ISTITUTO COMPRENSIVO
“LARGO ORIANI”
Pagina 1 di 51
Sommario
Premessa ........................................................................................................................................................... 5
Contesto Culturale Economico e Sociale .................................................... Errore. Il segnalibro non è definito.
Contatti .............................................................................................................................................................. 8
Istituto Comprensivo Largo Oriani................................................................................................................. 9
Orari Segreteria ................................................................................................................................................. 9
Struttura Organizzativa.................................................................................................................................... 11
Figure Strumentali ........................................................................................................................................... 12
Organi Collegiali ............................................................................................................................................... 14
Che cosa sono .............................................................................................................................................. 14
Rappresentanza ........................................................................................................................................... 14
Composizione .............................................................................................................................................. 14
Consiglio di intersezione .......................................................................................................................... 14
Consiglio di interclasse ............................................................................................................................ 14
Consiglio di classe .................................................................................................................................... 14
Consiglio d'Istituto ................................................................................................................................... 14
Principali compiti e funzioni ........................................................................................................................ 15
Componenti del Consiglio di Istituto ........................................................................................................... 16
Scuola Secondaria............................................................................................................................................ 17
Moduli Orari ................................................................................................................................................ 22
Prospetto Orario Settimanale delle Discipline ............................................................................................ 23
Sezione Musicale ......................................................................................................................................... 24
Coordinatori Scuola Secondaria di Primo Grado .................................... Errore. Il segnalibro non è definito.
Scuola Primaria ................................................................................................................................................ 20
Orari Primaria ................................................................................................................................................. 20
Presidenti di interclasse................................................................................................................................... 20
Scuola dell’Infanzia ..................................................................................... Errore. Il segnalibro non è definito.
Osservatorio naturalistico ....................................................................................................................... 18
Spazi ......................................................................................................................................................... 18
Progetto Interculturale: “La mia città il mio quartiere” .......................................................................... 18
Rapporti con il territorio .......................................................................................................................... 18
Organizzazione ............................................................................................................................................ 19
Orario........................................................................................................................................................... 19
Iscrizioni ....................................................................................................................................................... 19
Interazione Scuola-Territorio........................................................................................................................... 27
Collegamenti con Istituzioni, Famiglie e Territorio...................................................................................... 27
Scelte Metodologiche ...................................................................................................................................... 28
Gruppi di apprendimento ............................................................................................................................ 28
Tecnologie nell’istruzione ............................................................................................................................ 28
Diversificazione dell’offerta ......................................................................................................................... 28
La Valutazione ................................................................................................................................................. 29
Valutazione Scuola Primaria ........................................................................................................................ 30
Valutazione Scuola Secondaria .................................................................................................................... 30
Descrittori Voti di Condotta ........................................................................................................................ 31
Descrittori livelli competenze acquisite dall’alunno dopo il triennio della Scuola Secondaria di I Grado .... 31
Livello Competenze ..................................................................................................................................... 32
Certificazione delle Competenze ................................................................................................................. 32
Pagina 2 di 51
La Continuità.................................................................................................................................................... 33
Scuola dell’infanzia/Scuola primaria ....................................................................................................... 33
Attività previste ....................................................................................................................................... 33
Scuola primaria/Scuola secondaria di primo grado................................................................................. 33
Attività previste ....................................................................................................................................... 34
Attività alternativa alla Religione Cattolica ..................................................................................................... 35
Scuola Primaria ............................................................................................................................................ 36
Scuola Secondaria di I Grado ....................................................................................................................... 36
Ampliamento dell’Offerta Formativa .............................................................................................................. 37
Prospetto analitico delle attività integrative alla didattica ........................ Errore. Il segnalibro non è definito.
Attività integrative trasversali ............................................................ Errore. Il segnalibro non è definito.
Scuola Primaria ........................................................................................................................................ 38
Scuola Secondaria .................................................................................................................................... 39
Formazione e Aggiornamento Docenti.................................................................................................... 42
Aggiornamento ................................................................................................................................................ 42
Visite e Viaggi d’istruzione............................................................................................................................... 43
Criteri formazione classi .................................................................................................................................. 44
Protocollo di Accoglienza alunni diversamente abili ....................................................................................... 45
Persone di Riferimento per l’Inclusione ...................................................................................................... 45
Ruoli e Compiti ............................................................................................................................................ 45
Documentazione ......................................................................................................................................... 46
La Valutazione ............................................................................................................................................. 47
Alunni Disabili (Legge 104/92) ..................................................................................................................... 47
Protocollo di Accoglienza alunni DSA .............................................................................................................. 49
Premessa ..................................................................................................................................................... 49
Persone di Riferimento per l’Inclusione ...................................................................................................... 49
Ruoli e Compiti ............................................................................................................................................ 49
Valutazione - Esami di Stato ........................................................................................................................ 50
Pagina 3 di 51
CHE COS’È IL POF?
Il Piano dell’Offerta Formativa (P.O.F) è il documento con cui ogni scuola
comunica ai genitori e al territorio, la progettazione educativa e didattica e
le ragioni pedagogiche che la sostengono.
Il Piano è discusso e approvato dal Collegio e dal Consiglio di Istituto, fatto
salvo il rispetto delle competenze reciproche.
Il P.O.F. è uno strumento comunicativo in continua trasformazione ed è
costituito da tre parti:
a) la prima parte analizza il contesto socioculturale in cui la scuola opera;
b) la seconda parte espone le caratteristiche principali dell’Istituto dal
punto di vista culturale, educativo e pedagogico;
c) la terza parte presenta i progetti che ogni anno vengono attivati, a
partire dalle risorse e dalle necessità degli utenti.
Il P.O.F è dunque un documento dinamico: la sua funzione è quella di registrare la vitalità della scuola.
Pagina 4 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
PREMESSA
L’Istituto Comprensivo “Largo Oriani” è situato nel quartiere di Monteverde Vecchio ed è frequentato per
la maggior parte da alunni appartenenti al bacino di utenza della scuola, mentre i residenti in zone limitrofe sono in numero inferiore.
L’Istituto Comprensivo “Largo Oriani” di Roma promuove la formazione e l’educazione dell’allievo della
scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di 1° grado in continuità con l’opera educativa della famiglia e
attraverso un rapporto di collaborazione e di intesa, con la finalità di formare “l’uomo libero del domani”
che, in modo responsabile, critico e attivo, sia partecipe della comunità locale, nazionale e internazionale.
L’Istituto Comprensivo Largo Oriani per l’attuazione del suo compito istituzionale si ispira ai seguenti valori:
 Accoglienza
 Solidarietà
 Integrazione
 Uguaglianza delle opportunità educative
 Imparzialità
 Libertà d’insegnamento
 Promozione umana, sociale e civile degli alunni.
Tra le priorità educative e didattiche l’Istituto individua il riconoscimento dell’appartenenza al proprio territorio, come momento fondante della costruzione del sé e quindi si pone gli obiettivi di:


favorire il senso di appartenenza degli alunni alla comunità cittadina.
preparare futuri cittadini a capire l’importanza dei beni artistici e ambientali nell’ottica di
una migliore fruizione, conservazione e tutela del patrimonio nazionale.
