L’iniziativa è realizzata nell’ambito del bando di Regione Lombardia “AVVISO
PER LA PRESENTAZIONE DI PIANI TERRITORIALI GIOVANILI SECONDA
ANNUALITA 2015 / 2016” (D.d.u.o. 19 Febbraio 2015 – n. 1258)
“PERCORSO DI RECRUITING, ORIENTAMENTO E
PRIMA FORMAZIONE”:
“[email protected] Voc& ai GiovanI”
BANDO DI SELEZIONE
1
Premessa
Il bando si inserisce all’interno del progetto “[email protected] Voc& ai giovanI”, iniziativa promossa da
una Rete Locale, finalizzato ad aumentare le opportunità dei giovani (18-35) nel mondo
del lavoro grazie all'emersione ed al rafforzamento di qualità imprenditoriali potenziate
dall'utilizzo delle nuove tecnologie. Il progetto prevede il coinvolgimento di diversi attori
(pubblici, privati, profit, non profit) per favorire l’efficacia delle azioni in relazione ai reali
bisogni del territorio, integrando gli strumenti di programmazione e di progettazione che
intercettano la popolazione giovanile e superando la frammentazione degli interventi.
La presente progettualità nasce dal confronto con la Rete Locale per valutare come
innovare le politiche giovanili, partendo da un contesto in cui si vive una carenza di
risorse economiche.
2
ll Comune di Casalmaggiore, in partenariato con i Comuni di Scandolara Ravara, Motta
Baluffi, Cingia dé Botti, San Daniele Po, Pieve d’Olmi, Stagno Lombardo, Gerre dé
Caprioli, San Giovanni in Croce, Solarolo Rainerio, Voltido, San Martino del Lago, Torre
dé Picenardi, Gussola, CNA, Associazione Culturale Muvs, Confcommercio, Rotary Club
Casalmaggiore Oglio Po, CCIAA Cremona, Servimpresa, Reindustria, Associazione “Il
Torrione sul Po” di Casalmaggiore, Associazione Culturale “Torre di Controllo” di Torre dè
Picenardi, Concass, fabbricadigitale Srl, IeFP Santa Chiara di Casalmaggiore, Polo
Romani di Casalmaggiore, Gruppo Informale San Daniele Po, Gruppo Informale Solarolo
Rainerio, Gruppo Informale “Joy Ensemble” di Casalmaggiore, Gruppo Informale “Los
Amigos” di Casalmaggiore e Gruppo Informale “Solarolo Rainerio” si è collocato utilmente
nella graduatoria redatta da Regione Lombardia, ai sensi dell’Avviso Pubblico per la
presentazione di piani territoriali politiche giovanili seconda annualità 2015 / 2016 (D.d.u.o.
n. 1258 del 19 Febbraio 2015), per realizzare una progettualità che abbia come beneficiari
finali i giovani, 18 – 35 anni, residenti nel territorio interessato dalla presente progettualità.
3
Questo bando vuole essere un’opportunità per chi ha un’idea e non sa come metterla in
pratica, la Rete Locale si impegna a mettere a disposizione servizi reali e competenze
professionali per accompagnare la creazione di imprese a forte contenuto innovativo.
Articolo 1
Oggetto e finalità del bando
1.1. Con il presente avviso la Rete Locale, nell’ambito del bando di Regione Lombardia
“Avviso Pubblico per la presentazione di piani territoriali politiche giovanili seconda
annualità 2015 / 2016”, avvia una selezione riservata a giovani, 18 / 35 anni, volta
all’ammissione di n. 25 partecipanti al “PERCORSO DI RECRUITING, ORIENTAMENTO
E PRIMA FORMAZIONE”: “[email protected] Voc& ai GiovanI” .
4
1.2. Il percorso si rivolge a giovani che intendono investire in un percorso di miglioramento
delle loro competenze. Si tratterà di una vera e propria full-immersion nel modo della
impresa creativa, ovviamente contestualizzata nel sistema imprenditoriale e lavorativo
dell’area. Sono state focalizzate alcune macro aree, considerate dai giovani come punti in
cui patrimonio e innovazione si incontrano strategicamente e possono determinare
prodotti vincenti:
Agricoltura - Food;
Cultura;
Artigianato;
Innovazione tecnologica applicata a vari comparti.
Sarà dato spazio anche a due macro-temi trasversali.
Cittadinanza attiva: dialogo sulla cultura/politica/ partecipazione attiva, con una
ripresa dell’esperienza dei giovani di Torre de Picenardi “Il parlamento di strada”;
5
Leggere il territorio come patrimonio.
Alla presenza di orientatori di base, si affiancheranno esperti, manager delle aziende,
partner del progetto in grado di rappresentare le eccellenze del territorio di riferimento.
