n. 10 | dicembre 2010
La pensione complementare che da stabilita al tuo futuro
Pensione
Complementare
Job Trainer
Borse di studio
Cassa Rurale
pagina 09
pagina 26
pagina 43
Cassa Rurale
Lavis-Valle di Cembra
Banca di Credito Cooperativo
w w w. c r - l a v i s . n e t
In futuro l’entità delle pensioni erogate dallo Stato non sarà più in grado di
assicurare al contribuente un adeguato livello di risorse economiche. Per
questo motivo è necessario pensare ad una forma di sicurezza ulteriore per il
proprio futuro. È necessario agire in tempo e costruirsi una pensione
complementare aggiuntiva solida e sicura, che consenta di mantenere
inalterato il proprio tenore di vita anche dopo il pensionamento.
I consulenti della Cassa Rurale Lavis - Valle di Cembra sono disponibili a
fornire le informazioni necessarie, ricevendo su appuntamento tutti i
mercoledì pomeriggio presso la sede di via Rosmini, 61 a Lavis.
Tel. 0461 248576 [email protected]
www.cr-lavis.net
l a
c a s s a
r u r a l e
pag. 03
pag. 04
periodico di informazione e cultura
L’Editoriale
L’Approfondimento
b a n c a
pag. 05
pag. 08
pag. 09
pag. 10
pag. 11
pag. 12
Situazione Mercati Finanziari
Sito Internet Cassa Rurale
Pensione Complementare
Restyling Conto Università
Dismissione Servizio Key Client
L’IPTV arriva alla Cassa Rurale
t e r r i t o r i o
sommario
pag. 13
pag. 17
La Cassa Rurale per i giovani
Centro Giovani Lavis Point
Gruppo Strumentale Giovanile Lavis
Principali manifestazioni autunno/inverno
La Rampa
Castagnada Biana
Una Nave ricca di Sapori D’Autunno
Sviluppo turistico Grumes
Fiera dei Ciucioi
s o c i
pag. 25
pag. 26
pag. 27
Convenzione Abbonamenti
Job Trainer
La Poesia del Socio
s o l i d a r i e t à
pag. 28
pag. 30
Pillole dalle Associazioni
Associazione Nazionale Famiglie Numerose
Pillole dal Mondo
L’Esperienza in Uganda
s p o r t
pag. 33
pag. 37
Gli appuntamenti sportivi
Trofeo Umberto Tasin
Memorial Serafino “Modugno”
Quarta Edizione Trofeo Dreika
Trofeo Irrigazione Pilati
Le società sportive
Tennis Tavolo Lavis
Hockey Club Trento
a r t e - c u l t u r a
Direttore responsabile:
Redazione
e coordinamento:
Walter Liber
Alessio Saiani
Diego Nart
Romana Pilati
Fernando Odorizzi
Alessandro Di Criscienzo
Tiziano Merler
Realizzazione:
Prima - Trento
Illustrazioni:
Ilaria Castellan
Stampa:
Alcione - Trento
Periodicità Semestrale
pag. 39
pag. 41
pag. 42
Corpo Bandistico Albiano - Amadeus
L’arte plurimaterica di Roberto Gamberoni
Biblioteca Cooperazione Trentina
s c u o l a
pag. 43
pag. 45
pag. 46
Borsa di Studio Cassa Rurale Lavis - Valle di Cembra
Borsa di Studio Aldo Stainer
Borsa di Studio Valle di Cembra
v i a g g i
pag. 47
pag. 49
pag. 50
Crociera in Egitto - brevi appunti di viaggio
Gita alle Cinque Terre
del Circolo Ricreativo Dipendenti
Calendario Viaggi Insieme 2011
l a
c a s s a
r u r a l e
L’Editoriale di Ermanno Villotti
L’anno che verrà
I
n questi tempi dove è più insisten-
sta situazione va tuttavia precisato e,
te la ricerca di segnali di sicurezza
se occorre, con decisione, che ci sono
per il futuro dell’economia della
settori di attività economiche che cam-
nostra zona c’è da registrare una battu-
minano discretamente e che le voci
ta di arresto nei dati indicatori, rispetto
fondamentali della nostra economia in
agli andamenti costantemente in cre-
buona sostanza “tengono”.
scita degli ultimi anni.
Una parte del commercio e dell’arti-
I comparti economici che si trovano “in
gianato continuano un soddisfacente
crisi” sono evidenti a tutti e non occor-
trend, così come diverse attività profes-
re elencare le tipologie di aziende che
sionali, il turismo nel suo complesso,
stanno stringendo i denti, adottando
ed i servizi.
tutte le misure necessarie per affrontare
La Cassa Rurale Lavis - Valle di Cembra
mercati che si mantengono difficili per
in questo contesto mantiene le proprie
il livello della domanda e per l’incertez-
caratteristiche di solidità e redditività.
za dei crediti maturati.
I nostri soci ed i clienti possono, così
Le famiglie, per contro, manifestano
come il bilancio 2010 certificherà, sta-
una maggiore positività, anche se ci
re tranquilli circa l’andamento della So-
vorrebbe un’occupazione più stabile ed
cietà che manifesta una buona positivi-
una minore spesa per il mantenimento
tà di bilancio e la forza sufficiente per
Cosa potremo chiedere all’anno che
della famiglia, ma tale è la situazione e
assistere le nostre imprese e le famiglie
verrà?
con questa dobbiamo fare i conti.
della nostra Comunità.
Certamente la ripresa dell’economia nei
La nostra Cassa Rurale riflette natu-
Se la fusione deliberata dalle assem-
settori maggiormente colpiti, l’offerta di
ralmente l’andamento dell’economia
blee delle tre Casse Rurali preesistenti,
lavoro qualificato, in particolare per i
della comunità dove opera, quindi, se
aveva come scopo principale l’unione
nostri giovani, la salute per le famiglie,
dicembre è il tempo dei bilanci, quello
per affrontare tempi difficili, al tempo
particolarmente per le persone anziane,
dell’anno che si chiude sarà un bilan-
non prevedibili, allora possiamo affer-
ma soprattutto una maggiore serenità
cio certamente buono, ma in linea con i
mare che tale scopo è stato raggiunto e
per poter affrontare le contrarietà pic-
tempi che stiamo vivendo.
manifesta oggi la propria evidenza.
cole o grandi che la vita quotidiana ci
La crescita delle sofferenze, le richie-
In tal senso talune incredibili scioc-
riserva, con un po’ più di fiducia e spe-
ste di posticipo dei rimborsi, le criticità
chezze evocate da qualche sprovvedu-
ranza.
dei settori chiave della nostra econo-
to, in occasione della crisi finanziaria
Questo è ciò che vogliamo augurare ai
mia: il settore dei trasporti, del porfido,
che ha colpito certi settori della viticol-
nostri soci e a coloro che, a diverso ti-
dell’agricoltura ma soprattutto il com-
tura locale, rivelano una superficialità
tolo, sono vicini alla loro Cassa Rurale.
parto dell’edilizia, segnano un passo
di giudizio che meraviglia non poco chi,
rallentato rispetto agli anni trascorsi.
con il semplice buon senso, capisce la
Nella constatazione realistica di que-
realtà.
Il Presidente
Ermanno Villotti
3
l a
c a s s a
r u r a l e
L’Approfondimento di Diego Eccher
Si conclude un 2010 difficile, in attesa della ripresa
D
enaro prestato per 626 milioni di
delle giacenze delle famiglie, vuoi per
euro, raccolta diretta di 604 mi-
mancati introiti (riduzione liquidato can-
lioni, indiretta di poco superiore ai
tina, difficoltà occupazionali, ecc) mentre
92 milioni. Raccolta complessiva di 696
la liquidità delle imprese si mantiene sui
milioni di euro. Questi sono i dati patrimo-
livelli di fine 2009. Nel comparto vi è un
niali, a fine novembre, della nostra Cassa
incremento della indiretta, soprattutto per
Rurale.
quanto riguarda il risparmio gestito (GPF
Nel corso del 2010 gli impieghi sono stati
e fondi). In incremento anche i fondi pen-
sempre sui livelli di fine 2009, se non ad-
sione. Per la fine del 2010, si prevede di
dirittura sotto. Vi è da dire che comunque
chiudere con gli impieghi sui livelli attuali,
si è incrementata la quota riservata alle
mentre sulla raccolta si prevede di recu-
palpabile anche nel portafoglio del consu-
famiglie (dal 34,3% di dicembre 2009 al
perare il dato negativo, chiudendo con un
matore e del risparmiatore.
35,1% di settembre 2010, con un +5,5
incremento almeno frazionale. Positivo ri-
Ed è proprio in questi momenti che la
mln di nuovi impieghi). Da contraltare la
mane la dinamica della clientela, che vede
Cassa Rurale deve dimostrare la sua dif-
diminuzione dei prestiti alle imprese (-4
aumentare i numeri (a novembre 2010
ferenza da un istituto di credito ordinario.
mln), concentrati soprattutto nel compar-
rispetto a dicembre 2009 registriamo
Cooperare significa operare insieme per il
to edilizia/immobiliare. Aumenta il nume-
+350 clienti privati mentre le imprese si
bene comune. E se la nostra realtà cre-
ro dei clienti privati affidati (quasi + 500
mantengono sui livelli di inizio anno). L’os-
ditizia è cresciuta, questo lo si deve an-
da set.09 a set 10 - ciò ha implicazione
servatorio della banca della comunità è il
che alla fiducia che tante persone e tante
anche sulla raccolta - più affidati meno
termometro affidabile per rendersi conto di
aziende hanno dimostrato, preferendoci
depositanti a parità di clienti totali) e si
quale sia lo stato di salute dell’economia
ad altri e facendoci diventare la loro ban-
riduce leggermente il fido medio. Pertanto
legata a famiglie e imprese. Sia chiaro: la
ca di riferimento. I nostri valori non sono
si è continuato a sostenere il target princi-
Cassa Rurale sta bene. Soci e clienti stiano
solamente quelli economici: applichiamo
pale della Cassa Rurale che sono le fami-
tranquilli. Ma, negli ultimi dodici mesi ab-
nella quotidianità un’attenzione che va ol-
glie, mentre a seguito della frenata degli
biamo assistito alla flessione della raccolta
tre il semplice linguaggio dei numeri. La
investimenti delle imprese, i prestiti alle
complessiva di poco inferiore ai due punti
nostra Cassa Rurale tiene fede alla propria
stesse si sono ridimensionati. Nel com-
percentuali e a nessun incremento nella ri-
missione di banca della comunità e, dove
parto vi è un significativo incremento delle
chiesta di impieghi. In estrema sintesi: la
è possibile, garantisce il proprio aiuto con-
sofferenze (+11 mln vs 12/09) a confer-
gente non investe e non riesce a risparmia-
creto per far sì che, famiglie e aziende,
ma del momento di difficoltà economica,
re. Quanto viene guadagnato viene speso
possano concretizzare i loro obiettivi. È un
soprattutto da parte delle imprese.
per le esigenze di ogni giorno.
patto di fiducia nel segno della reciprocità
La raccolta complessiva è in leggero calo
È una situazione di incertezza come viene
che, da sempre, unisce la comunità locale
(-1,8%), dovuta in parte alla riduzione
dimostrato dall’andamento altalenante dei
al nostro istituto.
delle poste delle tesorerie (gli enti pubbli-
mercati finanziari di tutto il mondo con le
ci hanno utilizzato le giacenze per i loro
Borse a segnare alti e bassi continui, sin-
investimenti) ed in parte alla riduzione
tomo di un’incertezza evidente nei listini e
4
Il Direttore Generale
Diego Eccher
l a
c a s s a
br ua rn ac l a e
Situazione Mercati Finanziari
Situazione Macroeconomica (situazione a metà novembre 2010)
N
egli Stati Uniti, i dati delle ultime
riprendendo così come quelli in software
essere sinonimo di crescita tedesca, che
settimane hanno ridotto ulterior-
e tecnologia, il costo assoluto del debito
si conferma il vero e proprio motore del
mente le probabilità di una secon-
è ormai a minimi storici e anche i segna-
rimbalzo macroeconomico europeo, con
da recessione per l’economia americana.
li provenienti dal credito bancario stanno
un contributo di circa il 50% allo sviluppo
La pubblicazione dei dati sugli indici di
dando segnali di ripresa.
complessivo dell’area.
fiducia delle imprese manifatturiere e dei
La produttività del lavoro rimane molto
È probabile che la Germania possa con-
servizi, in particolare, ha mostrato un
elevata al pari dell’intensità di impiego
tinuare a svolgere un ruolo importante
buon miglioramento delle componenti an-
degli occupati.
anche nel corso dei prossimi trimestri, an-
ticipative, come quelle dei nuovi ordini e
L’inflazione rimane contenuta ed è desti-
che alla luce del recente apprezzamento
dell’occupazione.
nata a non rappresentare una minaccia
dell’euro, che avrà impatti più significativi
In più, anche il livello complessivo dei due
per l’economia: l’inflazione “core” è scesa
sull’export degli altri paesi dell’area rispet-
indici di fiducia ISM sono risultati supe-
ad appena lo 0,8%. Pressioni sui prezzi
to alle esportazioni tedesche.
riori alle attese e ai livelli precedenti. In
provenienti dalla domanda e/o dai salari
L’indice di fiducia delle imprese tedesche
sintesi, le indicazioni confermano che il
appaiono al momento molto contenute,
ha guadagnato ulteriore terreno anche
rallentamento estivo era fisiologico e che i
così come dal versante del settore immo-
nella lettura del mese di ottobre, a ripro-
timori di double dip (doppio tuffo=doppia
biliare.
va del fatto che il recupero dell’euro non
recessione) erano eccessivi.
La Federal Reserve non ha deluso le at-
ha scoraggiato la fiducia degli operatrori
Il segnale più confortante delle ultime
tese dei mercati e ha deciso un nuovo
economici.
settimane, tuttavia, è venuto dal merca-
intervento a sostegno dell’economia di
Notizie relativamente confortanti giungo-
to del lavoro. Il settore privato ha creato
600 miliardi di dollari, attraverso nuovi
no comunque dal mercato immobiliare
160.000 posti di lavoro nel mese di ot-
acquisti di titoli con scadenze soprattutto
europeo e dal risveglio per certi versi sor-
tobre e il dato di settembre è stato rivi-
in area 6-10 anni, da realizzare nel pros-
prendente del credito ipotecario in molti
sto al rialzo da 64.000 a 107.000 nuovi
simo semestre.
paesi dell’area, tra i quali anche Francia
occupati.
L’impatto di questa seconda manovra si
e Italia.
Gli ultimi due mesi hanno sensibilmente
aggiunge alla precedente decisione: il vo-
Una forte differenza tra il quadro macroe-
migliorato il quadro emerso in estate ed al
lume di acquisti totali della Banca Cen-
conomico americano ed europeo continua
contempo anche le dismissioni dal settore
trale pertanto raggiungerà gli 800/900
ad essere rappresentato dalla condizione
pubblico dovrebbero ormai essere rientrate.
miliardi di dollari.
finanziaria delle famiglie, in Europa molto
La disoccupazione rimane elevata e i tem-
Con questa manovra, la Federal Reserve
meno indebitate, nonché dalla dimensio-
pi di rientro permangono lunghi.
vuole combattere il rischio di attese de-
ne della bolla immobiliare, anch’essa mi-
I consumi continuano a fornire un con-
flazionistiche, accrescere l’appetito per gli
nore nell’area euro.
tributo positivo e relativamente costante
asset rischiosi per il tramite di un’ulteriore
Il Pil del terzo trimestre mostra un rallen-
alla crescita, bilanciando in parte il dete-
discesa dei tassi reali e fornire nuova liqui-
tamento trimestre su trimestre, ma una
rioramento della bilancia commerciale e
dità disponibile al sistema per accrescere
tenuta sostanziale anno su anno.
la debole performance del settore immo-
gli impieghi della banche.
Gli investimenti sono migliorati, così come
biliare. Gli investimenti in scorte stanno
Nella zona Euro la crescita continua ad
i consumi che hanno tenuto. Sul versante
segue >
5
b a n c a
Situazione Mercati Finanziari
dell’inflazione, l’indice dei prezzi al consu-
In particolare, il forte apprezzamento
necessario per il sistema finanziario del
mo è salito dell’1,8% in settembre e l’in-
dell’euro degli ultimi mesi rischia di ricrea-
paese.
dice core si è stabilizzato all’1%, con tutta
re condizioni finanziarie complessivamen-
Il ritorno al rialzo del rischio sovrano, so-
probabilità uno “zoccolo duro” difficile da
te più restrittive.
prattutto per Irlanda e Portogallo ha pro-
violare in relazione alle rimanenti rigidità
L’ulteriore intervento della banca centrale
dotto un allargamento del differenziale di
dei mercati europei.
americana non sembra spingere la BCE
rendimento fra il BUND tedesco e i titoli
È altrettanto vero, che anche nell’ambito
nella stessa direzione, almeno al momen-
dei paesi periferici.
della dinamica dei prezzi, la divergenza
to attuale.
Per quanto riguarda i Mercati azionari, le
tra i paesi è molto forte, con l’inflazione
greca salita al 5,6% su base annua e
Sui Mercati obbligazionari, a fronte di dati
attese per il fine anno sono di un buon
quella Irlandese scesa dell’1,2%. Dalla
macro migliori delle attese e della decisione
risultato.
BCE non giungono segnali di particolare
della Federal Reserve, ampiamente sconta-
Dopo l’atteso annuncio della Federal Re-
cambiamento nelle variabili di politica
ta dagli operatori, l’attenzione dei mercati
serve permangono alcuni timori di mano-
monetaria.
si è rapidamente spostata nuovamente alla
vre restrittive da parte della Cina e possi-
Il tono delle ultime indicazioni provenienti
crisi del debito pubblico in Europa.
bili tensioni sul debito dei paesi dell’area
dalla BCE appare costruttivo ma al con-
Ad innescare il ritorno della volatilità sul
euro in relazione principalmente ad Irlan-
tempo cauto.
debito sovrano è stata una combinazione
da e Portogallo, ma qualche preoccupa-
La banca centrale ha rivisto al rialzo le sti-
di dichiarazioni politiche dei leader euro-
zione riguarda anche la situazione di Spa-
me, ma ne ha al contempo sottolineato la
pei in tema di gestione dei rischi futuri di
gna e Italia.
vulnerabilità agli ormai noti rischi legati al
ristrutturazione del debito pubblico ed il
Per tale motivo ed in ottica di diversifica-
rallentamento globale e alla disparità dei
deterioramento dei conti pubblici irlande-
zione, l’esposizione azionaria in tali paesi
tassi di crescita all’interno dell’area.
si a seguito del massiccio sostegno resosi
e quella nei confronti dell’Italia verrà gradualmente ridotta all’interno dei portafogli
verso realtà più performanti.
Cambio Euro - Dollaro
1,65
1,60
1,55
1,50
1,45
1,40
1,35
1,30
1,25
1,20
1,15
gen 07
lug 07
Tassi
6
gen 08
lug 08
gen 08
lug 09
gen 10
Sul mercato dei cambi, nonostante l’annuncio del pacchetto di salvataggio per
l’Irlanda, la Moneta Unica rimane schiacciata sui minimi degli ultimi due mesi toccando un minimo in area 1,30 contro il
Dollaro Usa.
Pesa anche la situazione coreana con i timori di un’escalation di tensione che vanno a penalizzare le divise asiatiche.
lug 10
Media Mobile su 100 per (Serie storica)
f.o.
l a
c a s s a
br ua rn ac l a e
NEF Azionario Euro e NEF Azionario Paesi Emergenti
sul mensile Investire
Il mensile “Investire” di novembre 2010, all’interno della
rubrica “Fondi - analisi e valutazioni”, ha pubblicato l’articolo “Fondi azionari-la selezione di Investire”. In particolare vengono riportati i risultati di una nuova metodologia
quantitativa di analisi, applicata alle principali categorie di
fondi azionari. Nella valutazione si tiene conto del rendi-
100
mento pesato per il rischio, della persistenza dei rendimenti
della analisi effettuata dal periodico, i fondi proposti dalla
e della capacità di gestire situazioni di mercato al ribasso.
Cassa Rurale Lavis - Valle di Cembra NEF Azionario Euro e
Dall’analisi sono ex ante stati esclusi prodotti con patrimonio
NEF Azionario Paesi Emergenti sono stati annoverati tra le
inferiore ai 50mln e con meno di 3 anni di storia. All’interno
migliori oppurtunità a cui i risparmiatori possono attingere.
102
analisi & valutazioni
fondi
Fondi azionari,
la selezione di investire
azioni Euro
usa
dollari usa
30.09.2010 inin dollari
Dati alal 30.09.2010
Dati
fondi
analisi & valutazioni
azionmEtoDol
ogiaa Dati
i Europ
nuova
Dati alal 30.09.2010
30.09.2010 inin euro
euro
PubbliChiamo ogni mEsE i risultati Di una Fondi
Fondi
iE Di azionari.
Casadiinvest
Casadiinvest
di investimento
imento
imento
quantitativa Di analisi aPPliCata allE PrinCiPali CatEgor
PEsato
nto
rEnDimE
DEl
FondiCORE(TE<3.5%)
nElla valutazionE si è tEnuto Conto FondiCORE(T
E<3.5%)
ANM
ANMnti
Europa
EuropaE DElla CaPaCità
rEnDimE
DEi
nza
PErsistE
Anima
Anima
DElla
SGR
SGR
PA
PA
PEr il risChio,
Eurizon
EurizonFocus
FocusAzioni
AzioniEuropa
Europa
Eurizon
EurizonCapital
CapitalSGR
SGRS.p.A.
S.p.A.
ribasso
alEurope
SSgA
Europe
Index
IndexEquity
EquityFund
FundPP
State
StateStreet
StreetGlobal
Di gEstirE situazioni Di mErCatoSSgA
GlobalAdvisors
AdvisorsFrance
France
Pictet
PictetFunds
Funds(Europe)
(Europe)S.A.
S.A.
BNP
BNPParibas
Paribas
373,81
373,81
1.197,64
1.197,64
615,93
615,93
750,06
750,06
78,08
78,08
4141
4242
4545
4747
7,92
7,92
6,37
6,37
9,55
9,55
10,05
10,05
2,69
2,69
-9,20
-9,20
-9,47
-9,47
-9,36
-9,36
-9,08
-9,08
-9,16
-9,16
20,05
20,05
19,49
19,49
21,03
21,03
21,73
21,73
20,52
20,52
Edmond
EdmonddedeRothschild
RothschildAsset
AssetManagement
Management
Threadneedle
ThreadneedleInvestments
Investments
MFS
MFSMeridian
MeridianFunds
Funds
Metzler
MetzlerIreland
IrelandLtd.
Ltd.
Edmond
EdmonddedeRothschild
RothschildAsset
AssetManagement
Management
1,13
1,13
0,98
0,98
2,00
2,00
1,46
1,46
0,81
0,81
2,47
2,47
2,56
2,56
1,32
1,32
2,00
2,00
3,47
3,47
FR0010398966
FR0010398966
GB0009583252
GB0009583252
LU0125951151
LU0125951151
IE0002921868
IE0002921868
FR0010588681
FR0010588681
www.animasgr.it
www.animasgr.it
www.eurizoncapita
www.eurizoncapital.itl.it
www.ssga.fr
www.ssga.fr
www.pictetfunds.c
www.pictetfunds.com
om
www.am.bnppariba
www.am.bnpparibas.lu
s.lu
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
838,23
838,23
166,41
166,41
572,74
572,74
317,24
317,24
803,26
803,26
11
22
55
88
99
15,41
15,41
20,37
20,37
12,17
12,17
16,54
16,54
6,36
6,36
-2,54
-2,54
-2,66
-2,66
-4,87
-4,87
-4,90
-4,90
-4,51
-4,51
18,56
18,56
19,07
19,07
18,20
18,20
18,94
18,94
15,68
15,68
Henderson
HendersonManagement
ManagementS.A.
S.A.
Invesco
InvescoGlobal
GlobalAsset
AssetManagement
ManagementLimited
Limited
Financière
Financièrededel’Echiquier
l’Echiquier
Allianz
AllianzGlobal
GlobalInvestors
InvestorsLuxembourg
LuxembourgS.A.
S.A.