L’Istituto Comprensivo Largo Oriani è composto da una scuola dell’infanzia, una scuola
primaria e una scuola secondaria di 1° grado:
 Scuola dell’Infanzia “F. Crispi” con 5 sezioni ( 3 sezioni a tempo pieno e 2 sezioni a tempo ridotto) in Via Barrili, 13
 Scuola primaria “F. Crispi” a 30 ( 20 classi a tempo pieno con 40 ore e 10 classi a tempo modulare con 30 ore )in Via Barrili, 13
 Scuola secondaria di primo grado con 20 classi in Largo Oriani, 1
e 18 classi in Viale di Villa Pamphili, 7
per un totale di 1627 alunni
Alunni Secondaria
Denominazione
Scuola
Alunni Infanzia
“F. Crispi”
Alunni Primaria
“F. Crispi”
LARGO ORIANI
VIALE di VILLA
PAMPHILI
ISTITUTO COMPRENSIVO
LARGO ORIANI
123
642
465
397
Pagina 5 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
ATTO DI INDIRIZZO
Prot. 6892/B15
Roma, 30 settembre 2015
IL DIRIGENTE SCOLASTICO
VISTO
VISTO
VISTE
TENUTO CONTO
TENUTO CONTO
TENUTO CONTO
VISTI
RITENUTO CHE
il comma n. 14 dell’art. 1 della L. 13/07/2015, n. 107, recante per titolo
“Riforma del Sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per
il riordino delle disposizioni legislative vigenti, che attribuisce al Dirigente Scolastico potere di indirizzo al Collegio Docenti per le attività
della scuola;
l’art. 25 del D. Lgs 30/03/2001 n. 165 recante “Norme generali
sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle Amministrazioni
Pubbliche” che attribuisce al Dirigente Scolastico, quale garante del
successo formativo degli alunni, autonomi poteri di direzione, di coordinamento e di valorizzazione delle risorse umane, per assicurare la
qualità dei processi formativi, per l’esercizio della libertà di insegnamento, intesa anche come libertà di ricerca e innovazione metodologica e didattica e per l’attuazione del diritto all’apprendimento da parte
degli alunni;
le linee programmatiche del POF a.s. 2015/2016;
delle proposte e delle iniziative promosse dalle diverse realtà istituzionali, culturali, sociali ed economiche operanti nel territorio;
delle proposte formulate dalle famiglie;
degli esiti dell’autovalutazione di istituto e, nello specifico delle criticità indicate nel Rapporto di Auto Valutazione (R.A.V.) e dei percorsi di
miglioramento individuati che saranno sviluppati nel piano di miglioramento parte integrante del Piano Triennale dell’Offerta Formativa;
i risultati forniti dalle rilevazioni nazionali degli apprendimenti attestanti i livelli della scuola e delle classi in rapporto alla media nazionale
e regionale;
la pianificazione di un’Offerta Formativa Triennale (POFT) debba essere coerente con i traguardi di apprendimento e di competenze attesi e
fissati dalle Indicazioni Nazionali per il curricolo 2012, con le esigenze
Pagina 6 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
AL FINE DI
la
del contesto territoriale con le istanze particolari dell’utenza della
scuola;
poter continuare la consolidata tradizione educativa della nostra scuo-
DEFINISCE
I seguenti indirizzi generali per le attività della scuola sulla base dei quali il Collegio dei
Docenti elaborerà il Piano dell’Offerta Formativa relativo al triennio 2016/2017 –
2018/2019: (art. 14 L. 107 del 13/07/2015 che modifica l’art. 3 del DPR n. 275 del
08/03/1999 e introduce il comma 4):
1. Personalizzazione delle attività della scuola riferite alle azioni di recupero degli studenti in difficoltà e di potenziamento degli studenti in posizione di eccellenza, ai
sensi dell’art. 29 della L. 107/2015;
2. Potenziamento dell’ inclusione scolastica e del diritto allo studio degli alunni con bisogni educativi speciali attraverso percorsi individualizzati e personalizzati;
3. Valorizzazione dell’inglese e delle altre lingue dell’Unione Europea;
4. Potenziamento delle competenze matematico-logiche-scientifiche-laboratoriali;
5. Potenziamento delle competenze digitali degli alunni con particolare riguardo
all’utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media;
6. Potenziamento delle competenze e delle tecniche nella cultura musicale, nell’arte e
nella storia dell’arte;
7. Potenziamento delle discipline motorie e diffusione di una cultura rivolta ad uno stile di vita sano con particolare riferimento all’alimentazione, all’educazione fisica ed
allo sport;
8. Potenziamento, sviluppo o introduzione delle competenze dei settori tecnicoamministrativi ai fini della de materializzazione, sburocratizzazione, semplificazione
di tutta l’attività dell’Istituto Comprensivo in supporto all’azione didattica;
9. Indicazione nel Piano Triennale dell’Offerta Formativa del piano di formazione del
personale docente e ATA, del fabbisogno di risorse professionali, strumentali materiali ed infrastrutturali, prevedendo una stretta sinergia con i servizi generali ed
amministrativi.
Al fine si individuano le seguenti priorità:
Pagina 7 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
-
-
Docenti di scuola secondaria di lingua comunitaria (inglese/francese/spagnolo);
Docenti di scuola primaria per perfezionamento dell’italiano per alunni di cittadinanza o di lingua non italiana:
Docenti di scuola secondaria e primaria con competenze laboratoriali per la diffusione delle tecniche, delle competenze digitali e della diffusione delle immagini e
dei suoni;
Docenti di sostegno di scuola primaria e secondaria;
Docenti di scuola secondaria (lettere e matematica) per attività di recupero e potenziamento.
Il presente Atto, rivolto al Collegio dei Docenti, e acquisito agli atti della scuola, reso noto
agli altri Organi Collegiali competenti e pubblicato all’albo on line del sito della scuola.
Pagina 8 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
CONTATTI
ISTITUTO COMPRENSIVO LARGO ORIANI
LARGO ORIANI,1 00152 ROMA(RM)
Tel. : 06-5810022
Fax: 06-58343077
E-mail: [email protected]
E mail certificata: [email protected]
Internet: www.iclargooriani.it
La scuola garantisce:
1. La presenza, in orari stabiliti e affissi all’albo dal D.S. di tutti gli operatori scolastici.
2. Assegnazione di unità di personale A.T.A. e Collaboratori Scolastici nei limiti dell’organico assegnato dal Ministero proporzionato al numero di alunni frequentanti ed alle attività svolte in ciascuna sede, e disponibili a servizi extra richiesti dall’utenza (interscuola etc.)
3. La presenza di personale di segreteria anche in orario pomeridiano U.R.P.
(Ufficio Relazioni Pubbliche).
Pagina 9 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
ORARI SEGRETERIA
Il Dirigente Scolastico
riceve il Giovedì
previo appuntamento in segreteria
dalle 9:30 alle 12:00
Per le urgenze, in qualsiasi momento.
La Segreteria riceve il pubblico
Martedì - ore 8.30 – 10.30
Giovedì - ore 14:15 – 16:15
La Segreteria riceve i docenti
Lunedì - ore 8.30 – 9.30
Martedì - ore 10:30 – 11.30
Giovedì - ore 8.30 – 9.30
Venerdì - ore 12.30 – 13.30
Pagina 10 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
STRUTTURA ORGANIZZATIVA
ORGANIGRAMMA
DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof.ssa Carmelina Impera
DSGA
Dott.ssa Patrizia Fucile
Collaboratore DS
Collaboratore DS
Angela Cordova
Alessandra Pompei
A
Responsabile Plesso ex Manzoni
Responsabile Scuola Infanzia
Responsabile Scuola Primaria
Marco Kranner
Paola Barenghi
Loredana Bernacchia
Direttore S.G.A.
Assistenti Amministrativi
Collaboratori scolastici
1
7
16 + 1 (18 ore)
L’orario di servizio del personale A.T.A è organizzato in maniera flessibile secondo la struttura oraria delle
attività didattiche curriculari, extracurriculari e scolastiche, previste dal POF.
Pagina 11 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
FIGURE STRUMENTALI
Scuola dell’ Infanzia Primaria
Area
Docenti
P.O.F.
Medaglia
Integrazione
Mazzei
Sostegno ai docenti
Nitti
Informatica
Andreozzi
Viaggi
Cinquegrana
Scuola Secondaria di primo grado
Area
Docente
P.O.F.
Brandi
Integrazione
Mazzei
Sostegno ai docenti
Viola
Informatica
Andreozzi
Viaggi
Michelotti
Pagina 12 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
REFERENTI
Formazione classi:
per la scuola secondaria di primo grado, le classi dell’a.s. 2016-2017, saranno formate dai collaboratori e i docenti non impegnati negli esami di licenza media;
per la scuola primaria, considerato il numero delle classi, saranno formate dal collaboratore, un
docente per il tempo a 30 ore e un docente per il tempo pieno.
Commissione Elettorale:
Messina-Sasso.
Biblioteca:
Barberini
Laboratorio informatica:
Battaglini (Sede di Viale di Villa Pamphili)
Ramazzotti-Marfurt (Sede di Largo Oriani)
Area Scientifica:
Vanini-Cerescioli
Viaggi:
Pastorboni (Largo Oriani)
Orientamento:
Pastorboni
Spazio e Orari:
Bernacchia
Pagina 13 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
ORGANI COLLEGIALI
CHE COSA SONO
Gli organi collegiali sono organismi di governo e di gestione delle attività scolastiche a livello territoriale e di
singolo istituto.
RAPPRESENTANZA
Il processo educativo nella scuola si costruisce in primo luogo nella comunicazione tra docente e studente e
si arricchisce in virtù dello scambio con l'intera comunità che attorno alla scuola vive e lavora. In questo
senso la partecipazione al progetto scolastico da parte dei genitori è un contributo fondamentale. Gli Organi collegiali della scuola, che - se si esclude il Collegio dei Docenti - prevedono sempre la rappresentanza dei
genitori, sono tra gli strumenti che possono garantire sia il libero confronto fra tutte le componenti scolastiche sia il raccordo tra scuola e territorio, in un contatto significativo con le dinamiche sociali. Tutti gli Organi collegiali della scuola si riuniscono in orari non coincidenti con quello delle lezioni.
COMPOSIZIONE
Consiglio di intersezione
Scuola materna: tutti i docenti e un rappresentante dei genitori per ciascuna delle sezioni interessate; presiede il dirigente scolastico o un docente, facente parte del consiglio, da lui
delegato.
Consiglio di interclasse
Scuola elementare: tutti i docenti e un rappresentante dei genitori per ciascuna delle classi interessate;
presiede il dirigente scolastico o un docente, facente parte del consiglio, da lui
delegato.
Consiglio di classe
Scuola secondaria: tutti i docenti della classe e quattro rappresentanti dei genitori; presiede il dirigente scolastico o un docente, facente parte del consiglio, da lui delegato.