Articolo 2
Modalità e termine di presentazione delle domande
2.1. Per partecipare alla selezione, i candidati dovranno debitamente compilare e
sottoscrivere il modulo A – allegato al presente bando e scaricabile dal sito
http://www.lavoceaigiovani.it/
e caricarlo direttamente sulla piattaforma, mediante la
procedura di upload dei dati, corredato della seguente documentazione:
- copia della carta d'identità o passaporto in corso di validità (per cittadini italiani e
comunitari);
6
- copia del passaporto e della carta o permesso di soggiorno (per cittadini non comunitari);
- curriculum vitae;
- breve presentazione dell’idea d’innovazione per il territorio (max 6000 battute) in formato
libero (vedi nota 1.);
- eventuale copia delle certificazioni relative ai titoli che i candidati ritengano opportuno
presentare agli effetti della valutazione di merito.
2.2 L’invio della candidatura deve avvenire entro e non oltre le ore 12,00 del giorno
16/01/2016, data che costituisce improrogabilmente il termine per la ricezione delle
candidature. Verrà esclusa ogni candidatura pervenuta successivamente a tale data o
consegnate con modalità diverse da quelle indicate nel paragrafo precedente.
2.3 Al termine della selezione verrà data tempestiva comunicazione dell’esito sul sito
http://www.lavoceaigiovani.it/ , piattaforma dedicata alla progettualità.
7
Articolo 3
Requisiti di ammissione e selezione
3.1. Il numero massimo di partecipanti è di n.25. Sono ammessi alla selezione i giovani
che abbiano un’età compresa fra i 18 ed i 35 anni residenti nei Comuni di Casalmaggiore,
Scandolara Ravara, Motta Baluffi, Cingia dè Botti, San Daniele Po, Pieve d’Olmi, Stagno
Lombardo, Gerre dè Caprioli, San Giovanni in Croce, Solarolo Rainerio, Voltido, San
Martino del Lago, Torre dè Picenardi, Gussola ed aventi cittadinanza italiana o in
possesso di regolare permesso di soggiorno.
3.2. La selezione verrà effettuata, a suo insindacabile giudizio, da una Commissione
nominata dalla Rete Locale e composta dal Comune di Casalmaggiore, in qualità di
Presidente, e dai Partners del progetto, sulla base della valutazione dei curricula
pervenuti, dell’idea d’innovazione per il territorio e di un colloquio motivazionale con i
candidati che avranno superato la fase di ammissibilità.
8
3.3. Il colloquio si svolgerà presso la sede del Comune di Casalmaggiore, P.zza Garibaldi,
26 nei giorni 19 e 20 Gennaio.
3.4. La selezione si baserà su una valutazione documentale dei CV, sulla presentazione di
un’idea d’innovazione per il territorio e su un colloquio motivazionale, a cui verranno
assegnati i seguenti punteggi:
- valutazione su base documentale dei CV: max 5 punti;
- valutazione idea d’innovazione per il territorio: max 20 punti.
- colloquio motivazionale: max 10 punti;
TOTALE MASSIMO: 35 punti
3.5. Gli esiti della selezione verranno comunicati ai partecipanti entro il giorno 25/01/2016,
pubblicati sul sito http://www.lavoceaigiovani.it/ . La pubblicazione sostituisce qualsiasi
altra forma di comunicazione.
9
Articolo 4
Articolazione del percorso
4.1. Il percorso avrà inizio nella seconda settimana di Febbraio 2016, con un ciclo di 7
incontri. Tali lezioni vogliono fornire ai partecipanti uno strumento di conoscenze utili a
comprendere il sistema imprenditoriale dell’area. Gli incontri si svolgeranno presso sedi da
individuarsi nel Comune di Casalmaggiore e saranno così suddivise:
A) PERCORSO FORMATIVO (4 giornate per modulo)
Il percorso sarà strutturato su due moduli in base a due classi di età: dai 18 ai 24 anni e
dai 25 ai 35 anni, della durata di 15gg ciascuno.
1.INCONTRO:
10
Attraverso alcune brevi attività di gruppo si cercherà di conoscersi reciprocamente in modo
da riuscire a strutturare relazioni solide capaci di migliorare la qualità del progetto.
Successivamente vi sarà una breve presentazione del nostro progetto, del perché è nato e
da chi è stato promosso.
2. INCONTRO:
- Illustrazione delle specificità del tessuto imprenditoriale / eccellenze dell’area di
riferimento;
- notizie start – up innovative;
- possibilità di finanziamenti specifici;
- esempi di start up innovativi sul territorio italiano.
3. INCONTRO:
11
Formazione ad opera dei Manager delle aziende partner del progetto a seconda dei filoni
individuati:
A. Agricoltura – Food:
-
Oggetto sociale;
-
Organizzazione aziendale;
-
Professionalità richieste;
-
Mercati di riferimento;
-
Prospettive di sviluppo.