Aviva
AvivaInvestors
InvestorsLuxembourg
LuxembourgSA
SA
2,01
2,01
1,66
1,66
1,35
1,35
1,19
1,19
1,13
1,13
4,69
4,69
5,61
5,61
5,28
5,28
5,97
5,97
6,63
6,63
LU0138821268
LU0138821268
LU0119750205
LU0119750205
FR0010321828
FR0010321828
LU0256839860
LU0256839860
LU0274934594
LU0274934594
www.lcf-rothschild
www.lcf-rothschild.fr.fr
www.threadneedle
www.threadneedle.co.uk
.co.uk
www.mfs.com
www.mfs.com
www.metzlerirelan
www.metzlerireland.com
d.com
www.lcf-rothschild
www.lcf-rothschild.fr.fr
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
1.826,88
1.826,88
300,31
300,31
612,30
612,30
791,73
791,73
119,37
119,37
33
44
66
77
1010
12,32
12,32
16,24
16,24
19,85
19,85
28,70
28,70
4,42
4,42
EUR
EUR
EUR
EUR
-4,23
-4,23
-4,30
-4,30
-1,37
-1,37
0,74
0,74
-3,65
-3,65
17,70
17,70
17,46
17,46
22,41
22,41
22,18
22,18
15,90
15,90
474,44
474,44
1,11
1,11
1,00
1,00
1,48
1,48
1,71
1,71
0,98
0,98
7,02
7,02
7,69
7,69
7,18
7,18
7,45
7,45
8,52
8,52
136fondi
136fondi
6,80
6,80
10,10
10,10
8,70
8,70
www.henderson.co
www.henderson.com/horizon
m/horizon
www.invesco.com
www.invesco.com
www.fin-echiquier.
www.fin-echiquier.frfr
www.allianzglobali
www.allianzglobalinvestors.eu
nvestors.eu
www.avivafunds.co
www.avivafunds.comm
-11,99
-11,99
-8,95
-8,95
-9,88
-9,88
20,72
20,72
21,10
21,10
21,09
21,09
3,21
3,21
0,40
0,40
0,00
0,00 www.msci.com
www.msci.com
0,95
0,95
5,56
5,56
Pictet-Europe
Pictet-EuropeIndex-R
Index-REUR
EUR
Parvest
ParvestSustainable
SustainableEquity
EquityEurope
EuropeCC
Sitoweb
Sitoweb
Tracking
Tracking
Inform.
Inform.
FondiSatellite
FondiSatellite
Deviazione
Deviazione
(3.5%<TE<7%
(3.5%<TE<7%
Perfom.
))
Perfom. Perfom.
Posiz.nel Perfom.
Patrimonio Posiz.nel
Patrimonio
Error3anni
Error3anni
Saint-Honoré
Saint-Honoré
Europe
Ratio3anni
EuropeSynergie
SynergieAA
Standard3annii Ratio3anni
3anni Standard3ann
1anno 3anni
campione 1anno
(milioni) campione
(milioni)
Threadneedle
ThreadneedlePan
PanEurp
EurpRet
RetNet
NetEUR
EUR
MFS
MFS Meridian
MeridianEurop
Europ
Value
Value
A1
A1EUR
EUR
Metzler
MetzlerEuropean
ale-am.fr
ale-am.fr
European3,04
Growth
Growthwww.labanquepost
Awww.labanquepost
A
3,04
imento
Casadiinvestimento
Casadiinvest
ISIN
ISIN
E<3.5%)
FondiCORE(TE<3.5%)
FondiCORE(T
Postale
BanquePostale
LaLaBanque
MACIF
MACIF
Lux
PartnersLux
InvestmentPartners
ParibasInvestment
BNPParibas
BNP
UBS
UBS
France
AdvisorsFrance
GlobalAdvisors
StreetGlobal
StateStreet
State
FR0000008963
FR0000008963
FR0000971160
FR0000971160
LU0087045034
LU0087045034
LU0141377779
LU0141377779
FR0000018087
FR0000018087
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
336,63
336,63
58,23
58,23
526,18
526,18
137,91
137,91
1.772,83
1.772,83
1111
1616
1818
2222
2525
2,75
2,75
1,38
1,38
2,83
2,83
-1,09
-1,09
1,19
1,19
-10,23
-10,23
-11,15
-11,15
-11,16
-11,16
-11,62
-11,62
-11,71
-11,71
21,96
21,96
22,58
22,58
22,42
22,42
23,30
23,30
23,62
23,62
Management
AssetManagement
EstAsset
NordEst
Nord
Lux
PartnersLux
InvestmentPartners
ParibasInvestment
BNPParibas
BNP
S.A.
(Luxembourg)S.A.
Blackrock(Luxembourg)
Blackrock
S.A.
ManagementS.A.
AssetManagement
PioneerAsset
Pioneer
Funds
InvestmentFunds
StanleyInvestment
MorganStanley
Morgan
LU0102238655
LU0102238655
LU0090548479
LU0090548479
LU0147386063
LU0147386063
LU0111919162
LU0111919162
LU0109967165
LU0109967165
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
98,52
98,52
163,41
163,41
1.540,03
1.540,03
374,03
374,03
79,40
79,40
22
33
44
55
66
3,09
3,09
6,46
6,46
3,99
3,99
8,15
8,15
11,00
11,00
-7,92
-7,92
-8,45
-8,45
-8,10
-8,10
-9,31
-9,31
-8,15
-8,15
23,01
23,01
21,49
21,49
24,05
24,05
22,21
22,21
23,40
23,40
0,46
0,46
Europe
EuropeRendement
Rendement2,28
CC www.macif.fr
www.macif.fr
2,28
0,21
0,21
.com
www.bnpparibas-ip.com
2,47 www.bnpparibas-ip
2,47
0,19
0,19
FondiSatellite
FondiSatellite
Aggressivi(TE
Aggressivi(TE
>7%)
>7%)
www.ubs.com
www.ubs.com
2,15
2,15
0,01
0,01
Henderson
HendersonHorizon
Horizon1,15
Pan
PanEurp
www.ssga.fr
www.ssga.fr
Eurp
1,15
EqEqA2
A2
-0,06
-0,06
Invesco
InvescoPan
PanEuropean
EuropeanStructured
StructuredEqEqAA
Echiquier
EchiquierMajor
Major
Allianz
Allianz
com
com
RCMEurope
Europe3,97
Eq
EqGrowth
www.nordestfund.
www.nordestfund.
Growth
3,97
CT
CTEUR
EUR
0,94 RCM
0,94
Aviva
Aviva
.com
.com
InvestorsPan
Pan3,54
Europ
EuropEqEq
www.bnpparibas-ip
www.bnpparibas-ip
3,54
AA
0,90Investors
0,90
.uk
www.BlackRock.co.uk
5,39 www.BlackRock.co
5,39
0,66
0,66
Benchmark1:MSC
Benchmark1:MSC
ments.com
IEuropeEUR
IEuropeEUR
www.pioneerinvestments.com
5,09 www.pioneerinvest
5,09
0,46
0,46
Benchmark2:STO
Benchmark2:STO
XXEurope600TR
XXEurope600TR
www.msim.com
6,59 www.msim.com
6,59
EUR
EUR
0,53
0,53
MediaCampione
MediaCampione
S.A.
LuxembourgS.A.
InvestorsLuxembourg
GlobalInvestors
AllianzGlobal
Allianz
S.A.
InvestmentS.A.
DWSInvestment
DWS
LU0256840447
LU0256840447
LU0145644893
LU0145644893
EUR
EUR
EUR
EUR
236,82
236,82
111,60
111,60
11
77
19,75
19,75
7,57
7,57
-2,35
-2,35
-9,56
-9,56
23,39
23,39
21,93
21,93
azioni usa DatiDatialal30.09.2010
30.09.2010 inin dollari
dollari usa
usa
pitalIntl(MSCI)
MorganStanleyCapitalIntl(MSCI)
MorganStanleyCa
STOXXLimited
STOXXLimited
EUR
EUR
EUR
EUR
407,14
407,14
0,72
0,72
-1,29
-1,29
0,83
0,83
-11,64
-11,64
-11,48
-11,48
-11,74
-11,74
23,45
23,45
23,55
23,55
23,17
23,17
EuroRR
NEFAzAzEuro
NEF
Acc
EuroAcc
SelEuro
BestSel
EquityBest
BNPPL1L1Equity
BNPP
EUR
B2EUR
Euro-MarketsB2
BGFEuro-Markets
BGF
ND
EURND
EquityEEEUR
EurolandEquity
FdsEuroland
PioneerFds
Pioneer
AlphaAA
EquityAlpha
EurozoneEquity
INVFEurozone
MSINVF
MS
>7%)
Aggressivi(TE>7%)
FondiSatelliteAggressivi(TE
FondiSatellite
EUR
GrowthATATEUR
EurolandEqEqGrowth
RCMEuroland
AllianzRCM
Allianz
LC
EurolandLC
TopEuroland
InvestTop
DWSInvest
DWS
IEuroNREUR
Benchmark1:MSCIEuroNREUR
Benchmark1:MSC
OSTOXX50TREURR
Benchmark2:EUROSTOXX50TREU
Benchmark2:EUR
MediaCampione
MediaCampione
L
a metodologia quantitativa di analisi dei fondi sviluppata dall’ufficio
studi di investire prevede
che ogni peer group analizzato
includa tutti i fondi classificati
come appartenenti a una categoria (es. azionari Europa) che siano
armonizzati secondo la direttiva
europea (uCits) e distribuibili in
talia. Per quanto riguarda i fondi
italia.
azionari sono esclusi i fondi dichiaratamente orientati alle sociev ven
one. ventà a bassa capitalizzazi
104
gono poi considerati solo i fondi
fondi
con almeno tre anni di storia e con
almeno 50 milioni di patrimonio
in modo da poter disporre di una
storia sufficientemente lunga per
essere statisticamente significativa e da eliminare fondi troppo
piccoli per i quali i risultati potrebbero non essere indicativi date le
dimensioni del patrimonio in gestione. Di ogni fondo viene infine
considerata la sola classe offerta ai
risparmiatori al dettaglio (minimo
investibile inferiore ai 5.000 Euro),
preferibilmente denominata nella
medesima valuta del benchmark
azioni giappone
Fondi
Fondi
E<3.5%)
FondiCORE(TE<3.5%)
FondiCORE(T
JPY
Index-RJPY
Pictet-JapanIndex-R
Pictet-Japan
(acc)-JPY
EquityAA(acc)-JPY
SelectEquity
JapanSelect
JPMJapan
JPM
JPY
FundPPJPY
EquityFund
IndexEquity
JapanIndex
SSgAJapan
SSgA
(3.5%<TE<7%))
FondiSatellite(3.5%<TE<7%
FondiSatellite
JPYBB
JapanJPY
JBJBEFEFJapan
JPY
A2JPY
EquityA2
JapaneseEquity
GlobalJapanese
AberdeenGlobal
Aberdeen
ValueSS
JapanValue
FundsJapan
AmundiFunds
Amundi
(acc)-JPY
Japan5050EqEqAA(acc)-JPY
JPMJapan
JPM
A2
JapaneseEqEqA2
HorizonJapanese
HendersonHorizon
Henderson
>7%))
Aggressivi(TE>7%
FondiSatelliteAggressivi(TE
FondiSatellite
JPY
AdvantageAAJPY
JapanAdvantage
FFFF--Japan
CoreAlphaAA
JapanCoreAlpha
EqsJapan
FundEqs
SGAMFund
SGAM
R2C
JapanR2C
CROCIJapan
PlatinumIVIVCROCI
DBPlatinum
DB
CoreAA
EquityCore
JapaneseEquity
InvescoJapanese
Invesco
IJapanNRJPY
Benchmark1:MSCIJapanNRJPY
Benchmark1:MSC
ixTRJPY
Benchmark2:TopixTRJPY
Benchmark2:Top
MediaCampione
MediaCampione
E<3.5%)
FondiCORE(TE<3.5%)
FondiCORE(T
USD
Index-PUSD
MarketsIndex-P
Pictet-EmergingMarkets
Pictet-Emerging
MktsEqEqAA
EmergMkts
RICEmerg
RIC
MarketsSS
EmergingMarkets
FundsEmerging
AmundiFunds
Amundi
(3.5%<TE<7%))
FondiSatellite(3.5%<TE<7%
FondiSatellite
Equity
MarketsEquity
EmergingMarkets
ANMEmerging
ANM
RetailAA
WorldRetail
EmergingWorld
Emerging
(acc)-USD
MarketsEqEqAA(acc)-USD
EmergingMarkets
JPMEmerging
JPM
USD
NetUSD
RetNet
EMEqEqRet
GlblEM
ThreadneedleGlbl
Threadneedle
MarketsAA
EmergingMarkets
GestielleEmerging
Gestielle
>7%)
Aggressivi(TE>7%)
FondiSatelliteAggressivi(TE
FondiSatellite
A2
MarketsEqEqA2
EmergingMarkets
GlobalEmerging
AberdeenGlobal
Aberdeen
MarketsAA
EmergingMarkets
GlobalEmerging
StateGlobal
FirstState
First
LdrsAA
MktsLdrs
EmergMkts
GlobalEmerg
StateGlobal
FirstState
First
MarketsEqEqAA
EmergingMarkets
VontobelEmerging
Vontobel
EmergRR
PaesiEmerg
NEFAzAzPaesi
NEF
IEMNRUSD
Benchmark1:MSCIEMNRUSD
Benchmark1:MSC
MediaCampione
MediaCampione
Benchmark1:S&P
Benchmark1:S&P500TR
500TR
MediaCampione
MediaCampione
oriEntati
PiCCola CaPitalizzazionE.
106 ß
01 - 02 - 03 - 04 - 05 - 06 - 07 - 08 - 09 -10 - novembre
valuta
valuta
S.A.
(Europe)S.A.
Funds(Europe)
PictetFunds
Pictet
S.àr.l.r.l.
(Europe)S.à
Mgt(Europe)
AssetMgt
JPMorganAsset
JPMorgan
France
AdvisorsFrance
GlobalAdvisors
StreetGlobal
StateStreet
State
LU0148537748
LU0148537748
LU0070214613
LU0070214613
FR0000017931
FR0000017931
YEN
YEN
YEN
YEN
YEN
YEN
AG
ManagementAG
AssetManagement
GlobalAsset
Swiss&&Global
Swiss
Lux
LtdLux
ManagersLtd
AssetManagers
AberdeenAsset
Aberdeen
Amundi
Amundi
S.àr.l.r.l.
(Europe)S.à
Mgt(Europe)
AssetMgt
JPMorganAsset
JPMorgan
S.A.
ManagementS.A.
HendersonManagement
Henderson
LU0044849320
LU0044849320
LU0011963674
LU0011963674
LU0248702358
LU0248702358
LU0115539156
LU0115539156
LU0011889929
LU0011889929
S.A.)
(Luxembourg)S.A.)
(FIL(Luxembourg)
Fidelity(FIL
Fidelity
Management
AssetManagement
GénéraleAsset
SociétéGénérale
Société
S.A.
AdvisorsS.A.
PlatinumAdvisors
DBPlatinum
DB
Limited
ManagementLimited
AssetManagement
GlobalAsset
InvescoGlobal
Invesco
pitalIntl(MSCI)
MorganStanleyCapitalIntl(MSCI)
MorganStanleyCa
TOPIX
TOPIX
azioni Paesi Emergenti
MFS
MFS0,08
Meridian
MeridianUS
1,96A1
1,96
USResearch
Research
0,08
A1EUR
EUR
Janus
Janus
INTECH
INTECHUS
4,58
USRisk
Risk4,58
Mgd
MgdCore
-0,10
-0,10
CoreAAUSD
USD
Eurizon
EurizonFocus
FocusAzioni
AzioniAmerica
America
StandardandPoor
StandardandPoorss
2010 -12
Sitoweb
Tracking Sitoweb
Inform. Tracking
Inform.
Deviazione
Deviazione
Perfom.
Perfom. Perfom.
Posiz.nel Perfom.
Patrimonio Posiz.nel
Patrimonio
Error3anni
Ratio3anni Error3anni
Standard3annii Ratio3anni
3anni Standard3ann
1anno 3anni
campione 1anno
(milioni) campione
(milioni)
om
www.pictetfunds.com
1,04 www.pictetfunds.c
1,04
-0,14
-0,14
23,61
23,61
47.380,52
47.380,52
42.490,50
42.490,50
44.601,84
44.601,84
1212
1616
1717
-6,56
-6,56
-6,66
-6,66
-7,04
-7,04
-19,30
-19,30
-19,66
-19,66
-19,48
-19,48
25,66
25,66
23,75
23,75
-0,16
-0,16
-0,84
-0,84
YEN
YEN
YEN
YEN
YEN
YEN
YEN
YEN
USD
USD
16.910,02
16.910,02
17.930,76
17.930,76
3.790,05
3.790,05
21.142,67
21.142,67
3.905,68
3.905,68
33
44
55
88
1010
-5,18
-5,18
-1,49
-1,49
-6,71
-6,71
-5,13
-5,13
-12,08
-12,08
-16,55
-16,55
-17,00
-17,00
-17,24
-17,24
-17,85
-17,85
-18,55
-18,55
23,18
23,18
22,11
22,11
24,42
24,42
26,89
26,89
24,27
24,27
0,58
0,58
0,31
0,31
0,33
0,33
0,27
0,27
0,10
0,10
4,50
4,50
6,94
6,94
5,79
5,79
4,75
4,75
6,39
6,39
LU0161332480
LU0161332480
LU0268886974
LU0268886974
LU0194164025
LU0194164025
IE0030382570
IE0030382570
YEN
YEN
YEN
YEN
YEN
YEN
USD
USD
70.684,09
70.684,09
68.224,43
68.224,43
8.965,45
8.965,45
44.358,66
44.358,66
11
66
77
1313
-1,93
-1,93
-10,02
-10,02
-2,29
-2,29
-12,79
-12,79
-7,52
-7,52
-11,51
-11,51
-18,16
-18,16
-12,43
-12,43
23,93
23,93
26,89
26,89
24,90
24,90
26,85
26,85
1,48
1,48
0,84
0,84
0,12
0,12
0,62
0,62
ational.com/
www.fidelity-international.com/
7,88 www.fidelity-intern
7,88
www.sgam.fr
9,07 www.sgam.fr
9,07
.com
www.x-markets.db.com
8,16 www.x-markets.db
8,16
www.invesco.com
10,90 www.invesco.com
10,90
YEN
YEN
YEN
YEN
22.374,97
22.374,97
-19,16
-19,16
-18,39
-18,39
-20,91
-20,91
23,91
23,91
23,11
23,11
25,21
25,21
0,52
0,52
-0,49
-0,49
usa
dollari usa
30.09.2010 inin dollari
Dati alal 30.09.2010
Dati
MFS
MFSMeridian
MeridianFunds
Funds
Janus
JanusCapital
CapitalFunds
FundsPlc
Plc
Eurizon
EurizonCapital
CapitalSGR
SGRS.p.A.
S.p.A.
FondiSatellite
FondiSatelliteAggressivi(TE
Aggressivi(TE>7%)
>7%)
FondiCORE(T
FondiCORE(T
E<3.5%)
E<3.5%)
www.msci.com
0,00 www.msci.com
0,00
legenda
ISIN
ISIN
imento
Casadiinvestimento
Casadiinvest
nvestors.eu
www.allianzglobalinvestors.eu
9,18 www.allianzglobali
9,18
www.dws.com
8,26 www.dws.com
8,26
® PERFORMANCE
Threadneedle(Lux)
tre categorie Threadneedle(Lux)
US
USEquities
EquitiesAU
AU nella valuta indicata.
® CATEGORIE: I fondi sono suddivisi in fedelmente il benmesi oggetto dell’analisi,
Threadneedle
ThreadneedleInvestments
Investments
ING
ING(L)
(L)Invest
Invest
A 3XXANNI: Rendimento annualizzato sul
US
1. fondi core, con gestione che rispecchia (minore 3.5%)
USHigh
HighDividend
Dividend
® PERFORMANCE
ING
INGInvestment
InvestmentMgmt
MgmtLuxembourg
Luxembourg
chmark di riferimento, a tracking error basso
di tre anni, nella valuta indicata.
periodoValue
Perkins
Perkins
me- US
USStrategic
error
Strategic
Value
AAUSD
USD
di rischiosità del fon- Janus
2. fondi satellite, con gestione attiva, a tracking
JanusCapital
® DEVIAZIONE STANDARD: Indicatore
CapitalFunds
FundsPlc
PEr ogni CamPionE/gruPPo
Plc
LM
LMCB
CBUS
USAppreciation
Appreciation
dio (compresto tra 3.5% e 7%)
variabilità
Acc
$$ dei rendimenti.
do: misuraAAlaAcc
omogEnEo sono stati
LeggMason/Western
a tracking error elevato, per i
Mason/Western
del valore aggiuntoLegg
aggressivi,
satellite
fondi
3.
® INFORMATION
CIF
US
USGrowth
Growth
riferiunCIF
and
andIncome
IncomeBB RATIO: Indicatore assunti nella me-Capital
ConsiDErati i FonDi armonizzati
quali il benchmark generalmente non costituisce
CapitalInternational
dalla gestione attiva pesato per i rischi
International
Distribuibili in italia E i
7%)
a
riferimento.
di
(superiore
benchmark
gestione
al
nella
mento
desima gestione rispetto
fondi (da 2 a 5),
FonDi Di Diritto italiano (Con
al benchmark di
Di ogni categoria sono riportati i migliori
Misura il rendimento in eccesso rispetto
categoria
della
PErForman al lorDo DEllE
PErFormanCE
error.
numerosità
a seconda della
riferimento pesato per il tracking
rispetto al
MSINVF
INVFUS
US®
tassE) Con almEno trE anni Di ® VALUTA: Moneta di denominazione del fondo. MS
Advantage
Advantage
AA ERROR: Variabilità dei rendimenti
TRACKING
nella vaMorgan StanleyInvestment
InvestmentFunds
storia E Con almEno 50 milioni ® PATRIMONIO (milioni): Il patrimonio è espressodel
Funds
riferimento indicato in ogni tabella. Il va-MorganStanley
BNPP
BNPP
benchmark
L1Opportunities
Opportunities
fondoL1
USA
USAdiAcc
Acc
gli Etf o i fondi
PEr ogni FonDo
PEr
P
Di Patrimonio.
luta di denominazione del fondo. Le dimensioni le classi).
BNP
BNP
ParibasInvestment
InvestmentPartners
lore indica quanto una gestione è attiva:
PartnersLux
Lux
(tutte UBS
i Paribas
UBS(Lux)
(Lux)ES
ESUSA
USA
Growth
Growth
viEnE inClusa solamEntE
(USD)
(USD)
sono relative all’intero patrimonio gestito
unPPtracking
Acc
Acc error molto basso, mentreUBS
hanno
a indice
all’inUBS
la ClassE al DEttaglio ® POSIZIONE NEL CAMPIONE: Posizione del fondo
hanno in genere un tracking error molto
attivi
Robeco
molto
USPremium
fondi Equities
Premium
Equities
rifletteUS
cheRobeco
DDUSD
USD
Robeco
Robeco
terno dell’intero campione oggetto di analisi
(minimo invEstibilE inFEriorE
elevato.
dei US
persistenza
Vontobel
Vontobel
US
Value
Value
Equity
Equity
A
A
una valutazione basata su tre dimensioni:
Morningstar.
DATI:
a 5.000 Euro). sono EsClusi
FONTE
®
Vontobel
VontobelHolding
capacità di
HoldingAG
AG
rendimenti, rendimento pesato per il rischio,
i FonDi DiChiaratamEntE
ribasso.
di
fasi
delle
mEDioa
gestione
allE soCiEtà
analisi & valutazioni
continua a pagina
MorganStanleyCa
MorganStanleyCa
Stanley Capital
pitalIntl(MSCI)
pitalIntl(MSCI)
Intl
STOXXLimited
STOXXLimited
FondiSatellite
FondiSatellite(3.5%<TE<7%
(3.5%<TE<7%))
A 1 ANNO: Rendimento negli ultimi 12
di riferimento, in modo che ogni
fondo sia rappresentato una sola
volta all’interno del peer group.
tutti i dati vengono poi ricondotti
e
ad un’unica valuta di riferimento
omogeneizzati in modo da rendere
comparabile la performance dei
fondi italiani (netta di tassazione)
con i fondi esteri (lordi di tassazione) e la performance dei fondi ad
i
accumulazione dei proventi con
fondi a distribuzione dei proventi.
Per tutti i motivi sopra evidenziati
ogni peer group solitamente risul-
yen
30.09.2010 inin yen
Dati alal 30.09.2010
Dati
53fondi
53fondi
1,01
1,01
0,25
0,25
-6,59
-6,59
-7,17
-7,17
-7,66
-7,66
49fondi
49fondi
www.jpmorgan.com
3,06 www.jpmorgan.com
3,06
www.ssga.fr
0,38 www.ssga.fr
0,38
Patrimonio
Patrimonio Posiz.nel
Posiz.nel Perfom.
Perfom. Perfom.
Perfom.
Deviazione
Deviazione
Inform.
