* Domani in edicola con la Stampa a solo 2,90€ in più *
R
W
LA STAMPA
QUOTIDIANO FONDATO NEL 1867
MERCOLEDÌ 14 LUGLIO 2010 • ANNO 144 N. 191 • 1,20 € IN ITALIA (PREZZI PROMOZIONALI ED ESTERO IN ULTIMA) SPEDIZIONE ABB. POSTALE - D.L. 353/03 (CONV. IN L. 27/02/04) ART. 1 COMMA 1, DCB - TO www.lastampa.it
Berlusconi: fuori dal Pdl chi vota contro Cosentino. Poi la rettifica
LA MANOVRA
Il premier: la P3?
Sono soltanto
quattro pensionati
“Basta con questo clima giacobino”
«Non era refuso
la norma
sulle pensioni»
Tremonti: sui 40 anni
solo maggior rigore
Cambiato il sistema
e senza scioperi
Berlusconi con il sottosegretario Cosentino
Marco Zatterin
Bertini, La Mattina e Schianchi PAG. 6-7
ALLE PAGINE 34 E 35
Maxi-blitz tra Calabria e Lombardia: decapitate le cosche del Nord. Maroni: l’organizzazione colpita al cuore
INCHIESTA
La ’ndrangheta a Milano: 300 arresti
LUIGI LA SPINA
CITTÀ DEL VATICANO
I tormenti
del Papa
“assediato”
Coinvolti politici e uomini dello Stato. “Volevano mettere le mani sull’Expo”
L’Onu: rivedete
UN PAESE quella legge
IMMERSO
NELLA PALUDE
L’
Italia che s’accinge a celebrare un secolo e
mezzo di storia
nazionale è diventata una palude, uno stagno d’acque limacciose nel
quale siamo immersi fino al
collo. Scorri le cronache che
incalzano giorno dopo giorno, e t’accorgi che nessun
ceto sociale, nessuna categoria professionale è fuori dalla melma. Ci trovi dentro il
poliziotto e il giudice, l’imprenditore e il generale, il
direttore della Asl così come il prefetto, il banchiere,
il professore. E ovviamente
il politico di turno, con le
sue mani rapaci. Tutti affaccendati in faccende deplorevoli ma ben retribuite, e infatti il faccendiere ormai incarna il mestiere con la maggiore schiera di seguaci.
Tu vedi che l’Italia è questa, ma sai pure che non è
soltanto questa. All’università imperversano piccoli
baroni (fateci caso: in genere sono anche bassi di statura), ma i più insegnano, studiano, scrivono, non passano tutto il proprio tempo a
imbastire trame e organigrammi.
CONTINUA A PAGINA 41
Duro colpo alla ’ndrangheta «lombarda». Con un’operazione tra Milano e Reggio Calabria sono state arrestate oltre
300 persone e decapitati i vertici delle cosche. Coinvolti politici e uomini dello Stato.
L’obiettivo dell’organizzazione
criminale era quello di arrivare a mettere le mani sull’Expo
2015. Maroni: «Messo in ginocchio il sistema». DA PAG. 2 A PAG. 5
I
SCONTRO SUL DDL
MICHELE
AINIS
«Intercettazioni utili»
Frattini: sconcertati
Grignetti, Semprini e Stefanini
ALLE PAGINE 10 E 11
capi. È difficile da digerire per
chi vive ogni giorno il territorio
e respira la stessa aria dei malavitosi, ne sente l’eco delle parole, ne intravede le azioni.
CONTINUA A PAGINA 41
CONTINUA A PAGINA 19
ORA UN CAMBIO DI MENTALITÀ
D
all’operazione Dda,
tra Calabria e Lombardia, sembra che la
’ndrangheta si sia organizzata sul modello di Cosa Nostra,
con una cupola e un capo dei
I
n queste calde serate, con
le finestre del palazzo aperte, è possibile sentire il suono di un pianoforte che diffonde sul lago le note di Haydn, di
Mendelssohn, di Mozart. E’ il
Papa, dentro le mura di Castel
Gandolfo, che si esercita nei
passaggi più difficili tra le opere dei suoi autori preferiti.
MIMMO GANGEMI
INTERVISTA
DAVANTI ALLE TELECAMERE IL LÍDER MÁXIMO ATTACCA GLI USA E SI SCHIERA CON IRAN E COREA
Castro torna in tv e libera sette dissidenti
Il Sudafrica
della Gordimer
“Non culliamoci
sui Mondiali”
Orighi A PAGINA 17
All’Avana, nella sua casa con le pareti di cartone, una donna guarda Fidel Castro che parla di Medio Oriente in tv
YOANI S ÁNCHEZ
FIDEL, UN VECCHIO
ALBUM DI FOTOGRAFIE
F
idel torna a farsi vedere. È come
sfogliare un vecchio album fotografico e soffermarci su un'immagine del passato, su un volto dimenticato. Questo anziano con la barba - sem-
Buongiorno
MASSIMO GRAMELLINI
Ancora una donna uccisa dall’ex, in questa estate del nostro scontento che perseguita a colpi di spranga e di coltello chi ha l’unica colpa di volersi sganciare dal proprio passato. Li chiamano delitti passionali, rievocando il frasario degli omicidi d’onore. Ma la passione è un’altra cosa: per non
parlare dell’onore. Non cerchiamo pseudonimi alla bestialità. Oltre a un senso primitivo del possesso, negli ex che uccidono e si uccidono (come l’altra sera a Ceva) in nome dell’amore sfuggito c’è l’incapacità maschile di reggere il distacco, l’abbandono che mima la morte. La prima volta che
venni lasciato da una ragazza riconobbi subito la morsa allo
stomaco: l’avevo provata per la scomparsa di mia madre.
Lo stesso senso di smarrimento e di ingiustizia: adesso che
ne sarà di lei, di me, di lei che può fare a meno di me?
÷
pre più rada - qualche volta si è servito
del potere per conquistare donne, navigare su panfili e disperdere soldatini
giocattolo in ogni angolo del mondo.
CONTINUA A PAGINA 17
Il Paese
ha ancora
enormi
problemi
come lavoro
e criminalità
Ma può farcela
Paolo Mastrolilli
A PAGINA 42
Ho paura di me
L’orfano precoce rappresenta un caso estremo. Ma ogni
storia che finisce rinnova il trauma primordiale del maschio, quello sganciarsi dal grembo della donna che lo induce a sentirsi abbandonato anziché creato. E’ una forma disperata di dipendenza che si nutre di falso orgoglio ed egoismo autentico. Per guarire serve lo scatto di coscienza che
trasforma una marionetta di muscoli in un uomo. Io la chiamo Difesa della Sconfitta: la capacità di sopportare lo strappo del cuore senza smarrire il rispetto di sé. Saper perdere
è la premessa di ogni educazione sentimentale. Si applica
in amore come nello sport, in politica come nella vita. Ma
non la pratica quasi nessuno, perché nella civiltà delle emozioni isteriche e rancorose quasi nessuno riesce ancora a
farsi invadere dalla calma forte di un sentimento.
MACCHINE IMBOTTIGLIATRICI
www.gai-it.com
.
22 Cronache
LA STAMPA
MERCOLEDÌ 14 LUGLIO 2010
Freno alla Ru486
Paletti del governo
alle Regioni ribelli
-40%
In 30 anni
Dalla legge
sull’aborto le
interruzioni di
gravidanza sono
praticamente
dimezzate
3000
Roccella: “Se le donne non si ricoverano
non rimborseremo il trattamento”
micilio».
Il trattamento con RU486 prevede
l’assunzione di una prima pillola e, a distanza di 48 ore, di una seconda. Le linee guida prevedono che l’aborto debFRANCESCA SCHIANCHI
ba essere interamente portato a termiROMA
ne con ricovero ordinario, fino all’espulsione dell’embrione, di media
tre giorni. Ed è sul ricovero e le dimisicovero obbligatorio, con- sioni volontarie il nodo più delicato:
senso informato «chiaro e perché spesso le donne decidono di firinequivoco», attenzione a mare le dimissioni e tornarsene a casa
far sì che le donne stranie- prima. La Roccella si preoccupa allora
re capiscano la lingua, mi- di sottolineare le «criticità amministranorenni ammesse al trattamento solo tive» che può provocare alle Regioni, e
se c’è anche il consenso dei genitori, il rischio quindi di contenziosi tra Mininon solo quello di un giudice. Le linee stero e Regioni.
guida del Ministero della Salute, non
«Dal punto di vista amministrativo
vincolanti ma di cui «è difficile non te- è come se tornassi indietro rispetto alnere conto» sull’interruzione di gravi- la decisione di abortire, come se mi aldanza tramite pillola
zassi dal tavolo opeRU486, da tre mesi e
LA SOMMINISTRAZIONE ratorio mentre mi
mezzo somministraoperando di
Per la terapia con la pillola stanno
ta in varie parti d’Itaappendicite», parasono necessari 3 giorni gona. «Se una donna
lia, sono atterrate iedi ricovero in ospedale firma le dimissioni
ri sul tavolo di presidenti di Regione e asvolontarie, non si sa
sessori alla sanità.
con quale codice Drg, su cui si fonda il
E, con loro, le raccomandazioni e i rimborso, viene dimessa», spiega evorichiami espressi dal sottosegretario cando un problema di rimborso della
Eugenia Roccella: «La RU486 non può prestazione.
essere un modo per scardinare la 194»,
«Nessuna minaccia», assicura, annon si può andare verso «l’aborto a do- che se sottolineare quest’aspetto suo-
Non obiettori
I ginecologi non
obiettori in Italia
sono migliaia, si
stima intorno ai
tremila
il caso
R
«Basta ingerenze
La politica
stia fuori
da questi temi»
3
domande
a
Enrico Rossi
presidente Toscana
Enrico Rossi, presidente
della Regione Toscana,
adotterete le linee guida
inviate dal Ministero?
«In Toscana abbiamo delegato il problema al Consiglio sanitario regionale e alla Commissione regionale di bioetica, che hanno scritto liberamente le loro linee guida:
ora leggeranno quelle del ministero e ne discuteranno.
Queste cose le attribuiamo a
chi è competente in materia».
Secondo la sottosegretaria Roccella, le donne non
chiederebbero le dimissioni volontarie se non ci fosse chi preme.
na come un modo per convincere le Re- periodo si vedrà che i criteri che rendogioni, perché spesso, secondo lei, «le di- no compatibile con la legge nazionale,
missioni volontarie sono state accetta- la 194, l’aborto farmacologico non sono
te o incoraggiate da medici, Asl, da chi applicati, il Governo ne dovrà tenere
ha responsabilità nel governo della sa- conto».
nità», mentre «l’aborto con Ru486 ha
Il documento, diffuso a tutte le Relo stesso rischio delgioni, prevede tra i
l’aborto con metodo
IL PROBLEMA DIMISSIONI criteri di ammissiochirurgico se tutta
al trattamento,
«Se una paziente esce ne
la procedura è fatta
quindi, la disponibiliè come se andasse via tà al ricovero e a fare
in ospedale».
durante un’operazione» una visita di controlLe linee guida,
scritte ispirandosi al
lo entro 14-21 giorni
parere del Consiglio superiore di sani- dalle dimissioni. Tra i criteri non clinità e a una comunicazione del ministro ci, la capacità della paziente di autogeMaurizio Sacconi alla Commissione eu- stione di parte del trattamento: vanno
ropea, non sono vincolanti per le Regio- valutate con attenzione donne ansiose
ni, ma chi non le applicherà «se ne as- o con condizioni socio abitative precasumerà la responsabilità. Se sul lungo rie.
«Noi non premiamo né in un
senso né nell’altro: ci sono
ambiti in cui è bene che la politica stia fuori, e lo consiglio
anche al sottosegretario.
Noi siamo per la libertà dei
medici e la responsabilità
delle donne».
Il sottosegretario ha sottolineato che chi non seguirà le linee guida se ne assumerà la responsabilità.
«In questo modo mi pare si
voglia esercitare una pressione sui medici abortisti, si
rischia di creare un clima
non corretto. E a proposito
di scelte pro-life, ricordo
che, a causa dei tagli, in Toscana 2.700 famiglie resteranno senza scuola materna.
Non mi sembra una scelta a
favore della vita».
[F. SCH.]
UOMO
www.somatolinecosmetic.it
Pancia e Addome
Intensivo notte.
Novità.
Aiuta a ridurre la circonferenza
in 4 settimane*
mentre dormi.
La riduzione della circonferenza consiste in un’azione cosmetica
di rimodellamento durante l’uso che non comporta perdita di peso.
Somatoline Cosmetic Uomo Trattamento Pancia e Addome Intensivo Notte è una
crema cosmetica di facile assorbimento, studiata appositamente per contrastare le
adiposità specifiche dell’uomo: pancia e maniglie dell’amore, con una sola applicazione
a sera. Grazie al MenRedux-complex svolge un’azione cosmetica crio-termica che
sfrutta le ore notturne per un’azione intensiva e rapida di riduzione della circonferenza.
TM
Somatoline Cosmetic. Funziona.
*Test clinici condotti su 36 soggetti. L’efficacia del prodotto è stata valutata strumentalmente
comparando i risultati ottenuti dopo 4 settimane di trattamento con i valori iniziali.
In Farmacia
e Parafarmacia.
29
CONCORSO
FISICA
MISTERI
Gli amanti
epistemologici
vincono
su tutti
Il gigante
dei calcoli
bussa
al cellulare
Il laboratorio
della vita
nascosto
nello spazio
Ecco i vincitori de «La
Scienza Narrata», il concorso
Merck Serono-Tuttoscienze.
I
NUCCI PAGINA 30
Dalle particelle subatomiche alla vita quotidiana: la macchina del Cern va a pieno ritmo.
I
PARRINI PAGINA 31
Nello spazio si producono
molecole organiche: il meccanismo è finalmente svelato?
I
DI MARTINO PAGINA 33
TUTTOSCIENZE
Analisi
PIETRO CALISSANO
EUROPEAN BRAIN RESEARCH INSTITUTE
Una scoperta
che non smette
di stupire
O
gni due anni
si tiene in diverse parti
del mondo
occidentale
un congresso interamente dedicato a NGF - Nerve Growth Factor - la sigla che indica in inglese
l'attività della proteina
scoperta da Rita Levi
Montalcini per le sue proprietà di indurre la crescita delle fibre nervose.
Questa scoperta, come è noto, fu premiata
con l'assegnazione del
Premio Nobel alla scienziata torinese, la quale
condivise il premio con
Stanley Cohen per la sua
identificazione di un'altra proteina, denominata
EGF per la sua peculiare
proprietà di indurre la
crescita delle cellule dell'
epidermide.
Questo evento, che
per l'Italia rappresenta
una data molto importante per il seguito che ne
scaturì in omaggio alle
numerose attività promosse dalla Levi Montalcini non solo nel campo
scientifico, ma anche in
quello sociale, è importante anche per un altro
motivo. Spesso l'assegnazione del più prestigioso
dei premi scientifici da
parte della Accademia
delle Scienze svedese
sancisce una scoperta
fondamentale (che il
mondo anglosassone definisce «breakthrough»)
in un determinato campo
della fisiologia o della medicina. Di solito l'assegnazione del Nobel riconosce il lavoro sperimentale di anni - spesso decenni - dopo le prime osservazioni degli scienziati
che saranno infine premiati per il loro lavoro.
