Poste Italiane - Spedizione in a.p.
Tab. “D” Aut. DCO/DC - CZ/038/2003
valida dal 4 febbraio 2003
Supplemento straordinario n. 5 al n. 24 del 31 dicembre 2009
Parti I e II - Anno XLI
REPUBBLICA ITALIANA
BOLLETTINO UFFICIALE
DELLA REGIONE CALABRIA
Catanzaro, giovedì 14 gennaio 2010
DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE ● CATANZARO, VIA ORSI ● (0961) 775522
Le edizioni ordinarie del Bollettino Ufficiale della Regione Calabria
sono suddivise in tre parti che vengono cosı̀ pubblicate:
Il 1o e il 16 di ogni mese:
PARTE PRIMA
●
ATTI DELLA REGIONE
SEZIONE I
◆
◆
◆
Leggi
Regolamenti
Statuti
SEZIONE II
◆
◆
◆
◆
◆
Decreti, ordinanze ed atti del Presidente della Giunta regionale
Deliberazioni del Consiglio regionale
Deliberazioni della Giunta regionale
Deliberazioni o comunicati emanati dal Presidente o dall’Ufficio
di Presidenza del Consiglio regionale
Comunicati di altre autorità o uffici regionali
PARTE SECONDA ● ATTI DELLO STATO
E DEGLI ORGANI GIURISDIZIONALI
SEZIONE I
◆
Provvedimenti legislativi statali e degli organi giurisdizionali
che interessano la Regione
◆
Atti di organi statali che interessano la Regione
Circolari la cui divulgazione è ritenuta opportuna e gli avvisi prescritti dalle
leggi e dai regolamenti della Regione
SEZIONE II
◆
Ordinariamente il venerdì di ogni settimana
PARTE TERZA ● ATTI DI TERZI
◆
◆
Annunzi legali
Avvisi di concorso
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1075
SOMMARIO
Regione Calabria
BOLLETTINO UFFICIALE
Via P. Orsi − CATANZARO
PARTE PRIMA
SEZIONE II
Il pubblico si riceve:
Martedì e Giovedì,
dalle ore 10 alle ore 12
DECRETI DEI DIRIGENTI
DELLA REGIONE CALABRIA
Informazioni telefoniche:
Martedì e Giovedì,
Dipartimento n. 2
PRESIDENZA
dalle ore 10 alle ore 12
Tel. e fax 0961/775522
DECRETO n. 7262 del 4 maggio 2009
APQ in materia di e-governement e società dell’informazione nella Regione Calabria – progetto «Agroalimentare e
biologico: potenziamento delle infrastrutture tecnologiche in
grado di aumentare la penetrazione nel mercato e migliorare
la dinamicità di risposta verso il mercato nazionale ed internazionale della Provincia di Crotone». Affidamento attività
di supporto-accompagnamento alla Fondazione Field ed approvazione schema disciplinare
pag. 1093
DECRETO n. 20904 del 19 novembre 2009
Modifica Decreto n. 18550 del 16/10/09
pag. 1098
DECRETO n. 20905 del 19 novembre 2009
Pagamento compensi commissione valutazione offerte
gara fornitura attrezzature
pag. 1099
DECRETO n. 20906 del 19 novembre 2009
Servizio di manutenzione della rete di monitoraggio meteo-idropluviometrico della Regione Calabria – Pagamento
VI Sal – Fondo Regionale di Protezione Civile
pag. 1100
DECRETO n. 20907 del 19 novembre 2009
Pagamenti relativi a progetti della Misura 1.6 del POR Calabria 2000/2006 – Protezione Civile – finanziati con risorse
liberate. Attività divulgativa inerente il rischio sismico ed
idrogeologico di cui alla tipologia a.6, dell’azione 1.6a della
misura 1.6 del POR Calabria 2000/2006 – Pagamento IV Sal
pag. 1100
REGIONE CALABRIA
BOLLETTINO UFFICIALE
A V V I S O
Si evidenzia agli Enti e ai soggetti, pubblici e privati, che inviano avvisi da pubblicare sul Bollettino Ufficiale la necessità
che gli avvisi stessi siano redatti in conformità ai disposti del D.Lgs. 196/2003, con particolare riferimento alla disciplina
dei dati sensibili.
1076
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 20909 del 19 novembre 2009
DECRETO n. 21305 del 25 novembre 2009
Pagamento fornitura servizi assicurativi. Fondiaria Sai
S.p.A.
pag. 1102
Legge regionale n. 15/2002 – Progetti sperimentali «Botteghe scuola» e promozione delle «Eccellenze Artigiane» –
Liquidazione stato finale
pag. 1112
DECRETO n. 20992 del 20 novembre 2009
Impegno di spesa per il pagamento delle indennità accessorie al personale in servizio presso il Settore Regionale di
Protezione Civile anno 2009
pag. 1102
DECRETO n. 20993 del 20 novembre 2009
Liquidazione fattura n. 183/2009 di euro 11.232,00, della
ditta «Sitec di Vincezo Falvo & C. S.a.s., relativa alla fornitura di batterie per il gruppo di continuità «Riello UPS» del
Centro Elaborazione Dati
pag. 1103
DECRETO n. 21001 del 23 novembre 2009
Liquidazione fattura n. 116/2009 di euro 4.477,20, della società «CM Sistemi Sud» relativi ai servizi di consulenza finalizzati all’aggiornamento tecnologico della piattaforma di
messagistica ubicata presso il Centro Elaborazione Dati
pag. 1104
DECRETO n. 21206 del 24 novembre 2009
Accreditamento fondi FF.DD. – Esercizio finanziario anno
2009. Spese per lo svolgimento ed il funzionamento dei nuovi
compiti istituzionali assegnati alla Delegazione di Roma
pag. 1105
Dipartimento n. 3
PROGRAMMAZIONE
NAZIONALE E COMUNITARIA.
DECRETO n. 21571 del 27 novembre 2009
POR Calabria FESR 2007/2013 – Asse IX «Assistenza tecnica e cooperazione interregionale» – Obiettivo Operativo
9.1.1 – Linea di Intervento 9.1.1.5 – Ammissione al cofinanziamento comunitario dell’operazione n. 9.1.1.5.5 «Segreteria Tecnica dell’Autorità di Audit». Completamento della
Segreteria tecnica dell’Autorità di Audit. Periodo 10/11/
2009-31/12/09. Impegno di spesa
pag. 1106
Dipartimento n. 5
ATTIVITÀ PRODUTTIVE.
DECRETO n. 21303 del 25 novembre 2009
Legge regionale n. 15/2002, art. 9 – Convenzione Co.Se.R.
Calabria/Regione Calabria dell’1/8/2002 – Co.Se.R. Calabria programma «Le vie del buon gusto» – Liquidazione anticipazione
pag. 1110
DECRETO n. 21336 del 25 novembre 2009
Gara mediante procedura aperta per la «Concessione dell’attività di gestione di un finanziamento BEI per il credito
agevolato alle PMI» – Liquidazione contributo a favore dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici
pag. 1113
DECRETO n. 21447 del 26 novembre 2009
Legge regionale n. 11/1991 – Disciplina delle manifestazioni fieristiche e delle attività di promozione commerciale –
liquidazione contributo anno 2009 a favore dell’Ente Autonomo Fiera di Cosenza
pag. 1114
DECRETO n. 21470 del 26 novembre 2009
Legge regionale n. 13/1979 a favore delle Organizzazioni
Cooperative Regionali – Delibera di Giunta regionale n. 720
del 28/10/2009 – Anno 2009. Liquidazione prima quota
(50%) a favore della Lega Regionale Cooperative e Mutue
Calabria
pag. 1115
DECRETO n. 21471 del 26 novembre 2009
Iniziative delle Province a supporto del sistema imprenditoriale in occasione delle festività natalizie 2007. Liquidazione contributo euro 50.000,00 a favore dell’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria
pag. 1116
DECRETO n. 21472 del 26 novembre 2009
L.R. n. 25/1980 – Liquidazione contributi – Associazioni
Regionali Artigiani – Anno 2007
pag. 1117
DECRETO n. 21550 del 27 novembre 2009
Legge 266 del 7 agosto 1997 art. 16, comma 1. Concessione
di incentivi alle imprese Commerciali. Erogazione della
quota a titolo di Saldo – Ditta: Fantò Nicola – Via Niutta –
89041 Caulonia (RC) – Progetto protocollo n. 542
pag. 1118
DECRETO n. 21551 del 27 novembre 2009
Legge 266 del 7 agosto 1997 art. 16, comma 1. Concessione
di incentivi alle imprese commerciali. Erogazione della quota
a titolo di saldo. Ditta: Mancuso Carmela p.zza Garibaldi, 25
– 88100 Catanzaro – Progetto protocollo n. 562
pag. 1120
DECRETO n. 21552 del 27 novembre 2009
DECRETO n. 21304 del 25 novembre 2009
Legge regionale n. 15/2002, art. 9 – Convenzione Co.Se.R.
Calabria/Regione Calabria dell’1/8/2002 – Co.Se.r. Calabria
Programma internazionalizzazione – Liquidazione anticipazione
pag. 1111
Legge 266 del 7 agosto 1997 art. 16, comma 1. Concessione
di incentivi alle imprese commerciali. Erogazione della quota
a titolo di saldo. Ditta: Hotel Ristorante Miramare via C.
Colombo 2/A – 89046 Marina di Gioiosa Ionica (RC) – Progetto protocollo n. 852
pag. 1122
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1077
DECRETO n. 21554 del 27 novembre 2009
DECRETO n. 21232 del 24 novembre 2009
Legge 266 del 7 agosto 1997 art. 16, comma 1. Concessione
di incentivi alle imprese commerciali. Erogazione della quota
a titolo di saldo. Ditta: Olearia Geraci S.r.l. – Via Walt Disney
Palazzo Pelca – 87064 Corigliano Calabro (CS) – Progetto
protocollo n. 518
pag. 1124
Leader – Liquidazione Saldo Finale – Asse 1 – GAL Pollino Sviluppo
pag. 1135
DECRETO n. 21233 del 24 novembre 2009
DECRETO n. 21555 del 27 novembre 2009
POR Calabria 2000/06 Misura 1.5 «Sistemi Naturali» –
Bianco Angelo – Prog. n. 3659/B – Erogazione Stato Finale –
Trasferimento fondi
pag. 1136
Legge 266 del 7 agosto 1997 art. 16, comma 1. Concessione
di incentivi alle imprese commerciali. Erogazione della quota
a titolo di saldo. Ditta: Il ritrovo dei templari di Polito Anna
Maria – Piazza Castello, 17 – 88069 Squillace (CZ) – Progetto protocollo n. 529
pag. 1126
DECRETO n. 21236 del 24 novembre 2009
Dipartimento n. 6
AGRICOLTURA, FORESTE,
FORESTAZIONE.
Comune di Chiaravalle C.le – Legittimazione terreno di
uso civico – Ditta: Polito Filomena
pag. 1138
DECRETO n. 21246 del 24 novembre 2009
Legge 752/86 – Comune di Scandale (KR) – Liquidazione
Stato Finale
pag. 1139
DECRETO n. 21220 del 24 novembre 2009
DECRETO n. 21261 del 25 novembre 2009
Legge Regionale n. 4/99, artt. 53 e 55. Fondo nazionale
montagna relativo agli anni 2005 – 2006 – 2007 e fondo regionale montagna relativo agli anni 2005 – 2006 – 2007. Trasferimento somme alla Comunità Montana Destra Crati con
sede ad Acri (CS)
pag. 1128
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.11b) «Decreto di liquidazione». Ditta: Talarico Serafino
pag. 1140
DECRETO n. 21268 del 25 novembre 2009
DECRETO n. 21222 del 24 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto correttivo – Nominativo – al D.D.G. n. 2296 assunto
il 28/10/08 e registrato con n. 17215 del 11/11/08». Ditta: Iedà
Antonio Giovanni
pag. 1129
DECRETO n. 21224 del 24 novembre 2009
Legge Regionale n. 4/99, art. 55. Trasferimento somme alla
Delegazione Regionale dell’UNCEM a saldo della quota del
fondo regionale per la montagna anno 2009
pag. 1129
DECRETO n. 21227 del 24 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.11b) «Decreto di liquidazione». Ditta: Comune Brancaleone
pag. 1142
DECRETO n. 21269 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) P.I.A.R. «Sila Greca Sub Area A» D.D.G. n. 11102 del
21/07/2009 Acquedotto Rurale «Decreto di liquidazione» Finale. Comune di Campana
pag. 1144
DECRETO n. 21270 del 25 novembre 2009
Legge Regionale n. 4/99, art. 52, c.1 lett. B. Fondo piccole
opere ed attività di riassetto idrogeologico. Trasferimento
somme alla Comunità Montana Alto Jonio con sede a Trebisacce (CS)
pag. 1130
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) P.I.A.R. «della Limina» D.D.G. n. 11078 del 20/07/2005
Viabilità Interpoderale «Decreto di liquidazione» Parziale.
CM della Limina
pag. 1145
DECRETO n. 21228 del 24 novembre 2009
DECRETO n. 21272 del 25 novembre 2009
Legge Regionale n. 4/99, art. 55. Fondo regionale montagna relativo all’anno 2004. Trasferimento somme alla Comunità Montana Italo-Arbereshe del Pollino con sede a Castrovillari (CS)
pag. 1131
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.11a) «Decreto di liquidazione». Ditta: Comune di Condofuri
pag. 1147
DECRETO n. 21230 del 24 novembre 2009
Legge Regionale n. 4/99, artt. 53 – 55. Fondo nazionale
montagna relativo agli anni 2000-01-02-03 e fondo regionale
montagna relativo agli anni 2001-02-03. Trasferimento
somme alla Comunità Montana Savuto con sede a Rogliano
(CS)
pag. 1132
DECRETO n. 21231 del 24 novembre 2009
Leader – Liquidazione Saldo Finale – Asse 1 – GAL Galajs
pag. 1133
DECRETO n. 21273 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Demeco Antonio
pag. 1148
DECRETO n. 21275 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) P.I.A.R. «Alto Jonio Cosentino 2» D.D.G. n. 7767 del
22/06/2006 Acquedotto Rurale «Decreto di liquidazione» Finale. Comune di Roseto Capo Spulico
pag. 1150
1078
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 21276 del 25 novembre 2009
DECRETO n. 21318 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) P.I.A.R. «Corigliano e Paesi Contermini» D.D.G. n.
11116 del 21/07/2005 Viabilità Interpoderale «Decreto di liquidazione» Parziale. Comune di Corigliano Calabro
pag. 1151
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) D.D.G. n. 3407 del 29/03/2007 – D.D.G. n. 15006 del
17/10/2008 Viabilità Interpoderale «Decreto di liquidazione»
Parziale. Comune di San Pietro in Guarano
pag. 1166
DECRETO n. 21277 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) P.I.A.R. «Sila Greca Sub Area A» D.D.G. n. 11102 del
21/07/2005 Viabilità Interpoderale «Decreto di liquidazione»
Finale. Comune di Longobucco
pag. 1153
DECRETO n. 21319 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) P.I.A.R. «Alto Crotonese 1 – Alto Crotonese Nord»
D.D.G. n. 11113 del 21/07/2005 Acquedotto Rurale «Decreto
di liquidazione» Finale. Comune di Casabona
pag. 1168
DECRETO n. 21279 del 25 novembre 2009
DECRETO n. 21321 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) D.G.R. n. 211 dell’1/03/2005 Viabilità Interpoderale
«Decreto di liquidazione» Finale. Comune di Nocara
pag. 1154
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) P.I.A.R. «Alto Tirreno Cosentino» D.D.G. n. 11077 del
20/07/2005 Elettrificazione Rurale «Decreto di liquidazione»
Finale. Comune di Buonvicino
pag. 1169
DECRETO n. 21281 del 25 novembre 2009
DECRETO n. 21323 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) P.I.A.R. «Aspromonte Orientale» D.D.G. n. 11092 del
21/07/2005 Viabilità Interpoderale «Decreto di liquidazione»
Parziale. Comune Ardore
pag. 1156
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) D.G.R. n. 1118 del 29/12/2003 – D.D.G. n. 4063 del 08/
04/2004 Elettrificazione Rurale «Decreto di liquidazione» Finale. Comune di Polia
pag. 1171
DECRETO n. 21282 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) D.D.G. n. 3407 del 29/03/2007 – D.D.G. n. 15006 del
17/10/2008 Viabilità Interpoderale «Decreto di liquidazione»
Parziale. Comune di San Benedetto Ullano
pag. 1157
DECRETO n. 21326 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) D.D.G. n. 3407 del 29/03/2007 – D.D.G. n. 15006 del
17/10/2008 Elettrificazione Rurale «Decreto di liquidazione»
Parziale. Comune di Belsito
pag. 1172
DECRETO n. 21284 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) D.G.R. n. 211 dell’1/03/2005 Viabilità Interpoderale
«Decreto di liquidazione» Finale. Consorzio di Bonifica Integrale Area dello Stretto
pag. 1159
DECRETO n. 21307 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) P.I.A.R. «Cecita» D.D.G. n. 11115 del 21/07/2005 Viabilità Interpoderale «Decreto di liquidazione» Parziale. Comune di Serra Pedace
pag. 1160
DECRETO n. 21329 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) D.G.R. n. 1118 del 29/12/2003 – D.D.G. n. 15206 del
24/09/2004 Viabilità Interpoderale «Decreto di liquidazione»
Finale. Comune di Melito di Porto Salvo
pag. 1174
DECRETO n. 21330 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Romano Maria
pag. 1175
DECRETO n. 21312 del 25 novembre 2009
P.O.R. 2000/2006 (Asse IV) – parte SFOP – Misura 4.21.a –
Liquidazione Finale – Ditta: «Don Bosco Soc. Coop»
pag. 1162
DECRETO n. 21314 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) P.I.A.R. «Alto Jonio Cosentino 2» D.D.G. n. 7767 del
22/06/2006 Viabilità Interpoderale «Decreto di liquidazione»
Finale. Comune di Roseto Capo Spulico
pag. 1163
DECRETO n. 21331 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Cooperativa Verdeoro a r.l.
pag. 1177
DECRETO n. 21332 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Oleificio Regolizia
pag. 1179
DECRETO n. 21316 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) D.G.R. n. 211 dell’1/03/2005 Viabilità Interpoderale
«Decreto di liquidazione» Finale. Comune di Polia
pag. 1165
DECRETO n. 21335 del 25 novembre 2009
Leader – Liquidazione Saldo Finale – Asse 1 – GAL Valle
del Crocchio
pag. 1180
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1079
DECRETO n. 21338 del 25 novembre 2009
DECRETO n. 21362 del 25 novembre 2009
Legge Regionale n. 4/99, artt. 53 – 55. Fondo nazionale
montagna relativo agli anni 2005-06-07-08. Fondo regionale
Montagna relativo all’anno 2009. Trasferimento somme alla
Comunità Montana Versante Jonico Meridionale – Capo Sud
con sede a Melito Porto Salvo (RC)
pag. 1182
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.10) «Decreto di liquidazione». Ditta: Caeto Maria Luisa
pag. 1195
DECRETO n. 21339 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.10) «Decreto di liquidazione». Ditta: Azienda Agricola
Greca Filomena
pag. 1196
Legge Regionale n. 4/99, artt. 53 – 55. Fondo nazionale
montagna relativo all’anno 2008 e fondo regionale montagna
relativo all’anno 2009. Trasferimento somme alla Comunità
Montana Media Valle Crati con sede a Montalto Uffugo (CS)
pag. 1182
DECRETO n. 21341 del 25 novembre 2009
Legge Regionale n. 4/99, artt. 53 – 55. Fondo nazionale e
regionale per la montagna relativi agli anni 2005 – 2006 –
2007. Trasferimento somme alla Comunità Montana delle
Serre Calabre con sede a Serra San Bruno (VV)
pag. 1183
DECRETO n. 21364 del 25 novembre 2009
DECRETO n. 21365 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.10) «Decreto di liquidazione». Ditta: Dimasi Giuseppina
pag. 1198
DECRETO n. 21368 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.10) «Decreto di liquidazione». Ditta: Mauro Lucia Anna
pag. 1200
DECRETO n. 21342 del 25 novembre 2009
DECRETO n. 21369 del 25 novembre 2009
Legge Regionale n. 4/99, art. 53. Fondo nazionale montagna relativo all’anno 2008. Trasferimento somme alla Comunità Montana Versante Tirrenico Meridionale con sede a
Delianuova (RC)
pag. 1184
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.10) «Decreto di liquidazione». Ditta: Cooperativa Zoosilana Paese
pag. 1201
DECRETO n. 21370 del 25 novembre 2009
DECRETO n. 21346 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Martino Elvira
pag. 1185
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.10) «Decreto di liquidazione». Ditta: Palermo Michele
pag. 1203
DECRETO n. 21379 del 25 novembre 2009
DECRETO n. 21347 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Macrì Natale Giuseppe
pag. 1187
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.11c) «Decreto di liquidazione». Ditta: Comune di Santa
Domenica Talao
pag. 1205
DECRETO n. 21380 del 25 novembre 2009
DECRETO n. 21348 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Macrì Antonio
pag. 1188
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.11c) «Decreto di liquidazione». Ditta: C.M. Fossa del Lupo
pag. 1206
DECRETO n. 21381 del 25 novembre 2009
DECRETO n. 21349 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Potenza Teresa Nicla
pag. 1190
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) Infrastrutture rurali «Decreto correttivo al D.D.G. n.
18832 del 21/10/2009». Liquidazione economie. Ditta: Comune di Santa Severina
pag. 1208
DECRETO n. 21351 del 25 novembre 2009
DECRETO n. 21383 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.10) «Decreto di liquidazione». Ditta: Beraldi Pietro
pag. 1191
Progetto obiettivo del Settore n. 1 «Affari generali, Risorse
umane, Servizi territoriali, Enti strumentali e sub regionali»
– Servizio n. 1 «AA.GG., Contenzioso ed Usi Civici»
pag. 1209
DECRETO n. 21356 del 25 novembre 2009
DECRETO n. 21384 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.10) «Decreto di liquidazione». Ditta: Scicchitano Massimo
pag. 1193
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Fratto Francesco
pag. 1213
1080
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 21386 del 25 novembre 2009
DECRETO n. 21507 del 27 novembre 2009
Progetto obiettivo riguardante il piano di attività per
l’anno 2009 per la gestione del PSR Calabria 2007/2013 –
Area Territoriale Meridionale di Reggio Calabria
pag. 1214
Comune di Pallagorio – Legittimazione terreno di uso civico – Ditta: Parrotta Antonio
pag. 1232
DECRETO n. 21508 del 27 novembre 2009
DECRETO n. 21390 del 25 novembre 2009
Comune di Pallagorio – Legittimazione terreno di uso civico – Ditta: Benevento Domenico
pag. 1233
Progetto obiettivo dell’Area Territoriale Calabria Centro
del Settore n. 1 «Affari generali, Risorse umane, Servizi territoriali, Enti strumentali e sub regionali»
pag. 1215
DECRETO n. 21510 del 27 novembre 2009
Comune di Pallagorio – Legittimazione terreno di uso civico – Ditta: Belvedere Guido
pag. 1235
DECRETO n. 21394 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Agricola Pacileo Soc. Semplice
pag. 1219
DECRETO n. 21511 del 27 novembre 2009
DECRETO n. 21397 del 25 novembre 2009
DECRETO n. 21512 del 27 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.11c) «Decreto di liquidazione». Ditta: Comune di Lattarico
pag. 1220
Comune di Pallagorio – Legittimazione terreno di uso civico – Ditta: Giudicissi Carmine
pag. 1238
Comune di Pallagorio – Legittimazione terreno di uso civico – Ditta: Masci Antonio
pag. 1236
DECRETO n. 21513 del 27 novembre 2009
DECRETO n. 21398 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.11c) «Decreto di liquidazione». Ditta: Comunità Montana
V.T.S. Cinquefrondi
pag. 1222
Riconoscimento Imprese di Condizionamento degli oli extravergini e vergini di oliva con designazione di origine.
Ditta: «Azienda Agricola Terra Grande di Scaramuzzino
Paolo» – Via S. Anna, n. 90 – Montebello Ionico - fraz. Fossato Ionico (RC) – p. iva n. 0065420802
pag. 1239
DECRETO n. 21399 del 25 novembre 2009
DECRETO n. 21525 del 27 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Az. Agr. Gipso-Terminegrosso di Caputi Eleonora
pag. 1223
DECRETO n. 21405 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Lentino Vincenzo
pag. 1225
DECRETO n. 21408 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Nicoletti Delfino
pag. 1227
DECRETO n. 21463 del 26 novembre 2009
Trasferimento all’ARSSA della somma di c 68.083,24 per
le missioni dei Divulgatori Agricoli utilizzati dal Dipartimento Agricoltura, Foreste Forestazione riferite al 2009 capitolo 5125201 del bilancio regionale esercizio 2009. Rettifica
del Decreto 19463 del 02 novembre 2009
pag. 1228
DECRETO n. 21504 del 27 novembre 2009
Comune di Chiaravalle C.le – Legittimazione terreno di
uso civico – Ditta: Fabiano Maria e Gullì Nicola (coniugi)
pag. 1229
DECRETO n. 21505 del 27 novembre 2009
Comune di Pallagorio – Legittimazione terreno di uso civico – Ditta: Gallo Francesco
pag. 1230
Trasferimento all’ARSSA della somma di c 44.544,55 per
le missioni dei Divulgatori Agricoli utilizzati dal Dipartimento Agricoltura, Foreste Forestazione riferite al 2009 capitolo 5125201 del bilancio regionale esercizio 2009
pag. 1240
DECRETO n. 21527 del 27 novembre 2009
Progetto di completamento «Sistema automatico di avvistamento incendi boschivi». Teletron Euroricerche. Liquidazione fattura n. 30/09 del 19/10/2009
pag. 1241
DECRETO n. 21530 del 27 novembre 2009
D.G.R. 502 del 27.08.2008 L.R. 26/75 – Approvazione perizia per lavori di ripristino delle OO.PP. ricadenti nel comprensorio redatta Consorzio di Bonifica Alli Punta delle Castelle, dei Raggruppati della provincia di Catanzaro di c
53.107,54
pag. 1242
DECRETO n. 21532 del 27 novembre 2009
Artt. 20, 26 Decreto Legislativo 19 agosto 2005 n. 214.
Iscrizione al Registro Ufficiale dei Produttori (R.U.P.). Autorizzazione all’uso del Passaporto delle Piante CEE. Aurora
Società Agricola Srl
pag. 1243
DECRETO n. 21533 del 27 novembre 2009
D.G.R. 372 del 25.06.2007 L.R. 26/75 – Approvazione perizia per lavori di ripristino delle OO.PP. ricadenti nel comprensorio redatta Consorzio di Bonifica Alli Punta delle Castelle, dei Raggruppati della provincia di Catanzaro di c
46.932,24
pag. 1244
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1081
DECRETO n. 21534 del 27 novembre 2009
DECRETO n. 20900 del 19 novembre 2009
Comune di Chiaravalle C.le – Legittimazione terreno di
uso civico – Ditta: Manno Nicola
pag. 1245
Impegno e liquidazione debito nei confronti dell’Agenzia
del Territorio
pag. 1256
DECRETO n. 21535 del 27 novembre 2009
DECRETO n. 20901 del 19 novembre 2009
Artt. 19, 20, 26 Decreto Legislativo 19 Agosto 2005 n. 214.
Rilascio autorizzazione alla produzione e commercio di frutti
di Citrus. Iscrizione al Registro Ufficiale dei Produttori
(R.U.P.). Autorizzazione all’uso del Passaporto delle Piante
CEE. Società Mundialfrutta srl
pag. 1246
Atto di Precetto in forza al D.I. n. 1353/07 – Liquidazione
spese legali – Laratta Maria Luisa (MCF Immobiliare)
pag. 1258
DECRETO n. 20903 del 19 novembre 2009
DECRETO n. 21536 del 27 novembre 2009
Comune di Chiaravalle C.le – Legittimazione terreno di
uso civico – Ditta: Bellissimo Francesco
pag. 1247
Liquidazione fattura – Ditta Imel di Domenico Minniti –
euro 2.880,00 Cap. 1005102
pag. 1259
DECRETO n. 21151 del 23 novembre 2009
DECRETO n. 21537 del 27 novembre 2009
Comune di Curinga – Legittimazione e affrancazione terreno di uso civico – Ditta: Panzarella Domenico pag. 1248
Partecipazione master di II livello in «Management delle
Amministrazioni Territoriali» dipendente Fusca Maria
pag. 1259
DECRETO n. 21538 del 27 novembre 2009
DECRETO n. 21153 del 23 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17). Infrastrutture rurali «Decreto correttivo al D.D.G. n.
18350 del 13/10/2009». Liquidazione Finale. Ditta: Comune
di San Cosmo Albanese
pag. 1250
Comune di San Demetrio Corone, liquidazione contributo
Legge 24/90, art. 14, anno 2004
pag. 1260
DECRETO n. 21155 del 23 novembre 2009
Dipartimento n. 7
ORGANIZZAZIONE E PERSONALE.
Comuni diversi, liquidazione contributo legge 24/90, art.
pag. 1261
14
DECRETO n. 20886 del 19 novembre 2009
DECRETO n. 21156 del 23 novembre 2009
Liquidazione condominio Palazzo Caminiti C.so Garibaldi 154 – Reggio Calabria. Euro 1.286,37 anno 2006
pag. 1251
Tribunale di Teramo – Decreto ingiuntivo Barnabei & C.
S.r.l. c/Regione Calabria
pag. 1262
DECRETO n. 20887 del 19 novembre 2009
DECRETO n. 21158 del 23 novembre 2009
Liquidazione condominio Palazzo Caminiti C.so Garibaldi 154 – Reggio Calabria. Euro 1.309,45 anno 2007
pag. 1252
Liquidazione per partecipazione Master dirigente Porcelli
R. e dipendenti Marasco V. e Anastasi R.
pag. 1263
DECRETO n. 20889 del 19 novembre 2009
DECRETO n. 21159 del 23 novembre 2009
Liquidazione condominio Palazzo Caminiti C.so Garibaldi 154 – Reggio Calabria. Euro 1.480,25 anno 2008
pag. 1253
Ex dip. Dromì Gregorio nato il 18/9/1935 matr. 279500.
Presa d’atto sentenza n. 64/08 Tribunale di Palmi
pag. 1263
DECRETO n. 20890 del 19 novembre 2009
DECRETO n. 21195 del 24 novembre 2009
Liquidazione acconto quote condominiali ditta Rizzuti
Amelia Anno 2008
pag. 1253
Comune di Scilla, liquidazione contributo legge 24/90, art.
14, anno 2006
pag. 1264
DECRETO n. 20895 del 19 novembre 2009
Risarcimento danni cessata locazione locali ubicati in viale
degli Angioini 43/B Catanzaro. Ditta Cartotecnica S.n.c.
pag. 1254
DECRETO n. 20899 del 19 novembre 2009
Decreto Ingiuntivo n. 1005/08 – Ditta Mediasar Arl c/Regione Calabria – Impegno e Liquidazione spese legali
pag. 1255
DECRETO n. 21196 del 24 novembre 2009
Comuni diversi, liquidazione contributo Legge 24/90, art.
14, anno 2007
pag. 1265
DECRETO n. 21197 del 24 novembre 2009
Comuni diversi, liquidazione contributo legge 24/90. Art.
14, anno 2007
pag. 1265
1082
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
Dipartimento n. 8
URBANISTICA
E GOVERNO DEL TERRITORIO.
DECRETO n. 21069 del 23 novembre 2009
Rinnovo progetto «Politiche del territorio: governance –
uso e gestione – aspetti normativi – rapporti istituzionali».
Liquidazione spesa in favore della Società «Gruppo ADN
Italia S.r.l.»
pag. 1266
DECRETO n. 21073 del 23 novembre 2009
Componenti Segretaria Tecnica redazione Quadro Territoriale Regionale (QTR) – Liquidazione compenso I trimestre
pag. 1267
Dipartimento n. 9
INFRASTRUTTURE,
LAVORI PUBBLICI,
POLITICHE DELLA CASA,
E.R.P., A.B.R.,
RISORSE IDRICHE,
CICLO INTEGRATO DELLE ACQUE.
DECRETO n. 5939 del 16 aprile 2009
Delibera di Giunta Regionale n. 797 dell’8/10/2001 (Delibere CIPE n. 52/99) – Comune di Soveria Mannelli (CZ) –
«Completamento recupero Piazza Bonini, riqualificazione
Corso Garibaldi e Parcheggi in via Vespri» – Proroga del
termine della concessione ed impegno di spesa della rata di
saldo
pag. 1275
DECRETO n. 7641 dell’8 maggio 2009
DECRETO n. 21079 del 23 novembre 2009
POR Calabria 2000/2006 – Progetti Integrati Territoriali –
Asse V – Città – Misura 5.1 – Azione 5.1c – Sviluppo e valorizzazione delle aree urbane – Reti di Piccoli Comuni. Comune di Santa Caterina Albanese – PIT n. 2 – «Medio Tirreno Cosentino» – Progetto: «Riqualificazione del centro storico» – Terza erogazione – Acconto secondo SAL e stato finale
dei lavori
pag. 1268
DECRETO n. 21133 del 23 novembre 2009
POR Calabria 2000-2006 – Misura 5.1 – Azione 5.1.b –
Asse Città – Programma di Sviluppo Urbano del comune di
Cassano allo Jonio. Annullamento Decreto del Dirigente di
Servizio n. 12961 dell’1/7/2009. 3o Pagamento intermedio:
Liquidazione delle spese effettivamente sostenute
pag. 1270
DECRETO n. 21134 del 23 novembre 2009
Elaborazione documento preliminare allo studio di fattibilità per la realizzazione del «Parco Solare Sud – l’Autostrada
solare» mediante il riuso dei tratti autostradali in dismissione
dall’Anas tra Scilla e Bagnara. Rimborso spese Gruppo coordinamento
pag. 1272
DECRETO n. 21135 del 23 novembre 2009
Acquisto di n. 7 rotoli di carta patinata 120 g/mq per
plotter – Liquidazione in favore della ditta Titanedi s.a.
pag. 1273
DECRETO n. 21140 del 23 novembre 2009
APQ «Azioni di Sistema» – Predisposizione e attuazione di
un Piano di Assistenza tecnica per le strutture regionali responsabili del coordinamento e della gestione degli Accordi
di Programma Quadro». Liquidazione compenso
pag. 1273
Delibera di Giunta Regionale n. 797 dell’8/10/2001 (Delibere CIPE n. 52/99) – Comune di Soveria Mannelli (CZ) –
«Completamento recupero Piazza Bonini, riqualificazione
Corso Garibaldi e Parcheggi in via Vespri» – Liquidazione
della rata di saldo e chiusura della concessione
pag. 1276
DECRETO n. 13038 del 2 luglio 2009
POR Calabria 2000-2006 – Misura 6.1 – Convenzione attuativa tra Regione Calabria – Ferrovie dello Stato S.p.A. –
Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. del 17/12/2004 – Macro intervento: Linea Metaponto/Reggio Calabria: Riqualificazione stazioni – P.S. 813 – Cod. APQ: FS-RC-06 – Importo
Macrointervento: c 3.500.000,00 – N. 12 interventi parziali
con rendicontazione – Totale spese rendicontate su n. 12 interventi parziali: c 1.524.242,29 – Totale somme erogabili sui
n. 12 interventi parziali: c 1.524.242,29 – Totale anticipazioni
già erogate sui n. 12 interventi parziali: c 347.007,60 – Liquidazione 1o rateo (2o trasferimento somme): c 1.177.234,69 (c
1.524.242,29 – c 347.007,60) – Ente attuatore R.F.I. S.p.A.
pag. 1278
DECRETO n. 17222 del 28 settembre 2009
Legge 1 marzo 1986 – n. 64 – Comune di Lamezia Terme
convenzione n. 137/90 – «Realizzazione del progetto di un
Parco Termale attrezzato ai fini turistici in Località Difesa –
Mitoio del Comune di Lamezia Terme» – Proroga e chiusura
convenzione – Impegno di spesa
pag. 1281
DECRETO n. 18613 del 19 ottobre 2009
Delibera di Giunta Regionale n. 736 del 9/11/2007 – Legge
11 gennaio 1996, n. 23 «Norme per l’edilizia scolastica» –
Piano annuale di attuazione 2007 – «Manutenzione straordinaria per la messa in sicurezza della Scuola Media G.T. Casopero» – Importo complessivo c 92.773,54 – Comune di Cirò
Marina – Erogazione 2o acconto
pag. 1285
DECRETO n. 18615 del 19 ottobre 2009
Delibere di Giunta Regionale n. 374 del 26/5/2008 e n. 494
del 28/7/2008 – Legge 11 gennaio 1996, n. 23 «Norme per
l’edilizia scolastica», Piano annuale di attuazione 2008 – «Lavori di messa in sicurezza della Scuola Elementare P. Megali» – Comune di Melito di Porto Salvo (RC) – Erogazione
1o acconto
pag. 1286
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1083
DECRETO n. 18617 del 19 ottobre 2009
DECRETO n. 19286 del 28 ottobre 2009
Delibere di Giunta Regionale n. 374 del 26/5/2008 e n. 494
del 28/7/2008 – Legge 11 gennaio 1996, n. 23 «Norme per
l’edilizia scolastica», Piano annuale di attuazione 2008 –
«messa in sicurezza della Scuola Elementare G. Pascoli» –
Comune di Amantea (CS) – Erogazione 1o acconto
pag. 1288
Delibera di Giunta Regionale n. 736 del 9/11/2007 – Legge
11 gennaio 1996, n. 23 «Norme per l’edilizia scolastica» –
Piano annuale di attuazione 2007 – «Manutenzione straordinaria per la messa in sicurezza, l’adeguamento alle norme in
materia di agibilità e l’eliminazione delle barriere architettoniche della Scuola Secondaria di 1o grado in Piazza D. Zagari»– Importo complessivo c 120.000,00 – Comune di Filandari – Erogazione 2o acconto
pag. 1301
DECRETO n. 18621 del 19 ottobre 2009
Delibere di Giunta Regionale n. 374 del 26/5/2008 e n. 494
del 28/7/2008 – Legge 11 gennaio 1996, n. 23 «Norme per
l’edilizia scolastica», Piano annuale di attuazione 2008 –
«Messa in sicurezza della Scuola Elementare A. Manzoni» –
Comune di Amantea (CS) – Erogazione 1o acconto
pag. 1290
DECRETO n. 18625 del 19 ottobre 2009
Delibere di Giunta Regionale n. 374 del 26/5/2008 e n. 494
del 28/7/2008 – Legge 11 gennaio 1996, n. 23 «Norme per
l’edilizia scolastica», Piano annuale di attuazione 2008 – «Ristrutturazione ed adeguamento della Scuola Media sita in via
Annunziata» – Comune di Marano Principato (CS) – Erogapag. 1292
zione 1o acconto
DECRETO n. 18801 del 20 ottobre 2009
Delibere di Giunta Regionale n. 736 del 9/11/2007 e n. 494
del 28/7/2008 – Legge 11 gennaio 1996, n. 23 «Norme per
l’edilizia scolastica» – Piano annuale di attuazione 2007 –
«Adeguamento alle norme di igiene, agibilità e sicurezza
della Scuola Media ed Elementare in via Dell’Amore» – Comune di Vaccarizzo Albanese – Erogazione 2o acconto
pag. 1294
DECRETO n. 18802 del 20 ottobre 2009
Annullamento e sostituzione decreto n. 16578 del 14/9/2009
avente ad oggetto: Delibera di Giunta Regionale n. 736 del
9/11/2007 – Legge 11 gennaio 1996, n. 23 «Norme per l’edilizia scolastica» – Piano annuale di attuazione 2007 – «Completamento delle opere di consolidamento ed adeguamento
funzionale dell’edificio scolastico, terzo lotto, Scuola Elementare in via Giovanni XXIII – Comune di Serra Pedace (CS) –
pag. 1296
Erogazione 1o acconto
DECRETO n. 18804 del 20 ottobre 2009
Annullamento e sostituzione decreto n. 16580 del 14/9/2009
avente ad oggetto: Delibera di Giunta Regionale n. 736 del
9/11/2007 – Legge 11 gennaio 1996, n. 23 «Norme per l’edilizia scolastica» – Piano annuale di attuazione 2007 – «Messa
in sicurezza ed adeguamento alle normative vigenti in materia di agibilità ed igiene della Scuola Materna – Comune di
pag. 1296
Molochio – Erogazione 1o acconto
DECRETO n. 18841 del 21 ottobre 2009
Delibere di Giunta Regionale n. 374 del 26/5/2008 e n. 494
del 28/7/2008 – Legge 11 gennaio 1996, n. 23 «Norme per
l’edilizia scolastica», Piano annuale di attuazione 2008 –
«Manutenzione straordinaria per il miglioramento sismico
edificio Scuola Materna Candida-Pascuzzo-Venneri» – Comune di Parenti (CS) – Erogazione 1o acconto
pag. 1300
DECRETO n. 19289 del 28 ottobre 2009
Delibere di Giunta Regionale n. 736 del 9/11/2007 e n. 494
del 28/7/2008 – Legge 11 gennaio 1996, n. 23 «Norme per
l’edilizia scolastica» – Piano annuale di attuazione 2007 –
«Messa in sicurezza ed adeguamento a norma della Scuola
Elementare in via XXV aprile» – Comune di Roccella Jonica
(RC) – Erogazione 1o acconto
pag. 1303
DECRETO n. 19292 del 28 ottobre 2009
L.R. n. 34/2002 e L.R. n. 1/2006 – Trasferimento delle risorse finanziarie all’Amministrazione Provinciale di Cosenza – D.L. n. 132 del 13/5/1999 convertito con modificazioni dalla legge 13/7/1999 n. 226 «Interventi urgenti in materia di protezione civile» – Eventi sismici del 9 settembre
1998 – Comune di Tortora – Contributo per gli interventi di
«Recupero del patrimonio edilizio esistente, attività produttive, infrastrutture, danneggiati dagli eventi sismici del 9 settembre 1998» – Fondo degli «Interventi all’esterno del
P.I.R.» del Comune di Tortora: c 1.410.529,09 – Importo da
trasferire c 75.000,00
pag. 1305
DECRETO n. 19624 del 4 novembre 2009
Legge Regionale 10/11/1975 n. 31 e succ. modif. ed integrazioni – L. R. n. 34/2002, L.R. n. 1/2006 e L.R. 10/11/1975 n. 31
e succ. modif. ed integrazioni – Trasferimento delle competenze e risorse finanziarie degli interventi posti a gravare sul
Capitolo n. 2141201 dell’anno 2004, all’Amministrazione
Provinciale di Cosenza – L.R. dell’11/5/2007 n. 9 art. 35. Delibera G.R. n. 775 del 12/12/2007 – Anticipazione a favore dei
beneficiari di cui al decreto Dirigente di Settore n. 21737 del
21/12/2007 – Comune di Belvedere Marittimo (CS) – Intervento: «Lavori di sistemazione strada comunale Fornace» –
Finanziamento di c 40.000,00 – Trasferimento saldo per c
23.445,20
pag. 1307
DECRETO n. 19634 del 4 novembre 2009
L.R. 25/2/2005 n. 3 – Piano degli interventi sugli immobili
confiscati alla criminalità mafiosa – Comune di Melito Porto
Salvo (RC) – «Realizzazione di una comunità alloggio per
disabili mentali in località Annà» – Rif. 50/82 – Importo complessivo intervento: c 900.000,00 – Posizione mutuo
4499360/00 – Liquidazione: c 18.015,70
pag. 1309
DECRETO n. 19636 del 4 novembre 2009
D.L. n. 132 del 13/5/1999 convertito con modificazioni
dalla legge 13/7/1999 n. 226 «Interventi urgenti in materia di
protezione civile» – Eventi sismici del 9 settembre 1998 – L.R.
n. 34/2002 e L.R. n. 1/2006 e s.m.i. – Trasferimento delle risorse finanziarie all’Amministrazione Provinciale di Cosenza – Comune di Tortora (CS): Lavori Interventi relativi
alle opere infrastrutturali all’interno del P.I.R. nel Comune
di Tortora Lavori di «Pavimentazione e rifacimento rete
idrica e fognaria, di via A. Fulco, Via Salita regina Margherita – Via Bruzio e Via A. Mollo» – Progetto dell’importo
complessivo di c 180.000,00 – trasferimento somma complessiva c 180.000,00
pag. 1311
1084
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 19638 del 4 novembre 2009
DECRETO n. 19732 del 6 novembre 2009
Legge 1 marzo 1986 n. 64 – Comune di Lamezia Terme –
Convenzione n. 137/90 – Realizzazione del progetto di un
parco termale attrezzato ai fini turistici in località Difesa –
Mitoio del Comune di Lamezia Terme – Liquidazione saldo
finale
pag. 1312
Autorizzazione alla concessione degli ammortizzatori in
deroga per l’annualità 2009. Attuazione dell’art. 3 della convenzione INPS – Regione Calabria del 4 Giugno 2009. Metalmeccanica Cosentina S.p.A. (CIG – prima concessione)
pag. 1324
DECRETO n. 19641 del 4 novembre 2009
DECRETO n. 19735 del 6 novembre 2009
L.R. 14/4/2004 n. 13 – Programma opere pubbliche di cui
all’art. 1 della Legge Regionale 31/7/1987 n. 24 – Interventi
di cui alla Delibera di Giunta Regionale 26/8/2004, n. 588 e
Delibera di G.R. 11/11/2005, n. 961 – Comune di Serrata (RC)
– Completamento opere pastorali parrocchiali S. Pantaleone
Martire – Rif. 87/40 – Soggetto attuatore: Comune di Serrata
– Importo complessivo intervento: c 34.000,00 – Posizione
mutuo 4498762/00 – Liquidazione stato finale lavori, competenze tecniche, incentivo al RUP: importo c 28.767,10
pag. 1313
Autorizzazione alla concessione degli ammortizzatori in
deroga per l’annualità 2009. Attuazione dell’art. 3 della convenzione INPS – Regione Calabria del 4 Giugno 2009. Casa
di Cura Spinelli (Mobilità – Prima Concessione)
pag. 1328
DECRETO n. 19642 del 4 novembre 2009
L.R. 25/2/2005 n. 3 – Piano degli interventi sugli immobili
confiscati alla criminalità mafiosa – Comune di Melito Porto
Salvo (RC) – «Ristrutturazione di un bene da affidare in gestione ad ONLUS per la realizzazione e gestione di un agriturismo in località Placanica» – Rif. 50/83 – Importo complessivo intervento: c 180.000,00 – Posizione mutuo
4499354/00 – Liquidazione: c 2.943,76
pag. 1315
DECRETO n. 20824 del 18 novembre 2009
Delibera di Giunta Regionale n. 736 del 9/11/2007 – Legge
11 gennaio 1996, n. 23 «Norme per l’edilizia scolastica» –
Piano annuale di attuazione 2007 – «Adeguamento prevenzione incendi e messa in sicurezza Scuola dell’Infanzia Capoluogo» – Importo complessivo c 60.000,00 – Comune di Cotronei – Proroga convenzione
pag. 1317
DECRETO n. 19737 del 6 novembre 2009
Liquidazione progetti di voucher personali di formazione
e orientamento nel quadro delle disposizioni del complemento di programmazione a favore dei Sigg.ri Valea Immacolata ed altri
pag. 1329
DECRETO n. 19767 del 9 novembre 2009
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di Cassano Ionio per il servizio prestato dalla
Comunità Alloggio e dalla Casa di Riposo per anziani. Acconto Annualità 2009
pag. 1331
DECRETO n. 19771 del 9 novembre 2009
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di Cariati per il servizio prestato dalla Comunità Alloggio per anziani. Acconto Annualità 2009
pag. 1332
DECRETO n. 19772 del 9 novembre 2009
Dipartimento n. 10
LAVORO,
POLITICHE DELLA FAMIGLIA,
FORMAZIONE PROFESSIONALE,
COOPERAZIONE
E VOLONTARIATO.
DECRETO n. 19729 del 6 novembre 2009
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di Laino Borgo per il servizio prestato dalla
Comunità Alloggio per anziani. Acconto Annualità 2009
pag. 1333
DECRETO n. 19773 del 9 novembre 2009
POR Calabria 2007-2013 – Asse VI – Assistenza Tecnica –
Obiettivo Operativo O.6 – Pagamento fatture per spese di
pubblicazione Avviso Pubblico a Mezzo Stampa
pag. 1318
Avviso pubblico per la concessione di voucher alla persona
per la conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro a valere sul POR Calabria FSE 2007-2013. Liquidazione delle
spese presentate dalla Sig.ra Naccarato Anna ed altre
pag. 1334
DECRETO n. 19730 del 6 novembre 2009
DECRETO n. 19774 del 9 novembre 2009
Autorizzazione alla concessione degli ammortizzatori in
deroga per l’annualità 2009. Attuazione dell’art. 3 della convenzione INPS – Regione Calabria del 4 Giugno 2009. Medical Sport Center Srl
pag. 1320
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di Mendicino per il servizio prestato dalla
Casa di Riposo e dalla Comunità Alloggio per anziani. Acconto Annualità 2009
pag. 1341
DECRETO n. 19731 del 6 novembre 2009
Autorizzazione alla concessione degli ammortizzatori in
deroga per l’annualità 2009. Attuazione dell’art. 3 della convenzione INPS – Regione Calabria del 4 Giugno 2009. Digitaleco Optical Disc Srl. (CIG – prima concessione)
pag. 1322
DECRETO n. 19775 del 9 novembre 2009
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di Mileto per il servizio prestato dalla Casa
di Riposo per anziani. Acconto Annualità 2009
pag. 1342
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1085
DECRETO n. 19777 del 9 novembre 2009
DECRETO n. 19802 del 9 novembre 2009
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di Limbadi per il servizio prestato dalla Casa
di Riposo per anziani. Acconto Annualità 2009
pag. 1343
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Maria Pia Renne – Acri (CS) POR Calabria FSE
2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2 –
«Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo promosso da donne»
pag. 1355
DECRETO n. 19778 del 9 novembre 2009
Liquidazione contributi a fondo perduto previsti dalla lettera c) comma 1 articolo 6, e lettera d) comma 1 art. 6, della
L.R. n. 20 del 19 novembre 2003, a favore della Società Popilia Country Resort con sede in Maierato (VV) per l’anno
2009
pag. 1344
DECRETO n. 19780 del 9 novembre 2009
Liquidazione contributo a fondo perduto previsto dalla
lettera c), comma 1, articolo 6 e lettera d), comma 1, articolo
6, della L.R. n. 20 del 19 novembre 2003, a favore del Comune di Taverna (CZ) per l’anno 2009
pag. 1346
DECRETO n. 19805 del 9 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Romina Calabrese – Rose (CS) POR Calabria FSE
2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2 –
«Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo promosso da donne»
pag. 1356
DECRETO n. 19806 del 9 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Maria Zumpano – Celico (CS) POR Calabria FSE
2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2 –
«Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo promosso da donne»
pag. 1357
DECRETO n. 19781 del 9 novembre 2009
Erogazione contributo al Comune di Bova (RC) per la realizzazione di materiale editoriale sui progetti di impiego dei
volontari nel 2008
pag. 1348
DECRETO n. 19782 del 9 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Francesca De Caro – Lamezia Terme (CZ) POR Calabria FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2 – «Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo promosso da donne»
pag. 1349
DECRETO n. 19785 del 9 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Fiorina Brizzi – Mesoraca (KR) POR Calabria FSE
2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2 –
«Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo promosso da donne»
pag. 1350
DECRETO n. 19786 del 9 novembre 2009
Progetto di assistenza ed integrazione sociale «Alba
chiara», ex art. 18 del Testo unico sull’immigrazione: liquidazione saldo co-finanziamento al Co.S.S.
pag. 1351
DECRETO n. 19788 del 9 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Anna Maria Viteritti – Acri (CS) POR Calabria FSE
2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2 –
«Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo promosso da donne»
pag. 1353
DECRETO n. 19807 del 9 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Maria Teresa Scaglione – Acri (CS) POR Calabria
FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2
– «Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo
promosso da donne»
pag. 1358
DECRETO n. 19809 del 9 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Anna Panza – San Pietro in Guarano (CS) POR Calabria FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2 – «Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo promosso da donne»
pag. 1359
DECRETO n. 19810 del 9 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Raffaella Montesanto – Catanzaro (CZ) POR Calabria FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2 – «Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo promosso da donne»
pag. 1360
DECRETO n. 19813 del 9 novembre 2009
Contributi straordinari a favore Enti locali per sostegno a
persone e nuclei familiari svantaggiati e in condizioni di
emarginazione sociale
pag. 1361
DECRETO n. 19819 del 9 novembre 2009
Servizio di mediazione culturale e interculturale in Calabria: proroga del servizio alla Promidea Cooperativa Sociale
pag. 1364
DECRETO n. 19791 del 9 novembre 2009
DECRETO n. 19826 del 9 novembre 2009
Competenze saldo periodo Ottobre/Dicembre 2006 – Gennaio/Giugno 2007: Istituto Marini Marigliano per Case Famiglia «Marini Marigliano» e «Tommaso M. Fusco» di Montalto Uffugo (CS) per C.S. e B.A.
pag. 1354
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di Locri per il servizio prestato dalla Comunità Alloggio per anziani. Acconto Annualità 2009
pag. 1365
1086
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 19827 del 9 novembre 2009
DECRETO n. 19858 del 9 novembre 2009
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di Antonimina per il servizio prestato dalla
Casa di Riposo per anziani. Acconto Annualità 2009
pag. 1366
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di Bianco per il servizio prestato dalla Casa
Albergo per anziani. Acconto Annualità 2009
pag. 1379
DECRETO n. 19828 del 9 novembre 2009
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di Melito Porto Salvo per il servizio prestato
dalla Casa di Riposo Comunale per anziani. Acconto Annualità 2009
pag. 1368
DECRETO n. 19860 del 9 novembre 2009
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di Bivongi per il servizio prestato dalla Casa
Albergo per anziani. Acconto Annualità 2009
pag. 1380
DECRETO n. 19870 del 9 novembre 2009
DECRETO n. 19841 del 9 novembre 2009
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di Maropati per il servizio prestato dalla
Casa di Riposo per anziani. Acconto Annualità 2009
pag. 1369
DECRETO n. 19842 del 9 novembre 2009
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di Molochio per il servizio prestato dalla
Casa di Riposo per anziani. Acconto Annualità 2009
pag. 1370
DECRETO n. 19845 del 9 novembre 2009
POR Calabria 2007-2013 – Asse VI – Assistenza Tecnica –
Obiettivo Operativo O.1 – spese componenti esterni Commissione di valutazione delle iniziative di auto impiego in
forma di lavoro autonomo promosso da donne (DDG 11828
del 29/08/2008). Impegno di spesa
pag. 1371
Avviso pubblico per la concessione di voucher alla persona
per la conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro a valere sul POR Calabria FSE 2007-2013. Liquidazione delle
spese presentate dalla Sig.ra D’Acri Ada ed altre
pag. 1381
DECRETO n. 19905 del 10 novembre 2009
Liquidazione contributi a fondo perduto previsti dalla lettera c) comma 1 articolo 6, e lettera d) comma 1 art. 6, della
L.R. n. 20 del 19 novembre 2003, a favore della Società Catanzaro Servizi S.p.A. con sede in Catanzaro per l’anno 2009
pag. 1389
DECRETO n. 19909 del 10 novembre 2009
Liquidazione contributo una-tantum a fondo perduto per
la fuoriuscita volontaria dal bacino LPU/LSU – Avviso Pubblico D.G.R. n. 550 del 4.8.2008. L.R. n. 20/2003 – LSU Milone Salvatore
pag. 1393
DECRETO n. 19851 del 9 novembre 2009
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di Dasà per il servizio prestato dalla Casa di
Riposo per anziani. Acconto Annualità 2009
pag. 1373
DECRETO n. 19852 del 9 novembre 2009
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di Bisignano per il servizio prestato dalla
Casa di Riposo Comunale per anziani. Acconto Annualità
2009
pag. 1374
DECRETO n. 19854 del 9 novembre 2009
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di Gerocarne per il servizio prestato dalla
Comunità Alloggio per anziani. Acconto Annualità 2009
pag. 1375
DECRETO n. 19855 del 9 novembre 2009
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di Oriolo per il servizio prestato dalla Comunità Alloggio per anziani. Acconto Annualità 2009
pag. 1377
DECRETO n. 20094 del 11 novembre 2009
Legge 236/93 – Formazione Continua dei Lavoratori Occupati: Erogazione del 1° acconto del contributo a favore
della Società Cooperativa Cornucopia a r.l. di Darfo Boario
Terme (BS); Codice corso 26191
pag. 1394
DECRETO n. 20097 del 11 novembre 2009
Legge 236/93 – Formazione Continua dei Lavoratori Occupati: Erogazione del saldo del contributo a favore della
Cooperativa Autonomie Locali di Catanzaro; Codice corso
26192
pag. 1395
DECRETO n. 20109 del 11 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Maria Locatelli – Riace (RC) POR Calabria FSE
2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2 –
«Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo promosso da donne»
pag. 1396
DECRETO n. 20111 del 11 novembre 2009
DECRETO n. 19856 del 9 novembre 2009
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di Bovalino per il servizio prestato dalla Comunità Alloggio per anziani. Acconto Annualità 2009
pag. 1378
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Iolanda Saccà – Reggio Calabria (RC) POR Calabria
FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2
– «Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo
promosso da donne»
pag. 1397
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1087
DECRETO n. 20113 del 11 novembre 2009
DECRETO n. 20134 del 11 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Donatella Attanasio – San Lucido (CS) POR Calabria
FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2
– «Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo
promosso da donne»
pag. 1398
Decreto n. 3902/06. D.G.R. n. 510/2008, azione a). D.G.R.
n. 350 del 09-06-2009. Legge Regionale n. 15, art. 2 del 13-062009 «Piano di reinserimento occupazionale – Annualità
2009». Liquidazione importo integrativo a favore del Comune di Acri. Periodo: Gennaio-Settembre 2009
pag. 1410
DECRETO n. 20116 del 11 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Annamaria Iacovacci – Catanzaro (CZ) POR Calabria FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2 – «Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo promosso da donne»
pag. 1399
DECRETO n. 20138 del 11 novembre 2009
Liquidazione contributo a fondo perduto previsto dalla
lettera c), comma 1, articolo 6 e lettera d), comma 1, articolo
6, della L.R. n. 20 del 19 novembre 2003, a favore del Comune di Savelli (KR) per l’anno 2009
pag. 1411
DECRETO n. 20119 del 11 novembre 2009
DECRETO n. 20139 del 11 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Rossella Lombardo – Paola (CS) POR Calabria FSE
2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2 –
«Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo promosso da donne»
pag. 1400
Liquidazione contributo a fondo perduto previsto dalla
lettera c), comma 1, articolo 6 e lettera d), comma 1, articolo
6, della L.R. n. 20 del 19 novembre 2003, a favore del Comune di Plataci (CS) per l’anno 2009
pag. 1413
DECRETO n. 20120 del 11 novembre 2009
DECRETO n. 20141 del 11 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Angela Caravello – Chiaravalle Centrale (CZ) POR
Calabria FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2 – «Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo promosso da donne»
pag. 1401
Amministrazione Comunale di Scandale (KR) – DGR n.
670/07 Trasferimento fondi per strutture residenziali per minori – Fondazione Casa Della Carità per Case Famiglia «San
Renato» e «Padre Pio» – Saldo Annualità 2008
pag. 1415
DECRETO n. 20122 del 11 novembre 2009
DECRETO n. 20143 del 11 novembre 2009
Avviso pubblico per la concessione di incentivi ai Datori di
Lavoro per l’incremento occupazionale e la concessione di
una dote formativa come contributo all’adattamento delle
competenze – Programma Pari DDG n. 8289 del 27 giugno
2008 – POR Calabria FSE 2007/2013 – Asse II – Occupabilità
– Obiettivo operativo E1. Liquidazione Ditta Associazione
per L’Infanzia Multietnica Paritaria Topolino
pag. 1402
Avviso pubblico per la concessione di incentivi all’impresa
per l’incremento occupazionale e la formazione in azienda
dei neoassunti – DDG n. 6986 del 04/06/2008, pubblicato sul
B.U.R. della Calabria n. 22 del 30 maggio 2008 – Parte III.
POR Calabria FSE 2007/2013 – Asse II – Occupabilità –
Obiettivo operativo E1. Liquidazione ditta Perri Francesco
pag. 1416
DECRETO n. 20123 del 11 novembre 2009
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di – Reggio Calabria – per il servizio prestato dalla Comunità Alloggio «Casa Ospitalità» – periodo –
luglio-agosto-settembre annualità 2009
pag. 1404
DECRETO n. 20124 del 11 novembre 2009
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di – Reggio Calabria – per il servizio prestato dalla Comunità Alloggio «Villa Speranza» s.c.s. – periodo: luglio, agosto e settembre anno 2009
pag. 1405
DECRETO n. 20127 del 11 novembre 2009
D.G.R. n. 670 del 10-10-07 – Trasferimento risorse al comune di San Pietro Apostolo – Casa Protetta socio-ass.le
(L.R. 5/87) «Carità e Amore» San Pietro Apostolo (CZ) Loc.
Colla, 6 – liquidazione competenze 2° semestre anno 2008 –
Integrazione e rettifica Decreto n. 14031 del 22-07-09
pag. 1407
DECRETO n. 20145 del 11 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Stella Faiella – Corigliano Calabro (CS) POR Calabria FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2 – «Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo promosso da donne»
pag. 1418
DECRETO n. 20147 del 11 novembre 2009
Liquidazione contributo una-tantum a fondo perduto per
la fuoriuscita volontaria dal bacino LPU/LSU – Avviso Pubblico D.G.R. n. 550 del 4.8.2008. L.R. n. 20/2003 – LSU Pettè
Gregorio
pag. 1419
DECRETO n. 20151 del 11 novembre 2009
Accreditamento sedi formative – Ente: Istituto d’Istruzione Superiore Liceo Scientifico Itis di Bisignano
pag. 1420
DECRETO n. 20155 del 11 novembre 2009
DECRETO n. 20132 del 11 novembre 2009
Contributo retta Comunità Alloggio «Villa Iside» Chiaravalle C.le (CZ). Acconto Annualità 2009
pag. 1408
Accreditamento sedi formative – Ente: Integrazione Decreto n. 707 del 05/02/09 e n. 14510 del 30/07/09 dell’Ente
Scuola A.P.P.E.
pag. 1421
1088
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 20157 del 11 novembre 2009
DECRETO n. 20197 del 11 novembre 2009
Accreditamento sedi formative – Ente: Full Forming
Onlus
pag. 1421
Codice n. 16657 (Scambio Transnazionale) erogazione del
Saldo a favore dell’ATS POF Calabria Capofila Isim di Catanzaro per il progetto di Formazione Professionale nell’Obbligo formativo. Art. 68 legge 17.5.1999 n. 144
pag. 1431
DECRETO n. 20160 del 11 novembre 2009
Accreditamento sedi formative – Ente: Aton Srlpag. 1422
DECRETO n. 20245 del 11 novembre 2009
DECRETO n. 20175 del 11 novembre 2009
Spese per la stipula di una convenzione con l’Associazione
Diabetici Fand Calabria Diabaino Vip Vip dello Stretto
Onlus per la realizzazione di attività di informazione, di educazione sanitaria e di assistenza ai diabetici calabresi e alle
loro famiglie (Art. 12, commi 13 e 14, della Legge n. 7, del 21
agosto 2006). Erogazione fondi anno 2007
pag. 1423
DECRETO n. 20179 del 11 novembre 2009
Autorizzazione al funzionamento ed iscrizione all’Albo
Regionale del Centro di accoglienza per donne in difficoltà
denominata «Santa Rita da Cascia» con sede in Montalto Uffugo, via Madre Elena Aiello
pag. 1424
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse del
FSR al Comune di Oriolo – CS – per il servizio prestato dalla
Casa di Riposo Comunale – periodo – luglio agosto settembre
annualità 2009
pag. 1432
DECRETO n. 20257 del 11 novembre 2009
Avviso pubblico per la concessione di voucher alla persona
per la conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro a valere sul POR Calabria FSE 2007-2013. Liquidazione delle
spese presentate dalla Sig.ra Kalachova Lyubov ed altre
pag. 1434
DECRETO n. 20266 del 11 novembre 2009
DECRETO n. 20181 del 11 novembre 2009
Decreto D.D.S. n. 7769 dell’11.05.2009: Rettifica
pag. 1425
DECRETO n. 20187 del 11 novembre 2009
Invito a presentare progetti di sviluppo per gli organismi
di Formazione Professionale accreditati (D.D. del MLPS n.
95/V/2006): Erogazione del I° acconto pari al 70% del contributo a favore di E.S.E.F.S. di Reggio Calabria; Codice corso
1563
pag. 1426
Liquidazione missioni a favore del Sig. Antonio Pascuzzo
quale componente la Commissione di valutazione sulle opposizioni ai rendiconti e alla certificazione della spese sostenute
sul F.S.E. e sui Fondi Nazionali. Periodo marzo – settembre
2009
pag. 1441
DECRETO n. 20270 del 11 novembre 2009
Legge 17.05.1999 n. 144 art. 68: Piano di Formazione Professionale nell’Obbligo Formativo: Erogazione del saldo a
favore dell’Agenzia Formativa Isim di Catanzaro; Codice n.
16705 terza annualità
pag. 1442
DECRETO n. 20191 del 11 novembre 2009
D.G.R. n. 670/2007. Trasferimento risorse al Comune di
Botricello per la Struttura per Donne in difficoltà con o senza
figli minori «Madonna del Pozzo». Secondo Acconto Anno
2009
pag. 1427
DECRETO n. 20192 del 11 novembre 2009
D.G.R. n. 670/2007. Trasferimento risorse al Comune di
Cosenza per la Struttura per Donne in difficoltà con o senza
figli minori «Beata Rosa Gattorno». Secondo Acconto Anno
2009
pag. 1428
DECRETO n. 20194 del 11 novembre 2009
D.G.R. n. 670 del 10/10/2007. Trasferimento risorse al Comune di Cosenza per la Struttura per Donne in difficoltà con
o senza figli minori «Beata Rosa Gattorno». Saldo Anno 2008
pag. 1429
DECRETO n. 20272 del 11 novembre 2009
Legge 236/93 – Formazione Continua dei Lavoratori Occupati: Erogazione del saldo del contributo a favore della
Coop. Soc. Turismo per Tutti Onlus ATI Sicur-Acu; Codice
corso 26185
pag. 1443
DECRETO n. 20276 del 11 novembre 2009
Conferimento responsabilità momentanea dell’ex ufficio
n. 617 Dr. Giuseppe Mascara categoria D1
pag. 1444
DECRETO n. 20308 del 12 novembre 2009
Liquidazione contributo una-tantum a fondo perduto per
la fuoriuscita volontaria dal bacino LPU/LSU – Avviso Pubblico D.G.R. n. 550 del 4.8.2008. L.R. n. 20/2003 – LSU
Crigna Pasquale
pag. 1445
DECRETO n. 20195 del 11 novembre 2009
DECRETO n. 20309 del 12 novembre 2009
Amministrazione Comunale di Corigliano Calabro (CS) –
DGR n. 670/07 Trasferimento fondi per strutture residenziali
per minori – Istituto Salesiano Sacro Cuore – Onlus per Casa
Famiglia «Il Timone» – minore I.D. Saldo 2008
pag. 1430
Liquidazione contributo a fondo perduto previsto dalla
lettera c), comma 1, articolo 6 e lettera d), comma 1, articolo
6, della L.R. n. 20 del 19 novembre 2003, a favore del Comune di Frascineto (CS) per l’anno 2009
pag. 1446
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1089
DECRETO n. 20310 del 12 novembre 2009
DECRETO n. 20341 del 12 novembre 2009
Liquidazione contributo a fondo perduto previsto dalla
lettera c), comma 1, articolo 6 e lettera d), comma 1, articolo
6, della L.R. n. 20 del 19 novembre 2003, a favore del Comune di Isca sullo Ionio (CZ) per gli anni 2008 e 2009
pag. 1448
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Pelle Saverio – Ardore (RC) POR Calabria FSE 2007/
2013, Asse II Occupabilità, Obiettivo Operativo E.3 – «Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo nei nuovi
bacini d’impiego»
pag. 1462
DECRETO n. 20334 del 12 novembre 2009
Autorizzazione alla concessione degli ammortizzatori in
deroga per l’annualità 2009. Attuazione dell’art. 3 della convenzione INPS – Regione Calabria del 4 Giugno 2009. Francesco Ventura Srl (Mobilità – Prima Concessione)
pag. 1451
DECRETO n. 20342 del 12 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Gaglianese Giuseppe – Catanzaro (CZ) POR Calabria FSE 2007/2013, Asse II Occupabilità, Obiettivo Operativo E.3 – «Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo nei nuovi bacini d’impiego»
pag. 1463
DECRETO n. 20343 del 12 novembre 2009
DECRETO n. 20335 del 12 novembre 2009
Autorizzazione alla concessione degli ammortizzatori in
deroga per l’annualità 2009. Attuazione dell’art. 3 della convenzione INPS – Regione Calabria del 4 Giugno 2009. Terian
Service (Mobilità – Prima Concessione)
pag. 1452
DECRETO n. 20336 del 12 novembre 2009
Autorizzazione alla concessione degli ammortizzatori in
deroga per l’annualità 2009. Attuazione dell’art. 3 della convenzione INPS – Regione Calabria del 4 Giugno 2009. Coscarella Costruzioni Srl (Mobilità – Prima Concessione)
pag. 1454
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Mallone Gabriele – Reggio Calabria (RC) POR Calabria FSE 2007/2013, Asse II Occupabilità, Obiettivo Operativo E.3 – «Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro
autonomo nei nuovi bacini d’impiego»
pag. 1464
DECRETO n. 20344 del 12 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Bruzzese Renzo – Gioiosa Jonica (RC) POR Calabria
FSE 2007/2013, Asse II Occupabilità, Obiettivo Operativo
E.3 – «Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo
nei nuovi bacini d’impiego»
pag. 1465
DECRETO n. 20345 del 12 novembre 2009
DECRETO n. 20337 del 12 novembre 2009
Autorizzazione alla concessione degli ammortizzatori in
deroga per l’annualità 2009. Attuazione dell’art. 3 della convenzione INPS – Regione Calabria del 4 Giugno 2009. Zara
Italia Srl (Mobilità – Prima Concessione)
pag. 1456
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Rotiroti Vincenzo – San Sostene (CZ) POR Calabria
FSE 2007/2013, Asse II Occupabilità, Obiettivo Operativo
E.3 – «Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo
nei nuovi bacini d’impiego»
pag. 1466
DECRETO n. 20346 del 12 novembre 2009
DECRETO n. 20338 del 12 novembre 2009
Autorizzazione alla concessione degli ammortizzatori in
deroga per l’annualità 2009. Attuazione dell’art. 3 della convenzione INPS – Regione Calabria del 4 Giugno 2009. Torno
Internazionale (Mobilità – Prima Concessione)
pag. 1458
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Perri Danilo – Soveria Mannelli (CZ) POR Calabria
FSE 2007/2013, Asse II Occupabilità, Obiettivo Operativo
E.3 – «Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo
nei nuovi bacini d’impiego»
pag. 1468
DECRETO n. 20347 del 12 novembre 2009
DECRETO n. 20339 del 12 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Castagnino Moreno – Foresta di Petilia Policastro
(KR) POR Calabria FSE 2007/2013, Asse II Occupabilità,
Obiettivo Operativo E.3 – «Iniziative di autoimpiego in
forma di lavoro autonomo nei nuovi bacini d’impiego»
pag. 1459
DECRETO n. 20340 del 12 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Rizzuto Ivan – Catanzaro (CZ) POR Calabria FSE
2007/2013, Asse II Occupabilità, Obiettivo Operativo E.3 –
«Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo nei
nuovi bacini d’impiego»
pag. 1460
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Scarfò Carmelo – Mammola (RC) POR Calabria FSE
2007/2013, Asse II Occupabilità, Obiettivo Operativo E.3 –
«Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo nei
nuovi bacini d’impiego»
pag. 1469
DECRETO n. 20348 del 12 novembre 2009
Liquidazione competenze al Centro per la Giustizia Minorile per la Calabria e la Basilicata, di cui al Decreto Dirigenziale n. 18707 del 19.10.2009 – prima anticipazione – 2009/
2010
pag. 1470
DECRETO n. 20391 del 13 novembre 2009
D.G.R. n. 716 del 26 ottobre 2009 contributo al comune di
S. Onofrio per persona disabile
pag. 1471
1090
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 20392 del 13 novembre 2009
DECRETO n. 20556 del 16 novembre 2009
D.G.R. n. 911 del 24 novembre 2008: Finanziamenti ai consultori familiari, al fine di ampliare e potenziare gli interventi sociali a favore delle famiglie
pag. 1472
Accreditamento sedi formative – Modifica decreto n.
19480 del 02/11/09 dell’Ente Istituto Alta Formazione per la
Comunicazione
pag. 1486
DECRETO n. 20393 del 13 novembre 2009
DECRETO n. 20557 del 16 novembre 2009
Accreditamento Definitivo – Ente: Target Scarl
D.G.R. n. 670/2007. Trasferimento risorse al Comune di
Catanzaro per la Struttura per Donne in difficoltà con o
senza figli minori «Il Rosa e l’Azzurro». Secondo Acconto
Anno 2009
pag. 1474
DECRETO n. 20558 del 16 novembre 2009
DECRETO n. 20394 del 13 novembre 2009
Accreditamento Definitivo – Ente: MC3 Synthax Soc.
Coop.
pag. 1487
Progetto Sperimentale «La Rosa Rossa». Liquidazione del
30% spettante all’Associazione Bussola D’Oro in riferimento
all’art. 8 del Protocollo d’Intesa sottoscritto in data 01/06/
2009
pag. 1475
pag. 1486
DECRETO n. 20560 del 16 novembre 2009
Accreditamento Definitivo – Revoca decreto n. 5110 del
03/04/09 e Accreditamento Definitivo dell’Ente: Associazione
«I Diversi Saloni»
pag. 1488
DECRETO n. 20406 del 13 novembre 2009
DECRETO n. 20568 del 16 novembre 2009
Autorizzazione alla concessione degli ammortizzatori in
deroga per l’annualità 2009. Attuazione dell’art. 3 della convenzione INPS – Regione Calabria del 4 Giugno 2009. La
I.G.E.A. srl (CIG – prima concessione)
pag. 1476
Liquidazione assegni per nucleo familiare agli Enti utilizzatori, firmatari delle convenzioni di tipo «B» per i soggetti
impegnati in Lavori di Pubblica Utilità (LPU ed ex art. 7) –
Periodo dal 1° luglio 2006 al 31 Dicembre 2009
pag. 1489
DECRETO n. 20407 del 13 novembre 2009
Autorizzazione alla concessione degli ammortizzatori in
deroga per l’annualità 2009. Attuazione dell’art. 3 della convenzione INPS – Regione Calabria del 4 Giugno 2009. La
Piazzetta s.r.l. (CIG – prima concessione)
pag. 1478
DECRETO n. 20408 del 13 novembre 2009
Autorizzazione alla concessione degli ammortizzatori in
deroga per l’annualità 2009. Attuazione dell’art. 3 della convenzione INPS – Regione Calabria del 4 Giugno 2009. Telespazio Spa (mobilità prima concessione)
pag. 1481
DECRETO n. 20414 del 16 novembre 2009
Liquidazione in favore della società AIE S.r.l. Assosan Capogruppo gestore della RSA per anziani Padre Giuseppe Moscati
pag. 1483
DECRETO n. 20523 del 16 novembre 2009
Liquidazione in favore della società AIE S.r.l. Assosan Capogruppo gestore della RSA per anziani Padre Giuseppe Moscati
pag. 1484
DECRETO n. 20553 del 16 novembre 2009
Liquidazione somme alla Sig.ra Corrado Anna Maria nata
il 31/12/1967 per la concessione di voucher alla persona per la
conciliazione tra tempi di vita e di lavoro
pag. 1484
DECRETO n. 20569 del 16 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di De Luca Emanuela – Paola (CS) POR Calabria FSE
2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2 –
«Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo promosso da donne»
pag. 1490
DECRETO n. 20570 del 16 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Maida Deborah – Squillace (CZ) POR Calabria FSE
2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2 –
«Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo promosso da donne»
pag. 1491
DECRETO n. 20572 del 16 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Marino Teresa – Reggio Calabria POR Calabria FSE
2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2 –
«Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo promosso da donne»
pag. 1492
DECRETO n. 20574 del 16 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Bernardo Fabiola – Montalto Uffugo (CS) POR Calabria FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2 – «Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo promosso da donne»
pag. 1493
DECRETO n. 20575 del 16 novembre 2009
DECRETO n. 20554 del 16 novembre 2009
Accreditamento sedi formative – Ente: Centro per la Formazione e la Comunicazione Mediterranea – Cefcom
pag. 1485
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Loredana Rombolà – Limbadi (VV) POR Calabria
FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2
– «Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo
promosso da donne»
pag. 1495
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1091
DECRETO n. 20577 del 16 novembre 2009
DECRETO n. 20727 del 18 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Romeo Roberta Antonia – Reggio Calabria POR Calabria FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2 – «Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo promosso da donne»
pag. 1496
POR Calabria FSE 2007-2013 – Asse VI – Assistenza Tecnica Obiettivo Operativo O.1. Contratto di affidamento del
servizio di Assistenza tecnica alle attività di programmazione, attuazione, controllo e monitoraggio delle misure FSE
del POR Calabria 2000/2006 affidato al RTI Apri Italia Spa
(mandataria) – Memory Consult Srl (mandante) con gara
aperta. Aggiudicazione offerta per la ripetizione di servizi
analoghi ai sensi dell’art. 57, comma 5, lett. b) del D.Lgs.
163/2006. Impegno di spesa
pag. 1509
DECRETO n. 20582 del 16 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Franzese Francesca – San Lucido (CS) POR Calabria
FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2
– «Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo
promosso da donne»
pag. 1497
DECRETO n. 20584 del 16 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Debora Ricupero – Catanzaro POR Calabria FSE
2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2 –
«Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo promosso da donne»
pag. 1498
DECRETO n. 20588 del 16 novembre 2009
Rettifica ed integrazione decreto n. 18536 del 15-10-2009
pag. 1499
DECRETO n. 20732 del 18 novembre 2009
Ulteriore assegnazione completamento piano per le attività formative per il diritto-dovere all’istruzione e alla formazione professionale legge n. 144/1999 e l. 53/2003 – annualità 2006
pag. 1511
DECRETO n. 20736 del 18 novembre 2009
POR FSE Calabria 2007-2013 – Asse VI – Assistenza Tecnica – Obiettivo operativo O6 – Piano di Comunicazione –
POR FSE Calabria 2007-2013 – Aggiudicazione fornitura di
tecnologie e strumentazione informatica per l’evento regionale del 3 dicembre 2009 (CIG 03818497C1). Impegno contabile ed approvazione schema di contratto
pag. 1513
DECRETO n. 20737 del 18 novembre 2009
Liquidazione I anticipazione contributo in c/capitale a favore di Ienuso Giuseppina – Reggio Calabria POR Calabria
FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità, Obiettivo operativo F.2
– «Iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo
promosso da donne»
pag. 1501
POR FSE Calabria 2007-2013 – Asse VI – Assistenza Tecnica – Obiettivo operativo O6 – Piano di Comunicazione –
Aggiudicazione servizio per la realizzazione di archigrafie,
allestimenti per gli spazi, segnaletica stradale per l’evento regionale del 3 dicembre 2009 (CIG 03812823DB). Impegno
contabile ed approvazione schema di contratto
pag. 1518
DECRETO n. 20592 del 16 novembre 2009
DECRETO n. 20738 del 18 novembre 2009
DECRETO n. 20590 del 16 novembre 2009
Liquidazione contributi a fondo perduto previsti dalla lettera c) comma 1 articolo 6, e lettera d) comma 1 art. 6, della
L.R. n. 20 del 19 novembre 2003, a favore del Comune di
Crotone per l’anno 2009
pag. 1502
DECRETO n. 20594 del 16 novembre 2009
Liquidazione contributi a fondo perduto previsti dalla lettera c) comma 1 articolo 6, e lettera d) comma 1 art. 6, della
L.R. n. 20 del 19 novembre 2003, a favore del Comune di
Cellara (CS)
pag. 1505
DECRETO n. 20631 del 17 novembre 2009
Piano per le Attività Formative per il diritto-dovere all’Istruzione e alla Formazione Professionale Legge 144/1999
e Legge 53/2003 – Catalogo 2006. Trasferimento risorse alle
Amministrazioni Provinciali della Calabria
pag. 1507
Impegno somme per pagamento spese di giudizio sentenza
n. 477/09 del Tribunale di Catanzaro – Sez. Lavoro, in forza
di Atto di Precetto notificato in data 15.9.2009 e liquidazione
in favore di Spezzano Giuseppina
pag. 1524
DECRETO n. 20740 del 18 novembre 2009
Impegno somme per pagamento spese di giudizio sentenza
n. 479/09 del Tribunale di Catanzaro – Sez. Lavoro, in forza
di Atto di Precetto notificato in data 15.9.2009 e liquidazione
in favore di Macrì Ennio
pag. 1525
DECRETO n. 20741 del 18 novembre 2009
Impegno somme per pagamento spese di giudizio sentenza
n. 478/09 del Tribunale di Catanzaro – Sez. Lavoro, in forza
di Atto di Precetto notificato in data 15.9.2009 e liquidazione
in favore di Riccio Alberto
pag. 1526
DECRETO n. 20742 del 18 novembre 2009
DECRETO n. 20725 del 18 novembre 2009
Impegno di spesa per lo svolgimento delle attività della
Commissione Regionale per l’Emersione del Lavoro non regolare, di cui alla D.G.R. n. 630/2009
pag. 1508
Impegno somme per pagamento spese di giudizio sentenza
n. 481/09 del Tribunale di Catanzaro – Sez. Lavoro, in forza
di Atto di Precetto notificato in data 15.9.2009 e liquidazione
in favore di Caruso Maria Antonia
pag. 1527
1092
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 20744 del 18 novembre 2009
DECRETO n. 20076 del 10 novembre 2009
Impegno somme per pagamento spese di giudizio sentenza
n. 480/09 del Tribunale di Catanzaro – Sez. Lavoro, in forza
di Atto di Precetto notificato in data 15.9.2009 e liquidazione
in favore di Suppa Maria Rosa
pag. 1528
Centro di Riabilitazione Estensiva «Madonna della Catena S.r.l.», con sede nel comune di Dipignano (CS): Autorizzazione sanitaria all’esercizio attività a Ciclo Continuativo
pag. 1538
DECRETO n. 20747 del 18 novembre 2009
POR FSE Calabria 2007-2013 – Asse VI – Assistenza Tecnica – Obiettivo operativo O6 – Piano di Comunicazione –
POR FSE Calabria 2007-2013 –Aggiudicazione del servizio
di realizzazione di stampati per l’evento regionale del 3 dicembre 2009. Impegno contabile
pag. 1529
DECRETO n. 20853 del 18 novembre 2009
Cofinanziamento progetto sperimentale di studio e di intervento, educativo-informativo, rivolto alla popolazione di
età compresa tra i 13 e i 18 anni, finalizzato all’orientamento
e alla correzione dei comportamenti alimentari. Erogazione
seconda tranche
pag. 1530
DECRETO n. 20081 dell’11 novembre 2009
«AN. & VI. S.r.l.», con sede nel comune di Cosenza: Autorizzazione sanitaria all’esercizio
pag. 1540
DECRETO n. 20084 dell’11 novembre 2009
R.S.A. anziani e Centro di riabilitazione estensiva «S. Antonio» con sede nel comune di Cirò Marina (KR): Revoca
autorizzazione sanitaria all’esercizio
pag. 1541
DECRETO n. 20085 dell’11 novembre 2009
Istituto di Ricerche Cliniche Ulisse S.r.l., sito nel comune
di Reggio Calabria: Revoca autorizzazione sanitaria all’esercizio
pag. 1543
DECRETO n. 20090 dell’11 novembre 2009
Dipartimento n. 13
TUTELA DELLA SALUTE,
POLITICHE SANITARIE.
