Mercoledì 18 Dicembre 2002
Anno XXXIII - Numero 51
REPUBBLICA ITALIANA
BOLLETTINO UFFICIALE
DELLA REGIONE LIGURIA
Direzione, Amministrazione: Tel. 010 54.851
Redazione: Tel. 010 5485663 - 5068 - Fax 010 5484815
Abbonamenti e Spedizioni: Tel. 010 5485232 - 5253
PARTE QUARTA
Internet:
www.regione.liguria.it
E-mail: [email protected]
E-mail:
[email protected]
Genova - Via Fieschi 15
CONDIZIONI DI VENDITA: Ogni fascicolo E. 1,03. ‘‘La vendita è effettuata esclusivamente in Genova presso la Libreria Giuridica
- Galleria E. Martino 9.’’
CONDIZIONI DI ABBONAMENTO: Con decorrenza annuale:
Canone globale: E. 144,61 - Parte I: E. 61,97 - Parte II: E. 54,23 - Parte III: E. 36,15 - Parte IV: E. 25,82 - Sconto alle librerie: 10% - È
esclusa la fatturazione. I Supplementi Straordinari (Leggi finanziarie, Ruolo nominativo S.S.n., ....) non sono compresi nei normali
canoni di abbonamento, il singolo prezzo viene stabilito dall’Ufficio di Presidenza; degli atti in essi contenuti ne viene data notizia
sul corrispondente fascicolo ordinario. Il costo dei fascicoli arretrati è il doppio del prezzo di copertina. I fascicoli esauriti sono
prodotti in fotocopia il cui prezzo è di E. 0,13 per facciata. I fascicoli non recapitati devono essere richiesti entro 30 giorni.
CONDIZIONI DI PUBBLICAZIONE E TARIFFE: Tutti gli annunzi e avvisi dei quali si richiede la pubblicazione sul B.U.R.L. devono
essere prodotti in originale, redatti in carta da bollo nei casi previsti dal D.p.r. 26.10.1972 n. 642 e s.m., con allegate due fotocopie,
firmati dalla persona responsabile che richiede la pubblicazione, con l’indicazione della qualifica o carica sociale. Il costo della
pubblicazione è a carico della Regione quando la pubblicazione è prevista da leggi e regolamenti regionali - Alle richieste di
pubblicazione onerosa deve essere allegata la ricevuta del versamento sul c/c postale dell’importo dovuto, secondo le TARIFFE
vigenti: diritto fisso di intestazione E. 2,58 - Testo E. 1,03 per ciascuna linea di scrittura (massimo 65 battute) o frazione, compresa la
firma dattiloscritta. Sconto del 10% sui testi anticipati per posta elettronica.
TERMINI DI PUBBLICAZIONE: Si pubblica di regola il mercoledì, se coincidente con festività, il primo giorno successivo non
festivo. Gli annunzi, avvisi e bandi di concorso da pubblicarsi entro i termini stabiliti devono pervenire alla Redazione del B.U.R.L.
Via Fieschi 15 - 16121 Genova, entro le ore 12 dei due mercoledì precedenti l’uscita del Bollettino; la scadenza indicata deve essere di
almeno 15 giorni dalla data di pubblicazione, pena la mancata pubblicazione.
CONDIZIONI DI PAGAMENTO: Il pagamento degli abbonamenti e delle inserzioni deve avvenire esclusivamente mediante
versamento sul c/c postale n. 00459164 intestato al Bollettino Ufficiale Regione Liguria, Via Fieschi, 15 - 16121 Genova indicando a
tergo del certificato di allibramento, la causale del versamento. L’Amministrazione non risponde dei ritardi causati dalla omissione
di tale indicazione.
Grafica Veneta S.r.l. - Trebaseleghe (PD)
Pubblicazione settimanale - ‘‘Spedizione in a.p. art. 2 comma 20/c legge 662/96 - Filiale di GENOVA’’
AVVISI
PARTE QUARTA
Atti di cui all’art. 35 della Legge Regionale 11 settembre 1991 n. 25
SOMMARIO
PRIMA SEZIONE
BANDI DI CONCORSO
ASL N. 2 - SAVONESE
Dirigente medico, con rapporto di lavoro esclusivo, disciplina medicina del lavoro e sicurezza negli ambienti di lavoro presso l’U.O.
P.S.A.L. - n. 1 posto.
pag. 1474
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1471
ASL N. 5 - SPEZZINO
Dirigente medico, disciplina di medicina e chirurgia d’accettazione e d’urgenza. Incarichi straordinari (avviso pubblico).
pag. 1482
ISTITUTO GIANNINA GASLINI - GENOVA
Collaboratore professionale sanitario fisioterapista, a tempo determinato - n. 1 posto (graduatoria).
pag. 1482
ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL PIEMONTE
LIGURIA E VALLE D’AOSTA
Collaboratore professionale sanitario, tecnico sanitario di laboratorio biomedico, cat. D - Sezioni di Aosta, Novara e Alessandria
- n. 1 posto (graduatoria).
pag. 1482
A.O. VILLA SCASSI - GENOVA
Dirigente medico, area di chirurgia e delle specialità chirurgiche,
disciplina di ortopedia e traumatologia - n. 1 posto.
pag. 1483
E.O. OSPEDALI GALLIERA - GENOVA
Dirigente medico, con rapporto di lavoro esclusivo, presso la struttura complessa geriatria, nell’ambito del progetto spedalizzazione
territoriale - n. 1 posto (graduatoria).
pag. 1486
Dirigente sanitario biologo, disciplina genetica medica, indirizzo
tecnico, con rapporto di lavoro esclusivo, presso la struttura complessa laboratorio di istocompatibilità - n. 1 posto (graduatoria). pag. 1486
APPALTI
A.R.T.E. GENOVA
Avviso pubblico per licitazioni private semplificate anno 2003.
pag. 1487
PROVINCIA DI GENOVA
Pubblico incanto per compravendita immobile denominato ‘‘Colonia Montana’’ ubicato in località Pietranera nel Comune di Rovegno (Genova).
pag. 1487
FERROVIA GENOVA CASELLA S.R.L. - GENOVA
Pubblico incanto per consolidamento del rilevato della stazione
ferroviaria sita in Genova Via alla Stazione per Casella n. 15 e
zone limitrofe (esito gara).
pag. 1490
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1472
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI
SOPRAINTENDENZA PER I BENI ARCHITETTONICI E PER IL
PAESAGGIO DELLA LIGURIA
Avviso pubblico per la formazione di elenco per servizi di ingegneria ed architettura di importo inferiore ai 100.000 Euro.
pag. 1491
Avviso pubblico per la formazione di elenco delle ditte di fiducia
per affidamento lavori nel settore del restauro.
pag. 1491
AVVISI
COMUNE DI ANDORA
Tariffe idriche in vigore dall’1.7.2002.
pag. 1492
COMUNE DI BEVERINO
Deposito atti inerenti adozione Piano di organizzazione del sistema di teleradiocomunicazioni della Comunità Montana Media e
Bassa Val di Vara.
pag. 1492
COMUNE DI BONASSOLA
Deposito atti inerenti conferenza dei servizi relativa all’approvazione del progetto definitivo di sistemazione dell’area verde sportiva della frazione Montaretto - II lotto.
pag. 1492
COMUNE DI BORGOMARO
Tariffe acquedotto in vigore dall’1.1.2002.
pag. 1493
COMUNE DI CERIALE
Tariffe idriche.
pag. 1494
COMUNE DI CERVO
Tariffe servizio idrico integrato anno 2001.
pag. 1494
COMUNE DI CIVEZZA
Tariffe idriche in vigore dall’1.1.2002.
pag. 1495
COMUNE DI NOLI
Deposito atti inerenti recupero ai fini abitativi dei sottotetti esistenti.
pag. 1496
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1473
COMUNE DI PIETRA LIGURE
Deposito atti inerenti l’avvio del procedimento di espropriazione
delle aree e degli eventuali inistenti manufatti necessari alla realizzazione dei lavori di sistemazione strutturale ed infrastrutturale
della strada dei Castellari.
pag. 1496
COMUNE DI PIGNONE
Deposito atti inerenti adozione Piano di organizzazione del sistema di teleradiocomunicazioni della Comunità Montana Media e
Bassa Val di Vara.
pag. 1497
COMUNE DI PRELÀ
Tariffe idriche in vigore dall’1.1.2002.
pag. 1497
Deposito atti inerenti approvazione variante parziale al programma
di fabbricazione relativamente alle Norme Tecniche di Attuazione
ed al Regolamento Edilizio.
pag. 1497
COMUNE DI SANTO STEFANO DI MAGRA
Avviso pubblico per licitazioni private semplificate anno 2003.
pag. 1498
COMUNE DI SPEZIA
Deposito atti inerenti approvazione Programma Organico di Intervento del Centro storico (2o stralcio) e adozione dello SUA in
variante contestuale al PRG vigente.
pag. 1502
COMUNE DI TIGLIETO
Deposito atti inerenti conferenza dei servizi relativa al progetto
di ampliamento della scuola elementare comunale Pesce Fisio in
località Bicocca.
pag. 1503
COMUNE DI VASIA
Tariffe idriche in vigore dall’1.1.2002.
pag. 1503
ACQUEDOTTO NICOLAY S.P.A. - GENOVA
Tariffe idriche in vigore dall’1.7.2002.
pag. 1504
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1474
a) Laurea in medicina e chirurgia;
PRIMA SEZIONE
BANDI DI CONCORSO
b) Specializzazione nella disciplina oggetto del
concorso e/o equipollenti ovvero affini ai sensi e per gli effetti del D.M.S. 30 e 31 gennaio
1998 e successive modificazioni e integrazioni;
AZIENDA SANITARIA LOCALE
N. 2 SAVONESE
c) iscrizione all’albo dell’Ordine dei Medici-Chirurghi, attestata da certificato in data non anteriore a sei mesi rispetto a quella di scadenza
del bando.
Bando di concorso.
In attuazione della deliberazione del Direttore
Generale n. 1068 del 17.10.2001, è bandito concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di:
n. 1 posto di dirigente medico - con rapporto
di lavoro esclusivo - disciplina: medicina del
lavoro e sicurezza negli ambienti di lavoro
presso l’U.O.P.S.A.L.
Le disposizioni per l’ammissione al concorso
e le modalità di espletamento del medesimo
sono stabilite da: D.P.R. 20.12.1979 n. 761,
D.P.R. 10.12.1997 n. 483, Legge 24.12.1986 n.
958; D.P.R. 09.05.1994 n. 487 - per quanto applicabile - e successive integrazioni e modificazioni, Legge 10.04.1991 n. 125, D.Lgs 19.06.1999
n. 229, così come modificato ed integrato con
D.Lgs. 28.07.2000 n. 254, D.Lgs. 17 agosto 1999
n. 368, D.Lgs 30.03.2001 n. 165, D.Lgs 443/2000,
D.P.R. 444 e 445/2000 per quanto attiene le disposizioni in materia di dichiarazioni sostitutive
di certificazioni e/o dell’atto di notorietà.
Il presente bando è emanato tenendo conto,
per quanto attiene la riserva dei posti, della vigente normativa in materia. Si fa riserva di conferimento dei posti messi a concorso allorché:
-- venga disposto il trasferimento di personale
non appertenente ad Aziende del S.S.N., in forza
di particolari disposizioni di legge;
-- l’Azienda abbia accolto, in data antecedente
all’effettuazione della prima prova concorsuale,
domande di trasferimento prodote ai sensi di vigenti disposizioni legislative e/o contrattuali.
Requisiti specifici di ammissione
Il personale in servizio di ruolo presso ASL
e/o Aziende Ospedaliere del S.S.N. alla data del
01.02.1998 nella disciplina messa a concorso è
esentato dal requisito della specializzazione.
L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione europea consente la partecipazione, fermo restando l’obbligo
dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.
Accertamento delle conoscenze informatiche e di
lingua straniera
a) Accertamento, mediante colloquio, di conoscenza teorico- pratica dell’uso di sistemi normalmente utilizzati nella pratica comune
d’uso del personal computer;
b) accertamento, mediante colloquio, di elementi conoscitivi della lingua inglese.
Prove di esame
Prova scritta:
relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso
o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa;
Prova pratica:
su tecniche e manualità peculiari della disciplina messa a concorso che deve comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto;
Prova orale:
sulle materie inerenti alla disciplina a concorso nonché sui compiti connessi alla funzione da
conferire.
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1475
Normativa generale del concorso
1) Requisiti generali di ammissione
c) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali,
ovvero i motivi della non iscrizione o della
cancellazione dalle liste medesime;
Possono partecipare al concorso coloro che
siano in possesso dei requisiti specifici previsti
e di quelli indicati in appresso:
d) le eventuali condanne penali riportate;
a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni
stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di
uno dei Paesi dell’Unione europea;
f) la loro posizione nei riguardi degli obblighi
militari;
b) idoneità fisica all’impiego. L’accertamento
della idoneità fisica all’impiego - con osservanza delle norme in tema di categorie protette - è effettuato, a cura dell’Azienda (ASL)
o dell’azienda ospedaliera, prima dell’immissione in servizio.
Sono dispensati dalla visita medica coloro che
siano già dipendenti da Pubbliche Amministrazioni o da Istituti, Ospedali ed Enti di cui agli
articoli 25 e 26, primo comma, D.P.R. 761/79.
Non possono accedere agli impieghi coloro
che siano stati esclusi dall’elettorato attivo nonché coloro che siano stati dispensati dall’impiego
presso una pubblica amministrazione per avere
conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità
non sanabile.
Sia i requisiti generali che quelli specifici devono essere posseduti alla data di scadenza del
termine stabilito per la presentazione della domanda di ammissione.
2) Domanda di ammissione
La domanda di partecipazione al concorso,
da redigersi in carta semplice, secondo l’allegato
schema (Mod. 01) e debitamente firmata, deve
essere rivolta all’Amministrazione dell’ASL n. 2
Savonese con sede in Savona Via Manzoni 14 e
spedita nei modi e nei termini previsti al successivo punto 4).
Nella domanda gli aspiranti dovranno dichiarare:
a) cognome e nome, la data ed il luogo di nascita, la residenza;
b) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;
e) i titoli di studio posseduti;
g) i servizi prestati sono impiegati presso Pubbliche Amministrazioni e le eventuali cause
di cessazione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
h) il domicilio presso il quale deve essere fatta
all’aspirante, ad ogni effetto, ogni necessaria
comunicazione.
Chi ha titolo alla riserva del posto deve farne
dettagliata dichiarazione nella domanda con specifica dei requisiti e condizioni utili di cui sia in
possesso.
Le dichiarazioni riportate nella domanda
hanno valore di sostitutività di certificazione se
precedute dalla formula di conoscenza di quanto
previsto dall’art. 76 del D.Lgs. n. 443/2000 (vedere 2o capoverso Mod. 01) solamente per gli
stati, qualità personali e fatti elencati nell’art. 46
D.P.R. 444 e 445/2000 e, allorché venga prodotto
in allegato alla domanda copia fotostatica di documento di identità o di riconoscimento, acquisiscono valore di dichiarazioni sostitutive
dell’atto di notorietà per tutti gli stati, le qualità
personali e i fatti non espressamente indicati nel
sopra citato articolo 46, fatte salve le eccezioni
espressamente previste per legge.