SEGUE A PAGINA 30
TUTTOSCIENZE
MERCOLEDÌ 14 LUGLIO 2010
NUMERO 1429
A CURA DI:
GABRIELE BECCARIA
REDAZIONE:
GIORDANO STABILE
[email protected]
www.lastampa.it/tuttoscienze/
30 TuttoScienze
LA STAMPA
MERCOLEDÌ 14 LUGLIO 2010
Astuti amanti tra Popper e Kuhn
Concorso. Ecco i 3 vincitori de “La scienza narrata”, l’iniziativa organizzata da Merck Serono con Tuttoscienze
Premiati un divertente problema epistemologico sul tradimento, un saggio “elettrico” e una narrazione di volo
E’ Chiara Caricasulo, studentessa del Liceo Cavour
di Torino, la vincitrice del
1˚ premio del concorso «La
Scienza Narrata», organizzato da Merck Serono con
Tuttoscienze. Alle spalle
del suo racconto «Problema Epistemologico» (che
pubblichiamo) si sono classificati al 2˚ posto Michele
Maria Lentini dell’Avogadro di Roma con «1888» e
al 3˚ Sara Di Bartolomeo
del Righi di Roma con «L'
aerostate Réveillon».
GIOVANNI
NUCCI
PERCHÉ
CI HANNO
ENTUSIASMATO
I
CHIARA CARICASULO
LICEO CLASSICO CAVOUR – TORINO
Problema Epistemologico
N.234 PAG. 55 C.
a è sposato con b. Un giorno, a, tornato a casa prima
del solito, sorprende b in atteggiamenti equivoci con c.
Premesso che a è un epistemologo, come reagirebbe se
fosse neopositivista, popperista o kuhnista? E se b avesse
una buona prontezza di spirito, come potrebbe tentare di
arginare il dramma?
Dati (di fatto): a e b sono
sposati, b e c sono amanti.
Svolgimento.
1. Se a è un neopositivista:
b (sorpresa in flagrante):
non è come sembra...
a: sei a letto con un altro!
b (affrettandosi a coprire
c): posso spiegarti tutto...
a: spiegare? Credo che
chiunque, avendoti vista in
questo momento, sarebbe
giunto alla stessa conclusione!
Dopo essersi calmato, a,
schiacciato dall’evidenza
empirica del fatto, cade in
un cupo stato di abbattimento. b, che non ha una gran
passione per il neopositivismo (c è un semplice sofista), non trova un’argomentazione sufficientemente valida per ribattere.
2. Se a è un seguace di
Popper:
b (sorpresa in flagrante):
non è come sembra...
a: sei a letto con un altro!
b (affrettandosi a coprire
c): una donna che condivide
il letto con un uomo diverso
dal marito non sta necessariamente tradendo!
Al primo posto: Chiara Caricasulo
Secondo
Michele Maria
Lentini
del liceo
Avogadro
di Roma
è l’autore
del racconto
«1888»
Terza
Sara
Di Bartolomeo
del liceo
Righi
di Roma
ha scritto
«L'aerostate
Réveillon»
Dall’amore fino alla medicina: sono stati 139 i racconti inviati alla giuria del concorso
Dopo aver squadrato dubbiosamente b, a va al bar e
svolge una piccola ricerca:
chiede cioè agli avventori se,
a loro parere, una donna sposata, a letto con un uomo diverso dal marito, lo stia effettivamente tradendo. Di fronte ad un’unanime risposta affermativa, si trova costretto
ad adottare come giudizio universale questo insieme di giudizi particolari. Prima di convincersene appieno, però, si
ricorda di essere un popperista, e, come tale, di non riconoscere in questo procedimento un metodo scientifico.
Ne consegue un consapevole
rifiuto della realtà e la convin-
Lo sapevi che?
I premiati a Roma
I 3 vincitori de «La Scienza Narrata» sono stati festeggiati ieri sera a Villa Miani, a
Roma, insieme con gli 8 ragazzi e ragazze a cui sono state riconosciute le menzioni d’onore nell’ambito dell’8˚ Premio
Letterario Merck Serono, assegnato quest’anno a Edward
O. Wilson, autore de «La Creazione», e Gabriele Milanesi
per il saggio «I Geni Altruisti».
I Info: www.premioletterariomerckserono.it.
I
zione che b non l’abbia tradito. b è molto soddisfatta.
3. Se a è un seguace di
Kuhn:
b (sorpresa in flagrante):
non è come sembra...
a: sei a letto con un altro!
b (affrettandosi a coprire
c): non significa che ti stia tradendo...
a: come no?
b: no, perché tu non ti limiti
ad osservare il fatto in sé, ma
lo interpreti sulla base del paradigma che ti è stato trasmesso dalla società: associ automaticamente il letto all’ amore, e due persone non sposate
sotto le coperte al tradimento.
E se in un altro paese andare a
letto insieme coincidesse con
le modalità del saluto?
Dopo aver mandato b in
Quel Posto, a rivolge la propria attenzione al concetto di
paradigma, che in effetti è parte integrante del sistema filosofico del proprio vate: cessa
dunque di considerare il fatto
in sé, e si convince che c è un
etnologo che nel tempo libero
accultura filantropicamente
gente a caso. b pensa: finalmente gli studi di ontologia sono serviti a qualcosa!
Conclusione.
A meno che tuo marito non
sia un neopositivista, la scienza può aiutarlo a prenderla
con filosofia.
Nuove
sostanze
Attenti al fattore di crescita Ngf
PIETRO CALISSANO
EBRI - ROMA
E come tale sancisce una sorta di traguardo massimo e definitivo di quel lavoro, perché
quel premio costituisce il raggiungimento di una vetta, difficilmente eguagliabile o migliorabile in quel determinato
campo di indagine.
Questo, invece, non è il caso di NGF per un motivo fondamentale. Perchè il «breakthrough» che portò alla luce
l'esistenza dei fattori di crescita (NGF ed EGF) era certamente molto importante, ma
in seguito si sarebbe rivelato
solo la punta di un iceberg
molto più grande e consistente di quanto non fosse stato
stimato dalla stessa Accade-
mia Svedese nel 1986, anno dell'
assegnazione. Il meeting conclusosi in Finlandia testimonia
proprio questa conclusione.
Circa 200 ricercatori di tutto il mondo si sono riuniti per
scambiarsi le informazioni ottenute negli ultimi due anni (il
meeting è biennale ed espressamente intitolato a NGF) sui
loro studi e sulle numerose
«creature» che sono venute alla luce grazie alla sua identificazione negli Anni Cinquanta
del Novecento. Ed è emerso in
modo inequivocabile che NGF
e le altre proteine della stessa
famiglia, collettivamente denominate neurotrofine, svolgono
ruoli cruciali non solo come fattori essenziali per la vita e lo
sviluppo delle rispettive cellule nervose (oltre che non nervose), ma anche per il traspor-
to - denominato assonale, perché si verifica all'interno delle
fibre nervose - dal cervello all'
organismo, e viceversa, di molecole essenziali per numerose
funzioni organismiche.
Chi è
Pietro Calissano
Neurofisiologo
RUOLO: E’ PROFESSORE
DI NEUROFISIOLOGIA ALL’UNIVERSITÀ
TOR VERGATA DI ROMA
E VICE-PRESIDENTE
DELLO «EUROPEAN BRAIN RESEARCH
INSTITUTE» (EBRI)
Inoltre, le neurotrofine
svolgono un ruolo cruciale in
tutti gli eventi più importanti
che si verificano nelle sinapsi,
le terminazioni nervose che
funzionano da semafori per il
segue dalla precedente
passaggio degli impulsi elettrici e per le prime fasi della
fissazione dei ricordi. Insomma, la scoperta di NGF ha
portato in evidenza l'esistenza di una nuova famiglia di sostanze che, circolando nell'organismo, svolgono il ruolo di
raccordo, come fanno ad
esempio ormoni e vitamine,
per il funzionamento dell'intero organismo.
Questo impressionante allargamento del ruolo funzionale delle neurotrofine sembra
coinvolgere anche malattie
mentali, come la depressione,
la schizofrenia e le malattie
neurodegenerative
quali
Parkinson, Alzheimer e sclerosi laterale amiotrofica.
Gli studi sulle funzioni sinaptiche, sul loro coinvolgimento nei meccanismi moleco-
racconti vincitori de «La
scienza narrata 2010», oltre ad un notevole livello
letterario, danno una visione
della scienza molto articolata. Tre punti di vista (e tre stili) diversi. È proprio quello
che ci si potrebbe aspettere
se si chiedesse a tre grandi
scrittori di scrivere un racconto che parli di scienza:
niente di prevedibile.
Il primo classificato, «Problema epistemologico» di
Chiara Caricasulo, offre un
punto di vista sorprendente.
L'epistemologia viene applicata ad un fatto per nulla scientifico come il tradimento. Ma
non si tratta di una lezione. Ci
vengono mostrate le differenti reazioni da parte di un nepositivista, di un seguace di
Kuhn e di un seguace di Popper al dato di fatto della propria moglie a letto con un altro. Inoltre la forma narrativa
è quella di un problema da manuale di geometria. L'effetto è
straniante e divertente.
Diverso è il secondo racconto: «1888» di Michele Maria Lentini dell’Avogadro di
Roma. Breve e folgorante: la
descrizione del «viaggio» di
un flusso di elettroni all'interno prima di un filo di rame, e,
poi, «inaspettatamente tra degli atomi di ossigeno e idrogeno che avevano legato, infine,
in vari legami di amminoacidi». Quella che nelle prime 10
righe è una descrizione scientifica, nella conclusione diventa il punto di vista «elettrico»
dell'esecuzione del primo condannato a morte su una sedia
elettrica.
Il terzo classificato è un
racconto più classico, «L'aerostate Réveillon» di Sara Di
Bartolomeo del Righi di Roma:
la narrazione dei primi tentativi di volo con aerostato è affiancata da una scrittura matura e sapientemente ironica.
La scoperta
del fattore
di crescita
Ngf
ha svelato
l’esistenza
delle
neurotrofine:
svolgono
un ruolo
di raccordo
come
gli ormoni
lari della memoria e sulle cause e sulle possibili cure del
morbo di Alzheimer, tra l'altro, rappresentano altrettanti
cavalli da battaglia dei ricercatori di «Ebri» - European
Brain Research Institute - la
fondazione creata a Roma dalla stessa Rita Levi Montalcini
e ora in fase di riorganizzazione e di allargamento scientifico. Sempre che il mondo della
politica e delle imprese dimostri di comprendere e condividere la semplice equazione secondo la quale, in una moderna società, conoscenza equivale a ricchezza.
32 TuttoScienze
LA STAMPA
MERCOLEDÌ 14 LUGLIO 2010
Nuove
terapie
Si avvicina
il momento
delle cure
individuali
che si basano
sulle
caratteristiche
genetiche
di ogni
tumore
“I tumori senza segreti”
,,
E’ l’ora di una nuova scienza, l’oncologia molecolare clinica
Intervista
GABRIELE BECCARIA
L
to e tutti, chi cura e chi è curato.
Anche se ci vorrà tempo, l’Airc l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro - accelera e ha
deciso di utilizzare i fondi del 5 per
mille per un bando che ha selezionato 5 progetti d'avanguardia:
«Sono 60 milioni - si spiega - che
permetteranno un balzo in avanti,
allineando l'Italia alla ricerca oncologica più competitiva».
Professor Paolo Comoglio, lei è
direttore scientifico della Fondazione del Piemonte per l’Oncologia, responsabile della ricerca clinica dell’Ircc di Candiolo e il suo
istituto è uno dei vincitori, con
l’assegnazione di fondi più alta:
che cos’è l’oncologia molecolare clinica?
ei ha un tumore: iniziamo la terapia e ci rivedremo tra qualche settimana per verificare
l’esito del primo ciclo».
Questa frase standard, tremenda
per chi l’ascolta e avvolta da un’in- «E’ una scienza di frontiera che
certezza che ne actravalica i limiti tracresce gli strascichi
dizionali tra la riangosciosi, è destinacerca di base e la rita a tramontare. La
cerca clinica. Consostituiranno altre
cretizza l’auspicato
formule, finalmente
passaggio dal bannitide, ancora da inRUOLO: E’ PROFESSORE co di laboratorio al
ventare: personalizDI ISTOLOGIA ALL’UNIVERSITA’ letto del malato,
DI TORINO E DIRETTORE con la possibilità di
zate, anziché anoniSCIENTIFICO
me, e quindi più rasDELL'IRCC-FONDAZIONE passare da diagnosicuranti, elaborate
DEL PIEMONTE PER L'ONCOLOGIA si e terapie basate
da una nuova sciensull'osservazione za e da una nuova generazione di sia pure accurata - dei segni estemedici: i camici bianchi-scienziati riori della malattia all’identificache hanno famigliarità con l’onco- zione dei meccanismi genetici e
logia molecolare clinica e sanno molecolari che la causano e la sobene quanto fragile sia la psicolo- stengono. La più importante congia dei pazienti.
seguenza di questo approccio Non è una promessa qualun- culturale e scientifico prima di
que. Di casa nei laboratori, questa tutto - è la possibilità di disegnare
disciplina emergente si affaccia interventi farmacologici mirati,
negli ospedali e rivoluzionerà tut- capaci di spegnere quei processi
Chi è
Paolo Comoglio
Oncologo
A piedi, fra i panorami più
straordinari delle Alpi. Forti,
trincee, gallerie. Strade strappate
alla roccia. Camminare sui
sentieri della storia, dal Seicento
all’epopea della Grande Guerra,
dal col di Tenda alle Tre Cime
di Lavaredo. Immagini, cartine,
approfondimenti.
In collaborazione con
attivati in modo anomalo».
Perché si tratta di una logica inedita per i medici?
si dell’espressione dei geni della
cellula neoplastica, è destinata
ad affinarsi progressivamente:
così il cancro da “male oscuro”
diventerà sempre di più una malattia “qualunque” priva di angosce irrazionali».
«Perché cambia l’appoccio alla
comprensione della malattia. L’oncologia molecolare, attraverso
l’analisi strumentale del genoma
di ogni singolo malato, identifica
Queste sono le prospettive, ma
le 3-5 lesioni genetiche concominegli ospedali restano quasi fantanti che scatenano la crescita intascienza: quanto si dovrà aspetcontrollata della cellula cancerotare per il «cambio di paradigsa, lesioni che possono essere dima»?
verse anche in pazienti portatori «Il processo è inarrestabile. Oggi
di un tumore nello stesso organo. l’oncologia molecolare clinica coinE’ a partire da queste conoscenze volge un numero relativamente riche stanno nadotto di istituti
scendo farmaci PROGETTO ALL’IRCC DI CANDIOLO nel mondo, ma
per le terapie
pochi anni tec«Grant da 15 milioni in
mirate, cioè indinologie e compeper studiare una terapia tenze sarano dividualizzate».
contro il cancro al colon» sponibili ovunE dal punto
que. L’accadedi vista del
mia ha recepito la novità e in molpaziente che cosa cambierà?