Consiglio d'Istituto
Nelle scuole con popolazione scolastica superiore a 500 alunni è costituito da 19 componenti, di cui 8 rappresentanti del personale docente, 2 rappresentanti del personale amministrativo, tecnico e ausiliario,8
rappresentanti dei genitori degli alunni, il dirigente scolastico; il consiglio d'Istituto è presieduto da uno dei
membri, eletto tra i rappresentanti dei genitori degli alunni.
La Giunta esecutiva è composta da un docente, un impiegato amministrativo o tecnico o ausiliario, da 2 genitori. Di diritto ne fanno parte il dirigente scolastico, che la presiede, e il direttore dei servizi generali e
amministrativi che ha anche funzioni di segretario della giunta stessa.
Pagina 14 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
PRINCIPALI COMPITI E FUNZIONI
Il Consiglio di Intersezione, quello di Interclasse e di Classe, hanno il compito di formulare al collegio dei
docenti proposte in ordine all'azione educativa e didattica e a iniziative di sperimentazione nonché quello di
agevolare ed estendere i rapporti reciproci tra docenti, genitori ed alunni. Fra le mansioni del consiglio di
classe rientra anche quello relativo ai provvedimenti disciplinari a carico degli studenti.
Il Consiglio di Istituto elabora e adotta gli indirizzi generali e determina le forme di autofinanziamento della
scuola; delibera il bilancio preventivo e il conto consuntivo e stabilisce come impiegare i mezzi finanziari
per il funzionamento amministrativo e didattico. Spetta al consiglio l'adozione del regolamento interno del
circolo o dell'istituto, l'acquisto, il rinnovo e la conservazione di tutti i beni necessari alla vita della scuola, la
decisione in merito alla partecipazione del circolo o dell'istituto ad attività culturali, sportive e ricreative,
nonché allo svolgimento di iniziative assistenziali.
Fatte salve le competenze del collegio dei docenti e dei consigli di intersezione, di interclasse, e di classe, ha
potere deliberante sull'organizzazione e la programmazione della vita e dell'attività della scuola, nei limiti
delle disponibilità di bilancio, per quanto riguarda i compiti e le funzioni che l'autonomia scolastica attribuisce alle singole scuole. In particolare adotta il Piano dell’offerta formativa elaborato dal collegio dei docenti.
Inoltre il consiglio di circolo o di istituto indica i criteri generali relativi alla formazione delle classi, all'assegnazione dei singoli docenti, e al coordinamento organizzativo dei consigli di intersezione, di interclasse o di
classe; esprime parere sull'andamento generale, didattico ed amministrativo, del circolo o dell'istituto, stabilisce i criteri per l'espletamento dei servizi amministrativi ed esercita le competenze in materia di uso delle attrezzature e degli edifici scolastici.
La Giunta Esecutiva prepara i lavori del consiglio di circolo o di istituto, fermo restando il diritto di iniziativa
del consiglio stesso, e cura l'esecuzione delle relative delibere. Come previsto dal Decreto Interministeriale
n. 44 dell'1 febbraio 2001, art.2, comma 3, entro il 31 ottobre ha il compito di proporre al Consiglio di circolo/istituto il programma delle attività finanziarie della istituzione scolastica, accompagnato da un'apposita
relazione e dal parere di regolarità contabile del Collegio dei revisori.
Nella relazione, su cui il consiglio dovrà deliberare entro il 15 dicembre dell'anno precedente quello di riferimento, sono illustrati gli obiettivi da realizzare e l'utilizzo delle risorse in coerenza con le indicazioni e le
previsioni del Piano dell'offerta formativa, nonché i risultati della gestione in corso e quelli del precedente
esercizio finanziario.
Pagina 15 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
COMPONENTI DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO
PRESIDENTE
Sig.ra Zerbino M. Cristina
DIRIGENTE
Prof.ssa IMPERA Carmelina
GENITORI
Sig.ra ZERBINO M. Cristina
Sig.ra CIAPRINI Francesca
Sig.ra BATTIATO Lorenza
Sig.ra SQUILLACE M. Stella
Sig.ra LUCCERINI Federica
Sig. COLAFRANCESCHI Simone
Sig. PANICO Salvatore
Sig. LEUZZI Luca
DOCENTI
Prof. TORRE Nicola
Prof.ssa CERESCIOLI Luciana
Ins. BARBERINI Melissa
Ins. RADICE Tania
Ins. MEDAGLIA M. Teresa
Prof.ssa POMPEI Alessandra
Ins. SMOLJKO Monica
Ins. BACCI Marzia
A.T.A.
TADDEI Eutizio
DE ROCCO Paola
Pagina 16 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
SCUOLA DELL’INFANZIA
La scuola dell’infanzia, “F. Crispi” sita in via A.G. Barrili n. 13, nell’anno scolastico 2015/2016, è composta
da 5 sezioni, per un totale di 123 alunni.
ORARIO
L’orario è strutturato su cinque giorni settimanali
Tempo Normale: 25 ore settimanali
Tempo Pieno: 40 ore settimanali
Orario Entrata - Uscita
Sezioni A, E: ore 8:00 – 13:00
Sezioni B, C, D: ore 8:00 – 16:00
PRESIDENTE INTERSEZIONE: Menegatti
Pagina 17 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
SCUOLA DELL’INFANZIA
La scuola dell’infanzia dell’Istituto Comprensivo Oriani è ad Indirizzo didattico differenziato Montessori:
- segue le linee degli orientamenti indicati nel Piano Nazionale;
- considera l’educazione nel rispetto dell’individualità dei bambini e delle bambine;
- predispone un ambiente adatto a favorire l’autonomia e l’integrazione dei bambini diversamente
abili;
- predilige l’apprendimento attraverso l’esperienza e la sperimentazione con l’ambiente naturale;
- garantisce una crescita affettiva serena, attraverso un dialogo costante con i genitori.
Osservatorio naturalistico
Nell’osservatorio naturalistico i bambini potranno durante l’anno fare attività di giardinaggio, coltivare
l’orto e fare esperienze dirette sui cambiamenti stagionali.
Spazi
-
Giardino in comune con la scuola Primaria;
osservatorio naturalistico;
aule;
aula laboratorio nell’androne usata il lunedì ed il venerdì per attività con bambini che non si avvalgono dell’insegnamento della religione cattolica. Inoltre viene utilizzata per la pesca di Natale ed il
pre/post scuola.
Progetto Interculturale: “La mia città il mio quartiere”
-
Progetto educativo interculturale finalizzato all’educazione ambientale.
Modalità progettuale avviata con l’obiettivo di rendere i bambini consapevoli dell’importanza
dell’ambiente e delle risorse.
Per garantire un rapporto positivo di comunicazione tra bambino/a e natura.
Per far maturare un comportamento attivo di protezione e cura dell’ambiente
Rapporti con il territorio
La scuola si apre al territorio con la consueta Pesca di Natale. Bambini, insegnanti, genitori, nonni, contribuiscono alla realizzazione di prodotti artigianali. L’obiettivo comune è contribuire insieme alla solidarietà
rivolgendosi ad associazioni umanitarie ed ambientaliste.
- Feste e manifestazioni
- Teatro a scuola
- Nido di zona (piccoli e grandi)
Pagina 18 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
ORGANIZZAZIONE
ORARIO
Sezioni a TEMPO PIENO B, C, D - 8:00/16:00
TEMPO PIENO
8:00 - 11:00
11:00 - 13:00
13:00 - 16:00
1 insegnante
2 insegnanti in compresenza pranzo,
uscite e attività didattica condivisa
1 insegnante
Entrata
8:00 - 8:30
Pranzo
11:45
Uscita
15:45 -16:00
Sezioni a TEMPO RIDOTTO A, E
8:00 - 13:00
1 insegnante
TEMPO RIDOTTO
Entrata
Uscita
8:00 - 8:30
12:45 - 13:00
Il lunedì e venerdì è previsto l’insegnamento della religione cattolica.
I bambini che non se ne avvalgono faranno attività con l’insegnante di sezione.
Nelle sezioni dove è inserito un bambino diversamente abile è presente l’insegnante di sostegno che affianca l’insegnante di sezione, con attività specifiche per garantire l’integrazione. Inoltre contribuisce all’inserimento dei bambini nei gruppi di lavoro. Collaborano nella sezione gli educatori AEC i quali partecipano al
progetto educativo dei bambini diversamente abili.
ISCRIZIONI
Si effettuano secondo il calendario ministeriale. Nel periodo delle iscrizioni la scuola si apre all’utenza per
informazioni. Le graduatorie seguono i criteri stabiliti dagli Organi Collegiali.
Pagina 19 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
SCUOLA PRIMARIA
La scuola primaria, “F. Crispi” sita in via A.G. Barrili n. 13, nell’anno scolastico 2015/2016, è composta da
30 classi, per un totale di 642 alunni.
