SABATO 21 GENNAIO 2012
ANNO 87° - N. 3
UNA COPIA € 1,00
ABBONAMENTO ANNUO € 40
DIREZIONE: ☎ 0373 256350
VIA GOLDANIGA 2/A CREMA
SETTIMANALE
CATTOLICO
CREMASCO
D’INFORMAZIONE
FONDATO NEL 1926
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN
ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003
(CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46)
ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA
GIORNALE LOCALE ROC
www.ilnuovotorrazzo.it
Dramma
all’isola del Giglio
In cammino verso
family 2012
Parrocchie di San Benedetto
e di San Pietro
Circolo MCL “Ora et Labora”
dom
enic
h
in fa e
migl
ia
Oratorio
di Bagnolo Cremasco
Domenica 22 gennaio
ore 17
Proiezione del film
“IO SONO CON TE”
a seguire
dialogo con il regista
Guido Chiesa
Durante la visione e il dialogo per bambini
e ragazzi attività in oratorio con gli animatori
della parrocchia di Bagnolo
Aborto
e procreazione
assistita
Bilancio
del 2012
Chiesti sacrifici ai cittadini
che stanno meglio
relatore
don Simone
Valerani
Sabato 28 gennaio
San Francesco di Sales
Patrono dei giornalisti
e degli operatori della stampa
ore 10.30
sala Rossa palazzo Vescovile
incontro sul tema
“Come comunica la Santa Sede”
mons. Giuseppe Scotti
segretario del Pontificio Consiglio
Comunicazioni Sociali della Santa Sede
ore 12 S. MESSA
presieduta dal vescovo Oscar Cantoni
nella chiesa della Fondazione Manziana
(ex seminario) con ingresso da via Goldaniga, 4
A
ffinché siano una cosa sola. È questo il significato del nostro titolo in latino. Ed è lo scopo
per cui Gesù stesso ha pregato il Padre nel discorso
dell’Ultima Cena.
Invece, tutti sappiamo che i cristiani si sono divisi
e restano divisi. E se Gesù ha pregato per l’unità dei
suoi discepoli aggiungendo: “Affinché il mondo creda che tu mi hai mandato”, ci chiediamo: “Come il
mondo potrà credere se noi restiamo separati?” Perché il processo europeo iniziato sessant’anni fa ha
portato all’unione tra popoli che si sono combattuti
a sangue e invece il movimento ecumenico (quello
che persegue l’unità dei cristiani) non ha ottenuto
risultati soddisfacenti? Diciamolo francamente:
non è una bella testimonianza!
Mi chiedo anche un’altra cosa. A che livello di
coscienza popolare è la divisione dei cristiani e
quindi necessità di ritrovare unità? Mi riferisco al
nostro ambiente italiano e soprattutto cremasco,
dove non si vive significativamente l’esperienza della divisione.
Eppure, in questi ultimi tempi, la presenza tra noi
di molte badanti dell’est europeo ha portato alla conoscenza di tutti il mondo ortodosso. E parecchie
diocesi italiane hanno offerto ospitalità nelle loro
chiese a queste comunità perché possano celebrare
la sacra liturgia con i loro sacerdoti. Così anche qui
a Crema, nel piccolo santuario di Santa Maria Stella in via Civerchi, dove da alcuni anni due comunità
ortodosse si trovano regolarmente per la preghiera
liturgica ogni settimana. Un bel segno di fraternità.
Ma la gente sa ben poco delle dispute e delle differenze teologiche tra le varie “confessioni” cristiane: cattolici, protestanti, ortodossi, anglicani, vecchi cattolici, lefebvriani, ecc. Sono argomenti per
addetti ai lavori. Come le divisioni sono avvenute
a livelli alti e i popoli si sono trovati coinvolti in seguito, così anche oggi le popolazioni non si sentono
protagoniste.
Nelle chiese italiane, e anche da noi, esistono tuttavia gruppi di giovani che lodevolmente organizzano iniziative di preghiera, tenendo viva la fiaccola
dell’Ut unum sint, cercando di coinvolgere il maggior numero possibile di persone.
L’unità dei cristiani non sarà il successo di qualche teologo che troverà formule efficaci per superare le divisioni. L’unità sarà un dono di Gesù. Preghiamo per meritarcelo!
OGGI
Confartigianato
CREMA
A cura dell’Associazione
Autonoma Artigiani
Domenica 22 gennaio 2012
GIORNATA DIOCESANA
DEL SEMINARIO
in tutte le parrocchie
In allegato lo speciale
Naufragio Costa Concordia
Giovedì 26 gennaio
ore 21
Oratorio S. Benedetto
pagina 7
Ut unum sint
L
La spettacolarizzazione mediatica cela la solidarietà
’incidente che ha provocato, venerdì 13 gennaio, il naufragio della nave Costa Concordia
di fronte all’isola del Giglio ha destato sensazione
non soltanto perché ha provocato morti, dispersi
e superstiti (tra i quali quattro cremaschi, si legga a
pagina 13) ma anche per le cause apparentemente
“banali” che lo hanno causato e per il contrasto
fra l’atmosfera da tragedia e l’alone abitualmente
spensierato che caratterizza l’idea di un viaggio in
crociera.
A livello mediatico, l’abbondanza di immagini e testimonianze ha permesso di documentare
l’accaduto quasi in diretta, sia attraverso i canali
informativi ufficiali delle testate giornalistiche,
sia tramite i contributi non professionali di chi ha
scattato foto, girato video o “twittato” messaggi.
Il fatto che l’incidente sia avvenuto a tarda
sera ha reso tristemente spettacolare l’immagine
della nave tutta illuminata nel buio della notte,
che pian piano si inclinava sul fianco a seguito
dell’impatto con uno scoglio.
A molte testate online non è bastato mostrare
video, fotografie e testimonianze in tutte le
salse e alcune di esse hanno espressamente chiesto a chi era
a bordo di mandare le proprie immagini dell’incidente. Come se ci fosse bisogno di amplificare
ulteriormente l’effetto emotivo di un evento che
di spettacolare, invece, non ha proprio niente.
Le navi da crociera sono a modo loro protagoniste della comunicazione commerciale, dato che
le ritroviamo spesso sulle pagine dei quotidiani,
nei link o sui manifesti, sempre splendenti, luccicanti e pronte ad accoglierci, magari con sconti
che ci aiutano a non privarci del possibile viaggio
nemmeno in tempi di crisi.
Provoca un certo disagio pensare che la possibile causa dell’accaduto possa essere stato
l’azzardo del comandante e dell’equipaggio che
avrebbero corso il rischio consapevolmente, scegliendo di passare vicinissimi alla costa per farsi
vedere dalle persone a terra.
La triste conta dei morti e dei dispersi, per i
quali il passare delle ore in ogni tragedia diminuisce la speranza di trovarli vivi e accresce in proporzione il pathos popolare, ha contribuito ulteriormente a tenere accesi i riflettori sull’incidente,
che di per sé appare difficile da comprendere se
si pensa che imbarcazioni di questo genere, quasi
piccole città galleggianti, hanno a disposizione le
migliori tecnologie di navigazione e di sicurezza.
Dopo lo shock a caldo, le cronache si sono
sviluppate lungo di-
versi filoni paralleli, come abitualmente accade in
casi simili. Oltre al citato accumulo di documentazione diretta e indiretta, si sono raccolte le voci
dei superstiti, le parole dei testimoni, le ipotesi
degli inquirenti, le storie a lieto fine e quelle che
purtroppo si sono concluse in maniera tragica, i
pareri dei tecnici e degli esperti, subito pronti a
dire cosa si sarebbe dovuto fare...
In mezzo a tanto sensazionalismo, hanno trovato spazio anche i racconti di chi si è gettato in
mare per salvarsi, ha raggiunto in qualche modo
la terraferma e lì ha trovato le case degli abitanti
dell’isola e alcuni alberghi a porte spalancate per
dare soccorso, conforto, vestiti asciutti e un pasto caldo ai superstiti. Molti dei quali hanno raccontato il loro stupore positivo nell’aver ricevuto
un aiuto così immediato e spontaneo.
Forse il bene e la solidarietà fanno meno notizia dei dettagli della tragedia e della ricerca
del “colpevole” e, per questo, occupano meno
spazio. Ma sbaglieremmo se lasciassimo che la
nostra attenzione fosse catturata soltanto dalle
testimonianze più tragiche, dal racconto minuto
per minuto dei momenti più drammatici, dalla
spasmodica ricerca delle persone disperse o dalle
ipotesi sulle cause dell’incidente e sulle responsabilità del comandante o dell’equipaggio. Tutti
argomenti interessanti e meritevoli di nota, ma
mai quanto la solidarietà che, quando serve,
sgorga spontanea dal cuore delle persone.
Marco Deriu (Sir)
2
SABATO 21 GENNAIO 2012
In primo piano
SABATO 21 GENNAIO 2012
Cattedrale: ecco come sarà
IL DUOMO
23IN RESTAURO
3
IN SETTIMANA, LIBERATE
DAI PONTEGGI LE PRIME
DUE CAMPATE DEL DUOMO
di LUCA GUERINI
D
opo oltre un anno di lavori
è stato spostato e parzialmente smontato il grande ponteggio centrale all’interno della
cattedrale. L’impalcatura, che
ha permesso alle diverse ditte
coinvolte nel restauro di lavorare alle prime due campate – si
è intervenuti sulle murature e
sulle decorazioni in cotto, sugli
intonaci realizzati negli Anni
Cinquanta e sugli antichi lacerti d’affresco presenti nella zona
superiore della navata centrale,
ma anche sulle chiavi di volta
in pietra, sulle colonne e sulle
finestre – è stata svincolata dalle parte di ponteggio laterale,
scivolando in avanti su appositi
binari.
Presto, concluso l’intervento
alle porzioni di affresco delle pareti nord e sud (in corso a pieno
ritmo da parte della ditta Mariani), tra cui anche i due palinsesti
riquadrati posti nel fianco sinistro, le prime due campate saranno completamente sgombre.
Rimarranno impacchettate solo
la controfacciata, che presenta
affreschi trecenteschi e quattro-
centeschi molto significativi, e
la cappella della Madonna della
Misericordia. Qui i restauratori
hanno già cominciato il recupero dei marmi, dei finti marmi,
delle statue e delle decorazioni
lignee policrome e dorate di lesene e volta.
La parte del leone nel restauro delle prime due campate, per
così dire, è toccata alla ditta
bergamasca “Pasinetti” che ha
curato la pulitura delle volte, dei
pilastri e di tutte le parti in cotto, oltre che il consolidamento e
la stuccatura delle lacune. L’aspetto “finale” del Duomo, dal
basso, è molto suggestivo: sono
scomparse le macchie causate
dalle vecchie perdite d’acqua
del tetto nelle volte e l’osservatore può ora ammirare in tutta
la loro bellezza le decorazioni
dei cordoli delle volte, quelle in
cotto intorno alle finestre e la
policromia della muratura sia
nelle parti originali sia in quelle
ricostruite dall’architetto Amos
Edallo. La rimozione dell’annerimento degli intonaci e dei
cotti è avvenuta in modo graduale e i risultati sono davvero
sorprendenti dal punto di vista
del risultato.
Nel frattempo si lavora anche
al presbiterio: i quattro gradini
che consentiranno di avere tutta
la zona su un unico livello, sono
stati gettati (foto a destra).
Come detto prosegue pure
l’intervento conservativo dei lacerti d’affresco di varie epoche,
sparsi qua e là in cattedrale, in
molti casi di grande qualità. Piccole sorprese, dietro a grossolane stuccature e salvabordi invasivi non mancano. Torneremo
presto sull’argomento.
IL RESTAURO DEL PAVIMENTO
I
Nella foto grande le volte della cattedrale dopo la rimozione del ponteggio centrale.
Qui sopra le macchie di umidità delle volte e una fase della pulitura delle stesse,
avvenuta per gradi, fino alla scomparsa dell’annerimento. A sinistra un tassello
di pulitura di un pilastro e decorazioni in cotto dopo l’intervento restaurativo
l pavimento della cattedrale, realizzato in un battuto
di cocciopesto, presenta evidenti zone disomogenee
con varie integrazioni successive alla redazione originale.
Quest’ultima mostra, inoltre, preziose tracce di una
finitura superficiale “rosso vivo”, rintracciabile lungo
le zone perimetrali. Lo stato di conservazione è eterogeneo: alcune aree sono ben conservate altre presentano annerimenti, patine, depositi vari, fessurazioni,
mancanze, allettamento disgregato e distaccato. Lo
studio delle tecniche di esecuzione è stato basilare per
la determinazione dello stato di
c o nse r va z io ne
e la conoscenza
delle tecniche e
dei materiali impiegati.
Saranno previsti i seguenti
trattamenti: preconsolidamento
e pulitura; trattamento o rimozione delle parti
I nuovi gradini d’accesso al presbiterio
incongrue; consolidamento
e
sigillatura delle fessurazioni; trattamento delle lacune
e rimozione del gradino prospiciente l’area presbiterale, nonché la ricostruzione del pavimento alla nuova
quota prevista.
I lavori sono stati affidati alla ditta “Claudia Tedeschi” che la scorsa settimana ha fatto un sopralluogo in cattedrale e che dai primi di febbraio avvierà il
delicato intervento. Diplomata presso la Scuola per il
Restauro del Mosaico di Ravenna nel 1994 e laureata
in Conservazione dei Beni Culturali, la restauratrice
si occupa di attività di restauro e ricerca nell’ambito
dei beni culturali sia in campo nazionale che internazionale.
VENDITA PROMOZIONALE...
dal 20 gennaio
al 29 febbraio
arreda
di Parizzi
Esclusivista
CON SCONTI PARTICOLARI
APERTO DOMENICA POMERIGGIO
CHIUSO IL LUNEDÌ
CAPPELLA CANTONE località S. Maria dei Sabbioni - Tel. 0374 373210 - [email protected]
Dall’Italia e dal mondo
SABATO 21 GENNAIO 2012
SPETTACOLO CHE
OFFENDE GESÙ CRISTO
S
i ripete la solita storia. Uno
spettacolo (questa volta a
teatro) che offende la religione
cattolica, in particolare Gesù. E
tutti che recitano la solita parte.
Noi giornalisti se ne parliamo
gli facciamo pubblicità indiretta
(e per questo io non cito né nomi
né luoghi); i laici a invocare la libertà di espressione (ma chissà se
avessero attaccato qualcun altro!),
i cattolici che si dividono tra loro:
quelli che protestano vengono
subito tacciati di “integralismo”
dai loro stessi fratelli cristiani (che
tristezza). Chi gongola è produttore e regista che dalla bagarre ne
ottengono beneficio... economico
naturalmente.
Dico solo che lo spettacolo è
in programma a Milano e che la
Chiesa milanese s’è pronunciata,
a firma dell’Ufficio comunicazioni sociali: “Raccogliendo le
parole della regista e direttrice
del teatro (...), apparse ieri su
un quotidiano, a nostra volta
domandiamo che sia riconosciuta
e rispettata la sensibilità di quanti
cittadini milanesi, e non sono
certo pochi, vedono nel Volto di
Cristo l’Incarnazione di Dio, la
pienezza dell’umano e la ragione
della propria esistenza” scrive la
Curia.
“Proprio perché Milano – si
legge nella nota – è una città che
ha sempre rappresentato il pensiero illuminato, la religiosità alta,
il dialogo e l’apertura, invitiamo
a considerare che la libertà di
espressione, come ogni libertà,
possiede sempre, oltre a quella
personale, una imprescindibile
valenza sociale.
Questa deve essere tenuta particolarmente in conto da parte di
chi dirige istituzioni di rilevanza
pubblica, per evitare che un’esaltazione unilaterale della dimensione individuale della libertà di
La scelta
della Qualità
ha radici
profonde
AGENZIE DI RATING
Un rischio gravissimo
espressione conduca al “tutti contro tutti” ideologico che divenga
poi difficilmente governabile. Di
questa dimensione sociale della
libertà di espressione avrebbe
pertanto potuto farsi carico più
attentamente al momento della
programmazione la direzione del
Teatro”.
“La preghiera per manifestare
il proprio dissenso – ricorda in
conclusione la nota – non può accompagnarsi a eccessi di qualunque tipo, anche solo verbali”.
È uscita anche una lettera dalla
Segreteria di Stato in risposta al
teologo padre Giovanni Cavalcoli
che aveva scritto al Papa in merito
allo spettacolo. Padre Federico
Lombardi, direttore della Sala
Stampa Vaticana spiega: “Il senso
della lettera proveniente è molto
chiaro. Prendendo atto del fatto
che si rappresenta un’opera che
risulta offensiva delle convinzioni
religiose dei cristiani, la lettera
allarga il discorso e “auspica che
ogni mancanza di rispetto” di
questa natura incontri la reazione
ferma e composta della comunità
cristiana, illuminata e guidata dai
suoi Pastori”.
In un comunicato, l’associazione Luci sull’Est, che dal 1991
contribuisce alla diffusione del
Vangelo nei Paesi usciti dall’influenza dell’ex Urss, afferma: “La
disinvoltura con cui lo spettacolo di
(…) offende l’immagine di Cristo,
se confermata, rientrerebbe in quel
fenomeno, oggi così diffuso, che
Papa Benedetto XVI ha definito
“cristianofobia”. Auspichiamo che il
regista, ascoltando i tanti appelli che
gli sono stati rivolti, possa evitare di
mostrare al pubblico scene lesive per
la sensibilità cristiana, nonché passibili di sanzione, secondo quanto
previsto dall’articolo 404 del Codice
penale per l’ “offesa a una confessione religiosa.”
di NICOLA SALVAGNIN
I
maligni dicono che, per ritoccare in peggio il totem della tripla A (massima affidabilità) della Francia, Standard&Poor’s
l’abbia “nascosta” in mezzo a un’insalata di altre bocciature:
Spagna, Portogallo, Austria e, purtroppo, Italia. Per la quale
continua a piovere sul bagnato. L’agenzia di rating americana
– una delle tre più potenti al mondo assieme a Moody’s e Fitch
– sostiene che in Italia la situazione sta sì migliorando, ma che
permangono dubbi sull’effettiva volontà di cambiare le cose qui
nello Stivale e che comunque stiamo dentro a un’Eurozona sempre più fragile e indifesa.
È un giudizio, di un’agenzia che valuta (anche) la qualità dei
debiti pubblici degli Stati. Magari con molta cautela quando si
tratta di superpotenze come gli Usa o la Francia, dove questa
bocciatura rischia di compromettere la rielezione di Sarkozy.
Un giudizio che si potrebbe ignorare, o farne sapiente tesoro.
Per il commissario europeo agli Affari Economici, Olli Rehn,
“le agenzie di rating non sono istituti di ricerca imparziali ma
svolgono il loro ruolo molto in linea con il capitalismo finanziario Usa”. Per il suo collega Michel Barnier, “il punto di vista di
queste agenzie è solo uno fra tanti”.
Tutto vero. Il fatto è che questi “voti” dati dalle agenzie di
rating, sono tenuti in massima considerazione da una miriade di
investitori mondiali, che non hanno la voglia o la competenza di
valutare da sé, se l’Italia o lo Zambia siano economie in salute
o meno.
Vanno per le spicce, perché il denaro si muove alla velocità
della luce: gli investimenti sicuri devono andare laddove c’è la
tripla A o giù di lì. Addirittura esistono fondi pensione o compagnie di assicurazione che per loro statuto possono investire
solo in titoli – di Stato o di aziende private – aventi un certo
(alto) giudizio.
Qui il doppio danno: non si riesce a intercettare questo flusso di investimenti, e ogni bocciatura porta con sé l’immediato
smobilizzo di titoli non più ben classificati. Un fiume di denaro
che si sta riversando sempre di più verso gli ormai pochi Paesi
europei che ancora godono del massimo dei voti: Germania,
Olanda, Finlandia, Lussemburgo; i cui titoli di Stato, a causa
proprio di questa enorme domanda, offrono rendimenti ai limiti del ridicolo. Ma tant’è: sono “sicuri”.
Gli Usa poi sono un caso a sé. Hanno un debito pubblico spaziale, se conteggiato nella sua interezza farebbe degli Stati Uniti
un Paese sull’orlo del burrone. Ma è pure un Paese che ha nella
manica due assi: può stampare dollari a piacere, cioè la moneta
“mondiale” per eccellenza; rimane la principale potenza militare del mondo. Cosa c’entrano i cannoni con la valutazione di un
Paese? Niente, niente...
Torniamo allo Stivale, dalla pelle sempre più consunta. Ora
certe agenzie di rating ci valutano come il Perù, la Colombia e
il Kazakhstan: sono soddisfazioni. Addirittura la Spagna dal-
la disoccupazione mostruosa e dallo sboom immobiliare che
fa tremare banche e risparmiatori, è valutata meglio di noi. Il
che fa chiaramente intendere che c’è qualcosa di distorto nella
valutazione della reale situazione dell’Italia, uno dei Paesi più
ricchi del mondo.
Vista dall’America, dove operano queste agenzie, l’Europa è
un continente vecchio e anchilosato, dove c’è anche un’Italia
ricca di patrimonio ma anche di troppi debiti accumulati per regalare ai propri cittadini un welfare spropositato e insostenibile:
in particolare, troppe pensioni a fronte di poca contribuzione;
una spesa sanitaria alta e fuori controllo; uno Stato inefficiente
e con quattro milioni di dipendenti; squilibri territoriali sempre
più accentuati tra un Nord che produce livelli di ricchezza come
la Baviera, e un Sud più povero della Slovenia.
Poi noi ci potremo baloccare per settimane sulle medicine di
fascia C da vendere anche nelle parafarmacie, o sulle licenze dei
taxi a Milano. E tentare di convincere il resto del mondo che il
vendere la “Settimana Enigmistica” anche nei bar e non solo
nelle edicole ci porterà fuori da queste secche.
Il vero problema è che siamo noi italiani che ci ostiniamo a
credere di poter vendere il Colosseo alle beote agenzie di rating
e ai risparmiatori di mezzo mondo. Ma questi hanno già girato
le nostre carte, e ai nostri bluff non credono più. Vogliono fatti,
non “riforme” all’italiana. O mettiamo mano alla spesa pubblica e rinsaldiamo economicamente l’Italia, o questi brutti voti ci
porteranno a una disastrosa bocciatura finale.
Tutto il buono della qualità conviene!
DAL 23 GENNAIO
AL 1 FEBBRAIO
PARMIGIANO
REGGIANO
BRACIOLE
DI SUINO
STRAVECCHIO 36 MESI
€ 7,50 al kg
€ 18,90 al kg
€
€
5,
90
al kg
14,90
al kg
Prosciutto Crudo
€ 1,52 all’etto
€ 1,19 all’etto
Cotto Rovagnati
€ 1,49 all’etto
€ 0,99 all’etto
Culatello cotto
€ 2,29 all’etto
€ 1,69 all’etto
Pane comune
€ 3,55 al kg
€ 2,30 al kg
Cosce di pollo
€ 4,40 al kg
€ 2,90 al kg
Fesa di vitello p.i.
€ 19,50 al kg
€ 15,90 al kg
Coniglio
€ 8,76 al kg
€ 6,90 al kg
Banane
€ 0,89 al kg
Pere abate
€ 0,89 al kg
Patate (conf. 5 kg)
€ 0,50 al kg
c/o LD MARKET
Via Stazione - Crema
Porta Nova - Via Mercato, 49
Crema - Tel. 0373 203032
Negozi convenzionati con ticket buoni pasto
4
In primo piano
SABATO 21 GENNAIO 2012
Verticalizzazioni... confronto a distanza
RETE SCUOLA DICHIARA
SONO
TRE LE
VERTICALIZZAZIONI
CHE
COINVOLGERANNO
IL TERRITORIO
DELL’ALTO
CREMASCO. PER
CREMA CITTÀ
DEROGA DI
UN ANNO PER
EVIDENTI RAGIONI
DI COMPLESSITÀ
R
ete Scuola è uscita in settimana con il seguente comunicato stampa che
riportiamo integralmente e al quale abbiamo fatto seguire le dichiarazioni dell’assessore provinciale all’Istruzione Paola Orini – direttamente chiamata in causa da Rete Scuola – che sta coordinando il processo di verticalizzazione scolastica voluto dal precedente Governo e confermato dall’attuale.
“Da informazioni apprese dai media, il piano di dimensionamento delle scuole del primo ciclo del territorio cremasco, presentato
dall’assessore provinciale all’istruzione prof.ssa Paola Orini, prevede tre verticalizzazioni nell’Alto Cremasco, con la formazione dei
seguenti istituti comprensivi ottenuti unificando: le scuole primarie e
medie di Rivolta con Agnadello, i plessi di Pandino e Palazzo Pignano, gli istituti di Spino d’Adda e Dovera.
È prevista inoltre la verticalizzazione delle scuole elementari di
Chieve, Monte Cr., Bagnolo Cr. e Vaiano Cr., con le scuole medie di
questi ultimi due paesi.
Per le scuole di Crema, invece, si è deciso di rinviare il tutto di
un anno. Queste ipotesi, continuano ad incontrare resistenze da più
parti. I Consigli di Circolo di Rivolta d’Adda e Pandino sono stati
riconvocati e, per la seconda volta, hanno deliberato di procedere
con gradualità e con un’ampia partecipazione di tutti i soggetti interessati alla verticalizzazione e di raggiungere l’obiettivo entro l’anno
scolastico 2014-15; inoltre in appoggio a tali delibere si stanno mobilitando i comitati genitori della zona.
Il comune di Dovera non ha ancora deliberato visto il parere negativo di due scuole su tre del proprio bacino d’utenza.
Per quanto riguarda il dimensionamento delle scuole facenti capo a
Bagnolo, il Circolo Didattico di questo paese ha sottolineato l’impossibilità di attuare la verticalizzazione per il prossimo anno scolastico
visti i problemi di natura organizzativa, di sicurezza e di reperimento
dei fondi. Tenuto anche conto che il Consiglio d’Istituto della scuola media Vailati, cui appartengono attualmente i plessi di Vaiano e
Bagnolo, aveva espresso la propria contrarietà, le amministrazioni
comunali coinvolte hanno deciso, nelle loro delibere, di chiedere la
proroga di un anno.
L’assessore Orini in un incontro ha ventilato la possibilità che, a
seguito di tante richieste di proroga, la Dirigenza Scolastica Regionale potrebbe procedere ad un taglio dei Dirigenti Scolastici della
nostra regione. Di fronte alla richiesta di una documentazione scritta
di quanto affermato, l’assessore ha dichiarato che non esiste un incartamento al riguardo ma solo dichiarazioni verbali.
Tale affermazione ci sembra strumentale, poiché l’assessore non
può ignorare che esiste una tabella del Ministero che indica in modo
chiaro per la Lombardia che le province di Bergamo, Brescia, Como,
Lecco, Sondrio sono addirittura sottodimensionate. Complessivamente le Istituzioni Scolastiche regionali sono 920 e il piano di dimensionamento ne prevede 896, con uno scarto di 24. La provincia
in cui necessitano più tagli è quella di Milano con meno 42 realtà
scolastiche, mentre per la provincia di Cremona si prevede una dimensione di sole quattro unità, già ampiamente previste in tutto il
territorio.
Riteniamo opportuno anche chiarire, una volta per sempre, come
questa operazione sia stata voluta dal governo Berlusconi e non ci
sembra corretto affermare, come è stato fatto dall’assessore che la
posizione del nuovo ministro Francesco Profumo sembra essere molto rigida sulla necessità di attuare al più presto la verticalizzazione.
A tal proposito esiste unicamente una nota del ministero dell’Istruzione del 13 dicembre 2011, in cui si afferma che ‘in fase di prima
attuazione della norma in argomento sulla costituzione degli istituti
comprensivi si potrà tener conto, con un criterio di gradualità, di particolari esigenze geografiche, socioeconomiche e legate alla storia del
territorio’.
Come Rete Scuole siamo del tutto autonomi dalle istituzioni e indifferenti al colore del governo in carica. Misureremo meriti o demeriti dello stesso sulla base delle sue politiche scolastiche.
È ora che ognuno si assuma le proprie responsabilità.
L’assessore Orini in più occasioni ha manifestato la volontà di rispettare le delibere assunte dai consigli comunali coinvolti, per questo Rete Scuole Crema, che ha sempre manifestato la propria contrarietà a questa operazione di verticalizzazione finalizzata solamente
al risparmio e senza alcun fondamento di tipo didattico, le chiede
coerenza verso quanto manifestato dalle comunità locali (giunte e
scuole). Ci si auspica che in futuro venga utilizzato un metodo di
lavoro che preveda il coinvolgimento diretto di tutte le scuole, con la
costruzione di un tavolo di lavoro tra Dirigenti Scolastici, assessori
provinciali e sindaci”.
CREMA
LA REPLICA
DELL’ASSESSORE PROVINCIALE
PAOLA ORINI
Corretta informazione
attuazione delle verticalizzazioni, come l’introduzione
L’
di tutti i cambiamenti, ha sollevato perplessità e ha
incontrato una richiesta di “prudenza” e gradualità nell’av-
viamento delle stesse. Ci sembra però importante sottolineare
alcuni significativi passaggi al fine, in primis, di tranquillizzare le famiglie degli alunni dei plessi scolastici che saranno
coinvolti dalle verticalizzazioni:
* Nessuna scuola verrà chiusa e nessun insegnante perderà il
posto a causa delle verticalizzazioni
* Il procedimento è stato largamente concertato con le diverse
parti e sarà introdotto con gradualità (le parole dell’assessore
Orini che confermano che per il prossimo anno scolastico
non sarà tagliata alcuna presidenza vanno appunto in questa
direzione)
* È vero che tale procedura è stata introdotta precipuamente
per necessità meramente economiche ma il loro impatto si
farà sentire soprattutto nel Sud Italia dove persistono autonomie scolastiche per scuole di 250-300 alunni. È altresì vero
che tagliare sulla scuola mossi dalla sola logica del risparmio
economico, che è ben lontana da quella del’ottimizzazione
delle risorse, è sempre sbagliato.
Il nostro giornale con la scelta di presentare con equilibrio
le diverse posizioni in merito, così come fatto anche la scorsa
settimana riportando le dichiarazioni degli assessori all’Istruzione della Provincia Paola Orini, del Comune Laura
Zanibelli nonché della senatrice del PD Cinzia Fontana, ha
inteso veicolare un’informazione corretta e definitivamente
esaustiva rimandando la trattazione dell’argomento verticalizzazioni a quando le stesse saranno introdotte e tornando
così a narrare la storia del territorio come essa si evolve.
Mara Zanotti
CREMONA
SCONTI REALI 10% - 20% - 30%
Finanziamento 0% in 10 rate mensili
CREMONA piazza Della Libertà, 34 - Tel. 0372 455144
N
L’assessore
provinciale
all’Istruzione
Paola Orini;
sopra l’edificio
delle scuole medie
di Spino d’Adda
Dormire bene
per vivere
meglio
CREMA via Del Macello, 28 - Tel. 0373 85858
5
CONSEGNA
E RITIRO DELL’USATO
GRATIS
on mi interessano le polemiche, ma voglio rispondere ad alcune
osservazioni di Rete Scuola, proprio in nome della chiarezza
e della coerenza che personalmente ho sempre cercato di praticare.
Innanzitutto, il piano di dimensionamento provinciale sarà presentato
prossimamente in giunta e sarà frutto di una decisione collegiale di
questo organo, non di mie decisioni monocratiche. Esso passerà,
poi, al vaglio della Giunta regionale e solo dopo questo passaggio,
che dovrà essere coerente con le indicazioni ministeriali, potrà dirsi
valido. Riguardo alle 3 verticalizzazioni dell’Alto Cremasco, esse
derivano da un ottimo lavoro di collaborazione che ha coinvolto
sindaci e Provincia e hanno ottenuto, pur partendo da diverse
posizioni iniziali, l’approvazione di tutte le amministrazioni, come
è dimostrato dalla presentazione del progetto avvenuta mercoledì
a Pandino. Riguardo a Crema, d’accordo con il Comune, data la
complessità evidente, si intende chiedere la deroga di un anno. Per
quanto concerne i Comuni di Vaiano, Bagnolo, Chieve e Monte
Cremasco, l’intenzione della Provincia, espressa già il 10 gennaio
davanti ai sindaci, è quella di recepire le delibere dei Comuni,
che richiedono la possibilità di attendere un anno – possibilità che
la stessa provincia caldeggerà in prima istanza –, ma si dicono
pronti a partire in caso il ministero non ritenga sufficientemente
problematiche le complessità presenti, scongiurando così il
possibile taglio d’ufficio di D.S. e D. S G. A, rischio che è stato da
me comunicato in seguito a quanto riferito dall’assessore regionale
Rossoni, in una riunione ufficiale alla presenza degli assessori di tutte
le province lombarde, sulla base di un incontro altrettanto ufficiale
tenutosi al ministero. Riguardo al metodo auspicato, la Provincia
di Cremona si è distinta, come ha ricordato più volte il presidente
dell’associazione scuole autonome prof. Tinelli, proprio per
l’intenso lavoro di concertazione che ha svolto con i Comuni, i
dirigenti, rappresentati dalla stessa ASCA, l’Ufficio Scolastico
Provinciale e i sindacati. Riguardo alla successione dei governi è
indubbio che la L. 111/2011 sia nata con il governo Berlusconi,
ma è altrettanto indubbia la determinazione dell’attuale ministro,
tecnico da me stimatissimo, nel portare avanti la verticalizzazione
(il ministero esclude la gradualità in tre anni che era stata richiesta
dalla Regione e dalla stesa provincia di Cremona). Infine, la
Provincia prevede, nel tempo, non nel prossimo anno scolastico,
in tutto il territorio, un taglio massimo di 4 dirigenze, (di cui tre
collocate nella città di Cremona) senza ovviamente chiudere alcuna
scuola. Come si vede, l’amministrazione provinciale ha sempre
agito con chiarezza e coerenza, sostenendo i comuni e favorendo la
collaborazione e la concertazione tra le realtà territoriali.
Paola Orini
Assessore provinciale all’Istruzione
6
Opinioni e commenti
Luisito Bianchi
Don Luisito Bianchi è morto
il 5 gennaio 2012, vigilia dell’Epifania.
Spero che, anche nel Cremasco, molti si ricordino di lui con
affetto, rimpianto, imitazione.
Lo abbiamo incontrato andando
all’Abbazia di Viboldone o ricevendolo in Crema dove, unico
evento simile in Italia, credo, fu
allestita, nel 2005, 60° della Liberazione, una lettura scenica di
brani del suo romanzo sulla Resistenza, declamati dal compianto
attore Carlo Rivolta.
Abbiamo conosciuto don Luisito come discepolo diligente della Parola e della Vita di Cristo, il
quale ha resistito al Male di questo mondo, abbandonandosi alla
Volontà del Padre, nonostante
l’apparente sconfitta sulla Croce e
nella Storia. E come Cristo si è offerto liberamente e gratuitamente
per liberare l’uomo dal peccato e
dalla morte, così anche don Luisito ci ha offerto gratuitamente la
sua vita di lavoratore, di scrittore
e di sacerdote.
Ora ci auguriamo che la sua
testimonianza sia ricordata anche per mezzo del suo romanzo storico: La messa dell’uomo
disarmato. Di questo romanzo
sulla Resistenza mi sembra utile
rimarcare non solo la bellezza
letteraria che illumina di stupore i personaggi, i fatti, i luoghi e
le idee. È l’idea di fondo che ce
lo rende particolarmente esemplare: celebrare, nel racconto, il
memoriale del sacrificio gratuito
della vita di quei Partigiani che
lottarono per un nuovo mondo
di libertà, di giustizia e di pace.
Non importa se questo nuovo
mondo sta tradendo ancora quegli ideali. Franco, il protagonista
alter ego di don Luisito, si sente
in colpa per non aver potuto
partecipare al sacrificio di quei
Partigiani. Ma capisce che, celebrando il loro memoriale in un
romanzo, manterrà in vita il loro
esempio.
Rileggendo, 20 anni dopo la
fine della Resistenza, la Passione
di Cristo nella Domenica delle
Palme, intuisce che il sacrificio
gratuito di quei Partigiani non
è stato, come quello di Cristo,
inutile, nonostante i tradimenti
del Dopoguerra. È un seme che
farà crescere del buon grano. E
non si farà soffocare dalla zizzania che infesterà sempre questo
mondo. Crescerà fino alla vittoria finale del Regno dei Cieli.
Per questo Franco-don Luisito si
farà monaco, nel monastero caposaldo occulto della Resistenza. E il suo esempio sarà imitato
da Giovannino, il figlio del capo
partigiano Stalino, comunista
buono.
Questi esempi di donazione
gratuita, ora che non possiamo
più avere don Luisito tra noi
come testimone vivo, rimarranno vivi se, di tanto in tanto,
andremo a rigustare la bellezza
dei suoi scritti vibranti di fede, di
speranza e di carità infiacchite
dalla diffusione di tanti libri deboli nei fatti, nei pensieri e nella
forma.
Piergiorgio Natale Carniti
DI
TESSUTO
PEZZE DI
LITÀ per
ALTA QUA
%
bottiti -40
im
e
i
g
g
a
tend
20%
per culle Coper tine
SABATO 21 GENNAIO 2012
La penna ai lettori
Anziani e pagamento pensioni
Egr. direttore,
presto avverrà un piccolo cambiamento che però rivoluzionerà consolidate abitudini per circa 450 mila pensionati italiani, quelli che la pensione appunto la incassavano in contanti.
Dal prossimo 7 marzo infatti (chissà perché poi il 7 marzo...) non si potranno più fare pagamenti in contanti per
una cifra superiore ai mille euro. Ciò appunto significa che
gli anziani di cui sopra, dovranno comunicare entro febbraio
all’Inps o agli altri enti pensionistici un numero di conto corrente, o del libretto postale, o della carta ricaricabile su cui
vorranno farsi accreditare l’importo.
Certo, non cascherà il mondo. Quello no, ma per moltissimi scaturiranno non pochi problemi. E la questione non riguarda solo i pensionati sopra i mille euro – detti “i beati”
– ma in realtà una platea ben più vasta di italiani: chiunque
riceva un’indennità (es. cassa integrazione) superiore ai mille
euro, ora in contanti; così come tutti quei pensionati che “godono” di un trattamento ben più basso, ma che raddoppia a
dicembre per la liquidazione della tredicesima.
Insomma: conto corrente o libretto da comunicare al più
presto. In teoria entro il 29 febbraio prossimo, in pratica ben
prima per non rischiare di attendere oltremisura la propria
pensione, causa intasamento degli uffici previdenziali, sommersi di dati da inserire nei database.
Si diceva dei problemi che una simile norma, voluta dall’ultima manovra governativa per consentire una “tracciabilità”
digitale delle somme superiori a mille euro (per combattere
l’evasione fiscale, insomma), creerà a molti pensionati, soprattutto i più anziani. Cioè quelli meno avvezzi a destreggiarsi tra banche e conti correnti e – soprattutto – bancomat
touch screen e pin da memorizzare. Quelli che facevano vari
mucchietti con i soldi incassati (questo per l’affitto, questo
per la badante...) riuscendo così a tenere sotto controllo le
Riscaldamento
primarie via Braguti
A: Ufficio Scuola Comune di
Crema, Ufficio Tecnico, Assessorato
Istruzione, Assessorato
Lavori Pubblici, SCS Servizi
Locali Appalto Calore
Da diverso tempo e nonostante
le ripetute segnalazioni da parte
della Coordinatrice di Plesso e del
Dirigente Scolastico, si riscontrano “malfunzionamenti” all’impianto di riscaldamento della
scuola primaria “Braguti” di via
Treviglio.
Ieri mattina (lunedì 16 gennaio
2012) le temperature di circa +10°
all’apertura e di circa +14° nel primo pomeriggio nelle aule e negli
altri ambienti scolastici, erano tali
da rendere davvero difficile (se
non impossibile) lo svolgimento
di qualsiasi attività didattica.
Sarebbe troppo facile e retori-
✍
spese molto più facilmente che tramite estratti conto o visure
bancomat.
Se un conto corrente bancario o postale, o un libretto nominativo ce l’hanno già, basterà comunicare attraverso un
apposito modulo gli estremi dello stesso all’Inps et similia
(in teoria anche in via telematica, anche se a tutt’oggi il sito
dell’Inps non è ancora attrezzato: quindi fila agli uffici provinciali). Se ne hanno uno co-intestato, va bene lo stesso;
quindi si può anche utilizzare quello del coniuge o del figlio,
basta aggiungervi il proprio nominativo.
Altrimenti occhi aperti nel valutare le tante offerte che stanno maturando proprio in queste settimane da parte di Banche
e Posta per accaparrarsi questa platea di clienti che certo non
hanno grandi patrimoni, ma di questi tempi... meglio più che
meno. Tra l’altro gli interessati dovranno stare un po’ attenti
ai costi dei prodotti offerti, problema che appunto prima non
c’era con il contante dato in mano. E pure in questo caso non
sarà facile per i più anziani destreggiarsi tra interessi attivi e
passivi, imposte di bollo e costi di tenuta conto.
L’Inps dal canto suo sta spedendo 450 mila lettere per avvisare dell’irreversibile cambiamento (chi non si adegua, non
incasserà più la pensione) e si è dotata di un numero verde –
803.164) attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20, e il sabato
dalle 8 alle 14. I sindacati dei pensionati e i vari patronati
sono già attrezzati per fornire consigli e, magari, pure una
mano.
Irrilevante, infine, appare la motivazione della maggior sicurezza che ci sarebbe per i pensionati all’uscita degli uffici
postali, prede di delinquenza varia. L’ultima rapina di questo
tipo si è conclusa con il malvivente indignato dall’esiguità
della pensione, rimpinguata da una sua piccola offerta...
N.S.
co protestare dicendo che, pur in
tempi di crisi, è inaccettabile che
i nostri bambini vengano tenuti al
freddo; aggiungiamo allora che
precise norme stabiliscono quale
debba essere la temperatura in un
ambiente di lavoro.
Siamo consapevoli del fatto che
amministrare una città significhi
compiere delle scelte, ma quella
di risparmiare sul riscaldamento
delle scuole non ci sembra la più
felice.
Chiediamo quindi con forza
che vengano definitivamente risolti i problemi dell’impianto in
oggetto e, qualora il completo
spegnimento degli impianti durante i fine settimana sia una
scelta consapevole, suggeriamo di
trovare una soluzione alternativa,
quale ad esempio quella di diminuire solo leggermente le temperature.
Vi informiamo infine che, qualora il problema si ripresentasse, i
genitori sono decisi a riportare a
casa i bambini.
· COSÌ NON VA · COSÌ NON VA · COSÌ NON VA · COSÌ NON VA ·
Continuano le segnalazioni dell’alta pericolosità
dell’incrocio tra la strada provinciale Crema-Izano e via
Albergoni a Vergonzana, quartiere cittadino. “Perché non
intervenire con decisione e attuare accorgimenti radicali
ed efficaci che riducano drasticamente la velocità di transito dei veicoli?”, ci chiede più di un residente. Già perché
non intervenire? Il Comune non ha potere, è un problema
che deve risolvere la Provincia, che tergiversa. E intanto
gli incidenti continuano. Si tratta di una priorità!
Invitiamo i lettori a inviarci foto e brevi didascalie per evidenziare disagi o disservizi in
città e nei paesi, non per spirito polemico, ma come servizio utile a migliorare l’ambiente
in cui viviamo.
FR
Elegance Maisons
Crema - via De Gasperi 25
Tel.-fax 0373 204832
[email protected]
www.elegancemaisons.it
Tende - Tendaggi - Imbottiti - Tende da Sole
Tende a rullo - Veneziane in legno
Le principali case:
I rappresentanti di classe
e il personale docente
e non docente della scuola
“Braguti”
Nuove vie a Ombriano
Caro Direttore,
da qualche settimana, a Ombriano c’è una nuova via. Si trova
su uno spigolo di via Pagliari ed
è intitolata al Beato Antonio Rosmini. Nulla da eccepire sulle qualità di questo sacerdote dell’Ottocento, però mi chiedo se ha o ha
avuto qualche attinenza su Crema
o sul territorio per “meritarsi” la
dedicazione di una strada.
Se era giusto intitolare una via
a un sacerdote filosofo ritengo
che Crema aveva grandi nome
per questo, mi viene in mente fra
gli altri don Agostino Cantoni,
mons. Facchi eccetera. Se si desiderava ricordare un “gigante”
della carità si pensa subito a don
Giovanni Venturelli, se invece si
vuole ricordare un prete del quartiere, perché non don Giovanni
Locatelli, parroco di Ombriano
per tantissimi anni?
Infine ritengo che sia giusto ricordare due Pastori della Chiesa
cremense cioè mons. Libero Tresoldi e mons. Angelo Paravisi, i
quali sono ancora nel cuore di
tanti cremaschi. Spero che gli addetti alla toponomastica si ricordino in futuro di questi preti che
tanto hanno fatto per il bene dei
cittadini.
Gianni Fioroni
Semafori a Crema
Egregio direttore,
i semafori della nostra città
meritano qualche considerazione. Vado spesso a Cremona e mi
compiaccio in viale Trento e Trieste della cosiddetta “onda verde”,
per cui – se mantieni la velocità
giusta – tutti i semafori diventano
verdi.
“Onde verdi” si trovano anche
altrove. Non a Crema però, dove
spesso i semafori diventano nemici e creano un sacco di stress.
In via Indipendenza, ad esempio, si rischia di beccarli tutti rossi
e di perdere un sacco di tempo.
Anche alla mattina presto, quando non passa nessuno.
Un altro esempio: in via Mercato, all’incrocio con via Boldori,
da quando hanno fatto gli ultimi
lavori, il semaforo è diventato
lunghissimo. Prima – mi ricordo
– era “intelligente” e si passava
velocemente, soprattutto quando
dall’altra parte non c’era nessuno.
Non si potrebbe ricalibrarlo?
Ma il semaforo più odioso della città è quello all’incrocio di via
Stazione con viale Santa Maria.
Se arrivi dalla prima per svoltare
a sinistra nella seconda, non passi
mai. E qui le attese del semaforo
si aggiungono a quelle delle sbarre del treno!
Per fortuna nostra tanti semafori sono stati tolti e sostituiti
con rotonde, molto più “umane”.
Speriamo che in futuro se ne facciano altre.
lettera firmata
SOLO
SALDI
DI QUALITÀ
S C E L T A
D I
S T I L E
FOR MEN
ABBIGLIAMENTO MASCHILE
NAIO
A 22 GEN
DOMENIC
GIO
POMERIG
APER TO IL
ARREDAMENTO
In attesa di un vostro riscontro, porgiamo distinti saluti.
CREMA
GALLERIA V. EMANUELE, 5
(PIAZZA ALDO MORO)
sabato 21 gennaio 2012
BILANCIO 2012
DOPODOMANI
LA GIUNTA DOVRÀ
RAGGIUNGERE
IN QUALCHE MODO
UN’INTESA SULLA
PROPOSTA
DA SOTTOPORRE
AI GRUPPI DELLA
MAGGIORANZA
E POI PORTARE
ALL’APPROVAZIONE
DEL CONSIGLIO
Chiesti sacrifici
a chi sta meglio
di ANGELO MARAZZI
R
iuscirà la Giunta, lunedì pomeriggio, a trovare la quadra sul
bilancio di previsione 2012, fra l’altro l’ultimo del mandato? È
giocoforza. Il confronto, protrattosi ormai per più riprese – e sfociato in un braccio di ferro tra l’assessore Maurizio Borghetti, deciso ad azzerare completamente ogni spesa piuttosto che richiedere sacrifici ulteriori ai cittadini, e gli altri colleghi del PdL, Simone
Beretta in testa – deve obbligatoriamente raggiungere un’intesa.
Per poter sottoporre alla maggioranza la proposta di previsionale,
prima di dare avvio all’iter di approvazione in aula.
Nelle riunioni di lunedì e mercoledì scorsi, l’esecutivo presieduto dal sindaco Bruno Bruttomesso – che a seguito delle dimissioni
dell’esponente leghista detiene fra l’altro anche la delega al Bilancio
– non è riuscito a far convergere posizioni molto distanti, se non diametralmente contrapposte. Da una parte chi ritiene che, a fronte dei
drastici tagli delle entrate, per pareggiare i conti si debbano eliminare
anche spese ordinarie; dall’altra chi sostiene, invece, che nella parte
corrente questa amministrazione comunale abbia già ridotto ogni
esborso voluttuario e non volendo privare la città del minimo indispensabile si assume la responsabilità di chiedere ai cittadini qualche
sacrificio ulteriore.
Dopodomani, è pressoché certo che si addiverrà a un compromesso, che dovrà contemperare la necessità di procedere a inevitabili
contenimenti delle spese con quella altrettanto indispensabile di non
annientare completamente ogni attività. Anche per contrastare il rischio di un’impennata incontrollabile della spesa sociale: se infatti
l’amministrazione comunale dovesse bloccare interventi di manutenzioni e ogni anche piccola iniziativa, non solo depaupererebbe la
città delle sue potenzialità – che nei fine settimana han dimostrato
di saper attrarre migliaia di persone, dai paesi del circondario e non
solo – ma la porterebbe al degrado. Con oltre tutto ricadute negative
sull’intero indotto – commercianti, falegnami, vetrai, idraulici, imbianchini, manutentori… – e conseguente aumento della disoccupazione e del bisogno sociale.
Il sindaco Bruttomesso, che ha già dichiarato di non ambire alla
ricandidatura, è nella condizione di poter avanzare una proposta in
grado di garantire – pur effettuati tutti i possibili tagli anche mettendo in sofferenza ampi settori della struttura burocratico-amministrativa del Comune – livelli accettabili di vivibilità, avendo il coraggio
di chiedere qualche sacrificio necessario ai cittadini.
È impensabile che nell’attuale situazione si possano decurtare le
risorse per il minimo vitale o gli interventi di sostegno alle fasce più
deboli; ma è altrettanto inimmaginabile che si possano lasciare ad
esempio i giardini pubblici o le scuole senza la necessaria manutenzione.
Fermo restando che la Giunta – come da anticipazioni già emerse
– non parrebbe intenzionata a incidere negativamente sui bisogni
reali di persone e famiglie in difficoltà, per cui manterrà l’Imu sulla
prima casa all’aliquota richiesta dal Governo, non rialzerà le tariffe
dei servizi a domanda individuale, né l’Irpef per le fasce basse di
reddito più deboli; l’unica strada che resta per recuperare risorse è
quella di intervenire su coloro che hanno la possibilità di fare qualche ulteriore rinuncia, oltre a quanto richiesto da Stato, Regione e
Provincia. Che non hanno però tra le loro finalità quelle di mantenere dignitosa e vivibile la città.
A quel che risulta, robuste sforbiciate son state apportate sugli
uffici dei dirigenti, oltre che alle risorse da mettere a disposizione
per lavori pubblici, iniziative culturali – Fondazione S. Domenico
compresa – associazioni varie...
L’auspicio è che gli amministratori, chiamati a decidere a qualunque livello, abbiano chiaro che queste richieste di sacrifici pesanti
hanno un senso – e possono essere accettate e sopportate dalla gente,
per quanto non gradite e con sofferenza – se davvero risultano mirate ad assicurare un futuro alle nuove generazioni.
7
Palazzo del Comune
con la nuova illuminazione
CONSIGLIO UNANIME CONTRO L’OMOFOBIA
Il Pd ricontesta il sottopasso: costi lievitati del 4,65%
L
a democrazia ha le sue “liturgie” – in ordine di principio incontestabili – e relativi costi. Ogni consigliere può esercitare il suo ruolo
di controllo accedendo agli atti e rivolgendosi
direttamente a dirigenti e funzionari; ma anche attraverso le interpellanze, che ovviamente
hanno un altro riverbero.
L’altra sera, nella prima delle due riunioni
di questo mese dell’assise consiliare cittadina
– spesa a carico del bilancio circa 3 mila euro
– son state date risposte a due interpellanze
presentate lo scorso settembre dai consiglieri
del Pd Stefania Bonaldi e Matteo Piloni sul
sottopasso di via Indipendenza e sull’ipotesi
di sovrappasso nell’area nord est. In ordine al
primo l’assessore Beretta ha ribadito che i lavori stanno procedendo sostanzialmente in linea
con il cronoprogramma: a giugno è prevista la
spinta del monolite sotto i binari, dopo di che
la struttura potrà essere ultimata entro un’altra
trentina di giorni.
Dal canto suo Piloni, nel ribadire – invero
ormai fuori tempo massimo – le ragioni di
contrarietà del Pd all’intervento, ha contestato
all’assessore l’asserzione che il costo massimo
resti di 3,7 milioni: dalla documentazione in
suo possesso, infatti, sono uscite “opere aggiuntive, comunque dovute” per 382 mila
euro, coperte per 210 mila utilizzando i 70
mila euro ricavati dal ribasso di gara e i 140
mila euro già riservati nel capitolato per “imprevisti e migliorie”. Resta pertanto una differenza di 172 mila euro – pari al 4,65% sulla
cifra complessiva dell’opera – che Piloni vuol
sapere se saranno a carico della ditta o di chi.
La risposta di Beretta sul sovrappasso ha lasciato un’altra volta insoddisfatta la capogruppo Bonaldi, per la quale si sta ancora “parlando del nulla”.
Il consiglio ha poi affrontato la mozione
“per la prevenzione e la lotta all’omofobia e
alla transfobia”, presentata dal capogruppo di
Sel, Franco Bordo. Che ha offerto lo spunto
per dibattere sul rispetto di tutte le diversità e le
forme di discriminazione. Concordando all’unanimità – con la sola astensione del consigliere Fulvio Lorenzetti – d’impegnare la Giunta
a “promuovere, anche in coordinamento con
le associazioni e gli organismi operanti nel settore educativo e scolastico, iniziative destinate
a sensibilizzare l’opinione pubblica”.
Benché il proponente Martino Boschiroli si
sia rifiutato di presentarla, per la scarsa attenzione in aula – essendosi fatte ormai quasi le
20 – la mozione sulla crisi nel settore edile e
attività collegate è stata ugualmente posta in
discussione e poi votata all’unanimità. Anche
se quest’amministrazione – hanno osservato
Guerci e Ardigò – arriva tardi a prestare attenzione alla drammatica situazione. L’argomento sarà in ogni caso ripreso in commissione per
implementarlo con impegni più concreti.
A.M.
QUOTE LATTE: SENTENZA POSITIVA DEL TAR DEL LAZIO
S
oddisfazione per le notizie provenienti dal
Tar del Lazio, dove la 2a Sezione ha respinto, a partire dall’inizio del 2012, numerosi ricorsi inerenti il prelievo latte relativo alle
prime campagne di applicazione del regime
delle quote, bloccati da oltre 10 anni da provvedimenti di sospensione.
Tale attività – che dovrebbe proseguire nei
prossimi giorni con l’esame di un ulteriore
gruppo di istanze per la revoca dei provvedimenti a suo tempo assunti da Agea, l’Agenzia per le erogazioni in agricoltura – sembra
destinata a porre fine a una situazione di stasi
che si è protratta per un periodo di tempo
incompatibile con la corretta gestione della
giustizia. Le sentenze sinora depositate che
sanciscono – e non poteva essere diversamente vista la già da tempo ottenuta validazione
europea – la correttezza dell’operato di Agea
rendono, respingendo i ricorsi, di fatto esigibili le somme imputate.
Le sentenze sinora depositate che sanciscono – e non poteva essere diversamente
vista la già da tempo ottenuta validazione
europea – la correttezza dell’operato di Agea
rendono, respingendo i ricorsi, di fatto esigibili le somme imputate.
Confagricoltura Lombardia esprime pertanto l’auspicio che la pubblica amministrazione
attivi in tempi rapidi le procedure volte al recupero delle somme dovute, nella speranza che
ciò possa rappresentare un ulteriore passo verso la conclusione di una tormentata vicenda,
quella del mancato versamento delle multe, e
il conseguente avvio di un periodo di certezze
normative e di legalità operativa.
Crema (CR) - Via Kennedy, 26 - Tel. 0373 80509 Fax 0373 254123
www.agoracrema.it - E-mail: [email protected]
ULTIMI GIORNI
LIQUIDAZIONE TOTALE
PER TRASFERIMENTO ATTIVITÀ
La Città
8
SABATO 21 GENNAIO 2012
FORUM TERZO SETTORE
VUOI COSTRUIRE UNA CASA IN CLASSE A? VUOI RIDURRE
Senza welfare
non c’è futuro
GLI SPRECHI
Devi vendere o affittare un immobile
DI ENERGIA
e ti serve una CERTIFICAZIONE
nella tua
ENERGETICA o realizzare interventi
di risparmio energetico e ti serve la pratica azienda o nel
di DETRAZIONE DEL 55%?
tuo Comune
e INIZIARE A
cell. 349.087.42.95 E-mail: [email protected] RISPARMIARE?
CHIAMA: ing. Francesco Pianta
Progettazione e Consulenza Energetica
Amministrazioni Condominiali
LA REGIONE INVESTE PIÙ SUL
SANITARIO CHE NEL SOCIALE
di ANGELO MARAZZI
A
brillare per l’assenza – lunedì pomeriggio
all’incontro promosso dal Forum del Terzo
settore di Crema e Cremasco – i sindaci e i loro
delegati alle Politiche sociali di città e circondario. All’appuntamento nella sala Rossa del Centro giovanile San Luigi hanno partecipato infatti
oltre ad alcuni rappresentanti delle associazioni
di volontariato impegnate nel sociale, anche di
Cremona, solo due amministratori locali. E di
questo il portavoce del Forum di Crema e Cremasco, Giuseppe Strepparola, è a dir poco costernato.
“Abbiamo purtroppo rilevato che, sebbene
invitati – osserva – i rappresentanti dei Comuni
hanno snobbato la problematica di un welfare
che cambia, soprattutto in Lombardia, con ricadute dirette sui cittadini.”
Questi incontri nei territori, come ha spiegato ai convenuti lunedì, hanno lo scopo di
“permettere la condivisione delle informazioni, il confronto tra quanti operano nell’ambito
socio-assistenziale, per individuare i bisogni
reali e prioritari e ottimizzare i tanti interventi
sperimentali e innovativi attuati dall’autonoma
iniziativa dei cittadini”.
La difficile situazione economica e il dissesto
delle finanze pubbliche, ha sottolineato sempre
Strepparola, stanno mettendo in crisi il welfare,
con ricadute pesantissime su chi è più vulnerabile. È quindi indispensabile un “cambiamento
del modello”, possibile solo attraverso “alleanze
tra tutti i soggetti che compongono la comunità
locale”.
“Istituzioni pubbliche, Terzo settore e sindacato – ha sostenuto – sono chiamati a una
‘corresponsabilità attiva’, come viene definita
nel documento preparatorio del nuovo Piano di
Zona, per operare scelte condivise e ampliare la
sfera dei soggetti coinvolti nella promozione del
benessere dei cittadini.”
Sul panorama che si profila di fronte alla riduzione delle risorse per il welfare, purtroppo
anche molto drastica, da parte di Stato e Regione, s’è soffermato quindi Maurizio Carbonera,
del Forum del Terzo settore Lombardia. Il quale
ha evidenziato come si debba fare sempre più
conto sulle risorse private: in primis i bandi della Fondazione Cariplo, che premiano i progetti
innovativi.
Mentre Valentina Ghetti e Cecilia Guidetti, di
INTERPELLANZA
Bonaldi-Agazzi: a rischio
l’università a Crema?
Il Polo didattico e di ricerca di Crema dell’Università Statale di Milano
S
i sono riunite, lunedì pomeriggio, su iniziativa dell’amministrazione provinciale, le società
di gestione del servizio idrico integrato che operano nel territorio
provinciale: Aem Gestioni con il
direttore generale Enrico Ferrari;
Aem Patrimonio con il presidente
Franco Albertoni; Asm Castelleone Servizi con il presidente Giacomo Zanisi; Aspm Soresina Servizi
con il direttore generale Fabrizio
Cremaschini; Padania Acque con
il presidente Ercole Barbati; Scrp
con il presidente Corrado Bonoldi,
il direttore Giovanni Soffiantini e
il componente del Cda Giovanni
Belloni; e Scs Gestioni con il presidente Bruno Garatti.
All’ordine del giorno dell’incontro – promosso dal presidente
dell’amministrazione provinciale
Massimiliano Salini, affiancato da
quello della Conferenza dei Comuni Raffaele Leni e dell’Ufficio
d’Ambito Gianpietro Denti – le
modalità attraverso le quali garantire la continuità delle realtà locali
nella rinnovata gestione dei servizi
idrici, in linea con la normativa vigente e i risultati referendari.
I presenti hanno innanzitutto
concordato sul fatto che conservare il patrimonio di competenze
ed esperienze relative agli attuali
Giuseppe Strepparola, Maurizio Carbonera, Valentina
Ghetti e Cecilia Guidetti nell’incontro di lunedì
Lombardia Sociale, con l’ausilio di slide hanno
illustrato come sta cambiando il welfare a livello
nazionale e regionale. Nel primo ambito i tagli
ai fondi per la spesa sociale e per l’autosufficienza sono pesanti; nel secondo si continuano a
privilegiare gli investimenti per il socio-sanitario
(+7% dal 2008), riducendo drasticamente quelli
per il sociale (-20%, sempre dal 2008). E le previsioni danno un ridimensionamento di -13% della spesa sociale dei Comuni. Da qui la necessità
“di fare network e connettere risorse diverse”.
Regione Lombardia in questo decennio ha
puntato “sulla libertà di scelta”, esaltando il
“rapporto diretto persona-servizio”: un orientamento, ha osservato critica la Ghetti, “che ha
mostrato diversi limiti connessi alla gestione del
budget, ma soprattutto della capacità delle famiglie a fare le scelte”.
Ora si incentiva l’aumento dei voucher e delle dotazioni, sia per la domiciliarità che per la
residenzialità, restando quindi nella medesima
“logica della libera scelta”.
La Regione, ha riconosciuto, “ha investito
molto per adeguare verso l’alto la qualità dei
servizi; ma la riduzione delle risorse rischia di
‘bruciare’ i risultati raggiunti”.
I
l Polo didattico e della ricerca
di Crema è a rischio? A lanciare
l’allarme – con un’interpellanza a
firma congiunta – la vicepresidente del consiglio comunale Stefania
Bonaldi, del Pd, e il presidente della medesima assemblea Antonio
Agazzi, del PdL. La Statale di Milano, segnalano, sta “procedendo
a ritmi serrati alla realizzazione di
una nuova sede per gli informatici
in via Celoria a Milano, un palazzo di 8 piani il cui completamento
è previsto per il 2014, cioè proprio
in coincidenza con la scadenza della convenzione in essere per la sede
di Crema”. Una coincidenza che
ingenera dubbi e preoccupazioni
sulla permanenza in città della facoltà universitaria. E che Bonaldi
e Agazzi segnalano all’amministrazione comunale e all’intero
territorio cremasco, in modo assolutamente bipartisan, “perché l’Università – sottolineano – è un bene
della comunità ed esige impegno
trasversale”. Che nell’interpellanza
declinano nella richiesta di non perdere un’opportunità che arriva dalla
Regione Lombardia.
“Il 29 dicembre scorso – spiegano
infatti i due – è stata adottata una
delibera della Regione Lombardia
(la n. 2893 /2011) volta a selezionare aggregazioni di centri di ricerca e
SERVIZIO IDRICO
Le 7 “sorelle” aggregate
in un’unica nuova società
L’incontro di lunedì in Provincia
gestori territoriali significa di per
sé avallare la scelta dell’Ufficio
d’Ambito di costituzione di un
soggetto giuridico misto, a prevalenza di capitale pubblico, in quanto soluzioni diverse pregiudicherebbero proprio la possibilità per
le aziende di continuare a essere
coinvolte direttamente nella gestione dell’acqua.
La discussione ha fatto emergere una reale apertura delle aziende
alla possibilità, fortemente sollecitata dai sindaci, di arrivare in tem-
attori pubblici e privati, che potranno essere destinatari di fondi per le
azioni previste dal Programma nazionale della Ricerca 2011-13. La
delibera della Giunta regionale invita appunto a presentare candidature da parte di organismi di ricerca
in partenariato con imprese per la
partecipazione alle iniziative di Regione Lombardia e del Ministero
dell’Istruzione, Università e Ricerca a sostegno di progetti di ricerca
industriale, sviluppo sperimentale
e formazione per il potenziamento
e/o la creazione di distretti ad altra tecnologia. Questa opportunità
può verosimilmente essere l’ultima
possibilità – avvertono – per rendere
concretizzabile un piano di salvezza
e di rilancio della sede universitaria
di Crema.”
A parte mettere a frutto studi
competenti di chi vive il Polo didattico, per Bonaldi e Agazzi è necessario partecipare al bando indetto
dalla Regione coinvolgendo il Laboratorio di Ricerca Operativa di
Crema e le aziende del territorio.
Stupita – e contrariata con Agazzi, del PdL, che non l’ha interpellata
– l’assessore a Istruzione e Università Laura Zanibelli. La quale ha ribadito d’intrattenere rapporti più che
positivi con i referenti dell’ateneo.
Aemme
pi rapidi all’aggregazione delle società gestionali in un’unica nuova
società, che possa rappresentare la
maggioranza pubblica del soggetto
gestore del servizio idrico in tutto il
territorio provinciale di Cremona.
L’impegno assunto da tutti i
convenuti è stato pertanto quello di attivare da subito incontri
strutturati di confronto e di lavoro congiunto fra tutte le società di
gestione, da concludersi entro la
prima settimana di febbraio con la
proposta di un piano di fattibilità
per l’aggregazione delle società di
gestione, da presentare alla Provincia quale ente titolare delle competenze sull’affidamento del servizio.
Il presidente della Provincia Salini ha infine riconvocato le società
di gestione per la prima settimana
di febbraio con lo scopo di illustrare i risultati del lavoro congiunto e
per una successiva presentazione
alla Conferenza dei Comuni.
Mentre il presidente dell’Ufficio
d’Ambito Gianpietro Denti, condividendo quanto emerso nel corso
della riunione, si è detto disposto
ad attendere la prima settimana
di febbraio e la presentazione dei
risultati del tavolo delle società di
gestione prima di riconvocare il
Cda dell’Ufficio d’Ambito per l’adozione del Piano.
Studio Esposito
Geometra Gennaro
Via Frecavalli 23 - 26013 Crema
Tel. 0373 259395 - Cell. 328 2217604
CREMA
VIA MILANO 59 B
 0373 31430
· DISINFESTAZIONI · DERATTIZZAZIONI
· INTERVENTI SPECIALI PER L’ALLONTANAMENTO
DEI PICCIONI DAI TETTI
POTATURE
PREVENTIVI GRATUITI
VENDITA E NOLEGGIO
ATTREZZATURE
DA GIARDINAGGIO
www.ceserani.it
REALIZZAZIONE E MANUTENZIONE GIARDINI
CREMA
CREMA
P.zza Marconi, 36
Cell. 348 7808491
RITIRO ORO
PAGO CONTANTI
CASTELLEONE
CASTELLEONE
Via Roma, 40
Cell. 348 7808491
RITIRO ORO
PAGO CONTANTI
ITALCASA CREMA
Via IV Novembre, 56 - Tel.
0373·83566
visitaci su: www.italcasacrema.it
A POCHI KM DA CREMA
Ideale per chi ama il verde
e la tranquillità villa di ampia metratura
con portici e tanto tanto giardino,
possibilità ritiro arredo.
CREMA CENTRALISSIMO
In splendida residenza proponiamo
appartamento con terrazzo, 3 locali con
cucina separata e doppi servizi.
Info in studio.
C.E. “F” - I.P.E. 166,29 Kw/mq
C.E. “B” - I.P.E. 142,70 Kw/mq valore di progetto
LA QUALITÀ AD UN OTTIMO
PREZZO!
CREMA 3 KM
Da riattare cascinetta indipendente a
corte chiusa composta da corpo abitativo
con portico + boxes, rustico/fienile e
A 1 km da Crema villa nuova “Classe A”,
cortile privato. € 103.000
ottimo livello di finiture. Soli € 220.000
C.E. “A” - I.P.E. 22,82 Kw/mq valore di progetto
OMBRIANO
“Taglio classico” appartamento
piano alto, termoautonomo con 2 letto,
2 bagni, cucina, soggiorno, balcone,
cantina e box. € 159.000
C.E. “G” - I.P.E. 185,15 Kw/mq
DA NON PERDERE!
Immobile non soggetto all’obbligo
di certificazione energetica
A 5 MINUTI DA CREMA
Splendida villa singola con abitazione
su unico livello, 300 mq di giardino,
riscaldamento a pavimento,
pannelli solari ecc. € 295.000
C.E. “B” - I.P.E. 51,4 Kw/mq valore di progetto
CREMA
Soli € 135.000 per Trilocale in perfette
condizioni ideale come “prima casa”
con terrazzo, cantina e box-
Soli € 88.000 per trilocale + lavanderia,
termoautonomo in palazzina senza spese
di condominio. Libero subtio.
C.E. “G” - I.P.E. 186,96 Kw/mq
C.E. “G” - I.P.E. 486,17 Kw/mq
CREMA CENTRO
Nuovo Mini-Appartamento “tutto parquet”
con loggiato, cantina e box.
Ribassato da € 109.000 a € 99.000
C.E. “E” - I.P.E. 141,90 Kw/mq
AFFARISSIMO!!!
Soli € 85.000 per Bilocale
in bella palazzina a 4 km da Crema
con doppio box, libero subito
Immobile non soggetto all’obbligo
di certificazione energetica
La Città
SABATO 21 GENNAIO 2012
QUOTE LATTE
INCONTRO CON IL DG ABLONDI
Ospedale:
grandi novità
Il Tar del Lazio respinge
i ricorsi sul prelievo
IMPORTANTI LAVORI AL VIA.
PAGAMENTI: CREMA 1A IN ITALIA
L’area della Libera Professione nei nuovi
Poliambulatori (nel riquadro l’esterno).
A fianco, il direttore generale dottor Ablondi.
Sotto, uno dei moderni studi medici
di GIAMBA LONGARI
P
S
oddisfazione per le notizie provenienti dal Tar del Lazio, dove
la 2a Sezione ha respinto, a partire dall’inizio del 2012, numerosi ricorsi inerenti il prelievo latte relativo alle prime campagne
di applicazione del regime delle quote, bloccati da oltre 10 anni
da provvedimenti di sospensione.
Tale attività – che dovrebbe proseguire nei prossimi giorni
con l’esame di un ulteriore gruppo di istanze per la revoca dei
provvedimenti a suo tempo assunti da Agea, l’Agenzia per le
erogazioni in agricoltura – sembra destinata a porre fine a una
situazione di stasi che si è protratta per un periodo di tempo incompatibile con la corretta gestione della giustizia.
Le sentenze sinora depositate che sanciscono – e non poteva
essere diversamente vista la già da tempo ottenuta validazione
europea – la correttezza dell’operato di Agea rendono, respingendo i ricorsi, di fatto esigibili le somme imputate.
Le ultime decisioni del Tar sono peraltro un’ulteriore conferma della correttezza morale e normativa delle posizioni assunte
da Confagricoltura, che sempre ha sostenuto la necessità di dare
applicazione alle norme europee.
A fronte di tali sentenze, Confagricoltura Lombardia esprime l’auspicio che la pubblica amministrazione attivi in tempi
rapidi le procedure volte al recupero delle somme dovute, nella
speranza che ciò possa rappresentare un ulteriore passo verso
la conclusione di una tormentata vicenda, quella del mancato
versamento delle multe, e il conseguente avvio di un periodo di
certezze normative e di legalità operativa.
roseguendo lungo la strada degli investimenti, l’Azienda Ospedaliera Ospedale Maggiore
di Crema apre anche il nuovo anno all’insegna
dei lavori, sempre con l’obiettivo di offrire servizi di qualità ai cittadini coniugando efficienza e
appropriatezza delle prestazioni. Tante le opere
imminenti e quelle futuribili; diversi pure i motivi di soddisfazione: parliamo di tutto ciò con il
direttore generale, dottor Luigi Ablondi.
Nuovo CUP e Centro prelievi. Il 30 gennaio
inizierà la ristrutturazione dell’attuale sede del
CUP, il Centro unico prenotazioni, con i lavori appaltati alla Ditta Beltrami. “In questo fine
settimana – spiega Ablondi – il CUP resta chiuso
per il momentaneo trasferimento presso i nuovi
Poliambulatori: qui, gli sportelli ‘provvisori’ saranno nuovamente operativi da lunedì 23 gennaio. Il CUP tornerà nella sua sede tradizionale
tra tre mesi e sarà totalmente rinnovato: una
struttura ad alto scorrimento, con più sportelli
e altri accorgimenti allo studio, utili per ridurre i
tempi d’attesa e le code”. Stesso discorso anche
per il Centro prelievi, ogni mattina mediamente
frequentato da 200 utenti: “Nei prossimi mesi
– soggiunge il dottor Ablondi – lascerà l’attuale
sede e sarà collocato al piano terra dei Poliambulatori: pure in tal caso, più postazioni snelliranno le procedure d’esame e la tempistica”.
Arriva l’Angiografo digitale, poi un’altra
Tac. Negli spazi lasciati liberi dall’attuale Centro prelievi sarà collocato l’Angiografo digitale,
già acquistato dall’Azienda Ospedaliera per
una spesa di 1.400.000 euro. Chiarisce Ablondi:
“Lo strumento, che consente un perfetto esame
radiologico per la visualizzazione di determinati distretti vascolari in vista del successivo
percorso terapeutico o interventistico, sarà in
dotazione alla Radiologia che potrà pertanto
migliorare quanto già fa. I radiologi, inoltre,
stanno definendo la tipologia della seconda Tac
che andremo ad acquistare”.
Lavori al quarto piano. Continuando la ristrutturazione e il miglioramento logistico dei
reparti, a breve inizieranno i lavori – attesi da
tempo – in Ostetricia-Ginecologia.
Trasloco per il Centro Diabetologico. E ritorna la Fisiatria! “Tempo una decina di giorni
– fa sapere il direttore generale – e il Centro Diabetologico, ora al piano terra della ‘palazzina’,
sarà trasferito nei nuovi Poliambulatori. Negli
spazi lasciati liberi troverà sede la Fisiatria, che
rientra così in ospedale dopo 27 mesi di esternalizzazione, nel rispetto dei tempi previsti.
