SABATO 11 APRILE 2015
ANNO 90 - N. 15
UNA COPIA € 1,20
ABBONAMENTO ANNUO € 42
DIREZIONE: ☎ 0373 256350
VIA GOLDANIGA 2/A CREMA
SETTIMANALE
CATTOLICO
CREMASCO
D’INFORMAZIONE
FONDATO NEL 1926
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN
ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003
(CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46)
ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA
GIORNALE LOCALE ROC
www.ilnuovotorrazzo.it
Ragazzi,
attenti:
da domenica
funziona
l’autovelox
della
tangenziale!
Armeni
N
on avete mai letto La masseria delle allodole?
Leggetelo. È un libro che non si dimentica.
Racconta del genocidio armeno avvenuto cent’anni fa nella penisola anatolica, l’attuale Turchia. Un
popolo cristiano anche se separato da noi cattolici,
ma non ortodosso.
Il Metz Yeghern, il “Grande Male”, il massacro degli Armeni è stato il primo evento nella storia umana perpetrato da un governo col fine di eliminare
per intero e per sempre una etnia specifica, segnando nel XX secolo la ripresa delle grandi persecuzioni contro i cristiani dai tempi dei primi martiri. I
massacri della popolazione armena in Turchia sono
cominciati nel 1894 e sono continuati fino al 1923.
Solo durante il periodo 1914-1915 sono stati massacrati quasi due milioni di armeni: si chiusero le
loro scuole, le chiese, le organizzazioni e si lanciò
una vera e propria caccia con uccisioni, violenze,
stupri, umiliazioni. A queste seguirono le deportazioni nel deserto, le fosse comuni, i treni pieni di
sfollati e incendiati. I sopravvissuti sono coloro che
sono riusciti a raggiungere l’attuale Armenia, o la
Siria e il Libano. La Conferenza di Parigi del 1920
ha riconosciuto il genocidio armeno e al presente si
affiancano almeno 20 Stati, tra cui l’Italia e il Vaticano. Ma la Turchia non l’ha mai fatto.
Il patriarca armeno Karekine II ha aperto in gennaio le celebrazioni dei 100 anni dal genocidio, che
dureranno per l’intero 2015. Giovedì 23 aprile 2015
presiederà una liturgia in cui proclamerà sante tutte
le vittime del genocidio, uccise “per la fede e per la
patria” e farà del 24 aprile la Giornata della Memoria per “i santi martiri del genocidio”.
Gli fa eco il Papa che domani presiederà la Santa
Messa in rito armeno in piazza San Pietro a ricordo
di quell’immane martirio. Un dolore che Francesco
intende condividere con i vescovi della Chiesa armeno-cattolica: “Invocheremo la Divina Misericordia – ha detto – perché ci aiuti tutti, nell’amore per
la verità e la giustizia, a risanare ogni ferita e ad affrettare gesti concreti di riconciliazione e di pace tra
le Nazioni che non riescono a giungere ad un ragionevole consenso sulla lettura di tali tristi vicende”.
1915-2015 i cento anni più terribili delle persecuzioni contro i cristiani che sono oggi il gruppo più
perseguitato nel mondo. I dati sono terrificanti: si
parla di oltre 150.000 credenti in Gesù Cristo perseguitati e uccisi ogni anno dall’inizio del secolo.
pagina 5
Pièce teatrale sulla vita
e sulla missionarietà di
Cecilia
Cremonesi
GIOCHI - SFILATE
ESIBIZIONI DI DANZA
ABBIGLIAMENTO - LIBRI
SABATO 11
E DOMENICA 12 APRILE
Centro Culturale
S. Agostino
Crema
Volontaria della Sofferenza
Compagnia: DeSidera,
Il Teatro de gli Incamminati
Sabato 11 aprile
pagina 12
Pallavicina: Ricordo
grande fiera! apparizione
Successo di folla.
I concorsi di poesia e arte
Santa Maria: p. Ricardo
lascia la parrocchia


A chi partecipa,
un regalo
per la mamma...
AU G U R I M A M M A
ASPETTIAMO
LE VOSTRE FOTO
PER IL 10 MAGGIO
auguri...
ma con i vostri
am
m
lla
de
to
fo
Inviateci le
Regolamento sul nostro sito www.ilnuovotorrazzo.it
Dramma al tribunale di Milano
Al 4° piano c’era l’avv. cremasco Meanti che ci racconta...
ore 21
Auditorium Manenti
S. Bernardino - Crema
L’
Evento realizzato in collaborazione
con l’Associazione Amici
di Cecilia Maria Cremonesi
A pag. 40
PRESENTAZIONE VOLUME e INAUGURAZIONE MOSTRA
sabato 11 aprile - ore 17
Crema - Sala espositiva Francesco Agello - p.tta Winifred Terni de’ Gregory, 5
Federico Boriani
L’uomo
e l’opera
Mostra di pittura
dall’11 aprile al 26 aprile
Orari d’apertura:
tutti i giorni dalle ore 16 alle ore 19.
Chiuso il lunedì
A pag. 40
avvocato cremasco Vittorio Meanti giovedì mattina si trovava in tribunale a Milano proprio quando è avvenuta l’ormai nota
sparatoria, nella quale l’immobiliarista Claudio Giardiello, imputato in un processo per
fallimento, ha ucciso a colpi di pistola il giudice Ferdinando Ciampi, il coimputato Giorgio
Erba e l’avvocato Lorenzo Alberto Claris Appiani. “Avevo appena finito un processo nella
prima sezione – racconta al nostro giornale
– e sono salito in procura perché avevo un appuntamento. Quando sono uscito dall’ufficio
verso le 11 ho sentito un primo sparo, ma per
un attimo in tanti abbiamo pensato allo spostamento di un mobile o comunque a niente di
particolarmente pericoloso. Subito dopo altri
spari ravvicinati e allora abbiamo intuito qualcosa, la gente ha cominciato a dire ‘Hanno
sparato, hanno sparato’.
Praticamente io mi trovavo al quarto piano
esattamente sopra dove sono successi i fatti.
Lì per lì ho pensato fosse accaduto qualcosa nei corridoi della procura
dove ci sono giudici
con la scorta, come la Boccassini. Comunque
ci hanno detto di chiuderci in una segreteria
e successivamente ho preso un ascensore di
servizio che mi ha portato nell’androne dell’edificio dove ho trovato un via vai di polizia
e carabinieri che dicevano a tutti di uscire di
corsa dal tribunale perché il colpevole non
era ancora stato catturato. Sono quindi uscito
dalla via Freguglia anche abbastanza presto rispetto alle tante persone che invece sono state
per quasi un paio d’ore chiuse nei vari uffici
in attesa che tutto finisse. Una volta fuori ho
appreso da radio e tv quello che era effettivamente successo”.
Presente in tribunale anche l’avvocato Salvatore Verdoliva. “Conoscevo il giudice Ciampi – racconta al Sir –. Era una persona molto
nota e di grande esperienza”. Conferma poi
le voci che si raccolgono attorno al Tribunale
di Milano: “L’edificio ha quattro ingressi, uno
dei quali riservato ai magistrati, agli avvocati e
ai dipendenti. Sono tutte sorvegliate le entrate, ma mentre per i varchi aperti al pubblico
funziona il metal detector, per il nostro è sufficiente il controllo del tesserino. Altrimenti si
creerebbero file lunghe un chilometro. Se,
come si dice, questa
persona s’era procurata un tesserino falso,
non dev’essere stato difficile entrare”.
L’avvocato sostiene inoltre che: “Occorrerebbero controlli più severi, ritengo che in
generale siamo piuttosto scoperti, ma non
per questo sempre in pericolo. Diciamo che
ciascuno frequenta ogni giorno luoghi in cui
si è esposti: in metropolitana, per strada, in
treno, al bar, in aeroporto… Non potremmo
vivere sempre blindati o controllati. Quello di
giovedì è stato un episodio isolato, il Tribunale mi sembra abbastanza sicuro, tranne quel
varco”.
Dopo avere sparato, l’assassino, approfittando del fuggi fuggi generale, è riuscito a
fare perdere le tracce. Giardiello è uscito dal
Tribunale ed è fuggito con la sua moto. Non
ha preso la Tangenziale, ritenendola più controllata, ma la vecchia provinciale che porta
a Vimercate. Qui si è fermato al complesso
delle Torri Bianche, parcheggiando davanti
al Mc Donald. Ma i carabinieri di Vimercate,
che erano in stato di allerta e che evidentemente avevano informazioni dettagliate sul
fuggiasco e sulla sua moto, lo hanno subito
individuato e arrestato. Giardiello “era armato, con sé aveva una pistola Beretta due caricatori, parte dei quali pieni e sembrava molto
agitato”.
Dall’Italia e dal mondo
SABATO 11 APRILE 2015
OPERE PUBBLICHE
Basta “libro dei sogni”
di NICOLA SALVAGNIN
Si “asciuga” anche l’eterna
Salerno-Reggio Calabria: finanziati
solo i lotti realizzabili a breve.
Stessa logica per la futura Jonica
che dovrebbe collegare la Calabria
a Taranto via Basilicata: tratto trafficatissimo, ma i soldi sono quelli
che sono. E la stessa identica logica
– si fa quel che è possibile fare da
domani – varrà per l’alta velocità
ferroviaria tra Napoli e Bari.
Sano realismo e nessun viadotto
lasciato a metà: si tratta di progetti
che esistono il più delle volte solo
sulla carta. È diventato sempre
più difficile e costoso realizzare
autostrade e ferrovie in un’Italia
densamente popolata e urbanizzata. Non agevola un territorio ricco
di colline e montagne; non agevola
nemmeno il fatto di avere un debito
pubblico più alto di quelle montagne, e quindi il poco che si ha, va
investito con oculatezza.
E il presente non racconta episodi edificanti, quanto a realizzazioni fatte. La Brebemi di fresco
inaugurata collega il vuoto attorno
a Brescia al vuoto attorno a Milano, ferocemente osteggiata dal
gestore autostradale della vicina
Milano-Venezia: è così poco utilizzata da finire asfaltata dall’ironia
di Internet. E a che cosa serva il
“prolungamento a sud della Valdastico” che ha collegato Vicenza
ad… Agugliaro, lo sa solo chi lo
sta realizzando. Già la Valdastico
Nord si ferma a Piovene Rocchette e da decenni attende – mezza
vuota – che Trento le consenta di
allungarsi fino a lì…
Gli investimenti pubblici sono
vitali per far ripartire la macchinaItalia. Ma per opere a loro volta
assolutamente necessarie, realizzate bene, senza quei tempi biblici
e i celebri “adeguamenti dei costi”
che fanno di ogni infrastruttura
tricolore un’eterna fabbrica di
spesa. Cambiare verso a questo
andazzo era necessario, oltre che
doveroso.
U
na necessaria operazione di
verità e di realismo. Il governo Renzi – invece di fare come
i predecessori che sfogliavano il
Piano delle infrastrutture partorito
14 anni fa e allegato al Def (Documento di economia e finanza),
facendosi una grassa risata per poi
richiuderlo prontamente nel cassetto dei sogni irrealizzabili – ha
deciso che è ora di finirla con le
enormi elencazioni del tutto, dietro al quale nascondere il niente,
e ha operato un deciso repulisti.
Dai 419 interventi suddivisi in
1.420 lotti (per una spesa che era
lievitata fino a 383 miliardi di
euro: da qui le grasse risate), si
passa a meno di 50 grandi opere e
a circa 80 miliardi di euro di spesa. Che già così è notevole di suo.
Un’operazione di serietà che
vedrà la luce con l’ormai prossimo Def e che era assolutamente
necessaria per dare all’Italia una
prospettiva seria al suo sviluppo
infrastrutturale, e non solo un
mero elenco di opere che è stato
realizzato in minima parte (l’8%
in quasi 15 anni la dice tutta
su che “libro dei sogni” fosse).
A sparire dalla circolazione ci
sarebbero due grandi autostrade
in progetto: la Mestre-Orte e la
Tirrenica, cioè la Livorno-Civitavecchia.
La prima in realtà consisteva
nell’alternativa all’intasatissima Statale Romea tra Mestre e
Ravenna, quindi nella trasformazione in autostrada della superstrada Ravenna-Orte. Bella cosa,
in teoria, salvo il fatto che il costo
preventivato puntava deciso ai 10
miliardi di euro, due ponti sullo
Stretto uno affiancato all’altro. La
Tirrenica poi era contestatissima
dagli ambientalisti (avrebbe tagliato in due la Maremma) e francamente non così vitale rispetto
all’arteria stradale esistente.
RAPPORTO NAZIONALE
Rom: solo 1 su 5 vive nei campi
di FRANCESCO MORRONE
O
diati, segregati e ignorati. È questa la situazione che vivono i rom residenti nel nostro Paese, stando a quanto
emerge dal primo rapporto nazionale sulla condizione di
rom e sinti in Italia. Il documento, presentato mercoledì a
Roma dall’Associazione 21 luglio in occasione della Giornata internazionale dedicata a queste popolazioni, è stato consegnato anche alla presidente della Camera Laura Boldrini.
Il rapporto, oltre a scattare una fotografia impietosa delle
condizioni del popolo rom in Italia, raffigura il nostro come
un Paese profondamente intollerante verso questi gruppi
etnici e presenta alcuni dati che fanno crollare molti degli
stereotipi radicati nell’immaginario collettivo. Sono a malapena 180mila, infatti, i rom e i sinti che vivono nel nostro
Paese e rappresentano soltanto lo 0,25% della popolazione.
A dispetto di chi ritiene l’Italia “invasa” dai rom, quindi,
la nostra è una delle percentuali più basse fra tutti i Paesi
d’Europa. Altro luogo comune sfatato dai dati del rapporto
è quello che vede i rom come una popolazione nomade:
secondo un’indagine sulla condizione di rom e sinti in Italia
diffusa dalla Commissione diritti umani del Senato, soltanto il 3% di tutta la popolazione è effettivamente nomade.
LE DICHIARAZIONI DEI POLITICI
Sebbene la metà dei rom e sinti presenti in Italia abbia
la cittadinanza italiana, il sentimento di insofferenza verso questa popolazione raggiunge vette da record. Secondo
i dati diffusi da un autorevole istituto di ricerca americano
che ha indagato l’entità dei sentimenti antizigani (il razzismo verso i rom) in 7 Paesi europei (Italia, Regno Unito,
Germania, Spagna, Francia, Grecia e Polonia), il nostro
Paese conquista addirittura il primato. La ricerca del Pew
Research Centre dimostra, infatti, come l’85% degli italiani
mantenga un’opinione totalmente negativa nei confronti
dei rom. A conferma del forte nesso fra le politiche discriminatorie e il radicato antiziganismo presente in Italia, c’è
un dato sottolineato con forza dall’Associazione 21 luglio:
“Solo nel 2014 sono stati registrati 443 episodi di incitamento all’odio, di cui 204 di grave entità – hanno spiegato
i rappresentanti dell’associazione – e di questi 400 episodi,
l’87% risulta riconducibile a esponenti politici e personalità pubbliche”. Se l’europarlamentare della Lega, Gianluca
Buonanno, aveva definito poche settimane fa i rom “la feccia della società”, mercoledì il leader del suo stesso partito ha rincarato la dose: “I campi rom? Li raderei tutti al
suolo”, ha dichiarato questa mattina Matteo Salvini. L’idea
espressa dal capo della Lega è quella di risolvere l’emergenza rom abbattendo i campi nomadi, dando alle famiglie un
preavviso di sfratto di sei mesi, al termine del quale scattano le ruspe. L’emergenza abitativa dei rom è una delle più
scottanti e di difficile gestione per le amministrazioni locali.
Inoltre, è opinione diffusa che tutti i rom vivano nei campi
nomadi. In realtà, come testimonia il rapporto presentato
oggi, dei 180mila rom e sinti presenti nel nostro Paese soltanto in 40mila vivono nei campi.
I FIGLI DEL CAMPO
Nel documento si evidenzia poi come la maggior parte
dei campi nomadi, anche quelli organizzati e gestiti dalle
autorità locali, rientri perfettamente nella definizione di
“baraccopoli” adottata dalla Un-Habitat delle Nazioni Unite. In pratica, gli elementi di criticità che sono stati riscontrati nei campi nomadi italiani hanno spinto l’Onu a definirli senza mezzi termini “luoghi di sospensione dei diritti
umani”. Il diritto a un alloggio adeguato per il popolo rom
è stato sancito in maniera inequivocabile dal Comitato etico
delle Nazioni Unite, che ha elencato con precisione tutti i
criteri adatti a creare un alloggio dignitoso. Ma a subire gli
effetti più devastanti della segregazione abitativa e dell’esclusione sociale che circondano i rom sono soprattutto i
minori. Secondo il rapporto, in un caso su cinque un ‘figlio
del campo’ non inizierà mai un percorso scolastico, e da
piccolo sarò fino a 60 volte maggiore la probabilità, rispetto
a un suo coetaneo, di essere segnalato al Servizio Sociale.
La sua aspettativa di vita, inoltre, risulterà mediamente più
bassa di circa 10 anni rispetto al resto della popolazione,
mentre da maggiorenne avrà 7 possibilità su 10 di sentirsi
discriminato a causa della propria etnia.
S
RIIS
AR
YA
Y
GAMMA YARIS DA 10.250 €
CON CLIMA
E RADIO.
GAMMA
YARIS
DA 10.250 €
CON
CLIMA
E RADIO.
BENZINA,
DIESEL
E HYBRID A 150 € AL MESE.
DI MANUTENZIONE
BENZINA, DIESEL
E HYBRID A 150 € AL MESE.
4
E LA RESTITUISCI QUANDO VUOI.
4
ANNI
ANNI
DI GARANZIA
DI MANUTENZIONE
ASSICURAZIONE FURTO E INCENDIO
DI GARANZIA
TAEG 7,04%
DI ASSICURAZIONE FURTO E INCENDIO
XXXXXX
BIANCHESSI
AUTO
Xxxxxx (XX) Xxx Xxxxxxx xx, XX - Tel. XXX XXXXX
VI ASPETTIAMO
SABATO 11 E DOMENICA 12
E LA RESTITUISCI QUANDO VUOI. TAEG 7,04%
XXXXXX
Concessionaria esclusiva per Cremona, Crema e provincia
xxxxxxx.toyota.it
bianchessiauto.toyota.it
Xxxxxx (XX) Xxx Xxxxxxx xx, XX - Tel. XXX XXXXX
xxxxxxx.toyota.it
Yaris 1.0
CoolCastelleone,
3p € 10.250. Prezzo promozionale
in mano
(esclusa I.P.T.
e Contributo
Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 di € 3,95 + IVA), con il contributo della Casa e del Concessionario, anche senza rottamazione.
Offerta valida fino al 30/04/2015.
www.bianchessiauto.it
· CREMONA
Via
114 - Tel.chiavi
0372
460288
- Fax
0372Pneumatici
458233
Esempio di finanziamento su Yaris 1.0 Cool 3p. Prezzo di vendita € 10.250. Anticipo € 2.750. (anticipo minimo senza servizi € 2.050), 47 rate da € 150. Valore Futuro Garantito dai Concessionari aderenti all’iniziativa pari alla Rata finale di € 3.588 (da pagare solo se
E-mail:
[email protected]
· MADIGNANO
Via
E.
Mattei,
2
(Zona
Mercatone
Uno)
Tel.
0373
230915
Fax
0373
231203
si intende tenere la vettura alla scadenza del contratto). Durata del finanziamento 48 mesi. Assicurazione Furto & Incendio (furto, incendio, rapina, calamità naturali, eventi socio politici, atti vandalici, cristalli, assistenza stradale e altre garanzie speciali), Pacchetto
di Manutenzione 4 tagliandi ed Estensione di Garanzia per 1 anno inclusi nelle rate per l’intera durata del finanziamento (se opzionati). Importo totale dei servizi € 1.587,57. Garanzie accessorie RESTART e Kasko, Protezione Persona, disponibili su richiesta. Esempio
calcolato
sulla3p
provincia
di Firenze.
Spese d’istruttoria
Spese
di incasso
gestione pratica
€ 3,50Fuori
per ogni
bollo € 16.
totalecon
finanziato
€ 9.337,57.
Totale
da rimborsare
€ 10.818,50.
TAN rottamazione.
(fisso) 4,90%.Off
TAEG
Salvo
Yaris
1.0 Cool
€ 10.250.
Prezzo promozionale
chiavi€in250.
mano
(esclusa
I.P.T. eeContributo
Pneumatici
Uso,rata.
PFU,Imposta
ex DM n.di82/2011
di €Importo
3,95 + IVA),
il contributo
della Casa
e del
Concessionario,
anche senza
erta7,04%.
valida fi
no al approvazione
30/04/2015.
Toyota Financial
Services. su
Fogli
informativi,
SECCI
e Programma
PER DRIVE”
disponibili
Concessionaria.
Offerta
valida
no al 30/04/2015.
vettura
indicativa.
massimi riferiti
alla gamma:
consumo
combinato
emissioni
CO2 119solo
g/km.
Esempio
di finanziamento
Yaris
1.0 Cool 3p.
Prezzo
di vendita“PAY
€ 10.250.
Anticipo
€ 2.750. in
(anticipo
minimo senza
servizi
€ fi2.050),
47 rate da €Immagine
150. Valore
Futuro
GarantitoValori
dai Concessionari
aderenti
all’iniziativa
pari
alla Rata fi19,6
nalekm/l,
di € 3.588
(da pagare
se
si intende tenere la vettura alla scadenza del contratto). Durata del finanziamento 48 mesi. Assicurazione Furto & Incendio (furto, incendio, rapina, calamità naturali, eventi socio politici, atti vandalici, cristalli, assistenza stradale e altre garanzie speciali), Pacchetto
di Manutenzione 4 tagliandi ed Estensione di Garanzia per 1 anno inclusi nelle rate per l’intera durata del finanziamento (se opzionati). Importo totale dei servizi € 1.587,57. Garanzie accessorie RESTART e Kasko, Protezione Persona, disponibili su richiesta. Esempio
calcolato sulla provincia di Firenze. Spese d’istruttoria € 250. Spese di incasso e gestione pratica € 3,50 per ogni rata. Imposta di bollo € 16. Importo totale finanziato € 9.337,57. Totale da rimborsare € 10.818,50. TAN (fisso) 4,90%. TAEG 7,04%. Salvo approvazione
Toyota Financial Services. Fogli informativi, SECCI e Programma “PAY PER DRIVE” disponibili in Concessionaria. Offerta valida fino al 30/04/2015. Immagine vettura indicativa. Valori massimi riferiti alla gamma: consumo combinato 19,6 km/l, emissioni CO2 119 g/km.
Un campo rom in Italia
2
In primo piano 3
SABATO 11 APRILE 2015
PASQUA SEGNATA DAL MARTIRIO
NON SO SE VOI LO ABBIATE AVVERTITO, MA IN TANTE COMUNITÀ CRISTIANE LA PASQUA DEL 2015 HA AVUTO UN SEGNO
DIVERSO. UNA DIVERSA CONSAPEVOLEZZA. ERA GIÀ ACCADUTO CHE ALTRE PASQUE FOSSERO MACCHIATE DAL SANGUE DEI
CRISTIANI. MA SE LA MEMORIA NON CI TRADISCE, GLI ATTENTATI
AVVENIVANO PROPRIO NEL GIORNO DI PASQUA, DURANTE LE
CELEBRAZIONI.
QUEST’ANNO NO. IL MACABRO OROLOGIO MEDIATICO DEI TERRORISTI ISLAMISTI HA VOLUTO FARE LE COSE DIVERSAMENTE,
COSÌ CHE UN VELO DI TRISTEZZA ACCOMPAGNASSE LA RESURREZIONE DI GESÙ.
C’È UN’IMMAGINE COMPARSA DOMENICA SULLA STAMPA INTERNAZIONALE E ITALIANA CHE CI HA STRETTO IL CUORE. UN’IMMAGINE DELLA STRAGE NEL CAMPUS UNIVERSITARIO KENYANO: DECINE DI CORPI DI GIOVANI, UOMINI E DONNE, GIUSTIZIATI CON
UN COLPO ALLA NUCA. UN DESOLATO TAPPETO DI MORTE.
NEL GIORNO DI PASQUA, I NOSTRI SACERDOTI HANNO VOLUTO RICORDARE, ANCHE NELLE OMELIE, LE PERSECUZIONI A CUI
SONO SOTTOPOSTI I NOSTRI FRATELLI CRISTIANI IN TANTE TERRE
LONTANE. ANCHE IL PAPA HA USATO PAROLE DOLENTI NEL SUO
MESSAGGIO “URBI ET ORBI”. LA STESSA CELEBRAZIONE PASQUALE NE HA RISENTITO. LA GIOIA È STATA INVASA DAL DOLORE, DALLA PARTECIPAZIONE SOFFERTA. MAI, FORSE, COME IN QUESTA
PASQUA, CI SIAMO SENTITI UNA SOLA COMUNITÀ E ABBIAMO
SOFFERTO PER TUTTE QUELLE GIOVANI VITE CRISTIANE SPAZZATE
VIA DALL’ODIO ISLAMISTA. IL NOSTRO DOLORE NON SI È TRASFORMATO E NON SI TRASFORMERÀ IN ODIO, MA DI SICURO
UNA NUOVA CONSAPEVOLEZZA SI STA FACENDO STRADA NELLE
NOSTRE COSCIENZE: IL MARTIRIO NON È IL PASSATO REMOTO DEI
CRISTIANI. È IL DRAMMATICO PRESENTE.
AL REGINA
COELI
DI LUNEDì
ALLA VIA CRUCIS
DEL COLOSSEO
O
Cristo crocifisso e vittorioso, la tua Via
Crucis è la sintesi della tua vita; è l’icona
della tua obbedienza alla volontà del Padre; è
la realizzazione del tuo infinito amore per noi
peccatori; è la prova della tua missione; è il
compimento definitivo della rivelazione e della
storia della salvezza. Il peso della tua croce ci
libera da tutti i nostri fardelli.
Nella tua obbedienza alla volontà del Padre,
noi ci accorgiamo della nostra ribellione e disobbedienza. In te venduto, tradito e crocifisso
dalla tua gente e dai tuoi cari, noi vediamo i
nostri quotidiani tradimenti e le nostre consuete infedeltà. Nella tua innocenza, Agnello immacolato, noi vediamo la nostra colpevolezza.
Nel tuo viso schiaffeggiato, sputato e sfigurato,
noi vediamo tutta la brutalità dei nostri peccati.
Nella crudeltà della tua Passione, noi vediamo
la crudeltà del nostro cuore e delle nostre
azioni. Nel tuo sentirti “abbandonato”, noi vediamo tutti gli abbandonati dai familiari, dalla
società, dall’attenzione e dalla solidarietà. Nel
tuo corpo scarnificato, squarciato e dilaniato,
noi vediamo i corpi dei nostri fratelli abbandonati lungo le strade, sfigurati dalla nostra
negligenza e dalla nostra indifferenza. Nella
tua sete, Signore, noi vediamo la sete del Tuo
Padre misericordioso che in Te ha voluto
abbracciare, perdonare e salvare tutta l’umanità. In Te, divino amore, vediamo ancora
oggi i nostri fratelli perseguitati, decapitati e
crocifissi per la loro fede in Te, sotto i nostri
occhi o spesso con il nostro silenzio complice.
Imprimi, Signore, nei nostri cuori sentimenti di fede, di speranza, di carità, di dolore dei
nostri peccati che ti hanno crocifisso. Portaci
a trasformare la nostra conversione fatta di
parole, in conversione di vita e di opere. Portaci
a custodire in noi un ricordo vivo del tuo Volto
sfigurato, per non dimenticare mai l’immane
prezzo che hai pagato per liberarci.
Gesù crocifisso, rafforza in noi la fede che,
non crolli di fronte alla tentazioni; ravviva in
noi la speranza, che non si smarrisca seguendo
le seduzioni del mondo; custodisci in noi la carità che non si lasci ingannare dalla corruzione
e dalla mondanità. Insegnaci che la Croce è
via alla Risurrezione. Insegnaci che Dio non
dimentica mai nessuno dei suoi figli e non
si stanca mai di perdonarci e di abbracciarci
con la sua infinita misericordia. Ma insegnaci
anche a non stancarci mai di chiedere perdono
e di credere nella misericordia senza limiti del
Padre.
•
il messaggio pasquale di papa francesco
APPASSIONATA RICHIESTA DI PACE PER TUTTI I POPOLI
C
ari fratelli e sorelle, buona Pasqua. Gesù Cristo è risorto! L’amore ha sconfitto l’odio, la vita ha vinto la morte, la luce ha
scacciato le tenebre! Gesù Cristo, per amore nostro, si è spogliato
della sua gloria divina; ha assunto la forma di servo e si è umiliato
fino alla morte, e alla morte di croce. Per questo Dio lo ha esaltato e lo ha fatto Signore dell’universo. Gesù è Signore! Con la sua
morte e risurrezione Gesù indica a tutti la via della vita e della
felicità: questa via è l’umiltà, che comporta l’umiliazione. Questa
è la strada che conduce alla gloria. Solo chi si umilia può andare
verso le “cose di lassù”, verso Dio (cfr Col 3,1-4).
Il mondo propone di imporsi a tutti costi, di competere, di farsi
valere… Ma i cristiani, per la grazia di Cristo morto e risorto,
sono i germogli di un’altra umanità, nella quale cerchiamo di vivere al servizio gli uni degli altri, di non essere arroganti ma disponibili e rispettosi. Questa non è debolezza, ma vera forza! Chi
porta dentro di sé la forza di Dio, il suo amore e la sua giustizia,
non ha bisogno di usare violenza, ma parla e agisce con la forza
della verità, della bellezza e dell’amore.
Dal Signore risorto oggi imploriamo la grazia di non cedere
all’orgoglio che alimenta la violenza e le guerre, ma di avere il coraggio umile del perdono e della pace. A Gesù vittorioso domandiamo di alleviare le sofferenze dei tanti nostri fratelli perseguitati
a causa del Suo nome, come pure di tutti coloro che patiscono
ingiustamente le conseguenze dei conflitti e delle violenze in corso. Ce ne sono tante!
Pace chiediamo anzitutto per l’amata SIRIA e per l’IRAQ,
perché cessi il fragore delle armi e si ristabilisca la buona convivenza tra i diversi gruppi che compongono questi amati Paesi.
La comunità internazionale non rimanga inerte di fronte alla immensa tragedia umanitaria all’interno di questi Paesi.
Pace imploriamo per tutti gli abitanti della TERRA SANTA.
Possa crescere tra Israeliani e Palestinesi la cultura dell’incontro
e riprendere il processo di pace così da porre fine ad anni di sof-
SCOTLANDWOOL
Superdiscount
Propone a prezzi
ferenze e divisioni. Pace domandiamo per la LIBIA, affinché si
fermi l’assurdo spargimento di sangue in corso e ogni barbara
violenza, e quanti hanno a cuore la sorte del Paese si adoperino
per favorire la riconciliazione e per edificare una società fraterna
che rispetti la dignità della persona. Anche in YEMEN auspichiamo che prevalga una comune volontà di pacificazione per
il bene di tutta la popolazione. Nello stesso tempo con speranza
affidiamo al Signore che è tanto misericordioso l’intesa raggiunta
in questi giorni a LOSANNA, affinché sia un passo definitivo
verso un mondo più sicuro e fraterno.
Dal Signore Risorto imploriamo il dono della pace per la NIGERIA, per il SUD-SUDAN e per varie regioni del SUDAN e
della REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO.
Una preghiera incessante salga da tutti gli uomini di buona
volontà per coloro che hanno perso la vita – penso in particolare
ai giovani uccisi giovedì scorso nell’UNIVERSITÀ DI GARISSA, IN KENIA –, per quanti sono stati rapiti, per chi ha dovuto
abbandonare la propria casa e i propri affetti. La Risurrezione
del Signore porti luce all’amata UCRAINA, soprattutto a quanti
hanno subito le violenze del conflitto degli ultimi mesi. Possa il
Paese ritrovare pace grazie all’impegno delle parti interessate.
Pace e libertà chiediamo per tanti uomini e donne soggetti a
nuove e vecchie forme di schiavitù da parte di persone e organizzazioni criminali. Pace e libertà per le vittime dei trafficanti
di droga, tante volte alleati con i poteri che dovrebbero difendere
la pace e l’armonia nella famiglia umana. E pace chiediamo per
questo mondo sottomesso ai trafficanti di armi, che guadagnano con il sangue degli uomini e delle donne. Agli emarginati, ai
carcerati, ai poveri e ai migranti che tanto spesso sono rifiutati,
maltrattati e scartati; ai malati e ai sofferenti; ai bambini, specialmente a quelli che subiscono violenza; a quanti oggi sono
nel lutto; a tutti giunga la consolante voce del Signore Gesù:
“Pace a voi! Non temete, sono risorto e sarò sempre con voi!”
•
• materassi
• reti e doghe
• guanciali
• poltrone relax
SCONTATI
€ 220 €
160X190 € 440 €
80X190
140
280
DAL PRODUTTORE AL CONSUMATORE - 50 ANNI AL VOSTRO SERVIZIO
CASALE CREMASCO - VIA CAMISANO, 36 - 348.7016760 - 0373.419281
Aperto dal lunedì al sabato. Orari: 9.00 - 12.30 e 15.30 - 19.30
PROMOZIONE POLTRONA RELAX
Poltrona imbottita costruita con una struttura
MATERASSO modello Gardenia interna in massello di abete multistrato e fagin memory, sfoderabile,
gio. Dotata di due motori con l’alzata dei piedi
traspirante, 3D
e dello schienale indipendenti
PROMOZIONE
€ 352
€ 224
160X190 € 788 € 448
80X190
€ 394
•
www.scotlandwool.com - www.scotlandwool.altervista.org
Materasso
ONDAMEMORY
aloe vera sfoderabile
Materasso a molle
n questo bel clima pasquale, saluto cordialmente
tutti voi, cari pellegrini venuti
dall’Italia e da varie parti del
mondo per partecipare a questo momento di preghiera.
In particolare, sono lieto di
accogliere la delegazione del
Movimento Shalom, che è
arrivata all’ultima tappa della
staffetta solidale per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle
persecuzioni dei cristiani nel
mondo.
Il vostro itinerario sulle strade è finito, ma deve continuare da parte di tutti il cammino
spirituale di preghiera intensa,
di partecipazione concreta e
di aiuto tangibile in difesa e
protezione dei nostri fratelli e
delle nostre sorelle, perseguitati, esiliati, uccisi, decapitati per il solo fatto di essere
cristiani.
Loro sono i nostri martiri di
oggi, e sono tanti, possiamo
dire che sono più numerosi
che nei primi secoli.
Auspico che la Comunità
Internazionale non assista
muta e inerte di fronte a tale
inaccettabile crimine, che
costituisce una preoccupante deriva dei diritti umani
più elementari. Auspico
veramente che la Comunità
Internazionale non volga lo
sguardo dall’altra parte.
Vieni a scoprire la qualità... I nostri prezzi ti stupiranno!
Materasso a molle
BOX 160x190
€ 564
I
ti
a
tt ad o
SINGOLO
80X190 € 145,00
Rete in faggio motorizzata
a 5 snodi + materasso Magnolia
in memory, sfoderabile,
traspirante 3D + cuscino memory
MATRIMONIALE
80X190 cm
t
ff rloefinroimente 160X190 € 295,00
o u r
As
a co
es s
€ 680,00
Solo fino a esaurimento scorte
€ 525,00
4
Opinioni e commenti
Autovelox salvavite
A.M. ha la penna molto pungente nello stendere l’articoletto (pag. 7
del 4/04/2015) sull’autovelox ruba
soldi che il Comune di Crema si appresta a mettere tra poco in funzione sulla tangenziale sud, un dispositivo atto unicamente a fare cassa
e a “riempire i forzieri di famelici
tiranni”, scrive.
Già in altre occasioni il sottoscritto ha affermato che questa tangenziale non è una strada normale, è
una duna di asfalto con dossi che
si ripetono di continuo. L’auto non
ha aderenza al suolo, balla, non ha
“grip” e quindi si vola. Non bisogna
essere ingegneri di Formula Uno per
capire questo, per cui è d’obbligo
mettere dei limiti di velocità. Il manto stradale e la velocità sono state le
cause dei numerosi incidenti avvenuti. Cito gli ultimi. “10 luglio 2013
- Gravissimo incidente alle 16.48
sulla tangenziale di Crema. Sono
quattro le persone rimaste uccise
nello schianto.” Ci sono cinque figli
rimasti senza padre.
“23 gennaio 2015 - Dramma oggi
sulla tangenziale di Crema, all’altezza del distributore di benzina Erg si
sono scontrati un camion e un’auto
guidata da M. B., milanese di 24
anni, morto sul colpo, il camionista
è rimasto ferito in modo non grave.”
Ricordare i loro nomi fa parte della
pietà cristiana.
La domanda è d’obbligo e deve
toccare le nostre coscienze e la nostra etica della responsabilità: se fossero stati in funzione gli autovelox
avremmo evitato queste morti? Io
credo di sì e credo che il controllo
della velocità tramite sanzioni sia
un deterrente che permetterà di salvare vite umane. Se poi il comune di
Crema fa cassa è nella logica della
legge, nella speranza poi che i soldi
servano a creare maggior sicurezza
sulle nostre strade.
I morti per incidenti stradali in
provincia di Cremona nell’anno
2013 sono stati 25; dal 2000 al 2011,
in 12 anni: 5.046 incidenti stradali
con 231 morti, uno ogni 3 settimane. Le strade di Crema sono quelle
che hanno registrato il maggior numero di decessi, 36.
Sul noto settimanale automobilistico Quattroruote vari lettori fanno
una realistica disamina di ciò che
succede sulle nostre strade. Ecco il
testo di una lettera: “Abito in pro-
SABATO 11 APRILE 2015
La penna ai lettori
✍
Una sconfitta venduta per vittoria
Ormai non mi stupisco più di nulla, con riferimento al pressappochismo – nella migliore delle ipotesi – della Giunta Piloni-Bonaldi.
Tuttavia, non si può lasciar correre il fatto che l’assessore alla Pianificazione Territoriale Matteo Piloni si renda protagonista di quella
che ha tutta l’aria di essere – mi si passi il termine – un’autentica
“marchetta” a un’operazione di privati, avente – legittimamente –
scopo di lucro.
Leggo resoconti mediatici – con tanto di fotografia dell’Assessore affiancato dai professionisti che si occupano del restauro dell’ex
Corpo di Guardia, sito in P.zza Giovanni XXIII – in cui Piloni elogia il recupero in atto come esempio di “collaborazione pubblicoprivato”. In che senso? Come gli stessi articoli precisano, l’edificio
in questione non è più del Comune di Crema, essendo stato dallo
stesso alienato. È l’acquirente – un privato – a restaurarlo... e lo fa
con l’intento di affittarlo a un Istituto di Credito – le Banche, per
altro, sono inquilini appetibili, in quanto pagatori sicuri –; tutto ciò è
chiaramente leggibile nei resoconti sopra citati. Quindi? Quindi non
è una collaborazione pubblico-privato; il Comune non c’entra più,
ha venduto l’ex Corpo di Guardia, per fare cassa; trattasi di legittima operazione privatissima, messa in atto, lo ripeto, a fini di lucro.
vincia di Cremona da un anno, girando molto in auto per lavoro, di
pazzi in giro da tutte le parti ne vedo
molti tutti i giorni, ma mai, ripeto
mai come i folli che noto da queste
parti! Qui nel Cremonese, Cremasco e Lodigiano mi sembra che ci
sia il culmine della irragionevolezza
umana! Vi assicuro che i comportamenti in auto di certe persone sono
al limite della ragione. Appena si entra nel territorio Cremasco, Cremonese, Lodigiano vi è un cambio radicale dello stile di guida. Sembra di
essere alle giostre sugli autoscontri!”
A noi cittadini, a un settimanale
cattolico devono o no importare
questi morti? Se c’è un Codice va o
no fatto rispettare con tutti i mezzi
leciti? Ogni regola, ogni legge, ogni
codice è vuoto senza la relativa sanzione.
Tarcisio Zaffardi
Risponde A.M.: Per prevenire incidenti mortali è più efficace una pattuglia di Vigili, che ferma subito chi infrange i limiti di velocità, anziché una
sanzione recapitata mesi dopo.
Nuova GLA Enduro.
Fuoristrada dentro.
Furti al cimitero
Sono uno dei proprietari di cappella al cimitero Maggiore dove
poco prima di Pasqua i soliti ignoti
hanno fatto disastri alle coperture
per asportarne il rame. Questi signori hanno scambiato il cimitero
per un bancomat sempre a disposizione qualora decidano di passare
a riscuotere.
Giovedi 9 aprile, mi hanno detto che nella notte c’è stata un’altra incursione con altre 6 cappelle
che ne hanno fatto le spese. I ns.
poveri defunti non riescono a trovare pace neanche da morti. Credo
che sia tempo che chi di dovere si
attivi per prevenire, o quantomeno
rendere più difficoltoso possibile,
la messa in pratica di simili vandalismi. Oggi la tecnologia offre innumerevoli possibilità di controlli
a distanza tramite videocamere o
sensori opportunamente dislocati
e collegati con le forze dell’ordine.
Certamente il tutto ha un costo,
ma quanto hanno già speso i cit-
Che l’assessore faccia “marchette” a qualsivoglia privato è inaccettabile. Un Assessore dovrebbe essere e anche apparire equidistante da tutti gli operatori. La smania di guadagnare ribalte, di far credere a lettori poco accorti che l’amministrazione starebbe facendo
qualcosa, starebbe per esempio risanando una “ferita” aperta nel
centro cittadino... porta a simili scivoloni amministratori cui, evidentemente, manca l’ABC.