La omessa sottoscrizione della domanda ovvero la mancata indicazione del: nome e cognome, data e luogo di nascita, di uno dei requisiti
specifici ovvero di uno di quelli generali in tema
di assunzioni del personale nelle pubbliche amministrazioni, della posizione nei riguardi degli
obblighi militari per coloro che sono soggetti a
tale obbligo, comporta l’esclusione dal concorso
del candidato. La mancata indicazione di uno
dei dati anagrafici non comporta l’esclusione allorché il dato mancante sia desumibile dalla documentazione allegata alla domanda di partecipazione alla procedura concorsuale.
3) Documentazione da allegare alla domanda
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1476
Alla domanda di partecipazione al concorso,
i concorrenti devono allegare:
-- la certificazione comprovante i requisiti specifici di ammissione, pena esclusione, e quella
comprovante il diritto di preferenza o precedenza nella nomina, pena la non applicazione,
nell’ipotesi in cui le dichiarazioni e/o indicazioni nella domanda di ammissione non risultino precedute dalla formula di conoscenza di
quanto previsto dall’art. 76 del D.Lgs. n.
443/2000 (vedere 2o capoverso Mod. 01) solamente per gli stati, qualità personali e fatti
elencati nell’art. 46 D.P.R. 444 e 445/2000 e
non venga allegata alla domanda copia fotostatica di documento di identità o di riconoscimento per comprovare, mediante dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà, gli stati,
le qualità personali e i fatti non espressamente
indicati nel citato art. 46;
-- i titoli ritenuti opportuni agli effetti della valutazione di merito.
Le pubblicazioni devono essere edite a stampa.
I titoli possono essere prodotti:
-- in originale o in copia legale;
ovvero
ovvero
-- con dichiarazioni sostitutive previste dagli articoli 46 e 47 D.P.R. n. 444 e 445/2000: le stesse verranno prese in considerazione, ai fini
della procedura concorsuale, solo ed esclusivamente se formulate secondo l’allegato schema (Mod. 02) e se contenenti tutti i dati identificativi e di contenuto del certificato originale (es. ente pubblico o privato di emissione,
data di rilascio, data conseguimento del titolo
di studio, natura e periodi di partecipazione,
anche in termini orari, a corsi di aggiornamento, date di inizio e fine dei servizi prestati
con l’indicazione della posizione funzionale e
della qualifica, natura giuridica del rapporto
di lavoro, debito orario, ente pubblico o privato dove l’attività è stata svolta ecc.) necessari per una corretta valutazione e per consentire i controlli previsti dall’art. 71 D.L.gs
443/2000 e D.P.R. 444 e 445/2000.
Nell’ipotesi in cui i servizi prestati vengano
certificati con dichiarazioni sostitutive di atto di
notorietà (art. 47 comma 3o D.P.R. 444 e
445/2000) deve essere dichiarato:
-- l’Azienda e/o Ente pubblico o privato, e relativo indirizzo, dove il servizio è stato effettuato;
-- la data di inizio e fine del servizio con l’indicazione della disciplina;
-- autenticati ai sensi di legge. Tra le forme di
autenticazione è prevista, ai sensi dell’art. 38
del D.Lgs. 443/2000 e del D.P.R. 445/2000, la
produzione:
-- in fotocopia: la stessa verrà presa in considerazione, ai fini della procedura concorsuale, solo ed esclusivamente se riportante
la seguente attestazione di conformità ‘‘..l..
sottoscritt.. nat.. a . . . . . . . . . . . . il . . .
. . . . . residente in . . . . . . . . . . , consapevole, secondo quanto prescritto dall’art.
76 del D.Lgs. n. 443/2000, della responsabilità penale cui può andare incontro in
caso di dichiarazioni mendaci, falsità negli
atti ed uso di atti falsi, dichiara, sotto la
propria responsabilità, che la presente fotocopia è conforme all’originale’’.
Data . . . . . . .
Firma . . . . . . . . . .
-- se il servizio è stato svolto a rapporto di lavoro
diretto a tempo indeterminato o determinato
(pieno/definito/unico/ridotto) ovvero in regime
di convenzione diretta o indiretta (quando
trattasi di servizio espletato alle dipendenze di
soggetto convenzionato con l’Azienda) con l’indicazione dell’impegno orario;
-- nell’ipotesi di servizio espletato in regime di
impegno ridotto devesi indicare la percentuale
della riduzione che, in mancanza, verrà considerata nella misura massima e cioè il 50%;
-- se ricorrono o meno, quando trattasi di servizio a rapporto di lavoro a tempo indeterminato presso Aziende del S.S.N., le condizioni di
cui all’ultimo comma dell’art. 46 del D.P.R. 20
dicembre 1979, n. 761, in presenza delle quali
il punteggio di anzianità deve essere ridotto.
In caso positivo, l’attestazione deve precisare
la misura della riduzione del punteggio. La
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1477
omessa indicazione comporterà la riduzione
del punteggio di anzianità nella misura massima e cioè del 50%.
Alla domanda deve essere, altresì, allegato:
-- curriculum formativo e professionale datato e
firmato;
-- fotocopia di documento di identità o di riconoscimento: in caso in cui non venga allegata
la fotocopia del documento di identità o di riconoscimento le dichiarazioni rese hanno valore di sostitutività di certificazioni solamente
per gli stati, fatti e qualità personali compresi
nell’elenco di cui all’art. 46 del D.P.R. 444 e
445/2000. La comprovazione di: stati di servizio, diritto di preferenza o precedenza nella
nomina, attestazione di conformità all’originale, ogni altro stato fatto e qualità personali
non compreso nell’elenco di cui al sopra citato
art. 46 D.P.R. 444 e 445/2000 possono formare
oggetto solamente di dichiarazioni sostitutive
di atto di notorietà.
Sono equipollenti alla carta di identità il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici,
il porto d’armi, le tessere di riconoscimento,
purché munite di fotografia e di timbro o di
altra segnatura equivalente, rilasciate da
un’amministrazione dello Stato.
Qualora l’interessato sia in possesso di un documento di identità o di riconoscimento non
in corso di validità gli stati, le qualità personali e i fatti in esso contenuti possono essere
comprovati mediante lo stesso purché l’interessato dichiari, in calce alla fotocopia del documento, che i dati contenuti nel documento
non hanno subito variazioni dalla data di rilascio (art. 45 comma 3o D.P.R. 444 e
445/2000);
blico postale al seguente indirizzo: Via Manzoni
14 - 17100 Savona.
È esclusa ogni altra forma di presentazione o
trasmissione.
La domanda deve pervenire, a pena di esclusione dal concorso entro il trentesimo giorno
successivo a quello della data di pubblicazione
del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale della
Repubblica.
Qualora detto giorno sia festivo, il termine è
prorogato al primo giorno successivo non festivo.
La domanda si considera prodotta in tempo
utile purché spedita a mezzo raccomandata con
avviso di ricevimento entro il termine indicato.
A tal fine fa fede il timbro e la data dell’Ufficio postale accettante. Il termine fissato per la
presentazione della domanda e dei documenti è
perentorio, la eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di ogni effetto.
L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità per eventuali disguidi dipendenti da
inesatte indicazioni della residenza o del recapito da parte dell’aspirante o da mancata oppure
tardiva comunicazione del cambiamento degli
stessi, o comunque da eventi o fatti non imputabili a colpa dell’Amministrazione stessa.
La partecipazione al concorso comporta l’accettazione senza riserve, da parte dei candidati,
di tutte le condizioni e norme del presente bando, nonché di tutte le disposizioni che disciplinano lo stato giuridico ed economico dei dipendenti delle ASL.
-- elenco in triplice copia dei documenti e dei
titoli presentati datato e firmato.
La domanda di partecipazione al concorso
costituisce, altresì, autorizzazione all’Azienda al
trattamento dei dati personali, ai sensi della legge 31.12.1996, n. 675 finalizzati all’espletamento
della procedura concorsuale cui è riferita la domanda.
4) Modalità e termini per la presentazione della
domanda
5) Sorteggio dei componenti la Commissione
esaminatrice e nomina della stessa
La domanda deve essere rivolta al sig. Direttore Generale dell’ASL n. 2 Savonese e, unitamente alla documentazione ad essa allegata,
deve essere inoltrata a mezzo del servizio pub-
Le operazioni di sorteggio dei componenti la
Commissione Esaminatrice saranno effettuate
dalla prevista Commissione, alle ore 9,00 del decimo giorno feriale lavorativo successivo a quello
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1478
di scadenza del presente bando, presso l’Ufficio
Concorsi dell’ASL n. 2 Savonese sito in Via Paleocapa 22 Savona. La seduta è pubblica.
Il Direttore Generale provvede, con proprio
provvedimento, alla nomina della Commissione
Esaminatrice
integrata,
ove
necessario,
dall’esperto ai fini dell’accertamento delle conoscenze informatiche e della lingua inglese.
6) Diario delle prove scritte e convocazione candidati
Il diario delle prove scritte sarà comunicato,
ad ogni singolo candidato ammesso, con la raccomandata A.R. di convocazione almeno quindici giorni prima dell’inizio delle prove.
La comunicazione verrà fatta all’indirizzo di
cui alla lettera h) del punto 2). In mancanza la
comunicazione verrà fatta alla residenza risultante agli atti della procedura concorsuale.
7) Titoli valutabili e punteggio massimo attribuibile
I titoli valutabili sono costituiti da:
a) titoli di carriera (max punti 10)
-- servizio di ruolo e non di ruolo, ad esclusione di quello prestato con qualifiche di:
volontario - precario o similari - presso
pubbliche amministrazioni, ed il servizio
di cui al settimo comma dell’articolo unico
del decreto legge 23 dicembre 1978, n. 817,
convertito, con modificazioni, dalla legge
19 febbraio 1979, n. 54 equiparato al servizio di ruolo;
-- periodi di effettivo servizio militare di leva,
di richiamo alle armi, di ferma volontaria
e di rafferma, prestati presso le Forze armate e nell’Arma dei carabinieri, ai sensi
dell’art. 22 della legge 24 dicembre 1986,
n. 958;
-- periodo di formazione specialistica di cui
al D.Lgs. n. 368/99;
-- attività ambulatoriale interna prestata a
rapporto orario presso le strutture a diretta gestione delle aziende sanitarie e del Ministero della sanità in base ad accordi nazionali purché il relativo certificato con-
tenga l’indicazione dell’orario di attività
settimanale;
-- i servizi e i titoli acquisiti presso gli istituti, enti ed istituzioni private di cui all’art.
4, comma 12 e 13, del decreto legislativo
30 dicembre 1992, n. 502, e successive modificazioni ed integrazioni, sono equiparati
ai corrispondenti servizi e titoli acquisiti
presso le aziende sanitarie secondo quanto
disposto dagli articoli 25 e 26 del D.P.R.
761/79;
-- servizi prestati presso case di cura convenzionate, o accreditate, con rapporto continuativo;
-- servizi prestati all’estero nei modi e nei termini di cui all’art. 23 D.P.R. 483 del
10.12.1997;
b) titoli accademici e di studio (max punti 03)
-- specializzazioni non rientranti nel campo
di applicazione del D.Lgs n. 368/99, con
esclusione di quella fatta valere come requisito specifico di ammissione, ed altre
lauree oltre a quella richiesta per l’ammissione al concorso compresa tra quelle previste per l’appartenenza al ruolo sanitario;
c) pubblicazioni e titoli scientifici (max punti
03)
d) curriculum formativo e professionale (max
punti 04)
-- attività professionali e di studio, formalmente documentate, non riferibili a titoli
già valutati nelle precedenti categorie;
-- non sono valutate le idoneità conseguite in
precedenti concorsi.
8) Valutazione delle prove di esame
Il superamento di ciascuna delle previste prove scritte e pratiche è subordinata al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa
in termini numerici di almeno 21/30.
Il superamento della prova orale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici di almeno
14/20.
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1479
9) Approvazione della graduatoria di merito e
dei vincitori del concorso
tro il termine del periodo di validità, dovessero
rendersi disponibili.
La graduatoria di merito, unitamente a quella
dei vincitori del concorso, è approvata dall’Organo competente dell’ASL n. 2 Savonese previo
riconoscimento della regolarità dei lavori concorsuali.
In relazione ai contenuti di cui al telegramma
del Ministero della Sanità, pervenuto dalla Regione Liguria con nota prot. n. 68674/1317/PS
del 08.06.1999, l’utilizzo della graduatoria, nel
periodo di efficacia, riguarda tutti i posti comunque vacanti e disponibili purché della stessa tipologia di quelli messi a concorso con esclusione
di quelli istituiti successivamente all’indizione
del bando di concorso.
È escluso dalla graduatoria di merito il candidato nei confronti del quale sia risultato negativo l’accertamento delle conoscenze informatiche e della lingua inglese.
13) Trattamento economico
10) Declaratoria del vincitore o dei vincitori ed
assunzione in servizio
L’assunzione in servizio dei vincitori, soggetti
al periodo di prova, verrà effettuata, verificata la
sussistenza dei requisiti, mediante stipula del
contratto individuale di lavoro nel quale sarà indicata la data di presa di servizio. Gli effetti economici decorrono dalla data di effettiva presa di
servizio.
Il rapporto di lavoro che viene ad instaurarsi
è quello esclusivo e, poiché di data successiva al
31.12.1998, comporta obbligatoriamente l’opzione per l’attività libero professionale intra moenia.
L’assunzione in servizio potrà essere sospesa
ovvero ritardata in presenza di eventuali norme
che stabiliscano il blocco delle assunzioni.
11) Adempimenti dei vincitori e dei chiamati in
servizio a qualsiasi titolo
Il concorrente dichiarato vincitore, o chiamato in servizio a qualsiasi titolo, dovrà produrre
una dichiarazione sostitutiva di certificazioni
corrispondenti: alle dichiarazioni contenute nella domanda di partecipazione al concorso,
nell’ipotesi in cui tali dichiarazioni non abbiano
valenza di sostitutività di certificazioni ovvero ai
requisiti già attestati in sede di presentazione
della domanda di partecipazione al concorso e
la cui validità temporale sia venuta, nel frattempo, meno.
12) Validità ed utilizzo della graduatoria
La graduatoria approvata sarà utilizzata per
eventuali coperture di posti per i quali il concorso è stato bandito e che successivamente, ed en-
Il trattamento economico del posto a concorso è quello previsto dal C.C.N.L. della Dirigenza
Medica e Veterinaria.
14) Riserva dell’amministrazione
L’Amministrazione si riserva infine la facoltà
di modificare, prorogare, sospendere o revocare,
in tutto o in parte, il presente concorso per ragioni di pubblico interesse e, con riguardo al numero dei posti messi a concorso, modificare o
revocare il presente concorso in presenza di particolari disposizioni di legge che determinino il
trasferimento di personale non appartenente ad
Aziende del S.S.N. ovvero in presenza di domande di trasferimento prodotte ai sensi di vigenti
disposizioni legislative e/o contrattuali, ed accolte in data antecedente alla effettuazione della
prima prova concorsuale, senza che i candidati
possano avanzare pretese o diritti di sorta.