Bus di linea: servizio molto deludente, ma Adda Trasporti rassicura
C
oordinamento pendolari cremaschi esasperato per ritardi a causa di malfunzionamenti degli autobus di linea e stato di degrado dei mezzi stessi. Lunedì 9 gennaio scorso
– segnala Stefano Begotti – in conseguenza
del guasto tecnico, con fuoriuscita di olio dal
motore, il bus che ha effettuato la corsa in
partenza dalla stazione Fs di Crema alle 7.40
è arrivato a San Donato Milanese con un ritardo di circa un’ora. Mentre sull’automezzo
in partenza alle 7.25 dal medesimo capolinea,
lunedì di questa settimana, non funzionava il
riscaldamento, come per altro già in giornate
precedenti.
“Sullo stesso bus – sottolinea inoltre sempre Begotti – non sono stati ancora risolti i
problemi ad alcuni sedili, che rimangono in
posizione reclinata impedendo di fatto l’utilizzo di questi posti e di quelli immediatamente dietro.”
Un problema, questo dei sedili “reclinati”,
che si presenta, “nonostante le segnalazioni
già effettuate – tiene a puntualizzare il referente del coordinamento pendolari cremaschi
– anche su altre vetture che circolano sulla
linea 34”. Su uno di questi pullman – quello
in partenza settimana scorsa da San Donato
alle 17.20 con transito Eni, aggiunge con meticolosa precisione – “risulta bloccato in posizione reclinata anche il sedile adiacente alla
porta posteriore, rendendo difficoltosi accesso
e discesa al bus”.
“Sarà anche vero che ormai siamo un Paese di serie B – commenta tra il caustico e lo
sconsolato – ma le tariffe di serie A che siamo costretti a pagare, dovrebbero imporre
una miglior qualità del servizio che ci viene
fornito. Speriamo inoltre che nella scelta del
nuovo gestore del servizio di trasporto pubblico provinciale su gomma si tengano in consi-
Libera Professione. Dal 1° gennaio, nei Poliambulatori, è attiva la Libera Professione per
le visite a pagamento svolte dai medici a rapporto esclusivo, al di fuori dell’orario di lavoro
e dell’impegno di servizio. La novità assicura
trasparenza ed efficienza: i professionisti sono
identificati nell’appartenenza aziendale e tenuti al rispetto di una serie di regole chiare (non
applicabili, ad esempio, negli studi privati). Per
i cittadini, invece, è chiara la caratteristica di
un’attività svolta dal settore pubblico: qui il medico ha precisi obblighi fiscali e il paziente trova
studi con strumenti moderni e sicuri. “La Libera Professione – dice Ablondi – è partita bene,
tanto che dovremo migliorare alcuni orari”. Per
prenotare è attivo il numero 0373.280180.
Pagamenti ai fornitori: Crema al primo posto in Italia. Con grande – e giusto – orgoglio,
il dg Ablondi rileva che la nostra Azienda Ospedaliera è prima in Italia nel saldare una fattura: in media, infatti, impiega 46 giorni. I dati,
riportati da una classifica pubblicata su Il Sole
24 Ore, sono stati aggiornati dopo la diffusione
dei giorni scorsi: allora, Crema era seconda in
quanto al primo posto figurava l’ASL 16 di Mondovì, che però è stata assorbita da un’altra ASL
piemontese (di fatto, non esiste più). “Se sei un
buon pagatore – sottolinea il dottor Ablondi –
riesci a ottenere prezzi più bassi: in pratica, noi
trattiamo bene i fornitori e loro trattano bene
noi, con indubbi vantaggi in termini economici
e di qualità dei lavori”. Se Crema è al primo posto in Italia (e in Lombardia, regione modello)
nel saldare i conti, all’estremo negativo c’è l’ASL
Napoli 1: liquida una fattura in 1.676 giorni!
PARI OPPORTUNITÀ: torna “Ca dal Temp”
derazione anche questi parametri per valutare
i concorrenti...”.
A stretto giro la risposta del direttore di
esercizio di Adda Trasporti. Corrado Bianchessi. Il quale, nell’esprimere “rammarico
per l’accaduto”, ha assicurato che “gli autobus interessati sono stati immediatamente
inviati presso la nostra officina per i necessari
interventi di manutenzione e ripristino delle
condizioni in modo da garantire sia il regolare svolgimento del servizio che il livello di
comfort atteso”.
E dopo aver dato spiegazioni dettagliate
sugli inconvenienti segnalati dal coordinamento dei pendolari, ha tenuto a ribadire che
l’azienda “come sempre pone al centro delle
proprie strategie la soddisfazione del cliente
sviluppando servizi di qualità corrispondenti
ai bisogni e alle attese degli stessi”.
Aemme
D
opo il successo del primo appuntamento tenutosi nel mese di novembre, torna l’iniziativa “Ca dal temp”, promossa dall’assessorato Pari Opportunità e Politiche Temporali, guidato da Mia Miglioli, e inserito all’interno del progetto del Piano Territoriale degli orari.
Durante il pomeriggio di domani, 22 gennaio, presso il Teatro oratorio di Ombriano, in via Chiesa, dalle ore 15 famiglie e bambini in
età scolare potranno passare del tempo insieme, giocando e imparando cose nuove, in compagnia degli animatori della cooperativa
sociale Pepita, che hanno organizzato il laboratorio-giocoso, “Sogni
in ballo”.
L’obiettivo della serie di incontri “Ca dal temp” è fornire, durante
l’arco dell’inverno e della prossima primavera, una serie di occasioni
di divertimento gratuito alle famiglie cremasche, che attraverso attività ludiche e ricreative avranno la possibilità di passare del tempo
assieme.
Il laboratorio è totalmente gratuito e inserito nell’ambito del progetto del Piano Territoriale degli orari, finanziato con il contributo di
Regione Lombardia – legge regionale 28-2004 – che ha come obiettivo principale la realizzazione di iniziative volte a migliorare la vita
dei cittadini.
Per maggiori informazioni: signora Giovanna Severgnini, presso
Orientagiovani, via Civerchi 9 a Crema, Tel. 0373 893325.
✂
Nuove collezioni 2012
Abiti da
sposa-sposo
e cerimonia
pierre cardin
sposa
✂
9
Crema (Ombriano) - Viale Europa 127 C (1° piano) - Tel. 0373.230443
La Città
M.A.S.C.I. di Crema:
65° pellegrinaggio al
santuario di Caravaggio
I
l Movimento Scoutistico Cremasco effettuerà
quest’anno il 65° pellegrinaggio al santuario della Beata Vergine di Caravaggio.
Sabato 28 gennaio prossimo gli scout e tutti i pellegrini che vorranno unirsi si
ritroveranno alle ore 19.2019.30 alla Basilica di Santa
Maria della Croce in Crema. Dopo il saluto del vescovo, i gruppi partiranno
alla volta del Santuario della
Madonna di Caravaggio con
prima sosta a Campagnola
Cremasca.
Qui, nel momento di sosta e di preghiera presso la
chiesa parrocchiale, sarà
proposta una riflessione sul
tema: “Dalla crisi dei valori alla crisi dell’Euro: per
una riscoperta delle radici
Cristiane dell’Europa e del
bene comune nel vecchio
continente. Punti di riflessione per un cammino”.
Meditando e riflettendo
su questo tema, i pellegrini cammineranno fino alla
sosta ristoro di Capralba.
Nel tratto di strada da qui
al Santuario della Vergine,
verrà recitato il Santo Rosario con canti e commenti a
ogni mistero.
L’arrivo al Santuario è
previsto intorno alle ore 1:
con un momento di preghiera a chiusura del pellegrinaggio.
I partecipanti, come tutti
gli anni, dovranno provvedere a organizzarsi per il
rientro a Crema con mezzi
propri.
Aut. San. 12192 del 13/12/1990
Comunità M.A.S.C.I.
di Crema
SABATO 21 GENNAIO 2012
CNA CREMONA
La Regione riveda
il sistema delle doti
I
D
opo il via libera ai criteri per l’utilizzo degli ammortizzatori sociali in deroga – grazie all’accordo quadro sottoscritto da Regione
Lombardia e parti sociali – anche le piccole imprese hanno certezza di
poter contare sulla cassa integrazione per tutto l’anno appena avviato.
Recentemente è stato inoltre sottoscritto il Patto per le politiche attive 2012.
“Il mercato del lavoro in Lombardia è stato attraversato negli ultimi
anni da grandi trasformazioni, che hanno avuto ripercussioni importanti sul sistema economico e sociale. È evidente come questo – si legge
nell’incipit del documento sottoscritto con le parti sociali sul tema di
tutela e sviluppo dell’occupazione – richieda il rafforzamento della responsabilità di tutti i protagonisti, affinché la maggiore flessibilità non si
traduca in precarietà a danno della vita lavorativa delle persone.”
“Ed è proprio da qui – sostiene Vittorio Venturini, vicepresidente
della CNA di Cremona – che appare necessario partire per definire gli
scenari futuri del nostro tessuto economico, che rischia di essere soffocato da una crisi di cui ancora non si vede la fine. Le nostre imprese ancora non vedono la fine del tunnel e in alcune aree del territorio la crisi
morde più che altrove. Penso al Cremasco in particolare, dove il settore
metalmeccanico non manifesta ancora segnali significativi di ripresa.
In questa fase le imprese hanno dovuto rivedere il loro modo di stare
sul mercato ed è opportuno immaginare che questo momento di crisi
sia quantomeno utile per rivedere gli assetti e l’organizzazione interna,
puntando su nuove competenze e riqualificando il capitale umano, vera
risorsa del nostro tessuto economico. Ecco allora che le politiche attive
devono rappresentare la chiave di volta per dare protezione sociale ai
lavoratori espulsi dal mercato produttivo e, allo stesso tempo, nuove opportunità sia per le imprese che per i lavoratori stessi. In questa partita
ogni attore deve giocare il proprio ruolo: le imprese, le parti sociali, le
strutture formative e di servizi presenti sul territorio, le Istituzioni. Ed è
qui che un ruolo fondamentale può essere giocato dall’amministrazione provinciale. Un ruolo di coordinamento soprattutto nella gestione
delle risorse che giungono dal sistema delle doti.”
“A questo proposito – aggiunge – pur apprezzando lo sforzo prodotto dalla Regione Lombardia attraverso questa modalità, è opportuno
avviare un confronto di merito che valuti non solo l’aspetto quantitativo delle risorse economiche messe in campo, ma anche qualitativo sui
risultati ottenuti dalle azioni messe in campo. Il riferimento è alla dote
riqualificazione e alla dote ricollocazione. Siamo in grado di valutare l’efficacia di questi strumenti? Non basta affermare che sono state messe a
disposizione rilevanti risorse, ma è necessario capire se tali risorse hanno prodotto un risultato concreto che si traduce in nuove professionalità
e nuovi posti di lavoro.”
“Su questa partita – conclude – le imprese e le parti sociali sono pronte a raccogliere la sfida, cercando di unire gli sforzi per superare questa
crisi strutturale.”
Alerta dott. Carlo - medico chirurgo
ODONTOIATRIA - PROTESI DENTALE - IMPLANTOLOGIA - ORTODONZIA
l consiglio regionale ha
approvato un ordine del
giorno del gruppo del Pd,
che impegna il presidente
Formigoni e la Giunta “a
prevedere nel corso del 2012
una iniziativa Frisl-Interventi strutturali negli oratori
lombardi, compatibilmente
con la disponibilità di risorse a bilancio, al fine di poter
andare incontro alle molte
esigenze delle parrocchie”.
La richiesta, spiega il consigliere regionale Agostino
Alloni, è stata inoltrata perché sia garantito anche nel
bilancio 2012 l’importo previsto dalla L.r. 1/2010 per
l’anno 2011. E per sollecitare inoltre l’emanazione dei
bandi previsti dalla medesima legge. Che “accertata
l’importanza della funzione
sociale svolta dagli oratori,
soprattutto d’estate quando le scuole sono chiuse e
le famiglie non sanno a chi
affidare i propri figli – sottolinea Alloni, riportando
stralci dell’odg – prevede la
possibilità di assegnare contributi in capitale a rimborso
ventennale per il finanziamento di opere e impianti
inerenti strutture per finalità sociali ed educative”.
Prevedibilmente i bandi
lasceranno tempi di adesione alquanto ristretti. È pertanto necessario, avverte il
consigliere regionale cremasco, che sacerdoti e loro collaboratori si tengano pronti
a predisporre l’idonea documentazione, per non perdere l’opportunità di ottenere
i contributi.
A.M.
Dott. Tommaso Riccardi
[email protected]
STUDI: OFFANENGO (CR), via San Rocco, 40 ☎ 0373 24.40.48
CASALETTO CEREDANO (CR), via Dolfini, 16 ☎ 0373 26.24.51
medico chirurgo - specialista in neurologia
EX DIRETTORE
U. O. NEUROLOGIA OSPEDALE MAGGIORE DI CREMA
Dott. ROBERTO BASSI
Riceve su appuntamento al n. 0373 84975 - Cell. 339 7478573
Medico Chirurgo - Specialista in Chirurgia Generale
Dott. GUGLIELMO RALLO
Dir. di 1° Liv. U.O. Chirurgia Generale A.O. “Ospedale Maggiore di Crema”
Certificate in Coloproctology (St. Mark’s Hospital - Londra)
Coordinatore dell’Unità di Colonproctologia SICCR
(Società Italiana di Chirurgia Colo Rettale: www.siccr.org)
Medico Chirurgo
PSICOTERAPEUTA
Riceve:
Centro Medico Fisioterapico, Crema via Cavalli, 22 • tel. 0373.203810
Centro Medico “Medicina Domani”, Crema via Medaglie d’Oro, 2 • tel. 0373.84975
Centro Medico “Santa Claudia”, Crema via La Pira, 8 • tel. 800.273222
Dott.ssa Emma Guerci
Prot. 2928/12/C
PSICOLOGA
Prot. n. 16/II°/AL/an
Autorizzazione n° 16/2000
Riceve per appuntamento in via Cavalli 22 Crema • Tel. 0373 203810
Tel. 366 33.33.558
dottore in psicologia clinica
perfezionata in disturbi
del comportamento alimentare
Direttore
Odontoiatrico
Medico
Chirurgo
dott. Filippo Forcellatti
Aperto tutto l’anno in orario continuato
SPECIALISTA in ORTOPEDIA
e in MEDICINA LEGALE e delle ASSICURAZIONI
Arancio Francesco
IN OSTETRICIA-GINECOLOGIA
Visite ostetriche - ginecologiche
Ecografie - 3D e 4D
Resp. Sanitario Dr. Marco Cesarini
Specialista in Oftalmologia
Riceve per appuntamento al n. 0373 257706 via Mazzini, 65 - Crema
Chirurgia Rifrattiva Laser ad Eccimeri per:
DOTT. ALDA PILONI
SI RICEVE SU APPUNTAMENTO
da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19.00 il sabato dalle 9.00 alle 12.00
Crema - via Capergnanica, 8/h (zona Ospedale)
Tel. 0373.200520/0373.201767 - Fax 0373.200703
E-mail: [email protected]
STUDIO PODOLOGICO
Dott.ssa
Chiara Caravaggi
Crema - Via Desti n. 7
0373
259432 - 338 5028139
☎
Studio medico dott.ssa Golfari Maria Giulia
ESPERTA IN MEDICINA NATURALE E NUTRIZIONE BIOLOGICA
Riceve su appuntamento cell. 349 1868192
Ripalta Cremasca - via Civerchio 2
[email protected]
www.docvadis.it/dottoressagolfarimariagiulia
— Medico Chirurgo — Studio: Piazza Istria e Dalmazia, 20 - CREMA• Tel. 347 5112796
Dr.ssa Elena Piovanelli
Riceve per appuntamento DIETISTA
Studio: via Verdelli 2/a, Crema - Cell. 335 8338208
Dr.ssa Lorenzetti Maria Beatrice
PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA
specializzata in disturbi di ansia, disturbi psicosomatici,
forme depressive, tecniche di rilassamento
Riceve a Castelleone per appuntamento tel. 338 9824545
Punto Salute Donna
via Suor Maria Crocifissa di Rosa, 8/B - CREMA
Dott.ssa
ANTONIA CARLINO
Medico Chirurgo - Specialista in Ostetricia e Ginecologia
TEL. 0373
80343 - FAX 0373 250123
 Visite ostetrico-ginecologiche:
adolescenza gravidanza menopausa
 Ecografie 3D e 4D
via Diaz, 32 - CREMA
Tel. 0373 / 82357
 Ecografie: traslucenza nucale e morfologica fetale
 Flussimetria materno fetale
 Profilo biofisico della gravidanza
 Ecografie pelviche t.a e transvaginali
 Monitoraggio follicolare per infertilità
 Duo pap per HPV test  Colposcopia - vulvoscopia
 Ecografie mammarie
 Riabilitazione del pavimento pelvico
per incontinenza urinaria:
Riceve per appuntamento: lun. - merc.- ven.- h. 14.30 - 18.00
A) ginnastica perineale B) bio feed-back C) elettrostimolazione
Autorizzazione n° 40/2000 Prot. n. 40/II°/AL/an
Visite Oculistiche - Visite Ortottiche
64166 DEL 08/10/2004
MIOPIA - IPERMETROPIA
ASTIGMATISMO
AUT. PUBBLICITÀ SANITARIA N°
s.r.l.
PROF. DOTT. CARLO OTTAVIANI
Dott.
SANTA
CLAUDIA
SRL
- CREMA
LaPira,
Pira,8 -8N.
- N.
Verde
800 273222
SANTA
CLAUDIA
SRL
- CREMA -- Via
Via La
Verde
800273222
Palazzo
Ipercoop
Rondò
- (2°
piano)
Palazzo
Ipercoop -- Gran
Gran Rondò
- (2°
piano)
CENTROMEDICO
PER APPUNTAMENTO
Tel. 0373 83720 - cell. 347 8258036 - cell. 338 7567372
Dirigente 1° livello Ospedale Maggiore di Crema
Aperto lunedì e venerdì ore 9-22
lunedì e venerdì ore 9 -22
martedì,
mercoledì,
ore9-19
9-19
martedì,
mercoledì,giovedì
giovedìee sabato
sabato ore
orario continuato
Spazio salute
SPECIALISTA IN ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA
Dott.ssa M.G. Mazzari
medico chirurgo
Specialista in ostetricia e ginecologia
dott.ssa
Marina
Stramezzi
medico
chirurgo
ODONTOIATRIA
Santa Claudia
’Associazione nazionale “Gli Amici per la Pelle” – Anap Onlus,
con sede in Rivoli (TO) e iscritta fin dagli anni Ottanta al Registro Regionale del Volontariato – da oltre trent’anni si occupa di
sostenere e promuovere gli interessi e le necessità dei cittadini affetti
da patologie dermatologiche croniche.
“Il suo fine – spiega il presidente Alberto Oliva – è quello di:
divulgare fra l’opinione pubblica una corretta conoscenza sulle
malattie croniche della pelle, in particolare la psoriasi, l’artropatia
psoriasica, la vitiligine, la dermatite atopica e seborroica, l’eczema,
l’ittiosi, penfigo, dermatiti bullose-lupus erythematodes; intensificare le ricerche sulle cause e le terapie da adottare; ricercare prodotti
sempre meno aggressivi per la salute e più efficaci per la malattia;
migliorare le condizioni di vita del malato.”
Tra gli impegni, riferisce, c’è anche la disponibilità a “chiarire per
telefono (011 9574987) o direttamente in associazione – che ha sede
in via Sestriere 129 a Rivoli ed è aperta tutti i pomeriggi, dalle 15.30
alle 19, sabato escluso – dubbi per evitare raggiri da parte di gente
senza scrupoli, che non esita a speculare sullo stato psicologico del
malato”; oltre ad aggiornare sulle ricerche scientifiche attraverso
convegni annuali, ai quali prendono parte medici e ricercatori delle
cliniche dermatologiche dell’Università degli Studi di Torino e del
Piemonte Orientale di Novara. L’associazione si prodiga anche per
un “reale potenziamento del servizio di day service e di day hospital
dermatologico diagnostico e terapeutico in tutti gli ospedali, l’istituzione del servizio d’ospedalizzazione a domicilio con personale medico e infermieristico specializzato, l’erogazione gratuita di prodotti
galenici, di bende e fasce elastiche”.
Provvede inoltre a stipulare convenzioni con centri specializzati
e con centri termali e marini attrezzati e indicati per la cura delle
malattie dermatologiche; a promuovere campagne d’informazione
sulla prevenzione primaria e secondaria in dermatologia e a far valere il “diritto costituzionale alla salute”, valido per tutti i cittadini e
dunque, anche per i pazienti dermatologici.
“Nell’ottica di un più profondo inserimento sul territorio nazionale – informa il presidente Alberto Oliva – nel novembre scorso
l’Anap ha deciso di istituire una Sezione Lombarda, che è tutt’ora
in fase organizzativa ed è stata affidata al coordinamento della signora Maria Grazia Salvi di Crema per il profondo coinvolgimento,
l’entusiasmo e la passione dimostrate nei confronti di chi soffre.”
In attesa della concessione degli spazi definitivi nella città di Milano, la sede della Sezione lombarda sarà in via Ponte della Crema
9, a Crema – telefono 333 1288102, indirizzo e-mail [email protected] libero.it – e la presentazione ufficiale si terrà venerdì 27 gennaio
prossimo, alle ore 17.30, presso la sala Alessandrini, in via Matilde
di Canossa.
Riceve in via Borgo S. Pietro, 25 - CREMA
MEDICO CHIRURGO - Specialista in cardiologia
Riceve per appuntamento a Crema via Marazzi n. 8
Tel. 0373 84197 - Cell. 335 6564860
Direttore Sanitario
Direttore
Sanitario
dott.ssa Marina Stramezzi
L
Dott. ALBERTO LAMERI
SPECIALISTA
AMBULATORIO
AMBULATORIO POLISPECIALISTICO
POLISPECIALISTICO
ODONTOIATRIA
ED
ODONTOIATRIA
ODONTOIATRIA
Anap-Amici per la pelle
lombarda, sede a Crema
DR. ENRICO DOSSENA
Via Medaglie d’ORO n. 2 Tel. 0373 84975; cell. 329 2170246
Riceve per appuntamento a Crema Tel. 345 6815384
Autorizzazione
n. 7611/2004
Prot. 15040/99/CR/M/VC/bg
Regione: approvato odg
del Pd per contributi
a strutture oratoriane
ASSOCIAZIONI
Aut. n. 946/2002
10
Medico Chirurgo
Dermatologo
Specialista in clinica dermosifilopatica
sabato 21 gennaio 2012
11
IL PAPA PER LA SETTIMANA DI PREGHIERA
Unità dei cristiani:
sentire l’urgenza
“L
a mancanza di unità tra i cristiani impedisce un annuncio più efficace del Vangelo, perché mette in pericolo la nostra credibilità”.
Lo ha detto il Papa, che nella catechesi dell’udienza generale di mercoledì
s’è soffermato sulla Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, che
terminerà il 25 gennaio. La mancanza di unità, ha affermato Benedetto
XVI, è “una grande sfida per la nuova evangelizzazione, che può essere
più fruttuosa se tutti i cristiani annunciano insieme la verità del Vangelo
di Gesù Cristo e danno una risposta comune alla sete spirituale dei nostri
tempi”. Il “compito ecumenico”, ha proseguito il Papa, è “una responsabilità dell’intera Chiesa e di tutti i battezzati, che devono far crescere la
comunione parziale già esistente tra i cristiani fino alla piena comunione
nella verità e nella carità. La preghiera per l’unità – ha detto il Santo Padre
– non è circoscritta a questa Settimana di preghiera, ma deve diventare
parte integrante della vita orante di tutti i cristiani, in ogni luogo e in ogni
tempo, soprattutto quando persone di tradizioni diverse s’incontrano e
lavorano insieme per la vittoria, in Cristo, su tutto ciò che è peccato, male,
ingiustizia, violazione della dignità dell’uomo”.
“Divisi”, ma uniti nella preghiera. “Come possiamo dare una testimonianza convincente se siamo divisi?”, si è chiesto il Papa: “Certamente, per quanto riguarda le verità fondamentali della fede, ci unisce molto
più di quanto ci divide. Ma le divisioni restano, e riguardano anche varie
questioni pratiche ed etiche, suscitando confusione e diffidenza, indebolendo la nostra capacità di trasmettere la Parola salvifica di Cristo”.
Risuonano ancora attuali, in questo senso, le parole di Giovanni Paolo
II, che nell’Enciclica Ut unum sint parla del “danno causato alla testimonianza cristiana e all’annuncio del Vangelo dalla mancanza di unità”. Di
qui l’invito del Papa a “unirsi in preghiera in modo più intenso durante
questa Settimana per l’unità, perché cresca la testimonianza comune, la
solidarietà e la collaborazione tra i cristiani, aspettando il giorno glorioso
in cui potremo professare insieme la fede trasmessa dagli Apostoli e celebrare insieme i Sacramenti della nostra trasformazione in Cristo, perché
solo Lui può salvarci dalle conseguenze negative delle nostre divisioni”.
Conversione interiore. “La piena e visibile unità dei cristiani – ha spiegato il Papa – esige che ci lasciamo trasformare e conformare, in maniera
sempre più perfetta, all’immagine di Cristo. L’unità per la quale preghiamo richiede una conversione interiore, sia comune che personale. Non si
tratta semplicemente di cordialità e di cooperazione, occorre rafforzare
la nostra fede in Dio, nel Dio di Gesù Cristo, che ci ha parlato e si è fatto
uno di noi; occorre entrare nella nuova vita in Cristo, che è la nostra vera
e definitiva vittoria; occorre aprirsi gli uni agli altri, cogliendo tutti gli
elementi di unità che Dio ha conservato per noi e sempre nuovamente ci
dona; occorre sentire l’urgenza di testimoniare all’uomo del nostro tempo
il Dio vivente, che si è fatto conoscere in Cristo”.
Il primato del Concilio. “È nella Settimana di preghiera per l’unità dei
cristiani che l’impulso impresso dal Concilio Vaticano II alla ricerca della
piena comunione tra tutti i discepoli di Cristo trova ogni anno un’efficace
espressione”. Così il Papa ha spiegato il legame particolare tra la Settimana e il Concilio, che “ha posto la ricerca ecumenica al centro della vita
e dell’operato della Chiesa: questo appuntamento spirituale, che unisce
cristiani di tutte le tradizioni , accresce la nostra consapevolezza del fatto
che l’unità verso cui tendiamo non potrà essere solo il risultato dei nostri
sforzi, ma sarà piuttosto un dono ricevuto dall’alto, da invocare sempre”.
La vera vittoria. Quest’anno i testi della Settimana sono stati proposti
da un gruppo misto composto da rappresentanti della Chiesa cattolica e
del Consiglio ecumenico polacco, che comprende varie Chiese e Comunità ecclesiali del Paese. “Anche questo lavoro fatto insieme – ha sottolineato Benedetto XVI – è un segno del desiderio di unità che anima i cristiani
e della consapevolezza che la preghiera è la via primaria per raggiungere
la piena comunione”. Il tema di quest’anno – Tutti saremo trasformati dalla
vittoria di Gesù Cristo, nostro Signore – è stato suggerito dall’ampio gruppo
ecumenico polacco, che “riflettendo sulla propria esperienza come nazione, ha voluto sottolineare quanto forte sia il sostegno della fede cristiana
in mezzo a prove e sconvolgimenti, come quelli che hanno caratterizzato
la storia della Polonia”.
Sala Nervi in Vaticano, mercoledì, durante la catechesi del Papa che è intervenuto sulla Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani
OCCASIONE OFFERTA DAL CENTRO MISSIONARIO DIOCESANO
Al via dal 29 gennaio il Corso “Dare senso al viaggio”
a cura del CENTRO MISSIONARIO
DIOCESANO
“S
ono più che mai necessari autentici testimoni e non meri dispensatori
di regole e di informazioni; testimoni che
sappiano vedere più lontano degli altri, perché la loro vita abbraccia spazi più ampi”.
È proprio pensando a queste parole del
Papa, contenute nel recente messaggio per
la Giornata mondiale della pace, che domenica 29 gennaio avrà inizio per il 12° anno
l’esperienza di Dare senso al viaggio, Corso di
preparazione per una breve esperienza in
missione, organizzato dal Centro Missionario Diocesano di Crema.
Articolato in sette incontri con cadenza
quindicinale, con l’aggiunta di un ottavo
alla fine di settembre, per condividere le
esperienze vissute e valutarle insieme, il
Corso propone un percorso formativo per
conoscere i temi legati alla diversità delle
culture, alla missionarietà, ai problemi del
Sud del mondo.
Attraverso una metodologia essenzialmente partecipativa, si darà ampio spazio
alla relazione di gruppo e all’esperienza
personale in modo che ciascuno possa riflettere sugli atteggiamenti che caratterizzano la propria capacità di relazione, di dialogo e di spiritualità. Nel corso degli incontri
sono previsti anche interventi di esperti e
testimonianze di persone che hanno vissuto
esperienze di missione.
È infatti proprio l’esperienza missionaria l’obiettivo ultimo del Corso e già nello
svolgersi della fase preparatoria ci saranno
MESE DELL’UDITO
VEDERE E SENTIRE BENE RICCI
NUOVISSIMO APPARECCHIO ACUSTICO OTICON INTIGA
l’energia del comfort e della funzionalità
Costruito per sentire FORTE E CHIARO,
ed essere praticamente invisibile.
Nessuno scoprirà il vostro segreto, sentirai la differenza
Da noi troverai:
Ricci Group
Vip Crema
· Informazioni e consigli sull’udito
· Prova gratuita per un mese
· Mutuabili ASL
· Controllo gratuito specialistico
· Servizio Assistenza tutti i giorni
CREMA - via Mazzini, 82 - Tel. 0373 / 257055
SERGNANO (CR) - via Giana, 3 - Tel. 0373 / 41700
diverse occasioni per poter individuare, tra
quelle proposte dal CMD, quale esperienza
missionaria è più consona alla personalità
di ciascuno in America Latina, in Asia, in
Africa o nell’Europa dell’Est. Il Corso è
tuttavia aperto anche a coloro che volessero
visitare una missione per scelta personale
o per amicizia con missionari o anche per
iniziativa della loro parrocchia. Sono benvenuti, infine, coloro che hanno già fatto
un viaggio nel Sud del mondo e vogliono
ripensare la propria esperienza attraverso il
confronto con gli altri.
L’importante è acquisire quegli strumenti
culturali che permettano di non partire allo
sbaraglio, di non giudicare affrettatamente,
di non sprecare il tempo, di non rimanere
delusi. Al contrario, si tratta di conquistare
la consapevolezza che viaggiare significa
guardare oltre, significa conoscere altre cul-
IL PROGRAMMA DEL CORSO
• 29 gennaio, dalle 14.30 alle 17: presentazione e introduzione del Corso;
• 12 febbraio, dalle 9.30 alle 17: “Dare
senso al viaggio”;
• 26 febbraio, dalle 14.30 alle 17: “Incontro ad altre culture”;
• 11 marzo, dalle 9.30 alle 17: “Uno
sguardo all’Africa e all’Asia”;
• 25 marzo, dalle 14.30 alle 17: “Uno
sguardo all’America Latina”;
• 15 aprile, dalle 14.30 alle 17: “La multiforme ricerca di Dio” (spiritualità);
• 6 maggio, dalle 9.30 alle 17.00: verifica
del Corso;
• 23 settembre, dalle 14.30 a dopo cena:
racconto delle esperienze e conclusione.
Gli incontri del pomeriggio si svolgono al
Centro Giovanile San Luigi, in via Bottesini
4 a Crema. Per le giornate intere il luogo
verrà indicato.
La partecipazione è obbligatoria e la quota d’iscrizione è di 30 euro, da versare al primo incontro o presso il Centro Missionario.
Per qualsiasi informazione: 0373.87989 (nel
pomeriggio), oppure 0373.256274. E-mail:
[email protected]
R
Se hai una perdita acustica grave RICCI RISOLVE
IL TUO PROBLEMA: PROTESIZZA TRAMITE LA ASL
Oticon Intiga
Energia per l’udito
ture e anche qualcosa di più di noi stessi,
significa saper condividere l’esperienza con
altri e soprattutto rafforzare l’impegno per
un mondo più solidale attraverso l’incontro
con i missionari e le loro comunità.
In fondo, come dice ancora il Papa, “il
testimone è colui che vive per primo il cammino che propone”.
lenti a contatto apparecchi acustici
PROVA
GRATUITA
QUESTO MESE
20% di sconto
se deciderai di acquistare.
E approfitta del controllo
effettuato da uno specialista
CASTELLEONE (CR) - via Garibaldi, 29 - Tel. 0374 / 350969 CARAVAGGIO (BG) - P.zza Locatelli, 14 - Tel. 0363 / 350322
TRESCORE CR. (CR) - via Carioni, 15 - Tel. 0373 / 274473
12
La Chiesa
SABATO 21 GENNAIO 2012
ESERCIZI SPIRITUALI
OFFANENGO
Oratorio... ora sei Tu al centro!
Tante le iniziative in programma
Sacerdoti cremaschi
e la figura di fratel Carlo
H
LaSfida
Educativa/9
LITURGIA DEL GIORNO DEL SIGNORE
rima di entrare nel vivo dell’argomento, vogliamo specificare
che, con il termine “compiti evolutivi”, intendiamo una serie di traguardi particolari, tipici di ciascuna età dell’individuo, consistenti
in difficoltà da superare, questioni
da sbrigare, situazioni da cui uscire. L’esito positivo di tali compiti
porta il soggetto a entrare con fiducia nei successivi periodi di crescita: per l’adolescente, la giovinezza
e la vita adulta.
Uno dei principali compiti evolutivi degli adolescenti è costituito
dalla ricerca dell’identità. Sebbe-
a sabato 21 a martedì 31 gennaio al via la settimana,
o meglio la dieci giorni, dell’oratorio anche a Offanengo. Moltissimi gli appuntamenti che si susseguiranno e che intendono coinvolgere, avvicinare e far vivere il
contesto oratoriale a tutta la comunità di fedeli offanenghesi, a partire da oggi, giorno in cui è prevista la tradizionale pattinata a Zanica aperta a ragazzi, famiglie,
adolescenti e giovani. E dopo la pattinata per adolescenti
e giovani ecco Oratorio in pigiama, un’intera nottata da
trascorre in oratorio in un clima gioioso e avventuroso
(serve il sacco a pelo!)
Domani, domenica 22 gennaio, i ragazzi delle primarie faranno festa in oratorio, dopo la messa delle ore 10
durante la quale il seminarista Giovanni racconterà la
sua testimonianza essendo anche la Giornata del Seminario. Alle ore 12.15 si terrà un pranzo in oratorio dove
verrà offerta la pasta; i ragazzi porteranno un panino e
da bere. Alle ore 15, nel teatro dell’oratorio, l’équipe
animazione Oratorio organizza per i ragazzi e le loro famiglie la tombolata animata.
Per martedì 24 gennaio è stata calendarizzata una serata di riflessione per gli adolescenti dal titolo Oratorio ogni
giorno… per te… per tutti! a cura degli educatori giovanissimi, mentre venerdì 27 gennaio si svolgerà una cena in
oratorio per dire un “grazie” a tutti i volontari impegnati nella struttura. Le iscrizioni sono aperte presso il bar
entro giovedì 26 gennaio, data utile anche per iscriversi
alla fantastica pizzata per i ragazzi delle medie prevista
per sabato 28 gennaio. Sono invitati il Consiglio Oratorio, il Consiglio CSO, il Consiglio “Caino&Abele”,
l’équipe animazione Oratorio, i volontari del bar, delle pulizie, della manutenzione e giardino e della cucina
estiva. Seguirà, alle ore 21, l’incontro per educatori ACR
e Giovanissimi, catechisti, operatori dell’oratorio, giovani e genitori dal titolo: Ogni giorno con un paio d’Ali…
Oratori feriAli! Interverrà don Michele Falabretti presidente di ODL (Oratori Diocesi Lombarde) e direttore
dell’UPEE (Ufficio pastorale età evolutiva).
Leggete sul prossimo numero del giornale le iniziative
della settimana dal 28 al 31 gennaio!
M.Z.
a sala riunioni del Centro
San Luigi di Crema ha ospitato, lo scorso venerdì, la prima
tappa del cammino 2012 della
rassegna Comunicare la fede attrvaerso i testimoni, organizzata
dal Centro culturale
diocesano
Gabriele
Lucchi. Davanti al
pubblico delle grandi
occasioni, è stato ricordato un sacerdote
che ha lasciato un
segno profondo nella
vita della Chiesa cremasca: don Antonio
Piloni, indimenticato pastore e
direttore spirituale in Seminario, guida sicura e punto di riferimento per sacerdoti e laici. A
rendere omaggio a don Antonio Monsignor Ghidelli durante
Piloni e a tracciare alcuni aspetti l’intervento. A fianco, don Piloni
della sua esistenza esemplare, è
intervenuto l’offanenghese monsignor Carlo Ghidelli, Vescovo emerito di Lanciano-Ortona. Presenti al tavolo dei relatori anche il vescovo Oscar e il giornalista Beppe Severgnini, un “ragazzo del Duomo”
presso la cui parrocchia don Piloni è stato una forte presenza.
Monsignor Ghidelli – coetaneo e compagno di viaggio di don
Piloni per più di quarant’anni – ha posto l’accento sulle capacità
educative del compianto sacerdote, che s’è preparato con scrupolo
e trepidazione al sacerdozio. Di don Antonio ha poi ricordato l’intimo rapporto con l’Eucaristia e la spiccata cultura abbinata alla spiritualità. Molto cagionevole di salute, don Antonio Piloni ha infine
testimoniato la fede in Gesù anche attraverso la sofferenza: negli ultimi istanti della sua vita, segnata da un male incurabile, si è infatti
immedesimato nel Cristo Crocifisso. La sua è stata una vita segnata
dalla semplicità e signorilità: doti che gli hanno permesso di condurre
molti all’incontro con il Signore.
COMUNIONE E LIBERAZIONE
Libro di don Giussani:
presentazione a Crema
di PINUCCIO VAILATI
ne la specificazione dell’io sia un
problema di ogni stadio dell’arco
vitale, nel periodo in esame essa
riversa un’importanza centrale. È
necessaria un’educazione al progetto, che esalti negli adolescenti
la capacità della formazione di un
piano di vita, che conferisca loro
una direttività verso mete raggiungibili.
Il centro del problema dell’identità è per l’adolescente la scelta
di un’occupazione o di un altro
scopo di vita. Infatti, la decisione
di continuare o meno gli studi, di
iniziare un lavoro o di seguire un
corso professionale, costituisce un
momento che può segnare l’intera
vita futura. La formazione dell’identità oggi è più faticosa che in
passato, a causa della complessità
dell’ambiente sociale che aggrava
tutti i problemi e accresce le esigenze dell’adolescente, il quale
necessita più di ieri di avere vicini
adulti capaci di comprenderlo e di
aiutarlo. Un aiuto, di notevole importanza, può venire dai genitori
che favoriscono nei loro figli l’utilizzo delle capacità introspettive,
di cui gli adolescenti cominciano a
disporre in modo significativo. Ciò
significa, per il figlio, poter sperimentare momenti di silenzio, nei
quali riflettere, mettersi in ascolto
di sé, aprirsi alla realtà esterna in
modo più autentico perché vissuto
dal di dentro.
L’identità di un individuo non
è, però, limitata al solo campo professionale, ma fa anche riferimento ai valori e alla concezione della
vita. Tutto ciò consiste nel reperire
un complesso di valori che dovrebbero via via diventare patrimonio
della coscienza e permeare in misura crescente idee e condotte.
Questo è un periodo decisivo
per far divenire veramente propri
i valori che l’adolescente ha tratto
dall’educazione dei periodi precedenti, in cui sostanzialmente era
diretto da altri e ai quali obbediva,
in primo luogo i genitori, poi gli
insegnanti e gli educatori dei diversi ambiti frequentati. Ora il soggetto deve decidere se e in quale
modo rendere tali valori elementi
vivi della sua personalità oppure
relegarli alla periferia di questa
come entità insignificanti per il
suo sviluppo.
In questo ambito si inserisce
anche il posto da assegnare alla religione nella vita del singolo. Chi,
tra gli adolescenti, avrà ricevuto
nelle età anteriori un’adeguata
educazione religiosa, sarà facilitato a riesaminare i contenuti appresi e a interiorizzarli, a riconoscere
nei valori religiosi una realtà da integrare nella persona, ad agire con
il proposito di renderli attivi per la
condotta.
(2. continua)
SEGUIRE GESÙ E SERVIRE GLI UOMINI
Prima lettura: GN 3,1-5.10
Salmo: 24
Seconda lettura: 1 COR 7,29-31
Vangelo: MC 1,14-20
In quel tempo Giovanni stava con due dei suoi
discepoli e, fissando lo sguardo su Gesù che passava, disse: «Ecco l’agnello di Dio!». Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è
compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e
credete nel Vangelo».
Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano
le reti in mare; erano infatti pescatori. Gesù disse
loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». E subito lasciarono le reti e lo seguirono. Andando un poco oltre, vide Giacomo,
figlio di Zebedèo, e Giovanni suo fratello, mentre
anch’essi nella barca riparavano le reti. E subito
li chiamò. Ed essi lasciarono il loro padre Zebedèo
nella barca con i garzoni e andarono dietro a lui.
G
L
Come favorire la ricerca
dell’identità negli adolescenti?
GENITORI-FIGLI
P
Don Antonio Piloni,
un autentico testimone
D
anno meditato sulla grande testimonianza di fratel Carlo di Gesù i 23
sacerdoti cremaschi e il vescovo Oscar negli esercizi spirituali che si sono
svolti da lunedì a venerdì nel Monastero di Santa Croce a Bocca di Magra
(nella foto). A guidare la riflessione sul beato Charles de Foucauld (Strasburgo, 15 settembre 1858 – Tamanrasset, 1° dicembre 1916), padre Andrea Mandonico, cremasco doc e missionario della Società Missioni Africane (SMA),
grande esperto del religioso francese.
Una testimonianza, quella di fratel Carlo, che porta all’essenzialità dell’esperienza evangelica, con la sua scelta di vita ispirata ai misteri della Visitazione, nella quale Maria ha portato a Elisabetta il figlio di Dio custodito nel
suo seno, e della famiglia di Nazaret. A Beni Abbes fondò un dormitorio,
dove accolse i poveri della regione e studiò, per agevolare il lavoro dei futuri
missionari, la lingua dei Tuareg. Viaggiò nel deserto e tra le città algerine e,
a Tamanrasset, fondò un eremo. Si impegnò, inoltre, nella difesa delle popolazioni locali dagli assalti dei predoni.
Si recò tre volte in Francia, tra il 1909 e il 1913, nell’intento di fondare l’Unione dei fratelli e delle sorelle del Sacro Cuore, associazione di laici per l’evangelizzazione dei popoli. Nel 1916 costruì, intorno all’eremo di Tamanrasset, un
fortino per proteggere la popolazione dai predoni. Nello stesso anno, proprio
durante un loro assalto, perse la vita.
Continua la rubrica di carattere
educativo, in risposta alle richieste dei
Vescovi che hanno impegnato la Chiesa italiana nel secondo decennio del
XXI secolo nella SFIDA EDUCATIVA. Dedichiamo i primi articoli
della nuova serie ai compiti evolutivi
degli adolescenti.
INCONTRO SUI TESTIMONI DELLA FEDE
esù parla del mistero del tempo. E dice
che esso è completo. A differenza delle
grandi sapienze del mondo e della filosofia
per le quali il tempo è il terribile e indistinto
mantello che avvolge ogni cosa, nella rivelazione e nella fede cristiana il tempo obbedisce alla sapienza di Dio che è provvidenza e
misericordia. Con Giovanni Battista finisce
il tempo della profezia e dell’attesa perché
viene l’ora, il presente del Regno
di Dio. L’arresto porterà Giovanni
alla morte, ma più profondamente significa la consegna di tutta la
storia, la fede, la profezia e la sapienza dell’antico Israele a Gesù
Cristo, segno e presenza del Regno
di Dio in mezzo all’umanità. Gesù
è il compimento dell’attesa. Gesù
è il protagonista assoluto del Vangelo; ne è il contenuto e l’annunciatore. I testimoni della parola possono essere rinchiusi
in carcere, non la Parola che è sempre libera
e annunciata.
Per ogni religione la divinità è lontana,
separata dall’uomo. Se fosse vicina l’uomo
ne rimarrebbe schiacciato, annientato. Oggi,
invece, si proclama che il Regno di Dio è
vicino. Vuol dire che è presente ma anche
che è sempre davanti, da raggiungere e da
meritare perché interpella il cuore ed esige di
convertirsi e credere al Vangelo.
Il Vangelo di Gesù è buona notizia, nel
senso che il Dio di Gesù Cristo è la buona
notizia per l’uomo. Dio è buona notizia perché Gesù Cristo è il Suo amore manifestato
in carne e ossa. Mentre Giovanni
sta nel deserto, presso il Giordano,
e i peccatori vanno a lui; Gesù va
incontro agli uomini, va a predicare in Galilea, va in mezzo alla
gente, non va nel tempio, va nei
luoghi della vita: è Lui il Regno di
Dio che si avvicina e dice: “Venite
dietro a me!”. Simone e Andrea lo
seguono; Giacomo e Giovanni lasciano le reti e la barca e lo seguono. La conversione è seguire Gesù, accostarsi alla sua
persona, instaurando una relazione personale con Lui. È anche, da subito, una chiamata
che porta a dirigersi verso tutti gli uomini: Vi
farò pescatori di uomini! La buona notizia è
che si può stabilire una relazione con Gesù e
una relazione con tutti gli uomini. Davvero
un’altra religione, del tutto nuova.
Angelo Sceppacerca
Terza domenica del Tempo ordinario (Anno B) Domenica 22 gennaio 2012
I
l Movimento di Comunione e Liberazione e la Casa editrice Rizzoli organizzano per mercoledì 25 gennaio, alle ore 21.30, presso
il Centro d’aggregazione giovanile della parrocchia della Santissima
Trinità in Crema, la presentazione del libro di don Luigi Giussani
(1922-2005) ALL’ORIGINE DELLA PRETESA CRISTIANA, in occasione della
nuova edizione Rizzoli. La presentazione del libro avviene in contemporanea in tutta Italia, in diretta via satellite: interviene in video
don Julián Carrón, presidente della Fraternità di CL.
Per tutto il 2012, ALL’ORIGINE DELLA PRETESA CRISTIANA sarà il testo
della “Scuola di comunità”, la catechesi settimanale degli aderenti al
Movimento, giovani e adulti, in tutto il mondo. Tradotto in 19 lingue,
è il secondo dei tre volumi del “PerCorso”: in essi don Giussani ha
messo a frutto un’intera esistenza spesa a mostrare la pertinenza della
fede alle esigenze della vita, in un impegno educativo che ha formato
migliaia di persone in tutto il mondo e il cui carisma continua a incontrare e a coinvolgere tanti attraverso l’esperienza di Comunione e
Liberazione. In questo secondo volume, don Giussani mostra il passaggio dal senso religioso in generale all’avvenimento di Gesù Cristo,
cioè all’esperienza religiosa cristiana. “In esso – dice l’autore – ho
voluto esprimere la ragione per cui un uomo può credere a Cristo: la
profonda corrispondenza umana e ragionevole delle sue esigenze con
l’avvenimento dell’uomo Gesù di Nazareth”.
MOVIMENTO PER LA VITA
Rosario e messa in vista della Giornata
V
enerdì 27 gennaio il Movimento per la Vita invita tutti alla
recita del Santo Rosario in preparazione alla Giornata della
Vita. L’appuntamento è alle ore 17 nella chiesetta di Santa Maria
Stella di via Civerchi a Crema: a seguire, la santa messa per i genitori che hanno perso un figlio.
UFFICIO CATECHISTICO DIOCESANO
Al via il Corso per i catechisti battesimali
D
omani, domenica 22 gennaio, inizia il Corso per i catechisti
battesimali, inserito nelle nuove iniziative per l’Iniziazione
cristiana dell’Ufficio Catechistico Diocesano. L’appuntamento è
in Seminario a Vergonzana: il tema di questo primo incontro è Accompagnare nella fede la persona adulta.
ZONA PASTORALE CITTADINA
Incontro del presbiterio zonale
S
i terrà martedì 24 gennaio, alle ore 9.30 presso il Centro Diocesano di Spiritualità in via Medaglie d’Oro 8 a Crema, l’incontro
dei sacerdoti della Zona pastorale della città. All’ordine del giorno, tra l’altro, lo studio d’iniziative per la Quaresima, la riflessione sulla proposta di revisione del numero delle messe domenicali
in città, l’Iniziazione cristiana e il nuovo progetto del San Luigi.
amenti
Aggiorn ni
quotidia to
ro si
sul nost rrazzo.it
uovoto
www.iln

GIORNI DI FUOCO
Incendi
VF e Cc indagano
A TRESCORE, CASALETTO E TRIGOLO
V
igili del Fuoco e Carabinieri
non hanno smesso di lavorare
a seguito dei due incendi verificatisi
la stessa notte, lo scorso fine settimana, a distanza di un’ora a pochi
chilometri l’uno dall’altro. Nel mirino due aziende agricole e i loro
fienili. Coincidenze che hanno un
che di strano e sulle quali l’Arma
intende fare chiarezza.
Il primo allarme scatta poco
prima delle 2. I pompieri vengono
chiamati a intervenire a Trescore
Cremasco, in via Milano 31, presso
l’azienda agricola ‘Fratelli Ogliari’.
Un rogo si è sviluppato tra stalla e
fienile. Le fiamme hanno divorato
parte della struttura nonché 800 rotoballe di fieno e causato la morte
di 20 bovini da latte. Una danno ingente ammontante a circa 100mila
euro.
Mentre i Vigili del Fuoco cercano di spegnere l’incendio (riusciranno a mettere in sicurezza l’area
solo dopo diverse ore, ndr) e i carabinieri effettuano i rilievi di rito
per riuscire a comprendere le cause
dell’accaduto, un secondo allarme
suona a Casaletto Vaprio. Altro incendio e altra cascina in ginocchio.
Alle 3.30 pompieri e carabinie-
Fuggono dai Cc e centrano un furgone
H
anno forzato un posto di blocco ma alla fine si sono schiantati
contro un furgone. È finita così la carriera da ladruncolo o ricettatore (le verifiche sono ancora in corso, ndr) per uno dei due giovani
protagonisti della fuga a tutta velocità in territorio di Pieranica.
L’episodio risale al tardo pomeriggio di giovedì. Una Chrysler
Crossfire forza un posto di blocco dei Carabinieri. A bordo due individui che scappano mentre i militari si mettono alle loro calcagna. I
due centrano un furgone con quattro operai di Trescore Cremasco a
bordo, uno dei quali deve ricorrere alle cure mediche.
Con l’auto inutilizzabile i malavitosi hanno cercato di dileguarsi
nella campagna ma il trasportato, T.L. 29enne pregiudicato albanese, è finito in manette. A lui sono contestati la ricettazione e la resistenza. Potrebbe essersi macchiato anche del reato di furto.
La vettura è risultata provento di un raid consumato a Caravaggio.
A bordo altra refurtiva: orologi, computer, monili.
ri si dirigono verso la cascina San
Paolo dove un incendio ha divorato fienile e 600 rotoballe. In questo caso il danno è più contenuto,
all’incirca 50mila euro, ma un’auto
vista allontanarsi un istante dopo lo
scoppio dell’incendio mette tutti in
allerta.
Anche in questo caso servono parecchie ore ai pompieri per
mettere in sicurezza l’area. Ora si
attendono i risultati di accertamenti e indagini condotti dai militari
dell’Arma.
Ma non è finita, mercoledì pomeriggio a Trigolo un ex magazzino tessile va in fiamme. Pompieri
ancora in azione prima per spegnere il rogo e poi per capire come si
sia potuto sviluppare.
Concordia
Cremaschi
a bordo
L
a tragedia del naufragio della Costa Concordia all’isola del Giglio
ha toccato, senza creare
drammi ma solo choc e
paura, anche il Cremasco.
Due famiglie si trovavano
infatti a bordo della nave e
sono riuscite a mettersi in
salvo.
Due pensionati di Vailate hanno raggiunto la riva
grazie a una delle prime
scialuppe di salvataggio.
Accortisi di quanto stava
accadendo, dopo il blackout hanno guadagnato il
ponte e mentre la nave iniziava a inclinarsi in modo
preoccupante sono riusciti
a farsi trasportare a riva
dalle prime lance.
Hanno dovuto attendere
una delle ultime scialuppe,
invece, due giovani coniugi di Bagnolo Cremasco a
bordo con le due figliolette
per festeggiare l’anniversario di matrimonio. Riunitisi sul ponte centrale dopo
il primo scossone i quattro
bagnolesi sono riusciti a
salire su una lancia e ad abbandonare la nave.
La tragedia li ha sfiorati
segnandoli comunque. Le
scene di panico vissute in
prima persona e lo strazio
di chi non ha più incontrato i propri cari sono cose
che non si dimenticano.
sabato 21 gennaio 2012
CARABINIERI: 2011 da encomio
S
ono dati che se da un lato preoccupano, perché mostrano una
criminalità che non demorde, dall’altro fanno ben sperare perché
parlano di una pronta risposta delle Forze dell’Ordine, quelli forniti
sabato scorso, durante un incontro con la stampa, dal capitano dei
Carabinieri di Crema Antonio Savino. Il graduato, commentando i
dati legati alle operazioni dei militari dell’Arma sui 564 kmq della
propria giurisdizione, ha espresso motivata soddisfazione per i risultati conseguiti.
I delitti denunciati presso le dieci stazioni carabinieri del Cremasco nel corso del 2011 sono aumentati del 7% (da 3.398 a 3.649), ma
se messi a confronto con i dati delle aree limitrofe “risultano essere
sicuramente fastidiosi – ha evidenziato il capitano Savino – ma non
allarmanti in quanto trovano contenimento oltre che nel sistema di
sicurezza anche nella difesa sociale”.
I reati scoperti rappresentano circa il 49% del totale (1.806 su
3.649), con un miglioramento dell’1% sul dato precedente. Gli arresti
sono 232 complessivamente (a una persona sono stati notificati due
ordini di custodia cautelare) legati in parte all’attività Giudiziaria ma
in massima parte alle risposte che i carabinieri hanno saputo dare a
reati quali furti, rapine e spaccio di sostanze stupefacenti.
Complessivamente sono 1.460 le denunce in stato di libertà che se
assommate agli arresti danno un quadro importante legato all’attività
della Compagnia dei Cc di Crema nell’arco dell’anno. Un 2011 nel
quale spiccano le 56.650 persone e i 40.617 mezzi controllati.
POLIZIA: grande lavoro nel 2011
G
ennaio, tempo di bilanci anche per il Commissariato di Polizia di via Macellé che ha chiuso il 2011 con risultati di
rilievo anche in conseguenza di un lieve incremento dei reati
denunciati (1.094 contro 988) e ad alcune operazioni che hanno
avuto eco nazionale. Su tutte l’indagine legata alla donna che
aveva assoldato un killer per uccidere il marito e quella che ha
portato dietro le sbarre, con l’accusa del duplice omicidio della
ex compagna e della loro figlia, il medico Maurizio Iori.
Tornando all’attività dell’anno il dirigente Daniel Segre ha sottolineato, in un comunicato diffuso alla stampa, come le Forze di
Polizia abbiano incrementato la loro presenza sul territorio per
operazioni di prevenzione e repressione di reati sul nascere che
hanno dato ottimi esiti. Oltre 4.000 sono stati i controlli effettuati
e più di 8.000 le persone identificate. I dati parlano anche di 33
arresti e 220 persone denunciate in stato di libertà. Misure adottate in relazione ad alcuni dei 587 furti denunciati presso gli uffici
e delle 29 lesioni dolose.
Il fronte amministrativo del Commissariato di via Macallé non
è stato da meno con 3.727 permessi di soggiorno rilasciati, 1.206
passaporti e certificati per minori convalidati, senza dimenticare i
150 sopralluoghi e i quasi 8.000 accertamenti effettuati in materia
di immigrazione e non solo.
Quello che scaturisce è un quadro importante che dà l’idea della presenza e dell’operatività delle Forze di Polizia sul territorio.
Porte Aperte sabato 21 e domenica 22
Concessionaria
13
MAZZOLA EVARISTO
s.n.c.
via Piacenza, 61 - CREMA Tel. (0373) 257947 - 254077 Fax (0373) 85205 E-mail: [email protected]
14
Necrologi
SABATO 21 GENNAIO 2012
È mancato all’affetto dei suoi cari
A funerali avvenuti il figlio Roberto
con Paola, l’affezionato nipote Jacopo,
nell’impossibilità di farlo singolarmente, ringraziano tutti coloro che con
preghiere e la partecipazione ai funerali hanno condiviso il loro dolore per la
perdita della cara
Ezio Illari
di anni 73
Ne danno il triste annuncio i figli Monica e Matteo, la nuora Linda, il genero
Enzo, i cari nipoti Chiara, Diana, Luca,
il fratello, le sorelle, i cognati, le cognate, i nipoti e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore tutti coloro che hanno
partecipato al loro dolore.
Sergnano, 16 gennaio 2012
Vittoria Bartolini
ved. Biancardi
Crema, 14 gennaio 2012
È mancata all’affetto dei suoi cari
Ines Biazzi
ved. Genzini
di anni 84
Ne danno il triste annuncio le figlie Elide ed Elena, i generi Sebastiano e Luigi, i nipoti Cristina, Riccardo e Alessia,
parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano tutti coloro che hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un particolare ringraziamento ai medici, alle suore e a tutto
il personale della Casa di Riposo Brunenghi per le cure prestate.
Castelleone, 14 gennaio 2012
È mancata all’affetto dei suoi cari
Alida
Desidero esprimere il mio sincero ringraziamento alla dottoressa Cafaro, al
dottor Grassi e al dottor Scartabellati
per le premurose cure prestate ad Alida
con tanta disponibilità; all’équipe medico-infermieristica del reparto oncologico Day-Hospital e delle Cure palliative.
A don Emilio Lingiardi per il suo continuo interessamento e per la sua delicata presenza.
Agli amici fraterni Nadia, Luigi e Lodovica e a tutti coloro che con una
preghiera, con una parola di conforto o
con un gesto affettuoso ci sono stati vicini in questo lungo e difficile percorso.
La Madonna di Lourdes saprà ricompensarvi con i doni della Sua materna
generosità.
Soprattutto voglio ringraziare te, Alida,
per avermi voluto un bene così grande fin dal giorno del nostro primo incontro; per avermi dedicato la tua vita,
condividendo con me momenti gioiosi
e quelli tristi; per esserne stata la mia
luminosa stella polare.
Ti cercherò nel mio cuore, perché,
come mi hai assicurato, lì, sono certo
di poterti sempre trovare.
Infine, grazie a te, Signore, per avermi
fatto dono, anche se per soli quarantacinque brevissimi anni, di una creatura
così straordinaria e preziosa, limpido
esempio del tuo Amore per noi.
Paolo
Crema, 16 gennaio 2012
Ricordando la cara zia
Alida
Andrea con Elisa, Domenico, Caterina
e Alessandra si stringono allo zio Paolo
in un forte abbraccio.
Crema, 16 gennaio 2012
Gea Belardinelli
ved. Simonetti
di anni 89
Ne danno il triste annuncio i figli Gian
Carlo, Sabina e Serenella, i generi, la
nuora, i nipoti e parenti tutti.
I familiari ringraziano di cuore tutti color che in qualsiasi modo hanno partecipato al loro dolore.
Crema, 16 gennaio 2012
Improvvisamente è mancata all’affetto
dei suoi cari
Alida Lavalli
Ci uniamo con affetto al dolore di Paolo e dei familiari, porgendo loro le più
sentite condoglianze.
Jole e famiglia
Un pensiero per Alida
Ti ho sempre apprezzata
per la tua dolcezza
e per il tuo modo gentile di fare.
Sempre pronta
con delle belle parole per rassicurare.
La bontà, la sincerità
e il rispetto erano nel tuo animo.
Sei stata una vera amica,
non ti potrò mai dimenticare.
Ti porterò sempre dentro il mio cuore.
Ciao tesoro,
la tua amica Jole
Crema, 16 gennaio 2012
Nel ricordo della fraterna amicizia che
ci ha legato fin dalla prima giovinezza,
Lodovica piange la carissima amica
L’associazione bocciofila Sergnanese è
vicina a Monica e Matteo per la morte
dello stimato presidente
Ezio Illari
e assicurano preghiere di suffragio.
Sergnano, 16 gennaio 2012
È mancata all’affetto dei suoi cari
Maddalena
Barbati
di anni 81
Ne danno il triste annuncio la sorella
Antonia, i fratelli Egidio, Luigi, Gian
Domenico e Felice, le cognate, i nipoti,
i pronipoti e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con fiori, scritti, preghiere e
la partecipazione al rito funebre hanno
condiviso il loro dolore.
Un particolare ringraziamento all’équipe delle Cure Palliative dell’Ospedale
Maggiore di Crema e alla signora Vincenza per le cure prestate.
Bagnolo Cremasco, 17 gennaio 2012
“Nel profondo dei nostri cuori
ci sei sempre. La tua immagine di dolcezza e di bontà è
sempre viva in noi”.
La moglie Angela, i figli Marina e Roberto profondamente commossi, ringraziano quanti hanno partecipato al
loro dolore per la scomparsa del caro
Ne danno il triste annuncio la cognata
Marita, le nipoti Lorenza con Giovanni
e Raffaella con Roberto, gli adorati nipotini Francesca, Mara, Matteo, Andrea
e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Crema, 19 gennaio 2012
Partecipano al lutto:
- Giuliana, Elena e Anna Paola
L’amministratore del condominio “Lucini” sito in Crema in piazza Marconi
n. 21/23 e i signori condòmini, porgono sentite condoglianze ai familiari per
la scomparsa della cara sig.ra
Maria Teresa Marazzi
Crema, 18 gennaio 2012
e insieme a Ben-hur e ragazzi abbraccia con tanto affetto Paolo. Esprime le
sue condoglianze anche ad Andreina,
Carmen, Franca, Jempsale e rispettive
famiglie.
Crema, 16 gennaio 2012
Crema, 18 gennaio 2012
Alida
cara!
Sei stata una persona meravigliosa e da
sempre noi ti abbiamo voluto bene.
Penseremo a te con infinita nostalgia e
nell’azzurro intenso del cielo cercheremo ancora il tuo sguardo.
Ricordati di noi anche Tu che sarai
sempre viva e presente nei nostri cuori.
Grazie, perché in questo difficile percorso della tua vita, con la tua incrollabile fede e con la tua grande forza d’animo, ci hai insegnato a essere migliori.
Caro Paolo, un caldo, tenero abbraccio
per dirti che siamo con te, vicinissimi.
Vicinissimi.
Gli amici del condominio
Crema, 16 gennaio 2012
L’amministratore del condominio
“Rosa” sito in Crema in via Ferrario n.
31/33 e i signori condomini, porgono
sentite condoglianze ai familiari per la
scomparsa del signor
Giovanni
Andrea Doria
Ciao
Crema, 17 gennaio 2012
Maria Luisa Ceserani
in Bertolotti
Crema, 13 gennaio 2012
Lina e Franco Maestri partecipano con
sincera amicizia al lutto che ha colpito
Elio, Andrea, Licia e tutta la famiglia
Bertolotti per la scomparsa della cara
moglie, mamma e nonna
Partecipano al lutto:
- Laura Fasoli Anselmi Tamburini e
Rosita Fasoli Pedretti
- Mario e Zina Fasoli
- Camillo e Carla Lucchi
- Giambattista e Rosanna Nichetti
- Erminio Beretta
- Melania Ciaramella con i figli
- Federica, Giusi e Antonio Agazzi
- Giancarlo e Alba Cesaris
- Luciana Marazzi Inzoli e tutti i figli
- Renato e Gabriella Valdameri
- Edila e Flaminia Rinaldi
- Bruna Merati e figli
Noi le volevamo bene, l’abbiamo ammirata e amata. Nel nostro “Cortile dei
sogni”, ogni volta che fioriranno i gelsomini, sarà come ritrovare la bellezza
del suo sorriso e il balsamo delle sue
parole buone.
Crema, 18 gennaio 2012
Le cugine Lidia, Luciana, Eugenia e
Maria annunciano con infinito dolore
la scomparsa di
Luisa Ceserani
Bertolotti
Tutti i familiari si uniscono nel compianto.
Crema, 18 gennaio 2012
Federico De Grazia e Adriana sono
vicini ad Andrea e ai suoi cari per la
perdita della cara mamma
Luisa Ceserani
Bertolotti
Crema, 17 gennaio 2012
La famiglia Breviglieri commossa partecipa al dolore della famiglia Bertolotti per la scomparsa della cara
Il Presidente, il Consiglio Direttivo e i
Soci tutti del Lions Club Crema Host
partecipano al grave lutto degli amici
e soci Elio e Andrea Bertolotti per la
scomparsa della cara signora, moglie
e mamma
Luisa
da anni attenta e sensibile sostenitrice
del Club e del Gruppo “Amiche del Thè
benefico”.
Porgono sentite condoglianze da
estendere a tutta la famiglia.
Crema, 18 gennaio 2012
“...intarsio di Thè benefico
fra aromi e parole amiche...
Del Crema Host un segno
da oltre quarant’anni...
C’eri anche tu, nel piccolo
regno”.
necrologie
alle pagine
16 - 18 e 20
Luisa
Ciao Luisa, ti dedichiamo commosse e
turbate il senso vero e immutabile della
nostra amicizia, stima, riconoscenza,
con la promessa che nel tuo ricordo
continueremo il nostro sodalizio di
solidarietà che per oltre quarant’anni
ti ha sempre vista promotrice serena,
disponibile, attenta.
Crema, 18 gennaio 2012
Eugenia, Enrico e Marco commossi partecipano al grave lutto che ha
colpito Elio e Andrea per l’improvvisa
scomparsa della cara
Maria Luisa
e si associano alle preghiere di suffragio.
Crema, 18 gennaio 2012
Circondata dall’affetto dei suoi cari è
mancata
Luisa
Carlo, Angela, Franca e Paola Orini
partecipano al dolore di Elio Bertolotti,
di Licia e di Andrea per la scomparsa
della cara signora
Luisa Ceserani
Bertolotti
Crema, 18 gennaio 2012
Il presidente con il consiglio e i collaboratori della Pro Loco Crema sono
affettuosamente vicini all’amico Elio
Bertolotti in questo momento particolarmente doloroso per la perdita della
carissima moglie
Luisa Ceserani
Crema, 18 gennaio 2012
Le “Amiche del Thè” con viva partecipazione sono vicine a Elio, Andrea con
Giulia, Licia, Enrica, Gabriela e tutta la
famiglia Bertolotti per la scomparsa
della carissima
Altre
“Il cortile dei sogni
non invecchia mai
è sempre qui
con la sua parete di gelsomino
e fa germogliare ricordi”
Ne danno il triste annuncio il marito
Elio, i figli Licia con Gabriele e Andrea
con Giulia, i nipoti Roberto, Valeria,
Marco, Cecilia, Edoardo e Angelica.
A funerali avvenuti ringraziano quanti
hanno partecipato al loro dolore.
Crema, 19 gennaio 2012
e porge sentite condoglianze.
Crema, 18 gennaio 2012
Giovanni
Andrea Doria
Riccardo e Lorenza stringono in un
affettuoso abbraccio Andrea, il signor
Elio e la loro famiglia partecipando
commossi al loro dolore per la perdita
della cara signora
Luisa
Luisa Ceserani
Bertolotti
Alida
Maria Teresa
Marazzi
(Mariuccia)
È mancata all’affetto dei suoi cari
Teresa
Facchi
ved. Cagni
di anni 81
Ne danno il triste annuncio i figli Pierangelo con Rosanna, Lucia con Gian
Maria, Margherita con Angelo, Caterina con Giuseppe, i cari nipoti Erika,
Valentina, Sara, Davide, Michela, Luca,
Emma ed Elia, la sorella Rosa e parenti
tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano tutti coloro che hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un particolare ringraziamento ai medici, paramedici, alle suore
e a tutto il personale del reparto Beata
Vannini dell’Istituto Vismara di S. Bassano per le cure prestate.
Credera, 13 gennaio 2012
È mancata all’affetto dei suoi cari
Luisa e Mario Gazzaniga con i figli
Pietro e Marialuisa, partecipano al dolore dei familiari tutti per la scomparsa
della cara
Luisa Ceserani
in Bertolotti
Crema, 18 gennaio 2012
Ambrogio, Vanna, Mario, Giuliana e
famiglie si uniscono nel dolore di Elio,
Licia, Andrea, Carla e familiari per la
scomparsa della cara
Luisa
Crema, 18 gennaio 2012
Mario e Gina Bettini si stringono all’amico Elio, ad Andrea e a tutti i loro cari
nel triste momento dell’improvvisa dipartita della cara amica
Luisa
Condividono il loro dolore, porgono
sentite condoglianze e assicurano cristiane preghiere.
Crema, 18 gennaio 2012
Giuseppina
Drera Viviani
di anni 84
Ne danno il triste annuncio il marito
Dante, i figli Paola e Francesco, il genero Mario, le nuore Silvia e Isabella,
i nipoti Chiara, Filippo, Luna e tutti i
parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare al dott. Ogliari, al dott. Brazzoli,
al dott. De Petri, ai medici dei reparti
di Nefrologia e Dialisi dell’Ospedale
Maggiore di Crema, ai volontari della
Croce Verde, all’affezionata Adriana, a
don Angelo e a don Gabriele.
Crema, 18 gennaio 2012
Improvvisamente è mancato all’affetto
dei suoi cari
Maria Luisa Gasparini e famiglia partecipano commossi al dolore di Elio,
Andrea e famiglia per la scomparsa
della cara
Luisa
Crema, 18 gennaio 2012
Ettore, Egidio e Milena, Maria con le
loro famiglie si uniscono al dolore di
Elio, Licia e Gabriele, Andrea e Giulia e
degli adorati nipoti per la perdita della
cara
Maria Luisa
Ceserani
in Bertolotti
Crema, 18 gennaio 2012
Fermo
Dedè
di anni 89
Ne danno il triste annuncio la moglie
Ultimina, i figli Oreste, Antonella e tutti
i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Crema, 21 gennaio 2012
sabato 21 gennaio 2012
15
CASALETTO CEREDANO
Chiesa: lavori
avanti tutta
ORA I RESTAURI
DEL TETTO,
POI TOCCHERÀ
ALLE FACCIATE.
QUASI PRONTA
LA EX CANONICA
di GIAMBA LONGARI
P
rosegue a ritmo serrato l’intervento di restauro monumentale della
chiesa parrocchiale di San Pietro martire. Ai lavori, avviati lo scorso
agosto con la posa dei ponteggi, la comunità guarda con forte interesse:
finalmente, infatti, si pone fine al degrado che per troppo tempo ha accompagnato la vita di questa chiesa, consacrata nel lontano 1790 e giustamente considerata un patrimonio del territorio. Dopo anni di rinvii e
tentennamenti, dunque, l’opera ora cammina. Il progetto è stato redatto
dallo Studio dell’architetto Emiliano Campari e figli, mentre l’appalto dei
lavori è andato all’Impresa Ghisetti Costruzioni di Crema, che sta procedendo sotto la supervisione della Soprintendenza. Responsabile per la
sicurezza è il geometra Ferdinando Vacchi.
Il primo step riguarda la sistemazione del tetto, che versa in uno stato
davvero pietoso e, in certi punti, pericoloso. “Dopo il sopralluogo del sovrintendente Morato – spiegano gli architetti Campari e il signor Ghisetti
– è stata definita la tipologia di lavoro, improntata ove possibile al ripristino dei materiali originari o al loro rinnovo, in ogni caso, nel rispetto
dell’esistente. Il professor Laner, docente di Tecnologica delle costruzioni
alla Facoltà d’Architettura di Venezia, ci ha quindi indicato le modalità
specifiche d’intervento che sono state impostate dopo i rilievi necessari
per comprendere la situazione di deterioramento”.
Metà tetto, ovvero la parte che dalla facciata della chiesa va verso il
campanile, è già stata scoperta: è, di fatto, la zona maggiormente compromessa. “Qui – soggiunge Ghisetti – abbiamo montato una copertura
mobile, che poi sposteremo sull’altra metà: in settimana è partita l’operazione di recupero vera e propria, la quale proseguirà per un paio di mesi.
Procederemo con la tecnica detta ‘legno su legno’, incastrando le parti
nuove con quelle recuperabili e sempre con legno di rovere, sottoposto
all’antitarlo e a tutti i trattamenti previsti. Sistemeremo travi e travetti,
tramite un doppio assito incrociato al fine di potenziare la copertura e
assicurarne il miglioramento statico. Quindi, prima della posa dei coppi, sarà collocata pure una barriera impermeabile e traspirante. Infine, la
‘cura antipiccioni’ e la collocazione dei pluviali”.
Il lavoro proseguirà poi, da primavera inoltrata, con il secondo step che
riguarda la sistemazione della facciata e delle pareti laterali, con tanto di
rinnovo dei serramenti e delle vetrate. Proprio in questi giorni, inoltre, si
sta valutando la fattibilità di un radicale rifacimento dell’impianto elettrico e di riscaldamento – oggi non a norma – mentre appare più in là nel
tempo il restauro del campanile e dell’interno della chiesa.
Durante la fase burocratica e d’analisi del tetto, l’Impresa Ghisetti
ha lavorato al recupero della vecchia canonica, compresa nel progetto.
“L’edificio – rileva l’architetto Campari – è stato risanato mediante il medesimo principio di conservazione che seguiamo per la chiesa. Nell’ex
canonica sono stati realizzati servizi igienici a norma: affiancano i locali
adibiti ad archivio, a sala polifunzionale e alla custodia dei paramenti
sacri. Al piano terra c’è anche una cappellina, con tanto di affreschi che
saranno recuperati: collegata alla sacrestia, potrà presto essere utilizzata
per le celebrazioni, soprattutto feriali, in quanto può ospitare una trentina
di persone”. A tal proposito, va ricordato che in questo momento la chiesa è chiusa e il parroco don Giambattista Scura celebra presso il santuario
della Madonna delle Fontane: l’idea è quella di riaprire la parrocchiale
per Pasqua e di presiedervi le messe festive, mentre durante la settimana
resterà ancora chiusa per i lavori alle facciate e le celebrazioni si terranno
nella cappellina.