Inform. Tracking
Tracking Sitoweb
Sitoweb
(milioni)
(milioni) campione
campione 1anno
1anno 3anni
3anni Standard3ann
Standard3annii Ratio3anni
Ratio3anni Error3anni
Error3anni
3535
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
Fondi
Fondi
(3.5%<TE<7%))
FondiSatellite(3.5%<TE<7%
FondiSatellite
valuta
valuta
IT0001040077
IT0001040077
IT0001050167
IT0001050167
FR0000023194
FR0000023194
LU0130731713
LU0130731713
LU0212189012
LU0212189012
valuta
valuta
Acc
EuroAcc
ActionsEuro
ResponsableActions
LBPAMResponsable
LBPAM
Acc
EuropeAcc
DurableEurope
CroissanceDurable
MacifCroissance
Macif
Acc
EuroAcc
EquityEuro
BNPPL1L1Equity
BNPP
EURPP
advEUR
STOXX5050adv
EUROSTOXX
(Lux)EFEFEURO
UBS(Lux)
UBS
FundPP
EquityFund
IndexEquity
EMUIndex
SSgAEMU
SSgA
ISIN
ISIN
m.com
www.swissglobal-am.com
www.swissglobal-a
et.com
www.aberdeen-asset.com
www.aberdeen-ass
www.amundi.com
www.amundi.com
www.jpmorgan.com
www.jpmorgan.com
m/horizon
www.henderson.com/horizon
www.henderson.co
www.msci.com
0,00 www.msci.com
0,00
lish/index.html
www.tse.or.jp/english/index.html
1,46 www.tse.or.jp/eng
1,46
5,05
5,05
S.A.
(Europe)S.A.
Funds(Europe)
PictetFunds
Pictet
Limited
IrelandLimited
InvestmentsIreland
RussellInvestments
Russell
Amundi
Amundi
LU0188499254
LU0188499254
IE0003507054
IE0003507054
LU0119096633
LU0119096633
USD
USD
USD
USD
USD
USD
848,68
848,68
2.635,77
2.635,77
330,77
330,77
1414
1515
1919
27,14
27,14
29,95
29,95
26,14
26,14
-0,83
-0,83
0,11
0,11
-1,89
-1,89
26,62
26,62
28,36
28,36
25,92
25,92
-0,23
-0,23
0,08
0,08
-0,51
-0,51
om
www.pictetfunds.com
3,01 www.pictetfunds.c
3,01
www.russell.com
3,17 www.russell.com
3,17
www.amundi.com
3,44 www.amundi.com
3,44
PA
SGRPA
AnimaSGR
Anima
Ltd
Co.Ltd
MngmtCo.
InvestmentMngmt
LondonInvestment
CityofofLondon
City
S.àr.l.r.l.
(Europe)S.à
Mgt(Europe)
AssetMgt
JPMorganAsset
JPMorgan
Investments
ThreadneedleInvestments
Threadneedle
S.p.A.
SGRS.p.A.
GestielleSGR
AlettiGestielle
Aletti
IT0003825483
IT0003825483
IE0009039169
IE0009039169
LU0210529656
LU0210529656
GB00B119QQ08
GB00B119QQ08
IT0001041620
IT0001041620
EUR
EUR
USD
USD
USD
USD
USD
USD
EUR
EUR
180,44
180,44
286,03
286,03
6.117,84
6.117,84
144,47
144,47
194,00
194,00
99
1111
1212
1313
1717
22,41
22,41
31,26
31,26
30,50
30,50
30,62
30,62
18,06
18,06
0,56
0,56
0,29
0,29
-0,20
-0,20
-0,19
-0,19
-1,34
-1,34
23,82
23,82
27,25
27,25
26,93
26,93
27,44
27,44
23,50
23,50
0,15
0,15
0,08
0,08
-0,02
-0,02
-0,01
-0,01
-0,27
-0,27
4,62
4,62
5,44
5,44
4,44
4,44
6,15
6,15
4,53
4,53
www.animasgr.it
www.animasgr.it
www.citlon.co.uk
www.citlon.co.uk
www.jpmorgan.com
www.jpmorgan.com
.co.uk
www.threadneedle.co.uk
www.threadneedle
www.gestielle.it
www.gestielle.it
Lux
LtdLux
ManagersLtd
AssetManagers
AberdeenAsset
Aberdeen
Ltd
(UK)Ltd
Investments(UK)
StateInvestments
FirstState
First
Ltd
(UK)Ltd
Investments(UK)
StateInvestments
FirstState
First
AG
HoldingAG
VontobelHolding
Vontobel
Management
AssetManagement
EstAsset
NordEst
Nord
LU0132412106
LU0132412106
GB0030190366
GB0030190366
GB0033873919
GB0033873919
LU0040506734
LU0040506734
LU0102238812
LU0102238812
USD
USD
GBP
GBP
GBP
GBP
USD
USD
EUR
EUR
4.628,28
4.628,28
778,60
778,60
2.021,10
2.021,10
868,12
868,12
122,43
122,43
11
22
33
44
55
36,30
36,30
30,18
30,18
27,84
27,84
43,47
43,47
41,14
41,14
8,87
8,87
6,57
6,57
6,45
6,45
3,27
3,27
2,55
2,55
24,44
24,44
20,87
20,87
19,51
19,51
21,36
21,36
20,47
20,47
1,13
1,13
0,67
0,67
0,60
0,60
0,31
0,31
0,24
0,24
7,99
7,99
10,05
10,05
11,05
11,05
11,14
11,14
11,08
11,08
et.com
www.aberdeen-asset.com
www.aberdeen-ass
stments.com
www.firststateinvestments.com
www.firststateinve
stments.com
www.firststateinvestments.com
www.firststateinve
www.vontobel.com
www.vontobel.com
com
www.nordestfund.com
www.nordestfund.
pitalIntl(MSCI)
MorganStanleyCapitalIntl(MSCI)
MorganStanleyCa
USD
USD
777,19
777,19
65fondi
65fondi
28,72
28,72
26,09
26,09
-0,13
-0,13
-2,49
-2,49
27,23
27,23
27,12
27,12
-0,57
-0,57
www.msci.com
0,00 www.msci.com
0,00
5,97
5,97
170,56
170,56
140,17
140,17
317,96
317,96
1919
4040
5656
13,96
13,96
18,28
18,28
12,14
12,14
-5,36
-5,36
-6,36
-6,36
-6,90
-6,90
17,92
17,92
18,41
18,41
18,42
18,42
0,16
0,16
-0,18
-0,18
-0,37
-0,37
LU0061475181
LU0061475181
LU0214495557
LU0214495557
IE0001256803
IE0001256803
IE00B1BXHZ80
IE00B1BXHZ80
LU0157028936
LU0157028936
3,29
3,29 www.mfs.com
www.mfs.com
2,58
2,58 www.janusinternat
www.janusinternational.com
ional.com
2,75
2,75 www.eurizoncapita
www.eurizoncapital.itl.it
USD
USD
USD
USD
USD
USD
USD
USD
EUR
EUR
269,40
269,40
458,79
458,79
809,61
809,61
75,44
75,44
95,54
95,54
22
44
66
77
99
15,82
15,82
21,75
21,75
12,94
12,94
14,71
14,71
20,31
20,31
0,20
0,20
-3,61
-3,61
-1,81
-1,81
-4,23
-4,23
-3,96
-3,96
15,83
15,83
16,88
16,88
17,43
17,43
14,99
14,99
18,85
18,85
0,97
0,97
0,41
0,41
0,82
0,82
0,35
0,35
0,30
0,30
6,27
6,27
5,51
5,51
4,98
4,98
4,78
4,78
6,41
6,41
296,98
296,98
932,03
932,03
915,15
915,15
2.650,49
2.650,49
236,15
236,15
ta avere una popolazione
11
33
55
88
27,51
27,51
17,38
17,38
21,22
21,22
14,40
14,40
106
USD
USD
USD
USD
USD
USD
USD
USD
USD
USD
fondi
ß segue da pagina 100
1,38
1,38
18,34
analisi
18,34
& valutaz
0,90
0,90
ioni
2,60
2,60
-2,10
-2,10
19,28
19,28
19,65
19,65
0,41
0,41
0,47
0,47
www.threadneedle
www.threadneedle.co.uk
.co.uk
www.ingim.com/EU
www.ingim.com/EU/index.htm
/index.htm
www.janusinternat
www.janusinternational.com
ional.com
www.leggmason.c
www.leggmason.co.uk
o.uk
www.capitalinterna
www.capitalinternationalfunds.com
tionalfunds.com
8,11
8,11 www.msim.com
www.msim.com
20,88
20,88 www.bnpparibas-ip
www.bnpparibas-ip.com
.com
8,01
8,01 www.ubs.com
www.ubs.com
-2,24
-2,24
19,74
di stile (value e growth)
0,38
0,38
9,55
in quanto to19,74
9,55 www.robeco.com
www.robeco.com
al numero di
1313
19,88
19,88
-5,34
più ridot- l’esperienza
nel
14,76
14,76
suggerisce-5,34
0,06
0,06fondi presenti
che questo campione
8,98
8,98 www.vontobel.com
www.vontobel.com
e poi opportunam
ente
di tipo di scelta è al momento
USD
USD ta rispetto ad altre metodologie
analisi.
17,95
17,95
-5,89
-5,89 fuori pesato
della portata
18,25
18,25 per ottenere
di molti risparmiato un punteggio
472,45
472,45
0,00
0,00
ogni peer group analizzato,
che permette di stilare
103fondi
15,00
la classifica
-6,87
-6,87
per 103fondi
ri. Per questo15,00
19,53
19,53
motivo ci è sembrato dei fondi
-0,25
-0,25
6,82
6,82
quanto omogeneo rispetto alla
all’interno
del campione.
opportuno suddividere ogni peer
strategia di investimento e ad alcula scelta del periodo sul quale
group in funzione del grado di attine caratteristiche di base, presenta
le analisi è frutto di un
01 - 02 - 03 - 04 - 05 - 06 - 07 effettuare
vità della gestione
- 08 - 09 -10 - novembre
(tracking error) compromess
-12
comunque molta disomogeneità
o tra 2010
l’esigenza di
anzichè per stile, avendo inoltre
tra i singoli fondi, specialmente in
analizzare periodi lunghi e statistiverificato che normalmente i fondi
termini di rischiosità. Per questo
camente significativi che comprencaratterizzati per stile ricadono tra
motivo si è pensato di suddividere
dono fasi di rialzo e di ribasso, e
la
i satellite.
ogni peer group in sottogruppi che
numerosità dei fondi con un simile
consentano la valutazione e/o l’imtrack record. la lunghezza della
®IndIcatorI
plementazione di una scelta di inserie storica non è però un valore
dI valutazIone deI fondI
vestimento con un approccio coreassoluto in quanto su periodi lunsul mercato sono presenti numerosatellite, ovvero tra fondi core che
ghi potrebbero essersi verificati
si approcci, ognuno con le proprie
seguono abbastanza fedelmente
eventi straordinari quali un cambio
caratteristiche e con i relativi punti
un benchmark di riferimento,
del team di gestione o delle modie di forza, ma investire ha preferito
fondi satellite, con strategie che
fiche alla strategia di investimento
.
sviluppare un indice proprietario
si possono discostare molto dal
Per questo motivo un periodo di
che tiene conto di tre dimensioni:
benchmark e quindi a maggiore
tre anni ci è sembrato un giusto
volatilità. la scelta del risparmiacompromesso tra le esigenze con®Rendimentopesato
tore tra le due tipologie è assolutrastanti sopra menzionate.
perilrischio
tamente soggettiva e dipende dalla
®Persistenzadeirendimenti
®conclusIonI
propria propensione al rischio. un
®Capacitàdigestirelesituazio- la
investitore conservativo privilegemetodologia sviluppata da innidimercatialribasso.
vestire è il risultato di una serie
rà fondi core o al limite fondi ad
di scelte pragmatiche, coerenti fra
indice/EtF, mentre un investitore
la prima dimensione, rendimento
loro e in parte innovative rispetto
aggressivo sarà disposto a concepesato per il rischio, è quella di gran
a quanto già presente sul mercato,
dere maggiori gradi di libertà ai gelunga più utilizzata sul mercato in
ma sempre orientate a costituire un
stori rivolgendosi a fondi satellite,
quanto premia i gestori che hanno
utile riferimento per i risparmiatoconsapevole che potrebbe realizrealizzato i migliori rendimenti in
ri nella vastissima offerta di fondi
zare un maggiore rendimento, ma
funzione del rischio assunto. la
di investimento presenti sul meranche una maggiore variabilità dei
seconda dimensione, persistenza
cato. Crediamo che le indicazioni
rendimenti.
dei rendimenti, tende a privilegiacontenute nelle tabelle siano un
ogni peer group viene così suddivire la regolarità, cioè i fondi che in
buon punto di partenza per le anaso in tre categorie:
ognuno dei tre anni oggetto di analisi degli investitori, ma non si deve
lisi hanno conseguito rendimenti
®Fondi core con tracking error migliori
dimenticare che, come ogni analisi
rispetto agli altri fondi del di tipo
rispetto al benchmark di rifequantitativo, sono presenti
campione. la terza dimensione, cadue limiti: innanzitutto sono analisi
rimentoperilpeergroupinfepacità di gestire i ribassi, riflette
la retrospettive e inoltre non consideriorea3.5%
preferenza tipica dei risparmiator
i rano gli elementi qualitativi (quali
®Fondisatellitecontrackinger- di
avere gestori che siano capaci di
ad esempio il rischio operativo) che
rorcompresotra3.5%e7%
affrontare meglio i periodi di crisi,
®Fondi satellite aggressivi con rispetto
sono altrettanto importanti per
la
a gestori particolarmente valutazione
trackingerrorsuperiorea7%
complessiva di un proaggressivi nelle fasi di rialzo. tutti
dotto di investimento. allo stesso
gli indicatori calcolati rispetto a un
le soglie di tracking error sopra
tempo le tabelle non intendono ribenchmark utilizzano il parameidentificate sono state verificate
portare “il” miglior investimento in
tro di riferimento più diffuso per
nella pratica e risultano adeguate
quanto non esiste il miglior fondo
a il campione (indicato in ogni
ta- in assoluto, ma un serie di
suddividere ogni peer group in tre
buoni
bella), così come il tasso di riferigruppi con caratteristiche tra di
investimenti, ognuno adatto a una
mento monetario è quello denomiloro distinte. questo approccio non
tipologia diversa di investitore in
nato nella valuta di riferimento del
identifica in categorie autonome
funzione dei propri obiettivi di reni campione. ogni singolo indicatore
fondi che dichiarano un approccio
dimento e della propria tolleranza
viene infine standardizzato rispetal rischio.
01 - 02 - 03 - 04 - 05 - 06 - 07 - 08 - 09 -10 - novembre
01 - 02 - 03
EUR
EUR
USD
USD
EUR
EUR
LU0225737302
LU0225737302
LU0377124267
LU0377124267
LU0198837287
LU0198837287
LU0226953718
LU0226953718
LU0035763456
LU0035763456
LU0219416970
LU0219416970
IE0032746863
IE0032746863
IT0001050126
IT0001050126
2010 -12
-12
- 04 - 05 - 06 - 07 - 08 - 09 -10 - novembre 2010
7
b a n c a
Il Sito internet
L
a messa on-line del sito internet
contatti (le persone, la struttura e i collabora-
e ai viaggi, ai bilanci civilistici, alle polizze
della Cassa Rurale Lavis - Valle di
tori) e i luoghi, oltre a quella riportante le of-
assicurative collegate ai conti correnti e ai
Cembra risale allo scorso mese di
ferte dei prodotti e dei servizi della Cassa Ru-
moduli di ammissione a socio, oltre a tutta
giugno 2009; dopo un anno e mezzo di
rale. La sezione dedicata ai Soci è altrettanto
la parte relativa alla trasparenza (depositi,
vita è possibile effettuare un primo bilancio.
visualizzata, all’interno della quale spicca la
impieghi, prodotti di terzi, servizi). Molto
Per quanto riguarda i dati relativi alle ‘Visi-
parte riguardante il programma viaggi.
utilizzata anche la parte riguardante la vi-
te’, la media si aggira intorno ai circa 2.700
Il sito offre inoltre la possibilità di scarica-
sualizzazione delle obbligazioni della Cassa
visitatori al mese. Siamo partiti dai 920
re specifiche documentazioni: i download
Rurale.
contatti degli inizi fino ai 4.700 del mese
più utilizzati sono quelli relativi al bando
di novembre; ci stiamo quindi avvicinando
delle borse di studio, ai notiziari dei soci
a.s.
all’andamento dei siti internet delle Casse
Rurali Trentine che da molto più tempo
sono attive su questo canale. Anche i dati
relativi alle ‘Visualizzazioni Pagina’ sono in
forte incremento rispetto agli inizi, attestandosi su numeri particolarmente significativi: 13.000 pagine visualizzate al mese,
praticamente raddoppiate rispetto ai dati
di partenza, con una media pari a 8.500
pagine/mese.
Comunque, indipendentemente dai numeri,
quello che conta alla fine sono i servizi che
vengono veicolati dal sito internet e, quindi,
i contenuti. Molto utilizzata è la bacheca
15000
delle news, costantemente aggiornata circa
le iniziative della Cassa Rurale e le principali manifestazioni in essere sul territorio.
10000
Queste notizie possono anche essere ricevute direttamente sul proprio indirizzo di
5000
posta elettronica, grazie al servizio gratuito
di “News Alert”; ogni volta che viene pubblicata una nuova notizia, l’utente riceverà
direttamente l’avviso sulla propria e-mail e
0
giu 09
ott 09
feb 10
giu 10
ott 10
potrà quindi consultare tempestivamente i
dettagli.
Molto utilizzata anche la parte riguardante i
8
Visite
Visualizzazioni Pagina
l a
c a s s a
br ua rn ac l a e
Previdenza Complementare
N
egli ultimi anni il sistema previ-
interamente deducibili dal reddito impo-
denziale è stato oggetto di nume-
nibile Irpef), per un importo annuo massi-
rosi ritocchi e questo percorso di
mo di euro 5.164,57.
riodo massimo di due anni prima del
pensionamento,
■ abbattimento dei costi fissi di gestione
annua a carico dell’assicurato.
riforma ci porta a dover prendere atto
I Fondi pensione sono fondamentali per
della seguente situazione: tutti andranno
la copertura della esigenze primarie della
in pensione più tardi e la pensione sarà
famiglia, sono infatti forme di risparmio
La Cassa Rurale Lavis - Valle di Cembra
ridotta rispetto alle aspettative con cui si
dai quali attingere nei momenti di bisogno
è scesa in campo attraverso un’opera-
era partiti e rispetto a quella dei prede-
per le spese sanitarie per sè o per i fami-
zione di sensibilizzazione circa il tema
cessori.
gliari a carico e per le spese per la prima
previdenziale, mettendo a disposizione
Questa è una verità scomoda, ma che
casa di abitazione.
dei soci e clienti interessati, i propri con-
deve fare da stimolo per una riflessione,
Il fondo Pensione si presta alle esigenze
sulenti, ogni mercoledi pomeriggio pres-
seria e definitiva, sulla necessità di inve-
di:
so la sede della Cassa Rurale, a Lavis.
stire sul proprio futuro.
■ lavoratori dipendenti
L’appuntamento può essere richiesto ai
L’integrazione della prestazione pensioni-
■ lavoratori autonomi (commercianti, ar-
seguenti recapiti:
stica erogata dagli enti pubblici si pone
come esigenza particolarmente stringente
per chi andrà in pensione già nel medio
termine oltre, ovviamente, per chi è entra-
tigiani, coltivatori diretti)
■ soci lavoratori di cooperative di produ-
- telefono: 0461/248576
- e-mail: [email protected]
zione e lavoro e i loro dipendenti
■ le casalinghe e, più in generale, tutte
to da poco nel mondo del lavoro.
le persone a carico come ad esempio
È necessario agire in tempo e costruirsi
i figli.
t.m.
una pensione complementare aggiuntiva
solida e sicura, che consenta di mantene-
Anche la Regione Trentino Alto Adige ha
re inalterato il proprio tenore di vita anche
sempre manifestato notevole interesse per
dopo il pensionamento.
il tema della previdenza complementare
È fondamentale educare le nuove gene-
ed è vicina ai residenti che aderiscono al
razioni alla necessità di costruirsi una
progetto PensPlan, garantendo supporto
forma di previdenza complementare: per i
nei momenti di crisi e di difficoltà, offren-
nostri figli, entrare nella previdenza com-
do loro precise garanzie e tutele quali:
plementare a 35 anni diventerà costoso,
■ sostegno dei versamenti contributivi in
entrare a 50 anni sarà tardi.
caso di particolari situazioni di bisogno
Vista l’importanza della materia, se si
e difficoltà quali: disoccupazione, iscri-
risparmia per la propria pensione, o per
zione alle liste di mobilità, periodi di
quella dei propri figli o famigliari fiscal-
malattia non retribuiti, grave difficoltà
mente a carico, lo Stato restituisce subito
economica del gruppo famigliare;
le imposte sui contributi accantonati nel
■ salvaguardia nella fase di contribuzione
Fondo Pensione (i contributi versati sono
del montante accumulato per un pe-
La pensione complementare che da stabilita al tuo futuro
Cassa Rurale
Lavis-Valle di Cembra
Banca di Credito Cooperativo
In futuro l’entità delle pensioni erogate dallo Stato non sarà più in grado di
assicurare al contribuente un adeguato livello di risorse economiche. Per
questo motivo è necessario pensare ad una forma di sicurezza ulteriore per il
proprio futuro. È necessario agire in tempo e costruirsi una pensione
complementare aggiuntiva solida e sicura, che consenta di mantenere
inalterato il proprio tenore di vita anche dopo il pensionamento.
I consulenti della Cassa Rurale Lavis - Valle di Cembra sono disponibili a
fornire le informazioni necessarie, ricevendo su appuntamento tutti i
mercoledì pomeriggio presso la sede di via Rosmini, 61 a Lavis.
Tel. 0461 248576 [email protected]
www.cr-lavis.net
locandina 48x68
9
b a n c a
Restyling
Conto Università
T
ecnologica ed innovativa nei ser-
inclusi nel pacchetto d’offerta.
A livello di contenuto, il Conto Universi-
vizi, trasparente nelle condizioni,
A livello di layout comunicativo, il pro-
tà comprende i seguenti servizi:
conveniente nel prezzo è questa
dotto mantiene alcuni elementi di con-
■ 1. Inbank gratuito:
la banca ideale secondo i giovani uni-
tinuità come il colore viola, il brand sia
possibilità di controllare in tempo re-
versitari che si avvicinano al mondo dei
del conto (Conto università) che del
ale il saldo del conto e i movimenti
conti correnti e della liquidità.
bancomat associato (Universicard).
su di esso.
Il restyling del Conto Università, che ha
Il nuovo visual pubblicitario proietta
una storia lunga oltre dieci anni, parte
una situazione ben nota agli studenti:
permette prelievi senza commissio-
da questo presupposto; così come nel
i banchi delle aule universitarie dove
ni presso tutte le banche d’Italia ed
passato, il prodotto prevede delle con-
si prendono appunti, si studia, ci si di-
Europa, anche non appartenenti al
dizioni particolarmente vantaggiose con
strae e si fanno gli esami.
circuito del credito cooperativo, favo-
tenuta del conto gratuita e carta ban-
Il foglio rappresentato è quello di un esa-
rendo gli studenti fuori sede, gli stu-
comat Universicard e carta di credito
me universitario ed il claim ‘Fa tornare
denti Erasmus e chi viaggia.
■ 2. Nuova Universicard:
i conti’ implica metafo-
■ 3. Finanziamento agevolato Unicash:
ricamente che Univesi-
il prestito per finanziare spese univer-
card e il Conto Università
sitarie o master fino ad un importo
fanno tornare tutti i con-
di 15.000 euro interamente rimbor-
ti. Per quanto riguarda il
sabili al termine degli studi.
card design della carta
■ 4. CartaSi Campus gratuita:
bancomat, sono state
la carta di credito che propone offerte
utilizzate le più moderne
e servizi esclusivi per gli studenti uni-
tecniche produttive ed
versitari nonché una serie di vantaggi
un pattern colorato che
come il saldo rateale delle spese o
ha come elementi de-
informazioni su stage ed opportunità
corativi tante immagini
simbolicamente correla-
di lavoro.
■ 5. Polizza assicurativa:
te al concetto di portafor-
dismissione delle polizze assicurative
tuna (es. ferro di cavallo,
collegate al conto (polizza RC gratuita
quadrifoglio, coccinella),
e polizza infortuni facoltativa), scelta
strumento utilizzato da-
determinata dal mancato utilizzo del
gli studenti universitari
servizio da parte degli assicurati. Gli
in vista degli esami, ma
studenti eventualmente interessati
anche emblema di sicu-
alla sottoscrizione di una polizza indi-
rezza per il loro futuro
viduale potranno rivolgersi alle filiali.
nonché nell’utilizzo quotidiano della carta.
