n° 11 - 20 Marzo 2011
AVVISO SACRO - CICLOSTILATO IN PROPRIO - DISTRIBUZIONE GRATUITA
CATECHESI DEL MERCOLEDÌ DI PAPA BENEDETTO XVI
“Cari fratelli e sorelle,
quest’oggi vorrei parlarvi di una donna che ha avuto un ruolo eminente nella storia. Si tratta di santa Caterina da Siena.
Il secolo in cui visse - il quattordicesimo - fu un’epoca travagliata per la vita della Chiesa e dell’intero tessuto sociale in
Italia e in Europa. Tuttavia, anche nei momenti di maggiore difficoltà, il Signore non cessa di benedire il suo Popolo,
suscitando Santi e Sante che scuotano le menti e i cuori provocando conversione e rinnovamento. Caterina è una di queste e ancor oggi ella ci parla e ci sospinge a camminare con coraggio verso la santità per essere in modo sempre più pieno discepoli del Signore.
Nata a Siena, nel 1347, in una famiglia molto numerosa, morì a Roma, nel 1380. All’età di 16 anni, spinta da una visione di san Domenico, entrò nel Terz’Ordine Domenicano, nel ramo femminile detto delle Mantellate. Rimanendo in famiglia, confermò il voto di verginità fatto privatamente quando era ancora un’adolescente, si dedicò alla preghiera, alla
penitenza, alle opere di carità, soprattutto a beneficio degli ammalati.
Quando la fama della sua santità si diffuse, fu protagonista di un’intensa attività di consiglio spirituale nei confronti di
ogni categoria di persone: nobili e uomini politici, artisti e gente del popolo, persone consacrate, ecclesiastici, compreso
il Papa Gregorio XI che in quel periodo risiedeva ad Avignone e che Caterina esortò energicamente ed efficacemente a
fare ritorno a Roma. Viaggiò molto per sollecitare la riforma interiore della Chiesa e per favorire la pace tra gli Stati:
anche per questo motivo il Venerabile Giovanni Paolo II la volle dichiarare Compatrona d’Europa: il Vecchio Continente non dimentichi mai le radici cristiane che sono alla base del suo cammino e continui ad attingere dal Vangelo i valori
fondamentali che assicurano la giustizia e la concordia.
Caterina soffrì tanto, come molti Santi. Qualcuno pensò addirittura che si dovesse diffidare di lei al punto che, nel 1374,
sei anni prima della morte, il capitolo generale dei Domenicani la convocò a Firenze per interrogarla. Le misero accanto
un frate dotto ed umile, Raimondo da Capua, futuro Maestro Generale dell’Ordine. Divenuto suo confessore e anche suo
“figlio spirituale”, scrisse una prima biografia completa della Santa. Fu canonizzata nel 1461.
La dottrina di Caterina, che apprese a leggere con fatica e imparò a scrivere quando era già adulta, è contenuta ne Il Dialogo della Divina Provvidenza ovvero Libro della Divina Dottrina, un capolavoro della letteratura spirituale, nel suo
Epistolario e nella raccolta delle Preghiere. Il suo insegnamento è dotato di una ricchezza tale che il Servo di Dio Paolo
VI, nel 1970, la dichiarò Dottore della Chiesa, titolo che si aggiungeva a quello di Compatrona della città di Roma, per
volere del Beato Pio IX, e di Patrona d’Italia, secondo la decisione del Venerabile Pio XII.
In una visione che mai più si cancellò dal cuore e dalla mente di Caterina, la Madonna la presentò a Gesù che le donò
uno splendido anello, dicendole: “Io, tuo Creatore e Salvatore, ti sposo nella fede, che conserverai sempre pura fino a
quando celebrerai con me in cielo le tue nozze eterne” (Raimondo da Capua, S. Caterina da Siena, Legenda maior, n.
115, Siena 1998). Quell’anello rimase visibile solo a lei. In questo episodio straordinario cogliamo il centro vitale della
religiosità di Caterina e di ogni autentica spiritualità: il cristocentrismo. Cristo è per lei come lo sposo, con cui vi è un
rapporto di intimità, di comunione e di fedeltà; è il bene amato sopra ogni altro bene.
