive del Lavoro
Direttore Generale
Ministero dell’Istruzione,
dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per la programmazione
e la gestione delle risorse umane,
finanziarie e strumentali
Direzione Generale per gli Affari Internazionali
Premessa
13
Introduction
The developments in European policies gradually strengthened the role of Education
and Training in the implementation of the Europe 2020 strategy1, thus highlighting
its vital contribution to an intelligent, sustainable and inclusive growth through the
promotion of the acquisition of skills and competences needed by the European
economy and society to become increasingly competitive and innovative and to
promote social cohesion and inclusion. The open issues, as well as the objectives
defined in the framework of the 2020 strategy, are particularly challenging while
significant progress has already been made, also through the implementation of
the Flagship Initiatives linked to educational and training processes2. European and
national policies for Education and Training gradually focused on strengthening the
links between educational and training environments and the labour market and on
the transparency of competences, increasingly shifting the attention from traditionally recognised educational environments to competences considered as abilities to
use knowledge and skills.
From this point of view the Lifelong Learning Programme, and in particular the
Leonardo da Vinci Sectoral Programme, represented an essential tool in supporting the implementation, through a bottom-up approach, of the above mentioned
European policies on innovation and quality of Education and Training systems. The
Leonardo da Vinci Programme represented an excellent opportunity to modernise
education and training systems, as well as an extraordinary laboratory for innovation through the promotion of initiatives aimed at developing, adapting, testing
and transfer at system level innovative methodologies and tools. The added value
ensured by the Programme may be identified, inter alia, in the identification and
transfer of new pathways and original methods, in the updating of approaches
and in the creation of tools aimed at enhancing the overall quality of systems.
Within some excellent initiatives, these elements became established and sustain1
2
Conclusions of the Council on the role of education and training in implementing the Europe 2020 strategy
(2011/C 70/01).
In particular, Youth on the Move and the Agenda for new skills and new jobs.
14
Introduction
Introduzione
Gli sviluppi delle politiche europee hanno progressivamente rafforzato il ruolo dell’Istruzione e della Formazione nell’attuazione della Strategia Europa 20201, evidenziandone
il contributo fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi di crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, dotando i cittadini delle capacità e delle competenze delle
quali l’economia e la società europea necessitano per essere sempre più competitive
e innovative e per promuovere coesione e inclusione sociale. Le questioni aperte e gli
obiettivi fissati dalla richiamata strategia risultano particolarmente ambiziosi. Alcuni
significativi avanzamenti sono stati già realizzati, anche grazie all’attuazione delle
Iniziative Faro connesse ai processi educativi e formativi2. Progressivamente le policy
europee e nazionali per l’Istruzione e la Formazione si sono concentrate sul rafforzamento dei collegamenti tra ambiti di istruzione e formazione e mondo del lavoro e
sulla leggibilità e trasparenza delle competenze, spostando sempre più l’attenzione
dai contesti di istruzione, tradizionalmente intesi, alle competenze quali capacità di
utilizzare conoscenze e abilità.
In tale panorama il Programma di Apprendimento Permanente, e in particolare il Programma Settoriale Leonardo da Vinci, hanno rappresentato uno strumento fondamentale a supporto dell’implementazione, in una logica bottom-up, delle richiamate politiche
europee per l’innovazione e la qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione. Leonardo
da Vinci ha rappresentato un’opportunità eccezionale per la modernizzazione dei sistemi
educativi e formativi, nonché uno straordinario laboratorio di innovazione attraverso la
promozione di iniziative mirate allo sviluppo, all’adattamento, alla sperimentazione e
alla messa a sistema di metodologie e strumenti innovativi. Il valore aggiunto garantito
dal Programma si è evidenziato, tra l’altro, nell’individuazione e nel trasferimento di
nuovi percorsi e di metodi originali, nell’innovazione degli approcci e nella creazione di
strumenti volti a innalzare la qualità complessiva dei sistemi. Tali elementi sono divenuti, in casi di eccellenza, prassi consolidate e sostenibili, anche grazie alla capacità dei
1
2
Conclusioni del Consiglio sul ruolo dell’istruzione e della formazione nell’attuazione della strategia Europa
2020 (2011/C 70/01).
In particolare Youth on the Move e l’Agenda per nuove competenze e nuovi posti di lavoro.
Introduzione
15
able practices, also thanks to the effort of national Vocational Training contexts to
exploit the results achieved and transfer them to involved systems. Furthermore, the
contribution of the Programme to the development and improvement of the quality
of transnational mobility involving young people and adults may be highlighted
in the strengthening of the synergies between different learning environments
(school, enterprises, society).
As a matter of fact, in the development of the Programme the value of competences acquired in non-formal and informal settings became increasingly evident,
together with their crucial role, not only for individuals, but also to promote the
overall economic growth and, more in general, quality of employment and the
competitiveness of systems. Over the years, the project experiences were required
to respond to new indications such as, first and foremost, the adoption of the
European tools for transparency of qualifications and of learning outcomes, but
also the strengthening of links between education and training systems and the
labour market and the focus on the quality of systems. In particular, the Transfer
of Innovation initiatives encouraged the adaptation and integration of innovative
contents within public or private training systems and among enterprises, on a
national, local, regional or sectoral level. At the same time, Transnational Mobility initiatives provided the opportunity to realize a training placement and/or a
work experience within a business or educational institution located in a different Country. Lastly, since 2008 the range of activities was enriched, envisaging
Multilateral Partnerships, aimed at promoting and developing cooperation on a
national, regional, local or sectoral level among organizations active in Vocational
Education and Training.
The above-mentioned wide range of diversified project experiences highlights the value
of an effective valorisation of the results achieved through the Programme, with regard
to all the initiatives implemented.
With a view to promoting the projects’ results and relevance to the developments
of European Education and Training policies that characterised the last decade,
the publication presents a complete overview of transnational mobility projects,
of initiatives that transferred practices to support the innovation of Education and
Training systems and of the actions of transnational cooperation for the exchange
of best practices implemented within the LLP - Leonardo da Vinci Programme3. The
publication represents a compendium supporting a first evaluation of the Lifelong
Learning Programme as well as a useful information tool to support the new
3
This Catalogue gathers together the project initiatives directly managed by the LLP - Leonardo da Vinci National
Agency (Transfer of Innovation projects, Transnational Mobility, Multilateral Partnerships projects), whereas the
project experiences of Development of Innovation, a measure centrally managed by the European Commission
with the support of the EACEA Executive Agency, are described in the EACEA compendia.
16
Introduction
contesti nazionali di Istruzione e Formazione Professionale di capitalizzare e mettere a
sistema i risultati raggiunti. Si è evidenziato, inoltre, il contributo del Programma allo
sviluppo e al miglioramento della qualità dei processi di mobilità transnazionale dei
giovani e degli adulti, quale elemento di rafforzamento delle necessarie sinergie tra i
diversi contesti di apprendimento (scuola, impresa, società).
Nell’evoluzione del Programma è apparso, difatti, sempre più evidente come le competenze acquisite in contesti non formali e informali giochino un ruolo decisivo, non solo
per gli individui, ma anche per sostenere la crescita complessiva dei contesti produttivi
e, in generale, la qualità del lavoro e la competitività dei sistemi. Negli anni le esperienze progettuali sono state, difatti, chiamate a rispondere a nuove sollecitazioni e tale
riferimento evoca, innanzitutto, l’adozione degli strumenti europei per la trasparenza
delle qualificazioni e dei risultati dell’apprendimento maturato, ma anche le linee di
indirizzo orientate a stimolare i collegamenti tra sistemi di istruzione e formazione e
mondo del lavoro, nonché la qualità dei sistemi stessi. Nello specifico, le esperienze
di Trasferimento dell’Innovazione hanno promosso l’adattamento e l’integrazione di
contenuti innovativi all’interno dei sistemi pubblici e privati di formazione e al sistema
delle imprese, a livello nazionale, locale, regionale e settoriale. Le iniziative di Mobilità
transnazionale hanno, parallelamente, offerto la possibilità di realizzare periodi di formazione e/o esperienze di lavoro in un’impresa o in un istituto di formazione sito in un
Paese diverso da quello di provenienza. Il quadro delle attività realizzate si è arricchito,
infine, a partire dal 2008, grazie alle iniziative di Partenariato Multilaterale, orientate
alla promozione e allo sviluppo di attività di cooperazione, a livello nazionale, regionale,
locale o settoriale, tra organismi che, a diverso titolo, operano in ambito VET.
A fronte di un quadro così ricco di esperienze diversificate si è ritenuto, pertanto, essenziale capitalizzare quanto realizzato dal Programma, con riferimento a tutto l’insieme
delle esperienze progettuali finanziate nel periodo 2007-2013.
Al fine di valorizzare i risultati e gli ambiti di rilevanza delle iniziative finanziate rispetto agli sviluppi delle politiche educative e formative dell’Unione Europea dell’ultimo
decennio, la pubblicazione presenta, quindi, la panoramica completa delle esperienze
di mobilità transnazionale, di trasferimento di prassi a supporto dell’innovazione dei
sistemi di istruzione e formazione e di cooperazione transnazionale per lo scambio di
buone pratiche realizzate nell’ambito del Programma LLP - Leonardo da Vinci3. La pubblicazione rappresenta un compendium a supporto di una prima valutazione dei risultati
del Programma Lifelong Learning e costituisce un’utile fonte conoscitiva a sostegno
della nuova programmazione 2014-2020. Al fine di evidenziare la stretta relazione tra
3
Il presente Catalogo raccoglie l’insieme delle iniziative progettuali di diretta gestione dell’Agenzia Nazionale LLP - Leonardo da Vinci (Progetti di Trasferimento dell’Innovazione, Mobilità transnazionale, Partenariati
multilaterali), mentre le esperienze progettuali di Sviluppo dell’Innovazione, misura gestita centralmente dalla
Commissione Europea con il supporto dell’Agenzia Esecutiva EACEA, sono descritte nei compendia realizzati
dall’EACEA.
Introduzione
17
programming for 2014-2020. With the specific aim of highlighting the close link
between the project initiatives developed and the underlying political strategies,
the publication presents both Transfer of Innovation and Multilateral Partnerships
projects through info-sheets organised according to their common relevance to
priority areas of the EU agenda on Education and Training (Volume I). The relevant
project info-sheets are, therefore, organised into 6 thematic areas representing, in
brief, the main lines of action implemented through the different Calls for Proposals (commonly referred to as Calls) of the LLP - Leonardo da Vinci Programme, as
listed below:
-- Transparency of competences and qualifications4;
-- Quality of Education and Vocational Training systems5;
-- New skills for new jobs6;
-- Training of Vocational Education and Training professionals7;
-- Social inclusion8;
-- New guidance and learning methodologies, tools and settings9.
The thematic areas represent a synthesis aimed at highlighting the common issues
characterising the development of the Leonardo da Vinci Programme in the period
2007-2013, supporting the evolution of the more strategic European policies. Each
thematic area is introduced by a brief analysis of both the evolution of the relevant
European policies and the priorities of the related Calls for proposals. The Transnational
Mobility initiatives funded from 2007 to 2013 are presented through info-sheets, organised in three areas corresponding to the action target groups (Volume II). As a matter
of fact, beneficiaries represent the distinctive feature characterising the planning and
implementation of mobility experiences, as well as a benchmark to analyse the success of these initiatives, in terms of competences acquired and employment outcomes.
Furthermore, this choice corresponds to the specific features of the Mobility action,
which represents a priority area of EU intervention.
Moreover, the Compendium, as a whole, provides a complete overview of implemented
initiatives, useful for the organisations interested in developing future projects, through
4
5
6
7
8
9
Call 2007 priority 4 and priority 5; Call 2008 priority 3; Call 2009 priority 1; Call 2010 priority 1; Call 2011
priority 5; Call 2012 priority 5; Call 2013 priority 4.
Call 2007 priority 1; Call 2008 priority 2; Call 2009 priority 2; Call 2010 priority 2; Call 2011 priority 6; Call 2012
priority 6; Call 2013 priority 5.
Call 2008 priority 4; Call 2009 priority 4; Call 2010 priority 3; Call 2011 priority 1, priority 3 and priority 4; Call
2012 priority 1, priority 3 and priority 4; Call 2013 priority 1 and priority 3
Call 2007 priority 2; Call 2008 priority 1; Call 2009 priority 3; Call 2010 priority 4; Call 2011 priority 2; Call 2012
priority 2; Call 2013 priority 2.
Call 2008 priority 5; Call 2009 priority 5; Call 2013 priority 6.
Call 2007 priority 3; Call 2008 priority 6.
18
Introduction
le iniziative progettuali realizzate e le sottostanti strategie politiche, la pubblicazione
presenta le iniziative progettuali di Trasferimento dell’Innovazione e di Partenariato
Multilaterale attraverso schede descrittive organizzate in base alla loro comune rilevanza
rispetto ad alcune aree prioritarie dell’agenda comunitaria in materia di istruzione e
formazione (Volume I). Le relative schede descrittive sono state, quindi, raggruppate in
6 aree tematiche attraverso le quali si sono intese rappresentare, in estrema sintesi, le
principali linee di intervento esplicitate attraverso i diversi Inviti a presentare proposte
(più comunemente indicati come Bandi) del Programma LLP – Leonardo da Vinci, di
seguito elencate:
-- Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni4;
-- Qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale5;
-- Nuove competenze per nuovi lavori6;
-- Formazione dei professionisti dell’Istruzione e della Formazione Professionale7;
-- Inclusione sociale8;
-- Nuovi metodi, strumenti e contesti di orientamento e apprendimento9.
Tali aree rappresentano il risultato di un esercizio di sintesi, mirato a riportare a omogeneità l’evoluzione dei Bandi che hanno caratterizzato lo sviluppo del Programma
Leonardo da Vinci nel periodo 2007-2013, accompagnando l’evolversi delle politiche
Europee più strategiche. Ciascuna area tematica è introdotta da una breve analisi
dell’evoluzione delle politiche comunitarie rilevanti e delle priorità nei Bandi del periodo di riferimento. Per quanto concerne le iniziative di Mobilità transnazionale si è
ritenuto maggiormente efficace presentare l’articolazione dei progetti finanziati nel
periodo 2007-2013 per macrocategorie di destinatari di tale azione (Volume II). Difatti, i
destinatari rappresentano il fulcro rispetto al quale le esperienze di mobilità sono state
progettate e realizzate e costituiscono un punto di riferimento per l’analisi del successo
di tali esperienze, in termini di competenze acquisite e di potenzialità occupazionali.
Inoltre, tale scelta risponde, di fatto, alla specificità dell’azione che rappresenta di per
sé un ambito prioritario di intervento dell’Unione.
La raccolta nel suo complesso intende, infine, offrire una panoramica utile agli organismi interessati a sviluppare nuove esperienze progettuali, affinché abbiano visibilità di
4
5
6
7
8
9
Bando 2007 priorità 4 e priorità 5; Bando 2008 priorità 3; Bando 2009 priorità 1; Bando 2010 priorità 1; Bando
2011 priorità 5; Bando 2012 priorità 5; Bando 2013 priorità 4.
Bando 2007 priorità 1; Bando 2008 priorità 2; Bando 2009 priorità 2; Bando 2010 priorità 2; Bando 2011 priorità
6; Bando 2012 priorità 6; Bando 2013 priorità 5.
Bando 2008 priorità 4; Bando 2009 priorità 4; Bando 2010 priorità 3; Bando 2011 priorità 1, priorità 3 e priorità
4; Bando 2012 priorità 1, priorità 3 e priorità 4; Bando 2013 priorità 1 e priorità 3.
Bando 2007 priorità 2; Bando 2008 priorità 1; Bando 2009 priorità 3; Bando 2010 priorità 4; Bando 2011 priorità
2; Bando 2012 priorità 2; Bando 2013 priorità 2.
Bando 2008 priorità 5; Bando 2009 priorità 5; Bando 2013 priorità 6.
Bando 2007 priorità 3; Bando 2008 priorità 6.
Introduzione
19
the presentation of both the results of testing activities carried out and the outcomes
in terms of new tools and approaches. As a result the publication highlights the spaces
for innovation open to the initiatives to be implemented within the new Programme
for education, training, youth and sport, Erasmus+10. The wealth of knowledge and experiences, developed through the Programme, is therefore widely valorised, enhancing
its visibility and accessibility, thus providing a fertile ground for the implementation
of further initiatives aimed at maximising the impact, effectiveness and sustainability
of previous results.
Anna Sveva Balduini
Director
LLP National Agency
Leonardo da Vinci sectoral Programme
10
Regulation (UE) n. 1288/2013 of the European Parliament and of the Council of 11 December 2013 establishing “Erasmus+”: the Union programme for education, training, youth and sport and repealing Decisions n.
1719/2006/CE, n. 1720/2006/CE and n. 1298/2008/CE.
20
Introduction
quanto il dispositivo ha già finanziato, dei risultati delle sperimentazioni condotte, degli
esiti in termini di nuovi strumenti e approcci e, conseguentemente, degli ulteriori spazi
che si aprono alle iniziative da mettere in atto nella cornice del nuovo Programma per
l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport, Erasmus+10. Il significativo capitale
di conoscenze ed esperienze prodotto dal Programma trova, quindi, massima visibilità
e fruibilità, e rappresenta una base fertile da cui ripartire per potenziare l’impatto delle
azioni e massimizzare l’efficacia e la sostenibilità di quanto realizzato.
Anna Sveva Balduini
Direttore
Agenzia Nazionale LLP
Programma settoriale Leonardo da Vinci
10
Regolamento (UE) n. 1288/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio dell’11 dicembre 2013 che istituisce
“Erasmus+”: il programma dell’Unione per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport e che abroga le
decisioni n. 1719/2006/CE, n. 1720/2006/CE e n. 1298/2008/CE.
Introduzione
21
Fig. 1 Distribuzione dei progetti per regione di provenienza del beneficiario
Distribution of projects by region of the beneficiary
Fonte: Isfol - Agenzia Nazionale LLP - Programma settoriale Leonardo da Vinci
Source: Isfol - LLP National Agency - Leonardo da Vinci sectoral Programme
22
Introduction
Nota metodologica
Analysis Methodology
1. Analysis Methodology
The Leonardo da Vinci Programme has always promoted actions strongly linked to
the key European policies in the field of education and vocational training. During
the years taken into consideration by the current Compendium (2007–2013), the
different Calls for proposals focused on several topics linked to the development of
these policies. The analysis carried out aims at presenting thoroughly the different
project initiatives funded through the Programme and, therefore, at valorising the
experiences realised.
The initiatives taken into consideration, funded by the Lifelong Learning - Leonardo
da Vinci Sectoral Programme, were implemented within the Programme’s three decentralised Actions: transnational Mobility, Multilateral partnerships and Transfer of
Innovation Multilateral projects.
The work was carried out according to the following methodology:
-- analysis of relevant vocational education and training European policies;
-- analysis of the Leonardo da Vinci Programme official documentation and, in particular, the Calls for proposals published during the reference period;
-- analysis of the project info-sheets concerning the initiatives financed by the Leonardo da Vinci Sectoral Programme in relation to Mobility Actions, Multilateral
Partnerships and Transfer of Innovation Multilateral projects;
-- clustering of Mobility projects, based on the three target groups envisaged by the
Programme: 1. People in initial vocational training (IVT); 2. People available on the
labour market (PLM); 3. VET professionals (VETPRO);
-- clustering of the Multilateral Partnerships and Transfer of Innovation Multilateral
projects into six main thematic areas:
• Transparency of competences and qualifications;
• Quality of vocational education and training systems;
• New skills for new jobs;
• Training of VET professionals;
24
1. Analysis Methodology
1. Nota metodologica
Il Programma Leonardo da Vinci sin dalla sua nascita ha promosso interventi connessi
alle principali politiche comunitarie in materia di istruzione e formazione professionale.
Nel corso degli anni presi in considerazione dalla presente analisi (2007–2013), i diversi
Inviti a presentare proposte hanno dedicato grande attenzione a varie tematiche connesse
allo sviluppo di tali politiche. Il lavoro di ricognizione e di approfondimento tematico, di
seguito presentato, nasce dalla necessità di render conto delle diverse iniziative progettuali
finanziate a valere sul Programma e, quindi, capitalizzare le esperienze realizzate.
Le iniziative prese in considerazione sono state finanziate dal Programma di Apprendimento Permanente - Programma Settoriale Leonardo da Vinci e implementate nell’ambito di tre diverse Azioni decentrate del Programma: Mobilità transnazionale, Partenariati
multilaterali e Progetti multilaterali di Trasferimento dell’Innovazione.
Il lavoro, nel suo complesso, è stato effettuato secondo la seguente metodologia:
-- analisi delle rilevanti politiche comunitarie in materia di istruzione e formazione
professionale;
-- lettura della documentazione ufficiale del Programma Settoriale Leonardo da Vinci e,
in particolare, degli Inviti a presentare proposte pubblicati nel periodo di riferimento;
-- analisi delle schede descrittive dell’insieme dei progetti finanziati dal Programma
Settoriale Leonardo da Vinci a valere sulle Azioni Mobilità, Partenariati multilaterali
e Progetti multilaterali di trasferimento dell’innovazione;
-- clusterizzazione dei progetti riferiti all’Azione Mobilità sulla base delle tre macrocategorie di
destinatari previsti dal Programma: 1. Persone in formazione professionale iniziale (IVT); 2.
Persone disponibili nel mercato del lavoro (PLM); 3. Professionisti del settore VET (VETPRO);
-- clusterizzazione dei progetti riferiti alle Azioni Progetti multilaterali di trasferimento dell’innovazione e Partenariati multilaterali sulla base di sei principali aree tematiche di riferimento:
• Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni;
• Qualità dei sistemi di istruzione e formazione professionale;
• Nuove competenze per nuovi lavori;
• Formazione dei professionisti dell’IFP;
1. Nota metodologica
25
• Social inclusion;
• New guidance and learning methodologies, tools and settings;
-- quantitative analysis of selected initiatives, in particular:
• processing and analysis of quantitative data regarding the different thematic areas;
• processing and analysis of quantitative data regarding the national territory;
• for each thematic area: processing and analysis of quantitative data concerning
the selected projects divided by year and by thematic area.
It is important to notice that, at present, while the financial resources are assigned to
the three above-mentioned Actions, the project initiatives funded in 2011, 2012 and
2013 are still ongoing. Therefore, in relation to these last three years, some differences may occur between information provided in the project info-sheets and actual
implementation results.
26
1. Analysis Methodology
• Inclusione sociale;
• Nuovi metodi, strumenti e contesti di orientamento e apprendimento;
-- ricognizione e analisi quantitativa delle iniziative selezionate, in particolare:
• elaborazione e analisi di dati quantitativi riguardanti le diverse aree tematiche;
• elaborazione e analisi di dati quantitativi riferiti al territorio nazionale;
• per ogni area tematica: elaborazione ed analisi di dati quantitativi riguardanti
i progetti selezionati suddivisi per annualità e per area tematica.
Appare utile precisare che alla data della redazione del seguente documento le risorse finanziarie destinate alle suddette tre Azioni sono state tutte impegnate, mentre risultano
ancora in fase di sviluppo le iniziative progettuali finanziate a valere sulle annualità 2011,
2012 e 2013. Per queste ultime tre annualità, quindi, potrebbero verificarsi scostamenti
tra quanto indicato nelle schede di sintesi e gli effettivi dati attuativi.
1. Nota metodologica
27
28
1. Analysis Methodology
2008
2009
2010
2011
2012
2013
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orientamento e apprendimento / New methods, tools and contexts for guidance and learning
Nuove competenze per nuovi lavori / New skills for new jobs
2007
Inclusione sociale / Social inclusion
Qualità dei sistemi IFP / Quality of VET systems
Fonte: Isfol - Agenzia Nazionale LLP - Programma settoriale Leonardo da Vinci
Source: Isfol - LLP National Agency - Leonardo da Vinci sectoral Programme
0
5
10
15
20
25
30
35
40
Formazione dei professionisti dell'IFP / Training of VET professionals
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni / Transparency of competences and qualifications
Fig. 2 Distribuzione dei progetti per annualità e per aree tematiche (TOI e Partenariati)
Distribution of projects by year and thematic area (TOI and Partnerships)
1. Nota metodologica
29
2007
2008
2009
2010
Fonte: Isfol - Agenzia Nazionale LLP - Programma settoriale Leonardo da Vinci
Source: Isfol - LLP National Agency - Leonardo da Vinci sectoral Programme
0
10
20
30
40
50
60
70
80
2011
2012
2013
Persone in formazione professionale iniziale / People in initial vocational training
Persone disponibili sul mercato del lavoro / People in the labour market
Professionisti dell'istruzione e della formazione professionale / Professionals in vocational education and training
Fig. 3 Distribuzione dei progetti approvati per misura e per annualità (Progetti Mobilità)
Distribution of approved projects by action and year (Mobility projects)
30
1. Analysis Methodology
2007
2008
2009
2010
Fonte: Isfol - Agenzia Nazionale LLP - Programma settoriale Leonardo da Vinci
Source: Isfol - LLP National Agency - Leonardo da Vinci sectoral Programme
0
10
20
30
40
50
60
70
80
2011
2012
2013
Persone in formazione professionale iniziale / People in initial vocational training
Persone disponibili sul mercato del lavoro / People in the labour market
Professionisti dell'istruzione e della formazione professionale / Professionals in vocational education and training
Fig. 4 Distribuzione dei partecipanti per misura e per annualità (Progetti Mobilità)
Distribution of participants by action and year (Mobility projects)
La struttura del volume
Publication structure
2. Publication structure
The publication aimed at promoting the visibility to the project initiatives funded within
the three decentralised Actions of the Leonardo da Vinci Sectoral Programme (Transfer
of Innovation Multilateral Projects, Transnational Mobility and Multilateral Partnerships)
during the seven years characterising the 2007-2013 programming period.
The compendium, which is divided into two volumes in a boxed set, includes summaries
of all the project initiatives that promoted transnational mobility of individuals, the
establishment of multilateral partnerships and the transfer of innovation and quality
within the framework of education and vocational training systems during the period
considered.
With a view to encouraging the valorisation of the initiatives as well as their widest
dissemination, the catalogue was created in a bilingual version: Italian and English
with facing pages.
Moreover the project info-sheets were tailored to each Action, in relation to the specific
features in terms of objectives, activities and results.
The compendium also features a DVD, including both the e-book version of the catalogue and the projects database.
A brief introduction to the 2 volumes is provided below, in order to simplify the identification and analysis of available information.
VOLUME n. 1
The first volume includes the project initiatives concerning both the following Actions:
-- Transfer of Innovation Multilateral Projects
-- Multilateral Partnerships.
In consideration of the aims and objectives of the Actions, the relevant project infosheets are gathered into six thematic areas corresponding to the main fields of intervention that characterised the Calls for Proposals. Each thematic area features a brief
introduction.
32
2. Publication structure
2. La struttura del volume
Il principale scopo di questo lavoro è stato quello di dare visibilità alle diverse esperienze progettuali finanziate nell’ambito delle tre Azioni decentrate del Programma
Settoriale Leonardo da Vinci (Progetti Multilaterali di Trasferimento dell’Innovazione,
Mobilità transnazionale, Partenariati Multilaterali) nel corso dei sette anni che hanno
caratterizzato la fase di programmazione 2007-2013.
Il catalogo, strutturato in due volumi raccolti in un unico cofanetto, contiene, quindi,
le schede di sintesi di tutte le iniziative progettuali che hanno promosso la mobilità
transnazionale degli individui, la creazione di partenariati multilaterali e il trasferimento dell’innovazione e della qualità nell’ambito dei sistemi di istruzione e formazione
professionale nel periodo considerato. Nell’ottica di favorire la valorizzazione delle
iniziative, nonché la massima diffusione delle informazioni contenute al suo interno,
il catalogo è stato concepito in versione bilingue: italiano e inglese con testo a fronte.
È utile, inoltre, precisare che la scheda descrittiva di progetto è stata adattata ad ogni
singola Azione nel rispetto di quelle che sono le caratteristiche proprie dell’Azione
stessa in termini di obiettivi, attività e risultati. Al catalogo è allegato, inoltre, un DVD
contenente sia la versione elettronica del catalogo stesso che una banca dati relativa
alle esperienze progettuali. Entrando nel merito dei singoli volumi, al fine di semplificare
la ricerca e l’analisi delle informazioni contenute al loro interno, di seguito si riporta
una breve introduzione alla lettura.
VOLUME n. 1
Il primo volume raccoglie le iniziative progettuali riferite alle Azioni:
-- Progetti Multilaterali di Trasferimento dell’Innovazione
-- Partenariati Multilaterali.
Per entrambe queste Azioni, in considerazione delle finalità e degli obiettivi perseguiti,
le schede descrittive dei progetti sono state raccolte in sei aree tematiche identificative delle principali linee di intervento che hanno caratterizzato gli Inviti a presentare
proposte europei. Ogni area tematica è presentata da una sintetica introduzione.
2. La struttura del volume
33
The thematic areas are identified by different colours in order to simplify the identification of the field of interest within the volume, and consequently, the identification
of relevant projects.
The six areas, with their corresponding colours, are identified as follows:
1. Transparency of competences and qualifications
Reference colour: red
2. Quality of Vocational Education and Training systems
Reference colour: green
3. New skills for new jobs
Reference colour: orange
4. Training for VET professionals
Reference colour: purple
5. Social inclusion
Reference colour: yellow
6. New guidance and learning methodologies, tools and settings
Reference colour: blue.
The information regarding each project funded within the two Actions are presented
in an info-sheet including:
-- acronym and project title (TOI and Partnerships);
-- project identification number (TOI and Partnerships);
-- beneficiary’s contact details (TOI and Partnerships);
-- list of partner organisations. The organisations are collected according to the
Country, firstly Italian organisations followed by the other partner organisations,
divided by Country, and following the alphabetical order of the Country; within
each Country the organisations are grouped following the alphabetical order of
the organisation name (TOI and Partnerships);
-- European priority (TOI);
-- relevant thematic area (TOI and Partnerships);
-- additional thematic area promoted by the project (TOI and Partnerships);
-- economic sector involved (TOI and Partnerships);
-- project beneficiaries (TOI and Partnerships);
-- project summary (TOI and Partnerships).
34
2. Publication structure
Per permettere l’immediata individuazione dell’area interessata all’interno del volume
e, di conseguenza, dei progetti che hanno promosso interventi connessi alla tematica
stessa, a ognuna di esse è stato attribuito un colore diverso.
Le sei aree, con i relativi colori, sono così individuate:
1. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
Colore di riferimento: rosso
2. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione professionale
Colore di riferimento: verde
3. Nuove competenze per nuovi lavori
Colore di riferimento: arancione
4. La formazione dei professionisti dell’istruzione e della formazione professionale
Colore di riferimento: viola
5. L’inclusione sociale
Colore di riferimento: giallo
6. Nuovi metodi, strumenti e contesti di orientamento ed apprendimento
Colore di riferimento: blu
Le informazioni relative a ogni progetto finanziato nell’ambito delle due Azioni sono
contenute in una scheda descrittiva contenente:
-- il titolo dell’iniziativa, preceduto dall’acronimo (TOI e Partenariati);
-- il numero identificativo del progetto (TOI e Partenariati);
-- i riferimenti dell’organismo beneficiario (TOI e Partenariati);
-- gli organismi partner dell’iniziativa. Gli organismi sono raggruppati in base al Paese
di appartenenza. Sono indicati prima gli organismi italiani e, a seguire, gli altri
organismi in ordine alfabetico di Paese. Con riferimento al medesimo Paese gli
organismi sono indicati in ordine alfabetico con riferimento alla denominazione
dell’organismo stesso (TOI e Partenariati);
-- la priorità europea (TOI);
-- l’area tematica di riferimento (TOI e Partenariati);
-- eventuali altre aree tematiche sulla quali il progetto ha prodotto un impatto (TOI
e Partenariati);
-- il settore produttivo all’interno del quale il progetto si colloca (TOI e Partenariati);
-- i destinatari dell’iniziativa (TOI e Partenariati);
-- la sintesi del progetto (TOI e Partenariati).
2. La struttura del volume
35
VOLUME n. 2
The second volume provides information regarding all the projects funded within the
transnational Mobility of individuals Action.
The project info-sheets are gathered on the basis of the projects’ target groups. Each
area features a brief introduction.
The thematic areas are identified by different colours in order to simplify the identification of the field of interest within the volume, and consequently, the identification
of relevant projects.
The three target groups, with their corresponding colours, are identified as follows:
1. People in initial vocational training (IVT)
Reference colour: Light blue
2. People available on the labour market (PLM)
Reference colour: Pink
3. Vocational Education and Training professionals (VETPRO)
Reference colour: Bright green
The project info-sheets include the following information:
-- project title;
-- project identification code;
-- beneficiary organisation’s contact details;
-- placements divided by Country (information is given regarding the destination
Country, the number of participants, the duration of the placement abroad provided in weeks; for example, the indication “ES-Spain => 16Participants - 2Weeks”
indicates 16 participants in Spain (ES-Spain) for a placement of 2 weeks);
-- number of placements;
-- educational fields;
-- target group;
-- project summary.
DVD
The DVD, attached to Volume I, includes:
-- an electronic version of the catalogue (e-book);
-- a database including the key information concerning the project experiences;
The DVD is accessible on any PC or Notebook featuring the technical specifications
indicated.
36
2. Publication structure
VOLUME n. 2
Il secondo volume fornisce le informazioni riferite all’insieme dei progetti finanziati
nell’ambito dell’Azione Mobilità transnazionale degli individui.
In questo caso, le schede descrittive dei progetti sono state raccolte sulla base della
macrocategoria di destinatari sui quali il progetto è intervenuto. Ogni macrocategoria
è presentata da una sintetica introduzione.
Per permettere l’immediata individuazione della macrocategoria di interesse all’interno
del volume e, quindi, dei progetti che hanno promosso la mobilità transnazionale di
quella tipologia di destinatari, a ognuna di esse è stato attribuito un colore diverso.
Le tre macrocategorie, con i relativi colori, sono:
1. Persone in formazione professionale iniziale (IVT)
Colore di riferimento: Azzurro
2. Persone disponibili nel mercato del lavoro (PLM)
Colore di riferimento: Fucsia
3. Professionisti del settore VET (VETPRO)
Colore di riferimento: Verde brillante
Per ogni progetto finanziato nell’ambito dell’Azione viene presentata una scheda descrittiva contenente le seguenti informazioni:
-- il titolo dell’iniziativa;
-- il codice identificativo del progetto;
-- i riferimenti dell’organismo beneficiario;
-- i tirocini per Paese (vengono fornite informazioni relativamente al Paese di destinazione, al numero delle persone che hanno beneficiato della mobilità e al periodo
di permanenza all’estero in settimane; ad esempio, la specifica “ES-Spain => 16
Participants - 2 Weeks” indica che 16 persone si sono recate in Spagna (ES-Spain)
a svolgere un tirocinio di 2 settimane);
-- il numero totale dei tirocini previsti dal progetto;
-- l’ambito formativo;
-- i destinatari della mobilità;
-- la sintesi del progetto.
DVD
Il DVD, allegato al Volume I, contiene:
-- una versione elettronica del catalogo (e-book);
-- una banca dati che raccoglie le principali informazioni riferite a tutte le esperienze
progettuali realizzate;
È leggibile da qualsiasi PC o Notebook che abbia le caratteristiche richieste.
2. La struttura del volume
37
E-book
The advantages ensured by the electronic version are well-known, ranging from practical
reasons such as, for example, the possibility to easily carry the device, the adaptability
of the text (the characters can be enlarged or reduced while reading), to more operative
advantages such as, for instance, the possibility to easily search for a term of interest
(such as, social inclusion, ICT, etc.), copying parts of the text to another file, printing
all or part of the text, and so on.
Further advantages are provided by the possibility to access the e-book locally (once
the e-book is downloaded on a PC). Moreover the file may be downloaded on a tablet
or a similar device to use all the functions ensured by the Adobe Reader programme
such as, for instance, the possibility to highlight parts of text of interest11.
Also the e-book is bilingual.
Projects database
The projects database gathers useful information regarding all the projects implemented
within the three different Actions of the Leonardo da Vinci Programme 2007-2013.
A search engine enables the quick identification of relevant information through the
selection of the search criteria available.
The project database is also bilingual.
11
The different Adobe Reader versions provide different functions. The X version or further Adobe Reader version
are recommended for optimal use.
38
2. Publication structure
E-book
I vantaggi di avere a disposizione l’opera completa in formato elettronico sono noti.
Si va da vantaggi di carattere pratico, quali, ad esempio, la trasportabilità del dispositivo,
l’adattabilità della formattazione (è possibile ingrandire o ridurre i caratteri nel corso
della lettura), a vantaggi maggiormente operativi, ad esempio, la possibilità di effettuare
una ricerca rapida di termini di particolare interesse (quali, inclusione sociale, TIC, ecc.),
copiare parti di testo in un altro file, stampare tutto o parte del testo, e così via.
Ulteriori vantaggi sono conseguenti all’apertura dell’e-book in locale (quindi a seguito
del salvataggio dell’e-book su un PC). Oltre alla conseguente possibilità di copiare il
file, ad esempio su un tablet, o altro dispositivo analogo, è possibile effettuare tutte le
operazioni che sono permesse dal programma Adobe Reader, compresa, ad esempio,
la possibilità di procedere all’evidenziazione di parti di testo di particolare interesse11.
Anche l’E-book è stato realizzato in versione bilingue.
Banca dati dei progetti
La banca dati dei progetti raccoglie una serie di informazioni utili riferite a tutti i progetti
realizzati nell’ambito delle tre diverse Azioni del Programma Leonardo da Vinci 2007-2013.
Grazie a un motore di ricerca vi è la possibilità d’individuare celermente le informazioni
maggiormente interessanti mediante la selezione di una serie di variabili chiave predefinite.
Anche la banca dati dei progetti è stata realizzata in versione bilingue.
11
Le funzionalità offerte da Adobe Reader dipendono dalla versione utilizzata. Si consiglia di utilizzare la versione
X o superiore.
2. La struttura del volume
39
I Programmi europei per l’Istruzione
e la Formazione Professionale
The European Programmes
for Vocational Education and Training
3. The European Programmes for Vocational
Education and Training
The economic and social developments that characterised Europe in the last decade
progressively highlighted the need for a European dimension of education and training.
The transition towards a knowledge-based economy, supporting a sustainable economic growth and characterised by more and better jobs and greater social cohesion,
brought about new challenges for the development of the competences required by
the labour market. The European integration process was characterised by an increasing
awareness of the value of a skilled workforce for Europe’s growth and prosperity, while
European policies for vocational education and training became an essential tool to
foster economic growth and social cohesion, as key elements guiding the actions to
promote employability and career development for all citizens. From this point of view
the first Leonardo da Vinci Programme, which ran from 1995 to 199912, represented
an effort to promote the development of innovative policies and actions in the vocational training sector across EU Member States13. The Programme integrated European
earlier actions14 and, from this point of view, it brought about the challenge to achieve
a comprehensive coherent intervention, characterised by a more focused approach
towards the development of a European training policy. Moreover since the beginning
the Programme represented an actual vocational training innovation lab, allowing all
stakeholders involved to strengthen the actions carried out at a national level through the exchange of experiences and the definition of innovative tools, methods and
approaches. In this phase the Programme featured transnational Pilot Projects, aimed
at fostering quality and innovation in vocational training through the development
of tangible results, as well as transnational placements and exchange programmes
promoting mobility at European level, for the development of competences through
12
13
14
Decision n. 94/819/EEC of the European Council dated 6 December 1994.
Final report on the implementation of the first phase of the Leonardo da Vinci Community action programme
(1995-1999) - COM (2000) 863, definitive, of 22 December 2000.
The Leonardo da Vinci Programme included strategic elements of previous Programmes such as Force (for the
development of continuous vocational training), Eurotechnet (promoting innovation in training) as well as
PETRA (for initial vocational training), Comett (for the cooperation between universities and enterprises) and
a part of the Language Programme actions (for the promotion of language competences).
42
3. The European Programmes for Vocational Education and Training
3. I Programmi europei per l’Istruzione
e la Formazione Professionale
Gli sviluppi economici e sociali che hanno caratterizzato l’Europa nell’ultimo decennio, hanno
progressivamente evidenziato la necessità di una dimensione Europea dell’Istruzione e della
Formazione. La transizione verso una economia basata sulla conoscenza, in grado di sostenere
una crescita economica sostenibile, caratterizzata da maggiori e migliori posti di lavoro e da
maggiore coesione sociale, ha portato con sé nuove sfide per lo sviluppo delle competenze
richieste dal mercato del lavoro. La crescente consapevolezza che la prosperità dell’Unione
Europea dipende anche dalle competenze della sua forza lavoro ha accompagnato il processo
d’integrazione europea. Conseguentemente le politiche europee per l’istruzione e la formazione
professionale sono divenute uno strumento essenziale per la promozione della crescita economica e della coesione sociale, quali elementi chiave per la definizione di azioni a supporto
dell’occupabilità e dello sviluppo dei percorsi di carriera. In tale ottica il Programma Leonardo
da Vinci, al suo esordio con la programmazione 1995-199912, ha rappresentato il principale
strumento di stimolo all’attuazione di una politica europea della formazione13. L’integrazione
con i precedenti dispositivi europei14, che ha caratterizzato la nascita del Programma Leonardo
portava, difatti, con sé la sfida di garantire un quadro coerente e un approccio più mirato a
supporto dello sviluppo di una politica della formazione di livello europeo. Già dalla sua prima
fase e progressivamente nelle successive programmazioni, il Programma si è caratterizzato
come un vero e proprio laboratorio di innovazione nell’ambito della formazione professionale,
consentendo ai vari attori coinvolti di potenziare le azioni realizzate a livello nazionale attraverso
lo scambio di esperienze e la definizione di strumenti, metodi e approcci innovativi. In tale fase
il Programma prevedeva Progetti Pilota transnazionali, volti al miglioramento della qualità e
all’innovazione nella formazione professionale attraverso la realizzazione di risultati tangibili
nonché Programmi transnazionali di placement e scambi per la mobilità in Europa, finalizzati al
12
13
14
Decisione del Consiglio europeo n. 94/819/CEE del 6 dicembre 1994.
Relazione finale sull’attuazione della prima fase del Programma d’azione comunitario Leonardo da Vinci (19951999) - COM(2000) 863 definitivo del 22 dicembre 2000.
Nel Programma Leonardo da Vinci sono confluiti elementi strategici di precedenti programmi quali Programmi
Forca (per lo sviluppo della formazione continua), Eurotecnet (per la promozione dell’innovazione nella formazione) nonché Petra (rivolto alla formazione professionale iniziale), Comett (per la cooperazione tra Università
e imprese) ed una parte delle azioni del Programma Lingua (per la promozione delle competenze linguistiche).
3. I Programmi europei per l’Istruzione e la Formazione Professionale
43
study and work experiences abroad. The Programme also envisaged initiatives promoting
language competences as well as further opportunities focused on the development
of networks promoting the cooperation at European level.
The first phase of the Programme was characterised by significant impacts on the
organizations involved, mainly in terms of support to their internationalisation and
development of their ability to networking. Further positive effects were identified in
relation to the participants in the different initiatives, particularly in terms of development of their specific expertise as well as development of strategic competences.
The mobility initiatives proved to be the actions characterised by the greatest impact
in relation to the individuals involved, opening up the way to a European dimension
of their career development pathways, promoting the development of their social and
language competences as well as of their employability.
Drawing on experience from the first phase, the second Leonardo da Vinci Programme
ran from 2000 to 2006, focusing on the EU Commission’s overall aim to create a “Europe
of knowledge”. In line with the reinforcement of European cooperation in vocational
education and training, promoted by the European Council in Lisbon15 the Programme
promoted the crucial value of high quality education and training as essential elements
to foster growth. Such investment was intended as the most concrete tool to promote
inclusion and social cohesion and to develop the full potential of individuals in terms
of employability, sustaining the competitiveness of the systems. In the same perspective
the actions promoted through the Copenhagen process16, aimed at contributing to the
development of European policies in the VET field through the identification, by the
Members States, of strategic elements like the definition of common priorities, and the
development of shared tools aiming at enhancing the transparency of qualifications
and at promoting transnational mobility. The development of European policies was
progressively supported by the evolution of Community tools specifically devoted to
the improvement of vocational education and training, both supporting strategies of
reform concerning education systems in Member States and promoting the development
of competences matching labour market needs.
In this perspective the European Programmes for the period 2000-2006 were characterised by a strong focus on innovation to meet the challenge to build a Europe
of knowledge. In order to reach these results the Programmes were simplified and
streamlined with a view to meeting the actual needs of beneficiaries. In particular
the Leonardo da Vinci Programme’s priorities were focused on the improvement of
competences as well as on the development of employment prospects of individuals,
15
16
Conclusions of the Presidency of the European Council in Lisbon on 23 and 24 March 2000.
Declaration of the European Ministers of Vocational Education and Training, and the European Commission,
convened in Copenhagen on 29 and 30 November 2002, on enhanced European cooperation in Vocational
Education and Training.
44
3. The European Programmes for Vocational Education and Training
miglioramento delle competenze professionali degli individui attraverso scambi ed esperienze
di lavoro in imprese straniere. Inoltre il dispositivo prevedeva iniziative mirate alla promozione
delle competenze linguistiche nonché ulteriori opportunità, finalizzate a sostenere lo sviluppo di
reti per la cooperazione a livello europeo. Il maggiore impatto di tale prima fase del Programma
ha riguardato, in particolare, le organizzazioni coinvolte, principalmente in termini di supporto
all’internazionalizzazione delle organizzazioni coinvolte e sviluppo della loro capacità di fare rete.
Ma la ricaduta ha riguardato anche i partecipanti alle diverse iniziative, in particolare in termini
di sviluppo di expertise specifiche e di crescita di competenze strategiche. Le iniziative di mobilità sono risultate le azioni caratterizzate dal maggiore impatto rispetto ai singoli beneficiari,
aprendo una dimensione europea ai loro percorsi di sviluppo professionale, promuovendone
lo sviluppo delle competenze sociali e linguistiche e supportandone l’inserimento lavorativo.
A partire dall’esperienza della prima fase, il successivo Programma Leonardo da Vinci relativo al periodo 2000-2006 è stato focalizzato sull’obiettivo della Commissione Europea di
creare una “Europa della conoscenza”. Tale fase di programmazione è stata caratterizzata,
difatti, dal rafforzamento della cooperazione europea negli ambiti strategici dell’istruzione
e della formazione professionale, fortemente sostenuto dal Consiglio Europeo di Lisbona15
nel quale veniva confermato il valore cruciale dell’istruzione e della formazione di elevata
qualità quali elementi essenziali per l’attuazione di una strategia di crescita. Tale investimento
veniva inteso come lo strumento più concreto per promuovere l’inclusione e la coesione
sociale e sviluppare il potenziale occupazionale degli individui, sostenendo la competitività
dei sistemi. In tale linea di indirizzo si inseriscono le azioni promosse attraverso il processo
di Copenhagen16, al fine di contribuire allo sviluppo delle politiche europee in ambito VET
attraverso l’individuazione, da parte degli Stati membri, di priorità comuni nonché attraverso lo sviluppo di strumenti condivisi mirati a rendere le qualificazioni maggiormente
trasparenti e intellegibili e la promozione della mobilità transnazionale. Gli sviluppi delle
policy europee sono stati progressivamente accompagnati dall’evoluzione dei dispositivi
comunitari, espressamente dedicati all’Istruzione e alla Formazione professionale, orientati,
a loro volta, a supportare le strategie di riforma dei sistemi educativi negli Stati membri e a
promuovere lo sviluppo di competenze rispondenti alle esigenze espresse dal mercato del
lavoro. I Programmi europei, attuati nel periodo 2000-2006 sono stati, pertanto, caratterizzati
da una forte volontà innovatrice e dall’intento di rispondere agli obiettivi di costruzione di
un’Europa della conoscenza. In particolare le priorità del Programma Leonardo da Vinci sono
state focalizzate sull’innalzamento delle competenze e delle prospettive occupazionali degli
individui, in particolare dei giovani, attraverso l’apprendimento nei contesti lavorativi, nonché
sullo sviluppo della qualità e dell’accessibilità dei sistemi formativi e sulla promozione dell’in-
15
16
Conclusioni della Presidenza del Consiglio Europeo di Lisbona del 23 e 24 marzo 2000.
Declaration of the European Ministers of Vocational Education and Training, and the European Commission,
convened in Copenhagen on 29 and 30 November 2002, on enhanced European cooperation in Vocational
Education and Training.
3. I Programmi europei per l’Istruzione e la Formazione Professionale
45
especially young people, through work-based learning, to enhance the quality of
vocational training for individuals at all stages in their career paths and their access to training opportunities. Moreover the Leonardo da Vinci priorities focused
on the promotion of innovation in vocational education and training as well as
on the support to entrepreneurship. The Programme still envisaged pilot projects,
further devoted to the definition of innovative approaches and tools applying
new technologies to promote wider access to initial and continuous training. This
programming phase also featured specific initiatives promoting language learning
and cultural understanding through the development, testing and validation of
didactic materials and pedagogic approaches to promote vocationally oriented
language learning. Moreover transnational initiatives promoted the development
of thematic networks aimed at collecting, systematising and developing materials
related to specific themes.
With a view to valorising the experience of the previous 15 years, the 2007-2013 programming period17 featured European Programmes devoted to vocational education
and training systems characterised by a new structure strongly focused on lifelong
learning and on the goal to widening access to relevant opportunities.
In the framework of the Lifelong Learning Programme the Leonardo da Vinci Sectoral
Programme represents a tool aimed at meeting the demands and expectations of individuals and organizations interested in the development of vocational competences.
The Programme is characterised by the increasing attention towards transnational
mobility to support and improve key competences, while two new actions are introduced, respectively devoted to the transfer of the results, in terms of know-how and
tools, of previous initiatives (Transfer of Innovation projects) and to the development of
transnational networks aimed at sharing best practices and planning innovative project
proposals (Multilateral Partnerships). The redefined Programme’s structure provides
new possibilities of cooperation while creating a more structured impact on systems
and territories.
In the following years several actions and initiatives contributed to the strengthening of the European cooperation in Education and Training, in particular the
Education and Training 2020 Programme18 and the Europe 2020 Strategy19, the
EU’s growth strategy based on knowledge and innovation. The Lifelong Learning
Programme supported these policy developments, in particular promoting the implementation of the Agenda for New Skills and Jobs and the anticipation of skill
17
18
19
Decision n. 1720/2006/EC of the European Parliament and Council of 15 November 2006.
Conclusions of the Council of 12 May 2009 on a strategic framework for European cooperation in the sector
of education and training.
Communication from the Europe 2020 Commission, A strategy for intelligent, sustainable and inclusive growth
- COM (2010) 2020, definitive, of 3 March 2010.
46
3. The European Programmes for Vocational Education and Training
novazione e dell’imprenditorialità. In tale fase è apparso evidente il maggiore ruolo attribuito
dal Programma alle esperienze di mobilità transnazionale dei soggetti in formazione e dei
professionisti dei sistemi educativi quale strumento a supporto dello sviluppo di competenze professionali arricchite dallo scambio con altri contesti sia formativi che produttivi.
Tale fase programmatoria ha visto, inoltre, mantenuta l’esperienza dei precedenti Progetti
Pilota, che sono stati maggiormente improntati alla definizione di approcci e strumenti
innovativi supportati dall’utilizzo delle nuove tecnologie, per realizzare prodotti formativi
ed educativi capaci di sostenere l’accesso delle persone in formazione iniziale e continua.
In tale fase di programmazione è stato, inoltre, confermata l’attenzione alle competenze
linguistiche e culturali nella formazione professionale, in particolare attraverso la previsione di iniziative mirate alla creazione, sperimentazione e validazione di materiali didattici
e approcci pedagogici per la conoscenza e l’uso delle lingue straniere a fini professionali.
Infine, grazie all’azione riguardante le Reti transnazionali è stato promosso lo sviluppo di
network tematici funzionali alla creazione d’iniziative progettuali centrate sulla raccolta,
sistematizzazione e produzione di materiali, relativi a specifici temi. Pur permanendo una
logica di continuità, atta a valorizzare le esperienze maturate nei 15 anni precedenti, nella
fase di programmazione 2007-201317 i Programmi europei dedicati ai sistemi educativo e
formativo hanno acquistato una nuova struttura centrata sull’apprendimento permanente
e sulla volontà di raggiungere un’ampia gamma di soggetti.
Nel quadro del Programma Lifelong Learning il Programma Leonardo da Vinci ha mantenuto
la vocazione di strumento atto a interpretare le esigenze e le attese degli individui e delle
organizzazione interessate allo sviluppo delle competenze professionali. Il Programma è stato
caratterizzato dalla crescente attenzione verso le esperienze di mobilità transnazionale per
il miglioramento delle competenze chiave, mentre sono state introdotte due nuove misure,
rispettivamente dedicate al trasferimento delle esperienze e degli strumenti realizzati con
i precedenti finanziamenti (Progetti di Trasferimento dell’Innovazione) e allo sviluppo di
reti transazionali mirate allo scambio di buone pratiche ed alla progettazione di proposte
progettuali innovative (Partenariati Multilaterali). La nuova struttura ha inteso rivitalizzare il
Programma, aprendo a nuove possibilità di cooperazione e favorendo un maggiore impatto
sui sistemi e sui territori. Negli anni a seguire l’avvento del Programma di Apprendimento
Permanente si sono susseguite azioni e iniziative che hanno contribuito a definire le nuove
linee strategiche europee per il rafforzamento della cooperazione in materia di istruzione e
formazione. Si ricordi, in particolare, il programma Istruzione e Formazione 202018 e il lancio
della Strategia Europa 202019 con i quali si è puntato a definire i piani e le azioni necessarie
a fare dell’Unione un’economia intelligente, basata sulla conoscenza e sull’innovazione. Il
17
18
19
Decisione del Parlamento europeo e del Consiglio n. 1720/2006/CE del 15 novembre 2006.
Conclusioni del Consiglio del 12 maggio 2009 su un quadro strategico per la cooperazione europea nel settore
dell’istruzione e della formazione.
Comunicazione della Commissione Europa 2020, Una strategia per una crescita intelligente, sostenibile e
inclusiva - COM(2010) 2020 definitivo del 3 marzo 2010.
3. I Programmi europei per l’Istruzione e la Formazione Professionale
47
needs and supply, as well as the mobility of students and trainees, consistently
with the Youth on the Move initiative.
The wide range of initiatives, included in the Compendium, represents the contribution
provided by Italian Leonardo da Vinci project experiences, in a bottom-up approach, to
the implementation of the above-mentioned complex strategies, as well as an effort
to further disseminate and valorise achieved results.
Moreover the experiences presented in the Catalogue represent the foundation to
build on within the new European Programme for Education, Training, Youth and
Sport, Erasmus+, for the period 2014-2020. Erasmus+ will foster mobility and cooperation experiences, aimed at bridging vocational education and training systems
and the labour market, in a perspective of mutual learning, thus boosting skills,
employability and innovation.
48
3. The European Programmes for Vocational Education and Training
Programma Lifelong Learning ha accompagnato tali sviluppi, in particolare sostenendo
l’attuazione dell’Agenda Nuove competenze per Nuovi Lavori, in un’ottica di anticipazione
dei bisogni di competenze, e promuovendo la mobilità di studenti e tirocinanti, in coerenza
con l’iniziativa Youth on the Move. L’ampio ventaglio di esperienze progettuali descritte nel
Compendium illustra, in particolare, il contributo italiano del Programma Leonardo da Vinci
alla attuazione delle complessive strategie europee in ambito VET. Le esperienze progettuali
presentate nel Catalogo rappresenteranno, inoltre, la base sulla quale costruire nella cornice del nuovo Programma europeo per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport,
Erasmus+, per il periodo 2014-2020. Erasmus+ vedrà il potenziamento delle esperienze di
mobilità e di cooperazione per la condivisione delle buone pratiche. L’obiettivo principale
sarà quello di rafforzare i collegamenti tra i diversi ambiti dell’istruzione e della formazione,
in una prospettiva di apprendimento reciproco, sviluppo delle competenze e dell’occupabilità
nonché promozione dell’innovazione dei relativi sistemi.
3. I Programmi europei per l’Istruzione e la Formazione Professionale
49
La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
Transparency of competences and qualifications
4. Transparency of competences
and qualifications
In the framework of the Lisbon-Copenhagen process that began in 2000, the issue
of transparency of competences and qualifications is identified as one of the priority
themes around which it is necessary to strengthen cooperation between European
countries in the field of education and vocational training, including through the
creation of a European “toolbox” for transparency, in order to increase the level of
competitiveness of Europe and employability of people. In 2008 the Bordeaux Communiqué20 gave a new impetus to this process, insisting on the need to further implement the tools and devices for promotion of cooperation in the field of education
and vocational training. This led in 2008 to the adoption of the Recommendation on
the European Qualification Framework (EQF) and, in June 2009, of those relating to
the establishment of a European Credit System for Vocational Education and Training
(ECVET) and a European Quality Assurance Reference Framework for VET (EQARF).
With the creation of these tools, the phase of their effective implementation and
application within the systems and practices of the member states was launched, as
highlighted in the Council Conclusions of May 2009 on the strategic framework for
the European cooperation in education and training (“Education and Training 2020”)21,
which among the objectives to be pursued includes “making lifelong learning and
mobility a reality.” To this purpose it was necessary to ensure the development of
national qualification frameworks, linked to EQF and based on learning outcomes,
greater openness towards non-formal and informal learning and greater transparency
and recognition of learning outcomes. In the wake of the economic and financial crisis
affecting Europe between 2008 and 2009 and based on the experience of Lisbon and
the long-term economic and demographic challenges, the new cooperation strategy
“Europe 2020”22 was defined, based on three priorities for action: smart, sustainable
20
21
22
The Bordeaux Communiqué of 26 November 2008 on enhanced European cooperation in vocational education
and training.
Council Conclusions of 12 May 2009 on a strategic framework for European cooperation in education and
training (ET 2020), in OJ C 119 of 28.5.2009.
Communication from the Commission Europe 2020: A strategy for smart, sustainable and inclusive growth,
COM(2010) 2020 final of 03.03.2010.
52
4. Transparency of competences and qualifications
4. La trasparenza delle competenze
e delle qualificazioni
Nel quadro del processo di Lisbona - Copenhagen, avviatosi nel 2000, il tema della trasparenza delle competenze e delle qualificazioni viene identificato come uno dei temi prioritari
intorno ai quali è necessario rafforzare la cooperazione tra gli Stati europei in materia di
istruzione e formazione professionale, anche attraverso la realizzazione di una “cassetta
degli attrezzi” europea per la trasparenza, al fine di accrescere il livello di competitività
dell’Europa e l’occupabilità delle persone. Il Comunicato di Bordeaux20 imprime nel 2008 un
nuovo impulso a tale processo, insistendo sulla necessità di implementare ulteriormente gli
strumenti e i dispositivi per la promozione della cooperazione nel campo dell’istruzione e
della formazione professionale. Ciò conduce all’adozione nel 2008 della Raccomandazione
relativa al Quadro europeo delle qualificazioni (EQF) e, nel giugno 2009, di quelle relative
all’istituzione di un Sistema europeo di crediti per l’istruzione e la formazione professionale
(ECVET) e di un Quadro europeo di riferimento per la garanzia della qualità dell’istruzione
e della formazione professionale (EQARF). Con la realizzazione di tali dispositivi, si apre la
fase di una loro effettiva implementazione e applicazione nei sistemi e nelle prassi degli
Stati membri, come evidenziato nelle Conclusioni del Consiglio del maggio 2009 sul Quadro strategico per la cooperazione europea nel settore dell’istruzione e della formazione
(“Education and Training 2020”)21, che definiscono, tra gli obiettivi da perseguire, quello di
“fare in modo che l’apprendimento permanente e la mobilità divengano una realtà”. A tal
fine si dovranno garantire lo sviluppo di quadri nazionali delle qualifiche, collegati all’EQF e
costruiti sui risultati dell’apprendimento, una maggiore apertura verso l’apprendimento non
formale e informale e maggiori trasparenza e riconoscimento dei risultati dell’apprendimento.
Sull’onda della crisi economica e finanziaria che colpisce l’Europa tra il 2008 ed il 2009 e sulla
base dell’esperienza di Lisbona e delle sfide economiche e demografiche di lungo termine,
viene definita la nuova strategia di cooperazione “Europa 2020”,22 basata su tre priorità di
20
21
22
Comunicato di Bordeaux del 26 novembre 2008 sulla cooperazione europea rafforzata in materia di istruzione
e formazione professionale.
Conclusioni del Consiglio, del 12 maggio 2009, su un quadro strategico per la cooperazione europea nel settore
dell’istruzione e della formazione (ET 2020), in GU C 119 del 28.5.2009.
Comunicazione della Commissione Europa 2020: Una strategia per una crescita intelligente, sostenibile e
inclusiva, COM (2010) 2020 DEF del 03.03.2010.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
53
and inclusive growth. Two “flagship” initiatives, intended to catalyze the progress
achieved in various areas, were particularly relevant to the issue of transparency
of competences and qualifications: “Youth on the Move” and “An Agenda for New
Skills and New Jobs.” These initiatives emphasized the importance of increasing the
readability, usability and transferability of competences and qualifications, with a
view to combating early school leaving, improving the quality of education and
training systems, promoting international mobility for learning purposes, combating
unemployment, of young people in particular, supporting occupational integration,
and increasing synergies between education and training supply and the expectations and needs of the labour market. With the Bruges Communiqué of 201023, the
Lisbon-Copenhagen process was revised in the perspective of 2020, and among the
strategic objectives, with regard to the issue of transparency and recognition of
competences and qualifications, the European Union recognised the importance of
more and more coordinated governance and complementary use of various devices
implemented at European and national level. This coordination implies strengthening synergies between institutional paths of systems reform and testing on the field
through projects funded in the framework of specific programmes.
In this scenario, the Leonardo da Vinci Programme has always been a laboratory for
the development of new approaches and solutions to support the implementation of
the Lisbon-Copenhagen process, accompanying political developments on the theme
and finding practical expression in the different Calls for Proposals launched under
the Programme, in particular in relation to multilateral Transfer of Innovation (TOI)
projects. The 2007 Call, included in the new and broader Lifelong Learning Programme, reflected the considerable acceleration of political developments regarding above
all credit transfer and European qualification frameworks: with the priority concerning ECVET, TOI projects were invited to use the principles and agreements provided
for by the device as pre-conditions for an effective transfer of credits, while with
the priority dedicated to validation these projects were called upon to support the
exchange of experiences at sectoral level, development of methodologies, standards
and quality indicators, improved guidance and specific counselling on validation,
with an obvious connection between validation and the issue of accumulation and
transfer of credits. With the adoption of the EQF, ECVET and EQARF Recommendations, the 2008, 2009 and 2010 Calls for Proposals were increasingly targeted
to support this process, and the areas of action suggested for TOI projects evoked
the big challenges underlying the new devices: the description of qualifications in
23
The Bruges Communiqué on enhanced European Cooperation in Vocational Education and Training for the
period 2011-2020 - Communiqué of the European Ministers for Vocational Education and Training, the European
Social Partners and the European Commission, meeting in Bruges on 7 December 2010 to review the strategic
approach and priorities of the Copenhagen process for 2011-2020.
54
4. Transparency of competences and qualifications
intervento: crescita intelligente, sostenibile e solidale. Due iniziative “faro”, destinate a catalizzare i progressi raggiunti nei diversi ambiti, sono particolarmente rilevanti per il tema della
trasparenza delle competenze e delle qualificazioni: “Gioventù in movimento” e “Un’agenda
per nuove competenze e nuovi posti di lavoro”. Tali iniziative insistono sull’importanza di
incrementare la leggibilità, la spendibilità e la trasferibilità di competenze e qualificazioni,
in un’ottica di contrasto all’abbandono scolastico, miglioramento della qualità dei sistemi
educativi e formativi, promozione della mobilità internazionale a fini dell’apprendimento,
lotta alla disoccupazione in particolare giovanile, supporto all’inserimento professionale,
incremento delle sinergie tra offerta di istruzione e formazione e aspettative e bisogni del
mercato del lavoro. Con il Comunicato di Bruges del 2010,23 il processo di Lisbona - Copenhagen viene rivisto nella prospettiva del 2020 e tra gli obiettivi strategici definiti, per
quanto riguarda la tematica della trasparenza e del riconoscimento delle competenze e
delle qualificazioni, l’Unione europea riconosce l’importanza di una governance sempre
più coordinata e di un utilizzo complementare dei diversi dispositivi implementati a livello
comunitario e nazionale.
Tale coordinamento implica un rafforzamento delle sinergie tra percorsi istituzionali
di riforma dei sistemi e sperimentazioni sul campo attraverso progetti finanziati nel
quadro di specifici programmi.
In tale scenario, il Programma Leonardo da Vinci ha da sempre rappresentato un laboratorio per lo sviluppo di nuovi approcci e soluzioni a supporto dell’implementazione del
processo di Lisbona - Copenhagen, accompagnando le evoluzioni politiche in materia
e trovando una declinazione operativa nei diversi Inviti a presentare proposte emanati nell’ambito del Programma, in particolare in relazione ai progetti multilaterali di
Trasferimento dell’Innovazione (TOI). L’Invito del 2007, inserito nell’ambito del nuovo e
più ampio Programma di Apprendimento Permanente, riflette la notevole accelerazione
degli sviluppi politici soprattutto in tema di trasferimento dei crediti e di quadri europei
delle qualifiche: con la priorità relativa ad ECVET si invitano i progetti TOI all’utilizzo
dei principi e degli accordi previsti dal dispositivo quali pre-condizioni per un effettivo
trasferimento dei crediti, mentre con la priorità dedicata alla validazione tale progetti
sono chiamati a sostenere scambi di esperienze a livello settoriale, lo sviluppo di metodologie, standard e indicatori di qualità, il miglioramento dell’orientamento e della
consulenza specifici sulla validazione, con una evidente connessione della validazione
con la tematica dell’accumulazione e del trasferimento dei crediti. Con l’adozione delle
Raccomandazioni EQF, ECVET ed EQARF, gli Inviti a presentare proposte 2008, 2009 e
2010 sono sempre più mirati al supporto di questo processo e gli ambiti di intervento
23
Comunicato di Bruges su una maggiore cooperazione europea in materia di istruzione e formazione professionale per il periodo 2011-2020 - Comunicato dei Ministri europei per l’istruzione e la formazione professionale,
delle parti sociali europee e della Commissione europea, riuniti a Bruges il 7 dicembre 2010 per riesaminare
l’approccio e le priorità strategiche del processo di Copenhagen per il periodo 2011-2020.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
55
terms of learning outcomes, the referencing of these qualifications to the levels
of the European framework, the design of qualifications organised in transferable
units of learning outcomes, the provision of flexible devices for the recognition and
transfer of learning, however acquired, and the sectoral perspective. In view of the
objectives defined by E&T 2020 and Europe 2020, in the 2011, 2012 and 2013 Calls
for Proposals, TOI projects were gradually more specifically called on to transfer
methods and tools aiming at the implementation and use of the principles of the
ECVET system for mobility and lifelong learning purposes. The bottom-up contribution made by the Italian Leonardo projects to the issue of transparency became
even more valuable considering the complexity of translating the themes in question
into a project hypothesis implying a connection with the major system issues and
the creation of relevant networks from the point of view of representativeness and
the concrete possibility of producing a real impact on training systems in order to
promote transparency of qualifications. In particular, for Transfer of Innovation and
Multilateral Partnership projects over the years there has been a gradual shift of
focus towards the implementation of models, methodologies and tools for validation
and recognition of non-formal and informal competences (including training for
guidance counsellors and assessors and development of tools to support recognition
and certification activities), also in view of an effective validation of learning. In
addition, the evolution and progressive focusing of EU policies has been matched
with a growing focus on project experiences and their close connection with the
ongoing processes of promoting transparency at European level (EQF, ECVET, EQARF
and the focus on learning outcomes).
Moreover, the overall analysis of projects concerning the transparency of competences and qualifications highlighted further initiatives that, indirectly, contributed
to the implementation of relevant policy objec­tives (ref. fig. 5), thus promoting the
implementation of underlying European strategies.
56
4. Transparency of competences and qualifications
suggeriti per i progetti TOI evocano le grandi sfide sottostanti i nuovi dispositivi: la
descrizione delle qualificazioni in termini di risultati dell’apprendimento, la referenziazione di tali qualificazioni ai livelli del quadro europeo, il disegno di qualifiche articolate
in unità trasferibili di risultati dell’apprendimento, la previsione di dispositivi flessibili
per il riconoscimento e il trasferimento dell’apprendimento comunque acquisito, la
prospettiva settoriale. Nell’ottica degli obiettivi definiti da E&T 2020 ed Europa 2020,
negli Inviti a presentare proposte 2011, 2012 e 2013 i progetti TOI sono via via più
specificatamente chiamati a trasferire metodi e strumenti tesi all’attuazione e all’uso
dei principi del sistema ECVET, ai fini della mobilità e dell’apprendimento permanente.
Il contributo bottom up apportato dai progetti Leonardo italiani alla tematica della trasparenza acquista ancora più valore in considerazione della complessità di tradurre la tematica
in oggetto in un’ipotesi progettuale che presuppone la connessione con le grandi questioni
di sistema e la costituzione di reti importanti dal punto di vista della rappresentatività e
della possibilità concreta di produrre un impatto reale nei sistemi di formazione al fine di
promuovere la trasparenza delle qualifiche. In particolare per i progetti di Trasferimento
dell’Innovazione e di Partenariato Multilaterale negli anni si è registrato un progressivo
spostamento del focus verso l’implementazione di modelli, metodologie e strumenti di
valutazione e riconoscimento delle competenze non formali e informali (comprese attività di formazione per operatori dell’orientamento e valutatori e lo sviluppo di strumenti
di supporto alle attività di riconoscimento e certificazione), anche in vista dell’effettiva
validazione dell’apprendimento. Inoltre, all’evoluzione e alla progressiva focalizzazione
delle politiche comunitarie ha corrisposto una crescente focalizzazione delle esperienze
progettuali e una loro stretta connessione con i processi di promozione della trasparenza
in corso a livello comunitario (EQF, ECVET, EQARF e focus sui risultati dell’apprendimento).
L’analisi complessiva dei progetti afferenti la trasparenza delle competenze e delle qualificazioni ha, peraltro, evidenziato l’esistenza di altre iniziative progettuali che indirettamente hanno contribuito alla realizzazione degli obiettivi inerenti tale tematica (cfr. fig.
5), contribuendo all’implementazione delle relative politiche europee.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
57
58
4. Transparency of competences and qualifications
2007
2008
2009
Fonte: Isfol - Agenzia Nazionale LLP - Programma settoriale Leonardo da Vinci
Source: Isfol - LLP National Agency - Leonardo da Vinci sectoral Programme
0
20
40
60
80
100
120
2010
Area Tematica principale / Main thematic area
2011
Altra area di interesse / Other area of interest
2012
2013
Totale progetti approvati / Total projects approved
Fig. 5 Incidenza dei progetti rilevanti sul totale dei progetti (Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni)
Incidence of relevant projects on the total number of projects approved (Transparency of competences and qualifications)
4.1 Schede descrittive dei progetti rilevanti di Trasferimento
dell’Innovazione
Relevant Transfer of Innovation project info-sheets
“CARE GIVER TALENTS”
LLP-LDV/TOI/07/IT/011
Consorzio Anziani e Non Solo
Via Lenin, 55 - 41012 Carpi (MO)
0039/059 645421 - http://www.anzianienonsolo.it
Partner
ENFAP Emilia Romagna (IT) - Balkaplan Ltd (BG) - InterforSia (FR)
Priorità di intervento
Priority
5. Validazione dell’apprendimento non formale 5. Validation of non-formal and informal learning
ed informale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati - Soggetti svantaggiati - Decisori politici Workers - Disadvantaged groups - Policy decision
makers
SINTESI
Il progetto ha trasferito al contesto italiano il sistema di validazione delle competenze degli operatori
dell’assistenza ad anziani e disabili di InterforSia (FR). A partire da tale metodologia è stato realizzato
e sperimentato un percorso per i contesti italiano e bulgaro per i lavoratori con difficoltà di inclusione. Il modello di validazione delle esperienze lavorative è stato verificato per utilizzare gli esiti
della validazione quali Unità Formative Capitalizzabili per i percorsi formativi di Assistente Familiare
e Operatore Socio Sanitario. La diffusione degli strumenti individuati ha contribuito ad aumentare la
mobilità professionale e l’accesso a percorsi formativi qualificanti dei lavoratori del settore.
SUMMARY
The project transferred to the Italian context the InterforSia (FR) system of validation of competences
of carers for the elderly and disabled. Starting from this methodology a pathway was created and
tested for the Italian and Bulgarian contexts for workers with inclusion difficulties. The validation
model for work experience was verified in order to use the results of the validation as Capitalizable
Training Units for the training of Family Assistants and Social and Health Operators. The dissemination of the tools identified contributed to increase labour mobility and access to training courses
qualifying workers in the sector.
60
4. Transparency of competences and qualifications
“TIPEIL - Transfer of an innovative portfolio to evaluate informal learning”
LLP-LDV/TOI/07/IT/019
CERIS - Centro Ricerche Sociali Scarl
Via del Commercio, 36 - 00154 Roma
0039/06 99926347 - http://www.cerisonline.org
Partner
Solco Srl (IT) - TRUST (IT) - Università La Sapienza di Roma Dipartimento
Processi e Socializzazione (IT) - IEKEP Institute of Training and Vocational
Guidance (EL) - Mondragon Unibertsitatea Faculydad de Ciencias Empresariales Eteo S. coop (ES) - ESTIA Ecole Supérieure des Technologies Industrielles Avancées (FR)
Priorità di intervento
Priority
5. Validazione dell’apprendimento non formale 5. Validation of non-formal and informal learning
ed informale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Disoccupati - Inoccupati - Docenti - Formatori Unemployed people - Jobless people - Teachers
- Tutor
- Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto ha inteso valorizzare le competenze che i giovani e gli adulti sviluppano nell’ambito di contesti
informali e non formali di apprendimento, attraverso il trasferimento di un modello di Portfolio Digitale,
che consiste in uno strumento operativo per la raccolta di informazioni descrittive e autovalutative delle
competenze dei soggetti coinvolti in percorsi di inserimento occupazionale. Accanto alla metodologia del
Portfolio sono stati trasferiti i contenuti del percorso formativo per la sua applicazione e utilizzo da parte
degli orientatori europei. Ha promosso l’adozione dello strumento attraverso attività di sperimentazione,
formazione e coaching rivolte agli operatori dei servizi di orientamento, consulenza e collocamento.
SUMMARY
The project intended to valorise the skills that young people and adults develop in the framework of
informal and non-formal learning contexts, through the transfer of a model of Digital Portfolio, which
consists in an operational tool for the collection of descriptive and self-evaluation information on
the skills of those involved in pathways of access to employment. Alongside the methodology of the
Portfolio the contents of the training programme were transferred for its implementation and use by
European counsellors. It promoted the adoption of the tool through testing, training and coaching
activities for operators of guidance, counselling and placement services.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
61
“TRASFOBUILDING - Between formal and informal: a double model to assess competences
in the building sector”
LLP-LDV/TOI/07/IT/020
FORMEDIL
Via Alessandria, 215 - 00198 Roma
0039/06 852612 - http://www.formedil.it
Partner
Consorzio Formedil Regione Emilia Romagna (IT) - ESPE Ente Professionale Edile Lecco
(IT) - Ente Scuola Edile Salerno (IT) - ESPE Ente Scuola Professionale Edile della Provincia
di Como (IT) - Formation Pme Liege Huy Waremme ASBL (BE) - Berufsforderungswerk der
Bauindustrie NRW E.V. (DE) - Bildungszentren des Baugewerbes E.V. BZB (DE) - Fundacion
Laboral de la Construcion del Principado de Asturias (ES) - CREDIJ Centre Regional pour le
Developpement, la Formation et l’Insertion des Jeunes (FR) - CENFIC Centro de Formacao
Profissional da Industria da Construcao Civil e Obras Publicas do Sul (PT)
Priorità di intervento
Priority
5. Validazione dell’apprendimento non formale 5. Validation of non-formal and informal learning
ed informale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
F - COSTRUZIONI
F - CONSTRUCTION
Destinatari
Target
Occupati - Inoccupati - Docenti - Formatori - Tutor Workers - Jobless people - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto ha contribuito allo sviluppo di un approccio bottom-up in risposta ai bisogni formativi del
settore edile, attraverso il trasferimento e la messa a sistema dei risultati di due precedenti iniziative incentrate sul riconoscimento delle competenze. In particolare, la prima è stata incentrata sul portfolio delle
competenze acquisite in contesti formali e consente la descrizione in modo analitico delle competenze
relative al settore edile. La seconda ha sviluppato procedure per l’identificazione, il riconoscimento e il
potenziale trasferimento degli apprendimenti, acquisiti in contesti non-formali, nel settore edile. Il progetto ha migliorato e arricchito i servizi di assistenza e orientamento con questa azione di trasferimento.
SUMMARY
The project has contributed to the development of a bottom-up approach in response to the training
needs of the construction industry, through the transfer and implementation of the results of two
previous initiatives focusing on the recognition of skills. Specifically, the first was on the portfolio
of skills acquired in formal contexts, which allows for an analytical description of the skills related
to the construction industry, while the second developed procedures for identification, recognition
and potential transfer of learning outcomes, acquired in non-formal contexts, in the construction
industry. The project improved and enriched assistance and guidance services with this transfer activity.
62
4. Transparency of competences and qualifications
“INTERPRES”
LLP-LDV/TOI/07/IT/158
UCODEP
Via Concino Concini, 19 - 52100 Arezzo
0039/0575 182481 - http://www.oxfamitalia.org
Partner
SRF Società Ricerca e Formazione Scarl (IT) - CGIL Bildungswek (DE) - IDEC
AE (EL)
Priorità di intervento
Priority
5. Validazione dell’apprendimento non formale 5. Validation of non-formal and informal learning
ed informale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Interculturalità
Intercultural dimension
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Operatori del terzo settore - Orientatori
Third sector operators - Guidance counsellors
SINTESI
Il progetto ha implementato il trasferimento dei risultati del progetto “COPFIM” e dell’iniziativa “Combating discrimination”, rivolti alla figura del mediatore linguistico-culturale, attraverso l’adattamento
del dispositivo informativo e degli strumenti didattici elaborati da tali progetti. L’iniziativa ha inteso
sostenere l’inserimento e il ricollocamento professionale dei mediatori, promuovendo una maggiore
consapevolezza del ruolo sociale e delle caratteristiche di tale figura professionale e valorizzandone
le competenze. La modellizzazione dei moduli formativi è stata mirata a favorire la professionalizzazione del mediatore e a offrire un sistema efficace per l’orientamento verso ambiti lavorativi nuovi
o in quelli già consolidati.
SUMMARY
The project implemented the transfer of the results of the “COPFIM” project and of the “Combating
discrimination” initiative, aimed at the linguistic-cultural mediator job profile, through adaptation of
the informative device and educational tools developed by these projects. The initiative is intended
to support the introduction and outplacement of mediators by promoting greater awareness of the
social role and the characteristics of these professional figures and valorising their skills. The modelling
of the training modules was aimed at promoting prefessionalisation of the mediator and providing
an effective system for guidance towards new working environments or those already established.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
63
“BUS TRANSFER - Una bussola per le aziende”
LLP-LDV/TOI/07/IT/181
CEPAS - Certificazione della professionalità e della formazione
Viale di Val fiorita, 90 - 00144 Roma
0039/06 5915373 - http://www.cepas.it
Partner
Confindustria Abruzzo (IT) - Istituto Tecnico Industriale “E. Majorana” (IT)
- Sintagma Srl Media communications & publishing (IT) - SPEF Istituto di
Scienze Psicologiche dell’Educazione e della Formazione (IT) - SIREAS (BE)
- ISESP Istituto Superiore di Esphino (PT)
Priorità di intervento
Priority
5. Validazione dell’apprendimento non formale 5. Validation of non-formal and informal learning
ed informale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
C - ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
C - MANUFACTURING
Destinatari
Target
Giovani - Studenti - Docenti - Formatori - Tutor Young people - Students - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto ha trasferito e portato a regime nell’ambito della formazione professionale i risultati
dell’iniziativa “BUSSOLA”, che ha sviluppato un modello di certificazione delle competenze trasversali acquisite dai giovani in uscita dalla scuola secondaria superiore. Tale dispositivo risulta sia uno
strumento di selezione del personale e valorizzazione delle risorse umane presenti in azienda, che uno
strumento per l’orientamento di giovani in uscita dalla scuola secondaria superiore, per evidenziarne
le competenze non formali e informali. L’iniziativa ha promosso l’adozione dello strumento alle scuole
tecniche della Regione Abruzzo, progettando con gli attori chiave e i decisori politici il percorso più
idoneo per la messa a sistema.
SUMMARY
The project transferred and implemented in the vocational training system the results of the “BUSSOLA”
initiative, which developed a model of certification of transversal competences acquired by young
people leaving senior secondary school. This device is a tool for both staff selection and valorisation
of human resources in a firm, and a tool for the guidance of young people leaving senior secondary
school, to highlight their non-formal and informal competences. The initiative has promoted the
adoption of the tool at technical schools in the Abruzzo Region, designing with key players and
decision-makers the most suitable pathway for setting up the system.
64
4. Transparency of competences and qualifications
“S.E.S.A.M.O. - Simulating the implementation and supporting the start-up by exploiting
H.E.L.E.N. and B.E.A.TR.I.C. semantic models regarding ECVET”
LLP-LDV/TOI/07/IT/188
Istituto d’Istruzione Superiore S. Pertini
Via Scardocchia, snc - 86100 Campobasso
0039/0874 96958 - http://www.itaspertini.it
Partner
Fondazione Giacomo Rumor Centro Produttività Veneto (IT) - Politecnico di
Torino (IT) - Ufficio Scolastico Provinciale di Venezia (IT) - Laane Viru College (EE) - OEEK (EL) - KESKI Undenmaan Ammattikoulutusyhtyma/Keuda
(FI) - CREDIJ (FR) - Kenniscentrum Handel (NL) - Swedish Telepedagogic
Knowledge Centre (SE) - CFA Council for Administration (UK)
Priorità di intervento
Priority
4. Trasferimento dei crediti nell’Istruzione e For- 4. European credit transfer for VET (ECVET)
mazione Professionale (ECVET)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Decisori politici- Teachers - Trainers - Tutors - Policy decision maStudenti
kers- Students
SINTESI
Il progetto ha inteso contribuire alla trasparenza dei sistemi nazionali per la formazione professionale
attraverso una simulazione che ha trasposto in termini procedurali l’implementazione di ECVET in diversi
contesti europei. L’iniziativa ha analizzato i sistemi e i collegamenti tra questi sviluppati dal progetto
“H.E.LE.N.” per i sistemi di Italia, Olanda, Grecia e Francia, passando a un collegamento basato sui sistemi
EQF e ECVET. Per il potenziamento del mutual trust tra gli operatori, il progetto si è avvalso dei Tools for
transparency e della guida alla compilazione del Certificate Supplement realizzati dal progetto “BEATRIC”,
adattandoli al fine di includere le modalità di valutazione, validazione e riconoscimento dei crediti.
SUMMARY
The project was intended to contribute to the transparency of national systems for vocational training
through a simulation which in procedural terms transposed the implementation of ECVET to different
European contexts. The initiative analysed the systems and the links between them developed by the
“H.E.LE.N.” project for the systems of Italy, the Netherlands, Greece and France, passing to a link based on
the EQF and ECVET systems. For reinforcement of mutual trust between the operators, the project made use
of the tools for transparency and guidance on the compilation of the Certificate Supplement implemented
by the “Beatric” project, adapted to include modalities of assessment, validation and recognition of credits.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
65
“IN.P.U.T - Involving people for universal town”
LLP-LDV/TOI/07/IT/194
Centro Impresa e Innovazione C.I.I. Pistoia scrl
Via Tripoli, 19 - 51100 Pistoia
0039/0573 964482 - http://www.ciipistoia.it/ITA/chisiamo.htm
Partner
FISH Federazione italiano Superamento Handicap (IT) - Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Tecnologie dell’Architettura e Design ”Pierluigi
Spadolini” (IT) - Università degli Studi di Pisa Dipartimento di Ingegneria
dell’informazione elettronica, informatica, telecomunicazioni (IT) - Bunol
Industrial sa (ES) - CEEI Centro Europeo de Empresas e Innovacion Albacete
(ES) - CREDIJ Centre règional pour le dèveloppement local, la formation
et l’insertion des jeunes (FR) - Kauno Regioninis Innovacuu Centras (LT)
Priorità di intervento
Priority
5. Validazione dell’apprendimento non formale 5. Validation of non-formal and informal learning
ed informale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inclusione sociale
Social inclusion
Settore produttivo
Sector
O - AMMINISTRAZIONE PUBBLICA E DIFESA; AS- O - PUBLIC ADMINISTRATION AND DEFENCE;
SICURAZIONE SOCIALE OBBLIGATORIA
COMPULSORY SOCIAL SECURITY
Destinatari
Target
Funzionari pubblici
Public officers
SINTESI
A partire dai risultati di un precedente progetto Leonardo da Vinci, relativo alla progettazione di beni
di largo consumo secondo i principi dell’Universal Design e in considerazione delle specifiche necessità dei soggetti diversamente abili, l’iniziativa ha inteso realizzare il trasferimento delle innovazioni
sviluppate in materia di utilizzo dell’ambiente urbano senza discriminazioni. In particolare, l’intervento
si è proposto di accrescere le competenze professionali dei soggetti impegnati nella progettazione
degli spazi e dei servizi urbani, sviluppando soprattutto le loro capacità di farsi interpreti e mediatori
dei bisogni impliciti ed espliciti dei soggetti con diversa abilità.
SUMMARY
Based on the results of a previous Leonardo da Vinci project on the design of consumer goods according to the principles of Universal Design and taking into account the specific needs of differently
abled persons, the initiative intended to realise the transfer of innovations developed regarding use
of the urban environment without discrimination. Specifically, the initiative proposed to enhance
the professional skills of those engaged in the design of spaces and urban services, in particular by
developing their capacity to become implicit and explicit interpreters and mediators of needs of
differently abled people.
66
4. Transparency of competences and qualifications
“Highlight the Competences: European cooperation for a system of credit transfer for VET-ECVET, relating competence and professional needs of the cooperative enterprises working in the services sector”
LLP-LDV/TOI/07/IT/305
ARIS Formazione e Ricerca Soc. Coop.
Strada S. Lucia, 8 - 06125 Perugia
0039/075 5848056 - http://www.arisformazione.it
Partner
ANCST Associazione Nazionale Cooperative di Servizi (IT) - CNS Consorzio Nazionale
Servizi Soc. coop. (IT) - ITACA Istituto per l’innovazione e trasparenza degli appalti e
la compatibilità ambientale (IT) - Fondazione ECAP Svizzera Ufficio Studi e Ricerche
(CH) - Ekonometrica (EL) - Ezai Fundazioa (ES) - Centre de Ressources pour le
Développement (FR) - CNCP Commission Nationale de la Certification Professionnelle (FR) - Apex Organizzazzjoni tal Koperattivi Maltin (MT) - Zaklad Doskonalenia
Zawodowego x Kielcach Centrum Ksztalcenia Zawodowego w Radiomiu (PL)
Priorità di intervento
Priority
4. Trasferimento dei crediti nell’Istruzione e For- 4. European credit transfer for VET (ECVET)
mazione Professionale (ECVET)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
S - ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI
S - OTHER SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Parti sociali/Associazioni di categoria - Respon- Social partners/Professional associations - Human
sabili risorse umane
resources managers
SINTESI
Attraverso il trasferimento dei risultati di precedenti esperienze, l’iniziativa ha promosso la trasparenza e la
comparabilità delle qualifiche e supportato la trasferibilità, la validazione e il riconoscimento dei risultati
dell’apprendimento conseguiti in contesti non formali e informali nel settore della cooperazione di servizi.
È stato implementato un processo di messa in trasparenza e riconoscimento delle competenze (con realizzazione di Memorandum di Intesa e Accordo di Apprendimento) per la figura del “Responsabile di Cantiere
nei Servizi di Pulizia” e attivato un processo di assegnazione di crediti ECVET e trasferimento, validazione e
accumulo di tali crediti ai fini di un successivo riconoscimento dei risultati dell’apprendimento.
SUMMARY
Through the transfer of the results of previous experiences, the initiative promoted transparency and
comparability of qualifications and supported transferability, validation and recognition of the results
of learning acquired in non-formal and informal contexts in the sector of service cooperation. A process
was implemented for the transparency and recognition of competences (with the implementation of the
Memorandum of Understanding and Learning Agreement) for the role of the “Site Manager in Cleaning
Services” and a process was activated for the allocation of ECVET credits and transfer, validation and
accumulation of these credits for the purpose of subsequent recognition of learning outcomes.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
67
“RECOGNITION IN TOURISM - A system standard in the tourism sector for transparency of
qualification and learning, for a better development, validation, recognition and certification
of learning outcome”
LLP-LDV/TOI/07/IT/308
Memory Consult Srl
Via dell’Edilizia, snc - 85100 Potenza
0039/0971 57238 - http://www.memorynetwork.it
Partner
IF Italia Forma Srl (IT) - ITER Innovazione Terziario Scarl (IT) - OBR Organismo
Bilaterale della Regione Campania (IT) - Piemmei Napoli per la Formazione
(IT) - Regione Campania Assessorato all’Istruzione, alla Formazione professionale e al Lavoro (IT) - Regione Puglia Assessorato Lavoro, Cooperazione,
Formazione Professionale (IT) - Tourism Hotel and Restaurant Consulting
Group (RO) - Euroformes (SK)
Priorità di intervento
Priority
5. Validazione dell’apprendimento non formale 5. Validation of non-formal and informal learning
ed informale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
N - NOLEGGIO, AGENZIE DI VIAGGIO, SERVIZI DI N - ADMINISTRATIVE AND SUPPORT SERVICE
SUPPORTO ALLE IMPRESE
ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Dirigenti scolastici Teachers - Trainers - Tutors - School principals
SINTESI
A partire dai risultati di due precedenti iniziative, il progetto ha inteso implementare un sistema di standard per le qualifiche, i titoli, la certificazione delle competenze e il riconoscimento dei crediti nel turismo,
al fine di promuovere la trasparenza e il riconoscimento delle qualifiche e delle competenze comunque
acquisite. L’iniziativa ha prodotto un repertorio delle professioni del settore turistico (con definizione di
standard occupazionali e formativi di varie figure professionali), un repertorio delle qualificazioni previste,
una procedura per la valutazione delle competenze, una procedura per la validazione e la certificazione
delle competenze, disponibili nel sito web dedicato al progetto www.recognitionintourism.eu.
SUMMARY
Based on the results of two previous initiatives, the project intended to implement a system of
standards for qualifications, titles, skills certification and recognition of credits in tourism, in order
to promote transparency and recognition of qualifications and skills however acquired. The initiative
produced an inventory of occupations in the tourism sector (with the definition of occupational and
training standards of various professionals), an inventory of envisaged qualifications, a procedure for
the assessment of competences and a procedure for validation and certification of skills, available on
the website dedicated to the project www.recognitionintourism.eu.
68
4. Transparency of competences and qualifications
“MATCHING: Models and tools for certifying and highlighting informal and formal experiences in vocational training and guidance”
LLP-LDV/TOI/07/IT/389
CESVIP Società Cooperativa Sociale
Stradone Farnese, 3 - 29100 Piacenza
0039/0523 328610 - http://www.cesvip.it
Partner
Piazza del Lavoro Soc. Cons. a r.l. (IT) - Workopp Spa (IT) - Mission Regionale
pour l’insertion et l’emploi à Charleroi MIREC asbl (BE) - MEF Maison de
l’Emploi et de la Formation du Cotentin (FR) - AVSI Polska (PL)
Priorità di intervento
Priority
4. Trasferimento dei crediti nell’Istruzione e For- 4. European credit transfer for VET (ECVET)
mazione Professionale (ECVET)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Orientatori
Teachers - Trainers - Tutors - Guidance counsellors
SINTESI
Il progetto ha adattato, sperimentato e trasferito i sistemi di valutazione, validazione e certificazione
delle competenze formali, non formali e informali in uso nei Paesi partner, con particolare attenzione
al modello francese Validation des Acquis d’Experiences. L’iniziativa ha, inoltre, valorizzato prodotti
per l’incontro tra domanda e offerta di lavoro e dispositivi e modelli di valutazione e certificazione
delle competenze nell’ambito di processi di mobilità geografica e transnazionale, elaborati da Cesvip
e da Workopp in precedenti progetti. È stato elaborato un dispositivo informatizzato di analisi e valutazione delle competenze innovative e strategiche in relazione ai cambiamenti in atto nei sistemi
formativi di riferimento.
SUMMARY
The project adapted, tested and transferred the systems for evalutation, validation and certification of
formal, non-formal and informal competences used in the partner countries, with particular attention
to the French model of Validation des Acquis d’Expèriences. The initiative also valorised products for
matching labour demand and supply and tools and models for evaluation and certification of competences in processes of geographic and transnational mobility, worked out by Cesvip and Workopp in
previous projects. A computerized device was developed for the analysis and evaluation of innovative
and strategic skills in relation to ongoing changes in the reference training systems.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
69
“VQTS Transfer - Implementation of vocational qualifications transfer system in product
engineering and automation technology”
LLP-LDV/TOI/08/IT/472
RSO Spa
Partner
Associazione Industriali Udine (IT) - Associazione Sistemi Formativi Aziendali dell’Unione Industriali
Bergamo (IT) - Azienda Speciale Ricerca & Formazione (IT) - CNOS FAP Bearzi (IT) - Ecap Consulenze (IT) - Ferriere Nord Spa Stabilimento di Potenza (IT) - Ferriere Nord Spa (IT) - Confindustria
Basilicata (IT) - Istituto d’Istruzione Superiore “F. Solari” (IT) - Istituto d’Istruzione Superiore “R.
D’Aronco” (IT) - Istituto Professionale di Stato per l’Industria e l’Artigianato “G. Ceconi” (IT) - Istituto
Professionale di Stato per l’Industria e l’Artigianato “G. Giorgi” (IT) - Istituto Tecnico Industriale
“A. Malignani” (IT) - Officina Pittini per la Formazione (IT) - 3s Research Laboratory (AT) - Forschungsinstitut Betriebliche Bildung GmbH (DE) - FTFE Fundación Tripartita para la Formación
en el Empleo (ES) - Kovinar d.o.o Jesenice (SI) - SSJ Srednja Sola Jesenice (SI)
Priorità di intervento
Priority
3. Promuovere la trasparenza ed il riconoscimento 3. Transparency and recognition of competences
delle competenze e delle qualifiche
and qualifications
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inserimento lavorativo
Placement
Settore produttivo
Sector
C28 - FABBRICAZIONE DI MACCHINARI ED AP- C28 - MANUFACTURE OF MACHINERY AND
PARECCHIATURE NCA
EQUIPMENT N.E.C.
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti - Giovani Teachers - Trainers - Tutors - Students - Young people
SINTESI
Il progetto ha implementato e trasferito nel settore meccanico un dispositivo mirato alla messa in trasparenza delle competenze ed al riconoscimento dei crediti in percorsi di mobilità transnazionale e in
sistemi socio-economici accomunabili per settori produttivi e aree di competenza relative. In particolare,
si è implementato il Modello VQTS, che consente a giovani studenti e lavoratori il trasferimento di crediti
formativi e qualifiche professionali nell’ambito dell’IFP del settore meccatronico. Il progetto ha implementato il modello oggetto del trasferimento nel contesto delineato dal sistema ECVET e da Europass, in
un’ottica di trasferibilità dei crediti e loro riconoscibilità tra contesti geografici e attori sociali differenti.
SUMMARY
The project implemented and transferred to the mechanical sector a device designed to assure the transparency
of competences and the recognition of credits in pathways of transnational mobility and socio-economic
systems having elements in common for productive sectors and relative competence areas. In particular, the
VQTS Model was implemented. It allows young students and workers to transfer training credits and professional
qualifications to professional teaching and training in the mechatronics sector. The project implemented the
transferred model to the context outlined by the ECVET and Europass system, with a view to transferability of
credits and their recognisability between different geographical areas and social players.
70
4. Transparency of competences and qualifications
“COMPEDA - Riconoscimento delle competenze per l’Istruzione e la Formazione Professionale
di adulti acquisite in ambito non formale e informale”
LLP-LDV/TOI/08/IT/513
Provincia di Alessandria
Piazza della Libertà, 17 - 15100 Alessandria
0039/0131 303103 - http://www.provincia.alessandria.it
Partner
API Consorzio Formazione (IT) - Parco Scientifico Tecnologico e delle Telecomunicazioni in Valle Scrivia Spa (IT) - Scuola Secondaria Superiore del Centro
Territoriale per l’Educazione degli Adulti c/o Istituto“F. Negri” (IT) - Ufficio
Scolastico Regionale Piemonte (IT) - Skive Tekniske Skole (DK) - HRDC Hellenic
Regional Development Centre (EL) - Sociedade Portuguesa de Inovação Consultadoria Empresarial e Fomento da Inovação S.A. (PT) - Deeside College (UK)
Priorità di intervento
Priority
3. Promuovere la trasparenza ed il riconoscimento 3. Transparency and recognition of competences
delle competenze e delle qualifiche
and qualifications
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
C22 - FABBRICAZIONE DI ARTICOLI IN GOMMA E C22 - MANUFACTURE OF RUBBER AND PLASTIC
MATERIE PLASTICHE
PRODUCTS
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Orientatori - Oc- Teachers - Trainers - Tutors - Guidance counselcupati
lors - Workers
SINTESI
L’iniziativa è stata diretta a rafforzare, nell’ambito dell’educazione degli adulti, il sistema integrato fra Pubblica
Istruzione e Formazione professionale, contribuendo a preparare il contesto formativo ed educativo allo sviluppo di esperienze formative innovative, al fine di consentire il recepimento di elementi innovativi funzionali
all’introduzione del sistema ECVET. Il progetto ha adattato e trasferito strumenti innovativi per la validazione
degli apprendimenti informali e non formali: lo strumento sviluppato dall’esperienza “DEWEBAS” e l’approccio
definito dal progetto “Master Portfolio”, entrambi adattati per l’individuazione delle competenze degli adulti
che intendono reinserirsi in formazione, al fine di ottimizzare i percorsi.
SUMMARY
The initiative was aimed at strengthening, in the sphere of adult education, the integrated system of Public
Education and Vocational Training, helping to prepare the training and education context for the development
of innovative learning experiences, in order to allow the implementation of innovative elements functional to
the introduction of ECVET system. The project adapted and transferred innovative tools for the validation of nonformal and informal learning: the tool developed by the “DEWEBAS” experience and the approach developed by
the “Master Portfolio” project, both adapted for the identification of competences of adults that intend to return
to education in order to optimize the training pathways.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
71
“WOODPORT - Riconoscimento di competenze per l’istruzione e la formazione professionale
in ambito formale, non formale e informale nel settore legno e arredo”
LLP-LDV/TOI/08/IT/538
Istituto Professionale dell’Industria del Legno e del Mobile G. Meroni
Via Vittorio Alfieri, 14 - 20035 Lissone (MI)
0039/039 793948 - http://www.ipsiameroni.it
Partner
ACIMALL Associazione Costruttori Italiani Macchine e Accessori per la Lavorazione del
Legno (IT) - Associazione Compagnia delle Opere di Monza e Brianza (IT) - Consorzio
Brianza per la Formazione e le Eccellenze (IT) - ETASS European Trends Association (IT) Consorzio Formazione e Lavoro in Brianza (IT) - Skive Tekniske Skole (DK) - Sivitanidios
Public School of Trades and Vocations (EL) - Asociacion de Investigacion y Desarrollo en
la Industria del Mueble y Afines (ES) - Lycée des Métiers du Bois Leonard de Vinci (FR)
Priorità di intervento
Priority
3. Promuovere la trasparenza ed il riconoscimento 3. Transparency and recognition of competences
delle competenze e delle qualifiche
and qualifications
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Settore produttivo
Sector
C16 - INDUSTRIA DEL LEGNO E DEI PRODOTTI IN
LEGNO E SUGHERO (ESCLUSI I MOBILI); FABBRICAZIONE DI ARTICOLI IN PAGLIA E MATERIALI DA
INTRECCIO
C16 - MANUFACTURE OF WOOD AND OF PRODUCTS OF WOOD AND CORK, EXCEPT FURNITURE; MANUFACTURE OF ARTICLES OF STRAW AND
PLAITING MATERIALS
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti - Apprendisti Teachers - Trainers - Tutors - Students - Apprentices
SINTESI
Il progetto ha trasferito i risultati del progetto DEWEBAS, riguardanti la figura professionale dell’addetto
del settore legno-arredo, nell’ambito del quale era stato sviluppato un database per la valutazione
delle competenze acquisite nel settore legno-mobile e la messa a confronto di diversi sistemi formativi
europei al fine di facilitare la mobilità, il contatto fra mondo del lavoro e gli addetti del settore tramite
un’interfaccia di richiesta/offerta e la formazione permanente. A seguito di indagini sui fabbisogni del
territorio, si è pervenuti alla definizione dei profili e delle competenze, all’elaborazione di un modello
di certificazione delle competenze e all’attivazione di percorsi di formazione per formatori.
SUMMARY
The project transferred the results of the DEWEBAS project concerning the professional role of people
working in the wood-furniture sector, in which a database had been developed for the assessment of
the competences acquired in the wood-furniture sector and a comparison between different European
educational systems in order to facilitate mobility, contact between the world of work and specialists
in the sector through an interface of demand/supply and lifelong learning. Following surveys on needs
in the area, the job profiles and skills were defined, a model of certification of skills was developed
and training courses for trainers were activated.
72
4. Transparency of competences and qualifications
“MAIEUTA - Emersione delle competenze pregresse, non formali e informali””
LLP-LDV/TOI/08/IT/565
UPTER - Università Popolare di Roma
Via IV Novembre, 157 - 00187 Roma
0039/06 6920431 - http://www.upter.it
Partner
Associazione Lavoro Over 40 (IT) - CESPIM Srl (IT) - G&W Invest Srl (IT) Stichting Empowerment centre EVC (NL) - Kadis kadrovsko Izobrazevaini
Inzeniring d.o.o. (SI)
Priorità di intervento
Priority
3. Promuovere la trasparenza ed il riconoscimento 3. Transparency and recognition of competences
delle competenze e delle qualifiche
and qualifications
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
N - NOLEGGIO, AGENZIE DI VIAGGIO, SERVIZI DI N - ADMINISTRATIVE AND SUPPORT SERVICE
SUPPORTO ALLE IMPRESE
ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati - Dirigenti scolastici - Docenti - For- Workers - School principals - Teachers - Trainers
matori - Tutor
- Tutors
SINTESI
Attraverso il trasferimento del modello VLP (Validation of Prior Learning) l’iniziativa ha inteso affrontare
l’emersione e la validazione degli apprendimenti pregressi dei soggetti over 40, al fine di aumentarne
l’occupabilità. L’adattamento del modello VLP è stato sviluppato in 3 stadi (ri-motivazione al lavoro,
ri-adeguamento e riallineamento professionale e laboratori di formazione presso le aziende), che
hanno reso i soggetti coinvolti consapevoli delle proprie competenze, comprese quelle non formali e
informali. Il modello ha, inoltre, offerto alle imprese un sistema di rilevazione e analisi dei fabbisogni
formativi e professionali, capace di segnalare la presenza in azienda di competenze da utilizzare per
incrementare la produttività.
SUMMARY
Through the transfer of the VLP (Validation of Prior Learning) model, the initiative intended to address
the emergence and validation of the previous learning of people over 40, in order to increase their
employability. The adaptation of the VLP model was developed in 3 stages (re-motivation to work,
re-adjustment and professional re-alignment and training workshops with firms) which made the
people involved aware of their skills, including non-formal and informal ones. The model also offered
firms a system of detection and analysis of training and professional needs, able to signal the presence
in the company of skills to be used to increase productivity.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
73
“EUROPASS+2 - Un sistema trasparente e affidabile di valorizzazione delle competenze
attraverso l’uso del Cv Europeo”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0424
Eurolavoro Soc. Consortile a r.l.