500x700_locandina _istituzionale conto universita_ok.indd 1
10
18/10/10 12.46
a.s.
l a
c a s s a
br ua rn ac l a e
Dismissione servizio
Key Client
L’Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane (ICBPI) comunica che, a
seguito dell’acquisizione di CartaSi e del conseguente processo di razionalizzazione delle comuni attività svolte all’interno del gruppo, non intende
proseguire con l’attuale attività di issuing carte Key Client.
Pertanto, a decorrere dal 1° ottobre 2010, CartaSi subentrerà nella titolarità di tutti i rapporti giuridici relativi al Ramo conferito, precedentemente
facenti capo a Key Client e, quindi, anche al rapporto contrattuale relativo
volantino210x210_istituzionale_O
K.indd 2
alla/alle carta/e di credito eventualmente attive.
15/10/10 17.45
Stesso discorso vale per il rapporto contrattuale relativo alle attività di
gestione ed accettazione delle transazioni generate dall’utilizzo, presso gli
esercizi commerciali, di carte di pagamento recanti i marchi dei circuiti
Visa, MasterCard, Visa Electron, VPay e Maestro.
Condizioni economiche, caratteristiche del servizio e gestore del terminale
POS eventualmente installato presso l’esercizio, rimarranno invariati.
La transizione sopra descritta non comporta alcun cambiamento circa
l’utilizzo del servizio da parte del cliente; per qualsiasi informazione è
comunque disponibile il Servizio Clienti ai numeri:
■ 0432/744261 per quanto riguarda i titolari di Carta Key Client
■ 0432/744101 per quanto riguarda gli Esercenti
Si informa infine che ciascun cliente interessato al tale novità ha già ricevuto nei modi e nei tempi opportuni relativa comunicazione da parte di
Key Client.
15/10/10 17.45
11
b a n c a
L’IPTV arriva
alla Cassa Rurale
L
a Cassa Rurale Lavis - Valle di Cem-
di venire incontro alle personaliz-
bra ha da poco introdotto un nuovo
zazioni richieste. Il progetto vede
strumento di comunicazione con i
la partecipazione di altre due
propri soci e clienti: l’Iptv (Internet Proto-
associate: Siriofilm e Tecnodata,
col TeleVision). Regista dell’operazione è la
che forniscono rispettivamente il
Cooperazione Trentina, la quale ha messo
supporto informatico e tecnologi-
a disposizione delle singole cooperative in-
co. Fra i format proposti troviamo
teressate questa piattaforma, che permette
l’attualità (con la rassegna stam-
un flusso informativo costantemente aggior-
pa, il meteo, l’agenda degli even-
piacevoli le code allo sportello della Cas-
nato circa le attività, i prodotti proposti, le
ti e le breaking news), le curiosità sul mon-
sa Rurale Lavis - Valle di Cembra, che ha
notizie e le iniziative del territorio. Un me-
do della cooperazione e di cultura generale,
scelto di collocare lo schermo nell’atrio del-
dia semplice ma all’avanguardia: si tratta
proposte in modo divertente e accattivante
la sede. Attraverso questo nuovo media i
infatti di schermi tv muti, i cui contenuti
sotto forma di quiz che coinvolgono l’uten-
soci e i clienti ricevono informazioni sempre
vengono aggiornati in tempo reale grazie
te rendendolo partecipe attivamente. Una
aggiornate sulle notizie e le attività del ter-
alla tecnologia web. IP sta infatti per Inter-
parte dello schermo ospita la pubblicità e le
ritorio, ma anche sull’andamento dei dati
net Protocol. La base operativa dell’Iptv si
informazioni di servizio. Il palinsesto preve-
borsistici mondiali.
trova presso l’ufficio stampa della Federa-
de anche degli spot a tutto schermo.
zione, che ne gestisce i contenuti, cercando
Sono quasi due mesi che l’Iptv rende più
12
a.s.
l a
c a s s at e rr ur ri at ol er i o
La Cassa Rurale per i Giovani
Centro Giovani Lavis Point
D
al 2003 L’Amministrazione Co-
Un composito ambito di problematiche ‘in
prove musicale comunale, gestita con la
munale di Lavis promuove diret-
emersione diffusa’ rimanda a dinamiche
collaborazione di due Associazioni cultu-
tamente la gestione del Progetto
che richiedono approcci competenti, ac-
rali del territorio e fruibile da diversi com-
Giovani, secondo un’ottica di intervento
curati ed incisivi, proponendosi di favorire
plessi musicali giovanili di Lavis e dintorni.
che inerisce essenzialmente gli ambiti
l’emancipazione progressiva e responsabi-
Mediamente, l’affluenza giornaliera di
della Prevenzione primaria verso forme
le della Persona-Adolescente.
Adolescenti e Giovani di Lavis e dintorni
di disagio variamente diffuse e peculiar-
Attualmente, il Progetto comprende un
che afferiscono al Centro è di circa 16-18,
mente proprie della ‘condizione’ giovanile,
Centro Giovani (LavisPOINT) che si com-
registrandosi un flusso di Persone differen-
proponendosi di ricomprenderle fruttuosa-
pone di locali attrezzati con materiale lu-
ti nel corso della settimana di circa 25-30.
mente, come componenti dei percorsi di
dico, informativo e ricreativo.
Al Centro si accolgono ovviamente an-
crescita individuale e collettiva del tessuto
In un locale sottostante il Centro Giovani,
che Giovani di origine extra-comunitaria,
sociale lavisano.
ha inoltre sede dal Giugno 2006 la Sala
proprio proponendosi di agevolarne l’in-
Giocanimazione 2010
Dal 12 luglio al 03 settembre si è svolto a Lavis, presso il
Campetto e la Sala polivalente di Viale Mazzini, il periodo
di Giocanimazione estiva. L’Iniziativa, promossa dal 2006
dal Comune di Lavis e dal Centro Giovani ‘LavisPOINT’, si è
svolta in collaborazione con la Cassa Rurale Lavis - Valle di
Cembra che ha donato diversi gadgets ed un numero considerevole di magliette per i GiocAnimatori ed i Ragazzi/e e le
Bambini/e che vi hanno partecipato.
anni scorsi. Al termine si è svolto un Incontro di rielaborazio-
Un nutrito gruppo di 15 GiocAnimatori e GiocAnimatrici
ne dei vissuti esperienziali degli Animatori.
- alternandosi nel corso delle settimane - hanno deciso di
Pizza finale per circa 60 persone nell’ambito dell’Iniziativa
attivarsi proponendo giochi ed iniziative e coinvolgendo i
‘Cucine del Mondo’.
Ragazzini e le Ragazzine del quartiere e qualche Genitore.
L’estate è passata velocemente, con momenti di grande
Tutti gli animatori hanno partecipato ad un periodo di forma-
coinvolgimento e divertimento, e senza troppi intoppi. I
zione diviso in tre momenti. Il primo - 3 incontri - coordinato
Ragazzini/e coinvolti - ed i loro familiari - hanno tutti chie-
da Rosalia Capitanio dell’Associazione teatrale ‘Iride’, che
sto la riproposizione dell’Iniziativa, e l’Amministrazione co-
ci ha mostrato i trucchi della comunicazione espressiva, e
munale ha deciso di promuovere momenti di animazione a
suggerito diversi approcci all’Animazione. Successivamente
cadenza settimanale presso il quartiere da Novembre 2010
due giovani Animatrici, Elisa Holler e Luisa Ferrini, hanno
a Giugno 2011, per poi GiocAnimare e GiocAnimarsi ancora
condiviso con i nuovi GiocAnimatori la loro esperienza degli
per due mesi consecutivi da Luglio a Settembre 2011.
13
t e r r i t o r i o
di Primavera’ presso l’Auditorium comu-
tuosa esperienza delle scorse estati - at-
nale, ‘I Maggio’, ‘Musica a Pala’, al Parco
tuatasi in accordo e collaborazione con il
Urbano ed in occasione della ‘Festa dei
Comitato provinciale trentino del CONI e
Porteghi e Spiazi’ nel periodo estivo); i
con il contributo della Cassa Rurale La-
Tornei -‘DodiciOre di Calcetto’- estivo ed
vis - Valle di Cembra, per un periodo di
invernale presso il locale Palazzetto dello
otto settimane, diversi Giovani - afferenti
Sport; l’Iniziativa ludico-pittorica ‘GiroLa-
al Centro Giovani LavisPOINT- hanno ani-
visando’ in collaborazione con l’Oratorio;
mato un Punto-Gioco ludico-sportivo rivol-
le ‘Simultanee’ di Scacchi con il locale
to a Bambini e Ragazzi presso una zona
serimento nella comunità, e di mitigare
Circolo scacchistico.; il Corso di Chitarra
del Paese.
contrasti in via di progressivo - e vicende-
rivolto ai giovanissimi.
Il Centro Giovani ha collaborato al suc-
volmente diffuso - radicamento.
Nel mese di marzo ha ripreso l’avvio l’Ini-
cesso della ‘Festa delle Associazioni’, al-
Un Operatore è continuativamente pre-
ziativa ’8 Cucine del Mondo’, che prevede
lestendo un Campetto per mini-Tornei di
sente durante l’orario di apertura settima-
la preparazione - a cadenza bimensile -
‘Free Street Basket’, e collaborando con le
nale del Centro (Lunedì: 17.30-22.30,
di cibarie di diversi Paesi del mondo con
Associazioni musicali ed un’Associazione
Martedì, Giovedì, Venerdì: 14.00-19.00,
il contributo attivo di Giovani italiani e di
teatrale coinvolta nell’Iniziativa.
Mercoledì: 16.00-19.00), e si prevedono
origine extra-comunitaria con l’obbiettivo
Diffuso - pur se occasionalmente proble-
momenti serali di apertura autogestita del
di favorire ed incentivare occasioni di so-
matico - è il coinvolgimento nelle Iniziative
Centro.
cializzazione estesamente interculturali.
di carattere ludico-sportivo e ricreativo-
Nel corso del 2010 tre Volontari in Ser-
Nel periodo Aprile-Giugno l’Amministra-
espressivo. Significative in tal senso le Ini-
vizio Civile afferenti al Progetto ‘Giovani
zione comunale ha promosso - in raccor-
ziative ‘Agboville chiama - Lavis risponde’
insieme ai Giovani’ attivato dal Comune
do con la Regione TAA e ‘Europe Direct
e ‘Festa dei Giovani’.
di Lavis affiancano l’Operatore del Centro
Trentino’ - il Ciclo di Incontri ‘Europa: Isti-
Nel corso del mese di Aprile il Centro Gio-
- e Operatore locale di Progetto - per un
tuzioni e Finalità’, nel cui ambito si è inol-
vani ha collaborato all’organizzazione, alla
consistente numero di ore settimanali, de-
tre allestita - con il contributo delll’Istituto
promozione ed all’allestimento della Mo-
dicandosi - inoltre - a supportare Iniziative
comprensivo, dei Volontari in Servizio ci-
stra e della Festa-Spettacolo Ivoriana ‘Ag-
a carattere sociale in ambito territoriale.
vile e di diversi Giovani afferenti al Centro
boville chiama - Lavis risponde’ promossa
Giovani - una Mostra sull’Unione Europea,
dalla Amministrazione comunale e dalle
che ha registrato un afflusso di visitatori
Associazioni ‘Akwaba trentini’, ‘Hemle’,
davvero consistente.
‘Un Sorriso per la Vita’.
L’allestimento del ‘Gazebo di Maschere e
Con il contributo della Regione TAA, nel
Il 1 Giugno circa mille Giovani hanno par-
Trucchi’ in collaborazione con l’Associa-
corso del mese di Settembre si è svol-
tecipato alla ‘Festa dei Giovani’, promossa
zione ‘Iride’ nel corso del Carnevale Rici-
to, inoltre, un viaggio in Lussemburgo e
dall’Amministrazione comunale, dal Cen-
clone lavisano; i Concerti cui partecipano
Strasburgo presso le Sedi istituzionali
tro Giovani e dai Giovani-Vigili del Fuoco
i Gruppi musicali giovanili afferenti alla
dell’Unione Europea.
Volontari.
Sala Prove musicale comunale (‘Concerto
Nel corso dell’estate, riprendendo la frut-
Nel mese di Luglio diversi Giovani si sono
Iniziative e collaborazioni 2010
14
l a
c a s s at e rr ur ri at ol er i o
DodiciOre calcetto6 2010
Domenica 12 settembre si è svolta presso il PaLavis la
19A edizione del Torneo ‘DodiciOre di Calcetto6’ che ha richiamato 10 Team e circa 100 Giocatori. Anche per questa edizione
le magliette delle squadre sono state offerte dalla Cassa Rurale Lavis - Valle
di Cembra. La fase preliminare si è svolta senza troppe sorprese ed ha visto
dominare la squadra dei ‘Bati Padele’. Prima del secondo girone il Dream Team
‘Cariocas’. La prima semifinale ha visto confrontarsi i Grigi delle Pantere Nere
impegnati nel coinvolgere nuovamente
con i Gialli Carioca con la netta vittoria di quesi’ultimi. L’altra semifinale, la
Giovani e Ragazzi diversamente abili nel
partita più bella del torneo: un match ricco di goal da una parte all’altra che
corso della locale ‘Festa dei Porteghi e
ha visto la squadra Verde e quella Viola contendersi sino all’ultimo la vittoria.
Spiazi’, proponendo iniziative di sensibi-
Finiti i tempi regolamentari sul punteggio di quattro a quattro si è proceduto
lizzazione a carattere ludico-sportivo.
ai supplementari dove le squadre non sono riuscite a prevalere l’una sull’altra
Nel corso di Ottobre abbiamo aderito all’Ini-
terminando ancora una volta in parità sul punteggio di due pari. Alla “lotteria”
ziativa ‘Un’Orchidea per l’UNICEF’, alle-
dei rigori sono riusciti a spuntarla i Verdi.
stendo con successo un Banchetto di distri-
La finale per il terzo e quarto posto ha visto scontrarsi i Viola contro i Grigi con
buzione e promozione del Volontariato.
la vittoria di questi ultimi per cinque a quattro, complice fors’anche la delusio-
Si intendono, inoltre, incentivare ulterior-
ne per i Viola della sconfitta ai rigori in semifinale. In una finale rocambolesca
mente Iniziative a carattere progressiva-
ed entusiasmante i ‘Cariocas sono riusciti ad imporsi sui pur validissimi ed
mente deistituzionalizzato in modo da av-
Verdi per cinque a tre. Capocannoniere del torneo: Erik che con i suoi dodici
vicinare fruttuosamente Giovani e Ragazzi
goal ha trascinato i Verdi in finale. Miglior portiere: Maichol dei Viola - vero
non direttamente afferenti ad Enti ed As-
portiere “saracinesca”, che nonostante la giovane età ha dato molto filo da
sociazioni locali.
torcere agli attaccanti avversari. Miglior giocatrice: Silvana dei Gialli che con
Il Centro Giovani, pur continuando a rite-
i suoi numerosi goal ha molto contribuito alla vittoria della sua squadra. Mi-
nere essenziali gli ambiti della promozione
glior giocatore: Tobia dei Gialli che con i suoi goal e la sua determinazione ha
di iniziative rivolte ai mondi giovanili, ha
guidato la squadra al successo del Torneo. Premio fair-play agli Arancioni, che
variamente assunto connotazioni tipiche
purtroppo non hanno superato le fasi preliminari. Un torneo davvero impe-
di un ‘nodo di raccordo’ della rete sistemi-
gnativo, appassionante, divertente, e sostanzialmente corretto, che ha visto
ca che va caratterizzando il tessuto sociale
la collaborazione fra Centro Giovani LavisPOINT, Volontari in Servizio civile,
lavisano nel suo complesso.
Cassa Rurale Lavis - Valle di Cembra, Cooperativa Paganella, Arbitri e Giovani
al tavolo della Giuria. Arrivederci a Domenica 12 Dicembre, data dell’ormai
centro giovani lavis POINT
prossima ‘DodiciOre’.
15
t e r r i t o r i o
La Cassa Rurale per i Giovani
Gruppo Strumentale Giovanile di Lavis
I
l centro storico lavisano animato dal-
re tipo di banda di derivazione americana.
le musiche e dalla coreografia della
Per l’intera giornata le vie e le piazze di
“MillenniuM Drum & Bugle Corps”.
Lavis hanno ospitato una serie di im-
La terza edizione del Festival Lavis, il car-
portanti momenti musicali. Al mattino il
tellone d’eventi musicali organizzato dal
Gruppo Strumentale Giovanile, diretto dal
Gruppo Stru-mentale Giovanile di Lavis,
Maestro Renzo Eccel, si è esibito nella
s’è conclusa domenica 5 settembre 2010
piazza della biblioteca. Nel pomeriggio
con la performance itinerante della “Mil-
Piazza Manci ha ospitato l’esibizione del
lenniuM Drum & Bugle Corps”, il corpo
Gruppo Ottoni, del Gruppo Clarinetti e del
bandistico di Verdello (BG) composto da
Tam-buro del Sole. La “MillenniuM Drum
tamburi e trombe che da cinque anni di-
& Bugle Corps” ha quindi sfilato per le vie
dalla prof. Elena Rossi e con il Drill Show
fende il titolo nazionale nella disciplina
del paese, terminando la marcia al Palavis
Imperator: un omaggio a Giulio Cesare.
musicale “Marching bands”: un particola-
con uno spettacolo di percussioni, diretto
Cristina Moser, presidente del Gruppo
Strumentale, ha manifestato enorme soddisfazione per il risultato ottenuto. Anche
Prossimo appuntamento
al Palavis
per il concerto di Buon Anno
Sabato 1 gennaio 2010
alle ore 20.30
grazie al prezioso contributo della Cassa
Rurale Lavis - Valle di Cembra, lo spettacolo sarà riproposto e potenziato nel 2011, in
occasione dei 25 anni di attività del Gruppo Strumentale Giovanile di Lavis.
cristina moser
16
l a
c a s s at e rr ur ri at ol er i o
Principali Manifestazioni
autunno/inverno
I
› La Rampa a Zambana
› Sviluppo Turistico Grumes
cipali avvenimenti che si sono svolti
domenica 12 settembre 2010
nel periodo autunno/inverno all’inter-
› Castagnada Biana ad Albiano
› Fiera dei Ciucioi a Lavis
n questa sezione riportiamo i prin-
no del territorio della Cassa Rurale e che
sono stati possibili anche grazie il deteminante contributo della stessa:
dal 22 al 24 ottobre 2010
da maggio a novembre 2010
dal 2 al 7 dicembre 2010
› Sapori d’Autunno a Nave San Rocco
dal 5 al 7 novembre 2010
La Rampa
S
ulla vetta della Pagnalla, “Na mon-
Valle di Cembra, la cui quinta edizione è
dalla base della montagna il piano della
tagna la bela, che pu bele no ghe
né” è posto il traguardo della Rampa, l’originale gara di corsa in montagna
sponsorizzata dalla Cassa Rurale Lavis -
andata in scena domenica 12 settembre.
Valle dell’Adige in mezzo agli alberi delle
Lo scenario agonistico è severo, con una
mele, gli orti, le piantagioni degli aspara-
competizione di 2000 metri di dislivello,
gi ed i preziosi giardini vitati si passa per
quello ambientale unico poichè partendo
le verdeggianti foreste di lecci, castagni,
abeti e larici sino ai mughi ed alle rocce
ai 2150 metri della Roda. “Da Lassù se
vede el ziel… “ La visione è davvero bella
ed appaga chi vi sale.
Ovviamente la soddisfazione è maggiore
se in vetta alla Paganella si è saliti a piedi. Una intuizione quella di fare una gara,
del vivace Mauro Giongo lavisano doc,
nato e cresciuto all’ombra della Paganella, montagna della quale e non potrebbe
essere altrimenti per lui e per i nati a Lavis, Pressano e Zambana, innamorato di
questo monte avamposto delle Dolomiti
di Brenta.
A lui si deve cinque anni fa l’invenzione
della Rampa. Un omaggio a questa vetta
che sul versante sud è verticale, mentre
17
t e r r i t o r i o
dal lato nord presenta delle foreste, in
al fianco delle verticali rocce, che culmi-
inverno paradiso dello sci, come testi-
nano con la famosa roda sommatale, era
moniano anche gli atleti della nazionale
percorsa dagli scalatori di Trento, che la
di sci alpino degli Stati Uniti. Mauro ha
salivano e scendevano per raggiungere
dato vita con alcuni amici al suo progetto
e rientrare dalle ascensioni nel Gruppo
proponendo di salire in Paganella a piedi
di Brenta. La Rampa ha permesso di ri-
dalla base alla cima con il ritmo dell’uo-
scoprire tutto questo ed anche recuperare
mo, anche se i tempi dei vincitori sono in-
sentieri, che fino a cinque anni fa erano
credibilmente bassi ed i primi hanno poco
poco frequentati, almeno da Zambana a
tempo per guardarsi attorno. La gara ha
Fai. La seconda parte della manifestazio-
un valore storico.
ne sportiva si snoda sui sentieri e tra le
La prima parte, circa metà della Rampa,
piste del versante nord in mezzo a lussu-
quello che dalla partenza di Zambana
reggianti boschi.
vecchia porta per la Val Manara all’abita-
Per analizzare l’aspetto agonistico di que-
to di Fai percorre un tratto dell’antica via
sta gara va detto che è una skyrace, corsa
Francigena. Quei sentieri erano nei secoli
del cielo, dove si sfidano gli sky runners,
scorsi la via di collegamento tra la Valle
appunto i corridori del cielo, accanto agli
dell’Adige e l’Altopiano della Paganella
specialisti della corsa in montagna. Non
ed anche con la Val di Non. Agli albori
ci sono difficoltà tecniche, ma il dislivello
dell’alpinismo dolomitico la Val Manara
2000 metri di salita è molto impegnativo
e la rende unica. Un alpinista ben allenato non impiega meno di 5 ore a superare un salto così mentre il vincitore della
quarta edizione il solandro Gianni Penasa
ha fermato i cronometri in 1h19’22”.
Penasa ha battuto il precedente record
stabilito da Antonio Molinari nel corso
della prima edizione della gara. Molinari, - 28 anni di carriera agonistica con
nelle gambe 746 gare, 354 le vittorie,
547 piazzamenti sul podio, non si è mai
ritirato ed ha conquistato, durante la sua
18
l a
c a s s at e rr ur ri at ol er i o
Il 12 settembre la quinta edizione
della Rampa
Basta la parola per capire che è una sfida in verticale. Una sfida per atleti
che sanno trasformarsi in “camosci” per domare pendenze proibitive, terreni
insidiosi e duemila metri di dislivello prima di arrivare in cima alla Paganella.
Si parte dal ponte di Zambana Vecchia per raggiungere la vetta al termine di
carriera, tutti i titoli, nazionali ed inter-
un tracciato ambientato tra sentieri e abetaie. Una gara riservata ai fuoriclasse
nazionali - nella specialità della corsa in
della corsa in montagna (almeno per i posti più nobili dell’ordine di arrivo) ma
Montagna. È uno degli uomini simbolo, in
anche per gli appassionati, poco attratti dal piazzamento e intenzionati, piut-
Trentino ed in Italia. Molinari ha sempre
tosto, a trascorrere una domenica di fine estate con il solo obiettivo di vivere
onorato la Rampa correndola come sua
una gara con se stessi o con l’amico di sempre o con il collega di ufficio. La
abitudine con passione e generosità, oltre
nostra Cassa Rurale ha sostenuto questo evento nella veste di main sponsor,
ovviamente a metterci le gambe, la testa
sostanzialmente lo sponsor principale. Un appuntamento che ha raggiunto (e
ed il cuore. Lui atleta di rango ha fatto
superato di slancio) il primo lustro della sua giovane storia. Una proposta ago-
nelle prime tre edizioni della competizio-
nistica riservata sia agli adulti e sia ai più giovani interpreti di questa specialità.
ne il tris.