La vendita ai privati dell’ex Corpo di Guardia non è un successo,
ma una sconfitta per la Pubblica Amministrazione, che non è riuscita
a recuperarlo e a trattenerlo nel patrimonio comunale; che per vedere
risanato un bene, nel proprio centro storico, ha dovuto fare un passo
indietro, vendendolo.
L’ex Corpo di Guardia, ora, non è più di tutti, della collettività ma
farà la fortuna del privato che si è potuto permettere l’investimento.
Che si facciano conferenze stampa per contrabbandare come vittoria, come medaglia da appuntarsi, una sconfitta del pubblico... lascia
basiti... Cosa non si fa nel goffo tentativo di stare a galla...
Antonio Agazzi
Capogruppo di Servire il cittadino in Comune a Crema
tadini fino a oggi per il ripristino
delle cappelle? Con questa incursione siamo alla quarta o quinta
volta. Stiamo forse aspettando che
comincino ad asportare anche le
statue in bronzo?
Lino Alberti
Lettera offensiva
Sono una pensionata anziana
con una sorella disabile che da
vari anni mi prendo cura di lei. Ho
saputo che alcuni pensionati hanno ricevuto una lettera offensiva
rivolta a noi anziani e disabili che
siamo di peso allo Stato e perciò
dobbiamo sparire, perché le nostre
pensioni sono già state pagate abbastanza e perciò è ora che togliamo le tende facendoci cremare.
Chi l’ha scritta ha fatto uno
scherzo e l’ha firmata con il nome
di Silvio Berlusconi. Una lettera
così offensiva non l’avrebbe mai
scritta nessuno, tantomeno il rispettabile onorevole Silvio Berlusconi
che io personalmente da vent’anni
stimo. Da anni dà da mangiare a
migliaia di persone. Nonostante la
crisi che ha colpito l’Italia non ha
lasciato a casa nessuno. Ho lavorato per 15 anni con anziani e disabili. Ho imparato tanto da loro.
Nonostante le loro condizioni precarie di salute pregavano e offrivano le loro sofferenze al Signore per
le loro famiglie e anche per altre
persone sofferenti. Papa Francesco
ha parlato molto di noi anziani, di
volerci bene e di rispettarci; siamo
utili sia alla famiglia che alla società con il nostro volontariato e a chi
ne ha più bisogno.
L’anzianità è un traguardo che
tutti dobbiamo percorrere e terminerà quanto lo vuole il Signore.
A tutti i pensionati ammalati e
disabili auguro una lunga vita e un
saluto cordiale in Cristo Risorto
che ci dia tanta pace e serenità.
Sessant’anni fa, quando mi sono
consacrata al Signore, ho promesso di essere sempre me stessa e di
camminare a testa alta con un volto e un nome.
Maddalena Totaro
Pergo, Senza infamia
Di questi tempi non mi va proprio di cercare un titolo diverso.
L’ennesimo pareggio tra le mura
amiche ha sancito l’impossibilità
di puntare a qualcosa di diverso…
ai playoff, per esempio. È passato
l’ultimo treno, quello proveniente da Inveruno, ma neppure nella
circostanza Lorenzi, Panepinto e
Rossi l’hanno preso a pallonate.
Risultato a occhiali e niente più.
A dire il vero, lassù – la Nichetti
– erano in pochi a contarci, neppure i più fanatici del tifo gialloblu
ci speravano. È impressionante
leggere i numeri, siamo a -23 dal
Castiglione.
Tirare le somme a -5 giornate
dalla fine è una sorta di resa, è la
fotografia di un campionato che,
purtroppo, rimarrà marginalmente
nella storia canarina. Quella storia che l’attuale management non
intende ricordare, forse proprio a
significare che dopo le fugaci avventure dei presidenti venuti “da
Roma” si è voluto cambiare registro. Non sono d’accordo, non c’è
futuro senza il ricordo di chi ha fatto la nostra storia, di chi esplicitamente o dietro le quinte ha contribuito ai successi gialloblu… anche
a costo della vita sul campo: Felice
e Francesco, vi ricordo con affetto.
È anche grazie a loro che la
squadretta rionale – i cannibali per
quelli della Piazza – è cresciuta nel
tempo sino a ritrovarsi sulla schedina del Totocalcio e a contare una
tifoseria sempre più numerosa.
Frutto di una semina oculata e di
un prosperoso raccolto. Poi ci sono
anche le annate strane, dove anche
il tifoso più sanguigno preferisce la
comodità della poltrona di casa e
la diretta dal Camp Nou piuttosto
che patire il freddo sulla Sud. Forse basterebbe un filo di gratitudine
in più da parte di chi ha comprato
il giocattolo gialloblu… e ci gioca.
Ma forse questo è un altro film.
L’opaco esito del campionato
che stiamo vivendo non deve però
distoglierci dal tondo anniversario
che è doveroso ricordare: da 40
anni la Pergolettese sta davanti al
blasonato squadrone che porta il
nome della Città. Quarant’anni,
proprio una vita a tirar calci al pallone… dalla Pista al Comunale,
che soddisfazione!
sindelar jr.
Segui l’istinto sabato 11 aprile.
C’è una GLA che libera la tua natura più profonda. GLA Enduro ha un allestimento
da predatrice: fari bixeno, tetto apribile panorama e telecamera posteriore,
per non lasciarsi sorprendere da nessun imprevisto. In più, con il sistema multimediale
di navigazione e le sospensioni rialzate, può affrontare qualunque terreno.
Perché nessuno può prevedere dove ti porterà il tuo istinto.
Tua da 339 euro al mese con DrivePass.
• 35 canoni leasing da 339 euro*
• 1 anno di assicurazione RCA
• 3 anni di manutenzione ordinaria
e assicurazione furto e incendio
• Anticipo 7.400 euro
• Dopo 3 anni puoi restituirla
• TAN fisso 5,9%
• TAEG 6,97%
Riscatto finale € 18.216 e chilometraggio totale 80.000 km. *DrivePass Leasing esempio per GLA 200 CDI Enduro.
Prezzo chiavi in mano € 33.553 (IVA, Messa su strada e contributi Mercedes-Benz Italia/Concessionaria inclusi,
IPT esclusa). Importo totale finanziato € 26.155, importo totale dovuto dal consumatore € 30.627 (anticipo
escluso), incluse spese istruttoria e attivazione polizza € 368, imposta di bollo € 16 e spese incasso € 4,27. Valori
IVA inclusa. Salvo approvazione Mercedes-Benz Financial. Con assicurazione RCA per 12 mesi, assicurazione
incendio e furto feel Star base per 36 mesi e manutenzione Service Plus Compact per 36 mesi 80.000 km. Offerta
soggetta a disponibilità limitata per contratti e immatricolazioni entro il 31 maggio 2015, non cumulabile con altre
iniziative in corso. Maggiori info su mercedes-benz.it. Fogli informativi e condizioni della polizza disponibili presso
le concessionarie Mercedes-Benz e sul sito internet della Società. L’offerta è valida su tutta la gamma,
motorizzazioni AMG escluse. La vettura raffigurata è una GLA Enduro. Messaggio pubblicitario con finalità
promozionale. Consumo combinato (km/l): 15,4 (GLA 250 4MATIC) e 25,6 (GLA 180 CDI). Emissioni CO₂ (g/km):
153 (GLA 250 4MATIC) e 103 (GLA 180 CDI).
In primo piano 5
SABATO 11 APRILE 2015
Pallavicina: che grande Fiera!
IZANO
Successo di folla
“I TÒ ÒC”:
LA POESIA
VINCENTE
I tò òc
(di Martina Zuffetti)
di GIAMBA LONGARI
I
l Lunedì dell’Angelo, festività
che segue la Santa Pasqua,
tappa obbligata per molti
cremaschi – e non solo – è la
tradizionale Fiera della Pallavicina di Izano, rassegna che,
ricordiamo, coniuga momenti
di devozione religiosa e manifestazioni laiche come il Concorso di poesia dialettale, giunto
alla 35a edizione, e il Concorso
d’Arte, che ha festeggiato il
10° anniversario e ha avuto per
tema Izano e il territorio cremasco
verso Expo 2015: nutrire il pianeta
– energia per la vita.
La Fiera di quest’anno ha
fatto registrare una grande e
straordinaria partecipazione
a tutti gli eventi programmati,
sotto il profilo squisitamente commerciale-ricreativo e,
soprattutto, sotto il profilo degli
appuntamenti culturali.
Sia lungo il viale della
Pallavicina sia in parte di via
Roma (da qualche anno a
questa parte riservata a hobbisti
e artigiani), come di consueto
si sono distribuite le bancarelle.
Una migliore disposizione degli
stand ha favorito e reso più
sicuro e fluido il passaggio dei
visitatori. Il sole primaverile ha
invogliato numerosi visitatori
a recarsi a Izano: tanti si sono
dovuti accontentare di parcheggiare addirittura a Vergonzana!
Presso il Santuario – partecipatissime, a proposito, le celebrazioni religiose e le proposte
devozionali – era allestita la
pesca di beneficenza organizzata dalla Parrocchia, il cui scopo
è quello di raccogliere fondi per
le proprie attività. Varie associazioni hanno colto l’occasione
della Fiera della Pallavicina per
farsi conoscere e, soprattutto,
far conoscere quanto fanno per
la comunità e il prossimo.
Un buon successo è stato
riscontrato anche dal Mercatino
dei Profumi e Sapori posizionato all’interno del Parco della
Vallée de l’Hien. Sempre nel
parco che celebra il gemellaggio
con la Francia, l’Associazione
Exodus di Lonato ha messo a
disposizione alcuni cavalli per
i bambini che hanno voluto
provare l’emozione del battesimo della sella, oltre a momenti
ricreativi per i più piccoli.
Gettonatissimo pure il parco dei
divertimenti, che ha allietato
persone di ogni età.
Nel pomeriggio di lunedì,
presso Villa Severgnini, alla
presenza del sindaco geometra
Luca Giambelli e delle autorità,
s’è tenuta la premiazione del
Concorso di poesia dialettale,
vinto dalla poetessa Martina
Zuffetti con I tò oc (il testo nel
riquadro in pagina). Grande
soddisfazione è stata espressa
dalla presidente della Commissione Biblioteca, dottoressa
Sabrina Paulli, per la qualità
delle composizioni presentate,
ma soprattutto per la grande
partecipazione al Concorso da
parte degli alunni della Scuola
Primaria di Izano e della Secondaria di Offanengo: infatti,
sono stati premiati ben 24 poeti
in erba.
A seguire, la premiazione del
Concorso d’Arte che ha suscitato grande interesse, con ben 29
opere partecipanti tra gli adulti
e 13 opere tra i ragazzi fino a 16
anni. Di seguito i premiati.
Categoria Adulti: 1° classificato Daniele Zuffetti; 2° classificato Vittoriana Mascheroni; 3°
classificato Costanzo Valeria.
Sono stati inoltre consegnati due premi speciali: per
l’originalità a Valentina Rossi;
per l’originalità della tecnica a
Giuseppe Alzani.
Categoria Ragazzi: 1°
classificato Elisa Magni; 2° classificato Claudia Di Nuzzo; 3°
classificato Arianna Tonetti.
Le opere partecipanti al concorso sono rimaste esposte nei
due giorni della Fiera, così da
poter essere ammirate da tante
persone entusiaste.
Gli organizzatori – veramente
soddisfatti per il buon esito delle manifestazioni e dei concorsi
– rivolgono un sentito ringraziamento alla famiglia Carpani
che, ogni anno, apre al pubblico
la splendida Villa Severgnini; ai
volontari che hanno lavorato
per l’allestimento degli eventi
all’interno della villa stessa, in
particolare un grazie va a Gianmarco Dossena, Massimiliano
Tavazzi, Tania Mauri, Federico
Gritti e Sabrina Paulli.
Un grazie va anche agli artisti
Tiziano Fusar Poli e Giuseppe
Zumbolo, che hanno esposto
durante i giorni della Fiera.
Un successo, dunque, sotto
tutti i punti di vista: la Pallavicina non delude mai! Appuntamento, quindi, al 2016.
INVITO
“L’emusiù,
chèla che tà fa pruà
‘na bèla sensasiù
l’è da la lasà nà...
tègnela mia déte!
I è le paròle
che le pól apò negà
perchè l’è mia la ùs a parla
ma i è i tò òc
che ma fà ‘ncantà
e i ma fà capì
tót chèl che gà sarà”.
Nelle foto in alto: alcuni dei partecipanti e vincitori
ai Concorsi di poesia e d’arte. Qui sopra, il viale della Pallavicina
affollato di gente intorno alle numerose bancarelle
e il parco dei divertimenti di fronte al santuario
Spino d’Adda - fronte ex SS Paullese - accessi da via Parma e via Milano
open day
Vivere
gli spazi esterni
Sabato
18 APRILE
PRESENTAZIONE NOVITÀ 2015
Consulenze Gratuite, Preventivi, Sconti e Promozioni
Aperitivo e ricco Buffet dalle h 10 alle 18
ALLE ORE 11 MEETING INFORMATIVO SU FACCIATE VENTILATE E PAVIMENTI
6 sabato 11 aprile 2015
CONSIGLIO COMUNALE
LA VALENZA
FORTEMENTE
POLITICA,
PER TEMPISTICA
E DICHIARAZIONI
ALLA STAMPA,
DELLE DIMISSIONI
DEL CAPOGRUPPO
DI RIFONDAZIONE,
HA ADOMBRATO
L’APPROVAZIONE
DEL BILANCIO 2015
DA PARTE DELLA
MAGGIORANZA
Stanghellini al
posto di Lottaroli
di ANGELO MARAZZI
D
L’approvazione del Bilancio 2015
e – in alto – il neo consigliere
di Rc, Renato Stanghellini
L’AFM DI CREMA HA APERTO UNA 6A FARMACIA
A Costa Sant’Abramo, comune di Castelverde
L’
AFM di Crema ha aperto dal 1° aprile
una farmacia anche a Costa Sant’Abramo, comune di Castelverde.
Con questa sono ben sei le farmacie gestite dall’azienda municipale cittadina: oltre
alle due in città – in via Cappellazzi a Crema
Nuova e a Ombriano – quelle convenzionate
con i Comuni di Pieranica, Casaletto Vaprio
e Gallignano.
“Come tutte le attività di un certo valore
anche questa non è stata particolarmente
semplice”, fa osservare il presidente Agostino Guerci. “L’accordo era stato definito dal
precedente consiglio comunale, con sindaco
Bruttomesso, e ha dovuto essere rivisto e ridiscusso in termini di contratto di servizio –
spiega – in quanto il comune di Castelverde
per problemi interni di Bilancio non era nelle
condizioni di poter concludere i lavori per
la messa a disposizione della sede. L’AFM è
pertanto intervenuta cercando di accelerare i
tempi.”
E finalmente, la scorsa settimana, è stata
aperta la nuova farmacia “molto bella – tiene a evidenziare con soddisfazione – e dalla
quale ci aspettiamo buoni risultati”. Costa
Sant’Abramo ha infatti “un interessante bacino d’utenza ancora scoperto”: il solo paese
ha infatti 1.800 abitanti e con gli agglomerati
sparsi nei dintorni si arriva quasi a 3 mila.
L’apertura di questo 6° punto vendita
coincide con circa il metà mandato del Cda
e Guerci coglie l’occasione per fare un bilancio dell’attività svolta. Sottolineando innanzi
tutto che “da 4 si è passati a 6 farmacie, un
incremento del 50% che porta valore aggiunto all’AFM di Crema, ottemperando anche le
indicazioni del consiglio comunale legate alla
espansione sul territorio”.
Il Cda, avendo percepito di dover “attivare
Interno della nuova farmacia dell’AFM a Costa S. Abramo e l’istogramma del fatturato
la transizione da una situazione di mercato
forse più facile a una nuova e molto più complessa, con normative sempre più stringenti
e soprattutto in piena crisi economica in cui
si registravano continue contrazioni di spesa
da parte dei cittadini – spiega il presidente
– ha cercato di monitorare con un’assiduità
quasi maniacale l’andamento delle farmacie,
introducendo alcuni correttivi e soprattutto
nuove proposte che la gente ha dimostrato di
gradire”.
E nel 2014 si son cominciati a registrare i
primi positivi risultati, in termini di fatturato (si veda grafico), al cui incremento hanno
concorso la “migliore attenzione alle vetrine,
nuove proposte con nuovi prodotti, proposte
economiche più aggressive, una formazione
continua del personale, una direzione di percorso unitaria pur sui diversi punti vendita,
un significativo allargamento delle convenzioni, utilizzo di strumenti Internet, social e
quant’altro per incrementare i clienti”.
Il tutto, fa notare, “senza aumentare le spe-
se generali dei servizi” e ottimizzando l’utilizzo del personale, i cui costi sono scesi da
892 mila euro del 2013 a 817 mila nel 2014.
Contestualmente gli utili son cresciuti da 136
mila a 215 mila, ante imposte, dato provvisorio del 2014.
“L’andamento complessivo dell’Azienda –
commenta il presidente – sembra evidenziare
che si sta imboccando la giusta direzione e
quindi si sarà nella condizione di poter far ricadere interessanti benefici anche economici
per lo stesso Comune di Crema.”
In questa prima parte di mandato, fa osservare, il Cda è stato impegnato anche su
altri fronti, fra cui la definizione del nuovo
statuto e un percorso per la valorizzazione
della proprietà di via Samarani. Mentre si sta
ricercando una locazione più idonea per la
nuova sede centrale dell’AFM. Ed è al vaglio
dell’amministrazione comunale una proposta
che per Guerci “potrà aprire nuovi e molto
interessanti scenari di sviluppo”.
A.M.
VENDITA
PROMOZIONALE
Collezione primavera-estate
i ienza
n
n
a
r
e
0
p
4
s
e
e
di
oltr
me
Sta zio ne
f iu
Capi dalla taglia 42 alla 70
70%
r io
fino al
Se
SCONTI
piazzale Rimembranze, 18
CREMA - tel. 0373 81383
3.742.321,87
Via Ca do rn a
pia zza
Ga rib ald i
m b re
ABBIGLIAMENTO
UOMO DONNA
3.752.444,31
K APPACI
piazzale
Rimembranze
v ia IV
Nove
K APPACI
4.272.623,16
V. le Sa nt
a Ma ria
oppia seduta di consiglio, questa settimana – martedì 7 e giovedì
9 – per completare la sessione di Bilancio 2015. La cui “liturgia”
quest’anno ha seguito il rito nella... forma breve.
La riunione dedicata alla discussione s’è infatti conclusa in meno di 4
ore: per l’assenza di tre capigruppo di minoranza, che avrebbero avuto
24 minuti d’intervento a testa; ma anche perché le sempre più risicate
disponibilità finanziarie non lasciano margini di programmazione, consentendo a fatica la gestione ordinaria. E, di riflesso, il dibattito finisce
per diventare piuttosto spento e quasi rassegnato. Oltre al fatto che, nelle
due settimane che da regolamento sono intercorse dalla presentazione del
previsionale – il 21 marzo – gran parte delle osservazioni sono state già
espresse sui vari organi di stampa da esponenti della minoranza.
Conseguentemente, anche la replica della Giunta è stata, l’altra sera,
estremamente sintetica. Stante l’ordine dei rilievi emersi, l’assessore alla
partita Morena Saltini non ha ritenuto d’aver alcunché da precisare; son
pertanto intervenuti solo gli assessori al Welfare Angela Beretta e all’Istruzione Attilio Galmozzi e il sindaco, che ha ribattuto punto per punto alle
osservazioni, non celando un tono piuttosto piccato.
Bocciati tutti i 6 emendamenti delle minoranze – 4 presentati da Ncd e
FI e 2 dal leghista – il Bilancio di previsione 2015 è stato alla fine approvato con 14 voti a favore della maggioranza (assente Dalla Frera ed essendo
uscito in anticipo, per un impegno concomitante, Sebastiano Guerini);
contrari 8 consiglieri dell’opposizione (non più in aula Renato Ancorotti).
Ad adombrare l’importante adempimento amministrativo è stata però,
in apertura, la surroga del capogruppo consiliare di Rifondazione comunista Mario Lottaroli, dimessosi proprio martedì, poche ore prima della
riunione per la discussione del Bilancio. Una coincidenza tutt’altro che
casuale e che, unita all’evidente diversità tra la motivazione ufficiale –
consentire “una rotazione nella lista” – e quelle dichiarate alla stampa,
in cui ha rivelato esplicitamente di “malessere rispetto alle scelte che ha
fatto la Giunta Bonaldi rispetto alle privatizzazioni, all’ipotesi di vendita
delle Farmacie comunali, a Linea Group”. Decisioni che, ha ribadito, gli
“pesano, come individuo e politicamente, perché non condivido”.
Parole che han dato inevitabilmente alla sua scelta una valenza politica. Immediatamente stigmatizzata con accenti anche fortemente critici
dai gruppi di minoranza; non smorzati dal tentativo – invero piuttosto
flebile e per nulla convincente – della esponente del Pd Teresa Caso di
volerlo far passare come una mera scelta personale; né dal richiamo della
stessa a evitare “giudizi ingenerosi e fuori luogo” – espressi da qualcuno
all’indirizzo del subentrante, fra l’altro ancora nemmeno seduto al posto
di consigliere e, dunque, del tutto gratuiti – attenendosi invece ai fatti, che
danno Rifondazione saldamente parte della maggioranza.
Duro Antonio Agazzi, che l’ha definita una “fuga per non votare a
favore del Bilancio”. E ricordando come il disagio di Lottaroli fosse già
palese con la sua rinuncia a consigliere incaricato per la Casa e sfociato in
netto dissenso sul riordino delle partecipate e la gestione a terzi del centro natatorio, ha denunciato il “chiaro fallimento politico amministrativo
del cartello elettorale creato per contrastare il centrodestra e non per la
condivisione di un programma per la città”. Considerazioni fatte proprie
anche da Alberto Torazzi della Lega e da Laura Zanibelli di Ncd, che
riconoscendo a Lottaroli la “coerenza nel lasciare” ha evidenziato come
“di fatto i due eletti di Rc – prima di lui già Bettenzoli – non sono più
in aula”. Mentre per il forzista Simone Beretta il “nodo politico” della
vicenda è che “la coerenza di Lottaroli denuncia l’incoerenza del gruppo
che resta nella maggioranza”. Oltre tutto per scelta della direzione del
partito che “ha voluto in aula uno più organico, ad affiancare Sartori che
già martedì, nella discussione, s’è allineato sulle posizioni del capogruppo
del Pd Giossi e di quello delle liste civiche Dante Verdelli”.
E infatti, il neo consigliere Renato Stanghellini – prendendo la parola
appena raggiunta la postazione – s’è subito premurato d’affermare il proprio voto a favore del Bilancio e di concordare con “l’alleanza di centro
sinistra”. Un... giuramento di fedeltà senza riserve, da lasciar stupiti.
La Città
SABATO 11 APRILE 2015
FONDAZIONE BENEFATTORI CREMASCHI
ASSOCIAZIONE DIABETICI:
DIABETICI: assemblea il 18 aprile
Centro geriatrico
del territorio
NUOVO DIRETTORE SANITARIO
IL DOTTOR ANDREA BIANCHI
di ANGELO MARAZZI
I
l dottor Andrea Bianchi, già assistente della
direzione sanitaria dell’Ospedale Maggiore di
Crema negli anni ’90 e fino all’autunno scorso
– quand’è andato in pensione – direttore generale dell’Asl di Piacenza, è il nuovo direttore sanitario della Fondazione Benefattori Cremaschi.
Incarico che svolgerà in condivisione con quello
analogo assunto alla Casa di Cura Figlie di San
Camillo di Cremona.
La commissione costituita ad hoc dal Cda della Fbc per valutare i curricula pervenuti – composta da due rappresentanti della Fondazione
e dal direttore generale dell’Azienda ospedaliera
dottor Luigi Ablondi – dopo aver selezionato
i due con i titoli più elevati, ha poi scelto quello
dato per scontato già alla pubblicazione del bando. Accreditato, di fatto, da qualificate esperienze
di direzione sanitaria in aziende ospedaliere – di
Crema negli anni ’90 a quella di Lodi – e generale dell’Asl di Piacenza, fino all’autunno scorso
quand’è andato in pensione; oltre che di coordinatore di missioni in Paesi all’estero. Il Cda confida che possa portare un contributo notevole al
processo riorganizzativo che si renderà necessario con la riforma della Sanità lombarda.
L’obiettivo primario, ribadisce il presidente Paolo Giovanni Bertoluzzi, resta “avvicinare la cittadinanza alla Fondazione, che ha nuclei specialistici su ogni problematica dell’anziano a livelli
d’eccellenza: dai servizi riabilitativi e sanitari,
con standard qualitativi molto elevati, a quelli socio assistenziali delle residenze”. Per far conoscere queste opportunità, nelle prossime settimane
sarà distribuito un nuovo opuscolo informativo.
7
S
i terrà sabato 18 aprile con inizio alle ore 10, presso l’oratorio della
Cattedrale in via Forte-angolo piazza Duomo a Crema, l’assemblea dell’Associazione Diabetici del Territorio Cremasco, aperta agli
associati e a tutta la cittadinanza. “Un’occasione – afferma il presidente Franco Maestri – per ascoltare la forza di un volontariato che
non si apre solo al territorio locale, ma che si ‘dimensiona’ fino al
centro della Lombardia, in quel Pirellone sede della Regione e focus
di quei cambiamenti nella Sanità che riguardano anche il diabete e
le sue cronicità. Da tempo, infatti, l’Associazione Diabetici del Territorio Cremasco Onlus è iscritta e partecipa attivamente al Centro
Lombardo Associazioni Diabetiche”.
Durante l’assemblea – alla quale sono state invitate le autorità
cittadine e sanitarie – ci saranno interventi e contributi da parte dei
medici e del personale del Centro Diabetologico dell’Ospedale Maggiore di Crema, così come le relazioni del presidente Maestri e della
vice Gianna Zavatteri.
Intanto domani, domenica 12 aprile, l’Associazione sarà a Castelleone per uno screening diabetologico gratuito.
I nuovi arredi del giardino del nucleo Alzheimer
“Vogliamo continuare a essere il Centro geriatrico di Crema e Cremasco – sottolinea – dove
l’anziano trova tutte le risposte dal punto di vista
medico e assistenziale.”
“Nonostante le difficoltà di Bilancio – aggiunge – non riduciamo i livelli di servizio, superiori
agli standard. La nostra struttura ha infatti un’organizzazione di tipo ospedaliero, con la presenza
medica 24 ore su 24, e prestazioni sanitarie con
un minutaggio molto elevato.”
Ragioni per le quali, fa osservare, i rimborsi
dell’Asl non coprono i costi ed è pertanto “indispensabile la generosità dei cittadini”. I quali
devono percepire la Fbc “come cosa loro”. E fa
appello non solo per dazioni economiche, ma
anche per disponibilità di volontariato.
La Fbc, fa osservare, ha 330 dipendenti per
350 ospiti complessivi, tra via Kennedy e la Rsa
di via Zurla, con un rapporto di quasi 1 a 1. E si
sta cercando di elevare ulteriormente la qualificazione del personale, per adeguarla alle mutate
esigenze del servizio della Rsa, dove gli ospiti
sono diventati ormai per quasi la totalità non più
autosufficienti. Il Cda conta inoltre di avere un
contributo alla qualità dal “Consiglio degli ospiti
e parenti”, appositamente costituito per segnalazioni di criticità e proposte.
“Il conto economico è pesantemente in rosso,
per la presenza del cantiere che nel 2014 ha ridotto il numero di posti letto, con conseguente
diminuzione dei rimborsi Asl a fronte di costi
di gestione pressoché invariati, essendo – spiega
– per il 75% per il personale. E dunque con un
recupero in proporzione limitato dalla revisione
di tutti i contratti.”
Accantonato il progetto di realizzare una strut-
tura nuova accanto all’Ospedale Maggiore, s’è
dovuto completare gli interventi di adeguamento
degli impianti al Kennedy, ora tutto con camere
a due posti con bagno. Per la riabilitazione c’è
una palestra grande e una piccola, 4 stanze per
la fisioterapia. La struttura è stata divisa in nuclei
omogenei: specialistica, mantenimento, 20 posti
di Rsa e 6 a libera solvenza, con la tariffa più bassa riconosciuta dall’Asl.
Aperte, da inizio mese, le nuove camere mortuarie, di cui una attrezzata per consentire di detergere le salme, e quindi adeguata anche al rituale funebre di altre religioni come l’islamica. Una
cui associazione, grata, ha fatto un’oblazione.
Entro l’estate saranno ultimati anche i cinque
appartamenti protetti in realizzazione nell’ex
Misericordia, che “non risolveranno i problemi
– sottolinea sempre Bertoluzzi – ma ampliano
l’offerta in un’area che si sta sviluppando anche
da noi”.
In prospettiva il Cda mira a diventare un
Centro geriatrico completo: con residenzialità
leggera per casi con minor bisogno di assistenza
medica e più servizi alla persona, potenziando
l’Adi-Assistenza domiciliare integrata e la Rsa
aperta, che rappresenta il futuro con il paziente
che resta a casa e un’équipe multiprofessionale
presta i servizi indicati nel piano individualizzato
dell’Asl.
Altra grande aspirazione: un Centro Alzheimer a 360°, con formazione di badanti e familiari e punti di sollievo temporaneo. Attualmente ci
due nuclei di 20 posti al Kennedy e in via Zurla.
Pochi rispetto al dilagare della patologia. E l’auspicio è che la riforma della sanità lombarda dedichi priorità a queste demenze.
SERVIZIO CIVILE: 6 posti in Comune e 1 alle Acli
S
ervizio civile: una occasione da non perdere, per giovani in età
compresa tra i 18 e i 29 anni non ancora compiuti, disposti a vivere
un anno di servizio per la comunità. La durata, come ormai risaputo,
è di 12 mesi ed è richiesto un impegno di circa 30 ore settimanali,
per il quale viene riconosciuto un compenso mensile di 433,80 euro.
Il bando può essere scaricato da www.serviziocivile.gov.it.
Il Comune di Crema offre a 6 giovani in età compresa tra i 18 anni
compiuti e i 29 non compiuti l’opportunità di effettuare per un intero
anno un’esperienza di Servizio Civile Volontario con 2 posti presso la
Biblioteca (scheda progetto Cultura); 3 presso i Servizi Sociali (scheda
progetto Un anno per il sociale e scheda progetto Educando); e 1 presso
l’Orientagiovani (scheda progetto Educando).
La domanda deve essere consegnata, interamente compilata e
completa di documentazione richiesta, all’Ufficio Protocollo del Comune di Crema (piazza Duomo, 25) entro le ore 14 del 23 aprile
prossimo.
I documenti da presentare sono: l’allegato 2, l’allegato 3, il curriculum vitae, le fotocopie di patente, carta d’identità, codice fiscale e
titoli di studio posseduti e/o inerenti al progetto.
I colloqui di selezione si effettueranno entro il 4 maggio e verranno
comunicati via e-mail e pubblicati su questo sito.
Per maggiori informazioni contattare la Biblioteca comunale 0373.
893331, i Servizi Sociali 0373 218731 oppure l’Ufficio Orientagiovani 0373.893324. È possibile presentare una sola domanda, pena
esclusione dal Servizio Civile Nazionale, mentre è possibile presentare una domanda per il Servizio Civile Nazionale e una domanda per
il Servizio Civile Regionale con Garanzia Giovani.
Anche le Acli di Cremona hanno presentato 4 progetti per complessivi 5 posti, di cui uno presso la sede di Crema nel progetto “Alfabeti di futuro”, che prevede la proposta di educazione linguistica e
civica per stranieri e la formazione di biblioteche.
Per ulteriori chiarimenti si può inviare una e-mail a [email protected] o contattare il numero 0373.250064 (interno 5).
La domanda dovrà pervenire all’ente ACLI nazionale via Marcora
18/20 - 00153 Roma, entro le ore 14 del 16 aprile prossimo.
domenica 19 Aprile
domenica 19 Aprile
FeSTA
FeSTA
dI
dI
PRImAVeRA
PRImAVeRA
dalle
dalle 9,00
9,00 alle
alle 17,00
17,00
dalle 9,00 alle 17,00
A
V
A
V
O
A
O
R
T
A
AbIInnII
P
R
I
V
T
PROTU
I
UeIbTAAAmmb à I
A
T
P
A
R
II e b ibiblliittIàn
U
R
T
G
l
T
T
U
GR
ibni doo
l la pbooAssssm
A
d
U
A
d
e
p
R
A rialmTooI la nell mmsioobnildità
eeG
R
P
P i odfffrUiamraree npevoaslloo ndo
tA
i of entrarlacavalml o
PeRt oddfiifreinatmddoaeerllecnael llo
ti i entr l cava
d
de
SCUOlA dI eQUITAZIOne
SCUOlA dI eQUITAZIOne
COn ISTRUTTORI FedeRAlI
COn
ISTRUTTORI
FedeRAlI
SCUOlA
dI eQUITAZIOne
COn ISTRUTTORI FedeRAlI
OMBRIANO
0373.230811
OMBRIANO -- CREMA
CREMA Tel.
0373.230811
Tel.
Aperto
Via
Roggia
1
OMBRIANO
- CREMA
Aperto
Via
Roggia Comuna,
Comuna,
1 bis
bis Tel. 0373.230811
www.centroippicobressanelli.it
www.centroippicobressanelli.it
Via Roggia Comuna, 1 bis
www.centroippicobressanelli.it
dal Martedì alla Domenica
dal Martedì
alla Domenica
Aperto
dal Martedì alla Domenica
La Città
SABATO 11 APRILE 2015
EVENTO
Trattoria Toscanini
Locale climatizzato
Una scuola...
in movimento
PRESENTATA LA PRIMA MARCIA
DELL’IST. COMPRENSIVO CREMA 1
di LUCA GUERINI
T
orna, anzi raddoppia, la marcia delle
“Vailati” che, dopo la prima esperienza
dell’anno scolastico 2012-2013 e un anno di
stop, sarà riproposta nel mese di maggio come
prima “Marcia dell’Istituto Comprensivo
Crema Uno”. La conferma nei giorni scorsi,
dopo che il Consiglio d’Istituto ha da tempo
espresso parere positivo, ritenendo l’iniziativa
un momento socio-educativo importante per
tutti i ragazzi. Gli organizzatori della manifestazione non competitiva – seguendo lo slogan
“Tanta voglia di camminare, un percorso in
allegria, un’occasione per stare insieme” – invitano sin d’ora tutti all’appuntamento per il
pomeriggio di sabato 9 maggio.
“Vieni a correre con noi” la scritta che campeggia sui biglietti dove trova spazio anche il
logo del’A. C. Crema 1908, società calcistica
che sponsorizzerà le magliette “bianconere”
della marcia, che saranno omaggiate a tutti i
partecipanti. L’obiettivo è quello di aggregare i tre ordini di scuola – infanzia, primaria
e secondaria di primo grado – promuovendo
la partecipazione di tutti i plessi dell’Istituto:
D
la bici negli spostamenti quotidiani e vuole
favorire la tutela dei ciclisti e la salvaguardia
dell’ambiente.
La manifestazione, patrocinata dall’assessorato alla Mobilità di Crema, coinvolge diverse
realtà ciclistiche del territorio cremasco, oltre ai
negozi: Passione Bici, Cicli Francesconi, Ciclo
Sport Market, Agardi Speedy Wheels, RiCiclo
e Il botteghino con un’esposizione di biciclette
storiche.
Durante la giornata sarà possibile associarsi
a FiabCremasco ed effettuare la targatura della
ome ogni anno, la sezione Cristian Bertolotti di Crema
ha partecipato al progetto che vede due giovani arbitri
confrontarsi con colleghi di altre sezioni in tre giorni di raduno al Centro Tecnico Federale di Coverciano. Tra i tanti
ragazzi meritevoli che militano nelle categorie minori sono
stati scelti Morena Daiu (17 anni) e Francesco Gabbio (16
anni), che fanno parte, tra l’altro, del progetto sezionale
dei “Talentini”. Accompagnati da uno dei loro “mentor”,
Lorenzo Casali, hanno vissuto un’esperienza che li ha segnati nel profondo e di cui hanno detto: “Eravamo insieme
a 35 giovani arbitri che portano avanti questa passione con
il nostro stesso impegno, la nostra costanza e le stesse difficoltà. Abbiamo avuto il grande privilegio di assistere agli
interventi di quattro importanti figure del mondo arbitrale:
gli AE Gianluca Rocchi e Andrea Gervasoni e gli AA Elenito Di Liberatore e Fabiano Preti. Abbiamo anche visitato
il museo del Calcio e fatto allenamenti sul campo. È stata
un’esperienza fantastica!”.
VISITA IL NOSTRO SITO
RIPALTA GUERINA CR - Via XXV Aprile, 3 - Tel. 0373.66171
e-mail: [email protected]
www.trattoriavineriatoscanini.it
appartenenza, condivisione e collaborazione.
L’invito all’iniziativa è esteso anche ai cittadini, ai simpatizzanti, ai tanti volti amici che
vorranno dimostrare la propria attenzione alla
nostra comunità educante”, riflettono gli organizzatori.
Diverso, rispetto al passato, anche il percorso 2015: nel 2013 la partenza è avvenuta da
piazza Aldo Moro per un giro nel Parco del
Serio fino a Santa Maria della Croce e ritorno,
con premiazioni in grande stile per le classi
partecipanti, tra coppe, medaglie e premi vari.
Grande è stata la soddisfazione di insegnanti
e genitori, con centinaia e centinaia di iscritti.
La marcia 2015 vuole battere il record e i
biglietti sono già in vendita presso ogni coordinatore di classe, oppure presso la sede del
Crema 1908. Per la buona riuscita della “corsa” – è giusto sottolinearlo – è fondamentale la
collaborazione dei genitori, impegnati nell’assistenza lungo il percorso, nel supporto logistico, nella preparazione del rinfresco finale e
nella ricerca di partner e sostenitori.
Lasciamoci allora entusiasmare dalla bella
passeggiata e procuriamoci per tempo il biglietto.
propria bicicletta per contrastare il furto. E si
svolgerà, inoltre, un laboratorio ecologico per
bambini dedicato alla costruzione di strumenti
musicali con materiale di recupero.
“Ci fa particolarmente piacere – spiega l’assessore alla mobilità Fabio Bergamaschi – che
i cittadini abbiano percepito le precedenti giornate ecologiche del Comune non come una limitazione, ma come occasione da cogliere per
vivere la città in maniera diversa dal solito.”
“Tra l’altro – continua l’assessore – nel prossimo fine settimana ci sarà anche l’esposizione
di biciclette organizzata da Fiab Cremasco, ulteriore occasione per utilizzare gratuitamente
sia il mio bus che gli altri mezzi pubblici per
muoversi in città e magari raggiungere proprio
il centro storico, con un vantaggio per il traffico
e per la qualità dell’aria.”
La domenica senz’auto si svolgerà anche in
caso di brutto tempo, mentre sarà rinviata al
19 aprile prossimo la sola manifestazione BicialCentro.
“Da una giornata di divieto alla circolazione dei veicoli a motore – conclude Matteo Piloni – vogliamo trasformare il 12 aprile in una
domenica di festa in cui far emergere, con la
collaborazione delle associazioni che hanno
aderito all’iniziativa, la sensibilità ambientale
dei cittadini che è sicuramente in crescita e per
la quale c’è una grande e positiva risposta.”
RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
- GIORDANO RAFFAELE -
CREMA - p.zza C. Manziana, 16 (zona S. Carlo)
- Telefonare al 0373/202722. Cell. 339 5969024 -
GUERCILENA
di Alzani Renato & C. s.n.c.
VENDITA E ASSISTENZA PRODOTTI TERMOTECNICI
IL VOSTRO ESPERTO DEL CALDO
VI RICORDA DI RISPETTARE GLI OBBLIGHI DI LEGGE PER UNA CALDAIA SICURA!
Servizio manutenzione e analisi combustione
delle caldaie Sant’Andrea a norma
della legge Regionale
Via Roggia Comuna, 4 - Ombriano di Crema
☎ 0373 31363 - [email protected] -  0373 230212
NUOVE COLLEZIONI
PRIMAVERA-ESTATE
SCELTA DI STILE
FORMEN
ABBIGLIAMENTO MASCHILE
APRILE
MENICA 12
DO
APERTO IL
IO
POMERIGG
CREMA
GALLERIA V. EMANUELE, 5
(PIAZZA ALDO MORO)
ARTIGIANO PELLICCIAIO
✂
C
LOCALE TIPICO
Segnalato Slow Food
”
Si accettano prenotazioni per
Battesini - Comunioni - Cresime
Pranzi di lavoro
Ricorrenze e Cene aziendali
RIPARAZIONI - MANUTENZIONI
E MODIFICHE
- Pulitura e Lucidatura Gratis -
Un’istantanea della marcia delle scuole medie “Vailati”
del 2013: ora l’evento riguarda l’intero Istituto Crema 1
Santa Maria della Croce, San Bernardino, Castelnuovo, Borgo San Pietro e Giovanni Vailati. Un progetto che punta a unire le diverse
generazioni.
