6-03-2009
8:30
Pagina 1
No. 10 - 2009
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
INSPIRED for
TUBE
ITA
www.blmgroup.it
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
6-03-2009
8:31
Pagina 2
Sommario
8
EVENTO
www.blmgroup.it
TERZISTA
Versione in pdf e altre novità su:
Sommario
4
INSPIRED FOR TUBE
INSPIRED FOR TUBE
Piccole aziende crescono
Ancor più completa la gamma
10
AUTOMOTIVE
14
TERZISTA
18
TECNOLOGIA
20
MEDICALE
22
TERZISTA
Ogni progetto ha la sua “cella”
Come valore aggiunto ... il lasertubo
LT8 la nuova frontiera dei sistemi lasertubo
Forte, stabile e leggero
“Fare cose che altri non fanno”
INSPIRED FOR TUBE
2
Realizzazione a cura di
Area Comunicazione
BLM GROUP
Antonio Farese
Emanuela Colombo
Giovanni Zacco
Cristina Guzzetti
e-mail: [email protected]
tel. +39 031 7070 200
Prodotto da
BLM GROUP
Via Selvaregina 30
22063 Cantù (CO) Italy
www.blmgroup.it
Numero
INSPIRED FOR TUBE
Nr. 10 - 3/2009
Progetto e grafica
Studio Grafico Page
Vincenzo De Rosa
Fabrizio Santini
Stampa
Intergrafica Verona S.r.l.
Verona
Fotografie
Fabrizio Santini
Aeffe
La riproduzione totale o
parziale degli articoli e delle illustrazioni pubblicati su
questo fascicolo non è permessa senza previa autorizzazione.
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
6-03-2009
8:31
Pagina 3
INSPIRED FOR TUBE
OPINIONE
Emanuela Colombo, Anna Mascheroni, Pietro Colombo, Paolo Colombo
dove l’Innovazione Diventa Valore
Dal 16 al 27 marzo 2009, come ormai consuetudine ogni due anni, BLM GROUP presenta INTUBE09, l’Open House del Gruppo rivolta a tutti i clienti. Il tema della manifestazione di questa
edizione è “dove l’Innovazione Diventa Valore”.
Abbiamo raccolto su una superficie di circa
7.000 mq la gamma più completa e tecnologicamente innovativa esistente al mondo per la
lavorazione di tubi, fili e profilati.
Ogni soluzione esposta racconta come è possibile ricavare del reale valore utilizzando le macchine e i sistemi di BLM GROUP per:
• ridurre i costi di produzione
• sviluppare nuovi prodotti
• integrare i processi produttivi e generare ulteriori economie
• garantirsi la flessibilità necessaria ad affrontare le mutevoli esigenze del mercato.
Molti altri buoni motivi per non mancare a questo appuntamento sono:
• la prima volta che vengono presentati tutti insieme i sette modelli della linea
Lasertubo
• demo live di taglio laser di tubi da 10 a 508 mm e misto tubo-lamiera
• la “prima” dell’ultima nata LT8 per il taglio laser di tubi fino a 220 mm
• la linea completa di curvatubi e sagomatubi all-electric
• i nuovi servizi on-line di teleassisenza con webcam (WRT), di formazione e supporto
• nuove applicazioni per il taglio di tubi in materiale altoriflettente con sorgente
laser in fibra
• ed è la prima volta che la manifestazione viene organizzata nella sede di Levico del
gruppo che molti clienti dell’area deformazione non conoscono ancora.
Pietro Colombo
President & CEO
3
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
6-03-2009
8:31
Pagina 4
In AL.PI Srl, Italia, l’80% dei tubi inox utilizzati in produzione
è lavorato laser sui tre sistemi lasertubo installati
INSPIRED FOR TUBE
Terzista
Piccole aziende
crescono
La AL.PI Srl di Rosà in provincia di Vicenza opera dal 1985 nel campo della meccanica di precisione e della lavorazione dei tubi in inox, ferro
e alluminio. Azienda di 15 persone, a conduzione familiare, è gestita direttamene dai titolari signora Luciana Meneghetti, amministratore delegato, dalle figlie Daniela e Sara Alberton,
rispettivamente amministrazione e personale e
da Davide Moresco e Lago Simone responsabili della produzione e della parte tecnica.
L’attività è sostanzialmente suddivisa in due linee
di produzione: quella tradizionale, da cui si è sviluppata l’azienda con la lavorazione di componenti tubolari idraulici per impianti di lavaggio in-
4
dustriale indirizzati a catene di ristoranti, bar e comunità; e quella di più recente sviluppo di lavorazione conto terzi come centro servizi per l’arredamento, supporti per pannelli solari e
fotovoltaici, componenti auto e settore agricolo.
Progettare per il lasertubo
La ricchezza di know how maturata con la lavorazione dell’inox per i componenti delle lavastoviglie, con materiale tutt’altro che semplice da tagliare, forare, sgolare e saldare come l’AISI 304
e 316 è servita da trampolino qualificato per l’introduzione delle lavorazioni lasertubo e per lo sviluppo del centro servizi.
L’80% dei tubi utilizzati è lavorato laser sui tre si-
6-03-2009
8:31
Pagina 5
INSPIRED FOR TUBE
Terzista
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
Da sinistra
Alberton Sara,
Meneghetti Luciana,
Alberton Daniela.
Da quando è stato introdotto il primo impianto La-
sertube LT652 nel 2001 ne è stata fatta di strada tecnologica” ricorda ancora Davide Moresco.
“I clienti hanno capito sempre più le potenzialità
dell’uso dei tubi e ora arrivano a progettare i componenti per il taglio laser”.
Orientati al “chiavi in mano”
Uno sviluppo però non semplice che ha richiesto molta inventiva e fai da te. Racconta Daniela
Alberton “Come quando nel 2002 AL.PI Srl partecipò alla prima fiera inventandosi campionature ed espositori ad hoc. Ancora oggi si va
in fiera a fare proselitismo per le lavorazioni lasertubo ed è ancora un sistema valido per farsi conoscere”.