«Poliambulatorio Salus Mangialavori S.r.l.», con sede nel
comune di Vibo Valentia: Autorizzazione sanitaria all’esercizio prestazioni specialistiche ambulatoriali
pag. 1544
DECRETO n. 19435 del 2 novembre 2009
DECRETO n. 20165 dell’11 novembre 2009
Autorizzazione sanitaria regionale per le ambulanze di
tipo A, targate CJ838FD e CJ907FD
pag. 1532
Casa di Cura Villa dei Gerani S.r.l., con sede nel comune di
Vibo Valentia: Autorizzazione sanitaria all’esercizio Poliambulatorio Specialistico
pag. 1545
DECRETO n. 20071 del 10 novembre 2009
Centro di riabilitazione estensiva «A.N.M.I.C.», con sede
nel comune di Crotone: Autorizzazione sanitaria all’esercizio
prestazioni di Riabilitazione Estensiva Extraospedaliera in
regime domiciliare
pag. 1532
DECRETO n. 20072 del 10 novembre 2009
Centro di riabilitazione estensiva «Starbene S.r.l.», con
sede nel comune di Crotone: Autorizzazione sanitaria all’esercizio prestazioni di Riabilitazione Estensiva Extraospedaliera in regime ambulatoriale e domiciliare
pag. 1534
DECRETO n. 20074 del 10 novembre 2009
R.S.A. per anziani «Casa albergo San Carlo Borromeo»,
con sede nel comune di Panettieri (CS): Accreditamento definitivo
pag. 1535
DECRETO n. 20075 del 10 novembre 2009
Ambulatorio odontoiatrico Dr. Pietro Meringolo, con sede
nel comune di Cirò Marina (KR): Autorizzazione sanitaria
all’esercizio
pag. 1537
DECRETO n. 20522 del 16 novembre 2009
Revoca Decreti Dirigenziali n. 14878 del 15/10/2008 e n.
5591 del 13/5/2008
pag. 1547
DECRETO n. 20525 del 16 novembre 2009
Autorizzazione sanitaria regionale per le ambulanze di
tipo A, targate BK 542 WL e BS 276 ZW, da utilizzare a trasporto e soccorso di infermi e malati, al Sig. Lamonica Alessio
Fernando, Presidente dell’Associazione Volontari di Pubblica assistenza «Croce Bianca», con sede in Siderno (RC),
via Spalato n. 47
pag. 1547
Dipartimento n. 14
POLITICHE DELL’AMBIENTE.
DECRETO n. 13774 del 15 luglio 2009
Regolamento regionale n. 3 del 4/8/2008 modificato ai sensi
della D.G.R. n. 153 del 31/3/2009, art. 6 – Verifica di assoggettabilità. Progetto per la realizzazione di un parco eolico
denominato «Sarratonda» in località Serratonda nel Comune di Caraffa (CZ). Committente: Sig. Matteo Ambrosio
Rappr. legale Soc. V. Energy S.p.A.
pag. 1548
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
PARTE PRIMA
SEZIONE II
DECRETI DEI DIRIGENTI
DELLA REGIONE CALABRIA
Dipartimento n. 2
PRESIDENZA.
DECRETO n. 7262 del 4 maggio 2009
APQ in materia di e-governement e società dell’informazione nella Regione Calabria – progetto «Agroalimentare e
biologico: potenziamento delle infrastrutture tecnologiche in
grado di aumentare la penetrazione nel mercato e migliorare
la dinamicità di risposta verso il mercato nazionale ed internazionale della Provincia di Crotone». Affidamento attività
di supporto-accompagnamento alla Fondazione Field ed approvazione schema disciplinare.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO che tra le competenze assegnate a questo Dipartimento rientra quella relativa alla gestione degli interventi inseriti negli Accordi di Programma Quadro relativi alla «Società
dell’Informazione».
DATO atto che:
— con delibera CIPE n. 8/2004 «ICT per l’eccellenza dei territori» sono state destinate alla Calabria, dal Ministero per l’Innovazione Tecnologica, risorse finanziarie pari ad c
10.980.000,00;
— che in data 21/4/2004 è stato stipulato l’APQ «Società dell’Informazione» e che con successivo atto integrativo del 30/12/
2005 è stato previsto l’intervento denominato «Agroalimentare
biologico: potenziamento delle infrastrutture tecnologiche in
grado di aumentare la penetrazione nel mercato e migliorare la
dinamicità di risposta verso il mercato nazionale ed internazionale – Provincia di Crotone» (codice progetto SJ004);
— che in tale integrativo la parte di finanziamento regionale,
stimata in c 1.120.000,00, a valere sui fondi del POR Calabria
2000-2006, Mis. 6.3, non potranno essere, comunque, erogati, in
considerazione della tempistica di realizzazione del progetto, in
relazione alla prossima scadenza del medesimo programma operativo, fissata al 30/6/09.
CONSIDERATO che la Regione Calabria:
— con decreto dirigenziale n. 18488 del 30/11/2005 del Dipartimento n. 4 «Economia», ha affidato la realizzazione ed il
coordinamento dell’intervento al Consorzio Parco Scientifico e
Tecnologico (PTS) di Crotone, come da Convenzione repertorio
n. 8266 del 6/12/2005;
— che questo Dirigente, subentrato ratione materia nella delega ha rilevato vizi di legittimità del decreto di affidamento sotto
vari profili ed in particolare l’assenza di una gara ad evidenza
pubblica e la non configurabilità del consorzio affidatario come
organismo «in house providing» della Regione Calabria;
1093
— che a seguito del provvedimento di auto annullamento e
conseguente revoca della convenzione il suddetto Consorzio ha
presentato ricorso al Tar della Calabria che lo ha rigettato, giusta
sentenza del 4/7/08, n. 1315/08 Reg. Sent.;
— che, nelle more della suddetta sentenza, le attività previste
dal menzionato decreto di revoca non hanno avuto corso.
EVIDENZIATO che il progetto di che trattasi riveste particolare importanza per le opportunità che esso offre al mercato
agroalimentare biologico – mercato d’elezione per l’intero territorio regionale – per l’impatto sul potenziamento delle infrastrutture tecnologiche settoriali.
RITENUTO, pertanto, di dover porre in essere ogni utile provvedimento atto a garantire la prosecuzione dell’intervento a conferma dell’impegno assunto con la stipula del citato atto integrativo.
RILEVATO che lo stato di attuazione dell’intervento renderebbe difficoltoso e antieconomico – a fronte degli impegni giuridicamente vincolanti assunti nei confronti di soggetti terzi –
oltreché fonte di possibili contenziosi, il ricorso ad una nuova
procedura di selezione.
CONSIDERATO che, per le motivazioni sopra esposte, è necessario che la Regione Calabria subentri al Consorzio Parco
Scientifico e Tecnologico della Provincia di Crotone, quale soggetto attuatore, attraverso l’affiancamento di un idoneo organismo nella gestione del progetto, attesa l’impossibilità di destinare a tale funzione adeguate risorse.
DATO atto che la fondazione Field – istituita con L.R. n. 8 del
2003, ed organismo regionale «in house» ai sensi della normativa vigente, per come stabilito dalla D.G. R. n. 12 del 9/1/2008 –
in coerenza con i propri scopi statutari, svolge anche attività di
consolidamento, di processi di sviluppo locale e di innovazione
nel sistema economico e produttivo regionale, attraverso attività
di analisi, studio, programmazione, monitoraggio ed attuazione
degli interventi.
ATTESO che, con nota n. 977 del 14/1/09 questo Dirigente ha
proposto l’affiancamento ed il supporto alla gestione dell’intervento, alla citata fondazione.
PRESO atto che con nota di risposta n. 526 del 27/1/09, la
fondazione Field ha manifestato la disponibilità all’affiancamento ed al supporto nelle attività afferenti al progetto in questione.
RITENUTO necessario, al fine di disciplinare le attività d’intervento della fondazione, approvare apposito documento, allegato quale schema di accordo al presente provvedimento per formarne parte integrante.
RILEVATO che con D.D.G. n. 3003 del 22/3/06 è stata impegnata e corrisposta al Consorzio Parco Scientifico e Tecnologico
della Provincia di Crotone, la somma di c 2.196.000,00 (impegno n. 633 del 22/3/06) a titolo di anticipazione del 20% dell’importo progettuale, pari ad c 10.980.000,00, per come previsto dall’art. 4 della convenzione tra la Regione ed il Consorzio,
rep. n. 8266 del 6/12/05 e che, pertanto occorre impegnare la
residua spesa di c 8.784.000,00.
VISTI:
— il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive
modifiche ed integrazioni;
1094
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
— la Legge regionale 13 maggio 1996, n. 7 recante «Norme
sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta regionale e sulla dirigenza regionale»;
— la deliberazione della Giunta regionale n. 2661 del 21
giugno 1999 «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla
Legge regionale 7/1996 e dal decreto legislativo 165/2001, e
successive modifiche ed integrazioni»;
— il decreto del Presidente della Giunta regionale n. 354 del
24 giugno 1999, relativo alla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella gestionale, per come
modificato ed integrato con decreto del Presidente della Giunta
regionale n. 206 del 15 dicembre 2000;
— la deliberazione della Giunta regionale n. 258 del 14
maggio 2007 relativa all’ordinamento generale delle strutture organizzative della Giunta regionale;
— la Legge regionale 12 agosto 2002, n. 34 e successive modificazioni ed integrazioni, e ritenuta la propria competenza;
— l’art. 43 della L.R. 8/2002;
— il decreto del Presidente della Giunta regionale n. 60 del
26 marzo 2008 con il quale è stato conferito a questo Dirigente
Generale l’incarico presso il Dipartimento «Presidenza»;
— il decreto del Dirigente Generale n. 5864 del 15 maggio
2008 con il quale è stato conferito al dott. Bruno Zito l’incarico
di dirigente del Settore «Sistema Informativo Regionale – Società dell’Informazione».
AVVERSO il presente provvedimento è possibile proporre:
a) ricorso amministrativo in opposizione al dirigente che ha
emanato l’atto, entro il termine di 30 giorni dalla notificazione;
b) ricorso giurisdizionale al competente Tribunale Amministrativo Regionale, entro il termine di decadenza;
c) ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, in alternativa a quello giurisdizionale, entro 120 giorni dalla data di
notificazione.
DECRETA
Per quanto espresso in premessa, che si intende integralmente
richiamato per costituirne parte sostanziale:
— di affidare alla Fondazione Field, organismo «in house»
della Regione Calabria, le attività di monitoraggio, assistenza
tecnica, animazione territoriale e diffusione dei risultati;
— di approvare l’allegato schema di convenzione – parte integrante del presente atto – per la regolamentazione delle modalità di svolgimento delle attività affidate e per la definizione dei
procedimenti di controllo, rendicontazione e certificazione delle
spese, ai sensi della normativa comunitaria, nazionale e regionale vigente;
— di impegnare la spesa di c 8.784.000,00 sul Capitolo
24010501 del Bilancio provvisorio 2009 destinandola all’attuazione dell’intervento denominato «Agroalimentare biologico:
potenziamento delle infrastrutture Consorzio Parco Scientifico e
Tecnologico della Provincia di Crotone tecnologiche in grado di
aumentare la penetrazione nel mercato e migliorare la dinamicità
di risposta verso il mercato nazionale ed internazionale – Provincia di Crotone»;
— di stabilire che alla fondazione Field saranno riconosciuti
gli importi per l’attività svolta nella misura dell’8% dell’importo
complessivo del progetto, pari a quanto già stabilito nella citata
convenzione Regione-Consorzio per le identiche finalità in conformità, salva proporzionale detrazione a fronte dell’accertamento delle spese sostenute e rendicontate dal medesimo Consorzio, fino alla data del provvedimento di revoca;
— di demandare al Dirigente del Settore «Sistema Informatico Regionale e Società dell’Informazione» ogni adempimento
per l’esecuzione del presente provvedimento compreso il recupero delle somme erogate in favore del Consorzio Parco Scientifico e Tecnologico della Provincia di Crotone;
— di disporre la pubblicazione integrale del presente atto sul
BUR della Regione Calabria;
— di notificare il presente provvedimento alla Fondazione
Field.
Catanzaro, lì 4 maggio 2009
Fragomeni
(segue allegato)
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1095
1096
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1097
1098
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
— il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000;
DECRETO n. 20904 del 19 novembre 2009
Modifica Decreto n. 18550 del 16/10/09.
— l’art. 45 della Legge reg. n. 8 del 4/2/02, atteso che si sono
verificate le condizioni stabilite;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che il Responsabile del Procedimento competente per l’istruttoria ha accertato:
— la Legge reg. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
— la D.G.R. n. 379 del 15/6/04 e relativo regolamento.
— che con D.D.S. n. 13457 del 17/9/07 è stato approvato il
progetto della realizzazione di 5 sistemi di monitoraggio permanente della risposta sismica di strutture pubbliche della Regione
Calabria dell’importo complessivo di c 582.000,00;
VISTA la D.G.R. n. 258 del 14/5/07 di riordino della struttura
organizzativa della Giunta regionale.
VISTO il D.P.G.R. n. 60 del 26/3/08 di conferimento incarico
di Dirigente Generale del Dipartimento n. 2 – Presidenza.
—
— che, a seguito di procedura ristretta, l’apposita Commissione, costituita con D.D.G. n. 2824 del 19/3/08, con verbali
dell’8/4/08, del 2/7/08, del 21/7/08, del 23/7/08, del 18/8/08, del
20/8/08, del 21/8/08 e del 12/9/08, ha provvisoriamente aggiudicato l’appalto stesso alla ditta Leane S.r.l.;
— che si rende necessario disporre il pagamento dei compensi ai componenti della commissione di valutazione delle offerte, ad eccezione del Dirigente presidente, secondo quanto previsto dalla D.G.R. n. 379 del 15/6/04 con annesso regolamento.
RITENUTO di dovere disporre il pagamento dei compensi ai
componenti della commissione di valutazione delle offerte, per
come determinato ai sensi dell’art. 14 del sopra citato regolamento, nella misura complessiva di c 3.200,00 (n. 8 sedute) e
come di seguito specificato:
VISTA la D.D.G. n. 589 del 10/9/09 di conferimento incarico
di Dirigente ad interim del Settore della Protezione Civile al dott.
Antonino Musolino.
SU PROPOSTA del Responsabile del Procedimento che ha
espresso parere favorevole sulla coerenza e regolarità tecnica.
DECRETA
— la premessa è parte integrante del presente atto;
— di disporre, per le motivazioni in premessa enunciati, la
modifica del dispositivo del D.D.S. n. 18550 del 16/10/09 relativamente ai compensi spettanti ai componenti della commissione
di valutazione delle offerte per come di seguito:
1. ing. Gianluca Calabretta: compenso lordo c 1.600,00;
1. ing. Gianluca Calabretta: compenso lordo c 1.600,00
2. ing. Luca De Felice: compenso lordo c 1.600,00
2. ing. Luca De Felice: compenso lordo c 1.600,00
CONSIDERATO che con D.D.S. n. 18550 del 16/10/09 è stato
disposto il pagamento di quanto sopra e che nel dispositivo, per
mero errore materiale, sono stati indicati compensi di c 1.200,00
per ciascun componente anziché di c 1.600,00 per come nelle
premesse specificato, nonché la tabella allegata.
VISTI:
di cui all’allegata tabella, fermo il resto;
— dare atto che il pagamento di cui sopra rientra tra quelli
autorizzati dalla D.G.R. n. 751 del 4/11/09, punto 1 lettera e), in
quanto trattasi di oneri per il personale regionale.
Catanzaro, lì 19 novembre 2009
— l’art. 28 e 30 della Legge reg. n. 7/96;
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonino Musolino
— la D.G.R. n. 2661/1999;
— il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
Compensi componenti commissione
Importo lordo
Inpdap 23,80%
Endedp
0,093%
Irap 8,50%
Totale ritenute
conto ente
Totale netto
complessivo
Calabretta Gianluca
1.600,00
136,00
136,00
1.464,00
De Felice Luca
1.600,00
136,00
136,00
1.464,00
272,00
272,00
2.928,00
3.200,00
0,00
0,00
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1099
— l’art. 45 della Legge reg. n. 8 del 4/2/02, atteso che si sono
verificate le condizioni stabilite;
DECRETO n. 20905 del 19 novembre 2009
Pagamento compensi commissione valutazione offerte
gara fornitura attrezzature.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
— la Legge reg. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;
— la D.G.R. n. 379 del 15/6/04 e relativo regolamento.
PREMESSO che il Responsabile del Procedimento competente per l’istruttoria ha accertato:
VISTA la D.G.R. n. 258 del 14/5/07 di riordino della struttura
organizzativa della Giunta regionale.
— che con D.D.S. n. 13269 del 17/10/06 è stata aggiudicata
definitivamente la fornitura di attrezzature da assegnare a sostegno delle attività delle Associazioni di Volontariato che operano nel settore della protezione civile, sulla base dei verbali dell’apposita commissione di valutazione delle offerte costituita con
D.D.G. 12570 del 23/8/05;
VISTO il D.P.G.R. n. 60 del 26/3/08 di conferimento incarico
di Dirigente Generale del Dipartimento n. 2 – Presidenza.
— che il sopra citato D.D.G. n. 12570 del 23/8/05 stabiliva un
compenso lordo di c 200,00 per seduta per i componenti della
commissione di valutazione;
SU PROPOSTA del Responsabile del Procedimento che ha
espresso parere favorevole sulla coerenza e regolarità tecnica.
— che con comunicazione dell’11/11/09 i componenti della
suddetta commissione, sigg. Bruno Cutullè e Vincenzo De
Franco, hanno richiesto il pagamento delle competenze previste
dal citato D.D.G. n. 12570 del 23/8/05;
DECRETA
— che dagli atti risulta che la commissione di che trattasi ha
svolto n. 3 sedute di cui ai verbali del 4/10/05, del 21/10/05 e del
29/11/05;
— che per quanto sopra i compensi spettanti ai componenti
della commissione ammontano a complessivi c 1.200,00 cosi
suddivisi:
1. Bruno Cutullè: sedute n. 3 x c 200,00 = c 600,00 lordi.
2. Vincenzo De Franco: sedute n. 3 x c 200,00 = c 600,00
lordi;
— che si rende necessario disporre il pagamento dei compensi ai componenti della commissione di valutazione delle offerte, ad eccezione del Dirigente presidente, per complessivi c
1.200,00 al lordo degli oneri a carico dell’Ente;
— che il pagamento di cui sopra rientra tra quelli autorizzati
dalla D.G.R. n. 751 del 4/11/09, punto 1 lettera e), in quanto
trattasi di oneri per il personale regionale.
VISTA la D.D.G. n. 589 del 10/9/09 di conferimento incarico
di Dirigente ad interim del Settore della Protezione Civile al dott.
Antonino Musolino.
— la premessa è parte integrante del presente atto;
— di disporre, per le motivazioni in premessa enunciati, il
pagamento dei compensi ai componenti della commissione di
valutazione delle offerte, per come stabilito dal D.D.G. n. 12570
del 23/8/05, nella misura complessiva lorda di c 1.200,00 e come
di seguito specificato:
1. Bruno Cutullè: compenso lordo c 600,00;
2. Vincenzo De Franco: compenso lordo c 600,00
relativi all’aggiudicazione definitiva della fornitura di attrezzature da assegnare a sostegno delle attività delle Associazioni di
Volontariato che operano nel settore della protezione civile;
— dare atto che la spesa di c 1.200,00 trova copertura sul
capitolo 2141103 del bilancio 2009, di cui all’impegno di spesa
n. 6710/08;
— di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento;
— di autorizzare il Settore Economico del Dipartimento Personale ad effettuare il pagamento ai dipendenti regionali di cui
all’allegata scheda.
VISTI: l’art. 28 e 30 della Legge reg. n. 7/96;
Catanzaro, lì 19 novembre 2009
— la D.G.R. n. 2661/1999;
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonino Musolino
— il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
— il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000;
Compensi componenti commissione
Importo lordo
Inpdap 23,80%
Endedp
0,093%
Irap 8,50%
Totale ritenute
conto ente
Totale netto
complessivo
Cutullè Bruno
600,00
51,00
51,00
549,00
De Franco Vincenzo
600,00
51,00
51,00
549,00
102,00
102,00
1.098,00
1.200,00
0,00
0,00
1100
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 20906 del 19 novembre 2009
Servizio di manutenzione della rete di monitoraggio meteo-idropluviometrico della Regione Calabria – Pagamento
VI Sal – Fondo Regionale di Protezione Civile.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che il Responsabile del Procedimento competente per l’istruttoria ha accertato:
— che con D.D.S. n. 277 del 24/1/06 è stato approvato il progetto del servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria della
rete di monitoraggio meteo-idropluviometrico della Regione Calabria, per l’importo complessivo di c 1.600.000,00, in attuazione del piano d’interventi di cui al Fondo regionale di Protezione Civile;
— la Legge reg. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza.
VISTA la D.G.R. n. 258 del 14/5/07 di modifica della struttura
organizzativa della Giunta regionale.
VISTA la D.G.R. n. 631 del 28/9/07.
VISTO il D.P.G.R. n. 60 del 26/3/08 di conferimento incarico
di Dirigente Generale del Dipartimento n. 2 – Presidenza.
VISTA la D.G.R. n. 589 del 10/9/09 di conferimento incarico
di Dirigente ad interim del Settore della Protezione Civile al dott.
Antonino Musolino.
SU PROPOSTA del Responsabile del Procedimento che ha
espresso parere favorevole sulla coerenza e regolarità tecnica.
DECRETA
— che per l’affidamento della pubblica fornitura del servizio
suddetto si è proceduto ad attivare le procedure previste dal
D.Lgs. n. 358 del 24/7/92, come modificato dal D.Lgs. n. 402 del
20/10/98, art. 6 comma 1 lettera b), per come previsto nel sopra
citato Decreto n. 277 del 24/1/06 di approvazione del progetto;
— che il servizio di che trattasi è stato definitivamente aggiudicato alla ditta CAE S.p.A. con Decreto del Dirigente del Settore n. 13251 del 17/10/2006;
— che in data 28/11/06 è stato stipulato il relativo contratto
d’appalto triennale;
— che con D.D.S. n. 12541 del 26/6/09 è stata impegnata la
somma complessiva di c 686.232,00 relativa alle spese da sostenere fino alla scadenza (18/10/09) del sopra citato contratto del
28/11/06;
— che in data 12/11/09 il Responsabile del Centro Funzionale ha certificato la prestazione del servizio di manutenzione
per il periodo 19/4/2009 al 18/10/09 autorizzandone il relativo
pagamento come da certificato di regolare esecuzione del 12/
11/09;
— che il Responsabile del Procedimento ha emesso in data
12/11/09 il certificato di pagamento n. 6, relativo alle suddette
prestazioni di servizio, per l’importo di c 260.930,00, oltre Iva.
RITENUTO di dovere disporre il pagamento del sopra citato
certificato di pagamento n. 6 dell’importo complessivo di c
313.116,00, Iva inclusa, emesso a favore della ditta CAB S.p.A.
di cui alla fattura n. 92/098 del 30/10/09 di pari importo.
DARE atto che il pagamento di cui sopra rientra tra quelli
autorizzati di cui alla D.G.R. n. 751 del 4/11/09, punto 1 lettera
a), in quanto trattasi di spese indifferibili relative a manutenzione
di impianti di natura strategica per il funzionamento della rete di
monitoraggio meteo-idropluviometrico del Centro Funzionale
Multirischi.
VISTI:
— l’art. 28 e 30 della legge reg. n. 7/96;
— la D.G.R. n. 2661/l999;
— la premessa costituisce parte integrante e sostanziale del
presente atto che s’intende integralmente riportata e trascritta;
— di disporre, per le motivazioni in premessa, la liquidazione
del VI certificato di pagamento emesso dal Responsabile del
Procedimento in data 12/11/09, relativo al servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria della rete di monitoraggio meteoidropluviometrico della Regione Calabria, dell’importo complessivo di c 313.116,00, Iva inclusa, a favore della ditta CAE
S.p.A. di cui alla fattura n. 92/098 del 30/10/09;
— di dare atto che la spesa relativa al presente atto trova copertura nel capitolo 71010202, UPB 7.1.01.02 «interventi urgenti di protezione civile» del bilancio 2009 di cui all’impegno
di spesa n. 4566 del 24/6/09;
— dare atto che è stata effettuata la «procedura di verifica» di
cui al D.M. 18/1/08 n. 40 con esito negativo come da attestazione
rilasciata in data 4/11/09 da Equitalia S.p.A., in atti;
— dare atto che ai sensi dell’art. 1, comma 533, della Legge
n. 266 del 23/12/05, l’impresa beneficiaria ha prodotto il DURC
di cui all’art. 2, comma 2, del Decreto Legge 25/9/02 n. 210,
convertito con modificazioni dalla legge 22/11/02 n. 266, dal
quale risulta che la stessa è in regola per quanto concerne gli
adempimenti Inail-Inps;
— di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere il relativo mandato di pagamento.
Catanzaro, 19 novembre 2009
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonino Musolino
DECRETO n. 20907 del 19 novembre 2009
Pagamenti relativi a progetti della Misura 1.6 del POR Calabria 2000/2006 – Protezione Civile – finanziati con risorse
liberate. Attività divulgativa inerente il rischio sismico ed
idrogeologico di cui alla tipologia a.6, dell’azione 1.6a della
misura 1.6 del POR Calabria 2000/2006 – Pagamento IV Sal.
— il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
— il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000;
PREMESSO che la Giunta regionale con Delibera n. 239 del
25/3/02, esecutiva, ha approvato le linee guida della misura 1.6
del POR Calabria 2000/2006, riapprovate, rimodulate, con Delibera n. 928 del 17/11/03.
— l’art. 45 della Legge reg. n. 8 del 4/2/02, atteso che si sono
verificate le condizioni stabilite;
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1101
CONSIDERATO che in dette linee guida, all’interno dell’azione 1.6a, tipologia a.1, è prevista la realizzazione di attività
divulgativa inerente il rischio sismico e idrogeologico e il comportamento da assumere durante e dopo il rischio sismico.
RITENUTO pertanto di dovere disporre il pagamento della
fattura n. 02/A/09 del 2/2/09 di c 79.999,97, Iva inclusa, relativa
al IV Sal, la cui spesa, per effetto del presente provvedimento,
viene soddisfatta dalle risorse liberate afferenti al cap. 2511206.
CONSIDERATO che si è ritenuto opportuno procedere alla
realizzazione di quanto sopra attraverso la procedura dell’appalto concorso secondo quanto previsto dall’art. 6, comma 1,
lettera c), del D.Lgs. n. 157 del 17/3/95 e s.m.i., approvando il
relativo bando con D.D.G. n. 2399 dell’1/3/05.
RILEVATO che il pagamento di cui sopra rientra tra quelli
autorizzati di cui alla D.G.R. n. 751 del 4/11/09, punto 1 lettera
b), trattandosi, nella fattispecie, di spesa gravante sulle risorse
comunitarie del POR Calabria.
CONSIDERATO che, a seguito dell’appalto concorso suddetto, l’apposita Commissione, costituita con D.D.G. n. 13280
del 12/9/05, da ultimo con verbale del 31/3/06, ha provvisoriamente aggiudicato l’appalto stesso all’ATI ADN Italia-Confraternita Misericordie d’Italia-Kernel.
CHE con D.D.S. n. 5946 del 22/5/06 i lavori di cui sopra sono
stati definitivamente aggiudicati all’ATI ADN Italia-Confraternita Misericordie d’Italia-Kernel.
VISTI: i Regolamenti CEE 1260/1999 e 1685/2000;
— l’art. 28 e 30 della Legge reg. n. 7/96;
— la D.G.R. n. 2661/1999;
— il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
— il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000;
CHE in data 3/8/06 rep n. 10057 è stato stipulato il relativo
contratto d’appalto.
— l’art. 43 e 45 della Legge reg. n. 8 del 4/2/02, atteso che si
sono verificate le condizioni stabilite;
CHE in data 11/10/06 è stata effettuata la consegna dei lavori.
— la Legge reg. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza.
CHE il gruppo di lavoro costituito con dispositivo n. 22214
del 10/11/08 dal D.G. della Presidenza, con verbale del 28/7/09,
ha autorizzato il pagamento delle spettanze maturate dell’ATI
ADN Italia.
VISTA la D.G.R. n. 258 del 14/5/07 di riordino della struttura
organizzativa della Giunta regionale.
CHE la ditta ADN Italia S.r.l. ha presentato la fattura n. 02/
A/09 del 2/2/09 di c 79.999,97, Iva inclusa, relativa al IV Sal.
CHE ai sensi dell’art. 1, comma 553 della Legge n. 266 del
23/12/05 la ditta ADN Italia S.r.l. ha prodotto il documento unico
di regolarità contributiva di cui all’art. 2, comma 2, del Decreto
Legge n. 210 del 25/9/02 convertito, con modificazioni, dalla
Legge n. 266 del 22/11/02, dal quale risulta che la stessa è in
regola.
VISTO il QCS per le Regioni dell’obiettivo 1 approvato con
decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000)
2050 dell’1/8/2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30/11/04.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1/8/06 «Orientamenti sulla chiusura degli interventi
(2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate, prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali, relativamente ai progetti coerenti di I e II fase, per la
realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle
Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione
dei CdP.
VISTO il documento del Mise recante «modalità di attuazione
dei progetti finanziati con le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del QCS con procedura scritta conclusasi
positivamente con nota n. 16293 del 25/7/08.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.a) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30/6/09 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal
31/12/09 (ossia entro il 31/12/2010) e al punto 2.b) che i pagamenti dovranno essere effettuati ed i progetti conclusi e operativi
entro i 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
VISTO il D.P.G.R. n. 60 del 26/3/08 di conferimento incarico
di Dirigente Generale del Dipartimento n° 2 – Presidenza.
VSTA la D.G.R. n. 589 del 10/9/09 di conferimento incarico
di Dirigente ad interim del Settore della Protezione Civile al dott.
Antonino Musolino.
ACQUISITO il parere favorevole sulla coerenza e regolarità
tecnica da parte del Responsabile della Misura 1.6 nonché Responsabile del Procedimento e su proposta dello stesso.
DECRETA
— la premessa costituisce parte integrante e sostanziale del
presente atto che s’intende integralmente riportata e trascritta;
— dare atto che la somma di c 79.999,97, Iva inclusa, disponibile sull’impegno di spesa n. 1486 del 18/5/06 assunto sul cap.
2511206 del bilancio regionale, è coperta dalle risorse liberate
dalla certificazione dei progetti coerenti della Misura 1.6 e per le
quali sono stati incassati i rimborsi comunitari e nazionali alla
data del 30/6/09;
— di disporre il pagamento della fattura n. 02/A/09 del 2/2/09
di c 79.999,97, Iva inclusa, della ditta ADN Italia S.r.l. relativa al
IV Sal di cui al contratto d’appalto per la realizzazione di attività
divulgativa inerente il rischio sismico e idrogeologico e il comportamento da assumere durante e dopo il rischio sismico;
— di stabilire che la spesa complessiva di c 79.999,97, Iva
inclusa, trova copertura sul capitolo 2511206 del bilancio regionale 2009, POR Calabria 2000/2006, Misura 1.6, di cui all’impegno di spesa n. 1486 del 18/5/2006, da imputare alle risorse
liberate di cui alla certificazione dei progetti coerenti, di cui all’autorizzazione del Dipartimento Programmazione Comunitaria
del 28/9/09 n. 4994;
— di dare atto che ai sensi dell’art. 1, comma 553 della Legge
n. 266 del 23/12/05 la ditta ADN Italia S.r.l. ha prodotto il documento unico di regolarità contributiva di cui all’art. 2, comma 2,
1102
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
del Decreto Legge n. 210 del 25/9/02 convertito, con modificazioni, dalla legge n. 266 del 22/11/02, dal quale risulta che la
stessa è in regola;
— la D.G.R. n. 2661/1999;
— di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere il relativo mandato di pagamento dando atto che è stata effettuata la
procedura di verifica con Equitalia S.p.A., per tutti i componenti
dell’ATI, in data 11/11/09, con esito negativo, come da attestazioni in atti.
— il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000;
— il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/99;
— l’art. 45 della Legge reg. n. 8/02, atteso che la fornitura ha
rispettato quantitativamente e qualitativamente i contenuti, i
modi e termini previsti;
— la Legge reg. n. 34/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza.
Catanzaro, lì 19 novembre 2009
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonino Musolino
VISTA la D.G.R. n. 258 del 14/5/07 di modifica della struttura
organizzativa della Giunta regionale.
VISTA la D.G.R. n. 631 del 28/9/07.
DECRETO n. 20909 del 19 novembre 2009
Pagamento fornitura servizi assicurativi. Fondiaria Sai
S.p.A..
VISTO il D.P.G.R. n. 60 del 26/3/08 di conferimento incarico
di Dirigente Generale del Dipartimento n. 2 – Presidenza.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTA la D.G.R. n. 589 del 10/9/09 di conferimento incarico
di Dirigente ad interim del Settore della Protezione Civile al dott.
Antonino Musolino.
CONSIDERATO che il Responsabile del Procedimento preposto per l’istruttoria ha accertato:
SU PROPOSTA del Responsabile del Procedimento che ha
espresso parere favorevole sulla coerenza e regolarità tecnica.
— che con D.D.G. n. 12495 del 30/7/04 è stato aggiudicato
l’appalto della fornitura di servizi assicurativi per i mezzi del
Settore regionale della Protezione Civile assegnati in comodato
d’uso alle Associazioni di Volontariato;
DECRETA
— che la copertura assicurativa RCA, Fondiaria SAI S.p.A.,
dei mezzi di proprietà regionale assegnati in comodato d’uso alle
Associazioni di Volontariato è scaduta il 4/8/09;
— che, nelle more di espletamento di una nuova gara per l’affidamento del servizio di cui sopra, la copertura assicurativa ai
suddetti mezzi va estesa al periodo agosto 2009-agosto 2010 al
fine di assicurare la piena efficienza dei mezzi utilizzati dalle
Associazioni di Volontariato, parte integrante della colonna mobile regionale, che vengono attivati dal Settore della Protezione
Civile in caso di emergenza;
— la premessa è parte integrante e sostanziale del presente
atto;
— di provvedere, per le motivazioni in premessa enunciate,
al pagamento della fattura n. 7 dell’11/11/09 di c 6.409,53, Iva
esente, della Fondiaria Sai S.p.A. per la fornitura di servizi assicurativi dei mezzi assegnati in comodato d’uso alle Associazioni
di Volontariato;
— di dare atto che la spesa complessiva di c 6.409,53, Iva
esente, trova copertura sul capitolo 71010202, UPB 7.1.01.02
«Interventi urgenti di protezione civile» del bilancio regionale
2009 che presenta adeguata copertura, di cui all’impegno generale di spesa n. 4035 del 23/10/03, riacceso al n. 6659/09 sul cap.
7003201;
— che la Fondiaria Sai S.p.A. ha consegnato alcuni contrassegni di polizze dei mezzi del Settore Regionale della Protezione
Civile assegnati in comodato d’uso alle Associazioni di Volontariato ed ha contestualmente presentato la relativa fattura n. 7
dell’11/11/09 per l’importo complessivo di c 6.409,53, Iva
esente;
— di autorizzare la Ragioneria Generale all’emissione del relativo mandato dando atto della non applicabilità della procedura
di verifica con Equitalia S.p.A..
— che si rende necessario procedere al pagamento della sopra
citata fattura n. 7 dell’importo complessivo di c 6.409,53 a favore della Fondiaria Sai S.p.A..
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonino Musolino
Catanzaro, lì 19 novembre 2009
RITENUTO di dovere procedere al suddetto pagamento.
RILEVATO che il pagamento di cui sopra rientra tra quelli
autorizzati di cui alla D.G.R. n. 751 del 4/11/09, punto 1 lett. a),
in quanto trattasi di spesa indifferibile il cui mancato pagamento
costituisce causa di danno che l’Amministrazione dovrà risarcire
e che determina l’applicazione di sanzioni quali il fermo del
mezzo trattandosi, nella fattispecie, di copertura assicurativa
RCA obbligatoria.
DECRETO n. 20992 del 20 novembre 2009
Impegno di spesa per il pagamento delle indennità accessorie al personale in servizio presso il Settore Regionale di
Protezione Civile anno 2009.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTI:
— l’art. 28 e 30 della Legge reg. n. 7/96;
PREMESSO che il responsabile del procedimento ha accertato:
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
CHE la Legge regionale n. 30 del 5/5/1990, classifica il servizio di protezione civile quale servizio pubblico essenziale ai
sensi del D.P.R. 23/8/1988, n. 395 in quanto esplica attività di
tutela della pubblica sicurezza.
CHE il Dirigente del Settore Regionale di Protezione Civile,
ai sensi degli artt. 3 e 4 della Legge 225/92, nonché dell’art. 3
della Legge regionale n. 4/97, ha elaborato un programma di
necessità per il funzionamento della struttura regionale di protezione Civile.
CHE la Giunta regionale con Delibera n. 588 del 10/9/2009,
ha approvato le suddetta previsione programmatica per l’anno
2009.
CHE al punto «9» della citata deliberazione n. 588/2009 è
previsto il pagamento delle indennità accessorie per turnazione,
reperibilità, per il personale in servizio presso il Settore regionale di Protezione Civile, compreso il personale della sala operativa e del centro mezzi che operano in regime di H24.
CHE l’Ufficio preposto ha predisposto le tabelle riepilogative
delle varie indennità sopra descritte per il periodo gennaiogiugno 2009, per i seguenti importi:
— Periodo gennaio-marzo 2009: c 132.176,15 per compensi
ed c 42.815,73 per oneri a carico Ente, per complessivi c
174.991,88.
VISTA la Delibera della G.R. n. 589 del 10/9/09 di conferimento incarico di Dirigente ad interim del Settore della Protezione Civile al Dott. Antonino Musolino.
SU PROPOSTA del Responsabile del Procedimento che ha
espresso parere favorevole sulla correttezza e regolarità tecnica.
DECRETA
— la premessa costituisce parte integrante e sostanziale del
presente atto e s’intende integralmente riportata e trascritta;
— impegnare , per le motivazioni in premessa enunciate, la
somma di c 340.909,52 sul capitolo 2141103 del bilancio 2009,
che presenta le necessaria disponibilità;
— stabilire che per il pagamento delle indennità accessorie,
in premessa indicate, si procederà con successivo e separato atto;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad effettuare il relativo
impegno di spesa;
— disporre altresì, la pubblicazione del presente atto sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 20 novembre 2009
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonino Musolino
— Periodo aprile-giugno 2009: c 125.322,07 per compensi
ed c 40.595,57 per oneri a carico Ente, per complessivi c
165.917,64.
CHE ad oggi il capitolo 2141103 «spese per l’organizzazione
del servizio della protezione civile» presenta una disponibilità di
c 397.706,90, sufficiente disporre il pagamento delle indennità
di cui ai precedenti punti 1 e 2.
RITENUTO, pertanto, necessario dover provvedere all’impegno di spesa di c 340.909,52 per il pagamento delle indennità
sopra descritte.
Che l’impegno di cui sopra rientra tra quelli autorizzati dalla
D.G.R. n. 751 del 4/11/09, punto 1 lettera e), in quanto trattasi di
oneri per il personale regionale.
VISTA la Legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla Dirigenza regionale e successive modificazioni, artt. 28 e 30.
VISTA la Deliberazione Giunta regionale n. 2661 del 21/6/
1999 recante Adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R.
7/96 e dal D.Lgs. 29/93 e successive modifiche ed integrazioni.
VISTO il Decreto n. 354 del 24/6/1999 del Presidente recante
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione.
VISTA la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTO l’articolo 43 della Legge regionale n. 8/2002.
VISTO il D.G.R. n. 258 del 14/5/07 di riorganizzazione della
struttura degli uffici regionali.
VISTO il D.P.G.R. 60 del 26/3/08 di conferimento incarico al
Dirigente Generale Dipartimento n. 2 Presidenza.
1103
DECRETO n. 20993 del 20 novembre 2009
Liquidazione fattura n. 183/2009 di euro 11.232,00, della
ditta «Sitec di Vincezo Falvo & C. S.a.s., relativa alla fornitura di batterie per il gruppo di continuità «Riello UPS» del
Centro Elaborazione Dati.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Legge regionale 13 maggio 1996, n. 7 recante
«Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla dirigenza regionale».
VISTO il vigente provvedimento della Giunta regionale sull’ordinamento generale delle strutture organizzative.
VISTA la Legge regionale 12 agosto 2002, n. 34, e successive
modificazioni ed integrazioni, e ritenuta la propria competenza.
VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, modificato ed integrato dalla Legge 15 luglio 2002, n. 145.
VISTO il decreto del Presidente della Giunta regionale n. 60
del 26 marzo 2008 con il quale è stato confermato l’incarico di
Dirigente Generale del Dipartimento n. 2 «Presidenza» al dott.
Giuseppe Fragomeni.
VISTA la Legge regionale 12 agosto 2002, n. 34, e successive
modificazioni ed integrazioni, e ritenuta la propria competenza.
PREMESSO che:
— in data 5 ottobre 2009 si è verificato, a seguito di una interruzione della corrente elettrica, un malfunzionamento del
gruppo di continuità marca «Riello UPS», modello «Master
1104
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
Dialog RT 8000 00 2XBB384-80D», determinando lo spegnimento di tutti i server della sala macchine del «Centro Elaborazione Dati»;
— la ditta «Sitec di V. Falvo & C. S.a.s., a suo tempo fornitrice e centro di assistenza tecnica di «Riello UPS» – invitata ad
effettuare immediato sopralluogo tecnico, ha riscontrato che le
batterie che alimentano il gruppo di continuità (UPS) sono completamente esauste;
— con nota del 6 ottobre 2009 la richiamata società ha presentato il richiesto preventivo di spesa pari a c 9.360,00, Iva
esclusa, per la fornitura e posa in opera di n. 64 batterie ermetiche a gel di PB da 12 V 80 – 88Ah, comprensivo della sostituzione di eventuali cavi di interconnessione danneggiati, smaltimento della vecchie batterie, manutenzione periodica e controllo
generale della macchina;
— con propria nota del 6 ottobre 2009, prot. n. 22948, è stato
approvato il citato preventivo sia per la congruità dei costi, sia
per l’immediata disponibilità della ditta ad effettuare l’intervento
richiesto;
— con decreto n. 19091 del 27 ottobre 2009 è stata approvata
l’offerta economica presentata dalla richiamata ditta, nonché impegnata la somma di c 11.232,00 sul capitolo 1006101 (impegno
n. 6356 del 21 ottobre 2009) per far fronte all’obbligazione assunta.
ACCERTATO che sono stati acquisiti i documenti comprovanti il diritto del creditore e che sono si sono realizzate le condizioni previste per la liquidazione della spesa (art. 45 della
Legge regionale 4 febbraio 2002, n. 8).
DECRETA
1. di liquidare alla ditta «Sitec di Vincenzo Falvo & C.» – P.I.
00870670791, sede legale via Domenico del Toro, 12 – 88100
Catanzaro – la fattura n. 183/2009 di c 11.232,00, Iva compresa,
per quanto in premessa specificato;
2. di gravare la spesa de qua sul capitolo 1006101, dell’Unità
Previsionale di Base 1.2.03.1, della spesa del bilancio regionale,
del corrente esercizio finanziario, giusto impegno n. 6356 del 21
ottobre 2009, assunto con decreto n. 19091 del 27 ottobre 2009;
3. di demandare al Settore «Ragioneria Generale» l’emissione del mandato di pagamento a favore della summenzionata
ditta, secondo i termini e le modalità richieste;
4. di disporre, ai sensi della Legge regionale n. 19/2001, la
pubblicazione del presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 20 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Prof. Giuseppe Fragomeni
VISTA la fattura n. 183 del 9 novembre 2009 di c 11.232,00,
Iva compresa, della su citata ditta relativa alla fornitura in argomento.
VISTA la nota del responsabile del Centro Elaborazione Dati,
allegata alla su citata fattura, con la quale attesta che la fornitura
è stata regolarmente effettuata ed è perfettamente funzionante.
ACCERTATO che la fornitura ha rispettato qualitativamente e
quantitativamente i contenuti, i modi e i termini richiesti.
VISTA la deliberazione della Giunta regionale n. 751 del 4
novembre 2009 recante: «Patto di stabilità interno della Regione
– Atto di indirizzo».
PRESO atto che – in osservanza alle disposizioni contenute
nella su citata deliberazione – tale liquidazione ha carattere obbligatorio e/o indifferibile il cui mancato pagamento entro l’anno
2009 costituisce causa di danno, per l’Ente o recati a terzi che
l’Amministrazione regionale dovrà risarcire o di ulteriori oneri
per interessi, rivalutazione monetaria o determina l’applicazione
di sanzioni di qualsiasi natura.
VISTO il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze
del 18 gennaio 2008, n. 40, «Modalità di attuazione dell’art.
48/bis del decreto del Presidente della Repubblica n. 602/1973,
recante disposizioni in materia di pagamenti da parte delle Pubbliche Amministrazioni.
PRESO atto che la verifica istruttoria prevista dall’art. 48/bis
del Decreto del Presidente della Repubblica n. 602/1973 (Equitalia) ha dato esito negativo, come da nota allegata al presente
provvedimento per farne parte integrante e sostanziale.
RITENUTO di dover procedere alla liquidazione della summenzionata fattura.
VISTO l’art. 30 della Legge regionale 13 maggio 1996, n. 7.
DECRETO n. 21001 del 23 novembre 2009
Liquidazione fattura n. 116/2009 di euro 4.477,20, della società «CM Sistemi Sud» relativi ai servizi di consulenza finalizzati all’aggiornamento tecnologico della piattaforma di
messagistica ubicata presso il Centro Elaborazione Dati.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO che:
— a seguito di verifica effettuata presso i locali della sala
macchine del «Centro Elaborazione Dati» è emersa la necessità
di procedere all’immediata implementazione per il ripristino del
corretto e sicuro funzionamento dei servizi di messaggistica erogati attraverso le piattaforme tecnologiche installate nella Server
Farm regionale di via Massara, Catanzaro;
— questo Settore, stante l’urgenza, ha richiesto alla ditta
«CM Sistemi Sud» con sede in Cosenza un sopralluogo al fine di
valutare l’attività di manutenzione necessaria sul Server
Exchange e presentazione di un preventivo di spesa per i servizi
di consulenza finalizzati all’aggiornamento dei servizi di messaggistica;
— con nota n. 8/10072009 del 10 luglio 2009 la richiamata
società ha presentato l’offerta economica e tecnica pari a c
3.731,00, Iva esclusa, per gli interventi sistemistici occorrenti
per il corretto funzionamento del server Exchange (backup full
della macchina e dei servizi del supporto regionale, recupero
spazio disco del server attuale attraverso l’archiviazione dei file
di log ed altre attività di pulizia, installazione patck e service
pack per aggiornamento server, predisposizione di un nuovo
server su una macchina virtuale VMWare da installare, inserimento del nuovo server virtuale all’interno dell’organizzazione
Exchange in uso, migrazione di mailbox);
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
— con nota n. 18701 del 3 agosto 2009 è stata approvata tale
offerta economica, sia per la congruità dei costi, che per l’immediata disponibilità della società ad effettuare l’intervento tecnico
richiesto;
— con Decreto n. 19090 del 27 ottobre 2009 è stata approvata
l’offerta economica presentata dalla summenzionata società,
nonché impegnata la somma di c 4.477,20, sul capitolo 1006101
(impegno di spesa n. 6353/2009) per far fronte all’obbligazione
assunta.
VISTA la fattura n. 116 del 5 novembre 2009 di c 4.477,20,
della società «CM Sistemi Sud S.r.l.» relativa all’aggiornamento
tecnologico in questione.
VISTA la nota del responsabile del Centro Elaborazione Dati,
allegata alla su citata fattura, con la quale attesta che l’intervento
richiesto è stato regolarmente effettuato.
ACCERTATO che la fornitura ha rispettato qualitativamente e
quantitativamente i contenuti, i modi e i termini richiesti e che il
collaudo ha dato esito positivo.
VISTA la deliberazione della Giunta regionale n. 751 del 4
novembre 2009 recante: «Patto di stabilità interno della Regione
– Atto di indirizzo».
PRESO atto che – in osservanza alle disposizioni contenute
nella su citata deliberazione – tale liquidazione ha carattere obbligatorio e/o indifferibile il cui mancato pagamento entro l’anno
2009 costituisce causa di danno per l’Ente o recati a terzi che
l’Amministrazione regionale dovrà risarcire o di ulteriori oneri
per interessi, rivalutazione monetaria o determina l’applicazione
di sanzioni di qualsiasi natura.
VISTA la Legge regionale 13 maggio 1996, n. 7 recante
«Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla dirigenza regionale».
VISTO il vigente provvedimento della Giunta regionale sull’ordinamento generale delle strutture organizzative.
VISTA la Legge regionale 12 agosto 2002, n. 34, e successive
modificazioni ed integrazioni, e ritenuta la propria competenza.
VISTO il decreto del Presidente della Giunta regionale n. 60
del 26 marzo 2008 con il quale è stato confermato l’incarico di
Dirigente Generale del Dipartimento n. 2 «Presidenza» al dott.
Giuseppe Fragomeni.
VISTA la Legge regionale 12 agosto 2002, n. 34, e successive
modificazioni ed integrazioni, e ritenuta la propria competenza.
RITENUTO di dover procedere alla liquidazione della summenzionata fattura.
VISTO l’art. 30 della Legge regionale 13 maggio 1996, n. 7.
ACCERTATO che sono stati acquisiti i documenti comprovanti il diritto del creditore e che si sono realizzate le condizioni
previste per la liquidazione della spesa (art. 45 della Legge regionale 4 febbraio 2002, n. 8).
DECRETA
Per le motivazioni espresse in premessa:
1) di liquidare alla società «CM Sistemi Sud S.r.l.» – P.I.
01948760788, sede legale via R. Montagna, 49 – 87100 Cosenza
– la fattura n. 116/2009 di c 4.477,20, Iva compresa, inerente ai
1105
servizi di consulenza finalizzati all’aggiornamento tecnologico
della piattaforma di messaggistica ubicata presso il Centro Elaborazione Dati;
2) di gravare la spesa de qua sul capitolo 1006101, dell’Unità
Previsionale di Base 1.2.03.1, della spesa del bilancio regionale,
del corrente esercizio finanziario, giusto impegno n. 6353 del 21
ottobre 2009, assunto con decreto n. 19090 del 27 ottobre 2009;
3) di demandare al Settore «Ragioneria Generale» l’emissione del mandato di pagamento a favore della summenzionata
ditta, secondo i termini e le modalità richieste;
4) di disporre, ai sensi della Legge regionale n. 19/2001, la
pubblicazione del presente provvedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 23 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Prof. Giuseppe Fragomeni
DECRETO n. 21206 del 24 novembre 2009
Accreditamento fondi FF.DD. – Esercizio finanziario anno
2009. Spese per lo svolgimento ed il funzionamento dei nuovi
compiti istituzionali assegnati alla Delegazione di Roma.
IL DIRIGENTE DI SETTORE
VISTA la D.G.R. del 21/6/1999, n. 2661 «Adeguamento delle
norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle
disposizioni recate dalla L.R. n. 7/96 e dal D.L.vo n. 29/93 e
successive integrazioni e modificazioni».
VISTO il D.P.G.R. del 24/6/1999 n. 354, relativo alla «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo, da
quella della gestione», rettificato con il D.P.G.R. del 15/12/2000,
n. 206.
VISTA la Delibera Giunta regionale del 7/10/2005, n. 869
«Riordino della Struttura della Giunta regionale», che tra l’altro
autorizza il Dirigente responsabile della Delegazione di Roma ad
assumere l’impegno di spesa sui provvedimenti relativi a spese
della Delegazione medesima.
VISTA la Delibera della Giunta regionale del 13/9/2005, n.
776, con la quale il Dirigente di Settore è stato nominato Funzionario Delegato e il Sig. Raffaele Ascrizzi Responsabile dell’Ufficio Contabile per la Gestione del capitolo n. 1002105 del Settore Delegazione di Roma – Relazioni Istituzionali.
CONSIDERATO che il Settore Delegazione di Roma e Relazioni Istituzionali con sede a Roma, deve tra l’altro curare i rapporti con i corrispondenti Uffici delle altre Regioni e gli Organismi centrali, fornire assistenza tecnica al Presidente, Vice Presidente e agli Assessori, in occasione della loro permanenza a
Roma per esigenze istituzionali, provvedere al funzionamento e
alla gestione, sotto ogni profilo (tecnologico, logistico, ecc.)
l’operatività della Unità Organizzativa Autonoma di cui alla deliberazioni della G.R. n. 762 del 13/9/2005.
CONSIDERATO che si devono sostenere le spese connesse al
funzionamento della sede, relative tra l’altro alla fornitura di
energia elettrica, acqua, a quelle attinenti servizi postali e telegrafici, condominiali e di pulizia, all’acquisto di giornali, pubblicazioni e riviste, all’acquisto e manutenzione di apparecchiature
1106
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
elettroniche, all’acquisto di mobili ed arredi d’ufficio, cancelleria bevande ed altro in occasione di manifestazioni, riunioni,
assemblee, ecc., spese relative all’organizzazione di eventi istituzionali, spese di manutenzione dell’autovettura assegnata (garage, autolavaggio, parcheggi, piccole riparazioni) ed erogazione
dei servizi in ottemperanza della Legge regionale del 17/8/2005,
n. 13, art. 27, comma 3.
RITENUTO necessario impegnare la somma di c 15.000,00
(quindicimila/00) disponibile sul capitolo di bilancio 1002105,
per le attività prima descritte ed accreditare la stessa somma sul
C/C 662903 intestato Ente 45 «Delegazione di Roma – Relazioni
Istituzionali» presso la Banca Carime S.p.A. tesoreria regionale
Agenzia 4.
VISTI gli art. 43, 45 e 50 della Legge regionale 4/2/2002, n. 8.
VISTA la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
DARE ATTO di aver tenuto conto e rispettato tutti gli indirizzi
e prescrizioni contenuti nella deliberazione della G.R. del 4/11/
2009 n. 751.
DECRETA
Per le motivazioni espresse in narrativa, che qui si intendono
integralmente ripetute e confermate e che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente provvedimento:
— di impegnare il predetto importo di c 15.000,00 (quindicimila/00) sul Cap. 1002105 del bilancio regionale 2009;
— di autorizzare l’accredito della somma di c 15.000,00
(quindicimila/00) sul C/C 662903 presso la Banca Carime S.p.A.
tesoreria regionale Agenzia n. 4, intestato Ente 45 «Delegazione
di Roma e Relazioni Istituzionali»;
— di autorizzare altresì le conseguenti operazioni di competenza dell’Ufficio contabile, effettuando pagamenti mediante
buoni di prelievo, fino alla concorrenza di c 2.000,00 (duemila/
00);
— di trasmettere il presente decreto al Servizio Bilancio e
Ragioneria per il controllo formale di competenza, per la registrazione dell’impegno e per l’emissione del relativo mandato di
accredito;
— di pubblicare il presente provvedimento sul BURC.
Catanzaro, lì 24 novembre 2009
Dr. Alfonso Pucci
Dipartimento n. 3
PROGRAMMAZIONE
NAZIONALE E COMUNITARIA
DECRETO n. 21571 del 27 novembre 2009
POR Calabria FESR 2007/2013 – Asse IX «Assistenza tecnica e cooperazione interregionale» – Obiettivo Operativo
9.1.1 – Linea di Intervento 9.1.1.5 – Ammissione al cofinanziamento comunitario dell’operazione n. 9.1.1.5.5 «Segreteria Tecnica dell’Autorità di Audit». Completamento della
Segreteria tecnica dell’Autorità di Audit. Periodo 10/11/
2009-31/12/09. Impegno di spesa.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO CHE con deliberazione n. 541 del 7 agosto 2009
la Giunta regionale ha disposto di:
— istituire, nell’ambito dell’Unità Organizzativa Autonoma
«Autorità di Audit», una Segreteria tecnica per il coordinamento
delle attività di controllo di II livello sui Programmi Operativi
cofinanziati dai fondi strutturali composta da n. 5 unità di personale, di cui 3 di categoria D e 2 di categoria C, riconducibile alle
strutture ausiliarie di cui all’art. 5, lett. b) e c), della Legge regionale n. 7/96;
— affidare, a detta Segreteria tecnica, l’organizzazione di
tutte le attività previste dalla normativa comunitaria relativamente al controllo di secondo livello sul POR Calabria 2000/
2006, sui POR Calabria FESR e FSE 2007/2013;
— riconoscere, al personale facente parte di detta Segreteria
tecnica, il trattamento economico stabilito dalla deliberazione
della Giunta regionale n. 47 del 15/1/02 e s.m.i.;
— imputare l’onere economico derivante dall’istituzione di
detta Segreteria nella percentuale del 77.7% sulla Linea di intervento 9.1.1.5 «Supporto alle attività dell’Autorità di Certificazione e dell’Autorità di Audit» dell’Asse IX «Assistenza tecnica
e cooperazione interregionale» e nella restante percentuale del
22.3% sull’Obiettivo Operativo O «Migliorare l’efficacia e l’efficienza dei Programmi Operativi attraverso azioni e strumenti di
supporto» dell’Asse VI del POR Calabria FSE 2007/2013;
— con deliberazione n. 718 del 26/10/2009 a rettifica della
deliberazione n. 541 del 7/8/2009 è stata rimodulata la Segreteria
tecnica, fermo restando il numero massimo di 5 unità di personale, come di seguito indicato: 3 unità di categoria D, 1 unità di
categoria C e 1 unità di categoria B.
CHE la deliberazione n. 541 del 7/8/2009 ha demandato all’Autorità di Audit la designazione dei componenti della Segreteria tecnica suddetta e il conferimento dei relativi incarichi secondo le esigenze che dallo stesso ritenute prioritarie per il buon
funzionamento della struttura e in ottemperanza a quanto risulta
dagli atti d’Ufficio.
CHE l’Autorità di Audit con decreto n. 20068 del 10/11/2009
trasmesso a questo Settore con nota n. 26095 dell’11/11/2009,
acquisita agli atti d’ufficio in data 16/11/2009 al n. 6052 ha nominato il Sig. Carmelo Durante Categoria B componente della
Segreteria tecnica istituita con la deliberazione sopra citata.
CONSIDERATO CHE
— il POR Calabria FESR 2007/2013, Asse IX «Assistenza
Tecnica e Cooperazione Interregionale» Settore «Assistenza
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
Tecnica» ha come obiettivo specifico quello di sostenere l’Amministrazione regionale nelle attività di gestione e sorveglianza
del Programma Operativo al fine di accrescere i livelli di efficienza nell’implementazione degli interventi del POR e migliorare la capacità amministrativa della struttura regionale incaricata della loro attuazione;
— l’Obiettivo Operativo 9.1.1. prevede di supportare l’Autorità di Gestione, il Comitato di Coordinamento del Programma, i
Responsabili degli Assi Prioritari nella realizzazione delle attività di programmazione operativa, coordinamento, gestione, monitoraggio, controllo e valutazione del POR;
— la Linea di Intervento 9.1.1.5 del POR Calabria FESR
2007-2013 prevede il supporto alle attività dell’Autorità di Certificazione e dell’Autorità di Audit.
CHE il Documento di attuazione dell’Asse IX «Assistenza
tecnica e cooperazione interregionale» del POR Calabria FESR
2007/2013 approvato dal Comitato di coordinamento del Programma medesimo con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 4801 del 15/9/2009 contempla
tra le operazioni ammissibili al cofinanziamento comunitario a
valere sulla Linea di intervento 9.1.1.5 l’operazione n. 9.1.1.5.5
denominata «Segreteria Tecnica dell’Autorità di Audit» con decorrenza 1/9/2009 e fino al 31/12/2015 per un costo complessivo
riferito all’intero periodo stimato in c 704.389,57.
DATO ATTO CHE:
— il trattamento economico accessorio spettante ai componenti della Segreteria Tecnica dell’Autorità di Audit è quello stabilito dalla deliberazione n. 47 del 15/1/02 in riferimento alle
diverse categorie di inquadramento del personale, ridotto del 5%
ai sensi dell’art. 1, comma 2, della Legge regionale n. 8 del 19
aprile 2007;
— al costo relativo alla corresponsione delle indennità previste dalla deliberazione n. 47 del 15/1/02 si aggiunge il costo
riferito agli oneri a carico dell’Ente quantificabili nella percentuale del 33% dell’indennità al lordo delle trattenute di legge e
che pertanto il quadro economico annuale dell’operazione n.
9.1.1.5.5 cofinanziata dal POR Calabria FESR 2007/2013 con le
risorse della Linea di intervento 9.1.1.5 corrisponde allo schema
di seguito riportato:
Categoria
Compenso
Lordo
mensile
B
1.267,85 c
Compenso
Lordo Mesi
Dodici
Oneri a
Carico
dell’Ente
33%
Totale
complessivo
15.214,20 c
5.020,68 c
20.234,88
c
VISTI
— il Regolamento (CE) n. 1080/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 5 luglio 2006 relativo al Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e recante abrogazione del Regolamento (CE) n. 1783/1999;
— il Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio dell’11
luglio 2006 recante disposizioni generali sul Fondo Europeo di
Sviluppo regionale, sul Fondo Sociale Europeo e sul Fondo di
Coesione e che abroga il Regolamento (CE) n. 1260/1999;
— il Regolamento (CE) n. 1828/2006 della Commissione
dell’8 dicembre 2006, che stabilisce modalità di applicazione del
Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio recante disposizioni generali sul Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, sul
1107
Fondo Sociale Europeo e sul Fondo di Coesione e del Regolamento (CE) n. 1080/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio relativo al Fondo Europeo di Sviluppo Regionale;
— il Regolamento (CE) n. 284/2009 del Consiglio del 7 aprile
2009 che modifica il Regolamento (CE) n. 1083/2006 per quanto
riguarda alcune disposizioni relative alla gestione finanziaria;
— il Regolamento (CE) n. 1341/2008 del Consiglio del 18
dicembre 2008 che modifica il Regolamento (CE) n. 1083/2006
per quanto riguarda alcuni progetti generatori di entrate;
— il Regolamento (CE) n. 397/2009 del Parlamento Europeo
e del Consiglio del 6 maggio 2009 che modifica il regolamento
(CE) n. 1080/2006 relativo al Fondo europeo di sviluppo regionale per quanto riguarda l’ammissibilità degli investimenti a favore dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili nell’edilizia abitativa;
— il Quadro Strategico Nazionale per la Politica Regionale di
Sviluppo 2007-2013, approvato dalla Commissione Europea con
decisione C(2007)3329 del 13/7/07;
— il Programma Operativo Regionale Calabria FESR 20072013, approvato dalla Commissione Europea con Decisione n.
C(2007) 6322 del 7/12/07;
— la deliberazione della Giunta regionale n. 881 del 24/12/07
con la quale si è preso atto dell’approvazione da parte della Commissione Europea con Decisione n. C(2007) 6322 del 7/12/07
del Programma Operativo Regionale Calabria FESR 2007-2013;
— la deliberazione della Giunta regionale n. 221 del 19/3/08
di presa d’atto del Piano Finanziario del POR Calabria FESR
2007-2013 per Assi Prioritari, Settori di Intervento e Obiettivi
Operativi con la consequenziale iscrizione nel bilancio regionale, approvato con L.R. n. 17 del 13/6/08, dei capitoli afferenti
al Programma in corrispondenza degli Obiettivi Operativi di ciascun Asse Prioritario;
— la deliberazione di Giunta regionale n. 240 del 24/4/2009
con la quale si è proceduto alla rimodulazione del Piano finanziario per Assi Prioritari, Settori e Linee di Intervento del POR
Calabria FESR 2007/2013;
— la deliberazione di Giunta regionale n. 654 del 16/9/2008
avente ad oggetto: «Definizione e Organigramma delle Strutture
Amministrative della Giunta regionale responsabili dell’attuazione degli Assi Prioritari, dei Settori e delle Linee di Intervento
del POR Calabria FESR 2007-2013, approvato con Decisione
della Commissione Europea C(2007) 6322 del 7/12/07»;
— la deliberazione di Giunta regionale n. 335 del 9/6/2009
con la quale si è proceduto alla rettifica della succitata deliberazione;
— la deliberazione della Giunta regionale n. 95 del 23/2/2009
recante: «Presa d’atto dei criteri di selezione del POR Calabria
FESR 2007/2013, approvati dal comitato di sorveglianza ai sensi
dell’art. 65, lett. a) del Regolamento (CE) n. 1083/2006, trasmissione alla competente commissione consiliare, per l’esercizio
delle competenze ad essi attribuite dall’art. 11 della L.R. n.
3/2007»;
— la deliberazione di Giunta regionale n. 459 del 24/7/2009
che modifica la D.G.R. n. 1021 del 16/12/2008 e la D.G.R. n.
163 dell’8/4/2009 ed approva il documento recante descrizione
dei Sistemi di Gestione e Controllo ai sensi dell’art. 71, paragrafo 1, del Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio
dell’11 luglio 2006 recante disposizioni generali sul Fondo Eu-
1108
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
ropeo di Sviluppo Regionale, sul Fondo Sociale Europeo e sul
Fondo di Coesione e che abroga il Regolamento (CE) n. 1260/
1999.
— il D.D.G. n. 16497 del 14/9/2009 con il quale sono stati
assegnati i capitoli del Bilancio regionale del Dipartimento n. 3
«Programmazione Nazionale e Comunitaria».
VISTE inoltre:
ACQUISITI:
— la Legge regionale del 13 maggio 1996, n. 7 e s.m.i. recante «Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa
della Giunta regionale e sulla dirigenza regionale»;
— il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 relativo alla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella gestionale, per come modificato ed integrato con il
D.P.G.R. n. 206 del 5 dicembre 2000;
— la deliberazione di Giunta regionale del 22/11/2006, n. 770
e s.m.i., relativa al riordino della struttura della Giunta regionale;
— il parere di coerenza programmatica con i contenuti del
QSN e del POR Calabria FESR per il periodo 2007/2013 e di
conformità ai Regolamenti, Direttive e Decisioni comunitari reso
sul presente atto, ai sensi della D.G.R. 515/2008, dal Dirigente
Generale del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria nella qualità di Autorità di Gestione POR Calabria FESR
2007-2013 e di Responsabile dell’Asse IX del Programma medesimo;
— il parere di regolarità contabile espresso dal dirigente del
Settore Ragioneria Generale.
— la deliberazione di Giunta regionale n. 258 del 14/5/07 con
la quale è stato rimodulato l’ordinamento generale delle Strutture Organizzative della Giunta regionale;
— la Legge regionale 12 agosto 2002, n. 34, e s.m.i. e ritenuta
la propria competenza;
— la Legge regionale 4 febbraio 2002, n. 8;
— la Legge regionale 7 agosto 2002, n. 31 recante: «Misure
organizzative di razionalizzazione e di contenimento della spesa
per il personale»;
VISTO l’art. 25, nonché gli artt. 43, 44 e 45 della L.R. 8/2002.
VISTA la L.R. 20/2009 inerente all’approvazione del bilancio
regionale.
SU CONFORME proposta del dirigente del competente servizio elaborata sulla base dell’istruttoria effettuata dall’Unità
Operativa competente e per le motivazioni espresse in premessa
che si intendono integralmente confermate.
— il D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165, modificato ed integrato
dalla legge 15 luglio 2002, n. 154;
DECRETA
— il D.D.G. n. 15704 del 24/8/2009 con il quale si assegna la
dirigenza del Settore n. 3 – Verifiche e Controlli dei Programmi e
dei Progetti alla D.ssa Paola Rizzo;
— di impegnare sul capitolo 13010401, Linea di Intervento
9.1.1.5 «Supporto alle attività dell’Autorità di Certificazione e
dell’Autorità di Audit», la somma di c 2.319,25 per fare fronte
agli oneri finanziari derivanti dagli incarichi di componente della
Segreteria Tecnica dell’Autorità di Audit conferiti con D.D.G. n.
20068 del 10/11/2009 per il periodo 10/11/2009-31/12/2009
come esposti nel prospetto seguente:
— il D.D.G. n. 15704 del 24/8/09 con il quale si assegna la
dirigenza del Servizio Controlli dei Programmi e dei Progetti al
Dott. Fortunato Varone;
Nominativo
Carmelo Durante
Categoria
Compenso
lordo
mensile
B
c 1.267,85
Periodo
Compenso
lordo
Oneri a
carico
dell’ente
33%
Totale
complessivo
Quota
FESR
(77,70%)
10/11/2009
31/12/2009
c 2.113,85
c 697,57
c 2.811,42
c 2.184,47
— di autorizzare il Settore Economico del Dipartimento n. 7
«Organizzazione e Personale», ad erogare, secondo le norme regionali, ai dipendenti di cui al prospetto sopra riportato, la retribuzione accessoria;
— di demandare a successivo decreto, l’impegno di spesa per
fare fronte agli oneri derivanti dal conferimento degli incarichi
di cui in premessa per l’annualità 2010, salvo revoca;
— di demandare a successivo decreto la liquidazione in favore del Dipartimento Organizzazione e Personale – Settore Economico, della spesa relativa ai buoni mensa effettivamente consumati dal dipendente interessato per garantire gli orari eccedenti il normale orario di servizio, a seguito di apposita
rendicontazione da parte del Servizio competente;
— inoltrare le richieste di liquidazione alla Ragioneria Generale attraverso il programma «Liquidazione della spesa», in
modo da consentire al sistema di provvedere in automatico a
creare una reversale d’incasso sul capitolo 60000036;
— trasmettere copia dei decreti corredati di copia dei mandati
in partita di giro al Settore Economico del Personale che provvederà a disporre gli atti per le liquidazioni dei compensi da erogare con cadenza mensile al personale di cui sopra;
— autorizzare l’U.O Gestione Contratti e Pagamenti del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria ad adottare la procedura sopra indicata per come esplicitatato dalla nota
n. 260 del 13/2/2006 del Dipartimento n. 4 Economia – Settore
Ragioneria Generale;
— di autorizzare il Settore «Ragioneria Generale» all’emissione dei mandati di pagamento a favore delle Unità della Segreteria Tecnica della Autorità di Audit;
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
— di notificare il presente Decreto al Dipartimento n. 7 «Organizzazione e Personale», per gli adempimenti di competenza
che dovranno essere assunti anche attraverso le procedure del
Sistema Regionale di Monitoraggio Rendiconta;
— di autorizzare il competente Settore Economico e Previdenziale del Dipartimento n. 7 «Organizzazione e Personale» ad
erogare a favore delle 4 Unità indicate nel prospetto di cui sopra
il trattamento accessorio previsto dalla Deliberazione della
Giunta regionale n. 47 del 15 gennaio 2002 in relazione alle categorie di appartenenza, ridotto del 5% per come previsto dalla
Legge regionale n. 8 del 19 aprile 2007, art. 1 comma 2), secondo quanto indicato nel prospetto medesimo;
— di notificare il presente Decreto:
− alla Unità, designata dal Dirigente dell’Autorità di Audit,
quale componente della segreteria Tecnica dell’Autorità di
Audit;
− al Dirigente del Settore Economico del Dipartimento n. 7
«Organizzazione e Personale»;
− all’Autorità di Gestione del POR Calabria FSE 2007/
2013;
— di disporre la pubblicazione del presente provvedimento
sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Il Dirigene di Settore
D.ssa Paola Rizzo
REGIONE CALABRIA
Dipartimento n. 3
Programmazione Nazionale e Comunitaria
IL DIRIGENTE GENERALE
RESPONSABILE DELL’ASSE IX
DEL POR CALABRIA FESR 2007/2013
E
AUTORITÀ DI GESTIONE
DEL POR CALABRIA FESR 2007/2013
VISTA la proposta di decreto avente ad oggetto: «POR CALABRIA FESR 2007/2013 – Asse IX «Assistenza tecnica e cooperazione interregionale» – Obiettivo operativo 9.1.1 – Linea di
intervento 9.1.1.5 – Ammissione al cofinanziamento comunitario dell’operazione n. 9.1.1.5.5 «Segreteria Tecnica dell’Autorità di Audit». Completamento della Segreteria tecnica dell’Autorità di Audit. Periodo 10/11/2009-31/12/2009. Impegno di
spesa.
1109
Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio recante disposizioni generali sul Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, sul
Fondo Sociale Europeo e sul Fondo di Coesione e del Regolamento (CE) n. 1080/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio relativo al Fondo Europeo di Sviluppo Regionale;
— il Regolamento (CE) n. 284/2009 del Consiglio del 7 aprile
2009 che modifica il Regolamento (CE) n. 1083/2006 per quanto
riguarda alcune disposizioni relative alla gestione finanziaria;
— il Regolamento (CE) n. 1341/2008 del Consiglio del 18
dicembre 2008 che modifica il Regolamento (CE) n. 1083/2006
per quanto riguarda alcuni progetti generatori di entrate;
— il Regolamento (CE) n. 397/2009 del Parlamento Europeo
e del Consiglio del 6 maggio 2009 che modifica il regolamento
(CE) n. 1080/2006 relativo al Fondo europeo di sviluppo regionale per quanto riguarda l’ammissibilità degli investimenti a favore dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili nell’edilizia abitativa;
— il Quadro Strategico Nazionale per la Politica Regionale di
Sviluppo 2007-2013, approvato dalla Commissione Europea con
decisione C(2007)3329 del 13/7/07;
— il Programma Operativo Regionale Calabria FESR 20072013, approvato dalla Commissione Europea con Decisione n.
C(2007) 6322 del 7/12/07;
— la deliberazione della Giunta regionale n. 881 del 24/12/07
con la quale si è preso atto dell’approvazione da parte della Commissione Europea con Decisione n. C(2007) 6322 del 7/12/07
del Programma Operativo Regionale Calabria FESR 2007-2013;
— la deliberazione della Giunta regionale n. 221 del 19/3/08
di presa d’atto del Piano Finanziario del POR Calabria FESR
2007-2013 per Assi Prioritari, Settori di Intervento e Obiettivi
Operativi con la consequenziale iscrizione nel bilancio regionale, approvato con L.R. n. 17 del 13/6/08, dei capitoli afferenti
al Programma in corrispondenza degli Obiettivi Operativi di ciascun Asse Prioritario;
— la deliberazione di Giunta regionale n. 240 del 24/4/2009
con la quale si è proceduto alla rimodulazione del Piano finanziario per Assi Prioritari, Settori e Linee di Intervento del POR
Calabria FESR 2007/2013;
— la deliberazione di Giunta regionale n. 654 del 16/9/2008
avente ad oggetto: «Definizione e Organigramma delle Strutture
Amministrative della Giunta regionale responsabili dell’attuazione degli Assi Prioritari, dei Settori e delle Linee di Intervento
del POR Calabria FESR 2007-2013, approvato con Decisione
della Commissione Europea C(2007) 6322 del 7/12/07»;
— la deliberazione di Giunta regionale n. 335 del 9/6/2009
con la quale si è proceduto alla rettifica della succitata deliberazione;
VISTI
— il Regolamento (CE) n. 1080/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 5 luglio 2006 relativo al Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e recante abrogazione del Regolamento (CE) n. 1783/1999;
— il Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio dell’11
luglio 2006 recante disposizioni generali sul Fondo Europeo di
Sviluppo Regionale, sul Fondo Sociale Europeo e sul Fondo di
Coesione e che abroga il Regolamento (CE) n. 1260/1999;
— il Regolamento (CE) n. 1828/2006 della Commissione
dell’8 dicembre 2006, che stabilisce modalità di applicazione del
— la deliberazione della Giunta regionale n. 95 del 23/2/2009
recante: «Presa d’atto dei criteri di selezione del POR Calabria
FESR 2007/2013, approvati dal comitato di sorveglianza ai sensi
dell’art. 65, lett. a) del Regolamento (CE) n. 1083/2006, trasmissione alla competente commissione consiliare, per l’esercizio
delle competenze ad essi attribuite dall’art. 11 della L.R. n.
3/2007»;
— la deliberazione della Giunta regionale n. 459 del 24/7/
2009 che modifica la D.G.R. n. 1021 del 16/12/2008 e la D.G.R.
n. 163 dell’8/4/2009 ed approva il documento recante descrizione dei Sistemi di Gestione e Controllo ai sensi dell’art. 71,
paragrafo 1, del Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio
1110
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
dell’11 luglio 2006 recante disposizioni generali sul Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, sul Fondo Sociale Europeo e sul
Fondo di Coesione e che abroga il Regolamento (CE) n. 1260/
1999;
— la deliberazione della Giunta regionale n. 540 del 3/8/09
con la quale è stata rimodulata la struttura organizzativa del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria;
— la deliberazione della Giunta regionale 515 del 28/7/2008
che disciplina il rilascio dei pareri di coerenza programmatica
con i contenuti del QSN 2007/2013 e del POR Calabria FESR
2007/2013, e di conformità con i Regolamenti, le Direttive e Decisioni comunitari.
Dipartimento n. 5
ATTIVITA
v PRODUTTIVE.
DECRETO n. 21303 del 25 novembre 2009
Legge regionale n. 15/2002, art. 9 – Convenzione Co.Se.R.
Calabria/Regione Calabria dell’1/8/2002 – Co.Se.R. Calabria programma «Le vie del buon gusto» – Liquidazione anticipazione.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTI:
VISTE:
— la Legge regionale del 13 maggio 1996, n. 7 e s.m.i. recante «Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa
della Giunta regionale e sulla dirigenza regionale»;
— il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 relativo alla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella gestionale, per come modificato ed integrato con il
D.P.G.R. n. 206 del 5 dicembre 2000.
VISTA la deliberazione della Giunta regionale del 24/11/2008,
n. 863, nonché il D.P.G.R. del 22/12/2008, n. 275.
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente della
Giunta regionale recante «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione», per come
modificato ed integrato con successivi decreti;
— la deliberazione di Giunta regionale n. 770 dell’11/11/
2006, avente ad oggetto «Ordinamento generale delle strutture
organizzative della Giunta regionale (Art. 7, L.R. n. 31/2002)»;
— il D.P.G.R. n. 203 del 17 agosto 2009, con il quale è stato
conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento 5
«Attività Produttive» all’Arch. Michele Lanzo;
VISTO l’art. 25 della L.R. n. 8/2002.
— DD.PP.GG.RR. n. 354/1999 e 206/2000;
VISTO l’art. 43, 44 e 45 L.R. n. 8/2002.
— la Legge regionale n. 8/2002.
VISTA la L.R. n. 21 del 12/6/2009, che autorizza l’esercizio
finanziario di previsione anno 2009;
ai sensi e per gli effetti della deliberazione della Giunta regionale 515/2008.
ESPRIME
Parere favorevole in merito alla coerenza programmatica con i
contenuti del QSN 2007/2013 e del POR Calabria FESR 2007/
2013, e di conformità con i Regolamenti, le Direttive e Decisioni
comunitari della proposta di decreto recante «POR Calabria
FESR 2007/2013 – Asse IX «Assistenza tecnica e cooperazione
interregionale» – Obiettivo operativo 9.1.1 – Linea di intervento
9.1.1.5 – Ammissione al cofinanziamento comunitario dell’operazione n. 9.1.1.5.5 «Segreteria Tecnica dell’Autorità di Audit».
Completamento della Segreteria tecnica dell’Autorità di Audit.
Periodo 10/11/2009-31/12/2009. Impegno di spesa.
Ing. Salvatore Orlando
PREMESSO:
— che l’art. 20 della Legge regionale n. 15/2002 inerente
«Interventi per l’innovazione» prevede: «La Regione Calabria si
avvale, quale strumento funzionale per la tutela e lo sviluppo
dell’artigianato artistico e tradizionale, di una società consortile
costituita dalle associazioni artigiane maggiormente rappresentative a livello regionale, al fine di attuare interventi innovativi,
sperimentali, di sostegno e di coordinamento delle funzioni di
sviluppo dell’artigianato artistico e tradizionale previste dalla
presente legge»;
— che il Dirigente Generale, pro-tempore, di questo Dipartimento, per l’attuazione degli interventi di cui all’art. 20 della
Legge regionale n. 15/2002, ha sottoscritto in data 1/8/2002 con
il Co.Se.R. Calabria – Società Consortile a responsabilità limitata, con sede a Catanzaro alla via Tommaso Campanella, n. 37,
apposita convenzione registrata all’Ufficio contratti della Regione con n. 320/02 ed all’Agenzia delle Entrate, Ufficio di Catanzaro, il 6/8/2002, con n. 3271 serie 3a.
PRESO atto:
— che con nota n. 255/A/09 del 22/10/2009 Co.Se.R. Calabria, acquisita al protocollo del Dipartimento al n. 14596 /Dip.
del 22/10/2009, ha trasmesso un programma dell’attività da realizzare «Le vie del buon gusto» per la promozione delle attività
delle imprese artigiane associate ai sensi della Legge regionale n.
15/2002 per un importo complessivo pari ad c 450.000,00;
— che con decreto dirigenziale n. 19056 del 27/10/2009 è
stato approvato il programma ed impegnata la relativa spesa sul
capitolo di bilancio 6125201 giusto impegno n. 6410 del 23/10/
2009;
— che con nota n. 292/A/09 del 18/11/2009, acquisita al protocollo del Dipartimento in pari data al n. 15783/Dip., Co.Se.R.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1111
Calabria ha richiesto un’anticipazione del 50% sul finanziamento concesso ed inerente il progetto in questione allegando
fattura n. 22 del 16/11/2009 della somma complessiva di c
225.000,00;
4. Di notificare il presente provvedimento al Co.Se.R. Calabria e dispone la pubblicazione sul BURC.
— che sono stati rispettati tutti gli indirizzi e le prescrizioni
contenuti nella delibera di Giunta regionale n. 751 del 4/11/2009
«Patto di stabilità interno della Regione. Atto di indirizzo».
Arch. Michele Lanzo
RITENUTO, pertanto, per le motivazioni sopra riportate, doversi procedere alla liquidazione della somma citata a favore del
Co.Se.R. Calabria, Società Consortile a responsabilità limitata
quale acconto del 50% inerente il programma «Le vie del buon
gusto» per la promozione delle attività delle imprese artigiane
associate ai sensi della Legge regionale n. 15/2002.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
DECRETO n. 21304 del 25 novembre 2009
Legge regionale n. 15/2002, art. 9 – Convenzione Co.Se.R.
Calabria/Regione Calabria dell’1/8/2002 – Co.Se.r. Calabria
Programma internazionalizzazione – Liquidazione anticipazione.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni dettate dagli
art. 43 e 45 della Legge regionale n. 8/2002 e che sono stati
acquisiti i documenti che comprovano il diritto dei creditori.
CONSIDERATO che per il presente atto non trova applicazione l’art. 48 bis del D.P.R. n. 602/1973 in materia di pagamenti
della Pubblica Amministrazione, giusta Circolare della Ragioneria dello Stato n. 22/2008 notificata dal Dipartimento Bilancio
e Patrimonio con nota n. 5282 dell’8/8/2008 in quanto trattasi di
soggetto pubblico a partecipazione regionale riconducibile, pertanto, ai rapporti nell’ambito della pubblica amministrazione.
RITENUTO, pertanto, per le motivazioni sopra riportate, doversi procedere alla liquidazione della somma citata a favore di
Co.Se.R. Calabria – Società Consortile a responsabilità limitata
quale acconto del 50% sul finanziamento concesso ed inerente il
programma «Le vie del buon gusto» per la promozione delle
attività delle imprese artigiane associate ai sensi della Legge regionale n. 15/2002.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTI:
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente della
Giunta regionale recante «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione», per come
modificato ed integrato con successivi decreti;
— la deliberazione di Giunta regionale n. 770 dell’11/11/
2006, avente ad oggetto «Ordinamento generale delle strutture
organizzative della Giunta regionale (Art. 7, L.R. n. 31/2002)»;
— il D.P.G.R. n. 203 del 17 agosto 2009, con il quale è stato
conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento 5
«Attività Produttive» all’Arch. Michele Lanzo;
— DD.PP.GG.RR. n. 354/1999 e 206/2000;
VISTI:
— la Legge regionale n. 8/2002.
— la Legge regionale n. 8/2002 e s.m.i.;
PREMESSO:
— la Legge regionale n. 34/2002 e s.m.i.;
— la Legge regionale n. 21/2009.
TUTTO ciò premesso
DECRETA
1. Le premesse sono parte integrante e sostanziale del presente atto.
2. Di autorizzare la Ragioneria Generale a liquidare la somma
di c 225.000,00 a favore del Co.Se.R. Calabria – Società Consortile a responsabilità limitata, con sede a Catanzaro alla via Tommaso Campanella, n. 37 P.Iva 00946350790, IBAN:
IT41W0100504400000000073368, quale anticipazione del 50%
inerente il programma «Le vie del buon gusto» per la promozione delle attività delle imprese artigiane associate, ai sensi e
per gli effetti della Legge regionale n. 15/2002, sul capitolo di
bilancio 6125201 giusto impegno di spesa n. 6410 del 23/10/
2009.
3. Di dare atto che la somma liquidata rientra tra le spese di
carattere obbligatorio e indifferibile il cui mancato pagamento
entro l’anno 2009 costituisce causa di danno all’Amministrazione o recati a terzi che l’Amministrazione dovrà risarcire o di
ulteriori oneri per interessi, rivalutazione monetaria o determina
l’applicazione di sanzioni di qualsiasi natura ai sensi della delibera di Giunta regionale n. 751 del 4/11/2009 «Patto di stabilità
interno della Regione. Atto di indirizzo».