La prima marcia organizzata dalla scuola
media cittadina è stata un grande successo,
sia in termini di partecipazione sia in termini
di riuscita: una bella giornata di sole ha caratterizzato l’evento che ha portato a marciare
tutti coloro che, nel corso del tempo, hanno
frequentato e condiviso gli spazi degli edifici
di piazza Aldo Moro, insieme con il giusto
orgoglio “di appartenere” a una scuola radicata nella storia di Crema, a partire dalla
fondazione.
Quest’anno, dunque, con gli stessi intenti,
l’iniziativa riguarda l’intero Istituto guidato
dalla dirigente scolastica Cristina Rabbaglio,
a partire dai piccoli della scuola materna fino
ai ragazzi delle medie. Uniti per camminare
verso un futuro… tutto da costruire. Bambini,
ragazzi, genitori, nonni, docenti, ex studenti
e tutto il personale scolastico percorreranno
insieme le strade della nostra città.
“Un’esperienza nuova per sensibilizzare
i partecipanti a una riflessione sui valori di
Arbitri: due a Coverciano
È gradita la prenotazione
Chiuso il lunedì e il martedì a pranzo
- DENTIERE -
Domani, dalle 8 alle 18, giornata senza auto in centro città
omenica senza auto in centro a Crema,
domani, dalle ore 8 alle 18. Pedoni e ciclisti per l’intera giornata si potranno riappropriare della città.
“Sull’ambiente – osserva l’assessore all’Ambiente Matteo Piloni – c’è una grande sensibilità da parte dei cittadini. Spesso però ci si
concentra solo sulla pulizia della città, e non
anche sui danni derivanti dall’inquinamento
atmosferico. Grazie, quindi, a quanti non useranno l’auto e utilizzeranno il trasporto pubblico gratuito, perché così facendo salvaguarderanno la loro e la nostra salute, ma soprattutto
renderanno migliore la nostra città.”
In concomitanza con questa giornata green,
FiabCremasco – sezione locale di FiabCremona, aderente alla Federazione italiana amici
della bicicletta e alla European Cyclists Federation – organizza l’evento “BicialCentro. Bike
Expo Crema”, terza edizione dell’esposizione
di biciclette che si terrà in piazza Duomo, dalle
ore 14 alle 19.
Diversi espositori presenteranno le nuove
proposte nell’ambito della mobilità ciclistica:
dalle mountain bike alle city bike a scatto fisso
o a pedalata assistita, da quelle per il cicloturismo, alle pieghevoli, fino alle cargo bike. Sarà
presente anche uno stand di bici storiche e un
laboratorio per bambini sul tema del riciclo.
L’evento promuove l’uso consapevole del-
“Sapori di un tempo
ROTARY S. MARCO: serata sull’arte organaria
S
erata dedicata all’arte organaria, giovedì, per i soci del Rotary
Cremasco San Marco. Ospiti Sebastiano Guerini consigliere comunale e presidente dell’Associazione per la promozione
dell’arte organaria – che sta seguendo da vicino l’allestimento
del nuovo spazio museale, negli ex magazzini comunali, dedicato alla “scienza” artigianale che maggiormente ha diffuso il
nome di Crema nel mondo – e Claudio Bonizzi, maestro costruttore e contitolare della rinomata Fabbrica d’organi Cav. Pacifico Inzoli, di Ombriano.
I soci del sodalizio hanno seguito con particolare interesse gli
interventi su quest’arte che negli ultimi anni è stata sempre più
oggetto d’attenzione da parte di studiosi e valorizzata anche attraverso il lavoro dell’associazione stessa.
“Sulle orme della più antica scuola bresciana Antegnati e bergamasca Serassi – ha spiegato Guerini – a partire dalla fine del
XVIII secolo nel Cremasco è stato tutto un fiorire di botteghe
organarie”.
E in un crescendo che non conosce sosta, ha fatto osservare,
famiglie come i Lingiardi, i Franceschini – attivi fino al 1944 – e
i Cadei, hanno “innestato nel territorio le radici di un sapere e di
una tecnica che darà i suoi frutti migliori con le botteghe fondate prima da Pacifico Inzoli (1867) e poi da Giovanni Tamburini
(1893), entrambe tutt’oggi ancora in fiorente attività”.
Da parte sua Bonizzi ha invece raccontato il funzionamento
di un organo con tutte le complesse tecniche costruttive antiche
e tradizionali.
Guerini ha inoltre illustrato l’intervento in fase di completamento al Museo di Crema e del Cremasco, con inaugurazione
già fissata per sabato 9 maggio prossimo.
Saranno allestite, ha puntualizzato, due sale: una dedicata alla
storia e alla multimedialità; l’altra con la ricostruzione di un’antica bottega organaria, come quelle un tempo presenti in città.
i
r
a
n
i
l
o
M
o
i
r
Vitto
- MODELLISTA
-
❀ Confezione pellicce e rimesse
a modello con tela su misura
personale per ogni cliente
❀ Riparazioni e puliture
❀ Custodia estiva assicurata
CREMA
Via Beato Innocenzo da Berzo, 14
Tel. 0373 204324
PREVENTIVI GRATUITI
✂
8
La Città
SABATO 11 APRILE 2015
DISPONIBILE NEI PROSSIMI GIORNI
MOBILITÀ
Miobus, come,
dove, quando
INIZIATI MERCOLEDÌ A OMBRIANO
GLI INCONTRI NEI QUARTIERI
Una guida rapida
della cattedrale
“C
Sopra il sindaco Bonaldi, l’assessore Bergamaschi
e il direttore Agi Bianchessi nell’incontro a Ombriano
di FEDERICA DAVERIO
L
’amministrazione comunale rappresentata
dal sindaco Stefania Bonaldi e dall’assessore Fabio Bergamaschi, insieme al direttore delle
Autoguidovie Corrado Bianchessi, ha iniziato
mercoledì pomeriggio a Ombriano, il giro nei
quartieri per parlare di mobilità, ma soprattutto
per raccogliere le criticità e migliorare ulteriormente il servizio.
Facciamo un passo indietro offrendo un quadro generale di quello che è attualmente il servizio di trasporto locale di Crema. Per quanto
riguarda gli orari di funzionamento, sono 14 ore
totali di servizio di cui 5 negli orari di punta (dalle
6.30 alle 8.45 e dalle 12 alle 14.45), servizio effettuato con corse tradizionali di linea, e 9 ore con
servizio a chiamata Miobus (orari di morbida
dalle 8.45 alle 12 e dalle 14.30 alle 20.30).
Diamo quindi i numeri della media passeggeri: 631 al giorno per un totale di 12.000 al mese,
di cui 431 al giorno negli orari di punta (servizio
di linea, studenti e lavoratori), 120 negli orari di
morbida servizio Miobus e 80 passeggeri che usano pullman di linea extraurbani (servizio provinciale in transito dai quartieri per recarsi in città
e viceversa). Rispetto al 2005, quando c’era il
servizio delle ‘corrierine’, i passeggeri sono incrementati del 30% e si registra un + 20% negli orari
di morbida in cui c’è solo il servizio a chiamata
Miobus. Semplificando ulteriormente, per i servizi di linea negli orari di punta vengono usati i bus
arancioni, mentre per il servizio a chiamata sono
utilizzati esclusivamente i Miobus a metano con
impatto ambientale zero. Per offrire un servizio
efficente, in città ci sono oltre 200 fermate.
Vantaggi del Miobus? È un servizio flessibile
che permette ai cittadini di gestire i propri spostamenti programmando ogni volta un viaggio diverso e all’ora e con il percorso che più soddisfano le necessità. Rispetto al servizio tradizionale
CONSORZIO AGRARIO
Rinnovo cariche: atteso
un radicale cambiamento
La sede cremasca a Capralba del Consorzio Agrario di Cremona
dunque c’è un tempo d’attesa minore poiché c’è
una prenotazione che lo fa passare su richiesta;
il tempo di viaggio è minore perché viene scelto
il percorso più rapido. Per prenotazioni: numero
verde gratuito 800907700 da rete fissa o 0373287728 da cellulare. Come già detto, sono iniziati
gli incontri per migliorare ulteriormente i servizi
Agi e il direttore Bianchessi ci ha fornito la serie
di criticità espresse dalla trentina di cittadini presenti all’oratorio di Ombriano mercoledì. Ecco la
lista: la centrale operativa di prenotazione servizio Miobus risulta spesso occupata e si fa fatica
a prenotare. È stata richiesta maggiore informazione riguardo al servizio Miobus e sugli altri
servizi (transito bus extraurbani, informazioni su
rivendite biglietti). È stato richiesto di potenziare
il servizio mettendo insieme al Miobus anche un
tradizionale servizio di linea (una corsa ogni ora/
ora e mezza) per spostamenti Ombriano/Crema
e ritorno (soprattutto per zone come Ospedale e
Sanitas). Non solo criticità ma anche elogi infine,
per il personale, che si dimostra sempre gentile e
professionale.
Martedì 14 aprile alle ore 15.30 nuovo incontro
all’oratorio di San Carlo e giovedì 16, sempre alle
15.30, a San Bernardino.
M
artedì 21 aprile prossimo
presso la sede di Capralba,
mercoledì 22 a Cremona e giovedì
23 a Casalmaggiore si terranno le
assemblee parziali del Consorzio
Agrario di Cremona per il rinnovo
delle cariche, mentre quella generale è convocata il 30 aprile.
Si tratta di un appuntamento
importantissimo per le imprese
agricole del territorio che si aspettano un radicale cambiamento
nella strategia e nelle azioni del
Consorzio Agrario.
“Occorre un cambiamento di
rotta, di strategia, di comportamento, di gestione, di collocamento nello scenario nazionale,
di ruolo. E quindi di governo di
questa realtà economica. Sì, di
governo – sostiene Paolo Voltini,
presidente di Coldiretti Cremona
– perché chi si è assunto la responsabilità di guidare il Consorzio
Agrario non può non rispondere
per le mancate risposte alle aspettative delle imprese.”
“Ci sono troppe cose che non
quadrano”, prosegue. “A partire
dalle situazioni di bilancio, dai
diversi comportamenti riservati ai
soci e clienti, con qualcuno considerato di seria A e qualcuno di
serie B, dall’isolamento in cui si
trova il Consorzio nello scenario
R
lenti a contatto apparecchi acustici
VEDERE E SENTIRE BENE RICCI

N
OTICO
IIC mondo
o al
l’unic
I
A FIL
Z
N
E
S
nazionale, dalla mancata offerta
di servizi e opportunità moderne per le imprese, dall’incapacità
di reinventarsi per diventare una
piattaforma di sviluppo della filiera agricola italiana.”
E a fronte di proclami propagandistici diffusi su certa stampa,
“cosa pensano – osserva Voltini –
che la gente non si sia resa conto
che vengono lanciate iniziative
fuori tempo massimo, solo perché altri le stanno realizzando e le
propongono con successo, anche
a Cremona!”.
“Non basta certo scrivere su un
giornale che le cose vanno bene,
che il futuro sarà glorioso, perché
gli agricoltori ci credano”, commenta sempre critico.
La sfida è dunque aperta: “non
su schieramenti – puntualizza –
ma sui contenuti e su chi meglio
li interpreta, perché le idee e i
progetti corrono sulle gambe degli
uomini”.
E Voltini conclude rivolgendo un appello semplice a tutti
gli agricoltori: “non consideriamo questo rinnovo delle cariche
come una routine. Partecipiamo
al rinnovamento. Invitiamo tutti
a partecipare alle assemblee e ai
nostri soci di mettersi in contatto
con i nostri uffici”.
CERVELLO in tempo reale
• L’unico apparecchio acustico invisibile
che SCOMPARE nel condotto uditivo
Qualità
della vita
• Non sentiamo con le orecchie
ma con IL CERVELLO
· Informazioni
· Mutuabili ASL
Da noi e consigli sull’udito
· Controllo gratuito specialistico
i:
trovera · Prova gratuita per un mese · Servizio Assistenza tutti i giorni
CREMA - via Mazzini, 82 - Tel. 0373 / 257055
SERGNANO (CR) - via Giana, 3 - Tel. 0373 / 41700
arissimo visitatore,
benvenuto nella
cattedrale di Crema. Non
stai per entrare in un museo, ma in un luogo sacro
che contiene un messaggio
spirituale in tante immagini
e nella sua stessa architettura. Non è stato costruito a
caso, ma tutto è segno.”
Inizia così la guida veloce
della cattedrale che sarà
disponibile nei prossimi
giorni per visitatori e fedeli.
Un inizio che indica
subito il taglio di un testo
che non si accontenta di
illustrare le opere artistiche
della chiesa madre della città e della diocesi, ma svela
anche i significati simbolici
che hanno guidato i costruttori medievali.
La guida è a forma di
portafoglio a quattro ante,
i primi due dorsi guidano
alla visita della facciata,
del portale e del campanile, le quattro interne
accompagnano il visitatore
all’interno della cattedrale
seguendo tre itinerari, corrispondenti alle tre navate.
Il dorso retrostante contiene una breve storia della
costruzione del duomo cistercense, secondo i canoni
di san Bernardo.
AGENTI IMMOBILIARI PROFESSIONALI:
aggiornamento costante degli associati
L
a FIAIP-Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali
convinta della necessità di un percorso formativo costante dei
propri associati, ha proposto lezioni incentrate sulle novità che hanno coinvolto il settore dell’immobile come la fiscalità, le normative
in materia di urbanistica, la registrazione telematica dei contratti di
locazione e il rilascio degli attestati di prestazione energetica.
Di successo anche il convegno tenuto in collaborazione
col notaio Augusto Henzel,
incentrato sulle nuove possibilità di vendita e acquisto di
immobili con contratti come il
Rent to Buy e l’affitto a riscatto,
considerate opportunità innovative e concrete per poter
ridonare vitalità a un settore
che, soltanto come pochi altri,
ha accusato i colpi della crisi
economica degli ultimi anni.
L’appuntamento è stato
molto partecipato e si è svolto
alla presenza, fra gli altri, del presidente di Ance Cremona Carlo Beltrami (nella foto con il presidente provinciale Fiaip Walter Poledri, a sinistra).
I corsi sono stati aperti, oltre che agli agenti immobiliari Fiaip, anche agli altri professionisti che ruotano attorno al comparto dell’immobiliare. Fiaip Cremona proseguirà anche nei prossimi mesi nel
proporre momenti di rinnovamento e confronto legati al mondo del
mattone, nella convinzione che il continuo aggiornamento e la preparazione siano fattori base per un corretto svolgimento della professione di agente immobiliare.
NOVITÀ PER L’UDITO !
Permette ad entrambe
le orecchie di lavorare insieme
AL
Ricci Group
Vip Crema
9
MANTIENI IL TUO UDITO IN FORMA

20 SCONTO
ollo
ContTr UITO
GRA UDITO
dell’ che
an CILIO
I
a DOM
PROVA
GRATUITA
SENZA IMPEGNO DI ACQUISTO
% di
PAGAMENTI PERSONALIZZATI
CASTELLEONE (CR) - via Garibaldi, 29 - Tel. 0374 / 350969 CARAVAGGIO (BG) - P.zza Locatelli, 14 - Tel. 0363 / 350322
TRESCORE CR. (CR) - via Carioni, 15 - Tel. 0373 / 274473
La Città
SABATO 11 APRILE 2015
LA “MORTE IMPROVVISA” NELLO SPORT
S. BERNARDINO: a teatro tornano i Trevigliesi
“La prevenzione
inizia dalla scuola”
S
pettacolo n. 14 per la stagione teatrale Stelline, di scena nel nuovo teatro di S. Bernardino.
Per il primo appuntamento di aprile, in programma sabato 11
alle 21, tornano a Crema gli Amici del teatro di Treviglio, che presentano Laur de l’otre mund (Cose dell’altro mondo). Una commedia brillante e simpatica, in due atti e in dialetto bergamasco. Non
quello stretto e incomprensibile ai più, ma una versione più abbordabile anche per chi non è esattamente di quelle parti.
La commedia narra di un atto di onestà compiuto da una famiglia che vive nella bassa bergamasca e che, grazie a quell’azione,
riceve un premio. Che però li imbarazza non poco.
Le risate sono senz’altro garantite e la commedia, della durata di
circa 100 minuti, ha già incontrato il favore del pubblico di questa
rassegna un paio di stagione addietro.
I biglietti sono in vendita a 5 euro (3 euro per i minori di 14 anni)
presso il botteghino del teatro dalle 20.30. Per le prenotazioni ci si
può rivolgere al bar dell’oratorio chiamando lo 0373 84641.
L
e ultime due disgrazie che hanno colpito
giovanissimi sportivi – la pallavolista Alessia Berruti, 11 anni, di Finale Ligure e il calciatore Valerio Stella, 15 anni, di Fiumicino –
hanno riportato drammaticamente alla ribalta
il tema della “morte improvvisa”. Siamo di
fronte a un evento che può capitare, ma che desta scalpore quando le vittime sono persone che
praticano sport e che sono sottoposte periodicamente a controlli e visite mediche: perché, ci si
domanda allora, un malore pone fine a tutto?
Cosa può sfuggire?
Ne parliamo con il dottor Giuseppe Inama,
presidente della Società Italiana di Cardiologia dello Sport, oggi primario cardiologo alla
Casa di Cura Figlie di San Camillo di Cremona
dopo aver brillantemente diretto, per tanti anni,
l’Unità operativa di Cardiologia dell’Ospedale
Maggiore di Crema. “I tragici eventi che hanno
causato il decesso dei due giovanissimi atleti –
osserva Inama – ci hanno riportato ai fatti del
2011: la morte in Italia di due professionisti,
il pallavolista Vigor Bovolenta e il calciatore
Piermario Morosini, deceduti in campo e, nello
stesso periodo, il salvataggio in Inghilterra del
calciatore Fabrice Muamba, colpito da arresto
cardiaco, rianimato e uscito vivo dal campo.
Dove sono le differenze? Va detto che la ‘morte
improvvisa’ durante la pratica sportiva fa registrare ogni anno due/tre casi su 100.000 atleti,
di tutte le età. Non bisogna per forza trovare un
colpevole: in Italia i controlli sono accurati e tra
i più sofisticati al mondo; i nostri protocolli diagnostici e terapeutici sono tradotti e copiati in
tutta Europa, pertanto non possiamo imputare
un deficit. Siamo di fronte a eventi rari, che succedono e colpiscono i giovani e, allora, fanno
scalpore. Se muore un ragazzo su un campo da
gioco fa più clamore di giovani che muoiono
quotidianamente in un ospedale”.
Per chi pratica sport nel nostro Paese i controlli ci sono ma, evidentemente, qualcosa può
sfuggire, soprattutto se legato a malesseri non
sufficientemente evidenti: un aneurisma, ad
esempio, può essere presente da anni nel cervello di ognuno e soltanto una Tac lo può evidenziare, ma è chiaro che è impossibile sottoporre
tutti i cittadini a tale esame specialistico.
Dove migliorare, allora? “Accanto alla prevenzione primaria – riprende Inama – che ci
sarà sempre e che, attraverso specifici screening,
consente spessissimo di prevenire l’evento, va
potenziata la prevenzione secondaria, da praticare dopo che il ‘guaio’ è capitato mediante
il defibrillatore e la rianimazione. Purtroppo, in
Italia siamo un po’ più indietro rispetto al nord
Europa, o all’America dove c’è la cosiddetta
‘legge del buon samaritano’ che obbliga a soccorrere una persona, anche per strada”.
Nel mondo sportivo italiano, continua il
dottor Inama, “stiamo preparando sempre più
persone alle procedure di rianimazione (mas-
Spazio salute
Dott.ssa Alessandra Linci
PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA
terapia sistemico relazionale
Studio in Crema - Per appuntamento cell. 342 6358741
Dott.ssa
ANTONIA CARLINO
Medico Chirurgo - Specialista in Ostetricia e Ginecologia
Autorizzazione n° 40/2000 Prot. n. 40/II°/AL/an
Riceve in via Zara 5 a Crema - per appuntamenti
Tel. 0373 80343 - cell. 339 3715956
Dott.
saggio cardiaco) a mani nude. Altrove, e questa
è la grande pecca italiana, lo si insegna fin dalla
scuola... Certo, è inutile diffondere i defibrillatori se poi non si fanno i corsi per addestrare
personale laico al loro utilizzo! A Crema siamo
partiti tre anni fa con un progetto pilota per la
Lombardia: all’inizio c’è stata molta diffidenza,
ora invece la cultura si sta diffondendo anche
se, ripeto, rimane un po’ indietro la scuola dalla
quale mi sarei aspettato una risposta adeguata,
come quella del mondo dello sport. Basterebbero due ore al mese per preparare i ragazzi alla
cultura della prevenzione e dell’assistenza!”.
Da noi molti non sanno cos’è e quanto è fondamentale un massaggio cardiaco, ma da Crema è stata aperta una strada, creando una mentalità che prende piede. “Tra pochi mesi – rileva
il dottor Inama – sarà obbligatorio per legge
avere un defibrillatore in ogni struttura dove si
fa sport: ora l’obbligo riguarda tutte le squadre
professionistiche, dal 2016 s’estenderà a tutto
il mondo amatoriale. Un defibrillatore costa
un migliaio di euro, ma l’importante è che lo
staff di una società sia in grado di usarlo mentre
attende i soccorsi avanzati. A Crema ci siamo
mossi bene: l’Ospedale e la Croce Rossa hanno
organizzato corsi, in città c’è una ‘mappa’ dei
defibrillatori, che ora vengono collocati pure in
molti paesi. Lo Stato ha ‘solo’ fatto una legge,
poi s’è attivato il mondo laico: insieme, facendo
prevenzione secondaria, possiamo contribuire a
evitare morti tragiche e salvare più vite”.
SpecialiSta
in oStetricia-ginecologia
Riceve per appuntamento a Crema via Marazzi n. 8
Tel. 0373 84197 - Cell. 335 6564860
11 MAGGIO 2013
RIABILITAZIONE - FISIOTERAPIA - MASSAGGIO
DOTT. ADALBERTO VILLANI
dottore in scienze e tecniche psicologiche
11 MAGGIO 2013
- Visite fisiatriche
- Visite ortopediche
- Visite neurologiche
- Visite ortopediche
pediatriche
- Visite cardiologiche
- Terapie fisioterapiche
- Onde d’urto focali
- Visite dermatologiche e fisiche strumentali
- Visite pneumologiche - Trattamenti podologici
Consulenze psicologiche per la gestione del dolore,
stress e disturbi dell’ansia
Viale Repubblica n. 20/22 Crema 0373 87974
www.riabilitacrema.it e.mail: [email protected]
Riceve a Castelleone per appuntamento tel. 338 9824545
Dr. Walter Fontanella
Specialista in Otorinolaringoiatria
crema
Studio medico dott.ssa Golfari Maria Giulia
esperta in medicina naturale e nutrizione biologica
Riceve su appuntamento cell. 349 1868192
Ripalta Cremasca - San Giuliano Mil.se - Milano
[email protected]
PRONTO SOCCORSO
Musica per il tuo sorriso
ODONTOIATRICO
Aperto tutti i giorni dalle 8,00 alle 20,00
388 4222117
Il TEAM di PROFESSIONISTI del tuo
territorio SEMPRE AL TUO FIANCO
· Dott. Barbati Sante
Crema Tel. 0373 86709
· Dott. Carlino Enrico
Cremona Tel. 0372 24450
· Dott. Carlino Massimo
Cremona Tel. 0372 460125
· Dott. Chiragarula Faustin
Crema Tel. 0373 630578
· Dott. De Micheli Federica
Cremona Tel. 0372 30212
· Dott. Della Nave Cesare
Casalmorano Tel. 0374 374056
· Dott. Duchi Lorenzo
Cremona Tel. 0372 410290
· Dott. Fiorentini Anna
Crema Tel. 0373 257766
· Dott. Flora Francesco
Cremona Tel. 0372 451611
· Dott. Furlani Paolo
Cremona Tel. 0372 411234
· Dott. Ghilardi Lanfranco
Cremona Tel. 0372 412786
· Dott. Grassi Gianluca
Cremona Tel. 0372 452788
· Dott. Guerrini Ermanno
Cremona Tel. 0372 457721
· Dott. Pelagatti Saverio
Cremona Tel. 0372 22407
· Dott. Pini Mauro
Cremona Tel. 0372 412167
· Dott. Sanella Massimo
Crema Tel. 0373 31994
· Dott. Sangalli Michele
Dovera Tel. 0373 94584
· Dott. Santarsiero Angelo
Soresina Tel. 0374 342666
· Dott. Serventi Ferruccio
Cremona Tel. 0372 457355
· Dott. Tartari Elisabetta
Cremona Tel. 0372 457745
www.associazionedentistidelcremonese.it
www.docvadis.it/dottoressagolfarimariagiulia
STUDIO PODOLOGICO
Dott.ssa
Chiara Caravaggi
Crema - Via Desti n. 7
☎ 0373 259432 - 338 5028139
AMBULATORIO
AMBULATORIO POLISPECIALISTICO
POLISPECIALISTICO
ODONTOIATRIA
ED
ODONTOIATRIA
ODONTOIATRIA
Visite ostetrico - ginecologiche
Ecografie - 3D e 4D
Riceve per appuntamento al n. 0373 257706
via Mazzini, 65 - Crema
- via civerchi 22
Per appuntamenti 331-8662592
Dott.ssa M.G. Mazzari
medico chirurgo
Specialista in ostetricia e ginecologia
direttore sanitario Dott. Adriano Tango
Centro convenzionato con S.S.N.
RIDUZIONE MASSIMA TEMPI D’ATTESA
PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA
specializzata in disturbi di ansia, disturbi psicosomatici,
forme depressive, tecniche di rilassamento
Prepararsi alla nascita con il canto carnatico e le meditazioni guidate
339 2525589 - [email protected]
CREMA - SORESINA
DOTT. ALDA PILONI
Riceve per appuntamento: lun. - merc.- ven.- h. 14.30 - 18.00
Dr.ssa Lorenzetti Maria Beatrice
Naturopata CLAUDIA RIVIERA
Riceve presso Centro Medico Fisioterapico s.n.c.
di Villani e Torri via Cavalli 22 - CREMA
Tel. 0373 203810
www.centromedicofisioterapico.it
via Diaz, 32 - CREMA
Tel. 0373 / 82357
coAzioni è un progetto nato dalla collaborazione tra Legambiente
Alto Cremasco, FiabCremasco e Comune di Crema, coinvolge i
cittadini che desiderano contribuire al recupero delle aree degradate
dall’abbandono dei rifiuti nella città di Crema e nel territorio cremasco.
L’idea – nata dopo l’adozione da parte delle due associazioni della
zona lungo il Serio durante le iniziative di Rifiutando e Puliamo il
mondo – è quella di condividere l’impegno per tutto l’anno, stimolando volontari, cittadini e istituzioni nella partecipazione attiva sul
territorio.
Dopo i primi due appuntamenti di marzo, visto il successo di
partecipazione, i soggetti promotori hanno esteso il calendario delle
giornate di raccolta. Ogni seconda domenica del mese dalle 9.30 alle
11.30, a partire da domenica 12 aprile prossimo, sarà quindi possibile
contribuire attivamente a contrastare il fenomeno dell’abbandono dei
rifiuti e il degrado attraverso un monitoraggio continuo dell’area.
“I volontari monitorano l’intera passeggiata – spiega l’assessore
all’Ambiente Matteo Piloni – e la ripuliscono dai rifiuti abbandonati.
I principali obiettivi sono: coinvolgere un numero sempre crescente
di persone al progetto sensibilizzandole all’importanza della tutela
collettiva al proprio patrimonio urbano e paesaggistico.”
Contribuisci anche tu alla salvaguardia della natura anche in città!
Per informazioni, segnalazioni o suggerimenti si può contattare:
Circolo Legambiente Altocremasco: [email protected]
org; FiabCremasco e-mail: [email protected]: www.fiabcremasco.it Facebook:FiabCremasco o recarsi presso la sede in piazzale
Martiri della Libertà, Crema (ex magazzini ferroviari); Legambiente Alto Cremasco e-mail:[email protected]: www.
legambientealtocremasco.itFacebook:Legambiente Alto Cremasco;
Ufficio ambiente del Comune di Crema: Tel: 0373/894.291 oppure
0373/894.333 e-mail: [email protected]
Riflessologia Plantare, Fiori di Bach, Iridologia, Alimentazione Energetica, Reiki
Fisioterapista - Osteopata
Specialista in clinica dermosifilopatica
E
Arancio Francesco
[email protected]
Medico Chirurgo
Dermatologo
RIPARTE ECOAZIONI: coinvolgere i cittadini
nel contrastare l’abbandono di rifiuti
Direttore Sanitario
Direttore
Sanitario
dott.ssa Marina Stramezzi
chirurgo
dott.medico
Paolo
Basso
ODONTOIATRIA
Santa Claudia
Direttore
Odontoiatrico
Medico
Chirurgo
dott. Filippo Forcellatti
Aperto tutto l’anno in orario continuato
Aperto lunedì e venerdì ore 9-22
lunedì e venerdì ore 9 -22
martedì,
mercoledì,
ore9-19
9-19
martedì,
mercoledì,giovedì
giovedìee sabato
sabato ore
orario continuato
SANTA
CLAUDIA
SRL
- CREMA
LaPira,
Pira,8 -8N.
- N.
Verde
800 273222
SANTA
CLAUDIA
SRL
- CREMA -- Via
Via La
Verde
800273222
Palazzo
Ipercoop
Rondò
- (2°
piano)
Palazzo
Ipercoop -- Gran
Gran Rondò
- (2°
piano)
Resp. Sanitario Dr. Marco Cesarini
Specialista in Oftalmologia
Chirurgia Rifrattiva Laser ad Eccimeri per:
CENTROMEDICO
s.r.l.
MIOPIA - IPERMETROPIA
ASTIGMATISMO
Visite Oculistiche - Visite Ortottiche
SI RICEVE SU APPUNTAMENTO
da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19.00 il sabato dalle 9.00 alle 12.00
Crema - via Capergnanica, 8/h (zona Ospedale)
Tel. 0373.200520/0373.201767 - Fax 0373.200703
E-mail: [email protected]
64166 DEL 08/10/2004
di GIAMBA LONGARI
Il dottor Giuseppe Inama
AUT. PUBBLICITÀ SANITARIA N°
IL DOTTOR INAMA: INSEGNIAMO
ALLA GENTE A USARE I DEFIBRILLATORI
Autorizzazione
n. 7611/2004
Prot. 15040/99/CR/M/VC/bg
10
RIC
VU
AS
IN
amenti
Aggiorn ni
quotidia to
ro si
sul nost rrazzo.it
uovoto
www.iln

Izano
Malore fatale
ROMANENGO
Ladro in cascina
Arrestato dai Cc
T
ragedia nel giorno di
Pasqua lungo la tangenziale Est di Milano. Un’auto esce di strada a causa di
un malore che ha colpito il
conducente. La moglie che
gli siede a fianco cerca di
controllare l’auto senza riuscirvi. Inevitabile l’impatto
e la morte di chi si trovava al
volante, Domenico Rubio,
55enne residente da una decina di anni a Izano.
La coppia stava facendo
rientro a casa dopo il pranzo pasquale consumato con
i familiari. A un tratto,
stando a quanto ricostruito, Domenico Rubio, che si
trovava al volante, avrebbe
perso conoscenza a causa di
una malore. La moglie, che
sedeva a fianco, accortasi di
quanto stava accadendo ha
cercato di prendere il controllo della vettura ma non è
riuscita a evitare lo schianto
contro la cuspide del guard
rail all’altezza dell’uscita di
Agrate Brianza. La Nissan
Qashqai si è infilata sotto
alle lamiere che hanno colpito Rubio.
I soccorsi sono stati immediatamente
allertati.
L’uomo è purtroppo stato
estratto cadavere dall’abitacolo solo grazie all’intervento dei vigili del fuoco.
La 47enne che si trovava
sul sedile passeggero è stata
invece trasferita d’urgenza
in ospedale per le serie lesioni riportate. Fortunatamente non è in pericolo di vita.
IL FERMO, DOPO UN INSEGUIMENTO,
ALL’ALBA DEL GIORNO DI PASQUETTA
L
adro intercettato viene inseguito e arrestato dai Carabinieri. È accaduto all’alba del
giorno di Pasquetta a Romanengo dove un 25enne romeno,
appena uscito dal carcere dove
aveva scontato una condanna
per reati contro il patrimonio,
si è rimesso al lavoro finendo
nuovamente in manette.
L’allarme è stato lanciato
alle 6 del mattino quando i
residenti in una cascina hanno sentito il rumore di vetri
infranti e affacciandosi alle
finestre hanno visto un uomo
che stava rompendo i finestrini delle auto parcheggiate in
cortile per rubare tutto quello
che si trovava negli abitacoli.
Immediata la telefonata ai Carabinieri con il malfattore che,
vistosi scoperto, si dava alla
fuga su una Hyundai Galloper,
che risulterà poi provento di un
furto consumato un’ora prima
ad Antegnate.
L’auto del fuggitivo veniva
intercettata a Casaletto di Sopra ma nonostante l’alt impo-
Crema: altro furto al cimitero
S
econdo raid in dieci giorni della banda del rame a danno
del cimitero Maggiore di Crema. Nella notte tra mercoledì
e giovedì ignoti hanno forzato un ingresso laterale del camposanto entrandovi con un furgone. Hanno quindi preso di mira
10 cappelle devastandole al fine di riuscire a trafugare l’oro rosso delle coperture e dei pluviali. Quindi si sono dati alla fuga.
Ad accorgersi di quanto accaduto sono stati i custodi la mattina di giovedì. Immediata la telefonata al 113.
Ingenti i danni, quantificati in 50mila euro che si assommano
ai 70mila euro della prima incursione.
sto dai militari chi si trovava al
volante pigiava sull’acceleratore dirigendosi verso Isso dove,
nel frattempo sopraggiungeva
un’altra autoradio dei carabinieri che riuscivano così a bloccare il Galloper dal quale il ladro scendeva di corsa per darsi
alla fuga a piedi venendo però
bloccato e tratto in arresto.
I successivi accertamenti
hanno permesso ai militari di
stabilire che F.G., senza fissa
dimora, censurato per reati
contro il patrimonio, uscito
dal carcere solo due settimane
prima, aveva rubato la Hyundai Galloper in una cascina
di Antegnate (Bg) verso le ore
cinque, infrangendo i finestrini di un’altra auto dalla quale
aveva asportato banconote e
oggetti vari. Non soddisfatto,
si era portato nell’altra cascina
a Romanengo per un analogo
colpo, costatogli però l’arresto.
sabato 11 aprile 2015
11
SONCINO: tabaccai vittime di raggiri
H
anno truffato almeno quattro edicolanti e tabaccai di Soncino
ma al quinto tentativo è andata male. Hanno così rimediato una
denuncia a piede libero per truffa A.F. 44enne pugliese residente a Orzinuovi, già noto alle Forze dell’Ordine per reati analoghi, e una sua
complice di Città di Castello. 5.000 euro la somma frutto del raggiro.
Il modus operandi era semplice quanto efficace. L’uomo contattava
ricevitorie, tabaccai ed edicolanti abilitati alla ricarica delle carte di
debito Postepay. Si spacciava per un facoltoso personaggio del posto e
chiedeva un favore: la ricarica della carta di un suo dipendente che sarebbe passato di li a poco al fine di consentire il pagamento di polizze
e utenze essendo lui impossibilitato, trovandosi all’estero. Tutto falso.
A presentarsi in negozio era lo stesso pugliese che si faceva ricaricare
la carta e se ne andava.
Al quinti tentativo, però, il titolare della tabaccheria ha sentito puzza di bruciato e ha chiamato i Carabinieri. I militari della stazione di
Soncino si sono portati sul posto e hanno atteso l’arrivo del millantatore truffatore che è stato denunciato a piede libero con la complice,
incaricata di riciclare le somme frutto dei raggiri.
CREMASCO: Carabinieri, controlli e denunce
C
arabinieri in campo nel fine settimana pasquale con una speciale
operazione di controllo del territorio tesa a contrastare reati predatori e le cosiddette stragi del sabato sera. Nella sola serata di venerdì
sei sono state le denunce per reati diversi verbalizzate dagli uomini
dell’Arma.
A Offanengo, i Cc sono intervenuti in un bar dove alcuni romeni
stavano importunando la clientela. Accompagnati all’esterno del locale e sottoposti a perquisizione personale, risultavano detenere arnesi
atti allo scasso nonché un taser (dissuasore elettronico) che venivano
posti sotto sequestro. I tre romeni domiciliati a Sergnano venivano
deferiti e muniti di foglio di via.
A Crema a finire nei guai è stato invece un 40enne italiano, tossicodipendente, sorpreso poco dopo aver rubato monete da un’auto
lasciata in sosta. L’uomo è stato deferito per furto.
Denunciati per guida in stato di ebbrezza, invece, due cremaschi
sorpresi alla guida dai Carabinieri in quel di Bagnolo Cremasco. Mentre a Soncino due auto sono state fermate e i rispettivi conducenti
trovati sotto l’effetto di sostanze psicotrope. Accompagnati al pronto
soccorso sono stati trovati positivi al test che evidenzia la presenza di
sostanze stupefacenti nell’organismo e pertanto deferiti.
A Montodine è stato fermato un cittadino egiziano del posto al
volante del proprio veicolo senza aver mai conseguito la patente di
guida. Auto sequestrata e straniero denunciato.
RIVOLTA D’ADDA: galeotto fu l’Enalotto
A
i domiciliari, per una condanna a 2 anni e 4 mesi, non resiste al vizio del fumo e al desiderio di tentare la fortuna con
l’Enalotto. Esce per acquisti e puntate ma si imbatte nei Carabinieri. È andato a cercarsi così ulteriori guai A.F., 51enne di Rivolta, arrestato dai Cc che lo hanno trovato a spasso per il borgo.
I
M
I
T
UL NI
R
O
GI
MURESH VECCHIO antico inizio ’900
MURESH VECCHIO
antico inizio ’900
Dim. 275x200 E 390
Dim. 275x200
E 390
BUKARA RUSSO Yomut vecchio
BUKARA
RUSSO Yomut vecchio
Dim. 200x130 E 690
Dim. 200x130
E 690
12 sabato 11 aprile 2015
SANTA MARIA DELLA CROCE
PRESIEDUTA
DAL VESCOVO
IL 7 APRILE.
NELL’OCCASIONE
L’ANNUNCIO
DEL TRASFERIMENTO
DEL PARROCO
PADRE RICARDO
La Messa
dell’apparizione
di LUCA GUERINI
S
postato al 7 aprile per la sovrapposizione con il Venerdì Santo,
martedì nella basilica di Santa
Maria della Croce è stato celebrato
l’anniversario dell’apparizione della
Madonna a Caterina degli Uberti
(la data esatta è il 3 di aprile). La
celebrazione dedicata a Maria,
“che mai distoglie i suoi occhi dai
nostri affanni” – come è stato detto
in apertura – è stata officiata dal
vescovo Oscar, che ha concelebrato
con una ventina di sacerdoti in una
chiesa gremita, presenti anche consacrate e consacrati della diocesi,
invitati a condividere il momento
di preghiera e di festa nell’anno
dedicato alla Vita Consacrata. Tutti
uniti come Chiesa per celebrare la
materna presenza della Madonna.
“Un momento bello con rappresentate tante categorie vocazionali
– ha esordito il vescovo Oscar –. Il
popolo di Dio con tutti i suoi doni,
il matrimonio, la verginità consacrata, il presbiterato, insieme per fare
festa lodando Maria”.
Commentando le Scritture,
nell’omelia monsignor Cantoni
ha affermato: “In questo tempo di
gioia e festa, la liturgia della Pasqua
ci aiuta a vivere la vita nuova da
risorti. Nel primo discorso dei suoi
cinque ai Giudèi, Pietro non ha
paura di andare controcorrente e
parlare chiaro; dice loro che quel
Gesù che hanno ucciso è il Signore”. Gesù con la sua umanità siede
alla destra del padre, “che gli affida
il filo rosso della vita. È colui che
conduce tutto all’unità”.
Il Vescovo ha spiegato che il Signore non guarda solo alla storia dei
popoli, ma anche alla nostra vita:
“È bello dire al Signore ‘vogliamo
riconoscerti come il Signore della
nostra vita’. Lui che domina sulla
creazione, sul cosmo, che interviene
nella storia con un progetto d’amore, guarda anche ciascuno di noi.
Tutto conduce all’unità. Il Signore
ha tempo per noi – ha detto il pastore della diocesi – per accompagnarci
nella vita con affetto e tenerezza,
perché essa abbia un senso. Gesù ci
rende donne e uomini liberi. È Gesù
che si fa riconoscere dalla Maddalena. A Maria chiarisce il senso di
tutto. Donna chi cerchi?, le chiede.
Noi spesso cerchiamo un ideale
astratto, ma è il Signore che dà
senso a tutte le nostre domande. La
nostra vita non è altro che un cerca-
re il Signore”. Durante la funzione
s’è pregato perché la devozione a
Maria sia un mezzo per conoscere
ancor meglio il Signore. “Anche noi
come Maria siamo in attesa che il
Signore ci chiami, che dica il nostro
nome, per svelarci la nostra identità
profonda”. Poi l’invito finale, a
testimoniare “il dono dell’amore di
Dio con una vita nuova”. Il messaggio pasquale è questo: accettare la
nuova logica di Gesù, un amore più
profondo, per far sì che la fraternità
cristiana sia il segno delle nostre
comunità, familiari ed ecclesiali.
L’assemblea ha invocato Maria
per ottenere l’intercessione e il dono
della perseveranza cristiana, testimoniata nell’occasione dai sacerdoti
e dalle religiose presenti.