Questa unione profonda con il Signore è illustrata da un altro episodio della vita di questa insigne mistica: lo scambio
del cuore. Secondo Raimondo da Capua, che trasmette le confidenze ricevute da Caterina, il Signore Gesù le apparve
con in mano un cuore umano rosso splendente, le aprì il petto, ve lo introdusse e disse: “Carissima figliola, come l’altro
giorno presi il tuo cuore che tu mi offrivi, ecco che ora ti do il mio, e d’ora innanzi starà al posto che occupava il tuo” (ibid.). Caterina ha vissuto veramente le parole di san Paolo, “… non vivo io, ma Cristo vive in me” (Gal 2,20).
Come la santa senese, ogni credente sente il bisogno di uniformarsi ai sentimenti del Cuore di Cristo per amare Dio e il
prossimo come Cristo stesso ama. E noi tutti possiamo lasciarci trasformare il cuore ed imparare ad amare come Cristo,
in una familiarità con Lui nutrita dalla preghiera, dalla meditazione sulla Parola di Dio e dai Sacramenti, soprattutto ricevendo frequentemente e con devozione la santa Comunione. Anche Caterina appartiene a quella schiera di santi eucaristici con cui ho voluto concludere la mia Esortazione apostolica Sacramentum Caritatis (cfr n. 94). Cari fratelli e sorelle, l’Eucaristia è uno straordinario dono di amore che Dio ci rinnova continuamente per nutrire il nostro cammino di
fede, rinvigorire la nostra speranza, infiammare la nostra carità, per renderci sempre più simili a Lui.
Attorno ad una personalità così forte e autentica si andò costituendo una vera e propria famiglia spirituale. Si trattava di
persone affascinate dall’autorevolezza morale di questa giovane donna di elevatissimo livello di vita, e talvolta impressionate anche dai fenomeni mistici cui assistevano, come le frequenti estasi. Molti si misero al suo servizio e soprattutto
considerarono un privilegio essere guidati spiritualmente da Caterina. La chiamavano “mamma”, poiché come figli spirituali da lei attingevano il nutrimento dello spirito.
Anche oggi la Chiesa riceve un grande beneficio dall’esercizio della maternità spirituale di tante donne, consacrate e
laiche, che alimentano nelle anime il pensiero per Dio, rafforzano la fede della gente e orientano la vita cristiana verso
vette sempre più elevate. “Figlio vi dico e vi chiamo - scrive Caterina rivolgendosi ad uno dei suoi figli spirituali, il
certosino Giovanni Sabatini -, in quanto io vi partorisco per continue orazioni e desiderio nel cospetto di Dio, così come
una madre partorisce il figlio” (Epistolario, Lettera n. 141). Al frate domenicano Bartolomeo de Dominici era solita
indirizzarsi con queste parole: “Dilettissimo e carissimo fratello e figliolo in Cristo dolce Gesù”.
Un altro tratto della spiritualità di Caterina è legato al dono delle lacrime. Esse esprimono una sensibilità squisita e profonda, capacità di commozione e di tenerezza. Non pochi Santi hanno avuto il dono delle lacrime, rinnovando
l’emozione di Gesù stesso, che non ha trattenuto e nascosto il suo pianto dinanzi al sepolcro dell’amico Lazzaro e al
dolore di Maria e di Marta, e alla vista di Gerusalemme, nei suoi ultimi giorni terreni. Secondo Caterina, le lacrime dei
Santi si mescolano al Sangue di Cristo, di cui ella ha parlato con toni vibranti e con immagini simboliche molto efficaci: “Abbiate memoria di Cristo crocifisso, Dio e uomo (…). Ponetevi per obietto Cristo crocifisso, nascondetevi nelle
piaghe di Cristo crocifisso, annegatevi nel sangue di Cristo crocifisso” (Epistolario, Lettera n. 16).