Per loro è stata ideata la “Rampina” che ha visto in azione gli “arrampicatori”
Le donne, vanno un po’ meno veloci de-
dagli zero (si fa per dire) ai quattordici anni di età.
gli uomini ed annoverano tra le vincitrici
“Siamo soddisfatti - ha spiegato il responsabile dell’organizzazione Mauro
Lara Bonora nel 2006, nel 2007 Lorenza
Giongo - perché la risposta che abbiamo raccolto in termini di partecipazione
Beatici e si è ripetuta nel 2009 mentre
è stata di alcune centinaia di presenze. Questo aspetto unito alla presenza
nel 2008 la simpatica campionessa di sci
agonistica di atleti non solo trentini e altoatesini ma anche di altre regioni
alpinismo Nadia Scola fassana ha ferma-
italiane ci ha fatto comprendere che, la qualità e la bontà del nostro impegno
to i cronometri in 1h 39’26”a stabilendo
organizzativo, è stata conosciuta e apprezzata non solo nell’ambito strettamen-
il record femminile della gara.
te locale ma ha varcato i confini del
Accanto alla Rampa è nata anche la
nostro territorio. E di questo siamo
Rampina, gara per i più piccoli, quindi su
orgogliosi come siamo felici della
di un tracciato breve, ma dal forte signi-
rinnovata partnership della Cassa
ficato, poiché porta i ragazzini e le ragaz-
Rurale Lavis - Valle di Cembra,
zine a conoscere ed amare la Paganella,
fondamentale per proporre di anno
vivendo una giornata divertendosi.
in anno la Rampa”.
ugo merlo
d.nart
19
t e r r i t o r i o
Castagnada Biana
Ventisettesima Edizione
T
re giorni del terzo fine settimana di
ottobre di una manifestazione nata
nel 1983.
È la 27esima “Castagnada Biana”. Caratterizza l’autunno di Albiano, località conosciuta nel mondo per la tradizione nel
settore estrattivo. Ma quando il porfido
era un tesoro ancora nascosto la castanicoltura era fondamentale per l’economia
di questo paese.
Non a caso, all’imbocco della località,
sorge una pianta di castagno: per non dimenticare il passato e per un atto di doverosa riconoscenza a questo frutto. “Umil
frut senza pretese riempì el stomech te
n’hai e pagà le spese” recita il verso di
Renzo Odorizzi, chiamare a raccolta soci,
messo ai curiosi di visitare i castagneti,
una poesia.
simpatizzati e volontari per far sì che, il
ambientazioni dove il seme diventa frutto
Dal 22 al 24 ottobre la tradizione è stata
gradimento degli ospiti, fosse pari (o su-
per poi essere servito in tavola.
rinnovata. Confermata anche la rotazione
periore) alle ventisei occasioni precedenti.
Due altri momenti sono meritevoli di es-
delle realtà associazionistiche impegna-
Ed è stato così grazie a un programma
sere ricordati.
te ad allestire la castagnata. Quest’anno
ricco che ha cercato di soddisfare tutti i
Il primo: il 75esimo anniversario della
è toccato alla Bocciofila, presieduta da
gusti: non si è limitato alla degustazione
Chiesa Parrocchiale dedicata a San Bia-
dei marroni ma ha offerto altre opportuni-
gio. Consacrata il 23 ottobre del 1935,
tà per far apprezzare ancora di più il pia-
da tre quarti di secolo luogo di preghiera
cere di ritrovarsi insieme e condividere lo
per i fedeli.
stesso desco nel clima di sana convivia-
Il secondo: la premiazione del concorso “Il
lità tipico di queste occasioni. Insomma:
castagno fa più bello il mio paese”. Ha per-
“no ghe ocasion pu bela per trovarse tutti
messo agli studenti delle scuole elementari
ensema, strengerghe la man a l’amico al
e medie di esprimere la propria vena artisti-
parent al paesan che el ghe chì o el ven
ca interpretando questo tema con tavolozza
da lontan”.
e pennello ma anche con altre tecniche gra-
Tutto questo è stato vissuto all’interno
fico-pittoriche. Un modo azzeccato perché,
della tensostruttura nel piazzale dell’ora-
i giovani di oggi, conoscano le tradizioni
torio, teatro di questa edizione sostenuta,
della località e comincino ad appassionarsi,
come sempre, dalla nostra Cassa Rurale.
divertendosi, alla “Castagnada Biana”.
Molto partecipata anche la passeggiata
tra i castagni. Una bella idea. Ha per-
20
d.nart
l a
c a s s at e rr ur ri at ol er i o
Una Nave ricca di
Sapori D’Autunno
N
el cuore dell’autunno i sapori d’au-
a un selezionato gruppo di produttori lo-
zucchina, dall’aspa-
tunno hanno fatto il loro ingresso
cali. Il programma della tre giorni non si è
rago alla patata, dal-
a Nave San Rocco per un fine set-
però limitato a questo. Il momento di av-
la mela alla casta-
timana all’insegna del “tipico di qualità”.
vio è stato affidato a uno spettacolo tea-
gna, a molto altro.
Per tre giorni, dal 5 al 7 novembre, il cen-
trale sul tema della biodiversità: messo in
Il tutto abbinato a
tro della Valle dell’Adige è stato animato
scena dall’Associazione di Aggregazione
vini (e bevande non
da adulti e bambini, ciascuno a caccia
Giovanile “Oratorio” ha fatto divertire ma
alcoliche per chi
del suo motivo di interesse tra i tanti che
anche riflettere su un tema di strettissima
non può apprezzare
hanno caratterizzato “Sapori in Autunno”,
attualità che interessa chiunque.
il nettare di bac-
appuntamento organizzato dai Comuni di
È stato riservato spazio anche alle sette
co) destinati a esaltare il sapore di ogni
Nave San Rocco e Zambana e sostenuto
note con il concerto del Coro della Sosat:
pietanza per la gioia del consumatore, il
da una nutrita rappresentanza di realtà
ha proposto i suoi brani più conosciuti re-
destinatario finale dell’amore per la pro-
della Cooperazione Trentina. Tra loro an-
galando emozioni in musica ai tanti che
pria terra espresso nella quotidianità del
che la nostra Cassa Rurale che, compresa
non si sono lasciati sfuggire questa op-
lavoro dell’agricoltore.
la bontà di questa proposta, ha garantito
portunità.
Da quando il seme viene piantato fino a
adeguata attenzione al comitato organiz-
Per i più piccini, tra i 5 e i 14 anni di età,
quando il frutto (della terra) è pronto per
zatore. Due le ambientazioni, entrambe
sono stati organizzati laboratori creativi
essere raccolto e messo in tavola. Anche
nel cuore del paese: la tensostruttura che
con verdure e cereali.
in autunno.
ha ospitato i momenti enogastronomici
Ma il ruolo centrale è stato affidato ai pro-
con i prodotti del territorio a soddisfare
dotti della terra: dal cavolo cappuccio alla
d.nart
il gusto del consumatore e la palestra
comunale dove è stata allestita una rassegna, piccola nelle dimensioni ma ricca
nella proposta, che ha offerto una vetrina
21
t e r r i t o r i o
Sviluppo turistico Grumes
SVILUPPO
TURISTICO
Tutte le luci del bosco
G
rumes, in alta val di Cembra, 25
tuna, si sono raggiunti risultati insperati. Il
km da Lavis e altrettanti da Ca-
paese si è trasformato: ha recuperato case
valese, si sta proponendo come
e campagne, identità e voglia di futuro: la
una delle realtà più vivaci della Valle di
malga diviene rifugio alpino, il caseificio
Cembra per intraprendenza, innovazione
si trasforma in ristorante, la caserma dei
e rilancio economico. A partire dal 2000
carabinieri in Ostello, la campagna incolta
l’Amministrazione comunale si è fatta ca-
in moderne aziende agricole, le case vuote
rico di un ambizioso progetto di rivitaliz-
in appartamenti per turisti, il paese si tra-
zazione a tutto campo incardinato sulle
sforma, si arreda la piazza, si mettono in
proprie risorse e patrimonio e dall’assunto
funzione teatro, palestra, strutture per le
dell’”aiutatati che Dio ti aiuta”. Si è fatto
associazioni, i vecchi opifici, viene realiz-
un check up del territorio, di quanto c’era
zato il primo impianto di teleriscaldamen-
nelle disponibilità, dei mutamenti inter-
to della Valle per utilizzare la produzione
venuti nella vita sociale, nell’economia,
locale di biomassa. La gente, i giovani tro-
nelle prospettive. Si sono analizzate le
vano e manifestano l’orgoglio di star bene
potenzialità inespresse, i patrimoni inu-
e voler vivere a Grumes. Nasce cresce e
tilizzati, le risorse umane su cui contare,
si struttura la sviluppo Turistico Grumes,
le opportunità legate ai supporti finanzia-
public company che annovera 133 soci,
ri provinciali, nazionali, europei. Con un
tra enti, aziende, privati cittadini.
criticato, mugugnato per poi accettare e
progetto organico, ben congegnato e cre-
Protagonisti di questo cambiamento sono
sentirsi parte del cammino intrapreso, a
dibile, passo dopo passo, con occhio fer-
stati un po’ tutti, da chi ha tirato il carro,
chi sta ancora alla finestra a vedere quel
mo all’obiettivo, umiltà e un pizzico di for-
a chi ci è salito sopra, da chi ha frenato,
che succede. Ma il protagonista silenzio-
IL BOSCO
DEL FUTURO
IL FUTURO
DEL BOSCO
Convegno sulle politiche forestali
dei prossimi decenni in Trentino
GRUMES
SABATO 6 NOVEMBRE 2010
CENTRO SERVIZI SOCIALI
“LE FONTANELLE”
Con il patrocinio di
Vicepresidenza della
Provincia autonoma
di Trento
ORDINE DEI DOTTORI
AGRONOMI E FORESTALI
DI TRENTO
Consorzio dei Comuni
BIM Adige
Grumes
Faver
Valda
Grauno
Capriana
RETE DELLE RISERVE
so, la fonte generosa e costante, il simbolo
stesso del cambiamento è stato certamente il bosco. Nel corso del ‘900 la selva ha
coperto con un manto verde tutto quanto
l’uomo, emigrando, non solo fisicamente,
ha lasciato dietro le proprie spalle: prati,
campagna, baite, case, stradine e infiniti
muri a secco di un’economia tramontata,
e con esse: tradizioni, saperi e culture, vincoli e rapporti tra gli uomini ed il proprio
habitat. L’uomo si muove, cambia, è irrequieto, corre, grida, cerca nuovi orizzonti
e avventure, consuma, spreca; il bosco è
immobile (ben radicato) silenzioso, pa-
22
l a
c a s s at e rr ur ri at ol er i o
ziente, rigenerante. Il bosco in passato era
Il progetto, sponsorizzato dalla Cassa
la base economica per tante comunità. I
Rurale Lavis- Valle di Cembra, mira a far
profondi cambiamenti degli ultimi 50 anni
capire la “vitale” importanza del bosco
ne hanno minato il valore. È possibile un
ieri, oggi e domani, non solo per Grumes.
recupero? Ci sono altre economie legate
L’intenso programma attuato ne dà una
al bosco? Qual è il rapporto dell’uomo di
lettura dettagliata, fatta di silenzi, ver-
oggi e di domani col bosco? Quali i risvolti
de, profumi di foglie, di sudore, fatiche
del mutato rapporto dell’uomo col bosco?
di boscaioli misti alla poesia e musica di
A queste e ad altre domande si è cercato
fruscii di foglie e tocchi di rami; di abeti
di dare risposta nel Convegno IL BOSCO
scolpiti e colori in quadri d’autunno che
DEL FUTURO IL FUTURO DEL BOSCO
esaltano stagioni e vita del bosco; di miti,
del boscaiolo” omaggio spettacolare alle
col quale si è dato sia un senso compiuto
ombre e paure scoperti nella sacralità dif-
generazioni di boscaioli che hanno fatto
al progetto sia una prospettiva della politi-
fusa, nell’aria fresca e nei sapori di terra
l’economia del paese.
ca ambientale proiettata al futuro. Il bosco
rimessi con maestria nel piatto, nei bal-
Un progetto composito, articolato su 5
per Grumes è ridiventato il motore della
sami di resina e di passi che rigenerano
mesi di appuntamenti, innovativo per
rinascita: è stato la vita del passato ed è
il corpo e l’anima. Concetti, emozioni ed
struttura e formula, voluto ed attuato dal-
l’energia dello sviluppo di questi anni e la
esperienze rappresentate nelle mostre fra
la Sviluppo Turistico di Grumes per spe-
risorsa primaria di domani. Sulla centrale
le strette vie del paese, nelle escursioni,
rimentare, ma anche per consolidare la
di teleriscaldamento a cippato che Gru-
all’alba e al tramonto, fra i boschi, negli
nascente attività turistica e i promettenti
mes ha realizzato nel 2006 per dar calo-
incontri con la natura e chi la interpreta in
risultati economici che sta apportando
re ai propri edifici figura, non a caso, un
forma di musica, scultura, pittura, teatro,
non solo a Grumes.
murales di Simone Delladio Pojer con la
poesia, storia locale, gastronomia e scien-
scritta: “L’energia dal bosco”.
za, per finire nello sport de “Il pentathlon
pio rizzolli
23
t e r r i t o r i o
Sesta Edizione
Fiera dei Ciucioi
È
la fiera che annuncia il Natale a
nell’Europa dell’Ottocento e oggi interes-
Lavis, ai lavisani e ai tanti ospiti
sato da un restyling destinato a rilanciar-
giunti da altre località.
ne il prestigio che ha attraversato due
Nei sei giorni della sesta edizione dei
secoli.
“Ciucioi” si è respirata l’atmosfera che ca-
Anche le realtà della Cooperazione lavi-
ratterizza il periodo più magico dell’anno.
sana hanno contribuito a rendere interes-
I colori, i profumi e i sapori delle festività
sante e gradevole questo evento.
di fine anno, ma anche la tradizione della
Chi, come la nostra Cassa Rurale, ha ga-
“Fiera del bestiame” nei ricordi chi ha un
rantito un sostegno economico per confer-
tot di primavere sulle spalle decisamente
mare (se non addirittura arricchire) il pro-
maggiore ai giovani di oggi, si sono intrec-
gramma delle edizioni del primo lustro.
ciati e hanno caratterizzato una settimana
Chi, come la Trentina e la Cantina La
intera (dal 2 al 7 dicembre) tra storia e
Vis, hanno proposto i prodotti della ter-
attualità, tra vecchi ricordi e vecchie emo-
ra, frutto del lavoro dell’agricoltore e del
viticoltore.
zioni, condensati nelle vie del centro (con
le duecento bancarelle a proporre richia-
le di visitatori e di “degustatori”. Tra loro
Un bicchiere di vino (con la linea “Ritrat-
mi di acquisto nella giornata domenicale)
molti bambini ma anche genitori ritornati
ti” in prima fila) ha contribuito ad augura-
e la mostra mercato al Palazzetto dello
bambini, almeno per qualche ora.
re le migliori fortune alla nuova edizione
Sport di Lavis.
La “Fiera dei Ciucioi” ricorda il “Giardi-
ma anche a riscaldare gli animi dei primi
Qui l’enogastronomia, con le sue ghiotto-
no Bortolotti” definito, per l’appunto, dei
giorni di dicembre caratterizzati da tem-
nerie, ha attirato un numero considerevo-
“Ciucioi”: esempio tra i più importanti
perature al di sotto dello zero termico.
Ma a essere gradita è stata anche una
mela che, se nell’immaginario collettivo è
il frutto del peccato, alla “Fiera dei Ciucioi” era un peccato non mangiare.
d.nart
24
l a
c a s s a
r u sr oa cl ie
Convenzione Abbonamenti
a Quotidiani e Riviste
Casse Rurali Trentine
2 ante_Leaflet Banche
Pagina 1
2010 01/09/10 13.41
tisti
Offerta riservata ai corren
MENTO
COUPON DI ABBONATISTI
SPECIALE CORREN
te dalla Cassa Rurale con alcuni
quali vuoi abbonarti (o vuoi
(o delle Offerte Extra) alle
e quelli
Scrivi il nome delle riviste e le relative spese postali. Indica i tuoi dati
da comunicare alla Banca lungo
regalare), il prezzo scontato
lo spazio con gli estremi
di spedizione), taglia
del tuo amico. Compila
del contributo alle spese
(con il totale comprensivo
questo coupon allo sportello.
il tratteggio e consegna
quotidiani locali, che permettono
Attenzione: questo spazio
I miei dati
è da compilare sempre!
ANNO 2010/2011
C
ontinuano le convenzioni stipula-
MONDADORI
I.P.
Nome
Cognome
a Soci e Clienti di sottoscrivere l’abbona-
N°
Indirizzo
Località
CAP
indicate.
Inviatemi le riviste qui sotto
Prezzo scontato €
mento annuale per il 2011 a condizioni
Sì, mi abbono!
Codice
Inviate le riviste
Sì, regalo l’abbonamento!
Codice Rivista/Offerte Extra
L’ADIGE
qui sotto alla persona indicata.
Prezzo scontato €
N°
Indirizzo
707794
CASSE RURALI TRENTINE
Attenzione: questo spazio
per autorizzare l’addebito!
20100026
è da compilare sempre,
Nome e Cognome
(TOTALE comprensivo delle
Autorizzo l’addebito di €
Subito
a casa
tua!
spese di spedizione)
sul mio conto corrente numero
Data
sottoscrivere gli abbonamenti alle riviste
pon disponibili in filiale.
di
Filiale numero
ABBONAMENTO POSTALE - 2011
vis - Valle di Cembra è inoltre possibile
pilando e sottoscrivendo gli appositi cou-
Prov.
Località
Estremi per la banca
Presso gli sportelli della Cassa Rurale La-
Mondadori con sconti fino al 78%, com-
Nome e Cognome
CAP
Contributo spese sped. €
Firma
4 settimane per i settimanali,
per l’Italia
copia trascorreranno circa
ricevuto. Offerta valida solo
al ricevimento della prima
Dalla richiesta di abbonamento nelle testate con dono, verrà inviato a pagamento
indispensabili per
Nome, cognome, indirizzo sono
6 per i mensili. Il regalo, previsto
la sua richiesta di abbonamento. alla gestione degli abbonamenti. Lei può esercidel trattamento - per evadere
del trattamento sono gli addetti
- 20090 Segrate (Milano)
della testata prescelta - titolare
Stampa e Multimedia srl. Incaricati srl - Ufficio Privacy Milano Oltre - Via Cassanese 224
I suoi dati saranno trattati dall'Editore
e Multimedia
trattamento è Press Di Distribuzione
tale finalità. Responsabile del Leg. 196/2003 scrivendo a Press Di Distribuzione Stampa
tare i diritti previsti dall'art. 7 D.
✁
Quotidiani
78%
Contributo spese sped. €
Rivista/Offerte Extra
vantaggiose. Le testate sono le seguenti:
itoria italiana!
Scegli il meglio dell’ed conti fino al
Abbonati con i SuperS
Prov.
Riviste
e Extra!
In più le SuperOffert
Apri e abbonati.
6 numeri settimanali
(dal lunedì al sabato)
ABBONAMENTO WEB - 2011
costo € 215,00
Il quotidiano L’Adige offre la possibilità di
5 numeri settimanali
sottoscrivere abbonamenti per la lettura
(dal lunedì al venerdì)
del giornale sul proprio sito internet
costo € 192,00
7 giorni a settimana
Qualora nel corso del 2011 le poste non
consegnassero più nella giornata del sabato, all’abbonato che ha scelto le sei copie settimanali verrà fornita la possibilità
di ritirare la copia presso un’edicola di
fiducia oppure riceverà la copia postale il
lunedì successivo.
EDICOLA - 2011
Viene riproposto anche l’accordo con
“L’informatore Agrario” per consentire
vantaggi particolari nella sottoscrizione
di abbonamenti a prezzi agevolati alle seguenti riviste:
costo € 99,00
Vita in Campagna
da sottoscrivere direttamente sul sito
costo € 37,00
www.ladige.it
L’abbonamento on-line è valido per un
Vita in Campagna + supplemento
Vivere la Casa in Campagna
anno, per tutti i giorni, è disponibile fin
costo € 43,00
dal primo mattino e prevede la consul-
L’informatore Agrario
tazione dell’intero archivio dal 2000 ad
costo € 75,00
oggi.
MAD - Macchine Agricole Domani
costo € 50,00
6 numeri settimanali
IL TRENTINO
(dal lunedì al sabato)
6 numeri settimanali
costo € 215,00
(dal lunedì al sabato)
5 numeri settimanali
costo € 169,00
(dal lunedì al venerdì)
5 numeri settimanali
costo € 192,00
(dal lunedì al venerdì)
L’abbonamento edicola prevede di poter
L’INFORMATORE AGRARIO
costo € 149,00
ritirare la propria copia presso un’edico-
Gli abbonamenti in convenzione devono
la di fiducia fin dal primo mattino (con
essere necessariamente sottoscritti presso
questa formula è esclusa l’edizione dome-
gli sportelli della Cassa Rurale Lavis - Val-
nicale).
le di Cembra.
Il coupon da compilare e sottoscrivere è
disponibile in filiale.
r.p.
A CAUSA DEGLI AUMENTI DEI COSTI
POSTALI DI SPEDIZIONE, CHE HANNO
PENALIZZATO L'INTERO MONDO
DELL'EDITORIA GIÀ DA APRILE 2010,
È STATO APPLICATO UN RITOCCO
DEI LISTINI A PARZIALE COPERTURA
E SOLTANTO IN SEGUITO A TALI AUMENTI
DI COSTI NON IMPUTABILI AGLI EDITORI.
25
s o c i
Job Trainer
il nuovo percorso formativo
L
a Cassa Rurale Lavis - Valle di
ro con velocità e sicurezza. Si tratta di tre
La metodologia prevede una parte for-
Cembra si è affiancata ad altre
giorni con tre prove intensive di formazio-
mativa in aula e una parte esperienziale
Casse Rurali Trentine nella propo-
ne, per laureandi e neolaureati che hanno
outdoor, molto efficace.
sta di una particolare tipologia di forma-
deciso di abbinare le nozioni tecniche e
Ogni sessione di lavoro è seguita da un
zione riservata agli studenti: JobTrainer. Si
teoriche apprese all’università con alcune
test di valutazione.
tratta di un’iniziativa promossa dalle Cas-
capacità e competenze fondamentali per
La proposta è esclusiva e d’avanguardia:
se Rurali Trentine in collaborazione con
affrontare il mondo del lavoro:
la prima in Italia.
Asdir e Formazione Lavoro, che mettono
■ acquisire maggiore sicurezza,
Al termine viene consegnato un diploma
a disposizione un percorso di generazione
■ perseguire obiettivi chiari e concreti,
di merito che attesta il superamento delle
di idee e valore, che gratifica lo sviluppo
■ saper prendere delle decisioni e lavora-
prove di valutazione previste.
professionale e al contempo arricchisce il
re in team,
Questa novità è stata introdotta quest’an-
territorio. Il progetto è sviluppato da Moty-
■ sviluppare capacità comunicative per
no all’interno del Bando delle Borse di
lab, un team di esperti di formazione e
affrontare al meglio un colloquio di la-
Studio, come alternativa al premio in de-
sviluppo manageriale ed è una risposta
voro e conoscere bene i propri talenti e
naro.
all’esigenza di entrare nel mondo del lavo-
passioni.
Era prevedibile che gli studenti neolaureati tendenzialmente potessero preferire la
soluzione economica, in quanto maggiormente allineata con le specifiche esigenze
contingenti.
Tuttavia, tra tutti i partecipanti al bando
di quest’anno, una ragazza ha optato coraggiosamente per questa soluzione, decidendo quindi di partecipare al prossimo
Campus previsto nel mese di marzo.
Daremo un’ampia reportistica di questa
esperienza all’interno del notiziario dei
soci di luglio 2011.
Per il momento ci limitiamo a fare i più
sinceri complimenti alla nostra neolaureata, sia per l’importante traguardo raggiunto, che per la volontà di sperimentare
questo particolare e innovativo percorso
formativo.
a.s.
26
l a
c a s s a
r u sr oa cl ie
La poesia del Socio
G
LA NEF
La ven zo adasi, adasi
molesina senza far rumor
e te te vardi e te tasi
‘l fiocache bel, ancor
I arboi i piega zo i rami come gnent
cargadi de nef che ven dal ziel
‘l par che i se rota ‘n ten moment
così ‘mbiancadi vardarli l’è propri bel
La destende ‘n linzol bianc su tut
tut dorme soto quela coertela
silenzio e oblio da per tut
la nef coi so fiochi l’ei proprio bela
I sgola de qua e de là i oseleti
a zercar qualche granel da becolar
i è famadi, cosa gai da far poreti
con tut quel bianc no i sa pu ‘ndo nar
I mateloti i se gode a far pupazi
con na rava zalda i ghe fa ‘l nas
do stragaozi al posto dei spalazi
l’è li stinc dal fret senza far ‘n pas
Na veciota ‘n mez ala strada
la camina pian pian malsicura
no la volea nar, ma la sa ricordada
che ‘n farmacia la deve tor la cura
No manca la scoa per farlo pu vero
e anca na vecia sciarpa al col
per capel na tuba de carton nero
ma tut sto laoro ‘l se desfa al sol
‘N montagna la nef i la benedis
i albergatori no i pol far senza
per i sciadori l’è ‘n vero paradis
i gaveva lì i sci pronti per la partenza
I è tuti ‘ndafaradi la nef a spalar
a pestolarla ‘l par de farghe mal
i marciapiedi l’è obligo netar
ne aiutan con qualche pugn de sal
I fiochi pian pian i se sfanta
se neta col pasar dei aiuti le strade
i oseleti i ha trovà ‘n granel e i canta
la nef ormai la gà le ore contade.