— che l’art. 20 della Legge regionale n. 15/2002 inerente
«Interventi per l’innovazione» prevede: «La Regione Calabria si
avvale, quale strumento funzionale per la tutela e lo sviluppo
dell’artigianato artistico e tradizionale, di una società consortile
costituita dalle associazioni artigiane maggiormente rappresentative a livello regionale, al fine di attuare interventi innovativi,
sperimentali, di sostegno e di coordinamento delle funzioni di
sviluppo dell’artigianato artistico e tradizionale previste dalla
presente legge »;
— che il Dirigente Generale, pro-tempore, di questo Dipartimento, per l’attuazione degli interventi di cui all’art. 20 della
Legge regionale n. 15/2002, ha sottoscritto in data 1/8/2002 con
il Co.Se.R. Calabria – Società Consortile a responsabilità limitata, con sede a Catanzaro alla via Tommaso Campanella, n. 37,
apposita convenzione registrata all’Ufficio contratti della Regione con n. 320/02 ed all’Agenzia delle Entrate, Ufficio di Catanzaro, il 6/8/2002, con n. 3271 serie 3a.
PRESO atto:
— che con nota n. 246/A/09 del 16/4/2009 Co.Se.R. Calabria, acquisita al protocollo del Dipartimento al n. 14553/Dip.
del 22/10/2009, ha trasmesso un programma dell’attività da realizzare in materia di internazionalizzazione e promozione delle
attività delle imprese artigiane associate ai sensi della Legge regionale n. 15/2002 per un importo complessivo pari ad c
235.000,00;
1112
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
— che con decreto dirigenziale n. 19057 del 27/10/2009 è
stato approvato il programma ed impegnata la relativa spesa sul
capitolo di bilancio 6125201 giusto impegno n. 6411 del 23/10/
2009;
4. Di notificare il presente provvedimento al Co.Se.R. Calabria e disporne la pubblicazione sul BURC.
— che con nota n. 291/A/09 del 18/11/2009, acquisita al protocollo del Dipartimento in pari data al n. 15784/Dip., Co.Se.R.
Calabria ha richiesto un’anticipazione del 50% sul finanziamento concesso ed inerente il progetto in questione allegando
fattura n. 21 del 16/11/2009 della somma complessiva di c
117.500,00;
Arch. Michele Lanzo
DECRETO n. 21305 del 25 novembre 2009
— che sono stati rispettati tutti gli indirizzi e le prescrizioni
contenuti nella delibera di Giunta regionale n. 751 del 4/11/2009
«Patto di stabilità interno della Regione. Atto di indirizzo».
Legge regionale n. 15/2002 – Progetti sperimentali «Botteghe scuola» e promozione delle «Eccellenze Artigiane» –
Liquidazione stato finale.
RITENUTO, pertanto, per le motivazioni sopra riportate, doversi procedere alla liquidazione della somma citata a favore del
Co.Se.R. Calabria , Società Consortile a responsabilità limitata
quale acconto del 50% inerente il programma in materia di internazionalizzazione e promozione delle attività delle imprese artigiane associate ai sensi della Legge regionale n. 15/2002.
IL DIRIGENTE GENERALE
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni dettate dagli
art. 43 e 45 della Legge regionale n. 8/2002 e che sono stati
acquisiti i documenti che comprovano il diritto dei creditori.
CONSIDERATO che per il presente atto non trova applicazione l’art. 48 bis del D.P.R. n. 602/1973 in materia di pagamenti
della Pubblica Amministrazione, giusta Circolare della Ragioneria dello Stato n. 22/2008 notificata dal Dipartimento Bilancio
e Patrimonio con nota n. 5282 dell’8/8/2008 in quanto trattasi di
soggetto pubblico a partecipazione regionale riconducibile, pertanto, ai rapporti nell’ambito della pubblica amministrazione.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
VISTI:
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente della
Giunta regionale recante «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione», per come
modificato ed integrato con successivi decreti;
— la deliberazione di Giunta regionale n. 770 dell’11/11/
2006, avente ad oggetto «Ordinamento generale delle strutture
organizzative della Giunta regionale (Art. 7, L.R. n. 31/2002)»;
— il D.P.G.R. n. 203 del 17 agosto 2009, con il quale è stato
conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento 5
«Attività Produttive» all’Arch. Michele Lanzo;
— DD.PP.GG.RR. n. 354/1999 e 206/2000;
— la Legge regionale n. 8/2002;
VISTI:
— la Legge regionale n. 8/2002 e s.m.i.;
— la Legge regionale n. 34/2002 e s.m.i.;
— la Legge regionale n. 21/2009.
TUTTO ciò premesso.
DECRETA
1. Le premesse sono parte integrante e sostanziale del presente atto.
2. Di autorizzare la Ragioneria Generale a liquidare la somma
di c 117.500,00 a favore del Co.Se.R. Calabria – Società Consortile a responsabilità limitata, con sede a Catanzaro alla via Tommaso Campanella, P.Iva 00946350790, IBAN:
IT41W0100504400000000073368, quale anticipazione del 50%
inerente il programma di internazionalizzazzione e promozione
delle attività delle imprese artigiane associate, ai sensi e per gli
effetti della Legge regionale n. 15/2002, sul capitolo di bilancio
6125201 giusto impegno di spesa n. 6411 del 23/10/2009.
3. Di dare atto che la somma liquidata rientra tra le spese di
carattere obbligatorio e indifferibile il cui mancato pagamento
entro l’anno 2009 costituisce causa di danno all’Amministrazione o recati a terzi che l’Amministrazione dovrà risarcire o di
ulteriori oneri per interessi, rivalutazione monetaria o determina
l’applicazione di sanzioni di qualsiasi natura ai sensi della delibera di Giunta regionale n. 751 del 4/11/2009 «Patto di stabilità
interno della Regione. Atto di indirizzo».
— la Legge regionale n. 15/2002.
PREMESSO:
— che la Regione Calabria con Legge regionale n. 15/2002,
ha introdotto la figura del Maestro Artigiano e di «Botteghe
Scuola» le quali, secondo il disposto dell’art. 4 della citata
Legge, svolgono attività formative nell’ambito dello specifico
settore dell’artigianato artistico e tradizionale;
— che il Presidente della Giunta regionale ha emanato il regolamento di attuazione, di cui al comma 3, dell’art. 3 della
Legge regionale n. 15/2002, nel quale, all’art. 7, è previsto
espressamente la realizzazione di tirocinio formativo per le «Botteghe Scuola» pubblicato sul BUR Calabria del 3/5/2003, supplemento straordinario n. 2 al BUR Calabria n. 8 del 30/4/2003;
— che lo stesso regolamento prevede, altresì, la realizzazione
di corsi di addestramento teorico pratico da realizzarsi nelle botteghe artigiane con l’apporto formativo diretto degli imprenditori artigiani, attribuendo all’attività delle «Botteghe Scuola»
alto valore formativo riconoscendo, contemporaneamente, un
contributo per i costo formativi del Maestro Artigiano (art. 6 del
regolamento attuativo);
— che, la stessa Legge regionale, al fine di tutelare e valorizzare le vocazioni artistiche dell’Artigianato calabrese e di salvaguardare il patrimonio tradizionale e culturale, ha istituito il Contrassegno delle produzioni ad alto contenuto artistico indicante le
qualità del prodotto;
— che l’art. 9 della Legge regionale n. 15/2002 ha istituito il
Comitato per la promozione dell’Artigianato artistico e tradizio-
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
nale con funzioni specifiche, fra l’altro, di «preporre ai competenti Organi regionali l’adozione di iniziative volte a una migliore produzione e ad una più estesa divulgazione delle lavorazioni artistiche»;
— che con decreto dirigenziale n. 21219 del 30/12/2005 è
stato approvato il progetto sperimentale ed innovativo «Botteghe
Scuola» e promozione delle «Eccellenze Artigiane»;
— che ai sensi dell’art. 6 della Convenzione sottoscritta tra la
Regione Calabria ed il Co.Se.R. Calabria – Società Consortile a
responsabilità limitata, con sede a Catanzaro alla via Tommaso
Campanella, n. 37, registrata in Catanzaro con rep. n. 11524 del
27/2/2007, serie 3a n. 1095, è stato istituito il Comitato Tecnico
Scientifico per la realizzazione delle azioni di cui al progetto
citato.
PRESO atto:
— che con verbale n. 8 del 4/3/2008 il Comitato Tecnico
Scientifico e di indirizzo per la realizzazione dei progetti sperimentali «Botteghe Scuola» e promozione delle «Eccellenze Artigiane» ha rimodulato il progetto originario in coerenza con il
dettato normativo in materia e di cui alla Legge regionale n. 15/
2002;
— che con decreto dirigenziale n. 1178 del 18/2/2009 è stata
approvata la rimodulazione del progetto per come riportato nel
citato verbale del Comitato Tecnico Scientifico;
— della nota del Co.Se.R. Calabria n. 290/A/09 del 16/11/
2009, acquisita al protocollo del Dipartimento in data 18/11/2009
al n. 15785/Dip., con la quale si trasmette la relazione finale e la
rendicontazione dei costi sostenuti chiedendo, contemporaneamente, la liquidazione del saldo pari ad c 173.578,65 (Iva Compresa) giusta fattura n. 19 dell’11/11/2009;
— che sono stati rispettati tutti gli indirizzi e le prescrizioni
contenuti nella delibera di Giunta regionale n. 751 del 4/11/2009
«Patto di stabilità interno della Regione. Atto di indirizzo».
RITENUTO, pertanto, per le motivazioni sopra riportate, doversi procedere alla liquidazione della somma citata a favore del
Co.Se.R. Calabria, Società Consortile a responsabilità limitata
quale saldo finale inerente i progetti sperimentali «Botteghe
Scuola» e promozione delle «Eccellenze Artigiane» ai sensi della
Legge regionale n. 15/2002.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni dettate dagli
art. 43 e 45 della Legge regionale n. 8/2002 e che sono stati
acquisiti i documenti che comprovano il diritto dei creditori.
CONSIDERATO che per il presente atto non trova applicazione l’art. 48 bis del D.P.R. n. 602/1973 in materia di pagamenti
della Pubblica Amministrazione, giusta Circolare della Ragioneria dello Stato n. 22/2008 notificata dal Dipartimento Bilancio
e Patrimonio con nota n. 5282 dell’8/8/2008 in quanto trattasi di
soggetto pubblico a partecipazione regionale riconducibile, pertanto, ai rapporti nell’ambito della pubblica amministrazione.
VISTI:
— la Legge regionale n. 8/2002 e s.m.i.;
— la Legge regionale n. 34/2002 e s.m.i.;
— la Legge regionale n. 21/2009.
TUTTO ciò premesso
1113
DECRETA
1. Le premesse sono parte integrante e sostanziale del presente atto.
2. Di autorizzare la Ragioneria Generale a liquidare la somma
di c 173.578,65 (Iva Compresa) a favore del Co.Se.R. Calabria –
Società Consortile a responsabilità limitata, con sede a Catanzaro alla via Tommaso Campanella, P.Iva 00946350790, IBAN:
IT41W0100504400000000073368, quale saldo finale dei progetti sperimentali «Botteghe Scuola» e promozione delle «Eccellenze Artigiane» ai sensi e per gli effetti della Legge regionale
n. 15/2002 sul capitolo di bilancio 22020305 giusto impegno di
spesa n. 6053/2005.
3. Di dare atto che la somma liquidata rientra tra le spese di
carattere obbligatorio e indifferibile il cui mancato pagamento
entro l’anno 2009 costituisce causa di danno all’Amministrazione o recati a terzi che l’Amministrazione dovrà risarcire o di
ulteriori oneri per interessi, rivalutazione monetaria o determina
l’applicazione di sanzioni di qualsiasi natura ai sensi della delibera di Giunta regionale n. 751 del 4/11/2009 «Patto di stabilità
interno della Regione. Atto di indirizzo».
4. Di notificare il presente provvedimento al Co.Se.R. Calabria e disporne la pubblicazione sul BURC.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Arch. Michele Lanzo
DECRETO n. 21336 del 25 novembre 2009
Gara mediante procedura aperta per la «Concessione dell’attività di gestione di un finanziamento BEI per il credito
agevolato alle PMI» – Liquidazione contributo a favore dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici.
IL DIRIGENTE
VISTI:
— la D.G.R. n. 2661 del 21/6/1999, recante «Adeguamento
delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione
delle disposizioni recate dalla Legge regionale n. 7/96 e dal
D.Lgs. 29/93 e successive modificazioni ed integrazioni»;
— il D.P.G.R. n. 354 del 21 giugno 1999 recante «Separazione dell’attività amministrativa d’indirizzo e di controllo da
quella di gestione»;
— la L.R. n. 34 del 12/8/2002, recante «Riordino delle funzioni amministrative regionali e locali»;
— la L.R. n. 8 del 4/4/2002 – recante «Ordinamento del Bilancio e della contabilità della Regione Calabria»;
— la D.G.R. n. 770 dell’11/11/2006, relativa al nuovo ordinamento generale delle strutture organizzative della Giunta regionale;
— il D.P.G.R. n. 203 del 17 agosto 2009, con il quale è stato
conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento 5
«Attività Produttive» all’Arch. Michele Lanzo;
1114
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
— il Decreto del Presidente della G.R. n. 158 del 4/8/2008
con il quale è stato conferito alla Dott.ssa Franca Ricioppo l’incarico di Dirigente di Settore;
— il Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento Attività Produttive n. 11194 dell’8/8/2008 con il quale la Dott.ssa
Franca Ricioppo è stata nominata Dirigente del Settore Industria,
Commercio e Artigianato;
— il D.D.G. n. 105 del 13/1/2009 repertorio 1 del 12/1/2009
con il quale si conferisce, al Dott. Felice Iracà, l’incarico di Dirigente del Servizio n. 2 «Artigianato, Sviluppo del Sistema Produttivo, Imprenditoria Femminile e Giovanile» del Dipartimento
n. 5 «Attività Produttive»;
— il Decreto n. 7745 dell’11/5/2009 del Dirigente del Settore
Dott.ssa Franca Ricioppo con il quale è stata assegnata al Dirigente Dott. Felice Iracà la delega per l’adozione e sottoscrizione
degli atti di liquidazione.
ACQUISITA in calce al presente atto, la positiva istruttoria
tecnico amministrativa per come condotta dall’U.O. competente
e/o dal responsabile del procedimento all’uopo designato ai sensi
e per gli effetti della Legge regionale n. 19 del 4/9/2001 recante
«Norme procedimento amministrativo, la pubblicità degli atti ed
il diritto di accesso. Disciplina della pubblicazione del Bollettino
Ufficiale della Regione Calabria».
DECRETA
Per le motivazioni espresse in premessa che costituiscono
parte integrante del presente atto:
— di liquidare la somma di c 500,00 al favore dell’Autorità
per la vigilanza sui Contratti Pubblici – D.D.G. n. 13850 del
20/7/2009 di approvazione bando di gara/capitolato d’oneri e relativi allegati per l’aggiudicazione del servizio di «Concessione
dell’attività di gestione di un finanziamento BEI per il credito
agevolato alle PMI» – Gara numero 419507;
— di gravare la somma complessiva c 500,00 (cinquecento/00) sul capitolo di bilancio 6125201/2009 giusto impegno di
spesa n. 5816 del 9/9/2009 che presenta la necessaria ed obbligatoria copertura finanziaria.
Autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere il relativo
mandato di pagamento di c 500,00 a favore dell’Autorità per la
vigilanza sui contratti pubblici mediante bonifico bancario sul
seguente conto corrente:
— Istituto bancario: Banco Posta
— Filiale di: Roma
— Beneficiario: Autorità Contratti Pubblici
— Codice IBAN: IT75Y07601032000000
RITENUTO per quanto sopra che ricorrono le condizioni per
poter procedere alla liquidazione della spesa ex art. 45 Legge
regionale n. 8 del 4/2/2002 recante «Ordinamento del bilancio e
della contabilità della Regione Calabria».
PREMESSO:
— che con D.G.R. n. 357 del 18/6/2009, la Giunta regionale
ha deliberato di approvare le «Linee di indirizzo per la costituzione del fondo di rotazione per la ricapitalizzazione e la ristrutturazione delle Piccole e Medie imprese» recante una sezione
Credito agevolato alimentata con un importo pari ad c
50.000.000,00 mediante l’attivazione di una linea di credito prevista dal contratto quadro di prestito sottoscritto con la BEI;
— che con D.D.G. n. 13850 del 20/7/2009 è stato all’uopo
approvato il bando di gara/capitolato d’oneri e relativi allegati
per l’aggiudicazione del servizio di «Concessione dell’attività di
gestione di un finanziamento BEI per il credito agevolato alle
PMI» mediante procedura aperta ai sensi degli artt. 3, comma 37,
e 55, comma 5, del D.Lgs. 163/2006.
VISTA la nota prot. 12010 dell’11/8/2009, a firma del Responsabile del procedimento, con la quale si è comunicato che
occorre procedere alla liquidazione del contributo Stazione appaltante in favore dell’Autorità dei Contratti Pubblici per un importo di c 500,00 per come risulta dalla scheda di gara recante il
numero 419507.
VISTO il decreto del Dirigente Settore I – Dipartimento Attività Produttive – con il quale si è proceduto all’impegno di spesa,
ai sensi dell’art. 43 della L.R. 8/2002, necessario ad assicurare la
pubblicazione del bando e degli avvisi in argomento nonché per
il pagamento del contributo spettante all’Autorità per la vigilanza sui Contratti Pubblici per un importo complessivo di c
4.414,61 – Impegno n. 5816 del 9/9/2009.
RITENUTO di dover pertanto procedere alla liquidazione del
contributo di che trattasi.
— Causale: Gara n. 419507 – Regione Calabria P.Iva
02205340793
Pubblicare il presente atto sul BUR Calabria.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Il Dirigente
Dr. Felice Iracà
DECRETO n. 21447 del 26 novembre 2009
Legge regionale n. 11/1991 – Disciplina delle manifestazioni fieristiche e delle attività di promozione commerciale –
liquidazione contributo anno 2009 a favore dell’Ente Autonomo Fiera di Cosenza.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO che:
— la Legge n. 11/1991 disciplina le manifestazioni fieristiche
e le attività di promozione commerciale, proponendosi di sostenere le produzioni regionali ed di intensificare le conoscenze e le
innovazioni tecnologiche, nonché le modalità di organizzazione
e regolamentazione in ordine a fiere, mostre ed esposizioni;
— l’art. 11 della citata normativa regionale prevede la concessione di contributi a favore di imprenditori singoli o associati,
Associazioni di categoria, Consorzi e Cooperative di imprese,
Comitati, Enti pubblici ed Associazioni di Enti pubblici, operanti
nel campo dell’industria, dell’artigianato e del commercio.
CONSIDERATO:
— che con delibera di Giunta regionale n. 720 del 6/10/2008
sono stati determinati i criteri per l’ammissibilità e la relativa
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
concessione dei contributi ai sensi della Legge regionale n. 11/
1991 per le iniziative di carattere promozionale nel campo dell’industria, dell’artigianato e del commercio;
— che sul capitolo di bilancio 6132102 dell’esercizio corrente è stata iscritta la somma complessiva di c 700.000,00;
VISTA la Legge regionale n. 21 del 12/6/2009, con la quale è
stato approvato il bilancio annuale di previsione della Regione
Calabria per l’anno finanziario 2009 ed il bilancio pluriennale
per il triennio 2009/2011.
VISTA la Legge regionale n. 34/2002 e successive modificazioni ed integrazioni e ritenuta la propria competenza.
— che con decreto dirigenziale n. 17665 del 5/10/2009 è stata
impegnata la somma complessiva in questione per la concessione dei relativi contributi relativi all’anno 2009.
PRESO atto:
— che con nota n. 407/09 del 12/11/2009 l’Ente Autonomo
Fiera di Cosenza ha trasmesso la rendicontazione delle spese effettuate per l’organizzazione delle manifestazioni fieristiche relativa all’anno 2009, completa dei titoli giustificativi, per una
somma complessiva pari ad c 160.000,00;
— che con nota n. 416/09 del 18/11/2009 il Commissario
Straordinario dell’Ente Autonomo Fiera di Cosenza, nell’evidenziare la grave crisi economica in cui si trova l’Ente, ha rilevato di
non poter corrispondere gli emolumenti al personale in servizio,
relative alle mensilità maturate e maturande compreso l’obbligatorio versamento all’Inpdap dei relativi contributi previdenziali,
in quanto non vi è alcuna risorsa finanziaria disponibile per ottemperare agli adempimenti istituzionali previsti;
— che, pertanto, con la stessa nota si chiede l’urgenza e l’indifferibilità di assegnare e liquidare un contributo all’Ente per
sopperire alla difficile situazione in atto;
— che da istruttoria effettuata può essere concesso, per le attività e manifestazioni effettuate nell’anno 2009, un contributo
pari ad c 50.000,00;
— che sono stati rispettati tutti gli indirizzi e le prescrizioni
contenuti nella delibera di Giunta regionale n. 751 del 4/11/2009
«Patto di stabilità interno della Regione. Atto di indirizzo».
RILEVATO che non si procede all’accertamento previsto dal
D.M. Economie e Finanze n. 40/2008 atteso che trattasi di trasferimento fondi per contributo a favore di un Ente Locale inerenti
attività di promozione e valorizzazione turistica, dei prodotti tipici locali e dell’artigianato e, conseguentemente, l’obbligo di
accertamento rimane in capo al medesimo Ente nei confronti di
eventuali soggetti beneficiari.
VISTI:
— la Legge regionale 13 maggio 1996, n. 7 recante «Norme
sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta regionale e sulla dirigenza regionale» e successive modifiche e
integrazioni;
1115
DECRETA
Per le motivazioni di cui in premessa che si intendono integralmente riportate:
1) di liquidare, per le motivazioni sopra riportate, sul capitolo
di bilancio dell’esercizio corrente 6132102, giusto impegno di
spesa n. 6024 del 25/9/2009, la somma complessiva di c
50.000,00 a favore dell’Ente Autonomo Fiera di Cosenza, via
Panebianco 576, P. Iva e/o C.F. 01399410784 codice IBAN:
IT55U0853116200005000002787 quale contributo concesso per
le manifestazioni in questione;
2) di autorizzare la Ragioneria Generale ad effettuare i successivi e consequenziali adempimenti;
3) di dare atto che la somma liquidata rientra tra le spese di
carattere obbligatorio e indifferibile il cui mancato pagamento
entro l’anno 2009 costituisce causa di danno all’Amministrazione o recati a terzi che l’Amministrazione dovrà risarcire o di
ulteriori oneri per interessi, rivalutazione monetaria o determina
l’applicazione di sanzioni di qualsiasi natura ai sensi della delibera di Giunta regionale n. 751 del 4/11/2009 «Patto di stabilità
interno della Regione. Atto di indirizzo»;
4) di disporre la pubblicazione del presente decreto nel
B.U.R.C..
Catanzaro, lì 26 novembre 2009
Arch. Michele Lanzo
DECRETO n. 21470 del 26 novembre 2009
Legge regionale n. 13/1979 a favore delle Organizzazioni
Cooperative Regionali – Delibera di Giunta regionale n. 720
del 28/10/2009 – Anno 2009. Liquidazione prima quota
(50%) a favore della Lega Regionale Cooperative e Mutue
Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTI:
— il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 recante
«Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze
delle amministrazioni pubbliche» e successive modifiche e integrazioni;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente della
Giunta regionale recante «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione», per come
modificato ed integrato con successivi decreti;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente della
Giunta regionale recante «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di Gestione», per come
modificato ed integrato con D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre
2000;
— la deliberazione di Giunta regionale n. 770 dell’11/11/
2006, avente ad oggetto «Ordinamento generale delle strutture
organizzative della Giunta regionale (Art. 7, L.R. n. 31/2002)»;
— il D.P.G.R. n. 203 del 17 agosto 2009, con il quale è stato
conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento 5
«Attività Produttive» all’Arch. Michele Lanzo.
— il D.P.G.R. n. 203 del 17 agosto 2009, con il quale è stato
conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento 5
«Attività Produttive» all’Arch. Michele Lanzo;
— DD.PP.GG.RR. n. 354/1999 e 206/2000;
1116
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni dettate dagli
art. 43 e 45 della Legge regionale n. 8/2002 e che sono stati
acquisiti i documenti che comprovano il diritto dei creditori.
— la Legge regionale n. 8/2002.
PRESO atto:
— della Legge regionale n. 13/1979;
— dell’art. 32 bis della Legge regionale n. 7/2001, che assegna competenza al Dirigente Generale del Dipartimento competente di disporre il riparto dei contributi ed il relativo accredito
del 50% a favore delle Organizzazioni Cooperative Regionali,
per come proposto dalla Consulta Regionale ed approvato dalla
Giunta regionale;
— del D.P.G.R. n. 276 del 4/11/2005 ad oggetto «Legge regionale n. 13/1979 e successive modificazioni ed integrazioni –
Nomina Consulta Regionale della Cooperazione»;
CONSIDERATO che, ai sensi del D.M. n. 40/2008, è stata
attivata la procedura di accertamento presso Equitalia S.p.A. con
identificativo n. 165/11/2009 e che la medesima Equitalia S.p.A.
ha rilasciato liberatoria n. 200900001773349 in data 23/11/2009.
TUTTO ciò premesso
DECRETA
1. Le premesse sono parte integrante e sostanziale del presente atto.
2. Di prendere atto della liberatoria rilasciata da Equitalia
S.p.A. n. 200900001773349 del 23/11/2009 dalla quale risulta
che il beneficiario è soggetto «non inadempiente».
— della Legge regionale n. 21/2009.
CONSIDERATO:
— che sul capitolo 6129101 del bilancio corrente è allocata la
somma di c 400.000,00 per «Contributi a favore degli organi
regionali di rappresentanza, assistenza e tutela del movimento
cooperativistico operante in Calabria»;
— che le Organizzazioni Cooperative Regionali (Anci, Unci,
Legacooperative e Confcooperative) hanno presentato i programmi relativi alle attività e alle iniziative per l’anno 2009;
— che la Consulta regionale delle Cooperative ha confermato
le stesse condizioni di riparto già effettuate per l’anno 2008, approvate con delibera di Giunta regionale n. 811 del 3/11/2008, e
di seguito riportate:
Lega Cooperative Calabria 37,50%
c
150.000,00
Conf. Cooperative Calabria 37,50%
c
150.000,00
Associazione Generale Cooperative Italiane 11,75%
c
47.000,00
Unione Nazionale Cooperative Italiane
13,25%
c
53.000,00
3. Di autorizzare la Ragioneria generale, per le motivazioni
sopra riportate, a liquidare, a favore della Lega Cooperative Calabria con sede legale in Catanzaro via Armando Fares, n. 78, P.
Iva
80006110797,
codice
IBAN
IT60S0300204403000010379679, la somma complessiva di c
75.000,00, quale prima quota del 50% del contributo concesso
inerente l’attività svolta per l’anno 2009, sul capitolo di bilancio
6129101 giusto impegno di spesa n. 6349/2009 dell’esercizio
corrente che presenta la necessaria ed obbligatoria copertura finanziaria;
4. Di dare atto che la somma liquidata rientra tra le spese di
carattere obbligatorio e indifferibile il cui mancato pagamento
entro l’anno 2009 costituisce causa di danno all’Amministrazione o recati a terzi che l’Amministrazione dovrà risarcire o di
ulteriori oneri per interessi, rivalutazione monetaria o determina
l’applicazione di sanzioni di qualsiasi natura ai sensi della delibera di Giunta regionale n. 751 del 4/11/2009 «Patto di stabilità
interno della Regione. Atto di indirizzo».
5. Di notificare il presente provvedimento alla Lega Cooperative Calabria e disporne la pubblicazione sul BURC.
Catanzaro, lì 26 novembre 2009
Arch. Michele Lanzo
TENUTO conto:
— della delibera di Giunta regionale n. 720 del 26/10/2009
con la quale è stata approvato il riparto, per l’anno 2009, come
proposto dalla consulta regionale delle Cooperative e sopra riportato nonché impegnata la somma di c 400.000,00 giusto impegno di spesa n. 6349 del 20/10/2009;
— della nota n. 616 del 24/11/2009 della Lega Cooperative
Calabria con sede legale in Catanzaro via Armando Fares 78,
acquisita al protocollo del Dipartimento al n. 16170/Dip. del 24/
11/2009, con la quale, ai sensi degli artt. 2 e 5 della Legge regionale n. 13/1979, chiede l’erogazione della prima quota, pari al
50%, dei contributi concessi relativi al programma per l’anno
2009;
— che sono stati rispettati tutti gli indirizzi e le prescrizioni
contenuti nella delibera di Giunta regionale n. 751 del 4/11/2009
«Patto di stabilità interno della Regione. Atto di indirizzo».
RITENUTO, pertanto, per le motivazioni sopra riportate, doversi procedere alla liquidazione della prima quota pari al 50%
del contributo concesso, per l’anno 2009, di complessivi c
75.000,00 a favore della Lega Cooperative Calabria.
DECRETO n. 21471 del 26 novembre 2009
Iniziative delle Province a supporto del sistema imprenditoriale in occasione delle festività natalizie 2007. Liquidazione contributo euro 50.000,00 a favore dell’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTI:
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente della
Giunta regionale recante «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione», per come
modificato ed integrato con successivi decreti;
— la deliberazione di Giunta regionale n. 770 dell’11/11/
2006, avente ad oggetto «Ordinamento generale delle strutture
organizzative della Giunta regionale (Art. 7, L.R. n. 31/2002)»;
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
— il D.P.G.R. n. 203 del 17 agosto 2009, con il quale è stato
conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento 5
«Attività Produttive» all’Arch. Michele Lanzo;
— DD.PP.GG.RR. n. 354/1999 e 206/2000;
— la Legge regionale n. 8/2002.
PREMESSO:
— che con nota prot. n. 6631 del 19/11/2007 questo Dipartimento ha chiesto alle cinque Amministrazioni Provinciali calabresi di voler trasmettere un progetto dettagliato delle iniziative
da promuovere nel periodo natalizio per la valorizzazione dell’artigianalità e delle produzioni tipiche locali;
— che tutte le Amministrazioni Provinciali hanno presentato
la propria proposta progettuale;
— che l’art. 27 della Legge regionale n. 34/2002 prevede, tra
le competenze in capo alla Regione, il coordinamento in materia
di artigianato delle funzioni conferite agli Enti Locali;
— che l’art. 28 della Legge regionale citata tra le funzioni
attribuite alle Province prevede il sostegno a progetti speciali di
rilievo provinciale diretti a realizzare sviluppo e promozione nel
settore dell’artigianato;
— che la stessa normativa regionale all’art. 34 prevede per le
Amministrazioni Provinciali la concessione di contributi attraverso l’utilizzazione del Fondo Unico Regionale di cui all’art. 19
del Decreto legislativo n. 112/1998.
TUTTO CIÒ premesso.
DECRETA
1. Le premesse sono parte integrante e sostanziale del presente atto.
2. Di autorizzare la Ragioneria generale, per le motivazioni
sopra riportate, a liquidare a favore dell’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria Codice Fiscale 80000100802, IBAN
IT25A0101016300000039000017 la somma complessiva di c
50.000,00, sul capitolo di bilancio 6125201 giusto impegno di
spesa n. 7637 del 14/12/2007 di cui al decreto dirigenziale n.
21539 del 19/12/2007 dell’esercizio corrente, quale contributo
concesso per le attività e le iniziative effettuate nel periodo natalizio 2007 per la valorizzazione dell’artigianalità e delle produzioni tipiche locali.
3. Di dare atto che la somma liquidata rientra tra le spese di
carattere obbligatorio e indifferibile il cui mancato pagamento
entro l’anno 2009 costituisce causa di danno all’Amministrazione o recati a terzi che l’Amministrazione dovrà risarcire o di
ulteriori oneri per interessi, rivalutazione monetaria o determina
l’applicazione di sanzioni di qualsiasi natura ai sensi della delibera di Giunta regionale n. 751 del 4/11/2009 «Patto di stabilità
interno della Regione. Atto di indirizzo».
4. Di notificare il presente provvedimento alla Provincia di
Reggio Calabria e disporne la pubblicazione sul BURC.
Catanzaro, lì 26 novembre 2009
Arch. Michele Lanzo
VISTI:
— il decreto dirigenziale n. 21539 del 19/12/2007 con il quale
è stato concesso un contributo a ciascuna delle cinque Amministrazione Provinciali di c 50.000,00, per un importo complessivo
di c 250.000,00 giusto impegno di spesa n. 7637 del 14/12/2007
sul capitolo di bilancio 6125201, per l’attuazione dei programmi
presentati le cui attività sono relative ad iniziative promosse nel
periodo natalizio 2007 per la valorizzazione delle artigianalità e
delle produzioni tipiche locali;
1117
DECRETO n. 21472 del 26 novembre 2009
L.R. n. 25/1980 – Liquidazione contributi – Associazioni
Regionali Artigiani – Anno 2007.
IL DIRIGENTE GENERALE
— la nota dell’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria del 16/11/2009, acquisita al protocollo del Dipartimento al
n. 15983/dip del 23/11/2009, con la quale si trasmette la rendicontazione delle spese sostenute in relazione al contributo concesso per c 50.000,00;
— che sono stati rispettati tutti gli indirizzi e le prescrizioni
contenuti nella delibera di Giunta regionale n. 751 del 4/11/2009
«Patto di stabilità interno della Regione. Atto di indirizzo»;
— la Legge regionale n. 21/2009;
— la Legge regionale n. 34/2002 e successive modificazioni
ed integrazioni e ritenuta la propria competenza.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni dettate dagli
art. 43 e 45 della Legge regionale n. 8/2002 e che sono stati
acquisiti i documenti che comprovano il diritto dei creditori.
CONSIDERATO che per il presente atto non trova applicazione l’art. 48 bis del D.P.R. n. 602/1973 in materia di pagamenti
della Pubblica Amministrazione, giusta Circolare della Ragioneria dello Stato n. 22/2008 notificata dal Dipartimento Bilancio
e Patrimonio con nota n. 5282 dell’8/8/2008 in quanto trattasi di
soggetto pubblico riconducibile, pertanto, ai rapporti nell’ambito
della pubblica amministrazione.
PREMESSO:
CHE la Legge regionale n. 25 del 2 giugno 1980, n. 25 recante
«Interventi diretti ad agevolare l’accesso al credito e la cooperazione delle imprese artigiane» dispone all’art. 17 che la «La
Giunta regionale è autorizzata, previo parere del Comitato tecnico di gestione di cui al precedente art. 16, a concedere contributi per la realizzazione delle loro finalità istituzionali, alle associazioni regionali degli artigiani che siano emanazione di organizzazioni nazionali rappresentate dal Consiglio Nazionale
dell’Economia e del Lavoro (CNEL)».
Che i predetti contributi possono essere concessi per «iniziative volte alla formazione dei quadri dirigenziali, alla propaganda, divulgazione, sviluppo dell’associazionismo ad incrementare l’assistenza legale, fiscale e tributaria, tecnica sindacale
in favore degli artigiani e per ogni altra iniziativa riconosciuta
utile dalla Regione allo sviluppo delle imprese artigiane calabresi costituite in forma singola od associata».
CHE con delibera della Giunta regionale n. 1024 del 16/12/
2008 avente per oggetto «Concessione contributo alle associazioni regionali dell’artigianato L.R. 25/80» è stato assunto impegno di spesa n. 6555 per c 75.000,00 sul capitolo 6122102 del
bilancio regionale 2008.
1118
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la nota della Confartigianato Calabria prot. 44/mc/08
del 28/4/2008, acquisita al protocollo Dipartimentale al n. 346
del 29/4/2008, con la quale la predetta Associazione di categoria
chiede la liquidazione del contributo di che trattasi, per l’anno
2007, producendo apposita rendicontazione di spesa.
VISTA altresì la nota della Confartigianato Calabria dell’1 luglio 2009 recante relazione esplicativa circa l’attività svolta nel
corso dell’anno 2007 con annessa all’uopo attestazione di corrispondenza delle spese rendicontate alle attività esplicitamente
contemplate agli arrtt. 17 e 18 della Legge regionale 25/1980.
ACCERTATO che entro il termine del 30/4/2008 fissato dalla
richiamata Legge regionale 25/1980 è stato acquisita rendicontazione di spesa presentata dalla sola F.R.A.C. Federazione Regionale Artigianato Calabrese.
ACQUISITA in calce al presente atto la positiva istruttoria
tecnico amministrativa per come condotta dall’U.O. competente
e/o dal responsabile del procedimento all’uopo designato ai sensi
e per gli effetti della Legge regionale n. 19 del 4/9/2001 recante
«Norme procedimento amministrativo, la pubblicità degli atti ed
il diritto di accesso. Disciplina della pubblicazione del bollettino
Ufficiale della Regione Calabria».
RITENUTO, per quanto sopra, che ricorrono le condizioni per
poter procedere alla liquidazione della spesa ex art. 45 Legge
regionale n. 8 del 4/2/2002 recante «Ordinamento del bilancio e
della contabilità della Regione Calabria».
CONSIDERATO che, ai sensi del D.M. n. 40/2008, è stata
attivata la procedura di accertamento presso Equitalia S.p.A. con
identificativo n. 156/11/2009 e che la medesima Equitalia S.p.A.
ha rilasciato liberatoria n. 200900001739724.
DECRETA
1. La narrativa, che qui di seguito si intende integralmente
trascritta, è parte integrante del presente decreto.
2. Prendere atto della liberatoria del 200900001739724 del
18/11/2009 rilasciata da Equitalia S.p.A..
3. Prendere atto della documentazione a discarico prodotta
dalla F.R.A.C. Federazione Regionale Artigianato Calabrese a
valere sulla Legge regionale 25/80 artt. 17 e 18 per un totale di
spesa effettuata, nel corso dell’anno 2007, di complessive c
83.076,98 e della relativa attestazione che le predette spese sono
state sostenute per iniziative esclusivamente ascrivibili a quanto
statuito dalla normativa regionale di riferimento.
4. Erogare a favore della F.R.A.C. Federazione Regionale Artigianato Calabrese – Via Domenico Mottola D’Amato, 51 – Catanzaro – C.F. 97004880791 – la somma di c 75000,00 a titolo di
Contributo ex art. 17 e 18 Legge regionale 25/1980 recante «interventi diretti ad agevolare l’accesso al credito e la cooperazione delle imprese artigiane.
5. Gravare l’importo di c 75.000,00 a valere sull’impegno di
spesa n. 6555 dell’11/12/2008 capitolo 6122102 bilancio regionale 2008.
6. Autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere il relativo
mandato di pagamento di c 75.000,00 a favore della F.R.A.C.
Federazione Regionale Artigianato Calabrese mediante bonifico
bancario sul seguente conto corrente:
— Istituto bancario: Banca Popolare del Mezzogiorno;
— Filiale di: Catanzaro;
VISTI:
— Legge regionale n. 8 del 4/2/2002 recante «Ordinamento
del bilancio e della contabilità della Regione Calabria».
— Beneficiario: F.R.A.C. Federazione Regionale Artigianato
Calabrese;
— Codice IBAN: IT56J0525604400000000044581;
— Legge regionale n. 25/1980 recante «Interventi diretti ad
agevolare l’accesso al credito e la cooperazione delle imprese
artigiane».
— Causale: Legge regionale 25/1980 – Contributo Anno
2007.
— Legge regionale n. 8/89 – Recante » Disciplina dell’artigianato».
7. Di disporre la pubblicazione del presente decreto sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.
— Il D.P.G.R. del 24/6/1999, n. 354, relativo alla «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione» per come modificato ed integrato con successivi decreti.
— La L.R. n. 7/96, recante «Norme sull’ordinamento della
Struttura organizzativa della Giunta regionale e sulla Dirigenza
Regionale» e successive modifiche ed integrazioni ed in particolare l’articolo 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni di Dirigente Generale.
— Il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 203 del
17 agosto 2009 con il quale conferisce all’arch. Michelino Lanzo
l’incarico di Dirigente Generale titolare del Dipartimento n. 5
«Attività Produttive».
— La Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
— La D.G.R. n. 751 del 4/11/2009 recante «Patto di stabilità
interno della Regione. Atto di indirizzo».
Catanzaro, lì 26 novembre 2009
Arch. Michelino Lanzo
DECRETO n. 21550 del 27 novembre 2009
Legge 266 del 7 agosto 1997 art. 16, comma 1. Concessione
di incentivi alle imprese Commerciali. Erogazione della
quota a titolo di Saldo – Ditta: Fantò Nicola – Via Niutta –
89041 Caulonia (RC) – Progetto protocollo n. 542.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Regolamento (CE) n. 70/2001 della Commissione
del 12/1/2001 (pubblicato sulla G.U.C.E. L. 10 del 13/1/2001),
per come modificato ed integrato dal Regolamento (CE) 364/
2004 della Commissione del 25 febbraio 2004 (pubblicato sulla
G.U.C.E. L. 63 del 28/2/2004).
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la Legge 25/8/1991, n. 287 – Aggiornamento della
normativa sull’insediamento e sull’attività dei pubblici esercizi.
VISTA la Legge 7/8/1997 n. 266 – Interventi urgenti per l’economia.
VISTA la Legge regionale 11 giugno 1999 n. 17 – Direttive
regionali in materia di commercio in sede fissa.
VISTA la delibera del Consiglio regionale n. 409 del 18/1/
2000 – Indirizzi e criteri di programmazione delle medie e grandi
strutture di vendita in attuazione del Decreto legislativo n. 114/
1998 e della Legge regionale 17/99, art. 1 comma 2.
VISTA la delibera del CIPE 5 agosto 1998, n. 100 e 14 giugno
2002 n. 47.
VISTA la Deliberazione di Giunta regionale n. 463 del 6/7/
2006 con la quale sono state definite le linee di indirizzo per la
modifica e le integrazioni al programma attuativo del settore
Commercio, ai sensi della Legge 266/97.
VISTI i decreti del Ministero dell’industria, del Commercio e
dell’Artigianato del 18/9/1997 e del 27/10/1997.
VISTO il Decreto legislativo 31/3/1998, n. 123, recante «Disposizioni per la razionalizzazione degli interventi di sostegno
pubblico alle imprese, a norma dell’articolo 4, comma 4, lettera
c), della legge 15 marzo 1997, n. 59».
VISTO il Decreto del Presidente della Repubblica 28/12/2000,
n. 445 «Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa».
VISTO il Decreto legislativo n. 196 del 30/6/2003 relativo al
«Codice in materia di protezione dei dati personali».
VISTO il D.D.G. n. 8983 del 17 luglio 2006 con il quale è
stato approvato il Bando Pubblico per la concessione di incentivi
alle imprese operanti nei settori commercio al dettaglio e della
somministrazione al pubblico di alimenti e bevande – Programma Attuativo regionale.
VISTO il D.D.G. n. 14647 del 13 ottobre 2008 con il quale è
stata rimpegnata la somma di c 2.762.011,50 di cui all’impegno
di spesa n. 12213 del 27/12/2001 sul capitolo di bilancio
6211208 , sul capitolo di bilancio 70032201.
VISTO il D.D.G. n. 15958 del 30 ottobre 2008 con il quale è
stato rimodulato il finanziamento a fronte degli incentivi alle imprese Legge 266/77 di cui al decreto 3118 del 26/3/2008.
CONSIDERATO che con detto Decreto sono state impegnate
risorse finanziarie pubbliche pari ad c 9.440.744,78 a valere sul
bilancio regionale suddivisi sui seguenti capitoli:
— capitolo 7003201 (impegno di spesa n. 12213 del 27/12/
2001 ex capitolo 6211208 ) c 2.062.011,50 del bilancio regionale
per l’esercizio finanziario 2008;
— capitolo 6211209 impegno di spesa n. 2147/2006 c
6.584.528,11 del bilancio regionale di previsione per l’esercizio
finanziario 2006 U.P.B. 21203.01.04;
— capitolo 6225201 impegno di spesa n. 2146/2006 c
94.205,17 del bilancio regionale per l’esercizio finanziario 2006
U.P.B. 2.2.2002.
VISTO il D.D. n. 3118 del 26/3/2008 (BURC n. 15 dell’11
aprile 2008 – parte III) con cui è stata approvata la graduatoria
1119
definitiva delle iniziative ritenute ammissibili a finanziamento
ed idonee e l’elenco delle domande non ammesse, con l’indicazione delle cause di esclusione.
CONSIDERATO che, con riferimento al sopraccitato decreto,
l’impresa Fantò Nicola – Via Niutta – 89041 Caulonia (RC) risultata assegnataria di un contributo in conto capitale pari a c
54.079,86, a fronte di un investimento complessivo ammissibile
pari a c 120.177,48.
CHE, a seguito della notifica dell’ammissione alle agevolazioni da parte del Dipartimento Attività Produttive (prot. n.
3023/dip del 9/4/2008), l’impresa Fantò Nicola – Via Niutta –
89041 Caulonia (RC), ai sensi di quanto stabilito all’art. 3.3 del
precitato Bando Pubblico, ha sottoscritto e trasmesso all’Amministrazione regionale uno specifico Atto di Adesione ed Obbligo
con il quale sono stati regolamentati le modalità di erogazione
del contributo, gli obblighi dell’impresa beneficiaria, le ispezioni
ed i controlli da parte dell’Amministrazione regionale o di altri
soggetti, l’eventuale revoca dell’agevolazione concessa, oltre ad
ogni altra norma e/o disposizione concernente l’aiuto di cui trattasi.
VISTO il Decreto n. 3118 del 26 marzo 2008 con il quale è
stato concesso alla Ditta Fantò Nicola – via Niutta – 89041 Caulonia (RC) il finanziamento ai sensi della Legge 266/97.
VISTA l’istanza prodotta, in data 31/7/2009 dal/la titolare dell’impresa beneficiaria Fantò Nicola – Via Niutta – 89041 Caulonia – RC, acquisita agli atti della struttura preposta del Dipartimento, intesa ad ottenere l’erogazione della quota di finanziamento a titolo di saldo di c 54.079,86 – pari al 100% del
contributo Ammissibile.
CONSIDERATO che nella citata istanza, sono allegati i documenti e le dichiarazioni così come richieste dall’Ufficio.
TENUTO conto dell’ammontare definitivo dell’investimento
al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli apportati
in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in
copia, alla predetta istanza, così come riportato nel seguente prospetto:
Spese
ammissibili
c
Spese
rendicontate
c
Spese
Ammesse c
Progettazione e
Studi
5.722,74
2.496,00
2.496,00
Opere Murarie
ed Assimilati
32.031,04
34.351,81
32.031,04
Macchinari,
Impianti ed
Attrezzature
82.423,70
58.641,00
58.641,00
Descrizione
investimento
Know-how
—
—
—
Attività
Immateriali
—
—
—
Totale
120.177,48
95.488,81
93.168,04
Si è provveduto alla determinazione della quota a saldo del
contributo pari ad c 41.925,61.
DATO atto che le fatture indicate nella citata istanza sono state
acquisite in copia autentica unitamente alle quietanze liberatorie
rilasciate dai rispettivi fornitori, e l’elenco di tutte le fatture con
1120
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
le modalità di pagamento e gli estremi di annotazione sui libri
contabili e fiscali obbligatori secondo i modelli predisposti dalla
struttura.
CONSIDERATO che la Ditta ha presentato:
a) la documentazione attestante la spesa effettuata nella misura del 77,53% comprensiva della quota minima del 25% a proprio carico;
b) la perizia giurata di un tecnico abilitato ed iscritto all’albo
professionale in cui attesta che l’ammontare degli investimenti
realizzati è pari al 77,53% delle spese ammissibili oltre l’avvenuto completamento dell’iniziativa e la regolare funzionalità
delle forniture ed il rispetto delle norme di sicurezza degli ambienti di lavoro;
c) dichiarazione resa e sottoscritta ai sensi del D.P.R. 445/
2000 dal titolare/legale rappresentante con la quale attesta la corrispondenza delle fatture e degli altri titoli di spesa con i macchinari, gli impianti e le attrezzature.
VISTO il certificato numero repertorio n. 156405 del 21/10/
2003 di iscrizione al registro delle Imprese di Reggio Calabria
rilasciato il 14/10/2009.
IT06R0513281330825570172943 intestato alla Ditta Fantò Nicola – Via Niutta – 89041 – Caulonia – (RC), intrattenuto presso
la/le Banca Nuova di Caulonia così ripartito:
a) c 39.829,33 pari al 95% della quota a titolo di saldo a carico del Cap. 6211209 impegno di spesa n. 2147/2006 c
6.584.528,11 del bilancio regionale di previsione per l’esercizio
finanziario 2006 U.P.B. 21203.01.04;
b) c 2.096,28 pari al 5% della quota a titolo di Saldo a carico
del Cap. 7003201 del bilancio regionale 2008 (impegno di spesa
n. 12213 del 27/12/2001 ex capitolo 6211208).
Di prendere atto della liberatoria del 5/11/2009 rilasciata da
Equitalia S.p.A..
Autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi mandati di pagamento.
Disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Il Dirigente
Dott.ssa Franca Ricioppo
VISTO il certificato di regolarità contributiva (D.U.R.C.).
CONSIDERATO che ai sensi della Legge n. 286/2006 e del
D.M. Economia e Finanze n. 40/2008, è stata effettuata c/o Equitalia S.p.A. la «Verifica di Inadempimento» per il beneficiario
(identificato col n. 154/11/2009 e che la medesima Equitalia
S.p.A. ha rilasciato liberatoria con identificativo n.
200900001663365 del 5/11/2009, acquisita agli atti della struttura preposta del Dipartimento).
DECRETO n. 21551 del 27 novembre 2009
Legge 266 del 7 agosto 1997 art. 16, comma 1. Concessione
di incentivi alle imprese commerciali. Erogazione della quota
a titolo di saldo. Ditta: Mancuso Carmela p.zza Garibaldi, 25
– 88100 Catanzaro – Progetto protocollo n. 562.
VISTI
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
— il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 211 del
24 agosto 2009 con il quale è stato conferito l’incarico di Dirigente di Settore alla Dott.ssa Franca Ricioppo;
— il Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento Attività Produttive n. 16430 dell’11/9/2009 con il quale la Dott.ssa
Franca Ricioppo è stata nominata Dirigente del Settore Industria,
Commercio ed Artigianato;
— la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
RITENUTO doversi provvedere alla liquidazione del credito
vantato pari ad c 41.925,61.
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della Legge 8/2001.
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza.
DECRETA
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 3118 del 26 marzo 2008 del Dirigente del Settore Industria e per le motivazioni specificate in narrativa, di:
Erogare l’importo di c 41925,61 alla Ditta Fantò Nicola – Via
Niutta – 89041 Caulonia (RC) – C.F.: FNTNCL83P06D976Z
P.I.: 02150010805 – la quota di finanziamento a titolo di saldo
pari al 77,530000000000001% del contributo concesso di c
54.079,86 mediante accredito sul c/c bancario codice IBAN:
VISTO il Regolamento (CE) n. 70/2001 della Commissione
del 12/1/2001 (pubblicato sulla G.U.C.E. L. 10 del 13/1/2001),
per come modificato ed integrato dal Regolamento (CE) 364/
2004 della Commissione del 25 febbraio 2004 (pubblicato sulla
G.U.C.E. L. 63 del 28/2/2004).
VISTA la Legge 25/8/1991, n. 287 – Aggiornamento della
normativa sull’insediamento e sull’attività dei pubblici esercizi.
VISTA la Legge 7/8/1997 n. 266 – Interventi urgenti per l’economia.
VISTA la Legge regionale 11 giugno 1999 n. 17 – Direttive
Regionali in materia di commercio in sede fissa.
VISTA la delibera del Consiglio regionale n. 409 del 18/1/
2000 – Indirizzi e criteri di programmazione delle medie e grandi
strutture di vendita in attuazione del Decreto legislativo n. 114/
1998 e della Legge regionale 17/99, art. 1 comma 2.
VISTA la delibera del CIPE 5 agosto 1998, n. 100 e 14 giugno
2002 n. 47.
VISTA la Deliberazione di Giunta regionale n. 463 del 6/7/
2006 con la quale sono state definite le linee di indirizzo per la
modifica e le integrazioni al programma attuativo del settore
Commercio, ai sensi della Legge 266/97.
VISTI i decreti del Ministero dell’industria, del Commercio e
dell’Artigianato del 18/9/1997 e del 27/10/1997.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO il Decreto legislativo 31/3/1998, n. 123, recante «Disposizioni per la razionalizzazione degli interventi di sostegno
pubblico alle imprese, a norma dell’articolo 4, comma 4, lettera
c), della legge 15 marzo 1997, n. 59».
VISTO il Decreto del Presidente della Repubblica 28/12/2000,
n. 445 «Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa».
VISTO il Decreto legislativo n. 196 del 30/6/2003 relativo al
«Codice in materia di protezione dei dati personali».
VISTO il D.D.G. n. 8983 del 17 luglio 2006 con il quale è
stato approvato il Bando Pubblico per la concessione di incentivi
alle imprese operanti nei settori commercio al dettaglio e della
somministrazione al pubblico di alimenti e bevande – Programma Attuativo Regionale.
VISTO il D.D.G. n. 14647 del 13 ottobre 2008 con il quale è
stata rimpegnata la somma di c 2.762.011,50 di cui all’impegno
di spesa n. 12213 del 27/12/2001 sul capitolo di bilancio
6211208 , sul capitolo di bilancio 70032201.
VISTO il D.D.G. n. 15958 del 30 ottobre 2008 con il quale è
stato rimodulato il finanziamento a fronte degli incentivi alle imprese Legge 266/77 di cui al decreto 3118 del 26/3/2008.
CONSIDERATO che con detto Decreto sono state impegnate
risorse finanziarie pubbliche pari ad c 9.440.744,78 a valere sul
bilancio regionale suddivisi sui seguenti capitoli:
— capitolo 7003201 (impegno di spesa n. 12213 del 27/12/
2001 ex capitolo 6211208 ) c 2.062.011,50 del bilancio regionale
per l’esercizio finanziario 2008;
— capitolo 6211209 impegno di spesa n. 2147/2006 c
6.584.528.11 del bilancio regionale di previsione per l’esercizio
finanziario 2006 U.P.B. 21203.01.04;
— capitolo 6225201 impegno di spesa n. 2146/2006 c
94.205,17 del bilancio regionale per l’esercizio finanziario 2006
U.P.B. 2.2.02.02.
VISTO il D.D. n. 3118 del 26/3/2008 (BURC n. 15 dell’11
aprile 2008 – parte III) con cui è stata approvata la graduatoria
definitiva delle iniziative ritenute ammissibili a finanziamento
ed idonee e l’elenco delle domande non ammesse, con l’indicazione delle cause di esclusione.
CONSIDERATO che, con riferimento al sopraccitato decreto,
l’impresa Ditta Mancuso Carmela – P.zza. Garibaldi, 25 – 88100
Catanzaro risultata assegnataria di un contributo in conto capitale pari a c 15085, a fronte di un investimento complessivo ammissibile pari a c 30.785,00.
CHE, a seguito della notifica dell’ammissione alle agevolazioni da parte del Dipartimento Attività Produttive (prot. n.
3023/dip del 9/4/2008), l’impresa Ditta Mancuso Carmela –
P.zza Garibaldi, 25 – 88100 Catanzaro ai sensi di quanto stabilito
all’art. 3.3 del precitato Bando Pubblico, ha sottoscritto e trasmesso all’Amministrazione regionale uno specifico Atto di
Adesione ed Obbligo con il quale sono stati regolamentati le modalità di erogazione del contributo, gli obblighi dell’impresa beneficiaria, le ispezioni ed i controlli da parte dell’Amministrazione regionale o di altri soggetti, l’eventuale revoca dell’agevolazione concessa, oltre ad ogni altra norma e/o disposizione
concernente l’aiuto di cui trattasi.
VISTO il Decreto n. 3118 del 26 marzo 2008 con il quale è
stato concesso alla Ditta Mancuso Carmela – P.zza Garibaldi, 25
– 88100 Catanzaro il finanziamento ai sensi della Legge 266/97.
1121
VISTA l’istanza prodotta, in data 22/7/2009 dal/la titolare dell’impresa beneficiaria Ditta Mancuso Carmela – P.zza Garibaldi,
25 – 88100 Catanzaro – acquisita agli atti della struttura preposta
del Dipartimento, intesa ad ottenere l’erogazione della quota di
finanziamento a titolo di saldo di c 15.085,00 – pari al 100% del
contributo Ammissibile.
CONSIDERATO che nella citata istanza, sono allegati i documenti e le dichiarazioni così come richieste dall’Ufficio.
TENUTO conto dell’ammontare definitivo dell’investimento
al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli apportati
in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in
copia, alla predetta istanza, così come riportato nel seguente prospetto:
Descrizione
investimento
Spese
ammissibili
c
Progettazione e
Studi
616,00 —
Opere Murarie
ed Assimilati
Macchinari,
Impianti ed
Attrezzature
Know-how
Attività
Immateriali
Totale
Spese
rendicontate
c
Spese
ammesse c
—
9.179,00
12.350,00
9.179,00
19.790,00
20.147,92
19.790,00
—
—
—
1.200,00 —
—
30.785,00
32.497,92
28.969,00
Si è provveduto alla determinazione della quota a saldo del
contributo pari ad c 14.195,14.
DATO atto che le fatture indicate nella citata istanza sono state
acquisite in copia autentica unitamente alle quietanze liberatorie
rilasciate dai rispettivi fornitori, e l’elenco di tutte le fatture con
le modalità di pagamento e gli estremi di annotazione sui libri
contabili e fiscali obbligatori secondo i modelli predisposti dalla
struttura.
CONSIDERATO che la Ditta ha presentato:
a) la documentazione attestante la spesa effettuata nella misura del 94,10% comprensiva della quota minima del 25% a proprio carico;
b) la perizia giurata di un tecnico abilitato ed iscritto all’albo
professionale in cui attesta che l’ammontare degli investimenti
realizzati è pari al 94,10% delle spese ammissibili oltre l’avvenuto completamento dell’iniziativa e la regolare funzionalità
delle forniture ed il rispetto delle norme di sicurezza degli ambienti di lavoro;
c) dichiarazione resa e sottoscritta ai sensi del D.P.R. 445/
2000 dal titolare/legale rappresentante con la quale attesta la corrispondenza delle fatture e degli altri titoli di spesa con i macchinari, gli impianti e le attrezzature.
VISTO il certificato numero repertorio 112898 del 21/2/1984
di iscrizione al registro delle Imprese di Catanzaro rilasciato il
9/7/2009.
VISTO il certificato di regolarità contributiva (D.U.R.C.).
1122
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
CONSIDERATO che ai sensi della Legge n. 286/2006 e del
D.M. Economia e Finanze n. 40/2008, è stata effettuata c/o Equitalia S.p.A. la «Verifica di Inadempimento» per il beneficiario
(identificato col n. 150/10/2009) e che la medesima Equitalia
S.p.A. ha rilasciato liberatoria con identificativo n.
200900001606644 del 27/10/2009, acquisita agli atti della struttura preposta del Dipartimento.
DECRETO n. 21552 del 27 novembre 2009
Legge 266 del 7 agosto 1997 art. 16, comma 1. Concessione
di incentivi alle imprese commerciali. Erogazione della quota
a titolo di saldo. Ditta: Hotel Ristorante Miramare via C.
Colombo 2/A – 89046 Marina di Gioiosa Ionica (RC) – Progetto protocollo n. 852.
VISTI
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
— il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 211 del
24 agosto 2009 con il quale è stato conferito l’incarico di Dirigente di Settore alla Dott.ssa Franca Ricioppo;
— il Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento Attività Produttive n. 16430 dell’11/9/2009 con il quale la Dott.ssa
Franca Ricioppo è stata nominata Dirigente del Settore Industria,
Commercio ed Artigianato;
— la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTO il Regolamento (CE) n. 70/2001 della Commissione
del 12/1/2001 (pubblicato sulla G.U.C.E. L. 10 del 13/1/2001),
per come modificato ed integrato dal Regolamento (CE) 364/
2004 della Commissione del 25 febbraio 2004 (pubblicato sulla
G.U.C.E. L. 63 del 28/2/2004).
VISTA la Legge 25/8/1991, n. 287 – Aggiornamento della
normativa sull’insediamento e sull’attività dei pubblici esercizi.
RITENUTO doversi provvedere alla liquidazione del credito
vantato pari ad c 14.195,14.
VISTA la Legge 7/8/1997 n. 266 – Interventi urgenti per l’economia.
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della Legge 8/2001.
VISTA la Legge regionale 11 giugno 1999 n. 17 – Direttive
Regionali in materia di commercio in sede fissa.
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza.
DECRETA
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 3118 del 26 marzo 2008 del Dirigente del Settore Industria e per le motivazioni specificate in narrativa, di:
Erogare l’importo di c 14.195,14 alla Ditta Ditta Mancuso
Carmela – P.zza Garibaldi, 25 – 88100 Catanzaro – C.F.:
MNCCML47D60B790W, P.I.: 01401890791 – la quota di finanziamento a titolo di saldo pari al 94,10% del contributo concesso
di c 15085 mediante accredito sul c/c bancario codice IBAN: IT
31D0306704403000052000709 intestato alla Ditta Mancuso
Carmela – P.zza Garibaldi, 25 – 88100 – Catanzaro – intrattenuto
presso la/le Banca Carime S.p.A. Agenzia di Catanzaro Lido così
ripartito:
VISTA la delibera del Consiglio regionale n. 409 del 18/1/
2000 – Indirizzi e criteri di programmazione delle medie e grandi
strutture di vendita in attuazione del Decreto legislativo n. 114/
1998 e della Legge regionale 17/99, art. 1 comma 2.
VISTA la delibera del CIPE 5 agosto 1998, n. 100 e 14 giugno
2002 n. 47.
VISTA la Deliberazione di Giunta regionale n. 463 del 6/7/
2006 con la quale sono state definite le linee di indirizzo per la
modifica e le integrazioni al programma attuativo del settore
Commercio, ai sensi della Legge 266/97.
VISTI i decreti del Ministero dell’industria, del Commercio e
dell’Artigianato del 18/9/1997 e del 27/10/1997.
a) c 13.485,38 pari al 95% della quota a titolo di saldo a carico del Cap. 6211209 impegno di spesa n. 2147/2006 c
6.584.528,11 del bilancio regionale di previsione per l’esercizio
finanziario 2006 U.P.B. 21203.01.04;
VISTO il Decreto legislativo 31/3/1998, n. 123, recante «Disposizioni per la razionalizzazione degli interventi di sostegno
pubblico alle imprese, a norma dell’articolo 4, comma 4, lettera
c), della legge 15 marzo 1997, n. 59».
b) c 709,76 pari al 5% della quota a titolo di saldo a carico del
Cap. 7003201 del bilancio regionale 2008 (impegno di spesa n.
12213 del 27/12/2001 ex capitolo 6211208).
VISTO il Decreto del Presidente della Repubblica 28/12/2000,
n. 445 «Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa».
Di prendere atto della liberatoria del 27/10/2009 rilasciata da
Equitalia S.p.A..
VISTO il Decreto legislativo n. 196 del 30/6/2003 relativo al
«Codice in materia di protezione dei dati personali».
Autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi mandati di pagamento.
Disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Il Dirigente
Dott.ssa Franca Ricioppo
VISTO il D.D.G. n. 8983 del 17 luglio 2006 con il quale è
stato approvato il Bando Pubblico per la concessione di incentivi
alle imprese operanti nei settori commercio al dettaglio e della
somministrazione al pubblico di alimenti e bevande – Programma Attuativo Regionale.
VISTO il D.D.G. n. 14647 del 13 ottobre 2008 con il quale è
stata rimpegnata la somma di c 2.762.011,50 di cui all’impegno
di spesa n. 12213 del 27/12/2001 sul capitolo di bilancio
6211208 , sul capitolo di bilancio 70032201.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO il D.D.G. n. 15958 del 30 ottobre 2008 con il quale è
stato rimodulato il finanziamento a fronte degli incentivi alle imprese Legge 266/77 di cui al decreto 3118 del 26/3/2008.
CONSIDERATO che con detto Decreto sono state impegnate
risorse finanziarie pubbliche pari ad c 9.440.744,78 a valere sul
bilancio regionale suddivisi sui seguenti capitoli:
— capitolo 7003201 (impegno di spesa n. 12213 del 27/12/
2001 ex capitolo 6211208) c 2.062.011,50 del bilancio regionale
per l’esercizio finanziario 2008;
— capitolo 6211209 impegno di spesa n. 2147/2006 c
6.584.528,11 del bilancio regionale di previsione per l’esercizio
finanziario 2006 U.P.B. 21203.01.04;
— capitolo 6225201 impegno di spesa n. 2146/2006 c
94.205,17 del bilancio regionale per l’esercizio finanziario 2006
U.P.B. 2.2.02.02.
VISTO il D.D. n. 3118 del 26/3/2008 (BURC n. 15 dell’11
aprile 2008 – parte III) con cui è stata approvata la graduatoria
definitiva delle iniziative ritenute ammissibili a finanziamento
ed idonee e l’elenco delle domande non ammesse, con l’indicazione delle cause di esclusione.
CONSIDERATO che, con riferimento al sopraccitato decreto,
l’impresa Hotel Ristorante Miramare via C. Colombo 2/A –
89046 Marina di Gioiosa Ionica (RC) risultata assegnataria di un
contributo in conto capitale pari a c 99.893,00, a fronte di un
investimento complessivo ammissibile pari a c 199.786,00.
CHE, a seguito della notifica dell’ammissione alle agevolazioni da parte del Dipartimento Attività Produttive (prot. n.
3023/dip del 9/4/2008), l’impresa Hotel Ristorante Miramare via
C. Colombo 2/A – 89046 Marina di Gioiosa Ionica (RC), ai sensi
di quanto stabilito all’art. 3.3 del precitato Bando Pubblico, ha
sottoscritto e trasmesso all’Amministrazione regionale uno specifico Atto di Adesione ed Obbligo con il quale sono stati regolamentati le modalità di erogazione del contributo, gli obblighi
dell’impresa beneficiaria, le ispezioni ed i controlli da parte dell’Amministrazione regionale o di altri soggetti, l’eventuale revoca dell’agevolazione concessa, oltre ad ogni altra norma e/o
disposizione concernente l’aiuto di cui trattasi.
VISTO il Decreto n. 3118 del 26 marzo 2008 con il quale è
stato concesso alla Ditta Hotel Ristorante Miramare via C. Colombo 2/A – 89046 Marina di Gioiosa Ionica (RC) il finanziamento ai sensi della Legge 266/97.
VISTA l’istanza prodotta, in data 20/10/2009 dal/la titolare
dell’impresa beneficiaria Hotel Ristorante Miramare via C. Colombo 2/A – 89046 Marina di Gioiosa Ionica (RC), acquisita agli
atti della struttura preposta del Dipartimento, intesa ad ottenere
l’erogazione della quota di finanziamento a titolo di saldo di c
99.893,00 – pari al 100% del contributo Ammissibile.
CONSIDERATO che nella citata istanza, sono allegati i documenti e le dichiarazioni così come richieste dall’Ufficio.
TENUTO conto dell’ammontare definitivo dell’investimento
al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli apportati
in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in
copia, alla predetta istanza, così come riportato nel seguente prospetto:
1123
Descrizione
investimento
Spese
ammissibili
c
Spese
rendicontate
c
Spese
ammesse c
Progettazione e
Studi
—
—
—
Opere Murarie
ed Assimilati
—
—
—
Macchinari,
Impianti ed
Attrezzature
199.786,00
209.245,00
199.786,00
Know-how
—
—
—
Attività
Immateriali
—
—
—
199.786,00
209.245,00
199.786,00
Totale
Si è provveduto alla determinazione della quota a saldo del
contributo pari ad c 99.893,00.
DATO atto che le fatture indicate nella citata istanza sono state
acquisite in copia autentica unitamente alle quietanze liberatorie
rilasciate dai rispettivi fornitori, e l’elenco di tutte le fatture con
le modalità di pagamento e gli estremi di annotazione sui libri
contabili e fiscali obbligatori secondo i modelli predisposti dalla
struttura.
CONSIDERATO che la Ditta ha presentato:
a) la documentazione attestante la spesa effettuata nella misura del 100% comprensiva della quota minima del 25% a proprio carico;
b) la perizia giurata di un tecnico abilitato ed iscritto all’albo
professionale in cui attesta che l’ammontare degli investimenti
realizzati è pari al 100% delle spese ammissibili oltre l’avvenuto
completamento dell’iniziativa e la regolare funzionalità delle
forniture ed il rispetto delle norme di sicurezza degli ambienti di
lavoro;
c) dichiarazione resa e sottoscritta ai sensi del D.P.R. 445/
2000 dal titolare/legale rappresentante con la quale attesta la corrispondenza delle fatture e degli altri titoli di spesa con i macchinari, gli impianti e le attrezzature.
VISTO il certificato numero repertorio 79134 del 9/7/1975 di
iscrizione al registro delle Imprese di Reggio Calabria rilasciato
in data 5/10/2009.
VISTO il certificato di regolarità contributiva (D.U.R.C.).
CONSIDERATO che ai sensi della Legge n. 286/2006 e del
D.M. Economia e Finanze n. 40/2008, è stata effettuata c/o Equitalia S.p.A. la «Verifica di Inadempimento» per il beneficiario
(identificato col n. 151/10/2009) e che la medesima Equitalia
S.p.A. ha rilasciato liberatoria con identificativo n.
200900001608687 del 27/10/2009, acquisita agli atti della struttura preposta del Dipartimento.
VISTI
— il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 211 del
24 agosto 2009 con il quale è stato conferito l’incarico di Dirigente di Settore alla Dott.ssa Franca Ricioppo;
1124
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
— il Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento Attività Produttive n. 16430 dell’11/9/2009 con il quale la Dott.ssa
Franca Ricioppo è stata nominata Dirigente del Settore Industria,
Commercio ed Artigianato;
— la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
RITENUTO doversi provvedere alla liquidazione del credito
vantato pari ad c 99.893,00.
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della Legge 8/2001.
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza.
DECRETA
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 3118 del 26 marzo 2008 del Dirigente del Settore Industria e per le motivazioni specificate in narrativa, di:
Erogare l’importo di c 99.893,00 alla Ditta Hotel Ristorante
Miramare via C. Colombo 2/A – 89046 Marina di Gioiosa Ionica
(RC) – C.F.: P.I.: 00123150807 – la quota di finanziamento a
titolo di saldo pari al 100% del contributo concesso di c
99.893,00 mediante accredito sul c/c bancario codice IBAN: IT
76T0849281350000000650351 intestato alla Ditta Hotel Ristorante Miramare via C. Colombo 2/A – 89046 Marina di Gioiosa
Ionica (RC), intrattenuto presso la Banca Creduto Cooperativo
Cittanova così ripartito:
a) c 94.898,35 pari al 95% della quota a titolo di saldo a carico del Cap. 6211209 impegno di spesa n. 2147/2006 c
6.584.528,11 del bilancio regionale di previsione per l’esercizio
finanziario 2006 U.P.B. 21203.01.04;
b) c 4.994,65 pari al 5% della quota a titolo di saldo a carico
del Cap. 7003201 del bilancio regionale 2008 (impegno di spesa
n. 12213 del 27/12/2001 ex capitolo 6211208).
Di prendere atto della liberatoria del 27/10/2009 rilasciata da
Equitalia S.p.A..
Autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi mandati di pagamento.
Disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Il Dirigente
Dott.ssa Franca Ricioppo
DECRETO n. 21554 del 27 novembre 2009
Legge 266 del 7 agosto 1997 art. 16, comma 1. Concessione
di incentivi alle imprese commerciali. Erogazione della quota
a titolo di saldo. Ditta: Olearia Geraci S.r.l. – Via Walt Disney
Palazzo Pelca – 87064 Corigliano Calabro (CS) – Progetto
protocollo n. 518.
per come modificato ed integrato dal Regolamento (CE) 364/
2004 della Commissione del 25 febbraio 2004 (pubblicato sulla
G.U.C.E. L. 63 del 28/2/2004).
VISTA la Legge 25/8/1991, n. 287 – Aggiornamento della
normativa sull’insediamento e sull’attività dei pubblici esercizi.
VISTA la Legge 7/8/1997 n. 266 – Interventi urgenti per l’economia.
VISTA la Legge regionale 11 giugno 1999 n. 17 – Direttive
Regionali in materia di commercio in sede fissa.
VISTA la delibera del Consiglio regionale n. 409 del 18/1/
2000 – Indirizzi e criteri di programmazione delle medie e grandi
strutture di vendita in attuazione del Decreto legislativo n. 114/
1998 e della Legge regionale 17/99, art. 1 comma 2.
VISTA la delibera del CIPE 5 agosto 1998, n. 100 e 14 giugno
2002 n. 47.
VISTA la Deliberazione di Giunta regionale n. 463 del 6/7/
2006 con la quale sono state definite le linee di indirizzo per la
modifica e le integrazioni al programma attuativo del settore
Commercio, ai sensi della Legge 266/97.
VISTI i decreti del Ministero dell’industria, del Commercio e
dell’Artigianato del 18/9/1997 e del 27/10/1997.
VISTO il Decreto legislativo 31/3/1998, n. 123, recante «Disposizioni per la razionalizzazione degli interventi di sostegno
pubblico alle imprese, a norma dell’articolo 4, comma 4, lettera
c), della legge 15 marzo 1997, n. 59».
VISTO il Decreto del Presidente della Repubblica 28/12/2000,
n. 445 «Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa».
VISTO il Decreto legislativo n. 196 del 30/6/2003 relativo al
«Codice in materia di protezione dei dati personali».
VISTO il D.D.G. n. 8983 del 17 luglio 2006 con il quale è
stato approvato il Bando Pubblico per la concessione di incentivi
alle imprese operanti nei settori commercio al dettaglio e della
somministrazione al pubblico di alimenti e bevande – Programma Attuativo Regionale.
VISTO il D.D.G. n. 14647 del 13 ottobre 2008 con il quale è
stata rimpegnata la somma di c 2.762.011,50 di cui all’impegno
di spesa n. 12213 del 27/12/2001 sul capitolo di bilancio
6211208, sul capitolo di bilancio 70032201.
VISTO il D.D.G. n. 15958 del 30 ottobre 2008 con il quale è
stato rimodulato il finanziamento a fronte degli incentivi alle imprese Legge 266/77 di cui al decreto 3118 del 26/3/2008.
CONSIDERATO che con detto Decreto sono state impegnate
risorse finanziarie pubbliche pari ad c 9.440.744,78 a valere sul
bilancio regionale suddivisi sui seguenti capitoli:
— capitolo 7003201 (impegno di spesa n. 12213 del 27/12/
2001 ex capitolo 6211208) c 2.062.011,50 del bilancio regionale
per l’esercizio finanziario 2008;
— capitolo 6211209 impegno di spesa n. 2147/2006 c
6.584.528,11 del bilancio regionale di previsione per l’esercizio
finanziario 2006 U.P.B. 21203.01.04;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Regolamento (CE) n. 70/2001 della Commissione
del 12/1/2001 (pubblicato sulla G.U.C.E. L. 10 del 13/1/2001),
— capitolo 6225201 impegno di spesa n. 2146/2006 c
94.205,17 del bilancio regionale per l’esercizio finanziario 2006
U.P.B. 2.2.02.02.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO il D.D. n. 3118 del 26/3/2008 (BURC n. 15 dell’11
aprile 2008 – parte III) con cui è stata approvata la graduatoria
definitiva delle iniziative ritenute ammissibili a finanziamento
ed idonee e l’elenco delle domande non ammesse, con l’indicazione delle cause di esclusione.
CONSIDERATO che, con riferimento al sopraccitato decreto,
l’impresa Olearia Geraci S.r.l. – Via Walt Disney Palazzo Pelca –
87064 Corigliano Calabro (CS) risultata assegnataria di un contributo in conto capitale pari a c 71.500,60, a fronte di un investimento complessivo ammissibile pari a c 152.128,94.
CHE, a seguito della notifica dell’ammissione alle agevolazioni da parte del Dipartimento Attività Produttive (prot. n.
3023/dip del 9/4/2008), l’impresa Olearia Geraci S.r.l. – Via Walt
Disney Palazzo Pelca – 87064 Corigliano Calabro (CS), ai sensi
di quanto stabilito all’art. 3.3 del precitato Bando Pubblico, ha
sottoscritto e trasmesso all’Amministrazione regionale uno specifico Atto di Adesione ed Obbligo con il quale sono stati regolamentati le modalità di erogazione del contributo, gli obblighi
dell’impresa beneficiaria, le ispezioni ed i controlli da parte dell’Amministrazione regionale o di altri soggetti, l’eventuale revoca dell’agevolazione concessa, oltre ad ogni altra norma e/o
disposizione concernente l’aiuto di cui trattasi.
VISTO il Decreto n. 3118 del 26 marzo 2008 con il quale è
stato concesso alla Ditta Olearia Geraci S.r.l. – Via Walt Disney
Palazzo Pelca – 87064 Corigliano Calabro (CS) il finanziamento
ai sensi della Legge 266/97.
1125
Si è provveduto alla determinazione della quota a saldo del
contributo pari ad c 41.739,19.
DATO atto che le fatture indicate nella citata istanza sono state
acquisite in copia autentica unitamente alle quietanze liberatorie
rilasciate dai rispettivi fornitori, e l’elenco di tutte le fatture con
le modalità di pagamento e gli estremi di annotazione sui libri
contabili e fiscali obbligatori secondo i modelli predisposti dalla
struttura.
CONSIDERATO che la Ditta ha presentato:
a) la documentazione attestante la spesa effettuata nella misura del 98,38% comprensiva della quota minima del 25% a proprio carico;
b) la perizia giurata di un tecnico abilitato ed iscritto all’albo
professionale in cui attesta che l’ammontare degli investimenti
realizzati è pari al 98,38% delle spese ammissibili oltre l’avvenuto completamento dell’iniziativa e la regolare funzionalità
delle forniture ed il rispetto delle norme di sicurezza degli ambienti di lavoro;
c) dichiarazione resa e sottoscritta ai sensi del D.P.R. 445/
2000 dal titolare/legale rappresentante con la quale attesta la corrispondenza delle fatture e degli altri titoli di spesa con i macchinari, gli impianti e le attrezzature.
VISTO il certificato numero repertorio 127262 di iscrizione al
registro delle Imprese di Cosenza rilasciato il 9/10/2009.
DATO atto che alla predetta Ditta è stato liquidato un primo
Sal/Anticipazione con Decreto n. 1364 del 23 febbraio 2009.
VISTO il certificato di regolarità contributiva (D.U.R.C.).
VISTA l’istanza prodotta, in data 30 giugno 2009 dal/la titolare dell’impresa beneficiaria Olearia Geraci S.r.l. – Via Walt
Disney Palazzo Pelca – 87064 Corigliano Calabro (CS), acquisita agli atti della struttura preposta del Dipartimento, intesa ad
ottenere l’erogazione della quota di finanziamento a titolo di
saldo di c 71.500,60 – pari al 100% del contributo Ammissibile.
CONSIDERATO che ai sensi della Legge n. 286/2006 e del
D.M. Economia e Finanze n. 40/2008, è stata effettuata c/o Equitalia S.p.A. la «Verifica di Inadempimento» per il beneficiario
(identificato col n. 152/12/2009) e che la medesima Equitalia
S.p.A. ha rilasciato liberatoria con identificativo n.
200900001652752 del 4/11/2009, acquisita agli atti della struttura preposta del Dipartimento.
CONSIDERATO che nella citata istanza, sono allegati i documenti e le dichiarazioni così come richieste dall’Ufficio.
TENUTO conto dell’ammontare definitivo dell’investimento
al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli apportati
in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in
copia, alla predetta istanza, così come riportato nel seguente prospetto:
Descrizione
investimento
Spese
ammissibili
c
Spese
rendicontate
c
Spese
ammesse c
Progettazione e
Studi
—
—
—
Opere Murarie
ed Assimilati
60.128,94
Macchinari,
Impianti ed
Attrezzature
68.500,00
66.029,42
66.029,42
Know-how
—
—
—
Attività
Immateriali
23.500,00
23.500,00
23.500,00
152.128,94
151.996,09
149.658,36
Totale
VISTI
— il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 211 del
24 agosto 2009 con il quale è stato conferito l’incarico di Dirigente di Settore alla Dott.ssa Franca Ricioppo;
— il Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento Attività Produttive n. 16430 dell’11/9/2009 con il quale la Dott.ssa
Franca Ricioppo è stata nominata Dirigente del Settore Industria,
Commercio ed Artigianato;
— la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
RITENUTO doversi provvedere alla liquidazione del credito
vantato pari ad c 41.739,19.
62.466,67
60.128,94
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della Legge 8/2001.
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza.
DECRETA
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 3118 del 26 marzo 2008 del Dirigente del Settore Industria e per le motivazioni specificate in narrativa, di:
1126
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
Erogare l’importo di c 41.739,19 alla Ditta Olearia Geraci
S.r.l. – Via Walt Disney Palazzo Pelca – 87064 Corigliano Calabro (CS) – P.I.: 01985790789 – la quota di finanziamento a
titolo di saldo pari al 98,38% del contributo concesso di c
71.500,60 mediante accredito sul c/c bancario 000000560959
codice IBAN: IT 03C0889280690000000560959 intestato alla
Ditta Olearia Geraci S.r.l. – Via Walt Disney Palazzo Pelca –
87064 Corigliano Calabro CS, intrattenuto presso la Banca dei
Due Mari di Calabria – Credito Cooperativo – Filiale di Corigliano Calabro così ripartito:
a) c 39.652,23 pari al 95% della quota a titolo di saldo a carico del Cap. 6211209 impegno di spesa n. 2147/2006 c
6.584.528,11 del bilancio regionale di previsione per l’esercizio
finanziario 2006 U.P.B. 21203.01.04;
b) c 2.086,96 pari al 5% della quota a titolo di saldo a carico
del Cap. 7003201 del bilancio regionale 2008 (impegno di spesa
n. 12213 del 27/12/2001 ex capitolo 6211208).
Di prendere atto della liberatoria del 4/11/2009 rilasciata da
Equitalia S.p.A..
Autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi mandati di pagamento.
Disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Il Dirigente
Dott.ssa Franca Ricioppo
DECRETO n. 21555 del 27 novembre 2009
Legge 266 del 7 agosto 1997 art. 16, comma 1. Concessione
di incentivi alle imprese commerciali. Erogazione della quota
a titolo di saldo. Ditta: Il ritrovo dei templari di Polito Anna
Maria – Piazza Castello, 17 – 88069 Squillace (CZ) – Progetto protocollo n. 529.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il Regolamento (CE) n. 70/2001 della Commissione
del 12/1/2001 (pubblicato sulla G.U.C.E. L. 10 del 13/1/2001),
per come modificato ed integrato dal Regolamento (CE) 364/
2004 della Commissione del 25 febbraio 2004 (pubblicato sulla
G.U.C.E. L. 63 del 28/2/2004).
VISTA la Legge 25/8/1991, n. 287 – Aggiornamento della
normativa sull’insediamento e sull’attività dei pubblici esercizi.
VISTA la Legge 7/8/1997 n. 266 – Interventi urgenti per l’economia.
VISTA la Legge regionale 11 giugno 1999 n. 17 – Direttive
Regionali in materia di commercio in sede fissa.
VISTA la delibera del Consiglio regionale n. 409 del 18/1/
2000 – Indirizzi e criteri di programmazione delle medie e grandi
strutture di vendita in attuazione del Decreto legislativo n. 114/
1998 e della Legge regionale 17/99, art. 1 comma 2.
VISTA la delibera del CIPE 5 agosto 1998, n. 100 e 14 giugno
2002 n. 47.
VISTA la Deliberazione di Giunta regionale n. 463 del 6/7/
2006 con la quale sono state definite le linee di indirizzo per la
modifica e le integrazioni al programma attuativo del settore
Commercio, ai sensi della Legge 266/97.
VISTI i decreti del Ministero dell’industria, del Commercio e
dell’Artigianato del 18/9/1997 e del 27/10/1997.
VISTO il Decreto legislativo 31/3/1998, n. 123, recante «Disposizioni per la razionalizzazione degli interventi di sostegno
pubblico alle imprese, a norma dell’articolo 4, comma 4, lettera
c), della legge 15 marzo 1997, n. 59».
VISTO il Decreto del Presidente della Repubblica 28/12/2000,
n. 445 «Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa».
VISTO il Decreto legislativo n. 196 del 30/6/2003 relativo al
«Codice in materia di protezione dei dati personali».
VISTO il D.D.G. n. 8983 del 17 luglio 2006 con il quale è
stato approvato il Bando Pubblico per la concessione di incentivi
alle imprese operanti nei settori commercio al dettaglio e della
somministrazione al pubblico di alimenti e bevande – Programma Attuativo Regionale.
VISTO il D.D.G. n. 14647 del 13 ottobre 2008 con il quale è
stata rimpegnata la somma di c 2.762.011,50 di cui all’impegno
di spesa n. 12213 del 27/12/2001 sul capitolo di bilancio
6211208, sul capitolo di bilancio 70032201.
VISTO il D.D.G. n. 15958 del 30 ottobre 2008 con il quale è
stato rimodulato il finanziamento a fronte degli incentivi alle imprese Legge 266/77 di cui al decreto 3118 del 26/3/2008.