Numero 10 - marzo 2009
stemi ADIGE secondo specifiche a disegno. Fanno parte della capacità produttiva anche le lavorazioni di carpenteria di deformazione e asportazione e di saldatura Tig e Mig con i relativi test
di tenuta.
“Anche nei nostri settori tipici - spiega Davide Mo
resco - l’utilizzo del tubo inox sta sostituendo la lamiera per l’evidenza dei vantaggi che comporta. I
minori spessori e la maggiore tenuta strutturale dei
tubi si traducono in risparmio sui costi della materia prima. L’utilizzo di profili aperti (piattine, a C o a
L) permette di sostituire la lamiera anche laddove
non è richiesto uno scatolato”.
5
6-03-2009
8:31
Pagina 6
INSPIRED FOR TUBE
Terzista
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
Per vedere personificato il livello di inventiva basta guardare le sedie e le panchine realizzate
completamente in tubolare inox che fanno bella
mostra all’ingresso degli uffici.
“Con il centro servizi mettiamo al servizio della
clientela più disparata tutta la nostra competenza nella realizzazione non solo di tagli ma di pezzi completi pronti per essere assemblati. È questa la nostra forza” continua Davide Moresco
“essere il più possibile orientati al “chiavi in mano”.
Noi seguiamo tutto fin dalla progettazione”.
Non sono parole avventate anche se pronunciate con la sicurezza tipica dei giovani. Quando
si sa lavorare l’inox e si hanno tre lasertubo di tre generazioni successive
(LT652, LT712D e LT722D) si può dire
con cognizione di causa di saper lavorare e di saper fare girare le macchine. La maestria è accompagnata
anche dalle nuove potenzialità del software di programmazione ArTube, l’ultimo sviluppo in materia di ADIGE per
le sue lasertubo.
6
Meticolosa artigianalità
e top tecnologico
La nuova officina in cui ALPI Srl si è trasferita
da pochi mesi sembra più un laboratorio che
un’officina meccanica.
Anche i componenti prodotti in lotti piccoli e
medi infondono la caratteristica di meticolosa
artigianalità associata al top tecnologico dei
processi di lavorazione. Basta osservare la vasta campionatura per comprendere come si
possa spaziare tranquillamente tra varie tecnologie e integrarle in pochi centimetri quadrati abbinando il “taglio piega” su un tubo tondo per ottenere delle curve strette da un pezzo
unico.
Oppure creando serbatoi utilizzando dei tubi di
diametro 150 mm, lavorandoli e testandoli a tenuta stagna.
L’azienda è in fase di certificazione ISO 9001,
ma opera già da tempo secondo gli standard
previsti. Un riconoscimento già attestato dal
mercato che fa, di AL.PI Srl, ogni giorno di più,
una piccola azienda di successo.
6-03-2009
8:31
Pagina 7
INSPIRED FOR TUBE
Terzista
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
AL.PI S.R.L.
Via dell’Artigianato, 24
Zona Ind. San Pietro
36027 Rosà (VI) - Italy
Tel (+39) 0424.89.85.89
Fax (+39) 0424.89.85.90
[email protected]
Da sinistra: Moresco Davide, Alberton Daniela, Lago Simone,
Meneghetti Luciana e Sgarbossa Laura.
Numero 10 - marzo 2009
www.alpilaser.it
7
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
6-03-2009
8:31
Pagina 8
Con l’acquisto di Officina Meccanica Montorfano Sas BLM GROUP integra
l’offerta di sistemi ad alta tecnologia per la curvatura del tubo e del filo
Evento
Ancor più completa la gamma
INSPIRED FOR TUBE
mercializzazione e assistenza tecnica sono state incorporate presso la sede di BLM SPA a
Cantù.
A tutta produttività!!
Con l’acquisizione di Officina Meccanica Montorfano Sas di Cantù (CO), specializzata nella costruzione di macchine brevettate a teste multiple
per la curvatura del filo e del tubo, BLM SPA amplia ulteriormente la propria offerta tecnologica.
A partire dal 13 gennaio 2009 tutto il personale e le attività di progettazione, produzione, com-
8
Officina Meccanica Montorfano Sas, presente sul
mercato da oltre 40 anni, integra l’offerta di sistemi
ad alta tecnologia per la curvatura del tubo e la
completa con soluzioni ad alta produttività dedicate alla curvatura del filo, delle barre, della piattina metallica e delle resistenze elettriche corazzate.
Le piegatrici automatiche brevettate a due teste della serie DH2000 raddoppiano la produttività e completano in un solo ciclo lavorazioni
anche complesse su filo e/o tubo con alimentazione sia da barra pretagliata, sia da rotolo, senza necessità di setup o regolazioni. Numerosi i
vantaggi:
• elevata produttività grazie alla piegatura contemporanea con le due teste;
• curvatura destra/sinistra e a raggio variabile sulla stessa testa e con la medesima attrezzatura;
• bloccaggio centrale del pezzo con possibilità
di facile esecuzione di forme chiuse e/o ripiegate su sé stesse e miglior controllo delle flessioni dei pezzi;
• piegatura di pezzi doppi e taglio automatico
di separazione dei pezzi a piega avvenuta;
• idonea per pezzi con parti presaldate o flessibili e per la piegatura di resistenze corazzate.