STom
27
s o l i d a r i e t à
Pillole
dalle Associazioni
A
ll’interno di questa rubrica, in-
In questa edizione diamo spazio all’As-
a presentare le iniziative messe in piedi
trodotta nello scorso numero del
sociazione Famiglie Numerose, i cui
dalla propria associazione, sono invitate
Notiziario “Insieme di Può”, viene
coordinatori della sezione del Trentino,
a prendere contatto con l’Ufficio Marke-
data voce alle associazioni che, anche
Martina Stenico e Luca De Fanti, hanno
ting e Soci della Cassa Rurale
grazie al contributo della Cassa Rurale,
organizzato la festa regionale proprio a
al numero 0461/248694
propongono attività destinate ad un coin-
Lavis lo scorso mese di settembre.
o all’indirizzo e-mail
volgimento attivo della nostra comunità.
Tutti coloro che si ritengono interessati
[email protected]
Associazione Nazionale Famiglie Numerose
4a festa regionale
D
omenica 26 settembre 2010 a La-
ponenti, nasce con lo scopo di promuove-
settembre a Lavis è stata una bella occa-
vis, si è svolta la IV festa regionale
re e salvaguardare i diritti delle famiglie
sione per conoscere i nuovi associati, par-
dell’Associazione Nazionale Fami-
numerose, sostenere la partecipazione
lare e confrontarsi su temi comuni o più
glie Numerose alla quale hanno parteci-
attiva e responsabile delle famiglie alla
semplicemente la voglia per un giorno di
pato quasi quaranta famiglie associate,
vita culturale, sociale, politica.
non sentirsi mosche bianche, non ascol-
per un totale di circa 240 persone. Nel
L’ANFN promuove adeguate politiche
tare battute “sulla televisione” (che a casa
vedere il numero di bimbi sorridenti che
familiari che tutelano e sostengono le
nostra mancherebbe), ecc. La giornata è
scorrazzavano nel piazzale dell’oratorio
funzioni della famiglia e dei suoi diritti
incominciata con la messa nella Chiesa
dei Padri Canossiani, si è capito subito
come riconoscimento del ruolo sociale,
di S. Udalrico, durante la quale padre
che sarebbe stata una festa allegramente
educativo e formativo che questa svolge
Graziano ha ricordato come la famiglia
chiassosa.
per la società. Sul territorio regionale ci
sia la cellula primaria della società e che
L’associazione annovera oltre 10.100 fa-
sono 146 famiglie associate in Trentino
se essa si sfalda anche la collettività ne
miglie in tutta Italia con almeno sei com-
e circa 120 in Alto Adige. Domenica 26
risente inevitabilmente.
Concetto che seppur riconosciuto da tutti
(o quasi) fatica a trovare un’applicazione
pratica dal punto di vista culturale e in
modo più concreto nella difesa e la valorizzazione della famiglia da parte di chi ci
governa. Il teatro dell’oratorio è stato adibito a immensa sala da pranzo, regalando
un colpo d’occhio emozionante e dove si
respirava l’aria frizzante di uno spaccato
di società energico e pulsante. Durante
28
l as o c l ai sd sa ar i re ut rà a l e
il pranzo sul megaschermo scorrevano le
dall’oratorio, i ragazzi più grandi socializ-
immagini dell’incontro nazionale dei co-
zando tra loro e tenendo d’occhio i primi,
ordinatori provinciali e regionali tenutosi
hanno permesso ai genitori di radunarsi
a Pinzolo il 27 e 28 marzo 2010. Nel
in una sala per parlare dell’attività sia a
renda, giusto il tempo dei saluti e poi via
filmato s’intervallavano in maniera pia-
livello locale che nazionale.
sull’auto per far rientro a casa. C’è da im-
cevole immagini del congresso e dell’ani-
Molto apprezzato è stato poi l’intervento
maginarlo, il giorno dopo andando all’asi-
mazione organizzata per i nostri figli, riu-
del dott. Luciano Malfer, dirigente del Pro-
lo, a scuola, al lavoro, ognuno ha portato
scendo nell’intento di tenere a bada i più
getto Speciale Coordinamento politiche
con sé un pensiero sulla domenica delle
famelici saziati comunque dal pranzo e
familiari e di sostegno della natalità della
famiglie... numerose. Un ringraziamento
dal gelato artigianale.
PAT, che ha voluto ancora una volta dimo-
particolare lo dobbiamo alla Cassa Rurale
Le famiglie numerose essendo abituate
strare la propria sensibilità verso le fami-
Lavis - Valle di Cembra che con il suo aiuto
alla praticità e a ottimizzare i tempi non
glie numerose, partecipando alla festa e
ha permesso d’abbattere i costi della festa
potevano perdere l’occasione per creare
presentando ciò che la Provincia di Trento
favorendo un’alta adesione e agevolando
all’interno della giornata un momento di
ha messo e vuole mettere in campo per
anche le famiglie tra noi più numerose.
spessore.
le famiglie.
Grazie ancora.
Mentre i più piccoli si lanciavano su gio-
Con tanti bambini la giornata non poteva
chi e attrezzature messe a disposizione
che terminare con un’abbondante me-
martina e luca de fanti
I contatti per informazioni:
Tel. 340.2666131 | [email protected]
29
s o l i d a r i e t à
Pillole dal mondo
L’Uganda
I
n questa rubrica abbiamo il piace-
minima parte, alla veicolazione di espe-
re di dare voce a Michela Piffer, una
rienze di questo tipo.
ragazza di Lavis cliente della Cassa
L’Ufficio Marketing e Soci rimane a dispo-
Rurale e figlia del socio Piffer Giulio, la
sizione di tutti coloro, soci e clienti della
cui sorella, suor Claudia Maria Piffer, da
Cassa Rurale, che hanno il piacere di con-
cinquant’anni è missionaria comboniana.
dividere le immagini, i colori e le situazio-
Riteniamo importante, e siamo onorati
ni vissute in prima persona in quelle parti
nel farlo, di poter contribuire, anche se in
del mondo meno fortunate della nostra.
L’esperienza in Uganda
U
n caro saluto a tutti,
più terribili, moltissime persone invaden-
mi è stato chiesto dai referenti che
done case e capanne, rapendo i bambi-
curano il notiziario soci di scrivere
ni, obbligati poi a diventare “soldati” e a
qualche riga sui mesi, a cavallo 2009 e
commettere le stesse operazioni. Da vitti-
2010, che ho trascorso in Uganda, in par-
me a carnefici. Lo Stato si era a suo tempo
ticolare nella città di Gulu, nel nord.
definito impotente alla cattura di questo
Così, dopo alcuni mesi dal mio rientro in
gruppo che è solito nascondersi nel bush
Italia, eccomi qui a scrivere qualcosa che
(l’erba alta) della savana. L’intervento del-
mi permetta di condividere un po’ con voi
le istituzioni internazionali deve averlo
la mia esperienza in terra africana.
però costretto a “fare qualcosa” visto che
Là il mio riferimento sono stati i missio-
da un paio d’anni pare che tale gruppo
nari comboniani ed in particolare mia zia,
non si trovi più in Uganda. Altre fonti lo
sorella di mio padre, suor Claudia Maria
indicano ora presente nel vicino Congo, a
Piffer che da cinquanta anni è missionaria
commettere le stesse azioni.
comboniana, principalmente in Uganda.
La gente di Gulu è dunque molto stanca;
In particolare il Nord Uganda è segnato
ogni famiglia ha perso in questo modo
profondamente da una recente guerra e
più di un componente. Lentamente sta
puntando a rinforzare l’assetto familiare e
da violenze inferte alla popolazione da un
ricominciando a tentare una ricostruzio-
comunitario che funzioni per una graduale
gruppo di ribelli che si definisce “esercito
ne, non solo relativamente alla casa ed
“guarigione”.
di liberazione del Signore”, capitanato da
all’organizzazione di un lavoro, ma prin-
Molte organizzazioni non governative sono
Joseph Koni. In nome di folli ed oscuri ide-
cipalmente alla costruzione della propria
arrivate a Gulu per soccorrere l’emer-
ali questo “esercito” ha ucciso, nei modi
identità personale e della propria salute,
genza. La vera emergenza poi è appunto
30
l as o c l ai sd sa ar i re ut rà a l e
mente l’AIDS (la percentuale è elevatissima e colpisce donne uomini e bambini
in maniera molto forte), la Tubercolosi e
la Malaria.
Ad inizio 2000 la zona di Gulu era stata
inoltre segnata da una devastante epidemia di Ebola, a causa della quale morirono moltissime persone, tra cui medici,
infermieri e missionari dediti al soccorso
ed alla cura. L’ospedale, il st.Mary Lacor
Hospital (esiste il sito web), divenne famoso per il suo operato ed ha raggiunto
proprio a fine 2009 i suoi 50 anni dalla
fondazione.
Conseguentemente a tutte queste cause,
molti bambini sono orfani e spesso soffroquella di dare alla gente un aiuto ed un
fede forte ed una relazione con il divino
no delle varie malattie, in aggiunta anche
sostegno forte non solo materiale, neces-
che è del tutto naturale, dunque priva di
quelle genetiche e fisiche oltrechè psichi-
sario, ma anche un aiuto ad ogni persona
dubbi, nonostante l’esistenza del male e
che. Esiste a Gulu un grande orfanotrofio,
e famiglia a riappropriarsi della propria
di quelle complicazioni forse un po’ troppo
il “st. Jude Orfanage” (www.stjudechil-
dignità, resi consapevoli del loro valore
presenti nel modo di affrontare la vita da
drenshome.org), che si occupa dei bambi-
come persona umana (cosa non scontata).
parte della “vecchia Europa”, non troppo
ni soli, abbandonati e spesso ammalati. In
In tal senso operano i missionari com-
“benestante” anche lei, anzi, direi.
particolare mi recavo ad una sezione per i
boniani, attraverso l’istruzione e l’edu-
Altra piaga che ha colpito e tuttora col-
bambini ed i ragazzi portatori di disabilità
cazione nelle scuole e nelle attività di
pisce una percentuale molto alta della
fisiche e/o psichiche, chiamato “Consola-
animazione missionaria giovanile, di cui
popolazione sono le malattie, principal-
tion”.
attualmente si occupa anche mia zia.
Qui la fisioterapia agli arti e ai muscoli
Come cristiani cattolici la loro presenza
atonici è quotidiana. L’animazione fra di
fra la gente testimonia ed annuncia, at-
loro attraverso attività ludiche ricreative
tualizza e contestualizza il messaggio del
nonchè di supporto scolastico costituivano
Vangelo, in sè l’esempio di Gesù, con il
l’oggetto del mio stare tra loro, il cuore di
suo comportamento e le sue rivelazioni
questa mia esperienza.
per la via della vita vera.
Una foto con le magliette rosse che ho
Di fronte alle situazioni di soprusi ed in-
portato loro come dono da parte della
giustizie da parte degli uomini di potere,
Cassa Rurale Lavis - Valle di Cembra è
qui la gente dimostra incredibilmente una
stata voluta dai bambini per comunicar-
31
s o l i d a r i e t à
vi tutto il loro grazie e la loro gioia come
pure per le penne e le risme di carta che
stanno usando per svolgere i compiti ed i
loro disegni!!!
Il direttore dell’orfanotrofio è il fratello
comboniano Brother Elio Croce originario di Moena. Chi volesse contattarlo può
farlo anche attraverso di me o usando la
posta elettronica [email protected]
Questo tempo è stato un regalo prezioso
alla mia vita nel presente e comunque per
il mio futuro e sono grata a Dio che me lo
ha fatto. Auguro a chi lo desiderasse col
cuore un esperienza in Africa; incontrare
tante persone e aver potuto conoscere da
vicino persone tanto semplici quanto straordinarie nella quotidianità delle giornate è stato arricchente a livello emotivo…
potuto visitare, consiglio il libro di Ryszard
Un saluto anche da parte di mia zia
semplicemente vivendo tra i più piccoli
Kapuscinski “ Ebano”.
che ringrazia tutti coloro che sono sen-
ed indifesi come i bambini, così vivaci ed
È un libro che non parla dell’Africa, pur
sibili ed attenti alla causa africana e
intelligenti, dagli occhioni neri, occhi veri
descrivendone la sua infinita bellezza nel-
non solo; un raggio di sole da tutti i
che sorridono e che sanno vedere, sempre
la sua natura, ma di alcune persone che
bambini che vi salutano e che col Na-
pronti ad osservare a capire, a chiedere
vi abitano e che l’autore vi ha incontrato
tale di ogni giorno vi augurano ogni
curiosi, a voler conoscere, sapere, deside-
e potuto conoscere per il periodo trascorso
bene.
rosi di imparare...che è sempre una gran
insieme.
bella cosa. Per chi volesse conoscere un
Un grazie dal cuore per il vostro tempo ed
po’ di più di queste zone dell’Africa che ho
il vostro ascolto.
32
michela piffer
[email protected]
l a
c a s s a
rs up ro ar lt e
Gli Appuntamenti Sportivi
Trofeo Umberto Tasin
N
on solo bici da strada. Anche
mountain bike nel ricco panorama
di sponsorizzazioni della nostra
Cassa Rurale come dimostrato nel terzo
“Trofeo Umberto Tasin”, organizzato dal
Gruppo Ciclistico Zambana (presieduto
da Paolo Nardon) e disputato ad Andalo
la prima domenica di agosto.
Questa prova ricorda la figura e l’opera di
un vero e proprio punto di riferimento per
la realtà associazionistica del centro della
valle dell’Adige.
Il suo esempio e il suo impegno sono portati avanti, nel momento presente, da suo
figlio Renato, presidente della Pro Loco di
tunitense dello sci alpino e testimonial
Zambana.
dell’inverno della località turistica che, da
Una sessantina i biker ad animare que-
molte stagioni, ospita la nazionale a stelle
sta gara sui 13 chilometri e mezzo del
e strisce. La seconda: Andalo ha legato il
tracciato che ha portato dal fondovalle in
suo nome in più occasioni allo sport della
quota, su strada sterrata con pendenze
bicicletta. È sufficiente ricordare l’arrivo
in certi tratti davvero impegnative (anche
di tappa del Giro d’Italia del 1973: Eddy
del 20%) prima della picchiata finale ver-
Merckx confermò sulle sue spalle la ma-
so il traguardo di Malga Zambana, con le
glia rosa inanellando il suo sesto successo
abetaie a creare profili di un verde inten-
parziale (considerata anche la cronocop-
so sulla china delle montagne e con gli
pie di apertura di Verviers).
specialisti delle ruote grasse a spendere
Quel giorno, ad Andalo, l’ordine di arrivo
le poche energie rimaste nelle braccia e
fu regale: alle spalle del fuoriclasse belga
nelle gambe prima di poter scendere dal
concluse Felice Gimondi, terzo Giovanni
sellino e godersi il meritato riposo.
Battaglin. Quel Giro segnò il debutto nella
Due curiosità. La prima: il via del “Tro-
corsa rosa di un nostro socio: Francesco
feo Tasin” è stato dato dal piazzale della
Moser.
Cabinovia di Andalo, ai piedi della gigantografia che ritrae Bode Miller, asso sta-
d.nart
33
s p o r t
Memorial Serafino “Modugno” Ravanelli
C
iclismo e musica: due passioni
mesi fa, a Cuneo, nella città che, per due
nella vita di Serafino “Modugno”
volte, aveva assistito ad altrettanti suc-
Ravanelli.
cessi di corridori trentini in tappe del Giro
L’amore per le sette note e, soprattutto,
d’Italia: nel 1982 con lo sprint di France-
per il fruscio dei tubolari lo ha trasmesso
sco Moser su Paolo Rosola e, nel 1998,
a suo figlio Edj, oggi presidente dell’Unio-
con Mariano Piccoli ad anticipare grazie a
ne Ciclistica Valle di Cembra dopo una
un allungo nel finale una scontata (a quel
parentesi positiva vissuta in sella con la
punto) volata di gruppo. Nella città pie-
casacca della “Forti e Veloci” di Trento.
montese non era andata altrettanto bene
L’Unione Ciclistica Valle di Cembra è so-
alla società del presidente Ravanelli: si
cietà titolata: per quattro volte di seguito
era dovuta accontentare (si fa per dire)
(dal 2005 al 2008) ha cucito sulle sue
della medaglia di bronzo.
maglie lo scudetto tricolore del campiona-
Anche nel 2010 non sono mancate le
to italiano giovanissimi “Memorial Adria-
note liete per questo team: ha organizzato
no Morelli” sfiorando la cinquina dodici
tre prove per giovanissimi e, nel ciclismo
corso, ha confermato la sua presenza (ovvia visti i risultati) tra i giovanissimi, ma
anche tra esordienti e allievi.
“Duri come il porfido, buoni come il vino”
è il motto di questa società, una vera e
propria famiglia dove lo spirito collaborativo (o cooperativo considerata la partnership della nostra Cassa Rurale riflessa
su maglietta e calzoncini degli atleti) è
un elemento distintivo per vertici e collaboratori, per ciclisti e genitori. Alla fine
di agosto è stata scritta la parola “fine”
dell’annata 2010. Per il quindicesimo
anno di seguito, ad Albiano, sull’anello
di gara ricavato sul viale principale della
località conosciuta nel mondo per la tradizione nel settore estrattivo, si sono contati
220 giovanissimi (ciclisti dai 7 ai 12 anni
di età) di una trentina di società.
Alcune di queste provenienti dalle vicine
Veneto e Lombardia, complice l’estate e
la scelta del nostro territorio per trascorrere le vacanze. Un festival del ciclismo giovanile: di gioia per i vincitori, di delusione
per i battuti, di volate (tante) e di cadute
(poche). Tutto questo in una domenica di
fine estate. Di sole (per tutti).
d.nart
34
l a
c a s s a
rs up ro ar lt e
Quarta Edizione Trofeo Dreika
P
er il secondo anno consecutivo e
con sfide all’ italiana e accesso alla finale
ancora contro i “nemici” storici di
per le due prime classificate. Da segnalare
Cassa Centrale Banca, la nostra
la presenza di ben tre banche di credito
selezione ha vinto il Trofeo Dreika di calcio
cooperativo venete, che si sono sobbarca-
a 7, disputato lo scorso mese di ottobre
te trasferte non da poco per partecipare
a Masi di Cavalese. Vincere è bello, ma
all’evento. I nostri hanno iniziato il torneo
rivincere lo è ancora di più ed è di sicu-
vincendo contro la Cr Fiemme, Cr Trento
ro più difficile, come sa bene chi mastica
e Bcc Padovana, mentre nel secondo gi-
calcio. Se poi il successo arriva vincendo
rone Cassa Centrale Banca ha battuto Cr
i due derby con Cassa Centrale Banca e
Centro Fiemme, Crediveneto e Bcc Vicen-
Cassa Rurale di Trento, la soddisfazione
tino. Oltre ai tre sopra citati, hanno difeso
è doppia, considerando che le due “con-
i nostri colori i colleghi Baldessari, Merlo,
sorelle” sono ricche di giocatori ancora
Saiani, Rossi, Maccani, Fiorito, Caset, Be-
in attività. Molte, e di peso, invece, le
nedetti, Di Criscienzo e Mattioli. Entram-
assenze nelle file della Cassa Rurale La-
be le finaliste sono arrivate imbattute alla
vis - Valle di Cembra, che ha però potuto
qualificazione, con una gara vera nell’atto
schierare 3 elementi nuovi rispetto all’edi-
conclusivo, con agonismo e polemiche in
zione 2009, vale a dire il collega Paolo
abbondanza, come si addice ad un vero
Zanoni, con noi da inizio 2010, e i due
derby. Passata in vantaggio con un eurogol
consiglieri Massimo Folgheraiter e Nicola
di Trotter, Cassa Centrale Banca ha subi-
Filippi. Otto le squadre partecipanti anche
to col passare dei minuti la reazione della
per l’ edizione 2010, divise in due gironi,
nostra CR, che si è materializzata con una
Sopra: la squadra di Crediveneto
prodezza dalla distanza di Saiani prima, e
con una deviazionie avversaria su “bomba” di Rossi poi. Annichilita per la delusione, la rappresentativa di Cassa Centrale Banca, che già pregustava la rivincita
dopo la sconfitta ai rigori dell’anno prima.
Invece no, la grinta di Lavis ha avuto ancora una volta la meglio. Piccola curiosità,
infine, di carattere scaramantico. Nelle
due precedenti edizioni (2008 ad Albiano
e 2009 ancora a Cavalese) la mattinata di
partite seguiva di poche ore la tradizionale
cena del Circolo Dipendenti, notoriamente “impegnativa”, e non propriamente “da
atleti”. La “combinazione” magica CENA
- PARTITA non si è invece verificata quest’
anno, c’era un po’ di preoccupazione al
riguardo (specie da parte dei più superstiziosi), ma ciò nonostante i nostri hanno
portato a casa il trofeo, che li conferma
senza alcun dubbio come i prossimi avversari da battere.
Sopra: la formazione della Cassa Rurale Lavis - Valle di Cembra vincitrice del torneo
a.d.
35
s p o r t
Trofeo Irrigazione Pilati
U
na gara all’insegna dell’acqua: per
più forti a dettare il ritmo e tutti gli altri
positiva che abbiamo raccolto dai molti
il nome dello sponsor e per il qua-
impegnati in una gara con se stessi, con
che hanno premiato la nostra proposta
dro meteo che ha caratterizzato il
il solo obiettivo di portare a termine la di-
organizzativa nel corso di una stagione
12esimo “Trofeo Irrigazione Pilati” a Zam-
stanza in programma. Le mountain bike,
vissuta di corsa e di corse. L’impegno
bana Vecchia.
in alcuni tratti, sono state messe a dura
sarà come sempre a tutto tondo, a 360°,
Pioggia sul fondovalle (diminuita di inten-
prova: le ruote affondavano in mezzo ai
dalla strada al mountain bike, dai giova-
sità durante la mattinata) e, soprattutto,
filari di campagna obbligando chi era in
nissimi fino ai ciclisti più maturi. In età e
la prima neve in cima alla Paganella han-
sella a uno sforzo indicibile.
in esperienza”.
no offerto una prima emozione d’inverno
Il “Trofeo Irrigazioni Pilati” è stato soste-
nel cuore dell’autunno alla trentina di bi-
nuto dalla nostra Cassa Rurale. L’istituto
ker che hanno animata questa prova.
Organizzazione curata dal Gruppo Ciclistico Zambana.
Ha chiamato a raccolta un numero non
particolarmente nutrito di concorrenti.
Non si è trattato, però, di una mancata
risposta degli agonisti. La partecipazione,
selezionata, era stata messa in preventivo
dagli organizzatori. Sostanzialmente erano consapevoli che, la pioggia, avrebbe
inasprito le caratteristiche dell’anello di
gara di poco superiore ai 5 chilometri.
Con il sole il tracciato sarebbe stato percorribile da chiunque. Il brutto tempo lo
ha reso proibitivo a molti.
Ne è uscita una gara a eliminazione (una
vera e propria classica d’autunno) con i
di credito cooperativo ha garantito l’apporto economico necessario al Gruppo
Ciclistico Zambana, presieduto da Paolo
Nardon, per consentire al team di proporre, nel modo migliore, l’ultimo impegno a
due ruote del 2010. “Siamo già orientati alla nuova stagione - hanno aggiunto
i responsabili - considerata la risposta
36
d.nart
l a
c a s s a
rs up ro ar lt e
Le Società Sportive
A sinistra: i soci fondatori Michelon Gilberto e Dorigatti Marcello.