«Sarà protagonista di 3 momenti: te università - a cominciare da Tola diagnosi molecolare (che identi- rino - sono stati attivati master di
fica la lesione genetica responsabi- secondo livello».
le della malattia), la prognosi (con
A Candiolo avete ottenuto un
cui si elabora una previsione del«grant» di 15 milioni per 5 anni:
l’evoluzione della malattia) e la tecome li spenderete?
rapia, mirata alla lesione».
«Vogliamo portare risultati conConoscere in anticipo l’evoluzio- creti al letto del paziente entro la
ne di un tumore significherà, nei durata del progetto. L’impegno è
casi peggiori, una sentenza anti- condiviso dagli altri istituti che
hanno ottenuto un finanziamento
cipata e senza appello: è così?
«In realtà, la diagnosi - soprattut- analogo, il San Raffaele, l’Istituto
to quella molecolare - è frutto di Nazionale Tumori di Milano e le
un’analisi oggettiva, relativa- Università di Roma e Firenze. A
mente certa, mentre la prognosi Candiolo ci concentreremo sullo
è una previsione dell’evoluzione studio della resistenza alle terapie
della malattia e, come tutte le convenzionali nel cancro del colon
previsioni, è soggetta a elementi e speriamo di sviluppare un farmadi probabilità e incertezza. Tut- co mirato, nato “in casa”, basato
tavia, basandosi anche sull’anali- su un anticorpo monoclonale».
TECNOLOGIA & AMBIENTE
Una laguna del Ghana
è la discarica mondiale
dei rifiuti high-tech
FEDERICO GUERRINI
Sulle rive della laguna di Korle, nel sobborgo
di Agbogbloshie della città di Accra, in Ghana, si trovano strane montagne bianche e grigie. Sono le discariche della spazzatura hi-tech dei Paesi occidentali: computer, monitor,
cellulari, vecchie stampanti e tv.
Secondo l’Onu, ogni anno si producono nel
mondo fino a 50 milioni di tonnellate di rifiuti
tecnologici, che dovrebbero essere smaltiti e
riciclati nel Primo Mondo, in impianti dotati
delle attrezzature per recuperare le parti più
preziose senza rischi per la salute e l'ambiente. Ma lo smaltimento è costoso e così è più
economico spedire i materiali obsoleti in Africa, India e Cina e in altre aree. Sebbene si
tratti di pratiche illegali, le leggi si possono
aggirare, facendo passare i rifiuti come beni
di seconda mano, donazioni di produttori e organizzazioni allo scopo di superare il «digital
divide». In realtà, secondo i dati della Commissione Europea, tra il 25% e il 75% di questi
oggetti sono inutilizzabili e il meccanismo delle donazioni, in questo caso, serve ad aggirare la Convenzione di Basilea, un
trattato dell’89
che vieta l'export
di «e-waste» al di
fuori dei Paesi
Ocse. L'accordo
è stato firmato
da 172 Stati, ma 3
Paesi - Usa, Afghanistan e Haiti
- non l'hanno rati- Spazzatura-killer
ficato.
Destinazioni principali sono Cina, India,
Nigeria e, appunto, Ghana. Nel porto di Tema, il principale del Paese, arrivano ogni mese centinaia di container: «Siamo diventati la
tomba - racconta il giornalista ghanese Mike
Anane, intervenuto in videoconferenza a Milano nell'ambito dell'incontro “Hi-Tech&ambiente” - di tutti i televisori, condizionatori e
vecchi pc scartati altrove». Lì non ci sono impianti di recupero. Ad Agbogbloshie folle di
ragazzi estraggono a mani nude le parti più
pregiate. Oro, argento, rame e palladio vengono rivenduti e le carcasse bruciate, sprigionando fumi tossici. Alla fine gli involucri vengono abbandonati nella laguna, mentre i metalli pesanti di schermi e circuiti, come piombo, mercurio, arsenico, cadmio e bario, entrano in circolo nell'ambiente, avvelenando acqua, aria e suoli.
«Ora è importante aumentare la consapevolezza dei consumatori occidentali - spiega
Anane -: devono sapere che i rifiuti che producono danneggiano le popolazioni e gli habitat
di molti Paesi poveri. È importante poi monitorare le società di riciclaggio e incentivare il
design “verde”, quello che mira a ridurre il
più possibile la presenza di piombo e altri materiali inquinanti nei pc». Un caso emblematico è l’impatto del passaggio dalla tv analogica
a quella digitale, con una massa di apparecchi
destinati al macero: solo il 18% dei 24 milioni
buttati in un anno negli Usa è stato riciclato
correttamente.
A piedi sui sentieri della Storia
CIME FORTIFICATE
Itinerari escursionistici dalle Alpi Marittime alle Dolomiti
Dopo i volumi sul Vallo Alpino occidentale, Diego Vaschetto propone una nuova raccolta di escursioni
sulle Alpi di confine, dalle Marittime alle Dolomiti, alla scoperta delle fortificazioni sorte sulle nostre
montagne dal Seicento alla Grande Guerra. Itinerari straordinari, accessibili a tutti, verso le cime più
ricche di storia, protagoniste di celebri eventi bellici nel corso di oltre tre secoli.
Dai forti ottocenteschi delle Marittime alla Linea Cadorna nel Verbano, dalle fortificazioni dell’Assietta
all’epica delle trincee e dei forti in caverna della prima guerra mondiale, sull’altopiano d’Asiago e sulle
Dolomiti. Una guida completa: cartine, altimetrie, tempi di percorrenza, periodo consigliato.
U
Un eccezionale apparato iconografico. Come è consuetudine, approfondimenti specifici consentono al
le
lettore di sviluppare le proprie conoscenze storiche e naturalistiche su luoghi e ambienti montani.
L
La guerra sulle Alpi: dove la natura incontra la storia.
Ne edicole di PIEMONTE, LIGURIA (esclusa SP) e VALLE D’AOSTA,
Nelle
ne
nel RESTO D’ ITALIA su richiesta (Servizio M-DIS) - Info: 800 011 959
È in edicola a soli 8.90 € in più
www.lastampa.it/collection
55
CONCORSO
ALLA FACOLTA’ DI SCIENZE
«Radar» parte alla ricerca
di band e solisti con talento
Assemblea di Confindustria
con la Marcegaglia relatrice
Si chiama «Radar» il concorso de la Stampa, realizzato
con i critici musicali e talent
scout Massimo Cotto e Franco
Zanetti per scoprire nuovi talenti. Da oggi viene pubblicato
quotidianamente un coupon
per segnalare giovane artista o
I
LA STAMPA
MERCOLEDÌ 14 LUGLIO 2010
REDAZIONE PIAZZA LIBERTÀ 15
TELEFONO 0131 511711 FAX 0131 232508
E-MAIL [email protected]
STAMPA IN 0131 263360
PUBBLICITA’ PUBLIKOMPASS S.P.A.
BORGO CITTA’ NUOVA, 72
TELEFONO 0131 445522. FAX 0131 300528
All’interno
VALENZA
Carte clonate
in Usa: arrestato
ex dirigente basket
Servizio
A PAGINA 56
gruppo preferito: i primi tre classificati di ogni provincia saranno
sottoposti al giudizio di una giuria tecnica e potranno aggiudicarsi il diritto a partecipare a uno stage e ad importanti festival. E per
chi vota sono in palio anche degli
iPod Nano.
A PAGINA 68
L’assemblea
generale
2010 di Confindustria Alessandria (che conta 500 imprese con
27 mila addetti) si tiene oggi nell’aula magna della Facoltà di
Scienze Mfn, in viale Michel. Dopo la sessione riservata agli associati per l’approvazione dei bi-
I
lanci e alcune cariche sociali (revisori dei conti e probiviri), alle
18,15 inizierà la sessione aperta
al pubblico. Emma Marcegaglia e
Bruno Lulani, presidenti nazionale e provinciale di Confindustria,
tratteranno il tema «L’Italia sistema paese. Il tempo delle scelte».
AL
COMPRO
ORO
E ARGENTO
USATO
Tel. 328.2675121
Piazza Genova, 7
ALESSANDRIA
Tel. 333.2458759
Viale alla Vittoria, 27
ASTI
ALESSANDRIA
E PROVINCIA
PREDOSA. LA VITTIMA AVEVA 72 ANNI, L’OMICIDA NE HA 36
Uccide la madre a coltellate
Due fendenti durante un litigio, poi l’uomo ha chiamato i carabinieri
SELMA CHIOSSO
PREDOSA
NOVI LIGURE
Il colonnello Romeo
nell’inchiesta
sulla ‘ndrangheta
Servizi
A PAGINA 59 E IN NAZIONALE
EX ECOLIBARNA
Bertolaso: è finita
l’emergenza
Il Comune insorge
Gino Fortunato
A PAGINA 59
TORINO
Ugo Cavallera
neo vicepresidente
della Regione
Luciano Borghesan
IN CRONACA DI TORINO
Ha ucciso la mamma in cucina, con un paio di coltellate
alla pancia, poi ha chiesto
aiuto ai carabinieri. E li ha
aspettati sul balcone. La vittima è Franca Pisano Sommo,
72 anni. Il figlio, probabilmente in preda a un raptus,
si chiama Pierluigi, ha 36 anni, abitava con la madre e il
papà Carletto di 67 anni, in
una villetta di via Ovada 36.
E’ in stato di fermo per omicidio nella caserma dei carabinieri di Novi, a disposizione
della magistratura.
E’ accaduto ieri, verso le
17: la storia recente è iniziata
lunedì, ma le radici sono lon-
L’assassino al padre
«Non so perché l’ho
fatto, non volevo
ammazzarla»
tane. Affondano in un legame profondo tra madre e figlio. Lei lo colmava di attenzioni, lui si sentiva soffocare.
A loro modo si amavano. Ieri
il padre continuava a ripetere: «ma che litigare, ma che
litigare si volevano un gran
bene». Eppure due anni fa si
era già sfiorata la tragedia.
Pierluigi aveva rinchiuso la
mamma nel garage e voleva
strangolarla, Carletto era arrivato in tempo e gliela aveva
tolta dalle mani. Invece ieri è
giunto tardi, quando la tragedia si era appena compiuta e
in casa c’erano già i carabinieri e fuori l’ambulanza.
Tragedia nel pomeriggio
A fianco la casa dove si è consumata la tragedia
qui sopra al centro Carletto Sommo, il padre dell’omicida
e sotto la vittima Franca Pisano [FOTOSERVIZIO CASTELLANA]
Suo figlio era nel cortile, gli ha
detto «Ho ucciso la mamma»
«Cosa hai fatto?» «L’ho ammazzata» «e perché? «non volevo, non so».
La storia recente inizia lunedì. Da qualche giorno Pierluigi, rappresentante di bevande per la Bastianino Snc di Casalcermelli, era in mutua. Aveva sofferto di un pesante esaurimento nervoso e il caldo di
questi giorni lo aveva debilitato. Lunedì, in casa c’era stata
una discussione, pare per motivi economici. Lui era uscito,
era un po’ confuso, e non era
rincasato. Preoccupati i genitori avevano avvisato i carabi-
nieri. I militari lo hanno trovato ieri mattina in un bosco vicino ad un torrente e lo hanno
accompagnato al Pronto soccorso di Ovada dove è stato cu-
Due anni fa si era già
sfiorata la tragedia:
aveva tentato di
strangolarla in garage
rato e dimesso. La famiglia ha
pranzato insieme. Nel primo
pomeriggio alcuni amici si sono offerti di accompagnare papà Carletto nel bosco a cercare documenti e il cellulare che
Pierluigi aveva perso. Sulla
strada del ritorno, ad Ovada,
Carletto ha chiamato casa. Ha
ancora parlato con Franca, le
ha detto che stava rincasando
e che non avevano trovato nulla. Lungo il tragitto è stato superato da un’ambulanza del
118 con la sirena. La stessa che
ha trovato nel suo cortile.
La notizia del delitto si è subito diffusa e nella stradina
che conduce alla villetta si sono radunati parenti, conoscenti, amici. Tutti hanno avuto parole di sconforto per Carletto
e descritto Pierluigi come persona taciturna, riservata, ma
normale. Altri Servizi A PAGINA 68
AL
LA STAMPA
MERCOLEDÌ 14 LUGLIO 2010
Acqui e Val Bormida 65
VIARIGI. IL GUIDATORE LAVORA NELL’ALESSANDRINO
Automobile sbanda, si ribalta
poi “falcia” due donne: morte
Sono morte falciate da un’auto mentre facevano la consueta passeggiata mattutina, sulla strada tra frazione
Accorneri e borgata Marchetti, a Viarigi. Alle 9 di ieri
Clara Battistella, 52 anni, e
Daniela Medico, 60, entrambe di Marchetti, stavano percorrendo la provinciale Viarigi-Quattordio, dirette a casa.
Camminavano sul ciglio sinistro. Matteo Botteon, 19 anni, cuoco residente in paese,
stava andando al lavoro nell’Alessandrino alla guida della sua Peugeot 206. Improvvisamente, ha perso il controllo della guida. L’auto dapprima è sbandata sulla destra, poi sulla sinistra, travolgendo le due donne.
Clara e Daniela sarebbero
morte praticamente sul colpo. Botteon, rimasto ferito
solo a un braccio, è stato soccorso da un automobilista:
portato all’ospedale di Asti, è
stato medicato e poi interrogato dagli agenti della
polstrada.
L’automobilista che procedeva in senso opposto ha raccontato di aver visto la Peugeot sbandare: guardando
nello specchietto retrovisore
si è poi reso conto dell’incidente. Ascoltato anche un altro testimone, che viaggiava
L’Opel Astra data recentemente alle fiamme in via Carducci
VALENZA. CACCIA ALL’INCENDIARIO
Uno zampirone
usato come innesco
per i roghi delle auto
L’automobile del giovane cuoco e le due vittime, da sinistra: Clara Battistella e Daniela Medico
in scooter: avrebbe notato Botteon iniziare a muoversi a zigzag pochi istanti prima dell’impatto. Gli esami hanno escluso
la presenza di droghe o alcol
nel sangue del giovane, che sarà denunciato per omicidio colposo. Le salme sono state composte alla camera mortuaria
del «Massaja»: oggi il magistrato deciderà se far svolgere
l’autopsia. Clara Battistella
era cugina dei titolari del «Caffè della crosa», in via Ferrara
ad Alessandria.