15) Trattamento dei dati personali
Ai sensi dell’art. 10, comma 1, della legge 31
dicembre 1996 n. 675, i dati personali forniti dai
candidati saranno raccolti presso le strutture organizzative di amministrazione del personale
dell’A.S.L. n. 2 Savonese per le finalità di gestione del concorso avvalendosi eventualmente, fermo restando il rispetto della citata legge 675/96,
anche di ditta convenzionata esterna per quanto
attiene l’ausilio di sistemi automatizzati e saranno trattati presso una banca dati, eventualmente
automatizzata anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per
finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo. Il conferimento di tali dati è obbligatorio
ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l’esclusione dalla procedura, ovvero il diritto di preferenza o precedenza nella no-
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1480
mina, pena la non applicazione. Le medesime
informazioni potranno essere comunicate unicamente alle amministrazioni pubbliche direttamente interessate alla posizione giuridico-economica dei candidati.
L’interessato gode dei diritti di cui all’art. 13
della citata legge tra i quali il diritto di accesso
ai dati che lo riguardano, nonché alcuni diritti
complementari tra cui quello di far aggiornare,
rettificare i dati erronei, incompleti o raccolti in
termini non conformi alla legge, nonché ancora
quello di opporsi al loro trattamento per motivi
legittimi.
Tali diritti potranno essere fatti valere nei
confronti dell’A.S.L. n. 2 Savonese titolare del
trattamento.
16) Modalità di comunicazione della eventuale
revoca del concorso - Perdita di efficacia delle
domande prodotte
L’eventuale revoca del concorso verrà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
Italiana - 4a serie speciale - ‘‘Concorsi ed esami’’
e costituisce notifica, ad ogni effetto, agli interessati.
La domanda prodotta all’interno della procedura revocata perde ogni efficacia giuridica e di
fatto.
La documentazione allegata alla stessa potrà
essere ritirata presso l’Ufficio Concorsi dell’U.O.
Organizzazione - Via Paleocapa n. 22 - Savona
- nelle ore di accesso al pubblico e precisamente:
dalle ore 11 alle ore 12 di tutti i giorni lavorativi
escluso il sabato e dalle ore 15 alle ore 16 dei
giorni lavorativi: martedì e giovedì direttamente
dagli interessati ovvero da persona munita di delega scritta.
In alternativa il candidato ne potrà chiedere
la restituzione, a proprie spese, tramite il servizio pubblico postale.
Dott.ssa Maria Beatrice Boccia
Schema della domanda da redigere su carta semplice - MOD. 01
Al Direttore Generale
della ASL n. 2 Savonese
..l.. sottoscritt.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
chiede di essere ammess.. al concorso pubblico,
per titoli ed esami, a n. . . . . post.. di . . . . . .
. . . . . . . . . . . bandito con provvedimento n. .
. . . . del . . . . . . . . . .
A tal fine consapevole, secondo quanto previsto dall’art. 76 D.Lgs. n. 443/2000, della responsabilità penale cui può andare incontro in caso
di dichiarazione mendace, falsità negli atti ed
uso di atti falsi dichiara quanto segue:
1)
di essere nat.. a . . . . . . . . . . . . . (prov.
di . . . . . . . .) il . . . . . . . . . . . . . . . . . ;
2)
di essere residente in . . . . . . . . . . . . . .
Via o Piazza . . . . . . . . . . . . . . n. . . . . .
CAP . . . . . . tel. . . . . . . . . . . . . . . . . . ;
3)
di essere in possesso della cittadinanza italiana (ovvero di essere in possesso del requisito equivalente seguente: . . . . . . . . );
4)
di essere iscritt.. nelle liste elettorali del Comune di . . . . . . . . . . . . . . . . (ovvero di
non essere iscritt.. nelle liste elettorali per
le seguenti motivazioni . . . . . . . . . . . . );
5)
le eventuali condanne penali riportate;
6)
di avere conseguito la laurea in . . . . . . .
presso . . . . . . . . . . . . in data . . . . . . .;
7)
di avere conseguito il diploma di specializzazione in . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
presso . . . . . . . . . . . . . in data . . . . . .
ai sensi . . . . . . . . . . (indicare la norma
legislativa) e che la durata legale della
scuola è di anni . . . . . . . . . . . . . . . . . .;
8)
di essere iscritt.. all’Albo dell’Ordine Professionale della . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
dal . . . . . . . n. di iscrizione: . . . . . . . ;
Trascorsi sei mesi dalla conclusione della procedura concorsuale, salvo eventuale contenzioso
in atto, l’Azienda sanitaria locale disporrà del
materiale secondo le proprie necessità, senza alcuna responsabilità.
D’ORDINE DEL DIRETTORE GENERALE
IL RESPONSABILE U.O. ORGANIZZATIVE
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1481
9)
di essere per quanto riguarda l’assolvimento degli obblighi militari nella posizione di
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ;
10)
i servizi prestati come impiegati presso
pubbliche amministrazioni e le eventuali
cause di cessazione di precedenti rapporti
di pubblico impiego;
11)
di trovarsi nelle condizioni di riservatario
ai sensi della Legge . . . . . . . . . . . . . . . ;
12)
che l’indirizzo al quale deve essere fatta
ogni necessaria comunicazione relativa al
presente concorso è il seguente: . . . . . . .
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
..l.. sottoscritt.. dichiara altresì di autorizzare
l’Azienda al trattamento dei dati personali, ai
sensi della legge 31.12.1996, n. 675 finalizzati
all’espletamento della procedura concorsuale cui
è riferita la presente domanda.
Al fine della valutazione di merito, ..l.. sottoscritt.. presenta n. . . . . titoli e curriculum formativo e professionale redatto su carta semplice
datato e firmato. Tutti i documenti e titoli presentati sono indicati nell’allegato elenco redatto
in triplice copia su carta semplice datato e sottoscritto.
Data . . . . . . . . .
Firma . . . . . . . . . . .
Dichiarazione sostitutiva di certificazione e/o
dell’atto di notorietà - Mod. 02
(I dati forniti hanno natura obbligatoria se
volti a certificare i requisiti specifici di ammissione ovvero il diritto di preferenza o precedenza
nella nomina. Hanno natura facoltativa tutti gli
altri. La mancanza di uno dei dati comprovanti
i requisiti specifici di ammissione, di natura obbligatoria, comporta la non ammissione alla procedura. La mancanza dei dati comprovanti il diritto di preferenza o precedenza nella nomina,
di natura obbligatoria, ne comporta la non applicazione. La mancanza di dati di natura facoltativa determina l’impossibilità di presa in considerazione e di eventuale valutazione dei medesimi).
..l.. sottoscritto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
nat.. a . . . . . . . . . . . . . . . . il . . . . . . . . .
residente in . . . . . . . . . . . . . , consapevole
secondo quanto prescritto dall’art. 76 D.Lgs. n.
443/2000, della responsabilità penale cui può andare incontro in caso di dichiarazioni mendaci,
falsità negli atti ed uso di atti falsi, dichiara, sotto la propria responsabilità, quanto segue:
Esemplificazioni:
• di avere conseguito la laurea in . . . . . . . . .
presso . . . . . . . . . . . . . . in data . . . . . . .;
• di avere conseguito il diploma di specializzazione in . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
presso . . . . . . . . . . . . . in data . . . . . . . .
ai sensi . . . . . . . . . . . . . (indicare la norma
legislativa) e che la durata legale della scuola
è di anni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ;
• di essere iscritt.. all’Albo dell’Ordine Professionale della . . . . . . . . . . . . . dal . . . . . . . . .
n. di iscrizione: . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ;
• di avere prestato i seguenti servizi alle dipendenze di Pubbliche Amministrazioni:
Ente . . . . . . . . . . dal . . . . . . . . al . . . . .
. Profilo professionale . . . . . . . . . . . . . . . .
disciplina . . . . . . . . . . . tempo . . . . . . . . .
(pieno/definito/unico/ridotto);
Ente . . . . . . . . . . dal . . . . . . . . . al . . . . .
Profilo professionale . . . . . . . . . . . . . . . .
disciplina . . . . . . . . . . . tempo . . . . . . . . .
(pieno/definito/unico/ridotto);
che per i succitati servizi non ricorrono le
condizioni di cui all’art. 46 del D.P.R. n.
761/79;
che per i succitati servizi ricorrono le condizioni di cui all’art. 46 del D.P.R. n. 761/79 e
che la misura della riduzione è pari a . . . . .;
che la misura della percentuale per il servizio dal . . . . . . . al . . . . . . . prestato il regime
di impegno ridotto è pari a . . . . . . . . . . . .;
di avere fruito dei seguenti periodi di aspettativa senza assegni:
dal . . . . . . . . al . . . . . . . . per . . . . . . . . .
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . (tipologia);
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1482
dal . . . . . . . . al . . . . . . . . per . . . . . . . . .
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . (tipologia);
• di avere partecipato al corso di aggiornamento
ad oggetto: . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
organizzato da . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
tenutosi in . . . . . . . . . . nei giorni . . . . . . .
.con un impegno orario di complessive ore . .
. . . con superamento di esame finale . . . . .
(indicare sì o no).
...................................... ..
IL DICHIARANTE
. . . . . . . . . . . . .
N.B. nell’ipotesi in cui le dichiarazioni debbano
avere valenza di sostituzione dell’atto di notorietà (vedi punto 3) del bando) devesi allegare copia
fotostatica non autenticata di un documento di
identità. Sono equipollenti alla carta di identità
il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, il
porto d’armi, le tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra
segnatura equivalente, rilasciate da un’amministrazione dello Stato.
AZIENDA UNITÀ SANITARIA
LOCALE N. 5 SPEZZINO
In esecuzione della deliberazione n. 1253 del
26 novembre 2002 è indetto avviso pubblico per
il conferimento di incarichi straordinari di Dirigente Medico nella disciplina di Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza. Il termine per
la presentazione delle domande, indirizzate al
Direttore Generale dell’Azienda - Via XXIV Maggio, 139 - 19100 La Spezia scade alle ore 12 del
15o giorno successivo alla data di pubblicazione
sul Bollettino Ufficiale Regionale. Per ulteriori
informazioni gli interessati potranno rivolgersi
all’Ufficio Concorsi dell’Azienda - Via XXIV Maggio, 139 La Spezia - tel. 0187/533530. Il bando
sarà altresì disponibile sul sito aziendale al seguente indirizzo: www.ausl5.la-spezia.it.
IL DIRETTORE U.O. AFFARI DEL
PERSONALE
S. Tassi
ISTITUTO ‘‘GIANNINA GASLINI’’
Per la cura, difesa ed assistenza
dell’infanzia e della Fanciulezza
Istituto a carattere scientifico
(D.M. 24.4.1959, n. 300.8/60807)
Genova-Quarto
Avviso pubblico per l’assunzione e tempo determinato mediante pubblica selezione per soli
titoli di n. 1 collaboratore professionale sanitario
- fisioterapista. Ai sensi dell’art. 32 del Regolamento Organico dei servizi dell’Istituto, la graduatoria di merito, unitamente a quella del vincitore, approvata con provvedimento n. 1247 del
21 novembre 2002, è la seguente:
Posiz. - Cognome e nome Data di nascita Punti
1o Mantero Roberta
Genova 03.04.79
2o Scopettone Marcella
Genova 14.04.75
3o Cara Robertina
Pabillonis (CA) 03.12.70
4o Ribelli Sonja
Genova 11.05.78
5o Zero Claudia
Genova 17.05.75
6o Ferrari Carla
Genova 24.06.77
7o Pelosin Elisa
Genova 20.06.78
8o Ferrarese Maura
Genova 17.09.77
9o Ferrari Francesca
Genova 10.06.77
10o Brignone Giada
Genova 18.01.75
11o Pastorino Enrica
Genova 02.12.69
2,67/30
2,47/30
1,90/30
1,85/30
1,50/30
1,00/30
0,50/30
0,50/30
0,50/30
0,50/30
0,30/30
Genova-Quarto 29.11.2002
IL DIRETTORE GENERALE
Dott. Antonio Infante
ISTITUTO ZOOPROFILATICO
SPERIMENTALE DEL PIEMONTE
LIGURIA E VALLE D’AOSTA
Graduatorie concorsi pubblici.
Ai sensi del comma 6 dell’art. 18 del D.P.R.
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1483
27.03.2001 n. 220 si rendono note le seguenti
graduatorie:
6. Salvati Stefania - punti 55,310
7. Pinto Leonardo - punti 54,975
-- Graduatoria del concorso pubblico per titoli
ed esami per n. 1 posto di Collaboratore professionale sanitario - Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomedico - cat. D - Sezione di Aosta, approvata con deliberazione della Giunta
Esecutiva n. 959 del 7.11.2002:
8. Florio Caterina L. - punti 51,110
IL PRESIDENTE
Dott. Gregorio Borsano
1. Spedicato Raffaella punti 60,140 - vincitore.
-- Graduatoria del concorso pubblico per titoli
ed esami per n. 1 posto di Collaboratore professionale sanitario - Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomedico - cat. D. - Sezione di Novara, approvata con deliberazione della Giunta
Esecutiva n. 995 del 15.11.2002.
1. Baruffatto Cinzia - punti 71,100 vincitore
2. Pala Giovanni Maria - punti 70,000
AZIENDA OSPEDALIERA VILLA
SCASSI
Ospedaliera Civile di Genova
Sampierdarena
Bando di concorso pubblico.
In esecuzione della deliberazione n. 700 del
14.11.2002 è indetto concorso pubblico per titoli
ed esami a sensi del D.P.R. 10.12.97 n. 483 per
la copertura di:
3. Sini Giovanna - punti 57,985
4. Marello Giuseppina - punti 55,555
n. 1 posto di Dirigente Medico - Area di chirurgia e delle specialità chirurgiche - Disciplina di Ortopedia e Traumatologia.
5. Rigazio Francesca - punti 54,360
6. Picozzi Antonio - punti 53,000
Possono partecipare al concorso sopraccitato
coloro che risultano in possesso dei seguenti requisiti generali:
7. Salvati Stefania - punti 52,315
8. Pinto Leonardo - punti 51,975
9. Cazzorla Martino - punti 50,080
-- Graduatoria del concorso pubblico per titoli
ed esami per n. 1 posto di Collaboratore professionale sanitario - Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomedico - cat. D - Sezione di Alessandria, approvata con deliberazione della
Giunta Esecutiva n. 998 del 15.11.2002.
1. Pala Giovanni Maria - punti 76,955 vincitore
a) cittadinanza italiana salvo le equiparazioni
stabilite dalle leggi vigenti o cittadinanza di
uno dei Paesi dell’Unione Europea.
b) idoneità fisica all’impiego. L’accertamento
dell’idoneità fisica - con l’osservanza delle
norme in tema di categorie protette - è effettuato a cura dell’Azienda Ospedaliera prima
dell’immissione in servizio.
La partecipazione al presente concorso non è
soggetta al limiti di età ai sensi dell’art. 3 comma
6 della L. 127/97.