José Alexio Santiago
6-03-2009
8:31
Pagina 9
INSPIRED FOR TUBE
Evento
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
BLM SPA
Via Selvaregina, 30
22063 Cantù (CO) Italy
tel. +39 031 7070200
fax +39 031 715911
e-mail: [email protected]
I principali settori applicativi delle macchine piegafilo sono:
Elettrodomestici
Arredo interno-esterno
Attrezzature per negozi
Edile - industriale
Attrezzature ospedaliere
Infanzia e giocattoli
Componenti per sedili, tubi freno - tergicristalli - servosterzo anche preassemblati
con flessibile, armature per parasole e leve cric, barre di torsione e anti-intrusione
Grigliati e cestelli per forni, lavastoviglie, frigoriferi e cucine a gas, serpentine tubolari, resistenze elettriche corazzate
Complementi d’arredobagno, sedie in filo e tubo, componenti e accessori per cucina
Carrelli, cestini ed espositori
Strutture in barra, tondino cemento armato, grigliati strutturali, resistenze industriali
Componenti di letti e attrezzature sanitarie, porta flebo
Strutture per passeggini, carrozzine e giocattoli in particolare manubri, pedali
Numero 10 - marzo 2009
Automotive
9
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
6-03-2009
8:31
Pagina 10
Presso Caparo Tube Components
Ltd, in UK, la filosofia produttiva
Ogni progetto
ha la sua “cella”
di raggiungere e garantire le stringenti tolleranze di
qualità e rintracciabilità, l’azienda, certificata ISO
9001/ISO 14001, ha adottato una serie di passaggi e
processi produttivi che si estendono dall’acquisto dei
coil di lamiera, alla produzione di tubi con e senza saldatura (in un capannone adiacente), alle successive
operazioni di curvatura e sagomatura, saldatura, lavorazioni sotto pressa e asportazione, finitura e assemblaggio.
La completa rintracciabilità dei vari passaggi produttivi è assicurata con l’accreditamento TS 16949, uno
standard del settore automotive che consente di poter consegnare direttamente in linea di montaggio.
INSPIRED FOR TUBE
Automotive
è basata sulle celle automatiche dedicate fornite da BLM GROUP
Ogni cella è dedicata
Caparo Tube Components Ltd (CTC) produce componenti tubolari singoli e assemblati, principalmente
per il settore automotive. Appartenente a Caparo Vehicle Products, divisione di Caparo Group con circa
1 miliardo di sterline di fatturato, CTC ha sede a Oldbury, nel West Midlands, UK in un contesto storico che
risale al 1929 ma che ospita una sede produttiva con
tecnologie del XXI° secolo.
10
Con 150 dipendenti e un ruolo sul mercato di tier1 e
tier2, CTC offre quello che Simon Baxter, Sales Manager, descrive come “supporto completo durante tutto il procedimento di progettazione e sviluppo, fino alla
consegna dei componenti finiti”. Per essere in grado
La maggioranza della produzione CTC è generata da
celle automatiche dedicate a progetti specifici come il
tubo di riempimento del serbatoio per la Nissan UK.
Per questo componente, la cella comprende una curvatubi BLM E-TURN 40 all-electric, con senso di curvatura destro e sinistro programmabili e due BLM
AST100NC per la sagomatura dei terminali dei tubi. In
questo caso, un tubo da 35 mm di diametro viene lavorato per produrre due flangie differenti: la prima per
il collegamento del manicotto, sulla AST100 e sulla
E-TURN 40. La seconda sagomatura determina il collo principale di inserimento del carburante e viene realizzata con punzoni fissi e rotativi sulla seconda AST100
con un processo di lavorazione che consente di asportare la parte di materiale che avanza di 10-15 mm senza lasciare bava.
L’impiego di sagomatubi con molte stazioni di lavoro
minimizza, e in alcuni casi elimina, i tempi di cambio
produzione e incrementa il livello qualitativo e di ripetibilità delle lavorazioni. Questo approccio di set-up dedicato ha eliminato gli errori che si accumulano inevitabilmente con i processi convenzionali basati su più
macchine.
Una seconda cella di lavorazione comprende una
sagomatubi BLM AST25N e una curvatubi BLM
Dynam0 MR100E a 5 assi controllati per la trasformazione di un tubo da 15 mm di diametro per lo sfiato del bocchettone del carburante. Anche in questo
caso, una prima operazione di sagomatura serve a
realizzare una doppia flangia prima della curvatura.
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
6-03-2009
8:31
Pagina 11
Simon Baxter
“Buona la prima”
Dean Newey, Operations ed Engineering Manager
di CTC, è chiaro nello spiegare come la tecnologia
all-electric che caratterizza le curvatubi BLM E-TURN
ed E-BEND CNC abbia rivoluzionato il processo di
curvatura stesso. “La precisione e la ripetibilità dei
componenti si possono finalmente considerare delle garanzie, la qualità di curvatura è molto migliorata e i tempi di cambio produzione sono di pochi minuti” spiega. “La prima curva è “buona alla prima” e
il processo di curvatura non è più ad appannaggio
di chi ha esperienza”.
Come esemplificazione di quanto affermato Dean Newey mostra il volume di ordini acquisiti da CTC grazie al vantaggio consolidato su un concorrente in termini di miglior qualità. Di contro c’è da dire che i tempi
di consegna sembravano impossibili da raggiungere.
“In seguito ai contatti avuti con BLM abbiamo avuto i
campioni realizzati in quattro settimane e l’installazione della nuova curvatubi E-BEND 90 pronta per lavorare entro sei settimane. Quello che ancora mi meraviglia e faccio fatica a credere è che dal primo giorno
abbiamo prodotto un componente difficoltoso, con tolleranze di ± 0,5 mm, senza problemi, 24 ore al giorno per 7 giorni. Si trattava di un tubo da 70 x 3 mm con
3 raggi molto stretti. Ancora più interessante è stato verificare che non abbiamo mai dovuto variare i parametri
di curvatura iniziali nonostante il materiale avesse delle specifiche che variassero da lotto a lotto. In base alla
mia esperienza, non mi era mia capitato un caso del
genere prima d’ora”.
Le ragioni di una scelta
La scelta della E-BEND 90 è maturata per la necessità di produrre dei componenti per le sospensioni in
senso destro e sinistro. Trattandosi di una macchina
con matrici multiple si possono installare attrezzature
sia per i pezzi “sinistrorsi” che “destrorsi” in un singolo set-up. Oltre a eliminare i tempi di cambio attrezzature CTC riesce a curvare i pezzi in sequenza rendendo
più efficiente il processo a valle e fornendo un controllo migliore delle relative operazioni.