[MA. C.]
in breve pag.65
In breve
MIRABELLO. UN’ASSUNZIONE
Sipario sull’esperienza
di assessori-cantonieri
«L’esperienza è stata positiva e chissà che altri non vogliano seguire il nostro esempio». Così commenta il sindaco di Mirabello, Luca Gioanola, l’esperienza appena conclusa dei rappresentanti dell’amministrazione comunale: si sono sostituiti a un cantoniere. In attesa della sua
entrata in servizio (prevista
per venerdì), muniti di scope, tagliaerba, sacchi e palette si sono avvicendati a ripulire strade e aree verdi «per
rendere più piacevole il paese e creando un sano e impor-
Salute
Astronomia
Consulenze gratis
a chi va in vacanza
A Cereseto gli esperti
parlano di meteoriti
«L’intestino non va in vacanza» è il titolo della campagna promossa dalla Società
italiana unitaria colonproctologia (di cui è presidente eletto il chirurgo alessandrino
Giuseppe Spinoglio). Ad agosto, dal lunedì al venerdì, dalle 16 alle 18, uno specialista è
reperibile telefonicamente
per consigli per affrontare
una crisi di emorroidi o una
grave forma di stipsi. In provincia aderiscono il Santi Antonio e Biagio (dottori Spinoglio e Raoul Quarati) e l’ospedale di Valenza (dottor Ivano
Nigra). Occorre rivolgersi al
numero verde 800 776662
(info: www.siucp.org). [M. FA.]
I
tante spirito di gruppo». Il nuovo cantoniere è Giuseppe Zaffiro e affiancherà il cantoniere
già operativo, Mario Ferrando. Intanto una cooperativa, la
Majestic di Alessandria, per
cinque settimane dal 6 luglio si
occupa della manutenzione
delle aree verdi e di vari spazi
pubblici. «E’ stata scelta - commenta il sindaco - non solo per
l’economicità dell’offerta, ma
anche perché impiega operatori provenienti dalle fasce deboli; un progetto dunque utile
non solo dal punto di vista ambientale, ma sociale».
[F. N.]
PREVISIONE LIVELLI DI OZONO
a cura della Provincia di Alessandria
Assessorato alla tutela
e valorizzazione ambientale
«Le meteoriti piemontesi»: è il tema della conferenza
che Lorenzo Mariano Gallo ed
Emanuele Costa proporranno
oggi alle 21 nel cortile del municipio di Cereseto. L’occasione
è il 170º anniversario della caduta in paese della meteorite
che ne porta il nome.
[R. AL.]
I
Scuola
Venerdì la festa
degli allievi dello Ial
Venerdì alle 11 a Palazzo
Cova Adaglio a Casale festa di
conclusione dell’anno scolastico per coloro che allo Ial hanno seguito il corso di aiutante
magazziniere.
[F. N.]
I
Per la pubblicità su:
Mercoledì 02/07/03 Livello: 1
Livello
di ozono
0
1
2
stile e tecnologia italiani
www.pucciplast.it - [email protected]
stile e tecnologia italiani
www.pucciplast.it - [email protected]
3
Precauzioni
Attività sconsigliate
Nessuna particolare
raccomandazione
soggetti sensibili evitare attività fisica,
anche moderata,
all’aperto e nelle ore di massima
insolazione della giornata
soggetti sensibili evitare attività fisica,
anche moderata, all’aperto e nelle
ore di massima insolazione
della giornata
soggetti mediamente sensibili e meno
sensibili: evitare sforzi intensi
e attivirà fisica all’aperto
tutti evitare sforzi fisici e
un’intensa attività fisica
soggetti sensibili evitare di uscire
di casa e svolgere attività all’aperto
Soggetti sensibili: bambini, anziani, asmatici, bronchitici cronici, cardiopatici
Soggetti mediamente sensibili: adolescenti
Soggetti meno sensibili: adulti sani
Filiale di ALESSANDRIA
Borgo Città Nuova, 72
15100 ALESSANDRIA
Tel. 0131.445.522
Fax 0131.300.528
RODOLFO CASTELLARO
VALENZA
Uno zampirone, collegato a
un fiammifero, magari con
l'aggiunta di uno straccio imbevuto di diavolina, gasolio o
benzina, che a distanza di un'
ora fa innescare il rogo. Sarebbe questa la tecnica usata
dal piromane valenzano, che
sta imperversando in via Carducci e che ha «sconfinato» in
viale Manzoni, per bruciare
l'ennesima auto.
«In Liguria il sistema è usato in modo doloso per dare
fuoco a campi e i boschi - ricorda il coordinatore della
Protezione civile, Mauro Lombardi -, non è da escludere
che un sistema analogo sia
usato anche qui, dal momento
che sul luogo degli incendi
non c'è mai traccia del colpevole». Le otto auto date alle
fiamme in via Carducci hanno
scatenato una psicosi: «Siamo terrorizzati - raccontano
alcuni residenti - e non sono
solo i bambini a svegliarsi di
notte in preda agli incubi, gridando al fuoco». Da non sottovalutare l'aspetto economico:
nei roghi sono stati danneggiati anche i muri, tra cui quelli della scuola Carducci e tutte le vetture distrutte erano
utilitarie, usate per lavoro da
chi non ha certo i mezzi per
acquistarne subito un'altra.
E se finora si poteva pensare a un'area circoscritta, attribuendo a un'altra motivazione il rogo di tre auto in via
Santi Mattarella, l'episodio in
viale Manzoni allarga in modo
preoccupante il campo delle indagini. La proprietaria del Suv
Chevrolet distrutto era tornata
verso mezzanotte dalla festa in
Cittadella e aveva parcheggiato nei pressi di casa. Alle 2,30
l'allarme, lanciato dalla presidente della Pro loco, che stava
rientrando al termine della festa proposta all'Autostazione
Leon d'Oro. «Ho chiamato il 115
- spiega Mariella Garrone - e i
pompieri sono arrivati subito
ma l’auto era ormai andata». Si
può parlare di atti di teppismo
paralleli poiché anche il quadro
elettrico della sagra è stato
frantumato? «Questo gesto riprovevole è fatto risalire alle 5
Tecnica già utilizzata in
Liguria, intanto cresce
l’allarme dopo il Suv
bruciato in viale Manzoni
del mattino, è piuttosto difficile
ipotizzare che si tratti della
stessa persona».
Intanto, nei bar non si parla
d'altro e qualcuno chiama in
causa il Comune: «Non stiamo
sottovalutando il problema, anzi abbiamo già varato una serie di misure restrittive per migliorare la sicurezza - puntualizza il vice sindaco Paolo Soban -, per valutare questa nuova emergenza faremo subito
un'altra riunione di giunta e vedremo di studiare misure per
fermare questa folle escalation. Con l'aiuto delle forze dell’ordine riusciremo a fermare
l’incendiario».
T1 T2 PR CV
LA STAMPA
MERCOLEDÌ 14 LUGLIO 2010
Cronaca di Torino 59
il caso
FIM IN PIAZZA
MARINA CASSI
«Vogliamo
una manovra
più giusta»
L
a Fiat ha licenziato
un impiegato di sesto livello - un professional, in sostanza un quadro - delegato della Fiom dell’Engineering and design di Mirafiori
perché ha usato la e-mail aziendale per diffondere, a quaranta
colleghi, un volantino in cui i lavoratori polacchi di Tichy
esprimevano solidarietà ai colleghi di Pomigliano in vista del
referendum.
La Fiat parla di atteggiamento «denigratorio» nei confronti dell’azienda contenuto
nel messaggio nel quale, tra il
resto, si legge l’esortazione degli operai polacchi «a resistere
e sabotare l’azienda che ci ha
dissanguati per anni e ora ci
sputa addosso». Contesta pure
l’utilizzo della e-mail aziendale
ritenuto tanto più grave perché
il lavoratore è un quadro.
La Fiom - che a livello nazionale ha proclamato quattro
ore di sciopero venerdì contro
questo provvedimento e altri
minori a Melfi - con Giorgio Airaudo, ribatte che si tratta «di
un licenziamento illegittimo, il
primo per un volantinaggio
elettronico».
Aggiunge: «Si processa la libertà di opinione e si limita
l’agibilità sindacale. Sembra
che esistano più Fiat: una che
manda lettere di invito al dialogo e l’altra che licenzia».
Il licenziato, Pino Capozzi, un tecnico di 33 anni da
due alla Fiat, utilizza una metafora: «Hanno usato un bazooka contro una pulce e
quella pulce sono io». E’ aderente al Pd di Nichelino e nelle liste democratiche è stato
Presidio domani mattina della Fim in via Garibaldi per chiedere «un’altra manovra, più equa e
più giusta». Il segretario,
Claudio Chiarle, ricorda
che la crisi non è finita e
che la cassa è allo stesso
livello se non superiore allo scorso anno e che la manovra «è senza futuro e
non aiuta la ripresa». Aggiunge: «A pagare sono
gli stessi che già pagano
la crisi mentre chi l’ha
provocata non paga».
I
Ieri altre fermate per il premio
In Marelli, Itca e Cnh; oggi l’incontro a Roma con l’azienda
per discutere la parte variabile del premio di risultato
Mail contro la Fiat
Sindacalista licenziato
La Fiom: è il primo caso per “volantinaggio elettronico”
La Fiat: atti denigratori e uso improprio del pc
anche candidato al Comune.
E’ frastornato: «Ho solo
espresso una opinione e mentre
io inviavo con la mail aziendale la
lettera degli operai polacchi e invitavo a una riflessione altri mandavano con la stessa mail espliciti appelli a votare sì al referendum; ma a loro l’azienda non ha
contestato nulla». E aggiunge:
«Impugno il licenziamento; lo ritengo illegittimo». Non si nasconde che adesso il problema «sarà
quello di pagare il mutuo».
Esposito del Pd parla di «grave ritorsione nei confronti di chi
ha espresso opinioni diverse».
Rossomando, pure del Pd, di «licenziamenti politico». E Cerutti
di Sinistra Ecologia Libertà dice:
«Tutto il centrosinistra, compreso il Pd, dica parole chiare».
E anche ieri ci sono stati scioperi alla Magneti Marelli, alla
Itca e alla Cnh per ottenere il pagamento della parte variabile
del premio di risultato Fiat. Oggi ci sarà un incontro ed è proba-
bile che ci siano altri scioperi a
Mirafiori. Bellono della Fiom
commenta: «Ci aspettiamo un
premio non inferiore a quanto
erogato lo scorso anno». Lo chiede anche il segretario Fim
Chiarle. Ma l’unità tra sindacati
per una azione comune - era stato ipotizzato un presidio a Lingotto, l’interrogativo era se con
o senza sciopero - non c’è. Le
Rsu di Fim, Uilm, Fismic, Ugl e
Cobas valuteranno il che fare
dopo l’incontro odierno.
m
Specchio dei tempi
m
«Autostraded’oroemiserepensioni»-«Prostituzioneeprostituzione»-«Davanti alla morte si scopre la vita» - «Le bandiere blu non sempre dicono la verità» «Il 118: inammissibile quella risposta» - «Controllore Trenitalia, non Gtt»
m
Una lettrice scrive:
«Devo frequentemente
recarmi ad Agliè e percorrere
il tratto autostradale TorinoSan Giorgio. Con mio grande
disappunto ho constatato che
il pedaggio è aumentato del
28% da euro 2,50 a euro 3,20
per un tratto di soli 22 km. Faccio il confronto con quanto mi
hanno aumentato la pensione
quest'anno: da euro 466,89 a
euro 469,70. Mi chiedo: forse
che l'adeguamento al costo della vita vale solo per l'Ativa?».
I
CATERINA TRISCIUZZI
Un lettore scrive:
«Ho letto con interesse
l'articolo riguardante il Bordello del XXI secolo. Assolutamente d'accordo per l'intervento della polizia ad interrompere quell'"attività" poco legale. Però mi viene da fare una
considerazione: io abito nella
zona di fronte alle Molinette e
da qualche tempo, sempre di
più, anche qui ragazze bellissime e giovanissime, come riportato nell'articolo di giornale,
frequentano i marciapiedi della zona con un via vai continuo
e molto fastidioso di auto quasi
incolonnate, disturbando non
poco noi residenti con tutte le
conseguenze del caso. Come
mai per questa attività all'aperto le forze dell'ordine non intervengono per debellare questo
I
"mercato"? Forse perché non interessa difendere la povera gente che chiede solo di riposare in
pace?».
la segnalazione a Specchio dei
tempi.
«La prima richiesta è stata accolta con la consueta, dovuta
professionalità e attenzione all’evento. Per quanto riguarda
l’attesa del mezzo di soccorso,
giunto entro 19 minuti, questa è
dovuta al fatto che l’ambulanza
competente per il luogo della
chiamata e più vicina era presso
la sede della Croce Rossa di via
Bologna.
«Nei confronti dell’operatrice
che ha raccolto la seconda chiamata al 118 verrà avviato un procedimento disciplinare, perché
è inammissibile che una richiesta di sollecito, soprattutto con
l’intervento già in corso, ottenga
una risposta come quella data,
lontana dall’etica e dalla deontologia professionale».
CLAUDIO BELTRAMO
Un lettore scrive:
«Sono dell'idea che se ogni
mattina, prima di iniziare le nostre attività quotidiane, praticassimo l'esercizio di girare anche
solo per un momento in una corsia d'ospedale o di fare una breve passeggiata lungo i viali di un
cimitero, tutto il nostro modo di
agire e di pensare per il resto della giornata cambierebbe drasticamente.
«Sofferenza e morte sono due efficaci strumenti, due collimatori
che la vita ci pone innanzi affinché possiamo meglio metterla a
fuoco.
«A seguito di una grave emorragia cerebrale occorsa a mio fratello sono venuto a contatto con
una sorprendente e straordinaria realtà scientifica e soprattutto umana che è quella dei reparti di Neurorianimazione e Neurochirurgia dell'Ospedale S. Giovanni Battista (Le Molinette) di
Torino.
«Negli undici giorni in cui mio
fratello è stato ricoverato presso la rianimazione, l'atteggiamento mantenuto dal personale
medico e paramedico nei confronti del paziente e di noi familiari mi ha letteralmente sbalor-
I
DANILO BONO
specchio dei tempi,pagina 85
Il direttore del Dipartimento
Interaziendale per l’Emergenza
Sanitaria Territoriale 118 scrive:
«In merito a quanto accaduto la notte di giovedì 8 luglio in
piazza Gran Madre, abbiamo verificato, ascoltando la registrazione delle chiamate al 118, che
la vicenda si è sostanzialmente
svolta così come raccontato nel-
I
Commenti alle lettere su
www.lastampa.it/specchiotempi
Unico partner per Alessandria, Novi Ligure e Tortona
Mazda Alessandria
GRUPPO
Alessandria - Via dell’Artigianato 43/45
Zona D3 - Tel. 0131 343144
www.unicarspa.it
Alessandria - Viale dell’Artigianato 10
Zona D3 - Tel. 0131 244901
www.unicarspa.it
1,20 € Contiene I.R.
www.ilpiccolo.net
Anno LXXXV Nº 82
Mercoledì 14 luglio 2010
Esce Lunedì, Mercoledì e Venerdì
Uccide la madre a coltellate
poi si consegna ai carabinieri
l
In Primo Piano
L’INTERVISTA
Cota: ‘Io, Grassano
e quel ricorso...’