CONSIDERATO che con detto Decreto sono state impegnate
risorse finanziarie pubbliche pari ad c 9.440.744,78 a valere sul
bilancio regionale suddivisi sui seguenti capitoli:
— capitolo 7003201 (impegno di spesa n. 12213 del 27/12/
2001 ex capitolo 6211208) c 2.062.011,50 del bilancio regionale
per l’esercizio finanziario 2008;
— capitolo 6211209 impegno di spesa n. 2147/2006 c
6.584.528,11 del bilancio regionale di previsione per l’esercizio
finanziario 2006 U.P.B. 21203.01.04;
— capitolo 6225201 impegno di spesa n. 2146/2006 c
94.205,17 del bilancio regionale per l’esercizio finanziario 2006
U.P.B. 2.2.02.02.
VISTO il D.D. n. 3118 del 26/3/2008 (BURC n. 15 dell’11
aprile 2008 – parte III) con cui è stata approvata la graduatoria
definitiva delle iniziative ritenute ammissibili a finanziamento
ed idonee e l’elenco delle domande non ammesse, con l’indicazione delle cause di esclusione.
CONSIDERATO che, con riferimento al sopraccitato decreto,
l’impresa Il ritrovo dei templari di Polito Anna Maria – Piazza
Castello, 17 – 88069 Squillace (CZ) risultata assegnataria di un
contributo in conto capitale pari a c 75.882,58, a fronte di un
investimento complessivo ammissibile pari a c 151.765,16.
CHE, a seguito della notifica dell’ammissione alle agevolazioni da parte del Dipartimento Attività Produttive (prot. n.
3023/dip del 9/4/2008), l’impresa Il ritrovo dei templari di Polito
Anna Maria – Piazza Castello, 17 – 88069 Squillace (CZ), ai
sensi di quanto stabilito all’art. 3.3 del precitato Bando Pubblico,
ha sottoscritto e trasmesso all’Amministrazione regionale uno
specifico Atto di Adesione ed Obbligo con il quale sono stati
regolamentati le modalità di erogazione del contributo, gli obblighi dell’impresa beneficiaria, le ispezioni ed i controlli da
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1127
parte dell’Amministrazione regionale o di altri soggetti, l’eventuale revoca dell’agevolazione concessa, oltre ad ogni altra
norma e/o disposizione concernente l’aiuto di cui trattasi.
VISTO il certificato numero repertorio 183004 di iscrizione al
registro delle Imprese di Catanzaro rilasciato l’11/8/2009.
VISTO il Decreto n. 3118 del 26 marzo 2008 con il quale è
stato concesso alla Ditta Il ritrovo dei templari di Polito Anna
Maria – Piazza Castello, 17 – 88069 Squillace (CZ) il finanziamento ai sensi della Legge 266/97.
CONSIDERATO che ai sensi della Legge n. 286/2006 e del
D.M. Economia e Finanze n. 40/2008, è stata effettuata c/o Equitalia S.p.A. la «Verifica di Inadempimento» per il beneficiario
(identificato col n. 153/11/2009) e che la medesima Equitalia
S.p.A. ha rilasciato liberatoria con identificativo n.
200900001658471 del 5/11/2009, acquisita agli atti della struttura preposta del Dipartimento.
DATO atto che alla predetta Ditta è stato liquidato un primo
Sal/Anticipazione con Decreto n. 1382 del 23 febbraio 2009.
VISTA l’istanza prodotta, in data 21/8/2009 dal/la titolare dell’impresa beneficiaria Il ritrovo dei templari di Polito Anna
Maria – Piazza Castello, 17 – 88069 Squillace (CZ), acquisita
agli atti della struttura preposta del Dipartimento, intesa ad ottenere l’erogazione della quota di finanziamento a titolo di saldo di
c 43.742,62 – pari al 100% del contributo Ammissibile.
CONSIDERATO che nella citata istanza, sono allegati i documenti e le dichiarazioni così come richieste dall’Ufficio.
TENUTO conto dell’ammontare definitivo dell’investimento
al netto delle spese ritenute non ammissibili e dei tagli apportati
in sede di istruttoria della documentazione di spesa allegata, in
copia, alla predetta istanza, così come riportato nel seguente prospetto:
VISTO il certificato di regolarità contributiva (D.U.R.C.).
VISTI
— il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 211 del
24 agosto 2009 con il quale è stato conferito l’incarico di Dirigente di Settore alla Dott.ssa Franca Ricioppo;
— il Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento Attività Produttive n. 16430 dell’11/9/2009 con il quale la Dott.ssa
Franca Ricioppo è stata nominata Dirigente del Settore Industria,
Commercio ed Artigianato;
— la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
RITENUTO doversi provvedere alla liquidazione del credito
vantato pari ad c 43.742,62.
Spese
ammissibili
c
Spese
rendicontate
c
Spese
ammesse c
Progettazione e
Studi
7.500,00
10.131,13
6.060,00
Opere Murarie
ed Assimilati
VISTA la Legge n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza.
39.869,62
51.211,33
39.869,62
DECRETA
Macchinari,
Impianti ed
Attrezzature
93.938,54
93.854,02
93.513,67
Per la realizzazione del programma di investimento di cui al
decreto n. 3118 del 26 marzo 2008 del Dirigente del Settore Industria e per le motivazioni specificate in narrativa, di:
Know-how
795,00
578,00
578,00
Attività
Immateriali
9.662,00
8.170,00
8.170,00
151.765,16
163.944,48
148.191,29
Descrizione
investimento
Totale
Si è provveduto alla determinazione della quota a saldo del
contributo pari ad c 43.742,62.
DATO atto che le fatture indicate nella citata istanza sono state
acquisite in copia autentica unitamente alle quietanze liberatorie
rilasciate dai rispettivi fornitori, e l’elenco di tutte le fatture con
le modalità di pagamento e gli estremi di annotazione sui libri
contabili e fiscali obbligatori secondo i modelli predisposti dalla
struttura.
CONSIDERATO che la Ditta ha presentato:
a) la documentazione attestante la spesa effettuata nella misura del 97,65% comprensiva della quota minima del 25% a proprio carico;
b) la perizia giurata di un tecnico abilitato ed iscritto all’albo
professionale in cui attesta che l’ammontare degli investimenti
realizzati è pari al 97,65% delle spese ammissibili oltre l’avvenuto completamento dell’iniziativa e la regolare funzionalità
delle forniture ed il rispetto delle norme di sicurezza degli ambienti di lavoro;
c) dichiarazione resa e sottoscritta ai sensi del D.P.R. 445/
2000 dal titolare/legale rappresentante con la quale attesta la corrispondenza delle fatture e degli altri titoli di spesa con i macchinari, gli impianti e le attrezzature.
ATTESO che sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45
della Legge 8/2001.
Erogare l’importo di c 43.742,62 alla Ditta Il ritrovo dei templari di Polito Anna Maria – Piazza Castello, 17 – 88069 Squillace (CZ) – C.F.: PLTNMR64P46F205K P.I.: 2803740790 – la
quota di finanziamento a titolo di saldo pari al 97,65% del contributo concesso di c 75.882,58 mediante accredito sul c/c bancario 10313 codice IBAN: IT 26P0306788780000000010313 intestato alla Ditta Il ritrovo dei templari di Polito Anna Maria –
Piazza Castello, 17 – 88069 Squillace (CZ), intrattenuto presso
la Banca Carime Agenzia di Squillace così ripartito:
a) c 41.555,49 pari al 95% della quota a titolo di saldo a carico del Cap. 6211209 impegno di spesa n. 2147/2006 c
6.584.528,11 del bilancio regionale di previsione per l’esercizio
finanziario 2006 U.P.B. 21203.01.04;
b) c 2.187,13 pari al 5% della quota a titolo di saldo a carico
del Cap. 7003201 del bilancio regionale 2008 (impegno di spesa
n. 12213 del 27/12/2001 ex capitolo 6211208).
Di prendere atto della liberatoria del 5/11/2009 rilasciata da
Equitalia S.p.A..
Autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi mandati di pagamento.
Disporre la pubblicazione del presente decreto nel BURC.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Il Dirigente
Dott.ssa Franca Ricioppo
1128
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
Dipartimento n. 6
AGRICOLTURA, FORESTE,
FORESTAZIONE.
— in data 04.12.2002 all’Assessorato Enti Locali, così come
prevede il comma 4 dell’art. 53 della legge regionale 4/99 e la
deliberazione di G.R. n. 819 del 8.10.2001, il piano di sviluppo
socio economico;
DECRETO n. 21220 del 24 novembre 2009
— in data 06.11.2009 i programmi d’intervento relativi agli
anni 2005 – 2006 – 2007 e la relativa rendicontazione dell’intera
somma assegnata.
Legge Regionale n. 4/99, artt. 53 e 55. Fondo nazionale
montagna relativo agli anni 2005 – 2006 – 2007 e fondo regionale montagna relativo agli anni 2005 – 2006 – 2007. Trasferimento somme alla Comunità Montana Destra Crati con
sede ad Acri (CS).
RITENUTO di poter procedere al trasferimento della somma
di c 340.605,62 a saldo del fondo nazionale per la montagna
relativo agli anni 2005 – 2006 – 2007 e del fondo regionale per la
montagna relativo agli anni 2005 - 2006 - 2007.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’art. 48 bis del D.P.R. n. 602 del 29 settembre 1973, e
s.m.i.
VISTA la Legge Regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale.
DATO ATTO che le somme dovute da questo Dipartimento
alla Comunità Montana Destra Crati vengono corrisposte come
trasferimenti di fondi e non pagamenti.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19.03.2008 con la quale è stato
rinnovato l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento
Agricoltura, Foreste, Forestazione.
VISTO il Decreto del Presidente della Regione n. 61 del
26.03.2008 con il quale è stato assegnato l’incarico di Dirigente
generale del Dipartimento n. 6.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs.
29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della G.R. recante «separazione dell’attività amministrativa di
indirizzo e di controllo da quella di gestione».
VISTA la Legge Regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTO il decreto dirigenziale n. 6006 del 17.04.2009, con il
quale si è ripartito il fondo nazionale per la montagna relativo
agli anni 2005 – 2006 – 2007 e che attribuiva alla Comunità
Montana Destra Crati la somma di c 309.760,96.
VISTI i decreti dirigenziali n. 18836 del 28.12.2006, n. 14775
del 13.11.2006 e n. 12972 del 10.09.2007, con i quali si è ripartito il fondo regionale per la montagna relativo agli anni 2005 –
2006 – 2007 e che attribuivano alla Comunità Montana Destra
Crati la somma di c 101.658,78.
CONSIDERATO che già si è provveduto a trasferire a favore
della Comunità Montana Destra Crati la somma di c 70.814,12.
VISTA la deliberazione di giunta regionale n. 819 del
8.10.2001, con la quale sono state disciplinate le modalità di erogazione, di rendiconto e revoca delle somme riferite ai citati
fondi.
VISTO il parere fornito dal Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24.10.2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27.10.2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
TENUTO CONTO che sussistono le condizioni di cui all’art.
45 della L.R. 8/2002.
ESAMINATI gli atti richiamati e riscontrata la legittimità del
presente provvedimento.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 5 formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata, in
conformità al parere reso dal Dirigente del Servizio n. 11.
DECRETA
Per le motivazioni specificate in premessa che formano parte
integrante del presente atto;
— di trasferire a favore della Comunità Montana Destra Crati
(Cod. Fisc. 85000110784) la somma di c 340.605,62 autorizzando la Ragioneria Generale ad emettere il relativo mandato di
pagamento;
— di imputare la somma di c 127.812,28 sul capitolo
2232203, impegno n. 2137 del 14.04.2009, la somma di c
80.866,08 sul capitolo 2232203, impegno n. 2139 del
14.04.2009, la somma di c 101.082,60 sul capitolo 2232203, impegno n. 2141 del 14.04.2009, la somma di c 5.352,60 sul capitolo 2232204, impegno n. 4786 del 27.12.2006, la somma di c
7.970,56 sul capitolo 2232204, impegno n. 3.515 del 08.11.2006
e la somma di c 17.521,50 sul capitolo 2232204, impegno n.
4598 del 29.08.2007;
VISTA la D.G.R. n. 751 del 04.11.2009.
DATO ATTO che le somme da trasferire, già impegnate sul
bilancio regionale, hanno carattere di indifferibilità e che se non
erogate potrebbero essere causa di danno arrecato a terzi che
l’Amministrazione potrebbe essere chiamata a risarcire.
— di notificare il presente decreto alla Comunità Montana
Destra Crati per i conseguenti adempimenti.
Catanzaro, lì 24 novembre 2009
Leonetti
CONSIDERATO che la Comunità Montana Destra Crati ha
presentato:
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 21222 del 24 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto correttivo – Nominativo – al D.D.G. n. 2296 assunto
il 28/10/08 e registrato con n. 17215 del 11/11/08». Ditta: Iedà
Antonio Giovanni.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la Deliberazione n. 227 del 19 marzo 2008 della Giunta
Regionale con la quale l’Ing. Rocco Leonetti è stato nominato
Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura, Foreste, Forestazione, Caccia e Pesca.
VISTO il reg. (CE) 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999 sul
sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
1129
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 2296 del 28/10/2008 repertoriato al n. 17215
del 11-11-2008, che alla posizione n. 28 dell’allegato A riporta
erroneamente il nominativo della Ditta Iedà Giovanni, anziché
l’esatto nominativo Iedà Antonio Giovanni con Partita Iva n.
00465870798.
VISTI gli atti esistenti in ufficio dai quali si evince che l’esatto
Nominativo risulta essere Iedà Antonio Giovanni con stessa Partita Iva n. 00465870798 e C.F. DIENNG51E22E339Y.
PRESO ATTO che nel decreto d’impegno sopra citato, per
mero errore materiale, alla posizione n. 28 è stato erroneamente
inserito il nominativo Iedà Giovanni anziché l’esatto nominativo
Iedà Antonio Giovanni con stessa Partita Iva n. 00465870798 e
C.F. DIENNG51E22E339Y.
RITENUTO, pertanto, necessario indicare l’esatta denominazione aziendale come di seguito specificata: Iedà Antonio Giovanni con Partita Iva n. 00465870798 e C.F.
DIENNG51E22E339Y.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e sue modifiche e
integrazioni, e ritenuta la propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Servizio competente per
materia del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione»,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di modificare il DDG n. 2296 del 28/10/2008 repertoriato al
n. 17215 del 11-11-2008, indicando alla posizione n. 28 dell’allegato A l’esatta denominazione aziendale come di seguito specificata: Iedà Antonio Giovanni, P.I. n. 00465870798 e C.F.
DIENNG51E22E339Y.
Di autorizzare le competenti strutture del Dipartimento a notificare alla ditta interessata l’approvazione del presente atto.
— Di notificare copia del presente atto al Dipartimento Economia, Settore Ragioneria Generale gestione della spesa.
Catanzaro, lì 24 novembre 2009
Leonetti
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariaio e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
DECRETO n. 21224 del 24 novembre 2009
Legge Regionale n. 4/99, art. 55. Trasferimento somme alla
Delegazione Regionale dell’UNCEM a saldo della quota del
fondo regionale per la montagna anno 2009.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Legge Regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale.
1130
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19.03.2008 con la quale è stato
rinnovato l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento
Agricoltura, Foreste, Forestazione.
VISTO il Decreto del Presidente della Regione n. 61 del
26.03.2008 con il quale è stato assegnato l’incarico di Dirigente
generale del Dipartimento n. 6.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs.
29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della G.R. recante «separazione dell’attività amministrativa di
indirizzo e di controllo da quella di gestione».
VISTA la Legge Regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTO l’art. 55 della Legge Regionale 19 marzo 1999, n. 4, di
istituzione del Fondo Regionale per la Montagna.
VISTO il decreto dirigenziale n. 12991 del 01.07.2009, con il
quale è stato assunto l’impegno di spesa n. 4565 del 24.06.2009
ed è stata assegnata alla Delegazione Regionale dell’UNCEM
per l’anno 2009 una quota del fondo regionale pari ad c
100.000,00, a titolo di concorso nelle spese per l’attività di rappresentanza e di assistenza alle Comunità Montane per l’organizzazione e lo svolgimento della Conferenza sulla Montagna e
per fornire il supporto necessario in termini di dati ed informazioni alla struttura regionale competente per la redazione del rapporto sulle politiche delle aree montane in Calabria.
VISTO il decreto dirigenziale n. 13935 del 21.07.2009, con il
quale si è provveduto a trasferire alla Delegazione Regionale
dell’UNCEM la somma di c 70.000,00 a titolo di anticipazione.
VISTA la D.G.R. n. 751 del 04.11.2009.
DATO ATTO che le somme da trasferire, già impegnate sul
bilancio regionale, hanno carattere di indifferibilità e che se non
erogate potrebbero essere causa di danno arrecato a terzi che
l’Amministrazione potrebbe essere chiamata a risarcire.
VISTA la nota del 17.11.2009, con la quale la Delegazione
Regionale dell’UNCEM ha presentato la relazione sull’utilizzo
della quota del fondo regionale per la montagna dell’anno 2009.
VISTO l’art. 48 bis del D.P.R. n. 602 del 29 settembre 1973, e
s.m.i.
DATO ATTO che le somme dovute da questo Dipartimento
alla Delegazione Regionale dell’UNCEM vengono corrisposte
come trasferimenti di fondi e non pagamenti.
VISTO il parere fornito dal Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24.10.2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27.10.2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
TENUTO CONTO che sussistono le condizioni di cui all’art.
45 della L.R. 8/2002.
ESAMINATI gli atti richiamati e riscontrata la legittimità del
presente provvedimento.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 5 formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata, in
conformità al parere reso dal Dirigente del Servizio n. 11.
DECRETA
Per le motivazioni specificate in premessa che formano parte
integrante del presente atto;
— di trasferire a favore della Delegazione Regionale dell’UNCEM la somma di c 30.000,00, autorizzando la ragioneria
generale ad accreditare la somma sul conto corrente bancario n.
8851 Codice IBAN IT63Q0101004405100000008851 – Istituto
di Credito Banco di Napoli – Via Milano, Catanzaro;
— di imputare la somma di c 30.000,00 sul capitolo 2232204
anno 2009, impegno n. 4565 del 24.06.2009.
Catanzaro, lì 24 novembre 2009
Leonetti
DECRETO n. 21227 del 24 novembre 2009
Legge Regionale n. 4/99, art. 52, c.1 lett. B. Fondo piccole
opere ed attività di riassetto idrogeologico. Trasferimento
somme alla Comunità Montana Alto Jonio con sede a Trebisacce (CS).
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Legge Regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19.03.2008 con la quale è stato
rinnovato l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento
Agricoltura, Foreste, Forestazione.
VISTO il Decreto del Presidente della Regione n. 61 del
26.03.2008 con il quale è stato assegnato l’incarico di Dirigente
generale del Dipartimento n. 6.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs.
29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della G.R. recante «separazione dell’attività amministrativa di
indirizzo e di controllo da quella di gestione».
VISTA la Legge Regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTI i decreti dirigenziali n. 22584 del 15.12.2004 e n. 22846
del 20.12.2004 con i quali si è ripartito il fondo per la concessione di contributi per piccole opere ed attività di riassetto idrogeologico relativo agli anni 2001 – 2002 e 2003, attribuendo alla
Comunità Montana Alto Jonio la somma di c 218.474,14.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1131
VISTA la deliberazione di giunta regionale n. 10 del
11.01.2005, con la quale sono state disciplinate le modalità di
erogazione, di rendiconto e revoca delle somme riferite al citato
fondo.
— di notificare il presente decreto alla Comunità Montana
Alto Jonio per i conseguenti adempimenti.
CONSIDERATO che già si è provveduto a trasferire a favore
della Comunità Montana la somma di c 152.931,88 pari al 70%
della somma complessiva assegnata di c 218.474,14 per gli anni
2001 – 2002 – 2003.
Leonetti
VISTA la D.G.R. n. 751 del 04.11.2009.
DATO ATTO che le somme da trasferire, già impegnate sul
bilancio regionale, hanno carattere di indifferibilità e che se non
erogate potrebbero essere causa di danno arrecato a terzi che
l’Amministrazione potrebbe essere chiamata a risarcire.
CONSIDERATO che la Comunità Montana Alto Jonio ha presentato in data 15.10.2009 i provvedimenti relativi alla realizzazione degli interventi, per cui si può procedere al trasferimento di
c 65.542,26 a saldo del fondo per la concessione di contributi per
piccole opere ed attività di riassetto idrogeologico relativo agli
anni 2001 – 2002 – 2003.
VISTO l’art. 48 bis del D.P.R. n. 602 del 29 settembre 1973, e
s.m.i.
DATO ATTO che le somme dovute da questo Dipartimento
alla Comunità Montana Alto Jonio vengono corrisposte come
trasferimenti di fondi e non pagamenti.
VISTO il parere fornito dal Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24.10.2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27.10.2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
TENUTO CONTO che sussistono le condizioni di cui all’art.
45 della L.R. 8/2002.
ESAMINATI gli atti richiamati e riscontrata la legittimità del
presente provvedimento.
Catanzaro, lì 24 novembre 2009
DECRETO n. 21228 del 24 novembre 2009
Legge Regionale n. 4/99, art. 55. Fondo regionale montagna relativo all’anno 2004. Trasferimento somme alla Comunità Montana Italo-Arbereshe del Pollino con sede a Castrovillari (CS).
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Legge Regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19.03.2008 con la quale è stato
rinnovato l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento
Agricoltura, Foreste, Forestazione.
VISTO il Decreto del Presidente della Regione n. 61 del
26.03.2008 con il quale è stato assegnato l’incarico di Dirigente
generale del Dipartimento n. 6.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs.
29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della G.R. recante «separazione dell’attività amministrativa di
indirizzo e di controllo da quella di gestione».
VISTA la Legge Regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTO il decreto dirigenziale n. 17207 del 22.10.2004, con il
quale si è ripartito il fondo regionale per la montagna relativo
all’anno 2004 e che attribuiva alla Comunità Montana Italo-Arbereshe del Pollino la somma di c 36.891,05.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 5 formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata, in
conformità al parere reso dal Dirigente del Servizio n. 11.
VISTA la deliberazione di giunta regionale n. 819 del
8.10.2001, con la quale sono state disciplinate le modalità di erogazione, di rendiconto e revoca delle somme riferite ai citati
fondi.
DECRETA
CONSIDERATO che già si è provveduto a trasferire a favore
della Comunità Montana Italo-Arbereshe del Pollino la somma
di c 29.512,84.
Per le motivazioni specificate in premessa che formano parte
integrante del presente atto;
VISTA la D.G.R. n. 751 del 04.11.2009.
— di trasferire a favore della Comunità Montana Alto Jonio
(Cod. Fisc. 81000410787) la somma di c 65.542,26 autorizzando
la Ragioneria Generale ad emettere il relativo mandato di pagamento;
— di imputare la somma di c 65.542,26 sull’ex capitolo
2232203, impegno n. 4271 del 5.11.2003 e far gravare la somma
sul capitolo di perenzione 7003201;
DATO ATTO che le somme da trasferire, già impegnate sul
bilancio regionale, hanno carattere di indifferibilità e che se non
erogate potrebbero essere causa di danno arrecato a terzi che
l’Amministrazione potrebbe essere chiamata a risarcire.
CONSIDERATO che la Comunità Montana Italo-Arbereshe
del Pollino ha presentato:
1132
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
— in data 12.02.2003 all’Assessorato Enti Locali, così come
prevede il comma 4 dell’art. 53 della legge regionale 4/99 e la
deliberazione di G.R. n. 819 del 8.10.2001, il piano di sviluppo
socio economico;
— in data 16.03.2005 all’Assessorato Enti Locali, a seguito
di approvazione, il programma d’intervento del fondo regionale
per la montagna relativo all’anno 2004;
DECRETO n. 21230 del 24 novembre 2009
Legge Regionale n. 4/99, artt. 53 – 55. Fondo nazionale
montagna relativo agli anni 2000-01-02-03 e fondo regionale
montagna relativo agli anni 2001-02-03. Trasferimento
somme alla Comunità Montana Savuto con sede a Rogliano
(CS).
IL DIRIGENTE GENERALE
— in data 19.02.2009 la relativa rendicontazione.
RITENUTO di poter procedere al trasferimento della somma
di c 7.378,21 a saldo del fondo regionale per la montagna relativo all’anno 2004.
VISTO l’art. 48 bis del D.P.R. n. 602 del 29 settembre 1973, e
s.m.i.
DATO ATTO che le somme dovute da questo Dipartimento
alla Comunità Montana Italo-Arbereshe del Pollino vengono
corrisposte come trasferimenti di fondi e non pagamenti.
VISTO il parere fornito dal Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24.10.2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27.10.2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
VISTA la Legge Regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19.03.2008 con la quale è stato
rinnovato l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento
Agricoltura, Foreste, Forestazione.
VISTO il Decreto del Presidente della Regione n. 61 del
26.03.2008 con il quale è stato assegnato l’incarico di Dirigente
generale del Dipartimento n. 6.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs.
29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della G.R. recante «separazione dell’attività amministrativa di
indirizzo e di controllo da quella di gestione».
TENUTO CONTO che sussistono le condizioni di cui all’art.
45 della L.R. 8/2002.
VISTA la Legge Regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
ESAMINATI gli atti richiamati e riscontrata la legittimità del
presente provvedimento.
VISTI i decreti dirigenziali n. 9237 del 22.07.2002, n. 13571
del 24.09.2003, n. 13572 del 24.09.2003, n. 4112 del 13.04.2004,
n. 5642 del 6.05.2004 e n. 15469 del 28.09.2004 con i quali si è
ripartito il fondo nazionale per la montagna relativo all’anno
2000 – 2001 – 2002 e 2003 e che attribuivano alla Comunità
Montana del Savuto la somma di c 707.368,43.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 5 formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata, in
conformità al parere reso dal Dirigente del Servizio n. 11.
Per le motivazioni specificate in premessa che formano parte
integrante del presente atto;
VISTI i decreti dirigenziali nn. 16343 – 16344 del 4.12.02 e n.
13429 del 10.08.04 con i quali si è ripartito il fondo regionale per
la montagna relativi agli anni 2001 – 2002 e 2003, che attribuivano alla Comunità Montana del Savuto la somma di c
154.641,81.
— di trasferire a favore della Comunità Montana Italo-Arbereshe del Pollino (Cod. Fisc. 83002220784) la somma di c
7.378,21 autorizzando la Ragioneria Generale ad emettere il relativo mandato di pagamento;
VISTA la deliberazione di giunta regionale n. 819 del
8.10.2001, con la quale sono state disciplinate le modalità di erogazione, di rendiconto e revoca delle somme riferite ai citati
fondi.
— di imputare la somma di c 7.378,21 sull’ex capitolo
2232204, impegno n. 4269 del 5.11.2003 e far gravare la somma
sul capitolo di perenzione 7003201;
CONSIDERATO che già si è provveduto a trasferire a favore
della Comunità Montana Savuto la somma di c 689.608,19.
DECRETA
VISTA la D.G.R. n. 751 del 04.11.2009.
— di notificare il presente decreto alla Comunità Montana
Italo-Arbereshe del Pollino per i conseguenti adempimenti.
Catanzaro, lì 24 novembre 2009
DATO ATTO che le somme da trasferire, già impegnate sul
bilancio regionale, hanno carattere di indifferibilità e che se non
erogate potrebbero essere causa di danno arrecato a terzi che
l’Amministrazione potrebbe essere chiamata a risarcire.
Leonetti
CONSIDERATO che la Comunità Montana Savuto ha presentato:
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
— in data 14.04.2004 all’Assessorato Enti Locali, così come
prevede il comma 4 dell’art. 53 della legge regionale 4/99 e la
deliberazione di G.R. n. 819 del 8.10.2001, il piano di sviluppo
socio economico;
— in data 09.02.2006, a seguito di approvazione, i programmi
d’intervento relativi agli anni 2000-2001-2002-2003;
— in data 11.11.2009 la relativa rendicontazione.
RITENUTO di poter procedere al trasferimento della somma
c 172.402,05 a saldo del fondo nazionale per la montagna relativo agli anni 2000 – 2001 – 2002 e 2003 e del fondo regionale
per la montagna relativo agli anni 2001 – 2002 e 2003.
VISTO l’art. 48 bis del D.P.R. n. 602 del 29 settembre 1973, e
s.m.i.
DATO ATTO che le somme dovute da questo Dipartimento
alla Comunità Montana Savuto vengono corrisposte come trasferimenti di fondi e non pagamenti.
VISTO il parere fornito dal Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24.10.2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27.10.2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
TENUTO CONTO che sussistono le condizioni di cui all’art.
45 della L.R. 8/2002.
ESAMINATI gli atti richiamati e riscontrata la legittimità del
presente provvedimento.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 5 formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata, in
conformità al parere reso dal Dirigente del Servizio n. 11.
DECRETA
Per le motivazioni specificate in premessa che formano parte
integrante del presente atto;
1133
DECRETO n. 21231 del 24 novembre 2009
Leader – Liquidazione Saldo Finale – Asse 1 – GAL Galajs.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Legge Regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale è stato
nominato il Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura,
Foreste, Forestazione».
VISTO il Decreto del Presidente della Regione n. 61 del 26/
03/2008 con il quale è stato assegnato l’incarico di Dirigente
Generale del Dipartimento n. 6.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.
Lgs. 29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione».
VISTA la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTO il Programma Regionale Leader + Calabria (PLR) approvato con Decisione della Commissione C(2002)246 del 19/
02/2002 e C(2005) del 04/11/2005.
VISTA la decisione della Commissione Europea C(2009)
1112 del 18 febbraio 2009 che ha prorogato al 30 giugno 2009 il
termine ultimo di ammissibilità delle spese sostenute dai Beneficiari Finali.
ATTESO che nel rispetto dei regolamenti comunitari, è consentita l’erogazione di ulteriori pagamenti da parte della Regione
a titolo di rimborso delle spese «effettivamente sostenute dal beneficiario finale» entro il 30 giugno 2009.
CONSIDERATO:
— di trasferire a favore della Comunità Montana Savuto
(Cod. Fisc. 80003720788) la somma di c 172.402,05 autorizzando la Ragioneria Generale ad emettere il relativo mandato di
pagamento;
CHE con DDG n. 18385 del 09/12/2003 si è proceduto all’approvazione del PSL del GAL Galajs per un importo complessivo
di c 3.105.000,00 quota pubblica.
— di imputare la somma di c 26.072,90 sull’ex capitolo
2232203, impegno n. 3562 del 24.09.2003 e far gravare la
somma sul capitolo di perenzione 7003201, la somma di c
16.090,03 sull’ex capitolo 2232203, impegno n. 4271 del
5.11.2003 e far gravare la somma sul capitolo di perenzione
7003201 e la somma di c 130.239,12 sull’ex capitolo 2232204,
impegno n. 4269 del 5.11.2003 e far gravare la somma sul capitolo di perenzione 7003201;
CHE con DDG n. 5372 del 30/04/2004 e n. 22888 del 20/12/
2004 si è proceduto alla liquidazione dell’anticipazione, relativa
all’Asse 1, previa presentazione di fideiussione, per un importo
complessivo di c 471.128,50.
— di notificare il presente decreto alla Comunità Montana
Savuto per i conseguenti adempimenti.
CHE il GAL ha proceduto alle rendicontazioni, al 30/06/2009,
per un totale di quota pubblica pari ad c 3.007.434,52.
Catanzaro, lì 24 novembre 2009
CHE con Decreti di liquidazione si è proceduto ai SAL 2004/
2005/2006/2007/2008/2009 per un importo complessivo di c
2.828.719,55 comprensivo dell’anticipazione.
CHE si deve procedere all’impegno per la liquidazione del
Saldo Finale per un importo totale di c 178.714,97.
Leonetti
ACCERTATO che il GAL Galajs beneficiario finale del PSL
approvato ha prodotto la rendicontazione finale delle spese cor-
1134
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
redata da tutta la documentazione contabile dalla quale risulta
che le stesse sono state sostenute dall’Ente entro la data del
30.06.09.
DECRETA
Per quanto esposto in premessa che qui si intende integralmente trascritto:
CHE ha dichiarato, sotto la propria responsabilità, ai sensi del
DPR n. 445/2000 di non essere in possesso di posizione INPS ed
INAIL e quindi di non essere soggetto destinatario di DURC.
— di liquidare la somma di c 178.714,97 a favore del GAL
Galajs quale saldo finale Asse 1;
PRESO ATTO che ai sensi della Legge 286 del 24/11/2006 a
carico della ditta beneficiaria non risulta alcun inadempimento
derivante dalla notifica di una o più cartelle di pagamento come
da allegata certificazione Equitalia Servizi SpA.
— di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere pagamento a favore del beneficiario mediante accreditamento su c/c
bancario IBAN IT37D0887280700000000017964 presso la
Banca Credito Cooperativo della Sibaritide.
TENUTO CONTO che sussistono i presupposti previsti dall’art. 43 e le condizioni di cui all’art. 45 della L.R. 8/2002.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore/Autorità di Pagamento, Dr. Giuseppe Calabretta, nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente medesimo:
— di far gravare l’importo sul capitolo del Bilancio Regionale, n. 26010101, giusto impegno n. 4616 del 24/06/2009;
Il presente Decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 24 novembre 2009
Leonetti
(segue allegato)
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 21232 del 24 novembre 2009
Leader – Liquidazione Saldo Finale – Asse 1 – GAL Pollino Sviluppo.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Legge Regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale è stato
nominato il Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura,
Foreste, Forestazione».
VISTO il Decreto del Presidente della Regione n. 61 del 26/
03/2008 con il quale è stato assegnato l’incarico di Dirigente
Generale del Dipartimento n. 6.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.
Lgs. 29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione».
VISTA la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTO il Programma Regionale Leader + Calabria (PLR) approvato con Decisione della Commissione C(2002)246 del 19/
02/2002 e C(2005) del 04/11/2005.
VISTA la decisione della Commissione Europea C(2009)
1112 del 18 febbraio 2009 che ha prorogato al 30 giugno 2009 il
termine ultimo di ammissibilità delle spese sostenute dai Beneficiari Finali.
ATTESO che nel rispetto dei regolamenti comunitari, è consentita l’erogazione di ulteriori pagamenti da parte della Regione
a titolo di rimborso delle spese «effettivamente sostenute dal beneficiario finale» entro il 30 giugno 2009.
CONSIDERATO:
CHE con DDG n. 18385 del 09/12/2003 si è proceduto all’approvazione del PSL del GAL Pollino Sviluppo per un importo
complessivo di c 2.431.250,00 quota pubblica.
1135
CHE con Decreti di liquidazione si è proceduto ai SAL 2004/
2005/2006/2007/2008/2009 per un importo complessivo di c
2.309.687,50, comprensivo dell’anticipazione.
CHE il GAL ha proceduto alle rendicontazioni, al 30/06/2009,
per un totale di quota pubblica pari ad c 2.427.837,16.
CHE si deve procedere all’impegno per la liquidazione del
Saldo Finale per un importo totale di c 118.149,66.
ACCERTATO che il GAL Pollino Sviluppo beneficiario finale
del PSL approvato ha prodotto la rendicontazione finale delle
spese corredata da tutta la documentazione contabile alla quale
risulta che le stesse sono state sostenute dall’Ente entro la data
del 30.06.09.
CHE ha dichiarato, sotto la propria responsabilità, ai sensi del
DPR n. 445/2000 di non essere in possesso di posizione INPS ed
INAIL e quindi di non essere soggetto destinatario di DURC.
PRESO ATTO che ai sensi della Legge 286 del 24/11/2006 a
carico della ditta beneficiaria non risulta alcun inadempimento
derivante dalla notifica di una o più cartelle di pagamento come
da allegata certificazione Equitalia Servizi SpA.
TENUTO CONTO che sussistono i presupposti previsti dall’art. 43 e le condizioni di cui all’art. 45 della L.R. 8/2002.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore/Autorità di Pagamento, Dr. Giuseppe Calabretta, nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente medesimo:
DECRETA
Per quanto esposto in premessa che qui si intende integralmente trascritto:
— di liquidare la somma di c 118.149,66 a favore del GAL
Pollino quale saldo finale Asse 1;
— di far gravare l’importo sul capitolo del Bilancio Regionale, n. 26010101, giusto impegno n. 4616 del 24/06/2009;
— di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere pagamento a favore del beneficiario mediante accreditamento su c/c
IBAN IT58X0887280670003000018193 Banca Credito Cooperativo della Sibaritide filiale di Castrovillari.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 24 novembre 2009
CHE con DDG n. 6020 del 12/05/2004 e n. 22886 del 20/12/
2004 si è proceduto alla liquidazione dell’anticipazione, relativa
all’Asse 1, previa presentazione di fideiussione, per un importo
complessivo di c 547.846,25.
Leonetti
(segue allegato)
1136
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 21233 del 24 novembre 2009
POR Calabria 2000/06 Misura 1.5 «Sistemi Naturali» –
Bianco Angelo – Prog. n. 3659/B – Erogazione Stato Finale –
Trasferimento fondi.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Legge Regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante:
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’articolo 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente
con funzioni di Dirigente Generale.
VISTI la D.G.R. n. 227 del 19 marzo 2008 ed il successivo
Decreto Presidente della Regione n. 61 del 26 marzo 2008 con i
quali è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura – Foreste – Forestazione – Caccia e Pesca
all’Ing. Rocco Leonetti.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.
Lgs. 29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
VISTO il Decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante «separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione».
VISTO la Delibera della G.R. n. 1147 del 6 dicembre 2002
con la quale è stata approvata la «Rimodulazione delle Linee
Guida e procedure applicative per l’attuazione della Misura 1.5
Sistemi Naturali P.O.R. Calabria (Asse 1) – parte FEOGA», già
approvate dalla Giunta Regionale con Delibera n. 925/01.
VISTO il Decreto n. 85 del 10 gennaio 2003 riguardante la
pubblicazione del «Bando di apertura termini di presentazione
delle domande di contributo per la Misura 1.5 – Sistemi Naturali
– P.O.R. Calabria (Asse 1) – parte FEOGA».
VISTO il Decreto D.G. n. 2244 del 10 marzo 2004 avente ad
oggetto «P.O.R. Misura 1.5 – Approvazione graduatoria ed impegno di spesa – Azione “B” – Ricostituzione del potenziale silvicolo».
VISTO il Decreto D.G. n. 21809 del 7 dicembre 2004 con il
quale si è provveduto alla «Approvazione graduatoria finale dei
progetti sottoposti ad istruttoria tecnico-amministrativa».
ACCERTATO che nella suddetta graduatoria risulta, quale beneficiario, la Ditta Bianco Angelo titolare del progetto n. 3659/B
di importo pari ad c 154.692,94, di cui c 120.000,00 erogabili a
contributo mentre la spesa eccedente resta a totale carico del Beneficiario, e che lo stesso in data 29 luglio 2004 ha sottoscritto,
con il Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione, opportuno Disciplinare degli impegni inerenti la realizzazione del progetto.
VISTO il summenzionato Disciplinare che all’art. 9 consente
l’erogazione alla ditta beneficiaria, previo accertamento inizio
lavori, di «anticipazione pari al 20% del finanziamento concesso» e «Ulteriori erogazioni a stati di avanzamenti... fino
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
all’80% dell’importo dei lavori e il saldo della somma a presentazione del certificato di collaudo o di regolare esecuzione dei
lavori».
RISCONTRATA la richiesta di erogazione fondi per la liquidazione dello Stato Finale prodotta dalla Ditta beneficiaria
Bianco Angelo, con nota del 11.02.2008, integrata in data
23.04.2009, assunta al prot. Dipartimentale in data 24.04.2009
con il n. 19602, corredata da:
— Verbale Inizio Lavori;
— Certificato Ultimazione Lavori;
— Libretto delle Misure;
— Stato Finale dei Lavori;
1137
RITENUTO opportuno procedere, quindi, al trasferimento di
c 109.989,27 quale somma riconosciuta ed erogata dalla Ditta
beneficiaria Bianco Angelo, per la liquidazione dello Stato Finale.
VISTA la Determina n. 665 del 17 Novembre 2009 prodotta
dal Responsabile della Misura 1.5 Dr. Giancarlo Olivito che propone l’erogazione dello Stato Finale per un importo pari ad c
109.989,27.
VISTA la circolare n. 3954 del 14.07.2009 del Dipartimento 3
Programmazione Nazionale e Comunitaria «POR Calabria 20002006 – Circolare sulla gestione di impegni e liquidazione dopo il
30 giugno 2009».
VISTA la decisione della Commissione Europea C(2009)
1112 del 18.02.2009 che ha prorogato al 30 giugno 2009 il termine ultimo di ammissibilità delle spese sostenute dai Beneficiari Finali.
— Relazione sul Conto Finale;
— Certificato di Regolare Esecuzione;
— Verifica D.U.R.C.;
— Atti di collaudo.
PRESO ATTO che, ai sensi dell’art. 1, comma 553 della Legge
266 del 23.12.05, l’impresa aggiudicataria dei lavori ha prodotto
la Documentazione di Regolarità Contributiva di cui all’art. 2,
comma 2, del Decreto-Legge 25.09.02, n. 210, convertito, con
modificazioni, dalla Legge 22.11.02, n. 266, dal quale risulta che
la stessa è in regola per quanto concerne gli adempimenti INPS e
INAIL.
VISTO l’art. 48 bis del Decreto del Presidente della Repubblica del 29.09.1973, n. 602.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24.10.2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27.10.2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
RISCONTRATA la nota datata 05.05.2008 prot. n. 10471, con
la quale il Dr. Francesco Valente, incaricato, con nota dipartimentale n. 5512 del 27.02.2008, dell’accertamento dei lavori per
lo Stato Finale, trasmette i sottoelencati atti di collaudo:
— Verbale di Visita di Collaudo;
— Relazione di Collaudo;
— Certificato di Collaudo.
PRESO ATTO che l’importo scaturente dalla rendicontazione
sarà esente da IVA in quanto la stessa, per come dichiarato con
nota del 29.07.04 n. 5583, risulta recuperabile dalla Ditta beneficiaria.
RISCONTRATA dai suddetti atti la regolarità del procedimento in oggetto e la conseguente proposta di liquidazione per c
109.989,27.
ATTESO che nel rispetto dei regolamenti comunitari, è consentita l’erogazione di ulteriori pagamenti da parte della Regione
a titolo di rimborso delle spese «effettivamente sostenute dal beneficiario finale» entro il 30 giugno 2009.
VISTA la D.G.R. n. 751 del 4 Novembre 2009.
DATO ATTO che le somme da trasferire, già impegnate sul
Bilancio regionale, hanno carattere di indifferibilità e che se non
erogate potrebbero essere causa di danno arrecato a terzi che
l’Amministrazione potrebbe essere chiamata a risarcire.
VISTA la L.R. 34/2002 e s.i.m. e ritenuta la propria competenza.
TENUTO CONTO che esistono i presupposti e le condizioni
necessarie previste dall’art. 45 comma b della L.R. n. 8/2000.
Su proposta del Dirigente di Settore, eseguita alla stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura competente, nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Per i motivi indicati in narrativa, da intendersi qui di seguito
integralmente riportati e trascritti:
— di approvare la rendicontazione finale di spesa pari a c
109.989,27 prodotta dalla Ditta Bianco Angelo, in quanto beneficiario finale del progetto n. 3659/b, finanziato con le risorse
della Misura 1.5;
— di dare atto che la spesa rendicontata per l’ammontare di c
109.989,27 è stata sostenuta dalla Ditta Bianco Angelo entro la
data del 30 giugno 2009 e pertanto può essere inserita nella prossima certificazione di spesa a valere sul P.O.R. Calabria 20002006;
— di liquidare la somma di c 109.989,27 sull’impegno di
spesa n. 312 del 9 marzo 2004 acceso con decreto n. 2244 del 10
marzo 2004 sul capitolo 2511205 del bilancio regionale esercizio 2004;
— il Settore Ragioneria è autorizzato all’emissione del relativo mandato di pagamento nei modi di legge.
Catanzaro, lì 24 novembre 2009
Leonetti
1138
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 21236 del 24 novembre 2009
IL DIRIGENTE GENERALE
CHE il predetto atto di indirizzo demanda al Dipartimento
Agricoltura, Foreste e Forestazione la verifica della sussistenza
dei presupposti di legittimità di cui alla legge regionale 18/07
nonché la verifica delle condizioni di merito per l’accoglimento
delle istanze private, in esito all’istruttoria del perito istruttore
demaniale.
VISTA la L.R. del 13/5/96 n. 7 recante «norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e
sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni di Dirigente Generale.
CHE l’atto di indirizzo in questione demanda, altresì, al Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione, la definizione dei procedimenti amministrativi in materia
di usi civici e di gestione delle terre civiche instaurati su istanza
di parte privata, prima dell’entrata in vigore della L.R. 18/07.
Comune di Chiaravalle C.le – Legittimazione terreno di
uso civico – Ditta: Polito Filomena.
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 227 del 19/03/2008
con la quale il Dr. Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente
Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 61
del 26/03/2008 con il quale al Dr. Rocco Leonetti è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 2661 del 21/06/
1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla
L.R. n. 7/96 e dal Decreto Legislativo n. 29/1993 e successive
modifiche ed integrazioni».
VISTO l’art. 1 del Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 354 del 24 Giugno 1999 relativo alla «separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della
gestione» come modificato dal Decreto del Presidente della
Giunta Regionale n. 206 del 15/12/2000.
VISTA la legge regionale 21/08/07, n. 18 e successive modifiche ed integrazione che, nel dettare norme in materia di usi
civici, ha adottato una disciplina organica delle funzioni amministrative in materia di usi civici e di gestione delle terre civiche.
CONSIDERATO che a norma dell’art. 14, primo comma della
L.R. n. 18/2007, le funzioni amministrative concernenti la liquidazione degli usi civici, la verifica demaniale di terre oggetto di
usi civici, la legittimazione di occupazioni abusive e l’affrancazione, la gestione e la classificazione dei terreni di uso civico,
sono state conferite ai Comuni.
PRESO ATTO che a norma dell’art. 25, al momento di entrata
in vigore della legge regionale, sono cessate di diritto le competenze esercitate dalla Regione, mentre, in via transitoria, i procedimenti amministrativi instaurati su istanza di parte privata prima
dell’entrata in vigore della legge, sono definiti dall’Amministrazione Regionale con l’applicazione delle nuove disposizioni.
CONSIDERATO che l’art. 6 della succitata legge regionale,
in conformità alle disposizioni di principio contenute negli artt.
36 e 50 dello statuto regionale, riserva alla competenza della
Giunta Regionale le sole funzioni di programmazione, indirizzo,
coordinamento e controllo e che, pertanto, le funzioni gestionali
relative alla definizione dei procedimenti in corso alla data di
entrata in vigore della L.R. 18/2007, devono essere ricondotte
alla sfera di competenza dirigenziale, previo atto di indirizzo
della Giunta.
VISTA la delibera della Giunta Regionale n. 1081 del 23/
12/08 con la quale è stato approvato apposito atto di indirizzo al
fine della definizione dei procedimenti in corso alla data di entrata in vigore della legge regionale 18/07.
VISTA la legge 16/06/1927 n. 1766.
VISTO il R.D. 26/02/1928 n. 332.
VISTO il D.P.R. 15/01/1972 n. 11.
VISTO il D.P.R. 24/07/1977 n. 616.
VISTO il D. Leg.vo 04/06/1997 n. 143.
VISTA l’istanza con la quale la Sig.ra Polito Filomena nata a
Chiaravalle C.le il 18/02/1943 ha chiesto la legittimazione del
possesso di un appezzamento di terreno sito in agro del Comune
di Chiaravalle C.le e facente parte del demanio di uso civico
località «Foresta», riportato in catasto al Fg. 32: particella 92
(Fabbricato).
VISTA la relazione del perito istruttore demaniale del Comune
di Chiaravalle C.le in data 21/12/2005 dalla quale risulta l’estensione del terreno in complessivi mq. 28,70 (fabbricato) e l’esistenza delle condizioni previste per la concessione della legittimazione e cioè i miglioramenti sostanziali e permanenti, la non
interruzione della continuità del demanio ed il possesso ultradecennale.
ATTESO che il p.i.d. ha proposto un canone annuo complessivo di c 100,45 (cento/45).
ATTESO che la Regione Calabria – Dipartimento LL.PP. –
con nota n. 21657 del 28/12/2007 ha ritenuto congruo il canone
proposto dal p.i.d.
ATTESO che le spese di accertamento sono a carico dei richiedenti ai sensi dell’art. 12 della legge 1766/27, del R.D.
332/28 e dell’art. 39 della legge 1078/30.
RITENUTO di approvare gli atti del p.i.d. comprensivi della
specifica regolarmente pubblicati al Comune di Chiaravalle C.le
dal 21/02/2006 al 23/03/2006 e restituiti senza opposizione.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore 1, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal
Dirigente medesimo,
DECRETA
Per i motivi indicati in premessa, parte integrante del presente
provvedimento:
— di approvare gli atti del perito istruttore demaniale del Comune di Chiaravalle C.le di cui in premessa;
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
— di legittimare, con apposita concessione-contratto, il possesso di un appezzamento di terreno sito nel demanio di uso civico del Comune di Chiaravalle C.le – località «Foresta» – riportato in catasto al Fg. 32: particella 92 – esteso complessivamente
mq. 28.70 (fabbricato), in favore della Sig.ra Polito Filomena
nata a Chiaravalle C.le il 18/02/1943 ponendo a carico della medesima le seguenti condizioni da riportare nella concessionecontratto;
a) il canone annuo di c 100,45 (cento/45) a favore del Comune di Chiaravalle C.le da pagare entro il 31 dicembre di ogni
anno ed a decorrere dalla data del presente provvedimento;
b) le spese e relativi onorari per gli accertamenti e le relazioni
eseguite dal p.i.d. quantificate in c 882,59 (ottocentottantadue/59) + IVA secondo legge;
c) l’obbligo dell’accatastamento ed ogni altro adempimento
necessario al completamento della pratica di legittimazione del
terreno nel rispetto delle esenzioni da tasse previste dall’art. 2
delle legge 01/12/1981 n. 692;
d) l’adesione alla concessione-contratto non pregiudica la facoltà del privato di impugnare innanzi al TAR, entro 60 giorni
dalla stipula, l’ammontare del canone da corrispondere al Comune di Chiaravalle C.le e da prendere a base per l’eventuale
affrancazione;
1139
CONSIDERATO che tra le iniziative individuate era compreso il progetto afferente il Comune di Scandale e, pertanto, con
D.D.G. n. 13177 del 16 ottobre 2006 si è proceduto, per c
100.000,00 Iva inclusa, al finanziamento dello stesso.
PREMESSO CHE:
Con nota dipartimentale protocollo n. 27699 del 05 dicembre
2006 si è proceduto alla notifica del suddetto decreto di finanziamento unitamente alla convenzione per gli impegni inerenti la
realizzazione del progetto.
VISTO il Decreto n. 6555 del 25 maggio 2007 con il quale è
stato erogata, a titolo di anticipazione, la somma di c 28.653,54
pari al 30% dell’importo finanziato.
VISTO il Decreto n. 11951 del 08 agosto 2007 con il quale è
stata erogata la somma di c 34.430,00 pari alla liquidazione del
1° S.A.L.
VISTO il Decreto n. 20501 del 06 dicembre 2007 con il quale
è stata erogata la somma di c 13.325,89 pari alla liquidazione del
2° S.A.L.
RISCONTRATA la richiesta di erogazione fondi per la liquidazione dello Stato Finale n. 5616 del 02/10/2009 acquisita al
protocollo dipartimentale in data 13/10/2009 con il n. 46639 corredata da:
— di notificare il presente provvedimento alla Sig.ra Polito
Filomena ed al Sindaco del Comune di Chiaravalle C.le.;
— Determina n. 06 del 04/01/2008 approvazione Stato Finale
e certificato Regolare Esecuzione;
— di pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
— Determina n. 193 del 10/05/2007 Aggiudicazione definitiva e rimodulazione quadro economico;
Catanzaro, lì 24 novembre 2009
— Libretto delle Misure;
Leonetti
— Registro di Contabilità;
— Sommario del Registro di Contabilità;
DECRETO n. 21246 del 24 novembre 2009
Legge 752/86 – Comune di Scandale (KR) – Liquidazione
Stato Finale.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Legge Regionale n. 7 del 13 Maggio 1996 recante:
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’articolo 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente
con funzioni di Dirigente Generale.
— Stato Finale dei Lavori;
— Certificato Ultimazione Lavori;
— Relazione del Direttore dei Lavori sullo Stato Finale;
— Certificato di Regolare Esecuzione;
— Verifica DURC;
— Certificato di Pagamento n. 3;
— Fattura BioTech n. 7 del 28/03/2008 di c 3.027,00;
VISTI la D.G.R. n. 227 del 19 marzo 2008 ed il successivo
Decreto Presidente della Regione n. 61 del 26 marzo 2008 con i
quali è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura – Foreste – Forestazione – Caccia e Pesca
all’Ing. Rocco Leonetti.
— Fattura Studio Tecnico Associato n. 17 del 21/09/2007 di c
2.305,59;
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.
Lgs. 29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
VISTA la Determina n. 663 del 14 novembre 2009 prodotta
dal Responsabile del procedimento Greco Geom. Damiano con
la quale si propone il trasferimento fondi in favore del Comune
di Scandale di c 11.601,92 con allegato elenco delle spese sostenute.
VISTO il D.G.R. n. 340 del 2 marzo 2005 sono state individuate una serie di iniziative progettuali, rientranti nel Programma
di Sviluppo nel Settore Forestale della Regione Calabria (Legge
752/86), demandando al Dirigente Generale del Dipartimento
l’adozione dei singoli atti di finanziamento.
— Fattura Arch. Spiccia Antonimi n. 03 del 19/11/2007 di c
2.305,59.
ACCERTATO che l’importo relativo allo Stato Finale è pari
ad c 8.539,22 è che allo stesso occorre aggiungere e (31.716,248
somma residua del II° SAL) è detrarre c 28.653,54 in quanto già
erogati a titolo di anticipazione.
1140
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
RISCONTRATA dai suddetti atti la regolarità del procedimento in oggetto e la conseguente proposta di liquidazione per c
11.601,92.
RITENUTO opportuno procedere, quindi al trasferimento di c
11.601,92 quale somma riconosciuta ed erogata dal Comune di
Scandale per la liquidazione dello Stato Finale.
DATO ATTO:
CHE le somme dovute da questo Dipartimento al Comune di
Scandale vengono corrisposte per la realizzazione di interventi
di forestazione.
CHE il Comune di Scandale agisce in rapporto concessorio
e/o di delega amministrativa della Regione e che pertanto trattasi
di trasferimenti di somme e non pagamenti e le somme trasferite
non appartengono alla disponibilità del Comune quindi non pignorabili presso la Regione.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
VISTA la D.G.R. n. 751 del 04/11/09.
DATO ATTO che le somme da trasferire, già impegnate sul
bilancio regionale, hanno carattere di indifferibilità e che se non
erogate potrebbero essere causa di danno arrecato a terzi che
l’Amministrazione potrebbe essere chiamata a risarcire.
VISTA la L.R. 34/02 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza.
TENUTO CONTO che sussistono i presupposti previsti dall’art. 45 della L.R. 8/2002 si attesta che si sono realizzate le condizioni sopra citate.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal dirigente
medesimo.
DECRETO n. 21261 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.11b) «Decreto di liquidazione». Ditta: Talarico Serafino.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
DECRETA
Per le motivazioni specificate in premessa che formano parte
integrante e sostanziale del presente atto, ritenendosi, in questa
parte, riportate e trascritte:
— di procedere, al trasferimento di c 11.601,92 somma da
erogare in favore della Ditta Beneficiaria Comune di Scandale
per la liquidazione dello Stato Finale di cui al progetto presentato
ai sensi della Legge 752/86;
— di autorizzare la Ragioneria Generale a procedere all’emissione del mandato di pagamento, in favore del Comune di
Scandale per c 11.601,92 imputare sull’impegno di spesa n. 765
del 22 marzo 2005 capitolo 2132202, U.P.B. 2.2.05.01 del bilancio 2005, assunto con Decreto del Dirigente Generale n. 340
del 22 marzo 2004.
Catanzaro, lì 24 novembre 2009
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
Leonetti
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1141
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
VISTO il DDG n. 712 del 05-04-2006 repertoriato al registro
dei Decreti della Regione Calabria al n. 4328 del 13-04-2006,
con il quale è stato approvato il Bando pubblico PIAR Multimisura con i relativi impegni di spesa.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
VISTO il DDG n. 876 del 21-05-2007 repertoriato al registro
dei Decreti della Regione Calabria al n. 6603 del 23-05-2007
rettificato con D.D.G. n. 13675 del 19-09-2007 con i quali è stata
approvata la graduatoria definitiva, la graduatoria di scorrimento, l’esito dei ricorsi e confermato l’impegno contabile necessario alla copertura dei progetti selezionati con la procedura
del Bando pubblico PIAR multimisura.
CONSIDERATO che nei decreti sopra citati risulta finanziato,
tra gli altri, il progetto proposto dalla ditta Talarico Serafino per
un contributo di Euro 100000 in percentuale sulla spesa riconosciuta ammissibile di Euro 200000 e per il quale è stato espresso
parere favorevole circa la conformità dello stesso al POR approvato e ai relativi complementi di programmazione.
VISTO il PIAR n. 24 denominato «Monti Reventino, Tiriolo e
Mancuso» nel quale è inserito, tra gli altri, il progetto n. 12818
della ditta Talarico Serafino.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
CONSIDERATO che la ditta ha dichiarato sotto la propria responsabilità, ai sensi del DPR n. 445/2000 di essere esonerata dal
versamento dei contributi INPS e INAIL.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9876 trasmesso in data
10-10-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
VISTO il D.D.G. n. 21052 del 14/12/2007 con il quale si liquidava alla Ditta Talarico Serafino l’importo di c 40000 a titolo di
Anticipazione.
VISTO il D.D.G. n. 14201 del 06-10-2008 con il quale si liquidava alla Ditta Talarico Serafino l’importo di c 40000 per
collaudo Parziale.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 68140 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 80000.00 e che la restante quota
di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
20000.00 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 60000.
VERIFICATA l’erogazione, sotto forma di anticipazione,
della somma di c 40000, si liquida l’importo residuo di c 20000.
VISTO l’impegno di spesa n. 947 del 05-04-2006 assunto/i sul
capitolo n. 5311207 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 68140 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’am-
1142
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
montare di Euro 80000.00 e che la restante quota di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro 20000.00 è
finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
Di dare atto che l’impegno n. 947 pari ad Euro 7318256.7
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 20000.00
liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10261 del
10-10-2009.
Di liquidare alla ditta Talarico Serafino, l’importo di c 20000
disponibili sul capitolo n. 5311207 impegno n. 947 del 05-042006.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
DECRETO n. 21268 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.11b) «Decreto di liquidazione». Ditta: Comune Brancaleone.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 773 del 21-04-2006 repertoriato al n. .........
del........., relativo al finanziamento tra gli altri, anche del progetto proposto dalla ditta Comune Brancaleone per un contributo
di c 75774.18 in percentuale sulla spesa riconosciuta ammissibile di c 75774.18, per la quale è stato espresso il parere favorevole circa la conformità della stessa al P.O.R. approvato ed ai
relativi complementi di programmazione.
VISTO il DDG n. 773 del 21-04-2006 repertoriato al n. 8534
del 06-07-2006, relativo al finanziamento tra gli altri, anche del
progetto «Lavori di realizzazione, completamento e ristrutturazione impianti sportivi comunali» a valere sulla misura 4.11 macrointervento C proposto dal Comune di Brancaleone.
CONSIDERATO che, per mero errore materiale, nel DDG n.
8534 del 06-07-2006 è stato riportato come importo «Esito istruttoria» c 78.000,00 anziché c 75.774,18 giusto Verbale Istruttoria
Tecnica n. 4818 redatto da funzionari del Servizio Provinciale di
Reggio Calabria.
RITENUTO necessario procedere alla rettifica del DDG n.
8534 del 06-07-2006 indicando che il giusto importo del progetto «Lavori di realizzazione, completamento e ristrutturazione
impianti sportivi comunali» a valere sulla misura 4.11 macrointervento C proposto dal Comune di Brancaleone, è pari a c
75.774,18.
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il D.D.G. n. 12365 del 03-10-2006 avente per oggetto:
P.O.R. Calabria 2000/2006 parte FEOGA «Manuale delle Procedure e dei Controlli» – «Sistema di Gestione e Controllo» – «Manuale delle Piste di Controllo» – «Vademecum per il Sistema di
Monitoraggio» – Modifica ed integrazioni punti 1.4.2. e 1.4.5.
che modifica il Manuale delle Procedure nel senso che la tracciabilità dei pagamenti di cui ai commi 1.7.1.2. e 1.7.1.3. va verificata in sede di liquidazione del saldo.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1143
VISTO il verbale di collaudo Parziale n. 9315 trasmesso in
data 25-05-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento
Agricoltura Foreste e Forestazione.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
VISTO il D.D.G. n. 6957 del 04/06/2008 con il quale si liquidava alla Ditta Comune Brancaleone l’importo di c 24295.1 per
collaudo Parziale.
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 64616 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 24295.10 e che la restante quota
di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
51479.08 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
PRESO ATTO che la suddetta proposta è stata redatta sulla
scorta degli accertamenti amministrativi e finanziari eseguiti
dagli Uffici del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione» che hanno proceduto al controllo, attraverso la documentazione messa a disposizione del beneficiario, in conformità alle
direttive di snellimento procedurale impartite con decreto del Dirigente Generale n. 10288 del 23/7/03.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 31661.2.
VISTO l’impegno di spesa n. 2031 del 03-07-2006 assunto/i
sul capitolo n. 5311207 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
Di rettificare il DDG n. 8534 del 06-07-2006, indicando che il
giusto importo del progetto «Lavori di realizzazione, completamento e ristrutturazione impianti sportivi comunali» a valere
sulla misura 4.11 macrointervento C proposto dal Comune di
Brancaleone, è pari a c 75.774,18.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 64616 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 24295.10 e che la restante quota di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro 51479.08 è
finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 2031 pari ad Euro 1908661.91
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 51479.08
da risorse liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse
4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 9723 del 2505-2009.
Di liquidare alla ditta Comune Brancaleone, l’importo di c
31661.2 disponibili sul capitolo n. 5311207 impegno n. 2031 del
03-07-2006.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
Leonetti
1144
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 21269 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) P.I.A.R. «Sila Greca Sub Area A» D.D.G. n. 11102 del
21/07/2009 Acquedotto Rurale «Decreto di liquidazione» Finale. Comune di Campana.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il D.D.G. 11102 del 21/07/2005 «P.I.A.R. Sila Greca
Sub Area A» con il quale è stato approvato un progetto al Comune di Campana (CS) per un importo complessivo di c
164.245,00 per la realizzazione dell’acquedotto rurale in loc.
«Montagna», e per il quale è stato espresso il parere favorevole
circa la conformità della stessa al P.O.R. approvato, ed ai relativi
complementi di programmazione.
ACQUISITA la documentazione bancaria per come previsto
dal P.O.R. Calabria 2000-2006 e dai Reg. CE 1260/99 e 438/01.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTA la decisione della Commissione Europea C(2009)
1112 del 18 Febbraio 2009 che ha prorogato al 30 Giugno 2009 il
termine ultimo di ammissibilità delle spese sostenute dai beneficiari finali.
ATTESO che nel rispetto dei regolamenti comunitari, è consentita l’erogazione di ulteriori pagamenti da parte della Regione
a titolo di rimborso spese «effettivamente sostenute dal Beneficiario Finale» entro il 30 Giugno 2009.
ACCERTATO che l’Ente Comune di Campana, beneficiario
del progetto n. 58978 finanziato a valere sulla Misura in oggetto,
ha prodotto la rendicontazione delle spese corredata da tutta la
documentazione contabile dalla quale risulta che le stesse sono
state sostenute dall’Ente entro la data del 30 Giugno 2009.
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni stabilite
dalla L.R. 31 del 10-11-1975 che prevede la concessione di finanziamenti per la realizzazione dei O.O.P.P.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9639 trasmesso in data
08-07-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente del Servizio Provinciale Agricoltura nonché dal
Responsabile di Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
VISTO il D.D.G. n. 19277 del 29/11/2007 con il quale si liquidava alla Ditta Comune di Campana l’importo di c 34830.51 a
titolo di Anticipazione.
VISTO il D.D.G. n. 1830 del 26/02/2009 con il quale si liquidava alla Ditta Comune di Campana l’importo di c 33380.26 per
collaudo Parziale.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 82721.42.
VERIFICATA l’erogazione, sotto forma di anticipazione,
della somma di c 34830.51, si liquida l’importo residuo di c
47890.91.
VISTO l’impegno di spesa n. 2378 del 28-07-2006 assunto sul
capitolo n. 5311211 con D.D.G. n. 10793 del 30-08-2006.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Servizio competente per
materia del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione,
Caccia e Pesca», nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità
dell’atto resa dal Dirigente medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di approvare la rendicontazione finale di spesa pari a
47890.91 prodotta dall’Ente Comune di Campana in quanto Beneficiario Finale del progetto n. 58978 finanziato con le risorse
della misura 4.17.
Di dare atto che la spesa rendicontata per l’ammontare di Euro
47890.91 è sostenuta dal Beneficiario Finale entro la data del 30
Giugno 2009 e pertanto può essere inserita nelle prossime certificazioni di spesa a valere sul P.O.R. Calabria 2000-2006.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10037 del
08-07-2009.
Di liquidare al Comune di Campana, per «acquedotto rurale
Ficuzza – Montagna» l’importo di c 47890.91 disponibili sul
capitolo n. 5311211 a gravare sull’impegno di spesa n. 2378 del
28-07-2006.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 48143.32.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Leonetti
1145
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
DECRETO n. 21270 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) P.I.A.R. «della Limina» D.D.G. n. 11078 del 20/07/2005
Viabilità Interpoderale «Decreto di liquidazione» Parziale.
CM della Limina.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il D.D.G. n. 11078 del 20/07/2005 «P.I.A.R. della Limina», con il quale è stato approvato un progetto alla Comunità
Montana della Limina (RC) per un importo complessivo di c
195.361,70 per la realizzazione della strada interpoderale denominata Bardolino – Pizzuta, giusto verbale di istruttoria tecnica
redatto in data 23/06/2005 genericamente titolata dallo stesso
decreto come «Prov.le Siderno – Canolo» e per la quale è stato
1146
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
espresso il parere favorevole circa la conformità della stessa al
P.O.R. approvato, ed ai relativi complementi di programmazione.
ACQUISITA la documentazione bancaria per come previsto
dal P.O.R. Calabria 2000-2006 e dai Reg. CE 1260/99 e 438/01.
VISTO il D.D.G. n. 12365 del 03-10-2006 avente per oggetto:
P.O.R. Calabria 2000-2006 parte FEOGA «Manuale delle procedure e dei controlli» – «Sistema di Gestione e Controllo» – «Manuale delle Piste di Controllo» – «Vademecum per il Sistema di
Monitoraggio» – Modifica ed integrazione punti 1.4.2. e 1.4.5.
che modifica il Manuale delle Procedure nel senso che la tracciabilità dei pagamenti di cui ai commi 1.7.1.2. e 1.7.1.3. va verificata in sede di liquidazione del saldo.
RITENUTO di dover procedere alla correzione del proprio
D.D.G. n. 11087 del 20/07/2005.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni stabilite
dalla L.R. 31 del 10-11-1975 che prevede la concessione di finanziamenti per la realizzazione di O.O.P.P.
VISTO il verbale di collaudo Parziale n. 9227 trasmesso in
data 13-05-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento
Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
VISTO il D.D.G. n. 19438 del 29/11/2007 con il quale si liquidava alla Ditta CM della Limina l’importo di c 47005.79 a titolo
di Anticipazione.
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 38588.76.
VISTO l’impegno di spesa n. 2385 del 28-07-2006 assunto sul
capitolo n. 5311211 con D.D.G. n. 10793 del 30.08.2006.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Servizio competente per
materia del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione,
Caccia e Pesca», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità
dell’atto resa dal Dirigente medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di rettificare la denominazione del progetto presentato dalla
Comunità Montana della Limina (RC) approvato con D.D.G. n.
11078 del 20/07/2005 nell’ambito del «P.I.A.R. della Limina»
riportando l’esatto titolo che è «strada interpoderale Bordolino –
Pizzuta» anziché «Prov.le Siderno – Canolo».
VISTO il D.D.G. n. 1828 del 26/02/2009 con il quale si liquidava alla Ditta CM della Limina l’importo di c 39754.21 per
collaudo Parziale.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 59730 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 195361.7 e che la restante quota di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro 108601.70
è finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
PRESO ATTO che la suddetta proposta è stata redatta sulla
scorta degli accertamenti amministrativi e finanziari eseguiti
dagli Uffici del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione, Caccia e Pesca» che hanno proceduto al controllo, attraverso la documentazione messa a disposizione del beneficiario,
in conformità alle direttive di snellimento procedurale impartite
con decreto del Dirigente Generale n. 10288 del 23/7/2003.
Di dare atto che l’impegno n. 2385 pari ad Euro ........ acceso
per far fronte al finanziamento del progetto indicato al punto
precedente è coperto per la quota parte di Euro 108601.70 liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4, come in
premessa quantificate.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 9652 del 1305-2009.
Di liquidare a CM della Limina per «Lavori al netto strada
comunale Bardolino – Pizzuta – comune di Canolo» l’importo di
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
c 38588.76 disponibili sul capitolo n. 5311211, da imputare alle
risorse liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Leonetti
1147
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
DECRETO n. 21272 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.11a) «Decreto di liquidazione». Ditta: Comune di Condofuri.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 773 del 21-04-2006 repertoriato al n. 8534
del 06-07-2006, relativo al finanziamento tra gli altri, anche del
progetto proposto dalla ditta Comune di Condofuri per un contributo di c 100000 in percentuale sulla spesa riconosciuta ammissibile di c 100000, per la quale è stato espresso il parere favorevole circa la conformità della stessa al P.O.R. approvato ed
ai relativi complementi di programmazione.
VISTO il D.D.G. n. 8534 del 06-07-2006 «P.I.A.R. Area Grecanica», con il quale è stato approvato un progetto al Comune di
Condofuri (RC) per un importo complessivo di c 100.000,00 per
l’intervento di «Recupero ex camera del lavoro» e per il quale è
stato espresso il parere favorevole circa la conformità dello
stesso al P.O.R. approvato, ed ai relativi complementi di programmazione.
VISTO il D.D.G. n. 12365 del 03-10-2006 avente per oggetto:
P.O.R. Calabria 2000/2006 parte FEOGA «Manuale delle Procedure e dei Controlli» – «Sistema di Gestione e Controllo» – «Manuale delle Piste di Controllo» – «Vademecum per il Sistema di
Monitoraggio» – Modifica ed integrazioni punti 1.4.2. e 1.4.5.
che modifica il Manuale delle Procedure nel senso che la tracciabilità dei pagamenti di cui ai commi 1.7.1.2. e 1.7.1.3. va verificata in sede di liquidazione del saldo.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Parziale n. 9318 trasmesso in
data 25-05-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento
Agricoltura Foreste e Forestazione.
PRESO ATTO che la suddetta proposta è stata redatta sulla
scorta degli accertamenti amministrativi e finanziari eseguiti
dagli Uffici del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione» che hanno proceduto al controllo, attraverso la documentazione messa a disposizione del beneficiario, in conformità alle
direttive di snellimento procedurale impartite con decreto del Dirigente Generale n. 10288 del 23/7/03.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
1148
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
Dare atto che la somma di c 100000 disponibile sull’impegno
n. 2031 del acceso sul capitolo 5311207 del bilancio Regionale è
coperta dalle risorse liberate dalla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 9729 del 2605-2009.
Di liquidare alla ditta Comune di Condofuri, l’importo di c
45731.4 disponibili sul capitolo n. 5311207 impegno n. 2031 del
03-07-2006.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
DECRETO n. 21273 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Demeco Antonio.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 45731.4.
VISTO l’impegno di spesa n. 2031 del 03-07-2006 assunto/i
sul capitolo n. 5311207 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
DECRETA
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 2296 del 28-10-2008 repertoriato al n.
17215 del 11-11-2008, relativo al finanziamento tra gli altri,
anche del progetto proposto dalla ditta Demeco Antonio per un
contributo di c 247492.6155 in percentuale sulla spesa riconosciuta ammissibile di c 549983.59, per la quale è stato espresso il
parere favorevole circa la conformità della stessa al P.O.R. approvato ed ai relativi complementi di programmazione.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Totale n. 9919 trasmesso in data
19-10-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO il D.D.G. n. 4072 del 23-03-2009 con il quale si liquidava alla Ditta Demeco Antonio l’importo di c 109996.72 a titolo di Anticipazione.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
1149
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
CONSIDERATO che ai sensi dell’art. 1, comma 553 della
legge 266 del 23/12/2005, l’impresa beneficiaria ha prodotto il
documento unico di regolarità contributiva di cui all’articolo 2,
comma 2, del decreto legge 25 settembre 2002, n. 210, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 novembre 2002, n. 266,
dal quale risulta che la stessa è in regola per quanto concerne gli
adempimenti INPS e INAIL.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 77546 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di
risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
247492.62 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 247379.4.
VERIFICATA l’erogazione, sotto forma di anticipazione,
della somma di c 109996.72, si liquida l’importo residuo di c
137382.68.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
VISTO l’impegno di spesa n. 5263 del 05-11-2008 assunto/i
sul capitolo n. 5311201 che reca i fondi specifici.
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
1150
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 77546 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di risorse necessaria
a completare il progetto stesso, pari ad Euro 247492.62 è finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 5263 pari ad Euro 5128461.54
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 247492.62
liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10304 del
19-10-2009.
Di liquidare alla ditta Demeco Antonio, l’importo di c
137382.68 disponibili sul capitolo n. 5311201 impegno n. 5263
del 05-11-2008.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 113.22 di cui
si dispone il disimpegno.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
DECRETO n. 21275 del 25 novembre 2009
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) P.I.A.R. «Alto Jonio Cosentino 2» D.D.G. n. 7767 del
22/06/2006 Acquedotto Rurale «Decreto di liquidazione» Finale. Comune di Roseto Capo Spulico.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il D.D.G. n. 7767 del 22/06/2006 «P.I.A.R. Alto Jonio
Cosentino 2» rettificato ed integrato con il D.D.G. n. 11811 del
07/08/2007, con il quale è stato approvato un progetto al Comune di Roseto Capo Spulico (CS) per un importo complessivo
di c 225.000,00 per la realizzazione dell’acquedotto rurale intercomunale denominato «Amendolara – Montegiordano – Roseto», giusto verbale di istruttoria tecnica redatto in data 27/11/
2007 e per il quale è stato espresso il parere favorevole circa la
conformità della stessa al P.O.R. approvato, ed ai relativi complementi di programmazione.
ACQUISITA la documentazione bancaria per come previsto
dal P.O.R. Calabria 2000-2006 e dai Reg. CE 1260/99 e 438/01.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTA la decisione della Commissione Europea C(2009)
1112 del 18 Febbraio 2009 che ha prorogato al 30 Giugno 2009 il
termine ultimo di ammissibilità delle spese sostenute dai beneficiari finali.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1151
ATTESO che nel rispetto dei regolamenti comunitari, è consentita l’erogazione di ulteriori pagamenti da parte della Regione
a titolo di rimborso spese «effettivamente sostenute dal Beneficiario Finale» entro il 30 Giugno 2009.
Di approvare la rendicontazione finale di spesa pari a
47370.23 prodotta dall’Ente Comune di Roseto Capo Spulico in
quanto Beneficiario Finale del progetto n. 68242 finanziato con
le risorse della misura 4.17.
ACCERTATO che l’Ente Comune di Roseto Capo Spulico,
beneficiario del progetto n. 68242 finanziato a valere sulla Misura in oggetto, ha prodotto la rendicontazione delle spese corredata da tutta la documentazione contabile dalla quale risulta che
le stesse sono state sostenute dall’Ente entro la data del 30
Giugno 2009.
Di dare atto che la spesa rendicontata per l’ammontare di Euro
47370.23 è sostenuta dal Beneficiario Finale entro la data del 30
Giugno 2009 e pertanto può essere inserita nelle prossime certificazioni di spesa a valere sul P.O.R. Calabria 2000-2006.
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni stabilite
dalla L.R. 31 del 10-11-1975 che prevede la concessione di finanziamenti per la realizzazione di O.O.P.P.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9903 trasmesso in data
14-10-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
VISTO il D.D.G. n. 13428 del 23/09/2008 con il quale si liquidava alla Ditta Comune di Roseto Capo Spulico l’importo di c
119643.9 per collaudo Parziale.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 47370.23.
VISTO l’impegno di spesa n. 1821 del 15-06-2006 assunto sul
capitolo n. 5311211.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10315 del
21-10-2009.
Di liquidare al Comune di Roseto Capo Spulico, per «Lavori
di Costruzione acquedotto Rurale Intercomunale “Montegiordano – Amendolara – Roseto”» l’importo di c 47370.23 disponibili sul capitolo n. 5311211.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 57985.87.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Leonetti
DECRETO n. 21276 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) P.I.A.R. «Corigliano e Paesi Contermini» D.D.G. n.
11116 del 21/07/2005 Viabilità Interpoderale «Decreto di liquidazione» Parziale. Comune di Corigliano Calabro.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1152
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il D.D.G. 11116 del 21/07/2005 «P.I.A.R. Corigliano e
Paesi Contermini» rettificato ed integrato con il D.D.G. n. 15287
del 20/11/2006, D.D.G. n. 5424 del 07/05/2007 e D.D.G. n. 3361
del 17/03/2009, con il quale è stato approvato un progetto al
Comune di Corigliano Calabro (CS) per un importo complessivo
di c 190.000,00 per la realizzazione della strada interpoderale
denominata «Pigna, Grotte, Coscia, Mandria, Apollinara, Migliuri etc.», giusto verbale di istruttoria tecnica redatto in data
17/11/2008, appaltata per un importo complessivo di c
134.225,69 comprensivo di spese per lavori, oneri di sicurezza,
IVA e spese generali e per la quale è stato espresso il parere
favorevole circa la conformità della stessa al P.O.R. approvato,
ed ai relativi complementi di programmazione.
ACQUISITA la documentazione bancaria per come previsto
dal P.O.R. Calabria 2000-2006 e dai Reg. CE 1260/99 e 438/01.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTA la decisione della Commissione Europea C(2009)
1112 del 18 Febbraio 2009 che ha prorogato al 30 Giugno 2009 il
termine ultimo di ammissibilità delle spese sostenute dai beneficiari finali.
ATTESO che nel rispetto dei regolamenti comunitari, è consentita l’erogazione di ulteriori pagamenti da parte della Regione
a titolo di rimborso spese «effettivamente sostenute dal Beneficiario Finale» entro il 30 Giugno 2009.
ACCERTATO che l’Ente Comune di Corigliano Calabro, beneficiario del progetto n. 72307 finanziato a valere sulla Misura
in oggetto, ha prodotto la rendicontazione delle spese corredata
da tutta la documentazione contabile dalla quale risulta che le
stesse sono state sostenute dall’Ente entro la data del 30 Giugno
2009.
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni stabilite
dalla L.R. 31 del 10-11-1975 che prevede la concessione di finanziamenti per la realizzazione dei O.O.P.P.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9939 trasmesso in data
23-10-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente del Servizio Provinciale Agricoltura nonché dal
Responsabile di Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 137905.24.
VISTO l’impegno di spesa 2379 del 28-07-2006 assunto sul
capitolo n. 5311211 con D.D.G. n. 10793 del 30-08-2006.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Servizio competente per
materia del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione,
Caccia e Pesca», nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità
dell’atto resa dal Dirigente medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di approvare la rendicontazione finale di spesa pari a
137905.24 prodotta dall’Ente Comune di Corigliano Calabro in
quanto Beneficiario Finale del progetto n. 72307 finanziato con
le risorse della misura 4.17.
Di dare atto che la spesa rendicontata per l’ammontare di Euro
137905.24 è sostenuta dal Beneficiario Finale entro la data del
30 Giugno 2009 e pertanto può essere inserita nelle prossime
certificazioni di spesa a valere sul P.O.R. Calabria 2000-2006.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10323 del
23-10-2009.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
Di liquidare al Comune di Corigliano Calabro, per «Strada
Interpoderale Pigna, Grotte, Coscia, Mandria, Apollinara, Migliuri etc» l’importo di c 137905.24 disponibili sul capitolo n.
5311211 a gravare sull’impegno n. 2379 del 28-07-2006 D.D.G.
n. 10793 del 30-08-2006.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Leonetti
1153
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
DECRETO n. 21277 del 25 novembre 2009
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) P.I.A.R. «Sila Greca Sub Area A» D.D.G. n. 11102 del
21/07/2005 Viabilità Interpoderale «Decreto di liquidazione»
Finale. Comune di Longobucco.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il D.D.G. n. 11102 del 21/07/2005 «P.I.A.R. Sila Greca
Sub Area A» rettificato con il D.D.G. n. 15288 del 20/11/2006,
con il quale è stato approvato un progetto al Comune di Longobucco (CS) per un importo complessivo di c 200.000,00 per la
realizzazione della strada interpoderale, denominata «Ortiano –
Bocchigliero», giusto verbale di istruttoria tecnica redatto in data
23/11/2006,e per la quale è stato espresso il parere favorevole
circa la conformità della stessa ai P.O.R. approvato, ed ai relativi
complementi di programmazione.
ACQUISITA la documentazione bancaria per come previsto
dal P.O.R. Calabria 2000-2006 e dai Reg. CE 1260/99 e 438/01.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTA la decisione della Commissione Europea C(2009)
1112 del 18 Febbraio 2009 che ha prorogato al 30 Giugno 2009 il
termine ultimo di ammissibilità delle spese sostenute dai beneficiari finali.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
ATTESO che nel rispetto dei regolamenti comunitari, è consentita l’erogazione di ulteriori pagamenti da parte della Regione
a titolo di rimborso spese «effettivamente sostenute dal Beneficiario Finale» entro il 30 Giugno 2009.
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
ACCERTATO che l’Ente Comune di Longobucco, beneficiario del progetto n. 50440 finanziato a valere sulla Misura in
oggetto, ha prodotto la rendicontazione delle spese corredata da
tutta la documentazione contabile dalla quale risulta che le stesse
sono state sostenute dall’Ente entro la data del 30 Giugno 2009.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni stabilite
dalla L.R. 31 del 10-11-1975 che prevede la concessione di finanziamenti per la realizzazione di O.O.P.P.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9253 trasmesso in data
18-05-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
1154
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
VISTO il D.D.G. n. 16927 del 05/12/2006 con il quale si liquidava alla Ditta Comune di Longobucco l’importo di c 127859.86
per collaudo Parziale.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 31353.61.
VISTO l’impegno di spesa n. 2922 del 20-07-2005 assunto sul
capitolo n. 5311211.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di approvare la rendicontazione finale di spesa pari a
31353.61 prodotta dall’Ente Comune di Longobucco in quanto
Beneficiario Finale del progetto n. 50440 finanziato con le risorse della misura 4.17.
Di dare atto che la spesa rendicontata per l’ammontare di Euro
31353.61 è sostenuta dal Beneficiario Finale entro la data del 30
Giugno 2009 e pertanto può essere inserita nelle prossime certificazioni di spesa a valere sul P.O.R. Calabria 2000-2006.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 9676 del 1805-2009.
Di liquidare al Comune di Longobucco, per «strada interpoderale Ortiano-Bocchigliero» l’importo di c 31353.61 disponibili
sul capitolo n. 5311211.
Il Dirigente Generale
Leonetti
DECRETO n. 21279 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) D.G.R. n. 211 dell’1/03/2005 Viabilità Interpoderale
«Decreto di liquidazione» Finale. Comune di Nocara.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 40786.53.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTA la D.G.R. n. 211 dell’1/03/2005 relativa allo scorrimento della graduatoria definitiva delle strade interpoderali di
cui al D.D.G. n. 15206 del 24-09-2004 con il quale è stato approvato un progetto al Comune di Nocara (CS) di c 90.000,00 per la
realizzazione della strada interpoderale Bivio Manche – Armi –
S. Angelo, per il quale è stato espresso il parere favorevole circa
la conformità della stessa al P.O.R. approvato ed ai relativi complementi di programmazione.
ACQUISITA la documentazione bancaria per come previsto
dal P.O.R. Calabria 2000-2006 e dai Reg. CE 1260/99 e 438/01.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTA la decisione della Commissione Europea C(2009)
1112 del 18 Febbraio 2009 che ha prorogato al 30 Giugno 2009 il
termine ultimo di ammissibilità delle spese sostenute dai beneficiari finali.
ATTESO che nel rispetto dei regolamenti comunitari, è consentita l’erogazione di ulteriori pagamenti da parte della Regione
a titolo di rimborso spese «effettivamente sostenute dal Beneficiario Finale» entro il 30 Giugno 2009.
ACCERTATO che l’Ente Comune di Nocara, beneficiario del
progetto n. 46168 finanziato a valere sulla Misura in oggetto, ha
prodotto la rendicontazione delle spese corredata da tutta la documentazione contabile dalla quale risulta che le stesse sono
state sostenute dall’Ente entro la data del 30 Giugno 2009.