L’intero restauro monumentale terminerà, salvo imprevisti, in autunno. L’opera è stata avviata grazie al decisivo interessamento del sindaco
Aldo Casorati e dell’amministrazione comunale, in grado di cogliere le
opportunità offerte dalla Provincia attraverso un progetto regionale legato
all’Expo del 2015: in tale ambito, alla parrocchia casalettese è stato assegnato un contributo a fondo perduto di 534.530,06 euro, pari a circa la
metà dell’importo totale di 1.138.148,70 euro previsto per il restauro. Nei
fondi a disposizione si deve poi contare il finanziamento di 230.000 euro
giunto dalla Conferenza Episcopale Italiana con i fondi dell’8 per mille: al
resto si provvederà con altri contributi e con le offerte della popolazione.

I lavori alla parrocchiale
(Foto Fredy)
Galleria fotografica sul nostro sito www.ilnuovotorrazzo.it
BAGNOLO CREMASCO: parere favorevole dei sindaci
Aiolfi: “Verticalizzazioni scolastiche: siamo pronti”
di LUCA GUERINI
“V
erticalizzazioni” scolastiche, opportunità o ridimensionamento? Per qualcuno l’affrettata realizzazione degli Istituti
comprensivi, come previsto dal legislatore, non fa bene i conti con
la complessità dell’operazione, che prevede la difficoltà di assicurare la continuità educativa, curricolare, organizzativa, didattica e
amministrativa. Basti pensare alla revisione dei Piano dell’Offerta
Formativa, al riordino delle procedure per il programma annuale,
alla ricomposizione dei collegi docenti, alla sostituzione dei revisori dei conti, alla rivisitazione dei regolamenti.
L’assessore provinciale all’Istruzione Paola Orini ha incontrato presso il Palazzo della Provincia di via Matteotti a Crema i sindaci dei Comuni interessati a tale “verticalizzazione”
scolastica, operazione che prevede l’accorpamento in Istituti
comprensivi delle scuole materne, elementari e medie. Le delibere di Giunta in merito all’argomento sono state consegnate
in Provincia entro il 12 gennaio. Abbiamo interpellato sul tema
Doriano Aiolfi, sindaco di Bagnolo Cremasco, Comune che sarebbe al centro di una possibile ri-organizzaizone.
“Bagnolo oggi ha meno di 1.000 alunni nel proprio Circolo
e anche per la nostra realtà si è quindi presa in considerazione
l’ipotesi di accorpamento per superare tale quota. Insieme alle
scuole medie di Vaiano Cremasco si raggiungerebbero, ad oggi,
1.147 alunni”, spiega il primo cittadino bagnolese intervenendo sul delicato argomento. In realtà, l’intero Circolo, se non
si verificheranno rinvii nell’attuazione, comprenderà le scuole
dell’infanzia di Vaiano Cremasco, Monte Cremasco e Chieve,
le primarie di Bagnolo, Vaiano, Monte e Chieve e, come detto,
le medie di Bagnolo Cremasco e Vaiano Cremasco. Attualmente le scuole medie di questi due ultimi paesi sono sotto la direzione didattica delle scuole “Vailati” di Crema.
“Da parte nostra, come sindaci – afferma il primo cittadino
bagnolese – abbiamo accolto bene questa ipotesi di verticalizzazione, esprimendo parere favorevole. Di fatto l’accorpamento,
che introdurrà certo modifiche, non va a stravolgere nulla dal
punto di vista territoriale, in quanto già esiste una certa omogeneità. Inoltre, non va dimenticato che fino a circa dieci anni fa
le medie di Vaiano Cremasco e Bagnolo Cremasco gravitavano
già sul Circolo di Bagnolo”.
Doriano Aiolfi, sindaco di Bagnolo Cremasco
In pratica, secondo le nuove disposizioni, la direzione didattica tornerebbe a essere unica, con Bagnolo come Comune capofila per l’ambito 14, con ufficio di presidenza e di segreteria
in paese. La necessità è quella di recuperare in un’unica autonomia scolastica le scuole di questi quattro Comuni.
“Nelle nostre delibere di Giunta spedite in Provincia, abbiamo
proposto il tipo di ‘ridimensionamento’, per così dire, appena illustrato – prosegue Aiolfi –. I nostri atti hanno recepito il parere
non vincolante delle scuole, dei Consigli di Circolo e dei Circoli didattici. Entrambi gli Istituti chiedevano che questa verticalizzazione fosse prorogata di un anno per meglio organizzarsi.
Come amministrazioni locali, abbiamo ritenuto opportuno tenere in debita considerazione il parere dei rappresentanti e dirigenti
delle scuole, i reali protagonisti del cambiamento”.
Il fatto che sia stata chiesta una proroga è da intendersi proprio in tal senso: questa era la richiesta delle scuole e questo è
stato comunicato all’amministrazione provinciale. “Siamo favorevoli alla manovra – conclude Doriano Aiolfi –. Se la proroga arriverà, bene; se invece ciò non sarà possibile, saremo pronti
ad accorparci già dal prossimo anno scolastico”.
Onoranze Funebri
Servizio 24 ore Diurno - Notturno - Festivo
Abitazioni, Ospedali e Case di Riposo
Preventivi senza impegno
Tel.
0373 203020
Crema - Via Pascoli, 3 (zona S. Maria)
16
Necrologi
Angela, Enrica, Caterina, Chiara e Alice
commosse sono vicine alla cara Oriele
e ai familiari per la scomparsa della sorella signora
SABATO 21 GENNAIO 2012
È mancato all’affetto dei suoi cari
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
“Nell’anima che è unita a Dio è
sempre primavera”.
Maria Epis
Crema, 19 gennaio 2012
2008
È mancata all’affetto dei suoi cari
Giacomo Piacentini
I familiari lo ricorderanno nella s. messa che verrà celebrata nella chiesa di
San Bernardino in città domani, domenica 22 gennaio alle ore 10.
2012
Nel quinto anniversario di
“Scusa se tante volte siamo
passati oltre la tua sofferenza”.
È sempre vivo l’affettuoso ricordo di
Mario Barbaro
27 gennaio
Il Centro culturale diocesano “G. Lucchi” ricorda la sua carissima coordinatrice
Eugenia Galimberti
Nel quarto anniversario della scomparsa del caro
nel primo anniversario della morte e
invita tutti gli amici alla messa in suo
suffragio che sarà celebrata giovedì 26
gennaio alle ore 21 presso la chiesetta
del Quartierone.
di anni 80
Angela
Vailati
ved. Gerola
di anni 91
Ne danno il triste annuncio il figlio
Agostino con la moglie Franca, il nipote Marco con Barbara e i nipotini, le sorelle, i cognati, i nipoti e i parenti tutti.
Il funerale avrà luogo nella chiesa parrocchiale di Offanengo oggi, sabato 21
gennaio alle ore 14.30 partendo dall’abitazione in via S. Robatto n. 10, indi
proseguirà per il cimitero locale.
Si ringraziano quanti parteciperanno
alla cerimonia funebre.
Offanengo, 19 gennaio 2012
Ne danno il triste annuncio la moglie
Laura, i figli Maria con Domenico, Leonardo, Manuela con Palmiro, i nipoti
Paolo, Valentina e Mattia, il fratello,
le sorelle, i cognati, i nipoti e i parenti
tutti.
Il funerale avrà luogo nella chiesa parrocchiale di Sergnano oggi, sabato 21
gennaio alle ore 14.30 partendo dall’abitazione in via Indipendenza n. 49 indi
proseguirà per il cimitero locale.
Un particolare ringraziamento ai medici, alle suore e a tutto il personale dell’Istituto Vismara di San Bassano per le
cure prestate.
Si ringraziano quanti parteciperanno
alla cerimonia funebre.
Sergnano, 19 gennaio 2012
È mancata all’affetto dei suoi cari
2000
2012
Luigi Cremonesi
Da dodici anni ci ha lasciati il caro
Alfredo Baldacci
Martinengo
Rainiero Raggi
la moglie Elisa, la figlia Pierangela con
Alberto, i fratelli, la sorella, le cognate
e i parenti tutti lo ricordano con affetto
e nostalgia.
Un ufficio funebre sarà celebrato mercoledì 25 gennaio alle ore 20.30 nella
chiesa parrocchiale dei Sabbioni.
Andreina, la mamma, Alan, le sorelle e
i parenti tutti lo ricordano con affetto.
Crema, 27 gennaio 2012
A quattro anni dalla scomparsa della
cara
Giuseppe
Fusar Bassini
i figli lo ricordano con affetto.
Una s. messa sarà celebrata mercoledì
25 gennaio alle ore 17.30 nella chiesa
parrocchiale di San Michele.
Margherita Marinoni
in Pagani
È mancata all’affetto dei suoi cari
il marito Gian Paolo, i figli Nicola e Marina, i fratelli, le sorelle e i parenti tutti
la ricordano con infinito amore.
Una s. messa in memoria sarà celebrata
domani, domenica 22 gennaio alle ore
10.30 nella chiesa parrocchiale di S.
Pietro.
di anni 91
Rosa Premoli
in Cutti
(Rosetta)
Ne danno il triste annuncio il figlio
Gianni, i nipoti e i parenti tutti.
Il funerale avrà luogo nella chiesa parrocchiale di Bagnolo Cremasco oggi,
sabato 21 gennaio alle ore 10 partendo
dall’abitazione in via Gaeta n. 6 indi
proseguirà per il cimitero locale.
Si ringraziano quanti parteciperanno
alla cerimonia funebre.
Bagnolo Cremasco, 19 gennaio 2012
di anni 84
Ne danno il triste annuncio il marito
Tino, il figlio Claudio, la nuora Desi, i
cari nipoti Matteo, Elisa, Laura e i parenti tutti.
Il funerale avrà luogo nella chiesa
parrocchiale di San Pietro in Crema
lunedì 23 gennaio alle ore 9.30 partendo dall’abitazione in via Stazione
n. 29, indi proseguirà per il cimitero
Maggiore.
Si ringraziano quanti parteciperanno
alla cerimonia funebre.
Crema, 20 gennaio 2012
Ottorino Valcarenghi
Ti ricordiamo sempre assieme alla
mamma
Nel ventiseiesimo anniversario della
scomparsa del caro papà
A quasi due mesi dalla scomparsa del
caro
Gerardo Mascheroni
la moglie e i familiari lo ricordano con
affetto.
Sergnano, 24 gennaio 2012
Caterina Valdameri
la figlia Margherita, il genero, le nuore,
i nipoti e i pronipoti la ricordano sempre con infinito amore unitamente al
caro papà
di anni 74
avvenuta il 30 novembre 2011 a Milano, ne danno il triste annuncio anche ai
cremaschi la moglie Isa, la figlia Margaret con il marito Elio e le nipoti Marta
e Bianca.
I familiari ringraziano tutti coloro che
hanno partecipato al funerale in particolare il cugino don Giorgio.
Milano, 21 gennaio 2012
Nel quattordicesimo anniversario della
scomparsa del caro nonno
A un mese della scomparsa della carissima
Vittorio Tarletti
i figli e le figlie con le rispettive famiglie
lo ricordano con infinito amore.
Una s. messa sarà celebrata martedì 24
gennaio alle ore 20 nella chiesa parrocchiale di Rubbiano.
2008
19 gennaio
Devis Cravero
Enrico Patrini
e ai figli
lo ricordano la mamma Liliana, la sorella Paola con Damiano, le care nipotine Asia, Kristel, la nonna Caterina, le
zie, gli zii e i parenti tutti. Verrà celebrata una s. messa giovedì 26 gennaio alle
ore 20.30 nella chiesa di Madignano.
Uniscono nel ricordo il papà
2012
“Il tuo ricordo è sempre vivo
nei nostri cuori”.
Nel quarto anniversario della scomparsa della cara
17 dicembre 2011 - 17 gennaio 2012
per edilizia
Antonio Zagano
Angelo
la nipote Marika e la figlia Carla lo
ricordano con affetto unitamente alla
scomparsa appena avvenuta della cara
nonna
e
Moreno
e il nonno
ed arte
funeraria
CREMA
V. De Chirico, 8
(Zona P.I.P.)
☎ (0373) 20 43 39
In occasione del 26° compleanno di
Laura
Sergio Zucchelli
e graniti
Nel settimo anniversario della rinascita
al cielo del caro
Nell’anniversario della morte della cara
mamma
“Il tempo passa, ma sei sempre nei nostri cuori e nei nostri pensieri. I tuoi cari ti ricordano ogni giorno con tanto
amore e nostalgia”.
a 45 anni dalla sua morte.
La vostra famiglia
Marmi
il marito, i figli e i familiari tutti la ricordano con l’affetto di sempre.
Sabbioni, 24 gennaio 2012
Liliana Migliorati
in Salin
22 gennaio 1996
Agnese Bono
ved. Zemiti
Nel ventiduesimo anniversario della
scomparsa del caro
Nel quinto anniversario della scomparsa della cara
Le figlie Daniela e Francesca con
Maurizio, gli affezionati nipoti Angelo
e Giorgia lo ricordano con immutato
affetto e infinita nostalgia.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata
domani, domenica 22 gennaio alle ore
18 nella chiesa parrocchiale del Sacro
Cuore di Crema Nuova.
Crema, 21 gennaio 2012
17 agosto 1926
“Per chi ti ha amato è impossibile dimenticarti”.
Francesca Brazzoli
Panigada
Giovanna Assandri
ved. Mizzotti
Angela, Gigi, Sonia e Nicole la ricordano con immenso affetto.
Crema, 17 gennaio 2012
Maria Ceresani
Crema, 16 gennaio 2012
la figlia Roberta con Mario, i cari nipoti
Lorenzo e Alessandro e le sorelle la ricordano con l’amore di sempre.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 22 gennaio alle ore 10.30
nella Basilica di S. Maria della Croce.
Antonio
Un ufficio funebre sarà celebrato venerdì 27 gennaio alle ore 20.15 nella chiesa parrocchiale di Bagnolo Cremasco.
Italo
Il Cremasco 17
SABATO 21 GENNAIO 2012
BOLZONE
BAGNOLO: iscrizioni alla scuola primaria
Sacro Cuore,
restauro ultimato
L’
amministrazione comunale informa i cittadini che le iscrizioni
alla scuola primaria del paese (per i nati nell’anno 2006) sono
in programma per giovedì 26 gennaio alle ore 17. L’appuntamento,
che vedrà prima una breve assemblea per spiegare ai genitori il programma educativo 2012-2013 e successivamente l’illustrazione della
documentazione utile alle iscrizioni, si svolgerà presso la scuola primaria stessa, in vicolo Clavelli. Sarà anche possibile incontrare alcuni
insegnanti ed effettuare una visita all’edificio scolastico.
RICENGO: Facchetti a “NonSoloACrema”
“N
L’INAUGURAZIONE DOMANI
DURANTE LA MESSA DELLE ORE 10
di GIAMBA LONGARI
D
oppia occasione di festa domani, domenica 22 gennaio, a Bolzone: la comunità, infatti, celebra la festa patronale
di sant’Antonio abate e, allo stesso tempo,
inaugura la cappella del Sacro Cuore di
Gesù tornata al suo splendore originario
dopo l’intervento di restauro, ottimamente
realizzato dallo studio della castelleonese
Rosalba Rapuzzi.
La benedizione della cappella – comprendente un bellissimo altare presso il
quale, lateralmente, ci sono due dipinti del
Barbelli raffiguranti san Bartolomeo e san
Fermo – è prevista durante la santa messa
delle ore 10.
“Il lavoro – spiega Rosalba Rapuzzi – ha
interessato sia l’ancona lignea policroma e
dorata, sia le decorazioni murali collocate nella cappella: quest’ultima presentava
numerose problematiche, legate soprattutto agli interventi che nel corso del tempo
ne hanno modificato l’aspetto originario.
Durante l’opera sono emersi nuovi e interessanti particolari riguardanti l’ancona
A
nche per quest’anno pastorale 2011-2012 all’interno
del percorso formativo degli adolescenti della parrocchia di Offanengo è stato proposto ai ragazzi
di quarta superiore (1994) un percorso di crescita attraverso il servizio Strade per allargare il cuore.
La proposta è stata avviata
all’inizio di novembre 2011 e si è
conclusa il 6 gennaio scorso con
la messa delle ore 10. Finalità
dell’iniziativa: accompagnare i
ragazzi a pensare con gratitudine
a tutto ciò che hanno ricevuto da
Dio, dalla loro famiglia, dalla vita
e dalla loro comunità, per poi condividere con gioia i propri talenti a
servizio di coloro che incontrano.
Il percorso è iniziato con una
preghiera serale nella chiesa di
San Rocco, dove i ragazzi, guidati
da don Emanuele, hanno chiesto
allo Spirito di accompagnare il
loro cammino e di discernere con
loro la scelta da compiere.
Il cammino è proseguito poi
con la visione del film Preferisco
il Paradiso!, che racconta la storia
di san Filippo Neri, e con un’ulteriore riflessione guidata dalle
educatrici Chiara Crotti e Daniela Vaiani. Poi i ragazzi hanno
incontrato alcuni testimoni della
comunità offanenghese, giovani e
lignea: infatti, sotto i consistenti strati di ridipinture, s’è riscontrata la presenza di una
pigmentazione seicentesca”.
In pieno accordo con il parroco don
Franco Crotti e con la dottoressa Renata
Casarin, storica dell’arte responsabile del
procedimento per la Soprintendenza, s’è
pertanto deciso di ripristinare l’aspetto seicentesco del complesso ligneo.
La restauratrice Rosaria Rapuzzi e le sue
valide collaboratrici Monica Capetti, Anna
Tosetti e Michela Emanuelli, hanno innanzi
tutto provveduto al consolidamento e al risanamento strutturale, asportando poi gli strati pittorici sotto i quali sono riemersi i colori
autentici della pellicola del Seicento: un blu
intenso e decorazioni in oro zecchino.
“L’operazione di rimozione degli strati –
rileva la Rapuzzi – è stata lunga e meticolosa, eseguita interamente a bisturi. A seguire, la reintegrazione pittorica è stata portata
a termine con materiali compatibili a quelli
dell’epoca, tamponando solo le lacune con
colori ad acquarello in modo da non interferire con la cromia originale”.
Stessa attenzione e meticolosità è stata
La cappella del Sacro Cuore di Gesù
tornata al suo antico splendore
riservata alla decorazione muraria della
cappella: “Sull’ornamento della volta –
soggiunge la restauratrice – s’è portato in
luce il simbolo del Sacro Cuore, coperto in
precedenza da una stesura di colore azzurro a imitazione del cielo. Gli affreschi che
raffigurano san Bartolomeo e san Fermo,
coperti da un protettivo acrilico non traspirante e colpiti da forte umidità di risalita,
sono stati adeguatamente riordinati e sistemati. Infine, il basamento della cappella è
stato bonificato dall’umidità mediante la
rimozione dello zoccolo in marmo e delle
cortine cementizie, ripristinando la muratura con malta naturale adatta a ristabilire il
giusto equilibrio d’umidità: a questa tipologia di lavoro ha provveduto la locale Impresa edile Casazza”.
L’intervento, completato da appropriati
trattamenti e finiture, s’è rivelato assai complesso e ha richiesto diversi mesi di lavoro,
ma ora il risultato appare in tutta la sua bellezza. Un motivo d’orgoglio per la gente di
Bolzone, che alla sua chiesa e al proprio patrimonio artistico ha sempre dedicato cura
e concreta attenzione.
OFFANENGO
Dai diciottenni un dono
prezioso alla comunità
Il gruppo dei diciottenni con don Emanuele e don Bruno
adulti, che hanno raccontato cosa
significa per loro servire i fratelli.
Infine, Monica Cavalletti, presidente dell’Azione Cattolica, e don
Emanuele, attraverso una presentazione in power point, hanno presentato le diverse occasioni di servizio all’interno della comunità.
“Offanengo Film Festival” seconda edizione
D
opo la buona riuscita della prima edizione,
svoltasi all’interno del Settembre Offanenghese
2011, torna anche quest’anno Offanengo Film Festival.. La prima edizione è stata caratterizzata dalle
val
proiezioni dei cortometraggi, che si sono svolte in
paese e alla Multisala “Portanova”, e da alcuni incontri con personalità legate al mondo del cinema.
La seconda edizione, che si svolgerà nel primo
weekend di ottobre, alternerà le proiezioni dei cortometraggi della sezione scuola (il cui tema è ancora
Io e la scuola,
scuola rivolto agli alunni di elementari, medie
e superiori) e della sezione amatoriale (che concorrono in una sezione a tema libero) ad altre attività
sul modello dell’edizione 2011. I premi verranno assegnati nella serata conclusiva della manifestazione,
che si terrà a Offanengo la sera del 7 ottobre.
Il Festival si pone l’obiettivo di incentivare, attraverso la creatività visiva multimediale e registica, la
possibilità di misurarsi con uno strumento audiovisivo diffuso come la telecamera. La manifestazione
intende sostenere e promuovere la sperimentazione
e la ricerca cinematografica di autori giovani e/o indipendenti, oltre che quella dei ragazzi delle scuole
primarie e secondarie.
L’iscrizione è gratuita e aperta a tutte le opere di
fiction realizzate da registi- montatori-sceneggiatori amatoriali. I filmati dovranno avere una durata
compresa tra i 3 e i 10 minuti e il cortometraggio che
partecipa al concorso dovrà essere tassativamente
narrativo. Non è presente un tema vincolante per i
partecipanti, si potranno toccare vari settori, tutti
nell’ambito del buon costume, alcuni esempi: riciclo, impatto ambientale, città, affetti, pace, lavoro,
studio, speranza, Unità d’Italia, degrado, rapporti
sociali, ecc. Anche l’iscrizione alla sezione riservata alle scuole è gratuita e aperta ai gruppi delle primarie e delle secondarie di primo e secondo grado;
verranno recapitati inviti alle segreterie degli istituti
scolastici del territorio, mentre per le scuole oltre il
Cremasco si proporrà la partecipazione per via telematica. Un gruppo può essere formato al massimo
da 10 ragazzi, dove per gruppo si intendono i giovani facenti parte dello stesso istituto scolastico ma
non necessariamente della stessa classe. Ci si deve
attenere al tema Io e la scuola, rappresentandolo al
meglio. Ogni partecipante potrà concorrere con un
solo lavoro – accettato solo nel formato DVD-R
R – per
ogni sezione.
Sono previsti significativi premi in denaro (500
euro per la sezione amatoriale e 200 per le scuole
di ciascun ordine e grado), nonché la soddisfazione
di proiettare il proprio lavoro dinnanzi a una giuria
qualificata e a un numeroso pubblico.
L’Offanengo
Offanengo Film Festival è un concorso che può
davvero proiettare i giovani cineamatori su ribalte
più prestigiose e segnare così un punto di avvio per
brillanti carriere. Si tratta dunque di una opportunità da non farsi sfuggire! Ulteriori informazioni sul
sito www.offanengofilmfestival.it
lmfestival.it.
M.Z.
Hanno presentato ai ragazzi le diverse scelte di servizio, indicando
tempi e modi, i destinatari e come
ci si forma e ci si prepara a ciò che
è richiesto.
Così si è concluso il mese di
novembre. A dicembre, invece, il
cammino è diventato più personale, in quanto i ragazzi hanno deciso quale scelta compiere.
Ed ecco la conclusione, che è
allo stesso tempo un nuovo inizio:
durante la messa delle ore 10 del
giorno dell’Epifania, i diciottenni
che hanno scelto di compiere questo cammino hanno animato la
celebrazione e l’offertorio e, come
i Magi, hanno portato il dono della loro scelta di servizio.
Sette i ragazzi che hanno condiviso questo cammino: Riccardo
Magarini ha scelto di diventare catechista; Manuel Mosconi, Marco
Benelli ed Elena Calà hanno scelto di impegnarsi nell’ACR come
educatori; Ilaria Pasquino, Federica Corlazzoli e Andrea Ballarini
hanno deciso di entrare nell’équipe animazione dell’oratorio.
Un bel dono, questa loro scelta, per tutta la comunità di Offanengo, che si arricchisce di nuove
disponibilità e di tanto giovane
entusiasmo.
M.Z.
Campagnola
Comune
C
on due differenti decreti, all’inizio del 2012,
il sindaco Agostino Guerini Rocco ha nominato due
responsabili comunali.
Il tutto nel pieno rispetto
delle leggi che prevedono
che i Comuni, le Province
e gli altri enti locali territoriali, provvedano alla determinazione delle proprie dotazioni organiche, nonché
all’organizzazione e gestione del personale nell’ambito della propria autonomia
normativa e organizzativa.
Responsabile dell’Area
Economica, Finanziaria e
Tributi fino al 30 giugno
prossimo sarà Luciano
Vescovi, già attivo presso
l’ente. A capo dell’Area
Ufficio Tecnico c’è, invece,
Elisa Guercilena.
LG
onSoloACrema”, rassegna di incontri promossi dal gruppo omonimo in quattro Comuni del Cremasco, è già al
suo secondo appuntamento. Dopo la serata a Bagnolo Cremasco
con Giulio Borrelli, caporedattore e corrispondente estero di Rai
1, l’invito è ora a recarsi a Ricengo. Se no che gente saremmo il titolo dell’incontro con GianFelice Facchetti, attore, drammaturgo e
regista, figlio dell’indimenticato calciatore dell’Inter e della Nazionale italiana Giacinto. La proposta è per giovedì 26 gennaio
alle ore 21.15 presso il plesso scolastico “A. Pizzi” di via Pertini.
Facchetti presenterà il libro che ha dedicato al padre, ma parlerà
anche delle sue esperienze televisive e delle collaborazioni con il
Corriere della Sera e in diverse fiction televisive di successo.
MONTE: “Muccese dell’anno” e borse di studio
A
ncora poche ore e si conoscerà l’identità del “Muccese dell’anno
2012”, cittadino scelto dall’amministrazione comunale per aver
compiuto opere meritorie nel campo del volontariato o dell’impegno
civico. La cerimonia si svolgerà oggi, 21 gennaio, alle 16.30 presso il
centro parrocchiale: insieme al sindaco, tra le autorità, sarà presente l’assessore all’Istruzione Oscar Porchera. Tutta la cittadinanza è
invitata a intervenire. Nella stessa occasione verranno consegnante
le borse di studio comunali riguardanti l’anno scolastico 2010-2011.
Sul nome del “Muccese dell’anno”, premio istituito nel 2004, il
sindaco Zanini mantiene il più stretto riserbo: “Non vogliamo fare
anticipazioni per sorprendere l’interessato e l’intera comunità”, ci
dice. Con questo riconoscimento, sin dalla prima edizione, l’amministrazione ha inteso sottolineare l’impegno di uno o più residenti in favore della propria comunità. “La vita non è solo ricerca della carriera
e del successo: spesso le soddisfazioni maggiori arrivano nel porgere
la propria mano a un amico, a chi ha una necessità o nello spendersi
per il bene altrui. Questo il messaggio che vogliamo lanciare alle nuove generazioni presenti alla consegna delle borse di studio”.
La distribuzione dei premi in denaro (una ventina i giovani che si
sono distinti per impegno e risultati nello studio) riguarderà gli studenti delle superiori e gli universitari residenti in paese. La prossima
settimana comunicheremo i nomi dei vincitori.
Intanto, sempre restando nel settore scuola, il Comune si è detto
disponibile a promuovere subito la cosiddetta verticalizzazione scolastica, in accordo con gli enti dell’ambito 14, ciò “qualora le disposizioni vigenti e le direttive ministeriali non consentano la deroga
richiesta.Monte è nella condizione di adottare tale soluzione potendo garantire un piano d’offerta educativa integrata e di continuità con
forte caratteristica di territorialità, ma non volgiamo andare contro le
indicazioni dei Circoli didattici”, spiega il sindaco. Se sarà concessa
la deroga, l’amministrazione comunale conseguirà gli obiettivi indicati dalla legge con gradualità, mantenendo la situazione in essere
per quanto riguarda le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di
I grado appartenenti agli ambiti 14 e 14 B per il prossimo anno scolastico. I mesi futuri serviranno alla Giunta Zanini per un confronto
con i plessi, con l’ipotesi di creare un istituto comprensivo a Bagnolo
Cremasco coinvolgendo i plessi di Bagnolo, Chieve, Monte e Vaiano
Cremasco, oggi appartenenti alla stessa Direzione didattica.
Luca Guerini
PIERANICA: si ride con “Al poer Tranquillo”
Q
uesta sera, sabato 21 gennaio, la compagnia teatrale dei Pieranichesi 2001, propone il quinto spettacolo della rassegna
2011-2012 Ridiamo?!?. La commedia comincerà alle ore 21 e il
costo del biglietto è pari a 5 euro a partire dagli 11 anni in poi.
Sul palco della sala polifunzionale “Don Dominoni” saliranno
“I garganei” di Masano (Mi) che presenteranno la commedia
comica in tre atti Al poer Tranquillo. Le risate sono assicurate.
SERGNANO: appuntamenti in oratorio
D
a domani, 22 gennaio, e fino al 12 febbraio, in occasione della
ricorrenza di San Giovanni Bosco, il neonato Consiglio dell’oratorio propone alcuni appuntamenti, stimolo per la costruzione condivisa di un progetto educativo. Il primo appuntamento è in calendario nel pomeriggio di domani alle ore 15 presso il centro giovanile
parrocchiale e ha come filo conduttore Alla ricerca delle proprie radici,
una rivisitazione dagli anni ’70 a oggi dei periodi storici e della vita
dell’oratorio di Sergnano, delle attività, delle attenzioni educative, di
tutte le persone che hanno ruotato intorno a questa istituzione.
“Ci accompagneranno quali ospiti graditi in questo cammino a
ritroso i curati che hanno attraversato con i ragazzi e giovani questo arco di tempo: don Giuseppe Pedrinelli, don Angelo Frassi, don
Emilio Luppo e don Francesco Ruini. Assente giustificato don Giovanni Marchetti, all’estero. Con la collaborazione di molte persone,
sono state inoltre raccolte numerose fotografie, che verranno in piccola parte esposte in una mostra e proiettate durante il rinfresco che
seguirà”. Per chi si sta impegnando per realizzare i vari momenti,
“sarà un’occasione importante di ritrovarsi e un punto d’inizio della
riflessione della comunità sul progetto educativo oratorio”.
VAIANO: Gruppo Protezione Civile comunale
I
mportante assemblea a Vaiano Cremasco. L’assessore alla Sicurezza Graziano Baldassarre, insieme all’intera amministrazione,
ha convocato i cittadini presso la sala consigliare di piazza Gloriosi
Caduti 5 per la costituzione del “Gruppo Comunale di Protezione
Civile”. L’invito è per questa mattina alle ore 10. Saranno presenti il
vicepresidente della Provincia di Cremona Federico Lena e il Gruppo della Protezione Civile di Vignate. Durante il convegno verrà illustrato, anche con l’aiuto di immagini, l’intervento eseguito dai volontari milanesi a L’Aquila nel post terremoto. Per coloro che intendono
impegnarsi per la comunità e in prima persona per la sicurezza di
tutti i cittadini è un’occasione da non perdere. Il Comune intende formare una squadra di volontari (almeno una quindicina di elementi)
preparati e in grado di intervenire in caso di calamità naturale e per
ogni altra improvvisa evenienza sul territorio vaianese.
18
Necrologi
SABATO 21 GENNAIO 2012
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
2011
25 gennaio
2012
Nel sesto anniversario della scomparsa
della cara
2000
18 gennaio
2012
Nell’undicesimo anniversario
scomparsa del caro
della
“Sei sempre nei nostri cuori”
A un anno dalla scomparsa della cara
Maria Doldi
Bianca Sessa
il figlio Maurizio, il fratello, la cognata e
gli amici che le vogliono bene la ricordano con tanto affetto e nostalgia.
Un ufficio funebre di suffragio sarà celebrato mercoledì 25 gennaio alle ore
20, nella chiesa parrocchiale di Ripalta
Guerina.
Nel primo anniversario della scomparsa del caro
la figlia Adriana, il genero Piero, le nipoti con i mariti, i pronipoti e i parenti
tutti la ricordano con affetto, uniscono
nel ricordo il marito
Edoardo
Una s. messa in memoria sarà celebrata
domani, domenica 22 gennaio alle ore
10 nella chiesa parrocchiale di Offanengo.
2004
30 gennaio
Giuseppe Comelli
La moglie e i figli lo ricordano con immutato affetto.
Una s. messa sarà celebrata oggi, sabato 21 gennaio alle ore 18.30 nella
chiesa parrocchiale di S. Benedetto.
“Il tempo non cancellerà l’amore che ci hai dato, nella
nostra casa tu sei sempre
presente, sei e sarai sempre
il nostro angelo custode, non
abbandonarci mai. Con tutto il
nostro cuore ti ricordiamo e ti
amiamo sempre unite nel tuo
bellissimo ricordo. Ciao”.
28 gennaio
“L’amore che ti guidò nella
missione sacerdotale porta a
te preghiere e conforto, a noi
luce e speranza”.
Nel primo anniversario della morte del
carissimo
Francesco Marazzi
Nel ventesimo anniversario della
scomparsa del caro papà
2012
Nell’ottavo anniversario della scomparsa del caro
Nel 26° anniversario, con profondo
rimpianto lo ricordano la moglie Antonietta, le figlie Fiorenza, Rosa con
Stefano, le adorate nipoti Tanya e Alice,
i parenti e gli amici.
Sarà celebrata una s. messa di suffragio nella chiesa parrocchiale di San
Bernardino.
Crema, 19 gennaio 2012
don Agostino Guerini
la sorella Nina, i nipoti e i pronipoti lo
ricordano con immenso affetto a quanti
lo hanno conosciuto.
Una s. messa in suo suffragio verrà
celebrata sabato 28 gennaio alle ore
17.30 nel Santuario delle Grazie in
Crema.
“Io sono la resurrezione e la
vita, chi crede in me vivrà”.
“Per chi ti ama è impossibile
dimenticarti”.
Francesco Volpini
la moglie, il figlio e i parenti tutti lo ricordano con una santa messa di suffragio domenica 22 gennaio alle ore 18.30
nella chiesa di Ripalta Nuova.
Ripalta Nuova, 21 gennaio 2012
Pietro Zaniboni
i familiari lo ricordano con tanto affetto
nella s. messa di venerdì 27 gennaio
alle ore 20 nella chiesa parrocchiale di
Offanengo.
Nel trentasettesimo anniversario della
scomparsa del caro
la moglie Emma con i figli Pieralberto e
Luca, unitamente alle sorelle, ai fratelli,
alle cognate, ai cognati e ai parenti tutti
lo ricorderanno con tanto affetto nella
s. messa che sarà celebrata venerdì 27
gennaio alle ore 16.30 nella chiesetta
dell’Ospedale Kennedy in Crema.
Nel venticinquesimo anniversario della
scomparsa del caro
Natale Riboli
i figli, il genero, i nipoti e i parenti tutti
lo ricordano con tanto affetto a quanti
lo conobbero.
Cremosano, 24 gennaio 2012
Alessandro Riboli
Giovanna Ferrari
Armida
che da 38 anni non è più con noi.
Crema, 23 gennaio 2012
Elda Ghilardi
la famiglia la ricorda con l’amore di
sempre.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 22 gennaio alle ore 11 nella
chiesa parrocchiale di Castelnuovo.
22 gennaio
4 febbraio
A quattro anni dalla scomparsa del caro
papà
il marito, i figli, la nuora, il genero, le
nipoti e i parenti tutti la ricordano sempre con grande affetto.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata
domani, domenica 22 gennaio alle ore 11
nella chiesa parrocchiale di Offanengo.
le sorelle, i fratelli, i parenti e gli amici lo ricordano con l’affetto di sempre,
unitamente alla mamma
“Il vostro ricordo è sempre
vivo nei nostri cuori”.
Nell’anniversario della scomparsa della
cara mamma
Elsa
2012
2012
Nel terzo anniversario della scomparsa
del caro papà
Vittorio Giroletti
la moglie, i figli, il genero, la nuora, i
nipoti, il fratello, le cognate, i cognati
e i parenti tutti lo ricordano con l’amore
di sempre e infinita nostalgia.
Due s. messe saranno celebrate nella
chiesa parrocchiale di Sergnano lunedì
23 gennaio alle ore 7.30 e domenica 12
febbraio alle ore 10.
2000
le figlie la ricordano con affetto e amore
unitamente al caro papà
i figli Piero, Tino, Lina e i parenti tutti
lo ricordano con sempre tanto affetto e
ne rievocano la memoria a quanti lo conobbero, unitamente alla cara mamma
A tre anni dalla scomparsa della cara
2009
1984
“Vi portiamo sempre nel nostro cuore”.
Antonietta Valdameri
ved. Cavadini
A tre anni dalla morte di
e al papà
2012
Nel dodicesimo anniversario della
scomparsa della cara mamma
Mario Stringhi
Nel tredicesimo anniversario della
scomparsa della cara
Battista Facchinetti
“Tu non sei morto, sei solo
lontano. Morti sono quelli che
si dimenticano”.
2000
2012
i familiari lo ricordano con immutato
affetto.
Una s. messa di suffragio sarà celebrata
oggi, sabato 21 gennaio alle ore 18 nella chiesa di Cascine Capri.
Antonio Spinelli
Nel primo anniversario della scomparsa del caro
2011
24 gennaio
2012
“Ella andò a raggiungere quelli che l’amarono e ad attendere
quelli che l’amano”.
Nel dodicesimo anniversario della
scomparsa della cara
Agostino Bombelli
il figlio Angelo, le figlie Angela e Giulia,
la cognata, i cognati, i nipoti e i pronipoti tutti lo ricordano con l’affetto di
sempre unitamente alla cara mamma
Angela
unitamente al caro papà
Mario
Una s. messa a suffragio sarà celebrata
venerdì 27 gennaio alle ore 18.15 nella chiesa parrocchiale di Campagnola
Cremasca.
Luigi Ferrari
i figli Giuseppe, Maria Grazia, Giancarlo e Giulio con il genero Fabio, la nuora
Bernardina, i nipoti Gloria, Simona,
Francesca, Elena e Marina e i parenti
tutti lo ricordano con l’amore di sempre
unitamente alla cara mamma
Luigi
Barbara Cortesi
e all’indimenticabile figlia
a vent’anni dalla sua dipartita e al caro
fratello
Leopoldo
Una s. messa sarà celebrata giovedì
26 gennaio alle ore 18 nella chiesa
parrocchiale del Sacro Cuore di Crema
Nuova.
Vincenza Patrini
la figlia, il genero e i parenti tutti la ricordano sempre con grande affetto.
Ss. messe in memoria saranno celebrate.
Capergnanica, 24 gennaio 2012
dal lunedì
al venerdì
ore 8.30-12.30
e 14-18
Franca Cabini
a 28 anni dalla sua dipartita.
Una s. messa in loro memoria sarà
celebrata martedì 24 gennaio alle ore
17.30 nel santuario della Madonna
delle Grazie.
Mariateresa Ferrari
Gianpietro
Crema, 20 gennaio 2012
i familiari e i parenti tutti li ricordano
con un ufficio di suffragio che sarà celebrato martedì 24 gennaio alle ore 20
nella chiesa parrocchiale di Salvirola.
SABATO
dalle ore 9 alle ore 12
Il Cremasco 19
SABATO 21 GENNAIO 2012
TRESCORE CREMASCO
MOSCAZZANO
Giornata
della Memoria
Diversi appuntamenti
tra storia e tradizione
D
FRA LE INIZIATIVE ANCHE
LA MOSTRA “BINARIO 21”
di LUCA GUERINI
A
ncora una volta, all’Istituto Comprensivo di Trescore Cremasco, scuola secondaria di primo grado “A. Manzoni”, si svolgerà la sentita commemorazione del Giorno
della Memoria, appuntamento che richiama
sempre un folto pubblico sia
per il significato del ricordo,
sia per la cura e la sensibilità
con cui il plesso trescorese
prepara l’iniziativa.
Sabato prossimo, 28 gennaio, in mattinata, protagonisti saranno i ragazzi
delle medie coordinati dai
loro insegnanti referenti del
progetto G. Bonizzi, E. De
Gaudenzi e M. Piacentini.,
che hanno condiviso il percorso con l’intero
corpo docenti della scuola.
La commemorazione prevede la presenza dei genitori degli alunni, della dirigente
scolastica dott.ssa Tullia Guerrini Rocco,
dell’assessore provinciale a Istruzione e Lavoro Paola Orini e delle autorità locali.
La cerimonia si svolgerà attraverso la let-
tura di testi sulle tematiche della persecuzione razziale e sui Giusti d’Italia, intercalata
dall’esecuzione di brani strumentali e canti
proposti dalla corale della scuola; saranno
anche esposti gli elaborati grafici realizzati
dai ragazzi.
Dal 7 febbraio, inoltre, si potrà pure visitare la mostra intitolata Binario 21, a cura dell’associazione “Figli della Shoah”.
Domenica 30 gennaio
1944, un convoglio RSHA
partì da un binario fantasma, il cosiddetto Binario
21, nascosto sotto la stazione centrale di Milano, trasportando 605 persone ad
Auschwitz-Birkenau, dove
arrivò il 6 febbraio 1944. Il
viaggio durò una settimana e i pochi sopravvissuti raccontano un tragitto indicibile: nessuno sapeva dove fosse diretto il treno, l’unico conforto era costituito da un pagliericcio
posto per terra. Non c’erano servizi igienici,
solo un secchio d’acqua per circa sessanta
persone in ogni carro. Non c’era riscaldamento, non c’era cibo, non c’era acqua…
SABATO 28
E DOMENICA 29
GENNAIO
ALL’ISTITUTO
COMPRENSIVO
“P
iedibus d’argento”, ovvero
un gruppo di persone che
con cadenza settimanale si raduna
per camminare, ma che non disdegna gite e proposte varie. Si tratta
di un’importante iniziativa di promozione della salute e della socializzazione rivolta alla popolazione,
che consiste in un percorso di vita
quotidiana, fatto di azioni giornaliere mirate al raggiungimento di
un completo stato di benessere fisico, mentale e sociale.
Il progetto, come noto, è realtà
anche a Palazzo Pignano grazie
alla sinergia tra Comune, Azienda
Sanitaria della Provincia di Cremona, associazioni sindacali e di
volontariato. Il gruppo di Palazzo
è numeroso (alle prime uscite del
2012 addirittura una cinquantina
di persone) e a breve, dopo l’affiancamento per circa un anno
al Piedibus pandinese, spiccherà
il volo. Gli organizzatori hanno
pubblicato il programma dei mesi
di gennaio-maggio, che, oltre alle
camminate, prevede anche lezioni
di ginnastica, escursioni con una
guida, ecc.
Ogni lunedì (dal 26 marzo si
partirà alle ore 15) il Piedibus d’argento sarà in moto: lungo il canale, al santuario di Santa Maria in
Bressanoro di Castelleone (è la
La mostra Binario 21 è un viaggio della
memoria dove si trovano solo le storie di
alcune delle 605 persone che partirono quel
giorno: su quel treno salirono molte famiglie, coppie di sposi… Auschwitz li separò
per sempre. 407 furono uccisi all’arrivo, altri
108 morirono prima della liberazione del
campo, solo 20 sono tornati.
L’esposizione presenta le foto, le storie, i
pochi documenti e i volti di alcuni deportati del convoglio RSHA che partì quel tragico
giorno dalla città meneghina.
Il binario 21 – come detto, una vasta area
interna alla stazione centrale di Milano posizionata al di sotto del piazzale dei binari –
servì poi alla deportazione degli ebrei d’Italia; su questi binari, dal 6 dicembre 1943 fino
al 15 gennaio 1945, transitarono 15 convogli
RSHA: carri bestiame sui quali furono stipati
migliaia di italiani diretti alle camere a gas.
Oggi in quell’area è stato istituito un memoriale, un centro multimediale per la conservazione della memoria, per la prevenzione
del pregiudizio e del razzismo.
La mostra fotografica sarà allestita presso
la scuola secondaria di primo grado trescorese dal 7 febbraio al 19 febbraio prossimi.
PALAZZO PIGNANO
Il “Piedibus d’argento”
pronto a spiccare il volo
Il municipio di Palazzo,
Scannabue e Cascine
gita del 23 gennaio), a Nosadello,
Pandino e dintorni, Cremosano,
Villa Marazzi di Palazzo Pignano,
Lodi (il 27 febbraio la prima parte
della visita, il 12 marzo la secon-
da), Genivolta, Rivolta d’Adda,
Scannabue. E, ancora, al Sentiero
dei livelli di Capralba-Farinate, alla
splendida chiesa di Santa Maria
delle Grazie di Soncino. Questi i
posti che saranno visitati (in auto o
pullmino) e le mete da raggiungere
a piedi, in perfetta sicurezza, colti-
Casaletto Vaprio: anno nuovo, nuove iniziative
S
i è conclusa l’8 gennaio la terza mostra dei
presepi presso la “Chiesa Vecchia” (nella foto),
esposizione che ha avuto buona affluenza e ha
dato soddisfazioni sia agli organizzatori del locale
Gruppo Biblioteca che agli artisti che hanno presenziato. “C’è stata anche un’apertura straordinaria giovedì 12 gennaio per permettere ai bambini
della scuola primaria, con le loro insegnanti, di visitarla, dato che sta diventando un appuntamento
fisso e una tradizione del nostro paese”, spiegano
i promotori della mostra.
Ma le proposte non finiscono qui. Per quanto
riguarda la Giornata della Memoria, domenica 29
gennaio, dalle ore 15 alle 19, sempre in “Chiesa
Vecchia”, verranno esposti dei poster realizzati
dai ragazzi della scuola media di Trescore Cremasco. Il materiale è stato gentilmente concesso dal
dirigente dell’Istituto Comprensivo trescorese ed
è parte di una esposizione che due anni fa è stata
realizzata presso le scuole medie.
In febbraio spazio, invece, al Carnevale. Verrà
festeggiato domenica 19 a partire dalle ore 15: ci
sarà una breve e semplice sfilata per le vie del paese, seguita da uno spettacolo di burattini. I dettagli
saranno diffusi prossimamente.
Un’iniziativa nuova attende la comunità nel
mese di aprile. Si tratta di una mostra-concorso fotografica per dilettanti dal titolo Carpe diem (Cogli
l’attimo), iniziativa che sarà pubblicizzata entro
fine mese. Casalettesi e non, potranno presenta-
vando amicizie e momenti all’aria
aperta in uno spirito davvero bello.
Voltando pagina, dal municipio
informano che da lunedì 23 gennaio e fino al 20 febbraio saranno
aperte le iscrizioni per la scuola
statale dell’infanzia, anno scolastico 2012-2013, per i bambini che
compiono i 3 anni entro il 31 dicembre di quest’anno. Le iscrizioni avranno luogo esclusivamente
presso l’ufficio di segreteria della
Direzione didattica di Pandino dal
lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 10
e dalle 12 alle 13.30; sabato 11 e 18
febbraio dalle ore 9 alle 12. Oltre al
modulo apposito, sono richiesti 10
euro di contributo, il codice fiscale
del bambino e una foto tessera. Per
info su costo di frequenza, servizio
mensa ed eventuale trasporto sono
a disposizione gli uffici comunali.
Stesso luogo e medesime date,
orari e modalità per le iscrizioni
alla scuola primaria 2012-2013
per i bambini che compiranno 6
anni entro la fine del 2012. In tal
caso, però, per sabato 28 gennaio
alle ore 10.30 è stato convocato un
incontro presso la palestra della
scuola primaria di Scannabue con
il dirigente scolastico e i genitori
dei nuovi iscritti di Palazzo e della
frazione di Scannabue.
Luca Guerini
iversi eventi quali la presentazione di un libro, proiezioni di film
e un concerto, sono stati programmati a Moscazzano per ricordare altrettante circostanze legate alla storia e alla tradizione: la Giornata della Memoria e i Giorni della Merla.
La Giornata della Memoria si celebra il 27 gennaio, giorno in cui
nel 1945 furono aperti i cancelli di Auschwitz, il campo di concentramento e di sterminio costruito dai nazisti nella Polonia occupata,
dove persero la vita oltre un milione di ebrei. Il Giorno della Memoria,
giunto quest’anno alla dodicesima edizione, è stato istituito per non
dimenticare la Shoah e le altre vittime dei crimini nazisti, monito
affinché quanto avvenuto in una delle pagine più buie della storia non
si ripeta mai più, per nessun popolo e in nessun tempo.
L’amministrazione comunale onorerà il ricordo alle ore 21 di lunedì 23 gennaio: presso la Biblioteca, con ingresso libero, sarà presentato il libro Un tragico pomeriggio di storia, di Gianfranco Bruschi. Nel
volume si narra l’eccidio di Spino d’Adda durante la Seconda guerra
mondiale: nella drammatica circostanza l’autore, allora bambino, a
seguito di una rappresaglia nazista ha assistito alla fucilazione del padre e di altri concittadini. Il libro sarà presentato dallo stesso Bruschi
e dalla professoressa Annamaria Piantelli; al termine della serata, chi
lo desidera potrà acquistarlo e il ricavato verrà devoluto alla cremasca
suor Zina Degli Agosti, missionaria in Kenia.
Anche il locale Gruppo Giovani per il Teatro ricorda la Giornata
della Memoria organizzando tre proiezioni di film, sempre con inizio
alle ore 21 in Biblioteca, sul tema della Shoah. Questa la programmazione: giovedì 26 gennaio Vento di primavera di Roselyne Bosch, giovedì 2 febbraio Concorrenza sleale di Ettore Scola e giovedì 9 febbraio
Gli occhiali d’oro di Giuliano Montaldo.
L’altro evento proposto dal sindaco Giuseppe Brambini e dai suoi
collaboratori, invece, è strettamente legato alla tradizione dei cosiddetti Giorni della Merla che, secondo l’usanza, sono gli ultimi tre di
gennaio (29, 30 e 31) generalemente considerati i più freddi dell’anno. L’amministrazione comunale ha organizzato la rappresentazione folcloristica dei tipici Canti della Merla: l’appuntamento, con tanto
d’offerta di vin brüle per riscaldarsi, è per le ore 17.30 di domenica 29
gennaio, presso le ex scuole elementari di via Caprotti, con il concerto del Coro “Armonia” di Credera-Rubbiano e Moscazzano.
Giamba
PALAZZO: Shoah, teatro per non dimenticare
I
l Comune, grazie all’impegno dell’assessorato alla Cultura guidato
da Pieralberto Castoldi, organizza per agli alunni delle scuole primarie di Palazzo e Scannabue un momento di riflessione sul tema
della Shoah, in concomitanza con le iniziative nazionali che ogni
anno, il 27 gennaio, ricordano la strage del popolo ebraico durante
il regime nazista tedesco. La proposta, realizzata in collaborazione
con l’agenzia “Live!” di Stefano Vanelli, s’inserisce nelle iniziative
dedicate alla memoria che avranno luogo al cineteatro di Bagnolo
Cremasco. L’appuntamento è per giovedì 26, quando le classi terze,
quarte e quinte degli istituti, accompagnate dagli insegnanti, insieme a studenti di altre comunità assisteranno alla rappresentazione
Il segreto di Villa Gialla, una produzione del “Teatro Prova” di Bergamo, per la regia di Silvia Barbieri, con Walter Tiraboschi e Gianluca
Belotti. La narrazione a due voci ripropone la storia di uno dei 271
bambini ebrei salvati da un prete cattolico a capo di un orfanotrofio. Sullo sfondo delle tragedie della guerra e delle paure antisemite,
la visione ingenua e incredula del piccolo Joseph offre la possibilità
di conoscere le differenze di culture e religioni, di accoglierle come
manifestazioni di civiltà e valori, sottolineando l’importanza di preservarne il dovuto rispetto e la salvaguardia.
“Il messaggio dell’incredibile vicenda, ispirato a una storia vera, si
rinnova, continuamente, nei giorni nostri: è assurdo e ingiustificato
che la follia degli uomini minacci qualsiasi popolo della Terra. Il prete aveva fatto quanto possibile, rischiando continuamente la propria
vita, in prima persona: oltre ai bambini lascia il grande valore della memoria mettendo in salvo gli oggetti che testimoniano l’anima
del popolo minacciato. La Torah, gli oggetti di culto, libri, dischi,
fotografie… in una collezione che preservi dall’oblio, che sia testimone della grandezza delle culture diverse. Per farlo occorre tanto
coraggio, amore e fiducia nell’uomo”, spiegano gli organizzatori. Il
messaggio non lascerà certo indifferenti i ragazzi.
LG
l’Udito Naturale:
Spatial Sound
SoluzioneUdito24_problemi.qxd
SoluzioneUdito24_problemi.qxd
14/02/2006
14/02/2006
18.26
18.26
Pagina
Pagina
1
1
Il tuo
Hai problemi
problemi
di
udito?
Hai
problemi di
didi
udito?
Hai
udito?
Hai problemi
udito?
udito
Hai problemi
di
udito?
Hai problemi di
udito?
SoluzioneUdito24_problemi.qxd
14/02/2006
18.26
Pagina
1
non è mai stato
così bello.
re le loro fotografie (massimo tre a partecipante)
dal 1° al 17 marzo presso la Biblioteca comunale
secondo gli orari di apertura (martedì dalle ore 21
alle 22; mercoledì dalle ore 16 alle 18 e sabato dalle
APPARECCHI ACUSTICI DIGITALI IN PROVA GRATUITA PILE, ASSISTENZA E RIPARAZIONI
ore 10 alle 12). La premiazione avverrà la domeniDI APPARECCHI ACUSTICI
AZIENDA AUTORIZZATA ALLE FORNITURE ASL/INAIL
ca successiva, 15 aprile, alle ore 16.
DI TUTTE LE MARCHE
“Abbiamo pensato di permettere ai visitatori di

ASSISTENZA A DOMICILIO GRATUITA
dare le loro preferenze, perciò i vincitori saranno
PAGAMENTI RATEALI PERSONALIZZATI
stabiliti dalla giuria popolare. Vengono richieste
fotografie in formato A4 standard (20x30) che verConvenzionato ASL/INAIL APERTO TUTTI I GIORNI dalle 9 alle 12,30
ranno esposte il 7, 8, 9 aprile in Chiesa Vecchia,
Convenzionato ASL/INAIL
pomeriggio su appuntamento
Via Beltrami, 1 - CREMONA - Tel. 0372 26757 - 0372 36123
suddivise in due categorie: giovani fino ai 15 anni
Via Beltrami,
- CREMONA
Tel.PREVENIRE!
0372 26757 - 0372 36123
E’1 IL
MOMENTO- DI
sentire
e adulti dai 16 compiuti ai... 110!”, affermano gli
Convenzionato
ASL/INAIL
Gratuitamente
per
accurato esame
ed un simpatico omaggio.
E’voiILunMOMENTO
DIdell’udito
PREVENIRE!
Via Borgo S. Pietro,
edper
essere
organizzatori.
Gratuitamente
voi un
accurato
esame
dell’udito ed un simpatico omaggio.
Via
Beltrami,
1
CREMONA
Tel.
0372
26757
0372
36123
ascoltati
Tel. 0373 81432
Non resta allora che preparare l’attrezzatura e
E’ IL MOMENTO DI PREVENIRE!
darsi alla fotografia!
Gratuitamente per voi un accurato esame dell’udito ed un simpatico omaggio.
Aguzza
l’ingegno... non
non le
le orecchie!!!
orecchie!!!
Aguzza Aguzza
l’ingegno...non
le orecchie!!!
orecchie!!!
l’ingegno...
Aguzza
l’ingegno...non
le
l’ingegno... non le orecchie!!!
Aguzza Aguzza
l’ingegno...non
le orecchie!!!
CREMA
CREMONA - Via Beltrami, 1 - Tel. 0372 26757 - 0372 36123
15
CREMONA
Via
Beltrami,
E S-A
M
E D E1L- Tel.
L’0372
U D26757
I T O - 0372
G R36123
AT U I T O
CREMA - Via Borgo S. Pietro, 39 Tel. 0373 81432
CREMONA - ViaCREMA
Beltrami,-1Via
- Tel.
0372S.
26757
- 0372
36123
Borgo
Pietro,
39 Tel.
0373 81432
E’
IL
MESE
DELLA
PREVENZIONE
CREMA - Via Borgo
Pietro, DELLA
39 Tel. 0373
81432
E’ ILS.MESE
PREVENZIONE
Luca Guerini
Gratuitamente
per
voi un
un accurato
accurato esame
esame dell’udito
dell’udito
E’ IL MESE
DELLA per
PREVENZIONE
Gratuitamente
voi
20
Il Cremasco
SABATO 21 GENNAIO 2012
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
“Nelle cose che facciamo, che
pensiamo, nelle gioie e nei
dolori di ogni giorno c’è sempre un pensiero per te”.
1990
20 gennaio
BAGNOLO CREMASCO
Oratorio in festa,
una settimana di eventi
2012
“È in te Signore la sorgente
della vita, alla tua luce vediamo la Luce”. (SI 36)
Nel secondo anniversario dalla scomparsa del caro
DA STASERA, NUMEROSE INIZIATIVE PER TUTTI
L’
Angelo Gritti
Agostino
Assandri
la moglie Lucia, i figli, il genero, la nuora e i nipoti Federico, Cristina e Diego
lo ricordano con infinita nostalgia.
Pianengo, 20 gennaio 2012
Dopo tanti anni ti ricordiamo sempre
con immutato affetto e rimpianto.
Il fratello Giovanni con Giuliana,
Anna e Matteo, le sorelle,
i cognati e i nipoti
Casaletto Vaprio, 20 gennaio 2012
“A te che hai un posto speciale nel nostro cuore... Guida i
nostri passi da lassù... Con
infinito amore tuo marito e le
tue figlie”.
Nel nono anniversario della scomparsa
della cara
A diciannove anni dalla scomparsa
della cara
Angela
Poletti
in Pezzotti
Vita Russillo
in Capelli
I
della
Maria Venturelli
ved. Guerini Rocco
le figlie, i figli, le nuore, i generi e i
nipoti la ricordano con grande affetto
unitamente al caro
a 13 mesi dalla sua salita in cielo.
Un ufficio funebre di suffragio sarà
celebrato giovedì 26 gennaio alle ore
20 presso la chiesa parrocchiale di S.
Antonio Abate di Salvirola.
1996
17 gennaio
2012
Nel sedicesimo anniversario della
scomparsa del caro
Giovan Battista
Guerini Rocco
Una s. messa in loro memoria sarà
celebrata venerdì 27 gennaio alle ore
18 nella chiesa parrocchiale di Madignano.
Scuola e acqua: Savoia
interroga la Giunta
il marito Giuseppe, Graziella con Fabrizio, Ornella con Giuseppe, Doriana con
Oreste, i cari nipoti, i parenti e gli amici
tutti ti ricordano con immutato affetto
unitamente al caro nipote
Simone Benelli
DITTA
24 gennaio con due incontri alle ore 21: uno per
i genitori dei cresimandi, l’altro con i membri
del “vecchio” e “nuovo” Consiglio dell’oratorio. Mercoledì 25, don Marco D’Agostino, professore e vicerettore del Seminario di Cremona,
proporrà ai giovani adulti una catechesi sul tema
scelto per la settimana: Silenzio: parla Dio. Giovedì 26 gennaio, il cineteatro, con qualche giorno
d’anticipo, onorerà la giornata della memoria con
lo spettacolo Il segreto di villa gialla per i ragazzi
della scuola primaria di Bagnolo e di altre scuole
del circolo. Alle 20.30 è previsto il rosario con la
fiaccolata per il paese con la preghiera per tutte le
vittime dell’Olocausto e per le persone morte a
causa dell’odio e della violenza. Seguirà, alle 21
in cineteatro, lo spettacolo Se questo è un uomo tratto dall’omonimo romanzo di Primo Levi. Tutta
la comunità è invitata.
Venerdì 27 sarà una giornata spirituale, con
la proposta dell’adorazione eucaristica notturna
con esposizione dalle ore 21. Durante la serata e
la notte sarà possibile confessarsi e avere un colloquio spirituale. L’adorazione si concluderà con la
messa delle 6.30 del mattino. Seguirà la colazione
all’oratorio. Nella stessa serata di venerdì, al centro culturale si svolgerà l’incontro dal titolo: La
Shoah e la Memoria: i documenti.
Sabato 28 gennaio, preghiera e pizza per tutte
le famiglie della parrocchia. Il ritrovo è alle ore
CAMPAGNOLA CREMASCA
il marito, le figlie, il genero, la nipotina
e i parenti tutti la ricordano con l’amore
di sempre.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 22 gennaio alle ore 18 nella
chiesa parrocchiale di Offanengo.
Nell’undicesimo anniversario
scomparsa della cara
oratorio è pronto con numerose iniziative
a festeggiare il suo patrono san Giovanni
Bosco. Una settimana densa di appuntamenti
renderà la struttura parrocchiale il centro dell’animazione formativa, culturale e ricreativa della
comunità bagnolese ma anche diocesana.
Proprio domani, 22 gennaio, infatti, l’oratorio
ospiterà la festa diocesana delle famiglie promossa dal comitato diocesano organizzatore del 7°
incontro mondiale delle famiglie, che si terrà a
Milano nel mese di giugno. Alle ore 17 è prevista
la visione del film Io sono con te, sulla figura di Maria di Nazaret; seguirà il dibattito con la presenza
del regista Guido Chiesa. In tale occasione per i
piccoli è prevista una divertente animazione con
attività e giochi promossi dagli educatori ACR. La
serata si concluderà con il buffet alle ore 20 offerto dall’oratorio. Si richiede un contributo con
torte e dolci da parte delle famiglie partecipanti.
La festa di Don Bosco inizia però questa sera,
sabato 21, con un’iniziativa per giovani adulti.
Alle ore 18 la preghiera aprirà la serata, seguita
dalla pizza in oratorio e dallo spettacolo Assassinio
nella Cattedrale alle ore 21 in cineteatro.
Domani la messa delle ore 10 aprirà ufficialmente La settimana dell’oratorio 2012. Silenzio:
parla Dio è lo slogan della settimana, che sottolinea la riflessione e il recupero del valore del silenzio per l’uomo. La settimana continua martedì
l consigliere di minoranza Giuseppe Savoia torna a farsi sentire.
Per il prossimo Consiglio comunale
ha depositato una nuova interrogazione in riferimento alla delibera
di Giunta “sull’organizzazione e
disposizioni in tema di trasporto
scolastico e orario pre-post scolastico in attuazione del Piano di diritto
allo Studio 2011-2012”.
“Come mai tratta solo della tariffa del servizio per la scuola di Pianengo e non fa riferimento al trasporto scolastico dei non residenti?
Seguirà altra delibera nel 2012 per i
non residenti? Come mai la delibera di Giunta del 1° dicembre 2011
viene pubblicata solo un mese dopo
il 31 dicembre 2011? Come mai
la delibera di Giunta è stata fatta
dopo il Consiglio del 30 novembre
Casale Cr.
Polizia locale
G
Giuseppe Boschiroli
la moglie, i figli e i nipoti lo ricordano
con infinito affetto.
Crema, 17 gennaio 2012
MARMI G. CERUTI
via Rossignoli, 22 - Tel. 0373 / 230082
OMBRIANO - CREMA
LAPIDI - MONUMENTI
SCULTURE - CAMINETTI
Graniti a spessore per tombali
razie a una convenzione con il Comune
confinante di Camisano,
Casale Cremasco Vidolasco avrà un vigile a
disposizione con costi ridotti, in base all’effettiva
presenza sul territorio e
alle mansioni svolte.
L’agente sarà in servizio 18 ore a Camisano e
18 ore a Casale e riuscirà
così a coprire il monteore
settimanale, provvedendo a pieno alle necessità di controllo di cui
necessitano i due paesi.
Soddisfatti dell’accordo
il sindaco Maria Grazia
Maghini e la “collega”
camisanese Ornella Scaini. Camisano è il Comune capo-convenzione e
Casale rimborserà quanto dovuto.
LG
scorso dove all’odg c’era il Piano di
diritto allo Studio? (vedi precedente
interrogazione dello stesso Savoia, ndr).
A queste domande il capogruppo
d’opposizione aggiunge alcune
lamentele: innanzitutto l’assenza
dell’assessore Doldi a queste importanti deliberazioni di Giunta e
la non risposta alla mia richiesta
di documentazione, che ho trovato
poi sul sito comunale”.
Savoia è deluso anche per la volontà dell’amministrazione di non
istituire una Commissione sociale
per non appesantire le procedure,
proposta che aveva avanzato un
mese fa circa. “Mi spiace, la ritenevo una proposta importante. Mi
hanno detto che comunque garantiranno il coinvolgimento della minoranza sul tema e la trasparenza
18 in oratorio. È necessaria l’adesione. Seguirà, al
cineteatro, il concerto d’arpa della rassegna Voce
e suoni dalla terra. Il 29 gennaio alle ore 14.30 al
cineteatro, andrà in scena lo spettacolo Baracca
e burattini; seguirà la merenda. L’appuntamento
significativo per i ragazzi delle medie è invece alle
ore 18 per la preghiera e la pizza.
I giovani sono invece attesi lunedì 30 alle ore
21 per un incontro-confronto nella sala del cenacolo. Martedì 31, giorno di San Giovanni Bosco,
si festeggerà il patrono con la messa in suo onore
alle ore 20.45, seguita dalla tombolata in oratorio alle 21.15. Infine, giovedì 2 febbraio, Festa
della Luce, si festeggia la giornata mondiale della
vita consacrata. Sarà presente il Vescovo alle ore
18.30 per la recita del vespro solenne in chiesa.
Seguirà la fiaccolata con mons, Cantoni e tutte
le persone consacrate della diocesi. La partenza
è prevista dall’asilo alle ore 20.45. Sono invitati
tutti i gruppi di catechismo, i giovani e le famiglie.
La settimana dell’oratorio ha avuto il patrocinio della BCC Cassa Rurale dell’Adda e del
Cremasco, del Comune di Bagnolo e dell’associazione “Camminiamo Insieme”, oltre alla preziosa collaborazione di Francesco Rossetti per
l’organizzazione e supporto tecnico e di tutti i
volontari il cui prezioso contributo rende viva la
comunità di Bagnolo.
delle procedure: ci mancherebbe!”.
Non è tutto. Il rappresentante
della minoranza porta alla luce anche un problema legato all’acqua
presso la scuola materna del paese.
“Fino al 9 gennaio era presente un
erogatore di acqua potabile a temperatura ambiente. Da quella data
in poi la bombola non c’è più”.
Sin qui nessun problema. “Pare,
però, che alcuni bambini che hanno bevuto acqua dell’acquedotto
abbiano avuto qualche disturbo in
quanto essa è troppo fredda”, afferma Savoia. Di qui sarebbero sorte le
lamentele di alcuni genitori, preoccupati per la salute dei piccoli.
Appurato che l’acqua è buona,
Savoia evidenzia le negligenze del
Comune: “In primis dopo i lavori di allacciamento all’acquedotto
di Pianengo si sarebbero dovute
commissionare analisi dell’acqua
per evitare ogni possibile problema, secondariamente, in ottobre,
l’amministrazione comunale non
era presente, o se c’era non ha colto
l’opportunità, di avere erogatori a
un prezzo stracciatissimo direttamente da Padania Acque, possibilità aperta a tutte le scuole e agli asili
del Cremasco”.
Al sindaco Agostino Guerini
Rocco la facoltà di risposta.
Luca Guerini
PIANENGO
L’Auser-Arcobaleno
risponde agli attacchi
L’
Auser-Arcobaleno,
associazione che ha in gestione
il centro diurno, con una lettera
aperta ai cittadini di Pianengo
risponde “ai volantini che strumentalmente vengono distribuiti
da Età Libera” e ad “articoli sulla
stampa da parte della minoranza
consigliare”.
Il gruppo consigliare di opposizione, facendosi portavoce dell’associazione “Età Libera”, aveva
infatti chiesto che alla stessa “fossero messi a disposizione dei locali
per l’espletamento dell’attività di
volontariato e un eventuale contributo alle spese di gestione, così
come avviene per l’associazione
AUSER nel centro diurno”.
Secondo la minoranza, infatti,
il centro sarebbe sottoutilizzato
e “permettere una maggiore frequentazione del centro giustificherebbe maggiormente la spesa
annua di diverse migliaia di euro
che ‘spendiamo’ per la gestione”.
L’AUSER-Arcobaleno chiarisce
di essere “nata a Pianengo quando
Età Libera ha deciso di non voler
più gestire il centro diurno, così
come un gruppo di persone, per
puro volontariato, si è rimboccato
le maniche e dal nulla ha iniziato
a occuparsi dei bisogni della terza
età, in collaborazione con l’amministrazione comunale, con la quale
abbiamo un rapporto di convenzione”.
L’AUSER fa inoltre notare che “a
oggi, il centro diurno è aperto dal
lunedì al venerdì pomeriggio con
diverse attività e con 165 iscritti.
Elisabetta Maesi
Assaggiatori
di vino
I
nizierà lunedì 30 gennaio
alle ore 21 il corso di ONAV
Lombardia per diventare
assaggiatori di vino, vere e
proprie lezioni di educazione al consumo consapevole
aperte anche ai giovani. Il
corso si terrà all’auditorium “Monsignor Angelo
Paravisi”, presso la filiale
di Capralba del Credito
Cooperativo dell’Adda e
del Cremasco-Cassa Rurale
in via Piave 25 a Capralba.
Per informazioni e prenotazioni sul corso di Cremona
contattare: Juri Casella al
numero 349.1931933.
Responsabile stampa e
relazioni con il pubblico
di ONAV Lombardia: Cinzia Trulli [email protected]
gmail.com; mailto: [email protected],
tel.
334.6782041.
Il punto prelievi (che prima non
c’era), al quale l’AUSER collabora
gratuitamente, nel 2011 ha effettuato circa 500 prelievi. Domeniche danzanti (una volta al mese),
lo sportello del Patronato del sindacato, bar, iniziative a tema (Carnevale, festa della donna, festa dei
nonni, eccetera). Siamo convinti
che il vero problema sia la massima espressione di responsabilità
di Età Libera con i suoi numerosi
cambi di rotta, ma questo non è
colpa nostra”.
“Noi ci siamo – prosegue
l’Auser – non facciamo battaglie
politiche-partitiche, non facciamo
volontariato per altri scopi. Vogliamo esserci per dare un servizio
agli anziani della nostra comunità
che troppo spesso vengono usati
come alibi di un fare egoista. Noi
cerchiamo di trovare soluzioni per
chi ha bisogno di aiuto. Siamo
troppo pochi volontari per poter
far fonte alle esigenze delle persone fragili, questo è il vero dato,
ma non abbiamo mai mancato nel
nostro operare al centro diurno”.
L’AUSER-Arcobalento aspetta
quindi “solamente nuovi volontari
per poter potenziare la nostra azione a favore delle persone anziane
della comunità di Pianengo”.
El
izio
Il sedrifv
ferenza
fa la
Elettronica
Elettrodomestici
VENDITA E ASSISTENZA TECNICA
CAPERGNANICA TEL. 0373 76022
Via Antonietti, 3
IL NUOVO TORRAZZO
Inserto di informazioni per usare la città e il circondario
AGENDA
TEATRO SAN DOMENICO CREMA
SABATO 21
CREMA
MOSTRA
CREMA
MOSTRA
CREMA
INCONTRO
Ancora oggi e domani, presso la sala Cittadella della Cultura mostra 150
anni di Sussidiarietà. Esposizione visitabile dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.
Al S. Domenico mostra di Hervè Barbieri. Esposizione visitabile fino al 5
febbraio dal martedì al sabato dalle 16 alle 19; domenica ore 10-12 e 16-19.
ORE 17,30
Il TCI in collaborazione con gli Amici del Museo invita all’incontro Arte
e religione nei santuari mariani del territorio cremasco. Relatore don Giuseppe
Degli Agosti. Appuntamento nella sala ex Biblioteca del S. Agostino.
ORE 18
FARINATE
SABATO 21 GENNAIO 2012
INAUGURAZIONE
Informazioni in segreteria
della Fondazione S. Domenico
via Matteotti, 39 - tel. 0373.85418
Domenica 22 gennaio ore 17, sala Bottesini musica
Romantic doublebass con Fabio Crespiatico e Alessandro Manara. In-Canto con Jessica Sole Negri e
Ruggero Frasson.
Mercoledì 25 ore 21 per l’iniziativa “Il cinema in
una stanza” Gruppo di famiglia in un interno di Luchino Visconti. Ingresso € 5
Giovedì 26 gennaio ore 21: Santos, da un racconto di
Roberto Saviano. Ingresso € 32 - 30 - 22 - 20 - 12.
MERCOLEDÌ 25
ORE 21,30
CREMA
PRESENTAZIONE LIBRO
Presso il centro di aggregazione giovanile della SS. Trinità, presentazione del libro di don Luigi Giussani All’origine della pretesa cristiana in occasione della nuova edizione. Interverrà don Juliàn Carrón, presidente della
Fraternità di Cl. La presentazione, in tutta Italia, sarà in diretta via satellite.
GIOVEDÌ 26
ORE 17
CREMA
L’ORA DELLA FIABA
ORE 21
CREMA- S. BENEDETTO INCONTRO
ORE 21
MOSCAZZANO
Appuntamento con C’era una volta... l’ora della fiaba presso la Biblioteca,
sala Ragazzi. Partecipazione gratuita con prenotazione da martedì a venerdì telefono 0373.893335 dalle ore 14,30 alle 18 e sabato dalle 9 alle 12.
Nel salone polifunzionale dell’oratorio, incontro organizzato dal circolo
Mcl. Tema: Aborto e procreazione assistita. Relatore don Simone Valerani.
FILM
Presso il Centro culturale mostra fotografica Ieri e oggi. Esposizione organizzata a conclusione del corso di fotografia che si è svolto presso il centro.
Esposizione visitabile oggi dalle 17 alle 21,30 e domani dalle 15 alle 20.
Si consiglia la prenotazione telefonica o via mail entro le ore 17 di sabato
21 gennaio, info e prenotazioni: 0373 729263.
In occasione della “Giornata della Memoria” il gruppo giovani per il teatro invita alla proiezione del film sul tema della Shoah Vento di primavera.
Appuntamento presso la Biblioteca comunale.
ORE 21
CAPERGNANICA
COMMEDIA
ORE 16
Al Teatro del Viale di viale Santuario 7, spettacolo per famiglie Un sogno nel
cassetto. Ingresso € 5. Al termine dello spettacolo merenda per grandi e piccini.