Dopo la Messa dell’apparizione,
nella cena per i sacerdoti e le religiose che è seguita, padre Ricardo
Castillo, parroco e superiore della
comunità dei Missionari dello Spirito Santo, ha dato la notizia che nel
mese di luglio lascerà la parrocchia
di Santa Maria e l’Italia stessa. La
sera prima era stato informato il
Consiglio pastorale parrocchiale.
È stato trasferito dai superiori a
Matehuala in Messico, in una zona
semidesertica, per un progetto di inserzione dei Missionari dello Spirito
Santo tra gli ultimi. Si tratta, infatti,
di una delle zone più povere del
centro nord messicano: dovrà dare
una mano a rilanciare la parrocchia
e l’evangelizzazione. Si tratta di
una comunità dove alcuni giovani
cremaschi sono già stati in missione
per alcune settimane.
A Santa Maria resterà parroco
e superiore della comunità padre
Armando Tovalin, coadiuvato da
padre Lucio, fratel Walter, laureato
in Liturgia, e il diacono Arnold che
diventerà sacerdote il 5 settembre
prossimo.
La notizia ha creato sorpresa
e dolore nella comunità di Santa
Maria della Croce che ha imparato
ad apprezzare molto padre Ricardo.
A tutti mancherà il suo carisma e
la sua spiritualità. Agli “eredi” il
compito di portare avanti le sfide
parrocchiali in corso: la missione
Missionando, i gruppi Caritas e Famiglia e i tanti progetti riguardanti
l’oratorio, la pastorale e la gestione
del santuario. Padre Ricardo a oggi
è anche incaricato del Vescovo per
la Vita Consacrata.
Sopra, celebranti e fedeli in basilica, martedì scorso,
per la Messa dell’apparizione. In alto, il vescovo Oscar con alcuni
ministranti e, a fianco, il parroco padre Ricardo Castillo
il giorno dell’ingresso a Santa Maria della Croce, nel 2008
LE SOLENNI CELEBRAZIONI DEL SABATO SANTO E DI PASQUA
Il vescovo Oscar: “Ogni battezzato e ogni comunità siano testimoni del Risorto”
D
opo la solenne liturgia crismale, la Messa in Coena Domini e le
ore della Passione, anche la Chiesa di Crema ha vissuto e celebrato la gioia della Risurrezione del Signore. In Cattedrale, il vescovo Oscar ha guidato, nella tarda serata del Sabato Santo, l’intensa
Veglia pasquale con tutti i suoi significativi riti, mentre il mattino di
Pasqua ha presieduto il Pontificale.
Le celebrazioni del Triduo hanno avuto il loro culmine nella Veglia pasquale, iniziata sotto il portico del Vescovato con la liturgia
del lucernario (del fuoco) e l’accensione del cero: all’ingresso nella
Cattedrale buia, poi, l’invocazione della Luce di Cristo e l’intonazione dell’Exultet (il preconio pasquale). A seguire, spente le candele, la
lunga liturgia della Parola, fino al canto del Gloria e all’annuncio di
Gesù Risorto. Più avanti, s’è svolta la liturgia battesimale.
Nell’omelia, il Vescovo ha descritto i simboli della Veglia, che
richiamano “la luce della vita” ricevuta da ognuno e il valore del
Battesimo che, ha detto monsignor Cantoni, “fa di noi uomini e
donne di luce”. L’acqua, altro simbolo della madre di tutte le Veglie,
ci impegna “in una vita vera, non più secondo la carne, ma secondo
il pensiero e le scelte di Cristo. Anche noi siamo chiamati a essere
sorgenti di vita per tanti nostri fratelli”. Infine, il canto dell’Alleluja:
“Quando l’uomo sperimenta una grande gioia – ha osservato il vescovo Oscar – non può tenerla per sé, ma è portato a condividerla, a
trasmetterla. Per noi è motivo di somma gioia la vittoria del Cristo
risorto, la cui potenza d’amore vince il male, estirpa l’egoismo dal
cuore degli uomini, raduna in unità un popolo disperso. La Chiesa
avanza sulle acque di morte della storia e c’è sempre l’impressione
che possa affondare, ma è già salvata dalla mano salvifica del Signore che ci sorregge e ci consola. Perciò ci siamo uniti anche noi al
canto dei salvati e proclamato con fede: Alleluja!”.
Commentando il Vangelo, monsignor Cantoni ha aggiunto:
“Gesù non si è imposto, ma ha voluto che pochi suoi amici ristabilissero con lui quella relazione che si era interrotta, per metterli
in grado di annunciare la sua definitiva vittoria. Ognuno di noi può
trasmettere la fede grazie alla testimonianza di un’esperienza di relazione con Gesù che altri possono solo sperimentare a loro volta.
Questa è la testimonianza che è chiesta ai battezzati: annunciare la
risurrezione attraverso segni che qualificano una vita nuova, espressione di una gioia di chi ha incontrato veramente il Signore. Evangelizzare attraverso la gioia è l’annuncio più credibile che noi cristiani possiamo offrire agli uomini, testimoniando così che il Vangelo
cambia davvero la vita delle persone e il corso della storia umana”.
Un momento della solenne Veglia pasquale del Sabato Santo
Nel Pontificale del mattino di Pasqua, il vescovo Oscar ha ripreso
il senso e l’impegno della chiamata a essere testimoni: “La risurrezione di Gesù – ha detto – si deve riconoscere dagli effetti che
essa continua a produrre nei battezzati di oggi, chiamati a mostrare
la fecondità, la bellezza, il fascino della vita cristiana”. Un compito che sollecita pure le nostre comunità cristiane che, ha aggiunto,
“hanno bisogno di diventare sempre più attraenti, di ritrovare cioè
la freschezza e la semplicità di stabilire relazioni nuove, profonde,
quale ulteriore segno della presenza efficace del Risorto, che mette
in grado di riconoscere la fraternità come fondamento di un modo
nuovo di vivere insieme, che sa guardare alla grandezza sacra di
ogni persona, di ogni condizione sociale, cultura e nazionalità, che
cerca la felicità degli altri con la stessa sollecitudine con cui la cerca
il loro Padre buono. La Chiesa – ha concluso monsignor Cantoni –
cresce per attrazione, non per persuasione né per proselitismo: ma
l’attrazione la può esercitare solo una comunità che vive intensamente l’esperienza della comunione interpersonale. In un mondo
frantumato e diviso, dove regna la solitudine, vivere la comunione
fraterna è un segno chiarissimo di novità evangelica”.
Giamba
CHIUSO IL LUNEDÌ POMERIGGIO
E DOMENICA
Orari negozio:
9.00-13.30
15.30-20.30
Offerte del mese di aprile
DETRAZIONE FISCALE DEL
65% SU TUTTE LE TENDE DA SOLE E PERGOLE
SCONTO DEL 20%
IN OMAGGIO
MOTORE - SENSORE SOLE E VENTO
IMPIANTO ELETTRICO
o in alternativa
POSA IN OPERA GRATUITA IVA 22% COMPRESA
CREMA (CR) - PIAZZA FULCHERIA, 2 • TEL. 0373 202868
[email protected]
www.bergamaschitende.com
Bottiglia SPUMANTE COL VITTORIO BRUT lt. 0,75 € 3,30
Bottiglia SPUMANTE RIESLING BRUT lt. 0,75 € 3,30
Bottiglia PINOT BIANCO VENETO TRANQUILLO lt. 0,75 € 2,95
Bottiglia LAMBRUSCO MANTOVANO doc lt. 0,75 € 2,75
Bottiglia BARBERA D’ALBA DOC lt. 0,75 € 3,95
e
Bottiglia NEGROAMARO DEL SALENTO lt. 0,75 € 2,95 Consegne prectuistta
e puntuali
in
VINI SFUSI:
la provincia
-BONARDA SECCO COLLI PIACENTINI € 1,70 lt. - 12 gradi
-SCHIUMA ROSSA NOSTRANO € 1,70 - 11,5 gradi
-PINOT BIANCO DOC COLLI PIACENTINI € 1,70 - 12 gradi
-RIESLING DOC OLTREPO PAVESE € 1,70 - 12 gradi
Offerte valide fino al 30 aprile
CASA DEL VINO di Tonghini Claudia e Massimo
Corso XX Settembre 61-63 - CREMONA Tel. 0372 458665 - Cell. 340 9701835
La Chiesa 13
SABATO 11 APRILE 2015
LE PAROLE DEL PAPA
“ORDO VIRGINUM” - IL 25 APRILE
Custodire,
entrare, chinarsi
IL “FILO ROSSO” CHE HA CUCITO
I PASSAGGI DEL TRIDUO PASQUALE
di FABIO ZAVATTARO
S
Papa Francesco alla benedizione “Urbi et Orbi” di Pasqua
ha affermato, “significa capacità di stupore,
di contemplazione; ci chiede di non aver
paura della realtà: non chiudersi in se stessi,
non fuggire davanti a ciò che non comprendiamo, non chiudere gli occhi davanti ai
problemi, non eliminare gli interrogativi”.
Significa, ancora, “andare oltre le proprie
comode sicurezze, oltre la pigrizia e l’indifferenza che ci frenano”, e cercare “un senso
non scontato, una risposta non banale alle
domande che mettono in crisi la nostra
fede, la nostra fedeltà e la nostra ragione”.
Per entrare nel mistero ci vuole “l’umiltà
di abbassarsi, di scendere dal piedistallo
del nostro io tanto orgoglioso, della nostra
presunzione”.
Ed ecco il terzo verbo, pronunciato nel
giorno di Pasqua: chinarsi. E torniamo alle
donne che hanno vinto la loro paura e sono
entrate nel sepolcro chinandosi, perché “per
entrare nel mistero bisogna chinarsi, abbassarsi”. Non ha bisogno di usare violenza
chi ha dentro di sé “la forza di Dio, il suo
amore e la sua giustizia”.
È alla luce di tutto questo che si può
comprendere meglio l’appello alla pace di
papa Francesco, che ha implorato dal Signore “la grazia di non cedere all’orgoglio
che alimenta la violenza e le guerre, ma di
avere il coraggio umile del perdono e della
pace”.
La pace che Francesco ha invocato per le
tante nazioni ferite da conflitti e violenze,
dalla Siria all’Iraq, dallo Yemen alla Libia,
dalla Nigeria alla Terra Santa – qui ha
D
urante il solenne triduo pasquale
tre verbi hanno fatto da sfondo alla
riflessione di papa Francesco: custodire,
entrare, chinarsi. E c’è un “fil rouge” che
lega i tre momenti che va oltre il tempo
della Pasqua, tempo aperto alla speranza:
si tratta dell’impegno che Francesco chiede
ai cristiani.
In primo luogo, essere capaci di custodire
la carità per non lasciarci “ingannare dalla
corruzione e dalla mondanità”, custoditi
dall’amore di Dio, del Cristo crocifisso,
per essere a nostra volta custodi per amore
dell’intera creazione, di ogni uomo e donna. Ed è in quel volto “schiaffeggiato, sputato, sfigurato” che, per il Papa, vediamo
i “nostri quotidiani tradimenti e le nostre
consuete infedeltà”; è in quel volto, in quel
corpo “sacrificato, squarciato, dilaniato, che
troviamo il corpo dei nostri fratelli abbandonati lungo le strade, sfigurati dalla nostra
negligenza e dalla nostra indifferenza”; dei
“fratelli perseguitati, decapitati, crocifissi
per la loro fede, sotto i nostri occhi o spesso
con il nostro silenzio complice”.
Ecco l’invito a non aver paura, a entrare
nel sepolcro come fecero le donne la
mattina del terzo giorno. Le donne, non gli
uomini rimasti chiusi nel cenacolo. “Non
si può vivere la Pasqua senza entrare nel
mistero”, ha detto Francesco nell’omelia
della notte, la Veglia, per sant’Agostino
madre di tutte le Veglie. Entrare nel mistero,
SANTO STEFANO - SANT’ANGELA
Dopo la Via Crucis ora la Giornata della Carità
G
rande partecipazione alla Via Crucis per le vie del paese la sera
del Venerdì Santo, animata dai bambini del catechismo delle parrocchie di Sant’Angela Merici e di Santo Stefano, a conclusione di un
intenso percorso quaresimale di preparazione con i loro insegnanti di
catechismo. Come da tradizione è stato il loro animatore Fabrizio Motta a interpretare la figura di Gesù durante le 14 stazioni della Via Crucis
che, iniziate in Chiesa, hanno fatto tappa per le vie di Santo Stefano
accompagnate da un folto gruppo di fedeli delle due parrocchie.
Il prossimo appuntamento in parrocchia è previsto per oggi e domani,
sabato 11 e domenica 12 aprile, con la Giornata della Carità (dopo quella della prima domenica di marzo): in piazza della Chiesa sarà allestito
un gazebo con la vendita di piantine fiorite estive e la raccolta di generi
alimentari non deperibili e di prodotti per la pulizia personali e per la
casa che, insieme alle offerte raccolte durante le Messe del weekend,
saranno devoluti a favore della Caritas diocesana.
Si ricorda, infine, che sono aperte le iscrizioni alla gita-pellegrinaggio
a Torino per la visita alla Sindone e al santuario di Superga di mercoledì
27 maggio. La quota d’iscrizione è di 35 euro (sconto di 5 euro per i soci
del Comitato di quartiere di Santo Stefano), il termine delle iscrizioni è
fissato per domenica 19 aprile. Per maggiori informazioni consultare le
bacheche all’esterno della chiesa di Santo Stefano e Sant’Angela Merici.
LITURGIA DEL GIORNO DEL SIGNORE
La consacrazione a Dio
di Cristina Rabbaglio
chiesto la cultura dell’incontro tra israeliani
e palestinesi, perché riparta il processo di
pace – dal Sudan al Kenya dell’insensata
violenza contro gli studenti, poggia sul
crocifisso, Gesù che morendo ha sconfitto
l’odio, ha vinto la morte, ha scacciato le
tenebre.
I cristiani sono donne e uomini capaci di
andare controcorrente “in un mondo che
propone di imporsi a tutti i costi, di competere, di farsi valere”; sono “i germogli di
un’altra umanità, nella quale cerchiamo di
vivere al servizio gli uni degli altri, di non
essere arroganti ma disponibili e rispettosi”. I cristiani sono coloro capaci di agire
“con la forza della verità, della bellezza e
dell’amore”.
Così Francesco ha domandato al Signore
di “alleviare le sofferenze dei tanti nostri
fratelli perseguitati a causa del suo nome,
come pure di tutti coloro che patiscono
ingiustamente le conseguenze dei conflitti e
delle violenze”.
Pace e libertà, dunque, per le donne e
gli uomini feriti, sfruttati, vittime di nuove
e vecchie schiavitù; per le vittime dei
trafficanti di droga “tante volte alleati con
i poteri che dovrebbero difendere la pace e
l’armonia nella famiglia umana”.
Pace, ancora, il Papa la chiede per “questo mondo sottomesso ai trafficanti di armi
che guadagnano con il sangue degli uomini
e delle donne”. Pace per gli emarginati,
carcerati, poveri, migranti “che spesso sono
rifiutati, maltrattati, scartati”.
SABBIONI
Gruppi di lectio divina coniugale
L’
abato 25 aprile, alle ore 21, in Cattedrale a Crema il vescovo
Oscar presiederà il rito di consacrazione di Cristina Rabbaglio
nell’Ordo Virginum. A questo appuntamento è fin da ora invitata
– accanto ai familiari e amici di Cristina, che abita ai Sabbioni e
lavora nella scuola – l’intera comunità diocesana, per vivere e condividere la gioia di tutta la Chiesa che, nell’anno dedicato da papa
Francesco alla Vita Consacrata, accoglie la risposta di una donna
alla chiamata vocazionale.
La vocazione all’Ordo Virginum e la forma di vita che la compie
si caratterizza nel seguire più da vicino Cristo Signore, in particolare nell’impegno della verginità, quale segno della Chiesa Sposa,
pronta per il suo Sposo. Tale vocazione si attua nella Chiesa diocesana, in riferimento diretto al Vescovo, vivendo nella realtà secolare. Cercare Dio come l’unico bene assoluto e insostituibile; aprirsi
alle necessità e alle sofferenze dei fratelli, senza preferenza di persone; mettersi a servizio della Chiesa con particolare disponibilità
e affettuoso senso di appartenenza; perseverare con il coinvolgimento di tutte le dimensioni della persona – anima, cuore e anche
il proprio corpo – nell’attesa vigile e operosa dell’unico Sposo e
Signore della propria vita: tutto ciò è possibile per grazia e può riempire una vita. “La castità ‘per il regno dei cieli’ (Mt 19,12) libera
in maniera speciale il cuore umano, così da accenderlo sempre più
di carità verso Dio e verso tutti gli uomini”.
L’Ordo Virginum ha radici molto antiche ed è rifiorito nella Chiesa dopo il Concilio Vaticano II. Le caratteristiche peculiari delle
donne consacrate dell’Ordo Virginum sono la sponsalità (sono unite
a Cristo sposo), la laicità (condividono la vita di ogni persona rimanendo nel mondo) e la diocesanità (sono legate, come detto, alla
Chiesa locale). A differenza degli Istituti religiosi, le vergini consacrate non hanno come regola la vita comune e non si riconoscono
nel carisma di un fondatore, ma vivono nella Chiesa diocesana la
consacrazione secondo la propria regola di vita personale, facendo
riferimento al Vescovo diocesano per determinare il loro servizio
alla Chiesa. Inoltre, la partecipazione attiva alla vita culturale e
civile deve essere considerata come espressione caratteristica della
vocazione delle vergini consacrate, che contribuiscono così a rinnovare, secondo lo spirito del Vangelo, il contesto sociale in cui
sono inserite. Cristina Rabbaglio, pertanto, a conclusione del suo
percorso formativo, non cambierà abito, né lavoro, né nome, ma
sarà chiamata proprio “dentro” la quotidianità a testimoniare la
consacrazione e lo spirito del Vangelo.
In attesa del rito di consacrazione, già preghiamo per Cristina
che, la prossima settimana, sarà protagonista di un’intervista sul
nostro giornale.
Per ulteriori approfondimenti su questa particolare forma di Vita
Consacrata, si può far riferimento alla Nota pastorale della CEI
L’Ordo Virginum nella Chiesa in Italia, del 2014.
CARITAS DIOCESANA
Sabato 18 aprile l’autotreno della carità
esperienza della lectio divina coniugale offre agli sposi
la possibilità di fare un cammino spirituale a misura di
coppia e di famiglia. Le coppie, con la propria personale e
singolare esperienza, trovano in questa proposta stimoli che
toccano la concretezza della vita quotidiana, un aiuto per
meglio comprendere la volontà di Dio su di loro e sulla loro
famiglia e un amore più grande con il proprio coniuge e con
i figli. I gruppi di spiritualità sono costituiti da un numero ristretto di famiglie e si incontrano ogni cinque settimane. Attualmente sono attivi diversi gruppi nelle diocesi di Cremona
e di Crema (due gruppi presso la parrocchia dei Sabbioni).
Chi fosse interessato a conoscere l’esperienza può rivolgersi a fra’ Giuseppe Fornoni (telefono 339.4922360) oppure
a Egidia e Stefano Baronio ([email protected] –
telefono 335-7889393).
Sabato 18 aprile, intanto, alle ore 21 ai Sabbioni andrà
in scena Piantate in terra come un faggio o una croce: la vita di
Caterina da Siena e di Beatrice di Pian degli Ontani, uno spettacolo teatrale di e con Elisabetta Salvatori accompagnata
al violino da Matteo Ceramelli. Per informazioni: il sito
www.favolanti.it, oppure fra’ Giuseppe tel. 339.4922360.
È
fissato per sabato 18 aprile il tradizionale appuntamento con l’autotreno della
carità, la grande raccolta di
indumenti usati i cui proventi
sostengono le molteplici attività della Caritas Dioceana.
La raccolta, distinta dai classici sacchetti gialli (occhio,
come sempre, agli estranei
non autorizzati), si svolgerà
in tutte le parrocchie cremasche. Si raccolgono: capi di
vestiario, maglierie, biancheria, coperte, cappelli, tendaggi, borse, borsette, scarpe,
cinture di cuoio in buono stato. Il materiale raccolto dovrà
essere portato alla Casa della
Carità, in viale Europa 2 a
Crema, dalle ore 8 alle 17.30.
OTTO GIORNI DOPO VENNE GESÙ: “PACE A VOI E BEATI QUANTI CREDONO”
Prima Lettura: AT 4,32-35
Salmo: 117
Seconda Lettura: 1GV 5,1-6
Vangelo: GV 20,19-31
La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo
dove si trovavano i discepoli per timore dei
Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse
loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro
le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al
vedere il Signore. Gesù disse loro di nuovo:
«Pace a voi! Come il Padre ha mandato me,
anche io mando voi». Detto questo, soffiò e
disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro
a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati».
Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù. Gli
dicevano gli altri discepoli: «Abbiamo visto il
Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo
nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto
il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la
mia mano nel suo fianco, io non credo». Otto
giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa
e c’era con loro anche Tommaso. Venne Gesù,
a porte chiuse, stette in mezzo e disse: «Pace a
voi!». Poi disse a Tommaso: «Metti qui il tuo
dito e guarda le mie mani; tendi la tua mano
e mettila nel mio fianco; e non essere incredulo, ma credente!». Gli rispose Tommaso: «Mio
Signore e mio Dio!». Gesù gli disse: «Perché
mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che
non hanno visto e hanno creduto!».
Gesù, in presenza dei suoi discepoli, fece
molti altri segni che non sono stati scritti in
questo libro. Ma questi sono stati scritti perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di
Dio, e perché, credendo, abbiate la vita nel
suo nome.
L’
incontro di Gesù risorto con Tommaso, il discepolo restio a credere
nella risurrezione, sintetizza emblematicamente la complementarietà di vedere
e credere. “Poiché mi hai veduto, tu hai
creduto” (Gv 20, 29). Tommaso e gli altri
testimoni oculari vedono e credono. Poi,
in base alla loro testimonianza, credono
tutti gli altri seguaci di Gesù: “Non prego
solo per questi, ma anche per quelli che
crederanno in me mediante la loro parola” (Gv 17, 20). Gli altri credono senza
vedere e sono beati ancora di più: “Beati
quelli che non hanno visto e
hanno creduto” (Gv 20, 29).
Beati, non perché la fede autentica debba essere senza la
visione, ma perché credono
come quelli che hanno visto.
Il vedere credente dei primi
attraverso la testimonianza della vita e della parola
raggiunge gli altri, viene in
qualche modo partecipato da
loro nella fede, passa così di
generazione in generazione
per tutti i secoli. Anche Tommaso, per
la testimonianza dei colleghi che già
hanno incontrato il Risorto, avrebbe dovuto credere prima di vedere. Per questo,
Gesù, mentre lo invita a guardare e a
toccare le ferite, lo rimprovera benevolmente: “Metti qui il tuo dito e guarda le
mie mani; tendi la tua mano e mettila nel
mio fianco; e non essere incredulo, ma
credente!” (Gv 20, 27).
Caravaggio rappresenta Gesù che,
prendendo il polso, guida la mano destra
di Tommaso a toccare la ferita del costato, fino a entrare
con il dito indice sotto la pelle. Il Maestro, con misericordiosa condiscendenza, piega
il capo verso il discepolo, gli
dice qualcosa con le labbra
socchiuse, delicatamente con
la mano sinistra trae a sé il
braccio destro di lui, mentre
tiene scoperto il petto con
la propria destra. Il discepolo raccoglie tutte le energie,
per vincere la sorpresa e l’imbarazzo e
concentrarsi sulla ferita e palparla: fissa
lo sguardo, aggrotta la fronte, preme la
mano sinistra sull’anca. Altri due discepoli, rappresentativi di tutto il gruppo,
sono concentrati anch’essi sull’evento
con gli sguardi attenti e le fronti corru-
gate. Le quattro vigorose figure, tagliate
a tre quarti della loro altezza, investite
dalla luce calda che piove da sinistra
in alto, emergono dalla densa oscurità
dell’ambiente a formare un gruppo compatto, ellittico in senso orizzontale. Le
teste si dispongono a quadrifoglio e tutti
gli sguardi fissano il dito e la ferita. Si ha
l’impressione di un movimento bloccato,
come fosse un evento di luce, di rivelazione e di grazia sempre in atto.
I discepoli hanno l’aspetto di popolani, segnati dalla durezza della vita con
rughe vistose, unghie sporche e uno
strappo del vestito. I loro abiti, in contrasto con il candido lenzuolo di Gesù,
sono intensamente colorati e contemporanei dell’epoca del pittore: suggeriscono
che l’incontro con il Risorto avviene anche oggi e in ogni tempo. Noi oggi siamo interpellati dal realismo dell’incarnazione e della risurrezione e chiamati
a condividere la fede di Tommaso: “Mio
Signore e mio Dio!” (Gv 20, 28).
II Domenica di Pasqua o della Divina Misericordia (Anno B) - domenica 12 aprile 2015
Angelo Sceppacerca
14
Necrologi
È mancato all'affetto dei suoi cari
SABATO 11 APRILE 2015
Costanza, Marinella, Maurizia Premoli
con profonda commozione, partecipano al dolore dei familiari per la perdita
della carissima
La moglie ricorda la scomparsa del
caro marito
15 dicembre 2014
Barbara Dossena
Bignami
di anni 87
Ne danno il triste annuncio i figli Antonella, Mimmo con Monica, il genero
Isaia, i cari nipoti Erica, Alessandro,
Edoardo, i cognati, le cognate, i nipoti,
tutti i parenti, il caro Alcide e famiglia.
I familiari ringraziano di cuore quanti
hanno partecipato al loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare ai medici, al personale infermieristico della Casa di Riposo di Trigolo
per le premurose cure prestate, un
grazie di cuore alle sig.re Luigina e
Mariuccia.
Crema, 10 aprile 2015
I condomini di viale Repubblica 69
e gli amministratori porgono le più
sentite condoglianze ai familiari Della
Noce per la perdita del caro
Renato
Crema, 10 aprile 2015
È mancato all'affetto dei suoi cari
Enrico Locatelli
fu Tommaso
con la celebrazione della santa messa
lunedì 13 aprile alle ore 15 nella chiesetta dell'oratorio di Madignano.
Madignano, 11 aprile 2015
I familiari del caro
Arnaldo
Piacentini
È mancato all'affetto dei suoi cari
È mancata all'affetto dei suoi cari
2011
14 aprile
2015
"Grande è il ricordo che abbiamo di te e forte resta la tua
presenza nei nostri cuori".
A quattro anni dalla scomparsa del caro
Primo, Leonardo, Riccardo con i parenti e tutti gli amici, vogliono ricordare
Silvana
Carioni Belluti
Giovanni Raffaelli
I vicini, uniti al marito Gianfranco la ricordano in una celebrazione eucaristica
mercoledì 15 aprile alle ore 20.30 presso la chiesa parrocchiale dei Sabbioni.
2008
di anni 77
Ne danno il triste annuncio la moglie
Pasqua, i figli Luca e Massimiliano, le
nuore, i nipoti, il fratello, la sorella e i
parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti hanno partecipato al loro
dolore.
Ricengo, 4 aprile 2015
"Venite amici, che non è tardi
per scoprire un nuovo mondo.
Io vi propongo di andare più
in là dell'orizzonte, e se anche
non abbiamo l'energia, che in
giorni lontani mosse la terra e
il cielo, siamo ancora gli stessi, unica e uguale tempra d'eroici cuori, indeboliti forse dal
fato, ma non ancora la voglia
di combattere, di cercare, di
trovare e di non cedere".
(L'attimo fuggente)
15 aprile 2015
Da quattro mesi è tornata alla casa del
Padre
a cui erano legate da intensa amicizia e
grande affetto.
Crema, 9 aprile 2015
Renato Della Noce
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
13 aprile
2015
"Voi non abbiate paura! So
che cercate, Gesù il crocifisso.
Non è qui. È risorto dai morti e
vi precede in Galilea".
(Mt. 28)
Francesco
Tesino
commossi per la manifestazione di
affetto e di cordoglio, nell'impossibilità di farlo singolarmente, ringraziano
quanti hanno partecipato e condiviso il
loro dolore.
Bagnolo Cremasco, 8 aprile 2015
la moglie, i figli, le nuore, i nipoti e i
parenti tutti lo ricordano con l'amore di
sempre.
Una s. messa in memoria sarà celebrata domenica 26 aprile alle ore 18 nella
chiesa parrocchiale di Crema Nuova.
Crema, 14 aprile 2015
Ester
Guercilena
nella celebrazione eucaristica martedì
14 aprile alle ore 21 nella chiesa di San
Pietro in città.
Crema, 8 aprile 2015
1994
14 aprile
2015
Nel ventunesimo anniversario della
scomparsa della cara
In occasione del compleanno della
cara
Emma
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
Carlo Della Bassa
Angela Zuffetti
Le famiglie Risari e Nufi la ricordano
a parenti e amici con una s. messa
domani, domenica 12 aprile alle ore
10.45 nella chiesa parrocchiale di San
Giacomo.
i figli, le figlie, le nuore, il genero e i
parenti tutti la ricordano con sempre
tanto amore, unitamente al caro
di anni 85
Ne danno il triste annuncio la cognata
Ines, i nipoti Giovanni con Tina, Erminio con Teresa e Sergio con Carmen,
i pronipoti Matteo e Gabriel, i parenti
tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Vaiano Cremasco, 10 aprile 2015
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
Carla Severgnini
in Mussini
Maria Lucini
di anni 86
Ne danno il triste annuncio la sorella
Amalia e il fratello Mario, la cognata
Luigina, i nipoti, i pronipoti e tutti i
parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare al medico curante dott. Claudio
Sala per le premurose cure prestate.
Crema, 10 aprile 2015
Nel giorno della S. Pasqua è mancato
all'affetto dei suoi cari
Domenica Piacentini
(Rina)
ved. Piloni
2008
14 aprile
2015
"Per chi ti ha amato è impossibile dimenticarti".
Nel settimo anniversario della scomparsa del caro
Giulia Broglio
ved. Costa
il marito Piero, i figli Antonella, Giuseppe con la moglie Laura, il caro
nipotino Luca, il fratello, le sorelle la
ricordano con un ufficio funebre che
sarà celebrato martedì 14 aprile alle
ore 20.30 nella chiesa parrocchiale di
Bagnolo Cremasco.
Francesco Boschiroli
di anni 88
Ne danno il triste annuncio i figli Anna,
Angelo con Edvige e i cari nipoti Elisa
e Denise, le cognate, i nipoti e tutti i
parenti.
La cerimonia funebre si svolgerà oggi,
sabato 11 aprile alle ore 15.30 partendo dall'abitazione in via Papa Giovanni
XXIII n. 1 per la chiesa parrocchiale di
Bagnolo Cremasco; la tumulazione avverrà nel cimitero locale.
I familiari ringraziano di cuore quanti
partecipano al loro dolore.
Bagnolo Cremasco, 11 aprile 2015
È mancato all'affetto dei suoi cari
1983
15 aprile
2015
Una s. messa in suffragio sarà celebrata giovedì 16 aprile alle ore 20.30 nella
chiesa parrocchiale di S. Antonio Abate
in Salvirola.
"È dolce ricordarvi ma immensamente triste non avervi
più qui".
Fiorenzo Rovida
Mercoledì 15 aprile ricorre l'anniversario della scomparsa del caro
Nell'anniversario della scomparsa della
cara mamma
la moglie, i figli con le loro famiglie, i
cinque nipotini, il fratello, le cognate, i
cognati e i nipoti lo ricordano con tanto
affetto.
Una s. messa sarà celebrata sabato 18
aprile alle ore 18 nella Basilica di S.
Maria della Croce.
di anni 90
Ne danno il triste annuncio i figli Silvano con Francesca ed Ennio con Simona, i nipoti, i pronipoti, la sorella
Franca e tutti i parenti.
La cerimonia funebre si svolgerà oggi,
sabato 11 aprile alle ore 11 nella chiesa
parrocchiale di San Bartolomeo; si proseguirà per la cremazione.
La cara salma, proveniente dalla camera ardente dell'Ospedale Kennedy
di Crema, giungerà in chiesa alle ore
10.30.
Le ceneri riposeranno nel cimitero di
San Bartolomeo.
I famliari ringraziano di cuore quanti
partecipano al loro dolore.
Crema, 10 aprile 2015
ORARIO UFFICI:
dal lunedì al venerdì
ore 8.30-12.30 e 14-17.30
sabato chiuso
Agostino
Piloni
Bruno Sacchi
di anni 89
"Caro papà, il giorno di Pasqua sei volato in cielo e finalmente hai potuto conoscere la Tua mamma e pronunciare
questo bel nome da te tanto agognato.
A noi mancherai tanto, come tanto ci
manca ancora la Nostra mamma".
Nel nostro dolore siamo contenti di sapervi felici insieme.
Noi vogliamo immaginare di vedervi
scorazzare su un'APE-CAR (color aragosta), là sopra le nuvole.
Sarete sempre nei nostri cuori. Con infinito amore i tuoi figli: Laura, Gabriella, Serafina, Emauela, Romana, Natalia,
Riccardo e Fabio, le nuore, i generi, i
nipoti, i pronipoti e i parenti tutti.
Grazie a tutti coloro che hanno condiviso il nostro dolore.
Grazie al dottor Parati, al dottor Enterri e
al personale del reparto "Hospice" della
Fondazione Benefattori Cremaschi.
Grazie anche a Maria che si è presa
cura del nostro caro papà.
Capergnanica, 5 aprile 2015
Rosolo
Pezzetti
di anni 86
Ne danno il triste annuncio le sorelle
Laura, Mercede e Rachele, i cognati, le
cognate, i nipoti, i pronipoti e i parenti
tutti.
Il funerale avrà luogo nella chiesa parrocchiale di Sergnano oggi, sabato 11
aprile alle ore 10 dove la cara salma
giungerà dalla camera ardente dell'ospedale Maggiore di Crema alle ore 9,
indi proseguirà per il cimitero locale.
Si ringraziano quanti parteciperanno
alla cerimonia funebre.
Sergnano, 9 aprile 2015
Marmi
e graniti
per edilizia
ed arte
funeraria
CREMA
V. De Chirico, 8
(Zona P.I.P.)
☎ (0373) 20 43 39
la moglie Anna, le figlie Sofia con Pietro, Carla con Davide, gli adorati nipoti
Riccardo, Ruggero, Jessica, Federico e
Annalisa lo ricordano con tanta nostalgia a parenti e amici.
Accomunano nel ricordo a 4 anni dalla
dipartita la carissima
Rosa Severgnini
il figlio Simone con la famiglia la ricorda con immenso amore unitamente al
caro papà
Antonio Bianchessi
e al caro zio
Wanda Caterina
Fusar Poli
Crema, 15 aprile 2015
Giacomo
Una s. messa in memoria sarà celebrata domani, domenica 12 aprile alle ore
9.30 nella chiesa delle Villette.
sabato 11 aprile 2015
MONTE CREMASCO
L’INTERVENTO
INIZIATO DURANTE
LE VACANZE
PASQUALI: SI SPERA
DI FINIRE ENTRO
IL MESE DI OTTOBRE.
INTANTO,
ALTRE OPERE
PUBBLICHE
E SERVIZI SOCIALI
SONO PREVISTI
DALLA GIUNTA
DEL SINDACO
LUPO STANGHELLINI
Nuova mensa:
partiti i lavori
di LUCA GUERINI
L’
argomento “nuova sala
mensa” tiene banco in paese,
anche perché i lavori hanno preso
il via nelle vacanze pasquali.
L’amministrazione comunale
guidata da Giuseppe Lupo Stanghellini ha sfruttato il periodo di
assenza degli alunni per far demolire la vecchia rimessa, in quanto
la struttura insisteva su parte del
sedime del nuovo refettorio. “Proprio così, dopo settimane di tempo
inclemente, abbiamo avviato l’intervento di cui s’è tanto parlato.
Al lavoro la ditta Fedil Costruzioni
di Nosadello di Pandino, che ha
provveduto alla demolizione e ora
realizzerà la mensa. L’auspicio è
di poterla vedere terminata per il
prossimo mese di ottobre”.
Nei giorni scorsi, dunque, sono
cominciati i lavori: s’è partiti dagli
scavi, per poi gettare le fondamenta e gli elementi portanti. Il
cantiere proseguirà in perfetta
sicurezza: sul tema c’era stato un
incontro tra la scuola (presente la
dirigente scolastica Paola Orini
accompagnata dal responsabile
della sicurezza dell’Istituto),
l’amministrazione e i tecnici.
“Abbiamo anche fatto attenzione
a spostare lontano dai bambini il
raggio d’azione della gru. Siamo
soddisfatti d’aver avviato l’opera e
ora contiamo di rispettare il crono
programma”, spiega il sindaco.
Prima di procedere all’abbattimento della rimessa, il Comune
ha proceduto ai lavori di bonifica
dell’ultima parte di amianto
presente presso la primaria “A.
Gatti” e agli adempimenti delle
prescrizioni ASL.
L’importo dei lavori complessivi – si legge nella delibera specifica
– è pari a 281.702,11 euro, per
267.000 euro giunti nell’ambito
del programma nazionale Scuole
nuove scuole belle, per 13.954,69
euro a carico del Comune. Il
progetto relativo al refettorio
“comune” era stato al centro di
una polemica tra la minoranza
di ViviAMOnte e la maggioranza consigliare. In ogni caso la
costruzione della mensa seguirà
criteri di risparmio energetico, con
sistema antisismico e predisposizione per un secondo piano.
Il nuovo salone verrà edificato
in adiacenza al confine nord del
fabbricato esistente della scuola
primaria e risponderà alle esigenze
dei 200 alunni totali appartenenti
alla scuola dell’infanzia e alla primaria; gli accessi saranno diretti
da entrambi i plessi, mediante
percorso interno.
Il progetto preliminare fu
approvato l’11 dicembre 2012 e
il progetto definitivo il 23 maggio
2013. In seguito fu chiesto un
contributo regionale. Il progetto
rimase escluso da questo Bando
per pochi posti, ma riuscì comunque a entrare in graduatoria.
Con lettera del 6 marzo 2014 fu
fatta domanda di contributo al
presidente del Consiglio Matteo
Renzi ottenendo il via al progetto.
Il 14 ottobre 2014 l’approvazione
del progetto esecutivo. L’opera
giungerà a compimento con l’amministrazione Lupo Stanghellini,
ma il percorso ebbe origine con
la precedente. La Giunta Zanini,
infatti, provvedette all’approvazione del progetto definitivo al fine
di poter chiedere il finanziamento
statale o regionale.
Non solo nuova mensa per
materna ed elementari, comunque, all’orizzonte dell’amministrazione comunale. Altre opere
pubbliche riguardano le asfaltature
e interventi legati alla segnaletica
per 110.000 euro circa. Per il
2016, risorse permettendo, l’idea è
quella d’investire discrete somme
nella ristrutturazione dell’area
feste e del magazzino comunale.
Ma altro bolle in pentola, come
migliorie al centro sportivo e ai
suoi impianti: la Giunta sta chiedendo preventivi per inquadrare
meglio la situazione. In ambito
servizi sociali, invece, a breve sarà
firmata una convezione speciale
con il centro medico Medicina Domani per avviare un punto prelieviprestazioni sanitarie in paese,
precisamente il mercoledì mattina
presso gli ambulatori comunali,
dalle ore 7.30 alle ore 9.
Intanto, chi è al governo
sta lavorando anche alla festa
della Liberazione del 25 Aprile.
Nell’occasione, oltre alla consueta
cerimonia, saranno consegnati
diplomi e benemerenze ai parenti
dei Caduti di guerra in un momento ufficiale che si terrà presso
la Madonnina in via Volta.
15
Il cantiere della nuova mensa
e il sindaco Lupo Stanghellini
VAIANO CREMASCO - TANTE INTERROGAZIONI IN CONSIGLIO
Via Sant’Antonino e viabilità: botta e risposta tra minoranza e Giunta
Q
uali provvedimenti intende mettere in atto la Giunta per ridurre
l’eccessivo traffico di autoveicoli in via Sant’Antonino? E per
ridurre la velocità degli autoveicoli e la conseguente pericolosità per
i cittadini? Queste le domande che il gruppo Vaiano Democratica e
Ambientalista ha posto al sindaco Domenico Calzi nell’ultimo Consiglio comunale, zeppo d’interrogazioni e mozioni delle minoranze.
Per Giovanni Alchieri e soci la situazione in centro è di “caos
automobilistico”, con smog, inquinamento acustico ed eccesso di
velocità. “La via Sant’Antonino, stretta e priva di marciapiedi, è attraversata ogni giorno da un flusso spropositato di autoveicoli che
sfrecciano a forte velocità con pericolo per gli utenti deboli della
strada, anziani, bambini... La riqualificazione di piazza Gloriosi
Caduti e delle vie centrali nell’auspicio della cittadinanza doveva
essere un’operazione non di facciata e decoro, ma di sicurezza per
i pedoni e i residenti che attendevano una riduzione del traffico e
maggiore vivibilità. Così non è stato e la via più antica di Vaiano,
sorta sulle rive dell’antico lago Gerundo, una storica arteria interna
che ha avvio di fronte alla facciata della Chiesa dei Ss. Cornelio e Cipriano, che necessita della massima tutela per la sua fragile conformazione viaria, ha visto raddoppiare il flusso di autoveicoli”, hanno
affermato a più riprese i Verdi.