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni stabilite
dalla L.R. 31 del 10-11-1975 che prevede la concessione di finanziamenti per la realizzazione di O.O.P.P.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 8151 trasmesso in data
12-11-2008 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
1155
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
VISTO il D.D.G. n. 9729 del 31-07-2006 con il quale si liquidava alla Ditta Comune di Nocara l’importo di c 26056.31 a
titolo di Anticipazione.
VISTO il D.D.G. n. 5151 del 02/05/2007 con il quale si liquidava alla Ditta Comune di Nocara l’importo di c 43427.17 per
collaudo Parziale.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 46381.54.
VERIFICATA l’erogazione, sotto forma di anticipazione,
della somma di c 26056.31, si liquida l’importo residuo di c
20325.23.
VISTO l’impegno di spesa n. 355 del 01-03-2005 assunto sul
capitolo n. 5311211 con DGR n. 211 del 01-03-2005.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di approvare la rendicontazione finale di spesa pari a
20325.23 prodotta dall’Ente Comune di Nocara in quanto Beneficiario Finale del progetto n. 46168 finanziato con le risorse
della misura 4.17.
Di dare atto che la spesa rendicontata per l’ammontare di Euro
20325.23 è sostenuta dal Beneficiario Finale entro la data del 30
Giugno 2009 e pertanto può essere inserita nelle prossime certificazioni di spesa a valere sul P.O.R. Calabria 2000-2006.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 8662 del 1211-2008.
Di liquidare al Comune di Nocara, per «lavori di viabilità interpoderale bivio “Manche – Armi Sant’Angelo – Santa Domenica – paese basso – Ciarantana”» l’importo di c 20325.23 disponibili sul capitolo n. 5311211 con DGR n. 211 del 01-03-2005.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 191.29.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
1156
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Leonetti
DECRETO n. 21281 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) P.I.A.R. «Aspromonte Orientale» D.D.G. n. 11092 del
21/07/2005 Viabilità Interpoderale «Decreto di liquidazione»
Parziale. Comune Ardore.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il D.D.G. n. 11092 del 21/07/2005 «P.I.A.R. Aspromonte Orientale», con il quale è stato approvato un progetto al
Comune di Ardore (RC) per un importo complessivo di c
50.000,00 per la realizzazione della strada interpoderale denominata «Avolio», e spese generali e per la quale è stato espresso il
parere favorevole circa la conformità della stessa al P.O.R. approvato, ed ai relativi complementi di programmazione.
ACQUISITA la documentazione bancaria per come previsto
dal P.O.R. Calabria 2000-2006 e dai Reg. CE 1260/99 e 438/01.
VISTO il D.D.G. n. 12365 del 03-10-2006 avente per oggetto:
P.O.R. Calabria 2000-2006 parte FEOGA «Manuale delle procedure e dei controlli» – «Sistema di Gestione e Controllo» – «Manuale delle Piste di Controllo» – «Vademecum per il Sistema di
Monitoraggio» – Modifica ed integrazione punti 1.4.2. e 1.4.5.
che modifica il Manuale delle Procedure nel senso che la tracciabilità dei pagamenti di cui ai commi 1.7.1.2. e 1.7.1.3. va verificata in sede di liquidazione del saldo.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni stabilite
dalla L.R. 31 del 10-11-1975 che prevede la concessione di finanziamenti per la realizzazione di O.O.P.P.
VISTO il verbale di collaudo Parziale n. 9867 trasmesso in
data 08-10-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento
Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
VISTO il D.D.G. n. 12116 del 10/08/2007 con il quale si liquidava alla Ditta Comune Ardore l’importo di c 12590.93 a titolo
di Anticipazione.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
PRESO ATTO che la suddetta proposta è stata redatta sulla
scorta degli accertamenti amministrativi e finanziari eseguiti
dagli Uffici del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione» che hanno proceduto al controllo, attraverso la documentazione messa a disposizione del beneficiario, in conformità alle
direttive di snellimento procedurale impartite con decreto del Dirigente Generale n. 10288 del 23/7/03.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
1157
Di dare atto che l’impegno n. 2931 pari ad Euro ........ acceso
per far fronte al finanziamento del progetto indicato al punto
precedente è coperto per la quota parte di Euro 37409.07 liberate
alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4, come in premessa quantificate.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10256 del
08-10-2009.
Di liquidare al Comune Ardore, per «strada interpoderale
“Avolio” Comune di Ardore» l’importo di c 15242.37 disponibili sul capitolo n. 5311211.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 15242.37.
VISTO l’impegno di spesa n. 2931 del 20-07-2005 assunto sul
capitolo n. 5311211.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 58043 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 50000 e che la restante quota di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro 37409.07 è
finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Il Dirigente Generale
Leonetti
DECRETO n. 21282 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) D.D.G. n. 3407 del 29/03/2007 – D.D.G. n. 15006 del
17/10/2008 Viabilità Interpoderale «Decreto di liquidazione»
Parziale. Comune di San Benedetto Ullano.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
1158
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il D.D.G. n. 3407 del 29/03/2007 – P.O.R. Calabria
2000-2006 Asse IV – Misura 4.17 «Bando Pubblico».
VISTO il D.D.G. n. 9073 del 09/07/2008 – «Pubblicazione
graduatoria provvisoria relativa alle domande di agevolazione
per infrastrutture rurali».
VISTA la D.G.R. n. 995 del 09/12/2008 P.O.R. Calabria 20002006 – Misura 4.17 Sviluppo e miglioramento infrastrutture che
incidono sullo sviluppo dell’agricoltura – individuazione dei criteri per il finanziamento dei progetti. Che viene interamente richiamata.
VISTO il D.D.G. n. 15006 del 17/10/2008 «Approvazione
graduatoria definitiva relativa alle domande di agevolazione per
infrastrutture rurali»; con il quale è stato approvato un progetto
al Comune di San Benedetto Ullano (CS) di c 75.350,00 per la
realizzazione della strada interpoderale San Giovanni – San Fili
– Maglionzi, appaltata per un importo complessivo di c
69.598,82 comprensivo di spese per lavori, oneri di sicurezza,
IVA e spese generali, per il quale è stato espresso il parere favorevole circa la conformità della stessa al P.O.R. approvato, ed ai
relativi complementi di programmazione.
VISTO il D.D.G. n. 12365 del 03-10-2006 avente per oggetto:
P.O.R. Calabria 2000-2006 parte FEOGA «Manuale delle procedure e dei controlli» – «Sistema di Gestione e Controllo» – «Manuale delle Piste di Controllo» – «Vademecum per il Sistema di
Monitoraggio» – Modifica ed integrazione punti 1.4.2. e 1.4.5.
che modifica il Manuale delle Procedure nel senso che la tracciabilità dei pagamenti di cui ai commi 1.7.1.2. e 1.7.1.3. va verificata in sede di liquidazione del saldo.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni stabilite
dalla L.R. 31 del 10-11-1975 che prevede la concessione di finanziamenti per la realizzazione di O.O.P.P.
VISTO il verbale di collaudo Parziale n. 9946 trasmesso in
data 26-10-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sotto-
scritta dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento
Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 60280.
VISTO l’impegno di spesa n. 615 del 26-03-2007 assunto sul
capitolo n. 5311211.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Dare atto che la somma di c 60280 disponibile sull’impegno
n. ........ del........ acceso sul capitolo 5311211 del bilancio Regionale è coperta dalle risorse liberate dalla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10339 del
26-10-2009.
Di liquidare al Comune di San Benedetto Ullano, per «Strada
interpoderale località “Maglionsi”» l’importo di c 60280 disponibili sul capitolo n. 5311211, da imputare alle risorse liberate
alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Leonetti
DECRETO n. 21284 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) D.G.R. n. 211 dell’1/03/2005 Viabilità Interpoderale
«Decreto di liquidazione» Finale. Consorzio di Bonifica Integrale Area dello Stretto.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
1159
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTA la D.G.R. n. 211 dell’1/03/2005 relativa allo scorrimento della graduatoria definitiva delle strade interpoderali di
cui al D.D.G. n. 15206 del 24-09-2004 con il quale è stato approvato un progetto al Consorzio di Bonifica Integrale Area dello
Stretto di c 70.000,00 per la realizzazione della strada interpoderale Scilla – Ponte Mura, per il quale è stato espresso il parere
favorevole circa la conformità della stessa al P.O.R. approvato ed
ai relativi complementi di programmazione.
ACQUISITA la documentazione bancaria per come previsto
dal P.O.R. Calabria 2000-2006 e dai Reg. CE 1260/99 e 438/01.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTA la decisione della Commissione Europea C(2009)
1112 del 18 Febbraio 2009 che ha prorogato al 30 Giugno 2009 il
termine ultimo di ammissibilità delle spese sostenute dai beneficiari finali.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
ATTESO che nel rispetto dei regolamenti comunitari, è consentita l’erogazione di ulteriori pagamenti da parte della Regione
a titolo di rimborso spese «effettivamente sostenute dal Beneficiario Finale» entro il 30 Giugno 2009.
ACCERTATO che l’Ente Consorzio di Bonifica Integrale Area
dello Stretto, beneficiario del progetto n. 45672 finanziato a valere sulla Misura in oggetto, ha prodotto la rendicontazione delle
spese corredata da tutta la documentazione contabile dalla quale
risulta che le stesse sono state sostenute dall’Ente entro la data
del 30 Giugno 2009.
1160
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni stabilite
dalla L.R. 31 del 10-11-1975 che prevede la concessione di finanziamenti per la realizzazione di O.O.P.P.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9785 trasmesso in data
20-09-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
Giugno 2009 e pertanto può essere inserita nelle prossime certificazioni di spesa a valere sul P.O.R. Calabria 2000-2006.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10172 del
20-09-2009.
Di liquidare al Consorzio di Bonifica Integrale Area dello
Stretto, per «strada interpoderale “Ponte-Mura” in SolanoScilla» l’importo di c 13907.83 disponibili sul capitolo n.
5311211 con DGR n. 211 del 01-03-2005.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 17420.65.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
Il Dirigente Generale
Leonetti
VISTO il D.D.G. n. 5199 del 09-05-2006 con il quale si liquidava alla Ditta Consorzio di Bonifica Integrale Area dello Stretto
l’importo di c 17367.05 a titolo di Anticipazione.
VISTO il D.D.G. n. 3060 del 23/03/2007 con il quale si liquidava alla Ditta Consorzio di Bonifica Integrale Area dello Stretto
l’importo di c 17279.94 per collaudo Parziale.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 31274.88.
VERIFICATA l’erogazione, sotto forma di anticipazione,
della somma di c 17367.05, si liquida l’importo residuo di c
13907.83.
VISTO l’impegno di spesa n. 355 del 01-03-2005 assunto sul
capitolo n. 5311211 con DGR n. 211 del 01-03-2005.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di approvare la rendicontazione finale di spesa pari a
13907.83 prodotta dall’Ente Consorzio di Bonifica Integrale
Area dello Stretto in quanto Beneficiario Finale del progetto n.
45672 finanziato con le risorse della misura 4.17.
Di dare atto che la spesa rendicontata per l’ammontare di Euro
13907.83 è sostenuta dal Beneficiario Finale entro la data del 30
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
DECRETO n. 21307 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) P.I.A.R. «Cecita» D.D.G. n. 11115 del 21/07/2005 Viabilità Interpoderale «Decreto di liquidazione» Parziale. Comune di Serra Pedace.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1161
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
PRESO ATTO che la suddetta proposta è stata redatta sulla
scorta degli accertamenti amministrativi e finanziari eseguiti
dagli Uffici del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione» che hanno proceduto al controllo, attraverso la documentazione messa a disposizione del beneficiario, in conformità alle
direttive di snellimento procedurale impartite con decreto del Dirigente Generale n. 10288 del 23/7/03.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il D.D.G. n. 11115 del 21/07/2005 «P.I.A.R. Cecita»,
con il quale è stato approvato un progetto al Comune di Serra
Pedace (CS) per un importo complessivo di c 35.000,00 per la
realizzazione della strada interpoderale denominata «Maliperto
2° Lotto», giusto verbale di istruttoria tecnica redatto in data 22/
03/2005 erroneamente titolata dallo stesso decreto come «S.P.
per Spezzano Piccolo» appaltata per un importo complessivo di
c 28.814.02 comprensivo di spese per lavori, oneri di sicurezza,
IVA e spese generali e per la quale è stato espresso il parere
favorevole circa la conformità della stessa al P.O.R. approvato,
ed ai relativi complementi di programmazione.
RITENUTO di dover procedere alla correzione del proprio
D.D.G. n. 11115 del 21/07/2005.
VISTO il D.D.G. n. 12365 del 03-10-2006 avente per oggetto:
P.O.R. Calabria 2000-2006 parte FEOGA «Manuale delle procedure e dei controlli» – «Sistema di Gestione e Controllo» – «Manuale delle Piste di Controllo» – «Vademecum per il Sistema di
Monitoraggio» – Modifica ed integrazione punti 1.4.2. e 1.4.5.
che modifica il Manuale delle Procedure nel senso che la tracciabilità dei pagamenti di cui ai commi 1.7.1.2. e 1.7.1.3. va verificata in sede di liquidazione del saldo.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni stabilite
dalla L.R. 31 del 10-11-1975 che prevede la concessione di finanziamenti per la realizzazione di O.O.P.P.
VISTO il verbale di collaudo Parziale n. 9555 trasmesso in
data 23-06-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento
Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
DATO ATTO che a fronte della spesa afferente a progetti coerenti di I e II fase certificata a valere sull’Asse 4 è pari a Euro
197.561.631, i rimborsi comunitari e nazionali effettivamente incassati alla data del 30 Giugno 2009, così come accertato dall’Autorità di Pagamento, ammontano a Euro 192.812.374.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 23051.22.
VISTO l’impegno di spesa n. 2937 del 21-07-2005 assunto sul
capitolo n. 5311211.
1162
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 Giugno 1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.lgs
29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24.06.1999, relativo
alla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTO il Reg. (CEE) 1263/99 relativo allo S.F.O.P.
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di rettificare la denominazione del progetto presentato dal comune di Serra Pedace (CS) approvato con D.D.G. n. 11115 del
21/07/2005 nell’ambito del «P.I.A.R. Cecita» riportando l’esatto
titolo che è «Strada interpoderale Maliperto 2° lotto» anziché
«S.P. per Spezzano Piccolo».
Dare atto che la somma di c 23051.22 disponibile sull’impegno n. ........ del........ acceso sul capitolo 5311211 del bilancio
Regionale è coperta dalle risorse liberate dalla certificazione di
progetti coerenti all’Asse 4, come in premessa quantificate e per
le quali sono stati incassati i rimborsi comunitari e nazionali alla
data del 30/06/2009.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 9952 del 2306-2009.
Di liquidare al Comune di Serra Pedace, per «sistemazione
strada interpoderale Maliperto 2° Lotto» l’importo di c 23051.22
disponibili sul capitolo n. 5311211, da imputare alle risorse liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Leonetti
DECRETO n. 21312 del 25 novembre 2009
P.O.R. 2000/2006 (Asse IV) – parte SFOP – Misura 4.21.a –
Liquidazione Finale – Ditta: «Don Bosco Soc. Coop».
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale n. 7 del 13.05.1996, recante norme
sulla struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale ed in particolare l’articolo 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19.03.2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura, Caccia, Pesca e Forestazione».
VISTO il Decreto del Presidente della Regione n. 61 del
26.03.08 con il quale è stato assegnato l’incarico di Dirigente
Generale del Dipartimento n. 6.
VISTO il Reg. (CEE) 2792/99 e successive modificazioni che
definiscono modalità e condizioni per l’attuazione delle azioni
strutturali nel settore Pesca.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR Calabria.
VISTA la Deliberazione della G.R. n. 648 del 10/10/2000 di
recepimento della suddetta decisione.
VISTO che nel Complemento di Programmazione del POR
Calabria sono state previste le Misure 4.20 «Protezione e sviluppo delle risorse acquatiche, acquicoltura, attrezzature dei
porti da pesca, trasformazione e commercializzazione» e 4.21
«Altre Misure» relative al fondo strutturale SFOP.
VISTO il Bando Pubblico Multimisura POR 2000/2006 (Asse
IV) – Parte SFOP – Misura 4.20 e 4.21 – pubblicato sul BURC
parte III, n. 44 del 02/11/2007.
VISTA la domanda di agevolazione Prot. n. 4841 del
14.02.2008, presentata dalla Ditta «Don Bosco Soc. Coop».
VISTO il DDG n. 1880 del 05.03.2008 pubblicato sul BUR
parte III n. 12 del 21.03.2008, con il quale sono state pubblicate
le graduatorie inerente le azioni della Mis. 4.21.
VISTO il DDG n. 8372 del 30.06.2008 con il quale è stata
pubblicata la graduatoria con gli esiti dei ricorsi presentati dalle
varie ditte.
VISTA la nota Prot. n. 16429 del 10/07/2007 con il quale è
stato trasmesso il D.D.G. 8372 del 30.06.2008 e con il quale è
stato concesso alla Ditta «Don Bosco Soc. Coop» un contributo
di c 92.359,10.
VISTO l’impegno di spesa n. 4799 del 27.12.2006 assunto sul
capitolo 5311214 che reca i fondi specifici.
VISTO il DDG n. 14471 del 10.10.2008 con il quale è stato
liquidato alla Ditta Don Bosco Soc. coop. l’importo di c
27.707,73 a titolo di anticipazione.
VISTO il DDG n. 10015 del 04/06/2009 con il quale è stato
liquidato alla ditta Don Bosco Soc. coop. l’importo di c
27.811,66 a titolo di 1° SAL.
VISTA la richiesta Prot. n. 20484 del 30.04.2009 con la quale
la Ditta «Don Bosco Soc. Coop» chiede la liquidazione Finale.
VISTO che ai sensi dell’art. 1, comma 553 della Legge 266
del 23.12.05, l’impresa beneficiaria ha prodotto il documento
unico di regolarità contributiva di cui all’articolo 2, comma 2,
del decreto-legge 25 settembre 2002, n. 210, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 novembre 2002, n. 266, dal quale risulta che la stessa è in regola per quanto concerne gli adempimenti INPS e INAIL.
VISTO l’art. 48 bis del DPR 602/73.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO il parere fornito dal Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24.10.2008 rimesso con nota del Segretario Generale n. 906 del 27.10.2008 i cui contenuti vengono
integralmente richiamati nel presente Decreto.
1163
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del predetto atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di approvare la proposta di liquidazione n. 55 del 05.11.2009.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretario Generale e del Parere del Comitato Giuridico Consultivo della Giunta
Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle oggetto
di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di
trasferimenti e non di pagamenti.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 del 1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli Interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II Fase per la
realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle
Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione
dei C.d.P.
VISTO il documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25.07.2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A – «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30.06.2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal
31.12.2009 (ossia il 31.12.2010) e al punto 2.B, che i pagamenti
dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro
36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
CONSIDERATO che la spesa del progetto n. 68388 è stata
inserita nella certificazione di pagamento del POR 2000/2006
per l’ammontare di c 55.519,39 e che la restante quota di risorse
necessaria a completare il progetto stesso, pari ad c 15.691,68 è
finanziata con le risorse liberate dall’Asse IV.
TENUTO CONTO che sussistono i presupposti previsti dall’art. 43 e le condizioni di cui all’art. 45 della L.R. 8/2002.
VISTA la legge Regionale 34/02 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore 3 Politiche Comunitarie e Nazionali dello Sviluppo Rurale – nonché sulla base dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dare atto che la spesa del progetto n. 68388 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000/2006 per l’ammontare di c 55.519,39 e che la restante quota di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad c 15.691,68 è finanziata con le risorse liberate dall’Asse IV.
Di dare atto che l’impegno 4799 del 27/12/2006 pari ad c
2.960.000,00 acceso per far fronte al finanziamento del progetto
indicato al punto precedente è coperto per la quota parte di Euro
15.691,68 liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse
IV.
Di liquidare alla Ditta «Don Bosco Soc. Coop» con P. IVA n.
01534130800 l’importo di c 15.691,68, così come previsto dal
Bando pubblico (Decreto n. 18811 del 27.12.2006), disponibili
sul Capitolo di bilancio 5311214 impegno n. 4799 del
27.12.2006 con le modalità indicate nella proposta di liquidazione.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione per
l’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Leonetti
DECRETO n. 21314 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) P.I.A.R. «Alto Jonio Cosentino 2» D.D.G. n. 7767 del
22/06/2006 Viabilità Interpoderale «Decreto di liquidazione»
Finale. Comune di Roseto Capo Spulico.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
1164
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il D.D.G. n. 7767 del 21/07/2005 «P.I.A.R. Alto Jonio
Cosentino 2», con il quale è stato approvato un progetto al Comune di Roseto Capo Spulico (CS) per un importo complessivo
di c 200.000,00 per la realizzazione della strada interpoderale
denominata «Piano – Marina – Mirata – Collazzone», giusto verbale di istruttoria tecnica redatto in data 07/07/2005, e per la
quale è stato espresso il parere favorevole circa la conformità
della stessa al P.O.R. approvato, ed ai relativi complementi di
programmazione.
ACQUISITA la documentazione bancaria per come previsto
dal P.O.R. Calabria 2000-2006 e dai Reg. CE 1260/99 e 438/01.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTA la decisione della Commissione Europea C(2009)
1112 del 18 Febbraio 2009 che ha prorogato al 30 Giugno 2009 il
termine ultimo di ammissibilità delle spese sostenute dai beneficiari finali.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
VISTO il D.D.G. n. 12208 del 13-08-2007 con il quale si liquidava alla Ditta Comune di Roseto Capo Spulico l’importo di
c 44180.94 a titolo di Anticipazione.
VISTO il D.D.G. n. 20703 del 10/12/2007 con il quale si liquidava alla Ditta Comune di Roseto Capo Spulico l’importo di c
60809.23 per collaudo Parziale.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 92906.81.
VERIFICATA l’erogazione, sotto forma di anticipazione,
della somma di c 44180.94, si liquida l’importo residuo di c
48725.87.
VISTO l’impegno di spesa n. 1821 del 15-06-2006 assunto sul
capitolo n. 5311211.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
ATTESO che nel rispetto dei regolamenti comunitari, è consentita l’erogazione di ulteriori pagamenti da parte della Regione
a titolo di rimborso spese «effettivamente sostenute dal Beneficiario Finale» entro il 30 Giugno 2009.
ACCERTATO che l’Ente Comune di Roseto Capo Spulico,
beneficiario del progetto n. 58045 finanziato a valere sulla Misura in oggetto, ha prodotto la rendicontazione delle spese corredata da tutta la documentazione contabile dalla quale risulta che
le stesse sono state sostenute dall’Ente entro la data del 30
Giugno 2009.
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni stabilite
dalla L.R. 31 del 10-11-1975 che prevede la concessione di finanziamenti per la realizzazione di O.O.P.P.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9959 trasmesso in data
26-10-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di approvare la rendicontazione finale di spesa pari a
48725.87 prodotta dall’Ente Comune di Roseto Capo Spulico in
quanto Beneficiario Finale del progetto n. 58045 finanziato con
le risorse della misura 4.17.
Di dare atto che la spesa rendicontata per l’ammontare di Euro
48725.87 è sostenuta dal Beneficiario Finale entro la data del 30
Giugno 2009 e pertanto può essere inserita nelle prossime certificazioni di spesa a valere sul P.O.R. Calabria 2000-2006.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10341 del
26-10-2009.
Di liquidare al Comune di Roseto Capo Spulico, per «Strada
Interpoderale Piano Marina – Mirata – Collazzone» l’importo di
c 48725.87 disponibili sul capitolo n. 5311211.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 46283.96.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Leonetti
1165
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
DECRETO n. 21316 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) D.G.R. n. 211 dell’1/03/2005 Viabilità Interpoderale
«Decreto di liquidazione» Finale. Comune di Polia.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTA la D.G.R. n. 211 dell’1/03/2005 relativa allo scorrimento della graduatoria definitiva delle strade interpoderali di
cui al D.D.G. n. 15206 del 24-09-2004 con il quale è stato approvato un progetto al Comune di Polia (VV) di c 90.000,00 per la
realizzazione della strada interpoderale Picicchio per il quale è
stato espresso il parere favorevole circa la conformità della stessa
al P.O.R. approvato ed ai relativi complementi di programmazione.
ACQUISITA la documentazione bancaria per come previsto
dal P.O.R. Calabria 2000-2006 e dai Reg. CE 1260/99 e 438/01.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTA la decisione della Commissione Europea C(2009)
1112 del 18 Febbraio 2009 che ha prorogato al 30 Giugno 2009 il
termine ultimo di ammissibilità delle spese sostenute dai beneficiari finali.
ATTESO che nel rispetto dei regolamenti comunitari, è consentita l’erogazione di ulteriori pagamenti da parte della Regione
a titolo di rimborso spese «effettivamente sostenute dal Beneficiario Finale» entro il 30 Giugno 2009.
ACCERTATO che l’Ente Comune di Polia, beneficiario del
progetto n. 45936 finanziato a valere sulla Misura in oggetto, ha
prodotto la rendicontazione delle spese corredata da tutta la documentazione contabile dalla quale risulta che le stesse sono
state sostenute dall’Ente entro la data del 30 Giugno 2009.
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni stabilite
dalla L.R. 31 del 10-11-1975 che prevede la concessione di finanziamenti per la realizzazione di O.O.P.P.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9944 trasmesso in data
23-10-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
1166
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
Il Dirigente Generale
Leonetti
VISTO il D.D.G. n. 7637 del 21-06-2006 con il quale si liquidava alla Ditta Comune di Polia l’importo di c 21246.08 a titolo
di Anticipazione.
VISTO il D.D.G. n. 9951 del 09-07-2007 con il quale si liquidava alla Ditta Comune di Polia l’importo di c 28059.12 per
collaudo Parziale.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 42598.08.
VERIFICATA l’erogazione, sotto forma di anticipazione,
della somma di c 21246.08, si liquida l’importo residuo di c
21352.
VISTO l’impegno di spesa n. 355 del 01-03-2005 assunto sul
capitolo n. 5311211 con DGR n. 211 del 01-03-2005.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di approvare la rendicontazione finale di spesa pari a 21352
prodotta dall’Ente Comune di Polia in quanto Beneficiario Finale del progetto n. 45936 finanziato con le risorse della misura
4.17.
Di dare atto che la spesa rendicontata per l’ammontare di Euro
21352 è sostenuta dal Beneficiario Finale entro la data del 30
Giugno 2009 e pertanto può essere inserita nelle prossime certificazioni di spesa a valere sul P.O.R. Calabria 2000-2006.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10327 del
23-10-2009.
Di liquidare al Comune di Polia, per «Strada Interpoderale
Picicchio» l’importo di c 21352 disponibili sul capitolo n.
5311211 con DGR n. 211 del 01-03-2005.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
DECRETO n. 21318 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) D.D.G. n. 3407 del 29/03/2007 – D.D.G. n. 15006 del
17/10/2008 Viabilità Interpoderale «Decreto di liquidazione»
Parziale. Comune di San Pietro in Guarano.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 19342.8.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il D.D.G. n. 3407 del 29/03/2007 – P.O.R. Calabria
2000-2006 Asse IV – Misura 4.17 «Bando Pubblico».
VISTO il D.D.G. n. 9073 del 09/07/2008 – «Pubblicazione
graduatoria provvisoria relativa alle domande di agevolazione
per infrastrutture rurali».
VISTA la D.G.R. n. 995 del 09/12/2008 P.O.R. Calabria 20002006 – Misura 4.17 Sviluppo e miglioramento infrastrutture che
incidono sullo sviluppo dell’agricoltura – individuazione dei criteri per il finanziamento dei progetti. Che viene interamente richiamata.
VISTO il D.D.G. n. 15006 del 17/10/2008 «Approvazione
graduatoria definitiva relativa alle domande di agevolazione per
infrastrutture rurali»; con il quale è stato approvato un progetto
al Comune di San Pietro in Guarano (CS) di c 75.350,00 per la
realizzazione della strada interpoderale Redipiano – Terretelle
Etc. appaltata per un importo complessivo di c 73.802,90 comprensivo di spese per lavori, oneri di sicurezza, IVA e spese generali, per il quale è stato espresso il parere favorevole circa la
conformità della stessa al P.O.R. approvato, ed ai relativi complementi di programmazione.
VISTO il D.D.G. n. 12365 del 03-10-2006 avente per oggetto:
P.O.R. Calabria 2000-2006 parte FEOGA «Manuale delle procedure e dei controlli» – «Sistema di Gestione e Controllo» – «Manuale delle Piste di Controllo» – «Vademecum per il Sistema di
Monitoraggio» – Modifica ed integrazione punti 1.4.2. e 1.4.5.
che modifica il Manuale delle Procedure nel senso che la tracciabilità dei pagamenti di cui ai commi 1.7.1.2. e 1.7.1.3. va verificata in sede di liquidazione del saldo.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni stabilite
dalla L.R. 31 del 10-11-1975 che prevede la concessione di finanziamenti per la realizzazione di O.O.P.P.
VISTO il verbale di collaudo Parziale n. 9884 trasmesso in
data 12-10-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento
Agricoltura Foreste e Forestazione.
1167
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
PRESO ATTO che la suddetta proposta è stata redatta sulla
scorta degli accertamenti amministrativi e finanziari eseguiti
dagli Uffici del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione» che hanno proceduto al controllo, attraverso la documentazione messa a disposizione del beneficiario, in conformità alle
direttive di snellimento procedurale impartite con decreto del Dirigente Generale n. 10288 del 23/7/03.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 59042.32.
VISTO l’impegno di spesa n. 615 del 26-03-2007 assunto sul
capitolo n. 5311211.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
1168
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale dei presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Dare atto che la somma di c 59042.32 disponibile sull’impegno n. ........ del........ acceso sul capitolo 5311211 del bilancio
Regionale è coperta dalle risorse liberate dalla certificazione di
progetti coerenti all’Asse 4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10273 del
12-10-2009.
Di liquidare al Comune di San Pietro in Guarano, per «lavori
di adeguamento e messa in sicurezza strada Redipiano – Terratelle – Pisciato – Scarano» l’importo di c 59042.32 disponibili
sul capitolo n. 5311211, da imputare alle risorse liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Leonetti
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
DECRETO n. 21319 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) P.I.A.R. «Alto Crotonese 1 – Alto Crotonese Nord»
D.D.G. n. 11113 del 21/07/2005 Acquedotto Rurale «Decreto
di liquidazione» Finale. Comune di Casabona.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il D.D.G. 11113 del 21/07/2005 «P.I.A.R. Alto Crotonese 1 – Alto Crotonese Nord» con il quale è stato approvato un
progetto al Comune di Casabona (KR) per un importo complessivo di c 50.700,00 per la realizzazione dell’acquedotto rurale
nella località denominata «Montagna – Piana», giusto verbale di
istruttoria tecnica redatto in data 24/05/2005, genericamente titolata dallo stesso decreto come «Aree Rurali» appaltato per un
importo complessivo di c 40.042,86 comprensivo di spese per
lavori, oneri di sicurezza, IVA e spese generali e per la quale è
stato espresso il parere favorevole circa la conformità della stessa
al P.O.R. approvato, ed ai relativi complementi di programmazione.
ACQUISITA la documentazione bancaria per come previsto
dal P.O.R. Calabria 2000-2006 e dai Reg. CE 1260/99 e 438/01.
RITENUTO di dover procedere alla correzione del proprio
D.D.G. n. 11113 del 21/07/2005.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTA la decisione della Commissione Europea C(2009)
1112 del 18 Febbraio 2009 che ha prorogato al 30 Giugno 2009 il
termine ultimo di ammissibilità delle spese sostenute dai beneficiari finali.
ATTESO che nel rispetto dei regolamenti comunitari, è consentita l’erogazione di ulteriori pagamenti da parte della Regione
a titolo di rimborso spese «effettivamente sostenute dal Beneficiario Finale» entro il 30 Giugno 2009.
ACCERTATO che l’Ente Comune di Casabona, beneficiario
del progetto n. 72305 finanziato a valere sulla Misura in oggetto,
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
ha prodotto la rendicontazione delle spese corredata da tutta la
documentazione contabile dalla quale risulta che le stesse sono
state sostenute dall’Ente entro la data del 30 Giugno 2009.
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni stabilite
dalla L.R. 31 del 10-11-1975 che prevede la concessione di finanziamenti per la realizzazione dei O.O.P.P.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9957 trasmesso in data
26-10-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente del Servizio Provinciale Agricoltura nonché dal
Responsabile di Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
1169
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10337 del
26-10-2009.
Di liquidare al Comune di Casabona, per «Acquedotto Montagna Piana» l’importo di c 48980.5 disponibili sul capitolo n.
5311211 a gravare sull’impegno n. 2368 del 28-07-2006 D.D.G.
n. 10793 del 30-08-2006.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 1719.5.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Leonetti
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 48980.5.
VISTO l’impegno di spesa 2368 del 28-07-2006 assunto sul
capitolo n. 5311211 con D.D.G. n. 10793 del 30-08-2006.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Servizio competente per
materia del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione,
Caccia e Pesca», nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità
dell’atto resa dal Dirigente medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di rettificare la denominazione del progetto presentato dal comune di Casabona (KR) approvato con D.D.G. n. 11113 del 21/
07/2005 nell’ambito del «P.I.A.R. Alto Crotonese 1 – Alto Crotonese Nord» riportando l’esatto titolo che è «dell’acquedotto
rurale Montagna – Piana» anziché «Aree Rurali».
Di approvare la rendicontazione finale di spesa pari a 48980.5
prodotta dall’Ente Comune di Casabona in quanto Beneficiario
Finale del progetto n. 72305 finanziato con le risorse della misura 4.17.
Di dare atto che la spesa rendicontata per l’ammontare di Euro
48980.5 è sostenuta dal Beneficiario Finale entro la data del 30
Giugno 2009 e pertanto può essere inserita nelle prossime certificazioni di spesa a valere sul P.O.R. Calabria 2000-2006.
DECRETO n. 21321 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) P.I.A.R. «Alto Tirreno Cosentino» D.D.G. n. 11077 del
20/07/2005 Elettrificazione Rurale «Decreto di liquidazione»
Finale. Comune di Buonvicino.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
1170
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il D.D.G. n. 11077 del 20/07/2005 «P.I.A.R. Alto Tirreno Cosentino», con il quale è stato approvato un progetto al
Comune di Buonvicino (CS) per un importo complessivo di c
120.000,00 per la realizzazione della Elettrificazione Rurale
nelle loc. denominate «Puma – San Basile – Visciglioso», giusto
verbale di istruttoria tecnica redatto in data 05-07-2005 erroneamente titolata dallo stesso decreto come «strade interpoderali» e
per la quale è stato espresso il parere favorevole circa la conformità della stessa al P.O.R. approvato, ed ai relativi complementi
di programmazione.
RITENUTO di dover procedere alla correzione del proprio
D.D.G. n. 11077 del 20/07/2005.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTA la decisione della Commissione Europea C(2009)
1112 del 18 Febbraio 2009 che ha prorogato al 30 Giugno 2009 il
termine ultimo di ammissibilità delle spese sostenute dai beneficiari finali.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
VISTO il D.D.G. n. 4684 del 26-04-2006 con il quale si liquidava alla Ditta Comune di Buonvicino l’importo di c 28604.39 a
titolo di Anticipazione.
VISTO il D.D.G. n. 17663 del 06-12-2006 con il quale si liquidava alla Ditta Comune di Buonvicino l’importo di c
47673.95 per collaudo Parziale.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 47193.11.
VERIFICATA l’erogazione, sotto forma di anticipazione,
della somma di c 28604.39, si liquida l’importo residuo di c
18588.72.
VISTO l’impegno di spesa n. 2898 del 20-07-2005 assunto sul
capitolo n. 5311211.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
ATTESO che nel rispetto dei regolamenti comunitari, è consentita l’erogazione di ulteriori pagamenti da parte della Regione
a titolo di rimborso spese «effettivamente sostenute dal Beneficiario Finale» entro il 30 Giugno 2009.
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
ACCERTATO che l’Ente Comune di Buonvicino, beneficiario
del progetto n. 45606 finanziato a valere sulla Misura in oggetto,
ha prodotto la rendicontazione delle spese corredata da tutta la
documentazione contabile dalla quale risulta che le stesse sono
state sostenute dall’Ente entro la data del 30 Giugno 2009.
Di rettificare la denominazione del progetto presentato dal comune di Buonvicino (CS) approvato con D.D.G. n. 11077 del
20/07/2005 nell’ambito del «P.I.A.R. Alto Tirreno Cosentino»
riportando l’esatto titolo che è «Elettrificazione Rurale Loc. San
Basile – Puma – Visciglioso» anziché «strade interpoderali».
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni stabilite
dalla L.R. 31 del 10-11-1975 che prevede la concessione di finanziamenti per la realizzazione di O.O.P.P.
Di approvare la rendicontazione finale di spesa pari a
18588.72 prodotta dall’Ente Comune di Buonvicino in quanto
Beneficiario Finale del progetto n. 45606 finanziato con le risorse della misura 4.17.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9934 trasmesso in data
22-10-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
Di dare atto che la spesa rendicontata per l’ammontare di Euro
18588.72 è sostenuta dal Beneficiario Finale entro la data del 30
Giugno 2009 e pertanto può essere inserita nelle prossime certificazioni di spesa a valere sul P.O.R. Calabria 2000-2006.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10319 del
22-10-2009.
Di liquidare al Comune di Buonvicino, per «illuminazione rurale delle contrade “Puma-San Basile-Visciglioso”» l’importo di
c 18588.72 disponibili sul capitolo n. 5311211.
1171
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 25132.94.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Leonetti
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
DECRETO n. 21323 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) D.G.R. n. 1118 del 29/12/2003 – D.D.G. n. 4063 del 08/
04/2004 Elettrificazione Rurale «Decreto di liquidazione» Finale. Comune di Polia.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTA la D.G.R. n. 1118 del 29/12/2003 che viene interamente richiamata.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il D.D.G. n. 4063 del 08/04/2004 «Approvazione graduatoria definitiva relativa agli acquedotti rurali ed elettrificazioni rurali»; con il quale è stato approvato un progetto al Comune di Polia (VV) di c 180.000,00 per la realizzazione di una
elettrificazione rurale in loc. Conidi – Bosco Piano, per il quale è
stato espresso il parere favorevole circa la conformità della stessa
al P.O.R. approvato, ed ai relativi complementi di programmazione.
ACQUISITA la documentazione bancaria per come previsto
dal P.O.R. Calabria 2000-2006 e dai Reg. CE 1260/99 e 438/01.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTA la decisione della Commissione Europea C(2009)
1112 del 18 Febbraio 2009 che ha prorogato al 30 Giugno 2009 il
termine ultimo di ammissibilità delle spese sostenute dai beneficiari finali.
ATTESO che nel rispetto dei regolamenti comunitari, è consentita l’erogazione di ulteriori pagamenti da parte della Regione
a titolo di rimborso spese «effettivamente sostenute dal Beneficiario Finale» entro il 30 Giugno 2009.
ACCERTATO che l’Ente Comune di Polia, beneficiario del
progetto n. 45983 finanziato a valere sulla Misura in oggetto, ha
prodotto la rendicontazione delle spese corredata da tutta la documentazione contabile dalla quale risulta che le stesse sono
state sostenute dall’Ente entro la data del 30 Giugno 2009.
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni stabilite
dalla L.R. 31 del 10-11-1975 che prevede la concessione di finanziamenti per la realizzazione dei O.O.P.P.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9932 trasmesso in data
21-10-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
1172
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
dal Dirigente del Servizio Provinciale Agricoltura nonché dal
Responsabile di Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10317 del
21-10-2009.
Di liquidare al Comune di Polia, per «Lavori di elettrificazione rurale nelle località Conidi – Piano – Bosco» l’importo di c
34538.46 a gravare sull’impegno n. 6241 del 23-12-2003, riacceso, per via della perenzione amministrativa con l’impegno n.
6580/2009 capitolo 7003201 ex capitolo 5311211.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 31813.85.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
VISTO il D.D.G. n. 7642 del 21-06-2006 con il quale si liquidava alla Ditta Comune di Polia l’importo di c 42617.89 a titolo
di Anticipazione.
VISTO il D.D.G. n. 21162 del 14-12-2007 con il quale si liquidava alla Ditta Comune di Polia l’importo di c 71029.8 per
collaudo Parziale.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 77156.35.
VERIFICATA l’erogazione, sotto forma di anticipazione,
della somma di c 42617.89, si liquida l’importo residuo di c
34538.46.
CONSIDERATO che l’impegno di spesa 6241 del 23-122003, oramai in perenzione amministrativa è stato riacceso con
l’impegno n. 6580/2009 capitolo 7003201 ex capitolo n.
5311211.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Servizio competente per
materia del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione,
Caccia e Pesca», nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità
dell’atto resa dal Dirigente medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di approvare la rendicontazione finale di spesa pari a
34538.46 prodotta dall’Ente Comune di Polia in quanto Beneficiario Finale del progetto n. 45983 finanziato con le risorse della
misura 4.17.
Di dare atto che la spesa rendicontata per l’ammontare di Euro
34538.46 è sostenuta dal Beneficiario Finale entro la data del 30
Giugno 2009 e pertanto può essere inserita nelle prossime certificazioni di spesa a valere sul P.O.R. Calabria 2000-2006.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Leonetti
DECRETO n. 21326 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) D.D.G. n. 3407 del 29/03/2007 – D.D.G. n. 15006 del
17/10/2008 Elettrificazione Rurale «Decreto di liquidazione»
Parziale. Comune di Belsito.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1173
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni stabilite
dalla L.R. 31 del 10-11-1975 che prevede la concessione di finanziamenti per la realizzazione di O.O.P.P.
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTO il verbale di collaudo Parziale n. 9883 trasmesso in
data 12-10-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento
Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il D.D.G. n. 3407 del 29/03/2007 – P.O.R. Calabria
2000-2006 Asse IV – Misura 4.17 «Bando Pubblico».
VISTO il D.D.G. n. 9073 del 09/07/2008 – «Pubblicazione
graduatoria provvisoria relativa alle domande di agevolazione
per infrastrutture rurali».
VISTA la D.G.R. n. 995 del 09/12/2008 P.O.R. Calabria 20002006 – Misura 4.17 Sviluppo e miglioramento infrastrutture che
incidono sullo sviluppo dell’agricoltura – individuazione dei criteri per il finanziamento dei progetti. Che viene interamente richiamata.
VISTO il D.D.G. n. 15006 del 17/10/2008 «Approvazione
graduatoria definitiva relativa alle domande di agevolazione per
infrastrutture rurali»; con il quale è stato approvato un progetto
al Comune di Belsito (CS) di c 75.350,00 per la realizzazione
della elettrificazione rurale in loc. Iassa – San Vitale etc. appaltata per un importo complessivo di c 74.122,53 comprensivo di
spese per lavori, oneri di sicurezza, IVA e spese generali, per il
quale è stato espresso il parere favorevole circa la conformità
della stessa al P.O.R. approvato, ed ai relativi complementi di
programmazione.
VISTO il D.D.G. n. 12365 del 03-10-2006 avente per oggetto:
P.O.R. Calabria 2000-2006 parte FEOGA «Manuale delle procedure e dei controlli» – «Sistema di Gestione e Controllo» – «Manuale delle Piste di Controllo» – «Vademecum per il Sistema di
Monitoraggio» – Modifica ed integrazione punti 1.4.2. e 1.4.5.
che modifica il Manuale delle Procedure nel senso che la tracciabilità dei pagamenti di cui ai commi 1.7.1.2. e 1.7.1.3. va verificata in sede di liquidazione del saldo.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 59216.19.
VISTO l’impegno di spesa n. 615 del 26-03-2007 assunto sul
capitolo n. 5311211.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
1174
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Dare atto che la somma di c 59216.19 disponibile sull’impegno n. ........ del........ acceso sul capitolo 5311211 del bilancio
Regionale è coperta dalle risorse liberate dalla certificazione di
progetti coerenti all’Asse 4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10272 del
12-10-2009.
Di liquidare al Comune di Belsito, per «Lavori di realizzazione impianto elettrificazione rurale loc. “Iasse-San Vitale-Piccioni” ecc.» l’importo di c 59216.19 disponibili sul capitolo n.
5311211, da imputare alle risorse liberate alla certificazione di
progetti coerenti all’Asse 4.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Leonetti
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
DECRETO n. 21329 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) D.G.R. n. 1118 del 29/12/2003 – D.D.G. n. 15206 del
24/09/2004 Viabilità Interpoderale «Decreto di liquidazione»
Finale. Comune di Melito di Porto Salvo.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il D.D.G. n. 15206 del 24-09-2004 «Approvazione
graduatoria definitiva relativa alle strade interpoderali»; con il
quale è stato approvato un progetto al Comune di Melito Porto
Salvo (RC) di c 90,000,00 per la realizzazione della strada interpoderale Santa Chiara – San Giovanni, per il quale è stato
espresso il parere favorevole circa la conformità della stessa al
P.O.R. approvato, ed ai relativi complementi di programmazione.
ACQUISITA la documentazione bancaria per come previsto
dal P.O.R. Calabria 2000-2006 e dai Reg. CE 1260/99 e 438/01.
VISTO il D.D.G. n. 12365 del 03-10-2006 avente per oggetto:
P.O.R. Calabria 2000-2006 parte FEOGA «Manuale delle procedure e dei controlli» – «Sistema di Gestione e Controllo» – «Manuale delle Piste di Controllo» – «Vademecum per il Sistema di
Monitoraggio» – Modifica ed integrazione punti 1.4.2. e 1.4.5.
che modifica il Manuale delle Procedure nel senso che la tracciabilità dei pagamenti di cui ai commi 1.7.1.2. e 1.7.1.3. va verificata in sede di liquidazione del saldo.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni stabilite
dalla L.R. 31 del 10-11-1975 che prevede la concessione di finanziamenti per la realizzazione dei O.O.P.P.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO il verbale di collaudo Parziale n. 9901 trasmesso in
data 14-10-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta dal Dirigente del Servizio Provinciale Agricoltura nonché
dal Responsabile di Misura, e che risulta acquisita agli atti del
Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
VISTO il D.D.G. n. 20361 del 06/12/2007 con il quale si liquidava alla Ditta Comune di Melito Porto Salvo l’importo di c
26648.15 a titolo di Anticipazione.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 36891.38.
CONSIDERATO che l’impegno di spesa 6241 del 23-122003, oramai in perenzione amministrativa, è stato riacceso con
l’impegno n. 6577/2009 capitolo 7003201 ex capitolo n.
5311211.
1175
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione, Caccia e Pesca»,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal
Dirigente medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 60506 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 90000 e che la restante quota di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro 63351.85 è
finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 6241 pari ad Euro ........ acceso
per far fronte al finanziamento del progetto indicato al punto
precedente è coperto per la quota parte di Euro 63351.85 liberate
alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4, come in premessa quantificate.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10290 del
14-10-2009.
Di liquidare al Comune di Melito Porto Salvo, per «Strada S.
Chiara – San Giovanni» l’importo di c 36891.38 a gravare sull’impegno n. 6241 del 23-12-2003, riacceso, per via della perenzione amministrativa con l’impegno n. 6577/2009 capitolo
7003201 ex capitolo 5311211.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Leonetti
DECRETO n. 21330 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Romano Maria.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
1176
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il D.D.G. n. 13363 del 23-09-2008 con il quale si liquidava alla Ditta Romano Maria l’importo di c 49013.27 a titolo di Anticipazione.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 2886 del 06-12-2007 repertoriato al n.
20796 del 11-12-2007, relativo al finanziamento tra gli altri,
anche del progetto proposto dalla ditta Romano Maria per un
contributo di c 98026.54 in percentuale sulla spesa riconosciuta
ammissibile di c 245066.35, per la quale è stato espresso il parere favorevole circa la conformità della stessa al P.O.R. approvato ed ai relativi complementi di programmazione.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
CONSIDERATO che ai sensi dell’art. 1, comma 553 della
legge 266 del 23/12/2005, l’impresa beneficiaria ha prodotto il
documento unico di regolarità contributiva di cui all’articolo 2,
comma 2, del decreto legge 25 settembre 2002, n. 210, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 novembre 2002, n. 266,
dal quale risulta che la stessa è in regola per quanto concerne gli
adempimenti INPS e INAIL.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
VISTO il verbale di collaudo Totale n. 9454 trasmesso in data
12-06-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1177
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 68201 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di
risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
98026.54 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 98026.54.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VERIFICATA l’erogazione, sotto forma di anticipazione,
della somma di c 49013.27, si liquida l’importo residuo di c
49013.27.
VISTO l’impegno di spesa n. 7382 del 07-12-2007 assunto/i
sul capitolo n. 5311201 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 68201 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di risorse necessaria
a completare il progetto stesso, pari ad Euro 98026.54 è finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 7382 pari ad Euro 5619798.29
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 98026.54
liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 9846 del 1206-2009.
Di liquidare alla ditta Romano Maria, l’importo di c 49013.27
disponibili sul capitolo n. 5311201 impegno n. 7382 del 07-122007.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
Leonetti
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
DECRETO n. 21331 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Cooperativa Verdeoro a r.l.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 101 del 23-02-2009 repertoriato al n. 2374
del 05-03-2009, relativo al finanziamento tra gli altri, anche del
progetto proposto dalla ditta Cooperativa Verdeoro a r.l. per un
contributo di c 75000 in percentuale sulla spesa riconosciuta ammissibile di c 150000, per la quale è stato espresso il parere favorevole circa la conformità della stessa al P.O.R. approvato ed
ai relativi complementi di programmazione.
1178
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9866 trasmesso in data
07-10-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO il D.D.G. n. 11876 del 24-06-2009 con il quale si liquidava alla Ditta Cooperativa Verdeoro a r.l. l’importo di c
35590.44 per collaudo Parziale.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
CONSIDERATO che ai sensi dell’art. 1, comma 553 della
legge 266 del 23/12/2005, l’impresa beneficiaria ha prodotto il
documento unico di regolarità contributiva di cui all’articolo 2,
comma 2, del decreto legge 25 settembre 2002, n. 210, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 novembre 2002, n. 266,
dal quale risulta che la stessa è in regola per quanto concerne gli
adempimenti INPS e INAIL.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 83894 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 35590.44 e che la restante quota
di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
39409.56 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 39409.56.
VISTO l’impegno di spesa n. 3088 del 04-08-2005 assunto/i
sul capitolo n. 5311201 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 83894 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 35590.44 e che la restante quota di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro 39409.56 è
finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 3088 pari ad Euro 75000 acceso
per far fronte ai finanziamento del progetto indicato al punto
precedente è coperto per la quota parte di Euro 39409.56 liberate
alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10255 del
07-10-2009.
Di liquidare alla ditta Cooperativa Verdeoro a r.l., l’importo di
c 39409.56 disponibili sul capitolo n. 5311201 impegno n. 3088
del 04-08-2005.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 21332 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Oleificio Regolizia.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
1179
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 2259 del 27-10-2008 repertoriato al n.
16478 del 05-11-2008, relativo al finanziamento tra gli altri,
anche del progetto proposto dalla ditta Oleificio Regolizia per un
contributo di c 15000 in percentuale sulla spesa riconosciuta ammissibile di c 37500, per la quale è stato espresso il parere favorevole circa la conformità della stessa al P.O.R. approvato ed ai
relativi complementi di programmazione.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Totale n. 9348 trasmesso in data
01-06-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
CONSIDERATO che la ditta ha dichiarato sotto la propria responsabilità, ai sensi del DPR n. 445/2000 di essere esonerata dal
versamento dei contributi INPS e INAIL.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
1180
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 77570 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di
risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
15000.00 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 15000.
VISTO l’impegno di spesa n. 5101 del 31-10-2008 assunto/i
sul capitolo n. 5311201 che reca i fondi specifici.
DECRETO n. 21335 del 25 novembre 2009
Leader – Liquidazione Saldo Finale – Asse 1 – GAL Valle
del Crocchio.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Legge Regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale è stato
nominato il Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura,
Foreste, Forestazione».
VISTO il Decreto del Presidente della Regione n. 61 del 26/
03/2008 con il quale è stato assegnato l’incarico di Dirigente
Generale del Dipartimento n. 6.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.
Lgs. 29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione».
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
VISTA la Legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
DECRETA
VISTO il Programma Regionale Leader + Calabria (PLR) approvato con Decisione della Commissione C(2002)246 del 19/
02/2002 e C(2005) del 04/11/2005.
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 77570 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di risorse necessaria
a completare il progetto stesso, pari ad Euro 15000.00 è finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 5101 pari ad Euro 4863543.21
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 15000.00
liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 9756 del 0106-2009.
Di liquidare alla ditta Oleificio Regolizia, l’importo di c 15000
disponibili sul capitolo n. 5311201 impegno n. 5101 del 31-102008.
VISTA la decisione della Commissione Europea C(2009)
1112 del 18 febbraio 2009 che ha prorogato al 30 giugno 2009 il
termine ultimo di ammissibilità delle spese sostenute dai Beneficiari Finali.
ATTESO che nel rispetto dei regolamenti comunitari, è consentita l’erogazione di ulteriori pagamenti da parte della Regione
a titolo di rimborso delle spese «effettivamente sostenute dal beneficiario finale» entro il 30 giugno 2009.
CONSIDERATO:
CHE con DDG n. 18385 del 09/12/2003 si è proceduto all’approvazione del PSL del GAL Valle del Crocchio per un importo
complessivo di c 2.377.000,00, quota pubblica.
CHE con DDG n. 6190 del 13/05/2004 si è proceduto alla
liquidazione dell’anticipazione, relativa all’Asse 1, previa presentazione di fideiussione, per c 354.000,00.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
CHE con Decreti di liquidazione si è proceduto ai SAL 2004/
2005/2006/2007/2008 per un importo complessivo di c
2.258.150,00 comprensivo dell’anticipazione.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
CHE il GAL ha proceduto alle rendicontazioni, al 30/06/2009,
per un totale di quota pubblica pari ad c 2.375.589,12.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
CHE si deve procedere all’impegno per la liquidazione del
Saldo Finale per un importo totale di c 117.439,12.
Leonetti
ACCERTATO che il GAL Valle del Crocchio beneficiario finale del PSL approvato ha prodotto la rendicontazione finale
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
delle spese corredata da tutta la documentazione contabile dalla
quale risulta che le stesse sono state sostenute dall’Ente entro la
data del 30.06.09.
CHE ha dichiarato, sotto la propria responsabilità, ai sensi del
DPR n. 445/2000 di non essere in possesso di posizione INPS ed
INAIL e quindi di non essere soggetto destinatario di DURC.
PRESO ATTO che ai sensi della Legge 286 del 24/11/2006 a
carico della ditta beneficiaria non risulta alcun inadempimento
derivante dalla notifica di una o più cartelle di pagamento come
da allegata certificazione Equitalia Servizi SpA.
TENUTO CONTO che sussistono i presupposti previsti dall’art. 43 e le condizioni di cui all’art. 45 della L.R. 8/2002.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore/Autorità di Pagamento, Dr. Giuseppe Calabretta, nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente medesimo:
1181
DECRETA
Per quanto esposto in premessa che qui si intende integralmente trascritto
— di liquidare la somma di c 117.439,12 a favore del GAL
Valle del Crocchio quale saldo finale Asse 1;
— di far gravare l’importo sul capitolo del Bilancio Regionale, n. 26010101, giusto impegno n. 4616 del 24/06/2009;
— di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere pagamento mediante accreditamento su c/c bancario IBAN:
IT41Z0825842960001000003936.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
(segue allegato)
1182
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 21338 del 25 novembre 2009
Legge Regionale n. 4/99, artt. 53 – 55. Fondo nazionale
montagna relativo agli anni 2005-06-07-08. Fondo regionale
Montagna relativo all’anno 2009. Trasferimento somme alla
Comunità Montana Versante Jonico Meridionale – Capo Sud
con sede a Melito Porto Salvo (RC).
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Legge Regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale.
RITENUTO di poter procedere al trasferimento della somma
di c 168.600,78 pari al 50% della somma assegnata.
VISTO l’art. 48 bis del D.P.R. n. 602 del 29 settembre 1973, e
s.m.i.
DATO ATTO che le somme dovute da questo Dipartimento
alla Comunità Montana Versante Jonico Meridionale – Capo Sud
vengono corrisposte come trasferimenti di fondi e non pagamenti.
VISTO il parere fornito dal Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24.10.2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27.10.2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19.03.2008 con la quale è stato
rinnovato l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento
Agricoltura, Foreste, Forestazione.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
VISTO il Decreto del Presidente della Regione n. 61 del
26.03.2008 con il quale è stato assegnato l’incarico di Dirigente
generale del Dipartimento n. 6.
TENUTO CONTO che sussistono le condizioni di cui all’art.
45 della L.R. 8/2002.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs.
29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della G.R. recante «separazione dell’attività amministrativa di
indirizzo e di controllo da quella di gestione».
VISTA la Legge Regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTO il decreto dirigenziale n. 6006 del 17.04.2009 e n.
17759 del 06.10.2009, con i quale si è ripartito il fondo nazionale
per la montagna relativo agli anni 2005 – 2006 – 2007 – 2008 e
che attribuivano alla Comunità Montana Versante Jonico Meridionale – Capo Sud la somma di c 323.710,18.
VISTO il decreto dirigenziale n. 18511 del 15.10.2009, con il
quale si è ripartito il fondo regionale per la montagna relativo
all’anno 2009 e che attribuiva alla Comunità Montana Versante
Jonico Meridionale – Capo Sud la somma di c 13.491,38.
VISTA la deliberazione di giunta regionale n. 819 del
8.10.2001, con la quale sono state disciplinate le modalità di erogazione, di rendiconto e revoca delle somme riferite ai citati
fondi.
ESAMINATI gli atti richiamati e riscontrata la legittimità del
presente provvedimento.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 5 formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata, in
conformità al parere reso dal Dirigente del Servizio n. 11.
DECRETA
Per le motivazioni specificate in premessa che formano parte
integrante del presente atto;
— di trasferire a favore della Comunità Montana Versante Jonico Meridionale – Capo Sud (Cod. Fisc. 92032690809) la
somma di c 168.600,78 autorizzando la Ragioneria Generale ad
emettere il relativo mandato di pagamento;
— di imputare la somma di c 39.710,03 sul capitolo 2232203,
impegno n. 2137 del 14.04.2009, la somma di c 25.124,31 sul
capitolo 2232203, impegno n. 2139 del 14.04.2009, la somma di
c 31.405,39 sul capitolo 2232203, impegno n. 2141 del
14.04.2009, la somma di c 65.615,36 sul capitolo 2232203, impegno n. 6032 del 25.09.2009 e la somma di c 6.745,69 sul capitolo 2232204, impegno n. 6297 del 13.10.2009;
— di notificare il presente decreto alla Comunità Montana
Versante Jonico Meridionale – Capo Sud per i conseguenti adempimenti.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
VISTA la D.G.R. n. 751 del 04.11.2009.
Leonetti
DATO ATTO che le somme da trasferire, già impegnate sul
bilancio regionale, hanno carattere di indifferibilità e che se non
erogate potrebbero essere causa di danno arrecato a terzi che
l’Amministrazione potrebbe essere chiamata a risarcire.
CONSIDERATO che la Comunità Montana Versante Jonico
Meridionale – Capo Sud ha presentato:
— in data 19.01.2004 all’Assessorato Enti Locali, così come
prevede il comma 4 dell’art. 53 della legge regionale 4/99 e la
deliberazione di G.R. n. 819 del 09.10.2001, l’aggiornamento
del piano di sviluppo socio economico;
— in data 09.11.2009, a seguito di approvazione, i programmi
d’intervento relativi agli anni 2005 – 2006 – 2007 – 2008 – 2009.
DECRETO n. 21339 del 25 novembre 2009
Legge Regionale n. 4/99, artt. 53 – 55. Fondo nazionale
montagna relativo all’anno 2008 e fondo regionale montagna
relativo all’anno 2009. Trasferimento somme alla Comunità
Montana Media Valle Crati con sede a Montalto Uffugo (CS).
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Legge Regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19.03.2008 con la quale è stato
rinnovato l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento
Agricoltura, Foreste, Forestazione.
VISTO il Decreto del Presidente della Regione n. 61 del
26.03.2008 con il quale è stato assegnato l’incarico di Dirigente
generale del Dipartimento n. 6.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs.
29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
1183
VISTO il parere fornito dal Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24.10.2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27.10.2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
TENUTO CONTO che sussistono le condizioni di cui all’art.
45 della L.R. 8/2002.
ESAMINATI gli atti richiamati e riscontrata la legittimità del
presente provvedimento.
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della G.R. recante «separazione dell’attività amministrativa di
indirizzo e di controllo da quella di gestione».
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 5 formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata, in
conformità al parere reso dal Dirigente del Servizio n. 11.
VISTA la Legge Regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
DECRETA
VISTO il decreto dirigenziale n. 17759 del 06.10.2009, con il
quale si è ripartito il fondo nazionale per la montagna relativo
all’anno 2008 e che attribuiva alla Comunità Montana Media
Valle Crati la somma di c 124.760,79.
VISTO il decreto dirigenziale n. 18511 del 15.10.2009, con il
quale si è ripartito il fondo regionale per la montagna relativo
all’anno 2009 e che attribuiva alla Comunità Montana Media
Valle Crati la somma di c 13.845,44.
VISTA la deliberazione di giunta regionale n. 819 del
8.10.2001, con la quale sono state disciplinate le modalità di erogazione, di rendiconto e revoca delle somme riferite ai citati
fondi.
Per le motivazioni specificate in premessa che formano parte
integrante del presente atto;
— di trasferire a favore della Comunità Montana Media Valle
Crati (Cod. Fisc. 80005290780) la somma di c 138.606,23 autorizzando la Ragioneria Generale ad emettere il relativo mandato
di pagamento;
— di imputare la somma di c 124.760,79 sul capitolo
2232203, impegno n. 6032 del 25.09.2009 e la somma di c
13.845,44 sul capitolo 2232204, impegno n. 6297 del
13.10.2009;
— di notificare il presente decreto alla Comunità Montana
Media Valle Crati per i conseguenti adempimenti.
VISTA la D.G.R. n. 751 del 04.11.2009.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
DATO ATTO che le somme da trasferire, già impegnate sul
bilancio regionale, hanno carattere di indifferibilità e che se non
erogate potrebbero essere causa di danno arrecato a terzi che
l’Amministrazione potrebbe essere chiamata a risarcire.
CONSIDERATO che la Comunità Montana Media Valle Crati
ha presentato:
— in data 27.07.2001 all’Assessorato Enti Locali, così come
prevede il comma 4 dell’art. 53 della legge regionale 4/99 e la
deliberazione di G.R. n. 819 del 8.10.2001, il piano di sviluppo
socio economico;
— ha presentato in data 11/11/2009 i programmi d’intervento
relativi agli anni 2008 – 2009 e le deliberazioni del Commissario
liquidatore attestante l’avvenuta esecuzione dei lavori ed il riepilogo degli interventi effettuati dell’intera somma assegnata.
RITENUTO di poter procedere al trasferimento della somma
di c 138.606,23 a saldo del fondo nazionale per la montagna
relativo all’anno 2008 e del fondo regionale per la montagna
relativo all’anno 2009.
Leonetti
DECRETO n. 21341 del 25 novembre 2009
Legge Regionale n. 4/99, artt. 53 – 55. Fondo nazionale e
regionale per la montagna relativi agli anni 2005 – 2006 –
2007. Trasferimento somme alla Comunità Montana delle
Serre Calabre con sede a Serra San Bruno (VV).
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Legge Regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale.
VISTO l’art. 48 bis del D.P.R. n. 602 del 29 settembre 1973, e
s.m.i.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19.03.2008 con la quale è stato
rinnovato l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento
Agricoltura, Foreste, Forestazione.
DATO ATTO che le somme dovute da questo Dipartimento
alla Comunità Montana Media Valle Crati vengono corrisposte
come trasferimenti di fondi e non pagamenti.
VISTO il Decreto del Presidente della Regione n. 61 del
26.03.2008 con il quale è stato assegnato l’incarico di Dirigente
generale del Dipartimento n. 6.
1184
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs.
29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della G.R. recante «separazione dell’attività amministrativa di
indirizzo e di controllo da quella di gestione».
VISTA la Legge Regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTO il decreto dirigenziale n. 6006 del 17.04.2009, con il
quale si è ripartito il fondo nazionale per la montagna relativo
agli anni 2005 – 2006 – 2007 e che attribuiva alla Comunità
Montana delle Serre Calabre la somma di c 183.788,60.
VISTI i decreti dirigenziali n. 18836 del 28.12.2006, n. 14775
del 13.11.2006 e n. 12972 del 10.09.2007 con i quali si sono
ripartiti i fondi regionali per la montagna relativi agli anni 2005 –
2006 – 2007 e che attribuivano alla Comunità Montana delle
Serre Calabre la somma di c 49.313,97.
VISTA la deliberazione di giunta regionale n. 819 del
8.10.2001, con la quale sono state disciplinate le modalità di erogazione, di rendiconto e revoca delle somme riferite ai citati
fondi.
CONSIDERATO che già si è provveduto a trasferire a favore
della Comunità Montana Serre Calabre la somma di c
116.551,28.
VISTA la D.G.R. n. 751 del 04.11.2009.
DATO ATTO che le somme da trasferire, già impegnate sul
bilancio regionale, hanno carattere di indifferibilità e che se non
erogate potrebbero essere causa di danno arrecato a terzi che
l’Amministrazione potrebbe essere chiamata a risarcire.
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
TENUTO CONTO che sussistono le condizioni di cui all’art.
45 della L.R. 8/2002.
ESAMINATI gli atti richiamati e riscontrata la legittimità del
presente provvedimento.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 5 formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata, in
conformità al parere reso dal Dirigente del Servizio n. 11.
DECRETA
Per le motivazioni specificate in premessa che formano parte
integrante del presente atto;
di trasferire a favore della Comunità Montana Serre Calabre
(Cod. Fisc. 93001040794) la somma di c 116.551,29 autorizzando la Ragioneria Generale ad emettere il relativo mandato di
pagamento;
di imputare la somma di c 37.917,05 sul capitolo 2232203,
impegno n. 2137 del 14.04.2009, la somma di c 23.989,89 sul
capitolo 2232203, impegno n. 2139 del 14.04.2009, la somma di
c 29.987,36 sul capitolo 2232203, impegno n. 2141 del
14.04.2009, la somma di c 6.523,62 sul capitolo 2232204, impegno n. 4786 del 27.12.2006, la somma di c 9.648,95 sul capitolo 2232204, impegno n. 3515 del 08.11.2006 e la somma di c
8.484,42 sul capitolo 2232204, impegno n. 4598 del 29.08.2007;
— di notificare il presente decreto alla Comunità Montana
Serre Calabre per i conseguenti adempimenti.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
CONSIDERATO che la Comunità Montana delle Serre Calabre ha presentato:
— in data 04.01.2001 all’Assessorato Enti Locali, così come
prevede il comma 4 dell’art. 53 della legge regionale 4/99 e la
deliberazione di G.R. n. 819 del 8.10.2001, il piano di sviluppo
socio economico;
— in data 06.05.2009 i programmi d’intervento relativi agli
anni 2005 – 2006 – 2007;
— in data 16.11.2009 la relativa rendicontazione.
RITENUTO di poter procedere al trasferimento della somma
c 116.551,29 a saldo dei fondi nazionali e regionali per la montagna relativi agli anni 2005 – 2006 – 2007.
VISTO l’art. 48 bis del D.P.R. n. 602 del 29 settembre 1973, e
s.m.i.
DATO ATTO che le somme dovute da questo Dipartimento
alla Comunità Montana Serre Calabre vengono corrisposte come
trasferimenti di fondi e non pagamenti.
VISTO il parere fornito dal Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24.10.2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27.10.2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
DECRETO n. 21342 del 25 novembre 2009
Legge Regionale n. 4/99, art. 53. Fondo nazionale montagna relativo all’anno 2008. Trasferimento somme alla Comunità Montana Versante Tirrenico Meridionale con sede a
Delianuova (RC).
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Legge Regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19.03.2008 con la quale è stato
rinnovato l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento
Agricoltura, Foreste, Forestazione.
VISTO il Decreto del Presidente della Regione n. 61 del
26.03.2008 con il quale è stato assegnato l’incarico di Dirigente
generale del Dipartimento n. 6.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs.
29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della G.R. recante «separazione dell’attività amministrativa di
indirizzo e di controllo da quella di gestione».
VISTA la Legge Regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTO il decreto dirigenziale n. 17759 del 06.10.2009, con il
quale si è ripartito il fondo nazionale per la montagna relativo
all’anno 2008 e che attribuiva alla Comunità Montana Versante
Tirrenico Meridionale la somma di c 93.266,15.
1185
di trasferire a favore della Comunità Montana Versante Tirrenico Meridionale (Cod. Fisc. 82001610805) la somma di c
74.612,92 autorizzando la Ragioneria Generale ad emettere il
relativo mandato di pagamento;
di imputare la somma di c 74.612,92 sul capitolo 2232203,
impegno n. 6032 del 25.09.2009;
— di notificare il presente decreto alla Comunità Montana
Versante Tirrenico Meridionale per i conseguenti adempimenti.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
VISTA la deliberazione di giunta regionale n. 819 del
8.10.2001, con la quale sono state disciplinate le modalità di erogazione, di rendiconto e revoca delle somme riferite ai citati
fondi.
Leonetti
VISTA la D.G.R. n. 751 del 04.11.2009.
DATO ATTO che le somme da trasferire, già impegnate sul
bilancio regionale, hanno carattere di indifferibilità e che se non
erogate potrebbero essere causa di danno arrecato a terzi che
l’Amministrazione potrebbe essere chiamata a risarcire.
CONSIDERATO che la Comunità Montana Versante Tirrenico Meridionale ha presentato:
— in data 08.10.2003 all’Assessorato Enti Locali, così come
prevede il comma 4 dell’art. 53 della legge regionale 4/99 e la
deliberazione di G.R. n. 819 del 09.10.2001, il piano di sviluppo
socio economico;
— in data 04.11.2009, a seguito di approvazione il programma d’intervento relativo all’anno 2008.
RITENUTO di poter procedere al trasferimento della somma
di c 74.612,92 pari all’80% della somma assegnata.
VISTO l’art. 48 bis del D.P.R. n. 602 del 29 settembre 1973, e
s.m.i.
DATO ATTO che le somme dovute da questo Dipartimento
alla Comunità Montana Versante Tirrenico Meridionale vengono
corrisposte come trasferimenti di fondi e non pagamenti.
VISTO il parere fornito dal Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24.10.2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27.10.2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
TENUTO CONTO che sussistono le condizioni di cui all’art.
45 della L.R. 8/2002.
ESAMINATI gli atti richiamati e riscontrata la legittimità del
presente provvedimento.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 5 formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata, in
conformità al parere reso dal Dirigente del Servizio n. 11.
DECRETO n. 21346 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Martino Elvira.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
DECRETA
Per le motivazioni specificate in premessa che formano parte
integrante del presente atto;
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
1186
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 1026 del 09-06-2006 repertoriato al n. 8032
del 27-06-2006, relativo al finanziamento tra gli altri, anche del
progetto proposto dalla ditta Martino Elvira per un contributo di
c 55027.5 in percentuale sulla spesa riconosciuta ammissibile di
c 110055, per la quale è stato espresso il parere favorevole circa
la conformità della stessa al P.O.R. approvato ed ai relativi complementi di programmazione.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Totale n. 9316 trasmesso in data
25-05-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
CONSIDERATO che la ditta ha dichiarato sotto la propria responsabilità, ai sensi del DPR n. 445/2000 di essere esonerata dal
versamento dei contributi INPS e INAIL.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 85116 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di
risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
56027.50 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 20076.65.
VISTO l’impegno di spesa n. 1904 del 21-06-2006 assunto/i
sul capitolo n. 5311201 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 85116 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di risorse necessaria
a completare il progetto stesso, pari ad Euro 56027.50 è finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 1904 pari ad Euro 5329969.31
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 56027.50
liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 9881 del 1506-2009.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1187
Di liquidare alla ditta Martino Elvira, l’importo di c 20076.65
disponibili sul capitolo n. 5311201 impegno n. 1904 del 21-062006.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 34950.85 di
cui si dispone il disimpegno.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
DECRETO n. 21347 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Macrì Natale Giuseppe.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 2954 del 27-12-2006 repertoriato al n.
18958 del 29-12-2006, relativo al finanziamento tra gli altri,
anche del progetto proposto dalla ditta Macrì Natale Giuseppe
per un contributo di c 59774.5 in percentuale sulla spesa riconosciuta ammissibile di c 119549, per la quale è stato espresso il
parere favorevole circa la conformità della stessa al P.O.R. approvato ed ai relativi complementi di programmazione.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Totale n. 9520 trasmesso in data
18-06-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
1188
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
CONSIDERATO che ai sensi dell’art. 1, comma 553 della
legge 266 del 23/12/2005, l’impresa beneficiaria ha prodotto il
documento unico di regolarità contributiva di cui all’articolo 2,
comma 2, del decreto legge 25 settembre 2002, n. 210, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 novembre 2002, n. 266,
dal quale risulta che la stessa è in regola per quanto concerne gli
adempimenti INPS e INAIL.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
Di dare atto che l’impegno n. 4890 pari ad Euro 7359553.44
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 59774.50
liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 9917 del 1806-2009.
Di liquidare alla ditta Macrì Natale Giuseppe, l’importo di c
53630.02 disponibili sul capitolo n. 5311201 impegno n. 4890
del 29-12-2006.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 6144.48 di
cui si dispone il disimpegno.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 85103 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di
risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
59774.50 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 53630.02.
VISTO l’impegno di spesa n. 4890 del 29-12-2006 assunto/i
sul capitolo n. 5311201 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 85103 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di risorse necessaria
a completare il progetto stesso, pari ad Euro 59774.50 è finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
DECRETO n. 21348 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Macrì Antonio.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 3168 del 19-12-2007 repertoriato al n.
21994 del 28-12-2007, relativo al finanziamento tra gli altri,
anche del progetto proposto dalla ditta Macrì Antonio per un
contributo di c 49500 in percentuale sulla spesa riconosciuta ammissibile di c 110000, per la quale è stato espresso il parere favorevole circa la conformità della stessa al P.O.R. approvato ed
ai relativi complementi di programmazione.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Totale n. 9412 trasmesso in data
09-06-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
1189
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
CONSIDERATO che ai sensi dell’art. 1, comma 553 della
legge 266 del 23/12/2005, l’impresa beneficiaria ha prodotto il
documento unico di regolarità contributiva di cui all’articolo 2,
comma 2, del decreto legge 25 settembre 2002, n. 210, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 novembre 2002, n. 266,
dal quale risulta che la stessa è in regola per quanto concerne gli
adempimenti INPS e INAIL.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 85102 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di
risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
49500.00 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 48975.76.
VISTO l’impegno di spesa n. 7795 del 21-12-2007 assunto/i
sul capitolo n. 5311201 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 dei Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
1190
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
Di dare atto che la spesa del progetto n. 85102 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di risorse necessaria
a completare il progetto stesso, pari ad Euro 49500.00 è finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 7795 pari ad Euro 572750 acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al punto
precedente è coperto per la quota parte di Euro 49500.00 liberate
alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 9809 del 0906-2009.
Di liquidare alla ditta Macrì Antonio, l’importo di c 48975.76
disponibili sul capitolo n. 5311201 impegno n. 7795 del 21-122007.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 524.24 di cui
si dispone il disimpegno.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
DECRETO n. 21349 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Potenza Teresa Nicla.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 2886 del 06-12-2007 repertoriato al n.
20796 del 11-12-2007, relativo al finanziamento tra gli altri,
anche del progetto proposto dalla ditta Potenza Teresa Nicla per
un contributo di c 79668.684 in percentuale sulla spesa riconosciuta ammissibile di c 199171.71, per la quale è stato espresso il
parere favorevole circa la conformità della stessa al P.O.R. approvato ed ai relativi complementi di programmazione.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9271 trasmesso in data
20-05-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO il D.D.G. n. 11759 del 26-08-2008 con il quale si liquidava alla Ditta Potenza Teresa Nicla l’importo di c 49823.2
per collaudo Parziale.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
CONSIDERATO che ai sensi dell’art. 1, comma 553 della
legge 266 del 23/12/2005, l’impresa beneficiaria ha prodotto il
documento unico di regolarità contributiva di cui all’articolo 2,
comma 2, del decreto legge 25 settembre 2002, n. 210, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 novembre 2002, n. 266,
dal quale risulta che la stessa è in regola per quanto concerne gli
adempimenti INPS e INAIL.
1191
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 65317 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 49823.20 e che la restante quota di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro 29845.48 è
finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 7382 pari ad Euro 5619798.29
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 29845.48
liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 9688 del 2005-2009.
Di liquidare alla ditta Potenza Teresa Nicla, l’importo di c
21988.72 disponibili sul capitolo n. 5311201 impegno n. 7382
del 07-12-2007.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 7856.76 di
cui si dispone il disimpegno.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
Leonetti
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 65317 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 49823.20 e che la restante quota
di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
29845.48 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 21988.72.
DECRETO n. 21351 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.10) «Decreto di liquidazione». Ditta: Beraldi Pietro.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO l’impegno di spesa n. 7382 del 07-12-2007 assunto/i
sul capitolo n. 5311201 che reca i fondi specifici.
1192
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 712 del 05-04-2006 repertoriato al registro
dei Decreti della Regione Calabria al n. 4328 del 13-04-2006,
con il quale è stato approvato il Bando pubblico PIAR Multimisura con i relativi impegni di spesa.
VISTO il DDG n. 876 del 21-05-2007 repertoriato al registro
dei Decreti della Regione Calabria al n. 6603 del 23-05-2007
rettificato con D.D.G. n. 13675 del 19-09-2007 con i quali è stata
approvata la graduatoria definitiva, la graduatoria di scorrimento, l’esito dei ricorsi e confermato l’impegno contabile necessario alla copertura dei progetti selezionati con la procedura
del Bando pubblico PIAR multimisura.
CONSIDERATO che nei decreti sopra citati risulta finanziato,
tra gli altri, il progetto proposto dalla ditta Beraldi Pietro per un
contributo di Euro 100000 in percentuale sulla spesa riconosciuta
ammissibile di Euro 200000 e per il quale è stato espresso parere
favorevole circa la conformità dello stesso al POR approvato e ai
relativi complementi di programmazione.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Totale n. 9465 trasmesso in data
12-06-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
CONSIDERATO che ai sensi dell’art. 1, comma 553 della
legge 266 del 23/12/2005, l’impresa beneficiaria ha prodotto il
documento unico di regolarità contributiva di cui all’articolo 2,
comma 2, del decreto legge 25 settembre 2002, n. 210, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 novembre 2002, n. 266,
dal quale risulta che la stessa è in regola per quanto concerne gli
adempimenti INPS e INAIL.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTO il PIAR n. 30 denominato «Sub Area A» nel quale è
inserito, in Tab. C tra gli altri, il progetto n. 13241 della ditta
Beraldi Pietro.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il «Decreto di Revoca Decreti di Liquidazione Misure
4.10 e 4.11» repertoriato al n. 15764 del 28/08/2009 con il quale
si revoca tra gli altri, il decreto di liquidazione repertoriato al n.
12713 del 29/06/2009 della ditta Beraldi Pietro.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 73499 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di
risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
100000.00 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 100000.
VISTO l’impegno di spesa n. 946 del 05-04-2006 assunto/i sul
capitolo n. 5311206 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 73499 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di risorse necessaria
a completare il progetto stesso, pari ad Euro 100000.00 è finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
1193
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
Di dare atto che l’impegno n. 946 pari ad Euro 13218454.6
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 100000.00
liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 9856 del 1206-2009.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
Di liquidare alla ditta Beraldi Pietro, l’importo di c 100000
disponibili sul capitolo n. 5311206 impegno n. 946 del 05-042006.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
DECRETO n. 21356 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.10) «Decreto di liquidazione». Ditta: Scicchitano Massimo.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO il DDG n. 712 del 05-04-2006 repertoriato al registro
dei Decreti della Regione Calabria al n. 4328 del 13-04-2006,
con il quale è stato approvato il Bando pubblico PIAR Multimisura con i relativi impegni di spesa.
VISTO il DDG n. 876 del 21-05-2007 repertoriato al registro
dei Decreti della Regione Calabria al n. 6603 del 23-05-2007
rettificato con D.D.G. n. 13675 del 19-09-2007 con i quali è stata
approvata la graduatoria definitiva, la graduatoria di scorri-
1194
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
mento, l’esito dei ricorsi e confermato l’impegno contabile necessario alla copertura dei progetti selezionati con la procedura
del Bando pubblico PIAR multimisura.
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
CONSIDERATO che nei decreti sopra citati risulta finanziato,
tra gli altri, il progetto proposto dalla ditta Scicchitano Massimo
per un contributo di Euro 97546 in percentuale sulla spesa riconosciuta ammissibile di Euro 195092 e per il quale è stato
espresso parere favorevole circa la conformità dello stesso al
POR approvato e ai relativi complementi di programmazione.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
VISTO il PIAR n. 4 denominato «Arvo» nel quale è inserito,
tra gli altri, il progetto n. 12800 della ditta Scicchitano Massimo.
VISTO il Decreto di Revoca Decreti di Liquidazione Misure
4.10 e 4.11.a repertoriato al n. 15764 del 28/08/2009 con il quale
si revoca tra gli altri, il decreto di liquidazione repertoriato al n.
12710 del 29/06/2009 della ditta Scicchitano Massimo.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9504 trasmesso in data
17-06-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO il D.D.G. n. 13942 del 01/10/2008 con il quale si liquidava alla Ditta Scicchitano Massimo l’importo di c 30416.67 per
collaudo Parziale.
VISTO il D.D.G. n. 22406 del 22-12-2008 con il quale si liquidava alla Ditta Scicchitano Massimo l’importo di c 31602.22
per collaudo Parziale.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
CONSIDERATO che ai sensi dell’art. 1, comma 553 della
legge 266 del 23/12/2005, l’impresa beneficiaria ha prodotto il
documento unico di regolarità contributiva di cui all’articolo 2,
comma 2, del decreto legge 25 settembre 2002, n. 210, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 novembre 2002, n. 266,
dal quale risulta che la stessa è in regola per quanto concerne gli
adempimenti INPS e INAIL.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 68261 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 62018.89 e che la restante quota
di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
4545.46 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 4545.46.
VISTO l’impegno di spesa n. 946 del 05-04-2006 assunto/i sul
capitolo n. 5311206 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 68261 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 62018.89 e che la restante quota di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro 4545.46 è
finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 946 pari ad Euro 13218454.6
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 4545.46
liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
Di approvare la proposta di liquidazione numero 9905 del 1706-2009.
Di liquidare alla ditta Scicchitano Massimo, l’importo di c
4545.46 disponibili sul capitolo n. 5311206 impegno n. 946 del
05-04-2006.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 30981.65 di
cui si dispone il disimpegno.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
1195
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
DECRETO n. 21362 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.10) «Decreto di liquidazione». Ditta: Caeto Maria Luisa.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 712 del 05-04-2006 repertoriato al registro
dei Decreti della Regione Calabria al n. 4328 del 13-04-2006,
con il quale è stato approvato il Bando pubblico PIAR Multimisura con i relativi impegni di spesa.
VISTO il DDG n. 876 del 21-05-2007 repertoriato al registro
dei Decreti della Regione Calabria al n. 6603 del 23-05-2007
rettificato con D.D.G. n. 13675 del 19-09-2007 con i quali è stata
approvata la graduatoria definitiva, la graduatoria di scorrimento, l’esito dei ricorsi e confermato l’impegno contabile necessario alla copertura dei progetti selezionati con la procedura
del Bando pubblico PIAR multimisura.
CONSIDERATO che nei decreti sopra citati risulta finanziato,
tra gli altri, il progetto proposto dalla ditta Caeto Maria Luisa per
un contributo di Euro 20068.5 in percentuale sulla spesa riconosciuta ammissibile di Euro 40137 e per il quale è stato espresso
parere favorevole circa la conformità dello stesso al POR approvato e ai relativi complementi di programmazione.
VISTO il PIAR n. 4 denominato «Arvo» nel quale è inserito,
tra gli altri, il progetto n. 12895 della ditta Caeto Maria Luisa.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9731 trasmesso in data
24-08-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il D.D.G. n. 21767 del 16-12-2008 con il quale si liquidava alla Ditta Caeto Maria Luisa l’importo di c 16054.8 per
collaudo Parziale.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
1196
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
DECRETA
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
CONSIDERATO che la ditta ha dichiarato sotto la propria responsabilità, ai sensi del DPR n. 445/2000 di essere esonerata dal
versamento dei contributi INPS e INAIL.
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 72371 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 16054.80 e che la restante quota di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro 4013.70 è
finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 946 pari ad Euro 13218454.6
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 4013.70
liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10116 del
24-08-2009.