ORARIO
Tempo Pieno: 40 ore settimanali
Tempo Corto: 30 ore settimanali
Orario Entrata – Uscita
T.C.
classi 1a- 2a - 3a -4a e 5a ore 8:10-13:00 e
due giorni
ore 8:10-15:55 (Sezione C. lunedì e mercoledì)
ore 8:10-15:55 (Sezione D. martedì e e giovedì)
T.P.
a a a a a
ore 8:10-16:10 (classi 1 , 2 , 3 , 4 , 5 )
Pagina 20 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
PRESIDENTI INTERCLASSE
CLASSI 1° Marzullo
CLASSI 2°Bouchard
CLASSI 3° Marsili
CLASSI 4° Nitti
CLASSI 5° Smoljko
Pagina 21 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
SCUOLA SECONDARIA
La Scuola, nell’anno scolastico 2015/2016, si configura interamente a settimana corta. Tutte le classi attuano il modulo orario di 30 ore conforme all’ultima riforma scolastica nel rispetto delle scelte effettuate dai
genitori al momento della iscrizione, come da modello allegato.
MODULI ORARI
La prima lingua comunitaria (Inglese) prevede 3 h di insegnamento mentre la seconda lingua comunitaria
(Francese o Spagnolo) ne prevede 2 h di insegnamento.
Modulo 30h (29h + 1h approfondimento di materie letterarie)
MODULO BASE
1ª Lingua comunitaria Inglese
2ª lingua comunitaria Spagnolo o Francese
1
Dalle ore 8:00 alle ore 14:00
Attualmente nella sede centrale sono attivati due corsi
con seconda lingua comunitaria Francese e uno nella
sede di Viale di Villa Pamphili (musicale). Gli altri corsi
adottano lo Spagnolo.
Modulo 30h + 2h strumento
MUSICALE nella sede di Viale di Villa Pamphili 7
2
Dalle ore 8:00 alle ore 14:00 con rientro
pomeridiano 1 o 2 volte a settimana per
lo strumento e lettura della musica.
1a Lingua comunitaria Inglese
2a lingua comunitaria Francese e Spagnolo
Pagina 22 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
PROSPETTO ORARIO SETTIMANALE DELLE DISCIPLINE
Ore settimanali
Modulo base
Ore settimanali
Musicale
Lettere
9
9
Approfondimento materie letterarie
1
1
Matematica e Scienze
6
6
Inglese
3
3
Francese/Spagnolo
2
2
Tecnologia
2
2
Arte e Immagine
2
2
Musica
2
2
Educazione motoria
2
2
Religione
1
1
Strumento musicale
-
2
30
32
Materie
Totale
La 30a ora, approfondimento letterario, è destinata al Latino o Cittadinanza e Costituzione, e la valutazione
della stessa confluisce in quella delle materie letterarie.
Il coordinatore, nel primo Consiglio di Classe condividerà la scelta effettuata con i genitori.
Pagina 23 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
SEZIONE MUSICALE
L’indirizzo musicale, attivo presso la Scuola Secondaria di Primo Grado all’interno dell’I.C., è una realtà consolidata fin dagli anni ’70 sotto forma di “Sperimentazione Musicale” e diventando ordinamentale nel
2001.
Le lezioni si svolgono presso la sede di Viale di Villa Pamphili 7, la ex Scuola Media Manzoni. L’attività consente agli allievi uno studio consapevole e approfondito dello strumento fornendo un'istruzione propedeutica per il proseguimento degli studi musicali.
La scelta dello strumento da studiare è espressa al momento dell’iscrizione alla prima classe. Tale scelta
varrà per tutti e tre gli anni della scuola secondaria; il triennio non si può interrompere salvo che per
gravi e comprovati motivi che impediscano la prosecuzione del corso musicale.
Lo strumento musicale, materia curricolare, ha un suo voto nella scheda di valutazione che vale nella
media finale per il passaggio da un anno scolastico all’altro e nell’ammissione all’esame del terzo anno. In
sede di esame di licenza è prevista la prova pratica di esecuzione. La frequenza è obbligatoria ed eventuali
assenze dalle lezioni di strumento vanno giustificate con il normale libretto delle giustificazioni. I ragazzi,
dopo aver superato un test attitudinale, che consiste in una prova scritta ed una orale, studiano per tre
anni uno dei seguenti strumenti: Pianoforte, Chitarra Classica, Flauto Traverso, Violino e Percussioni. Durante il test i ragazzi possono esprimere una loro preferenza sugli strumenti, ma in base ai risultati della
prova orientativa e della disponibilità nelle classi, verranno distribuiti sui diversi insegnamenti. Il corso si
articola in due lezioni settimanali pomeridiane, una collettiva ed una individuale o per piccolo gruppo.
Pagina 24 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
Coordinatori Scuola Secondaria di primo grado
Sede centrale di Largo A. Oriani 1
Classe 1a A
Prof.ssa
MILANESE
Classe 2 A
Prof.ssa
LUCCHESE
Classe 3a A
Prof.ssa
PASTORBONI
Classe 1a B
Prof. ssa
BRUNO
Classe 2ª B
Prof.ssa
TINTI
Classe 3a B
Prof.
BERNARDINI
Classe 1a C
Prof.ssa
MECOZZI
Classe 2a C
Prof.ssa
TACCHINI
Classe 3 C
Prof.ssa
VILARDO
Classe 1a D
Prof.ssa
BRANDI
Classe 2a D
Prof.ssa
CERESCIOLI
Classe 3 D
Prof.ssa
VITULLO
Classe 1a F
Prof.ssa
MAGRINO
Classe 2a F
Prof.ssa
PENNACCHIO
Classe 3 F
Prof.ssa
MASTROVALERIO
Classe 1a H
Prof.ssa
DI NEPI
Classe 2 H
Prof.ssa
BALDI
Classe 3a H
Prof.ssa
MORRA
Classe 2a Q
Classe 3a Q
Prof.ssa
Prof.ssa
IOSUE
DE LUCA
a
a
a
a
a
Pagina 25 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
Sede di Viale di Villa Pamphili 7
Classe 1a I
Prof.ssa
LOGUERCIO
Classe 2 I
Prof.ssa
MORILLE
Classe 3a I
Prof.ssa
TANZI
Classe 1a L
Prof.ssa
ANGELERI
Classe 2a L
Prof. ssa
SURIANI
Classe 3 L
Prof.ssa
VADALA’
Classe 1a M
Prof.ssa
PETRINI
Classe 2a M
Prof.ssa
GAMBERALE
Classe 3a M
Prof.ssa
BUONACQUISTI
Classe 1a N
Prof.ssa
PETRONI
Classe 2a N
Prof.ssa
SILVESTRE MORA
Classe 3 N
Prof.ssa
PETRACCA
Classe 1a O
Prof.ssa
IANNACE
Classe 2 O
Prof.ssa
VIOLA
Classe 3a O
Prof.ssa
NOTARANGELO
Classe 1a P
a
a
a
a
Prof.ssa
AGOSTINO
a
Prof.ssa
PALOMBA
a
Prof.ssa
LAZZARI
Classe 2 P
Classe 3 P
Pagina 26 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
INTERAZIONE SCUOLA-TERRITORIO
COLLEGAMENTI CON ISTITUZIONI, FAMIGLIE E TERRITORIO
La Scuola ha realizzato, proficuamente, e continua a realizzare intese e collaborazioni con Famiglie, Enti Locali, Provincia, Regione, Associazioni, Cooperative, Servizio materno infantile dell’Azienda ASL RM D e altre
Istituzioni Scolastiche.
Aderisce e/o propone, pertanto, progetti di arricchimento e ampliamento curriculare ed extracurriculare,
anche in presenza di personale esperto, per ampliare il percorso formativo.
Facilita la comunicazione tra i diversi soggetti istituzionali, responsabili di azione formativa nel territorio,
per promuovere la formazione integrale della personalità degli allievi.
Pagina 27 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
SCELTE METODOLOGICHE
GRUPPI DI APPRENDIMENTO
Gli alunni possono svolgere attività per classi parallele, organizzando gruppi di lavoro con alunni di altre
classi, sulla base di attività programmate
TECNOLOGIE NELL’ISTRUZIONE
Rispettando le progettazioni didattiche e i criteri di turnazione delle classi, saranno utilizzati:
 il laboratorio d’informatica,
 il laboratorio multimediale,
 il laboratorio musicale.
DIVERSIFICAZIONE DELL’OFFERTA
Agli alunni saranno rivolte attività laboratoriali, antimeridiane, pomeridiane, curriculari, extracurriculari
e aggiuntive, per favorire ed ampliare la loro formazione culturale e personale, per garantire diversificate
occasioni di apprendimento in cui recuperare, consolidare e/o potenziare conoscenze, abilità e competenze
e sperimentare attitudini ed interessi personali.
Conoscenze
PROPOSTE
DIDATTICHE
Abilità
ALLIEVO
Per crescere come
persona
Competenze
Saper essere
Sapere
Saper fare
Pagina 28 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
LA VALUTAZIONE
La valutazione è un processo in continua evoluzione che accompagna tutto il percorso dell’alunno.