L’amministrazione ha affidato la risposta all’assessore alla Viabilità, Graziano Baldassarre. “Si ribadisce che gli agenti di Polizia Locale si sono resi disponibili a seguire la rilevazione dei flussi di traffico nelle vie del centro storico di Vaiano, compresa quella in oggetto,
seguendo le direttive adottate dall’ing. del traffico, precedentemente
incaricato della redazione del Piano Urbano del Traffico, tuttora
vigente. Verificati i flussi di traffico, sarà cura di questa amministrazione valutare la necessità di eventuali provvedimenti migliorativi”.
Nella controreplica il capogruppo Alchieri ha ritenuto le spiegazioni “confuse e superficiali, sottovalutando il problema e dimostrando mancanza di sensibilità per la tutela dei centri storici. Questa risposta sta a dimostrare che a Vaiano la Giunta fa il contrario
di quanto sta avvenendo in tutta Italia, dove si assiste alla riduzione
delle auto nelle zone antiche. La viabilità caotica e l’elevato volume di traffico su di una via così stretta come via Sant’Antonino, e
via Trento Trieste, rappresenta uno scempio ambientale inaccettabile perché comporta un degrado dell’ambiente urbano. Da tempo
chiediamo la riduzione delle auto in centro storico, invece siamo di
fronte a una incompetenza amministrativa da parte dell’assessore
alla Viabilità per i suoi provvedimenti insensati”. Vaiano Democratica
ha informato il sindaco che “riscontrata totale chiusura sul tema,
La piazza e l’imbocco di via Sant’Antonino durante la Fiera
ricorreremo con un esposto al Prefetto per la situazione di illegalità
quotidiana, denunciando nelle sedi competenti”.
“In una precedente interrogazione, a domanda precisa sulla necessità di ‘uno studio sui flussi di traffico’, lo stesso assessore aveva
risposto che non era necessario. Adesso fa marcia indietro. Perché
prima no e adesso sì? – aggiunge Andrea Ladina –. Lo studio sui
flussi doveva essere fatto prima di mettere il senso unico! Chiediamo interventi concreti e non generiche affermazioni dal momento
che l’aver imposto un senso unico in centro paese su via Medaglie
d’Argento, senza prevedere un senso unico nuovo in senso contrario
con una strada nuova e spaziosa, ha riversato in via Sant’Antonino
un flusso abnorme di veicoli. Una Giunta che non fa rispettare limiti
di velocità e sosta selvaggia è in piena illegalità. Non esiste a Vaiano nessun Piano Urbano del Traffico, ma un generico Piano della
Viabilità datato, risalente al 1992, in cui non si fa menzione alcuna,
inoltre, dei cambiamenti degli ultimi 14 anni e dell’impatto dell’area
commerciale La Girandola di Bagnolo, che comporta un flusso intercomunale nella piccola piazza di Vaiano, intasando le strette vie del
centro storico”.
Luca Guerini
0373 203020
cell. 348 7166017
Sede: Via G. Pascoli,3
Crema CR
Negozio: ViaKennedy, 1
Crema CR
16
Necrologi
SABATO 11 APRILE 2015
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
"Proteggili Signore, perché
li amiamo e desideriamo che
siano felici".
Ciao caro
Nel sesto anniversario della morte del
caro
2007
12 aprile
2015
"La bontà fu il tuo ideale, il lavoro e la famiglia la tua vita. Il
tuo ricordo è sempre vivo nei
nostri cuori".
2012
16 aprile
2015
1997
2015
"Il tempo non cancella il vuoto
che hai lasciato".
Per il terzo anniversario dalla scomparsa del caro
Nel diciottesimo anniversario di
Nell'ottavo anniversario della scomparsa del caro
Giovanni Paulli
Sappiamo che da lassù continui ad
amarci e noi ti porteremo sempre nel
nostro cuore.
La moglie Margherita, il figlio Matteo
e tutti quelli che ti hanno voluto veramente bene.
Camisano, 14 aprile 2015
Mario Galimberti
e la cara mamma
2013
16 aprile
Giuseppe Arpini
la moglie, il fratello, i figli, i nipoti, il
genero, la nuora e i parenti tutti lo ricordano con l'amore di sempre.
Un ufficio funebre sarà celebrato venerdì 17 aprile alle ore 20.30 nella chiesa
parrocchiale di Chieve.
2015
Conserviamo nei nostri cuori il tuo ricordo come dono prezioso, e nei giorni
che passano ritroviamo sempre un po'
di te.
Maria Teresa Lupi
"Non li abbiamo perduti. Loro
dimorano prima di noi nella
luce di Dio".
Nell'ottavo anniversario della scomparsa della cara mamma
Marco
La moglie Giovanna e la figlia Sonia ti
ricordano con l'amore di sempre.
Martino Piantelli
la moglie, le figlie, i generi e gli adorati nipoti lo ricordano nella s. messa
domani, domenica 12 aprile alle ore 18
nella chiesa di Madignano.
15 aprile
2015
"Sei sempre nel nostro cuore".
2013
2006
16 aprile
2015
17 aprile
2015
Nel secondo anniversario della scomparsa del caro
"È in te, Signore, la sorgente
della vita; nelle tue mani ci
abbandoniamo".
I vostri figli vi ricordano nell'eucarestia
martedì 14 aprile e domenica 19 aprile
alle ore 10 nella chiesa parrocchiale di
Casaletto Ceredano.
2014
2003
Raffaele Guerini
la tua famiglia con i parenti e gli amici
ti ricordano con tanto amore con una
s. messa domani, domenica 12 aprile
alle ore 18.15 nella chiesa parocchiale
di Campagnola Cremasca.
2015
Luca
Zanchi
Nel primo anniversario della scomparsa della cara
Umberto Colorato
Nell'anniversario della scomparsa,
Ester, Maria e i fratelli ti ricordano nella
preghiera di suffragio.
Rosa Romanenghi
ved. Massino
Nel quindicesimo anniversario della
scomparsa della cara
la figlia Vanna con Giorgio, i nipoti e
i pronipoti la ricordano sempre con
grande amore unitamente al caro papà
2013
2015
Nel sesto anniversario della scomparsa
della cara mamma
17 aprile
2015
15 aprile
2015
Nell'anniversario della scomparsa del
caro
Rino Cattivelli
la mamma, il papà, il marito con i figli e
i parenti tutti la ricordano con immutato
affetto.
Un ufficio funebre sarà celebrato mercoledì 15 aprile alle ore 20.30 nella
chiesa parrocchiale di Bagnolo Cremasco
2001
14 aprile
A nove anni dalla scomparsa della carissima
2015
Enrico Stabilini
Caro Enrico il tempo rafforza il ricordo
della tua lealtà, rettitudine e correttezza.
Tua moglie Piera,
i fratelli Gigi e Gabriella, i nipoti tutti
Un ufficio in suffragio sarà celebrato
venerdì 17 aprile alle ore 20.30 nella
chiesa parrocchiale di Capergnanica.
Capergnanica, 17 aprile 2015
1995
insegnante
i figli con le rispettive famiglie e i parenti tutti ti ricordano con immenso
affetto. Uniscono al ricordo il carissimo
papà
Adriana Boati
in Biscaldi
Ermelinda
Bertolotti
"Perché forte come la morte è
l'amore... le anime dei giusti
sono nelle mani di Dio e nessun tormento le tocca".
Virginia Antolini
2015
"Vorrei mi ricordaste com'ero. Pensando che ancora
vivo. Pensando che ancora
vi ascolto e che come allora
sorrido...".
i figli Gianbattista, Giordano e Luigi, le
sorelle suor Teresina e Agostina la ricordano con immutato affetto ai nipoti,
parenti e conoscenti.
Una s. messa in memoria sarà celebrata
venerdì 17 aprile alle ore 18 nella chiesa del Sacro Cuore di Crema Nuova.
2014
17 aprile
2015
"La bontà fu il tuo ideale, il
lavoro la tua vita. Nei nostri
cuori è sempre vivo il tuo ricordo".
A un anno dalla morte del caro
Giancarlo
Cazzamali
i familiari tutti lo ricordano a parenti e
conoscenti.
Ss. messe di suffragio saranno celebrate domani, domenica 12 aprile alle
ore 8.30 e lunedì 13 aprile alle ore 17
nella chiesa di S. Antonio Abate in via
XX Settembre a Crema.
2008
11 aprile
2015
"Nessuno muore sulla terra,
finché vive nel cuore di chi
resta".
Nel settimo anniversario della scomparsa del caro
Nel ventesimo anniversario della
scomparsa del caro
Luca Piacentini
la moglie Grazia, i fratelli, la sorella e i
familiari tutti lo ricordano con infinito
amore.
Accomunano nel ricordo il caro papà
Luca Zambonelli
(Barros)
Attilio
e la cara mamma
Pierina
Crema, 16 aprile 2015
17 aprile
a 38 anni dalla sua dipartita.
Crema, 12 aprile 2015
A 14 anni dalla scomparsa del caro
Giovanni Biscaldi
2009
"Assenza... più acuta presenza".
"Il ricordo è luce che non si
spegne mai".
i figli, le nuore e i nipoti la ricordano
con immutato affetto unitamente al
papà
Luigi Fregni
La moglie, i parenti e gli amici ti porteranno in cuore l'affetto di sempre.
Un ufficio funebre sarà celebrato giovedì 16 aprile alle ore 20.15 nella chiesa
parrocchiale di Casaletto Ceredano.
Rosolo Cantoni
la moglie, i figli con le loro famiglie e i
cari nipoti lo ricordano con amore.
Una s. messa sarà celebrata oggi, sabato 11 aprile alle ore 18.15 nella chiesa
parrocchiale di Campagnola Cremasca.
1972
Nel diciassettesimo anniversario della
scomparsa della cara
Maria Marcella Inzoli
Francesco Massino
Elisa Panigada
"Non si perdono mai coloro
che amiamo, perché possiamo amarli in colui che non
può perdere".
(S. Agostino)
i familiari la ricordano con una s. messa che sarà celebrata domenica 19
aprile alle ore 18 nella Basilica di Santa
Maria della Croce.
Accomunano nel ricordo il marito
La mamma e i familiari lo ricordano con
una s. messa che sarà celebrata mercoledì 15 aprile alle ore 20 nella chiesa
parrocchiale di Montodine.
Una s. messa in memoria sarà celebrata domani, domenica 12 aprile alle
ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di
Sergnano.
Pietro Severgnini
maestro e Cavaliere
della Repubblica
Un ufficio funebre in suffragio sarà celebrato venerdì 17 aprile alle ore 20.30
nella chiesa parrocchiale di Izano.
Fausto Bettinelli
la moglie e i figli lo ricordano a parenti
e amici con immutato affetto.
Un ufficio funebre sarà celebrato lunedì 13 aprile alle ore 20.30 nella chiesa
parrocchiale di Bolzone.
la compagna Vanessa, la piccola Gaia,
papà Tarenzio, mamma Giuseppina, il
fratello Matteo con Melissa, la sorella
Barbara con Vittorio e i nipoti Marco e
Victoria, parenti e amici tutti lo ricordano con l'amore di sempre.
Una s. messa in memoria sarà celebrata sabato 18 aprile alle ore 17.30
nella chiesa dell'Ospedale Maggiore di
Crema.
Giuseppe Bagalà
la moglie Carla e il figlio Luigi lo ricordano con tanta nostalgia e immutato
affetto, unitamente a parenti e amici.
Una s. messa verrà celebrata oggi,
sabato 11 aprile alle ore 18 presso la
chiesa parrocchiale di San Carlo a Crema.
Il Cremasco 17
SABATO 11 APRILE 2015
MOSCAZZANO
CAPERGNANICA
Il sindaco Savoldi
tra Comune e territorio
Scuola: a Picco ribattono
il sindaco e il dirigente
I
A MENO DI UN ANNO DALLA SUA ELEZIONE
ENTRA NEL CONSIGLIO PROVINCIALE
di GIAMBA LONGARI
A
meno di un anno dalla sua elezione a sindaco di Moscazzano, Gianluca Savoldi entra nel Consiglio provinciale e, dice anticipando
la notizia al nostro giornale, “porto nell’Area
Vasta di Cremona la voce dei piccoli Comuni”.
Gli abbiamo rivolto alcune domande.
Siamo ormai a ridosso del primo anno della
tua amministrazione. Un bilancio?
“Solo un anno fa ero alle prese con la definizione dei candidati della mia lista e del programma: una corsa contro il tempo per poter
rispettare i termini e dare il via ufficialmente
alla campagna elettorale. Non fu semplice iniziare un progetto dalle fondamenta e segnare
una discontinuità, con nuovi attori e una nuova
modalità di amministrare. Oggi posso ritenermi
soddisfatto della scelta fatta e della squadra di
lavoro: finora l’esperienza è stata assolutamente
positiva. Anticipo al Nuovo Torrazzo che ho accettato l’incarico di consigliere provinciale e la
prossima settimana m’insedierò in corso Vittorio Emanuele a Cremona accanto al presidente
Carlo Vezzini, con i colleghi sindaci che compongono il Consiglio dei 12 dell’Area Vasta.
Succedo a Ivana Cavazzini, decaduta dell’incarico di sindaco di Piadena. Per tranquillizzare i
miei concittadini: resterò sindaco di Moscazzano e non percepirò nulla per il nuovo incarico”.
Quali le difficoltà più evidenti riscontrate?
“Moscazzano negli ultimi mesi è stata spesso al centro della cronaca, anche nazionale, per
gravi fatti che hanno avuto come protagonisti
alcuni miei concittadini. Emergenze sociali che
la nostra piccola comunità riesce ad affrontare
proprio per la sua caratteristica di familiarità,
conoscenza e rispetto reciproci. Riesco comunque a trovare anche nei momenti di difficoltà
– che incontro ogni giorno nell’attività amministrativa – un risvolto positivo. Frequentare il
municipio quotidianamente, lavorare a fianco
dei dipendenti, ascoltare i cittadini, spendermi
in prima persona: sono tutti grandi insegnamenti. L’amministratore oggi si scontra, principalmente, con la poca disponibilità economica
e quindi con un’ingessatura progettuale. I tagli
vengono fronteggiati dalla mia amministrazione attraverso l’erogazione di servizi di base, con
l’aiuto essenziale delle realtà di volontariato”.
E le positività?
“Gli aspetti positivi li riscontro nella gente!
Difficile non conoscere uno a uno i miei 800
abitanti i quali, per la gran parte, si rivolgono a
me direttamente e con fiducia. In molti si sono
avvicinati al palazzo comunale per la prima volta, anche solo per un consiglio o una consulenza. Il mio mandato ha segnato anche una forte
apertura verso il territorio: una presenza vigile
e attenta sulle nostre Società partecipate, sugli
sviluppi del sistema idrico e sulle possibilità di
rilancio attraverso i Bandi”.
La crisi non molla... Come la si vive a Moscazzano? Quali le azioni nel sociale?
“Chi riesce a vincere il muro della timidezza e dell’omertà, si rivolge al sindaco anche per
confidare problemi di natura familiare o occupazionale e, nel limite del possibile, sono pronto
a dare una risposta. Senza entrare nei dettagli,
abbiamo avuto situazioni di anziani soli e in dif-
Gianluca Savoldi, sindaco di Moscazzano
ficoltà o giovani disoccupati che sono stati seguiti direttamente da me o dall’assistente sociale, dottoressa Silvia Gamba, insediatasi pochi
mesi fa e subito apprezzata dalla popolazione”.
Sul versante delle opere pubbliche, quali
progetti e lavori sono in vista?
“Fondamentale è mantenere sicure le nostre strade. Le forti piogge della scorsa estate
e dell’autunno hanno danneggiato dei tratti di
vie che, dopo alcuni interventi di ripristino, ora
sono in sicurezza. Molto c’è ancora da fare. A
preoccupare non è soltanto il sistema viario, ma
anche ciò che scorre sotto le nostre strade, spesso con strutture obsolete e ormai al collasso.
Faremo fronte alle emergenze, ma tra i primi interventi ipotizzati sul fronte delle opere pubbliche ci sarà il ripristino dei marciapiedi delle vie
principali e la creazione di nuovi parcheggi”.
Come funzionano le collaborazioni e le funzioni associate con altri Comuni?
“L’ultima proroga delle Gestioni associate
obbligatorie sembra aver raffreddato un po’ gli
animi, anche di chi ne era fermo sostenitore. A
pieno regime c’è la Polizia Locale associata, che
dedica alcune mattine al mese al controllo del
nostro territorio. Le altre funzioni – sulla carta –
sono state tutte applicate: sta ora ai Comuni che
le hanno sostenute cercare di metterle in pratica, anche in forma sperimentale. L’obiettivo
fondamentale è il risparmio. Credo che questa
forma di associazionismo sia solo una tappa del
percorso che le piccole realtà, come Moscazzano, hanno intrapreso per arrivare al traguardo
dell’unione vera e propria, senza perdere l’identità e le proprie caratteristiche territoriali”.
l ritorno di Giorgio Picco in Consiglio comunale dopo due
anni d’assenza – l’ex sindaco, ricordiamo, ora siede tra i banchi dell’opposizione – ha animato la finora fiacca dialettica e il
confronto politico-amministrativo a Capergnanica. Dopo le accuse
dell’esponente leghista e la replica dell’intero gruppo di maggioranza (in entrambi i casi sono apparsi articoli sul nostro giornale),
oggi registriamo un nuovo
capitolo riguardante la scuola del paese, appartentente
all’Istituto comprensivo Crema 2. Picco aveva affermato: “L’hanno sistemata con
fondi reperiti dalla vecchia
amministrazione, ma incredibilmente hanno spostato
la mensa dal pian terreno al
primo piano, creando di fatto
una barriera architettonica. E
così, Capergnanica è l’unico
plesso della Lombardia con
la mensa ‘in alto’, collegata
da un unico ascensore utilizzato contemporaneamente
per il personale, gli alunni in
difficoltà e gli alimenti”.
La risposta arriva dal sinIl sindaco Alex Severgnini
daco Alex Severgnini e dal
dirigente scolastico Pietro
Bacecchi. “Le priorità che hanno indirizzato e determinato le
opere svolte presso il plesso di Capergnanica – specificano in un
comunicato stampa congiunto – sono state concordate con gli insegnanti e la dirigenza scolastica. La scuola non è dotata di barriere
architettoniche di alcun tipo, mentre la mensa scolastica, collocata
al piano superiore per fare rientrare lo spazio di refezione nei parametri dettati dall’Azienda Sanitaria Locale in termini di capienza,
è raggiungibile attraverso un ascensore in funzione presso l’edificio. Si sottolinea che anche altre scuole del territorio presentano il
locale mensa collocato al piano superiore (ad esempio Borgo San
Pietro in Crema o Ripalta Cremasca)”.
Il sindaco Severgnini e il dirigente scolastico Bacecchi, chiarita
la questione dal loro punto di osservazione, concludono esternando un auspicio: “Invitiamo chiunque ricopra cariche amministrative, sia di maggioranza sia di opposizione, ad avere maggior senso
di responsabilità nel fare pervenire alla stampa dichiarazioni che
danneggiano l’immagine del plesso e che potrebbero causare la
perdita di iscritti”.
Giamba
CLIMATIZZATORI
Montodine: “Casa dell’Acqua”, il sindaco Pandini replica a Capone
Il consigliere d’opposizione
Diego Capone (a sinistra)
e il sindaco Alessandro Pandini
MONOSPLIT HI-WALL SERIE RSR
B
otta e risposta sulla “Casa
dell’Acqua” a Montodine.
Al consigliere comunale d’opposizione Diego Capone – esponente della lista Amministrare sul
Serio Montodine – che stronca,
dati alla mano, il servizio,
replicano il sindaco Alessandro
Pandini e la maggioranza.
“Anche a Montodine – sostiene il consigliere di minoranza
– la ‘Casa dell’Acqua’, in funzione dal periodo di campagna
elettorale della scorsa primavera, dal 15 settembre scorso,
grazie alla scelta politica della
Giunta comunale, ha iniziato a
erogare l’acqua solo a pagamento. Molti studi di settore
compiuti da esperti – rileva
Capone – hanno dimostrato che
DC Inverter
la qualità dell’acqua proveniente
dalle ‘fontanelle’, confrontata
con quella erogata dal rubinetto
di casa, è pressoché identica!
Quindi, non è corretto affermare che l’acqua delle ‘Case’
è di migliore qualità grazie ai
numerosi e ulteriori trattamenti
a cui è sottoposta e, come conseguenza ‘naturale’ di tale fatto,
sia giusto pagarla”.
Secondo Capone, è “scorretto
far pagare l’acqua delle ‘Case’:
prima di tutto perché l’acqua è
considerata di pubblica utilità e
bene primario, e poi perché con
le tariffe applicate a Montodine
(anche se ‘unitariamente irrisorie’), l’acqua viene ad avere un
costo di circa 25 volte superiore
al costo dell’acqua erogata dal
rubinetto di casa propria!”.
Per Capone “sarebbe stato
meglio spendere gli oltre 40.000
euro serviti per la costruzione delle ‘Case dell’Acqua’ in
manutenzione della rete idrica e
fognaria...”. L’amministrazione, chiude, “ha potuto speculare
sull’acqua pubblica, tant’è che
hanno inserito a Bilancio 2014,
tra le entrate, più di 11.000 euro
tra vendita di tessere, introiti e
partecipazione agli utili societari. Anche la manutenzione della
nostra ‘Casa’ ha costi che potevano essere destinati meglio”.
La risposta di sindaco e
maggioranza non si fa attendere:
“Anche noi consideriamo l’acqua una risorsa fondamentale
per la vita e un bene da preser-
Biscaldi Commerciale s.r.l.
Forniture Materiali
Idro Termo Sanitari
vare. Tale convincimento, pienamente condivisibile, si evince
pure dalle politiche effettuate,
come la costruzione della ‘Casa
dell’Acqua’ in via Pertini”.
Entrando nel merito delle
osservazioni, il sindaco Pandini
precisa: “L’amministrazione
comunale non costringe nessuno
a usufruire dell’erogazione a
pagamento dell’acqua naturale
e anche la tessera è stata fornita
su richiesta, con indicazione
delle condizioni di fornitura e,
quindi, dei costi. Il cittadino
può tranquillamente scegliere di bere acqua naturale del
rubinetto in quanto potabile,
tanto che l’amministrazione ne
ha sempre promosso l’utilizzo a
partire dalle scuole”. Per quanto
riguarda il costo, questo “è
allineato a quello di altre ‘Case
dell’Acqua’. Inoltre, il controllo tramite tessera permette di
evitare sprechi che si verificano
purtroppo ogni volta che un
bene pubblico è totalmente
gratuito”. Tale costo, aggiunge
il sindaco, “si giustifica nell’effettuazione degli interventi di
manutenzione e mantenimento
della ‘Casa dell’Acqua’ e al
trattamento di filtrazione finale
che ne migliora le caratteristiche
l’Udito Naturale:
Spatial Sound
SoluzioneUdito24_problemi.qxd
SoluzioneUdito24_problemi.qxd
14/02/2006
14/02/2006
18.26
18.26
organolettiche”. Il gruppo di
maggioranza sottolinea che il
gradimento da parte dei cittadini
“è evidenziato dai numeri relativi alla fruizione del servizio.
La ‘Casa dell’Acqua’, poi, è uno
strumento decisamente efficace
in termini di risparmio di rifiuto
plastico generato”.
Infine, circa i costi, il sindaco
afferma: “Parte dell’importo
utilizzato per la realizzazione
della struttura di via Pertini
proviene da un finanziamento regionale che aveva come
obiettivo la costruzione di più
‘Case dell’Acqua’. Quindi, se
ne deduce che anche la Regione
Lombardia vedesse e veda di
buon occhio tali realizzazioni”.
Pagina
Pagina
Giamba
1
1
Il tuo
Hai problemi
problemi
di
udito?
Hai
problemi di
didi
udito?
Hai
udito?
Hai problemi
udito?
AD APRILE SUPER OFFERTA
udito
Hai problemi
di
udito?
Hai problemi di
udito?
2RSR
CLIMATIZZATORI
SoluzioneUdito24_problemi.qxd
€ 585,00* mod. RSR 9
€ 715,00* mod. RSR 12
DC
COMP
R-410A
Climatizzatore monosplit Hi-Wall serie RSR 3,5 kW
Classe A+ in raffredamento e A in riscaldamento
Funzione Turbo - Pompa di calore
Timer programmabile
automatiche verticali
SAlette
ingle
Multi - Filtri staccabili, lavabili, antimuffa
Funzione auto-restart
18.26
Pagina
1
così bello.
APPARECCHI ACUSTICI DIGITALI IN PROVA GRATUITA
AZIENDA AUTORIZZATA ALLE FORNITURE ASL/INAIL
ASSISTENZA A DOMICILIO GRATUITA
PILE, ASSISTENZA E RIPARAZIONI
DI APPARECCHI ACUSTICI
Aguzza
l’ingegno... non
non le
le orecchie!!!
orecchie!!!
DI TUTTE LE MARCHE
Aguzza Aguzza
l’ingegno...non
le orecchie!!!
orecchie!!!
l’ingegno...
Aguzza
l’ingegno...non
le
PAGAMENTI RATEALI PERSONALIZZATI
Aguzza
l’ingegno...
non
le
orecchie!!!
Aguzza l’ingegno...non le orecchie!!!
APERTO TUTTI I GIORNI 9-12,30 e 15,30-19
SABATO SOLO MATTINO 9-12,30
Via Beltrami, 1 - CREMONA - Tel. 0372 26757 - 0372 36123
Convenzionato ASL/INAIL
Convenzionato ASL/INAIL
ristorante
Via Beltrami,
- CREMONA
Tel.PREVENIRE!
0372 26757 - 0372 36123
E’1 IL
MOMENTO- DI
sentire
Convenzionato
ASL/INAIL
Gratuitamente
per
accurato esame
ed un simpatico omaggio.
E’voiILun
MOMENTO
DIdell’udito
PREVENIRE!
ed
essere
Gratuitamente
voi un
accurato
esame
dell’udito ed un simpatico omaggio.
Via Beltrami, 1 - CREMONA
- ascoltati
Tel.per0372
26757
- 0372
36123
E’ IL MOMENTO DI PREVENIRE!
[email protected]
Gratuitamente per voi un accurato esame dell’udito ed un simpatico omaggio.
Via Borgo S. Pietro, 15
CREMA
Tel. 0373 81432
CREMONA - Via Beltrami, 1 - Tel. 0372 26757 - 0372
36123
Cremosano - z.i. San Benedetto via Pradone 7
Zona
Industriale
Crema
14/02/2006
non è mai stato
serie RSR
*escluso montaggio
RSR
Cremosano
Tel. 0373.290241 - E-mail:
CREMONA
Via
Beltrami,
E S-A
M
E D E1L- Tel.
L’0372
U D26757
I T O - 0372
G R36123
AT U I T O
CREMA - Via Borgo S. Pietro, 39 Tel. 0373 81432
CREMONA - ViaCREMA
Beltrami,-1Via
- Tel.
0372S.
26757
- 0372
36123
Borgo
Pietro,
39 Tel.
0373 81432
E’
IL
MESE
DELLA
PREVENZIONE
CREMA - Via Borgo
Pietro, DELLA
39 Tel. 0373
81432
E’ ILS.MESE
PREVENZIONE
Gratuitamente
per
voi un
un accurato
accurato esame
esame dell’udito
dell’udito
E’ IL MESE
DELLA per
PREVENZIONE
Gratuitamente
voi
18
Il Cremasco
SABATO 11 APRILE 2015
PALAZZO PIGNANO
Passione, sempre
emozionante
DALLA PIEVE LA PARTENZA
DELLA RAPPRESENTAZIONE
U
na bella serata dal clima mite ha favorito
la numerosa partecipazione alla rappresentazione
sacra della Passione di
Cristo che anche quest’anno, nel giorno del Venerdì
Santo, ha animato le vie
del paese. All’invito della
Parrocchia di San Martino
hanno risposto in trecento
circa – con amici da molti
paesi del circondario – regalando un gran bel colpo
d’occhio. Oltre cento, invece, i figuranti di tutte le
età che hanno realizzato e
dato vita alla Passione nei
ruoli principali, ma anche
come soldati romani, apostoli, pie donne, bambini e
folla (tanti hanno collaborato dietro le quinte).
Alle ore 20.30 la rappresentazione ha avuto inizio
come ormai accade da 22
anni.
Sei i momenti messi in
scena, tra i più significativi vissuti dal Cristo tra la
notte del Giovedì e il pomeriggio del Venerdì Santo. Da qualche anno, con
successo, si è voluto aggiungere alla “Via Crucis”
la scena dell’Ultima Cena
che viene rappresentata
davanti alla facciata della
Pieve. La prima stazione, dedicata all’agonia di
Cristo nell’orto del Getsemani, dove viene raggiunto da Giuda e dai soldati
del Sinedrio, s’è svolta nel
giardino di fronte alla casa
parrocchiale, che intende
ricordare l’orto degli ulivi.
Di seguito, la seconda,
ambientata nel Pretorio
romano, con il rinnegamento di Pietro, la disperazione di Giuda, la
flagellazione, l’incoronazione di spine e la condanna a morte di Gesù.
L’edicola dedicata a San
Giorgio (l’abside è l’unico
resto di un’antica chiesetta
dedicata al Santo) ha visto
lo struggente incontro di
Gesù con sua madre Maria, attorniata da un gruppo di “pie donne”.
Proseguendo nel cammino in via Santa Melania
un uomo che viene dalla
campagna, un abitante di
Cirene, è stato costretto
ad aiutare Gesù a portare
la Croce; in via Marconi
la Veronica ha asciugato
il volto insanguinato di
Alcuni flash
della Passione
di Palazzo Pignano:
sopra la scena
dell’Ultima Cena
davanti alla Pieve e la
Madonna addolorata;
a fianco le pie donne
e la Veronica con
il sudario di Cristo;
sotto Gesù condotto
al Calvario
dai soldati romani
e deposto sulla croce
Gesù, mostrando poi l’effigie impressa sul lenzuolo. Infine, nel giardino di
via De Gasperi – su un’altura naturale – s’è svolta la
scena della crocifissione
di Gesù tra i due ladroni,
sempre molto coinvolgente. Il parroco don Benedetto – che ha guidato la preghiera intonata a quanto
rappresentato e calata nella realtà di oggi – è molto
soddisfatto della riuscita
del tradizionale appuntamento.
Luca Guerini
Cascine
Salute
I
l Comune di Palazzo Pignano, in collaborazione
con l’associazione ‘Spazio
Benessere’ di Crema, ha organizzato una nuova serata
dedicata alla cura di sé allo
star bene.
L’appuntamento è per
martedì 14 aprile alle ore 21
presso l’oratorio parrocchiale di Cascine Gandini per
una conferenza gratuita sul
tema Le vie del benessere a
360°. Relatori della serata,
cui l’assessore ai Servizi sociali Rosa Nichetti invita a
partecipare numerosi, Gledis
Aiolfi, operatrice olistica e
presidente dell’associazione
‘Spazio Benessere’, Annalisa
Subacchi, biologa nutrizionista nonché presidente di
Aliac (Intolleranze alimentari celiachia) e Cinzia Mamelli, psicologa e psicoterapeuta, non nuove da queste parti.
“Decidere all’ultimo dove fare
l’aperitivo e trovare parcheggio.”
“Scoprire i ristorantini
delle viette strette del centro.”
NUOVA CITROËN C1
GRANDE AGILITÀ, CONSUMI LIMITATI, PIENA LIBERTÀ
A PARTIRE DA 8.900 € CON 5 ANNI DI GARANZIA
E a te cosa piace della tua città? Dillo sulla pagina Facebook di Citroën.
TI ASPETTIAMO XXXXXXXXXXXXXXX.
#cipiacelacitta
citroen.it
Nuova Citroën C1 1.2 PureTech 82: Consumo su percorso misto: 4,3 l/100 km. Emissioni di CO 2 su percorso misto: 99 g/km. Offerta promozionale esclusi IPT, Kit Sicurezza
+ contributo PFU e bollo su dichiarazione di conformità, al netto dell’“Incentivo Concessionarie Citroën”. Offerta riservata ai clienti privati, valida in caso di permuta o rottamazione di un usato e non cumulabile con altre iniziative
in corso su Nuova Citroën C1 1.0 VTi 68 Live 3 porte 8.900€. 5 anni di garanzia (2 anni di garanzia contrattuale + 3 anni di estensione di garanzia inclusi nel prezzo, fino a 60.000 km come da condizioni generali del
contratto di servizio EssentialDrive Citroën). Offerta valida per i contratti stipulati fino al 30/04/2015 presso le Concessionarie Citroën che aderiscono all’iniziativa. La foto è inserita a titolo informativo.
CONCESSIONARIA CITROËN
CREMA - VIA INDIPENDENZA, 55 - TEL. 0373 200770
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
SRL
PER CREMONA E PROVINCIA:
LODI - VIALE PIACENZA, 67 - TEL. 0371 432722
OFFICINA AUTORIZZATA - ASSISTENZA RICAMBI: F.lli Locatelli s.n.c. Bagnolo Cremasco S.S. 235 km 47 (Crema-Lodi) - Tel. e Fax 0373 234869
[email protected] 1
03/04/15 14:13
a
d
n
Age
SABATO 11 APRILE 2015
Inserto di informazioni
per usare la città e il circondario
SABATO 11
ORE 9
CREMA
TEATRO SAN DOMENICO CREMA
VENDITA OLIO LILT
Informazioni in segreteria
della Fondazione S. Domenico
via Matteotti, 39 - tel. 0373.85418
In piazza Giovanni XXIII fino alle ore 19 bancarella per la vendita
dell’olio della salute Lilt 2015. Con l’olio verrà offerto un filone di pane.
ORE 10
CREMA
TUTTO BIMBI
Presso i chiostri del S. Agostino e la sala P. da Cemmo, Tutto bimbi. Appuntamento oggi e domani ore 10-12 e 14-18,30. Ingresso libero.
Domani, domenica 12 alle ore 10,30 visita guidata al complesso museale, alle 11 l’associazione SD Vela Crema proporrà spiegazioni e prove
con il simulatore. Dalle 14,30 musica, trucca bimbi, danza, premiazione
elabrati grafici-pittorici Tutto bimbi 2015,merenda, sfilata di moda bimbi,
musica e alle 18,15 chiusura manifestazione.
ORE 11
CAPRALBA
SPETTACOLO
produzione MMCompany. Biglietti: € 18, 15 e 10.
BICIALCENTRO
Giornata senza auto. In diversi punti della città non si potrà accedere
con i mezzi a motore. Una domenica di primavera in cui l’attenzione sarà
dedicata alla qualità dell’aria. Per tutta la giornata, in piazza Duomo, 3a
ed. dell’esposizione BicialCentro, giornata dedicata alla mobilità ciclistica.
In caso di maltempo solo BicialCentro sarà rinviata al 19 aprile.
ORE 17
CREMA
INAUGURAZIONE
ORE 9
CREDERA
ORE 17
CREMA
INAUGURAZIONE
ORE 10
FARINATE
Nella sala F. Agello in piazza Terni de’ Gregory, presentazione del volume e inaugurazione della mostra di Federico Boriani L’uomo e l’opera.
Esposizione visitabile fino al 26 aprile ore 16-19. Lunedì chiuso.
ORE 16,30
SONCINO
PRESENTAZIONE LIBRO
In Biblioteca, per “In Biblioteca con mamma e papà” laboratorio di lettura e creatività, presentazione di Un bruco di nome Miu. Ingresso gratuito.
ORE 16,30
CASTELLEONE
INCONTRO
Nella sala Moro in via Roma, Leggere la Resistenza: Calvino, Fenoglio, Meneghello, scrittori e partigiani. Una conversazione con G. D’Amo tra storia e
letteratura. Iniziativa promossa dall’Anpi nel 70° della Liberazione.
ORE 17,30
MARZALE
FESTA
Oggi, domani e lunedì Festa della divina misericordia. Oggi s. Rosario e alle
ore 18 s. Messa. Domani messa solenne alle 10,30 con la partecipazione del
coro Armonia, alle 17,30 s. Rosario e alle 18 s. Messa. Per tutta la giornata
bancarelle, pesca di beneficenza... Lunedì ore 10,30 e 18 s. Messa.
ORE 17,30
CREMA
MUSICA
SCREENING GRATUITI
Fino alle ore 12,30 presso l’ambulatorio di Credera, il medico oncologosenologo dott. Andrea Cortesini sarà a disposizione per screening gratuiti
del seno. Prenotazioni presso gli uffici comunali.
RIEVOCAZIONE
La Biblioteca comunale di Capralba e l’associazione cultuale Confraternita del Dragone invitano alla Rievocazione medievale con esposizione di
rapaci “Trata burata”. Dalle 17,30 alle 20,30 spettacolo di lettura musicale
con “I doni delle Muse” e alle ore 21,30 spettacolo di fuoco “La luce che
danza”. In caso di pioggia l’evento sarà rimandato a domenica 19 aprile.
ORE 14
CASTELLEONE
BOSCO DIDATTICO
ORE 14,15
PANDINO
VISITA CON IL FAI
Fino alle 18 apertura del Bosco didattico e dell’Ecomuseo cascina Stella.
Il gruppo Fai di Crema invita alla visita del Castello. Alle ore 14,15 ritrovo in piazza V. Emanuele. Dalle ore 14,30 alle 17,30 incontro con l’arch.
M. Ermentini, visita guidata con accesso alle prigioni e alle sale affrescate
della scuola casearia, visita alla mostra “Le terre di Dovera e Pandino nelle
mappe del catasto teresiano 1718-1760” e alle 17,30 presentazione della
scuola casearia con degustazione guidata di formaggi e vino. Contributo €
3 per iscritti Fai, € 5 per i non iscritti, gratuito per ragazzi di età inferiore ai
16 anni. Prenotazione consigliata su: www.faiprenotazioni.it
Oggi e domani presso la sala Bottesini, teatro S. Domenico, Trumpet
master class con il maestro Marco Bellini organizzato dal corpo bandistico
Giuseppe Verdi di Ombriano. Ingresso gratuito.
ORE 15
OFFANENGO
ORE 21
ORE 17
All’Auditorium della Filanda per I Quartetti di Mozart, “Quartetto de
Visèe in tour” con Donarini, Marazzi, Simonetti e Ravasio. Ingresso libero.
SONCINO
CREMA
SPETTACOLO
Per “Sacre Scene”, organizzato dal centro culturale G. Lucchi, spettacolo
Cecilia Cremonesi, missionaria della sofferenza; Cecilia, nel cuore di una stanza. Vita
della beata. Appuntamento all’auditorium Manenti, chiesa di S. Bernardino.
ORE 21
CASALETTO CEREDANO
BALLO
Alla Palestra comunale serata di ballo con R. Scandiuzzi. Ingresso € 7.
ORE 21
SORESINA
Al Centro anziani Eden tombolata con premi.
ORE 21
MUSICA
MUSICA
Nella chiesa cittadina di S. Benedetto il coro Melos di Montodine presenta Armonie di primavera, serata benefica a favore della S. Vincenzo parrocchiale. Ingresso libero.

SPETTACOLO
Al Teatro Sociale La mia Odissea con Mario Zucca e Marina Thovez e
altri 6 attori. Musiche suonate dal vivo da Aco Bocina. Ingresso € 18, 16 e
12. Prenotazione biglietti 0374.350944, oppure 348.6566386.
ORE 21
S. BERNARDINO
COMMEDIA
Al Nuovo teatro di via XI Febbraio Laur de l’otre mund presentato dagli
Amici del teatro di Treviglio. Ingresso € 5 (3 euro per i minori di 14 anni).
Presso il botteghino del teatro vendita biglietti dalle ore 20,30. Per informazioni rivolgersi al bar dell’oratorio o tel. 0373.84641.
Iniziative varie
Il Centro Diurno volontariato 2000 di via Zurla 1, tel.
0373.257637 propone: ✔ domenica 12 giochi sociali; ✔ lunedì 13
ginnastica; ✔ martedì 14 si balla
con Cavallini; ✔ mercoledì 15 giochi sociali; ✔ giovedì 16 ginnastica;
✔ venerdì 17 musica con Grazioli.
PASTORALE PER LA FAMIGLIA
Weekend per famiglie
L’Ufficio per la Pastorale
della famiglia della diocesi organizza dal 1° al 3 maggio un weekend
per coppie e famiglie a Marina di
Massa presso Casa Nuova Vacanze
figlie Sacro Cuore. Nei momenti di
incontro per i genitori e bambini
saranno seguiti da un’educatrice.
Pernottamento, prima colazione
e momenti comuni presso la Casa
Nuova Vacanze; pasti presso Casa
Faci a 500 mt, sul mare. Quota
di partecipazione € 40 al giorno a
persona (escluse bevande), € 15 in
p/c per bambini dai 3 ai 12 anni
compresi, offerta libera per bambini da 0 a 2 anni con culla propria.
Pasto domenica (in aggiunta alla
pensione completa) € 15 adulti e €
10 bambini dai 3 ai 12 anni. Iscrizioni entro il 15 aprile. Inviare una
e-mail a: [email protected] (numero adulti e bambini +
orario di arrivo e partenza).
UNITALSI CREMA
ORARIO CONTINUATO
8.30 - 19.30 dal lunedì al sabato
CREMA - VIA MATTEOTTI, 17
TEL. 0373.256233
SCONTO 25%
collezione calzature
alzature primavera- estate
SOLO PRESENTANDO QUESTO COUPON VALIDO FINO AL 30 APRILE

i
t
a
c
i
n
u
Com
CENTRO DIURNO
CENTRO EDEN
CREMA
agosto, con la partecipazione del
vescovo Oscar. A Fatima dal 16 al
20 ottobre in aereo.