Anche il tempo ciclo ha giocato un ruolo importante nel-
CAPARO TUBE
COMPONENTS
PO Box 14
Rood End Road Oldbury
West Midlands B69 4NN
+44 (0)121 543 2100
[email protected]roprecisiontubes.co.uk
www.caparotubecomponents.com
Numero 10 - marzo 2009
La possibilità di lasciare montate le attrezzature per
lavorazioni diverse sulla sagomatubi elimina fisicamente i tempi di riattrezzaggio; ciò vale anche per la
curvatubi Dynam0. Con tempi ciclo di circa 1,5
sec/curva, CTC ha trovato l’ottimizzazione ideale per
soddisfare gli alti ritmi di produzione con il mantenimento dei livelli di ripetibilità.
11
6-03-2009
8:31
Pagina 12
INSPIRED FOR TUBE
Automotive
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
la scelta fatta. È stato tenuto al minimo possibile dato
che la E-BEND 90 è dotata del software di programmazione VGP 3D che può movimentare e controllare simultaneamente ciascuno dei 13 assi della macchina. Per esempio, la posizione del
bloccaggio per qualsiasi macchina idraulica tradizionale può essere solo aperta o chiusa e la
distanza può essere anche di 150 mm. Ciò significa che dopo ogni curva il bloccaggio deve
ritornare a riposo e in alcuni casi il braccio
non può tornare a zero fin quando il bloccaggio non si sia completamene aperto. Cicliche che possono “rubare”
fino a 1,5 sec sembrano cifre di poco conto,
ma se le proiettiamo su 150.000 componenti si tratta di molto tempo assolutamente sprecato.
Comunque, su tutte le macchine all-electric prodotte
da BLM, il bloccaggio può essere controllato senza limitazioni. Questo significa che si può programmare
l’apertura o la chiusura in funzione delle esigenze di
ciascuna curva, anche di soli 5 o 10 mm.
Ogni investimento è mirato
Componenti tubolari tipicamente prodotti da CTC per
l’automotive includono tubi per l’idroguida, telai per se-
12
dili, componenti per sospensioni e chassis, barre antiintrusione per le portiere. La filosofia produttiva preferenziale per Simon Baxter è quella di realizzare una
cella autonoma stand-alone sia che venga dedicata a
un prodotto specifico (come nel caso del tubo di riempimento del serbatoio) sia a una famiglia di prodotti
(come nel caso del tubo di sfiato). “In questo modo sostiene Baxter - si possono valutare con esattezza i
riscontri e quando è opportuno investire in nuova tecnologia. Abbiamo installato la cella per la produzione
dei tubi di riempimento del serbatoio perché il progetto richiedeva l’impiego di tre turni di lavoro e molte ore
di straordinario oltre a nessuno spazio per i margini
di errore. Potevamo usare le macchine esistenti ma
la nuova cella di produzione si è dimostrata una scelta giusta tanto da farci vincere altri ordini similari da altri clienti”.
Questa scelta si è rivelata anticipatrice visto come si
sono ridotti i volumi nell’automotive. Una diminuzione, comunque, che è stata compensata con ordinativi dal settore aeronautico e da altri settori. Gli investimenti proseguono perché molti progetti dell’auto e
dell’aeronautico hanno tempi lunghi di sviluppo e CTC
emette le offerte anche sulla base della considera-
6-03-2009
8:31
Pagina 13
INSPIRED FOR TUBE
Automotive
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
zione di Simon Baxter che “anche se non abbiamo capacità produttiva oggi, faremo in modo che sia disponibile non appena il progetto viene attivato”. La scelte delle macchine utensili è influenzata dal prezzo ma
CTC tiene anche conto delle performances delle macchine che usa, del service e del supporto fornito per
fare in modo che siano sempre funzionanti.
Un partner per soluzioni
complete
su segatrice, sbavatura, curvatura, punzonatura, taglio delle estremità a 45° e sbavatura finale. Ora producono questo pezzo sulla lasertubo in un solo ciclo
di lavoro. Oltre alla riduzione dei tempi ciclo sono state tolte completamente alcune operazioni e la necessità di utilizzare maschere di lavoro.
“Non essendoci attrezzature e stampi, le lavorazioni con il lasertubo risultano veloci e meno costose, con costi nulli per le modifiche e per la produzione dei prototipi” precisa Simon Baxter.
“Inoltre il laser può marcare ogni pezzo sia per
ragioni di rintracciabilità, sia per utilizzare la marcatura come riferimento per l’orientamento automatico sulle macchine curvatubi”.
Numero 10 - marzo 2009
“Come fornitore, BLM GROUP è positivo per tutte le
esigenze che abbiamo” spiega Dean Newey. “Quello che ci piace molto è la flessibilità e affidabilità di queste macchine, caratteristiche dovute, un “must”, visto
il livello di qualità della domanda e l’alto ritmo di cambiamento che caratterizzano il settore dell’automotive.
Con migliaia di macchine installate in tutto il mondo
BLM ha dimostrato di fornire soluzioni complete sia che
si tratti di curvatura, sagomatura, taglio a disco o laser
dei tubi, sia come macchine singole sia in celle produttive automatiche”.
A oggi, CTC ha un totale di 17 macchine BLM, incluso un sistema di taglio laser dei tubi LT712D installato nel 2007. Uno dei lavori fatti con un tubo rettangolare per barre anti intrusione prevedeva un ciclo di taglio
13
6-03-2009
8:31
Pagina 14
INSPIRED FOR TUBE
Terzista
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
Alla Danieli Laser Cut s.r.l., Italia, il lasertubo è il vero valore aggiunto;
aver creduto nelle sue potenzialità prima di altri è stato fondamentale.