Predosa Tragedia ieri pomeriggio in paese. Dopo il delitto telefona per chiedere aiuto
__«Il ricorso? Non ho nulla
da temere. Sono stato eletto dai piemontesi e non si
può stravolgere il risultato
delle urne». Così il governatore Cota, in un’intervista al
‘Piccolo’.__a pagina 3
Alessandria
GIUDICE DEL LAVORO
Closures: premio
ai ‘temporanei’
Franca Pisano La vittima
__È stato riconosciuto il
premio di risultato a due lavoratori a tempo determinato della Guala Closures di
Alessandria.__a pagina 5
le. Il 36enne viene portato
in caserma a Novi. Pierluigi
Sommo è in stato di fermo
per omicidio.
Mentre
andiamo
in
stampa i carabinieri stanno
indagando per capire i motivi della tragedia. Sembra
che Pierluigi avesse avuto in
passato qualche problema
psicologico. Ma nulla che
facesse presagire il dramma
di ieri. L’uomo si era ripreso, lavorava presso la ditta
Bastianino di Casalcermelli.
Lunedì, però, qualche cosa
deve averlo turbato.
Monica Gasparini
Luciano Asborno
__a pagina 4
SABATO LA 2ª EDIZIONE
‘Notte bianca’
in corso Acqui
Dall’America utilizzate in tutto il mondo. Il
blitz della Polizia
Valenza
_ Un giro di carte di credito
con i codici rubati negli Usa e
poi usate in tutto il mondo, è
stato sgominato dalla polizia
di Torino. In tutto sono state
indagate 72 persone di cui 28
arrestati. Tra gli arrestati c’è
anche un valenzano, il commercialista Gianluigi Damato,
43 anni; l’uomo è stato colpito
da un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Torino.
Sempre a Valenza, e sempre
dagli uomini della Polizia stradale della città dell’oro diretti
dall’ispettore Giuseppe Manco
in collaborazione con i colleghi
di Alessandria, sono stati denunciati M.M., 34 anni, titolare di una gioielleria ad Ivrea, e
Disperazione in via Ovada, a Predosa, dopo il delitto di ieri pomeriggio. Pierluigi Sommo è in stato di fermo (FOTO NERI)
la sua impiegata E.G., 48 anni.
È stato segnalato all’autorità
giudiziaria anche un rumeno
che nel luglio scorso aveva un
locale ad Alessandria. Le carte
sono state usate soprattutto in
Italia e in Gran Bretagna, per
rubare del denaro grazie a
commercianti compiacenti.
Con la polizia di Torino ha collaborato il Secret Service americano nell'ambito di un'operazione coordinata dalla Pro-
Le scelte di Marcegaglia
“L’Italia Sistema Paese. Il
tempo delle scelte”. La sessione privata dell’assemblea,
riservata agli associati, precederà l’incontro pubblico.
All’ordine del giorno: l’approvazione dei Bilanci e il
rinnovo delle cariche sociali
con l’elezione del Collegio
dei Revisori dei Conti e dei
Probiviri.
Confindustria Alessandria, guidata da Bruno Lulani, associa circa cinquecento
imprese con 27.000 addetti.
Enrico Sozzetti
La presidente di
Confindustria oggi
all’assise alessandrina
l
Alessandria
_ Emma Marcegaglia per
l’assemblea di Confindustria
Alessandria. Il presidente
nazionale sarà oggi pomeriggio (la parte pubblica dell’assise è prevista alle 18.15) nel
capoluogo, nell’aula magna
della Facoltà di Scienze, in
viale Michel 11, ospite
dell’assise provinciale. Marcegaglia affronterà il tema:
Emma Marcegaglia
__a pagina 14
cura di Torino, denominata
‘Lagos’ per via della presenza
nel giro di molti nigeriani e
della Nigeria. Il Secret Service
è l'ente preposto alla sicurezza
del presidente americano ed è
specializzato in reati finanziari. «Il lato oscuro della globalizzazione»: così il procuratore
capo di Torino, Giancarlo Caselli, ha definito l'attività dei
truffatori coinvolti. Quaranta
delle persone finite nei guai,
sono commercianti, ovvero rivenditori di auto, gioiellieri, ristoratori, gestori di negozi di
abbigliamento, per la maggior
parte residenti a Torino, ma
anche ad Alessandria, a Voghera, La Spezia, Cagliari. E anche
a Dubai. Le indagini sono iniziate un anno e mezzo fa dopo
l'individuazione di due auto
rubate di grossa cilindrata.
M.Ga.
__a pagina 4
_ Dopo il successo dello
scorso anno, torna la crociera del ‘Piccolo’, organizzata
in collaborazione con la Costa, marchio leader nel settore dei viaggi per mare.
y(7HB5A4*LKQKKK( +z!"!/!=!&
I LUOGHI DELLA FESTA
Novi, alla scoperta
della movida
Gianluigi Damato coinvolto
nell’inchiesta della Polizia
__Nuovi locali, dehor nelle
vie e nelle piazze del centro, deejay e voglia di divertimento. Il nostro ‘dossier’
sulla movida, stavolta, interessa Novi Ligure. Per scoprire che...__ a pagina 21
Mix di locali e toscani
Inserto
Tutti gli uomini
dell’Alessandria
Oggi con il ‘Piccolo’ in regalo il mensile dedicato
al mondo agricolo. Frutta
di stagione, feste e appuntamenti di luglio
__Una società che è la sintesi
delle due anime, quella toscana e quella alessandrina.
Al fianco di Giorgio Veltroni,
patron dei grigi, ci sono i suoi
fedelissimi, la figlia Ilaria, il
dg Giovanni Minetti, Nario e
Francesco Cardini. E c’è la
gente di Alessandria, tra ritorni e novità: Marcello Marcellini, Paolo Borasio, Gianni
Taglifico, Dante Tortonese,
Stefano Toti. Da oggi si pensa
alla squadra, che dal 20 al 1°
agosto sarà in ritiro a Ponte
Santo Stefano, in Toscana, e
poi a Sommariva Perno (M.C.)
DW
AGRICOLT
Esce il
Abbonamento
www.ilpiccolo.net/abbonamenti
[email protected]
.........................................................................................................................................................................................................................................................................
IL
PICCOLO Anno LXXXV. 2010 Nº 82
.........................................................................................................................................................................................................................................................................
Sulla Costa Magica alla scoperta del Mediterraneo
URA & TERR
AMBIENTE
Tra Po e Orba
una serie
di itinerari
re
da percor
cavallo
a piedi, a tta
e in bicicle
FESTE E
SAGRE
Tra vino,
birra, melone
e patronali,
amenti
gli appunt
del mese
ia
in provinc
LA SPESA
Prodotti:
stop al crollo
dei prezzi.
a
Non si rinunci
alla qualità
in tavola
Pagina 21
Pagina 20
Pagina 16
ITORIO ENOG
IA,
ASTRONOM
TURISMO,
CULTURA,
ECONOMIA
ì di ogni mese
secondo mercoled
ì 14 luglio
Mercoled
I.R.
2010
IERI,
IL GRANO
ANI:
OGGI E DOM
E
L’EVOLUZIONICA
DELLA TECN
NEL CORSOI
DEGLI ANN
La stagionera
della mietitu
FOCUS
TERRITORIO
il totem
Dialetto,
_a pagina 26
Si partirà il 17 novembre
da Savona, a bordo della
Costa Magica, che toccherà
Civitavecchia, Palermo, Tunisi, Palma di Maiorca, Barcellona e Marsiglia.
Molte le opportunità offerte ai nostri lettori (che
Editrice SO.G.ED. srl, via Parnisetti 10, tel. 0131444156 - 0131315200 (r.a.). Pubblicità:
Medial s.r.l., via Parnisetti 12/A, tel. 013156364-5. Poste italiane - Spedizione in abb.
postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 nº 46) art.1, comma 1, DCB/AL.
__Seconda edizione, sabato
dalle 19, della ‘Notte bianca
in corso Acqui’, con negozi aperti, dehor, bancarelle, musica e spettacoli. E l’inaugurazione ufficiale, alle 21.30,
della ‘zona 30’.__a pagina 5
Provincia
Si va in crociera col ‘Piccolo’ nel Mediterraneo
Alessandria
_ Stavolta diamo buone
notizie. O meglio: i presupposti ci sono, se poi si tradurranno effettivamente
in pratica, ci sarà da stasera allegri o, almeno, da essere soddisfatti. Il problema semmai è che protagonista (indiretta?) è ancora
l’alluvione. E sono passati
oltre 15 anni dal disastro
del Tanaro.
Ieri, all’Aipo, il sindaco
Fabbio, l’assessore Trussi e
i tecnici si sono ritrovati
per l’illustrazione dei progetti «per la sistemazione
definitiva del nodo idraulico di Alessandria».
Ricordato che l’abbattimento del ponte della Cittadella «ha già comportato
un aumento del livello di
sicurezza sulla piena duecentennale, come già evidenziato dalla nota Aipo
del 2 dicembre 2009», è
stato detto che le risorse
per l’attuazione degli interAlluvione
Dopo oltre
15 anni
sono
ancora
aperti
molti
problemi
Valenzani nei guai per le carte di credito clonate
l
l Ieri incontro all’Aipo. Imprese alluvionate sperano nel Senato
Alessandria
Predosa
_ Ha litigato con la madre,
le ha inferto due fendenti al
petto, quindi ha telefonato
ai carabinieri e ai medici
del 118 chiedendo aiuto.
Quando i militari sono arrivati lo hanno trovato sul
terrazzino al primo piano
della casa dove abita con i
genitori. Si è limitato a dire:
«Ho avuto una discussione». La donna era a terra, in
tinello, ormai priva di vita.
Il dramma familiare è esploso ieri pomeriggio, verso le 16.30, in una abitazione di Predosa, in via Ovada
36.
Pierluigi Sommo, 36 anni a ottobre, è in tinello con
la madre, hanno una discussione che degenera. L’uomo
afferra un coltello da cucina
e colpisce la donna, Franca
Pisano, 72 anni, al petto. La
donna cade a terra e lui, sotto choc, chiama i carabinieri. Quando arriva Carletto
Sommo, padre del 36enne, e
marito della vittima, Pierluigi si limita a dire: «Ho
ucciso la mamma». Sul posto, intanto, i carabinieri di
Novi e di Alessandria, diretti dal capitano Giuseppe
Bertoli, iniziano i rilievi. Arrivano anche i militari della
Scientifica e il medico lega-
Sicurezza dei
fiumi: piano
d’intervento
per prenotazioni e dettagli
potranno rivolgersi in qualsiasi agenzia di viaggi della
nostra provincia), a cominciare dal corso, decisamente concorrenziale: 420 euro
per chi aderisce all’opzione
‘prenota subito’, per la quale sono disponibili 50 posti.
Tra le offerte: forfait di
bevande a pranzo e cena,
trasferimento in pullman
gran turismo da Alessandria a Savona, cena con tavoli riservati, divulgazione
della rassegna stampa del
‘Piccolo’. Da segnalare che i
ragazzi con meno di 18 an-
ni, in camera con due adulti, pagheranno solo tasse,
assicurazione e quota di
servizio.
Si tratta di una straordinaria offerta che conferma
il legame tra il nostro giornale e la Costa, un rapporto
consolidato dopo la crociera dello scorso anno (destinazione isole della Grecia e
la splendida Dubrovnik),
che si è rivelata un successo
con oltre cento partecipanti, molti dei quali hanno già
chiesto di poter ripetere l’esperienza.
M.B.
__a pagina 7
dei musei
contadini
quando
Volpedo:
Pesche di in cattedra
il mito sale
venti (circa 15 milioni di
euro), sono state reperite.
Ed è stato spiegato quali
interventi verranno effettuati. L’elenco comprende:
l’adeguamento del sistema
difensivo del Tanaro in città attraverso il rialzo dei
muri a monte dell’ex ponte
Cittadella e delle arginature a valle; la sistemazione
del rio Loreto; la chiusura
dei varchi della tangenziale di Alessandria con l’adeguamento delle interferenze del canale Carlo Alberto;
la sistemazione degli argini a destra del Bormida; la
pulizia dell’alveo del Tanaro.
Intanto, c’è attesa per il
voto di domani al Senato.
L’aula di Palazzo Madama
si dovrà esprimere sul parere espresso dalla commissione Bilancio che, venerdì, ha bocciato il comma 12 dell’articolo 12 della
Finanziaria, quello che
prevedeva che le aziende
alluvionate del 1994 dovessero versare all’Inps il 100
per cento dei contributi
per il triennio 1995-1997. Si
tratta di un comma fortemente penalizzante per le
imprese che, stando anche
alla Cassazione, hanno diritto al versamento di non
più del 10 per cento e che,
stando alla manovra, si troverebbero costrette a sborsare un salasso.
Massimo Brusasco
__a pagina 6
SALDI JBERRY
Corso Roma Alessandria. 0131 52474.
mercoledì 14 luglio 2010 _ 7
Online
www.ilpiccolo.net
In breve
Alessandria
:
do, dei viaggi e delle diverse abitudini alimentari.
Quest’anno, ad agosto, è
previsto in più, per la prima volta, un servizio pratico: ‘Lo specialista gratis in
vacanza’. In caso di problemi, infatti, i cittadini potranno chiamare il numero
verde 800 776662 dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 18 per avere consigli immediati e gratuiti su come
affrontare i disturbi intestinali e non rovinarsi le ferie. La campagna è rivolta
agli 8 milioni di italiani che
soffrono di emorroidi e
stipsi, di cui 900mila in
Piemonte: più di 70 le
strutture coinvolte nel nostro Paese, di cui 4 in Piemonte e, in Alessandria,
sarà in prima fila l’ospedale civile ‘Santi Antonio e
Biagio’ con i dottori Giuseppe Spinoglio e Raoul
Quarati.
. ..............................................................................
Barcellona, la
Sagrada Familia, il capolavoro di Gaudì (foto a sinistra). A
destra, una veduta di Cannes,
rinomata località della Francia
meridionale
Torna la crociera del ‘Piccolo’
l Con
la Costa nel Mediterraneo: un viaggio
alla scoperta di città ricche di fascino e tesori
in breve, pagina 7
dall’organizzazione in collaborazione con il nostro giornale.
Alessandria
_ Ci siamo. Dopo il successo dello
scorso anno, con il tour nelle isole Il programma
Greche, torna la crociera del Pic- La crociera si svolgerà a partire dal
colo, grazie alla collaborazione con 17 novembre; otto giorni e sette
la Costa, ditta leader nel settore dei notti di sicuro fascino nel Mediter‘viaggi per mare’.
raneo occidentale. Si parte da SaAltra meta e altro periodo; non vona, dove sarà possibile visitare
più la Grecia, ma città dall’indub- Genova e il suo famoso Acquario.
bio fascino come Tunisi e
Poi, la sosta a CivitaBarcellona; non più ottovecchia, dove si potrà
Solo
420
bre, ma novembre, per
scegliere tra una giornaeuro. ta nell’entroterra laziagodersi sprazzi di sole
d’Africa e approfittare
Partenza da le, o una visita agli indei comfort di una nave
Savona il 17 numerevoli tesori di Rostraordinaria, la Costa
che non hanno binovembre. ma,
Magica, oltre che delle
sogno di particolari preTutti i dettagli sentazioni, essendo moofferte vantaggiose date
dal ‘prenota subito’ e
numenti conosciuti in
OSPEDALE IN PRIMA LINEA
Una campagna
‘pro intestino’
__Parte anche quest'anno
la campagna nazionale di
informazione ‘L’intestino
non va in vacanza’, promossa dalla Siucp (Società
Italiana Unitaria di Colonproctologia) e finalizzata alla prevenzione e alla cura
dei disturbi intestinali che
emergono o si acuiscono
in estate a causa del cal-
tutto il mondo.