Concorre all’individuazione delle sua potenzialità e delle sue carenze, alla sua crescita e al suo successo
formativo. Si articola in diversi momenti; le verifiche sono periodiche e determinano i risultati intermedi e
finali indicati nel documento di valutazione ed espressi in decimi, secondo la recente normativa.
La loro periodicità fornisce all’insegnante un “feedback” che gli consente di adattare i propri standard di insegnamento. La valutazione rappresenta un confronto continuo e collegiale del percorso educativo (tra i
docenti, tra gli alunni e tra alunni e docenti).
VALUTARE
GLI ALUNNI
PERCHÉ
COSA
Capacità di
autovalutazione
Conoscenza
Formazione
della persona
Socialità
Abilità
COME
QUANDO
Competenze
Iniziale
Disciplinari/Trasversali
(test d’ingresso)
Osservazione
del lavoro
(scr. 1° quadrimestre)
individuale
Intermedia
di gruppo
Finale
Autonomia
(scr. 2° quadrimestre)
INVALSI
Percorso di
crescita personale
Pagina 29 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA
I nuovi criteri di valutazione in decimi:


Da 6/10 nelle classi prime;
Da 5/10 nelle classi seconde, terze, quarte e quinte
VALUTAZIONE SCUOLA SECONDARIA
Criteri di Valutazione
Premesso che l’anno scolastico è valido se le assenze non superano ¼ del monte ore annuo previsto dal
curricolo, i criteri di valutazione tengono conto:
1. raggiungimento obiettivi minimi
2. progressi rispetto ai livelli di partenza
3. condotta
Descrittori Voti Quadrimestrali/Finali
4
Non ha raggiunto in modo grave gli obiettivi minimi nelle discipline o gruppi di discipline
5
Non ha raggiunto gli obiettivi minimi nelle discipline o gruppi di discipline
6
Ha raggiunto gli obiettivi minimi
7-8
Ha raggiunto gli obiettivi in modo soddisfacente
9 - 10
Ha raggiunto gli obiettivi in modo completo
Nel voto della singola disciplina sono valutate - competenze - impegno - partecipazione - metodo di lavoro.
Pagina 30 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
DESCRITTORI VOTI DI CONDOTTA
5
Trasgredisce, con gravi interventi sanzionatori, le regole d’Istituto.
6
Ha uno scarso rispetto delle regole d’Istituto ed una non adeguata convivenza con coetanei e adulti segnalati da riscontri oggettivi.
7
Mantiene un saltuario rispetto delle regole d’Istituto nei confronti dell’ambiente, dei coetanei e degli adulti.
8
Generalmente rispettoso delle regole d’Istituto e dell’ambiente nei confronti dei coetanei
e degli adulti.
9
È rispettoso delle regole d’Istituto e dell’ambiente nei confronti dei coetanei e degli adulti,
con i quali l’allievo ha anche un ruolo di mediazione Dinamica.
10
È rispettoso delle regole d’Istituto e dell’ambiente nei confronti dei coetanei e degli adulti,
con i quali l’allievo ha anche un ruolo trainante/positivo/propositivo.
Il voto di condotta è deliberato dal Consiglio di Classe
Il voto di condotta oltre che in decimi sarà riportato anche in lettere in pagella.
DESCRITTORI LIVELLI COMPETENZE ACQUISITE DALL’ALUNNO
DOPO IL TRIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO
Nell’anno scolastico 2006/2007 la C.M. n° 28 del 15 marzo 2007 ha introdotto nella scuola il documento attestante le “competenze” acquisite dall’alunno alla fine dei tre anni di scuola media.
Si riporta di seguito la descrizione delle parole usate e condivise dal Collegio Docenti.
Conoscenze
il “sapere” (insieme di informazioni – nozioni – regole - contenuti).
Abilità
il “saper fare” (produrre qualcosa o risolvere i problemi sapendone il perché).
Competenze
è l’agire personale di ciascuno in un determinato contesto per rispondere ad un
bisogno, basato sulle conoscenze e le abilità acquisite. Coinvolgono tutta la persona anche nei comportamenti relazionali e atteggiamenti.
Pagina 31 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
LIVELLO COMPETENZE
Fino a 5
competenza fragile e ancora da formare
6
competenza sufficientemente strutturata
7–8
competenza ben strutturata e corrispondente alle situazioni ed alle esigenze da fronteggiare
9 - 10
competenze sviluppate in modo ampio e completo
CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE
La scuola certifica ciò che l’alunno sa e sa fare in relazione ad un quadro nazionale condiviso (che però
non esiste ancora).
È la somma qualitativa e quantitativa delle rilevazioni e degli accertamenti individuali e collegiali effettuati
nel percorso scolastico.
Pagina 32 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
LA CONTINUITÀ
Nel nostro Istituto, il principio della continuità educativa, affermata nelle indicazioni per la Scuola
dell’infanzia, per la Scuola primaria e per la Scuola secondaria di primo grado, investe l'intero sistema
formativo di base e sottolinea il diritto di ogni bambino e di ogni ragazzo ad un percorso scolastico unitario, organico e completo che valorizzi le competenze già acquisite. Suo obiettivo primario è prevenire le
difficoltà che possono presentarsi nel passaggio tra i diversi ordini di scuola, favorire una graduale conoscenza del “nuovo”.
La continuità vera è intesa come momento di reale e proficua collaborazione tra gli insegnanti dei tre ordini di scuola che intendono dare importanza alla centralità dell’alunno nel processo di insegnamento–
apprendimento pertanto sono previsti incontri tra i docenti delle classi ponte, sia tra scuola dell’infanzia e
scuola primaria, sia tra scuola primaria e scuola secondaria. Crediamo sia importante migliorare sempre di
più la qualità degli scambi tra i diversi segmenti scolastici per attuare pienamente la continuità didattica.
Si elabora un “Curricolo verticale” per gli anni ponte (ultimo anno Scuola dell’Infanzia, prima e quinta
classe scuola primaria, prima classe scuola secondaria inferiore), per delineare un processo unitario, graduale e coerente, continuo e progressivo, delle tappe e delle scansioni d’apprendimento dell’allievo, in riferimento alle competenze da acquisire ed ai traguardi in termini di risultati attesi.
Scuola dell’infanzia/Scuola primaria
La maggior parte degli alunni iscritti alla classe I della scuola primaria proviene dalla scuola dell’infanzia.
L'esperienza ha dimostrato l'utilità di conoscere le programmazioni reciproche al fine di individuare le
eventuali situazioni problematiche
Attività previste





analizzare le competenze ed abilità previste in uscita dalla scuola dell'infanzia;
programmare e organizzare le attività dell'accoglienza delle future classi prime della scuola primaria;
raccogliere le schede informative compilate dalle insegnanti della scuola infanzia, per la formazione
delle classi prime della scuola primaria;
formazione delle future classi prime;
curare la trasmissione delle eventuali schede informative compilate dalle insegnanti della scuola
primaria;
Scuola primaria/Scuola secondaria di primo grado
Per assicurare agli alunni un positivo conseguimento delle finalità dell'istruzione obbligatoria, la scuola primaria e la scuola secondaria, pur conservando le proprie specificità educative, elaborano un progetto che
le colleghi in un processo culturale educativo unitario nel quale i vari interventi sono considerati nella loro
reciproca interazione.
Pagina 33 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
Attività previste
 Organizzare le visite delle classi quinte alle scuole medie;
 organizzare attività didattiche-educative tra alunni della classe quinta della scuola primaria e alunni
della prima classe della scuola secondaria;
 elaborare un Curricolo verticale;
 elaborare i contenuti minimi di raccordo di cui tener conto per la preparazione degli alunni alle
prove d’ingresso che saranno somministrate all’inizio della classe prima della secondaria;
 proporre comuni linguaggi valutativi;
 promuovere la compilazione e curare la trasmissione delle schede informative compilate dalle insegnanti di scuola primaria;
 elaborare un progetto di accoglienza per le classi prime.
Pagina 34 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
ATTIVITÀ ALTERNATIVA
ALLA RELIGIONE CATTOLICA
Andiamo in Biblioteca
Fiabe nel Mondo
ATTIVITÀ
ALTERNATIVE
ALLA RELIGIONE
CATTOLICA
Integrazione Culturale
Educazione Ambientale
Pagina 35 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
SCUOLA PRIMARIA
Gli alunni che non si avvalgono dell’insegnamento della Religione Cattolica partecipano ad attività didattiche organizzate per gruppi di alunni anche appartenenti a classi diverse o che si svolgono in altre classi sulla
base di un progetto educativo predisposto dai docenti che viene portato a conoscenza dei genitori interessati.
Le attività alternative all’insegnamento della religione cattolica sono organizzate secondo il seguente criterio:



sollecitare forme concrete di educazione alla relazione e alla socialità
favorire la riflessione collettiva sui temi della pace, della solidarietà e della storia delle religioni anche mediante opportune letture e discussioni.
favorire momenti di laboratorio - alfabetizzazione per gli alunni stranieri al loro primo inserimento
SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO
Nel rispetto della libertà di coscienza e della responsabilità educativa dei genitori, è garantito il diritto di
avvalersi e di non avvalersi di detto insegnamento. All’atto dell’iscrizione i genitori eserciteranno tale diritto esprimendo l’opzione prescelta nel modulo d’iscrizione.