Come valore aggiunto …
il lasertubo
Nata circa 40 anni fa come realtà a conduzione familiare attiva nel campo della lattoneria, Danieli Laser Cut s.r.l. di Castelgoberto in provincia di Vicenza ha saputo negli anni crescere e diventare uno
degli esempi più lungimiranti di job shop laser per
la lavorazione della lamiera e del tubo metallico presenti oggi in Italia.
“Lamiera” e “tubo” sono due comparti dell’azienda ben distinti a livello logistico interno nonostante siano l’una il naturale completamento dell’altro.
La necessità di darsi un lay-out ottimale e razionale dal punto di vista del flusso produttivo, ha però
suggerito di organizzare il lavoro in aree ben precise dedicate.
L’esperienza fa la differenza
14
Tra le prime aziende italiane a installare un sistema di taglio laser specifico per il tubo, Danieli Laser Cut ha in Dino Danieli il fautore del costante processo che dal ‘96 a oggi l’ha portata
a evolvere il proprio ruolo, abbandonando il lavoro del “terzista” puro per diventare una realtà
in grado di affiancare e accompagnare il cliente
in uno stretto rapporto di partnership.
“Il lavoro non è solo tecnologia, ma è anche il risultato dei rapporti stretti con i clienti e del servizio
che sei in grado di assicurargli” racconta il signor
Danieli. “Occorre però investire e aggiornarsi tecnologicamente per essere versatili e garantirsi la
capacità di rispondere puntualmente alle richieste
di un mercato ormai sempre più volubile e mutevole, cercando di intuirne in anticipo le possibili esigenze per acquistare macchine e soluzioni in modo
mirato e non incappare in scelte sbagliate”.
Entrambe le decisioni di investire in tecnologia laser, per il taglio della lamiera, prima, e del tubo poi,
vanno in questa direzione; ma è la seconda che
dal febbraio 2004 costituisce il vero valore aggiunto della Danieali Laser Cut. Aver creduto nelle potenzialità del lasertubo prima di altri è stato, infatti,
fondamentale.
“Ormai le richieste riguardano quasi esclusivamente
la fornitura di prodotti finiti e completi, per cui la lavorazione del tubo non può prescindere dalla lamiera e viceversa” racconta il signor Dino. “Per noi
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
6-03-2009
8:31
Pagina 15
sono due tecnologie complementari che interagiscono assieme creando un connubio inscindibile
e ciò ha portato alla decisione di affiancare il taglio piano con il primo impianto laser specifico per
il taglio dei tubi. Scelta rivelatasi vincente poiché la
Lasertube LT 702 di ADIGE ci ha consentito di emergere ulteriormente sul mercato poiché, all’epoca (e
parliamo di soli cinque anni fa) erano pochi i competitors in grado di lavorare entrambi gli elementi
con qualità. Chi, come noi, ha intravisto in anticipo le possibilità del lasertubo è ovviamente in vantaggio; il gap di esperienze fatte e il know how maturato all’inizio fa la differenza”.
Pensata, creata e ottenuta
con il tubo
Dino Danieli
di un laser che permettesse di allargare il nostro
range lavorativo verso l’alto come diametro massimo lavorabile”.
Andando sul mercato, si è evidenziata fin da subito l’importanza di poter processare anche sezioni più grandi dei 140 mm lavorabili con la LT 702
per arrivare ad approcciare applicazioni più impegnative. Stiamo per esempio parlando del rivestimento artistico degli edifici, dove l’estro del signor
Dino e la sua estrazione e competenza da geometra hanno trovato nella nuova Lasertube LT8 (installata sul finire dello scorso anno) un’alleata fondamentale.
Numero 10 - marzo 2009
Tutt’oggi, non sono molti i job shop che lavorano il tubo con convinzione e strumenti adeguati,
ma chi come Danieli ha da tempo scelto di investire in questa direzione costituisce la massima espressione, in termini tecnologici, di engineering e di capacità di proporre alla clientela
soluzioni sempre nuove, che hanno nell’uso del
tubo proprio l’aspetto progettuale innovativo e la
componente più economica.
“Da quando operiamo con il lasertubo - spiega il
signor Dino - la quasi totalità delle strutture prodotte è pensata, creata e ottenuta con componenti tubolari tagliati al laser. I vantaggi sono indiscutibili sia in termini strutturali, vista la notevole
precisione nell’accoppiamento delle parti, sia
come diminuzione dei costi. Il ciclo realizzativo e
produttivo è più breve e anche più economico rispetto a una struttura ottenuta partendo da lamiera. Ormai, fin dove i nostri macchinari lo consentono dimensionalmente, privilegiamo il taglio
del tubo ed è in quest’ottica che necessitavamo
15
6-03-2009
8:31
Pagina 16
INSPIRED FOR TUBE
Terzista
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
16
Crescere diversificando
i settori
Oggi, il parco laser della Danieli Laser Cut consta
di due sistemi di taglio piano di cui uno estremamente produttivo a motori lineari, un combinata punzonatrice taglio laser e i due lasertubo ADIGE che
permettono di arrivare a coprire esigenze di lavorazione da 20 a 220 mm di diametro. Si tratta di cinque impianti laser ognuno diverso dall’altro, ognuno pensato per un determinato impiego e lavoro, a
ulteriore testimonianza della lungimiranza del signor Dino.
“Trovo limitante e sbagliato investire in impianti e soluzioni uguali; per questa ragione non acquisto mai
le stesse macchine poiché ritengo che ogni investimento debba sì, rispondere a un’effettiva esigenza, ma anche dare la possibilità di crescere diversificando i settori di interesse. Tuttora, nonostante
il momento di congiuntura non certo facile, l’estrema diversificazione ci permette di non conoscere
crisi. Il Lasertube LT8 è, per esempio, attivo in azienda da otto mesi e credo non abbia mai tagliato lo
stesso profilo per due giorni a fila”.
