"we,
è.-sÈ
MUNICIPIO CITTA' DI NASO
Provincia di Messinrr
Delib€raN. 11 del 15.02.2011
COPIADELIBERAZIONEDEL CONSIGLIOCOMUNALE
OGGETTO: Approvazione regolamelto servizio trasporto scolastico.
L'amo DUEMILAUNDICI, addì QUINDICI dol mesedi rEBBRAIO ( 15.02.2011)
a.lleore 18130e
seguenti,
riellasaladelCinoAuditoriu[ Comùlaleubicataio via Cuffari,giustaordinaaza
sindacale
n, 0Edol
16 giugno2010,a seguito determi[aziore
del Presidento
del ConsiglioComumlqil ConsiglioComuaale,
co[vooatoai sensidell'art.19,3'coÍm4 deuaL.R. ?/92e dell'art.22 delvigent€StatutoComuúale,si è
dunito in sessione
ordinariaedin sedutadi inizio disciplinatadal 1" clmma, dell,art.30dellaL.R. 6.3-86,
n. 9, isultanoall'appellonominale:
Cohsiglierì
Assenti
BEVACOUAIVAN
X
X
2 NANI'GAETANO
ó
1
8
9
IO
1I
L2
l3
t4
l)
CALANNAMASSIMO
PENSABBNB
BUEMILÙCIANO
RIFICIFILIPPOMASSIMILIANO
LO ?RESTIDECMO
BONIEMPOCLAI]DIO
SCORDINO
CONO
TRISCARIFRANCESCO
PORTINARIALFREDO
TRISCARIANTONINO
LETIZIA ANTONINO
PARtr.SILIIIMARIA
GORCONEROSALIA
CATANIAFRANCESCO
Assegíatrn,
In carican.
15
15
x
x
x
Pr€ssnti
n.
t4
Asseft-in.
0l
Assumela Pr€sidenza
il consigliere,
dr. Ivan Bevacqua,oellaqualitàdi Presidente
delConsiglioComùnde,
Patecipail S€gretario
Comunalqdott ssaCarmelaCaliò,
Sonopresenti:SiìdÈco,rw. DanieleLetizia, assessore
GioyadniRubíio, assessore
GiuseppeRandazzo
Mignacca,assessore
MassimoCostantino,il respons{biledella2^ atea,dott.ssaGiuseppinaMangano,il
responsabiledella 1^ ere& dott.ssaBssilit Rùsso,il r$ponsabile della 3^ .rea, slch. Mario Sidoti
Migliore,
Il Pr€sidedte,
îiconosoiuto
legalel numerodegliiÍtteÍenuti,dichiaraapertala sedrla.
La sedùtaè pubblica.
ll Presidenteleggela proposta.
Intervieneil ConsigliereBontempo,il quale ricorda di aver fatto presentein commissioneche per
del puntooccorrevamoditicarel?aÉ.9ma non ritienechesiastatofatto,
giustifìcare
la nuovapresentazione
ll sindaco chiede di intervenire per illustrare in cosa sia consistitala modifica sostanzialevolta
essenzialmentea garantire un diritto inviolabile come il diritto allo studio a tutti i piccoli utenti, pertanto si
l'artícoloin questione.
è cercatodi adattaread unatale esigenza
fl consigfiereBontempo piopone la modifica dell'art. 9, 1' c, nel testo che segue! ll Comuneprowede ad
ercgire contríbutîper disobili tranne úe! coso ìn cuí ['ente dkponga di un mezzoidotteo per disabilì' il
aontrîbutovíenecosìercgoto...."
I responsabiliemettono ì pareri di rito iavorevoliEsceil consiqliereRítici F.
ll ConsiglierePansiliti dice di noî aver potuto richiedere Ella stessa alcun contributo negli anni scorsi
perchéil regolamentonon lo prevedeva.
Rient6 il consisliereRificí F.
ll Sindacoinoltre aggiungechè a prescinderedal coÍtributo si continuetà a garantire la macchine a coloro
che ab'rtanoin luoghi lontani d;l punto di raccolta non aMmenti raggiungibilicon lo scuolabus,come si è
fatto nell'annoscolastico
in corso.
lì consigliereNanì per dicìiarazione dí voto si dice contrario all'emendamento;altrettanlo fa la minoranza
mentrc il consigliereBonteDfto si dichiarafavorevole.
ll Presidentemette ai voti la propostedi emendahento del consiSliereper alzatae seduta;l'esito riportato
è ilseguente:13contretie lfavorevole.
ll Presidente mette ai voti la proposta agli atti, per alzata e s€duta; l'esito riporteto è il segtrente: 1
astenuto13 favorevoli.