Di liquidare alla ditta Caeto Maria Luisa, l’importo di c 4013.7
disponibili sul capitolo n. 5311206 impegno n. 946 del 05-042006.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
DECRETO n. 21364 del 25 novembre 2009
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.10) «Decreto di liquidazione». Ditta: Azienda Agricola
Greca Filomena.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
IL DIRIGENTE GENERALE
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 72371 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 16054.80 e che la restante quota
di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
4013.70 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 4013.7.
VISTO l’impegno di spesa n. 946 del 05-04-2006 assunto/i sul
capitolo n. 5311206 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 712 del 05-04-2006 repertoriato al registro
dei Decreti della Regione Calabria al n. 4328 del 13-04-2006,
con il quale è stato approvato il Bando pubblico PIAR Multimisura con i relativi impegni di spesa.
VISTO il DDG n. 876 del 21-05-2007 repertoriato al registro
dei Decreti della Regione Calabria al n. 6603 del 23-05-2007
rettificato con D.D.G. n. 13675 del 19-09-2007 con i quali è stata
approvata la graduatoria definitiva, la graduatoria di scorrimento, l’esito dei ricorsi e confermato l’impegno contabile necessario alla copertura dei progetti selezionati con la procedura
del Bando pubblico PIAR multimisura.
CONSIDERATO che nei decreti sopra citati risulta finanziato,
tra gli altri, il progetto proposto dalla ditta Azienda Agricola
Greca Filomena per un contributo di Euro 31600 in percentuale
sulla spesa riconosciuta ammissibile di Euro 63200 e per il quale
è stato espresso parere favorevole circa la conformità dello stesso
al POR approvato e ai relativi complementi di programmazione.
VISTO il PIAR n. 36 denominato «Arco Pollino» nel quale è
inserito, tra gli altri, il progetto n. 13053 della ditta Az. Agr.
Greca Filomena.
1197
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9519 trasmesso in data
18-06-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO il D.D.G. n. 16826 del 07-11-2008 con il quale si liquidava alla Ditta Azienda Agricola Greca Filomena l’importo di
c 16458 per collaudo Parziale.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
CONSIDERATO che la ditta ha dichiarato sotto la propria responsabilità, ai sensi del DPR n. 445/2000 di essere esonerata dal
versamento dei contributi INPS e INAIL.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
1198
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
DECRETO n. 21365 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.10) «Decreto di liquidazione». Ditta: Dimasi Giuseppina.
IL DIRIGENTE GENERALE
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 70349 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 16458.00 e che la restante quota
di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
15141.50 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 15141.5.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTO l’impegno di spesa n. 946 del 05-04-2006 assunto/i sul
capitolo n. 5311206 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 70349 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 16458.00 e che la restante quota di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro 15141.50 è
finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 946 pari ad Euro 13218454.6
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 15141.50
liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
Di approvare la proposta di liquidazione numero 9916 del 1806-2009.
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
Di liquidare alla ditta Azienda Agricola Greca Filomena, l’importo di c 15141.5 disponibili sul capitolo n. 5311206 impegno
n. 946 del 05-04-2006.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 0.5 di cui si
dispone il disimpegno.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1199
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
VISTO il DDG n. 712 del 05-04-2006 repertoriato al registro
dei Decreti della Regione Calabria al n. 4328 del 13-04-2006,
con il quale è stato approvato il Bando pubblico PIAR Multimisura con i relativi impegni di spesa.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
VISTO il DDG n. 876 del 21-05-2007 repertoriato al registro
dei Decreti della Regione Calabria al n. 6603 del 23-05-2007
rettificato con D.D.G. n. 13675 del 19-09-2007 con i quali è stata
approvata la graduatoria definitiva, la graduatoria di scorrimento, l’esito dei ricorsi e confermato l’impegno contabile necessario alla copertura dei progetti selezionati con la procedura
del Bando pubblico PIAR multimisura.
CONSIDERATO che nei decreti sopra citati risulta finanziato,
tra gli altri, il progetto proposto dalla ditta Dimasi Giuseppina
per un contributo di Euro 38596.285 in percentuale sulla spesa
riconosciuta ammissibile di Euro 77192.57 e per il quale è stato
espresso parere favorevole circa la conformità dello stesso al
POR approvato e ai relativi complementi di programmazione.
VISTO il PIAR n. 12 denominato «Aspromonte Nord» nel
quale è inserito, in Tab. C tra gli altri, il progetto n. 12892 della
ditta Dimasi Giuseppina.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9941 trasmesso in data
23-10-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
CONSIDERATO che ai sensi dell’art. 1, comma 553 della
legge 266 del 23/12/2005, l’impresa beneficiaria ha prodotto il
documento unico di regolarità contributiva di cui all’articolo 2,
comma 2, del decreto legge 25 settembre 2002, n. 210, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 novembre 2002, n. 266,
dal quale risulta che la stessa è in regola per quanto concerne gli
adempimenti INPS e INAIL.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 72930 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di
risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
30899.27 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 30899.27.
VISTO l’impegno di spesa n. 946 del 05-04-2006 assunto/i sul
capitolo n. 5311206 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 72930 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di risorse necessaria
a completare il progetto stesso, pari ad Euro 30899.27 è finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 946 pari ad Euro 13218454.6
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 30899.27
liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
1200
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10324 del
23-10-2009.
Di liquidare alla ditta Dimasi Giuseppina, l’importo di c
30899.27 disponibili sul capitolo n. 5311206 impegno n. 946 del
05-04-2006.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 7697.02 di
cui si dispone il disimpegno.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
DECRETO n. 21368 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.10) «Decreto di liquidazione». Ditta: Mauro Lucia Anna.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 712 del 05-04-2006 repertoriato al registro
dei Decreti della Regione Calabria al n. 4328 del 13-04-2006,
con il quale è stato approvato il Bando pubblico PIAR Multimisura con i relativi impegni di spesa.
VISTO il DDG n. 876 del 21-05-2007 repertoriato al registro
dei Decreti della Regione Calabria al n. 6603 del 23-05-2007
rettificato con D.D.G. n. 13675 del 19-09-2007 con i quali è stata
approvata la graduatoria definitiva, la graduatoria di scorrimento, l’esito dei ricorsi e confermato l’impegno contabile necessario alla copertura dei progetti selezionati con la procedura
del Bando pubblico PIAR multimisura.
CONSIDERATO che nei decreti sopra citati risulta finanziato,
tra gli altri, il progetto proposto dalla ditta Mauro Lucia Anna per
un contributo di Euro 100000 in percentuale sulla spesa riconosciuta ammissibile di Euro 200000 e per il quale è stato espresso
parere favorevole circa la conformità dello stesso al POR approvato e ai relativi complementi di programmazione.
VISTO il PIAR n. 24 denominato «Casali cosentini» nel quale
è inserito, tra gli altri, il progetto n. 11593 della ditta Mauro Lucia
Anna.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9498 trasmesso in data
16-06-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
CONSIDERATO che ai sensi dell’art. 1, comma 553 della
legge 266 del 23/12/2005, l’impresa beneficiaria ha prodotto il
documento unico di regolarità contributiva di cui all’articolo 2,
comma 2, del decreto legge 25 settembre 2002, n. 210, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 novembre 2002, n. 266,
dal quale risulta che la stessa è in regola per quanto concerne gli
adempimenti INPS e INAIL.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 73575 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di risorse necessaria
a completare il progetto stesso, pari ad Euro 93595.16 è finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 946 pari ad Euro 13218454.6
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 93595.16
liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 9895 del 1606-2009.
Di liquidare alla ditta Mauro Lucia Anna, l’importo di c
93595.16 disponibili sul capitolo n. 5311206 impegno n. 946 del
05-04-2006.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 6404.84 di
cui si dispone il disimpegno.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 73575 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di
risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
93595.16 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 93595.16.
1201
Leonetti
DECRETO n. 21369 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.10) «Decreto di liquidazione». Ditta: Cooperativa Zoosilana Paese.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTO l’impegno di spesa n. 946 del 05-04-2006 assunto/i sul
capitolo n. 5311206 che reca i fondi specifici.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
1202
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il PIAR n. 5 denominato «Cecita» nel quale è inserito,
tra gli altri, il progetto n. 11908 della ditta Cooperativa Zoosilana
Paese.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 712 del 05-04-2006 repertoriato al registro
dei Decreti della Regione Calabria al n. 4328 del 13-04-2006,
con il quale è stato approvato il Bando pubblico PIAR Multimisura con i relativi impegni di spesa.
VISTO il DDG n. 876 del 21-05-2007 repertoriato al registro
dei Decreti della Regione Calabria al n. 6603 del 23-05-2007
rettificato con D.D.G. n. 13675 del 19-09-2007 con i quali è stata
approvata la graduatoria definitiva, la graduatoria di scorrimento, l’esito dei ricorsi e confermato l’impegno contabile necessario alla copertura dei progetti selezionati con la procedura
del Bando pubblico PIAR multimisura.
CONSIDERATO che nei decreti sopra citati risulta finanziato,
tra gli altri, il progetto proposto dalla ditta Cooperativa Zoosilana Paese per un contributo di Euro 100000 in percentuale sulla
spesa riconosciuta ammissibile di Euro 200000 e per il quale è
stato espresso parere favorevole circa la conformità dello stesso
al POR approvato e ai relativi complementi di programmazione.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9879 trasmesso in data
11-10-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO il D.D.G. n. 19225 del 25-11-2008 con il quale si liquidava alla Ditta Cooperativa Zoosilana Paese l’importo di c
79229.93 per collaudo Parziale.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
CONSIDERATO che ai sensi dell’art. 1, comma 553 della
legge 266 del 23/12/2005, l’impresa beneficiaria ha prodotto il
documento unico di regolarità contributiva di cui all’articolo 2,
comma 2, del decreto legge 25 settembre 2002, n. 210, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 novembre 2002, n. 266,
dal quale risulta che la stessa è in regola per quanto concerne gli
adempimenti INPS e INAIL.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
1203
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
Leonetti
DECRETO n. 21370 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.10) «Decreto di liquidazione». Ditta: Palermo Michele.
IL DIRIGENTE GENERALE
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 72619 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 79229.30 e che la restante quota
di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
20770.00 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 20770.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTO l’impegno di spesa n. 946 del 05-04-2006 assunto/i sul
capitolo n. 5311206 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 72619 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 79229.30 e che la restante quota di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro 20770.00 è
finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 946 pari ad Euro 13218454.6
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 20770.00
liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10263 del
11-10-2009.
Di liquidare alla ditta Cooperativa Zoosilana Paese, l’importo
di c 20770 disponibili sul capitolo n. 5311206 impegno n. 946
del 05-04-2006.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 0.07 di cui si
dispone il disimpegno.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
1204
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 712 del 05-04-2006 repertoriato al registro
dei Decreti della Regione Calabria al n. 4328 del 13-04-2006,
con il quale è stato approvato il Bando pubblico PIAR Multimisura con i relativi impegni di spesa.
VISTO il DDG n. 876 del 21-05-2007 repertoriato al registro
dei Decreti della Regione Calabria al n. 6603 del 23-05-2007
rettificato con D.D.G. n. 13675 del 19-09-2007 con i quali è stata
approvata la graduatoria definitiva, la graduatoria di scorrimento, l’esito dei ricorsi e confermato l’impegno contabile necessario alla copertura dei progetti selezionati con la procedura
del Bando pubblico PIAR multimisura.
CONSIDERATO che nei decreti sopra citati risulta finanziato,
tra gli altri, il progetto proposto dalla ditta Palermo Michele per
un contributo di Euro 38500 in percentuale sulla spesa riconosciuta ammissibile di Euro 77000 e per il quale è stato espresso
parere favorevole circa la conformità dello stesso al POR approvato e ai relativi complementi di programmazione.
VISTO il PIAR n. 9 denominato «Serre Cosentine» nel quale è
inserito, tra gli altri, il progetto n. 13105 della ditta Palermo Michele.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9671 trasmesso in data
17-07-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO il D.D.G. n. 15025 del 17-10-2008 con il quale si liquidava alla Ditta Palermo Michele l’importo di c 23105.74 per
collaudo Parziale.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
lizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
CONSIDERATO che la ditta ha dichiarato sotto la propria responsabilità, ai sensi del DPR n. 445/2000 di essere esonerata dal
versamento dei contributi INPS e INAIL.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 68923 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 23105.74 e che la restante quota
di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
11991.50 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 11991.5.
VISTO l’impegno di spesa n. 946 del 05-04-2006 assunto/i sul
capitolo n. 5311206 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la rea-
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
Di dare atto che la spesa del progetto n. 68923 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 23105.74 e che la restante quota di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro 11991.50 è
finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 946 pari ad Euro 13218454.6
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 11991.50
liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10066 del
17-07-2009.
Di liquidare alla ditta Palermo Michele, l’importo di c 11991.5
disponibili sul capitolo n. 5311206 impegno n. 946 del 05-042006.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 3402.76 di
cui si dispone il disimpegno.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
DECRETO n. 21379 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.11c) «Decreto di liquidazione». Ditta: Comune di Santa
Domenica Talao.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1205
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 709 del 30-04-2007 repertoriato al n. 5427
del 07-05-2007 e il DDG n. 1264 del 11-07-2006 repertoriato al
n. 10793 del 30-08-2006, relativi al finanziamento tra gli altri,
anche del progetto proposto dalla ditta Comune di Santa Domenica Talao per un contributo di Euro 60000 in percentuale sulla
spesa riconosciuta ammissibile di Euro 60000, per la quale è
stato espresso il parere favorevole circa la conformità della stessa
al P.O.R. approvato ed ai relativi complementi di programmazione.
VISTO il D.D.G. n. 5427 del 07-05-2007 «P.I.A.R. Alto Tirreno Cosentino» – Rettifica DDG n. 11077 del 20-05-05, con il
quale è stato approvato un progetto al Comune di Santa Domenica Talao (CS) per un importo complessivo di c 60.000,00 per
l’intervento di Servizio sanitario alla popolazione anziana del
territorio PIAR e per il quale è stato espresso il parere favorevole
circa la conformità dello stesso al P.O.R. approvato, ed ai relativi
complementi di programmazione.
VISTO il D.D.G. n. 12365 del 03-10-2006 avente per oggetto:
P.O.R. Calabria 2000/2006 parte FEOGA «Manuale delle Procedure e dei Controlli» – «Sistema di Gestione e Controllo» – «Manuale delle Piste di Controllo» – «Vademecum per il Sistema di
Monitoraggio» – Modifica ed integrazioni punti 1.4.2. e 1.4.5.
che modifica il Manuale delle Procedure nel senso che la tracciabilità dei pagamenti di cui ai commi 1.7.1.2. e 1.7.1.3. va verificata in sede di liquidazione del saldo.
1206
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la decisione della Commissione Europea C(2009)
1112 del 18 Febbraio 2009 che ha prorogato al 30 Giugno 2009 il
termine ultimo di ammissibilità delle spese sostenute dai beneficiari finali.
ATTESO che nel rispetto dei regolamenti comunitari, è consentita l’erogazione di ulteriori pagamenti da parte della Regione
a titolo di rimborso spese «effettivamente sostenute dal Beneficiario Finale» entro il 30 Giugno 2009.
ACCERTATO che l’Ente Comune di Santa Domenica Talao,
beneficiario del progetto n. 64761 finanziato a valere sulla Misura in oggetto, ha prodotto la rendicontazione delle spese corredata da tutta la documentazione contabile dalla quale risulta che
le stesse sono state sostenute dall’Ente entro la data del 30
Giugno 2009.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9829 trasmesso in data
30-09-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO il D.D.G. n. 8066 del 23-06-2008 con il quale si liquidava alla Ditta Comune di Santa Domenica Talao l’importo di c
18000 a titolo di Anticipazione.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di approvare la rendicontazione finale di spesa pari a Euro
31021.46 prodotta dall’Ente Comune di Santa Domenica Talao
in quanto Beneficiario Finale del progetto n. 64761 finanziato
con le risorse della misura 4.11c.
Di dare atto che la spesa rendicontata per l’ammontare di Euro
31021.46 è sostenuta dal Beneficiario Finale entro la data del 30
Giugno 2009 e pertanto può essere inserita nelle prossime certificazioni di spesa a valere sul P.O.R. Calabria 2000-2006.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10208 del
30-09-2009.
Di liquidare alla ditta Comune di Santa Domenica Talao, l’importo di c 31021.46 disponibili sul capitolo n. 5311207 impegno
n. 2348 del 28-07-2006.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 10978.54.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
DECRETO n. 21380 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.11c) «Decreto di liquidazione». Ditta: C.M. Fossa del
Lupo.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 49021.46.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VERIFICATA l’erogazione, sotto forma di anticipazione,
della somma di c 18000, si liquida l’importo residuo di c
31021.46.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO l’impegno di spesa n. 2348 del 28-07-2006 assunto/i
sul capitolo n. 5311207 che reca i fondi specifici.
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
1207
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Parziale n. 9347 trasmesso in
data 01-06-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento
Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO il D.D.G. n. 6115 del 21-05-2008 con il quale si liquidava alla Ditta C.M. Fossa del Lupo l’importo di c 29952 a titolo
di Anticipazione.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il D.D.G. n. 17427 del 12/11/2008 con il quale si liquidava alla Ditta C.M. Fossa del Lupo l’importo di c 32489.21 per
collaudo Parziale.
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 1669 del 29-08-2007 repertoriato al n.
14834 del 04-10-2007, relativo al finanziamento tra gli altri,
anche del progetto proposto dalla ditta C.M. Fossa del Lupo per
un contributo di c 99840.01 in percentuale sulla spesa riconosciuta ammissibile di c 99840.01, per la quale è stato espresso il
parere favorevole circa la conformità della stessa al P.O.R. approvato ed ai relativi complementi di programmazione.
VISTO il D.D.G. n. 14834 del 04-10-2007 «P.I.A.R. Serre Calabresi», con il quale è stato approvato un progetto alla C.M.
«Fossa del Lupo» (CS) per un importo complessivo di c
99.840,01 per l’intervento di «Sportello informativo e di assistenza alle imprese» e per il quale è stato espresso il parere favorevole circa la conformità dello stesso al P.O.R. approvato, ed ai
relativi complementi di programmazione.
VISTO il D.D.G. n. 12365 del 03-10-2006 avente per oggetto:
P.O.R. Calabria 2000/2006 parte FEOGA «Manuale delle Procedure e dei Controlli» – «Sistema di Gestione e Controllo» – «Manuale delle Piste di Controllo» – «Vademecum per il Sistema di
Monitoraggio» – Modifica ed integrazioni punti 1.4.2. e 1.4.5.
che modifica il Manuale delle Procedure nel senso che la tracciabilità dei pagamenti di cui ai commi 1.7.1.2. e 1.7.1.3. va verificata in sede di liquidazione del saldo.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
1208
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 64155 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 64527.25 e che la restante quota
di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
35312.76 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 17430.12.
VISTO l’impegno di spesa n. 5529 del 03-10-2007 assunto/i
sul capitolo n. 5311207 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 64155 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 64527.25 e che la restante quota di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro 35312.76 è
finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 5529 pari ad Euro 99840.01
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 35312.76
da risorse liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse
4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 9755 del 0106-2009.
Di liquidare alla ditta C.M. Fossa del Lupo, l’importo di c
17430.12 disponibili sul capitolo n. 5311207 impegno n. 5529
del 03-10-2007.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
Leonetti
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
DECRETO n. 21381 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17) Infrastrutture rurali «Decreto correttivo al D.D.G. n.
18832 del 21/10/2009». Liquidazione economie. Ditta: Comune di Santa Severina.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il D.D.G. n. 11091 del 21-07-2005 «P.I.A.R. Presila
Crotonese» rettificato con il D.D.G. n. 8557 del 06/07/2006 con
il quale è stato approvato un progetto al Comune di Santa Severina (CS) di c 150.000,00 per la realizzazione della strada interpoderale denominata «S. Francesco – Noce», e per il quale è
stato espresso il parere favorevole circa la conformità dello
stesso al P.O.R. approvato, ed ai relativi complementi di programmazione.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO il D.D.G. n. 18832 del 21/10/2009, relativo alla liquidazione delle economie del progetto proposto dal Comune di
Santa Severina (KR) di c 25.989,79 sulla spesa riconosciuta ammissibile di c 150.000,00.
RITENUTO di dover procedere alla correzione del proprio
D.D.G. n. 18832 del 21/10/2009 nella parte nel quale si citava
erroneamente il «D.D.G. n. 11084 del 20/07/2005 “PIAR Alto
Jonio Cosentino” con il quale è stato finanziato al Comune di
Albidona un progetto per un importo complessivo di c
154.225,80» anziché citare il D.D.G. n. 11091 del 21-07-2005
«P.I.A.R. Presila Crotonese» rettificato con il D.D.G. n. 8557 del
06/07/2006 con il quale è stato approvato un progetto al Comune
di Santa Severina (CS) di c 150.000,00.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma conseguentemente alle modifiche apportate con il
presente decreto.
VISTA la legge Regionale n. 34 del 2002 e sue modifiche integrazioni e ritenuta la propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore Sviluppo e tutela del
Territorio Rurale – controllo e gestione fondi POR del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di rettificare il D.D.G. n. 18832 del 21/10/2009, relativo alla
liquidazione delle economie del progetto proposto dal Comune
di Santa Severina (KR) per un totale di c 25.989,79 nella parte in
cui si citava erroneamente «D.D.G. n. 11084 del 20/07/2005
“PIAR Alto Jonio Cosentino” con il quale è stato finanziato al
Comune di Albidona un progetto per un importo complessivo di
c 154.225,80» anziché citare il D.D.G. n. 11091 del 21-07-2005
«P.I.A.R. Presila Crotonese» rettificato con il D.D.G. n. 8557 del
06/07/2006 con il quale è stato approvato un progetto al Comune
di Santa Severina (CS) di c 150.000,00.
Di autorizzare le competenti strutture del dipartimento a notificare alla ditta interessata l’approvazione del presente atto.
Di notificare copia del presente atto al Dipartimento Economia, Settore Ragioneria Generale gestione della spesa.
1209
sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 227 del 19/03/2008
con la quale il Dr. Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente
Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 61
del 26/03/2008 con il quale al Dr. Rocco Leonetti è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 2661 del 21/06/
1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla
L.R. n. 7/96 e dal Decreto Legislativo n. 29/1993 e successive
modifiche ed integrazioni».
VISTO l’art. 1 del Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 354 del 24 Giugno 1999 relativo alla «separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della
gestione» come modificato dal Decreto del Presidente della
Giunta Regionale n. 206 del 15/12/2000.
CHE, con nota 18/09/09, n. 943/DG, il Dipartimento Organizzazione e Personale ha comunicato la possibilità di realizzare dei
progetti obiettivi a cura di questo Dipartimento.
CHE il Settore n. 1 «Affari generali, Risorse umane, Servizi
territoriali, Enti strumentali e sub regionali» – Servizio n. 1
«AA.GG., Contenzioso ed Usi Civici» ha promosso l’allegato
progetto obiettivo con lo scopo di provvedere alla predisposizione e redazione di una mappa completa dei terreni gravati da
uso civico ricadenti sull’intero territorio regionale.
CHE è opportuno approvare il predetto progetto obiettivo.
CHE, con successivo provvedimento, a seguito del lavoro effettuato e del risultato raggiunto, si stabilirà l’importo da corrispondere ai soggetti individuati per l’attuazione del progetto
obiettivo in questione.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore 1, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal
Dirigente medesimo.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
DECRETA
Il Dirigente Generale
Leonetti
DECRETO n. 21383 del 25 novembre 2009
Progetto obiettivo del Settore n. 1 «Affari generali, Risorse
umane, Servizi territoriali, Enti strumentali e sub regionali»
– Servizio n. 1 «AA.GG., Contenzioso ed Usi Civici».
Per i motivi indicati in premessa, parte integrante del presente
provvedimento:
— di approvare l’allegato progetto obiettivo riguardante la
predisposizione e redazione di una mappa completa dei terreni
gravati da uso civico ricadenti sull’intero territorio regionale;
— di pubblicare il presente decreto sul BURC e sul sito web
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la L.R. del 13/5/96 n. 7 recante «norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e
Leonetti
(segue allegato)
1210
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1211
1212
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 21384 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Fratto Francesco.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
1213
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 1838 del 04-10-2006 repertoriato al n.
13902 del 27-10-2006, relativo al finanziamento tra gli altri,
anche del progetto proposto dalla ditta Fratto Francesco per un
contributo di c 150000 in percentuale sulla spesa riconosciuta
ammissibile di c 300000, per la quale è stato espresso il parere
favorevole circa la conformità della stessa al P.O.R. approvato ed
ai relativi complementi di programmazione.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Parziale n. 9642 trasmesso in
data 10-07-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento
Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO il D.D.G. n. 8476 del 20-05-2009 con il quale si liquidava alla Ditta Fratto Francesco l’importo di c 48129.82 per collaudo Parziale.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
CONSIDERATO che la ditta ha dichiarato sotto la propria responsabilità, ai sensi del DPR n. 445/2000 di essere esonerata dal
versamento dei contributi INPS e INAIL.
1214
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
DECRETO n. 21386 del 25 novembre 2009
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
Progetto obiettivo riguardante il piano di attività per
l’anno 2009 per la gestione del PSR Calabria 2007/2013 –
Area Territoriale Meridionale di Reggio Calabria.
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 85105 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 48129.82 e che la restante quota
di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
101870.18 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
VISTA la L.R. del 13/5/96 n. 7 recante «norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e
sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni di Dirigente Generale.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 10004.24.
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 227 del 19/03/2008
con la quale il Dr. Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente
Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTO l’impegno di spesa n. 3319 del 23-10-2006 assunto/i
sul capitolo n. 5311201 che reca i fondi specifici.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 61
del 26/03/2008 con il quale al Dr. Rocco Leonetti è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 2661 del 21/06/
1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla
L.R. n. 7/96 e dal Decreto Legislativo n. 29/1993 e successive
modifiche ed integrazioni».
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
VISTO l’art. 1 del Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 354 del 24 Giugno 1999 relativo alla «separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della
gestione» come modificato dal Decreto del Presidente della
Giunta Regionale n. 206 del 15/12/2000.
CONSIDERATO:
Di dare atto che la spesa del progetto n. 85105 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 48129.82 e che la restante quota di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro 101870.18
è finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 3319 pari ad Euro 6966650 acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al punto
precedente è coperto per la quota parte di Euro 101870.18 liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10041 del
10-07-2009.
Di liquidare alla ditta Fratto Francesco, l’importo di c
10004.24 disponibili sul capitolo n. 5311201 impegno n. 3319
del 23-10-2006.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
CHE, a seguito dell’approvazione di numerosi avvisi pubblici
per la presentazione di domande di aiuti attinenti il Programma
di Sviluppo Rurale 2007/2013, sono pervenute a questo Dipartimento circa 15.000 richieste di aiuto.
CHE si è reso, quindi, necessario sotto il profilo organizzativo, al fine dell’espletamento della istruttoria delle richieste pervenute, potenziare la dotazione organica a disposizione, già oberata dei compiti di istituto, ricorrendo al supporto straordinario di
professionalità aggiuntive, individuate nell’ambito della struttura dell’Area Territoriale Meridionale di Reggio Calabria.
CHE si è reso, pertanto, necessario predisporre un piano di
attività capace di garantire il lavoro della Commissione di Valutazione e delle sotto Commissioni, promuovendo l’allegato progetto obiettivo che dovrebbe comportare una spesa presunta di
circa 18.000,00 Euro a cui si farà fronte con i fondi a disposizione sul Cap. n. 51252001 del bilancio regionale in corso, già
impegnati con delibera della Giunta Regionale n. 103 del 9/03/09
(imp. n. 663 del 27/02/09).
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
CHE si ritiene opportuno approvare il predetto progetto obiettivo.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore 1, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal
Dirigente medesimo.
1215
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 2661 del 21/06/
1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla
L.R. n. 7/96 e dal Decreto Legislativo n. 29/1993 e successive
modifiche ed integrazioni».
VISTO l’art. 1 del Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 354 del 24 Giugno 1999 relativo alla «separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della
gestione» come modificato dal Decreto del Presidente della
Giunta Regionale n. 206 del 15/12/2000.
DECRETA
Per i motivi indicati in premessa, parte integrante del presente
provvedimento:
— di approvare l’allegato progetto obiettivo riguardante il
piano di attività per l’anno 2009 per la gestione del PSR Calabria
2007/2013 relativo alla struttura dell’Area Territoriale Meridionale di Reggio Calabria;
— di far fronte alla spesa necessaria con parte dei fondi a
disposizione sul Cap. n. 51252001 del bilancio regionale in
corso, già impegnati con delibera della Giunta Regionale n. 103
del 9/03/09 (imp. n. 663 del 27/02/09);
— di pubblicare il presente decreto sul BURC e sul sito web
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
DECRETO n. 21390 del 25 novembre 2009
Progetto obiettivo dell’Area Territoriale Calabria Centro
del Settore n. 1 «Affari generali, Risorse umane, Servizi territoriali, Enti strumentali e sub regionali».
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la L.R. del 13/5/96 n. 7 recante «norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e
sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 227 del 19/03/2008
con la quale il Dr. Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente
Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
CHE, con nota 18/09/09, n. 943/DG, il Dipartimento Organizzazione e Personale ha comunicato la possibilità di realizzare dei
progetti obiettivi a cura di questo Dipartimento.
CHE l’Area Territoriale Calabria Centro del Settore n. 1 «Affari generali, Risorse umane, Servizi territoriali, Enti strumentali
e sub regionali», ha promosso l’allegato progetto obiettivo con lo
scopo di informatizzare, catalogare ed archiviare circa 5000 pratiche attive riguardanti regolamenti comunitari e leggi regionali.
CHE è opportuno approvare il predetto progetto obiettivo.
CHE, con successivo provvedimento, a seguito del lavoro effettuato e del risultato raggiunto, si stabilirà l’importo da corrispondere ai soggetti individuati per l’attuazione del progetto
obiettivo in questione.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore 1, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal
Dirigente medesimo.
DECRETA
Per i motivi indicati in premessa, parte integrante del presente
provvedimento:
— di approvare l’allegato progetto obiettivo riguardante l’informatizzazione, la catalogazione e l’archiviazione di circa 5000
pratiche attive riguardanti regolamenti comunitari e leggi regionali;
— di pubblicare il presente decreto sul BURC e sul sito web
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 61
del 26/03/2008 con il quale al Dr. Rocco Leonetti è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
Leonetti
(segue allegato)
1216
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1217
1218
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 21394 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Agricola Pacileo Soc. Semplice.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
1219
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 2259 del 27-10-2008 repertoriato al n.
16478 del 05-11-2008, relativo al finanziamento tra gli altri,
anche del progetto proposto dalla ditta Agricola Pacileo Soc.
Semplice per un contributo di c 61426.268 in percentuale sulla
spesa riconosciuta ammissibile di c 153565.67, per la quale è
stato espresso il parere favorevole circa la conformità della stessa
al P.O.R. approvato ed ai relativi complementi di programmazione.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9399 trasmesso in data
08-06-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il D.D.G. n. 5911 del 16-04-2009 con il quale si liquidava alla Ditta Agricola Pacileo Soc. Semplice l’importo di c
25941.01 per collaudo Parziale.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
CONSIDERATO che ai sensi dell’art. 1, comma 553 della
legge 266 del 23/12/2005, l’impresa beneficiaria ha prodotto il
documento unico di regolarità contributiva di cui all’articolo 2,
1220
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
comma 2, del decreto legge 25 settembre 2002, n. 210, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 novembre 2002, n. 266,
dal quale risulta che la stessa è in regola per quanto concerne gli
adempimenti INPS e INAIL.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 77140 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 25941.01 e che la restante quota
di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
35485.26 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 25413.66.
VISTO l’impegno di spesa n. 5101 del 31-10-2008 assunto/i
sul capitolo n. 5311201 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 77140 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 25941.01 e che la restante quota di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro 35485.26 è
finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Leonetti
DECRETO n. 21397 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.11c) «Decreto di liquidazione». Ditta: Comune di Lattarico.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
Di dare atto che l’impegno n. 5101 pari ad Euro 4863543.21
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 35485.26
liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
Di approvare la proposta di liquidazione numero 9799 del 0806-2009.
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
Di liquidare alla ditta Agricola Pacileo Soc. Semplice, l’importo di c 25413.66 disponibili sul capitolo n. 5311201 impegno
n. 5101 del 31-10-2008.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 10071.6 di
cui si dispone il disimpegno.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 63 del 14-07-2005 repertoriato al n. 11088
del 21-07-2005 e il DDG n. 1264 del 11-07-2006 repertoriato al
n. 10793 del 30-08-2006, relativi al finanziamento tra gli altri,
anche del progetto proposto dalla ditta Comune di Lattarico per
un contributo di Euro 45000 in percentuale sulla spesa riconosciuta ammissibile di Euro 45000, per la quale è stato espresso il
parere favorevole circa la conformità della stessa al P.O.R. approvato ed ai relativi complementi di programmazione.
VISTO il D.D.G. n. 11088 del 21-07-2005 «P.I.A.R. Parco
Agricolo Monti Val di Crati», con il quale è stato approvato un
progetto alla Comune di Lattarico (CS) per un importo complessivo di c 45.000,00 per la realizzazione di «Realizzazione di
punti d’informazione mediante l’istallazione di postazioni fisse
denominate Totem», erroneamente titolato dallo stesso decreto
come «Area Comunale» e per il quale è stato espresso il parere
favorevole circa la conformità dello stesso al P.O.R. approvato,
ed ai relativi complementi di programmazione.
VISTO il D.D.G. n. 12365 del 03-10-2006 avente per oggetto:
P.O.R. Calabria 2000/2006 parte FEOGA «Manuale delle Procedure e dei Controlli» – «Sistema di Gestione e Controllo» – «Manuale delle Piste di Controllo» – «Vademecum per il Sistema di
Monitoraggio» – Modifica ed integrazioni punti 1.4.2. e 1.4.5.
che modifica il Manuale delle Procedure nel senso che la tracciabilità dei pagamenti di cui ai commi 1.7.1.2. e 1.7.1.3. va verificata in sede di liquidazione del saldo.
RITENUTO di dover procedere alla correzione del proprio
D.D.G. n. 11088 del 21-07-2005.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Parziale n. 9971 trasmesso in
data 29-10-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento
Agricoltura Foreste e Forestazione.
PRESO ATTO che la suddetta proposta è stata redatta sulla
scorta degli accertamenti amministrativi e finanziari eseguiti
dagli Uffici del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione» che hanno proceduto al controllo, attraverso la documentazione messa a disposizione del beneficiario, in conformità alle
direttive di snellimento procedurale impartite con decreto del Dirigente Generale n. 10288 del 23/7/03.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
1221
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 35680.
VISTO l’impegno di spesa n. 2327 del 28-07-2006 assunto/i
sul capitolo n. 5311207 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e so-
1222
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
stanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di rettificare la denominazione del progetto presentato dal
Comune di Lattarico (CS) approvato con D.D.G. n. 11088 del
21-07-2005 «P.I.A.R. Parco Agricolo Monti Val di Crati», riportando l’esatto titolo che è «Realizzazione di punti d’informazione mediante l’istallazione di postazioni fisse denominate
Totem» anziché «Area Comunale».
Dare atto che la somma di c 45000 disponibile sull’impegno
n. 2327 del ........ acceso sul capitolo 5311207 del bilancio Regionale è coperta dalle risorse liberate dalla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10351 del
29-10-2009.
Di liquidare alla ditta Comune di Lattarico, l’importo di c
35680 disponibili sul capitolo n. 5311207 impegno n. 2327 del
28-07-2006.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
DECRETO n. 21398 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.11c) «Decreto di liquidazione». Ditta: Comunità Montana
V.T.S. Cinquefrondi.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 91 del 19-07-2005 repertoriato al n. 11114
del 21-07-2005 e il DDG n. 1264 del 11-07-2006 repertoriato al
n. 10793 del 30-08-2006, relativi al finanziamento tra gli altri,
anche del progetto proposto dalla ditta Comunità Montana V.T.S.
Cinquefrondi per un contributo di Euro 100000 in percentuale
sulla spesa riconosciuta ammissibile di Euro 100000, per la quale
è stato espresso il parere favorevole circa la conformità della
stessa al P.O.R. approvato ed ai relativi complementi di programmazione.
VISTO il D.D.G. n. 11114 del 21-07-2005 «P.I.A.R. Aspromonte Nord», con il quale è stato approvato un progetto alla
Comunità Montana V.T.S. Cinquefrondi (RC) per un importo
complessivo di c 100.000,00 per l’intervento di Realizzazione
sportello informativo e per il quale è stato espresso il parere favorevole circa la conformità dello stesso al P.O.R. approvato, ed
ai relativi complementi di programmazione.
VISTO il D.D.G. n. 12365 del 03-10-2006 avente per oggetto:
P.O.R. Calabria 2000/2006 parte FEOGA «Manuale delle Procedure e dei Controlli» – «Sistema di Gestione e Controllo» – «Manuale delle Piste di Controllo» – «Vademecum per il Sistema di
Monitoraggio» – Modifica ed integrazioni punti 1.4.2. e 1.4.5.
che modifica il Manuale delle Procedure nel senso che la tracciabilità dei pagamenti di cui ai commi 1.7.1.2. e 1.7.1.3. va verificata in sede di liquidazione del saldo.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO il verbale di collaudo Parziale n. 9384 trasmesso in
data 05-06-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento
Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO il D.D.G. n. 7422 del 11/06/2008 con il quale si liquidava alla Ditta Comunità Montana V.T.S. Cinquefrondi l’importo di c 30000 a titolo di Anticipazione.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
1223
2006 per l’ammontare di Euro 30981.47 e che la restante quota
di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
69018.53 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 39740.
VISTO l’impegno di spesa n. 2325 del 28-07-2006 assunto/i
sul capitolo n. 5311207 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 64643 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 30981.47 e che la restante quota di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro 69018.53 è
finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 2325 pari ad Euro 623332.4
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 69018.53
da risorse liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse
4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 9789 del 0506-2009.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
Di liquidare alla ditta Comunità Montana V.T.S. Cinquefrondi,
l’importo di c 39740 disponibili sul capitolo n. 5311207 impegno
n. 2325 del 28-07-2006.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24-10-2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27-10-2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 64643 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 2000-
DECRETO n. 21399 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Az. Agr. Gipso-Terminegrosso di Caputi Eleonora.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
1224
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Totale n. 9870 trasmesso in data
08-10-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 2133 del 15-10-2008 repertoriato al n.
15495 del 24-10-2008, relativo al finanziamento tra gli altri,
anche del progetto proposto dalla ditta Az. Agr. Gipso-Terminegrosso di Caputi Eleonora per un contributo di c 114313.89 in
percentuale sulla spesa riconosciuta ammissibile di c 228627.78,
per la quale è stato espresso il parere favorevole circa la conformità della stessa al P.O.R. approvato ed ai relativi complementi
di programmazione.
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
CONSIDERATO che ai sensi dell’art. 1, comma 553 della
legge 266 del 23/12/2005, l’impresa beneficiaria ha prodotto il
documento unico di regolarità contributiva di cui all’articolo 2,
comma 2, del decreto legge 25 settembre 2002, n. 210, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 novembre 2002, n. 266,
dal quale risulta che la stessa è in regola per quanto concerne gli
adempimenti INPS e INAIL.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 79536 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di
risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
114313.89 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 114313.89.
VISTO l’impegno di spesa n. 4684 del 20-10-2008 assunto/i
sul capitolo n. 5311201 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 79536 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di risorse necessaria
a completare il progetto stesso, pari ad Euro 114313.89 è finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
1225
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
Di dare atto che l’impegno n. 4684 pari ad Euro 5064562.76
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 114313.89
liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 10259 del
08-10-2009.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
Di liquidare alla ditta Az. Agr. Gipso-Terminegrosso di Caputi
Eleonora, l’importo di c 114313.89 disponibili sul capitolo n.
5311201 impegno n. 4684 del 20-10-2008.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
Leonetti
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
DECRETO n. 21405 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Lentino Vincenzo.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO il DDG n. 712 del 05-04-2006 repertoriato al registro
dei Decreti della Regione Calabria al n. 4328 del 13-04-2006,
con il quale è stato approvato il Bando pubblico PIAR Multimisura con i relativi impegni di spesa.
VISTO il DDG n. 876 del 21-05-2007 repertoriato al registro
dei Decreti della Regione Calabria al n. 6603 del 23-05-2007
rettificato con D.D.G. n. 13675 del 19-09-2007 con i quali è stata
approvata la graduatoria definitiva, la graduatoria di scorri-
1226
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
mento, l’esito dei ricorsi e confermato l’impegno contabile necessario alla copertura dei progetti selezionati con la procedura
del Bando pubblico PIAR multimisura.
CONSIDERATO che nei decreti sopra citati risulta finanziato,
tra gli altri, il progetto proposto dalla ditta Lentino Vincenzo per
un contributo di Euro 67608.75 in percentuale sulla spesa riconosciuta ammissibile di Euro 122925 e per il quale è stato
espresso parere favorevole circa la conformità dello stesso al
POR approvato e ai relativi complementi di programmazione.
VISTO il PIAR n. 33 denominato «Alto Tirreno Cosentino»
nel quale è inserito, tra gli altri, il Progetto della Ditta «Lentino
Vincenzo».
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Finale n. 9473 trasmesso in data
13-06-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
VISTO il D.D.G. n. 8028 del 23-06-2008 con il quale si liquidava alla Ditta Lentino Vincenzo l’importo di c 18161 per collaudo Parziale.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
CONSIDERATO che la ditta ha dichiarato sotto la propria responsabilità, ai sensi del DPR n. 445/2000 di essere esonerata dal
versamento dei contributi INPS e INAIL.
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 64771 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 18161.00 e che la restante quota
di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
49447.75 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 49447.75.
VISTO l’impegno di spesa n. 945 del 05-04-2006 assunto/i sul
capitolo n. 5311201 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 64771 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 18161.00 e che la restante quota di risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro 49447.75 è
finanziata con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 945 pari ad Euro 19066320.63
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 49447.75
liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 9864 del 1306-2009.
Di liquidare alla ditta Lentino Vincenzo, l’importo di c
49447.75 disponibili sul capitolo n. 5311201 impegno n. 945 del
05-04-2006.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
1227
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
Leonetti
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
DECRETO n. 21408 del 25 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura (4.5)
«Decreto di liquidazione». Ditta: Nicoletti Delfino.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999
sul sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il DDG n. 1026 del 09-06-2006 repertoriato al n. 8032
del 27-06-2006, relativo al finanziamento tra gli altri, anche del
progetto proposto dalla ditta Nicoletti Delfino per un contributo
di c 6126.5 in percentuale sulla spesa riconosciuta ammissibile
di c 12253, per la quale è stato espresso il parere favorevole circa
la conformità della stessa al P.O.R. approvato ed ai relativi complementi di programmazione.
ACCERTATO che gli Uffici del Dipartimento «Agricoltura
Foreste e Forestazione» hanno proceduto al collaudo del progetto di cui sopra.
VISTO il verbale di collaudo Totale n. 9314 trasmesso in data
25-05-2009 unitamente alla proposta di liquidazione sottoscritta
dal Dirigente dell’Area Territoriale nonché dal responsabile di
Misura, e che risulta acquisita agli atti del Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione.
ACQUISITA la proposta di liquidazione redatta e sottoscritta
dal Funzionario, dal Responsabile di misura e dal Dirigente del
Servizio del Dipartimento Agricoltura, che fa parte integrante
del presente atto.
VISTO il QCS per le Regioni dell’Ob. 1 approvato con decisione della Commissione delle Comunità Europee C(2000) 2050
dell’1 Agosto 2000, così come modificato con Decisione della
Commissione C(2004) 4689 del 30.11.2004.
VISTA la Decisione della Commissione Europea C(2006)
3424 dell’1 Agosto 2006 «Orientamenti sulla Chiusura degli interventi (2000-2006) dei Fondi Strutturali».
ATTESO che il paragrafo 6.3.6 del QCS, recante disposizioni
sull’utilizzo delle risorse liberate prevede il tempestivo reinvestimento delle risorse rinvenienti dai rimborsi comunitari e nazionali relativamente ai progetti coerenti di I e II fase per la realizzazione di progetti che sono coerenti con i contenuti delle Misure e rispondono ai requisiti previsti dai criteri di selezione dei
C.d.P.
VISTO il Documento del MISE (Ministero Sviluppo Economico) recante «Modalità di Attuazione dei progetti finanziati con
le risorse liberate» approvato dal Comitato di Sorveglianza del
QCS con procedura di consultazione scritta conclusasi positivamente con nota n. 0016290 del 25-07-2008.
CONSIDERATO che il predetto documento del MISE al
punto 2.A) «Modalità di attuazione» stabilisce che gli impegni
giuridicamente vincolanti a fronte delle risorse liberate incassate
entro il 30 Giugno 2009 vengano assunti entro 12 mesi a decorrere dal 31 Dicembre 2009 (ossia entro il 31.12.2010) e al punto
2.B), che i pagamenti dovranno essere effettuati e i progetti conclusi e operativi entro 36 mesi successivi a decorrere dall’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante.
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma.
1228
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
CONSIDERATO che la ditta ha dichiarato sotto la propria responsabilità, ai sensi del DPR n. 445/2000 di essere esonerata dal
versamento dei contributi INPS e INAIL.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul BURC e sul sito
www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 25 novembre 2009
VISTO l’articolo 48 bis del DPR 602/73.
Leonetti
VISTA la circolare n. 22 del 29/07/2008 del M.E.F. su modalità di attuazione dell’art. 48/bis del DPR 602/73 che qui si intende integralmente richiamata e trascritta.
VISTO il parere fornito del Comitato Giuridico Consultivo
della Giunta Regionale del 24/10/2008 rimesso con nota del Segretariato Generale n. 906 del 27/10/2008 i cui contenuti vengono integralmente richiamati nel presente Decreto.
RITENUTO che in virtù della citata nota del Segretariato Generale e del parere del Comitato Giuridico Consultivo della
Giunta Regionale la presente liquidazione non rientra fra quelle
oggetto di interrogazione nei confronti di Equitalia S.p.A. trattandosi di trasferimenti e non di pagamenti.
DECRETO n. 21463 del 26 novembre 2009
Trasferimento all’ARSSA della somma di c 68.083,24 per
le missioni dei Divulgatori Agricoli utilizzati dal Dipartimento Agricoltura, Foreste Forestazione riferite al 2009 capitolo 5125201 del bilancio regionale esercizio 2009. Rettifica
del Decreto 19463 del 02 Novembre 2009.
IL DIRIGENTE GENERALE
CONSIDERATO, inoltre, che la spesa del progetto n. 85112 è
stata inserita nella certificazione di pagamento del POR 20002006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di
risorse necessaria a completare il progetto stesso, pari ad Euro
6126.50 è finanziata con le risorse liberate all’asse 4.
VISTA la Legge Regionale n. 7 del 13 Maggio 1996 recante:
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’articolo 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente
con funzioni di Dirigente Generale.
RITENUTO, pertanto, di procedere alla liquidazione del contributo ammontante a complessivi c 2818.51.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale è stato
rinnovato l’incarico al Dirigente Generale del Dipartimento
Agricoltura, Foreste e Forestazione.
VISTO l’impegno di spesa n. 1904 del 21-06-2006 assunto/i
sul capitolo n. 5311201 che reca i fondi specifici.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s. m. i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 3 del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal Dirigente
medesimo.
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di dare atto che la spesa del progetto n. 85112 è stata inserita
nella certificazione di pagamento del POR 2000-2006 per l’ammontare di Euro 0.00 e che la restante quota di risorse necessaria
a completare il progetto stesso, pari ad Euro 6126.50 è finanziata
con le risorse liberate all’Asse 4.
Di dare atto che l’impegno n. 1904 pari ad Euro 5329969.31
acceso per far fronte al finanziamento del progetto indicato al
punto precedente è coperto per la quota parte di Euro 6126.50
liberate alla certificazione di progetti coerenti all’Asse 4.
Di approvare la proposta di liquidazione numero 9883 del 1506-2009.
Di liquidare alla ditta Nicoletti Delfino, l’importo di c 2818.51
disponibili sul capitolo n. 5311201 impegno n. 1904 del 21-062006.
Di dare atto che viene rilevata una economia di c 3307.99 di
cui si dispone il disimpegno.
Di dare mandato alla Ragioneria Generale della Regione all’emissione del mandato di pagamento in favore del beneficiario.
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 61
del 26/03/08 con il quale è stato assegnato l’incarico di Dirigente
generale del Dipartimento n. 6.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.
Lgs. 29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
VISTO il decreto n. 354 del 24 Giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione».
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTA l’art. 48 bis del D.P.R. n. 602/73.
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 103 del 09/03/2009
determinazione dei criteri di priorità e di riparto delle risorse
finanziarie assegnate alla Regione per l’anno 2008 ai sensi del
Decreto leg.vo n. 143/97 e dell’art. 2 del D.P.C.M. dell’11/
maggio 2001 con la quale è stato tra l’altro, assunto l’impegno di
spesa di complessivi 13.727.508,00.
CHE al punto 2 della predetta Delibera è stata prevista la disponibilità di c 800.000,00 «Iniziative volte a favorire il raggiungimento degli obiettivi di spesa del POR/PSR verifiche, controlli
in loco e collaudi da parte di funzionari e dal personale assegnato
e proveniente dall’ARSSA compresa la partecipazione a riunioni
e seminari, inerente anche programmi nazionali».
VISTO il protocollo d’intesa tra l’Assessorato Agricoltura
Caccia e Pesca e l’Agenzia Regionale Servizi e Sviluppo in Agricoltura (ARSSA) ed approvato con delibera dell’ARSSA n. 172/
PR/02 del 22/04/2002 nel quale gli enti intendono svolgere in
maniera continua attività di sostegno al POR Calabria 2000/
2006.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la Delibera del Consiglio di Amministrazione dell’ARSSA n. 161/C del 03/11/2005 avente per oggetto approvazione protocollo di intesa (ARSSA-Regione Calabria) utilizzazione Divulgatori Agricoli.
CHE l’ARSSA con note n. 2248 del 19/05/2009 e n. 3409 del
23/07/2009 ha richiesto il rimborso delle somme relative alle
missioni dei Divulgatori Agricoli assegnati al Dipartimento riferite al 2009 per un importo complessivo c 68.083,24.
PRESO ATTO, che per mero errore materiale nel Decreto n.
19463 del 02 Novembre 2009 veniva disposto il trasferimento
all’ARSSA per le missioni dei Divulgatori Agricoli per c
68.137,24 anziché 68.083,24.
RITENUTO, pertanto, di dover procedere alla rettifica del predetto decreto precisando che l’importo da trasferire all’ARSSA è
di c 68.083,24 anziché c 68.137,24.
CHE l’ispettorato Generale di Finanza con circolare n. 28 del
06/08/2007 (pubblicata sulla G.U. n. 190 del 17/08/2007) e n. 29
del 04/09/2007 (pubblicata sulla G.U. n. 212 del 12/09/2007), ha
inteso fornire indicazioni e linee guida da seguire nelle operazioni di riscontro circa la corretta ed uniforme applicazione delle
disposizioni contenute nel sopra menzionato 48 bis.
CHE, successivamente all’emanazione delle predette circolari
l’Ispettorato Generale di Finanza, interessato a fornire puntuali
indicazioni in merito all’applicazione della disposizione in questione, ha espresso l’avviso che il semplice trasferimento «dei
fondi non rientra nell’ambito di applicazione dell’art. 48 bis, ritenuto che il termine di pagamento» si riferisca selettivamente
all’adeguamento di un obbligo contrattuale, e comunque abbia
natura civilista.
RITENUTO, su conforme parere espresso dall’avvocatura regionale, interpellata dal Direttore Generale del Dipartimento Bilancio, che il trasferimento che si autorizza con il presente provvedimento non rientra nella fattispecie disciplinata dall’art.
48-bis del D.P.R. n. 602/73 atteso che l’erogazione della somma
di che trattasi si configura come mero trasferimento dei fondi del
bilancio regionale.
VISTA, la circolare del Dipartimento Bilancio ed economia
Prot. n. 2865 del 30/04/2008.
VISTA, la L.R. del 4 febbraio 2002, n. 8 ed, in particolare
l’art. 45 (liquidazione di spesa).
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 1, eseguita alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura competente,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal
medesimo Dirigente.
DECRETA
Per i motivi indicati in narrativa, da intendersi qui di seguito
riportati e trascritti:
DI RETTIFICARE per i motivi citati in premessa il Decreto n.
19463 del 02 Novembre 2009 precisando che l’importo da trasferire all’ARSSA (Agenzia Regionale Servizi Sviluppo Agricoltura) per le missioni dei Divulgatori Agricoli utilizzati dal Dipartimento Agricoltura Foreste Forestazione è pari ad c
68.083,24 anziché c 68.137,24.
DI AUTORIZZARE, essendosi verificate le condizioni di cui
all’art. 45 della L.R. 08/02, la Ragioneria Generale al trasferimento della somma 68.083,24 a favore dell’ARSSA (Agenzia
Regionale Servizi e Sviluppo in Agricoltura) per il rimborso
1229
delle missioni dei Divulgatori Agricoli utilizzati dal Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione, riferite al 2009.
CHE alla predetta spesa di c 68.083,24 si farà fronte con parte
dell’impegno n. 663 del 27.02.09 di cui al punto 2 della delibera
di G.R. 103 del 09.03.09 cap. 5125201.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 26 novembre 2009
Leonetti
DECRETO n. 21504 del 27 novembre 2009
Comune di Chiaravalle C.le – Legittimazione terreno di
uso civico – Ditta: Fabiano Maria e Gullì Nicola (coniugi).
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la L.R. del 13/5/96 n. 7 recante «norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e
sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 227 del 19/03/2008
con la quale il Dr. Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente
Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 61
del 26/03/2008 con il quale al Dr. Rocco Leonetti è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 2661 del 21/06/
1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla
L.R. n. 7/96 e dal Decreto Legislativo n. 29/1993 e successive
modifiche ed integrazioni».
VISTO l’art. 1 del Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 354 del 24 Giugno 1999 relativo alla «separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della
gestione» come modificato dal Decreto del Presidente della
Giunta Regionale n. 206 del 15/12/2000.
VISTA la legge regionale 21/08/07, n. 18 e successive modifiche ed integrazione che, nel dettare norme in materia di usi
civici, ha adottato una disciplina organica delle funzioni amministrative in materia di usi civici e di gestione delle terre civiche.
CONSIDERATO che a norma dell’art. 14, primo comma della
L.R. n. 18/2007, le funzioni amministrative concernenti la liquidazione degli usi civici, la verifica demaniale di terre oggetto di
usi civici, la legittimazione di occupazioni abusive e l’affrancazione, la gestione e la classificazione dei terreni di uso civico,
sono state conferite ai Comuni.
PRESO ATTO che a norma dell’art. 25, al momento di entrata
in vigore della legge regionale, sono cessate di diritto le competenze esercitate dalla Regione, mentre, in via transitoria, i procedimenti amministrativi instaurati su istanza di parte privata prima
dell’entrata in vigore della legge, sono definiti dall’Amministrazione Regionale con l’applicazione delle nuove disposizioni.
1230
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
CONSIDERATO che l’art. 6 della succitata legge regionale,
in conformità alle disposizioni di principio contenute negli artt.
36 e 50 dello statuto regionale, riserva alla competenza della
Giunta Regionale le sole funzioni di programmazione, indirizzo,
coordinamento e controllo e che, pertanto, le funzioni gestionali
relative alla definizione dei procedimenti in corso alla data di
entrata in vigore della L.R. 18/2007, devono essere ricondotte
alla sfera di competenza dirigenziale, previo atto di indirizzo
della Giunta.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore 1, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal
Dirigente medesimo.
DECRETA
Per i motivi indicati in premessa, parte integrante del presente
provvedimento:
VISTA la delibera della Giunta Regionale n. 1081 del 23/
12/08 con la quale è stato approvato apposito atto di indirizzo al
fine della definizione dei procedimenti in corso alla data di entrata in vigore della legge regionale 18/07.
— di approvare gli atti del perito istruttore demaniale del Comune di Chiaravalle C.le di cui premessa;
CHE il predetto atto di indirizzo demanda al Dipartimento
Agricoltura, Foreste e Forestazione la verifica della sussistenza
dei presupposti di legittimità di cui alla legge regionale 18/07
nonché la verifica delle condizioni di merito per l’accoglimento
delle istanze private, in esito all’istruttoria del perito istruttore
demaniale.
— di legittimare, con apposita concessione-contratto il possesso di un appezzamento di terreno sito nel demanio di uso civico del Comune di Chiaravalle C.le riportato in catasto al Fg. 1:
particelle 71-68 e 70 – esteso complessivamente Ha 0.52.69, in
favore dei Sig.ri Fabiano Maria nata a Chiaravalle C.le il 18/05/
1974 e Gullì Nicola nato a Chiaravalle C.le il 18/01/1961 ponendo a carico dei medesimi le seguenti condizioni da riportare
nella concessione-contratto:
CHE l’atto di indirizzo in questione demanda, altresì, al Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione, la definizione dei procedimenti amministrativi in materia
di usi civici e di gestione delle terre civiche instaurati su istanza
di parte privata, prima dell’entrata in vigore della L.R. 18/07.
VISTA la legge 16/06/1927 n. 1766.
VISTO il R.D. 26/02/1928 n. 332.
VISTO il D.P.R. 15/01/1972 n. 11.
VISTO il D.P.R. 24/07/1977 n. 616.
a) il canone annuo di c 136,87 (centotrentasei/87) a favore
del Comune di Chiaravalle C.le da pagare entro il 31 dicembre di
ogni anno ed a decorrere dalla data del presente provvedimento;
b) le spese e relativi onorari per gli accertamenti e le relazioni
eseguite dal p.i.d. quantificate in c 629,70 (seicentoventinove/
70);
c) l’obbligo dell’accatastamento ed ogni altro adempimento
necessario al completamento della pratica di legittimazione del
terreno nel rispetto delle esenzioni da tasse previste dall’art. 2
delle legge 01/12/1981 n. 692;
VISTO il D. Leg.vo 04/06/1997 n. 143.
VISTA l’istanza con la quale i Sig.ri Fabiano Maria nata a
Chiaravalle C.le il 18/05/1974 e Gullì Nicola nato a Chiaravalle
C.le il 18/01/1961 hanno chiesto la legittimazione del possesso
di un appezzamento di terreno sito in agro del Comune di Chiaravalle C.le e facente parte del demanio di uso civico località
«Gigliata-Fracuso», riportato in catasto al Fg. 1: particelle 71-68
e 70.
VISTA la relazione del perito istruttore demaniale del Comune
di Chiaravalle C.le in data 03/06/2008 dalla quale risulta l’estensione del terreno in complessivi Ha 0.52.69 e l’esistenza delle
condizioni previste per la concessione della legittimazione e cioè
i miglioramenti sostanziali e permanenti, la non interruzione
della continuità del demanio ed il possesso ultradecennale.
d) l’adesione alla concessione-contratto non pregiudica la facoltà del privato di impugnare innanzi al TAR, entro 60 giorni
dalla stipula, l’ammontare del canone da corrispondere al Comune di Chiaravalle C.le e da prendere a base per l’eventuale
affrancazione;
— di notificare il presente provvedimento ai Sig.ri Fabiano
Maria e Gullì Nicola ed al Sindaco del Comune di Chiaravalle
C.le;
— di pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Leonetti
ATTESO che il p.i.d. ha proposto un canone annuo complessivo di c 128,73 (centoventotto/73).
ATTESO che la Regione Calabria – Dipartimento LL.PP. –
con nota n. 23285 del 31/10/2008 non ha ritenuto congruo il
canone proposto dal p.i.d. rideterminandolo in c 136,87 (centotrentasei/87).
ATTESO che le spese di accertamento sono a carico dei richiedenti ai sensi dell’art. 12 della legge 1766/27, del R.D.
332/28 e dell’art. 39 della legge 1078/30.
RITENUTO di approvare gli atti del p.i.d. comprensivi della
specifica regolarmente pubblicati al Comune di Chiaravalle C.le
dal 18/06/2008 al 18/07/2008 e restituiti senza opposizione.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
DECRETO n. 21505 del 27 novembre 2009
Comune di Pallagorio – Legittimazione terreno di uso civico – Ditta: Gallo Francesco.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la L.R. del 13/5/96 n. 7 recante «norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e
sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni di Dirigente Generale.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 227 del 19/03/2008
con la quale il Dr. Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente
Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
1231
VISTO il R.D. 26/02/1928 n. 332.
VISTO il D.P.R. 15/01/1972 n. 11.
VISTO il D.P.R. 24/07/1977 n. 616.
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 61
del 26/03/2008 con il quale al Dr. Rocco Leonetti è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 2661 del 21/06/
1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla
L.R. n. 7/96 e dal Decreto Legislativo n. 29/1993 e successive
modifiche ed integrazioni».
VISTO l’art. 1 del Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 354 del 24 Giugno 1999 relativo alla «separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della
gestione» come modificato dal Decreto del Presidente della
Giunta Regionale n. 206 del 15/12/2000.
VISTA la legge regionale 21/08/07, n. 18 e successive modifiche ed integrazione che, nel dettare norme in materia di usi
civici, ha adottato una disciplina organica delle funzioni amministrative in materia di usi civici e di gestione delle terre civiche.
CONSIDERATO che a norma dell’art. 14, primo comma della
L.R. n. 18/2007, le funzioni amministrative concernenti la liquidazione degli usi civici, la verifica demaniale di terre oggetto di
usi civici, la legittimazione di occupazioni abusive e l’affrancazione, la gestione e la classificazione dei terreni di uso civico,
sono state conferite ai Comuni.
VISTO il D. Leg.vo 04/06/1997 n. 143.
VISTA l’istanza con la quale il Sig. Gallo Francesco nato a
Pallagorio il 07/06/1956 ha richiesto la legittimazione di un quoziente di terreno in località «Furci» del Comune di Pallagorio, e
riportato al foglio catastale n. 14, particella n. 94 per complessivi
Ha 00.67.10.
VISTA la relazione del p.i.d. Geom. Aggazio Domenico depositata in data 06/04/2004 col n. 775, con la quale ha accertato,
l’estensione della particella n. 94 in Ha 00.67.10, ricadenti nel
foglio di mappa n. 14 del Comune di Pallagorio, il terreno oggetto di legittimazione, l’esistenza delle condizioni previste per
la concessione della legittimazione, e cioè i miglioramenti sostanziali e permanenti, la non interruzione della continuità del
demanio ed il possesso ultradecennale.
CONSIDERATO che detti atti comprensivi della specifica del
p.i.d. sono stati regolarmente pubblicati presso il Comune di Pallagorio e restituiti senza opposizione.
CONSIDERATO che il p.i.d. ha proposto un canone annuo di
c 106,99 (c centosei,99).
CONSIDERATO che l’Agenzia del Territorio – Ufficio Provinciale di Catanzaro con nota n. 188 del 22/03/2005 ha ritenuto
congruo alla data della sua determinazione il canone proposto
dal p.i.d.
PRESO ATTO che a norma dell’art. 25, al momento di entrata
in vigore della legge regionale, sono cessate di diritto le competenze esercitate dalla Regione, mentre, in via transitoria, i procedimenti amministrativi instaurati su istanza di parte privata prima
dell’entrata in vigore della legge, sono definiti dall’Amministrazione Regionale con l’applicazione delle nuove disposizioni.
CONSIDERATO che è trascorso molto tempo dalla data di
fissazione del predetto canone.
CONSIDERATO che l’art. 6 della succitata legge regionale,
in conformità alle disposizioni di principio contenute negli artt.
36 e 50 dello statuto regionale, riserva alla competenza della
Giunta Regionale le sole funzioni di programmazione, indirizzo,
coordinamento e controllo e che, pertanto, le funzioni gestionali
relative alla definizione dei procedimenti in corso alla data di
entrata in vigore della L.R. 18/2007, devono essere ricondotte
alla sfera di competenza dirigenziale, previo atto di indirizzo
della Giunta.
CONSIDERATO che le spese di accertamento sono a carico
dei richiedenti ai sensi dell’art. 39 della legge n. 1766 del 16/06/
1927 e del R.D. n. 332 del 26/02/1928 e dell’art. 12 della Legge
n. 1078 del 10/07/1930.
VISTA la delibera della Giunta Regionale n. 1081 del 23/
12/08 con la quale è stato approvato apposito atto di indirizzo al
fine della definizione dei procedimenti in corso alla data di entrata in vigore della legge regionale 18/07.
CHE il predetto atto di indirizzo demanda al Dipartimento
Agricoltura, Foreste e Forestazione la verifica della sussistenza
dei presupposti di legittimità di cui alla legge regionale 18/07
nonché la verifica delle condizioni di merito per l’accoglimento
delle istanze private, in esito all’istruttoria del perito istruttore
demaniale.
CHE l’atto di indirizzo in questione demanda, altresì, al Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione, la definizione dei procedimenti amministrativi in materia
di usi civici e di gestione delle terre civiche instaurati su istanza
di parte privata, prima dell’entrata in vigore della L.R. 18/07.
VISTA la legge 16/06/1927 n. 1766.
RITENUTO pertanto di aggiornarlo ai valori attuali secondo
gli indici ISTAT rideterminandolo in c 118.75 (c centodiciotto,75) da porre a carico del Sig. Gallo Francesco.
CONSIDERATO che il p.i.d. ha prodotto una parcella di c
175,48 (c centosettantacinque,48) comprensivi d’iva secondo
legge per la relazione depositata in datata 06/04/2004 col n. 775.
VISTA la nota n. 28 del 17/06/2005 del Dipartimento Lavori
Pubblici ed Acque – Settore Affari Tecnici – Servizio Tecnico
Decentrato di Crotone che ritiene congrua tale specifica.
RITENUTO, in relazione al lavoro svolto, di liquidare tale
importo.
ATTESO che il Comune di Pallagorio interessato con nota n.
11054 del 18/11/2005, spedita lo stesso giorno a mezzo fax e con
raccomandata AR, e più volte sollecitato con note successive,
decorso inutilmente il termine di 30 giorni, si intende, per silenzio assenso, favorevole il relativo nulla osta.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore 1, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal
Dirigente medesimo.
1232
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETA
Per i motivi indicati in premessa, parte integrante del presente
provvedimento:
— di approvare gli atti del p.i.d. relativi al Demanio «Furci»
del Comune di Pallagorio di cui alla relazione depositata in data
06/04/2004 e relativi allegati;
— di concedere con apposita concessione – contratto la legittimazione del possesso di un quoziente di terreno di uso civico
sito nel demanio «Furci» del Comune di Pallagorio, riportato al
N.C.T. al Foglio n. 14 – particella n. 94 di Ha 00.67.10, come da
planimetria allegata, a favore del Sig. Gallo Francesco nato a
Pallagorio il 07/06/1956, ponendo a carico del medesimo le seguenti condizioni da riportare nella concessione – contratto;
a) il canone annuo di c 118,75 (c centodiciotto,75), a favore
del Comune di Pallagorio da pagare in solido entro il 31 dicembre di ogni anno ed a decorrere dalla data del presente provvedimento;
b) le spese e relativi onorari per gli accertamenti e relazioni
eseguiti dal p.i.d. Geom. Aggazio Domenico quantificati in c
175,48 (c centosettantacinque,48) per la relazione depositata in
data 06/04/2004 comprensivi d’iva secondo Legge, autorizzandone la liquidazione diretta a detrarre eventuali acconti corrisposti;
c) l’obbligo dell’accatastamento ed ogni altro adempimento
necessario al completamento della pratica di legittimazione del
terreno compresa la registrazione nel rispetto delle esenzioni da
tasse previste dall’art. 2 della legge 01/12/1981 n. 692;
d) l’adesione alla concessione – contratto non pregiudica la
facoltà del privato di impugnare innanzi al TAR, entro 60 giorni
dalla stipula, l’ammontare del canone da corrispondere al Comune di Pallagorio e da prendere a base per l’eventuale affrancazione;
— di pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Ing. Rocco Leonetti
DECRETO n. 21507 del 27 novembre 2009
Comune di Pallagorio – Legittimazione terreno di uso civico – Ditta: Parrotta Antonio.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la L.R. del 13/5/96 n. 7 recante «norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e
sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni di Dirigente Generale.
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 61
del 26/03/2008 con il quale al Dr. Rocco Leonetti è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 2661 del 21/06/
1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla
L.R. n. 7/96 e dal Decreto Legislativo n. 29/1993 e successive
modifiche ed integrazioni».
VISTO l’art. 1 del Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 354 del 24 Giugno 1999 relativo alla «separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della
gestione» come modificato dal Decreto del Presidente della
Giunta Regionale n. 206 del 15/12/2000.
VISTA la legge regionale 21/08/07, n. 18 e successive modifiche ed integrazione che, nel dettare norme in materia di usi
civici, ha adottato una disciplina organica delle funzioni amministrative in materia di usi civici e di gestione delle terre civiche.
CONSIDERATO che a norma dell’art. 14, primo comma della
L.R. n. 18/2007, le funzioni amministrative concernenti la liquidazione degli usi civici, la verifica demaniale di terre oggetto di
usi civici, la legittimazione di occupazioni abusive e l’affrancazione, la gestione e la classificazione dei terreni di uso civico,
sono state conferite ai Comuni.
PRESO ATTO che a norma dell’art. 25, al momento di entrata
in vigore della legge regionale, sono cessate di diritto le competenze esercitate dalla Regione, mentre, in via transitoria, i procedimenti amministrativi instaurati su istanza di parte privata prima
dell’entrata in vigore della legge, sono definiti dall’Amministrazione Regionale con l’applicazione delle nuove disposizioni.
CONSIDERATO che l’art. 6 della succitata legge regionale,
in conformità alle disposizioni di principio contenute negli artt.
36 e 50 dello statuto regionale, riserva alla competenza della
Giunta Regionale le sole funzioni di programmazione, indirizzo,
coordinamento e controllo e che, pertanto, le funzioni gestionali
relative alla definizione dei procedimenti in corso alla data di
entrata in vigore della L.R. 18/2007, devono essere ricondotte
alla sfera di competenza dirigenziale, previo atto di indirizzo
della Giunta.
VISTA la delibera della Giunta Regionale n. 1081 del 23/
12/08 con la quale è stato approvato apposito atto di indirizzo al
fine della definizione dei procedimenti in corso alla data di entrata in vigore della legge regionale 18/07.
CHE il predetto atto di indirizzo demanda al Dipartimento
Agricoltura, Foreste e Forestazione la verifica della sussistenza
dei presupposti di legittimità di cui alla legge regionale 18/07
nonché la verifica delle condizioni di merito per l’accoglimento
delle istanze private, in esito all’istruttoria del perito istruttore
demaniale.
CHE l’atto di indirizzo in questione demanda, altresì, al Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione, la definizione dei procedimenti amministrativi in materia
di usi civici e di gestione delle terre civiche instaurati su istanza
di parte privata, prima dell’entrata in vigore della L.R. 18/07.
VISTA la legge 16/06/1927 n. 1766.
VISTO il R.D. 26/02/1928 n. 332.
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 227 del 19/03/2008
con la quale il Dr. Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente
Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTO il D.P.R. 15/01/1972 n. 11.
VISTO il D.P.R. 24/07/1977 n. 616.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO il D. Leg.vo 04/06/1997 n. 143.
VISTA l’istanza con la quale il Sig. Parrotta Antonio nato a
Pallagorio il 25/02/1937 ha richiesto la legittimazione di un quoziente di terreno in località «Furci» del Comune di Pallagorio, e
riportato al foglio catastale n. 14, particella n. 87 per complessivi
Ha 00.36.40.
VISTA la relazione del p.i.d. Geom. Aggazio Domenico depositata in data 06/04/2004 col n. 775, con la quale ha accertato,
l’estensione della particella n. 87 in Ha 00.36.40, ricadente nel
foglio di mappa n. 14 del Comune di Pallagorio, il terreno oggetto di legittimazione, l’esistenza delle condizioni previste per
la concessione della legittimazione, e cioè i miglioramenti sostanziali e permanenti, la non interruzione della continuità del
demanio ed il possesso ultradecennale.
CONSIDERATO che detti atti comprensivi della specifica del
p.i.d. sono stati regolarmente pubblicati presso il Comune di Pallagorio e restituiti senza opposizione.
CONSIDERATO che il p.i.d. ha proposto un canone annuo di
c 60,58 (c sessanta,58).
CONSIDERATO che l’Agenzia del Territorio – Ufficio Provinciale di Catanzaro con nota n. 15493 del 15/03/2005 ha ritenuto congruo alla data della sua determinazione il canone proposto dal p.i.d.
CONSIDERATO che è trascorso molto tempo dalla data di
fissazione del predetto canone.
RITENUTO pertanto di aggiornarlo ai valori attuali secondo
gli indici ISTAT rideterminandolo in c 67,25 (c sessantasette,25)
da porre a carico del Sig. Parrotta Antonio.
CONSIDERATO che le spese di accertamento sono a carico
dei richiedenti ai sensi dell’art. 39 della legge n. 1766 del 16/06/
1927 e del R.D. n. 332 del 26/02/1928 e dell’art. 12 della Legge
n. 1078 del 10/07/1930.
1233
— di approvare gli atti del p.i.d. relativi al Demanio «Furci»
del Comune di Pallagorio di cui alla relazione depositata in data
06/04/2004 e relativi allegati;
— di concedere con apposita concessione – contratto la legittimazione del possesso di un quoziente di terreno di uso civico
sito nel demanio «Furci» del Comune di Pallagorio, riportato al
N.C.T. al Foglio n. 14 – particella n. 87 di Ha 00.36.40, come da
planimetria allegata, a favore del Sig. Parrotta Antonio nato a
Pallagorio il 25/02/1937, ponendo a carico del medesimo le seguenti condizioni da riportare nella concessione – contratto;
a) il canone annuo di c 67,25 (c sessantasette,25), a favore del
Comune di Pallagorio da pagare in solido entro il 31 dicembre di
ogni anno ed a decorrere dalla data del presente provvedimento;
b) le spese e relativi onorari per gli accertamenti e relazioni
eseguiti dal p.i.d. Geom. Aggazio Domenico quantificati in c
101,28 (c centouno,28) per la relazione depositata in data 06/04/
2004 comprensivi d’iva secondo Legge, autorizzandone la liquidazione diretta a detrarre eventuali acconti corrisposti;
c) l’obbligo dell’accatastamento ed ogni altro adempimento
necessario al completamento della pratica di legittimazione del
terreno compresa la registrazione nel rispetto delle esenzioni da
tasse previste dall’art. 2 della legge 01/12/1981 n. 692;
d) l’adesione alla concessione – contratto non pregiudica la
facoltà del privato di impugnare innanzi al TAR, entro 60 giorni
dalla stipula, l’ammontare del canone da corrispondere al Comune di Pallagorio e da prendere a base per l’eventuale affrancazione;
— di pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Ing. Rocco Leonetti
CONSIDERATO che il p.i.d. ha prodotto una parcella di c
101,28 (c centouno,28) comprensivi d’iva secondo legge per la
relazione depositata in datata 06/04/2004 col n. 775.
VISTA la nota n. 8295 del 17/06/2005 del Dipartimento Lavori Pubblici ed Acque – Settore Affari Tecnici – Servizio Tecnico Decentrato di Crotone che ritiene congrua tale specifica.
RITENUTO, in relazione al lavoro svolto, di liquidare tale
importo.
ATTESO che il Comune di Pallagorio interessato con nota n.
11047 del 18/11/2005, spedita lo stesso giorno a mezzo fax e con
raccomandata AR, e più volte sollecitato con note successive,
decorso inutilmente il termine di 30 giorni, si intende, per silenzio assenso, favorevole il relativo nulla osta.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore 1, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal
Dirigente medesimo.
DECRETO n. 21508 del 27 novembre 2009
Comune di Pallagorio – Legittimazione terreno di uso civico – Ditta: Benevento Domenico.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la L.R. del 13/5/96 n. 7 recante «norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e
sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 227 del 19/03/2008
con la quale il Dr. Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente
Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
DECRETA
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 61
del 26/03/2008 con il quale al Dr. Rocco Leonetti è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
Per i motivi indicati in premessa, parte integrante del presente
provvedimento:
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 2661 del 21/06/
1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regola-
1234
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
mentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla
L.R. n. 7/96 e dal Decreto Legislativo n. 29/1993 e successive
modifiche ed integrazioni».
quoziente di terreno in località «Furci» del Comune di Pallagorio, e riportato al foglio catastale n. 14, particella n. 86 per
complessivi Ha 00.61.70.
VISTO l’art. 1 del Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 354 del 24 Giugno 1999 relativo alla «separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della
gestione» come modificato dal Decreto del Presidente della
Giunta Regionale n. 206 del 15/12/2000.
VISTA la relazione del p.i.d. Geom. Aggazio Domenico depositata in data 06/04/2004 col n. 775, con la quale ha accertato,
l’estensione della particella n. 86 in Ha 00.61.70, ricadente nel
foglio di mappa n. 14 del Comune di Pallagorio, il terreno oggetto di legittimazione, l’esistenza delle condizioni previste per
la concessione della legittimazione, e cioè i miglioramenti sostanziali e permanenti, la non interruzione della continuità del
demanio ed il possesso ultradecennale.
VISTA la legge regionale 21/08/07, n. 18 e successive modifiche ed integrazione che, nel dettare norme in materia di usi
civici, ha adottato una disciplina organica delle funzioni amministrative in materia di usi civici e di gestione delle terre civiche.
CONSIDERATO che a norma dell’art. 14, primo comma della
L.R. n. 18/2007, le funzioni amministrative concernenti la liquidazione degli usi civici, la verifica demaniale di terre oggetto di
usi civici, la legittimazione di occupazioni abusive e l’affrancazione, la gestione e la classificazione dei terreni di uso civico,
sono state conferite ai Comuni.
PRESO ATTO che a norma dell’art. 25, al momento di entrata
in vigore della legge regionale, sono cessate di diritto le competenze esercitate dalla Regione, mentre, in via transitoria, i procedimenti amministrativi instaurati su istanza di parte privata prima
dell’entrata in vigore della legge, sono definiti dall’Amministrazione Regionale con l’applicazione delle nuove disposizioni.
CONSIDERATO che l’art. 6 della succitata legge regionale,
in conformità alle disposizioni di principio contenute negli artt.
36 e 50 dello statuto regionale, riserva alla competenza della
Giunta Regionale le sole funzioni di programmazione, indirizzo,
coordinamento e controllo e che, pertanto, le funzioni gestionali
relative alla definizione dei procedimenti in corso alla data di
entrata in vigore della L.R. 18/2007, devono essere ricondotte
alla sfera di competenza dirigenziale, previo atto di indirizzo
della Giunta.
VISTA la delibera della Giunta Regionale n. 1081 del 23/
12/08 con la quale è stato approvato apposito atto di indirizzo al
fine della definizione dei procedimenti in corso alla data di entrata in vigore della legge regionale 18/07.
CHE il predetto atto di indirizzo demanda al Dipartimento
Agricoltura, Foreste e Forestazione la verifica della sussistenza
dei presupposti di legittimità di cui alla legge regionale 18/07
nonché la verifica delle condizioni di merito per l’accoglimento
delle istanze private, in esito all’istruttoria del perito istruttore
demaniale.
CHE l’atto di indirizzo in questione demanda, altresì, al Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione, la definizione dei procedimenti amministrativi in materia
di usi civici e di gestione delle terre civiche instaurati su istanza
di parte privata, prima dell’entrata in vigore della L.R. 18/07.
VISTA la legge 16/06/1927 n. 1766.
VISTO il R.D. 26/02/1928 n. 332.
CONSIDERATO che detti atti comprensivi della specifica del
p.i.d. sono stati regolarmente pubblicati presso il Comune di Pallagorio e restituiti senza opposizione.
CONSIDERATO che il p.i.d. ha proposto un canone annuo di
c 132,21 (c centotrentadue,21).
CONSIDERATO che l’Agenzia del Territorio – Ufficio Provinciale di Catanzaro con nota n. 15475 del 22/03/2005 ha ritenuto congruo alla data della sua determinazione il canone proposto dal p.i.d.
CONSIDERATO che è trascorso molto tempo dalla data di
fissazione del predetto canone.
RITENUTO pertanto di aggiornarlo ai valori attuali secondo
gli indici ISTAT rideterminandolo in c 146,72 (c centoquarantasei,72) da porre a carico del Sig. Benevento Domenico.
CONSIDERATO che le spese di accertamento sono a carico
dei richiedenti ai sensi dell’art. 39 della legge n. 1766 del 16/06/
1927 e del R.D. n. 332 del 26/02/1928 e dell’art. 12 della Legge
n. 1078 del 10/07/1930.
CONSIDERATO che il p.i.d. ha prodotto una parcella di c
169,03 (c centosessantanove,03) comprensivi d’iva secondo
legge per la relazione depositata in datata 06/04/2004 col n. 775.
VISTA la nota n. 8297 del 17/06/2005 del Dipartimento Lavori Pubblici ed Acque – Settore Affari Tecnici – Servizio Tecnico Decentrato di Crotone che ritiene congrua tale specifica.
RITENUTO, in relazione al lavoro svolto, di liquidare tale
importo.
ATTESO che il Comune di Pallagorio interessato con nota n.
11061 del 18/11/2005, spedita lo stesso giorno a mezzo fax e con
raccomandata AR, e più volte sollecitato con note successive,
decorso inutilmente il termine di 30 giorni, si intende, per silenzio assenso, favorevole il relativo nulla osta.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore 1, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal
Dirigente medesimo.
VISTO il D.P.R. 15/01/1972 n. 11.
DECRETA
VISTO il D.P.R. 24/07/1977 n. 616.
Per i motivi indicati in premessa, parte integrante del presente
provvedimento:
VISTO il D. Leg.vo 04/06/1997 n. 143.
VISTA l’istanza con la quale il Sig. Benevento Domenico nato
a Pallagorio il 20/07/1924 ha richiesto la legittimazione di un
— di approvare gli atti del p.i.d. relativi al Demanio «Furci»
del Comune di Pallagorio di cui alla relazione depositata in data
06/04/2004 e relativi allegati;
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
— di concedere con apposita concessione – contratto la legittimazione del possesso di un quoziente di terreno di uso civico
sito nel demanio «Furci» del Comune di Pallagorio, riportato al
N.C.T. al Foglio n. 14 – particella n. 86 di Ha 00.61.70, come da
planimetria allegata, a favore del Sig. Benevento Domenico nato
a Pallagorio il 20/07/1924, ponendo a carico del medesimo le
seguenti condizioni da riportare nella concessione – contratto;
a) il canone annuo di c 146,72 (c centoquarantasei,72), a favore del Comune di Pallagorio da pagare in solido entro il 31
dicembre di ogni anno ed a decorrere dalla data del presente
provvedimento;
b) le spese e relativi onorari per gli accertamenti e relazioni
eseguiti dal p.i.d. Geom. Aggazio Domenico quantificati in c
169,03 (c centosessantanove,03) per la relazione depositata in
data 06/04/2004 comprensivi d’iva secondo Legge, autorizzandone la liquidazione diretta a detrarre eventuali acconti corrisposti;
c) l’obbligo dell’accatastamento ed ogni altro adempimento
necessario al completamento della pratica di legittimazione del
terreno compresa la registrazione nel rispetto delle esenzioni da
tasse previste dall’art. 2 della legge 01/12/1981 n. 692;
d) l’adesione alla concessione – contratto non pregiudica la
facoltà del privato di impugnare innanzi al TAR, entro 60 giorni
dalla stipula, l’ammontare del canone da corrispondere al Comune di Pallagorio e da prendere a base per l’eventuale affrancazione;
— di pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Ing. Rocco Leonetti
DECRETO n. 21510 del 27 novembre 2009
Comune di Pallagorio – Legittimazione terreno di uso civico – Ditta: Belvedere Guido.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la L.R. del 13/5/96 n. 7 recante «norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e
sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni di Dirigente Generale.
1235
VISTO l’art. 1 del Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 354 del 24 Giugno 1999 relativo alla «separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della
gestione» come modificato dal Decreto del Presidente della
Giunta Regionale n. 206 del 15/12/2000.
VISTA la legge regionale 21/08/07, n. 18 e successive modifiche ed integrazione che, nel dettare norme in materia di usi
civici, ha adottato una disciplina organica delle funzioni amministrative in materia di usi civici e di gestione delle terre civiche.
CONSIDERATO che a norma dell’art. 14, primo comma della
L.R. n. 18/2007, le funzioni amministrative concernenti la liquidazione degli usi civici, la verifica demaniale di terre oggetto di
usi civici, la legittimazione di occupazioni abusive e l’affrancazione, la gestione e la classificazione dei terreni di uso civico,
sono state conferite ai Comuni.
PRESO ATTO che a norma dell’art. 25, al momento di entrata
in vigore della legge regionale, sono cessate di diritto le competenze esercitate dalla Regione, mentre, in via transitoria, i procedimenti amministrativi instaurati su istanza di parte privata prima
dell’entrata in vigore della legge, sono definiti dall’Amministrazione Regionale con l’applicazione delle nuove disposizioni.