Entrambe le macchine ADIGE lavorano con continuità per nove ore al giorno cercando, ovviamente, di dirottare sulla LT8 tutte le lavorazioni su
sezioni che vanno oltre la capacità di lavoro della LT 702. Certo è che LT8, in virtù dei nuovi concetti introdotti, si dimostra sicuramente più performante.
A volte si ha la tentazione di dirottare su di lei la
quasi totalità delle lavorazioni, soprattutto nel caso
di tubi con numerosi fori e tagli da realizzare. In
questo caso, LT8 se paragonato alla lasertubo
classica, a parità di sezione, garantisce una riduzione di oltre il 40% del tempo di taglio; anche
in virtù dell’estrema facilità di programmazione
assicurata dal nuovo software ArTube.
“Ciò nonostante - precisa Danieli - sono personalmente contento di disporre di entrambi i si-
6-03-2009
8:32
Pagina 17
INSPIRED FOR TUBE
Terzista
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
18 km di tubo
Dal punto di vista delle applicazioni, una delle prime commesse eseguite nel campo della lavora-
zione congiunta tubo/lamiera è stata la realizzazione di ben 500 biglietterie automatiche installate lungo la rete della metropolitana milanese.
“Ognuna di queste unità era costituita da una
struttura realizzata con tubolari in acciaio inossidabile e pannelli di lamiera piegata anch’essi di
inox” racconta Danieli.
“Si è trattato di un prodotto tipo, che racchiudeva in sé tutte le nostre potenzialità lavorative, dal
taglio alla piegatura, dalla assemblaggio alla saldatura e verniciatura.
Ma è stato il settore dell’arredamento il vero trampolino di lancio. Qui il lasertubo permette di realizzare lavorazioni che in precedenza non erano
possibili e questo “autorizza” i designer, anche
più innovativi e audaci, a dare libero sfogo alla
propria fantasia.
Oggi, credo che non esista un settore potenzialmente interessato al lasertubo in cui non siamo
presenti, dall’elettronica all’elettromeccanico, dal
ciclo e motociclo all’automotive, dall’agrario al
movimento terra”. Danieli Laser Cut sta facendo
un grosso lavoro nella realizzazione di strutture
per abbattimento di polveri e fumi nelle centrali
elettriche o di strutture portanti per i pannelli fotovoltaici. Non mancano poi gli esempi di lavorazioni anche più semplici, ma anche in questo
caso il signor Dino riesce a stupire. “Di recente afferma infatti - abbiamo processato ben 18 km
di tubo per un cliente che doveva realizzare delle semplici forature su delle barre da 6 m”.
DANIELI LASER CUT S.R.L
via dell’industria, 6
36070 Castelgomberto (VI)
Tel. +39 0445 940067
e-mail: [email protected]
web: www.danielilasercut.com
Numero 10 - marzo 2009
stemi. Il primo lasertubo ha consentito di maturare l’esperienza che oggi è alla base dell’ottimale
impiego dell’LT8 e di sondare e testare il mercato per capire meglio quali direzioni intraprendere e in quali tecnologie investire”.
Non è stato un “percorso” facile, ma aver fin qui
stretto un sodalizio forte con Adige è stato fondamentale. Per un acquirente, che si interfaccia
per la prima volta con una tecnologia nuova e, di
conseguenza, con delle problematiche differenti, è molto importante poter contare sulla collaborazione e l’esperienza di tecnici qualificati e
disponibili. Ci si sente tutelati e forti anche davanti
alle “sfide” più impegnative”.
17
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
6-03-2009
8:32
Pagina 18
Il sistema LT8 consolida la leadership di ADIGE nel modo
Tecnologia
del lasertubo aumentando il gap con gli altri sistemi esistenti
LT8 la nuova frontiera
dei sistemi lasertubo
INSPIRED FOR TUBE
Prestazioni
Il sistema LT8 riunisce in un
unico impianto elevata
flessibilità e prestazioni
eccellenti. L’ampiezza del
range dimensionale dei tubi
lavorabili (da 12 a 225 mm
di diametro e fino a 8,5 m di
lunghezza) consente di
coprire un ampio spettro di
lavorazioni.
Contemporaneamente le
prestazioni ottenibili
risultano attualmente
ineguagliate anche sui tubi
di piccola dimensione.
Software macchina
innovativo
Il software di gestione del
sistema LT8 è stato
disegnato con criteri
innovativi. L’ottimizzazione
dei cicli di lavoro ha
consentito di raggiungere
prestazioni eccellenti,
e l’attenzione riservata alla
semplicità d’utilizzo ha
consentito di realizzare
un’interfaccia utente
“intelligente” che guida
l’operatore nell’operatività
a bordo macchina.
ADIGE S.P.A.
Via per Barco, 11
38056 Levico Terme (TN) Italy
tel. +39 0461 729000
fax +39 0461 701410
18
e-mail: [email protected]
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
6-03-2009
8:32
Pagina 19
INSPIRED FOR TUBE
Lo scarico dei pezzi su un
sistema lasertubo è una fase
delicata che la LT8 gestisce in
modo ottimale con diverse
opzioni che tengono in
considerazione l’enorme
variabilità per dimensione e
geometrie dei tubi da lavorare. Lo
speciale sistema di centraggio
consente di ottenere precisione
sui pezzi lunghi mentre il nastro
di raccolta dei pezzi corti
consente di raggiungere la
massima produttività.
Tecnologia
Sistema di scarico
Testa 3D
Con la crescita delle
dimensioni e degli spessori
dei tubi lavorabili l’impiego
di un testa 3D diventa
spesso un elemento
indispensabile per
soddisfare completamente
le esigenze dell’utilizzatore.
La LT8 è dotata di una
testa “3D”, rapida nei
movimenti su tubi leggeri
ed estremamente efficace
e precisa nel taglio di
spessori più importanti.
LT8 dispone di soluzioni
modulari per il carico dei
tubi. Con due distinte
entrate - una anteriore ed
una posteriore - è
possibile interrompere
momentaneamente una
produzione voluminosa,
per tagliare pochi tubi
urgenti o preparare in
anticipo un lotto di
produzione mentre è
ancora in produzione
quello precedente.