CASTELLEONE MERENDA A TEATRO
ORE 21
Presso la Biblioteca presentazione del libro di Carlo Alberto Sacchi Poiein. Ingresso libero.
CREMA
ORE 21
BAGNOLO CR.
COMMEDIA
ORE 17
BAGNOLO CREMASCO
ORE 21,15
RICENGO
Nell’ambito della rassegna teatrale “Remulas”, al teatro S. Giovanni Bosco la compagnia di Ripalta Cremasca presenta A partì s’è sempre a temp.
Info e prenotazioni 0373.238237. Biglietti € 5 (€ 3 per i minori di 14 anni).
CINEMA
PRESENTAZIONE LIBRO
INCONTRO
Al Cineteatro, la compagnia Teatro dell’Incontro-Semplicemente così,
invita alla rappresentazione Assassinio nella Cattedrale. Ingresso libero.
Il preparazione del VII Incontro mondiale delle famiglie, all’oratorio
parrocchiale proiezione del film Io sono con te e successivo dibattito con
il regista Guido Chiesa. Il pomeriggio si chiuderà con una pizza insieme.
Per il ciclo “L’Italia che rinasce...”, nel plesso scolastico “A. Pizzi” in
via S. Pertini, GianFelice Facchetti (attore e regista, figlio del calciatore
Giacinto), presenta il suo libro Se no che gente saremmo. Ingresso libero.
DOMENICA 22
LUNEDÌ 23
VENERDÌ 27
OFFANENGO
Al centro Eden giornata di musica e ballo.
CENTRO EDEN
ORE 15
OMBRIANO
SPETTACOLO
ORE 15,30
SONCINO
SPETTACOLO
Al teatro oratorio in via Chiesa spettacolo Sogni in Ballo. Un mondo
magico nel quale verranno portati tutti i presenti. Acrobazie, balli, canti...
Per l’iniziativa È domenica... teatro presso la ex Filanda spettacolo I giocolieri della scienza. Ingresso € 5 (dai 4 anni in poi). Apertura cassa ore 14,30.
ORE 20,45
Per l’iniziativa “Caffè letterario” al teatro S. Domenico Dalle Olimpiadi
alla carrozzella per salvare un amico – Una sfida per la rinascita. Ferdinando
Acerbi presenta il suo libro Ancoramare: il coraggio di reagire a una disabilità.
Intervista di Stefano Astori, letture di Franco Maestri. Ingresso libero.
CREMA
PRESENTAZIONE LIBRO
ORE 17
Nella chiesetta di S. Maria Stella di via Civerchi, il Movimento per la
Vita organizza la recita dal s. rosario in preparazione alla Giornata della
Vita. L’invito a partecipare è rivolto a tutti. Alle ore 17.30 s. messa per i
genitori che hanno perso un figlio.
CREMA
ORE 21
MOSCAZZANO PRESENTAZIONE
ORE 21
OFFANENGO LETTURA TEATRALE
Presso la Biblioteca comunale presentazione del libro Un tragico pomeriggio di storia di Gianfranco Bruschi. Interverranno l’autore e la prof. Annamaria Piantelli. Il libro sarà in vendita.
TUO FIGLIO VIVE
Presso la Biblioteca in occasione della Giornata della Memoria Le
stanze della memoria, lettura teatrale di brani dedicati alla Shoah. Iniziativa rivolta a un pubblico adulto.
Scuole aperte
SABATO 21 GENNAIO
✎ Il CR. Forma di via Pombioli 2 attende genitori e ragazzi.
Dalle ore 10 e fino alle 16 possibilità di visitare la scuola e avere
informazioni in merito.
✎ Aperto anche l’istituto professionale industria e artigianato F. Marazzi di Inzoli 1. Dalle ore 14 alle 17 visita guidata.
✎ Dalle ore 14 alle ore 18 scuola aperta all’istituto Galileo
Galilei di Crema. L’istituto tecnico e il liceo scientifico tecnologico di via Canossa 21 apriranno le loro porte a ragazzi e genitori. Incontro con il preside dalle 14 alle 15,30, visita laboratori
dalle 14 alle 18.
✎ Dalle ore 15 alle 18 il liceo artistico Munari di via Piacenza apre le sue porte a ragazzi e famiglie.
✎ Open day dalle 14,30 alle 18 al liceo scientifico “Da Vinci” di via Stazione 1. Si potrà visitare la struttura e avere informazioni sui programmi della scuola.
✎ Giornata aperta alla materna Regina Elena di Offanengo
dalle ore 10 alle 11,30.
I nostri uffici
via Goldaniga 2/a Crema
tel. 0373.256350
sono aperti
dal lunedì al venerdì
ore 8.30 - 12.30
e 14 - 18
sabato solo mattino
ore 9 - 12
nto 2012
abboname
40
annuale €
e € 26
semestral
Medical SPA
Direttore sanitario
Dott.Donesana Paolo Mario
Largo della Pace,2 - 26013 Crema (CR)
per app: 347.0474378 - 327.0442606 - 0373.630564(segr.tel.)
www.qilongdao.it
Oggi sabato
21 gennaio
ore 16.30
inaugurazione
nuovo
SHOW ROOM
a Crema
in piazza
Garibaldi 31
Medicina Estetica
Biorivitalizzazione cutanea con Laser Co2 frazionato
Tricologia Medica (Cura e benessere capelli)
Dietetica ed educazione alimentare
ALCAT Test per intolleranze alimentari
Agopuntura e Medicina Tradizionale Cinese
Protocolli per disassuefazione dal fumo,
controllo della fame, ansia, insonnia
Medicina antalgica (mesoterapia, omeotossicologia)
Ozonoterapia antalgica ed estetica
Massaggi: shiatsu, thai, filipino hilot, bamboo,
stone, con compresse di erbe ed olii essenziali
Open day informativo
20-21-22-23 gennaio 2012
in occasione del Capodanno Cinese
Anno del Drago
G
u
e
l
i
t
U
ida
cinema · ricetta · meteo · telefoni · orari uffici · notizie utili · farmacie di turno
TELEFONI UTILI
ORARI D’INGRESSO E APERTURA UFFICI
Emergenza sanitaria..................................................118
Carabinieri .........................................112 - 0373.893700
Polizia ................................................113 - 0373.897311
Vigili del fuoco ...................................115 - 0373.256222
Soccorso stradale ................................................ 803803
Pronto soccorso .......................................... 0373 280005
Ospedale Maggiore (centralino).......................... 0373 2801
Polizia stradale ........................................... 0373 897311
Vigili urbani................................................ 0373 894212
Associazione Fraternità.................................0373 80756
SCS ..............................................................800-904858
Linea Più (gas) - via Stazione 9 - Crema ........800-189600
Guasti elettrici (ENEL) ....................................... 803500
Etiopia e Oltre ............................................ 0373 255847
Giudici di Pace ........................ 0373 250571-0373 250587
Treni: Stazione ferroviaria di Crema:
piazzale Martiri della Libertà 1 (senza prefisso) 892021
Autobus: Autoguidovie
piazzale Martiri della Libertà 8 - Crema ......... 0373 204524
Taxi Crema: ................................................ 333 1212888
Miobus: Prenotazioni: ....................(gratuito) 800-907700
0373 287728 da cellulare - Informazioni: 840-620000
L’Approdo
Libreria
Editrice
Buona Stampa Srl
Associazione Gruppi di Alcolisti in Trattamento
Alcool-Parliamone insieme 800 010886
Fondazione
“Carlo Manziana”
SCUOLA DIOCESANA
via Dante, 24 - CREMA
 0373 257312 -  0373 80530
www.cgfondazionemanziana.com
via Mazzini, 12
CREMA
☎
0373 256265
via Civerchi, 7 - Crema
 0373 256994
Per offerte: bonifico bancario
Banca Popolare via XX Settembre Crema
IT 77A0522856841000000584575
Banco posta
IT 12X0760101234000012345678
Per altre info: Il Nuovo Torrazzo
CONSULTORIO FAMILIARE
tel. e fax 0373 82723
e-mail: [email protected]
Crema - via Frecavalli 16 (a pochi passi dal Duomo):
mercoledì ore 14-18; giovedì ore 14-18; sabato ore 9-12
OSPEDALE MAGGIORE CENTRALINO 0373 2801
- Orari visita ai pazienti Lunedì, martedì, giovedì e venerdì: ore 19.15-20.15 • Mercoledì e
sabato: ore 15-16 e 19.15-20.15 • Domenica e festività infrasettimanali: ore 11-12 e 15-18
CAMERA ARDENTE: ore 8-18 (orario continuato tutti i giorni,
festivi compresi). Entrata solo da via Capergnanica.
PRENOTAZIONI AMBULATORI
• Orari di sportello del C.U.P. (Centro Unico Prenotazioni):
lun.-ven. ore 8-17.25 • sabato ore 8-11.45
• Prenotazioni telefoniche al numero verde 800.638.638 (SENZA
prefisso): lunedì-sabato ore 8-20 esclusi festivi (anche da cellulare)
• Ritiro referti di qualsiasi esame (tel. 0373.280491): sala d’attesa
all’ingresso, presso la portineria, lun.-ven. ore 8-16.40 orario continuato. Sabato 8-11.45
• Prelievi: lunedì-venerdì ore 7.30-9.30 con impegnativa del medico
di base (non necessaria la prenotazione)
OSPEDALE VIA KENNEDY
Feriale: ore 11.30-13.30 e 17-19.30 • Festivo: 11-13 e 16.30-19.30
CAMERA ARDENTE: Lun.-sab. ore 8-18.15. Dom. ore 8-19.15
TRIBUNALE DEL MALATO
Il servizio di segreteria del Tribunale del Malato risponde al
n° 0373.280546 ed è aperto 24 su 24
CIMITERI DELLA CITTÀ
Maggiore - S. Maria della Croce - S. Bernardino - S. Bartolomeo: i cimiteri cittadini sono aperti tutti i giorni con orario continuato: dalle ore 8 alle ore 17
PIATTAFORMA RIFIUTI
Via Del Macello, 21 - tel. 0373 89711 - SCS ☎ 800 904858:
Lun., mar., giov., ven., sab. 8-12 e 13.30-17.30. Merc. 13.3017.30. Domenica 8-12
UFFICI TRIBUTI COMMERCIO E CATASTO ☎ 0373 876611
Crema - via Pombioli, 6 - 2° piano (presso Palazzo Inail)
e-mail: [email protected] - www.comunecrema.it
BIBLIOTECA COMUNALE ☎ 0373 893331
Lunedì 14.30-18.30; dal martedì al venerdì 9.30-18.30 (continuato). Sabato ore 9-12.30. Sala ragazzi: da lunedì a venerdì 14.30-18. Sabato 9-12
MUSEO CIVICO ☎ 0373 257161 - fax 0373 86849
http://www.comunecrema.it e-mail: [email protected]
Martedì-venerdì ore 9-13 e 14.30-18.30; sab. e festivi ore 10-12
e 15.30-18.30. Lunedì chiuso. Ingresso gratuito.
ARCHIVIO STORICO DIOCESANO ☎ 0373 85385
Via Matteotti 41, Crema - al 1° piano.
Martedì ore 9.30-12, giovedì ore 15.30-18, sabato ore 9.30-12
CENTRI SPORTIVI CREMA
Piscina comunale, via Indipendenza, ☎ 0373.202940
Palestra Pergoletto, via IV Novembre 75, ☎ 0373.84189
Stadio comunale, viale De Gasperi 67, ☎ 0373.202956
Campi sportivi: v.le S. Maria, ☎ 0373.257728;
via Ragazzi del ’99, tel. 0373.200196
ORIENTAGIOVANI
Via Civerchi, 9 - Crema - ☎ 0373.893325-324 - fax 0373.893323: lunedì ore 15-18, martedì: ore 10-12 e 15-18, mercoledì ore 10-18, giovedì ore 10-12 e 15-18, venerdì ore 10-12 e 15-18, sabato ore 10-12
PRO LOCO CREMA - UFFICIO IAT
Piazza Duomo, 22 - Crema - ☎ 0373.81020: lunedì 15-18; dal
martedì al sabato 9-12.30 e 15-18; domenica e festivi 10-12
TURNI D’APERTURA
FARMACIE
Dalle ore 8.30 di venerdì 20/1 fino 27/1:
– Farmacia Granata
via Matteotti 17 - CREMA
tel. 0373 256233
– Castelgabbiano
– Castelleone farmacia Chiodo
– Rivolta d’Adda farmacia Ferrario
Dalle ore 8.30 di venerdì 27/1 fino 3/2:
– Farmacia Bruttomesso
via Verdi 6 - CREMA
tel. 0373 256286
– Credera Rubbiano
– Offanengo
– Pandino Nosadello
DISTRIBUTORI CREMA
Apertura con presenza del gestore
Domenica 22 gennaio: TAMOIL viale De Gasperi - METANO/GPL via
Treviglio
EDICOLE
CREMA: via Verdi - piazza Giovanni
XXIII - piazza Garibaldi - Ospedale
Maggiore - piazza Mons. Manziana Stazione - via Kennedy. S. M. DELLA
CROCE: via Bramante. OMBRIANO:
v.le Europa 129; piazza Benvenuti 13.
SABBIONI: via Cappuccini. S. BERNARDINO: via Brescia.
SABATO 21 GENNAIO 2012
SABATO 21: S. Agnese Il sole sorge alle 7.31 e tramonta alle 16.52 - DOMENICA 22: S. Vincenzo Il sole sorge alle 7.30 e tramonta alle 16.53
LUNEDÌ 23: S. Emerenziana Il sole sorge alle 7.30 e tramonta alle 16.54 - MARTEDÌ 24: S. Francesco di Sales Il sole sorge alle 7.29 e tramonta alle 16.56 - MERCOLEDÌ 25: Conv. S. Paolo Il sole sorge alle 7.28
e tramonta alle 16.57 - GIOVEDÌ 26: SS. Timoteo e Tito Il sole sorge alle 7.27 e tramonta alle 16.58 - VENERDÌ 27: S. Angela Merici Il sole sorge alle 7.26 e tramonta alle 17.00
SANTE MESSE IN CITTÀ
CRONACA D’ORO
- Per la giornata del Seminario 2011: parrocchia di Palazzo Pignano e Cascine Gandini € 800, parrocchia di Castelnuovo € 500.
- Per il Seminario Rosella Cazzamali di Monte Cremasco € 20, Ermanno Paloschi € 100, Vincenzo Bettinelli € 10, Valsecchi Cantoni € 50, Antonio Boselli € 200, Ove di Vergonzana € 300, Amici di Crema
per le missioni in memoria dei loro defunti € 300.
Offerte ricevute in Caritas diocesana e ufficio missionario al 18/1/2012
Per Casa della Carità NN € 50. Per bambini Etiopia NN di Credera € 350
Per Avvento parrocchie: Bagnolo € 1.500, Chieve € 303, Credera € 365, Rovereto € 325, Rubbiano
€ 400, Scannabue € 400, S. Stefano € 785, Ombriano € 755, S. Carlo € 1.243,97, Vidolasco € 250,
Capralba € 550, Casalbergo € 100, Cimitero Maggiore di Crema € 100, un sacerdote € 250
Per Missionari NN € 50
Per giornata missionaria parrocchia Montodine € 400, parrocchia Trescore € 800
Per infanzia missionaria parrocchie: Bagnolo € 700, Credera € 320, Rovereto € 350, Rubbiano € 245,
Chieve € 340, Montodine € 200, Trescore € 200, S. Carlo € 796, Vidolasco € 80, Capralba € 300,
Casalbergo € 100, Cimitero Maggiore di Crema € 100.
OSPEDALE MAGGIORE DI CREMA
PREFESTIVE
16.30 Kennedy
17.00 S. Antonio Abate
17.30 Ospedale, Santuario delle Grazie
18.00 SS. Trinità, S. Maria della Croce, Cattedrale,
S. Pietro, S. Carlo, Crema Nuova, S. Giacomo,
Ombriano, S. Bernardino, Castelnuovo,
S. Stefano, Sabbioni, Vergonzana
18.30 S. Benedetto, S. Angela Merici via Bramante
20.30 S. Bartolomeo ai Morti
23.00 Santuario Madonna del Pilastrello
FESTIVE
7.00 S. Benedetto
7.30 Cattedrale
8.00 SS. Trinità, S. Carlo, Sabbioni, S. Giacomo,
S. Pietro, S. Bernardino, S. Maria della Croce
8.30 S. Antonio Abate, Crema Nuova, Ospedale,
Ombriano
9.00 Cattedrale, S. Benedetto, Castelnuovo,
S. Bartolomeo ai Morti
·
www.hcrema.it
I
Lodi
CINEMA
·
M
M
·
A
·
G
·
I
·
• Underworld: il risveglio (3D) • The
help
Crema
9.30 Villette Ferriera, S. Giacomo,
9.45 Vergonzana, Casalbergo
10.00 Cattedrale, SS. Trinità, Ombriano, Crema Nuova
Cappella Cimitero Maggiore, S. Maria dei Mosi
10.30 S. Benedetto, S. Pietro, S. Stefano, Sabbioni, S. Carlo,
S. Bernardino, S. Bartolomeo ai Morti, Kennedy
S. Maria della Croce, Santuario delle Grazie,
10.45 S. Angela Merici - via Bramante
11.00 Cattedrale, Castelnuovo, Ombriano, SS. Trinità,
Ospedale, S. Giacomo, Crema Nuova
12.00 Santuario delle Grazie
17.30 Santuario delle Grazie
18.00 S. Benedetto, S. Giacomo, Ombriano, SS. Trinità,
S. Bartolomeo ai Morti, Cattedrale, S. Carlo
Crema Nuova, S. Stefano, S. Bernardino,
S. Maria della Croce
19.00 Cattedrale
20.30 Sabbioni
·
Moderno ☎ 0371 / 420017
Del Viale ☎ 0371 426028
Porta Nova ☎ 0373 218411
• Benvenuti al nord • Underworld
2D: il risveglio • La talpa • Immaturi: il viaggio • L’incredibile storia
di Winter il delfino • Alvin 3 • J.
Edgar • Alvin 3
• Over 60 mercoledì ore 15.30:
L’industriale
• Cineforum martedì ore 21:
L’industriale
• Cineforum giovedì ore 21:
Missione di pace
N
·
I
Orzinuovi
Cinelandia ☎ 0371 237012
Starplex ☎ 030 943605
• L’incredibile storia di Winter (3D)
• Alvin Superstar 3 - Si salvi chi può!
• Benvenuti al Nord • Immaturi: il
viaggio • J. Edgar • L’ora nera • La
talpa • L’incredibile storia di Winter
il delfino • Non aver paura del buio •
Sherlok Homes - il gioco delle ombre
• Succhiami • Underworld: il risveglio (3D)
• Alvin Superstar 3: si salvi chi può
• Benvenuti al Nord • Immaturi:
il viaggio • J. Edgar • L’ora nera
(3D) • La talpa • Succhiami • Underworld: il risveglio (3D)
Spino d’Adda
Vittoria ☎ 0373 980106
• Benvenuti al Nord
Castelleone
Cineteatro ☎ 0374 350882
• Scialla (lun. 23/1 ore 21)
AL NÒST DIALÈT
sieme a Patrini:
Severgnini e Ghezzi in
tutto rispetto
una terna arbitrale di
1963
TRASFERIMENTO SPORTELLI C.U.P.
E RITIRO REFERTI
Si informa la cittadinanza che, causa trasferimento, gli
I mercànt da néf
Màma màma, gh’è riàt Sànt’Agnés
Sànt’Agnés la lüzèrta sö la sés
(Per Sant’Agnese, la lucertola sulla siepe)
SPORTELLI CUP
Mé nóno ‘l gh’éra mia ‘n calendàre ma ‘l gh’éra ‘n sacòcia ‘n tacuì fàt da tànti santì...
per tutto il giorno di oggi, sabato 21 gennaio 2012
non saranno funzionanti
Al Santì da Sàn Mauro...
Al Santì da Sànt Antòne…
Al Santì da Sàn Sebastià…
Al Santì da Sànt’Agnés…
Saranno nuovamente attivi lunedì 23 gennaio 2012 presso il NUOVI POLIAMBULATORI
Per prenotare è possibile chiamare il numero verde 800 638 638 attivo dal lunedì al sabato
dalle ore 8.00 alle ore 20.00 a esclusione dei giorni festivi.
Saranno nuovamente attivi lunedì 23 gennaio 2012 presso i NUOVI POLIAMBULATORI
CI SCUSIAMO PER IL TEMPORANEO DISAGIO
Rubrica dell’Associazione Bridge e Burraco Crema di via Cesare Battisti,1 - Crema
Proseguono i corsi e i tornei
Con l’Epifania si è concluso il periodo natalizio,
sostanzioso per l’apporto calorico di cene e cenoni
e per le manifestazioni agonistiche del Circolo del
Bridge e del Burraco intitolate alle varie festività del
periodo.
Ora siamo pronti a pianificare nuovi progetti e a
lanciare nuove iniziative per qualificare il nostro
Circolo e sollecitare la curiosità di chi volesse conoscerlo.
Il Circolo organizza settimanalmente due tornei di
bridge, al martedì e al giovedì, e due tornei di burraco, al lunedì e al venerdì. Al torneo di burraco del
lunedì è ammessa anche la partecipazione di persone non iscritte al Circolo.
Proseguono con successo i due corsi di bridge di
primo e secondo livello sotto la guida dei nostri bravissimi istruttori federali.
In febbraio verrà organizzato un corso di burraco.
Il corso verrà articolato in tre lezioni teorico-pratiche e sarà tenuto da istruttori che metteranno in
grado i partecipanti di impadronirsi di tutte le nozioni e le tecniche necessarie per praticare questo
gioco in modo intelligente divertendosi.
Nel prossimo spazio riservato al nostro Circolo su
questo giornale vi daremo notizia delle date in cui
si svolgerà il corso e delle modalità di iscrizione.
Domenica 22 gennaio
coppie
ore 15 Accreditamente
ore 14,30-14,45
il circolo di Crema organizza
Torneo di Burraco
aperto anche
alle persone
non iscritte al Circolo
sede di gara
via C. Battisti, 1 Crema
Quota di partecipazione
euro 8 per i sig. soci
euro 10 per i non soci
PREVISIONI METEO
EVOLUZIONE GENERALE
Per oggi il transito di un sistema depressionario, in ingresso
da nord e in spostamento verso i Balcani, determinerà un
leggero cedimento del promontorio anticiclonico stazionario da alcuni giorni sull’Europa Occidentale con il risultato
che si avranno condizioni di tempo in montagna debolmente perturbato. Dalla seconda parte di sabato e fino
all’inizio della prossima settimana la regione si troverà fra
l’area di alta pressione a ovest e un area di bassa pressione a
est ma prevarranno condizioni di tempo stabile.
SABATO 21 GENNAIO
In pianura, nuvolosità variabile con prevalenza di cielo
poco nuvoloso nelle ore centrali e maggiori addensamenti
irregolari a inizio e fine giornata. Su Alpi e Prealpi, nuvolosità variabile con maggiore addensamenti a ridosso
delle creste di confine. Precipitazioni su Alpi e Prealpi,
deboli o molto deboli nevicate al di sopra dei 500 metri
sulle Alpi e degli 800-1000 sulle Prealpi. Altrove assenti.
Temperature in pianura minime tra -3 e 1 °C, massime tra
8 e 10 °C. Venti in pianura deboli occidentali, in montagna da moderati a forti settentrionali.
DOMENICA 22 GENNAIO
In pianura e sull’Oltrepò nuvolosità variabile con addensamenti per nubi a bassa quota nelle ore notturne. Pre-
cipitazioni assenti, salvo molto debole nevischio portato
da nord sulle creste di confine. Temperature minime stazionarie o in lieve aumento, massime in lieve o moderato aumento. In pianura minime intorno a 0 °C, massime
intorno a 11 °C. Zero termico: in pianura attorno a 2000
metri, sulle Alpi attorno a 1700 metri. Venti in pianura
deboli inizialmente occidentali tendenti a ruotare e a disporsi da est in serata, in montagna da moderati a forti
settentrionali.
In pianura, nebbia nelle ore notturne.
LUNEDÌ 23 GENNAIO
Nuvolosità irregolare e variabile con i maggiori addensamenti sulle Alpi. Precipitazioni assenti, salvo debole nevischio portato da nord sulle creste di confine. Temperature
minime stazionarie, massime stazionarie o in lieve diminuzione. In pianura, nebbia nelle ore notturne.
TENDENZA PER MARTEDÌ E MERCOLEDÌ
Martedì nuvolosità variabile con maggiore copertura sui
settori orientali. Precipitazioni sui settori occidentali assenti, sui settori orientali poco probabili. Temperature stazionarie o in lieve diminuzione. Venti da deboli a moderati da nord. Mercoledì nuvolosità variabile con prevalenza
di cielo poco nuvoloso. Precipitazioni assenti. Temperature stazionarie o in lieve aumento.
al prìm mercànt da néf – 15 gennaio
‘n frèc da demòne – 17 gennaio
‘l g’à la viòla ‘n mà (opör… an frèt da cà) – 20 gennaio
la lüzèrta sö la sés – 21 gennaio
Chèsta l’éra la sò puezìa da la tèra, al fàa fèsta a ‘n Sànt per vedìga dentré ‘l cél, ‘n avenimént, o fórse ‘na disgràsia
da stagiù…. I éra le sò previziù dal témp, an ugiàda e ‘n cambiamént…
RITIRO REFERTI
oggi sabato 21 gennaio 2012 non saranno funzionanti
BRIDGE
• La talpa • Il falsario Proiezione in
occasione della giornata della Memoria
(24 gennaio) • Una separazione Cineforum (25-26 gennaio)
…dentro l’inverno galoppa gennaio in un freddo senza biada che avanza e pare senza sogni…. ma non è vero.
Ogni giorno è propiziatore di tempo nuovo che fermenta, come il vino. Spesso la “miglior stagione” è quella
sotto il segno di un vecchio taccuino e di un antico santino…
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
Gli SPORTELLI
Fanfulla ☎ 0371 / 30740
Pieve Fissiraga (Lodi)
·
RE GIONE LOMB A RDIA
• Benvenuti al Nord
L’incredibile storia di Winter il delfino
Così guardava il giorno fino a sera quando, in mancanza di lavoro nei campi o preoccupato che una gelata gli portasse via il pane, cercava nell’osteria la “farmacia per l’anima”.
(Linus)
o con gli assistenti
Brescia entra in camp
di
ni
hi
eg
ed
M
o
itr
rb
L’a
Crema per l’amichevole
Severgnini e Ghezzi di
e 1967
ta 3 a 2) del 9 settembr
Pergolettese-Inter (fini
Poi arrivava la nebbia che copriva le strade, la stessa nebbia magnificamente descritta dalla Poetessa Federica
Longhi Pezzotti in queste bellissime strofe
Nebbia (*)
INVITO A PRANZO
Ricetta delle casalinghe cremasche
Polpettine di verdura al forno
Ingredienti
– 200 gr di zucchine
– 200 gr di fagiolini
– 200 gr di broccoletti
– 2 uova
– 1 spicchio d’aglio
– cipolla
– basilico
– formaggio grattuggiato
– olio d’oliva extra vergine
– pangrattato
– sale e pepe
La nebbia stasera
la quèrcia le strade
e le prime zelàdele
‘nfióra apò i ràm.
Preparazione
Per prima cosa lessate le verdure al vapore; per i broccoletti
bastano pochi minuti, mentre le zucchine e i fagiolini teneteli un po’ di più. Tagliate le verdure a pezzettini e raccoglietele in una terrina. Aggiungete un filo d’olio extra vergine di oliva, le uova, il sale quanto basta e un trito di aglio,
cipolla e qualche fogliolina di basilico. Mescolate bene per
amalgamare tutti gli ingredienti, poi aggiungete parte del
pangrattato e il formaggio grattugiato, sempre continuando a mescolare. Infine riponete il composto in frigo e fatelo
riposare per circa un’ora.
Dopo un’ora accendete il forno e portatelo a una temperatura di 180° circa. Rivestite una teglia con carta da forno
(oppure ungetela leggermente con olio d’oliva) e cominciate a preparare le polpettine. Con le mani modellate dei
piccoli bocconcini, passateli nel pangrattato e disponeteli
sulla teglia. Quando il forno avrà raggiunto la temperatura
desiderata, infornate e fate cuocere per 15-20 minuti circa.
Spegnete quando le polpette avranno preso una bella doratura. Servitele calde come contorno oppure anche come
antipasto.
I MERCATI DI CREMONA
CEREALI: Frumenti nazionali teneri con 14% di umidità
peso t. 1: Varietà speciali n.q.; Fino (peso specifico da 79)
206-210; Buono mercantile (peso specifico da 76 a 78)
202-204; mercantile (p.s. da 63 a 75) 194-197 Frumenti
nazionali duri (produzione nord Italia): Fino (p.s. da 80 e
oltre) n.q.; Buono mercantile (p.s. 77/79) n.q.; Mercantile (p.s. 74/76) n.q. Cruscami peso: Farinaccio alla rinfusa 205-207; Tritello alla rinfusa 204-206; Crusca alla
rinfusa 188-190; Crusca in sacchi n.q.; Cruschello alla
rinfusa 197-199. Granoturco ibrido nazionale (con il 14% di
umidità): Comune 185-186; Semivitreo n.q. Orzo nazionale peso t. 1: peso specifico da 63/66 n.q.; peso specifico
da 60/62 n.q. Orzo estero pesante (da commerciante-franco
acquirente) n.q. Semi da prato selezionati: Trifoglio violetto
2,80-3,20; Ladino nostrano 8-9; Erba medica di varietà
2,90-3,30; Lolium italicum 1,00-1,35; Lolium italicum
tetraploide 1,00-1,35.
BESTIAME BOVINO: Vitelli da allevamento baliotti
(peso vivo in kg): Da incrocio 2,50-3,70; Frisona 1,001,10. Maschi da ristallo biracchi (peso vivo kg 180-250): Frisona 1,40-1,60. Bovini da macello (prezzo indicativo - peso
morto in kg): Cat. B - Tori (maggiori di 24 mesi) P2 (50%)
- O3 (55%) 2,20-2,40; Cat. E - Manze scottone (fino a
24 mesi) P3 (47%) - O3 (50%) 2,30-2,85; Cat. E - Manze
scottone (sup. a 24 mesi) P2 (45%) - O3 (48%) 2,00-2,65;
Cat. E - Vitellone femmine da incrocio O3 (54%) - R3
(57%) 3,25-3,75; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità
P3 (44%) - O2/O3 (46%) 2,30-2,65; Cat. D - Vacche frisona di 2° qualità P2 (42%) - P3 (43%) 2,00-2,25; Cat.
Ti piace cucinare?
Le tue torte sono fantastiche?
I tuoi primi sublimi?
Ricàm da nigota
che nega ‘n dal grìs,
che lesa pian pià,
cumè gose söl vìs
Pubblichiamo le!
la tua ricetta specia
La nebbia stasera
la vol sufegàle ùs e i mastì
e töt par da luns,
e l’aria la spuns,
e ‘l bof al sa mès’cia
al gris da la sera.
L’è bröta stasera, la sera!
L’è `n munt ampò strach,
na quèrta facia da ges,
e i dù ciar ampes
j’è j’òcc da l’invèrne
IL NOSTRO GIORNALE LASCIA LO SPAZIO
DELLA RICETTA ALLE CASALINGHE CREMASCHE
Invitiamo quindi tutte le cuoche a consegnare
le loro ricette presso i nostri uffici
in via Goldaniga 2/a - Crema
Le ringrazieremo
con un simpatico omaggio
Della Camera di Commercio, Industria,
Artigianato e Agricoltura
D - Vacche frisona di 3° qualità P1 (39%) - P1 (41%)
1,65-1,95; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità (peso
vivo) 1,01-1,22; Cat. D - Vacche frisona di 2° qualità
(peso vivo) 0,84-0,97; Cat. A - Vitelloni da incrocio di 1°
qualità R3 (55%) - U3 (56%) 3,40-3,70; Cat. A - Vitelloni
da incrocio di 2° qualità O3 (53%) - R2 (54%) 3,00-3,20;
Cat. A - Vitelloni frisona di 1° qualità O2 (51%) - O3
(52%) 2,90-3,10; Cat. A - Vitelloni frisona di 2° qualità
P1 (49%) - P3 (50%) 2,30-2,60.
FORAGGI: Fieno e paglia (da commerciante-franco azienda acquirente): Fieno maggengo 135-150; Loietto 135150; Fieno di 2a qualità 105-115; Fieno di erba medica
135-150; Paglia 105-115.
SUINI: Suini vivi (escluso il premio) da allevamento (muniti
di marchio di tutela): 15 kg 3,89; 25 kg 2,92; 30 kg 2,68;
40 kg 2,19; 50 kg 1,84; 65 kg 1,58; 80 kg 1,53; 100 kg
n.q. Magri da macelleria: 90-115 kg n.q. Grassi da macello
(muniti di marchio di tutela): 130-145 kg 1,225; 145-160 kg
1,255; 160-180 kg 1,315; oltre 180 kg 1,285.
CASEARI: Burro: pastorizzato 2,95-3,00; zangolato di
creme fresche n.q.; crema di latte centrifugata e pastorizzata n.q. Provolone Valpadana: dolce 4,95-5,15; piccante
5,10-5,50. Grana: stagionatura tra 60-90 giorni fuori sale
n.q. Grana Padano: stagionatura di 9 mesi 8,00-8,25; stagionatura tra 12-15 mesi 8,65-8,85; stagionatura oltre 15
mesi 8,90-9,30.
LEGNAMI: Legna da ardere: 100 kg 12-13. Pioppo in piedi: da pioppeto 5,0-6,8; da ripa 2,8-3,5. Tronchi di pioppo:
trancia 21 cm 10,0-12,5; per cartiera 10 cm 4,0-4,4.
che sà desedàt
da `n sogn quase etèrne
An sogn risvegliàt
dal gris da la sera,
dal frèc da le strade,
da `na quai zelàde
che istes i por ràm
da candid ricàm.
-La par neftròp prest i sa sdèrfa
tròp prèst i disleguae
‘n mès a la nebbia che tàs
fò da ’na ragnàda la sègna
’na ròsa urmai pasa:
la me par ’na carèsa
sbuciada ’n dal fosch
che bèla la sera stasera.
Federica Longhi Pezzotti
(*) tratta da “Quando parlano i silenzi” – edizione 1992
(si è mantenuta la grafia originale dell’autore)
... va salüda i “Cüntastòrie”
Città Università
E
28 - Servizi e autonomia
di GIOVANNI RIGHINI
Il personale universitario in servizio presso la
sede di Crema non è costituito solo da professori e ricercatori ma anche dal personale
tecnico-amministrativo che svolge mansioni
di scarsa visibilità ma di grande importanza
che consentono a una sede universitaria di
funzionare bene: segreteria studenti, segreteria
didattica, biblioteca, servizi informatici, portineria, amministrazione, gestione di progetti
di ricerca… Nella sede di Crema il personale
tecnico-amministrativo conta una quindicina
di persone, cioè circa il 40% di tutto il personale dipendente dell’università. Questa proporzione è fisiologica, forse di poco superiore
a quella ideale ma sicuramente inferiore alla
media nazionale e anche al valore complessivo
riferito all’Università di Milano (2.200 tecnicoamministrativi per 2.455 docenti). Bisogna tuttavia considerare che una buona fetta del personale tecnico-amministrativo di UNIMI non
afferisce a singoli dipartimenti ma lavora negli
uffici centrali dell’ateneo; i singoli dipartimenti
quindi non abbondano di personale e il polo di
Crema ha un organico tecnico-amministrativo
relativamente florido, che ad alcuni colleghi
milanesi può persino apparire sovra-dimensionato.
D’altronde la collocazione geografica della
sede di Crema impone la necessità di autonomia nei servizi tecnico-amministrativi: ad
esempio, sarebbe impensabile dover dipendere
da una biblioteca di Milano per avere libri in
prestito o da un ufficio amministrativo di Milano per gestire acquisti e rimborsi spese. Questo
vale sia per i docenti che per gli studenti: avere tutti i servizi di segreteria fruibili a Crema è
condicio sine qua non perché gli studenti afferiscano alla nostra sede.
L’altra faccia della medaglia dell’autonomia
consiste in due principali svantaggi: l’aumento
dei costi per l’amministrazione dell’università e la carenza di alcuni servizi per la sede di
Crema. Inizio dal secondo, con un esempio:
quando ogni anno il COSP, centro di orientamento studentesco del nostro ateneo, organizza giornate di presentazione dei corsi di laurea
dell’Università di Milano per gli studenti in
uscita dalle scuole superiori, lo fa ovviamente a
Milano. L’effetto di queste iniziative per la sede
di Crema è zero. Se si vuole un evento dello
stesso questo tipo che riguardi la nostra sede,
bisogna ri-organizzarlo localmente e indipen-
dentemente dall’Università di Milano (a esempio grazie ai fondi dell’ACSU). Ciò si traduce
o in un peggior servizio per Crema rispetto a
Milano oppure in costi aggiuntivi per la nostra
sede o per il territorio cremasco che la sostiene.
Ma il rovescio della medaglia forse ancor più
pericoloso è l’altro, quello dei costi per l’ateneo. Duplicare servizi come la biblioteca, le
segreterie etc., è un grave difetto dal punto di
vista meramente contabile. Immedesimandosi
negli amministratori dell’università e nei loro
problemi di bilancio, è comprensibile che l’esistenza della sede di Crema possa essere vista
con sospetto. Non a caso, non appena si è fatta
strada l’ipotesi di accorpare il DTI di Crema
con i dipartimenti di informatica di Milano,
qualcuno ha subito avanzato l’ipotesi di redistribuire a Milano il personale tecnico-amministrativo di Crema. Il pericolo per ora sembra
scampato, ma la spada di Damocle è sempre lì,
minacciosa. È chiaro che a Milano molti amministratori a livello di ateneo sarebbero felici
di ridurre la duplicazione di servizi a Crema
e molti dipartimenti sarebbero altrettanto felici
di rimpinguare il loro organico con il personale
tecnico-amministrativo di Crema.
[email protected]
SABATO 21 GENNAIO
ANNO 2012 - NUMERO 1
Assunzione di responsabilità
Intervento del presidente Confartigianato Lombardia Giorgio Merletti
P
Giorgio Merletti, presidente Confartigianato Lombardia
e vicepresidente vicario Confartigianato Imprese
Tesseramento 2012: per entrare in una squadra vincente
S
ono aperte le iscrizioni all’Associazione
Autonoma Artigiani Cremaschi per l’anno 2012.
Rinnovare la propria adesione all’Autonoma-Confartigianato Imprese, o farlo
per la prima volta, significa partecipare per costruire
insieme un’Associazione che è leader nel territorio e
che dà voce a centinaia di artigiani e di piccoli imprenditori. L’Autonoma Artigiani Cremaschi si propone di essere per ogni piccola impresa il partner più
adatto per nascere, crescere e competere in un mercato in continua trasformazione.
Numerosi sono i vantaggi per chi aderisce all’Autonoma Artigiani Cremaschi. La tessera associativa
permette anzitutto di ottenere rappresentanza sindacale, ricevere informazioni costanti e aggiornate, poter partecipare a qualificate esperienze formative, sia
per i titolari d’azienda che per i propri collaboratori.
Permette anche di accedere ai servizi della società
Artigianservice (Area fiscale e Area lavoro e paghe)
Mensile dell’Associazione
Autonoma Artigiani Cremaschi
Queste scelte le deve garantire la politica, e il nostro ruolo di corpi intermedi comprende la responsabilità di spingere verso gli interventi che sappiamo
essere realmente necessari per il bene comune. A
questo proposito, il nostro auspicio è che la Regione
continui a concentrarsi, senza distrazioni, sui problemi concreti della regione, così come è positivamente
avvenuto con il recente intervento di supporto ai Comuni per dare loro un po’ di ossigeno rispetto al Patto
di stabilità.
➥ l’accesso al credito. In quest’ambito serve attivare tre fronti di azione.
Il primo, favorire l’accesso al credito, privilegiando lo strumento del rafforzamento dei Confidi e lo
sviluppo di una regionalizzazione dell’utilizzo delle risorse del fondo comune di garanzia attraverso
il sistema dei Confidi. L’universalità di Federfidi è a
questo proposito il valore per permettere una veloce
traduzione delle strategie in azioni, nel quadro della
sussidiarietà.
Il secondo, ridurre il costo del credito, calmierando
il mercato dei tassi attraverso la riduzione del prezzo
del credito a medio termine, anche progettando soluzioni utili a favorire percorsi di approvvigionamento
della raccolta sul sistema a prezzi contenuti. Ancora,
favorendo una collaborazione operativa tra Confidi
e Finlombarda per testare percorsi di erogazione diretta del credito che possano integrare l’offerta del
sistema bancario.
Il terzo, favorire lo sviluppo di una corretta gestione finanziaria, proponendo voucher da abbinare a
interventi finanziari agevolati, che possano favorire
una maggiore consapevolezza di come si controllano
le dinamiche finanziarie d’impresa.
Le priorità d’azione su questi tre fronti, pur di fronte alla necessità di un’azione completa, vanno sicuramente stabilite in base alle risorse disponibili. Tra
questi, la possibilità di accedere al credito resta naturalmente il primo dei bisogni delle nostre imprese.
➥ l’istituto dell’apprendistato. Abbiamo salutato
con favore la nuova normativa sull’apprendistato,
che può riaprire un canale reale di inserimento dei
giovani nel mondo del lavoro. Questo tema è prioritario e cruciale perché ha a che fare con la possibilità di dare futuro al paese. Consideriamo decisivo
in materia di apprendistato un impegno straordinario
di tutti i soggetti coinvolti perché esso possa trovare
nella nostra regione pronta ed efficace attuazione.
Abbiamo di fronte solo pochi mesi in cui occorre che
Regione e parti sociali si impegnino, ciascuno per ciò
che gli compete, per creare le condizioni perché la
norma diventi operativa. Non perdiamo questa importante opportunità.
➥ lavoro e coesione sociale. Quello degli ammortizzatori sociali è uno strumento di cui c’è ancora un
grande bisogno. Il passo fatto con il recente accordo
fra Regione e parti sociali è stato quello di contemperare la salvaguardia del nostro tessuto produttivo
con un utilizzo anche per quest’anno di questo strumento “passivo”, con politiche attive che favoriscano
non solo la salvaguardia, ma anche il suo sviluppo. Il
tema di quali concrete modalità di gestione siano più
opportune è aperto e non ci si può sottrarre dall’affrontarlo. Da parte nostra, confermiamo la disponibilità, attraverso gli strumenti della bilateralità e dei
fondi interprofessionali, a contribuire concretamente
alla co-gestione. Naturalmente alla condizione che
questo approccio valga, in qualche modo, per tutti i
soggetti, e non solo per l’artigianato.
➥ reti e aggregazioni d’imprese. Regione Lombardia, con il bando Ergon e la nuova attenzione
riservata al tema dell’aggregazione d’impresa e delle reti, ha dato un ottimo esempio di buon funzionamento della politica istituzionale. In questo contesto,
il risultato positivo è stato raggiunto coinvolgendo
attivamente i corpi intermedi in rappresentanza delle
imprese, per poterne meglio raccogliere le istanze e
leggere i bisogni: speriamo sia un modello di azione
che verrà sempre più utilizzato anche in futuro.
In conclusione. Sappiamo di essere oggi in una
fase non di semplice “attraversamento” della crisi: è
qualcosa di più profondo, è una fase di grandi e radicali cambiamenti. Noi, come sempre abbiamo fatto,
non ci sottraiamo alla sfida: i valori che ci hanno guidato fin qui sono e restano di straordinaria attualità
e sono il fondamento della nostra speranza di futuro.
Giorgio Merletti
presidente Confartigianato Lombardia
vicepresidente vicario Confartigianato Imprese
ONFARTIGIANATO
REMA
er parlare di prospettive e piani per il futuro, è anzitutto indispensabile contestualizzare il momento che stiamo attraversando: siamo, per usare un’espressione
sintetica e chiara, sull’orlo dell’abisso.
Certo, è un’espressione forte, ma paradossalmente, dal 2009 a oggi, ci siamo abituati
a usare con sempre più facilità termini terribili: crisi,
default dello Stato, necessità di fare in fretta... Crediamo sia arrivato il momento in cui alle nostre parole debbano davvero corrispondere atteggiamenti
conseguenti. Da parte di tutti, innanzitutto da chi ha
responsabilità politiche e istituzionali, ma anche da
parte degli altri soggetti economici e sociali.
In questo contesto, ormai ci è chiaro che una larga
parte dei destini del nostro Paese e delle nostre imprese siano legati a decisioni di alto e “altro” livello:
non solo perciò del nostro nuovo Governo, ma anche
della BCE, dell’Unione Europea e, allargando ancora
l’orizzonte, del Fondo Monetario Internazionale, degli Stati Uniti, dei BRICs.
Certo noi dobbiamo essere credibili, affidabili, godere di “buona reputazione”, ma è diventata interdipendenza la parola chiave per leggere e capire dove
stiamo andando.
Con questa consapevolezza, oltre perciò logiche
autarchiche, tengo comunque a sottolineare che è
sempre più necessaria, da parte di tutti, una forte assunzione di responsabilità: un bene prezioso di cui si
ha molto bisogno, in mancanza del quale si perde la
rotta e spesso anche il senso del viaggio.
Nella nostra regione, per contestualizzare ancora
di più il nostro impegno, alla luce degli ultimi dati
della congiuntura trimestrale, siamo di fronte a un
quadro di sostanziale tenuta, con però segnali di
flessione, per fortuna ancora lontani dai forti segni
meno dei periodi più acuti della crisi. Questo quadro
apparentemente piatto è invece, a guardare con uno
sguardo di medio-lungo periodo, più preoccupante
per altre indicazioni che vi si leggono: è il futuro a
preoccupare.
Sono infatti le aspettative per il futuro a far registrare i più forti peggioramenti: tra gli imprenditori
artigiani peggiorano le attese sulla domanda interna,
ancor più che su quella estera (ed è notoriamente la
prima la loro principale fonte di reddito).
Del resto in un quadro generale così drammatico,
in cui i media continuano a dare notizie allarmanti (e
purtroppo fondate) sul futuro del nostro Paese, a chi
verrebbe in mente di investire?
Altro dato allarmante è anche quello che riguarda
gli ordinativi acquisiti, con variazioni tendenziali in
calo sul mercato nazionale.
Ai dati ufficiali aggiungiamo l’esperienza diretta di
chi parla tutti i giorni con gli imprenditori artigiani.
Due i segnali forti che testimoniano il proseguire delle
difficoltà per le nostre imprese: l’accesso al credito
sempre più difficile e la situazione occupazionale ancora in sofferenza.
Di fronte a questo quadro di negatività, a cui non
possiamo non guardare, ci chiediamo allora quali possano essere le piste di lavoro per provare a
uscire da questa situazione, pensando alla crescita.
Prima di provare a tracciarne alcune, è necessario
ricordare e partire da tre assunti che fanno da cornice alle proposte che seguono: la consapevolezza
del contesto esterno, e l’esistenza di vincoli non facilmente modificabili; la necessità di un’assunzione
di responsabilità condivisa, che presuppone sempre
il porsi la domanda: e noi, cosa possiamo fare per
porre rimedio alla situazione?; l’ulteriore necessità di
concentrarsi su pochi punti, sui quali far confluire i
nostri sforzi, le nostre risorse e le nostre energie.
Ecco quali potrebbero essere:
➥ il ruolo delle istituzioni regionali. La Lombardia
svolge un ruolo politico: metta quindi sul piatto tutto
il suo peso politico-economico, perché le decisioni
giuste vengano prese, in tempi il più possibile brevi.
Dobbiamo essere consapevoli che siamo in uno di
quei momenti della storia in cui si decide il futuro:
fare o non fare le scelte necessarie significa indirizzare le nostre imprese, e il Paese in generale, verso
l’uscita dalla crisi o verso il declino.
via IV Novembre, 121
Crema
e del Confidi regionale Artigianfidi Lombardia che
presta garanzie per agevolare i finanziamenti, sia sul
breve che sul medio e lungo periodo.
Per chiarimenti, informazioni e preventivi contattare direttamente l’Autonoma Artigiani Cremaschi
(0373/87112 - [email protected]
[email protected]).
).
Tel. 0373 87112
Fax 0373 84826
E-mail:
[email protected]
www.autonomartigiani.it
CONFARTIGIANATO
II SABATO 21 GENNAIO 2012
REMA
Nostro obiettivo su...
Per veicoli per il trasporto di cose di massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate
Divieti di circolazione 2012
on il decreto n. 429 del 15
dicembre 2011 il ministero
delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha diramato le direttive e il calendario per le limitazioni alla circolazione stradale fuori
dai centri abitati per l’anno 2012 per
i veicoli e i complessi di veicoli, per
il trasporto di cose, di massa complessiva massima autorizzata superiore a
7,5 tonnellate.
Ecco nel dettaglio il calendario completo:
a) tutte le domeniche dei mesi di gennaio, febbraio, marzo, aprile, maggio,
ottobre, novembre e dicembre, dalle 8
alle 22;
b) tutte le domeniche dei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre, dalle
7 alle 24;
c) dalle 14 alle 22 del 6 aprile;
d) dalle 8 alle 16 del 7 aprile;
e) dalle 8 alle 22 del 9 aprile;
f) dalle 8 alle 14 del 10 aprile;
g) dalle 8 alle 22 del 25 aprile;
h) dalle 8 alle 22 del 1 maggio;
i) dalle 7 alle 23 del 2 giugno;
j) dalle 16 alle 23 del 6 luglio;
k) dalle 7 alle 23 del 7 luglio;
l) dalle 16 alle 23 del 13 luglio;
m) dalle 7 alle 23 del 14 luglio;
n) dalle 16 alle 23 del 20 luglio;
o) dalle 7 alle 23 del 21 luglio;
p) dalle 14 alle 23 del 27 luglio;
q) dalle 7 alle 23 del 28 luglio;
r) dalle 16 del 3 agosto alle 23 del
4 agosto;
s) dalle 14 alle 23 del 10 agosto;
t) dalle 7 alle 23 del 11 agosto;
C
u) dalle 7 alle 23 del 15 agosto;
v) dalle 7 alle 23 del 18 agosto;
w) dalle 16 alle 23 del 24 agosto;
x) dalle 7 alle 23 del 25 agosto;
y) dalle 7 alle 23 del 1 settembre;
z) dalle 16 alle 22 del 31 ottobre;
aa) dalle 8 alle 22 del 1 novembre;
bb) dalle 16 alle 22 del 7 dicembre;
cc) dalle 8 alle 22 del 8 dicembre;
dd) dalle 16 alle 22 del 21 dicembre;
ee) dalle 8 alle 22 del 22 dicembre;
ff) dalle 8 alle 22 del 25 dicembre;
gg) dalle 8 alle 22 del 26 dicembre.
Tra le varie deroghe e precisazioni si
ricorda che:
a) Per i veicoli provenienti dall’estero e dalla Sardegna, muniti di idonea
documentazione l’orario di inizio del
divieto è posticipato di 4 ore.
b) Per i veicoli diretti all’estero, muniti di idonea documentazione attestante
la destinazione del viaggio, l’orario di
termine del divieto è anticipato di due
ore, così come per i veicoli diretti in
Sardegna l’orario di termine del divieto è anticipato di 4 ore.
c) È possibile, in base alle disposizioni del Decreto in oggetto, ottenere
deroghe particolari dalla Prefettura
che, accertata la reale rispondenza
di quanto richiesto ove non sussistano
motivazioni contrarie, rilascia il provvedimento autorizzativi.
Presso l’Associazione Autonoma Artigiani Cremaschi (tel. 0373/87112)
è possibile consultare il testo completo
del Decreto e ottenere le necessarie informazioni.
IL NUOVO TORRAZZO
MILLEPROROGHE:
novità per SISTRI e MUD
S
ulla Gazzetta Ufficiale numero 302 del
29 dicembre scorso è stato pubblicato
il Decreto Milleproroghe, che sposta l’applicazione del sistema di tracciamento dei
rifiuti SISTRI dal 9 febbraio 2012 al 2 aprile 2012.
Il rinvio interessa pertanto, i soggetti che
erano obbligati a utilizzare il Sistri dal 9
febbraio, e cioè tutte le imprese con più di
10 dipendenti che producono rifiuti pericolosi e non.
Il motivo del rinvio del SISTRI è ancora
una volta quello di consentire alle imprese
e agli operatori della filiera di adeguarsi
alle nuove regole imposte dal sistema che
permette la registrazione telematica delle
attività di gestione dei rifiuti, ovvero per
«consentire l’ottimale organizzazione da
parte delle imprese interessate», come precisato dal Consiglio dei Ministri.
Per quanto riguarda la Scheda Sistri (ex
MUD), il decreto del Ministero dell’Ambiente 12 novembre 2011, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 298 del 23 dicembre
2011, specifica che la data di presentazione, relativa ai rifiuti prodotti e smaltiti
dal 1° gennaio al 31 dicembre 2011, è
fissata al 30 aprile 2012.
IMPIANTI TERMICI: obbligo
di termoregolazione e contabilizzazione
N
elle scorse settimane è stata pubblicata la nuova Delibera regionale
contenente le innovative disposizioni per
l’esercizio, il controllo, la manutenzione e
l’ispezione degli impianti termici nel territorio lombardo. Tra le novità spicca in
particolare l’obbligo della termoregolazione e contabilizzazione del calore per
gli impianti termici al servizio di più unità
immobiliari. Con questo provvedimento la
Regione punta a favorire il contenimento
dei consumi energetici.
I nuovi impianti progettati e realizzati
successivamente all’entrata in vigore della
nuova delibera devono obbligatoriamente
prevedere sistemi di termoregolazione e
contabilizzazione del calore. L’obbligo di
installazione dei sistemi sopra menzionati
si applica agli impianti termici esistenti con
le seguenti tempistiche:
• entro il 1 agosto 2012 per impianti
con potenza superiore a 350 KW e installazione antecedente il 1agosto 1997;
• entro il 1 agosto 2013 per impianti
con potenza maggiore o uguale a installazione antecedente il 1agosto 1998;
• entro il 1 agosto 2014 per i restanti
impianti.
Le installazioni collegate alle reti di teleriscaldamento sono obbligate all’installazione dei suddetti dispositivi con le medesime
tempistiche. Il mancato rispetto dell’obbligo comporta una sanzione da 500 euro
a 3.000 euro per ogni unità immobiliare
dell’edificio servita dall’impianto.
Orari apertura uffici 2012
Si comunica che dal 2 GENNAIO scorso gli
uffici dell’Autonoma Artigiani Cremaschi e di
Artigianservice Srl osservano i seguenti orari di
apertura:
SEDE DI CREMA
– da lunedì a giovedì: 8,30 –12,30 e 14 – 17,45
– venerdì: 8,30 – 12,30 e 14 – 17
UFFICIO DI PANDINO
– da lunedì a giovedì: 8,30 –12,30 e 14 – 17,30
– venerdì: 8,30 –12,30 e 14 – 17.
Occhiali da sole
e Occhiali da vista
per adulti e bambini
Vi invitiamo alla prova
su strada dei nuovi modelli 2012
...Fai che il viaggio
sia tanto eccitante
quanto lo è la meta
Applicazione
lenti a contatto
PR
Nuova
VERSYS 1000
Nuova
ER-6n
CONCESSIONARIO UFFICIALE PER CREMA
GP MOTO: Crema via Macallé, 12 (di fronte all’Ospedale)
Tel. e Fax 0373 82187 e-mail: [email protected]
PER I 50 ANNI DI ATTIVITÀ
per il mese di

...Senti accellerare
i battiti
del tuo cuore
N
O
E
I
Z
O
OM
GENNAIO
SCONTO 30% sulla montatura
per un occhiale da vista
completo di lenti,

SCONTO 20% su occhiale da sole
CREMA - Via Mazzini, 13
☎ 0373 256250  0373 254714
www.otticacapitano.it
CONFARTIGIANATO
REMA
IL NUOVO TORRAZZO
SABATO
21 18
GENNAIO
SABATO
MARZO 2012
2006
È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 27 dicembre scorso
INAIL: bando 2011 sicurezza sul lavoro
stato pubblicato il 27 dicembre sulla Gazzetta Ufficiale
il bando relativo ai finanziamenti dell’INAIL per incentivare e aiutare le aziende ad
attuare progetti che riguardino la sicurezza sul lavoro. Le risorse
finanziarie stanziate per la Lombardia,
su un totale di 205 milioni, sono pari
a euro 35.839.347, concesse con la
procedura valutativa a sportello, e saranno destinate al finanziamento delle
seguenti attività progettuali:
✓ investimenti volti a migliorare le
condizioni di salute e sicurezza dei
lavoratori
✓ adozione di modelli organizzativi
e di responsabilità sociale.
In totale l’Istituto investirà, nel triennio 2010/2013, 850 milioni di euro.
È
Chi può ricevere i contributi dell’INAIL
Il contributo copre il 50% della spesa
totale che l’azienda deve sostenere e
comunque con una soglia minima di
5.000 euro e massima di 100 mila
euro, il limite minimo non viene imposto nel caso di imprese con meno di
50 dipendenti. Per inoltrare la richiesta i prerequisiti indispensabili sono
l’iscrizione alla Camera di Commercio
e la sede sul territorio italiano. Sono
ammesse tutte le tipologie di impresa,
anche quelle di tipo individuale. Ogni
impresa può presentare una sola domanda, con un solo progetto, di un
unico tipo e per una sola unità produttiva. Il progetto deve per forza riguardare un investimento o l’adozione di
modelli organizzativi e di responsabilità sociale.
Formazione
Corsi per alimentaristi (ex Libretti sanitari)
Per consentire di adempiere alla formazione obbligatoria
prevista per tutti gli addetti del settore alimentare, l’Associazione Autonoma Artigiani Cremaschi propone dei Corsi specifici
di 4 ore sulle materie previste dalla vigente normativa che si
terranno:
GENNAIO 2012: – lunedì 30 dalle ore 14 alle ore 18
FEBBRAIO 2012: – lunedì 13 dalle ore 14 alle ore 18
– lunedì 27 dalle ore 14 alle ore 18
Per informazioni e iscrizioni: segreteria (0373-87112).
Corsi D.LGS 81/08 (Sicurezza sul Lavoro)
Sono aperte le iscrizioni ai seguenti Corsi obbligatori che si
svolgeranno tra i mesi di gennaio e febbraio 2012:
ADDETTI PRIMO SOCCORSO (D.M 388/2003)
– Corso base: (ore 12-16) per aziende appartenenti ai Gruppi B e C.
– Aggiornamento triennale: (ore 4/6) per aziende gruppo B e C
che hanno formato gli addetti antecedentemente all’anno 2009
(solo per la parte di intervento pratico).
Come ricevere i finanziamenti dell’INAIL
Per partecipare alla procedura di
selezione occorre accedere sul portale
dell’INAIL alla sezione Punto Cliente
fino al 7 marzo 2012. Da questa sezione del sito sarà possibile inserire i
parametri del progetto che si intende
presentare, al fine di calcolarne preventivamente il punteggio di valutazione, la cui soglia minima è di 105
punti. Sarà poi possibile compilare e
salvare la domanda, ricevendo così
un codice identificativo indispensabile per inviare infine la domanda nella
data che verrà comunicata a partire
dal 14 marzo 2012. Le domande verranno registrate in ordine cronologico,
cosa che poi determinerà l’assegnazione dei finanziamenti fino a esaurimento. Entro 30 giorni le imprese che
hanno inoltrato la domanda dovranno
confermarne la validità inviando tutta
la documentazione via PEC (Posta Elet-
tronica Certificata) o via posta o tramite consegna manuale agli uffici INAIL
competenti.
Queste due ultime modalità valgono
anche per tutti quei documenti che non
possono essere inviati via posta elettronica. Se i requisiti dichiarati non
corrispondono a quelli documentati
non sarà possibile accedere ai fondi.
Nel caso in cui l’azienda venga ammessa a ricevere i fondi, avrà 12 mesi
per realizzare il progetto. Al termine
del progetto l’azienda dovrà inviare la
rendicontazione all’INAIL, nel caso di
esito positivo entro 90 giorni verranno
erogati i fondi. I finanziamenti verranno erogati solo al termine del progetto,
è possibile richiedere un anticipo solo
per quelli che superano 30 mila euro.
Per informazioni e predisposizione
della domanda è possibile contattare
l’Associazione Autonoma Artigiani
Cremaschi (0373/87112).
A. ESSE. DUE S.r.l.
Via Capergnanica, 8/H
Centro Direzionale Due
26013 CREMA (CR)
Tel. 0373 202491
Fax 0373 202492
[email protected]
“ ABITI
ADDETTI ANTINCENDIO
I corsi di formazione per addetti all’antincendio prevedono una
parte teorica di 4 ore (aziende a basso e medio rischio) più una
parte pratica di 4 ore solo per le aziende a medio rischio.
RESPONSABILI SERVIZIO DI PROTEZIONE E PREVENZIONE (Rspp)
Il Corso per RSPP, della durata di 16 ore, è rivolto ai datori di
lavoro che intendessero assumere in prima persona il ruolo di Responsabile del Servizio di Protezione e Prevenzione all’interno
dell’azienda.
CORSO PREPOSTI (Rspp)
CORSO AGGIORNAMENTO RLS – RAPPRESENTANTE LAVORATORI
PER LA SICUREZZA
Sono aperte le iscrizioni ai corsi di aggiornamento di 4 ore
per Rls di aziende con meno di 50 dipendenti.
CORSO PES (LAVORI ELETTRICI IN TENSIONE)
Il Corso si rivolge a lavoratori, dipendenti e non, addetti
all’esecuzione di lavori su parti in tensione ovvero addetti che
devono eseguire lavori elettrici con rischio di shock elettrico
o arco elettrico. Per informazioni e iscrizioni è possibile contattare la segreteria dell’Associazione (tel 0373–87112; fax
0373-84826; [email protected])
* *
*
*
*
Per informazioni e iscrizioni contattare la segreteria dell’associazione telefonando allo 0373.87112 (fax 0373.84826) oppure via e-mail all’indirizzo [email protected]
DA LAVORO ”
medicale, alberghiero, scolastico
15
DA
III
15 ANNI INSIEME A VOI
Lo staff della A. ESSE. DUE S.r.l. in occasione del 15° anno di attività
ringrazia tutte le persone che a vario titolo hanno reso possibile la
trasformazione di un’idea in una realtà.
Lavorare sicuri
per lavorare
meglio...
da CAVALLINI
via Boldori, 51 - CREMA
ex capannone (strada per Treviglio Caravaggio)
CONFARTIGIANATO
II SABATO
IV
SABATO1821MARZO
GENNAIO
20062012
REMA
IL NUOVO TORRAZZO
Con noi maturano nuovi frutti.
Da oggi per la tua impresa
fidi a breve termine:
Inoltre, sono sempre disponibili
le linee di credito:
» Finanziamenti stagionali per pagamento imposte,
pagamento tredicesima e quattordicesima
mensilità
» Investimenti ordinari e agevolati
» Sviluppo commerciale
» Liquidità, scorte
» Giovani imprese
» Fido di cassa
» Sconto portafoglio
» Anticipi fatture
» Anticipi export e import
Artigianfidi Lombardia Società Cooperativa - Via IV Novembre 121/123 - Crema - T_0373 87112 - [email protected]
www.artigianfidi.net
Sede territoriale _ Pandino - Piazza Vittorio Emanuele III, 2
www.citroen.it
CITROËN HA LE MIGLIORI CONCESSIONARIE D’ITALIA.
SE NON CI CREDETE VENITE A VEDERE.
CITROËN JUMPY DA 13.100 EURO
CITROËN JUMPER DA 14.000 EURO
Prezzo promozionale esclusi
si IVA,
IV
VA,
A IPT,
IPT, messa
messaa su
mess
su strada
stra
radda
ra
da e bollo
bolllo su
su dichiarazione
dich
chhiar
arrazi
azi
az
z one
ne di
di conformità,
ccoonfo
formi
fo
rmi
m tà,
tàà, al
al netto
neetto
tto dell’incentivo
dell’
de
llll’inc
ll’
inncent
inc
entivo
ivo
v Concessionarie
Conce
Co
nc ssi
nce
s ona
ss
onarie
riee Citroën
Citro
Ci
troën
tro
ë chee aderiscono
ën
aderi
ad
err sco
eri
cono
ono
no all’iniziativa.
alllll’iinniz
all’
izi
iziati
ziati
at va
va. Offerta
va.
O ferta
Of
fer
er valida
val
a idaa inn casoo di
d vetture
vet
ettur
turee in
in permuta
permuta
perm
uta o rottamazione,
rotttamazi
tam
amazi
azione
one,, e per
one
per vetture
vett
vett
etture
ure disponibili
dispo
di
sp nib
spo
nibili
ililii inn rete fino ad esaurimento
lt e iniz
ltr
iiniziative
niz
iziat
iz
iattivee in
iat
in co
ors
r .O
rso
ffe
fferta
f rta va
vvalida
lid
idda pper
e i ssoggetti
er
ogg
gggett
ttii cche
he ese
he
es
rcitan
rci
t no
no aattività
ttivit
tt
tti
viitàà iimprenditoriale
vit
mpr
prend
end
ndito
ito
toria
ri le e pprof
ria
rof
offess
e ion
ionale
ale.. Scade
ale
Scad
Scad
ad
adee ilil 31/01/2012.
31
1/0
/0
/01/
1/2
1/
//2012
2. Le
Le foto
foto
ot sono inserite
i
itt a titolo
tito
tit
tolo
llo informativo.
inform
iinf
formati
form
mati
at vo
vo.
o. Trofeo
Trofe
Tr
ofeoo “Rete
ofe
“Ret
“Ret
Retee dell’anno
dell
dell
ell’an
’anno
’an
anno
an
nnoo 2011”
2011
20
201
1” - FFont
1”
onte:
ont
e TNS
e:
TN - Ela
EElaborazione
ab
stock, non cumulabile con aaltre
corso.
Offerta
esercitano
professionale.
Fonte:
InterAutoNews.
CITROËN SI AGGIUDICA PER IL SECONDO ANNO CONSECUTIVO
IL PREMIO INTERAUTONEWS COME MIGLIORI CONCESSIONARIE D’ITALIA.
MIGLIORI CONCESSIONARIE, MIGLIORI ANCHE I PREZZI.
VI ASPETTIAMO XXXXXXXXXXXXXXX.
SABATO 21 E DOMENICA 22.
CRÉATIVE TECHNOLOGIE
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
CONCESSIONARIA CITROËN PER CREMONA E PROVINCIA:
[email protected] 1
SRL CREMA - VIA INDIPENDENZA, 55 - TEL. 0373 200770
17/01/12 14.16
A cura di Pr PubliA
OPERATIVI 24 ore su 24
TRASPORTI
Hospital venerdì sera
La vettura è stata presentata ufficialmente
presso la sede di Bagnolo Cremasco
Services IN AMBULANZA E AUTOVETTURA
IL NUOVO TORRAZZO
Crema Diesel: la nuova Mercedes-Benz CLS
www.hospitalservices.it
Comunicati
Crema - Via Stazione n. 27 - Tel.
Venerdì 22 Ottobre, nella sede di Bagnolo Cremasco, Crema Diesel ha presentato in anteprima la nuova Mercedes-Benz CLS che verrà
commercializzata a partire da gennaio 2011.
Un nuovo concept automobilistico che unisce
COMUNITARIA
al meglio l’eleganza
ed il- CREMA
dinamismo di DORAZIONE
un
CENTRO DIURNO
coupè al comfort ed alla funzionalità di una berli- Nella chiesa di S. Giovanni (tranne il sabato mattina e la domeniIniziative varie
ca) ore 9-12 e 15-18 adorazione comunitaria. Oggi, sabato 21 gennaio
na.
ore 21 adorazione guidata dal gruppo Rinnovamento.
Design affascinante, carattere sportivo e alle
forte
Appuntamenti del Centro
Ogni lunedì ore 17,30 preghiera per la vita.
personalitàdi
sono
le
caratteristiche
distintive
delvia Zurla 1, tel. 0373.257637: ✔
la nuova generazione
del Coupé
a quattro porCCOGLIENZA DELLA AROLA NELL ASCOLTO
lunedì 23.1 ginnastica
con cassetta;
te CLS.
✔ martedì 24.1 gioco delle carte; ✔
Sabato 21 gennaio dalle ore 16 alle 17 presso il Centro di Spiritombola;
giovedì
Le principalimercoledì
novità 25.1
sono
i Fari ✔
a Led
High tualità
Per- accoglienza della Parola nell’ascolto e nel silenzio.
ginnastica
con Carlo Curci350 CDI
formance, 26.1
la nuova
motorizzazione
alle 15,15;
✔ venerdì
27.1e pomerigBlueEfficiency
da ben
265 cv
il nuovo servoAMMINO DI PREPARAZIONE
gio in musica conper
“I Musici”.
sterzo elettromeccanico
una nuova sensa- Domenica 22 gennaio dalle ore 17 all’oratorio di Bagnolo perzione di guida.
corso in preparazione al VII Incontro Mondiale delle famiglie. Prima tappa.
AFFARI ECONOMICI
A fare da contorno alla presentazione di questo
Dopo la proiezione del film Io sono con te, alle ore 19 dialogo con il registaha
Guido Chiesa e alle ore 20 buffet insieme.
gioiello targato
Mercedes,
concessionaria
Incontro
con il laVescovo
ospitato un’ambientazione tipica da aperitivo e
REGHIERA PER LA ACE A REMA
17 febbraio alle ore
cena a buffet, il Venerdì
tutto accompagnato
da buona
21
presso
il
San
Luigi
(via
Bottesimusica. La titolare Simona Lacchinelli, unita- Domenica 22 gennaio alle ore 18,30 nella chiesa di S. Chiara
ni Crema),
vescovo
Oscar
terrà
preghiera
mente al proprio
staff,il ha
accolto
e intrattenuto
i per la Pace: Tracce di pace a cura del Settore giovani di Ac.
un incontro per tutti i membri dei
numerosissimi
ospiti
e
i
clienti
affezionati
interConsigli degli Affari Economici
NCONTRO DEL ESCOVO CON I PRESBITERI ZONA NORD
venuti alla serata.
delle parrocchie della diocesi.
Una serata il cui successo conferma ancora Martedì 24 alle ore 9,30 nella casa parrocchiale di Casaletto
Vaprio incontro del Vescovo con i presbiteri della zona Nord.
AMICI DELLA
LIRICA
TEBALDI
una volta perché
Crema
Diesel
possa essere
considerata una importante realtà che opera
CUOLA DELLA AROLA
Spettacoli a Milano
nel nostro territorio.
Martedì 24 gennaio alle ore 21 presso la Casa del Pellegrino di
Proprio in meritoIla ciò,
il prossimo mese Crema
S. Maria della Croce, Scuola della Parola: I profeti, educatori della fede di
Club amici della lirica
Diesel festeggerà
trent’anni
attivitàIsraele.
e di Relatore prof. don Romeo Cavedo di Cremona.
“Renata infatti
Tebaldi”
organizzadipulesperienza lman
nel settore.
Un
compleanno
e
un
traper assistere: domenica 26
guardo, mafebbraio,
allo stesso
tempoCan
anche
uno stimoONSIGLIO PASTORALE DIOCESANO
pomeriggio,
Can con
la compagnia
di Corrado
Abba- con la Mercoledì 25Sopra:
lo importante
per continuare
a lavorare
gennaio alle ore 21 nella Casa vescovile, prima
Susanna
Appuntamento al di
Carcano
di
passione e ti.
la professionalità
sempre.
seduta del Consiglio
pastorale diocesano dopo il recente rinnovo.
Lacchinelli,
Milano.Diesel
Quota di
partecipazione:
Dal 1980, Crema
infatti
opera nel mondo
titolare di
poltronissima di platea, assicuraRUPPO
EGINA
DELLA ACE
Crema
Diesel,
dell’auto, sia
nella
vendita
che
nell’assistenza
e
zione e bus, adulti € 45, bambini €
Luigi
Ogni
lunedì
dalle
ore 21 nella chiesa di S. Bartolomeo dei Mornel corso degli
anni,
il
successo
crescente
e
38. Ultimo giorno di pagamento il
Fornasari,
ti,
incontro
di
preghiera
con
il s. rosario e la celebrazione della s. messa.
l’espansione
dei
servizi
proposti,
hanno
portato
3 febbraio. Altro appuntamento al
responsabile
Questo lunedì
messa in memoria del fondatore Ferrante Chiodo.
all’aperturaTeatro
delleNuovo
sedi didiMilano
Bagnolo
Cremasco,
domenica
vendite
veicoli e
marzo, pomeriggio, per Cirano
Cremona e18
Lodi.
Michele
ACLI
braio € 55, Saint Moritz e Trenino
de Bergerac
conuna
Alessandro
Prezio- CENTRO
Crema Diesel
è oggi,
realtà affermata
che TURISTICO
Marizzoni,
del Bernina 19 febbraio € 85; MenQuota100
di partecipazione:
conta ormaisi.oltre
collaboratoripoltra tecnici,
responsabile
ton Festa dei Limoni e sfilata carri
tronissima di platea, assicurazione Iniziative varie
personale commerciale
e consulenti di vendita
Marketing.
26 febbraio € 70; Outlet Serravalle
e bus € 55. Ultimo giorno utile per
A lato:
ed oltre 2500
vetture eilveicoli
commerciali
ven-Il centro turistico
Acli, tel. Scrivia 1 aprile € 20; Pasqua sul
il pagamento
18 febbraio.
Dopo
la
nuova
duti ogni anno.
Tuttiil numeri
pre-255091 organizza: weekend Garda dal 5 all’11 aprile € 520; Pa0373
tale data
costo del importanti
biglietto sarà che
Mercesentano Crema
un sicuro
di Cà
danzante
del LiscioCLS
e Raven- squa Toscana e le 5 Terre dal 7 al
intero.Diesel
Per tutticome
gli spettacoli
i non punto
des-Benz
na 28-29
€
130;del
soggior- 9 aprile € 295, ponte del 25 aprile
dovranno
versare un
supriferimento tesserati
e una realtà
concreta
che
guarda
al gennaio
all’interno
e Diano in Tuscia, l’antica Etruria dal 22 al
plemento di € 5. Per
si ri- ni mare inverno Alassio
futuro con soddisfazione
ediscrizioni
entusiasmo.
salone
A
Iniziative ecclesiali
A
P
’
C
P
P
I
V
S
P
C
C
G
L’auto raffigurata è un prototipo statico.