IL @NSIGUOCOMUNAI.E
Uditigli interventi;
Vista la propostaagli attí, con votazione:13favorcvoli e n- l astenuto,resaper alzatae seduta;
DEUBERA
e dellescuolemedie
trasportaalunnidellescuoledell'obb{igo
Di l'allegatoregolamentorelativoal servizío
suDeriori.
checonstadi n.12articoli.
Di dare atto che,ai sensidell'aÉ 2, comma6", del vigeflte Statuto Comunatgil regolamenlosa.à
pubblicatoper la durata di 15 giorni dopo c}|e la deliberazionedi approìrazionesaràdivenutaesecutivaed
entrerà in vigore il giomo rrccessivoalla scadenzadi detta pubblicazione-
MUNICIPIO DELLA CITTA'DI NASO
PRO!'INCIA DI MESSINA
DELLA III" COMMISSIONECONSILIAREPERMANENTE
RILTNIONE
BILANCIO E FINANZE _ PERSONAIE
li,l1/02/2011
VERBALE N. 2/11
deì
L'anno duemilaundici,addì11delmesedi Gennaio,alleorc 12.30su convocazione
Consiliare
Presidenteper le ore 12,30, si è riunita,nei localiMunicipali,la IIl" Commissione
pennanente, sono presefil i Sigg.:
Presidente
1) BEVACQUA Ivan
Componeote
2) CATANIA Fraúcesco
Componente
3) TRISCARI Francesco
BONTEMPO
Claudio
Assentii Sig.RIFICI Filippo,NANI' Gaetano,
consiliari
dellecommissioni
Sonoaltresìpresenti,ai sensideli'art.15comma4 de1regolamento
dei
i ConsigliericomunaìiPORTINARIAlfredoe GORGONERosaliain sostituzione
e RIFICI Filippo.
assentiNANI' Gaetano
componenti
RANDAZZO
MIGNACCAGiuseppe.
prcsente
i'assessore
E'
Svolgele mansionidi segrctariola dipendenteCalceranoAnna Rita, distaccataalla suddetta
Commissione.
dichiaraapertala sedufae edinvitala
1avalidìtàdell'adunanza
constatata
Il Presidente,
paretesul 1" puntoall'o.d.g.dellasedutaodiema:
ad esprimere
Commissione
chei puntiall'o d.g.sonostatitutti trattati,dichiarascioltala seduta'
ore 1l,l0 considerato
CSOTTOSCzuTTO.
LETTO,APPROVATO
IL ?RESIDENTE
f.roBEVACQUA
I COMPONENTI
ItO GORGONE
Ito CATANIA
f.IO TRISCARI
tto PORTINAzu
IL SEGRETARIO
ito CALCERANO
COMUNE DI NASO
Provinciadi Messina
PROPOSTADI DELIBERAZIONE PER IL CONSIGLIO COMIJNALE
N. Ù3
fl 0
'
3l' vl. )t
REGTSTR.DEL
PRESENTATADAL
UFFICIO INTERESSATO
SINDACO
ASSISTENZA SCOLASTICA
OGGETTO: ApprovazioneRegolamentoserviziotrasportoscolastico.
RI,LAZIONE
PREMESSO che l,Amministrazione Comunale otganizza e gestisce il servizio di tasporto
scolasticoal fine di contribuire alla realizzazionedel diritto a[o;tudio, oflrendo interventi vàlti a
facilitare l'accessoe la frequenzaalle attività scolastiche:
PRESOATTO che l,Ammini__shazione
Comunaleche organizzaun servizio di trasportoper gli
alunni delle scuqle,è tenùtaarl'adozionedi tùtte re idoneecauteleche si rendononecàrr-i" pju
sicurezzadel tasporto e del servizionel suocomplesso;
CONSIDERATO che il sewizio di traspoto scolasticoviere erogato nel modi e nelle forme
stabilitedall'AmministrazioneComunalesulla basedel numerodei riòhiedenti,del relativo luogo di
residenzae compatibilmentecon i percorsistabiliti all,inizio di ogni annoscolastico;
RITENUTO,pqtanto, opportunopredispoÍe uno schemadi Regolamentopei il tasporto alunni
delle scuole dell'obbrigo e dele scuore Medie superiori, che stab isca le Àodalità e i crited per
l accesso
al sevìziol
I
regotamenlo
dasottopone
al Consiglio
Comunafe;
VISTA la deliberadi c-. c. n. 73 der26ar/20r0 dallaquale si rileva il ritiro dela
Foposta
prcsentata,per l'apporto di alcunemodifiche all,art. 9;
VISTA la deliben di G. M..n.-12 d.el26/01t2011con la quale,apportatele modifiche
dchieste,è
statoriapprovato
lo schemadj dettoRegolaÍìenlo;
VISTO il DecretoLegislativon. 267100;
.