I genitori, i cui figli non si avvalgono dell’insegnamento della religione cattolica, sono consapevoli che la
scuola organizzerà l’ora alternativa alla religione cattolica, qualora la strutturazione oraria lo consenti sse è possibile l’entrata posticipata (1a ora di lezione) o l’uscita dalla scuola (ultima ora di lezione), previa
autorizzazione dei genitori.
La scelta operata all’atto della iscrizione ha effetto per l’intero anno scolastico cui si riferisce. Si rinnova automaticamente per il triennio, salvo comunicazione diversa espressa entro la fine del mese di febbraio del
nuovo anno scolastico.
Pagina 36 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
AMPLIAMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA
In sintonia con le finalità formative della scuola, alle attività didattiche curriculari si affiancano attività progettuali che integrano il curricolo, lo arricchiscono e lo qualificano. I progetti attivati dalla scuola sono coerenti con le aree individuate tra le richieste e le esigenze degli alunni e delle famiglie, vengono svolti direttamente dagli insegnanti o sono frutto della collaborazione tra i docenti e gli Enti locali e le associazioni
che collaborano con scuola (Municipio XII, Associazione Gianicolo, Circolo Legambiente Monteverde). Alcune di queste associazioni fanno capo al Comune di Roma, altre alla Rete di Scuole di cui l’Istituto fa parte.
Tra le iniziative dell’Istituto Comprensivo si segnala il progetto “PIEDIBUS”che coinvolge i bambini e i genitori della scuola primaria.
L’Istituto aderisce anche ai progetti che verranno proposti o autorizzati dal Miur e dagli Enti locali nell’arco
dell’anno scolastico 2015-2016.
PROSPETTO ANALITICO DELLE ATTIVITÀ
INTEGRATIVE ALLA DIDATTICA
ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016
Attività integrative
trasversali
A Scuola di Inclusione:
“Tutti dentro”
Rete…[email protected]
EAS: Educare allo sviluppo “Un solo mondo,
un solo futuro- Educare
alla cittadinanza mondiale nella scuola”
OBIETTIVI
Favorire l’inclusione di tutti gli alunni promuovendo iniziative per
l’integrazione della diversita’.Il progetto prevede anche un’attività di
formazione per i docenti.
Potenziamento del collegamento
internet per tutti i tre plessi. Progetto Pon (Finanziamenti europei)
Promuovere nella scuola lo studio
dei grandi temi globali( migrazioni
internazionali, economia globale…)
REFERENTE
DESTINATARI
Pompei
Infanzia Primaria e
Secondaria
Pompei
Infanzia Primaria e
Secondaria
Vadala’
Barberini
Medaglia
Secondaria: Manzoni 3L2L-3I-3N; Oriani 3Q e
Primaria
Pagina 37 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
Potenziamento
scientifico e
laboratoriale
OBIETTIVI
Giochi nazionali delle
scienze
Flora in digitale
Migliorare la cultura scientifica di
base. (Proposta dell’ANISN)
Conoscenza della flora e della biodiversità
territoriale
attraverso
l’impiego di tecnologie informatiche
(Proposta dell’ANISN)
Alimenta la tua salute Favorire l educazione alla salute e al
Frutta nella scuola
benessere attraverso una sana e
corretta alimentazione
“Viaggio gastronomico” Conoscere gli alimenti come indicain Italia
tori di civiltà, patrimonio culturale e
della tradizione delle diverse regioni
italiane
Programma Il FuturoSviluppo della competenza logica di
Coding (Il pensiero comprogrammazione
putazionale)
Laboratorio di Robotica Creatività e informatica
Giochi di matematica Potenziare le abilità matematiche
attraverso l’uso di giochi logici
L’ambiente e’ amico Conoscenza della natura e consapevolezza della sua importanza
Tutti in classe…a Villa Educazione sociale e ambientale
Sciarra
(prendersi cura della villa).
Progetto Ambiente in Educare al rispetto e alla responsabicollaborazione con Le- lità verso gli spazi comuni, educare
gambiente
alla cura e alla conoscenza del territorio
Il Giardino Mediterraneo Attività per migliorare la qualità
dell’ambiente come bene comune
Viaggiando con l’acqua Acquisire comportamenti responsabili verso l’ambiente partendo
dall’acqua come elemento di gioco
e di divertimento
Unplugged
Prevenzione alle dipendenze
REFERENTE
Cerescioli
DESTINATARI
Classi terze
Di Nepi
Secondaria :Oriani 1D-1H
Di Nepi
Vanini
Secondaria : Oriani 2H
Primaria 4C,4D, 1D e 1C
Ramazzotti
Secondaria: Oriani 1C
Vanini
Primaria 4 A, 4C e 4D
Vanini
Medaglia
Primaria: 4C
Primaria 2D
Bouchard
Primaria 2D
Tinti
Bacci
Di Cerbo
Vilardo
Secondaria (2B Oriani)
Infanzia e Primaria
Secondaria Manzoni 3P 2I-1P-2N -2M-1I-2P
Secondaria: classi 2/3 C
( Oriani)
Infanzia
Bacci
Morille
Secondaria:
Manzoni
2I-3N; Oriani3H-2C.
Pagina 38 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
Potenziamento
Linguistico
OBIETTIVI
REFERENTE
DESTINATARI
Repubblica a Scuola
Familiarizzare con la lettura di testi
in formato elettronico;
Comprendere ed interpretare testi;
Produrre testi scritti.
Avviare alla lettura del quotidiano
Pastorboni
Secondaria:
1C1D-3A-2Q(Oriani)
2O-3O(Manzoni)
Pastorboni
Facilitare per gli alunni stranieri, di
famiglie straniere o con realtà socio-culturali svantaggiate l’accesso
alla lingua italiana
1-Implementare le conoscenze culturali e le competenza in francese
come L2 attraverso le favole.
2-Studio delle specialità e dei piatti
tipici delle varie regioni di Francia
3-Studio di alcuni poeti del XIX e XX
secolo e del loro contesto storico
culturale francese.
Imparare a scrivere testi
Silvestra Mora in
collaborazione con
la prof.ssa Suriani
Secondaria: Oriani 2D1H-2H-3F-2C-3C-2A
Manzoni 1O- 2I-3P-2N3N-3L
1-Da individuare ad inizio
progetto
2-1P e 2L(Manzoni)
Rafforzare le competenze di scrittura attraverso un percorso strutturato di corrispondenza epistolare con
un’altra scuola.
Fruizione e produzione di un testo
poetico sul tema del mare, con la
realizzazione di un murales in classe
ispirato dal percorso svolto
Il Quotidiano in classe
1-Dentro tutti : a scuola di
inclusione per capire i libri
2-SOS Dentro tutti con Italiano L2
1-La Fable en Français
2-Le Déjeuner Français
3-La Poésie Française au
XIX e XX Siècle
Scrittori di classe
Amici di penna
Murales sul mare
Messina
Secondaria: 1B 2F ;
3B e 3F Oriani
Vanini
Primaria4C
Barberini
Primaria 4 A
Barberini
Primaria 4 A
Biblioteca
OBIETTIVI
REFERENTE
DESTINATARI
Progetto Biblioteca
Sviluppare e sostenere negli alunni
l’abitudine e il piacere di leggere e
apprendere, promuovendo le risorse della scuola
Barberini
Infanzia, Primaria
e Secondaria
Progetto Lettura
Percorso di lettura per sostenere il
piacere di leggere.
Barberini
Infanzia, Primaria
e Secondaria
Incontro con l’autore
Letture e Interventi di scrittori in
collaborazione con case editrici, e
librerie del territorio.
Barberini e
Commissione Biblioteca
Infanzia, Primaria
e Secondaria
Pagina 39 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
Libriamoci
Giornate di lettura nelle scuole. Tema comune a tutte le classi della
scuola “Viaggio nel mondo del cibo”.
Nonno raccontami una
storia
Progetto in collaborazione con i
nonni della scuola e con Monteverde legge
Barberini e
Commissione Biblioteca
Barberini
Infanzia, Primaria
e Secondaria
Infanzia, Primaria
e Secondaria
Potenziamento
Umanistico
OBIETTIVI
REFERENTE
DESTINATARI
Giovani per la pace
Educare alla conoscenza del mondo, alla solidarietà, alla collaborazione nel gruppo dei pari, alla cittadinanza attiva e all’integrazione
Approccio alla Storia attraverso gli
avvenimenti più vicini ai bambini,
attraverso anche la testimonianza
diretta dei familiari
Conoscenza del territorio dalle linee
della microstoria alla grande storia.
In collaborazione gratuita della insegnante storica Quarenghi
Conoscere la storia del territorio nel
quale vivono i bambini, attività laboratoriali con esperto.
Svilupare il pensiero critico,abituare
alla collaborazione, alla disponibilità, al rispetto delle idee altrui.