Tennistavolo Lavis
L
a società sportiva dilettantistica
tennistavolo Lavis è stata fondata nel 1994 da Dorigatti Marcello
e Gilberto Michelon e nel corso del tempo
si è sviluppata di anno in anno, contando
su un numero sempre maggiore di iscritti e
sull’entusiasmo sempre più forte per vincere
le gare e scalare le classifiche delle varie ca-
ti non tesserati sono sempre più numerosi;
particolarmente adatta ai ragazzi in quanto
tegorie in Provincia ma non solo.
si sono raggiunti importanti risultati anche
promuove lo sviluppo degli schemi motori
Tennistavolo è uno sport completo per per-
nell’attività extraregionale, con molte gare
di base, le capacità coordinative generali e
sone di qualsiasi età: economico e popolare,
vinte sia individuali sia a squadre, anche nei
speciali e la mobilità articolare. Forse chi
cattura adulti ma anche bambini in quanto
settori giovanili. Le squadre per la stagione
reputava il tennistavolo come un gioco da
aiuta lo sviluppo motorio perché richiede co-
agonistica 2010/2011 sono già state for-
riposo sarà rimasto sorpreso che questa di-
ordinazione, ritmo, equilibrio, fantasia e per
mate, ci saranno una squadra in B2, unica
sciplina richieda ai suoi appassionati un’otti-
giungere a livelli agonistici una preparazione
squadra di tennistavolo in Provincia di que-
ma preparazione, attenzione e nervi saldi nel
fisica scrupolosissima. Il tennistavolo è uno
sta categoria Nazionale, una squadra in C1,
gioco; nonostante questo, però il tennistavo-
sport sia individuale sia di squadra (il dop-
due squadre in C2, una squadra in D1 e due
lo resta uno sport divertente, non pericoloso
pio) dove in quest’ultimo oltre alle capacità
squadre in D2, oltre alla squadra femmini-
e non richiede grosse spese in attrezzatura o
tecniche, è necessario possedere una forma-
le, alle squadre giovanili ed alla squadra dei
materiale di gioco.
zione psicologica per gli adulti e pedagogica
veterani. Molti sono gli amatori che fanno
Gli allenamenti si tengono quattro volte in
per i bambini con elementi di socializzazio-
gare e tornei a loro dedicati. L’allenatore rus-
settimana presso la Sala Polifunzionale di
ne, partecipazione e collaborazione ben noti
so Max prosegue anche in questa stagione
Via Mazzini, su sei tavoli fissi; tutti possono
nei programmi delle scuole di ogni ordine e
con il suo lavoro di allenatore-educatore por-
iscriversi liberamente pagando una simbo-
grado. La grande svolta della società accade
tando la sua esperienza e competenza nei
lica quota annuale, comprensiva di allena-
nel 2002 quando il Presidente Simone Cle-
suoi allenamenti ed anche in campionato
menti e iscrizioni ai vari tornei Provinciali e
menti ed il Vice Presidente Adolfo Bottura
come giocatore. Quest’anno inoltre parte un
prove C.S.I. L’obiettivo principale della So-
ingaggiano il russo Moiseev Maxim come
progetto molto ambizioso di collaborazione
cietà e la sua mission per il futuro rimane
allenatore nonché giocatore della squadra di
tra la nostra società e le scuole medie Aldo
quella di far crescere atleti giovani in modo
serie B Nazionale; i risultato non tardano ad
Stainer di Lavis con la collaborazione dell’in-
tale da avere al proprio interno i giocatori per
arrivare e la squadra continua a fare proseliti
segnante di educazione fisica Caudio Trenti,
comporre le squadre più forti senza dover ri-
per uno sport che appassiona grandi e pic-
dove verrà insegnato agli studenti, mediante
volgersi all’esterno.
cini. Oggi i tesserati/agonisti sono circa una
una lezione settimanale, il gioco del Tennis
cinquantina mentre gli amatori/appassiona-
Tavolo; la pratica di questo sport infatti è
tennistavolo lavis
I contatti per informazioni, anche per fare alcuni allenamenti gratuiti di prova sono:
Moiseev Maxim: 349/5055492 | Gilberto Michelon: 349/8225988
www.asttlavis.it | [email protected]
37
s p o r t
Hockey Club Trento
L’
hockey su ghiaccio è uno dei più
■ la formazione di gruppi di diciotto, ven-
spettacolari sport di squadra, si-
ti ragazzi per annata che, partendo dai
alpino.
curamente il più veloce. I gioca-
5/6 anni proseguano a giocare insieme
Di seguito l’elenco delle squadre par-
tori raggiungono velocità di 50 Km orari
fino ai 16/19 anni costruendo così uno
tecipanti ai campionati in svolgimen-
all’inseguimento di un disco che corre
spirito di quadra molto forte
to nella prossima stagione agonistica
no trasferte nelle località dell’intero arco
fino a 150 Km orari. Molto diffuso ne-
■ la definizione di un gruppo di dirigenti
gli Stati Uniti, nel Canada e nell’Europa
in grado di supportare organizzativa-
■ Under 8 provinciale
nord orientale, è un gioco frenetico, duro
mente, tecnicamente ed economica-
■ Under 9 provinciale
che richiede allo stesso tempo equilibrio,
mente la partecipazione ai vari campio-
■ Under 11 regionale
forza fisica, destrezza, rapidità e velocità,
nati giovanili delle squadre formatesi.
■ Serie C 26 nazionale
2010/2011:
poggia su basi tecniche e premia visione
di gioco e di squadra. Contrariamente a
quanto molti pensano, non è uno sport
pericoloso e può essere praticato anche
in tenera età in quanto tutti i giocatori
indossano adeguate protezioni per evitare
danni in caso di cadute o colpi. La pratica dell’hockey è consigliata fin da bambini in quanto sport completo ed armonico,
in grado di sollecitare e sviluppare tutti
i gruppi muscolari, migliorare l’apparato
In tale ottica, nella stagione 1995/96 è
Attualmente la società è formata da un
respiratorio e bruciare i grassi. Come tutti
iniziata la necessaria attività rivolta al
gruppo di persone affiatate ed appassio-
gli sport di squadra, permette inoltre di
settore giovanile (a gennaio 1995 apriva
nate da anni di questo sport, motivate a
sviluppare senso del gruppo, altruismo,
il Palazzetto del ghiaccio a Trento) con
raggiungere gli obiettivi con impegno, se-
astuzia, velocità di riflessi. L’Hockey Club
l’iscrizione della prima squadra “Under
rietà e costanza, grazie anche alla spon-
Trento è un’associazione sportiva dilet-
8” ai tornei organizzati dal Comitato
sorizzazione garantita dalla Cassa Rurale
tantistica nata nel 1987, per volontà di
Trentino FISG. Negli anni successivi sfor-
Lavis - Valle di Cembra.
un gruppo di giocatori, a seguito dello
zi economici e risorse umane sono stati
Il Direttivo è così composto:
scioglimento della sezione Hockey della
concentrati nella crescita di questo setto-
Presidente: dott.ssa Sandra Pontara
Sportivi Ghiaccio Trento, che, nel triennio
re culminato nella stagione 2006/2007
Vicerpesidente: dott. Mauro Facchinelli
precedente, aveva curato ad organizzato
con squadre giovanili iscritte a tutti i
Consiglieri: sig. Daniele Lampis, dott.
l’attività dell’hockey. Fin dalla sua fonda-
campionati provinciali, interregionali e
Mauro Allocca, sig.ra Susanna Vecchi,
zione l’associazione ha avuto come obiet-
nazionali. I campionati ai quali le squa-
dott. Corrado Ceschinelli, sig. Nicola Ver-
tivi principali:
dre della sociatà partecipano sono molto
naccini, sig. Ferdinando Marano.
■ la promozione e la diffusione della di-
impegnativi, sia per i giocatori che per i
sciplina dell’hockey fra i giovani
Per info:
[email protected] | www.hctrento.com
38
genitori/accompagnatori perchè prevedo-
hockey club trento
l a
c a s s a ar t re u- cr au l te u r a
Il Corpo bandistico Albiano
Sulla rivista Amadeus
N
el corso del corrente mese di dicembre è in uscita un importante iniziativa promossa dal Corpo Bandistico
Albiano, con la collaborazione della rivista
nazionale di musica classica Amadeus, che
nel 2008 ha costituito la Fondazione Amadeus per la diffusione della cultura musicale
onlus. Con questo strumento, la Fondazione
intende favorire la diffusione della cultura e
dell’arte musicale in ogni possibile contesto, sostenere la tutela e la valorizzazione
del patrimonio musicale, contribuire alla
formazione di giovani promesse e sensibilizzare le autorità politiche affinchè l’istruzione musicale sia introdotta tra le materie
di studio a tutti i livelli della scuola pubblica
italiana. All’interno di questo contesto ha
preso piede la volontà del Corpo Bandisti-
della nostra terra, rielaborate da importanti
1927 la nascita del Corpo Bandistico Albia-
co Albiano di realizzare un CD con musiche
compositori. La Cassa Rurale Lavis - Valle
no. Il debutto arriva con la festa del patro-
di Cembra, in qualità di sponsor principa-
no, il 3 febbraio, utilizzando gli strumenti
le della Banda, ha allestito una pagina di
della vecchia banda del Circolo Ferrovieri di
comunicazione che comparirà sullo speciale
Trento. L’avvio è affidato alla buona volontà
della rivista Amadeus in uscita in dicembre,
dei soci (oltre 25) che si dividono una parte
intitolato “Trentino senza tempo”.
della spesa per l’acquisto degli strumenti,
Le cronache di Albiano indicano nel gennaio
ad un prestito della Cassa Rurale e ad un
Amadeus
AL N. 12/10 (253) Di AmADeUS
POSTE ITALIANE SPED.
IN A. P - D.L. 353/2003
CONV. L. 46/2004, ART.
1, C. 1, LO/MI DISTRIbuzIO
NE NAzIONALE PARRINI
& C.
Dicembre 2010 - allegato
La calda voce di Tosca,
il Corpo Bandistico Albian
o,
celebri solisti e compositori
d’oggi s’incontrano nel segno
della tradizione popolare
Trensen
tin
o
za tempo
contributo del Comune che il 6 dicembre
Amadeus
del 1927 accorda alla “Banda sociale nazionale” la cifra di mille lire. La più gran-
Trensen
tizano
tempo
Tosca, voce
Corpo Bandistico Albiano
Marco Somadossi, diretto
re
de svolta nella storia del Corpo Bandistico
Albiano avviene nel 1994 con l’arrivo del
Maestro Daniele Carnevali, cui si deve il più
ricco ed emozionante percorso musicale che
la banda ricordi.
Al Maestro Carnevali è attribuibile anche la
ripresa dei corsi riservati agli allievi e l’istituzione della Scuola Musicale di Albiano, che
39
a r t e - c u l t u r a
con il contributo straordinario del Comune e
della Cassa Rurale Lavis - Valle di Cembra
accoglie a tutt’oggi alcuni dei migliori maestri
del territorio e ha all’attivo una quarantina di
nuovi allievi. Dal settembre 1997 il Corpo
Bandistico di Albiano è diretto dal giovane
Presentazione album
28 dicembre al Teatro Sociale
Maestro Marco Somadossi, al quale è stato
affidato il compito di proseguire e perfezio-
L’album del Corpo Bandistico Albia-
nare la strada indicata dal Maestro Carneva-
no dal titolo “Trentino senza tempo”
li, coordinando i circa 50 componenti che si
e realizzato in collaborazione con la
riuniscono una o due volte la settimana per
rivista Amedeus, raccoglie antiche
imparare i brani che andranno a formare il
melodie popolari trentine armoniz-
repertorio della stagione concertistica, orien-
zate per banda da compositori fa-
tata a spaziare il più ampiamente possibile
mosi come: Daniele Carnevali, Lo-
nel campo della musica originale per banda.
renzo Pusceddu, Raffaele Cacciola,
Nel settembre del 2002 si sono festeggiati i
Marco Betta, Sandro Filippi, Marco
75 anni di fondazione. Per l’occasione il ma-
Somadossi che è anche il direttore
estro Somadossi ha presentato un program-
della banda. Tra i solisti presenti nel
ma storico che ripercorreva le più celebri
disco alcuni fra i musicisti principali
composizioni che sono state eseguite dalla
dell’orchestra della Scala di Milano
banda sotto la bacchetta dei diversi maestri.
tra questi: Meloni, Pretto, Baroni,
Nel periodo immediatamente successivo la
Braconi, Noferini, Cacciola, Siragu-
banda ha ottenuto la categoria “Eccellenza”
sa ecc.
nel concorso di classificazione della Provin-
La voce solista presente nel disco è
cia di Trento. Nel corso degli ultimi 10 anni
quella calda e suadente di Tosca (in foto), nota cantante romana che ha col-
il Corpo Bandistico di Albiano ha collaborato
laborato con i migliori artisti italiani fra i quali: Ron, Renato Zero, Lucio Dalla,
con vari enti per l’allestimento di incontri,
Riccardo Cocciante, Fiorello nel cartone animato Anastasia, fino a Massimo
seminari, stage e spettacoli: Federazione
Venturiello. Ha partecipato anche ad alcune edizioni del Festival di Sanremo.
dei Corpi bandistici del Trentino, ISEB Isti-
La banda presenterà l’album in occasione del concerto che si terrà al Teatro
tuto Superiore Europeo di studi bandistici,
Sociale di Trento il giorno martedì 28 dicembre ad ore 20.30 con la parteci-
Progetto formazione Fondo Sociale Europeo,
pazione di Tosca.
Orchestra Haydn, Museo d’arte contempo-
Prevendita dei biglietti (prezzo unico euro 20,00), attraverso il circuito di pre-
ranea MART di Rovereto, Trentino Trasporti,
notazione della Casse Rurali PRIMI ALLA PRIMA.
Agorafonia ecc.
A fine concerto, ai presenti sarà fatto omaggio del numero di dicembre della
rivista Amadeus, del CD, e del libro “Storia e frammenti di una passione “
a.s.
Per maggiori approfondimenti:
www.banda-albiano.it | www.amadeusonline.net
40
scritto dal Presidente della banda in occasione dell’ottantesimo di fondazione.
l a
c a s s a ar t re u- cr au l te u r a
L’arte plurimaterica
di Roberto Gamberoni
a cura di Germano Wolf
HIDDEN
PLACE
R
oberto
Gamberoni,
dipendente
della Cassa Rurale Lavis - Valle di
Cembra da più di 30 anni, nasce a
Trento nel 1954.
Appassionato da sempre di antiquariato,
qualche anno fa si è avvicinato all’arte
da autodidatta. Gamberoni utilizza varie
tecniche espressive, servendosi di materiali poveri di uso comune e di scarto,
che fonde, dando origine ad assemblaggi
plurimaterici che si rifanno all’arte povera
degli anni Settanta.
Ha partecipato ad alcune esposizioni collettive tra le quali “Tam Tam dell’arte “
tecipato alla rassegna “All levels 4“ nel-
presentando fotografie e composizioni
a S. Valentino di Brentonico nell’agosto
le Officine Meccaniche Monzani. Ora è
varie. Roberto Gamberoni è anche un col-
dello scorso anno.
presente presso la nuova esposizione in
lezionista di stampe antiche della città di
Durante i primi mesi del 2010 ha poi
Corso III Novembre 72 a Trento, intilota-
Trento.
realizzato una mostra personale presso il
ta “HIDDEN PLACE TEMPORARY ART
Bar TJ a Trento e in settembre ha par-
GALLERY“, inaugurata il 19 novembre,
r.g.
41
a r t e - c u l t u r a
Biblioteca Trentina della Cooperazione
Aperti gli Archivi Storici
L
a Federazione Trentina della Coo-
nella cooperazione, sia per tutti coloro che
29 serie, indicizzate e schedate. Le serie
perazione ha di recente aperto al
vogliono avvicinarsi per studio, per inte-
che compongono la biblioteca sono suddi-
pubblico i propri archivi storici, al-
resse o anche solo per curiosità a questo
vise a sua volta in 39 titoli. Nella biblioteca
lestendo una biblioteca sulla cooperazione
movimento. Sul sito internet della Federa-
sono raccolti 1.839 volumi, monografie,
trentina e sulla storia del movimento e del-
zione Trentina della Cooperazione www.
quaderni, opuscoli e DVD e 1.073 perio-
la terra trentina più in generale. Grazie alla
ftcoop.it, all’interno della pagina dedicata
dici: in totale sono disponibili esattamen-
preziosa collaborazione del signor Raffaello
all’ufficio stampa, è possibile scaricare il
te 2.919 pubblicazioni. Da notare che il
Cattani, archivista professionista esper-
catalogo completo della nuova biblioteca.
numero totale delle pubblicazioni riguar-
to in biblioteconomia, sono stati raccolti
Grande il lavoro che è stato fatto finora, ma
danti la cooperazione, rilevati nel Catalogo
ed archiviati circa tremila pubblicazioni.
sicuramente qualche testo potrà ancora
Bibliografico Trentino C.B.T. - AMICUS, è
Questo materiale è ora a disposizione per
mancare. Alla data del 15 ottobre 2010, il
di n° 6.611 volumi, dei quali n° 840 sulla
la consultazione e la ricerca presso il se-
Catalogo della biblioteca della Federazione
cooperazione trentina, e n° 5.771 opere
sto piano della Federazione. La biblioteca
Trentina della Cooperazione contiene la de-
sulla cooperazione in generale.
potrà essere un utile strumento per tutti,
scrizione delle circa 3 mila pubblicazioni,
sia per coloro che operano quotidianamete
che sono state individuate e costituite in
1
G E N N A I O
-
2 0 1 0
N °
2
F E B B R A I O
-
2 0 1 0
N °
COMMERCIO,
pronta la riforma
04
04
06
GIORGIO FRACALOSSI
MARINA MATTAREI
EMILIO PEDRON
Riprogettiamo
il credito trentino
Famiglie più forti
della crisi
Vino, serve
coesione
10
34
33
GILBERTO ZANI
RENZO CESCATO
Fasi, fusioni,
fiducia
L’appalto penalizza
i lavoratori
RURALI E RAIFFEISEN
Alleanza regionale
sul (Medio)credito
Il Ceis ricava energia
dal sole Statuto Casse,
ecco cosa cambia
>38
SÌcuro
è l’assicurazione coop
>48
IL SONDAGGIO
DALLA LIBIA
Suor Bruna,
missionaria a Tripoli
NCA
CASSA CENTRALE BA
I
QUI AMMINISTRATOR
AMBIENTE
N E w S C O O p
-DonCalderae
>15
l’accoglienza
-LaCooperazione
>17
inAbruzzo
-Consumi:
saràun2010diattesa >19
Prestiti,
CasseRurali
inprimalinea
Rurali, più potere ai soci
>42
N E w S C O O p
>42
NEwSCOOP
-CassaCentrale,nasce
FinanzaCorporate
-Rurali,arriva
undirettoredonna
-Piùmele
inregione
- Foto e messaggi per
ricordare l’olocausto
- Latte trentino
buono e sicuro
- Rifiuti pericolosi
inseguiti con il Gps
>14
>17
>26
>11
>23
>25
32
32
36
ANGIOLA BRIDA
IL COMMISSARIO DEL GOVERNO
FRANCESCO PEDERZOLLI
Dottoressa, venga
via da quella griglia!
Cooperative,
identità del Trentino
Coop Consumatori,
il riscatto dalla crisi
IN A.P. D.L.
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE
N. 46) ART. 1
353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004
PER AMMINISTRATORI
COMMA 1, DCB TRENTO RIVISTA
TRENTINA E DIPENDENTI DELLA COOPERAZIONE
carta ecologica
.
www.cooperazionetrentina.it
n °
5
-
M A G G I O
N °
6
-
G I U G N O
-
M A R Z O
IN A.P. D.L.
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE
N. 46) ART. 1
353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004
PER AMMINISTRATORI
COMMA 1, DCB TRENTO RIVISTA
TRENTINA E DIPENDENTI DELLA COOPERAZIONE
carta ecologica
.
www.cooperazionetrentina.it
2 0 1 0
2 0 1 0
08
DA BRUXELLES
Vi racconto
il nuovo welfare
ABITAZIOnE
Il diritto alla casa
a minor costo
Anna Cestari, porto l’acqua
>40
nel Centro Asia
nEwSCOOP
- Centro oncologico con
Mediocredito e Rurali
- Iccrea, la stagione
del dialogo
- Abruzzo,
la Cooperazione c’è
IN A.P. D.L.
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE
N. 46) ART. 1
353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004
PER AMMINISTRATORI
COMMA 1, DCB TRENTO RIVISTA
TRENTINA E DIPENDENTI DELLA COOPERAZIONE
carta ecologica
.
www.cooperazionetrentina.it
n °
Occupazione fa rima
con cooperazione
Sait, soci prima
che clienti
03
50
GIOVANNI GASpERI
34
cArLO BOrzAGA
34
O
FIneStrA SUL MOnd
In Mozambico
per imparare
Duemila bambini
che cooperano
nucleare,
se lo conosci lo eviti
>14
>33
- Sociali, occhio
alla riforma sanitaria >29
- In ricordo
>33
di Marco Modena
- Famiglia Valle dell’Adige,
>40
110 e lode
34
46
pIerVIttOrIO rAnALLettI
FRANCO SENESI
Senza l’aereo
raggiungo altre vette
Autonomia
è responsabilità
Melta
cercansi soci
>17
>19
nEwSCOOP
- La giornata
delle cooperatrici
- Inaugurazioni
- Casse Rurali
paracadute
S
>11
Solidarietà
senza frontiere
COOP CASA
>42
nEwSCOOp
AS PE
SE CIA
m L
bL E
EE
- Fincoop, più forte
nell’energia
- Vinitaly: il vino
che si riscatta
- La cooperazione
al Festival
Promocoop investe
in cooperazione
SOLIDEA
>38
EnRICO TURRInI
>52
NEwSCOOp
S E T T E M B R E
IL CASO LA VIS dentrO
SAnDRO PAnCHER
Sait, patrimonio
trentino
Quando le mozzarelle
diventano blu
-
2 0 1 0
un SIStemA SOLIdO
REnATO DALPALU’
LATTE
A SCUOLA
>42
newScOOp
14
GIORGIO FIORInI
Vi racconto l’alba
dell’automazione
8
SoSteniamo
il lavoro
Cassa Centrale,
cambio al vertice
>17
>27
2010
Verso l’assemblea
dell’11 giugno
Il rilancio parte
dai produttori
>17
Tenaglia di nome.
E di fatto
CARLO BORZAGA
CANTINE SOCIALI
>13
IL RACCOnTO
8
>38
>06
O
FInESTRA SUL MOnD
GIORGIO FRACALOSSI
Partecipare è
scegliere ogni giorno
Si Fa SPazio
MARInA MATTAREI
Una casa
divisa crolla
11
Forza trainante
della ripresa
2 0 1 0
L’innovazione
36
dIeGO ScHeLFI
e eUrOpee
BAncHe cOOperAtIV
A P R I L E
38
TO
n° 7- LUGLIO/AGOS
Persone, bilanci, ProsPettive
-
4
n °
IN A.P. D.L.
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE
N. 46) ART. 1
353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004
PER AMMINISTRATORI
COMMA 1, DCB TRENTO RIVISTA
TRENTINA E DIPENDENTI DELLA COOPERAZIONE
carta ecologica
.
www.cooperazionetrentina.it
IN A.P. D.L.
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE
N. 46) ART. 1
353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004
PER AMMINISTRATORI
COMMA 1, DCB TRENTO RIVISTA
TRENTINA E DIPENDENTI DELLA COOPERAZIONE
carta ecologica
.
www.cooperazionetrentina.it
2 0 1 0
deMOcrAzIA
e pArtecIpAzIOne
08
42
>16
I
QUI AMMINISTRATOR
Risto3 promossa
a pieni voti
>42
3
RipaRtiamo dalla teRRa
N °
IN A.P. D.L.
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE
N. 46) ART. 1
353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004
PER AMMINISTRATORI
COMMA 1, DCB TRENTO RIVISTA
TRENTINA E DIPENDENTI DELLA COOPERAZIONE
carta ecologica
.
www.cooperazionetrentina.it
IN A.P. D.L.
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE
N. 46) ART. 1
353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004
PER AMMINISTRATORI
COMMA 1, DCB TRENTO RIVISTA
TRENTINA E DIPENDENTI DELLA COOPERAZIONE
carta ecologica
.
www.cooperazionetrentina.it
IN A.P. D.L.
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE
N. 46) ART. 1
353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004
PER AMMINISTRATORI
COMMA 1, DCB TRENTO RIVISTA
TRENTINA E DIPENDENTI DELLA COOPERAZIONE
carta ecologica
.
www.cooperazionetrentina.it
*fonte: raffaello cattani
>19
>23
>25
6
TIZIAnO TREU
Emergenza giovani
- Riporte la scuola
di comunità
- Phoenix e il nuovo
Sib2000
- Arriva l’iptv
della cooperazione
>25
>29
>31
38
GIOVAnnI PETERLOnGO
Il Canale,
cooperativa globale
l a
c a s s a s cr u ro al la e
Ottava Edizione Borsa di Studio
Cassa Rurale Lavis - Valle di Cembra
È
da otto anni che, a poca distanza di tempo dalle festività di fine
anno, la Cassa Rurale Lavis - Valle
di Cembra consegna i premi di studio ai
giovani soci e figli di soci che si sono distinti nel percorso formativo.