Numero 10 - marzo 2009
Sistemi di carico
19
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
6-03-2009
8:32
Pagina 20
Alla Sidhil Ltd, UK, il lasertubo assicura flessibilità e capacità di produrre,
in ogni momento, i componenti tubolari necessari per le attrezzature sanitarie
Medicale
Forte, stabile e leggero
INSPIRED FOR TUBE
mesi la produzione annuale prevista con i vecchi
metodi di lavoro intensivo. In questo modo, il payback dell’impianto è stato stimato in 30 mesi, molte persone sono state spostate dal reparto di manipolazione del tubo e sono stati riscontrati altri
significativi vantaggi.
Miglior impiego del materiale
Il primo approccio con il taglio laser dei tubi della Sidhil Ltd, produttore di attrezzature sanitarie
di Halifax nel West Yorkshire, si è rivelato estremamente vantaggioso, al punto che tutte le tre
varianti del letto ospedaliero elettrico prodotto
vengono chiamate Solite laser. Questo nuovo progetto - il Vari-Height nelle varianti a 2 o a 4 sezioni - prevede una serie di giunture a incastro
per cui la precisione e la costanza dei pezzi ottenuta con la Lasertube LT 712D sono alla base
della notevole riduzione delle saldature di giunzione. La necessità di saldare tali giunzioni è minima e il risultato è un letto forte e stabile oltre che
leggero ed esteticamente piacevole.
In pochi mesi la produzione
annuale
James Lbbotson è il responsabile del cambiamento
avvenuto nell’ambiente produttivo della Sidhil. È entrato in azienda nel 1998 come assistente di direzione, e ha lavorato in diversi reparti prima di diventare il Direttore Operativo della società, e oggi,
dieci anni più tardi, descrive la decisione di investire nel lasertubo come una risposta diretta alla crescente competitività dell’estero e alla necessità di
ridurre i costi in produzione.
Obiettivo raggiunto in seguito all’introduzione del
lasertubo, realizzando, con la LT 712D, in pochi
20
“Abbiamo una qualità costante senza difettosità
dato che, una volta programmati, i pezzi risultano sempre secondo specifiche - dice James
Llbbotson - e in ogni istante è possibile accedere a importanti informazioni sulla produzione. Questo contribuisce a migliorare l’impiego del materiale poiché le macchine sono programmate
per tagliare un certo numero di parti della stessa
lunghezza per poi cambiare programma e tagliare i pezzi più corti fino a lasciare solo un mozzicone di tubo inutilizzato nel mandrino.
I pezzi tagliati al laser si incastrano esattamente
senza necessità di sbavarli prima della saldatura,
e inoltre il laser produce fori perfettamente circolari che evitano problemi quando le quattro sezioni, la più pesante è di 22 kg, che compongono il Solite laser vengono assemblate. Questo è
un aspetto cruciale dato che il letto è progettato
6-03-2009
8:32
per essere facilmente montato e smontato da un’unica persona senza la necessità di speciali attrezzature. Fra le parti che devono essere saldate non ci sono più spazi, che necessitano di essere
riempiti, così il processo è più veloce senza spreco di gas di saldatura o filo e la migliore finitura superficiale di ciascuna giunzione contribuisce a
una più efficiente verniciatura a polvere.
Sidhil è una della molte aziende familiari con un
fatturato di 60 milioni di sterline del gruppo Siddall& Hilton (fondato 110 anni fa) e prima di installare la Lasertube ADIGE, riteneva economicamente vantaggioso acquistare il tubo già
tagliato per i rispettivi range di prodotto con grandi volumi piuttosto che tagliare internamente il
tubo su diverse segatrici. Ora, invece, Sidhil si è
posizionata sui meno costosi lotti di tubo a lunghezza variabile per tutte le sue necessità produttive perché, come James Lbbotson spiega,
“la macchina laser può singolarizzare e tagliare
tubi di lunghezza variabile con scarto molto piccolo e molto più velocemente delle segatrici automatiche utilizzate in passato.
Una transizione “morbida”
Dato che Sihdil desiderava una transizione “morbida” dai suoi metodi di produzione precedenti,
ha inviato quattro persone in Italia per il corso d’istruzione a bordo macchina. “Dal primo giorno
sono stati capaci di far funzionare la nuova macchina - racconta James Lbbotson - e sebbene
l’apprendimento fosse in continua crescita, la pro-
Pagina 21
duzione in Halifax non ne ha mai risentito.
Come ricompensa per l’investimento da mezzo
milione di sterline nel taglio tubo laser, Sidhil sta
avendo una crescita costante, con la vendita di
più letti ospedalieri rispetto ai concorrenti e un incremento nel numero di persone impiegate. “Crediamo che la vera ragione del successo sia il reale soddisfacimento delle aspettative del cliente”
dice James Lbbotson. “Sono passati i tempi in
cui era accettabile una consegna di quattro-cinque settimane: oggi, i clienti vogliono i loro letti,
lettighe, comodini, sedie o trolley consegnati in
due o tre giorni dall’ordine e questo è più facile
da realizzare ora che abbiamo la flessibilità e la
capacità di produrre, in qualsiasi momento, i componenti tubolari necessari per ciascuno di questi prodotti.
“Approvvigioniamo alcuni prodotti dall’estero,
mantenendo uno stock di riserva di tre giorni per
essere tranquilli - racconta Lbbotson - ma il laser
tubo è una macchina molto affidabile e costante ed è chiaro che non abbiamo commesso l’errore di convertire la nostra fabbrica, tipicamente
inglese, in un magazzino. Infatti, negli ultimi due
anni, da quando il lasertubo ADIGE è stato installato, non abbiamo mai fermato la produzione,
giorno e notte, sei giorni la settimana e con l’aggiunta di un turno domenicale”.