Sensibilizzazione rispetto ai bambini
con tale sindrome
Gamberale
Secondaria: Oriani (corso
D/H) e Manzoni (corso I1/2 M-3O-3P)
Bouchard
Primaria 2 D
Pastorboni
Secondaria: Oriani3A
Smoljko
Primaria 5F
Petrini
Secondaria: Manzoni 3M
Palmieri e Radice
Primaria
Sensibilizzazione rispetto ai bambini
con tale sindrome presenti anche
nel nostro Istituto
Sensibilizzazione alla solidarietà e
alla cura dell’altro
Palmieri e Radice
Smoljko
Primaria
Antonioni
Primaria 4A
La mia storia e quella della
mia famiglia
Monteverde in guerra
Monteverde a scuola, ieri e
oggi
I giovani ricordano la
Shoah
(MIUR/Comunità
Ebraiche italiane)
Raccolta fondi per
Sindrome Prader Willi
Raccolta Fondi per la
“Giornata Nazionale Persone Down”
Una Pigotta per l’Unicef
Pagina 40 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
Potenziamento
artistico musicale
OBIETTIVI
REFERENTE
DESTINATARI
Cilona
Andreozzi, Palmieri e
Di Fonzo
Manzoni 1 -2 -3/P1-2/ ISezione P
Primaria: 1C-1D
Bidibi-bodibi-bu “Cenerentola” di W. Disney
Attività laboratoriale per la realizzazione delle scenografie e musiche
del cartone Cenerentola
Opera Domani
Conoscere l’opera, gli strumenti musicali e le caratteristiche di
un’orchestra.
Collura
Primaria:
1C e 1D
2F e 2C
4C e 4D
5C e 5D
Magia dell’opera
Conoscenza e approfondimento delle opere liriche
Smoljko
Primaria
5 F- E-B e A
Europa Incanto
Conoscenza della musica, del canto
e degli strumenti musicali con riferimento all’ opera lirica
Marzullo
Primaria
1-E-B-F
2AeB
3 Be C
4BeA
Laboratorio Teatrale
“Costruzione” del Copione e Rappresentazione Teatrale
Poggi
Primaria3A
Di Nola
Primaria3E
Notarangelo
Secondaria : Manzoni
2 O/ 3 O
Ricci
Corsi C H F (Oriani)
Etnicantando
“Crescere, imparare,
teatrando”
Saggio Musicale
Giovani Flautisti:
3 GIUGNO “LUOGHI E
FATTI”
Le forme musicali
Lezione-concerto
Potenziamento
motorio
Sport di classe
Educazione al canto corale e trasmissione del valore culturale della
diversità attraverso canti etnici dialettali italiani e del mondo
Potenziamento capacità di ascolto e
di concentrazione con l’ausilio delle
tecniche proprie del teatro. Con la
partecipazione gratuita della
prof.ssa Carosella, insegnante
esterna di drammaturgia
Saggio di fine anno
Attivita’ integrative di musica
Cilona
Secondaria: Manzoni
1/2/3P- coroP/O- corso
I/P
Saper ascoltare in modo approfondito e analitico diverse proposte musicali
Frabotta
Secondaria : Manzoni
2/3-P-O-I
OBIETTIVI
REFERENTE
DESTINATARI
IVanini
Primaria
Tutte le classi 3-4-5
Promuovere i valori dello sport
Pagina 41 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
Attività di fine
anno scolastico
Auguri a tutti
Festa di fine anno e saluto alla scuola primaria
OBIETTIVI
Sviluppare la creatività e il senso del
ritmo e imparare ad esprimersi con i
diversi linguaggi
Favorire il concreto e consapevole
concetto di crescita personale
REFERENTE
DESTINATARI
Andreozzi e Palmieri
Primaria :1 C e D
De Mattia e D’Alessio
Primaria 5D e 5C
PROGETTI EXTRACURRICULARI DELIBERATI DAL C.d.I.
ATTIVITÀ
INTEGRATIVE
OBIETTIVI
DESTINATARI
“Educativa territoriale:
prevenzione e sostegno al
disagio adolescenziale/dispersione scolastica”
Prevenzione e sostegno al disagio adolescenziale e alla dispersione scolastica con eventuale apertura di uno sportello di ascolto rivolto ad alunni e famiglie
Secondaria
DSound
(didattica musicale)
Approccio alla musica e agli strumenti musicali con uso di
diverse metodologie
Primaria
Creative English
Corso di lingua inglese con insegnante di madre lingua
Primaria e Secondaria
Corsi di lingua francese
Formazione linguistica proposta dall’Institut Français-Centre
Saint Louis
Secondaria
Genitori in campo
Affiancare i genitori nel loro compito educativo
Primaria e Secondaria
AGGIORNAMENTO
L’aggiornamento dei docenti è finalizzato, insieme alle soluzioni operative, alle attività curriculari ed extracurriculari, al miglioramento ed ampliamento dell’offerta formativa.
Le aree individuate sono le seguenti:
- discipline ed ambiti curriculari
- sicurezza
- disagio dell’apprendimento , disabilità.Per un miglior funzionamento dell’intera istituzione scolastica, anche il personale ATA viene aggiornato secondo le specifiche competenze ed i relativi incarichi.
Pagina 42 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
VISITE E VIAGGI D’ISTRUZIONE
Le uscite ed i campi scuola saranno di carattere culturale e naturalistico,
in conformità con la progettazione di classe.
VISITE
VIAGGI
Predisposizione di una adeguata
progettazione didattica e
culturale
Partecipazione agli alunni e alle
loro famiglie dei contenuti delle
iniziative
Integrazione tra scuola ed
ambiente scolastico
Pagina 43 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
CRITERI FORMAZIONE CLASSI
Criteri generali per la formazione delle classi deliberati dal collegio dei docenti ed adottati dal Consiglio
d’Istituto:


Omogeneità nel numero e nel genere e di livello di competenze
Data di nascita (per una equa distribuzione dei bambini nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria).
 Equità nella distribuzione degli alunni diversamente abili e degli alunni con disturbi specifici
dell’apprendimento
 Corso frequentato da fratelli
 Richieste delle famiglie,
o relative alla sede (scuola media),
o al tipo di corso: Tempo prolungato nella scuola primaria; Seconda Lingua Comunitaria e Sezione
musicale per la scuola media,
o Scelta reciproca di un compagno se conciliabile con i criteri prioritari sopra elencati.
o Indicazioni delle insegnanti delle classi uscenti.
Tutte le richieste devono essere conciliabili con i punti precedenti. In caso di esubero di richieste del tipo di
corso saranno adottati il criterio della residenza e, se necessario, quello del sorteggio.
 Accoglienza di alunni ripetenti: mantenimento nella stessa sezione per quanto possibile, a meno che
non ci sia richiesta scritta e didatticamente motivata dalla famiglia.
 La richiesta di nuovo inserimento di alunni nel corso dell’anno è valutata dal Consiglio di Classe che è
sovrano nella decisione e che motiverà l’eventuale non accettazione.
In caso di disponibilità di posti, si dà accoglienza ai figli di genitori che lavorano nel territorio del XII Municipio ed, a seguire, anche di altri distretti scolastici.
Per la formazione delle classi sarà istituita una specifica commissione.
Pagina 44 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA
ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI
PERSONE DI RIFERIMENTO PER L’INCLUSIONE
RUOLI E COMPITI
PERSONALE
COMPITI
-
Dirigente Scolastico
-
Funzione Strumentale
-
Docente di sostegno
-
Gestionali, organizzativi, consultivi
Individuazioni risorse interne ed esterne per rispondere alle esigenze di inclusione
Formazioni delle classi
Assegnazione docenti di sostegno
Rapporti con gli Enti coinvolti
Raccorda le diverse realtà (Scuola, Asl, Famiglie. Enti Territoriali,
Cooperative)
Attua il monitoraggio dei progetti
Coordina commissione H
Rendiconta al Collegio Docenti
Controlla la documentazione in ingresso e predispone quella in
uscita
Partecipa alla programmazione educativa e didattica e alla valutazione
Cura gli aspetti metodologici e didattici funzionali a tutto il gruppo
classe
Svolge il ruolo di mediatore dei contenuti programmatici, relazionali e didattici
Tiene i rapporti con la famiglia, esperti Asl, operatori comunali
Partecipa alla Commissione Handicap con la quale coopera per un
miglioramento costante del servizio
-
Accoglie l’alunno nel gruppo classe favorendone l’integrazione
Partecipa alla programmazione e alla valutazione individualizzata
Collabora alla formulazione del PEI e successivamente predispone
interventi personalizzati e consegne calibrate per l’alunno disabile
Docente Coordinatore di Classe
-
Partecipa alle riunioni ASL e riferisce
Collaboratori Scolastici
-
Su richiesta aiuta l’alunno negli spostamenti interni e nei servizi.