Via XX Settembre, 30 - 20025 Legnano (MI)
0039/0331 455347 - http://www.afolovestmilano.it
Partner
Associazione SMILE (IT) - Confartigianato Alto Milanese (IT) - ECAP Consulenze Srl (IT)
- Euroimpresa Legnano Scrl (IT) - Istituto di Ricerca e certificazione per le Costruzioni
Sostenibili Scarl (IT) - SMILE Puglia Sistemi e metodologie innovativi per il lavoro e l’educazione (IT) - F-BB Forschungsinstitut Betriebliche Bildung (DE) - Fundacion Tripartita
para la Formacion en el Empleo (ES) - Institut Européen Recherche et Formation (FR)
- Mouvement des Enterprises de France (FR) - TNOIK Towarzystwo Naukowe Organizacji i Kierownictwa Oddzial w Gdansku (PL) - Migrants Resource Centre (UK) - South
Birmingham College (UK)
Priorità di intervento
Priority
1. Promuovere la trasparenza ed il riconoscimento 1. Transparency and recognition of competences
delle competenze e delle qualifiche
and qualifications
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
N82 - ATTIVITÀ DI SUPPORTO PER LE FUNZIONI D’UF- N82 - OFFICE ADMINISTRATIVE, OFFICE SUPPORT
FICIO E ALTRI SERVIZI DI SUPPORTO ALLE IMPRESE AND OTHER BUSINESS SUPPORT ACTIVITIES
Destinatari
Target
Disoccupati - Occupati - Migranti
Unemployed people - Workers - Migrants
SINTESI
L’iniziativa ha inteso promuovere la trasparenza e il riconoscimento delle competenze e delle qualifiche,
attraverso l’ulteriore sviluppo degli strumenti Europass, per descrivere in termini di learning outcomes
le competenze comunque acquisite. Il sostegno alla trasferibilità delle competenze è stato finalizzato a
consolidare i risultati di processi formativi in alternanza, a rafforzare la mobilità geografica e settoriale
e ad avviare una procedura che dal riconoscimento porti alla validazione delle stesse. Tali obiettivi sono
stati perseguiti attraverso l’adattamento e il trasferimento del modello sviluppato dall’iniziativa “Europass+” al fine di migliorare la fruibilità e l’affidabilità degli strumenti Europass per lavoratori e imprese.
SUMMARY
The initiative aimed at promoting the transparency and recognition of competences and qualifications,
through further development of the Europass tools, to describe competences, however acquired, in
terms of learning outcomes. The support to transferability of skills was aimed at consolidating the
results of educational processes in alternation, at strengthening sector and geographical mobility and
at starting a process that will lead from their recognition to their validation. These objectives were
pursued through adaptation and transfer of the model developed by “Europass+” for improving the
usability and reliability of the Europass tools for workers and firms.
74
4. Transparency of competences and qualifications
“GALAXIES - Gender guidance pathways in education and vocational training systems for
free sexism choices”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0452
Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore di Stato Antonietta De Pace
Viale Marche, 18 - 73100 Lecce
0039/0832 346962 - http://www.ipdepace.com
Partner
Sviluppo & Competenze SV&CO Srl (IT) - CORA Centri Retravailler Associati (IT) Speha Fresia (IT) - The FBI Centre, Centre for social scientific research, education and
information (AT) - Service International de Recherche, d’Education et d’Action Sociale
ASBL (BE) - Omnia the Joint Authority of Education in Espoo Region (FI) - Trabzon
Milli Egitim Mudurlugu Trabzon Directorate of National Education (TR)
Priorità di intervento
Priority
1. Promuovere la trasparenza ed il riconoscimento 1. Transparency and recognition of competences
delle competenze e delle qualifiche
and qualifications
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Orientatori - Stu- Teachers - Trainers - Tutors - Guidance counseldenti
lors - Students
SINTESI
L’iniziativa ha previsto l’adattamento e il trasferimento di una buona pratica sviluppata nell’ambito di un
precedente progetto Leonardo per diffondere la cultura di genere all’interno dei sistemi di orientamento
dell’istruzione e formazione professionale, stimolando la consapevolezza delle tematiche di genere nei
professionisti impegnati in tali attività. Sulla base dei risultati di un’analisi dei fabbisogni formativi di insegnanti, formatori e studenti, è stato elaborato un percorso formativo potenziato con strumenti interattivi
di formazione, valutazione e auto-valutazione e attraverso l’attuazione di dispositivi di comunicazione
collettiva coordinata e guidata, per un migliore scambio tra utenti delle esperienze di formazione fruite.
SUMMARY
The initiative envisaged the adaptation and transfer of a good practice developed within a previous
Leonardo project aimed at spreading gender culture in guidance systems for education and training
by stimulating awareness of gender issues in the professionals engaged in these activities. Based on
the results of an analysis of the training needs of teachers, trainers and students, a training pathway
was worked out enhanced with interactive tools for training, assessment and self-assessment and
through the implementation of coordinated and guided collective communication devices, for a better
exchange of experiences between users of training experiences.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
75
“CEV-NGO - Certification of Executives and Volunteers of Non-Governmental Organizations”
LLP-LdV-TOI-10-IT-482
MODAVI Onlus
Corso Trieste, 63/b - 00198 Roma
0039/06 84242188 - http://www.modavi.it
Partner
IED Institute of Entrepreneurship Development (EL) - Swedish Telepedagogic Knowledge Centre AB (SE) - Uniwersytet Ekonomiczny w Krakowie
(PL) - Youth for Exchange and Understanding international (PT)
Priorità di intervento
Priority
1. Promuovere la trasparenza ed il riconoscimento 1. Transparency and recognition of competences
delle competenze e delle qualifiche
and qualifications
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inclusione sociale
Social inclusion
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Operatori del terzo settore - Disoccupati - Giovani Third sector operators - Unemployed people Young people
SINTESI
Il progetto ha adattato e implementato i sistemi di certificazione delle qualifiche informali elaborati
dai progetti Leonardo “EMC_PRO” e “EC-ASE”, diretti alla certificazione nei settori del marketing e
dell’economia sociale, e dei progetti “EQUAL-SOCIETY” e “THEMIDA” mirati allo sviluppo di una rete di
strutture di supporto allo sviluppo dell’imprenditoria sociale e dell’occupazione femminile. L’iniziativa
progettuale ha adattato e trasferito metodi innovativi di riconoscimento e certificazione delle competenze acquisite in via informale, in particolare nei contesti lavorativi, dai professionisti e dai volontari
delle Organizzazioni Non Governative, sostenendone lo sviluppo professionale e promuovendone la
mobilità transnazionale.
SUMMARY
The project adapted and implemented the systems of certification of informal qualifications realised by
the Leonardo da Vinci “EMC_PRO” and “EC-ESA” projects, aiming at the certification of competences
in the marketing and social economy fields, and by the “EQUAL-SOCIETY” and “Themida” projects
focused on the development of a network of organisations supporting social entrepreneurship and
women’s employment. The project adapted and transferred innovative methods of recognition and
certification of competences, informally acquired, mainly in working contexts, by professionals and
volunteers of non-governmental organisations, thus supporting their professional development and
fostering their transnational mobility.
76
4. Transparency of competences and qualifications
“I CARE - Informal competences assessment and recognition for employment”
LLP-LdV-TOI-10-IT-487
Associazione TECLA
Via Boncompagni, 93 - 00187 Roma
0039/06 42010902 - http://www.tecla.org
Partner
Provincia di Brescia (IT) - Provincia di Campobasso (IT) - Provincia di Pisa
(IT) - Università La Sapienza di Roma Dipartimento dei processi di sviluppo
e socializzazione (IT) - Cofora BV (NL) - Stichting Empowerment Centre EVC
(NL) - Agentia Judeteana Pentru Ocuparea Fortei de Munca Bistrita Nasaud
(RO) - Institute of Education University of London (UK)
Priorità di intervento
Priority
1. Promuovere la trasparenza ed il riconoscimento 1. Transparency and recognition of competences
delle competenze e delle qualifiche
and qualifications
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Giovani - Persone in mobilità/CIG/CIGS - Occupati Young people - Workers under temporary redundancy measures - Workers
SINTESI
Il progetto ha inteso trasferire agli operatori dei Centri per l’Impiego metodologie e procedure di riconoscimento e validazione delle competenze non formali e informali, acquisite in particolare nei white jobs (con
particolare attenzione alle professioni di cura), al fine di mettere in trasparenza le qualifiche, in coerenza
con EQF e il sistema ECVET. Attraverso la condivisione di pratiche di valutazione e certificazione dei saperi
informali sviluppate nei Paesi partner, la procedura di valutazione e certificazione trasferita in Italia e in
Romania è diventata patrimonio dei servizi preposti al riconoscimento di competenze e all’intermediazione
occupazionale. Il sito web dedicato al progetto è disponibile all’indirizzo www.projecticare.eu.
SUMMARY
The project transferred to professionals of Job Centres the methodologies and procedures for the recognition and validation of non-formal and informal competences acquired in white jobs (in particular
by health care professionals) in order to enhance the transparency of related qualifications, consistently
with EQF and with the ECVET system. The sharing of evaluation and certification of informal learning
practices developed in the partner countries enabled the transfer of the evaluation and certification
procedure to Italy and Romania. From this point of view the project activities enriched and widened
the services for the recognition of competences provided by the Job Centres involved. The project
website is www.projecticare.eu.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
77
“TMT - Transparency for mobility in tourism: transfer and making system of methods and
instruments to improve the assessment, validation and recognition of learning outcomes
and the transparency of qualifications in tourism”
LLP-LdV-TOI-10-IT-538
Provincia di Reggio Calabria
Piazza Italia - 89125 Reggio Calabria
0039/0965 308160 - http://www.provincia.rc.it
Partner
Centro Italiano di Studi Superiori sul Turismo e sulla Promozione Turistica (IT)
- IF Italia Forma Srl (IT) - Provincia di Perugia (IT) - Regione Puglia Assessorato
Lavoro, Cooperazione, Formazione Professionale (IT) - Università dei Sapori soc.
cons. a r.l. (IT) - Polska Agencja Rozwoju Turystyki S.A (PL) - Zaklad Doskonalenia
Zawodowego w Kielcach (PL) - Consiliul National Al Intreprinderilor Private Mici
Si Mijlocii Din Romania (RO) - Tourism, Hotel and Restaurant Consulting (RO)
Priorità di intervento
Priority
1. Promuovere la trasparenza ed il riconoscimento 1. Transparency and recognition of competences
delle competenze e delle qualifiche
and qualifications
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RI- I - ACCOMMODATION AND FOOD SERVICE ACSTORAZIONE
TIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Orientatori
Teachers - Trainers - Tutors - Guidance counsellors
SINTESI
L’iniziativa ha proposto l’adattamento, la sperimentazione e il trasferimento a sistema dei risultati di due
precedenti progetti Leonardo da Vinci “ECFVET in Food” e “New Hospitality”. Il partenariato ha portato a
regime metodologie e strumenti per il riconoscimento, la messa in trasparenza e la certificazione delle
competenze e delle qualifiche relative al settore della ricettività e della ristorazione (format e regole di
rappresentazione delle competenze, procedure di assessment, validazione e riconoscimento dei Learning
Outcome). Sono stati creati un insieme di saperi e capacità comuni alle professionalità del settore, garantendo
l’interfacciabilità dei risultati con gli strumenti di trasparenza del quadro europeo (EQF, Europass, ECVET).
SUMMARY
The initiative envisaged the adaptation, testing and implementation of the results of two previous Leonardo
da Vinci projects “ECVET in Food” and “New Hospitality.” The partnership implemented methodologies and
tools for the recognition, the transparency and the certification of competences and qualifications in the
accommodation and catering sector. The transfer of innovation concerned templates and rules for the
description of competences as well as procedures for the assessment, the validation and the recognition of
learning outcomes. A set of knowledge and competences shared by the professionals of the sector was developed, ensuring an effective link of results with the European tools for transparency (EQF, Europass, ECVET).
78
4. Transparency of competences and qualifications
“PEIRA - Recognition and development of vocational education and training competencies”
LLP-LdV-TOI-10-IT-579
Fondazione Politecnico di Milano
Piazza Leonardo da Vinci, 32 - 20133 Milano
0039/02 23999150 - http://www.fondazionepolitecnico.it
Partner
AFOL Milano Agenzia per la formazione, l’orientamento e il lavoro della
Provincia di Milano (IT) - CONSEL Consorzio ELIS per la Formazione Professionale Superiore (IT) - ECAP Consulenze Srl (IT) - ÉCOLE Enti Confindustriali
Lombardi per l’Education Scarl (IT) - Provincia di Milano (IT) - Provincia
di Roma Dipartimento III Politiche per l’Occupazione e la Formazione (IT)
- Swiss Federal Institute for Vocational Education and Training (CH) - Université de Bretagne Sud (FR) - Ministry of Science, Education and Sports
(HR) - Vytautas Magnus University APL Centre (LT) - Gibson Educational Associates (UK) - University of Cambridge Local Examinations Syndicate (UK)
Priorità di intervento
Priority
1. Promuovere la trasparenza ed il riconoscimento 1. Transparency and recognition of competences
delle competenze e delle qualifiche
and qualifications
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Decisori politici
Teachers - Trainers - Tutors - Policy decision makers
SINTESI
L’iniziativa ha inteso contribuire a incrementare la trasparenza e il riconoscimento delle competenze e delle
qualifiche professionali attraverso lo sviluppo di un modello di riconoscimento delle competenze possedute
(Recognition of Prior Learning), per le figure professionali che si occupano di formazione. Si configura il
trasferimento verso il contesto italiano di un modello britannico di valutazione delle competenze. Il progetto è pervenuto alla definizione di un modello di valutazione delle competenze adattato, che ha incluso
standard professionali, relative competenze e modalità di riconoscimento, certificazione e valorizzazione
delle competenze acquisite in contesti non formali e informali. Il sito di progetto è www.peira.eu.
SUMMARY
The initiative promoted an increased transparency and the wider recognition of competences and
professional qualifications through the development of a model for the Recognition of Prior Learning
targeted at professionals involved in training. The overall goal was to transfer to the Italian context
a British model of competences assessment. The project defined an adapted model for the evaluation of competences, which included professional standards, relevant competences and modalities
of recognition, certification and valorisation of competences acquired in non-formal and informal
contexts. The project site is available at www.peira.eu.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
79
“Comp-Card - Carta delle competenze del cittadino”
LLP-LdV-TOI-10-IT-582
Provincia di Alessandria
Piazza della Libertà, 17 - 15121 Alessandria
0039/0131 3041 - http://www.provincia.alessandria.it
Partner
Boschetto Srl (IT) - Ente scuola C.I.P.E.T. (IT) - Ente Scuola Edile di Alessandria (IT) - Formedil Ente Nazionale per la Formazione e l’Addestramento
professionale in Edilizia (IT) - Francescato Sas di Francescato Vincenzo & c.
(IT) - Istituto Statale per l’Industria e l’Artigianato “E. Fermi” (IT) - Proplast
Servizi Srl (IT) - Regione Piemonte Direzione 15 Istruzione, Formazione
Professionale e Lavoro (IT) - Sassone Costruzioni Edili S.r.l. (IT) - Scuola
Edile di Cuneo (IT) - Generalitat de Catalunya (ES) - Municipality of Alba
Iulia (RO) - “1 Decembrie 1918” University of Alba Iulia (RO)
Priorità di intervento
Priority
1. Promuovere la trasparenza ed il riconoscimento 1. Transparency and recognition of competences
delle competenze e delle qualifiche
and qualifications
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P85 - ISTRUZIONE
P85 - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
L’obiettivo del progetto è stato la messa in evidenza delle competenze acquisite in contesti non formali,
dagli adulti spesso privi di qualificazione professionale riconosciuta. Si è sperimentato il riconoscimento
di tali competenze mediante il trasferimento dello strumento “Portfolio de las Competencias”, e la sua
integrazione con altri prodotti analoghi quali il “Libretto Formativo del Cittadino”, il “Libretto formativo”
e il “Libretto Formativo Formedil” ideato per il settore edile. Il “Portfolio de las Competencias” rappresenta
uno strumento di valutazione dei risultati dell’apprendimento che utilizza la raccolta dei dati obiettivi e
soggettivi delle competenze che una persona ha acquisito nel proprio percorso professionale.
SUMMARY
The project aimed at highlighting the competences acquired in non-formal contexts, often by adults without a recognised professional qualification. The initiative envisaged the testing of the recognition of these
competences through the transfer of the “Portfolio de las Competencias” tool, integrated with other similar
products such as the “Training Booklet of the Citizen”, the “Training Booklet” and the “Formedil Training
Booklet” originally developed for the construction industry. The “Portfolio de las Competencias” represents
an evaluation tool for the assessment of learning outcomes that exploits the collection of objective and
subjective data concerning the competences that the individual developed during the professional career.
80
4. Transparency of competences and qualifications
“European Nature System: An ECVET process to put in transparency and recognise across
Europe the learning outcomes and the qualifications of the professional figures in the
nature-based tourism sector”
2011-1-IT1-LEO05-01923
Aris Formazione e Ricerca Società Cooperativa
Strada Santa Lucia, 8 - 06125 Perugia
0039/075 5848056 - http://www.arisformazione.it
Partner
Consorzio Itaca (IT) - Regione Umbria (IT) - BEST Institut fur berufsbezogene Weiterbildung und Personaltraining GmbH (AT) - Diesis Coop scrl-fs
(BE) - KATE Kontaktstelle fur Umwelt & Entwicklung (DE) - Fundacion
Ecoagroturismo (ES) - Koan Consulting SL (ES) - Latvijas lauku turisma
asociacija “Lauku celotajs” (LV)
Priorità di intervento
Priority
5. Sistema ECVET per la trasparenza e il ricono- 5. ECVET for transparency and recognition of lescimento dei risultati di apprendimento e delle arning outcomes and qualifications
qualifiche
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
R93 - ATTIVITÀ SPORTIVE, DI INTRATTENIMENTO R93 - SPORTS ACTIVITIES AND AMUSEMENT AND
E DI DIVERTIMENTO
RECREATION ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati
Workers
SINTESI
Attraverso il trasferimento di una precedente iniziativa, il progetto intende mettere in trasparenza i risultati dell’apprendimento di professionisti del settore del turismo naturale, applicando strumenti europei di
trasparenza (EQF ed ECVET) e utilizzando sistemi nazionali di classificazione di settori e aree professionali.
Il progetto prevede di realizzare l’analisi e la mappatura delle figure professionali di riferimento, definire
percorsi formativi con strumenti di validazione, trasferimento e riconoscimento dei risultati dell’apprendimento e disegnare qualificazioni in unità trasferibili di risultati dell’apprendimento con attribuzione
di crediti. Il sito web dedicato al progetto è disponibile all’indirizzo www.europeannaturesystem.eu.
SUMMARY
Through the transfer of a previous initiative, the project aims at promoting the transparency of learning
outcomes developed by the professionals of the natural tourism sector, applying the European tools for
transparency (EQF and ECVET) and using national systems for the classification of professional sectors
and areas. The project envisages the analysis and mapping of relevant job profiles, defining training
pathways including tools for the validation, transfer and recognition of learning outcomes. Moreover
the project activities envisage the design of qualifications structured in transferable units of learning
outcomes with allocation of credits. The project website is available at www.europeannaturesystem.eu.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
81
“Improving transparency for Department Coordinators in long term care facilities”
2011-1-IT1-LEO05-01925
Kairos SpA
S.Croce, 2257/a - 30135 Venezia
0039/041 5100598 - http://www.kairos-consulting.com
Partner
Anziani e Non Solo società cooperativa (IT) - Associazione Regionale Toscana Aziende Pubbliche di Servizi alla Persona (IT) - Fondazione Giuseppe
Corazzin onlus (IT) - Istituto Regionale di Studi e Ricerca Sociale (IT) - Unione Provinciale Istituzioni per l’Assistenza (IT) - Social and Silver Economy
Centre BPC (DE) - Tandem Plus Network (FR) - Asciatia Habilitas Centrul
de Resurse si Formare Profesionala (RO)
Priorità di intervento
Priority
5. Sistema ECVET per la trasparenza e il riconoscimen- 5. ECVET for transparency and recognition of leto dei risultati di apprendimento e delle qualifiche arning outcomes and qualifications
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
Q87 - SERVIZI DI ASSISTENZA SOCIALE RESIDEN- Q87 - RESIDENTIAL CARE ACTIVITIES
ZIALE
Destinatari
Target
Occupati - Decisori politici - Docenti - Forma- Workers - Policy decision makers - Teachers tori - Tutor
Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto vuole promuovere la trasparenza della qualifica professionale del coordinatore di reparto
delle strutture sanitarie residenziali al fine di ottenerne il riconoscimento attraverso il trasferimento
dell’esperienza della Germania ed applicando la metodologia ECVET come sistema in grado di agevolare
il trasferimento e porre le basi per un riconoscimento della figura a livello europeo. L’iniziativa intende
realizzare il trasferimento verso Italia e Romania del modello sviluppato in Germania per il riconoscimento
della figura del coordinatore di reparto e del relativo percorso formativo. I risultati della sperimentazione,
realizzata in Italia, consentiranno di definire il modello contenente indicazioni per l’implementazione.
SUMMARY
The project aims at promoting the transparency of the coordinator of residential health care facilities
professional qualification with a view to obtaining its recognition through the transfer of a previous
German experience and using the ECVET methodology as a system to facilitate the transfer and to lay
the foundations for a Europe-wide recognition of the relevant job profile. The initiative envisages the
transfer to Italy and Romania of the model developed in Germany for the recognition of the department coordinator job profile and of the relevant curricula. The outcomes of the testing, implemented
in Italy, will allow the definition of the model including guidelines for the implementation.
82
4. Transparency of competences and qualifications
“TAMTAM - Exploiting the TIPTOE platform by transferring ECVET and EQF semantic tools
in a multi-sectoral perspective”
2011-1-IT1-LEO05-01969
Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino
0039/011 5647000 - http://www.polito.it
Partner
Fondazione ITS Meccatronico (IT) - Istituto Istruzione Superiore “Enrichetta Usuelli Ruzza” (IT)
- Istituto Istruzione Superiore “Quintino Sella” (IT) - Istituto Professionale di Stato per i Servizi
Alberghieri, della Ristorazione, Commerciali e Turistici “E. Cornaro” (IT) - Istituto Professionale
per l’Industria e l’Artigianato “Giovanni Giorgi” (IT) - Istituto Statale Istruzione Secondaria
Superiore “G.B. Cerletti” (IT) - Istituto Tecnico Industriale Statale “Alessandro Rossi” - Istituto
Tecnico Industriale Statale “Pininfarina” (IT) -Istituto Tecnico per Geometri “Belzoni - Boaga” (IT)
- ITIS “Carlo Grassi” (IT) - Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto (IT) -3S research laboratory
(AT) - Dekra Akademie GmbH (DE) - Industriegewerkschaft Metall Vorstand (DE) - Camara
Oficial de Comercio, Industria y Navegación de Oviedo (ES) - CREDIJ Centre REgional pour le
Développement local, la formation et l’Insertion des Jeunes (FR) - GIP FCIP Rectorat de Paris
Groupement d’Intérêt Public Formation Continue et Insertion Professionnelle (FR) - KCH
International (NL) - Universidade do Minho (PT) - Chamber of Commerce and Industry of
Slovenia - Institute for Business Education (SI) - Clock-IT-skills Ltd (UK)
Priorità di intervento
Priority
5. Sistema ECVET per la trasparenza e il riconoscimen- 5. ECVET for transparency and recognition of leto dei risultati di apprendimento e delle qualifiche arning outcomes and qualifications
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
C14 - CONFEZIONE DI ARTICOLI DI ABBIGLIAMEN- C14 - MANUFACTURE OF WEARING APPAREL
TO; CONFEZIONE DI ARTICOLI IN PELLE E PELLICCIA
Destinatari
Target
Occupati
Workers
SINTESI
Il progetto intende operare un trasferimento settoriale e geografico dell’esperienza “TIPTOE” dal commercio alla ICT e ai
settori moda/tessile. Il progetto si propone di garantire la mobilità e l’innovazione nelle professioni mediante qualifiche
semanticamente trasparenti, articolate in unità alle quali sono assegnati crediti ECVET. Intende, inoltre, favorire l’occupabilità grazie alla maggiore corrispondenza tra risultati e esigenze di innovazione delle imprese. L’iniziativa intende adattare,
trasferire e valorizzare la piattaforma e le metodologie sviluppate nel progetto “TIPTOE” rappresentando le qualifiche di
livello EQF 5 nei settori scelti, applicando strumenti ECVET e verificando la flessibilità e l’aggiornabilità delle qualifiche.
SUMMARY
The project envisages a sectoral and geographic transfer of the previous “TIPTOE” experience from the trade to the ICT and
fashion/textile sectors. The initiative aims at ensuring mobility and innovation in the professions through transparent qualifications, in a semantic way, structured into units to which ECVET credit points are assigned. The goal is to foster employability
through the matching between results and innovation needs expressed by the labour market. The activities will adapt, transfer
and valorise the platform and methodologies developed by the previous project representing the EQF level 5 qualifications
of the chosen sectors, applying the ECVET tools and verifying the flexibility and possibility to update relevant qualifications.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
83
“COMETA Evolution - Care Operators Mobility through ECVET”
2012-1-IT1-LEO05-02624
DROM Consorzio Nazionale della Cooperazione Sociale
Via G. Porzio, 4 Isola g/8 - 80143 Napoli
0039/02 26113187 - http://www.drom.it
Partner
Anziani e Non Solo Società Cooperativa (IT) - ARIS Formazione e Ricerca
società cooperativa (IT) - Istruzione , Formazione e Lavoro Regione Lombardia (IT) - Regione Autonoma della Sardegna Assessorato del Lavoro,
Formazione e cooperazione sociale (IT) - Regione Sicilia (IT) - Regione
Umbria (IT) - DG - Diesis Coop (BE) - Balkan Plan Ltd (BG) - Confederacion
Espanola de Cooperativas de Trabajo Asociado (ES)
Priorità di intervento
Priority
5. Sistema ECVET per la trasparenza e il ricono- 5. ECVET for transparency and recognition of lescimento dei risultati di apprendimento e delle arning outcomes and qualifications
qualifiche
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Giovani - Occupati - Migranti
Young people - Workers - Migrants
SINTESI
Il progetto trasferisce i risultati di un precedente progetto Leonardo denominato “Highlight the competences” considerato, a livello comunitario, una buona pratica sul tema dell’applicazione del dispositivo
ECVET. L’obiettivo principale è quello di promuovere la trasparenza, la trasferibilità, la validazione e il
riconoscimento dei risultati dell’apprendimento acquisiti in contesi formali, non formali e informali.
Il principale risultato atteso è la firma di un Memorandum d’Intesa sulla base di ECVET per il mutuo
riconoscimento dei crediti tra i partner. Tale accordo avrà un impatto positivo sulla qualità della
mobilità geografica dei lavoratori e potrà sostenere lo sviluppo di pratiche ECVET nei Paesi partner.
SUMMARY
The project transfers the results of a previous Leonardo da Vinci project “Highlight the competences”
considered as a good practice, at European level, in relation to the application of the ECVET system. The
main goal is to promote the transparency, transferability, validation and recognition of learning outcomes
acquired in formal, non-formal and informal contexts. The main result expected is the signature of a
Memorandum of Understanding on the basis of ECVET for the mutual recognition of credits between
partners. This agreement will have a positive impact on the quality of the geographical mobility of involved
workers and it will support the development of ECVET practices in the partner countries.
84
4. Transparency of competences and qualifications
“Uni.System.LO - Unified System for transparency and transfer of LOs”
2012-1-IT1-LEO05-02784
Provincia di Treviso
Via Cal di Breda, 116 - 31100 Treviso
0039/0422 656370 - http://www.provincia.treviso.it
Partner
Associazione Lepido Rocco (IT) - Associazione per la cooperazione transregionale locale ed europea (IT) - IF Italia Forma Srl (IT) - Provincia di Lecce
(IT) - Regione Puglia (IT) - Regione Veneto (IT) - Stiftung ECAP Schweiz
(CH) - ABU Akademie fur Berufsforderung und Umschulung GmbH (DE) Hogeschool Inholland (NL)
Priorità di intervento
Priority
5. Sistema ECVET per la trasparenza e il ricono- 5. ECVET for transparency and recognition of lescimento dei risultati di apprendimento e delle arning outcomes and qualifications
qualifiche
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P85 - ISTRUZIONE
P85 - EDUCATION
Destinatari
Target
Funzionari pubblici - Docenti - Formatori - Tutor Public officers - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
L’iniziativa vuole trasferire gli orientamenti strategici e un sistema per l’attivazione e la diffusione di
pratiche a supporto della certificazione e del riconoscimento dei risultati dell’apprendimento comunque
acquisiti. Il progetto propone il trasferimento in Italia e in Germania di un modello, costruito e sperimentato dalla Provincia di Treviso e dalla struttura Lepido Rocco, per riconoscere, valutare e certificare
i risultati dell’apprendimento comunque acquisiti, sperimentando i due livelli di adozione e implementazione: governance e attuazione operativa dei servizi. Tale azione di trasferimento coinvolgerà
gli operatori ai vari livelli di responsabilità dei servizi formativi e del lavoro e gli individui del territorio.
SUMMARY
The initiative aims at transferring the strategic guidelines and a system for the implementation and
dissemination of practices supporting the certification and recognition of learning outcomes. The
project envisages the transfer to Italy and Germany of a model, developed and tested by the Province
of Treviso jointly with the Lepido Rocco organisation, to recognise, assess and certify the learning
outcomes developed in formal as well as in informal settings. The initiative tested the two levels of
adoption and implementation: governance and operational application of services. This transfer will
involve operators responsible, at different levels, for the training and employment services as well as
the individuals of the area concerned.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
85
“IT Administrator Competences Development and Acknowledgment”
2012-1-IT1-LEO05-02806
Istituto Tecnico Industriale Statale Francesco Giordani
Via Caravaggio, 184 - 80126 Napoli
0039/081 644553 - http://www.itigiordaninapoli.com
Partner
Associazione Hermes (IT) - Associazione Italiana Informatica e Calcolo Automatico (IT) - Associazione Nazionale Imprese ICT (IT) - Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa Lombardia (IT) - Istituto
di Istruzione Superiore “Enrico Mattei” (IT) - Istituto Tecnico Industriale Statale
“Antonio Meucci” (IT) - Fundación EUCIP Espana (ES) - Scienter CID (ES)
- GAK Educational, Research and Innovation Nonprofit Limited Company
(HU) - PROMPT-H Information Technology Educational, Trade and Service
Ltd.n Technology (HU) - Számalk Post-Secondary Vocational School (HU)
Priorità di intervento
Priority
5. Sistema ECVET per la trasparenza e il ricono- 5. ECVET for transparency and recognition of lescimento dei risultati di apprendimento e delle arning outcomes and qualifications
qualifiche
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
J61 - TELECOMUNICAZIONI
J61 - TELECOMMUNICATIONS
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor
Students - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto intende promuovere l’adozione, da parte delle scuole, del sistema di competenze e certificazioni EUCIP applicato, in particolare, al profilo dell’IT Administrator. Si tratta di uno strumento per
superare l’autoreferenzialità del sistema della formazione professionale riferendosi a standard affermati
sul mercato del lavoro e a una certificazione esterna. L’iniziativa vuole trasferire al mondo della scuola e
della formazione professionale in ambito ICT l’utilizzo del Sistema EUCIP IT Administrator. Si tratta di un
trasferimento dall’ambito aziendale al mondo della scuola, da strumento per i professionisti informatici e
per le aziende a modello per una formazione degli studenti adeguata alle richieste del mercato del lavoro.
SUMMARY
The project goal is to promote the adoption by schools of the EUCIP system of competences and
certifications applied, in particular, to the profile of the IT Administrator. This tool enables vocational
training systems to refer to standards commonly adopted in the labour market and to an external
certification. In particular the initiative aims at transferring to schools and training providers in the
ICT sector the adoption of the EUCIP IT Administrator System. The initiative envisages a transfer from
the world of work to the school contexts of a tool, developed for ICT professionals and enterprises,
that will be applied to provide students with a training consistent with the needs of the labour market.
86
4. Transparency of competences and qualifications
“Be-TWIN 2 ECTS-ECVET: Building Bridges and Overcoming Differences”
2012-1-IT1-LEO05-02819
Fondazione Giacomo Rumor - Centro Produttività Veneto
Corso Fogazzaro, 37 - 36100 Vicenza
0039/044 4994700 - http://www.cpv.org
Partner
Fondazione CRUI per le Università Italiane (IT) - Regione del Veneto Direzione Formazione (IT) - Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto (IT) - 3S
research laboratory (AT) - Fachhochschule Technikum Wien (AT) - Hohere
Technische Bundeslehr- und Versuchsanstalt St. Polten (AT) - Network of
Universities from the Capitals of Europe (BE) - Chamber of Commerce and
Industry of Paris (FR) - Albeda College (NL) - KCH Services (NL)
Priorità di intervento
Priority
5. Sistema ECVET per la trasparenza e il ricono- 5. ECVET for transparency and recognition of lescimento dei risultati di apprendimento e delle arning outcomes and qualifications
qualifiche
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
C - ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
C - MANUFACTURING
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor- Decisori Students - Teachers - Trainers - Tutors- Policy
politici
decision makers
SINTESI
Il progetto si propone di facilitare l’implementazione di ECVET ed ECTS al fine di migliorare la mobilità di
lavoratori e discenti, collegare i vantaggi di entrambi i sistemi di credito, promuovere la trasferibilità e il
riconoscimento delle qualificazioni in Europa. La proposta mira, in particolare, a trasferire gli strumenti
metodologici sviluppati in precedenti iniziative finanziate dal Programma Leonardo da Vinci e dal FSE,
integrando i contenuti in linea con le specifiche tecniche del sistema di ECVET. Tali strumenti metodologici
saranno sperimentati nell’ambito di programmi di mobilità transnazionale, principalmente incentrati sui
livelli 4 e 5 dell’EQF. Il sito web dedicato al progetto è disponibile all’indirizzo www.be-twin2.eu.
SUMMARY
The project aims at supporting the implementation of ECVET and ECTS in order to improve the mobility of workers and learners, connecting the advantages of both credit systems, and promoting the
transferability and recognition of qualifications at European level. The proposal envisages, in particular,
the transfer of the methodological tools developed in previous initiatives funded by the Leonardo da
Vinci Programme and by the ESF, integrating the content in line with the technical specifications of
the ECVET system. These methodological tools will be tested in the context of transnational mobility
schemes, mainly focused on EQF levels 4 and 5. The project website is accessible at www.be-twin2.eu.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
87
“The recognition of the informal learning for employees involved in the employment crisis,
through the creation of a certification system”
2013-1-IT1-LEO05-04018
Associazione Industriali Grosseto
Viale Monterosa, 196 - 58100 Grosseto
0039/0564 468811 - http://www.confindustriagrosseto.it
Partner
Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Grosseto (IT) - Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Viterbo (IT) - Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa Sostenibile Srl (IT) - Confindustria Siena (IT) - Ente
Regionale per la Formazione e l’Addestramento Professionale Lazio (IT) - Provincia di
Grosseto Servizio Area Formazione e Politiche attive del Lavoro Dipartimento Servizi alla
Persona (IT) - Università La Sapienza di Roma Centro di Ricerca e Servizi della Sapienza
Impresapiens (IT) - Belgian Network for Open and Digital Learning (BE) - Kaunas Chambre
of Commerce Industry and Craft (LT) - The MRS Consultancy Ltd (UK)
Priorità di intervento
Priority
4. Sistema ECVET per la trasparenza e il riconosci- 4. ECVET for transparency and recognition of lemento dei risultati di apprendimento e delle qua- arning outcomes and qualifications
lifiche
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
C - ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
C - MANUFACTURING
Destinatari
Target
Persone in mobilità/CIG/CIGS - Parti sociali/As- Workers under temporary redundancy measures
sociazioni di categoria - Imprenditori/Manager - Social partners/Professional associations - Entrepreneurs/managers
SINTESI
Il progetto intende elaborare una procedura per la costruzione di un servizio per il riconoscimento degli apprendimenti
informali per i lavoratori in crisi occupazionale, in coerenza con il sistema ECVET. Il progetto vuole sperimentare tale
sistema con i dipendenti delle PMI della Toscana e del Lazio, con il coinvolgimento delle parti interessate (parti sociali,
singoli datori di lavoro, camere di commercio ed enti nazionali). La procedura sarà elaborata attraverso la definizione
di uno standard qualitativo delle modalità di riconoscimento e di comparazione delle Unità di Apprendimento ai
sistemi di certificazione e validazione delle competenze presenti in Italia, avviati o in fase di sviluppo.
SUMMARY
The project aims at developing a procedure for the definition of a service for the recognition of informal learning of
workers involved in the employment crisis, in line with the ECVET system. The project aims at testing such system with
workers of SMEs of Tuscany and Lazio, with the involvement of all relevant stakeholders (trade unions, employers, chambers
of commerce and national bodies). The procedure will be developed through the definition of a quality standard for the
recognition and for the comparison of Learning Units to the systems for the certification and validation of competences,
already in place or under construction in Italy.
88
4. Transparency of competences and qualifications
“Learning outcome-oriented quality mobility placements to gain transparency and recognition of qualifications within the tourism and catering field”
2013-1-IT1-LEO05-04022
Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione “Aurelio Saffi”
Via Andrea del Sarto, 6/a - 50135 Firenze
0039/055 666 383 - http://www.alberghierosaffi.it
Partner
Confindustria Firenze Sezione Industria Alberghiera (IT) - Consorzio Firenze Albergo
(IT) - FormAzione Co&So Network Consorzio s.c.s (IT) - Istituto Professionale Statale
per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione “B. Buontalenti” (IT) - Istituto Professionale
Statale Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera “G. Vasari” (IT) - Regione
Toscana Settore Formazione e Orientamento (IT) - Rocco Forte Hotels (IT) - Berufsförderungsinstitut Steiermark (AT) - EFVET European Forum of Technical and Vocational
Education and Training (BE) - Hotel Konkord (BG) - Hotel Panorama (BG) - Hotel
Premier (BG) - Vocational High School of Tourism “Dr Vasil Beron” (BG) - Industrie und
Handelskammer Ostbrandenburg (DE) - INIT Developments Ltd. (DE) - Pewobe GmbH in
Frankfurt Oder (DE) - Tourismusverein Frankfurt Oder e. V. (DE) - Deputación Provincial
A Coruña (ES) - Escuela de Hostelería de A Coruña “Álvaro Cunqueiro” (ES) - Hotel
Riazor A Coruña (ES) - Hotel Zenit A Coruña (ES) - Hotela Hesperia A Coruña (ES) Xunta de Galicia Consellería de Traballo e Benestar Dirección Xeral de Xuventude (ES)
Priorità di intervento
Priority
4. Sistema ECVET per la trasparenza e il riconoscimen- 4. ECVET for transparency and recognition of leto dei risultati di apprendimento e delle qualifiche arning outcomes and qualifications
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RI- I - ACCOMMODATION AND FOOD SERVICE ACSTORAZIONE
TIVITIES
Destinatari
Target
Decisori politici - Imprenditori/Manager - Studenti Policy decision makers - Entrepreneurs/managers - Students
SINTESI
Il progetto intende definire un quadro operativo per testare il sistema ECVET e facilitare il riconoscimento e il trasferimento
di unità di risultati dell’apprendimento. A tal fine è prevista la realizzazione di strumenti metodologici per analizzare e
descrivere in termini di unità di risultati dell’apprendimento una serie di qualifiche professionali (livelli EQF 2-3), e di un
modello per la convalida, il riconoscimento, l’accumulazione e il trasferimento di unità di risultati dell’apprendimento
con riferimento agli strumenti europei per la trasparenza (EQF, Europass, ECTS) e ai principi condivisi (convalida dell’apprendimento non formale e informale e assicurazione di qualità) al fine di sostenere la mobilità transnazionale in Europa.
SUMMARY
The project aims at developing an operational framework to test the ECVET system and to facilitate the recognition
and transfer of units of learning outcomes. Specific methodological tools will be developed in order to analyse
and describe different vocational qualifications (EQF levels 2-3) in terms of units of learning outcomes as well as
a model for the validation, recognition, accumulation and transfer of units of learning outcomes with reference
to the existing European transparency tools (EQF, Europass, ECTS) and shared principles (validation of non-formal
and informal learning and quality assurance) in order to promote transnational mobility in Europe.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
89
“ECVET system for no borders in the green economy sector, supporting employability, adaptability and European mobility in VET Systems and labour market”
2013-1-IT1-LEO05-04065
Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Siena
Piazza Matteotti, 30 - 53100 Siena
0039/0577 202511 - http://www.si.camcom.it
Partner
Acquedotto del Fiora SpA (IT) - Centro Italiano di Studi superiori sul Turismo e sulla
promozione turistica (IT) - Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e
Media Impresa di Siena (IT) - Consorzio nazionale per la formazione l’Aggiornamento e
l’Orientamento (IT) - ESTRA SpA Energia Servizi Territorio Ambiente (IT) - Eurobic Toscana
Sud srl (IT) - INTESA SpA Intercomunale Telecomunicazioni Energia Servizi Acqua (IT) - La
Fabbrica del Sole scarl (IT) - NOVA E Srl (IT) - Provincia di Siena (IT) - Siena Ambiente SpA
(IT) - TSE srl Ingegneria e Impianti (IT) - Institut für Bildungsforschung der Wirtschaft
(AT) - Spanish Confederation of Education and Training Centres (ES) - IDEC S.A. (EL) Asociatia Observator pentru Dezvoltarea Invatarii Permanente (RO) - Institute of the
Republic of Slovenia for Vocational Education and Training (SI)
Priorità di intervento
Priority
4. Sistema ECVET per la trasparenza e il riconoscimen- 4. ECVET for transparency and recognition of leto dei risultati di apprendimento e delle qualifiche arning outcomes and qualifications
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New Skills for New Jobs
Settore produttivo
Sector
C - ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
C - MANUFACTURING
Destinatari
Target
Decisori politici - Docenti - Formatori - Tutor - Policy decision makers - Teachers - Trainers - TuOccupati
tors - Workers
SINTESI
L’iniziativa intende utilizzare metodologie e strumenti sviluppati nell’ambito di precedenti iniziative al fine di
rendere trasparente e condivisa a livello europeo la figura professionale del tecnico per l’ambiente, l’energia e la
sicurezza nelle aziende operanti nella green economy. A tal fine il progetto intende confrontare le qualificazioni del
settore esistenti nei Paesi partner e identificare percorsi formativi e parti delle qualificazioni, coerenti con il sistema
ECVET. Inoltre l’iniziativa intende individuare processi e protocolli di intesa atti a favorire il mutuo riconoscimento
di tali elementi e proporre agli enti competenti eventuali modifiche da attuare sulla base delle esperienze europee.
SUMMARY
The initiative aims at applying methodologies and tools developed in previous initiatives in order to promote the
transparency, at European level, of the professional profile of the technician expert in environmental, energy and
safety issues, operating in the green economy sector. To this purpose the project aims at comparing the sectoral
qualifications of partner countries and at identifying training pathways and common elements of qualifications
consistent with the ECVET system. Moreover the initiative aims at identifying processes and memorandums of
understanding to support the mutual recognition of these qualifications and to suggest to competent bodies
possible changes to be implemented on the basis of the European experiences.
90
4. Transparency of competences and qualifications
“PROMETEO - Promoting Mobility and transparency for forth level logistics and transport
qualifications”
2013-1-IT1-LEO05-04073
Fondazione Istituto sui Trasporti e la Logistica
Viale Aldo Moro 38 - 40127 Bologna
0039/051 5273159 - http://www.fondazioneitl.org
Partner
Le Forem Office wallon de l’emploi et de la formation professionnelle (BE)
- DEKRA Akademie Gmbh (DE) - TMC-UGT (ES) - Association pour le développement de la Formation Professionnelle dans les Transports (FR) - Skills
for logistics (UK)
Priorità di intervento
Priority
4. Sistema ECVET per la trasparenza e il ricono- 4. ECVET for transparency and recognition of lescimento dei risultati di apprendimento e delle arning outcomes and qualifications
qualifiche
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
H49 - TRASPORTO TERRESTRE E TRASPORTO ME- H49 - LAND TRANSPORT AND TRANSPORT VIA
DIANTE CONDOTTE
PIPELINES
Destinatari
Target
Occupati - Decisori politici- Responsabili risorse Workers - Policy decision makers- Human reumane
sources managers
SINTESI
Il progetto mira a colmare il gap esistente tra i fabbisogni formativi del mondo del lavoro e l’offerta
formativa, in particolare nel settore del trasporto e della logistica, con riferimento alle qualifiche professionali del livello 4 del Quadro Europeo EQF. Attraverso il trasferimento dei risultati di una precedente
iniziativa, il progetto intende promuovere l’utilizzo del sistema ECVET, come strumento per la mobilità, la
trasparenza e il riconoscimento delle competenze. L’iniziativa intende inoltre sviluppare “la scala formativa” di sviluppo professionale degli individui, definendo un percorso di qualifica che li porti a sviluppare
le proprie competenze e, quindi, a risultati di apprendimento corrispondenti ad un livello EQF più alto.
SUMMARY
The project aims at bridging the gap between the training needs of the world of work and the provision of training, in particular in the field of transport and logistics, with respect to the EQF level 4
professional qualifications. Through the transfer of a previous initiative’s results, the project aims
at promoting the use of ECVET as a tool supporting mobility, transparency and the recognition of
competences acquired. The initiative also intends to develop “the training stairway”, a pathway for
individuals’ professional development that leads the person to the development of his or her skills
and, consequently, to the acquisition of learning outcomes corresponding to a higher EQF level.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
91
4.2 Schede descrittive dei progetti rilevanti di Partenariato
Multilaterale
Relevant Multilateral Partnerships project info-sheets
“Validation of knowledge, skills and competences acquired through non-formal and informal learning”
LLP-LDV-PA-08-IT-0285
Istituto “Antonio Provolo”
Via Berard, 9 - 37139 Verona
0039/045 8167300 - http://www.provolo.it
Partner
Qualitas Promozione e Sviluppo Progetti (IT) - Abu Akademie fur Berufsforderung und Umschulung Ggmbh (DE) - Vja Assiciation for Youth and Employment Support In Europe (DE) - DEMA Association Department Studies
of Current Means (ES) - Infa Institut National de Formation et d’Application
Provence Alpes-Cote D’azur (FR) - Competence West (NO) - Team Coaching
(PL) - DISC Developing Initiatives Supporting Communities (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Discenti adulti - Disoccupati
Adult learners - Unemployed people
SINTESI
Obiettivo della partnership è stato quello di agevolare una pratica di scambio orientato di informazioni e di esperienze su un tema di apprendimento permanente di grande importanza: la convalida
dell’apprendimento non formale e informale e delle abilità e delle competenze acquisite degli adulti.
Le esperienze di convalida esistenti in materia differiscono da Paese a Paese. E questo è particolarmente vero in relazione a gruppi di apprendimento che necessitano di approcci e procedure specifici
(disoccupati e inoccupati, migranti,.). L’esperienza di validazione presentata è stata analizzata dai
partner nel contesto dei propri bisogni, dell’adattabilità ai contesti nazionali e all’utilità per i propri
fini per i discenti adulti.
SUMMARY
The aim of the partnership was to enhance the exchange of information and experiences on a very
important LLL subject: the validation of non-formal and informal learning and that of skills and abilities
acquired by adult students. Current validation experiences differ from one country to another, and this
particularly applies to socially disadvantaged groups, such as: unemployed and unoccupied people,
immigrants, etc., who require specific training approaches. Validation experiences for adult students
were analysed by the partners with reference to their needs and adaptability to their national contexts.
94
4. Transparency of competences and qualifications
“Working together to develop competency frameworks”
LLP-LDV-PA-08-IT-0297
Fondazione Luigi Clerici
Via Montecuccoli 44/2 - 20147 Milano
0039/02 416757 - http://www.clerici.lombardia.it
Partner
Asset Technology Ltd (EL) - Wyzsza Szkola Biznesu National Louis University (PL) - Institutul de Formare Economica Si Sociala (RO) - The Mrs
Consultancy Ltd (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RI- I - ACCOMMODATION AND FOOD SERVICE ACSTORAZIONE
TIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Tirocinanti
Teachers - Trainers - Tutors - Trainees
SINTESI
La partnership è composta da organizzazioni di IFP provenienti da paesi con un turismo fiorente che,
attraverso il confronto con rappresentanti del settore della ristorazione, hanno condiviso soluzioni
in termini di individuazione e di convalida delle competenze nei servizi enogastronomici. È stato
sviluppato un modello di competenze specifiche per personale impiegato nella ristorazione. Il quadro
finale contiene capacità e competenze per cinque ruoli studiati all’interno dei servizi enogastronomici.
Inoltre, in ogni paese partner è stato studiato il ruolo di validazione dell’apprendimento informale per
il riconoscimento di tali competenze individuate.
SUMMARY
The partnership is formed by VET providers from countries with magnificent tourist attractions that
have cooperated with food and restaurant professionals to share experiences in the determination
and validation of skills in the wine and food sector. A specific profile has been developed, reporting
skills for the staff of bars and restaurants. The final outline provides details of the skills and abilities
of five different jobs in the wine and food sector. Each partner country has also studied the role of
informal learning, for the validation of the above skills.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
95
“Vocational training european network”
LLP-LDV-PA-08-IT-0307
ESEV Ente scuola edile Veronese per l’industria edilizia ed affini della provincia di Verona
Via G.V. Zeviani, 8 - 37131 Verona
0039/045 523366 - http://www.esev.it
Partner
Bildungszentren des Baugewerbes E.V. Bzb Krefeld (DE) - Fundacion Laboral
de la Construccion (ES) - Zwiazek Zawodowy Budowlani (PL) - Frg-Cppp
Fundatia Romano Germana Centrul de Perfectionare Profesionala (RO)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
F - COSTRUZIONI
F - CONSTRUCTION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Parti sociali/Asso- Teachers - Trainers - Tutors - Social partners/Prociazioni di categoria- Occupati
fessional associations- Workers
SINTESI
Obiettivo del partenariato è stato attivare una prima iniziativa di cooperazione tra organismi di FP e
parti sociali appartenenti a paesi dell’UE che registrano fenomeni di forte migrazione professionale,
per arrivare a formulare un successivo progetto TOI in materia di riconoscimento dell’apprendimento
non formale e informale nel campo della salute e sicurezza nei cantieri edili. Il partenariato si inserisce all’interno dei processi di cooperazione nell’ambito della trasparenza dei sistemi di IFP, elemento
fondamentale per il settore edile a seguito degli effetti del recepimento negli stati nazionali della
Direttiva 2006/123/CE, relativa all’apertura del mercato interno dei servizi e alla mobilità dei lavoratori
edili negli stati membri.
SUMMARY
The aim of the partnership was to start cooperation between VET providers and social partners from
European countries undergoing considerable professional migration, in order to develop a further
TOI project on informal and non-formal learning in the field of health and safety in building yards.
This partnership addresses to VET transparency systems, which are fundamental in the construction
sector after the enforcement of the European law 2006/123/CE on services in the internal market,
and labour mobility in the building sector among the Member States.
96
4. Transparency of competences and qualifications
“JIVET - Joint Initiative in Vocational Education and Training on Railway Systems and Technologies”
LLP-LDV-PA-08-IT-0368
Accademia Italiana della Marina Mercantile
Via Oderico, 10 - 16145 Genova
http://www.accademiamarinamercantile.it
Partner
Nadacia Na Podporu Odborneho Vzdelavania A Pripravy (SK) - Hak-Is
Isci Sendikalari Konfederasyonu (TR) - Milli Egitim Bakanligi Erkek Teknik
Ogretim Genel Mudurlugu (TR) - Turkiye Cumhuriyeti Devlet Demiryollari
Isletmesi Genel Mudurlugu (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
H49 - TRASPORTO TERRESTRE E TRASPORTO ME- H49 - LAND TRANSPORT AND TRANSPORT VIA
DIANTE CONDOTTE
PIPELINES
Destinatari
Target
Occupati - Docenti - Formatori - Tutor
Workers - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il Ministero dell’Istruzione turco ha condotto tra il 2005 e 2007, con partner di FR, ES e SK, un progetto
pilota (Sviluppo di programmi d’istruzione per il sistema e le tecnologie ferroviarie DEPRAST), che ha
prodotto un programma quadro di istruzione modulare per l’addestramento certificabile indirizzato
alle scuole professionali di livello secondario, utilizzabile anche per l’addestramento non certificabile.
Il progetto JIVET ha voluto revisionare e diffondere, insieme a nuovi partner, risultati e prodotti del
DEPRAST e allargare l’ambito di cooperazione nell’addestramento professionale all’interno del sistema
e delle tecnologie ferroviarie, anche per creare un percorso per la trasparenza di qualifiche, diplomi
e certificati nel campo.
SUMMARY
Between 2005 and 2007, the Turkish Ministry of National Education developed the DEPRAST project,
a partnership with France, Spain and Slovakia, for vocational training in railway transportation. This
project resulted in a VET certification programme for vocational secondary schools, which can also
be used in uncertified training. The JIVET partnership project involved new partners with the aim to
develop and spread the DEPRAST standards to vocational training of railway technologies for railway
staff, in order to build common standards in terms of transparency rules for qualifications, degrees
and certificates.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
97
“Validation of knowledge, skills and competences acquired through non-formal and informal learning”
LLP-LDV-PA-08-IT-0445
QUALITAS Promozione e Sviluppo Progetti
Borgo S. Croce, 6 - 50122 Firenze
0039/055 2638388 - http://www.qualitas.org
Partner
Antonio Provolo Institute (IT) - Abu Akademie fur Berufsforderung und
Umschulung Ggmbh (DE) - Vja - Association for Youth and Employment
Support in Europe (DE) - Dema Association Department Studies of Current
Means (ES) - INFA Institut National de Formation et d’Application Provence
Alpes-Cote D’azur (FR) Competence West (NO) - Team Coaching (PL) - Disc
Developing Initiatives Supporting Communities (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Discenti adulti
Adult learners
SINTESI
Obiettivo della partnership è stato quello di agevolare una pratica di scambio orientato di informazioni e di esperienze su un tema di apprendimento permanente di grande importanza: la convalida
dell’apprendimento non formale e informale e delle abilità e delle competenze acquisite degli adulti.
Le esperienze di convalida esistenti in materia differiscono da Paese a Paese. E questo è particolarmente vero in relazione a gruppi di apprendimento che necessitano di approcci e procedure specifici
(disoccupati e inoccupati, migranti,.). L’esperienza di validazione presentata è stata analizzata dai
partner nel contesto dei propri bisogni, dell’adattabilità ai contesti nazionali e all’utilità per i propri
fini per i discenti adulti.
SUMMARY
The aim of the partnership was to enhance the exchange of information and experiences on a very
important LLL subject: the validation of non-formal and informal learning and that of skills and abilities
acquired by adult students. Current validation experiences differ from one country to another, and this
particularly applies to socially disadvantaged groups, such as: unemployed and unoccupied people,
immigrants, etc., who require specific training approaches. Validation experiences for adult students
were analysed by the partners with reference to their needs and adaptability to their national contexts.
98
4. Transparency of competences and qualifications
“Developing the professional skills of the future sports instructors in accordance with the EQF”
LLP-LDV-PA-09-IT-0245
Ceres - Centro di Ricerche Economiche e Sociali
Via Po, 102 - 00198 Roma
Partner
Zeuxis Innovations Ltd (CY) - Dimitra Institute of Training and Development
(EL) - Serymar Training (ES) - Liceul Cu Program Sportiv (RO)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
R93 - ATTIVITÀ SPORTIVE, DI INTRATTENIMENTO R93 - SPORTS ACTIVITIES AND AMUSEMENT AND
E DI DIVERTIMENTO
RECREATION ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Occupati
Teachers - Trainers - Tutors - Workers
SINTESI
Il progetto punta a migliorare la formazione teorica e pratica dei soggetti coinvolti nell’IFP degli istruttori
sportivi attraverso uno scambio di pratiche messe in atto nei paesi partecipanti. I partecipanti avranno
familiarità con il quadro nazionale delle qualifiche dei paesi coinvolti per determinare gli standard professionali degli istruttori sportivi che hanno in comune la scolarizzazione e la procedura di certificazione,
così come il vocabolario tecnico che un istruttore sportivo dovrebbe possedere. Le istituzioni partner
hanno realizzato un rapporto contenente modelli di buone pratiche nello sviluppo delle competenze
professionali degli istruttori sportivi, in conformità con il quadro europeo delle qualifiche.
SUMMARY
The project aims to improve theoretical and practical training of the stakeholders in VET of sports
instructors, through the exchange of practices among the partner countries. The partners will become familiar with the NQF of the various countries to establish the professional standards of sports
instructors having the same learning background and undergoing the same certification procedures,
along with the technical vocabulary these professionals should use. The partner institutions will draw
up a document reporting the best practice models in the development of sports instructors’ skills, in
compliance with the European Qualifications Framework (EQF).
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
99
“Assessing and validating non-formal or informal acquired SKills in vocational training”
LLP-LDV-PA-09-IT-0246
Anziani e Non Solo Società cooperativa
Via Lenin, 55 - 41012 Carpi (MO)
http://www.anzianienonsolo.it
Partner
Balgaro-Germanski Tsentar Za Profesionalno Obuchenie Pleven (BG) - Zib
Zentrum fur Integration und Bildung (DE) - Kendro Merimnas Oikoyennias
Kai Pediou (EL) - Development and Consulting Center (PL) - Office of Labour,
Social Affairs and Family (SK) - The Rickter Company Ltd (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P85.6 - ATTIVITÀ DI SUPPORTO ALL’ISTRUZIONE
P85.6 - EDUCATIONAL SUPPORT ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
La Partnership si è riunita per esaminare come le competenze acquisite tramite l’apprendimento non
formale e informale possano essere valutate e convalidate opportunamente nella formazione professionale e per lavorare alla definizione di standard di qualità comuni a livello Europeo. Si è partiti da
uno studio comparativo, per il quale è stato creato un apposito strumento atto a indagare, tra le altre
cose, che tipo di abilità valutare, individuando tra queste il trasferimento di competenze all’interno
di un team, ivi compreso lo scambio intergenerazionale, e lo sviluppo di competenze transculturali. Il
Partenariato ha sviluppato proposte per l’ottimizzazione dei metodi esistenti di valutazione e documentato le sue conclusioni in un rapporto
SUMMARY
The partnership intended to establish how the competences developed by means of non-formal and
informal learning could be assessed and adequately validated in vocational training, and how common
European quality standards could be set up. As a start point, a comparative analysis was carried out, by
means of a specifically-designed investigation method, to detect which abilities should be validated,
including, for instance, transfer of competences within a team, inter-generational and intercultural
skills. The partners also published a conclusive report with suggestions for the streamlining of the
existing validation methods.
100
4. Transparency of competences and qualifications
“Massage Professions in Europe”
LLP-LDV-PA-09-IT-0262
Azienda Ospedaliero Universitaria Ospedali Riuniti Ancona
Via Conca, 71 - 60020 Ancona
0039/071 5961 - http://www.ospedaliriuniti.marche.it
Partner
Bbw Beckmann and Scheller Gmbh and Cokg (DE) - Egeszsegugyi Szakkepzo
es Tovabbkepzo Intezet (HU)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati - Tirocinanti- Docenti - Formatori - Tutor Workers - Trainees- Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto nasce per contribuire allo sviluppo del sistema Europeo per il riconoscimento dei percorsi
formativi e degli attestati professionali di qualifica nei diversi paesi dell’UE per coloro che sono
abilitati all’esercizio professionale del massaggio senza aver conseguito il diploma previsto per la
figura professionale del fisioterapista (es. massaggiatori, massofisioterapisti ovvero il personale che
frequenta gli innumerevoli corsi di formazione per l’insegnamento delle diverse tecniche specifiche),
per i quali è molto difficile lavorare all’estero e la cui mobilità transnazionale è quindi molto ridotta.
Sono state emanate linee guida inerenti le modalità di riconoscimento della formazione acquisita
sulla professione del massaggiatore
SUMMARY
The project aims at fostering the acknowledgement of the ECVET and EQF systems for professional
masseurs who have not obtained an official A level in physiotherapy (e.g., masseurs and massagephysiotherapists, or people attending vocational training courses for different massage techniques),
who have few opportunities to work abroad and a low transnational mobility. Guidelines have been
developed regarding the validation of training for professional masseurs.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
101
“Evaluation And Recognition of Non-formal and Informal Learning”
LLP-LDV-PA-09-IT-0276
CeRSI - Centro di Ricerca su Sistemi Informativi LUISS Guido Carli
Viale Pola, 12 - 00198 Roma
0039/06 85225795 - http://www.cersi.it
Partner
Merig (AT) - Centre de Coordination et de Gestion des Programmes Europeens pour l’Enseignement Secondaire en Alternance et l’Enseignement
Secondaire Technique et Professionnel de Plein Exercice (BE) - European
Center for Quality (BG) - Roemeling Projectleiding (NL)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
P85.5 - ALTRI SERVIZI DI ISTRUZIONE
P85.5 - OTHER EDUCATION
Destinatari
Target
Occupati - Imprenditori/Manager- Docenti - For- Workers - Entrepreneurs/managers- Teachers matori - Tutor
Trainers - Tutors
SINTESI
Obiettivo del progetto era migliorare il riconoscimento dell’apprendimento non formale e informale
acquisito attraverso esperienze di lavoro nelle PMI e aumentare la consapevolezza dei benefici che il
favorire tale apprendimento porta all’impresa. Il documento finale contiene definizioni, tipi e forme
di apprendimento non formale e informale sul posto di lavoro; i fattori che lo influenzano e le nuove
tecnologie a suo supporto; i benefici dell’apprendimento per datori di lavoro e lavoratori; idee su
come favorire l’ apprendimento sul luogo di lavoro. La metodologia riportata può essere utile anche
per persone che sono state lontane dal mondo del lavoro per un certo tempo (neo-genitori, persone
che hanno affrontato una malattia, detenuti).
SUMMARY
The aim of the project was to support the validation of non-formal and informal learning acquired
during work experiences in SMEs, by emphasising the advantages that they can bring to any enterprise.
The final document will report the description of all the kinds of non-formal and informal on-the-job
learning, the factors influencing it, and the new technologies supporting it; the advantages it brings
to both employers and employees; suggestions on how to support it. The reported methodology can
also be used by people who have been out of the labour market over a period of time (new parents,
people who have dealt with a disease, offenders, etc).
102
4. Transparency of competences and qualifications
“Assessment in vocational education and training”
LLP-LDV-PA-09-IT-0308
Istituto Tecnico Industriale Statale “Eugenio Barsanti”
Via dei Carpani, 19b - 31033 Castelfranco Veneto (TV)
0039/0423 492847 - http://www.itisbarsanti.it
Partner
Berufskolleg fur Technik und Informatik (DE) - Collegiul Tehnic Feroviar (RO)
- Unye Anatolian Technical High School Technical High School, Industrial
Vocational High School and Anatolian Maritim Vocational High School (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti- Apprendisti Teachers - Trainers - Tutors - Students- Apprentices
SINTESI
Nell’ambito del progetto è stata fornita agli studenti la possibilità di effettuare un’esperienza lavorativa
all’estero, dando loro modo di sperimentare il mercato del lavoro europeo e di acquisire informazioni
su conoscenze e competenze richieste da aziende straniere. Anche lo staff (insegnanti e tutors aziendali) ha preso atto delle modalità con cui un’esperienza lavorativa viene condotta all’estero, avendo
modo di comparare i differenti metodi di insegnamento e formativi. Obiettivo specifico per lo staff
è stato quello di conoscere gli standard europei dell’IFP e sviluppare criteri e metodi di valutazione
dell’esperienza lavorativa degli studenti sulla base di conoscenze, abilità e competenze acquisite,
secondo il modello EQF.
SUMMARY
This project allowed students to get a work placement abroad, to gain experience of the European
labour market and to receive information on the skills requested by foreign companies. At the same
time, teachers and company tutors acquired knowledge on how a work placement is carried out
abroad, by comparing different teaching and learning methods. The staff’s specific goal was to build
information on European VET standards and develop validation parameters on the students’ placements, according to the acquired knowledge and skills based upon EQF standards.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
103
“CEMES Partnership”
LLP-LDV-PA-09-IT-0332
Istituto Poster
Via Giovanni Battista Imperiali, 77 - 36100 Vicenza
0039/0444 302526 - http://www.istitutoposter.it
Partner
Smartlife Solutions Ltd (CY) - IBS Institut fur Berufliche Bildung und EdvSchulung Gmbh (DE) -Ihk Bildungszentrum Cottbus Gmbh (DE) - Epicentre
(EL) - Visiolink Oy (FI) - Ihk Perpignan (FR) - CEDOZ (PL)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Imprenditori/Manager Teachers - Trainers - Tutors - Entrepreneurs/managers
SINTESI
Il Partenariato ha realizzato due progetti pilota sui processi di riconoscimento e certificazione delle
competenze. La loro progettazione e realizzazione è stata caratterizzata dalla stretta collaborazione
con le aziende, in particolare piccole e medie imprese, motivo per cui i metodi e gli strumenti sviluppati
sono stati orientati alle esigenze delle aziende. Obiettivo di questo progetto è stata la realizzazione di
una piattaforma online in grado di certificare le competenze per le aree manageriali più importanti
delle imprese europee, offrendo così da un lato un servizio qualificato per il business e per il mercato
del lavoro e dall’altro uno strumento utilizzabile in modo efficace nei vari paesi europei.
SUMMARY
The partnership has developed two experimental projects on competence validation and certification
procedures. These projects have been designed and implemented strictly in cooperation with small
and medium enterprises, therefore the methods and tools developed have followed their needs. The
partnership has aimed at building an online platform to certificate competences for the main management areas of European companies, providing both a qualified business service for the labour market,
and an useful tool to be effectively implemented in the various European countries.
104
4. Transparency of competences and qualifications
“Integration of the Quality Assurance System Eco-Qualify into EQF and ECVET”
2010-1-AT1-LEO04-02829 2
Associazione Terre dell’Adriatico
Strada della Bruciata, 14/1 - 60019 Senigallia (AN)
0039/071 660308 - http://www.adrialand.it
Partner
Organic Retailers Association Ora (AT) - International Federation of Organic Agriculture Movements Eu Group (BE) - Higher School “Agricultural
College” (BG) - Forum Berufsbildung E.V. (DE) - Okomarkt Verbraucher und
Agrarberatung E.V., Hamburg (DE) - Equalita, Institut fur Qualifizierung und
Vernetzung In Europa E.V. (DE) - Europartnership Agency Ltd (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
S - ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI
S - OTHER SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Occupati
Teachers - Trainers - Tutors - Workers
SINTESI
La partnership ha elaborato uno schema per integrare i risultati del sistema ECO-QUALIFY (sistema
specifico per la promozione della cultura della vendita al dettaglio di alimenti biologici) nell’EQF, nei
Sistemi Nazionali di Qualificazione e nel sistema ECVET. ECO-QUALIFY offre una base per la valutazione
e la certificazione di sistemi di qualità nel campo e contribuisce all’allineamento dei differenti sistemi di
formazione e valutazione disponibili. Importanti elementi di ECO-QUALIFY sono rappresentati dai requisiti
formativi standard per definire il livello operativo e gestionale di una società in merito a conoscenze,
abilità e competenze necessarie all’interno di alcune aree specifiche (prodotti, gestione e marketing).
SUMMARY
The partnership defined a scheme to integrate the ECO-QUALIFY (the specific project aimed at enhancing vocational training and qualification in the organic retail sector) results in the EQF, NQS and ECVET
systems. ECO-QUALIFY represents the basis for the evaluation and certification of quality standards
in the same sector and it aims at reaching conformity among the various systems. The main issues
of the ECO-QUALIFY project are to set up the standard training requirements in order to determine
the operative and managing level of a company as to knowledge, skills and competences for certain
areas (products, management and marketing).
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
105
“Visions for 2020- Towards ECVET for the Hospitality industry”
2010-1-DK1-LEO04-01867 4
Istituto di Istruzione Superiore “Patrizi-Baldelli-Cavallotti”
Viale Aldo Bologni, 86 - 06012 Città di Castello (PG)
0039/075 8521144 - http://www.ipcavallotti.it
Partner
Tech College Aalborg (DK) - Tallinn School of Service (EE) - Pohjois-Karjalan
Koulutuskuntayhtyma (FI) - Gundel Karoly Vendeglatoipari Es Idegenforgalmi Szakkepzo Iskola (HU) - Friesland College (NL) - University of Mersin
(TR) - Coleg Llandrillo Cymru (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RI- I - ACCOMMODATION AND FOOD SERVICE ACSTORAZIONE
TIVITIES
Destinatari
Target
Studenti - Tirocinanti- Docenti - Formatori - Tutor Students - Trainees- Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Obiettivo del Partenariato è stato orientare l’IFP europea in merito all’industria alberghiera, coinvolgendo gli attori che a diversi livelli prendono parte all’istruzione degli studenti: insegnanti, dirigenti
scolastici, funzionari locali e nazionali e leader del settore, al fine di ottenere una visione più ampia
che porti ad armonizzare i diversi standard educativi in Europa e promuovere una maggiore mobilità
transnazionale di forza lavoro qualificata. Il partenariato ha esaminato le basi per l’introduzione del
sistema ECVET nei programmi di IFP relativi a 4 figure professionali: cuochi, camerieri, receptionist
e gestori di hotel. Il documento prodotto è stato inviato alle autorità nazionali competenti per lo
sviluppo del sistema ECVET.
SUMMARY
This partnership addressed to European VET in the hotel industry, involving all the educational staff,
i.e. school teachers and headteachers, as well as local and national officers and leading companies
in this sector. It aimed at providing an overall outlook, matching the different European educational
standards and increasing transnational mobility of better qualified labour. The partnership discussed
the introduction of ECVET standards in the VET of four job profiles: cooks, waiters/waitresses, receptionists and hotel managers. A document was published and sent to the competent national authorities
for ECVET implementation.
106
4. Transparency of competences and qualifications
“Transparency of officials’ generic competences and opportunities for developing them examples of selected EU Member States”
2010-1-PL1-LEO04-11296 4
INFORCOOP - Istituto Nazionale di Formazione della Lega delle Cooperative e Mutue
Via di Santa Costanza, 46 - 00198 Roma
0039/06 84240683 - http://www.inforcoop.it
Partner
August Horch Akademie Gmbh (DE) - Stichting Business Development Friesland (NL) - Stowarzyszenie Ds. Badania Pracy I Organizacji Przedsiebiorstw
Refa Wiekopolska (PL) - Stowarzyszenie Rozwoju Edukacji Ustawicznej
Transfer (PL) - Associaca Nacional Para A Acca Familiar (PT)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Settore produttivo
Sector
O - AMMINISTRAZIONE PUBBLICA E DIFESA; AS- O - PUBLIC ADMINISTRATION AND DEFENCE;
SICURAZIONE SOCIALE OBBLIGATORIA
COMPULSORY SOCIAL SECURITY
Destinatari
Target
Funzionari pubblici
Public officers
SINTESI
Lo scopo del progetto è stato quello di proporre una soluzione da applicare a Europass, per il miglioramento della trasparenza e del riconoscimento delle competenze acquisite da parte dei cittadini
europei impiegati nella pubblica amministrazione. Obiettivo specifico è stato lo sviluppo di un metodo
unificato per la descrizione delle competenze generiche acquisite e dei loro livelli. Il secondo obiettivo
del progetto è stato lo scambio di esperienze in materia di programmi di formazione per la Pubblica
Amministrazione, relativamente al contenuto e allo sviluppo delle competenze. Attraverso interviste a
funzionari delle amministrazioni pubbliche locali è stato testato il modello delle competenze generiche.
SUMMARY
The aim of the project was to suggest a solution to be applied to Europass, to improve transparency
and validation of acquired skills by European citizens working in public administrations. A specific
target of the project was to develop a common method to describe the basic competences acquired
and their relevant levels. The second target was to exchange experiences on training programmes for
public administrations, as far as contents and skill development are concerned. The basic competence
standard was tested through interviews to local public servants.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
107
“Transparency Instruments in Education and Labour Market Policy”
2011-1-AT1-LEO04-05051 8
A.Re.S. - Agenzia Regionale Servizi Scarl
Contrada Colle delle Api, snc - 86100 Campobasso
0039/087 4698458 - http://www.ares.cb.it
Partner
ENTER European Network for Transfer and Exploitation of EU Project Results
(AT) - Schulungszentrum Fohnsdorf (AT) - Voka Chamber of Commerce
East Flanders (BE) - Oscar-Tietz-Schule Oberstufenzentrum Handel Ii (DE)
- Winnova West Coast Education Ltdlansirannikon Koulutus Oy (FI) - Infa
Lorraine Champagne Ardenne (FR) - Meath Community Rural And Social Development Partnership Limited (IE) - Mbo Raad, Dutch Association
For Vocational Training And Adult Education (NL) - Goteborgs Universitet
Utbildningsvetenskapliga Fakulteten Centrum För Yrkeskunnande (SE) Konak Kaymakamligi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Orientatori- Disoc- Teachers - Trainers - Tutors - Guidance counselcupati
lors- Unemployed people
SINTESI
L’idea di questa collaborazione è quella di fornire una panoramica chiara di strumenti di trasparenza
utilizzati nel campo dell’istruzione e di come sono riconosciuti nella politica del mercato del lavoro . In
tal modo i diversi strumenti sono analizzati in base al loro orientamento al cliente , i loro valori nazionali e la loro importanza per il mercato del lavoro . Il progetto mira a produrre risultati per le persone
coinvolte nell’istruzione professionale, nel mercato del lavoro e per i rappresentanti di questo settore
come i consulenti del lavoro , le persone che lavorano nei centri di carriera e servizi di occupazione.
SUMMARY
The basic idea of this partnership is to develop a clear overview of transparency tools in educational
systems and analyse how they are acknowledged by current labour policies. In this respect, such tools
are discussed in terms of their client-oriented guidance, national values and importance for the labour
market. The project aims at producing results for: VET providers and labour market professionals, career
counsellors and employment service operators.
108
4. Transparency of competences and qualifications
“Erprobung des Ansatzes des von der GD Bildung und Kultur geförderten Projekts zur Entwicklung von ECVET CREDCHEM in der Arbeitspraxis chemiebezogener Bildungseinrichtungen”
2011-1-DE2-LEO04-07900 5
Istituto Tecnico Statale per Attività Sociali “Pietro Scalcerle”
Via delle Cave, 174 - 35136 Padova
0039/049 720 744 - http://www.istituto-scalcerle.it
Partner
Sdruzhenie Na Instituzii Sa Profesionalno Obuchenie V Balgaria (BG) Stredni Odborna Skola a Stredni Odborne Ucilicte Kralupy Nad Vltavou
(CZ) -Spojena Sachsische Bildungsgesellschaft fur Umweltschutz und
Chemieberufe Dresden Mbh (DE) - Technische Universitat Dresden Fakultät Erziehungswissenschaften, Berufliche Fachrichtung Chemietechnik
Umweltschutz und Umwelttechnik (DE) - Than Karoly Okoiskola Gimnazium,
Szakközepiskola Es Szakiskola (HU) - Zespol Szkol Chemicznych Im. Ignacego Lukasiewicza W Bydgoszczy (PL) - Skola, Racianska 78 (SK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Tirocinanti- Studenti Teachers - Trainers - Tutors - Trainees- Students
SINTESI
Il parternariato ha raccolto insegnanti e studenti da differenti strutture VET che lavorano con le
Unità dei Risultati di Apprendimento sviluppate nel corso del progetto CREDCHEM. Il parternariato
si è rivolto alla trasparenza dei risultati alla fine di un processo di apprendimento, come sviluppato
nel progetto precursore CREDCHEM, e ha approfondito la cooperazione nel campo della metodologia
didattica. Il parternariato ha preparato le mobilità degli studenti (in termini di contenuti e organizzazione) che sono servite per testare i documenti sopra menzionati. Ha inoltre proseguito il lavoro di
sviluppo strumenti quali la “Summer Academy” e una piattaforma di comunicazione tra insegnanti
iniziati nei precedenti progetti.
SUMMARY
The partnership involved teachers and students from different VET institutions working with the
learning units results developed within the previous CREDCHEM project. As this former project had
already done, this partnership also addressed to transparency of the results at the end of a learning
process, thus further discussing cooperation as a basic content of education. The partners also worked
to organise students’ placements, the contents of which were useful to test the above-mentioned
results. The development of the so-called “Summer Academy”, and a communication platform among
teachers were other results of this project, upholding the activities started in the previous project.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
109
“ECVET in the field of health and social care - Investigating and sharing implemented
instruments and principles”
2011-1-DE2-LEO04-07918 6
Tenda Solidarietà e Cooperazione Brescia Est - Consorzio di Cooperative Sociali
Via S. Giovanni, 237 - 25018 Montichiari (BS)
0039/030 9961886 - http://www.consorziotenda.it
Partner
OESSE Officina Sociale Cooperativa Sociale a r. l. (IT) - Alter-Form Aid Asbl
(BE) - Merosystem S.R.O. (CZ) - Akademie fur Berufliche Bildung Ggmbh
(DE) - Rigas 1. Medicinas Koledza (LV) - Grupul Pentru Integrare Europeana
(RO) - Izobraževalni Center Kadis 2002 Zavod (SI) - Siawns Teg Limited (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Discenti adulti - Tirocinanti- Docenti - Forma- Adult learners - Trainees- Teachers - Trainers tori - Tutor
Tutors
SINTESI
L’obiettivo del progetto è quello di promuovere l’uso di strumenti e principi ECVET per favorire la mobilità professionale in Europa nel campo dell’assistenza sociale e sanitaria attraverso il riconoscimento
dei risultati dell’apprendimento, raggiunti anche attraverso l’apprendimento non formale o informale.
Il Partenariato ha prodotto una panoramica sui sistemi di istruzione e formazione professionale nel
settore sociale e sanitario dei paesi partecipati, un’analisi e confronto dello stato dell’ECVET (livello
di conoscenza, sviluppo e applicazione) e una relazione su punti di forza e debolezza sull’implementazione del sistema ECVET.
SUMMARY
The aim of the project is promoting the use of ECVET tools and principles to foster vocational mobility
in Europe, in the field of social and health assistance, through the validation of learning results, even if
they have been achieved through non-formal or informal learning. The partnership has made an overview of VET systems in the social and health sectors of the partner countries, analysing and comparing
the ECVET actual parameters, their strengths and weaknesses, and how they could be implemented.
110
4. Transparency of competences and qualifications
“ECVET in the field of health and social care - Investigating and sharing implemented
instruments and principles”
2011-1-DE2-LEO04-07918 9
OESSE - Officina Sociale Cooperativa Sociale a r.l.
Via dei Papareschi, 11 - 00146 Roma
0039/06 5803084 - http://www.oesse.org
Partner
Tenda Solidarietà e Cooperazione Brescia Est Consorzio di Cooperative
Sociali Soc. Coop. Sociale (IT) - Alter-Form Aid Asbl (BE) - Merosystem S.R.O.
(CZ) - Akademie fur Berufliche Bildung Ggmbh (DE) - Rigas 1. Medicinas
Koledza (LV) - Grupul Pentru Integrare Europeana (RO) - Izobraževalni
Center Kadis 2002 Zavod (SI) - Siawns Teg Limited (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Discenti adulti - Tirocinanti- Docenti - Forma- Adult learners - Trainees- Teachers - Trainers tori - Tutor
Tutors
SINTESI
L’obiettivo del progetto è quello di promuovere l’uso di strumenti e principi ECVET per favorire la mobilità professionale in Europa nel campo dell’assistenza sociale e sanitaria attraverso il riconoscimento
dei risultati dell’apprendimento, raggiunti anche attraverso l’apprendimento non formale o informale.
Il Partenariato ha prodotto una panoramica sui sistemi di istruzione e formazione professionale nel
settore sociale e sanitario dei paesi partecipati, un’analisi e confronto dello stato dell’ECVET (livello
di conoscenza, sviluppo e applicazione) e una relazione su punti di forza e debolezza sull’implementazione del sistema ECVET.
SUMMARY
The aim of the project is promoting the use of ECVET tools and principles to foster vocational mobility
in Europe, in the field of social and health assistance, through the validation of learning results, even if
they have been achieved through non-formal or informal learning. The partnership has made an overview of VET systems in the social and health sectors of the partner countries, analysing and comparing
the ECVET actual parameters, their strengths and weaknesses, and how they could be implemented.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
111
“Formation aux métiers du Funéraire en Europe”
2011-1-FR1-LEO04-24201 3
Promidea Cooperativa Sociale
Via Crati, 48/c - 87036 Rende (CS)
0039/0984 467675 - http://www.promidea.it
Partner
CNA Confederazione Nazionale dell’artigianato e della Piccola e Media
Impresa (IT) - Institut Francais de Formation des Professions du Funeraire
(FR) - Sud Concept (FR) - Institut Funeraire De Budapest (HU) - Academie
se Formation se Spišska Nova Ves (SK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
S - ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI
S - OTHER SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati
Workers
SINTESI
Il progetto “Formation aux métiers du Funéraire en Europe” (2FE) mira a rafforzare le competenze
specifiche nell’ambito del settore funerario, a creare le condizioni per il loro riconoscimento e l’adattamento all’evoluzione di un settore che segue il ritmo della demografia europea.
SUMMARY
The project called “Formation aux métiers du Funéraire en Europe” (2FE) aims at strengthening the
specific skills requested by funeral business professionals, to enhance awareness on a sector that
keeps pace with European demography, making them more suitable for new vocational contexts.
112
4. Transparency of competences and qualifications
“Formation aux métiers du Funéraire en Europe”
2011-1-FR1-LEO04-24201 4
CNA Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Via F. Franchi, 25 - 64100 Teramo
0039/0861 23941 - http://www.cnateramo.com
Partner
Promidea Cooperativa Sociale (IT) - Institut Francais de Formation des
Professions du Funeraire (FR) - Sud Concept (FR) - Institut Funeraire de
Budapest (HU) - Academie de Formation de Spišska Nova Ves (SK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
S - ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI
S - OTHER SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati
Workers
SINTESI
Il progetto “Formation aux métiers du Funéraire en Europe” (2FE) mira a rafforzare le competenze
specifiche nell’ambito del settore funerario, a creare le condizioni per il loro riconoscimento e l’adattamento all’evoluzione di un settore che segue il ritmo della demografia europea.
SUMMARY
The project called “Formation aux métiers du Funéraire en Europe” (2FE) aims at strengthening the
specific skills requested by funeral business professionals, to enhance awareness on a sector that
keeps pace with European demography, making them more suitable for new vocational contexts.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
113
“Accessibility Standards for Contemporary Art”
2011-1-IT1-LEO04-01739 1
Agenzia di Formazione Professionale delle Colline Astigiane Scarl
Reg. San Rocco 74 - 14041 Agliano Terme (AT)
0039/014 1954079 - http://www.afp-collineastigiane.com
Partner
CSEA Consorzio per lo Sviluppo dell’elettronica e dell’automazione (IT) Urban Dialogues E.V. (DE) - Patronato de Formacion y Empleo Ayuntamiento
de Coria (ES)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
R - ATTIVITÀ ARTISTICHE, SPORTIVE, DI INTRATTE- R - ARTS, ENTERTAINMENT AND RECREATION
NIMENTO E DIVERTIMENTO
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Occupati
Teachers - Trainers - Tutors - Workers
SINTESI
L’accessibilità della cultura e dell’arte contemporanea è il tema portante del partenariato così come
l’innovazione dell’istruzione e dei contenuti formativi in questo settore attraverso la creazione di un
nuovo profilo professionale secondo la griglia EQF ed il sistema di trasferimento dei crediti ECVET.
Le attività progettuali ed i risultati saranno infatti utilizzati per pianificare ed aggiornare i correnti
programmi di formazione e per generare opportunità di sviluppo di nuove professioni secondo il
dettato della comunicazione New Skills for New Jobs.
SUMMARY
This partnership is focused on the accessibility to contemporary art and culture, as well as on the
innovation of the relevant VET through the creation of a new career profile based on both EQF and
ECVET frameworks. The project activities and results will be used to develop and update the current
VET programmes, and increase new career opportunities according to the communication “New Skills
for New Jobs”.
114
4. Transparency of competences and qualifications
“Cooperazione transnazionale europea per lo sviluppo e la certificazione delle competenze
degli imprenditori del settore Costruzioni”
2011-1-IT1-LEO04-01751 1
CESF - Centro Edile per la Sicurezza e la Formazione
Via Pietro Tuzi, 11 - 06128 Perugia
0039/075 5059480 - http://www.cptperugia.it
Partner
Scuola per L’istruzione Professionale dei Lavoratori Edili della Provincia di
Terni (IT) - Formation Pme Liege-Huy-Waremme (BE) - Proodos 21 LtdEpagelmatiki Katartisi (EL)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
F - COSTRUZIONI
F - CONSTRUCTION
Destinatari
Target
Discenti adulti - Docenti - Formatori - Tutor- Im- Adult learners - Teachers - Trainers - Tutors- Enprenditori/Manager
trepreneurs/managers
SINTESI
Nell’ottica di una cooperazione europea fra erogatori di IFP,imprese e parti sociali del settore Costruzioni per sperimentare e attuare concetti comuni sul tema della certificazione dell’impresa di
Costruzioni,con particolare riguardo a riconoscimento,sviluppo e certificazione delle competenze degli
imprenditori,il progetto ha sostenuto azioni mirate ai seguenti obiettivi: analisi di normative,esperienze
e buone prassi nazionali,con specifico riferimento agli aspetti relativi ai sistemi di IFP; definizione di
un “perimetro europeo” di interesse comune dei partner sul tema della certificazione di impresa nelle
Costruzioni; elaborazione di linee guida per lo sviluppo di sistemi di IFP del settore Costruzioni verso
la certificazione di impresa
SUMMARY
The project involved European VET providers, enterprises and social partners in the building sector, with
the aim to develop and assess common ideas on the certification of building companies, with special
focus on the validation, development and certification of the building entrepreneurs’ competences.
The following goals were pursued: analysing national regulations, experiences and good practices,
with special attention to VET systems; defining a “European scope” of the partners’ common interests
in the certification of building entrepreneurs; drafting common guidelines for the development of
VET systems to enforce this certification.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
115
“Cooperazione transnazionale europea per lo sviluppo e la certificazione delle competenze
degli imprenditori del settore costruzioni”
2011-1-IT1-LEO04-01751 2
Scuola per l’Istruzione Professionale dei Lavoratori Edili della Provincia di Terni
Zona Fiori, 116/l - 05100 Terni
0039/0744 403219 - http://www.scuolaedileterni.it
Partner
Comitato Paritetico Territoriale per la Prevenzione Infortuni, l’igiene e
l’ambiente di Lavoro della Provincia di Perugia (IT) - Formation Pme LiegeHuy-Waremme (BE) - Proodos 21 Ltd-Epagelmatiki Katartisi (EL)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
F - COSTRUZIONI
F - CONSTRUCTION
Destinatari
Target
Discenti adulti - Docenti - Formatori - Tutor- Im- Adult learners - Teachers - Trainers - Tutors- Enprenditori/Manager
trepreneurs/managers
SINTESI
Nell’ottica di una cooperazione europea fra erogatori di IFP,imprese e parti sociali del settore Costruzioni per sperimentare e attuare concetti comuni sul tema della certificazione dell’impresa di
Costruzioni,con particolare riguardo a riconoscimento,sviluppo e certificazione delle competenze degli
imprenditori,il progetto ha sostenuto azioni mirate ai seguenti obiettivi: analisi di normative,esperienze
e buone prassi nazionali,con specifico riferimento agli aspetti relativi ai sistemi di IFP; definizione di
un “perimetro europeo” di interesse comune dei partner sul tema della certificazione di impresa nelle
Costruzioni; elaborazione di linee guida per lo sviluppo di sistemi di IFP del settore Costruzioni verso
la certificazione di impresa
SUMMARY
The project involved European VET providers, enterprises and social partners in the building sector, with
the aim to develop and assess common ideas on the certification of building companies, with special
focus on the validation, development and certification of the building entrepreneurs’ competences.
The following goals were pursued: analysing national regulations, experiences and good practices,
with special attention to VET systems; defining a “European scope” of the partners’ common interests
in the certification of building entrepreneurs; drafting common guidelines for the development of
VET systems to enforce this certification.
116
4. Transparency of competences and qualifications
“Identifying and assessing non-formal and informal learning in mobility projects”
2011-1-NO1-LEO04-03238 6
Associazione Culturale Centro Mediterraneo Pintadera
Vicolo Adami, 41 - 07041 Alghero (SS)
0039/079 917064 - http://www.pintadera.info
Partner
Institut Inka (AT) - Idee5 Gmbh (CH) - Kreishandwerkerschaft Waldeck-Frankenberg (DE) - Verein Zur Qualifizierung In Traditionellen Und Modernen
Bautechniken E.V. (DE) - Apreca (FR) - Global Partners Online Communication Services Trust Reg. (LI) - Oppland Fylkeskommune, Internasjonalt
Servicekontor For Hedmark Og Oppland (NO) - Akershus Fylkeskommune
(NO) - Vestfold Fylkeskommune, Utdanningsavdelingen (NO) - Zespol Szkol
Nr 1 Im. Powstancow Wielkopolskich W Swarzedzu (PL)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Tirocinanti - Responsabili risorse umane- Docenti Trainees - Human resources managers- Teachers
- Formatori - Tutor
- Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto ha inteso individuare e valutare le competenze sociali e linguistiche acquisite nell’ambito
delle esperienze di mobilità transnazionale attraverso lo sviluppo di appositi strumenti e modelli. L’Europass Mobilità prevede già una sezione rivolta alla specifica delle competenze sociali, linguistiche e
di altre competenze acquisite durante un tirocinio all’estero, che devono essere identificate e valutate
al meglio. Inoltre, un migliore utilizzo di Europass Mobilità consente ai datori di lavoro una più chiara
comprensione delle competenze acquisite dai singoli nel corso di un tirocinio transnazionale, che accanto allo sviluppo di competenze professionali, promuove la crescita in termini di sviluppo personale.
SUMMARY
The project aimed at identifying and assessing the social and language competences acquired within
transnational mobility projects, through the development of specific tools and models. The Europass
Mobility features already a section devoted to social and language competences, as well as to other
competences but these competences, acquired within a transnational placement, have to be better
considered and assessed. Moreover, through an enhanced use of the Europass Mobility document,
employers might better understand the skills developed by trainees during their placements abroad,
both in terms of professional and personal development.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
117
“VET on Wine, Health and Responsible Drinking - Art de Vivre”
2012-1-BE2-LEO04-02744 2
Confederazione Italiana della Vite e del Vino - UIV Unione Italiana Vini
Via GiovanBattista De Rossi, 15/a - 00161 Roma
0039/06 44235818 - www.uiv.it
Partner
Wine In Moderation Art De Vivre (BE) - Deutsche Weinakademie Gmbh
(DE) - Association of Greek Sommeliers (EL) - Pan-Hellenic Union of Registered Oenologists (EL) - Federacion Espanola del Vino (ES) - Vin et Societé
(FR) - Croatian Chamber of Economy (HR) - University of Split School of
Medicine (HR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
A - AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA
A - AGRICULTURE, FORESTRY AND FISHING
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Occupati- Discenti Teachers - Trainers - Tutors - Workers- Adult leadulti
arners
SINTESI
Il partenariato si propone di creare nuovi legami e di rafforzare quelli esistenti tra le organizzazioni
di IFP e il mondo del lavoro, attraverso lo scambio di conoscenze ed esperienze tra la formazione e la
filiera enologica, per quanto riguarda gli aspetti socio-sanitari legati al consumo di vino e bevande
alcoliche; esso vuole raggruppare diverse reti che dovranno lavorare all’identificazione di esigenze
formative per i professionisti del settore vitivinicolo, anticipando e considerando le diversità culturali
e linguistiche, le competenze richieste dal mercato del lavoro e i cambiamenti socio-economici del
mercato stesso.
SUMMARY
The Partnership seeks to create new and reinforce existing links of VET with working life by assisting
exchange of knowledge & experience coming from both VET side & the wine economic value chain
side in the field of alcohol, wine, health & social aspects, by regrouping different networks to work
towards the identification of VET needs of professional actors in the whole wine business, anticipating & taking into consideration cultural & linguistic diversity, the overall needs & skills needed in the
labour market and the socioeconomic & market changes.
118
4. Transparency of competences and qualifications
“European Partnership for Quality and Implementation of the European Credit System in
VET II”
2012-1-DE2-LEO04-11929 2
Accademia Europea di Firenze
Via Spartaco Lavagnini, 4 - 50129 Firenze
0039/055 244200 - http://www.aefonline.eu
Partner
Gesellschaft Fur Europabildung E.V. Geb Wien (AT) - Gesellschaft Fur Europabildung E.V. (DE) - Stage Within European Programmes, S.L. (ES) ALFMED Academie de Langues France Mediterranee (FR) - Semper Avanti
(PL) - Tiyatro Boyali Kus (TR) - Foyle Language School (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Occupati
Students - Workers
SINTESI
Il progetto EuPQua del 2008 era finalizzato allo sviluppo di standard qualitativi comuni per i progetti di mobilità Leonardo da Vinci. Nel 2010 si sono proseguiti i lavori del progetto con un focus su
ECVET. Il progetto è stato sempre finalizzato a garantire la qualità nei progetti di mobilità, ma anche
ad identificare e definire unità didattiche, con l’elaborazione finale di quattro corsi di formazione
professionale. L’attuale partnership intende approfondire i risultati raggiunti nell’ambito del suddetto
progetto EuPQua ECVET, prolungandone la durata di altri due anni, durante i quali verranno elaborate
ulteriori unità didattiche per la formazione professionale rivolta ai graphic designer.
SUMMARY
The 2008 EuPQua project aimed at developing common quality standards for the Leonardo da Vinci
mobility Projects. The joint work was reinforced in 2010 with the continuation of the EuPQua with a
new focus on ECVET. The partnership’s goal was still to assure quality when delivering mobility projects,
but also the identification and definition of units of learning outcomes in four vocational training
courses. The current partnership project aims at deepen the results achieved during the EuPQua ECVET
in a further 2 years long partnership, through the definition of the learning units concerning the
vocational training of graphic designers.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
119
“European Training Units for an Ecological Bricklaying”
2012-1-FR1-LEO04-35653 6
Mecastone
Strada Sciarra, 8 - 70052 Bisceglie (BT)
0039/080 3954810 - http://www.mecastone.com
Partner
Arbeit und Leben Hamburg (DE) - Ausbildungszentrum-Bau in Hamburg
Gmbh (DE) - Parnumaa Kutsehariduskeskus (EE) - Keuda Group, Vocational
Education And Training (FI) - Association Ouvrière des Compagnons du
Devoir du Tour de France (FR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
F - COSTRUZIONI
F - CONSTRUCTION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti- Tirocinanti Teachers - Trainers - Tutors - Students- Trainees
SINTESI
Scopo generale del partenariato è promuovere la mobilità professionale dei soggetti in formazione
professionale iniziale nel settore edile, attraverso l’identificazione di processi e compiti comuni, per
arrivare alla definizione di unità di risultati di apprendimento condivise. L’edilizia, sia privata che pubblica, è caratterizzata da un ampio potenziale di risparmio energetico, e ciò rappresenta un elemento
importante da considerare nella formazione degli specialisti del settore edile. I partner intendono
condividere il know-how relativo alle buone pratiche esistenti e descrivere i requisiti relativi alle
esperienze di tirocinio professionale e formativo all’estero, sulla base del sistema ECVET.
SUMMARY
The general aim of the Partnership is the promotion of the professional mobility of individuals in Initial
Vocatioanl Education and Training in the construction sector through the identification of common
work tasks and processes to develop common units of learning outcomes. Both private and public
buildings are characterised by a great potential for saving energy and therefore, this element, should
be take into consideration in the training of construction experts. Partners will share know-how on
existing good practices. Furthermore, they will describe the requirements of work placements abroad,
relying on the ECVET system.
120
4. Transparency of competences and qualifications
“Redefining Learning outcomes and training to prepare future workers of the tourism sector”
2012-1-IT1-LEO04-02906 1
CERES Centro di ricerche economiche e sociali
Via Nomentana Nuova 25 - 00141 Roma
0039/06 8173016 - http://www.ce-res.org
Partner
Europroject (BG) - Duzce University, Akcakoca School of Tourism and Hotel
Management (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RI- I - ACCOMMODATION AND FOOD SERVICE ACSTORAZIONE
TIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Orientatori
Teachers - Trainers - Tutors - Guidance counsellors
SINTESI
Il progetto vuole migliorare la formazione professionale nel settore del turismo per attirare viaggiatori
provenienti dai paesi BRIC, attraverso lo scambio delle pratiche dei vari paesi partner. Obiettivi specifici
sono: definire i risultati dell’apprendimento in base al quadro europeo delle qualifiche; invitare gli
istituti che si occupano di formazione ad adattare i corsi e le metodologie a tali risultati, fornendo
loro gli strumenti necessari per applicarli; creare una rete europea di istituzioni ed enti formativi che
useranno tali strumenti per il riconoscimento delle esperienze svolte all’estero.
SUMMARY
The project aims at improving vocational training in tourism sector to attract tourists from BRIC
countries by an exchange of practices carried out in partners countries. Specific aims are: to define
the learning outcomes (LOs) in accordance with EQF; to invite vocational training institution to adapt
courses and methodology to LOs in accordance with EQF and to provide them useful tools to implement ECVET; to create a European network of vocational training institutions that will use LOs and
ECVET for the recognition of experience done abroad.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
121
“Vocational Intereuropean Learning needs & Aspects for SMEs”
2012-1-IT1-LEO04-02935 1
CFIQ - Consorzio per la Formazione, l’Innovazione e la Qualità
Via Trieste 42 - 10064 Pinerolo (TO)
0039/0121 393617 - http://www.consorziofiq.it
Partner
CSL Centro Servizi Lavoratori Srl (IT) - Aktivity (CZ) - IFES Instituto de Formación y Estudios Sociales (ES) Business And Development Center Centrum
Rozwoju Biznesu Sp. Z O.O. (PL) - Creative Exchange Uk Ltd (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Analisi dei fabbisogni
Needs analysis
Settore produttivo
Sector
P85.5 - ALTRI SERVIZI DI ISTRUZIONE
P85.5 - OTHER EDUCATION
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager - Docenti - Formatori - Entrepreneurs/managers - Teachers - Trainers Tutor
Tutors
SINTESI
L’istruzione e la formazione rappresentano un mezzo efficace di contrasto agli attuali elevati tassi
di disoccupazione. A partire da tale considerazione i partner esploreranno e scambieranno i diversi
approcci per rafforzare i collegamenti tra IFP e le esigenze delle PMI, mettendo a confronto i vari
metodi, per costruire un linguaggio comune che risponda alle richieste del mercato del lavoro, attraverso lo scambio di buone e cattive pratiche. La partnership porterà alla creazione di strumenti per
individuare i bisogni, definire la formazione e convalidare le competenze della nuova professionalità
del mediatore della formazione, in grado di interpretare le richieste delle imprese e dei lavoratori,
trasformandole in una formazione adeguata.
SUMMARY
Vocational Education and Training represent an efective tool to tackle the current high unemployment rates. Partners will explore and exchange the different approaches applied to reinforce the
links between VET and the needs expressed by SMEs, comparing methods and developing a common
language, able to meet the labour market needs, through the exchange of good and bad practices.
The Partnership will develop the tools to identify the new job profile of the vocational mediator, and
the related training needs, training provisions and validation of competences. The training mediator
represents a professional able to identify the needs expressed by SMEs and workers and to define a
consistent trainig pathway.
122
4. Transparency of competences and qualifications
“Vocational Intereuropean Learning needs & Aspects for SMEs”
2012-1-IT1-LEO04-02935 7
CSL Centro Servizi Lavoratori Srl con socio unico
Via Madama Cristina, 50 - 10125 Torino
0039/011 6520012
Partner
CFIQ Consorzio per la Formazione, l’innovazione e la Qualità (IT) - Aktivity
(CZ) - IFES Instituto de Formación y Estudios Sociales (ES) - Business and
Development Center Centrum Rozwoju Biznesu Sp. Z O.O. (PL) - Creative
Exchange Uk Ltd (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Analisi dei fabbisogni
Needs analysis
Settore produttivo
Sector
P85.5 - ALTRI SERVIZI DI ISTRUZIONE
P85.5 - OTHER EDUCATION
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager - Docenti - Formatori - Entrepreneurs/managers - Teachers - Trainers Tutor
Tutors
SINTESI
I partner scambieranno i diversi approcci utilizzati nel collegamento tra l’IFP e le esigenze delle PMI,
mettendo a confronto i vari metodi, per costruire un linguaggio comune che vada incontro alle richieste del mercato del lavoro, attraverso lo scambio di buone e cattive pratiche. La partnership porterà
alla creazione di strumenti atti a individuare i bisogni, a provvedere alla formazione e a convalidare
le competenze, individuando un linguaggio comune e una nuova professionalità; tutto questo permetterà ai mediatori della formazione di interpretare le richieste della piccola e media impresa e dei
lavoratori, trasformandole in formazione professionale adeguata e capace di soddisfare la richiesta
di determinate capacità e competenze.
SUMMARY
Partners will explore and exchanges different approaches used to link VET with SMEs’ needs, to compare
methods and develop a common language, able to meet the labor market needs, exchanging good and
bad practices. The Partnership will lead to the implementation of tools for needs detection, training
provision and validation of competences, a common decoding language and a new professionalism,
the vocational mediator able to interpret needs expressed by SMEs and workers and transform them
into coherent vocational training able to fulfill the demand of skills and competences.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
123
“European Skills Passport in Agriculture”
2012-1-PL1-LEO04-28105 4
Istituto d’Istruzione Superiore Fermi-Eredia
Via Passo Gravina, 197 - 95125 Catania
0039/095 336781 - http://www.ipsiafermicatania.it
Partner
Vocational High School of Veterinary Medicine Prof. Dr. George Pavlov (BG)
- Zemedelska Profesionala Gimnazia “Kliment Timiriyzev” (BG) -Coneed Eg
Bildungswerk (DE) - Maschinering Wesermunde-Osterholz E.V. (DE) - Aoc
Friesland Mbo Leeuwarden (NL) - Gausdal Videregraende Skole Pierre De
Coubertin (NO) Zespol Szkol Ponadgimnazjalnych W Szydlowie (PL)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
A - AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA
A - AGRICULTURE, FORESTRY AND FISHING
Destinatari
Target
Occupati
Workers
SINTESI
Il progetto mira all’identificazione di un numero di moduli positivi per il supporto educativo, lo sviluppo
delle potenzialità e delle competenze e la formazione professionale a beneficio degli operatori IFP
che lavorano nel settore agricolo, nell’ambito degli obiettivi stabiliti dalla strategia di Europa 2020,
orientata all’aumento della mobilità di studenti e lavoratori. L’obiettivo principale del progetto può
essere identificato nell’analisi dei descrittori EQF, in particolari ai livelli 3 e 4, al fine di comprendere
come possano essere applicati alla definizione di una qualifica specifica, collegata alle professioni
del settore agricolo.
SUMMARY
The project aims at identifying a number of positive modules to support education, skills development
and vocational training for VET professionals working in the agricultural sector, addressing the objectives set in the Europe 2020 strategy oriented at increasing the mobility of learners and workers. The
main project objective may be identified in the analysis of EQF descriptors, especially on EQF levels
3 and 4, in order to understand how they can be applied for the definition of a specific qualification
related to jobs in the agricultural sector.
124
4. Transparency of competences and qualifications
“Contributes for new methodologies and tools to promote the recognition of qualifications
for the mobility of workers - wood and furniture sector”
2012-1-PT1-LEO04-12339 5
Istituto Secondario d’Istruzione Superiore G. Meroni
Via Stoppani, 38 - 20851 Lissone (MB)
0039/039 793948 - http://www.ipsiameroni.it
Partner
Aidima Association of research and development in the furniture and related industry (ES) - Etela-Savon Koulutus oy Etelä-Savon Ammattiopisto
(FI) - Amledo & co. Ab (SE) - Centro de Formaca Profissional das Industrias
da Madeira e Mobiliario (PT)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
C16 - INDUSTRIA DEL LEGNO E DEI PRODOTTI IN
LEGNO E SUGHERO (ESCLUSI I MOBILI); FABBRICAZIONE DI ARTICOLI IN PAGLIA E MATERIALI DA
INTRECCIO
C16 - MANUFACTURE OF WOOD AND OF PRODUCTS OF WOOD AND CORK, EXCEPT FURNITURE; MANUFACTURE OF ARTICLES OF STRAW AND
PLAITING MATERIALS
Destinatari
Target
Occupati
Workers
SINTESI
L’obiettivo principale di questa partnership è condividere conoscenze, buone pratiche ed esperienze
nell’analisi comparativa tra le varie qualifiche, in termini di unità di apprendimento, e le metodologie
volte al riconoscimento di abilità e competenze dei lavoratori impiegati nei mobilifici e nell’industria
del legno nei paesi partecipanti. Tali analisi comparative saranno orientate verso obiettivi specifici, che
porteranno all’elaborazione di raccomandazioni finali e di linee guida per la creazione di uno strumento
dinamico che possa migliorare la mobilità dei lavoratori del settore verso altri paesi.