L’auto raffigurata è un prototipo statico.
corda che la sede è aperta il lunedì
dalle 9,30 alle 11 e il mercoledì e
sabato dalle 15 alle 17.
R
P
Marina turni dal 3.2 al 2.3 € 800;
Carnevale di Viareggio 5 febbraio
€ 45; Carnevale di Venezia 12 feb-
25 aprile € 330; weekend benessere Boario Terme da € 225; fine settimana a Firenze da € 220; Ischia
hotel 4 stelle con cure termali interne convenzionate Asl (14 giorni/13 notti) € 420; Spagna all-inclusive, marzo-aprile-maggio fino
al 15 giugno € 459; Sicilia Siracusa
Arenella Resort aereo-soggiorno
dal 20 marzo da € 527. Tante altre
locandine in sede. Prenotazioni
e iscrizioni presso la sede CTA/
ACLI Crema via C. Urbino 7/b
tel. 0373.255091 martedì, giovedì,
sabato dalle 9 alle 12; CTA Cremona tel. 0372.800423. Tessera
socio/assic. € 13 all’iscrizione.
SCS- GESTIONI
Pozzo in via De Marchi
0373 - 250654
SABATO 21 GENNAIO 2012
MUNICIPIO DI CREMA
L’URP INFORMA...
Riduzione/agevolazione tassa smaltimento rifiuti
■ È possibile fare richiesta per ottenere la riduzione/agevolazione della tassa smaltimento rifiuti solidi urbani. Per informazioni tel.
0373.876611-622. Il modulo per la denuncia di riduzione deve essere
ritirato presso l’Ufficio Tributi/Tarsu e presentato entro il 31.01 all’Ufficio tributi in via T. Pombioli 6. Coloro che già hanno presentato domanda di riduzione, negli anni passati, non devono più farne richiesta.
Sportello consulenza gratuita materie giuridiche
■ Presso l’Urp, un notaio della città, sarà gratuitamente a disposizione di ogni cittadino giovedì 26 gennaio dalle ore 9,30 alle 12
Bando a sostegno della natalità
Sopra: la ■ Il Comune ha istituito un fondo pari a € 15.000 per assegnare conDa giovedì 26 a venerdì
27esterna
tributi economici a sostegno dei bambini/e nati tra il 1° gennaio e il 31
vista
gennaio saranno effettuate della
opera-sededicembre
di
2011. Requisiti necessari: residenza del bambino/a e del genizioni di manutenzione straordinaCrema Diesel
tore richiedente presso il Comune di Crema; Indicatore della situazione
ria presso il pozzo di via DediMarBagnolo
economica equivalente (ISEE) inferiore o uguale ad € 16.000. L’entità
Cremasco.
chi. In detto periodo, si potranno
del contributo è pari a € 250 cad. La domanda di contributo deve essere
In ealto
verificare dei cali di portata
di a presentata da lunedì 9 e fino a martedì 31 gennaio solo attraverso procedestra:
una
pressione ai rubinetti e potrà sgordura informatica collegandosi al sito dei Servizi scolastici del Comune di
vista dall’alto
gare acqua con lieve torbidità.
Crema. Per informazioni Ufficio Amministrativo dei Servizi Sociali di
la nuova CLS
via Manini 21 tel. 0373.218714 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 12.
e i numerosi
Dal lunedì al giovedì dalle 14,30 alle 16,30 su appuntamento.
ospiti
presenti
Con la nuova Classe CLS, Mercedes-Benz crea una sintesi
Sono stati segnalati nuovavenerdì sera
fino ad oggi unica di due tipologie completamente differenti
mente casi di operatori che nel
si presalone ■ È stata pubblicata la graduatoria provvisoria valevole ai fini dell’asdi autovetture: la linea affascinante ed il temperamento emosentano a domicilio qualificandosi
espositivosegnazione in
locazione
degli
alloggisidifondono
Edilizia Residenziale
zionale
della
coupè
in perfetta Pubbliarmonia con il
come incaricati per la sostituzione
della
ca (ERP) a canone
sociale
nel Comune di
Crema.
In opposizione alla
comfort
e la funzionalità
della
berlina.
Concessionadei contatori dell’acqua nelle
abigraduatoria, entro il 31 gennaio 2012, è possibile inoltrare ricorso presria che
tazioni. Scs Gestioni, società
so l’Ufficio di Segreteria Sociale, via Manini
21, Crema,
dal inediti:
lunedì al
Quattro
motori
per conto del Comune di Crema
venerdì dalle ore 9 alle ore 12, 350
tel. 0373.218725
apposita
benzina dautilizzando
306 cv e un
V8 4.6 litri da
gestisce il servizio idrico cittadino,
modulistica
disponibile
presso
l’ufficio
e
scaricabile
anche
dalla
pagina
408
Cv,
mentre
per
i
diesel
un 250 CDI da
afferma la propria estraneità a quedel segretariato sociale del sito Internet
204 Cvcomunale.
e un 350 CDI da 265 cv.
ste persone e ribadisce di non aver
Nuova linea
tanta tecnologia
e meno consumi
Incaricati non autorizzati
Alloggi di edilizia residenziale pubblica
in corso alcuna attività finalizzata
alla sostituzione dei contatori.
Si invitano pertanto tutti i cittadini e gli utenti a diffidare delle
dichiarazioni di operatori che si
presentano a domicilio per la sostituzione dei contatori dell’acqua e
di coloro che si presentano a domicilio e che richiedono il pagamento
diretto di denaro. Nessun operatore
è stato incaricato da Scs a incassare a domicilio soldi, rimborsare
spese, proporre sconti, vendere
apparecchi; chiedere sempre all’operatore che si presenta a domicilio il tesserino di riconoscimento;
segnalare i casi sospetti a Scs (tel.
0373.897950) e alle autorità.
Ufficio comunale di Censimento
CLS cattura l’attenzione al primo sguardo:
■ Per i cittadini che ancora non
hannomotore
restituitoslanciato,
il questionario
comcofano
cristalli
senza corpilato: rivolgersi presso la Sala Ricevimenti,
entrata scalone,
1° muscolosa.
piano
nice, tetto spiovente
e coda
dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle 12 e il mercoledì dalle 14,30 alle
16,30. Info tel. 0373.894265, e-mail:
[email protected]
Elemento
distintivo del design della nuova
CLS sono gli innovativi proiettori ‘Full LED’
creano un effetto spettacolare: indicaSSabato
abato 28che
gennaio
San Francesco
di Sales e anabtori
di direzione,
luce di posizione
Giornalistibaglianti
e operatorirendono
della stampa
sonoriconoscibile
invitati
la CLS
andi notte.
Un totale
di 71
LED
Ore 10,30: che
incontro
con mons.
Giuseppe
Scotti
se- assicurano alla nuovaSociali
Classe
CLS
unSede
forte impatto
gretario del Pontificio Consiglio Comunicazioni
della
Santa
visivolaed
unaSede”.
maggiore
visibilità
che parlerà sul tema: “Come comunica
Santa
L’incontro
si terràrispetto ai
sistemi di illuminazione tradizionali.
presso la sala Rossa del Palazzo Vescovile.
Ore 12: s. messa presieduta dal vescovo mons. Cantoni, nella chiesa
della Fondazione Manziana (ex seminario). Ingresso via Goldaniga 4.
Sarà la rivoluzione dell’anno. E Chi
sarà
l’anno
della
rivoluzione.
è protagonista non fa niente da copione.
Buone feste da
Nuova Classe B. Osare diventa la regola.
mercedes-benz.it
Sarà la rivoluzione dell’anno. E sarà l’anno della rivoluzione.
Nuova Classe B rappresenta l’inizio di una doppia rivoluzione. Una rivoluzione nel
design con interni completamente rinnovati, nuovo frontale sportivo con fari bi-xeno
e distintive nervature laterali. Una rivoluzione negli equipaggiamenti di serie con tutta
la tecnologia Mercedes-Benz, come l’Attention Assist e il Collision Prevention Assist.
Nuova Classe B, il Compact Sport Tourer abbandona le vecchie regole.
Buone feste da
Provala sabato 21 e domenica 22 gennaio. Scoprirai che tutto è cambiato.
mercedes-benz.it
Consumi (l/100 km): 6,2 (B 200 BlueEFFICIENCY) e 4,7 (B 180 CDI BlueEFFICIENCY).
Emissioni CO2 (g/km): 145 (B 200 BlueEFFICIENCY) e 122 (B 180 CDI BlueEFFICIENCY).
Auto Auto
Crema Diesel
S.p.A.
Concessionaria Ufficiale di Vendita e Assistenza
Mercedes-Benz
Concessionaria Ufficiale
Vendita
Mercedes-Benz
Nome, città,diindirizzo
- tel.
Bagnolo Cremasco (CR) Via Leonardo da Vinci, 55 - tel. 0373237111
Cremona Via del Brolo, 1 (S.S. 415 Castelleonese) - tel. 0372443611
Pieve Fissiraga (Lodi) Via Leonardo da Vinci, 17/19 - tel. 0371232411
10/01/2012
637618-5
PATH:
Production > Clients > Client - MER > Studio >
637618-5_MER_189x279mm.indd
Publication: B Class Master
SIZE:
Trim: 189x279mm
DATE:
OP:
FILE NAME:
NOTES:
10.01.12 PRE
Barry PRESS
MASTER
2
MUST BE INITIALED
OPERATOR
CONTACT
READER
MANAGER
637618-5_MER_189x279mm.pdf
Il Cremasco
A
A cura
cura di
di Pr
Pr PubliA
PubliA
A cura di Pr PubliA
La
presentata
ufficialmente
venerdì
sera
presso
la
sede
di
Bagnolo
Cremasco
La vettura
vettura è
è stata
stata
presentata
ufficialmente
venerdì
sera
presso
la
sede
di
Bagnolo
Cremasco
29
SABATO 21 GENNAIO 2012
Crema Diesel: la nuova Mercedes-Benz
CLS
Camisano
SERGNANO
SERGNANO
Lavori: la priorità
a viabilità e sicurezza
enerdì
22
Ottobre, nella
sede
di Bagnolo
Creenerdì
22
nella
sede
CreenerdìCrema
22 Ottobre,
Ottobre,
nella
sede di
di Bagnolo
Bagnolo
Cremasco,
Diesel
ha
presentato
in
anteprimasco,
Crema
Diesel
ha
presentato
in
anteprimasco,
Crema
Diesel
ha
presentato
in
anteprima
la
nuova Mercedes-Benz
CLS
che verrà
ma
la
CLS
verrà
ma
la nuova
nuova Mercedes-Benz
Mercedes-Benz
CLS che
che
verrà
ommercializzata
a
partire
da
gennaio
2011.
ommercializzata
a
partire
da
gennaio
2011.
ommercializzata
a
partire
da
gennaio
2011.
n
nuovo
concept
automobilistico
che
unisce
n nuovo
automobilistico
che
nuovo concept
concept
automobilistico
che unisce
unisce
lln meglio
l’eleganza
ed
ilil dinamismo
di
un
meglio
l’eleganza
ed
dinamismo
di
un
loupè
meglio
l’eleganza
ed
il
dinamismo
di
un
al
comfort
ed
alla
funzionalità
di
una
berlioupè
al
comfort
ed
alla
funzionalità
di
una
berlioupè
al comfort ed alla funzionalità di una berlia.
a.
a.
esign
affascinante, carattere
sportivo e
forte
esign
carattere
e
esign affascinante,
affascinante,
carattere sportivo
sportivo
e forte
forte
ersonalità
sono
le
caratteristiche
distintive
delersonalità
sono
le
caratteristiche
distintive
delersonalità
sono
le
caratteristiche
distintive
dela
nuova
generazione
del
Coupé
a
quattro
pora
nuova
generazione
del
Coupé
a
quattro
pora
nuova
generazione del Coupé a quattro pore
CLS.
e
eeCLS.
CLS.
principali
novità sono
ii Fari
a Led
High Pere
principali
sono
Pere
principalilanovità
novità
sono
i Fari
Fari a
a Led
Led High
High
Perormance,
nuova
motorizzazione
350
CDI
ormance,
la
nuova
motorizzazione
350
CDI
ormance,
la
nuova
motorizzazione
350
CDI
lueEfficiency
da
ben
265
cv
e
il
nuovo
servolueEfficiency
da
ben
265
cv
e
il
nuovo
servolueEfficiency
da ben 265
cvuna
e il nuova
nuovo sensaservoterzo
elettromeccanico
per
terzo
elettromeccanico
per
terzo
elettromeccanico
per una
una nuova
nuova sensasensaone
di
guida.
one
di
guida.
one
di
guida.
fare
da contorno
alla
presentazione
di
questo
’obiettivo
dell’amministrazione
comunale
fare
contorno
alla
di
fare da
da
contorno
alla presentazione
presentazione
di questo
questo
sergnanese
riguardo
al Piano
delle ha
opere pubioiello
targato
Mercedes,
la
concessionaria
ioiello
targato
Mercedes,
la
concessionaria
ha
ioiello targato
latipica
concessionaria
blicheMercedes,
relative al triennio
2012-2013-2014
èequello di
spitato
un’ambientazione
da
aperitivoha
spitato
un’ambientazione
tipica
da
e
spitato
un’ambientazione
tipica
da aperitivo
aperitivo
e in tutto
garantire
la viabilità
e migliorare
la sicurezza
ena
a
buffet,
il
tutto
accompagnato
da
buona
ena
a
buffet,
il
tutto
accompagnato
da
buona
il
territorio”.
Così
l’assessore
competente,
Giampieena
a
buffet,
il
tutto
accompagnato
da
buona
musica.
La
titolare
Simona
Lacchinelli,
unitamusica.
La
titolare
Simona
Lacchinelli,
unitatro
Ingiardi,
ha predisposto
uno studio,
d’accordo
musica.
La
titolare
Simona
Lacchinelli,
unitamente
al
proprio
staff,
ha
accolto
e
intrattenuto
ii
mente
al
proprio
staff,
ha
accolto
e
intrattenuto
ovviamente
con
i
colleghi
di
Giunta
e maggioranza
mente
al
proprio
staff,
ha
accolto
e
intrattenuto
i
umerosissimi
ospiti
e
i
clienti
affezionati
interconsigliare,
tenuto
contoaffezionati
della grave situazione
ecoumerosissimi
ospiti
e
ii clienti
interumerosissimi
ospiti
e
clienti
affezionati
interenuti
alla
serata.
nomica in atto ormai da tempo.
enuti
alla
serata.
enuti
alla serata.
scarse entrate
a disposizione,
l’impegno è
na serata
serata
cui le
successo
conferma
ancora
na
ililil“Date
cui
successo
conferma
ancora
na volta
serata
cui
successo
conferma
ancora
quello
di Crema
ben
amministrare
lepossa
poche risorse
per ristrutna
perché
Diesel
essere
na
Crema
possa
essere
na volta
volta perché
perché
Crema Diesel
Diesel
possa
essere
turare
e importante
mantenere
efficiente
il che
patrimonio
esistente,
onsiderata
una
realtà
opera
onsiderata
una
importante
realtà
che
opera
scopo
primario
di
una
politica
lungimirante”.
Ingiardi
onsiderata
una
importante
realtà
che
opera
el
nostro
territorio.
el
nostro
territorio.
sottolinea che “l’amministrazione comunale è molto
el
nostro
territorio.
roprio in
in merito
merito
a ciò,
ciò,
illaprossimo
prossimo
mese Crema
Crema
dispiaciuta
peril
mancata realizzazione
della nuova
roprio
a
mese
roprio
in merito
a stradale
ciò,
il prossimo
mese
Crema
iesel
festeggerà
trent’anni
e
di
rotatoria infatti
lungo la ex di
Ss attività
591 Bergamo-Piacenesempio, al controllo impiantistica elettrica, alla maiesel
festeggerà
infatti
trent’anni
di
attività
e
di
iesel festeggerà
infatti
trent’anni
di
attività
e
di
sperienza
nel
settore.
Un
compleanno
e
un
traza
entro
i
termini
stabiliti
del
31
dicembre
scorso”.
nutenzione di caldaie e ascensori”.
sperienza
nel
settore.
Un
compleanno
e
un
trasperienza
compleanno
un
tra- rispetto
Alsettore.
propositoUn
chiarisce
che uno
“il emancato
Per le asfaltature stradali, la cifra indicata nel Piano
uardo, ma
manel
allo
stesso
tempo
anche
uno
stimouardo,
allo
stesso
tempo
anche
stimoSopra:
uardo,
madell’accordo
allo
stesso
anche
uno di
stimoditempo
programma
da parte
tre privati
che delle
opere pubbliche ammonta a 100.000 euro.
o
importante
per
continuare
a
lavorare
con
la
Sopra:
o
importante
per
continuare
a
lavorare
con
la
Sopra:
oassione
importante
perrinnegato
continuare
a sempre.
lavorare
con la non ha Susanna
“Asfalteremo alcune vie cittadine – chiarisce
hanno
quanto
da
loro sottoscritto,
Susanna
e
la
professionalità
di
Susanna
assione
e
la
di
sempre.
l’assessore Ingiardi –. Intantoprosegue l’impegno
consentito
l’inizio dei lavori.
Alla luce di quanto acca-Lacchinelli,
Lacchinelli,
assione
eCrema
la professionalità
professionalità
diopera
sempre.
Lacchinelli,
al
1980,
Diesel
infatti
nel
mondo
titolare
di
al
1980,
Crema
Diesel
infatti
opera
nel
mondo
titolare
di
nell’effettuare
le programmate segnature delle vie e
duto,
dopo
tutte
le
verifiche
tecniche,
amministrative
al
1980,
Crema
Diesel
infatti
opera
nel
mondo
titolare
di
Crema
Diesel,
ell’auto,
sia
nella
vendita
che
nell’assistenza
e
Crema
Diesel,
la
pulizia
dei pozzetti stradali. Intendiamo miglioe legali,
stiamo
predisponendo
la realizzazione
della
ell’auto,
sia
nella
vendita
che
nell’assistenza
e
Crema
Diesel,
Luigi
ell’auto,
nella
vendita
checon
nell’assistenza
e
el
corsosia
degli
anni,
ilil successo
crescente
e
rareLuigi
e potenziare la sicurezza dello spazio della morotatoria
in questione,
finanziamenti
propri”.
el
anni,
successo
crescente
e
Luigi
Fornasari,
el corso
corso degli
degli
anni,
il proposti,
successo
crescente
e
Fornasari,
espansione
dei
servizi
hanno
portato
Il
rondò,
quindi,
si
farà
e
non
dovrebbe
essere
l’ubilità nell’ambito residenziale prescelto; mettere in
Fornasari,
responsabile
espansione
dei
servizi
proposti,
hanno
portato
espansione
dei
servizi
proposti,
hanno
portato
nica
opera
realizzabile
nell’anno
appena
iniziato. responsabile
sicurezza
e riequilibrare la multifunzionalità della
ll’apertura
delle
sedi
di
Bagnolo
Cremasco,
responsabile
vendite
ll’apertura
delle
sedi
Bagnolo
Cremasco,
vendite
ll’apertura
delle
sedi di
di allegata
Bagnolo
Cremasco,
Nella relazione
al Bilancio
si fa riferimen- veicoli
viabilità
urbana. La strada deve avere anche altre
vendite
e
remona
e
Lodi.
veicoli
e
remona
e
Lodi.
e commerciale, di interazione sociale e di inremona
etoLodi.
alla
manutenzione
straordinaria
di immobili
funzioni:
Michele
rema
Diesel
è
oggi,
una
realtà
affermata
che e alla veicoli
Michele
rema
Diesel
è
oggi,
una
realtà
affermata
Michele
Marizzoni,
manutenzione
straordinaria
delle strade.che
contro
e, nelle aree di maggiore tranquillità, ospitare
rema
Diesel
è
oggi,
una
realtà
affermata
che
Marizzoni,
onta
ormai
oltre
100
collaboratori
tra
tecnici,
Marizzoni,
responsabile
onta
ormai
oltre
100
tra
tecnici,
Per la manutenzione
degli immobili
è prevista un’ule funzioni di gioco dei bambini. Inoltre dobbiamo
responsabile
onta
ormai
oltre
100 collaboratori
collaboratori
tra
tecnici,
ersonale
commerciale
e
consulenti
di
vendita
responsabile
Marketing.
scita di 60.000 euro:
“In tutti gli edifici
comunali è nemigliorare la qualità ambientale, riducendo l’inquiersonale
commerciale
e
consulenti
di
vendita
Marketing.
ersonale
commerciale
e una
consulenti
di vendita
A
lato:
d
oltre
2500
vetture
e
veicoli
commerciali
vencessario
effettuare
manutenzione
costante
e pun- Marketing.
namento
atmosferico e acustico”.
A
lato:
d
oltre
2500
vetture
e
veicoli
commerciali
venA
lato:
d
oltre
2500
vetture
erisorse
veicoli
commerciali
venla
nuova
uti
ogni
anno.
Tutti
numeri
importanti
che
pretuale
e
molte
del
Bilancio
sono
state
destinate
a
In
cantiere vi è anche l’adeguamento dell’impianla
nuova
uti
ogni
anno.
Tutti
numeri
importanti
che
prela
nuova
Merceuti ogni Crema
anno.
numeri
importanti
prequestiTutti
interventi.
Nel corso
del 2012che
saranno
poi specitoMercediCLS
illuminazione, un investimento da 30.000 euro:
entano
Diesel
come
un
sicuro
punto
di
Merceentano
Crema
Diesel
come
un
sicuro
punto
di
des-Benz
des-Benz
CLS
entano
Crema
Diesel
come
uninterventi
sicuro
punto
di
ficamente
individuati
gli
di manutenzione/
“A fronte
della convenzione in atto con la società
ferimento
e
una
realtà
concreta
che
guarda
al
des-Benz
CLS
all’interno
del
ferimento
e
una
realtà
concreta
che
guarda
al
all’interno
del
ferimento
e una realtàda
concreta
che
guarda al
ENEL
-Sole
si provvederà a sostituire i corpi illumiconservazione
effettuare
prioritariamente.Inoltre,
all’interno
del
uturo
con
soddisfazione
ed
entusiasmo.
salone
uturo
ed
entusiasmo.
salone
e gli impianti ormai obsoleti”.
verranno effettuate
le manutenzioni or- nanti
uturo con
con soddisfazione
soddisfazione
edregolarmente
entusiasmo.
salone
dinarie del patrimonio, avuto particolare riguardo, ad
El
PIANO TRIENNALE OPERE PUBBLICHE
“L
MARCA
E MODELLO
MB
A 160
Avantgarde Euro 4
Anno/mese,2010,
optional,
garanzia
mesi
Settembre
garanzia
24 mesi
KM 00.000
27.310
00.000 (IVA
(IVA compresa)
compresa)
€ 16.700
MB
A 180
Cdi Executive Euro 5
MARCA
E MODELLO
Anno/mese,
optional,
garanzia
mesi
Dicembre
2011,
garanzia
24 mesi
KM 00.000
0
00.000 (IVA compresa)
€ 20.700
MB
A 170
Coupè Avantgarde Euro 4
MARCA
E MODELLO
Luglio
2008, optional,
garanzia garanzia
24 mesi mesi
Anno/mese,
00.000
KM 37.144
00.000 (IVA
(IVA compresa)
compresa)
€ 12.500
Minoranza
“C
Colletta alimentare,
un valore per tutti
on un avviso, lo scorso 12 dicembre l’amministrazione, in merito al
divieto di conferire i materiali elettrici ed elettronici
ncora grazie, sergnanesi!”. Comune, Gruppo Caritas parrocpresso la piazzola comunale,
non ha detto la verità ai citchiale e associazione “Noi per Voi” sono molto soddisfatti
tadini, anzi se ne è lavata le
della risposta ottenuta dal paese in merito alla colletta alimentare
mani per comodità”. Questa
organizzata il mese scorso. Il consuntivo tracciato in questi giorni
l’accusa del consigliere di
è infatti molto positivo, quindi l’iniziativa verrà senz’altro ripetuta.
minoranza Adelio Valerani.
L’operazione, svoltasi presso il punto lettura di Trezzolasco e
“A dimostrazione di ciò,
nell’atrio delle scuole elementari di Sergnano, ha favorito la raccolta
basta visionare i documenti
di una considerevole quantità di prodotti alimentari, così suddivisi:
che SCS ha inviato al Comu158 chili di pasta; 62 di riso; 191 litri di olio; 38 chili di zucchero;
Sopra: la
la
ne al riguardo: parlanoSopra:
chia- esterna
Sopra:
la 17 di farina; 16 litri di latte a lunga conservazione; 10 confezioni di
vista
vista
ro, con tanto di modulistica
caffè; 78 confezioni tra biscotti, brioches, fette biscottate e crackers;
vista esterna
esterna
della
sede
di
della
di
allegata per conferire i matedella sede
sede
di358 scatole di alimenti conservati (tonno, passata di pomodoro, carCrema
Diesel
Crema
Diesel
riali citati nelle piazzole
cone in scatola, marmellata, legumi e altro ancora).
Crema
Diesel
di
Bagnolo
di
di Bagnolo
Bagnolo
munali. Purtroppo, è bastata
“L’ottimo risultato della colletta ha ampiamente soddisfatto tutti
Cremasco.
Cremasco.
Cremasco.
In
alto
a
una parte di comunicazione
i componenti della Commissione Servizi alla Persona che si sono
In
alto
a
In
alto auna impegnati in prima persona unitamente al Gruppo Caritas parrocdi SCS per far cessare destra:
l’imdestra:
una
destra:
una chiale, all’associazione ‘Noi per Voi’, alle volontarie del punto letpegno che la precedentevista
am- dall’alto
vista
dall’alto
vista
dall’alto
la
nuova
CLS
ministrazione s’era assunta.
tura di Trezzolasco e ai bambini delle scuole elementari, nel farsi
la
nuova
CLS
CLS
e
iinuova
numerosi
Gli amministratori, la
sempromotori di un’iniziativa che ha coinvolto numerose famiglie ree
numerosi
e i numerosi
ospiti
mai, avrebbero dovutoospiti
cersidenti nel Comune di Sergnano”, argomenta Gianluigi Bernardi,
ospiti
presenti
Con
la
nuova
Classe
CLS,
Mercedes-Benz
una
presenti
care di risolvere il problema,
assessore
ai Servizi
alla
Persona,
che aggiunge:crea
“Il mola
Classe
CLS,
Mercedes-Benz
crea
una sintesi
sintesi
presentiserasindaco eCon
venerdì
Conad
la nuova
nuova
Classe
CLS,
Mercedes-Benz
sintesi
fino
oggi
unica
di
due
tipologie
completamente
venerdì
sera
che tra l’altro non esiste”.
che
stiamo
vivendo
è molto
delicato.
I povericrea
sonouna
indifferenti
fino
ad
oggi
unica
di
due
tipologie
completamente
differenti
venerdì
seramento storico
nel
salone
fino
ad
oggi
unica
di
due
tipologie
completamente
differenti
nel
salone
di
autovetture:
la
linea
affascinante
ed
il
temperamento
emoValerani spiega: “A nel
noi
è
costante
crescita
e
sono
sempre
più
prossimi
a
ciascuno
di
noi.
Non
salone
di
la
affascinante
ed
ilil temperamento
emoespositivo
espositivo
di autovetture:
autovetture:
lail linea
linea
affascinante
ed
temperamento
emo-il
zionale
si
fondono
in
perfetta
armonia
con
bastato un incontro di pochi
il cibo,della
mancacoupè
lavoro,
la
casa e, soprattutto,
sembrano
espositivo manca solo
della
zionale
della
coupè
si
fondono
in
perfetta
armonia
con
ilil
della
zionale
della
coupè
si
fondono
in
perfetta
armonia
con
comfort
e
la
funzionalità
della
berlina.
istanti con i funzionariConcessionaSCS
venir meno
le ragioni
per
sperare e per
questo
si è sempre più soli.
della
comfort
e
la
funzionalità
della
berlina.
Concessionacomfort
e
la
funzionalità
della
berlina.
Concessionaper capire e confermare
che
Abbiamo riproposto a ognuno la colletta alimentare perché facendo
ria
ria
ria
motori
inediti:
le nostre precedenti scelte
la spesa per chi è nel bisogno, si ridestiQuattro
tutta la nostra
persona,
coQuattro
motori
inediti:
Quattro
motori
inediti:
350
benzina
da
306
cv
e
un
V8
4.6
litri
da
erano ancora valide: bastava
minciando a vivere all’altezza
dei
desideri
del
nostro
cuore”.
350
benzina
da
306
cv
e
un
V8
4.6
litri
da
350 Cv,
benzina
da per
306
epresidente
unun
V8250
4.6CDI
litri da
Grande la soddisfazione anche
di Giuseppe
Vittoni,
solo modificare chi deve tra408
mentre
ii cv
diesel
408
Cv,
mentre
per
diesel
un
250
CDI
da
408
Cv,
mentre
per
i
diesel
un
250
CDI
da
sportare questi rifiuti dalla
della Commissione Servizi 204
alla Persona,
per laCDI
sensibilità
geneCv e
un 350
da
265ecv.
204
e
da
cv.
204 Cv
Cv“Abbiamo
e un
un 350
350 CDI
CDI
da 265
265
cv.
piazzola comunale alla piatrosità confermate dai sergnanesi:
ricreato
un circolo
taforma consortile, perché il
virtuoso che ha coinvolto tutti,
dalle
aziende
donatrici al
alleprimo
perso-sguardo:
CLS
cattura
l’attenzione
CLS
cattura
l’attenzione
al
sguardo:
CLS
l’attenzione
al primo
primosenza
sguardo:
Comune non è più titolato a
ne che ricevono; dai volontari
ai cattura
bisognosi;
dagli amministratori
cofano
motore
slanciato,
cristalli
corcofano
motore
slanciato,
cristalli
senza
cofano
motore
slanciato,
cristalli
senza corcorfarlo. Tutti sappiamo che i
pubblici ai singoli cittadini. nice,
La produzione
di
‘valore’
della
collettetto
spiovente
e
coda
muscolosa.
nice,
tetto
spiovente
e
coda
muscolosa.
tetto spiovente
codasoggetti,
muscolosa.
servizi hanno un costo, ma
ta alimentare non è dunquenice,
a beneficio
soltanto di epochi
talvolta, gestiti singolarma è prodotta da tutti per tutti”.
Elemento
distintivo
del
design
della nuova
Elemento
distintivo
del
design
nuova
mente, pesano molto di più
Coloro che hanno nuovamente
consentito
la realizzazione
di
Elemento
distintivo
del proiettori
design della
della
nuova
CLS
sono
gli
innovativi
‘Full
LED’
CLS
sono
gli
innovativi
proiettori
‘Full
LED’
sulle tasche della gente. Afquesta idea ringraziano quindi
coloro
che hanno
collaboraCLS“tutti
sono
gliun
innovativi
proiettori
‘Full
LED’
che
creano
effetto
spettacolare:
indicache
creano
un
effetto
spettacolare:
indicafidare il trasporto a SCS coto donando tempo e disponibilità
per
l’ottima
riuscita,
esempio
di
che
creano
un
effetto
spettacolare:
indicatori
di
direzione,
luce
di
posizione
e
anabtori
di
di
sta meno, sotto i 1.000 euro
solidarietà e di attenzione nei
dei piùluce
deboli.
Un
grazie e
toriconfronti
di direzione,
direzione,
luce
di posizione
posizione
e anabanabbaglianti
rendono
la
CLS
riconoscibile
anla
CLS
riconoscibile
anall’anno, 2 euro a famiglia”.
particolare anche alle ditte baglianti
Danone
erendono
Galbani
di
Cremabaglianti
rendono
la Casale
CLS
riconoscibile
anche
di
notte.
Un
totale
di
71
LED
assicurache
di
notte.
Un
totale
di
71
LED
assicuraPer il capogruppo di misco-Vidolasco e ai negozianti
per
la
collaborazione
e
l’attenzione
che
di
notte.
Un
totale
di
71
LED
assicurano
alla
nuova
Classe
CLS
un
forte
impatto
alla
nuova
Classe
CLS
un
forte
impatto
noranza “ancora una volta
ancora una volta dimostrateno
sensibilizzare
l’iniziativa
nonel
alla
nuova
Classe
CLS
unpresso
forte
impatto
visivo
ed
una
maggiore
visibilità
rispetto
ai
visivo
ed
una
maggiore
visibilità
rispetto
ai
chi è al governo si è dimola propria clientela”.
visivo
ed
una
maggiore
visibilità
rispetto
ai
sistemi
di
illuminazione
tradizionali.
sistemi
di
illuminazione
tradizionali.
Alla prossima colletta, nella
speranza
che
in
questi
mesi
la
situastrato lontano dai cittadini”.
sistemi di illuminazione tradizionali.
zione migliori e si possa cominciare a “sperare in un futuro migliore”.
LG
“A
Nuova
Nuova linea
linea
tanta
tanta tecnologia
tecnologia
e
e meno
meno consumi
consumi
El
FirstHand.
L’usato secondo a nessuno.
• Solo usato selezionato e garantito Mercedes-Benz e smart
• Garanzia fino a 36 mesi*
• Oltre 100 controlli di qualità
• Certificazione del chilometraggio e della storia manutentiva
MB B 180
Cdi Executive Euro 4
MARCA
E MODELLO
Anno/mese,
optional,
garanzia
mesi
Febbraio 2011,
garanzia
24 mesi
KM 00.000
25.246
€ 00.000
(IVA compresa)
compresa)
21.800 (IVA
MB C 200ECdi
sw BlueEff. Classic Euro 5
MARCA
MODELLO
Gennaio 2011,
garanzia
36 mesi
Anno/mese,
optional,
garanzia
mesi
KM 00.000
18.874
€ 00.000
29.000 (IVA compresa)
MB C 220
Cdi sw Classic Auto Euro 5
MARCA
E MODELLO
Maggio 2010,optional,
garanziagaranzia
24 mesimesi
Anno/mese,
20.600
KM 00.000
€ 00.000
(IVA compresa)
compresa)
27.900 (IVA
* Per maggiori informazioni, ulteriori condizioni, modalità ed eventuali esclusioni
della garanzia riparativa FirstHand, estensibile anche a 36 mesi, visitate firsthand.it.
Sed diam nonummy
nibh euismod
tincidunt
ut laoreet
dolore magna aliquam erat volutpat.
L’elenco
delle
vetture
disponibili
Ut wisi. Sed diam nonnibh euismod ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi. Sed diam
è consultabile su internet all’indirizzo
nonummy nibh euismod tincidunt uternnonummy nibh euismod nibh euismod.
www.cremadiesel.it
MARCA
E MODELLO
MB ML 280
Cdi Sport Euro 4
Anno/mese,
optional,
garanzia
Ottobre 2008,
garanzia
36 mesimesi
KM 00.000
19.021
€ 37.500
00.000 (IVA
(IVA compresa)
compresa)
MB ML 320
Cdi Sport Euro 4
MARCA
E MODELLO
Anno/mese,
optional,
garanzia mesi
2007, garanzia
24 mesi
KM 00.000
88.500
€ 32.000
00.000 (IVA compresa)
MB E 250ECdi
Coupè Avantgarde Euro 5
MARCA
MODELLO
2011, garanzia
36 mesi
Anno/mese,
optional,
garanzia mesi
KM 00.000
19.345
€ 43.500
00.000 (IVA compresa)
Crema
Diesel
Auto S.p.A.
S.p.A.
Crema Auto
Diesel
Concessionaria
Ufficiale
di
Vendita S.p.A.
Mercedes-Benz
Concessionaria
Ufficiale
di
Concessionaria
Ufficiale
di VenditaMercedes-Benz
Mercedes-Benz
Concessionaria
Ufficiale
di Vendita
Vendita
Mercedes-Benz
Bagnolo
Cremasco
Via
da
Vinci,
55
-- tel.
0373237111
Bagnolo
(CR)
Via
Leonardo
da
Vinci,
55
Nome(CR)
Città,
ViaLeonardo
Indirizzo 00,
0000
Bagnolo Cremasco
Cremasco
(CR)
Via
Leonardo
da tel.
Vinci,
55000000
- tel.
tel. 0373237111
0373237111
Cremona
Via
del
Brolo,
1
(S.S.
415
Castelleonese)
-- tel.
0372443611
Cremona
Via
del
Brolo,
1
(S.S.
415
Castelleonese)
tel.
0372443611
Cremona Via del Brolo, 1 (S.S. 415 Castelleonese) - tel. 0372443611
Pieve
Fissiraga (Lodi)
Via Leonardo
da Vinci,
17/19 -- tel.
0371232411
Pieve
Pieve Fissiraga
Fissiraga (Lodi)
(Lodi) Via
Via Leonardo
Leonardo da
da Vinci,
Vinci, 17/19
17/19 - tel.
tel. 0371232411
0371232411
11/05/2011
633132-8
PUBLICATION:
PATH:
Production > Clients > MERCEDES - MER > 633132 > Studio >
08 > 633132-8_MER_9GRID_189x279.indd
MERCEDES I
MAGE GRILL
SIZE:
BLEED:
189x279mm
0mm
11.05.11
ANDYC
1
633132-8_MER_9GRID_189x279.pdf
30
Il Cremasco
SABATO 21 GENNAIO 2012
ROMANENGO
SALVIROLA: travolti dai media? Se ne parla
Est Serio,
rinasce il centro
‘N
oi e il flusso mediatico: travolti o consapevoli?’. È questo il tema
dell’incontro promosso dall’Oratorio don Giovanni Bosco e dal
Centro Culturale don Mario Lameri per la serata di martedì 24 gennaio presso il salone del centro parrocchiale. A partire dalle 21 il giornalista Paolo Gennai svilupperà l’argomento.
La proposta è una valida occasione di confronto sulla pervasività
dell’informazione massmediale nella cosiddetta ‘modernità liquida’.
Approfondimento utile a comprendere alcuni meccanismi di un certo
‘giornalismo’ finalizzato all’abbattimento della nostra soglia critica.
Tib
ROMANENGO: acqua dai rubinetti alla mensa
S
DAL DISTRETTO DEL COMMERCIO
RISORSE PER LUCI, ARREDI E WI-FI
di BRUNO TIBERI
I
nterventi di riqualificazione di centro storico
e piazze e due bolle Wi-fi per la navigazione Internet veloce e gratuita. Questo è quanto
il Comune è ormai pronto a mettere in campo
nell’ambito dei progetti pubblici, affiancati agli
interventi dei privati, inseriti nel Distretto del
commercio Est Serio che riguarda, oltre al territorio romaneghese, i centri di Offanengo, Ticengo, Casaletto di Sopra e Salvirola.
“Nella speranza che, come indicato dalla
Regione, i progetti ammessi al bando possano
essere rifinanziati – esordisce il sindaco Marco
Cavalli – e considerato che una parte del progetto è già stata realizzata con una spesa di 54mila
euro sostenuta dal Comune per la sistemazione
della pavimentazione della centralissima via
Vezzoli, metteremo a Bilancio 100mila euro che
insieme ai 40mila garantiti dal Pirellone ci consentiranno di completare il quadro. Confidiamo
di ricevere un conguaglio dalla regione al fine
di abbassare da 100mila a 60mila la spesa che
inciderà sui capitoli di bilancio del nostro ente”.
Il primo cittadino e il suo staff intendono portare a compimento la riqualificazione del centro
storico avviata anni or sono e portata avanti a
stralci, a seconda delle risorse a disposizione.
“Sostituiremo i punti luce e completeremo l’impianto di illuminazione di via Vezzoli, vicolo
Chiesa e piazza Di Rauso sostenendo una spesa
pari a poco meno di 30mila euro – continua Cavalli –; quindi metteremo mano alla piazza Di
Rauso stessa. 83mila euro serviranno per rifare
la pavimentazione con cubetti in porfido, ridisegnare l’aiuola centrale al fine di creare una zona
di rispetto dinnanzi alla chiesa di San Luigi,
mettere a punto l’arredo urbano con fioriere e
panchine”.
Il cuore del paese potrà così dirsi capitolo
chiuso. Il Comune rivolgerà poi le proprie attenzioni a un altro spazio centrale, piazza Amigoni,
quella che ospita il mercato rionale. “Potremo
finalmente rispondere alle istanze della popolazione – aggiunge il sindaco – che ci chiede più
luce nella piazza. Installeremo nuovi punti luce
con una messa a punto dell’impianto sostenendo una spesa di poco superiore a 23mila euro”.
Diecimila euro infine saranno investiti in
tecnologia. Due bolle Wi-Fi verranno aperte in
centro storico e nei pressi del centro sportivo
per consentire la connessione veloce e gratuita
a Internet.
Eventi per S. Biagio
I
n memoria di san Biagio, al quale
è intitolata la chiesa parrocchiale,
don Paolo Tomasi, parroco di Romanengo, ha in programma due giorni significativi, caratterizzati da momenti
di preghiera e riflessione e da una parentesi musicale.
Si parte il 3 febbraio alle 18.30 con
i vespri e la benedizione della nuova
icona che raffigura san Biagio. Sempre
in parrocchiale alle 20.30 santa messa
solenne.
Il giorno successivo alle 21 nella
chiesa dedicata al santo elevazione
musicale. L’Unione Corale don Domenico Vecchi, formata da un’ottantina di cantori provenienti da diverse
parrocchie della Diocesi cremonese, si
esibirà in un pregevole concerto.
Tib
MADIGNANO
Fiesco
sui monti
Oratorio in festa
Si inaugura la chiesa
S
ettimana di particolare importanza quella che si apre
lunedì per la parrocchia e per
tutta la comunità. L’oratorio
intitolato a san Giovanni Bosco si appresta a vivere la ricorrenza del santo, quest’anno
caratterizzata anche dall’inaugurazione della nuova chiesetta del centro parrocchiale.
In realtà la serie di eventi e
incontri confezionati dal parroco don Remo Tedoldi ha
preso il via mercoledì con un
momento di approfondimento indirizzato ai genitori ed è
proseguita ieri sera con una
tavola rotonda tra operatori
in capo educativo. Lunedì la
settimana prenderà il via con
le confezzioni e giovedì spazio
La nuova chiesina
dell’oratorio di Madignano
tura. Un momento che vivrà la
sua solennità nella serata di lunedì 30 gennaio quando il vescovo di Crema Oscar Cantoni
celebrerà la prima messa nella
chiesa dell’oratorio.
La serie di iniziative si concluderà martedì 31 gennaio
presso il centro parrocchiale
con una serie di sketch realizzati da giovani del borgo sulla
vita di san Giovanni Bosco e
di san Domenico Savio.
Tib
ROMANENGO: in Discesa Libera al Tonale
T
utti in montagna! L’invito è del gruppo sciistico sportivo “Discesa
Libera’ che propone quattro gite domenicali per gli appassionati dello sci e delle vette e per chi, usufruendo della scuola sci, vuole imparare i segreti dello sport invernale per antonomasia. Al fine
di promuovere la disciplina fra i giovani il sodalizio propone anche
quest’anno la scuola sci gratuita per i ragazzi fino a 16 anni compiuti
e ski pass gratis per i bambini nati dopo il 30/11/2003.
La meta scelta per la quattro domeniche è Tonale-Ponte di LegnoTemù, comprensorio nel quale i romanenghesi si ritroveranno il 29
gennaio e il 5, 19 e 26 febbraio.
Il posto scelto, tra Adamello e Presena, è adatto anche a chi, invece
di sciare, vuole passare una domenica diversa in compagnia di amici,
ammirare i suggestivi paesaggi invernali di montagna, recarsi a visitare i caratteristici paesi innevati di Ponte di Legno, Tonale e Temù, o
raggiungere il rifugio ai 3.000 mt del Presena per lasciarsi suggestionare dal suo paesaggio mozzafiato.
Per le iscrizioni e per informazioni più dettagliate si può telefonare
a: Clara 0373 270162, oppure a Enzo 3487919630.
Tib
P
all’adorazione alla quale soprattutto i giovani sono chiamati a partecipare.
Il fine settimana sarà ricco
e intenso. Venerdì 27 cena per
tutti gli operatori in oratorio.
Sabato e domenica pizza a volontà presso il centro parrocchiale e domenica 29 alle 10
messa presieduta dal salesiano
madignanese don Marco Cremonesi. Al termine dell’Eucarestia in corteo i partecipanti
porteranno la statua della Madonna presso la nuova chiesa
costruita in oratorio dove l’immagine della Vergine troverà
collocazione.
L’occasione sarà colta anche per inaugurare la nuova
cappella a servizio della strut-
arà subito chiamata a una valutazione importante la Commissione
mensa di nuova nomina, ovvero le considerazioni legate al ripristino della somministrazione dell’acqua delle rete di approvvigionamento pubblica durante i pasti degli studenti delle scuole. La distribuzione
di acqua in brocca, introdotta a inizio anno scolastico, si era interrotta
dopo un breve periodo per i lavori di messa a punto del potabilizzatore.
“L’intervento ora si è concluso – spiega il sindaco Marco Cavalli
– e ha portato alla sistemazione del potabilizzatore nonché alla realizzazione di un nuovo pozzo sempre in via XX Settembre. Sono in
corso attualmente i lavaggi delle condutture, che proseguiranno sino
agli inizi di febbraio. Si potrà quindi pensare di abbandonare l’acqua
in bottiglie di plastica per riprendere la somministrazione di quella
proveniente dall’acquedotto sulle tavole del refettorio scolastico. Ovviamente solo dopo le analisi dell’Asl e la valutazione da parte della
Commissione mensa”.
L’organo comunale nominato dalla Giunta ha infatti tra i suoi compiti quello di esprimere pareri e proposte in merito ai criteri organizzativi del servizio. Ad analizzare la situazione saranno la presidente
Marinella Grimaldelli, Bianca Rosa Bombelli, Deira Vailati e Maria
Maira (docenti), Tecla Tiberio, Alda Giuseppina Barbati, Ilaria Calvi,
Bustos Milton, Simonetta Pozzi e Omar Calzi (genitori), Gisella Levanti (rappresentante della ditta appaltatrice del servizio).
Tib
onte di Legno e le nevi del
Tonale costituiscono la
meta scelta dall’Oratorio di via
Noli per ospitare una giornata
in quota con tutti i fieschesi
amanti degli sport invernali.
L’iniziativa è programmata
per domenica 12 febbraio e
prevede la partenza della comitiva di grandi e piccini alle
6.30 dalla piazza della chiesa.
Tra Tonale e Ponte di Legno
chi vorrà potrà dedicarsi a sci,
snowboard, slittino, pattinaggio ma anche a una semplice
passeggiata tra le vette del
passo o nel cuore della ridente
località di Pinte di Legno.
La quota di partecipazione
ammonta a 14 euro, cifra da
versare per le spese di viaggio.
Il pranzo e gli extra restano a
carico di ogni partecipante.
Per informazioni o adesioni
gli interessati possono rivolgersi a don Angelo.
MADIGNANO: letture animate in Biblioteca
I
n biblioteca tornano le fiabe. Dopo il successo del primo appuntamento, svoltosi il 27 dicembre nella Sala delle Capriate, domani,
domenica 22 gennaio, la rassegna ideata dal Comune conoscerà il secondo atto. Alle 16.30 l’attrice Manuela Varani attende i più piccoli
e i loro genitori presso lo spazio pubblico della centralissima piazza
Portici per una lettura animata. Quale sarà la fiaba scelta? È ancora
una sorpresa.
Tib
MADIGNANO: popolazione in calo
S
i è chiuso con un saldo passivo pari a 37 unità il 2011 a livello
demografico del Comune di Madignano. La popolazione è tornata
sotto quota 3.000, precisamente a 2.992 residenti, dei quali 1.494 maschi e 1.498 femmine. Le famiglie sono 1.143 e la presenza straniera si
attesta all’8,29% con 248 iscritti complessivamente dei quali: 59 marocchini, 54 indiani, 30 romeni, 24 egiziani, 22 albanesi, 10 ucraini, 9
cinesi e 7 nigeriani.
Con un saldo tra nascite e decessi pari a zero, a 29 primi vagiti sono
corrisposti 29 passaggi a miglior vita, a provocare l’emorragia demografica sono state le emigrazioni. Contro 75 persone che hanno scelto
Madignano per stabilire la propria residenza, ben 112 hanno deciso di
andarsene, principalmente per motivi di lavoro e legate alla dimora.
Tib
CERTIFICAZIONI ENERGETICHE
obbligatorie dal 01/01/2012 in tutti gli annunci di vendita
o di locazione. Chiedi un preventivo senza impegno
al n. 347 8136431(telefonare dalle 15 alle 19)
DENTIERA ROTTA!!!
RIPARAZIONE IMMEDIATA
Puliture e lucidature
telefonando al n. 0373 / 83385
CREMA - Via Podgora, 3 - (Zona Villette Ferriera)
compro oro
pago contanti
vendita permuta nonsolooro
SI RITIRANO ANCHE ARGENTO
E OROLOGI PREZIOSI
Via Indipendenza, 79
26013 CREMA (CR)
Tel. 0373 438470
NUOVO CAT ASSISTENZA TECNICA
CALDAIE E PROVE FUMI
Promozione per NUOVI CLIENTI
PRIMA PROVA FUMI
€
75,00 IVA INCLUSA
ABILITATI ALLA REGISTRAZIONE
CURIT REGIONE LOMBARDIA
DA LUNEDÌ A SABATO
CREMA: via Everest 24/26
LUNEDÌ MATTINA CHIUSO
Tel. 0373 86856 - [email protected]
9,30 13,00 / 15,30 19,00
CALDAIA ECOBLU 25 CPR
€
ABBIGLIAMENTO DONNA
SALDI
À
T
I
L
A
U
Q
DI
Viale Repubblica 10 - CREMA
1.130,00 *
Il Cremasco 31
SABATO 21 GENNAIO 2012
Pandino
Casearia
“te quiero”
L
a Scuola Casearia di
Pandino, è stata visitata
nei giorni scorsi da rappresentanti di un’associazione
di coltivatori spagnoli, desiderosi di seguire una particolare lavorazione presso il
caseificio didattico: la produzione di formaggi erborinati (Gorgonzola e altri).
A rappresentare i soci di
quest’associazione di operatori agricoli che opera nella
zona della Catalogna è stata
la giovane Eulalia Mazarico: “Volevamo apprendere
la tecnologia di produzione
dei formaggi erborinati e
così ci siamo rivolti alle autorità spagnole – dice Eulalia –. Attraverso conoscenti
e amici abbiamo saputo di
questa scuola in Italia. Ci
siamo messi in contatto e
grazie alla disponibilità del
direttore abbiamo potuto
fare questa bella esperienza,
che spero si possa ripetere”.
Eulalia ha assistito a:
pastorizzazione, aggiunta
di fermenti, lieviti e muffe,
caglio e rottura della prima
e della seconda cagliata,
estrazione della cagliata, insacco e rivoltamento. Sono
stati anche descritti i processi di gestione delle celle
di maturazione, salatura e
foratura.
PANDINO
Calendario eventi
contro i ‘flop’
IL COMUNE PER EVITARE SOVRAPPOSIZIONI
di ELISA LORENZETTI
U
n calendario degli eventi
per una migliore organizzazione, a vantaggio dell’intera
comunità e dei paesi limitrofi.
L’amministrazione comunale
di Pandino, attraverso l’assessorato allo Sviluppo economico, cultura e turismo indice un
bando proprio per la presentazione delle iniziative ed eventi,
da realizzarsi sul territorio comunale.
L’assessore
competente,
Alessio Marazzi, spiega che
“la realizzazione di iniziative ed eventi sul territorio comunale richiede la preventiva
approvazione dell’istanza da
parte
dell’Amministrazione
Comunale, nonché il conseguente rilascio delle autorizzazioni del caso da parte dei
competenti uffici comunali e
per questo si intende procedere
alla redazione preventiva del
calendario annuale degli eventi
sul territorio per l’anno appena
incominciato”.
CASTELLEONE
Museo, patrimonio
da valorizzare
I
l Comune di Castelleone ha
deciso di mettere mano al
Museo Civico per una inventariazione con conseguente catalogazione e riorganizzazione
di tutte le collezioni. Per farlo
ha deciso di affidarsi a un conservatore che in un anno sarà
chiamato a: definire gli obiettivi del museo, curare inventario e riorganizzazione delle
collezioni anche ai fini della
pubblica fruizione, condurre e
coordinare l’attività di ricerca
scientifica, collaborare alle attività relative alle esposizioni
temporanee e di editoria del
museo.
La scelta del professionista
verrà effettuata attraverso una
BANDO
A SELEZIONE
APERTO
DAL COMUNE
PER INCARICARE
UN CONSERVATORE
La definizione degli appuntamenti “costituisce uno
strumento fondamentale per
garantire il raggiungimento di
una serie di obiettivi, di interesse per l’Ente, gli organizzatori e l’intera comunità”.
Attraverso questa operazione il Comune vuole “offrire
alla cittadinanza un calendario
armonico di iniziative, evitando spiacevoli sovrapposizioni
o ripetizioni; garantire maggiore visibilità a ciascun evento; creare sinergie tra i gruppi
organizzatori, favorendo la
realizzazione di iniziative di
maggior richiamo e coinvolgimento; ottimizzare i costi di
realizzazione; consentire una
più funzionale gestione delle
strutture e attrezzature utilizzate”. Tutti i soggetti interessati dovranno presentare istanza
entro le ore 12 dell’11 febbraio
prossimo.
L’Amministrazione Comunale valuterà le proposte entro
il 25 febbraio e “comunicherà
all’ente propositore l’accettazio-
ne della domanda o il diniego”.
È possibile scaricare il modulo della domanda sul sito
www.comune.pandino.cr.it sezione Modulistica – Servizio
Biblioteca o direttamente in
biblioteca, dove possono essere
richieste anche tutte le informazioni.
Sono escluse dal bando le
iniziative a carattere prettamente sportivo inserite in campionati ufficiali ed effettuate
negli impianti sportivi.
Il bando sarà pubblicato
all’Albo pretorio on-line sul
sito comunale, affisso con manifesti e inviato via e-mail alle
associazioni conosciute dal
Comune di Pandino e delle
quali si è in possesso di un indirizzo.
Intanto comune e alcune associazioni, tra cui la Pro Loco,
stanno già cominciando a programmare alcuni momenti che
dovrebbero camminare in occasione della tradizionale fiera
di San Giuseppe in programma
a metà marzo.
alle specificità del museo, conoscenza della lingua inglese
e due anni di esperienza come
conservatore di raccolte museali, può ambire al posto che
frutterà all’interessato 4.900
euro lordi all’anno.
La selezione avverrà attraverso la comparazione dei
curriculum vitae sulla base di:
abilità professionali riferibili
allo svolgimento dell’incarico,
caratteristiche qualitative e
metodologiche dell’offerta presentata, precedenti esperienza
documentate relative a progetti
e attività di contenuto analogo
a quello richiesto e proposta
economica.
Chi vorrà concorrere all’assegnazione dell’incarico dovrà
presentare domanda entro le
ore 12 di sabato 28 gennaio
2012 presso il Comune di Castelleone. Fa fede la registrazione dell’ufficio Protocollo
dell’ente pubblico.
Per eventuali chiarimenti
e informazioni gli interessati possono contattare gli uffici pubblici ai seguenti numeri: 0374/356323 oppure
0374/356302.
Castelleone
Portici
senza bici
U
na ordinanza che trova espressione in cartelli affissi sotto i portici
ricorda a castelleonesi e
non che circolare con le biciclette lungo la passeggiata coperta di via Roma non
è consentito. I trasgressori
potranno essere multati
dalla Polizia Locale.
La disposizione deriva
dalla necessità di garantire l’incolumità dei pedoni e dall’esistenza di una
ciclabile lungo tutto il
tratto della centralissima
arteria stradale in oggetto.
Per tale ragione il sindaco
Camillo Comandulli ha
deciso di siglare il provvedimento.
Tib
CASTELLEONE: Cantiere bocciato
una bocciatura bipartisan che probabilmente il Cantiere,
È
movimento costituito dal consigliere Pietro Fiori in occasione delle ultime elezioni amministrative, non si sarebbe
mai sognato di ricevere. Il Consiglio comunale ha detto “no”
alla proposta di azzeramento del gettone di presenza dei consiglieri. Iniziativa con la quale Fiori & C. avrebbero voluto reperire fondi per i servizi ‘ad personam’ in ambito scolastico.
Ma c’è di più. L’ex candidato sindaco e il suo stretto collaboratore Federico Marchesi hanno visto tacciare come demagogica e strumentale l’iniziativa che sia maggioranza che gli
altri gruppi di minoranza hanno descritto come una trovata
per farsi pubblicità attraverso articoli di giornale.
La mozione non è passata e, come evidenziato dai consiglieri, “in questo modo si lascia libero ognuno di decidere
se e come devolvere quanto introitato” (si parla di 15 euro a
seduta, ndr).
Tib
SONCINO: Apertamente ad alzo zero
seguito delle recenti nomine in seno al Cda della Rsa
Onlus di Soncino e del botta e risposta in Consiglio coA
munale tra maggioranza e opposizione, una delle esponenti
del gruppo di minoranza consiliare Apertamente, Lorena Fanelli, ha alzato la voce contro il comportamento di Pedretti
e della sua giunta.
“Il Sindaco pensi pure ad amministrare che alla strategia
di Apertamente pensiamo noi – ha fatto presente al nostro
giornale –. Il nostro primo cittadino dovrebbe preoccuparsi
dei molti problemi di Soncino, ai quali invece non riesce a
far fronte. Un esempio è la situazione degli edifici scolastici,
che grida vendetta, il problema della mancanza di loculi nel
cimitero di Gallignano, dove sembra sia ormai vietato morire, l’incertezza di cittadini e imprenditori che hanno investito le proprie risorse in un P.G.T. secondo noi disastroso e
che a oggi non sappiamo quale sorte avrà. Potrei continuare
per ore, ma la questione è un’altra, ovvero, che invece di occuparsi di questi problemi, Pedretti si diverte a insegnare a
Apertamente quali mosse avrebbe dovuto fare per vedere ammesso nel Cda della Rsa Soncino Onlus un proprio rappresentante. Ovvero, a suo dire, avrebbe dovuto presentare non,
come viene richiesto nei documenti ufficiali e come di conseguenza è stato fatto, una persona seria qualificata e idonea al
ruolo ma, una persona di sesso femminile, possibilmente un
consigliere, e magari, aggiungo io, possibilmente simpatica
al Granduca”.
“Tutto questo è ridicolo – incalza Fanelli –. La questione
della Casa di Riposo è uno di questi casi in cui il sindaco
non ammette critiche sul suo operato. Mi fa piacere che il
primo cittadino consideri i ragazzi di Apertamente bravi a tenere conferenze in Filanda. È vero, siamo seri e laboriosi,
rispettosi delle regole, sappiamo parlare senza alcun problema ai microfoni della Filanda come a quelli del Consiglio
comunale; viceversa, i microfoni dei giovani consiglieri della
maggioranza potrebbero essere lasciati spenti, dato che in
due anni di amministrazione non sono stati mai usati”.
Silvia Bissa
SONCINO: Deca, cercasi adepti
on smettono di stupire le iniziative del gruppo Deca di SonciN
no, un vero laboratorio per il patrimonio artistico del borgo.
La mostra Soncino città della Terracotta svoltasi lo scorso anno nel
salone della Rocca Sforzesca ha posto l’accento sulla caratteristica
principale dell’antica cittadina in riva all’Oglio. Fin dall’antichità,
le scoperte archeologiche lo hanno ampiamente confermato, fu
proprio la lavorazione dell’argilla di cui è ricco il territorio a partire dal Pianalto della Melotta per giungere fino all’altura su cui è
sorto il Borgo di Soncino, il richiamo per le antiche genti che qui
si stabilirono a formare la mitica Aquaria.
Deca è nato proprio per tener viva la tradizione della lavorazione artistica dell’argilla. Sono numerosi i turisti domenicali che
hanno sentito parlare del gruppo Deca e che giunti a Soncino,
arrivano alla Villa Rossa, a due passi dalla Rocca, per visitare il
laboratorio. E non mancano nei giorni feriali, le scolaresche.
La vita futura del Gruppo Deca sembrerebbe garantita. Ma servono forze nuove. I vertici del gruppo lanciano un appello a tutti
per iscriversi al corso del 2012, che è stato programmato ma che
purtroppo non ha visto adesioni. Eppure l’apprendimento della
manipolazione dell’argilla e la decorazione della ceramica sono
attività nelle quali ognuno può divertirsi e dare spazio alla propria fantasia, mostrando agli amici cosa si è in grado di fare se ci
si lascia travolgere dalla vena artistica naturalmente presente in
ognuno di noi.
Per informazioni è necessario contattare Franco Occhio allo
0374-85695 oppure il sito [email protected]
SB
DEDICATA AGLI AMANTI DEL BUON VIVERE.
selezione che sarà curata direttamente dal responsabile del
settore amministrativo. Chiunque abbia conseguito laurea
specialistica o diploma di laurea secondo il vecchio ordinamento in discipline attinenti
Tib
CREMA (CR) - Via della Fiera, 12
Tel. 0373 87195 - Fax 0373 254768
www.mondocucine.it
Via della Fiera, 12 - CREMA (CR)
CREMA
- Via- Fax
Della
Fiera
n. 12
Tel. 0373 87195
0373
254768
Tel. 0373 / 87195 - Fax 0373 / 254768
www.mondocucine.it
VILLANOVA DEL SILLARO (LO)
Via S. Leone, 10 - Fraz. Bargano
Tel. 0371 219027 - Fax 0371 934244
www.mobiliguarnieri.it
32
Il Cremasco
SABATO 21 GENNAIO 2012
RIVOLTA D’ADDA
VAILATE: banda pronta per un gran 2012
Imu e Belle arti
Così non va!
LA MINORANZA CRITICA
LE DECISIONI DEL SINDACO CALVI
di ELISA LORENZETTI
A
lla Lista per Rivolta, relegata all’opposizione lo scorso anno, è andata
di traverso la decisione della Giunta, guidata dal sindaco Fabio Calvi, di riconoscere 4.840 euro alla nuova Accademia
di Belle Arti (NABA) con sede a Milano,
per migliorare l’immagine del Comune di
Rivolta d’Adda e del territorio che l’ente
rappresenta.
“Lascia qualche perplessità la scelta di
tale ‘investiment’, così come definito dalla
maggioranza. Innanzitutto per la mancata
opportunità di coinvolgere ragazzi e studenti rivoltani nello studio e nella progettazione di questi nuovi strumenti di comunicazione per l’ente. Sarebbe stato meglio
reclutare giovani rivoltani perfettamente
in grado di svolgere lo stesso servizio remunerato e affidato invece a studenti non
residenti”.
“Se è vero – prosegue la nota del gruppo di centrodestra – che nelle motivazioni della scelta dei tecnici, che dovranno
partecipare alla neo costituenda Commis-
Comune, cambiano
orari e organi consultivi
a lunedì scorso sono entrati
in vigore i nuovi orari di apertura al pubblico degli uffici comunali, messo comunale e biblioteca.
Gli uffici segreteria e contratti,
anagrafe, ragioneria, sono aperti
dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle
12.30, il sabato dalle 8.30 alle 12;
martedì e mercoledì anche dalle 14
alle 16.30.
Lo Sportello Unico Attività produttive (SUAP), lunedì, mercoledì,
giovedì e venerdì dalle 10.30 alle
12; martedì anche dalle 15 alle 17.
L’ufficio ritiro referti/prelievi
apre il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.15 alle 10.15; il messo
comunale riceve il lunedì dalle 11
alle 12; il martedì dalle 14 alle 17;
il giovedì dalle 8.30 alle 11.30, il
ECCO
IL VADEMECUM.
LA COMMISSIONE
BIBLIOTECA
APRE LE PORTE
AGLI SPINESI
venerdì dalle 11 alle 12, il sabato
dalle 8.30 alle 12.
La biblioteca comunale osserva
i seguenti orari di apertura: lunedì
dalle 9 alle 13; martedì dalle 14 alle
19.30; mercoledì, giovedì, venerdì
e sabato dalle 14 alle 19. Il venerdì
SPINO D’ADDA
Un secolo di immagini
della Spino che fu
U
n secolo di immagini. Questo il tema della mostra
fotografica allestita nella sala
consiliare del Comune, in piazza XXV Aprile dal 6 all’8 gennaio e lo scorso fine settimana. Significativa l’affluenza di
pubblico, sia al mattino, dalle
9 alle 12, che nel pomeriggio,
dalle 15 alle 18. L’iniziativa,
ben riuscita, è stata proposta
dal Gruppo Fotografico Spinese con il patrocinio del Comune di Spino d’Adda.
“Luoghi e persone di Spino
d’Adda ormai perse nel tempo
in oltre un secolo di vita raccontato per immagini”, hanno
‘obbligato’ giovani e non a sostare a lungo in sala consiliare.
Nella foto di repertorio il Comune di Rivolta d’Adda
sione edilizia, la giunta municipale considera l’appartenenza al territorio rivoltano, condizione fondamentale a garantire
un’attenzione e una dedizione maggiore
alla causa, stesso discorso doveva essere
applicato per questo progetto di restyling
comunicativo”.
Per Pdl e Lega non era il caso “di dover
investire una somma del genere per realizzare, tra gli altri, un altro marchio rappresentativo del nostro Comune. Oltre a
qualche problema di tipo normativo, infatti difficilmente potrà essere sostituito con
uno stemma più moderno e adatto agli stili
della comunicazione contemporanea, poiché il suo utilizzo è disciplinato da legge
dello Stato e l’utilizzo di uno stemma di
carattere storico è fondamentale riconferma delle tradizioni locali del nostro territorio”.
Secondo la Lista per Rivolta, “impostare
una newsletter, una carta intestata, un manifesto promozionale di attività ed eventi è
un lavoro che, con un po’ di buona volontà, può essere coordinato direttamente dai
membri della Giunta o da giovani ai quali
SPINO D’ADDA
D
D
OTTIMI
RISCONTRI
PER LA MOSTRA
FOTOGRAFICA
OSPITATA
DAL COMUNE
Una foto in bella mostra risale
addirittura al 1890, fu scattata
oltre 120 anni fa. Le fotografie,
fornite dai cittadini per non essere dimenticate e frutto di una
ricerca quarantennale, sono
state raccolte ed elaborate per
poteva servire come esperienza e verso i
quali l’amministrazione comunale poteva
investire tempo e risorse”.
La minoranza stigmatizza anche la
definizione del panorama Imu (Imposta
municipale unica) operata da Calvi e dal
suo staff. “Nonostante l’iter sia obbligato, nel determinare le aliquote di base ci
aspettavamo un occhio di riguardo in più
per l’economia locale fondata su attività
agricole. La normativa imponeva già, sia
in termini di rivalutazione che di aliquota
base, una tassazione rilevante, in particolare per i terreni agricoli; non possiamo che
giudicare negativamente la decisione di
alzare ulteriormente questa aliquota allo
0.85, pur rimanendo nei termini previsti
dalla norma”.
Per Pdl e Lega, “l’applicazione della
nuova tassazione, ancorché prevista in
via sperimentale, ovvero non ancora forse quella definitiva, si poteva attendere
ancora del tempo per valutare meglio la
decisione, la stessa non potrà più essere
modificata nel corso dell’anno, quindi non
si potranno fare aggiustamenti”.
è aperta anche dalle 9 alle 12.
L’ufficio di Polizia Locale è
aperto al pubblico mercoledì pomeriggio dalle 17 alle 19 e il sabato
mattina dalle 9 alle 12.
L’amministrazione comunale
ha indetto le elezioni dei rappresentanti dei cittadini nella Commissione biblioteca secondo quanto previsto dall’articolo 5.1 dello
Statuto della Biblioteca Pubblica
Comunale. È prevista la nomina
di tre rappresentanti dei cittadini in
seno alla commissione di gestione.
I cittadini che intendono candidarsi dovranno darne segnalazione
entro il giorno 26 gennaio presso
la sede della biblioteca. Le elezioni
avranno luogo il giorno 30 gennaio
prossimo alle 14.
“Si precisa inoltre che la Commissione ha un ruolo propositivo
e consultivo in ordine alla redazione del programma annuale della
Biblioteca formulato all’Amministrazione comunale relativo alle attività culturali che si intenderanno
promuovere siano esse nell’ambito
della lettura, del teatro, della pittura e di altre forme”.
Per ulteriori informazioni in
merito alle elezioni programmate
è possibile rivolgersi direttamente
alla biblioteca.
una migliore presentazione.
Una occasione per i più anziani di rivedere i luoghi dell’infanzia, per i giovani e i nuovi
spinesi di conoscere la borgata
di ieri e i suoi cambiamenti nel
tempo.
Durante lo svolgimento della mostra è proseguita la raccolta delle immagini. L’invito
a contribuire ad arricchire il
patrimonio esistente rivolto
dal Gruppo Fotografico Spinese, composto da Franco e
Giacomo Guercilena, Roberto
Leoni, Giovanni Grana, Angelo Rossini, è stato accolto da
molti e tantissimi sono stati i
visitatori.
Importante anche la partecipazione sia della scuola media
dell’obbligo che della primaria;
circa 300 i ragazzi che hanno
potuto toccare con mano un
patrimonio molto interessante.
Accanto alle foto e agli oggetti
anche la presentazione storica
di Graziella Generoni.
Nell’occasione c’è stata anche l’apertura del 150° anniversario di Spino ribattezzata
Spino d’Adda con il Regio Decreto 1024 del 4/12/1862.
El
Spino d’A.
Scuole
È
tempo di iscrizioni
alle scuole di ogni
ordine e grado. Spino fa
riferimento ancora alla direzione e segreteria di Rivolta d’Adda, cui ci si può
rivolgere dal lunedì al venerdì, negli orari apertura
dell’ufficio (7.45-17.00).
Oggi le iscrizioni si possono effettuare dalle 9 alle
13.00 presso l’ufficio di
segreteria e presso la sede
della Scuola Primaria di
Spino d’Adda, così come
nella giornata di sabato 18
febbraio prossimo, sempre
dalle 9 alle 13.
opo il concerto di inizio anno, il 2012 del Corpo Bandistico di
Vailate è continuato, proprio in questi giorni, con l’importante
rinnovo del consiglio direttivo. Alla presidenza è stato confermato
Giovanni Martellosio, mentre per la vicepresidenza è stato nominato
Alessio Resmini. Nuovi volti anche per le cariche minori, tra questi
Marco Leoni come tesoriere e Geremia Martellosio come segretrario.
Hanno fatto quindi ingresso nel direttivo i due nuovi soci Serena Benelli ed Ettore Macchi.
L’associazione si è poi riunita, nella serata di martedì 17 gennaio,
per programmare l’agenda dei prossimi mesi. È stato già definito il
progetto per il concerto estivo che sarà organizzato nel mese di giugno. “Sarà strutturato in due parti distinte – ci ha spiegato il presidente Martellosio – nella prima agli strumenti bandistici verranno abbinate le voci di un gruppo di cantanti, mentre nella seconda suoneremo
delle musiche caraibiche”.
Sono, invece, ancora in fase di approvazione due iniziative di carattere formativo, che verranno ufficializzate solo quando si avrà la
certezza di poterle affrontare economicamente. Una di queste è la
visita al Certamen di Valencia organizzato nell’omonima città spagnola. “Si tratta della seconda rassegna bandistica più importante al
mondo – ha sottolineato il presidente della banda vailatese – in cui si
esibiranno i migliori gruppi sulla piazza. Sarà un’occasione unica per
vedere cosa offre il panorama internazionale, per far nostre le tante
esperienze e tornare in Italia con un bagaglio arricchito”.
L’altro progetto è, invece, uno stage di formazione pratica che, intorno al 1° maggio, darà la possibilità agli iscritti di effettuare una fullimmersion della durata di tre giorni e provare, o meglio suonare, con
mano le indicazioni date da professionisti nel settore.
Per informazioni sul Corpo Bandistico di Vailate, la cui sede è in
via Dante numero 7, è possibile contattare telefonicamente il numero
339.7093173 oppure scrivere all’indirizzo e-mail [email protected]
Ramon Orini
PANDINO: pittura e poesia in Biblioteca
F
erve l’attività in biblioteca dopo la pausa per le festività invernali.
Si è finalmente ripreso a pieno ritmo l’attività culturale e domani è in calendario la presentazione di un libro del ciclo Sentieri di carta:
viaggio alla scoperta di autori emergenti, organizzato dalla Biblioteca Comunale in collaborazione con la casa editrice lodigiana Linee Infinite
Edizioni. Alla presenza dell’autore e del responsabile della casa editrice, Simone Draghetti, si parlerà di poesia, e in particolare del volume
Zucchero e sangue di Roberto Deangelis.
“È un’occasione speciale per ritrovarsi e chiacchierare di poesia,
un genere che per propria natura è rivolto alla parte più profonda dei
lettori, che stimola la riflessione, la fantasia, lo svago, la libertà di vivere emozioni e ritrovare nelle parole degli autori sensazioni vissute
o sognate...”, riflettono i promotori dell’iniziativa che prenderà il via
alle 15.30. “Dedichiamo un po’ di tempo a noi stessi! È veramente un
buon modo per iniziare l’anno, un ottimo proposito per questo 2012”.
È appena andato in archivio il quarto incontro del progetto Quattro
passi nell’arte: si è svolto domenica scorsa in castello visconteo. Il ciclo
di lezioni per conversare di arte, musica e letteratura organizzato da
Informamusica e dall’assessorato allo sviluppo economico, turismo e
cultura del comune di Pandino sta riscuotendo consensi. Protagonisti
del quarto appuntamento i messaggi nascosti nel costume, nei gioielli,
nel colore degli abiti di celebri personaggi.
Ritrattistica rinascimentale, il filo conduttore del pomeriggio, “Un
viaggio affascinante condotto da Eva Coti Zelati, titolare di vari corsi
all’università di Crema e nota per la sua specializzazione in collezionismo. Ha offerto al pubblico vari spunti per apprezzare e comprendere
il messaggio lasciato attraverso la ritrattistica antica, in particolare
quella italiana rinascimentale” chiosano con soddisfazione i promotori dell’iniziativa.
el
PANDINO: scuola Alto Cremasco, 3 dirigenze
“U
na verticalizzazione (materna, elementare, media) intelligente,
un progetto che abbiamo appoggiato perché si va nella giusta direzione”. Gli amministratori locali dell’Alto Cremasco, riunitisi
mercoledì con l’assessore provinciale Paola Orini, hanno approvato
un documento in cui chiedono l’istituzione di tre direzione didattiche,
a Pandino, Spino e Rivolta d’Adda.