4. Pais Luciana - punti 58,940
Non possono accedere all’impiego coloro che
siano esclusi dall’elettorato attivo e coloro che
siano stati dispensati dall’impiego presso Pubbliche Amministrazioni per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti
falsi o viziati da invalitià non sanabile.
5. Macciocu Antonietta - punti 57,640
Requisiti specifici di ammissione
2. Picozzi Antonio - punti 69,000
3. Marello Giuseppina - punti 59,345
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1484
a) laurea in medicina e chirurgia;
b) specializzazione nella disciplina oggetto del
concorso. Il personale medico in servizio di
ruolo alla data del 02.02.98 è esentato dal requisito della specializzazione nella disciplina
relativa al posto di ruolo già ricoperto alla
predetta data per la partecipazione agli avvisi
presso l’U.S.L. e Aziende Ospedaliere diverse
da quella di appartenenza.
Alle specializzazioni ed al servizio nella disciplina sono equivalenti la specializzazione ed
il servizio in una delle discipline riconosciute
equipollenti a sensi della normativa regolamentare concernente i requisiti di accesso al
IIo livello dirigenziale del personale del servizio sanitario nazionale.
c) Iscrizione all’albo dell’ordine dei medici, attestata da certificato in data non anteriore a sei
mesi rispetto a quella di scadenza del bando.
I requisiti di cui sopra devono essere posseduti alla data della scadenza del termine stabilito
per la presentazione delle domande di ammissione.
7) gli eventuali servizi prestati presso pubbliche
amministrazioni e le cause di risoluzione dei
precedenti rapporti di pubblico impiego;
8) il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essergli fatta qualsiasi comunicazione
relativa al presente bando di concorso;
9) eventuali titoli di precedenza o preferenza
nella nomina.
La omessa sottoscrizione e/o indicazione nella domanda anche di un solo requisito richiesto
per l’ammissione determina l’esclusione dal concorso. La mancata indicazione nella domanda
dei titoli di cui al punto 9 determina la non applicazione delle eventuali precedenze o preferenze nella nomina.
Alle domande dovranno essere allegati:
-- le certificazioni comprovanti il possesso dei
requisiti previsti per ciascuna posizione funzionale, rilasciate dalle competenti autorità;
-- curriculum formativo e professionale redatto
in carta semplice, datato e firmato dal concorrente;
Domanda e presentazione documenti
Le domande di ammissione, redatte in carta
semplice, devono essere rivolte al Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Villa Scassi
Ospedale Civile di Genova Sampierdarena - Corso Scassi, 1 - 16149 Genova.
Nella domanda gli aspiranti dovranno dichiarare:
1) cognome e nome, la data ed il luogo di nascita, la residenza;
2) il possesso della cittadinanza italiana o equipollente;
3) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali,
ovvero i motivi della non iscrizione o della
cancellazione dalle liste medesime;
-- elenco in triplice copia, in carta semplice, dei
documenti e dei titoli presentati, datato e firmato dal concorrente.
Alle domande dovranno essere, altresì, allegati, agli effetti della valutazione di merito e della
graduatoria, tutte le certificazioni relative ai titoli che i candidati ritengano opportuno presentare nel proprio interesse.
I titoli devono essere prodotti in originale o
in copia autenticata ai sensi di legge, ovvero autocertificati nei casi e nei limiti previsti dalla
normativa vigente e cioè:
1) in fotocopia accompagnata dalla relativa dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà,
riportante una dicitura dalla quale si evinca
che le stesse sono conformi agli originali in
possesso del candidato.
4) le eventuali condanne penali riportate;
5) i titoli di studio posseduti;
6) le posizioni nei riguardi degli obblighi militari;
Eventuali pubblicazioni dovranno essere edite
a stampa (non manoscritte, nè dattiloscritte, nè
poligrafate) anche in unico esemplare; qualora
non presentate in originale, devono essere autenticate con le modalità di cui sopra;
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1485
2) tramite dichiarazioni sostitutive di certificazioni.
Per consentire la corretta valutazione dei titoli (compresi corsi, convegno, congressi e seminari) è assolutamente necessario che l’autocertificazione contenga tutti gli elementi relativi a
modalità e tempi dell’attività espletata che verrebbero indicati se il documento fosse rilasciato
dall’Ente competente, pena il verificarsi di una
situazione di falsità o di non veridicità, con le
conseguenze di legge, o di incompletezza con la
conseguenza dell’impossibilità di attribuire una
valutazione.
La dichiarazione sostitutiva di certificazione
relativa a servizi presso pubbliche amministrazioni dovrà contenere tutte le indicazioni necessarie per una corretta valutazione degli stessi ovvero indicazione della qualifica, periodo del servizio ed eventuali cause di interruzione e/o risoluzione del rapporto e specificare se ricorrono o
meno le condizioni di cui all’ultimo comma
dell’art. 46 del DPR 761/79 (in presenza delle
quali il punteggio di anzianità deve essere ridotto).
L’omessa indicazione comporterà la riduzione del punteggio di anzianità.
L’attività svolta durante il servizio militare,
potrà essere certificata dal Foglio Matricolare
ovvero mediante dichiarazione sostitutiva di certificazione.
Le domande e la documentazione allegata dovranno pervenire all’U.O., Affari del Personale
dell’Azienda Ospedaliera Villa Scassi di Genova
Sampierdarena - Corso Scassi 1 - Genova entro
e non oltre le ore 12 del 30o giorno successivo
a quello della pubblicazione sulla G.U. della Repubblica. Le domande verranno considerate prodotte in tempo utile purché spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine indicato. A tal fine fa fede il timbro-data
dell’ufficio postale accettante.
contenzioso, che saranno comunque conservati
fino all’esaurimento del contenzioso stesso. Prima della scadenza del termine di cui sopra, i
candidati possono chiedere, con apposita domanda, la restituzione della documentazione
prodotta. Nel caso la restituzione venga effettuata a mezzo del servizio postale, le spese sono a
carico degli interessati.
Commissione e prove d’esame
La Commissione esaminatrice sarà nominata
da Direttore Generale a sensi dell’art. 5 del
D.P.R. 483/97 secondo quanto previsto dagli artt.
6 e 25 dello stesso D.P.R.
I titoli saranno valutati da detta Commissione
ai sensi dell’art. 27 del citato D.P.R. 483/97 con
i criteri di seguito specificati:
-- 20 punti per titoli (di cui 10 per titoli di carriera, 3 per titoli accademici e di studio, 3 per
pubblicazioni e titoli scientifici 4 per curriculum formativo e professionale)
-- 80 punti per le prove d’esame (di cui 30 punti
per la prova scritta, 30 punti per la prova pratica e 20 punti per la prova orale).
Le prove d’esame che si svolgeranno in sede
da stabilirsi sono le seguenti:
a) prova scritta: relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina a
concorso o soluzione di una serie di quesiti
a risposta sintetica inerenti alla disciplina
stessa;
b) prova pratica: su tecniche e manualità peculiari della disciplina a concorso. In particolare
la prova potrà svolgersi in relazione anche al
numero dei candidati, su cadavere o materiale anatomico in sala autoptica, ovvero con altra modalità a giudizio insindacabile della
commissione. La prova pratica deve comunque essere anche illustrata schematicamente
per scritto;
Il termine stabilito per la presentazione delle
domande e dei documenti è perentorio, l’eventuale riserva di invio successivo di documenti e
priva di effetto.
c) prova orale: su materie inerenti alla disciplina
a concorso nonchè sui compiti connessi alla
funzione da conferire.
Trascorsi due anni dalla data di approvazione
della graduatoria, verranno attivate le procedure
di scarto della documentazione relativa al presente concorso ad eccezione degli atti oggetto di
Il Direttore Generale, approva la graduatoria
di merito formulata sulla Commissione esaminatrice, e dichiara vincitore del concorso il candidato utilmente collocato nella graduatoria stessa.
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1486
L’assunzione del vincitore è comunque, subordinata alla conferma della sussistenza dei relativi
posti vacanti nella Pianta Organica e all’assenza
di impedimenti normativi in tema di assunzioni
di personale nelle Pubbliche Amministrazioni.
Il candidato risultato vincitore sarà invitato a
presentare nel termine che sarà stabilito dall’Amministrazione, a pena di decadenza, i documenti
che formeranno oggetto di specifica richiesta e
tesi a dimostrare il possesso dei requisiti dichiarati.
L’Azienda, verificata la sussistenza dei requisiti, procede alla stipula del contratto nel quale
sarà indicata la data di presa di servizio. Gli effetti economici decorrono dalla data di effettiva
presa di servizio.
Il Direttore Generale si riserva la facoltà di
prorogare i termini, sospendere o revocare il presente bando per ragioni di pubblico interesse.
Il sorteggio previsto dall’art. 6 del D.P.R. n.
483/97 si effetuerà alle ore 9 del decimo giorno
dalla data di scadenza del bando presso la sede
dell’Azienda Ospedaliera Villa Scassi - Corso
Onofrio Scassi, 1 - Genova (qualora cada di giorno festivo o di sabato verrà prorogato al giorno
successivo utile).
II presente bando è emanato tenendo conto
di quanto previsto dalla legge 2.4.68 n. 482.
Per ogni questione interpretativa o integrativa
relativa al presente bando, si fa riferimento a
quanto previsto dal D.P.R. 10.12.97 n. 483. Sono
fatti salvi inoltre gli effetti di cui al DPR n. 445
del 28.12.2000.
IL DIRETTORE GENERALE
Dott. Lionello Ferrando
ENTE OSPEDALIERO OSPEDALI
GALLIERA GENOVA
Pubblicazione ex art. 18, 6o comma, del D.P.R. 10.12.1997, n. 483 della graduatoria di merito del concorso
pubblico a n. 1 posto di dirigente medico, con rapporto di lavoro esclusivo, presso la struttura complessa ge-
riatria, nell’ambito del progetto spedalizzazione territoriale.
In attuazione del provvedimento n. 973 del
19.11.2002 si è provveduto ad approvare la graduatoria del concorso pubblico per la copertura
in via definitiva di n. 1 posto di dirigente medico,
con rapporto di lavoro esclusivo, presso la struttura complessa geriatria, nell’ambito del progetto spedalizzazione territoriale che risulta con in
appresso specificata:
1. dr. Barone Antonella - con punti 80,300 su
100 (69/80 nelle prove d’esame);
2. dr. Prete Camilla - con punti 77,200 su 100
(71/80 nelle prove d’esame);
Genova, 21.11.2002
Prot. gen. n. 22568 LRB/fb
IL DIRIGENTE RESPONSABILE
DEL SERVIZIO AFFARI DEL PERSONALE
Dott. Luigi Roberto Bertorello
ENTE OSPEDALIERO OSPEDALI
GALLIERA GENOVA
Pubblicazione ex art. 18, 6o comma, del D.P.R. 10.12.1997, n. 483 della graduatoria di merito del concorso
pubblico a n. 1 posto di dirigente sanitario biologo - disciplina genetica
medica - indirizzo tecnico - con rapporto di lavoro esclusivo, presso la
struttura complessa laboratorio di
Istocompatibilità.
In attuazione del provvedimento n. 982 del
22.11.2002 si è provveduto ad approvare la graduatoria del concorso pubblico per la copertura
in via definitiva di n. 1 posto di dirigente sanitario biologo - disciplina genetica medica - indirizzo tecnico, con rapporto di lavoro esclusivo,
presso la struttura complessa laboratorio di istocompatibilità che risulta come in appresso specificata:
1. dr. Garbarino Lucia - con punti 86,550 su
100 (80/80 nelle prove d’esame);
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1487
2. dr. Argusti Alessandra - con punti 77,100
su 100 (71/80 nelle prove d’esame);
3. dr. Cavani Simona - con punti 76,830 su
100 (73/80 nelle prove d’esame);
4. dr. Valetto Angelo - con punti 76,560 su
100 (70/80 nelle prove d’esame);
5. dr. Perfumo Chiara - con punti 75,595 su
100 (71/80 nelle prove d’esame);
6. dr. Vanni Cristina - con punti 73,870 su
100 (71/80 nelle prove d’esame);
7. dr. Lo Nigro Cristiana - con punti 72,580
su 100 (66/80 nelle prove d’esame);
8. dr. Pozzi Sarah - con punti 69,325 su 100
(65/80 nelle prove d’esame);
9. dr. Cinti Roberta - con punti 62,840 su 100
(57/80 nelle prove d’esame);
10. dr. Moro Francesca - con punti 62,345 su
100 (57/80 nelle prove d’esame);
Genova, 27.11.2002
Prot. gen. n. 22906 LRB/fb
IL DIRIGENTE RESPONSABILE
DEL SERVIZIO AFFARI DEL PERSONALE
Dott. Luigi Roberto Bertorello
APPALTI
AZIENDA REGIONALE
TERRITORIALE PER L’EDILIZIA
DELLA PROVINCIA DI GENOVA
Via B. Castello, 3
16121 Genova - Fax (010) 5390317
Avviso pubblico, licitazione privata
semplificata 2003.
-- Si rende noto che questa Azienda intende avvalersi della facoltà di procedere a Licitazioni
Private Semplificate secondo le modalità previste dall’art. 23, commi 1 bis e 1 ter della
Legge n. 109/94 e dall’art. 77 del Regolamento
di attuazione per gli appalti di lavori di importo inferiore a 750.000,00 Euro - Iva esclusa
appartenenti alle seguenti categorie:
OG1 - OG2 - OG11 - OS1 - OS2 - OS3 - OS4
- OS6 - OS7 - OS8 - OS18 - OS21
Si invitano le imprese interessate che non siano già iscritte nell’elenco 2002 o che non debbano procedere all’aggiornamento della propria
classificazione, a presentare domanda in carta
semplice, sottoscritta dal Legale Rappresentante,
compilando il fac simile disponibile c/o l’Ufficio
Controllo Procedure o su sito internet
www.arte.ge.it
Le domande, a mezzo raccomandata postale
o consegnate a mano, dovranno pervenire entro
le ore 12 del 31.12.2002 al seguente indirizzo:
Azienda Regionale Territoriale per l’edilizia della
Povincia di Genova - Ufficio Protocollo - Via Bernardo Castello, 3 - 16121 Genova - e saranno
ritenute valide per l’esercizio 2003.
Il giorno 08.01.2003, alle ore 9,30 in seduta
pubblica presso la sede dell’Azienda, si procederà al sorteggio della lettera dell’alfabeto che determinerà l’ordine di avvio della rotazione degli
inviti per tutte le categorie di lavoro sopra indicate, tra le imprese che hanno presentato domanda entro il termine prescritto.
Il presente avviso pubblico è esposto all’Albo
dell’Azienda e trasmesso inoltre, per l’affissione,
all’Albo Pretorio del Comune di Genova ,sul BUR
ed è inserito su sito Internet http://www.arte.ge.it
Il Responsabile del Procedimento è il Geometra Ennio Delucchi, telefono 010 5390252.
Genova, 12.12.2002
L’AMMINISTRATORE UNICO
Ing. Alessandro Del Bianco
PROVINCIA DI GENOVA
Bando di gara - procedura aperta.
1. Ente appaltante
-- Provincia di Genova - Servizio Gare e Contratti
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1488
Piazzale Mazzini 2 - 16122 Genova - Italia
Telefono n. 010.5499.271 op. 372 - Telefax n.