SUMMARY
The main goal of this partnership is to share knowledge, good experiences and best practices in order
to make comparative analyses between qualifications, in terms of units of learning outcomes, and
methodologies that would allow the recognition of skills and competences of workers, for the wood
and furniture sector, in participating countries. These comparative analyses will be guided by specific
objectives that will lead to final recommendations and guidelines to the creation of a dynamic tool
to improve and to facilitate the mobility of wood workers abroad.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
125
“Europe Job Bank”
2012-1-TR1-LEO04-35494 8
Archivio della Memoria
Via Ufente, 11 - 00198 Roma
0039/06 72594022 - http://www.archiviodellamemoria.it
Partner
Secondary Polytechnic School (CZ) - Euro-Schulen Gemeinnutzige Gesellschaft für Sachsen-Anhalt, Schulstandort Halle (DE) - Centro Integrado
de Formacion Profesional a Xunqueira (ES) - Kauno Socialiniu Ir Statybos
Verslo Darbuotoju Profesinio Rengimo Centras (LT) - Colegiul Silvic “ Casa
Verde” Timisoara, Romania (RO) - Bolu Izzet Baysal Anadolu Otelcilik Ve
Turizm Meslek Lisesi (TR) - Burdur Sanayi Ve Ticaret Odasi (TR) - Burdur
Teknik Ve Endustri Meslek Lisesi (TR) -Craigmillar Opportunities Trust (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Analisi dei fabbisogni
Needs analysis
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Inoccupati- Docenti - Formatori - Tutor Students - Jobless people- Teachers - Trainers Tutors
SINTESI
Scopo del progetto è quello di favorire il dialogo tra IFP e mondo del lavoro, per rispondere ai bisogni
dei datori di lavoro, soprattutto in termini di capacità che possono essere acquisite dagli studenti,
futuri lavoratori, durante i percorsi scolastici. I partner intendono sostenere la trasparenza dell’IFP e
l’occupabilità dei lavoratori a livello europeo. Le attività consentiranno di elaborare delle linee guida
che consentiranno ai Paesi partner di raggiungimento degli standard formativi rispondenti alle esigenze del mercato del lavoro. Il progetto coinvolge una partnership eterogenea e una partecipazione
diversificata, per cogliere al meglio le diverse dimensioni formative ed educative dei Paesi coinvolti.
SUMMARY
The project focuses on fostering the dialogue between VET and the world of work, in order to meet the
needs of employers, especially in terms of competences to be acquired by students, future employees,
during educational pathway. Project partners aim at fostering transparency in VET while promoting
the employability of the workers at European level. The activities will result in guidelines supporting
the partners in the definition of training standards meeting the needs of the labour market. The
heterogeneous partnership was defined in order to explore the different vocational education and
training dimensions in the Countries involved.
126
4. Transparency of competences and qualifications
“Intercultural Driving Licence - vocational”
2012-1-TR1-LEO04-35796 3
Unione del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni della Provincia di Milano
Corso Venezia, 47/49 - 20121 Milano
0039/02 7750677 - http://www.unionemilano.it/home.php3
Partner
Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni
(IT) - Ressner Personaldienstleistung Gmbh (AT) - Consol Dortmund Ggmbh
(DE) - Eubikus Europaische Vereinigung Fur Bildung, Kultur und Soziales
Ewiv (DE) - Colegio Aleman de Bilbao Deutsche Schule Bilbao (ES) - Dekra
Akademie Kft. (HU) - Izmir Valiligi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Interculturalità
Intercultural dimension
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Migranti - Docenti - Formatori - Tutor
Migrants - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
La qualifica conosciuta attualmente come ‘competenza interculturale’ descrive la capacità di comprendere le identità individuali e nazionali, inserendole in un contesto interculturale. Tale capacità
deve essere sostenuta e certificata come vera e propria qualifica professionale. Il progetto prevede
lo scambio tra esperti che esamineranno gli aspetti più importanti della competenza interculturale.
I partner effettueranno ricerche e scambi sulle opportunità che riguardano la sponsorizzazione, le
procedure, la certificazione e l’applicazione delle competenze interculturali nell’ambito del quadro
europeo delle qualifiche (EQF). Verificheranno inoltre come istituire la qualifica professionale di ‘competenza interculturale’.
SUMMARY
The qualification already known as Intercultural competence describes the skill to reflect individual
or national identities and to show present in its special meaning in the intercultural context. This skill
has to be sponsored and has to be certificated as a professional qualification. The project provides an
exchange of experts who will discuss the most important points of intercultural competence. Project
partners will discuss, make research and exchange opportunities concerning sponsoring, realization procedure, certification and implementation of intercultural competences in the EQF; they will
examine and research how to establish the intercultural competence as a professional qualification.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
127
“Intercultural Driving Licence - vocational”
2012-1-TR1-LEO04-35796 4
Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni
Viale Murillo, 17 - 20149 Milano
0039/02 40305252 - http://www.scuolasuperiorects.it
Partner
Unione del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni della
Provincia di Milano (IT) - Ressner Personaldienstleistung Gmbh (AT) - Consol
Dortmund Ggmbh (DE) - EUBIKUS Europaische Vereinigung fur Bildung,
Kultur und Soziales Ewiv (DE) - Colegio Aleman de Bilbao Deutsche Schule
Bilbao (ES) - Dekra Akademie Kft. (HU) - IZMIR VALILIGI (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Interculturalità
Intercultural dimension
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Migranti - Docenti - Formatori - Tutor
Migrants - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
La qualifica conosciuta attualmente come ‘competenza interculturale’ descrive la capacità di comprendere le identità individuali e nazionali, inserendole in un contesto interculturale. Tale capacità
deve essere sostenuta e certificata come vera e propria qualifica professionale. Il progetto prevede
lo scambio tra esperti che esamineranno gli aspetti più importanti della competenza interculturale.
I partner effettueranno ricerche e scambi sulle opportunità che riguardano la sponsorizzazione, le
procedure, la certificazione e l’applicazione delle competenze interculturali nell’ambito del quadro
europeo delle qualifiche (EQF). Verificheranno inoltre come istituire la qualifica professionale di ‘competenza interculturale’.
SUMMARY
The qualification already known as Intercultural competence describes the skill to reflect individual
or national identities and to show present in its special meaning in the intercultural context. This skill
has to be sponsored and has to be certificated as a professional qualification. The project provides an
exchange of experts who will discuss the most important points of intercultural competence. Project
partners will discuss, make research and exchange opportunities concerning sponsoring, realization procedure, certification and implementation of intercultural competences in the EQF; they will
examine and research how to establish the intercultural competence as a professional qualification.
128
4. Transparency of competences and qualifications
“Ecvet Digital Platform”
2012-1-TR1-LEO04-35897 4
IAL Innovazione Apprendimento Lavoro Marche Srl Impresa Sociale
Via Dell’Industria, 17/a - 60127 Ancona
0039/071 2814639 - http://www.ialmarche.it
Partner
Taira Consult Ltd. (BG) - SUPSI Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana DSAN Dipartimento Sanità (CH) - Europaisches Bildungswerk
Stichting (DE) - Izglitotai Un Prasmigai Sabiedribai (LV) - T.C Istanbul Aydin
Universitesi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
L’obiettivo principale del progetto è quello di creare una piattaforma digitale per la formazione in
ambito europeo per il sistema ECVET, in grado di fornire informazioni aggiornate ai partner dei vari
paesi europei. Le parti interessate alla formazione potranno accedere a questa piattaforma, scambiando
esperienze e trovando informazioni su come applicare il sistema europeo. I partner analizzeranno il
sistema ECVET nel proprio paese e negli altri, con particolare riferimento a: toria, istituzioni interessate,
parti in causa, regolamentazioni, strategie, problemi e soluzioni.
SUMMARY
The main aim of the project is to create a Digital Platform for ECVET which provides up to date
informations in partner countries and Europe on ECVET. VET stakeholders can share their experience
through this platform, find useful information on how to implement ECVET. Partners will analyse ECVET
in their Countries and EU through investigation of The History of ECVET, The Responsible Institutions
and Key Actors in ECVET, The Highlights in Main Laws and Regulations and in The Strategic ECVET
Country Plan, Problems/Solutions Offers.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
129
“European skills hub for aerospace”
2013-1-DE2-LEO04-16082 5
Polo Aerospaziale dell’Umbria
Via Palermo, 80/a - 06124 Perugia
0039/075 5820222 - http://www.umbriaerospace.com/
Partner
Distretto Tecnologico Aerospaziale della Campania Scarl (IT) - FLAG Flemish
Aerospace Group (BE) - Hamburg Aviation (DE) - Sag Suderelbe Projektgesellschaft Ag & co. Kg (DE) - Basque Aerospace Cluster Hegan (ES) - Aerospace Valley (FR) - Aerospace Clustering Association (TR) - North West
Aerospace Alliance (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
H51 - TRASPORTO AEREO
H51 - AIR TRANSPORT
Destinatari
Target
Occupati
Workers
SINTESI
Nel 2009 la HAMBURG AVIATION ha avviato la EACP European Aerospace Cluster Partnership - Gruppo
Europeo Aerospaziale, allo scopo di incoraggiare gli scambi fra i vari Paesi e sostenere progetti di
cooperazione internazionale. Il progetto vuole favorire il trasferimento di conoscenze tra 9 membri
del gruppo EACP di 7 Paesi, al fine di confrontare le loro strutture nel campo delle competenze e delle
qualifiche e di mettere in contatto professionisti che operano nell’aviazione. La partnership organizzerà
dei laboratori incentrati sulla struttura organizzativa dei gruppi, la matrice professionale comune per
i settori manutenzione, riparazione e revisione ed i requisiti per la creazione di un’infrastruttura di
IFP condivisa a livello europeo.
SUMMARY
In 2009 HAMBURG AVIATION established the European Aerospace Cluster Partnership with the aim
to foster mutual exchange and to promote international cooperation projects. The partnership aims
at fostering the transfer of knowledge between 9 EACP members from 7 countries, to compare their
structures in the field of skills and qualification and to promote the cooperation among professionals of the European aviation industry. The partnership will organize workshops dealing with the
organisational structure of groups, the common competencens matrix for professions in the field
of maintenance, repair and overhaul, and a list of requirements for setting up an infrastructure for
shared european VET.
130
4. Transparency of competences and qualifications
“European skills hub for aerospace”
2013-1-DE2-LEO04-16082 6
Distretto Tecnologico Aerospaziale della Campania Scarl
Via Maiorise - 81043 Capua (CE)
0039/082 3623191 - http://www.daccampania.com
Partner
Polo Aerospaziale dell’umbria (IT) - FLAG Flemish Aerospace Group (BE) Hamburg Aviation (DE) - Sag Suderelbe Projektgesellschaft Ag & co. Kg (DE)
-Basque Aerospace Cluster Hegan (ES) - Aerospace Valley (FR) - Aerospace
Clustering Association (TR) - North West Aerospace Alliance (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
H51 - TRASPORTO AEREO
H51 - AIR TRANSPORT
Destinatari
Target
Occupati
Workers
SINTESI
Nel 2009 la HAMBURG AVIATION ha avviato la EACP European Aerospace Cluster Partnership - Gruppo
Europeo Aerospaziale, allo scopo di incoraggiare gli scambi fra i vari Paesi e sostenere progetti di
cooperazione internazionale. Il progetto vuole favorire il trasferimento di conoscenze tra 9 membri
del gruppo EACP di 7 Paesi, al fine di confrontare le loro strutture nel campo delle competenze e delle
qualifiche e di mettere in contatto professionisti che operano nell’aviazione. La partnership organizzerà
dei laboratori incentrati sulla struttura organizzativa dei gruppi, la matrice professionale comune per
i settori manutenzione, riparazione e revisione ed i requisiti per la creazione di un’infrastruttura di
IFP condivisa a livello europeo.
SUMMARY
In 2009 HAMBURG AVIATION established the European Aerospace Cluster Partnership with the aim
to foster mutual exchange and to promote international cooperation projects. The partnership aims
at fostering the transfer of knowledge between 9 EACP members from 7 countries, to compare their
structures in the field of skills and qualification and to promote the cooperation among professionals of the European aviation industry. The partnership will organize workshops dealing with the
organisational structure of groups, the common competencens matrix for professions in the field
of maintenance, repair and overhaul, and a list of requirements for setting up an infrastructure for
shared european VET.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
131
“The best cleaning practices in Europe”
2013-1-EE1-LEO04-04743 6
Scuola Nazionale Servizi Foundation
Strada Santa Lucia, 8 - 06125 Perugia
0039/075 5845139 - http://www.scuolanazionaleservizi.it
Partner
Ou Puhastusekspert (EE) - Amiedu (FI) - Matisz (HU) - Polish Cleaning
Chamber of Commerce (PL)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
S - ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI
S - OTHER SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati
Workers
SINTESI
Le finalità del progetto sono: identificare quanti paesi europei utilizzino standard professionali applicati
al lavoro degli addetti alle pulizie; identificare quali altri standard siano stati adottati per regolamentare tale lavoro o l’accesso a standard qualitativi in tale settore; identificare analogie e differenze;
verificare se siano state svolte ricerche sulla scienza dei prodotti per la pulizia e quale impatto esse
esercitino sugli standard. Paesi come Estonia e Finlandia hanno stretto accordi di cooperazione per il
riconoscimento reciproco di certificati professionali per gli addetti alle pulizie. Se altri paesi disporranno
di analoghi sistemi di certificazione, in futuro sarà possibile avviare ulteriori accordi tra i partner.
SUMMARY
The objectives of this project are the following: identifying how many Countries in Europe are operating with professional standards for Cleaning Operatives; what kind of other standards have been
developed to regulate cleaning or access cleaning quality; identifying areas of similarity and difference; considering if there is any research being carried out in the science of cleaning and how this
impacts on standards. Estonia and Finland have cooperation agreement about recognizing each other’s
Cleaning Operative’s Professional Certificates. If other countries have similar professional certification systems, then it’s possible to start making more agreements between the partners in the future.
132
4. Transparency of competences and qualifications
“ECVET Mobility Net”
2013-1-FR1-LEO04-49591 2
Associazione Formazione 80
Corso Re Umberto, 12 - 10121 Torino
0039/011 5069370 - http://www.formazione80.it
Partner
AFEC Europe (FR) - Centro Europeu de Linguas (PT) - Foyle International
Ltd (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Tirocinanti - Studenti- Docenti - Formatori - Tutor Trainees - Students- Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
La partnership prevede l’elaborazione di strumenti per combattere la disoccupazione attraverso iniziative di mobilità. Lo scambio tra i partner consentirà di condividere le buone pratiche per meglio
rispondere ai bisogni dei beneficiari e rappresenterà un’opportunità per analizzare il divario tra le
aspettative dei partecipanti ai programmi di mobilità Leonardo da Vinci e i servizi offerti dalle organizzazioni coinvolte. Il progetto consentirà di sviluppare strumenti comuni, inclusi in un database online,
che consentirà di rafforzare la collaborazione tra le istituzioni coinvolte nei programmi di mobilità. Un
ulteriore obiettivo progettuale è rappresentato dal riconoscimento e dalla certificazione di tali iniziative.
SUMMARY
The Partnership concerns the elaboration of tools to tackle unemployment through mobility programmes. Exchange among partners will allow the sharing of their own practices in order to better
answer the expectations of mobility beneficiaries. Moreover, it will be an opportunity to analyze
the difference between the expectations of mobility beneficiaries and the services provided by the
partners. This will enable the implementation of common tools included in an online database with
the aim of strenghtening the cooperation between mobility institutions and institutions dealing with
people available on the labour market. Another project goal is represented by the improvement of
the recognition and certification of mobility initiatives.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
133
“Defining the Vocational Training activities of local Authorities for rural tourism within
the scope of EQF”
2013-1-TR1-LEO04-47840 2
Comune di Pietrastornina
Piazzale Aldo Moro, 4 - 83015 Pietrastornina (AV)
0039/0825 902290 - http://www.pietrastornina.asmenet.it
Partner
UNWE University for National and World Economy (BG) - Institut Pro Trenink Pohostinnosti (CZ) - Jekabpils City Municiplity (LV) - Taskopru Gencis
Adamlari Dernegi (TR) - Takopru Belediyesi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Sviluppo locale
Local development
Settore produttivo
Sector
I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RI- I - ACCOMMODATION AND FOOD SERVICE ACSTORAZIONE
TIVITIES
Destinatari
Target
Decisori politici - Docenti - Formatori - Tutor
Policy decision makers - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto mira a definire le attività di formazione professionale delle autorità locali per lo sviluppo
dell’agriturismo, nell’ambito del quadro europeo delle qualifiche (EQF), attraverso la creazione di un
modello specifico di orientamento professionale. Il progetto persegue inoltre le seguenti finalità: migliorare le qualifiche delle attività formative delle autorità locali; sostenere la qualità nella formazione;
cooperare con i vari paesi nel settore della trasparenza dei sistemi IFP-EQF; rafforzare le competenze
delle autorità locali delle zone a economia rurale in termini di crescita economica e sociale, valorizzando il loro ruolo nelle attività formative per lo sviluppo dell’agriturismo.
SUMMARY
The project main aim is to define the vocational training activities of local authorities for rural tourism
within the scope of EQF through the development of a specific model VET guidance. Moreover, the
project aims to: improve the qualification of Local Authorities’ VET activities; support the implementation of quality assurance in VET; cooperate in the area of transparency of VET system-EQF among
different countries; support the development of national qualifications frameworks in relation to EQF;
strengthen capacities of local authorities in rural areas in terms of economic and social development
through the activation of their role in creation rural developmental touristic VET activities.
134
4. Transparency of competences and qualifications
“Transferring Competences and Promoting ECVET”
2013-1-TR1-LEO04-47973 9
Circolo Culturale Africa
Via San Spiridione, 5/a - 60122 Ancona
0039/071 43405 - http://www.circoloafrica.eu
Partner
Infocenter Eood (BG) - Escola Secundaria De Silves (PT) - Forumul Cetatenesc Pentru Actiune Sociala Si Educatie Civica (RO) - Fundatia Professional
(RO) - Girisimciligi Destekleme Egitim Ve Kultur Dernegi (TR) - Sehitkamil
District National Educational Directorate (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Decisori politici- Teachers - Trainers - Tutors - Policy decision maOperatori del terzo settore
kers- Third sector operators
SINTESI
La finalità della partnership è diffondere il sistema ECVET informando e coinvolgendo le organizzazioni
di IFP, le ONG e le autorità, nonché sostenere la mobilità ECVET spiegandone il potenziale e il valore
aggiunto. Il progetto raggrupperà le organizzazioni regionali di IFP e fornirà un quadro d’insieme del
programma, attraverso l’identificazione degli strumenti e la loro applicazione.
SUMMARY
The aim of the partnership is to create awareness about the ECVET system by informing and involving
VET, NGO and policy makers and to encourage ECVET mobility through explaining its added value
and its potential. The project will gather regional VET organisations and give an overview of ECVET
identifying its instruments and implementing using ECVET tools.
4. La trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
135
“Quality Assurance in ECVET Mobility”
2013-1-TR1-LEO04-48041 5
European Grants International Academy Srls
Via della Villa, 6 Loc. Saragano - 06035 Gualdo Cattaneo (PG)
0039/0742 21233 - http://www.egina.eu
Partner
Supsi Dsan (CH) - The Studio of Self-Awareness and Self-Realization (LT)
- Eurofortis Sia (LV) - Scalda (NL) - School Inspectorate of Iasi County
(RO) - Gungoren Technical and Industrial Vocational High School (TR) - The
Independent Industrialists’ and Businessmen’s Association (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competences and qualifications
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Scopo del progetto è chiarire ai gruppi d’interesse nella IFP come applicare le garanzie di qualità
nell’utilizzo del sistema ECVET. La partnership analizzerà l’applicazione delle garanzie di qualità e
delle specifiche tecniche ECVET, nonché strumenti come un promemoria per la comprensione o un
‘learning agreement’, entrambi elementi chiave per l’applicazione del sistema e delle garanzie di
qualità. Verrà quindi creato un documento con le linee guida sul processo di garanzia di qualità nella
mobilità ECVET a uso delle parti.
SUMMARY
The aim of the project is to enlighten VET stakeholders on how to apply quality assurance in using
ECVET. The Partnership will discuss implementation of Quality Assurance and ECVET technical specifications and tools such as a Memorandum of Understanding or a Learning Agreement, both elements
to ECVET implementation and key instruments for quality assurance. A guideline for VET stakeholders
on quality assurance process in ECVET mobility will be created.
136
4. Transparency of competences and qualifications
Ulteriori informazioni relative alle iniziative europee e nazionali afferenti la trasparenza delle
competenze e delle qualificazioni e, in particolare, il sistema ECVET (European Credit system for
Vocational Education and Training) sono disponibili ai seguenti link:
Further information concerning european and national initiatives related to transparency of
competences and qualifications and, in particular, to the ECVET system (European Credit system for
Vocational Education and Training) are available online at:
http://www.ecvet-team.eu
http://www.ecvet-projects.eu
http://www.ecvet-toolkit.eu
http://www.isfol.it/isfol-europa/dispositivi-europei
http://www.programmaleonardo.net/ecvet
La qualità dei sistemi di Istruzione
e Formazione Professionale
Quality of Vocational Education
and Training systems
5. Quality of Vocational Education
and Training systems
Improvement of the quality of systems and practices of vocational education and training
is one of the strategic objectives that the European Union set itself in the European Council
in Lisbon in March 2000 and which since then has guided the development of Community
policies and of national reform processes down to today. In Lisbon, the heads of state
and government, then, formalized the intention of making the EU the most competitive
knowledge-based society in the world and in the subsequent Barcelona Summit (March
2002) they committed themselves to ensure that their vocational education and training systems would become a benchmark of quality in the world and to promote greater
cooperation within the VET sector. The following Copenhagen Declaration (November
2002) also identified a number of concrete working pathways to ensure the achievement
of the shared goals: these include the development of a common European reference
framework to ensure the quality of education and vocational training. Indeed, in 2002 a
Technical Working Group was established, with a mandate to design a common framework for the development and reform of the VET quality systems of the member states.
The framework (CQAF - Common Quality Assurance Framework) was adopted in 2004
as a reference tool for quality management. In 2005, the European Commission created
the European Network on guaranteeing quality in VET (ENQA-VET), with the intention of
continuing the work of the technical group and creating a new platform for cooperation between the representatives of the member states in the implementation of the
Copenhagen Declaration. The networking formed the basis, also in conceptual terms, for
arriving at the adoption of the new Common European Reference Framework for Quality Assurance (EQARF - European Quality Assurance Reference Framework for Vocational
Education and Training), which the European Union formally adopted with the Recommendation of the European Parliament and of the Council of June 200924. Specifically, this
document requires the member states to use the European reference framework, as well
as the defined criteria, descriptors and indicators with the aim to improve and develop
training systems by promoting a culture of quality (Fig. 6).
24
Recommendation of the European Parliament and of the Council of 18 June 2009 on the establishment of a
European Quality Assurance Reference Framework for Vocational Education and Training.
140
5. Quality of Vocational Education and Training systems
5. La qualità dei sistemi di Istruzione
e Formazione Professionale
Il miglioramento della qualità dei sistemi e delle prassi di istruzione e formazione professionale è uno degli obiettivi strategici che l’Unione europea si è data in occasione del Consiglio
europeo di Lisbona del marzo del 2000 e che da allora ha guidato gli sviluppi delle politiche
comunitarie e dei processi di riforma nazionali sino ad oggi. A Lisbona, i Capi di Stato e di
Governo hanno, poi, formalizzato l’intento di rendere quella europea la società fondata sulla
conoscenza più competitiva e dinamica del mondo e nel successivo vertice di Barcellona
(marzo 2002) si sono a tal fine impegnati a far sì che i propri sistemi di istruzione e formazione divenissero un punto di riferimento qualitativo a livello mondiale ed a promuovere una
maggiore cooperazione nel quadro del segmento dell’IFP. La successiva Dichiarazione di Copenhagen (novembre 2002) ha poi individuato alcune piste concrete di lavoro per assicurare
il raggiungimento delle finalità condivise: tra queste lo sviluppo di un quadro di riferimento
europeo comune per assicurare la qualità dell’istruzione e della formazione professionale.
Nel 2002 è stato, infatti, creato un gruppo tecnico di lavoro (Technical Working Group),
con il mandato di disegnare un quadro di riferimento comune per lo sviluppo e la riforma
dei sistemi di qualità dell’IFP degli Stati membri. Il quadro di riferimento (CQAF - Common
Quality Assurance Framework) è stato adottato nel 2004 quale strumento di riferimento
per la gestione della qualità. Nel 2005, la Commissione europea ha dato vita al Network
europeo sull’assicurazione della qualità nell’IFP (ENQA-VET ), con l’intento di proseguire il
lavoro del gruppo tecnico e di dar vita ad una nuova piattaforma per la cooperazione tra
i rappresentanti degli Stati membri nell’attuazione della Dichiarazione di Copenhagen. I
lavori del network hanno costituito la base, anche concettuale, per arrivare all’adozione del
nuovo Quadro europeo di riferimento per l’assicurazione della qualità (EQARF - European
Quality Assurance reference Framework for Vocational Education and Training), che l’Unione
europea ha formalmente adottato con la Raccomandazione del Parlamento e del Consiglio
del giugno 200924. In particolare tale documento richiede agli Stati Membri di utilizzare
il quadro di riferimento europeo, nonché i criteri, i descrittori e gli indicatori definiti per
migliorare e sviluppare i sistemi formativi promuovendo una cultura della qualità (Fig.6).
24
Raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 giugno 2009 sull’istituzione di un quadro europeo
di riferimento per la garanzia della qualità dell’istruzione e della formazione professionale (2009/C 155/01).
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
141
Fig. 6 EQAVET Quality assurance cycle
Source: www.eqavet.eu
The “Education and Training 2020” Programme25, within the broader Europe 202026
strategy for a smart growth, represents the updated strategic framework for European
cooperation in these fields. It has identified common long-term strategic goals, i.e. making lifelong learning and mobility a reality for all, improving the quality and efficiency
of education and training, promoting equity, social cohesion and active citizenship
and stimulating creativity and innovation. The achievement of these objectives goes
through the implementation of the European guidelines on quality of training systems
and practices with respect to which a major contribution comes, in a bottom-up approach, from the experiments conducted within the framework of Lifelong Learning
projects. In this connection, the improvement of VET systems and practices is one of the
central themes of the LLP Programme and of Leonardo da Vinci in particular. It finds a
general reference point, first of all, in the strategic objectives of Leonardo defined in
the establishing Decision and then worked out in more detail in subsequent calls for
proposals (2007-2013).
25
26
Council conclusions of 12 May 2009 on a strategic framework for European cooperation in education and
training (‘ET 2020’) - (2009/C 119/02).
Communication from the Commission Europe 2020: A strategy for smart, sustainable and inclusive growth,
COM(2010) 2020 final 03.03.2010.
142
5. Quality of Vocational Education and Training systems
Fig. 6 EQAVET ciclo di assicurazione della qualità
Fonte: www.eqavet.eu
Il Programma “Istruzione e Formazione 2020”25, nella cornice più ampia della strategia
“Europa 2020”26 per una crescita intelligente, rappresenta il quadro strategico aggiornato
per la cooperazione europea in tali ambiti ed ha individuato obiettivi strategici comuni di
lungo termine ovvero rendere l’apprendimento permanente e la mobilità una realtà per
tutti, migliorare la qualità e l’efficienza dell’istruzione e della formazione professionale,
promuovere l’equità, la coesione sociale e la cittadinanza attiva, nonché stimolare la
creatività e l’innovazione. Il raggiungimento di tali obiettivi passa attraverso l’attuazione degli indirizzi europei in materia di qualità dei sistemi e delle pratiche formative
rispetto alle quali appare rilevante il contributo fornito, in una logica bottom-up, dalle
sperimentazioni realizzate nella cornice dei progetti di Apprendimento Permanente.
Il miglioramento dei sistemi e delle prassi di istruzione e formazione professionale
rappresenta, difatti, uno dei temi centrali del Programma LLP e di Leonardo da Vinci in
particolare, che trova un riferimento di carattere generale innanzitutto negli obiettivi
strategici di Leonardo così come definiti nella decisione istitutiva e poi una più puntuale
ed articolata declinazione nei successivi Inviti a presentare proposte (2007-2013).
25
26
Conclusioni del Consiglio, del 12 maggio 2009, su un quadro strategico per la cooperazione europea nel settore
dell’istruzione e della formazione (ET 2020), in GU C 119 del 28.5.2009.
Comunicazione della Commissione Europa 2020: Una strategia per una crescita intelligente, sostenibile e
inclusiva, COM (2010) 2020 DEF del 03.03.2010.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
143
The different calls for proposals issued under the Programme from 2007 to 2013, similar
to what has already been observed in the examination of policy developments, insist
on two main themes:
-- Promotion of quality in a broad sense, meaning support: for increasing the quality level of systems as a whole and of the different segments of the offer; for the
improvement of the mechanisms of connection between VET systems and the
labour market; for strengthening and refining of the guidance structures, and for
raising of skills in staff;
-- The promotion of quality assurance, in a narrow sense, meant as support for the
spread of a culture of quality among policy makers, stakeholders and operators,
for design and implementation at all levels of systems, procedures, indicators
and tools for quality assurance, for provision of mechanisms for evaluation, reevaluation, review and continuous improvement of processes and products realised
in the context of VET systems.
It therefore emerges that the progressive focusing of EU policies has been translated
into more careful definition of the calls for proposals. This approach, with regard to
transfer of innovation projects has stimulated a response of project initiatives increasingly targeted and functional to concrete implementation of the policies themselves.
The implemented projects have, more and more, proved to be able to respond effectively
to the demands made by the Programme. They were able to contribute to experimentation with methodologies and approaches to quality in educational systems that, in
addition to representing elements supporting innovation of the systems themselves,
have proved to be a true toolkit available to all interested parties. A true quality capital
whose potential needs to be exploited to the maximum, in order not to “reinvent the
wheel” but to build on the basis of significant results achieved.
Few Multilateral Partnership projects deal with the issue of quality of VET systems.
Those that do are usually put together in order to identify and/or test quality control
mechanisms, based on identification of shared quality standards, with the ultimate goal
of improving the quality of training offered and consequently the competitiveness of
those persons to whom the training activity is addressed. Another aim pursued is to
increase the attractiveness of VET aimed at increasing access to educational policies in
general, in particular by persons belonging to disadvantaged groups.
Moreover, the overall analysis of projects related to the quality of vocational education
and training systems highlighted further initiatives that indirectly contributed to the
implementation of relevant policy objectives (ref. fig. 7), thus promoting the implementation of underlying European strategies.
144
5. Quality of Vocational Education and Training systems
I diversi Inviti a presentare proposte emanati nel quadro del Programma dal 2007 al
2013, analogamente a quanto si è già osservato nella disamina degli sviluppi delle
politiche, insistono secondo due principali direttrici:
-- La promozione della qualità in senso ampio, intesa come sostegno all’incremento
del livello qualitativo dei sistemi nel complesso e dei diversi segmenti dell’offerta
nello specifico, al miglioramento dei meccanismi di raccordo tra i sistemi IFP ed il
mercato del lavoro, al potenziamento ed affinamento delle strutture di orientamento, all’innalzamento delle competenze dello staff;
-- La promozione dell’assicurazione qualità in senso stretto, intesa come supporto alla
diffusione della cultura della qualità tra i decisori, gli stakeholder e gli operatori,
al disegno ed all’implementazione a tutti i livelli di sistemi, procedure, indicatori e
strumenti per la garanzia della qualità, alla previsione di meccanismi per la valutazione, la rivalutazione, la revisione ed il miglioramento continuo dei processi e
dei prodotti realizzati nell’ambito dei sistemi IFP.
Emerge, quindi, come la progressiva focalizzazione delle politiche comunitarie si sia tradotta in una più precisa declinazione dei bandi. Questo approccio, per quanto concerne
i progetti di trasferimento dell’innovazione ha stimolato una risposta delle iniziative
progettuali sempre più mirata e funzionale all’implementazione concreta delle politiche
stesse. Sempre più i progetti sviluppati si sono dimostrati in grado di rispondere efficacemente alle sollecitazioni proposte dal Programma contribuendo alla sperimentazione
di metodologie ed approcci alla qualità nei sistemi formativi che, oltre a rappresentare
elementi a supporto dell’innovazione dei sistemi stessi si sono rivelati un vero e proprio tool-kit a disposizione di tutti i soggetti interessati, un vero e proprio capitale di
qualità il cui potenziale va sfruttato al massimo, al fine di non “reinventare la ruota”
ma costruire a partire dai significativi risultati raggiunti.
Sono pochi i progetti di Partenariato Multilaterale che trattano la tematica della Qualità
nei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale. Quelli che lo fanno, si riuniscono
solitamente allo scopo di individuare e/o testare meccanismi di controllo della qualità,
basati sull’identificazione di standard di qualità condivisi, con il fine ultimo di migliorare
la qualità della formazione offerta e di conseguenza la competitività di quei soggetti ai
quali l’attività formativa è diretta. Altro scopo perseguito è l’accrescimento dell’attrattività dell’IFP mirata ad aumentare l’accesso alle politiche formative in generale, e in
particolare da parte di quelle persone appartenenti a categorie di soggetti svantaggiati.
L’analisi complessiva dei progetti afferenti la qualità dei sistemi di istruzione e formazione professionale ha, peraltro, evidenziato l’esistenza di altre iniziative progettuali
che indirettamente hanno contribuito alla realizzazione degli obiettivi inerenti tale
tematica (cfr. fig. 7), contribuendo all’implementazione delle relative politiche europee.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
145
146
5. Quality of Vocational Education and Training systems
2007
2008
2009
Fonte: Isfol - Agenzia Nazionale LLP - Programma settoriale Leonardo da Vinci
Source: Isfol - LLP National Agency - Leonardo da Vinci sectoral Programme
0
20
40
60
80
100
120
2010
Area Tematica principale / Main thematic area
2011
Altra area di interesse / Other area of interest
2012
Fig. 7 Incidenza dei progetti rilevanti sul totale dei progetti (Qualità dei sistemi IFP)
Incidence of relevant projects on the total number of projects approved (Quality of VET systems)
2013
Totale progetti approvati / Total projects approved
5.1 Schede descrittive dei progetti rilevanti di Trasferimento
dell’Innovazione
Relevant Transfer of Innovation project info-sheets
“L’ottica di genere per la qualità dei processi aziendali”
LLP-LDV/TOI/07/IT/022
Centro Studi Progetto Donna & Diversity Management
Via Milazzo, 5 - 40121 Bologna
0039/051 4211856 - http://www.progettodonna.net
Partner
Aenor Italia Srl (IT) - AIDP Associazione Italiana per la Direzione del Personale (IT) - Consorzio API Formazione (IT) - Metha Sistemi Srl (IT) - UIL Unione
Italiana del Lavoro (IT ) - Università La Sapienza di Roma CIDEM Centro di
Ricerca sul Diritto e l’Economia dei Mercati (IT) - Frauenplattform Prisma
(AT) - MYCCI Mid Yorkshire Chamber of Commerce and Industry branch
Bulgaria (BG) - Aenor Internacional (ES) - Lusaenor Lda (PT)
Priorità di intervento
Priority
1. Migliorare la qualità dei sistemi e delle prassi 1. Quality of VET systems and practices
dell’istruzione e della formazione professionale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inclusione sociale
Social inclusion
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager - Responsabili risorse Entrepreneurs/managers - Human resources maumane
nagers
SINTESI
Obiettivo del progetto è stato il trasferimento e la messa a regime dei prodotti del progetto Leonardo
“Vision 2000: il genere nella certificazione di qualità”, volti ad implementare, nei processi aziendali e
quindi nei Sistemi di Qualità, la gestione delle differenze di genere, per realizzare un efficace mainstreaming di genere, raggiungere le pari opportunità e migliorare la qualità dei sistemi sia organizzativi che
di qualità. L’innovazione trasferita è costituita dalla riunione di ambiti tradizionalmente separati: le pari
opportunità, l’organizzazione aziendale per processi e il Sistema Qualità. Ciò è stato realizzato mediante
la creazione di moduli formativi per responsabili delle risorse umane, certificatori/responsabili qualità.
SUMMARY
The aim of the project was to transfer and implement the products of the Leonardo da Vinci project
“Vision 2000: gender in quality certification”. The project wanted to implement, in business processes
and therefore in Quality Systems, the management of gender differences, to achieve effective gender
mainstreaming, attain equal opportunities and improve the quality of systems and organizational
quality. The innovation transferred consists in the fusion of traditionally separate areas: equal opportunities, business organization for processes and the Quality System. It was achieved through the
creation of training modules for human resource managers and certifiers/quality managers.
148
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“DIOGENES - Supporting the development of industrial reorganisation areas through selfemployment and brokerage activities”
LLP-LDV/TOI/07/IT/198
Provincia di Arezzo
Piazza della Libertà, 3 - 52100 Arezzo
0039/0575 3921 - http://www.provincia.arezzo.it
Partner
Comune di Cavriglia (IT) - Melius Srl Mobilità e Lavoro Internazionale (IT)
- Diputacion Provincial de Jaén (ES) - Stowarzyszenie Ostrowskie Centrum
Wspierania Przedsiebiorczosci (PL) - Andragoski Zavod Maribor Ljudska
Univerza Azm Lu (SI) - IRP Istitut za Raziskovanie Podietnistva (SI)
Priorità di intervento
Priority
1. Migliorare la qualità dei sistemi e delle prassi 1. Quality of VET systems and practices
dell’istruzione e della formazione professionale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Sviluppo locale
Local development
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Disoccupati - Docenti - Formatori - Tutor- Orien- Unemployed people - Teachers - Trainers - Tutorstatori
Guidance counsellors
SINTESI
Il progetto ha trasferito metodologie e strumenti formativi e di orientamento sull’imprenditorialità
sviluppati nell’ambito di 3 precedenti progetti Leonardo da Vinci e ha realizzato percorsi di innalzamento delle competenze dei decisori politici e dei professionisti del settore pubblico di distretti in crisi.
È stato realizzato lo start-up di 16 nuove imprese e avviata la creazione di una rete di stakeholder
per lo sviluppo sostenibile dei settori e delle aree individuate. Il prodotto principale realizzato è un
percorso di formazione e accompagnamento all’imprenditoria, indirizzato a giovani residenti in aree
soggette a riconversione industriale, accompagnato da una guida metodologica e strumenti online
adattati al percorso.
SUMMARY
The project transferred methodologies and training and guidance tools on entrepreneurship that were
developed in 3 previous Leonardo da Vinci projects, and realized pathways for enhancing the skills of
political decision-makers and professionals in the field of public districts in crisis. The start-up of 16
new businesses was created and the creation was initiated of a network of stakeholders for sustainable
development of the sectors and areas identified. The main resulting product is a training and support
pathway for entrepreneurship, aimed at young people living in areas affected by industrial conversion,
accompanied by a methodological guide and online tools suited to the pathway.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
149
“The Leonardo of the lakes - Promoting territory and expertise”
LLP-LDV/TOI/07/IT/199
Provincia di Como
Via Borgovico, 148 - 22100 Como
0039/031 230111 - http://www.provincia.como.it
Partner
Agenzia per la formazione, l’orientamento e il lavoro della Provincia di
Como (IT) - CCCIAA Como (IT) - Comunità Montana Alpi Lepontine (IT) Comunità Montana Alto Lario Occidentale (IT) - Comunità Montana Lario
Intelvese (IT) - Comunità Montana Triangolo Lariano (IT) - ENFAPI Centro
Operativo di Como sede di Lenno - IAL Lombardia (IT) - Il Poliedro (IT) Kultur Forum Vinschgau (IT) - Landesverband der Polnischen Ingenieure
und Techniker in Deutschland (DE) - Noema Competency Management
International Oycmi Oy (FI) - Urzad Miejski W Zawiercju (PL)
Priorità di intervento
Priority
1. Migliorare la qualità dei sistemi e delle prassi 1. Quality of VET systems and practices
dell’istruzione e della formazione professionale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Sviluppo locale
Local development
Settore produttivo
Sector
N - NOLEGGIO, AGENZIE DI VIAGGIO, SERVIZI DI N - ADMINISTRATIVE AND SUPPORT SERVICE
SUPPORTO ALLE IMPRESE
ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati - Giovani
Workers - Young people
SINTESI
Il progetto ha trasferito i risultati dell’iniziativa del Programma PIC Interreg IIIA “Comparto Naturale
Camoghè Piz di Gino San Jorio”, definendo un modello formativo per operatori turistici, ad integrazione
di un percorso di costruzione di una filiera turistica caratterizzata da stretta cooperazione istituzionale tra i diversi attori pubblici e privati per uno sviluppo turistico armonico. L’obiettivo perseguito è
stato la realizzazione di un approccio integrato alla promozione turistica, in particolare dei territori
che si affacciano sui laghi, e di un corso formativo in e-learning accessibile tramite interfaccia web,
destinato a formare sia i giovani sia gli adulti già occupati.
SUMMARY
The project transferred the results of the PIC Interreg IIIA “Comparto Naturale Camoghè Piz di Gino
San Jorio” Programme, defining a training model for tour operators, integrating a pathway for building up a tourism industry characterized by close institutional cooperation between the different
public and private players for the development of harmonious tourism. The aim was the creation of
an integrated approach to tourist promotion, particularly of the territories bordering on the lakes,
and a training course in e-learning accessible through a web interface, designed to train both young
people and adults already in employment.
150
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“TEUTOR - Training for european tutor oriented in job rehabilitation”
LLP-LDV/TOI/07/IT/316
Comune di Asti
Piazza S. Secondo, 1 - 14100 Asti
0039/0141 399111 - http://www.comune.asti.it
Partner
Confcooperative Asti (IT) - IAL Piemonte (IT) - Consorzio Ivana Garonzi
SCSO (IT) - Università Cà Foscari (IT) - Education for Democracy Center
(BG) - CRMA Chambre de Métiers et de l’Artisanat de Midi-Pyrénées (FR)
- CRP Consulting (FR) - CEBS Centrum Edukacji I Badan Spolecznych (PL)
- Wyszkowska Wielobranzowa Spoldzielnia Socjalna (PL)
Priorità di intervento
Priority
1. Migliorare la qualità dei sistemi e delle prassi 1. Quality of VET systems and practices
dell’istruzione e della formazione professionale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inclusione sociale
Social inclusion
Settore produttivo
Sector
P85.5 - ALTRI SERVIZI DI ISTRUZIONE
P85.5 - OTHER EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto ha elaborato e sperimentato un modello formativo, condiviso a livello europeo, per la
qualificazione dei tutor impegnati nel settore dell’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati.
In particolare, il partenariato ha proposto il trasferimento del modello sinergico di progettazione a
livello europeo e di rete tra ente pubblico, ente di formazione e mondo delle imprese definito nel
precedente progetto Equal “Start-up Go Far”, coniugandolo con i precedenti progetti “CarTeSIO” ed
“Excalibur” sul ruolo del tutor nel processo di reinserimento sociale e lavorativo. È stato realizzato un
trasferimento verso realtà locali italiane e i territori dei Paesi partner e verso il settore della formazione
e dell’imprenditoria sociale.
SUMMARY
The project developed and tested a training model, shared at a European level, for qualification of
tutors engaged in the sector of work integration for disadvantaged people. Specifically, the partnership proposed the transfer of the synergistic model of design at the European level and networking
between public authority, training organizations and the business world defined in the previous Equal
project “Start-up Go Far”, combining it with previous projects, “CarTeSIO” and “Excalibur” on the role
of the tutor in the process of social and occupational reintegration. A transfer was effected towards
local Italian situations and the territories of the partner countries and towards the field of training
and social entrepreneurship.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
151
“V.I.D.E.O. - Video-CV to increase and develop employment opportunities”
LLP-LDV/TOI/08/IT/456
Comune di Roma - Dipartimento Attività Economico e Produttive - Formazione e Lavoro
Via dei Cerchi, 6 - 00186 Roma
0039/06 67102115 - http://www.comune.roma.it
Partner
Euro Innovanet Srl (IT) - TRUST Tecnologie e Risorse Umane per Sviluppo e
Trasferimento Srl (IT) - Arbeitsgemeinschaft SGB II im Kreis Plön arge (DE) CJD Eutin The Christian Youth Village Foundation of Germany (DE) - IEKEP
Institute of Training and Vocational Guidance (EL) - Polydynamo Centre of
Social Intervention of Cyclades (EL) - OAKE Europe (UK)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems
sionale
and practices
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Orientatori - Disoccupati- Inoccupati
Guidance counsellors - Unemployed people- Jobless people
SINTESI
Le attività sono state incentrate sullo sviluppo dello strumento del Video Curriculum, mirato a sostenere
il matching tra domanda e offerta di lavoro, in particolare rispetto ad adulti over 45, rispondendo alla
complessità dei processi di integrazione e reinserimento occupazionale, processi critici per soggetti spesso
caratterizzati da competenze acquisite in via informale. In tale contesto il Video CV rappresenta uno
strumento innovativo che, attraverso la modalità autobiografica, contribuisce allo sviluppo delle capacità
di autovalutazione. È stato realizzato il trasferimento di dispositivi riguardanti diversi elementi del sistema
di creazione e gestione di un Video CV, esito di sperimentazioni attuate in Italia, Grecia e Germania.
SUMMARY
The activities were focused on the development of the Video Curriculum tool, aimed at enhancing
the matching between labour demand and supply, with particular regard to over 45 adults. The tool
responds to the complexity of the processes of job integration and reemployment; critical processes for
people often characterized by informally acquired skills. In this context, the Video CV is an innovative
tool that, through the autobiographical modality, contributes to the development of self-evaluation.
Tools were transferred regarding different elements of the creation and management of a Video CV,
which is the outcome of experiments carried out in Italy, Greece and Germany.
152
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“CARTOON - Formazione animata”
LLP-LDV/TOI/08/IT/474
Comune di Lari
Piazza Vittorio Emanuele II, 2 - 56035 Lari (PI)
0039/0587 687518 - http://www.comune.lari.pi.it
Partner
Amarganta (IT) - Associazione Livingston Agenzia Formativa (IT) - Comune
di Santa Maria a Monte (IT) - ISIA Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Firenze (IT) - MBVision (IT) - Provincia di Pisa (IT) - TAGETE Edizioni
(IT) - Balkanplan Ltd (BG) - Intercultura Consult Ltd (BG) - Iniciativas de
Projectos de Formatiòn (ES) - Ecole Superieur des Beaux-Arts de la Reunion
(FR) - GAYA Ekonomik ve Sosyal Konuları Araştırma Enstitüsi (TR)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems
sionale
and practices
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Settore produttivo
Sector
P85 - ISTRUZIONE
P85 - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto ha proposto il trasferimento nella didattica “tradizionale” della didattica delle forme espressive
e comunicative, con riferimento a diversi giochi linguistici funzionali ai processi formativi, quali il fumetto,
l’animazione, l’illustrazione. In particolare sono stati trasferiti i risultati dell’iniziativa Interartes (progetto
Socrates Thematic Network), i contenuti sviluppati dalla rivista “MyMedia Osservatorio di Cultura Digitale” e dalla “Notte dei Cartoni Animati”. Sono state realizzate unità didattiche di formazione animata,
ovvero percorsi e materiale formativo finalizzati all’utilizzazione della tecnica del fumetto nelle attività
laboratoriali e di procedure per la formazione delle competenze relazionali dei docenti.
SUMMARY
The project proposed the transfer to “traditional” teaching of teaching of expressive and communication forms, with reference to different language games functional to training processes such as comics,
animation and illustration. Specifically, the results of the Interartes initiative (Socrates Thematic Network project) and the contents developed by the magazine “MyMedia Observatory of Digital Culture”
and “Night of Cartoons” were transferred. Teaching units with animated training were created, that is
to say courses and training materials aiming at use of the technique of comics in workshop activities,
and procedures for the training of teachers’ relational skills were created.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
153
“SINAPSI - Simulazioni interattive per l’apprendimento di skill Individuali”
LLP-LDV/TOI/08/IT/477
Consiglio Nazionale delle Ricerche - Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione
Via San Martino della Battaglia, 44 - 00185 Roma
0039/06 44595201 - http://www.istc.cnr.it
Partner
Entropy Knowledge Network (IT) - Università Federico II di Napoli Dipartimento di Scienze Relazionali “G. Iacono” (IT) - MF & Partners Consulting
(FR) - PDCS o.z. (SK)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems
and practices
sionale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
O - AMMINISTRAZIONE PUBBLICA E DIFESA; AS- O - PUBLIC ADMINISTRATION AND DEFENCE;
SICURAZIONE SOCIALE OBBLIGATORIA
COMPULSORY SOCIAL SECURITY
Destinatari
Target
Occupati - Docenti - Formatori - Tutor- Funzio- Workers - Teachers - Trainers - Tutors- Public
nari pubblici
officers
SINTESI
Il progetto ha inteso contribuire al miglioramento della qualità della FP continua attraverso un modello di
apprendimento che unisce strumenti di e-learning con sviluppo di competenze personali in ambito lavorativo
(soft skills). Attraverso il trasferimento di una tecnologia di simulazione per l’ambito della negoziazione e di
una metodologia di formazione in aula sulle soft skills, il progetto ha elaborato: uno strumento formativo
per lo sviluppo di competenze quali capacità di negoziazione, imprenditorialità, creatività, motivazione
e capacità di lavoro in gruppo; costruito un ambiente formativo virtuale; sviluppato percorsi didattici;
realizzato il trasferimento della metodologia formativa verso dipendenti di PMI, PA e docenti/formatori.
SUMMARY
The project aimed to contribute to the improvement of the quality of continuous vocational training
through a learning model combining e-learning tools with the development of personal skills in the
workplace (soft skills). Through transfer of a simulation technology for the sphere of negotiation
and a methodology of classroom training on soft skills, the project developed: a training tool for the
development of skills such as negotiation skills, entrepreneurship, creativity, motivation and ability
for teamwork; constructed a virtual learning environment; developed educational pathways; enacted
the transfer of the training methodology to employees of small and medium enterprises, public
administrations and teachers/trainers.
154
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“O.C.T. - Open coordination for vocational training”
LLP-LDV/TOI/08/IT/514
Provincia di Latina
Via O. Leonardi, 1 - 04100 Latina
0039/0773 401371 - http://www.provincia.latina.it
Partner
Abaton Srl (IT) - Confindustria (IT) - UST CISL Latina (IT) - SAIP di Bosco
Maria G. & C. Sas (IT) - HMA Hellenic Management Association (EL) - Dirección General de Formación para el Empleo de la Consejería de Igualdad
y Empleo Junta de Extremadura (ES) - Patronato de Formación y Empleo
Ayuntamiento de Coria (ES) - S.C. Formenerg S.A. (RO)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems
sionale
and practices
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
O - AMMINISTRAZIONE PUBBLICA E DIFESA; AS- O - PUBLIC ADMINISTRATION AND DEFENCE;
SICURAZIONE SOCIALE OBBLIGATORIA
COMPULSORY SOCIAL SECURITY
Destinatari
Target
Decisori politici - Parti sociali/Associazioni di ca- Policy decision makers - Social partners/Profestegoria- Studenti
sional associations- Students
SINTESI
L’iniziativa ha inteso incrementare l’attrattività dei sistemi locali di FP attraverso il trasferimento del
metodo di progettazione partecipata nell’ambito dei processi di governance locale e del Manuale Europeo
di Peer Review per l’IFP iniziale, sviluppato nell’ambito di un precedente Progetto Leonardo da Vinci. Il
progetto ha portato alla realizzazione: di analisi di contesto e dei sistemi della FP nei Paesi partner; di
una mappatura di stakeholder chiamati a partecipare alla definizione della strategie di intervento nelle
politiche formative e del lavoro nei territori interessati; di un network tra tali soggetti e all’elaborazione
del Manuale OCT contenente la descrizione del processo di programmazione partecipata sperimentato.
SUMMARY
The initiative intended to increase the attractiveness of local vocational training systems through
transfer of the method of participatory planning in the sphere of processes of local governance and
the European Peer Review Manual for initial vocational teaching and training, developed in a previous Leonardo da Vinci project. The project led to the creation: of analysis of context and systems of
vocational training in the partner countries; of mapping of stakeholders called on to participate in
the definition of action strategies in training and labour policies in the territories concerned; of a
network of such people and bodies and preparation of the OCT Manual containing a description of
the process of the experimented participatory planning.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
155
“GIANT - Guidance: Innovative actions and new tools”
LLP-LDV/TOI/08/IT/524
ASTER Soc. cons. p. a.
Via Gobetti, 101 - 40129 Bologna
0039/051 6398099 - http://www.aster.it
Partner
Ce.Trans Scarl (IT) - Provincia di Bologna (IT) - Provincia di Milano (IT) Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia (IT) - Regione Marche (IT) - Universidad de Santiago (ES) - Institutul de Stiinte Ale Educatiei (RO)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems
and practices
sionale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Orientatori - Giovani
Guidance counsellors - Young people
SINTESI
Il progetto ha proposto l’innalzamento della qualità dei servizi di orientamento e del livello delle
competenze degli operatori, con la messa a sistema di metodologie e strumenti di qualità e la promozione di una modalità operativa di raccordo tecnico e metodologico tra le strutture che offrono
servizi di orientamento, in particolare, rivolti ai giovani sotto i 25 anni. È stato trasferito un modello
innovativo di servizio e un dispositivo di orientamento rivolto agli operatori dei servizi aperti al
pubblico messo a punto con il precedente progetto GIRC-Guidance Innovations Relays Centers. Il
modello è stato applicato in diversi territori italiani ed è stato oggetto di uno studio di fattibilità per
il trasferimento verso altri Paesi.
SUMMARY
The project proposed the growth of the quality of guidance services and the level of skills of operators,
through the implementation of methodologies and quality tools and the promotion of an operational
modality of technical and methodological connection between structures offering guidance services,
in particular, for young people under 25. The transfer was effected of an innovative service model
and a guidance device for operators in services open to the public. The model was developed with the
previous GIRC-Innovations Relays Guidance Centers project. The model has been applied in several
Italian regions and was the subject of a feasibility study for transfer to other countries
156
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“ECEC - High quality early childhood education and care”
LLP-LDV/TOI/08/IT/536
Istituto degli Innocenti
Piazza della Santissima Annunziata, 12 - 50122 Firenze
0039/055 20371 - http://www.istitutodeglinnocenti.it
Partner
NCNA National Children’s Nurseries Association (IE) - Facultatea de Psihologie si Stiintele Educatiei Universitatea Alexandru Ioan Cuza (RO) - Early
Years The Organisation for young Children (UK)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems
and practices
sionale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati - Docenti - Formatori - Tutor- Decisori Workers - Teachers - Trainers - Tutors- Policy
politici
decision makers
SINTESI
Il progetto è stato finalizzato a trasferire ed implementare pratiche approcci e metodologie di apprendimento e formazione innovativi, al fine di sviluppare sistemi di qualità nel settore dell’istruzione e della
cura dell’infanzia, fase iniziale dell’apprendimento permanente. In particolare l’intervento ha inteso
sviluppare sistemi innovativi, basati sull’apprendimento collaborativo, in un’ottica di implementazione
di sistemi di qualità. Sono stati realizzati una serie di contesti di apprendimento transnazionali, con
l’obiettivo di fornire opportunità di apprendimento per le figure professionali operanti nel settore,
ed impegnate, in particolare, nella pianificazione, nel monitoraggio e nella valutazione della qualità
dei servizi erogati.
SUMMARY
The project aimed to transfer and implement innovative practices, approaches and methods of learning
and training, in order to develop quality systems in the field of education and child care, the initial
phase of lifelong learning. Specifically, the action sought to develop innovative systems, based on
collaborative learning, with a view to the implementation of quality systems. The project created a
series of transnational learning contexts, with the aim of providing learning opportunities for professionals working in the field, and engaged, in particular, in the planning, monitoring and evaluation
of the quality of the services provided.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
157
“OFTL Europe - Process Of transferring the innovative aspects of The OFTL® system”
LLP-LDV/TOI/08/IT/548
Istituto Antonio Provolo
Via A. Berardi, 9/b - 37139 Verona
0039/045 563081 - http://www.provolo.it
Partner
University of Cyprus (CY) - Wisamar GbR (DE) - HRDC Hellenic Regional
Development Centre (EL) - CAN CEFAG (FR) - WSINF Wyższa Szkoła Informatyki (PL)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems
and practices
sionale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Decisori politici- Teachers - Trainers - Tutors - Policy decision maStudenti
kers- Students
SINTESI
L’iniziativa ha inteso trasferire il sistema per la formazione professionale OFTL articolato in interventi di
orientamento, formazione e supporto all’inserimento lavorativo lungo tutto l’arco della vita. Il sistema
è finalizzato a realizzare un efficace matching tra i fabbisogni di professionalità delle aziende e le
esigenze dei soggetti in cerca di occupazione e intende supportare efficacemente la transizione verso
il mondo del lavoro, soprattutto dei soggetti a bassa qualificazione. Nel documento “OFTL Europe Modello procedurale” sono stati raccolti gli esiti delle sperimentazioni messe in atto, a livello locale, da
tutti i partner di progetto e fornite linee guida per lo sviluppo di attività analoghe in nuovi contesti.
SUMMARY
The initiative sought to transfer the OFTL system for vocational training consisting in actions for
vocational guidance, training and support for the employment all lifelong. The system aimed at
creating effective matching between the professional needs of firms and the needs of those seeking
employment and it effectively supports the transition to the world of work and also increase the
employment opportunities of low-skilled individuals. The document “OFTL Europe - Procedural Model”
collected the results of experiments implemented at the local level by all the partners in the project
and provided guidelines for the development of similar activities in new contexts.
158
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“VET GOVERNANCE - Modelli di governance dei sistemi di istruzione e formazione professionale”
LLP-LDV/TOI/08/IT/566
Agenzia per la Formazione e il Lavoro
Via A. Antonelli, 3 - 20139 Milano
0039/02 55211958 Partner
Assessorato Regionale Beni Culturali Regione Siciliana Dipartimento Pubblica Istruzione (IT) - Immaginazione e Lavoro Soc. coop. (IT) - Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione “P. Borsellino”
(IT) - Regione Lombardia Agenzia Regionale per l’Istruzione, la Formazione
e il Lavoro (IT) - Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia (IT) - Instituto
de Formacion Integral S.L. (ES) - EU15 Ltd (UK)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems
sionale
and practices
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Decisori politici - Docenti - Formatori - Tutor- Policy decision makers - Teachers - Trainers - TuDirigenti scolastici
tors- School principals
SINTESI
Il progetto è stato finalizzato ad aggiornare, adattare e trasferire i risultati di due progetti relativi alla
governance dei sistemi VET e ai modelli di reti miste istruzione-formazione professionale. È stato attivato
il trasferimento di un modello di governance territoriale, di un modello di lavoro in rete tra soggetti
appartenenti al mondo dell’istruzione e della formazione e di moduli formativi per la progettazione e la
gestione di reti miste. È stato realizzato il testo dal titolo “Governance Models of Education and Vocational
Training (Italy). VET Governance. The UK Perspective”, disponibile in lingua inglese e il documento “Autonomia e Governance territoriale dei sistemi di istruzione e formazione professionale”, in lingua spagnola.
SUMMARY
The project aimed to update, adapt and transfer the results of two projects relating to the governance of VET systems and models of mixed education-training networks. Transfer was activated of a
model of territorial governance, of a model of networking among people belonging to the world of
education and training and of training modules for the design and management of mixed networks.
A text was produced entitled “Governance Models of Education and Vocational Training (Italy). VET
governance. The UK Perspective”, available in English, and the document “Autonomy and Territorial
Governance of education and vocational training”, in Spanish.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
159
“E-WINE - European wine innovative e-learning”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0406
Consorzio FOR.COM. Formazione per la Comunicazione
Via Virginio Orsini, 17/a - 00192 Roma
0039/06 3608151 - http://www.forcom.it
Partner
N.T.A. Srl Nuove Tecnologie Applicate (IT) - Provincia di Roma Assessorato
alle Politiche del Lavoro e della Formazione Dipartimento III Servizi per la
Formazione (IT) - SOPH.I.A. SOPHia in Action Consulting (IT) - Business Value
Bulgaria (BG) - National Agricultural Advisory Service (BG) - Euroformazione kft (HU) - Rtd Talos Ltd (HU) - University of Pecs (HU)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems and
sionale
practices
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
A - AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA
A - AGRICULTURE, FORESTRY AND FISHING
Destinatari
Target
Giovani - Studenti- Occupati
Young people - Students- Workers
SINTESI
Il progetto ha sviluppato un sistema innovativo di FaD per formare giovani e studenti, interessati a sviluppare conoscenze e competenze nella gestione delle cantine e nei processi di vinificazione. L’obiettivo
era quello di adattare e trasferire i risultati di un precedente progetto Leonardo, denominato TALAS,
rivolto alla formazione di figure professionali specializzate nel settore enologico. Il risultato finale è una
piattaforma e-learning disponibile all’indirizzo: http://project.forcom.it/ewine_lms/ che fornisce percorsi
formativi, per un totale di 9 moduli didattici, Guide utente e pillole didattiche multimediali usufruibili
attraverso il cellulare. Il percorso è disponibile in 4 lingue: bulgaro, inglese, ungherese e italiano.
SUMMARY
The project developed an innovative system of distance learning to train young people and students
interested in developing knowledge and skills in the management of wine cellars and in wine-making
processes. The goal was to adapt and transfer the results of a previous Leonardo project, called TALAS, aimed at training specialized professionals in the wine industry. The end result is an e-learning
platform available at the address http://project.forcom.it/ewine_lms/ which provides courses with a
total of 9 modules, user guides and multimedia learning pills usable though the cellular phone. The
course is available in 4 languages: Bulgarian, English, Hungarian and Italian.
160
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“CAREER GUIDELINES - Information and guidance on new careers and training pathways”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0411
Provincia di Grosseto Servizio Lavoro
Piazza Dante Alighieri, 35 - 58100 Grosseto
0039/0564 484958 - http://www.provincia.grosseto.it
Partner
Accademia Europea di Firenze (IT) - Centro Studi Pluriversum (IT) - CIOFS
Formazione Professionale Piemonte (IT) - Ente Bilaterale Turismo Toscana
(IT) - Provincia di Lecce (IT) - Regione Friuli Venezia Giulia (IT) - Regione
Marche Servizio Istruzione Formazione e Lavoro (IT) - Professionshoejskolen
UCC University College Capital (DK) - Institut d’Estudis i Professions S.L.
DEP Research and Careers Institute (ES) - Cascaid Ltd (UK)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems and
sionale
practices
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
P85.5 - ALTRI SERVIZI DI ISTRUZIONE
P85.5 - OTHER EDUCATION
Destinatari
Target
Orientatori - Docenti - Formatori - Tutor- Giovani Guidance counsellors - Teachers - Trainers - Tutors- Young people
SINTESI
Il progetto ha adattato e trasferito un modello di orientamento che prevede un database di profili
professionali, costruiti in base al medesimo sistema e collegabili a diverse possibili tipologie di azioni di
orientamento individuale, di informazione e di formazione orientativa di gruppo. Il modello non definisce
un abbinamento univoco con una professione, ma aiuta il soggetto a creare progressivamente, in un
processo dinamico e aperto, gruppi coerenti di professioni, in base ai diversi aspetti che emergono nel
percorso di orientamento. Lo strumento trasferito è un sistema online ospitato sul sito web di progetto,
nel quale agli utenti viene chiesto di valutare le proprie preferenze rispetto a determinati lavori.
SUMMARY
The project adapted and transferred a model of orientation contemplating a database of vocational
profiles, which is constructed according to the same system and can be connected to different possible types of actions for individual guidance, information and group orientation training. The model
does not define a unique combination with a profession, but it helps the individual to gradually set
up, in a dynamic and open process, coherent groups of professions, according to the different aspects
that arise in the orientation. The instrument is transferred to an online system hosted on the project
website, in which users are asked to rate their preferences with respect to certain jobs.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
161
“ValeRIA - Valutare la relazione tra insegnamenti e apprendimenti”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0448
Istituto d’Istruzione Superiore IPSIA MONZA
Via Monte Grappa, 1 - 20052 Monza
0039/039 2003476 - http://www.ipsiamonza.it
Partner
Associazione Italiana Cultura Qualità Centro Nord (IT) - AIF Associazione
Italiana Formatori (IT) - CIOFS Centro Italiano Opere Femminili Salesiane
Formazione Professionale (IT) - Istituto d’Istruzione Superiore “Don Tonino
Bello” (IT) - Istituto d’Istruzione Superiore “A. Spinelli” (IT) - Istituto Tecnico
Industriale “G. Galilei” (IT) - Istituto Tecnico Industriale “A. Volta” (IT) - Liceo
Classico “Vivona” (IT) - OIBF Austrian Institute for Research on Vocational
Training (AT) - Aberdeen College (UK)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems and
sionale
practices
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Settore produttivo
Sector
P85 - ISTRUZIONE
P85 - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto ha trasferito i risultati del progetto Leonardo da Vinci “Peer review in initial VET” sulla metodologia di peer review di valutazione esterna condotta da pari, basata sui principi del Quadro Comune di
Garanzia della Qualità. L’iniziativa ha fornito una metodologia e strumenti di lavoro per testare e valutare
quale relazione intercorra tra insegnamento e apprendimento e come questa influenzi il successo formativo
degli studenti. Sono stati, inoltre, trasferiti i risultati della ricerca-azione (diretta dall’USR della Lombardia)
sulla valutazione della relazione tra apprendimento e insegnamento e la “Guida all’autovalutazione per le
strutture scolastiche e formative” prodotta dal gruppo di lavoro sulla qualità dell’Istruzione e FP.
SUMMARY
The project transferred the results of the Leonardo da Vinci project “Peer Review in initial VET” to the
peer review methodology of external evaluation conducted by peers, based on the principles of the
Common Framework of Quality Guarantee. The initiative provided a methodology and tools to test and
evaluate the relationship between teaching and learning and how this affects the educational success
of students. Also transferred were the results of the research-action (directed by Ufficio Scolastico
Regionale lombardo) on the assessment of the relationship between learning and teaching and the
“Guide to self-evaluation of educational and training structures” produced by the working group on
the quality of education and vocational training.
162
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“I-CAMPUS - Interactive learning space to develop enterprise culture and professional skills”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0451
ECIPAR DI RAVENNA Srl
Viale Randi, 90 - 48121 Ravenna
0039/0544 298999 - http://www.ecipar.ra.it
Partner
CNA SHV Unione provinciale degli artigiani e delle piccole imprese Sudtiroler Vereinigung der Handwerker und Kleinunternehmen (IT) - CNA ECIPA
Ente Confederale di Istruzione Professionale per Artigianato e le Piccole
Imprese (IT) - ECIPAR Scarl (IT) - ECIPAR Siracusa (IT) - Panebarco di D.
Panebarco & c. Sas (IT) - University of Cyprus (CY) - Exertus Consultoria em
Organizacao e Estrategia Empresarial (PT) - Instituto Politecnico De Viana
do Castelo (PT) - Obchodna Academia Dusana Metoda Janotou Cadca (SK)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems and
sionale
practices
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inserimento lavorativo
Placement
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor
Students - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
L’iniziativa ha adattato e trasferito i risultati di due progetti Leonardo “CIELI” e “Innovcom”, creando un
unico percorso formativo per lo sviluppo della cultura d’impresa e l’aggiornamento professionale, fruibile
nello spazio virtuale di Second Life. Il percorso integrato è destinato a studenti delle scuole medie superiori, che attraverso la simulazione d’impresa conoscono le dinamiche del mercato del lavoro, studenti
universitari ed adulti lavoratori, interessati ad avviare un’attività autonoma, imprenditori che aggiornano
le competenze sulla gestione di impresa. A tal fine, è stato creato un Campus Virtuale su Second Life,
per effettuare simulazioni d’impresa, seguire percorsi in e learning, accedere a contenuti di riferimento.
SUMMARY
The initiative adapted and transferred the results of two Leonardo projects, “CIELI” and “INNOVCOM”,
creating a unique educational pathway for the development of corporate culture and professional
updating, usable in the virtual space of Second Life. The integrated pathway is intended for students
at senior secondary schools, who through business simulation get to know the dynamics of the
labour market, as well as for college students and working adults, interested in starting an activity,
and business owners who update their skills on business management. For this purpose, we created
a virtual campus in Second Life, to perform business simulations, follow pathways in e-learning, and
access reference content.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
163
“ALTERSKILLSPRAXIS - Studenti ed aziende protagonisti nella costruzione di percorsi integrati
tra scuola e lavoro per lo sviluppo delle competenze per l’impiegabilità”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0455
Associazione Industriali Grosseto
Via Monterosa, 196 - 58100 Grosseto
0039/0564 468811 - http://www.confindustriagrosseto.it
Partner
Istituto Professionale di Stato per i servizi commerciali, turistici, grafici,
alberghieri e sociali “Luigi Einaudi”(IT) - Istituto Statale di Istruzione Professionale “Da Vinci - Balducci” (IT) - ) - Istituto d’Istruzione Superiore “B. Lotti”
(IT) - Istituto Statale di Istruzione Superiore di Follonica (IT) - Istituto Statale
d’Istruzione Tecnica Grosseto “P. Porciatti” (IT) - Istituto Statale Superiore
“R. Foresi” (IT) - Iniciativas de proyectos de formacion (ES) - University of
Jyvaskyla Institute for educational research (FI)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems and
sionale
practices
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competencies and qualifications
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Parti sociali/Asso- Teachers - Trainers - Tutors - Social partners/
ciazioni di categoria- Decisori politici
Professional associations- Policy decision makers
SINTESI
L’iniziativa ha inteso migliorare la qualità delle pratiche di alternanza scuola-lavoro attraverso il trasferimento di una metodologia definita con un precedente progetto denominato QUAL PRAXIS. È stata
realizzata una prima fase di modellizzazione con l’elaborazione di Linee Guida per l’introduzione di una
modalità practice-oriented nella valutazione delle competenze trasversali e settoriali sviluppate dagli
studenti nelle attività di alternanza scuola-lavoro. In seguito sono stati realizzati: un Manuale dal titolo
“Valutare le competenze nel sistema scolastico: strumenti e metodi” e alcuni strumenti di rilevazione
delle competenze acquisite e di misurazione del processo di miglioramento delle skills degli studenti.
SUMMARY
The initiative intended to improve the quality of school-work alternation practices through the transfer of a
method defined with a previous project called QUAL PRAXIS. A first modelling phase was carried out with the
development of guidelines for the introduction of a practice-oriented modality in the evaluation of transversal
and sector skills developed by students in activities of school-work alternation. Subsequently the following
were realised: a handbook entitled “Assessing skills in the school system: tools and methods” and some tools
for recognition of the acquired skills and the measurement of the process of improving students’ skills.
164
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“RE.LOAD - Laboratories for recovery and deepening of learning or aimed at deconstructive/
transitional approaches to student’s vocational guidance”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0458
Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Giuseppe Maggiolini”
Via Spagliardi, 19 - 20015 Parabiago (MI)
0039/0331 552001 - http://www.itcgmaggiolini.it
Partner
Agenzia per la Formazione e il Lavoro (IT) - CIRSES Centro di Iniziativa e
di Ricerca sul Sistema Educativo e Scientifico (IT) - CONFAO Consorzio
Nazionale per la Formazione l’Aggiornamento e l’Orientamento (IT) - ETASS
Srl (IT) - Istituto d’Istruzione Superiore “G.B. Amico” (IT) - Istituto d’Istruzione Superiore “Volterra - Elia” (IT) - Service International de Recherche,
d’Education ed d’Action Sociale ASBL (BE) - RPIC-ViP s.r.o. (CZ) - Instituto
de Formacion Integral S.L. (ES)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi e 2. Developing the quality and attractiveness of
delle prassi di istruzione e formazione professionale VET systems and practices
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inserimento lavorativo
Placement
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Occupati - Studenti
Workers - Students
SINTESI
Il progetto ha trasferito la modellizzazione dei Laboratori di Approfondimento, Recupero e Sviluppo degli
Apprendimenti LARSA, incentrati su attività formative mirate all’approfondimento oppure al recupero delle
competenze, ed a sostenere i giovani nel passaggio tra sistemi ed indirizzi formativi differenti e nelle fasi
di transizione verso il mondo del lavoro. Accanto ai laboratori la buona pratica oggetto del trasferimento
include un kit di strumenti di ricerca-azione per l’elaborazione dei modelli LARSA di reti miste IstruzioneFormazione. L’iniziativa ha sviluppato dei prototipi di attività laboratoriali che sono state testate in diversi
contesti nazionali e transnazionali, per perfezionare le azioni di accompagnamento ed orientamento.
SUMMARY
The project transferred the modelling of the LARSA Laboratories for Improvement, Recovery and
Development of Learning, focusing on training activities aimed at the improvement or recovery of
skills, and at supporting young people in the transition between different educational systems and
in the phases of transition to the world of work. In addition to the laboratories, the good practice
to be transferred includes a research-action toolkit for the development of the LARSA models of
mixed Education-Training networks. The initiative developed prototypes of laboratory activities that
have been tested in several national and transnational contexts, to perfect the accompanying and
guidance actions.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
165
“CRE.N.DI. - Creare Nel Disagio - Trasferimento di un modello di inclusione socio-lavorativo”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0463
ISFOR API Istituto di Formazione della Confapi Sardegna
Via Nervi snc, Zona Industriale Casic Est - 09030 Elmas (CA)
0039/070 2110378 - http://www.isforapi.org
Partner
Agenzia per la Formazione e il Lavoro Srl (IT) - API SARDA Associazione Piccole e
Medie Industrie della Sardegna - Cespim Confapi (IT) - Comune di Nuoro Settore
Servizi Sociali e Culturali (IT) - Kadis kadrovsko izobrazevalni inzeniring d.o.o.
(SI) - Asociatia Nationala a Universitatilor Populare ANUP International (RO)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems and
sionale
practices
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inclusione sociale
Social inclusion
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Operatori del terzo settore - Decisori politici- Sog- Third sector operators - Policy decision makersgetti svantaggiati
Disadvantaged groups
SINTESI
Il progetto ha adattato e trasferito un approccio metodologico di self-empowerment e strumenti
per il recupero dei soggetti a rischio di esclusione sociale del progetto Equal PRO.RES., rivolto ai
decisori politici ed agli operatori che intervengono nel disagio sociale e che compongono il sistema
di governance locale. Più precisamente, l’iniziativa ha realizzato il trasferimento di una modalità
operativa di intervento sistemico per l’inclusione sociale, che passa attraverso l’utilizzo di strumenti
di formazione ed orientamento, per arrivare all’inserimento socio-lavorativo dei soggetti a rischio
di emarginazione. L’approccio trasferito è basato sull’empowerment dei singoli e sulla creazione di
imprese quali strumenti di inclusione sociale.
SUMMARY
The project adapted and transferred a methodological approach of self-empowerment and tools for the
recovery of those at risk of social exclusion from the Equal PRO.RES. project, aimed at policy-makers
and at operators that intervene in social problems and make up the local governance system. More
specifically, the initiative transferred an operative modality of systemic action for social inclusion,
passing through the use of training and guidance tools, to arrive at social-work inclusion of people
at risk of exclusion. The transferred approach is based on the empowerment of individuals and the
creation of enterprises as an instruments of social inclusion.
166
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“E-GLODEV - Training programme in e-learning for global development”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0464
FOCSIV Volontari nel mondo
Via San Francesco di Sales, 18 - 00165 Roma
0039/06 6877796 - http://www.focsiv.it
Partner
ASCOM Association for the development of professional competences (IT)
Fondazione Università IULM (IT) - Sindacato Nazionale Autonomo Lavoratori Scuola (IT) - Entraide et Fraternite (BE) - ACEP Association for the cooperation between peoples (PT) - PROACT Research and Technical Support
Unit for Local Development, Enhancing the Value of the Environment and
the Fight against Social Exclusion (PT) - Fundatia Parada (RO)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems and
sionale
practices
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Operatori del terzo Teachers - Trainers - Tutors - Third sector opesettore- Parti sociali/Associazioni di categoria
rators- Social partners/Professional associations
SINTESI
Il progetto era finalizzato alla promozione delle competenze di progettazione e gestione di interventi
nelle aree depresse o caratterizzate da un basso livello di sviluppo socio-economico. Si è partiti dal
trasferimento del modello didattico sviluppato con il precedente progetto GLODEV. L’iniziativa si è
rivolta alle varie figure coinvolte nelle organizzazioni del terzo settore e del volontariato che promuovono progetti di sviluppo. È stato proposto un percorso formativo mirato alla promozione di
specifiche competenze di progettazione, pianificazione e gestione degli interventi. Tutto il materiale
è disponibile sul sito web: http://www.eglodev.free-elearning.eu/eglodevproject/ che contiene anche
la piattaforma con i moduli formativi.
SUMMARY
The project was aimed at promoting skills for design and management of projects in depressed areas
or ones characterized by a low level of socio-economic development. The first step was the transfer
of the teaching model developed under the previous GLODEV project. The initiative was aimed at the
various figures involved in third sector organizations and voluntary sectors that promote development projects. A training programme was offered that aimed at promoting specific skills for design,
planning and management of actions. All the material is available on the website http://www.eglodev.
free-elearning.eu/eglodevproject/, which also contains the platform with the training modules.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
167
“TAV - Transfer and adaptation of training vouchers”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0474
Provincia Autonoma di Trento - Ufficio Fondo Sociale Europeo
Via Zambra, 42 - 38100 Trento
0039/0461 491200 - http://www.fse.provincia.tn.it
Partner
Region of Western Macedonia (EL) - Universitat de Barcelona (ES) - EUROMASC Ltd European Masters of Skilled Crafts (NO) - ILC Individual Learning
Company (UK)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems and
practices
sionale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Decisori politici - Disoccupati- Occupati
Policy decision makers - Unemployed peopleWorkers
SINTESI
Il progetto ha preso spunto da una serie di iniziative integrate sviluppate dalla Provincia Autonoma di
Trento per promuovere l’accesso alla formazione a domanda individuale, attraverso voucher formativi,
un catalogo di opportunità formative e servizi di coaching. La buona pratica è stata arricchita dallo
scambio tra partner che avevano già realizzato esperienze di promozione della domanda individuale
di formazione e altri che avevano definito e testato i propri sistemi di intervento, partendo da tali
esperienze. Con il trasferimento sono stati validati sistemi e strumenti di supporto per rispondere alla
domanda individuale di formazione e sviluppate linee guida europee per l’elaborazione di metodi e
strumenti di supporto a tale domanda.
SUMMARY
The project was inspired by a series of integrated initiatives developed by the Autonomous Province
of Trento for promoting access to training on individual demand, through training vouchers, a catalogue of training opportunities and coaching services. The good practice was enriched by exchange
between partners who had already had experiences of promotion of individual demand for training
and others who had defined and tested their systems of action, starting from these experiences.
With the transfer, support systems and tools were validated in order to meet demands for individual
training. There were also developed European guidelines for the development of methods and tools
to support these demands.
168
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“REDSHIFT - Resources Education Development”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0493
Nexus Srl
Strada Vicinale Torretta, snc - 65128 Pescara
0039/085 4315267 - http://www.uditemi.it
Partner
Associazione CNOS FAP Regione Sicilia (IT) - Confartigianato Chieti (IT)
- WBS Training Ag (DE) - Granaforma S.L. (ES) - Association for Lifelong
Learning in Rural Areas (RO)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems and
practices
sionale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Occupati- Giovani Teachers - Trainers - Tutors - Workers- Young
people
SINTESI
L’iniziativa ha inteso promuovere il miglioramento della qualità e dell’attrattiva dei sistemi dell’Istruzione e della Formazione professionale attraverso il trasferimento di una piattaforma e-learning
flessibile, mirata allo sviluppo ed all’aggiornamento delle competenze chiave, articolata in uno strumento di auto-analisi e bilancio delle competenze ed in 15 percorsi di formazione e-learning relativi
alle 8 aree di competenze chiave. Tale strumento consente un orientamento individualizzato, grazie
all’identificazione dei fabbisogni formativi e promuove l’apprendimento attraverso l’individuazione
di percorsi di formazione flessibili e personalizzabili, basati su una metodologia mirata ad innalzare
la capacità di inclusione dei sistemi VET.
SUMMARY
The initiative aimed to promote improvement of the quality and attractiveness of the systems of
education and vocational training through the transfer of a flexible e-learning platform, aiming at
the development and updating of key competences, consisting in a tool for self-analysis and assessment of skills and in 15 e-learning training pathways related to the 8 areas of key competences. the
tool allows individualized guidance, by identifying training needs, and promotes learning through
the identification of flexible and customizable training pathways based on a methodology aimed at
increasing the capacity of inclusion of VET systems.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
169
“Student Company”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0494
Provincia di Treviso
Via Cal di Breda, 116 - 31100 Treviso
0039/0422 656827 - http://www.provincia.treviso.it
Partner
Coop. Dieffe Scarl (IT) - Junior Achievement Young Enterprise Italy (IT) Liepaja State Technical School (LV) - Sor Trondelag Country Council (NO)
- Asociatia Timotei Cipariu (RO) - Spin Informacijski Inzeniring d.o.o. (SI)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems and
practices
sionale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
S - ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI
S - OTHER SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor- Decisori Students - Teachers - Trainers - Tutors- Policy
politici
decision makers
SINTESI
L’iniziativa ha inteso contribuire a preparare i giovani ad avere successo nella economia globale, sviluppando dei piani di azione riguardanti l’imprenditorialità nei contesti formativi, al fine di realizzare
un innalzamento della qualità e dell’innovazione dei sistemi e delle prassi di istruzione e formazione
professionale. In particolare sono state implementate delle buone pratiche e dei curricula di studio
innovativi, finalizzati a stimolare l’imprenditorialità dei giovani, giungendo all’attuazione di piani
strategici di imprenditorialità in ambito formativo. Il trasferimento del modello norvegese di student
company è stato diretto agli studenti dell’istruzione secondaria e dei percorsi di istruzione e formazione professionale.
SUMMARY
The initiative intended to help to prepare young people to succeed in the global economy, developing
action plans relating to entrepreneurship in training contexts in order to achieve an increase in the
quality and innovation of the systems and practices of vocational education and training. In particular,
best practices were implemented as well as innovative study curricula designed to stimulate young
people’s entrepreneurship, leading to the implementation of strategic plans of entrepreneurship
in education. The transfer of the Norwegian model of student company was aimed at students at
secondary school and in vocational education and training courses.
170
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“EGO - Enterprise gender oriented”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0496
Provincia di Livorno
Piazza del Municipio, 4 - 57123 Livorno
0039/0586 257261 - http://www.provincia.livorno.it
Partner
Agenzia Nazionale Certificazione Componenti e Prodotti Srl (IT) - Civita Srl
(IT) - Provincia di Livorno Sviluppo Srl (IT) - European Center for Quality Ltd
(BG) - ACZ spol. s r. o. (CZ) - Asociacion de Mujeres Empresarias de Cooperativas (ES) - FEVECTA Federación Valenciana de Empresas Cooperativas
de Trabajo Asociado (ES) - Union de Cooperativas Madrilenas de Trabajo
Asociado (ES) - Sociedade Portuguesa de Inovacao (PT)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems and
sionale
practices
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inclusione sociale
Social inclusion
Settore produttivo
Sector
S - ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI
S - OTHER SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati - Imprenditori/Manager- Responsabili Workers - Entrepreneurs/managers- Human rerisorse umane
sources managers
SINTESI
L’iniziativa è stata finalizzata a promuovere la qualità e l’innovatività dei sistemi e delle pratiche di
formazione professionale, introducendo certificazioni formali basate sulla qualità di genere come elemento di innovazione all’interno delle aziende, attraverso la realizzazione di percorsi formativi mirati al
raggiungimento degli standard previsti. In particolare, è stato realizzato l’adattamento ed il trasferimento
dei prodotti del progetto “ADO Azienda Donna Oriented”, che ha realizzato un percorso basato sulla
valorizzazione delle differenze di genere all’interno delle imprese, e che consente alle PMI di ottenere la
certificazione di qualità “gender oriented”, sviluppando pratiche gestionali coerenti con la cultura di parità.
SUMMARY
The initiative aimed at promoting the quality and innovation of systems and practices of vocational
training, introducing formal certifications based on gender quality as an element of innovation in
companies through the implementation of training programmes aiming at achieving the expected
standards. Specifically, there was the adaptation and transfer of the project “ADO Woman Oriented
Company”, which created a pathway based on the valorisation of gender differences within firms and
allows small and medium enterprises to obtain “gender oriented” quality certification by developing
management practices consistent with a culture of equality.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
171
“Genti - Scuola Competenze - Borgo Dei Mestieri”
LLP-LdV-TOI-10-IT-501
ISFOR API - Istituto di Formazione della Confapi Sardegna
Via Nervi sn, Zona Industriale Casic Est - 09030 Elmas (CA)
0039/070 2110378 - http://www.isforapi.org
Partner
Associazione Piccole Industrie della Provincia di Lecce (IT) - Centro Studi
per l’innovazione d’Impresa Srl (IT) - Consorzio Servizi Artigianato e Piccola
Industria (IT) - Municipality of Sykies (EL) - Türkiye Özürlüler Eğitim ve
Dayanışma Vakfı (TR)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems and
sionale
practices
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inclusione sociale
Social inclusion
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Soggetti svantaggiati - Operatori del terzo setto- Disadvantaged groups - Third sector operatorsre- Decisori politici
Policy decision makers
SINTESI
Il progetto ha trasferito i risultati di un’esperienza denominata “Progetto Spazio Integrazione - La
Scuola delle competenze di Nuoro”, con la quale sono stati realizzati approcci metodologici innovativi,
caratterizzati da percorsi educativi flessibili rivolti ad utenti diversamente abili. Mettendo al centro
di ogni attività la persona disabile, valorizzando le sue potenzialità e rafforzando le sue abilità, si è
cercato di dare una risposta alle esigenze d’inserimento professionale delle persone diversamente
abili, rendendo disponibili, nelle realtà locali coinvolte, percorsi formativi individuali, flessibili e fortemente esperienziali e trasferendo il modello della Scuola delle Competenze. Il sito web è http://
www.gentileonardo.org/.
SUMMARY
The project transferred the results of the previous experience “Space Project Integration - The Nuoro
competences’ school”, that developed innovative methodological approaches, characterised by flexible
educational programmes, specifically targeted at individuals with disabilities. Putting the disabled
person at the centre of every activity, valorising his or her potentialities and strengthening his or her
competences, the initiative aimed at meeting the needs to support employment of disabled people.
The transfer of the Competences’ School model provided the local geographical contexts involved
with flexible, tailored and strongly experiential learning training pathways. The website is http://
www.gentileonardo.org/.
172
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“H&S - Training programme for Health and Safety in the cleaning industry”
LLP-LdV-TOI-10-IT-514
Inforcoop Istituto Nazionale di Formazione della Lega delle Cooperative e Mutue
Via di Santa Costanza, 46 - 00198 Roma
0039/06 84240683 - http://www.inforcoop.it
Partner
Associazione Nazionale Cooperative di Servizi Legacoop (IT) - Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la formazione continua nelle imprese
cooperative (IT) - Oltremodo Srl (IT) - Confederacion espanola de cooperativas de trabajo asociado (ES) - Federaciòn de asociaciones de mujeres
en la economìa social (ES) - Associação Nacional para a Acção Familiar
(PT) - Associação Portuguesa de Saúde, Higiene e Segurança no Trabalho
para o Desenvolvimento e Cooperação Internacional (PT)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi 2. Developing the quality and attractiveness of
e delle prassi di istruzione e formazione profes- VET systems and
sionale
practices
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inclusione sociale
Social inclusion
Settore produttivo
Sector
S - ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI
S - OTHER SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Imprenditori/Ma- Teachers - Trainers - Tutors - Entrepreneurs/manager- Migranti
nagers- Migrants
SINTESI
L’iniziativa ha messo a disposizione delle agenzie formative e delle imprese metodologie e strumenti
formativi accattivanti, plurilingue e di facile utilizzo anche per i lavoratori migranti, che trasferiscano
le informazioni necessarie per attenersi alle norme per la loro sicurezza. In particolare l’iniziativa ha
adattato e trasferito un prodotto audiovisivo di formazione alla sicurezza, rivolto ai lavoratori italiani e
stranieri. Si tratta di uno strumento multimediale di formazione incentrato sulla normativa europea per
la sicurezza nei luoghi di lavoro e sulla normativa nazionale di recepimento delle norme europee, mirato a
comunicare efficacemente le informazioni necessarie sui comportamenti operativi in materia di sicurezza.
SUMMARY
The initiative provided training providers and enterprises with methodologies and training tools specifically focused on the training on safety requirements. These tools are engaging, multilingual and
user-friendly, even for migrant workers. In particular the project activities adapted and transferred an
audiovisual product for safety training, tailored at both Italian and foreign workers. The multimedia
training tool focuses on both European legislation for safety at the workplace and national legislation
implementing the European regulations, and it is specifically designed to effectively communicating
the necessary information on operational practices in relation to safety at work.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
173
“MEET - Management e-learning experience for training secondary school’s students”
LLP-LdV-TOI-10-IT-560
Istituto d’Istruzione Superiore L. Luzzatti
Via Perlan, 17 - 30174 Mestre (VE)
0039/041 5441546 - http://www.luzzattigramsci.it
Partner
IPSSAR P. Borsellino (IT) - TBG The Business Game Srl (IT) - Ufficio Scolastico Regionale per
il Veneto (IT) - LVRKK Laane Viru College (EE) - CRDP Centre régional de documentation
pédagogique Bourgogne (FR) - CREDIJ Centre régional pour le développment local, la
formation et l’insertion des jeunes (FR) - KCH International (NL) - ROCWB Stg. ROC WestBrabant (NL) - ZDZ Zaklad Doskonalenia Zawodowego W Kielcach (PL) - APMP Associacao
para a Promocao do Multimedia e da Sociedade Digital (PT) - CECOA Centro de Formacao
Profissional para o Comercio e Afins (PT) - CEMT Economic College “Maria Teiuleanu”
Pitesti (RO) - Gospodarska Zbornica Slovenije Center Za Poslovno Usposaljanje (SL)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi e 2. Developing the quality and attractiveness of
delle prassi di istruzione e formazione professionale VET systems and practices
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni Transparency of competencies and qualifications
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor- Decisori Students - Teachers - Trainers - Tutors- Policy
politici
decision makers
SINTESI
L’iniziativa ha realizzato l’adattamento e il trasferimento del modello didattico “Business Game”, indirizzato
alle strutture formative per adattare l’offerta formativa alle necessità delle imprese, consentendo ai giovani
in formazione di sperimentare un reale contesto lavorativo. L’approccio didattico è stato pensato per la
formazione dei giovani degli istituti scolastici, ed è finalizzato a consentire lo sviluppo di competenze di
problem-solving e di lavoro in gruppo. Il software Business Game si basa su un processo di simulazione
che consente la competizione tra imprese virtuali operanti in un mercato comune. Si configura un trasferimento dall’istruzione superiore alla formazione professionale. Il sito di progetto è www.meet-project.eu.
SUMMARY
The project envisaged the adaptation and transfer of the “Business Game” teaching model, to support
training providers in tailoring the training initiatives to the needs of enterprises, thus enabling young
trainees to experience an actual working environment. The educational approach was designed for the
training of young students in schools, and it aims at supporting the development of their problemsolving and teamwork competences. The Business Game software is based on a simulation process
that allows the competition between virtual enterprises operating in a common market. It is a transfer
from higher education to vocational training. The project website is available at www.meet-project.eu.
174
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“EMPOWER.MENT - Empower model in transfer”
LLP-LdV-TOI-10-IT-564
Istituto Istruzione Superiore Professionale Tecnico Commerciale A.Casagrande F.Cesi
Largo Marisa Paolucci, 1 - 00510 Terni
0039/0744 201926 - http://lnx.casagrande-cesi.it
Partner
Frontiera Lavoro (IT) - Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali, Turistici, Sociali e della Pubblicità “N. De Filippis” (IT) - Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (IT) - Ufficio Scolastico Provinciale
di Terni (IT) - Bundesrealgymnasiun und Oberstufenrealgymnasium The
European High School (AT) - Berufsschule Steyr II (AT) - BMUKK Bundesministerium für Unterricht, Kunst und Kultur Abteilung I/13 (AT) - Consulting
und Projektmanagement di Thomas Reautschnigg (AT) - Goethe Gymnasium (AT) - SSR Wien Stadtschulrat für Wien (AT) - Grup Scolar Industrial
Constructii de Masini Sibiu (RO) - Inspectoratul al Judetului Sibiu (RO)
Priorità di intervento
Priority
2. Sviluppare la qualità e l’attrattiva dei sistemi e 2. Developing the quality and attractiveness of
delle prassi di istruzione e formazione professionale VET systems and practices
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inclusione sociale
Social inclusion
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti- Migranti Teachers - Trainers - Tutors - Students- Migrants
SINTESI
L’iniziativa ha realizzato il trasferimento del modello Empower, un sistema di gestione della qualità della
didattica e degli altri servizi erogati dagli Istituti scolastici di Istruzione e Formazione. Il modello si basa
su un sistema di autovalutazione della performance, grazie al quale l’istituto fruitore può individuare
i punti di forza e le aeree di miglioramento della propria organizzazione, rispetto ai requisiti di qualità
richiesti. In pratica i gruppi di lavoro delle singole scuole, attraverso la formula di auto-valutazione guidata, possono evidenziare le aree di criticità sulle quali intervenire con idonee azioni correttive, anche
avvalendosi di azioni di benchmarking con altre scuole. Il sito di progetto è www.empower-ment.net.
SUMMARY
The initiative transferred the Empower model, a quality management system concerning teaching and
the other services provided by VET schools. The model is based on a self-evaluation system, through
which schools can highlight the strengths and areas of potential improvement of their organization,
in relation to all quality requirements. The guided self-evaluation support the working groups of
individual schools in the identification of critical areas to tackle through remedial actions, as well
as through benchmarking actions involving other schools. The project website is available at www.
empower-ment.net.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
175
“TQM - Teaching and Training Quality Management”
2011-1-IT1-LEO05-01873
UNIDAV Università Telematica Leonardo da Vinci
Piazza San Rocco, 2 - 66010 Torrevecchia Teatina (CH)
0039/0871 361658 - http://www.unidav.it
Partner
Insight&Co srl (IT) - INVALSI Istituto Nazionale per la valutazione del Sistema educativo d’Istruzione e Formazione (IT) - Ud’Anet New Enterprise
Technology (IT) - Evalitas Bauer Messner EvaluierungsKG (AT) - European
Federation for Quality in E-learning (BE) - University of Ulster (UK)
Priorità di intervento
Priority
6. Miglioramento dei sistemi di assicurazione della 6. Improving quality assurance systems in VET
qualità nell’IFP
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
L’iniziativa ha realizzato il trasferimento nel sistema di Istruzione e Formazione italiano dei risultati
di due esperienze realizzate dall’Università di Ulster e da Evalitas in tema di valutazione nella cornice
dei progetti Grundtvig “SEALL” e “Te-Pni”. Il comune denominatore tra i due progetti risiede nell’approccio metodologico che vede l’autovalutazione come processo formativo. I prodotti e il modello
d’intervento sono stati adattati al contesto italiano e sperimentati con un campione di docenti. Il
progetto è stato diretto a contribuire alla valutazione dei docenti, validando un modello d’intervento
dal basso, composto da un percorso di formazione per docenti e formatori e un prototipo di e-portfolio
in uso in Irlanda del Nord.
SUMMARY
The initiative realized the transfer to the Italian Vocational Education and Training system of the
results of two evaluation experiences carried out by the University of Ulster and by Evalitas within
the Grundtvig projects “SEALL” and “Te-Pni”. The common element of the two projects is represented
by the methodological approach, which considers self-evaluation as a training process. The products
and the action model were adapted to the Italian context and tested with a sample of teachers. The
project aimed at contributing to teachers evaluation, through the validation of a bottom-up model,
consisting of a training pathway targeted at teachers and trainers and a prototype of an e-portfolio
applied in Northern Ireland.
176
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“InformEdu - Il riconoscimento e la validazione dell’apprendimento informale e non formale
nel sistema dell’Istruzione
Validation and recognition of Non formal and Informal Learning in the Education System”
2011-1-IT1-LEO05-01879
Giano Ambiente Srl
Via Monterosa, 196 - 58100 Grosseto
0039/0564 46881 - http://www.gianoambiente.html
Partner
Centro Territoriale Permanente per l’Istruzione e la Formazione in età adulta di
Arcidosso (IT) - Centro Territoriale Permanente per l’Istruzione e la Formazione in
età adulta di Grosseto (IT) - Istituto d’Istruzione Superiore polo commerciale artistico
grafico musicale “L. Bianciardi” (IT) - Liceo Statale “A. Rosmini” (IT) - Provincia di Grosseto Dipartimento Servizi alla Persona, Settori Istruzione e Formazione Professionale
(IT) - Centre Interinstitutionnel de Bilan de Compétences d’Arras (FR) - Kaunas Chamber of Commerce, Industry and Crafts (LT) - Steunpunt Scouting Gerderland (NL)
Priorità di intervento
Priority
5. Sistema ECVET per la trasparenza e il riconoscimen- 5. ECVET for transparency and recognition of leto dei risultati di apprendimento e delle qualifiche arning outcomes and qualifications
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Educazione degli Adulti
Adult Education
Settore produttivo
Sector
M74 - ALTRE ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SCIENTI- M74 - OTHER PROFESSIONAL, SCIENTIFIC AND
FICHE E TECNICHE
TECHNICAL ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Decisori politici- Teachers - Trainers - Tutors - Policy decision maOccupati
kers- Workers
SINTESI
L’iniziativa è stata incentrata sul riconoscimento dell’apprendimento non-formale ed informale, nel campo
dell’istruzione degli adulti che hanno abbandonato i percorsi di istruzione. Attraverso l’adattamento e il trasferimento dei contenuti del volume “Methodogical practical Recommendations for Validation of non formal
and informal Learning”, esito di una precedente iniziativa Leonardo da Vinci, il progetto ha inteso definire
una procedura per il riconoscimento di unità di apprendimento, referenziandole ai sistemi di Nomenclatura
delle Unità Professionali ed alla Mappa delle Aree Economico Professionali per giungere all’elaborazione di
Linee Guida per il riconoscimento e la validazione dell’apprendimento informale e non-formale.
SUMMARY
The initiative focuses its attention on the recognition of non-formal and informal learning of adults who failed
to complete their education pathway. Through the adaptation and transfer of the contents of the Guidebook
“Methodological Practical Recommendations for Validation of non-formal and informal learning”, outcome of a
previous Leonardo da Vinci project, the current initiative aims at defining a procedure for the recognition of learning
units, relating them to the systems Nomenclature of Professional Units and Map of Economic and Professional
Areas, with a view to define Guidelines for the recognition and validation of informal and non-formal learning.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
177
“ERMES - Enhancing Resources for Mobility Experiences and Strategies”
2011-1-IT1-LEO05-01895
Fondazione Giacomo Rumor - Centro Produttività Veneto
Corso Fogazzaro, 37 - 36100 Vicenza
0039/0444 994700 - http://www.cpv.org
Partner
Eurosportello del Veneto (IT) - Regione del Veneto Direzione Formazione
(IT) - Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto (IT) - Unione Regionale
delle Camere di Commercio I.A.A. del Veneto - Dekra Akademie Gmbh (DE)
- EU-Agency, Regional Government of Cologne (DE) - Albeda College (NL)
- Centre of Expertise VET & labour market in the trade sector (NL) - Chamber of Commerce and Industry of Primorska (SI) - Chamber of Commerce
and Industry of Slovenia Institute for Business Education (SI) - Vocational
College for Catering and Tourism Maribor (SI)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppo e trasferimento delle strategie di mo- 4. Development and transfer of mobility stratebilità nell’IFP
gies in VET
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Giovani - Decisori politici
Young people - Policy decision makers
SINTESI
L’iniziativa è finalizzata a realizzare l’analisi, l’adattamento ed il trasferimento della struttura e dei servizi
disponibili attraverso la piattaforma online Campus Azione Impresa, precedentemente sviluppata dal
promotore. Il previsto adattamento verrà realizzato implementando miglioramenti ed integrazioni dei
contenuti e delle funzionalità disponibili, in coerenza con la Raccomandazione EQAVET e con le specifiche tecniche di ECVET. Il progetto intende, inoltre, sviluppare un network transnazionale di Istituzioni
competenti e di organismi che forniscano, attraverso una piattaforma online, expertise, informazioni
e supporto alle iniziative di mobilità realizzate da Enti di formazione, a beneficio di partecipanti e PMI.
SUMMARY
The initiative is aimed at implementing the analysis, adaptation and transfer of the structure and of
the services provided by the Campus Azione Impresa online platform, previously developed by the
project beneficiary. The envisaged adaptation foresees improvements and integrations of the contents
and functions available, consistently with the EQAVET Recommendation and with ECVET technical
specifications. Moreover the project envisages the development of a transnational network involving
competent Institutions and organizations that will provide, through an online platform, expertise,
information and support to transnational mobility experiences implemented by training providers, in
order to benefit participants and SMEs.
178
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Sistema di Qualità per la Certificazione degli Apprendimenti Esperienziali”
2011-1-IT1-LEO05-01911
Scuola Centrale Formazione
Corso del Popolo, 146/c - 30172 Mestre (VE)
0039/041 5382142 - http://www.scformazione.org
Partner
Regione Veneto Direzione Lavoro (IT) - Consortium de Validation des
Compétences (BE) - European Vocational Training Association (BE) - Office
wallon de la Formation professionnelle et de l’Emploi Le FOREM (BE) - Generalitat de Catalunya. Departament d’Ensenyament. Direcció General de
Formació Professional Inicial i Ensenyaments de Règim Especial (ES) - CRIF
Formation & Conseil (FR) - County Louth Vocational Education Committee
(IE)
Priorità di intervento
Priority
6. Miglioramento dei sistemi di assicurazione della 6. Improving quality assurance systems in VET
qualità nell’IFP
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P85 - ISTRUZIONE
P85 - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Discenti adulti- Im- Teachers - Trainers - Tutors - Adult learners- Enprenditori/Manager
trepreneurs/managers
SINTESI
Il progetto promuove l’utilizzo degli indicatori che scaturiscono dalla Raccomandazione sulla Garanzia di
qualità nell’Istruzione e Formazione professionale EQARF per supportarne la sperimentazione e l’utilizzo.
In particolare intende creare un modello operativo, da mettere a sistema nella Regione Veneto, adattando
e trasferendo il modello istituzionale di assicurazione della qualità per la validazione degli apprendimenti
esperienziali sviluppato dal Consortium de Validation des Compétences belga, confrontandolo con i
modelli implementati in Irlanda e Catalogna. Il progetto intende, inoltre, sostenere lo sviluppo di un
“Label di qualità” delle pratiche di accompagnamento alla VAE (Validation des Acquis de l’Expérience).
SUMMARY
The project promotes the use of the indicators defined in the Recommendation on Quality Assurance
in Vocational Education and Training EQARF to support their testing and application. Specifically, it
aims at creating an operational model, to implement in the Veneto Region, adapting and transferring
the institutional model of quality assurance for the validation of experiential learning developed by
the Belgian Consortium de Validation des Compétences, comparing it with the models implemented
in Ireland and Catalonia. The project also aims at supporting the development of a “Quality label” of
VAE (Validation des Acquis de l’Experience) accompanying measures.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
179
“PRIS-DOQ - Peer Reviews: Increasing Sustainable Development Of Quality”
2011-1-IT1-LEO05-01968
Associazione FORMA.Azione Srl
Vai Luigi Catanelli, 19 - 06135 Perugia
0039/075 5997340 - http://www.azione.com
Partner
Regione Umbria (IT) - PERSPEKTIVwechsel Institute for Education and
Counselling/Consultancy (DE) - Lithuanian Education Trade Union (LT)
Priorità di intervento
Priority
6. Miglioramento dei sistemi di assicurazione della 6. Improving quality assurance systems in VET
qualità nell’IFP
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P85 - ISTRUZIONE
P85 - EDUCATION
Destinatari
Target
Decisori politici - Parti sociali/Associazioni di Policy decision makers - Social partners/Profescategoria
sional associations
SINTESI
L’indagine del 2009 del Gruppo di Lavoro sulla Peer Review della Rete Europea sull’Assicurazione di
Qualità nell’Istruzione e Formazione Professionale ENQAVET ha evidenziato l’interesse degli organismi
di formazione alla realizzazione di Peer Review transnazionali. Gli esiti del Gruppo di Lavoro mostrano
come la Peer Review a livello europeo rappresenti uno strumento utile all’attuazione della Raccomandazione EQARF. Il progetto mira ad attuare Peer Review coinvolgendo organismi formativi, parti sociali
e Autorità competenti in Italia, Germania, Turchia e Lituania. Il progetto intende applicare e testare
strutture e processi definiti dal Gruppo per promuovere la diffusione dei risultati di tre precedenti
progetti Leonardo sulla Peer Review.