A Pandino farà riferimento anche l’utenza di Palazzo Pignano; a
Spino quella di Dovera (è da anni collegato a Pandino, come sottolineato dal sindaco Mosetti); a Rivolta d’Adda quella di Agnadello.
El
GRASSI CONFEZIONI
dal 1959
I
D
L
A
S
o
t
t
Tu
50%
%
0
3
conto
s
SORESINA
APERTO
LA DOMENICA
POMERIGGIO
Abiti uomo
Piumini Micro uomo e donna
Pellicce
Pelle e montoni
SCONTO Piumini pellicceria
JEANS
30%
da € 100,00
da €
50,00
da € 1.000,00
da € 190,00
da € 119,00
Maglie SCONTO 50%
e altro ancora...
VASTO ASSORTIMENTO - TANTA CONVENIENZA
CHIUSO DOMENICA MATTINA E LUNEDÌ POMERIGGIO - TEL. 0374 342018
SABATO 21 GENNAIO 2012
Signora rumena, 47 anni,
referenziata, residente a Crema
cerca lavoro come
BADANTE, PULIZIE, STIRO
o altro, a ore ☎ 389 1919243
Signora volonterosa, referenziata
cerca lavoro come AIUTO
DOMESTICO, BADANTE
o BABY SITTER
☎ 329 1795523
Studio commercialista in Crema CERCA
n. 1 ESPERTA contabilità ordinaria,
dichiarazioni dei redditi e n. 1 APPRENDISTA
come ASSISTENZA
ANZIANI eventualmente anche
ricoverati in istituti. ☎ 340 8260788
cerca lavoro in città come
ASSISTENZA ANZIANI,
PULIZIE presso privati o locali
e STIRO. ☎ 338 5845235
ROBIN AUTOMAZIONE sas, con sede in Madignano
ricerca per inserimento proprio organico
- DISEGNATORE MECCANICO
Inviare curriculum vitae a: Studio con Rif. «E»
presso Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/A - 26013 Crema (Cr)
Aut. Min. Tipo Generalista N° 1239-SG rilasciata in data 22/12/2004
RICERCA:
Signora italiana di Crema
Signora di Crema, seria
e referenziata cerca lavoro
e!
...la Vostra Dimension
- OPERAIE PER SETTORE COSMETICO con esperienza e disponibili a eventuali turnazioni. Sede di lavoro: vicinanze Crema.
- PERSONALE ISCRITTO ALLE LISTE DI MOBILITÀ per aziende
cremasche operanti in diversi settori.
- GEOMETRA con ottima conoscenza del disegno tecnico.
- MONTATORE MECCANICO con esperienza nel montaggio di
macchinari di alta automazione. Sede di lavoro: vicinanze Crema.
- FABBRO ACCIAISTA con buona esperienza nella mansione.
Sede di lavoro: vicinanze Castelleone.
- FALEGNAME con esperienza nella mansione. Sede di lavoro: vicinanze Castelleone.
- SALDATORE con esperienza nella saldatura a filo con conoscenza ottima del disegno. Sede di lavoro: vicinanze Romanengo.
- CUCITRICE esperta su macchina lineare e tagliacuci. Sede di lavoro: vicinanze Crema.
FILIALE DI CREMA: Via Lago Gerundo, 18/3
Tel. 0373 200471 - 200228 - 204439 Fax 0373 203449
@mail: [email protected] www.ddlspa.it
Le ricerche sono rivolte a candidati dell’uno e dell’altro sesso (L. 903/77 e L. 125/91)
Trattamento dati personali secondo D.Lgs. 196/2003 visionabile sul sito www.ddlspa.it
TRIBUNALE DI CREMA
Esec. Civ. n. 84/2010 - Reg. Incarichi 13/2011
G.E. Presidente dott. Cappelleri
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA (III esperimento)
Professionista delegato: avv. Cristiano Duva, con studio in Crema – Piazza Trento e
Trieste n. 7. Vendita senza incanto: 21 marzo 2012 ore 16,00, presso lo studio del
delegato. In Comune di Chieve – via Mulino angolo via S. Rocco n. 31, appartamento
disposto su due livelli con posto auto scoperto, composto da un locale soggiorno/
cottura, disimpegno, bagno, una camera da letto ed un balconcino al piano primo,
bagno e una camera da letto al piano secondo. Il posto auto scoperto è sito al piano
terra nell’area di corte del complesso. L’immobile attualmente è libero. Classe energetica: “D”; Indice di prestazione energetica (IPE): 110,10 KWh/m2a. PREZZO BASE euro
63.562,50 con offerte in aumento di euro 3.500,00. Offerte da depositare in bollo
e in busta chiusa presso la competente Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del
Tribunale di Crema non oltre le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, con unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo offerto, intestato
alla Procedura Esecutiva Immobiliare n. 84/2010 R.G.E. – Tribunale di Crema. Vendita
all’incanto: 11 aprile 2012 ore 16,00, sempre nello studio dell’avv. Cristiano Duva al
PREZZO DI BASE di euro 63.562,50 con offerte in aumento di euro 3.500,00. La
domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e non in busta chiusa, dovrà essere
depositata nella competente Cancelleria del Tribunale di Crema non oltre le ore 12,00
del giorno non festivo precedente la vendita, con allegato assegno circolare per cauzione di euro 6.356,25, intestato come sopra. In ogni caso sui siti www.astagiudiziaria.
com e www.astegiudiziarie.it sono pubblicate la relazione di stima dell’immobile per
cui è la presente procedura di vendita. La presentazione dell’offerta implica la conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nella relazione
peritale e nei suoi allegati, negli atti del fascicolo processuale, nonché nell’avviso affisso, in forma integrale, all’Albo del Tribunale di Crema.
Crema, 18 gennaio 2012
(avv. Cristiano Duva)
TRIBUNALE DI CREMA
Esecuzione Immobiliare n. 154/09 R.G.E. - G.E. Dott. Salvatore Cappelleri
(Registro Incarichi n. 65/11)
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI - I ESPERIMENTO
Professionista Delegato: Avv. Giovanni Giulio Bocchi, con studio in Crema
(CR), Stretta Grassinari n. 10. Vendita senza incanto 27.03.2012 ore 15.00
presso lo studio del Professionista Delegato. Unico lotto: In Comune di Pandino (CR), Via Nicolò Greco n. 24 – appartamento al piano primo costituito da
soggiorno/pranzo con angolo cottura in unico locale, due camere da letto,
due bagni, disimpegno, due balconi, cantina-box e posto auto scoperto al
piano terra. Dati catastali e confini come in atti. PREZZO BASE: € 114.825,00.
Le offerte da depositare in bollo legale e busta chiusa presso la Cancelleria
delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crema entro le ore 12.00 del
25.10.2011, con unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo
proposto intestato a: “Tribunale di Crema – Procedura Esecutiva Immobiliare n. 154/09 R.G.E.”. Vendita con incanto 17.04.2012 ore 15.00 innanzi
al professionista delegato avv. Giovanni Giulio Bocchi in Crema, presso il suo
studio. PREZZO BASE: € 114.825,00 con offerte in aumento sul prezzo base
non inferiori a Euro 7.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in
bollo legale dovrà essere depositata nella Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crema entro le ore 12.00 del giorno non festivo precedente la vendita, unitamente all’assegno circolare come sopra intestato per
cauzione pari al 10% del prezzo base. Custode Giudiziario: Istituto Vendite
Giudiziarie e all’Asta srl – tel 0373.80250. Per informazioni: Avv. Giovanni
Giulio Bocchi, Professionista Delegato, tel: 0373.257117 – e-mail: [email protected]; Tribunale di Crema, Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari.
Relazione di stima e avviso di vendita sono pubblicati sul sito Internet www.
astagiudiziaria.com e consultabili presso la Cancelleria.
Crema, 21 novembre 2011
Avv. Giovanni Giulio Bocchi
TRIBUNALE DI CREMA
Esecuzione Immobiliare n. 48/10 R.G.E. - G.E. Dott. Salvatore Cappelleri
(Registro Incarichi n. 46/11)
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI - I ESPERIMENTO
Professionista Delegato: Avv. Giovanni Giulio Bocchi, con studio in Crema (CR),
Stretta Grassinari n. 10. Vendita senza incanto 27.03.2012 ore 16.00 presso lo
studio del Professionista Delegato. Unico lotto: In Comune di Bottaiano, fraz. di
Ricengo (CR), Via Dei Mariani n. 29/d-e – villetta a schiera di due piani fuori terra
composta al piano terra da soggiorno, cucina abitabile, lavanderia con servizio
igienico, ripostiglio nel sottoscala e autorimessa e al piano primo da due camere
da letto, uno studiolo con terrazza, bagno e un armadio a muro realizzato sopra lo
spazio del vano scala. Dati catastali e confini come in atti. Categoria edificio E.1(1);
Classe Energetica EP(h), Zona climatica E; Indice di prestazione energetica 221,44
[kWh/m2a]. PREZZO BASE: € 109.899,00. Le offerte da depositare in bollo legale
e busta chiusa presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di
Crema entro le ore 12.00 del 26.03.2012, con unito assegno circolare per cauzione
pari al 10% del prezzo proposto intestato a: “Tribunale di Crema – Procedura
Esecutiva Immobiliare n. 48/10 R.G.E.”. Vendita con incanto 17.04.2012 ore
16.00 innanzi al professionista delegato avv. Giovanni Giulio Bocchi in Crema,
presso il suo studio. PREZZO BASE: € 109.899,00 con offerte in aumento sul
prezzo base non inferiori a Euro 4.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo legale dovrà essere depositata nella Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crema entro le ore 12.00 del giorno non festivo
precedente la vendita, unitamente all’assegno circolare come sopra intestato
per cauzione pari al 10% del prezzo base. Custode Giudiziario: Istituto Vendite
Giudiziarie e all’Asta srl – tel 0373.80250. Per informazioni: Avv. Giovanni Giulio
Bocchi, Professionista Delegato, tel: 0373.257117 – e-mail: [email protected]
it; Tribunale di Crema, Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari. Relazione di stima
e avviso di vendita sono pubblicati sul sito Internet www.astagiudiziaria.com e
www.astegiudiziarie.it, consultabili presso la Cancelleria.
Crema, 28 novembre 2011
Avv. Giovanni Giulio Bocchi
con esperienza nel settore automazione/macchine speciali
con utilizzo programa ME10
- FRESATORE MECCANICO con esperienza
su frese tradizionali
Telefonare per appuntamento e colloquio
☎ 0373 658868 ore ufficio
RICERCA PERSONALE
per ampliamento organico
N. 1 IMPIEGATA
AMMINISTRATIVA
SERVIZIO CLIENTI
Per info: ☎ 0373 61412 - fax 0373 615170 e-mail: [email protected]
VENDESI
A Campagnola Cremasca
mq 383 o 557 o 1.314 con piazzale,
VICINANZE PAULLESE
a partire da € 140.000
CAPANNONE
☎ 335 1002126
VENDESI
APPARTAMENTI
Ingresso indipendente con giardino
☎ 335 5311544
CREMA VICINANZE CENTRO STORICO
privato
VENDE AMPIO TRILOCALE
Domande & Offerte 33
Signora congolese da 27 anni in Italia, massima serietà,
DIPLOMATA OSS, referenziata e cattolica,
cerca lavoro come
DIPLOMATA/O
Dottore Commercialista cerca
con meno di 29 anni per inserimento nella propria struttura.
Inviare curriculum E-mail: [email protected]
Azienda artigiana
CERCA OPERAIO con esperienza
nella mansione di
☎ 0373 256832 (orari 8.30-12 e 14-18)
ISTITUTO VENDITE GIUDIZIARIE
CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI CREMA
SEDE RIPALTA CREMASCA VIA V. VENETO N. 4
MERCOLEDÌ 25 GENNAIO 2012
VENDITA ALLE ORE 16
BENI VISIBILI PRESSO LA SEDE:
RGE 411/11 RGE
257+450/11
RGE 640/11
RGE 348/11
con doppi servizi ad € 195.000,00
VENDE 2 APPARTAMENTI DI VARIE METRATURE
IN CORTE CON GIARDINO. Disponibili 2 box, 1 posto auto
e una cantinetta. No intermediari. ☎ 335 5311369 - [email protected]
Telefono
0373 278580
Vaiano Cremasco: recente villa singola di quattro locali, doppi servizi (con vasca idromassaggio), lavanderia, box doppio e giardino di 500 mq
con gazebo di 17 mq. Ottimamente rifinita e con
tanti optional. Da vedere!
Classe energetica E IPE 133,41
Bagnolo Cremasco: bellissimo appartamento Scannabue: nuovo villino composto da sala con
con ingresso indipendente di quattro locali, angolo cottura, camera matrimoniale, doppi serviservizi, grandissimo terrazzo e box doppio. No zi, balcone e area privata, Ben rifinito con parquet,
spese condominiali.
travi a vista e pannelli solari. Affare soli € 98.000
€ 145.000
da scontare il 36% dei costi.
Classe energetica D IPE 92,33
Classe energetica B IPE 55,90
Casale Cremasco: affittasi recente appartamento con ingresso indipendente composto da
sala con angolo cottura, camera, bagno, balcone
e posto auto privato. Completamente arredato.
Solo € 370!!
Classe energetica G IPE 184,48
Tribunale di Crema
Avviso di vendita di immobili (quarto esperimento)
Esec. Civ. R.G.E. n. 107/2009 - R.I. n. 100/2010 - G.E. dott. Salvatore Cappelleri - Professionista delegato: avv. Giulio Cerioli, Via Diaz n. 1/A Crema, tel. 0373
256131; fax 0373 86119 e-mail [email protected] - Vendita senza incanto: 08 marzo 2012 alle ore 14,00, presso lo studio del delegato. Lotto unico in
Comune di Crema, Via Bramante 104 I e 104 L, piena proprietà di appartamento con cantina e box ad uso autorimessa privata situati nel “supercondominio”
denominato “Condominio Bramante 102-104-108”. L’appartamento è posto al
piano primo ed è composto da ingresso, soggiorno, cucina, camera da letto,
disimpegno, ripostiglio, servizio igienico e due balconi; la cantina ed il box ad
uso autorimessa di pertinenza sono posti al piano terra. Classe energetica “G”
kWh/m²a 263,09. Prezzo base euro 28.687,50. Offerte da depositare in bollo e in
busta chiusa presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di
Crema entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, con unito
assegno circolare, per cauzione, non trasferibile, pari al 10% del prezzo offerto,
intestato alla Proc. Esec. Imm. n. 107/2009 R.G.E. Tribunale di Crema. Vendita
all’incanto: 27 marzo 2012 alle ore 14,00 presso lo studio del professionista
delegato al prezzo base di euro 28.687,50. Offerte in aumento non inferiori ad
euro 5.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo, dovrà essere
depositata nella Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crema,
non oltre le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, unitamente
all’ assegno circolare per cauzione, non trasferibile, pari al 10% del prezzo base,
intestato come sopra. Custode Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta Srl tel. 0373 80250, anche per visionare l’immobile. Maggiori informazioni
potranno essere fornite dalla Cancelleria Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di
Crema. Sui siti www.crema.astagiudiziaria.com - www.astegiudiziarie.it e www.
giustizia.brescia.it è pubblicata la relazione di stima dell’immobile unitamente
all’ordinanza di vendita e alla versione integrale del presente avviso.
Crema, 13 gennaio 2012
avv. Giulio Cerioli
TRIBUNALE DI CREMA
Esec. Civ. n. 116/2009 - Reg. Incarichi 91/10 - G.E. dott. Cappelleri
ESTRATTO DI AVVISO DI VENDITA - IV ESPERIMENTO
Professionista delegato: avv. Alberto Borsieri, con studio in Crema – Via Frecavalli n. 21. Vendita senza incanto: 15 marzo 2012, alle ore 16,30, presso lo
studio del delegato. Lotto unico: In Comune di Crema- Viale Repubblica n. 57.
Appartamento posto al quinto piano di una palazzina denominata “Europa
II”, costituito da ingresso, soggiorno, cucina, disimpegno, bagno, due camere,
un balcone. Una cantina posta al piano interrato. È compresa la quota proporzionale di comproprietà degli enti e parti comuni dell’edificio. Prestazioni
energetiche 733.23 kwh; classe energetica EP. Custode giudiziario: Istituto
Vendite Giudiziarie e dell’Asta S.r.l. , Ripalta Cremasca (telefono 0373.80250
telefax 0373.82039 e-mail [email protected]). PREZZO BASE
euro 47.671,87, con offerte in aumento pari ad euro 5.000,00. Offerte da
depositare in bollo e in busta chiusa nella competente cancelleria del Tribunale di Crema entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita,
con unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo offerto, intestato alla procedura esecutiva n. 116/2009. Vendita all’incanto: 4 aprile
2012 alle ore 16,30, sempre nello studio dell’avv. Alberto Borsieri, al prezzo
base di euro 47.671,87 con offerte in aumento pari ad euro 5.000,00. La
domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e non in busta chiusa, dovrà
essere depositata nella competente Cancelleria del Tribunale di Crema entro
le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, con allegato assegno circolare per cauzione di euro 4.767,19, intestato come sopra. In ogni
caso sui siti www.astagiudiziarie.it e www.giustizia.brescia.it è pubblicata la
relazione di stima dell’immobile per cui è la presente procedura di vendita.
La presentazione dell’offerta implica la conoscenza integrale e l’accettazione
incondizionata di quanto contenuto nella relazione peritale e nei suoi allegati, negli atti del fascicolo processuale, nonchè nell’avviso affisso, in forma
integrale, all’Albo del Tribunale di Crema.
Crema, 12 gennaio 2012
(avv. Alberto Borsieri)
FABBRO
per costruzione e installazione
cancellate, inferriate e serramenti
Per informazioni ☎ 333 5038958 (solo ore serali) - No agenzie
CREMA: zona centralissima, contesto tranquillo e di prestigio PRIVATO
BADANTE o COLF
Astenersi perditempo. ☎ 340 7881839
RGE 347/11
RGE 397/11
RGE 300/11
bollitore con erogatore di acqua calda
€ 1.000,00
divani in stoffa, mobili da sala, televisioni,
stereo, specchio, biciclette
€
divani, televisore, mensole, mobili da sala,
biciletta da corsa
€
divani in stoffa, mobili da sala, tavolo,
sedie, telecamera Sony, compressore
saldatrice
€
Autovettura Ford “Focus” tg. CK----€
Autovettura Audi “A4” tg. DG----€
Autovettura Golf tg. DH----€
Saldatrice marca Valfo con torcia
€
1.580,00
680,00
560,00
1.400,00
6.000,00
5.200,00
840,00
BENI VISIBILI PRESSO PALAZZO PIGNANO:
RGE 460/11 -
Testata tranciante
€
800,00
BENI VISIBILI PRESSO SERGNANO:
RGE 393/11 -
Fontana in marmo
n. 2 statue raffiguranti leoni in marmo
rivestimento per caminetto
€ 2.400,00
€ 2.000,00
€ 1.600,00
I beni presso la sede dell’IVG sono visibili lunedì pomeriggio
dalle ore 15.30 alle ore 19.00, martedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00
e dalle 15.30 alle 19.00 e mercoledì mattina dalle ore 10.00 alle 12.00
Per ulteriori informazioni tel. 0373 80250
o consultare il sito www.crema.astagiudiziaria.com
Tribunale di Crema
Avviso di vendita di immobili (quinto esperimento)
Esec. Civ. R.G.E. n. 110/2009 - R.I. n. 71/2010 - G.E. dott. Salvatore Cappelleri
- Professionista delegato: avv. Giulio Cerioli, Via Diaz n. 1/A Crema, tel. 0373
256131 fax. 0373 86119 e-mail [email protected] - Vendita senza
incanto: 08 marzo 2012 alle ore 15,00, nello studio del delegato. Lotto unico in Comune di Sergnano (CR), Via XX Settembre, 29, piena proprietà di
appartamento, facente parte di un immobile condominiale, posto al piano
primo, composto da due vani e servizi con annesso box ad uso autorimessa privata posto al piano terra sito in corpo staccato. Classe energetica “
G ” kWh/m²a 205,79. Prezzo base euro 22.781,25. Offerte da depositare in
bollo e in busta chiusa presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari
del Tribunale di Crema entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, con unito assegno circolare, per cauzione, non trasferibile,
dell’importo pari al 10% del prezzo offerto, intestato alla Proc. Esec. Imm.
N. 110/2009 R.G.E. Tribunale di Crema. Vendita all’incanto: 27 marzo 2012
alle ore 15,00 nello studio del professionista delegato al prezzo base di
euro 22.781,25. Offerte in aumento non inferiori ad euro 3.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo, dovrà essere depositata nella
Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crema, non oltre
le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, con allegato assegno circolare per cauzione, non trasferibile, pari al 10% del prezzo base,
intestato come sopra. Custode Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e
all’Asta Srl tel. 0373 80250, anche per visionare l’immobile. Maggiori informazioni potranno essere fornite dalla Cancelleria Esecuzioni Immobiliari
del Tribunale di Crema. Sui siti Internet www.crema.astagiudiziaria.com,
www.astegiudiziarie.it e www.giustizia.brescia.it è pubblicata la relazione
di stima dell’immobile unitamente all’ordinanza di vendita e alla versione
integrale del presente avviso.
Crema, 13 gennaio 2012
avv. Giulio Cerioli
TRIBUNALE DI CREMA
Esec. Civ. R.G.E. N. 182/2009 - G.E. Dr. Salvatore Cappelleri
Registro incarichi N. 101/2010 - Avv. Giuseppe Moretti
AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI (quinto esperimento)
Vendita senza incanto: 13 marzo 2012, alle ore 15,30 nello studio dell’Avv. Giuseppe Moretti, professionista delegato, in Crema, Via Frecavalli, 30. Lotto A e Lotto B,
in Comune di Crema, Viale Alcide De Gasperi 56/62A, piena proprietà di posto auto
scoperto per ciascun lotto, entrambe posti al piano seminterrato del complesso direzionale denominato “Nuovo Centro Direzionale di Crema”. È compresa nella vendita
la quota di comproprietà degli enti e parti comuni del fabbricato, compreso il cortile comune di cui al sub. 1, quota pari a 0,0786 (zerovirgolazerosettecentottantasei)
millesimi per ciascun posto auto. Trattasi di “immobile non soggetto all’obbligo di
certificazione energetica”, per il Lotto A e Lotto B. Prezzo base € 1.129,58 per ciascun
lotto. Offerte da depositare, per ogni singolo lotto, in bollo ed in busta chiusa, presso
la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Crema entro le ore 12,00
del giorno non festivo precedente la vendita, nella quale va inserito l’assegno circolare, per cauzione, non trasferibile, dell’importo pari al 10% del prezzo offerto, intestato
alla Proc. Esec. Imm. N. 182/2009 R.G.E. Tribunale di Crema. Vendita all’incanto: 3
aprile 2012, alle ore 15,30 nello studio dell’Avvocato delegato, lotto A e lotto B, prezzo base € 1.129,58 per ciascun lotto, offerte in aumento non inferiori ad € 500,00 per
ciascun lotto. La domanda di partecipazione all’incanto, per ogni singolo lotto, in
bollo, va depositata presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale
di Crema entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, unitamente
all’assegno circolare, come sopra indicato, dell’importo pari al 10% del prezzo base
e medesima intestazione. Maggiori informazioni presso: l’Avv. Giuseppe Moretti,
Tel. 0373/84938-Fax 0373/86357, e-mail [email protected]; il custode
giudiziario nominato, Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta Srl, Tel. 0373/80250, anche
per visionare l’immobile; la Cancelleria del Tribunale di Crema ove potranno essere
chieste anche informazioni relative alle generalità del debitore. Relazione di stima,
ordinanza di vendita e avviso di vendita con le modalità di partecipazione alla vendita sono pubblicati sui siti Internet www.astegiudiziarie.it e www.giustizia.brescia.it.
Crema, lì 13 gennaio 2012
Avv. Giuseppe Moretti
34 sabato 21 gennaio 2012
Gli annunci di questa rubrica sono gratuiti (con foto) per le persone che festeggiano le nozze di diamante (60 anni) e più e i 90 anni e oltre. Tutte le altre ricorrenze sono a pagamento: per gli auguri, lauree,
ringraziamenti e simili, senza foto € 0,80 a parola, con foto € 30,00; per i festeggiamenti di classe € 70,00; per i matrimoni, gli anniversari di matrimonio e le quattro generazioni (con foto) € 50,00.
La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente ogni inserzione non consona alla linea del giornale. Gli annunci saranno pubblicati fino a esaurimento dello spazio disponibile.
Gruppo di volontariato Arca
via Don Natale Ginelli, 5
(Oratorio del Sacro Cuore di Crema Nuova)
CONGRATULAZIONI!
La società Plastifer s.r.l. di
CERCA
VOLONTARI
Monte Cremasco festeggia i 40
anni di lavoro del signor Sergio
Zagheni, ringraziandolo per la
professionalità e dedizione.
Con stima e affetto
Per informazioni visita il sito www.gruppoarca.org
Famiglia Merico
MONTODINE: DOPPI AUGURI!
Grande festa
per i compleanni dei cari nonni
Daniele che domani, domenica
22 gennaio, festeggia 85 anni
e nonna Gina
che mercoledì
15 febbraio, festeggia 77 anni.
Un caloroso
augurio di tanta
serenità da Mattia e Angelica.
CAMPAGNOLA CREMASCA: AUGURI MARIA!
Ieri, venerdì 20 gennaio, Maria
Mariani ha raggiunto il bel traguardo dei 96 anni.
L’affezionata Carmen Julia si
stringe calorosamente intorno a
Ringraziamento
CREMA
I Vincenziani della Cattedrale di Crema esprimono vivo ringraziamento ai dirigenti dell’Associazione Popolare Crema per il Territorio, per il generoso contributo devoluto a favore dei fratelli bisognosi assistiti dalla Conferenza.
CASCINE GANDINI
Le insegnanti e i bambini della scuola dell’infanzia “Maria Montessori” di Cascine Gandini ringraziano vivamente l’amministrazione comunale di Palazzo Pignano e le Associazioni A.L.T.EA e
A.V.I.S. di Palazzo Pignano che generosamente hanno offerto un
contributo economico per l’acquisto di materiale didattico.
CREMA
L’Anffas di Crema ringrazia i genitori, i parenti e gli amici che
in memoria di Fabiano Cavalletti, hanno donato contributi all’associazione. Con il loro gesto hanno voluto fare in modo che Fabiano
possa continuare a essere vicino a tutti noi.
lei insieme a familiari, parenti e
amici augurandole di cuore an-
cora tanti anni di vita serena e in
buona salute.
I 90 ANNI DELLA SIGNORA MADDALENA!
Lunedì 23 gennaio taglierà il
traguardo dei 90 anni la signora
Maddalena Mandonico.
CREMA
L’Associazione Donne contro la Violenza ringrazia l’Associazione Popolare Crema per il Territorio per la sensibilità e generosità
dimostrata con il contributo a sostegno delle iniziative realizzate a
favore delle donne vittime di violenza.
CREMA: TRIPLI AUGURI!
allo zio Mario che lunedì 16 gennaio ha
compiuto più di 6 anni e alla zia Gina che mercoledì 11 gennaio ha compiuto più di 60 anni.
Maddalena con Emiliano, Davide
Auguri da tutta la combriccola e dal pic-
e la piccola Serena.
Per ELEONORA e FRANCESCO che domani, domenica
22 gennaio festeggiano il 1° anniversario di matrimonio, tanti
auguri dalla vostra cucciola Cecilia, dai genitori, dai cognati e
dalla zia Pina.
Tanti tanti auguri ancora per
il tuo compleanno PAT! Ti voglio bene, tuo Nik.
Tantissimi auguri alla bellissima ROSELLA di Campisico
di Sopra dal tuo amico Antonio.
Per PIERGIORGIO CABINI di Offanengo che domani,
domenica 22 gennaio festeggerà
Animali
REGALO bellissima GATTINA tigrata di razza orientale
sterilizzata. Educata e affettuosa
abituata a vivere in casa, solo a
persona seria e amante della razza.
☎ 346 4907561 (Anna - ore pasti)
Abbigliamento
VENDO GIACCONE di
montone a € 60; TAGLIO CAP-
POTTO in lana nero a € 5; TAGLIO PELLICCIA ecologica
blu a € 5; TAGLIO SETA organza con filo dorato trasparente
a € 5; STOFFE varie per cappotti, tailleur, gonne a partire da
€ 5. ☎ 338 3411582 (ore pasti)
Arredamento
e accessori per la casa
VENDO LAMPADARIO
con gocce di cristallo 5 luci diametro cm 30, struttura in ottone argentato e trattato € 150; 3 LAMPADARI a € 40 cad. ☎ 035 878400
VENDO LAMPADARIO a
palla e finiture blu per cameretta
€ 10; LAMPADARIO da cucina
con saliscendi € 10; TAVOLO
DA GIARDINO in plastica bianca con porta ombrellone € 15.
☎ 338 3411582 (ore pasti)
VENDO ARREDAMENTO NEGOZIO SALUMERIA
a € 775. ☎ 0373 277007
Varie
VENDO PEDALI DA
CASA per ginnastica € 10;
CENTRIFUGA da campeggio
“Olimpic - Monica” carico 5 kg
!
giovedì 19 gennaio ha compiuto 6 anni,
Stefano con Eleonora, dai nipoti
il compleanno. Tanti auguri dal
figlio Mirko e da tua moglie.
pleanno
Tanti auguri al grande Federico che
Congratulazioni dai figli Luigi,
Friendly
Buon co
m
colo Alberto.
€ 60; MOTORE (nuovo mai
usato) per serrande “aprimatic”
€ 50; STABILIZZATORE DI
RETE adatto per strumenti o
per computer € 30; LUCIDATRICE d’altri tempi “rem” a
due spazzole con trasformatore
€ 45. ☎ 338 3411582 (ore pasti)
Oggetti smarriti/ritrovati
Mercoledì 11 gennaio, ho
TROVATO una TESSERA MAGNETICA dell’ENI ADFIN titolare S. T. con numero di matricola.
☎ 342 1609055
È stato RITROVATO un
ORECCHINO nel piazzale
della stazione di Capralba. Chi
l’avesse smarrito può chiamare
il n. 333 2955553
Nel tragitto Izano-Crema
sono state SMARRITE delle CHIAVI macchina FIAT
con portachiavi nero e azzurro.
Per favore chiamare il n. 328
7065304. Grazie.
Auto, cicli e motocicli
VENDO BICI da donna
marca Atala, ruote 24, seminuova € 90. ☎ 0373 31957
VENDITA PROMOZIONALE
SCONTI REALI
dal
10% al 50%
su
BICICLETTE
e
ACCESSORI
CREMA via Mercato, 10/a - Tel. 0373.83274 - www.superbicicrema.it - [email protected]
sabato 21 gennaio 2012
35
L’INTERVISTA
Industrie: 2011 in “frenata”,
l’export ripartirà da metà 2012
STATO DI SALUTE DELLE NOSTRE AZIENDE MANIFATTURIERE
ILLUSTRATO DAL PRESIDENTE DELL’AIC MARIO CALDONAZZO
di ANGELO MARAZZI
I
l dottor Mario Caldonazzo – nipote
del Cavalier Giovanni Arvedi, presidente dell’omonimo gruppo siderurgico, leader mondiale nella produzione di
rotoli d’acciaio sottilissimo – dal 2010 è
alla guida dell’Aic-Associazione industriali cremonesi. E proprio in questo
suo ruolo – che dà per altro continuità
all’impegno della
famiglia Arvedi
all’interno della
Confindustria
locale, che ha già
avuto al suo vertice l’illustre Cavaliere del Lavoro
Giovanni – l’abbiamo intervistato, per avere non
solo un quadro
preciso dello stato di salute delle aziende manifatturiere del nostro territorio
provinciale e, più in particolare, dell’area cremasca, ma anche delle prospettive che – dall’osservatorio privilegiato
qual è l’Aic – si prefigurano per questo
nuovo anno.
Presidente, com’è stato il 2011 per
le industre della nostra provincia e
– se possibile – più in specifico, per
quelle dell’area cremasca?
“Il 2011 è stato caratterizzato da
una netta ed evidente spaccatura: nella
prima parte dell’anno – spiega il dottor Caldonazzo – una leggera crescita
generale aveva restituito un minimo
di ‘normalità’ agli indici economici;
poi, purtroppo, dal mese di agosto la
situazione è peggiorata e per tutti
i settori si è riaffacciato lo spettro della crisi.
Anche la nostra
provincia,
ritornata
nella prima parte
dell’anno a valori
quasi pre-crisi –
riferisce entrando
nello specifico – ha assistito a una improvvisa frenata. L’indice destagionalizzato della produzione dell’industria
manifatturiera provinciale, che è cresciuto di oltre l’8% nei primi sei mesi,
ha segnato un calo del 3,1% sul terzo
trimestre.
Questa frenata – sottolinea il presi-
SERVE UNA POLITICA
ATTIVA DI INSERIMENTO
E RE-INSERIMENTO, CHE
TUTELI PIÙ IL LAVORATORE
CHE IL POSTO DI LAVORO
dente dell’Aic – ha evidentemente fatto
sentire i suoi effetti nella parte più industrializzata del territorio, il Cremasco,
costringendo diverse realtà a ricorrere a
misure di emergenza e ammortizzatori
sociali.”
Quali i settori in maggiore sofferenza?
“Tutti i settori hanno sofferto in questi mesi. Di certo – spiega – quelli più
esposti sono stati quelli meno protetti
dalle fluttuazioni dei rialzi delle materie prime, ovvero connotati da una
maggior esposizione alla concorrenza
globale. Indico fra i più colpiti il settore
metalmeccanico.”
Dai dati in vostro possesso come
prevedete possa evolvere la situazione
nel 2012?
“Siamo solo in gennaio e quindi è
presto per azzardare delle previsioni.
Riteniamo che l’avvio dell’anno non
sarà particolarmente incoraggiante –
osserva – connotato da un andamento
della produzione e dello scambio di
prodotti alquanto ‘lenti’.
Sarà, secondo le stime del Centro
Studi Confindustria, dal secondo semestre 2012 – anticipa – che ritorneremo a
vedere un aumento dell’export globale
Il presidente dell’Aic, dottor Mario Caldonazzo
e quindi anche di quello italiano.”
Che provvedimenti attendereste dal
Governo Monti per una ripresa delle
attività produttive e dell’occupazione?
“Attendiamo che il Paese affronti
una volta per tutte una costruttiva riforma fiscale, che come abbiamo più volte
sottolineato, sia connotata da elementi
di stimolo per la crescita, che premi chi
rinnova, chi fa ricerca, chi assume, chi
si struttura per essere più presente all’estero”, sostiene determinato il dottor
Mario Caldonazzo.
“Accanto a questo – aggiunge – occorre un approccio moderno al mercato
del lavoro, ragionando come altri Paesi
europei su un sistema più flessibile, ma
che sia in grado di favorire un apertura
del mercato del lavoro.
Dobbiamo sostituire una vecchia e rigida concezione assistenziale – incalza
– con una politica attiva di inserimento
e re-inserimento, che identifichi come
valore e ricchezza da tutelare non tanto
il posto di lavoro quanto il lavoratore.”
Quali gli interventi più significativi
promossi dall’Aic nell’anno appena
concluso a sostegno delle aziende associate e del sistema produttivo provinciale in genere?
“Come Associazione ci siamo mossi
in molte direzioni. Tra le tante iniziative – rammenta il presidente – abbiamo
affiancato le aziende associate per seguire le situazioni di emergenza e aiutarle nelle applicazioni delle procedure
di cassa integrazione. Abbiamo ampliato le offerte sulla formazione delle
risorse umane e in particolare nell’area
della sicurezza sul lavoro – elenca inoltre – impostato un articolato programma di azione sul tema del credito; sono
stati consolidati i rapporti con il sistema
scolastico e dell’istruzione per agevolare il passaggio dalla scuola al mondo
del lavoro.”
Può anticipare qualche nuova iniziativa in programma per l’anno in
corso?
“Andremo avanti con il programma
contenuto nel documento da noi preparato Cremona al Futuro – afferma – e
in particolare sugli obiettivi del rafforzamento del sistema produttivo cremonese.
Per questo – conclude il presidente
dell’Aic Mario Caldonazzo – saremo
ancora più in contatto con le istituzioni, le altre associazioni e i sindacati, per
definire impegni concreti.”
NUOVA YARIS.
Consumi ciclo combinato da 21,7 a 24,4 km/l. Emissioni CO2 109 g/km. **Ciclo extraurbano.
PROGETTARE IL FUTURO È POSSIBILE.
“5”. La 5 porte più compatta che c’è.
Toyota
presentaÈAygo
ANTICIPARLO
GENIALE.
Tua fino al
31 ottobre
142,50 Euro
con
al mese.
Con un finanziamento di 10.000 euro
in 84 rate, zero anticipo
e zero maxi rata finale.
Massima sicurezza
5 stelle Euro NCAP.
Oggi è tua da 10.900 € con clima, radio CD, ESP e 7 airbag. Anche senza
rottamazione.
Assicurazione
Protezione
In più finanziamento VALORE YARIS a 175,00 € al mese
Persona inclusa
Today
con polizza Kasko, incendio e furto inclusa. TAN 3,20% TAEG 4,97%.
Nuova Toyota Yaris. Planned for what’s next.
Tan 3,51% - TaegTomorrow
4,33%
Toyota
Yaris 1.0 VVT-i 3 P € 10.900. Prezzo promozionale chiavi in mano (I.P.T. esclusa), con il contributo dei concessionari. Anticipo € 2.250. 35 rate da € 175,00. TAN 3,20%. TAEG 4,97%. Rata finale € 5.450,00. Durata del finanziamento 36 mesi. Coperture Incendio e Furto (furto, incendio, rapina, calamità naturali, eventi socio politici, atti vandalici, cristalli, assistenza stradale e altre garanzie speciali), Kasko integrale, GAP e Protezione Persona incluse nelle rate per l’intera durata
del finanziamento. Importo dei servizi
€ 1.885,00.
Esempio
calcolato sulla provincia
di CR. Spese d’istruttoria € 250.
Spese d’incasso
2,90 per ogni
rata. Imposta di bollo € 14,62.
Importo totaleDA
finanziato
€ 10.785,90.
Totale da rimborsare
SI VIAGGIA IN QUATTRO
UNA
GUIDA
SPORTIVA
E DIVERTENTE
CONTRO
IL€CARO
BENZINA
ESSENZA
GRANDE
AUTO
€ 11.575,00. Salvo approvazione Toyota Financial Services. Fogli informativi in concessionaria. Offerta valida fino al 31/01/2012 con il contributo delle concessionarie Toyota aderenti all’iniziativa. Immagine vettura puramente esemplificativa.
E SI PARCHEGGIA OVUNQUE
- Motore benzina 1.0 da 68 CV in alluminio,
- Oltre 24 km** con un litro: i consumi
- Airbag frontali, laterali e 4 poggiatesta di serie.
Valori massimi: consumo combinato 18,2 km/l, emissioni CO 2 127 g/km.
- 5 porte e 4 posti comodi in soli 341 cm
per la massima praticità e maneggevolezza.
a fasatura variabile.
- Cambio robotizzato M-MT con modalità
automatica e sequenziale.
più bassi della categoria.
Anche versione 3 porte e motore diesel Common Rail 1.4 (29,4 km/l nel ciclo extraurbano).
Concessionaria esclusiva per Cremona, Crema e provincia
• CREMONA - Via Castelleone, 114 - Tel. 0372 460288 - Fax 0372 458233
• MADIGNANO - Via E. Mattei, 2 (zona Mercatone Uno) - Tel. 0373 230915 - Fax 0373 231203
• MARTIGNANA DI PO - Via Bardellina, 117 - Tel. 0375 260036
- ABS+EBD di serie.
- Bluetooth® di serie: il vivavoce per parlare in libertà
e sicurezza.
- 3 anni di garanzia.
bianchessiauto.toyota.it
36
SABATO 21 GENNAIO 2012
Tutti i risultati sul nostro sito www.ilnuovotorrazzo.it
PALLAVOLO
OPEN FEMMINILE
CALCIO A 5: 1° TURNO DI COPPA
Us Pianenghese: l’amore
per il volley non ha età
P
rimo turno del “Torneo Coppa” per il settore calcio
a 5. A partire dal lunedì 23 gennaio, sul campo unico
della palestra di Madignano, le trenta squadre si affronteranno in scontri diretti e passeranno al fase successiva
solamente le quindici vincenti e la miglior perdente. In caso
di parità la formula del torneo prevede tre calci di rigore.
di RAMON ORINI
P
assione e divertimento, due parole scritte del DNA del Centro
Sportivo Italiano, due parole con cui la squadra di volley open
femminile dell’Us Pianenghese ha fatto il suo motto.
L’avventura ciessina delle ragazze allenate da mister Gian Luca
Anisetti comincia quattro anni fa, quando, dopo aver militato per anni
nella Terza divisione della Federazione, decidono di proseguire la loro
“carriera” imboccando il binario amatoriale. Visto il percorso del gruppo in questi anni è doveroso sottolineare che non c’è limite di età che
tenga quando ad animare un atleta c’è la voglia di mettersi in gioco. La
media anagrafica di queste pallavoliste, ci ha spiegato Anisetti , è infatti intorno ai trenta. “Molte di loro sono sposate e sono già mamme, e
si devono organizzare con mariti e figli per poter continuare a coltivare
la loro passione. Non è raro – ha commentato il mister pianenghese
– che il mercoledì e il venerdì, al termine di una giornata lavorativa trascorsa in sedi lontane, come per esempio Milano, arrivino direttamente
in palestra per gli allenamenti senza passare nemmeno da casa”.
Se si parla di mamme, è doveroso a questo punto ricordare il capitano e centrale Claudia Ghilardi “che da poco ci ha dato la notizia
di essere in dolce attesa”, ci ha rivelato Anisetti. “Per lei la stagione è
finita, ma noi continuiamo comunque a volerla in panchina per supportare tutte le sue compagne. Auguri alla futura mamma e alla futura
pallavolista”.
Tornando alla squadra, sebbene l’obiettivo principale resti quello di
“dare la possibilità alle ragazze di divertirsi”, nei quattro anni trascorsi
Le pallavoliste dell’Us Pianenghese
sui campi del Csi Crema i risultati non sono mai mancati. L’Open
femminile dell’Us Pianenghese è sempre stata tra le prime e, al termine
di ogni stagione, ha sempre centrato i play off.
Anche quest’anno le ragazze di Anisetti stanno continuando questa
scia positiva e al momento occupano la quinta posizione in classifica,
dietro corazzate come Us Standard, Fidelis San Carlo e San Fereolo,
campionesse in carica della stagione 2010-2011. I quattordici punti
guadagnati sino a ora sono il frutto di cinque vittorie – di cui quattro
secchi 3 a 0 – e di due sconfitte contro Nuvole Rosse e la capolista Us
Standard.
Per concludere, ecco la rosa completa, ruolo per ruolo, con tutte le
sedici giocatrici.
Palleggiatrici: Guia Lorenzini, Alessia Bonizzoni, Francesca Seghizzi, Ilenia Assandri. Centrali: Claudia Ghilardi, Mariangela Marchesi,
Anna Melada, Claudia Riboli, Francesca Venturelli. Laterali: Camilla
Bonizzoni, Elisa Delmonte, Elisia Di Gioia, Ambra Pavesi, Bendetta
Annoni. Opposto: Marta Lazzari. Libero: Mara Martignoni.
LUNEDÌ 23
Ninfa Cafè – Fidelis San Carlo A
ore 22.00
MARTEDÌ 24
Tassi che Saltano - Toga
Montodine – Pane di Paolo e Ale
ore 20.30
ore 21.30
MERCOLEDÌ 25
Sime Com – Arci Crema Noa
Valentino Tessuti – Old Stuart
ore 21.00
ore 22.00
GIOVEDÌ 26
Fashion Cafè – Doverese
Capergnanica – Enrico IV
Pieranica – Fidelis San Carlo B
ore 20.00
ore 21.00
ore 22.00
LUNEDÌ 30
San Benedetto – Real Benaco
Reduzzi – Bar Fiore
Castelnuovo – Bar Sette Lune
ore 20.30
ore 21.00
ore 22.00
MARTEDÌ 31
Sergnanese – San Luigi
Spinese Oratorio – Borea
ore 20.30
ore 21.30
GIOVEDÌ 2 FEBBRAIO
Quelli del Garden – Videoton
Pandino –Mozzi Acque
ore 21.00
ore 22.00
volley volley volley X edizione Torneo “Diamo le Ali agli Angeli”
D
opo la breve pausa natalizia, sono iniziati lo scorso fine settimana i campionati di
pallavolo. Ecco i risultati e i prossimi impegni per le squadre cremasche impegnate
nei vari tornei.
Categoria Giovanissime Under 12: la vittoria schiacciante (3 a 0 contro il Real Qcm)
vale alla Segi Spino d’Adda la terza posizione. Sconfitta di misura (2 a 1) per la Polisportiva Oratorio Izano che è ferma a quota quattro punti. Oggi se la vedranno rispettivamente
contro Gso San Fereolo e Volley Zelo.
Categoria Ragazze: nell’Under 13 l’anno non parte affatto bene per il Volley Offanengo 2011, che incassa una sconfitta contro il Real Qcm. Questo pomeriggio, alle ore 16,
accoglierà sul campo di casa le avversarie della San Bernardo.Tra le Under 14, invece,
la Segi Spino d’Adda e la Polisportiva Pier Giorgio Frassati gravitano entrambe attorno
alla metà classifica: 18 punti per le spinesi, 8 per le cremasche. In questo fine settimana
affronteranno Junior K2 e Virtus Nuova.
Categoria Allieve Under 16: quarta la Polisportiva Pier Giorgio Frassati (8 punti) e
sesta la Segi Spino d’Adda (7 punti). Nonostante le posizioni di rispetto, la testa della
classifica è molto lontana: As Ausiliatrice 22 punti, Dima Service 20 e Real Qcm 13.
Categoria Juniores Under 18: bella vittoria (3 a 0) per le pallavoliste casalettesi – targate
Impresa JBC – contro l’As Volley San Zelo, ma solo sei punti per loro in classifica. Properzi Volley 2000 San Martino le loro prossime avversarie.
Categoria Top Junior: seconda posizione in classifica per la Segi Spino d’Adda. Davanti a loro, a sette lunghezze, lo Junior Sant’Angelo. Domani la Juventina non dovrebbe
essere un avversario difficile.
Categoria Open Misto: Pall. Or. Izano 20; Master Volley 18; I Grossolani 16; S. Alberto 10; Gso Sergnano 9; Il Calabrone 4; San Luigi Landriano 1.
OPEN FEMMINILE Girone A
Risultati IX giornata: Us Pianenghese – Jolly Roger Bianchessi; Polisportiva Capergnanica – Master Volley; Fidelis San Carlo – Volley Scannabue; Us Standard – San
Fereolo; Nuvole Rosse – Oratorio San Giorgio; Real Qcm riposo.
Classifica: Us Standard 24; Fidelis San Carlo 21; Nuvole Rosse 21; San Fereolo 18; Us
Pianenghese 14; Polisportiva Capergnanica 12; Oratorio San Giorgio 9; Jolly Roger
Bianchessi 6; Real Qcm 4; Volley Scannabue 3; Master Volley 0.
X giornata: San Fereolo – Nuvole Rosse; Fidelis San Carlo – Us Standard; Master
Volley – Volley Scannabue; Polisportiva Capergnanica – Jolly Roger Bianchissi; Real
QCM – Us Pianenghese; Oratorio San Giorgio riposa.
Un momento
delle premiazioni
di una passata edizione
che ha visto ospiti a Crema
i ragazzi del Csi
di San Giovanni
di Puglia (Cb)
B
oom di iscrizioni per
“Diamo le ali agli angeli”, il tradizionale
torneo invernale di calcio
giovanile organizzato dal Csi
Crema in ricordo dei ventisette bambini che durante
il terremoto del 31 ottobre
2002 persero la vita a causa
del crollo dell’edificio scolastico “Francesco Iovine” di
San Giuliano di Puglia (Cb).
Le partite prenderanno il via
questo fine settimana e continueranno anche per tutto
il mese di febbraio. A scendere in campo saranno oltre
quaranta squadre cremasche
divise, a seconda dell’età, in
cinque categorie: per i Mignon (annate 2004 e 2005)
e Primi Calci (2003) la formula prevede sei giocatori in
campo, mentre per i Pulcini
B (2002), Pulcini A (2001)
ed Esordienti (2000 e 1999)
saranno, invece, cinque. Visto l’alto numero di squadre partecipanti, il torneo
si svolgerà in quattro sedi
diverse, ovvero le palestre
di Ombriano-Toffetti, Madignano, Scannabue e Romanengo, dove l’anno scorso si
FERRAMENTA VOLTINI di G. Dossena
dal 1923
sono disputate le finalissime.
Il regolamento prevede due
tempi di gioco da quindici
minuti ciascuno con un numero illimitato di sostituzioni effettuabili. I calci di
rigore saranno concessi solo
in caso di infrazioni palesemente volontarie. Doveroso
a questo punto ricordare tutte le squadre partecipanti.
Categoria Mignon: Palazzo
Pignano, Romanengo A e
B, Capergnanica, Or. Sabbioni, Alba Crema A e B,
Or. Spinese, Us Standard A
e B, Gso Sergnano, Crema
Nuova, Scannabue, Casale
Cremasco.
Primi Calci: Palazzo Pignano, Or. Sabbioni, Us
Standard, Alba Crema, Castelnuovo, Fiesco, Gso Sergnano, Pol. P.G. Frassati.
Pulcini 2022: Palazzo Pignano, Gso Sergnano A e B,
Us Standard, Crema Nuova,
Castelnuovo, Alba Crema,
Romanengo.
Pulcini 2001: Palazzo Pignano A e B, Alba Crema A e B,
Or. Sabbioni, Gso Sergnano,
Romanengo, Crema Nuova,
Us Standard.
Esordienti: Palazzo Pignano A e B, Crema Nuova, Us
Standard.
Ormai sono passati quasi
dieci anni da quel 31 ottobre, ma è ancora forte l’affetto e la solidarietà verso
i ventisette “angioletti”. I
loro coetanei cremaschi li
ricorderanno, come sempre,
nel modo più bello per un
bambino: con il gioco e il
divertimento.
Ramon Orini
Sorgente del Mobile
VAIANO CREMASCO - S.S. PAULLESE km 27 - Tel. 0373 791159 - Fax 0373 276259
e-mail: [email protected]
senza gas
senza canna fumaria
senza installazioni
semplice da usare
massima sicurezza
Via IV Novembre, 33 - CREMA
Tel. 0373 25.62.36 - Fax 25.63.93
Dal 1962 mobilieri
con reparto di falegnameria
sabato 21 gennaio 2012
“BRUNO MUNARI”
GRAN FINALE
QUESTA SERA
PER L’ATTIVITÀ DI
ORIENTAMENTO
ALL’ARTISTICO:
VERRÀ
INAUGURATA
ANCHE “TVA”,
LA NUOVA TV
WEB DEL LICEO
DI VIA PIACENZA
Liceo Artistico:
che spettacolo!
“L
e agenzie internazionali di rating tolgono una A alla Francia e
mettono in serie B l’Italia? Qui al liceo artistico Bruno Munari di
Crema ce ne disinteressiamo allegramente: la nostra scuola da tre anni
è il ‘liceo con la A maiuscola’ e quindi ormai noi abbiamo la tripla A”.
È con queste parole che, probabilmente, il “prufesur”, ovvero
Federico Pagliarini, introdurrà scherzosamente lo spettacolo che si terrà
stasera alle ore 19 (con replica alle ore 21) presso l’artistico, in occasione
della conclusione delle giornate aperte e delle attività di orientamento
dell’istituto di via Piacenza (in realtà gli stage, quest’anno strapieni di
alunni delle medie, continueranno anche sino alla fine di questo mese).
Il docente di grafica e multimedialità spiegherà poi, più seriamente, il
significato di quelle tre A (arte, attività progettuali, allievi), dando vita
al suo “spettacolo”, ovvero un remake, se così si può dire, di tanti suoi
interventi tenuti – in questi ultimi mesi – presso le scuole medie del
Cremasco e delle zone limitrofe. Usiamo il termine “spettacolo” e la
parola “remake” non a caso, visto che la giornata aperta all’Artistico
di stasera, sabato 21 gennaio, è stata organizzata e si realizzerà proprio
sulla falsariga di uno spettacolo televisivo.
In sostanza si tratterà – come è già avvenuto negli anni scorsi – di una
festa della scuola, aperta a quei ragazzi delle medie (e ai loro genitori)
che vogliono conoscere da vicino questo particolare istituto e la sua
proposta formativa. Sarà nel contempo l’inaugurazione ufficiale della
TVA, ovvero il canale televisivo via web di cui si è dotato recentemente
il Munari, un canale caratterizzato dal netto e curioso contrasto
fra l’alta tecnologia utilizzata e il format scelto, ovvero quello della
paleotelevisione degli anni Cinquanta. La serata si aprirà ufficialmente
alle ore 18. I visitatori troveranno nel corridoio all’ingresso un grande
video sul quale sarà proiettata la sigla di apertura della giornata aperta,
ovvero la riproposizione della sigla della paleotv – la ricordate? – con
la grande rete che si innalzava al suono del brano del Guglielmo Tell
di Gioachino Rossini; al posto delle nuvole ci saranno i ragazzi che
entrano nella scuola all’inizio delle lezioni. Scesi nel seminterrato che
ospita i laboratori, i presenti potranno conoscere dalle parole di due
particolari “signorine-buonasera” (due collaboratrici scolastiche che
appariranno sugli schermi di due televisori, con tanto di capelli cotonati
e foglio di carta in mano) il programma dettagliato degli avvenimenti
cui assisteranno. Alle ore 18.30 vi sarà il gioco-concorso, condotto dal
professor Domenico Bulfaro, sul “richiamo del liceo artistico”.
Gli studenti saranno invitati a riproporre il grande urlo di Tarzan, un
modo ironico per richiamare la A dell’artistico. Alle ore 19, come detto,
in aula magna il “prufesur”condurrà il suo spettacolo di orientamento,
informando i ragazzi delle medie sulle attività della scuola, utilizzando
anche gli spezzoni di alcuni film famosi, opportunamente doppiati, già
presentati nel corso del Link. Verso la fine dell’intervento il professor
Guido Antonioli (con il farfallino di ordinanza – è lui che appare
sulla copertina del depliant della scuola, anche se il suo viso – per
fortuna, dice lo stesso insegnante – non si vede) risponderà a eventuali
quesiti posti dagli studenti. Nel corso della serata si potranno visitare
i numerosi laboratori artistici della scuola (modellistica, architettura,
design, grafica, multimedialità, discipline pittoriche, discipline plastiche,
scultura); in un’aula sarà presente anche il professor Alessandro Serafini,
che proporrà un esempio di lezione di Storia dell’arte, una delle materie
fondamentali del Munari.
I visitatori potranno rifocillarsi a un buffet gentilmente offerto dalla
ditta A.B. che gestisce i distributori automatici della scuola. Alle ore
20.30 vi sarà l’inaugurazione ufficiale della White Room, ovvero l’aula
destinata all’esposizione dei lavori e dei progetti realizzati ogni anno
dagli stessi studenti (ne abbiamo parlato da queste colonne sabato
scorso). Rimane al momento segreta la performance che il direttore
artistico di questa galleria-museo d’arte, ovvero il professor Gianni
Macalli, ha preparato per l’inaugurazione. Alle ore 21 vi sarà la replica
dell’intervento del professor Pagliarini.
Poi, tutti a casa. Per quest’anno, la sempre varia e articolata attività di
orientamento del liceo artistico di Crema sarà terminata!
37
L’immagine che promuove
la nuova tv web del liceo
Artistico “Bruno Munari”
di Crema e che verrà
inaugurata oggi
Scuola primaria di San Bernardino: un’occasione!
T
empo di scelte per molti genitori, anche per quelli dei “grandi”, i bambini
dell’ultimo anno della scuola Materna che
in questi giorni decideranno a quale Primaria iscrivere i propri pargoletti. Nel panorama dell’offerta formativa nell’ambito
della scuola primaria bisogna senz’altro tener ben presente la Scuola Primaria di San
Bernardino realtà ottimamente radicata
nel quartiere che vuole anche ulteriormente aprirsi all’utenza della città. Molti sono
i motivi per considerare e, perché no, scegliere questa scuola, dalla struttura, al POF
(Piano dell’Offerta Formativa), dal contesto in cui è inserita, alle specificità che
offre, dalla realtà associativa “Amici della
Scuola San Bernardino” alle
iniziative che la scuola promuove. Per quanto concerne la
struttura, oltre alle cinque aule
tradizionali, molto luminose e
ben arredate, la scuola dispone anche un’aula per l’attività
di Lingua2, un laboratorio di
informatica, un’aula video,
un’aula per attività graficopittoriche ed espressive, una
palestra regolamentare interna, nella quale oltre all’educazione motoria curricolare,
gli alunni nel corso dell’anno
svolgono anche attività di avvicinamento
alle discipline sportive tenute da esperti.
E ancora la scuola dispone di un luminoso salone mensa di ampiezza adeguata alle
esigenze degli alunni che vi pranzano, di un
ampio giardino e cortile recintato che viene
utilizzato per le attività all’aperto e nei momenti ricreativi (intervallo, dopo-mensa,
attività sportiva nella bella stagione). Sul
fronte dell’offerta formativa e didattica,
PAVICERAMICA
SS. 415 Paullese km18 (Via Parma, 8) - SPINO D’ADDA (CR)
Tel. 0373 965312 Fax 0373 966697
Dal lunedì al sabato 8.30-12 e 14-18.30. Sabato 15-18.00
• Ceramiche • Parquet
• Caminetti
Shoow Room di oltre 1500 mq
dove troverai esposte le migliori marche
Scopri l’offerta del mese. Visita il nostro sito internet: www.paviceramica.it
mirata al raggiungimento degli obiettivi
comportamentali, socio-educativi e cognitivi questa è integrata da numerose e qualificate attività che ogni anno completano il
processo di apprendimento di ogni alunno
al fine di favorire in ogni bambino l’espressione piena di sé. Eccone alcuni esempi:
Progetto di continuità
con la scuola dell’infanzia, Progetto di continuità con le Scuole
Secondarie di 1° grado
in città, partecipazione a iniziative legate al
territorio ( festa dell’albero,
Rifiutando…);
pegno della “Associazione Amici Scuola San Bernardino” dall’anno scolastico
2010-2011 è attivo nella scuola il servizio
di pre e post scuola. L’Associazione è parte
integrante della scuola: collabora e supporta le attività didattiche che promuovono e
arricchiscono il curricolo scolastico; contribuisce all’acquisto di attrezzature e di materiale didattico;
finanzia alcune iniziative della
scuola; promuove attività di
sensibilizzazione nel quartiere
e di continuità con la scuola
dell’infanzia locale.
La scuola Primaria di San
Bernardino, che fa parte del
Circolo Didattico Crema 1 con
sede della dirigenza presso le
primarie di Borgo San Pietro,
è facilmente raggiungibile poiché in posizione centrale nel
quartiere omonimo, dispone
di una fermata autobus proLa Scuola
prio davanti all’ingresso e di
Primaria di
un ampio parcheggio libero. È
San
situata in un edificio a norma
Bernardino,
per i parametri della sicurezza,
un’esterno e
un particolare è una realtà scolastica dunque
molto accogliente e a misura di
degli interni
bambino: il numero di alunni
per classe è tale da permettere
partecipazione a rappresentazioni teatrali; un approccio più individualizzato dove è
le feste di Natale, di fine anno, l’“English possibile conciliare e favorire i ritmi di apDay”, la gita di inizio e/o fine anno come prendimento di ognuno. Per contattare la
momento di aggregazione e di crescita cul- scuola e richiedere ulteriori informazioni è
turale; e ancora sono previsti interventi da possibile rivolgersi presso la segreteria della
parte dell’insegnante di madrelingua in- stessa 0373.82768 o all’associazione: Madglese e tedesca, dell’esperta di musica e di dalena 3398482462.
vari esperti di educazione motoria, nonché
Mara Zanotti
degli operatori del Consultorio Familiare
Galleria fotografica sul nostro sito
Diocesano. Grazie all’iniziativa e all’imwww.ilnuovotorrazzo.it

ISTITUTO CARTESIO
“da 58 anni al Vostro servizio”
CORSI NORMALI E RECUPERO ANNI SCOLASTICI
DIURNO E SERALE
· RAGIONERIA (IGEA) · LICEO CLASSICO
· LICEO SCIENTIFICO
· GEOMETRA
· PERITO AZIENDALE · LICEO LINGUISTICO
· PERITO ELETTRONICO · LICEO PEDAGOGICO
· PERITO MECCANICO · DIRIGENTE DI COMUNITÀ
· PERITO INFORMATICO · LICENZA MEDIA
A.S. 2010/2011
100% PROMOSSI
dalla I alla V classe
per 8 anni consecutivi

I
E TI PUO
H
C
A
D
R
RICO
UOLA
C
S
A
R
T
L
DA A
RITIRARE L 15 MARZO
ENTRO I RDERE
E
SENZA P
O
OLASTIC
C
S
O
N
N
L’A
Contattateci senza impegno, la nostra
cortesia e professionalità sono a vostra disposizione per ogni informazione
CREMA Via Manzoni, 6 - Tel. 0373 500088 Cell. 338 4588383 - Fax 0373 500509
38
La Scuola
SABATO 21 GENNAIO 2012
SCUOLA MEDIA “ALFREDO GALMOZZI”
DENTIERE
Voglia di... star
bene a scuola
L’OFFERTA FORMATIVA,
I PROGETTI, IL TEMPO-SCUOLA
N
ei prosimi giorni si apriranno anche le
iscrizioni presso le scuole medie cittadine: a Crema, come noto, vi sono due relatà,
la scuola media G. Vailati (con sezioni staccate a Bagnolo e Vaiano) e la scuola Media
A. Gamozzi (con sezione staccata a Ombriano). Settimane fa ci eravamo soffermati sulla
proposta formativa delle medie Vailati; questa settimana proponiamo
quella delle Gamozzi al fine
di fornire ai nostri lettori una
informazione esaustiva.
L’attività didattica ed
educativa della scuola secondaria di I grado “Alfredo
Galmozzi” si caratterizza
per l’attenzione ai bisogni
degli alunni. In questo senso
è fondamentale considerare
tutti gli aspetti della persona;
come recitano i programmi ministeriali “ la
scuola media è formativa in quanto si preoccupa di offrire occasioni di sviluppo della
personalità in tutte le direzioni (etiche, religiose, sociali, intellettive, affettive, operative,
creative, ecc.)”. Star bene a scuola significa
creare quelle condizioni di accoglienza e di
inclusione che permettono ai ragazzi di imparare in un ambiente sereno e favorevole.
Ciò significa creare occasioni di apprendimento nelle quali la conoscenza della realtà,
introdotta dalle diverse discipline, è trasmessa con passione, per suscitare nei cuori e nelle menti dei ragazzi la voglia di apprendere
attraverso la “nostalgia” del
“vero”, del “bene” e del “bello”. Tutto ciò in un sistema di
regole condivise che permetta
la giusta convivenza civile,
nella fondamentale collaborazione educativa con le famiglie, le altre agenzie educative,
i servizi e le istituzioni del territorio.
Lo studio delle discipline
nell’ottica dell’integrazione
dei saperi nelle diverse aree (umanistica,
linguistica, scientifico-matematica, tecnologica, artistica, motoria, ecc.), porterà gli
alunni ad acquisire le abilità e le competenze
necessarie per affrontare, preparati, gli studi
superiori.
APPRENDERE
ATTRAVERSO LA
NOSTALGIA DEL
BENE, DEL VERO
E DEL BELLO
ISTITUTO PACIOLI
Ad Auschwitz con
il ministro Profumo
L’ingresso al campo di sterminio di Auschwitz,
ora meta di viaggi di istruzione di molte scuole
FOTOCLUB: fotografia terapeutica
I
l foto club di Ombriano-Crema in collaborazione con Anfass
onlus Crema promuove
un progetto di fotografia
terapeutica destinato a
persone con disabilità al
fine di favorire la socializzazione e stimolare
le capacità individuali
attraverso il mezzo fotografico. Il programma
prevede una introduzione teorica di base riguardante l’utilizzo della
fotocamera e la gestione degli spazi e dei soggetti all’interno dell’inquadratura; seguirà una prima uscita sul campo
per affrontare il tema del paesaggio mentre i soggetti della
seconda e della terza uscita saranno rispettivamente una
visita a una fattoria per fotografare gli animali e il ritratto
in esterni.
Il corso si svolgerà durante la primavera prossima. Al
termine degli incontri verrà allestita una mostra delle fotografie selezionate e verrà montato un audiovisivo che sarà
presentato pubblicamente. Ogni partecipante sarà accompagnato dal Fotoclub Ombriano-Crema. La partecipazione
è gratuita, gli allievi dovranno essere muniti di fotocamera
digitale e le iscrizioni verranno accettate fino a esaurimento
dei posti disponibili.
Chi desiderasse avere ulteriori informazioni può rivolgersi ai numeri 0373.87097, cell. 333.6379026.
M. Zanotti
I
RIPARAZIONI E MODIFICHE
GIORDANO RAFFAELE
CREMA - p.zza C. Manziana, 16 (zona S. Carlo)
Tel. 0373/202722 · Cell. 339 5969024
dal LUNEDÌ al VENERDÌ ore 9-12 e 14-19
Le scuole medie “Alfredo Galmozzi”
di via Mercato a Crema
L’organizzazione del tempo scuola e l’offerta formativa in entrambe le sedi (Largo
Partigiani d’Italia e via Rampazzini a Ombriano) sono le seguenti: settimana corta
con due rientri pomeridiani e possibilità di
un terzo pomeriggio con laboratori opzionali, mensa scolastica, palestra interna, aule
attrezzate con LIM (lavagna interattiva multimediale) , scelta tra francese e spagnolo per
la seconda lingua, attivazione dell’indirizzo
musicale presso la sede di via Rampazzini.
A completamento dell’offerta formativa
della scuola vi sono i progetti che integrano
e rafforzano la programmazione curricolare.
Eccone alcuni: apprendimento del metodo
di studio su tre livelli, recupero, consolidamento, sviluppo (in collaborazione con il
liceo Racchetti), animazione alla lettura,
potenziamento di inglese (k.e.t.), madrelingua inglese, francese, spagnolo, progetto Melun, giochi matematici, problem solving, life
skills (potenziamento abilità sociali – prevenzione alle dipendenze), progetto “help” laboratorio di aiuto allo studio.
Per ulteriori informazioni wwwmediagalmozzi.it, telefono. 0373 202898- 0373 30790.
fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo sono purtroppo in aumento, in Europa e
anche in Italia, e sembrano far
dimenticare la memoria storica di quanto certi atteggiamenti
possano diventare terribilmente
pericolosi. È anche per questo
motivo che il Ministero dell’Istruzione ha scelto, tra le sue
prime iniziative, un atto simbolico come l’organizzazione di
una visita ufficiale della scuola italiana al campo nazista di
Auschwitz-Birkenau, in Polonia.
Sono state invitate a partecipare alcune delle scuole italiane
maggiormente
impegnate sui
temi dell’antisemitismo, della
Shoah, dell’educazione alla pace
e alla tolleranza. Ebbene l’Istituto
Tecnico Luca Pacioli di Crema è
stato scelto per rappresentare lo
sforzo della scuola italiana nel
combattere atteggiamenti e modi
di pensare spesso presenti anche
tra i giovani.
Una delegazione di 5 studenti (Alessio Maganuco, Amanda
Lasperini, Sara De Bernardis,
Riccardo Omaccini e Andrea Pizzamiglio) accompagnati dal dirigente Giuseppe Strada si è recata,
insieme al ministro dell’Istruzio-
ne Francesco Profumo e a delegazioni di altre scuole italiane, ad
Auschwitz-Birkenau. Il viaggio,
svolto il 17 e 18 gennaio, ha previstoanche una visita all’ex ghetto nazista di Cracovia, e incontri
con alcuni sopravvissuti. La delegazione è stata guidata dal nostro
conterraneo Marcello Pezzetti,
massimo esperto di Auschwitz in
Italia. Nel campo di AuschwitzBirkenau gli studenti sono stati
accompagnati da guide formatesi
durante i corsi di specializzazione
sulla Shoah organizzati negli anni
passati al Pacioli. L’Istituto Tecnico Luca Pacioli continua quindi
il suo lavoro in questo campo, che
porta avanti ormai da alcuni anni.
Proprio in questi giorni alla scuola
è stato finanziato un progetto per
l’istituzione e il funzionamento di
un Consiglio didattico nazionale
per la didattica della Shoah, in
collaborazione con il Museo della Shoah di Roma. Ma di questo
torneremo certamente a parlare.
L’iniziativa che ha coinvolto a un
così alto livello l’istituto Pacioli
introduce alla celebrazione della
Giornata della Memoria che ricorre
ogni 27 gennaio, giorno dell’ingresso delle truppe sovietiche nel
campo di sterminio di Auschwitz.
Formazione psicoanalitica
L
a Scuola di formazione psicoanalitica Sezione di Crema ha
organizzato l’incontro-seminario dal titolo Il Ruolo Terapeutico nelle relazioni di cura in programma per sabato prossimo
28 gennaio 2012 dalle ore 9 alle 13 presso la sala Anthropos
dell’oratorio di San Bartolomeo.
L’iniziativa è rivolta a tutti gli operatori che lavorano
nell’ambito delle relazioni di aiuto, nei servizi pubblici, nel
privato sociale, psicologi, medici, educatori professionisti,
terapisti, assistenti sociali, ASA, OS, infermieri, insegnanti
di sostegno. La partecipazione è gratuita per coloro che non
necessitano di ECM.
Il programma prevede l’intervento della dottoressa Gloria
Rossi – psicoterapeuta, giornalista, docente della scuola Il
Ruolo Terapeutico – dal titolo Pensare e sentire nella relazione
terapeutica intervento. Quindi si discuterà di Terapeuti in “carne e ossa” con la relazione del dottor Paolo Serra, psicologo,
psicoterapeuta, docente della scuola il Ruolo Terapeutico.
A seguire “tavola rotonda” con discussione sui temi presentati
dai docenti e casi dei partecipanti.
Al termine presentazione del terzo corso di formazione/supervision che si terrà a Crema che ha lo scopo di offrire un’esperienza formativa che ha come focus ciò che il terapeuta/
operatore fanno concretamente.
Questa metodologia ritiene fondamentale curare e perfezionare la propria modalità di “stare con” i pazienti perché sia
possibile la “tenuta” del proprio ruolo, fondamento di una relazione terapeutica etica ed efficace.
M.Z.
NE
OLLEZIO
NUOVA C
2012
Quando
lo stile si sposa
con la qualità
ALBUM LIBRO € 750
Bagnolo Cremasco
Piazza Aldo Moro n. 12 (vicino alla chiesa)
www.fotoemozionidistefano.it
email: [email protected]
Tel. 0373-234411
MONTODINE
acquisto oro
massima valutazione
pago contanti
Via Crotti 30 - Montodine
Tel. 0373 31542
Cell. 366 9308517
— GIORNO DI CHIUSURA LUNEDÌ —
39
SABATO 21 GENNAIO 2012
Lunedì torna
il Caffè
Letterario
U
n incidente subacqueo diventa l’occasione per raccontare
come il mare possa, nell’arco della
vita, diventare da amico a nemico,
ma comunque complice di una
filosofia basata sulla ricerca dell’equilibrio con l’elemento “natura”
quale mezzo per raggiungere i propri obiettivi e vincere sulle avversità
che a volte sbarrano il nostro cammino. Ma anche la testimonianza
di come una persona che, trovandosi in condizioni di grave disabilità a causa di quell’incidente, non
ha inteso rinunciare alla propria
vita e alle proprie passioni. Una
persona che ha lanciato una sfida
alla vita e sta vincendola. Questa
persona è Ferdinando Acerbi, ex
olimpionico di equitazione (ha
partecipato a due edizioni dei Giochi) con la passione per il mare.
Sarà lui il protagonista del prossimo incontro del Caffé Letterario
di Crema, organizzato in collaborazione con la Fondazione San
Domenico e con Halaveli Diving
Club, che si terrà lunedì 23 gennaio
al teatro San Domenico, con inizio
alle 20.45 e ingresso libero. Acerbi
presenta il libro Ancoramare (Magenes editore), nel quale ha raccontato la sua storia. L’intervista è a
cura di Stefano Astori e durante la
serata l’attore Franco Maestri leggerà alcun i brani del libro. Prima
dell’inizio, come ormai da tradizione, caffè e pasticcini per tutti.
Nel suo libro Acerbi ripercorre con
la memoria gli anni che precedono
e seguono l’incidente subacqueo
che lo ha paralizzato dalla vita in
giù nel tentativo di salvare un compagno di immersione. Dopo anni
di sacrifici inimmaginabili, Acerbi
torna a camminare grazie a una
ferrea volontà di guarire e all’ossigenoterapia, al fondamentale aiuto
di un medico e all’amore sconfinato della moglie Laura. Tanto che
nel 2008 è salito nuovamente sulla
sua barca, pronto a solcare il mare,
dopo aver fondato ‘ancorAmare’,
l’associazione, che dà anche il titolo al libro, creata con lo scopo di
essere d’aiuto e di stimolo a chiunque si trovi in condizioni di grave
disabilità a causa di un incidente,
persone che quindi non intendono
rinunciare alla propria vita e alle
proprie passioni.
Marco Ravasio: la musica,
la fede e... il violoncello!
È
arrivato a Crema, dalla Sardegna un violoncellista di grido, il maestro Marco Ravasio (nella fotografia, durante l’intervista presso
Il Nuovo Torrazzo). Ha scelto Crema come centro vicino a Milano, per
vivere senza subire le conseguenze della grande città. Quattro figli, 9,
7, 4 e 22 mesi. Insegna Musica da Camera al Conservatorio di Milano e di mestiere fa il concertista, solista, in due, trio, quartetto d’archi
o accompagnato da un’orchestra. Lo incontriamo cercando di saperne di più di questa brillante personalità artistica, familiare e cristiana.