B. Cultura:
-
Oggetto sociale;
-
Organizzazione aziendale;
-
Professionalità richieste;
-
Mercati di riferimento;
12
-
Prospettive di sviluppo.
C. Artigianato:
-
Oggetto sociale;
-
Organizzazione aziendale;
-
Professionalità richieste;
-
Mercati di riferimento;
-
Prospettive di sviluppo.
D. Innovazione tecnologica applicata a vari comparti:
-
Oggetto sociale;
-
Organizzazione aziendale;
-
Professionalità richieste;
-
Mercati di riferimento;
13
-
Prospettive di sviluppo.
4. INCONTRO “COWORKING EXPERIENCE”:
I giovani selezionati potranno incontrare altri giovani che vivono esperienze significative
nel campo della creatività d’impresa, quali:
- Progetto comunitario “Simulcampus;
- “WorkinProgress 3.0 - Nuove competenze per nuove professioni;
- Gruppo “Mutanti” dei Giovani Imprenditori Cooperativi di Confcooperative;
- Gruppo AVANZI - Make a Cube Buone idee elevate a impresa;
- Gruppo Distretti della Creatività, una rete internazionale fondata nel 2004 con l’intento di
connettere tra loro le regioni più creative e innovative a livello mondiale.
B) COWORKING TOUR (2 giornate)
14
Verrà realizzato un ciclo di visite ad alcuni degli spazi di COWORKING e di FABLAB più
rilevanti sul territorio nazionale, per conoscerne il modello gestionale ed organizzativo e
crearne le prime sinergie:
-
OFFICINE ON/OFF di PARMA;
-
TALENT GARDEN E FABLAB TORINO;
-
LO FAI (PC) E TALENT GARDEN (BS);
-
FABLAB REGGIO EMILIA.
-
Ecc…
C) RESTITUZIONE ALLA RETE LOCALE (1 giornata)
Convegno pubblico, organizzato in collaborazione con la rete locale, di restituzione alla
cittadinanza dei obiettivi e dei risultati raggiunti.
15
4.2. Il programma di dettaglio delle singole attività sarà comunicato ai partecipanti che
avranno superato la selezione per l’ammissione.
Articolo 5
Trattamento dati
Ai fini del D. Lgs n. 196 del 30 giugno 2003, si informa che al Comune di Casalmaggiore,
Ente capofila della presente progettualità, compete il trattamento dei dati personali dei
candidati. I dati forniti dai partecipanti alla selezione saranno trattati dal Comune di
Casalmaggiore esclusivamente per le finalità connesse alla selezione medesima. Il
trattamento dei dati sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e
avverrà nel rispetto del D. Lgs n. 196 del 30 giugno 2003 e delle misure di sicurezza.
Articolo 6
Responsabile del Procedimento
16
Il Responsabile del procedimento avviato con la presente selezione è il Dott. Uberto
Ferrari, tel. 0375/284450 e mail [email protected] . Per qualsiasi
informazione complementare, è possibile contattare l’Ufficio Bandi Sovracomunale
all’indirizzo [email protected] o al numero telefonico 0375/284452.
17
Nota 1)
Il Comune di Casalmaggiore, in qualità di Ente Capofila del progetto “[email protected] voc& ai giovanI”
ed in ottemperanza al cronoprogramma delle azioni progettuali, ha pubblicato in data
16.11.2015 il bando attinente il percorso di recruiting, orientamento e prima formazione,
finalizzato alla selezione di n. 25 giovani, che intendano investire in un percorso di
miglioramento delle loro competenze.
Tuttavia, al fine di fornire qualche approfondimento sulla documentazione necessaria per
la candidatura ed in particolare sulla breve presentazione dell’idea, si è ritenuto opportuno
effettuare qualche approfondimento, prevedendo una nuova data di scadenza del bando
ed in particolare 16.01.2016.
Abbiamo ricevuto diverse domande relative alla fase uno del bando ed in particolar modo
sul significato di idea, declinazione che è stata riportata sul sito dell’iniziativa http://www.lavoceaigiovani.it/ - e sulla pagina Facebook dedicata al progetto.
18
Per partecipare alla prima fase, legata al percorso formativo, non è necessario avere in
mente un progetto imprenditoriale, basta avere un'idea su sé stessi, su cosa vi piacerebbe
fare del vostro futuro e decidere di condividerla con persone esperte.
Grazie al percorso formativo si riuscirà a mettere a fuoco, maggiormente, l’idea per
renderla un progetto.
Chi ha un'idea concreta per una start-up la può proporre sia a questa prima fase, percorso
formativo, sia alla seconda fase del bando, selezione di 6 idee da start-up.
I giovani non devono perdere questa importante occasione per il loro futuro e per il loro
territorio
19
Scarica

[email protected] Voc& ai GiovanI”