SUMMARY
The survey developed in 2009 by the Thematic Group on Peer Review of the ENQAVET European
Network on Quality Assurance in VET highlighted a high demand from VET providers to start transnational Peer Reviews. The Thematic Group’s results showed that the European Peer Review represents
a useful tool to implement the EQARF Recommendation. Therefore the project rationale is based on
the implementation of Peer Reviews at European level, involving VET providers, Social Partners and
Authorities from Italy, Germany, Turkey and Lithuania. The project also aims at applying and testing
structures and processes developed by the Thematic Group to promote further exploitation of the
results of three previous Leonardo da Vinci projects on Peer Review.
180
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“[email protected]: a strategic pattern for outplacement”
2012-1-IT1-LEO05-02621
Fòrema Società consortile a responsabilità limitata
Via E.P. Masini, 2 - 35131 Padova
0039/049 82 27 277 - http://www.forema.it
Partner
Cartotecnica Postumia spa (IT) - Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori Unione Sindacale Regionale Veneto (IT) - Confindustria Veneto (IT)
- Confindustria Veneto SIAV SpA (IT) - Provincia di Padova (IT) - Università
di Padova Dipartimento FISPPA (IT) - Assist Net Eood (BG) - International
institute for development of innovation, knowledge and competencies
(ES) - Université Blaise Pascal (FR)
Priorità di intervento
Priority
6. Miglioramento dei sistemi di garanzia della 6. Improving quality assurance systems in VET
qualità nell’IFP
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inserimento lavorativo
Placement
Settore produttivo
Sector
P85 - ISTRUZIONE
P85 - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Occupati- Docenti - Formatori - Tutor Students - Workers- Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
L’iniziativa intende potenziare e trasferire il modello denominato [email protected], sviluppato da Fòrema,
per la realizzazione di interventi di ricollocamento professionale, contribuendo a sviluppare l’offerta
formativa in coerenza con le esigenze del mercato del lavoro. Le attività mirano ad innalzare la qualità
dei sistemi VET, consentendo di monitorare la qualità degli output formativi al fine di assicurare il
raggiungimento delle performance attese. Le attività intendono raggiungere tali obiettivi attraverso
il trasferimento del modello che rappresenta una buona pratica mirata a favorire il reinserimento
lavorativo nonché una modalità di dialogo tra mercato del lavoro, imprese e sindacati per lo sviluppo
di nuove forme di collaborazione.
SUMMARY
The initiative aims at enhancing and transferring the model [email protected], developed by Fòrema, for
the implementation of outplacement actions, helping to develop the training provisions consistently
with labour market needs. The project activities aim at improving the quality of VET systems, making
it possible to monitor the quality of training outputs in order to ensure achievement of the expected
performances. The project is oriented to the achievement of these goals through the transfer of the
above-mentioned good practice aimed at supporting the return to work as well as a constructive dialogue between labour market, enterprises and trade unions for the development of new partnerships.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
181
“ValeRIA PLUS - Valutare la relazione tra insegnamenti e apprendimenti con promozione e
lavoro sull’unitarietà dei sistemi”
2012-1-IT1-LEO05-02845
Istituto di Istruzione Secondaria Superiore Don Tonino Bello
Via Apulia, 9 - 73039 Tricase (LE)
0039/0833 544246 - http://www.iisstricase.it
Partner
Federazione Nazionale Cnos- Fap (IT) - IIS “Alessandro Lombardi” (IT) - Istituto di Istruzione
Secondaria Superiore Lamezia Terme (IT) - Istituto di Istruzione Secondaria Superiore
“Giorgio La Pira” (IT) - Istituto di Istruzione Superiore “G. Marconi” (IT) - Istituto di Istruzione Superiore Monza (IT) - Istituto Istruzione Superiore “Altiero Spinelli” (IT) - Istituto
Professionale di stato per l’Industria e l’Artigianato “Archimede” (IT) - Istituto Statale di
Istruzione Superiore “Ripamonti” (IT) - Istituto Statale Istruzione Superiore “E. Amaldi”
(IT) - Istituto Tecnico “Grazia Deledda” (IT) - Istituto tecnico Settore Tecnologico- Liceo
Scienze applicate “O. Del Prete” (IT) - Istituto Tecnico Tecnologico “E. Barsanti” (IT) - Liceo
Classico “F. Vivona” (IT) - Liceo Scientifico Statale “A. Romita” (IT) - Università di Lecce
(IT) - Berzsenyi Dániel Gimnázium (HU) - Zespół Szkół Zawodowych Nr 2 (PL) - Kirsehir
National Educational Directory (TR) - Ismail-Nazif Bayraktar Kzi Teknik Ve Meslek Lisesi (TR)
Priorità di intervento
Priority
6. Miglioramento dei sistemi di garanzia della 6. Improving quality assurance systems in VET
qualità nell’IFP
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor
Students - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
L’iniziativa è finalizzata a promuovere la qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione promuovendo negli studenti
lo sviluppo delle abilità e delle competenze di base necessarie per l’inserimento lavorativo. Attraverso il trasferimento
dei risultati del precedente progetto Leonardo da Vinci Valeria l’iniziativa mira a consolidare e ad ampliare le buone
pratiche di valutazione interna ed esterna, utilizzate come risorsa per migliorare il rapporto tra insegnamento e
apprendimento, un elemento rilevante per il successo dell’apprendimento. A partire dalle criticità emerse dalle
relazioni nazionali e internazionali si intende sostenere una partecipazione attiva degli studenti, formatori CFP
ed insegnanti nei processi di valutazione.
SUMMARY
The initiative aims at promoting the quality and the efficiency of Education and Training systems thus allowing
students to acquire the skills and basic competences essential for their job placement. The transfer of the previous Leonardo da Vinci Valeria project results aims at enhancing and expanding effective internal and external
evaluation practices, applied to improve the relationship between teaching and learning, a crucial element for
the student’s learning success. The goal is to take into consideration the criticalities highlighted by national and
international reports to improve the weaknesses detected, promoting a responsible and active participation of
students, VET trainers and school teachers in evaluation processes.
182
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Expero4Care - Expero model to assess the quality of the learning outcome in healthcare trainings”
2013-1-IT1-LEO05-03975
Azienda per i servizi sanitari n° 1 - Triestina
Via Sai, 1/3 (comprensorio di San Giovanni) - 34128 Trieste
0039/040 3997111 - http://www.ass1.sanita.fvg.it
Partner
Azienda Sanitaria Locale Torino 2 (IT) - Collegio Provinciale IPASVI di Trieste
(IT) - Dipartimento di Psicologia Universita’ di Torino (IT) - Dipartimento di
Studi Umanistici (IT) - Evolvere Srl (IT) - Expero Associazione di promozione
sociale (IT) - European Office of Cyprus (CY) - Fundación Salud y Comunidad
(ES) - VAMK Vaasan Ammattikorkeakoulu Vaasa University of Applied Science (FI) - University of Zagreb School of Medicine (HR) - Folkuniversitetet,
Kurserksamheten vid Uppsala universitetet (SE)
Priorità di intervento
Priority
5. Miglioramento dei sistemi di garanzia della 5. Improving quality assurance systems in VET
qualità nell’IFP
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati - Docenti - Formatori - Tutor
Workers - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
L’iniziativa mira alla creazione di uno standard internazionale per la certificazione della formazione
sanitaria attraverso l’applicazione del modello ExperoHC per la valutazione della qualità dei risultati
di apprendimento. Grazie a due progetti LdV precedenti (ExPerO e Expero2eu), Expero è diventato uno
standard di qualità per la certificazione delle scuole e dei centri di formazione professionale nel settore
meccatronica. Le precedenti iniziative sono state sviluppare con riferimento all’istruzione scolastica mentre il progetto attuale mira a valutare la qualità dei risultati di apprendimento in programmi di formazione
rivolti ai professionisti del settore della sanità (medici, infermieri, tecnici di laboratorio, assistenti sociali).
SUMMARY
The Expero4care initiative aims at creating an international standard with a view to certifying healthcare training through the application of the ExperoHC model applied to the assessment of learning
outcomes. Thanks to two previous Leonardo da Vinci projects (Expero and Expero2eu), Expero became a quality standard for the certification of vocational schools and training centres in the field
of mechatronics. While the previous initiatives concerned education, Expero4Care aims at assessing
the quality of learning outcomes in training programmes targeted at professionals working in the
healthcare sector (i.e. doctors, nurses, lab technicians, social workers).
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
183
“QUALity assurance in the financial services sector VET systems”
2013-1-IT1-LEO05-03996
Finance & Banking - Associazione per lo Sviluppo Organizzativo e delle Risorse Umane
Via dell’Oca 27 - 00186 Roma
0039/06 36004207 - http://www.asseffebi.eu
Partner
Banca Popolare di Vicenza (IT) - UBI Academy Scrl (IT) - Dutch Institute
for the Banking Insurance and Investment Industry (NL) - The Portuguese
Bank Training Institute (PT) - Romanian Banking Institute (RO) - Institute
of Banking Education NBS (SK)
Priorità di intervento
Priority
5. Miglioramento dei sistemi di garanzia della 5. Improving quality assurance systems in VET
qualità nell’IFP
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
K - ATTIVITÀ FINANZIARIE E ASSICURATIVE
K - FINANCIAL AND INSURANCE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Decisori politici
Teachers - Trainers - Tutors - Policy decision makers
SINTESI
L’iniziativa mira a promuovere un approccio settoriale per l’innalzamento della qualità dei sistemi di
Istruzione e Formazione Professionale attraverso il trasferimento di linee guida per l’assicurazione
di qualità in ambito VET innovative, elaborate nella cornice del precedente progetto “Eurobanqua”.
Il previsto trasferimento sarà realizzato dai Paesi Bassi verso i contesti nazionali di Italia, Portogallo,
Romania e Slovacchia. Le linee guida verranno aggiornate al fine di migliorare la qualità dell’offerta
formativa relativa al settore dei servizi finanziari. Il progetto mira, inoltre, a mettere a disposizione
raccomandazioni a supporto dell’ulteriore futuro trasferimento delle richiamate linee guida ad altri
contesti nazionali e settori.
SUMMARY
The initiative aims at promoting a sectorial approach to improve the quality of Vocational Education
and Training systems through the transfer of innovative guidelines for quality assurance in the field
of VET, developed in the framework of the previous “Eurobanqua” project. The planned transfer will
be undertaken by the Netherlands to the national contexts of Italy, Portugal, Romania and Slovakia.
The guidelines will be updated with a view to enhancing the quality of the training provisions in the
financial services sector. The project also aims at providing recommendations to support the further
future transfer of the above-mentioned guidelines to other national contexts and sectors.
184
5. Quality of Vocational Education and Training systems
5.2 Schede descrittive dei progetti rilevanti di Partenariato
Multilaterale
Relevant Multilateral Partnerships project info-sheets
“EGUIDE - Guiding Best Practice”
LLP-LDV-PA-08-IT-0288
ANTARES - Società per lo sviluppo dei sistemi organizzativi Srl
Via Pierluigi da Palestrina, 48 - 00193 Roma
http://www.antareseuropa.it
Partner
Euregio Qualifizierungs und Technologieforum (DE) - Fundacion Tomillo
(ES) - Ballymun Job Centre (IE) - Gems Northern Ireland Limited (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
S - ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI
S - OTHER SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Soggetti svantag- Teachers - Trainers - Tutors - Disadvantaged
giati- Orientatori
groups- Guidance counsellors
SINTESI
Il Partenariato, che aveva già collaborato al progetto pilota EGUIDE (2005-2007) che ha portato
allo sviluppo di un Sistema di Assicurazione di Qualità e all’elaborazione di strumenti online per
l’orientamento professionale specifico per persone svantaggiate in cerca di occupazione, si è riunito
nuovamente con l’obiettivo di valutare l’impatto di tali strumenti e individuare degli indicatori in
grado di fornire un feedback rispetto alle politiche formative utilizzate. Sono state sviluppate linee
guida per garantire un sistema formativo di eccellenza destinato a operatori che offrono assistenza e
consulenza nell’orientamento professionale a persone svantaggiate, al fine di aumentarne le possibilità
di inclusione nel mondo del lavoro.
SUMMARY
The partnership had already cooperated in the pilot project called ‘EGUIDÈ (2005-2007), which had
brought to the creation of a quality assured model and an online career guidance system for disadvantaged job seekers. The same partnership is now involved in evaluating the impact of these
instruments and finding a new framework providing a feedback for current training policies. Some
guidelines have been developed to provide professionals working with disadvantaged job seekers with
top-quality training and increase their opportunity to access the labour market.
186
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“NETVET - Networking in Vocational Education and Training”
LLP-LDV-PA-08-IT-0292
CESES Centro Europa Scuola Educazione e Società
Via Pantano, 17 - 20122 Milano
0039/02 58306797 - http://www.ceses.it
Partner
CECE Spanish Confederation Of Education And Training Centres (ES) - The
Federation of Education of Central Ostrobothnia (FI) - Hungarian Association of Independent Schools (HU) - Kocaeli Directorate Of Education (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Discenti adulti- Docenti - Formatori Students - Adult learners- Teachers - Trainers - Tutor
Tutors
SINTESI
Il progetto ha visto la cooperazione tra istituzioni coinvolte nell’IFP sia del pubblico che del privato
che hanno condiviso un obiettivo comune: il miglioramento dell’istruzione e della formazione professionale attraverso il lavoro in rete e l’internazionalizzazione. Il progetto ha previsto due livelli di
obiettivi: uno gestionale, rispetto al quale i partner hanno lavorato sulla creazione di una rete permanente di fornitori di IFP, l’organizzazione di attività internazionali in scuole di FP e la comparazione
di standard di qualità, e l’altro pedagogico. Il risultato raggiunto è stata la creazione di una rete che
possa rispondere ai cambiamenti del sistema d’istruzione e formazione, e l’identificazione di futuri
ambiti di cooperazione.
SUMMARY
The project has involved various public and private VET providers, with the following common goals:
to improve VET results through the Internet and to enhance internationalisation. The project included
two main objectives: a managing one, according to which the partners created a permanent network
of VET providers, organised international activities in training schools and compared quality standards,
and an educational one. As a result, a network has been developed to respond to the changes occurring in the VET system, and to sort out possible future cooperation.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
187
“Vocational Education and Training- Building the Best”
LLP-LDV-PA-08-IT-0298
Associazione Lepido Rocco
Via Lepido Rocco, 6 - 31045 Motta di Livenza (TV)
0039/0422 867511 - http://www.lepidorocco.com
Partner
Associazione NET (IT) - Wisamar Gbr (DE) - Paide Kutsekeskkool (EE) - Instytut Wspierania Edukacji I Przedsiebiorczosci Bonum (PL) - Panstwowe
Szkoly Budownictwa (PL)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Decisori politici
Teachers - Trainers - Tutors - Policy decision makers
SINTESI
Il Partenariato ha lavorato per l’uniformità e la funzionalità della formazione professionale a partire
dalle caratteristiche proprie dei differenti sistemi di istruzione. Gli incontri e le visite a scuole professionali e imprese sono state una componente essenziale per la raccolta di informazioni sulle pratiche
moderne e le modalità di formazione. Oltre al rafforzamento di relazioni e reti e alla condivisione di
idee e intuizioni per l’avvio di nuovi progetti che insistano sull’individuazione di modelli ottimali per
la formazione, è stato creato un CD contenente informazioni sui Paesi partner (sintesi economiche
relative al settore edile; buone pratiche,.) utili per i decisori che operano per la diffusione della formazione professionale.
SUMMARY
The partnership cooperated to reach uniformity and efficiency in vocational training starting from
the peculiarities of the various education systems. Meetings and tours in both vocational schools
and enterprises were crucial to gather information on modern practices and training methods. As
results of the project, relationships and networks were created, ideas and perceptions were shared
for the set-off of new projects trying to find the best training models, and a CD was published with
information on the partner countries, i.e. economic highlights on the building sector, good practices,
etc., which might be useful for the decision makers who work in vocational training dissemination.
188
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“DEinTRA - Cooperation for Innovative Training Methodologies Deployment in the European
Labour Market”
LLP-LDV-PA-08-IT-0306
Pragma Engineering Srl
Via dei Glicini, 4 - 06100 Perugia
0039/075 30418 - http://www.pragmaeng.it
Partner
Et Infoart Tinko Stoyanov (BG) - Centre for Educational Research, University
of Koblenz Landau (DE) - Hellenic Etairia Dioikiseos Epiheiriseon Hellenic
Manage (EL) - XXI Inveslan Sl. (ES) - Momint Ltd (PL) - Sociedade Portuguesa
de Inovaca ¿ Consultadoria Empresarial e Fomento (PT) - National Institute
of Scientific Research and Social Protection (RO)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Discenti adulti - Docenti - Formatori - Tutor
Adult learners - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il Partenariato vuole sviluppare e sperimentare metodologie innovative nella formazione a partire dalle
nuove tecnologie utilizzate nei contesti formativi. Un’approfondita analisi ha evidenziato importanti
barriere e lacune che ostacolano un uso efficace di tali metodologie nei sistemi europei di formazione
dei lavoratori. Il partenariato, formato da enti collegati a formazione, imprenditoria e ambienti sociali,
ha sviluppato un consenso su quali siano le metodologie innovative nel campo dell’apprendimento
permanente, individuato le principali barriere (culturali, tecnologiche, economiche) che ne ostacolano
l’impiego e fornito raccomandazioni per il loro adattamento e applicazione a diversi settori, gruppi
target e livelli di istruzione.
SUMMARY
The partnership intends to develop and test new training methods based on new technologies. A
thorough analysis has shown large gaps and barriers hindering the effective use of such technologies
in European training systems for workers. The partnership, formed by training providers, entrepreneurs
and social partners, has located the new methods to be used in continuing learning, as well as the
main cultural, technological and economic barriers preventing their implementation; it has thus
provided recommendations for their adaptation and use in the different sectors, according to target
groups and education levels.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
189
“Quality for vocational and educational training in the “construction site school” of the
building restoration field with high historical and architectural value”
LLP-LDV-PA-08-IT-0315
Ente Senese scuola Edile
Viale R. Franci, 18 - 53100 Siena
0039/0577 223459 - http://www.scuolaedilesiena.it
Partner
Zukunftabau Gmbh (DE) - Association Alpes de Lumiere (FR) - Agentia
Judeteana Pentru Ocuparea Fortei de Munca Neamt (RO) - Regionalna
Rozvojova Agentura Skalica (SK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
N81 - ATTIVITÀ DI SERVIZI PER EDIFICI E PAE- N81 - SERVICES TO BUILDINGS AND LANDSCAPE
SAGGIO
ACTIVITIES
Destinatari
Target
Tirocinanti - Discenti adulti- Docenti - Forma- Trainees - Adult learners- Teachers - Trainers tori - Tutor
Tutors
SINTESI
Il progetto si inserisce all’interno dei processi di trasparenza dei sistemi di IFP (ECVET, EQF, Europass)
attraverso la valorizzazione di precedenti progetti LdV sulla qualità della formazione per i cantieri
(Progetto Q-Case). Tema prioritario è stato il sistema europeo di qualità nella formazione (ECQAF) e la
sua trasferibilità ai soggetti di FP che operano nel settore del restauro degli edifici a valenza storico/
architettonica tramite i “cantieri scuola”. Il partenariato ha portato alla costruzione di un percorso
comune nato dalla condivisione di una prima ipotesi di “carta europea dei principi” che assicuri la
qualità formativa, nonché alla realizzazione di uno strumento operativo di autovalutazione per i
soggetti formatori.
SUMMARY
This project arises from the transparency processes included in the different VET (ECVET, EQF, Europass)
systems, through the improvement of the previous LdV projects on training quality for building sites
(Q-Case project). Priority has been given to the European Consultative Quality Assurance Forum
(ECQAF) in education and training, and to its portability to VET providers working in the so-called
“on-site training” in the fields of architectural conservation and historical building restoration. The
partnership has resulted in the creation of a common procedure based on a first draft of the “European
standard for training quality assurance”, and in the implementation of a self-assessment procedure
for training providers.
190
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“European Initial Vocational Training and Further Training in the Aviation Cluster”
LLP-LDV-PA-08-IT-0328
Associazione SMILE Campania
Via Nuova Poggioreale - Centro Polifunzionale - Edificio 13 - 80143 Napoli
0039/081 19571647 - http:// www.smilecampania.it
Partner
Arbeit und Leben Hamburg E.V. (DE) - Gerencia Andaluza de Promocion
Comunitaria S.L. (ES) - Lycée Pierre Mendes (FR) - Lycée Saint-Exupéry (FR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
H51 - TRASPORTO AEREO
H51 - AIR TRANSPORT
Destinatari
Target
Occupati - Apprendisti
Workers - Apprentices
SINTESI
Obiettivo del progetto è stato diffondere ad altre regioni europee le esperienze e conoscenze raccolte
da una rete già esistente di formazione professionale nel settore aeronautico, di cui due organismi
del Partenariato facevano parte, e arricchirla con la formazione di settore già presente in altre regioni
europee. Sono stati confrontati i curricula del personale tecnico dell’aviazione, buone prassi e standard
di valutazione per le competenze acquisite e discusse le procedure di mobilità dedicate ad apprendisti
e lavoratori qualificati del settore. Da questo scambio il partenariato ha creato le condizioni per una
partecipazione multi-nazionale alle mobilità nell’ambito della formazione professionale iniziale del
personale aeronautico.
SUMMARY
The aim of the project was to share with other European countries the experience and knowledge
collected by the existing VET network in the aeronautical sector, which already involved two partner
organisations, and further implement it with other countries’ training experiences. The careers of
aviation technical operators were compare, as well as good practices and evaluation standards for
the acquired skills; mobility procedures for trainees and qualified workers were also discussed. This
exchange allowed partners to acquire multi-national information on mobility as far as the IVT of
aeronautical staff is concerned.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
191
“CREATRIS: Creativity - a transversal issue in VET”
LLP-LDV-PA-08-IT-0329
Mainstreaming Agenda
Via Boris Giuliano, 3 - 90144 Palermo
0039/091 6315785 - http://www.mainstreaming.org
Partner
Meter Silesia Gmbh (CZ) - Ttg Team Training Gmbh (DE)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Discenti adulti- Ti- Teachers - Trainers - Tutors - Adult learners- Trairocinanti
nees
SINTESI
Il progetto indaga il tema della creatività nell’apprendimento e nell’insegnamento negli enti fornitori
di IFP, al fine di individuare approcci utili per stimolare e favorire il pensiero creativo nei discenti,
aspetto trasversale della formazione. Si è osservato come una formazione continua adeguata possa
stimolare la creatività negli studenti e in base a questo è stata rivista la costruzione dei programmi
didattici, i metodi di insegnamento, l’etica, il rapporto tra tutor e allievi e i bisogni della comunità,
individuando metodi efficaci per promuovere l’aspetto creativo nei discenti. Principale risultato del
progetto è il manuale “Imparare e sognare sulle ali della creatività”.
SUMMARY
The project analyses creativity as part of the learning and teaching processes among VET providers, in
order to spot useful approaches to foster and enhance students’ creative thinking, as an important soft
skill in training. It has been proved that adequate continuing learning skills support learners’ creativity;
therefore, school programmes, teaching and ethic approaches, as well as the relations among tutors,
trainees and the community needs have been revised accordingly, to identify effective methods which
can promote learners’ creativity. The main result of the project is the handbook “Imparare a sognare
sulle ali della creatività” (Learn to dream through creative learning and training).
192
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Best practices in vocational needs analysis for SMEs”
LLP-LDV-PA-08-IT-0332
Meta Group Srl
Via Luigi Casale, 7 - 05100 Terni
0039/0744 248220 - http://www.meta-group.com
Partner
Skill Estrategia, S.L. (ES) - La’ Met Consultancy (NL) - Malopolska Agencja
Rozwoju Regionalnego S.A. (PL) - CENFIM Centro de Formaca Profissional
da Industria Metalurgica e Metalomecanica (PT)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Analisi dei fabbisogni
Needs analysis
Settore produttivo
Sector
P85.6 - ATTIVITÀ DI SUPPORTO ALL’ISTRUZIONE
P85.6 - EDUCATIONAL SUPPORT ACTIVITIES
Destinatari
Target
Responsabili risorse umane - Docenti - Forma- Human resources managers - Teachers - Trainers
tori - Tutor
- Tutors
SINTESI
I principali obiettivi raggiunti dal partenariato hanno riguardato il trasferimento e lo scambio di
esperienze riguardo a metodi e strumenti utilizzati nell’analisi dei bisogni formativi all’interno delle
PMI, tema divenuto fondamentale sia per sostenere la competitività delle aziende, sia per perseguire
l’obiettivo politico di migliorare il livello del capitale umano. In particolare sono stati presi in esame
due gruppi target: gli amministratori delegati delle aziende responsabili per la formazione, motivazione
e la promozione del lifelong learning e il personale di compagnie che fanno uso dell’offerta di servizi
di aziende di formazione. È stato realizzato un manuale sul tema dell’analisi dei bisogni formativi
all’interno delle PMI.
SUMMARY
The main goals accomplished by the partners regarded the exchange of experiences on tools and methods to analyse the training needs of SMEs, a fundamental subject to support business competitiveness
and to reach the political goal to improve human capital standards. In particular, two target groups
were investigated: CEO’s of companies providing LLL services and people working in companies using
the above services. An handbook was published reporting the analysis of the training needs of SMEs.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
193
“Training of care staff for people with disability”
LLP-LDV-PA-08-IT-0337
CEIPES - Centro Internazionale per la Promozione dell’Educazione e lo Sviluppo
Via Michelangelo, 2315 - 90135 Palermo
0039/091 7848236 - http://www.ceipes.org
Partner
Second Chance Asso Association (BG) - Diakonisches Werk Bremen E.V. (DE)
- Netværket The Network (DK) - Chrysallis Close to Disability (EL) - Disability
Now (EL) - Boyabat Beyaz Menekseler Ozel Egitim Ve Rehabilitasyon Merkezi
(TR) - Turk Spastik Cocuklar Dernegi Sinop Subesi (Tr)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inclusione sociale
Social inclusion
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Soggetti svantaggiati - Docenti - Formatori - Tu- Disadvantaged groups - Teachers - Trainers - Tutor- Genitori-Famiglie
tors- Parents-families
SINTESI
Il Partenariato ha definito un programma di studi e realizzato un metodo formativo destinato agli
operatori impiegati nell’assistenza e nella cura delle persone con disabilità, al fine di aiutare il personale
a fornire ai propri assistiti mezzi che ne favoriscano l’inserimento nella società. Sono state individuate
le competenze professionali più idonee attraverso l’EQF: attitudini pratiche, conoscenze di base, competenze di comunicazione e attitudine all’autosviluppo. Sono state inoltre emanate Raccomandazioni
in materia di formazione, raccolte in un Documento strategico, per la costruzione di un Curriculum
europeo per le tipologie di operatori coinvolte.
SUMMARY
The partnership has developed both learning and training programmes for health operators and
caregivers of people with disabilities, which can teach professional staff how to help these people
in acquiring the skills for a successful social inclusion. Through the EQF, some basic vocational skills
have been detected, such as hard and soft skills, communication and self-development skills. Some
training recommendations have also been delivered and collected in a strategic handbook, to create
a European career profile for health operators and caregivers in this sector.
194
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Work Experience Partnership”
LLP-LDV-PA-08-IT-0372
Umbria Training Centre
Piazza 23 Luglio, 5 - 06040 Scheggino (PG)
0039/0743 613410 - http://www.umbriautc.org
Partner
National Centre For Vocational Training Within Bulgarian Chamber of
Commerce and Industry (BG) - Viladecans City Council Municipal Centre
for Economic Development “Can Calderon” (ES) - Tallaght Partnership (IE)
- Rijn Ijssel College (NL)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inserimento lavorativo
Placement
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Soggetti svantaggiati - Imprenditori/Manager- Disadvantaged groups - Entrepreneurs/managersResponsabili risorse umane
Human resources managers
SINTESI
Il progetto proponeva di esplorare e identificare modelli di supporto per imprenditori nel fornire
esperienze di lavoro a studenti con bassa qualifica al fine di migliorare le pratiche esistenti. Il partenariato ha focalizzato l’attenzione su beneficiari con bassa qualifica provenienti da diversi gruppi
target, spesso da aree svantaggiate e si è concentrato sul ruolo dei datori di lavoro nel fornire opportunità di inserimento professionale a soggetti che mostrano difficoltà nel sostenere regolari percorsi
di inserimento lavorativo. Il modello sviluppato consente la raccolta di informazioni rilevanti circa
le diverse esperienze lavorative ed è destinato sia alle imprese che ospitano che agli studenti che
parteciperanno a tirocini formativi.
SUMMARY
The aim of the project was to explore and identify support patterns for employers who want to hire
low- qualified students, to improve the existing practices. The Partnership focused on low-qualified
students from different target groups, mainly from disadvantaged areas, as well as on the employers’
role to provide vocational opportunities to young people who have problems in finding and keeping a
regular job. A model has been developed to collect relevant information concerning different professional experiences, to be used by both employers and trainees during their vocational placements.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
195
“EL4PA - Euro learning for Public Administration”
LLP-LDV-PA-08-IT-0380
ForSer Friuli Venezia Giulia - Formazione e Servizi per la Pubblica Amministrazione
Via Leonardo da Vinci, 27 - 33037 Pasian di Prato (UD)
0039/0432 690563 - http://www.forser.it
Partner
Carinthia University of Applied Sciences (AT) - Institut fur Grenzuberschreitende Zusammenarbeit Euro-Institut (DE) - University of Ljubljana Faculty
of Administration (SI)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
O - AMMINISTRAZIONE PUBBLICA E DIFESA; AS- O - PUBLIC ADMINISTRATION AND DEFENCE;
SICURAZIONE SOCIALE OBBLIGATORIA
COMPULSORY SOCIAL SECURITY
Destinatari
Target
Occupati - Funzionari pubblici
Workers - Public officers
SINTESI
L’iniziativa è stata finalizzata a promuovere la collaborazione transnazionale a livello europeo tra
le Amministrazioni pubbliche e le organizzazioni, attraverso lo sviluppo di metodologie e strumenti
comuni per la formazione del personale del pubblico impiego, al fine di favorire la comprensione
reciproca e ridurre gli ostacoli amministrativi. Il progetto è stato focalizzato sull’analisi e il confronto
dei modelli formativi applicati dal partner Euro-Institut per la formazione del personale delle Pubbliche
Amministrazioni nel contesto transnazionale della Regione “Reno Superiore”, sulla loro trasferibilità al
contesto di Friuli Venezia Giulia, Carinzia e Slovenia nonché sull’analisi dei relativi modelli formativi
applicati dai partner.
SUMMARY
The Partnership aimed at promoting European and transnational cooperation among public Authorities and organizations through the development of common methodologies and tools for the civil
servants’ training, in order to encourage the mutual understanding and to reduce existing administrative barriers. The initiative focused on the analysis and comparison of the training models applied by
the Euro-Institut for the training of Public Administration staff in the cross-border context of “Rhin
Supérieur” Region and on their transferability to the cross-border context of Friuli Venezia Giulia,
Carinthia and Slovenia as well as on the analysis of the training models applied by the partners for
the training of public administration staff.
196
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“European Cookbook for Entrepreneurial Skills”
LLP-LDV-PA-08-IT-0318
Istituto Professionale di Stato per i Servizi Sociali “Severina De Lilla”
Via Celso Ulpiani, 8 - 70125 Bari
0039/080 5421268 - http://www.delillabari.it
Partner
Culture Circle (AT) - Frauencomputerschule Institut Fur Technologieorientierte Frauenbildung E.V.(DE) - Vsi Komputeriniu Programu Mokymo Centras
(LT) - Four Front Ab (SE) - Pub-Loc (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Lavoratori autono- Teachers - Trainers - Tutors - Self-employed- Enmi- Imprenditori/Manager
trepreneurs/managers
SINTESI
Obiettivo della Partnership è stato rafforzare l’autostima degli studenti e le loro capacità di “self
marketing” nel più ampio contesto dell’educazione imprenditoriale, per migliorare le opportunità di
un’occupazione sostenibile. Il progetto ha perseguito questo obiettivo attraverso lo studio di metodologie appropriate per motivare e incoraggiare gli studenti a scoprire e sviluppare le proprie capacità
imprenditoriali per affacciarsi al mercato del lavoro e attraverso lo sviluppo delle competenze di docenti
e tutor per offrire una formazione innovativa nelle competenze imprenditoriali attraverso lo scambio
di idee sulle tecniche di insegnamento praticato nelle Istituzioni.
SUMMARY
The aim of the partnership was to develop the students’ self-esteem and “self marketing” skills, as
part of a broader entrepreneurial education, to improve their sustainable employability. This objective has been pursued through: the study of adequate methodologies to help students discover and
develop their business potential, in order to enter the labour market; the development of teachers’
and tutors’ skills to provide an innovative business training through the exchange of the different
training practices and techniques of the various institutions.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
197
“Vocational education and training for young people”
LLP-LDV-PA-08-IT-0392
Associazione SEND
Piazza Aragona, 13 - 90133 Palermo
0039/091 6172420 - http:/www.sendsicilia.it
Partner
Schulungszentrum Fohnsdorf (AT) - Paphos Technical School (CY) - Dc
Vision, S.R.O. (CZ) - Solski Center Ptuj (SI)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P85.3 - ISTRUZIONE SECONDARIA
P85.3 - SECONDARY EDUCATION
Destinatari
Target
Giovani - Docenti - Formatori - Tutor
Young people - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto ha inteso promuovere l’attrattività dei percorsi di formazione professionale attraverso la
creazione di materiale informativo e promozionale mirato alla presentazione di specifiche professioni.
L’iniziativa è stata finalizzata, in particolare, a rendere l’istruzione professionale più attraente per i
giovani tra i 10 e i 15 anni coinvolgendoli nei workshops realizzati nel corso delle attività progettuali.
L’individuazione delle principali motivazioni dello scarso interesse nei confronti della formazione
professionale in ciascun Paese e lo scambio di buone prassi in ambito formativo hanno consentito la
definizione di una strategia comune mirata ad indirizzare i giovani alla scelta di percorsi di formazione
professionale.
SUMMARY
The project promoted the attractiveness of vocational education pathways through the definition of
information and promotional materials concerning different career profiles. In particular the initiative
focused on vocational education in order to develop its attractiveness for young people aged between
10 and 15, involving them in the workshops organised within the project activities. The initiative
analysed the main reasons linked to the weak interest in vocational education in participating countries, and it featured the exchange of related good practices, enabling the development of a common
strategy aimed at guiding young people’s choice towards vocational education.
198
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Quality Management in Vocational Education and Training Providers”
LLP-LDV-PA-08-IT-0414
Veb Consult Srl
Via S. Egidio, 12 - 50122 Firenze
0039/055 2638344 - http://www.veb.it
Partner
Axis Consulting Ltd (BG) - Itf Inovationstransfer und Forschungsinstitut
Schwerin Gmbh (DE) - Kea Vocational Development Centre (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Imprenditori/Ma- Teachers - Trainers - Tutors - Entrepreneurs/manager- Occupati
nagers- Workers
SINTESI
I rappresentanti degli Enti di formazione, le società di consulenza, gli istituti di ricerca e tutti gli
organismi coinvolti nel progetto hanno scambiato esperienze, metodologie e buone prassi per la
gestione della qualità all’interno degli istituti di IFP, per arrivare alla creazione di un sito web comune
e alla pubblicazione di un manuale per la gestione della qualità, in inglese e in tutte le lingue dei
paesi partner. Sono stati organizzati anche vari tirocini formativi bilaterali e multilaterali, allo scopo
di formare i manager nell’elaborazione teorica e nell’applicazione pratica di sistemi di gestione della
qualità in diversi istituti di IFP, e mirati a migliorare le competenze, le abilità e le conoscenze pratiche
in questo contesto.
SUMMARY
The partners, representatives of training organizations, consultancy companies, and research institute
exchanged the experiences, good practices and methods for quality management in VET providing
organizations in order to develop of a common good quality web-site and handbook for quality
management in English and respective partner countries’ languages. Several placements have been
carried outn order to train managers in practical elaboration and implementation of quality management systems in VET providers from different type and to improve their competencies, practical
knowledge and skills in quality management.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
199
“Water: the driving force of all nature/Water Supply & Distribution”
LLP-LDV-PA-08-IT-0419
Training 2000
Via Piano S. Michele, 47/a - 61040 Mondavio (PU)
0039/0721 979988 - http://www.training2000.it
Partner
Danube European Training Research & Technology (AT) - K.U. Leuven Research & Development (BE) - Tero Ltd (EL) - Osuuskunta Eco-One (FI) - Van
Der Meer & Van Tilburg (NL) - Erbil Proje Musavirlik Muhendislik Ltd (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
E - FORNITURA DI ACQUA; RETI FOGNARIE, AT- E - WATER SUPPLY; SEWERAGE, WASTE MANATIVITÀ DI GESTIONE DEI RIFIUTI E RISANAMENTO GEMENT AND REMEDIATION ACTIVITIES
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager - Occupati
Entrepreneurs/managers - Workers
SINTESI
Il progetto ha avuto come obiettivo principale la riduzione delle perdite idriche e la protezione delle
risorse ambientali. In particolare le attività hanno realizzato lo sviluppo di percorsi formativi rivolti
agli occupati nelle aziende di servizi, e focalizzati sui nuovi metodi per il miglioramento del servizio
idrico e del sistema di distribuzione nell’ottica di prevenzione delle perdite idriche in tutta Europa.
SUMMARY
The Partnership aimed at reducing water loss across Europe, thus promoting environmental protection.
In particular the partnership developed training pathways targeted at workers in service companies,
and specifically focused on the new methods to improve water supply and distribution, thus reducing
water losses across Europe.
200
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Vocational Education and Training - Building the Best”
LLP-LDV-PA-08-IT-0435
Associazione N.E.T.
Viale Portogallo, 4/c - 35020 Ponte San Nicolò (PD)
0039/049 8961994 - http://www.associazionenet.it
Partner
Associazione Lepido Rocco (IT) - Wisamar Gbr (DE) - Paide Kutsekeskkool
(EE) - Instytut Wspierania Edukacji i Przedsiebiorczosci Bonum (PL) - Panstwowe Szkoly Budownictwa (PL)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Settore produttivo
Sector
F - COSTRUZIONI
F - CONSTRUCTION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Decisori politici
Teachers - Trainers - Tutors - Policy decision makers
SINTESI
Il Partenariato ha lavorato per l’uniformità e la funzionalità della formazione professionale a partire
dalle caratteristiche proprie dei differenti sistemi di istruzione. Gli incontri e le visite a scuole professionali e imprese sono state una componente essenziale per la raccolta di informazioni sulle pratiche
moderne e le modalità di formazione. Oltre al rafforzamento di relazioni e reti e alla condivisione di
idee e intuizioni per l’avvio di nuovi progetti che insistano sull’individuazione di modelli ottimali per
la formazione, è stato creato un CD contenente informazioni sui Paesi partner (sintesi economiche
relative al settore edile; buone pratiche,.) utili per i decisori che operano per la diffusione della formazione professionale.
SUMMARY
The partnership cooperated to reach uniformity and efficiency in vocational training starting from
the peculiarities of the various education systems. Meetings and tours in both vocational schools
and enterprises were crucial to gather information on modern practices and training methods. As
results of the project, relationships and networks were created, ideas and perceptions were shared
for the set-off of new projects trying to find the best training models, and a CD was published with
information on the partner countries, i.e. economic highlights on the building sector, good practices,
etc., which might be useful for the decision makers who work in vocational training dissemination.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
201
“Literacy! - a key competence in VET”
LLP-LDV-PA-09-IT-0249
Istituto Tecnico Commerciale “Archimede”
Viale Fabrizio, 12 - 97015 Modica (RG)
0039/0932 904012 - http://www.archimedemodica.it
Partner
Berufliche Schule des Wetteraukreises in Nidda (DE) - Phantastische Bibliothek Wetzlar (DE) - Technical College “Samuil Isopescu” (RO)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti
Teachers - Trainers - Tutors - Students
SINTESI
Le competenze di alfabetizzazione sono diventati un aspetto fondamentale per il successo professionale. Per trovare un posto adeguato nel mercato del lavoro europeo si deve essere in grado di
apprendere autonomamente e di comunicare in modo efficace utilizzando in particolare tecnologie
della comunicazione (TIC). Nel progetto Literacy! il partenariato ha affrontato i moderni concetti di
alfabetizzazione arrivando alla conclusione che non può essere insegnata come materia ordinaria
e cercato la strada per sensibilizzare il personale degli istituti di IFP sul la necessità di integrare la
formazione delle competenze di alfabetizzazione nei programmi di educazione.
SUMMARY
Literacy skills have become a fundamental requirement in career achievement. Finding an adequate
job in the European labour market requires independent learning skills and effective communication
skills, which successfully employ ICTs. The partners involved in the Literacy! project have analysed the
modern idea of literacy, getting to the conclusion that it cannot be taught as an ordinary subject. VET
providers should therefore become aware of the need to include literacy skills as a teaching subject
in current VET programmes.
202
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Innovative approaches against dropping out in VET”
LLP-LDV-PA-09-IT-0250
O.R.SO. - Società Cooperativa Sociale
Via Bobbio, 21/a - 10141 Torino
0039/011 3853400 - http://www.cooperativaorso.it
Partner
Oberstufenzentrum 1 Cottbus (DE) - Uberregionales Ausbildungszentrum
(DE) - Huittinen Business And Vocational College (FI) - Centre International
d’Etudes Supérieures en Sciences Agronomiques (FR) - Kaunas Construction
School (LT) - Zespol Szkol Ekonomicznych (PL)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Dispersione / Abbandono scolastico
Early school leaving
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti
Teachers - Trainers - Tutors - Students
SINTESI
La Partnership ha voluto approfondire lo studio delle problematiche connesse al concetto di dispersione
scolastica e individuare, studiare e diffondere alcune metodologie considerate innovative e utili. A
tal fine sono state studiate alcune criticità: la difficoltà di ottenere una partecipazione attiva e l’assunzione di responsabilità da parte degli studenti nelle attività scolastiche; la scarsità di strumenti di
presentazione delle professioni e dei dati del mercato del lavoro attraverso l’utilizzo di un linguaggio
e strumenti multimediali adatti ai giovani; lo sforzo da parte degli insegnanti nella definizione di
metodi educativi che sostengano le capacità creative e progettuali degli studenti come incentivo
motivazionale verso lo studio.
SUMMARY
The partnership intended to study the problem of school dropout into detail, thus analysing and
spreading new and useful methodologies. The following problems have been discussed: the lack of
students’ commitment in school programmes and activities; the fact that students do not receive
specific information on the various career profiles, and on the labour market requirements, which
could be done through more adequate multimedia languages and tools; the teachers’ efforts in finding educational methods that support students’ creative skills, and better motivate them towards
learning activities.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
203
“Certicom II”
LLP-LDV-PA-09-IT-0258
NEXT Srl
Via Bosell,i 6/4 - 17100 Savona
0039/019 8489612 - http://www.next.sm
Partner
EVTA European Vocational Training Association (BE) - Vlaams Centrum Voor
Vorming en Vervolmaking in de Horecasector Vzw (BE) - Internationaler
Bund Verbund Wurttemberg (DE) - Animafest (ES) - Association Nationale
pour la Formation Professionnelle des Adultes Departement Tertiaire (FR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RI- I - ACCOMMODATION AND FOOD SERVICE ACSTORAZIONE
TIVITIES
Destinatari
Target
Operatori del terzo settore - Tirocinanti
Third sector operators - Trainees
SINTESI
Nel 2007 è stato sviluppato CERTICOM, un database di aziende scelte e certificate sulla base di un
elenco di specifici criteri di qualità, disponibili ad accogliere tirocinanti del settore dell’ospitalità. Il
sistema, aggiornato nel 2010, divenne il portale EUMOVE! finalizzato a migliorare la qualità nonché ad
incrementare le esperienze di mobilità a livello europeo. Il partenariato ha implementato gli strumenti
del portale (strumenti di valutazione online, esempi di CV), verificato se e come formatori e tirocinanti
possano usare tale portale nella formazione. Si è Infine, creata una rete di partner per lo scambio di
studenti e si è esteso il portale ad altri settori e nuovi partner.
SUMMARY
The database CERTICOM, defined in 2007, includes companies selected and certified according to
specific quality standards, and characterised by their interest in hosting trainees in the hospitality
sector. The system was further developed in 2010 through the creation of the EUMOVE! portal aimed
at increasing and improving transnational mobility at European level. The partnership improved the
portal tools and database (online evaluation tools, examples of European CVs) to verify whether the
portal can be used by trainers and trainees in vocational training. Moreover the activities developed
a network among partners to support international students’ exchange placements and to extend
the portal to other sectors and new partners.
204
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Creating a CBL/CBT framework for practical use within training organisations”
LLP-LDV-PA-09-IT-0270
Provincia di Pesaro e Urbino
Viale Gramsci, 4 - 61121 Pesaro
0039/0721 3591 - http://www.provincia.pu.it
Partner
Centro di Formazione Imprenditoriale Soc. Cons.le a r.l. (IT) - Confartigianato
Formazione CNIPA Umbria (IT) - Syntra West Vzw (BE) - National Training
Center Ltd (BG) - Wisamar Bildungsgesellschaft Mbh I.Gr. (DE) - Pro Work
Foundation (NL) - IPL Polytecnic Institute of Leiria (PT) - FCASEC Forumul
Cetatenesc Pentru Actiune Sociala Si Educatie Civica (RO) - Kadis D.O.O.
(SI) - Provincial Education Directorate City of Manisa (TR) - Directorate of
National Education Tekirdag (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
P85.5 - ALTRI SERVIZI DI ISTRUZIONE
P85.5 - OTHER EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto si sviluppa grazie al contributo di organizzazioni che vogliono applicare i differenti approcci
esistenti su competenze base di apprendimento e formazione (CBL/CBT) attraverso la definizione di
una vera e propria strategia organizzativa che combini i vari modelli esistenti, arrivando alla definizione di una vera e propria struttura pratica di CBT e CBL per la valutazione e l’auto-valutazione
degli organismi di formazione. Attraverso il confronto tra i vari approcci alla formazione e le modalità
e strumenti utilizzati per la valutazione della FP, sono stati evidenziati con opportuni indicatori i
vantaggi e le criticità dello strumentario a disposizione. Il set di indicatori definito costituisce la base
per una procedura standard.
SUMMARY
This project has been developed thanks to the contribution of several VET providers who want to
enforce the different existing training and learning approaches on basic skills (CBL/CBT) by means of
a strategy combining the various methods, to reach a combined CBT and CBL practical structure for
the assessment and self-assessment of VET providers. The comparison between the different training
approaches and methods used in training evaluation has led to the identification of pros and cons
of the current standards. The recommendations thus obtained can be used as a basis for a standard
procedure.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
205
“Partenariat pour le Developpement de la Qualité de l’Orientation”
LLP-LDV-PA-09-IT-0281
COSP Verona - Comitato Orientamento Scolastico Professionale
Vicolo Vetri, 15 - 37129 Verona
0039/045 597108 - http://www.cosp.verona.it
Partner
Orientation a Douze (BE) - Departament d’Educatio de la Generalitat de
Catalunya (ES) - Prao Pôle Rhône-Alpes de l’Orientation (FR) - UBS Universite Bretagne Sud (FR) - UPG Universitatea Petrol-Gaze Din Ploiesti (RO)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il Partenariato ha lavorato per lo sviluppo e il miglioramento della qualità nei percorsi formativi. È
stato avviato un confronto su contesti, obiettivi, missioni, attività e destinatari di ogni partner e una
riflessione sulle modalità di sviluppo del sistema di formazione e orientamento professionale. Sono
state capitalizzate esperienze e progetti già condotti dai differenti partner, il che ha apportato elementi di osservazione e valutazione concreta relativamente alla realizzazione di un processo qualità
a partire dagli indicatori identificati con il contributo degli operatori stessi e descritti in appositi
prodotti già in uso.
SUMMARY
The Partnership has worked to develop quality improvement of training courses; a comparison has
been made among the various contexts, targets, missions, activities and clients, along with a thorough
evaluation of training and guidance systems. The experiences and projects carried out by the different
partners have also been analysed, leading to practical evaluation elements for quality improvement,
starting from the parameters selected by the operators and described in current frameworks.
206
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Creating a platform for communication between science and practice in organic food
system”
LLP-LDV-PA-09-IT-0282
Associazione Biocert
Via Tasso, 169 - 80127 Napoli
0039/081 7613830 - http://www.biocert.it
Partner
Università degli Studi della Tuscia (IT) - Association for Sustainable Environmental Solutions Agrolink (BG) - USB University of South Bohemia
in České Budějovice (CZ) - Ekoconnect International Centre for Organic
Agriculture of Central and Eastern Europe E.V. (DE) - University of Kassel
(DE) - EOFF Estonian Organic Farming Foundation (EE) - Technical University of Madrid (ES) - University of Helsinki/Ruralia Institute Mikkeli Unit
(Fi) - AHOF Association for Hungarian Organic Farming (HU) - University
of The Azores (PT) - Wageningen University (NL) - Bioekspert (PL) - Warsaw
University of Life Sciences (PL) - University of Maribor (Si)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
A - AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA
A - AGRICULTURE, FORESTRY AND FISHING
Destinatari
Target
Occupati - Docenti - Formatori - Tutor
Workers - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto ha individuato le principali lacune nelle conoscenze e delle difficoltà di comunicazione
tra scienza e pratica nella produzione di alimenti biologici nei Paesi europei al fine di rafforzare la
cooperazione tra i ricercatori e le parti interessate per la realizzazione di concetti comuni e migliorare
la qualità della formazione professionale nel settore degli alimenti biologici in Europa favorendo, così,
un complessivo sviluppo del settore biologico.
SUMMARY
The project identified the main knowledge and communication gaps in both scientific and practical
approaches to the European production of biological foods, with the aim of enhancing the cooperation among researchers and stakeholders, building a common background and improving the quality
of vocational training in this sector across Europe, thus fostering its general development.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
207
“Creating a platform for communication between science and practice in organic food
system”
LLP-LDV-PA-09-IT-0297
Università degli Studi della Tuscia
Via S. Maria in Gradi, 4 - 01100 Viterbo
0039/0761 3571 - http://www.unitus.it
Partner
Biocert Association (IT) - Association for Sustainable Environmental Solutions Agrolink (BG) - USB University of South Bohemia in Ceske Budejovice
(CZ) - Ekoconnect International Centre for Organic Agriculture of Central
and Eastern Europe E.V. (DE) - University of Kassel (DE) - EOFF Estonian
Organic Farming Foundation (EE) - Technical University of Madrid (ES)
- University of Helsinki/Ruralia Institute Mikkeli Unit (FI) - AHOF Association for Hungarian Organic Farming (HU) - Wageningen University (NL)
- Bioekspert (PL) - University of The Azores (PT) - Warsaw University of Life
Sciences (PL) - University Of Maribor (SI)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
A - AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA
A - AGRICULTURE, FORESTRY AND FISHING
Destinatari
Target
Occupati - Docenti - Formatori - Tutor
Workers - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto ha individuato le principali lacune nelle conoscenze e delle difficoltà di comunicazione
tra scienza e pratica nella produzione di alimenti biologici nei Paesi europei al fine di rafforzare la
cooperazione tra i ricercatori e le parti interessate per la realizzazione di concetti comuni e migliorare
la qualità della formazione professionale nel settore degli alimenti biologici in Europa favorendo, così,
un complessivo sviluppo del settore biologico.
SUMMARY
The project identified the main knowledge and communication gaps in both scientific and practical
approaches to the European production of biological foods, with the aim of enhancing the cooperation among researchers and stakeholders, building a common background and improving the quality
of vocational training in this sector across Europe, thus fostering its general development.
208
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Art for life: creative learning path”
LLP-LDV-PA-09-IT-0319
Regione Campania - Area Generale di Coordinamento Istruzione Educazione Formazione
Professionale Politiche Giovanili
Centro Direzionale Isola A6 - 80143 Napoli
0039/081 7966325 - http://www.regione.campania.it
Partner
Luetec Libera Università Terza Età Campania (IT) - Karriere Club Silvia Flaismann (AT) - Associacion Cultural Libremente (ES) - Krakowskie Centrum
Doskonalenia Kadr Oswiatowych Kcdko (PL) - Agencia de Desenvolvimento
Regional do Vale do Ave (PT) - Sc Gicerova Srl (RO) - A.Viksjoforsbaletten
(SE) - The Mosaic Art and Sound Ltd (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Tirocinanti- Decisori Teachers - Trainers - Tutors - Trainees- Policy depolitici
cision makers
SINTESI
Scopo del partenariato è stato iniziare una cooperazione tra centri di formazione, autorità locali,
nazionali e internazionali interessati a sviluppare percorsi di formazione incentrati sulla creatività
umana, vista come una competenza fondamentale da imparare a qualsiasi età della vita e in ogni
contesto di apprendimento. La Partnership ha sperimentato, attraverso la creazione di laboratori
tematici, una metodologia basata su innovazione e creatività che ha reso la formazione più attraente
e interessante e ha rafforzato le capacità cognitive e manuali dei discenti, trasmettendo loro l’idea
di poter creare qualcosa, e mostrando nel contempo esempi di percorsi di formazione su larga scala
agli stakeholders locali.
SUMMARY
The aim of the partnership was to start a cooperation among VET providers, local, national and
international authorities interested in developing training courses focused on creativity, as a basic
human skill that can be learned at any stage of life and in any learning environment. By means of
various thematic workshops, the partners tested an innovative and creative method to make VET
more interesting and attractive, while strengthening students’ both intellectual and manual skills,
through the idea that they can create something interesting; at the same time, examples of large
scale training courses were provided to local stakeholders.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
209
“Development of educational techniques in vocational education and training”
LLP-LDV-PA-09-IT-0329
Comune di Sant’Angelo in Vado
Piazza Umberto I, 3 - 61048 Sant’Angelo in Vado (PU)
0039/0722 819901 - http://www.comune.santangeloinvado.pu.it
Partner
Univerzita Palackeho v Olomouci (CZ) - Syddansk Erhvervsskole (DK) - TAMK
Tampereen Ammattikorkeakoulu University of Applied Sciences (FI) - Klaipedos Universiteto Testiniu Studiju Institutas (LT) - Kursverksamheten vid
Lunds Universitet Folkuniverfsitetet (SE)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
I docenti/formatori che hanno partecipato a questo progetto hanno acquisito informazioni significative
per il loro lavoro quotidiano, in quanto gli strumenti raccolti facilitano il processo educativo/formativo,
che aiuta a motivare gli allievi e migliorare le loro abilità ad apprendere. L’idea principale del progetto
è di sviluppare le competenze dei formatori nelle tecniche educative e garantire una certa qualità
nell’ambito della formazione professionale. La partecipazione al partenariato ha permesso agli enti
di valutare le proprie esperienze e confrontarle con altre in un contesto internazionale, scambiarsi
buone pratiche, sviluppare metodologie comuni, poi valutate negli enti partner dei diversi paesi.
SUMMARY
The teachers/trainers who have taken part in this project have gathered important information for
their daily work, since the results achieved provided them with valuable educational/training tools to
improve their students’ learning abilities. The focus of the project was to develop trainers’ educational
skills and techniques and reach good quality standards in VET. The partners have exchanged their
experiences and good practices, comparing them in an international background and they have also
developed common methodologies, which have been analysed later in the various partner countries.
210
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Quality Network of Training”
LLP-LDV-PA-09-IT-0341
Arca Management Srl
Via Padre Ugo Frasca, 10 - 66100 Chieti
http://www.arcamanagement.eu
Partner
Nomarxiako Kek Athinon (EL) - Savoir et Competences Formation (FR) Kocaeli University, Vocational College of Ihsaniyve (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Tirocinanti- Discenti Teachers - Trainers - Tutors - Trainees- Adult leadulti
arners
SINTESI
Il progetto nasce per avviare una collaborazione finalizzata alla definizione e valutazione dei fattori di
qualità che caratterizzano i servizi di IFP. Attraverso un partenariato eterogeneo rappresentativo delle
varie tipologie di servizi formativi, il progetto ha consentito di identificare un processo di sviluppo
dell’analisi appropriata di fabbisogno di competenze professionali in un determinato territorio; stabilire
procedure condivise al fine di valutare la coerenza e la pertinenza della formazione rispetto alle competenze confrontabile con il contesto socio-economico specifico; stabilire linee guida per l’attuazione
delle procedure definite; identificare dispositivi utili per la raccolta di feedback da clienti e stakeholder.
SUMMARY
The project wants to start a cooperation aimed at assessing the quality of VET systems. The partnership,
involving different training providers, has developed a thorough analysis on the vocational competences required in a specific area, leading to: reaching common assessment procedures to establish
whether the training methods comply with the skills required by the specific social and economic
background; developing adequate guidelines for the implementation of these procedures; developing
useful tools to collect both clients’ and stakeholders’ feedbacks.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
211
“Internet use in Lifelong Learning of European Nurses and Allied Health Professionals”
LLP-LDV-PA-09-IT-0358
Università Politecnica delle Marche
Piazza Roma, 22 - 60121 Ancona
0039/071 2201 - http:// www.univpm.it
Partner
Alexander Educational Technological Institution School of Health Professions Nursing Department (EL) - University of Granada (ES) - The University
of Liverpool School of Health Sciences (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati - Docenti - Formatori - Tutor
Workers - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto è stato finalizzato al miglioramento della qualità della formazione, in particolare delle
attività formative online, per l’infermieristica e le professioni sanitarie, per promuovere attività di
aggiornamento continue di immediata e facile fruizione, stimolando iniziative di confronto e cooperazione tra le istituzioni, attraverso un’analisi globale delle realtà formative innovative presenti in
Europa e nelle istituzioni accademiche.
SUMMARY
The project was committed to improve the quality of online training provision, in the field of nursing
and healthcare professions, with the aim of promoting continuous vocational training pathways, easily
accessible, through exchanges and cooperation among the partners, and a thorough analysis of new
training practices existing in Europe and in the various academic institutions.
212
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Art for life: creative learning path”
LLP-LDV-PA-09-IT-0362
LUETEC - Libera Università Terza Età Campania
Via Renato Lordi, 6 - 80129 Napoli
0039/081 5786291 - http://www.luetec.it
Partner
Regione Campania Settore Istruzione e Lavoro (IT) - Karriere Club Silvia
Flaismann (AT) - Associacion Cultural Libremente (ES) - KCDKO Krakowskie
Centrum Doskonalenia Kadr Oswiatowych (PL) - Agencia De Desenvolvimento Regional do Vale do Ave (PT) - Sc Gicerova Srl (RO) - A. Viksjoforsbaletten (SE) - The Mosaic Art and Sound Ltd (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Tirocinanti- Decisori Teachers - Trainers - Tutors - Trainees- Policy depolitici
cision makers
SINTESI
Scopo del partenariato è stato iniziare una cooperazione tra centri di formazione, autorità locali,
nazionali e internazionali interessati a sviluppare percorsi di formazione incentrati sulla creatività
umana, vista come una competenza fondamentale da imparare a qualsiasi età della vita e in ogni
contesto di apprendimento. La Partnership ha sperimentato, attraverso la creazione di laboratori
tematici, una metodologia basata su innovazione e creatività che ha reso la formazione più attraente
e interessante e ha rafforzato le capacità cognitive e manuali dei discenti, trasmettendo loro l’idea
di poter creare qualcosa, e mostrando nel contempo esempi di percorsi di formazione su larga scala
agli stakeholders locali.
SUMMARY
The aim of the partnership was to start a cooperation among VET providers, local, national and
international authorities interested in developing training courses focused on creativity, as a basic
human skill that can be learned at any stage of life and in any learning environment. By means of
various thematic workshops, the partners tested an innovative and creative method to make VET
more interesting and attractive, while strengthening students’ both intellectual and manual skills,
through the idea that they can create something interesting; at the same time, examples of large
scale training courses were provided to local stakeholders.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
213
“Creating a CBL/CBT framework for practical use within training organisations”
LLP-LDV-PA-09-IT-0371
Confartigianato Formazione CNIPA Umbria
Via Campo di Marte, 115 - 06100 Perugia
0039/075 582901 - http://www.formazione.confartigianatoumbria.it
Partner
Centro di Formazione Imprenditoriale Soc. Cons.le a r.l. (IT) - Provincia di
Pesaro e Urbino (IT) - Syntra West Vzw (BE) - National Training Center Ltd
(BG) - Wisamar Bildungsgesellschaft Mbh I.Gr. (DE) - Pro Work Foundation
(NL) - IPL Polytecnic Institute of Leiria (PT) - FCASEC Forumul Cetatenesc
Pentru Actiune Sociala si Educatie Civica (RO) - Kadis D.O.O. (SI) - Directorate of National Education Tekirdag (TR) - Provincial Education Directorate
City of Manisa (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
P85.5 - ALTRI SERVIZI DI ISTRUZIONE
P85.5 - OTHER EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto si sviluppa grazie al contributo di organizzazioni che vogliono applicare i differenti approcci
esistenti su competenze base di apprendimento e formazione (CBL/CBT) attraverso la definizione di
una vera e propria strategia organizzativa che combini i vari modelli esistenti, arrivando alla definizione di una vera e propria struttura pratica di CBT e CBL per la valutazione e l’auto-valutazione
degli organismi di formazione. Attraverso il confronto tra i vari approcci alla formazione e le modalità
e strumenti utilizzati per la valutazione della FP, sono stati evidenziati con opportuni indicatori i
vantaggi e le criticità dello strumentario a disposizione. Il set di indicatori definito costituisce la base
per una procedura standard.
SUMMARY
This project has been developed thanks to the contribution of several VET providers who want to
enforce the different existing training and learning approaches on basic skills (CBL/CBT) by means of
a strategy combining the various methods, to reach a combined CBT and CBL practical structure for
the assessment and self-assessment of VET providers. The comparison between the different training
approaches and methods used in training evaluation has led to the identification of pros and cons
of the current standards. The recommendations thus obtained can be used as a basis for a standard
procedure.
214
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Sharing orientation training”
LLP-LDV-PA-09-IT-0376
Provincia di Massa Carrara
Via delle Carre, 55 - 54100 Massa
0039/0585 816252 - http://portale.provincia.ms.it
Partner
CEDIT Centro Diffusione Imprenditoriale della Toscana Agenzia Formativa della Confartigianato Imprese Toscana (IT) - Smile Toscana (IT) - BEST
Institut fur Berufsbezogene Weiterbildung und Personaltraining Gmbh
(AT) - Insupformation (FR) - Angus College (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
P85.6 - ATTIVITÀ DI SUPPORTO ALL’ISTRUZIONE
P85.6 - EDUCATIONAL SUPPORT ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Discenti adulti- Ti- Teachers - Trainers - Tutors - Adult learners- Trairocinanti
nees
SINTESI
Il partenariato ha lavorato per superare i problemi presentati dai vecchi sistemi formativi e fornire
una risposta alla disoccupazione, alla necessità di rinnovamento e aggiornamento di metodologie e
procedure di orientamento per i giovani e per le persone che devono trovare, cambiare o migliorare
il proprio lavoro. Sono stati sviluppati schemi per un coinvolgimento attivo delle parti sociali e delle
imprese nel sistema di IFP, al fine di fornire un servizio di orientamento e di counseling strutturato. Il
partenariato è stato una buona opportunità per il confronto e la produzione di esperienze formative
comuni, capaci di creare condizioni favorevoli alla transizione alla vita lavorativa dei giovani, della
donne e degli over 50.
SUMMARY
The partnership has worked to overcome the existing problems affecting old VET systems and provide
useful solutions to unemployment, to renew and update traditional learning and training methods
for young people and for all the individuals who wish to find, change or improve their job. Various
outlines have been developed so that VET partners and institutions can be actively involved in providing
well-structured learning and counselling services. The partnership has also been a good opportunity
to compare common training experiences and to build some new ones, which can create a favourable
environment and help young people, women and adults over 50 in their transition to working life.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
215
“Comparison of construction sector curricula for easy work placement”
LLP-LDV-PA-09-IT-0377
Qualitas Forum Srl
Borgo Santa Croce, 6 - 50122 Firenze
0039/055 2638388 - http://www.qualitas.org
Partner
Kuressaare Ametikool (EE) - Mtu E-Umbrella (EE) - Espoon Seudun Koulutuskuntayhtyma Omnia (FI) - Kauno Statybininku Mokykla (LT) -Barkavas
Arodvidusskola (LV)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inserimento lavorativo
Placement
Settore produttivo
Sector
F - COSTRUZIONI
F - CONSTRUCTION
Destinatari
Target
Studenti - Tirocinanti- Docenti - Formatori - Tutor Students - Trainees- Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Obiettivo del progetto era unificare informazioni, conoscenze, competenze e requisiti di sicurezza sul
lavoro nel settore edile dei paesi partner al fine di: sviluppare i curricula; facilitare la libera circolazione
dei lavoratori edili da un paese all’altro; rendere fattibile il collocamento al lavoro degli studenti nei
settori in cui risulta difficile collocarsi nel proprio paese. Ogni partner ha effettuato una ricerca tra
le aziende per capire le professioni più richieste, individuandone collettivamente quattro/cinque per
confrontarne i curricula. Le aziende sono state coinvolte per chiarire la metodologia e la tecnologia
delle mansioni principali di ciascun curriculum selezionato e i requisiti di sicurezza sul lavoro.
SUMMARY
This project has collected information, knowledge, competences and requirements from the various
partner countries in the field of work safety in the building sector, with the aim of: developing new
courses; enhancing the mobility of construction workers across Europe; improving students employability in sectors offering poor job opportunities in their country. Each partner has carried out a
research among the various companies, in order to locate the most required jobs; four/five jobs have
therefore been selected and their CV profiles have been compared. The companies have been asked
about the methods and technologies they require for the main tasks and responsibilities of each
selected profile, as well as about their safety requirements.
216
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Sharing orientation training”
LLP-LDV-PA-09-IT-0383
CEDIT - Centro Diffusione Imprenditoriale della Toscana - Agenzia Formativa della Confartigianato Imprese Toscana
Via Santa Caterina D’Alessandria, 12 - 50129 Firenze
0039/055 489597 - http:// www.cedit.org
Partner
Provincia di Massa Carrara (IT) - Smile Toscana (IT) - Best Institut fur Berufsbezogene Weiterbildung und Personaltraining Gmbh (AT) - Insupformation (FR) - Angus College (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Discenti adulti- Ti- Teachers - Trainers - Tutors - Adult learners- Trairocinanti
nees
SINTESI
Il partenariato ha lavorato per superare i problemi presentati dai vecchi sistemi formativi e fornire
una risposta alla disoccupazione, alla necessità di rinnovamento e aggiornamento di metodologie e
procedure di orientamento per i giovani e per le persone che devono trovare, cambiare o migliorare
il proprio lavoro. Sono stati sviluppati schemi per un coinvolgimento attivo delle parti sociali e delle
imprese nel sistema di IFP, al fine di fornire un servizio di orientamento e di counseling strutturato. Il
partenariato è stato una buona opportunità per il confronto e la produzione di esperienze formative
comuni, capaci di creare condizioni favorevoli alla transizione alla vita lavorativa dei giovani, della
donne e degli over 50.
SUMMARY
The partnership has worked to overcome the existing problems affecting old VET systems and provide
useful solutions to unemployment, to renew and update traditional learning and training methods
for young people and for all the individuals who wish to find, change or improve their job. Various
outlines have been developed so that VET providers and social partners can be actively involved in
providing well-structured guidance and counselling services. The partnership has also been a good
opportunity to compare common training experiences and to build some new ones, which may create favourable employment conditions and help young people, women and adults over 50 to access
the labour market.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
217
“Creating a CBL/CBT framework for practical use within training organisations”
LLP-LDV-PA-09-IT-0384
Centro di Formazione Imprenditoriale Soc. Cons.le a r.l.
Via Cacciatori delle Alpi, 42 - 06121 Perugia
http://www.centroformazione.it
Partner
Confartigianato Formazione CNIPA Umbria (IT) - Provincia di Pesaro e Urbino (IT) - Syntra West Vzw (BE) National Training Center Ltd (BG) - Wisamar Bildungsgesellschaft Mbh I.Gr. (DE) - Pro Work Foundation (NL) - IPL
Polytecnic Institute of Leiria (PT) - FCASEC Forumul Cetatenesc Pentru
Actiune Sociala si Educatie Civica (RO) - Kadis D.O.O. (SI) - Directorate of
National Education Tekirdag (TR) - Provincial Education Directorate City
of Manisa (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
P85.5 - ALTRI SERVIZI DI ISTRUZIONE
P85.5 - OTHER EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto si sviluppa grazie al contributo di organizzazioni che vogliono applicare i differenti approcci
esistenti su competenze base di apprendimento e formazione (CBL/CBT) attraverso la definizione di
una vera e propria strategia organizzativa che combini i vari modelli esistenti, arrivando alla definizione di una vera e propria struttura pratica di CBT e CBL per la valutazione e l’auto-valutazione
degli organismi di formazione. Attraverso il confronto tra i vari approcci alla formazione e le modalità
e strumenti utilizzati per la valutazione della FP, sono stati evidenziati con opportuni indicatori i
vantaggi e le criticità dello strumentario a disposizione. Il set di indicatori definito costituisce la base
per una procedura standard.
SUMMARY
This project has been developed thanks to the contribution of several VET providers who want to
enforce the different existing training and learning approaches on basic skills (CBL/CBT) by means of
a strategy combining the various methods, to reach a combined CBT and CBL practical structure for
the assessment and self-assessment of VET providers. The comparison between the different training
approaches and methods used in training evaluation has led to the identification of pros and cons
of the current standards. The recommendations thus obtained can be used as a basis for a standard
procedure.
218
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“From The Good To The Best - Quality In VET - An European Exchange And A Comparator
Check”
LLP-LDV-PA-09-IT-0388
Associazione FORMA.Azione Srl
Via Catanelli, 19 - 06087 Perugia
0039/075 5997340 - http://www.azione.com
Partner
Perspektivwechsel-Institut fur Bildung und Beratung (DE) - Vhs-Zweckverband Ennepe-Ruhr-Sud (DE) - The Federation of Education of Central
Ostrobothnia (FI) - Aukstaitijos Svietimo Darbutuoju Profesiniu Sajungu
Susivienijimas (LT)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto intende accrescere la qualità dell’IFP. Il partenariato ha definito i termini di base della
formazione professionale; identificato indicatori di qualità dell’insegnamento( strutture, curricula,
metodi, accessibilità delle qualifiche professionali a discenti svantaggiati); rilevato per ciascun paese
partner le competenze necessarie a insegnanti e formatori e discusso su come facilitarne la formazione
continua; elaborato un quadro generale sul grado di partecipazione delle parti sociali al sistema di
FP; elaborato delle raccomandazioni su come accrescere il grado di coinvolgimento delle parti sociali
alle politiche di FP. Il progetto sostiene lo scambio delle migliori pratiche e promuove la mobilità di
formatori ed esperti.
SUMMARY
The project wants to improve quality of VET; the partnership has described the basic requirements
of vocational training, namely the basic quality standards of teaching (structures, courses, methods,
access to vocational qualification for disadvantaged students). Each partner country has also detected
the competences that teachers and trainers should have, discussing how their continuing training
should be fostered. A general framework has been drafted, describing the social partners’ involvement
in the VET system, with recommendations on how such involvement could be improved. The project
supports the exchange of the best practices, as well as the mobility of trainers and experts.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
219
“Kitchen and restaurant guide for starters”
2010-1-BE3-LEO04-02275 3
Istituto Professionale Statale per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione “M. Buonarroti”
Via Giuseppe Garibaldi - 03014 Fiuggi (FR)
0039/0775 604714 - http://www.laboratoriorienter.it/istitutoalberghiero.html
Partner
Stella Maris (BE) - Coordinerende Preventieadviseurs Bisdom Antwerpen (BE) Profesionalna Gimnazia Po Turizam I Hranitelno-Vkusova Promishlenost “Sveti
Sveti Kiril I Metodiy” (BG) - Robert-Wetzlar Berufskolleg (DE) - Selandia Center
For Erhvervsrettet Uddannelse (DK) - Sillamae Kutsekool (EE) - Ies San Cristobal (ES) - Klaipedos Paslaugų Ir Verslo Mokykla Klaipeda Business and Service
School (LT) - Viesoji Įstaiga Kursenų Politechnikos Mokykla (LT) - Zespol Szkol
Ponadgimnazjalnych w Somoninie Im. Jozefa Wybickiego (PL) - Colegiul Tehnic
De Alimentatie Si Turism “Dumitru Motoc” (RO) - Colegiul Tehnic De Industrie
Alimentara “Terezianum” (RO) - Srednja Gostinska In Turistična Sola Izola (SI)
- Vimmerby Gymnasium (SE) - Ozdere Tahir Camur Otelcilik ve Turizm Meslek
Lisesi (TR) - Leeds City College (UK) - South West College (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Interculturalità
Intercultural dimension
Settore produttivo
Sector
I56 - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE
I56 - FOOD AND BEVERAGE SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Studenti - Tirocinanti- Docenti - Formatori - Tutor Students - Trainees- Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il Partenariato è stato composto da scuole professionali della ristorazione che hanno lavorato insieme
per creare un corso europeo di base di cucina e sala-bar. Il Partenariato ha realizzato una guida generale
e standard sulla cucina e sul servizio che può essere usata nell’istruzione scolastica, nell’e-learning e
nel lavoro in tutta Europa; una presentazione delle varie cucine nazionali per la formazione pratica
degli studenti; la creazione di una rete tra le scuole alberghiere partecipanti, al fine di condividere gli
elementi di base della cucina e del servizio, con l’obiettivo di allargare tale rete ai paesi non ancora
rappresentati per migliorare il numero e la qualità delle mobilità studentesche nel campo.
SUMMARY
The partnership involved vocational schools in the hotel and catering sector who worked together
to create a European basic course for cooks and bartenders. A general standard guide has been developed on cooking and bar service which can be used in school education, e-learning and at work
across Europe. The partnership has also prepared an introduction to the various national cuisines for
students’ practical training; it has created a network with the participant vocational schools, aimed
at sharing the basic elements of the above subjects, and increasing the number of countries involved,
thus improving students mobility in this field.
220
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Sustainability as key-competence of professional cooks: status quo and qualification requirements in education and training.”
2010-1-DE2-LEO04-04762 9
CLAR - Centro Libero Analisi e Ricerche
Via Kennedy, 9 - 61032 Fano (PU)
0039/072 1803487 - http://www.clar.it
Partner
Kaiblinger & Zehetgruber OG gutessen consulting (AT) - ORA Organic Retailers Association (AT) - Center for Vocational training (BG) - European Centre
for Ecology and Tourism (CZ) - Equalita Institut für Qualifizierung und
Vernetzung in Europa e.V. (DE) - Ökomarkt Verbraucher und Agrarberatung
e. V., Hamburg (DE) - VIFFOS- Videncenter for Fødevarer og Sundhed, Co.
Uddannelsescentret i Roskilde (DK) - ZARIS Institution for development,
education and consulting (SL) - Soil Association (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Discenti adulti- Docenti - Formatori Students - Adult learners- Teachers - Trainers - Tutor
Tutors
SINTESI
Il concetto di sviluppo sostenibile è definito dalla formulazione e l’aggregazione di obiettivi ambientali,
economici e sociali. Nel campo della nutrizione, anche la salute ha una rilevanza centrale ed è perciò
considerata una quarta dimensione. La ristorazione si presta particolarmente bene a uno sviluppo
sostenibile, in quanto si può intervenire su più fattori lungo tutta la catena alimentare, dal campo
alla tavola (approvvigionamento alimentare, conservazione, sviluppo di menù, pratiche di cottura).
La realizzazione di una cucina sostenibile pone, quindi, nuove sfide non contemplate negli attuali
modelli formativi, ad integrazione dei quali il partenariato ha elaborato raccomandazioni per le norme
in materia di IFP nella gastronomia.
SUMMARY
The concept of sustainable development can be defined by formulating and putting together different
environmental, economic and social objectives. In the field of nutrition, health plays an important
role and is therefore regarded as a fourth dimension. Sustainability particularly applies to catering
activities, because it can be implemented in many stages of the food chain, from stable to table (food
supply and preservation, menus, cooking methods, etc.). The achievement of sustainable catering sets
up new interesting challenges which are not provided by the current training models; the partnership
has therefore aimed at filling this gap by developing recommendations for VET in the art of cooking.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
221
“Transfrontier Euro-Institut Network”
2010-1-DE2-LEO04-04780 7
Associazione Nazionale Comuni Italiani Friuli Venezia Giulia
Piazza XX Settembre, 2 - 33100 Udine
0039/0432 21374 - http://www.anci.fvg.it
Partner
Fachhochschule Karnten Gemeinnutzige Privatstiftung (AT) - Institut Euroschola (CZ) - Euro-Institut (DE) - CREC Centre de Recherche en Etudes
Catalanes Université Perpignan Via Domitia (FR) - Université des Antilles et
de la Guyane Ceregmia EIC Euro Institut Caribéen (FR) - Univerza v Ljubljani
Fakulteta za Upravo (SI) - CCBS The Centre for Cross Border Studies (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P85.5 - ALTRI SERVIZI DI ISTRUZIONE
P85.5 - OTHER EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Parti sociali/Asso- Teachers - Trainers - Tutors - Social partners/Prociazioni di categoria
fessional associations
SINTESI
Il Partenariato ha portato alla creazione del TEIN Transfrontier Euro-Institut Network, una rete europea
per la cooperazione transfrontaliera nei settori della formazione, della ricerca e dei servizi di supporto.
Il network coinvolge organismi di formazione, Università e centri di formazione e di ricerca specializzati in cooperazione transnazionale transfrontaliera. I partner di progetto, attraverso lo scambio di
buone pratiche, hanno sviluppato percorsi formativi e di ricerca nell’ambito della formazione a livello
transnazionale. A partire dagli esiti di precedenti iniziative il progetto ha definito moduli formativi,
metodologie e strumenti per la certificazione della formazione transfrontaliera da diffondere tra gli
attori coinvolti.
SUMMARY
The Partnership led to the creation of the TEIN Transfrontier Euro-Institut Network, a european
network for transnational cooperation in vocational training, research and support services. The
network involves VET providers, Universities as well as research and training centres specialised in
transnational transnational cooperation. Through the exchange of good practices, the partnership
developed innovative training and research pathways in the field of transnational training. Previous
initiatives represented the basis for the development of new products such as training modules,
methods and tools, as well as new researches to be shared among all relevant stakeholders in relation
to the certification of transnational training.
222
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Échanges de pratiques sur la formation professionnelle au paysage”
2010-1-FR1-LEO04-14418 2
Istituto d’Istruzione Scolastica Superiore Polo Val Boite
Via dei Campi, 2 - 32043 Cortina D’Ampezzo (BL)
0039/043 62638 - http://www.polovalboite.it
Partner
Association Artiste No Tahiti (FR) - Association Paysage et Patrimoine sans
Frontière (FR) - Mugla Guzel Santlar Ve Spor Lisesi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Occupati- Lavoratori Teachers - Trainers - Tutors - Workers- Selfautonomi
employed
SINTESI
Obiettivo del partenariato GREEN21, che coinvolge Italia, Francia e Turchia, è stato quello di fornire
una risposta comune alle attuali metodologie di formazione rivolte ai professionisti del design paesaggistico. Per fare ciò è stato costituito un team di formatori in ogni struttura partecipante e sono
state individuate le specifiche caratteristiche e le aree d’azione delle figure professionali da formare.
E’ stato realizzato un percorso per sensibilizzare i discenti a cogliere i diversi aspetti del paesaggio.
SUMMARY
The GREEN21 partnership, involving France, Italy and Turkey, aimed at filling the gap between current training methods for landscape designers and the related skills needed. A team of trainers from
each partner was created, with a view to identifying the individual characteristics of career profiles
to be trained and their specific scope of action. Within the project involved trainees learnt how to
capture the different landscape features through an approach developed during the project lifecycle.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
223
“Regional Innovation Implementation Community - Pioneers into Practice”
2010-1-GB2-LEO04-03566 4
ASTER S.Cons.P.A.
Via Pietro Gobetti, 101 - 40129 Bologna
0039/051 6398099 - http://www.aster.it
Partner
Technical University of Darmstadt (DE) - Eindhoven University of Technology
(NL) - Wroclaw Research Centre Eit (PL) - Advantage West Midlands (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
P85.5 - ALTRI SERVIZI DI ISTRUZIONE
P85.5 - OTHER EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor
Students - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
La partnership ha inteso condividere esperienze e pratiche innovative nel settore della formazione
rivolta ai professionisti del settore del cambiamento climatico, al fine di analizzare la possibilità di
sviluppare un quadro di mentoring standardizzato per i relativi percorsi di mobilità transnazionale
a fini di apprendimento. Il partenariato ha realizzato un manuale formativo rivolto ai professionisti
nell’ambito delle problematiche connesse al cambiamento climatico nonché una serie di workshop
per l’innovazione di sistema ed un festival annuale sull’Innovazione.
SUMMARY
The partnership shared experiences and innovative practices in the field of climate change, as well
as the related vocational training, in order to analyse the possibility of developing a standardised
mentoring scheme for transnational mobility vocational education and training programmes in this
field. The initiative enabled the realisation of a training handbook targeted at professionals in the
sector of climate change as well as a series of workshops and an Innovation festival.
224
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Activation, capability and empowerment: intervention model for training defined through
social and institutional dialogue at multilateral level”
2010-1-IT1-LEO04-00969 1
Agenzia del Lavoro della Provincia Autonoma di Trento
Via Guardini, 75 - 38121 Trento
0039/0461 496020 - http://www.agenzialavoro.tn.it
Partner
Esf-Agentschap Vlaanderen (BE) - Employment Region Copenhagen & Zealand Tha Danish National Labour Market Authority Ministry of Employment
(DK) - Association Travail Emploi Europe Société (FR) - Direccao Regional de
Qualificaca Profissional (PT) - Manchester Enterprises Ltd T/A Commission
for the New Economy (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Occupati - Docenti - Formatori - Tutor- Decisori Workers - Teachers - Trainers - Tutors- Policy
politici
decision makers
SINTESI
Il progetto si è proposto di promuovere la cooperazione di un network di attori istituzionali e parti
economico-sociali a livello europeo, al fine di sostenere la definizione ed attuazione di processi di
riforma ed innovazione dei sistemi di politiche formative sollecitati dall’emergenza della crisi congiunturale ed occupazionale. Il partenariato si è proposto, quindi, di affrontare il tema della formazione
professionale, in particolare continua, mediante la creazione di un forum permanente di dialogo,
confronto, scambio di esperienze in peer review, per la definizione di un modello di riferimento
nell’ambito di processi di riforma dei sistemi delle politiche formative.
SUMMARY
The project aimed at developing a network of European institutions and social-economic partners
involved in the definition and implementation of reform and innovation processes concerning training policies, reforms urged by the emergency of the current economic crisis, which also affects the
labour market. The partnership, therefore, intended to analyse vocational training, namely continuous vocational training, through the definition of a permanent forum enhancing the dialogue, the
comparison and the exchange of experiences, in a peer review approach, to build a reference model
within the reform processes concerning training policies.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
225
“Enhancing Quality and Mobility for VET System and Labour Market”
2010-1-IT1-LEO04-00976 1
Quality For
Vico I Nazionale, 7/9 - 75100 Matera
0039/0835 309071 - http://www.qualityfor.it
Partner
Fundacion Universidad Empresa de la Región de Murcia (ES) - Centrum
Vzdelavania Neziskovych Organizacii (SK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualifica- Transparency of competencies and qualifications
zioni
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Occupati - Tirocinanti- Docenti - Formatori - Tutor Workers - Trainees- Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Obiettivo del progetto è stato la standardizzazione dei processi di qualità nell’ambito della formazione
continua ed ha contribuito a raggiungere l’uniformità della FP e del sistema di apprendimento per
fornire procedure di qualità standardizzate in Europa. Sono stati sviluppati due prodotti principali: un
Vademecum per i datori di lavoro che descrive le migliori pratiche per l’apprendimento sul posto di
lavoro e un Booklet per i lavoratori che fornisce strumenti per monitorare e descrivere le competenze
acquisite durante esperienze di lavoro o apprendimento non direttamente collegate con ambienti di
formazione. Tale strumento suggerisce un approccio al riconoscimento dei risultati informali e non
formali dell’apprendimento.
SUMMARY
The purpose of this project is to reach common European standards in the field of quality procedures
in continuous training, with a view to reaching quality standards recognized at European level. Two
main products have been developed: an handbook for employers, describing the best practices for
on-the-job training (OJT), and a booklet for employees, providing tools to identify and to describe
skills acquired during working or learning experiences outside traditional VET providers, promoting
validation of informal and non-formal learning outcomes.
226
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“MDE Expertise - Exchanging knowledge, techniques and experiences around Model Driven
Engineering education”
2010-1-PL1-LEO04-11309 2
Politecnico di Milano Dipartimento di Elettronica e Informazione
Piazza Leonardo da Vinci, 32 - 20133 Milano
0039/02 23993400 - http://www.dei.polimi.it
Partner
University of Alicante (ES) - Ecole des Mines de Nantes (FR) - Lublin University of Technology (PL)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
M74 - ALTRE ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SCIENTI- M74 - OTHER PROFESSIONAL, SCIENTIFIC AND
FICHE E TECNICHE
TECHNICAL ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati - Soggetti svantaggiati
Workers - Disadvantaged groups
SINTESI
L’iniziativa ha avuto l’obiettivo di produrre materiali formativi e competenze per il settore del Model
Driven Engineering (MDE). Il MDE rappresenta il paradigma emergente per lo sviluppo di applicazioni
software ed è, quindi, un elemento cruciale per garantire una formazione tecnologicamente aggiornata
e completa dei progettisti software, che tenga conto della crescente complessità delle applicazioni
software. Finalità del progetto è stato trasferire e adattare la formazione MDE alle necessità specifiche
dei Paesi partner, accrescendo così le conoscenze degli organismi coinvolti e migliorando la formazione
rivolta agli occupati del settore.
SUMMARY
The project aimed at defining training materials and at supporting the development of competences
in the field of Model Driven Engineering (MDE). The MDE represents an emerging approach to the
development of software applications and it is, therefore, crucial to ensure an updated and thorough
technological training to software engineers, also considering the increasing complexity of software
applications. The project goal was represented by the dissemination of the MDE training among the
various partners in the different countries, adapting it to the specific needs of involved countries,
while increasing both the knowledge of partners and the training provided to the sector’s professionals
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
227
“A Step to Green World - Developing a Curriculum on Renewable Energy Resources”
2010-1-TR1-LEO04-15861 4
Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Michele Foderà”
Via Matteo Cimarra, 5 - 92100 Agrigento
0039/092 2603261 - http://www.itcfodera.it
Partner
BA European Business Academy (DE) - Zespol Szkol Technicznych Im. Gen.
Wl. Andersa W Bialymstoku (PL) - Muratpasa Mesleki Egitim Merkezi Mudurlugu (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor
Students - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
L’obiettivo del progetto è stato quello di creare una consapevolezza del problema ambientale sia nei
ragazzi che nei docenti: il campo delle energie rinnovabili avrà, infatti, nel futuro un ruolo importante.
Attraverso il progetto si è inteso: qualificare meglio gli studenti e migliorare le loro conoscenze professionali; accrescere le esperienze sulle energie rinnovabili; acquisire nuove conoscenze ed aumentare
la competitività e la possibilità di trovare un lavoro nell’industria del settore.
SUMMARY
The project aimed at building awareness of environmental issues in both students and teachers, since
renewable energy resources will play a very important role in the future. Better students qualifications and improved vocational skills were pursued, as well as their knowledge of renewable energy
sources, together with new skills and competences, which will enable them to find a job in this sector.
228
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“European Qualification standards in the Wine industry”
2011-1-AT1-LEO04-05050 4
Istituto Tecnico Agrario Statale “Celso Ulpiani”
Viale della Repubblica, 30 - 63100 Ascoli Piceno
0039/0736 41641 - http://www.agrario-ulpiani.it
Partner
Alumni Association of the Vocational Training School for Viticulture and
Oenology Krems (AT) - Ecole D’ingenieurs de Changins Ecole Supérieure de
Viticulture et d’œnologie (CH) - Bavarian State Research Institute of Viticulture and Horticulture (DE) - Centro Integrado de Formacion Profesional
a Granxa (ES) - Vm Daszk Vocational Training School Teleki Zs. Agricultural
Vocational Training School and Dormitory (HU) - Escola Profissional de
Desenvolvimento Rural do Rodo (PT) - Colegiul Agricol “Gheorghe IonescuSisesti”, Valea Calugareasca (RO) -Technical School Centre Nova Gorica (SI)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
A - AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA
A - AGRICULTURE, FORESTRY AND FISHING
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
EQWine tende a stabilire e validare standard europei nell’istruzione professionale e tecnica all’interno
del settore della viticoltura e dell’enologia. Il partenariato è costituito da scuole tecniche e professionali, istituzioni ed associazioni e ha come obiettivo quello di creare standard e calarli nella realtà
nell’insegnamento creando dei cataloghi di competenze e moduli per le esercitazioni pratiche, per
lezioni pensate per studenti provenienti da diverse realtà europee. EQWine è da intendersi come un
primo passo per l’implementazione del sistema ECVET nel settore enologico.
SUMMARY
The EQWine project wants to establish and validate European standards in vocational and technical training in the fields of viticulture and oenology. The partnership is formed by vocational high
schools, institutions and associations, and aims to create teaching standards by designing competence
outlines and modules for practical exercises and courses addressed to students coming from different
European countries. EQWine should be regarded as a first step in the implementation of the ECVET
parameters in the oenological sector.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
229
“Tradition, Innovation and Assessment in Vocational Art Education and Training. Education
and World of Work in Partnership for Best Practices and Development”
2011-1-EE1-LEO04-02439 3
Istituto di Istruzione Secondaria “G. Mazzatinti”
Piazzale G. Leopardi ,1 - 06024 Gubbio (PG)
0039/075 9273475 - http://www.liceomazzatinti.it
Partner
Tartu Art Achool (EE) - Borgarholtsskoli (IS) - Fossafelagið Titan Ehf (IS) Jana Rozentala Rigas Makslas Vidusskola (LV)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti
Teachers - Trainers - Tutors - Students
SINTESI
Obiettivo del progetto è stato quello di elaborare principi di valutazione del lavoro artistico come
strumento condiviso per le scuole d’arte vocazionali , le istituzioni artistiche, e le compagnie che
operano nel campo artistico e dell’ industria del media design. Per migliorare la qualità della cooperazione tra l’ educazione artistica e il mondo del lavoro, il progetto si è concentrato sull’esplorazione,
la descrizione e la definizione dei modi di valutazione, linee guida e criteri sia insegnanti che studenti
e rappresentanti del mondo del lavoro.
SUMMARY
The goal of this project was the development of evaluation methods to be used in vocational art
schools, art institutions, art companies and media design industries. To improve the relationship
between art education and the labour market, the project focused on exploring, describing and assessing evaluation standards, guidelines and criteria that teachers, students and employers may require.
230
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Qualipaths”
2011-1-FR1-LEO04-24161 6
Arcadia Consulting Srl
Via Copernico, 2/B - 35013 Cittadella (PD)
0039/049 9404427 - http://www.arcadia-consulting.it
Partner
Dia-Sport Association (BG) - Hochschule fur Wirtschaft und Recht Berlin
(DE) - Groupement d’interet Public Formation Continue et Insertion Professionnelle de Basse Normandie (FR) - Region Basse Normandie (FR) - Wyzsza
Szkola Informatyki (PL) - Besni District National Education Directorate (TR)
- Anniesland College of Further Education (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Discenti adulti- Ti- Teachers - Trainers - Tutors - Adult learners- Trairocinanti
nees
SINTESI
Coinvolgendo diverse istituzioni regionali e organizzazioni che si occupano di IFP e di formazione
continua, la partnership ha inteso identificare le pratiche relative alla gestione della qualità nei sistemi
di formazione, a partire dalla pianificazione fino all’attuazionedelle strategie formative. Successivamente il partenariato ha inteso individuare le buone pratiche e le possibilità di miglioramento in un
processo qualitativo continuo. Il progetto ha rappresentato, inoltre, un’opportunità per coinvolgere i
partner europei e gli attori a livello locale nella promozione del quadro europeo per la garanzia della
qualità della formazione EQAVET.
SUMMARY
Gathering regional institutions and VET and continuous VET organisations, the partnerships aimed at
identifying existing practices concerning quality management processes in VET, from the planning
phase to the implementation by VET providers. Moreover the initiative identified best practices and
potential further improvements. The project also represented an opportunity to involve European
partners and local stakeholders interested in the promotion of the european framework for the quality
assurance of Vocational Education and Training EQAVET.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
231
“European Quality Mark for non-formal learning providers - further development”
2011-1-IS1-LEO04-01249 5
Consorzio Lavoro e Ambiente
Via Enrico Dal Pozzo, 5/a - 00146 Roma
0039/06 55389446
Partner
EFHSU Eesti Rahvaülikoolide Liit Estonian Folk High Schools Union (EE) Fraedslumidstod Atvinnulifsins (IS) - Landsmennt, Educational And Training
Fund (IS) - LAAE Lithuanian Association of Adult Education (LT) - NAAL The
Norwegian Association for Adult Learning (NO) - Dicle Universitesi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualifica- Transparency of competencies and qualifications
zioni
Settore produttivo
Sector
P85.5 - ALTRI SERVIZI DI ISTRUZIONE
P85.5 - OTHER EDUCATION
Destinatari
Target
Discenti adulti - Docenti - Formatori - Tutor
Adult learners - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il marchio europeo EQM è un sistema di garanzia di qualità della formazione nel settore dell’apprendimento non formale sviluppato attraverso due progetti LdV, ALL e RECALL, che aveva ricevuto
commenti positivi da parte dei fornitori di apprendimento non formale nei paesi partner. È poi emersa
la necessità di esplorare come l’EQM avrebbe potuto sostenere la qualità nazionale per l’apprendimento non formale e che tipo di cooperazione centrale sarebbe stata necessaria al fine di svilupparlo
ulteriormente come strumento europeo accessibile sostenibile. La conclusione principale di questo
progetto è che l’EQM supporta anche a livello nazionale la qualità per l’apprendimento non formale
ed è facilmente utilizzabile nei diversi paesi europei.
SUMMARY
The European Quality Mark (EQM) is a training quality assessment process for non-formal learning
which has been developed through two LdV projects, ALL and RECALL, and had been welcomed by
non-formal learning providers in partner countries. A further question was: how can EQM support
national quality in non-formal learning and what type of central cooperation is needed in order to
develop it further as an accessible sustainable European tool? The main conclusion of this project is
that EQM is capable of supporting quality in non-formal learning also at national level, and can be
easily utilised in the various European countries.
232
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“International Integrated Training Plan For The Footwear Sector”
2011-1-TR1-LEO04-24217 6
Ceseca Innovazione Srl
Via Piaggiori Basso, 212 - 55018 Segromigno in Monte (LU)
0039/058 3929537 - http://www.ceseca.it
Partner
Tomas Bata University In Zlin Faculty of Technology (CZ) - Technical University of Crete (EL) - Gheorghe Asachi Technical University of Iasi (RO) - Abant
Izzet Baysal Universitesi Gerede Meslek Yuksekokulu (TR) - Tasev Teknik Ve
Endustri Meslek Lisesi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
C14 - CONFEZIONE DI ARTICOLI DI ABBIGLIA- C14 - MANUFACTURE OF WEARING APPAREL
MENTO; CONFEZIONE DI ARTICOLI IN PELLE E
PELLICCIA
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti
Teachers - Trainers - Tutors - Students
SINTESI
Il progetto cerca di migliorare l’integrazione internazionale del linguaggio scolastico in ambito professionale nel campo calzaturiero. Alcuni paesi sono specializzati in moda, design, in modellazione
assistita da computer , mentre altri sono specializzati in produzione e industria sussidiaria. La mancanza di linguaggio comune dell’istruzione provoca una grossa diversificazione nei vari settori della
calzatura nei paesi europei. È indispensabile utilizzare un linguaggio tecnico comune nell’istruzione
che fornirebbe un migliore scambio di informazioni e esperienze professionali.
SUMMARY
The project tries to improve international language integration in vocational schools in the footwear
sector. Some countries are specialised in fashion, design and computer-aided modelling, whereas
others are specialised in auxiliary production. The lack of a common language in education brings
about a considerable diversification among the various European footwear industries. A technical
common language in vocational schools is recommended, improving the exchange of information
and vocational experiences.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
233
“Modell of Business Processes in Secondary School”
2012-1-HU1-LEO04-06849 2
Istituto Statale di Istruzione Secondaria”Carlo Anti”
Via Magenta, 7/b - 37069 Villafranca di Verona (VR)
0039/0456 303088 - http://www.carloanti.net
Partner
Ekonomska Skola Katarina Zrinski (HR) - Rudan Drustvo Sa Ogranicenom
Odgovornoscu Za Obrtnicko-Usluznu I Proizvodnu Djelatnost (HR) - Bsh
Gloves Kft (HU) - Radnoti Miklos Kozgazdasagi Szakközepiskola (HU)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
P85.3 - ISTRUZIONE SECONDARIA
P85.3 - SECONDARY EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor- Dirigenti Students - Teachers - Trainers - Tutors- School
scolastici
principals
SINTESI
L’iniziativa ha inteso analizzare i processi gestionali delle imprese, nell’ambito dell’analisi delle metodologie di formazione professionale relative ai sistemi formativi dei Paesi coinvolti, in particolare
rispetto ai metodi formativi di simulazione d’impresa. In particolare il progetto vuole approfondire
i metodi formativi mirati allo sviluppo delle competenze imprenditoriali e le materie ad esse collegate nei percorsi scolastici e formativi. Si intendono, inoltre, comparare le buone pratiche esistenti
al fine di elaborare delle proposte da implementare nelle istituzioni scolastiche partner di progetto.
Si intende realizzare uno studio di raccolta dei concetti condivisi definiti nel corso delle attività di
cooperazione transnazionale.
SUMMARY
The aim of the project is to model business processes through the analysis of existing vocational
training methods characterising the partners’ vocational training systems, in particular in relation to
the simulation of business processes focused on the development of entrepreneurial competences.
The project envisages the analyses of existing best practices in this field, in order to define proposals
to be implemented by the schools involved in the partnership. The project envisage the elaboration
of a Business In School study to highlight the shared concepts identified through the transnational
cooperation.
234
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Start Up In Tourism. European Support”
2012-1-IT1-LEO04-02920 1
Ideazione Srl
Via Cavour 16 - 12051 Alba (CN)
0039/0173 440452 - http://www.ideazionesrl.it
Partner
Institute for Regional Development (CZ) - Asociacion de Jovenes Empresarios de la Region de Murcia - Aje (ES) - Stowarzyszenie “Dziedzictwo I
Rozwoj” (PL) - Public Private Partneship Horehron (SK) - Cesme Kaymakamligi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RI- I - ACCOMMODATION AND FOOD SERVICE ACSTORAZIONE
TIVITIES
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager - Imprenditori/Manager- Entrepreneurs/managers - Entrepreneurs/manaDocenti - Formatori - Tutor
gers- Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
SUITES mira alla condivisione di pratiche e lo sviluppo di strumenti concreti e utili per sostenere
auto-imprenditorialità, proponendo un “format” comune a formare i potenziali nuovi imprenditori e
dare loro tutte le informazioni e gli orientamenti necessari per affrontare un nuovo business con le
competenze necessarie, di qualificazione e di mercato - orientamento . Il progetto sarà specificamente
incentrato sul settore turistico. Una particolare attenzione sarà accordata a stimolare l’innovazione e
la capacità di anticipare e rispondere alle esigenze del mercato turistico, con particolare attenzione
l’applicazione delle tecnologie web 2.0 e della sostenibilità ambientale.
SUMMARY
The SUITES project aims at sharing good practices, and developing practical and useful tools to support self-entrepreneurial skills in potential new entrepreneurs, giving them a common “format” with
information and guidance to acquire the necessary competence, qualification and market-oriented
skills to start a new business in the tourism sector. Special focus will be put into innovation, the
ability to anticipate the requirements of the tourist market through 2.0 web technologies, and into
sustainable tourism.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
235
“Towards a reciprocal recognition of quality assurance systems in VET for Tourism”
2012-1-RO1-LEO04-22751 5
Umbria Training Centre
Piazza XXIII Luglio, 5 - 06040 Scheggino (PG)
0039/0743 613410 Partner
Mediterranean Agronomic Institute of Chania (EL) - Centrul de Training
Pentru Turism Universitatea Babes-Bolyai (RO) - Mugla Ticaret Meslek Lises
(TR) - Tarsus Chamber Of Commerce And Industry (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Settore produttivo
Sector
I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RI- I - ACCOMMODATION AND FOOD SERVICE ACSTORAZIONE
TIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti
Teachers - Trainers - Tutors - Students
SINTESI
Il progetto intende individuare un meccanismo di garanzia di qualità volto a migliorare la qualità
stessa e la competitività della formazione europea nel settore turistico. Tale meccanismo comporta
l’identificazione di standard qualitativi per l’istruzione e la formazione in ambito turistico, che portino
a una maggiore efficacia delle attività didattiche e contribuiscano a stabilire e mantenere un livello
qualitativo elevato. Tale meccanismo di garanzia aumenterà l’efficienza degli Istituti di formazione
turistica, facilitando la cooperazione tra gli istituti a livello europeo e, in prospettiva, la certificazione
europea delle competenze, con il conseguente incremento della mobilità transnazionale dei professionisti del settore.
SUMMARY
The project aims at establishing a quality assurance mechanism aimed at improving the quality and
competitiveness of tourism education and training in Europe. The mechanism involves: identifying
quality standards for tourism education and training, improving pedagogic efficiency in tourism training and it is expected to contribute to establishing a a standardised high level of quality in tourism
training. The quality assurance mechanism will increase the efficiency of tourism training institutions,
the cooperation of the European institutions with a view to facilitating the European recognition of
competences, thereby enhancing the mobility of tourism professionals at European level.
236
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Learning outcomes in upper secondary florist education by using FlorCert as a quality
ensurance tool”
2012-1-SE1-LEO04-11976 3
EAFA European atheneum of floral art EAFA
Via piano madonna di loreto, 22 - 67030 Bugnara (AQ)
0039/0864 46367 - http://www.athe.it
Partner
Kainuun Ammattiopisto (FI) - Srednja Skola “Arobretum Opeka” Marcan
(HR) - Stichting Aoc Terra (NL) - Floristernas Yrkesrad (SE) - John Bauer
Gymnasiet (SE) - Biotehniski Center Naklo (SI)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualifica- Transparency of competencies and qualifications
zioni
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Giovani - Docenti - Formatori - Tutor
Young people - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto si basa sulle esperienze del precedente progetto TOI FlorCert e intende svilupparle, continuando il lavoro svolto come strumento per garantire la qualità ai formatori del settore dell’arte
floreale. Aumentare le competenze dei docenti, organizzare la formazione per l’ottenimento dei
risultati richiesti presso gli allievi delle scuole professionali specializzate, che utilizzeranno FlorCert
come metodo pedagogico per ottenere una visione olistica della formazione. La certificazione FlorCert
è inoltre uno strumento importante per rendere la formazione professionale in questo settore più
interessante per i giovani, nonché per elevare lo status professionale relativo.