VISTOl'art. 2 comma6 delvigenteStatutoComunaleapprovato
condeliberadi C.C.n.
VISTOil Bilanciocorrente
esercizio;
VISTO I' OrdhamgntoAmminishativo EE. LL.:
35/04:
SI PROPONEC}IE IL CONSIGLIO COMTINALE DELIBERI
1)
de,,e
Scuo,e
3"l,îJf;ruT:.'"fr:"s:l'",lif:iffi$:":11';:$":,"#ff,IHJì.'u
2) Di dareatto che, ai sensidell,art. 2 cofnma6 del vigenteStatuto
Comunale,
il Regolamento
di 15giomidopochér" a"ril".-L"" ìlffiovazione sarà
:T.lJ.11!ot:""p- la.durala
ed enteràin vigoreil giomosuccessivo
alla scaàenza
di detta
:lltìiJffiì:*]'v"
]L PROPONENTE
S]NDACO
g&/
.w-//L--4*
ZZ
. ..,2
/-,-
t
Z.ffi Yí'ZA./.-4/*'"
SitoWeb: ì{ww.coùùne-naso.me.it
10 - cAP 98074-Naso (ME)
PiazzaRoma.
Tel. 094196i439/961060
Fax 0941961118
/ 961041
P.E.C.
[email protected]!9-i!
Cod.Fiscale/Partita
Iva 00342960838
REGOLAMENTO DEL SERVIZIO
TRASPORTOSCOLASTICO
I
l
1. FINALITA'
2. OF(GANTZZAZIONE DEL SER\'IZO
3. MODALITA' DI FLINZIONAMENTO DEL SERVIZIO
4. MODALITA'DI ISCRIZIONEE DESTINATARIDEL SERVZIO
5. OBBLIGO DI FREQUENZA
6. TIPOLOGIA E MODALITA' DIT]-IILIZZODEL SERVIZO
7. NORME DI COMPORTAMENTONELL'USO DELLO SCUOLABUS
8. SOSPENSIONEDAL SERYIZIO E RIMBORSODANNI
9. CONTRIBUTI ZONE NON SERVITE
I.O,I]-II,IZZOMEZZI DI LINEA _ FORME DI FRI,]ZIONI
11.RIN\,'IOE APPLICAZIONI
l2.DISPOSZIONIFINALI
ART. 1
FINALITA'
I1 servizio di tasporto scolasticoè improntato alla effettiva attuazioneal Diritto allo studio, per
assicurarela fiequenza scolastica degli alunni, la sperimentazionee l'ùrnovazione didatticoeducativa.Il servizio è realizzato dal Comunenell'ambito delle proprie competenzestabilite dalla
L.R.l4/2002 e dal Deqeto del Prcsidenledella RegioneSiciliana 18 Giugno 2003 e dalla circolare8
Ottobre 2003 n. 16 compatibilnente con le disposizioni Feviste dalle Leggi FinanziarieNazionali
Regionalie dalle rispettive disponibilità del Bilancio.
ART. 2
ORGANIZZAZIONE DEL SER\'IZIO
L'orguizzazione del, servizio è alndata all'Arca Amministrativa " Ufhcio Pubblica IstÍlzione ",
athaversogestionedirett4 appalto a privati, rilascio di abbonamentie/o contributi per le zone non
serviteda mezzi pubblici. I1 servizio avrà inizio secondoil calendarioscolastico.L'ufficio Tecnico,
curerà nei periodi di fermo degli scuolabus(varanze di Natale, Pasqù4 periodo estivo; ecc.) la
manutenzioÍebrdinaria e straordinariadei mezzirendendolisempreefflcienti.
