ISTITUTO COMPRENSIVO FELINO
Scuole dell’Infanzia, Primarie e Secondarie di I
grado
dei Comuni di Calestano, Felino e Sala Baganza
Via Roma 55 - 43035 FELINO (PR) Tel. 0521835332
Fax 0521335216 E-mail: [email protected] it
Progetto
[email protected] 2.0
@
lfabetic
Cl
@ssi
2.0
Numeri (matematica, scienze, tecnologia)
Forme (arte, motoria, musica
La conoscenza del mondo geometrico
La percezione di sé
e delle sue dimensioni
Lettere (italiano, francese, inglese)
La conoscenza di sé
@
Il titolo del progetto
lfabetic e la divisione per ambiti, concordati nella primissima fase
iniziale, hanno permesso al CDC di progettare l’utilizzo delle strumentazioni multimediali nella
didattica interdisciplinare per ambiti: numeri, lettere e forme.
Ogni ambito ha sviluppato, concordando trasversalmente, contenuti e competenze attraverso
differenti metodologie multimediali:
Uso della LIM attraverso videocamera, slides, scannerizzazione di testi, ricerca multimediale,
manipolazione di contenuti, memorizzazione e riutilizzo dei contenuti, filmati, materiale
iconografico, visione documenti autentici audio-video, utilizzo di siti internet per l’apprendimento
delle lingue, compilazione, completamento e drammatizzazioni.
Area linguistica
Alla scoperta di sé, degli altri e del mondo
Il progetto triennale sulla Conoscenza di sé è stato
sviluppato, nella [email protected] 2.0, attraverso l'utilizzo privilegiato
degli strumenti interattivi-multimediali secondo la seguente
articolazione nell'ambito dell'area linguistica (Italiano, Inglese
e Francese).
Lo sviluppo attraversa tre momenti fondamentali della
crescita dell'adolescente:
la scoperta di sé (il mondo interiore, carattere, personalità,
gusti, interessi, passioni, abitudini, visione corporea, ecc...);
il rapporto con gli altri (tra pari, con gli adulti, con gli ambienti
extra scolastici, con particolare attenzione al mondo
affettivo);
la relazione con il mondo (orientamento, progetti di vita,
aspettative, scelte, senso critico, ecc...), nell'acquisizione
graduale delle relative strutture e funzioni linguistiche e
testuali.
Viaggio alla scoperta di se’
Unità di Apprendimento
di Italiano
Classe 1° A
Ins. Raffaella Perini
METODOLOGIA
• Prima fase
• 1.Mostrando delle immagini , si chiede ai ragazzi di esprimere le emozioni,
•
•
•
•
•
•
•
le sensazioni ed il ricordo di esperienze evocate da ciò che vedono
2. Si dispongono in una tabella a tre colonne gli aggettivi, i sostantivi e le
forme verbali che appartengono alle tre categorie suddette tra quelli
utilizzati dai ragazzi nell’attività precedente
Seconda fase
3. Lettura ed analisi di testi narrativi (lettere, pagine di diario, racconti,……)
facendo particolare attenzione alle espressioni con cui l’autore parla di se’ e
alla struttura dei testi
4. Attività di role play sulle situazioni proposte dai testi stessi e/o attività di
scrittura creativa (cambia la storia simulando di essere………)
5. Arricchimento lessicale mediante la ricerca nel Dizionario multimediale di
sostantivi, aggettivi, forme verbali e relativi sinonimi che si riferiscono ai
temi suddetti
Terza fase
6. Produzione scritta di un testo (lettera o diario) in cui il ragazzo parli di
se’, del suo mondo interiore, delle sue esperienze più significative
utilizzando il linguaggio più appropriato
Contenuti
• Il mondo interiore
• Le parole dei sentimenti, delle emozioni,
degli stati d’animo, delle esperienze
personali
• Il testo espressivo (scopo, struttura, tipi)
• Quale emozione provi?
• Quali sensazioni senti?
• A quale situazione ti
fa pensare?
Aggettivi
Nomi
Verbi
Bene
Fresco
Triste
Pungente
Stanco
Bisognoso
Contento
Malinconico
Felice
Gioioso
Leggero
Felicità
Libertà
Calore
Delicatezza
Tranquillità
Agio
Amicizia
Tristezza
Gioia
Pochezza
Allegria
Ricordare
Sbocciare
Raccogliere
Giocare
Nascondere
Morire
Rinascere
Pensare
Divertirsi
Andare
Arrivare
Strumenti
• LIM (slide, skannerizzazione di
testi, ricerca multimediale,
videoscrittura e manipolazione
dei contenuti, memorizzazione
e riutilizzo dei contenuti,…….)
• Libri di testo
• Materiale iconografico
• Filmati
Modalità di verifica
• Esposizione orale
• Produzione scritta
• Lavoro collettivo
Valutazione
▪ Preliminare
▪ In itinere
▪ Sommativa
Prima fase
- il progetto, in questa prima fase, ha rivelato nei
ragazzi una certa povertà lessicale ma anche una
difficoltà a riconoscere le proprie emozioni e sensazioni
- l'impatto emotivo con le immagini è stato solo l'imput
per un'attività più complessa sulla morfologia linguistica
delle strutture prese in considerazione
- la LIM è stata vissuta dai ragazzi come uno degli
strumenti utili all'apprendimento di nuovi contenuti.
Frankenstein…
or the modern Prometeus in
loveeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
 Unità di Apprendimento
 di Inglese
 Classe 1° A
 Ins. Carra Camilla
1 Attività didattica che precede la visione dello spettacolo
Dal romanzo Frankenstein 1818 Mary Shelley
novel : documentazione dal Web
- author, plot 1818, characters and pictures
-
Visione del Trailer 1910
Visione della parodia Frankenstein junior 1974 Mel Brooks
Ripresa e confronto di characters e finale attraverso la LIM
Finali inventati dai ragazzi
Finali inventati dai ragazzi
Finali inventati dai ragazzi
2 Visione dello spettacolo teatrale
Frankenstein in LOVE 3.5.2010
Il teatro diventa pirandelliano: i ragazzi affiancano gli attori e diventano protagonisti in prima
persona, vivono il loro ruolo immedesimandosi nei personaggi che già conoscono, perché
analizzati in classe.
All’analisi dei personaggi si lega lo scambio dei ruoli, dei generi, ma anche la rilevante
importanza dei differenti punti di vista.
3 Attività in classe dopo lo spettacolo
Commenti e considerazioni dei ragazzi sulle attività da loro realizzate prima dello
spettacolo, confronto con il finale e i personaggi della commedia teatrale
Sogni per il loro futuro …come registi, sceneggiatori e attori…
"Chi vuol venire alla lavagna?", chiedo. In un attimo scattano, numerose, le braccia
alzate. Mica come un tempo, quando le penne gettate a terra servivano a schivare
l'interrogazione.
"I ragazzi sono bravissimi, usano la tecnologia con estrema naturalezza". Anche un
romanzo, anche la letteratura, diventano così materiale manipolabile e incrociabile
con altre discipline. "Ciascun alunno ha scritto, inventato e anche disegnato i
personaggi di Frankenstein
L’attività didattica è stata progettata e realizzata dopo lo spettacolo tenendo
presente innanzitutto che lo spazio educativo era completamente cambiato:
non più la classe, ma è il luogo per la visione dei film e del trailer seguito da
attività di LIM, era il teatro per la visione della commedia.
Entra in gioco la LIM e allora, tutti insieme, perché non provare a riconsiderare
la commedia dal punto di vista della nuova creatura, Frankensteina, o di Igor, e
dunque perché non ipotizzare un finale diverso, creando finali nuovi, davvero
inaspettati, addirittura molto, ma molto contemporanei. E… magicamente
nascono altri personaggi, è la creatività che si manifesta e che si costruisce!
E’ conoscenza di sé, è creazione del proprio mondo culturale, è presentazione
dei propri pensieri e sentimenti agli altri, è un percorso che noi docenti
abbiamo accompagnato, con grande collaborazione ma soprattutto seguito,
con silenziosa attenzione.
Dal web si attinge e al web si riconsegna: "Tutti i docenti e
gli alunni d'Italia potranno servirsi del nostro lavoro”, spiego
ai ragazzi; il loro sorriso, orgoglioso e incredulo, è stato una
bellissima emozione
Al prossimo anno…
Scarica

Viaggio alla scoperta di se`