SUMMARY
The project is based on the experiences in a previous TOI project FlorCert and aims of developing
the experiences from the FlorCert-project, by continue to work with FlorCert as a tool for quality
ensurance for VET providers in the florist sector by raising the competence among the teachers and
organize the education to get the required learning outcomes for upper secondary florist students
by working with FlorCert as pedagogical method to get a holistic view of the education. FlorCert is
also an important tool to make vocational education (florist) more attractive to young people and
raise the status of the profession as such.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
237
“VET for Volunteer Coordinators”
2013-1-ES1-LEO04-71039 7
Nëus Jëuni Gherdëina
Via Rezia, 102 - I-39046 Ortisei (BZ)
0039/0471 799006 - http://www.njg.it
Partner
Sportunion Tirol (AT) - Fireaid (DK) - Asociacion Gantalcala (ES) - Plataforma
Andaluza de Voluntariado (ES) - Stowarzyszenie Wiosna (PL) - Association
of Nigerians in Slovenia (SI) - CARDO (SK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Operatori del terzo settore - Docenti - Forma- Third sector operators - Teachers - Trainers - Tutori - Tutor
tors
SINTESI
Il partenariato è finalizzato a fornire supporto formativo alla figura professioniale del coordinatore
dei volontari che opera nelle associazioni per gestire e organizzare le attività dei volontari. Scopo della
partnership è quello di aiutare le organizzazioni di volontariato nell’addestramento di coordinatori
professionisti attraverso la condivisione, il miglioramento e la diffusione di materiale formativo, oltre
a soddisfare le richieste del settore del volontariato in termini di abilità e competenze necessarie alla
figura del coordinatore. I partecipanti identificheranno, inoltre, quali sono le capacità e le competenze
richieste per tale professione a livello europeo.
SUMMARY
The organisations involved in the Partnership aim at supporting the training of Volunteer Coordinators, the professionals who work within voluntary organisations to organise and manage the activities of volunteers. The initiative envisage activities oriented at supporting voluntary organisations
in the training of their professional Volunteer Coordinators through the sharing, improvement and
dissemination of VET training materials. Moreover the partners will define the skills and competences
required for Volunteer Coordinators at European level to meet the needs of the voluntary sector in
terms of skills and competences needed.
238
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Are you safe at work ?”
2013-1-TR1-LEO04-47700 6
Istituto d’istruzione Superiore Amedeo D’Aosta
Via Acquasanta, 5 - 67100 L’Aquila
0039/086 227641 - http://www. itisaquila.it
Partner
Professional High School of Mechanics and Electric Technology “Stoicho
And Kitsa Marchevi” (BG) - Colegiul National de Arta “Octav Bancila” Iasi
(RO) - Turgut Reis Teknik Ve Endustri Meslek Lisesi (TR) - Ufuk Otomotiv
Lpg/Cng Donusum Insaat Sanayi Ve Ticaret Anonim Sirketi (TR) - Rehabilitation Network Ltd (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti- Impren- Teachers - Trainers - Tutors - Students- Entrepreditori/Manager
neurs/managers
SINTESI
Scopo del progetto è creare una consapevolezza sostenibile intorno al concetto di salute e sicurezza
sul lavoro nel gruppo target: insegnanti e professionisti della IFP, studenti, rappresentanti della PMI.
Il progetto si concentra soprattutto sull’osservazione delle realtà locali dei vari paesi partecipanti
in materia di salute e sicurezza sul lavoro, sulla condivisione degli standard europei e sulle buone
pratiche. I partecipanti dovranno ottenere le competenze necessarie alla prevenzione delle malattie
professionali e degli incidenti sul lavoro, riducendo al minimo i rischi ed eliminando i fattori di rischio
attualmente esistenti.
SUMMARY
The aim of the project is to create a sustainable awareness about Occupational Health and Safety
on the tagret group: teachers and management who work in VET,VET students, small or medium size
enterprises. The project mainly concentrates on observation of local implementations about Occupational Health and Safety in participant countries, comparison of European Union Standards and good
practices to be earned by the target groups. The participants will gain the necessary competences to
prevent occupational illnesses and accidents by minimising the risks via removing the existing threat.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
239
“Joint Patterns for Clothe Desings”
2013-1-TR1-LEO04-48092 3
Comune di Gerace
Via Sottoprefettura - 89040 Gerace (RC)
0039/0964 356243 - http://www.comune.gerace.rc.it
Partner
Associazione Piccole e Medie Imprese Umbria (IT) - Ceska Asociace Vzdelavacich Instituci, O.S. (CZ) - Fundacja Family Center (PL) - General Magheru
Technological High School (RO) - Sehit Idari Atase Galip Ozmen Teknik Ve
Endustri Meslek Lisesi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
C14 - CONFEZIONE DI ARTICOLI DI ABBIGLIA- C14 - MANUFACTURE OF WEARING APPAREL
MENTO; CONFEZIONE DI ARTICOLI IN PELLE E
PELLICCIA
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti
Teachers - Trainers - Tutors - Students
SINTESI
L’iniziativa progettuale si rivolge a insegnanti e studenti degli Istituti tecnici che si occupano di
tecnologie per l’industria tessile e per l’abbigliamento. In particolare il progetto è finalizzato a confrontare le varie tecnologie utilizzate dai partner nella produzione di abbigliamento, a selezionare ed
applicare le migliori pratiche, ed a sviluppare, quale risultato finale, un catalogo comune con varie
linee di abbigliamento.
SUMMARY
The project initiative is targeted at teachers and students in clothing production technology department of vocational and technical education Institutions. Purpose of the partnership is to compare
the applications of garment production produced by Partner institutions, select and apply the good
practices and develop, as a result, a “Common lines of clothing design” catalogue.
240
5. Quality of Vocational Education and Training systems
“Joint Patterns for Clothe Desings”
2013-1-TR1-LEO04-48092 4
Associazione Piccole e Medie Imprese Umbria
Piazza della Repubblica, 71 - 06123 Perugia
0039/075 5732414 - http://www.piccolamediaimpresa.com
Partner
Comune di Gerace (IT) - Ceska Asociace Vzdelavacich Instituci, O.S. (CZ) Fundacja Family Center (PL) - General Magheru Technological High School
(RO) - Sehit Idari Atase Galip Ozmen Teknik Ve Endustri Meslek Lisesi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
C14 - CONFEZIONE DI ARTICOLI DI ABBIGLIA- C14 - MANUFACTURE OF WEARING APPAREL
MENTO; CONFEZIONE DI ARTICOLI IN PELLE E
PELLICCIA
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti
Teachers - Trainers - Tutors - Students
SINTESI
L’iniziativa progettuale si rivolge a insegnanti e studenti degli Istituti tecnici che si occupano di
tecnologie per l’industria tessile e per l’abbigliamento. In particolare il progetto è finalizzato a confrontare le varie tecnologie utilizzate dai partner nella produzione di abbigliamento, a selezionare ed
applicare le migliori pratiche, ed a sviluppare, quale risultato finale, un catalogo comune con varie
linee di abbigliamento.
SUMMARY
The project initiative is targeted at teachers and students in clothing production technology department of vocational and technical education Institutions. Purpose of the partnership is to compare
the applications of garment production produced by Partner institutions, select and apply the good
practices and develop, as a result, a “Common lines of clothing design” catalogue.
5. La qualità dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale
241
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
6. New skills for new jobs
In the framework of Europe 2020, the European strategy for smart, sustainable and
inclusive growth, the flagship initiative An Agenda for new skills and jobs27 highlights
the key role of competences as resources promoting Europe’s short-term recovery
and longer term growth and productivity, competitiveness and development28. The
above-mentioned flagship initiative widened the previous New Skills for New Jobs
initiative29, aimed at upgrading skills and anticipating their needs, effectively matching shifts in labour market demand. In this perspective, already in 2007 the Council
of the European Union, through the Resolution on New Skills for New Jobs, stressed
the need to provide all European citizens with new opportunities to improve their
knowledge, skills and competence levels and to anticipate the skills needs as well
as the skills gaps emerging in the European labour markets “equipping people for
new jobs within the knowledge society”30. In the same perspective, the aforementioned flagship initiative Agenda for New Skills and Jobs aimed at innovating and
enhancing European policies promoting skills development, with a view to providing
European citizens with the tools to acquire the skills required by current and future
jobs. Moreover the initiative aimed at supporting education and training institutions
in providing better learning opportunities, promoting the development of the right
mix of skills ensuring an effective matching between people’s skills and existing job
opportunities. As a matter of fact, since 2007, the Leonardo da Vinci Programme31
contributed to the development and implementation of related policies, promoting the cooperation among the main vocational training stakeholders, i.e. training
27
28
29
30
31
Communication from the Commission to the European Parliament, the Council, the European Economic and
Social Committee and the Committee of the Regions - COM 2010 682, 23.11.2010 “An Agenda for new skills
and jobs: A european contribution towards full employment”.
Flagship initiative: “An Agenda for new skills and jobs: A european contribution towards full employment”.
Communication from the Commission to the European Parliament, the Council, the European Economic and
Social Committee and the Committee of the Regions - COM 2008 868, 16.12.2008 “New Skills for New Jobs.
Anticipating and matching labour market and skills needs”.
Council Resolution of 15 November 2007 on the new skills for new jobs (2007/C 290/01).
Lifelong Learning Programme - 2007 General Call for Proposals DG EAC/61/06 - Priority 1: Quality of VET
systems and practices.
244
6. New skills for new jobs
6. Nuove competenze per nuovi lavori
Nel quadro delle più ampie linee di indirizzo di Europa 2020, la strategia Europea per una
crescita intelligente, sostenibile e solidale, l’Iniziativa faro Un’agenda per nuove competenze
e per l’occupazione27 richiama il ruolo chiave delle competenze quali risorse per superare
la crisi e sostenere, nel lungo periodo, crescita, competitività e sviluppo.28 Tale iniziativa ha
inteso ampliare gli orientamenti dell’iniziativa Nuove competenze per nuovi lavori29, mirata
a migliorare il livello delle competenze e anticiparne i relativi fabbisogni, rispondendo efficacemente alle mutevoli esigenze del mercato del lavoro. In tale ottica, già nel 2007 il Consiglio
dell’Unione Europea attraverso la Risoluzione sulle nuove competenze per nuovi lavori aveva
sottolineato la necessità di offrire a tutti i cittadini europei nuove opportunità per migliorare
le loro conoscenze, capacità e competenze e di prevedere in anticipo i fabbisogni nonché le
carenze di competenze emergenti nei mercati del lavoro europei “preparando le persone a
nuovi lavori nella società dei saperi”30. In una linea di continuità la richiamata Iniziativa faro
Un’agenda per nuove competenze e per l’occupazione ha inteso innovare lo spettro delle
policy europee per la formazione delle competenze, mirando a garantire ai cittadini europei
gli strumenti per acquisire le competenze necessarie all’esercizio delle professioni di oggi e di
domani, promuovendo l’erogazione della giusta combinazione di skills da parte degli Istituti
educativi e formativi e sostenendo, quindi, una maggiore corrispondenza tra competenze
individuali e opportunità lavorative. Il Programma Leonardo da Vinci ha inteso contribuire
all’implementazione di tali indirizzi di policy sostenendo, già a partire dall’Invito a presentare
proposte relativo all’annualità 200731, la cooperazione tra i principali stakeholders della for-
27
28
29
30
31
Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale
Europeo e al Comitato delle Regioni - COM 2010 682, 23.11.2010 “Un’agenda per nuove competenze e per
l’occupazione: Un contributo europeo verso la piena occupazione”.
Iniziativa faro “Un’agenda per nuove competenze e per l’occupazione: Un contributo europeo verso la piena
occupazione”.
Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale Europeo
e al Comitato delle Regioni - COM 2008 868, 16.12.2008 “Nuove competenze per nuovi lavori. Prevedere le
esigenze del mercato del lavoro e le competenze professionali e rispondervi”.
Risoluzione del Consiglio del 15 novembre 2007 sulle nuove competenze per nuovi lavori (2007/C 290/01).
Programma di Apprendimento Permanente - Invito generale a presentare proposte annualità 2007 DG EAC/61/06
- Priorità 1: Qualità dei sistemi e delle prassi nel settore dell’Istruzione e della Formazione Professionale.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
245
providers, social partners and enterprises, with a specific focus on the assessment
of skills needs and on the development of training provisions. Furthermore the
2008 Leonardo da Vinci Call for proposals featured a significant reference to the
involvement of sectors, social partners and enterprises, as well as the support to
individuals engaged in training activities in the acquisition of skills for employability.
Moreover, within the priority devoted to the skills development of adults in the
labour market, the Programme promoted project activities supporting close links
between Vocational Education and Training systems and the world of work, as well as
the increase of work-based learning opportunities. Afterwards, following the policy
developments related to the New skills for new jobs initiative, the 2009 Leonardo da
Vinci Call for proposals envisaged a specific priority devoted to strengthening the
links between Vocational Education and Training systems and the labour market,
through activities focused on the sectoral assessment and anticipation of skills
needs and on their integration into training provisions. The above-mentioned Call
for proposals was also characterised by the attention to the integration of learning in the workplace as well as by the reference to apprenticeships, considered as
essential to address skills needs and labour market mismatches. In 2010, in line
with the relaunch of the New Skills for New Jobs initiative, implemented through
the aforesaid New Skills Agenda, the Leonardo da Vinci Programme devoted a specific priority to the development of vocational skills considering the labour market
needs, with a specific reference to the support, to the Agenda’s implementation, in
a bottom-up perspective.
Moreover, the same flagship Initiative32 highlighted the contribution of the Lifelong Learning Programme to reforms in the fields of employment, education
and training. In this regard, as early as 2008, and with a greater emphasis in
following years, the Programme supported initiatives aimed at strengthening
the links between education systems and the labour market through skills assessment, anticipation and matching. This approach was further enhanced in
the 2011 and 2012 Calls for proposals through a priority specifically devoted
to the development and transfer of mobility strategies in VET, consistently with
the strategic value assigned to learning mobility in the Education and Training
2020 Strategy. Moreover the Programme also aimed at promoting the value of
learning outcomes achieved in informal and non-formal contexts, ideal settings
supporting the development of soft skills, strategic in an employability perspective. From this point of view Leonardo da Vinci also promoted the acquisition
32
Communication from the Commission to the European Parliament, the Council, the European Economic and
Social Committee and the Committee of the Regions - COM 2010 682, 23.11.2010 “An Agenda for new skills
and jobs: A european contribution towards full employment”.
246
6. New skills for new jobs
mazione quali istituzioni formative, parti sociali e imprese, con particolare riferimento
all’identificazione dei fabbisogni di competenze e allo sviluppo dell’offerta formativa.
In una linea di continuità l’Invito a presentare proposte relativo all’annualità 2008 é
stato caratterizzato dal richiamo alla partecipazione dei settori, delle parti sociali e delle
imprese, e dal sostegno ai soggetti che partecipano ad attività di formazione nell’acquisizione di competenze per l’occupabilità. Nella cornice della priorità dedicata allo sviluppo
delle competenze degli adulti nel mercato del lavoro il Programma ha, inoltre, promosso
iniziative a sostegno dell’integrazione tra sistemi di Istruzione e Formazione e mondo del
lavoro nonché dell’ampliamento delle opportunità di apprendimento nei contesti lavorativi. Successivamente, in linea con gli indirizzi strategici dell’Iniziativa Nuove competenze
per nuovi lavori, l’Invito a presentare proposte relativo all’annualità 2009 ha previsto una
priorità di intervento dedicata a sostenere i collegamenti tra sistema VET e mercato del
lavoro, attraverso attività mirate all’identificazione settoriale ed all’anticipazione delle
esigenze di competenze nonché alla loro integrazione nell’offerta formativa. Tale Invito
si caratterizzava, inoltre, per l’attenzione all’integrazione dell’apprendimento nella vita
lavorativa e, quale elemento innovativo, per la previsione di percorsi di apprendistato
considerati essenziali per lo sviluppo di competenze rispondenti alle esigenze del mercato del lavoro. Nel 2010, in coerenza con il rilancio dell’Iniziativa Nuove competenze
per nuovi lavori attuato attraverso la richiamata Agenda per nuove competenze e
per l’occupazione, il Programma Leonardo da Vinci ha dedicato una specifica priorità
a sviluppare le competenze professionali in linea con i fabbisogni del mercato del
lavoro, con esplicito riferimento, quindi, al sostegno all’implementazione dell’Agenda.
In tale ottica risulta interessante, inoltre, sottolineare come la stessa Iniziativa32 faro
richiami il contributo del Programma di Apprendimento Permanente a supporto delle
riforme dell’occupazione, dell’Istruzione e della Formazione. Al riguardo già a partire
dal 2008, e con maggiore enfasi nelle annualità successive, il Programma ha sostenuto
iniziative mirate a rafforzare i collegamenti tra sistemi formativi e mondo del lavoro
in termini di identificazione, anticipazione dei fabbisogni di competenze e supporto al
matching tra offerta e domanda di competenze. Tale approccio è stato rafforzato negli
Inviti a presentare proposte relativi alle annualità 2011 e 2012 attraverso una priorità
specificatamente dedicata al trasferimento delle strategie di mobilità nell’Istruzione e
Formazione Professionale, in coerenza con la centralità assegnata alla mobilità a fini di
apprendimento nella Strategia Istruzione e Formazione 2020. Tale previsione ha inteso,
inoltre, promuovere il valore degli apprendimenti acquisiti in contesti informali e non
formali, ambiti privilegiati di sviluppo di competenze trasversali, strategiche in una logica
di occupabilità. In tale ottica il dispositivo europeo ha promosso, inoltre, l’acquisizione
32
Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale
Europeo e al Comitato delle Regioni - COM 2010 682, 23.11.2010 “Un’agenda per nuove competenze e per
l’occupazione: Un contributo europeo verso la piena occupazione”.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
247
of key competences33 in the VET field34, in particular with a view to strengthening
the links between training and education systems and to supporting integration into
the labour market. In particular, in these areas, the Leonardo da Vinci programme
stimulated, through a bottom-up approach, the implementation of project initiatives
aimed at strengthening the integration between systems through the anticipation of
labour market and skills requirements, along with the promotion of apprenticeships
and transnational mobility, ensuring a better matching between the supply of skills
and labour market demands. The project initiatives also contributed to the testing of
innovative methods and practices supporting the improvement of competences and to
the development of effective multilateral partnerships involving all relevant stakeholders, in particular VET institutions and the world of work. Further areas explored involved
the development of practices for the acquisition of key competences as well as the
transfer of strategies of transnational mobility in VET, through tools, approaches and
models to integrate mobility experiences in curricula and to stimulate the participation of SMEs. The overall contribution represented by the Leonardo da Vinci projects,
and in particular by the Transfer of Innovation and Multilateral Partnership initiatives
to the implementation of the European New skills Agenda may be identified in the
promotion of a greater integration between systems, in the support to the processes
for skills development, in the valorisation of the role of economic sectors and in the
promotion of lifelong learning, overcoming the traditional division between learning
settings through testing activities featuring effective and innovative methodologies,
approaches and contexts.
Moreover, the overall analysis of projects related to the New Skills for New Jobs initiative highlighted further projects that indirectly contributed to the implementation of
relevant policy objectives (ref. fig. 8), thus promoting the implementation of underlying
European strategies.
33
34
Recommendation of the European Parliament and of the Council of 18 December 2006 on key competences
for lifelong learning (2006/962/CE).
Lifelong Learning Programme - General Call for proposals 2011 - 2013.
248
6. New skills for new jobs
delle competenze chiave33 in ambito VET34, in particolare per rafforzare la permeabilità
dei sistemi educativi e supportare la transizione formazione-lavoro. Rispetto ai richiamati ambiti di intervento si evidenzia il contributo del Programma Leonardo da Vinci
che ha stimolato, in una logica di intervento bottom-up, la realizzazione di iniziative
progettuali mirate a rafforzare l’integrazione tra sistemi attraverso l’anticipazione delle
esigenze di capacità e la loro previsione all’interno dell’offerta formativa, insieme alla
valorizzazione dell’apprendistato e delle esperienze di mobilità transnazionale per lo
sviluppo di competenze rispondenti ai fabbisogni del mercato del lavoro attuale e futuro.
Le iniziative progettuali hanno contribuito, inoltre, alla sperimentazione di metodologie
e prassi innovative per il miglioramento delle competenze ed alla creazione di efficaci
partenariati tra strutture formative e imprese. Ulteriori ambiti esplorati hanno fatto
riferimento allo sviluppo di pratiche per l’acquisizione delle competenze chiave nonché
al trasferimento di strategie di mobilità transnazionale in ambito VET, attraverso strumenti, approcci e modelli per integrare la mobilità nei programmi curriculari e stimolare
la partecipazione delle PMI. In generale il contributo delle esperienze progettuali del
Programma Leonardo da Vinci, ed in particolare delle iniziative di Trasferimento dell’Innovazione e di Partenariato Multilaterale, all’attuazione dell’Agenda europea per nuove
competenze si può, quindi, evidenziare nel supporto ad una crescente integrazione
tra i sistemi, nel sostegno ai processi di crescita delle competenze, nel rafforzamento
del ruolo dei settori economici nonché nella promozione del lifelong learning mirata
a superare la tradizionale demarcazione dei luoghi dell’apprendimento attraverso la
sperimentazione di modalità operative e contesti innovativi.
L’analisi complessiva dei progetti afferenti l’iniziativa Nuove competenze per nuovi lavori
ha, peraltro, evidenziato l’esistenza di altre esperienze progettuali che indirettamente
hanno contribuito alla realizzazione degli obiettivi inerenti tale tematica (cfr. fig. 8),
contribuendo all’implementazione delle relative politiche europee.
33
34
Raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006 relativa a competenze chiave
per l’apprendimento permanente (2006/962/CE).
Programma di Apprendimento Permanente - Invito generale a presentare proposte 2011 - 2013.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
249
2007
2008
2009
Fonte: Isfol - Agenzia Nazionale LLP - Programma settoriale Leonardo da Vinci
Source: Isfol - LLP National Agency - Leonardo da Vinci sectoral Programme
0
20
40
60
80
100
120
Area Tematica principale / Main thematic area
6. New skills for new jobs
2010
2011
Altra area di interesse / Other area of interest
Fig. 8 Incidenza dei progetti rilevanti sul totale dei progetti (Nuove competenze per nuovi lavori)
Incidence of relevant projects on the total number of projects approved (New skills for new jobs)
250
2012
2013
Totale progetti approvati / Total projects approved
6.1 Schede descrittive dei progetti rilevanti di Trasferimento
dell’Innovazione
Relevant Transfer of Innovation project info-sheets
“EUROPLACEMENT - Expertising and sharing lifelong guidance for the placement”
LLP-LDV/TOI/08/IT/460
Università degli Studi di Parma Dipartimento di Scienze della Formazione e del Territorio
Borgo Carissimi, 10 - 43100 Parma
0039/0521 904881 - http://www.unipr.it
Partner
CERES Centro di Ricerche Economiche e Sociali (IT) - Università degli
Studi di Bologna (IT) - Università degli Studi di Catania Dipartimento
di Processi formativi (IT) - Badegruber & Partner GmbH (AT) - Hafelekar
Unternehmensberatung Schober GmbH (AT) - St Cyril and St. Methodius
University of Veliko Turnovo (BG) - ONECO Organización de Educación
Comunitaria S.L. (ES) - Budapest University of Technology and Economics
(HU) - Jagiellonian University (PL) - Slovak Academic Association for International Cooperation (SK) - Tellus Group Ltd (UK)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppare le competenze degli adulti nel mer- 4. Skills development of adults in the labour
cato del lavoro
market
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualifica- Transparency of competencies and qualifications
zioni
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Giovani- Orientatori
Students - Young people- Guidance counsellors
SINTESI
L’iniziativa ha adattato, trasferito e messo a sistema strumenti e metodologie innovativi per il riconoscimento e la validazione degli apprendimenti non formali ed informali, al fine di innovare le pratiche di
orientamento. In particolare tali strumenti sono stati trasferiti ai servizi di collocamento ed orientamento
rivolti ai giovani laureati, in un’ottica di supporto alla transizione dall’Università al lavoro. La sperimentazione delle metodologie di validazione degli apprendimenti non-formali ed informali e di lifelong guidance
ha coinvolto studenti delle Università partner, giungendo alla validazione del sistema di riconoscimento
delle competenze nonché alla definizione di uno strumento utilizzabile dagli orientatori di altri contesti.
SUMMARY
The initiative adapted, transferred and implemented innovative tools and methodologies for the recognition and validation of non-formal and informal learning, with a view to innovating and improving
guidance practices. In particular the above mentioned tools were transferred to employment and guidance services targeted at young graduates, with a view to supporting the study-to-work transition. The
testing of the methodologies supporting validation of non-formal and informal learning and lifelong
guidance involved students of the partner universities, and it enabled the validation of the system for the
recognition of skills, thus providing counsellors with a tool easily usable in different guidance contexts.
252
6. New skills for new jobs
“INNOSKILLS - Innovation skills for SMEs”
LLP-LDV/TOI/08/IT/481
Treviso Tecnologia - Azienda speciale per l’innovazione della Camera di commercio di Treviso
Centro Cristallo Via Roma, 4 - 31050 Lancenigo di Villorba(TV)
0039/0422 608866 - http://www.tvtecnologia.it
Partner
TINNOVA Azienda Speciale delle Camere di Commercio di Firenze e Prato
(IT) - E-Learning concepts Rietsch KEG (AT) - University of West Bohemia
(CZ) - Institute for Project Support and Competencies Development procompetence (DE) - LiNK MV Landesinitiative Neue Kommunikationswege
Mecklenburg Vorpommern (DE) - Parkurbis Science and Technology Park
of Covilha SA (PT)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppare le competenze degli adulti nel mer- 4. Skills development of adults in the labour
cato del lavoro
market
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
N82 - ATTIVITÀ DI SUPPORTO PER LE FUNZIONI N82 - OFFICE ADMINISTRATIVE, OFFICE SUPPORT
D’UFFICIO E ALTRI SERVIZI DI SUPPORTO ALLE AND OTHER BUSINESS SUPPORT ACTIVITIES
IMPRESE
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager - Occupati- Studenti
Entrepreneurs/managers - Workers- Students
SINTESI
L’iniziativa ha inteso supportare le PMI nell’acquisizione e nello sviluppo delle tecniche di gestione dell’innovazione, al fine di aumentare la loro competitività attraverso l’innalzamento delle competenze dei lavoratori e del middle management. I contenuti di gestione dell’innovazione sviluppati, raccolti in un tool-kit
di formazione, promuovono lo sviluppo di capacità strategiche nel panorama di competitività attuale
mentre il percorso di qualificazione dei quadri intermedi costituisce uno strumento di miglioramento della
gestione strategica e organizzativa delle PMI. Il progetto ha, inoltre, sviluppato un portale sulla gestione
dell’innovazione, che rappresenta una comunità virtuale per l’apprendimento informale e collaborativo.
SUMMARY
The initiative aimed at supporting small and medium enterprises in the acquisition and development
of techniques for innovation management, in order to increase their competitiveness by improving
the skills of workers and middle management. The contents of innovation management developed,
collected in a training toolkit, promote the development of skills strategic in the current competitiveness scenario, while the qualification pathway, targeted at the middle management, represents a tool
supporting the improvement of the strategic and organisational management of small and medium
enterprises. The project also developed a portal on innovation management that represents an online
community supporting informal and collaborative learning.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
253
“Il lavoratore di filiera - Ottimizzazione congiunta di processi, mansioni e competenze a supporto della mobilità del personale in ottica di internazionalizzazione delle PMI manifatturiere”
LLP-LDV/TOI/08/IT/486
FOREMA Scarl
Via E.P. Masini, 2 - 35131 Padova
0039/049 8227173 - http://www.forema.it
Partner
CNS Consulting Snc di Cariolato Silvia e C. (IT) - Info Team Sas (IT) - Università degli Studi di Padova Dipartimento di Tecnica e Gestione dei sistemi industriali (IT) - Kazuist spol. s r.o. (CZ) - Fondazione Instituto de Empresa (ES)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppare le competenze degli adulti nel mer- 4. Skills development of adults in the labour
cato del lavoro
market
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
C32 - ALTRE INDUSTRIE MANIFATTURIERE
C32 - OTHER MANUFACTURING
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager
Entrepreneurs/managers
SINTESI
Il progetto si è posto l’obiettivo di trasferire modelli di eccellenza a livello europeo per favorire l’ottimizzazione dei processi, delle mansioni e delle competenze, a supporto della mobilità dei lavoratori
all’interno della medesima filiera, al fine di facilitare l’internazionalizzazione delle PMI appartenenti
al settore manifatturiero. È stato realizzato l’adattamento e il trasferimento di due approcci diversi
ma complementari: il modello “Resource Sharing”, sviluppato nell’ambito del progetto “GLOBALOG”
(implementato nella filiera metalmeccanica veneta) e del metodo “Approccio per competenze” per la
rilevazione delle competenze possedute e del relativo livello di performance, sviluppato nell’ambito
di precedenti esperienze.
SUMMARY
The project aimed at transferring, at European level, models of excellence to support the streamlining of processes, tasks and responsibilities, thus promoting the mobility of workers within the same
industrial sector, while enhancing the internationalisation of small and medium enterprises in the
manufacturing sector. The initiative adapted and transferred two different but complementary approaches: the “Resource Sharing” model, developed within the “GLOBALOG” project (implemented in
the Veneto Region, in relation to the engineering sector) and the “Approach for competences” method
for the assessment of skills and of related performance levels, developed within previous experiences.
254
6. New skills for new jobs
“IN.TRA.NET. - Innovation transfer network”
LLP-LDV/TOI/08/IT/493
Dida Network Srl
Via Vitorchiano, 81 - 00189 Roma
0039/06 45496110 - http://www.gruppodida.it
Partner
Unione Industriali Benevento (IT) - Università degli Studi del Sannio (IT) Universitat Politécnica de Catalunya (ES) - Technical University of Kosice
Tuke (SK)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppare le competenze degli adulti nel mer- 4. Skills development of adults in the labour
cato del lavoro
market
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
C26 - FABBRICAZIONE DI COMPUTER E PRODOTTI C26 - MANUFACTURE OF COMPUTER, ELECTRODI ELETTRONICA E OTTICA; APPARECCHI ELETTRO- NIC AND OPTICAL PRODUCTS
MEDICALI, APPARECCHI DI MISURAZIONE E DI
OROLOGI
Destinatari
Target
Occupati - Docenti - Formatori - Tutor
Workers - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto ha trasferito una metodologia e-learning, basata sull’accesso in remoto ai laboratori
tecnici, sviluppata nei progetti “LA.DI.RE” e “PSELDA”, a titolarità del MIUR. La metodologia didattica
trasferita permette ai lavoratori delle PMI del settore elettronico l’accesso ed il controllo in remoto
di attrezzature elettroniche altamente specializzate. L’iniziativa ha coinvolto PMI nell’automotive,
nella manifattura, nelle misurazioni elettroniche ed in altri ambiti del settore elettronico. Il principale
risultato è consistito nella progettazione e sviluppo in forma prototipale di un ambiente formativo
a distanza, finalizzato al trasferimento di innovazione di tipo settoriale da un ambiente accademico
a un contesto aziendale.
SUMMARY
The project transferred an e-learning methodology, enabling the online access to remote technical
laboratories, developed within the previous projects “LA.DI. RE” and “PSELDA”, managed by the Ministry
of Education. The transferred teaching method allows workers in SMEs in the electronics sector to
access and control highly specialized electronic equipment. The initiative involved small and medium
enterprises in the automotive sector, in manufacturing, in electronic measurements and in other areas
of the electronics industry. The main result was the design and development of a distance learning
setting prototype, aimed at supporting the sectoral transfer of innovation, in particular the transfer
from the academic environment to enterprises.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
255
“E.M.M.E - European managerial model empowerment”
LLP-LDV/TOI/08/IT/506
Fondazione Fondirigenti G. Taliercio
Viale Pasteur, 10 - 00144 Roma
0039/06 5903910 - http://www.fondirigenti.it
Partner
CENSIS Fondazione Centro Studi Investimenti Sociali (IT) - SDI Soluzioni
d’Impresa (IT) - Uetp Action Link Action Synergy S.A. (EL) - Confederacion
Empresarial Vasca (ES) - CNIPMMR Consiliul National al Intreprinderilor
Private Mici si Mijlocii din Romania (RO)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppare le competenze degli adulti nel mer- 4. Skills development of adults in the labour
cato del lavoro
market
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
C - ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
C - MANUFACTURING
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager
Entrepreneurs/managers
SINTESI
Il progetto ha proposto l’aggiornamento e il trasferimento dei risultati di un’iniziativa di ricerca,
discussione, analisi e disseminazione chiamata Management Forum, promossa da Fondirigenti. Oggetto del trasferimento sono stati, in particolare, la struttura, i metodi e gli strumenti sviluppati
nell’ambito di tale intervento. L’iniziativa ha realizzato un trasferimento verso l’Italia meridionale e i
Paesi dei partner europei. È stato sviluppato, inoltre, un forum, su scala europea, che ha consentito
di identificare le caratteristiche specifiche del modello di management europeo e di supportare lo
sviluppo di adeguate e innovative opportunità formative, che rispondono efficacemente ai bisogni
di competenze e di professionalità identificati.
SUMMARY
The project proposed the updating and transfer of the results of an initiative of research, discussion, analysis and dissemination called Management Forum, sponsored by Fondirigenti. The object
of the transfer was, in particular, the structure, methods and tools developed as part of this action.
The initiative enacted a transfer to Southern Italy and the European partner countries. In addition,
a forum was developed, on a European scale, making possible to identify the specific characteristics
of the European management model and to support the development of adequate and innovative
educational opportunities that respond effectively to the needs for skills and professionalism identified.
256
6. New skills for new jobs
“VALORI - Valorizzare le differenze con percorsi di formazione, inclusione e lavoro”
LLP-LDV/TOI/08/IT/551
Provincia di Livorno
Piazza del Municipio, 4 - 57123 Livorno
0039/0586 257111 - http://www.provincia.livorno.it
Partner
Provincia di Grosseto (IT) - Provincia di Livorno Sviluppo (IT) - Provincia di
Lucca (IT) - Provincia di Massa Carrara (IT) - Provincia di Pisa (IT) - GSUB
Projektegeselischaft (DE) - Motivacio Foundation (HU) - GMYN Greater
Manchester Youth Network (UK)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppare le competenze degli adulti nel mer- 4. Skills development of adults in the labour
cato del lavoro
market
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inclusione sociale
Social inclusion
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Occupati - Soggetti svantaggiati- Studenti
Workers - Disadvantaged groups- Students
SINTESI
Il progetto ha preso avvio dai risultati del progetto “Coast Revitalization” che ha sperimentato un
modello per l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati ed ha sviluppato il percorso formativo
“Job facilitation tutor” per l’acquisizione di competenze e lo sviluppo di attitudini trasversali ispirato
ad un approccio di inclusione attiva. Nella logica di integrazione tra politiche formative, sociali e
del lavoro, il percorso supporta la creazione di un profilo professionale specifico per valorizzare il
contributo di ogni dipendente, anche diversamente abile. L’iniziativa ha adattato e trasferito tale
modello di formazione per favorire l’inserimento e la valorizzazione dei diversamente abili, creando
ambienti lavorativi inclusivi.
SUMMARY
The project started from the results of the “Coast Revitalization” project which tested a model for the
employment of disadvantaged people and developed the training pathway “Job facilitation tutor” for
the acquisition of skills and the development of transversal aptitudes inspired by an active inclusion
approach. In the logic of integration of training, social and labour policies, the pathway supports
the creation of a special job profile to valorise the contribution of every employee, even a differently
abled one. The initiative adapted and transferred this training model to favour the integration and
enhancement of the differently abled, by creating inclusive work environments.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
257
“E-LASTIC - Transfer and adaptation of sustainable e-learning solutions for automotive
sector”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0413
ANFIA Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica
Corso Galileo Ferraris, 61 - 10128 Torino
0039/011 5546505 - http://www.anfia.it
Partner
ANFIA Service Srl (IT) - TECTRA Tecnica Economia Trasporti Srl (IT) - ALRT
Automotive Lighting (DE) - Magneti Marelli France (FR)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppare le competenze della formazione 4. Develop Vocational Skills considering the laprofessionale tenendo presenti le esigenze del bour market needs
mercato del lavoro
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
C29 - FABBRICAZIONE DI AUTOVEICOLI, RIMOR- C29 - MANUFACTURE OF MOTOR VEHICLES, TRAICHI E SEMIRIMORCHI
LERS AND SEMI-TRAILERS
Destinatari
Target
Occupati
Workers
SINTESI
Il progetto ha trasferito i risultati di un progetto Equal, che ha realizzato una piattaforma di autoistruzione su contenuti della meccanizzazione agricola. Lo strumento e-learning è stato adattato
alle esigenze della filiera automobilistica, integrandone i contenuti anche a seguito di un’analisi dei
bisogni del settore target e successivamente trasferendo il modello presso le aziende coinvolte nella
sperimentazione. Il progetto è stato, anche, finalizzato a sostenere l’incremento del ricorso a soluzioni
TIC da parte delle imprese della filiera di intervento per finalità formative.
SUMMARY
The project transferred the results of an Equal project, which created a platform of self-training on
contents of agricultural mechanization. The e-learning tool was adapted to the needs of the automotive sector, complementing its contents, also after a needs analysis regarding the target area, and
then the model was transferred to the companies involved in the testing phase. The project was also
aimed at supporting the increased use of ICT solutions for training purposes by firms of the sector.
258
6. New skills for new jobs
“PRO-DOMO - Valorizzazione e sviluppo dei servizi di assistenza domiciliare alle persone”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0456
Comune di Parma
Strada Repubblica, 1 - 43121 Parma
0039/0521 218095 - http://www.comune.parma.it
Partner
Centro Ricerche Documentazione e Studi (IT) - PRO.GES Società coop. soc.
Servizi integrati alla persona (IT) - Katholische Universitat Eichstatt-Ingolstadt (DE) - Instituto Municipal de Formacion y Empleo (ES) - University of
Debrecen Faculty of Health (HU) - Konfederacija Sindikatov 90 Slovenije
(SI) - Greehat Interactive Ltd (UK)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppare le competenze della formazione 4. Develop Vocational Skills considering the laprofessionale tenendo presenti le esigenze del bour market needs
mercato del lavoro
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualifica- Transparency of competencies and qualifications
zioni
Settore produttivo
Sector
Q87 - SERVIZI DI ASSISTENZA SOCIALE RESIDEN- Q87 - RESIDENTIAL CARE ACTIVITIES
ZIALE
Destinatari
Target
Occupati - Operatori del terzo settore- Parti so- Workers - Third sector operators- Social partners/
ciali/Associazioni di categoria
Professional associations
SINTESI
Il progetto ha realizzato il trasferimento di una buona pratica di formazione professionale finalizzata allo
sviluppo di competenze e al loro accreditamento certificato per molteplici figure lavorative, in particolare
donne immigrate, che svolgono un ruolo di assistenza domiciliare privata. Lo scopo è stato quello di far
emergere tale occupazione dal lavoro sommerso e irregolare, fornire alle persone strumenti per l’occupabilità e promuovere la mobilità professionale. I partecipanti sono stati coinvolti in percorsi formativi
fruibili anche in autoapprendimento e finalizzati all’acquisizione di competenze spendibili come crediti
cumulabili con le esperienze lavorative e utilizzabili per successivi percorsi di miglioramento professionale.
SUMMARY
The project transferred a good practice of vocational training aimed at the development of skills and
their certified accreditation for the manifold workers, in particular immigrant women, who play a
role in private home care. The aim was to bring this work out of the sphere of undeclared and illegal
work to give people tools to promote employability and job mobility. The participants were involved
in training also usable in self-training and serving for the acquisition of skills they can use as credits
to be added to work experience and usable for subsequent pathways of professional improvement.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
259
“CARE FOR WORK - Competence updating for care services sector as new employment source
through the use of innovative learning methodologies”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0459
Asl 3 Umbria - Azienda Unità Sanitaria Locale n.3 dell’Umbria
Piazza Giacomini, 40 - 06034 Foligno (PG)
0039/0742 339468 - http://portale.asl3.umbria.it
Partner
LAPOSS Laboratorio di Progettazione Sperimentazione ed Analisi di Politiche
Pubbliche e Servizi alle Persone (IT) - Pragma Engineering Srl (IT) EURO-training
(BG) - Asociacion Balear de Esclerosis Multiple (ES) - XXI INVESLAN S.L. (ES) - IT
Academy of Lodz Wsinf Wyzsza Szkola Informatyki (PL) - Point Europa (UK)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppare le competenze della formazione 4. Develop Vocational Skills considering the laprofessionale tenendo presenti le esigenze del bour market needs
mercato del lavoro
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati - Disoccupati- Docenti - Formatori - Workers - Unemployed people- Teachers - TraiTutor
ners - Tutors
SINTESI
L’iniziativa ha adattato e trasferito uno strumento formativo esito del progetto Leonardo da Vinci “Qualified Care”, finalizzato a sviluppare le competenze dei soggetti impegnati nelle attività di cura di individui
colpiti da patologie invalidanti, anche al fine di supportare l’inserimento lavorativo dei disoccupati in
questo segmento del mercato del lavoro in forte espansione. È stato sviluppato un ambiente di apprendimento web based 2.0. che combina funzionalità e-learning e m-learning mirate a rendere il processo
di apprendimento maggiormente interattivo ed attrattivo per gli utenti. Attraverso tale strumento sono
stati resi disponibili materiali formativi sulle tecniche di cura dei soggetti con disabilità fisiche acquisite.
SUMMARY
The initiative adapted and transferred a training tool deriving from the Leonardo da Vinci project
“Qualified Care “, aimed at developing the skills of those involved in the activities of care of individuals
suffering from debilitating diseases, also in order to support the employment of the unemployed in
this segment of the booming labour market. A 2.0. web-based learning environment was developed
that combines e-learning and m-learning functionality aimed at making the learning process more
interactive and attractive for users. Through this instrument training materials were made available
on the techniques of treating patients with acquired physical disabilities.
260
6. New skills for new jobs
“NEXT - Creativity and innovation for industry”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0469
Confindustria Veneto SIAV
Via Torino, 151/c - 30172 Mestre (VE)
0039/041 2517511 - http://www.siav.net
Partner
Anodica Trevigiana Spa (IT) - Confindustria Sicilia (IT) - Federlegno Arredo
(IT) - S.D.I. Soluzioni d’impresa Srl (IT) - Kopernikusz Association for Innovation (HU) - New Shoes Today b.v. (NL) - Mindmeeting b.v. (NL) - Camera
de Comert, Industrie si Agricultura Timisoara (RO)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppare le competenze della formazione 4. Develop Vocational Skills considering the laprofessionale tenendo presenti le esigenze del bour market needs
mercato del lavoro
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager - Docenti - Formatori - Entrepreneurs/managers - Teachers - Trainers Tutor
Tutors
SINTESI
Il progetto ha promosso la diffusione di una cultura creativa e innovativa, trasferendo e implementando le metodologie, gli strumenti e i concetti sviluppati dalla società olandese New Shoes Today
e raccolti nella pubblicazione “Creativity Today”, in un’ottica d’implementazione di un approccio
sistematico alla creatività nelle imprese e nelle organizzazioni. Partendo dall’insieme di elementi che
compongono la pubblicazione, l’iniziativa ha elaborato Piani di Intervento finalizzati alla diffusione
della creatività e dell’innovatività nelle PMI. Il partenariato ha promosso il cambiamento e l’innovazione contribuendo alla definizione di nuove competenze professionali sia a livello di formatori che
di professionalità aziendali.
SUMMARY
The project promoted the spread of a creative and innovative culture, transferring and implementing the methodologies, tools, and concepts developed by the Dutch company New Shoes Today and
collected in the publication “Creativity Today”, with a view to implement a systematic approach to
creativity in enterprises and organizations. Starting from the set of elements that make up the publication, the initiative developed Action Plans aiming at disseminating creativity and innovativeness
in small and medium enterprises. The partnership promoted change and innovation, contributing to
the definition of new professional skills at the level of both trainers and business professionalisms.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
261
“HCT - Handmade creative thinking”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0479
CESIE Centro Studi ed Iniziative Europeo
Via Roma, 94 - 90133 Palermo
0039/091 6164224 - http://www.cesie.it
Partner
Seneca (IT) - EuroMed Connect Coop. (MT) - Capture Art and Creative
Projects Ltd (UK)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppare le competenze della formazione 4. Develop Vocational Skills considering the laprofessionale tenendo presenti le esigenze del bour market needs
mercato del lavoro
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
C - ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
C - MANUFACTURING
Destinatari
Target
Apprendisti - Occupati- Imprenditori/Manager
Apprentices - Workers- Entrepreneurs/managers
SINTESI
L’iniziativa ha supportato le PMI del settore manufatturiero nella individuazione di percorsi di crescita,
sostenendo lo sviluppo di capacità di pensiero creativo nei soggetti occupati o in apprendistato. Il
progetto ha adattato lo strumento didattico denominato “The Capture System”, sviluppato dalla
Capture Arts, partner del progetto, e basato sui principi dell’apprendimento non-formale, della partecipazione attiva e del pensiero creativo. L’adattamento ha consentito di giungere alla realizzazione
di un prototipo di strumento didattico di pensiero creativo per la formazione continua e per gli apprendisti del manufatturiero, che sviluppa competenze trasversali, che stimolano l’imprenditorialità,
l’innovazione e la capacità inventiva.
SUMMARY
The initiative supported small and medium enterprises in the manufacturing sector in the identification of growth paths, supporting the development of creative thinking skills in working people and
apprentices. The project adapted the teaching tool called “The Capture System”, developed by Capture
Arts, a project partner, and based on the principles of non-formal learning, active participation and
creative thinking. The adaptation led to the creation of a prototype of a teaching tool for creative
thinking and continuous training for apprentices in manufacturing, developing transversal skills,
which stimulate entrepreneurship, innovation and ingenuity.
262
6. New skills for new jobs
“DeSCartes - Development skills for career, training and employment support”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0483
STOÀ Istituto di Direzione e Gestione Aziendale
Villa Campolieto Corso Resina, 283 - 80056 Ercolano (NA)
0039/081 78822111 - http://www.stoa.it
Partner
API Napoli (IT) - Banca Popolare di Sviluppo (IT) - ICS Project (IT) - CFL
(SE) - KADIS (SI) - ZIP (SI)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppare le competenze della formazione 4. Develop Vocational Skills considering the laprofessionale tenendo presenti le esigenze del bour market needs
mercato del lavoro
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Disoccupati - Orientatori
Unemployed people - Guidance counsellors
SINTESI
L’iniziativa partendo dai risultati di un precedente progetto Leonardo da Vinci “GuidanceMerger” ha
progettato e trasferito verso nuovi contesti territoriali e produttivi (PMI e grandi imprese) una metodologia di orientamento professionale integrato al fine di: sostenere l’occupabilità dei lavoratori;
promuovere percorsi di orientamento professionale e azioni mirate alle esigenze di specifici target;
migliorare la qualità del lavoro all’interno dei contesti lavorativi; favorire la mobilità professionale
e geografica; supportare nelle persone l’identificazione e lo sviluppo delle proprie capacità per far
fronte ai molteplici cambiamenti che si affrontano nel percorso professionale, in un mercato del
lavoro sempre più flessibile.
SUMMARY
The initiative, starting from the results of a previous Leonardo da Vinci project, “GuidanceMerger”,
designed and transferred into new territorial and productive contexts (small and medium enterprises
and large companies) a methodology of integrated vocational guidance in order to: support the
employability of workers; promote career guidance pathways and actions targeting the needs of
specific target groups; improve the quality of work within the workplace; favour occupational and
geographical mobility and support people in identification and development of their abilities to cope
with the many changes that are met in a career, in a more flexible labour market.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
263
“TTT - Tick-Tack Tech - apprendimento delle lingue nel campo della tecnologia e della
meccanica”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0487
Istituto Tecnico Industriale Statale G. Omar
Baluardo La Marmora, 12 - 28100 Novara
0039/0321 670611 - http://www.itiomar.it
Partner
Cavanna Spa (IT) - Centro Territoriale Permanente Novara (IT) - Provincia di
Novara Assessorato Istruzione (IT) - Koolituskeskus Kastaalia OU (EE) - Kauno
Technologijos Universitetas Humanitariniu mokslu fakultetas Uzsienio kalbu
centras (LT) - Universitatea din Bacau (RO) - Elektrotehnisko (SI) - Ali Osman
Sonmez Anadolu Teknik ve Endustri Meslek Lisesi (TR) - Primrose Publishing (UK)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppare le competenze della formazione 4. Develop Vocational Skills considering the laprofessionale tenendo presenti le esigenze del bour market needs
mercato del lavoro
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Multilinguismo
Multilingualism
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Apprendisti - Studenti- Docenti - Formatori - Apprentices - Students- Teachers - Trainers - TuTutor
tors
SINTESI
The project was intended to transfer the results of a previous project, called TICK - TACK, characterized by
an integrated package for the development of language skills and aimed at those seeking employment
or employees who wish to improve their skills. It is proceduco with the adaptation of the original software for language learning through the integration of a module dedicated to the fields of mechanical
engineering and robotics and developed the online learning environment. The material is available to
and from 10 languages: Estonian, English, Italian, Lithuanian, Romanian, Slovenian, Turkish, Russian with
the addition of Albanian and Polish. The software is usable on DVD or accessible via the web.
SUMMARY
The project aimed at transferring the results of a previous project, called TICK - TACK, characterized by
an integrated package for the development of language skills and aimed at those seeking employment
or employees who wish to improve their skills. The initiative proceeded with the adaptation of the
original language learning software through the integration of a module dedicated to the fields of
mechanical engineering and robotics. The project, also, developed the online learning environment
of the software. The material is available from and to 10 languages: Estonian, English, Italian, Lithuanian, Romanian, Slovenian, Turkish, Russian with the addition of Albanian and Polish. The software
is usable on DVD or accessible via web.
264
6. New skills for new jobs
“Jcint - JobCreator international network and web services”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0502
Centro Studi e Formazione Villa Montesca
Villa Montesca - 06012 Città di Castello (PG)
0039/075 8521512 - http://www.montesca.it
Partner
Comune di Alberobello (IT) - ITD Innovation Transferencia y Desarollo SL
(ES) - SIMEY Centre for Adult Education (IE) - Human Capital Exchange BV
(NL) - JobCreator International (RO)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppare le competenze della formazione 4. Develop Vocational Skills considering the laprofessionale tenendo presenti le esigenze del bour market needs
mercato del lavoro
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inserimento lavorativo
Placement
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Disoccupati - Imprenditori/Manager
Unemployed people - Entrepreneurs/managers
SINTESI
L’iniziativa ha trasferito la piattaforma interattiva virtuale JobCreator Web Service, elaborata con
un precedente progetto. All’interno dello strumento sono disponibili dati relativi ai soggetti in cerca
di occupazione e informazioni relative alle opportunità lavorative. Il fine è consentire l’incontro tra
disoccupati e datori di lavoro. Il sistema consente di archiviare sia il Video CV dei singoli, che le presentazioni delle imprese facilitando le aziende nelle selezioni e consentendo ai soggetti in cerca di
occupazione e agli studenti dei percorsi di formazione di operare scelte consapevoli. Il servizio fornisce
informazioni sui sistemi socio-educativi dei Paesi partner per facilitare la mobilità transnazionale di
studenti/disoccupati.
SUMMARY
The initiative transferred the interactive virtual JobCreator Web Service platform, developed in a
previous project. Within the tool data are available relating to individuals seeking employment and
to information about employment opportunities. The scope is to enable the matching of unemployed
and employers. The system makes it possible to store both the Video CV of the individual and the
presentations of companies, facilitating companies in selections and allowing individuals seeking
employment and training pathways for students to make informed choices. The service provides
information on the social and educational systems of the partner countries to facilitate transnational
mobility of students and unemployed people.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
265
“PM4ESD - Project management for european sustainable development”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0510
Comune di Frigento
Piazza Municipio - 83040 Frigento (AV)
0039/0825 444004 - http://www.comune.frigento.av.it
Partner
Camigliati School of Management Scarl (IT) - QRP Management Methods
International (IT) - Auxilium Pro Regionibus Europae in Rebus Culturalibus
(AT) - WSHE Wyzsza Szkola Humanistyczno-Ekonomiczna w Lodzi (PL) ICOC Istanbul Chamber of Commerce (TR) - ECC Edinburgh Chamber of
Commerce (UK) - JLag Ltd (UK)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppare le competenze della formazione 4. Develop Vocational Skills considering the laprofessionale tenendo presenti le esigenze del bour market needs
mercato del lavoro
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RI- I - ACCOMMODATION AND FOOD SERVICE ACSTORAZIONE
TIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti- Decisori Teachers - Trainers - Tutors - Students- Policy
politici
decision makers
SINTESI
L’iniziativa ha inteso innovare i sistemi di Istruzione e Formazione Professionale attraverso l’implementazione
di strumenti per l’innalzamento delle competenze di progettazione. Le attività sono state incentrate sul
trasferimento della metodologia di project management Prince2 che è stata adattata ai settori turistico
e culturale, per giungere alla definizione di un metodo di project management per lo sviluppo europeo
sostenibile, che può essere applicato alla gestione di iniziative sia pubbliche che private. Attraverso l’adattamento del manuale e dello strumento di formazione Prince2 il progetto ha, quindi, elaborato uno strumento
di sviluppo delle competenze per il management adattato alle specificità dei contesti nazionali coinvolti.
SUMMARY
The initiative aimed at innovating Vocational Education and Training systems through the implementation of tools promoting the improvement of project design competences. The activities focused
on the transfer of the Prince2 project management methodology, which was adapted to the tourism and culture sectors, in order to define a project management method for sustainable European
development, applicable to the management of both public and private initiatives. The adaptation of
the Prince2 handbook and training tool led to the definition of a tool supporting the development
of management competences, tailored to the specific features of the national contexts involved.
266
6. New skills for new jobs
“PCD - Possible constructive dialogue”
LLP-LDV-TOI-09-IT-0511
Ente Scuola Edile ed Affini della Provincia di Latina
Corso della Repubblica, 189 - 04100 Latina
0039/0773 694967 - http://www.scuolaedilelt.it
Partner
Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale pubblica della Provincia di
Latina (IT) - Ente Scuola Edile di Chieti (IT) - Esco Lazio Srl (IT) - Deamaltea
Bulgaria Ltd (BG) - Boverket The National Board of Housing, Building and
Planning of Sweden (SE)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppare le competenze della formazione 4. Develop Vocational Skills considering the laprofessionale tenendo presenti le esigenze del bour market needs
mercato del lavoro
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
F - COSTRUZIONI
F - CONSTRUCTION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Funzionari pubbli- Teachers - Trainers - Tutors - Public officersci- Occupati
Workers
SINTESI
L’iniziativa ha inteso incidere sulle politiche edilizie del territorio e contribuire all’integrazione delle
esperienze nazionali nel settore dell’edilizia sostenibile, attraverso il trasferimento del metodo Building Living Dialogue. Il progetto ha coinvolto operatori e stakeholder locali nella sperimentazione di
processi di pianificazione partecipata nel settore delle costruzioni sostenibili a livello ambientale ed
ha incoraggiato le pubbliche amministrazioni ad adottare un approccio innovativo alla governance.
Tale esigenza ha trovato risposta nel trasferimento di un percorso formativo per lo sviluppo delle
competenze chiave e tecnico-professionali di soggetti coinvolti nei processi decisionali, di formatori
e soggetti in formazione.
SUMMARY
The project goal was to impact on public housing policies contributing to the integration of national
experiences in the field of sustainable building, through the transfer of the Building Living Dialogue
method. The initiative involved workers and local stakeholders in the testing of participatory planning
processes in the sector of environmentally sustainable construction, encouraging public authorities to
adopt an innovative approach to governance. The transferred training programme aimed at meeting
these needs supporting the development of the key competences and technical-professional skills of
decision-makers, trainers and learners.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
267
“SMART KNOW NET - Skills matching and route for training knowledge network”
LLP-LdV-TOI-10-IT-486
IRFI - Istituto Romano per la Formazione Imprenditoriale
Via dè Burrò, 147 - 00186 Roma
0039/06 571171 - http://www.irfi.it
Partner
Università La Sapienza di Roma (IT) - Hellenic Organization of Small and
Medium Sized Enterprises S.A. (EL) - Omegatech T. Alexandridis and co (EL)
Agencia para el Empleo de Madrid (ES) - Confederacion de Empresarios
de Aragon (ES) - University of Latvia (LV) - Izba Przemyslowo Handlowa
w Krakowie (PL)
Priorità di intervento
Priority
3. Sviluppare le competenze professionali a se- 3. Developing Vocational Skills considering the
conda dei fabbisogni del mercato del lavoro - labour market needs - New Skills for New Jobs
Nuove competenze per nuovi lavori
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Analisi dei fabbisogni
Needs analysis
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Decisori politici - Parti sociali/Associazioni di Policy decision makers - Social partners/Profescategoria
sional associations
SINTESI
L’iniziativa progettuale ha trasferito un modello realizzato attraverso la precedente esperienza “KNKnowledge Network” incentrata su un sistema di monitoraggio permanente della domanda di competenze. Le attività progettuali sono state finalizzate a promuovere il matching tra domanda e offerta di
lavoro attraverso un sistema di rilevazione permanente della richiesta di profili di competenze da parte
delle imprese. L’infrastruttura informatica è stata aggiornata e adattata e i dati raccolti consentono di
creare una rete tra le associazioni di categoria e le imprese per favorire il costante monitoraggio della
domanda di competenze in una logica di promozione dell’occupabilità ed in funzione delle esigenze
delle specifiche realtà locali.
SUMMARY
The project promoted the transfer of a model defined within the previous experience “KN-Knowledge
Network”, characterised by a system of continuous monitoring concerning skills demand. The main
project goal was to support the matching between labour market supply and demand through a
monitoring system focused on the competences actually required by enterprises. The online platform
was updated and adapted and, therefore, the data collected enable the networking among sectorial associations and enterprises thus supporting the continuous monitoring of skills demand in a
perspective of improved employability and in relation to local specific needs.
268
6. New skills for new jobs
“Museum Communicator”
LLP-LdV-TOI-10-IT-489
Università degli Studi di Roma “La Sapienza” Centro di Ricerca sul Diritto e l’Economia dei
Mercati
Piazzale Aldo Moro, 5 - 00185 Roma
0039/06 491919 - http://w3.uniroma1.it/cidem
Partner
Euro Innovanet Srl (IT) - Provincia di Ragusa (IT) - Museo Internazionale
delle Ceramiche in Faenza Fondazione MIC (IT) - Regional History Museum
“Academician Jordan Ivanov” town of Kyustendil (EL) - Universitatea Lucian
Blaga din Sibiu (RO) - Muzeul Naţional Brukenthal (RO) - OAKE Europe (UK)
Priorità di intervento
Priority
3. Sviluppare le competenze professionali a se- 3. Developing Vocational Skills considering the
conda dei fabbisogni del mercato del lavoro - labour market needs - New Skills for New Jobs
Nuove competenze per nuovi lavori
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
R91 - ATTIVITÀ DI BIBLIOTECHE, ARCHIVI, MUSEI R91 - LIBRARIES, ARCHIVES, MUSEUMS AND
ED ALTRE ATTIVITÀ CULTURALI
OTHER CULTURAL ACTIVITIES
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager - Decisori politici
Entrepreneurs/managers - Policy decision makers
SINTESI
L’iniziativa ha trasferito i risultati del precedente progetto Leonardo da Vinci “F-MUSEUM”, al fine di
rispondere al bisogno crescente di nuove competenze professionali nel settore museale, orientate alla
progettazione e gestione di modalità innovative di rappresentazione del patrimonio culturale tramite
un mix di cultura, arte, tecnologia ed economia. La partnership ha arricchito e trasferito il modello
sviluppato, costruendo il quadro delle competenze di riferimento e il relativo percorso formativo della
figura del “Comunicatore museale”. Si è voluto attuare un trasferimento finalizzato a una più spiccata
professionalizzazione di una strategica filiera professionale museale, quella della comunicazione.
SUMMARY
The initiative transferred the results of the previous Leonardo da Vinci “F-MUSEUM” project, in order
to meet the growing need for new professional competences in the museum sector, in particular
skills oriented towards the design and management of innovative ways to communicate the cultural
heritage through a mix of culture, arts, technology and economics. The partnership enriched and
transferred the previous model, building a reference framework concerning the skills needed as well
as a training pathway concerning the “Museum Communicator” job profile. The transfer aimed at
promoting a stronger professionalisation in the museum sector, in particular in the strategic area of
communication.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
269
“New J ESD Com - Nuove professionalità attraverso le competenze per lo sviluppo sostenibile - New jobs through ESD competencies”
LLP-LdV-TOI-10-IT-490
Associazione Industriali Grosseto
Via Monterosa, 196 - 58100 Grosseto
0039/0564 468811 - http://www.confindustriagrosseto.it
Partner
Istituto Statale di Istruzione Professionale “Da Vinci - Balducci” (IT) - Istituto Tecnico
Industriale Statale “A. Monaco” (IT) - Provincia di Grosseto Formazione Professionale
(IT) - Società coop. r. l. Nuova Maremma Laboratorio Educazione Ambientale La
Finoria (IT) - Università di Napoli Federico II Dipartimento di Ingegneria EconomicoGestionale (IT) - CFC Conferenza della Svizzera italiana per la formazione degli adulti
(CH) - Leuphana University of Luneburg (DE) - Municipality of Malmo Environment
Department (SE)
Priorità di intervento
Priority
3. Sviluppare le competenze professionali a se- 3. Developing Vocational Skills considering the
conda dei fabbisogni del mercato del lavoro - labour market needs - New Skills for New Jobs
Nuove competenze per nuovi lavori
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager - Decisori politici- Docenti Entrepreneurs/managers - Policy decision makers- Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Attraverso l’integrazione di attori dello sviluppo sostenibile, rappresentanti delle PMI, dei sistemi dell’Istruzione e Formazione e delle Pubbliche Amministrazioni, il progetto ha inteso fornire un contributo
allo sviluppo di nuove abilità per nuove professionalità, anche al fine di potenziare l’adattabilità e
l’occupabilità degli adulti già attivi nel mondo del lavoro. L’iniziativa ha previsto l’acquisizione da parte
del sistema della formazione professionale di una metodologia per l’elaborazione di azioni formative
finalizzate allo sviluppo di competenze in materia di sviluppo sostenibile e il relativo adattamento alle
esigenze del mondo del lavoro. Il sito web dedicato al progetto è disponibile all’indirizzo www.njesd.com.
SUMMARY
Through the cooperation between sustainable development actors and representatives of small and
medium enterprises, Vocational Education and Training systems and public administrations, the project
aimed at contributing to the development of new skills for new jobs, also in order to enhance the adaptability and employability of adults already active in the labour market. The project envisaged the transfer
to the Vocational Training system of a methodology for the development of training programmes aimed
at promoting the acquisition of competences in the field of sustainable development and their adaptation to the needs expressed by the labour market. The project website is available at www.njesd.com.
270
6. New skills for new jobs
“COMPENER - Competences for sustainable energy”
LLP-LdV-TOI-10-IT-512
ENEA
Lungotevere Thaon di Revel, 76 - 00196 Roma
0039/06 30486474 - http://www.enea.it
Partner
Confindustria Brindisi (IT) - Istituto per la promozione dell’innovazione tecnologica (IT) - Asociación de Jóvenes Empresarios de Zaragoza (ES) - Asimag
Servicos Empresariales S.L (ES) - Universitatea “Ovidius” Constanta (RO)
Priorità di intervento
Priority
3. Sviluppare le competenze professionali a se- 3. Developing Vocational Skills considering the
conda dei fabbisogni del mercato del lavoro - labour market needs - New Skills for New Jobs
Nuove competenze per nuovi lavori
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualifica- Transparency of competencies and qualifications
zioni
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Occupati- Decisori Teachers - Trainers - Tutors - Workers- Policy
politici
decision makers
SINTESI
Attraverso il trasferimento di un sistema di blended learning per lo sviluppo di competenze nell’ambito della gestione delle energie rinnovabili e di un modello metodologico di competenze realizzato
nel campo dello sviluppo sostenibile, il progetto ha definito un curriculum comune e un comune
set di informazioni per la qualifica degli installatori di impianti nell’ambito delle energie rinnovabili,
in accordo con il quadro EQF. L’iniziativa ha inoltre inteso promuovere la sensibilità rispetto ai temi
dell’ambiente, accrescendo le conoscenze nel campo dell’energia e fornendo alle PMI maggiori opportunità di crescita e di sviluppo oltre i confini nazionali. Il sito web dedicato al progetto è disponibile
all’indirizzo www.compener.enea.it.
SUMMARY
Through the transfer of a system of blended learning to develop skills in the management of renewable
energy sources and of a methodological model of competences achieved in the field of sustainable
development, the project defined a common curriculum and a common set of information data
for the qualification of plant installers in the field of renewable energies, consistently with the EQF
framework. The initiative also aimed at promoting awareness about environmental issues, increasing
knowledge in the field of energy and providing small and medium enterprises with greater opportunities for growth and development beyond the national borders. The project website is available
at www.compener.enea.it.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
271
“REBASING - Research based competence brokering”
LLP-LdV-TOI-10-IT-546
Confindustria Veneto SIAV
Via Torino, 151/c - 30172 Mestre (VE)
0039/041 2517511 - http://www.siav.net
Partner
Treviso Tecnologia Azienda Speciale per l’Innovazione della Camera di Commercio di Treviso (IT) - Università degli Studi di Padova Dipartimento di Ingegneria
Industriale (IT) - Università di Napoli Federico II Dipartimento di Ingegneria
Economico-Gestionale (IT) - CFC Conferenza della Svizzera italiana per la formazione degli adulti (CH) - August Horch Akademie Gmbh (DE) - Tallin University
of Technology (EE) - CEFORALP (FR) - Bergen University College (NO)
Priorità di intervento
Priority
3. Sviluppare le competenze professionali a se- 3. Developing Vocational Skills considering the
conda dei fabbisogni del mercato del lavoro - labour market needs - New Skills for New Jobs
Nuove competenze per nuovi lavori
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualifica- Transparency of competencies and qualifications
zioni
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager
Entrepreneurs/managers
SINTESI
Il progetto era finalizzato a favorire il rapporto tra università e impresa attraverso il trasferimento e
la contestualizzazione del profilo di Research based competence broker sperimentato con successo in
Norvegia. Grazie a tale profilo si è inteso definire e relazionare i bisogni delle PMI nel campo tecnologico e dell’innovazione con le opportunità del mondo della ricerca, nonché facilitare collaborazioni
stabili tra istituti di ricerca e università con le imprese. Il profilo è stato adattato ai contesti produttivi
dei Paesi in cui l’intervento è stato realizzato ed è stato trasferito ai soggetti che operano in ambito
aziendale nei settori dei servizi e dell’industria dove è necessario un supporto all’innovazione.
SUMMARY
The project aimed at fostering the relationship between University and enterprises through the transfer
and the contextualization of the Research based competence broker job profile, successfully tested
in Norway. Through this profile the initiative aimed at defining the needs of SMEs in the field of
technology and innovation, as well as at relating such needs with the opportunities provided by
research. Moreover project activities contributed to the development of closer links between research
institutes, Universities and companies. The job profile was adapted to the production contexts of
countries involved and it was transferred to actors active in the services and industry sector, where
support is needed for innovation.
272
6. New skills for new jobs
“FA.RE - Facilitate transcultural relationships in multiethnic manufacturing enterprises”
LLP-LdV-TOI-10-IT-551
CENTRO SERVIZI PMI Soc. cons. a r.l.
Via E. Che Guevara, 55 - 42123 Reggio Emilia
0039/0522 267711 - http://www.cspmi.it
Partner
ANOLF Nazionale Associazione Nazionale Oltre Le Frontiere (IT) - CESPIM
Centro Studi per l’Innovazione d’Impresa Srl (IT) - Fondazione ECAP (CH) CGIL Bildungswerk E.V. (DE) - CEEI SYNERGIE (FR) - GIF FCIP Groupement
D’Intéret Public Formation Continue et Insertion Professionnelle Alsace (FR)
Priorità di intervento
Priority
3. Sviluppare le competenze professionali a se- 3. Developing Vocational Skills considering the
conda dei fabbisogni del mercato del lavoro - labour market needs - New Skills for New Jobs
Nuove competenze per nuovi lavori
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualifica- Transparency of competencies and qualifications
zioni
Settore produttivo
Sector
C32 - ALTRE INDUSTRIE MANIFATTURIERE
C32 - OTHER MANUFACTURING
Destinatari
Target
Migranti - Imprenditori/Manager- Parti sociali/ Migrants - Entrepreneurs/managers- Social partAssociazioni di categoria
ners/Professional associations
SINTESI
Il progetto ha trasferito i risultati del progetto EQUAL “AIM”, che ha utilizzato la leva dell’apprendimento
per contrastare le disuguaglianze di trattamento dei lavoratori stranieri nel mercato del lavoro. L’iniziativa
era incentrata sulla figura del facilitatore interculturale aziendale, un lavoratore straniero in organico, in
grado di interpretare le dinamiche aziendali ed i rapporti organizzativi in relazione ai lavoratori stranieri. Il
progetto ha trasferito diversi strumenti per la formazione di tali figure nei contesti aziendali che occupano
personale di diversa origine. In particolare il trasferimento ha riguardato il referenziale di competenze
ed il programma formativo del facilitatore delle relazioni transculturali in azienda.
SUMMARY
The project transferred the results of the EQUAL project “AIM”, which promoted learning as a tool to
effectively tackle the inequalities experienced by foreign workers in the labour market. The initiative
focused on the in-company facilitator job profile, a foreign worker able to fully understand the internal dynamics of the enterprise as well as the organisational relationships involving foreign workers.
The project transferred several training tools targeted at the needs of the above-mentioned professional, active in enterprises employing persons of different origin. In particular the transfer involved
the reference framework of competences and the training programme concerning the in-company
intercultural facilitator job profile.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
273
“EMUVE - Entrepreneur multi-user virtual environment”
LLP-LdV-TOI-10-IT-553
Treviso Tecnologia - Azienda speciale per l’innovazione della Camera di commercio di Treviso
Centro Cristallo Via Roma, 4 - 31050 Lancenigo di Villorba(TV)
0039/0422 608866 - http://www.tvtecnologia.it
Partner
IFOC Agenzia di Formazione Istituto Formazione Camera di Commercio
(IT) - WWU-AFO - Westfälische Wilhems-Universität Münster Arbeitsstelle
Forschungstransfer (DE) - IASP International Association of Science Parks
(ES) - CITEVE Centro Tecnológico da Industria Têxtil e do Vestuário de
Portugal (PT) - TECMAIA Parque de Ciência e Tecnologia da Maia S.A.E.M.
(PT) - Sketchpixel Multimédia & Visual Effects Lda (PT)
Priorità di intervento
Priority
3. Sviluppare le competenze professionali a se- 3. Developing Vocational Skills considering the
conda dei fabbisogni del mercato del lavoro - labour market needs - New Skills for New Jobs
Nuove competenze per nuovi lavori
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
S - ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI
S - OTHER SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati - Disoccupati- Giovani
Workers - Unemployed people- Young people
SINTESI
Il progetto ha realizzato un sistema di apprendimento basato su un Incubatore di Scienza e Mondo
Virtuale Parco Tecnologico, attraverso l’integrazione dei risultati di 3 precedenti progetti relativi al
tema dell’imprenditorialità. Tali risultati sono confluiti in un sistema di apprendimento, che ha simulato
un parco di incubazione, con i soggetti in formazione coinvolti in un contesto virtuale all’interno del
quale avviare la propria impresa. Il sistema di apprendimento EMUVE ha combinato la simulazione
e la pedagogia per creare un ambiente di apprendimento web 3D coinvolgente, nel quale i soggetti
in apprendimento sono anche co-autori, e che consente un ampio accesso, soprattutto da parte dei
giovani. Il sito di progetto è www.emuve.eu.
SUMMARY
The initiative developed a learning system based on a Science Incubator and Virtual World Technology Park, through integration of the results of 3 previous projects related to entrepreneurship. These
results converged in a learning system, which simulated an incubation park, with the trainees involved
in a virtual context within which to start their own business. The EMUVE learning system combined
simulation and pedagogy to create an engaging web 3D learning environment, in which the learners
are also co-authors, and that allows wide access, especially by young people. The project website is
available at www.emuve.eu.
274
6. New skills for new jobs
“GECO - Green economy and competences of organizations”
LLP-LdV-TOI-10-IT-569
Confindustria Campania
Piazza dei Martiri, 58 - 80121 Napoli
0039/081 425664 - http://www.confindustria.campania.it
Partner
CEPAS Organismo di Certificazione delle professionalità e della formazione
(IT) - Confederazione Generale Italiana del Lavoro Campania (IT) - Confindustria Puglia (IT) - OBR Campania (IT) - Speha Fresia società cooperativa
(IT) - Unione Italiana del Lavoro Napoli e Campania (IT) - Unione Sindacale
Regionale Cisl Campania (IT) - Università degli Studi di Padova Dipartimento
di Ingegneria Industriale (IT) - Εniao Κek Νomoy Kykladon (EL) - Valsts
Izglitibas Satura Centrs (LT)
Priorità di intervento
Priority
3. Sviluppare le competenze professionali a se- 3. Developing Vocational Skills considering the
conda dei fabbisogni del mercato del lavoro - labour market needs - New Skills for New Jobs
Nuove competenze per nuovi lavori
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Occupati
Workers
SINTESI
L’obiettivo del progetto era quello di migliorare le attività di formazione continua in azienda, utilizzando
la metodologia di Guy le Boterf, e creando una corrispondenza tra la rilevazione dei fabbisogni e gli
interventi formativi, in una logica che mette al centro l’agire contestualizzando la competenza rispetto
ai processi e ai contesti di lavoro. Il progetto ha realizzato dei referenziali relativi ai profili professionali
e alle competenze emergenti nella green economy, che potranno risultare di supporto all’attività delle
Regioni italiane impegnate nella definizione dei propri sistemi di validazione. Inoltre è stata realizzata
un metodologia adattata alle realtà territoriali coinvolte e supportata da un manuale di utilizzo.
SUMMARY
The project goal was to improve continuous vocational training activities in enterprises, through the
application of the Guy le Boterf methodology, matching needs analysis and training actions, with a
focus on the action, contextualizing the competence with respect to work processes and contexts.
The project realised reference frameworks related to job profiles and emerging competences in the
green economy, which can support Italian Regions engaged in the designing of regional validation
systems. Moreover the initiative developed a methodology, tailored to the local territories involved,
and supported by a user guide.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
275
“DECIDE-IT”
2011-1-IT1-LEO05-01882
Consiglio Nazionale delle Ricerche - Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione
Via San Martino della Battaglia, 44 - 00185 Roma
0039/06 44595201 - http://www.istc.cnr.it
Partner
Engineering Ingegneria Informatica SpA (IT) - EVERIS Spain S.L.U. (ES) SIVECO Romania SA (RO)
Priorità di intervento
Priority
1. Promozione delle cooperazione tra l’IFP e il 1. Encouragement of cooperation between VET
mondo del lavoro
and the world of work
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
J62 - PRODUZIONE DI SOFTWARE, CONSULENZA J62 - INFORMATION TECHNOLOGY SERVICE ACINFORMATICA E ATTIVITÀ CONNESSE
TIVITIES
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager - Docenti - Formatori - Entrepreneurs/managers - Teachers - Trainers Tutor- Occupati
Tutors- Workers
SINTESI
Il progetto intende trasferire un programma formativo on the job basato su una metodologia blended
che prevede incontri in presenza e sessioni di formazione online, attraverso un sistema di role playing
virtuale, rivolto a quadri e dirigenti d’azienda, e mirato a supportare i soggetti in apprendimento nello
sviluppo delle capacità di prendere decisioni in condizioni di stress. L’iniziativa prevede una fase di
sperimentazione del sistema oggetto del trasferimento DREAD-ED che consentirà di individuare gli
adattamenti metodologici e tecnologici necessari per rendere il prodotto efficace per l’uso in ambito
aziendale e sarà seguita da una fase di adattamento tecnologico e metodologico, che consentirà lo
sviluppo del sistema.
SUMMARY
The project envisages the transfer of an on-the-job training programme based on a blended methodology, including both face-to-face and online training sessions, through a virtual role playing system,
addressing managers and other senior staff, and aimed at supporting the learners in the development
of the ability to make decisions in stress conditions. The initiative includes a testing of the system
DREAD-ED, the object of the transfer of innovation. The testing will focus on the identification of the
methodological and technological adaptations required to ensure the product effectiveness for the
use in enterprises. The testing will be followed by the technological and methodological adaptation
to enable the development of the system.
276
6. New skills for new jobs
“G&G UPDATE”
2011-1-IT1-LEO05-01894
ENAIP Friuli Venezia Giulia
Via dell’Istria, 57 - 34137 Trieste
0039/040 37 88 888 - http://www.enaip.fvg.it
Partner
CERIS Centro Ricerche Sociali Soc. Coop. a rl (IT) - Comune di Morgongiori
(IT) - Società cooperativa Moiselle le Blanc a r.l. (IT) - Zentrum fur Allgemeine Wissenschaftliche Weiterbildung der UniversitAt Ulm (DE) - Valsts
Izglitibas Satura Centrs (LV) - Observator pentru Dezvoltarea Invatarii Permanente (RO)
Priorità di intervento
Priority
3. Promozione dell’acquisizione delle competenze 3. Promotion of the acquisition of key compechiave nell’IFP
tences in VET
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inclusione sociale
Social inclusion
Settore produttivo
Sector
S - ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI
S - OTHER SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Discenti adulti - Giovani- Docenti - Formatori - Adult learners - Young people- Teachers - TraiTutor
ners - Tutors
SINTESI
L’iniziativa affronta il tema dell’esclusione sociale della popolazione anziana dai vantaggi della tecnologia digitale. Si propone di facilitare la “digitalizzazione” degli anziani avvicinandoli al mondo digitale
con il supporto dei giovani. Oggetto del trasferimento è la “Metodologia G&G” che consiste in un
processo di apprendimento rivolto agli adulti (età compresa tra i 55 e i 74 anni), finalizzato alla loro
“alfabetizzazione digitale” con il diretto coinvolgimento di giovani studenti di istituti professionali, ai
quali è affidato il compito di supportare gli adulti nell’apprendimento. L’iniziativa prevede, quindi, l’attivazione di un approccio all’apprendimento delle ICT che incoraggi il “dialogo” digitale tra generazioni.
SUMMARY
The initiative addresses the issue of social exclusion of the elderly population from the benefits of
digital technology. The aim is to promote the “digitalisation” of the elderly bringing them closer to
the digital world with the support of young people. The object of the transfer is the “G & G Methodology”, which consists of a learning process for adults (aged between 55 and 74 years old), aimed at
their “digital literacy” with the direct involvement of young students of vocational schools, that are
assigned the task of supporting adults in their learning. To this purpose the initiative envisages an
approach to ICT learning that encourages digital “dialogue” between generations.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
277
“ACUME - Advancing cross cultural mediation”
2011-1-IT1-LEO05-01899
Università per Stranieri di Siena - Centro Formazione e Aggiornamento anche con Supporto
Tecnologico
Piazza Roselli, 27/28 - 53100 Siena
0039/0577 240249 - http://www.unistrasi.it
Partner
Associazione Centro Ricerche e Attività (IT) - Dida Network Srl (IT) - FH
Joanneum Gesellschaft mbH (AT) - Dirección General de Coordinación de
Políticas Migratorias, Consejería de Empleo (ES)- International Consulting
and Mobility Agency S.L. (ES)
Priorità di intervento
Priority
3. Promozione dell’acquisizione delle competenze 3. Promotion of the acquisition of key compechiave nell’IFP
tences in VET
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Multilinguismo
Multilingualism
Settore produttivo
Sector
Q88 - ASSISTENZA SOCIALE NON RESIDENZIALE Q88 - SOCIAL WORK ACTIVITIES WITHOUT ACCOMMODATION
Destinatari
Target
Migranti - Giovani- Inoccupati
Migrants - Young people- Jobless people
SINTESI
Il progetto è finalizzato a trasferire i risultati di due precedenti esperienze, una spagnola dal titolo
“Curso de mediacion intercultural” e una austriaca denominata “CCLVET”, dirette allo sviluppo delle
competenze specifiche della figura del Mediatore linguistico-culturale. Lo scopo principale è quello di
fornire le competenze necessarie per svolgere tale attività, con riferimento a specifiche aree di sapere
proprie di tale figura professionale, in particolare le competenze comunicativo-relazionale, linguistiche e di lavoro in team. Si fa anche riferimento all’uso di uno specifico processo di validazione delle
competenze acquisite mutuato dal modello francese della VAE Validation des Acquis de l’Expérience.
SUMMARY
The project is aimed at transferring the results of two previous initiatives, the Spanish experience of
the “Curso de mediación intercultural”, and the Austrian project “CCLVET”, focused on the development of the specific competences of the linguistic and cultural mediator. The overall goal is to support
the development of the competences required to perform this kind of activity, with reference to the
specific areas of knowledge concerning this job profile, and in particular communication, language,
and teamwork competences. Reference is also made to the use of a specific process of validation of
acquired competences inspired by the French model of the VAE Validation des Acquis de l’Expérience.
278
6. New skills for new jobs
“Organizational Model and Methodology for Promoting the Conciliation of Worker’s Professional and Personal Lives in Enterprise”
2011-1-IT1-LEO05-01902
Agenzia Regionale per il Lavoro e l’Istruzione
Centro Direzionale di Napoli - Via G. Porzio - 80143 Napoli
0039/081 7968741 - http://www.arlas.campania.it
Partner
Centro di Iniziativa e di Ricerca sul Sistema Educativo e Scientifico (IT) - Cooperativa
Sociale COOSS Marche Onlus soc. coop. p.a. (IT) - P.Ri.Ma.Forma. Cooperativa a r.l.
(IT) - Sillabo Laboratorio per la Società dell’informazione Srl (IT) - Wirtschaftsforderungsinstitut der Wirtschaftkammer Osterreich WIFI IKT (AT) - Service International
de Recherche, d’Education et d’Action Sociale (BE) - Instituto de Formación Integral
S.L.U. (ES) - Meath Community Rural and Social Development Partnership Limited (IE)
Priorità di intervento
Priority
1. Promozione delle cooperazione tra l’IFP e il 1. Encouragement of cooperation between VET
mondo del lavoro
and the world of work
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inclusione sociale
Social inclusion
Settore produttivo
Sector
N82 - ATTIVITÀ DI SUPPORTO PER LE FUNZIONI D’UF- N82 - OFFICE ADMINISTRATIVE, OFFICE SUPPORT
FICIO E ALTRI SERVIZI DI SUPPORTO ALLE IMPRESE AND OTHER BUSINESS SUPPORT ACTIVITIES
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager - Docenti - Formatori - Entrepreneurs/managers - Teachers - Trainers Tutor- Orientatori
Tutors- Guidance counsellors
SINTESI
L’iniziativa intende adattare e trasferire i risultati e i prodotti del precedente progetto “IMPLANTA” che ha
definito una metodologia per favorire la conciliazione tra lavoro e vita personale attraverso l’applicazione
di nuovi modelli organizzativi aziendali. La sperimentazione dei prodotti adattati intende promuovere
una maggiore consapevolezza da parte dei soggetti che erogano formazione ad aspiranti imprenditrici
delle possibilità di applicazione dei metodi di conciliazione, mettendo a disposizione dei formatori e dei
consulenti strumenti di conciliazione al fine di consentire loro di orientare le aspiranti imprenditrici ad
adottare nelle proprie imprese metodologie e strumenti di conciliazione, tarati sulle singole esigenze.
SUMMARY
The initiative aims at adapting and transferring the results and products of the previous “IMPLANTA”
project, which defined a methodology to support the reconciliation of work and private life through
the application of an innovative organisational business model. The testing of the adapted products
aims at promoting the application of reconciliation methods among training organizations that
provide training to women interested in enterprises’ start-up. To this purpose the project aims at
providing to trainers and consultants tools for life-work reconciliation in order to enable them to
guide aspiring entrepreneurs in the adoption in their businesses of reconciliation methodologies and
tools, tailored at their individual needs.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
279
“OPEN SoundS - Peer education on the internet for social sounds”
2011-1-IT1-LEO05-01908
Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri A. Deffenu
Via Vicenza, 63 - 07026 Olbia (OT)
0039/0789 66936 - http://www.deffenu.it
Partner
MidiWare Srl (IT) - Nuvole Web Srl (IT) - Università di Padova Dipartimento
di Ingegneria dell’informazione (IT) - EarMaster ApS (DK) - Brightonart Ltd
(UK) - University of London Institute of Education (UK)
Priorità di intervento
Priority
3. Promozione dell’acquisizione delle competenze 3. Promotion of the acquisition of key compechiave nell’IFP
tences in VET
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P85 - ISTRUZIONE
P85 - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor
Students - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto trasferisce il modello di apprendimento, sviluppato attraverso il precedente progetto
“MODEM”, agli studenti che utilizzano le tecnologie musicali digitali applicate sia nel sistema dell’IFP
italiano, con particolare riferimento al sistema dell’istruzione e a quello della formazione professionale regionale, sia nei sistemi inglese e danese. Si vuole sperimentare l’estensione di un modello
di apprendimento informale, che utilizza le nuove tecnologie nelle sue applicazioni innovative, al
contesto più ampio dell’istruzione formale in ambito musicale. Il modello permetterà di integrare gli
studenti in formazione in percorsi didattici più aderenti alle esigenze della società della conoscenza
e del mercato del lavoro.
SUMMARY
The project transfers the learning model developed within the previous “MODEM” project to students
who use musical digital technologies applied in the Italian VET system, with reference to the Italian
national education and regional vocational training systems, and to the English and Danish systems.
The aim is to test the extension of an informal learning model, applying the new technologies in their
innovative applications, to the broader context of formal education in the music field. The model
enables the integration of students into educational pathways closer to the needs of the knowledge
society and of the labour market.
280
6. New skills for new jobs
“PNPV_2 - Posso ... Non Posso ... Vado! Rev.2”
2011-1-IT1-LEO05-01928
Confindustria Palermo
Via XX Settembre, 64 - 90141 Palermo
0039/091 7211100 - http://www.confindustriapa.it
Partner
Istituto per le Tecnologie Didattiche del Consiglio Nazionale delle ricerche
(IT) - Speha Fresia Società Cooperativa (IT) - IES Federico Mayor Zaragoza
(ES) - IES Murillo (ES) - Omnia, the Joint Authority of Education in Espoo
Region (FI) - Regijska razvojna agencija severne Primorske d.o.o. Nova
Gorica (SI)
Priorità di intervento
Priority
3. Promozione dell’acquisizione delle competenze 3. Promotion of the acquisition of key compechiave nell’IFP
tences in VET
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
P85 - ISTRUZIONE
P85 - EDUCATION
Destinatari
Target
Giovani - Studenti- Migranti
Young people - Students- Migrants
SINTESI
Il progetto mira a promuovere, soprattutto tra i giovani, lo spirito imprenditoriale incoraggiando la
cooperazione tra il sistema dell’Istruzione e della Formazione e il mondo delle imprese. Il progetto
intende trasferire lo strumento di autovalutazione “Posso...Non posso... Vado!”, mirato a sostenere
percorsi di orientamento per una scelta imprenditoriale consapevole. Lo strumento di orientamento,
utilizzato in autonomia dallo studente con il supporto di un tutor, coach o di un orientatore è IT-based
e segue un approccio narrativo, biografico ed olistico. Si intende sostenere i giovani in un processo di
auto-valutazione relativa alle proprie attitudini, abilità, competenze e motivazioni ad intraprendere
un’attività imprenditoriale.
SUMMARY
The project aims at fostering entrepreneurial mindsets, especially among young people, encouraging
stronger cooperation between VET systems and the business world. The project intends to transfer
the self-evaluation tool called “I can ... I cannot ... I go!”, which is aimed at supporting guidance paths
for an informed entrepreneurial choice. The guidance tool, self-directed by the learners with the
support of a tutor, a coach or guidance counsellor, is IT-based and follows a narrative, biographical
and holistic approach. The tool supports young people in a self-evaluation process concerning their
attitudes, skills, competences, motivations to start up a new business.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
281
“PROMETEUS - PROmoting Mobility Expertise of Teachers of EU Students”
2011-1-IT1-LEO05-01950
Provincia di Sassari
Piazza D’Italia, 31 - 07100 Sassari
0039/079 2069000 - http://www.provincia.sassari.it
Partner
Associazione Tecla (IT) - MCG Manager Consulting Group Soc. Coop. (IT)
- Provincia Regionale di Messina (IT) - Provincia Regionale di Ragusa (IT)
- Asociación Pro Personas con Discapacidad Intelectual (ES) - Greta de
Nancy Lorraine Centre (FR)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppo e trasferimento delle strategie di mo- 4. Development and transfer of mobility stratebilità nell’IFP
gies in VET
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Settore produttivo
Sector
P85 - ISTRUZIONE
P85 - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Imprenditori/Ma- Teachers - Trainers - Tutors - Entrepreneurs/manager- Studenti
nagers- Students
SINTESI
Il progetto prevede il trasferimento, l’adattamento e l’aggiornamento delle metodologie e dei materiali
realizzati nel precedente progetto OUT IN rivolto al contesto scolastico. Grazie a un’intensa attività
di coaching e tutoraggio dei formatori e degli insegnanti coinvolti nella rete dei partner, s’intende
agevolare e migliorare le azioni preparatorie alla predisposizione di un progetto di mobilità, aumentando il numero dei possibili destinatari e accrescendo le competenze dei formatori e progettisti
che cooperano stabilmente con le imprese e i lavoratori. Il progetto prevede l’aggiornamento degli
aspetti linguistici e dei riferimenti disponibili nei database del courseware esistente adeguandolo alle
necessità del nuovo gruppo target.
SUMMARY
The project envisages the transfer, adaptation and updating of methods and materials developed
within the previous “OUT IN” project focused on school contexts. Thanks to intensive coaching and
mentoring of the trainers and teachers involved in the network of partners, the aim is to facilitate
and improve preparatory actions for implementing a mobility project, increasing the number of possible beneficiaries and increasing the skills of trainers and project designers who cooperate regularly
with enterprises and workers. The project involves the updating of the existing courseware in terms
of language aspects and adaptation to the needs of the new target group.
282
6. New skills for new jobs
“T-TACTIC @ SCHOOL - Transfer of tools for managing and mentoring the international
workplacements to guarantee the recognition of the competences acquired and the quality
of the learning process in the school system”
2011-1-IT1-LEO05-01952
Accademia Europea di Firenze
Viale Spartaco Lavagnini, 4 - 50122 Firenze
0039/055 244200 - http://www.aefonline.eu
Partner
Centro Studi Pluriversum (IT) - Consorzio Istituti professionali associati
Toscana (IT) - Provincia di Lecce (IT) - XENA centro scambi e dinamiche
interculturali (IT) - Amadeus (AT) - Gesellschaft fur Europabildung e. V
(DE) - Gobierno de Navarra Departamento de Educación (ES) - Institut
d’Estudis I Professions S.L. (ES) - ONECO-Consultoría y Movilidad (ES) - Cap
Ulysse (FR) - Euroyouth Portugal Unipessoal Lda (PT) - Foyle Language
School Limited (UK)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppo e trasferimento delle strategie di mo- 4. Development and transfer of mobility stratebilità nell’IFP
gies in VET
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Settore produttivo
Sector
P85.3 - ISTRUZIONE SECONDARIA
P85.3 - SECONDARY EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Dirigenti scolasti- Teachers - Trainers - Tutors - School principalsci- Studenti
Students
SINTESI
Obiettivo principale del progetto è quello di fornire agli Istituti secondari superiori e agli Enti di formazione
tecnico-professionale gli strumenti e le competenze necessarie per la gestione delle attività di monitoraggio dei percorsi di mobilità internazionale, nonché i dispositivi per la validazione e la certificazione
delle competenze acquisite. Grazie al trasferimento di alcuni risultati del progetto denominato “ICT
SKILLS2” si intende incrementare e migliorare la collaborazione tra il mondo dell’istruzione e quello della
formazione, sostenendo l’innalzamento delle competenze dei docenti e dei tutor, consentendo loro di
beneficiare di una strategia, di un sistema e di un tool per la gestione e il tutoraggio dei tirocini all’estero.
SUMMARY
The main objective of the project is to provide to upper secondary schools and technical and vocational
training providers the tools and skills for the monitoring of international mobility experiences, as well
as tools for the validation and certification of the competences acquired. The transfer of the results
of the previous “ICT SKILLS2” project aims at increasing and improving the cooperation between the
systems of education and training, enhancing the skills of teachers and tutors, allowing them to
benefit from a strategy, a system and a tool for the management and tutoring of placements abroad.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
283
“EdilMap - Valorizzare le esperienze di apprendimento e favorire il riconoscimento di qualifiche e competenze nel settore edile”
2011-1-IT1-LEO05-01962
Associazione SMILE Sistemi e Metodologie Innovativi per il Lavoro e l’Educazione
Via Buonarroti, 12 - 00185 Roma
0039/06 47824901 - http://www.smile.it
Partner
Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto per le Tecnologie della Costruzione (IT) - Dipartimento di Linguistica Laboratorio di Documentazione
(IT) - ICMQ SpA (IT) - Reflective Learning Italy (IT) - Stiftung Ecap Schweiz
(CH) - Technische UniversitAt Dortmund-ZWE Sozialforschungsstelle
Dortmund (DE)
Priorità di intervento
Priority
1. Promozione delle cooperazione tra l’IFP e il 1. Encouragement of cooperation between VET
mondo del lavoro
and the world of work
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualifica- Transparency of competencies and qualifications
zioni
Settore produttivo
Sector
F43 - LAVORI DI COSTRUZIONE SPECIALIZZATI
F43 - SPECIALIZED CONSTRUCTION ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Decisori politici- Teachers - Trainers - Tutors - Policy decision maInoccupati
kers- Jobless people
SINTESI
L’iniziativa progettuale è finalizzata a favorire una maggiore integrazione e cooperazione tra i diversi
attori del sistema VET ed il mondo del lavoro trasferendo una metodologia innovativa per la mappatura, la descrizione, la formalizzazione e la valorizzazione delle abilità, delle conoscenze e competenze,
acquisite anche in contesti di apprendimento non formale e informale, nell’ambito del settore edile.
L’iniziativa si concentra sui green jobs e prevede di definire i fabbisogni di 4 profili professionali, la loro
messa in coerenza e referenziazione con i framework Europei EQF, ECVET, con i principi di Recognition
of Prior Learning e EQARF nonché la loro validazione a livello regionale.
SUMMARY
The project aims at promoting a greater integration and cooperation among the various actors of
the VET system and the world of work through the transfer of an innovative methodology for the
mapping, description, formalisation and valorisation of skills, knowledge and competences acquired in
non-formal and informal learning contexts, in the construction sector. The initiative focuses on green
jobs and envisages the needs analysis concerning 4 job profiles, in order to ensure their consistency
with the European EQF, ECVET, Recognition of Prior Learning and EQARF frameworks, and to lead to
their validation at regional level.
284
6. New skills for new jobs
“TRACK - Transnational acknowledgement of work experience in foreign companies”
2012-1-IT1-LEO05-02779
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Piazza Unità d’Italia, 1 - 34132 Trieste
0039/040 3771111 - http://www.regione.fvg.it
Partner
Ente ACLI Istruzione Formazione Professionale Friuli Venezia Giulia (IT) Provincia Autonoma di Trento (IT) - Regione Valle d’Aosta (IT) - European
Vocational Training Association (BE) - Dirección general de formación Consejería de educación y empleo (ES) - KCH Services (NL) - Towarzystwo
Naukowe Organizacji i Kierownictwa Oddziat w GdaNsku (PL)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppo e trasferimento delle strategie di mo- 4. Development and transfer of mobility stratebilità nell’IFP
gies in VET
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
F - COSTRUZIONI
F - CONSTRUCTION
Destinatari
Target
Studenti - Inoccupati- Giovani
Students - Jobless people- Young people
SINTESI
Il progetto intende trasferire alcune pratiche innovative per il riconoscimento delle competenze acquisite durante la mobilità internazionale degli studenti in formazione iniziale e dei giovani diplomati in
cerca di occupazione. Mette a disposizione un modello di codifica, mappatura e riconoscimento delle
competenze in uscita dai percorsi di mobilità, realizzato in Friuli Venezia Giulia, per il potenziamento
del loro riconoscimento nel mercato del lavoro. Trasferisce anche il modello dell’Assessment Center
contestualizzato all’ambito delle aziende coinvolte nel progetto del settore meccanico e commercio.
I principali risultati attesi sono un repertorio delle competenze multilingue e delle linee guida per la
certificazione delle competenze.
SUMMARY
The project goal is to transfer innovative practices for the recognition of competences acquired
during international mobility experiences by students in initial training and by young graduates
jobseekers. The initiative aims at providing a model, developed in the Friuli Venezia Giulia Region, for
the classification, mapping and recognition of competences acquired during mobility experiences,
and oriented to maximise their recognition in the labour market. Moreover the initiative envisages
the transfer of the Assessment Centre model adapted to the enterprises of the mechanical and trade
sectors involved in the project. The main expected results are a repertoire of multilingual competences
and guidelines for the certification of competences.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
285
“SIFOR - Sistema Formativo al Valore-Lavoro del Riuso”
2012-1-IT1-LEO05-02781
Regione Emilia Romagna
Viale Aldo Moro, 52 - 40127 Bologna
0039/051 5273955 - http://www.regione.emilia-romagna.it
Partner
Associazione Orius (IT) - Atia-Iswa Italia Iswa National Member (IT) - Università di Modena e Reggio Emilia Dipartmento di Scienze e Metodi dell’Ingegneria (IT) - Reuse and Recycling European Union Social Enterprises (BE)
- Fundaciò Privada Trinijove (ES) - Entreprise Nouvelle Vers une Insertion
Economique (FR) - Pestalozzi Fundation (RO)
Priorità di intervento
Priority
1. Promozione delle cooperazione tra l’IFP e il 1. Encouragement of cooperation between VET
mondo del lavoro
and the world of work
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualifica- Transparency of competencies and qualifications
zioni
Settore produttivo
Sector
E - FORNITURA DI ACQUA; RETI FOGNARIE, AT- E - WATER SUPPLY; SEWERAGE, WASTE MANATIVITÀ DI GESTIONE DEI RIFIUTI E RISANAMENTO GEMENT AND REMEDIATION ACTIVITIES
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager - Operatori del terzo set- Entrepreneurs/managers - Third sector operatorstore- Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto intende realizzare il trasferimento di un dispositivo innovativo di promozione del profilo
professionale del “Valorizzatore dei rifiuti” nel contesto dell’economia sociale, una figura esperta nella
filiera di gestione, riciclo e riuso dei rifiuti, e in grado di selezionare i materiali “valorizzabili”, anche prima
che diventino rifiuti, per attivare i processi in grado di rivitalizzarli e ricollocarli sul mercato. Il dispositivo ha l’obiettivo di modellizzare un processo informale ed esperienziale di apprendimento sul lavoro,
per la promozione della professionalità dei lavoratori sia in chiave manageriale che tecnico-operativa,
rispondendo alle esigenze formative sia di manager ed imprenditori che dei lavoratori svantaggiati.
SUMMARY
The project goal is represented by the transfer of an innovative tool for the promotion of the professional profile of the “waste valoriser” in the context of the social economy, an expert in the chain of
management, recycling and reuse of waste. The expert in the valorisation of waste represent a professional able to select “valorisable” materials, even before they become waste, thus enabling processes
to revitalize them and put them back on the market. The tool is intended to model an informal and
experiential process of on-the-job learning, oriented at promoting the upskilling of workers from
both a managerial and a technical point of view, in order to address the training needs of managers,
entrepreneurs and disadvantaged workers.
286
6. New skills for new jobs
“EUKCEM - European Knowledge Center for Mobility”
2012-1-IT1-LEO05-02783
Associazione Centro Studi Città di Foligno
Via Oberdan, 123 - 06034 Foligno (PG)
0039/0742 342922 - http://www.cstudifoligno.it
Partner
Wisamar Bildungsgesellschaft gemeinnutzige Gmbh (DE) - Cambra Oficial
de Comerc i Indústria de Terrassa (ES) - EPRALIMA - Vocational School of
Alto Lima, C.I.P.R.L. (PT) - Inspectoratul Scolar Judetean Iasi (RO) - Swedish
TelePedagogic Knowledge Centre AB (SE) - Anniesland College of Further
and Higher Education (UK)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppo e trasferimento delle strategie di mo- 4. Development and transfer of mobility stratebilità nell’IFP
gies in VET
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
P85 - ISTRUZIONE
P85 - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Occupati- Parti sociali/Associazioni di Students - Workers- Social partners/Professional
categoria
associations
SINTESI
Il progetto si propone di trasferire un approccio innovativo in materia di qualità al fine di promuovere
la partecipazione dei tirocinanti e delle persone disponibili sul mercato del lavoro ai progetti europei
di mobilità. L’iniziativa intende trasferire i risultati del progetto Leonardo da Vinci realizzato in Spagna
“Q-Placements” attraverso il quale è stata creata una guida metodologica per garantire la qualità nelle
esperienze di lavoro all’estero e nei processi di apprendimento. Il principale risultato atteso è un sistema
online per l’assicurazione della qualità delle esperienze di mobilità che conterrà metodi e strumenti
utili per favorire l’incontro tra i Paesi e rendere più accessibili e trasparenti le esperienze di mobilità.
SUMMARY
The project envisages the transfer of an innovative approach in the field of quality in order to
promote and facilitate the participation of trainees and people on the labour market in European
mobility projects. It transfers the results of a previous Leonardo da Vinci project carried out in Spain
“Q-Placements” which created a methodological guide to ensure the quality of work experiences
abroad and learning processes. The main expected result of the project is an online system for the
quality assurance of mobility experiences that will include methods and tools to support useful links
between countries, thus making mobility experience easier and more transparent.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
287
“Writing Theatre at school”
2012-1-IT1-LEO05-02792
Liceo Statale Dante Alighieri
Via Ennio Quirino, 13 - 00193 Roma
0039/06 3216042 - http://www.liceodantealighieri.it
Partner
Cooperativa Moiselle Le Blanc soc coop. a r.l. (IT) - Liceo Artistico Statale
“Giorgio De Chirico” (IT) - Istituto comprensivo via latina 303 Scuola primaria di primo e secondo grado (IT) - Istituto Istruzione Superiore “Jean
Piaget” (IT) - Uwezo GmbH (DE) - Cofora BV (NL)
Priorità di intervento
Priority
3. Promozione dell’acquisizione delle competenze 3. Promotion of the acquisition of key compechiave nell’IFP
tences in VET
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P85.3 - ISTRUZIONE SECONDARIA
P85.3 - SECONDARY EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Soggetti svantag- Teachers - Trainers - Tutors - Disadvantaged
giati
groups
SINTESI
L’iniziativa progettuale propone il trasferimento di prassi formativo-educative basate sull’utilizzo di
skills creative, riflessive e comunicativo-relazionali non solo di giovani a rischio, ma anche di formatori
ed educatori, al fine di sostenerne il ruolo di facilitatori di processi di valorizzazione delle abilità reali
o potenziali dei singoli. Il know-how e la metodologia proposti, basati sull’approccio pedagogico e
applicativo delle tecniche di scrittura del Teatro per l’inclusione sociale, si riferiscono all’esperienza
realizzata con il progetto “Writing Theatre” in Italia, Grecia e Romania. L’obiettivo è promuovere lo
scambio, con il contesto educativo formale, di prassi generalmente associate a contesti informali di
apprendimento.
SUMMARY
The project initiative envisages the transfer of training and education practices based on the use of
creative, reflective and communication skills, targeting young people at risk as well as trainers and
educators, in order to support their role of facilitators in the processes of valorisation of the actual and
potential abilities of individuals. The know-how and methodology transferred, based on the pedagogic
and implementation approach of the writing techniques concerning the Theatre for social inclusion,
refer to the experience realized within the “Writing Theatre” project in Italy, Greece and Romania. The
goal is to promote exchange, with the formal educational context, of practices generally associated
with informal learning contexts.
288
6. New skills for new jobs
“European Entrepreneurs Campus: Transfer, configuration and development of a multidisciplinary model for promoting entrepreneurship in VET and higher education”
2012-1-IT1-LEO05-02794
Centro Diffusione Imprenditoriale della Toscana
Via S. Caterina D’Alessandria,12 - 50129 Firenze
0039/055 489597 - http://www.cedit.org
Partner
Regione Toscana (IT) - Università di Pisa (IT) - Association of Small and
Medium-Sized Enterprises and Crafts CZ (CZ) - Vysoká skola financní a
správní, o.p.s. (CZ) - University of Southern Denmark Idea (DK) - Instituto Espanol para el desarollo de la Productividad Laboral (ES) - Sociedad
Espanola de Evaluacion de Politicas Publicas (ES) - Universidad de Sevilla
(ES) - BD Center Pawet Walawender (PL)
Priorità di intervento
Priority
3. Promozione dell’acquisizione delle competenze 3. Promotion of the acquisition of key compechiave nell’IFP
tences in VET
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
C - ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
C - MANUFACTURING
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager - Docenti - Formatori - Tu- Entrepreneurs/managers - Teachers - Trainers tor- Parti sociali/Associazioni di categoria
Tutors- Social partners/Professional associations
SINTESI
L’obiettivo del progetto è quello di definire un modello multidisciplinare per promuovere l’imprenditorialità nella formazione professionale e nell’istruzione superiore, trasferendo e adattando le pratiche
innovative sviluppate attraverso il progetto danese “IDEA”. Il modello prevede un sistema di valutazione
per misurare i risultati dell’impatto delle attività imprenditoriali. Gli esiti del progetto saranno costituiti da un modello innovativo per promuovere lo sviluppo delle competenze imprenditoriali, definite
come competenze chiavi, e da un percorso di formazione imprenditoriale che potrà essere utilizzato
come parte di percorsi di formazione professionale. Sarà predisposta anche una guida didattica per
la formazione dei formatori.