Ad ogni appaltol'ufflcio tecnico cureràla consegnae la riconsegnadei mezzi con la ditta vincitrice
della garadi appalto.
Inoltre, l'ufficio tecnico cuerà la pafte amministrativadei mezzi adibiti a scuolabus(assicurazioni,
revisioni,Iassadi circoìazione,
ecc.).
ARl. J
MODALITA' DI FUNZIONAMENTO DEL SER\'IZIO
L'Amministlazione Comuoale gaÉntirà il hasporto glatuito e/o semigratuito nei limiti delle
disponibilitadi Bilancio e/o dei hasfeimenli effettuati dalla RegioneSiciliana.Il serviziodi trasporto
degli alunni potrà essereassicwato mediantegestionediretta, con mezzi e autisti propri , oppue
medianteappalto a privati, o in forma mista, con il perconaledipendenteche da la disponibilità a
svolgereil servizio.
ART. 4
ISCRIZIONE
E DESTINATARI DEL SERVIZIO
MODALITA' DI
Le famiglie degli alumi che intendono usufruire del servizio di tasporto scolastico dowanno
presetrtaredomandasu appositi noduli, fomiti dall'Ufficio PubblicaIstruzione,€ntro e non olte il 31
Luglio per le scuoledell'Infauia, Prinaria e Secondariadi primo gÌado, e non oltîe il 30 settembre
per le scuoleSecondariedi secondogrado. La domandapresenlalasi ritenà valida per tutto l'anno
scolastico. E fatto obbligo di comunicare qualsiasi variazione rilevante ai fini del servizio,
cambiamentodi residenza,scuola, ritiro ecc..., per iscritto all'Ufficio Pubblica Istruzione pena
l'addebito del costodell'abbonamento.Hannodiritto all'aulotrasportogli alunni.residentinel Comune
di Nasola cui distanzascuola- abitazionenon sia infedore a metri 300.
ART. 5
OBBLIGO DI FREQUENZA
Lo studenteper aveÌe diritto al suddettobeneficio, do\.ràgarantircuna ùequenzamensiledi almeno
15 (quindici) giomi, verificabili dalle presenzetrasmessedagli lstituti di competenza,penaI'addebito
del costo totale dell'abbonamentomensile e la decadenzadal beneficio, fatte salve le assenzeper
malattiaopportunamentegiustificate.Le ripetuteassenzenon giuslificateper lunghi periodi nell'anno
scolasticodi dfeúmento (per dùevolte I'anno), possonocomportaredecadenzatotale dal beneficio.In
tal caso I'Ufficio competentefarà un'attività di sensibilizzazione verso la famiglia per accefiare
eventualedispersionescolastica.Le domandsdi abbonanentonel corsodell'anno scolasticopotmmo
essereaccoltepuchè sianodebitamentemotivate.
ART. 6
TIPOLOGIA E MODA]-ITA' DI UTILIZZO DEL SER}'IZIO
L'Uf6cio Pubblica lstruzione, sulla base delle richieste presentate dagli aventi diritto e
compatibilnentecon gli orari scolastici,predisponeannualmenleil tagitto degli scuolabus,le female
con I'individuazionedi punti di $ccolta.