010.5499.443
4. Documentazione di gara
-- E-mail: [email protected]
-- Costituiscono parte integrante del presente
bando: Scheda 1 (Condizioni contrattuali),
Scheda 2 (Elementi per la verifica della compatibilità dei progetti), Scheda 3 (Domanda
di partecipazione), Scheda 4 (Modello di offerta).
-- La Provincia di Genova agisce per conto del
Comune di Rovegno (Genova), ente aggiudicatario, che stipulerà il contratto di compravendita.
-- I suddetti atti possono essere consultati e/o ritirati sia presso gli uffici del Comune di Rovegno, in Via Capoluogo 1, che presso l’Ufficio
Gare della Provincia di Genova di cui al punto 1.
-- Sito
internet:
va.it/bandi.htm.
http://www.provincia.geno-
2. Procedura di aggiudicazione
-- Pubblico incanto - n. cronologico 2082.
-- Criterio di aggiudicazione: miglior prezzo, ai
sensi dell’articolo 73, lettera c), del R.D. n. 827
del 23 maggio 1924.
3. Contratto da stipulare
-- Contratto di compravendita immobiliare in
forma di atto pubblico o scrittura privata autenticata.
-- Oggetto del contratto: immobile denominato
‘‘Colonia Montana’’ ubicato in località Pietranera nel Comune di Rovegno (Genova), consistente in: a) fabbricato adibito a colonia,
iscritto al catasto urbano del Comune di Rovegno (GE), alla partita 107, foglio 83, mappale 135, di volume complessivo mc. 28.709 b) fabbricato denominato ‘‘infermeria’’, non
censito a catasto, di volume complessivo mc.
1900 - c) terreno circostante contraddistinto
con il mappale n. 135 per una superficie complessiva di mq. 65.874 - d) piscina scoperta
(interrata) dimensioni m. 28 x m. 13 pari a
mq. 360.
-- Importo a base di gara: E. 260.000,00, con
possibilità di offerte pari o in aumento. Si procederà all’ aggiudicazione anche in presenza
di una sola offerta.
-- Sono a carico del compratore le spese contrattuali, nonché eventuali oneri relativi alla sistemazione catastale del bene, ai sensi di quanto
disposto dall’art. 17 del regolamento del Comune di Rovegno per l’alienazione dei beni
immobili, e agli eventuali frazionamenti necessari.
-- Il bando e la suddetta documentazione sono
pubblicati sui siti internet della Provincia di
Genova (cfr. punto 1) e del Comune di Rovegno (http://www.comune.rovegno.ge.it)
5. Requisiti di ammissione
-- Saranno ammessi alla gara i concorrenti che
abbiano presentato progetti di destinazione
d’uso degli immobili conformi alle indicazioni
contenute nella scheda ‘‘Elementi per la verifica della compatibilità dei progetti’’.
-- In allegato all’offerta economica dovrà essere
prodotta, a pena di esclusione, una relazione
illustrativa del progetto di destinazione d’uso
e di gestione dell’immobile, in cui dovranno
essere evidenziati, a livello di studio di fattibilità, le attività, i lavori di ristrutturazione, il
piano di gestione, i tempi e le modalità di realizzazione.
-- Sono motivo di esclusione dalla gara l’incapacità a contrarre con la pubblica amministrazione di cui agli articoli 32-ter e 32-quater del
codice penale nonché lo stato di fallimento, di
liquidazione coatta, di amministrazione controllata, di concordato preventivo, o il fatto di
avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni.
-- L’assenza delle suddette cause di esclusione
dovrà essere autocertificata dai concorrenti
nella domanda di ammissione, salva la facoltà
per i soggetti di produrre idonea documentazione comprovante, in originale o in copia autenticata, ai sensi degli articoli 18 e 19 del
D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445.
6. Offerta
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1489
-- Termine di ricezione: 21 febbraio 2003 - ore
12.00.
-- La domanda di ammissione alla gara e l’offerta dovranno essere redatte in lingua italiana
e, per le sole imprese italiane, predisposte su
carta bollata, secondo i modelli specificatamente predisposti. La domanda di partecipazione deve essere sottoscritta con firma autenticata, a pena di esclusione: a tal fine è sufficiente allegare la copia fotostatica non autenticata di un documento d’identità del sottoscrittore in corso di validità. L’autentica è comunque possibile con le altre modalità risultanti dagli articoli 21 e 38 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445
-- Alla domanda dovranno essere allegati, a pena
di esclusione, la relazione illustrativa del progetto di destinazione d’uso e di gestione
dell’immobile e il documento comprovante
l’avvenuta costituzione del deposito cauzionale
provvisorio.
-- L’offerta, incondizionata, deve essere sottoscritta da uno dei legali rappresentanti dell’impresa indicati nella domanda di partecipazione. L’offerta deve essere presentata in busta
chiusa e sigillata. Sulla stessa saranno precisati il nome dell’impresa e l’oggetto del contratto.
-- La domanda di ammissione alla gara, l’offerta
e la relativa documentazione, dovranno pervenire alla Provincia di Genova - Ufficio Protocollo - Piazzale Mazzini 2 - 16122 Genova Italia, a mezzo raccomandata, servizio posta
celere o auto prestazione, del servizio postale
universale, in un unico plico chiuso e sigillato,
recante all’esterno la ragione sociale, l’indirizzo del mittente, nonché l’oggetto della gara.
-- Il rischio del recapito è a carico esclusivo del
mittente. La stazione appaltante non risponde
per dispersione o ritardo a qualsiasi causa dovuti (disguido postale, fatto di terzi, caso fortuito o forza maggiore).
-- I concorrenti avranno facoltà di ritirare la propria offerta, con o senza presentazione di una
nuova, fino al momento della scadenza del termine.
-- I soggetti concorrenti s’impegnano a mantenere la validità dell’offerta per almeno 180 giorni
dalla data di scadenza del presente bando.
-- Oltre ai motivi già indicati costituiscono causa
di esclusione: a) le offerte non pervenute
esclusivamente a mezzo del servizio postale b) le offerte pervenute oltre il termine indicato
nel bando di gara, a prescindere dalla causa
di ritardo - c) le offerte non presentate in busta chiusa e sigillata sui lembi di chiusura d) le offerte espresse in modo condizionato e) la costituzione della cauzione provvisoria in
misura inferiore a quanto indicato nel bando
di gara - f) la mancanza della documentazione
di accompagnamento all’offerta, anche quando sia stata erroneamente inclusa nella busta
contenente l’offerta economica, che non può
essere aperta per non violare il principio di
segretezza (in tal caso, un soggetto munito di
idonei poteri di rappresentanza dell’impresa
interessata può dichiarare, nel corso della seduta di gara in cui ne è stata rilevata la mancanza, che l’operazione è stata comunque effettuata prima del termine di scadenza del
bando e che il documento comprovante è stato
erroneamente incluso nella busta dell’offerta).
6. Svolgimento della gara
-- La gara avrà luogo nella sala riunioni del terzo
piano della sede della Provincia in Genova,
Piazzale Mazzini 2, in data 25 febbraio 2003,
alle ore 9.30.
-- Alla seduta pubblica di gara possono rilasciare
dichiarazioni a verbale esclusivamente i soggetti che hanno presentato le offerte. I soggetti
che assistono alla seduta di gara sono tenuti
all’identificazione e alla registrazione della
presenza.
7. Garanzie e cauzioni
-- Deposito cauzionale provvisorio di E.
26.000,00, che potrà essere effettuato con una
delle seguenti modalità: a) deposito in contanti - b) deposito in titoli del debito pubblico o
garantiti dallo Stato, al portatore (in questo
caso, l’importo della cauzione sarà aumentato
del 10% ed i titoli stessi saranno valutati al
corso del giorno del deposito) - c) garanzia
fideiussoria, rilasciata da una delle imprese
esercenti l’attività bancaria previste dal D.P.R.
22 maggio 1956, n. 635 - d) polizza fideiussoria, rilasciata da una delle imprese di assicurazione autorizzate al ramo cauzioni, ai sensi
del D.P.R. 13 febbraio 1959, n. 449, e del decreto legislativo 17 marzo 1995, 175 - e) po-
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1490
lizza fideiussoria, rilasciata da un intermediario finanziario iscritto all’elenco speciale di cui
all’articolo 107 del decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 - f) assegno circolare, non
trasferibile, intestato alla Provincia di Genova
e allegato alla domanda di ammissione.
dicatrice: Ferrovia Genova Casella S.r.l. - Via
alla Stazione per Casella n. 15-16122 Genova
- Telef. 010837321-Telefax 0108373248.
• Procedura di aggiudicazione prescelta: pubblico incanto ai sensi della Legge n. 109/94 e
s.m.i..
8. Pagamento
-- Il corrispettivo dovrà essere versato all’atto
della stipula del contratto di vendita.
9. Altre Informazioni
-- In caso di offerte di pari importo si procederà
a richiedere formalmente ai soggetti che hanno presentato tali offerte, se tutti presenti alla
seduta di gara, un’offerta migliorativa in busta
chiusa. Nel caso in cui i soggetti che hanno
presentato offerte uguali non siano presenti o
nessuno di essi voglia migliorare l’offerta, si
procederà mediante estrazione a sorte.
-- La stipulazione dell’atto di compravendita è
subordinato all’ottenimento dell’autorizzazione da parte del Ministero per i beni e le attività culturali che costituisce obbligazione
principale dell’acquirente, essendo l’ immobile
un bene vincolato ai sensi dell’art. 59 del
D.P.R. 29 ottobre 1999, n. 490.
-- Per quanto non specificatamente indicato nel
presente bando si rinvia al regolamento per
l’alienazione del patrimonio immobiliare del
Comune di Rovegno, approvato con deliberazione consiliare n. 21 del 28 giugno 2002.
-- Per l’eventuale sopralluogo e l’assunzione di
informazioni sull’immobile oggetto della presente vendita, può essere contattato il Comune
di Rovegno - Tel. 010.95.50.08. Responsabile
del procedimento: Sig.ra Ballaera Silvana.
Genova, 13.12.2002
IL DIRIGENTE
Dott. Maurizio Torre
FERROVIA GENOVA CASELLA S.R.L.
Avviso di appalto aggiudicato
(ex art. 20 Legge 55/90 e art. 80 comma 8 del D.P.R. 554/99)
• Nome e indirizzo dell’Amministrazione aggiu-
• Criterio di aggiudicazione dell’appalto: lavori
a corpo - art. 21 comma 1 lett. b) Legge
109/94. L’aggiudicazione dell’appalto è stata
effettuata con il criterio del prezzo più basso,
inferiore a quello posto a base di gara, determinato mediante massimo ribasso percentuale
sull’importo complessivo dei lavori a base di
gara al netto degli oneri per l’attuazione dei
piani di sicurezza con applicazione dell’art.
21-comma 1bis della 109/94 e s.m..
• Data di aggiudicazione dell’appalto: delibera
dell’Amministratore
Unico
n.
57
del
04.12.2002.
• N. plichi offerta pervenuti: trentacinque. N. offerte ammesse: trenta.
• Offerta massima e minima: -28,500% // 1,25%.
• Nome e indirizzo dell’aggiudicatario: C.E.M.A.
S.r.l. - C.so Garibaldi 41/4 - 16043 Chiavari.
• Natura ed estensione dei lavori: consolidamento del rilevato della stazione ferroviaria sita in
Genova, Via alla Stazione per Casella n. 15 e
zone limitrofe.
• Importo a base d’appalto: euro 406.023,15
comprensivo degli oneri per la sicurezza stimati in euro 20.219,42 non soggetti a ribasso
- oneri fiscali esclusi.
• Valore dell’offerta di aggiudicazione: ribasso
del 26,32% - euro 284.260,19 + I.V.A. oltre a
euro 20.219,42 + I.V.A. per oneri di sicurezza
non soggetti a ribasso.
• Subappalto: nei limiti e nei vincoli di legge.
• Responsabile del procedimento: Ing. Paolo
Gassani.
• Direttore dei Lavori designato: Ing. Sandro Seripa.
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1491
• Tempi di realizzazione dell’opera: 180 giorni
dalla data del verbale di consegna dei lavori.
Genova, 04.12.2002
L’AMMINISTRATORE UNICO
Dr. Francesco Vinci
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ
CULTURALI SOPRINTENDENZA
PER I BENI ARCHITETTONICI E
PER IL PAESAGGIO DELLA LIGURIA
Via Balbi 10 - 16126 Genova
Tel. 010-27101 - fax 010-2461937
E-mail: [email protected]
Avviso pubblico, formazione di
elenco per servizi di Ingegneria ed architettura di importo inferiore ai
100.000 E.
IL SOPRINTENDENTE RENDE NOTO
che la Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio della Liguria intende formare un Elenco di soggetti di cui all’art. 17 comma 1 lett. D, E, F, G, Gbis della legge 109/94 e
s.m.i. aventi i requisiti per essere destinatari di
incarichi tecnici per importi inferiori ai 100.000
E.
Il presente avviso è integrato dal disciplinare
recante in particolare le norme relative alle modalità di presentazione della richiesta di inserimento nel Elenco ed ai documenti da presentare
a corredo della stessa.
Il presente avviso, il disciplinare, il fac-simile
della istanza di inserimento nel Elenco ed i modelli allegati, sono consultabili presso l’Ufficio
Appalti della stazione appaltante e reperibili sui
siti Internet:
http://www.ambientege.arti.beniculturali.it/in
dex.htm;
http://digilander.iol.it/sbapge/index.htm;
Le domande per l’inserimento nell’Elenco dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12:00
del giorno 31.01.2003.
L’annotazione nell’Elenco non comporta alcun obbligo per l’Ente ad invitare tutti o esclusivamente i soggetti iscritti.
L’Elenco è adottato ai fini operativi interni
dell’Ente e non ha natura né di Albo né di Elenco
ufficiale dei professionisti di fiducia a rilevanza
esterna; al seguente elenco possono accedere altri Enti o sedi periferiche della Pubblica Amministrazione qualora ne facciano richiesta.
IL SOPRINTENDENTE
arch. Maurizio Galletti
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ
CULTURALI SOPRINTENDENZA
PER I BENI ARCHITETTONICI E
PER IL PAESAGGIO DELLA LIGURIA
Via Balbi 10 - 16126 Genova
Tel. 010-27101 - fax 010-2461937
E-mail: [email protected]
Avviso pubblico, formazione
elenco delle ditte di fiducia.
di
IL SOPRINTENDENTE RENDE NOTO
Che la Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio della Liguria intende formare un Elenco di Ditte aventi i requisiti, nonché raggruppamenti temporanei tra i succitati
soggetti, interessati a porre in essere rapporti
contrattuali in materia di lavori pubblici con
specifico riferimento al settore del restauro ai
sensi della normativa vigente.
Il presente avviso è integrato dal disciplinare
recante in particolare le norme relative alle modalità di presentazione della richiesta di inserimento nel Elenco ed ai documenti da presentare
a corredo della stessa.