Qui possiamo comprendere perché Caterina, pur consapevole delle manchevolezze umane dei sacerdoti, abbia sempre
avuto una grandissima riverenza per essi: essi dispensano, attraverso i Sacramenti e la Parola, la forza salvifica del Sangue di Cristo. La Santa senese ha invitato sempre i sacri ministri, anche il Papa, che chiamava “dolce Cristo in terra”,
ad essere fedeli alle loro responsabilità, mossa sempre e solo dal suo amore profondo e costante per la Chiesa. Prima di
morire disse: “Partendomi dal corpo io, in verità, ho consumato e dato la vita nella Chiesa e per la Chiesa Santa, la quale cosa mi è singolarissima grazia” (Raimondo da Capua, S. Caterina da Siena, Legenda maior, n. 363).
Da santa Caterina, dunque, noi apprendiamo la scienza più sublime: conoscere ed amare Gesù Cristo e la sua Chiesa.
Nel Dialogo della Divina Provvidenza, ella, con un’immagine singolare, descrive Cristo come un ponte lanciato tra il
cielo e la terra. Esso è formato da tre scaloni costituiti dai piedi, dal costato e dalla bocca di Gesù. Elevandosi attraverso
questi scaloni, l’anima passa attraverso le tre tappe di ogni via di santificazione: il distacco dal peccato, la pratica della
virtù e dell’amore, l’unione dolce e affettuosa con Dio.
Cari fratelli e sorelle, impariamo da santa Caterina ad amare con coraggio, in modo intenso e sincero, Cristo e la Chiesa. Facciamo nostre perciò le parole di santa Caterina che leggiamo nel Dialogo della Divina Provvidenza, a conclusione del capitolo che parla di Cristo-ponte: “Per misericordia ci hai lavati nel Sangue, per misericordia volesti conversare
con le creature. O Pazzo d’amore! Non ti bastò incarnarti, ma volesti anche morire! (...) O misericordia! Il cuore mi si
affoga nel pensare a te: ché dovunque io mi volga a pensare, non trovo che misericordia” (cap. 30, pp. 79-80). Grazie”.
Parrocchie Brusuglio - Cormano
GRUPPI DI ASCOLTO DELLA PAROLA DI DIO
SCHEDA 6 - Vangelo secondo Marco
DATA
Lunedì
Lunedì
Lunedì
Lunedì
Martedì
Martedì
Mercoledì
Mercoledì
Venerdì
Lunedì
Lunedì
Lunedì
Martedì
Mercoledì
Mercoledì
Mercoledì
Mercoledì
Giovedì
Giovedì
Giovedì
21/03
21/03
21/03
21/03
22/03
22/03
23/03
23/03
25/03
28/03
28/03
28/03
29/03
30/03
30/03
30/03
30/03
31/03
31/03
31/03
ORE
FAMIGLIA
INDIRIZZO
ANIMATRICE/TORE.