Per il pellegrinaggio a Lourdes
sono disponibili anche altre date,
come pure per il pellegrinaggio a
Loreto. Le iscrizioni sono aperte e si ricevono in sede a Crema,
via Forte 2, il martedì dalle 10.30
alle 12 e il giovedì dalle 17.30 alle
19; oppure telefonando ai seguenti numeri: Giuseppina Manfredi
(347.9099383 o 0373.791282) o
Lucia Pagliari (339.5296330 o
0373.201376).
Pellegrinaggi 2015
ASS. DIABETICI CREMA
L’Unitalsi sottosezione di
Crema organizza quest’anno i seguenti pellegrinaggi ai quali tutti
possono partecipare, a partire dagli ammalati, ai diversamente abili e alle persone anziane. A Loreto
dal 23 al 26 maggio in treno con
Italico. Caravaggio domenica 14
giugno. Lourdes in treno dal 7 al
13 agosto e in aereo dall’8 al 12
L’Associazione diabetici del
territorio cremasco onlus ricorda
alla cittadinanza che la prossima
settimana, sabato 18 aprile alle ore
10 presso il “Salotto buono” della
parrocchia della Cattedrale in via
Forte 1 si svolgerà l’annuale assemblea aperta a tutti.
Assemblea annuale
CASTELLEONE
PROIEZIONE FILM
Nella sala Giovanni Paolo II proiezione di Torneranno i prati di E. Olmi ambientato nel primo conflitto bellico. Introduzione di E. Clerici. Ingresso € 5.
ORE 8,30
PANDINO
CAMPAGNA AMICA
Dalle 8.30 alle 12.30, in via Umberto I, gli stand gialli dei produttori
di Coldiretti Cremona proporranno prodotti buoni, genuini e di stagione.
MARTEDÌ 14
DOMENICA 12
Nella palestra di viale Repubblica, spettacolo La buona novella, Fabrizio De
Andrè. Testi liberamente tratti dalla versione di G. Gallione e con la compagnia Instabile di Misano Gera d’Adda e della Schola Canthorum di Capralba. Introduzione ai Vangeli apocrifi di don L. Valerani. Ingresso libero.
Alla Pro Loco inaugurazione della mostra di pittura di Agostino Capetti. Esposizione visitabile fino al 26 aprile ore 10-12 e 16-19. Lunedì chiuso.
ORE 21
LUNEDÌ 13
➜ Domenica 12 aprile ore 16 danza “Carmen/Bolero”,
CREMA
Bagnolo Cremasco - S.S. Paullese Km 31
Tel. 0373.200610 - 0373.648164
www.pluricar.it - www.cassiniauto.it
UNIONE CICLISTICA CREMASCA
Presentazione squadre
Oggi, sabato 11 aprile alle
ore 15 in piazza Duomo a Crema,
l’Unione ciclistica cremasca presenta ufficilamente tutte le proprie
squadre che prenderanno parte alle
corse giovanili della stagione 2015.
ORFEO - ASS. CULTURALE
Iniziative varie
L’assoc. “Orfeo” di via Medaglie d’Oro 1, tel. 0373.250087, email: [email protected] informa che
ha organizzato per domenica 19
aprile Navigazione sul lago d’Iseo e visita guidata a Lovere; pullman, ingressi,
guida, navigazione € 45. Mercoledì
20 maggio, visita all’Expo; pullman,
ingresso, assicurazione e accompagnatore € 45. Sabato 6 giugno Milano Palazzo Reale mostra “Arte Lombarda dai Visconti agli Sforza” mezza
giornata; pullman, ingresso, guide
e visite a due chiese € 40. Iniziative
per gli iscritti. Tessera € 10.
CENTRO TURISTICO ACLI
Gite e viaggi
Il CTA propone: Ischia tutto
l’anno; 15 giorni da € 410 pensione completa comprese bevande ai
pasti, hotel 4 stelle, reparto termale convenzionato Asl, uso gratuito
ORE 15,30
S. CARLO
INCONTRO QUARTIERE
ORE 21
CASTELLEONE
INCONTRO
ORE 21
CREMA
INCONTRO
ORE 21
CASTELLEONE
COMMEDIA
L’amministrazione comunale organizza incontri di quartiere sulla mobilità locale. Appuntamento oggi all’oratorio della parrocchia di S. Carlo.
Al teatro Leone serata Ma cosa hanno in testa i nostri ragazzi? La sfida
educativa dei nuovi adolescenti. Relatore M. Lancini. Ingresso gratuito.
Al S. Agostino, sala P. da Cemmo per “Nonsoloturisti”, Le ultime ricerche di Barca pulita: isole Kiribati al di là della linea del tempo con Carlo Auriemma ed Elisabetta Eordegh in collaborazione con l’Assoc. Vela Crema.
Al teatro del Viale spettacolo di J. M. Chevret Tre donne in cerca di
guai. Ingresso € 20, 18, 16 e 14. Prenotazioni biglietti 348.6566386.
MERCOLEDÌ 15
ORE 21
MADIGNANO
INCONTRO
ORE 21
CREMA
INCONTRO
Nella sala delle Capriate l’Avis in collaborazione con la dott. Elena Piovanelli invita all’incontro sul tema Dieta Mediterranea. Tutti sono invitati.
Presso la sede del gruppo micologico, via F. Donati presso il Cai, conferenza Finferli e finferle nel bosco e in cucina. Relatore il dr. Roberto Galli.
GIOVEDÌ 16
ORE 15,30
S. BERNARDINO INCONTRO QUARTIERE
ORE 17
CREMA
C’ERA UNA VOLTA...
ORE 21
CREMA
PRESENTAZIONE LIBRO
L’amministrazione comunale organizza una serie di incontri di quartiere sulla mobilità locale. Appuntamento oggi presso l’oratorio della parrocchia di S. Bernardino per ricevere informazioni e proporre suggerimenti.
Alla Biblioteca appuntamento viaggio alla scoperta dei libri più belli e
curiosi presso la Sala ragazzi. Info e prenotazioni tel. 0373.893335.
Alla Biblioteca presentazione del libro di Annalisa Andreini Dolci emozioni in cucina. Ingresso libero.
VENERDÌ 17
ORE 10
CREMA
INAUGURAZIONE
ORE 17,30
CREMA
PRESENTAZIONE LIBRO
ORE 21
CASTELNUOVO
Presso i chiostri del S. Agostino inaugurazione di Liberamente; un viaggio di colore nel mondo della disabilità fisica e intellettiva.
Al Museo, sala Cremonesi, presentazione del libro Edena Kely di A. Tango.
INCONTRO
L’Associazione Amici scuole Castelnuovo invita tutti i genitori, presso
la scuola primaria, a un incontro sull’integrazione a scuola.
Il giornale non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma
in hotel delle piscine termali, idromassaggio, sauna, bagno turco,
solarium e lettini. Speciale vacanze
estive: Sardegna, Sicilia, Puglia,
Spagna, Tunisia, Turchia, Adriatico e Tirreno. Castello di Palormo e
Asti 12 aprile € 75 compreso pranzo
in ristorante; Provenza Marittima
dal 17 al 19 aprile € 380; tour dei
Balcani dal 28 aprile al 3 maggio €
750; Roma in fiore dal 7 al 10 maggio € 500 (con ingresso ai giardini
Vaticani); tour dell’Austria lungo il
Danubio dal 29 maggio al 2 giugno
€ 620... Tante altre proposte presso la sede di piazza Manziana 17
(martedì, giovedì, venerdì ore 9-12)
tel. 0373.250064 (interno 6) cell.
338.1123282.
ANTEAS
Convocazione assemblee
L’assemblea dei soci Anteas onlus Cremona è convocata il
29 aprile alle ore 7 presso la sede
del Mcl in via Babbiona a Offanengo e occorrendo, in seconda
convocazione, sempre presso la
sede Mcl giovedì 30 aprile alle
ore 14,30.
Assemblea soci il giorno
26 aprile alle ore 7 presso lo Ial
Cisl di Cremona in via Dante
121 e occorrendo, in seconda
convocazione, sempre presso la
stessa sede, lunedì 27 aprile alle
ore 15.
Caritas
Grande raccolta di indumenti usati
in tutte le parrocchie della Diocesi di Crema
Autotreno della Carità sabato 18 aprile
Si raccolgono: capi di vestiario, maglieria, biancheria, coperte,
cappelli, tendaggi, borse, borsette, scarpe, cinture di cuoio ecc. IN
BUONO STATO. A ogni famiglia verrà recapitato un apposito sacchetto giallo. Il materiale raccolto dalle Parrocchie dovrà essere
recapitato dalle ore 8 alle ore 17,30 alla “Casa della Carità diocesana” in viale Europa, 2 (zona Pilastarello)
Si ricevono anche i sacchi consegnati dai singoli cittadini
ATTENZIONE AGLI ESTRANEI NON AUTORIZZATI
Per informazioni rivolgersi a: Caritas cremasca
Palazzo Vescovile, tel. 0373.256274 - Crema
Comitato Pendolari Cremaschi
@CpcCrema
via Bottesini 4
c/o Centro S. Luigi CREMA
Libreria Editrice
Buona Stampa Srl
via Civerchi, 7 - Crema
 0373 256994
Per altre info: Il Nuovo Torrazzo
Fondazione “Carlo Manziana”
SCUOLA DIOCESANA
www.fondazionemanziana.it
via Dante, 24 - CREMA

0373 257312 -  0373 80530
Tel. 0373 256265
Orari: lun. 15,30-18,30
dal mart. al sab. 9-12
e 15,30-18,30
Bonifico bancario: Banco Popolare
via XX Settembre Crema
IT 32N0503456841000000584575
COMUNE DI CREMA CENTRALINO 0373 8941 www.comunecrema.it
Apertura Palazzo Comunale: lun., mart., giov. 8.30-12/14.3016.30. Merc. 8.30-17.30. Ven. 8.30-12. Sab. 9-12
CONSULTORIO FAMILIARE
tel. 0373 82723
e-mail: [email protected]
Crema - via Frecavalli 16 (a pochi passi dal Duomo): al mattino ore 9-12
il lun., merc., ven. e sab. Il pomeriggio ore 14-18,30 dal mart. al ven.
OSPEDALE MAGGIORE CENTRALINO 0373 2801
ORARI VISITA PAZIENTI: lun., mart., giov. e ven.: ore 19.15-20.15
• Merc. e sab.: ore 15-16 e 19.15-20.15 • Domenica e festività infrasettimanali: ore 11-12 e 15-18. Rianimazione: tutti i giorni dalle ore 11 alle 23.
CAMERA ARDENTE: ore 8-18 (orario continuato tutti i giorni, festivi
compresi). Entrata solo da via Capergnanica.
Sabato
Dal lunedì al venerdì
ORARI SPORTELLI CUP
Distribuzione numeri per prelievi e per consegna
dalle ore 7 alle ore 9.30 materiale biologico
Accettazione amministrativa per prelievi e per
dalle ore 7.30 alle ore 9.30 consegna materiale biologico
Distribuzione numeri e attività di sportello per ritiro referti, accettazione amministrativa delle prenotazioni telefoniche, registrazione prestazioni
dalle ore 8 alle ore 16.45 eseguite, attività di cassa tranne la prenotazione.
Distribuzione numeri per prenotazioni agli sportelli
Cup per prestazioni ambulatoriali e di laboratorio
Inizio attività di prenotazioni agli sportelli Cup
dalle ore 9.30
per prestazioni ambulatoriali e di laboratorio
Distribuzione numeri
dalle ore 7
Prenotazioni, consegna referti clinici, pagamenti e
dalle ore 7.30 alle ore 12.30 altre attività di sportello
dalle ore 7.30 alle ore 9.30 Accettazione materiali biologici (feci-urine)
LABORATORIO ANALISI: prelievi dalle ore 7.30 alle ore 9
• Prenotazioni telefoniche al numero verde 800.638.638 (SENZA prefisso):
dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 20, esclusi festivi
FONDAZIONE BENEFATTORI CREMASCHI ONLUS ☎ 0373 2061 (centralino)
Dal lunedì alla domenica: ore 8-19.30 continuato. CAMERA
ARDENTE: lun.-sab. ore 8-18.15. Dom. e festivi ore 8-19.15
OSPEDALE RIVOLTA D’ADDA ☎ 0363 3781 (centralino)
Lun.-Merc.-Ven.-Sab. dalle 12.30 alle 13.30. Dal lun. al sab.
dalle 19 alle 20. Dom. e festivi dalle 10 alle 11 e dalle 15 alle 17
TRIBUNALE PER LA TUTELA DELLA SALUTE www.tribunaletutelasalute.it
Presso l’ospedale di Crema (venerdì dalle ore 9 alle 11) ☎ 0373 280873
CIMITERI DELLA CITTÀ Uff. Cimiteriale ☎ 0373 202807 via Camporelle
Maggiore - S. Maria della Croce - S. Bernardino - S. Bartolomeo: i cimiteri cittadini sono aperti tutti i giorni con orario continuato dalle ore 8 alle ore 19
PIATTAFORMA RIFIUTI via Colombo - ☎ 0373 89711 - SCS ☎ 800 904858:
Lun., mar., giov., sab. 8-12 e 13.30-17.30. Merc. e ven. 13.30-17.30. Domenica 8-12
UFFICI TRIBUTI COMMERCIO E CATASTO ☎ 0373 894239
Presso il palazzo comunale in piazza Duomo (2° piano)
e-mail: [email protected] - www.comunecrema.it
Dal lunedì al venerdì ore 9-12 - Martedì 14.30-16.30 - Mercoledì 14-17
INPS - CREMA ☎ 0373 281111
via Laris, 11 Crema - [email protected]
Dal lun. al ven 8,45-12. Il mercoledì anche al pomeriggio 14-15
BIBLIOTECA COMUNALE ☎ 0373 893331-329
Via Civerchi, 9 - Crema. Lunedì: mattino chiuso; pomeriggio apertura sala studio ore 14.30/18.30 senza servizi bibliotecari; sala ragazzi chiuso. Dal martedì
al venerdì 9.30-18.30 (continuato). Sabato ore 9-12.30. Sala ragazzi da martedì a
venerdì 14.30-18. Sabato 9-12. Chiuso: 25 aprile, 1 e 2 maggio
ORIENTAGIOVANI ☎ 0373.893325-324 - fax 0373.893323
Via Civerchi, 9 - Crema - Lunedì ore 15-18, martedì-giovedì-venerdì 10-12
e 15-18, mercoledì 10-18, sabato 10-12. Chiuso: 25 aprile, 1 e 2 maggio
MUSEO CIVICO ☎ 0373 257161-256414 - fax 0373 86849
www.comunecrema.it e-mail: [email protected]
Lun. chiuso. Mart.: 14/17.30, mattino chiuso. Merc., giov. e ven. 10-12
e 14-17.30. Il sabato 10-12 e 15.30-18.30. La dom. e festivi 10-12 e 15-17.
Il 25 aprile 10-12 e 15-17; il 1° maggio 10-12 e 15-17
ARCHIVIO STORICO DIOCESANO ☎ 0373 85385
Via Matteotti 41, Crema - al 1° piano. Martedì ore 9.30-12,
giovedì ore 15.30-18, sabato ore 9.30-12.
CENTRI SPORTIVI CREMA
Piscina comunale, via Indipendenza ☎ 0373.202940. Palestra PalaBertoni, via Sinigaglia 6 ☎ 0373.84189. Stadio Voltini, viale De
Gasperi 67 ☎ 0373.202956. Campi sportivi: via Serio 1 (S. Maria)
☎ 0373.257728, via Ragazzi del ’99 n. 14 ☎ 0373.200196
PRO LOCO CREMA - UFFICIO IAT ☎ 0373 81020
Piazza Duomo, 22. Dal martedì al sabato 9,30-12.30 e 15-18; domenica
10-12, nel pomeriggio apertura solo in occasione di mostre con orario a
scelta dell’espositore
TURNI D’APERTURA
FARMACIE
Dalle ore 8.30 di venerdì 10/4 fino 17/4:
– Farmacia Bruttomesso
piazza Marconi 20 - CREMA
tel. 0373 256286
– Trigolo
– Torlino Farmacia
d’appoggio: fino alle 24.00
Dalle ore 8.30 di venerdì 17/4 fino 24/4:
– Farmacia Bertolini
piazza Garibaldi 49 - CREMA
tel. 0373 256279
– Fiesco
– Ombriano
– Campagnola Cremasca Farmacia
d’appoggio: fino alle 24.00
DISTRIBUTORI CREMA
Apertura con presenza del gestore
Domenica 12/4: TOTAL ERG Tangenziale lato Nord e lato Sud
EDICOLE
CREMA: via Verdi - piazza Giovanni
XXIII - piazza Garibaldi - Ospedale
Maggiore - piazza Mons. Manziana Stazione - via Kennedy. S. M. DELLA
CROCE: via Bramante. OMBRIANO:
v.le Europa 129; piazza Benvenuti 13.
SABBIONI: via Cappuccini. S. BERNARDINO: via Brescia.
cinema · ricetta · meteo · orari uffici · notizie utili · farmacie di turno
SANTE MESSE IN CITTÀ
CONFESSIONI
DUOMO
Tutti i giorni ore 11-12
Lunedì ore 8.30-10.30 e 16-17.30
Martedì ore 8.30-10 e 16-18
Mercoledì ore 8.30-10 e 16-17.30
Giovedì ore 8.30-10.30 e 16-18
Venerdì ore 8.30-10 e 16-18
Sabato ore 8.30-10.30 e 16-18.30
Domenica ore 9-11 e 18-19
SANTA MARIA DELLA CROCE
Giovedì ore 10-12 e 15-18
Sabato ore 15-18
MADONNA DELLE GRAZIE
Dal lunedì al sabato ore 9-12 e 16-17.15
SANTUARIO DEL PILASTRELLO
Sabato ore 9.30-11.30. Tutte le sere ore 21.30-23.30
SABBIONI - FRATI CAPPUCCINI
Tutti i giorni, escluso il lunedì
ore 9-11.30 e 15-17.30
PREFESTIVE
16.30 Kennedy
17.00 S. Antonio Abate
17.30 Ospedale, Santuario delle Grazie
18.00 SS. Trinità, S. Maria della Croce, Cattedrale,
S. Pietro, S. Carlo, Crema Nuova, S. Giacomo,
Ombriano, S. Bernardino, Castelnuovo,
S. Stefano, Sabbioni, Vergonzana, Marzale
18.30 S. Benedetto, S. Angela Merici via Bramante
20.30 S. Bartolomeo ai Morti
23.00 Santuario Madonna del Pilastrello
FESTIVE
7.00 S. Benedetto
7.30 Cattedrale
8.00 SS. Trinità, S. Carlo, Sabbioni,
S. Bernardino, S. Maria della Croce
8.30 S. Antonio Abate, Crema Nuova, Ospedale,
Ombriano
9.00 Cattedrale, S. Benedetto, Castelnuovo,
S. Bartolomeo ai Morti
9.30 Villette Ferriera, S. Giacomo
9.45 Vergonzana, Casalbergo
10.00 Cattedrale, SS. Trinità, Ombriano
Cappella Cimitero Maggiore, S. Maria dei Mosi
10.30 S. Benedetto, S. Pietro, S. Stefano, Sabbioni, S. Carlo,
S. Bernardino, Kennedy,
S. Maria della Croce, Santuario delle Grazie,
Crema Nuova
10.45 S. Angela Merici - via Bramante,
S. Bartolomeo ai Morti, S. Giacomo
11.00 Cattedrale, Castelnuovo, SS. Trinità, Ospedale
11.15 Ombriano
12.00 Santuario delle Grazie
17.30 Santuario delle Grazie
18.00 S. Benedetto, S. Giacomo, Cattedrale
SS. Trinità, S. Carlo, Ombriano
Crema Nuova, S. Stefano,
S. Bernardino, S. Maria della Croce, Marzale
19.00 Cattedrale
20.30 Sabbioni
IL S
ERV
IZI
CINEMA
F
DIF A LA O
FER
ENZ
A
Crema Fino al 15 aprile
Castelleone
Porta Nova ☎ 0373 218411
• Fast & Furious 7 • Se Dio vuole •
Humandroid • L’ultimo lupo • Home
- A casa • Cenerentola • Into the woods
Treviglio Fino al 15 aprile
Cineteatro ☎ 0374 350882
Ariston ☎ 0363 419503
• Torneranno i prati (12/4) • Whi- • Fast & Furious 7 • Humandroid
• Se Dio vuole • Ooops! Ho perso
plash (13/4)
l’arca • Into the woods • L’ultimo
Lodi
lupo • La famiglia Belier • Home - a
casa • Cenerentola (prima del film
Fanfulla ☎ 0371 / 30740
• Se Dio vuole • Boyhood (15 e 16 aprile) l’esclusivo cortometraggio Frozen
Fever • Van Gogh (La grande arte
Moderno ☎ 0371 / 420017
al cinema 14/4) • Il menù d’essai:
• Into the woods • La scelta • Ooops’ Fifty shades of grey (mar. 14/4 ore
ho perso l’arca... • Van Gogh (La 21.00) • Timbuktu (merc. 15/4 grande arte al cinema 14/4)
ore 21.15)
• Cinemimosa (lun. 13 aprile) ore
21.30: Se Dio vuole
• Saldi del lunedì (lun. 13 aprile): Pieve Fissiraga (Lodi)
Spino d’Adda
L’ultimo lupo
Cinelandia ☎ 0371 237012
Vittoria ☎ 0373 980106
• Cineforum (mar. 14 aprile) ore 21: • Se Dio vuole • Humandroid • Ooops! • Fast & Furious 7
Suite francese
Ho perso l’arca • Into the woods • Fast
• Over 60 (merc. 15 aprile) ore & Furious 7 • Home - A casa • La fa15.30: Se Dio vuole
miglia Belier • Cenerentola
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
“Ascoltare il cittadino per migliorare i servizi”
A tutti i cittadini viene rivolto l’invito a partecipare all’iniziativa
Dal 13 aprile al 17 maggio verrà effettuata
la periodica indagine di gradimento in tutte le Unità Operative,
Servizi e Ambulatori dell’Azienda Ospedaliera di Crema,
nelle sue strutture di Crema e Rivolta d’Adda, Castelleone e Soncino.
I questionari saranno distribuiti a tutti i pazienti ricoverati nei reparti
e a tutti i cittadini che si presenteranno per prestazioni ambulatoriali.
L’iniziativa rappresenta un’importante occasione e un canale di ascolto relativo alle soddisfazioni e
insoddisfazioni dei cittadini che si rivolgono alle varie strutture ospedaliere dell’azienda. I dati raccolti,
successivamente, saranno elaborati dall’Ufficio Relazioni col Pubblico e, insieme a reclami ed elogi
ricevuti, costituiranno una base di partenza per una riflessione che, con il coinvolgimento dell’Ufficio
Qualità, delle Unità Operative, dei Servizi e degli Uffici della nostra Azienda ospedaliera, potrà favorire
la progettazione di azioni di miglioramento.
A tutti i cittadini viene rivolto l’invito a partecipare all’iniziativa attraverso la compilazione
dei questionari (anonimi) che verranno messi a loro disposizione. Un ringraziamento,
sin da ora, per l’aiuto che vorranno dare con le loro utili indicazioni.
CONSULENTE DEL LAVORO
Ordine Consulenti del Lavoro
della provincia di Cremona
CHIARITI I DUBBI SUL 730 PRECOMPILATO
Con circolare n. 11/E - 2015 l’Agenzia ha fornito utili precisazioni sui destinatari, sul contenuto, sulle modalità di accesso, accettazione e modifica, sulla presentazione, sui controlli
documentali, sul sistema sanzionatorio e sui compensi degli intermediari relativi al 730 precompilato; in particolare,
viene chiarito che il nuovo modello è disponibile per i contribuenti che, nell’anno 2014, risultano essere dipendenti e
pensionati e per i quali è stata trasmessa alla stessa Agenzia,
nei termini previsti, la Certificazione Unica.
Si può accedere alla precompilata attraverso il sito dell’Agenzia delle Entrate, previa abilitazione al servizio telematico Fisconline, oppure con apposita delega, per il tramite del proprio sostituto d’imposta o ancora rivolgendosi a
un Caf o a un professionista. Sul contenuto del modello è
chiarito che in esso sono riportati, oltre ai redditi di lavoro
dipendente, di pensione o assimilati e alle ritenute, anche:
• I dati dei familiari;
• I redditi di lavoro autonomo occasionali;
• Gli altri redditi diversi;
• Le informazioni relative a oneri detraibili e deducibili;
• I dati trasmessi dagli enti esterni che erogano mutui agrari
o fondiari,
• I dati trasmessi dalle imprese assicuratrici
e dagli enti previdenziali;
• I dati relativi a terreni e fabbricati.
CITTÀ E UNIVERSITÀ
Dal 15 aprile il modello è disponibile sul sito dell’Agenzia
delle entrate, mentre dal 1° maggio al 7 luglio il contribuente potrà accettare o modificare la dichiarazione per poi trasmetterla all’Agenzia delle entrate.
Il contribuente non è soggetto al controllo documentale sugli oneri precompilati comunicati all’Agenzia da banche,
assicurazioni ed enti previdenziali, qualora accetti il modello senza modifiche o con modifiche che non incidono sulla
determinazione del reddito o dell’imposta. La predetta agevolazione vale anche se il 730 viene presentato tramite un
intermediario con le modalità ordinarie.
In caso di visto di conformità infedele dell’intermediario,
quest’ultimo è soggetto al pagamento di un importo corrispondente alla somma dell’imposta, degli interessi e della sanzione che sarebbe stata richiesta dal contribuente. È
esonerato da responsabilità qualora l’infedeltà del visto sia
determinata da condotta dolosa o gravemente colposa del
contribuente.
Reduzzi dott. Riccardo Consulente del lavoro - Consulente fiscale
Approfondimenti nel corso del programma
FILO DIRETTO in onda giovedì 16 aprile
su Radio Antenna 5, FM 87.800, alle ore 11
www.livestream.com/antenna5crema
[email protected]
141 - LA SFIDA APPLICATIVA
Una terza sfida che ci aspetta, dopo quella culturale e quella formativa, è quella relativa alla corretta applicazione delle
conoscenze e competenze in analytics, ricerca operativa, ottimizzazione. Il passaggio dal mondo della ricerca accademica
a quello della vita quotidiana, infatti, non è affatto scontato
né banale. Molti sono gli errori in agguato e, come sempre
capita quando una novità si affaccia, molta è la “fuffa” pronta
per essere spacciata per scienza o tecnologia. È quanto mai
opportuno che imprese, amministrazioni pubbliche e singoli
cittadini non siano lasciati soli nel momento in cui desiderano
affrontare questa sfida. Ed è altrettanto opportuno che essi si
rendano conto che per affrontarla hanno bisogno di avvalersi
di profili professionali diversi dal solito, con competenze diverse dal solito. Ecco a cosa può servire una sede universitaria
in un territorio di provincia.
L’elenco dei pericoli è lungo: cominciamo dai dati (tanto per
cambiare). Richiamo la già citata contrapposizione tra big data
e right data, cioè tra il tentativo di estrarre valore da enormi
quantità di dati digitali che viaggiano in rete e lo sforzo di
produrre appositamente e localmente i dati (spesso pochi) che
servono davvero per raggiungere gli obiettivi che ci si prefigge
in ogni caso specifico. Nel primo caso il lavoro è assimilabile a
quello di chi cerca di estrarre oro da una miniera di sassi. Magari un po’ di oro c’è davvero, ma… c’è chi stima che enormi
percentuali di dati digitali disponibili in rete siano sbagliati o
semplicemente privi di qualsiasi significato e attendibilità. Più
che una miniera di sassi si tratta di una montagna di spazzatura digitale. Nel secondo caso invece si tratta di produrre
i dati che servono davvero, i quali – a differenza di Internet
che è una sola ed è sempre quella – sono ogni volta diversi e
ogni volta specifici per l’applicazione che si ha in mente. Supponiamo ad esempio che un’azienda del Polo della Cosmesi
(così l’esempio profuma di “cremaschità”) voglia migliorare
le operazioni di controllo-qualità dei flaconcini che produce in
serie. Potrebbe ad esempio voler ottimizzare l’assegnamento
degli addetti al controllo-qualità ai lotti di prodotto, in modo
da eseguire il maggior numero possibile di controlli nel minor
tempo possibile con il grado di accuratezza più utile dal punto
di vista commerciale (cioè, controlli più accurati per i clienti che pagano di più in cambio dell’accuratezza). A questo
scopo serve naturalmente sapere quanto tempo impiega ogni
addetto ad eseguire ogni tipo di controllo per ogni tipo di flaconcino e per ogni possibile livello di accuratezza. In Internet
ci sono tonnellate di dati digitali, ma questi no. Nel mondo
ogni giorno si producono 2,4 quintilioni di bytes di dati digitali, ma questi no. E si può scommettere che l’azienda stessa nei
suoi sistemi informativi abbia tantissimi dati memorizzati, ma
questi no. Perché ogni volta che si affronta un problema nuovo
è normale che servano dati nuovi. Questi dati allora vanno
prodotti apposta: i tempi degli addetti al controllo-qualità, nel
nostro esempio, vanno cronometrati e registrati. Si può fare in
modo artigianale, saltuariamente e con foglietti di carta oppure in modo via via sempre più sistematico, ingegnerizzato
e automatico. L’addetto può guardare il suo orologio quando
comincia e quando finisce e scrivere gli orari su un modulo
oppure può usare un lettore di codice a barre all’inizio e alla
fine dell’operazione in modo che i tempi vengano registrati
automaticamente e senza approssimazioni. La tecnologia
viene così utilizzata per produrre i dati che poi serviranno a
raggiungere un obiettivo di business. L’intero processo non è
guidato da “esperti” di informatica che hanno dei prodotti da
vendere, ma dalla direzione aziendale che ha un obiettivo in
mente. E per decidere quali dati servono, come valutare la loro
quantità, qualità e accuratezza e come progettare il processo
di produzione dei dati non servono competenze di informatica ma di matematica: in particolare di statistica e di ricerca
operativa o, come si dice oggi, analytics.
Giovanni Righini
CRONACA D’ORO
OFFERTE
per il RESTAURO
del DUOMO
● Presso gli uffici amministrativi
della Curia Vescovile piazza
Duomo, 25 - Crema
● Versamento in c/c bancario
intestato a:
Chiesa Cattedrale S. Maria
Assunta Comitato raccolta fondi
per il restauro della Cattedrale
c/o Curia Vescovile piazza Duomo,
25 Crema presso:
Banco Popolare
via XX Settembre 18 Crema,
Codice IBAN: IT13U 05034
56841000000000317
Banca Cremasca credito
cooperativo soc. coop.
piazza Garibaldi 29 Crema,
Codice IBAN:
IT66 C 07076 56841
000000024746
Processione
a Camisano
con il signor
Giovanni Sormani
(primo a destra)
Anni 1950 -55
ASPETTANDO EXPO 2015
Tra le sfide che Expo Milano intende affrontare possiamo annoverare sia la lotta alla malnutrizione e
alla fame (che riguarda principalmente i Paesi in via
di sviluppo), che alla cattiva alimentazione e sovralimentazione, che invece tocca da vicino anche noi. Il
miglioramento delle condizioni di vita, e le scoperte
medico–scientifiche hanno portato sicuramente a un
allungamento della vita media, anche in Italia, ma se
analizziamo “la salute” delle persone, si scopre che
si sono diffuse drammaticamente patologie croniche,
con ripercussioni sulla qualità di vita. Ormai è noto
che esiste un nesso evidente tra stile di vita e salute, e
nell’ambito delle scelte individuali l’alimentazione gioca un ruolo decisivo. L’adozione di una dieta equilibrata infatti riduce la probabilità di incorrere in malattie
che sono favorite da errati stili alimentari, caratterizzati
dall’eccesso di cibo: sovrappeso, obesità, diabete, ipertensione, malattie cardiovascolari, tumori…
Fondamentale quindi investire risorse in percorsi di
Educazione Alimentare, che portino concretamente le
persone a modificare le proprie abitudini alimentari, e
a questo proposito vorrei sottolineare quanto sia importante oggi prestare attenzione alle Etichette dei cibi che
acquistiamo. L’industria alimentare le utilizza soprattutto come “richiamo”, per attirare il consumatore e
predisporlo all’acquisto, portandolo spesso ad un’analisi superficiale. Quanti consumatori leggono d’abitudine gli ingredienti di ciò che acquistano? E in base a
ciò decidono se procedere all’acquisto di quel prodotto?
Quando facciamo la spesa, ci sono molti altri aspetti
che influenzano le nostre scelte: il prezzo, la pubblicità,
dove sono posizionati i cibi, i nostri gusti personali, il
nostro senso di fame…
Ricordate che l’etichetta rappresenta la carta d’identità dei prodotti che acquistiamo; saperle leggere ed
interpretare rappresenta un atto di responsabilità finalizzato al benessere, in quanto aiutano a impostare
una sana alimentazione.
Il 13 dicembre 2014 è entrato in vigore il nuovo regolamento che riguarda l’etichettatura dei cibi e un grande
passo in avanti riguarda finalmente l’obbligo di indicare la natura degli oli vegetali utilizzati: quindi a fianco
delle generiche diciture “oli vegetali” o “grassi vegetali” deve comparire l’indicazione della materia grassa
utilizzata per preparare quel prodotto. Sul piano della
qualità i grassi possono essere molto diversi, esistono
grassi come l’olio extravergine d’oliva fondamentali
per la nostra salute, e altri come l’olio di palma che
sembrano aumentare i fattori di rischio cardiovascolare .
Quando andate a fare la spesa, in generale:
- diffidate dei prodotti con liste di ingredienti troppo
lunghe e dai nomi incomprensibili;
- evitate, per quanto possibile, prodotti con additivi inutili (es i coloranti);
- scegliete i prodotti corredati da adeguate informazioni (tecniche di coltivazione, allevamento…);
- evitate imballaggi eccessivi o preferite un packaging
fatto con materiali biodegradabili o riciclabili per ridurre i rifiuti;
- comprate solo il necessario per ridurre gli sprechi!
Dr. Elena Piovanelli, dietista
Della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura
CEREALI: Frumenti nazionali teneri con 14% di umidità Varietà speciali n.q.;
Fino (peso specifico da 78) 177-179; Buono mercantile (peso specifico da 75
a 77) 170-173; Mercantile (peso specifico fino a 74) 168-169 Frumenti nazionali duri (produzione Nord Italia): Fino (peso specifico da 80 e oltre) n.q.; Buono mercantile (peso specifico 77/79) n.q.; Mercantile (peso specifico 74/76)
n.q. Cruscami franco domicilio acquirente: Farinaccio alla rinfusa 159-161;
Tritello alla rinfusa 158-160; Crusca alla rinfusa 142-144; Crusca in sacchi
n.q.; Cruschello alla rinfusa 151-153. Granoturco ibrido nazionale (con il 14% di
umidità): Comune 144-145; Semivitreo n.q. Orzo nazionale: peso specifico da
61 a 64 n.q.; peso specifico da 55 a 60 n.q. Orzo estero pesante (da commerciante-franco acquirente) n.q. Semi di soia nazionale n.q. Semi da prato selezionati
(da commerciante): Trifoglio violetto 2,80-3,20; Ladino nostrano (Lodigiano
gigante) 8-9; Erba medica di varietà 2,90-3,30; Lolium italicum 1,40-1,70;
Lolium italicum tetraploide 1,40-1,70.
BESTIAME BOVINO: Vitelli da allevamento baliotti (peso vivo in kg): Da incrocio (50-60 kg) 3,30-4,20; Frisona (50-60 kg) 1,30-1,70. Maschi da ristallo biracchi (peso vivo): Frisona (180-250 kg) n.q.
Bovini da macello (prezzo indicativo - peso morto in kg): Cat. B - Tori (maggiori
di 24 mesi) P2 (50%) - O3 (55%) 2,10-2,30; Cat. E - Manze scottone (fino
a 24 mesi) P3 (47%) - O3 (50%) 2,10-2,60; Cat. E - Manze scottone (sup. a
24 mesi) P2 (45%) - O3 (48%) 2,10-2,55; Cat. E - Vitellone femmine da incrocio O3 (54%) - R3 (57%) 3,25-3,80; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità
P3 (44%) - O2/O3 (46%) 2,25-2,50; Cat. D - Vacche frisona di 2° qualità
P2 (42%) - P3 (43%) 1,75-1,90; Cat. D - Vacche frisona di 3° qualità P1
dell’8/4/2015
(39%) - P1 (41%) 1,10-1,40; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità (peso vivo)
0,99-1,15; Cat. D - Vacche frisona di 2° qualità (peso vivo) 0,74-0,82; Cat. D
- Vacche frisona di 3° qualità (peso vivo) 0,43-0,57; Cat. A - Vitelloni incrocio nazionali di 1° qualità R3 (55%) - U3 (56%) 3,20-3,50; Cat. A - Vitelloni
incrocio nazionali di 2° qualità O3 (53%) - R2 (54%) 2,90-3,10; Cat. A - Vitelloni frisona di 1° qualità O2 (51%) - O3 (52%) 2,80-3,00; Cat. A - Vitelloni
frisona di 2° qualità P1 (49%) - P3 (50%) 2,20-2,45.
FORAGGI: Fieno e paglia (da commerciante-franco azienda acquirente): Fieno
maggengo 2014 105-115; Loietto 2014 105-115; Fieno di 2a qualità 2014 90100; Fieno di erba medica 2014 130-160; Paglia 80-100.
SUINI: Suini vivi (escluso il premio) da allevamento (muniti di marchio di tutela):
15 kg 4,19; 25 kg 2,90; 30 kg 2,85; 40 kg 2,35; 50 kg 1,96; 65 kg 1,62; 80 kg
1,38; 100 kg n.q. Magri da macelleria: 90-115 kg n.q. Grassi da macello (muniti di
marchio di tutela): 130-145 kg 1,260; 145-160 kg 1,290; 160-176 kg 1,350; oltre
176 kg 1,280.
CASEARI: Burro: pastorizzato 2,85; zangolato di creme fresche n.q.; crema
di latte centrifugata e pastorizzata (reg. Cee n. 1547/87) n.q. Provolone Valpadana: dolce 5,45-5,60; piccante 5,65-5,90 Grana: stagionatura tra 60-90 giorni
fuori sale n.q. Grana Padano: stagionatura di 9 mesi 6,40-6,60; stagionatura
tra 12-15 mesi 7,00-7,25; stagionatura oltre 15 mesi 7,35-7,95.
LEGNAMI: Legna da ardere (franco magazzino acquirente): Legna in pezzatura
da stufa: 60% forte e 40% dolce 100 kg 12-13; legna in pezzatura da stufa:
forte 100 kg 14-15 Pioppo in piedi: da pioppeto 4,8-6,7; da ripa 2,7-3,2 Tronchi
di pioppo: trancia 21 cm 10,0-12,0; per cartiera 10 cm 5,5-6,00.
Crema è in attesa della dedica
di un luogo o via cittadina,
come da raccolta di oltre 700 firme
AL NÒST DIALÈT
Turnèm an pó ‘ndré co i àn
In attesa che ci pervengano le Poesie premiate e segnalate alla 35° Edizione
del Concorso dialettale “Féra da la Palvizìna”, andèm andré ‘n dal témp, a le
prìme edisiù dal Cuncùrs, perché ricurdà fà mai màl e… perché…
“La féra da la Palvizìna” di Fausta Donati De Conti
1° classificata – anno 1982
A viòle per i pràt adré al Canàl,
andà a la Palvizìna per la féra,
fermàs a le cansù dal verticàl.
E capità a l’altàr amò vizì,
cuma ga fös nüsü, dóma lur dù
a vardà la Madòna col Bambì,
An quèl d’Izà, purtàt da la schiséra,
töi dù vardàs an da l’istès mumént,
con lü spetà ‘l prìm bàl sö la baléra.
E fàga la prumèsa ‘n geniciù
da ‘ndà a la Palvizìna, per spuzàs
pròpe là ‘ndu gh’è stàt l’Aparisiù.
Cumè ‘n d’un sògn, an mès a tanta zént
sensa saìl, ciapàs töi dù la mà
per dìs, sensa paròle, ‘l sentimént.
Fóra parìa suspés ògne frecàs,
i sa smursàa con l’ària da la séra,
lùr i sentìa ‘n dal cór l’amór a nàs
cumè sö ‘l bròch an fiór da primaéra.
Vèt pö nagót antùrne, gna ‘l girà
da le giòstre, i banchèt, i sifulì,
‘n da la càlca töi dù lasàs andà.
“Dispiazér antìch” di Martino Biscotelli
1° classificata – anno 1987
Zént sensa tèra
e sensa càza.
Persùne dezulàde,
che làsa ‘ndré
le sò fadìghe
mal ricumpensàde.
Póre zént, sö stràde ‘ngeràde,
adré a ‘n càr pié da mizéria.
Ùmbre dal pasàt.
Zént da la nòsta piàna
che sparìa
‘n da la bùrda, a la luntàna.
San Martì da i témp andré,
dispiazér antìch.
Ùmbre, che ma pàsa ‘n da la mént,
al vündes da nuémbre.
“Fòrse T’ ó ést….” di Federica Longhi Pezzotti
1° classificata – anno 1988
Fòrse T’ó ést an d’an cél töt stelàt,
fòrse sö ‘n mür che ‘n pitùr sensa nóm
con gran deusiù al g’à pütüràt….