CONSIDERATO che l’art. 6 della succitata legge regionale,
in conformità alle disposizioni di principio contenute negli artt.
36 e 50 dello statuto regionale, riserva alla competenza della
Giunta Regionale le sole funzioni di programmazione, indirizzo,
coordinamento e controllo e che, pertanto, le funzioni gestionali
relative alla definizione dei procedimenti in corso alla data di
entrata in vigore della L.R. 18/2007, devono essere ricondotte
alla sfera di competenza dirigenziale, previo atto di indirizzo
della Giunta.
VISTA la delibera della Giunta Regionale n. 1081 del 23/
12/08 con la quale è stato approvato apposito atto di indirizzo al
fine della definizione dei procedimenti in corso alla data di entrata in vigore della legge regionale 18/07.
CHE il predetto atto di indirizzo demanda al Dipartimento
Agricoltura, Foreste e Forestazione la verifica della sussistenza
dei presupposti di legittimità di cui alla legge regionale 18/07
nonché la verifica delle condizioni di merito per l’accoglimento
delle istanze private, in esito all’istruttoria del perito istruttore
demaniale.
CHE l’atto di indirizzo in questione demanda, altresì, al Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione, la definizione dei procedimenti amministrativi in materia
di usi civici e di gestione delle terre civiche instaurati su istanza
di parte privata, prima dell’entrata in vigore della L.R. 18/07.
VISTA la legge 16/06/1927 n. 1766.
VISTO il R.D. 26/02/1928 n. 332.
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 227 del 19/03/2008
con la quale il Dr. Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente
Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 61
del 26/03/2008 con il quale al Dr. Rocco Leonetti è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 2661 del 21/06/
1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla
L.R. n. 7/96 e dal Decreto Legislativo n. 29/1993 e successive
modifiche ed integrazioni».
VISTO il D.P.R. 15/01/1972 n. 11.
VISTO il D.P.R. 24/07/1977 n. 616.
VISTO il D. Leg.vo 04/06/1997 n. 143.
VISTA l’istanza con la quale il Sig. Belvedere Guido nato a
Pallagorio il 05/03/1933 ha richiesto la legittimazione di un quoziente di terreno in località «Furci» del Comune di Pallagorio, e
riportato al foglio catastale n. 14, particella n. 103 per complessivi Ha 00.87.20.
VISTA la relazione del p.i.d. Geom. Aggazio Domenico depositata in data 06/04/2004 col n. 775, con la quale ha accertato,
1236
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
l’estensione della particella n. 103 in Ha 00.87.20, ricadente nel
foglio di mappa n. 14 del Comune di Pallagorio, il terreno oggetto di legittimazione, l’esistenza delle condizioni previste per
la concessione della legittimazione, e cioè i miglioramenti sostanziali e permanenti, la non interruzione della continuità del
demanio ed il possesso ultradecennale.
CONSIDERATO che detti atti comprensivi della specifica del
p.i.d sono stati regolarmente pubblicati presso il Comune di Pallagorio e restituiti senza opposizione.
Pallagorio il 05/03/1933, ponendo a carico del medesimo le seguenti condizioni da riportare nella concessione – contratto;
a) il canone annuo di c 144,50 (c centoquarantaquattro,50), a
favore del Comune di Pallagorio da pagare in solido entro il 31
dicembre di ogni anno ed a decorrere dalla data del presente
provvedimento;
CONSIDERATO che il p.i.d. ha proposto un canone annuo di
c 130,21 (c centotrenta,21).
b) le spese e relativi onorari per gli accertamenti e relazioni
eseguiti dal p.i.d. Geom. Aggazio Domenico quantificati in c
201,24 (c duecentouno,24) per la relazione depositata in data
06/04/2004 comprensivi d’iva secondo Legge, autorizzandone la
liquidazione diretta a detrarre eventuali acconti corrisposti;
CONSIDERATO che l’Agenzia del Territorio – Ufficio Provinciale di Catanzaro con nota n. 442 del 272/04/2005 ha ritenuto congruo alla data della sua determinazione il canone proposto dal p.i.d.
c) l’obbligo dell’accatastamento ed ogni altro adempimento
necessario al completamento della pratica di legittimazione del
terreno compresa la registrazione nel rispetto delle esenzioni da
tasse previste dall’art. 2 della legge 01/12/1981 n. 692;
CONSIDERATO che è trascorso molto tempo dalla data di
fissazione del predetto canone.
d) l’adesione alla concessione – contratto non pregiudica la
facoltà del privato di impugnare innanzi al TAR, entro 60 giorni
dalla stipula, l’ammontare del canone da corrispondere al Comune di Pallagorio e da prendere a base per l’eventuale affrancazione;
RITENUTO pertanto di aggiornarlo ai valori attuali secondo
gli indici ISTAT rideterminandolo in c 144,50 (c centoquarantaquattro,50) da porre a carico del Sig. Belvedere Guido.
CONSIDERATO che le spese di accertamento sono a carico
dei richiedenti ai sensi dell’art. 39 della legge n. 1766 del 16/06/
1927 e del R.D. n. 332 del 26/02/1928 e dell’art. 12 della Legge
n. 1078 del 10/07/1930.
CONSIDERATO che il p.i.d. ha prodotto una parcella di c
201,24 (c duecentouno,24) comprensivi d’iva secondo legge per
la relazione depositata in datata 06/04/2004 col n. 775.
VISTA la nota n. 359 del 17/06/2005 del Dipartimento Lavori
Pubblici ed Acque – Settore Affari Tecnici – Servizio Tecnico
Decentrato di Crotone che ritiene congrua tale specifica.
RITENUTO, in relazione al lavoro svolto, di liquidare tale
importo.
ATTESO che il Comune di Pallagorio interessato con nota n.
11051 del 18/11/2005, spedita lo stesso giorno a mezzo fax e con
raccomandata AR, e più volte sollecitato con note successive,
decorso inutilmente il termine di 30 giorni, si intende, per silenzio assenso, favorevole il relativo nulla osta.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore 1, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal
Dirigente medesimo.
DECRETA
Per i motivi indicati in premessa, parte integrante del presente
provvedimento:
— di pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Ing. Rocco Leonetti
DECRETO n. 21511 del 27 novembre 2009
Comune di Pallagorio – Legittimazione terreno di uso civico – Ditta: Masci Antonio.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la L.R. del 13/5/96 n. 7 recante «norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e
sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 227 del 19/03/2008
con la quale il Dr. Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente
Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 61
del 26/03/2008 con il quale al Dr. Rocco Leonetti è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
— di approvare gli atti del p.i.d. relativi al Demanio «Furci»
del Comune di Pallagorio di cui alla relazione depositata in data
06/04/2004 e relativi allegati;
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 2661 del 21/06/
1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla
L.R. n. 7/96 e dal Decreto Legislativo n. 29/1993 e successive
modifiche ed integrazioni».
— di concedere con apposita concessione – contratto la legittimazione del possesso di un quoziente di terreno di uso civico
sito nel demanio «Furci» del Comune di Pallagorio, riportato al
N.C.T. al Foglio n. 14 – particella n. 103 di Ha 00.87.20, come da
planimetria allegata, a favore del Sig. Belvedere Guido nato a
VISTO l’art. 1 del Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 354 del 24 Giugno 1999 relativo alla «separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della
gestione» come modificato dal Decreto del Presidente della
Giunta Regionale n. 206 del 15/12/2000.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la legge regionale 21/08/07, n. 18 e successive modifiche ed integrazione che, nel dettare norme in materia di usi
civici, ha adottato una disciplina organica delle funzioni amministrative in materia di usi civici e di gestione delle terre civiche.
CONSIDERATO che a norma dell’art. 14, primo comma della
L.R. n. 18/2007, le funzioni amministrative concernenti la liquidazione degli usi civici, la verifica demaniale di terre oggetto di
usi civici, la legittimazione di occupazioni abusive e l’affrancazione, la gestione e la classificazione dei terreni di uso civico,
sono state conferite ai Comuni.
PRESO ATTO che a norma dell’art. 25, al momento di entrata
in vigore della legge regionale, sono cessate di diritto le competenze esercitate dalla Regione, mentre, in via transitoria, i procedimenti amministrativi instaurati su istanza di parte privata prima
dell’entrata in vigore della legge, sono definiti dall’Amministrazione Regionale con l’applicazione delle nuove disposizioni.
CONSIDERATO che l’art. 6 della succitata legge regionale,
in conformità alle disposizioni di principio contenute negli artt.
36 e 50 dello statuto regionale, riserva alla competenza della
Giunta Regionale le sole funzioni di programmazione, indirizzo,
coordinamento e controllo e che, pertanto, le funzioni gestionali
relative alla definizione dei procedimenti in corso alla data di
entrata in vigore della L.R. 18/2007, devono essere ricondotte
alla sfera di competenza dirigenziale, previo atto di indirizzo
della Giunta.
VISTA la delibera della Giunta Regionale n. 1081 del 23/
12/08 con la quale è stato approvato apposito atto di indirizzo al
fine della definizione dei procedimenti in corso alla data di entrata in vigore della legge regionale 18/07.
CHE il predetto atto di indirizzo demanda al Dipartimento
Agricoltura, Foreste e Forestazione la verifica della sussistenza
dei presupposti di legittimità di cui alla legge regionale 18/07
nonché la verifica delle condizioni di merito per l’accoglimento
delle istanze private, in esito all’istruttoria del perito istruttore
demaniale.
CHE l’atto di indirizzo in questione demanda, altresì, al Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione, la definizione dei procedimenti amministrativi in materia
di usi civici e di gestione delle terre civiche instaurati su istanza
di parte privata, prima dell’entrata in vigore della L.R. 18/07.
1237
CONSIDERATO che detti atti comprensivi della specifica del
p.i.d. sono stati regolarmente pubblicati presso il Comune di Pallagorio e restituiti senza opposizione.
CONSIDERATO che il p.i.d. ha proposto un canone annuo di
c 290,90 (c duecentonovanta,90).
CONSIDERATO che l’Agenzia del Territorio – Ufficio Provinciale di Catanzaro con nota n. 189 del 22/03/2005 ha ritenuto
congruo alla data della sua determinazione il canone proposto
dal p.i.d.
CONSIDERATO che è trascorso molto tempo dalla data di
fissazione del predetto canone.
RITENUTO pertanto di aggiornarlo ai valori attuali secondo
gli indici ISTAT rideterminandolo in c 322,85 (c trecentoventidue,85) da porre a carico del Sig. Masci Antonio.
CONSIDERATO che le spese di accertamento sono a carico
dei richiedenti ai sensi dell’art. 39 della legge n. 1766 del 16/06/
1927 e del R.D. n. 332 del 26/02/1928 e dell’art. 12 della Legge
n. 1078 del 10/07/1930.
CONSIDERATO che il p.i.d. ha prodotto una parcella di c
443,13 (c quattrocentoquarantatre,13) comprensivi d’iva secondo legge per la relazione depositata in datata 06/04/2004 col
n. 775.
VISTA la nota n. 29 del 17/06/2005 del Dipartimento Lavori
Pubblici ed Acque – Settore Affari Tecnici – Servizio Tecnico
Decentrato di Crotone che ritiene congrua tale specifica.
RITENUTO, in relazione al lavoro svolto, di liquidare tale
importo.
ATTESO che il Comune di Pallagorio interessato con nota n.
11032 del 18/11/2005, spedita lo stesso giorno a mezzo fax e con
raccomandata AR, e più volte sollecitato con note successive,
decorso inutilmente il termine di 30 giorni, si intende, per silenzio assenso, favorevole il relativo nulla osta.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTA la legge 16/06/1927 n. 1766.
VISTO il R.D. 26/02/1928 n. 332.
VISTO il D.P.R. 15/01/1972 n. 11.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore 1, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal
Dirigente medesimo.
VISTO il D.P.R. 24/07/1977 n. 616.
DECRETA
VISTO il D. Leg.vo 04/06/1997 n. 143.
VISTA l’istanza con la quale il Sig. Masci Antonio nato a Pallagorio il 16/07/1927 ha richiesto la legittimazione di un quoziente di terreno in località «Furci» del Comune di Pallagorio, e
riportato al foglio catastale n. 14, particella n. 79 per complessivi
Ha 01.90.10.
VISTA la relazione del p.i.d. Geom. Aggazio Domenico depositata in data 06/04/2004 col n. 775, con la quale ha accertato,
l’estensione della particella n. 79 in Ha 01.90.10, ricadente nel
foglio di mappa n. 14 del Comune di Pallagorio, il terreno oggetto di legittimazione, l’esistenza delle condizioni previste per
la concessione della legittimazione, e cioè i miglioramenti sostanziali e permanenti, la non interruzione della continuità del
demanio ed il possesso ultradecennale.
Per i motivi indicati in premessa, parte integrante del presente
provvedimento:
— di approvare gli atti del p.i.d. relativi al Demanio «Furci»
del Comune di Pallagorio di cui alla relazione depositata in data
06/04/2004 e relativi allegati;
— di concedere con apposita concessione – contratto la legittimazione del possesso di un quoziente di terreno di uso civico
sito nel demanio «Furci» del Comune di Pallagorio, riportato al
N.C.T. al Foglio n. 14 – particella n. 79 di Ha 01.90.10, come da
planimetria allegata, a favore del Sig. Masci Antonio nato a Pallagorio il 16/07/1927, ponendo a carico del medesimo le seguenti
condizioni da riportare nella concessione – contratto;
1238
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
a) il canone annuo di c 322,85 (c trecentoventidue,85), a favore del Comune di Pallagorio da pagare in solido entro il 31
dicembre di ogni anno ed a decorrere dalla data del presente
provvedimento;
VISTA la legge regionale 21/08/07, n. 18 e successive modifiche ed integrazione che, nel dettare norme in materia di usi
civici, ha adottato una disciplina organica delle funzioni amministrative in materia di usi civici e di gestione delle terre civiche.
b) le spese e relativi onorari per gli accertamenti e relazioni
eseguiti dal p.i.d. Geom. Aggazio Domenico quantificati in c
443,13 (c quattrocentoquarantatre,13) per la relazione depositata
in data 06/04/2004 comprensivi d’iva secondo Legge, autorizzandone la liquidazione diretta a detrarre eventuali acconti corrisposti;
CONSIDERATO che a norma dell’art. 14, primo comma della
L.R. n. 18/2007, le funzioni amministrative concernenti la liquidazione degli usi civici, la verifica demaniale di terre oggetto di
usi civici, la legittimazione di occupazioni abusive e l’affrancazione, la gestione e la classificazione dei terreni di uso civico,
sono state conferite ai Comuni.
c) l’obbligo dell’accatastamento ed ogni altro adempimento
necessario al completamento della pratica di legittimazione del
terreno compresa la registrazione nel rispetto delle esenzioni da
tasse previste dall’art. 2 della legge 01/12/1981 n. 692;
PRESO ATTO che a norma dell’art. 25, al momento di entrata
in vigore della legge regionale, sono cessate di diritto le competenze esercitate dalla Regione, mentre, in via transitoria, i procedimenti amministrativi instaurati su istanza di parte privata prima
dell’entrata in vigore della legge, sono definiti dall’Amministrazione Regionale con l’applicazione delle nuove disposizioni.
d) l’adesione alla concessione – contratto non pregiudica la
facoltà del privato di impugnare innanzi al TAR, entro 60 giorni
dalla stipula, l’ammontare del canone da corrispondere al Comune di Pallagorio e da prendere a base per l’eventuale affrancazione;
— di pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Ing. Rocco Leonetti
DECRETO n. 21512 del 27 novembre 2009
CONSIDERATO che l’art. 6 della succitata legge regionale,
in conformità alle disposizioni di principio contenute negli artt.
36 e 50 dello statuto regionale, riserva alla competenza della
Giunta Regionale le sole funzioni di programmazione, indirizzo,
coordinamento e controllo e che, pertanto, le funzioni gestionali
relative alla definizione dei procedimenti in corso alla data di
entrata in vigore della L.R. 18/2007, devono essere ricondotte
alla sfera di competenza dirigenziale, previo atto di indirizzo
della Giunta.
VISTA la delibera della Giunta Regionale n. 1081 del 23/
12/08 con la quale è stato approvato apposito atto di indirizzo al
fine della definizione dei procedimenti in corso alla data di entrata in vigore della legge regionale 18/07.
IL DIRIGENTE GENERALE
CHE il predetto atto di indirizzo demanda al Dipartimento
Agricoltura, Foreste e Forestazione la verifica della sussistenza
dei presupposti di legittimità di cui alla legge regionale 18/07
nonché la verifica delle condizioni di merito per l’accoglimento
delle istanze private, in esito all’istruttoria del perito istruttore
demaniale.
VISTA la L.R. del 13/5/96 n. 7 recante «norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e
sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni di Dirigente Generale.
CHE l’atto di indirizzo in questione demanda, altresì, al Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione, la definizione dei procedimenti amministrativi in materia
di usi civici e di gestione delle terre civiche instaurati su istanza
di parte privata, prima dell’entrata in vigore della L.R. 18/07.
Comune di Pallagorio – Legittimazione terreno di uso civico – Ditta: Giudicissi Carmine.
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 227 del 19/03/2008
con la quale il Dr. Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente
Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 61
del 26/03/2008 con il quale al Dr. Rocco Leonetti è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 2661 del 21/06/
1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla
L.R. n. 7/96 e dal Decreto Legislativo n. 29/1993 e successive
modifiche ed integrazioni».
VISTO l’art. 1 del Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 354 del 24 Giugno 1999 relativo alla «separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della
gestione» come modificato dal Decreto del Presidente della
Giunta Regionale n. 206 del 15/12/2000.
VISTA la legge 16/06/1927 n. 1766.
VISTO il R.D. 26/02/1928 n. 332.
VISTO il D.P.R. 15/01/1972 n. 11.
VISTO il D.P.R. 24/07/1977 n. 616.
VISTO il D. Leg.vo 04/06/1997 n. 143.
VISTA l’istanza con la quale il Sig. Giudicissi Carmine nato a
Pallagorio il 27/04/1911 ha richiesto la legittimazione di alcuni
quozienti di terreno in località «Furci» del Comune di Pallagorio,
e riportati al foglio catastale n. 14, particelle n. 80 e 104 per
complessivi Ha 03.16.20.
VISTA la relazione del p.i.d. Geom. Aggazio Domenico depositata in data 06/04/2004 col n. 775, con la quale ha accertato,
l’estensione della particella n. 80 in Ha 01.98.70, quella della n.
104 in Ha 01.17.50 per complessivi Ha 03.16.20, ricadenti nel
foglio di mappa n. 14 del Comune di Pallagorio, il terreno oggetto di legittimazione, l’esistenza delle condizioni previste per
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
la concessione della legittimazione, e cioè i miglioramenti sostanziali e permanenti, la non interruzione della continuità del
demanio ed il possesso ultradecennale.
CONSIDERATO che detti atti comprensivi della specifica del
p.i.d. sono stati regolarmente pubblicati presso il Comune di Pallagorio e restituiti senza opposizione.
CONSIDERATO che il p.i.d. ha proposto un canone annuo di
c 458,15 (c quattrocentocinquantotto,15).
CONSIDERATO che l’Agenzia del Territorio – Ufficio Provinciale di Catanzaro con nota n. 437 del 19/04/2005 ha ritenuto
congruo alla data della sua determinazione il canone proposto
dal p.i.d.
CONSIDERATO che è trascorso molto tempo dalla data di
fissazione del predetto canone.
RITENUTO pertanto di aggiornarlo ai valori attuali secondo
gli indici ISTAT rideterminandolo in c 508,45 (c cinquecentootto,45) da porre a carico del Sig. Giudicissi Carmine.
CONSIDERATO che le spese di accertamento sono a carico
dei richiedenti ai sensi dell’art. 39 della legge n. 1766 del 16/06/
1927 e del R.D. n. 332 del 26/02/1928 e dell’art. 12 della Legge
n. 1078 del 10/07/1930.
1239
a) il canone annuo di c 508,45 (c cinquecentootto,45), a favore del Comune di Pallagorio da pagare in solido entro il 31
dicembre di ogni anno ed a decorrere dalla data del presente
provvedimento;
b) le spese e relativi onorari per gli accertamenti e relazioni
eseguiti dal p.i.d. Geom. Aggazio Domenico quantificati in c
717,03 (c settecentodiciassette,03) per la relazione depositata in
data 06/04/2004 comprensivi d’iva secondo Legge, autorizzandone la liquidazione diretta a detrarre eventuali acconti corrisposti;
c) l’obbligo dell’accatastamento ed ogni altro adempimento
necessario al completamento della pratica di legittimazione del
terreno compresa la registrazione nel rispetto delle esenzioni da
tasse previste dall’art. 2 della legge 01/12/1981 n. 692;
d) l’adesione alla concessione – contratto non pregiudica la
facoltà del privato di impugnare innanzi al TAR, entro 60 giorni
dalla stipula, l’ammontare del canone da corrispondere al Comune di Pallagorio e da prendere a base per l’eventuale affrancazione;
— di pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
CONSIDERATO che il p.i.d. ha prodotto una parcella di c
717,03 (c settecentodiciassette,03) comprensivi d’iva secondo
legge per la relazione depositata in data 06/04/2004 col n. 775.
Il Dirigente Generale
Ing. Rocco Leonetti
VISTA la nota n. 364 del 17/06/2005 del Dipartimento Lavori
Pubblici ed Acque – Settore Affari Tecnici – Servizio Tecnico
Decentrato di Crotone che ritiene congrua tale specifica.
RITENUTO, in relazione al lavoro svolto, di liquidare tale
importo.
ATTESO che il Comune di Pallagorio interessato con nota n.
11063 del 18/11/2005, spedita lo stesso giorno a mezzo fax e con
raccomandata AR, e più volte sollecitato con note successive,
decorso inutilmente il termine di 30 giorni, si intende, per silenzio assenso, favorevole il relativo nulla osta.
DECRETO n. 21513 del 27 novembre 2009
Riconoscimento Imprese di Condizionamento degli oli extravergini e vergini di oliva con designazione di origine.
Ditta: «Azienda Agricola Terra Grande di Scaramuzzino
Paolo» – Via S. Anna, n. 90 – Montebello Ionico - fraz. Fossato Ionico (RC) – p. iva n. 0065420802.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore 1, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal
Dirigente medesimo.
DECRETA
Per i motivi indicati in premessa, parte integrante del presente
provvedimento:
— di approvare gli atti del p.i.d. relativi al Demanio «Furci»
del Comune di Pallagorio di cui alla relazione depositata in data
06/04/2004 e relativi allegati;
— di concedere con apposita concessione – contratto la legittimazione del possesso di un quoziente di terreno di uso civico
sito nel demanio «Furci» del Comune di Pallagorio, riportato al
N.C.T. al Foglio n. 14 – particella n. 80 di Ha 01.98.70 e la n. 104
di Ha 01.17.50 per complessivi Ha 03.16.20, come da planimetria allegata, a favore del Sig. Giudicissi Carmine nato a Pallagorio il 27/04/1911, ponendo a carico del medesimo le seguenti
condizioni da riportare nella concessione – contratto;
VISTA la L.R. del 13/5/96 n. 7 recante «norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e
sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni di Dirigente Generale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999 relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R. n.
206 del 15/12/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTI i Regg. CE n. 2815/98, n. 2152/2001, n. 1019/2002,
DM ottobre 2007, febbraio 2008 e successive modifiche ed integrazioni della Commissione, relativi alle norme commerciali
dell’olio di oliva.
VISTO il D.L. n. 426 del 09/10/1999.
VISTO il D.P.R. n. 458 del 27/10/1999.
1240
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la delibera della G.R. n. 615 del 27/09/2000, relativa al
riconoscimento delle imprese di condizionamento degli oli extravergini e vergini di oliva con designazione di origine.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTA la domanda presentata in data 30/10/2009, dal Sig.
Scaramuzzino Paolo nato a Montebello Ionico (RC) il 22/06/09/
1946 ed ivi residente in via S. Anna, n. 90 – fraz. Fossato Ionico
– titolare dell’Azienda Agricola Terra Grande di Scaramuzzino
Paolo sita in Via S. Anna, n. 90 – fraz. Fossato Ionico – Montebello Ionico (RC), p. iva n. 00654250802, assunta al protocollo
del Dipartimento al n. 49654.
VISTO il parere favorevole espresso al riguardo dal funzionario del Settore 2, con verbale del 12/11/2009.
RITENUTO che, ai sensi dei suddetti regolamenti la ditta
«Azienda Agricola Terra Grande di Scaramuzzino Paolo» sita in
Via S. Anna, n. 90 – fraz. Fossato Ionico – Montebello Ionico
(RC), p. iva n. 00654250802, può riportare in etichetta la dicitura
«olio extravergine di oliva ottenuto in Italia a partire da olive
raccolte in Italia» oppure «olio di oliva vergine ottenuto in Italia
a partire da olive raccolte in Italia».
PRESO ATTO che il Settore n. 2, a seguito dell’istruttoria effettuata dal Funzionario preposto, ha attribuito alla ditta
«Azienda Agricola Terra Grande di Scaramuzzino Paolo» sita in
Via S. Anna, n. 90 – fraz. Fossato Ionico – Montebello Ionico
(RC), p. iva n. 00654250802, il codice alfanumerico n. RC 33.
SU PROPOSTA del Dirigente di Settore, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal
Dirigente medesimo.
DECRETO n. 21525 del 27 novembre 2009
Trasferimento all’ARSSA della somma di c 44.544,55 per
le missioni dei Divulgatori Agricoli utilizzati dal Dipartimento Agricoltura, Foreste Forestazione riferite al 2009 capitolo 5125201 del bilancio regionale esercizio 2009.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Legge Regionale n. 7 del 13 Maggio 1996 recante:
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’articolo 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente
con funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale è stato
rinnovato l’incarico al Dirigente Generale del Dipartimento
Agricoltura, Foreste e Forestazione.
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 61
del 26/03/08 con il quale è stato assegnato l’incarico di Dirigente
generale del Dipartimento n. 6.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.
Lgs. 29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
VISTO il decreto n. 354 del 24 Giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione».
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
VISTA l’art. 48 bis del D.P.R. n. 602/73.
DECRETA
La premessa è parte integrante del presente atto.
Ai sensi e per gli effetti dei Regg. CE n. 2815/98, n. 2152/
2001, n. 1019/2002, DM ottobre 2007, febbraio 2008 e successive modifiche ed integrazioni:
— di riconoscere l’idoneità dell’impianto di condizionamento di olio extra vergine di oliva e di olio vergine di oliva con
designazione d’origine alla:
Ditta: «Azienda Agricola Terra Grande di Scaramuzzino
Paolo» Via S. Anna, n. 90 - Montebello Ionico - fraz. Fossato
Ionico (RC) - P. IVA n. 00654250802
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 103 del 09/03/2009
determinazione dei criteri di priorità e di riparto delle risorse
finanziarie assegnate alla Regione per l’anno 2008 ai sensi del
Decreto leg.vo n. 143/97 e dell’art. 2 del D.P.C.M. dell’11/
maggio 2001 con la quale è stato tra l’altro, assunto l’impegno di
spesa di complessivi 13.727.508,00.
CHE al punto 2 della predetta Delibera è stata prevista la disponibilità di c 800.000,00 «Iniziative volte a favorire il raggiungimento degli obiettivi di spesa del POR/PSR verifiche, controlli
in loco e collaudi da parte di funzionari e dal personale assegnato
e proveniente dall’ARSSA compresa la partecipazione a riunioni
e seminari, inerente anche programmi nazionali».
Codice Alfanumerico attribuito RC 33
L’impresa di condizionamento può riportare sull’etichetta, ai
sensi dei Regolamenti CE richiamati, la dicitura «olio extravergine di oliva ottenuto in Italia a partire da olive raccolte in Italia»
oppure «olio di oliva vergine ottenuto in Italia a partire da olive
raccolte in Italia».
Il mantenimento del riconoscimento è subordinato al regolare
assolvimento degli obblighi nonché al mantenimento di tutti i
requisiti e condizioni prescritte dalla richiamata normativa nazionale e comunitaria, pertanto il venir meno anche di una soltanto delle suddette condizioni comporta l’applicazione delle
sanzioni amministrative e della revoca del riconoscimento
stesso.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Leonetti
VISTO il protocollo d’intesa tra l’Assessorato Agricoltura
Caccia e Pesca e l’Agenzia Regionale Servizi e Sviluppo in Agricoltura (ARSSA) ed approvato con delibera dell’ARSSA n. 172/
PR/02 del 22/04/2002 nel quale gli enti intendono svolgere in
maniera continua attività di sostegno al POR Calabria 2000/
2006.
VISTA la Delibera del Consiglio di Amministrazione dell’ARSSA n. 161/C del 03/11/2005 avente per oggetto approvazione protocollo di intesa (ARSSA-Regione Calabria) utilizzazione Divulgatori Agricoli.
CHE l’ARSSA con nota n. 4911 del 06/11/2009 ha richiesto il
rimborso delle somme relative alle missioni dei Divulgatori
Agricoli assegnati al Dipartimento riferite al 2009 per un importo complessivo c 44.544,55.
CHE l’ispettorato Generale di Finanza con circolare n. 28 del
06/08/2007 (pubblicata sulla G.U. n. 190 del 17/08/2007) e n. 29
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
del 04/09/2007 (pubblicata sulla G.U. n. 212 del 12/09/2007), ha
inteso fornire indicazioni e linee guida da seguire nelle operazioni di riscontro circa la corretta ed uniforme applicazione delle
disposizioni contenute nel sopra menzionato 48 bis.
CHE, successivamente all’emanazione delle predette circolari
l’Ispettorato Generale di Finanza, interessato a fornire puntuali
indicazioni in merito all’applicazione della disposizione in questione, ha espresso l’avviso che il semplice trasferimento «dei
fondi non rientra nell’ambito di applicazione dell’art. 48 bis, ritenuto che il termine di pagamento» si riferisca selettivamente
all’adeguamento di un obbligo contrattuale, e comunque abbia
natura civilista.
RITENUTO, su conforme parere espresso dall’avvocatura regionale, interpellata dal Direttore Generale del Dipartimento Bilancio, che il trasferimento che si autorizza con il presente provvedimento non rientra nella fattispecie disciplinata dall’art.
48-bis del D.P.R. n. 602/73 atteso che l’erogazione della somma
di che trattasi si configura come mero trasferimento dei fondi del
bilancio regionale.
VISTA, la circolare del Dipartimento Bilancio ed economia
Prot. n. 2865 del 30/04/2008.
RITENUTO di dover trasferire la somma complessiva di c
44.544,55 da corrispondere all’ARSSA per il rimborso delle missioni dei Divulgatori Agricoli effettuate nell’anno 2009.
VISTA, la L.R. del 4 febbraio 2002, n. 8 ed, in particolare
l’art. 45 (liquidazione di spesa).
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore n. 1, eseguita alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura competente,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’arto resa dal
medesimo Dirigente.
1241
Giunta Regionale e sulla Dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 ed il successivo
D.P.G.R. n. 61 del 26/03/2008 con i quali è stato confermato
l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura,
Foreste e Forestazione all’Ing. Rocco Leonetti.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal Dlgs.
29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della G.R. recante «separazione dell’attività amministrativa di
indirizzo e di controllo da quella di gestione».
RICHIAMATO il proprio decreto n. 6330 del 22/04/2009 con
il quale è stato approvato, il progetto di completamento «Sistema
automatico di avvistamento incendi boschivi» per l’importo di c
650.791,20.
CONSIDERATO:
— che con contratto rep. n. 2492 del 04/05/2009 sono stati
affidati i lavori previsti nel progetto di cui sopra alla Teletron
Euroricerche P. IVA 03061610923;
— che il contratto sopramenzionato prevede all’art. 5 Lett. b.
la liquidazione del 40% oltre IVA dell’importo contrattuale, al
collaudo in fabbrica degli apparati presso i laboratori Euroricerche;
— che con verbale del 01/10/2009 si è proceduto al collaudo
in fabbrica degli apparati presso i laboratori Euroricerche;
DECRETA
Per i motivi indicati in narrativa, da intendersi qui di seguito
riportati e trascritti:
DI AUTORIZZARE, essendosi verificate le condizioni di cui
all’art. 45 della L.R. 08/02, la Ragioneria Generale al trasferimento della somma c 44.544,55 a favore dell’ARSSA (Agenzia
Regionale Servizi e Sviluppo in Agricoltura) per il rimborso
delle missioni dei Divulgatori Agricoli utilizzati dal Dipartimento Agricoltura Foreste e Forestazione, riferite al 2009.
CHE alla predetta spesa di c 44.544,55 si farà fronte con parte
dell’impegno n. 663 del 27.02.09 di cui al punto 2 della delibera
di G.R. 103 del 09.03.09 cap. 5125201.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Leonetti
DECRETO n. 21527 del 27 novembre 2009
Progetto di completamento «Sistema automatico di avvistamento incendi boschivi». Teletron Euroricerche. Liquidazione fattura n. 30/09 del 19/10/2009.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Legge Regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
— che la Teletron Euroricerche P. IVA 03061610923 con nota
prot. 009/CAL/CN.94 del 29/10/2009 ha trasmesso la fattura n.
30/09 del 19/10/2009 dell’importo di c 260.316,48 compreso
IVA relativa alla liquidazione del 40% così come previsto dall’art. 5 lettera b. del contratto rep. 2492/2009.
RITENUTO di dover procedere alla liquidazione della fattura
n. 30/09 del 19/10/2009 dell’importo di c 260.316,48 compreso
IVA in favore della Teletron Euroricerche P. IVA 03061610923.
VERIFICATA la disponibilità di c 260.316,48 sull’impegno di
spesa n. 7021 del 23/12/2008 assunto con D.D.G. n. 22698 del
29/12/2008 a carico delle risorse previste sul capitolo 12041008
del bilancio regionale.
CONSIDERATO, ancora:
CHE in data 12/11/2009 è stata inoltrata istanza all’Equitalia
Servizi con nota prot. n. 51833.
CHE la Equitalia Servizi S.p.A., ai sensi dell’art. 48-bis del
D.P.R. 602/73, ha certificato con risposta n. 200900001699571
del 12/11/2009 allegata al presente decreto, l’insussistenza di
inadempimenti da parte della Teletron Euroricerche P. IVA
03061610923.
PRESO ATTO che, ai sensi dell’art. 1, comma 553 della Legge
266 del 23/12/2005, l’impresa beneficiaria ha prodotto il Documento Unico di Regolarità Amministrativa (D.U.R.C) di cui all’art. 2, comma 2 del Decreto Legge 25/09/02, n. 210, convertito,
con modificazioni, dalla Legge 22/11/02, n. 266 dal quale risulta
che la stessa è in regola per quanto concerne gli adempimenti
INPS ed INAIL.
1242
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la D.G.R. n. 751 del 04/11/2009.
DATO ATTO che le somme da trasferire, già impegnate sul
bilancio regionale, hanno carattere di indifferibilità e che se non
erogate potrebbero essere causa di danno arrecato a terzi che
l’Amministrazione potrebbe essere chiamata a risarcire.
TENUTO CONTO che sussistono i presupposti previsti dall’art. 45 della L.R. 8/2002 si attesta che si sono realizzate le condizioni sopra citate.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.
Lgs. 29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
VISTO il decreto n. 354 del 24 Giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione».
VISTA la L.R. n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza.
VISTA la L.R. 34/02 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza.
CONSIDERATO che la competente struttura ha verificato:
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal dirigente
medesimo.
DECRETA
Per le motivazioni specificate in premessa che formano parte
integrante e sostanziale del presente atto, ritenendosi, in questa
parte, riportate e trascritte:
— di procedere alla liquidazione della fattura n. 30/09 del
19/10/2009 dell’importo di c 260.316,48 compreso IVA in favore della Teletron Euroricerche P. IVA 03061610923 così come
previsto dall’art. 5 lettera b del contratto rep. 2492/2009;
— di dare atto che la relativa spesa grava sull’impegno di
spesa n. 7021 del 23/12/2008 assunto con D.D.G. n. 22698 del
29/12/2008 a carico delle risorse previste sul capitolo 12041008
del bilancio regionale;
— di autorizzare la Ragioneria Generale della Regione all’emissione del relativo mandato di pagamento in favore della
Teletron Euroricerche P. IVA 03061610923.
CHE con D.G.R. n. 502 del 20.07.2008 veniva approvato il
programma degli interventi di cui all’art. 2 della L.R. 26/75 e
ripartite ai Consorzi di Bonifica della Regione le relative somme.
CHE con la medesima deliberazione veniva impegnata la
somma di c 1.750.000,00 che grava sul Capitolo n. 2231202 del
bilancio regionale – esercizio provvisorio anno 2009 – Impegno
n. 2860 del 17.07.2008.
CHE ai Consorzi di Bonifica Raggruppati della provincia di
Catanzaro veniva assentita la somma di c 215.000,00.
CHE con deliberazione commissariale n. 01 del 15.01.2009, si
procedeva al riparto della somma in questione tra i Consorzi del
Raggruppamento assegnando al Consorzio di Bonifica Alli Punta
delle Castelle, dei raggruppati della provincia di Catanzaro, la
somma di c 53.107,54.
CHE il Consorzio, con nota n. 1290 del 09.02.2009 trasmetteva la perizia per lavori di ripristino delle opere pubbliche di
bonifica ricadenti nel comprensorio, approvata con Delibera del
Commissario n. 80 del 03.11.2009 ed avente il seguente quadro
economico:
Lavori
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Ing. Rocco Leonetti
A) Lavori in Amm.ne Diretta
1) Per Lavori in Amm.ne Diretta (Operai)
c
13.500,00
2) Per spese materiale e noli
c
32.680,47
Totale Lavori
c
46.180,47
4) Spese Generali
c
6.927,07
Totale
c
53.107,54
DECRETO n. 21530 del 27 novembre 2009
D.G.R. 502 del 27.08.2008 L.R. 26/75 – Approvazione perizia per lavori di ripristino delle OO.PP. ricadenti nel comprensorio redatta Consorzio di Bonifica Alli Punta delle Castelle, dei Raggruppati della provincia di Catanzaro di c
53.107,54.
IL DIRIGENTE GENERALE
B) Somme a disposizione dell’Amm.ne
VISTA la L.R. 31/75 e successive modifiche ed integrazioni.
VISTA la Legge Regionale n. 7 del 13 Maggio 1996 recante:
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’articolo 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente
con funzioni di Dirigente Generale.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore Competente, eseguita alla stregua degli atti richiamati, nonché dalla espressa dichiarazione di regolarità del presente provvedimento resa dal Dirigente medesimo, in conformità del parere reso dal Dirigente
del Servizio n. 12.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19.03.2008 con la quale è stato
nominato il Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura,
Foreste, Forestazione.
DECRETA
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 61
del 26.03.2008 con il quale è stato assegnato l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 6.
La narrativa che precede è parte integrante del presente decreto.
DI APPROVARE, ai sensi dell’art. 2 della L.R. 26/75, la perizia che prevede i lavori di ripristino delle opere pubbliche di
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1243
bonifica ricadenti nel comprensorio, approvata successivamente
con Delibera del Commissario n. 80 del 03.11.2009, come in
premessa.
VISTO il Decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione».
Di affidare la concessione dei lavori al Consorzio di Bonifica
Alli Punta delle Castelle, dei Raggruppati della provincia di Catanzaro, che provvederà alla esecuzione dei lavori in Amministrazione Diretta, con l’obbligo di adottare le procedure di cui
alla L.R. 31/75 e successivamente modifiche ed integrazioni,
nonché ogni disposizione di legge vigente in materia di lavori
pubblici ed ambiente, in particolare le disposizioni contenute
nell’art. 10 del D.Lgs 163/06 e successive modifiche ed integrazioni, nonché le prescrizioni minime di sicurezza e di salute nei
cantieri di cui al D.Lgs. n. 494/96 e successive modifiche ed
integrazioni.
VISTO il D.D.G. n. 974 del 13 febbraio 2009 con il quale la
Dott.ssa Sabrina Blasco è stata nominata Dirigente del Servizio
n. 10 del Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione.
Di dichiarare le opere di pubblica utilità ed i relativi lavori
urgenti ed indifferibili ai sensi delle leggi vigenti in materia.
Di stabilire il tempo utile dei lavori in mesi 6 (sei), a decorrere
dalla data di consegna degli stessi.
Di far obbligo al Consorzio di Bonifica medesimo di provvedere a tutte le incombenze attinenti le realizzazioni delle opere,
quali il rilascio di visti, e/o permessi prescritti dalle normative
regionali, statali e comunitarie.
Di utilizzare le eventuali somme disponibili previa formale
autorizzazione dell’Assessorato all’Agricoltura, così come le varianti in corso d’opera previste dall’art. 132 del D.Lgs 163/06 e
successive modifiche ed integrazioni.
Di attenersi alle disposizioni contenute nell’art. 141 del D.lgs
163/06 e successive modifiche ed integrazioni per ciò che concerne la redazione dei certificati di collaudo e di regolare esecuzione le cui eventuali spese graveranno sugli importi previsti per
spese generali.
Di far gravare la predetta somma di c 53.107,54 sul Capitolo
2231202 del bilancio regionale – esercizio provvisorio anno
2009 – Impegno n. 2860 del 17.07.2008, giusta D.G.R. 502 del
27.08.2008.
DI NOTIFICARE il presente atto ai soggetti interessati per i
conseguenti adempimenti.
Il presente Decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Leonetti
VISTO il d.lgs. n. 214 del 19 agosto 2005 che ha attuato la
direttiva 2002/89/CE concernente le misure di protezione contro
l’introduzione e la diffusione nella Comunità di organismi nocivi
ai vegetali ed ai prodotti vegetali ed in particolare gli artt. 20, e
26.
VISTA la richiesta pervenuta dal Signor Aurello Eugenio Amministratore unico della Aurora S.r.l. – Società Agricola C/da
Soverano del Comune di Bisignano (CS) P. IVA 02043860788 –
C.F. RLLGNE73T26D086B ai sensi degli artt. 20, 26 del d.lgs.
214/2005.
PRESO ATTO che la predetta società è già autorizzata ai sensi
dell’art. 19 del d.lgs. n. 214/2005 con provvedimento prot. n.
13629 del 14.07.2009.
TENUTO CONTO dell’istruttoria della pratica affidata al Responsabile del procedimento dott. Pietro Perri con nota n. 482
del 15.04.2009 del Dirigente del Servizio n. 10 del Dipartimento
Agricoltura, Foreste e Forestazione.
PRESO ATTO che detta verifica è stata espletata e conclusa
con esito positivo ai fini dell’iscrizione al R.U.P. e del rilascio
dell’autorizzazione all’uso del passaporto dei vegetali, come si
evince dalla nota del 16.11.2009 prot. n. 52464 trasmessa dal
nominato Responsabile del procedimento.
RITENUTO, pertanto, che ricorrono le condizioni per procedere all’iscrizione al R.U.P. e al rilascio dell’autorizzazione all’uso del passaporto delle piante.
DECRETA
Per le motivazioni in narrativa, che costituiscono parte integrante del presente decreto, di:
Iscrivere la Aurora Srl – Società Agricola C/da Soverano del
Comune di Bisignano (CS) al Registro Ufficiale dei Produttori
con il n. 1228 per il seguente Settore di attività: Materiale vivaistico – Ornamentali.
Autorizzare il Responsabile del Procedimento Ispettore Pietro
Perri a rilasciare alla menzionata Ditta copia della certificazione
e a provvedere all’invio dei relativi dati al Servizio Fitosanitario
Nazionale.
Autorizzare la menzionata ditta all’uso del passaporto delle
piante per il Settore di attività richiesto, (Materiale vivaistico).
DECRETO n. 21532 del 27 novembre 2009
Artt. 20, 26 Decreto Legislativo 19 agosto 2005 n. 214.
Iscrizione al Registro Ufficiale dei Produttori (R.U.P.). Autorizzazione all’uso del Passaporto delle Piante CEE. Aurora
Società Agricola Srl.
IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO
VISTO la L.R. n. 7/96 recante norme sull’ordinamento della
struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla Dirigenza
Regionale.
Trasmettere il presente atto alla menzionata Ditta.
Pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale della
Regione Calabria e sul sito web: www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Il Dirigente di Servizio
Dr.ssa Sabrina Blasco
1244
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 21533 del 27 novembre 2009
3) Spese Generali
c
6.121,60
D.G.R. 372 del 25.06.2007 L.R. 26/75 – Approvazione perizia per lavori di ripristino delle OO.PP. ricadenti nel comprensorio redatta Consorzio di Bonifica Alli Punta delle Castelle, dei Raggruppati della provincia di Catanzaro di c
46.932,24.
Totale Perizia
c
46.932,24
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Legge Regionale n. 7 del 13 Maggio 1996 recante:
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’articolo 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente
con funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19.03.2008 con la quale è stato
nominato il Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura,
Foreste, Forestazione.
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 61
del 26.03.2008 con il quale è stato assegnato l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 6.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.
Lgs. 29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
VISTO il decreto n. 354 del 24 Giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione».
VISTA la L.R. n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza.
CONSIDERATO che la competente struttura ha verificato:
CHE con D.G.R. n. 372 del 25.06.2007 veniva approvato il
programma degli interventi di cui all’art. 2 della L.R. 26/75 e
ripartite ai Consorzi di Bonifica della Regione le relative somme.
CHE con la medesima deliberazione veniva impegnata la
somma di c 1.800.000,00 sul Capitolo n. 2231202 del bilancio
regionale – esercizio in corso – Impegno n. 2899
dell’11.06.2007.
CHE ai Consorzi di Bonifica Raggruppati della provincia di
Catanzaro veniva assentita la somma di c 235.000,00.
CHE con deliberazione della deputazione amministrativa n.
11 del 16.04.2008, procedeva al riparto della somma in questione
tra i Consorzi del Raggruppamento assegnando al Consorzio di
Bonifica Alli Punta delle Castelle, dei raggruppati della provincia di Catanzaro, la somma di c 46.932,24.
CHE con nota n. 1290 del 09.02.2009, il Consorzio trasmetteva la perizia di ripristino delle opere pubbliche di bonifica ricadenti nel comprensorio, approvata con Delibera del Commissario n. 79 del 03.11.2009, avente il seguente quadro economico:
VISTA la L.R. 31/75 e successive modifiche ed integrazioni.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore Competente, eseguita alla stregua degli atti richiamati, nonché dalla espressa dichiarazione di regolarità del presente provvedimento resa dal Dirigente medesimo, in conformità del parere reso dal Dirigente
del Servizio n. 12.
DECRETA
Per le motivazioni specificate in premessa che formano parte
integrante e sostanziale del presente atto, ritenendosi, in questa
parte, riportate e trascritte.
DI APPROVARE, ai sensi dell’art. 2 della L.R. 26/75, la perizia che prevede i lavori di ripristino delle opere pubbliche di
bonifica ricadenti nel comprensorio, approvata con Delibera del
Commissario n. 79 del 03.11.2009, come in premessa.
Di affidare la concessione dei lavori al Consorzio di Bonifica
Alli Punta delle Castelle, dei Raggruppati della provincia di Catanzaro, che provvederà alla esecuzione dei lavori in Amministrazione Diretta, con l’obbligo di adottare le procedure di cui
alla L.R. 31/75 e successivamente modifiche ed integrazioni,
nonché ogni disposizione di legge vigente in materia di lavori
pubblici ed ambiente, in particolare le disposizioni contenute
nell’art. 10 del D.Lgs 163/06 e successive modifiche ed integrazioni, nonché le prescrizioni minime di sicurezza e di salute nei
cantieri di cui al D.Lgs. n. 494/96 e successive modifiche ed
integrazioni.
Di dichiarare le opere di pubblica utilità ed i relativi lavori
urgenti ed indifferibili ai sensi delle leggi vigenti in materia.
Di stabilire il tempo utile dei lavori in mesi 6 (sei), a decorrere
dalla data di consegna degli stessi.
Di far obbligo al Consorzio di Bonifica medesimo di provvedere a tutte le incombenze attinenti le realizzazioni delle opere,
quali il rilascio di visti, e/o permessi prescritti dalle normative
regionali, statali e comunitarie.
Di utilizzare le eventuali somme disponibili previa formale
autorizzazione dell’Assessorato all’Agricoltura, così come le varianti in corso d’opera previste dall’art. 132 del D.Lgs 163/06 e
successive modifiche ed integrazioni.
Di attenersi alle disposizioni contenute nell’art. 141 del D.Lgs
163/06 e successive modifiche ed integrazioni per ciò che concerne la redazione dei certificati di collaudo e di regole esecuzione le cui eventuali spese graveranno sugli importi previsti per
spese generali.
Di far gravare la predetta somma di c 46.932,24 sul Capitolo
2231202 del bilancio regionale – esercizio incorso – Impegno n.
2899 dell’11.06.2007, giusta D.G.R. n. 372 del 25.06.2007.
Lavori in Amministrazione Diretta
1) Spese per manodopera
c
9.000,00
2) Spese per materiali, noli e sicurezza
c
31.810,64
Totale
c
40.810,64
Somme a Disposizione dell’Amm.ne
Il presente Decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Leonetti
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 21534 del 27 novembre 2009
1245
IL DIRIGENTE GENERALE
CHE il predetto atto di indirizzo demanda al Dipartimento
Agricoltura, Foreste e Forestazione la verifica della sussistenza
dei presupposti di legittimità di cui alla legge regionale 18/07
nonché la verifica delle condizioni di merito per l’accoglimento
delle istanze private, in esito all’istruttoria del perito istruttore
demaniale.
VISTA la L.R. del 13/5/96 n. 7 recante «norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e
sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni di Dirigente Generale.
CHE l’atto di indirizzo in questione demanda, altresì, al Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione, la definizione dei procedimenti amministrativi in materia
di usi civici e di gestione delle terre civiche instaurati su istanza
di parte privata, prima dell’entrata in vigore della L.R. 18/07.
Comune di Chiaravalle C.le – Legittimazione terreno di
uso civico – Ditta: Manno Nicola.
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 227 del 19/03/2008
con la quale il Dr. Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente
Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 61
del 26/03/2008 con il quale al Dr. Rocco Leonetti è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 2661 del 21/06/
1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla
L.R. n. 7/96 e dal Decreto Legislativo n. 29/1993 e successive
modifiche ed integrazioni».
VISTO l’art. 1 del Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 354 del 24 Giugno 1999 relativo alla «separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della
gestione» come modificato dal Decreto del Presidente della
Giunta Regionale n. 206 del 15/12/2000.
VISTA la legge regionale 21/08/07, n. 18 e successive modifiche ed integrazione che, nel dettare norme in materia di usi
civici, ha adottato una disciplina organica delle funzioni amministrative in materia di usi civici e di gestione delle terre civiche.
CONSIDERATO che a norma dell’art. 14, primo comma della
L.R. n. 18/2007, le funzioni amministrative concernenti la liquidazione degli usi civici, la verifica demaniale di terre oggetto di
usi civici, la legittimazione di occupazioni abusive e l’affrancazione, la gestione e la classificazione dei terreni di uso civico,
sono state conferite ai Comuni.
PRESO ATTO che a norma dell’art. 25, al momento di entrata
in vigore della legge regionale, sono cessate di diritto le competenze esercitate dalla Regione, mentre, in via transitoria, i procedimenti amministrativi instaurati su istanza di parte privata prima
dell’entrata in vigore della legge, sono definiti dall’Amministrazione Regionale con l’applicazione delle nuove disposizioni.
CONSIDERATO che l’art. 6 della succitata legge regionale,
in conformità alle disposizioni di principio contenute negli artt.
36 e 50 dello statuto regionale, riserva alla competenza della
Giunta Regionale le sole funzioni di programmazione, indirizzo,
coordinamento e controllo e che, pertanto, le funzioni gestionali
relative alla definizione dei procedimenti in corso alla data di
entrata in vigore della L.R. 18/2007, devono essere ricondotte
alla sfera di competenza dirigenziale, previo atto di indirizzo
della Giunta.
VISTA la delibera della Giunta Regionale n. 1081 del 23/
12/08 con la quale è stato approvato apposito atto di indirizzo al
fine della definizione dei procedimenti in corso alla data di entrata in vigore della legge regionale 18/07.
VISTA la legge 16/06/1927 n. 1766.
VISTO il R.D. 26/02/1928 n. 332.
VISTO il D.P.R. 15/01/1972 n. 11.
VISTO il D.P.R. 24/07/1977 n. 616.
VISTO il D. Leg.vo 04/06/1997 n. 143.
VISTA l’istanza in data 29/11/2005 con la quale il Sig. Manno
Nicola nato a Chiaravalle C.le il 04/07/1929 ha chiesto la legittimazione del possesso di un appezzamento di terreno sito in
agro del Comune di Chiaravalle C.le e facente parte del demanio
di uso civico località «Foresta», riportato in catasto al Fg. 32:
porzione delle particelle 45, 47 e 48.
VISTA la relazione del perito istruttore demaniale del Comune
di Chiaravalle C.le in data 10/03/2006 dalla quale risulta l’estensione del terreno in complessivi Ha 0.19.95 e l’esistenza delle
condizioni previste per la concessione della legittimazione e cioè
i miglioramenti sostanziali e permanenti, la non interruzione
della continuità del demanio ed il possesso ultradecennale.
ATTESO che il p.i.d. ha proposto un canone annuo complessivo di c 135,85 (centotrentacinque/85).
ATTESO che la Regione Calabria – Dipartimento LL.PP. –
con nota n. 21659 del 28/12/2007 ha ritenuto congruo il canone
proposto dal p.i.d.
ATTESO che le spese di accertamento sono a carico dei richiedenti ai sensi dell’art. 12 della legge 1766/27, del R.D.
332/28 e dell’art. 39 della legge 1078/30.
RITENUTO di approvare gli atti del p.i.d. comprensivi della
specifica regolarmente pubblicati al Comune di Chiaravalle C.le
e restituiti senza opposizione.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore 1, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal
Dirigente medesimo.
DECRETA
Per i motivi indicati in premessa, parte integrante del presente
provvedimento:
— di approvare gli atti del perito istruttore demaniale del Comune di Chiaravalle C.le di cui in premessa;
— di legittimare, con apposita concessione-contratto il possesso di un appezzamento di terreno sito nel demanio di uso ci-
1246
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
vico del Comune di Chiaravalle C.le, località «Foresta», riportato in catasto al Fg. 32: porzione delle particelle 45, 47 e 48 ed
esteso complessivamente Ha 0.19.95, in favore del Sig. Manno
Nicola nato a Chiaravalle C.le il 04/07/1929 ponendo a carico
del medesimo le seguenti condizioni da riportare nella concessione-contratto;
a) il canone annuo di c 135,85 (centotrentacinque/85) a favore del Comune di Chiaravalle C.le da pagare entro il 31 dicembre di ogni anno ed a decorrere dalla data del presente provvedimento;
b) le spese e relativi onorari per gli accertamenti e le relazioni
eseguite dal p.i.d. quantificate in c 933,18 (novecentotrentatre/18) +IVA secondo legge;
c) l’obbligo dell’accatastamento ed ogni altro adempimento
necessario al completamento della pratica di legittimazione del
terreno nel rispetto delle esenzioni da tasse previste dall’art. 2
delle legge 01/12/1981 n. 692;
d) l’adesione alla concessione-contratto non pregiudica la facoltà del privato di impugnare innanzi al TAR, entro 60 giorni
dalla stipula, l’ammontare del canone da corrispondere al Comune di Chiaravalle C.le e da prendere a base per l’eventuale
affrancazione;
— di notificare il presente provvedimento al Sig. Manno Nicola ed al Sindaco del Comune di Chiaravalle C.le;
— di pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
DECRETO n. 21535 del 27 novembre 2009
Artt. 19, 20, 26 Decreto Legislativo 19 Agosto 2005 n. 214.
Rilascio autorizzazione alla produzione e commercio di frutti
di Citrus. Iscrizione al Registro Ufficiale dei Produttori
(R.U.P.). Autorizzazione all’uso del Passaporto delle Piante
CEE. Società Mundialfrutta srl.
IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO
VISTA la L.R. n. 7/96 recante norme sull’ordinamento della
struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla Dirigenza
Regionale.
VISTO il Decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione».
VISTO il D.D.G. n. 974 del 13 febbraio 2009 con il quale la
Dott.ssa Sabrina Blasco è stata nominata Dirigente del Servizio
n. 10 del Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione.
VISTO il d.lgs. n. 214 del 19 agosto 2005 che ha attuato la
direttiva 2002/89/CE concernente le misure di protezione contro
l’introduzione e la diffusione nella Comunità di organismi nocivi
ai vegetali ed ai prodotti vegetali ed in particolare gli artt. 19, 20,
e 26.
VISTO il D.D.G. n. 7616 del 8 maggio 2009 sulla procedura
volta al rilascio dell’autorizzazione di cui all’art. 19 del richiamato decreto legislativo.
Leonetti
VISTE le richieste pervenute dalla Signora De Francesco Savina Carmela amministratore unico della Società Mundialfrutta
srl in agro di Corigliano Calabro (CS) viale Rimembranze n. 102
ai sensi degli artt. 19, 20, 26 del d.lgs. 214/2005.
VISTA l’istruttoria della pratica affidata al Responsabile del
procedimento dott. Pietro Perri con nota n. 482 del 15.04.2009
del Dirigente del Servizio n. 10 del Dipartimento Agricoltura,
Foreste e Forestazione.
CONSIDERATO che detta verifica è stata espletata e conclusa
con esito positivo ai fini del rilascio dell’autorizzazione all’esercizio di attività di produzione e commercializzazione di vegetali
e prodotti vegetali di cui all’art. 19 d.lgs. 214/2005, della successiva iscrizione al R.U.P. e del rilascio dell’autorizzazione all’uso
del passaporto dei vegetali, come si evince dalla nota del
16.11.2009 prot. n. 52338 trasmessa dal nominato Responsabile
del procedimento.
RITENUTO, pertanto, che ricorrono le condizioni per procedere a detta autorizzazione e successiva iscrizione al R.U.P. e al
rilascio dell’autorizzazione all’uso del passaporto delle piante.
DECRETA
Per le motivazioni in narrativa, che costituiscono parte integrante del presente decreto, di:
Autorizzare ai sensi del richiamato art. 19 la menzionata Ditta
a commercializzare all’ingrosso agrumi.
Iscrivere la Società Mundialfrutta srl viale Rimembranze n.
102 del Comune di Corigliano Calabro (CS) P. IVA
02721760789 – C.F. DFRSNC55T50D005L al Registro Ufficiale dei Produttori con il n. 1221 per il Settore di attività: Commerciante all’ingrosso di Agrumi; ai sensi degli artt. 19, 20, 26
del d.lgs. 214/2005.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
Autorizzare il Responsabile del Procedimento Ispettore Pietro
Perri a rilasciare alla menzionata Ditta copia della certificazione
e a provvedere all’invio dei relativi dati al Servizio Fitosanitario
Nazionale.
Autorizzare la menzionata ditta all’uso del passaporto delle
piante per il Settore di attività richiesto, (Commerciante all’ingrosso di Agrumi).
Trasmettere il presente atto alla menzionata Ditta.
Pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale della
Regione Calabria e sul sito web: www.assagri.regione.calabria.it.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Il Dirigente del Servizio
Dott.ssa Sabrina Blasco
DECRETO n. 21536 del 27 novembre 2009
Comune di Chiaravalle C.le – Legittimazione terreno di
uso civico – Ditta: Bellissimo Francesco.
1247
PRESO ATTO che a norma dell’art. 25, al momento di entrata
in vigore della legge regionale, sono cessate di diritto le competenze esercitate dalla Regione, mentre, in via transitoria, i procedimenti amministrativi instaurati su istanza di parte privata prima
dell’entrata in vigore della legge, sono definiti dall’Amministrazione Regionale con l’applicazione delle nuove disposizioni.
CONSIDERATO che l’art. 6 della succitata legge regionale,
in conformità alle disposizioni di principio contenute negli artt.
36 e 50 dello statuto regionale, riserva alla competenza della
Giunta Regionale le sole funzioni di programmazione, indirizzo,
coordinamento e controllo e che, pertanto, le funzioni gestionali
relative alla definizione dei procedimenti in corso alla data di
entrata in vigore della L.R. 18/2007, devono essere ricondotte
alla sfera di competenza dirigenziale, previo atto di indirizzo
della Giunta.
VISTA la delibera della Giunta Regionale n. 1081 del 23/
12/08 con la quale è stato approvato apposito atto di indirizzo al
fine della definizione dei procedimenti in corso alla data di entrata in vigore della legge regionale 18/07.
CHE il predetto atto di indirizzo demanda al Dipartimento
Agricoltura, Foreste e Forestazione la verifica della sussistenza
dei presupposti di legittimità di cui alla legge regionale 18/07
nonché la verifica delle condizioni di merito per l’accoglimento
delle istanze private, in esito all’istruttoria del perito istruttore
demaniale.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la L.R. del 13/5/96 n. 7 recante «norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e
sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni di Dirigente Generale.
CHE l’atto di indirizzo in questione demanda, altresì, al Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione, la definizione dei procedimenti amministrativi in materia
di usi civici e di gestione delle terre civiche instaurati su istanza
di parte privata, prima dell’entrata in vigore della L.R. 18/07.
VISTA la legge 16/06/1927 n. 1766.
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 227 del 19/03/2008
con la quale il Dr. Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente
Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 61
del 26/03/2008 con il quale al Dr. Rocco Leonetti è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 2661 del 21/06/
1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla
L.R. n. 7/96 e dal Decreto Legislativo n. 29/1993 e successive
modifiche ed integrazioni».
VISTO l’art. 1 del Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 354 del 24 Giugno 1999 relativo alla «separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della
gestione» come modificato dal Decreto del Presidente della
Giunta Regionale n. 206 del 15/12/2000.
VISTA la legge regionale 21/08/07, n. 18 e successive modifiche ed integrazione che, nel dettare norme in materia di usi
civici, ha adottato una disciplina organica delle funzioni amministrative in materia di usi civici e di gestione delle terre civiche.
CONSIDERATO che a norma dell’art. 14, primo comma della
L.R. n. 18/2007, le funzioni amministrative concernenti la liquidazione degli usi civici, la verifica demaniale di terre oggetto di
usi civici, la legittimazione di occupazioni abusive e l’affrancazione, la gestione e la classificazione dei terreni di uso civico,
sono state conferite ai Comuni.
VISTO il R.D. 26/02/1928 n. 332.
VISTO il D.P.R. 15/01/1972 n. 11.
VISTO il D.P.R. 24/07/1977 n. 616.
VISTO il D. Leg.vo 04/06/1997 n. 143.
VISTA l’istanza in data 16/02/2004 con la quale il Sig. Bellissimo Francesco nato a Monterosso Calabro il 08/10/1946 ha
chiesto la legittimazione del possesso di un appezzamento di terreno sito in agro del Comune di Chiaravalle C.le e facente parte
del demanio di uso civico località «Gigliara-Sambuco-Nocelleto», riportato in catasto al Fg. 1 – particelle 102 e 105.
VISTA la relazione del perito istruttore demaniale del Comune
di Chiaravalle C.le in data 26/05/2009 dalla quale risulta l’estensione del terreno in complessivi Ha 0.16.50 e l’esistenza delle
condizioni previste per la concessione della legittimazione e cioè
i miglioramenti sostanziali e permanenti, la non interruzione
della continuità del demanio ed il possesso ultradecennale.
ATTESO che il p.i.d. ha proposto un canone annuo complessivo di c 48,58 (quarantotto/58).
ATTESO che la Regione Calabria – Dipartimento LL.PP. –
con nota n. 20446 del 12/10/2009 ha ritenuto congruo il canone
proposto dal p.i.d.
ATTESO che le spese di accertamento sono a carico dei richiedenti ai sensi dell’art. 12 della legge 1766/27, del R.D.
332/28 e dell’art. 39 della legge 1078/30.
1248
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
RITENUTO di approvare gli atti del p.i.d. comprensivi della
specifica regolarmente pubblicati al Comune di Chiaravalle C.le
dal 24/06/2009 al 24/07/2009 e restituiti senza opposizione.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore 1, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal
Dirigente medesimo.
DECRETA
Per i motivi indicati in premessa, parte integrante del presente
provvedimento:
— di approvare gli atti del perito istruttore demaniale del Comune di Chiaravalle C.le di cui in premessa;
— di legittimare, con apposita concessione-contratto il possesso di un appezzamento di terreno sito nel demanio di uso civico del Comune di Chiaravalle C.le, località «Gigliara-Sambuco-Nocelleto», riportato in catasto al Fg. 1 – particelle 102 e 105
ed esteso complessivamente in Ha 0.16.50, in favore del Sig.
Bellissimo Francesco nato a Monterosso Calabro il 08/10/1946
ponendo a carico del medesimo le seguenti condizioni da riportare nella concessione-contratto;
a) il canone annuo di c 48,58 (quarantotto/58) a favore del
Comune di Chiaravalle C.le da pagare entro il 31 dicembre di
ogni anno ed a decorrere dalla data del presente provvedimento;
b) le spese e relativi onorari per gli accertamenti e le relazioni
eseguite dal p.i.d. quantificate in c 810,79 (ottocentodieci/79) +
IVA secondo legge;
c) l’obbligo dell’accatastamento ed ogni altro adempimento
necessario al completamento della pratica di legittimazione del
terreno nel rispetto delle esenzioni da tasse previste dall’art. 2
delle legge 01/12/1981 n. 692;
d) l’adesione alla concessione-contratto non pregiudica la facoltà del privato di impugnare innanzi al TAR, entro 60 giorni
dalla stipula, l’ammontare del canone da corrispondere al Comune di Chiaravalle C.le e da prendere a base per l’eventuale
affrancazione;
— di notificare il presente provvedimento al Sig. Bellissimo
Francesco ed al Sindaco del Comune di Chiaravalle C.le;
— di pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Leonetti
DECRETO n. 21537 del 27 novembre 2009
Comune di Curinga – Legittimazione e affrancazione terreno di uso civico – Ditta: Panzarella Domenico.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la L.R. del 13/5/96 n. 7 recante «norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e
sulla Dirigenza Regionale» ed in particolare l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 227 del 19/03/2008
con la quale il Dr. Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente
Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 61
del 26/03/2008 con il quale al Dr. Rocco Leonetti è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione».
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 2661 del 21/06/
1999 recante: «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla
L.R. n. 7/96 e dal Decreto Legislativo n. 29/1993 e successive
modifiche ed integrazioni».
VISTO l’art. 1 del Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 354 del 24 Giugno 1999 relativo alla «separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della
gestione» come modificato dal Decreto del Presidente della
Giunta Regionale n. 206 del 15/12/2000.
VISTA la legge regionale 21/08/07, n. 18 e successive modifiche ed integrazione che, nel dettare norme in materia di usi
civici, ha adottato una disciplina organica delle funzioni amministrative in materia di usi civici e di gestione delle terre civiche.
CONSIDERATO che a norma dell’art. 14, primo comma della
L.R. n. 18/2007, le funzioni amministrative concernenti la liquidazione degli usi civici, la verifica demaniale di terre oggetto di
usi civici, la legittimazione di occupazioni abusive e l’affrancazione, la gestione e la classificazione dei terreni di uso civico,
sono state conferite ai Comuni.
PRESO ATTO che a norma dell’art. 25, al momento di entrata
in vigore della legge regionale, sono cessate di diritto le competenze esercitate dalla Regione, mentre, in via transitoria, i procedimenti amministrativi instaurati su istanza di parte privata prima
dell’entrata in vigore della legge, sono definiti dall’Amministrazione Regionale con l’applicazione delle nuove disposizioni.
CONSIDERATO che l’art. 6 della succitata legge regionale,
in conformità alle disposizioni di principio contenute negli artt.
36 e 50 dello statuto regionale, riserva alla competenza della
Giunta Regionale le sole funzioni di programmazione, indirizzo,
coordinamento e controllo e che, pertanto, le funzioni gestionali
relative alla definizione dei procedimenti in corso alla data di
entrata in vigore della L.R. 18/2007, devono essere ricondotte
alla sfera di competenza dirigenziale, previo atto di indirizzo
della Giunta.
VISTA la delibera della Giunta Regionale n. 1081 del 23/
12/08 con la quale è stato approvato apposito atto di indirizzo al
fine della definizione dei procedimenti in corso alla data di entrata in vigore della legge regionale 18/07.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
CHE il predetto atto di indirizzo demanda al Dipartimento
Agricoltura, Foreste e Forestazione la verifica della sussistenza
dei presupposti di legittimità di cui alla legge regionale 18/07
nonché la verifica delle condizioni di merito per l’accoglimento
delle istanze private, in esito all’istruttoria del perito istruttore
demaniale.
CHE l’atto di indirizzo in questione demanda, altresì, al Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione, la definizione dei procedimenti amministrativi in materia
di usi civici e di gestione delle terre civiche instaurati su istanza
di parte privata, prima dell’entrata in vigore della L.R. 18/07.
VISTA la legge 16/06/1927 n. 1766.
VISTO il R.D. 26/02/1928 n. 332.
VISTO il D.P.R. 15/01/1972 n. 11.
VISTO il D.P.R. 24/07/1977 n. 616.
VISTO il D. Leg.vo 04/06/1997 n. 143.
PRESO ATTO che:
— con istanza prot. n. 390 del 14 marzo 2002, il sig. Panzarella Domenico nato a Curinga il 10/01/1956 ha chiesto la legittimazione di un terreno gravato da usi civici, sito in agro del
comune di Curinga, individuato in catasto al fg. 53, porzione
delle particelle 398 (ex 95) e 99 – località «Aglioca»;
— dell’istruzione del procedimento è stato incaricato il P.I.D.,
dr. Antonio Platì, il quale ha depositato la relazione tecnica in
data 17/02/2003, prot. n. 384, regolarmente pubblicata all’Albo
Pretorio comunale, dalla quale risulta la superficie del terreno in
Ha 3.30.00 e l’esistenza delle condizioni previste per la concessione della legittimazione e cioè i miglioramenti sostanziali e
permanenti, la non interruzione della continuità del demanio ed
il possesso ultradecennale;
— il comune di Curinga, rappresentato e difeso dagli avv.ti
Sebastiano e Vincenzo Sorrenti, ha presentato opposizione al
progetto di liquidazione in data 07/05/2003 e 23/12/2003 contestando l’esistenza di usi civici sui terreni in questione ed eccependo:
1) il terreno non è gravato da usi civici;
2) interruzione della continuità del demanio;
3) originaria natura a pascolo del terreno;
1249
— con istanza assunta al prot. in data 26/11/2007, prot. 29387
il sig. Panzarella Domenico ha chiesto, anche, l’affrancazione e
la definizione della pratica secondo le disposizioni della legge n.
18/2007.
VISTA la relazione integrativa del p.i.d. depositata in data 09/
11/2009 di replica alle osservazioni del Comune ed in cui si afferma che:
1) l’esistenza di usi civici sul terreno è stata accertata dalla
ricognizione generale, mai contestata;
2) la continuità del demanio è garantita dalla strada vicinale
«Aglioca» e dalla strada comunale;
3) la presenza di migliorie sostanziali e permanenti soddisfano l’interesse agrario della collettività;
4) in materia di legittimazione delle abusive occupazioni
sono applicabili gli istituti della continuazione e della congiunzione dei possessi di cui all’art. 1146 del vigente codice civile
per il compimento del decennio previsto dall’art. 9 della legge
16/06/1927 n. 1766 e che gli stessi principi della continuazione e
dell’accessione valgono anche nei riguardi delle migliorie apportate ai terreni occupati, sui quali si sia svolta successivamente
l’attività di più occupatori;
5) la natura del terreno assoggettato ad uso civico non è di
ostacolo alla figura giuridica dell’affitto di fondo rustico: Consiglio di Stato, Sez. VI del 15/06/1937 n. 426;
6) è stato applicato il valore agricolo medio stabilito
(V.A.M.) per l’anno 2002 della zona in esame.
VISTA la determina del Dirigente in data 30/10/2009 n. 8.
CONSIDERATO che il Comune non ha esibito alcun documento che giustifichi altro concreto preminente interesse generale o destinazione.
RITENUTA, pertanto, non fondata l’opposizione proposta dal
Comune di Curinga.
RITENUTA, altresì, non fondata l’opposizione del Sig. Panzarella Pietro in quanto trattasi di terreno diverso da quello in
questione.
VISTA la nota prot. n. 958 del 19/01/2004 del Dirigente Generale pro tempore avente ad oggetto: «Occupazione di terreni
gravati da usi civici – criteri per la legittimazione».
ATTESO che il p.i.d. ha proposto un canone annuo di euro
874,90 (ottocentosettantaquattro/90).
4) periodo di occupazione;
5) titolo di possesso;
ATTESO che la Regione Calabria – Dipartimento LL.PP. –
con nota n. 22206 del 09/11/2009 ha ritenuto congruo il canone
proposto dal p.i.d.
6) valore del fondo;
— è pervenuta, altresì, l’opposizione del Sig. Panzarella
Pietro in ordine alla superficie del terreno oggetto di legittimazione;
— a seguito degli atti di opposizione, le parti sono state convocate per la trattazione del procedimento. Nel corso dell’istruttoria si sono succedute diverse richieste di rinvio anche per consentire una soluzione transattiva alla quale, ad oggi, le parti non
sono pervenute;
— all’udienza del 26/02/2004, il Dirigente del Servizio si riserva la decisione;
ATTESO che le spese di accertamento sono a carico dei richiedenti ai sensi dell’art. 12 della Legge 1766/27, del Regio
Decreto 332/28 e dell’art. 39 della Legge 1078/30.
ATTESO che il Sig. Panzarella Domenico ha chiesto che sia
disposta contestualmente l’affrancazione dal canone annuo.
VISTI gli art. 33 del R.D. 332/28 e 24 della legge 1766/27
circa l’affranco dai canoni di legittimazione e la loro destinazione.
CONSIDERATO che il capitale d’affrancazione calcolato è di
euro 13.123,50 (tredicimilacentoventitre/50).
1250
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
RITENUTO di disporre la legittimazione e l’affrancazione
previo versamento a favore del comune di Curinga del capitale
d’affranco.
VISTA la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore 1, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal
Dirigente medesimo.
DECRETA
Per i motivi indicati in premessa, parte integrante del presente
provvedimento:
1) di approvare gli atti del perito istruttore demaniale del
Comune di Curinga di cui in premessa;
2) di legittimare con apposita concessione-contratto, il possesso di un appezzamento di terreno sito nel demanio di uso civico «Aglioca» del Comune di Curinga, riportato in catasto al
foglio 53: porzione delle particelle 398 (ex 95) e 99, esteso Ha
3.30.00 in favore del Sig. Panzarella Domenico nato a Curinga il
10/01/1956 ponendo a carico del medesimo le seguenti condizioni da riportare nella concessione contratto:
a) le spese e relativi onorari per gli accertamenti e relazioni
eseguiti dal p.i.d. quantificati in c 593,80 (cinquecentonovantatre/80);
b) l’obbligo dell’accatastamento ed ogni altro adempimento
necessario al completamento della pratica di legittimazione del
terreno e di affrancazione dal relativo canone, compresa la registrazione nel rispetto delle esenzioni da tasse previste dall’art. 2
della legge 01/12/1981 n. 692;
3) dichiarare affrancato dal canone annuo di c 874,90 (ottocentosettantaquattro/90) il quoziente di terreno oggetto di legittimazione previo versamento del capitale d’affranco di c
13.123,90 (tredicimilacentoventitre/90) a carico del Sig. Panzarella Domenico e a favore del Comune di Curinga;
4) il Comune di Curinga ha l’obbligo di investire il suddetto
capitale di affranco in titoli del debito pubblico intestati al Comune di Curinga e con vincolo a favore della Regione Calabria
per essere destinato, in caso di bisogno, ad opere permanenti di
interesse generale della popolazione;
— di notificare il presente provvedimento al Sig. Panzarella
Domenico, al Sindaco del Comune di Curinga, agli Avv.ti Sebastiano e Vincenzo Sorrenti e al Sig. Panzarella Pietro;
— di pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Leonetti
DECRETO n. 21538 del 27 novembre 2009
P.O.R. (Asse IV) – parte FEOGA in Calabria. Misura
(4.17). Infrastrutture rurali «Decreto correttivo al D.D.G. n.
18350 del 13/10/2009». Liquidazione Finale. Ditta: Comune
di San Cosmo Albanese.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale 13/5/1996 n. 7, recante norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale.
VISTO l’art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, relativo alla
separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato dal D.P.G.R.
206/2000.
VISTA la D.G.R. n. 227 del 19/03/2008 con la quale l’Ing.
Rocco Leonetti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione».
VISTO il reg. (CE) 1257/99 del Consiglio del 17/05/1999 sul
sostegno allo sviluppo rurale del Fondo Europeo Agricolo di
Orientamento (FEOGA), che prevede la redazione dei POR –
parte FEOGA per programmare gli interventi consentiti nel periodo 2000-2006.
VISTO il reg. (CE) n. 1750/99 della Commissione del 23/07/
1999 recante disposizione di applicazione del reg. (CE) n.
1257/99 del Consiglio sul sostegno allo Sviluppo Rurale da parte
del Fondo Europeo Agricolo di Orientamento (FEAOG).
VISTO il reg. (CE) n. 1685/00 della Commissione del 28/
07/00 recante disposizioni di applicazione del reg. (CE) n.
1260/99 del Consiglio per quanto riguarda l’ammissibilità delle
spese concernenti le operazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali.
VISTO il reg. (CE) n. 2603/99 della Commissione del 09/
12/99, recante norme transitorie per il sistema di sostegno allo
Sviluppo Rurale, istituito dal reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la Comunicazione (CE) (2000/C 28/02) e successive
modificazioni, recante «gli orientamenti comunitari per gli aiuti
di Stato nel settore agricolo».
VISTO il reg. (CE) n. 2075/00 della Commissione del 29/
09/00, che modifica il reg. (CE) n. 1750/99 recante disposizione
di applicazione del reg. (CE) n. 1257/99 del Consiglio.
VISTA la decisione (CE) n. C (2000) 2345 del 08/08/2000 con
la quale la Commissione Europea ha approvato il POR – parte
FEOGA in Calabria.
VISTA la Deliberazione della Giunta Regionale n. 648 del 10/
10/2000 di recepimento della suddetta decisione.
VISTA la deliberazione della G.R. n. 373 del 3/5/2001 di approvazione delle linee guida e delle procedure applicative per
l’attuazione del P.O.R. (Asse IV) parte FEOGA in Calabria, che
recepisce tutte le indicazioni emerse nella fase di partenariato e
comprende tutte le modifiche ed integrazioni intervenute nel negoziato, presupposto essenziale per la presentazione, da parte dei
soggetti interessati, delle relative domande, nonché per l’espletamento del successivo esame istruttorio da parte delle strutture
competenti.
VISTA la delibera della G.R. n. 352 del 22/03/2005 che nomina l’autorità unica di pagamento.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTE le misure di cui all’allegato 1 del POR approvato, parte
integrante della delibera di Giunta Regionale n. 373 del 3/5/
2001.
VISTO il D.D.G. n. 11116 del 21-07-2005 «P.I.A.R. Corigliano e Paesi Contermini» con il quale è stato approvato un
progetto al Comune di San Cosmo Albanese (CS) per un importo
complessivo di c 150.000,00 per la realizzazione della strada
interpoderale denominata «Saline – Pisciacane», giusto verbale
di istruttoria tecnica redatto in data 26/05/2005, e per il quale è
stato espresso il parere favorevole circa la conformità dello
stesso al P.O.R. approvato, ed ai relativi complementi di programmazione.
VISTO il DDG n. 18350 del 13/10/2009, relativo alla liquidazione Finale del progetto proposto dal Comune di San Cosmo
Albanese (CS) di c 38.367,01 sulla spesa riconosciuta ammissibile di c 150.000,00.
RITENUTO di dover procedere alla correzione del proprio
D.D.G. n. 18350 del 13/10/2009 nel quale, per mero errore materiale, non veniva riportata la dicitura «VISTO il D.D.G. n. 8486
del 02/07/2008 con il quale si liquidava alla ditta Comune di San
Cosmo Albanese l’importo di c 26.155,00 per collaudo Parziale».
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 45 della Legge Regionale n.
8/02 si sono realizzate le condizioni stabilite nei complementi di
programma conseguentemente alle modifiche apportate con il
presente decreto.
VISTA la legge Regionale n. 34 del 2002 e sue modifiche integrazioni e ritenuta la propria competenza.
SU PROPOSTA del Dirigente del Settore Sviluppo e tutela del
Territorio Rurale – controllo e gestione fondi POR del Dipartimento «Agricoltura Foreste e Forestazione», nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto.
1251
Dipartimento n. 7
ORGANIZZAZIONE
E PERSONALE.
DECRETO n. 20886 del 19 novembre 2009
Liquidazione condominio Palazzo Caminiti C.so Garibaldi 154 – Reggio Calabria. Euro 1.286,37 anno 2006.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il D.Lgs. n. 165 del 2001 e s.m..
VISTA la Legge regionale n. 7/96 recante «Norme sull’ordinamento della Struttura Organizzativa della Giunta Regionale e
sulla Dirigenza Regionale».
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999 relativo alla separazione dell’Attività Amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella gestionale, per come modificato ed integrato con Decreto
del Presidente della Giunta regionale n. 206 del 15/12/2000.
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 71
del 2 maggio 2005 recante «Riordino della struttura della Giunta
Regionale».
VISTO la disposizione del Dirigente Generale del Dipartimento Organizzazione e Personale prot. n. 1015/GD del 7/10/
2009, con la quale il Dott. Giuseppe Longo è stato incaricato
della Direzione ad interim del Settore n. 4 «Provveditorato-Economato, Autoparco, Bollettino Ufficiale, Polizia Urbana».
VISTA la Legge Regionale 12 agosto 2002 n. 34 e successive
modificazioni ed integrazioni, ritenuta la propria competenza.
VISTA la Legge Regionale 8 del 4/2/2002 recante norme «Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione Calabria».
DECRETA
Di dichiarare la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente atto ed in questa parte integralmente richiamata e trascritta.
Di rettificare il D.D.G. n. 18350 del 13/10/2009, relativo alla
liquidazione del collaudo finale del progetto proposto dal Comune di San Cosmo Albanese (CS) per un totale di c 38.367,01
nel quale, per mero errore materiale, non veniva riportata la dicitura «VISTO il D.D.G. n. 8486 del 02/07/2008 con il quale si
liquidava alla ditta Comune di San Cosmo Albanese l’importo di
c 26.155,00 per collaudo Parziale».
Di autorizzare le competenti strutture del dipartimento a notificare alla ditta interessata l’approvazione del presente atto.
Di notificare copia del presente atto al Dipartimento Economia, Settore Ragioneria Generale gestione della spesa.
Catanzaro, lì 27 novembre 2009
Il Dirigente Generale
Leonetti
VISTA la Legge Regionale n. 21 del 12/6/2009 relativa all’approvazione del bilancio annuale definitivo della Regione Calabria.
PREMESSO
CHE è pervenuta ed acquisita agli atti dell’Ufficio Economato
di Reggio Calabria da parte dell’Amministratore del Condominio Palazzo Caminiti C.so Garibaldi in Reggio Calabria, la
richiesta delle quote condominiali fino al 31/12/2006, allo stato
rimaste insolute.
CHE, da una verifica degli atti di consuntivo condominiale, le
quote condominiali anno 2006 a carico della Regione Calabria
sono pari ad c 1.286,37.
CHE, al fine di non incorrere in aggravio di spese dovute ad
eventuale ricorso per Decreto Ingiuntivo al fine del recupero del
credito vantato, necessita liquidare la somma complessiva di c
1.286,37 a favore del predetto condominio con imputazione al
Cap 7003101 (residui passivi di parte corrente perenti agli effetti
amministrativi e reiscritti nel bilancio di competenza (art. 52
commi 4 e 5, della L.G. 4/2/2002 n. 8) richiamando l’ex impegno
n. 121 assunto con decreto 1259 del 24/2/2006 ex Cap.
12040115.
VISTO che si sono rispettate le condizioni di cui all’art. 45
della Legge Regionale n. 8/2002.
1252
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
CONSIDERATO che in relazione a quanto sopra occorre liquidare e pagare, in favore del condominio Caminiti la somma di
c 1.286,37.
VISTA la Legge Regionale n. 21 del 12/6/2009 relativa all’approvazione del bilancio annuale definitivo della Regione Calabria.
PREMESSO
DECRETA
Per quanto in premessa esplicitato che qui s’intende integralmente trascritto
Di liquidare e pagare secondo le modalità richieste a favore
del condominio «Palazzo Caminiti» – Corso Garibaldi Reggio
Calabria C.F. 92018680808 la somma complessiva di c 1.286,37,
quale saldo per quote condominiali anno 2006 afferenti la sede
degli Uffici Regionali della Pubblica Istruzione di Reggio Calabria.
Di imputare la spesa di c 1.286,37 al Cap. 7003101 (residui
passivi di parte corrente perenti agli effetti amministrativi e reiscritti nel bilancio di competenza (art. 52 commi 4 e 5, della L.G.