15.00
21.00
21.00
21.00
21.00
21.00
21.00
21.00
21.00
14.30
15.00
21.00
21.00
16.00
21.00
21.00
21.00
21.00
21.00
21.00
STEFFANI - PONTI
ACQUATI PAOLA
BURCHIELLI VINCENZO
MORRONE VITTORIO
BREVI DAVIDE e MARZIA
MORONI MARIO
BENAGLIA ROSALBA
SPEZZAFERRI ANTONIO
BRAMBILLA ROSSELLA
CIPRIANI BIANCA
TOSO AMELIA
SCURATI CESARE
BRAMBILLA ENRICA
DONZELLI ALDA
BOSELLI - ROMA
GIANNESE ADRIANO
MASINI FRANCA
BARBERIS ROSANNA
PEREGO EMILIA
PIPERIS GIUSEPPE
P.za O. Giussani, 3
Via Giovanni XXIII, 20
Via Giovanni XXIII, 26
Via A. Gramsci, 6/A
Via G. Rodari, 9
Via G. Matteotti, 1
Via G. Parini, 4
Via B. Buozzi, 11
Via Dall’Occo, 9
Via Don Abbondio, 22
Via R. Villa, 5
Via Giovanni XXIII, 24
Via Don Pecchio, 14
Via F. Turati, 6
Viale C. Borromeo, 28
Via Molinazzo, 17
Via A. Clerici, 14
Via L. Cadorna, 6
Via Prealpi, 19
Via Giovanni XXIII, 20
VITTORIA MARALLA
SANDRA CASATI
LIDIA TAGLIABUE
MATTEO CERESA
CLAUDIA BERRETTINI
VIRGINIA SCURATI
TIZIANA TERRIN
VIRGINIA SCURATI
LOREDANA / ANDREA
TERESA GHIDINI
ANNA ALBERTI
TONINO SPEZZAFERRI
RITA PARLATO
Suor ROSELIA
ELISA PONTI
TONINO SPEZZAFERRI
ANNA GALLIENI
RITA PARLATO
RENATA SEREGNI
SANDRA CASATI
- VENERDÌ DI QUARESIMA
 Via Crucis nelle parrocchie secondo i vari orari. Inoltre:
 1/04 ore 21.00 a Ospitaletto: “Meditazione della Croce con S. Carlo”
Riflessioni spirituali e artistiche con il prof. Enzo Gibellato
“Meditazione della Passione di Gesù”
Preghiere, musiche e canti a cura del Coro “Corte dei Manli”
 15/04 ore 20.45 a Sesto S. Giovanni: Via Crucis con l’Arcivescovo per la Zona Pastorale VII
 8/04 ore 21.00 a Cormano:
- CATECHESI QUARESIMALI DELL’ARCIVESCOVO:
Le riflessioni del Card. Tettamanzi andranno in onda su Telenova alle 20.45 e su Radio Marconi alle 21.00 nei martedì 22-29 marzo e 5-12 aprile 2011. Per chi desidera vivere comunitariamente l’ascolto del Vescovo, il ritrovo sarà a Brusuglio alle ore
20.30 in sala parrocchiale
- LIBRETTO PER LA PREGHIERA PERSONALE (acquistabile in sacrestia / banco buona stampa)
- PELLEGRINAGGIO FAMIGLIE: 25/27 marzo a Siena
- SACRAMENTO DELLA RICONCILIAZIONE: TUTTI i sabati ore 17.00 nelle parrocchie (16.30 a Cormano)
- INIZIATIVA CARITATIVA: Sostegno ad Haiti (cfr. locandina in parrocchia)
- PREADOLESCENTI:




Preghiera personale quotidiana con il libretto “Viaggio nel deserto”
Preghiera settimanale, tutti i martedì ore 7, in chiesa ad Ospitaletto; segue colazione insieme (1ª - 3ª media)
“Merenda” settimanale e breve preghiera, negli oratori di Brusuglio/Cormano, tutti i mercoledì ore 17.15
Biciclettata Crocevia delle Parrocchie nella mattinata del Venerdì Santo (22 aprile)
Proposta di carità:
 Ospitaletto: distribuzione dell’ulivo nella domenica delle Palme, pomeriggio: ulivo agli ospiti di Casa Famiglia;
 Cormano: ulivo agli ospiti di Villa Flora dopo la messa delle ore 10 della domenica delle Palme;
 Brusuglio: ulivo agli ospiti di Casa Manzoni in un pomeriggio della Settimana Santa.