Docente Curricolare
Pagina 45 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
DOCUMENTAZIONE
DOCUMENTO
DIAGNOSI FUNZIONALE
Descrive i livelli di funzionalità raggiunti e
la previsione di possibile evoluzione
dell’alunno
PROFILO DINAMICO FUNZIONALE
Indica le caratteristiche fisiche, psichiche
e sociali dell’alunno, le possibilità di recupero, le capacità possedute da sollecitare e progressivamente rafforzare. Devono essere evidenziate le aree di potenziale sviluppo sotto il profilo riabilitativo,
educativo, didattico e socio-affettivo (in
base alle linee guida degli accordi di programma)
PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO
È il documento nel quale vengono descritti gli interventi integrati ed equilibrati tra loro, predisposti per l’alunno; mira
ad evidenziare gli obiettivi, le esperienze,
gli apprendimenti e le attività più opportune mediante l’assunzione concreta di
responsabilità da parte delle diverse
componenti firmatarie
VERIFICA IN ITINERE
Riscontro delle attività programmate nel
PEI con eventuali modifiche
VERIFICA FINALE
Riscontro delle attività programmate nel
PEI
CHI LO REDIGE
QUANDO
Operatori ASL o Specialisti priAll’atto della prima segnavati con l’opportuna vidimaziolazione
ne della ASL
Operatori socio-sanitari, docenti
curricolari, docente di sostegno,
genitori dell’alunno (art.12,
commi 5° e 6° della L. 104/92)
Viene aggiornata alla fine
della Scuola d’Infanzia, Primaria, Secondaria di primo
grado e durante la Scuola
Secondaria di secondo grado
Gli insegnanti curricolari, il do- Viene formulato entro i
cente di sostegno, operatori en- primi tre mesi di ogni anno
ti locali e i genitori dell’alunno
scolastico
Insegnanti di sostegno e currico- A metà anno scolastico
lari
(fine gennaio )
Insegnanti di sostegno e curricoA fine anno scolastico
lari
Pagina 46 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
LA VALUTAZIONE
D.P.R. n.122 del 22 Giugno 2009 art.9
1. La valutazione degli alunni con disabilità certificata nelle forme e con le modalità previste dalle disposizioni in vigore è riferita al comportamento, alle discipline e alle attività svolte sulla base del
piano educativo individualizzato previsto dall’articolo 314, comma 4, del testo unico di cui al decreto legislativo 297 del 1994, ed è espressa con voto in decimi secondo le modalità e condizioni indicati nei precedenti articoli.
2. Per l’esame conclusivo del primo ciclo sono predisposte prove di esame differenziate, adattate, ove
necessario in relazione al piano educativo individualizzato a cura dei docenti componenti la commissione. Le prove differenziate hanno valore equivalente a quelle ordinarie ai fini del superamento
dell’esame e del conseguimento del diploma di licenza.
3. Agli alunni con disabilità che non conseguono la licenza è rilasciato un attestato di credito formativo. Tale attestato è titolo per l’iscrizione e per la frequenza delle classi successive, ai soli fini del riconoscimento di crediti formativi validi anche per l’accesso ai percorsi integrati di istruzione e formazione.
ALUNNI DISABILI (LEGGE 104/92)
Pagina 47 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
DIAGNOSI
FUNZIONALE
PDF
PEI
Percorso Didattico Individualizzato
(per obiettivi minimi): differenziazione
delle strategie per garantire
l’acquisizione delle competenze
fondamentali del curricolo
Percorso Didattico Personalizzato:
interventi educativi e didattici
adeguati alle capacità e potenzialità
riscontrate ed eventuale
diversificazione delle mete
formative e delle strategie
didattiche
Percorso Didattico Differenziato:
offerta di attività diversificate non
attinenti al curricolo, con eventuale
dispensa da alcune discipline
VERIFICA
E
VALUTAZIONE
Pagina 48 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA
ALUNNI DSA
PREMESSA
Questo documento è parte integrante del Progetto Educativo del nostro Istituto ed è annesso al Piano
dell'Offerta Formativa. È una guida per l'accoglienza ed inclusione degli alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) nell’intento di valorizzarne il potenziale socio-cognitivo ed attuare le “migliori azioni”
per realizzare un contesto educativo adeguato al loro percorso di crescita. Il Protocollo di accoglienza è uno
strumento di lavoro che verrà integrato e rivisto annualmente sulla base delle esperienze realizzate.
PERSONE DI RIFERIMENTO PER L’INCLUSIONE
RUOLI E COMPITI
COSA FARE
CHI
-
Identificazione di alunni con problematiche riconducibili a DSA.
Attività di recupero mirato.
Insegnanti di classe
-
Segnalazione alla famiglia delle persistenti difficoltà nonostante
interventi di recupero mirato.
Richiesta di valutazione presso il Servizio Sanitario Nazionale o
Strutture Accreditate.
Iter diagnostico e documento di certificazione diagnostica da
consegnare alla famiglia.
Consegna della certificazione diagnostica all’ufficio di segreteria,
qualora sia stata consegnata solo la certificazione si sollecita la
famiglia a far richiesta presso lo specialista del rilascio della certificazione completa.
Acquisizione della documentazione, congiuntamente al modello
firmato dai genitori per il trattamento dei dati personali.
Inserimento nel fascicolo.
Istituzione di un anagrafe scolastico.
Comunicazione al Dirigente Scolastico e al Referente DSA.
-
-
Insegnanti di classe
La Famiglia
Servizi Sanitari
Famiglia
Segreteria Didattica
Pagina 49 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
-
COSA FARE
Informazione circa le disposizioni normative vigenti.
Indicazioni di base su strumenti compensativi e misure dispensative e PDP.
-
Incontro con le famiglie degli alunni con DSA.
-
-
Stesura PDP entro 3 mesi dall’inizio dell’anno scolastico o dalla
consegna della documentazione (se avviene ad anno scolastico
già iniziato).
Il PDP, compilato dal Consiglio di Classe o team docenti, e discusso con la famiglia dell’alunno, deve essere firmato dal Dirigente
Scolastico e dai genitori.
Una copia resta agli atti della scuola depositata nel fascicolo personale dello studente e una copia viene consegnata alla famiglia
dell’alunno.
Provvedimenti Dispensativi e Compensativi.
Didattica e valutazione personalizzata.
-
Convocazione famiglia per la sottoscrizione del PDP.
Consegna PDP firmato al Referente
-
Consegna PDP firmato alla Segreteria didattica per inserimento
nel fascicolo personale.
-
-
CHI
Referente DSA
Dirigente Scolastico
Referente DSA
Coordinatore
e docenti del consiglio di classe
Consiglio di Classe
Coordinatore di Classe
Referente DSA
VALUTAZIONE - ESAMI DI STATO
Agli studenti con DSA sono garantite, durante il percorso di istruzione e di formazione scolastica, adeguate
forme di verifica e di valutazione, anche per quanto concerne gli esami di Stato. (Legge 170/2010 art.5-6).
Saranno adottate modalità valutative che consentono all’alunno o allo studente con DSA di dimostrare effettivamente il livello di apprendimento raggiunto, mediante l’applicazione di misure che determinino le
condizioni ottimali per l’espletamento della prestazione da valutare - relativamente ai tempi di effettuazione e alle modalità di strutturazione delle prove - riservando particolare attenzione alla padronanza dei contenuti disciplinari, a prescindere dagli aspetti legati all’abilità deficitaria
Le Commissioni terranno in considerazione le specifiche situazioni soggettive e potranno riservare ai candidati tempi più lunghi di quelli ordinari (30% del tempo in più). Nello svolgimento delle prove di esame, sia
scritte sia orali, saranno adottati strumenti compensativi, misure dispensative e criteri valutativi utilizzati
nel corso dell’anno ritenuti più idonei e direttive di attuazione secondo le normative vigenti.
LINGUE STRANIERE
L’istituto mette in atto ogni strategia didattica per consentire agli alunni con DSA l’apprendimento delle lingue straniere valorizzando le modalità attraverso cui il discente meglio può esprimere le sue competenze.
Nel caso in cui ricorrano le condizioni previste dalla normativa (D.M. n. 5669 del12/07/2011) è possibile dispensare gli alunni con DSA dalle prove scritte con prove equipollenti orali. Solo in caso di particolari gravità
del disturbo, anche in comorbilità con altre patologie (così come esplicitato nelle normative vigenti), è possibile esonerare gli alunni dall’insegnamento delle lingue straniere.
Pagina 50 di 51
ISTITUTO COMPRENSIVO “LARGO ORIANI” - LARGO ALFREDO ORIANI, 1 - 00152 ROMA -  06/5810022
DIAGRAMMA SCHEMATICO DEI PASSI PREVISTI DALLA LEGGE 170/2010
PER LA GESTIONE DEI DSA
SCUOLA
FAMIGLIA
SERVIZI
Interventi di identificazione
precoce di casi sospetti
Attività di recupero mirato
Difficoltà persistenti
Comunicazione alla famiglia
Richiesta di valutazione
Iter diagnostico
Diagnosi – Documento di
certificazione diagnostica
Comunicazione della famiglia
alla scuola
Provvedimenti compensativi
e dispensativi – Didattica e
valutazione personalizzata
Pagina 51 di 51
Scarica

POF2015-2016 - IC Largo Oriani