SUMMARY
The goal of the project is to define a multidisciplinary model to promote entrepreneurship in Vocational
Training and Higher Education, by transferring and adapting innovative practices developed by the
Danish project called “IDEA”. The model contemplates an assessment system to evaluate the impact
of enterprise activities. Project outcomes will consist in an innovative model focused on the development of entrepreneurial skills, defined as key competences, and in a pathway of entrepreneurship
training that may be used as part of Vocational Training courses. A teaching guide for the training
of trainers will also be realized.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
289
“Getting Health & Safety Across Europe”
2012-1-IT1-LEO05-02795
Agenzia Liguria Lavoro
Via Fieschi, 11G - 16121 Genova
0039/010 2537250 - http://www.aligurialavoro.it
Partner
Provincia di Livorno (IT) - Provincia di Livorno Sviluppo (IT) - Sfera (IT) Green Network (DK) - Pole Emploi Corse (FR) - Danmar Computers (PL)
- Oake Associates Ltd (UK)
Priorità di intervento
Priority
1. Promozione delle cooperazione tra l’IFP e il 1. Encouragement of cooperation between VET
mondo del lavoro
and the world of work
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
Q86 - ASSISTENZA SANITARIA
Q86 - HUMAN HEALTH ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati
Workers
SINTESI
La sicurezza sul lavoro è uno dei temi più urgenti per la tutela dei lavoratori. L’argomento è funzionale
ad un miglioramento della qualità e del benessere delle piccole e medie imprese e alla loro competitività nel mercato globale. Il progetto mira a trasferire ad altre organizzazioni europee i risultati
del programma annuale “Comunicare la sicurezza” realizzato dall’Agenzia Liguria Lavoro. L’iniziativa
intende, difatti, portare a un livello europeo il programma di base e gli strumenti di “Comunicare
la sicurezza”, grazie ai contributi garantiti dai partner di Danimarca e Regno Unito rispetto alla sua
analisi ed implementazione. Successivamente il programma implementato sarà trasferito ai contesti
di Italia, Francia e Polonia.
SUMMARY
Safety at work represents one of the most urgent topics related to the protection of workers. Moreover
workplace safety promotes the increase of quality and welfare within small and medium enterprises,
beside enhancing their competitiveness in the global market. The project aims at transferring to other
European organizations the results of the yearly programme “Communicating Safety” carried out by
the Agenzia Liguria Lavoro. The project will take to a European level the basic programme and tools
of “Communicating Safety” thanks to the contributions to its analysis and implementation ensured
by the partners from Denmark and United Kingdom. Subsequently the implemented programme will
be transferred to Italy, France and Poland.
290
6. New skills for new jobs
“GOLIA - Giovani Organizzano Lavoro Impresa Assieme”
2012-1-IT1-LEO05-02797
Isfor Api Istituto di Formazione della Confapi Sardegna
Via Nervi, 18 Zona Industriale Casic Est - 09030 Elmas (CA)
0039/070 2110378 - http://www.isforapi.org
Partner
Centro Studi per l’Innovazione d’Impresa Centro Studi per l’Innovazione
d’Impresa (IT) - Asociatia Nationala A Universitatilor Populare-Anup-International (RO) - Colegiul de Industrie Alimentara “Elena Doamna” (RO)
- Eduser Egitim Danismanlik Ve Uzmanlik Hizmetleri Ltd Sti (TR)
Priorità di intervento
Priority
1. Promozione delle cooperazione tra l’IFP e il 1. Encouragement of cooperation between VET
mondo del lavoro
and the world of work
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
P85.3 - ISTRUZIONE SECONDARIA
P85.3 - SECONDARY EDUCATION
Destinatari
Target
Giovani - Studenti- Docenti - Formatori - Tutor Young people - Students- Teachers - Trainers Tutors
SINTESI
Il progetto mira a rafforzare le sinergie tra il mondo della formazione e il mercato del lavoro avvicinando la scuola all’impresa e i giovani all’idea d’imprenditorialità. L’obiettivo primario è quello di
rafforzare le competenze strategiche sull’imprenditorialità e sulla cultura alla creazione d’impresa
creando soluzioni di occupabilità concrete per i giovani. Si trasferisce un modello di lavoro con i
giovani già realizzato in Sardegna con il progetto denominato Altri Scenari e caratterizzato da una
stretta relazione tra scuola e impresa. Si promuoverà un concorso sulle idee di business più innovative
e sostenibili e i giovani avranno come consulenti docenti formati dal personale del progetto ed esperti
esterni che operano in impresa.
SUMMARY
The project aims at enhancing the synergies between education and the labour market by bringing
schools closer to enterprises and young people closer to an entrepreneurial attitude. The main goal
is to contribute to the development of strategic competences on entrepreneurship and enterprise
start-up through the creation of employability opportunities for young people. The initiative envisages the transfer of a model tested in Sardinia within the project Other Scenarios and characterised
by close links between schools and enterprises. The activities will feature a competition to gather
the most innovative and sustainable business ideas and the young people will have as consultants
teachers trained by the project staff and external experts.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
291
“PreMo - Prepara la mobilità”
2012-1-IT1-LEO05-02800
Provincia Autonoma di Trento - Servizio Europa - Ufficio Fondo Sociale Europeo
Via Romagnosi, 9 - 38122 Trento
0039/0461 491200 - http://www.fse.provincia.tn.it
Partner
Provincia di Torino (IT) - Regione Friuli Venezia Giulia (IT) - Regione Marche
(IT) - Arbeit und Leben (DE) - Generalitat Catalunya (ES) - Assembly of
french skilled craft chambers (FR) - Chambre Régionale de métiers et de
l’artisanat - Languedoc-Roussillon (FR)
Priorità di intervento
Priority
4. Sviluppo e trasferimento delle strategie di mo- 4. Development and transfer of mobility stratebilità nell’IFP
gies in VET
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Giovani - Occupati
Young people - Workers
SINTESI
Il progetto PreMo intende supportare le amministrazioni regionali e locali nella definizione di modelli e
strumenti per sostenere le attività preparatorie rivolte a giovani interessati a un’esperienza di mobilità.
Il progetto trasferirà due approcci, sviluppati in Germania e Francia, a quattro aree italiane. L’iniziativa
intende definire standard di qualità per la fase preparatoria della mobilità e pervenire all’identificazione
delle competenze specifiche necessarie per gli operatori di supporto. Si intende, inoltre, definire la
formazione degli operatori, secondo le competenze individuate, pervenire all’apertura di sportelli
locali di supporto alla mobilità nonchè progettare un portale per supportare le esperienze di mobilità.
SUMMARY
The PreMo project focuses on the support to Regional and local Administrations through the definition
of models and tools to realize preparatory activities addressing young people interested in trasnational
mobility experiences. The project will transfer two approaches developed in Germany and France to
four different Italian areas. In particular the initiative will define quality standards to support the
preparatory phase of mobility and will identify the specific competences of operators involved in
the support to mobility. Moreover the project envisages the definition of the training of operators,
according to the competences identified as well as the opening of local desks and the design of a
portal to support transnational mobility.
292
6. New skills for new jobs
“La Musica della Matematica - Trasferimento di metodologie innovative per l’insegnamento
della matematica attraverso la musica”
2012-1-IT1-LEO05-02810
Ente Nazionale Formazione Addestramento Professionale Emilia Romagna
Via Bigari, 3 - 40128 Bologna
0039/051 352932 - http://www.enfap.emr.it
Partner
AECA Associazione Emiliano - Romagnola Centri Autonomi di formazione
professionale (IT) - Associazione di Promozione Sociale Lo Schiaccianoci (IT) Centro Ricerche Sociali Soc. Coop. (IT) - Esprit Soc. Cons. a R.L. (IT) - IIS Faenza
Istituto Professionale Statale Agricoltura-Ambiente, Servizi Commerciali,
Turistici e della Pubblicità (IT) - Istituto di Istruzione Superiore “Roberto Ruffilli” (IT) - Liceo Artistico Istituto Statale d’Arte “Gaetano Chierici” (IT) - TRUST
Tecnologie e Risorse per lo Sviluppo e Trasferimento Srl (IT) - National and
Kapodistrian University of Athens (EL) - National Centre for Education (LV)
Priorità di intervento
Priority
3. Promozione dell’acquisizione delle competenze 3. Promotion of the acquisition of key compechiave nell’IFP
tences in VET
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P85 - ISTRUZIONE
P85 - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor
Students - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
“Do.re.mat - La Musica della Matematica” rappresenta una metodologia d’insegnamento grazie alla
quale la matematica viene insegnata attraverso la musica. Tale metodo permette di introdurre l’apprendimento musicale nei programmi scolastici, che tradizionalmente non includono tale materia.
La richiamata metodologia è caratterizzata da un approccio innovativo, che collega le competenze
matematiche alla musica, attraverso lo sfruttamento delle analogie esistenti tra queste due discipline,
pur concentrandosi sugli argomenti matematici previsti dal quadro normativo italiano per l’Istruzione
e la Formazione Professionale.
SUMMARY
“Do.re.mat - The Music of Mathematics” represents a teaching methodology enabling the acquisition
of maths competences through music. This method allows the introduction of music into school curricula, that usually do not feature music learning. The above-mentioned method is characterised by
an innovative approach, which relates mathematical competences to music, through the exploitation
of the analogies existing between these two disciplines while focusing on the mathematical topics
envisaged by the Italian regulatory framework for Vocational Education and Training.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
293
“Creativity and Innovation for Public Administration”
2012-1-IT1-LEO05-02818
ForSer - Formazione e servizi per la Pubblica Amministrazione
P.zza XX Settembre - 33100 Udine
0039/0432 690563 - http://www.forser.it
Partner
Confindustria Veneto SIAV Spa (IT) - Carinthia University of Applied Sciences
(AT) - MindMeeting B.V. (NL) - Univerza v Ljubljani (SI)
Priorità di intervento
Priority
1. Promozione delle cooperazione tra l’IFP e il 1. Encouragement of cooperation between VET
mondo del lavoro
and the world of work
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
O84 - AMMINISTRAZIONE PUBBLICA E DIFESA; O84 - PUBLIC ADMINISTRATION AND DEFENCE;
ASSICURAZIONE SOCIALE OBBLIGATORIA
COMPULSORY SOCIAL SECURITY
Destinatari
Target
Funzionari pubblici
Public officers
SINTESI
L’iniziativa si propone di diffondere la cultura e la pratica della creatività nella pubblica amministrazione come modo per migliorare i servizi offerti ai cittadini e per sostenere la cooperazione tra settore
pubblico e privato. La proposta intende sviluppare competenze volte ad aumentare la creatività e
l’innovazione dei dipendenti pubblici, aumentando la loro capacità di cooperare con il mondo delle
imprese, al fine di migliorerà la qualità dei servizi ai cittadini. Il trasferimento di innovazione concerne
una pratica olandese che ha operato nel settore industriale ed è finalizzato ad acquisire i concetti e
le metodologie per sviluppare la creatività negli individui e nelle organizzazioni.
SUMMARY
The initiative aims at spreading the culture and practice of creativity in Public Administrations as a
way to improve the quality of services provided to citizens and to support the cooperation between
private and public sectors. The project focuses on the development of competences to increase the
creativity and the attitude to innovation of civil servants and their ability to cooperate with the world
of work, thus improving the quality of services available for citizens. Based on the transfer of innovation of a Dutch practice, regarding the industrial sector, the current project will transfer concepts and
methodologies to develop creativity in both individuals and organizations.
294
6. New skills for new jobs
“Sperimentazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro per l’evoluzione della didattica e
l’efficace inserimento lavorativo nel settore legno-arredo”
2012-1-IT1-LEO05-02846
Istituto d’Istruzione Superiore G. Meroni
Via A. Stoppani, 38 - 20851 Lissone (MB)
0039/039 793948 - http://www,ipsiameroni.it
Partner
Agenzia di Formazione Orientamento Lavoro (IT) - APA Confartigianato Imprese Milano/
Monza e Brianza (IT) - Cometa Formazione Società Cooperativa Sociale (IT) - Comune di
Lissone (IT) - Confindustria Monza e Brianza (IT) - Ente mostre Monza e Brianza S.r.l. (IT)
- ETAss srl (IT) - Federazione Nazionale Commercianti Mobili e Arredamento FEDERMOBILI
- Confcommercio-Imprese per l’Italia (IT) - Formaper Azienda Speciale della Camera di
Commercio di Milano (IT) - Istituto di Istruzione Superiore “Balilla Pinchetti” (IT) - Istituto
Professionale di Stato per l’Industria e l’Artigianato “Antonio Mattioni” (IT) - Istituto
Professionale di Stato per l’Industria e l’Artigianato - Brugnera (IT) - Progetto Lissone
SPA (IT) - Scuola del Design del Politecnico di Milano (IT) - Ufficio Scolastico per la
Lombardia (IT) - Hochschule Rosenheim (DE) - Aidima Instituto Tecnológico del Mueble,
Madera, Embalaje y Afines (ES) - Lycée des Métiers du Bois Leonard de Vinci (FR) - Šolski
Center Novo Mesto (SI)
Priorità di intervento
Priority
1. Promozione delle cooperazione tra l’IFP e il 1. Encouragement of cooperation between VET
mondo del lavoro
and the world of work
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Alternanza / Apprendistato
Work-based learning / Apprenticeship
Settore produttivo
Sector
C16 - Industria del legno e dei prodotti in legno e C16 - Manufacture of wood and of products of
sughero (esclusi i mobili); fabbricazione di articoli wood and cork, except furniture; manufacture of
in paglia e materiali da intreccio
articles of straw and plaiting materials
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti
Teachers - Trainers - Tutors - Students
SINTESI
L’iniziativa, partendo dai risultati di una serie di precedenti progetti relativi all’ambito del legno-arredo, si propone di
trasferire modelli di percorsi di alternanza scuola lavoro utili all’impiego dei giovani nelle imprese nel settore, modelli di
certificazione delle competenze a sostegno della spendibilità del profilo professionale degli studenti nonché metodologie
e contenuti adeguati ai docenti degli istituti professionali del settore. Inoltre il progetto mira a promuovere il networking
tra gli attori della filiera VET e il mondo del lavoro ed a sostenere la ridefinizione dei programmi delle scuole del settore
in funzione dei risultati progettuali, grazie alla partecipazione dell’Ufficio Scolastico Regionale della Regione Lombardia.
SUMMARY
The initiative, based on the results of a series of previous projects, envisages the transfer of work-based learning pathways
to support young people employment in the wood and furniture sector. Moreover the project envisages the transfer of
models for the certification of competences to support the employability of the specific professional profiles, as well as the
transfer of methodologies and contents targeted at teachers of vocational schools in the sector, to promote the networking
of all relevant actors in the VET sector and the labour market. Lastly the project aims at redefining the school curricula in the
sector, consistently with the project’s results, thanks to the involvement of the Lombardia Region - Regional Education Office.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
295
“Glottodrama Transfer of Innovation”
2012-1-IT1-LEO05-02861
Novacultur Srl
Via Bocca di Leone, 36 - 00187 Roma
0039/06 99700347 - http://www.glottodrama.eu
Partner
Euroinform Ltd (BG) - Perugia Language School (EL) - Universidad Politécnica de Valencia (ES) - Centre de Recherches et d’Etudes Italiennes
(FR) - Langues Plurielles (FR) - Centro de Lìnguas (PT) - Fundatia EuroEd
(RO) - Ankara University’s Turkish and Foreign Languages Research and
Application Centre Tomer (TR)
Priorità di intervento
Priority
3. Promozione dell’acquisizione delle competenze 3. Promotion of the acquisition of key compechiave nell’IFP
tences in VET
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Multilinguismo
Multilingualism
Settore produttivo
Sector
P85.5 - ALTRI SERVIZI DI ISTRUZIONE
P85.5 - OTHER EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor- Dirigenti Students - Teachers - Trainers - Tutors- School
scolastici
principals
SINTESI
Il progetto è finalizzato a trasferire una metodologia innovativa per l’insegnamento delle lingue straniere attraverso la rappresentazione teatrale. L’obiettivo generale è quello di rafforzare la motivazione
degli studenti, partendo da un approccio olistico che va al di là di un concetto formale di competenza
linguistica, e di migliorare le loro capacità di comunicazione durante l’esecuzione in contesti specifici,
basandosi su compiti pragmatici. Trae origine da un precedente progetto LLP, finanziato con la Key
Activity 2, con cui si è creato il quadro teorico. Il metodo trasferito ha l’italiano come lingua di partenza per l’insegnamento di altri 8 idiomi europei: francese, spagnolo, portoghese, rumeno, bulgaro,
greco, turco e inglese.
SUMMARY
The project aims at transferring an innovative methodology for the teaching of foreign languages
through theatrical performances. The overall objective is to strengthen students’ motivation, starting
from a holistic approach that goes beyond a formal concept of language skills, and to improve their
communication skills during performances in specific contexts based on pragmatic tasks. The project
originates from an earlier LLP project funded through LLP Key Activity 2, through which the theoretical framework was created. The transferred method has the Italian language as its starting point
for the teaching of 8 other European languages: French, Spanish, Portuguese, Romanian, Bulgarian,
Greek, Turkish and English.
296
6. New skills for new jobs
“Go & LearN for Educational Trainers”
2013-1-IT1-LEO05-03971
Regione Friuli Venezia Giulia - Direzione Centrale istruzione università ricerca famiglia
Associazionismo e cooperazione - Servizio istruzione, Università e Ricerca
Via del Lavatoio, 1 - 34100 Trieste
0039/040 3775206 - http://www.regione.fvg.it
Partner
Associazione Scuole Autonome della Provincia di Bologna (IT) - Ecipar Bologna Soc.
cons ar.l (IT) - Ente ACLI Istruzione Formazione Professionale FVG (IT) - Futuro Consorzio
Formazione Artigianato e Piccola Impresa (IT) - Enfap Marche (IT) - Ministero dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca Ufficio scolastico regionale per il Friuli Venezia
Giulia (IT) - Provincia di Bologna Servizio Scuola e Formazione (IT) - Regione Marche
Giunta Regionale Servizio Industria Artigianato Istruzione Formazione Lavoro Formazione
Professionale (IT) - Regione Umbria Servizio Politiche attive del Lavoro (IT) - vzw HubEhsal (BE) - Translake GmbH (DE) - Uni-Flexys Egyetemi Inovvációs Kutató És Fejlesztő
Közhasznú Nonprofit Kft. (HU) - Celjski mladinski center, javni zavod za mladinsko kulturo,
izobraževanje, informiranje in šport (SI) - Hayatboyu Ogrenme Akademisi Derneği (TR)
Priorità di intervento
Priority
1. Promozione delle cooperazione tra l’IFP e il 1. Encouragement of cooperation between VET
mondo del lavoro
and the world of work
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Occupati
Teachers - Trainers - Tutors - Workers
SINTESI
L’iniziativa progettuale intende trasferire al sistema dell’Istruzione e Formazione Professionale il modello
Go&Learn che prevede lo sviluppo di un catalogo di unità formative e di orientamento da realizzarsi nei
contesti aziendali. Le attività mirano ad integrare tali elementi all’interno dei curricula formativi esistenti.
In particolare le attività mirano a sostenere lo sviluppo ed il rafforzamento delle reti esistenti tra Istituzioni
scolastiche e formative ed il mondo delle imprese, sostenendo il ruolo formativo delle aziende, anche
attraverso seminari da svolgersi in azienda, finalizzati alla promozione dell’inserimento di tale modello
formativo all’interno dei corsi di aggiornamento previsti per gli insegnanti.
SUMMARY
The project initiative aims at realizing the transfer to the Vocational Education and Training system of the Go&Learn
model that envisages the development of a catalogue featuring training and guidance units to be implemented in
enterprises. The activities aim at integrating these elements within existing training curricula. In particular project
activities are oriented to support the development and improvement of the existing networks involving schools, training providers and the labour market, valorising the training role of enterprises, also through seminars to be held in the
company, to promote the inclusion of the above-mentioned training model within the upskilling courses for teachers.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
297
“ST-ART APP - Interactive learning space for developing entrepreneurial skills in cultural
and assets and heritage”
2013-1-IT1-LEO05-03977
Fondazione Flaminia
Via Baccarini, 27 - 48121 Ravenna
0544 34345 - http://www.fondazioneflaminia.it
Partner
Ecipar di Ravenna Srl (IT) - Ecipar Emilia Romagna (IT) - Panebarco di
Daniele Panebarco & C. S.a.S. (IT) - FLE Foreningen af Lærere i Erhvervs
konomi (DK) - Maniatakeion Foundation (EL) - Centar za mediteranske
studije Dubrovnik Sveucilista u Zagrebu (HR) - Institute for Social & European Studies (HU) - Universidade de Evora Laboratório Heranca Cultural
Estudo e Salvaguarda Hercules (PT) - Highland Opportunity Limited (UK)
Priorità di intervento
Priority
3. Promozione dell’acquisizione delle competenze 3. Promotion of the acquisition of key compechiave nell’IFP
tences in VET
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inserimento lavorativo
Placement
Settore produttivo
Sector
R91 - ATTIVITÀ DI BIBLIOTECHE, ARCHIVI, MUSEI R91 - LIBRARIES, ARCHIVES, MUSEUMS AND
ED ALTRE ATTIVITÀ CULTURALI
OTHER CULTURAL ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Lavoratori auto- Teachers - Trainers - Tutors - Self-employednomi- Giovani
Young people
SINTESI
Attraverso il trasferimento dei risultati di un precedente progetto LLP, l’iniziativa si propone di sviluppare
competenze e aumentare il lavoro autonomo mediante la creazione di collegamenti tra l’IFP e il mercato
del lavoro nel settore dei beni culturali e patrimonio. Il progetto mira, in particolare, a definire specifici
strumenti didattici e metodologie multimediali per supportare i beneficiari nell’acquisizione di conoscenze,
competenze e qualificazioni al fine di facilitarne sviluppo personale, occupabilità e partecipazione al
mercato del lavoro europeo, rendendo al contempo più attraente l’acquisizione di competenze chiave
nella formazione di giovani e persone interessate alla creazione di imprese culturali e creative.
SUMMARY
Through the transfer of the results of a previous LLP project, the initiative aims at developing competences
and at increasing self-employment through the creation of stronger links between VET and the labour
market in the field of cultural heritage. The project aims, in particular, at defining specific multimedia
teaching tools and methodologies to support the beneficiaries in the acquisition of knowledge, skills and
qualifications to support their personal development, employability and participation in the European
labour market, while promoting the attractiveness of the acquisition of key competences in the training
pathways of young people and persons interested in the start-up of cultural and creative enterprises.
298
6. New skills for new jobs
“GREEN skills for enterprises - Sustainable training for automotive suppliers cluster”
2013-1-IT1-LEO05-03983
Confindustria Veneto SIAV Spa
Via Torino, 151/c - 30172 Mestre (VE)
0039/041 251 7511 - http://www.siav.net
Partner
API Applicazioni Plastiche IndustrialiSpA (IT) - Regione del Veneto Direzione
Lavoro (IT) - European Vocational Training Association (BE) - Technische
Universitaet Dortmund, Sozialforschungsstelle (DE) - Bruss Juntas Tecnicas
S.L. Soc. en Com (ES) - Federación Vizcaína de Empresas del Metal (ES) Camera de Comert si Industrie Cluj (RO) - SC Sinterom Sa (RO)
Priorità di intervento
Priority
1. Promozione delle cooperazione tra l’IFP e il 1. Encouragement of cooperation between VET
mondo del lavoro
and the world of work
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
C22 - FABBRICAZIONE DI ARTICOLI IN GOMMA E C22 - MANUFACTURE OF RUBBER AND PLASTIC
MATERIE PLASTICHE
PRODUCTS
Destinatari
Target
Occupati - Apprendisti
Workers - Apprentices
SINTESI
L’iniziativa progettuale si propone di favorire la riduzione dell’impatto ambientale di attività e servizi produttivi e l’efficiente gestione delle risorse disponibili, mediante il trasferimento del processo
d’implementazione e del modulo formativo europeo sviluppato con il precedente progetto Leonardo
DOI “GT VET”, finalizzato all’acquisizione e allo sviluppo di competenze green di tecnici industriali,
meccanici elettronici ed elettrici nel settore siderurgico, al cluster delle PMI fornitrici dell’automotive
che afferiscono a diversi settori (metalmeccanico, microelettronico, materie plastiche). L’obiettivo è
quello di sviluppare nei percorsi formativi destinati ai lavoratori e agli apprendisti le competenze per
l’innovazione sostenibile.
SUMMARY
The project initiative aims at contributing to the reduction of environmental impacts of production
activities and services and to the better management of available resources, through the transfer of
the implementation process and of the training module developed by the previous European Leonardo
da Vinci DOI project “GT VET”. The previous project promoted the acquisition of green competences
of industrial, mechanical and electronic technicians, in the steel industry SMEs, suppliers of the
automotive sector in different sectors (engineering, microelectronics, plastics). The overall goal is to
promote the development of the competences for sustainable innovation in the training curricula
targeted at workers and apprentices.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
299
“Introducing Marketing Principles in the Agricultural Sector”
2013-1-IT1-LEO05-03986
Università di Macerata
Piaggia della Torre, 8 - 62100 Macerata
0039/0733 25824012 - http://www.unimc.it/it
Partner
INIPA (IT) - Copa Committee of professional agricultural organisations in
the EU (BE) - R&DO Limited (CY) - Hellenic American Union (EL) - Militos
Emerging Technologies & Services Filippos Karamanlis & Sia EE (EL) - Penna
Panhellenic Union of Young Farmers (EL) - LVFP Union Farmers Parliament
(LV)
Priorità di intervento
Priority
1. Promozione delle cooperazione tra l’IFP e il 1. Encouragement of cooperation between VET
mondo del lavoro
and the world of work
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
A - AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA
A - AGRICULTURE, FORESTRY AND FISHING
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Occupati- Impren- Teachers - Trainers - Tutors - Workers- Entrepreditori/Manager
neurs/managers
SINTESI
L’iniziativa intende diffondere presso le imprese del settore agricolo dei Paesi coinvolti l’importanza
dell’applicazione di principi di marketing innovativi quali il branding in un’ottica di internazionalizzazione. A tal fine il progetto intende adattare, sviluppare e trasferire lo strumento formativo per
le strategie di marketing MTTM, elaborando materiali formativi finalizzati all’innalzamento delle
competenze per l’utilizzo efficace dei marchi e l’ottimizzazione delle strategie di marketing relative
alla commercializzazione dei prodotti agricoli. Le attività, intendono, quindi sostenere l’internazionalizzazione delle imprese del settore consentendo loro di sfruttare al meglio le opportunità offerte
dal mercato comune europeo.
SUMMARY
The initiative aims at spreading among enterprises in the agricultural sector of the countries involved
the awareness of the importance of applying innovative marketing principles, such as branding,
with a view to support internationalisation. For this purpose, the project envisages the adaptation,
development and transfer of the training tool for MTTM marketing strategies, developing training
materials aimed at raising skills for the effective use of trademarks and for the optimisation of the
marketing strategies concerning agricultural products. Therefore the activities are intended to support the internationalisation of enterprises by allowing them to take advantage of the opportunities
ensured by the European common market.
300
6. New skills for new jobs
“Integrated Systems for Information Technologies more green”
2013-1-IT1-LEO05-03999
Fondazione Democenter-Sipe
Via Vignolese, 905 - 41125 Modena
0039/059 205 8146 - http://www.democentersipe.it
Partner
Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile di Modena (IT) - Scientific Research Department at Sofia University “St. Kliment Ohridski” (BG)
- Virtech Ood (BG) - Aliter Escuela Internacional de Negocios S.L. (ES)
- British-Portuguese Chamber of Commerce (PT) - Swedish Federation of
Business Owners (SE) - Gospodarska zbornica Slovenije Center za poslovno
usposabljanje (SI) - Yeditepe University (TR) - Coventry and Warwickshire
Chamber of Commerce (UK) - Totem Learning Limited (UK)
Priorità di intervento
Priority
3. Promozione dell’acquisizione delle competenze 3. Promotion of the acquisition of key compechiave nell’IFP
tences in VET
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
J - SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE J - INFORMATION AND COMMUNICATION
Destinatari
Target
Occupati - Imprenditori/Manager
Workers - Entrepreneurs/managers
SINTESI
Le attività progettuali mirano ad innalzare la capacità degli esperti e dei manager in ambito ICT delle
PMI europee di realizzazione di audit energetici relativamente al livello di consumo delle infrastrutture
energetiche al fine di valutare le possibilità di risparmio energetico, contribuendo agli obiettivi di
riduzione delle emissioni di CO2 ed innovando le proprie imprese innalzandone la competitività. Tali
obiettivi verranno perseguiti attraverso l’elaborazione di materiali formativi e-learning, comprensivi
di strumenti web 2.0 che consentano il lavoro in rete e la costruzione di comunità online, e finalizzati
allo sviluppo delle competenze necessarie alla realizzazione dei richiamati audit energetici.
SUMMARY
The project activities are designed to enhance the ability of ICT experts and managers, in European
small and medium enterprises, to implement energy audits in relation to the level of consumption
of the energy infrastructure in order to assess the potential of energy savings, thus contributing to
the targets of CO2 emission reduction and to the innovation and competitiveness of the enterprises
involved. These objectives will be pursued through the elaboration of e-learning training materials,
including 2.0 web tools that allow networking and the development of online communities. The training
tools will enable the acquisition of the skills needed to carry out the above-mentioned energy audits.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
301
“INVESTinGREEN jobs and skills”
2013-1-IT1-LEO05-04000
Provincia di Perugia
Piazza Italia,11 - 06121 Perugia
0039/075 3681300 - http://www.provincia.perugia.it
Partner
IF Italia Forma SRL (IT) - Innovazione Terziario scarl (IT) - Regione Marche
Servizi per l’Impiego, Mercato del Lavoro, Crisi Occupazionali e Produttive
(IT) - Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni (IT) - National Training Center Ltd. (BG) - Labour Institute of the
General Confederation of Greek Labour (EL) - Ayuntamiento de Murcia
(ES) - Fundatia Satean (RO)
Priorità di intervento
Priority
1. Promozione delle cooperazione tra l’IFP e il 1. Encouragement of cooperation between VET
mondo del lavoro
and the world of work
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
M74 - ALTRE ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SCIENTI- M74 - OTHER PROFESSIONAL, SCIENTIFIC AND
FICHE E TECNICHE
TECHNICAL ACTIVITIES
Destinatari
Target
Funzionari pubblici - Imprenditori/Manager- Do- Public officers - Entrepreneurs/managers- Teacenti - Formatori - Tutor
chers - Trainers - Tutors
SINTESI
L’iniziativa progettuale propone il trasferimento di una buona pratica maturata nel corso degli ultimi
anni dalla Regione Marche attraverso il progetto “Prestito d’onore Regione Marche”. Il trasferimento,
nello specifico, riguarderà il processo implementato nel territorio della Regione Marche, grazie al
quale la Regione ha sperimentato un insieme di servizi innovativi e servizi di riforma forniti dai servizi
locali per l’impiego, privati e pubblici, in collaborazione con altri attori coinvolti, quali gli stakeholders
dell’Istruzione e Formazione, le banche e gli esperti del settore al fine di sostenere e stimolare la
creazione di nuove imprese rafforzando i legami tra il mondo dell’istruzione e il mercato del lavoro.
SUMMARY
The project initiative envisages the transfer of a good practice developed, over the last few years, by
the Marche Region through the project “Marche Region Honour Loan.” In particular the transfer will
concern the process implemented in the territory of the Marche Region, thanks to which the Region has
tested a series of innovative and reform services provided by the local private and public employment
services, in partnership with other relevant actors such as VET stakeholders, banks and experts. These
services were implemented with a view to promoting and stimulating the start-up of enterprises, thus
strenghtening the links between Education and Training systems and the labour market.
302
6. New skills for new jobs
“Accessible Language Learning for the Wellness Sector”
2013-1-IT1-LEO05-04040
Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti Firenze
Via L. Fibonacci, 5 - 50131 Firenze
0039/055 580319 - http://www.uicifirenze.it/uic/
Partner
Centro Machiavelli, Scuola di Lingua e Cultura Italiana per Straneri (IT)
- Blinden und Sehbehindertenverband Osterreich Dachorganisation, Selbsthilfeorganisation blinder und sehbehinderter Menschen (AT) - Berufsforderungswerk Wurzburg gGmbH (DE) - TANDEM Hamburg horizont dialogo
Verein fur Bildung und Kommunikation e. V. (DE) - Asociatia Culturala
Romano-Germana Centrul Cultural German Brasov (RO) - Asociatia Nevazatorilor din Romania, Filiala Brásov (RO)
Priorità di intervento
Priority
3. Promozione dell’acquisizione delle competenze 3. Promotion of the acquisition of key compechiave nell’IFP
tences in VET
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inclusione sociale
Social inclusion
Settore produttivo
Sector
Q86 - ASSISTENZA SANITARIA
Q86 - HUMAN HEALTH ACTIVITIES
Destinatari
Target
Soggetti svantaggiati - Docenti - Formatori - Disadvantaged groups - Teachers - Trainers - TuTutor
tors
SINTESI
A partire dai risultati delle precedenti esperienze progettuali denominate “ELLVIS” e “VET4VIP”, che
hanno realizzato dei moduli formativi per l’insegnamento della lingua inglese, l’iniziativa risulta
finalizzata a mettere a disposizione un percorso formativo di lingua inglese a fini professionalizzanti
che risponda alle esigenze dei massaggiatori e dei professionisti del benessere ciechi ed ipovedenti.
L’interfaccia di utilizzo dello strumento formativo sarà orientata a garantire la massima fruibilità dei
contenuti, al fine di ampliare le possibilità di apprendimento delle lingue a favore di tali soggetti
svantaggiati, sostenendone l’occupabilità ed ampliandone le opportunità di mobilità transnazionale.
SUMMARY
From the results of the previous projects “ELLVIS” and “VET4VIP”, which developed training modules
for the teaching of English, the current initiative is aimed at providing a vocationally oriented English language course specifically targeted at the training needs of massage therapists and wellness
professionals blind or visually impaired. The interface to use the training tool will ensure the maximum accessibility of contents, in order to widen the opportunities of language learning available for
disadvantaged persons, to support their employability and to promote their transnational mobility.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
303
“Leveraging Inspire knowledge into vocational innovative training”
2013-1-IT1-LEO05-04046
GISIG - Geographical Information Systems International Group
Via Piacenza 54 - 16138 Genova
0039/010-8355588 - http://www.gisig.eu
Partner
Epsilon Italia Srl (IT) - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca
Ambientale (IT) - Università IUAV di Venezia (IT) - Paris Lodron Universitat
Salzburg (AT) - Katholieke Universiteit Leuven (BE) - Novogit (SE)
Priorità di intervento
Priority
3. Promozione dell’acquisizione delle competenze 3. Promotion of the acquisition of key compechiave nell’IFP
tences in VET
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
J62 - PRODUZIONE DI SOFTWARE, CONSULENZA J62 - INFORMATION TECHNOLOGY SERVICE ACINFORMATICA E ATTIVITÀ CONNESSE
TIVITIES
Destinatari
Target
Occupati - Giovani- Funzionari pubblici
Workers - Young people- Public officers
SINTESI
Il progetto è basato sui risultati di diverse iniziative europee orientate all’implementazione della
Direttiva INSPIRE in materia di gestione delle informazioni geografiche e che hanno portato all’elaborazione di numerosi contenuti formativi dei quali si intende realizzare il trasferimento, al fine di
promuovere lo sviluppo di competenze specifiche in materia di geo-informazioni. I materiali formativi
saranno armonizzati ed adattati ai nuovi contesti coinvolti, al fine di consentire l’innalzamento delle
competenze di occupati del settore, decisori politici, funzionari pubblici ma anche dei neolaureati,
al fine di potenziarne le opportunità di inserimento professionale nell’ambito della gestione delle
informazioni a carattere geografico.
SUMMARY
The project is based on the results of different European initiatives focused on the implementation of
the INSPIRE Directive concerning the management of geographical information, and that enabled the
elaboration of various training materials. These training tools will be transferred, in order to promote
the development of specific competences in the geo-information field. The training materials will also
be harmonized and adapted to the new contexts involved with a view to enhancing the competences
of employees in the sector, policy makers, civil servants as well as of recent graduates in order to
promote their employment in the sector of geographical information management.
304
6. New skills for new jobs
“MilleniumHospital/e-Learning”
2013-1-IT1-LEO05-04058
Società Italiana di Endoscopia Ginecologica
Via Flaminia Vecchia, 508 - 00191 Roma
0039/06 36304489 - http://www.segionline.it
Partner
Associazione Ostetrici e Ginecologi Ospedalieri Italiani (IT) - Imaginary Srl
(IT) - Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (IT) - Aristotelio Panepistimio Thessalonikis (EL) - Tracoin Quality BV (NL)
Priorità di intervento
Priority
1. Promozione delle cooperazione tra l’IFP e il 1. Encouragement of cooperation between VET
mondo del lavoro
and the world of work
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
Q86 - ASSISTENZA SANITARIA
Q86 - HUMAN HEALTH ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati - Docenti - Formatori - Tutor
Workers - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto intende favorire sinergie tra associazioni di categoria, enti di formazione, enti di certificazione e sviluppatori ICT, al fine di trasferire ed adattare gli standard e le soluzioni sviluppate da
due centri europei di eHealth all’ambito dell’Educazione Continua in Medicina (ECM) per la chirurgia
invasiva minima a livello nazionale. In particolare, l’iniziativa mira a trasferire tali standard e soluzioni
in un ambiente di apprendimento aperto, che incorpora l’esperienza dei Serious Games e la metodologia centrata sul discente per l’e-learning nel campo della formazione continua nel settore medico.
SUMMARY
The project aims at fostering synergies among trade associations, training providers, certification
bodies and ICT experts in order to transfer and adapt the standards and solutions developed by two
European eHealth centres to the Italian Continuous Medical Education (CME) in minimal invasive
surgery. In particular the initiative aims at transferring such standards and solutions in an open learning environment embedding the Serious Games’ experience and the learner-centred methodology for
e-learning applied to the continuous vocational training in the medical sector.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
305
“EU Key Competence in High Interaction Learning”
2013-1-IT1-LEO05-04095
ENAIP Friuli Venezia Giulia
Via dell’Istria, 57 - 34137 Trieste
0039/040 3788888 - http://www.enaip.fvg.it
Partner
AESSEFFE Agenzia Servizi Formativi S.C.P.A (IT) - Ente Acli Istruzione Formazione Professionale Piemonte (IT) - Ente Acli Istruzione Formazione
Professionale Veneto (IT) - Fondazione Enaip Lombardia (IT) - Fondazione
Enaip S. Zavatta Rimini (IT) - Fondazione Opera Sacra Famiglia (IT) - IAL
Innovazione Apprendimento Lavoro Emilia Romagna Srl Impresa Sociale
(IT) - EVTA The European Vocational Training Association (BE) - Conferenza
della Svizzera italiana per la formazione continua degli adulti (CH) - FAST
Track into Information Technology Limited (IE)
Priorità di intervento
Priority
3. Promozione dell’acquisizione delle competenze 3. Promotion of the acquisition of key compechiave nell’IFP
tences in VET
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti
Teachers - Trainers - Tutors - Students
SINTESI
Il progetto mira ad innalzare le competenze digitali e pedagogiche degli insegnanti, promuovendo l’uso
combinato della LIM (Lavagna Interattiva Multimediale) e delle risorse per l’Apprendimento ad Alta Interazione per la didattica incentrata sullo sviluppo delle competenze chiave. L’iniziativa è, inoltre, orientata a
stimolare i docenti all’inserimento dello sviluppo delle competenze chiave nelle loro lezioni, in particolare
rispetto all’insegnamento delle lingue straniere, dell’imprenditorialità, della matematica e delle discipline
scientifiche, e della capacità di imparare a imparare. Il progetto si propone di generare e condividere
buone pratiche per l’utilizzo delle TIC per l’insegnamento e la valutazione delle competenze chiave.
SUMMARY
The project aims at increasing the digital and pedagogical competences of teachers by fostering the
combined use of the IWB (Interactive Whiteboard) and of High Interaction Learning resources for
teaching focused on key competences. The initiative is also oriented at stimulating among teachers
the inclusion of the development of key competences in their lessons, in particularly in the teaching
of foreign languages, entrepreneurship, maths and scientific disciplines, and in the ability of learning
to learn. The project aims at generating and sharing good practices concerning the use of ICT in the
teaching and assessment of key competences.
306
6. New skills for new jobs
6.2 Schede descrittive dei progetti rilevanti di Partenariato
Multilaterale
Relevant Multilateral Partnerships project info-sheets
“Intelligence Manageriale au Service de la Sécurité”
LLP-LDV-PA-08-IT-0296
Nuova Quasco Soc. Cons. a r.l.
Via G.B. Morgagni, 6 - 40122 Bologna
Partner
Centro Servizi Edili Parma (IT) - Friedrich-Alexander-Universitat ErlangenNurnberg Institut für Lern-Innovation Fim Neueslernen (DE) - Arcnam Pays
de la Loire (FR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Occupati - Imprenditori/Manager- Responsabili Workers - Entrepreneurs/managers- Human rerisorse umane
sources managers
SINTESI
In seguito all’analisi dei dati relativi agli infortuni sul lavoro e incidenti mortali, il partenariato si è
riunito per indagare la possibilità di applicazione di un modello canadese di gestione dei team all’interno di imprese operanti nel settore edile nell’ottica di un approccio psicosociale alla sicurezza sul
luogo di lavoro (cantieri). Molte imprese infatti necessitano ancora dello sviluppo di alcuni aspetti
manageriali (coesione del gruppo, motivazione delle squadre, gestione dei conflitti e comunicazione).
Il partenariato ha messo a punto degli strumenti che permettono, tra l’altro, di misurare il livello di
efficacia delle squadre al lavoro, diagnosticare le criticità e indicare le aree di miglioramento.
SUMMARY
Further to the publication of figures concerning occupational injuries and fatal accidents , the partners have studied the possibility to employ a Canadian model for team management in construction
companies, with the aim of developing a psycho-social safety approach in work places (building
yards). Many companies still lack management skills, such as: group cohesiveness, team motivation,
conflict management and communication, and need to further develop them. The partnership has
developed some instruments to measure the effectiveness standards of work teams, identify problems
and show areas of improvement.
308
6. New skills for new jobs
“Partner für Solarausbildung”
LLP-LDV-PA-08-IT-0309
Institut für Demoskopie und Sozialforschung - Apollis
P.zza Domenicani, 35 - 39100 Bozen/Bolzano
0039/0471 970115 - http://www.apollis.it
Partner
Interuniversitares Forschungszentrum fur Technik, Arbeit und Kultur (AT)
- Netzwerk fur Sozialforschung, Neubauer and Pircher Oeg (AT) - Osterreichisches Forschungs und Prufzentrum Ges.M.B.H (AT) - A24 Gmbh (DE)
- Atert-Lycee Redange (LU) - Industrie und Handelskammer Usak (TR) Universitat Usak (TR) - Usak Direktion Ausbildungsamt (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Tirocinanti - Studenti- Docenti - Formatori - Tutor Trainees - Students- Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il partenariato ha discusso le prospettive formative delle professioni pratiche nel settore delle energie
rinnovabili e indagato la possibilità di costruire un curriculum che individui una specifica figura professionale tecnica nel settore. Dopo l’analisi dei vari sistemi formativi e una valutazione dell’andamento
dei mercati per le tecnologie, si è realizzato un curriculum per un tecnico delle energie rinnovabili
contenente una descrizione dei campi di lavoro, la definizione delle competenze generali e specifiche
e una lista di attività che il tecnico deve essere in grado di compiere, nonché suggerimenti per una sua
giusta collocazione nel sistema scolastico-formativo e di come adattare questa figura alle esigenze
del mercato del lavoro.
SUMMARY
The partnership discussed the training opportunities of professionals working in the field of renewable
energy sources, and namely the possibility to build a specific technical career profile in this sector.
After having analysed the different training systems and evaluated the trends of technology markets,
the partners built a profile for ‘a renewable energy engineer’; it reports work fields, both general and
specific competences and responsibilities, a list of tasks that this professional should be capable of
performing, as well as suggestions on the ideal learning and training background, an how this professional can meet the requirements of the labour market.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
309
“Competences for culturally sensitive care”
LLP-LDV-PA-08-IT-0314
Mainstreaming Agenda
Via Boris Giuliano, 3 - 90144 Palermo
0039/091 6315785 - http://www.mainstreaming.org
Partner
Athena Association for Education and Development of Women (CZ) - Charite Ambulanz fur Pravention + Integrative Medizin (DE) - Verein Iq E.V. (DE)
- Kea Vocational Development Centre (EL) - Yale College of Wrexham (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inclusione sociale
Social inclusion
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati - Soggetti svantaggiati- Docenti - For- Workers - Disadvantaged groups- Teachers - Traimatori - Tutor
ners - Tutors
SINTESI
Nella cura agli anziani, non si focalizza mai l’attenzione sulle differenze culturali che incontrano
personale e assistiti (anziani/giovani, immigrati/autoctoni, donne/uomini). Fornire strumenti per la
comprensione culturale può migliorare le performance. Attraverso una cura culturalmente sensibile,
gli operatori possono essere utilizzati in maniera più efficace, portando beneficio, oltre a coloro che
necessitano dei loro servizi, a loro stessi, ai parenti e al sistema che sostiene i costi. Le competenze
per una cura culturalmente sensibile richiedono adeguate conoscenze, competenze, volontà e autorità. È stato creato un CD di ausilio al personale per orientare la pratica lavorativa nella direzione
dell’assistenza culturalmente sensibile.
SUMMARY
As far as elderly care is concerned, poor attention is given to cultural differences that employees and customers experience everyday (senior / young people, immigrants/local citizens, women/
men…), whereas performances can be improved by reaching a better cultural understanding. Through
culturally-aware care, care employees can work more effectively, bringing benefits to themselves, to
patients and customers, to patients’ relatives and to the overall care system in terms of cost saving.
The skills involved in culturally-oriented caregiving need adequate knowledge, skills, willingness and
assurance. An aid-kit CD has been published for care staff to provide them with adequate training
support towards culturally-oriented caregiving.
310
6. New skills for new jobs
“Nanologistique”
LLP-LDV-PA-08-IT-0321
Centro Servizi Formazione Coop. Soc. a r.l.
Via Riviera, 23 - 27100 Pavia
0039/0382 3814500 - http://www.csf.pv.it
Partner
Le Forem Office Wallon de la Formation Professionnelle et de L’emploi (BE)
-The Unified Vocational Training Centre of the Prefecture of Cyclades Kek
(EL) - Mancomunidad Tierra De Barros Rio Matachel (ES) Ccas De Carvin (FR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Imprenditori/Ma- Teachers - Trainers - Tutors - Entrepreneurs/manager- Responsabili risorse umane
nagers- Human resources managers
SINTESI
Per far fronte alla concorrenza, le imprese devono essere innovative, mettere in sicurezza i propri
processi e limitare i costi. Per affrontare questa sfida, devono anticipare e adattarsi ai nuovi dati del
mercato, in particolare in termini di tecnologie e di qualificazione del personale e coniugare l’integrazione delle nanotecnologie nei processi logistici con un percorso su nuove competenze e nuove
professioni che ne accompagnano lo sviluppo. Obiettivo del progetto è stato quello di permettere
agli attori della formazione di riflettere insieme circa le modalità di accompagnamento delle imprese
nell’anticipazione dei propri bisogni in termini di competenze e di prevedere un’evoluzione dei propri
dispositivi di apprendimento.
SUMMARY
Companies have to face up to increased competition, and therefore have to be innovative, get security
measures for their production processes and reduce costs. To face these challenges and meet the
new market requirements, particularly in terms of technologies and staff qualification, they have
to integrate logistic processes with nanotechnologies, as well as with the relevant training for the
development of new skills and career profiles. The aim of the project was to involve vocational training specialists, to enhance common discussion on how to support companies in anticipating their
competence requirements and how their training/learning methods should be adjusted accordingly.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
311
“Network for quality in exchange programs”
LLP-LDV-PA-08-IT-0342
Associazione Culturale Centro Mediterraneo Pintadera
Vicolo Adami, 41 - 07041 Alghero (SS)
0039/079 917064 - http://www.pintadera.info/
Partner
Kreishandwerkerschaft Waldeck-Frankenberg (DE) - Annousakeio Therapeutic Centre (EL) - Apreca (FR) - Akershus County Council, Office of
Vocational Training (NO)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Apprendisti
Teachers - Trainers - Tutors - Apprentices
SINTESI
Il progetto ha riunito partner legati all’organizzazione e gestione di stage all’estero, al fine di costituire
un gruppo di esperti per discutere temi legati alla qualità nei programmi di mobilità per apprendisti
e in particolare per sviluppare procedure di qualità in quattro settori chiave: avvio di progetto; reclutamento e preparazione dei partecipanti e delle organizzazioni ospitanti; monitoraggio e gestione
delle crisi; valutazione e diffusione dei risultati. Non si è creato uno standard comune a causa dei
differenti fattori legali e culturali; sono però state individuate linee guida e documenti da utilizzare
come base per organizzazioni che desiderino collaborare con i membri della rete o avviare progetti
di mobilità per apprendisti.
SUMMARY
This project involved partners working in the organisation and management of placements abroad, in
order to build a group of experts to discuss quality in mobility programmes for trainees, with special
attention to four key areas: project start, recruitment and preparation of trainees and host organisations, monitoring and crisis management, results assessment and release. A common standard was not
created because of different cultural and legal factors; nevertheless, a few guidelines and documents
have been developed to be used as frameworks for companies and organisations wishing to cooperate
with the partners, or start mobility projects for trainees in the different countries.
312
6. New skills for new jobs
“Cooperation and quality process. Focus on the european quality charter for mobility”
LLP-LDV-PA-08-IT-0345
Associazione Culturale ForTES
Via Matteotti, 69 - 36077 Altavilla (VI)
0039/0444 023144 - http://www.associazionefortes.it
Partner
ESMOVIA Espana Movilidad Sistema Practices S.L. (ES) - North West Academy of English Ltd (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
La Partnership vuole fornire un contribuito allo sviluppo della Formazione Professionale e alla crescita
di giovani e adulti tramite la partecipazione a progetti di mobilità, con particolare attenzione alla
qualità della mobilità stessa, che influenza i risultati delle esperienze e la rispondenza reale tra apprendimento formale e informale. Attraverso scambi di idee e buone pratiche su progetti di mobilità
per persone in fase iniziale nella FP, per chi è già sul mercato del lavoro e per docenti/esperti, si è
promossa la concreta applicazione dei principi stabiliti dalla Carta europea di qualità per la mobilità
in tutte le fasi. È stato stilato un protocollo multilingue che dà uno standard lavorativo per impostare
programmi di cooperazione.
SUMMARY
This partnership wants to contribute to the development of vocational training for young people and
adults, also improving their career opportunities by means of mobility and placements, with special
attention to quality, which strongly affects the results in formal and informal education. Through
exchange of experiences and good practices on mobility projects for people in IVT, addressed to both
workers and teachers/experts, the principles of the European Quality Charter on Internships and
Apprenticeships have been implemented at all stages. A multilingual protocol has also been drafted
providing a work standard for cooperation programmes.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
313
“Active learning in business management - co-operation between business and education”
LLP-LDV-PA-08-IT-0357
Euroform RFS
Piazza della Libertà, 40 - 87036 Rende (CS)
0039/0984 467735 - http://www.uroformrfs.it
Partner
Plantijn Hogeschool Van De Provincie Antwerpen (BE) - Jyvaskyla University
of Applied Sciences (FI) - Spoleczna Wyzsza Szkola Przedsiebiorczosci I
Zarzadzania W Lodzi (PL) - Wyzsza Szkola Biznesu National Louis University Z Siedziba W Nowym Saczu (PL) - Aspero Kompetens (SE) - Arber
Enterprises Ltd (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti
Teachers - Trainers - Tutors - Students
SINTESI
Il Partenariato è nato con l’intento di migliorare il sistema dell’istruzione superiore e della formazione
professionale nell’ambito del business management and administration (BM&A), intervenendo sui
programmi e le metodologie di apprendimento in contesti formali e informali per l’imprenditorialità
giovanile a livello europeo. Il progetto ha come obiettivo il supporto agli Istituti di alta formazione
e formazione professionale Europei per il rinnovamento dei programmi di studio di management
ed economia al fine di consolidare le competenze imprenditoriali dei giovani per aumentare la loro
competitività a livello Europeo.
SUMMARY
The aim of the partnership is to improve upper secondary education and vocational training in business management and administration (BM&A), through improvement of learning programmes and
methods in both formal and informal contexts, to promote youth entrepreneurship at European level.
The main goal is to support European providers of upper education and vocational training in the
upgrading of their business management and administration training provision, thus strengthening
youth entrepreneurial skills and competences across Europe.
314
6. New skills for new jobs
“Analysis of involvement into the mobility projects in organizations size types S1 and S2”
LLP-LDV-PA-08-IT-0366
Sistema Turismo Srl
Via Pienza, 88 - 85100 Potenza
0039/0971 51794 - http://www.sistematurismo.it
Partner
Fachberufsschule St.Veit/Glan (AT) - Hotel Obirblick (AT) - Ile-Berlin Institut
fur Lebenslanges Lernen in Europa Adrian & Androulakis Gbr (DE) - Igm
Immobiliengutachten Gisela May (DE) - Aviva-Miedzynarodowe Centrum
Praktyk Zawodowych (PL) - Profuturus D.O.O. (SI)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager - Discenti adulti
Entrepreneurs/managers - Adult learners
SINTESI
Questo progetto ha preso in esame la partecipazione di piccole imprese di diversi settori, private e
pubbliche, ai progetti di mobilità. Gli organismi partecipanti, con background culturali, linguistici e
commerciali diversi, avevano già preso parte a programmi di mobilità e a progetti di mobilità transnazionale Leonardo da Vinci, hanno inteso motivare le imprese di piccole dimensioni a cogliere le
opportunità offerte dai progetti europei. Tale obiettivo è stato raggiunto attraverso lo scambio dei
risultati delle ricerche effettuate nonché la condivisione delle esperienze e delle buone pratiche tra le
organizzazioni al fine di ottimizzare la cooperazione tra formazione e mercato del lavoro.
SUMMARY
The project analysed the involvment of small companies from different branches (private and public
sector) in transnational mobility projects. The partner organisations, characterised by different cultural,
linguistic and business backgrounds, were already familiar with Leonardo da Vinci transnational mobility projects. Their cooperation aimed at promoting the partecipation of small enterprises in European
projects, providing them with the results of the analyses carried out in partner countries and sharing
the experiences and knowledge on practcies to develop an effective cooperation between training
providers and the world of work.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
315
“Work Without Barriers”
LLP-LDV-PA-08-IT-0381
Sistema Turismo Srl
Via Pienza, 88 - 85100 Potenza
0039/0971 51794 - http://www.sistematurismo.it
Partner
Bulgaria Training (BG) - Esmovia Sistema Practices Sl (ES) - Zespol Szkol
Technicznych I Licealnych W Sosnowcu (PL)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inserimento lavorativo
Placement
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Giovani
Students - Young people
SINTESI
Obiettivo della Partnership è stato rafforzare l’autostima degli studenti e le loro capacità di “self
marketing” nel più ampio contesto dell’educazione imprenditoriale, per migliorare le opportunità di
un’occupazione sostenibile. Il progetto ha perseguito questo obiettivo attraverso lo studio di metodologie appropriate per motivare e incoraggiare gli studenti a scoprire e sviluppare le proprie capacità
imprenditoriali per affacciarsi al mercato del lavoro e attraverso lo sviluppo delle competenze di docenti
e tutor per offrire una formazione innovativa nelle competenze imprenditoriali attraverso lo scambio
di idee sulle tecniche di insegnamento praticato nelle Istituzioni.
SUMMARY
The aim of the partnership was to develop the students’ self-esteem and “self marketing” skills, as
part of a broader entrepreneurial education, to improve their sustainable employability. This objective has been pursued through: the study of adequate methodologies to help students discover and
develop their business potential, in order to enter the labour market; the development of teachers’
and tutors’ skills to provide an innovative business training through the exchange of the different
training practices and techniques of the various institutions.
316
6. New skills for new jobs
“Entrepreneurial skills for organizing rural tourism in regions with weak economics”
LLP-LDV-PA-08-IT-0382
Sistema Turismo Srl
Via Pienza, 88 - 85100 Potenza
0039/0971 51794 - http://www.sistematurismo.it
Partner
Association Consultative And Educational (BG) - Grupul Scolar Industrial
(RO) - Kirsal Turizm Dernegi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RI- I - ACCOMMODATION AND FOOD SERVICE ACSTORAZIONE
TIVITIES
Destinatari
Target
Disoccupati - Giovani- Studenti
Unemployed people - Young people- Students
SINTESI
Il partenariato è stato finalizzato alla promozione delle competenze imprenditoriali, in particolare
all’interno delle imprese di agriturismo localizzate in realtà regionali caratterizzate da bassi livelli di
sviluppo economico. Le attività progettuali hanno visto la collaborazione tra Istituzioni e organizzazioni
nazionali e hanno consentito la promozione del valore della formazione quale elemento essenziale
per lo sviluppo delle capacità imprenditoriali e per sostenere lo sviluppo del settore turistico. Inoltre
il partenariato ha inteso rispondere all’esigenza espressa dal mercato del lavoro di giovani qualificati
interessati a intraprendere un’attività imprenditoriale in tale settore.
SUMMARY
The partnership aimed at promoting the development of entrepreneurial competences in organisations
active in the field of rural tourism, in particular organisations in underdeveloped regional areas. The
project activities featured the cooperation between Institutions and national bodies and the promotion
of the value of training specifically oriented to the development of entrepreneurial competences to
support the overall development of the tourism sector. Moreover the project contributed to meet the
needs of the labour market in terms of young qualified people in the partners’ countries interested
in developing their own business in the area of rural tourism.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
317
“European Partnership for Quality in Vocational Training”
LLP-LDV-PA-08-IT-0389
Accademia Europea di Firenze
Viale Spartaco Lavagnini, 4 - 50129 Firenze
0039/055 244200 - http://www.aefonline.eu
Partner
GEB Gesellschaft fur Europabildung E.V. (DE) - Coined Spain Asociacion
Europea de Intercambio Educativo (ES) - Inter Echanges (FR) - Semper
Avanti (PL) - ISQ Instituto da Soldadura e Qualidade (PT) - University of
Ljubljana (SI) - Foyle Language School (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
P85.6 - ATTIVITÀ DI SUPPORTO ALL’ISTRUZIONE
P85.6 - EDUCATIONAL SUPPORT ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto è il risultato della cooperazione tra organizzazioni che lavorano nell’ambito dei programmi
di tirocinio. Scopo del progetto è stato il miglioramento della qualità dei servizi forniti durante le
esperienze di mobilità. Sono stati individuati, discussi e implementati criteri comuni per la valutazione della qualità, sulla base delle esperienze di mobilità fino ad oggi acquisite. Sono stati inoltre
sviluppati approcci e metodologie comuni per contribuire ad accrescere ulteriormente la qualità dei
progetti di mobilità e giovare così ai partecipanti dei progetti stessi. Un ulteriore punto discusso è
stato l’inclusione di network locali e la validazione e il riconoscimento dell’esperienza di apprendimento nel Programma LLP.
SUMMARY
The project is the result of the cooperation among organisations working in the field of work placements and aims to improve quality in mobility programmes. Common quality evaluation standards
have been selected, discussed and implemented, based upon the mobility experiences acquired so
far. Common approaches and methods have also been developed, in order to further increase quality
in mobility programmes and therefore help trainees accordingly. Further discussions have concerned
the introduction of local networks and the validation of placements in the LLP programme.
318
6. New skills for new jobs
“Management et Education pour de nouveaux usages”
LLP-LDV-PA-08-IT-0394
Trainers Association Onlus
Via Vaccaro, 57 - 85100 Potenza
Partner
Development Company of Cyclades Sa (EL) - Camara de Comercio de Girona
(ES) - Gip Formavie (FR) - Greta Nimes Camargue (FR) - Infa LanguedocRoussillon (FR) - Lycee Technique Hotellier Alexis Heck (LU)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
I56 - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE
I56 - FOOD AND BEVERAGE SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Giovani - Studenti- Imprenditori/Manager
Young people - Students- Entrepreneurs/managers
SINTESI
Il progetto ha visto la partecipazione di organizzazioni che lavorano nell’ambito della formazione
professionale, scambio di metodologie didattico-pedagociche, inserimento professionale e servizi alle
imprese, nella fattispecie servizi alle imprese del settore: turismo, ricezione e ristorazione, rappresentanza di imprese. Attraverso un’analisi approfondita delle figure professionali e della retribuzione (domanda
di lavoro e formazione professionale) circa lo scarto tra le attese delle presenti e future retribuzioni
e gli impieghi proposti nella professione del servizio ristorazione si è potuto di identificare nuove
strategie per modificare gli stereotipi e sensibilizzare gli addetti al settore alla pratica professionale.
SUMMARY
The project involved several organisations working in the fields of vocational training, exchange of
learning methods, vocational guidance and business services, namely services in the sectors of tourism,
reception/catering and public relations. A thorough analysis was carried out on vocational careers
and wages (labour demand and vocational training), regarding the difference between current/future
wages expectations and job offers in the catering sector. New strategies were elaborated to change
existing stereotypes and to disseminate vocational practices among professionals in this sector.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
319
“Context for Roadmap to Culinary Tourism”
LLP-LDV-PA-08-IT-0405
Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione “G. Pastore”
Corso Valsesia, 111 - 13045 Gattinara (VC)
0039/0163 51753 - http://www.ipssar-gpastore.it
Partner
Hameenlinnan Seudun Koulutuskuntayhtymä, Koulutuskeskus Tavastia (FI) Szinergia Kozgazdasagi, Kereskedelmi es Szamitastechnikai Szakkepzo Iskola
Taverna Vendeglato es Idegenforgalmi Tagintezmenye (HU) - Ekebygymnasiet (SE)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Settore produttivo
Sector
I56 - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE
I56 - FOOD AND BEVERAGE SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Studenti - Giovani- Docenti - Formatori - Tutor Students - Young people- Teachers - Trainers Tutors
SINTESI
L’iniziativa di Partenariato Multilaterale dal titolo “Context for Roadmap to Culinary Tourism” (Percorsi
di turismo gastronomico) ha avuto quale finalità principale quella di promuovere la cooperazione
transnazionale al fine di individuare le nuove tendenze nel settore turistico in una prospettiva europea, attraverso incontri di studio rivolti ad insegnanti ed esperti, insieme a soggetti in formazione e
tirocinanti. Il risultato finale è stato rappresentato dall’elaborazione di corsi di formazione nel settore
del turismo.
SUMMARY
Context for Roadmap to Culinary Tourism Partnership Project ‘s goal was to work together to learn
about a new trend in tourism from European perspective, through study trips for teachers and experts
in conjunction with trainee work placements. The outcome is a Culinary Tourism seminar in Finland,
the proceedings of which can be used in hospitality training. The context is developing hospitality
training curricula.
320
6. New skills for new jobs
“Learning approach to quality - farmers’ continuous learning on quality of food products
and processes”
LLP-LDV-PA-08-IT-0411
AGIA Toscana - Associazione Giovani Imprenditori Agricoli Toscana
Via Nardi, 41 - 50132 Firenze
0039/055 23389 - http://www.agia.it
Partner
Fiatal Gazdak Magyarorszagi Szovetsege Agrya (HU) - MIAF Maltese Island
Agri Federation (MT) - AJAP Associacao dos Jovens Agricultores de Portugal (PT)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
A - AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA
A - AGRICULTURE, FORESTRY AND FISHING
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager
Entrepreneurs/managers
SINTESI
Il progetto ha offerto a un gruppo di giovani imprenditori agricoli l’opportunità di acquisire competenze in materia di Sistemi Gestione Qualità e certificazione di prodotti. L’idea nasce dall’evidenza
che la qualità è un fattore determinante nello sviluppo economico di un’azienda, contribuendo a
determinare processi di riconversione e riorganizzazione aziendale. Sono state visitate varie aziende,
valutate in base a una serie di parametri (certificazioni di origine, tracciabilità dei prodotti, controlli
sulle materie prime e sugli impianti di trasformazione...). Il lavoro svolto costituisce una base per
indirizzare giovani imprenditori agricoli verso proficue strategie aziendali e per stimolare politiche di
sviluppo del settore più mirate.
SUMMARY
This project provided a group of young entrepreneurs in the agricultural business with the opportunity
to develop their skills in quality management systems and product certification. The idea proceeded
from the evidence that quality is a fundamental factor in business economic development, and may
be crucial for business reconversion and reorganisation. Several companies were visited and evaluated
according to specific standards (origin certification, produce traceability, raw materials, processing
control, etc.), allowing young entrepreneurs to acquire experience on successful business strategies
and fostering more targeted agricultural development policies.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
321
“Horticulture - Grüne Partner für Mobilität”
LLP-LDV-PA-08-IT-0418
Veb Consult Srl
Via S. Egidio, 12 - 50122 Firenze
0039/055 2638344 - http://www.veb.it
Partner
Kea Vocational Development Centre (EL) - Leb Thuringen E.V. (DE) - Lithuanian Rehabilitational Vocational Training Centre (LT) - Vet Providers
Associations (NL)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Tirocinanti- Decisori Teachers - Trainers - Tutors - Trainees- Policy depolitici
cision makers
SINTESI
Il partenariato ha sviluppato una rete tra i partner del progetto volta a migliorare la quantità e la qualità
dei progetti di mobilità Leonardo da Vinci nel settore dei green jobs, ed in particolare dell’orticoltura.
Sono stati coinvolti stakeholder e decisori politici, contribuendo a costruire una collaborazione efficace che ha generato nuove opportunità ed a realizzare un miglioramento complessivo della mobilità
transnazionale a livello Europeo dei giovani.
SUMMARY
The partnership established networks among the project partners, to increase the number of Leonardo
transnational mobility initiatives in the sector of green jobs, and in particular, in the horticulture field,
while improving their overall quality. Decision makers and relevant stakeholders were also involved,
thus leading to an effective cooperation, provided new opportunities and supporting the overall
quality improvement of the transnational mobility of young people at European level.
322
6. New skills for new jobs
“Local cuisine in european context : tradition and innovation”
LLP-LDV-PA-08-IT-0425
Istituto Professionale Alberghiero “Alfredo Beltrame”
Via Carso, 168 - 31029 Vittorio Veneto (TV)
0039/0438 556060 - http://www.ipssarbeltrame.it
Partner
Suupohja Vocational Institute (FI) - Stichting Kotholiek Ondernemers Onderwijs (NL)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
I56 - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE
I56 - FOOD AND BEVERAGE SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti- Tirocinanti Teachers - Trainers - Tutors - Students- Trainees
SINTESI
Il progetto è stato indirizzato a docenti, formatori e allievi, ragazzi di età compresa tra 17 e 19 anni,
frequentanti Istituti professionali a indirizzo alberghiero nei Paesi partecipanti. Il Partenariato ha inteso
attirare l’attenzione sull’importanza del processo educativo e formativo quale risorsa chiave. Sono
state adottate tecniche di cucina creativa, applicate con l’ausilio di strumenti ad alta tecnologia, per
realizzare ricette locali, al fine di sostenere lo sviluppo di competenze in ambito ristorazione e catering,
migliorare la qualità della formazione e aumentare l’interesse verso tale ambito didattico e formativo.
Sono stati elaborati prodotti multimediali volti ad arricchire le competenze di insegnanti e allievi.
SUMMARY
The project addressed vocational teachers, trainers and trainees aged 17-19 attending Vocational
Institutes, in the field of accomodation and catering, in partner countries. The main purpose was to
rise the awareness of the importance of education and training as essential resources. Innovative
kitchen techniques were developed together with the use of high technological equipments. Local
recipes of the countries involved were realized, thus contributing to the development of competences
in the sectors of food service and catering and to the improvement of the attractiveness and quality of vocational education and training. Several different multimedia tools were realized, aimed at
improving teachers’ and trainees’ skills.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
323
“Intelligence Manageriale au Service de la Sécurité”
LLP-LDV-PA-08-IT-0444
Centro Servizi Edili Parma
Via Nobel, 13/a - 43100 Parma
0039/0521 1915111 - http://www.cseparma.it
Partner
Nuova Quasco Scrl (IT) - Friedrich-Alexander-Universitat ErlangenNurnberg Institut für Lern-Innovation fim Neueslernen (DE) - Arcnam
Pays de la Loire (FR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Occupati - Imprenditori/Manager- Responsabili Workers - Entrepreneurs/managers- Human rerisorse umane
sources managers
SINTESI
In seguito all’analisi dei dati relativi agli infortuni sul lavoro e incidenti mortali, il partenariato si è
riunito per indagare la possibilità di applicazione di un modello canadese di gestione dei team all’interno di imprese operanti nel settore edile nell’ottica di un approccio psicosociale alla sicurezza sul
luogo di lavoro (cantieri). Molte imprese infatti necessitano ancora dello sviluppo di alcuni aspetti
manageriali (coesione del gruppo, motivazione delle squadre, gestione dei conflitti e comunicazione).
Il partenariato ha messo a punto degli strumenti che permettono, tra l’altro, di misurare il livello di
efficacia delle squadre al lavoro, diagnosticare le criticità e indicare le aree di miglioramento.
SUMMARY
Further to the publication of figures concerning occupational injuries and fatal accidents, the partners have studied the possibility to employ a Canadian model for team management in construction
companies, with the aim of developing a psycho-social safety approach in work places (building
yards). Many companies still lack management skills, such as: group cohesiveness, team motivation,
conflict management and communication, and need to further develop them. The partnership has
developed some instruments to measure the effectiveness standards of work teams, identify problems
and show areas of improvement.
324
6. New skills for new jobs
“Raising Awareness of Dental Professionals on Oral Cancer Screening and Early Detection
through Lifelong Learning”
LLP-LDV-PA-09-IT-0247
Università Federico II di Napoli - Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche Maxillofacciali
Via Pansini, 5 - 80131 Napoli
0039/081 2531111 - http://www.unina.it
Partner
Greek Anticancer Institute Saint Savvas Hospital (EL) - King’s College London Dental Institute (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati - Docenti - Formatori - Tutor
Workers - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto ha avuto lo scopo di sviluppare strategie di prevenzione e quindi formazione nel settore
degli specialisti odontoiatri, finalizzate all’esecuzione di un corretto esame clinico per l’identificazione
delle lesioni e condizioni precancerose, producendo supporti educativi in tre differenti lingue (italiano,
inglese, greco). I partners hanno analizzato le carenze esistenti nei programmi di screening in oncologia
orale attuali allo scopo di migliorare le strategie di formazione continua esistenti e formularne di nuove.
SUMMARY
The project implemented the development of prevention strategies and the relevant training for
orthodontists and oral surgeons, aimed at carrying out adequate medical examinations to identify
precancerous lesions and conditions, by developing learning supports in three different languages
(Italian, English and Greek). The partners analysed the inadequacy of current screening programmes
in oral oncology, with the purpose of improving them and developing new continuous vocational
training strategies.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
325
“Sustainable Craft Networks”
LLP-LDV-PA-09-IT-0257
CONFORM - Consorzio Formazione Manageriale
Centro Direzionale Banca della Campania - Collina Liguorini - 83100 Avellino
0039/0825 1805405 - http://www.conform.it
Partner
Fundacion Laboral del Metal (ES) - Kulttuurikeskus Vanha Paukku (FI) Louth Craftmark Limited (IE) - Ards Borough Council (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
C - ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
C - MANUFACTURING
Destinatari
Target
Occupati - Discenti adulti- Tirocinanti
Workers - Adult learners- Trainees
SINTESI
Il partenariato si è occupato di individuare, analizzare e condividere il bagaglio di conoscenze, knowhow e buone prassi necessarie per sostenere sia le imprese artigiane che le associazioni di cui esse
fanno parte nel rendere la loro attività commerciale più innovativa e sostenibile. Sono stati analizzati
i diversi metodi che le imprese artigiane e le relative associazioni di categoria utilizzano per soddisfare le esigenze del mercato del lavoro e delle imprese artigiane; favorire le vendite; migliorare e
innovare i processi produttivi. Il partenariato diffonde le informazioni attraverso l’uso di videodiari,
pod-casts e web-blogging, promuovendo così l’apprendimento non-formale e informale e favorendo
la condivisione delle informazioni.
SUMMARY
The partnership was committed to locate, analyse and share the knowledge, know-how and good
practices involved in the support of both handicraft companies and the related trade associations, in
making their business more up-to-date and sustainable. A survey has been carried out regarding the
different methods that these companies and associations employ in order to: meet the requirements
of the labour market, and those of the handicraft companies, themselves; improve sales; improve and
upgrade production processes. The partners spread the material through video diaries, podcasts and
web blogging, thus promoting non-formal and informal learning and information sharing.
326
6. New skills for new jobs
“Earth says Save Our Sources - Future Technicians working for an eco-sustainable European
development”
LLP-LDV-PA-09-IT-0267
Istituto Tecnico Industriale Statale “Ettore Majorana”
Contrada Pergolo, snc - 74015 Martina Franca (TA)
0039/080 4832979 - http://www.itismajorana.gov.it
Partner
Csepel-Sziget Muszaki Szakkozepiskola, Szakiskola es Kollegium (HU) - Backadalsgymnasiet (SE) - Kayseri Anadolu Teknik Ve Endustri Meslek Lisesi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti
Students
SINTESI
Al progetto hanno preso parte studenti specializzandi in elettrotecnica, al fine di acquisire conoscenze e competenze in materia di metodi alternativi per la produzione e la distribuzione di energia
elettrica nell’ottica di ridurre il consumo di energia prodotta con metodi tradizionali, promuovendo e
sviluppando l’applicazione di tecniche di risparmio energetico collegate all’impiego di fonti di energia
rinnovabili. I partecipanti hanno avuto modo di conoscere sistemi di energie alternative e metodi di
risparmio energetico. Hanno imparato a conoscere l’energia eolica, solare, geotermica e idrologica,
nonché i nuovi lavori ecocompatibili a esse collegati per l’incremento di uno sviluppo ecosostenibile.
SUMMARY
The project has involved students in electrical engineering, wishing to acquire knowledge and skills
in alternative electricity energy sources and electric power distribution, aimed at reducing the consumption of traditionally powered electricity and fostering energy saving techniques connected
to renewable sources. The participants have developed knowledge and skills on alternative energy
sources and energy saving methods; they have started getting familiar with wind, solar, geothermal
and hydrological powers, as well as their recent implementation to increase sustainable development.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
327
“Renewable Energy Solution”
LLP-LDV-PA-09-IT-0279
Istituto Tecnico Industriale Statale “Enrico Mattei”
Via Luca Pacioli, 22 - 61029 Urbino
0039/0722 328021 - http://www.emattei-urbino.it
Partner
Associazione Mondosolidale (IT) - Institut Technik und Bildung Univeritat Bremen (DE) - Koning Willem i College (NL) - AEVA Associacao para
a Educacao e Valorizacao dos Decursos Humanos do Distito de Aveiro
Escola Profissional de Aveiro (PT) - Grup Scolar Industrial Alexandu Pooo
(RO) - Pamukkale University Energy Research and Application Center (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Discenti adulti- Docenti - Formatori Students - Adult learners- Teachers - Trainers - Tutor
Tutors
SINTESI
Il progetto ha comparato le diverse tecniche, la diffusione e la consapevolezza inerenti i sistemi di
energie rinnovabili. Sono state prodotte 4 relazioni che analizzano: le varie tecniche per l’utilizzo di
energie rinnovabili; le soluzioni tecniche dei paesi coinvolti (ogni partner ha ricercato le tipologie
di impianti di energia rinnovabile utilizzate nella sua provincia così come la percentuale di energia
prodotta da fonti rinnovabili rispetto ad altre forme non-rinnovabili); le energie rinnovabili e il mondo
del lavoro - con casi di studio si è evidenziata la crescita della forza lavoro e la specializzazione dei
lavoratori che operano nel settore delle energie rinnovabili; il coinvolgimento degli individui nelle
loro scelte energetiche.
SUMMARY
The project has compared different techniques, fostering dissemination and awareness of renewable
energy systems. Four reports have been drawn up, analysing: the different techniques used in renewable
energy systems; the solutions adopted by the partner countries (each partner has analysed different
renewable energy plants in its area, as well as the percentage of renewable energy compared to non
renewable sources); the relationship between renewable energy and the labour market (a study has
pointed out an increased demand in labour and qualified workers in this sector); people’s commitment
as far as their energy choices are concerned.
328
6. New skills for new jobs
“Renewable Energy Solution”
LLP-LDV-PA-09-IT-0280
Associazione Mondosolidale
Via Gavardini - 60033 Pesaro
Partner
Istituto Tecnico Industriale Statale “Enrico Mattei” (IT) - Institut Technik
und Bildung Univeritat Bremen (DE) - Koning Willem i College (NL) - Aeva
Associacao para a Educacao e Valorizacao dos Decursos Humanos do Distito
de Aveiro Escola Profissional de Aveiro (PT) - Grup Scolar Industrial Alexandu Pooo (RO) - Pamukkale University Energy Research and Application
Center (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Studenti - Discenti adulti- Docenti - Formatori Students - Adult learners- Teachers - Trainers - Tutor
Tutors
SINTESI
Il progetto ha comparato le diverse tecniche, la diffusione e la consapevolezza inerenti i sistemi di
energie rinnovabili. Sono state prodotte 4 relazioni che analizzano: le varie tecniche per l’utilizzo di
energie rinnovabili; le soluzioni tecniche dei paesi coinvolti (ogni partner ha ricercato le tipologie
di impianti di energia rinnovabile utilizzate nella sua provincia così come la percentuale di energia
prodotta da fonti rinnovabili rispetto ad altre forme non-rinnovabili); le energie rinnovabili e il mondo
del lavoro - con casi di studio si è evidenziata la crescita della forza lavoro e la specializzazione dei
lavoratori che operano nel settore delle energie rinnovabili; il coinvolgimento degli individui nelle
loro scelte energetiche.
SUMMARY
The project has compared different techniques, fostering dissemination and awareness of renewable
energy systems. Four reports have been drawn up, analysing: the different techniques used in renewable
energy systems; the solutions adopted by the partner countries (each partner has analysed different
renewable energy plants in its area, as well as the percentage of renewable energy compared to non
renewable sources); the relationship between renewable energy and the labour market (a study has
pointed out an increased demand in labour and qualified workers in this sector); people’s commitment
as far as their energy choices are concerned.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
329
“Build Ecologically with Alternative Material”
LLP-LDV-PA-09-IT-0287
CPIPE - Centro Provinciale Professionale Edile
Via Basilicata, 10 - 35127 Padova
0039/049 761168 - http://www.cpipe.net
Partner
Gip Fcip de Basse Normandie (FR) - Lycee Fresnel Etablissement Support
du Greta Calvados (FR) - Regionaal Opleidings Centrum Aventus (NL) Stavne Gard Kf (NO)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
F - COSTRUZIONI
F - CONSTRUCTION
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor
Students - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto mirava alla creazione di una rete di organismi che erogano formazione nel campo delle costruzioni in legno e della bioedilizia. La costituzione della partnership ha coinvolto specialisti
del settore e della formazione ambientale di ciascun paese. Il progetto ha mirato ad analizzare gli
strumenti formativi in materia di sviluppo sostenibile attraverso l’uso di materiali a basso impatto
ecologico, soprattutto nelle costruzioni in legno, e i sistemi di alternanza formazione/lavoro. I partner
hanno inoltre avuto l’opportunità di mostrare il modo in cui viene affrontato il tema dello sviluppo
sostenibile, in particolare nel settore della formazione dell’edilizia in legno, attraverso i suoi 3 aspetti:
sociale, economico e ambientale.
SUMMARY
This project aimed at building a network of training providers in the fields of timber architecture and
green building. The partnership involved professionals in both sustainable architecture and environmental training from all countries. It focused on studying the training methods currently used in
sustainable development by means of low-impact materials, namely in wood construction, as well
as the twofold training/working approach. The partners also reported how sustainable development
is addressed in their countries, with special attention to timber architecture training in its social,
economic and environmental implications.
330
6. New skills for new jobs
“Education et formation tout au long de la vie”
LLP-LDV-PA-09-IT-0300
Istituto di ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS - Centro S. Giovanni di Dio Fatebenefratelli
Via Pilastroni, 4 - 25125 Brescia
http://www.fatebenefratelli.it
Partner
Universidad Católica San Antonio de Murcia (ES) - Sarl Ser-Irsa (FR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati - Docenti - Formatori - Tutor
Workers - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Obiettivo del partenariato è stata l’identificazione di alcuni elementi che possono favorire la Formazione permanente dei lavoratori impegnati nell’ambito della psicogeriatria principalmente attraverso
il confronto dei partecipanti (operatori sanitari) nel corso delle esperienze pilota effettuate all’interno
degli enti coinvolti. Il risultato si riassume in una prospettiva fondamentale per la formazione degli
operatori sanitari : offrire l’opportunità di una apertura culturale nello stesso tempo personalizzata
innovativa e progressiva che può portare vantaggio per loro stessi allo scopo di sviluppare il proprio
progetto personale professionale, ma anche ai fruitori delle loro cure, ovvero gli utenti.
SUMMARY
The aim of the partnership was to identify useful elements to improve continuing training of psycho
geriatrics operators, by comparing the participants’ (health operators’) experiences during their placements in the organisations involved. The results can be summed up in a basic concept for the training
of health operators: it should provide them with open-minded educational background, which should
be specifically-designed and innovative, help them in developing their vocational project, and bring
advantages to their patients, as well.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
331
“Alternative training approach in the care of frail elderly”
LLP-LDV-PA-09-IT-0305
Studio Taf
Via Torti, 2/12 - 16143 Genova
0039/010 8606508 - http://www.studiotaf.it
Partner
Teatro dell’ortica (IT) - Cité des Sciences et de l’Industrie Department Cité
des Metiers et de la Santé (FR) - Konrad Associates International (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati - Soggetti svantaggiati
Workers - Disadvantaged groups
SINTESI
Il progetto analizza un nuovo modello di intervento da applicare attraverso figure professionali di
sostegno, detti “caregivers professionali” che lavorino in comunità socio assistenziali. La metodologia
punta a fornire a caregivers professionali la possibilità di integrare le loro competenze con tecniche
ispirate al teatro sociale per modificare l’interazione con i pazienti. Il teatro sociale è uno strumento
per sviluppare il sentimento di appartenenza a una comunità che vive in luoghi chiusi, come carceri,
ospedali ma anche case di cura.
SUMMARY
The project focused on a new intervention pattern to be applied by professionals defined as “social
services caregivers”, who work in social assistance communities. The developed methodology allow
these caregivers to integrate their career profile through social theatre techniques, which may change
and improve their relationship with patients. The social theatre represents a useful tool to develop
the feeling of social belonging to a community living in a closed environment, such as a prison or a
public or private hospital.
332
6. New skills for new jobs
“Craft Network”
LLP-LDV-PA-09-IT-0306
ARTEX s.cons.r. - Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana
Via Botticelli, 9/r - 50132 Firenze
http://www.artex.firenze.it
Partner
Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana (IT) - Oficio
y Arte, Organizacion de los Artesanos de Espana (ES) - Chambre Syndicale
des Ceramistes et Ateliers d’Art de France (FR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
C - ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
C - MANUFACTURING
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Discenti adulti- Ti- Teachers - Trainers - Tutors - Adult learners- Trairocinanti
nees
SINTESI
Il Partenariato ha creato una rete a livello europeo nel settore dei Mestieri d’Arte basata su un punto
comune: la priorità del settore dei Mestieri d’Arte è la trasmissione del saper fare, strettamente legata
ai sistemi formativi. Il progetto ha facilitato lo scambio di informazioni e di pratiche formali e informali
finalizzate a migliorare la capacità innovativa e creativa degli operatori; diffondere la conoscenza
del “saper fare” e delle tecniche consolidate dei mestieri d’arte in Europa; favorire l’innovazione nella
formazione e incrementare la formazione continua degli operatori professionali; rinforzare i legami
di cooperazione europea nel campo dei Mestieri d’arte.
SUMMARY
The partnership has created a European network of stakeholders in the field of traditional arts and
crafts, sharing the idea that the priority in this sector is the transmission of handmade skills, which is
closely linked to learning by doing and to training systems. The project has fostered the exchange of
information, and the sharing of formal and informal practices aimed to: develop new and more creative
skills in arts and crafts professionals; spread the know-how in handmade skills and the techniques
related to European arts and crafts; foster training innovation and increase continuing training of
art and crafts professionals; reinforce European cooperation in this sector.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
333
“The challenge of tutoring”
LLP-LDV-PA-09-IT-0311
Collegio Universitario ARCES
Vicolo Niscemi, 5 - 90133 Palermo
0039/091 346629 - http://www.arces.it
Partner
Confederacion Sindical de Comisiones Obreras (ES) - Gip Formation tout au
long de La vie (FR) - Kneip Communication S.A. (LU) - Otd Opplaringskontoret for Tele Og Data (NO) - Centrum Ksztalcenia Ustawicznego (PL) - Uludag
University Vocational School of Social Sciences (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P85.6 - ATTIVITÀ DI SUPPORTO ALL’ISTRUZIONE
P85.6 - EDUCATIONAL SUPPORT ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti
Teachers - Trainers - Tutors - Students
SINTESI
Le attività di partenariato si sono concentrate per lo più sulla stesura di una panoramica generale dei
vari significati di tutor e tutoraggio in ciascuno dei paesi coinvolti nel progetto. Sono state condivise
buone pratiche e confrontate esperienze in materia di tutoraggio al fine di fornire una Carta europea
del Tutoring, utilizzabile all’interno di vari tipi di organizzazioni (scuole, organizzazioni pubbliche, enti
di formazione, associazioni sociali, istituzioni del settore privato). È stato elaborato il documento“Tutor
- One concept,multiple applications” contenente una panoramica dettagliata della figura del Tutor
differenziandola da Mentore, Educatore, e Trainer.
SUMMARY
The partnership has focused on drawing a general outline of the various meanings of both ‘tutor’
and ‘tutoring’ concepts in the different partner countries. Good practices and experiences have been
shared, with the aim of issuing a European Charter for Tutoring, to be used in various organisations,
i.e.: schools, public administrations, VET providers, social services, private institutions. The document
“Tutor - One concept, multiple applications” has been published, reporting a detailed outline of the
Tutor profile, detailing differences among the mentor, educator and trainer profiles.
334
6. New skills for new jobs
“European Best Practices on Cross Border Internship and Labour Mobility”
LLP-LDV-PA-09-IT-0316
Agenzia Regionale del Lavoro Friuli Venezia Giulia
Via San Francesco, 37 - 34100 Trieste
0039/040 3775298 - http://www.agenzialavoro.regione.fvg.it
Partner
Katholieke Hogeschool Sint-Lieven (BE) - Unizo (BE) - Vdab (BE) - Voka
Chamber F Commerce East Flanders (Be) - Chamber of Commerce and
Industry of Szabolc-Szatmar-Bereg County (HU) - Dolnoslaski Wojewodzki
Urzaa Pracy W Walbrzychu (PL) - Przedsiebiorstwo Projecktowo Uslugowe
Dm (PL) - Slovak Chamber of Commerce and Industry Presov Regional
Chamber (SK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Tirocinanti- Docenti - Formatori - Tutor Students - Trainees- Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto, portato avanti da organismi con una vasta conoscenza in materia di mobilità, è passato
attraverso 3 fasi: una mappatura di strumenti e iniziative di ciascun partner riguardo le mobilità di
formazione professionale e la loro valutazione secondo criteri di qualità condivisi; capire come trasferire sia a livello transfrontaliero, sia su scala transnazionale le buone prassi individuate finalizzate a
promuovere la mobilità transfrontaliera di studenti e lavoratori, tenendo conto delle differenze sociali
e legislative dei paesi coinvolti; implementare degli strumenti comuni a partire dal trasferimento di
quelli già esistenti presso gli organismi partner.
SUMMARY
The project was carried out by organisations with broad experience in the mobility sector and consisted
of three main stages: mapping of tools and actions as to training placements and their evaluation
according to common quality standards; understanding how the best practices in the promotion of
transnational labour and student mobility can be transferred both nationally and internationally,
considering the different social and legal situations in each partner’s country; implementing the
above tools and transferring the existing ones within the partner organisations.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
335
“The Compostela Wine Route”
LLP-LDV-PA-09-IT-0324
Istituto di Formazione per le Piccole e Medie Imprese - IFOR PMI Prometeo Puglia
Corso Imbriani, 191/b - 76125 Trani (BA)
0039/0833 500536 - http://www.prometeonlus.it
Partner
Asociacion Turistica de Bodegas, Empresas y Entidades Ruta del Vino del
Camino de Santiago (ES) - Mard Rural Development Educational and Advisory Institute (HU)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Settore produttivo
Sector
I56 - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE
I56 - FOOD AND BEVERAGE SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Discenti adulti - Docenti - Formatori - Tutor
Adult learners - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il partenariato si è riunito al fine di divenire un riferimento per l’apprendimento pratico delle attività
turistiche inerenti il settore vinicolo. Il progetto ha permesso di approfondire e collegare le differenti
abilità e competenze rilevanti per lavorare nel settore, in quanto gli operatori coinvolti da un lato
lamentano la mancanza di professionalità adeguate e dall’altro richiedono l’acquisizione di maggiori
competenze attraverso una formazione pratica nelle industrie vinicole, nelle cantine e negli uffici
turistici. Il progetto ha preso in esame anche gli aspetti necessari allo sviluppo di un turismo sostenibile e il rispetto ambientale, grazie al quale si ottengono effetti benefici per lo sviluppo delle aree
rurali coinvolte.
SUMMARY
The partnership intended to become a reference point for learning by doing in tourist activities in
the wine sector. The project contributed to analyse and share the different competences and abilities
required to work in this sector; while complaining about the lack of adequate skills, in fact, operators
in the wine tourism industry are demanding to improve them through practical training in wineries,
wine cellars and tourist offices. The project also discussed the requirements of accessible tourism and
environmental protection, which highly contribute to the development of rural areas.
336
6. New skills for new jobs
“Valorisation du patrimoine et éco construction”
LLP-LDV-PA-09-IT-0326
Comune di Asti
P.zza San Secondo, 1 - 14100 Asti
http://www.comune.asti.it
Partner
Consorzio Unione Asti Società Cooperativa (IT) - ASBL Cluster Eco-Construction (BE) - Centre de Formation Professionnelle et de Promotion
Agricole (FR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
F - COSTRUZIONI
F - CONSTRUCTION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Discenti adulti- Ti- Teachers - Trainers - Tutors - Adult learners- Trairocinanti
nees
SINTESI
Il Partenariato ha trattato la tematica dell’eco-costruzione al fine di erogare una formazione che
sensibilizzi le parti interessate e i cittadini alla tematica. Sono state discusse le tecniche di bioedilizia
e reperita documentazione locale al fine di sviluppare dei moduli formativi di sensibilizzazione adattabili alle varie realtà nazionali. Tali moduli forniscono conoscenze di base per ideare un progetto di
costruzione/ristrutturazione nella logica della bioedilizia. È stato sviluppato un corso per operatori,
professionisti e imprenditori del settore privato e pubblico diviso in 4 moduli: progetto sostenibile
- Bioclimatica ed energia nel progetto di bioarchitettura - Materiali per la bioedilizia - Tecniche e la
stratigrafia del guscio.
SUMMARY
The partnership has analysed the scope of green building, to develop appropriate training and make
stakeholders and citizens aware of this subject. The various green building techniques have been
discussed and local examples have been observed, in order to develop training modules adjustable
to the different local contexts. These modules provide basic information to draw up a sustainable
construction/restoration project. A 4-module training course for operators, professionals, as well as
public and private entrepreneurs has been organised, dealing with: a sustainable project, bioclimatics
and energy in architecture, green building materials, techniques and shell stratigraphy.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
337
“On-the-job-training of employees - a European exchange of best practice”
LLP-LDV-PA-09-IT-0328
CGIL Camera del Lavoro, Brindisi
Viale Palmiro Togliatti, 44 - 72100 Brindisi
0039/0831 5381 - http://www.cgilbrindisi.it
Partner
Ak Leben Lernen Og (AT) - Bildungsvereinigung Arbeit und Leben Salzgitter
E.V. (DE) - Solution4.org Kommanditgesellschaft (HU)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Discenti adulti - Occupati- Docenti - Formatori Adult learners - Workers- Teachers - Trainers - Tutor
Tutors
SINTESI
I partner hanno messo a confronto i modelli di formazione professionale che meglio hanno risposto
alla riqualificazione del personale nell’emergenza della crisi economica, non perdendo di vista la necessità di tutelare la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro. Obiettivo principale è stato raccogliere e
trasmettere esempi di buone pratiche nell’area della formazione offerta nei luoghi di lavoro, scegliendo
modelli di formazione sia nell’ambito della PA (nello specifico sulla riqualificazione professionale
nel settore della sanità) sia delle aziende private (attività formative su salute e sicurezza nel settore
chimico-farmaceutico), puntando sulla formazione continua come strumento di riqualificazione
professionale per uscire dalla crisi
SUMMARY
The partners have compared the best training models to carry out staff re-qualification in the emergency background of the economic crisis, not disregarding safety and health protection in work places.
The main objective of the project has been the collection of the best practices of on-the-job training,
by choosing training patterns from both public administrations (mainly in the health sector), and
private companies (health and safety training in the chemical-pharmaceutical sector), counting on
LLL as a re-qualification tool to get out of the economic crisis.
338
6. New skills for new jobs
“Tourism through Europe”
LLP-LDV-PA-09-IT-0361
Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Leonardo Da Vinci”
Via Attoma, 10 - 72015 Fasano (BR)
0039/080 4422128 - http://www.leonardodavincifasano.com
Partner
Opus-Vadsø Upper Secondary School (NO) - Tellus Group Ltd Work Experience UK (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RI- I - ACCOMMODATION AND FOOD SERVICE ACSTORAZIONE
TIVITIES
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor- Tirocinanti Students - Teachers - Trainers - Tutors- Trainees
SINTESI
Il turismo è una delle principali attività economiche delle regioni rappresentate in questo Partenariato,
che desidera perciò stimolare studenti e adulti in formazione a cercare lavoro in questo settore. È stata
condotta un’analisi della situazione del settore e una revisione delle strategie e dei metodi pedagogici
adottati oggi da istituzioni scolastiche e centri di formazione professionale. Ciascun partner è stato
in contatto con ditte e imprese turistiche della propria regione al fine di offrire assistenza nell’espansione dell’eco-turismo e del turismo accessibile, e aumentare il numero di studenti adeguatamente
qualificati nel settore.
SUMMARY
Tourism is one of the major sources of income in the regions taking part in this project, which therefore
intends to foster students and adult trainees to seek a job in this sector. A survey has been carried
out on the current situation, as well as on the current educational strategies in vocational schools
and other vocational institutions. All the partners have been in touch with tourism enterprises in
their own regions, to help their growth in the field of sustainable tourism, and increase the number
of adequately qualified students.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
339
“Alternative training approach in the care of frail elderly”
LLP-LDV-PA-09-IT-0370
Teatro dell’Ortica
Via Salvador Allende, 48 - 16138 Genova
0039/010 8380120 - http://www.teatrortica.it
Partner
Studio Taf (IT) - Cité des Sciences et de l’Industrie Department Cité des
Metiers et de la Santé (FR) - Konrad Associates International (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati - Soggetti svantaggiati
Workers - Disadvantaged groups
SINTESI
Il progetto analizza un nuovo modello di intervento da applicare attraverso figure professionali di
sostegno, detti “caregivers professionali” che lavorino in comunità socio assistenziali. La metodologia
punta a fornire a caregivers professionali la possibilità di integrare le loro competenze con tecniche
ispirate al teatro sociale per modificare l’interazione con i pazienti. Il teatro sociale è uno strumento
per sviluppare il sentimento di appartenenza a una comunità che vive in luoghi chiusi, come carceri,
ospedali ma anche case di cura.
SUMMARY
The project focused on a new intervention pattern to be applied by professionals defined as “social
services caregivers”, who work in social assistance communities. The developed methodology allow
these caregivers to integrate their career profile through social theatre techniques, which may change
and improve their relationship with patients. The social theatre represents a useful tool to develop
the feeling of social belonging to a community living in a closed environment, such as a prison or a
public or private hospital.
340
6. New skills for new jobs
“Working life oriented learning environments: best practices”
LLP-LDV-PA-09-IT-0381
Istituto Tecnico Commerciale “Valentino De Fazio”
Via Leonardo Da Vinci, snc - 88046 Lamezia Terme (CZ)
0039/0968 21119 - http://www.itedefazio.it
Partner
Helsinky Business College Oy (FI) - Deltion College (NL)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P85.3 - ISTRUZIONE SECONDARIA
P85.3 - SECONDARY EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti
Teachers - Trainers - Tutors - Students
SINTESI
Il progetto si è proposto di creare una nuova rete che può essere usata nello sviluppo e nel confronto
tra i metodi didattici innovativi, di condividere le migliori pratiche e arricchire la collaborazione tra
istituti professionali e imprese. È stata realizzata una rete internazionale stabile di istituti professionali
e di imprese per future cooperazioni nello scambio di idee nell’ambito delle pratiche dell’insegnamento. Erano previste, in futuro, ulteriori collaborazioni nell’area dell’ “impresa simulata “ e negli scambi
studenti - insegnanti.
SUMMARY
This project intends to build a new network that can be used in the development of new teaching
methods, and the further comparison among them, sharing the best practices and fostering the cooperation between vocational schools and enterprises. A permanent international network has been
created with vocational schools and enterprises, to cooperate in future projects and exchanges regarding teaching practices, i.e. future projects on “simulated enterprises” and student-teacher exchanges.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
341
“Analysing the European Local Development Agent”
LLP-LDV-PA-09-IT-0390
Associazione Pronexus
Via Ciccarello, 77/c - 89132 Reggio Calabria
0039/0965 595032 - http://www.pronexus.it
Partner
Association for Regional Cooperation Stowarzyszenie (PL) - Alto Fuste
Consultoria e Gestao Agraria Lda (PT)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Sviluppo locale
Local development
Settore produttivo
Sector
P85.5 - ALTRI SERVIZI DI ISTRUZIONE
P85.5 - OTHER EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti- Discenti Teachers - Trainers - Tutors - Students- Adult
adulti
learners
SINTESI
Il progetto ha creato una rete di cooperazione tra enti di formazione e agenzie di sviluppo locale, che
hanno elaborato un portfolio che esplicita una migliore definizione della figura professionale dell’Agente di sviluppo locale, specificando e declinando le competenze chiave. In ciascun paese partner è
stata effettuata una ricerca sulle caratteristiche delle Agenzie di sviluppo locale intese come contesto
organizzativo in cui l’agente opera. La ricerca si è svolta tramite l’analisi comparativa dello stato
dell’arte in materia di ruolo e competenze di tale figura nei Paesi partner. I risultati hanno costituito
la base per la ricostruzione dei processi e delle attività lavorative dell’agente e per la definizione del
portfolio di competenze.
SUMMARY
The project has created a network of training providers and local development agencies, which have
cooperated in preparing a portfolio that better defines the career profile of the ‘local development
agent’, with detailed key competences of this professional. Each partner has carried out a research on
the characteristics of local development agencies as the agents’ work contexts, by comparing their
roles and competences in the different countries. The results have formed the basis for the agents’
job description and for the development of their training passport.
342
6. New skills for new jobs
“Marketing for Everyone”
LLP-LDV-PA-09-IT-0397
Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali e Turistici “Luigi Einaudi”
Via Mongerbino 51 - 90144 Palermo
0039/091 6859811 - http://www.ipseinaudi.it
Partner
CEDUK Soukroma Vyssi Odborna Skola Spol. s.r.o. (CZ) - Hanse-Schule fur
Wirtschaft und Verwaltung (DE) - Keuda Kerava, Business and Administration Sector (FI) - Zespol Szkol nr 1 w Miechowie (PL) - Yozgat Anadolu
Ticaret ve Ticaret Meslek Lisesi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti
Students
SINTESI
I principali obiettivi del progetto sono stati aumentare la creatività degli studenti, motivarli agli studi
aziendali, accrescere la conoscenza di una lingua straniera e le competenze informatiche, scambiare
metodi per l’insegnamento di materie professionali, sviluppare le personalità di tutti i partecipanti. Gli
studenti guidati dai docenti hanno selezionato un prodotto, un vino rosso nazionale, siglato la cooperazione con il produttore, predisposto ed effettuato indagini di mercato, creato un piano di marketing
con il supporto del produttore e disegnato materiali promozionali del prodotto scelto. Gli studenti
hanno inoltre realizzato una lezione di marketing per studenti di classi primarie e secondarie inferiori.
SUMMARY
The main goals of the projects were: to increase creativity in students of vocational business schools,
to motivate them in their business education, to improve their foreign language and ICT skills, to
exchange teaching methods of vocational subjects, and to develop personal skills of all the participants. The students, guided by their teachers, selected a product, namely a national red wine, signed
a cooperation agreement with the producer, carried out market research, developed a marketing plan
with the producer’s support, and designed the promotional material for the brand. The students also
prepared a marketing lesson to be taught to students in primary and secondary schools.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
343
“Valorisation du patrimoine et éco construction”
LLP-LDV-PA-09-IT-0398
Consorzio Unione Asti Società Cooperativa
Via XX Settembre, 126 - 14100 Asti
http://www.confcooperative.asti.it
Partner
Comune di Asti (IT) - ASBL Cluster Eco-Construction (BE) - Centre de Formation Professionnelle et de Promotion Agricole (FR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
F - COSTRUZIONI
F - CONSTRUCTION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Discenti adulti- Ti- Teachers - Trainers - Tutors - Adult learners- Trairocinanti
nees
SINTESI
Il Partenariato ha trattato la tematica dell’eco-costruzione al fine di erogare una formazione che
sensibilizzi le parti interessate e i cittadini alla tematica. Sono state discusse le tecniche di bioedilizia
e reperita documentazione locale al fine di sviluppare dei moduli formativi di sensibilizzazione adattabili alle varie realtà nazionali. Tali moduli forniscono conoscenze di base per ideare un progetto di
costruzione/ristrutturazione nella logica della bioedilizia. È stato sviluppato un corso per operatori,
professionisti e imprenditori del settore privato e pubblico diviso in 4 moduli: progetto sostenibile
- Bioclimatica ed energia nel progetto di bioarchitettura - Materiali per la bioedilizia - Tecniche e la
stratigrafia del guscio.
SUMMARY
The partnership has analysed the scope of green building, to develop appropriate training and make
stakeholders and citizens aware of this subject. The various green building techniques have been
discussed and local examples have been observed, in order to develop training modules adjustable
to the different local contexts. These modules provide basic information to draw up a sustainable
construction/restoration project. A 4-module training course for operators, professionals, as well as
public and private entrepreneurs has been organised, dealing with: a sustainable project, bioclimatics
and energy in architecture, green building materials, techniques and shell stratigraphy.