- ADOLESCENTI:



Preghiera: TUTTI i venerdì alle ore 6.30 a Cormano (segue colazione insieme)
Ritiro spirituale: Domenica 20 marzo a Seveso
Libretto per la preghiera personale: (cfr. Educatori)
- ESERCIZI SPIRITUALI 18/19enni: (cfr. date a Seveso)
- RITIRI SPIRITUALI E CONSEGNE AI RAGAZZI DEL CATECHISMO
Diocesi di Milano - Zona Pastorale VII
VIA CRUCIS CON IL CARDINAL DIONIGI TETTAMANZI
Venerdì 15 Aprile a Sesto S.Giovanni
Ritrovo alle ore 19.45 nelle Piazze:
Berlinguer (Ospitaletto), Scurati (Cormano), Giussani (Brusuglio)
Quota (per pullman): Euro 5. - Iscrizioni nelle sacrestie (fino ad esaurimento posti)
UNO SGUARDO IN AVANTI
... (salvo variazioni sulla base delle necessità pastorali)
Sabato 2/04 ore 18.00 - Incontro formativo per Gruppi Sportivi a Ospitaletto
Domenica 3/04 - S.Messe con consegne della Legge dell’Amore per 5° Elem. nelle tre parrocchie
Lunedì 04/04 ore 21 - Animatori Gruppi di Ascolto della Parola di Dio a Brusuglio
Giovedì 07/04 ore 21 - Consigli Pastorali Unitari a Brusuglio
Domenica 10/04 - S.Messe con consegne del Crocefisso per 3° Elem. nelle tre parrocchie
Giovedì 14/04 ore 20.45 - Lectio Divina decanale in Via Manzoni (Don Marco)
Sabato 16/04 - S.Messe con consegna del Credo per 1° Medie nelle tre parrocchie
CALENDARIO dal 19 al 27 marzo 2011
DATA
CORMANO
SABATO
19/03/11
16.30 - S.Confessioni (don Andrea)
17.30 - S.M. † Fam. Pistoni, Reggiani
e Scoloppio + Clemente Pasqua
e Manicone Giuseppe
S. GIUSEPPE
BRUSUGLIO
OSPITALETTO
Vendita riso CUMSE
15.00 - PRIME CONFESSIONI
17.00 - S.Confessioni (don Marco)
18.00 - S.M. † Teresa e Carlo - Manto 18-S.M. † per tutti i Sacerdoti - Ruggieri
di S.Giuseppe per anime del Purgatorio
Giuseppe; Quadrivio Vincenzo
Vendita riso CUMSE
17.00 - S.Confessioni (don Massimo)
19.30 - FESTA DEI PAPA’ a Ospitaletto
8.30-S.M. (d.Andrea) † Rozzino Giuseppe
10.00 - S.M. (don Claudio)
II DOMENICA 15.00 - PRIME CONFESSIONI
QUARESIMA 17.30-S.M. (d.Marco) † Fam. Ottolenghi
20/03/11
e Brambilla + Colace Albina
GIORNATA PARROCCHIALE A.C.
Vendita riso CUMSE
10.30 - S.M. (don Marco)
con Gruppo fidanzati segue
“DOMENICA INSIEME” in oratorio
† Serradimigni Gianni + Rossetti Silvano
15.00 - Incontro A.C.R.
16-Laboratorio di Pasqua con merenda
Vendita riso CUMSE
9.30-S.M. (d. Massimo) † Tommasone
Mauro - Carla Ghezzi Tudech
11-S.M.(d.Massimo) †Manzi Mariangela
16.30 - Adorazione Eucaristica
18.00-S.M.(d.Claudio) † Silvana Megna
9.00 - Ritrovo in stazione a Cormano per ritiro Adolescenti a Seveso
LUNEDI’
21/03/11
MARTEDI’
22/03/11
7.55 - S.M. † Fam. Monopoli
16.00 - S.M. a Villa Flora per un vivente
(adolescenti 2° superiore)
18.00 - S.M.
21.00 - Corso per fidanzati
8.30 - S.M. † Coniugi Simeone
8.30 - S.M. † Famiglia Antonio,
9.00-S.M. † Giuseppe e Fam. Strazuzzi
Benedetta e Raimondo
20.45-Catechesi dell’Arcivescovo in TV 18.30 - Gruppo Adolescenti (con cena)
21.00 - Consiglio Affari Economici
7.00 - Preghiera e colazione per ragazzi/e (tutte le parrocchie) dalla 1° alla 3° media a Ospitaletto
7.55-S.M. † Argenti Antonio
MERCOLEDÌ
23/03/11
18.00 - S.M.