L'Ufficio Pubblicalstmzioùe valuta le domandee cormrnicaalle famiglie l,accoglimentoo il diniego
delle stessenel rispetto di quantoprevisto dal presenteregolamento;dà, petanto, fuformazioni agli
interessati,degli orari e delle fermate che dowanno esseredgorosamenterispettati. Non saranno
ammessidtardi o richieste di sostesupplementaririspefto a quelle prcviste, da parte dei genitori e
degli stessialunni dor,uti ad imprevisti dell'ultimo momento.Qualoranon fosseassicuatala presenza
di un familiare adulto a casa,si può indicare un secondorecapito, che deve però tovarsi lungo il
tragitto chelo scuolabuseffettuaordinariamente.In casodi uscitescolasticheanticipateper assemblee
sindacalio scioperi parziali del personaìedocente,o per causeimprevedibili e non programmabili,
nofl potlà essercassicuratoil nomale servizio; ove l'entità delle usciteanticipatelo consentae solo se
itr possessodi una infomazione preventiva di almeno 48 ore da pade del Dirigente Scolastico,il
serviziopotlà essereeffettuatoparzialmenteo completamentedandopriodtà alla scuoladell'Infanzia;
ancheil1 casodi uscite,anticipatedovute a motivi shaordinaried ùgenti ( Es. condizioni climatiche
che determinano pericolo per la sicurezzadei trasportati) non potrà essercassicuratoil normale
seTvlzto,
ART. 7
NORME DI COMPORTAMENTO NELL'USO DELLO SCUOLABUS
Lo scuolabusnon può contenereviaggiatori in numerosuperiorea quello previsto dal collaudoe dal
libretto di circolazione;l'autista deve controllareil mezzoilr tutte le sueparti meccanichee valutarne
quotidianamentel'efficierua e 7asiatrezza. L'autista non può affida.read altri la guida ne effettuare
fermateaggiuntive o diverse da quelle previste dall'itinerario di percorso,far salire sullo scuolabus
personeestanee non autorizzateper 1o specifico itinerario, inoltre, consideratoche I'uterìza è
costituita da minori, deve avere un comportamentoconsonocon gli stessi. L,autista deve altresì
osservarecompotamenti coúetti, tali da stabilire un Épporto di fiducia con gli alunni trasportatie di
collaborazionecon i genitod e le autorità scolastiche. Gli alund e gli studentiche usufiuisconodel
serviziodevono:
a) trovarsi pronti al mome.'to del prelievo senzarichiedereatteseche determinerebberoìnoppornmi
prolungamentidei tempi di perconenza;
b) matrtenereun atteggiamentocorretto ed educatoevitando comportarnenliche possanometterc a
rcpentagliola sicuezza propria ed altrui;
c) non produrredanni di alcun genereal mezzodi trasporto.
ART. 8
SOSPENSIONEDAL SER\,TZIO E RIMBORSO DANNI
Qualorasullo scuolabussi verificano comportamentisconetti, I'autista e/o il personaledi controllo
daxàiúmediata segnalazioneall'Uffrcio PubblicaIstruzione.
E' facoltà dell'Ente sospenderedal Servizio gli alunni responsabilidi comportamentigravi prcvia
contestazione
formale alla famiglia e alla scuola.
Gli eventualidanni prodotti agli scuolabussarannoaddebitatialle famiglie degli alunni responsabili
previa contestazionedi responsabilità.
ART. 9
CONTRIBUTI ZONE NON SER\'ITE
Nel casodi trasportoscolasticoafferentegli a.lunnidella scuoladell'fufanzia e primaria per le zone
non servite4€l tansito dello scuolabus,nel casodi trasportodi disabili con mezio idoneo, afferente
gli alunni_della scuolaself infanzia, primaria e secondaxiadi primo grado, a dchiesta,vióne erogato
un contdbuto in rapporto alla distanza chilometrica fino al raggiungimentodel primo centrò di
raccoltaseprcsenteo, in casocontrarioo nel casodi disabili, fino alla sedescolastrca.
Il contributoviene erogato:
1) sulla effettiva distalìza chilometrica (rimborso spesaequivalentead rur quinto del costo der
cafburanle.
per ogni chilometropercorsu;
2) per distanzesuperioria metri 300;
3) per nucleofamiliare.
I
i
:
i
ART. 10
ATILIZZO MEZZI DI LINEA . FORME DI FRUIZIONE
Il servizio di trasporto scolasticoper i ngazzi iscritti alle Scuole Secondariedi Primo e Secondo
Gradosarasvolto athaversol'ulilizzo di mezzi pubblici di linea, con rilascio di abbonamentigratuiti
in relazione
alledisponibiliu
fLnanziarie.
ART. 11
RIN\4O E APPLICAZIONI
Inserito nella raccoltadei Regolamenticomuni a disposizionedei cittadini, che potrannoaverecopia
confermedell'originale previo rimborso del costodi dproduzione.
Pofando a conoscenzadella popolazionecon pubblico at viso e con la pemanente e continualoro
pubblicazionein appositoseúorcdell'Albo Comunalede1sito Web istitùzionale.
Per la gestioneaDministrdtiva e contabile si applicano, altresì, le norme contabili e contrattuali
vigentinelComune.
All'Uffrcio Pubblica Istruzione e Tecnico per i provvedimenti di competenzadel presente
Regolamento.
Ai Responsabiledelle Aree del Comunedi Nasoper l'applicazionedel presenteRegolamento,
ART. 12
DISPOSIZIONIFINALI
Il presenteRegolamento,ai sensidelle vigeati disposizioni, entreràin vigore dopo la suapubblicazione
sll'Albo Pretoriodel Comuneper 15 giomi successivie cdnsecutivied enterà in vigore il giomo
successivo
allascadenza
di dettapubblicaztole.