Il presente avviso, il disciplinare, il fac-simile
della istanza di inserimento nel Elenco ed i modelli allegati, sono consultabili presso l’Ufficio
Appalti della stazione appaltante e reperibili sui
siti Internet:
http://www.ambientege.arti.beniculturali.it/in
dex.htm;
http://digilander.iol.it/sbapge/index.htm;
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1492
Le domande per l’inserimento nell’Elenco dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12:00
del giorno 31.01.2003.
1o scaglione
2o scaglione
3o scaglione
4o scaglione
L’annotazione nell’Elenco non comporta alcun obbligo per l’Ente ad invitare tutti o esclusivamente i soggetti iscritti.
L’Elenco è adottato ai fini operativi interni
dell’Ente e non ha natura né di Albo né di Elenco
ufficiale delle ditte di fiducia a rilevanza esterna;
al seguente elenco possono accedere altri Enti o
sedi periferiche della Pubblica Amministrazione
qualora ne facciano richiesta.
da 0 a m.i
tariffa base
da m.i. a mc 375.
oltre mc. 375
e fino a mc. 500
oltre mc. 500
E. 0.56735
E. 0.67007
E. 0.69092
E. 0.72170
COMUNE DI BEVERINO
Provincia della Spezia
IL SINDACO
Vista la Legge 36/2001 e la deliberazione
Giunta 152/2002
Premesso:
IL SOPRINTENDENTE
arch. Maurizio Galletti
COMUNE DI ANDORA
Provincia di Savona
1. Che con la deliberazione consiliare n. 38 del
28.10.2002, esecutiva, è stato adottato, per il
territorio comunale di Beverino, il Piano organizzazione del sistema di teleradiocomunicazioni della Comunità Montana della Media
e Bassa Val di Vara (art. 72 undecies L.R. n.
18/1999 e ss.mm. ed ii., Legge n. 36/2001 art.
8 c.6);
SI RENDE NOTO
RENDE NOTO
Che la Giunta Comunale ha deliberato di approvare le nuove tariffe per il servizio idrico, in
conformità alle disposizioni dell’art. 1.3 della deliberazione del CIPE 4 aprile 2001, come segue:
1) Che copia della suddetta deliberazione, unitamente a tutta la documentazione allegata,
verrà depositata in libera visione al pubblico
nel Palazzo Municipale - Ufficio di Segreteria,
per 30 (trenta) giorni consecutivi a decorrere
dalla data di pubblicazione sul B.U.R. dalle
ore 9,00 alle ore 12,00 dal lunedì al venerdì;
AVVISI
nolo contatore E. 8,37
Usi domestici
1. utenze di prima casa
1o scaglione
2o scaglione
3o scaglione
4o scaglione
5o scaglione
fino a mc. 23 tariffa agevolata
da mc. 24 a
mc. 46
tariffa base
oltre mc. 46 e
fino a mc. 69
oltre mc. 69 e
fino a mc. 92
oltre mc. 92
E. 0,13273
E. 0.56735
E. 0.67007
E. 0.69092
E. 0.72170
2) Che chiunque abbia interesse può presentare
osservazioni al Comune di Beverino, Ufficio
Segreteria, fino a trenta giorni dopo la scadenza di deposito.
Beverino, 02.12.2002
IL SINDACO
Rag. Pietrobono Sandro
2. utenze di seconda casa
1o scaglione
fino a mc. 46
2o scaglione
oltre mc. 46
e fino a mc. 69
oltre mc. 69
e fino a mc. 92
oltre mc. 92
3o scaglione
4o scaglione
Usi diversi
tariffa base
minimo impegnato E. 0.56735
E. 0.67007
E. 0.69092
E. 0.72170
COMUNE DI BONASSOLA
PROVINCIA DELLA SPEZIA
Piazza Iside Beverino, 1
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
LAVORI PUBBLICI
Vista la Legge Regionale 4 settembre 1997, n. 36;
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1493
Visti gli atti d’Ufficio
RENDE NOTO
Che presso l’ufficio di Segreteria dell’Ente intestato sono depositati gli atti della Conferenza
di Servizi tenutasi in data 19.11.2002 con la quale è stato approvato il progetto definitivo relativo
alla sistemazione dell’area verde sportiva della
frazione Montaretto - II lotto, in variante al Programma di Fabbricazione, ai sensi dell’art. 1,
comma 5, della legge 1/78.
Le determinazioni conclusive assunte dalla
Conferenza di Servizi sono le seguenti:
1) di dare atto che, nei termini di legge, non è
stata presentata alcuna osservazione in merito al progetto preliminare relativo ai lavori di
sistemazione dell’area verde sportiva in frazione Montaretto - II lotto, in variante al programma di fabbricazione ai sensi dell’art. 1,
comma 5, della legge 1/78;
2) di approvare il progetto definitivo relativo ai
lavori di sistemazione dell’area verde sportiva
in frazione Montaretto - II lotto, in variante
al programma di fabbricazione ai sensi
dell’art. 1, comma 5, della legge 1/78 dell’importo di euro 85.000,00 di cui euro 53.142,23
per lavori a base d’asta, oltre euro 1.062,84
per oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso, redatto dal progettista incaricato
Geom. Giacomo Perrone e composto dagli
elaborati sopra elencati;
3) approvare, ai sensi dell’art. 29 della legge regionale 8 luglio 1987, n. 24, la variante al vigente Programma di Fabbricazione con annesso Regolamento Edilizio del Comune di
Bonassola, approvato con D.P.G.R. n. 1665
del 15.06.1976, composta dagli elaborati in
premessa elencati;
4) di dare atto che, ai sensi dell’art. 14, comma
13, della legge 109/94 e succ. mod. e integ.
e dell’art. 60 della legge regionale 4 settembre 1997, n. 36, la presente approvazione
del progetto definitivo equivale a dichiarazione di pubblica utilità, indifferibilità ed
urgenza.
espropriative avranno inizio entro sei mesi
dalla data della presente deliberazione e saranno concluse entro anni tre dalla data medesima;
6) di stabilire, ai sensi dell’art. 13 della Legge
25.6.1865, n. 2359 e dell’art. 60 della legge
regionale 4.9.1997, n. 36 che i lavori avranno
inizio entro mesi sei e si concluderanno entro
mesi trentasei, dando atto che, a norma
dell’art. 60, comma 4, della legge regionale 4
settembre 1997, n. 36, i termini di inizio e di
ultimazione dei lavori decorreranno dalla
data di comunicazione ai soggetti interessati
della determinazione assunta in sede della
presente conferenza di servizi;
7) di demandare al Comune di Bonassola la concessione di eventuali proroghe ai sensi
dell’art. 4, quarto comma, ultima parte, della
legge 10/1997 per l’ultimazione dei lavori in
oggetto, nonchè l’approvazione di varianti
non essenziali al progetto stesso.
8) di demandare al Comune di Bonassola gli
adempimenti di pubblicità e notizia delle determinazioni conclusione assunte in data
odierna dalla presente conferenza di servizi,
secondo quanto stabilito dalla legge regionale
4 settembre 1997, n. 36.
Bonassola, 29.11.2002
IL RESPONSABILE SERVIZIO
LAVORI PUBBLICI
Dott.ssa Paola Folignani
COMUNE DI BORGOMARO
Provincia di Imperia
SI RENDE NOTO
Che la Giunta Comunale con delibera n. 73
del 18.11.02 ha deliberato di approvare, le seguenti tariffe dell’acquedotto comunale, decorrenti dal primo gennaio 2002, come risulta
dall’allegata tabella:
Utenze domestiche
5) di stabilire, ai sensi dell’art. 13 della Legge
25.6.1865, n. 2359 e dell’art. 60 della legge
regionale 4.9.1997, n. 36 - che le procedure
Da 0 a 100 mc/anno - Euro 0,299545 al mc.
(agevolata)
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1494
Da 101 a 190 mc/anno - Euro 0,413166 al mc.
(base)
Da 191 a mc/anno - Euro 0,619748 al mc. (supero)
Utenze usi diversi (commerciali, industriali, artigianali)
Da 0 a 100 mc/anno - Euro 0,413166 al mc.
Da 101 a mc/anno - Euro 0,619748 al mc.
Utenze allevamento
Consumo libero - Euro 0,206583 al mc.
Depurazione - Euro 0,258228 al mc.
Fognatura - Euro 0,087977 al mc.
Per tutte le suindicate utenze il consumo minimo contrattuale che sarà comunque fatturato
a prescindere dall’effettivo consumo per l’anno
2002 sarà di mc. 50.
Inoltre a tutte le utenze verrà applicata la
quota fissa di base alle seguenti fasce di consumo annuale:
da 0 a 1200 mc. - Quota fissa Euro 8,366602
da 1201 a 6000 mc. - Quota fissa Euro
13,944336
da 6001 a 18000 mc. - Quota fissa Euro
37,184897
da 18001 a mc. - Quota fissa Euro 74,369793
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Rag. Gino Emerigo
COMUNE DI CERIALE
Provincia di Savona
Gestione Civico Acquedotto. Superamento graduale del minimo impegnato negli usi domestici. Trasformazione del canone nolo contatore in
quota fissa.
SI AVVERTE
Che con provvedimento della G.M. n. 193 del
14.11.2002, secondo le disposizioni stabilite dal
C.I.P.E. n. 52\2001, ha deliberato:
1. La riduzione delle tariffe come segue;
Tariffa agevolata per le necessità domestiche fondamentali E. 0,200
Tariffa base E. 0,380
Ia tariffa di supero 1 volta e mezza il minimo impegnato E. 0,683
IIa tariffa di supero 2 volte il minimo impegnato E. 0,772
IIIa tariffa di supero oltre 2 volte il minimo
impegnato E. 0,870
2. La manovra prevista dalla deliberazione
C.I.P.E. è applicabile alle sole utenze domestiche.
3. La riduzione del minimo contrattuale a mc.
96 annui pari a mc. 8 mensili;
4. La trasformazione del nolo contatore in quota
fissa con applicazione ad ogni singola utenza
(appartamento).
Ceriale 28.11.2002
IL SINDACO
P. Revetria
COMUNE DI CERVO
Provincia di Imperia
Salita al Castello, 15
Tel. 0183/44911 - fax. 0183/404796
e-mail [email protected]
Servizio idrico integrato - tariffe,
fasce di consumo e minimo impegnato - anno 2001 (a regime dal
01.07.2002).
SI RENDE NOTO
che, in ossequio alla deliberazione CIPE n. 52
del 04.04.2001, la Giunta Comunale, con delibera n. 212 del 15.11.2002, ha approvato le tariffe
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1495
del Servizio idrico integrato per l’anno 2001
come segue:
n. 52 CIPE del 4 aprile 2001
COMUNICA
Usi domestici residenti
fino a 105 mc/semestre fatturati
anche se non consumati
E. 0,474107
da 106 a 150 mc. fatturati in
base al consumo
E. 0,623363
consumi eccedenti i 150 mc.
fatturati in base al consumo
E. 0,772620
Minimo impegnato mc. 90/semestre
Quota fissa annuale
E. 8,366602
Usi domestici non residenti
fino a 105 mc/semestre fatturati
anche se non consumati
da 106 a 150 mc. fatturati in
base al consumo
consumi eccedenti i 150 mc.
fatturati in base al consumo
E. 0,474107
E. 0,623363
E. 0,772620
Minimo impegnato mc. 95/semestre
Quota fissa annuale
E. 8,366602
Usi non domestici (invariati)
fino a 200 mc/semestre fatturati
anche se non consumati
da 201 a 500 mc. fatturati in
base al consumo
consumi eccedenti i 500 mc.
fatturati in base al consumo
E. 0,560356
E. 0,748863
E. 0,851121
1) che le nuove tariffe idriche (IVA fognatura e
depurazione escluse) sono le seguenti:
a) per gli usi domestici
-- tariffa agevolata (fino a 90mc/anno) L./mc.
606 pari a E/mc. 0,31312973
-- tariffa base (da 91 a 182 mc/anno) L./mc.
828 pari a E./mc. 0,427626
-- tariffa eccedenza (oltre 183 mc/anno) L./mc.
1.640 pari a E./mc. 0,846989
b) per gli usi diversi
-- tariffa base (fino a 182 mc/anno) L./mc. 828
pari a E./mc. 0,426726
-- tariffa eccedenza (oltre 183 mc/anno) E./mc.
1.640 pari a L./anno 0,846989
2) che la quota fissa viene applicata a tutte le
utenze domestiche e per gli usi diversi nella
seguente misura:
-- L./anno 16.200, pari a E./anno 8,366601 da
mc. 0 a mc. 1.200;
Minimo impegnato mc. 200/semestre
Quota fissa annuale
Usi temporanei (invariati)
Tariffa unica con minimo di
140 mc/semestre
non istituita
-- L./mc. 27.000, pari a E./anno 13,944336 da
mc. 1.201 a mc. 6.000
E. 2,490355
-- L./anno 72.000, pari a E./anno 37,184896 da
mc. 6.001 a mc. 18.000;
Minimo impegnato mc. 140/semestre
Quota fissa annuale
non istituita
Cervo, 3.12.2002
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Delfino Marisa
COMUNE DI CIVEZZA
Provincia di Imperia
Tariffe idriche 2002
Il Comune di Civezza ai sensi della delibera
-- L./anno 144.000 oltre mc. 18.000;
3) che il minimo impegnato contrattuale per le
utenze domestiche viene ridotto da 182
mc/anno a 152 mc/anno;
4) i provvedimenti di cui ai punti precedenti
hanno validità a decorrere dal 01.01.2002
Civezza 28.11.2002
IL SINDACO
Mario Proto
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1496
COMUNE DI NOLI
Provincia di Savona
E-mail:[email protected]
Sito internet http:
www.studiosit.it/noliurbanistica
Il Responsabile dell’Area Tecnica - Sez. Urbanistica
COMUNICA
ai proprietari interessati e a tutti quanti possono avervi interesse, l’avvio del procedimento
di espropriazione delle aree e degli eventuali insistenti manufatti necessari alla realizzazione dei
lavori di sistemazione strutturale ed infrastrutturale della strada dei Castellari
RENDENDO NOTO
RENDE NOTO
che il Consiglio Comunale di Noli ha adottato
apposita Deliberazione n. 45 del 20.11.2002, ai
sensi dell’Art. 7 comma 1, della Legge Regionale
n. 24 del 06.08.2001, che introduce particolari
prescrizioni volte alla tutela dei caratteri architettonici degli edifici oggetto dell’applicazione
della citata legge relativa al recupero ai fini abitativi dei sottotetti esistenti.
Tale deliberazione è pubblicata mediante deposito a libera visione del pubblico presso la
Segreteria Comunale per quindici giorni consecutivi a far data dalla pubblicazione del presente avviso sul B.U.R.L. del giorno
18.12.2002, affinché chiunque vi abbia interesse possa presentare eventuali osservazioni, ricevibili fino a quindici giorni dopo la scadenza
del periodo di deposito.