Si giungerà poi a Palermo, dove
si potranno ammirare il centro storico, la Cattedrale, il Duomo di Monreale, le ville nobiliari barocche e
i mercati storici.
Con il passaggio in Nord Africa,
ci si immergerà nel fascino moresco di Tunisi. Da non perdere la
visita a Medina, il borgo rimasto
intatto come cinquecento anni fa,
con il suo effervescente souk. Poco
distante, le suggestive rovine di
Cartagine e il tipico villaggio di Sibi
Bou Said, con le case bianche e azzurre.
Poi, la rotta verso la Spagna: prima Palma de Maiorca, dove si può
scegliere tra una visita alla città,
ricca di patrimoni artistici, o alle
Grotte del Drago o al suggestivo
borgo di Valldemossa. Di seguito
Barcellona, la città che ospita capolavori di Picasso e Gaudì, dove la
vita sulle Ramblas è frizzante a ogni stagione.
Sulla via del ritorno, sosta a
Marsiglia, punto di partenza per visitare la Provenza con Avignone e
la rinascimentale Aix-en-Provence.
Privilegi per i nostri lettori
Sono numerosi i vantaggi per i lettori del ‘Piccolo’ . Anzitutto il prezzo, davvero conveniente: si parte
da 420 euro con l’opzione ‘prenota
subito’, in cabina doppia (sono 50 i
posti disponibili). I ragazzi under
18, in cabina con due adulti, pagano solo tasse, assicurazione e quota
di servizio.
Per quanto riguarda gli altri
vantaggi, da segnalare il trasferimento con bus gran turismo da Alessandria a Savona (e ritorno), la
cena al ristorante con tavoli riservati, il prezzo forfettario per le be-
vande a pranzo e cena, e la divulgazione a bordo del nostro giornale.
Tutte le informazioni sulla crociera si possono avere in ogni agenzia viaggi della provincia, dove
si potranno acquisire i dettagli di
questo viaggio affascinante, proposto a prezzo assolutamente conveniente.
La bella esperienza dello scorso
anno, e la proficua collaborazione
con la Costa, ha indotto ‘Il Piccolo’
a riproporre la crociera, nella certezza di fare cosa gradita non solo
a chi è venuto in viaggio con noi nel
2009 e vuole ripetere l’esperienza
ma anche a chi, nell’imminenza
delle ferie estive pensa a un ‘relax
autunnale’, e vuole approfittare di
un costo davvero vantaggioso, del
comfort garantito dalla Costa Magica e delle bellezze di città dall’indiscusso fascino.
BMW Serie 1
www.bmw.it
BMW 116i con Maxirata. Assicurazione incendio e furto per 2 anni inclusa con FIT.
1SF[[PDPODPSEBUP
"OUJDJQPPFWFOUVBMFQFSNVUB
19.990 Euro
6.790 Euro
47 rate da
.BYJSBUB OBMF
116 Euro
10.125 Euro
TAN
TAEG
1,99%
3,04%
*7"FNFTTBJOTUSBEBJODMVTF*15FTDMVTB4QFTFJTUSV[JPOFQSBUJDB&VSP*7"JODMVTB*NQPSUP OBO[JBUPBTTJDVSB[JPOF#.8(PሩQSFNJP
DBMDPMBUPTVMMBQSPWJODJBEJ.JMBOP
5"/TFSWJ[J5"&(NBTTJNPEFMMѳPQFSB[JPOF4BMWPBQQSPWB[JPOFEJ#.8'JOBODJBM4FSWJDFT*UBMJB4QB
VOѳPGGFSUBEFJ$PODFTTJPOBSJ#.8BEFSFOUJBMMѳJOJ[JBUJWBWBMJEB OPBM'PHMJJOGPSNBUJWJEJTQPOJCJMJQSFTTPMF$PODFTTJPOBSJFBEFSFOUJ
*MQSF[[PTJSJGFSJTDFBMMBWFSTJPOFQPSUFCFO[JOB$7
Per saperne di più visitate il sito www.bmw.it/nuovecollezioni
$PODFTTJPOBSJB#.83PMBOE J"VUP
7JBEFM-BWPSP;POB"SU%"-&44"/%3*"5FM
4USBEB4UBUBMFQFS7PHIFSB-PD7JMMPSJB50350/"5FM
Piacere di guidare
22 _ mercoledì 14 luglio 2010
Online
www.ilpiccolo.net
Provincia
Veggenti e cartomanti
vogliono la privacy
È don Bianchi il nuovo parroco
l Ricevuto dal vescovo
e dai sindaci di Cassano,
Sardigliano e Gavazzana
Cassano Spinola
_ Sabato pomeriggio, nella
chiesa parrocchiale di San Pietro a Cassano Spinola, in presenza del vescovo e delle massime autorità civili e militari,
don Massimo Bianchi ha preso
il canonico possesso delle par-
rocchie di Cassano Spinola,
Gavazzana, Sardigliano, Cuquello e Malvino. L’importante
ruolo pastorale era stato svolto
per decenni dall’anziano sacerdote don Amedeo Grosso,
da pochi mesi ritornato parroco di Borghetto Borbera.
Per l’ingresso del nuovo
prete, sabato pomeriggio la
chiesa di Cassano Spinola era
gremita di fedeli come nelle
grandi occasioni. Ad accoglier-
lo, oltre al vescovo della diocesi
di Tortona, monsignor Martino Canessa, c’erano i sindaci
dei tre comuni dove svolgerà la
sua attività pastorale, vale a dire Gianni Alliano di Cassano
Spinola, Angelo Gatti di Sardigliano e Claudio Sasso di Gavazzana. Molti i fedeli giunti
dalle parrocchie limitrofe,
compresi quelli arrivati dalla
parrocchia di San Pietro in Novi Ligure, da dove don Bianchi
proviene e dove ha svolto la sua
opera pastorale al fianco di
don Vercesi lasciando un bellissimo ricordo.
Erano presenti alla cerimonia religiosa anche il comandante della polizia stradale di
Serravalle Scrivia, Bruno Pellegrino, ed il comandante della
stazione carabinieri di Cassano Spinola, Paolo Mello Teggia.
L.A.
Stand oscurati da
teli neri nel corso della notte della magia
l
Novi Ligure
Don Massimo Bianchi con le autorità civili e militari
Monterotondo, c’è la strada
In breve
:
NOVI LIGURE
‘La corsa. A piedi,
in bici, in auto’
l Riapre
la provinciale dopo cinque mesi
di chiusura totale a causa di una frana
Il rendimento boom dei liceali
__Sono state inaugurate sabato pomeriggio e potranno
essere visitate sino all’8 agosto le due mostre d’arte contemporanea allestite al museo dei campionissimi. L’evento si divide in due settori,
‘ArTour Italia-Francia’ e ‘La
corsa - A piedi, in bici, in auto’. In quest’ultima sezione espongono Eulalia Allievi, Francesca Bertolini, Lucia Bonzanini, Libera Carraro, Secondo
Capra, Salvatore Chessari,
Gianni D’ Adda, Albina Dealessi, Siberiana Di Cocco,
Gualberto Dones, Davide Leoni, Renato Luparia, Patrizia
Magnanti, Rosaria Melillo, Fabrizio Molinario, Nadia Presotto, Brigitta Rossetti, Marialuisa Sabato, Fernando Sammarone, Marina Serri, Paolo
Stagnini e Caterina Tosoni.
Partecipa Marco Ambrosini.
In “ArTour Italia-Francia”, invece, espongono Michel Hergibo, Fanti Veronique, Isabelle Faucher, Fabienne Lopez,
Metcuc, El Abed Wissem, Anna Galli, Mauro Gliori, Cate
Maggia, Giovanni Marinelli,
Domenico Monteforte, Guido
Palmero. (L.A.)
Il preside Tinello analizza l’exploit e divide i meriti tra insegnanti e studenti
Da stasera c’è
la Festa d’estate
Serravalle Scrivia
_ È stata riaperta al transito dei veicoli la strada provinciale numero 162
“di Monterotondo” che collega Serravalle alla frazione del comune di Gavi. Era chiusa da febbraio in seguito a
una frana che ha causato il cedimento del piano viabile e la conseguente
necessità di chiusura totale al traffico. Dopo settimane di chiusura c’è
stata una vibrata protesta di chi abita
e ha attività lavorativa in zona, perché la chiusura della strada stava
comportando gravi disagi a tutti e un
drastico calo di affari degli hotel e
delle aziende vitivinicole che hanno
sede nelle colline tra Serravalle e Gavi. Per avviare e concludere i lavori di
ripristini, però, si è reso necessario
attendere i risultati di un approfondito esame geologico. Parallelamente, nel mese di maggio la Provincia di
Alessandria su iniziativa dell’assessore ai lavori pubblici, Graziano Moro,
ha concordato con la Società Pragaotto Srl di Serravalle, proprietaria dei
terreni a monte e a valle della strada,
un intervento di ripristino temporaneo del sito.
I lavori sono stati sono affidati da
Pragaotto Srl all’impresa Boggeri Spa
di Cabella Ligure il 18 giugno.
A seguito del sopralluogo effettuato giovedì scorso dai i tecnici della
Provincia di Alessandria, i rappresentanti della Società Pragotto Srl e l’impresa Boggeri è stata constatata la
conformità dei lavori eseguiti rispetto alle prescrizioni date dalla Provincia, e venerdì è stata riaperta la strada, pur con delle limitazioni di velocità e di peso, al transito veicolare.
Si prevede che a breve inizieranno
i lavori di riposizionamento della linea di metanodotto, attualmente sospesi a causa dei danni subiti in conseguenza della frana. I lavori di ripristino non comprendono, per ora, la
stesura del conglomerato bituminoso
Il tratto della Provinciale 162 interessato dalla frana
in quanto, trattandosi di un movimento franoso di una certa entità, è
opportuno verificare eventuali assestamenti del nuovo corpo di rilevato,
che comporterebbero il danneggiamento della pavimentazione bituminosa.
Benché, per prudenza, si intenda
monitorare il versante in frana, l’assessore Graziano Moro ha escluso che
sussistano pericoli per la transitabilità della Provinciale, nonostante la
mancanza di pavimentazione.
L.A.
Trebbiatura alla Merella
Oltre a proporre il secondo
appuntamento con lo shopping sotto le stelle dei venerdì di luglio, nello scorso
week end “In Novi d’estate”
ha calamitato attenzione
anche alla frazione Merella
dove è stata proposta la sagra della trebbiatura con dimostrazione di aratura con
trattori a testa calda e di
trebbiatura con macchine a
vapore risalenti al 1880.
Completa ed interessante
anche l’esposizione di trattori proposta domenica. E’
andato in scena anche il secondo dei quattro concerti
rock all’ippodromo “Romanengo”.
Il libro di Barba
“InNovi d’estate” ieri, martedì, nel chiostro della biblioteca civica ha proposto
la presentazione, del libro
“La 33esima squadra, il sogno del mondiale con 23 giocatori da sogno” scritto da
Bruno Barba, ricercatore
all’università di Genova. Alle 21,30 di domani, giovedì,
in biblioteca sono previste le
presentazioni di altri due
volumi, “Le parole, gli strumenti, la memoria” di Claudia Alessandri e “Atlante Toponomastico del Piemonte
Montano. Capanne di Marcarolo”.
L.A.
. ..................................................................................
SERRAVALLE SCRIVIA
l
Novi Ligure
_ Conosciuto e famoso per essere uno degli istituti di scuola media superiore più esigenti della provincia, il liceo
“Amaldi” si è improvvisamente ritrovato ad essere la scuola con il maggior numero di
votazioni eccellenti.
Diciannove allievi sono
stati promossi a pieni voti e 5
di questi addirittura con la lode. Giusto celebrare le imprese di questi studenti modello
perché non è cosa di tutti i
giorni prendersi un 100/100
con lode al liceo, ma è pure
dovere cronistico analizzare i
motivi di questo boom confermato, oltre che dalle maturità a pieni voti, anche dai una media generale molto alta
e dall’en plein di promozioni.
Partiamo dal ricordare ancora una volta gli studenti più
bravi, dei quali abbiamo pubblicato nome e votazione conseguita all’esame di maturità
nella nostra edizione di venerdì scorso. Hanno ottenuto
il diploma con la votazione di
100/100 e lode: Daniele Alessandro Colletti ed Edorardo
Oliveri (5ª A liceo scientifico);
Stefano Guido(5ª B liceo
scientifico); Laura Micheli (5ª
C liceo scientifico); Chiara
Bassano (5ª L liceo linguistico). Hanno superato l’esame
_ Venerdì scorso, nel giorno
in cui gli organi di informazione hanno protestato contro quelle che viene unanimemente definita la legge
bavaglio all’informazione,
anche maghi e cartomanti
hanno preteso la loro privacy. È accaduto al secondo
appuntamento con lo shopping sotto le stelle dei venerdì di luglio, quello caratterizzato dalla presenza del
mago Antonio Casanova,
l’inviato davvero speciale di
Striscia la notizia, il telegiornale satirico di Canale
5.
Erano presenti nelle vie e
nelle piazze del centro di
Novi anche cartomanti, veggenti, maghe e maghette che
hanno letto le mani, predetto il futuro in base alle indicazioni delle carte all’interno di piccoli stand protetti da un telo nero ed inaccessibili a giornalisti, fotografi e curiosi. E c’è stato pure chi si è arrabbiato alla vista dei flash. Siccome questo
comportamento non si era
mai registrato negli anni
precedenti, in occasioni di
altre manifestazioni simili
(Carpeneto ad esempio),
vien da pensare che il gran
parlare che si sta facendo
della legge bavaglio, delle
intercettazioni del rispetto
della privacy, stia suggestionando oltremisura i caratteri più fragili. La foto e un’intervista a chi legge e si fa leggere la mano e predire il fu-
turo, al massimo serve per
un articolo di colore per dare importanza al valore folkloristico della manifestazione. In assenza, fa notizia,
eccome, lo stand oscurato
che ci cala alle usanze del
medioevo.
Carola Martinetti
Stefania Sasso
Daniela Poggio
Paola Carrea
Carola Melotto
Paolo Cavanna
Nicolò Parodi
Matteo Ponzano
di maturità con la votazione
di cento centesimi: Marco
Guarnero (5ª A liceo scientifico), Paolo Cavanna, Carola
Melotto e Nicolò Parodi (5ª B
liceo scientifico); Matteo
Ponzano, Giorgia Riola e Stefania Sasso (5ª C liceo scientifico); Carola Martinetti (5ª
D liceo scientifico); Daniela
Poggio, Graziana Santamorena e Matteo Sobrero (5ª F liceo scientifico); Paola Carrea
e Mariella Zippo (5ª E liceo
linguistico); Marina Fossati
(3ª A liceo classico).