Fòrse T’ó ést caregnà izì a ‘na Crùs,
laà con le góse i pé da Tò fiól,
disperàs e pregà, sensa pö ùs….
Fòrse T’ó ést sö ‘n altàr cunsacràt,
fòrse sö ‘n lébre riceìt an regàl,
con pàgine giàlde, urmài töt asfujàt…
Ma T’ó ést apò ‘nda j òc da me màma,
la stèsa espresiù d’iménsa dulcèsa
che rìa fin al cór, cumè ‘na carèsa!
Fòrse T’ó ést al cò d’an lecì,
déte ‘n quadrèt, inténta a veglià
al sògn fantaziùs da ‘na qual picinì….
Iniziative Ecclesiali
LA CARTA D’IDENTITÀ DEI CIBI
I MERCATI DI CREMONA
Via Antonietti, 1
CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022
[email protected]
Il giornale non è responsabile degli eventuali cambiamenti di programmazione
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
L’apertura del palazzo non comporta automaticamente anche l’apertura al pubblico dei vari uffici
VENDITA E ASSISTENZA
TECNICA
SABATO 11 APRILE 2015
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
Guida Utile
Emergenza sanitaria..................................................118
Guardia Medica...........................................800.567.866
Carabinieri .........................................112 - 0373.893700
Polizia ................................................113 - 0373.897311
Vigili del fuoco ...................................115 - 0373.256222
Soccorso stradale ................................................ 803803
Polizia stradale ........................................... 0373 897311
Vigili urbani................................................ 0373 894212
Associazione Fraternità.................................0373 80756
SCS ..............................................................800-904858
Linea Più (gas) - via Stazione 9 - Crema ........800-189600
Guasti elettrici (ENEL) ....................................... 803500
Etiopia e Oltre ............................................ 0373 255847
Giudici di Pace ........................ 0373 250571-0373 250587
Treni: Stazione ferroviaria di Crema:
piazzale Martiri della Libertà 1 (senza prefisso) 892021
Autobus: Autoguidovie
piazzale Martiri della Libertà 8 - Crema ......... 0373 204524
Taxi Crema: ................................................ 333 1212888
Miobus: Prenotazioni: ....................(gratuito) 800-907700
0373 287728 da cellulare - Informazioni: 840-620000
Via Antonietti, 1 - CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022 - [email protected]
ADORAZIONE COMUNITARIA
■ Nella chiesa di San Giovanni (tranne il sabato
mattina e la domenica) ore 9-12 e 15-18.
■ Ogni lunedì alle 17.30 preghiera e Vespro per la vita.
ACCOGLIENZA DELLA PAROLA
■ Oggi sabato 11 ore 16 -17 presso il Centro di Spiritualità Accoglienza della Parola nell’ascolto e nel silenzio.
PIECE TEATRALE SU CECILIA CREMONESI
■ Oggi sabato 11 alle ore 21 nella chiesa di S. Bernardino in città pieces teatrale su Cecilia Cremonesi.
ANIMAZIONE VOCAZIONALE RAGAZZE
■ Domenica 12 dalle ore 9,30 alle 12,30 presso la l’Istituto Buon Pastore animazione vocazionale per ragazze della scuola media.
ASSEMBLEA GRUPPI MISSIONARI
■ Domani, domenica 12 aprile alle ore 14,45 presso
l’oratorio del S. Cuore di Crema Nuova assemblea dei
Gruppi Missionari.
INCONTRO CATECHISTI BATTESIMALI
■ Domani, domenica 12 aprile alle dalle ore 16 alle
18,30 presso il Seminario di Vergonzana incontro formativo per catechisti battesimali. Tema: Il Battesimo.
Municipio di Crema
Sportello consulenza gratuita notaio
■ Giovedì 16 aprile, presso il palazzo comunale, senza appuntamento, un notaio della città sarà
gratuitamente a disposizione di ogni cittadino per
consultazioni. Info 0373.894241-357-269.
Orari apertura cimiteri cittadini
■ I quattro cimiteri cittadini sono aperti con orario continuato dalle ore 8 alle 19.
Alloggi di edilizia residenziale pubblica
■ All’Albo Pretorio online del Comune di Crema (www.albopretorionline.it/crema/alboente.
aspx) sono pubblicate le graduatorie definitive
valevoli ai fini dell’assegnazione in locazione di
alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (Erp) a
canone sociale e a canone moderato. Per informa-
...va salüda i “Cüntastòrie”
AGGIORNAMENTO CATECHISTI ZONA SUD
■ Martedì 14 aprile alle ore 21 presso l’oratorio
parrocchiale di Ripalta Nuova formazione-aggiornamento per i catechisti della zona sud. Tema: testimoniare e narrare, metodologia della narrazione in Catechesi.
AGGIORNAMENTO CATECHISTI ZONA OVEST
■ Mercoledì 15 aprile alle ore 21 presso l’oratorio
parrocchiale di Bagnolo formazione-aggiornamento
per i catechisti della zona ovest. Tema: Testimoniare e
narrare, metodologia della narrazione in Catechesi.
AI DEVOTI DI S. PIO DA PIETRELCINA
■ Giovedì 16 aprile ritrovo nella chiesa parrocchiale dei Sabbioni. Alle ore 15 adorazione eucaristica e s. Rosario, alle 16 celebrazione della s. Messa.
PREGHIERA AMICI DI TAIZÈ
■ Venerdì 17 aprile alle ore 21 presso la chiesa
parrocchiale di Scannabue incontro di preghiera degli Amici di Taizè. Tutti sono invitati a partecipare.
RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO
■ Vi invita a condividere un’esperienza di preghiera
ogni sabato alle ore 16 presso l’oratorio SS. Trinità.
GRUPPO REGINA DELLA PACE
■ Ogni lunedì alle 21 nella chiesa di San Bartolomeo dei Morti recita del s. Rosario e della s. Messa.
L’URP INFORMA...
zioni è possibile rivolgersi a: Ufficio di Segretariato Sociale (Pua), via Manini 21 a Crema, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 12 (tel. 0373.218725).
C.R.Ema: guida per l’estate dei bambini
■ Anche quest’anno verrà realizzata la guida
estate on line “C.R.E.ma che bello!”, contenente le
proposte estive per bambini e ragazzi offerte della
città di Crema. Chi fosse interessato a comparire
nella guida con una propria proposta estiva potrà
compilare e restituire l’apposita scheda. Il termine
per l’invio delle proposte è fissato per venerdì 17
aprile. La guida, completa di tutte le proposte pervenute, sarà poi disponibile sul sito del Comune di
Crema dai primi giorni di maggio. Chi desiderasse
maggiori informazioni può contattare il numero
0373.894222. Per restituire la scheda compilata si
potrà invece inviare e-mail a: [email protected]
crema.cr.it oppure fax al numero 0373.894381.
c
e
a
a
n
a
f
Str d do
A cura del FRANCO
AGOSTINO
TEATRO FESTIVAL,
laboratorio
di comunicazione
‘VIVO, VEDO, SCRIVO’
XVII edizione
Crema, 11 aprile 2015
Anno IX n. 25 - Aprile 2015
F e r v o n o i l a v o r i p e r g l i a t t e s i s s i m i a p p u n t a m e n t i d e l 2 0 - 2 3 m a g g i o: s i a v v i c i n a n o
i m o m e n t i c l o u d e l l a X V I I e d i z i o n e d e l F a t f “ G N A M ! Te a t r o p e r i t u o i d e n t i ”
Crema ha fame di energia e colori
A
fine maggio dell’anno scorso un mare di sogni si è
riversato nella vie della città di Crema, magari alcuni si sono pure realizzati nel frattempo, altri si realizzeranno in futuro, solo il loro sognatore lo sa con esattezza. Ora manca poco più di un mese a maggio e come
un anno fa la città si riempirà di gioia, quella contagiosa
che viene portata dai bambini. Sì perché al centro del
mese di maggio ci sono loro, i bambini e i ragazzi che
da qualche mese stanno partecipando ai laboratori del
Franco Agostino Teatro Festival. All’inizio “la gioia”
arriverà dal palcoscenico del Teatro San Domenico durante le giornate della Rassegna Concorso (il 20 e il
21), e la sera del Concerto-Spettacolo di venerdì 22,
per poi arrivare direttamente dalle vie di Crema durante la Festa di Piazza. Perché come la primavera anche
maggio porterà in città una vera e propria esplosione di
colori che risveglieranno la città dai sogni invernali e
faranno pensare alla cosa più bella: l’energia delle cose
belle, sì perché quando si fa una cosa non per se stessi
ma per qualcuno a cui teniamo e per qualcosa in cui
crediamo veniamo travolti, senza che ce ne accorgiamo, da una un’energia tale che non ci pesa. Ecco questa
energia ha travolto anche noi e, a pensarci, è abbastanza
ovvio, perché quando l’obbiettivo è riempire una città
della gioia dei bambini per poterci riuscire dobbiamo
essere noi i primi a essere felici.
Proprio per questo noi del Fatf abbiamo già fatto partire
il conto alla rovescia… non vediamo l’ora che arrivi
il periodo più bello di tutta l’edizione: il suo culmine,
quello per cui abbiamo lavorato fin dall’inizio.
Vi aspettiamo numerosi ad assistere agli eventi in programma con tutta la vostra famiglia.
Marco Brambillaschi
Uno sguardo sui laboratori: a Bagnolo i preparativi per la tanto attesa Festa di Piazza procedono,
tra pennelli, colori e occhi sorridenti
Una grande scenografia con i profumi di casa
S
trada Facendo ha fatto
tappa anche alla scuola
elementare di Bagnolo Cremasco, dove i bambini delle
classi prime hanno da poco
messo da parte l’attività teatrale per dedicarsi all’allestimento della scenografia
insieme a Sara Passerini,
operatrice Fatf: in pieno
stile “GNAM! Teatro per i
tuoi denti” tutti hanno disegnato su un grande foglio
bianco il piatto che più preferisce e… quante fragole,
biscotti e pizze farcite! Si
poteva quasi sentire il profumo di casa. Ma occhio
alle tempere, non leccatevi
le dita!
Naomi Zappaterra
Adotta una classe
Le scuole che chiedono di aderire ai laboratori
organizzati dal FATF sono sempre più numerose…
Un GRAZIE di cuore a tutte le entità che ci stanno sostenendo:
AXA Assicurazioni, SAGE Crema, Banca Popolare di Crema, Popolare Crema per il Territorio, MAD Cosmetics, Dreamcos, REGI, Lacchinelli.
CHI SIAMO
Coordinatrice: Annachiara Tagliaferri. Reporter: Carlo Arpini, Laura
Barbazza, Marco Brambillaschi, Valentina Cipriani, Elisabetta
Dossena, Cecilia Panzetti, Naomi Zappaterra.
Ci vediamo su www.teatrofestival.it e ne parliamo
su Facebook: Franco Agostino Teatro Festival
Rete del dono
Puoi aiutarci anche tu!
Se ogni sorriso che abbiamo regalato si tramutasse in €1… saremmo miliardari!
Puoi contribuire anche solo con €5 ad adottare una classe dei laboratori.
Vai sul sito: retedeldono.it e in “Dona per
una No Profit” cerca “Franco Agostino Teatro
Festival”
In anticipo… GRAZIE
Galleria fotografica sul sito www.ilnuovotorrazzo.it
2 www.teatrofestival.it
C o m e d a c o p i o n e , a n c h e q u e s t ’a n n o l a r a s s e g n a c o n c o r s o è i n t e r n a z i o n a l e
Un palco per l’Europa
O
gni maggio si riapre una tradizione che accompagna il FATF
fin dai suoi primi tempi; la rassegna concorso. Si tratta di una
grande opportunità per gli studenti delle scuole medie e superiori,
che possono allestire e rappresentare a teatro un loro spettacolo
a tema libero. Per quest’anno le iscrizioni sono terminate, tra le
scuole del nostro territorio parteciperanno: l’I.C. “Chiesa” di Spino
d’Adda, l’I.C. “S. Paolo d’Argon” di Bergamo, il Gruppo Teatrale
GOST di Bollate e il Liceo Artistico “B. Munari” di Crema. I
giovani attori giungeranno anche da varie parti d’Italia: Piemonte,
Liguria e Toscana. Non è finita qui: per entrambe le categorie sarà
presente un gruppo di ragazzi provenienti dalla Francia come già
successo negli anni scorsi, i ragazzi dalla Scuola Media “Frédéric
Chopin”, dalla Scuola Media “Jeanne d’Arc” e dalla Compagnia
“Le Point du Jour”. Tutte le rappresentazioni verranno osservate e
valutate da due giurie, una di studenti e una di esperti del settore, il
presidente di giuria quest’anno sarà Roberta Carpani per le Medie
Inferiori ed Emanuela Groppelli per le Superiori.
Il premio più importante, (oltre alla grande soddisfazione) sarà la
possibilità di portare lo spettacolo vincitore sul palco del Piccolo
Teatro di Milano.
Laura Barbazza
Il gruppo vincitore della scorsa edizione sul palco del Teatro San Domenico
Chiacchierando con lo zio Beppe, da sempre presente al FATF e animatore della Dimidimitri di Novara
Cilindro in testa e coriandoli in tasca
“con il teatro cresciamo insieme”
B
eppe Sinatra è... indescrivibile, un personaggio unico:
come lo definiscono i suoi colleghi una certezza, con il cilindro
sempre in testa e i coriandoli in
tasca. Lo zio Beppe è un artista dell’Associazione Culturale
DIMIDIMITRI, appassionato ed
esperto di teatro giovanile è capace di far sorridere e divertire sempre. A me, l’altro giorno, durante
la nostra chiacchierata, è bastato
poco per capirlo: voce squillante e
la battuta sempre pronta. Ma state
tranquilli, Beppe lo potrete conoscere anche voi perché lui e i suoi
ragazzi saranno presto in terra cremasca per esibirsi con meravigliosi spettacoli. Tutto questo è possibile grazie alla collaborazione tra
il Fatf cremasco e Novara, la città
natale di questi fantastici artisti,
dove il 22 e il 23 aprile, molti piccoli attori si esibiranno a Teatro e
i più meritevoli arriveranno a Cre-
ma nel mese di maggio.
È già il sesto anno che i nostri
amici novaresi ci vengono a trovare per offrirci spettacoli di qualità e molto divertenti e, come
mi raccontava Beppe, per loro “è
sempre un grande onore, un’esperienza positiva sia artisticamente
che umanamente”. Quest’anno,
sarà una rassegna veramente particolare, da leccarsi i baffi, perché il teatro, come il pane, è alimento semplice e basilare nelle
nostre esistenze. Ecco, si spiega
così il titolo di questa edizione:
“GNAM!”. Non possiamo rinunciare a nessuno dei due cibi, pena
l’indebolimento delle nostre capacità di lettura e comprensione del
reale. Per questo, e non solo, lo zio
Beppe consiglia il teatro a tutti, a
tutti coloro che vogliono divertirsi, e imparare qualcosa. Beppe
mi confida però che, quando dice
queste parole, pensa soprattutto ai
giovani, ai ragazzi e ai bambini,
futuri adulti, futuri cittadini, futuri
protagonisti del mondo.
“Il mio intento non è quello di costruire attori ma aiutare i giovani a
riflettere, a diventare più sensibili
e aperti, sempre alla ricerca di un
qualsiasi tipo di scambio: di emozioni, di sentimenti, di parole, per
imparare ogni volta qualcosa di
nuovo e condividere con gli altri,
condividere insieme”.
Le sue parole sono inequivocabili: il teatro è unico, un passaggio
fondamentale nella crescita. Ma
non vi dovete preoccupare se pensate di non avere talento, di non
essere all’altezza, perché non è
vero. Essere talentuosi significa
mettersi in gioco per scoprire prima noi, per poi mostrare agli altri
la nostra caratteristica vincente e
unica, significa superare un nostro
limite come la timidezza. Siamo
tutti talentuosi, perché ognuno è
irripetibile e ciascuno può sempre imparare qualcosa di nuovo
dalla diversità dell’altro, perché
“il teatro è un continuo imparare”.
Questo Beppe ama dirlo, gli piace definirsi un “talentuoso continuo”, sempre pronto ad apprendere, anche dai suoi alunni molto
più giovani e inesperti di lui. “Mi
piace organizzare nuovi progetti
e laboratori per incontrare e fare
avvicinare al mondo del teatro
sempre più persone”. Eureca! Ho
capito perché sempre più ragazzi,
ragazze e bambini, anche disabili,
si avvicinano al teatro: grazie a lui
e alla sua passione. Orgogliosamente, al termine della nostra intervista, con l’affetto di un padre
mi dice “i miei ragazzi sono tutti
bravissimi”.
Beh, che dire d’altro, caro Beppe,
aspettiamo te e i tuoi fantastici attori a Crema!
Elisabetta Dossena
www.teatrofestival.it
3
FATF France: dalla parata sotto la pioggia all’esplosione di gioventù all’Escale,
il teatro della città francese gemellata con Crema
Diario di un viaggio a Melun: 6° capitolo
I bambini del Centro Sociale “Jules Ferry” in parata
W
ooo, plop, plop, tum: un rombo di motori, un paio di vuoti d’aria, l’aereo atterra
all’aeroporto di Paris Orly e noi ragazzi dello
staff siamo di nuovo in Francia, sulla strada per
Melun, pronti per l’inizio della sesta edizione
del Fatf France. Fa un freddo “che-porca-miseria”, una pioggerellina inclemente ci bagna a
tratti, e insomma siamo prontissimi per cominciare. Melun è una cittadina non molto distante
da Parigi, gemellata con Crema, di stile inequivocabilmente francese: case basse, boulangeries e pasticcerie, graziose piazze caratteristiche
e un’atmosfera vagamente romantica. Si tratta
di un luogo ormai familiare per il Festival: risale al 2009 la prima edizione francese che si è
svolta qui, quando eravamo tutti dei giovincelli
imberbi. L’edizione di quest’anno è la sesta e
gli eventi si sono concentrati tutti nella giornata
di sabato 28 marzo, che è stata per noi molto
intensa. Ma andiamo con ordine.
Intanto dobbiamo ammettere che abbiamo passato le prime due giornate a Parigi a farci foto
La presidente del Fatf France Dominique Coudray
con lo Staff italiano
con la Tour Eiffel in testa, a camminare su e
giù per gli Champs Élysées e a mangiare crêpes
alla nutella; ma su questa parte sarò breve perché non vorrei farvi incavolare così tanto per
l’invidia da farvi smettere di leggere. Secondariamente, occorre sempre ammettere che il
terzo giorno, il venerdì, quello in cui avremmo
dovuto finire di mettere a punto tutti i dettagli
organizzativi, ci ha fatto venire almeno un paio
di attacchi di panico su cui glisserò.
Detto questo, possiamo passare alla parte interessante: Festival Franco Agostino France, 28
marzo 2015, Melun. Apertura delle danze, h.10.
Intorno al mercato coperto di Melun parte una
parata di ragazzi incuranti della pioggerella insistente e del gelo, che camminano, ballano e
si esibiscono in allegria, sotto gli sguardi vagamente perplessi dei clienti del mercato. La parata si divide in quattro tappe, ognuna con un piccolo spettacolo che ha come tema uno di quelli
degli anni passati del Festival: la passione, il
coraggio, la fiducia, il sogno. Come colonna so-
Il numerosissimo pubblico a teatro con Antonio Zaninelli
e Vincenzo Cappelli
nora, i jingle delle annate Fatf corrispondenti.
Insomma, è tutto un viaggio lungo il viale dei
ricordi, e ci potrebbe scappare la lacrimuccia se
non fosse che stiamo facendo un gran baccano
ed è troppo divertente. Ci sono sere che fa buio
piano piano, e il mio papà si addormenta sul
divano...le note dei jingle mi girano ancora in
testa settimane dopo.
Conclusa la parata, abbiamo appena il tempo di
ingurgitare un panino, che stiamo già correndo
verso il teatro per l’evento del pomeriggio: la
Rassegna Concorso, in cui i ragazzi avranno
l’occasione di portare sul palco gli spettacoli
che preparano da settimane. C’è quell’atmosfera frizzante di attesa che ormai conosciamo
bene ma a cui non c’è verso di abituarsi del tutto, e al limite siamo anche un po’ nervosi. Pure,
fila tutto liscio. Dominique Coudray e Gloria
Angelotti, presidenti rispettivamente del Fatf
France e di quello italiano, rinnovano l’amicizia
tra le due città, vengono ringraziati gli sponsor
e i sostenitori, e per il resto il palco è tutto dei
Il 19 aprile i bambini di Concordia sulla Secchia si esibiranno in una gioiosa festa di piazza
ragazzi. A esibirsi, un gruppo della scuola media “Frédéric Chopin” (che attendiamo a Crema
a maggio), il meraviglioso gruppo “Gost” di
Bollate con lo spettacolo Moby Dick, che aveva
vinto il premio della giuria esperti della Rassegna Concorso cremasca dell’anno scorso, i
piccoli del centro sociale “Jules Ferry” (quanta
tenerezza!), un gruppo della scuola media “Jeanne d’Arc”, la compagnia “Le Point du Jour”,
e i nostri amici di Novara, gli “Akropazzi” (giovani acrobati il cui spettacolo è sconsigliato ai
deboli di cuore). C’è un premio per tutti, la sala
è piena, gli applausi si sprecano.
Alla fine, in fretta come sempre, calano la sera
e il sipario, è tutto finito e non sappiamo dove.
Andiamo a mangiare l’ultima crêpe e il giorno
dopo siamo sull’aereo verso casa, stanchi, magari con un pizzico di malinconia. Ma soprattutto, siamo prontissimi per la nostra Rassegna di
maggio che si avvicina...
Valentina Cipriani
Sette menti,
Crema e Concordia in un unico respiro un solo racconto
L
o spuntare dei germogli, dei fiori e dei primi caldi raggi del sole sono le condizioni
perfette per entrare in contatto con la natura ed
aprirci al suo soffio di vita. Così il 19 aprile, a
Concordia sulla Secchia (MO), dove dall’anno
del terremoto il Franco Agostino Teatro Festival
è di casa e che dopo aver visto lo spettacolo Jack
e il fagiolo magico, il Comune ha proposto a 19
classi della scuola elementare “Rino Gasparini”, di svolgere un percorso che renderà ancora
più concreta l’unione tra Crema e Concordia.
Infatti, poco dopo, il regista cremasco Nicola
Cazzalini, Sara Passerini, Damiano Grasselli e
Lisa Vanetta sono partiti con i laboratori, con
tema parallelo a quello di Crema. I bambini han,
quindi, deciso di far udire a tutti le melodie della natura le quali, spesso per via della vita frene-
tica che ci corre intorno, non ascoltiamo o non
riusciamo a capirne l’importanza. Con danze,
spettacoli, ma soprattutto facendoci fermare un
attimo con un pic-nic immersi nella parte più
verdeggiante del parco, ci mostreranno la loro
scoperta riguardo al cibo. Spesso viene sottovalutato, ogni giorno lo mangiamo, ma non è altro
che la fine di un lunghissimo viaggio di scoperte, lavoro, legami e di un pizzico di magia.
Tutto questo grazie agli operatori, alle maestre
e maestri, che hanno insegnato, ai più piccini
a chiudere gli occhi e ascoltare le sinfonie del
mondo che li circonda, ma più di ogni cosa, a
sperimentare un modo per condividere con tutti
l’importanza di fermarsi un attimo ad ascoltare
la sinfonia che ci unisce tutti.
Cecilia Panzetti
RISTORANTE GOMEDO
S
ul blog dei ragazzi di VivoVedoScrivo uscirà
proprio oggi la prima puntata di un racconto: quattordici tappe, ciascuna delle quali lunga
circa una pagina, per sette autori. Ogni ragazzo
del blog scriverà due puntate diverse, la prossima
pubblicazione sarà tra un mese, e così a seguire
una puntata ogni mese. In questo modo sul blog si
sperimenterà un nuovo tipo di scrittura collettiva,
anche per mettere alla prova il gruppo. Il metodo
di lavoro si è articolato in una riunione dove si è
decisa la trama, seguito da un lavoro individuale sui due capitoli assegnati. Quindi ogni autore
consegna i testi per la revisione finale. Anche se
non mi è permesso anticipare nulla, posso dire che
la storia è veramente appassionante. Pensate che
non posso svelarvi neppure il titolo! Non scordatevi quindi di leggerlo e anche di mandarci le vostre impressioni. Aspettiamo di leggere anche voi.
Carlo Arpini
REALIZZAZIONE DI TETTI IN LEGNO
Via provinciale Adda n° 60 Gombito (Cr)
con la tecnologia dell’impianto computerizzato, pretagliato, pronto per la posa
☎ 0374 350556
T I P O LO G I E L E G N A M I :
www.gomedo.com e-mail: [email protected]
- Travature in legno massiccio
- Travature tonde
- Travature Uso Trieste
- Travature lamellari
- Travature “KVH”
(legno massiccio essicato e giuntato)
Legname da cantiere - Pannelli e travi per casseri
Villa - Bagnolo Cremasco (CR)
Il locale ideale per matrimoni, (dispone di due sale climatizzate,
una da 160 posti e una da 250 posti) cresime, comunioni
ed ogni ricorrenza in genere. Ampio giardino estivo.
Venite a scoprire il nuovo giardino di 14.000 mq.
Consultateci senza impegno o visitate il nostro sito internet,
dove troverete interessanti proposte per tutte le vostre occasioni.
Menù per ricorrenze a partire da euro 22 tutto compreso
Menù per matrimoni a partire da euro 40 tutto compreso
Via Soncino, 13/11 • RICENGO (CR)
Tel. 0373 266042 • Fax 0373 266135
www.legnoedilizia.com • [email protected]
GRONDE - PORTICHETTI
PERGOLATI - GAZEBO
CASETTE SU MISURA
Offriamo un servizio completo:
progettazione - realizzazione
e posa in opera
COPERTURE COMPLETE fibrocemento, tegole, coppi, pannelli lamiera...
Isolanti polistirene, sughero, lana di roccia, fibra di legno...
Lattoneria rame, lamiera preverniciata, inox, ecc...
Linee vita
Rifacimento completo di coperture
Rivenditore autorizzato
Fornitura e Posa finestre e accessori
24
SABATO 11 APRILE 2015
26
Il Cremasco
SABATO 11 APRILE 2015
TRESCORE CREMASCO
RICENGO
Crisi e lavoro
Comune in campo
B-Cube
tra mobilità
e trasferta
CONTROFFENSIVA DELLA GIUNTA PER
OFFRIRE OPPORTUNITÀ A GIOVANI E NON
di LUCA GUERINI
C
risi e lavoro. Parole che da
un po’ di tempo vanno di
pari passo, con segno negativo
per quanto riguarda gli indici
occupazionali, anche nel nostro territorio. Il Comune di
Trescore Cremasco per ‘combattere’ la problematica ha
avviato due novità: il servizio
civile regionale ‘Garanzia giovani’ e i voucher per il lavoro
accessorio. “Puoi aderire partecipando ai progetti che attiveremo nel settore assistenza,
cultura, educazione, tutela ambientale e protezione civile”,
recita l’invito dell’amministrazione leghista capeggiata da
Angelo Barbati.
Il progetto di servizio civile
volontario riguarda i giovani
dai 18 ai 29 anni non compiuti
che non stanno né studiando
né lavorando. Bisogna accedere al portale di Garanzia Gio-
vani www.garanziagiovani.regione.lombardia.it e scegliere
come ente Anci Lombardia.
La candidatura sarà esaminata
e chi sarà scelto potrà partecipare all’iniziativa del Comune
che comporta un impegno per
circa 20 ore alla settimana.
Ai giovani volontari è riconosciuto un assegno mensile di
433,80 euro e la certificazione
finale delle competenze acquisite. Per avere tutte le informazioni utili i recapiti sono i
seguenti: tel. 0373.272236; email: [email protected]
trescorecremasco.cr.it. Informazioni ci sono anche sul sito
web comunale.
Nello stesso tempo la Giunta,
con un atto del marzo scorso, ha
emanato un Bando per l’erogazione di buoni lavoro-voucher
per lo svolgimento di lavoro occasionale di tipo accessorio per
l’anno 2015. I soggetti selezionati potranno essere impiegati
SERGNANO
La banda chiede aiuto
Torna la ‘Questua’
I
l corpo bandistico ‘San Martino Vescovo’ chiede ancora il
sostegno ai sergnanesi per mandare avanti l’attività programmata che mira anche al coinvolgimento di giovanissimi.
Domani organizza il secondo
atto della ‘Questua’ inaugurata
alcune settimane fa, “dove la
risposta della gente ha soddisfatto”.
“Abbiamo bisogno del vostro aiuto per tenere in vita una
tradizione che esiste a Sergnano da quasi un secolo: la banda, che fu fondata nel 1920”.
Questo il messaggio lanciato
a metà marzo dai dirigenti
dell’importante
formazione
musicale presieduta da Angelo
Bolciaghi, che ha preso il posto
di Camillo Lotti, scomparso il
2 novembre scorso.
La San Martino ha intenzione di riorganizzare la Scuola di
musica, con un progetto didattico ben diretto e articolato che
sia in grado di educare alla bellezza della musica. “In questo
modo garantiremo un futuro
alla storica banda di Sergnano. Sentiamo la responsabilità
di giungere al 2020, data del
centenario, con una formazione migliore e più preparata e
in questo senso dovremo lavorare molto; desideriamo farlo,
pensando anche a una sede più
funzionale per far musica”.
Nella lettera alla cittadinanza si sottolinea che un paese
con la banda “è un paese più
ricco. Così come ci rivolgiamo
a voi, cari Sergnanesi, ci rivol-
PIANENGO: un ‘Giro con gli strumenti’
V
uoi prendere confidenza con le note musicali?
L’assessorato alla Cultura, in collaborazione con la
biblioteca, organizza e propone un ‘Giro degli strumenti’.
Si tratta di un’iniziativa che prevede 8/9 lezioni da 30 minuti ciascuna, per provare 2 o addirittura 3 strumenti a scelta
fra pianoforte, batteria, chitarra (classica, elettrica, basso),
organo, violino, flauto, sassofono.
“Suona... e trova lo strumento che fa per te!”, lo slogan
coniato dai promotori del progetto rivolto ai bambini (dai
6 anni in su). I corsi si svolgeranno presso la ‘Saletta Musicale’ (contributo indicativo richiesto per ogni lezione, 10
euro).
L’idea prenderà avvio oggi, 11 aprile, mentre i giorni e
gli orari delle lezioni, singole tenute da docenti qualificati,
sono da concordare con l’insegnante. Gli interessati possono rivolgersi in biblioteca comunale (0373-752227 e-mail
[email protected]).
L’idea di favorire la nascita di una scuola di musica,
“per tutte le fasce di età, ma soprattutto rivolta ai ragazzi
impegnati con la scuola”, era stata lanciata alcuni mesi fa
dall’amministrazione comunale. Lo scorso inverno è stato
portato a termine la ristrutturazione della ‘Saletta Musicale’, un intervento protrattosi tre anni. L’operazione ha interessato il risanamento dei muri, il ripristino degli impianti
elettrico-termico e la tinteggiatura. La biblioteca comunale
di Pianengo negli anni ’70 si è dotata di un’aula di ascolto
musicale, che ora verrà sfruttata anzitutto per i corsi di musica e canto.
Oggi incomincia il ‘Giro degli strumenti’. Risposta significativa? Assessorato alla Cultura e Biblioteca sono convinti
che la proposta vada nella giusta direzione.
El
nelle seguenti attività: vigilanza
e sorveglianza presso gli edifici
scolastici; compiti di piccola
manutenzione degli edifici e del
verde pubblico, anche comportanti l’utilizzo di automezzi e
di macchine operatrici di proprietà comunale; manutenzione
e custodia dei parchi; custodia,
vigilanza e manutenzione delle
aree verdi cimiteriali e di quelle
degli impianti sportivi; ausilio
presso la Biblioteca comunale
e altre attività culturali; servizi
alla persona; servizi di trasporto
resi con automezzi di proprietà
comunale ed effettuati nel raggio di 50 km dal Comune. Le
domande di partecipazione alla
selezione dovranno, in tal caso,
pervenire all’Ufficio Protocollo
del Comune di Trescore, a pena
di esclusione, entro e non oltre
le ore 12 del 30 aprile. I requisiti, le modalità di partecipazione
e la domanda sono riportati sul
sito Internet comunale.
giamo anche agli Enti che hanno dovere di salvaguardare un
patrimonio culturale e storico
del nostro paese e che i sergnanesi hanno voluto fin dal 1920.
Ma voi siete sempre stati i primi a rispondere con grande generosità”.
La ‘San Martino Vescovo’ ha
in programma quattro appuntamenti tra il mese prossimo e
giugno, momenti ai quali tutti sono invitati a presenziare.
Il 2 maggio alle 21, in chiesa
parrocchiale, ci sarà il concerto dei docenti della scuola di
musica; il 24 maggio alla stessa
ora, presso il monumento ai
Caduti e in occasione del centenario dell’entrata in guerra
dell’Italia, la compagine terrà
“il concerto commemorativo
sulla Grande Guerra”; il 7 giugno è previsto il concerto della
banda giovanile; il 27 giugno,
invece, quello della banda.
Domani mattina si rinnova
la ‘Questua’ “per tenere in vita
una realtà che esiste da quasi
un secolo”. Tenderle una mano
è contribuire a scrivere un altra
pagina di questa straordinaria
storia.
el
DENTIERA ROTTA!!!
RIPARAZIONE IMMEDIATA
Pulitura, lucidatua e rimessa
a nuovo protesi mobili
Per tutti un utile OMAGGIO
telefonando allo
0373•83385
RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
CREMA: Via Podgora, 3 (zona Villette Ferriera)
RITIRO ORO
C
irca un mese fa la
protesta dei lavoratori, oggi alcune novità
e conferme sulla loro posizione. Alla ‘B-Cube’,
multinazionale che produce imballaggi per macchinari e che fa parte del
gruppo Bonzano di Torino, una quindicina di
occupati (forse 17) sceglierà probabilmente la
mobilità volontaria per
due anni, mentre alcuni,
si parla di cinque unità,
dovrebbero accettare il
trasferimento nel Milanese alla ‘Job Service’ di
Cambiago, annunciato il
mese scorso dai vertici
aziendali.
Il tutto è stato comunicato dopo l’assemblea
sindacale dei gironi scorsi presso l’Associazione
Industriali di Crema.
Si sta profilando anche
l’ipotesi di un possibile
incentivo per indurre i
lavoratori alla scelta. Per
chi vorrà trasferirsi alla
‘Job Service’, che dista
dal polo di Ricengo-Bottaiano ben 40 chilometri,
potrebbero spuntare bonus-incentivi legati alla
trasferta (80 chilometri
ogni giorno tra viaggio
d’andata e quello di ritorno), o comunque il
servizio con auto o pulmino. Prima del trasferimento del reparto, che
sarà realtà dal 4 maggio,
dovrebbe svolgersi un altro incontro tra le parti.
La notizia del trasferimento era stata un fulmine a ciel sereno per tutti:
alla base della decisione
della multinazionale il
fatto che lo stabilimento cremasco non sarebbe
competitivo per i forti
costi di produzione-gestione. Preoccupazioni
erano state espresse anche dal sindaco di Ricengo Ernestino Sassi:
“Spero che a cascata la
scelta non ricadrà anche
sulla parte impiegatizia.
Per me la B-Cube era
un’azienda che andava
bene, anzi pronta a investire nuovamente e con
molto lavoro”, aveva
dichiarato nei giorni successivi allo sciopero dei
lavoratori.
CREMA - Piazza Marconi, 36
Per info: Tel 348.7808491
PAGO CONTANTI
ZANZARIERE
&
ANTE IN LEGNO
Installazione, riparazione e rinnovamento
Cell. 338 1167295
Corlazzoli Davide
DF
AUTOFFICINA D.F.
CASA DEL RADIATORE - CENTRO DELLA MARMITTA
• Riparazione di veicoli multimarche · Sostituzione gomme
a prezzi scontati
• Revisioni
• Ricarica climatizzatori
• Vendita di radiatori e riparazioni
• Assistenza climatizzatori
• Elettrauto
• Servizio di ritiro e consegna veicolo • Sostituzione catalizzatori
• Preventivi gratuiti
proprio domicilio
SMONTAGGIO GOMME
INVERNALI
CREMA - Via Stazione, 32 Tel. 0373.257214
Crema - piazza Garibaldi, 18 - ☎ e  0373 257480
VENDITA - RIPARAZIONI - INSEGNAMENTO
MACCHINE PER CUCIRE TAGLIACUCI
mod. 120
mod. 130
LG
Pianengo: “Comunichiamo”
P
roseguono gli incontri di ‘Comunicare in famiglia’, proposta formativa della parrocchia di Pianengo, che per
favorirne la riuscita si avvale dell’esperienza e professionalità dell’associazione ‘Famiglia buona novella’ di Cremona.
L’iniziativa contempla quattro serate (due sono già andate
in archivio con positivi riscontri) di riflessione sulla comunicazione in famiglia e nella coppia. Momenti di approfondimento e di confronto rivolti a tutti.
Domani sera, con inizio alle 20,45, è in programma il terzo incontro che coinvolgerà pienamente, come i precedenti,
quanti risponderanno affermativamente all’invito rivolto dal
pulpito in più di una circostanza dal parroco don Gian Battista Strada. Il corso si svilupperà sotto la guida di counselor
familiari di Famiglia Buona Novella. Attraverso esposizioni
teoriche, video e simulazioni, i partecipanti sono condotti
ad approfondire le proprie modalità di comunicazione e di
ascolto per arrivare a porre in atto uno scambio più efficace
in ambito familiare. Obiettivo importante e fondamentale
da conseguire.
‘Famiglia buona novella’ è un’associazione di promozione
sociale che si prefigge di favorire la formazione e la crescita
umana delle coppie, “nella piena convinzione che il bene di
ogni società civile dipende strutturalmente da quella cellula fondamentale che è la famiglia, prima comunità d’amore
– evidenzia anche sul proprio sito Internet. Siamo infatti
convinti che lavorare per la famiglia e per la coppia, oggi,
sia il modo migliore di investire per il futuro della nostra
società”.
El
€ 259,00 € 169 ,00
€ 299,00 € 199 ,00
PERMUTIAMO IL TUO USATO
MANICHINI, ACCESSORI PER IL CUCITO, Lane e cotoni
filati, merceria
AGHI E RICAMBI ORIGINALI
Il Cremasco 27
SABATO 11 APRILE 2015
CASALE CREMASCO
CHIEVE
Taglio del nastro
per la “Casa dell’Acqua”
Domani, dalle ore 16,
“Sfilata a 6 zampe”
IL SINDACO: “UN BENE DI TUTTI”
di LUCA GUERINI
T
aglio del nastro, lo scorso
weekend, per la nuovissima
“Casa dell’Acqua” casalese.
L’amministrazione comunale,
come molte altre del territorio, ha
collaborato proficuamente con
Padania Acque, realizzando l’opera in breve tempo. Presenti alla
cerimonia, il sindaco Antonio
Grassi, Alessandro Lanfranchi,
presidente di Padania Acque, e il
parroco della comunità di Casale
e Vidolasco don Piero Lunghi,
che ha benedetto la struttura.
All’invito di chi è al governo ha
risposto anche una cinquantina di
cittadini, “certificati” dagli altrettanti bicchieri d’acqua distribuiti.
“Era intenzione dell’amministrazione inaugurare questo
servizio il 22 marzo, Giornata
mondiale dell’acqua. Lo facciamo
con quindici giorni di ritardo
e in un altro giorno simbolo,
quello che la liturgia della Chiesa
Cattolica dedica, appunto alla
benedizione dell’acqua – ha
esordito Grassi –. Ho ricordato
ciò per evidenziare l’importanza
dell’acqua, un bene comune, che
non deve essere privatizzato. Importanza che si nota nel fatto che,
purtroppo, l’acqua stessa è stata
una delle cause principali delle
guerre del passato e, secondo gli
esperti, sarà il fattore principale
dei conflitti del XXI secolo. Il
controllo delle risorse idriche e il
loro accesso è, infatti, vitale per
la sopravvivenza di intere aree
geografiche e popolazioni”.
Secondo alcuni analisti, il
mercato dell’acqua è valutato intorno ai 1.000 miliardi di dollari
all’anno, pari al 40 per cento della
spesa petrolifera. Per questo motivo l’acqua viene anche chiamata
“oro blu”. Nel 1980 soltanto 12
milioni di persone erano fornite
da imprese private, nel 2000 si
era già arrivati a 300 milioni e si
è calcolato che tale cifra crescerà
fino a 1,6 miliardi entro il 2025.
Noi siamo contrari a questa
ipotesi e certo non sarà la nostra
opinione a cambiare il mondo,
CASALE-VIDOLASCO: storie di viaggio
“C
remaschi in viaggio”: è il titolo della rassegna organizzata dal Comune di Casale Cremasco-Vidolasco, che si
conferma molto attivo nelle proposte socio-culturali per la popolazione, tra teatro, mostre, cinema e quant’altro.
Dopo la prima serata all’insegna della Transiberiana e
Transmongolia, sabato prossimo 18 aprile sarà la volta del viaggio Alla scoperta della Patagonia, con Anna Bonizzi. L’appuntamento è sempre alle ore 21, presso la sala consiliare, con ingresso gratuito.
RIPALTA CREMASCA
Convenzione coi Carabinieri
C
Un momento dell’inaugurazione della “Casa dell’Acqua” casalese
ma sostenerlo è un nostro dovere.