CAPO AREA TECNICA
SEZ. URBANISTICA
Arch. Raffaello Riba
che, presso la Segreteria del Comune di Pietra
Ligure si trova depositata, in libera visione al
pubblico, dal giorno di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Liguria (BURL) per
15 giorni consecutivi, la seguente documentazione:
• Deliberazione di G.C. n. 188 del 17.10.2002,
accoglimento/rigetto delle osservazioni presentate;
• Deliberazione di G.C. n. 195 del 24.10.2002,
riapprovato il progetto definitivo ai fini della
dichiarazione di pubblica utilità, urgenza e indifferibilità delle
• opere da realizzare;
• Determinazione Dirigenziale n. 152 del
13.11.2002, approvazione del progetto esecutivo delle opere da realizzare;
• Relazione tecnica illustrativa del progetto;
• Relazione geologica;
COMUNE DI PIETRA LIGURE
Provincia di Savona
Procedimento espropriativo per
pubblica utilità. Avviso di deposito
dei relativi atti.
• Progetto esecutivo con gli annessi elaborati
tecnici ed i piani di sicurezza e di coordinamento;
• Capitolato speciale d’Appalto;
• Elenco prezzi unitari;
IL DIRIGENTE SETTORE LAVORI PUBBLICI
• Computo metrico estimativo e quadro finale
di spesa;
Visti gli artt. 7 e seguenti della legge
07.08.1990, n. 241;
• Piano Particellare d’Esproprio ed elenco ditte
espropriande;
Vista la legge 25.06.1865, n. 2359;
Visti gli artt. 10 e 11 della legge 22.10.1971,
n. 865;
Avvisa che tutti gli interessati possono prendere visione e conoscenza degli anzidetti atti,
con diritto di presentare eventuali osservazioni
in merito presso la citata Segreteria, entro 15
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1497
giorni dalla data di pubblicazione all’Albo Pretorio del Comune e sul BURL.
Da atto che copia del presente provvedimento
sarà notificato alle ditte espropriande nelle forme di legge, si informano le stesse che, qualora
la notifica del presente atto intervenisse successivamente alla data di inserzione sul BURL, i termini per la presentazione delle osservazioni
scritte decorreranno dalla data della notificazione stessa.
Il Responsabile del Procedimento di attuazione dei lavori oggetto del presente appalto è il
Dirigente dell’Area Tecnica - LL.PP. ing. Vincenzo Gatto.
COMUNE DI PRELÀ
Provincia di Imperia
Tariffe idriche 2002.
Il Comune di Prelà, ai sensi della delibera n.
52 CIPE del 4 aprile 2001
COMUNICA
1) che le nuove tariffe idriche (Iva fognatura e
depurazione escluse) sono le seguenti:
a) per gli usi domestici
-- tariffa agevolata (fino a 80 mc/anno) L./mc.
416 pari a E./mc. 0,214846
Pietra Ligure, 03.12.2002
IL DIRIGENTE
ing. Vincenzo Gatto
-- tariffa base (oltre 81 mc/anno) L./mc. 1.040
pari a E./mc. 0,537115
d) per gli usi diversi
COMUNE DI PIGNONE
Provincia della Spezia
Piano di organizzazione del sistema di teleradio comunicazioni della
Comunità Montana Media e Bassa
Val di Vara.
-- tariffa base (fino a 80 mc/anno) L./mc. 416
pari a E./mc. 0,214846
-- tariffa eccedenza (oltre 81 mc/anno) L./mc.
624 pari a E./anno 0,322269
2) che la quota fissa viene applicata a tutte le
utenze domestiche e per gli usi diversi nella
misura di L./anno 15.000 pari a E./anno
7,746853 per ogni unità abitativa;
SI AVVISA
Gli atti relativi al piano di organizzazione del
sistema di teleradio comunicazioni della Comunità Montana Media e Bassa Val di Vara (art. 72
undecies L.r. n. 18/99, art. 8 c. 6 L. n. 36/01)
adottato per il territorio comunale di Pignone
con deliberazione di Consiglio Comunale n. 37
del 16.11.2002, saranno depositati in libera visione al pubblico presso la Segreteria Comunale
a far data dal 18.12.2002 fino al 17.01.2003.
Eventuali opposizioni da parte degli interessati potranno essere presentate alla Segreteria
Comunale fino a 30 giorni dopo la scadenza del
periodo di deposito.
IL SINDACO
dr. Zaccone Silvano
3) che il minimo impegnato contrattuale per le
utenze domestiche e per gli altri usi viene ridotto da 110 mc/anno a 80 mc/anno;
4) i provvedimenti di cui ai punti precedenti
hanno validità a decorrere dal 01.01.2002.
Prelà, 18.12.2002
IL SINDACO
Rag. Romolo Guasco
COMUNE DI PRELÀ
Provincia di Imperia
IL SINDACO
Vista la deliberazione del Consiglio Comunale
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1498
n. 14 in data 21.8.2002 con la quale venne approvata la variante parziale al programma di
fabbricazione di Prelà relativamente alle Norme
Tecniche di Attuazione ed al Regolamento Edilizio;
Visto l’art. 9 della legge Urbanistica del 17
agosto 1942, n. 1150 e successive modificazioni
ed integrazioni
RENDE NOTO
Che gli atti relativi alla variante parziale al
programma di fabbricazione di Prelà relativamente alle Norme Tecniche di Attuazione ed al
Regolamento Edilizio saranno depositati in libera visione al pubblico nel palazzo comunale Ufficio di Segreteria - a far tempo dal 18 dicembre 2002.
Le eventuali osservazioni e/o opposizioni alla
variante di cui sopra, ai sensi degli artt. 9 e 15
della Legge 17.8.1942 n. 1150, dovranno essere
redatte su competente carta bollata e presentate
al protocollo del Comune entro le ore 12.00 del
giorno 16 febbraio 2003.
Detto termine di presentazione delle osservazioni e/o opposizioni è perentorio; pertanto quelle che pervenissero oltre il termine sopraindicato
non saranno prese in considerazione.
Il presente avviso viene affisso all’Albo Pretorio del Comune, in luoghi di pubblica frequenza
e inserito sul Burl.
Prelà, 18.12.2002
IL SINDACO
Rag. Romolo Guasco
COMUNE DI S. STEFANO DI MAGRA
Prov. della Spezia
Settore ll.pp./Ambiente
semplificata, con riferimento agli interventi inseriti nell’elenco annuale lavori 2003, adottato
congiuntamente allo schema di programma
triennale OO.PP. 2003/2005 con D.G.C. n. 379
del 29.10.2002, sulla base del Regolamento approvato con DPR 34/2000 e secondo le modalità
previste dall’art. 23, commi 1 bis e 1 ter della
Legge n. 109/94 così come modificata dalla legge
n. 415/98 e art. 77 DPR 554/99.
L’elenco annuale dei lavori potrebbe subire riduzioni in sede di approvazione definitiva.
Questa procedura prevede che annualmente
venga compilato un elenco dei soggetti da invitare alle varie gare dei lavori previsti, sulla base
delle domande delle imprese pervenute entro il
28 Dicembre 2002.
Le domande presentate avranno validità per
tutto l’anno 2003.
Si invitano le imprese interessate a presentare
domanda in carta semplice, sottoscritta dal legale rappresentante, con l’indicazione, del valore
massimo degli appalti per i quali l’impresa intende partecipare (tale indicazione deve essere
relativa ad ogni categoria di cui all’all. A del DPR
n. 34/2000).
Tale domanda dovrà contenere, pena l’esclusione, le seguenti dichiarazioni, rese ai sensi
dell’art. 38 del DPR 28/04/00 n. 445:
• Esatta denominazione, ragione sociale e sede
legale, attività specifica, nonchè numero e
data di iscrizione dell’impresa presso la CCIAA
e partita IVA come da allegato certificato camerale;
• Le complete generalità della persona o delle
persone fisiche designate a rappresentare ed
impegnare legalmente la società e dei direttori
tecnici;
Avviso pubblico. Licitazione provata semplificata 2003.
• L’assenza delle cause di esclusione dalle gare
d’appalto di cui all’art. 75 del D.P.R. 21.12.99
n. 554 come sostituito dall’art. 2 del DPR
30.08.2000 n. 412;
Si rende noto che questo Comune, per gli appalti di lavori di importo inferiore a 750.000
Euro, Iva esclusa, (L. 1.452.202.500) intende utilizzare la procedura della licitazione privata
• L’adempimento, all’interno dell’azienda, degli
obblighi di sicurezza previsti dalla vigente normativa ai sensi dell’art. 1 comma 56, della L.
7.11.2000 n. 327;
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1499
• Di essere in regola coi versamenti contributivi
verso gli Enti con indicazione delle posizioni
Inps-Inail e/o Cassa Edile;
• L’assenza di una delle cause ostative previste
dall’art. 10 della L. 31.05.1965 n. 575 e successive modificazioni;
• L’assenza di misure interdittive della capacità
a contrarre con la P.A. di cui agli artt. 14 e
16 del D. Lgs n. 231 del 2001;
Qualora le imprese conseguano l’attestazione
SOA successivamente al 28.12.2002, potranno
presentare apposita domanda di partecipazione
agli appalti di importo superiore a 150.000 Euro
ed inferiore ai 750.000 EURO, allegando in originale o copia autenticata l’attestato SOA conseguito o sua autocertificazione. In tal caso le domande di cui sopra verranno inserite negli elenchi delle varie categorie di lavori, in coda a quelle già inserite e secondo l’ordine di presentazione.
• L’adempimento delle norme che disciplinano
il diritto al lavoro dei disabili ex art. 17 L.
68/99 ovvero la propria condizione di non assoggettabilità agli obblighi di assunzioni obbligatorie di cui alla medesima Legge;
In caso di autocertificazione dell’attestato
SOA, le imprese dovranno riportare tutti i dati
(categorie e classifiche) risultanti dall’attestato
stesso.
• Che l’impresa non ha presentato domande in
numero superiore a quello stabilito nell’art.
23, comma 1/ter della legge 109/94 e successive modificazioni e/o integrazioni, con l’indicazione degli altri soggetti a cui sono state inviate analoghe domande.
Ai sensi della Legge 675/96 si informa che i
dati forniti dalle imprese sono dal Comune di
Santo Stefano di Magra trattati esclusivamente
per le finalità connesse alle gare e per l’eventuale
e successiva stipula e gestione dei contratti. Il
titolare del trattamento dei dati in questione è il
Comune di Santo Stefano di Magra.
Per appalti di importo pari o inferiore a
150.000 Euro: saranno inserite nell’elenco le imprese che dichiareranno il possesso dei requisiti
speciali previsti dall’art. 28 del DPR 34/00 mediante:
• Indicazione dell’importo lavori complessivo,
eseguiti direttamente nell’ultimo quinquennio;
• Indicazione del costo complessivo sostenuto
per il personale dipendente non inferiore al
15% dell’importo dei lavori eseguiti nell’ultimo
quinquennio;
• Elencazione dell’attrezzatura tecnica che deve
essere adeguata per la categoria per cui ci si
propone.
Per appalti di importo superiore a 150.000
Euro ed inferiori a 750.000 Euro:
saranno inserite nell’elenco esclusivamente le
imprese che presenteranno l’attestazione SOA rilasciata dalle società di cui al DPR n. 34/2000
regolarmente autorizzate, in corso di validità,
per le categorie e classifiche indicate nell’attestato, da allegare in originale o in copia autentica.
Il possesso dell’attestato SOA può essere anche
autocertificato ai sensi della vigente normativa
in materia.
Anche le Ditte inserite nell’Elenco Imprese
per la licitazione privata semplificata anno 2002
formato a seguito di seduta pubblica del
29.12.2001 e verbale conclusivo in data
11.06.2002, nell’ipotesi in cui desiderino inserirsi
nel nuovo elenco ditte 2003, dovranno adempiere alle formalità prescritte nel bando.
Il giorno 30 dicembre alle ore 12 in seduta
pubblica, si procederà alla formazione dell’elenco mediante pubblico sorteggio secondo il numero di protocollo di presentazione delle domande.
Verranno quindi predisposti elenchi per ciascuna categoria di cui all’Allegato ‘‘A’’ del DPR
34/2000, sulla base dell’elenco generale risultante
dal sorteggio di cui sopra.
Sulla base di tali elenchi si avvierà la rotazione, invitando almeno 30 imprese o comunque il
numero minimo previsto nel Regolamento dei
contratti Comunale approvato con Delibera C.C.
n. 46 del 24.10.2001.
Le domande dovranno essere inoltrate entro
il 28 dicembre 2002 al seguente indirizzo:
Comune di Santo Stefano di Magra - Piazza Matteotti - 19037 - Santo Stefano di Magra.
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1500
Evidenziando sulla busta che trattasi di ‘‘Domanda per la licitazione privata semplificata
anno 2003’’.
Oggetto: Inserimento nell’elenco delle imprese
da inviare alle gare a licitazione privata semplificata ex art. 23 Legge 109/94 e SS.MM.
Le domande pervenute successivamente al 28
dicembre 2002 verranno inserite in coda agli
elenchi risultanti dal sorteggio suddetto secondo
l’ordine di protocollo dell’Archivio Generale.
Il sottoscritto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
nato a. . . . . . . . . . . . . . . . . il. . . . . . . . . . .
Per accertare la veridicità delle notizie fornite
si procederà in aderenza all’art. 23 comma 1. ter
quart’ultimo periodo della L. 109/94 s.m.i.
Il presente avviso pubblico dalla data odierna
e fino al 28 Dicembre 2002 è esposto all’albo Pretorio, ai sensi dell’art. 804.c. Reg. LL.PP. DPR
554/99, sarà pubblicato:
In qualità di legale rappresentante dell’Impresa
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Svolgente la seguente attività . . . . . . . . . . . .
Con sede in . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
c.a.p. . . . . . . . . . . . . . . Tel. . . . . . . . . . . . .
./fax. . . . . . . . . . . . . . P.Iva . . . . . . . . . . . .
Codice fiscale. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
N. Iscrizione CCIAA - Registro Ditte (di cui si
allega certificato) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
• nel B.U.R.L;
N. Posizione Contributiva Inps. . . . . . . . . . . .
• per estratto, su un quotidiano a diffusione provinciale.
N. Posizione Contributiva Inail. . . . . . . . . . . .
N. Posizione Contributiva Cassa Edile. . . . . . .
• sul sito Internet: www.comune.santostefanodimagra.sp.it assieme al fac-simile della domanda;
CHIEDE
• sul sito Internet della Regione Liguria:
www.regione.liguria.it, ai sensi del DM Ministero dei Lavori Pubblici 6.04.2001;
L’inserimento nell’elenco delle Imprese da invitare per le gare a licitazione privata semplificata anno 2003 per le seguenti categorie ed importi:
Sarà anche trasmesso, per una maggiore diffusione, alle Organizzazioni ed Associazioni di
Categoria interessate.
• Cat. . . . . . . . . . . . . Importo. . . . . . . . . . .
• Cat. . . . . . . . . . . . . Importo. . . . . . . . . . .
• . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Ulteriori informazioni potranno essere richieste all’Ufficio Lavori Pubblici - Tel. 0187/697138.
Santo Stefano di Magra, 27.11.2002
IL RESPONSABILE SETTORE
LL.PP/AMBIENTE
Arch. Federico Ricco
Fac-simile della domanda per l’inserimento delle
imprese da invitare alle gare a licitazione privata
semplificata inserimento per l’anno 2003
Comune di Santo Stefano di Magra
Piazza Matteotti
19037 Santo Stefano di Magra
La Spezia
Mittente: Impresa
DICHIARA
Ai fini della richiesta di invito per le gare di
importo pari o inferiore ai 150.000 Euro.