La bella idea di inizio millennio è diventata tradizione ed ha raggiunto l’ottavo
anno di vita. Ha chiamato a raccolta una
Sopra: il gruppo dei premiati
nutrita rappresentanza delle nuove gene-
diplomati), arrivando a toccare una quota
formazione e sviluppo manageriale orien-
razioni che vivono (e studiano) nelle loca-
di premi erogati pari ad euro 287.000.
tato a dare una risposta all’esigenza di
lità dove la banca di credito cooperativo
Importante novità del bando di quest’an-
entrare nel mondo del lavoro con velo-
è attiva nella quotidianità. Quest’anno i
no è stata l’introduzione di un’iniziativa
cità e sicurezza. Tra tutti i premiati, una
premiati sono stati 44 (32 laureati e 12
che si è affiancata al tradizionale premio
ragazza ha optato per questa soluzione.
diplomati), i quali si aggiungono ai 479
in denaro: il Job Trainer. Si tratta di un
La cerimonia di premiazione è avvenuta
delle edizioni passate (312 laureati e 167
progetto gestito da un team di esperti di
venerdì 3 dicembre presso la sala poli-
CHRISTMAS BAND
zava le eventuali entrate per sostene-
I componenti del gruppo sono i se-
re progetti umanitari, ma da qualche
guenti:
anno ha scelto un progetto specifico:
Musicisti: Veronica, Alessio, Mario,
quello di sostenere l’attività dell’ospe-
Mamo
dale “Claudio Benati” di Zumbahua in
Coristi: Francesca, Veronica, Cinzia,
Ecuador, legato all’Operazione Mato
Lisa, Sabrina, Chiara, Giuliana, Anna
Grosso. Zumbahua è un piccolo cen-
Maria, Paola, Elena, Simone, Lino,
tro rurale sulle Ande, a 3600 metri di
Andrea
altezza, nella regione del Cotopaxi (un
I brani eseguiti durante la serata, ac-
vulcano attivo di 5800 metri). L’ospe-
compagnati da una simpatica proie-
La Christmas Band nasce qualche
dale opera per i poveri, per gli ultimi.
zione video sul maxischermo allestito
anno fa dall’idea di alcuni amici di
È l’unica struttura sanitaria per il rico-
all’interno della sala della Cantina
suonare e cantare assieme e, come
vero nella zona.
Sociale, che ha ospitato la cerimo-
si capisce dal nome del gruppo, di
All’attività natalizia della band, per
nia, sono stati i seguenti: True Colors
animare musicalmente la notte di Na-
perseguire questo obiettivo, si è ag-
(Cindy Lauper), Crazy little thing cal-
tale. Col passare del tempo il gruppo
giunto un altro servizio, l’animazione
led love (Queen), Let it snow (Sammy
si è ampliato, non solo per numero di
musicale di matrimoni.
Cahn), I will follow him (Deloris & The
componenti, ma anche per iniziative e
La band è composta da una quindici-
Sisters - Sister Act 1), Oh happy day
obiettivi. Fin dall’inizio la band utiliz-
na di elementi tra coristi e musicisti.
(Edwin Hawkins Singers)
43
s c u o l a
Elenco dei premiati
› Neo Diplomati
funzionale della Cantina Lavis e Valle di
Cembra ed ha visto come protagonisti,
oltre agli studenti e alle loro famiglie,
la Christmas Band e il corpo di ballo
dell’Associazione Giovani Danza Moderna Segonzano.
I dettagli delle performance sono descritti
nelle sezioni dedicate.
Presentatrice della serata, la giornalista
Silvia Bruno, conduttrice del giornale radio in onda tutti i giorni sulla radio locale RTT e di interessanti programmi su
RTTR, tra cui il rotocalco “Europa Doma-
Pegoretti Martina
Gardolo
Anzelini Sabrina
Lavis
Piffer Naike
Lavis
Bonadiman Francesco
Zambana
Prosseri Martina
Lavis
Cavenago Francesco
Seveso
Rizzolli Elisa
Verla Di Giovo
Chiste' Marco
Pressano
Sartori Luca
Pressano
Gallina Anna
Mezzolombardo
Serafini Stefano
Lavis
Loner Veronica
Lavis
Simoncelli Giorgia
Pressano
Odorizzi Vania
Albiano
Stenico Francesca
Meano Di Trento
Pezze' Laura
Trento
Tarter Silvia
Sorni Di Lavis
Sartori Pezzi Stefano
Lavis
Todeschi Roberta
Sover
Terzan Valerio
Lavis
Valdan Alessandra
Montagnaga Di Pine'
Zatelli Daniele
Lavis
Zanella Monica
Trento
Folgheraiter Omar
Albiano
Bortolotti Elisa
Lavis
Brugnara Sara
Gardolo
Nardon Silvia
Lisignago
Bertuzzi Fulvia
Albiano
› Neo Laureati
Baldessari Giada
Albiano
Cesconi Sara
Lavis
Comai Giulia
Trento
Cestari Stefania
Trento
Dallabona Achille
Lavis
Pallaoro David
Faedo
Flaim Katia
Pressano
Sebastiani Massimo
Trento
Giacomozzi Benedetta
Segonzano
Telch Fabiola
Segonzano
Lazzeri Anna
Martignano
Telch Stefania
Segonzano
Mattedi Martina
Trento
Veronesi Francesco
Pressano
Nicolini Daniela
Lavis
Valandro Silvia
Lavis
ni”.
La cerimonia si è piacevolmente conclu-
suggestiva stube della Cantina La-Vis e
I giovani sono stati premiati dal presiden-
sa, alla presenza dei premiati, dei loro fa-
Valle di Cembra.
te Ermanno Villotti, dal direttore generale
migliari e dei rappresentanti della Cassa
Diego Eccher e dal suo vice Paolo Pojer.
Rurale, con un ricco buffet gustato nella
ASSOCIAZIONE GIOVANI
DANZA MODERNA
SEGONZANO
44
a.s.
L’Associazione Giovani Danza Moderna
monia hanno presentato due interventi
di Segonzano è nata nel 2003, a cura
molto differenti tra loro:
del Tavolo per le politiche giovanili del-
Primo intervento
la Val di Cembra. Da allora sono stati
Titolo: “Le quattro stagioni”.
organizzati corsi e spettacoli in tutta la
Coreografia di danza moderna/contem-
provincia, dando l’opportunità a bam-
poranea di Giulia Primon.
bini e ragazzi di avvicinarsi al mondo
Danzatori: Thomas Avi, Elena Baz-
della danza e ai suoi diversi generi, dal
zanella,
classico all’hip hop. Attualmente rac-
Casagrande,Vania Odorizzi, Mary Villotti.
coglie l’adesione di oltre 100 giovani
Secondo intervento
ballerini e fa parte alla Federazione
Titolo: “Street dance tribute”.
delle scuole di danza del Trentino pro-
Coreografia di breakin e hip hop di Giu-
ponendo i propri spettacoli su tutto il
lia Primon ispirata al film “Step up 3d”.
territorio regionale. La direzione artisti-
Danzatori: Matteo Antoniolli, Diego
ca è affidata a Giulia Primon che, con
Bazzanella, Michele Fortarel, Gianluca
Alessandro Andreatta, ne cura l’orga-
Giacomozzi, Aaron Ruggera, Monica
nizzazione generale. La sera della ceri-
Villotti, Stefano Villotti.
Cristina
Bazzanella,
Erica
l a
c a s s a s cr u ro al la e
32a Edizione Borsa di Studio
Aldo Stainer
È
previsto per mercoledi 22 dicem-
amico e consigliere. Mantenne la titolari-
la Cassa Rurale Lavis - Valle di Cembra. Il
bre la cerimonia di premiazione
tà della condotta fino al 1963, anno del
figlio Giovanni Stainer scrive che il padre,
della Borsa di Studio Aldo Stainer,
suo pensionamento. Abitò con la famiglia
“modello di dirittura morale e di mode-
riservata agli studenti della scuola media
in piazza Loreto dove aveva anche l’am-
stia”, era convinto “che il progresso socia-
di Lavis. L’inziativa è promossa dal grup-
bulatorio, che non abbandonò nemmeno
le fosse legato allo studio e all’evoluzione
po della Lega Pasi - Battisti donatori di
quando i pericoli dei bombardamenti si
culturale dell’uomo”. Da qui ha preso
sangue, presieduta dal sig. Bruno Girardi,
erano fatti quotidiani. Nel 1949, per alle-
corpo questo premio introdotto nel 1978
il quale ha fondato il comitato onoranze
viare i disagi dei suoi faticosi trasferimenti
per valorizzare gli studenti più meritevoli.
“Dott. Aldo Stainer”. Il dott. Aldo Stainer,
a piedi, la popolazione gli regalò una To-
Anche quest’anno la Cassa Rurale Lavis
nato a Riva del Garda nel 1897 e laure-
polino nuova: la cerimonia della consegna
- Valle di Cembra contribuirà alla buo-
atosi nel 1923 in medicina e chirurgia
avvenne in piazza Loreto alla presenza di
na riuscita dell’evento, fornendo i premi
a Padova, ottenne la condotta medica
una grande folla, di numerose autorità e
riservati ai migliori sei lavori selezionati
del Consorzio Lavis-Meano il 22 marzo
con il dottore particolarmente commosso.
dall’apposita commissione giudicante.
1932, che comprendeva la metà della
A lui sono dedicate le scuole medie di La-
Come tradizione sarà il presidente Villotti
borgata lavisana ed i paesi di Meano, Gaz-
vis e anche il libro “Aldo Stainer. Il medico
a consegnare i premi ai vincitori, ciascuno
zadina, Vigo Meano e Cortesano. Da quel
dei poveri”, firmato da Adriano Mattioli,
dei quali riceverà un assegno di 200 euro.
momento egli entrò nelle case della gente,
Giovanni Rossi e Giuliano Tecilla, edito
non solo come dottore, ma anche come
dal Comune di Lavis con il contributo del-
a.s.
Sopra: i premiati dell’edizione 2009
45
s c u o l a
19a Edizione Borsa di Studio Val di Cembra:
100 studenti impegnati
R
aggiunta la maggior età nell’edizione passata, la Borsa di Studio
Valle di Cembra prosegue la sua
storia all’insegna della storia.
Il tema scelto per la 19esima edizione è
“L’Unità d’Italia e la nostra storia: dagli
Asburgo all’unificazione. Il Trentino e i
cambiamenti nel nuovo Paese”.
Un argomento proposto agli studenti di
terza media degli Istituti Comprensivi Val
di Cembra e di Civezzano. Per quest’ultimo ambito è coinvolta la scuola di Albiano.
Questa la scelta del comitato promotore,
guidato dal presidente Paolo Pojer e formato dal vicepresidente Carlo De Giovanelli, dal segretario, Carmelo Vicenzi, e
Sopra: i premiati della passata edizione
Mario Fortarel, presidente del Consiglio
Pojer ha fatto tredici. Tanti, infatti, sono i
sport. I testimonial erano stati Antonella
di Istituto. Con loro, naturalmente, gli in-
suoi anni al vertice del comitato. “Il mio
Bellutti, due volte oro olimpico del cicli-
segnanti in rappresentanza degli Istituti
ricordo corre alla prima volta - osserva
smo su pista nel 1996 e nel 2000, e Gil-
Comprensivi coinvolti. La scelta è scaturi-
- quando l’argomento scelto era stato lo
berto Simoni, vincitore del Giro d’Italia
ta da un confronto vivace e costruttivo, nel
nel 2001 e nel 2003”.
quale i docenti hanno messo sul tavolo di-
Tornando alla 19esima edizione. Dopo
verse proposte di argomento. Alla fine si è
aver scelto il tema, il passo successivo
pensato di far riflettere i ragazzi sull’Unità
appartiene all’individuazione di un pool di
d’Italia considerato che, nel 2011, ricorre
esperti che incontri i giovani e offra loro
il 150° anniversario. Come sempre i gio-
un panorama di informazioni il più ricco
vani saranno chiamati a interpretarlo con
possibile per elaborare temi e disegni.
elaborati scritti e grafico-pittorici.
La Borsa di Studio Valle di Cembra è so-
Il tema di carattere storico era pratica-
stenuta dalle Casse Rurali Lavis - Valle di
mente inevitabile - osserva il presiden-
Cembra e Giovo, dai Comuni delle loca-
te Paolo Pojer alla guida del comitato
lità interessate, dalla Comunità di Valle,
dall’anno scolastico 1998-1999 - Era
dall’Avis Valle di Cembra e dalla Coope-
inevitabile considerata la ricorrenza dav-
razione Trentina.
vero importante del 150esimo dell’Unità
d’Italia”.
Paolo Pojer
46
d.nart
l a
c a s s a
vr iu ar ga gl ie
Crociera in Egitto:
brevi appunti di viaggio
L
unedì 18 ottobre a notte fon-
al quale abbiamo assistito la sera
la, il suk e la “città dei morti” (così
da, circa le tre e mezzo, siamo
successiva, davanti alle piramidi
è chiamato il suo enorme cimitero
saliti piuttosto assonnati ed
sulla piana di Giza, spettatori avvinti
divenuto dimora stabile dei rifugiati
infreddoliti sulla navetta della Griz-
dalla magia dei Faraoni. Età dell’oro,
scappati dalle città del canale dopo
zly Viaggi che tranquillamente ci ha
della conoscenza e della sapiente
la guerra dei “sei giorni” con Israele)
portati all’aeroporto di Verona.
maestria degli artigiani in stridente
nasconde pietosamente la sporcizia
Dopo qualche peripezia per il visto
contrasto con il caos e la frenesia
e la triste quotidianità di quella mol-
ed un’attesa che sembrava non fini-
di vita che abbiamo osservato nella
titudine.
re, eccoci a bordo d’un bel e comodo
metropoli cairota.
La visita diurna mostra infatti ben
aereo in rotta per Il Cairo.
Niente di strano se si pensa che
altra realtà con strade, giardini e
Volo tranquillo, ma ad un tratto la
conta circa dieci milioni di abitanti,
canali pieni di rifiuti dove la gente
voce del comandante:”Signori alla
che raddoppiano considerando l’im-
pesca e fa il bagno.
vostra destra le tre piramidi di Giza!”
mediata periferia.
Il museo del Cairo, pur pieno di bel-
Che visione unica e magica, come lo
La visita notturna della capitale con
lezze incomparabili, è davvero cao-
spettacolo “Luci e suoni del Cairo”
le sue cupole, minareti, la cittadel-
tico.
È un grande deposito, senza la minima organizzazione sia per quanto
riguarda i percorsi di visita che per
il comportamento; mancando le cuffiette ti trovi in mezzo a centinaia di
persone di varie nazionalità che lo
percorrono in ogni direzione seguendo “Ciceroni” costretti ad urlare le
spiegazioni nelle lingue più disparate: l’inglese si mischia con l’italiano,
il tedesco, il russo, il giapponese in
una perfetta Babele.
Così il meraviglioso tesoro di Tutankamon non si può apprezzare come
si dovrebbe ed è un vero peccato!
Lasciata finalmente la città (tre giorni al Cairo, così organizzati, sono
davvero troppi!), dopo un volo di
circa un’ora, abbiamo raggiunto Abu
Simbel mitico doppio santuario di
Sopra: parte del gruppo dei partecipanti della Cassa Rurale
Ramsete II e della moglie Nefertari.
47
v i a g g i
Edificato nel 14° secolo a.C. è stato
salvato dalle acque del lago Nasser
con
un’operazione
internazionale
negli anni ‘60 del secolo scorso.
L’interno di questi santuari è veramente degno della grandezza di chi
l’ha voluti.
Altro breve volo ed eccoci ad Assuan
dove, dopo una veloce visita alla
diga sul Nilo, ci attende la motonave
“Lady Sofia”.
Scopriamo che questa città è la capitale mondiale delle essenze dove
i più famosi “nasi” del mondo cercano i componenti segreti dei loro
profumi.
Siamo nell’estremo sud dell’Egitto e
la temperatura non ci è molto favorevole visto che di giorno si arriva a
47 gradi centigradi e poco c’invita
alle escursioni; anche il cibo, pur
48
servito con simpatica allegria dal
nettamente con il deserto presente a
alla perpetua dimora della regina
personale di bordo, lascia piuttosto
pochi passi.
Hatchepsout in pieno deserto.
a desiderare trascurando completa-
Al tramonto c’appaiono altre meravi-
Quest’ultimo luogo è noto purtroppo
mente i non pochi di noi colpiti dal
glie: Karnak e Luxor in un susseguir-
per un grave attentato ai turisti nel
“morbo di Tutankamon”, ma siamo
si di monumentali templi adagiati in
1999 da parte degli integralisti mu-
in Egitto!
prossimità del Nilo che ci ricordano
sulmani. Nel pomeriggio un po’ di
Nella visita a un villaggio nubiano
la passata grandezza e potenza di
meritato riposo sulle rive del Nilo a
scopriamo che come animale da
faraoni e divinità che spesso si con-
Luxor. Tante cose rimangono ancora
compagnia non tengono un cane o
fondevano
d’un
da ammirare, ma dopotutto anche
un gatto, ma un coccodrillo.
popolo che adorava contemporane-
un po’ di tranquillità è necessaria
Non è pericoloso, non morde, man-
amente il dio e l’uomo.
per assimilare tutte le meraviglie vi-
gia poco e gli puoi sempre rifilare la
Il “viale delle sfingi”, mitici esse-
ste e che ci frullano in testa.
suocera o la moglie ci dice il padro-
ri dal corpo leonino e testa d’arie-
Con un po’ di tristezza, mista a feli-
ne di casa!
te, che unisce i templi di Karnak e
cità per il ritorno, chiudiamo le vali-
Navigando navigando passiamo la
Luxor è sicuramente tra i nostri ri-
gie colme di souvenir che nel tempo
chiusa di Esna, ulteriore sbarra-
cordi più vivi.
ci ricorderanno questo viaggio con
mento artificiale sul Nilo allo scopo
Così è già domenica 23 e c’aspetta
i suoi piccoli inconvenienti e le sue
di produrre energia elettrica, altra
un vero “tour de force” che ci con-
grandi emozioni.
grande risorsa del “dio del fiume”.
durrà in rapida successione alla vi-
La valle del Nilo è veramente bella
sita delle tombe della Valle dei Re,
tratto dagli appunti di viaggio
e fertile e con il suo verde contrasta
dei Colossi di Memnone ed a Tebe
della signora stefania
nell’immaginario
l a
c a s s a
vr iu ar ga gl ie
Gita alle Cinque Terre
del Circolo Ricreativo Dipendenti
L
a tradizionale gita organizzata dal
Circolo Ricreativo della Cassa Rurale di Lavis - Valle di Cembra per i
giorni 18 e 19 settembre scorsi, con visita
alla città di Lucca e alle Cinque Terre in
Liguria, è ormai un meraviglioso ricordo
lontano. Scrivere qualcosa al riguardo serve soprattutto per mantenere vivo questo
ricordo, ma anche per raccontare una bella avventura spensierata e piacevole vissuta in compagnia (magari approfondendo
amicizie che nell’ambiente lavorativo non
si ha l’occasione di sviluppare), ma anche
un viaggio educativo ed istruttivo.
Nonostante la svegliataccia e l’indimenticabile viaggio in “PULLMAN GRAN TURISMO” fiammante e silenziosissimo (!!!),
il gruppo arriva nell’affascinante Lucca,
viuzze strette. All’esterno ampi prati erbo-
scole insenature. A Riomaggiore, i nostri
cittadina medioevale che, per storia e tra-
si, sempre perfettamente rasati all’inglese,
intrepidi “bancari“ sopravvissuti finora alle
dizioni, è una delle città d’arte più impor-
la incastonano in un verde smeraldo. Dopo
molteplici fatiche, hanno percorso a piedi
tanti d’Italia. È una città che ti avvolge al
l’allegra serata in buona compagnia e per-
la Via dell’Amore, fino a Manarola, fanta-
primo sguardo, quando, di fronte alle sue
nottamento al Lido di Camaiore, partenza
stica passeggiata lungo una strada pedo-
mura imponenti del XVI° secolo, perfet-
per le splendide coste delle Cinque Terre,
nale molto suggestiva a picco sul mare,
tamente conservate, comprendi meglio i
una delle aree mediterranee naturali più
dove si ammirano splendidi paesaggi, per
tempi passati, la storia. All’interno di esse
incontaminate della Liguria e della costa
poco più di un chilometro. Dopo un buon
infatti è come tornare al medioevo, con
Tirrena: cinque miglia di costa rocciosa
pranzo ristoratore. visita a Monterosso:
piccole vie pedonali dove ad ogni angolo
racchiuse da due promontori, cinque pae-
la più turistica delle Cinque Terre, antico
godi nuovi scorci su torri, chiese, piazze,
sini arroccati su speroni di pietra in minu-
borgo della Riviera ligure di Levante, con
spiagge e stabilimenti balneari. Tra pisoli
ristoratori, chiacchiere e risate, e scontate
soste causa necessità fisiologiche, il rientro a Lavis. Durante tutto il tempo sono
regnati allegria e buon umore, quindi ...
alla prossima, speriamo più numerosi!
r.g.
49
v i a g g i
Calendario
Viaggi Insieme 2011
(con la sua famosa cascata alta 72 metri),
portuale della Gallaecia romana, corrispon-
seguirà il Parco Nazionale Kornati (dove si
dente all’attuale città portoghese di Oporto.
trova il più denso insieme di isole protette
Il paese, che raggiunse l’unità nazionale nel
di tutto il Mediterraneo, 147 in tutto), per
XII secolo, con il suo primo re, Alfonso Hen-
concludersi con il Parco Nazionale Krka.
riques, ha una popolazione di 10.408.000
abitanti ed è ubicato nella posizione più occidentale fra tutti gli stati dell’Europa continentale. Il tour prevede la visita della capitale
Lisbona (con 564.657 abitanti, copre circa
ROMA E NON SOLO:
23 - 27 MARZO 2011
un terzo dell’intera popolazione portoghese),
di Porto, di Coimbra e di Fatima.
La prima destinazione dei viaggi proposti
dalla Cassa Rurale Lavis - Valle di Cembra è la capitale, il comune più popoloso
e più esteso d’Italia (2.753.059 abitanti) e tra le maggiori capitali europee per
grandezza del territorio. È la città con la
più alta concentrazione di beni storici e
architettonici al mondo; il suo centro storico, nel 1980, è stato inserito nella lista
dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.
Il programma del viaggio prevede anche
la visita di Orvieto, di Tivoli, dei Castelli
Romani e del lago di Bracciano.
LA CROAZIA DEI PARCHI:
21 - 25 APRILE 2011
Questo tour porta alla visita di una Croazia
alternativa, permettendo la scoperta della
sua conformazione geografica particolar-
LE REPUBBLICHE BALTICHE:
10 - 17 GIUGNO 2011
Con il termine Repubbliche Baltiche, si
fa generalmente riferimento alle tre repubbliche che si affacciano sul Mar Baltico: Estonia, Lettonia e Lituania. Fino al
1917, tutti e tre gli stati sono stati parte
dell’Impero Russo e, passando attraverso
un percorso molto travagliato, nel 1991 si
sono dichiarate repubbliche indipendenti,
in seguito alla caduta dell’Unione Sovietica. Il tour proposto dalla Cassa Rurale
permette la scoperta delle principali attrazioni dei territori e delle capitali e di conoscere la magia del sole di mezzanotte.
mente complessa e affascinante, frutto
e la costa, che ha permesso lo sviluppo di
TOUR DEL PORTOGALLO:
23 - 30 OTTOBRE 2011
un gran numero di specie sia della fauna
Il nome del Portogallo, terra dei lusitani, de-
che della flora. Il programma inizia con la
riva da Portus Cale, nome latino che significa
visita del Parco Nazionale Laghi di Plitvice
“Porto di Cale” e antico nome di una città
dell’incontro tra il monte Dinara, la pianura
50
CAPODANNO 2012
TOSCANA INCONSUETA:
29 DICEMBRE - 1 GENNAIO 2011
La Toscana è una delle maggiori e più
importanti regioni italiane, celebrata per
storia, arte, economia, cultura, paesaggi e
bellezza. La Cassa Rurale propone un tour
che porta alla scoperta di una parte particolarmente affascinante di questa regione,
definita il cuore della Toscana: il Chianti.
Il punto di riferimento di questo viaggio è
l’Hotel VILLA CESI***s all’Impruneta, località immersa nel parco dei Sassi Neri, a
soli venti minuti da Firenze e alle porte del
Chianti, luogo ideale per il classico veglione di capodanno.
w w w. c r - l a v i s . n e t
Un sereno Natale ed un felice 2011
a tutti i Soci della Cassa Rurale Lavis - Valle di Cembra
Scarica

Borse di studio Cassa Rurale Pensione Complementare Job Trainer