19.15 - Gruppo adolescenti a Cormano (con cena)
8.30 - S.M. † Famiglia De Rosa
17.15 - Merenda e breve preghiera 2° e 3° Media (tutte le parrocchie) a Cormano
7.55 - S.M. † Fanforlin Mario
GIOVEDI’
24/03/11
18.00 - S.M.
8.30 - S.M. † Zanetti Paride
e Maria Assunta
16.00 - S.M. in Casa Famiglia
18.00 - Gruppi 2° e 3° Media
20.45 - Lectio Divina decanale in Via Manzoni a Brusuglio
21.00 - Incontro formativo per genitori c/o l’oratorio di Cormano
a cura dell’Università Cattolica e delle Scuole dell’Infanzia
VENERDI’
25/03/11
Annunciazione
del Signore
SABATO
26/03/11
7.55 - S.M. - † Fam. Dagheti
e Fermicieli Giovanni
18.00 - S.M. † Mariuccia e Sergio
+ Induddi Antonio
8.30 - S.M. † Passarella Ottorino e
Famiglia; Rossetto Roberta
6.30 - Preghiera e colazione per adolescenti (tutte le parrocchie) a Cormano
17.00 - Ritrovo a Cormano per partenza per SIENA
16.30 - S.Confessioni (don Massimo)
17.30-S.M. † Fam. Ottolenghi e Beretta
- Pergolari Francesco - Reina Enrico
8.30 - S.M. (don Massimo)
† Mozzaia - Degiorgis - Orecchioni
III DOMENICA
10.00 - S.M. (don Massimo)
QUARESIMA
17.30-S.M. (don Claudio)
27/03/11
† Wilma e Giuseppe Romano
+ Assunta e Pasquale Pioggia
17.00 - S.Confessioni (p. Comboniano)
18.00 - S.M. † Dones Luigia
17.00 - S.Confessioni (don Claudio)
18.00-S.M. † Zoppetti Maria e Vittorio;
Lopane Domenico e Barbara;
Zanzonico Donato
10.30 - S.M. (p. Comboniano)
† Sandro e Fam. Colonna
+ Sergio e Maria
9.30 - S.M. (don Claudio) † Busnelli
Felicita e Frigerio Luigi; Fam. Natali
11.00-S.M.(d.Claudio) † Cagnetta Rocco
16.30 - Adorazione Eucaristica
18.00 - S.M.(don Massimo) † Bonato
Bruno; Romano Giuseppe
PARROCCHIE SS. SALVATORE (Cormano) - S. VINCENZO D.M. (Brusuglio) - BUON PASTORE (Ospitaletto)
Don Marco Borghi (parroco): Via Roma, 6 Cormano - tel/fax. 0245499663 - cell. 3387793694 - [email protected] - [email protected]
Don Claudio Dell’Orto (vicario parr.): Via Comasinella, 6 - Brusuglio - tel/fax. 0236687755 - cell. 3478408560 - [email protected]
Don Massimo Fumagalli (residente con I.P.) Via Comasinella, 6 - Brusuglio - tel. 0236687756 - cell. 3479226191 - [email protected]
Don Andrea Mellera (vicario oratorio): Via D’annunzio 9, Ospitaletto - tel/fax 0266302514 - cell. 3471871296 - [email protected] - Oratorio: 3451696258
Suore di Brusuglio: via Beccaria 7, tel. 0236687273 - fax. 0236687274 (sr. Roselia, Sr. Rowena, sr. Maricielle, sr. Silvia) [email protected]
Suore di Cormano: via Roma 10, tel. 0287392652 (Sr. Angela Magnoli 3487443460 [email protected] fastwebnet.it e Sr. Moira Scimmi 3479976131
[email protected] fastwebnet.it ) - Oratorio di Cormano: 3472354358 Centro d’ascolto Caritas (Via Roma 6): 3282345684
Per informazioni sulle tre parrocchie: www.chiesadicormano.it
Scarica

catechesi del mercoledì di papa benedetto xvi