Perquantonon in essoindicato, si rimandaalle normedisciplinanli la materia.
In ordine alla superiorepropostadi deliberazione,ai sensidell'art 12 della L.R. n. 30 del 23-122000,vengonoespressii relativi pareri per comeapprcsso:
IL RESPONSABILE del seúizio intcressato per q!ùto conc€mela regolaritatecnlcaesprimepdere: FAVOREVOLE
p*o,1
ùliol l.loll
nrl RESPO
{0da(
?IdfllIowerue
- *. o.aúro
eesprime
laresolarìtà
contab
conceme
IL RESPONSABILEL
Doti.ssaGi
holtre. il responsabiledel servizio frìaDziario,a noùna dell'ex art. 55 dela legge 1
spesadi €
N.48 ATIESTA che la complessiva
lett.i) de a L.R- 11.12.1991,
del
sui
fondi
copertura
fiiMnziaria
dall'art.1, co'nma1",
trova la relatìva
destinaio
comeda prospettoche segue:
Interv€nto..............................Competenza
Residui
Sommaprevista
Sommaimpegnata
sorùnadjsponibile
somna impegnata
prowedimenro
con il preseîLe
Sommadisponibiledopo I'adozionedel presenteprowedimento
del
deliberan.
Impegnon.
Naso,li
IL RESPONSABILEL'fIFFICIO DI RAGIONERIA
Dott.ssaGiuseppinaMangalo
I rttu dpprovato e sottoscritlo.
IL PRESIDDNTE
F.to ù. IvaoBevacqra
II, (ONSIGLIEREANZIANO
F.to Gaetaúo
Nanì
IL SSGruTARIO COMIJNALE
F.to dott.ssaCarmelaCaliò
CERÎITICATO DI PÙBALICAZIONE
E' copie ds servift per ùso a!1nìiîisirativo.-
Nasq'ì 23 rEL?lì!l
il sottosffitio Segetario Comunale,$r confome relazione
dell'addettoallepúbblicazioni,
visti sli atti di ufrcto;
CERÌIIICA
Che la presented€lib€razioneè statapubblicatealfAlbo di
oueslo Comune Der 15 sioîni crns€crtivi dal
2 ú F E 8 . 2 0 l i( R ePe u b . N .
IL
)
L'addetio atle pubblicazioni
F.to_.IL SEGRITARIO COMI]NALT
F. to Dott. $a. Came la Caliò
SI ATTÍSTA CnD LA PRISENTE DELIBIR.AZIONÈ
E rima.$aafiissaall AlboPreioriodi qu€lo cor ne per,15 siomico$ecutiyi€ checnnirodi essanon sonostati lresentati
^ i ErR 9n
oeposizioni
o reclani.
|),Q-(l
E' stalahasÍìesra
ai capisruppo
cónsitiari
connotan.-__dLLl:Naso,lì
IL SEGRITA*IO COMI]NALtr
F.to Dottf,ólaCarmel.aCallò
CTRTITICATO DI ISf,CUTII'ITA'
si certificaciÉla pres€nt€
deriberazione
è divenuraes€cuiiv"o 3 0 ilm
N*",u
:7 ll0R9îiî
?t'"0""-"i
10giomidarapubblicazione
IL SIGRITARIO COMUNAI,tr
F.to Dott.ssaCarnela Caliò
CINTIFICATO DI RIPUBBLICAAONT
Si ceriificachela pr$etrtedeliberazion€
è Bt tÀripubblicataall'AlboPîetoriop€î 15giorDico$€cutivi,dal
o reclami.
al
, e ch€controdi essanonsonostaiipltsetltatiopposìzioni
à7 rupri
Naso,I
IL SEGREÎARIOCOMI'NALX
F.to Dott.ssaCatmela Callò
La pros€nte
deliberazioúe
è illlrÌediatameúeesecutiva
ai senside['arL _
corÍna _
della
lÉggeRegiooale
n. 44/1991.Naso,ll
\rrsto:
IL Sf CRTTARIO COMI]NALX
F.to dott.ssaCamela Caliò
E coDbdas€rvìre!€f usoammiDishstivo
Naso,ll
IL SEGRETIR]O COMI'NALD
Dott.ssaCarmelaCaliò
Scarica

Trasporto scolastico