Una famiglia numerosa la sua, come può conciliare con il lavoro?
“C’è un tempo per ogni cosa, un tempo per studiare, un tempo per
fare concerto e un tempo per giocare con i propri figli. Studio alla
mattina, e dalle quattro in poi bisogna farsi mangiare dai propri figli.”
Quindi un papà deve programmare del tempo per i suoi figli?
“Ho cercato di resistere, cercavo di mandare avanti il lavoro con
loro attorno, ero nervoso e tutto andava male; da quando ho deciso
che mi devo fare mangiare dai miei figli e chiudo con il lavoro, non
sento il sacrifico di stare con loro, del resto insegnando dodici ore alla
settimana, sono molto spesso a casa e posso disporre del mio tempo,
il che è una grande responsabilità”.
Come fa in occasione dei concerti?
“Quando parto subentrano i baby sitter mentre
alcuni zii ci sostituiscono venendo e abitando in
casa, mentre io e Raffaella andiamo per il mondo,
America, Cile o Argentina...”.
Ci parli della sua fede...
“Ci sono delle cose che non serve essere cristiani per farle, basta essere persone per bene, invece
per essere cristiani e imparare ad amare l’altro
anche quando ti dà fastidio occorre qualcosa d’altro. Intanto la preghiera. Alla sera si prega sempre
prima di andare a letto... e quando papà è stanco e
vuol sorvolare, sono i figli che chiamano alla preghiera. La domenica mattina diciamo insieme le
Lodi, che sono un termometro importante per gli
umori della famiglia... quando saranno grandi si
ricorderanno che in famiglia si dicevano le Lodi.
È un seme che stiamo gettando.”
Com’è il suo rapporto con la parrocchia?
“È nuovo, sentiamo la mancanza del cammino neocatecumenale,
cioè di un tentativo di tornare al cristianesimo primitivo. Dove per
piccole comunità si scava nella Parola per cercare le origini del proprio Battesimo. Come se lo avessimo ricevuto in articulo mortis e poi
fossimo guariti. Ero un laico doc, un ribelle senza Dio, rifiutavo la
sofferenza, quando ho trovato il Cammino neocatecumenale, mi hanno invitato alle catechesi introduttive (14 riunioni sui temi) e dopo mi
hanno fatto la proposta di entrare nel Cammino. Una volta entrati ci
si suddivide in piccole comunità al massimo di 50 persone, all’interno
dei quali si veicola ogni genere di esperienza e di formazione. Ogni
settimana ci si incontra in un giorno infrasettimanale e c’è una liturgia della Parola. Un gruppo si prepara su un tema e si scelgono i testi
con la parola chiave, le letture e il Vangelo. La Parola poco a poco ti
scava e vieni fuori per quello che sei. Dopo un paio d’anni di questo
iter si fa una verifica, e ci sono sette passaggi che portano all’iniziazione battesimale, sia per coloro che devono riscoprire il Battesimo che
hanno ricevuto, sia per coloro che lo devono ancora ricevere.
Noi in diocesi stiamo lanciando l’iniziazione cristiana, un tentativo
di una maggiore preparazione a ricevere i sacramenti.
Come giudica questa scelta?
“Assolutamente indispensabile, perché ci siamo scristianizzati. La
cresima è il sacramento di uscita dalla Chiesa, dopo il quale i ragazzi
purtroppo spesso non fanno più ritorno.
Invece se sono inseriti in una comunità che li genera spiritualmen-
ABBONAMENTO
te, non si allontanano perché c’è la famiglia in Cammino. Sulla scorta
della parola di Dio c’è anche uno scambio di esperienze, si racconta
dove Dio ci ha presi e che cosa ci sta facendo diventare, in un immaginario percorso che ci deve portare all’io sono al Tu sei.”
E la musica che rapporto ha con la spiritualità?
“La musica è la voce di Dio. Bach ha guardato il Signore negli
occhi, è il depositario di una rivelazione spirituale che non ha tempo.
Le sue Suite mandano fuori di testa, siamo proiettati nella galassia. I
mezzi sono poveri, ma i contenuti sono grandiosi. Bach è nato alla
fine del Seicento e ha riassunto in sè la fine della polifonia e l’inizio
dell’armonia. È riuscito a cogliere l’essenza ontologica dell’uomo
con Dio e con la creazione. La fede è stata determinante per la sua
musica. Era un fervente credente, aveva 20 figli! Già Platone nella
Repubblica riconosceva alla musica la possibilità di agire sull mente”.
In conclusione?
“La musica è un imperativo assoluto. Per tutti!”
Da quando vinse il Primo Premio per Musica da Camera al IV°
Concorso Internazionale di Stresa in Duo con Roberto Scarpa
Meylougan nel 1983 Marco Ravasio (grande amante anche della bicicletta... non possiede nemmeno la macchina!)
non è più un ragazzino: è diventato un uomo che
ha saputo trasformare il talento e la passione degli
inizi in una maturità musicale profonda, costruita su scelte nette nelle quali identifica la propria
individualità d’artista e il proprio modo di pensare il “mestiere del violoncellista”. Eppure, a ben
vedere, del ragazzo di allora qualcosa è rimasto:
quell’essere un po’ guascone, un po’ istrione,
grande affabulatore che però non monta in cattedra quando racconta la musica con semplicità,
senza montarsi la testa. Ha inciso dischi, anche
di sue composizioni, tiene concerti in tutt’Italia
e all’estero facendosi conoscere negli Stati Uniti,
in Germania, Francia, Spagna, Belgio, Argentina,
Cile, Brasile, Repubblica Ceca, facendosi amare in
Svizzera dove ha lunghe frequentazioni. Oltre al
solismo Ravasio coltiva da sempre il proprio interesse per la musica da camera, conosciuta prestissimo col quartetto dei suoi fratelli (tutti in pantaloni corti!).
Con l’intento di crescere insieme ad altri musicisti condividendo
esperienze diverse e plurime con la spontaneità di una jam session
che sa trasmettere un’emozione senza far sentire il lavoro lungo intenso e paziente che c’è dietro ogni concerto forma insieme al violinista
Guido Felizzi l’Amadeus Ensemble, dodici archi e cembalo sul modello dei Solisti Veneti. Con loro incide le sue composizioni per Sonymusic/editing. Sono pezzi di grande impatto, ispirati al cross-over
tra blues, spirituals, musica etnico-mediterranea e grande scatenatissimo rock. La sua amicizia con Vasco Rossi durante il servizio militare
ha dato i suoi frutti insieme a una sfegatata passione per i Beatles.
Marco Ravasio comincia a “picconare” il concerto tradizionale
che, così com’è concepito: con quella ritualità liturgica che reca in
se, rischia, se non c’è una mediazione, di non essere più capito dalla
gente e di allontanare il pubblico, specialmente quello dei giovani che
si accostano alla musica in cerca di risposte che devono trovare chiare
ed esaustive. Nascono così i cicli da inserire nei circuiti regionali e
provinciali Da Bach ai Beatles (in programma domenica 12 febbraio
al teatro Galilei di Romanengo) Te la do io la classica, I concerti spiegati
…Senza pianoforte, Tregiorni barocca, quasi una piccola Woodstok e via
dicendo, ideati da Ravasio per far scendere l’artista dal piedestallo e
farlo parlare e interagire col pubblico facendo risultare la musica più
vicina alla gente senza che però perda nemmeno una goccia della sua
sacralità e del suo fascino.
2012
Carlo Alberto
Sacchi
in Biblioteca
Carlo Alberto Sacchi
G
iovedì 26 gennaio alle ore 21
presso la Biblioteca comunale di via Civerchi 9 il professor
Carlo Alberto Sacchi presenterà il
libro ΠΟΙΕΙΝ (Poiein). Nel greco
classico il verbo ποιειν (poiein)
significava fare nelle stesse accezioni del verbo italiano moderno,
ma in epoca post-omerica assunse
anche il significato di cantare, dipingere e soprattutto di comporre
(fare) versi, da esso deriva infatti il
termine ποιησισ (poiesis), poesia.
In quest’ultima sua pubblicazione
l’autore, illudendosi di aver “fatto” arte, canta se stesso, la poesia,
il poeta, l’amore e il bisogno di
Dio: il suo è un percorso del tutto
interiore, spesso contraddittorio,
ancor più spesso doloroso, ma
intellettualmente sincero. Carlo
Alberto (Berto) Sacchi è nato a
Crema, dove vive, nel 1943. Laureato in Storia del cinema e della critica del cinema presso l’Università
Cattolica di Milano, ha insegnato
Lettere alle scuole medie inferiori
e superiori. Ha diretto l’emittente
radiofonica Radio Video CR. 93.
Ha collaborato con diversi giornali locali; è stato redattore di Crema
Produce. Suoi racconti e sue poesie
sono apparsi su riviste nazionali
ed estere. Nel 1986 ha vinto il concorso di poesia La Bertazzola. Ha
tenuto varie conferenze su poeti
classici e moderni (Leopardi, Pasolini, Vailati, Sangiovanni, Miglioli,
Groppelli, Marinelli Ragazzi, Donati De Conti, Stabilini). I testi verranno letti da Vanda Bruttomesso,
Rachele Donati De Conti, Luciano Bertoli e da Nuvola Rivolta De
Capua che ha curato anche la regia
della manifestazione.
abbigliamento uomo
VI STENDEREMO COI...
Saldi
TUTTO
a
Lo vuoi anche tu?
METÀ prezzo
escluso ABITI, GIACCHE, PANTALONI
- 30%
CREMA · via Griffini, 2 · Tel. 0373 256192
40 Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione
sabato
21
domenica 22 lunedì 23 martedì 24 mercoledì 25 giovedì 26 venerdì 27
TG1 ore 7-8-9-13.30-17-20-1.05
TG1 ore 7-8-9-13.30-16.30-20-0.35
TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-1.05
6.30 UnoMattina in famiglia. Contenitore 10.00 Linea Verde Orizzonti. Rb
6.45 Uno Mattina. Contenitore
10.05 Settegiorni. Rb
10.30 A sua immagine. Rb religiosa
11.05 Occhio alla spesa. Rb
10.55 ApriRai. Rb
10.55 Santa Messa e recita dell'Angelus 12.00 La prova del cuoco. Rb
11.10 UnoMattina–Storie vere. Rb
12.20 Linea Verde. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.00 Domenica in–L'Arena. Talk show 15.15 La vita in diretta. Contenitore
14.00 Le amiche del sabato. Talk show 16.35 Domenica in–Così è la vita.
16.50 Tg Parlamento. Rb
17.15 A sua immagine. Rb religiosa
18.50 L’eredità. Gioco
Contenitore
17.45 Passaggio a Nord-Ovest. Docum 18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Qui Radio Londra. Rb
18.50 L'eredità. Gioco
20.40 Soliti ignoti. Gioco
20.35 Soliti ignoti. Gioco
20.35 Soliti ignoti. Gioco
21.30 Il restauratore. Serie Tv
21.10 Mi ricordo di Anna Frank.
21.10 Ballando con le stelle. Show
23.40 Speciale Tg1. Attualità
Film dramm
0.30 Di che talento sei?. Show
1.10 Testimoni e protagonisti. Rb
23.05 Porta a porta. Attualità
TG2 ore 13-18-20.30-23.30
9.25 School Rock. Rb
10.15 Sulla via di Damasco. Rb religiosa
11.35 Mezzogiorno in famiglia. Conten
13.25 Dribbling. Rb sportiva
14.00 Lacey Smithsonian... Film giallo
17.05 Sereno variabile. Rb
18.05 Crazy Parade. Show
18.35 Sea Patrol. Tel
19.30 Lasko. Tel
21.05 Castle. Tel
21.50 The Good Wife. Tel
22.40 Sabato sprint. Rb sportiva
TG2 ore 13-18-20.30-0.45
9.20 Social King. Talent show
10.10 Voyager–A come avventura. Rb
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Show
13.45 Quelli che aspettano. Show
15.40 Quelli che il calcio. Show
17.10 Stadio Sprint. Rb sportiva
18.00 90° minuto. Rb sportiva
19.35 Lasko. Tel
21.00 NCIS. Tel
21.45 Charlie's Angels. Tel
22.35 La domenica sportiva. Rb sport
1.20 Protestantesimo. Rb religiosa
TG3-TG Regione ore 12-14-19-23.35-1
7.30 Ninitchka. Film comm
9.10 Paesereale. Attualità
10.15 Doc Martin. Tel
11.00 Rubriche varie
12.55 Ambiente Italia. Attualità
14.50 Tv Talk. Talk show
16.55 Un caso per due. Tel
18.00 90° minuto–Serie B. Rb sportiva
20.10 Che tempo che fa. Talk show
21.30 Nanuk–Prove d'avventura. Docum
23.55 Storie maledette. Speciale
0.55 Agenda del mondo. Rb
TG3-TG Regione ore 12-14-19-23.05-0.50
8.00 La signora Miniver. Film comm
10.05 Doc Martin. Tel
10.55 Rubriche varie
12.55 Prima della prima. Musicale
13.25 Il capitale di P. Daverio. Inchiesta
14.30 In 1/2 H. Attualità
15.05 Alle falde del Kilimangiaro.
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
6.00 Prima pagina. Informazione
8.50 Loggione. Rb musicale
9.45 Superpartes. Rb
10.30 L'ultimo bacio. Film comm
13.40 Grande Fratello. Reality show
14.10 Amici. Talent show
15.45 Verissimo. Talk show
18.50 The money drop. Gioco
20.30 Striscia la notizia. Show
21.10 Italia's got talent. Telent show
0.30 Avvocati a New York. Tel
2.00 Striscia la notizia. (R)
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
6.00 Prima pagina. Informazione
8.50 Le frontiere dello spirito. Rb rel
10.00 Only you–Amore a prima vista. Film
12.45 Grande Fratello. Reality show
14.00 Se cucini ti sposo. Film comm
16.15 Domenica Cinque. Contenitore
18.50 The money drop. Gioco
20.40 Paperissima Sprint. Show
21.10 Centovetrine. Soap
23.30 Terra!. Attualità
1.00 Paperissima Sprint. (R)
1.45 Prendimi l'anima. Film biografico
TG2 ore 10.30-13-18.15-20.30-23.30
6.30 Cartoon Flakes
9.30 Sorgente di vita. Rb religiosa
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Italia sul Due. Talk show
16.15 Desperate housewives. Tel
18.45 Numb3rs. Tel
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.05 Voyager. Inchieste
23.25 L'ispettore Coliandro. Serie Tv
1.05 Tg Parlamento. Rb
1.15 Protestantesimo. Rb religiosa
TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-1.05
6.45 Uno Mattina. Contenitore
11.05 Occhio alla spesa. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.15 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Tg Parlamento. Rb
18.50 L’eredità. Gioco
20.30 Qui Radio Londra. Rb
20.30 Calcio Coppa Italia.
23.10 Porta a porta. Attualità
1.20 Sottovoce. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-0.40
6.45 Uno Mattina. Contenitore
11.05 Occhio alla spesa. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.15 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Tg Parlamento. Rb
18.50 L’eredità. Gioco
20.30 Qui Radio Londra. Rb
Napoli-vincente tra Inter-Genoa 20.35 Soliti ignoti. Gioco
23.10 Porta a porta. Attualità
21.10 Che Dio ci aiuti. Serie Tv
1.25 Sottovoce. Rb
23.25 Porta a porta. Attualità
1.50 Cult book. Rb
1.40 Sottovoce. Rb
TG2 ore 10.30-13-18.15-20.30-23.25
6.30 Cartoon Flakes
9.35 Zorro. Tel
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Italia sul Due. Talk show
16.15 Desperate housewives. Tel
18.45 Numb3rs. Tel
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.05 Criminal Minds: suspect behavior.
TG2 ore 10.30-13-18.15-20.30-22.45
6.30 Cartoon Flakes
9.35 Zorro. Tel
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Italia sul Due. Talk show
16.15 Desperate housewives. Tel
18.45 Numb3rs. Tel
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 La storia siamo noi. Auschwitz:
23.35 Almost Blue. Docum
0.25 La storia siamo noi. Docum
23.25 Tracce. Reportage
1.00 ER–Medici in prima linea. Tel
Juventus-Roma
Tel
TG3-TG Regione ore 6-14-19-22.50
TG3-TG Regione ore 6-14-19-23.15
10.00 La storia siamo noi. Docum
10.00 La storia siamo noi. Docum
11.00 Apprescindere. Rb
11.00 Apprescindere. Rb
12.45 Le storie–Diario italiano. Rb
12.45 Le storie–Diario italiano. Rb
13.10 La strada per la felicità. Soap
13.10 La strada per la felicità. Soap
15.05 Lassie. Tel
14.50 TgR Leonardo. Rb
15.55 Cose dell’altro Geo. Docum
15.05 Lassie. Tel
17.40 Geo & Geo. Docum
15.55 Cose dell’altro Geo. Docum
20.15 Stanlio e Ollio. Comiche
17.40 Geo & Geo. Docum
Magazine
17.55 Per un pugno di libri. Gioco
20.35 Un posto al sole. Soap
20.15 Stanlio e Ollio. Comiche
20.10 Che tempo che fa. Talk show
21.05 La musica che gira intorno ovvero 20.35 Un posto al sole. Soap
Ivano Fossati. Speciale
21.30 Presa diretta. Inchiesta
21.05 Ballarò. Attualità
23.50 Lilit–In un mondo migliore. Varietà 23.15 Correva l'anno. Docum
23.15 Sfide. Docum
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.05 Cartoni animati
7.40 Cartoni animati
10.50 Scooby Doo and the Gobling King. 13.00 Guida al campionato. Rb sportiva
Film animazione
14.00 Il magico tesoro di Loch Ness. Film
12.20 Cartoni animati
16.00 Air Bud–Campione a 4 zampe.
14.35 Supercop. Film pol
Film comm
16.30 Poliziotto a 4 zampe. Film comm 18.00 The Middle. Tel
19.00 Cartoni animati
19.00 Mr Bean. Comiche
19.30 Bee Movie. Film animazione
19.40 The Medallion. Film pol
21.10 Madagascar 2–Via dall'isola.
21.30 Chiambretti Show–La muzika sta
Film animazione
cambiando. Show
22.50 Barnyard–Il cortile. Film anim
0.20 Controcampo–Linea Notte. Rb
0.40 Studio sport XXL. Rb sportiva
1.35 Poker1mania. Show
TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-0.05
6.45 Uno Mattina. Contenitore
11.05 Occhio alla spesa. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.15 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Tg Parlamento. Rb
18.50 L’eredità. Gioco
20.30 Calcio Coppa Italia.
l'ultimo segreto. Speciale
TG3-TG Regione ore 6-14-19-23.05
10.00 La storia siamo noi. Docum
11.00 Apprescindere. Rb
12.45 Le storie–Diario italiano. Rb
13.10 La strada per la felicità. Soap
14.50 TgR Leonardo. Rb
15.05 Lassie. Tel
15.55 Cose dell’altro Geo. Docum
17.40 Geo & Geo. Docum
20.15 Stanlio e Ollio. Comiche
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Chi l'ha visto?. Inchieste
23.15 Glob Sread. Show
TG2 ore 10.30-13-18.15-20.30-23.10
6.30 Cartoon Flakes
9.35 Zorro. Tel
10.00 Tg2puntoit. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Italia sul Due. Talk show
16.15 Desperate housewives. Tel
18.45 Numb3rs. Tel
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.05 L'isola dei famosi 9. Reality show
0.25 La storia siamo noi. Docum
1.20 Tg Parlamento. Rb
TV
TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-0.45
6.45 Uno Mattina. Contenitore
11.05 Occhio alla spesa. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.15 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Tg Parlamento. Rb
18.50 L’eredità. Gioco
20.30 Qui Radio Londra. Rb
20.35 Soliti ignoti. Gioco
21.10 Attenti a quei due–La sfida. Show
23.25 Tv7. Attualità
0.25 L'appuntamento–Scrittori in Tv. Rb
TG2 ore 10.30-13-18.15-20.30-23.25
6.30 Cartoon Flakes
9.30 TgR Montagne. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.30 Rubriche varie
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Italia sul Due. Talk show
16.15 Desperate housewives. Tel
18.45 Numb3rs. Tel
19.35 L'isola dei famosi. Reality show
21.05 Senza traccia. Tel
23.40 L'ultima parola. Talk show
1.10 Tg Parlamento. Rb
TG3-TG Regione ore 6-14-19-23.05
10.00 La storia siamo noi. Docum
11.00 Apprescindere. Rb
12.25 Le storie–Diario italiano. Rb
13.10 La strada per la felicità. Soap
14.50 TgR Leonardo. Rb
15.05 Lassie. Tel
15.55 Cose dell’altro Geo. Docum
17.40 Geo & Geo. Docum
20.05 Stanlio e Ollio. Comiche
20.40 Calcio Coppa Italia.
TG3-TG Regione ore 6-14-19-23.15
10.00 La storia siamo noi. Docum
11.00 Apprescindere. Rb
12.25 Le storie–Diario italiano. Rb
13.10 La strada per la felicità. Soap
14.50 TgR Leonardo. Rb
15.05 Lassie. Tel
15.55 Cose dell’altro Geo. Docum
17.40 Geo & Geo. Docum
20.15 Stanlio e Ollio. Comiche
20.35 Un posto al sole. Soap
Lazio-vincente tra Milan-Novara 21.05 The Reader–A voce alta. Film dramm
23.05 Correva l'anno. Docum
23.15 E se domani short. Rb
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
8.40 Mattino Cinque. Contenitore
8.40 Mattino Cinque. Contenitore
8.40 Mattino Cinque. Contenitore
8.40 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Amici. Talent show
16.15 Amici. Talent show
16.15 Amici. Talent show
16.15 Amici. Talent show
16.55 Pomeriggio Cinque. Contenitore 16.55 Pomeriggio Cinque. Contenitore 16.55 Pomeriggio Cinque. Contenitore
16.55 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.50 The money drop. Gioco
18.50 The money drop. Gioco
18.50 The money drop. Gioco
18.50 The money drop. Gioco
20.30 Striscia la notizia. Show
20.30 Striscia la notizia. Show
20.30 Striscia la notizia. Show
20.30 Striscia la notizia. Show
21.10 Grande Fratello. Reality show
21.10 Baciami ancora. Film dramm
21.10 Il tredicesimo apostolo–Il prescelto. 21.10 Sex and the City 2. Film comm
0.15 Mai dire Grande Fratello. Show 24.00 Matrix. Attualità
24.00 Squadra Antimafia–Palermo oggi.
Serie Tv
1.30 Striscia la notizia. (R)
2.00 Striscia la notizia. (R)
23.30 Matrix. Attualità
Serie Tv
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
8.40 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Amici. Talent show
16.55 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.50 The money drop. Gioco
20.30 Striscia la notizia. Show
21.10 Zelig. Show
23.30 Mai dire Grande Fratello. Show
0.45 Striscia la notizia. (R)
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.40 Una mamma per amica. Tel
8.40 Una mamma per amica. Tel
10.35 Everwood. Tel
10.35 Everwood. Tel
13.40 I Simpson. Cartoni animati
13.40 I Simpson. Cartoni animati
15.30 Camera Café. Sitcom
15.30 Camera Café. Sitcom
16.20 The Middle. Tel
16.20 The Middle. Tel
16.45 La vita secondo Jim. Sitcom
16.45 La vita secondo Jim. Sitcom
17.45 Trasformat. Gioco
17.45 Trasformat. Gioco
19.20 Provaci ancora Gary. Sitcom
19.20 Provaci ancora Gary. Sitcom
19.50 I Simpson. Cartoni animati
19.50 I Simpson. Cartoni animati
20.20 CSI–Scena del crimine. Tel
20.20 CSI–Scena del crimine. Tel
21.10 CSI New York. Tel
21.10 Wild-Oltrenatura. Reportage
23.00 White Collar–Fascino criminale. Tel 0.30 Romanzo criminale 2. Serie Tv
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.40 Una mamma per amica. Tel
10.35 Everwood. Tel
13.40 I Simpson. Cartoni animati
15.30 Camera Café. Sitcom
16.20 The Middle. Tel
16.45 La vita secondo Jim. Sitcom
17.45 Trasformat. Gioco
19.20 Provaci ancora Gary. Sitcom
19.50 I Simpson. Cartoni animati
20.20 CSI–Scena del crimine. Tel
21.10 Le iene show
24.00 Nikita. Tel
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.40 Una mamma per amica. Tel
10.35 Everwood. Tel
13.40 I Simpson. Cartoni animati
15.30 Camera Café. Sitcom
16.20 The Middle. Tel
16.45 La vita secondo Jim. Sitcom
17.45 Trasformat. Gioco
19.20 Provaci ancora Gary. Sitcom
19.50 I Simpson. Cartoni animati
20.20 CSI–Scena del crimine. Tel
21.10 Tru Justice–Guerriglia urbana. Film
23.45 Le iene. Show
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
9.40 RIS Roma–Delitti imperfetti. Tel
10.50 Benessere–Il ritratto della salute. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
13.50 Forum. Rb
15.10 Hamburg Distretto 21. Tel
16.15 Sentieri. Soap
16.35 Va' nuda per il mondo. Film dramm
19.35 Tempesta d'maore. Soap
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
21.10 Mafalda di Savoia. Film storico
23.55 The Pacific. Miniserie Tv
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
9.40 RIS Roma–Delitti imperfetti. Tel
10.50 Ricette di famiglia. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
13.50 Forum. Rb
15.35 Sentieri. Soap
16.05 El Grinta. Film western
19.35 Tempesta d'maore. Soap
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
21.10 Quarto grado. Inchieste
24.00 The Vanishing–Scomparsa.
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
8.05 Magnum PI. Tel
8.35 Dolomiti bellunesi. Docum
9.40 RIS Roma–Delitti imperfetti. Tel
9.45 Monk. Tel
9.10 Magnifica Italia. Docum
10.50 Benesse–Il ritratto della salute. Rb
10.50 Ricette di famiglia. Rb
9.45 Santa Messa
12.00 Detective in corsia. Tel
12.00 Detective in corsia. Tel
11.00 Pianeta mare. Rb
13.00 La signora in giallo. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
12.00 Melaverde. Rb
13.50 Forum. Rb
13.50 Forum. Rb
13.20 Pianeta mare. Rb
15.10 Hamburg Distretto 21. Tel
15.05 Poirot: fermate il boia. Film giallo 14.00 Donnavventura. Docum
16.15 Sentieri. Soap
17.00 Psych. Tel
14.45 Airport '80. Film dramm
16.50 Il commissario Cordier. Tel
18.00 Pianeta mare. Rb
16.50 Walker Texas Ranger. Film azione 19.35 Tempesta d’amore. Soap
19.35 Tempesta d’amore. Soap
19.35 Tempesta d'amore. Soap
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
21.20 La giuria. Film giallo
21.30 Un poliziotto alle elementari. Film 21.10 Giustizia a tutti i costi. Film pol
23.40 8mm 2–Inferno di velluto. Film
23.40 C'era una volta in Messico. Film
23.15 Fuga da Alcatraz. Film dramm
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.40 Una mamma per amica. Tel
10.35 Everwood. Tel
13.40 I Simpson. Cartoni animati
15.30 Camera Café. Sitcom
16.20 The Middle. Tel
16.45 La vita secondo Jim. Sitcom
17.45 Trasformat. Gioco
19.20 Provaci ancora Gary. Sitcom
19.50 I Simpson. Cartoni animati
20.20 CSI–Scena del crimine. Tel
21.10 Una notte al museo. Film comm
23.25 Derby in famiglia. Film comm
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
9.40 RIS Roma–Delitti imperfetti. Tel
9.40 RIS Roma–Delitti imperfetti. Tel
10.50 Benessere–Il ritratto della salute. Rb 10.50 Benessere–Il ritratto della salute. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
12.00 Detective in corsia. Tf
13.00 La signora in giallo. Tel
13.00 La signora in giallo. Tf
13.50 Forum. Rb
13.50 Forum. Rb
15.10 Hamburg Distretto 21. Tel
15.10 Hamburg Distretto 21. Tel
16.15 Sentieri. Soap
16.15 Sentieri. Soap
16.50 Sfida nella valle dei Comache. Film 16.40 Può succedere anche a te. Film
19.35 Tempesta d’amore. Soap
19.35 Tempesta d’amore. Soap
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
21.10 Lie to me. Tel
21.10 I 2 superpiedi quasi piatti. Film
23.10 Ransom–Il riscatto. Film dramm 23.45 Lolita. Film dramm
Film dramm
TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus. Rb
7.00 Omnibus. Contenitore
10.00 Bookstore. Rb
10.00 MODA. Rb
11.10 L'aria che tira. Rb
10.40 Una nuova vita per Zoe. Tel
12.30 I menu di Benedetta. Rb
11.35 Ti ci porto io. Rb
14.05 Noi siamo angeli: finalmente
14.05 Ma anche no. Contenitore
si vola. Film comm
17.05 Mosquitos Coast. Film avv
16.00 Basket. campionato di Serie A1 19.00 The show must go off–Domenica.
16.15 I magnifici sette. Tel
Show
19.15 Show must go off. Anteprima
20.30 In onda. Attualità
20.30 In onda. Attualità
21.30 Il nemico alle porte. Film guerra
21.30 Show must go off. Show
24.00 Messico in fiamme. Film biogr
0.10 MODA. Rb
2.25 Bookstore. Rb
TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus. Contenitore
7.00 Omnibus. Contenitore
7.00 Omnibus. Contenitore
9.40 Coffee Break. Rb
9.40 Coffee Break. Rb
9.40 Coffee Break. Rb
11.10 L'aria che tira. Rb
11.10 L'aria che tira. Rb
11.10 L'aria che tira. Rb
12.30 I menu di Benedetta. Rb
12.30 I menu di Benedetta. Rb
12.30 I menu di Benedetta. Rb
14.05 Assassinio sul treno. Film
14.05 Un uomo per bene. Film dramm 14.05 Solo quando rido. Film
16.15 Atlantide. Docum
16.15 Atlantide. Docum
16.15 Atlantide. Docum
17.30 L'ispettore Barnaby. Tel
17.30 L'ispettore Barnaby. Tel
17.30 L'ispettore Barnaby. Tel
19.25 G’Day. Show
19.25 G’Day. Show
19.25 G’Day. Show
20.30 Otto e mezzo. Attualità
20.30 Otto e mezzo. Attualità
20.30 Otto e mezzo. Attualità
21.10 L'infedele. Attualità
21.10 L'ispettore Barnaby. Tel
21.10 Gli intoccabili. Inchieste
23.45 Innovation. Rb
23.10 Medical Investigation. Tel
23.00 Abandon–Misteriosi omicidi. Film
0.30 (Ahi)Piroso. Rb
0.10 (Ahi)Piroso. Rb
1.00 (Ahi)Piroso. Rb
TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus. Contenitore
9.40 Coffee Break. Rb
11.10 L'aria che tira. Rb
12.30 I menu di Benedetta. Rb
14.05 Storia di un soldato. Film dramm
16.15 Atlantide. Docum
17.30 L'ispettore Barnaby. Tel
19.25 G’Day. Show
20.30 Otto e mezzo. Attualità
21.10 Piazzapulita. Attualità
0.10 (Ahi)Piroso. Rb
1.10 G’Day. (R)
TG La7 ore 6-7.30-13.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus. Contenitore
9.40 Coffee Break. Rb
11.10 L'aria che tira. Rb
12.30 I menu di Benedetta. Rb
14.05 L'ultimo treno. Film dramm
16.15 Atlantide. Docum
17.30 L'ispettore Barnaby. Tel
19.25 G’Day. Show
20.30 Otto e mezzo. Attualità
21.10 Le invasioni barbariche. Talk show
24.00 Sotto canestro. Rb sportiva
0.40 (Ahi)Piroso. Rb
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
6.00 Musica & Spettacolo
6.00 Musica & Spettacolo
6.15 Vie verdi. (R)
6.15 Mondo agricolo. (R)
(a cura di Stefano Cantiero)
8.00 La chiesa nella città. Rb religiosa
7.00 Borghi d'Italia. Docum
8.30 Occasioni da shopping
12.30 Golden Tennis
13.00 Non solo motori. Rb sportiva
13.30 Novastadio. Rb sportiva
13.45 Don Matteo. Tel
18.00 Occasioni da shopping
14.30 Occasioni da shopping
18.30 91° minuto. Rb sportiva
18.00 Novastadio. Rb sportiva
19.30 Novastadio. Rb sportiva
(diretta da Gianni Visnardi)
(diretta da Gianni Visnardi)
23.45 Don Matteo. Tel
0.45 Motori News. Rb sportiva
23.30 FMI Magazine
1.00 Occasioni da shopping
24.00 Don Matteo. Tel
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
6.15 Mondo agricolo. (R)
6.00 Musica & Spettacolo
6.00 Musica & Spettacolo
8.45 I consigli di Guerrino. Rb di cucina 6.15 Mondo agricolo. (R)
6.15 Mondo agricolo. (R)
8.45 I consigli di Guerrino. Rb di cucina
8.30 I consigli di Guerrino. Rb di cucina 9.00 Occasioni da shopping
13.00 Dentro la città. Rb
9.00 Occasioni da shopping
9.00 Occasioni da shopping
14.00 Novastadio sprint. Rb sportiva
13.00 Dentro la città. Rb
13.00 Dentro la città. Rb
14.30 Occasioni da shopping
14.00 Novastadio sprint. Rb sportiva
14.00 Novastadio sprint. Rb sportiva
18.00 Borghi d'Italia. Docum
18.00 Borghi d'Italia. Docum
18.00 Borghi d'Italia. Docum
18.30 Bruno the Kid. Cartoni animati 18.30 Bruno the Kid. Cartoni animati 18.30 Bruno the Kid. Cartoni animati
19.00 I consigli di Guerrino. Rb di cucina 19.00 I consigli di Guerrino. Rb di cucina 19.00 I consigli di Guerrino. Rb di cucina
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
19.45 Novastadio. Rb sportiva
19.45 Novastadio. Rb sportiva
20.45 Linea d'ombra Lombardia. Attualità 23.15 Top Fuel. Rb sportiva
23.15 Top Fuel. Rb sportiva
23.45 Don Matteo. Tel
23.45 DonMatteo. Tel
23.45 Don Matteo. Tel
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
6.00 Musica & Spettacolo
6.15 Mondo agricolo. (R)
8.45 I consigli di Guerrino. Rb di cucina
13.00 Dentro la città. Rb
14.00 Novastadio sprint. Rb sportiva
18.00 I consigli di Guerrino. Rb di cucina
18.15 On board. Rb
19.00 Meteo Live
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Bobb Gear. Rb sportiva
23.15 Vie verdi. Rb
0.30 On board. Rb
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
6.00 Musica & Spettacolo
6.15 Mondo agricolo. (R)
8.45 I consigli di Guerrino. Rb di cucina
13.00 Dentro la città. Rb
14.00 Novastadio sprint. Rb sportiva
18.00 Borghi d'Italia. Docum
18.30 Bruno the kid. Caroni animati
19.00 I consigli di Guerrino. Rb di cucina
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.45 Linea d'ombra. Attualità
20.15 Top Fuel. Rb sportiva
23.45 Don Matteo. Tel
V
TELEVISIONE
Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione ·
Televisione · Televisione 41
CINEMA
Per un pugno di libri,
un quiz intelligente
J. Edgar Hoover:
angelo o diavolo?
di HOMO VIDENS
È
stato Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen, capolavoro della letteratura inglese, ad aprire l'edizione 2012 di Per un pugno di libri
(Rai3, domenica ore 17.55), il gioco a quiz che in ogni puntata vede
sfidarsi ragazzi dell'ultimo anno delle scuole superiori italiane. Attraverso prove di abilità e giochi, le due classi concorrenti si confrontano sulla conoscenza del testo classico prescelto.
A condurre la trasmissione quest'anno è stata chiamata Veronica
Pivetti, che succede a Fabrizio Roversi e a Neri Marcorè. Confermata la presenza del prof. Piero Dorfles, che è fra gli autori e contribuisce a mantenere alto il livello della competizione.
Nell'attuale programmazione televisiva, questa trasmissione è
praticamente l'unica dedicata ai libri, a parte le rubriche dei Tg o altri
spazi residuali. Intelligente l'idea di realizzarla, come pure la scelta
di premiare la classe vincitrice con libri e non con
soldi o gettoni d'oro: per
qualcuno la cultura ha ancora un peso! Ambiziosa
la collocazione nel tardo
pomeriggio della domenica, quando i palinsesti
sono infarciti di trasmissioni dedicate al calcio
o di talk show. Nella sua
struttura, Per un pugno di
libri è un vero e proprio
quiz a premi in cui le due
classi che si fronteggiano sono accompagnate da altrettanti personaggi televisivi celebri, abilitati a rispondere ai quesiti della conduttrice insieme ai rispettivi portavoce ufficiali. Sarebbe però riduttivo
connotare il programma soltanto come quiz: uno dei suoi obiettivi
dichiarati è far (ri)scoprire ai telespettatori i classici della letteratura
italiana e internazionale e proporre nuove letture. Nella sua vita non
breve (è in onda dal 1997) la trasmissione ha ricevuto molti apprezzamenti, fra cui il pubblico elogio della moglie dell'allora presidente
della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, che una volta, parlando
della bassa qualità della televisione, aveva salvato pochissime trasmissioni, citando espressamente Per un pugno di libri come esempio
positivo. Nel corso di una seduta della Commissione parlamentare
di vigilanza, il programma è stato definito "di indubbio profilo e
di promozione culturale". Forse qualcuno se n'è ricordato quando,
qualche tempo fa, i vertici Rai volevano cancellarlo dal palinsesto
di Rai3, in quanto gli ascolti non erano giudicati soddisfacenti. A
salvarla è stata (anche) una mobilitazione della Rete, che ha raccolto
il parere del popolo degli internauti, degli spettatori televisivi e di
qualche illustre personaggio, ottenendo l'effetto sperato: la sopravvivenza del programma. Almeno per quest'anno ancora...
L
a grande forza del cinema americano è
sempre stata la sua capacità, fin dalle sue
origini, di farsi portavoce della storia nazionale, anzi addirittura di "creare" la propria
storia nazionale.
Basti penare a Nascita di una nazione, il capolavoro del muto che David W. Griffith girò
nel 1915 e che racconta la Guerra di Secessione e, di fatto, come dice il titolo, la nascita
della nazione americana.
Questa capacità di mettersi al servizio
della propria storia nazionale è continuata e
continua a essere il filo rosso che attraversa la
storia della settima arte nel continente statunitense. Di volta in volta, i cineasti americani
raccontano vicende del passato, eventi fondanti per la nazione e personaggi fondamentali nella sua storia (da Lincoln a Kennedy,
da Nixon a Bush).
Oggi, uno dei registi più "classici" del panorama cinematografico statunitense, Clint
Eastwood, si confronta con questa tendenza
e realizza J. Edgard, biografia in immagini
del capo del FBI John Edgar Hoover che, a
capo dell'Agenzia d'intelligence più famosa
d'America, ha attraversato ben cinquant'anni
di storia americana, dagli anni del gangsterismo fino a Nixon.
Attraverso questo personaggio, dunque,
Eastwood aveva la possibilità di ripercorrere
una fetta importante della storia del proprio
Paese e della sua trasformazione storico-culturale. Bisogna dire che, purtroppo, la possibilità di fare tutto questo non viene sfruttata
appieno e – un po' come in The Aviator di
Martin Scorsese in cui si raccontava la storia
del magnate Howard Hughes, altra figura di
spicco della cultura (non solo cinematografica) americana e cartina di tornasole per raccontare tratti importanti di storia nazionale –
sembra di assistere a un'occasione mancata.
Questo nulla toglie alla bravura attoriale di
Leonardo Di Caprio, perfetto nel raccontare
le ambiguità del suo personaggio nel corso
del passare degli anni, né tanto meno alla
capacità registica di Eastwood, sempre più
perfetto nel ritmo e nelle scelte stilistiche.
EducAzione
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
SANITARIA
La diarrea acuta del bambino
a diarrea acuta viene identificata dalle
variazioni delle scariche, intese soprattutto come consistenza delle feci, morbide o
liquide e frequenza delle evacuazioni, uguale
o superiore a tre nelle 24 ore, con o senza febbre o vomito. Un episodio di diarrea acuta
ha, in genere, una durata minore di 7 giorni e
non maggiore di 14.
Nella maggioranza dei casi, tale entità clinica rappresenta l’espressione di una infezione gastroenterica, tuttavia la diarrea acuta
può rappresentare anche la modalità di presentazione di patologie digestive non infettive
ed extradigestive.
Il Rotavirus, soprattutto, e il Norovirus
sono la causa più frequente di diarrea. Il più
comune agente batterico è il Campylobacter
nel nord Europa o la Salmonella nel Sud Europa, parassiti come la Giardia.
La massima incidenza di episodi di diarrea
acuta si osserva nei bambini di età inferiore ai
5 anni, in particolare nella fascia di età tra i 6
e i 23 mesi. Si verifica più frequentemente da
ottobre a maggio, con picco d’incidenza tra
gennaio e marzo.
La valutazione del grado di disidratazione
rappresenta il punto cardine del management
clinico iniziale: la prima terapia consiste infatti
nella reidratazione e nel mantenimento di un
adeguato stato di idratazione.
La valutazione della disidratazione è il car-
In neretto le trasmissioni in
contemporanea con “InBlu”
RUBRICHE
Domenica ore 15: “Domenica Sport”, aggiornamenti in
diretta dal mondo del calcio.
Lunedì ore 19: “Sala Stampa Sport”, approfondimenti,
commenti e interviste della
domenica sportiva. Lunedì
ore 21.30: "E-Radio" con
Max Fabretto. Mercoledì ore
21.30: "Walkin' on Radio"
con Francesco Zanotti. Venerdì ore 21.30: "La Classifica", con dj Flash. Sabato
ore 21.30: "Remember" con
Dario Freri.
Città Solidale
LEGGE N° 214/2011 (D.L N° 201/2011) "SALVA ITALIA"
ESSENZIALE VALUTARE IL GRADO DI DISIDRATAZIONE
L
Ma la decisione del regista d'incentrare
tutto il suo film soltanto sul privato del protagonista (come avveniva di fatto per The Aviator, appunto), raccontando il suo rapporto
con la madre, la relazione ambigua con il suo
braccio destro e quella con la sua segretaria,
finisce per depotenziare la forza di un tema
che si sarebbe potuto ampliare a dismisura,
se fosse stato inserito adeguatamente nel
contesto degli anni che racconta.
La domanda fondamentale che Eastwood
si pone (e ci pone) è: Hoover è stato un angelo o un diavolo? Colui che ha salvato l'America da un'ondata di violenza terribile o
colui che ha creato uno stato di sorveglianza
continua attraverso cui poter ricattare anche
i potenti? Un uomo che agiva per la giustizia
o spinto soltanto per la sete di potere personale?
Alla fine del film la risposta non viene
data e non si evince in alcun modo: il personaggio J. Edgar Hoover rimane sfuggente
e ambiguo, angelo e diavolo insieme. Forse,
semplicemente solo un uomo, con tutti i pregi e i difetti che ci caratterizzano.
6.30: Inizio programmi
6.50: Il Vangelo del giorno
7.12: Il Santo del giorno
7.20: Orizzonti Cristiani
8.00: Santa Messa in diretta
dal Duomo di Crema
9.00: GR flash. A seguire, “Vai
col liscio”
10.08: Rassegna stampa locale
11.00: GR flash. A seguire,
“Radio mattina”
12.00: GR flash
12.30: Gazzettino Cremasco,
edizione principale
13.00: GR 2000
13.15 – 17.00: Musica e intrattenimento
17.00: Musica
18.00: GR 2000 ediz. serale
18.30: Gazzettino Cremasco
della sera
CREMA
a cura dei Medici dell’Ospedale Maggiore di Crema
dott.ssa TIZIANA GUADAGNINI *
Programmi
di PAOLA DALLA TORRE
La riforma delle pensioni/1
dine essenziale. Il piccolo deve essere pesato e,
se possibile, il peso rilevato deve essere raffrontato con un peso recente; deve urinare normalmente, non deve essere sonnolento, deve avere
le lacrime e il vomito non deve essere incoercibile. L’individuazione dell’agente responsabile
non modifica in genere la cura.
La disponibilità dell’esame delle feci si ha
dopo 2-3 giorni, quando la sintomatologia
tende al progressivo miglioramento.
La reidratazione si effettua con le soluzioni
di glucosio ed elettroliti per via orale in commercio. Si somministrano in continuazione,
a piccoli sorsi, con un cucchiaino o con una
siringa priva di ago, nell’angolo della bocca.
Dopo circa quattro ore di reidratazione, che
va comunque continuata, si può riprendere
una regolare alimentazione.
I probiotici (fermenti lattici) sembrano
avere efficacia e quindi vanno somministrati.
Quando è necessario il ricovero?
Il ricovero ospedaliero è necessario se il
piccolo appare molto abbattuto, con importante disidratazione, e riduzione del suo peso
di più del 9% rispetto al suo precedente peso
corporeo; quando compaiono alterazioni
neurologiche (letargia o convulsioni), vomito
incoercibile o biliare, se non risulta possibile
reidratare il bambino per bocca (perché sarà
necessaria una reidratazione endovena) o nel
sospetto di una patologia chirurgica.
* Unità Operativa di Pediatria,
Gastroenterologia pediatrica
Ritorna in forma senza perdere il gusto
NOVITÀ
Programma alimentare proteico
Nella mattina di
LUNEDÌ
23 GENNAIO
Manicure gratuito
su appuntamento
Via Kennedy 26/b • Tel. 0373 256059 - CREMA
I
L DIRITTO A PENSIONE PRESCINDE DALLA
CERTIFICAZIONE
L'art. 24, comma 3 del D.L 201/2011 convertito in legge (n. 214/2011), dispone la salvaguardia delle finestre d'accesso al pensionamento per
i lavoratori che abbiano perfezionato i requisiti a
pensione entro il 31 dicembre 2011.
La norma, in particolare, stabilisce che il lavoratore che ha maturato entro il 2011 i requisiti
per ottenere la pensione di anzianità o di vecchiaia, può chiedere all'ente previdenziale di appartenenza la certificazione di tale diritto.
A fronte di un gran numero di persone che
si sono recate presso gli sportelli delle sedi degli enti previdenziali, l'INPS, con messaggio n.
24126 del 20 dicembre 2011, chiarisce che il diritto alla pensione prescinde dalla certificazione
di tale diritto.
La cosiddetta clausola salvaguardia della
manovra, prevede che tale diritto si applichi sia
dal punto di vista dell'accesso che della decorrenza della prestazione pensionistica secondo la
normativa pre-vigente, indipendentemente dalla
conferma cartacea relativa a tale diritto.
Quest'ultima costituisce una pura dichiarazione e non una condizione necessaria per la fruizione del diritto. Quindi gli interessati hanno la
possibilità di chiedere la certificazione del diritto
alla pensione, ma non l'obbligo presso i nostri
uffici.
SCUOLA
Anche per il personale della scuola che ha maturato i requisiti pensionistici, l'INPS-INPDAP ha
predisposto un modulo con il quale potrà essere
richiesta la certificazione del diritto alla pensione. Il patronato SIAS avrà cura di richiederla a
tutti coloro che pur avendo raggiunto i requisiti
utili per il pensionamento sono interessati a rimanere ancora in servizio.
CHI SFUGGE ALLA RIFORMA
Per sfuggire alla riforma delle pensioni "Monti-Fornero" occorrerà raggiungere, entro dicembre 2011, 60 anni per la pensione di vecchiaia
delle donne del settore privato, 61 per le lavora-
trici del pubblico impiego. Per gli uomini basteranno i 65 anni. Nel contempo occorrerà aver
accumulato almeno 20 anni di contributi (Legge
Amato: al 31/12/1992 aver già maturato il vecchio requisito dei 15 anni contributivi o sempre
a tale data risultare autorizzati alla prosecuzione
volontaria).
Per le pensioni di anzianità, quanti avranno
raggiunto entro dicembre i 40 anni di contributi potranno andare in pensione a prescindere
dall'età. Possibile anche la strada del trattamento
anticipato attraverso il sistema delle quote: occorrerà perfezionare, entro dicembre, almeno 60
anni di età e 36 di contributi (in alternativa, 61
anni e 35 di versamenti) per i lavoratori dipendenti (la quota "96" accomuna uomini e donne)
e almeno 61 anni di età e 36 di contributi per gli
autonomi (in alternativa, 62 anni e 35 di versamenti).
Chi si trova in questa situazione, quindi, manterrà il "vecchio" accesso alla pensione utilizzando
le "finestre mobili".
ATTENZIONE!!!
Nuovo orario di apertura al pubblico
della Sede Provinciale S.I.A.S. di Crema.
Lunedì 9.00-12.00 – 14.30-17.30
Martedì 9.00-12.00 – 14.30-17.30
Mercoledì 8.30-11.30 – 14.30-17.30
Giovedì 8.30-11.30 – 17.30-17.30
Venerdì 8.30-12.30 – 14.00-16.00
Per qualsiasi informazione o per appuntamento chiamare nei giorni e negli orari
sopra indicati il n. 0373.81382.
☛ Si ricorda: fino al 31/3/2012 (termine ulti-
mo) è possibile presentare esclusivamente per
via telematica la richiesta di Disoccupazione Requisiti Ridotti. Chiunque fosse interessato, può
contattare la nostra Sede Provinciale di Crema
al numero telefonico sopra indicato o la nostra
Sede Zonale di Spino d'Adda al n. 0373.966845.
42
La Cultura
SABATO 21 GENNAIO 2012
TEATRO SAN DOMENICO
SAN DOMENICO: arriva Santos
Santos,, di Saviano
Nei palazzi...
che musica!
D
STAGIONE CONCERTISTICA:
RECENSIONI E PRESENTAZIONI
di GRAZIELLA MAZZINI
A
pprezzato pomeriggio musicale domenica scorsa nella sala Bottesini del San
Domenico nell’ambito della Stagione concertistica. Nucleo tematico musicale sviluppato
domenica è stato la Musica galante, viaggio
immaginario per assaporare la musica da camera che risuonava nei palazzi reali europei.
Ad animare l’appuntamento erano presenti
il maestro della Folcioni Marco Marasco (al
pianoforte e clavicembalo), Hiroshi Terakura,
già apprezzato strumentista alla Scala, il soprano Hisae Terakura, moglie di Hiroshi. Il
Maestro Alessandro Lupo Pasini, direttore del
Folcioni, ha presentato il concerto e i protagonisti, richiamando la scelta per la stagione in
corso di prevedere la possibilità per i docenti
di ospitare altri artisti. Un avvio di grande romanticismo per la Sonata per viola d’amore solo
primo tempo di J.A. Lorenziti. La parte iniziale
modulata e dolce ha avuto sviluppo armonico, melodioso, equilibrato, con un passaggio
dall’espressività raffinata e delicatamente
sentimentale, a gradazioni più intense. Marco Marasco al clavicembalo e Hisae Terakura
PONCHIELLI
M. Zanotti
con la voce hanno poi interpretato, dall’opera
settecentesca Rinaldo del tedesco, naturalizzato
inglese Georg Friedrich Haendel, Lascia ch’io
pianga: un’intensa e appassionata interpretazione del soprano, accentuata con calma quieta dal clavicembalo. Nella Sonata per viola d’amore e clavicembalo n.2 Cantabile, Allegro, Adagio
Minuetto di Attilio Ariosti, Hiroshi e Marasco
hanno offerto splendida esecuzione del brano,
struggente e malinconico, caratterizzato da
tenerezza e dolcezza. In successione il brano
diventa cadenzato, intessuto di gradevoli variazioni. Hisae Terakura e Marco Marasco si
sono di nuovo esibiti in una terna di brani di
F.P. Tosti.
Ne La serenata (C.A.Cesareo), il brano
squillante, pieno di ritmo ha messo in evidenza la potente vocalità di Hisae in un brano
in cui note ricche di passione e sentimento
sono accentuate dalla forza vocale interprete
con continua espressività. In Non t’amo più
(D.Cognetti), le note drammatiche iniziali trovano risposta nella vocalità elevata di Hisae,
diretta a cogliere lo stato d’animo del momento, a spiegare e giustificare, a cogliere sfumature dei sentimenti In ‘A Vucchella (Gabriele
D’Annunzio) dopo l’inizio limpido, il romanticismo prende il sopravvento. Bellissimo e notissimo brano quello successivo con Sonata per
clavicembalo n.6 Allegro di Domenico Paradisi
da parte di Hiroshi e Marasco, nel quale una
perfetta fusione strumentale emerge un sentimento di gioia e felicità. Nella seconda parte
gli interpreti della serata hanno eseguito in
affiatamento la Sonata per Flauto dolce contralto
e clavicembalo op.1 n.4 /Larghetto, allegro, adagio, Allegro di G.F Haendel, la Sonata L428 di
Domenico Scarlatti, l’Adriana Lecouvrer e Io sono
l’umile ancella di F.Cilea, la Sonata L23i sempre
di D. Scarlatti e Me voglio fa ‘na casa di Gaetano
Donizetti. Prossimo appuntamento domenica
22 alle ore 17 con Romantic doublebass, piccolo
viaggio lungo il periodo romantico con Fabio
Crespiatico al contrabbasso e Alessandro Manara al pianoforte e subito dopo In-canto con la
voce di Jessica Sole Negri e Ruggero Frasson
al pianoforte. Il teatro San Domenico ha inoltre comunicato che il Concerto con l’orchestra
giovanile del Conservatorio “G. Pollini” di
Padova, previsto per domenica 12 febbraio, è
stato annullato per motivi indipendenti dalla
nostra volontà.
Al Del Viale inizia Merenda a teatro
I
vano Fossati sarà in concerto questa sera presso il
teatro Ponchielli di Cremona
che propone, per la prossima settimana, anche un appuntamento con la prosa di
sicuro interesse: martedì 24
alle 20.30 Filippo Timi, sarà
interprete (nonché autore)
dello spettacolo Favola.
Le vicende e le atmosfere
di questo spettacolo raccontano le infelici felicità di due
amiche casalinghe che, quotidianamente, s’incontrano
in una deliziosa e rassicurante casetta americana anni
Cinquanta.
Ma una serie di scabrosi
segreti sconvolgeranno la
storia, arrivando dove mai ci
si potrebbe aspettare.
I biglietti sono in vendita
alla biglietteria del Teatro,
aperta tutti i giorni feriali
dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 19.30 (tel 0372
022001/02).
Questi i prezzi dei biglietti:
platea, palchi e galleria euro
17, loggione euro 10,00.
Nell’immagine il musicista Hiroshi Terakura
T
re appuntamenti dedicati ai piccoli, ai loro
papà e alle loro mamme. Domani, domenica
22 gennaio alle 16, con la collaborazione di Pane,
burro e marmellata Castelleone, verrà proposto
presso la sala Cineteatro Giovani Paolo II il primo dei tre momenti teatrali pensati per coinvolgere
tutta la famiglia in questi freddi pomeriggi domenicali. La compagnia Teatrodaccapo interpreterà
Un sogno nel castello: la vita nel paese di Sorrisolo
scorreva tranquilla, serena e felice
finché arrivò Stressone, lo Stregone
Mangiatempo, che rubò a grandi e
bambini tutto il tempo dedicato allo
svago e al divertimento per trasformarlo in tempo di lavoro, lavoro, lavoro! La gente di Sorrisolo divenne
molto triste. Un giorno, giunse nella
piazza del paese una Compagnia di
Artisti Girovaghi per presentare il
proprio spettacolo ambientato in
un Castello. Da quel giorno le cose
non furono più le stesse… Gli altri
appuntamenti della breve ma significativa rassegna che offre un’alternativa intelligente ai... centri commerciali, sarà proposta al teatro Sociale
di Soresina: domenica 19 febbraio, con la collaborazione di Panetteria Pasticceria Botta Soresina
sarà presentato Viaggiando si impara, uno spettaco-
Autofficina GATTI
lo buffo in cui percorrere chilometri immaginari,
attraversare confini, superare limiti, viaggiare nel
cielo, sull’acqua, sulla terra, con la fantasia, conquistare mete e traguardi. Uno spettacolo costruito
interamente attraverso il coinvolgimento attivo dei
bambini/e con tanti personaggi tutti da conoscere
e luoghi incantati da scoprire. Infine il 18 marzo,
alle ore 16 con la collaborazione di Lekkerland
Trade Orzinuovi presso l’ Auditorium Aldo Moro,
di via Palestro a Orzinuovi verrà
presentata La fiaba dei tre bauli, con
Max Fenaroli e Marcello Nicoli.
“C’era una volta… in un dimenticato palazzo, che sorgeva ai piedi di
una dimenticata collina, in mezzo
a polvere e ragnatele una dimenticata soffitta in cui si trovavano “tre
bauli” abbandonati. Nessuno sa da
dove venissero, erano capitati lì per
caso, forse… dimenticati da qualcuno. Aperti dalla poesia i tre bauli
hanno liberato strani personaggi che
hanno animato una straordinaria e coinvolgente
festa. Al termine di ogni rappresentazione nel foyer dei teatri verrà offerta una merenda a grandi
e piccini. Ingresso biglietto unico 5 euro. Info tel.
0374/350944, 3486566386.
M. Zanotti
ue gli appuntamenti al teatro San Domenico la prossima settimana: mercoledì 25 gennaio alle 21 per la rassegna cinematografica
verrà proiettato Gruppo di famiglia in un interno, di Luchino Visconti
(posto unico 5 euro). In mattinata, per le scuole, verrà presentato lo
spettacolo La musica e l’aria tratto da una favola ecologica di Maurizio Dell’Olio. Ma assolutamente da non perdere sarà lo spettacolo di
giovedì 26 quando, alle 21, andrà in scena Santos, da un racconto di
Roberto Saviano. così il celebre autore antimafia presenta il suo lavoro: “Ho sempre pensato che ovunque e in ogni vita potesse esistere
una possibilità di salvezza. L’ho sempre pensato, ma ne ho avuto certezza quando ho conosciuto Lionel Messi, il centravanti argentino, o
quando ho seguito gli allenamenti dei pugili di Marcianise prima che
andassero alle Olimpiadi. Il sud Italia e l’Argentina sono due terre
difficili in cui lo sport è una possibilità che va ben oltre il sogno di
una vita migliore. Ho scritto Santos pensando ai ragazzini della mia
città che giocano a calcio in strada. Ogni piazza, ogni slargo, ogni
angolo per loro diventa un campo improvvisato, uno stadio che ospita i passanti. I ragazzi che giocano nei quartieri più disagiati, nelle
periferie che tante volte ho descritto, spesso non guardano al futuro
con ottimismo; a volte non pensano nemmeno di averlo un futuro,
intrappolati in una terra che ha così poco da offrire. Ma in Santos c’è
qualcosa di diverso: la speranza diventa una possibilità concreta di
salvezza e inseguire la propria passione, segnare quel goal, ti può salvare la vita. La formula “don non perdere” non è spesa inutilmente.
Biglietti: 32/30/22/20/12 euro. Info tel 0373.85418.
M. Zanotti
TEATRI DI PIANURA: giardinaggio planetario
planetario
B
envenuti alla prima lezione di giardinaggio di base. Credete sia
un’attività noiosa? Lorenza Zambon è pronta a smentirvi. Il suo
spettacolo teatrale, lezione semiseria sul rispetto dell’ambiente e l’amore per la natura ha già conquistato il pubblico che sabato sera l’ha
applaudita a Romanengo, nell’ambito della rassegna Teatri di pianura.
L’occasione del corso di giardinaggio non è altro che lo spunto
iniziale per intervallare la spiegazione delle tecniche di semina e innesto con fantastici racconti (che si riveleranno essere aderenti alla
realtà) di uomini e donne a contatto con il loro personale concetto
di giardino e di tutela dell’ambiente. “C’è giardinaggio e giardinaggio, c’è giardiniere e giardiniere” – recita la Zambon e così intorno
a lei entrano idealmente in scena nuovi personaggi: dalla ‘sioreta di
periferia’ per la quale botanica fa rima con furto delle piante dai giardini altrui, allo scrittore Mario Rigoni Stern che tramutò un vecchio
bosco distrutto dalla guerra, seminato di bossoli e nutrito del sangue
di soldati in un lussureggiante arboreto ‘salvatico’, dove la natura è
veicolo di redenzione e vita. E ancora il pastore solitario che ha piantato a mano le sue querce senza mezzi, senza denaro, sulla terra di
nessuno e la natura ha saputo fare il resto; come scordare poi l’eroica
impresa di Nandino? Solo, si oppose al nuovo mais americano perché
“un tempo si seminava per mangiare, ora per dar da mangiare a chi
produce mais” e questo significa non fidarsi della natura. Nandino
della natura si è fidato continuando a seminare il suo mais e salvando
la specialità 8 file di Antignano, ora un’eccellenza nel suo campo.
E ancora Joyce, contestatrice a ‘colpi di fiore’ che semina i bulbi in
una notte qualunque agli angoli verdi lasciati dall’asfalto e fa fiorire
a primavera messaggi di pace. Fine della prima parte di lezione, dedicata ai futuri giardinieri autonomi rivoluzionari. Secondo atto invece
mirato a formare giardinieri planetari, secondo i dettami del Manifesto del terzo paesaggio di Gilles Clément e la tecnica del fare – non
fare – disfare. Fare come “scegliere uno spazio di strada ed eleggerlo
a proprio giardino, prendendosene cura”; non fare come i due architetti che scelsero di non modificare la piazza di un paesino perché
già perfetta e funzionale agli scopi della città; disfare, come la coppia
milanese che abbatte garage per regalare ai figli un angolo di verde in
cui sognare. A tutti i futuri giardinieri autonomi rivoluzionari e planetari, buon lavoro! Singolare esempio di come è possibile affrontare
un tema attuale con strategie semplici ma originali e coinvolgenti.
Piccolo Paralleo – alias Cecchi e Zappalaglio sempre così attenti a
selezionare e proporre spettacoli originali e intelligenti – segnala per
domani, domenica 22 gennaio un altro appuntamento della rassegna
E domenica... teatro! alle 15.30 presso la ex Filanda di Soncino Federico Benuzzi e Francesco Vignudelli I Giocolieri della scienza, uno
spettacolo fra clowneria, giocoleria e arti circensi. Un lungo pomeriggio per bambini e adulti. La giocoleria è uno sport: richiede allenamento e fantasia. La Fisica è una scienza: descrive il mondo ed i
suoi limiti. Lo spettacolo è tutto questo ed è diviso in due parti. Nella
prima parte il pubblico, diviso in gruppi e opportunamente addestrato, potrà toccare con mano cosa vuol dire essere giocoliere usando gli
strumenti come monociclo, globo, diablo, clave e altro... La seconda
parte è uno spettacolo frutto di 13 anni di lavoro che unisce la giocoleria tecnica alla giocoleria comica, il cabaret alla clowneria, gli sport
estremi alle arti circensi e la danza al fuoco. In un crescendo di comicità per un pubblico dai quattro ai cento anni. Durata complessiva 2
ore/2 ore e mezza. Siete tutti invitati a partecipare e a prenotare allo
0373.729263.
Greta Mariani e M. Zanotti
TUTTOAL
HAI ROTTO LA DENTIERA?
NESSUN PROBLEMA!
alla CREMADENT si effettuano
riparazioni e qualsiasi tipo di modifica
– RITIRO ANCHE A DOMICILIO –
Abbigliamento donna
50%
NOVITÀ
PELLICCE
USATE... POCO
CREMA Piazza Marconi, 30 Tel. e Fax 0373.85204
Via Cavalli, 25 (dietro tabaccaio) CREMA
Tel. 0373/200842
Autofficina
• Elettrauto
CENTRO
 Elettrauto
REVISIONI
• Iniezione Benzina
e Diesel
AUTO, MOTO,
 Gommista
TRE RUOTE, QUAD
• Autoradio
 Autoradio
Prossima apertura
• Autofficina
centro revisioni
 Assistenza Climatizzatori
• Gommista
RICORDIAMO CHE A GENNAIO REVISIONIAMO
Eseguiamo
i veicoli di prima manutenzione
immatricolazione gennaio 2008
e
i
veicoli
revisionati
nel gennaio 2010
e tagliandi su autovetture
nuove
OFFANENGO - Via S.
Lorenzo, 7 • Tel.
mantenendo
inalterata
la 0373.780228
garanzia
E-mail: autoffi[email protected]
OFFANENGO - Via S. Lorenzo, 7
Tel. e fax 0373.780228
E-mail: [email protected]
TRASLOCHI
CREMA
sede
(CR)
☎ 0373 273597-83810
 0373 290053-83390
TRASPORTI NAZIONALI ED EUROPEI
MAGAZZINO CUSTODIA MOBILI
COMODITÀ E SICUREZZA
NOLEGGIO: camion, furgoni e autoscala
altezza 30 mt - 500 kg per FAI DA TE
PREMIO
QUALITÀ
E
CORTESIA
1981
FORNITURA GRATUITA DI CONTENITORI PER
ABITI APPESI, CARTONI PER FRAGILI, LIBRI ETC, ETC.
• Serramenti in alluminio e all./legno
• Serramenti in ferro
• Verande - Tende da sole
• Cancelli - Cancellate
• Ringhiere - Inferriate
• Zanzariere - Veneziane
• Basculanti - Serrande
• Box uffici - Pareti divisorie
CREMA - via Montello, 11 Tel/fax 0373 256832
e-mail: [email protected]ficinepagliari.it
www.officinepagliari.it
A 1908
M
E
R
C
&
A
PERGOCRflEasMh di collegamgeionctoo
RADIO
ANTENNA5
CREMA
FM 87.800

di FEDERICA DAVERIO
R
itorna alla vittoria il Pergocrema che,
domenica scorsa a Bassano, ha raccolto
i tre punti quasi allo scadere grazie a un calcio
di rigore trasformato da Iniacio Pià. Una “vittoria
con il giallo”, visto che subito dopo la squadra veneta allenata da Iaconi ha presentato ricorso per chiedere la ripetizione della gara. Il motivo? Proprio Pià
sarebbe stato ammonito due volte senza essere espulso.
La seconda ammonizione, è stata assegnata a pochi secondi dalla fine: ora spetta al giudice decidere sul da farsi,
anche se, a quanto pare, difficilmente opterà per far giocare ancora entrambe le squadre.
Sta di fatto che Pià e Guidetti sono stati squalificati in
settimana e domani mister Brini in casa contro il Latina,
dovrà inventare un nuovo attacco per cercar di portare a
casa un risultato positivo. Dalla Berretti è stato chiamato Ivan
Perrone e proprio lui potrebbe far coppia con il redivivo Joelson, il quale, dopo che il suo nome era entrato nell’inchiesta
sul calcio scommesse, era stato messo un po’ ai margini della
squadra. Brini in settimana ha provato questa coppia d’attacco; la soluzione alternativa potrebbe essere di inserire Babù
davanti come unica punta.
Mentre il nostro giornale andava in stampa settimana scorsa, non solo Testardi, ma anche Capua veniva dato per certo
al Siracusa: il giovane non si sta più allenando a Crema, ma le
trattative con i siciliani non sono ancora ufficialmente chiuse.
È stato, invece, tesserato Rituale Ortiz che da qualche settimana si stava allenando con i cremaschi. Ma la notizia più
importante della settimana riguarda sicuramente capitan Romondini. Nonostante le richieste da parte di Siracusa, Sorrento e Barletta infatti, nelle ultime ore il presidente Sergio
Briganti ha deciso di toglierlo dal mercato e l’ha dichiarato
incedibile. Una scelta importante per il futuro della squadra,
che proprio in Romondini nella prima parte del campionato
aveva avuto un leader-trascinatore indiscusso.
Con il Siracusa si potrebbe effettuare anche lo scambio tra
Romito e Fernandez, mentre si cerca una sistemazione per
Guerci, Di Mario, Mattia e Tranquilli. Il Pergocrema non ha
comunque chiuso il suo mercato in entrata: molto probabili
ancora l’arrivo di un portiere, di un terzino (in pole position
Bolzan della Nocerina) e di un attaccante (in cima alla lista
dei desideri c’è Giacomelli del Pescara). Quasi certamente
altri colpi verranno messi a segno verso la data di chiusura
del mercato.
In settimana un’ulteriore nota negativa è arrivata dalla notizia del deferimento alla Commissione Disciplinare della
società Pergocrema e del suo legale rappresentante (Sergio
Briganti) per la mancata attestazione delle ritenute IRPEF e dei
contributi ENPALS relativi al primo trimestre dell’attuale stagione (il Pergo, dunque, prenderà quasi certamente un punto
di penalizzazione). Alla luce di ciò, sarebbe demoralizzante
per i giocatori dover anche ripetere il match vinto contro il
Bassano, che, invece, ha ridato carica ed entusiasmo all’ambiente.
Ostico il Latina. Battuto fuori casa all’andata, in questo
mercato di gennaio è diventato un bacino importante da cui
attingere. Da qui infatti arrivano Tortolano, Merito e Babù
(che, come detto in precedenza, visti i numerosi assenti in
attacco, domani potrebbe giocare più avanti). Tra l’altro, in
settimana la squadra laziale, imbottita di riserve, è scesa in
campo a Lanciano per la Coppa Italia e ha perso 1 a 0.
Ancora prevendita a prezzi convenienti per la gara che andrà in scena domani alle ore 14.30 tra Pergocrema e Latina. I
ticket potranno essere acquistati presso la tabaccheria Smoke
13 di via Griffini (non più al Blockbuster) ai seguenti prezzi:
Curva 6.50 euro (3.50 ridotto); Distinti 10 euro (5 euro ridotto); Tribuna Laterale 17 euro (donne 5 euro e ridotto 10
euro); tribuna Centrale 20 euro (donne 6.50 euro e ridotto 12
euro). La prevendita proseguirà fino a domani alle ore 12.30
anche presso le biglietterie della Curva Sud.
Per concludere, la Lega, in relazione alla gara della Rappresentativa Nazionale in programma martedì 28 febbraio
in Inghilterra per il torneo International Challenge Trophy, ha
disposto che le gare della settima giornata di ritorno del campionato di Prima Divisione vengano anticipate a sabato 25
febbraio alle ore 14.30. Si giocherà quindi in questa data il
match Siracusa-Pergocrema.
LEGA PRO
PRIMA DIVISIONE
OLLEY
CALCnIeOg&arVa subitosito
A fi
stro
t
ti sul no
i risulta uovotorrazzo.i
www.iln
PERGOCREMA
Romondini resterà
il capitano gialloblù
RISULTATI
Barletta-Prato
Bassano V.-Pergocrema
Cremonese-Andria Bat.
Latina-Carrarese
Portogruaro-Siracusa
Spezia-Frosinone
Sudtirol-Feralpisalò
Trapani-Piacenza
Triestina-V. Lanciano
Siracusa 35; Trapani 34;
Portogruaro 30; Spezia 30;
Barletta 30; V. Lanciano 30;
Cremonese 28; Sudtirol 28;
Carrarese 28; Pergocrema
28; Triestina 25; Frosinone
23; Latina 20; Piavenza 18;
Prato 17; Andria Bat. 17;
Feralpisalò 16; Bassano V. 15
PROSSIMO TURNO
Qui sopra: l’attaccante
Pià in azione. Per lui, gol
a Bassano e “giallo”
sulla doppia ammonizione.
A breve la decisione del giudice
sul caso. Nella foto in alto:
capitan Romondini,
dichiarato incedibile
dal presidente Briganti
A BASSANO RACIMOLATI I TRE PUNTI,
MA È “GIALLO” SULLA DOPPIA
AMMONIZIONE DI PIÀ. DOMANI ARRIVA
L’OSTICO LATINA E BRINI DEVE FARE I CONTI
CON LE ASSENZE IN ATTACCO
Andria Bat.-Barletta
Bassano V.-Cremonese
Carrarese-Portogruaro
Feralpisalò-Trapani
Frosinone-Sudtirol
Pergocrema-Latina
Piacenza-Spezia
Siracusa-Triestina
V. Lanciano-Prato
Tennis: il TC Crema definisce l’organico per la A2
del T Crema, Stefano AgostiInelnopresidente
sta definendo l’organico della formazioche ad aprile disputerà il campionato di
C
serie A2. Ora che la Federazione ha fatto
sapere che il regolamento per la prossima
stagione non cambierà, le idee su come
muoversi sono più chiare. Anche per questa
stagione sarà obbligatoria la presenza di
un elemento cresciuto nel vivaio o tesserato per il circolo da almeno otto anni. Sulla
base di questa conferma, il circolo di via
Sinigaglia può iniziare la discussione sui
rinnovi dei contratti dei giocatori che vanno
per la maggiore.
“Se capita l’occasione di ingaggiare un
giocatore interessante che possa sostituire
Adrian Ungur quando è assente, lo prendo
– spiega Agostino –. Altrimenti non diventeremo matti. Purtroppo, sulla base dei regolamenti, sappiamo che ancora per quest’an-
SEAT IBIZA LIMITED EDITION
no il nostro singolarista numero 4 non sarà
di alto livello. Per questo ruolo la scelta è tra
Bonizzoni (2.6) e Pagani (2.8), con il primo
che sarà impegnato nell’esame di Maturità e quindi avrà meno tempo da dedicare
al tennis. Le cose miglioreranno dal prossimo anno, quando Nicola Remedi entrerà
a far parte del gruppo degli appartenenti
al vivaio e quindi potrà essere lui il quarto
singolarista”. L’intenzione per il prossimo
campionato di serie A2 è dunque quella di
dare spazio ai giovani. “Delfini e Zanotti –
spiega il presidente – giocheranno in serie
C, insieme allo stesso Remedi e forse anche
a Melchiorre. In quel caso, avremmo una
squadra davvero competitiva”.
L’obiettivo del TC Crema sembra essere
quello di riconfermare sia Massimo Ocera
che Beppe Menga, entrambi categoria 2.1.
Per quanto concerne invece Adrian Ungur, il
rumeno è destinato a entrare nei primi 100
tennisti al mondo della classifica Atp (attualmente è il numero 114), ragion per cui la
sua presenza per il campionato non sarà
sempre assicurata. L’iscrizione alla serie A2
andrà presentata entro il 15 febbraio.
A livello locale, il primo appuntamento
agonistico è per il Torneo Rodeo ‘Memorial
Genesio Doldi’, previsto a febbraio.