SIDHIL LIMITED
Sidhil Business Park, Holmfield,
Halifax, West Yorkshire HX2 9TN
Ph +44 (0)1422 233030
[email protected]
www.sidhil.com
Numero 10 - marzo 2009
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
21
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
6-03-2009
8:32
Pagina 22
PROFILAS, in Repubblica Ceca, ha fatto del lasertubo il cardine
per fornire non solo pezzi finiti, ma soluzioni diverse e vantaggiose
INSPIRED FOR TUBE
Terzista
“Fare cose che altri
non fanno”
Siamo nelle vicinanze di Praga in una nevosa serata invernale, il signor Jan Beran titolare della
PROFILAS ci mostra lo stabilimento nel quale da
circa tre anni ha avviato la sua attività di lavorazione di parti meccaniche in conto terzi.
Dall’esterno il paesaggio è po’ spettrale ma suggestivo: l’azienda è situata all’interno di quella che
un tempo era una grossa acciaieria e che ora si
presenta come una serie infinita di capannoni
semi abbandonati che vengono man mano occupati e ristrutturati da nuove imprese come la
PROFILAS.
Il signor Beran ha lavorato a lungo come direttore di divisione in un’azienda edilizia di costruzioni di grosse dimensioni e si occupava, in particolare, della costruzione delle strutture metalliche.
Racconta con passione della sua esperienza, del
suo grande interesse per la meccanica e di come
a un certo punto ha deciso di dare una svolta della sua vita mettendosi in proprio.
“All’inizio non è stato facile”, riferisce, e non è
difficile credergli, “ma alcuni segnali mi dicevano che la strada intrapresa e il momento erano quelli giusti”. Sicuramente è stata giusta l’idea che ha guidato tutta questa fase di sviluppo
fino a diventare una sorta di misson aziendale,
ovvero innovare nel senso di “fare cose che altri non fanno”.
22
In pochi mesi due lasertubo
In quest’ottica si deve intendere la scelta vincente
di indirizzarsi verso l’elevata automazione della
produzione con i sistemi di taglio laser a CNC.
Con giustificato orgoglio ci riferisce del salto compiuto rispetto alla sua esperienza precedente in
cui il lavoro era quasi esclusivamente manuale
essendo bassissimo il grado di automazione dei
processi. La nuova attività è partita subito con
l’acquisto di un lasertubo ADIGE LT120, ma non
era prevedibile che nel giro di pochi mesi si sarebbero create le condizioni di doverne acquistare un secondo.
In effetti i vantaggi che ha rilevato nell’impiego dei
sistemi lasertubo sono stati da subito evidenti:
forte riduzione dei tempi e dei costi di produzione rispetto alle tecnologie tradizionali; gran flessibilità nella realizzazione di particolari e quindi
possibilità di aggredire nuovi settori di mercato;
possibilità di fornire ai propri clienti non solo pezzi finiti, ma soluzioni diverse e vantaggiose rispetto
alle tecnologie tradizionali.
L’ultimo è quello che il signor Beran ritiene più importante. “Non mi piace fare il lavoro di routine”
riferisce lasciando trasparire la soddisfazione per
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
6-03-2009
8:32
Pagina 23
INSPIRED FOR TUBE
Terzista
Jan Beran
Innovazione
In conclusione era forse inutile chiedere quale
fosse, secondo lui, la strategia corretta per uscire dal periodo di difficoltà che caratterizza il
mercato globale e in effetti la risposta è stata
coerente con quanto detto fino a questo punto:
innovazione.
Si deve “fare ciò che gli altri non fanno”. Ma non
solo, il segreto è di “soddisfare il cliente in termini di tempi di consegna, costi e qualità dei
prodotti. Se commetto un errore cerco di correggerlo prima ancora che sia il cliente a rilevarlo e se commette un errore il cliente comunque do piena disponibilità a trovare la
soluzione ottimale”.
PROFILAS
Halkova 2972
272 01 Kladno
Czech Republic
Tel/Fax +420 312 645057
[email protected]
Numero 10 - marzo 2009
la sua capacità di fornire ai propri clienti qualcosa di diverso e di sicuramente interessante.
Utilizzando il software tridimensionale di programmazione dell’impianto ci mostra come, in soluzioni costruttive di particolari che richiedevano la giunzione di tubi, sia stato in grado di suggerire nuovi
tipi di giunzione resi possibili dalla lavorazione laser che hanno subito affascinato i clienti.
“L’avviamento dell’impianto non è stato critico conoscevo già gli impianti plasma e i sistemi per
la lavorazione della lamiera, certo la lavorazione
del tubo è diversa, ma ho voluto conoscere a fondo il prodotto essendo in grado io stesso di programmarlo e farlo funzionare. Con i tecnici del
servizio di assistenza ho stabilito un contatto proficuo che ha garantito un servizio efficace”.
23
BLM 10 ITA.qxp:BLM intero ITA imp
6-03-2009
8:30
Pagina 24
INSPIRED FOR TUBE
CURVATURA
SAGOMATURA
TAGLIO, SBAVATURA E LAVAGGIO
TAGLIO E ASPORTAZIONE ALLE ESTREMITÀ
LASERTUBO
LASER LAMIERA E MISTO LAMIERA TUBO
MOVIMENTAZIONE
MISURA 3D
ISOLE DI LAVORO
SISTEMI DI MISURA SENZA CONTATTO
SOFTWARE PER IL CONTROLLO DI PROCESSO
Via Selvaregina, 30
22063 Cantù (CO) Italy
tel. +39 031 7070200
fax +39 031 715911
e-mail: [email protected]
Via per Barco, 11
38056 Levico Terme (TN) Italy
tel. +39 0461 729000
fax +39 0461 701410
e-mail: [email protected]
Viale Venezia, 84B
38056 Levico Terme (TN) Italy
tel. +39 0461 720007
fax +39 0461 720214
e-mail: [email protected]
Versione in pdf e altre novità su:
www.blmgroup.it
Scarica

Ottobre 2008Download pdf