344
6. New skills for new jobs
“Circonnection - training network for circus professionals”
LLP-LDV-PA-09-IT-0465
Associazione Qanat Arte e Spettacolo
Via Tiziano Lanza, 31 - 10095 Grugliasco (TO)
0039/011 0714488 - http://www.scuoladicirko.it
Partner
Associacio Valenciana de Cirk (ES) - Ex Voto Collectif (FR) - Magyar Zsonglor
Egyesulet (HU) - Let’.. Circus! Limited Liability Partnership (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
R90 - ATTIVITÀ CREATIVE, ARTISTICHE E DI IN- R90 - CREATIVE, ARTS AND ENTERTAINMENT
TRATTENIMENTO
ACTIVITIES
Destinatari
Target
Discenti adulti - Docenti - Formatori - Tutor- Adult learners - Teachers - Trainers - Tutors- StuStudenti
dents
SINTESI
Circonnection è un programma di crescita professionale ideato per i professionisti del circo tenuto
da operatori del settore. Il Partenariato ha offerto una serie di scambi pedagogici e opportunità di
formazione professionale sia a professionisti che ad artisti emergenti appartenenti alle organizzazioni
partecipanti. Il programma formativo si è svolto tramite una serie di workshop focalizzati su: l’arte
e la creatività del circo; la metodologia della tecnica e il suo insegnamento; il circo come settore
commerciale, con l’obiettivo di fornire ad artisti di circo, direttori, tecnici del settore o studenti in FP
l’opportunità di sviluppare e approfondire le loro competenze ed esplorare nuovi canali attraverso
cui implementare il proprio lavoro
SUMMARY
Circonnection is a vocational development programme run by circus professionals. The partnership
offered a series of learning exchange and vocational training opportunities for circus professionals
and emerging artists from the partner organisations. The training programme was designed as a
series of master classes focusing on: circus art and creativity; technical and teaching methodology;
circus as a business. The workshops were designed so that circus practitioners such as circus artists,
directors, technicians and higher-level students have a chance to enhance existing skills and explore
new avenues for their circus work to develop.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
345
“European Regions Enhancing Internationalisation of Vocational Education and Training”
2010-1-DE2-LEO04-04785 7
Istituto Tecnico Commerciale Statale “Domenico Romanazzi”
Via Celso Ulpiani, 6/a - 70125 Bari
0039/080 5425611 - http://www.itcromanazzi.it
Partner
Bezirksregierung Düsseldorf (DE) - Niedersächsisches Kultusministerium
(DE) - Junta de Andalucíageneral Directorate Of Vocational Education,
Training And Lifelong Learning (ES) - Gip Eftlv Académie Reims (FR) Gip Fcip Academie Aix-Marseille (FR) - Aoc Friesland, Mbo Leeuwarden
(NL) - North-Trondelag County (NO) Kuratorium Oswiaty We Wroclawiu
(PL) - Urzad Marszalkowski Wojewodztwa Wielkopolskiego, Departament
Edukacji I Naukimarshal Office Of The Wielkopolska Region Department
of Education and Science (PL)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Tirocinanti- Studenti Teachers - Trainers - Tutors - Trainees- Students
SINTESI
Il partenariato ha inteso sostenere lo sviluppo di una rete sostenibile di Regioni Europee, finalizzata a
incrementare la mobilità nell’ambito dell’istruzione e della formazione professionale. I partner hanno
definito standard relativi ai progetti di mobilità transnazionale rivolti sia ai soggetti in formazione
iniziale che ai professionisti della formazione, ed hanno formato, rispetto a tali standard, gli istituti
professionali che si occupano di mobilità. Il partenariato si è ispirato ai principali obiettivi del processo
di Copenaghen, sostenendo la mobilità a fini di apprendimento, il riconoscimento delle qualifiche
e la trasparenza dei sistemi formativi, utilizzando gli strumenti Europass ed approcciando EQF ed il
sistema ECVET.
SUMMARY
The partnership aimed at developing a sustainable network of European regions for the improvement of transnational mobility in the field of vocational education and training. The partners defined
specific standards for mobility projects targeted at people in initial vocational training as well as for
mobility experiences involving professionals in vocational education and training. The standards were
transferred to vocational schools involved in transnational mobility programmes. The partnership
was inspired by the main goals of the Copenhagen process: learning through mobility, validation of
professional qualifications, VET transparency, and the activities were implemented using the Europass
tools and approaching EQF and the ECVET system.
346
6. New skills for new jobs
“Fit for the job - Health education and behaviour in vocational education and training”
2010-1-DE2-LEO04-04801 7
Il Piccolo Principe Campodoro
Via Municipio, 8 - 35010 Campodoro (PD)
0039/049 631805 - http://www.ilpiccoloprincipecampodoro.it
Partner
Stredni Odborna Skola Obchodu, Provozu Hotelu A Stredni Odborne Uciliste
S.R.O. (CZ) - Akademie fur Berufsforderung Und Umschulung Ggmbh (DE)
- Ibb Dresden Gmbh (DE) - Ayuntamiento de San Andres del Rabanedo
(ES) - Ht-Metka Oy Ltd (FI) - Trebag Vagyon Es Projektmenedzser Kft (HU)
- Zavod Novi Turizem (SI) - Newham College of Further Education (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Tirocinanti
Teachers - Trainers - Tutors - Trainees
SINTESI
Il progetto si propone di dare suggerimenti su come integrare l’educazione alla salute nei programmi
di formazione. Formatori, insegnanti e tirocinanti potranno acquisire conoscenze e competenze per
facilitare lo sviluppo personale, l’occupabilità e una più ampia partecipazione al mercato del lavoro.
L’obiettivo della partnership è quello di organizzare lo scambio di informazioni, esperienze e buone
prassi per promuovere l’occupabilità.
SUMMARY
The project intends to provide suggestions on how health education can be integrated in current training programmes. Trainers, teachers and trainees will acquire knowledge and competences to develop
their personal and employability skills and improve their participation in the labour market. The aim
of the project is to exchange information, experiences and good practices to promote employability.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
347
“Association for Innovation in Industrial Maintenance”
2010-1-ES1-LEO04-20631 5
Associazione degli Industriali del Nord Sardegna
Via Alghero, 49 - 07100 Sassari
0039/079 275171 - http://www.assindss.it
Partner
Zentralstelle fur die Weiterbildung im Handwerk E.V. (DE) - Fundacion Eifor
de la C.V. (ES) - Stichting Roc West-Brabant (NL) - Aydogmus Dogalgaz Ve
Isi Sistemleri Ltd Sti. (TR) - Kocaeli Teknik Ve Endustri Meslek Lisesi (TR) Meram Teknik Ve Endustri Meslek Lisesi (TTR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualifica- Transparency of competencies and qualifications
zioni
Settore produttivo
Sector
S - ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI
S - OTHER SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor- Tirocinanti Students - Teachers - Trainers - Tutors- Trainees
SINTESI
Il Partenariato ha creato una rete di istituzioni di insegnamento al fine di aiutare lo sviluppo e il miglioramento della didattica e la formazione di competenze nel settore della manutenzione industriale
e ha individuato, in base agli standard EQF ed ECVET, il profilo europeo del Tecnico della Manutenzione.
Sono stati studiati i diversi sistemi educativi nell’ottica di coinvolgere le aziende nella formazione
degli studenti e di sviluppare progetti innovativi per migliorare la qualità dell’insegnamento. Sempre
in base a EQF ed ECVET è stato sviluppato un quadro per una mobilità di qualità e la promozione di
stage nelle aziende coinvolte nella rete.
SUMMARY
The partnership has built a network of teaching institutions aimed at developing and improving VET
in the field of industrial maintenance, and has created the European profile of Maintenance Engineer
following the EQF and ECVET standards. The different education systems have been analysed with the
aim to involve companies in students’ training, and develop new projects to improve the quality of
teaching. A framework for quality in mobility has also been developed, always following EQF and ECVET
standards, as well as the promotion of training placements in the companies belonging to the network.
348
6. New skills for new jobs
“Rinascimento II: a European Network for Key Competences”
2010-1-ES1-LEO04-20639 5
NEXUS Srl
Strada Vicinale Torretta, s.n.c. - 65128 Pescara
0039/085 4315267 - http://www.uditemi.it
Partner
Ibis Acam Bildungs Gmbh (AT) - Institut Inpro, A.S. (CZ) - Granaforma
S.L. (ES) - NADE National Association of Distance Education (LT) - Nowe
Motywacje Sp. Zo.O. (PL)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti
Teachers - Trainers - Tutors - Students
SINTESI
Il Partenariato ha creato una mappa delle competenze chiave nei paesi coinvolti in riferimento al
quadro europeo delle competenze chiave e cercato nuovi soggetti interessati al loro sviluppo. Attraverso un questionario somministrato a un gruppo eterogeneo di cittadini europei in età lavorativa,
sono stati rilevati e analizzati punti di forza e di debolezza di ogni competenza. Si è creata una rete
europea per le competenze chiave (ENKC) per rafforzare la cooperazione e l’integrazione delle istituzioni coinvolte nell’apprendimento permanente, nonché per promuovere e diffondere i concetti di
competenze chiave a livello nazionale e internazionale e la loro applicazione nella vita quotidiana.
SUMMARY
The partnership has carried out an overview of key competences in the partner countries with reference to the European framework of key competences, and has looked for new subjects interested in
their development. A questionnaire was submitted to a heterogeneous group of working-age citizens,
according to which strengths and weaknesses of every competence have been analysed. A European
network of key competences (ENKC) has been created to strengthen cooperation and integration
among LLL providers, to disseminate the concept of key competences both nationally and internationally, as well as their application in everyday life.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
349
“Modules for Training in International Cooperation”
2010-1-ES1-LEO04-20717 3
Architetti Senza Frontiere - Italia
c/o Ordine Architetti della Provincia Di Milano - Via Solferino, 19 - 20121 Milano
0039/02 2140287 - http://www.asfitalia.org
Partner
Arquitectos Sin Fronteras-Espana (ES) - Architectes sans Frontieres France
(FR) - Architecture sans Frontieres United Kingdom (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Interculturalità
Intercultural dimension
Settore produttivo
Sector
M71 - ATTIVITÀ DEGLI STUDI DI ARCHITETTURA E M71 - ARCHITECTURAL AND ENGINEERING ACTID’INGEGNERIA; COLLAUDI ED ANALISI TECNICHE VITIES; TECHNICAL TESTING AND ANALYSIS
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti- Operatori Teachers - Trainers - Tutors - Students- Third
del terzo settore
sector operators
SINTESI
Il progetto mirava a sviluppare un programma di formazione innovativo che fornisse ad architetti e
urbanisti le competenze necessarie per lavorare nell’ambito della cooperazione internazionale allo
sviluppo. Rafforzando e perfezionando questo specifico campo formativo, che unisce le capacità professionali architettoniche con le esigenze delle comunità in via di sviluppo, si fornisce un contributo
nel dotare i professionisti delle competenze e conoscenze necessarie per intervenire all’interno di
aree svantaggiate, e quindi per intercettare e gestire problemi legati alla povertà e alla qualità degli
ambienti di vita. È stato sviluppato un corso di formazione composto da 12 moduli che vanno dal
contesto urbano alla gestione dello stress.
SUMMARY
The project aimed at developing a new training programme providing architects and urban planners with the necessary skills to work in international development cooperation. By strengthening
and improving these skills, which combine both architectural skills and knowledge of the needs of
developing communities, these professionals will be provided with the necessary competences and
abilities to work in disadvantaged areas, and therefore try to solve problems related to poverty and
poor life quality in these environments. A training course has been developed, formed by 12 modules,
including, among other subjects, urban contexts and stress control.
350
6. New skills for new jobs
“Global Analysis of Health System Structure and Employability of VET Systems in the European Health Structure”
2010-1-ES1-LEO04-20892 2
Istituto Professionale per i Servizi Sociali “G. Moscati”
Via Urbano II - 84100 Salerno
0039/089 253151 - http://www.ipss-salerno.it
Partner
Ludus Sanctius Sl Centre d’Estudis Joan Maragall (ES) - Colegiul Tehnic
Danubiana Roman (RO) - Golbasi Saglik Meslek Lisesi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor
Students - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto ha descritto la struttura del sistema sanitario dei Paesi coinvolti, ponendo l’accento sui
diversi tipi di assistenza offerta. Il confronto tra i diversi contesti nazionali ha evidenziato aspetti
comuni e vantaggi dei singoli sistemi. Punti chiave del progetto sono stati l’analisi e l’identificazione
delle caratteristiche di base del personale sanitario, rispetto a responsabilità, funzioni e competenze nonché alle necessità di aggiornamento professionale. Attraverso gli indicatori identificati sono
stati definiti il profilo e le competenze necessarie per lo sviluppo della professionalità dell’operatore
sanitario, che è stata confrontata con gli standard EQF, per arrivare a definire percorsi di formazione
continua specifici.
SUMMARY
The initiative analysed the structure of the health systems characterising the countries involved,
focusing on the different health care methods and standards. The comparison among the different
systems highlighted some common points and their respective advantages. The analysis and identification of the basic features of health professionals’ responsibilities, as well as of their tasks, skills and
upskilling training needs represented the project’s key points. The identification of indicators led to
the definition of the specific career profile of health professionals, along with the corresponding skills
compared with the EQF standards, with a view to defining a specific continuous vocational training
targeted at health professionals.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
351
“Foster and upgrade rural toursim trainig hightening enterprises results”
2010-1-ES1-LEO04-20987 2
Fideas Srl
Borgo Cappuccini, 7/a - 63035 Offida (AP)
0039/073 6880843 - http://www.fideas.it
Partner
Prism Consulting Srl (IT) - Direccion General de Turismo y Artesania de
Castilla-La Mancha (ES) - Kea Vocational Development Centre (EL) - Agrarian Chamber of Szabolcs-Szatmar-Bereg County (HU) - Louth Craftmark
Ltd (IE) - Instituto de Desenvolvimento Social (PT) - Ipa Sa S.C. Pentru
Cercetare, Proiectare .... Instalatii de Automatizarej (RO)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
A - AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA
A - AGRICULTURE, FORESTRY AND FISHING
Destinatari
Target
Occupati - Lavoratori autonomi
Workers - Self-employed
SINTESI
Il partenariato ha sviluppato nuovi approcci formativi per le aziende di agriturismo a conduzione
familiare. Al fine di identificare le competenze chiave e migliorare le competenze di soggetti che abitualmente non partecipano ad attività di apprendimento formale, il progetto ha affrontato le esigenze
di apprendimento degli addetti al turismo con scarsa specializzazione, promuovendo un impatto
positivo sulle economie locali. Il partenariato ha analizzato le esigenze del settore e la metodologia
più adatta a coinvolgere i beneficiari nel processo di apprendimento, attraverso studi comparativi a
livello europeo, la condivisione di buone pratiche ed esperienze formative nonché la sperimentazione
e la diffusione dei concetti condivisi.
SUMMARY
The partnership aimed at developing new learning approaches specifically adapted to the rural tourism
family businesses and their workforce. In the attempt to identify key competences and to improve the
competences of people not used to formal learning settings, the network tackled the learning needs
characterising low-skilled tourism professionals, thus providing a positive impact on local economies.
The partnership analysed the main sector’s needs and the methodology to involve beneficiaries in the
learning process, through comparative studies at european level, sharing good practices and previous experiences in training areas, testing and applying common concepts and disseminating them.
352
6. New skills for new jobs
“Foster and upgrade rural toursim trainig hightening enterprises results”
2010-1-ES1-LEO04-20987 7
Prism Consulting Srl
Centro Direzionale Banca della Campania - Collina Liguorini - 83100 Avellino
0039/0825 1805405 - http://www.prismsrl.it
Partner
Fideas Srl (IT) - Kea Vocational Development Centre (EL) - Direccion General
de Turismo y Artesania de Castilla-La Mancha (ES) - Agrarian Chamber
of Szabolcs-Szatmar-Bereg County (HU) - Louth Craftmark Limited (IE)
- Instituto de Desenvolvimento Social (PT) - Ipa Sa S.C. Pentru Cercetare,
Proiectare .... Instalatii de Automatizarej (RO)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
A - AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA
A - AGRICULTURE, FORESTRY AND FISHING
Destinatari
Target
Occupati - Lavoratori autonomi
Workers - Self-employed
SINTESI
Il partenariato ha sviluppato nuovi approcci formativi per le aziende di agriturismo a conduzione
familiare. Al fine di identificare le competenze chiave e migliorare le competenze di soggetti che abitualmente non partecipano ad attività di apprendimento formale, il progetto ha affrontato le esigenze
di apprendimento degli addetti al turismo con scarsa specializzazione, promuovendo un impatto
positivo sulle economie locali. Il partenariato ha analizzato le esigenze del settore e la metodologia
più adatta a coinvolgere i beneficiari nel processo di apprendimento, attraverso studi comparativi a
livello europeo, la condivisione di buone pratiche ed esperienze formative nonché la sperimentazione
e la diffusione dei concetti condivisi.
SUMMARY
The partnership aimed at developing new learning approaches specifically adapted to the rural tourism
family businesses and their workforce. In the attempt to identify key competences and to improve the
competences of people not used to formal learning settings, the network tackled the learning needs
characterising low-skilled tourism professionals, thus providing a positive impact on local economies.
The partnership analysed the main sector’s needs and the methodology to involve beneficiaries in the
learning process, through comparative studies at european level, sharing good practices and previous experiences in training areas, testing and applying common concepts and disseminating them.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
353
“Bio energy”
2010-1-FR1-LEO04-14390 2
Eurobic Toscana Sud SpA
Località Salceto, 121 - 53036 Poggibonsi (SI)
0039/0577 99501 - http://www.bictoscanasud.it
Partner
Metron Srl (IT) - Technical Training Vocational Training Centre of Larnaka
Ltd (CY) - Green Tank (EL) - Centre Local Innovation et Promotion Economique de la Municipalité de Madridejos (ES) - Communaute de Communes
Luberon Durance Verdon (FR) - Maison de L’emploi du Sud de la Corse (FR)
- Technical Training Srl (RO)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Occupati
Workers
SINTESI
Lo sviluppo delle energie rinnovabili rappresenta un elemento chiave della politica energetica europea. Tale settore risulta in Europa particolarmente avanzato mentre il settore delle energie rinnovabili rappresenta un mercato particolarmente dinamico che offre ampie opportunità occupazionali
nell’ambito dei cosiddetti green jobs. L’espansione delle eco-imprese necessita di un buon livello di
reattività in termini di adattamento alle esigenze del mercato e di rapida evoluzione delle tecnologie.
Le organizzazioni coinvolte hanno identificato le nuove professionalità emergenti nel settore delle
energie rinnovabili ed i loro fabbisogni di competenze. È stata, inoltre, realizzata una analisi della
qualità dell’offerta formativa nel settore.
SUMMARY
The development of renewable energy sources represents a key element of the European energy policy.
This sector appears to be particularly advanced in Europe, and renewable energy sources are a very
dynamic market, providing great career opportunities within the so-called green jobs. The growth
of eco-enterprises involves good standards in terms of responsiveness and adaptation to market
requirements and rapid technological evolution. The partners involved in the project have identified
the new career profiles in the field of renewable energy sources, and the relevant competences. A
quality analysis of the training opportunities currently provided in this sector was also carried out.
354
6. New skills for new jobs
“Bio energy”
2010-1-FR1-LEO04-14390 8
Metron Srl
VIa Italia - 64023 Mosciano Sant’Angelo (TE)
0039/085 8089025 - http://www.gruppometron.it
Partner
Eurobic Toscana Sud Spa (IT) - Technical Training Vocational Training Centre
of Larnaka Ltd (CY) - Green Tank (EL) - Centre Local Innovation et Promotion Economique de La Municipalite de Madridejos (ES) - Communaute de
Communes Luberon Durance Verdon (FR) - Maison de l’emploi du Sud de
la Corse (FR) - Technical Training Srl (RO)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Occupati
Workers
SINTESI
Lo sviluppo delle energie rinnovabili rappresenta un elemento chiave della politica energetica europea. Tale settore risulta in Europa particolarmente avanzato mentre il settore delle energie rinnovabili rappresenta un mercato particolarmente dinamico che offre ampie opportunità occupazionali
nell’ambito dei cosiddetti green jobs. L’espansione delle eco-imprese necessita di un buon livello di
reattività in termini di adattamento alle esigenze del mercato e di rapida evoluzione delle tecnologie.
Le organizzazioni coinvolte hanno identificato le nuove professionalità emergenti nel settore delle
energie rinnovabili ed i loro fabbisogni di competenze. È stata, inoltre, realizzata una analisi della
qualità dell’offerta formativa nel settore.
SUMMARY
The development of renewable energy sources represents a key element of the European energy policy.
This sector appears to be particularly advanced in Europe, and renewable energy sources are a very
dynamic market, providing great career opportunities within the so-called green jobs. The growth
of eco-enterprises involves good standards in terms of responsiveness and adaptation to market
requirements and rapid technological evolution. The partners involved in the project have identified
the new career profiles in the field of renewable energy sources, and the relevant competences. A
quality analysis of the training opportunities currently provided in this sector was also carried out.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
355
“Biodiversité cultivée et formation en Europe”
2010-1-FR1-LEO04-14412 3
Rete Semi Rurali
Via di Casignano, 25 - 50018 Scandicci (FI)
0039/328 3876663 - http://www.semirurali.net
Partner
Association Italienne pour l’agriculture biologique (IT) - Verein Zur Forderung der Saatgutforschung im Biologisch-Dynamischen Landbau E.V. (DE)
- Red de Semillas (ES) -Centre de Formation et de Promotion des maisons
familiales rurales de Midi-Pyrenées (FR) - Reseau Semences Paysannes
(FR) - Essrg Kft. (HU) - Ormansag Alapitvany (HU)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
A - AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA
A - AGRICULTURE, FORESTRY AND FISHING
Destinatari
Target
Occupati - Imprenditori/Manager
Workers - Entrepreneurs/managers
SINTESI
Lo sviluppo dell’agricoltura biologica e delle filiere di qualità basate sulla trasformazione artigianale
e i circuiti di prossimità necessita di nuove competenze relative alle sementi ed alle varietà. Il settore
professionale (imprese artigianali specializzate in sementi, associazioni di agricoltori) sviluppa le innovazioni relative alla gestione ed alla valorizzazione della biodiversità delle coltivazioni (produzione
di sementi biologiche e biodinamiche ecc.). Il progetto è stato finalizzato a condividere le conoscenze,
le risorse tecniche e di formazione nonché le innovazioni tecnologiche a livello europeo in materia
di gestione della biodiversità nelle coltivazioni, realizzando un inventario delle risorse esistenti nei
Paesi coinvolti.
SUMMARY
The development of bio-agriculture and quality food chains, based on handmade food processing
and local farming requires new skills, as far as seeds and crop varieties are concerned. This vocational
sector (local seed producers, farmers associations) develops the innovations regarding the management and the valorisation of biodiversity in agriculture (production of biological and biodynamic
seeds, etc.). This project aimed at sharing knowledge, technical and training resources, as well as
technological innovations, in the field of crop biodiversity at European level, thus creating a record
of existing resources in the various partner countries.
356
6. New skills for new jobs
“Biodiversité cultivée et formation en Europe”
2010-1-FR1-LEO04-14412 4
AIAB Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica
Via Piave, 14 - 00187 Roma
0039/06 45437485 - http://www.aiab.it
Partner
Rete Semi Rurali (IT) - Verein Zur Forderung der Saatgutforschung im
Biologisch-Dynamischen Landbau E.V. (DE) - Red De Semillas (ES) - Centre
de Formation et de Promotion des maisons familiales rurales de MidiPyrenées (FR) - Reseau Semences Paysannes (FR) - Essrg Kft. (HU) - Ormansag Alapitvany (HU)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
A - AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA
A - AGRICULTURE, FORESTRY AND FISHING
Destinatari
Target
Occupati - Imprenditori/Manager
Workers - Entrepreneurs/managers
SINTESI
Lo sviluppo dell’agricoltura biologica e delle filiere di qualità basate sulla trasformazione artigianale
e i circuiti di prossimità necessita di nuove competenze relative alle sementi ed alle varietà. Il settore
professionale (imprese artigianali specializzate in sementi, associazioni di agricoltori) sviluppa le innovazioni relative alla gestione ed alla valorizzazione della biodiversità delle coltivazioni (produzione
di sementi biologiche e biodinamiche ecc.). Il progetto è stato finalizzato a condividere le conoscenze,
le risorse tecniche e di formazione nonché le innovazioni tecnologiche a livello europeo in materia
di gestione della biodiversità nelle coltivazioni, realizzando un inventario delle risorse esistenti nei
Paesi coinvolti.
SUMMARY
The development of bio-agriculture and quality food chains, based on handmade food processing
and local farming requires new skills, as far as seeds and crop varieties are concerned. This vocational
sector (local seed producers, farmers associations) develops the innovations regarding the management and the valorisation of biodiversity in agriculture (production of biological and biodynamic
seeds, etc.). This project aimed at sharing knowledge, technical and training resources, as well as
technological innovations, in the field of crop biodiversity at European level, thus creating a record
of existing resources in the various partner countries.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
357
“Labellisation des entreprises européennes accueillant des stagiaires”
2010-1-FR1-LEO04-14413 6
CIOFS - FP Centro Italiano Opere Femminili Salesiane - Formazione Professionale
Via Di San Saba, 14 - 00153 Roma
0039/06 5729911 - http://www.ciofs-fp.org
Partner
Centre d’Education et de Formation en Alternance Ixelles/Schaerbeek (BE)
- Fedération Régionale des Mfr Aquitaine-Limousin (FR) - Fundacja Sfera
(PL) - Grup Scolar Th. Alexandria (RO)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Tirocini
Traineeships
Settore produttivo
Sector
P85.6 - ATTIVITÀ DI SUPPORTO ALL’ISTRUZIONE
P85.6 - EDUCATIONAL SUPPORT ACTIVITIES
Destinatari
Target
Tirocinanti - Docenti - Formatori - Tutor
Trainees - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il partenariato ha sviluppato uno strumento con cui poter valutare la qualità dei tirocini nei paesi
dell’UE, in risposta a una forte esigenza manifestata dalle aziende che ospitano tirocinanti. Obiettivo
era quello di creare un processo di “etichettatura” proprio per le aziende. L’etichetta è in grado di
riconoscere l’eccellenza e la competenza delle società per quanto riguarda supporto, formazione e
supervisione offerta ai tirocinanti. I partner hanno lavorato su diversi elementi che hanno portato
al prodotto finale, il Label Entreprise Formation Europe (LEFE). Questi elementi hanno riguardato i
criteri di etichettatura e le condizioni specifiche per la concessione del marchio, conferito in seguito
a valutazione positiva dello stage.
SUMMARY
This partnership was born in order to develop an adequate tool to assess the quality of placements
in EU countries, in order to meet the requirements of several companies hosting European trainees.
The aim was the creation of an “upgrading procedure” to be used by these companies. This procedure
evaluates skills and excellence achieved by host companies, as far as support, training and supervision
provided to trainees are concerned. During the project the partners worked together to build the Label
Enterprise Formation Europe (LEFE), describing upgrading criteria and specific conditions to obtain
the label after a successful evaluation of the placement experience.
358
6. New skills for new jobs
“Innovative Profile for Updated Training”
2010-1-IT1-LEO04-00973 1
CESFOR - Centro Studi Formazione Orientamento
Via del Velodromo, 56 - 00179 Roma
0039/06 789619 - http://www.cesfor.net
Partner
Gesellschaft fur Europabildung E.V. (DE) - ALFMED Academie de Langues
France Mediterranee (FR) - Cap Ulysse (FR) - Muzeum Narodowe W Krakowie (PL) - Centro Europeu de Linguas (PT) - ETIC Escola Tecnica de Imagem
e Comunicacao (PT) - - Gecko Programmes Ltd (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualifica- Transparency of competencies and qualifications
zioni
Settore produttivo
Sector
R91 - ATTIVITÀ DI BIBLIOTECHE, ARCHIVI, MUSEI R91 - LIBRARIES, ARCHIVES, MUSEUMS AND
ED ALTRE ATTIVITÀ CULTURALI
OTHER CULTURAL ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Tirocinanti- Giovani Teachers - Trainers - Tutors - Trainees- Young
people
SINTESI
L’idea della partnership è nata dalla necessità di effettuare un esame completo e formale del profilo
professionale del Manager di Eventi Culturali (MEC) in Europa, delle sue competenze e prospettive.
Sono state definite le competenze chiave del MEC con un focus specifico sul fundraising, la direzione
di eventi tecnici/artistici, la logistica, la promozione e la comunicazione ed è stato raggiunto il miglioramento delle opportunità formative del MEC attraverso il confronto tra competenze specifiche
e percorsi formativi esistenti. Sono stati, inoltre, definiti metodologie e strumenti per l’incontro fra il
mondo della formazione e le imprese, al fine di migliorare la qualità di tirocini e stage transnazionali.
SUMMARY
The partnership originated from the need of discussing and reviewing the career profile of the manager
of cultural events (MEC) in Europe, along with the relevant competences and future opportunities.
The MEC key competences have been analysed with specific focus on fundraising, the direction and
planning of art/technical events, as well as promotion and communication. MEC training opportunities
have also been improved by comparing the specific skills required with the current training courses.
Methods and tools have been implemented to put in touch the training sector and enterprises, to
improve transnational placements and apprenticeships.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
359
“Town Centre Managers Training and Knowledge Exchange”
2010-1-IT1-LEO04-00974 1
MENTORE - Centro di Assistenza Tecnica e Formazione di Confcommercio Toscana
Via Santa Caterina d’Alessandria, 4 - 50129 Firenze
0039/055 4681424 - http://www.mentoretoscana.it
Partner
Confcommercio Imprese per l’Italia (IT) - Stadtmarketing Austria Osterreichischer Dachverband fur Standortentwicklung und Management (AT)
- Buurtsuper.Be (BE) - European Vocational Training Association (BE) - PMO
Personeels en Managementopleidingen Voor Kmo‘S (BE) - CECA Confederacion Empresarial de Comercio de Andalucia (ES) - Kennis Centrum Handel
Kch International (NL) - ATCM Association of Town Centre Management
(UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
S - ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI
S - OTHER SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Occupati
Teachers - Trainers - Tutors - Workers
SINTESI
Obiettivo del progetto è stato lo studio del profilo professionale del Town Centre Manager (TCM), una
professionalità nata nel Regno Unito degli anni ’90, che si è sviluppata con connotazioni diverse nei
paesi europei. Il TCM coordina il centro delle città e opera in organizzazioni finalizzate a migliorare la
vivibilità dei centri urbani, allo scopo di ripopolare e salvaguardare le aree centrali delle città. Le finalità
del progetto sono sintetizzabili in: analisi comparativa su esperienze, ruoli, funzioni e competenze
del TCM; studio dei percorsi di apprendimento del TCM; sviluppo di parametri comuni per i TCM, sulle
base delle buone pratiche dei partner.
SUMMARY
The aim of this project was to analyse the career profile of the Town Centre Manager (TCM), a job
born in the United Kingdom in the 1990’s, which later developed with different features in the various European countries. The TCM is charged to manage the town centres, working with the aim to
improve, repopulate and preserve this urban area. The main objectives are: comparative analysis of
experiences, tasks and skills of the TCM; discussion of TCM learning and training courses; development
of common standards for this career profile, based upon the partners’ good practices.
360
6. New skills for new jobs
“Town Centre Managers Training and Knowledge Exchange”
2010-1-IT1-LEO04-00974 11
Confcommercio - Imprese per l’Italia
Piazza G. Belli, 2 - 00153 Roma
0039/06 58661 - www.confcommercio.it
Partner
Mentore Centro di Assistenza Tecnica & di Formazione Professionale di
Confcommercio Toscana (IT) - Stadtmarketing Austria Osterreichischer
Dachverband fur Standortentwicklung und Management (AT) - Buurtsuper.
Be (BE) - European Vocational Training Association (BE) - Pmo Personeels en Managementopleidingen Voor Kmo‘S (BE) - CECA Confederacion
Empresarial de Comercio de Andalucia (ES) - Kennis Centrum Handel Kch
International (NL) - ATCM Association of Town Centre Management (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
S - ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI
S - OTHER SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Obiettivo del progetto è stato lo studio del profilo professionale del Town Centre Manager (TCM), una
professionalità nata nel Regno Unito degli anni ‘90 e che si è sviluppata con connotazioni diverse nei
paesi europei. Il TCM è colui che coordina/dirige il centro città e lavora in quelle organizzazioni solitamente di natura pubblico-privata finalizzate a migliorare la vivibilità dei centri città, per ripopolare e
salvaguardare le aree centrali urbane. Le finalità del progetto sono sintetizzabili in: analisi comparativa
su esperienze, ruoli, funzioni e competenze del TCM; studio dei percorsi di apprendimento del TCM;
sviluppo di parametri comuni per i TCM, sulle base delle buone pratiche dei partners.
SUMMARY
The aim of this project was to analyse the career profile of the Town Centre Manager (TCM), a job
born in the United Kingdom in the 1990’s, which later developed with different features in the various
European countries. The TCM is charged to coordinate/manage the town centres, working in public/
private organisations to improve, repopulate and preserve this urban area. The main objectives are:
comparative analysis of experiences, tasks and skills of the TCM; discussion of TCM learning and
training courses; development of common standards for this career profile, based upon the partners’
good practices.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
361
“Readdressing Education in nourishing expert skills”
2010-1-IT1-LEO04-00982 1
Atena Servizi Srl
Via Asili Baldini, 23/a - 47900 Rimini
0039/0541 373677 Partner
Associazione Professionale Studio Legale Crastolla (IT) - Nieuwe Media
School (BE) - Pin Education Ltd Pin (BG) - Evropska Rozvojova Agentura, S.R.O. European Development Agency (CZ) - Knowledge & Innovation
Intermediaries Consulting Ltd Kinno Consultants Ltd (EL) - Eunet Europai
Egyuttmukodesi Halozatokert Alapitvany (HU) - Ludzas Novada Bernu Un
Jauniesu Centrs (LV) - Core Sp Zoo (PL) - Oficeforma Oficina de Inovaca
e Formaca Lda (PT) - Ipa Sa S.C. Pentru Cercetare Proiectare si Productie
de Echipamente si Instalatii De Automatizare (RO) - Nevvar Salih Isgoren
Kampusu Ticaret Meslek Lisesi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
S - ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI
S - OTHER SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Tirocinanti- Discenti Teachers - Trainers - Tutors - Trainees- Adult leadulti
arners
SINTESI
Il progetto, che ha coinvolto organizzazioni europee in cui operano esperti che si occupano di implementare programmi europei e di gestire fondi e progetti comunitari, ha avuto l’obiettivo di massimizzare il rispettivo sapere attraverso un rapporto di collaborazione fra pari nell’ottica di rafforzare
la professionalità di ognuno e di migliorare le competenze lavorative dei professionisti coinvolti. Il
progetto ha previsto l’uso di strumenti web per l’insegnamento e l’apprendimento di 18 lezioni su
aspetti specifici della pianificazione e gestione di programmi e progetti europei, incluso l’apprendimento informale e la possibilità di creare relazioni internazionali e condividere opportunità.
SUMMARY
The project has involved European organisations with experts in the fields of project management
and procedures to access European funds; they worked in maximising their experience and knowledge
through peer cooperation, with the common aim of strengthening and developing their competences
and experiences. Teaching and learning web instruments have been used in 18 lectures on specific
subjects, such as planning and managing European programmes and projects, including informal
learning and the possibility to develop international relations and share opportunities.
362
6. New skills for new jobs
“Readdressing Education in nourishing expert skills”
2010-1-IT1-LEO04-00982 2
Associazione Professionale Studio Legale Crastolla
Corte Trieste, 15 - 72023 Mesagne (BR)
0039/0831 771932 - http://www.crastolla.com
Partner
Atena Srl (IT) - Nieuwe Media School (BE) - Pin Education Ltd Pin (BG) Evropska Rozvojova Agentura, S.R.O. European Development Agency (CZ)
- Eunet Europai Egyuttmukodesi Halozatokert Alapitvany (HU) - Knowledge
& Innovation Intermediaries Consulting Ltd Kinno Consultants Ltd (EL) Ludzas Novada Bernu Un Jauniesu Centrs (LV) - Core Sp Zoo (PL) - Oficeforma Oficina de Inovaca e Formaca, Lda (PT) - Ipa Sa S.C. Pentru Cercetare,
Proiectare si Productie de Echipamente si Instalatii se Automatizare (RO)
- Nevvar Salih Isgoren Kampusu Ticaret Meslek Lisesi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
S - ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI
S - OTHER SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Tirocinanti- Discenti Teachers - Trainers - Tutors - Trainees- Adult leadulti
arners
SINTESI
Il progetto, che ha coinvolto organizzazioni europee in cui operano esperti che si occupano di implementare programmi europei e di gestire fondi e progetti comunitari, ha avuto l’obiettivo di massimizzare il rispettivo sapere attraverso un rapporto di collaborazione fra pari nell’ottica di rafforzare
la professionalità di ognuno e di migliorare le competenze lavorative dei professionisti coinvolti. Il
progetto ha previsto l’uso di strumenti web per l’insegnamento e l’apprendimento di 18 lezioni su
aspetti specifici della pianificazione e gestione di programmi e progetti europei, incluso l’apprendimento informale e la possibilità di creare relazioni internazionali e condividere opportunità.
SUMMARY
The project has involved European organisations with experts in the fields of project management
and procedures to access European funds; they worked in maximising their experience and knowledge
through peer cooperation, with the common aim of strengthening and developing their competences
and experiences. Teaching and learning web instruments have been used in 18 lectures on specific
subjects, such as planning and managing European programmes and projects, including informal
learning and the possibility to develop international relations and share opportunities.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
363
“ARTTOWN”
2010-1-IT1-LEO04-00983 1
Angelo Pescarini Scuola Arti e Mestieri
Via Fratelli Bedeschi, 9 - 48012 Bagnacavallo (RA)
0039/054 5934787 - http://www.cpfp.it
Partner
Fundaciòn Caja Granada (ES) - Ioan Slavici Foundation For Culture And Education University (RO) - Izmit Girl Technical and Profession High School (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
C - ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
C - MANUFACTURING
Destinatari
Target
Studenti - Discenti adulti- Docenti - Formatori Students - Adult learners- Teachers - Trainers - Tutor
Tutors
SINTESI
Il Partenariato ha attivato un processo di cooperazione su piccola scala tra un Istituto Superiore Tecnico
Professionale, due centri di formazione nell’ambito dell’artigianato e un centro culturale. Ogni partner
ha sperimentato un proprio percorso di formazione sviluppando manufatti di artigianato artistico con
specifiche tecniche . Le tecniche artistiche che fanno riferimento ai diversi contesti locali sono state il
mosaico, la ceramica applicata all’ambito tessile, la ceramica decorativa, il tessile e il legno. I partner
hanno conosciuto e sperimentato attraverso specifici laboratori le differenti modalità didattiche che
hanno permesso la realizzazione di opere artigianali e artistiche nei vari Paesi.
SUMMARY
The partnership has started a small-scale cooperation among a vocational-technical high school,
two training centres in the handicrafts sector and a cultural centre. Each partner has developed an
individual training course for the creation of handmade objects by means of specific techniques,
i.e.: mosaic, textile ceramic, artistic pottery, textiles and woodwork. Through specific workshops, the
partners have learned the different techniques and have created artistic handmade works in the
various countries.
364
6. New skills for new jobs
“Country Chef: a new concept of multifunctional agriculture and the promotion of local
foods”
2010-1-IT1-LEO04-00989 1
Agricoltura è Vita Appennino Srl
Via San Giorgio, 67 - 55100 Lucca
0039/058 35895217 - http://www.aeva.it
Partner
Fundacae Ensino Profissional da Praia da Vitoria (PT) - Asociatia Repere
(RO) - Colegiul Tehnic Ioan C. Stefanescu (RO)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
A - AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA
A - AGRICULTURE, FORESTRY AND FISHING
Destinatari
Target
Studenti - Discenti adulti- Docenti - Formatori Students - Adult learners- Teachers - Trainers - Tutor
Tutors
SINTESI
Il concetto di Country Chef è fortemente connesso con lo sviluppo del ruolo multifunzionale dell’agricoltura e la valorizzazione delle aree rurali e dei loro prodotti. La condivisione di esperienze e punti
di vista emersi dai diversi contesti rurali dei partner è stata importante per ottenere una definizione
comune delle competenze richieste, capacità e abilità per questo profilo innovativo. Obiettivo è
stato aumentare l’occupabilità e l’adattabilità degli operatori rurali in genere, al fine di contribuire
a uno sviluppo locale sostenibile. È stato prodotto un Manuale per il Country Chef per conoscere e
realizzare le varie cucine locali tipiche e un corso pilota di formazione da proporre a scuole e agenzie
di formazione professionale.
SUMMARY
The Country Chef career is strongly related to the multifunctional role of agriculture and to the
valorization of rural areas and produce. The sharing of experience among the various partners, as
well as their points of view on their rural contexts were extremely important to build an outline
with common competences and skills requested by this new career profile. The common goal was
to increase employability and adaptability of rural professionals in general, aimed at building a sustainable local development. A Country Chef Handbook has been published to promote the various
typical local recipes and put them into practice, along with a pilot training course to be presented
to schools and VET providers.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
365
“One for You, One for Me - Reciprocal Mobility Exchange”
2010-1-SI1-LEO04-01581 10
Circolo Culturale Africa
Via San Spiridione, 5/a - 60100 Ancona
0039/071 2320291 - http://www.circoloafrica.eu
Partner
Cesvil (IT) - Faith Foundation (BG) - Institut Fuer Lebenslanges Lernen in
Europa Ile-Berlin Adrian & Androulakis Gbr (DE) - Earth Leader Cooperativa
de Solidariedade Social e Servicos, Crl (PT) - Zavod Za Novodobno Izobrazevanje (SI) - Iskenderun Teknik Ve Endustri Meslek Lisesi (TR) - Sehitkamil
Ilce Milli Egitim Mudurlugu (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
P85.5 - ALTRI SERVIZI DI ISTRUZIONE
P85.5 - OTHER EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Tirocinanti- Studenti Teachers - Trainers - Tutors - Trainees- Students
SINTESI
Il progetto incoraggia la cooperazione reciproca tra le organizzazioni partner nel campo della mobilità e dell’apprendimento. Sono stati affrontati i seguenti punti: differenza di posizione geografica,
economica e politica dei paesi dell’UE come partner ospitanti nei progetti di mobilità; comprensione
di benefici e opportunità della mobilità per gli individui, le organizzazioni e le comunità; qualità dei
progetti di mobilità e qualità della collaborazione dei partner. È stata, inoltre, sviluppata una rete tra
partner al fine di preparare progetti di mobilità reciproca nei prossimi anni, il che assicurerà l’attuazione
diretta dei risultati della partnership al lavoro pratico.
SUMMARY
The project fosters mutual cooperation among partner organisations in the fields of mobility and
learning. The following subjects have been discussed: different geographic, economic and political
situations among the EU countries as potential host countries of mobility projects; advantages and
opportunities of international mobility for individuals, communities and organisations; the quality
of both mobility programmes and partners’ cooperation. A partnership network has been built, with
the aim of developing mutual mobility projects in the next few years, which will turn the partnership
results into practice.
366
6. New skills for new jobs
“One for You, One for Me - Reciprocal Mobility Exchange”
2010-1-SI1-LEO04-01581 7
CESVIL Cooperazione e Sviluppo
Viale della Pace, 46 - 89900 Vibo Valentia
0039/0963 060405 - www.cesvil.it
Partner
Circolo Culturale Africa (IT) - Faith Foundation (BG) - Institut Fuer Lebenslanges Lernen In Europa, Ile-Berlin Adrian & Androulakis Gbr (DE) - Earth
Leader Cooperativa de Solidariedade Social e Servicos Crl (PT) - Zavod Za
Novodobno Izobrazevanje (SI) - Iskenderun Teknik Ve Endustri Meslek Lisesi
(TR) - Sehitkamil Ilce Milli Egitim Mudurlugu (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
P85.6 - ATTIVITÀ DI SUPPORTO ALL’ISTRUZIONE
P85.6 - EDUCATIONAL SUPPORT ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Tirocinanti- Studenti Teachers - Trainers - Tutors - Trainees- Students
SINTESI
Il progetto incoraggia la cooperazione reciproca tra le organizzazioni partner nel campo della mobilità e dell’apprendimento. Sono stati affrontati i seguenti punti: differenza di posizione geografica,
economica e politica dei paesi dell’UE come partner ospitanti nei progetti di mobilità; comprensione
di benefici e opportunità della mobilità per gli individui, le organizzazioni e le comunità; qualità dei
progetti di mobilità e qualità della collaborazione dei partner. È stata, inoltre, sviluppata una rete tra
partner al fine di preparare progetti di mobilità reciproca nei prossimi anni, il che assicurerà l’attuazione
diretta dei risultati della partnership al lavoro pratico.
SUMMARY
The project fosters the mutual cooperation among partner organisations in the fields of mobility and
learning. The following subjects have been discussed: geographic, economic and political differences
of the EU countries as host partners of mobility projects; understanding of mobility benefits and
advantages at individual, institutional and community level; quality standards of mobility projects
and partners’ cooperation. A network among partners has also been designed in order to prepare
mutual mobility programmes to be implemented in the future, which will turn into practice the results
achieved by the current partnership.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
367
“Adapting and Installing an international vocational training for Renewable Energy for EQF
level 2 Solar Helpers”
2011-1-DE2-LEO04-08095 13
Roma Capitale - Comune di Roma Dipartimento Attivita’ Economico Produttive Formazione
Lavoro - Direzione Formazione e Lavoro
Via dei Cerchi, 6 - 00186 Roma
0039/06 67102413 - http://www.comune.roma.it
Partner
Electric Vechicles Industrial Cluster Evic (BG) - Friedrich-List-Schule Oberstufenzentrum Wirtschaftssprachen Kompetenzzentrum Internationale
Beziehungen (DE) - Tradium (DK) - Gip Fcip de l’académie de Limoges (FR)
- Berufsschule “Vice Vlatkovica” Zadar (HR) - Industrielle Handwerksschule
Nova Gradiska (HR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Dispersione / Abbandono scolastico
Early school leaving
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Soggetti svantaggiati - Studenti- Docenti - For- Disadvantaged groups - Students- Teachers matori - Tutor
Trainers - Tutors
SINTESI
Nel corso del progetto, i partner hanno individuato e scambiato buone pratiche per motivare i giovani
all’avvio di un corso di formazione professionale nell’ambito delle energie alternative. Per coinvolgere
giovani emarginati e drop-out, il Partenariato ha proposto la costruzione di modelli di macchine solari
e ha sviluppato materiale didattico connesso con il processo di costruzione delle macchine in un team
di lavoro, aumentando in questo modo l’interesse e l’impegno degli studenti coinvolti. Nel definire
gli obiettivi didattici si è tenuto conto delle competenze chiave definite dal Parlamento europeo
sviluppando standard e definizioni inseriti nelle competenze elencate nel diploma di impiantisti di
panelli solari del progetto AIRE.
SUMMARY
During this project, the partners located and exchanged good practices to encourage young people to
attend a vocational training course in the field of alternative energy sources. With the aim of involving
marginalized young people and school dropouts, the partners suggested the construction of models
of solar cars and developed the relevant educational material connected to the construction process
in a team, increasing students’ interest and commitment. In defining the educational goals, the key
competences laid down by the European Parliament were adopted, further developing standards and
skill definitions described in the AIRE project for the career profile of solar panel installer.
368
6. New skills for new jobs
“Food Habits Change - WHY”
2011-1-DK1-LEO04-03528 2
Istituto d’Istruzione Superiore Luigi Dè Medici
Via Zabatta, 19 - 80044 Ottaviano (NA)
0039/081 5293222 - http://www.isisdemedici.it
Partner
Kold College (DK) - Zespol Szkol Ponadgimnazjalnych (PL) - Escola Professional de Salvaterra de Magos (PT) - Colegiul Tehnic de Industrie Alimentara
Terezianum (RO) - Ataturk Kiz Teknik Ve Meslek Lisesi (TR) - Suzan Divrik
Kiz Ve Meslek Lisesi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
I56 - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE
I56 - FOOD AND BEVERAGE SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor- Giovani Students - Teachers - Trainers - Tutors- Young
people
SINTESI
La Partnership ha unito giovani provenienti da vari paesi europei e da aree professionali analoghe
che hanno lavorato insieme sul tema dell’ innovazione e della creatività nella preparazione di piatti
con attenzione al territorio. Lavorare insieme per la ricerca in questo ambito ha permesso scambi di
conoscenze attraverso la condivisione di migliori pratiche. Il progetto ha contribuito ad ampliare la
conoscenza negli alunni del loro background culinario attuando pratiche professionali nel settore
alimentare e della ristorazione. Il lavoro effettuato ha incoraggiato una visione olistica della sostenibilità applicabile nella vita quotidiana. È stata prodotta una raccolta di ricette rappresentative del
periodo dal 1500 al 1800.
SUMMARY
This partnership has gathered young people from various European countries with similar career
backgrounds, who have worked together to prepare dishes from new and creative recipes with local
produce. Team work has allowed them to acquire common knowledge and share good practices, to
improve their gastronomic background with new practices about food and restaurants. The results of
the project have suggested that a holistic approach to a sustainable way of living is possible; a recipe
collection of the period between 1500 and 1800 has been drawn up.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
369
“Training for Alzheimer care through Europe”
2011-1-FR1-LEO04-24153 4
Consorzio Cooperative Sociali S.G.S. Servizi Globali Sociosanitari
Via per Fossacesia, 222 - 66034 Lanciano (CH)
0039/0872 630131 - http://www.consorziosgs.eu
Partner
College of Nursing of Prag (CZ) - Frontida Zois Ltd (EL) - Gip Agevif Formation (FR) - Groupement D’interet Public “Formation Continue, Insertion
Professionnelle” de l’Academie de Creteil (FR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualifica- Transparency of competencies and qualifications
zioni
Settore produttivo
Sector
Q86 - ASSISTENZA SANITARIA
Q86 - HUMAN HEALTH ACTIVITIES
Destinatari
Target
Soggetti svantaggiati - Genitori-Famiglie- Oc- Disadvantaged groups - Parents-families- Worcupati
kers
SINTESI
I Paesi dell’Unione Europea devono affrontare il problema del morbo di Alzheimer nelle sue varie componenti: ricerca, prevenzione, percorsi di cura, sviluppo di nuove professionalità, assistenza ai pazienti
e supporto ai prestatori di cure formali e informali. Obiettivo del progetto è stata l’identificazione
della formazione professionale necessaria ai professionisti in relazione a rischi professionali (stress,
esaurimento), diversi stadi della malattia e adeguamento dell’assistenza, miglioramento della qualità
della vita dei pazienti e delle famiglie nonché comunicazione con paziente e familiari. Le attività
hanno portato alla realizzazione di un sito web di progetto e alla pubblicazione di un compendium
di buone pratiche di formazione.
SUMMARY
All the member States of the European Union have to face the Alzheimer disease in its various components: research, prevention, care pathways, development of new jobs, assistance to patients and
support to the formal and informal caregivers. The project aims at identifying the vocational training
needs of the professionals related to specific questions: professional risks (stress, burn out); different
steps of the development of the disease and the adaptation of the assistance provided by professionals; improvement of the quality of life of the patients and their families; communication with
patients and relatives. The activities led to the publication of a project website and to the elaboration
of a compendium of good training practices.
370
6. New skills for new jobs
“Accessing New International Markets and Training Entrepreneurs”
2011-1-GB2-LEO04-05957 4
ENGIM Piemonte - Artigianelli
Corso Palestro, 14 - 10122 Torino
0039/011 5622188 - http://www.engim.it
Partner
Brueckenschlaeger Gbr (DE) - Creative Exchange Limited (UK) - The Hub
Kings Cross Limited (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager - Docenti - Formatori - Entrepreneurs/managers - Teachers - Trainers Tutor- Discenti adulti
Tutors- Adult learners
SINTESI
Il progetto ha l’obiettivo di fornire consulenza e supporto alle piccole imprese ad alto potenziale di
crescita e ai nuovi imprenditori che cercano di affermarsi sui mercati europei e internazionali. Scopi
generali sono: fornire una maggior consapevolezza agli imprenditori che desiderano lavorare all’estero;
migliorare le conoscenze sul mondo commerciale estero; costruire una rete di supporto che faciliti
la creazione di relazioni commerciali. Scopo specifico è analizzare nello specifico i servizi per le PMI
che intendono aprire nuovi servizi in Europa e analizzare le competenze richieste agli operatori per
fornire questo tipo di servizi. Il progetto intende suggerire dei moduli formativi per il supporto alla
consulenza di tali imprese.
SUMMARY
The project aims to provide support to small enterprises and new entrepreneurs with high growth
potential trying to gain access to European and international markets. Its overall objectives are: to
provide entrepreneurs with better knowledge of foreign markets and their regulations; to build a
supporting network for successful international business relations. A more specific objective of the
project is to analyse services for SMEs wishing to start new businesses in Europe, as well as skills
related to this kind of activity. The project also wants to suggest training and consulting modules
for such enterprises.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
371
“CO-WORKING”
2011-1-IT1-LEO04-01738 1
Rigas Gruppo d’acquisto Solidale della Provincia di Rimini
Via Toni, 23 - 47922 Rimini
0039/329 5608098 - http://www.riminigas.org
Partner
Studio Legale Guido Crastolla (IT) - St Cyril And St Methodius University of
Veliko Turnovo (BG) - Epimelitirio Dramas (EL) - Obrnicka Komora Zadarske
Zupanije Udruzenje Obrtnika Zadar (HR) - Partnership for Training and
Consultancy “Cegugyes” (HU) - Tarptautine Zmogaus Geroves Asociacija
(LT) - Zemgales Nvo Centrs (LV) - The Italian Chamber of Commerce and
Trade in Poland (PL) - Afyonkarahisar Elektrikciler Ve Elektronikciler Odasi
(TR) - Urgup Halk Egitim Merkezi Urgup Community Education Center
(TR) - Coventry University Enterprises Ltd (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager - Lavoratori autonomi
Entrepreneurs/managers - Self-employed
SINTESI
Il potenziale rappresentato dall’auto-impiego e dalle micro-imprese in Europa non è ancora completamente sviluppato. La prospettiva di sviluppo del settore è significativa e in linea con gli sforzi
UE verso il raggiungimento di una società della conoscenza. Molti ostacoli rallentano la crescita di
micro imprese e dell’auto-impiego specie in questo clima di recessione e stagnazione economica. Le
opportunità di business correlate alla creazione di impresa e al lavoro autonomo possono però essere
aumentate affrontando alcuni ostacoli specifici. Il progetto affronta questi ostacoli e propone come
una delle soluzioni possibili l’aumento delle opportunità correlate allo sviluppo locale del coworking
in pratiche, concetti e strumenti.
SUMMARY
The business potential of self-employment and micro-enterprises in Europe has not been fully developed yet; nonetheless, their considerable growth potential is in line with European efforts towards
the achievement of a knowledge-based society. In this period of economic crisis, many obstacles are
slowing down the development of micro-businesses and self-employment; some of these specific
obstacles can be overcome and micro-businesses and self-employment opportunities can be increased.
This project aims at facing these problems and suggests that a possible solution could be the development of local co-working, as far as practices, ideas and implementations are concerned.
372
6. New skills for new jobs
“CO-WORKING”
2011-1-IT1-LEO04-01738 2
Studio Legale Guido Crastolla
Via Mario Fani, 170 - 00135 Roma
0039/06 39737063 Partner
Rigas Gruppo d’acquisto Solidale della Provincia di Rimini (IT) - St Cyril
And St Methodius University of Veliko Turnovo (BG) - Epimelitirio Dramas
(EL) - Obrnicka Komora Zadarske Zupanije Udruzenje Obrtnika Zadar (HR)
- Partnership For Training And Consultancy “Cegugyes” (HU) - Tarptautine Zmogaus Geroves Asociacija (LT) - Zemgales Nvo Centrs (LV) - The
Italian Chamber of Commerce and Trade in Poland (PL) - Afyonkarahisar
Elektrikciler Ve Elektronikciler Odasi (TR) - Urgup Halk Egitim Merkezi Urgup
Community Education Center (TR) - Coventry University Enterprises Ltd (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager - Lavoratori autonomi
Entrepreneurs/managers - Self-employed
SINTESI
Il potenziale rappresentato dall’auto-impiego e dalle micro-imprese in Europa non è ancora completamente sviluppato. La prospettiva di sviluppo del settore è significativa e in linea con gli sforzi
UE verso il raggiungimento di una società della conoscenza. Molti ostacoli rallentano la crescita di
micro imprese e dell’auto-impiego specie in questo clima di recessione e stagnazione economica. Le
opportunità di business correlate alla creazione di impresa e al lavoro autonomo possono però essere
aumentate affrontando alcuni ostacoli specifici. Il progetto affronta questi ostacoli e propone come
una delle soluzioni possibili l’aumento delle opportunità correlate allo sviluppo locale del coworking
in pratiche, concetti e strumenti.
SUMMARY
The business potential of self-employment and micro-enterprises in Europe has not been fully developed yet; nonetheless, their considerable growth potential is in line with European efforts towards
the achievement of a knowledge-based society. In this period of economic crisis, many obstacles are
slowing down the development of micro-businesses and self-employment; some of these specific
obstacles can be overcome and micro-businesses and self-employment opportunities can be increased.
This project aims at facing these problems and suggests that a possible solution could be the development of local co-working, as far as practices, ideas and implementations are concerned.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
373
“European New Skills for Public Administration new skills to play an active role in the
economic, social and governance development processes”
2011-1-IT1-LEO04-01777 1
FORSER Formazione e Servizi per la Pubblica Amministrazione
P.zza XX settembre - 33100 Udine
0039/0432 690563 - http://www.forser.it
Partner
FORMEZ (IT) - Unav Association for Training and Research (AT) - University
of Applied Sciences for Public Administration and Legal Affairs In Bavaria
(DE) - IAAP Andalusian Institut of Public Administration (ES) - Institut
Forhom Egis Bdpa (FR) - European Institute of Public Administration (NL)
- Institut of Management and Public Adminsitration (PT) - The University
Of Aveiro (PT)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Settore produttivo
Sector
O - AMMINISTRAZIONE PUBBLICA E DIFESA; AS- O - PUBLIC ADMINISTRATION AND DEFENCE;
SICURAZIONE SOCIALE OBBLIGATORIA
COMPULSORY SOCIAL SECURITY
Destinatari
Target
Funzionari pubblici - Decisori politici- Docenti - Public officers - Policy decision makers- Teachers
Formatori - Tutor
- Trainers - Tutors
SINTESI
Il Partenariato è partito dalla consapevolezza che la condivisione della conoscenza è strategica per
sviluppare la capacità di innovazione utile per assistere la PA nel miglioramento dei propri processi.
Il fine del progetto è stato analizzare e sviluppare adeguate metodologie e strumenti di formazione
per sostenere tale sviluppo, soprattutto a livello locale e regionale attraverso la valorizzazione delle
competenze di manager e decisori politici, al fine di identificare i profili dei decisori politici locali e
dirigenti pubblici comuni a livello europeo, nonché eventuali competenze chiave comuni. Questo
implica la qualificazione dei formatori, la valutazione delle attività formative e l’individuazione di
metodologie più coinvolgenti.
SUMMARY
This partnership started from the awareness that the sharing of knowledge is crucial to develop innovation skills and help public administrations in improving their procedures. The aim of the project
was to analyse and design adequate training methods and tools to support such development, mainly
at local and regional levels, better exploiting the full potential of managers’ and decision makers’ skills,
identifying the common European profiles of local decision makers and public managers, as well as
common key competences. This necessarily involves developing trainers’ qualifications, and analysing
training methods to sort out the most captivating ones.
374
6. New skills for new jobs
“European New Skills for Public Administration new skills to play an active role in the
economic, social and governance development processes”
2011-1-IT1-LEO04-01777 5
FORMEZ
Viale Marx, 15 - 00137 Roma
0039/06 84891 - http://www.formez.it
Partner
FORSER Formazione e Servizi per la Pubblica Amministrazione (IT) - UNAV
Association for Training and Research (AT) - University of Applied Sciences
for Public Administration and Legal Affairs In Bavaria (DE) - IAAP Andalusian
Institut of Public Administration (ES) - Institut Forhom Egis Bdpa (FR) European Institute of Public Administration (NL) - Institut of Management
and Public Adminsitration (PT) - The University of Aveiro (PT)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Settore produttivo
Sector
O - AMMINISTRAZIONE PUBBLICA E DIFESA; AS- O - PUBLIC ADMINISTRATION AND DEFENCE;
SICURAZIONE SOCIALE OBBLIGATORIA
COMPULSORY SOCIAL SECURITY
Destinatari
Target
Funzionari pubblici - Decisori politici- Docenti - Public officers - Policy decision makers- Teachers
Formatori - Tutor
- Trainers - Tutors
SINTESI
Il Partenariato è partito dalla consapevolezza che la condivisione della conoscenza è strategica per
sviluppare la capacità di innovazione utile per assistere la PA nel miglioramento dei propri processi.
Il fine del progetto è stato analizzare e sviluppare adeguate metodologie e strumenti di formazione
per sostenere tale sviluppo, soprattutto a livello locale e regionale attraverso la valorizzazione delle
competenze di manager e decisori politici, al fine di identificare i profili dei decisori politici locali e
dirigenti pubblici comuni a livello europeo, nonché eventuali competenze chiave comuni. Questo
implica la qualificazione dei formatori, la valutazione delle attività formative e l’individuazione di
metodologie più coinvolgenti.
SUMMARY
This partnership started from the awareness that the sharing of knowledge is crucial to develop innovation skills and help public administrations in improving their procedures. The aim of the project
was to analyse and design adequate training methods and tools to support such development, mainly
at local and regional levels, better exploiting the full potential of managers’ and decision makers’ skills,
identifying the common European profiles of local decision makers and public managers, as well as
common key competences. This necessarily involves developing trainers’ qualifications, and analysing
training methods to sort out the most captivating ones.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
375
“Marine Turtle VET Improvement”
2011-1-IT1-LEO04-01792 1
WWF Italia
Via Po, 25/c - 00198 Roma
0039/06 84497272 - http://www.wwf.it/tartarughe
Partner
Submon Conservacion, Estudio y Divulgacion del Medio Marino (ES) Morski Obrazovni Centar Pula (HR) - Dekamer Deniz Kaplumbagalari Arastirma Ve Uygulama Merkezi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Interculturalità
Intercultural dimension
Settore produttivo
Sector
S - ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI
S - OTHER SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Discenti adulti - Docenti - Formatori - Tutor- Adult learners - Teachers - Trainers - Tutors- StuStudenti
dents
SINTESI
L’obiettivo principale del progetto TurtleVet è sviluppare una rete internazionale di lunga durata di
collaborazione tra i paesi del Mediterraneo, al fine di migliorare le tecniche dei veterinari coinvolti nella
cura delle tartarughe marine e nella riabilitazione attraverso laboratori interregionali. La cooperazione
internazionale tra i differenti organismi ha permesso di sviluppare capacità professionali e di migliorare
le conoscenze e competenze per una migliore valutazione delle problematiche mediche connesse alla
riabilitazione delle tartarughe marine, per meglio rispondere alle diverse caratteristiche degli infortuni
di cui le tartarughe marine sono vittime, nonché delle malattie presenti nelle diverse aree geografiche.
SUMMARY
The main goal of the TurtleVet project is to develop an international long-term network for the
cooperation of Mediterranean countries aimed at improving sea turtle care and recovery techniques
among veterinarians, through inter-regional workshops. The international cooperation among the
various stakeholders has led to: improve vocational abilities; develop skills and competences for a
better evaluation of medical problems related to sea turtle recovery, i.e. the different injuries affecting
them and the various diseases occurring in different geographic areas.
376
6. New skills for new jobs
“Euro Job Coach”
2011-1-LT1-LEO04-04863 6
AECA - Associazione Emiliano-Romagnola di Centri Autonomi di Formazione Professionale
Via Bigari, 3 - 40128 Bologna
0039/051 372143 - http://www.aeca.it
Partner
Arvise Cap Emploi (FR) - Finaliser Transmettre Mobiliser (FR) - Sopa (LT) Picos Bv (NL) - Inkluzia (SK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inclusione sociale
Social inclusion
Settore produttivo
Sector
P85.5 - ALTRI SERVIZI DI ISTRUZIONE
P85.5 - OTHER EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Soggetti svantag- Teachers - Trainers - Tutors - Disadvantaged
giati- Giovani
groups- Young people
SINTESI
L’ambizione di questo progetto dal titolo “Euro Job Coach” è quello di impostare e proporre un
programma di formazione adeguato ad una nuova professione, il “Social Job Coach”, colui che promuove l’occupazione per coloro che si trovano in difficoltà, soprattutto a trovare un posto di lavoro
(ad esempio, le persone con disabilità, i cittadini non giovani, le donne, i giovani privi di qualifica,
gli immigrati), che monitora la fase di integrazione professionale, fornendo sostegno individuale
nei luoghi di lavoro. L’obiettivo è aiutare a trovare soluzioni concrete per l’occupazione di persone
appartenenti a categorie svantaggiate in un mercato del lavoro colpito dalla crisi economica o in cui
si stanno verificando cambiamenti socio-culturali.
SUMMARY
The ambition of this project, named “Euro Job Coach”, is to prepare and propose a specific training
programme for the new career profile of “Social Career Coach”, i.e. a professional who promotes
employment for disadvantaged people (e.g. disabled and elderly people, women, non-qualified young
people, immigrants), helps them finding a job and supervises their professional inclusion, providing
individual on-the-job support. The aim of the project is to find concrete solutions to help disadvantaged
people in finding a suitable job in a labour market that is strongly affected by the current economic
crisis and is undergoing important social and cultural changes.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
377
“Introducing standards of the best medical practice for the patients with inherited Alpha-1
Antitrypsin Deficiency in Central Eastern Europe”
2011-1-PL1-LEO04-19715 8
Università degli Studi di Pavia - Dipartimento di Medicina Molecolare
Via Forlanini, 6 - 27100 Pavia
http://www.unipv.it
Partner
Umhat “Dr.Georgi Stranski” Pleven Ead Clinic For Pneumonology And Phthisiatry (BG) - Hannover Medical School (DE) - Vilnius University Faculty Of
Medicine (LT) - Leiden University Medical Center h/o Academisch Ziekenhuis
Leiden (NL) - The National Institute of Tuberculosis and Lung Diseases (PL) Institute of Pneumophtysiology “Marius Nasta” (RO) - Pj Safarik University
Faculty of Medicine (SK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati - Docenti - Formatori - Tutor
Workers - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Principale obiettivo del progetto è stata l’educazione del personale sanitario in ambito respiratorio per
avviare programmi medici e diagnostici per A1ATD nei rispettivi paesi e successivamente disseminarne
la conoscenza a livello locale. Dal momento che il progetto è stato adattato alle esigenze specifiche
dei paesi, per un miglior coordinamento delle procedure è stato diviso in tre stadi: Creazione del
Central Eastern European Network; Training visit in centri con esperienza pregressa per sviluppare
competenze pratiche necessarie per lo screening di A1ATD e la cura dei pazienti; Prima conferenza
del Network creato. Il progetto è stato supportato da organizzazioni non profit locali e nazionali, con
un’attiva promozione su riviste mediche.
SUMMARY
The main objective of this project was to train health operators specialized in lung diseases in the
development of medical and diagnostic programmes for A1ATD in the various countries, and then
locally disseminate the acquired experience. Since the project had to be adjusted to the specific requirements of each country, it was divided into three stages, for a better coordination of the procedures
involved: creation of the Central Eastern European network; training visit in centres with previous
experiences, to develop practical skills in the A1ATD screening and patient care; first conference of the
above network. The project was supported by local and national non-profit organisations, enjoying
widespread promotion on medical journals.
378
6. New skills for new jobs
“Exchange of educational and vocational training for trainees and professionals working in
public space and urban landscape”
2011-1-RO1-LEO04-14806 2
Trainers Association Onlus
Via Vaccaro, 57 - 85100 Potenza
0039/097 158122 Partner
Fundacion Paideia Galiza (ES) - Ukmerges Rajono Savivaldybes Administracija (LT) - Wsinf Wyzsza Szkola Informatyki W Todzi (PL) - T.C. Nevsehir
Valiligi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Tirocinanti - Discenti adulti- Docenti - Forma- Trainees - Adult learners- Teachers - Trainers tori - Tutor
Tutors
SINTESI
Il progetto Formaurbs contribuisce allo scambio delle buone pratiche nel campo dell’educazione al
paesaggio e allo spazio urbano. Gli obiettivi sono: favorire lo scambio di esperienze su tale forma di
educazione, comprese le sfide future; diffondere la consapevolezza della necessità di migliorare lo
spazio urbano e l’ambiente tramite una migliore formazione a tutor, educatori e studenti; definire
le responsabilità degli istruttori sul posto di lavoro per l’orientamento, il tutoring e la valutazione;
sostenere l’apprendimento non formale acquisito sul posto di lavoro; acquisire e utilizzare nozioni
specifiche e termini adeguati alla professione. Il progetto offre inoltre soluzioni educative per l’ambiente in alcuni paesi europei.
SUMMARY
Formaurbs aims to exchange good practice in the field of urban space and landscape learning. Objectives are: to offer an opportunity to exchange experience on urban space and landscape learning and
also to discuss future challenges in VET; contribute to better awakening of the need for improving
urban space and the environment by ensuring a suitable qualification of the trainees, tutors and
trainers; define the responsibility of workplace instructors for guidance, tutoring and evaluation;
help learners of non-formal learning in the context of work-based learning; acquire and use specific
notions and vocational terms of the profession. Formaurbs also offers educational solutions for the
actual environment in certain European countries.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
379
“School for Young Entrepreneurs”
2012-1-BG1-LEO04-06944 3
Istituti di Istruzione Superiore Aldini Valeriani e Sirani
Via Bassanelli, 9/11 - 40129 Bologna
0039/051 4156211 - http://www.iav.it
Partner
Vocational School of Economic Informatics “John Atanasov” (BG) - HanseSchule fur Wirtschaft und Verwaltung (DE) - Zespol Szkol AdministracyjnoEkonomicznych (PL) - Sarkoy Anadolu Teknik Lisesi Mesleki Ve Teknik Egitim
Merkezi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor- Giovani Students - Young people
SINTESI
Il progetto di base ha l’obiettivo di formare la conoscenza e le competenze per avviare un’attività in
proprio; al termine degli studi gli studenti avranno acquisito delle conoscenze generali e competenze
atte all’assunzione di rischi, abilità imprenditoriale.
SUMMARY
This basic project aims at building competences and skills for the start-off of a self-employed business. At the end of the project, the students will be provided with the general knowledge and skills
for risk assumption and entrepreneurship.
380
6. New skills for new jobs
“Developing Training Materials for Teaching Golf Tourism”
2012-1-BG1-LEO04-06945 5
Istituto di Istruzione Superiore Francesco D’Aguirre
Via Baviera,1 - 91018 Salemi (TP)
0039/0924 981344 - http://www.istitutodaguirre.it
Partner
Hohere Lehranstalten fur Tourismus (AT) - Profesionalna Gimnasia Po
Turizm I Hranitelni Tehnologii Vocational High School for Tourism and
Catering (BG) - Fondo Formacion Euskadi (ES) - Maison De La Promotion
Sociale (FR) - Escola Secundaria 3 Eb Dr. Jorge Augusto Correia - Tavira
(PT) - Dyarbakir Otelcilik Ve Turizm Meslek Lisesi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
R - ATTIVITÀ ARTISTICHE, SPORTIVE, DI INTRATTE- R - ARTS, ENTERTAINMENT AND RECREATION
NIMENTO E DIVERTIMENTO
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti
Teachers - Trainers - Tutors - Students
SINTESI
Nella fase preparatoria del progetto i partner hanno individuato una grossa lacuna fra le competenze
sviluppate dal sistema di formazione ed i bisogni del mercato del lavoro nell’industria del golf. I responsabili dei golf club incontrano molte difficoltà per reclutare soggetti con specifiche competenze
di settore. Questa carenza di offerta blocca lo sviluppo del settore e non sostiene l’occupazione in
questo campo professionale. L’obiettivo di chiave del progetto di TGT è di sviluppare i materiali di
addestramento per il settore del golf, fornendo una copertura ragionevole delle competenze necessarie.
SUMMARY
During the first stage of this project, the partners have located a large gap in the competences
developed by the training system, compared to market requirements in the golf industry. Managers
of golf clubs have problems in finding specifically-trained staff; this lack of qualified labour hinders
development and does not support employment in this field. The main goal of the TGT project is to
develop specific training materials for the golf industry, providing adequate skills and abilities.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
381
“Connectivity in Vocational Education and Training”
2012-1-CH1-LEO04-00431 6
Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri
Corso Benedetto Brin, 26 - 10149 Torino
0039/011 2212610 - http://www.casadicarita.org
Partner
Cooperativa Orso Scs (IT) - LFUI Leopold-Franzens-Universitat Innsbruck
Department of Organization and Learning Business and Vocational Education (AT) - IUFFP Istituto Universitario Federale per la Formazione Professionale (CH) - Sic. Federazione Ticinese della Società degli Impiegati
del Commercio (CH) - Technische Universitat Chemnitz (DE) - Technische
Universitat Darmstadt. Arbeitsbereich Technikdidaktik Institut fur Pädagogik
(DE) - Jyvaskylän Yliopisto Koulutuksen Tutkimuslaitos The Finnish Institute
for Educational Research (FI)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti- Giovani Teachers - Trainers - Tutors - Students- Young
people
SINTESI
Il progetto si propone di arrivare a una definizione comune del concetto di connessione tra luoghi
di apprendimento-luoghi di lavoro. I principali intenti sono: mappare e comprendere i diversi modi
di regolare e realizzare la connessione tra scuola e luoghi di lavoro nell’istruzione e formazione
professionale; individuare linee di intervento per promuovere tale connessione; gettare le basi per lo
sviluppo di approcci pedagogici innovativi per promuovere tale connessione. Il carattere eterogeneo
della partnership consente di adottare una prospettiva integrata tra la ricerca pedagogica e le pratiche
formative nelle scuole e nei luoghi di lavoro.
SUMMARY
ConVET aims at developing a common understanding of school-workplace connectivity. Main intents
are: mapping and understanding different ways to regulate and realize school-workplace connectivity in VET; improving the dialogue between VET key actors concerning meaning, challenges and
strategies of school-workplace connectivity; individuating lines of interventions to improve this
connectivity;setting the stage for developing innovative instructional approaches (learning and teaching settings) for connectivity improvement in VET.The heterogeneity of the partnership allows to adopt
an integrated perspective between pedagogical research and VET practices at schools and workplaces.
382
6. New skills for new jobs
“Connectivity in Vocational Education and Training”
2012-1-CH1-LEO04-00431 7
Cooperativa ORSO scs
Via Bobbio, 21/a - 10141 Torino
0039/011 3853400 - http://www.cooperativaorso.it
Partner
Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri (IT) - LFUI Leopold-FranzensUniversitat Innsbruck Department of Organization and Learning Business
and Vocational Education) (AT) - IUFFP Istituto Universitario Federale per
la Formazione Professionale (CH) - Sic. Federazione Ticinese della Società
degli Impiegati del Commercio (CH) -Technische Universitat Chemnitz (DE)
- Technische Universitat Darmstadt. Arbeitsbereich Technikdidaktik Institut
Fur Pädagogik (DE) - Jyvaskylän Yliopisto Koulutuksen Tutkimuslaitos The
Finnish Institute for Educational (FI)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti- Giovani Teachers - Trainers - Tutors - Students- Young
people
SINTESI
Il progetto si propone di arrivare a una definizione comune del concetto di connessione tra luoghi
di apprendimento-luoghi di lavoro. I principali intenti sono: mappare e comprendere i diversi modi
di regolare e realizzare la connessione tra scuola e luoghi di lavoro nell’istruzione e formazione
professionale; individuare linee di intervento per promuovere tale connessione; gettare le basi per lo
sviluppo di approcci pedagogici innovativi per promuovere tale connessione. Il carattere eterogeneo
della partnership consente di adottare una prospettiva integrata tra la ricerca pedagogica e le pratiche
formative nelle scuole e nei luoghi di lavoro.
SUMMARY
ConVET aims at developing a common understanding of school-workplace connectivity. Main intents
are: mapping and understanding different ways to regulate and realize school-workplace connectivity in VET; improving the dialogue between VET key actors concerning meaning, challenges and
strategies of school-workplace connectivity; individuating lines of interventions to improve this
connectivity;setting the stage for developing innovative instructional approaches (learning and teaching settings) for connectivity improvement in VET.The heterogeneity of the partnership allows to adopt
an integrated perspective between pedagogical research and VET practices at schools and workplaces.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
383
“Ecotourism training concept”
2012-1-ES1-LEO04-51542 9
Tenimenti Fanini s.a.s di F. Fanini & c.
Località Giorgi, 52 - 06061 Petrignano del Lago (PG)
0039/075 9528116 - http://www.agriturismofanini.it
Partner
VVKSO Vlaams Verbond Van Het Katholiek Secundair Onderwijs (BE) - Private High School of Tourism and Entrepreneurship “Rayko Tsonchev” (BG)
- Biolea G.Dimitriadis Sia (EL) - Ies Monastil (ES) - Selby College (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Settore produttivo
Sector
I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RI- I - ACCOMMODATION AND FOOD SERVICE ACSTORAZIONE
TIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Istituzioni europee di vari Paesi collaboreranno nell’ambito dell’educazione ambientale e del turismo
sostenibile. Una formazione di qualità in tale settore rappresenta un fattore cruciale di sviluppo
economico e, in tale ottica, le organizzazioni coinvolte collaboreranno con partner locali e regionali
per ottimizzare gli l’impatto atteso attraverso un approccio sostenibile. L’iniziativa mira a realizzare
l’aggiornamento dei percorsi formativi esistenti e l’integrazione degli stessi mentre le unità formative esistenti verranno arricchite da nuovi ambiti formativi. Le attività consentiranno che tali unità
formative siano trasferibili e utilizzabili in altri Paesi europei, per essere potenzialmente validate in
coerenza con il sistema ECVET.
SUMMARY
The project envisage the cooperation of different European institutions on environmental education
and sustainable tourism. Effective education in this field plays a crucial role in economic development and, therefore, the organizations involved in the partnership will cooperate with local and
international partners to maximise the economic impacts through a sustainable approach. As a result
existing training curricula will be updated and integrated in a new or existing training curricula.
Moreover existing training units will be improved and new topics will be added. These training units
will be transferable and applicable in different European countries, in order to enable their validation
in compliance with the ECVET system.
384
6. New skills for new jobs
“Échanges européens sur l’’apprentissage des techniques de construction en pierre sèche,
sur le métier, et sur la qualification du bâtisseur”
2012-1-FR1-LEO04-35578 2
Cooperativa Olivicola di Arnasco
Piazza IV Novembre, 8 - 17032 Arnasco (SV)
0039/0182 761178 - http://www.coopolivicolarnasco.it
Partner
Parco Naturale Delle Alpi Marittime (IT) - Asociacion Andaluza Para El
Fomento y Conservacion de la Piedra Seca (ES) - Artisans Bâtisseurs en
Pierres Sèches (FR) - The Dry Stone Walling Association of Great Britain (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Settore produttivo
Sector
F - COSTRUZIONI
F - CONSTRUCTION
Destinatari
Target
Giovani - Docenti - Formatori - Tutor
Young people - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
I Paesi europei dispongono di un patrimonio importante nella costruzione di muretti con pietra a secco,
un’arte che sta praticamente scomparendo. La partnership vuole sviluppare una rete professionale di
qualità, collegata al paesaggio e al territorio, specifica del settore. La costruzione dei muretti a secco
è un mestiere appassionante e interessante per i giovani. È quindi basilare che imparino a lavorare
bene, con standard qualitativi elevati e rapidità di esecuzione. I corsi preparatori devono essere in
linea col mercato del lavoro e adattati ai vari livelli. Gli istruttori devono essere competenti e deve
esistere un sistema di qualifiche che certifichi le capacità acquisite.
SUMMARY
European countries have an important dry stone heritage, but the related constructive art had nearly
disappeared. The Partnership wants to develop a new professional network of quality, totally linked to
the landscape and the territory: a specificity of the building profession. Dry stone walling is a job of
passion, attractive to young people. It’s imperative that these people learn to work correctly, aiming
for a very high standard and rapidity of execution. Training courses must be linked to the job market,
adapted to different levels of practice; trainers must be competent and there must be a qualification
system that ensures that the skills are obtained.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
385
“Échanges européens sur l’’apprentissage des techniques de construction en pierre sèche,
sur le métier, et sur la qualification du bâtisseur”
2012-1-FR1-LEO04-35578 3
Parco Naturale delle Alpi Marittime
Piazza Regina Elena, 3 - 12010 Valdieri (CN)
0039/0171 978809 - http://www.parcoalpimarittime.it
Partner
Cooperativa Olivicola di Arnasco (IT) - Asociacion Andaluza para el Fomento
y Conservacion de la Piedra Seca (ES) - Artisans Bâtisseurs en Pierres Sèches
(FR) - Dry Stone Walling Association of Great Britain (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Settore produttivo
Sector
F - COSTRUZIONI
F - CONSTRUCTION
Destinatari
Target
Giovani - Docenti - Formatori - Tutor
Young people - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
I Paesi europei dispongono di un patrimonio importante nella costruzione di muretti con pietra a secco,
un’arte che sta praticamente scomparendo. La partnership vuole sviluppare una rete professionale di
qualità, collegata al paesaggio e al territorio, specifica del settore. La costruzione dei muretti a secco
è un mestiere appassionante e interessante per i giovani. È quindi basilare che imparino a lavorare
bene, con standard qualitativi elevati e rapidità di esecuzione. I corsi preparatori devono essere in
linea col mercato del lavoro e adattati ai vari livelli. Gli istruttori devono essere competenti e deve
esistere un sistema di qualifiche che certifichi le capacità acquisite.
SUMMARY
European countries have an important dry stone heritage, but the related constructive art had nearly
disappeared. The Partnership wants to develop a new professional network of quality, totally linked to
the landscape and the territory: a specificity of the building profession. Dry stone walling is a job of
passion, attractive to young people. It’s imperative that these people learn to work correctly, aiming
for a very high standard and rapidity of execution. Training courses must be linked to the job market,
adapted to different levels of practice; trainers must be competent and there must be a qualification
system that ensures that the skills are obtained.
386
6. New skills for new jobs
“Quality for European mobility for Small Businesses and Trainees”
2012-1-GB2-LEO04-08402 7
Istituto Romano per la Formazione Imprenditoriale - Camera di Commercio di Roma
Via de’ Burrò, 147 - 00186 Roma
0039/06 571171 - http://www.irfi.it
Partner
Sol Swiss Occidental Leonardo (CH) - Oneco Consultoria Y Movilidad (ES)
- Cap Ulysse (FR) - Ghd Global Human Development Lda (PT) - Inova Consultancy Ltd (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Mobilità
Mobility
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Tirocinanti - Imprenditori/Manager
Trainees - Entrepreneurs/managers
SINTESI
Il progetto QUEST intende sviluppare, attraverso la condivisione delle migliori conoscenze e pratiche, la
qualità e la mobilità delle diversità nella PMI europea, mettendo a punto una guida per la qualità e la
gestione delle diversità. La guida online garantirà la qualità e l’equità quali punti centrali della mobilità
per ogni impresa, esaminando i problemi che riguardano la diversità per i tirocinanti e per le imprese
ospitanti. Il progetto QUEST dovrà incoraggiare in modo attivo le PMI a ospitare un tirocinante europeo,
sottolineando i vantaggi aziendali e sociali derivanti dal mettere insieme esperienza e apprendistato.
SUMMARY
Sharing best practice and knowledge, QUEST will develop: ‘Quality & Diversity Mobilities in European
MSEs: A Quality and Diversity Management Guide for MSEs’. The e-guide will ensure quality and equality is at the core of mobilities for any MSE and examine issues of diversity in both placement trainees
and host organisations. QUEST will actively encourage MSEs to host a European mobility, highlighting
business and social benefits by bringing together experienced and new host MSEs as learners.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
387
“Passion for Enterprise”
2012-1-GB2-LEO04-08403 4
Istituto di Istruzione Superiore per i servizi di Enogastronomia, Ospitalità Alberghiera e
Turismo A.Panzini
via Capanna, 62/a - 60019 Senigallia (AN)
0039/071 79111 - http://www.panzini-senigallia.it
Partner
Seinajoki Joint Municipal Authority for Education Vocational Education
Centre Sedu (FI) - Roc Asa Hotelschool Amersfoort (NL) - Mamak Kiz
Teknik Ve Meslek Lisesi (TR) - Sussex Downs College (UK) - The Grand
Hotel Eastbourne Ltd (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RI- I - ACCOMMODATION AND FOOD SERVICE ACSTORAZIONE
TIVITIES
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor- Impren- Students - Teachers - Trainers - Tutors- Entrepreditori/Manager
neurs/managers
SINTESI
Il progetto è una partnership che vuole migliorare le abilità e le competenze del personale addetto
alla ristorazione, al catering e all’ospitalità alberghiera, fornendo una formazione professionale ai
futuri professionisti del settore. Tutti i partner coinvolti riconoscono che l’impegno dei datori di lavoro porta alla formazione di migliori professionalità ed esperienze e credono inoltre nell’importanza
di un curriculum professionale ricco di progetti pratici, che ottimizzi le possibilità degli studenti di
dimostrare le loro capacità imprenditoriali. Tali progetti vengono organizzati dagli studenti e portati
avanti dall’inizio alla fine, nelle varie fasi di scelta dell’argomento, della pianificazione, dell’esecuzione
e del finanziamento.
SUMMARY
Passion for Enterprise is a partnership project that seeks to build the skills and competences of Hospitality & Catering staff delivering vocational learning to future professionals of the Hospitality & Catering
sector. All partners engaged recognise that employer engagement leads to improved retention and a
richer curriculum offer. The partners involved believe in the importance of the delivery of a curriculum
with ‘event led - projects’ that maximises opportunities for students to demonstrate enterprise and
entrepreneurial skills. ‘Event led’ projects are projects which are organised by the students from start
to finish (they take responsibility for the theme, planning, execution and budget.)
388
6. New skills for new jobs
“Green Learning Agreement Development”
2012-1-IT1-LEO04-02897 1
Fondazione I.T.S. Istituto Tecnico Superiore Alta Formazione per le Nuove Tecnologie per il
Made in Italy nel comparto Agroalimentare
Via Saffi, 49 - 01100 Viterbo
0039/0761 223574 - http://www.itsagro.it
Partner
Ld Strategy Srl (IT) - REDR Red Española de Desarrollo Rural (ES) - Intermediaire de Commerce et Formation (FR) - Associaca Florestal e Ambiental
ee Vila Pouca ee Aguiar (PT) - Dogal Yasam Dernegi (TR) - Yenisehir Koylere
Hizmet Goturme Birligi (TR) - Walford and North Shropshire College (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
A - AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA
A - AGRICULTURE, FORESTRY AND FISHING
Destinatari
Target
Giovani - Imprenditori/Manager- Docenti - For- Young people - Entrepreneurs/managers- Teamatori - Tutor
chers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto si propone di evidenziare bisogni e difficoltà di giovani imprenditori nelle zone rurali e
mira a sviluppare una nuova metodologia di formazione incentrata sullo sviluppo rurale che sia di
sostegno e di incoraggiamento all’imprenditoria giovanile nel settore, attraverso la condivisione delle
migliori pratiche in materia di formazione professionale di ciascun partner. Il Partenariato riunisce
organismi provenienti da 7 paesi europei che coprono una vasta gamma di attori attivi nel settore
rurale e che comprende imprese, associazioni ONG, formatori scolastici, università, enti pubblici,
decisori e stakeholder direttamente coinvolti nello sviluppo rurale.
SUMMARY
The project aims at pointing out the needs and problems of young agriculture entrepreneurs and
intends to develop new training methods based on rural development that will support and foster
young entrepreneurs’ activities though the sharing of VET good practices in each partner country.
The partnership involves members from 7 European countries, covering a wide range of partners, i.e.
farms and businesses, NGOs, school teachers, universities, public administrations, decision-makers
and other stakeholders directly involved in rural development.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
389
“Green Learning Agreement Development”
2012-1-IT1-LEO04-02897 7
LD Strategy Srl
Via Torindo Zannoni, 1 - 01021 Acquapendente (VT)
0039/0763 734464 - http://www.ldstrategysrl.com
Partner
Fondazione I.T.S. “Istituto Tecnico Superiore Alta Formazione per le Nuove Tecnologie per il Made In Italy nel Comparto Agroalimentare” (IT) Ελληνικο Περιφερειακο Αναπτυξιακο Κεντρο (EL) - REDR Red
Española de Desarrollo Rural (ES) Intermediaire de Commerce et Formation
(FR) - Associaca Florestal E Ambiental de Vila Pouca de Aguiar (PT) Dogal
Yasam Dernegi (TR) - Yenisehir Koylere Hizmet Goturme Birligi (TR) - Walford And North Shropshire College (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
A - AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA
A - AGRICULTURE, FORESTRY AND FISHING
Destinatari
Target
Giovani - Imprenditori/Manager- Docenti - For- Young people - Entrepreneurs/managers- Teamatori - Tutor
chers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto si propone di evidenziare bisogni e difficoltà di giovani imprenditori nelle zone rurali e
mira a sviluppare una nuova metodologia di formazione incentrata sullo sviluppo rurale che sia di
sostegno e di incoraggiamento all’imprenditoria giovanile nel settore, attraverso la condivisione delle
migliori pratiche in materia di formazione professionale di ciascun partner. Il Partenariato riunisce
organismi provenienti da 7 paesi europei che coprono una vasta gamma di attori attivi nel settore
rurale e che comprende imprese, associazioni ONG, formatori scolastici, università, enti pubblici,
decisori e stakeholder direttamente coinvolti nello sviluppo rurale.
SUMMARY
The project aims at pointing out the needs and problems of young agriculture entrepreneurs and
intends to develop new training methods based on rural development that will support and foster
young entrepreneurs’ activities though the sharing of VET good practices in each partner country.
The partnership involves members from 7 European countries, covering a wide range of partners, i.e.
farms and businesses, NGOs, school teachers, universities, public administrations, decision-makers
and other stakeholders directly involved in rural development.
390
6. New skills for new jobs
“Tomorrow Becomes Today - Student-Made Advanced Real Technology”
2012-1-PL1-LEO04-28187 5
Istituto Superiore Statale E. Montale - Nuovo IPC
Via Timavo, 63 - 16132 Genova
0039/010 376131 - http://www.iscsmontalegenova.it
Partner
Scuola di Robotica (IT) - Stredni Prumyslova Skola Karvina (CZ) - Powiatowe
Centrum Ksztalcenia Ustawicznego (PL) - Zespol Szkol Zawodowych W
Wodzislawiu Slaskim (PL) - Arif Molu Anadolu Teknik Ve Endustri Meslek
Lisesi (TR) - Kayseri Teknik Ve Endustri Meslek Lisesi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inserimento lavorativo
Placement
Settore produttivo
Sector
P85.3 - ISTRUZIONE SECONDARIA
P85.3 - SECONDARY EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor
Students - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
La struttura del progetto consiste in diverse linee operative che, rispettivamente, serviranno da base
per diverse attività, i cui obiettivi saranno i seguenti: acquisire la conoscenza reciproca dei progetti
dei partecipanti (studenti, comunità educative) e degli attuali interessi in ambito culturale, sociale,
cooperativo e solidale, scientifico, ambientale e tecnologico; acquisire conoscenze sulla posizione
della gioventù europea in merito ai risultati ottenuti nei vari paesi nei contesti precedenti, nonché
sull’ impegno dei giovani nel raggiungimento di futuri obiettivi negli stessi contesti.
SUMMARY
Project structure consists of several working lines that ,in turn, serve as suitable frameworks for a
number of activities aiming at getting the following goals: - To get mutual acquaintance of project
participants (pupils, educational communities, and present day cultural, social, cooperative and solidary,
scientific, environmental and technological interests). - To get awareness about what the European
young people position is, as far as European achievements in the previously mentioned areas is concerned, and their commitment about getting future achievements in those areas.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
391
“Tomorrow Becomes Today - Student-Made Advanced Real Technology”
2012-1-PL1-LEO04-28187 6
Scuola di Robotica
Studio Martinetto - Via Fieschi, 20/9 - 16121 Genova
0039/010 6475230 - http://www.scuoladirobotica.it
Partner
Istituto Superiore Statale “E.Montale - Nuovo Ipc” (IT) - Stredni Prumyslova Skola, Karvina (CZ) - Powiatowe Centrum Ksztalcenia Ustawicznego
(PL) - Zespol Szkol Zawodowych W Wodzislawiu Slaskim (PL) - Arif Molu
Anadolu Teknik Ve Endustri Meslek Lisesi (TR) - Kayseri Teknik Ve Endustri
Meslek Lisesi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inserimento lavorativo
Placement
Settore produttivo
Sector
P85.3 - ISTRUZIONE SECONDARIA
P85.3 - SECONDARY EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor
Students - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
La struttura del progetto consiste in diverse linee operative che, rispettivamente, serviranno da base
per diverse attività, i cui obiettivi saranno i seguenti: acquisire la conoscenza reciproca dei progetti
dei partecipanti (studenti, comunità educative) e degli attuali interessi in ambito culturale, sociale,
cooperativo e solidale, scientifico, ambientale e tecnologico; acquisire conoscenze sulla posizione
della gioventù europea in merito ai risultati ottenuti nei vari paesi nei contesti precedenti, nonché
sull’ impegno dei giovani nel raggiungimento di futuri obiettivi negli stessi contesti.
SUMMARY
Project structure consists of several working lines that ,in turn, serve as suitable frameworks for a
number of activities aiming at getting the following goals: - To get mutual acquaintance of project
participants (pupils, educational communities, and present day cultural, social, cooperative and solidary,
scientific, environmental and technological interests). - To get awareness about what the European
young people position is, as far as European achievements in the previously mentioned areas is concerned, and their commitment about getting future achievements in those areas.
392
6. New skills for new jobs
“Elaboration of the best practice models of the knowledge transfer from science to practice
in the organic farming sector”
2012-1-PL1-LEO04-28191 3
Università degli Studi della Tuscia
Via S. Maria in Gradi, 4 - 01100 Viterbo
0039/0761 357900 - http://www.unitus.it
Partner
Associazione Biocert (IT) - Association For Sustainable Environmental Solutions Agrolink (BG) -USB University of South Bohemia In Ceske Budejovice
(CZ) - Ekoconnect International Centre for Organic Agriculture of Central
And Eastern Europe E.V. (DE) - Universitat Kassel (DE) - Research Centre of
Organic Farming of Estonian University of Life Sciences (EE) - Universidad
Politecnica de Madrid (ES) - University of Helsinki Ruralia Institute Mikkeli
Unit (FI) - AHOF Association for Hungarian Organic Farming (HU) - Wageningen University (NL) - Bioekspert (PL) - Szkola Glowna Gospodarstwa
Wiejskiego W Warszawie (PL) - Universidade Dos Azores (PT) - Univerza
V Mariboru (SI)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
A - AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA
A - AGRICULTURE, FORESTRY AND FISHING
Destinatari
Target
Occupati - Imprenditori/Manager- Lavoratori Workers - Entrepreneurs/managers- Self-emploautonomi
yed
SINTESI
Il progetto si basa sui risultati del precedente progetto Leonardo da Vinci “LOVEt” ed è formato da
partner con diversi livelli di sviluppo nel settore dell’agricoltura biologica. Gli obiettivi del progetto
sono: analizzare i modelli di buone pratiche (BPM) esistenti nell’ambito della cooperazione tra scienza
e pratica; elaborare le migliori strategie (BS) per lo sviluppo della bio-agricoltura attraverso dibattiti e
tavole rotonde; selezionare tali pratiche e strategie; elaborare strategie per Gruppi di Azione Locali che
collaborino con le autorità. I principali risultati saranno: migliori modelli per il trasferimento di know-how
nel settore della bio-agricoltura; migliori strategie e raccomandazioni per i GAL interessati al settore.
SUMMARY
Partnership is based on the findings from the previous Leonardo da Vinci project “LOVEt” and it’s made
up of partners with a different level of advancement in organic farming. Aims of the project are:
analysis of best practice models (BPM) of the science-practice cooperation already existing; elaboration of the best strategies (BS) of the organic sector development via round table debates; selection
of BPM and BS; elaboration of the strategies for Local Action Groups proposed for implementation
in the cooperation with the authorities. Main expected results: best models of knowledge transfer
from science to practice in organic sector; recommended best strategies for Local Action Groups
interested in organic sector.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
393
“Elaboration of the best practice models of the knowledge transfer from science to practice
in the organic farming sector”
2012-1-PL1-LEO04-28191 4
Associazione Biocert
Via Tasso, 169 - 80127 Napoli
0039/081 7613830 - http://www.biocert.it
Partner
Università degli Studi della Tuscia (IT) - Association for Sustainable Environmental Solutions Agrolink (BG) - USB University of South Bohemia In Ceské Budejovice (CZ) Ekoconnect International Centre For Organic Agriculture Of Central
And Eastern Europe E.V. (DE) - Universitat Kassel (DE) - Research Centre of
Organic Farming of Estonian University of Life Sciences (EE) - Universidad
Politecnica De Madrid (ES) - University Of Helsinki Ruralia Institute Mikkeli Unit
(FI) - AHOF Association for Hungarian Organic Farming (HU) - Wageningen
University (NL) - Bioekspert (PL) - Szkola Glowna Gospodarstwa Wiejskiego
W Warszawie (PL) - Universidade dos Azores (PT) - Univerza V Mariboru (SI)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
A - AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA
A - AGRICULTURE, FORESTRY AND FISHING
Destinatari
Target
Occupati - Imprenditori/Manager- Lavoratori Workers - Entrepreneurs/managers- Self-emploautonomi
yed
SINTESI
Il progetto si basa sui risultati del precedente progetto Leonardo da Vinci “LOVEt” ed è formato da
partner con diversi livelli di sviluppo nel settore dell’agricoltura biologica. Gli obiettivi del progetto
sono: analizzare i modelli di buone pratiche (BPM) esistenti nell’ambito della cooperazione tra scienza
e pratica; elaborare le migliori strategie (BS) per lo sviluppo della bio-agricoltura attraverso dibattiti e
tavole rotonde; selezionare tali pratiche e strategie; elaborare strategie per Gruppi di Azione Locali che
collaborino con le autorità. I principali risultati saranno: migliori modelli per il trasferimento di know-how
nel settore della bio-agricoltura; migliori strategie e raccomandazioni per i GAL interessati al settore.
SUMMARY
Partnership is based on the findings from the previous Leonardo da Vinci project “LOVEt” and it’s made
up of partners with a different level of advancement in organic farming. Aims of the project are:
analysis of best practice models (BPM) of the science-practice cooperation already existing; elaboration of the best strategies (BS) of the organic sector development via round table debates; selection
of BPM and BS; elaboration of the strategies for Local Action Groups proposed for implementation
in the cooperation with the authorities. Main expected results: best models of knowledge transfer
from science to practice in organic sector; recommended best strategies for Local Action Groups
interested in organic sector.
394
6. New skills for new jobs
“Promoting Entrepreneurship”
2012-1-TR1-LEO04-35469 3
Studiodomino Srl
Via del Gallitello 221 - 85100 Potenza
0039/0971 445096 Partner
Youth in Science and Business Foundation (EE) - Association M3 M-Cubeassociation M3 M-Cube (FR) - Association of Womens Durnesti (RO) - Kaman
Technical and Industrial Vocational High School (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Tirocinanti- Docenti - Formatori - Tutor Students - Trainees- Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
I tradizionali sistemi educativi e formativi europei non hanno quasi mai sostenuto l’imprenditorialità e
il lavoro autonomo. Poiché le propensioni e il talento si rivelano in giovane età, i sistemi educativi dovrebbero contribuire maggiormente allo sviluppo delle capacità imprenditoriali e alla relativa mentalità.
Il progetto vuole essere uno strumento di supporto per incoraggiare l’imprenditorialità nelle giovani
generazioni; esso si propone di motivare gli studenti verso atteggiamenti imprenditoriali creativi, positivi e innovativi. Le attività del progetto mostreranno loro l’importanza dell’apprendimento sul posto
di lavoro, aiutandoli a sviluppare uno spirito d’impresa e, allo stesso tempo, il senso di responsabilità.
SUMMARY
Traditional education and training systems in Europe have not been supportive of entrepreneurship
and self-employment. As attitudes take shape at an early age, education systems should contribute
more to the development of entrepreneurial skills and mindsets. The project is intended as a support
tool for fostering entrepreneurship within the younger generation; it aims to motivate pupils to
develop creative, positive and innovative attitudes towards entrepreneurship. Project activities will
demonstrate to them the relevance of education in the workplace and help them to develop both an
enterprising spirit and a sense of personal responsibility.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
395
“Discover a New Working Field”
2012-1-TR1-LEO04-35470 6
Nucleo Ambientale a Cavallo
Via Mulino da Capo snc - Frazione di Colleranesco - 64021 Giulianova (TE)
0039/328 8266022 Partner
Grupo Echevarria & Tecnomedia Sl (ES) - Centrul de Training European
(RO) - International Investment Group Sp Zoo (PL) - Eu-Ro-In Association
(RO) - Universitatea Din Pitesti (RO) - Eskisehir Elektrikciler Odasi (TR) - Gazi
Universitesi, Gazi Meslek Yuksek Okulu (TR) - Walsall College (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualifica- Transparency of competencies and qualifications
zioni
Settore produttivo
Sector
ALTRO
OTHER
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Orientatori
Teachers - Trainers - Tutors - Guidance counsellors
SINTESI
La partnership si è focalizzata sulla collaborazione tra gli istituti di IFP e il mondo del lavoro in Europa,
coinvolgendo partner da entrambi i contesti. Il progetto si rivolge a insegnanti, educatori, formatori
e tutor che operano nel settore energetico e in professioni analoghe, presso scuole e istituti professionali, con l’obiettivo di sviluppare le professioni legate alle energie rinnovabili, all’orientamento
professionale ed al counselling in tali settori, nonché l’aggiornamento dei programmi di Istruzione e
Formazione Professionale adattandoli alle competenze richieste dal mercato del lavoro e sostenendo
l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili.
SUMMARY
The Partnership focuses on the cooperation between VET institutions and the world of work at European
level involving partners from both sides. The project addresses teachers, trainers and tutors active in
the field of energy and in similar areas in schools and vocational education Institutes. The main project
goal is to promote the development of job profiles related to renewable energies, career guidance and
counselling. Moreover the initiative aims at updating the VET curricula in these sectors, in order to
meet the skills needs of the labour market while encouraging the use of renewable energy sources.
396
6. New skills for new jobs
“Euro-Flora reinforces European Labor Market”
2012-1-TR1-LEO04-35778 5
Acli Campi Flegrei - Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani
Corso Garibaldi 24 - 80070 Monte di Procida (NA)
0039/081 8043032 - http://www.aclicampiflegrei.it
Partner
Shipcon Limassol Ltd (CY) - Mittetulundusuhing Eurika (EE) - Instituto de
Educacion Secundaria Federico Garcia Lorca (ES) - Stowarzyszenie Vesuvio
(PL) - Competir Formaca e Servicos, S.A. (PT) - Esvet Sabri Aytasman Kiz
Teknik Ve Meslek Lisesi (TR) - Ida Peyzaj Floriculture, Chemistry, Mining,
Construction, Import and Export Trade Corp. (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Tirocinanti- Inoccupati
Students - Trainees- Jobless people
SINTESI
Il progetto si concentra sulla formazione professionale nel campo della decorazione floreale, intesa
come l’arte di creare composizioni floreali decorative e progettare spazi verdi utilizzando piante
ornamentali. L’iniziativa intende fornire agli apprendisti gli stili, le tecniche, le tendenze tradizionali
e moderne della composizione e della decorazione floreale per diverse occasioni, quali la decorazione
di hotel, di ristoranti e di abitazioni, nonché elementi di progettazione del verde. Verrà creata una
rete tra i partecipanti, inclusi rappresentanti del mondo del lavoro, quale piattaforma per lo scambio
di informazioni ed esperienze tra gli addetti del settore florovivaistico, nell’ottica di creazione di
opportunità di lavoro.
SUMMARY
The project focuses on vocational training in the creation of floral decorations and landscape design
through ornamental plants. The partnership aim at providing learners with the styles and techniques
concerning both traditional and modern trends of design floral compositions and arrangements for
different occasions, as well flower decorations for hotels rooms, restaurants, homes and elements of
landscape floral architecture. A network between project participants, including partner of the world
of work, will be established as an international platform for the exchange information and experiences
among professionals of the sector in order to create new employment opportunities in this field.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
397
“Open the door for your future through language learning”
2012-1-TR1-LEO04-35783 11
Associazione GI.A.S.T.