Nel frattempo, il presidente Agostino è
impegnato nei lavori di ampliamento dello
Sport Village, che in futuro sarà la nuova e
unica sede del TC Crema. Per concludere,
la Federazione ha riconosciuto alla Scuola
tennis del TC Crema la prima stelletta, simbolo di qualità. Entro fine anno, grazie alla
presenza di un preparartore atletico qualificato e di una palestra, il TC Crema ne
riceverà altre due.
dr
CONCESSIONARIA
HEADING
HERE
Subheading Here
MADIGNANO
via Oriolo, 41
(di fianco al Mercatone)
Tel. 0373 65.82.83
CREMONA
via Dante, 78
(ang. piazza Stazione F.S.)
Vieni a scoprirla il 21 e 22 Gennaio nelle nostre sedi di Madignano e Cremona.
SEAT IBIZA Limited Edition complete di:
/Clima
/Radio
SEAT raccomanda
SEAT Credit finanzia la tua SEAT
/ESP
/Fendinebbia
3-1
0-1
1-0
1-0
0-1
2-1
2-0
3-0
3-0
CLASSIFICA
Partono le OFFERTE LAMPO SEAT, perché Natale non finisce a Natale.
a € 146 al mese
Molla tutto.
43
SABATO 21 GENNAIO 2012
mpi di
00
con i ca
fm 87.8
su RA5
SEAT IBIZA 3, 5 porte o Station Wagon SEMPRE A € 146* AL MESE
Finanziamento a TASSO ZERO in 48 mesi, TAEG 3,4%.
Tel. 0372 46.30.00
Seguici su
seat-ital ia.it
* Rata riferita a SEAT IBIZA SC LIMITED EDITION 1.2 70cv, prezzo promozionato € 9.950,00 (chiavi in mano IPT esclusa). Offerta valida grazie al Contributo dei Concessionari SEAT aderenti, per contratti e
consegne entro il 31/01/2012 e solo per vetture in stock. Finanziamento Tasso 0%. Anticipo € 2.950,00, finanziamento di € 7.000,00 in 48 rate da € 145,83. Interessi € 0,00. TAN 0,00% fisso, TAEG 3,40%.
Importo totale del credito € 7.000,00. Spese istruttoria pratica € 300,00. Spese di incasso rata € 3/mese, costo comunicazioni periodiche € 1,00, imposta sostitutiva € 17,50 come per legge addebitata
sulla prima rata. Importo totale dovuto dal richiedente € 7.165,34. Informazioni europee di base/Fogli informativi e condizioni assicurative disponibili presso le Concessionarie SEAT. Salvo approvazione
SEAT Credit. L’immagine è puramente indicativa. Consumo di carburante urbano/extraurbano/combinato l/100 km: 7,1/4,4/5,4. Emissioni di CO2 g/km: 125.
Dal 1905
ti motorizza meglio
44 Sport
SABATO 21 GENNAIO 2012
CALCIO ECCELLENZA
CALCIO GIOVANILE
Il nuovo esterno Marchesini
Crema: da domani
è vietato sbagliare
Allievi del Pergo
sconfitti con onore
B
AL “BERTOLOTTI” CALERÀ IL CODOGNO, FANALINO
DI CODA MA TUTT’ALTRO CHE DA SOTTOVALUTARE
C
iak, si ricomincia. Le vacanze
sono finite. Domani si torna a
fare su serio ed è vietato sbagliare.
Al “Bertolotti” arriva il Codogno,
fanalino di coda con 10 punti, 8
meno dei nerobianchi di mister
Claudio Nichetti, smaniosi di
tornare a muovere la graduatoria
dopo il periodo di magra che aveva preceduto la pausa: “Dovremo
essere bravi, molto efficaci, tra
fine gennaio e febbraio. Come ho
avuto modo di ribadire più volte,
le prime quattro partite del girone
di ritorno saranno fondamentali
per l’obiettivo-salvezza. Ne disputeremo addirittura tre a domicilio,
peraltro con dirette concorrenti
che puntano come noi a preservare la categoria. Ecco perché non
possiamo sbagliare”.
Nichetti ha insistito su questi
concetti da Natale e domani vuole essere accontentato, regalare
soddisfazioni ai tifosi e alla società guidata da Walter Fornaroli,
che ha investito per irrobustire
CLASSIFICA
PROSSIMO TURNO
Sant’Angelo 38; Pro Desenzano 32; A. Travagliato 31; Orsa
C. Franca 27; Sancolombano
26; Sarnico 26; Palazzolo 24;
Oltrepo 23; Chiari 23; Ciliverghe 22; Rigam. Nuvolera 22;
Vallecamonica 20; Dellese
20; Villanterio 19; Crema 18;
Castellucchio 16; N. Verolese
16; Codogno 10
Codogno-Crema
Orsa C. Franca-Sant’Angelo
Palazzolo-A. Travagliato
Rig. Nuvolera-Castellucchio
Oltrepo-N. Verolese
Sancolombano-Dellese
Sarnico-Pro Desenzano
Vallecamonica-Ciliverghe
Villanterio-Chiari
l’organico tesserando giocatori
esperti, dal curriculum importante e giovani che valgono abbondantemente la categoria.
Per la prima di ritorno saranno
indisponibili i difensori centrali
Zadra e Bottini, oltre al neo acquisto Gritti, centrocampista che può
tenere in mano saldamente il telecomando, dettare i ritmi, oltre alla
punta Zerbini, infortunato. Per la
retroguardia, Nichetti ricorrerà a
Spinelli e Brughera (è appena arrivato). Nella mischia verrà gettato
con ogni probabilità anche l’esterno Marchesini, ex Pergo, mentre
“per il ruolo di portiere ancora
non ho deciso: giocherà chi dimostrerà di essere più in forma, Campana o Da Silva”.
Nichetti ha già messo in guardia i suoi: “Il Codogno cercherà
di fare i 3 punti, ha poco da perdere, pertanto sarà agguerrito,
CALCIO PROMOZIONE
Offanenghese
pronta a ripartire
TUTTE IN CAMPO IL 29 GENNAIO
I
n vista della ripresa del campionato, in programma il 29
gennaio, le compagini di casa nostra ci danno dentro con robuste
sedute di allenamento e amichevoli per ritrovare la giusta condizione e affinare gli schemi. Una
vittoria, un pari e una sconfitta:
questo il consuntivo delle gare
della scorsa settimana.
L’Offanenghese sta inquadrano molto bene lo specchio della porta avversaria: l’undici di
Gigi Sambusiti, dopo aver fatto
shopping a Soncino con la San
Paolo, ha calato il poker (4-1) sul
Monte Cremasco, formazione
di Seconda categoria. Sono andati a segno Giorgetti e, dopo il
momentaneo pareggio dei muccesi allenati da Riluci, Brazzoli,
Gorlani e Bestazza. Soddisfatto
il coach offanenghese per la prova fornita dalla truppa, “anche
se la nebbia non ci ha permesso
di vedere bene quanto succedeva
sul campo. Il Monte si è confermato buon complesso, noi ci
siamo ben comportati nei primi
45’, non altrettanto nella seconda
frazione, ma non mi lamento”.
I giallorossi sono parsi concreti negli ultimi 20 metri, particolare su cui si è soffermato Sambusiti, che a Monte ha dato a
tutti di esprimersi, eccezion fatta
per Ogliari, tenuto precauzionalmente a riposo. “Adesso cominciamo a far vedere buone cose,
avendo terminato il lavoro sulla
resistenza”. Nella prima parte
del girone di ritorno, l’Offanenghese – se si fa eccezione per la
Settalese, con cui dovrà far i conti
alla ripresa – se la vedrà anzitutto
con formazioni alla portata.
Oggi, altra amichevole per la
formazione cara al presidente
Pierangelo Ghisetti: andrà a far
visita alla Zanconti di Treviglio,
avversario di pari grado.
La Luisiana ha impattato 1-1
in casa del Codogno, formazione
di Eccellenza (domani sarà di
scena a Crema) relegata all’ulti-
Gigi Sambusiti,
coach dell’Offanenghese
mo posto della graduatoria.
Sono andati in vantaggio i lodigiani nella prima frazione; la
risposta dei nerazzurri è arrivata
nel secondo tempo con il difensore Bonizzi. Non s’è visto Abbà,
ancora in infermeria. Soddisfatto mister Romeo Sichel per la
prova del collettivo, “soprattutto
per quel che hanno fatto vedere i
più giovani. Stiamo procedendo
bene con il lavoro programmato;
stiamo lavorando sodo sulla resistenza e sulla forza”. Domani la
Luisiana è attesa dalla Superga
Watt per l’ultima amichevole prima delle ripresa del campionato.
La Rivoltana, capolista del
girone D, è stata sconfitta dalla Trevigliese (0-3), quarta in
graduatoria nel campionato di
Eccellenza. Purtroppo, s’è infortunato Bernardi (problemi all’inguine). Domani mattina l’undici
di Zambelli andrà a far visita
all’Excelsior Bergamo, che gioca
sul sintetico, “con cui dobbiamo
giocoforza prendere confidenza,
perché fra otto giorni, alla ripresa, andremo a trovare il Villongo,
che ha invece grande dimestichezza con quel tipo di campo”.
El
I
l campionato di Prima categoria sta dando soddisfazioni
alle squadre cremasche, che si
stanno preparando tra amichevoli e preparazione fisica per
essere protagoniste anche nel
girone di ritorno.
Se nel girone H abbiamo già
evidenziato l’ottimo cammino
del Chieve di coach Attilio Cavalli, cui non si può chiedere di
più (è primo all’esordio in categoria!), nell’altro raggruppamento milanese-lodigiano-cremasco
vanno esaltate le imprese di
Agnadellese e Palazzo Pignano.
La prima è indicata dagli addetti
ai lavori come uno dei team che
propone il calcio migliore e che
se la può giocare sino all’ultimo
per la conquista della promozione diretta. Staremo a vedere, ma
le potenzialità ci sono tutte.
Nel girone M, pure la matricola Palazzo Pignano di mister Vincenzo Cagnana si sta esprimendo
bene: ha ottenuto 22 punti e occupa la sesta posizione di classifica. Davvero niente male per la
squadra che ha acquisito i diritti
a disputare la categoria dal Calcio Spino e che ha in rosa diversi
giovani con qualche elemento
d’esperienza. In graduatoria da-
tenterà il tutto per tutto”. Ha appena rinunciato ai due attaccanti
titolari, tra cui Viviani, approdato
alla Luisiana: “Vero, ma li ha rimpiazzati attingendo dal bacino del
Fiorenzuola”.
Durante la sosta, il Crema ha
lavorato sodo e ha sostenuto anche un paio di amichevoli: con il
San Martino in Strada (3 a 0 per i
nerobianchi grazie alla doppietta
del ventenne Schiavini e al gol di
Zerbini), e a Romanengo, sabato
scorso (1-2 in rimonta: Sangiovanni per i padroni di casa, Vaccari e Schiavini per l’undici di
Nichetti).
“Siamo in salute e smaniosi di
ripartire con il piede giusto, ma
occhio al Codogno: guai a pensare di avere vita facile, perché di
fronte ci ritroveremo un complesso intenzionato a vendere cara
la pelle, che non si sente affatto
escluso dalla lotta per la permanenza in Eccellenza”.
El
ERRETTI – Dopo la sosta, ci ha pensato la nebbia a fermare
il Pergocrema. Sabato scorso la squadra di Alessio Tacchinardi avrebbe dovuto fare i conti col Bassano del Grappa, gran bella
realtà (è secondo a un punto dalla battistrada Cremonese, ma con
una partita da recuperare, quella con i gialloblù, appunto), ma
la giacchetta nera non ha neppure portato il fischietto alla bocca
perché non c’erano le condizioni per dare il via alla contesa. Oggi
il Pergo è atteso dalla Tritium: la formazione bergamasca è tre
punti sopra i nostri, ma con una gara in più all’attivo.
ALLIEVI NAZIONALI – Da Lumezzane il Pergocrema di
mister Giuliani è tornato a mani vuote, ma non ha affatto demeritato. I gialloblù sono calati alla distanza, dopo aver dato la netta
sensazione di poter lasciare il Bresciano col sorriso sulle labbra. Il
primo tempo è stato di marca cremasca: 40’ ben giocati, che hanno fruttato il vantaggio firmato da Panepinto al 23’ (ha insaccato
di piatto sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina). Sul risultato
fermo sullo 0 a 0 le occasioni migliori le aveva avute proprio la
nostra squadra con Ardini, Zito e lo stesso Panepinto. Nella ripresa il Lumezzane è cresciuto con il trascorrere dei minuti e ha colpito due volte, tra il 22’ e il 42’ (zona Cesarini) conquistando così
l’intera posta. Un pari avrebbe però meglio rispecchiato quanto
visto nell’arco degli 80’.
PERGOCREMA: Ranieri, Frazzi, Roscio, Piras, Fusari, Giavardi,
Ardini (Ferla), Cassani, Zito (Osio), Lera (Maffioletti-Provezza),
Panepinto (Robvaglio).
GIOVANISSIMI NAZIONALI – Giornata decisamente no
per il Pergocrema di Vigorelli: ha buscato una cinquina (0-5) a
domicilio per opera del Prato, che ha dominato la scena nella seconda parte del confronto, quando i gialloblù non hanno lasciato
traccia. I toscani hanno sbloccato il risultato al 12’ e hanno raddoppiato nella parte conclusiva di prima frazione. Nel secondo
tempo si è vista solamente la squadra ospite, che ha lasciato il
segno altre tre volte.
PERGOCREMA: Montaperto, Giuliani, Galeotta, Ginelli (Meneghini), Magni, Orfei, Zonca (Almeta), Porro, Brega, Campoverde
(Servirei), Zuccarello(Mainas).
el
CALCIO PRIMA CAT.
Matricole da urlo
nei due gironi
vanti al Palazzo si trova il Pantigliate Calcio 1977 staccato di tre
lunghezze, dietro la Garibaldina
a 20. Il cammino riprenderà il 29
gennaio in casa contro il Borgolombardo, squadra alla portata,
con cui è possibile ripartire col
piede giusto e muovere subito la
già buona classifica. Il campionato, a parte due o tre società,
è abbastanza equilibrato e ogni
risvolto è possibile fino alla fine.
Soddisfatta la società e soddisfatto il mister, che si è dimostrato all’altezza anche in questa
categoria.
Nelle ultime gare dell’andata
con un pizzico di concentrazione e attenzione in più si sarebbero anche ottenute altre vittorie.
Certo gli infortuni non hanno
aiutato Cagnana nello stende-
Vincenzo Cagnana,
allenatore del Palazzo Pignano
re la formazione da mandare
in campo. I playoff, comunque,
sono a un passo, a tre punti solamente: perché non provarci? In
fondo la formazione è giovane
e può avere un ottimo futuro a
questi livelli.
Nel girone H ci si aspettava
qualcosa di più dal Castelleone
che neppure dopo il cambio del
mister (Severgnini al posto di Albertini) ha brillato. Al ritorno servirà una marcia in più per puntare alla zona alta della classifica,
posizione che compete ai gialloblù del borgo turrito. Il 29 gennaio è in programma il super derby
col Chieve dell’ex Cavalli, match
di cartello della prima giornata.
Infine il San Paolo Gallignanese che, come il Castelleone,
ha cambiato mister, da Recenti
a Colzani. Al ritorno servirà un
andamento più continuo. Sino
a oggi i soncinesi hanno raccolto troppo poco, per qualche
amnesia difensiva di troppo. Il
pacchetto arretrato non sempre
è stato supportato a dovere dal
resto della squadra. La rosa è
stata potenziata: se prima della
fine dell’andata era stato tesserato l’attaccante Magli, nel mercato di gennaio sono arrivato il
difensore Bonetti dall’Orceana e
il difensore centrale Dossi. Il primo impegno di campionato sarà
col Brembio.
LG
Calcio giovanile: Torneo Invernale Calcio Terza Categoria/ B
G
iornate di finali, oggi e domani, per il Torneo invernale di calcio
giovanile organizzato dalla Polisportiva Castelnuovo (in collaborazione con il Pergocrema) nella palestra del quartiere.
Per i Primi Calci classe 2003 e 2004-05 sono in lizza le seguenti
squadre: Castelnuovo, Luisiana, Oratorio Sabbioni, Capergnanica, Frassati, Standard, Agnadello, Sergnano nel primo raggruppamento; Castelnuovo, Oratorio Sabbioni, Capergnanica, Pianenghese, Standard, Agnadello, Sergnano e Atalantina nel secondo.
Oggi (inizio ore 15) le finali delle due categorie. Nella prima, la
finalissima sarà tra Castelnuovo e Standard; nella seconda si contenderanno il primo posto i padroni di casa del Castelnuovo e il
Sergnano. Domani, 22 gennaio, sempre a partire dalle ore 15, si
disputeranno le finali dei Pulcini 2002, torneo che ha visto in lizza
Agnadello, Castelnuovo, Luisiana B, Pergocrema (2003), Luisiana A, Standard, Acop Zelo e Sergnano, e le finali dei 2001, che
vedranno impegnati Agnadello, Castelnuovo, Frassati, Sergnano,
Luisiana, Standard, Acop Zelo e Azzurra Lodi.
Per i 2002, la finale sarà tra Castelnuovo e Luisiana, mentre per
il 2001 si affronteranno l’Agnadellese e la Standard.
Come si può notare, il Castelnuovo è in finale in tre categorie dilettantistiche su quattro, a conferma della bontà del proprio vivaio.
Il Torneo Invernale prevede anche una competizione riservata ai
club professionistici. La data scelta è quella di domenica 29 gennaio con inizio alle ore 15. Nel girone A si sfideranno nel derby Cremonese e Pergocrema, oltre all’Atalanta; nel girone B ci saranno
invece Inter, Pavia e Tritium. Le squadre si affronteranno in gare
di sole andata con due gironi all’italiana. A seguire, le finali e le
premiazioni di tutti i partecipanti, che concluderanno tre settimane
di sfide tra le giovani promesse del calcio provinciale.
dr
C’
è attesa per rivedere le squadre cremasche di Terza in
campo. I campionati 2011-2012, infatti, stanno appassionando. Concentriamoci sul girone B, con qualche dato.
Al primo posto troviamo, un po’ a sorpresa, il Castelnuovo con 34 punti, frutto di 11 vittorie, un pareggio e tre sole
sconfitte. Dietro alla formazione delle “Quade”, due cremonesi agguerrite che daranno ai nostri filo da torcere, ovvero Sospirese e Marini, rispettivamente a 32 e 31 punti.
Se il Castelnuovo può contare sul miglior attacco con 39
gol messi a segno, la Sospirese ha la difesa meno perforata,
con 12 segnature subite.
Dal quarto al nono posto il torneo è ancora aperto a ogni
possibilità. Si stanno ben comportando sia la Pianenghese sia la Scannabuese: i ragazzi di mister Roberto Chiodo,
quarti con 30 punti, sono il secondo miglior attacco del campionato con 38 gol realizzati (14 le palle raccolte nel sacco,
comunque poche).
Meno prolifica sottoporta la Pianenghese, con soli 27 gol
segnati, ma a una sola lunghezza dai neroverdi. Gli “orange”, dopo la retrocessione, hanno voglia di tornare a far parlare di sé e ci stanno riuscendo.
Dopo una partenza scattante, la matricola San Luigi ha un
po’ rallentato il ritmo con le formazioni più esperte, anche
se l’undici di Bocca rimane una delle sorprese del campionato. La sesta posizione a quota 28 punti è davvero buona: 37
le marcature realizzate e 23 i gol incassati, un po’ troppi per
restare là davanti.
LG
Sport 45
SABATO 21 GENNAIO 2012
VOLLEY C
La Pallavolo Reima
sconfitta 3 a 2
L
a Pallavolo Reima Crema ha
perso una ghiotta occasione per avvicinare vertice della
graduatoria del girone C della
serie C. I cremaschi sono stati
sconfitti al tie break sul difficile
campo della Tampini Azzano al
termine di un match che aveva
visto i “blues” dominare in avvio
portandosi in vantaggio per 2-0
(21-25, 22-25). I padroni di casa,
però, approfittavano del calo degli ospiti e dopo aver pareggiato
il conto (25-21, 25-21) trovavano
lo spunto per aggiudicarsi anche
l’interminabile quinto set (2018).
La Reima, pur conservando
il terzo posto solitario con 24
punti, non ha così pienamente
beneficiato dell’inattesa sconfitta
della capolista Lucernate (sempre prima a 29), perdendo nel
contempo terreno nei confronti
del Castiglione, secondo a quota
27. Oggi i ragazzi di Viani chiuderanno l’andata contro lo Stezzano, ultimo a 0 punti.
Ancora un successo al tie break per la Trony Offanengo che
nella penultima giornata d’andata del girone C femminile al
quinto set ha espugnato il campo
della Sartjoint.It Sesto San Giovanni. Un risultato che vista la
classifica delle milanesi, terz’ultime con soli 9 punti, potrebbe
sembrare stretto per le cremasche, ma che alla luce dell’anda-
PALLAVOLO REIMA CREMA-COSTA VOLPINO: 3-2 (2520, 23-25, 16-25, 25-17, 15-8)
L
a Pallavolo Reima Crema soffre, rimonta, vince ma non convince! Nell’ultima gara casalinga
del girone d’andata del torneo di
serie B2 la compagine di Vittorio
Verderio ha dovuto combattere
per cinque set per avere ragione
del Costa Volpino, formazione sicuramente dotata di buone caratteristiche ma che si trova relegata
in piena zona retrocessione. Un
match “stregato” per i “blues”, apparsi poco lucidi, molto imprecisi
e incapaci di dare continuità e autorevolezza alla propria azione. Insomma una serata da dimenticare
al più presto, anche se alla fine nel
clan “blues” i due punti conquistati
sono stati accolti come vera manna piovuta dal cielo: “A guardare
la classifica – ha esordito scuro in
volto coach Verderio – c’è da dire
che in assoluto abbiamo perso un
punto. Ma se analizziamo l’andamento della gara, allora si può tranquillamente affermare che di punti
ne abbiamo guadagnati due!
Purtroppo sono stato inascoltato
quando in settimana dicevo che il
Costa Volpino era una squadra da
BANCA LECCHESE PICCO-GOLDEN VOLLEY CREMA: 3-1 (25-15, 17-25, 25-23,
25-13)
n quel di Lecco la Golden Volley non è riuscita a bissare il
netto successo ottenuto nel turno
precedente contro Reggio Emilia,
continuando così nella risalita
della graduatoria verso la tanta sospirata zona salvezza. Bonizzoni
e compagne sono state sconfitte
dalle lariane per 3-1 ma grande in
casa Golden è il rammarico per
non essere riusciti a smuovere la
classifica. “Pur consapevoli che
Lecco è un campo molto difficile
dove solo la capolista Montale per
ora è riuscita a vincere – ha commentato l’addetto stampa Luca
Piantelli – speravamo proprio di
tornare a casa con qualcosa di
concreto. Invece, pur avendo disputato una prova tutto sommato
positiva, ci siamo ritrovati con il
classico pugno di mosche. Siamo
comunque soddisfatti per come la
squadra si è esibita, facendo vedere una voglia di combattere e una
determinazione che nelle precedenti negative trasferte non si era
mai vista”. Le padrone di casa iniziavano il match spingendo subito
sull’acceleratore per stroncare sul
I
VOLLEY A2
Nuovamente fatale
il tie break per la Icos
di ELISA LORENZETTI
N
La formazione Reima di C
mento del match è stato accolto
con soddisfazione nel clan cremasco. “Il Sesto ha giocato alla
morte – ha sottolineato Giovanni Schiavini, dirigente della Trony – e non si sono mai date per
vinte. Solo nel tie break hanno
alzato bandiera bianca consentendoci di vincere agevolmente
(15-7) gioco e partita. È stata una
bella partita e le nostre ragazze si
meritano comunque un elogio”.
Dopo aver perso il primo set 2523, le offanenghesi si imponevano 18-25 e 22-25 nelle successive
due frazioni, ma dovevano alzare ancora bandiera bianca nel
quarto gioco di fronte alla veemente reazione delle padrone di
casa (22-25). Tutto facile, come
detto, invece, nel tie break conclusivo. La Trony, salita a quota
20 in classifica, questa sera in
casa se la vedrà con il Binasco,
terza a quota 26.
Giuba
uovamente fatale il tie break, ma niente di preoccupante.
In settimana è stata tesserata Carla Rossetto (nella foto), libero proveniente dal Conegliano Veneto, compagine di A1 che si è
ritirata dal campionato per motivi economici. Domani esordirà tra le mura di casa,
alla ‘Bertoni’ (fischio d’inizio ore 18) col
Forlì, impegnato nella lotta per non retrocedere (mercoledì sera alla ‘Bertoni’ arriverà Busnago per la Coppa Italia). La vetta,
occupata proprio dalla squadra che ha battuto l’Icos domenica, l’Esse Ti Loreto, al
termine del girone di andata, quindi al giro
di boa, dista solamente 4 punti e proprio
in quattro punti solamente, sono racchiuse quattro squadre, quindi il campionato è
sempre apertissimo.
Nella cittadina marchigiana, le violarosa
sono andate a corrente alternata: hanno
stradominato due set, secondo e quarto,
balbettato invece negli altri tre. Il totale dei
punti avrebbe dato ragione alla squadra di
Leo Barbieri (105 a 97), ma nella pallavolo
la differenza viene data dai parziali vinti e
persi.
Un po’ di rammarico c’è stato a fischio
di chiusura. La schiacciatrice Manuela
Secolo (ha firmato 18 punti, più di tutte,
è stata quindi la miglior realizzatrice della
contesa) non ha fatto nulla per trattenere la
smorfia; a suo dire era una partita da vincere, ma ha ammesso che l’Icos è andata a
sprazzi, non ha avuto la necessaria continuità, indispensabile per poter avere ragione della prima della classe. Per coach Leo
Barbieri è stata una sfida d’altissimo livello.
VOLLEY B2
La Reima vince
ma non convince
non sottovalutare assolutamente, e
che l’attuale posizione in classifica
non rispecchiava il reale valore del
team bergamasco. Abbiamo fallito
completamente l’approccio alla
partita, pensando che i tre punti
fossero dovuti e qualcuno con la
testa probabilmente era già alla
prossima trasferta di Bedizzole”. Il
primo set vedeva i padroni di casa,
che sin dalle prime battute avevano
dato l’impressione di non essere in
una serata particolarmente brillante, imporsi 25-20 dopo aver rimontato un passivo di 3 lunghezze nella
fase centrale del gioco (8-11).
La frazione successiva, nonostante qualche sbavatura e incertezza di troppo (8-5, 8-8, 10-12, 12-12,
16-14), sembrava a un certo punto
saldamente in mano alla Reima
(20-17), ma un passivo di 0-5 (20-
22) rimetteva in corsa il Costa Volpino che riusciva poi a chiudere il
set 23-25. Da incubo il terzo gioco
per i “blues” che, completamente
VOLLEY B2
Golden bloccata
a Lecco (3 a 1)
La capitana Valentina Bonizzoni
nascere ogni velleità alle ospiti e
si aggiudicavano la prima frazione nettamente con il punteggio di
25-15. La “batosta” iniziale, però,
scuoteva le “orange” che nella seconda partita prendevano in mano
le redini dell’incontro acquisendo
da subito un vantaggio importante (4-8, 8-13) e gestendolo con
autorità sino al conclusivo 17-25.
Stessa musica anche in avvio di
terza partita con la formazione
di Marianna Bettinelli che si presentava avanti al primo time out
tecnico (7-8) per poi incrementare il solco sino al +3 del 13-16. A
questo punto, però, le cremasche
calavano l’intensità della loro
azione e il Picco, aiutato notevolmente anche da alcune decisioni
arbitrali, si rimetteva in carreggiata agguantando poi il successo sul
filo di lana (25-23). Sotto 2-1 la
Golden mollava di schianto e per
le padrone di casa il quarto set si
tramutava in una pura e semplice
L’abbiamo interpretata bene, ma in questo
momento ci manca ancora qualcosa per
vincere gare come questa. Non scordiamoci che Loreto è complesso dall’esperienza
immensa, che sa cosa fare quando la palla
scotta”.
Nella prima frazione all’allungo del Loreto (9-6), l’Icos ha riposto celermente per
le rime (11-13) grazie ad alcuni palloni formati soprattutto dalla Togut (la capitana
ha accusato anch’ella qualche passaggio a
vuoto), quindi le due contendenti sono andate a braccetto sino a 21 fino a che l’ex
Drozina ha griffato un paio di palloni (il secondo è stato un ace) e il sestetto anconetano ha messo in cassaforte il set. Nel secondo gioco c’è stato equilibrio sino al primo
time out tecnico, poi solo Crema Volley,
che aveva dato la sensazione di poter far
suo anche il terzo (17-20), ma nel finale
ha beccato un 6 a 0 fatale. Va dato merito
alla squadra di patron Claudio Cogorno
di saper tirar fuori gli artigli; difatti nella
quarta partita ha strappato applausi anche
dal pubblico locale. Al tie break la prima
della classe è stata più efficace facendo suo
il confronto. Niente di preoccupante.
LORETO - ICOS CREMA 3-2 (25-22;
15-25; 25-21; 17-25; 15-12)
Icos: Rondon 7, Togut 15, Secolo18, Paolini 17, Devetag 16, Fanzini 7, Carrara
(l), Baggi, Nicolini, Cagninelli, Portalupi
(l). All. Barbieri
CLASSIFICA: Loreto 38; Giaveno 36;
Icos e Pomì 34; Santa Croce e Busnago
29; Noverato 24; Frosinone 22; Verona 21;
Fontanellato 19; Sala Consilina 18; Mercato S. Severino e San Vito 15, Pontecagnano
9, Forlì 7, Matera 3.
alla deriva, si trovavano a un certo
punto in svantaggio 7-20. Una timida reazione nel finale consentiva di
rendere il parziale meno umiliante
16-25. Lo choc della frazione precedente scuoteva Egeste e compagni
che si ritrovavano e pareggiavano
il conto con un largo 25-17 prima
di chiudere vittoriosamente la contesa imponendosi con autorità nel
tie break per 15-7. Con la vittoria
di sabato i “blues”, confermandosi
solitari al primo posto della classifica, sono saliti a quota 29, seguiti
dal Sassuolo che, grazie al successo
nel derby vinto con il Modena Est,
ha rosicchiato un punto ai cremaschi portandosi a –3. Oggi calerà il
sipario sul girone d’andata e, come
detto, Egeste e compagni saranno
di scena sul campo di Bedizzole,
squadra di alta classifica e che non
nasconde le proprie velleità. “Tecnicamente è la squadra migliore
del girone – ha sottolineato coach
Verderio – che può contare su un
palleggiatore di assoluto valore
quale Coco. Per metterli in difficoltà e limitare le potenzialità del
loro regista e delle loro ‘bocche di
fuoco’ dovremo battere benissimo,
mettendo in crisi così la loro ricezione che è fortissima”.
Domani con Forlì, penultima della classe, l’Icos vuole tornare a vincere.
“C’è una gran voglia di vedere all’opera
la nostra squadra e questo è motivo di grande soddisfazione – afferma il vice presidente Fabio Riboli –. Speriamo di continuare
a far bene, di regalare ai nostri sostenitori
grosse soddisfazioni”.
Domani ci sarà anche la novità Carla
Rossetto, classe 1984, ex libero del Conegliano con alle spalle diverse esperienze
nella massima serie; andrà a rafforzare un
organico già competitivo.
Ci potrebbe però essere anche un altro
volto nuovo, di una centrale che colmerà il
vuoto lasciato dalla Mutti, che faceva fatica
a gestire gli impegni famigliari ed è ritornata in Valle d’Aosta”.
Per il vice di Cogorno, “il campionato è
più che mai aperto e noi siamo convinti di
avere le carte in regola per centrare obiettivi
importanti”.
Mercoledì alle 20.30, al ‘PalaBertoni’,
l’Icos cercherà di strappare il biglietto per
la final four di Coppa Italia (si disputerà
il 3 e 4 marzo a Giaveno). Dovrà superare
l’Acqua Paradiso Busnago.
Mercoledì, per la Coppa Italia, si confronteranno anche Esse Ti Loreto-Soverato
e Pomì Casalmaggiore-Santa Croce. Chi
vince si batterà per il trofeo ai primi di marzo unitamente al Giaveno.
Volley Serie D
N
Giulio Baroni
ulla da fare per la Light Plast Vailate nella 12° giornata del
girone D della serie D. La formazione di coach Rebessi è
stata nettamente sconfitta per 3-0 sul campo della Pallavolo Opera, terza forza del campionato, vanificando così la possibilità di
staccare ulteriormente in classifica le milanesi consolidando la
seconda posizione. I parziali a favore della Pallavolo Opera sono
stati di 25-22, 25-21, 25-22 e alla Light Palst è mancata la necessaria continuità per gestire sino alla fine le situazioni di vantaggio che si era creata nel corso di tutti i parziali. In classifica le
cremasche, che oggi chiuderanno l’andata ospitando la capolista
Rivanazzano che vanta un margine di quattro punti, sono rimaste
ferme a quota 31 incalzate a una sola lunghezza dalla stessa Opera. Nello stesso girone la Branchi Cr Transport a fatica si è imposta per 2-3 sul campo del Ferwask Settimo Milanese, penultima
della classe. I parziali a favore della squadra di Wilma Ruini sono
stati di 20-25, 26-24, 26-24, 17-25, 8-15. Con i due punti di sabato
le ripaltesi hanno raggiunto quota 22 e sono ad una sola lunghezza dalla coppia Bresso e Codogno che occupano la quarta piazza.
Niente da fare, invece, per la Energei che in casa è stata superata dalla Pallavolo Pavia per 0-3 (11-25, 21-25, 21-25). Nel turno
odierno è in programma a Ripalta Cremasca il derby tra Branchi
e Energei che nel frattempo è scivolata al terz’utlimo posto (9).
Nel girone C maschile il Volley Offanengo, dopo aver battuto la
capolista, non è riuscito a ripetersi contro il Remedello, secondo
della classe. Gli ospiti si sono imposti per 0-3 con i parziali di
18-25, 18-25, 21-25. I ragazzi di coach Bellan dopo 13 turni sono
noni in classifica con 22 punti e questa sera faranno visita al Volley Almevilla che si trova in piena zona retrocessione con soli 9
punti all’attivo.
formalità (25-13). In classifica la
Golden Volley è rimasta solitaria
al terz’ultimo posto con 6 punti,
scavalcata dal Vignola che si è
portato a quota 8, ma con il limite
della zona salvezza, rappresentato
dalla quint’ultima posizione della
Grabi Cingia, distante ancora 6
lunghezze. Questa sera, per l’ultima giornata del girone d’andata,
Bonizzoni e compagne torneranno alla Braguti dove affronteranno
il Carpi, solida compagine romagnola che si trova a metà classifica
con 19 punti.
“Quella con il Carpi sarà la
prima di due gare casalinghe consecutive da cui dovremo trarre il
massimo vantaggio – ha sottolineato ancora Luca Piantelli – anche se non ci nascondiamo che la
partita di oggi con le modenesi
sarà molto difficile in quanto il
Carpi è considerato la ‘mina vagante’ del torneo anche se molto
incostante nei risultati. A questo
punto della stagione, però, non
possiamo più permetterci distrazioni ma dobbiamo cercare di
vincere tutte le partite casalinghe
e fare più punti possibili lontano
dalla Braguti altrimenti la salvezza rimarrà un sogno”.
VOLLEY DIVISIONI PROVINCIALI
L’Officine Manfredi Castelleone, leader indiscussa del campionato di Prima Divisione femminile, ha colto sabato la 13°
vittoria stagionale superando in trasferta, come da pronostico
ma non senza un po’ di fatica, la Energei Crema Volley con il
risultato di 1-3 e i parziali di 25-21, 18-25, 25-27, 21-25. Alla capolista ha prontamente risposto l’Euromisure di Vescovato, seconda della classe, che in quattro set (25-21, 25-21, 22-25, 25-18)
ha avuto ragione di fronte al pubblico amico della Golden Volley
Pianengo, altra compagine di alta classifica. In classifica la Manfredi è sempre prima con 38 punti, seguita a 5 lunghezze dalla
vescovatine. Sul terzo gradino del podio è salita nello scorso fine
settimana la Dinamo Ziast che, imponendosi per 3-0 nel confronto diretto con la Conad Casalmaggiore, ha scavalcato proprio le
casalasche portandosi a quota 28 contro.
Nel contempo la Conad, ferma a 26 punti, è stata raggiunta
al quarto posto dalla Segi Spino d’Adda che al tie break (25-12,
11-25, 20-25, 28-26, 8-15) si è imposta in quel di Rivolta contro
la De Poli. Nelle posizioni di medio-alta classifica troviamo poi
la Golden a quota 24 che precede di un punto l’Esperia Cremona,
vittoriosa al tie break sul campo dell’Agnadello, e di 2 lunghezze La Rosa Blu Cingia, reduce dalla netta vittoria per 3-0 sulla
Chiroli.
Da segnalare anche il successo per 3-2 dell’Erma Vaiano sulla Trony e il netto successo per 0-3 del Bagnolo in casa dell’It
Progettazione. In questo fine settimana il programma della 14°
giornata prevede: Bagnolo-Euromisure, Golden Volley-Dinamo
Zaist, Trony-Segi, Agnadello-Energei, Manfredi-La Rosa Blu,
Esperia-De Poli, It Progettazione-Erma, Conad-Chiroli. Nel
girone A della Seconda Divisione la Zoo Green ha battuto 3-1
il Monte, mentre Soncino in tre set ha espugnato Montodine.
Pandino si è imposta su Vaiate per 3-1 mentre Abo Offanengo ha
battuto Casaletto Ceredano 3-1. Oggi si giocheranno: VailateMonte, Casaletto-Pandino, Soncino-Offanengo e MontodineZoo Green.
Junior
Giuba
46
G
Sport
SABATO 21 GENNAIO 2012
Bocce: doppietta per N. Testa
rande doppietta per il giovane bocciofilo Nicholas Testa, alfiere della società Vis Trescore. L’atleta della categoria Esordienti si è infatti
imposto sia nel ‘Trofeo di Santo Stefano’ che nella ‘Gara della Befana’,
entrambe competizioni a carattere regionale. La prima è stata organizzata dal Comitato di Varese, la seconda da quello di Bergamo.
Testa ha vinto il ‘Trofeo di Santo Stefano’, in coppia con Giuseppe
Zafferoni, suo esperto compagno di società. La gara era infatti riservata alle coppie composte da un atleta delle categorie Senior e da uno
Juniores. A seguire, il promettente bocciofilo cremasco ha sbaragliato
il campo anche nella ‘Gara della Befana’. Nel girone finale, Testa ha
dapprima superato in una doppia partita Serena Arrenghini del Comitato Alto Milanese per 22-8 e 26-10 (nella categoria Esordienti si gioca
nella specialità del tiro e accosto), dopodiché si è sbarazzato di Edoardo
Dall’Occo, portacolori del Comitato di Varese per 32 a 10. Nella sfida
conclusiva, giocata con partita libera, Testa non ha avuto problemi a
battere col punteggio di 12 a 5 anche Lorenzo Porcellati, tesserato per il
Comitato di Monza.
L’atleta della Vis si sta ora preparando per la prossima prova del ‘Trofeo Top 10 Lombardia’, la manifestazione riservata alle categorie Juniores che si disputa ormai da qualche anno nella nostra regione e in quelle
limitrofe. Il prossimo appuntamento è in programma proprio a Crema,
domenica 5 febbraio.
IN 23 HANNO RINNOVATO L’AFFILIAZIONE
Sono 23 le società che hanno rinnovato l’affiliazione al Comitato Fib
di Crema e che stanno svolgendo attività: Mcl Arpinia, Bagnolese, Mcl
Capergnanica, Mcl Castelnuovo, Mcl Andrea Doria Vaiano, Casiratese,
Cremosanese, Mcl Achille Grandi, Mcl Offanenghese, Arci Ombriano,
Arci San Bernardino, San Lorenzo, Santo Stefano, Scannabuese, Sergnanese, Vis Trescore, Bar Bocciodromo, Arci Crema Nuova, Pieranica,
Oratorio Pianengo, Santamaria, Polisportiva Madignanese e Villanuova. Rispetto allo scorso anno mancano all’appello Corte Palasio e Mcl
Ercole, che per ora non si sono riaffiliate.
La situazione a Corte Palasio resta difficile. Il problema non è la società, che ancora esiste e ha ancora i suoi tesserati che non hanno inteso
al momento chiedere il trasferimento. Il nodo da sciogliere è quello della
gestione del bocciodromo. L’impianto è chiuso da mesi proprio perché
manca un gestore. Discorso simile per l’Ercole di San Bernardino. Il bar
e i relativi campi di bocce sono stati venduti. La società si è ritrovata
senza sede. C’è una lettera di intenti da parte del presidente della Ercole
che dice che qualora venissero realizzati dei campi di bocce all’oratorio,
il sodalizio riprenderebbere l’attività.
Tutto bene, invece, sul fronte del tesseramento dei giocatori, che prosegue ai ritmi previsti. Finora si sono tesserati circa 600 atleti. Ora toccherà ai soci, agli Juniores e ai ragazzi delle scuole bocce, con i quali il
Comitato conta di raggiungere ancora quota mille come lo scorso anno.
dr
VELA: incontro
S
abato 28 gennaio presso
la Saletta Meeting della
Gelateria Bandirali a Crema,
l’Associazione Vela Crema e
l’ing. Nautico Davide Zerbinati organizzano, all’interno
degli appuntamenti tematici
dedicati al mondo della vela
“Avviso ai Naviganti”, una
giornata (a partire dalle ore
e 9.30) che ha come tema il
confronto costruttivo tra imbarcazioni, l’impianto elettrico
di bordo e altri interessanti argomenti tecnici. L’evento rientra come primo appuntamento
messo in calendario per il 2012
dall’Associazione Vela Crema
per festeggiare i suoi 20 anni di
attività.
La giornata, con ingresso libero e a posti limitati, è aperta
a tutti. Vista la valenza professionale e autorevole del relatore e degli argomenti trattati,
si consiglia la prenotazione
presso la segreteria organizzativa al numero 348 1703473 o
scrivere a: [email protected]
Per ulteriori informazioni, si
può visitare il sito www.associazionevelacrema.com.
BASKET B NAZIONALE
Per la Tec-Mar
vittoria sofferta
60 A 58 CONTRO ASD USMATE
di TOMMASO GIPPONI
R
ischia moltissimo la Tec-Mar Crema, ma
alla fine riesce a conquistare una vittoria
che vale oro e a inaugurare nel modo migliore
il girone di ritorno e il 2012 per quanto riguarda
le gare casalinghe giocate alla Cremonesi di via
Pandino. Contendente di turno era l’Usmate, e
coach Sguaizer temeva a ragion veduta questa
gara. L’avversaria, pur non brillando per tecnica e talento, era la classica squadra rocciosa ed
esperta, di quelle che non ti lasciano giocare, e
che se trova la serata giusta al tiro pesante può
diventare insidiosa. È successo proprio questo
domenica scorsa, con le milanesi a infilare sei
conclusioni pesanti nei primi 13 minuti di partita e a tenersi sempre avanti, contro una TecMar che però ha concesso spesso e volentieri
spazi che non doveva e che in attacco non ha
espresso un gioco fluido. Sono apparse stanche
le cremasche, ed era un altro dei timori della
vigilia, svuotate da una tre giorni romana di
Coppa Italia che per quanto bella da un punto di vista della consapevolezza ulteriormente
accresciuta del gruppo è stata faticosa da un
punto di vista fisico e mentale. Se non possono giocare in velocità le biancoblù diventano
molto prevedibili, e così ecco che Usmate si è
tenuta quasi sempre avanti nel primo tempo.
Serano pareggiava per il Team a quota 25 ma
alla pausa lunga erano ancora le ospiti a essere
avanti di due lunghezze. Nella ripresa Cerri,
l’ottima Capoferri (nella foto) e Picotti portavano per la prima volta da diversi minuti Crema
avanti.
C’erano tutti i presupposti per piazzare un
gran parziale che chiudesse la partita con largo
anticipo ma Crema non era nemmeno fortunata, con molte conclusioni che uscivano dopo
aver girato due volte sul ferro, mentre dall’altra parte le avversarie segnavano anche quasi
senza volerlo. Serano e ancora Capoferri provavano ad allungare nuovamente per il Team
sul finire di terza frazione, proprio con una
tripla allo scadere della soncinese, ma nell’ultimo quarto Usmate era ancora lì, e a 80 secondi dal termine il punteggio diceva 55-56 per
le ospiti e gara tutta da decidere. Sembrava in
tutto e per tutto di rivedere la gara con Carugate, ma stavolta la Tec-Mar ha avuto maggiore
freddezza. Prima Rizzi imbeccava benissimo
Picotti per il sorpasso, poi arrivava una grande
azione difensiva con recupero della palla e sul
capovolgimento di fronte capitan Caccialanza,
ottimamente servita da Capoferri, sparava la
tripla che con 15” sul cronometro scacciava i
fantasmi e chiudeva definitivamente i conti.
Vittoria pesante e ottenuta col carattere, che
però non deve nascondere un momento non
brillantissimo. Davanti in graduatoria Broni e
Valmadrera (che nella pausa hanno potuto lavorare e riposare di più) non smettono di vo-
Basket serie D: SimeComm ok in trasferta
on ha avuto particolari problemi la SimeN
Comm Ombriano a superare lo scoglio
rappresentato dalla trasferta sul campo del
Gaggiano ultimo in graduatoria. Una vittoria
netta per i rossoneri, 42-70, maturata al termine di una gara che ha presentato davvero poche
difficoltà. Un successo che tiene la SimeComm
nelle zone altissime della classifica, col primato
che essendo distante 4 lunghezze non può certo
essere considerato una chimera, con tutto un girone di ritorno ancora da giocare. Dell’ultima
gara ci racconta il dirigente responsabile ombrianese Vittorio Soldati: “Gara semplice per
noi, nonostante le assenze di Poli, Gallo e Vailati. Gaggiano ha mollato ben presto a inizio
ripresa sotto i colpi di Cerioli (dominante con
28 punti) e Premoli. Dopo una partenza sprint
abbiamo faticato solo per metà secondo quarto,
poi con Galli e una tripla allo scadere di Piloni
abbiamo chiuso a più 9 all’intervallo. Nella ripresa subito 14-2 in nostro favore e partita chiusa con largo anticipo. Bene anche Cremaschi e
il solito Galli sotto canestro. Ora attendiamo il
tesseramento di Emanuele Marchesi (svincolato dalla Tecno Imballi e di cui si attende il placet
per il transfert dall’apposita commissione della
Fip di Roma) per la difficile trasferta di Milano
con la Social Osa. Nel frattempo ci godiamo un
insperato ma
meritatissimo
terzo posto
(con solo 4
sconfitte di
cui 3 all’ultimo tiro)”. Un
buon momento davvero per
la Simecomm,
che però ora
non deve assolutamente
mollare.
Gaggiano-SimeComm Ombriano 42-70 (11-18;
23-32; 37-55)
SimeComm Ombriano: Zecca 1, Cerioli 28,
Bassani, Piloni 8, Piacentini 2, Martinenghi
1, Galli 7, Cremaschi 6, Premoli 15, Marconetti 2. All. Giovanetti.
Classifica: Olymp. Voghera 26; Pieff. Siziano
24; SimeComm 22, Pentagono MI 22; Segrate
20, Basketown MI 20; Social Osa MI 18; Bocconi MI 16, Sanmaurense 16; B&RC Castiglione 12, Valdesi Lodi 12, Mojazza MI 12; S. Pio
Milano 8; F. Vive Inzago 6; S. Ambrogio MI 4,
Matt. Gaggiano 2.
lare, e per tenere il loro passo ci vuole continuità di risultati. A partire dalla gara di domani
pomeriggio, dove le biancoblù faranno visita al
Vittuone, alla portata da un punto di vista tecnico, ma insidioso comunque sul suo campo.
Una gara proprio da non sbagliare.
Tec-Mar Crema-Asd Usmate 60-58 (15-21;
27-29; 49-41)
Tec-Mar Crema: Conti (0/4, 0/2), Capoferri 12 (3/5, 1/3), Caccialanza 11 (1/5, 3/7),
Sforza 1, Cerri 8 (4/6), Lodi 2 (1/2), Brognoli
ne, Rizzi 2 (1/2), Picotti 15 (5/5, 0/1), Serano
9 (3/9). All. Sguaizer.
Risultati 1a ritorno: Carugate-Costamasnaga 51-58; Fanfulla Lodi-Valmadrera 53-68;
Albino-Villasanta 39-38; Assi Manzi Cremona-Lussana BG 57-59; Cantù-Broni 48-73;
Tec-Mar Crema-Usmate 60-58; PontevicoVittuone 49-51.
Classifica: Broni 26; Valmadrera 24, TecMar Crema 24; Costamasnaga 20; Lussana
BG 18; Carugate 16; Assi Manzi 14; Albino
12; Vittuone 10; Usmate 8, Cantù 8; Pontevico
6, Villasanta 6; Lodi 4.
Prossimo turno: Usmate-Cantù; Costamasnaga-Fanfulla Lodi; Lussana BG-Carugate;
Broni-Albino; Villasanta-Assi Manzi Cremona; Vittuone-Tec-Mar Crema; ValmadreraPontevico.
BASKET PROMOZIONE: male le cremasche
U
ltima giornata del girone A di Promozione da cui si attendeva un unico ultimo verdetto, che è stato negativo per le
formazioni cremasche.
La Banca dell’Adda Rivolta infatti non ce l’ha fatta a conquistare un posto nelle prime quattro e ad accedere alla Poule Promozione. Già da venerdì sera il destino degli uomini di Ghezzi era
segnato dal successo del Borghebasket sulla Frassati, con queste
due squadre che passano alla fase successiva come terza e quarta
classificata, dietro gli Old Socks secondi e la capolista e imbattuta
Conad Offanengo.
Dalla prossima settimana queste 4 saranno impegnate nel girone playoff contro le migliori 4 del girone cremonese, ovvero Sustinente, Casalmaggiore, Gussola e C2 Group Cavasport. Per tutte
le altre si aprono le porte del girone retrocessione, in cui lottare
per la salvezza. Rivolta vi prenderà parte, e nell’ultima ininfluente
giornata è stata pesantemente battuta in casa proprio dalla Conad
Offanengo per 40-88 in una gara senza mai storia in cui spiccano
i 28 punti di Fabio Priori.
I rivoltani hanno giocato comprensibilmente demotivati dal
sapere già il loro destino (si è giocato domenica) mentre Offanengo aveva comunque la motivazione di chiudere questo girone
imbattuta. Chiude invece all’ultimo posto del girone l’Amatori
Crema, superata 78-60 dalla Grok Soresina nonostante i 17 punti
di Bonizzi e i 13 di Campanini. I cremaschi sono andati sotto in
doppia cifra già a partire dal primo quarto e non sono più riusciti
a rientrare. Anche per il girone retrocessione questo weekend sarà
di pausa e si inizierà la prossima settimana.
tm
Classifica: Conad Offanengo 28; Old Socks 22; Frassati 16; Borghebasket 14; Grok Soresina 12, Bcc Rivolta 12; Casalmorano 6;
Amatori Crema 2.
GOLF: tutte le gare al Golf Crema Resort
I
l programma del fine settimana presso il Golf Crema Resort prevede
la disputa di due gare. Oggi va in scena la terza tappa della ‘Coppa
d’Inverno’, 18 buche Stableford per due categorie e non classificati; domani tocca alla seconda prova della ‘Double Race to Marrakech’, 4 PM
a coppie con un viaggio in palio.
La precedente prova della ‘Coppa d’Inverno’ giocatasi nei giorni scorsi ha visto al via ben 82 giocatori. Nel Lordo, il primo classificato è stato
Antonio Maioli, del Golf Club Crema, che ha preceduto due atleti del
Golf Club Torrazzo, Claudio Pallavicini e Anna Cinzia Arfini. Nella
Prima categoria, il successo ha arriso al milanese Leonardo Bono, del
Green Club Lainate, alle spalle del quale si sono piazzati Anna Cinzia
Arfini e Eugenio Marchesi, pure lui del Golf Club Torrazzo. La classifica finale della Seconda categoria ha invece visto prevalere Davide Negroni del Castellina Golf Club, che ha messo in fila Viviana Rizzo del
Golf Club Antonio Orsini e Enrica Locatelli del Golf Club Benessere.
Nella classifica Benessere netto Stableford, il migliore è risultato Mauro Patrini che ha preceduto Paolo Bergamaschini e Lorenzo Colpani.
Leonardo Bono del Green Club ha vinto la coppa per il primo tra gli
Junior; tra le Ladies, la meglio piazzata è stata la cremonese Anna Cinzia Arfini, mentre Eugenio Marchesi è risultato il più abile tra i Senior.
In precedenza si era disputata la ‘Cristian Events Winter Tour’, 18 buche Lousiana a coppie per atleti di categoria unica, aperta ai non classificati, con in gara 46 coppie di giocatori. La classifica del Lordo ha visto
il successo del duo composto da Sara Aguzzoli e Rodolfo Malagoli, che
hanno messo in fila Giuseppe Cruini e Enrica Locatelli, Antonio Maioli
e Paolo Luchini, Daniele Monti e Andrea Mascheroni, Luigi Riganti e
Paolo Testi e Stefano Regazzoni e Angelo Beatrici. Nella Prima categoria ha invece prevalso la coppia del Golf Club Crema formata da Antonio Maioli e Paolo Luchini, che hanno preceduto Daniele Montagnani
e Cristian Righi, Tina Olmo e Angelo Sarioli, Luigi Riganti e Paolo Testi
e Stefano Regazzoni e Angelo Beatrici. Miglior coppia mista è risultata
quella composta da Sara Aguzzoli e Rodolfo Malagoli.
dr
GIORGIO ZUCCHELLI Direttore responsabile
Angelo Marazzi Coordinatore di direzione
IN REDAZIONE
Gian Battista Longari (redattore editoriale)
Bruno Tiberi (redattore editoriale)
Mara Zanotti (redattore editoriale)
Registrazione del Tribunale di Crema n. 18 del 02-01-1965
Direzione, redazione e amministrazione: via Goldaniga 2/A - 26013 Crema
Tel. 0373 256350 - Fax 0373 257136
Posta elettronica: [email protected]
C.C. postale 10.35.1260 - CCIAA Cremona 119560
Progetto grafico: Il Nuovo Torrazzo
Tipografia: Industria Grafica Editoriale Pizzorni, via Castelleone 152 Cremona Tel. 0372 471004 - 471008 Fax 0372 471175
Membro della FISC
Federazione Italiana
Settimanali Cattolici
Associato all’USPI
Unione Stampa
Periodica Italiana
Abbonamento 2012: anno euro 40, semestre euro 26
Pubblicità: uffici Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/A Crema Tel. 0373 256350
Fax 0373 257136 e-mail: [email protected]
www.ilnuovotorrazzo.it
U.P. Uggeri Pubblicità srl corso XX Settembre 18 Cremona Tel. 0372 20586 Fax
0372 26610 e-mail: [email protected] - sito: www.uggeripubblicita.it
Manoscritti e fotografie non richiesti dalla direzione, anche se non pubblicati, non vengono
restituiti. La direzione si riserva di condensare le lettere che a suo giudizio risultassero troppo
lunghe o di interesse non generale. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente qualsiasi inserzione anche pubblicitaria non consona all’indirizzo del giornale.
Sport 47
SABATO 21 GENNAIO 2012
TENNISTAVOLO: GGS ancora vincente!
U
na vittoria e una sconfitta per le due squadre del GGS Ripalta
Cremasca Tennistavolo impegnate nel difficile campionato di
serie B1. La squadra impegnata con la capolista Cortemaggiore ha
perso in terra emiliana per 5 a 2 con Rossini, Tarocco e Frigiolin.
Prossimo incontro in casa, oggi con il Verzuolo. Fantastico risultato in casa per la squadra ‘B’ che si mantiene in vetta alla classifica con
il Parma, sbarazzandosi per 5-1 del Saint Rauffeisen.
I ripaltesi sono partiti alla grande grazie a Manukian, 3-0 su Unterhauser, Oldoni e Trafoier, ottima gara chiusa 3-2, e Gusmini che si
è imposto su Hofer per 3-1. Unterhauser, giocatore di punta degli altoatesini, ha superato Oldoni per l’unico punto. Manukian e Gusmini
senza troppi problemi hanno archiviato l’incontro. Prossimo incontro
oggi in trasferta a Verona contro il Borgo San Pancrazio.
Ottimi risultati anche in C1 con i nostri che si sbarazzano facilmente della Sandonatese per 5 a 1 mentre in serie D1 fantastica doppietta
contro il Nosari ( 5 a 4) e la Libertas Sesto San Giovanni (5 a 2).
In C2 una vittoria contro il Casalondo per 5 a 1 e una sconfitta con
il Pio X di Brescia per 5 a 3. Prossimi incontri in trasferta a Castelgoffredo e Toscolano Maderno per la C2 mentre la D1 sarà impegnata
a Coccaglio e Brescia. La C1 con Allieri, Muletti e Scotti giocherà
tra le mura amiche stasera alle ore 20.30 contro la Catet Flores per
mantenersi ai suoi altissimi livelli.
Come sempre risultati e classifiche sul sito ufficiale all’indirzzo
www.ggstt.it e spazio ai commenti e alle opinioni sul blog http://
dado17culur.blogspot.com/.
dl
MTB: i bikers hanno inaugurato il 2012
C
on la tradizionale gara della Befana di Calusco d’Adda (Bg), il
25° Trofeo Autoghinzani, si è aperta ufficialmente la stagione
2012 della mountain bike lombarda, con quasi 250 bikers presenti
alla storica manifestazione che si corre lungo la suggestiva scarpata
del fiume Adda, ricca di notevoli passaggi tecnici, salite irte e discese insidiose, con un fondo particolarmente scivoloso a causa della
pioggia caduta nella nottata precedente. Come nella passata edizione, vince la prova Umberto Corti (CBE Merida), precedendo i due
compagni di squadra Diego Rosa e Fabio Aru (Palazzago), con 4°
Marzio Deho (Olympia), 5° Filippo Giuliani (Alba Orobia Bike) e
6° Fabio Pasquali (Pata Raschiani). Tra i master sport 1° Riccardo
Panizza (Comobike), 2° Alessandro Scotti (MTB Iseo), 3° Federico
Mottaran (Alba Orobia Bike), 4° il pianenghese Marco Alloni (Cicli
Francesconi), 10° Marco Minuti (Bagnolo C.sco), 12° Giorgio Mezzadra (Cicli Francesconi). Tra i master 1 1° Fabio Pasquali (Pata Raschiani), 2° Andrea Giupponi (WR Compositi), 3° Cesare Forcati e
23° Stefano Pagetti (Superbici Crema). Tra i master 2 1° Luca Paniz
(Team Biciaio), 2° Matteo Michelazzo (Isolmant), 3° Claudio Rota
(La Ca di Ran), tra i master 3 1° Luigi Bonucci (Bramati), 2° Mauro
Di Stasio (Superbici Crema), 3° Diego Pastorelli (San Damiano),
28° Alessandro Denti Tarzia (Cicli Francesconi). Tra i master 4 1°
Walter Manzoni (WR Compositi), 2° Giovanni Casiraghi (Spreafico Velo Plus), 3° Giuliano Finotti (MTB Lomazzo), 8° Patrizio Di
Stasio (Superbici Crema), 13° Cristiano Pessini e 24° Ettore Bonizzi
(Madignanese). Tra i master 5 1° Claudio Zanoletti (Team Orobie),
2° Valerio Franco (Bottanuco), Mauro Sardini (Cicli Mant’s), 7°
Giuseppe Gritti (Cicli Francesconi). Nella categoria Femminile 1a
Mara Fumagalli (Spreafico), 2a Simona Mazzucotelli (Massì Supertm
mercati Brivio), 5a Anna Scandelli (Magignanese).
BASKET DIVISIONE C
Pallanuoto
Erogasmet, 2°
posto meritato
È
BATTUTO IL SARONNO
di TOMMASO GIPPONI
N
on può più veramente nascondersi l’Erogasmet, sempre
più saldamente al secondo posto
in classifica e ora assieme a un’avversaria in meno. L’ultimo turno
di Divisione Nazionale C metteva
infatti di fronte ai cremaschi proprio la Pressbolt Saronno che l’appaiava in graduatoria al pari della
Rimadesio, una delle tre squadre
(al pari proprio di Desio e della
capolista Monticelli) che erano
state in grado di sconfiggere i cremaschi all’andata. E nel caso di
Saronno lo stop fu nettissimo, un
meno 21 con poca storia. Sabato
scorso quindi per Crema iniziava
il ciclo delle rivincite, che in questo
ritorno si svolgeranno tutte tra le
mura amiche della Cremonesi di
via Pandino, ancora inespugnata
in questa stagione. Cosa significhi
giocare sul parquet cremasco lo ha
scoperto anche Saronno, davanti a
un tutto esaurito di pubblico caldissimo venuto per incitare i biancorossi, e che alla fine li ha trascinati
alla vittoria. Una partita difficilissima ed equilibratissima, come era
del tutto prevedibile alla vigilia, tra
due squadre che hanno dimostrato
di meritare la classifica che hanno.
Per vincere l’Erogasmet doveva offrire una prestazione ai limiti
della perfezione e così ha fatto. L’inizio è stato difficile, con gli ospiti
che mettevano il tiro da fuori con
una certa costanza e che si teneva-
no sempre avanti, sfiorando anche
la doppia cifra. Crema voleva correre, ma se non arrivavano situazioni di contropiede spesso buttava via
il pallone o forzava le conclusioni.
Col passare dei minuti la situazione
si è normalizzata.
I biancorossi si sono fatti via via
più incisivi, sia in attacco che soprattutto in difesa, dove dopo i 25
concessi nel primo quarto ne sono
arrivati solo 12 per gli ospiti nel secondo. Crema si appoggiava spesso sotto, dove Denti e Crescentini
erano in buona vena, e prima della
pausa lunga aveva la possibilità di
mettere già una comoda doppia
cifra di margine, non sfruttata per
via di un paio di perse banali. Nella ripresa Saronno si rifaceva sotto
grazie al grande atletismo sotto le
plance, ma dall’altra parte saliva in
cattedra Rambaldi con 8 punti consecutivi a tenere i biancorossi avanti. Nell’ultimo quarto l’Erogasmet
provava di nuovo l’allungo sulle
triple dell’ottimo Crescentini (il migliore dei suoi), con Roberti e Rambaldi che siglavano il 77-68 con
90” sul cronometro. Partita finita?
Assolutamente no. Saronno d’esperienza rubava un paio di palloni
e a 26” dal termine era di nuovo a
meno 3. A decidere la gara la precisione ai liberi, con Denti glaciale
col 2/2 che mandava i titoli di coda
del match per una vittoria di quelle
che pesano davvero. L’Erogasmet
si gode la sua posizione in graduatoria ed è conscia di poter lottare
Crema Supermercati Punto
Sma - Vimercate 16-2 (3-1/60/5-0/2-1)
cominciato anche il campionato Under 17 di pallanuoto e il Crema Supermercati
Punto Sma ha colto un ottimo
successo contro il Vimercate con il largo punteggio di
16-2. Mattatore è stato Mauro Riboni che ha segnato sei
reti, mentre Alessandro Madonini ha siglato una rete per
ogni frazione di gioco. Mattia
martignoni e Brian Marazzi
segnano una doppietta con
Nicolò Algisi e Canonico che
rimpinguano il tabellino con
una rete a testa. Partita a senso unico: per i cremaschi certamente un buon allenamento in
vista dei prossimi incontri più
impegnativi. In acqua anche
Mauro Galbignani, fra i pali,
Federico Visioli, Mauro Dossena, M. Radaelli e Michele
Scandelli.
fino alla fine per il secondo posto,
avendo anche gli altri big match in
casa in questo ritorno. Non bisogna
però abbassare la guardia. Domani
Rossetti e compagni faranno visita
al Gazzada Schianno, tecnicamente alla portata ma da affrontare con
la massima concentrazione e determinazione. Arrivati a questo punto
sarebbe davvero un peccato rovinare tutto. Si cerca la settima vittoria
consecutiva, per dare continuità a
un momento davvero magico.
Erogasmet
Crema-Pressbolt
Saronno 82-76 (22-25; 43-37; 5958.)
Erogasmet Crema: Denti 14
(4/9), Chiari 2 (1/1), Tagliaferri, Mainardi ne, Roberti 12 (2/4,
2/3), Rambaldi 18 (2/4, 4/7), M.
Rossetti 12 (1/3, 3/6), Vignando
2 (1/1), Degli Agosti 4 (2/3), Crescentini 18 (4/7, 3/8). All. Galli.
Classifica: Bettinzoli BS 34; Rimadesio 28, Erogasmet Crema 28;
P. Bolt Saronno 26; Urania Milano
24; Lecco 20; Bcc Orzinuovi 18,
MgKVis 18; Iseo Pisogne 16; Da
G. Lissone 14; Gazzada 10, Bernareggio 10, JDC Meda 10; C. Varese
8; Clf Italia BG 4, Nbb Brescia 4.
Prossimo turno: 7Laghi Gazzada-Erogasmet Crema; Bettinzoli
BS-Clf Italia BG; Lecco-Urania
Milano; JDC Meda-Da G. Lissone; MgKVis Piadena-Rimadesio;
Nbb Brescia-Campus Varese; P.
Bernareggio-Iseo Pisogne; P. Bolt
Saronno-Bcc Orzinuovi.
Crema Supermercati Punto
Sma - Metanopoli 9-13 (35/2-5/1-2/3-1)
Sfortunato bis casalingo per la
squadra Under 15 che nella piscina di casa ha ceduto le armi
ai favoriti del girone del Metanopoli 13-9.
Fondamentale per Crema è
stata la contemporanea assenza dei due portieri per influenza, così mister Marchesi si è
‘inventato’ come numero uno
Luigi Giampietro che se l’è
cavata bene limitando il passivo dei cremaschi. Si è giocato
alla pari ma gli ospiti hanno
sfruttato meglio le occasioni
e hanno vinto meritatamente.
Hanno segnato una tripletta
Nicolò Algisi e Brian Marazzi,
una doppietta Mauro Galbignani e un gol C. Canonico. In
acqua anche Radaelli, D. Cremonesi, L. Brazzoli, R. Conte, D. Fascina, M. Bolzoni e
Michele Scandelli.
48
SABATO 21 GENNAIO 2012
www.citroen.it
www.citroen.it
www.citroen.it
C’È
UN’AUTO
CHE
ÈÈ DESTINATA
A
FARE
STRADA.
C’È
UN’AUTO
CHE
DESTINATA
A
FARE
STRADA.
PassaUN’AUTO
a Citroën C3,CHE
l’unica
con tecnologia micro-ibrida
e-HDi e solo 87 g/Km di CO2.
C’È
È
DESTINATA
A
FARE
STRADA.
Passa a Citroën C3, l’unica con tecnologia micro-ibrida e-HDi e solo 87 g/Km di CO2.
Passa
a Citroën C3, l’unica
con tecnologia micro-ibrida
e-HDi e solo
87 g/Km
di CO2..
A
EURO
A GENNAIO
GENNAIO SCOPRI
SCOPRI ANCHE
ANCHE CITROËN
CITROËN C3
C3 LIMITED
LIMITED DA
DA 8.990
8.990
EURO
.
EEA SU
TUTTA
LA
GAMMA
CITROËN
HAI
IL
DIESEL
AL
PREZZO
DEL
BENZINA.
GENNAIO
SCOPRI
ANCHE
CITROËN
C3
LIMITED
DA
8.990
EURO
.
SU TUTTA LA GAMMA CITROËN HAI IL DIESEL AL PREZZO DEL BENZINA.
E SU
TUTTA LA GAMMA
CITROËN HAI IL DIESEL AL PREZZO DEL BENZINA.
TI
ASPETTIAMO
XXXXXXXXXXXXXXX.
TI ASPETTIAMO XXXXXXXXXXXXXXX.
TI
SABATO 21 E DOMENICA 22.
TI ASPETTIAMO
ASPETTIAMO XXXXXXXXXXXXXXX.
8.990 EURO
.
CRÉATIVE TECHNOLOGIE
CRÉATIVE TECHNOLOGIE
CRÉATIVE TECHNOLOGIE
Consumo su percorso misto: più basso Citroën DS3 1.4 e-HDi 70 FAP Airdream CMP 3,4 l/100 Km; più alto Citroën C4 1.6 VTi 120
Consumo
su percorso misto:
piùa basso
Citroën
DS3
1.4Emissioni
e-HDi 70diFAP
CMPmisto:
3,4 l/100
Km; più
alto Citroën
1.6 VTi
2 su percorso
più basse
Citroën
DS3 1.4C4e-HDi
70 120
FAP
GPL Airdream/BENZINA
(uso
GPL) 8,6
l/100
Km.
COAirdream
2
su
percorso
misto:
più
basse
Citroën
DS3
1.4
e-HDi
70al120
FAP
GPL
Airdream/BENZINA
(uso
a
GPL)
8,6
l/100
Km.
Emissioni
di
CO
Consumo
su
percorso
misto:
più
basso
Citroën
DS3
1.4
e-HDi
70
FAP
Airdream
CMP
3,4
l/100
Km;
più
alto
Citroën
C4
1.6
VTi
netto
Airdream CMP 87 g/Km; più alte Citroën C5 3.0 V6 HDi 240 FAP c.a.6 189 g/Km. Offerta promozionale esclusi IPT e bollo su dichiarazione di conformità,
Offerta
promozionale
esclusiCitroën
IPT
e bolloScade
suDS3
dichiarazione
di conformità,
netto
Airdream
CMP 87 g/Km;
più alte
Citroën
3.0cheV6
HDi
240 FAP
c.a.6
189
g/Km.
percorso
misto:
piùaltrebasse
1.4 e-HDi
70al“Diesel
FAP
GPL
Airdream/BENZINA
(uso
a GPL)
8,6C5
l/100
Km.
Emissioni
diriservata
CO2ai su
dell’ “Incentivo
Concessionarie
Citroën”. Offerta
delle
concessionarie
Citroën
aderiscono
all’iniziativa,
clienti
privati,
non cumulabile
con
iniziative
in corso.
il 31/01/2012.
L’ offerta
dell’
“Incentivo
Concessionarie
Citroën”.
Offerta
delleconsegna
concessionarie
Citroën
aderiscono
ai 189
clienti
non
con
altre C4
iniziative
in corso.
il 31/01/2012.
L’ offertaalal“Diesel
al prezzo
del Benzina”
sulle
vetture
in pronta
con immatricolazione
entro
31/01/2012.
Per Citroën
C3 privati,
Picasso,
C4,cumulabile
C4 Picasso,
Grand
Picasso,
Nemo,
Berlingo
e C5 l’offerta
“Diesel
prezzo
Offerta
promozionale
esclusi
IPT
e bolloScade
su dichiarazione
di conformità,
netto
Airdream
CMPè valida
87 g/Km;
più
alte
Citroën
C5
3.0cheV6
HDiil all’iniziativa,
240 FAPriservata
c.a.6
g/Km.
al prezzo
del Benzina”
è valida
sulle
vetture
in pronta
consegna
con immatricolazione
entro il all’iniziativa,
31/01/2012.
Per Citroën
C3 privati,
Picasso,
C4,cumulabile
C4 èPicasso,
Grand
C4
Picasso,
Nemo,
Berlingo
eL’offerta
C5 l’offerta
“Diesel
prezzo
del
Benzina”
è valida
per
vetture
in pronta
consegna
immatricolazione
entro
31/01/2012.
L’offertariservata
Diesel
alai prezzo
del
Benzina
non
validacon
per
Citroën
C1, C6,
C8 eScade
C-Crosser.
“Citroën
C3alLimited
dell’
“Incentivo
Concessionarie
Citroën”.
Offerta
dellecon
concessionarie
Citroën
che iladeriscono
clienti
non
altre
iniziative
in corso.
il 31/01/2012.
L’ offerta
“Diesel
del
Benzina”
è valida
per
pronta
con
immatricolazione
entro il 31/01/2012.
L’offerta
al prezzo
Benzina
èPicasso,
valida proprietario.
per
Citroën
C1,
C6,Nemo,
C8
e C-Crosser.
“Citroën
C3alèLimited
da
8.990
euro”
è valida
invetture
casosulle
diinrottamazione
o permuta
di vetture
immatricolate
entro
ed Diesel
intestate
da almeno
6 mesi
alnon
medesimo
L’ offerta
“Citroën
C3 Limited
da 8.990
euro”
valida
al prezzo
del
Benzina”
è valida
vettureconsegna
in pronta
consegna
con immatricolazione
entro31/12/2003
il 31/01/2012.
Per Citroën
C3 del
Picasso,
C4,
C4
Grand
C4 Picasso,
Berlingo
eL’offerta
C5 l’offerta
“Diesel
prezzo
da
euro”
èimmatricolazione
valida
caso diinrottamazione
o permuta
vetture
immatricolate
entro 31/12/2003
ed Diesel
intestate
da almeno
6 mesi alnon
medesimo
L’ offerta
“Citroën
C3 Limited
da 8.990
euro”
valida
sulle
vetture
con
entro
il 31/01/2012.
Ladifoto
è inserita
a titoloil 31/01/2012.
informativo.
del8.990
Benzina”
è valida
perinvetture
pronta
consegna
con immatricolazione
entro
L’offerta
al prezzo
del Benzina
è valida proprietario.
per Citroën C1,
C6, C8
e C-Crosser.
L’offerta
“Citroën
C3 èLimited
sulle
vetture
conèimmatricolazione
entro il 31/01/2012.
è inserita
a titolo informativo.
da 8.990
euro”
valida in caso di rottamazione
o permutaLadifoto
vetture
immatricolate
entro 31/12/2003 ed intestate da almeno 6 mesi al medesimo proprietario. L’ offerta “Citroën C3 Limited da 8.990 euro” è valida
sulle vetture con immatricolazione entro il 31/01/2012. La foto è inserita a titolo informativo.
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
CONCESSIONARIA CITROËN
PER CREMONA E PROVINCIA:
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
SRL CREMA - VIA INDIPENDENZA, 55 - TEL. 0373 200770
[email protected] 1
[email protected] 1
30/12/11 12:11
30/12/11 12:11
[email protected] 1
30/12/11 12:11
Scarica

CREMA - Il Nuovo Torrazzo