4/2/2002 n. 8) richiamando l’ex impegno n. 121 assunto con decreto 1259 del 24/2/2006 ex Cap. 12040115.
Di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere relativo
mandato di pagamento.
Di pubblicare il presente atto sul B.U.R.C.
Catanzaro, lì 19 novembre 2009
CHE è pervenuta ed acquisita agli atti dell’Ufficio Economato
di Reggio Calabria da parte dell’Amministratore del Condominio Palazzo Caminiti C.so Garibaldi in Reggio Calabria, la
richiesta delle quote condominiali fino al 31/12/2007, allo stato
rimaste insolute.
CHE, da una verifica degli atti di consuntivo condominiale, le
quote condominiali anno 2007 a carico della Regione Calabria
sono pari ad c 1.309,45.
CHE, al fine di non incorrere in aggravio di spese dovute ad
eventuale ricorso per Decreto Ingiuntivo al fine del recupero del
credito vantato, necessita liquidare la somma complessiva di c
1.309,45 a favore del predetto condominio con imputazione al
Cap 7003101 (residui passivi di parte corrente perenti agli effetti
amministrativi e reiscritti nel bilancio di competenza (art. 52
commi 4 e 5, della L.G. 4/2/2002 n. 8) richiamando l’ex impegno
n. 7720 assunto con decreto 21618 del 20/12/2007 ex Cap.
12040115.
VISTO che si sono rispettate le condizioni di cui all’art. 45
della Legge Regionale n. 8/2002.
Il Dirigente di Settore
Dott. Giuseppe Longo
DECRETO n. 20887 del 19 novembre 2009
Liquidazione condominio Palazzo Caminiti C.so Garibaldi 154 – Reggio Calabria. Euro 1.309,45 anno 2007.
CONSIDERATO che in relazione a quanto sopra occorre liquidare e pagare, in favore del condominio Palazzo Caminiti la
somma di c 1.309,45.
DECRETA
Per quanto in premessa esplicitato che qui s’intende integralmente trascritto
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il D.Lgs. n. 165 del 2001 e s.m..
VISTA la Legge regionale n. 7/96 recante «Norme sull’ordinamento della Struttura Organizzativa della Giunta Regionale e
sulla Dirigenza Regionale».
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999 relativo alla separazione dell’Attività Amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella gestionale, per come modificato ed integrato con Decreto
del Presidente della Giunta regionale n. 206 del 15/12/2000.
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 71
del 2 maggio 2005 recante «Riordino della struttura della Giunta
Regionale».
VISTO la disposizione del Dirigente Generale del Dipartimento Organizzazione e Personale prot. n. 1015/GD del 7/10/
2009, con la quale il Dott. Giuseppe Longo è stato incaricato
della Direzione ad interim del Settore n. 4 «Provveditorato-Economato, Autoparco, Bollettino Ufficiale, Polizia Urbana».
VISTA la Legge Regionale 12 agosto 2002 n. 34 e successive
modificazioni ed integrazioni, ritenuta la propria competenza.
VISTA la Legge Regionale 8 del 4/2/2002 recante norme «Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione Calabria».
Di liquidare e pagare secondo le modalità richieste a favore
del condominio «Palazzo Caminiti» – Corso Garibaldi Reggio
Calabria C.F. 92018680808 la somma complessiva di c 1.309,45,
quale saldo per quote condominiali anno 2007 afferenti la sede
degli Uffici Regionali della Pubblica Istruzione di Reggio Calabria.
Di imputare la spesa di c 1.309,45 al Cap. 7003101 (residui
passivi di parte corrente perenti agli effetti amministrativi e reiscritti nel bilancio di competenza (art. 52 commi 4 e 5, della L.G.
4/2/2002 n. 8) richiamando l’ex impegno n. 7720 assunto con
decreto 21618 del 20/12/2007 ex Cap. 12040115.
Di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere relativo
mandato di pagamento.
Di pubblicare il presente atto sul B.U.R.C.
Catanzaro, lì 19 novembre 2009
Il Dirigente di Settore
Dott. Giuseppe Longo
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 20889 del 19 novembre 2009
Liquidazione condominio Palazzo Caminiti C.so Garibaldi 154 – Reggio Calabria. Euro 1.480,25 anno 2008.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il D.Lgs. n. 165 del 2001 e s.m..
VISTA la Legge regionale n. 7/96 recante «Norme sull’ordinamento della Struttura Organizzativa della Giunta Regionale e
sulla Dirigenza Regionale».
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999 relativo alla separazione dell’Attività Amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella gestionale, per come modificato ed integrato con Decreto
del Presidente della Giunta regionale n. 206 del 15/12/2000.
Di liquidare e pagare secondo le modalità richieste a favore
del condominio «Palazzo Caminiti» – Corso Garibaldi Reggio
Calabria C.F. 92018680808 la somma complessiva di c 1.480,25,
quale saldo per quote condominiali anno 2008 afferenti la sede
degli Uffici Regionali della Pubblica Istruzione di Reggio Calabria.
Di imputare la spesa di c 1.480,25 al Cap. 12040115 del bilancio regionale giusta impegno n. 130 assunto con decreto n.
831 del 7/2/2008.
Di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere relativo
mandato di pagamento.
Di pubblicare il presente atto sul B.U.R.C.
Catanzaro, lì 19 novembre 2009
Il Dirigente di Settore
Dott. Giuseppe Longo
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 71
del 2 maggio 2005 recante «Riordino della struttura della Giunta
Regionale».
VISTO la disposizione del Dirigente Generale del Dipartimento Organizzazione e Personale prot. n. 1015/GD del 7/10/
2009, con la quale il Dott. Giuseppe Longo è stato incaricato
della Direzione ad interim del Settore n. 4 «Provveditorato-Economato, Autoparco, Bollettino Ufficiale, Polizia Urbana».
VISTA la Legge Regionale 12 agosto 2002 n. 34 e successive
modificazioni ed integrazioni, ritenuta la propria competenza.
VISTA la Legge Regionale 8 del 4/2/2002 recante norme «Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione Calabria».
VISTA la Legge Regionale n. 21 del 12/6/2009 relativa all’approvazione del bilancio annuale definitivo della Regione Calabria.
PREMESSO
CHE è pervenuta ed acquisita agli atti dell’Ufficio Economato
di Reggio Calabria da parte dell’Amministratore del Condominio Palazzo Caminiti C.so Garibaldi in Reggio Calabria, la
richiesta delle quote condominiali fino al 31/12/2008, allo stato
rimaste insolute.
CHE, da una verifica degli atti di consuntivo condominiale, le
quote condominiali anno 2008 a carico della Regione Calabria
sono pari ad c 1.480,25.
CHE, al fine di non incorrere in aggravio di spese dovute ad
eventuale ricorso per Decreto Ingiuntivo al fine del recupero del
credito vantato, necessita liquidare la somma complessiva di c
1.480,25 a favore del predetto condominio con imputazione al
Cap 12040115.
VISTO che si sono rispettate le condizioni di cui all’art. 45
della Legge Regionale n. 8/2002.
CONSIDERATO che in relazione a quanto sopra occorre liquidare e pagare, in favore del condominio Palazzo Caminiti la
somma di c 1.480,25.
DECRETA
Per quanto in premessa esplicitato che qui s’intende integralmente trascritto
1253
DECRETO n. 20890 del 19 novembre 2009
Liquidazione acconto quote condominiali ditta Rizzuti
Amelia Anno 2008.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il D.Lgs. n. 165 del 2001 e s.m..
VISTA la Legge Regionale n. 7/96 recante «Norme sull’ordinamento della Struttura Organizzativa della Giunta Regionale e
sulla Dirigenza Regionale».
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999 relativo alla separazione dell’Attività Amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella gestionale, per come modificato ed integrato con Decreto
del Presidente della Giunta Regionale n. 206 del 15/12/2000.
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 71
del 2 maggio 2005 recante «Riordino della struttura della Giunta
Regionale».
VISTO la Delibera di Giunta Regionale n. 706 del 26/10/2009
con la quale il Dott. Giuseppe Longo è stato incaricato della Direzione ad interim del Settore n. 4 «Provveditorato-Economato,
Autoparco, Bollettino Ufficiale, Polizia Urbana».
VISTA la Legge Regionale 12 agosto 2002 n. 34 e successive
modificazioni ed integrazioni, ritenuta la propria competenza.
VISTA la Legge Regionale 8 del 4/2/2002 recante norme «Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione Calabria».
VISTA la Legge Regionale n. 21 del 12/6/2009 relativa all’approvazione del bilancio annuale definitivo della Regione Calabria.
PREMESSO
CHE è pervenuta ed acquisita agli atti dell’Ufficio Economato
di Reggio Calabria da parte della ditta Rizzuti Amelia, proprietaria dei locali siti in Reggio Calabria alla via D. Tripepi 92,
adibiti a sede dell’Avvocatura e degli Invalidi Civili, la richiesta
delle quote condominiali dall’1/6/2008 al 31/5/2009 allo stato
rimaste insolute.
1254
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
CHE, essendo la richiesta in istruttoria, si ritiene opportuno
liquidare la somma di c 5.121,80, quale acconto del maggior
debito da accertare con l’acquisizione dei documenti di spesa.
CHE, al fine di non incorrere in aggravio di spese dovute ad
eventuale ricorso per Decreto Ingiuntivo al fine del recupero del
credito vantato, necessita liquidare la somma di c 5.121,80, quale
acconto delle quote condominiali (1/6/2008-31/5/2009) a favore
della predetta ditta con imputazione sul capitolo 12040115.
VISTA la nota del Dirigente Generale del Dipartimento Personale n. 1015 del 7/10/09 con la quale sono assegnate al dott.
Giuseppe Longo le funzioni di Dirigente del Settore Economato
ad interim ai sensi dell’art. 28 della L.R. n. 7/96.
VISTA, infine, la Legge Regionale n. 8 del 4/2/2002 recante
norme sull’Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione Calabria.
PREMESSO che
VISTO che si sono rispettate le condizioni di cui all’art. 45
della Legge Regionale n. 8/2002.
CONSIDERATO che in relazione a quanto sopra occorre liquidare e pagare, in favore della ditta Rizzuti Amelia l’acconto
della somma di c 5.121,80.
DECRETA
Per quanto in premessa esplicitato che qui s’intende integralmente trascritto
Di liquidare e pagare a favore della ditta Rizzuti Amelia Via D.
Tripepi 92 Reggio Calabria C.F. RZZMLA27T50H224X la
somma di c 5.121,80 quale acconto per quote condominiali (periodo 1/6/2008-31/5/2009) afferenti la sede degli Uffici Regionali dell’Avvocatura ed Invalidi Civili di Reggio Calabria con
accredito cod. IBAN – IT86D0101016320092447400121.
Di imputare la spesa di c 5.121,80 al Cap. 12040115 del bilancio regionale giusta impegno n. 130 assunto con decreto n.
831 del 7/2/2008.
Di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere relativo
mandato di pagamento.
Di pubblicare il presente atto sul B.U.R..
— la Regione Calabria ha condotto in locazione dall’1/1/00
al 31/12/06 i locali ubicati in viale degli Angioini 143/B giusto
contratto rep. 614 del 20/12/1999 stipulato con la ditta Graficart
S.r.l..
— in data 20/11/06 la ditta Cartotecnica S.r.l. con sede in
viale degli Angioini 143/D Catanzaro P. Iva 01725210791 ha
comunicato l’acquisizione della proprietà dei suddetti locali,
inoltrando copia del Decreto di Trasferimento Immobile del Tribunale Fallimentare Ufficio Esecuzioni Immobiliari.
ATTESO che
— con Protocollo d’Intesa stipulato in data 27/3/06 tra la Regione Calabria e le Province, la Regione ha dato attuazione alla
L.R. 34/2002 sul «Riordino delle Funzioni Amministrative regionali e locali» procedendo con decorrenza 1/7/06 al trasferimento effettivo delle funzioni;
— con deliberazione di G.R. n. 921 del 28/12/06 la Regione
Calabria ha approvato altresì i verbali redatti dai rappresentanti
della Regione e delle singole Province in data 23/11/06 di individuazione degli immobili e dei relativi contratti di locazione, di
pulizia e di utenze oggetto di trasferimento a decorrere dall’1/
1/07 e ha preso atto tra l’altro della deliberazione n. 511 del 30/
11/06 della Giunta Provinciale della Provincia di Catanzaro.
CONSIDERATO
Catanzaro, lì 19 novembre 2009
Il Dirigente di Settore
Dott. Giuseppe Longo
DECRETO n. 20895 del 19 novembre 2009
Risarcimento danni cessata locazione locali ubicati in viale
degli Angioini 43/B Catanzaro. Ditta Cartotecnica S.n.c..
— che in data 19/1/07 si è proceduto alla consegna alla Provincia di Catanzaro dell’immobile ubicato in viale degli Angioini
143/B in Catanzaro, con verbale di trasferimento in detenzione
che espressamente prescrive di effettuare, previa informativa
della proprietà dell’immobile, apposita ricognizione dei luoghi
per la verifica dello stato di fatto e di conservazione dell’immobile, al fine di liberare l’Amministrazione Provinciale da ogni
onere e responsabilità per eventuali danni;
VISTO il D.Lgs. n. 165 del 2001 e successive modifiche e
integrazioni.
— che in data 7/3/07 una Commissione composta dall’Ing.
Nicola Nicoletti per la Regione Calabria, dall’Arch. Michele
Cantafio e dal Geom. Giuseppina Pugliese per la Provincia di
Catanzaro, alla presenza dell’amministratore unico della ditta
proprietaria Cartotecnica S.r.l., ha redatto il Verbale di Verifica e
Constatazione dei Luoghi;
VISTA la L.R. n. 7/96 recante «Norme sull’ordinamento della
struttura organizzativa della Giunta regionale e sulla dirigenza
regionale».
— che tale verbale rilevava i danni subiti dall’immobile e ne
verificava le condizioni fatiscenti, in particolare a seguito di un
allagamento che rendeva inaccessibile parte dei locali;
VISTO il decreto del Presidente della Giunta regionale n. 354
del 24 giugno 1999, relativo alla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella gestionale, per
come modificato ed integrato con decreto del Presidente della
Giunta regionale n. 206 del 15/12/2000.
— che il Contratto di Cessione del Contratto di Locazione
rep. 204 del 20/12/07 stipulato tra la Regione e la Provincia di
Catanzaro, impone alla Regione di rimuovere a proprie spese i
pregiudizi arrecati durante l’uso fino al 31/12/06, concordando
modalità e termini con il proprietario dell’immobile ceduto.
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 71
del 2 maggio 2005 recante «Riordino della struttura della Giunta
Regionale».
DATO atto che la Regione Calabria a tutt’oggi non è intervenuta a rimuovere a proprie spese i danni arrecati nel corso della
locazione e rilevati nel Verbale sopra citato.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTO l’atto di diffida con il quale la ditta proprietaria Cartotecnica S.r.l. attraverso lo studio legale Avv. Antonella Palaja di
Tocco in data 19/12/08, quantificava in c 99.091,20 Iva inclusa
la spesa necessaria per i lavori di riparazione sulla base del computo estimativo elaborato dal Tecnico di parte, Geom. Ermanno
Mamme, e diffidava la Regione a procedere al versamento della
somma, in considerazione del mancato intervento di riparazione
ed eliminazione di danni e della formale richiesta da parte della
Provincia di Catanzaro di ripristino dello stato dei luoghi.
VISTA l’istruttoria amministrativa compiuta dal Settore Provveditorato ed Economato, sulla scorta degli atti citati, finalizzata
a verificare la fondatezza della richiesta di ripristino dei locali,
nonché l’istruttoria tecnica finalizzata a stimare i danni arrecati
all’immobile.
VERIFICATO che la Regione è effettivamente tenuta a sostenere le spese addebitate non avendo mai nel corso della locazione comunicato alla proprietà la richiesta di effettuare interventi di manutenzione.
RITENUTO congruo quantificare tali spese in c 49.545,60 Iva
inclusa, mediante l’applicazione alle categorie di lavori previsti
nella perizia il prezziario Regionale del Settore LL.PP. approvato
con Deliberazione di Giunta Regionale n. 322/2009, altresì utilizzato per la determinazione del prezzo a base d’asta negli appalti per la realizzazione di opere pubbliche.
PRESO atto che la ditta proprietaria Cartotecnica S.r.l. ha accettato a titolo di risarcimento la somma complessiva di c
49.545,60 Iva inclusa per il ripristino dell’immobile allo stato
originario come da comunicazione inviata in data 18/9/09.
CONSIDERATO che tale spesa trova copertura finanziaria al
capitolo 1005102 bilancio 2009 che presenta la necessaria disponibilità.
VISTA la Legge Regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la
propria competenza.
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa, che qui si intendono integralmente riportati e trascritti:
1. di impegnare la somma di c 49.545,60 Iva inclusa sul capitolo 1005102 Bilancio 2009 a favore della ditta Cartotecnica
S.n.c. con sede in viale degli Angioini 143/D Catanzaro P. Iva
01725210791, quale risarcimento dei danni relativi al mancato
intervento di ripristino dello stato dei luoghi dell’immobile di
viale degli Angioini n. 143/B in Catanzaro condotto in locazione
dalla Regione Calabria nel periodo 1/1/00-31/12/06, giusto contratto rep. 614 del 20/12/99;
2. di dare atto che con successivo decreto dirigenziale si procederà alla liquidazione della spesa;
3. di disporre la pubblicazione integrale del presente Decreto
sul B.U.R. Calabria ai sensi dell’art. 50 della L.R. 19/2001.
Catanzaro, lì 19 novembre 2009
Il Dirigente del Settore
Dott. Giuseppe Longo
1255
DECRETO n. 20899 del 19 novembre 2009
Decreto Ingiuntivo n. 1005/08 – Ditta Mediasar Arl c/Regione Calabria – Impegno e Liquidazione spese legali.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il D.Lgs. n. 165 del 2001 e s.m..
VISTA la Legge regionale n. 7/96 recante «Norme sull’ordinamento della Struttura Organizzativa della Giunta Regionale e
sulla Dirigenza Regionale».
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999 relativo alla separazione dell’Attività Amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella gestionale, per come modificato ed integrato con Decreto
del Presidente della Giunta Regionale n. 206 del 15/12/2000.
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 71
del 2 maggio 2005 recante «Riordino della struttura della Giunta
Regionale».
VISTA la deliberazione di Giunta regionale n. 706 del 26/10/
2009, con la quale il dott. Giuseppe Longo è stato incaricato
della direzione ad interim del Settore n. 4 «Provveditorato – Economato, Autoparco, Bollettino Ufficiale e Polizia Urbana».
VISTA la Legge regionale 12 agosto 2002 n. 34 e successive
modificazioni ed integrazioni, ritenuta la propria competenza.
VISTA la Legge Regionale n. 21 del 12 giugno 2009 relativa
all’approvazione del bilancio annuale definitivo della Regione
Calabria.
PREMESSO:
CHE con decreto ingiuntivo n. 1005/2009 emesso dal Tribunale di Catanzaro su azione promossa dalla Ditta Mediasar arl
elettivamente domiciliata in 87010 Terranova da Sibari (CS)
C.so Margherita n. 127, presso lo studio dell’Avv. C. Damiano
Libonati del Foro di Castrovillari, la Regione Calabria è stata
condannata al pagamento di c 5.880,01 oltre interessi e rivalutazione monetaria per l’utilizzo di immagini fotografiche alla Regione Calabria poste presso la Presidenza in via Sensales, nonché
alle spese correlate alla procedura di ingiunzione, oltre rimborso
forfettario CPA e IVA come per legge.
CHE dagli effetti derivanti dalla citata sentenza vengono poste
a carico della Regione Calabria le relative spese di giudizio che
sono liquidate in c 453,20 (di cui c 93,00 per spese, c 220,00 per
diritti ed c 140,00 per onorario), oltre rimborso forfettario
12,5%, Iva 20% e C.P.A 2%, nonché relative successive occorrende quantificate, giusta preavviso di parcella in c 1.421,88.
VISTA la circolare n. 4224 dell’1 luglio 2008 del Dirigente
Generale del Dipartimento Bilancio e Patrimonio avente all’oggetto «Legge regionale n. 15/2008. Normativa concernente l’ordinamento contabile» con la quale il Dipartimento del Bilancio
ha indicato i criteri di base con i quali possono essere riconosciuti i debiti fuori bilancio.
VISTO a tal fine l’art. 2041 del Codice Civile che stabilisce il
principio dell’indebito arricchimento esperibile anche nei confronti della Pubblica Amministrazione allorquando la stessa ha
ottenuto un vantaggio di natura economica a danno di terzi.
VISTO l’art. 45bis della Legge regionale n. 8/2002 introdotto
dall’art. 16 della Legge regionale n. 15/2008 che disciplina il
riconoscimento del debito fuori bilancio.
1256
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
CHE per le motivazioni sopra esposte si rende necessario riconoscere il debito di c 1.421,88, procedere all’impegno, alla
liquidazione ed al pagamento della somma di c 1.421,88 a favore
della Ditta Mediasar arl P.I. 07838630635 da imputare al capitolo 12040406 del corrente Bilancio della Regione Calabria.
CHE si sono rispettate le condizioni di cui alla L.R. 8/2002
artt. 43 e 45.
DECRETA
Per le motivazione di cui in premessa che qui si intendono
integralmente riportate di:
— riconoscere il debito di c1.421,88;
— impegnare, liquidare, pagare secondo le modalità richieste, a favore della stessa Mediasar arl P.I. 07838630635, la
somma di c 1.421,88 per spese di giudizio in esecuzione del Decreto Ingiuntivo n. 1005/08, nonché, giusto preavviso di parcella
dello Studio Legale Avv. C. Damiano Libonati del Foro di Castrovillari, imputando la spesa sul capitolo 12040406 del corrente bilancio regionale;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere relativo
mandato;
— trasmettere il presente provvedimento alla Procura Regionale della Corte dei Conti ai sensi della Legge n. 289/2002 art. 23
comma 5 debiti fuori bilancio;
— pubblicare il presente atto sul BURC.
Catanzaro, lì 19 novembre 2009
Dr. Giuseppe Longo
DECRETO n. 20900 del 19 novembre 2009
Impegno e liquidazione debito nei confronti dell’Agenzia
del Territorio.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il D.Lgs. n. 165 del 30/3/2001 e s.m.i..
VISTA la Legge Regionale n. 7/1996 recante «Norme sull’ordinamento della Struttura Organizzativa della Giunta Regionale
e sulla Dirigenza».
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999 relativo alla Separazione dell’Attività Amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione, per come modificato ed integrato con
D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000.
VISTO il D.P.G.R. n. 71 del 2/5/2005 recante «Riordino della
struttura della Giunta Regionale».
VISTO la delibera G.R. n. 706 del 26/10/2009 con il quale il
Dirigente Giuseppe Longo è stato incaricato della Direzione del
Settore n. 4 «Provveditorato-Economato, Autoparco, Bollettino
Ufficiale, Polizia Urbana».
VISTA la Legge regionale n. 34 del 12/8/2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza.
VISTA la Legge regionale n. 8 del 4/2/2002 recante norme
«Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione Calabria» e successive modifiche ed integrazioni.
VISTA la Legge regionale n. 9 dell’11/5/2007 recante norme
«Provvedimento generale recante norme di tipo ordinamentale e
finanziario (collegato alla manovra di finanza regionale per
l’anno 2007, art. 3, comma 4 della Legge regionale n. 8/2002)».
VISTA la Legge regionale n. 21 del 12/6/2009 che approva il
bilancio di previsione relativo all’anno 2009 della Regione Calabria.
VISTO il Decreto Dirigenziale n. 17272 del 28/9/2009 avente
ad oggetto: «Riconoscimento di debito nei confronti dell’Agenzia del Territorio».
VISTA la deliberazione G.R. n. 685 del 26/10/2009 avente ad
oggetto: «Autorizzazione all’utilizzo del fondo di cui all’art. 35
della Legge regionale n. 9 dell’11/5/2007 per il pagamento di
debiti pregressi».
PREMESSO:
CHE con Decreto Dirigenziale n. 4038 dell’8/5/2001 è stato
approvato lo schema di convenzione da stipulare con l’Agenzia
del Territorio Ufficio Prov.le di Catanzaro, per la fornitura di
servizi estimativi e di consulenza tecnica ai vari uffici della Regione Calabria (Dipartimento Agricoltura, Dipartimento Lavori
Pubblici, Settore Provveditorato Economato, Settore Demanio e
Patrimonio Immobiliare, ecc.).
CHE, a seguito di quanto evidenziato e proposto con nota n.
U.D.A./1978 del 18/9/2001 dal Direttore dell’Agenzia del Territorio di Roma relativamente ad alcuni dubbi interpretativi sui
servizi da prestare, con Decreto Dirigenziale n. 10221 del 22/10/
2001 è stato approvato un nuovo schema di convenzione in sostituzione di quello allegato al Decreto n. 4038 dell’8/5/2001.
CHE in definitiva, con contratto rep. n. 1367/01 del 21/11/
2001 – registrato all’Agenzia delle Entrate di Catanzaro il 22/11/
2001 al n. 5559, serie 3, è stata sottoscritta e formalizzata la
convenzione surrichiamata regolante i rapporti tra la Regione
Calabria e l’Agenzia del Territorio per l’espletamento dei servizi
tecnici che sarebbero di volta in volta richiesti.
CHE, per come riportato nel prospetto allegato alla nota n.
39109 del 26/5/08 dell’Agenzia del territorio risultano insolute
n. 24 fatture dall’anno 2002 all’anno 2005 per un ammontare
complessivo di c 401.094,83 (cfr. Allegato A).
CHE con raccomandate A.R. n. 125408582855 e n.
125408582844, prot. 2715 del 24/5/2005, rispettivamente indirizzate alla Direzione Centrale ed all’Ufficio Provinciale di Catanzaro dell’Agenzia del Territorio, stante l’impossibilità di una
corretta e puntuale gestione delle modalità di esecuzione e pagamento dei servizi indistintamente richiesti da varie strutture regionali ed irritualmente anche da Enti sub-regionali, è stata comunicata la rescissione dalla Convenzione n. 1367/01.
CHE durante il periodo intercorso dalla stipula del contratto n.
1367/2001 (21/11/2001) alla data di comunicazione di recesso
(24/5/2005) risultano essere state commissionate all’Agenzia del
Territorio n. 463 incarichi relativi ad attività tecniche da parte
delle varie strutture regionali quali il Dipartimento all’Agricoltura, il Dipartimento ai Lavori Pubblici, i Settori competenti in
materia di Demanio e Patrimonio Immobiliare, il Settore Provveditorato ed Economato, ecc., regolarmente espletati dalla
stessa Agenzia e corrispondenti ad una spesa complessiva pari ad
c 401.094,83 rimasti a tutt’oggi insoluti.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
CHE l’art. 5 della surrichiamata convenzione intercorsa tra
l’Agenzia del Territorio e la Regione Calabria prescrive «...il pagamento deve essere effettuato entro trenta giorni dalla data di
ricevimento della relativa fattura».
CHE con nota n. 76968 del 3/10/2003 la Direzione Centrale
Pianificazione Controllo ed Amministrazione dell’Agenzia del
Territorio ha sollecitato il pagamento delle somme dovute fino a
tale data ammontanti ad c 230.068,04 oltre ad interessi di mora
dovuti ai sensi del D.L.vo 231/2002.
CHE successivamente con nota n. 1528 del 17/2/2005, l’Ufficio Provinciale di Catanzaro dell’Agenzia del Territorio ha sollecitato il pagamento delle fatture emesse, all’epoca pari ad c
316.604,20.
CHE, dopo il susseguirsi di diversi solleciti di pagamento, con
nota n. 39109 del 26/5/2008 la Direzione Centrale Pianificazione
Controllo ed Amministrazione dell’Agenzia del Territorio ha diffidato la Regione Calabria a corrispondere le somme dovute, pari
ad c 401.094,83, entro il termine di 15 gg. decorsi i quali sarebbero state avviate azioni legali per il recupero del credito vantato,
nonché interessi di mora, spese legali, di giudizio ed eventuali
altri oneri connessi.
CHE al fine di pervenire ad una bonaria definizione della situazione, in data 13/2/2009 è stata promossa una riunione presso
la sede centrale di Roma dell’Agenzia del Territorio alla quale
hanno partecipato: il Dirigente Generale del Bilancio e Patrimonio Dott. Luigi Bulotta e la Dirigente del Servizio Demanio e
Patrimonio Immobiliare Dott.ssa Fortunata Raschellà in rappresentanza della Regione Calabria, ed il Dott. Menale e Dott. Vischi in rappresentanza dell’Agenzia del Territorio.
CHE con raccomandata A.R. prot. n. 982 del 26/2/2009 del
Settore n. 4 Provveditorato ed Economato, indirizzata all’Agenzia del Territorio – Direzione Centrale Pianificazione,
Controllo ed Amministrazione di Roma, facendo seguito all’incontro avvenuto a Roma il 13/2/09 presso la predetta Direzione
Centrale tendente ad un bonario componimento riguardante la
suddetta pendenza debitoria, è stata formalizzata la proposta di
riconoscimento e consequenziale liquidazione del debito nei seguenti termini:
1) Pagamento in unica soluzione entro il 30/6/2009, con abbattimento del 50% del capitale.
2) Pagamento in tre rate annuali di pari importo entro il 30
giugno di ciascun esercizio finanziario a partire dal corrente
anno, con abbattimento del 30% del capitale.
CHE non è pervenuto alcun riscontro formale a tale proposta
da parte dell’Agenzia del Territorio, ma solo per le vie brevi è
stata comunicata la disponibilità di pervenire al bonario componimento in via del tutto straordinaria in considerazione dei rapporti istituzionali e di quanto evidenziato nella surrichiamata
nota, ma esclusivamente con il recupero totale del capitale accreditato e quindi rinunciando soltanto alle somme dovute per l’interesse di mora e relativi oneri accessori maturati fino ad ora.
CONSIDERATO:
CHE in considerazione della paradossale situazione venutasi a
creare, l’Ente risulterebbe esposto ad ulteriori danni di natura
economica e di immagine qualora venisse protratto lo stato debitorio nei confronti dell’Agenzia del Territorio, ed in particolare
qualora quest’ultima intraprendesse un’iniziativa giudiziaria
che, con molta probabilità, potrebbe vedere soccombente la Regione Calabria, essendo sostanzialmente fondate e sufficientemente documentate le motivazioni relative al credito vantato relativo a prestazioni di cui l’Amministrazione si è avvalsa.
1257
CHE in relazione a quanto sopra le ragioni creditizie dell’Agenzia del Territorio potrebbero, in caso di ricorso all’Autorità Giudiziaria, trovare accoglimento anche sotto il profilo dell’indebito arricchimento, con conseguente condanna dell’Ente al
pagamento di una somma maggiore rispetto a quella richiesta.
CHE pertanto, si ritiene che al momento ancora sussistono le
condizioni per poter porre rimedio a tale rischio procedendo al
sollecito pagamento di quanto dovuto a titolo di capitale con
esclusione di ogni altro onere a carico dell’Ente.
CHE non risultando i capitoli assegnati al Settore sufficientemente dotati delle somme necessarie per far fronte alla spesa di
che trattasi, si è dovuto fare ricorso alla procedura di cui all’art.
45 bis, comma 2, della Legge regionale n. 8/2002 introdotto dall’art. 16 della Legge regionale n. 15/2008, per cui con Decreto n.
17272 del 28/9/09 questo Settore, oltre al riconoscimento del
debito in argomento, ha richiesto al Dipartimento Bilancio e Patrimonio le opportune variazioni al bilancio da sottoporre alla
Giunta, anche in relazione alla circolare n. 4224 dell’1/7/2008
del Dirigente Generale del Dipartimento Bilancio e Patrimonio
avente all’oggetto «Legge Regionale n. 15/2008. Normativa concernente l’ordinamento contabile» con la quale sono stati indicati i criteri di base con cui possono essere riconosciuti i debiti
fuori bilancio, che, nel caso specifico si concretizzano nella necessità e nella utilità che l’Ente Regionale ha tratto per l’utilizzazione dei servizi resi a suo tempo dall’Agenzia del Territorio.
CHE con deliberazione n. 685 del 26/10/2009 la Giunta regionale ha autorizzato, ai sensi e per gli effetti dell’art. 35, comma 1
e, della L.R. n. 9/2007, il Dipartimento Organizzazione e Personale – Settore Provveditorato ed Economato all’utilizzazione del
fondo previsto dalla suddetta norma iscritto al capitolo
12040911, per il pagamento del debito di c 401.094,83 Iva compresa, riconosciuto nei confronti dell’Agenzia del Territorio con
Decreto n. 17272 del 28/9/09, con le seguenti prescrizioni:
1) provvedere all’impegno di spesa, d’intesa con il Settore
Ragioneria generale assegnatario del capitolo di spesa;
2) provvedere alla relativa liquidazione che sarà effettuata
dalle competenti strutture previa regolare istruttoria che dovrà
dare atto:
a. che è stata accertata l’effettiva utilità della spesa;
b. che vi è stato arricchimento per l’ente;
c. che la stessa spesa è stata contratta nell’ambito dell’espletamento di pubbliche funzioni e servizi di competenza;
d. che sussistono tutti i presupposti e condizioni previsti dalla
legge regionale n. 8/2002 anche in ordine alla legittimità della
spesa;
e. che non è avvenuto pagamento tramite assegnazioni disposte dalla competente Autorità giudiziaria in sede di eventuale
procedimento esecutivo;
f. che, per i pagamenti da disporre in ottemperanza di provvedimenti giudiziali, esiste un titolo formalmente esecutivo;
g. che si provvederà all’azione di recupero nei confronti di
eventuali obbligato in solido.
RITENUTO
CHE sono soddisfatte le prescrizioni di cui ai precedenti punti
1, 2-a, 2-b, 2-c, 2-d e 2-e, mentre, per il caso in specie, non ricorrono le circostanze di cui ai punti 2-f e 2-g.
1258
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
CHE trattandosi di erogazione di somme a favore di un Ente
Pubblico dotato di personalità giuridica non è necessario procedere alle verifiche di cui all’art. 2, comma 9 del D.L. 24/11/2006
n. 286 presso gli uffici di Equitalia.
ACCERTATA la disponibilità delle risorse da impegnare sul
capitolo n. 12040911 pari ad c 401.094,83 (comprensivo di Iva)
su cui far gravare la spesa nel corrente bilancio e la necessità di
assicurare la liquidazione di quanto dovuto all’Agenzia del Territorio.
TUTTO ciò premesso.
Il presente decreto sarà pubblicato nel B.U.R.C..
Catanzaro, lì 19 novembre 2009
Il Dirigente
Dott. Giuseppe Longo
DECRETO n. 20901 del 19 novembre 2009
Atto di Precetto in forza al D.I. n. 1353/07 – Liquidazione
spese legali – Laratta Maria Luisa (MCF Immobiliare).
VISTO il Decreto legislativo n. 163 del 12/4/2006 e s.m.i..
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTI gli artt. 43, 44 e 45 delle Legge Regionale n. 8 del 2002.
DECRETA
VISTO il D.Lgs. n. 165 del 2001 e s.m..
VISTA la Legge regionale n. 7/96 recante «Norme sull’ordinamento della Struttura Organizzativa della Giunta Regionale e
sulla Dirigenza Regionale».
Per quanto specificato in narrativa,
1) di richiamare e approvare preambolo, narrativa e motivazioni come parte integrante del presente dispositivo;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999 relativo alla separazione dell’Attività Amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella gestionale, per come modificato ed integrato con Decreto
del Presidente della Giunta regionale n. 206 del 15/12/2000.
2) di impegnare, ai sensi dell’art. 43 della Legge regionale n.
8 del 2002 e s.m.i., la complessiva spesa pari ad c 401.094,83
(comprensivi di Iva) sul capitolo n. 12040911 del bilancio per
l’esercizio relativo all’anno 2009;
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 71
del 2 maggio 2005 recante «Riordino della struttura della Giunta
regionale».
3) di liquidare, ai sensi dell’art. 45 della Legge regionale n.
8/2002 e s.m.i., all’Agenzia del Territorio l’importo di c
401.094,83 (comprensivi di Iva) a saldo di ogni spettanza relativa ai servizi resi alla Regione dalla stessa in forza del contratto
rep. n. 1367/01 del 21/11/2001 – registrato all’Agenzia delle Entrate di Catanzaro il 22/11/2001 al n. 5559, serie 3;
4) di autorizzare la Ragioneria Generale, previo le necessarie
verifiche del caso, ad emettere il relativo mandato di pagamento
a favore dell’Agenzia del Territorio – partita Iva 06455481009 –
Cod. fiscale 80416110585 – con accredito secondo le seguenti
coordinate postali IBAN: IT33M0760103200000061383345;
5) di trasmettere il presente provvedimento alla Procura della
Corte dei Conti ai sensi della L.R. 289/2002 art. 23 – comma 5
trattandosi di debiti fuori bilancio;
6) di notificare il presente provvedimento all’Agenzia del
Territorio – Direzione Centrale Pianificazione, Controllo ed Amministrazione di Roma;
7) di precisare che avverso il presente decreto è possibile proporre:
a) ricorso amministrativo in opposizione allo stesso dirigente
che ha emanato l’atto, entro il termine di 30 giorni dalla notificazione;
b) ricorso giurisdizionale al competente Tribunale Amministrativo entro il termine di decadenza;
c) ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, in alternativa al ricorso giurisdizionale, entro 120 giorni dalla data
della notificazione.
VISTA la disposizione del Dirigente Generale del Dipartimento Organizzazione e Personale prot. n. 1015/DG del 7/10/
2009, con la quale il dott. Giuseppe Longo è stato incaricato
della direzione ad interim del Settore n. 4 «Provveditorato – Economato, Autoparco, Bollettino Ufficiale e Polizia Urbana».
VISTA la Legge regionale 12 agosto 2002 n. 34 e successive
modificazioni ed integrazioni, ritenuta la propria competenza.
VISTA la Legge regionale n. 21 del 12 giugno 2009 relativa
all’approvazione del bilancio annuale definitivo della Regione
Calabria.
PREMESSO:
CHE con decreto ingiuntivo n 1353/2007 emesso dal Tribunale di Cosenza su azione promossa dalla Sig.ra Marialuisa Laratta residente in Roma alla via Stringher, 8, elettivamente domiciliata in Cosenza alla via Edoardo Cristofaro, 57 presso lo studio
dell’Avv. Alessandra Cavalcanti e successivo Atto di Precetto, la
Regione Calabria è stata condannata al pagamento di c 7.788,03
oltre interessi derivanti dal mancato pagamento dei canoni di
locazione, rivalutazione ISTA e quote condominiali relativo all’immobile locato dalla Regione Calabria ed adibito a Ufficio per
il Coordinamento Provinciale della Formazione Professionale, e
dimessi in data 21/9/2006, nonché alle spese correlate alla procedura, oltre Spese 12,5%, CPA e IVA come espressamente citate
nell’Atto di Precetto.
CHE dagli effetti derivanti dalla citata sentenza vengono poste
a carico della Regione Calabria, le relative spese di giudizio che
sono liquidate in c 646,20 (di cui c 93,00 per spese, c 353,00 per
diritti ed c 200,00 per onorario), oltre spese generali 12,5%, Iva
20% e C.P.A 2%, nonché relative successive occorrente quantificate in complessive c 1.241,51.
CHE per le motivazioni sopra esposte si rende necessario riconoscere il debito e procedere all’impegno, alla liquidazione ed
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
al pagamento della somma di c 1.241,51 a favore della Sig.ra
Marialuisa Laratta Cod. Fisc. LRTMLS49P66D086I da imputare
al Capitolo 12040406 del corrente Bilancio della Regione Calabria.
CHE si sono rispettate le condizioni di cui alla L.R. 8/2002
artt. 43 e 45.
DECRETA
Per le motivazione di cui in premessa che qui si intendono
integralmente riportate di:
— di riconoscere il debito di c 1.241,51;
— di impegnare, liquidare e pagare, secondo le modalità richieste, in favore della Sig.ra Laratta Marialuisa Cod. Fisc.
LRTMLS49P66D086I, la somma di c 1.241,51 per spese di giudizio in esecuzione del Decreto Ingiuntivo n. 1353/2007 imputando la spesa sul capitolo 12040406 del corrente bilancio regionale;
— autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere relativo
mandato di pagamento;
— pubblicare il presente atto sul BURC.
1259
PREMESSO:
CHE i locali archivio Invalidi Civili ex CIAPI siti in Catone di
Reggio Calabria necessitano della fornitura e messa in opera di
n. 5 porte interne taglia fuoco ad un battente omologate complete
di serrature di sicurezza a quattro cilindri al fine di salvaguardare
gli stessi in caso di incendio.
CHE questo Settore stante l’urgenza, ha fatto richiesta alle
ditte IMEL di Reggio Calabria, SIMET di Arangea Gallina,
CADI di Reggio Calabria e ITM di Delianuova di voler presentare migliore preventivo-offerta per la fornitura di che trattasi.
CHE con nota 4222 del 25/8/2009 questo Settore aggiudicava
ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. la fornitura e posa in opera
di n. 5 porte alla ditta IMEL di Reggio Calabria per un importo
complessivo di c 2.400,00 + Iva.
CHE la Ditta ha eseguito i lavori di che trattasi nei tempi e nei
modi stabiliti ed ha trasmesso a questo Settore la fattura n. 63
dell’1/10/2009 di c 2.880,00 Iva inclusa.
RITENUTO pertanto doveroso procedere alla liquidazione ed
al pagamento della fattura a favore della ditta IMEL per un importo complessivo di c 2.880,00 Iva, gravando la spesa al Cap.
1005102.
CONSIDERATO: che sussistono le condizioni di cui all’art.
45 della Legge regionale n. 8/2002.
Catanzaro, lì 19 novembre 2009
Dr. Giuseppe Longo
DECRETA
Per i motivi citati in premessa che qui si intendono integralmente trascritti:
DECRETO n. 20903 del 19 novembre 2009
Liquidazione fattura – Ditta Imel di Domenico Minniti –
euro 2.880,00 Cap. 1005102.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il D.Lgs. n. 165 del 2001 e s.m.i..
VISTA la L.R. n. 7/96 recante «Norme sull’ordinamento della
struttura organizzativa della Giunta regionale e sulla dirigenza
regionale».
VISTO il D.P.G.R. n. 354/99, relativo alla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella gestionale, per come modificato ed integrato con decreto del Presidente della Giunta regionale n. 206 del 15/12/2000».
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 71
del 2 maggio 2005 recante «Riordino della struttura della Giunta
Regionale».
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 706 del 26/10/2009
con la quale il Dott. Giuseppe Longo è stato incaricato della Direzione ad interim del Settore n. 4 «Provveditorato-Economato,
Autoparco, Bollettino Ufficiale, Polizia Urbana».
VISTA la Legge regionale 12 agosto 2002 n. 34 e successive
modificazioni ed integrazioni e ritenuta la propria competenza.
Di liquidare e pagare la somma di c 2.880,00 Iva compresa, a
favore della Ditta IMEL di Domenico Minniti – Reggio Calabria
– P.Iva 01259500807 a saldo della fattura n. 63 dell’1/10/2009
accreditando
la
somma
c/o
BNL
IBAN
IT60T0100516300000000032456.
Di gravare la spesa complessiva di c 2.880,00 Iva compresa, al
capitolo 1005102 del corrente bilancio giusta impegno n. 71 assunto con Decreto n. 650 del 4/2/2009.
Autorizzare la Ragioneria Generale all’emissione del relativo
mandato di pagamento.
Pubblicare il presente atto sul B.U.R.C..
Catanzaro, lì 19 novembre 2009
Il Dirigente di Settore
Dott. Giuseppe Longo
DECRETO n. 21151 del 23 novembre 2009
Partecipazione master di II livello in «Management delle
Amministrazioni Territoriali» dipendente Fusca Maria.
IL DIRIGENTE DI SETTORE
VISTA la Legge Regionale n. 8 del 4/2/2002 recante norme
«Ordinamento del Bilancio e della Contabilità della Regione Calabria.
VISTO il D.Lgs. n. 165 del 30 marzo 2001 – Testo Unico
Pubblico Impiego e successive modifiche.
VISTA la Legge Regionale n. 21 del 12/6/2009 relativa all’approvazione del bilancio definitivo anno 2009.
VISTO il decreto del Presidente della Regione n. 354 del 24/
6/1999 e successive modifiche.
1260
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la L.R. n. 7/96 art. 30 lettera B che dà ai dirigenti di
settore potere di spesa e di amministrazione delle risorse.
VISTO l’art. 43 della L.R. n. 8/2002.
— pubblicare il presente decreto, in forma integrale sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 23 novembre 2009
VISTA la L.R. n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria
competenza.
VISTA la nota n. 12345 del 22 ottobre 2009, con la quale il
Dirigente del Settore Politiche Sociali del Dipartimento n. 10
autorizza la d.ssa Maria Fusca a partecipare al Master «Management delle Amministrazioni Locali», organizzato dall’Università
della Calabria per un totale di 1500 ore di attività formativa.
CONSIDERATO che la quota di partecipazione individuale,
ammonta ad c 1.500,00.
CHE pertanto la somma complessiva da liquidare a completamento del percorso formativo ed a seguito di presentazione di
documento contabile da parte dell’Università della Calabria, ammonta ad c 1.500,00 Iva esente ai sensi dell’art. 10 comma 20 L.
537/93 e successive modifiche.
CHE il suddetto documento dovrà essere inviato a: Regione
Calabria – Servizio Formazione, Sviluppo delle Risorse Umane
– Via E. Molè, 79 – 88100 Catanzaro.
CHE nessun altro onere derivante dalla frequenza all’iniziativa formativa richiesta compete a questo settore.
CHE esiste la disponibilità finanziaria sul capitolo 1003108
dell’esercizio di bilancio per l’anno 2009, impegno n. 42 del 22/
1/09, decreto 423 del 23/1/09.
CHE i criteri per la partecipazione individuale a corsi di formazione sono quelli indicati nelle Linee di indirizzo per la formazione del personale della Giunta Regionale della Calabria –
D.G.R. n. 531 del 30 maggio 2005.
CHE la documentazione allegata alla richiesta è conforme a
quanto previsto dalle suddette Linee di indirizzo che prevedono,
tra l’altro, che il dipendente trasmetta al competente settore 2,
l’attestato di partecipazione all’attività formativa autorizzata.
Dott. Giuseppe Mazzeo
DECRETO n. 21153 del 23 novembre 2009
Comune di San Demetrio Corone, liquidazione contributo
Legge 24/90, art. 14, anno 2004.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il D.Lgs. n. 165/2001 e s.m..
VISTA la L.R. n. 7/96 recante «Norme sull’ordinamento della
struttura organizzativa della Giunta regionale e sulla dirigenza
regionale».
VISTO il D.P.G.R. n. 354/99, relativo alla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella gestionale, per come modificato ed integrato con decreto del Presidente della Giunta regionale n. 206 del 15/12/2000».
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 71
del 2 maggio 2005 recante «Riordino della struttura della Giunta
Regionale».
VISTA la disposizione del Dirigente Generale del Dipartimento n. 1015/DG del 7/10/2009, con la quale è stato conferito
ad interim al Dott. Giuseppe Longo, l’incarico della Direzione
del Settore n. 4 «Provveditorato-Economato, Autoparco, Bollettino Ufficiale, Polizia Urbana» confermata con delibera di G.R.
n. 706 del 26 ottobre 2009.
VISTA la Legge regionale 12 agosto 2002 n. 34 e successive
modificazioni ed integrazioni e ritenuta la propria competenza.
DECRETA
VISTA la Legge regionale n. 8 del 4/2/2002 recante norme
«Ordinamento del Bilancio e della Contabilità della Regione Calabria».
Per quanto esposto in premessa che qui si intende integralmente riportato di:
VISTA la Legge regionale n. 45 del 31 dicembre 2008 che
autorizza l’esercizio provvisorio del Bilancio Regionale.
— autorizzare la dipendente Fusca Maria a partecipare al Master «Management delle Amministrazioni Locali», organizzato
dall’Università della Calabria per un totale di 1500 ore di attività
formativa;
VISTA la Legge n. 15 del 21 giugno 2008 concernente l’ordinamento contabile.
— dare atto che si sono verificate le condizioni di cui all’art.
43 della L.R. n. 8/2002;
— gravare la quota di partecipazione di c 1.500,00 sul capitolo 1003108 dell’esercizio di bilancio per l’anno 2009, impegno
n. 42 del 22/1/09, decreto 423 del 23/1/09;
— liquidare il predetto importo allorché reclamato dai creditori ed a presentazione di documento contabile da parte dell’Università della Calabria, inviato a Regione Calabria – Servizio Formazione, Sviluppo delle Risorse Umane – Via E. Molè, 79 –
88100 Catanzaro;
— notificare il presente decreto al dirigente che ha avanzato
la richiesta di autorizzazione;
VISTA la Legge regionale n. 21 del 12/6/2009 relativa all’approvazione del bilancio definitivo anno 2009.
VISTO il decreto dirigenziale n. 19778 del 23 novembre 2004,
con il quale è stato concesso, per l’anno 2004, il contributo previsto dalla Legge regionale n. 24/90, assegnando in favore del
comune di San Demetrio Corone la somma di c 5.724,00.
VISTA la documentazione, si liquida in favore del Comune
sopra menzionato la somma di c 2.800,00.
RITENUTO che in relazione a quanto sopra, occorre procedere alla liquidazione della spesa per c 2.800,00 al comune di
San Demetrio Corone sul cap. 7003101, (residui perenti agli effetti amministrativi e reiscritti nel bilancio di competenza (art. 52
comma 4 e 5, della L.R. n. 8/2002) richiamando l’impegno n.
5598 del 16/11/2004 ex capitolo 2312101.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETA
Di liquidare la somma complessiva dr c 2.800,00, a favore del
comune di San Demetrio Corone, imputandola al capitolo
7003101, (residui perenti agli effetti amministrativi e reiscritti
nel bilancio di competenza (art. 52 comma 4 e 5, della L.R. n.
8/2002), in riferimento all’impegno n. 5598 del 16/11/2004, ex
capitolo 2312101 già assunto con D.D.S. n. 19778 del 23 novembre 2004 a carico del capitolo 2312101 anno 2007.
Di autorizzare la ragioneria generale ad emettere il relativo
mandato.
Di disporre, per intero, la pubblicazione del presente provvedimento nel BURC.
Catanzaro, lì 23 novembre 2009
Il Dirigente di Settore
Dott. Giuseppe Longo
1261
VISTO il punto 1, lettera f) D.P.G.R. n. 354/99, che regola la
distinzione tra le funzioni di indirizzo, che competono alla G.R.
dalle funzioni di gestione, che rientrano in quelle dirigenziali,
per cui l’individuazione dei beneficiari dei contributi e le modalità di erogazione devono ritenersi atti di gestione rientranti nelle
competenze dirigenziali.
VISTO l’art. 2, lettera B del regolamento approvato con delibera di G.R. n. 258 del 7 febbraio 1997, in base al quale i finanziamenti non adoperati negli anni precedenti, possono essere utilizzati negli anni successivi per la conseguente assegnazione ad
altri Comuni richiedenti.
CHE successivamente all’emanazione di citati provvedimenti,
i Comuni di Soverato, Rosarno, Castrovillari, Scalea e Diamante,
hanno presentato istanza per ottenere un contributo per l’acquisto
di mezzi e strumenti operativi da destinare al servizio del Corpo
di Polizia Municipale, ed esclusi dal finanziamento precedente
per mancanza di fondi per l’annualità di riferimento.
VISTA la Legge regionale n. 21 del 12/6/2009 relativa all’approvazione del bilancio definitivo anno 2009.
DECRETO n. 21155 del 23 novembre 2009
Comuni diversi, liquidazione contributo legge 24/90, art.
14.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il D.Lgs. n. 165/2001 e s.m..
VISTA la L.R. n. 7/96 recante «Norme sull’ordinamento della
struttura organizzativa della Giunta regionale e sulla dirigenza
regionale».
PRESO atto della documentazione comprovante il titolo alla
liquidazione, che ogni Comune ha presentato per l’istruttoria effettuata dall’Ufficio.
RITENUTO che in relazione a quanto sopra occorre procedere alla liquidazione della spesa complessiva di c 39.798,75 a
favore dei comuni di seguito elencati, imputando la spesa al capitolo 7003101 (fondi passivi di parte correnti agli effetti amministrativi e reiscritti nel bilancio di competenza (art. 52 c. 4 e 5
della Legge reg.le n. 8/2002) in riferimento all’impegno n. 5598
del 16/11/2004 ex capitolo 2312101.
VISTO il D.P.G.R. n. 354/99, relativo alla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella gestionale, per come modificato ed integrato con decreto del Presidente della Giunta regionale n. 206 del 15/12/2000».
Per quanto in premessa che qui si intende integralmente ripetuto e confermato
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 71
del 2 maggio 2005 recante «Riordino della struttura della Giunta
regionale».
Di liquidare la somma complessiva di c 39.798,75, a favore
dei Comuni di seguito specificati,
DECRETA
VISTA la disposizione del Dirigente Generale del Dipartimento n. 1015/DG del 7/10/2009, con la quale è stato conferito
ad interim al Dott. Giuseppe Longo, l’incarico della Direzione
del Settore n. 4 «Provveditorato-Economato, Autoparco, Bollettino Ufficiale, Polizia Urbana», confermata con delibera di G.R.
n. 706 del 26 ottobre 2009.
Soverato
c
7.959,75
Rosarno
c
7.959,75
Castrovillari
c
7.959,75
VISTA la Legge regionale 12 agosto 2002 n. 34 e successive
modificazioni ed integrazioni e ritenuta la propria competenza.
Scalea
c
7.959,75
Diamante
c
7.959,75
Totale c
39.798,75
PREMESSO che l’art. 14 della Legge regionale n. 24/90, prevede che la Regione concorre al finanziamento per l’acquisto dei
mezzi e strumenti operativi da destinare ai Corpi di Polizia Municipale, fino al 50% della spesa.
CHE con provvedimento dirigenziale n. 197789 del 23 novembre 2004, è stata assegnata per l’annualità la somma di c
442.022,46.
CHE con successivo provvedimento si è proceduto ad impegnare il residuo fondo 2004 pari ad c 94.602,56, in favore dei
Comuni che avevano presentato istanza in conformità alle disposizioni vigenti.
imputando la spesa al capitolo 7003101 (fondi passivi da parte
correnti agli effetti amministrativi e reiscritti nel bilancio di competenza (art. 52 c.4 e5 della legge reg.le n. 8/2002 ) in riferimento all’impegno n. 5598 del 16/11/2004, ex capitolo 2312101
già assunto con D.D.S. n. 19778 del 23 novembre 2004, a carico
del capitolo 7003101.
Di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
ordinativi di pagamento.
1262
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
Di disporre, per intero, la pubblicazione del presente provvedimento nel BURC.
Catanzaro, lì 23 novembre 2009
Dott. Giuseppe Longo
DECRETO n. 21156 del 23 novembre 2009
Tribunale di Teramo – Decreto ingiuntivo Barnabei & C.
S.r.l. c/Regione Calabria.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il D.Lgs. n. 165 del 2001 e successive modifiche e
integrazioni.
VISTA la L.R. n. 7/96 recante «Norme sull’ordinamento della
struttura organizzativa della Giunta regionale e sulla dirigenza
regionale».
VISTO il decreto del Presidente della Giunta regionale n. 354
del 24 giugno 1999, relativo alla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella gestionale, per
come modificato ed integrato con decreto del Presidente della
Giunta regionale n. 206 del 15/12/2000».
CHE la Ditta Barnabei ha proposto presso il Tribunale di Teramo Decreto Ingiuntivo per il pagamento della somma dovuta.
CHE con Decreto Ingiuntivo esecutivo, n. 313/09, il Tribunale
di Teramo ha ingiunto all’Ente Regione il pagamento della
somma di c 25.818,00, oltre interessi maturati e maturandi, spese
e tasse nonché le spese di procedura per complessivi c 665,00
oltre IVA e Cap..
CHE con istanza del 10/8/2009 l’avv. Caporale rappresentante
legale della Ditta Barnabei & C. ha richiesto oltre alla somma
capitale, la somma di c 12.128,20 per interessi ingiunti riconducibili al D.Lgs. 231/2002 attuativo della Direttiva 2000/35/CE.
CHE a seguito di richiesta di conciliazione da parte di questo
Settore, in merito agli interessi moratori, si è ottenuto un abbattimento del 50%, (da c 12.128,00 a c 6.064,00, pertanto la
somma globale transattiva dovuta alla ditta Barnabei è pari ad c
31.882,00.
RITENUTO, pertanto, liquidare alla Ditta Barnabei la somma
di c 31.882,00, per capitale e interessi moratori, imputando la
spesa al cap. 1005105, giusta impegno n. 5920, assunto con Decreto n. 19877 del 28/11/2008, in quanto spese di carattere obbligatorio e indifferibile il cui mancato pagamento entro l’anno
2009 costituisce causa accertata di danno all’Amministrazione
in quanto comporta l’esecuzione forzata da parte del creditore
con ulteriore aggravio di spese.
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 71
del 2 maggio 2005 recante «Riordino della struttura della Giunta
Regionale».
CONSIDERATO che il beneficiario risulta non inadempienti
nei confronti di Equitalia S.p.A. come da verifica effettuata ai
sensi dell’art. 48/bis del D.P.R. 602/73 e del D.M. 40/2008, che
si allega al presente atto per farne parte integrante.
VISTA la nota del Dirigente Generale prot. n. 1015/DG del
7/10/2009, con la quale il dott. Giuseppe Longo è stato incaricato
ad interim alla direzione del Settore n. 4 «Provveditorato-Economato, Autoparco, Bollettino Ufficiale, Polizia Urbana».
DATO atto di aver tenuto conto e rispettato tutti gli indirizzi e
prescrizioni contenuti nella delibera della Giunta Regionale n.
751 del 4/11/2009 avente ad oggetto: Patto di stabilità interno
della Regione – Atto di Indirizzo.
VISTA la Legge regionale 12 agosto 2002 n. 34 e successive
modificazioni ed integrazioni e ritenuta la propria competenza.
VISTA la Legge n. 17 del 16/6/2008.
VISTA la Legge regionale n. 45 del 31/12/2008.
VISTA la L.R. n. 21 del 12/6/2009, relativa alla approvazione
del bilancio definitivo 2009.
PREMESSO:
CHE con D.D.S. n. 7065 del 29/4/2005 è stata aggiudicata a
favore della Ditta Barnabei & C. la licitazione privata indetta con
avviso n. 2639 del 28/5/2004 per la fornitura di arredi metallici
per gli Uffici della Giunta Regionale, per un importo complessivo di c 25.818,00 Iva Inclusa.
CHE con il D.D.S. di cui sopra è stata autorizzata la liquidazione della fattura n. 2282 del 24/11/2004 di c 25.818,00 Iva
Inclusa, emessa dalla Ditta Barnabei imputando la spesa al cap.
1005105 a fronte dell’impegno n. 251 appositamente assunto con
D.D.S. n. 2472 del 16/3/2004.
VISTO l’art. 45 della L .Reg.le n. 8/2002.
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa che qui si intendono interamente trascritti di:
Corrispondere alla Ditta Barnabei & C. S.r.l. P.I. 00614040673
la somma complessiva di c 31.882,00 come da Decreto Ingiuntivo esecutivo, n. 313/09, del Tribunale di Teramo.
Liquidare e pagare la somma di c 31.882,00 imputando la
spesa al cap. 1005105 del corrente bilancio, giusta impegno n.
5920, assunto con Decreto n. 19877 del 28/11/2008.
Autorizzare la Ragioneria ad emettere il relativo mandato di
pagamento.
Trasmettere il presente provvedimento alla Sezione Regionale
della Corte dei Conti.
Pubblicare il presente atto sul BURC.
Catanzaro, lì 23 novembre 2009
CHE per mero errore non si è proceduto ad inoltrare alla Ragione Generale la relativa richiesta di pagamento entro la fine
dell’esercizio finanziario 2005.
CHE l’impegno n. 251 del 2004 è stato mandato in economia.
Il Dirigente del Settore
Dott. Giuseppe Longo
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
DECRETO n. 21158 del 23 novembre 2009
Liquidazione per partecipazione Master dirigente Porcelli
R. e dipendenti Marasco V. e Anastasi R..
1263
— di autorizzare il dirigente del Settore Ragioneria ad emettere i relativi mandati di pagamento di c 7.344,00 tramite Bonifico Bancario IBAN-IT02G0300204400000400006505 e di c
185,91
tramite
Bonifico
Bancario
IBAN
IT32B0306704599000000010484;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il D.Lgs. n. 165 del 30/3/2001 – Testo Unico Pubblico
Impiego.
— di prendere atto: che si sono realizzate le condizioni di cui
all’art. 45 della L.R. n. 8 del 4 febbraio 2002, poiché la prestazione erogata ha rispettato i contenuti e i modi previsti;
VISTO il decreto del Presidente della Regione n. 354 del 24/
6/1999.
— che si è tenuto conto e rispettato tutti gli indirizzi e prescrizioni contenuti nella D.G.R. n. 75 del 4/11/2009;
VISTA la L.R. n. 7/96 art. 30 lettera B che dà potere di spesa e
di amministrazione delle risorse al Dirigente di Settore.
— di pubblicare il presente decreto nella sua forma integrale
sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.
VISTA la L.R. n. 8 del 4 febbraio 2002 «Ordinamento del
bilancio e della contabilità della Regione Calabria».
Catanzaro, lì 23 novembre 2009
Dott. Giuseppe Mazzeo
VISTA la L.R. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza.
VISTO il decreto n. 4948 del 30 aprile 2008 con il quale si
autorizzavano le dipendenti Anastasi Rossana, Marasco Viviana
e la dirigente Porcelli Roberta ad iscriversi al Master in «Management Sanitario», organizzato dall’Università degli Studi
Magna Graecia di Catanzaro.
VISTA la richiesta n. 16763 del 12/11/2009 con la quale l’Università degli Studi Magna Graecia di Catanzaro reclama il pagamento delle quote di partecipazione al master suddetto per complessivi c 2.509,97 pro-capite, di cui c 2.448,00 quali costo di
iscrizione al Master ed c 61,97 quale tassa regionale da versare
all’Ardis Catanzaro.
CONSIDERATO che le dipendenti hanno partecipato al Master su richiamato per come risulta dalle certificazioni di frequenza rilasciate dall’Università Magna Graecia di Catanzaro.
CHE esiste la disponibilità finanziaria sul capitolo 1003108
dell’esercizio del bilancio per l’anno 2009, in conto residui,
giusto impegno n. 1446 del 30/4/2008, decreto n. 4948 del 30
aprile 2008.
CHE si è tenuto conto e rispettato tutti gli indirizzi e prescrizioni contenuti nella D.G.R n. 751 del 4 novembre 2009.
CHE si sono realizzate le condizioni di cui all’art. 45, comma
2 lettera a L.R. n. 8 del 4 febbraio 2002, poiché la prestazione
erogata ha rispettato i contenuti e i modi previsti.
RITENUTO di dover procedere al pagamento di c 7.344,00
all’Università Magna Graecia di Catanzaro e di c 185,91 all’Ardis Catanzaro.
DECRETA
Per quanto esposto in premessa che qui si intende integralmente riportato:
DECRETO n. 21159 del 23 novembre 2009
Ex dip. Dromì Gregorio nato il 18/9/1935 matr. 279500.
Presa d’atto sentenza n. 64/08 Tribunale di Palmi.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO:
CHE in data 17/9/2001, la procura del Tribunale di Palmi
aveva adottato nei confronti del dipendente Dromì Gregorio la
misura degli arresti domiciliari.
CHE con nota n. 16207 del 18/9/2001, l’Ufficio preposto per i
procedimenti disciplinari invitava il Settore Economico a sospendere in via cautelativa il trattamento economico al dipendente Dromì Gregorio, a seguito del sopra citato provvedimento
emesso da parte dell’Autorità Giudiziaria, determinando contestualmente per lo stesso dipendente ai sensi dell’art. 82 del T.U.
n. 3/1957 un assegno alimentare nella misura del 50% dello stipendio oltre eventuali assegni per carichi di famiglia.
CHE con nota n. 16611 del 24/9/2001 lo scrivente Settore,
vista la rilevanza degli obblighi violati, contestava l’addebito al
succitato dipendente e contestualmente attivava le procedure
previste dal CCNL in ordine al procedimento disciplinare, che
comunque rimaneva sospeso fino all’emanazione della sentenza
definitiva.
CHE con successiva ordinanza emessa dal GIP del Tribunale
di Palmi con atti adottati in data 26/9/2001 veniva modificato il
precedente provvedimento sostituendo «la misura degli arresti
domiciliari in essere...omissis... con la interdizione dei pubblici
uffici» fino alla data del 25/11/2001.
— di liquidare all’Ardis Catanzaro la somma di c 185,91;
VISTA la nota del 21/11/2001 con la quale il Dirigente protempore del Settore Giuridico, nella considerazione che alla
stessa data era stato completato il provvedimento interdittivo,
invitava il competente Ufficio Stipendi a predisporre il tempestivo ripristino degli emolumenti stipendiali a decorrere dal 26/
11/2001.
— di imputare dette somme sul capitolo 1003108 del bilancio
per l’anno 2009, in conto residui, giusto impegno n. 1446 del
30/4/2008, decreto n. 4948 del 30 aprile 2008;
VISTA la nota n. 3292 del 26/11/2001, con la quale il Responsabile dell’UAZ di Palmi comunicava che in pari data il dipendente Dromì Gregorio riprendeva regolarmente servizio.
— di liquidare all’Università Magna Graecia di Catanzaro la
somma di c 7.344,00;
1264
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
VISTA la sentenza n. 64/08 del Tribunale di Palmi, passata in
giudicato il 6/6/2008, con la quale il GUP assolve il sig. Dromì
Gregorio con formula piena «perché il fatto non sussiste».
RITENUTO pertanto, dover prendere atto della succitata sentenza e riconoscere allo stesso dipendente, ai sensi dell’art. 5
comma 8 del CCNL 11/4/2008, la differenza delle somme non
corrisposte durante il periodo di sospensione dal lavoro maggiorati degli interessi legali e della rivalutazione monetaria, fino al
soddisfo nelle misure e secondo le modalità di legge.
DATO atto che, nel caso in esame non esistono elementi rilevanti tali da determinare l’applicazione di alcuna sanzione disciplinare ai sensi dell’art. 3 del CCNL 11/4/2008 e che o pertanto
occorre procedere alla chiusura dello stesso procedimento disciplinare giusto art. 653, 1o comma del c.p.p. e dell’art. 4, comma 7
del succitato CCNL 11/4/08 – Comparto Regioni Autonomie Locali.
VISTA la Delibera di G.R. 548 del 6/6/05 – Affidamento Settore n. 1 «Organizzazione, Giuridico, Esternalizzazione».
SU CONFORME proposta dell’ufficio competente, formulata
alla stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate.
DECRETA
Per i motivi di cui in premessa e che si intendono confermati:
Prendere atto della sentenza n. 64/08 passata in giudicato il
6/6/2008, emessa dal GUP presso il Tribunale di Palmi, nei confronti del sig. Dromì Gregorio nato a Feroleto della Chiesa il
18/9/1935 ex dipendente regionale matr. 279500, in atto collocato a riposo.
Disporre la chiusura del procedimento disciplinare nei confronti del sig. Dromì Gregorio, ai sensi dell’art. 653 1o comma
del c.p.p. e dell’art. 4, comma 7 del CCNL 11/4/2008 – Comparto Regioni Autonomie Locali.
Corrispondere allo stesso dipendente per il periodo 17/9/200125/11/2001, così come previsto dal succitato art. 5, comma 8 del
CCNL 11/4/08, l’intero trattamento economico decurtato dalle
somme già erogate a titolo di assegno alimentare, maggiorato
degli interessi legali e della rivalutazione monetaria, fino al soddisfo nelle misure e secondo le modalità di legge.
Autorizzare il Settore Gestione Economica del Personale per
l’esecuzione degli atti di competenza.
Notificare il presente provvedimento al settore Economico e
all’interessato sig. Dromì Gregorio, residente in via Roma n. 80
– Cinquefrondi.
Pubblicare il presente provvedimento sul BUR Calabria.
Catanzaro, lì 23 novembre 2009
Dott.ssa Rosalia Marasco
DECRETO n. 21195 del 24 novembre 2009
Comune di Scilla, liquidazione contributo legge 24/90, art.
14, anno 2006.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il D.Lgs. n. 165/2001 e s.m..
VISTA la L.R. n. 7/96 recante «Norme sull’ordinamento della
struttura organizzativa della Giunta regionale e sulla dirigenza
regionale».
VISTO il D.P.G.R. n. 354/99, relativo alla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella gestionale, per come modificato ed integrato con decreto del Presidente della Giunta regionale n. 206 del 15/12/2000».
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 71
del 2 maggio 2005 recante «Riordino della struttura della Giunta
Regionale».
VISTA la disposizione del Dirigente Generale del Dipartimento n. 1015/DG del 7/10/2009, con la quale è stato conferito
ad interim al Dott. Giuseppe Longo, l’incarico della Direzione
del Settore n. 4 «Provveditorato-Economato, Autoparco, Bollettino Ufficiale, Polizia Urbana».
VISTA la Legge regionale 12 agosto 2002 n. 34 e successive
modificazioni ed integrazioni e ritenuta la propria competenza.
VISTA la Legge Regionale n. 21 del 12/6/2009 relativa all’approvazione del bilancio definitivo anno 2009.
PREMESSO:
CHE con il decreto dirigenziale n. 11403 del 13/8/2008, è stato
concesso, per l’anno 2006, il contributo previsto dalla Legge regionale n. 24/90, al comune di Scilla per complessive c 5.433,54
per l’anno 2006.
PRESO atto della documentazione, comprovante il titolo alla
liquidazione, che il Comune ha presentato per l’istruttoria effettuata dall’Ufficio.
RITENUTO che in relazione a quanto sopra, occorre procedere alla liquidazione della spesa per c 5.433,54 sul cap.
2312101, richiamando l’ex impegno n. 3353 dell’11/8/2008 in
favore del comune di Scilla.
VISTA la Legge regionale n. 8/2002 art. 45.
DECRETA
Per quanto in premessa che qui si intende integralmente ripetuto e confermato
Di liquidare la somma di c 5.433,54 già impegnata sul capitolo 2312101, fondi residui in riferimento all’impegno n. 3353
dell’11/8/2008, già assunto con D.D.S. n. 11403 del 13 agosto
2008, a carico del capitolo 2312101.
Di imputare la somma complessiva di c 5.433,24 al capitolo
2312101, in riferimento all’impegno n. 3353 dell’11/8/2008, già
assunto con D.D.S. n. 11403 del 28 agosto 2008.
Di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
ordinativi di pagamento.
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
Di disporre, per intero, la pubblicazione del presente provvedimento nel BURC.
1265
PRESO atto della documentazione, comprovante il titolo alla
liquidazione, che ogni Comune ha presentato per l’istruttoria effettuata dall’Ufficio.
Catanzaro, lì 24 novembre 2009
Dott. Giuseppe Longo
RITENUTO che in relazione a quanto sopra, occorre procedere alla liquidazione della spesa per c 34.716,96 sul cap.
7003101, (residui perenti agli effetti amministrativi e reiscritti
nel bilancio di competenza (art. 52 comma 4 e 5, della L.R. n.
8/2002) richiamando l’ex impegno n. 7397 del 10/12/2007 in
favore dei Comuni elencati.
DECRETO n. 21196 del 24 novembre 2009
VISTA la Legge Regionale n. 8/2002 art. 45.
Comuni diversi, liquidazione contributo Legge 24/90, art.
14, anno 2007.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
DECRETA
Per quanto in premessa che qui si intende integralmente ripetuto e confermato
VISTO il D.Lgs. n. 165/2001 e s.m..
VISTA la L.R. n. 7/96 recante «Norme sull’ordinamento della
struttura organizzativa della Giunta regionale e sulla dirigenza
regionale».
VISTO il D.P.G.R. n. 354/99, relativo alla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella gestionale, per come modificato ed integrato con decreto del Presidente della Giunta regionale n. 206 del 15/12/2000».
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 71
del 2 maggio 2005 recante «Riordino della struttura della Giunta
Regionale».
VISTA la disposizione del Dirigente Generale del Dipartimento n. 1015/DG del 7/10/2009, con la quale è stato conferito
ad interim al Dott. Giuseppe Longo l’incarico della Direzione
del Settore n. 4 «Provveditorato-Economato, Autoparco,Bollettino Ufficiale, Polizia Urbana».
VISTA la Legge regionale 12 agosto 2002 n. 34 e successive
modificazioni ed integrazioni e ritenuta la propria competenza.
Di liquidare la somma di c 34.716,96 già impegnata sul capitolo 7003101, ( residui perenti agli effetti amministrativi e reiscritti nel bilancio di competenza (art. 52 comma 4 e 5, della L.R.
n. 8/2002), in riferimento all’impegno n. 7397 del 10/12/2007,
già assunto con D.D.S. n. 6676 del 28 Maggio 2008, a carico del
capitolo 2312101 anno 2008.
Di imputare la somma complessiva di c 34.716,96 al capitolo
7003101, (residui perenti agli effetti amministrativi e reiscritti
nel bilancio di competenza (art. 52 comma 4 e 5, della L.R. n.
8/2002), in riferimento all’impegno n. 7397 del 10/12/2007, già
assunto con D.D.S. n. 6676 del 28 maggio 2008.
Di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
ordinativi di pagamento.
Di disporre, per intero, la pubblicazione del presente provvedimento nel BURC.
Catanzaro, lì 24 novembre 2009
Dott. Giuseppe Longo
VISTA la Legge Regionale n 21 del 12/6/2009 relativa all’approvazione del bilancio definitivo anno 2009.
PREMESSO:
CHE con il decreto dirigenziale n. 6676 del 28/5/2008, è stato
concesso, per l’anno 2007, il contributo previsto dalla Legge regionale n. 24/90, ai Comuni come di seguito riportato per complessive c 34.716,96.
Comuni
Importo c
Conflenti
c
4.339,62
Sangineto
c
4.339,62
San Roberto
c
4.339,62
Careri
c
4.339,62
San Calogero
c
4.339,62
Camini
c
4.339,62
Amendolara
c
4.339,62
Villapiana
c
4.339,62
Totale c
34.716,96
DECRETO n. 21197 del 24 novembre 2009
Comuni diversi, liquidazione contributo legge 24/90. Art.
14, anno 2007.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTO il D.Lgs. n. 165/2001 e s.m..
VISTA la L.R. n. 7/96 recante «Norme sull’ordinamento della
struttura organizzativa della Giunta regionale e sulla dirigenza
regionale».
VISTO il D.P.G.R. n. 354/99, relativo alla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella gestionale, per come modificato ed integrato con decreto del Presidente della Giunta regionale n. 206 del 15/12/2000».
VISTO il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 71
del 2 maggio 2005 recante «Riordino della struttura della Giunta
Regionale».
VISTA la disposizione del Dirigente Generale del Dipartimento n. 1015/DG del 7/10/2009, con la quale è stato conferito
1266
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
ad interim al Dott. Giuseppe Longo, l’incarico della Direzione
del Settore n. 4 «Provveditorato-Economato, Autoparco, Bollettino Uffìciale, Polizia Urbana».
VISTA la Legge regionale 12 agosto 2002 n. 34 e successive
modificazioni ed integrazioni e ritenuta la propria competenza.
VISTA la Legge Regionale n. 21 del 12/6/2009 relativa all’approvazione del bilancio definitivo anno 2009.
PREMESSO:
CHE con il decreto dirigenziale n. 6676 del 28/5/2008, è stato
concesso, per l’anno 2007, il contributo previsto dalla Legge regionale n. 24/90, ai Comuni come di seguito riportato per complessive c 8.679,24.
Comuni
Importo c
Rizziconi
c
4.339,62
San Nicola Arcella
c
4.339,62
Totale c
8.679,24
PRESO atto della documentazione, comprovante il titolo alla
liquidazione, che ogni Comune ha presentato per l’istruttoria effettuata dall’Ufficio.
RITENUTO che in relazione a quanto sopra, occorre procedere alla liquidazione della spesa per c 8.679,24 sul cap.
7003101, ( residui perenti agli effetti amministrativi e reiscritti
nel bilancio di competenza (art. 52 comma 4 e 5, della L.R. n.
8/2002) richiamando l’ex impegno n. 7397 del 10/12/2007 in
favore dei Comuni elencati.
VISTA la Legge Regionale n. 8/2002 art. 45.
DECRETA
Per quanto in premessa che qui si intende integralmente ripetuto e confermato
Di liquidare la somma di c 8.679,24 già impegnata sul capitolo 7003101, ( residui perenti agli effetti amministrativi e reiscritti nel bilancio di competenza (art. 52 comma 4 e 5, della L.R.
n. 8/2002), in riferimento all’impegno n. 7397 del 10/12/2007,
già assunto con D.D.S. n. 6676 del 28 maggio 2008, a carico del
capitolo 2312101 anno 2008.
Di imputare la somma complessiva di c 8.679,24 al capitolo
7003101, (residui perenti agli effetti amministrativi e reiscritti
nel bilancio di competenza (art. 52 comma 4 e 5, della L.R. n.
8/2002), in riferimento all’impegno n. 7397 del 10/12/2007, già
assunto con D.D.S. n. 6676 del 28 maggio 2008.
Di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
ordinativi di pagamento.
Di disporre, per intero, la pubblicazione del presente provvedimento nel BURC.
Dipartimento n. 8
URBANISTICA
E GOVERNO DEL TERRITORIO.
DECRETO n. 21069 del 23 novembre 2009
Rinnovo progetto «Politiche del territorio: governance –
uso e gestione – aspetti normativi – rapporti istituzionali».
Liquidazione spesa in favore della Società «Gruppo ADN
Italia S.r.l.».
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996, recante:
«Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28, che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la deliberazione di Giunta regionale n. 2661 del 21
giugno 1999, recante: «Adeguamento delle norme legislative e
regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate
dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs. n. 29/93 e successive integrazioni e
modificazioni».
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione», rettificato con
D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000.
VISTO il D.P.G.R. n. 102 del 5/5/2008 con il quale è stato
conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 8
«Urbanistica e Governo del Territorio» all’Arch. Rosaria
Amantea.
VISTO il D.D.G. n. 22793 del 30/12/2008 con il quale veniva
approvato il contratto tra la Regione Calabria e la Società
«Gruppo ADN Italia S.r.l.» per la realizzazione di interventi comunicativi – multimediali finalizzati alla conoscenza del territorio calabrese.
VISTA la proposta di progetto presentata dalla Società
«Gruppo ADN Italia» ed acquisita agli atti in data 13/5/2009 –
prot. n. 3620 – relativa alla prosecuzione dell’azione progettuale
già avviata con precedente contratto rep. 1828 del 20/3/2009 relativa allo svolgimento di interventi comunicativi finalizzati alla
divulgazione della politica avviata da questo Dipartimento sulla
governance del territorio.
VISTA la nota n. 150/SP del 7/10/2009 con la quale la proposta presentata è stata ritenuta di buona valenza qualitativa e,
pertanto, meritevole di essere presa in considerazione.
VISTO il contratto – già approvato con D.D.G. n. 22793 del
30/12/2008 – recante numero di repertorio 3769 del 7/10/2009 e
stipulato tra la Regione Calabria – Dipartimento Urbanistica e
Governo del Territorio e la Società «Gruppo ADN Italia S.r.l.»
per un importo complessivo pari ad c 48.000,00 Iva inclusa.
Catanzaro, lì 24 novembre 2009
Dott. Giuseppe Longo
VISTO il D.D.G. n. 19332 del 29/10/2009 con il quale è stata
impegnata la somma di c 48.000,00 in favore della Società
«Gruppo ADN Italia S.r.l.».
CONSIDERATO che l’art. 6 del citato contratto prevede il
pagamento, in favore della suddetta Società, del 20% del corrispettivo alla stipula, come anticipo delle spese da sostenere per la
14-1-2010 Supplemento straordinario n. 5 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 24 del 31 dicembre 2009
1267
realizzazione degli interventi oggetto del contratto, nonché il
40% a seguito della compiuta realizzazione di n. 6 interventi
multimediali.
regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate
dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs. n. 29/93 e successive integrazioni e
modificazioni».
VISTA la nota n. 2195 del 16/11/2009 con la quale il Dirigente
Generale di questo Dipartimento ha attestato la realizzazione dei
6 (sei) interventi multimediali di cui al citato contratto.
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione», rettificato con
D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000.
VISTA la fattura n. 9/A/09 del 13/10/2009 presentata dalla
Società per il pagamento del 20% e del 40% delle spettanze, per
un importo pari ad c 28.800,00 Iva inclusa.
VISTA la certificazione rilasciata dalla Società Equitalia Servizi S.p.A. con cui si attesta che a carico della suddetta ditta non
risultano inadempimenti.
VISTO il D.P.G.R. n. 102 del 5/5/2008 con il quale è stato
conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 8
«Urbanistica e Governo del Territorio» all’Arch. Rosaria
Amantea.
DATO atto che sono soddisfatte le condizioni previste al punto
1 lett. a della D.G.R. n. 751 del 4/11/2009.
VISTO il D.D.G. n. 58 del 12/1/2009 con il quale è stato conferito al Dott. Antonio Nicola De Marco l’incarico di Dirigente
del Servizio n. 7 di questo Dipartimento.
CONSTATATO che si sono verificate le condizioni previste
dall’art. 45 della L.R. n.8/2002 e che sono stati acquisiti i documenti che comprovano il diritto del creditore.
VISTA la D.G.R. n. 402 del 30/6/2009 con la quale è stato
nominato Responsabile Unico di Procedimento per il QTR il Dirigente del Servizio n. 7 Dott. Antonio Nicola De Marco.
VISTA la Legge regionale n. 34 del 2002 e succ. modif. ed
integr. e ritenuta la propria competenza.
VISTA la D.G.R. n. 16 del 19/1/2007 avente ad oggetto: «L.R.
n. 19/2002, artt. 17 e 25 – Redazione Quadro Territoriale Regionale con valenza paesaggistica (QTR)».
VISTA la Legge regionale n. 21 del 12/6/2009 di approvazione del Bilancio regionale per l’anno finanziario 2009.
DECRETA
Per le motivazioni esposte in premessa che di seguito si intendono integralmente riportate e trascritte:
1. di liquidare in favore della Società «Gruppo ADN Italia» la
somma di c 28.800,00 Iva compresa;
2. di gravare il relativo onere sul cap. 32020303 – impegno n.
6435/2009, che presenta la necessaria disponibilità;
3. di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere il relativo mandato;
4. di disporre la pubblicazione del presente decreto sul Bollettino Ufficiale della Regione.
Catanzaro, lì 23 novembre 2009
Arch. Rosaria Amantea
VISTO l’Atto di Indirizzo per l’attuazione della succitata deliberazione trasmesso il 7/11/2007 con nota n. 289/sp, che modifica quello trasmesso con nota n. 56/sp del 9/2/2007, con il quale
l’Assessore all’Urbanistica e Governo del Territorio individua
nella Segreteria Tecnica lo strumento che cura, tra l’altro, la comunicazione interna con riferimento ai contributi che convergono all’Ufficio del Piano delle diverse componenti operative
per la costruzione del QTR.
CONSIDERATO che lo stesso Atto di indirizzo per effetto
delle suddette integrazioni nei contenuti e nelle funzioni della
Segreteria Tecnica, ne individua, quali componenti, oltre l’Arch.
Maria Grazia Buffon (con funzione di responsabile) e l’arch. Antonio Dattilo (funzionario del Dipartimento Urbanistica e Governo del Territorio), già nominati con D.D.G.V. n. 7052 del 31/
5/2007, anche l’Avv. Vincenzo Crupi, l’Ing. Serafino Zangaro ed
il Dott. Domenico Pangallo con il compito di assolvere alle funzioni di cui alle suddette integrazioni.
VISTO il DDS n. 18066 del 20/11/2007 con cui sono stati
nominati, quali componenti della Segreteria Tecnica, ad integrazione del D.D.G.V. n. 7052 del 31/5/2007, per il coordinamento
di tutte le attività connesse alla redazione del QTR, i seguenti
professionisti:
1) Avv. Vincenzo Crupi;
DECRETO n. 21073 del 23 novembre 2009
2) Dott. Domenico Pangallo;
Componenti Segretaria Tecnica redazione Quadro Territoriale Regionale (QTR) – Liquidazione compenso I trimestre.
3) Ing. Serafino Zangaro.
IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO
RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO
VISTA la Legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996, recante:
«Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28, che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la deliberazione di Giunta regionale n. 2661 del 21
giugno 1999, recante: «Adeguamento delle norme legislative e
VISTO il decreto n. 7920 del 12/5/2009 con il quale è stato
rinnovato l’incarico ai suddetti componenti la Segreteria, per la
durata di 12 mesi ed un importo lordo complessivo pari ad c
17.860,00 ciascuno.
VISTI i co