Quali sono i motivi del
boom? Il preside Sergio Tinello, orgoglioso dei risultati
conseguiti presso la scuola da
lui diretta, dapprima si rifugia nella vecchia battuta novese secondo la quale “A Növe
e pù lucù u sòna e viulein”, poi
si fa serio e spiega: «Il responso dell’esame di maturità è lo
specchio fedele del lavoro e
dei risultati emersi nel corso
dell’anno scolastico. Che il
rendimento dei nostri allievi
fosse alto lo avevamo capito
dalle valutazioni intermedie e
dai successi dei ragazzi in
competizioni nazionali di ma-
tematica e letteratura».
Di chi il merito, professore? «Dell’impegno dei ragazzi
e dei docenti. È giusto sottolineare che al liceo “Amaldi”
abbiamo degli insegnanti che
alle indiscutibili capacità professionali abbinano una naturale passione e riescono a trasmettere entusiasmo e voglia
di fare ai ragazzi».
Un’eredità pesante peri futuri maturandi... «Nient’affatto se sapranno prepararsi
come hanno fatto gli studenti
che si sono presentati all’esame di maturità quest’anno e
__Inizia questa sera, mercoledì, e proporrà cinque serate
di spettacolo, musica, divertimento e buona cucina, da vivere in piazza Paolo Bosio,
con gli eventi proposti dalla
Pro loco di Serravalle, dalle
associazioni del volontariato
e dal Comune la “Festa d’estate 2010” a Serravalle. Si
concluderà domenica sera.
Per oggi, mercoledì, è in programma la “Festa della birra
Heineken”, con premi, gadget
ed esibizione di band giovanili, Skdk e Doc. (L.A.)
Assistenza medica in Val Borbera
Da sabato fino a fine
agosto saranno attivati
orari speciali per l’estate
l
Novi Ligure
Mariella Zippo
come hanno fatto anche loro
nei primi anni di frequenza in
questa scuola».
Diciannove maturi a pieni
voti su 161 ammessi all’esame
dei quali 5 con lode. Se non è
record, poco ci manca.
L.A.
Uno degli stand ‘oscurati’ venerdì nella notte magica
_ Riprende il servizio di assistenza medica estiva in alta
val Borbera, che sarà garantito nei giorni prefestivi e festivi da sabato prossimo, 17 luglio, sino al 29 agosto con postazione di guardia medica
anche a Cabella Ligure.
Come ogni anno nel pieno
della stagione estiva si prevede un notevole afflusso di villeggianti in alta val Borbera e,
per far fronte alle aumentate
esigenze di carattere sanitario, l’Asl ha predisposto il potenziamento del servizio di
continuità assistenziale (ex
guardia medica) già presente
presso la sede di Arquata. Una postazione aggiuntiva del
servizio, che com’è noto è gratuito per il cittadino, sarà aperta da sabato sino all’ultima domenica di agosto a Cabella Ligure. Dalle 10 alle 20
dei giorni prefestivi e dalle 8
alle 20 dei festivi, un medico
sarà presente presso il distretto sanitario di via Martiri della Libertà per le visite
ambulatoriali e risponderà al
numero telefonico 0143
99122 per le chiamate domiciliari della zona. Nella fascia
oraria notturna, dalle 20 alle
8, sarà attivo come sempre il
servizio di continuità assistenziale della sede di Arquata Scrivia, in via Libarna 267,
reperibile al numero telefonico 0143 636129.
Nelle ore diurne dei giorni
feriali i villeggianti che hanno necessità potranno rivolgersi agli ambulatori dei medici di famiglia, l’onorario applicato in questo caso sarà
quello previsto per le “visite
occasionali” dalla convenzione nazionale dei medici di
medicina generale.
provincia pagina 22
Outlet, code anche ai gelati
Resta su livelli da
record il numero di
cacciatori di saldi
l
Novi Ligure
_ Non c’è afa che fermi i cacciatori dei saldi estivi che si riversano all’outlet in cerca di buoni
affari. Anche nello scorso weekend c’è stato un impressionante numero di visitatori all’oasi
dello shopping e che non si tratti solo di curiosi, bensì di persone interessate a fare acquisti, lo
si è capito dal numero di clienti
entrati nei negozi. In alcuni dei
punti vendita al sabato e alla domenica si formano code all’e-
La coda davanti alla bancarella dei gelati all’outlet
sterno con decine di persone
che attendono pazientemente il
loro turno per entrare alla ricerca di buoni affari. Nello scorso
weekend, caratterizzato dai
giorni più caldi e con elevata umidità, c’era una coda in più, inedita. Era davanti allo stand
per la vendita dei gelati dove i
visitatori dell’outlet si sono accalcati alla ricerca di un poco di
refrigerio per il palato. Nei giorni feriali della settimana l’assalto all’outlet è meno insistente,
ma a due settimane dall’inizio
dei saldi estivi all’outlet, quando ne mancano ancora sei alla
conclusione, si può già dire che
anche quest’anno, per il decimo
anno consecutivo, i saldi estivi
hanno prodotto buoni affari per
clienti e venditori.
L.A.
Acqua d’oro, critiche in piscina
Rilevata anche la mancanza dei contenitori per
la raccolta differenziata
l
Novi Ligure
_ Acqui minerale dei distributori automatici troppo cara ed
assenza dei contenitori per la
raccolta differenziata dei rifiuti, sono gli argomenti che hanno attirato critiche alla piscina
comunale all’aperto di Novi.
Ad esternarle, l’altro pomeriggio, è stato il coordinatore del
Pdl a Novi, Bruno Ferretti:
«Nel frequentare - come molti
concittadini - la piscina comunale scoperta in questi caldi
giorni di inizio luglio, abbiamo
rilevato alcuni aspetti della gestione di questo servizio che
non condividiamo. In primo
luogo, a bordo piscina e nei
pressi del bar non ci sono i contenitori per la raccolta differenziata a disposizione dei bagnanti: un’evidente contraddizione tra quanto Comune e Acos impongono ai cittadini per
aumentare la percentuale di rifiuti differenziati (obiettivo
che noi condividiamo, nell’interesse nostro e delle generazioni future), e quanto invece
succede nell’ambito di un servizio da loro gestito come quello della piscina. Per quanto ri-
guarda la distribuzione automatica delle bevande (che è rimasta la sola possibile alternativa rispetto all’unico bar rimasto aperto all’interno della piscina), le “classiche” bottigliette d’acqua vengono vendute a
60 centesimi l’una, un costo
doppio rispetto ai 30 centesimi
richiesti da altri per bottigliette di uguale volume, contenenti acqua di pari o superiore
qualità, come anche il caffè
venduto a 70 centesimi, un costo doppio rispetto ai 30/35
centesimi richiesti da altri gestori di questo genere di distribuzione».
«Non si capisce - aggiunge
Bruno Ferretti - come mai tutte
le domeniche il bar interno alla
struttura apra un ora dopo l’apertura della piscina. Restiamo in attesa dei necessari interventi per avere una gestione
della piscina meno dirigista,
più coerente con ciò che gli
stessi Comune ed Acos richiedono ai novesi e più orientata a
considerare il cittadino come
cliente da soddisfare e non come un portafogli da spremere».
La mancanza di contenitori
per la raccolta differenziata dei
rifiuti è resa ancor più evidente
dal fatto che il gruppo Acos, tra
le sue attività, oltre ad interessarsi della piscina con Aquarium, ha anche la raccolta dei
rifiuti con Acos ambiente.
L.A.
Il Sole
•
Il VOSTRO FUTURO
È Il NOSTRO IMPEGNO j
BNL
GRUPPO BNP PARIBAS
..
La banca per un mondo che cambia
prlVatebanking.bnLlt
numero verde 800 92 44 40
\AltAnAl.
•
\, inspTlo
€ 1•50 * (ull
lo( ]!e
McrcoledJ
13 Gennaio 2010
i lsole240 re .com
QUOTIDIANO POLITICO ECONOMICO FINANZlARIO
ù
~o< ", I I .U'I\ ' Sr"!~
FONDATO NEL 1865
inA.P O . . iSlROO.l
t OllY _L lf6f2C)('-t, 1I1 • L { 1, Dce
MlljltIQ
I
Anno 146'
NultlflO12
•
•
Per il fatturato Alitalia
taduecifre
Ucciso un docente
ostile al regime
ertattna e....l. GIannf Drllonl. 5...... ftIIppettf
Vlttorlo DI Rotti
Il tetto alle commissioni fissato dal Tesoro evita un rendimento netto negativo
Richiesta record di BoT
L'informazione
in cerca di qualità
Ucraina.lI ritorno nell'orbita di Mosca
Pronto il decreto
blocca·~rocus·
"' ....
'-
J
t..."-"""'br"",·g
L
r i neopatenta
•
'e per mtùte superiori a 200 euro time modifiche
ltibassi
va!o a200 euro (prima era
il tetto oltre iIquale è
bile rateizzare le mulle per
J redciitl.sottoI1O.62B.16
80
bilitailldu'?annila
enza con ia quale gIr
ottanlenni dovranno
porsi avisita medita
ialistka per il rinnovo della
ci,!flamcnto, «É un ulteriore pas­
so 111 3,v1ìnti nl'lla direzione del Icù'-'T<l1 i~m(' strad.t le», dice il k ­
~bist :i Alessandro Montagnoli.
Un altm emendamCnli11lpprò­
varll prl'cisuchc i pfi.l\'cni idellc
multl::devollll essere usati pcr
manurcnzhll1\!; messa in sicu­
rezza, jmpj:lJ1ri,!I!![ezzilnlfe . s~­
gnaldk;1, harrierc, comprese
spese p~'.r il persoJ'lale. Restano
esclUSI ilITCW C' perinenu. 'sii­
[anno ì preicl t i. rOl, I im)j\'iJu;t­
re i traui "trallah fuori d:li ecn­
rn aoi tati dove pos17.1<lIlare gli
;l,ti lu\'dnx.
E, lncora.itestantidropslta­
rotnno stilla sali\'/l (: nnn: wL;!
mucosa, Cal1ccllat(laflchc l'au­
ml'nto di un terzo odi. sanzio­
ni pecwlianc pl!f iL vi illazioni
commcssc'dh ~id:lllale2elc
di not le:: un LI~sn .1!colemk'(1
tìnoau,8~/1. D'altra partclcsan­
zìom p rcvi~h:' dalle normIJ che
ri5l'ri\'ono 8u artic{,li dci Codi
ccddlaslracG sonoin molti CJ­
sÌ davvero sal,lle , «Spero cbe
1\011 si l'rl'i uM liscnminazione
nt sociale - sottolinca S ilvia VelI)
(l'd) -percht: c.. ccrll, clIC il pesI)
ioni notturne
ncellalo l'i]lJIilentodi un
delle multe comminale per
ioni commesse tra le2e 1e6
lassoalcoiemicofil1oaO,8gjl
Jelh~ mlll te stlramiglie che b:m­
nounredditodi p. 1(;0 piu dlmìl­
le euro al mese sar;1 fortissimo.
llmcssilggiodd Odi peroèchi;l­
ro;,noo si ùeve bl'r~quanJl) ci ~i
sied!.' al volantl' "! si d.:?\'ono ri­
f;pCtlare k Tl'gole dl'lla skun:z7.a5tradalc~).
Per l'assicuratore
La condanna
al guidatore
si estende
alla compagnia
_ Il modelloclH:on.-;latazio­
ne Jmlche\'ole puil ~sse rc
usato direttamente dal dan­
neggia!(, \:ome prova contro
l'assicurazione dcl l':.tutnmo"
biJista elle h;ì provocato 1 in­
cidente. Lo ha deciso li Cor­
ledi cassazione con la senlen­
za n.1u37'; depositata il t,lu ­
gljo. Alla Cassazione eTa sta­
lO chiesto !.Ii ribaltare il ver­
detto di merito con 11 quale
era SI'1ta resprnta j'cstl'nsio­
ne ;jll'a~sicuratorl' della con­
d'lnna Dronuncwt,l nei con­
front! dell'automobilista che
3"C'\ a proVl1C:lto l'i n cidente.
Il ncorsu è s tato accollo
.sulla baw di un principio di
dirittu che stabilisce Cl.me
nel giudizio promosso d~1 d;mnL'ggi:uo ne-i confronti dell'assÌC'uTlltorc la confe!\­
sione resa d~ll responsabile
dci danno e rropnetario del
veil.:llio assic:ur atc' Imon pos­
"ono ùale luogo j un diffLo­
rellZJato giud:zio dì respon­
sabilità cnn riferimento ~I rifol·lna
uno :ll ml'no due teITI dei
lesimi.I.l\ «:,tlstituziont ,·, sa­
J\lsslbilc qU.1.nd,.1 t.: Cessata
il ità \.1i:11<:' parti comullI I
ndo sì .può rC;lli17are illtri­
lii )'inlcn~~sc. comune. In
5W <:a~{l l'assl'mblt..·a vi<.'ne
\'l~Ca\~l nlmel)030 ~iorni pri­
Anl'hl: !!.Ii inqullini, olt re ai
il maggior rendim\.'nro
Doppio attacco Antitrust sulle tariffe professionali
Laura Cavestri
MI LANO
dcl1ileggc;t,.jRIzoo(, (chI.; 11.1 con­
\'cmto il DJ l"ll.:ro;ani ~3/( ,6) il n­
ResI 1Il.\Oni alla Uhen con ·
concnZil :.t causa di tariffe pru-'
fessionalJ che un,formantI l I,
quanto meno, cOJldizionano il
ch.tamo csplic:ilo alle cmffc I<CO­
me I~Uurt( ed obiettIVO c:k­
mCl1\o.1i rilcnmentqJ\..'l' la deter­
minazIOne dl'i compensi» è il
conllnul) richiamo ;1 Un ~mes5
diretto tra compenso e decoro
profcssil)nab~ inducllnc) «i geo­
logi :\d uniformare Il proprio
comportamento economico al1.,
mcrCd(l).
::omlannalo l'Ordine profes­
sionale dCIl'!Colo!!i "l pag;:unen­
todi oltre l4IllHiu:urodlammL'1)'
da pen:he gli 3lt lCol! del {;OdiCl'
dcnntoloricu, nonost[jnte lo larilTa pmfè~~ ional e». [ «a Dun
stop ai dÌ\;t.,tiélei ùccrelOHc!1>a­
as!';umere condotte auronOlllL
ID, dj frltro non smantellano l'in­
neÌl'indhìdu!.iziune dL'i pnozzl
d.l'Togahilità dellc tariffe mini­ dclle proprie prestazionì PTo!i:S­
me, Ma neanche !t- associazloru slona.b. ma piUHosto ad unifor­
profcssionalisol1u immuni dalla mare i rbpdtivi wmportanwnt
scurt. antitrusl.Aper t1 Ulùstrut· economici medianll:' l'applica'
tona a ca.rico didue JSsociaziom zionc della tariffa professionr.­
dJ pubblicitari (ACfli l' Tp) per le>>lJcterminandrlt(U1l.1 rl'Str1zio­
una gU1Ja sw prerl.ì "consiglta­ ne della conconenz:i»
ti" con rischi di alt~'razioni dcile
I:as.<;t>tv..1;aggiun!,;l! l'Autbori­
tarifteper l'inlL'fO seltore.
tv, di un ricru..1mo alla libera ne­
Le informazioni sono conte­ ivziazione dci eompcn..'lO tra Il!
nure ncl bollettino del1'Authnrl­
p-.miedicriteti ~'lggettivi per qu.,­
l)'Antitrust n.25 del 13 luglio. In­
liiìcare il ùccoro, non possono
nanZItutto, si mette la parola fine clleportarc (lìIpmfessk'nistlla ri­
a un prllceuimento apertu ultre teneR vlOClIlanl i le tanffc tLsSC».