1) Di essere in possesso, dei requisiti di qualificazione previsti dall’art. 28 del D.P.R. n.
34/2000 per le seguenti tipologie di lavori:
-- . . . . . . . . . . . . . . . . . assimilabili alle categorie
. . . . . . dell’allegato a) al DPR 34/2000 per un
importo massimo di L. . . . . . . . . . . . . . . . . .;
-- . . . . . . . . . . . . . . . . . assimilabili alle categorie.
. . . . . . . dell’allegato a) al DPR 34/2000 per un
importo massimo di L. . . . . . . . . . . . . . . .. . ;
-- . . . . . . . . . . . . . . . . . assimilabili alle categorie.
. . . . . . . .dell’allegato a) al DPR 34/2000 per un
importo massimo di L. . . . . . . . . . . . . . . . . .;
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1501
-- . . . . . . . . . . . . . . . . . assimilabili alle categorie.
. . . . . . . . . . .dell’allegato a) al DPR 34/2000
per un importo massimo di L. . . . . . . . . . . . .;
2) Importo lavori eseguiti direttamente nell’ultimo quinquennio antecedente la data di pubblicazione del bando i seguenti lavori:
-- . . . . . . . . . . . . . . . assimilabili alle categorie.
. . . . . . . .dell’allegato a) al DPR 34/2000 per
un importo massimo di L. . . . . . . . . . . . .;
-- . . . . . . . . . . . . . . assimilabili alle categorie.
. . . . . . . . . . . .dell’allegato a) al DPR 34/2000
per un importo massimo di L. . . . . . . . . . .;
-- .. . . . . . . . . . . . . . assimilabili alle categorie.
. .. . . . . . . . . . dell’allegato a) al DPR 34/2000
per un importo massimo di L. . . . . . . . . . .;
-- . . . . . . . . . . . . . . . assimilabili alle categorie.
. . . . . . . . . . . dell’allegato a) al DPR 34/2000
per un importo massimo di L. . . . . . . . . . .;
3) Costo complessivo del personale dipendente
di L. . . . . . . . . . . . . . . . , non inferiore al
15% dell’importo dei lavori eseguiti nell’ultimo quinquennio;
dall’art. 10 della L. 31/05/1965 n. 575 e successive modificazioni;
• L’assenza delle cause di esclusione dalle gare
d’appalto di cui all’art. 75 del D.P.R. 21/12/99
n. 554 come sostituito dall’art. 2 del DPR
30/08/2000 n. 412;
• L’adempimento, all’interno dell’azienda, degli
obblighi di sicurezza previsti dalla vigente normativa ai sensi dell’art. 1 comma 5, della L.
7.11.2000 n. 327;
• L’adempimento delle norme che disciplinano
il diritto al lavoro dei disabili ex art. 17 L.
68/99 ovvero la propria condizione di non assoggettabilità agli obblighi di assunzioni obbligatorie di cui alla medesima Legge;
• L’assenza di misure interdittive della capacità
a contrarre con la P.A. di cui agli artt. 14 e
16 del D. Lgs n. 231 del 2001;
• Che l’impresa ha presentato domanda alle seguenti amministrazioni:
-- . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .;
-- . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .;
4) Elenco dell’attrezzatura tecnica necessaria
all’esecuzione delle tipologie dei lavori indicati al punto 1) per i relativi importi massimi.
-- . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .;
-- . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .;
Ai fini della richiesta per le gare di importo superiore a 150.000 Euro ed inferiore ai 750.000
Euro, (art. 31 DPR 34/2000):
DICHIARA
di possedere l’attestato di qualificazione rilasciato da Società Organismi di Attestazione
(S.O.A.) di cui al DPR n. 34/2000 regolarmente
autorizzata, in corso di validità per le categorie
e le classifiche adeguate alle categorie e importi
per i quali si richiede l’iscrizione nell’elenco.
• Che l’impresa non ha presentato domande in
numero superiore a quello stabilito nell’art.
23, comma 1/ter della legge 109/94 e successive modificazioni e/o integrazioni;
• Di prendere atto che in caso di dichiarazioni
false si applicano le sanzioni previste dall’art.
8, comma 7 L. 109/94:
. . . . . . . . . . ., li . . . . . . . . .
Timbro dell’impresa
firma del legale rappresentante
DICHIARA INOLTRE
• Di essere in regola coi versamenti contributivi
verso gli Enti;
• L’assenza di una delle cause ostative previste
Si allega fotocopia del documento di indentità
del firmatario
Avvertenze:
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1502
1) L’impresa in possesso dell’attestato SOA, sarà
automaticamente inserita nell’elenco anche
per i lavori di importo inferiore a 150.000
Euro pari a L. 290.440.500.
2) Qualora le imprese consegnino l’attestazione
SOA successivamente al 28.12.2002, potranno
presentare apposita domanda di partecipazione agli appalti di importo superiore ai
150.000 Euro ed inferiore ai 750.000 Euro,
allegando in originale o copia autenticata l’attestato SOA conseguito o sua autocertificazione. In tal caso le domande di cui sopra verranno inserite negli elenchi delle varie categorie di lavori, in coda a quelle già inserite e
secondo l’ordine di presentazione. In caso di
autocertificazione dell’attestato SOA, l’impresa dovrà riportare tutti i dati (categorie e classifiche) risultanti dall’attestato stesso.
3) Si precisa che l’elenco dei lavori per l’anno
2003 adottato dal Comune potrà subire
un’eventuale riduzione in sede di approvazione definitiva.
Programma triennale lavori 2003-2005
Lavori anno 2003
Lavori di importo superiore ad E. 100.000,00 anche se realizzati per singoli lotti di cui importo
complessivo sia superiore ad E. 100.000,00.
N. - Lavoro
1 - Pavimentazione vicolo a
Ponzano Superiore
E.
2 - Via Martiri della Libertà
opere di miglioramento
stradale - II Lotto
E.
3 - Miglioramento di via Zara
nel tratto ecc. Parcheggio e
fermata autobus sulla S.S. 62
della Cisa e sicurezza
stradale II Lotto
E.
4 - Illuminazione Pubblica nel
Centro Storico di Ponzano
Superiore
E.
5 - Ampliamento e ristrutturazione
Scuola Elementare a Ponzano
Madonnetta
E.
6 - Recupero Palazzo Remedi
riuso ai fini ricettivi (servizio
pubblico)
E.
7 - Parcheggio antistante il
Cimitero e sistemazione di
Piazza Aia di Croce a
Importo
212.403,19
114.000,00
Ponzano Superiore Sistemazione Piazza
8 - Parcheggio antistante il
Cimitero e sistemazione di
Piazza Aia di Croce a
Ponzano Superiore
Parcheggio
E. 154.014,47
E. 112.109,70
Lavori con importo fino a E. 100.000,00 (individuazione di massima non esaustiva).
1 - Innovazione illuminazione
via Cisa Vecchia
zona via Cacioppo
2 - Messa a norma impianti
elettrici edifici
comunali (Interventi vari
connessi alla sicurezza)
3 - Edilizia sociale e scolastica
lavori edilizi ed impiantistici
in genere - ristrutturazione e
servizi
4 - Manutenzione copertura
Palazzo Comunale
5 - Isole per la raccolta
differenziata dei
rifiuti urbani
E.
45.000,00
E.
30.987,41
E.
16.000,00
E.
30.987,41
E.
55.945.35
COMUNE DELLA SPEZIA
Area 4 - Servizi di programmazione
territoriale
Avviso di deposito.
Programma Organico di Intervento del Centro Storico (2o stralcio) - Adozione dello Strumento Urbanistico Attuativo in variante contestuale al P.R.G. vigente a norma dell’art. 9 della
L.R. 24/87 e s.m. e i.
77.468,53
IL DIRIGENTE
162.780,00
420.165,53
932.125,74
Premesso:
• che con deliberazione di C.C. n. 20 del
19.01.2002 è stato approvato il Programma
Organico di Intervento del Centro Storico (2o
stralcio) ai sensi e per gli effetti della L.R.
25/87 e L.R. 57/95;
• che con la medesima deliberazione è stato
adottato a norma dell’art. 5 L.R. 25/87, lo Stru-
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1503
mento Urbanistico Attuativo in variante contestuale al PRG vigente di cui all’art. 9 L.R.
24/87;
• Visto l’art. 1, comma 4, L.R. 57/95;
Vista la Legge Urbanistica 17.8.42, n. 1150 e
successive modifiche e integrazioni;
Visto l’art. 59 della L. R. n. 36/97 e successive
modifiche e integrazioni;
RENDE NOTO
RENDE NOTO
• che per il periodo di 15 giorni consecutivi a
decorrere dal 18.12.2002 tutti gli atti inerenti
il Programma di cui all’oggetto sono depositati
a libera visione del pubblico presso il Servizio
di Programmazione Territoriale, al quinto piano del Palazzo Municipale;
che tutti gli atti relativi alle determinazioni
conclusive della conferenza di servizi in sede deliberante in data 30.10.02, con contestuale rilascio della concessione edilizia n. 13/02 in data
30.10.02, riguardante l’ampliamento della scuola
elementare comunale ‘‘Pesce Fisio’’, in località
Bicocca, comportante il rilascio del titolo edilizio in deroga, ai sensi dell’art. 3 della legge
21.12.55 n. 1357, in riferimento alle distanze dai
confini di proprietà, dalle strade e all’altezza rispetto a quelle prescritte dal vigente P.d.F., con
variante allo stesso strumento urbanistico, relativamente alla nuova sede viaria privata di uso
pubblico, e all’introduzione di una nuova area
per parcheggi pubblici, finalizzati allo stesso
progetto, sono depositati presso la segreteria comunale, a libera visione del pubblico, a decorrere dal 6.11.2002, per tutto il periodo di validità
del piano.
• che fino a 15 giorni dopo la scadenza del periodo di deposito (termine ultimo ore 14,00
del 17.01.2003) chiunque abbia interesse può
presentare alla Regione Liguria osservazioni
inerenti alla variante al P.R.G. vigente che il
Programma comporta.
La Spezia, 18.12.2002
IL DIRIGENTE
Arch. Emilio Erario
COMUNE DI TIGLIETO
Provincia di Genova
Avviso di pubblicazione di deposito
degli atti di pianificazione approvati
con le determinazioni conclusive della conferenza di servizi in sede deliberante in data 30.10.2002, relativamente al progetto di ampliamento
della scuola elementare comunale
‘‘Pesce Fisio’’, in località Bicocca,
comportante il rilascio del titolo edilizio in deroga, ai sensi dell’art. 3 della legge 21.12.55 n. 1357, in riferimento alle distanze dai confini di
proprietà, dalle strade e all’altezza rispetto a quelle prescritte dal vigente
P.d.F., con variante allo stesso strumento urbanistico.
IL PRESIDENTE DELLA
CONFERENZA DI SERVIZI
Dr. Angelo Grasselli
COMUNE DI VASIA
Provincia di Imperia
Il comune di Vasia ai sensi della delibera n.
52 CIPE del 4 aprile 2001
COMUNICA
1) che le nuove tariffe idriche (Iva fognatura e
depurazione escluse) sono le seguenti:
a) per gli usi domestici
-- tariffa agevolata (fino a 60 mc/anno) L./mc
392 pari a E./mc 0,202451;
-- tariffa base (oltre 61 mc/anno) L./mc 2.800
pari a E./mc 1,446079;
b) per gli usi diversi
IL PRESIDENTE DELLA
CONFERENZA DI SERVIZI
-- tariffa base (fino a 60 mc/anno) L./mc 764
Anno XXXIII - N. 51
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV 18.12.2002 - pag. 1504
pari a E./mc 0,394573;
-- tariffa eccedenza (oltre 61 mc/anno) L./mc
2.800 pari a E./mc 1,446079;
2) che la quota fissa viene applicata a tutte le
utenze domestiche e per gli usi diversi nella
misura di L./anno 11.910 pari a E./anno
6,151002 per ogni unità utenza;
3) che il minimo impegnato contrattuale per le
utenze domestiche e per gli altri usi viene ridotto da 90 mc/anno a 60 mc/anno;
4) i provvedimenti di cui ai punti precedenti
hanno validità a decorrre dal 01.01.2002.
Vasia, 18.12.2002
IL SINDACO
Umberto Cuoghi
-- tariffa agevolata E./mc. 0,259179;
-- tariffa base E./mc. 0,356371;
-- tariffa 1o supero quantitativo contrattualmente impegnato: (da mc 121 a mc 180)
E./mc. 0,453562;
-- tariffa 2o supero quantitativo contrattuale
impegnato: (da mc 181 a mc 240) E./mc.
0,595532;
-- tariffa eccedenza oltre mc. 240 E./mc
0,809407;
2) usi diversi da quelli domestici minimo impegnato mc 120 annuali:
-- tariffa base (fino a mc 120) E./mc. 0,356371;
-- tariffa 1o supero (da mc 121 a mc 180)
E./mc. 0,453562;
-- tariffa 2o supero (da mc 181 a mc 240)
E./mc. 0,595532;
ACQUEDOTTO NICOLAY S.p.A.
Piazza della Vittoria 11/A
16121 Genova (GE)
Tariffe idriche del Comune di Casella.
In conformità con quanto predisposto dalla
deliberazione CIPE (Comitato Interministeriale
per la Programmazione Economica) n. 52 del 4
aprile 2001, pubblicata sulla G.U. n. 165 del 18
luglio 2001 ed ai provvedimenti CIP (Comitato
Interministeriale Prezzi), n. 45 e 46 del 4 ottobre
1974 e n. 26 dell’11 agosto 1975 vista la pubblicazione sul FAL n. 52 del 27 dicembre 2001 con
il quale l’Acquedotto Nicolay ha determinato le
vigenti tariffe acquedottistiche nel Comune di
Casella, l’Acquedotto Nicolay ha determinato che
le tariffe idriche con relativa articolazione tariffaria e quote fisse massime del Comune di Casella, con decorrenza 1o Luglio 2002 sono le seguenti:
1. uso domestico impegnato mc 120 annuali di
cui mc 92 a tariffa agevolata:
Direttore responsabile: Mario Gonnella
Autorizzazione del Tribunale di Genova n. 22 del 16/7/1976
-- eccedenza oltre mc. 240 E./mc 0,809407;
3) quote fisse mensili;
-- fino a 100 mc/mese E. 0,697217 per singola
unità di utenza;
-- da 101 a 500 mc/mese E. 1,162028 per singola unità di utenza;
-- da 501 a 1.500 mc/mese E. 3,098741 per
singola unità di utenza;
-- oltre 1500 mc/mese E. 6,197483 per singola
unità di utenza;
Tutti gli importi si intendono al netto dell’Iva.
La presente pubblicazione è effettuata in ottemperanza a quanto disposto dalla Direttiva del
CIPE del 18 dicembre 1997 punto 1.1.4.1.
IL PRESIDENTE A.D.
Dr. Giancarlo Piombino
Pubblicato dalla Presidenza del Consiglio Regionale
(Legge regionale 28 dicembre 1988, n. 75)
Scarica

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA