GAZZETTINO
Sampierdarenese
Anno XLI, supplemento al n. 4
30 aprile 2012 - copia omaggio
Mensile d’informazione, turismo, cultura e sport di Genova e Provincia
Spedizione in abbonamento postale - 45% Legge 662/96 Art. 2 comma 20/b - Poste Italiane Filiale di Genova
Senza illusioni
Non facciamoci illusioni. Il Sindaco che
verrà non avrà la bacchetta magica per
risolvere i problemi di Genova, acuiti
dalla crisi planetaria. La campagna
elettorale è stata sotto tono, appesantita da eventi nazionali che non
mancheranno di condizionare il voto,
che risentirà inoltre di scoramento,
rabbia, delusione, scetticismo, disistima di politici e burocrati lontani anni
luce dalla realtà. Siamo in un antro
buio e non vediamo la luce di fine
tunnel, stante il malessere del sistema. Nel nostro Paese le maggioranze
designate dagli elettori implodono
per risse, liti e diatribe al loro interno
piuttosto che per capacità dell'opposizione di sconfiggerle con proposte
politiche alternative e convincenti.
Per cui si possono anche cambiare gli
uomini ma il sistema resta uguale. In
tale pesante contesto il futuro Sindaco
dovrà avere molto coraggio, saper decidere con buon senso anche a costo
di scontrarsi con la sua coalizione e
con i potentati quasi sempre ereditieri
della città, che cercano di affossare
l'avversario emergente piuttosto che
accettare la competizione. Il nostro
giornale, libero e coraggioso, per
quello che conta (e non è pochissimo)
sarà accanto a chi ascolterà i cittadini
e non farà passare la protesta come
voce di un'esigua minoranza quando,
invece, è corale, imponendo la volontà
di interessi superiori. E basta con delibere insulse come le targhe alterne o
le blu area. Genova ha altri problemi,
primo su tutti il rischio alluvionale,
tema assente da questa campagna
elettorale nonostante la tragedia dello
scorso autunno, mentre si è disquisito
a lungo di massimi sistemi. Chi salirà
al vertice di Tursi incentivi la piccola
iniziativa privata, da sempre forza
economica primaria della città, come il
Porto. Solo chi rischia e si ingegna per
produrre reddito crea posti di lavoro,
che non nascono per decreto legge
come pensano i professori, e risorse
per pagare pensioni e servizi sociali.
Un buon esempio lo ha dato il nostro
Centro Ovest, dove si è lavorato con
passione e non per soldi, in onesto
confronto maggioranza - opposizione,
con poche note stonate e, spesso,
tutti d'accordo per il bene di San Pier
d'Arena.
Dino Frambati
[email protected],com
Comune
di Genova
Le elezioni amministrative del 6 e 7 maggio
Al voto per il nuovo Sindaco
e per il Municipio Centro Ovest
Ancora pochi giorni e poi riprenderà la vita nel
salone consiliare di via San Pier d'Arena 34, dedicato nello scorso mese di marzo al compianto
presidente di Circoscrizione Roberto Baldini. Ora si
deve andare al voto. Il 6 e il 7 maggio andremo alle
urne per scegliere un nuovo Sindaco e un nuovo
Consiglio Municipale. Tutti noi di San Pier d'Arena
e San Teodoro dovremo anche scegliere chi sarà il
Presidente del Municipio nei prossimi cinque anni
e quali saranno le persone che avranno l'onore e
l'onere di sedere nella sala, che vediamo nella foto
qui a fianco, con la nomina di Consiglieri. Al nuovo
Sindaco, ai nuovi Consiglieri Comunali, al nuovo
Presidente del Municipio Centro Ovest e ai nuovi
Consiglieri Municipali, noi del Gazzettino formuliamo i migliori auguri di buon lavoro, con la speranza
che il nostro territorio torni ad essere, com'era un
tempo, un esempio per tutta la città.
Altri tempi: quando eravamo città
Tutti i sindaci
di San Pier d’Arena
Se la prima chiesa parrocchiale di San
Pier d’Arena, dedicata a San Martino,
appare già citata nell’anno 1006, in
cui pagava le decime a San Siro; e se la
abbazia di San Bartolomeo del Fossato
risale all’anno 1064, appare ovvio che,
alla data di oggi, la nostra ‘Piccola
Città’ ha superato il millenario della
nascita. In quegli anni lontani, San
Pier d’Arena era un borgo, composto
da poche centinaia di abitanti, ed
era già soggetto al potere di Genova
che, nella sua organizzazione politica,
primo impegno fu staccarsi dal giogo
dell’impero tedesco e dichiararsi libera
ed autonoma Repubblica. A governare
gli affari interni - sia politici che militari, in pace ed in guerra, divennero le
famiglie dei ricchi imprenditori marittimi e terrieri (molti già funzionari dello
Nelle pagine interne
Andare al voto: tutte le risposte alle domande più frequenti
di Marilena Vanni
Elezioni bel dilemma
di Pietro Pero
Speremmo bén
di Franco Bampi
Decentramento: quali i poteri reali del Municipio
di Stefano D'Oria
Stato feudale e pertanto dapprima
chiamati visconti poi ghibellini; o delle
autorità religiose, poi chiamati guelfi);
fautori però assieme dell’espansione
verso tutta l’area del Mediterraneo.
Essi iniziarono ad accomunarsi tra loro
chiamandosi Compagne, insediandosi
ciascuna famiglia in un settore della
città, ovviamente bisticciandosi anche
sanguinosamente. Sorsero così otto
rioni distinti, i quali inviarono loro
rappresentati al governo e insieme formarono la “Compagna Communis”,
destinata a chiamarsi brevemente
Comune, al cui comando supremo
nominarono dei Consoli. Essi avevano
sopratutto l’incarico di far osservare le
leggi, pagare le tasse (all’Arcivescovo
si pagavano le ‘decime’), fornire soldati (fanteria e balestrieri) e marinai,
eseguire le decisioni dei magistrati di
giustizia. Anche il nostro borgo, da
allora o comunque dalla prima metà di
quel secolo, per quel che ne sappiamo,
aveva un suo Console e si governava
da solo; infatti - seppur sotto l’egida
centrale di Genova - ne fa fede il nome
di Alberto di Bozzolo, che ha titolata
una strada nella zona Crociera, e che
ebbe l’incarico nel 1131. Egli fu uno
dei consoli che ressero il Comune
locale, del quale conosciamo solo il
nome (scritto in latino e forse più aderente sarebbe Oberto de Bozolo, poi
italianizzato per manie puriste), che
operò assieme a Bongio de la Sala e
Pietro de la Plada, (nomi, stranamente
spagnoleggianti) e lasciandoci dedurre
l’operato in rapporto ai tempi. I Bozolo
dovevano essere una delle famiglie
ricche genovesi, poiché nella cattedrale, presso il portale sinistro, c’è una
loro tomba risalente al 1342 con, nel
muro e a poco meno di due metri da
terra, una scultura in altorilievo di una
Madonna in trono - detta “Madonna
del soccorso” - con Bambino ed Angeli
sulla quale esistevano gli stemmi di
famiglia, scalpellati nel 1797.
Nell’epoca in cui è vissuto, Genova
aveva continui capovolgimenti di
governo legati alle mire delle varie
famiglie di potenti: per esempio, più
conosciuti, dei guelfi come i Fieschi e
Grimaldi; dei Ghibellini invece i Doria
e Spinola. Dapprima Genova iniziò
l’espansione territoriale circondaria,
con differente e forse un po’ ambiguo
comportamento perché, fu di dominio
- amministrativo e politico - in Liguria,
dalla Lunigiana alla Gallia; mentre era
di semplice sede mercantile nelle altre
terre, tipo Campania, Sicilia e nell’entroterra (Voltaggio, Alessandria);
solo Ventimiglia preferirono lasciarla
autonoma.
Ezio Baglini
(segue a pag. 12)
2
GAZZETTINO
Sampierdarenese
Speciale Elezioni
Da leggere con attenzione prima di andare al seggio
Le schede elettorali
Tutte le risposte
alle domande più frequenti
Azzurra per il Comune
Rosa per il Municipio
- Quando si vota?
"Si vota il 6 e il 7 maggio 2012. Il 6
maggio i seggi sono aperti dalle 8 alle
22. Mentre il 7 maggio i seggi sono
aperti dalle 7 alle 15".
- Perché andiamo a votare?
"Siamo chiamati alle urne per scegliere i nostri rappresentanti in Comune e
presso i Municipi".
- In caso di ballottaggio quando si
dovrà tornare a votare?
"Se al primo turno nessun candidato
raggiunge la metà delle preferenze
più una, si va al ballottaggio, cioè si
ritorna a votare due settimane dopo
e gli elettori sono chiamati a scegliere
tra i due candidati che hanno ottenuto
il maggior numero di voti. L'eventuale
turno di ballottaggio è fissato per il 20
e il 21 maggio con gli stessi orari del
primo turno".
- Con che documenti ci si deve presentare ai seggi?
"Per votare occorre presentarsi con
un documento d'identità valido e la
tessera elettorale. Se quest'ultima è
stata smarrita, rubata o gli spazi sono
esauriti è possibile prenotare il ritiro
del duplicato online all'indirizzo http://
servizionline.comune.genova.it
In caso di furto occorre esibire copia
della denuncia presentata agli uffici di
Pubblica Sicurezza. In caso di smarrimento è sufficiente un'autocertificazione. Se invece gli spazi sono esauriti
occorre restituire la vecchia tessera
elettorale".
- E se non posso recarmi alle urne per
gravi impedimenti fisici?
"Chi non può recarsi al seggio autonomamente o necessita di assistenza
in cabina, deve presentare richiesta di
annotazione permanente sulla propria
tessera elettorale. L'istanza deve essere accompagnata da certificazione
medica rilasciata dall'Asl, salvo i casi
in cui l'impedimento risulti particolarmente evidente".
- Come si fa a votare per il Comune?
"Nella scheda azzurra sono già riportati i nomi dei candidati a Sindaco e
a fianco di ciascuno sono presenti i
simboli delle liste che li appoggiano.
Il voto può essere espresso: mettendo
un segno solo su un simbolo, si vota
la lista contrassegnata e il candidato
Sindaco appoggiato dalla lista stessa;
oltre al segno sulla lista prescelta, è
possibile indicare la preferenza per
un candidato Consigliere e scegliere
contestualmente un candidato Sindaco non collegato alla lista votata (voto
disgiunto). Tracciando un segno sul
nome del candidato Sindaco, si vota
solo ed esclusivamente per il candidato e non per le liste collegate".
- Come si vota, invece, per il Municipio?
"Nella scheda rosa, quella che serve
per eleggere il Consiglio e il Presidente
del Municipio non è ammesso il voto
disgiunto. Si deve tracciare una croce
sul simbolo della lista scelta ed esprimere eventualmente una preferenza
accanto al simbolo della lista votata.
Il nome del candidato Presidente non
deve essere scritto sulla scheda, a
meno che non si sia candidato anche
come Consigliere".
Marilena Vanni
Questo è il fac-simile delle schede
elettorali che vi verranno consegnate
il 6 e 7 maggio quando vi recherete
alle urne per le elezioni amministra-
tive. Ricordate scheda azzurra per
votare Sindaco e Consiglio Comunale;
scheda rosa per votare il Presidente e
il Consiglio Municipale.
GAZZETTINO
3
Sampierdarenese
Speciale Elezioni
Anche poco, ma si faccia
“In bocca al lupo” soprattutto a noi cittadini
Elezioni, bel dilemma
Sperémmo bén...
Pietro Pero
Per capirci qualcosa di più
Decentramento: quali i poteri
reali del Municipio
In molti si chiedono quale sia la reale
funzione del Municipio e cosa significhi davvero il termine "decentramento". L'attuale suddivisione in municipi
è disciplinata dal "Regolamento per
il decentramento e la partecipazione
municipale" approvato dal Consiglio
Comunale il 6 febbraio 2007. I Municipi sono entrati in vigore dopo le
elezioni amministrative del 27 e 28
maggio 2007.
Prendendo spunto dal "regolamento", cerchiamo di analizzare quali
sono i poteri del Municipio e quali i
limiti decisionali.
Nell'articolo 1 vengono specificati i
principi generali:
- Il Comune di Genova, nella più ampia
prospettiva dell'istituzione della Città
Metropolitana, si articola in Municipi
come particolare e più accentuata forma di decentramento di funzioni e di
autonomia organizzativa e funzionale.
- L'Amministrazione Comunale riconosce e valorizza i Municipi quali
organismi di democrazia, partecipazione, consultazione e gestione dei
servizi di base presenti sul territorio
e di interesse municipale, nonché di
esercizio di ulteriori funzioni conferite
dal Comune.
- Il Comune di Genova adegua la
propria azione amministrativa alle
esigenze del decentramento e definisce la propria struttura organizzativa
valorizzando la funzione e l'autonomia municipale. Per l’espletamento
dei compiti e delle funzioni di loro
competenza, alle strutture operanti
nei Municipi sono assegnate risorse
umane, finanziarie e strumentali, che
essi gestiscono in conformità delle
disposizioni di legge e di regolamento.
- I Municipi rappresentano le esigenze
della popolazione del proprio territorio, nell’ambito dell’unitarietà del
Comune di Genova.
- I Municipi assicurano e promuovono la più ampia partecipazione dei/
delle cittadini/e, singoli/e e associati/e,
residenti od operanti nel territorio
attraverso specifico atto di indirizzo
deliberato da ogni Consiglio municipale e sulla base della sezione sulla
partecipazione del presente Regolamento, nonché ai sensi delle previsioni
dei Regolamenti municipali.
Nell'articolo 3 sono viene definita la
"Conferenza tra Sindaco e Presidenti
di Municipio":
- La Conferenza è convocata e presieduta dal Sindaco, o suo/a delegato/a,
almeno ogni tre mesi o su richiesta di
tre o più Presidenti, con l’indicazione
delle materie da trattare. In caso di
assenza o impedimento del Sindaco
assume la presidenza l'Assessore
delegato/a dal Sindaco; in caso di
assenza o impedimento anche di
quest’ultimo/a, assume la presidenza
della seduta il Presidente del Municipio
più anziano d’età.
L'autonomia regolamentare e funzionale dei Municipi viene trattata
nell'articolo 4:
- I Municipi disciplinano, nel rispetto
delle norme di legge, dello Statuto e
dei Regolamenti comunali, il funzionamento degli organi municipali.
Importante è l'articolo 8, dove vengono spiegate le funzioni del Municipio:
- Il Consiglio del Municipio è l’organo
di indirizzo, di programmazione e di
controllo politico-amministrativo nelle
materie di competenza del Municipio.
- Promuove la partecipazione dei/
delle cittadini/e e delle loro associazioni alle attività dei Municipi, come
previsto dai regolamenti, contenenti
le modalità specifiche degli istituti di
partecipazione.
- Riconosce e valorizza le entità culturali e territoriali dei quartieri.
- Partecipa attivamente alla impostazione degli indirizzi e delle linee
generali dei bilanci comunali di previsione annuali e pluriennali. Tale partecipazione si attua con l’intervento
dei/delle Presidenti ad una apposita
seduta della Giunta comunale.
Quello che può proporre il Municipio
al Consiglio Comunale viene descritto
nell'articolo 9:
- I Consigli municipali, al fine di assicurare la rappresentanza delle esigenze
della collettività locale possono, con
propria deliberazione, formulare proposte di provvedimenti in materia di
competenza del Sindaco, della Giunta
e del Consiglio comunale.
Chiudiamo con l'articolo 53 che definisce quelle che sono le attività del
Municipio:
- Nel rispetto dei vincoli derivanti dagli
atti di programmazione economicofinanziaria e di bilancio dell'Ente, i
Consigli municipali esercitano in autonomia le funzioni proprie e quelle loro
attribuite dalla legge, dallo Statuto, da
questo o altro Regolamento.
Chi avesse voglia di leggere tutto il
"Regolamento per il decentramento
e la partecipazione municipale" può
andare sul sito del Comune di Genova.
Stefano D'Oria
Finite le ideologie cosa resta della politica? Se va male restano gli “ideologizzati”, cioè coloro che mantengono
una decisa connotazione ideologica
“a prescindere”; se va bene, e se
siamo fortunati, la possibilità di avere
amministratori che, finalmente liberati
da schemi precostituiti (le ideologie,
appunto), si possano occupare davvero delle necessità e del benessere
degli amministrati.
Elezioni amministrative del maggio
2012: chi sono i candidati alla carica
di sindaco di Genova, alla presidenza
di uno dei nove municipi cittadini e,
in generale, alla carica di consigliere?
Sono degli “ideologizzati” o sono
persone “libere” di fare i nostri (e non
i loro!) interessi?
Sinceramente non lo so! Ma non è
importante ciò che so io: importante
è ciò che sa e pensa ognuno di noi
nella sua qualità elettore. E allora
domandiamoci: chi può fare gli interessi della comunità genovese? In
questo caso dobbiamo essere noi ad
essere corretti e, nel rispondere, non
dobbiamo pensare ai nostri personali
interessi, ma a quelli della comunità.
Seconda domanda: ma è poi così vero
che i programmi dei candidati sono
differenti? Sicuro, qualche differenza
c’è, magari anche di una certa impor-
tanza, ma quello che richiede la città
e la comunità genovese, di solito,
prescinde dallo stereotipo “destrasinistra” o “politica-antipolitica”.
Che fare allora? Io non voglio e non
devo dare alcun consiglio. Posso
solo dire ciò che farò io: io voterò le
persone. Per ogni carica sceglierò il
candidato per il suo valore, per la stima
che io ho di lui, per la fiducia che sa
evocare in me e non per l’appartenenza a questo o a quello schieramento.
Per questo io esprimerò in tutte le
votazioni la preferenza: per scegliere
con coscienza chi deve rappresentare
me e tutta la comunità. Questa mia
decisione trova un alleato formidabile
nella legge elettorale la quale consente a me e a tutti gli elettori di votare
un partito (e di dare la preferenza a un
candidato consigliere di quel partito)
e, contemporaneamente, votare un
candidato sindaco diverso da quello
proposto dal partito votato: questo è
il cosiddetto “voto disgiunto”.
Fatemi concludere con un augurio a
tutti noi: che gli eletti sappiano essere
all’altezza dei compiti per i quali si
sono liberamente proposti. Un “in
bocca al lupo” a tutti e soprattutto a
noi cittadini.
Franco Bampi
Elezioni Municipio II Centro Ovest 2012
6 e 7 maggio 2012 (scheda rosa)
Messaggio elettorale - Committente: Lucia Gaglianese
allargare le braccia, un rifugiarsi dietro
alle conseguenze della crisi, il dire
sempre che è colpa di qualcun altro
o di qualche cosa di troppo grande.
Sinceramente di questi atteggiamenti
credo che tutti ne abbiano le tasche
piene. I canditati seri si percepiscono,
quasi sempre, nella concretezza della
loro vita. Se una persona è stata efficiente quando era in carica, se si è
fatta vedere al momento del problema, se non si è nascosta quando c’era
da beccarsi critiche, se non ha voluto
dare l’impressione di essere superman
o wonder woman, ma solo uno/una di
buona volontà e di buon senso, beh,
allora i motivi per riconfermarlo sono
molti. Coloro invece che, una volta
incassata la nomina si sono solamente rigirati dentro a qualche sparuta
interpellanza ed ora ce la vogliono
Messaggio elettorale - Committente: Lilli Lauro
Le frasi che più spesso si sentono dire
dai candidati di qualsiasi partito suonano più o meno così: ”i genovesi vogliono…” oppure “i sampierdarenesi….sono stanchi di….”, per arrivare
al fatidico assioma: “la gente non ce la
fa ad arrivare a fine mese…”. L’intenzione palese è quella di farsi percepire
dall’elettorato come persona che sa
ben tastare il polso “della gente”.
Sarà, ma a queste frasi e soprattutto
alle relative affermazioni che sento
fare dagli aspiranti ai vari seggi credo si
debba dare sempre meno importanza,
o almeno io così faccio. Non basta dire
frasi ad effetto, toccare argomenti facili sui quali ci si può sempre difendere
e soprattutto restare penosamente nel
vago, senza veri impegni personali. La
tappa successiva dopo queste parole
è poi, troppo spesso, uno sconsolato
far passare per “aver fatto qualcosa”,
quelli che sono stati eletti in una lista e
poi hanno voltato gabbana, quelli che
erano presenti solamente alle inaugurazioni e mai a dibattiti infuocati,
quelli che…(e mi fermo qui, che ce n’è
abbastanza) sarà meglio che cambino
mestiere, perché quella stessa “gente”, il cui sentire pretendono talvolta
di rappresentare, non è stupida e
credulona, ben sapendo distinguere
tra chi fa e sa fare mettendoci la faccia
ed il proprio tempo e chi crede di aver
raggiunto un titolo onorifico invece
che un incarico al servizio del popolo.
Strisce pedonali, asfaltatura, paletti,
arredi urbani, pulizia delle strade,
illuminazione adeguata, verde ben
tenuto, ecc. sono tutti argomenti a
forte connotazione locale sui quali ben
poco c’è da disquisire politicamente.
È proprio in tempi di pesante carenza
di risorse che si vede la bravura e la
capacità del politico locale. A fare
le cose in grande con molti soldi da
spendere saremmo capaci tutti o quasi, mentre fare bene quel poco che si
può con casse semivuote è molto più
difficile, ma assolutamente dirimente
tra uno e l’altro politico. Un vecchio
proverbio molto saggio dice che “il
poco si conta; il niente no”. Con quel
poco si faccia, anche poco, ma si
faccia, senza dirci sempre che non ci
sono soldi, perché non è poi così vero.
Per cose che fanno più scena i soldi si
trovano. Fateci dunque vedere come
siete bravi, nel poco.
Sostieni
LUCIA GAGLIANESE
candidato presidente
del Municipio II Centro Ovest
che si batte da tempo
per migliorare il territorio
è sufficiente tracciare una X sul simbolo
IL POPOLO DELLA LIBERTà oppure sul simbolo
di una lista collegata
4
GAZZETTINO
Sampierdarenese
committente responsabile L.515/93: Silvio Ferrari - Presidente Associazione Marco Doria Sindaco
Speciale Elezioni
I candidati in Municipio
del PD - Partito Democratico
Candidato Presidente
Franco Marenco
Candidati Consiglieri
Gianfranco Angusti, Piergiorgio Abrile, Paolo Arecco, Silvia
Bianchi, Maura Elsa Buzzalino, Fabiano Debarbieri detto Fabio,
Bianca Drago, Edmondo Forlani, Igino Gelli, Fulvio Ghio, Sergio
Ghirardi, Eda Liliana Innocenti, Gisella Lupia, Giovanni Marotta,
Anita Milea, Daniela Minetti, Maria Speranza Nurra, Arianna Perrotta, Donatella Ravera,
Edda Rissotto, Fabrizio Salvi, Sara Trotta, Igor Turatti.
I candidati in Municipio di SEL
Sinistra Ecologia e Libertà
Candidato Presidente
Franco Marenco
Candidati Consiglieri
Monia Elide Baldini, Agostino Calvi, Giuseppe Corica, Catherine
Myrian Del Pozo, Enrico Fravega, Maurizio Giuseppe Galeazzo,
Franco Maria Gallino, Alessandro Giovannini, Gessica Gusberti, Andrea Livio Manca, Stefania
Opisso, Raffaele Oprandi, Nicolò Quatrida, Helen Rapetti, Salvatore Santacroce, Laura Tonelli.
I candidati in Municipio
della Federazione della Sinistra
Candidato Presidente
Franco Marenco
Messaggio elettorale - Committente: Franco Marenco
Candidati Consiglieri
Roberta Mongiardini, Michele Pagano, Patrizia Nisopoli, Domenico Calbi, Michele Cartasegna, Martina Collareta, Renata
Craveia, Antonino Bruno D'arrigo, Maurizio Delle Bande,
Claudio Furia, Caterina Geries, Guido Guerra, Sandro Lupo, Massimiliano Morando detto
Max, Rosario Muccio, Rosalia Andreina Pollani, Francesca Quartino, Daniela Ravera, Enrico
Risso, Mauro Solari, Gilda Sorrentino, Eleonora Tebano.
GAZZETTINO
5
Sampierdarenese
Speciale Elezioni
Per il Municipio II Centro Ovest
votate Gianfranco Angusti
Per il Municipio II Centro Ovest
votate Anita Millea
Consigliere uscente con delega
al Commercio. Sampierdarenese
da cinque generazioni. Nata nel
1960, laureata in Lettere e Storia, master in Storia antica, è docente di Lettere e Latino presso
il Liceo Scientifico “E. Fermi” e
membro del Consiglio di Istituto
di detto Liceo. Da anni impegnata nell’animazione culturale
specie presso il “Club amici del
Cinema” e l’Associazione nazionale di cultura cinematografica
CGS (Cinecircoli Giovanili socioculturali).
Più cultura
per riqualificare
il nostro territorio.
Per il Municipio
II Centro Ovest
votate Daniela Minetti
Ho lavorato su ambiente e sviluppo locale per
la Regione Liguria in rete con l’Europa.
Credo che la priorità per Sampierdarena sia la
rinascita sociale ed economica che è il volano
per contrastare i vari tipi di degrado. Per questo
occorre:
- supportare la crescita in numero e qualità
delle attività imprenditoriali, commerciali in
particolare.
- innovare la gestione di alcuni servizi come la raccolta differenziata
- ragionare in termini di sostenibilità e innovazione per essere capaci di progettare
il futuro in coerenza con le potenzialità concrete di oggi
- coinvolgere e facilitare la partecipazione attiva della cittadinanza, delle imprese
e delle associazioni
- promuovere le attività culturali e delle associazioni come motore di risanamento
sociale ed economico.
A cinquant'anni, sposata, con tre figli, mi candido nel PD perché voglio dedicare
energia e competenze per il presente e il futuro della mia Sampierdarena.
Medico Cardiologo, sampierdarenese di adozione, vive e lavora a
Genova dal 1943.
Il suo impegno nell'Associazionismo lo ha fatto conoscere per il
suo volontariato presso la Croce
d'Oro di Sampierdarena.
Dal 2010 fino a tutt'oggi ricopre la carica di Presidente della
Commisione Socio Sanitaria del
Municipio II Centro Ovest.
è impegnato nella difesa della
Sanità pubblica e dell'Ospedale
Villa Scassi.
Per il Municipio II Centro Ovest
votate Piergiorgio Abrile
Messaggio elettorale - Committenti: Gianfranco Angusti
Daniela Minetti, Anita Millea e Piergiorgio Abrile
Questi due anni da quando siamo in carica, sono
stati molto intensi.
Ho accettato di ricandidarmi per sottopormi al
giudizio dei cittadini di Sampierdarena affinché
esprimano un giudizio sul mio ed il nostro lavoro.
Ci siamo impegnati in questi due anni per ridurre
il degrado del nostro territorio, dalle questioni
delle manutenzioni a quelle più importanti
della vivibilità. Ora è il momento di continuare
l’opera di risanamento ed iniziare quella della
ricostruzione. Prioritaria in questa fase sarà la
partecipazione dei cittadini che devono essere
informati, partecipare alle decisioni e al controllo
degli atti del Municipio.
Il nostro Municipio è la struttura più vicina ai
cittadini che possono controllarla meglio e spingerla a fare quando fosse necessario, i consiglieri
si conoscono, li puoi incontrare per strada o sono i tuoi vicini di casa, buona parte
del nostro impegno è di mero volontariato.
Il mio impegno è di portare avanti il programma del mio partito e quello della coalizione di centro sinistra.
Per questo vi chiedo, con la serenità di aver fatto quello che potevo, il vostro voto.
6
GAZZETTINO
Sampierdarenese
Speciale Elezioni
I candidati in Municipio della Lega Nord
Candidato Presidente
Davide Rossi
Candidati Consiglieri
Davide Rossi, Roberto Regoli, Stefano Pluchino, Anna Maria Ponte,
Massimo Adani, Luigina Aloi, Daniela Bruzzone, Emanuele Cipollina,
Salvatore Del Bene, Valerio Gallo, Giuliana Gauglio, Stefano Garassino,
Gabriele Gianotti, Valeria Gianotto, Giovan Battista Landini, Erica Maria
Leonardi, Bruno Venuti, Rosa Mistretta, Andrea Lamparelli, Mosè Oliva, Serena Palli, Romano
Aldo Pecis, Christian Ghiglia.
I candidati in Municipio di Primavera Politica
Candidato Presidente
Alessandro Bressan
Candidati Consiglieri
Adriano Ameglio, Stefano Balladore, Italo Barbieri, Valeria Barbieri,
Simone Battistini, Tiziana Ciresola, Angela Cogliandro, Maria Pia Coli,
Federica Conte, Simona Della Penna, Carla Firpo, Giovanni Federico
Parodi, Rosalba Sundas, Marco Zangrilli, Gianna Zano detta Giovanna,
Enrico Zappa.
I candidati in Municipio dell'Italia dei Valori
Candidato Presidente
Franco Marenco
Candidati Consiglieri
Loris Arena, Carmelo Citraro, Elena Di Florio detta Diflorio, Fabrizio
Maranini, Emanuela Alonzo, Raffaella Bernini, Nicolò Castelletta,
Fabrizio Corsi, Mario Cossu, Denise Maria Cupini, Cipriano Pietro
Donnarumma, Jose' Silvano Fameli, Paolo Gabbiani. Gabriella Lualdi,
Simona Miccichè, Giuseppe Ottolenghi, Antonella Panetta, Federico
Picoco, Claudia Pizzo.
I candidati in Municipio del Partito Socialista
Candidato Presidente
Franco Marenco
Candidati Consiglieri
Roberto Barzaghi, Michele Caldarera, Franco Castello, Maria Teresa
Dimasi, Vittorio Gabriele, Matteo Aurelio Lo Presti, Paolo Malerba,
Angelica Marino, Pietro Mura, Silvia Nerva, Juri Carlo Perricone,
Marco Pizzorno, Giuseppe Russo, Raffaella Viggiano, Elisabetta
Zangari, Manila Zuccherato.
I candidati in Municipio di
Consumatori e Pensionati
Candidato Presidente
Franco Marenco
Candidati Consiglieri
Donata Restelli, Raisa Salakhova, Antonella Piro, Sabatino Araca,
Fiorella Battaglia, Vincenzo Bianco, Fabio Caltabiano, Alba Cianflone, Giovanni Osvaldo Curelli, Laura Di Fede, Diego Sebastiano
Ferrari, Fabrizio Ferraro, Roberto Luciano Ghinato, Marina Guglielmotti, Gabriella Pedullà, Gianfranco Salis, Franco Santoro,
Caterina Surra, Gabriele Tortorella, Valentina Veliu, Rosanna Zucco.
I candidati in Municipio del MIL
Movimento Indipendentista Ligure
Candidato Presidente
Maria Duina
Candidati Consiglieri
Rossana Bampi, Lara Demartini, Marco Crema, Angelo Guarnaccia,
Rita Enrica Erba, Sabrina Nelli, Pierluigi Patri, Michele Mariano,
Michele Briasco, Renato Cattani, Romina Caglioti, Ermanno Eviani,
Ettore Sasso, Sara Liliana Segovia, Marco Bampi.
I candidati in Municipio di Gente Comune
Candidato Presidente
Maria Duina
Elezioni Municipali II Centro Ovest
6 - 7 maggio 2012
Per Sampierdarena e San Teodoro... andiamo a votare...
Ascolto, informazioni e… azioni concrete
Sposato, due figlie, lavoro al Gaslini, impegnato nel sociale, filo diretto n° 3427646207
per continuare… con il tuo aiuto, a svolgere questo servizio per i cittadini.
Sulla scheda rosa scrivi
MARANINI
Insieme… il mio impegno e il Vostro passaparola
DALLA PARTE DEI CITTADINI
Messaggio elettorale - Committente: Fabrizio Maranini
Candidati Consiglieri
Luca Saccone, Stefano Ravera, Davide Avenoso, Carlo Barile,
Pasquale Campo, Liana Conimia, Michele Cordaro, Roberto Della
Rocca, Luca Ferrari, Maria Grazia Gaggero, Daniela Magazzù,
Nadia Mari, Ugo Narratone, Alessandra Olcese, Franca Olivieri,
Claudio Pace, Dario Giovanni Poggi, Adriana Piano.
GAZZETTINO
7
Sampierdarenese
I seggi elettorali a San Teodoro
Messaggio elettorale - Committente: Benito Poggio
Speciale Elezioni
252 Istituto Scolastico Via Dino Col 32
253 Istituto Scolastico Via Rinaldo Rigola 52
254 Istituto Scolastico Via Rinaldo Rigola 52
255 Istituto Scolastico Via Rinaldo Rigola 52
256 Istituto Scolastico Piazza R. Sopranis 5
257 Istituto Scolastico Piazza R. Sopranis 5
258 Istituto Scolastico Piazza R. Sopranis 5
259 Istituto Scolastico Via Bologna 10 A
(Accesso per anziani o disabili da via Bologna 6a)
260 Istituto Scolastico Via Bologna 10 A
(Accesso per anziani o disabili da via Bologna 6a)
261 Istituto Scolastico Via Bologna 10 A
(Accesso per anziani o disabili da via Bologna 6a)
262 Istituto Scolastico Via Bologna 10 A
(Accesso per anziani o disabili da via Bologna 6a)
263 Scuola Materna Salita Degli Angeli 62
264 Istituto Scolastico Via San Marino 223
265 Istituto Scolastico Via San Marino 223
266 Istituto Scolastico Via San Marino 223
267 Istituto Scolastico Via Bologna 86
268 Istituto Scolastico Via Bologna 86
269 Istituto Scolastico Via Bologna 86
270 Istituto Scolastico Via Bologna 86
271 Scuola Materna Via Asilo D. E D. Garbarino 1
272 Scuola Materna Via Asilo D. E D. Garbarino 1
273 Scuola Materna Via Asilo D. E D. Garbarino 1
274 Istituto Scolastico Via Pagano Doria 12
275 Istituto Scolastico Via Bologna 86
Roberta Mongiardini
con la Federazione della Sinistra
per il Consiglio Municipale
Fabio Cancelliere
con la Federazione della Sinistra
per il Consiglio Comunale
Nata a Genova, sposata, impiegata
nel settore privato, è arrivata alla
politica nel 2007, con l’elezione nel
Consiglio Municipale come indipendente nel partito della Rifondazione
Comunista; dal 2010 è Assessore
Municipale con delega a bilancio,
viabilità, manutenzioni e assetto del
territorio.
Il suo impegno parte dalla convinzione che restituire vivibilità ai quartieri
e ai luoghi pubblici sia la condizione
necessaria per favorire la convivenza e combattere il degrado. Le condizioni
per riuscirci sono la difesa del territorio e del patrimonio pubblico, una mobilità
sostenibile, maggiori risorse da investire nelle manutenzioni e nella pulizia di
strade e marciapiedi, sostegno a scuole, associazioni e ai progetti che favoriscono
l’aggregazione.
Nato a Genova, convivente e con una
figlia di tre anni è un operaio metalmeccanico del settore navale. Iscritto
alla Fiom-Cgil e delegato RSU, la sua
passione per la politica nasce da una
lunga militanza nel sociale. Attualmente membro del Comitato Politico
Federale Provinciale e Segretario di
Circolo. Le sue priorità sono la difesa
dei beni comuni e dare voce al mondo
del lavoro, della scuola, del precariato, dei pensionati e dei comitati, a tutti i soggetti più penalizzati dalla crisi
economica e finanziaria. Tra le sue proposte per Genova: difesa dell’industria
genovese, messa in sicurezza del territorio, infrastrutture utili e non dannose,
potenziamento del trasporto pubblico, recupero del patrimonio abitativo in
alternativa alla cementificazione, sostegno alla scuola pubblica e laica e ai servizi
sociale. Ri-pubblicizzazione dell’acqua come stabilito dall’esito del referendum.
Sulla scheda rosa barra
il simbolo e scrivi
Sulla scheda azzurra barra
il simbolo e scrivi
Mongiardini
Cancelliere
La Federazione della Sinistra unisce.
Due esperienze diverse per il bene comune.
Messaggio elettorale - Committente: Roberta Mongiardinii
8
GAZZETTINO
Sampierdarenese
Speciale Elezioni
Committente: Lega Nord Liguria
RixiSindaco27x18_Layout 1 16/04/12 11:17 Pagina 1
RIXI
E D O A R D O
S I N D A C O
IL 6 E 7 MAGGIO PER IL CONSIGLIO COMUNALE VOTA COSÌ (scheda azzurra)
Barra RIXI e UNO SOLO dei due simboli
EDOARDO RIXI
Messaggio elettorale - Committente: Davide Rossi
www.rixisindaco.com
GAZZETTINO
Sampierdarenese
9
Speciale Elezioni
Messaggio elettorale - Committente: Fabio Costa
UN SAMPIERDARENESE A TURSI
10
GAZZETTINO
Sampierdarenese
Speciale Elezioni
Creiamo in Comune
Famiglia
Lavoro
à
Solidariet
Sicurezza
www.lucamazzolino.it
Candidato al Consiglio Comunale di Genova
Mazzolino
Scheda azzurra
Scrivi Mazzolino di fianco al simbolo di Liguria Moderata
Messaggio elettorale - Committente: Luca Mazzolino
Per scegliere il nuovo Sindaco e i nuovi Consiglieri
Paola Renata, Furlanetto Massimo,
Maniscalco Giuseppe, Sciuto Grazia,
Caristo Luisa, Fanciulli Alessio, Gandolfi Francesco, Mantelli Francesco,
Tutti i candidati al Comune di Genova
Candidato Sindaco
Enrico Musso
Enrico Musso Sindaco: Basso Emanuele, Bruni Gianlorenzo, Gioia Alfonso,
Murolo Giuseppe, Alfieri Massimo,
Alzona Sabrina, Ardoino Luciano,
Barone Daniela, Benzi Remo, Boretti
Paolo, Carabetta Basilio A., Calabria
Giovanni A., Civello Pietro, Costa
Giorgio, Cuozzo Gateano, Dapueto
Gisella, De Virgilio Pietro, Dotti Monica, Ferrara Raffaele, Gregorini Maurizio, Iovine Cristina, Lagatano Jean
Blaise, Marando Graziella, Migliaccio
Giorgio, Moizo Enrico, Musso Vittoria
Emilia, Pagliero Stefania Carla, Piacentino in Peter M., Repetto Paolo Pietro,
Ricciuti Giacomo, Rivolta Carlo, Salemi
Pietro, Schenone Federico E., Scuras
Giorgia, Signorelli Aldo, Tappino
Gaetano, Torre Massimo, Trombetta
Michelangelo, Vacalebre Danilo, Vassallo Mirco.
Candidato Sindaco
Pierluigi Vinai
Pdl – Vinai Sindaco: Campora Matteo, Balleari Stefano, Baroni Mario,
Bisso Nicola, Bovo Diego, Camorano
Francesco, Cecconi Giuseppe, Centanaro Valter, Cifarelli Roberto, Cipparoli
Oriana, Clemente Rossella F., Corsini
Biagino Mario, Costa Giuseppe Beppe,
Costigliolo Giulia, Del Bene Giulia,
Fazio Paolo, Fois Gian Luca, Garofalo
Carmelo, Gumelli Guido, Grillo Guido,
Ilariucci Renato, Lauro Laura detta Lilli,
Lodi Paolo, Magani Monica, Morabito
Domenico detto Mimmo, Orsi Costanza Pallavicini, Pagnotta Vittorio, Penco
Renato, Pinsone Franco, Tessarin
Francesco M., Troilo Michele Vincenzo,
Spiga Antonio, Sommariva Monika,
Valle Domingo, Vassallo Graziella,
Viani Alba Iride, Viazzi Remo, Vitolo
Vincenzo, Zoboli Luigi Alberto detto
Gigi, Zoda Francesco.
Vinai Sindaco – Democrazia Cristiana:
Mallucci De Mulucci Massimo, Martucci Denis Stefano, Aldiano Paolo,
Brandone Edoardo, Fenelli Nicola,
Vassalli Marco, Corte Monica, Ferrari
Giovanna, Lo Iacono Anna Maria,
Norero Anna Maria, Prati Davide,
Raso Vinicio, Scarsi Giacomo, Vassallo
Enrico, Zampieri Giorgio, Mirto Benito,
Balistreri Antonina, Aprile Maggiorina, Fabbretti Libera, Seidita Santina,
Capozza Caterina, Turi Rosa, Lauriola
Fernando, Valente Vincenzo, Racca
Giovanni, Lacivita Michele, Lacivita Paolo, Campion Eros, Deuscit Giuseppe,
Ricci Giuseppe.
Liguria Moderata – Vinai Sindaco:
Aicardo Andrea, Amato Giustino,
Annitto Maurizio, Aonzo Alessandra,
Bombelli Luca, Castagno Maurizio,
Cerasuolo Valentina, Cimaschi Enrico,
Cutrona Maria Grazia, Falcone Vincenzo, Garri Martina, Gastaldi Stefano,
Ghiglione Giorgio F., Lazzari Tiziana,
Loi Alberto, Martini Angela C., Mazzolino Luca, Melogno Giuliana, Michieli
Bruno, Militello Carmelina, Molinelli
Marco, Occhiuto Giuseppe, Pala
Adriana, Pisano Elio, Rava Claudio,
Rossi Matteo, Semino Michele, Spallarossa Luca Elio, Spigno Gianfilippo,
Tilli Federico, Merloni Isabella, Migone
Andrea, Vargiu William.
Città Nuove – Pierluigi Vinai Sindaco:
Aloi Piero, Anastasia Monica, Bernabo Brea G.E, Besante Marina, Biggio
Valentina, Cadei Gianni, Cherchi G.,
Chiesa Vanessa, Curti Concetta, Degli
Innocenti Patrizia, Di Libero Laura,
Dolce Alessio, Farina Luigi, Ferrando
Un servizio per il Municipio
Impegno
Ascolto
Sicurezza
Cultura
Messaggio elettorale - Committente: Luca Mazzolino
Anna, Fragomeni Lorenzo, Fre Silvano,
Gallo Daniela, Gennaro Monica, Giovanardi Fabrizio, Lagomarsino Luca,
Lai Pamela, Littardi Maria Antonietta,
Maglia Rita Cristina, Montesoro Mario,
Montobbio Irene, Mossucca Daniela,
Musolino Roberta, Ndiave Baye Mor,
Nespoli Antonio, Pagnan Sergio, Parisi
Daniela, Piras Maria, Pirro Domenico,
Roncalli Emanuela, Russo Emanuele
Antonio, Spallarossa Stefano, Strano
Giorgio, Tacchino Emanuela, Vuerich
Samanta, Zino Giambattista.
Candidato Sindaco Paolo Putti
Federica, Scibetta Federica, Mora
Valentina, Maggi Stefano Giovanni,
Kabore Alimtou, Bartolacchi Dario,
La Banca Elio, Ajduk Stefano, Milone
Laura, Lignani Gabriele, Dos Santos
Maria A., Perelli Valentina, Pescetto
Cosentino Francesco, Bottegal Andrea, Bruschi Manuela, Andrasescu
Monica A., Schichter Lidia.
Candidato Sindaco
Giuliana Sanguineti
Movimento 5 Stelle: De Pietro Stefania, Muscarà Mauro, Botta Diletta, De
Pietro Cristina, Boccaccio Andrea, Bernucci Flavio, Valcavi Severino Adolfo,
Burlando Emanuele, Cecere Daniele,
Colaianni Delio, Capelli Cristina, Colombo Fabio, Sonnino Marina, Collami
Marco, Lapini Roldano Giuseppe, Rebora Patrizia, Baratelli Enrico, Gaggiano Maria Antonietta, Cervetto Maria
Anna, Pastorino Luisa, Pastorino Iliana,
Mezzone Lucio Alessandro, Scarcella
Barbara, Bortolai Maurizio, Assanti
Gironda Mauro, Panzera Cristiano,
Pazienti Enrico, Bonafe Laura, Marino
Carlo, Camisasso Stefano, Ottonello
Enrica, Rebora Daniele.
Candidato Sindaco
Simohamed Kaabour
Fratelli E Fratellastri: Ciaravino Alessio,
Catania Alessio, Duarterios Gioacchino, Gogioso David, Kabore’ Issaka,
Ayed Scandar, El Alami Hatim, Lignani
Martina, Marras Roberto, Manzano
Anorve O., Grassi Mamura, Ndiaye
Demba Thiary, Esposito Chamunda
M., Montoli Marco, Antoni Davide, Ali
Donaudi Sergio, Leardi Giovanni, Borri
Ilaria Agata, Iughetti Monica, Gestro
Gian Carlo, Caocci Aimone, Barillari
Lorenzo, Cabona Mario, Di Vincenzo
Davide, Toscano Elena, Cerulli Daniela,
De Palma Felice, Bignardi Antonella,
Anderlini Francesco, Ferrari Lucia,
Sciaccaluga Mario, Baiano Anna Maria, Guglielmo Luca, Biasutti Adriana,
Levaggi Enrico, Bonino Maria, De
Scrilli Giulia, Rossi Piero, Penna Lina,
Donnarumma Antonio, Lombardi
Andrea, Odifreddi Matteo, Gastaldo
Flavio, Veronese Laura.
Candidato Sindaco
Simonetta Saveri
Partito Comunista dei Lavoratori:
Staita Leonardo, Occhetti Fiammetta,
Staita Antonio, Regazzo Gabriella,
Bertone Mariangela, Cerrato Giancarla, Di Marco Giovanni, Ronzitti Cinzia,
Scapparone Lorella, Modica Orazio,
Quintavalle Fabrizia, Marino Valtere,
Pescetto Fiorella, Bollo Francesco,
Manfria Luca, Cirisano Franco, Bruzzone Ivana, Buscemi Eugenio Ennio,
Annoni Carolina, Mascia Mauro,
Buscemi Sara Angela, Spiller Marta,
Buscemi Fabrizio, Parlanti Bianca,
Piccardi Matteo, Briozzo Cristian, Siccardi Nazzareno, Terra Michele, Mosca
Annalinda, Trombetti Giovanna, De
Vita Pasquale, Garruto Clemente, Lorenzoni Ermanno, Ficcadenti Gabriella,
Puscio Marianna.
Candidato Sindaco
Isabella Susy De Martini
La Destra: Rosselli Alberto, Messina
Maria Rita, Musicò Stelvio, Radaelli
Primavera Politica: Firpo Giovanna,
Astuni Carola, Barabino Federica, Belli
Andrea, Bozzo Luigi Giuseppe, Bucca
Federica, Costa Riccardo, Dall’Acqua
Chiara, De Guglielmi Raffaella, De
Guglielmi Federica, Ferrarese Annalisa, Finelli Teresa, Lo Presti Stefania,
Munari Giacomo, Parodi Mario, Parodi
Chiara, Pedemonte Federica, Rocchetta Alexandra, Antonini Franco, Astuni
Maurizio, Balladore Stefano, Barbieri
Italo, Brioschi Marcello, Coli Maria Pia,
Drocchi Paolo, Ferrando Maddalena,
Firpo Carla, Guainazzo Gianni, Lanza
Renato, Massimelli Giorgio, Ricche-
Candidato al Consiglio di Municipio II Centro-Ovest
Penna
Scheda rosa
Scrivi Penna di fianco al simbolo di Liguria Moderata
GAZZETTINO
11
Sampierdarenese
04-2012
segue dalla pagina precedente:
"Tutti i candidati al Comune di Genova"
bono Paolo, Rivano Maria Eugenia,
Schito Stefano, Zano Gianna, Zappa
Enrico, Efraimo Claudia.
Candidato Sindaco
Marco Doria
Candidato Sindaco
Orlando Portento
Portento per Genova: Portento Rinaldo, Capellino Rossella, Unnia Pier
Luciano, Arcuri Bruno Franco, Deidda
Stefano, Vernazzano Barbara, Pe Cinzia, Cassissa Graziella, Portento Emanuela, Macciò Enrico, Biloci Francesco,
Di Blasi Rosario, Franchi Giacomo,
Pastorelli G. Amedeo, Pinieri Chiara,
Canepa Andrea, Pagano Laura, Pestarino Marco, Casciani Tiziana, Satta
Giannichedda G., Insinna Lorenzo,
Mainetti Giuseppe, De Paolo William,
Confu Daiana, Ioimo Vincenzo, Bastia
Alex, Denilli Silvio, Scattaglia Giuseppe, Geraneo Gennao, Strasi Katia.
Candidato Sindaco
Giuseppe Viscardi
Gente Comune: Esposito Valentina,
Bumbaca Ilaria, Risso Federico, Zanolli
Elisa, Buffa Alessandro, Trizio Sara,
Ali Alessandro Gaetano, Narratone
Ugo, Massidda Valeria, Olivazzo
Guido, Saccone Luca, Terrile Fabrizio,
Cordaro Michele, Mangani Simone,
Crivelli Williams, Ravera Stefano,
Merello Pietro, Bruzzese Isabella,
Guglielmi Marco, Ortona Fabrizio,
Pruzzo Fabrizio, Ferrari Luca, Tommasi
Goar Silvia, Virgili Paolo, Amari Gian
Andrea, Della Rocca Roberto, Marchini
Silvia, Conimia Liana, Stano Velerio,
Benvenuti Giulio F., Airoldi Felice,
Pachera Aldo Alberto, Granvillano
Salvatore, Ghisaura Patrizia A., Grasso
Francesco P., Beroggio Marcello A.,
Graziano Giuseppa Pina, Balleari Maria
Teresa, Del Cherico Alessandro, Olcese
Gianfranco.
Mil: Migliorini Raffaele, Matteucci
Vincenzo, Bampi Marco, Uccheddu
Federica, Menegazzo Andrea, Balestri
Ivan, Testa Andrea, De Martini Lara,
Delle Piane Marco, Barabino Fabio,
Vassallo S., Crema Marco, Aveni Antonio, Caponetto Vittorio, Garnaccia
Angelo, Scarpato Antonella, Erba Rita,
Nelli Sabrina, Patri Pierluigi, Mariano
Michele, Gastaldi Alessio, Fioravanti
Paolo, Fallabrino Fabio, Briasco Michele, Lolli Ghetti Gabriele, Canevello
Riccardo, Cecchini Ivana, Viazzi Federico, Palli Paolo Franco, Eviani Ermanno,
Sacco Giuseppe, Cattani Renato, Tassinari Diego, Cagliotti Romina, Fossati
Edda, Pernthaler Paolo, Roggero Rosa
Maria, Remondini E., D’Angelantonio
M., Stresino Emanuela.
Pd: Garotta Valeria, Accorrà Fabio,
Khay Hicham, Arvigo Alessandro,
Bernini Stefano, Boaretti Giorgio,
Canepa Nadia, Caratozzolo Salvatore,
Cevasco Laura, Cortesi Paolo, Danovaro Marcello, Farello Simone, Fasce
Michela, Federico Erminia, Ferrando Lilia, Gaggero Stefano, Garbarino Luca,
Gozzi Paolo, Grillo Luciano, Guerello
Giorgio, Libertini Marco, Lodi Cristina,
Malatesta Giampaolo, Mannu Giorgia,
Mereto Margherita, Pandolfo Alberto, Pastorino Patrizia, Perico Achille
Alessandro, Peruzzo Anna Maria,
Pozzolini Alessandra, Puppo Claudio,
Ridella Rosa detta Rossella, Romairone
Ubaldo, Russo Monica, Sordi Marco,
Tassistro Michela, Tripodi Antonino,
Vassallo Giovanni, Veardo Paolo Giuseppe, Villa Claudio.
Lista Marco Doria: Acquilino Pietro,
Alonso Bella A., Argenziano Lucilla,
Baglio Giuseppe, Bartolini Maddalena, Borreani Giada, Brascesco Pier
Claudio, Bonaiuto Maria Claudia,
Casanova Francesca, Comparini
Barbara, Davite Antonella, Demartini Daniela, Dominici Maria Luisa,
Fiorini Elena, Fuccaro Nicolò, Gallo
Gianfranco, Gibelli Antonio Camillo,
Malerba Carlo Giuseppe, Mangini
Giulio, Marasi Marina, Marullo Eleana,
Massa Emanuela, Milani Anna Maria,
Morchio Bruno, Moriconi Romanella,
Nicolella Clizia, Padovani Lucio Valerio,
Pederzolli Marianna, Picasso Susanna
Enrica, Pignone Enrica, Pittaluga Alfonso, Pizzimenti Caterina, Provedel
Eva, Restani Eugenio, Rossi Damiano,
Salmoni Gilberto R., Terribile Patrizia,
Traversa Luca, Zoli Simona.
Federazione della Sinistra: Bonifai
Giancarlo, Cancelliere Fabio, Senesi
Carlo, Bruno Antonio Carmelo, Aste
Cristina, Atigiano Simonetta, Baffi
Liana, Biondi Germana, Casarino
Giacomo, Dandria Gaetano, Danovaro Serena, Demicheli Alessandro,
Gallo Afflitto Maria, Giudice Marco,
Larosa Salvatore, Lasalandra Francesca, Lombardi Gianlica, Lunati Fulvia,
Lupo Sandro, Menini Ivan, Migliorini
Gabriella, Morlè Maria Rosa, Nispoli
Patrizia, Oliveri Francesco, Pagano
Michele, Paggiola Bertocchi Adele,
Panetta Matteo, Parodi Bice Grazia,
Parodi Maurizio, Regolini Paolo, Ripoli
Guido, Rosacuta Gaetano A., Rossi
Dario, Santagata Annibale, Soave
Alberto, Solari Mauro, Spanò Angelo,
Tebano Eleonora, Vezzali Andrea, Viari
Loris Romeo.
Consumatori Pensionati con Bertone:
Ratto Benedetto, Araca Sabatino,
Aracri Lucio, Battaglia Fiorella, Bianco
Michele, Bisi Italo Marcello, Briones
Violeta, Burrometo Alberto, Caltabiano Fabrizio, Campiciano Fabrizio, Castelli Carmelo, Cina Barbara, Coppola
Aldo, Cossutti Luca, Di Fede Angelo
Roberto, Ferrero Alessandro C., Garbarino Luciano, Ghinato Roberto L.,
Iembo Antonio, Ledda Marco, Menghistie Kiros, Penco Capretta Cristina,
Piselli Gian Carlo, Pissarello Francesco,
Poggi Giuseppe Mario, Ragnolini
Annunziata, Restelli Donata, Rivarola
Sabrina, Rocca Alessio, Salakhova
Raisa, Santoro Franco, Sapienza Simone, Savina Simone, Sciotto Patrizio,
Soliani Sara, Tortorella Gabriele, Tovani
Pierluigi Piero, Tutti Valter, Vigna Maximiliano.
Sinistra Ecologia e Libertà: Barbini
Valerio, Alfano Sara, Baldini Monica
Elide, Canazza Dacide, Chessa Leonardo, Chiapponi Donatella, Colla
Daniela, Cotogno Mauro, Crivello
Giovanni, Darretta Valeria, De Bonis
Silvia, Deferrari Emilio, Dellepiane
Battestina, Del Pozo Catherine, Fasce
Paolo, Ferretti Alessandro, Fraccavento
Salvatore, Gariglio Anna, Gelli Fabrizio, Marra Pier Luigi, Massone Andrea,
Merialdo Giovanni, Milone Massimiliano, Opisso Stefania, Paleari Laura,
Parodi Benedetta, Pastorino Bruno,
Pastorino Gian Piero, Pes Antonia,
Podestà Andrea, Ravera Irene, Rhode
Isabella, Robotti Emilio, Russo Giancarlo, Santacroce Salvatore, Spadini
Nicol in Toma, Valbusa Sandro, Valerio
Federico, Viano Carlo, Zamberlan Igor.
Psi: Burlando Angela F., Altovino
Calogero, Arvigo Stefania, Barzaghi
Roberto, Beligni Giampaolo, Bellizzi
Massimo, Bossotto Stefano, Bussalino
Adriana, Carbonaro Nicola, Carrea
Maurizio, Casarico Carlo, Castaldi
Giancarlo I., Castello Franco, Cevasco
Mauro, Chiapperini Adelina, Cutrì
Angela, Dimasi Maria Teresa, Falciglia
Maria, Falvo Luca, Ferrando Nicolò
R., Gugliotta Michela, Lo Presti Matteo A., Malerba Paolo, Menti Gian
Luca, Merella Arcangelo M., Militello
Gianfranco, Panariello Fabio, Parodi
Daniele, Perricone Juri Carlo, Picchi
Massimo, Pizzorno Marco, Romei
Duilio, Sitzia Andrea, Spina Stefano,
Spina Vincenzo, Stalatile Bruno Angelo, Torretta Filippo Maria, Venza
Maurizio, Zangari Elisabetta.
Di Pietro – Italia dei Valori: Anzalone
Stefano, Scidone Francesco, De Benedictis Francesco, Gagliardi Alberto H.,
Proto Andrea, Ferretti Stefano, Sciortino Sebastiano, Baldacci Sandro Paolo,
Benedetti Simona,Bianchi Mario,
Boschieri Paola, Bosco Giuseppina,
Casalino Laura, Celentano Francesco,
Coppola Filippo Sergio, Cugis Dario,
Garassino Davide, Gobbo Ileana,
Manetta Gianluca, Marasco Franco,
Martello Giovanni, Mastroianni Nicolò, Mazzei Salvatore, Meliollo Walter,
Pagano Anna Maria, Panarello Anna
Maria, Panetta Antonella, Parisi Giuseppe, Pastura Luca, Pizzo Claudia,
Porcile Emanuele, Rapuzzi Cristina,
Ravera Paola, Razeti Marco, Russo
Giuseppe, Sabatino Giuseppe, Scelsi
Ivan, Seddaiu Luciano, Taddei Lorenzo,
Vacca Marco.
Liguria Viva: Ciappina Gianfranco,
Albertani Giorgio, Bazurro Giuseppe,
Bertorello Luciano, Bosoni Antonio,
Bresciani Maria Elena, Cafferata
Roberto, Calcagno Elena, Carbone
Michele Dino, Cassinari Giampaolo,
Chiarella Mario, Ciafardo Gian Piero,
Consilvio Nestore, Costanzo Antonella, De Vincenzi Giovanni, Del Chierico
Patrizia, Donelli Simone, Errico Silvio,
Galante Michele, Gazzolo Antonio,
Gianoglio Alfredo, Guglielminetti A.,
Lagomarsino Massimo, Meduri Paola,
Odifreddi Giuseppe, Parodi Fabio,
Raffo Alberto, Reali Monica, Scarcella
Davide, Sgorbini Fiorella, Simeone
Pellegrino, Sini Furio, Stanchi Piero,
Starace Pasquale, Topazio Davide,
Torielli Tiziano, Torre Mario, Volpi Riccardo, Zerbo Andrea, Zonfrillo Luisa.
Candidato Sindaco
Armando Siri
Pin: Ameri Elena, Billè Andrea, Cariello
Silvia, Ciceri Valter, Guadina Manuel,
Gibellini Fabio,Guerrini Emanuele,
Lanzone Emanuele, Paoloni Silvia,
Perini Marco Luca, Persano Thomas,
Ponassi Valentina, Rainone Antonella,
Rinaldi Giorgia, Tardito Samuele,
Balducci Francesco, BalocchiDaniela, Barelli Elisa, Bega Enrico, Bima
Anna, Botti Saverio, Breschi Gian
Luca, Cabras Gabriella, CaniMaria
Teresa Pierina, Censi Andrea, Ciranna
Vincenza, Colella Camilla, De Luca
Fabio, FontanaMarzio, Fonanesi Evelina, Gaggero Anna Maria, Gaggiotti
Igor, Garese Raffaella, Gasbarri Omar,
Melara Massimiliano, Pesce Ciro, Robotti Diego, Romano Claudio, Rosina
Marianna, Soldano Giuseppe.
Vernier Christian, Viola Andrea, Herbst
Alessandra, Rebagliati Davide.
Candidato Sindaco
Edoardo Rixi
Lega Nord: Piana Alessio, Ravera
Bruno Luigi, Censi Fersido Antonio,
Ferraccioli Bruno, Conte Giannalberto,
Amorfini Maurizio, Regoli Roberto,
Dellabianca Matteo C., Banterla Gabriele, Pizzolo Milena C., Costa Fabio,
Fanghella Paolo, Garassino Stefano,
Adani Massimo, Bacchiaz Maria Diana,
Bottari Lorenzo, Bagagli Paola, Brignola Giorgio D., Camera Domenico
L., Capovilla Marisa, Carini Paolo, Cipollina, Emanuele, Cecchelani Laura,
Gauglio Giuliana, Ghiglia Christian,
Grisolia Andrea, Fusco Gian Bernardo, Landini G. Battista, La Pietra Aldo
D., Gallitto Antonio, Macca Angelo,
Marasso Paola, Mussini Giorgio, Palli
Serena, Pecis Romano Aldo, Paradiso
Anna Paola, Ponte Anna Maria, Rebecchi Massimo, Bruzzone Daniela,
Caviglia Daniele.
Candidato Sindaco
Roberto Delogu
Comunisti Italiani per la Sinistra:
Picchetto Danilo, Abu El Mija Talal,
Brendani Alessandra, Busticco Sandra,
Fasce Stefano, Fontana Adriana, Guano Danila, Guerrieri Sergio, Magnani
Debora, Mazzi Lorenzo, Merialdo Andrea, Mirabelli Badenier G., Ottonello
Gabriella, Parati Maria Angelica, Pareschi Elisa, Pareschi Sergio, Ricci Guido,
Rossi Daniel, Siciliano Nicodemo,
Smeraldo Mauro, Traverso Erminio M.,
Trovato Claudio, Venturini Marilena,
La Nostra Genova: Aiello Paolo, Azzolini Annamaria, Berni Claudio Paolo,
Buscemi Ada, Campofiorito Giulio,
Carratù Andrea, Cattaneo Giuseppe
G., Del Ponte Andrea S., Fedriani Augusto, Foglietta Flavio, Frecoso Luca,
Gabbia Giuseppe, Ganora Francesco,
Gelardini Marzio, Giannuzzi Eugenio,
La Gala Francesca, Liviglio Giuliana,
Malagugini Silvano A., Manca Gianluca, Martini Laura, Massari Fabio,
Megna Francesco N., Milanese Federico, Modenesi Simone, Mongiardino
Bartolomeo, Olcese Mauro, Olivieri
Giulio Enico, Paronuzzi Eric, Piccardo
Umberto, Podesta’ Stefano, Prato Valentina. Ristori Jacopo, Sartori Fabrizio,
Scarabicchi Bruno, Secci Giovanni,
Sponza Miraldo, Tarantini Marco,
Todaro Giuseppe, Valguarnera Marco,
Vita Marzia.
GAZZETTINO
Sampierdarenese
Mensile d’informazione, turismo, cultura e sport
Autorizzazione Tribunale di Genova N. 31 del 13 novembre 1972
Iscritto il 3/7/98 al Registro Nazionale della Stampa al n° 06373
Fondato nel 1972 da Rino Baselica, Ettore Bertieri e Giannetto D’Oria
Direttore responsabile: Dino Frambati ([email protected])
Direttore editoriale: Andrea Valdemi
Redattore capo: Stefano D’Oria ([email protected])
Collaboratori: Franco Bampi, Gianni Bartalini, Giovanni Maria Bellati,
Marco Benvenuto, Marco Bonetti, Laura Buffa, Ebe Buono Raffo,
Barbara Cosimo, Gian Antonio Dall’Aglio, Renzo Gadducci, Carla Gari,
Caterina Grisanzio, Nicola Leugio, Fabio Lottero, Stefano Lusito,
Aurora Mangano, Serena Massolo, Erika Muscarella, Mirco Oriati,
Benito Poggio, Ciro Rinaldi, Rossana Rizzuto, Claudio Scotton,
Silvia Stefani, Maria Terrile Vietz, Carlo Tardito, Laura Traverso
Editrice S.E.S. - Società Editrice Sampierdarenese coop a r.l.
Direzione - Redazione – Amministrazione - Abbonamenti - Pubblicità
Via Cantore 29 D nero - tel. e fax 010 6422096
Sito Internet: www.seseditoria.com
Mail segreteria SES: [email protected]
Mail redazione: [email protected]
Sede Legale: via Cantore 29 D/n 16149 GENOVA
tel. e fax 010 6422096
Stampa: Nuova Grafica LP srl
Via Pastorino 200 -202 r. 16162 Genova-Bolzaneto - tel. 010 7450231
12
GAZZETTINO
Sampierdarenese
Speciale Elezioni
Altri tempi: quando eravamo importanti
Tutti i sindaci della "piccola città"
(segue dalla prima pagina)
Sul mare e nelle grosse isole, iniziarono
i contrasti con Pisa e con i pirati saraceni. Con gli arabi in genere, i rapporti
furono sempre improntati a grande
reciproca tolleranza e predominio
dell’affare sulle idee; solo i motivi di
interesse promossero poi battaglie
e guerre, o solo spedizioni punitive
secondarie a turbativa di potere; ma
questo indistintamente sia contro gli
arabi che i cristiani.
Verrà poi, prima della metà del 1300
ed allontanati i reggenti ‘foresti’, una
maggiore stabilità politica: al governo
andò un Senato , composto sempre e
solo dai nobili, unici che – oltre avere
i soldi - sapevano leggere e scrivere,
retto da un doge. Al posto dei Consoli
e degli assessori attuali nominò come
amministratori dei vari ‘magistrati’
(della guerra, dei poveri, degli incurabili, ecc) e inviò a turno un nobile
nei paesi del genovesato a gestire la
parte amministrativa conservando in
sede centrale solo quella della giustizia. Quindi, di totale autonomia ne
abbiamo sempre goduto anche noi di
San Pier d’Arena; a quei tempi, anche
se distaccata come governo, Promontorio - e in particolare la abbazia di
San Bartolomeo della Costa - gestiva
buona parte anche del territorio di San
Teodoro compreso fino a Granarolo.
Comunque ampia era la libertà di
gestione locale, sia in quella amministrativa (per saggia politica decentratrice della Repubblica genovese) che
in tante caratteristiche sociali (che
andranno dai traffici marittimi al teatro, dal dialetto stesso - con inflessioni
diverse dal centro - alla conservazione
di strumenti di cultura e tradizione
locali, compreso il Santo protettore)
... sino al 1926. Che io conosca, nulla
è stato scritto - e quindi nulla sappiamo - di chi nel borgo si è succeduto
sulla poltrona di primo cittadino, nel
corso di sette secoli; fino a metà del
1700, quindi in occasione dei fatti
del Balilla, nel 1746. Sappiamo che il
piemontese Botta Adorno (gli Adorno
erano genovesi, ma lui aveva scelto
stare con i Savoia) alla guida delle
truppe austriache, pretese dal sindaco,
forse Giovanni Morasso, entro poche
ore e dietro minacciose promesse
immaginabili, ricovero per gli ufficiali
nelle ville private (laddove usarono
persino bruciare le porte delle stanze
per riscaldarsi), vettovagliamento
gratuito (stalla, paglia e biada), buona accoglienza alle truppe e una villa
nobiliare personalmente per sé: gli fu
assegnata la Serra (poi di Masnata e
poi del Comune per diventare ospedale cittadino ed oggi scuola) di via
Cantore.
Quando nelle ultime decadi del 1700,
Genova si donò ai francesi (giacobini,
fortemente laici, genericamente aggressivi, molto - anzi esclusivamente
- interessati ai benefici della loro terra
oltralpe e non di quelle amministrate),
i sei sindaci che si succedettero furono
da loro chiamati ‘maire’. Essi spostarono il Governo a Rivarolo, chiamandolo
I candidati in Municipio
di Liguria Moderata - Vinai Sindaco
Candidato Presidente
Lucia Gaglianese
Candidati Consiglieri
Andrea Aicardo, Valerio Aprigliano, Pasquale Capanna, Marco Cavalieri, Valentina Cerasuolo, Enrico
Cimaschi, Maria Grazia Cutrona, Cristina De Palma
in Gandini, Vincenzo Falcone, Fabrizio Ferraris,
Marta Leoncini, Alberto Loi, Carmelina Militello, Fabrizia Morchio, Davide
Penna, Pierpaolo Saba, Michele Semino, Simone Femia, Claudio Rava.
I candidati in Municipio
del Popolo della Libertà
Candidato Presidente
Lucia Gaglianese
Candidati Consiglieri
Laura Baccanti, Chiara Bixio, Antonio Brigandì,
Francesca Camoirano, Simona Carrara, Alessandro
Cermelli, Daniele Di Cristina, Carlotta Frisione, Tomaso Antonio Giaretti detto Tommaso, Gabriella Maria
Inchiappa, Luca Letizia, Marco Malvaso, Domenico Muià, Fabio Papini,
Francesco Penna, Anna Maria Petroni, Franco Pinsone, Silvano Pirola,
Virginio Poletti detto Gino, Simone Razzino, Rossana Silvestro, Sebastiano
Traverso, Enrico Vigilia.
I candidati in Municipio
della lista Vinai Sindaco
Candidato Presidente
Lucia Gaglianese
Candidati Consiglieri
Vinicio Raso, Maria Vittoria Mallucci de Mulucci,
Davide Aldiano, Giovanna Ferrari, Norma Ferrari,
Concetta Buttafuoco, Luigi Cartei, Monica Corte,
Enzo Migliorini, Daniele Tizzoni, Davide Prati, Enrico
Vassallo, Mauro Montone, Giuseppe Deuscit, Vincenzo Nesta.
“della Polcevera” (comprendente in
nostro paesino, Cornigliano e Promontorio) mandandovi ad amministrarlo
un nobile eletto dalla Rep.ca e scelto
per due anni tra quelli del Minor
Consiglio. San Pier d’Arena divenne
così: sul piano religioso, una delle otto
Pievi principali; mentre politicamente
una delle tre sedi Podestarili della Città
Dominante. Il borgo era allora distinto
in tre quartieri (Pieve o San Martino,
Mercato e Capo di Faro o Coscia).
Questo ordinamento, rimase immutato sino al 1800, quando col governo
napoleonico si applicarono profonde
e radicali riforme. In quell’anno ci
fu il francese Massena chiuso entro
le mura, assediato dagli austriaci
accampati a Rivarolo e Coronata, e
San Pier d’Arena usata come terra
di nessuno, che fu bombardata dagli
inglesi anche dal mare al passaggio di
truppe assediate quando cercavano di
alleggerire la morsa.
Nel 1815, col Congresso di Vienna ed
il regno dei Savoia, nuovo dominatore
dell’estinta Repubblica, ritornò in
carica un sindaco. Primo fu, Antonio
Mogiardino insediato1817 (giurerà in
riunione straordinaria il 1° aprile 1818
(morì nel 1820); ogni tre anni si rinnovò la carica tra coloro che sapevano
leggere e scrivere e fossero sopportati
da loro maestà visto che - repubblicani
di base - mai nessuno, al di là delle dovute procedure burocratiche e cerimonie, cedette alle lusinghe di intitolare
una strada ai sovrani e mai la carica di
sindaco fu assunta da un nobile titolato. Nel 1856 il borgo divenne città.
Unita l’Italia, appena il governo
centrale divenne romano e concesse
poter accedere al Parlamento, i rappresentanti sampierdarenesi saranno
sempre popolari, tendenzialmente
repubblicani mazziniani e giudicati di
sinistra. Dagli anni a cavallo tra 1800 e
1900, per due decadi e più, la Giunta
locale fu addirittura anarchico-socialista (la quale scelse intitolare quella
che oggi è piazza Vittorio Veneto
all’anarchico spagnolo J. Ferrer ed una
strada al ministro francese Jean Leon
Jaurès di quell’orientamento politico).
Lungo ed arido l’elenco delle persone
che assunsero tale impegno, anche
se sarebbe doveroso ed onorevole
rammentarli uno per uno. Così, citiamo solo i più conosciuti: Giuseppe
Romairone, Luigi Balleydier, l’avvocato GB Tubino, l’avvocato Gerolamo
Bonanni, l’ingegner Nino Ronco (che
rimase in carica dal 1901 al 1907 ed
ha una strada a lui intitolata), il dottor
Gandolfo Peone (medico, primo socialista a ricoprire la carica, nel periodo
1908-1915), il ragioniere Mario Bettinotti (reduce della Grande Guerra ed
il più giovane sindaco sino ad allora).
Anche in epoca fascista l’Amministrazione locale scelse non asservire i
governanti onorandoli di targhe stradali o monumenti, neanche quando
Mussolini impose la ‘Grande Genova’
- chiamandola ‘la Dominante’ e fece
‘assorbire’ il Comune di San Pier d’Arena in quello di Genova: ultimo sindaco
locale fu Manlio Diana, quello delle
conserve inscatolate nella villa Crosa
di via Daste e con magazzini e fabbrica
in via Castelli.
Agli inizi degli anni ’80, tornarono a
governare perifericamente i Consigli
di Circoscrizione i quali, seguendo la
moda (di cambiare nome, mantenendo la identiche funzioni di solo suggerimento delle necessità desiderate),
divennero Municipi, ed i così detti
mini Sindaci divennero Presidenti (ma
pur sempre senza potere decisionale,
accentrato sempre a Tursi).
Ezio Baglini
I seggi elettorali
a San Pier d'Arena
203 Istituto Scolastico Via Paolo Reti 23
204 Istituto Scolastico Via Paolo Reti 23
205 Scuola Materna Via A. Pellegrini 7
206 Scuola Materna Via A. Pellegrini 7
207 Istituto Scolastico Corso Martinetti 77 G
208 Istituto Scolastico Via Paolo Reti 23
209 Istituto Scolastico Via Paolo Reti 23
210 Istituto Scolastico Via Spataro 34 A
211 Istituto Scolastico Via Paolo Reti 23
212 Istituto Scolastico Via Paolo Reti 23
213 Istituto Scolastico Via W. Ulanowski 58
214 Istituto Scolastico Via W. Ulanowski 58
215 Istituto Scolastico Via Dei Landi 19
216 Istituto Scolastico Via Dei Landi 19
217 Istituto Scolastico Via Dei Landi 19
218 Scuola Materna Via Dei Landi 19
219 Istituto Scolastico Via W. Ulanowski 58
220 Istituto Scolastico Via W. Ulanowski 58
221 Istituto Scolastico Via W. Ulanowski 58
222 Istituto Scolastico Piazza Del Monastero 6
223 Istituto Scolastico Piazza Del Monastero 6
224 Istituto Scolastico Piazza Del Monastero 6
225 Istituto Scolastico Piazza Del Monastero 6
226 Istituto Scolastico Largo Pietro Gozzano 5
227 Istituto Scolastico Largo Pietro Gozzano 5
228 Istituto Scolastico Largo Pietro Gozzano 5
229 Istituto Scolastico Largo Pietro Gozzano 1
230 Istituto Scolastico Largo Pietro Gozzano 5
231 Istituto Scolastico Largo Pietro Gozzano 5
232 Istituto Scolastico Salita San Barborino 9
233 Istituto Scolastico Salita San Barborino 9
234 Istituto Scolastico Salita San Barborino 9
235 Ospedale Civile Corso O. Scassi 1
237 Istituto Scolastico Salita San Barborino 9
238 Istituto Scolastico Corso Martinetti 77 G
239 Istituto Scolastico Corso Martinetti 77 G
240 Istituto Scolastico Corso Martinetti 77 G
241 Istituto Scolastico Salita Sup. Salvator Rosa 28
242 Scuola Materna V.S.Bartolom. Del Fossato 79 B
(Accesso per anziani o disabili da via S.Bartolomeo Fossato 45)
243 Scuola Materna V.S.Bartolom. Del Fossato 79 B
(Accesso per anziani o disabili da via S.Bartolomeo Fossato 45)
244 Scuola Materna V.S.Bartolom. Del Fossato 79 B
(Accesso per anziani o disabili da via S.Bartolomeo Fossato 45)
245 Istituto Scolastico Salita San Barborino 9
246 Istituto Scolastico Salita San Barborino 9
247 Istituto Scolastico Salita San Barborino 9
248 Istituto Scolastico Salita San Barborino 9
249 Istituto Scolastico Salita San Barborino 9
250 Istituto Scolastico Largo Pietro Gozzano 1
251 Istituto Scolastico Largo Pietro Gozzano 1
421 Istituto Scolastico Via Spataro 34 A
I candidati in Municipio
della Lista Enrico Musso Sindaco
Candidato Presidente
Roberta Braggio
Candidati Consiglieri
Concettina Amato, Massimiliano Angioi,
Mario Bianchi, Gabriele Costa, Gaetano
Crapanzano, Pamela Di Nicolantonio, Doriana Eneide, Luciano Fasce, Sabrina Fico,
Alessandro Iula, Marcello Emanuele Milletarì,
Claudia Molinari, Mirco Noli, Fabrizio Pensati,
Guendalina Romeo, Gaetano Russo, Stefano Santucci, Giulia Traverso,
Walter Vassallo, Alessandro Venzano, Mario Zausa.
I candidati in Municipio
della Destra
Candidato Presidente
Eugenio Pilo
Candidati Consiglieri
Ilaria Agata Francesca Borri, Luisa Caristo,
Davide Di Vincenzo, Sergio Donaudi, Lucia
Ferrari, Flavio Gastaldo, Enrico Levaggi, Giuseppe Maniscalco, Francesco Mantelli, Silvia
Veronese, Dario Berardi, Matteo Odifredi,
Carla Salin, Amedeo Moccagatta, Hugo Varengo, Laura Veronese.
Scarica

Speciale Elezioni 2012