Da q UI l'ilileSa rcstrittiva ddla
lID anno fu verso l'Ordine nazio­
nale dci geologi. SlItto u.:cusa la <:oncorr,'nza ( .lrtic~II(llo) del
rallalo UL) ( la s[lllzione dt
formulazione degli art tc',lì 17, t8.
19 c 26 dci codice deontlllo[!ico. J.4.Z54 t!t1rO da p;Jg.1l'C cntro 90
St.'Condo IAnlilru.o.;t no nu~tante ~ionu dalla nottficazltme. An­
il rjcllÌam~j totmale al rispetto
he sc lUrclinc h:l 60 giorni pCI,
dc.1lc p;Jrt i comuni \11000 appro­
vate Con Unf! magf.riun.ln7'J dl::­
j{1i : nlc r\'cnmì all'assemblc:J e
501 'llill"sim1.Glié\'èntuaii par­
dwggl sotlerranClplllr:mno C~­
sere, sol6 p~njllenzi;tli. Sono
\'letal i Ilavuri ndle .singulc u1li­
tà immobiliari ChCptìSs..1JlO flun..
cere allé part i comuni, anche !oe
'comicntilL di, norme C'di4.zic!
Mol[;l attt'nzionf: è poslaalla
sicurcu'j: r.llIlmìrustratorcpn­
lrll !lccedcle ~su richic"ta) JD­
che alle unit.· priv." : in C;~(j \'I
quellotradanneggl:Jto, ass l­
cuc1lorc dali ~altro. Esse,libe­
r:.lmeme.apprezzalc dal gh l­
dice, devonu essere llggel'O
di una valutazione uuirar i ,~
nl'i conli'llOti di tutti t cIascu­
no del IitlsconsortÌ», lJlOlt rc
la SteSli<l Sl'ntenza sl)llolint'"
la ripartizione ù~lI'(lnere del­
la prova in caso di tampona­
mento spil'gllnùo che l. coUi­
S~l\lli: d,i UII vçJcolo con quel­
lo chè lo precede obh1ìga il
cl)nuuce.nte del pnrno a di
mostrare che la responsabili­
tàde li 'indùt.,ntc va addebl ta­
ta:t cause di forza magb'1orc
c comunque a lui non impu­
tabili .
GUern,,"d~menll ~11e5tDunifKè 'o
ti ministero blocca
l'aborto a casa
Niente llborto a c aS3 l ~ Ru
486 si assume:;o1t.) cnn il dcovc­
ro in osped.111: per tre giurni e
sCl1za"scon:ìaloie", come il dav
huspital ~;pcriment HOin alcunI:
'.~egloni. Sono. poi. «fol tem~nte
sconsi!!lìatc» Il' dimissioni anti­
cipd.te il cui giù diverse dlmnc
o;tanno flcorrendo da qUJDdo i Il
fratia ~ arrivata l<1 pilloht aborti ­
va. Una pmuca, qucsu, non so­
lo «pericolosa per la donn:n"
anl: hc (·m cgillaIcI' ùal l' un­
lI! di vista 3ll1lIlll1lBtrallVO per
L'ht; apre il rischio per le Regioni
di non wder51garanti ti j rimbor­
SI. E di finiTe nel gorgn di infmiti
~jcoDtezjL\sì lcgislallvhl,
Queste, in estrema sllltesi, le
ente limitata a un anno).
:rtanto, se j credili rivcndi­
dai lavoratori riguardano
tame maturare prima del I '
)sponsabilità soHdale prc"i­
la qUl:stanonna non Sl appli­
:;li obbliglu assicurativi.
articolo 35, comma 28 della
:è ::!48/2000 dispone che
RO
.'condu l'Aulhurlty l<le- inili­
ClIZioni larifTaric contenute nel­
l.ì Guida, facilmente duiponibili
atn',m:mm la releInternel, iippa­
lOno C(Jst iruirc un Iive \.l o di riferi­
me11to p<.'r k imprese associnte,
Mnchè pe.r gliàltfÌ operatori del
mercato, in relazione alla deter­
mlnaziune dci prezzi pTlltic;ui al­
la clientela, c risull [1110 idonee a
indurre l'ado7.1ont: di una srrutc­
gin ili flTezzouniiorme in h.lufo
d~U·oper..lH." indipendcnfe del
singoli !;\lj!gctli». Dunque, an­
che i prezzi ((SClllpliccIT1cme
consi~liati pll$St1no svolgere
un,I rlJtiZione ili orU.."l1tanWIUO»),
tale da comporlare (<110'3rtificili­
Il t1mllgeru-i:lZ:tzioIlI.' dellC' con­
lizinnidi mcrC1l0».
~io che si basano sul ,(partrc
le:­
islali\'o inviato dal mmisno
acconi alla Commissione U~"» ,
Un p;lrere che rihadlscc, in ba5c
n il governalori c ilSsessori re·
gionali ilill ministt'1'Il della Salu­
re per utilizzare correttamente
nellc corsie degli o:ipt:dali pub­
blic ' la ; ilio,,, ahllrtiva. CbC,! -
cluarÌscc il documento - è
«scons-igh;lbìk,., per l ~minoren­
ni: h: giovanissime, insi.. te i Imi­
nistero, \'anno in ogni caso
esclusé se 110n harolO almeno
«il conseuso deigeUlt<>ri»,
«(Queste lint:cb'tlida- M spie­
gal. , il ~ott.llsegri.'lario :t1laSalu­
re, [U!!COIU i{(,ccdla - Ilon sonll
slrd1.11nl'lItl' \'mcvlanr i per le
l{~~-iom" che nell'orsa..ll1zzazio­
ne dei serviti sanituri si pmsQ­
no muovt,'r(' autonomamente
~Ia suonano come un (m~miiol>
Cas
:lI la legge 194, h «necessità L'h
l ,1bortu Jvvenga nt'cessaria­
mentein ospedalcl), Su questo
punto insistllOo anche - ricurùa
anl:OI~lla Rvccella - ben trt pa­
rereri «(31110revoli)) dL'1 (onsi·­
gli" superiOri:: di Sanlt:l che 11311­
.n o puntano il dito ellmro iri~[bj
dell'llbortoacasa ~lln la pillol:!,
Secondo le lin~'e . gllida 1:1 1\u
486 potrà, i Il fine. esscn.' USJta
solu entTo i 4/) giarnidi gt;'suaio­
nc, E la paziente tlovrà firmare
unconscnSél informalocon la di­
sponibilità al ricovero orilin,l­
rio e alla visila di controllo cm ·
tro J.4.-;:.t giOI Jli dillIa diinissioll
DOPl) la pillola ;Ibortivu il nu­
ni<,tCTO dèlla Salute€: pwnto a li­
enziarè anche le lillCl~ b"Uidil
suifanmci ami-Hiv.
Mar.B.
Quando scatta 11 reato
Omesse ritenute con dichiarazione
,LE:~A$I .
Isoggetti interessati
2 Itempi
~aio ,2007, la responsabilità
lale v3aZÌonata dal lavorato­
otro un annn; per 1. periodi
!cssivi il lavoratore hJ tem­
uc anni. Anche gli enti prt.'Vi­
ziali interessati. per ì relJtj­
Intribul i dovutI. hanno il mc­
mu period() :'1 ilisposizionc.
dell'Antio1lStJJpn:dispIlsizione
ddhi «Guid; reJl1unerazitmie lll·
rirfc .wo9r'2olO), per orienLare
gli iscritti.
«indicaLionh> ufficiali invia1e le- stringente P.l 'l A~1 e o~"pcd.ili vj­
~o per rivendicare i crediti
del .mc..'ccanismll della Tè­
l!!abilità solid.a.Lc (preceden­
(lp~'ra\l)ri del sellOI io!. Nel mirinu
pag. 37
• Per i periodi di lavoro successivi allo gennaio 2007 le
anicor.;oalTunlellaziu.
Aperta in;~llrej un'JSm.l.ltorin
per possihil.: intes:-t restrilth'a
ù.en,1 CClnC(\fTetlLl anche vers(I
due ussl)ci:17:10ni dl pubblidtari
(Aeri c-Tp):I iscriziune [aC()ltati­
va, quindi prive ili un contmUo
~ui i:omport:unenti Ji IUlli gli
Salute. Le linee gL. lda su lla RU 486
rapportl.l Inl respnns~lbik e danneggiato. da \.In Imo. e a ILlommi plitTanno chiedere siano ral:,'Ìoni di temere chl: di­
unministratLlr<: di inu:rvcni­
feliÌÌlo k Cc mdi non i di slcurez­
nll Mjjd:l p(~r tlll L Iart le par- zadileggc.
mum.
.e mnovaziòni per il miglior . 1' ,I 'la www,ftsQII!~ore.[omJnonne
(1
'V'""I~ -~
11 soggetto legittimato ad
azionare la responsabilità
solidale è il lal/oratore O,'ente
interessato al recupero degli
oneri accessori alla retribuzione
l'espromissione
la responsabilità va azionata
entro 2anni dal momento della
maturazione peri crediti
retributivl ed entro 5 per i ((ed lti
contributivi, fiscali e assicurativi
l'accertamento
endellti ed enti
Francl!.Sco Fakon~
Antonio torlo
Il reato di omesso versa­
mento delle ritL'nute di ac­
COnll) operate sugli stipendi
dei diptndenli si consumH
con la sC<ldenza della prescn­
taz10ne della dichiarazione
de l sostit u [o dì imposta, a
nullarllc\'ando c.;he la norma­
tiva fIscale prevede alrri ter­
mlDl, A c:hianrlo è la Ca!;sa­
'l ione, 5cziollc III penale ~on
l a sentenza n, 25875 deposi ta­
ta i l 7IugJi\) ZOlO.
Un éonrribuente ,n'C'va
omesso, pcrl'anno 2004 il n't­
samcnto delle ritenuteopeill
le sugli ~tipencli dcidipcndcll­
ti ed era lttato denunciaù:i per
v1olaz.inne dell'artiColo lO bi
de) Dlgs 74. '2000 che sanziona
con J~ rc,llIo; lone da sd mesi a
due anni chiunque non versa
,idenziali hanno due anm
far valere le pretese
onfmntì di ~ppaltatare
le~tlmutèrisllltanri dillla ceft;·
fkaZlOnt.: rilao;ciata ai
Ibappaltatore
li responsabìlein solluopuò
traretl!:!11a posizionedebitoria
di appaltatoreo suhappa(tatol'l'
edi.,nte~spromis51Dne
art iCQIol272 Codice civile)
La nonna vigente nonc:onsenteal
responsabile in solido, prima del
pagamento del rorrfspel1fvo
derivantedalt'ilppallo,~iaccertarela
~olllrità della pos1zloneaziendale
In sosranza, secondo la di­
fesa dcl':(lOlribuentc, il termine per la presentazione della
dich iarazione annuale de~
~tiluto di Imposla, previsto
dalla nonna, indhTJdua solo
una Condizione dI punibilit;i
dcila condotta ODllS51va, che
inveèe si perfezionu con
l'omesso versamento delll'ri­
"t'­
tenute entro il teonine stabili­
to dalla normllti"a t.ributaria
(il gi.of1lo Hl del mese succes­
sivo a quello in cui \'engono'
òp~rate),
aSuprema Corle ha, inYe­
ce, rilevato che si lratta di
una f/lt. ispede che non coin­
cide con quelln prt:vi!i!2 daUa
normati\'alhcalc là cui inòs­
ervanz3 è aUtOlloma.mCllIe
sanzionata ai lini amministta­
ivi. L'cvento dannOSI) del
I
I
RADIO GOLD - Cronaca - Alcuni consigli per sopravvivere alla 'calura'
Pagina 1 di 4
Home
Radiogold è anche su:
PODCAST AUDIO–VIDEO
LA RADIO
MUSICA
RSS RADIOGOLD
NOTIZIE
Gold News
NEWSLET
EVENTI
PR
Me
Alcuni consigli per sopravvivere alla
'calura'
14 Lug. 2010 | CRONACA | Provincia - Il caldo non dà tregua. Oggi in
provincia si registerà il massimo delle ondate di calore. Le temperature
toccheranno i 37 gradi. In vista dell'emergenza, il ministro della Salute,
Ferruccio Fazio, ha convocato i responsabili delle Regioni e dei Comuni per
verificare l'attuazione del Piano operativo 2010 per la prevenzione degli
effetti sulla salute delle ondate di calore.
L'Asl Al fornisce attraverso il sito www.aslal.it alcuni consigli per affrontare
l'emergenza caldo. ·Rimanere in casa o in zone ombreggiate nelle ore di
maggiore insolazione (tra le 12.00 e le 17.00) ·Nel caso in cui sia necessario
rimanere all’aria aperta è utile indossare un cappello, occhiali da sole e abiti
leggeri, preferibilmente di cotone o lino ·Aumentare l‘apporto di liquidi (è
consigliato bere almeno 2 litri di liquidi al giorno) ·Mangiare più frutta e
verdura e fare pasti leggeri preferendo pasta e carboidrati ·Ventilare
l’abitazione attraverso l’apertura notturna delle finestre ·Limitare l’uso di
ventilatori (alle alte temperature, oltre i 35 gradi, non sono efficaci) ·Evitare
eccessivi sforzi fisici ·Limitare l’apporto di alcolici, caffè , bevande molto
fredde e gassate ·Se si è affetti da patologie croniche con assunzione
continua di farmaci o se si presentano sintomi come febbre, vomito, diarrea,
crampi, mal di testa, spossatezza, è consigliabile consultare il proprio
medico di famiglia. Intanto a rendere ancora meno vivibili le città italiane ci
pensa l'inquinamento.
Po
Mi
On Air – Dir
Video
Legambiente ha stilato la nuova classifica che misura la quantità di ozono
presente nelle nostre città. Alessandria si trova nelle primissime posizione
con 40 giorni sopra il livello consentito dall'inizio dell'anno.
Il capoluogo è pari merito con Vercelli , 'battuta' da Novara con 59 giorni e
Genova con 42 giorni oltre il limite. Elena Rossi Daniele Canuti
[0 commenti] – [inserisci un commento]
MARENGO MUS
http://www.radiogold.it/notizie/cronaca/2010/07/14/alcuni-consigli-per-sopravvivere-... 14/07/2010
Scarica

torino