Piazza Vittorio Veneto, 43 - 73029 Vernole (LE)
0039/347 5613211 Partner
Istituto d’istruzione Superiore “Ferraris-Brunelleschi” (IT) - Evrocentar Obuchenie I Partnyorstvo 21 Vek” Eood (BG) - Core Sp Zoo (PL) - Asociatia Pentru
Turism Bucovina (RO) - S.C Training Cons 2005 S.R.L (RO) - Afyonkarahisar
Zabita Hizmetlerini Destekleme Dernegi (TR) - Gazi Universitesi, Ataturk
Meslek Yüksek Okulu (TR) - Coleg Llandrillo Cymru (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Imprenditori/Manager- Lavoratori Students - Entrepreneurs/managers- Self-emautonomi
ployed
SINTESI
Finalità del progetto: mettere a punto metodi innovativi per studenti e datori di lavoro volti a migliorare l’ apprendimento delle lingue per l’orientamento professionale (VOLL); accrescere la motivazione
verso tale apprendimento nel settore delle imprese; insegnare l’uso dell’e-learning nel VOLL; educare
e formare gli insegnanti di lingue nel VOLL; organizzare corsi pilota e laboratori per condividere le
buone pratiche in questo campo.
SUMMARY
The aims of this project are: to develop innovative methods for the students and employers to improve
their vocationally oriented language skill; to increase the motivation of business sector and students
to learn vocationally oriented language; to teach how to use e-learning materials of vocationally
oriented language learning (VOLL); to educate and train the language teachers in the field of vocationally oriented language learning (VOLL): to organize pilot educations and workshops in order to
share the good practices in VOLL.
398
6. New skills for new jobs
“Open the door for your future through language learning”
2012-1-TR1-LEO04-35783 3
Istituto d’Istruzione Superiore Ferraris - Brunelleschi
Via R. Sanzio, 187 - 50053 Empoli (FI)
0039/0571 81041 - http://www.iisferraris.it
Partner
Associazione Gi.A.S.T. (IT) - Evrocentar Obuchenie I Partnyorstvo 21 Vek”
Eood (BG) - Core Sp Zoo (PL) - Asociatia Pentru Turism Bucovina (RO) S.C Training Cons 2005 S.R.L (RO) - Afyonkarahisar Zabita Hizmetlerini
Destekleme Dernegi (TR) - Gazi Universitesi Ataturk Meslek Yüksek Okulu
(TR) - Coleg Llandrillo Cymru (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Imprenditori/Manager- Lavoratori Students - Entrepreneurs/managers- Self-emautonomi
ployed
SINTESI
Finalità del progetto: mettere a punto metodi innovativi per studenti e datori di lavoro volti a migliorare l’ apprendimento delle lingue per l’orientamento professionale (VOLL); accrescere la motivazione
verso tale apprendimento nel settore delle imprese; insegnare l’uso dell’e-learning nel VOLL; educare
e formare gli insegnanti di lingue nel VOLL; organizzare corsi pilota e laboratori per condividere le
buone pratiche in questo campo.
SUMMARY
The aims of this project are: to develop innovative methods for the students and employers to improve
their vocationally oriented language skill; to increase the motivation of business sector and students
to learn vocationally oriented language; to teach how to use e-learning materials of vocationally
oriented language learning (VOLL); to educate and train the language teachers in the field of vocationally oriented language learning (VOLL); to organize pilot educations and workshops in order to
share the good practices in VOLL.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
399
“Guiding the patients’ relatives with the help of illness management handbook including
the 50 most common illnesses”
2012-1-TR1-LEO04-35797 5
Fondazione Ospedali Riuniti Ancona Onlus
Via Conca, 71 - 60126 Ancona
0039/071 596 52 37 - http://www.fondazioneospedaliriuniti.it/
Partner
Katholieke Hogeschool Sint Lieven Catholic University College Ghent (BE)
- Masaryk University (CZ) - Academy of Science and Ecucation E.V. Dialog
in Bildung (DE) - University of Vaasa Industrial Management Unit (FI) Technical University of Kosice (SK) - Dr.Sami Ulus Maternity and Pediatrics
Training and Research Hospital (TR) - Health Academy Association (TR)
- Schemeta Ltd (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Genitori-Famiglie - Soggetti svantaggiati
Parents-families - Disadvantaged groups
SINTESI
L’obiettivo principale del progetto è quello di svolgere uno studio innovativo, creativo e multidisciplinare a livello europeo, per aiutare i parenti dei pazienti a gestire le 50 malattie più diffuse. Sono
previsti laboratori, sondaggi e studi online che porteranno alla definizione di tali malattie, nonché alla
stesura di una sorta di ‘guida alla gestione delle malattie’ a uso dei familiari e dei parenti dei pazienti.
SUMMARY
Main objective of the project is carrying out an innovative & creative study with a European multidisciplinary approach. The partners will implement workshops, online surveys/studies and, after defining
the 50 most common illnesses by the project partners, prepare an ‘illness management guidebook’
for the patients’ relatives.
400
6. New skills for new jobs
“New Job opportunities for unemployed people in rural areas in thematic trails like culture,
greenways and nutrition/food”
2013-1-DE2-LEO04-16051 6
Comune di Monastero Bormida
Piazza Castello,1 - 14058 Monastero Bormida (AT)
0039/0144 88012 - http://www.comunemonastero.at.it
Partner
Asociación Para El Estudio y Promocion del Bienestar Social (ES) - Inibia
Ewiv Institut fur Internationale Bildungs und Arbeitsmarktprojekte (DE) Pecs-Mecseki Borut Kozhasznu Egyesulet (HU) - Utenos Verslo Informacijos
Centras (LT) - Co-Operative and Social Enterprise Support Ltd (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
R91 - ATTIVITÀ DI BIBLIOTECHE, ARCHIVI, MUSEI R91 - LIBRARIES, ARCHIVES, MUSEUMS AND
ED ALTRE ATTIVITÀ CULTURALI
OTHER CULTURAL ACTIVITIES
Destinatari
Target
Imprenditori/Manager - Discenti adulti
Entrepreneurs/managers - Adult learners
SINTESI
Il progetto NewTrailJob si occupa dei cosiddetti percorsi culturali/enogastronomici/verdi, attraverso
i quali vengono protette le identità culturali, naturali e gastronomiche dei luoghi. Questi percorsi
rappresentano un’enorme opportunità per gli imprenditori agricoli, oltre a creare nuovi posti di lavoro.
NewTrailJob favorisce la formazione professionale, lo sviluppo economico e l’impiego nelle zone a
economia rurale in Europa, fornendo al contempo nuove risposte ai cambiamenti demografici e alla
crisi economica.
SUMMARY
The NewTrailJob is dealing with so called cult-, food- or greentrails. Through these trails the cultural
identity, the nature or traditional kitchen can be protected. They are offering a huge opportunity for
rural entrepreneurs and new jobs. NewTrailJobs increases vocational training, economical development
and employment in rural areas and offers new answers for the demographic changes and economic
crisis in Europe.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
401
“Growing agricultural biodiversity: knowledge and practice in Europe”
2013-1-ES1-LEO04-71009 4
Rete Semi Rurali
Via di Casignano, 25 - 50018 Scandicci (FI)
0039/328 33876663 - http://www.semirurali.net
Partner
Arche Noah Gesellschaft fur die Erhaltung der Kulturpflanzenvielfalt und
Ihre Entwicklung (AT) - Enallaktiki Koinotita Peliti (EL) - Red Andaluza de
Semillas “Cultivando Biodiversidad” (ES) - Red de Semillas “Resembrando e Intercambiando” (ES) - Reseau Semences Paysannes (FR) - Essrg Kft
(HU) - HDRA Henry Doubleday Research Association Garden Organic (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
A - AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA
A - AGRICULTURE, FORESTRY AND FISHING
Destinatari
Target
Occupati - Lavoratori autonomi
Workers - Self-employed
SINTESI
Lo sviluppo di pratiche agricole fondate sulle colture biologiche ed eco-compatibili, la diffusione di
filiere di qualità basate su sistemi di trasformazione tradizionale e del modello di filiera corta richiedono
nuove competenze nel campo della produzione di sementi e di varietà. Le aziende artigiane produttrici
di sementi e le associazioni di agricoltori si occupano di valorizzare la produzione di sementi biologiche
e biodinamiche e le tecniche di selezione in azienda. L’obiettivo del progetto è quello di condividere a
livello europeo i programmi esistenti, gli schemi formativi, le risorse tecniche e le innovazioni tecnologiche, sociali ed economiche nella gestione e valorizzazione della biodiversità agricola.
SUMMARY
The development of organic and environmentally friendly farming systems and quality production
chains based on traditional ways of food processing and short supply chains require new skills on
seeds production and varieties, adapted to these approaches. Artisan seed companies and farmers’
associations are engaged in the valorisation of organic and biodynamic seeds production and selection
techniques in farms. The purpose of the partnership project is to share, at European level, existing
programmes, training schemes, technical resources on management and valorisation of agricultural
biodiversity as well as technological and socio-economic innovations.
402
6. New skills for new jobs
“Dinner made by you!”
2013-1-FI1-LEO04-12835 3
Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione G. Pastore
Corso Valesia, 111 - 13045 Gattinara (VC)
0039/016 3826552 - http://www.ipssar-gpastore.it
Partner
Tiroler Fachberufsschule fur Tourimus Absam (AT) - Katisten Kartano Katinen Manor (FI) - Koulutuskuntayhtyma Tavastia, Ammattiopisto Tavastia
(FI) - Lycee Albert Camus (FR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Interculturalità
Intercultural dimension
Settore produttivo
Sector
I56 - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE
I56 - FOOD AND BEVERAGE SERVICE ACTIVITIES
Destinatari
Target
Studenti - Tirocinanti- Docenti - Formatori - Tutor Students - Trainees- Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
L’obiettivo del progetto è una forma di collaborazione per apprendere le nuove tendenze nel campo
della ristorazione europea, attraverso viaggi di studio per insegnanti ed esperti, uniti a stage e tirocini.
Il risultato sarà il seminario sulla cucina creativa ‘Dinner made by you!’ in Finlandia. La registrazione
dell’evento sarà materiale formativo da utilizzare nell’ambito della ristorazione. L’obiettivo è la creazione di un curriculum basato sulle tecniche di ristorazione e ospitalità; il progetto prevede da 1 a 3
settimane di apprendistato presso strutture alberghiere, nelle quali gli studenti impareranno le varie
tecniche e i servizi della ristorazione.
SUMMARY
The project´s goal is to work together to learn about new trends in the restaurant field from a
European perspective through study trips for teachers and experts in conjunction with on-the-job
learning placements. The outcome is Dinner made by you! individual fun dining-seminar in Finland,
the proceedings of which will be in electronic form to be modified into training material and can
be used in hospitality training. The context is developing hospitality training curricula. The project
consist of 1-3 week placements in hospitality companies where the trainees learn about individual
restaurant services.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
403
“Jobs for Youth, Skills for Companies”
2013-1-FR1-LEO04-49614 4
Centro di Formazione ed Orientamento Professionale “Don Tonino Bello”
Via Bruno Buozzi, 3 a/b - 76123 Andria (BT)
0039/0883 59 85 21 - http://www.centrodiformazione.it
Partner
Vocational Training Centre At “London College Dublin” Ltd (BG) -Kaufmannische Berufsbildende Schulen Nordhorn (DE) - ΕΠΑΛ Επαγγελματικό
Λύκειο Σητείας (EL) - Ies Xabier Zubiri Manteo Bhi (ES) - Issec Pigier
(FR) - Escola Secundaria Rafael Bordalo Pinheiro (PT)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P85 - EDUCATION
Destinatari
Target
Studenti - Tirocinanti- Docenti - Formatori - Tutor Students - Trainees- Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Finalità del progetto è la creazione di un’impresa divisa in comparti. Ogni paese dirigerà un comparto
nel quale ha esperienza. Il comparto aziendale e il prodotto gestiti terranno conto della sostenibilità,
attraverso il supporto ad aziende locali sostenibili e lo sviluppo delle responsabilità sociali. Questi
comparti saranno gestiti da studenti, che prenderanno le decisioni e i provvedimenti necessari per
farli funzionare. I comparti saranno: gestione, produzione, risorse umane, marketing e comunicazione,
tecnologie informatiche, vendite, amministrazione, comitato d’impresa. La comunicazione fra i vari
comparti formerà la base delle competenze da condividere e il successo dell’impresa sarà l’obiettivo
comune del lavoro di squadra.
SUMMARY
The project aims to the creation of a company divided into departments. Each country leads a departmental area in which they have the expertise. The product and company itself take into account
sustainability, promoting local sustainable companies and developing social responsibilities in the
project management. Students lead these departments, make the decisions and take the actions necessary to run them. The departments will be management, manufacturing, human resources, marketing
and communication, ICT, sales, finance, works council. The interdepartmental communication is the
basis of the skill share and the success of the company is the result of the teamwork.
404
6. New skills for new jobs
“Tools for Intercultural Education of nurses in Europe”
2013-1-GB2-LEO04-11043 5
Azienda Ospedaliera Universitaria Senese
Strada delle Scotte, 14 - 53100 Siena
0039/0577 585519 - http://www.ao-siena.toscana.it/
Partner
Volkssolidaritat Gera (DE) - Roc Albeda College (NL) - Asociatia Edunet
(RO) - T.C Saglik Bakanligi Marmara Universitesi Pendik Egitim Ve Arastirma
Hastanesi (TR) - Mdx (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE
Q - HUMAN HEALTH AND SOCIAL WORK ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati - Docenti - Formatori - Tutor
Workers - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto è finalizzato a migliorare le capacità del personale infermieristico e degli operatori sanitari nel dedicare cure culturalmente competenti ai pazienti, incrementando la loro partecipazione al
mercato del lavoro europeo. Esso intende applicare il modello europeo PPT/IENE per la formazione
interculturale del personale infermieristico, creato e sviluppato da partner di cinque paesi europei in
due precedenti progetti Leonardo da Vinci. La partnership creerà una nuova metodologia valutativa
per misurare la conoscenza, da parte del personale infermieristico, dell’importanza dei diversi valori
culturali/religiosi, nonché la loro comprensione delle disuguaglianze sanitarie e del loro impatto sulla
popolazione di culture diverse.
SUMMARY
The project aims to increase the skills of nurses and health care professionals for providing culturally competent and compassionate care to patients and facilitate their effective participation in the
European labour market. It aims to develops tools which enable the implementation of the European
PPT/IENE Model for intercultural education of nurses, created and developed by partners from five
European countries in two previous Leonardo projects. The Partnership will also create innovative
assessment methodology and tools aiming to measure the nurses’ awareness of the importance of
cultural and religious values and their understanding of health inequalities as well as their impact
on culturally diverse population groups.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
405
“The evolving role of the Job broker across the EU”
2013-1-GB2-LEO04-11132 4
ENFAP - Ente Nazionale Formazione e Aggiornamento Professionale - Comitato Regionale
Toscano
Via Corcos, 15 - 50142 Firenze
0039/055 7327600 - http://www.enfap-toscana.org
Partner
ABIF Analysis Consulting and Interdisciplinary Research (AT) - Anaplasis
Business Consultants Ltd (CY) - Asociación Documenta Instituto Europeo
de Estudios para la Formación y el Desarrollo (ES) - VMST Vinnumalastofnun
(IS) - Rinova Limited (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualifica- Transparency of competencies and qualifications
zioni
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Giovani - Soggetti svantaggiati- Docenti - For- Young people - Disadvantaged groups- Teachers
matori - Tutor
- Trainers - Tutors
SINTESI
Il partenariato intende esplorare la dimensione dell’ IFP della figura professionale del JOB BROKER,
collegata ai professionisti della formazione dell’occupazione che svolgono un ruolo di supporto per i
giovani e per le persone con svantaggi multipli che cercano lavoro. Il progetto intende delineare un
profilo di competenze per tale figura professionale collegato al quadro formativo nazionale (NQF), al
quadro formativo europeo (EQF) e ai corrispondenti quadri dei paesi partner. Questi ultimi identificheranno i profili esistenti, le competenze e le esigenze formative richieste dal JOB BROKER; svilupperanno
inoltre una guida all’orientamento per la professione di JOB BROKER e alla sua crescita professionale.
SUMMARY
The Partnership will explore the VET dimension of the occupational figure of the JOB BROKER, related
to those VET and employability professionals who have an occupational role concerning support of
unemployed young people and job-seekers with multiple disadvantages to find employment. The
project will explore an outline competency framework for the JOB BROKER with direct links to NQF
and systems of the partner countries and EQF. The partners will identify existing profiles, competences
and training needs required by the JOB BROKER; they will also develop guidance tool to support the
JOB BROKERS’ continuing professional development needs.
406
6. New skills for new jobs
“Near Zero Energy Efficient Buildings”
2013-1-GR1-LEO04-15233 6
TBZ Centro di Fisica Edile Srl
Via Maso della Pieve, 60/a - 39100 Bolzano
0039/0471 25170 - http://www.tbz.bz
Partner
Istituto Tecnico Statale “Enrico Fermi” (IT) - M. Petinos Constructions &
Developers Ltd (CY) - 1st Sek Kilkis (EL) - Asociacion Rural De Desarrollo Y
Cooperation Europea Culturae (ES) - College of Nyiregyhaza Eu Business
and Communication Secondary School (HU) - Colegiul Tehnic (RO)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
F - COSTRUZIONI
F - CONSTRUCTION
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor
Students - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Obiettivo del progetto è la diffusione delle conoscenze e delle competenze in materia di energia verde,
di materiali sostenibili e di progettazione e costruzione eco-compatibile all’interno delle scuole di
IFP e del mondo del lavoro. La partnership intende migliorare l’efficienza energetica e promuovere
le energie alternative, non solo nella produzione di elettricità, ma anche nella costruzione di edifici.
Ciò può rappresentare una soluzione contro l’inquinamento e il riscaldamento globale, promuovendo
un’architettura e un’ingegneria sostenibili. I gruppi target di questo progetto sono studenti, insegnanti
e professionisti del settore.
SUMMARY
The main aim of this project is to promote knowledge and skills on Green energy systems, Green
materials and Green Building design among VET schools and the “World of Work”. The Partnership
need to improve energy efficiency and promote alternative energy systems not only in producing
electricity but also in the construction of buildings. This can be a solution to the pollution and global
warming, providing sustainable development in the field of construction and civil engineering. The
target groups of this project are students, teachers and practicioners in the field.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
407
“Near Zero Energy Efficient Buildings”
2013-1-GR1-LEO04-15233 7
Istituto Tecnico Statale Enrico Fermi
Via Como, 435 - 97019 Vittoria (RG)
0039/093 2984360 - http://www.itcgvittoria.it
Partner
TBZ Centro di Fisica Edile Srl (IT) - M. Petinos Constructions & Developers
Ltd (CY) - 1st Sek Kilkis (EL) - Asociacion Rural de Desarrollo y Cooperation
Europea Culturae (ES) - College of Nyiregyhaza eu Business and Communication Secondary School (HU) - Colegiul Tehnic (RO)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
F - COSTRUZIONI
F - CONSTRUCTION
Destinatari
Target
Studenti - Docenti - Formatori - Tutor
Students - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Obiettivo principale del progetto è la promozione delle competenze in materia di energie rinnovabili, materiali sostenibili e progettazione eco-compatibile all’interno dei percorsi di Istruzione e
Formazione e del mondo del lavoro. In coerenza con la strategia Europa 2020, la partnership intende
migliorare l’efficienza energetica e promuovere le energie alternative, nella produzione di elettricità
e nell’edilizia. Le fonti energetiche rinnovabili, i materiali eco-compatibili e la progettazione sostenibile rappresentano, difatti, elementi chiave per ridurre l’impatto ambientale dell’edilizia. Inoltre la
promozione di un’architettura e di un’ingegneria sostenibili può contribuire a ridurre l’inquinamento
e il riscaldamento globale.
SUMMARY
The main project goal is represented by the promotion of knowledge and competences in the field of
green energy systems, green materials and green building design among Vocational Education and
Training schools and the world of work. Consistently with the Europe 2020 strategy, the Partnership
aims at contributing to the improvement of energy efficiency and of green energy systems, in relation
to both electricity supply and building construction. As a matter of fact renewable energy systems,
green materials and smart building design represent essential elements to reduce buildings’ environmental impact. Moreover the promotion of sustainable architecture and engineering may contribute
to reduce pollution and tackle global warming.
408
6. New skills for new jobs
“Green Chemistry Around Europe”
2013-1-HU1-LEO04-10213 6
Istituto Tecnico Industriale Statale “Pininfarina”
Via Ponchielli, 16 - 10024 Moncalieri (TO)
0039/011 6058311 - http://www.itispininfarina.it
Partner
Hohere Technische Bundeslehranstalt Wels (AT) - Profesionalna Gimnaziya
po Veterinarna Medicina “Ivan P. Pavlov” (BG) - Petrik Lajos Bilingual Vocational School of Chemistry, Environmental Protection and Information
Technology (HU) - Colegiul Tehnic “ Ana Aslan” (RO) - S.C.Farmec S.A. (RO)
- Yalova Merkez Teknik Ve Endustri Meslek Lisesi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
C20 - FABBRICAZIONE DI PRODOTTI CHIMICI
C20 - MANUFACTURE OF CHEMICALS AND CHEMICAL PRODUCTS
Destinatari
Target
Studenti - Imprenditori/Manager
Students - Entrepreneurs/managers
SINTESI
Il progetto vuole stabilire un sistema di classificazione per valutare la dinamica delle imprese che
seguono i principi della chimica verde o sostenibile nonché definire un curriculum da utilizzarsi quale
materiale formativo. Ogni partner effettuerà una ricerca in un sottocampo della chimica seguendo
standard specifici e la certificazione Ecolabel UE per poi individuare se e come le imprese definiscono
la chimica verde. Inoltre si prevede di verificare se le imprese dispongono di un sistema di classificazione e se la chimica verde è prevista nei curricula dei vari Paesi coinvolti. Tutto il materiale relativo
a curricula e sistemi di classificazione verrà raccolto, selezionato, organizzato e condiviso.
SUMMARY
The project aims at establishing a classification system to assess and analyse enterprises that follow
the principles of green or sustainable chemistry and at creating a curriculum to be used as a teaching
material. Each partner will carry out research in a subfield of chemistry following specific standards and
using Eco label certificates to verify how companies define green chemistry, if a classification system is
alredy in place in enterprises and if green chemistry is already part of national curricula. The collected
materials concerning the curricula and classification systems will be selected, organized and shared.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
409
“Up Skilling cultural managers: matching skills needs by improving vocational training”
2013-1-IT1-LEO04-04128 1
Melting Pro. Laboratorio per la Cultura
Via Macedonia, 51 - 00179 Roma
0039/339 5262969 - http://www.meltingpro.org
Partner
Fondazione Pastificio Cerere (IT) - Danish Centre for Arts and Interculture
(DK) - FIBICC Fundacion Iberoamericana de las Industrias Culturales y Creativas (ES) - Anthropolis Antropologiai Kozhasznu Egyesulet (HU) - Creative
& Cultural Skills (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Settore produttivo
Sector
R91 - ATTIVITÀ DI BIBLIOTECHE, ARCHIVI, MUSEI R91 - LIBRARIES, ARCHIVES, MUSEUMS AND
ED ALTRE ATTIVITÀ CULTURALI
OTHER CULTURAL ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Occupati- Lavoratori Teachers - Trainers - Tutors - Workers- Selfautonomi
employed
SINTESI
Il progetto intende innalzare le competenze di manager e quadri intermedi, nonché di liberi professionisti del settore culturale, attivi in organizzazioni culturali private e pubbliche, adeguando la
formazione alle richieste del mercato del lavoro, migliorando la qualità del processo di IFP e rafforzando il collegamento fra sistemi formativi e mondo del lavoro. La partnership intende identificare
e valutare le competenze di base collegate all’imprenditorialità, all’identità culturale, alla leadership,
nonché sviluppare le conoscenze in campo digitale per contribuire alla formazione di un nuovo percorso formativo. I risultati principali del progetto saranno moduli di formazione da condividere e da
inserire nella formazione istituzionale.
SUMMARY
The project aims at improving and updating the skills and competences of cultural managers in
middle level positions, both those employed in private or public cultural organisations and the selfemployed, by better matching the training with the labour market needs to improve the quality of
the VET training for them and reinforcing the link between VET and the labour market. The Partnership
aims at identifying and assessing the skills and key competences linked to entrepreneurship, cultural
awareness, leadership and digital skills, contributing to the development of a new curricula for cultural
managers. The main outputs are a series of VET training modules to be shared and introduced in the
institutions training and beyond.
410
6. New skills for new jobs
“Up Skilling cultural managers: matching skills needs by improving vocational training”
2013-1-IT1-LEO04-04128 2
Fondazione Pastificio Cerere
Via degli Ausoni, 7 - 00185 Roma
0039/06 45422960 - http://www.pastificiocerere.com
Partner
Melting Pro. Laboratorio per la Cultura (IT) - Danish Centre for Arts and
Interculture (DK) - FIBICC Fundacion Iberoamericana de las Industrias Culturales y Creativas (ES) - Anthropolis Antropologiai Kozhasznu Egyesulet
(HU) - Creative & Cultural Skills (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Settore produttivo
Sector
R91 - ATTIVITÀ DI BIBLIOTECHE, ARCHIVI, MUSEI R91 - LIBRARIES, ARCHIVES, MUSEUMS AND
ED ALTRE ATTIVITÀ CULTURALI
OTHER CULTURAL ACTIVITIES
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Occupati- Lavoratori Teachers - Trainers - Tutors - Workers- Selfautonomi
employed
SINTESI
Il progetto intende innalzare le competenze di manager e quadri intermedi, nonché di liberi professionisti del settore culturale, attivi in organizzazioni culturali private e pubbliche, adeguando la
formazione alle richieste del mercato del lavoro, migliorando la qualità del processo di IFP e rafforzando il collegamento fra sistemi formativi e mondo del lavoro. La partnership intende identificare
e valutare le competenze di base collegate all’imprenditorialità, all’identità culturale, alla leadership,
nonché sviluppare le conoscenze in campo digitale per contribuire alla formazione di un nuovo percorso formativo. I risultati principali del progetto saranno moduli di formazione da condividere e da
inserire nella formazione istituzionale.
SUMMARY
The project aims at improving and updating the skills and competences of cultural managers in
middle level positions, both those employed in private or public cultural organisations and the selfemployed, by better matching the training with the labour market needs to improve the quality of
the VET training for them and reinforcing the link between VET and the labour market. The Partnership
aims at identifying and assessing the skills and key competences linked to entrepreneurship, cultural
awareness, leadership and digital skills, contributing to the development of a new curricula for cultural
managers. The main outputs are a series of VET training modules to be shared and introduced in the
institutions training and beyond.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
411
“AVANT-CRAFTS - New models for VET in art crafts”
2013-1-IT1-LEO04-04154 1
Fondazione di Firenze per l’Artigianato Artistico
Via Giano della Bella, 20/1 - 50124 Firenze
0039/055 2322269 - http://www.fondazioneartigianato.it
Partner
Comune di Firenze (IT) - Regional Association of Municipalities Central
Stara Planina (BG) - Union of Bulgarian Black Sea Local Authorities (BG)
- Stic Wirtschaftsfoerdergesellschaft Mol Mbh (DE) - Institut National des
Metiers d’Art (FR) - Association of Hungarian Folk Artists (Hu) - The Sheffied
City College (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Settore produttivo
Sector
C - ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
C - MANUFACTURING
Destinatari
Target
Studenti - Tirocinanti- Imprenditori/Manager
Students - Trainees- Entrepreneurs/managers
SINTESI
Nel settore dell’artigianato artistico, esistono a livello europeo moltissimi corsi di formazione continua e informale, ma non tutti si sono rivelati efficaci. Sviluppare l’orientamento professionale per
gli studenti e le famiglie; sostenere la formazione tramite l’offerta di tirocini ed esperienze di lavoro;
sostenere la partnership tra scuole e PMI; identificare le future competenze richieste dalle aziende del
settore dell’artigianato artistico: sono alcune delle finalità identificate da questo progetto. Tramite
il collegamento tra le persone e le istituzioni a livello locale e internazionale, il progetto intende far
luce su alcuni punti deboli del sistema formativo attuale, applicato al settore dell’artigianato artistico.
SUMMARY
In the Art Crafts sector Europe experienced a wide variety of Initial and Continuous VET and informal
courses, but not all of them have demonstrated to be successful. Implementing vocational guidance
service for students and family, supporting vocational college in offering training and work experiences, developing partnerships between schools and SMEs, identifying the future skills required by
AC companies are some issues addressed by this project. By means of connecting people and institutions both at local and international level project intends to address to some weakness of VET system
applied to art crafts.
412
6. New skills for new jobs
“AVANT-CRAFTS - New models for VET in art crafts”
2013-1-IT1-LEO04-04154 2
Comune di Firenze
Piazza della Signoria - 50122 Firenze
0039/055 328 3547 - http://www.comune.fi.it
Partner
Fondazione di Firenze per l’Artigianato Artistico (IT) -Regional Association
Of Municipalities Central Stara Planina (BG) - Union of Bulgarian Black
Sea Local Authorities (BG) - Stic Wirtschaftsfoerdergesellschaft Mol Mbh
(DE) - Institut National des Metiers d’Art (FR) - Association of Hungarian
Folk Artists (HU) - The Sheffied City College (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Qualità dei sistemi IFP
Quality of VET systems
Settore produttivo
Sector
C - ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
C - MANUFACTURING
Destinatari
Target
Studenti - Tirocinanti- Imprenditori/Manager
Students - Trainees- Entrepreneurs/managers
SINTESI
Nel settore dell’artigianato artistico, esistono a livello europeo moltissimi corsi di formazione continua e informale, ma non tutti si sono rivelati efficaci. Sviluppare l’orientamento professionale per
gli studenti e le famiglie; sostenere la formazione tramite l’offerta di tirocini ed esperienze di lavoro;
sostenere la partnership tra scuole e PMI; identificare le future competenze richieste dalle aziende del
settore dell’artigianato artistico: sono alcune delle finalità identificate da questo progetto. Tramite
il collegamento tra le persone e le istituzioni a livello locale e internazionale, il progetto intende far
luce su alcuni punti deboli del sistema formativo attuale, applicato al settore dell’artigianato artistico.
SUMMARY
In the Art Crafts sector Europe experienced a wide variety of Initial and Continuous VET and informal
courses, but not all of them have demonstrated to be successful. Implementing vocational guidance
service for students and family, supporting vocational college in offering training and work experiences, developing partnerships between schools and SMEs, identifying the future skills required by
AC companies are some issues addressed by this project. By means of connecting people and institutions both at local and international level project intends to address to some weakness of VET system
applied to art crafts.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
413
“Story Telling on Record”
2013-1-IT1-LEO04-04155 1
Istituto Superiore di Sanità
Viale Regina Elena, 299 - 00161 Roma
0039/06 44869455 - http://www.iss.it
Partner
Azienda Unità Sanitaria Locale Umbria 2 (IT) - Balgarska Asotsiatsiya Za
Promotsiya Na Obrazovanie I Nauka - Bulgarian Association for Promotion
of Education and Science (BG) - Komunikujeme O.S. (CZ) - Greek Dementia
Association (EL) - Universidad de la Laguna (ES) - Companhia de Ideias
Media Lda (PT) - Izmir Katip Celebi Universitesi Tip Fakultesi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Interculturalità
Intercultural dimension
Settore produttivo
Sector
Q86 - ASSISTENZA SANITARIA
Q86 - HUMAN HEALTH ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati
Workers
SINTESI
In tempi recenti, la specializzazione degli strumenti di medicina e la burocratizzazione del sistema
sanitario hanno posto l’accento sulle malattie, piuttosto che sulle persone, radicalizzando la medicina
basata su prove di efficacia (EBM) intesa come impiego sistematico delle migliori evidenze scientifiche per definire la cura dei pazienti. La medicina basata sui racconti dei pazienti (Narrative Based
Medicine - NBM) rappresenta un approccio complementare che focalizza le storie delle malattie per
capire le persone e inserirle correttamente nel loro contesto, concentrandosi sui loro fabbisogni e
sulle nuove strategie di intervento. Scopo del progetto è offrire ai medici un quadro adeguato e gli
strumenti per applicare tale approccio.
SUMMARY
In recent years, both the specialisation of medical tools and the bureaucratisation of the health care
system focused on diseases rather than on people, with a stress on Evidence Based Medicine (EBM)
conceived as the systematic application of the best scientific evidence currently available in the
decision-making process related to patients care. The Narrative Based Medicine (NBM) represents a
complementary approach to EBM, characterised by the attention on the stories of illnesses as a way
to understand people and place them in their context, focusing on their needs and on new strategies
of intervention. Aim of the project is to provide doctors with an appropriate framework integrated
by the tools to apply in their professional practice.
414
6. New skills for new jobs
“Story Telling on Record”
2013-1-IT1-LEO04-04155 2
Azienda Unità Sanitaria Locale Umbria 2
Viale Bramante, 37 - 05100 Terni
0039/0744 2041 - http://www.uslumbria2.it
Partner
Istituto Superiore di Sanità (IT) - Balgarska Asotsiatsiya Za Promotsiya na
Obrazovanie I Nauka Bulgarian Association for Promotion of Education
and Science (BG) - Komunikujeme, O.S. (CZ) - Greek Dementia Association
(EL) - Universidad de La Laguna (ES) - Companhiad Ideias Media Lda (PT)
- Izmir Katip Celebi Universitesi Tip Fakultesi (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Interculturalità
Intercultural dimension
Settore produttivo
Sector
Q86 - ASSISTENZA SANITARIA
Q86 - HUMAN HEALTH ACTIVITIES
Destinatari
Target
Occupati
Workers
SINTESI
In tempi recenti, la specializzazione degli strumenti di medicina e la burocratizzazione del sistema
sanitario hanno posto l’accento sulle malattie, piuttosto che sulle persone, radicalizzando la medicina
basata su prove di efficacia (EBM) intesa come impiego sistematico delle migliori evidenze scientifiche per definire la cura dei pazienti. La medicina basata sui racconti dei pazienti (Narrative Based
Medicine - NBM) rappresenta un approccio complementare che focalizza le storie delle malattie per
capire le persone e inserirle correttamente nel loro contesto, concentrandosi sui loro fabbisogni e
sulle nuove strategie di intervento. Scopo del progetto è offrire ai medici un quadro adeguato e gli
strumenti per applicare tale approccio.
SUMMARY
In recent years, both the specialisation of medical tools and the bureaucratisation of the health care
system focused on diseases rather than on people, with a stress on Evidence Based Medicine (EBM)
conceived as the systematic application of the best scientific evidence currently available in the
decision-making process related to patients care. The Narrative Based Medicine (NBM) represents a
complementary approach to EBM, characterised by the attention on the stories of illnesses as a way
to understand people and place them in their context, focusing on their needs and on new strategies
of intervention. Aim of the project is to provide doctors with an appropriate framework integrated
by the tools to apply in their professional practice.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
415
“A shared study method of late medieval music and its performance practice”
2013-1-IT1-LEO04-04161 1
Associazione Culturale Ensemble San Felice
Via Eleonora Duse, 12 - 50137 Firenze
0039/339 8362788 - http://www.ensemblesanfelice.com
Partner
Universitat fur Musik und Darstellende Kunst Graz Institut Fur Kirchenmusik und Orgel (AT) - Ensemble Adiastema (CH) - University of Music and
Performing Arts Munich Department of Church Music (DE) - Consortium
Vocale Oslo Registered Association (NO)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
R - ATTIVITÀ ARTISTICHE, SPORTIVE, DI INTRATTE- R - ARTS, ENTERTAINMENT AND RECREATION
NIMENTO E DIVERTIMENTO
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti- Tirocinanti Teachers - Trainers - Tutors - Students- Trainees
SINTESI
Il progetto è incentrato sullo studio e sulla ricerca filologica dei manoscritti musicali europei, per
analizzare le relazioni fra la tradizione orale e secolare e le fonti scritte che interessano il repertorio
liturgico della Santa Messa e del Divino Ufficio. Al centro del progetto vi è un laboratorio basato sul
continuo scambio di esperienze tra educatori/formatori e partecipanti, volto a migliorare le competenze
professionali di ciascuno e ad ampliare le opportunità di lavoro. Il progetto intende anche migliorare
e allargare la cooperazione tra le istituzioni che sono interessate allo studio e all’esecuzione della
musica antica e che vogliono raggiungere un maggiore e più innovativo livello di professionalità.
SUMMARY
The project focuses on study, philological research on European musical manuscripts developing the
analysis of the relations between oral tradition, secular tradition and written sources as these last
are mainly related to the liturgic repertoire of the Mass and the Office. The project will be characterize as a workshop based on a continuous exchange of experiences between teachers/trainers and
participants to improve their professional skills and competences and to enlarge their professional
opportunities. Moreover it will improve the quality and increase the volume of cooperation between
institutions which are interested in studying and performing early music and need higher & innovative degree of professionalism.
416
6. New skills for new jobs
“Building opportunities in beauty sector”
2013-1-IT1-LEO04-04201 1
Confartigianato Vicenza
Via Enrico Fermi, 134 - 36100 Vicenza
0039/044 4392300 - http://www.confartigianatovicenza.it
Partner
Unie Belgische Kappers Union Coiffeurs Belge Vzw-Asbl (BE) - Friseur und
Kosmetik-Innung Frankfurt am Main (DE) - Hrvatska Obrtnicka KomoraObrtnicka Komora Zagreb (HR) - Hair and Beauty Federation of Malta (MT)
- Regional Chambers of Craft and Small Business of Krško (SI) - Mersin
Union of Chambers of Tradesmen and Artisans (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
C32 - ALTRE INDUSTRIE MANIFATTURIERE
C32 - OTHER MANUFACTURING
Destinatari
Target
Occupati - Giovani- Imprenditori/Manager
Workers - Young people- Entrepreneurs/managers
SINTESI
Il partenariato ha identificato tre principali problemi strategici che interessano il settore della cosmetica (parrucchieri/e ed estetisti/e): la formazione dei giovani lavoratori e il continuo aggiornamento
richiesto dai datori di lavoro; i cambiamenti socio-demografici che determinano continuamente nuove
tendenze nell’ambito della moda e della cosmesi; il rispetto delle norme igienico-sanitarie nei saloni di
bellezza per la sicurezza dei clienti e degli operatori. L’idea di base è quella di partire da un confronto
tra le varie realtà esistenti nei paesi coinvolti, per sviluppare un approccio e un linguaggio comuni nei
contesti sopra descritti, da tradurre poi in “curriculum d’eccellenza” destinati agli operatori del settore.
SUMMARY
The Partnership has identified three main strategic issues affecting the future of the beauty (hairdressers and cosmeticians) sector: the training of young workers and the continuous updating of employers;
the socio-demographic changes determining different trends in fashion and personal care; the respect
of health and hygiene regulations in beauty salons for the safety of customers and professionals.
The basic idea is to start from a comparison among the different existing situations in the involved
Countries, so to develop a common approach and a common language in the mentioned topics, to
be then translated into “curricula of excellence” detinated to sector operators.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
417
“Advancing needed skills to valorize sustainable employment for craftsmen”
2013-1-IT1-LEO04-04220 1
Ecipa Umbria - Ente Confederale Istruzione Professionale Artigianato e Piccola Impresa
Umbria
Via Corcianese, 234/c - 06132 Perugia
0039/075 5173143 - http://www.ecipaumbria.it
Partner
Ecipa Formazione Piemonte Società Consortile a Responsabilità Limitata
(IT) - Second Chance Association (BG) - Okresni Hospodarska Komora Brno
- Venkov (CZ) - Chamber of Ioannina (EL) - Lokalna Razvojna Agencija Pins
(HR) - Adere-Peneda Geres, Associacao de Desenvolvimento das Regioes
do Parque Nacional da Peneda-Geres (PT) - Edinburgh World Heritage (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Sviluppo locale
Local development
Settore produttivo
Sector
C - ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
C - MANUFACTURING
Destinatari
Target
Occupati - Lavoratori autonomi
Workers - Self-employed
SINTESI
Obiettivo generale del progetto è il miglioramento della capacità dei sistemi IFP di rispondere alle
esigenze del mercato del lavoro. L’iniziativa interessa l’artigianato che è influenzato dai cambiamenti
tecnologici e sociali, dai mercati globali e dalle nuove richieste dei consumatori. In linea con la strategia Europa 2020, che prevede una crescita intelligente, sostenibile e solidale che porti allo sviluppo
delle PMI, il progetto intende analizzare i collegamenti tra lo sviluppo sostenibile e l’artigianato, con
particolare attenzione alle abilità dei lavoratori. Le attività prevedono la definizione di un modello di
riferimento di IFP comune e l’identificazione di un’Unità ECVET per promuovere le abilità sostenibili
nei Paesi partner.
SUMMARY
The overall goal of the project is represented by the improvement of VET systems to meet the needs
of the labour market. The initiative addresses the handicraft sector which is affected by technological and social developments as well as by the global markets’ trends and the changing demands of
consumers. In line with the Europe 2020 strategy for smart, sustainable and inclusive growth supporting improves the development of SMEs, the project aims at analysing the links between sustainable
development and handicraft, with a focus on workers’ competences. Planned activities include the
definition of a common VET reference model and the identification of an ECVET Unit to promote
sustainable competences in partner countries.
418
6. New skills for new jobs
“Advancing needed skills to valorize sustainable employment for craftsmen”
2013-1-IT1-LEO04-04220 2
Ecipa Formazione Piemonte Società consortile a responsabilità limitata
Corso Svizzera, 161 - 10149 Torino
0039/011 3357211 - http://www.ecipapiemonte.it
Partner
Ecipa Umbria Ente Confederale Istruzione Professionale Artigianato e
Piccola Impresa Umbria (IT) - Second Chance Association (BG) - Okresni
Hospodarska Komora Brno Venkov (CZ) - Chamber of Ioannina (EL) - Lokalna Razvojna Agencija Pins (HR) - Adere-Peneda Geres Associacao de
Desenvolvimento das Regioes do Parque Nacional da Peneda-Geres (PT)
- Edinburgh World Heritage (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Sviluppo locale
Local development
Settore produttivo
Sector
C - ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
C - MANUFACTURING
Destinatari
Target
Occupati - Lavoratori autonomi
Workers - Self-employed
SINTESI
Obiettivo generale del progetto è il miglioramento della capacità dei sistemi IFP di rispondere alle
esigenze del mercato del lavoro. L’iniziativa interessa l’artigianato che è influenzato dai cambiamenti
tecnologici e sociali, dai mercati globali e dalle nuove richieste dei consumatori. In linea con la strategia Europa 2020, che prevede una crescita intelligente, sostenibile e solidale che porti allo sviluppo
delle PMI, il progetto intende analizzare i collegamenti tra lo sviluppo sostenibile e l’artigianato, con
particolare attenzione alle abilità dei lavoratori. Le attività prevedono la definizione di un modello di
riferimento di IFP comune e l’identificazione di un’Unità ECVET per promuovere le abilità sostenibili
nei Paesi partner.
SUMMARY
The overall goal of the project is represented by the improvement of VET systems to meet the needs
of the labour market. The initiative addresses the handicraft sector which is affected by technological and social developments as well as by the global markets’ trends and the changing demands of
consumers. In line with the Europe 2020 strategy for smart, sustainable and inclusive growth supporting improves the development of SMEs, the project aims at analysing the links between sustainable
development and handicraft, with a focus on workers’ competences. Planned activities include the
definition of a common VET reference model and the identification of an ECVET Unit to promote
sustainable competences in partner countries.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
419
“Developing Intercultural Competences for Enterprises”
2013-1-IT1-LEO04-04223 1
Fondazione Mondinsieme
Via Marzabotto, 3 - 42122 Reggio Emilia
0039/0522 585432 - http://www.mondinsieme.org
Partner
Associazione DarVoce Centro di Servizio per il Volontariato Provincia di
Reggio Emilia (IT) - FSEA Federazione Svizzera per la Formazione Continua
(CH) - Ioan Slavici Foundation for Culture And Education (RO) - Akdeniz
Ilce Milli Egitim Mudurlugu (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Interculturalità
Intercultural dimension
Settore produttivo
Sector
Destinatari
Target
Migranti - Imprenditori/Manager- Docenti - For- Migrants - Entrepreneurs/managers- Teachers matori - Tutor
Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto intende contribuire ad aprire un dialogo diretto con le aziende che non siano ancora
consapevoli dell’enorme valore, in termini di capacità e competenze, rappresentato dagli immigrati
nei luoghi di lavoro multietnici e nel mercato del lavoro in generale. I partner scambieranno le buone
pratiche e i metodi formativi su come trasferire e sviluppare le competenze lavorative dei giovani
cittadini stranieri di seconda generazione, per facilitarne l’accesso nel mondo del lavoro e l’integrazione
in imprese multietniche. I risultati del progetto saranno un compendio e un video sulle competenze
interculturali sul lavoro, contenenti messaggi chiave a uso delle autorità.
SUMMARY
The project rises from the need of starting opening a direct link with companies, who are not yet
aware of the huge value in terms of competences of immigrants within multi-ethnic workplaces, and
labour market. Partners will share practices and teaching methods on how to transfer and develop
intercultural competences of young second-generation foreign citizens for labour market access and
integration in multiethnic enterprises.The results will be a compendium and a video on intercultural
competences at work and key messages for policy makers.
420
6. New skills for new jobs
“Developing Intercultural Competences for Enterprises”
2013-1-IT1-LEO04-04223 2
Associazione DarVoce Centro di Servizio per il Volontariato Provincia di Reggio Emilia
Via Gorizia, 49 - 42124 Reggio Emilia
0039/0522 791979 - http://www.darvoce.org
Partner
Fondazione Mondinsieme (IT) - FSEA Federazione Svizzera per la Formazione
Continua (CH) - Ioan Slavici Foundation for Culture and Education (RO) Akdeniz Ilce Milli Egitim Mudürlugu (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Interculturalità
Intercultural dimension
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Migranti - Imprenditori/Manager- Docenti - For- Migrants - Entrepreneurs/managers- Teachers matori - Tutor
Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto intende contribuire ad aprire un dialogo diretto con le aziende che non siano ancora
consapevoli dell’enorme valore, in termini di capacità e competenze, rappresentato dagli immigrati
nei luoghi di lavoro multietnici e nel mercato del lavoro in generale. I partner scambieranno le buone
pratiche e i metodi formativi su come trasferire e sviluppare le competenze lavorative dei giovani
cittadini stranieri di seconda generazione, per facilitarne l’accesso nel mondo del lavoro e l’integrazione
in imprese multietniche. I risultati del progetto saranno un compendio e un video sulle competenze
interculturali sul lavoro, contenenti messaggi chiave a uso delle autorità.
SUMMARY
The project rises from the need of starting opening a direct link with companies, who are not yet
aware of the huge value in terms of competences of immigrants within multi-ethnic workplaces, and
labour market. Partners will share practices and teaching methods on how to transfer and develop
intercultural competences of young second-generation foreign citizens for labour market access and
integration in multiethnic enterprises.The results will be a compendium and a video on intercultural
competences at work and key messages for policy makers.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
421
“Way to Learn to Work”
2013-1-NL1-LEO04-12585 9
Solco Brescia Solidarietà e Cooperazione - Consorzio di Cooperative Sociali Soc. Coop. Sociale
Via Rose di Sotto, 53 - 25126 Brescia
0039/030 2979611 - http://www.solcobrescia.it
Partner
Tempo Libero Società Cooperativa Sociale Onlus (IT) - Mentor Vzw (BE) Diakonie Michaelshoven Berufsforderungswerk Köln Gmbh (DE) - U.Bus
Gmbh (DE) - Gobierno de Canarias Direccion General de Formacion Profesional y Educacion de Adultos (ES) - Oci Organization For Civil Initiatives
(HR) - Ballymun Job Centre (IE) - Dutch Foundation of Innovation Welfare
2 Work (NL) - Stichting Stimulansz (NL) - Universitatea Politehnica din
Bucuresti (RO) - Quarriers (UK) - Scottish Government (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inserimento lavorativo
Placement
Settore produttivo
Sector
P85.3 - ISTRUZIONE SECONDARIA
P85.3 - SECONDARY EDUCATION
Destinatari
Target
Giovani - Disoccupati- Apprendisti
Young people - Unemployed people- Apprentices
SINTESI
Il capitale di maggior valore sul quale investire sono i giovani. La formazione a breve termine è uno
strumento essenziale per far incontrare i giovani e il mercato del lavoro. Naturalmente, vi sono diversi
approcci culturali e diversi sistemi. Questo partenariato esplorerà l’utilizzo di programmi di IFP a breve
termine, e la loro possibilità di aumentare le competenze dei giovani per metterli in contatto con il
mercato del lavoro.
SUMMARY
The most valuable of all capital is to invest in young people. Short term (VET-) training is essential
in matching young people to the regular labour market. Of course, culture and systems differ. This
partnership will explore the use and possibilities of short term educational (VET-) programs to increase
the competences of young adults to make the connection with the labour market.
422
6. New skills for new jobs
“WINE - Wine In Northeastern Europe: improving winegrowers’ marketing skills in the field
of wine tourism”
2013-1-PL1-LEO04-38451 6
Retica s.a.s. di Dassiè M. e c.
Località Confos, 69/a - 32028 Trichiana (BL)
0039/043 7757064 - http://www.retica.net
Partner
Evropska Rozvojova Agentura, S.R.O. (CZ) - Verein Zur Forderung des Historischen Weinanbaus im Raum Werder E.V. (DE) - Turisticka Zajednica Grada
Jastrebarskog (HR) - Instytut Dla Zjednoczonej Europy (PL) - Stowarzyszenie
Winiarzy Podkarpacia (PL) - Obcianske Zdruzenie Mohyla (SK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RI- I - ACCOMMODATION AND FOOD SERVICE ACSTORAZIONE
TIVITIES
Destinatari
Target
Lavoratori autonomi
Self-employed
SINTESI
Al giorno d’oggi, i piccoli e medi viticoltori dell’Europa nord-orientale devono far fronte a sfide sempre maggiori che minacciano la sopravvivenza delle loro aziende. Le due principali cause della loro
vulnerabilità sono: la mancanza di adeguate competenze nel marketing e la scarsa diversificazione
delle loro attività. La promozione dell’enoturismo diventa quindi importante come ulteriore fonte
di profitti; ne consegue che i piccoli e medi viticoltori devono migliorare le proprie competenze nel
marketing enoturistico. La finalità del progetto è quella di identificare e condividere le buone pratiche nel settore del marketing enoturistico nei paesi partner, usandole come base per la formazione
professionale di piccoli e medi viticoltori.
SUMMARY
Presently, small and medium winegrowers from Northeastern Europe face ever increasing challenges
threatening the survival of their businesses. The two main reasons of their vulnerability are the lack
of adequate marketing skills and the scarce diversification of their business. It would be, therefore,
important to promote wine tourism as an additional source of income by improving the skills of small
and medium winegrowers in the field of marketing of wine tourism. The purpose of the project is to
identify and share good practices in the field of marketing of wine tourism in the partner countries
and to use them as the basis for training of small and medium winegrowers (target group).
6. Nuove competenze per nuovi lavori
423
“Geo-Education in Action”
2013-1-PT1-LEO04-16650 4
Parco Naturale Regionale del Beigua
Via G. Marconi, 165 - 16011 Arenzano (GE)
0039/010 8590300 - http://www.parcobeigua.it
Partner
Kentro Epaggelmatikis Katartisis Mouseiou Fysikis Istorias Apolithomenou
Dasous Lesvou (El) - Aga Associaca Geoparque Arouca (PT) - University of
Bucharest (RO) - Durham County Council (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Tirocinanti
Teachers - Trainers - Tutors - Trainees
SINTESI
Le attività dei geoparchi si concentrano sulla conservazione e sull’uso sostenibile del patrimonio
naturale e culturale locale, in un’ottica di sviluppo socio-economico, educativo e turistico. Cruciale
in tale approccio è la geo-educazione, nell’ambito della quale il personale e i volontari applicano
metodologie e strumenti per attrarre visitatori, turisti, scuole e amministrazioni locali e nazionali.
Scopo del progetto è definire i requisiti di tale professione a livello europeo, la formazione necessaria,
nonché il suo riconoscimento e i collegamenti con il mercato del lavoro. L’iniziativa prevede laboratori
e incontri rivolti a tutti i soggetti interessati nonché a insegnanti, formatori e personale dipendente
e volontario dei geoparchi.
SUMMARY
Geoparks’ activities focus on conservation and sustainable use of local natural and cultural heritage
in a perspective of socio-economic, educational and tourist development. The approach is based on
geo-education, involving employees and volunteers in applying methodologies, practices and tools to
attract local visitors, tourists, schools, local and national administrations. The project aims at defining
the requirements of this job profile at European level, the vocational training in geo-education needed
as well as its recognition and links with the labour market. The partnership will develop workshops
and meetings targeted at stakeholders as well as geoparks’ teachers, trainers, staff and volunteers.
424
6. New skills for new jobs
“Modeling Cultural Sewing Techniques”
2013-1-TR1-LEO04-48031 2
Ommy Srl
Via degli Abeti, 252 - 61122 Pesaro
0039/0721 403590 Partner
Peter Andras Gimnazium Es Szigeti Endre Szakkepzo Iskola (HU) - Vieso
Staiga Kauno Paslaugu Verslo Darbuotou Profesinio Rengimo Centras (LT) Escola Profissional Do Minho (PT) - Colegiul Tehnic “Apulum” (RO) - Demirci
Kiz Teknik Ve Meslek Lisesi (TR) - Suleyman Demirel Universitesi Teknik
Bilimler Meslek Yuksek Okulu (TR)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
C14 - CONFEZIONE DI ARTICOLI DI ABBIGLIA- C14 - MANUFACTURE OF WEARING APPAREL
MENTO; CONFEZIONE DI ARTICOLI IN PELLE E
PELLICCIA
Destinatari
Target
Giovani - Discenti adulti- Occupati
Young people - Adult learners- Workers
SINTESI
Finalità del progetto è realizzare prodotti culturali nel campo della confezione tessile. La partnership
lavorerà per produrre abiti che riflettano la cultura di ciascun paese. Le varie fasi del progetto saranno:
ricerca sugli abiti culturali tradizionali e sugli stili sartoriali dei vari paesi; creazione di abiti ispirati
alle varie culture con l’uso di tecniche sartoriali moderne e delle nuove tecnologie; realizzazione di
un programma informatico e di un sito web che illustrino le fasi di questa creazione, dai quali gli
utenti potranno trarre spunti professionali sul taglio, sulla progettazione e sulla confezione degli
abiti, apprendendo le diverse tecniche sartoriali e migliorando le proprie conoscenze professionali.
SUMMARY
Aim of the project is to make cultural products in textile confection field. The Partnership aims to
work in cooperation to produce costumes which reflects all partners’ culture. Steps are: search each
countries cultural costumes and the sewing, tailoring styles of partner countries; produce costumes
inspiring from cultures with the help of new technology techniques in textile field; develop a computer
programme and website which include the steps of this productions, from which the user will gain
professional talent about the costumes cutting, designing and applying steps in textile confection
field, learn different sewing techniques and will also improve him/herself in textile professional work.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
425
“JOB SKILLS”
2013-1-TR1-LEO04-48101 14
iFool Europe
Via di S. Erasmo, 12 - 00184 Roma
0039/06 77209244 - http://www.ifool.eu
Partner
IRIS Istituto di Ricerca Internazionale per lo Sviluppo (IT) - Hotel and Tourism School “Akad. Nedelcho Nedelchev” (BG) - Personal Konsult-Gancho
Popov (BG) - Asociacion de Mujeres Progresistas Agora (ES) - ETV Education and Training Valenzuela (ES) - Eurocircle (FR) - Kauno Technologijos
Universitetas (LT) - Rzeszow Aircraft Maintenance Professionals Sp. Z O.O.
(PL) - Zespol Szkol Technicznych I Ogolnokształcacyh Z Oddzialami Integracyjnymi Im.Stanislawa Staszica W Bialymstoku (PL) - Asociatla Pentru
Stiinta, Cultura, Ecologie, Tineret Si Integraresociala (RO) - Liceul Tehnolohic
“Anghel Saligny” (RO) - Beytussebab District Education Directory (TR) - Kaman Sehit Deniz Kaya Trade Vocational School (TR) - Ibd Partnership (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
C - ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
C - MANUFACTURING
Destinatari
Target
Studenti - Occupati- Docenti - Formatori - Tutor Students - Workers- Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il partenariato intende confrontare le competenze e abilità richieste ai professionisti dell’artigianato
impegnati in attività che richiedono elevate abilità manuali. L’iniziativa si rivolge agli studenti dei percorsi
di istruzione e formazione professionale che necessitano di conoscenze teoriche ma anche delle abilità
per applicare tali conoscenze. Si prevede lo scambio di esperienze, l’analisi dei diversi curricula formativi
e lo sviluppo di strumenti comuni. Le informazioni raccolte saranno applicate nell’ambito di percorsi
formativi e valorizzate a livello locale, regionale, nazionale ed Europeo attraverso meeting, pubblicazioni
e corsi online. Un e-book sarà realizzato per garantire la diffusione dei risultati progettuali.
SUMMARY
The general aim of the partnership is to compare the skills and competences that handicrafts workers
are required to have in their daily work practice. The activities are targeted at VET students who lack
the theoretical knowledge as well as the skills to put into practice their knowledge. The activities
envisage the exchange of experiences and the analysis of different training curricula, as well as the
development and sharing of common tools. All the information gathered will be used and applied in
training courses and disseminated at local, regional, national and European level through meetings,
publications and online courses. An e-book will be defined to disseminate the project results among
all relevant stakeholders.
426
6. New skills for new jobs
“JOB SKILLS”
2013-1-TR1-LEO04-48101 8
IRIS Istituto di Ricerca Internazionale per lo Sviluppo
Via Giuseppe Verdi, 10 - 73045 Leverano (LE)
0039/0832 911187 - http://www.associazioneiris.it
Partner
Ifool Europe (IT) - Hotel And Tourism School “Akad. Nedelcho Nedelchev”
(BG) - Personal Konsult-Gancho Popov (BG) - Asociacion de Mujeres Progresistas Agora (ES) - ETV Education And Training Valenzuela (ES) - Eurocircle (FR) - Kauno Technologijos Universitetas (LT) - Rzeszow Aircraft
Maintenance Professionals Sp. Z O.O. (PL) - Zespoł Szkol Technicznych I
Ogolnoksztalcacyh Z Oddziałami Integracyjnymi Im.Stanislawa Staszica
W Bialymstoku (PL) - Asociatia Pentru Stiinta, Cultura, Ecologie, Tineret Si
Integraresociala (RO) - Liceul Tehnolohic “Anghel Saligny” (RO) - Beytussebab District Education Directory (TR) - Kaman Sehit Deniz Kaya Trade
Vocational School (TR) - Ibd Partnership (UK)
Area tematica di riferimento
Thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New skills for new jobs
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
C - ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
C - MANUFACTURING
Destinatari
Target
Studenti - Occupati- Docenti - Formatori - Tutor Students - Workers- Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il partenariato intende confrontare le competenze e abilità richieste ai professionisti dell’artigianato
impegnati in attività che richiedono elevate abilità manuali. L’iniziativa si rivolge agli studenti dei percorsi
di istruzione e formazione professionale che necessitano di conoscenze teoriche ma anche delle abilità
per applicare tali conoscenze. Si prevede lo scambio di esperienze, l’analisi dei diversi curricula formativi
e lo sviluppo di strumenti comuni. Le informazioni raccolte saranno applicate nell’ambito di percorsi
formativi e valorizzate a livello locale, regionale, nazionale ed Europeo attraverso meeting, pubblicazioni
e corsi online. Un e-book sarà realizzato per garantire la diffusione dei risultati progettuali.
SUMMARY
The general aim of the partnership is to compare the skills and competences that handicrafts workers
are required to have in their daily work practice. The activities are targeted at VET students who lack
the theoretical knowledge as well as the skills to put into practice their knowledge. The activities
envisage the exchange of experiences and the analysis of different training curricula, as well as the
development and sharing of common tools. All the information gathered will be used and applied in
training courses and disseminated at local, regional, national and European level through meetings,
publications and online courses. An e-book will be defined to disseminate the project results among
all relevant stakeholders.
6. Nuove competenze per nuovi lavori
427
La formazione dei professionisti dell’Istruzione
e della Formazione Professionale
Training of Vocational Education
and Training professionals
7. Training of Vocational Education and Training
professionals
The quality of teaching represents a key element to effectively analyse the European
investment on citizens, to ensure their full social and employment inclusion and to
increase Europe’s competitiveness in the context of globalisation.
Currently, at European level, about 6 million teachers work (in Italy there are more than
800 thousand public school teachers)35 whose skills and knowledge have to evolve and
adapt to the changes taking place in the context of training and education systems.
Although this number does not take into account the increasing number presence of
trainers who carry out their activities in courses organised by the vocational training
system and those who carry out this profession within firms, one can affirm that, at
European level, the very notion of “training of trainers” acquires a larger dimension
than the simple set of actions aimed at retraining of teachers only in the education
system. This vision also extends, automatically, to those professionals who, for various reasons, are involved in the processes of valorisation and improvement of the
competences of individuals (e.g., tutors, coaches, etc.).
VET professionals have a profession that year after year becomes more complex, as
they have to cope with growing demands: facing the constant changes that characterise the rapidly evolving needs of learners, as well as the changes in teaching
techniques and methods, and taking into account the fact that the quality of teaching
has a direct relationship with the learning experience.
Within this general framework several actions were developed at various levels by the
European Commission and by the Council in order to affirm the role of teachers and
trainers and the necessary activities to provide them with the necessary opportunities
for growth and updating. By way of example we can consider the following:
35
Italian Teachers: demographic trends and forecasts on retirement, 2009 Report on Italian school by the Giovanni
Agnelli Foundation.
430
7. Training of Vocational Education and Training professionals
7. La formazione dei professionisti dell’Istruzione
e della Formazione Professionale
La qualità dell’insegnamento costituisce un elemento chiave per misurare la capacità
dell’Europa di investire sui cittadini, per garantire la loro piena inclusione nel contesto
sociale e lavorativo e per incrementare la competitività dell’Europa nel contesto della
globalizzazione.
Attualmente in Europa sono presenti circa 6 milioni di docenti (più di 800 mila in Italia
i docenti della scuola pubblica)35 le cui competenze e conoscenze hanno necessità di
evolversi e adeguarsi alle trasformazioni in atto nell’ambito dei sistemi formativi ed educativi. Benché questo numero non tenga conto della presenza, sempre più numerosa, di
formatori che svolgono la loro attività nei percorsi organizzati dal sistema della formazione
professionale e di quelli che svolgono tale professione nell’ambito delle imprese, si può
però affermare che, a livello europeo, la nozione stessa di “formazione dei formatori”
assume una dimensione più ampia rispetto a quella limitata all’insieme di azioni finalizzate alla riqualificazione dei solo insegnanti del sistema educativo. Tale visione si estende,
automaticamente, anche a quelle professionalità che, a diverso titolo, intervengono nei
processi di valorizzazione e miglioramento dei saperi degli individui (es. tutor, coach, ecc.).
I professionisti dell’IFP svolgono una professione che di anno in anno è sempre più complessa dovendo far fronte a richieste sempre maggiori: rispondere ai costanti cambiamenti
che caratterizzano la rapida evoluzione delle esigenze dei discenti, così come delle tecniche
e metodologie didattiche e tener conto del fatto che la qualità dell’insegnamento ha un
rapporto diretto con l’esperienza di apprendimento da parte di chi apprende.
In questo quadro generale si inseriscono i diversi interventi che, a vari livelli, la Commissione europea e il Consiglio hanno elaborato per affermare il ruolo dei docenti e
formatori e le azioni necessarie per offrire loro le necessarie opportunità di crescita e
aggiornamento. A titolo esemplificativo si ricordano:
35
Insegnanti italiani: evoluzione demografica e previsioni di pensionamento, Rapporto 2009 sulla scuola in Italia
della Fondazione Giovanni Agnelli.
7. La formazione dei professionisti dell’Istruzione e della Formazione Professionale
431
-- the Commission Communication (2007) on Improving the Quality of Teacher
Training36;
-- the Council Conclusions (2007) on improving the quality of teacher training37;
-- the Strategic Framework for European cooperation in the sector of education and
training (2009)38 and in particular strategic objective No. 2 which specifies the
need to “focus on the quality of initial education and support for starting a career
for new teachers” 39;
-- the Council Conclusions (2009) on the professional development of teachers and
school heads40;
-- the reports of the European Thematic Group on Professional Development of Teach­
ers 41 (2011);
-- the report Improving the quality of teaching and learning in higher education
institutions in Europe (2013) by the EU High Level Group for the modernisation
of higher education42;
-- the Eurydice report (2013)43 Key data on teachers and school leader in Europe.
With regard to the activities carried out by the Leonardo da Vinci Programme for the
development of initiatives on this issue it is to be stressed that in the first Call for
Proposals (2007) for TOI projects it was introduced a priority entitled Promoting the
continuous training of teachers and trainers devoted to the definition of common
criteria and methods for the identification of training needs of teachers and trainers
and the adaptation of education and training curricula for such professionals. In the
Calls of the following years, down to 2013, the same priority has always been present
though with some different nuances, proving the growing attention to the role of VET
36
37
38
39
40
41
42
43
Communication from the Commission to the Council and the European Parliament Brussels, 3.8.2007, COM
(2007) 392 final.
Conclusions the Council of 15 November 2007 on improving the quality of teacher education C 300/6,
12.12.2007.
Council Conclusions of 12 May 2009 on a strategic framework for European cooperation in education and
training (‘ET 2020’), C 119/2, 28.5.2009.
See the “ET 2020” - Annex II, Priority areas for European cooperation in education and training during the first
cycle: 2009-2011 - Strategic objective 2: Improving the quality and efficiency of education and training.
Council Conclusions of 26 November 2009 C 302/6, 12.12.2009.
Policy approaches to defining and describing teacher competences - Report of a Peer Learning Activity in Naas,
Ireland 2-6 October, 2011 - Thematic Working Group Teacher Professional Development and Policy approaches
supporting the continuous acquisition and development of teacher competences - Report of a Peer Learning
Activity in Warsaw, Poland 27 November - 1 December, 2011 - Thematic Working Group Teacher Professional
Development.
EU high level group: train the professors to teach European Commission Report to the European Commission
on Improving the quality of teaching and learning in Europe’s higher education institutions, June 2013.
European Commission/EACEA/Eurydice, 2013. Key Data on Teachers and School Leaders in Europe. 2013 Edition.
Eurydice Report. Luxembourg. Pubblications Office of the European Union.
432
7. Training of Vocational Education and Training professionals
-- la Comunicazione della Commissione (2007) sul tema Migliorare la qualità della
formazione degli insegnanti36;
-- le Conclusioni del Consiglio (2007) sul miglioramento della qualità della formazione
degli insegnanti37,
-- il Quadro strategico per la cooperazione europea nel settore dell’istruzione e della
formazione (2009)38 e in particolare l’obiettivo strategico n°2 in cui si specifica la
necessità di “concentrarsi sulla qualità dell’istruzione iniziale e sul sostegno a inizio
carriera per i nuovi insegnanti”39;
-- le Conclusioni del Consiglio (2009), sullo sviluppo professionale degli insegnanti
e dei capi istituto40;
-- i rapporti del Gruppo Tematico Europeo sullo Sviluppo professionale degli inse­
gnanti41 (2011);
-- Il rapporto Migliorare la qualità dell’insegnamento e dell’apprendimento negli
istituti d’istruzione superiore in Europa (2013) del Gruppo di alto livello dell’UE per
la modernizzazione dell’istruzione superiore42;
-- Il rapporto Eurydice (2013)43 Key data on teachers and school leader in Europe.
Per quanto attiene alle azioni intraprese dal Programma Leonardo da Vinci per lo sviluppo
di azioni attorno questo tema va evidenziato che già nel primo bando di selezione (2007) è
stata introdotta, per i progetti TOI, una priorità dal titolo Promuovere la formazione continua
d’insegnanti e formatori dedicata alla definizione di criteri e metodi comuni per l’individuazione dei fabbisogni formativi degli insegnanti e dei formatori e all’adeguamento dei curricula
educativi e formativi per queste figure. Nei Bandi degli anni successivi, e fino al 2013, la
stessa priorità è sempre presente seppure con alcune sfumature diverse a dimostrazione della
crescente attenzione nei confronti del ruolo degli attori dell’IFP in sintonia con i cambiamenti
36
37
38
39
40
41
42
43
Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo e al Consgilio, Bruxelles, 3.8.2007, COM(2007) 392
definitivo.
Conclusioni del Consiglio del 15 novembre 2007 sul miglioramento della qualità della formazione degli inse­
gnanti C300/6, 12.12.2007.
Conclusioni del Consiglio del 12 maggio 2009 su un quadro strategico per la cooperazione europea nel settore
dell’istruzione e della formazione (“ET 2020”), C119/2, 28.5.2009.
Cfr. “ET 2020” - Allegato II, Settori prioritari per la cooperazione europea nel settore dell’istruzione e della
formazione durante il primo ciclo: 2009-2011 - Obiettivo strategico 2: Migliorare la qualità e l’efficacia dell’i­
struzione e della formazione.
Conclusioni del Consiglio del 26 novembre 2009 C302/6, 12.12.2009.
Policy approaches to defining and describing teacher competences - Report of a Peer Learning Activity in Naas, Ireland
2 - 6 October 2011- Thematic Working Group Teacher Professional Development and Policy approaches supporting
the acquisition and continuous development of teacher competences - Report of a Peer Learning Activity in Warsaw,
Poland 27 November - 1 December 2011 - Thematic Working Group Teacher Professional Development.
EU high level group: train the professors to teach European Commission Report to the European Commission
on Improving the quality of teaching and learning in Europe’s higher education institutions, June 2013.
Commissione europea/EACEA/Eurydice, 2013. Cifre chiave sugli insegnanti e i capi di istituto in Europea. Edizione
2013. Rapporto Eurydice. Lussemburgo. Ufficio delle Pubblicazioni dell’Unione Europea.
7. La formazione dei professionisti dell’Istruzione e della Formazione Professionale
433
actors in line with changes in education and training, and in particular in relation to
the shift to learning outcomes systems and the teaching of key competences.
A summary analysis of the applications regarding Transfer of Innovation projects,
approved in the period 2007-2013, shows the considerable number of projects focusing on the training of trainers. Approximately 22% of the approved proposals (41
projects out of 191) dealt with this issue through the creation of different types of
materials (manuals, platforms, e-learning training courses, guidelines, etc.) and acting
on the various actors involved in the learning process. In some cases, the initiatives
were aimed at strengthening the role of teachers in order to curb the phenomenon
of early school leaving and in others to affirm the role and specific competences
of trainers. There were also activities on the expertise of foreign language teachers
providing them with strategic methodological skills or offering technological solutions for the preparation of innovative material appropriate to the diverse needs of
learners. Measures were put in place aiming at valorising non-formal and informal
competences and at sharing learning objects. In all cases, the experiences were a
rich and varied contribution to refer to and from which to draw suggestions and
ideas for the future.
By contrast, there were different objectives that the promoters of Multilateral Partnership projects set themselves for development of the training theme for VET professionals.
These went from the definition of shared criteria for identification of the training needs
of teachers and trainers, to identification of innovative methods for the development of
new skills and competences, the definition of pedagogical models that include methods
and tools based on the experiences of each partner and comparison between them
in an international context. Through the pursuit of these objectives the intention was
to arrive at the renewal of learning processes starting from the needs of teachers and
trainers and promoting opportunities for exchange and cooperation.
Moreover, the overall analysis of projects related to the training of vocational education and training professionals highlighted further projects that indirectly contributed
to the implementation of relevant policy objectives (ref. fig. 9), thus promoting the
implementation of underlying European strategies.
434
7. Training of Vocational Education and Training professionals
dei sistemi d’istruzione e formazione e, in particolare, verso ambiti d’insegnamento basati
sui risultati dell’apprendimento e sull’insegnamento delle competenze chiave.
Un’analisi sintetica delle candidature riguardanti i progetti di Trasferimento dell’Innovazione, approvate nel periodo 2007-2013, evidenzia il considerevole numero di
progetti centrati sulla formazione dei formatori. Circa il 22% delle proposte approvate
(41 progetti su 191) sono intervenute su questo tema attraverso la creazione di materiali
di diversa natura (manuali, piattaforme, percorsi formativi in e-learning, linee guida,
ecc.) e agendo sui diversi attori che operano nei processi di apprendimento. In taluni
casi gli interventi sono stati finalizzati a rafforzare il compito dei docenti per contenere
il fenomeno dell’abbandono scolastico e in altri per affermare il ruolo e le competenze
specifiche dei formatori. Si è intervenuti anche sulle competenze dei docenti di lingue
straniere fornendo loro abilità strategiche metodologiche o proponendo soluzioni tecnologiche per la predisposizione di materiale innovativo adeguato alle diverse esigenze
dei discenti. Sono stati posti in essere interventi finalizzati alla valorizzazione delle
competenze non formali e informali e alla condivisione di learning objects. In tutti i casi
le esperienze hanno rappresentato un contributo ricco e variegato a cui fare riferimento
e da cui attingere suggerimenti e idee per il futuro.
Diversi sono invece gli obiettivi che gli Enti promotori di progetti di Partenariato Multilaterale si sono posti per lo sviluppo della tematica della formazione per i professionisti
dell’IFP. Si è passati dalla definizione di criteri condivisi per l’individuazione dei fabbisogni
formativi di insegnanti e formatori, all’identificazione di metodi innovativi per lo sviluppo
di nuove abilità e competenze, alla definizione di modelli pedagogici che comprendono
metodologie e strumenti basati sulle esperienze proprie di ciascun partner e sul loro
confronto in un contesto internazionale. Attraverso il perseguimento di questi obiettivi si
è inteso arrivare al rinnovamento dei processi di apprendimento partendo dai bisogni metodologici d’insegnanti e formatori e favorendone momenti di scambio e di cooperazione.
L’analisi complessiva dei progetti afferenti la formazione dei professionisti dell’istruzione
e della formazione professionale ha, peraltro, evidenziato l’esistenza di altre esperienze
progettuali che indirettamente hanno contribuito alla realizzazione degli obiettivi inerenti
tale tematica (cfr. fig. 9), contribuendo all’implementazione delle relative politiche europee.
7. La formazione dei professionisti dell’Istruzione e della Formazione Professionale
435
436
7. Training of Vocational Education and Training professionals
2007
2008
2009
Fonte: Isfol - Agenzia Nazionale LLP - Programma settoriale Leonardo da Vinci
Source: Isfol - LLP National Agency - Leonardo da Vinci sectoral Programme
0
20
40
60
80
100
120
2010
Area Tematica principale / Main thematic area
2011
Altra area di interesse / Other area of interest
2012
2013
Totale progetti approvati / Total projects approved
Fig. 9 Incidenza dei progetti rilevanti sul totale dei progetti (Formazione dei professionisti dell’IFP)
Incidence of relevant projects on the total number of projects approved (Training of VET professionals)
7.1 Schede descrittive dei progetti rilevanti di Trasferimento
dell’Innovazione
Relevant Transfer of Innovation project info-sheets
“OUT - IN - Organizzare, utilizzare e trasferire innovazione”
LLP-LDV/TOI/07/IT/017
MCG MANAGER CONSULTING GROUP Scarl
Via Cristoforo Scobar, 22 - 90145 Palermo
0039/091 6816012 - http://www.mcgformazione.it
Partner
CERIS (IT) - Istituto d’Istruzione Superiore “Don Minzoni” (IT) - Istituto
Tecnico Commerciale e per Geometri “Jacopo Del Duca” (IT) - TRUST (IT) Unified Vocational Training Centre (EL) - VISC Valsts Izglitibas Satura Centrs
(LV) - OAKE Europe (UK)
Priorità di intervento
Priority
2. Promuovere la formazione continua di inse- 2. Teachers and trainers in VET
gnanti e formatori
Area tematica di riferimento
Thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Dirigenti scolastici- Teachers - Trainers - Tutors - School principalsDecisori politici
Policy decision makers
SINTESI
Il progetto ha adattato e trasferito il prodotto del progetto pilota “Isol-Action”, rappresentato da un
prototipo di percorso formativo in auto-istruzione per lo sviluppo delle competenze degli operatori
degli istituti scolastici e degli organismi di formazione per la progettazione e gestione di interventi
cofinanziati a livello europeo. Rispetto al precedente, il progetto attuale ha previsto il trasferimento
di conoscenze e competenze utili alla progettazione di azioni di mobilità transnazionale. Il courseware
realizzato: “Progettare la Mobilità” è suddiviso in moduli utilizzabili da docenti, formatori, esperti
delle agenzie formative, dirigenti scolastici, project manager e operatori della progettazione della
mobilità europea.
SUMMARY
The project adapted and transferred the product of the “Isol-Action” pilot project, represented by a
prototype of a self-training programme for the development of the skills of operators in schools and
training organizations for the design and management of projects co-financed at a European level.
Compared with the previous one, the current project provided for the transfer of knowledge and skills
that are useful to the design of transnational mobility actions. The implemented “Designing Mobility”
courseware is divided into modules that can be used by teachers, trainers, training agencies experts,
school administrators, project managers and operators in design of European mobility.
438
7. Training of Vocational Education and Training professionals
“CLM - Creative Learning Method”
LLP-LDV/TOI/07/IT/161
CREATIV Scarl
Via Santi, 2 - 42030 Quattro Castella (RE)
0039/0522 873011 - http://www.creativ.it
Partner
AIMC Associazione Italiana Maestri Cattolici Emilia Romagna (IT) - CIDI
Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti (IT) - Università Cattolica
del Sacro Cuore (IT) - Landratsamt Enzkreis (DE) - Centro de Ensenanza
Superior en Humanidades y Ciencias de la Education “Don Bosco” (ES)
Priorità di intervento
Priority
2. Promuovere la formazione continua di inse- 2. Teachers and trainers in VET
gnanti e formatori
Area tematica di riferimento
Thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Decisori politici- Teachers - Trainers - Tutors - Policy decision maStudenti
kers- Students
SINTESI
L’iniziativa ha inteso trasferire una metodologia formativa innovativa, sviluppata nell’ambito di un
precedente progetto Leonardo da Vinci, con l’intento di migliorare la professionalità degli insegnanti
della scuola primaria, attraverso l’introduzione e la progressiva messa a sistema di nuove strategie
didattiche per lo sviluppo di competenze trasversali e di abilità per la gestione del gruppo classe. Il
progetto ha elaborato un kit didattico e un sito web disponibile all’indirizzo www.metodoclm.eu. Sono
disponibili due pubblicazioni, anche su CD-ROM, dal titolo “Creative Learning Method - Manuale” e
“Creative Learning Method. Matematica e diritto all’ambiente partecipato - riflessioni ed esempi di
progettazione - Testo applicativo”.
SUMMARY
The initiative was intended to transfer an innovative training methodology, developed in a previous
Leonardo da Vinci project, with the aim of improving the professionalism of primary school teachers,
through the introduction and gradual implementation of new teaching strategies for the development
of transversal competences and skills for class management. The project developed an educational kit
and a website available at the address www.metodoclm.eu. There are two publications, also available on
CD-ROM, entitled “Creative Learning Method - Manual” and “Creative Learning Method. Mathematics
and right to the environment participated in - reflections and examples of design - Application text.”
7. La formazione dei professionisti dell’Istruzione e della Formazione Professionale
439
“LE.PEX IN COMPANY - Learning processes expert”
LLP-LDV/TOI/07/IT/186
CESPIM Centro Studi per l’Innovazione d’Impresa
Via del Plebiscito, 117 - 00187 Roma
0039/06 97600547 - http://www.cespim.com
Partner
API Lecce Associazione Piccole Industrie di Lecce (IT) - Consorzio API Formazione Impresa (IT) - CSPMI Centro Servizi PMI Scarl (IT) - Berufsfordderungswek Leipzig Ggmbh Bfw Leipzig (DE) - ATEI Alexander Tecnological
Educational Institute of Thessaloniki (EL) - CSMKIK Csongrad Megyei Kereskedelmi Es Iparkamara (HU) - Universidade Nova de Lisbona FCT (PT) - The
University of Salford (UK)
Priorità di intervento
Priority
2. Promuovere la formazione continua di inse- 2. Teachers and trainers in VET
gnanti e formatori
Area tematica di riferimento
Thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualifica- Transparency of competencies and qualifications
zioni
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Occupati- Apprendisti Teachers - Trainers - Tutors - Workers- Apprentices
SINTESI
L’iniziativa ha realizzato il trasferimento di strumenti e prassi sviluppate nell’ambito del precedente
progetto “Prometeo” al fine di accrescere la capacità formativa dei luoghi di lavoro e sviluppando la
figura del formatore aziendale. In tale ottica, sono stati adattati e trasferiti i risultati della precedente
esperienza progettuale, riferibili al profilo delle competenze agite dal tutor o “Esperto dei processi
di apprendimento in azienda” nei contesti organizzativi e nel sistema dell’istruzione e formazione
professionale, identificando criteri di qualità per le qualifiche e lo sviluppo professionale di insegnanti
e formatori in ambienti di apprendimento diversi, con particolare riferimento ai tutor nei sistemi di
apprendistato.
SUMMARY
The initiative transferred tools and practices developed in the framework of the previous “Prometeo”
project, in order to increase the training capacity of workplaces by developing the corporate trainer
job profile. In this outlook, there were adapted and transferred the results of the previous project
related to the profile of the skills shown by the tutor or “Expert on learning processes in the firm” in
organizational contexts and in the vocational education and training system, quality criteria being
identified for qualifications and professional development of teachers and trainers in different learning
environments, with particular reference to tutors in apprenticeship systems.
440
7. Training of Vocational Education and Training professionals
“ESPRIT - Experiential supporting programmes for innovation in training”
LLP-LDV/TOI/07/IT/189
TECLA
Via Boncompagni, 93 - 00187 Roma
0039/06 42884756 - http://www.tecla.org
Partner
Project Outdoor Education (IT) - Provincia di Lecce (IT) - Provincia di Matera
(IT) - Provincia di Pescara (IT) - Provincia di Potenza (IT) - Provincia di Teramo
(IT) - Verein zur Forderung Bewegungs und Sportorientierter Jugendsozialarbeit (DE) - Zemaitijos Kolegija (LT) - Threshold Consulting (UK)
Priorità di intervento
Priority
2. Promuovere la formazione continua di inse- 2. Teachers and trainers in VET
gnanti e formatori
Area tematica di riferimento
Thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Inserimento lavorativo
Placement
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti
Teachers - Trainers - Tutors - Students
SINTESI
Il progetto ha trasferito, all’interno dei contesti di formazione professionale, una metodologia didattica innovativa basata sull’outdoor training. La metodologia è stata sperimentata nel progetto
pilota “NEXT”, quale tecnica di supporto per gli insegnanti al fine di stimolare i giovani in formazione
a cambiare la percezione di sé e i propri modi di relazionarsi agli altri e a sviluppare l’acquisizione
di competenze relazionali, al fine di favorire il loro inserimento lavorativo. L’iniziativa, intervenuta
su docenti e formatori quali soggetti in grado di rispondere alle esigenze dei giovani a rischio di
abbandono scolastico, ha prodotto delle Linee guida per docenti e formatori sulla metodologia di
formazione esperienziale/outdoor.
SUMMARY
The project transferred into the contexts of vocational training an innovative teaching methodology
based on outdoor training. The methodology was experimented with in the “NEXT” pilot experience, as
technical support for teachers in order to stimulate young people in training to change their perception
of themselves and their ways of relating to others and to develop the acquisition of relational skills,
in order to facilitate their work placement. The initiative, involving teachers and trainers as people
able to meet the needs of young people at risk of dropping out, produced guidelines for teachers and
trainers on the training methodology of experiential/outdoor training.
7. La formazione dei professionisti dell’Istruzione e della Formazione Professionale
441
“Better Building - Certifying VET teachers as energy saving advisers. A transfer system into
three different European societies”
LLP-LDV/TOI/07/IT/307
IAL Emilia Romagna
Via Bigari, 3 - 40128 Bologna
0039/051 0951311 - http://www.ialemiliaromagna.it
Partner
BEST Institut für berufsbezogene Weiterbildung und Personaltraining GmbH
(AT) - Rogaland Kurs og Kompetansesenter (NO) - FRG Fundatia Romano
Germana Timisoara (RO) - PAPILOT Zavod za vzpodbujanje in razvijanje
kvalitete življenja (SI) - Global Egitim ve Danismanlik A.Ş. (TR) - Tekniker
Egitim Kultur Saglik Vakfi Teksav (TR)
Priorità di intervento
Priority
2. Promuovere la formazione continua di inse- 2. Teachers and trainers in VET
gnanti e formatori
Area tematica di riferimento
Thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualifica- Transparency of competencies and qualifications
zioni
Settore produttivo
Sector
F - COSTRUZIONI
F - CONSTRUCTION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
L’iniziativa ha adattato e trasferito, negli schemi di formazione dei docenti dei sistemi VET, un curriculum modulare mirato a qualificarli come “Consulenti europei di risparmio energetico e di materiali
da costruzione”, profilo professionale riconosciuto in Romania dal Ministero dell’Educazione e della
Ricerca e dal Ministero del Lavoro. Il progetto ha sviluppato apposite linee guida didattiche, per i
docenti dell’istruzione e formazione professionale e i formatori, a supporto dell’inserimento di tali
materiali, adattati ai fabbisogni degli utenti, alle caratteristiche delle strutture di formazione professionale e alle culture di apprendimento dei Paesi coinvolti, all’interno dei curricula già presenti nei
sistemi VET coinvolti.
SUMMARY
The initiative adapted and transferred into the training schemes of teachers of VET systems a modular
curriculum aimed at qualifying them as “European Consultants on energy saving and building materials “, a professional profile recognized in Romania by the Ministry of Education and Research and
the Ministry of Labour. The project developed specific teaching guidelines, for teachers involved in
teaching and vocational training, to support the insertion of such materials, adapted to the needs of
users, to the characteristics of the vocational training structures and to the learning cultures of the
countries involved, within the curricula already present in the VET systems involved.
442
7. Training of Vocational Education and Training professionals
“ECO-DESTINET - A network developing a european quality label for ecotourism destinations”
LLP-LDV/TOI/07/IT/309
CNR Istituto di Biometeorologia
Via Giovanni Caproni, 8 - 50145 Firenze
0039/055 3033711 - http://www.ibimet.cnr.it
Partner
BARET Bulgarian Association for rural and ecotourism (BG) - Ecotrans
E.V. (DE) - Euracademy Association (EL) - Prisma Centre for Development
Studies (EL) - Helsinki Yliopisto Ruralia Instituutti (FI) - ECEAT European
Centre for Ecological and Agricultural Tourism (NL) - Asociatia de Ecoturism
in Romania (RO)
Priorità di intervento
Priority
2. Promuovere la formazione continua di inse- 2. Teachers and trainers in VET
gnanti e formatori
Area tematica di riferimento
Thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuove competenze per nuovi lavori
New Skills for New Jobs
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Partendo dai risultati prodotti dal precedente progetto “Eco-Route”, l’iniziativa ha inteso supportare
la costituzione di una rete di organizzazioni finalizzata all’armonizzazione delle certificazioni di qualità esistenti nel settore ecoturistico, al fine di promuovere l’introduzione di una bozza di Marchio
Europeo per l’Ecoturismo e la formazione di figure qualificate per supportarne l’adozione. Nell’ambito del progetto è stato realizzato un Manuale di criteri certificativi e buone pratiche in Europa, un
Marchio standard europeo per l’eco-turismo (EETLS) e un percorso formativo per operatori turistici
sulla “Certificazione di qualità per l’ecoturismo”, disponibili nel sito web dedicato al progetto www.
ecoroute.eu/destinet_index.htm.
SUMMARY
Based on the results produced by the previous “Eco-Route” project, the initiative intended to support
the establishment of a network of organizations for harmonization of quality certifications existing
in the ecotourism sector, in order to promote the introduction of a draft of a European Ecotourism
Brand and the training of qualified figures to support its adoption. As part of the project a manual
was produced of certifying criteria and good practices in Europe, a standard European hallmark for
ecotourism (EETLS) and a training programme for tour operators on “Quality certification for ecotourism,” available on the website dedicated to the project www.ecoroute.eu/destinet_index.htm.
7. La formazione dei professionisti dell’Istruzione e della Formazione Professionale
443
“Donna cerca impresa in Europa”
LLP-LDV/TOI/07/IT/364
Provincia di Arezzo - Istituzione dei Distretti Industriali della Provincia di Arezzo
Piazza della Libertà, 3 - 52100 Arezzo
0039/0575 324090 - http://www.distretti.arezzo.it
Partner
APM CR (CZ) - KAOS Sas Strategie di cambiamento (IT) - Klejnot Training
(PL) - Euromob Consulting Team (RO) - Zavod Meta (SI)
Priorità di intervento
Priority
2. Promuovere la formazione continua di inse- 2. Teachers and trainers in VET
gnanti e formatori
Area tematica di riferimento
Thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Imprenditorialità / PMI
Entrepreneurship / SMEs
Settore produttivo
Sector
C - ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
C - MANUFACTURING
Destinatari
Target
Orientatori - Parti sociali/Associazioni di catego- Guidance counsellors - Social partners/Professioria- Imprenditori/Manager
nal associations- Entrepreneurs/Managers
SINTESI
L’iniziativa ha inteso incrementare abilità e competenze di operatori che svolgono servizi di formazione
e accompagnamento a singoli e imprese per favorire l’ingresso di nuove imprenditrici in business
preesistenti, in particolare nei processi di cessione o subentro di attività. Nell’ambito del progetto è
stata effettuata una modellizzazione di un servizio di assistenza specialistica (tutoraggio-consulenzaformazione) per aspiranti imprenditrici e imprenditrici che intendono trasferire l’attività e realizzato un
manuale operativo “Modello assistito per la trasmissione di impresa approccio di genere”, contenente
strumenti di check up aziendali.
SUMMARY
The initiative intended to increase skills and competences of operators who carry out training and
accompanying services for individuals and businesses to favour the entry of new female entrepreneurs
in existing businesses, particularly in the processes of transfer or takeover activities. Part of the project
was modelling of a service of specialist assistance (tutoring-counselling-training) for aspiring female
entrepreneurs and female entrepreneurs who intend to transfer their activity, and an operative manual
was created, “Assisted model for the transmission of enterprise gender approach”, which contains
tools for business check-ups.
444
7. Training of Vocational Education and Training professionals
“TRAINING FOR ITE INTEGRATION - Training service for operators in the system of lifelong
learning and Professional Formation and active labour politics”
LLP-LDV/TOI/07/IT/403
Provincia di Perugia
Piazza Italia, 11 - 06121 Perugia
0039/075 36811 - http://www.provincia.perugia.it
Partner
Confartigianato Formazione Cnipa Umbria (IT) - Consorzio Officina (IT) - Ecipa Umbria
(IT) - IF Italia Forma Srl (IT) - ITER Innovazione Terziario Scarl (IT) - Memory Consult
Srl (IT) - OBR Organismo Bilaterale della Regione Campania (IT) - Regione Campania
(IT) - Regione Umbria (IT) - National Training Centre (BG) - R.Ö.M. Regional Management (HU) - Universitatea Danubius (RO) - EURO FORMES (SK)
Priorità di intervento
Priority
2. Promuovere la formazione continua di inse- 2. Teachers and trainers in VET
gnanti e formatori
Area tematica di riferimento
Thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Trasparenza delle competenze e delle qualifica- Transparency of competencies and qualifications
zioni
Settore produttivo
Sector
O84 - AMMINISTRAZIONE PUBBLICA E DIFESA; O84 - PUBLIC ADMINISTRATION AND DEFENCE;
ASSICURAZIONE SOCIALE OBBLIGATORIA
COMPULSORY SOCIAL SECURITY
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Occupati- Funzio- Teachers - Trainers - Tutors - Workers- Public
nari pubblici
officers
SINTESI
Il progetto ha trasferito un “Pacchetto Formazione Operatori” su modelli metodologici e di governance per
una gestione delle competenze mirata a supportare l’erogazione integrata di servizi formativi e per l’impiego
e l’integrazione tra servizi e trasparenza dei risultati dell’apprendimento comunque acquisiti, promuovendo
nei sistemi VET, lavoro e orientamento la cultura delle competenze. Il pacchetto è costituito da un impianto
metodologico di gestione delle competenze; manuali per la gestione integrata di servizi formativi e politiche
attive del lavoro; un modello di governance e un software per la produzione di dizionari di competenze e
standard di competenze (Unità Capitalizzabili) e per la progettazione formativa competence based.
SUMMARY
The project transferred an “Operator Training Package” on methodological models and governance,
for managing skills, aiming to support the integrated delivery of services for training and for the use
and integration of services and transparency of learning outputs. The package intends to promote a
culture of competences in VET, guidance and work systems. The package consists of a methodological
framework for competences management, manuals for the integrated management of training services
and active labour policies, and a model of governance and software for the production of dictionaries
of skills and competence standards (Capitalizable Units) and for competence based training design.
7. La formazione dei professionisti dell’Istruzione e della Formazione Professionale
445
“REFLECT-OR - Pratiche riflessive per operatori dell’orientamento al lavoro”
LLP-LDV/TOI/08/IT/464
IRSEA Istituto di Ricerca sulla Società e l’Economia dell’Apprendimento
Via Paride Salvago, 18 - 16136 Genova
0039/010 215641
Partner
Centro Italiano Opere Femminili Salesiane Formazione Professionale Lazio (IT) - Comune di Roma Dipartimento Politiche per lo Sviluppo locale,
Formazione e Lavoro (IT) - Fondazione Istituto Guglielmo Tagliacarne (IT)
- Università La Sapienza Dipartimento di Contabilità Nazionale e Analisi
dei Processi sociali (IT) - New Bulgarian University Bulgarian Institute of
Human Relations (BG) - Reflective Learning (UK)
Priorità di intervento
Priority
1. Sviluppare le capacità e le competenze di in- 1. Developing the skills and competences of VET
segnanti, formatori e tutor operanti nel campo teachers, trainers and tutors
dell’istruzione e della formazione professionale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Orientatori - Docenti - Formatori - Tutor
Guidance counsellors - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto ha trasferito l’approccio delle “pratiche riflessive” del progetto “Reflect”. Si tratta di metodologie attraverso le quali gli operatori di un contesto organizzativo vengono accompagnati in una
riflessione strutturata relativamente alle finalità e caratteristiche della propria azione e coinvolgimento personale. In “Reflect” l’obiettivo è stato quello di sperimentare i metodi e la loro applicabilità
in differenti contesti nazionali del settore VET. “Reflector” ha riguardato invece il miglioramento di
specifici servizi tramite lo sviluppo delle competenze professionali degli operatori dei servizi di Lifelong
Vocational Guidance. L’esperienza è stata raccontata nel volume “Riflettere per trasformare”.
SUMMARY
The project transferred the approach of “reflective practices” of the “Reflect” project. These are methodologies through which operators in an organizational context are accompanied in a structured
reflection regarding the purposes and nature of their own action and personal involvement. In “Reflect”
the goal was to test the methods and their applicability in different national contexts of the VET sector. “Reflector”, instead, focused on the improvement of specific services through the development of
the professional skills of the operators of the services of Lifelong Vocational Guidance. The experience
was recounted in the book “Reflect to transform.”
446
7. Training of Vocational Education and Training professionals
“AU DELÀ DE LA SALLE”
LLP-LDV/TOI/08/IT/485
Politecnico Calzaturiero Scarl
Via Mazzini, 2 - 30039 Stra (VE)
0039/049 9801111 - http://www.politecnicocalzaturiero.it
Partner
INESCOP Instituto Español del Calzado y Conexas (ES) - GIP-FCIP Aix en
Provence Centre Academique de Formation Continue (FR) - Universitatea
Translvania Din Brazov (RO)
Priorità di intervento
Priority
1. Sviluppare le capacità e le competenze di in- 1. Developing the skills and competences of VET
segnanti, formatori e tutor operanti nel campo teachers, trainers and tutors
dell’istruzione e della formazione professionale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Formazione continua
Continuous vocational training
Settore produttivo
Sector
C14 - CONFEZIONE DI ARTICOLI DI ABBIGLIA- C14 - MANUFACTURE OF WEARING APPAREL
MENTO; CONFEZIONE DI ARTICOLI IN PELLE E
PELLICCIA
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Apprendisti- Occupati Teachers - Trainers - Tutors - Apprentices- Workers
SINTESI
L’iniziativa ha realizzato il trasferimento dell’innovazione metodologica sviluppata nell’ambito del
progetto “Osmose”, rappresentata dalla “Didattica Professionale”, una metodologia incentrata sull’analisi dell’attività lavorativa e dello sviluppo delle competenze. In particolare, nell’ambito del progetto
“Osmose” sono stati elaborati degli strumenti mirati a identificare e capitalizzare il sapere, il saper
fare e le attitudini implicite al fine di sviluppare la trasmissione dei saperi da una generazione all’altra. Il progetto ha trasferito i risultati della precedente iniziativa al settore calzaturiero, adattando
la metodologia e focalizzandola su figure professionali caratterizzate da un saper fare implicito di
difficile trasmissione.
SUMMARY
The initiative transferred the methodological innovation developed within the “Osmose” project
represented by the “Professional Teaching”, a methodology focusing on analysis of work activity
and skills development. In particular, within the project “Osmose” tools were developed that are
designed to identify and valorise knowledge, know-how and implicit aptitudes in order to develop
the transmission of knowledge from one generation to another. The project transferred the results
of the previous initiative to the footwear industry, adapting the methodology and focusing it on
professionals characterised by implicit skills that are difficult to transmit.
7. La formazione dei professionisti dell’Istruzione e della Formazione Professionale
447
“QU.I.GU.S. Qualitative integrated guidance services - Transfer of tools and procedures for
quality of lifelong guidance”
LLP-LDV/TOI/08/IT/491
Provincia della Spezia
Palazzo del Governo - Via Vittorio Veneto, 2 - 19124 La Spezia
0039/0187 742289 - http://www.provincia.sp.it
Partner
Associazione Tecla (IT) - Provincia di Cagliari (IT) - Provincia di Firenze (IT)
- IEKEP Institute of Training and Vocational Guidance (EL) - Employment
Development Centre (SK) - Careers Europe (UK)
Priorità di intervento
Priority
1. Sviluppare le capacità e le competenze di in- 1. Developing the skills and competences of VET
segnanti, formatori e tutor operanti nel campo teachers, trainers and tutors
dell’istruzione e della formazione professionale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Occupati - Docenti - Formatori - Tutor
Workers - Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto ha promosso il miglioramento della qualità e dell’innovazione dei sistemi, delle organizzazioni e delle prassi di istruzione e formazione professionale, attraverso l’innalzamento della qualità
dei servizi di orientamento erogati dai soggetti operanti nelle scuole, nelle agenzie formative, nei
centri territoriali per la formazione degli adulti e nelle agenzie per il lavoro. E’ stato realizzato il trasferimento di procedure di qualità e strumenti di orientamento, sviluppati nell’ambito del progetto
Isfol “Sperimentazione di un Modello Operativo dei Servizi Orientativi dei CPI”. È stata sviluppata
una piattaforma finalizzata ad aumentare le opportunità informative e di orientamento grazie alle
sinergie con i servizi per l’impiego.
SUMMARY
The project aimed at promoting improvements in the quality and innovation of VET systems by
raising the quality of guidance services provided by those who work in schools, training agencies, in
regional centres for adult training and private agencies. Transfer was made of quality procedures and
tools for career guidance services developed by Isfol within the project called “Testing an Operational
Model for Guidance Services of the Employment Centre. “ A platform was created making it possible
to increase opportunities for information and guidance counselling by creating effective synergies
with the employment services.
448
7. Training of Vocational Education and Training professionals
“HELPS TRANSFER - Helps for high training and high school”
LLP-LDV/TOI/08/IT/500
Istituto Tecnico Industriale F. Giordani
Via M. da Caravaggio, 184 - 80126 Napoli
0039/081 644553 - http://www.itigiordaninapoli.com
www.itigiordaninapoli.it
Partner
Consorzio Hermes (IT) - Eulearning Istituto per la ricerca, la progettazione e lo sviluppo
del bene apprendere (IT) - Silabo Laboratorio per la Società dell’informazione Srl (IT) Università degli Studi di Bologna Facoltà di Scienze della Formazione (IT) - Università degli
Studi di Salerno Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Matematica Applicata
(IT) - Baltic Education Technologies Institute (LT) - Kauno Technologijos Universitetas
(LT) - Politehnica University of Bucharest Centre for Advanced Technologies CTANM
(RO) - Teacher Training Centre Bucharest (RO) - Malmö University (SE) - Gazi University
Ankara Vocational HS (TR) - POINT Project Construction & Engineering Trading LLC (TR)
Priorità di intervento
Priority
1. Sviluppare le capacità e le competenze di in- 1. Developing the skills and competences of VET
segnanti, formatori e tutor operanti nel campo teachers, trainers and tutors
dell’istruzione e della formazione professionale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Nuovi metodi, strumenti e contesti di orienta- New learning and guidance methods, tools and
mento ed apprendimento
environments
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor
Teachers - Trainers - Tutors
SINTESI
Il progetto ha trasferito le figure professionali e i relativi percorsi formativi ideati con la precedente
iniziativa “Helps”. È stato attuato un trasferimento verso i settori dell’alta formazione (mediante la programmazione dei corsi di alta formazione e di master nei Paesi coinvolti), della formazione universitaria
(attraverso l’inserimento dei prodotti adattati nei curricula universitari), della formazione scolastica
superiore (mediante l’inserimento delle metodologie e dei sistemi adattati nella pratica scolastica).
Il partenariato ha il trasferito delle conoscenze create dalla precedente iniziativa in termini di paradigmi, modelli, metodi, strumenti e sistemi, agli operatori della formazione universitaria e scolastica.
SUMMARY
The project transferred the job profiles and the related training pathways designed with the previous “Helps”
initiative. There was implemented a transfer towards areas of higher education (by programming of higher
education courses and masters in the countries involved), university training (through the inclusion of products adapted in university curricula), and of senior school education (by inserting the methodologies and
systems adapted in school practice). The partnership transferred knowledge created by the previous initiative
in terms of paradigms, models, methods, tools and systems, to operators in university and school training.
7. La formazione dei professionisti dell’Istruzione e della Formazione Professionale
449
“SMARTEACH - Smartboard teaching resources and methodologies”
LLP-LDV/TOI/08/IT/501
ENAIP Friuli Venezia Giulia
Via Leonardo da Vinci, 27 - 33037 Pasian di Prato (UD)
0039/0432 693611 - http://www.enaip.fvg.it
Partner
ASSEFORM Associazione Servizi Formativi (IT) - CEFAP Centro Formazione Agricola
Permanente (IT) - CIOFS Centro Italiano Opere Femminili Salesiane FP FVG (IT) - Civiform
Cooperativa Sociale (IT) - Comitato Regionale dell’ENFAP del Friuli Venezia Giulia ENFAP
FVG (IT) - CNOS FAP Bearzi (IT) - Edimaster La Scuola Edile di Trieste (IT) - Edulife Spa
(IT) - ESMEA Ente Scuola Maestranze Edili ed Affini (IT) - Istituto d’Istruzione Superiore
“B. Stringher” Udine (IT) - Istituto Regionale Sloveno per l’Istruzione Professionale (IT)
- Istituto Tecnico Industriale “A. Malignani” (IT) - Istituto Tecnico Statale per Geometri
“M. Fabiani” Trieste (IT) - Opera Sacra Famiglia Società di mutuo soccorso, istruzione e
assistenza sociale (IT) - Opera Villaggio del Fanciullo Centro di Formazione Professionale
(IT) - ACTIF CNT Association pour la promotion d’un centre technologique (FR) - Adult
Education Center of Jesenice (SI)
Priorità di intervento
Priority
1. Sviluppare le capacità e le competenze di in- 1. Developing the skills and competences of VET
segnanti, formatori e tutor operanti nel campo teachers, trainers and tutors
dell’istruzione e della formazione professionale
Area tematica di riferimento
Thematic area
Formazione dei professionisti dell’IFP
Training of VET professionals
Altra area tematica di interesse
Other thematic area
Settore produttivo
Sector
P - ISTRUZIONE
P - EDUCATION
Destinatari
Target
Docenti - Formatori - Tutor - Studenti
Teachers - Trainers - Tutors - Students
SINTESI
Il progetto era finalizzato a trasferire ai formatori e ai docenti il necessario know how per un uso consapevole
delle lavagne interattive multimediali (LIM) all’interno della programmazione didattica. L’iniziativa si è focalizzata
sulla formazione all’utilizzo della LIM all’interno delle attività correnti dei formatori e dei docenti. È stata attivata
una comunità di pratica online, accessibile all’indirizzo web http://smarteach.edulife.eu, in cui gli operatori possono incontrarsi per scambiarsi informazioni e conoscenze e acquisire materiali. È stato prodotto un Manuale dal
titolo: “Lavagna Interattiva Multimediale. L’utilizzo per la creazione di ambienti significativi di apprendimento”
disponibile anche in versione Cd-rom.
SUMMARY
The project aimed to transfer to trainers and teachers the necessary know-how for informed use of interactive
multimedia whiteboards inside the teaching planning.