“L’acqua è un bene comune e,
lo ripeto, deve rimanere pubblica – ha proseguito il sindaco –.
Con la costruzione della ‘Casa
dell’Acqua’ si vuole dare un
contributo fattivo, e non solo a
parole, alla necessità di considerare l’acqua un diritto umano
al quale tutti debbano accedere
senza che i privati ci possano
speculare. Lo so, è un granello di
sabbia nel deserto, ma io credo
che anche un granello di sabbia
possa essere utile per raggiungere
un obiettivo”.
L’acqua erogata dalla “Casa”
sarà gratuita per sei mesi, poi,
dal 1° novembre, avrà un costo
per gli utenti di 4 centesimi per
quella naturale e 6 per la gassata.
Dallo stesso giorno per accedere
al servizio servirà un tessera dal
costo di 6 euro che potrà essere
prenotata in Comune da lunedì
prossimo 13 aprile. “È acqua di
ottima qualità, presa dall’acquedotto e trattata per renderla simile
a quelle delle acque commerciali”, ha aggiunto Grassi.
Su questo argomento è poi
intervenuto il presidente di Padania Acque Spa, società che ha
realizzato l’impianto. “Non mi
resta che ringraziare tutti coloro
che hanno contribuito a realizzare questo progetto. Piccolo, ma
grande nel significato. Quindi
ringrazio Lanfranchi, presidente
di Padania Acque, il tecnico
comunale Antonio Moretti, la
Giunta e i consiglieri comunali
che hanno condiviso l’intervento, così come il parroco don
Lunghi”. Al termine un brindisi...
con l’acqua.
i siamo. Domani, domenica 12 aprile, sarà tempo di “Sfilata a
6 zampe”, la manifestazione organizzata sul territorio comunale dall’ABCCane di Offanengo, in collaborazione con l’amministrazione Bettinelli.
L’evento avrà inizio alle ore 16 presso il parchetto di via Zanelli. Durante la giornata verranno illustrate le molteplici attività che
si possono fare con il cane, puntando anche a sensibilizzare tutti
riguardo la raccolta delle deiezioni degli amici a quattro zampe,
problematica che interessa da vicino anche il nostro territorio. Già
diversi i Comuni che sono corsi al riparo con azioni mirate per
risolvere la problematica.
La giornata prevede la spiegazione al pubblico delle responsabilità del proprietario verso il cane e verso il resto della comunità,
l’esibizione con i cani delle varie attività cinofile e, naturalmente, la
sfilata dei cani (tra le ore 12.30 e le ore 15.30 è possibile l’iscrizione
gratuita in loco, gratuita). Grazie allo sponsor Zoo Green ci saranno
premi per tutti.
Per informazioni è possibile contattare: infoabccane.it, oppure
Fabio 339.8505554, Chiara 328.2297989. Non sono ammessi alla
sfilata cani senza microchip, femmine in calore, cuccioli sotto i
quattro mesi e cani aggressivi.
Sin d’ora diamo, poi, informazione di un momento importante
per la comunità di Chieve, cioè l’inaugurazione della nuova sala
della Biblioteca con relativa cerimonia d’intitolazione della stessa alla memoria dell’indimenticato sindaco del paese dottor Elio
Bozzetti. L’appuntamento con il classico taglio del nastro tricolore
è per sabato prossimo, 18 aprile, alle ore 16 presso la piazza del
Comune in via San Giorgio.
Il sindaco Davide Bettinelli e la vice Margherita Brambilla invitano tutti alla cerimonia inaugurale e s’attendono, come è doveroso, il pubblico delle grandi occasioni. Torneremo presto sull’argomento.
Luca Guerini
PROMOZIONE PRIMAVERA 2015
TENDE
SOLE
DA
®
S U N C O L O R
Il sindaco Bonazza firma la convenzione. Per l’Associazione
Carabinieri sono presenti il presidente Brusaferri, il vice Paveglio,
il segretario Guerini Rocco e il coordinatore Serina
È
stata firmata prima di Pasqua, in municipio, la convenzione con la quale l’amministrazione comunale di Ripalta
Cremasca autorizza la Sezione di Crema dell’Associazione
Nazionale Carabinieri allo svolgimento sul proprio territorio di attività di volontariato. Il documento, composto da 14
articoli, è stato sottoscritto dal sindaco Aries Bonazza e dal
tenente Stefano Brusaferri, presidente dell’Associazione Carabinieri, con il quale sono intervenuti anche il vice, sottotenente Ivan Paveglio, il segretario Mario Guerini Rocco e il
coordinatore Gian Battista Serina.
Grazie alla convenzione, il Comune ripaltese – come avviene già in altre località – potrà beneficiare della presenza e dei
preziosi servizi resi dai volontari cremaschi dell’Associazione
Nazionale Carabinieri. Tra questi servizi, si segnalano la presenza in occasione di cortei, di manifestazioni sportive, religiose e civili, oppure la vigilanza e l’assistenza esterna presso
le scuole o, ancora, attività coordinate di tipo assistenziale,
sociale e culturale a supporto della pubblica amministrazione. Inoltre, in situazioni d’emergenza per le quali potrebbero
essere necessarie misure particolari, il comando della Polizia
Locale potrà richiedere l’opera dei Carabinieri.
I volontari – sempre riconoscibili dall’apposita divisa –
svolgono i servizi “in favorem civitatis”: pertanto, nessun
compenso è dovuto da parte dell’amministrazione comunale,
che si riserva eventualmene di devolvere un contributo liberale alla Sezione di Crema. Quella dell’Associazione Nazionale
Carabinieri è una nuova presenza importante per Ripalta.
Giamba
MOTORE CON TELECOMANDO
E ANEMOMETRO
O
I
G
G
A
OM
Un’occasione unica per avere una tenda motorizzata
allo stesso costo di una tenda ad argano
Puoi usufruire della
DETRAZIONE FISCALE del
65%
via Macello, 40 Crema
Tel. 0373 82295
www.tessileriacavallini.it
Il Cremasco
28
SABATO 11 APRILE 2015
BAGNOLO CREMASCO
CASALETTO VAPRIO
Giuliana Samele
Concorso fotografico
e borse di studio
Sagra di San Giorgio,
volontari al lavoro
I
PRESENTATE LE DUE BELLE INIZIATIVE ,
CON L’INVITO PER TUTTI A PARTECIPARE
di LUCA GUERINI
D
oppia iniziativa socio-culturale in paese.
La prima in ordine di tempo riguarda
la consegna delle borse di studio dedicate a
“Don Bonomi”, appuntamento in programma per venerdì prossimo 17 aprile alle ore
21 presso il cineteatro dell’oratorio. Tutta la
comunità è invitata a partecipare. L’amministrazione comunale provvederà a consegnare
quattro premi in denaro ad altrettanti brillanti
alunni usciti dalle terza media con votazione di 10, 9 e 8. Due “borse”, come al solito,
andranno anche a un’associazione di volontariato e alle suore Trinitarie per il Madagascar, anch’esse finalizzate al supporto di un
ragazzo nel percorso di studio.
Durante la serata si esibiranno i ragazzi di
seconda media, che proporranno uno spettacolo ideato con il regista e attore Nicola
Cazzalini all’interno del laboratorio teatrale
tenuto in classe dall’esperto (sempre finanziato dal Comune). Alcuni ragazzi di seconda
media eseguiranno invece un balletto con la
coreografa Clara Mussini. La scuola, da parte sua, erogherà due premi dedicati alla me-
moria di un’insegnate prematuramente scomparsa. Torneremo di certo sulla cerimonia.
Veniamo alla seconda proposta. Il Comune bagnolese, nello specifico la commissione
Cultura presieduta da Walter Spoldi, condivide sia gli obiettivi dell’evento che si terrà
nell’anno in corso a Milano (Expo 2015: nutrire il Pianeta), sia i temi riguardanti l’ambiente,
con particolare riferimento alla nutrizione.
Di qui, al fine di valorizzare le consuetudini alimentari presenti nel nostro territorio, è
stato indetto un concorso fotografico a premi
sugli aspetti indicati dalla manifestazione internazionale.
I temi possono essere sviluppati dai partecipanti attraverso immagini riferite sia al
contesto naturale sia antropico, quali le vie
d’acqua, l’agricoltura, l’allevamento e la preparazione del cibo nella quotidianità.
Il concorso è aperto a chiunque abbia compiuto 14 anni, con partecipazione gratuita.
Agli autori viene data libertà di interpretazione dei temi proposti, anche se è preferibile
collegarsi alla realtà locale. Le modalità di
partecipazione e la scheda di adesione sono
scaricabili dal sito del Comune (www.comu-
ne.bagnolocremasco.cr.it). Le opere devono
essere consegnate all’Ufficio Segreteria del
Comune di Bagnolo (via Geroldi 1, entro
il 30 giugno prossimo, nei normali orari di
apertura).
La cerimonia di premiazione – una giuria giudicherà i lavori pervenuti scegliendo i
primi classificati – è già fissata per il 2 agosto alle ore 17 presso il Centro Culturale di
piazza Roma. Tutti gli scatti verranno esposti
quest’estate, dal 31 luglio al 3 agosto, presso
la sala espositiva del Centro culturale. A ogni
concorrente verrà rilasciato un diploma di
partecipazione.
“Come assessorato alla Cultura – spiega la
vicesindaco Giuliana Samele – abbiamo subito sposato la proposta della Commissione
omonima, collegando il concorso all’Expo
milanese. Nel nostro piccolo ci piaceva unirci
all’evento unversale e fare qualcosa di nuovo
per il paese”. Per la rassegna fotografica il
grazie dell’amministrazione va agli sponsor
locali Crema Diesel, Centro Commerciale La
Girandola, Foto Emozioni, Annalisa Carelli
La Fotografa, Trony e a La Nuova Immagine
di Crema.
Bagnolo Cremasco: forte testimonianza storica a scuola
V
enerdì 27 marzo, l’Istituto Comprensivo
Rita Levi Montalcini di Bagnolo Cremasco ha ospitato il signor Gianfranco Bruschi,
un protagonista della Seconda Guerra Mondiale (il suo anno di nascita è il 1934) che ha
portato alla luce fatti ed eventi di una guerra
che ha vissuto in prima persona.
La dirigente scolastica, Paola Orini, insieme all’assessore alla Cultura e vicesindaco
Giuliana Samele, ha presentato alle classi
quarte e quinte della scuola primaria il si-
gnor Bruschi che ha rievocato, inquadrandoli in un’ampia documentazione storica, i
fatti avvenuti a Spino d’Adda nell’aprile del
1945, durante la ritirata tedesca. In quel tragico pomeriggio di storia dieci cittadini furono fucilati per rappresaglia. La follia della
guerra aveva indotto un giovane a uccidere
un militare tedesco, non rispettando gli inviti
a lasciar passare la colonna dei soldati.
Il signor Bruschi, all’età di dieci anni, assistette alla fucilazione del padre dopo che era
A
nnunciata da tempo, domani domenica 12 aprile la parrocchia
di Santa Maria Maddalena vivrà la sua “Festa degli anniversari” di matrimonio.
La celebrazione eucaristica, presieduta dal parroco don Achille
Viviani alle ore 10 sarà l’occasione per rinnovare il sì pronunciato
il giorno del matrimonio e le promesse d’un tempo. In festa le
coppie sposate da cinque anni, dieci, quindici, e così via. Ormai
per la parrocchia si tratta di una tradizione consolidata.
Per sabato prossimo 18 aprile è stata, invece, fissata una maxi
cena presso il circolo parrocchiale Madonna del Campo, cui tutta
la comunità è caldamente invitata. Come sempre il menù da queste parti è molto ricco e di ottimo livello, grazie allo chef Gaetano
e alla sua squadra di volontari. Dodici tipologie di pizza, trippa,
fritto misto di pesce, patatine fritte, stinco di maiale, dolci, vino e
bibite varie le prelibatezze che si potranno gustare, sperando nel
bel tempo. Una “festa di primavera” da vivere con gioia.
stato prelevato dalla propria casa. Ha raccontato agli studenti una storia struggente, ricostruendo le diverse fasi dell’eccidio che, in
un attimo, ha stroncato una famiglia serena,
più famiglie. Si è trattato di un vero e proprio
momento educativo, in cui gli alunni hanno
potuto conoscere un pezzo di storia attraverso la voce del protagonista. Al termine il grazie di insegnanti e ragazzi all’ospite, che con
la sua testimonianza ha colto nel segno.
LG
Chiuso il mercoledì
www.7sapori.it - [email protected]
Seguici anche su
Concediti un peccato...
per soddisfare la tua gola
Si organizzano nell’ampio salone
ricevimenti per matrimoni,
comunioni, cresime e battesimi
SI ACCETTANO
TICKET RESTAURANT
Via Enrico Mattei n. 22 - VAIANO CREMASCO -
Tel. 0373 27 63 99
Luca Guerini
CREMOSANO: anniversari e cena in oratorio
Due sale separate climatizzate
Ampia sala cerimonia
Ampio parcheggio
Forno a legna
l Gruppo Biblioteca di Casaletto Vaprio, sostenuto e incoraggiato dall’amministrazione comunale e in prima persona dal sindaco
Ilaria Dioli, sta lavorando da mesi per riuscire a proporre la “prima
edizione” della “Sagra di San Giorgio”. Non solo, dunque, i momenti
liturgici proposti dalla Parrocchia. La data scelta per la festa del patrono è il 19 aprile (in calendario la ricorrenza sarebbe giovedì 23 aprile,
ndr), per non sovrapporsi alla celebrazione della domenica successiva,
che in paese sarà dedicata alla Prima comunione.
La sagra patronale durerà dalle ore 9.30-10 alle ore 18-19, con
proposte varie, in grado di attirare grandi e piccini. Tutti i membri
(volontari!) dell’attivo Gruppo Biblioteca si sono attivati e sono state
individuate circa 25-30 postazioni che animeranno la via principale
del paese, ovvero via Roma, e le due piazze, quella della Chiesa e quella del Comune: ci saranno bancarelle di artisti e persone “creative”,
banchetti di generi alimentari – ad esempio salumi e caramelle – la
postazione golosa, dello zucchero filato e delle frittelle, stand delle associazioni del territorio comunale e dei paesi vicini, una zona dedicata
ai bambini con gonfiabili e trucca bimbi. Insomma, tutti gli ingredienti
per un grande ritrovo e una festa speciale, da vivere insieme.
Nel pomeriggio sono previste anche altre attività, come l’esibizione
di zumba e karate del Csk Master, realtà che a Casaletto continua il
suo proficuo cammino ricco di medaglie (ore 15.30), e un’esibizione
canora di Norma de Miro, prevista intorno alle ore 17. Sempre nella
stessa giornata verrà allestita, nella sala polifunzionale detta “Chiesa
Vecchia” un’esposizione di modellismo, gratuita e aperta al pubblico, e
verranno esposti dei quadri all’ingresso dell’ex edificio sacro. La giornata dovrebbe terminare verso le 18 con l’estrazione di una lotteria a
cui tutti potranno partecipare. Tale momento sarà gestito dalla locale
compagnia teatrale DalFilDaFer, di recente applaudita nella rassegna
teatrale dell’oratorio di San Bernardino a Crema con il suo ultimo lavoro. Ovviamente alcune vie del paese, in accordo con l’amministrazione, per l’occasione verranno chiuse al traffico. “Da questo punto di
vista speriamo nella comprensione dei residenti della zona: sappiamo
che introdurre questa novità potrebbe creare dei piccoli disagi, ma siamo altrettanto certi che i casalettesi apprezzeranno e comprenderanno
i nostri sforzi, volti principalmente ad animare la nostra comunità”,
spiegano gli organizzatori. In caso di pioggia la sagra sarà annullata.
CREMOSANO: ASSEGNAZIONE LOCULI AL CIMITERO
Entro il 18 aprile i cittadini interessati possono manifestare il
proprio interesse all’assegnazione preventiva dei loculi fuori terra doppi o a blocchi di quattro del cimitero comunale. Le istanze
dovranno essere presentate all’Ufficio Protocollo (municipio, tel.
0373.273053). Il Comune valuterà poi la fattibilità dell’intervento
e la domanda potrà eventualmente dare diritto a prelazione per i
richiedenti nella successiva fase di scelta dei loculi in caso di loro
edificazione.
Per informazioni il riferimento è il vicesindaco e assessore Raffaele Perrino. Considerato che la disponibilità di loculi al camposanto
è in fase di esaurimento e che il Comune intende eseguire i lavori
di ampliamento del cimitero stesso mediante autofinanziamento,
l’assegnazione preventiva delle concessioni è la strada scelta dalla
Giunta Fornaroli per capire il da farsi.
QUINTANO: gli appuntamenti della parrocchia
D
opo le festività pasquali, celebrate a dovere, il parroco don Piergiorgio Renzi ha cominciato le benedizioni delle famiglie e delle
case. Tra i prossimi appuntamenti comunitari per i mesi di maggio
ricordiamo il pellegrinaggio a Caravaggio, al santuario della Madonna del Fonte, che è in calendario per domenica 3 maggio. Il giorno
successivo è programmato, invece, il pellegrinaggio diocesano a Santa Maria della Croce, alle ore 21, cui i fedeli sono invitati a partecipare. Nel mese mariano tutti i lunedì alle ore 20 la santa Messa sarà
celebrata come sempre nei cortili presso le immagini della Madonna,
seguendo una bella tradizione che si rinnova da tempo. Lo stesso a
Torlino Vimercati, ma nella giornata del mercoledì, sempre alle 20.
Il 31 maggio, infine, l’oratorio parrocchiale di Quintano ospiterà una
festa-aperitivo di invito e saluto all’estate.
CREMASCO: bella esperienza in Messico
C
ittadini cremaschi, gruppo Run Travel, alla scoperta di Uxmal,
Messico. Grandi e piccini di Bagnolo Cremasco, Vaiano Cremasco, Chieve e Crema hanno visitato il più importante centro cerimoniale Maya dello Yucatan, scoprendo antichi usi e costumi. Eccoli in
una bella foto ricordo del viaggio.
Il Cremasco 29
SABATO 11 APRILE 2015
OFFANENGO
ROMANENGO
Bilancio a posto
Ora grandi opere
Il nuovo salone del
Museo civiltà contadina
L
LA GIUNTA DEFINISCE IL CONTO
CONSUNTIVO, C’È UN AVANZO
di BRUNO TIBERI
S
arà portato in approvazione nella riunione del Consiglio Comunale che sarà fissata a fine mese il Conto Consuntivo legato
all’esercizio 2014. Un Bilancio che evidenzia un avanzo di esercizio
globale pari a 158.251,08
euro sotto il profilo amministrativo e un avanzo economico (ovvero della gestione
di mera competenza 2014)
pari a 43.912 euro che è ritenuto molto soddisfacente
dalla Giunta che lo ha deliberato, anche alla luce del
vincolo pari 23mila euro derivante dalla rinegoziazione
dei mutui.
Il Bilancio vede un avanzo di gestione dei residui pari a 396mila
euro che copre ampiamente i 222mila euro
di disavanzo della parte in conto capitale
di competenza dell’esercizio 2013. “In sostanza il Comune ha i conti a posto e può
pensare alla definizione del Previsionale
2015 con una certa tranquillità – spiega il
sindaco Attilio Polla – derivante anche dalla possibilità di applicare parte dell’avanzo
a interventi di manutenzione ordinaria ma
di estrema necessità. Penso alle asfaltature
delle strade che caratterizzeranno le prossime settimane, così come a tanti altri piccoli
interventi quali quelli presso
la palestra comunale o presso il centro sportivo”.
Con un Consuntivo prossimo ad essere portato in Consiglio e un Previsionale che
sta vedendo la luce il pensiero del primo cittadino va
alle grandi opere che attendono la comunità nel corso
del 2015. “Saranno due gli
scenari importanti che porteranno novità nei prossimi
mesi – continua Polla –. Mi
riferisco alla Rocca Castello e all’illuminazione pubblica”.
In merito all’antico baluardo i lavori di
riqualificazione sono ormai prossimi al
traguardo. Finanziati da Comune, Fondazione Cariplo e, nell’ultimo step, Regione
Lombardia, riconsegneranno al paese uno
NEL FRATTEMPO
SI PENSA A
BATTESIMO
DELLA ROCCA
E NUOVA LUCE
IN PAESE
Fiesco
1a Guerra
Tib
straordinario spazio culturale e non solo.
“A breve l’inaugurazione – anticipa il sindaco –. Non abbiamo ancora fissato la data
ma posso dirvi che sarà a giugno”.
Per quel che concerne l’illuminazione
pubblica tra settembre e ottobre terminerà
la sostituzione di tutti i punti luce del borgo. “Abbracceremo la tecnologia Led e lo
faremo senza dover impegnare fondi in Bilancio e garantendoci un risparmio in futuro – spiega il primo cittadino –. Grazie a
una convenzione sottoscritta con altri Comuni l’ente gestore del servizio di fornitura dell’energia elettrica, al quale versiamo
qualcosa come 130mila euro all’anno per il
consumo di corrente per i punti luce pubblici, sostituirà le lampade che in sostanza
pagheremo continuando a versare in bolletta la medesima cifra per alcuni anni. Una
volta ammortizzato l’intervento, che se fatto dall’amministrazione comunale sarebbe
costato la bellezza di 900mila euro per i
quali sarebbe stato necessario trovare copertura in un’unica soluzione, vedremo la
cifra in fattura legata ai consumi dimezzarsi. In questo modo andremo a garantirci, in
futuro, un grande risparmio”.
M.Z.
OFFANENGO
Comune: “Adotta un’aiuola”
e Servizio Civile in biblioteca
C
hiuderanno il 15
aprile le iscrizioni
alla Gita nei luoghi della
Grande Guerra programmata dalle sezioni di
Trigolo e Fiesco dell’associazione Cmbattenti
e Reduci per domenica
17 maggio. Meta dell’escursione Rovereto, per
la visita al museo della
Prima Guerra Mondiale
nel Castello della città trentina e al Sacrario
monumentale. Quindi,
dopo la tappa alla ‘Campana dei caduti’, trasferimento a Sirmione
prima del rientro a casa.
Quota di partecipazione
60 euro, comprensiva di
tutto. Per informazioni 0374/370055 oppure
3663527107.
Gli interni riqualificati della Rocca Castello
e il sindaco Attilio Polla
a commissione e i volontari del Museo della Civiltà
Contadina di Offanengo ce
l’hanno fatta, dopo aver recuperato e restaurato la vecchia
stalla della cascina che accoglie il Museo e averla utilizzata anche per incontri, ora
il grande e bellissimo salone
è stato arredato per ricordare
I mistér dal paìs da ’na olta la cui
inaugurazione ufficiale è per
sabato prossimo 18 aprile alle
ore 16. L’esposizione rimarrà
aperta fino al 3 maggio vistabile il sabato e la domenica dalle 15 alle
18.30. A commento della mostra sarà esposta una eccezionale raccolta di radici vegetali dalle forme più svariate, messa a disposizione
dal prof. Ravanelli che la illustrerà ai presenti.
Le ‘forme’ esposte sono state trovate lungo il fiume Serio e il fiume Adda. È possibile, però, trovare “forme” in qualunque luogo: in
montagna, sulle spiagge, ovunque, anche davanti a un caminetto (se
ancora esiste) mentre si mette un pezzo di legno sul fuoco. Sono parti
di radici o di tronchi di alberi che vivevano e vivono ancora nella
nostra Pianura Padana. Infatti si possono notare frammenti di salice,
pioppo, olmo, ontano, quercia, gelso, robinia, rovo e anche radici di
piante suffrutici. Anche le sezioni trasversali di un tronco o di un
ramo possono offrire forme particolari. Il colore dipende dalla qualità del legno e dallo stato di conservazione. Il marrone scuro o nerastro indica un elevato stato di alterazione che può raggiungere un primo stadio di fossilizzazione: torba o lignite. Le “forme” esposte non
sono state intagliate o scolpite, ma solo pulite, levigate e trattate con
sostanze che possono meglio conservarle. Il momento più difficile,
ma anche quello più entusiasmante è nello scoprire nel legno trovato
per caso una “forma” nascosta. Si potrà così constatare con mano il
gran lavoro portato avanti dalla commissione del Museo in collaborazione con il Comune e con l’aiuto anche della Pro Loco del paese.
D
ue segnalazioni dal Comune di Offanengo, due iniziative proposte agli offanenghesi, ma non solo. Iniziamo con la bella
proposta “Adotta un’aiuola” con la quale
l’amministrazione di Gianni Rossoni, che si
sta dimostrando attenta agli spazi verdi del
paese, propone a cittadini e associazioni di
prendersi cura di giardini e aiole, appunto,
di proprietà comunale a loro più prossimi.
In concreto, si tratta di provvedere alla manutenzione ordinaria dell’area verde comprendente tutti gli interventi di giardinaggio
(annaffio, pulizia delle infestanti e delle cartacce, potatura, eventuali sfalci, …). Tra gli
obiettivi dell’amministrazione comunale è
prevista, infatti, la cultura dell’ambiente; per
questo si intende incentivare anche l’impegno dei cittadini, in forma singola o associata, che volontariamente, si rendano disponibili attraverso forme di “adozione” di aree
verdi pubbliche, tra cui appunto le aiuole
comunali. La durata dell’adozione è stabilita
in un anno. Le aree verdi saranno assegnate
dal Comune, su domanda presentata dai cittadini, nell’ambito delle aiuole individuate
come “adottabili”, indicate nel documento
che indica le aree stesse che sono le seguenti:
in via De Gasperi davanti al civico 6, 33,
di fronte al vecchio oratorio e di fronte alla
BCC Caravaggio. In via Madonna del Pozzo
un’aiola davanti al civico 29 e una all’intersezione con vicolo Moretti; in via San Rocco
davanti ai civici 4, 6, 15, 16, 28, 38 e due aiole presso la chiesa di San Rocco; in via Conti
di Offanengo davanti ai numeri civici 19, 20,
36 e una davanti al bar Rugantino.
Sono ammessi a presentare la richiesta di
“adozione” privati cittadini in forma singola e associata (es. condomini), associazioni
cittadine, scuole, commercianti, imprese
cittadine ecc. La richiesta in carta libera, secondo il modello reperibile in Comune e sul
ESPOSIZIONE ARREDAMENTI
PAVIMENTI E RIVESTIMENTI
BAGNO
Alcune delle aiuole antistanti il vecchio oratorio che è possibile ‘adottare’
suo sito, dovrà pervenire all’Ufficio Relazioni con il Pubblico / Protocollo del Comune
di Offanengo, piazza Sen. Patrini, 13 entro
mercoledì prossimo 15 aprile.
Una volta raggiunti i termini di presentazione delle domande, sarà compito dell’Ufficio Tecnico Comunale assegnare attraverso
comunicazione scritta le aree verdi.
L’altra segnalazione che il Comune di
Offanengo sottolinea è la bella opportunità
di presentare una domanda per la partecipazione al Servizio Civile in ambito culturale, ossia nella splendida Biblioteca di via
OFFANENGO - Via Brescia
☎ 0373 789181  0373 244768
www.termosipe.it
e-mail: [email protected]
Clavelli Martini di Offanengo, queste sono
le principali attività che il Comune propone:
affiancamento nelle operazioni ordinarie
della Biblioteca (operazioni di prestito, attività di back office, supporto Internet point),
affiancamento nei progetti di animazione
alla lettura e attività ed eventi culturali. Le
domande dovranno essere presentate presso
il Protocollo del Comune di Offanengo entro
il 23 aprile alle ore 12.45. Per ulteriori informazioni contattare l’Urp di Offanengo al
seguente numero: 0373 2473216 – 2473226.
M.Z.
Autofficina GATTI
COMMERCIO MATERIALE IGIENICO SANITARIO RISCALDAMENTO E CONDIZIONAMENTO
DISENIA
®
Collezione
LIKE
Collezione
CENTRO
 Autofficina
REVISIONI
AUTO, MOTO,

Elettrauto
• Elettrauto
TRE RUOTE, QUAD
 Gommista
• Assistenza
Iniezioneclimatizzatori
Benzina eericarica
Diesel

• PROMOZIONE
Autoradio DI PRIMAVERA
®
VIENI A SCOPRIRE LE OFFERTE
0%
-5
ione
i detraz
d
o
ili bagn
sui mob tturazione
u
r
con rist
Prossima apertura
• Autofficina
DEI MESI DI APRILE E MAGGIO
centro revisioni
RICORDIAMO
CHE
AD
APRILE
• Gommista
Rispecchiatevi nel nuovo concetto di comfort
Concessionario ufficiale
REVISIONIAMO:
Eseguiamo
- veicoli di primamanutenzione
immatricolazione aprile 2011
e- tagliandi
su autovetture
veicoli revisionati
nel aprile 2013 nuove
OFFANENGO - Via S.
Lorenzo, 7 • Tel.
mantenendo
inalterata
la 0373.780228
garanzia
E-mail: autoffi[email protected]
OFFANENGO - Via S. Lorenzo, 7
Tel. e fax 0373.780228
E-mail: [email protected]
30
Il Cremasco
SABATO 11 APRILE 2015
MADIGNANO
CASTELLEONE
Strade sicure
col telelaser
Rotatoria? Paghiamo noi
La Provincia risponda
NON UN DISPOSITIVO PER FAR CASSA
MA PER VERIFICARE IRREGOLARITÀ
di BRUNO TIBERI
S
i chiama Targha 193 ed è il dispositivo
con il quale il Comune di Castelleone
ha dato avvio all’operazione sicurezza. Un
intervento articolato che porterà anche a
varchi elettronici e alla videosorveglianza.
Una prima risposta, in termini di prevenzione e controllo, a un problema che il
paese lamenta da tempo.
L’apparecchiatura fornita
in dotazione alla Polizia Locale, seconda in provincia a
usufruirne dopo Cremona,
è, spiega il consigliere con
delega alla Sicurezza Fabio
Farina: “un sistema evoluto
che permette di individuare
e fermare i veicoli rubati,
non assicurati e/o non in regola con la revisione. Tutto ciò migliora la
sicurezza sulle nostre strade e il controllo
delle irregolarità.”
L’acquisto del telelaser è seguito a un
periodo di sperimentazione da parte dei
‘ghisa’ al comando del dottor Andrea Vici-
Il sindaco Pietro Fiori e il comandante
della Polizia Locale Andrea Vicini con il Telelaser
ni, che si è detto soddisfatto dell’acquisto:
“il sistema, a differenza degli autovelox in
dotazione a numerosi centri e alle Forze
di Polizia, non è un ‘rilevatore’ di illeciti, ma solo un ‘segnalatore’ che richiede
l’accertamento diretto dell’infrazione da
parte degli operatori di polizia impegnati
nel controllo, con conseguente garanzia di infallibilità della procedura. È
collegato via sim card a tre
banche dati di polizia che
contengono informazioni
su assicurazione obbligatoria, revisione dei veicoli a
motore e veicoli rubati. Il
sistema legge e riconosce le
targhe dei veicoli in transito
e le confronta in pochi decimi di secondo con quelle
delle banche dati. Se in una
banca dati risulta una anomalia (veicolo
rubato, veicolo non assicurato, veicolo
non revisionato) il sistema trasmette un
ALERT al palmare delle pattuglie impegnate nel controllo; a quel punto si alza
la paletta dell’operatore e, consultando i
documenti di guida del veicolo fermato, si
accerta l’illecito sanzionando il proprietario del mezzo”.
I primi giorni di utilizzo dell’apparecchiatura hanno portato alla contestazione
di alcune infrazioni e al sequestro di una
autovettura. Ma il dispositivo può tornare
utile anche in altri ambiti come l’analisi
dei flussi di traffico, memorizzando il numero di transiti per ora.
“Questo è solo il primo investimento di
quelli che abbiamo in programma per incrementare la dotazione tecnologica della
polizia locale nel settore sicurezza – annuncia il sindaco Pietro Fiori –. Sono infatti in arrivo due telecamere mobili che
si aggiungono a quella già in dotazione
per ampliare il ‘parco’ e poter monitorare meglio il territorio comunale. Inoltre
a breve saranno realizzati i due varchi in
corrispondenza della frazione Pellegra,
lungo la provinciale che conduce a Soresina, e a Le Valli, sulla direttrice che porta a
Romanengo. È inoltre allo studio il sistema di videosorveglianza fissa. Possiamo
tranquillamente affermare che da oggi il
nostro paese sarà più sicuro!”
LEGGE
LE TARGHE
E INDICA
SE IL VEICOLO
È ASSICURATO
E REVISIONATO
Castelleone
La Grande Guerra
P
’associazione
Le Botteghe di
Castelleone ha ufficializzato i vincitori del concorso ‘La
vetrina più bella di
primavera’ abituale
appuntamento del
venerdì
pasquale. Quest’anno il
riconoscimento è
andato al negozio
‘Linea Sposi Confital’ di via Solferino (nella
nella foto le titolari
titolari) che tra bomboniere e
abiti da sposa ha sbaragliato la concorrenza. Piazza d’onore per
il rinnovato ‘Il campo di fragole’, nella nuova location di piazza
Isso, mentre sul terzo gradino del podio è salita ‘La bottega di
Adele’ di via Garibaldi. Menzione d’onore, premio simpatia,
per ‘Gian Sport’ sempre di via Solferino.
Tib
barbati bagno s.r.l.
Le fotografie sono puramente indicative
Sabato aperto
Trasformare
Scontodidifrabbrica
fabbrica
Sconto
la tua vasca in doccia
del-50%
-50%
del
con lo sconto del Sabato aperto
Presentando questo coupon
Presentando
50%
EXTRA
SCONTO-20%
EXTRA
SCONTO
e
(entro-20%
fine aprile)
più recupero fiscale del 50%
(offerta valida per le serie dei Box doccia e mobili
da noi puoi
non cumulabile ad altre offerte)
barbati bagno s.r.l.
Produzione mobili da bagno e box doccia
Via Treviglio, 15 Cremosano
Tel. 0373-226550
www.barbatibagno.it
C
’è attesa per il parere della Provincia di Cremona legato
alla realizzazione di una rotatoria lungo la Paullese all’altezza della frazione Oriolo, al confine tra Madignano e Castelleone. Un intervento caldeggiato dalle aziende del tessuto
produttivo madignanese che nell’area in fregio alla statale hanno le loro sedi, così come dall’amministrazione comunale per
la messa in sicurezza degli ingressi alla zona industriale, con
l’ipotesi in futuro di una strada d’arrocco che bypassi il paese.
Due imprenditori si sarebbero detti disposti a coprire per
intero il costo realizzativo della rotatoria che andrebbe a collocarsi in corrispondenza del parcheggio del Mercatone Uno,
occupandone una parte lambita dalla trafficata arteria stradale.
C’è un progetto; c’è un investitore; e allora, viene da chiedersi, perché attendere ulteriormente? Misteri di un’Italia troppo
spesso burocraticizzata.
Tib
CASTELLEONE: Mercatini d’antan a rischio?
M
ercatino dell’Antiquariato in campo per la difesa delle numerose manifestazioni analoghe presenti in Lombardia. La necessità
è di tutelare la presenza degli hobbisti, senza i quali i mercatini sarebbero poveri di espositori, e la possibilità degli ambulanti di partecipare
almeno a una sessantina di manifestazioni all’anno.
La Regione ha, infatti, allo studio un regolamento per cercare di rispondere a una esigenza palesata dai commercianti e dalle associazioni di categoria. Serve però molta attenzione perché il rischio è quello
di portare all’implosione manifestazioni che al commercio fisso e alle
comunità, Castelleone insegna, danno molto.
Nel frattempo l’appuntamento di ogni seconda domenica del mese
all’ombra del Torrazzo raddoppia. Da domani tornerà infatti, proprio
ai piedi della Torre Isso, il ‘Forziere dei piccoli’, appuntamento di libero scambio di giochi, vestiti, libri gestito unicamente dai bambini.
L
Produzione mobili da bagno e box doccia
Via Treviglio, 15 Cremosano, Tel. 0373-226550
www.barbatibagno.it
rendono avvio con una intensa settimana promossa dalla Parrocchia i momenti in ricordo del centenario dell’ingresso in
guerra dell’Italia nel primo conflitto mondiale. Giovedì sera don
Bruno Bignami ha presentato in sala Leone il suo libro La chiesa in
trincea – I preti nella Grande Guerra, un excursus storico sulla dimostrazione di quanto sia stata fallimentare la guerra e sul neutralismo
di Benedetto XV oltre che sull’impegno dei cappellani militari.
Domani sera, domenica 12 aprile, sarà invece la sala cineteatrale
Giovanni Paolo II a ospitare il secondo contributo alla commemorazione programmato dalla parrocchia dei SS Filippo e Giacomo.
Alle 21, ingresso 5 euro, sarà proiettato il film di Ermanno Olmi
Torneranno i prati, ambientato proprio nel periodo della prima guerra mondiale. L’introduzione sarà curata dal professor Eugenio Clerici.
Il 2015 è anche l’anno del 70° anniversario della Liberazione. Per
questo l’Anpi, con il patrocinio del Comune, invita tutti questo pomeriggio alle 16.30 in sala Moro a una conversazione con Gianni
D’Amo tra storia e letterature Leggere la Resistenza – Calvino, Fenoglio, Meneghello, scritto e partigiani.
Tib
Castelleone
La vetrina più bella è...
L’area sulla quale dovrebbe sorgere la rotatoria
CASTELLEONE: Sci Club in festa
L
o staff dello Sci Club Torre Isso invita tutti alla serata conclusiva della stagione bianca che si terrà venerdì 17 aprile alle ore 21
presso la sala Leone di via Garibaldi a Castelleone. L’occasione rappresenta un modo, per il team guidato da Beppe Ferrari, per passare
del tempo in compagnia parlando della comune passione e programmando la prossima stagione. Il tutto senza dimenticare la premiazione delle gare di scuola sci e snowboard svoltasi a Folgaria in febbraio.
Al termine della sera un ricco rinfresco congederà i presenti dando
appuntamento al prossimo inverno.
Tib
pellegrinaggio
alla
Sindone
e alla città di Torino
sabato
13 giugno 2015
Diocesi di Crema
pellegrinaggio
ad
COSTO DI PARTECIPAZIONE:
€ 60,00
Assisi
01 - 04
OTTOBRE
2015
ACCONTO ALL’ISCRIZIONE: € 30,00
Programma: viaggio in pullman,
visita alla Santa Sindone nel Duomo di Torino,
Santa Messa nella basilica di Santa Maria
Ausiliatrice dove è custodito il corpo
di San Giovanni Bosco. Nel pomeriggio
visita alla Basilica di Superga e alle
tombe reali. In serata rientro a Crema
COSTO DI PARTECIPAZIONE:
€ 360,00
ACCONTO ALL’ISCRIZIONE: € 100,00
Info presso la curia, le parrocchie e Il Nuovo Torrazzo
Il Cremasco 31
SABATO 11 APRILE 2015
SALVIROLA
Ripalta V.
Marzale
È fiera
Nuovo oratorio
pronto per il Grest
È
Fiera al Marzale. Il santuario dedicato alla Madonna che sorge a lato della
provinciale Ripalta VecchiaRipalta Arpina, immerso
nel verde del Parco del Serio, vivrà un fine settimana
intenso tra celebrazioni e
momenti culturali e folcloristici.
Il via era in programma
ieri con un prologo letterario, la presentazione del
libro Vacanze da Tiffany
in compagnia dell’autrice
Francesca Baldacci. L’appuntamento era nella sala
comunale della frazione madignanese.
Oggi, domani e lunedì
sante Messe al Santuario.
Oggi quella delle 18 sarà
preceduta dalla recita del
Rosario, stesso dicasi per
quella di domani della stessa
ora. Sempre domani la celebrazione delle 10 sarà solenne e accompagnata dal coro
Armonia diretto dal maestro Luca Tommaseo. Per
l’intera giornata non mancheranno, nell’ampio spazio
che si apre davanti alla sacra
costruzione, bancarelle, pesca di beneficenza e punto
ristoro. Oltre a questo sarà
possibile visitare l’area verde della Valle del Serio sulla
quale si affacciano le aree
attrezzate realizzate dal
Comune lungo la direttrice
viaria che passa in fregio al
Santuario.
Due Messe saranno celebrate anche lunedì 13 alle
10.30 e alle 18.
Tib
AVVIATO DA ALCUNI GIORNI
L’ULTIMO LOTTO DEL MAKE-UP
di BRUNO TIBERI
S
arà l’ultimo intervento e poi
l’opera potrà dirsi completa. L’oratorio sarà rimesso a
nuovo.
Hanno preso avvio una decina di giorni or sono, per precisione il mercoledì prima di
Pasqua, i lavori di sistemazione degli interni del centro parrocchiale salvirolese. Un intervento da 180mila euro di spesa
che si inserisce nell’articolato
progetto di riqualificazione
dell’intero edifico collegato
alla canonica.
“L’opera – spiega il parroco
don Giancarlo Scotti – ci regalerà entro la data di avvio del
Grest uno spazio ridisegnato
per l’attività dell’oratorio. Sarà
messa mano al salone, ma anche al bar. Verrà ricavata un’adeguata sala giochi oltre a una
sala polifunzionale e modulare
che all’occorrenza può essere
divisa in due ambienti distinti.
È un intervento importante per
l’effettuazione del quale abbiamo dovuto necessariamente
chiudere il centro parrocchiale
sino alla conclusione dei lavori. Temporaneamente l’attività
dell’oratorio è trasferita nella
vicina casa parrocchiale” aper-
MADIGNANO: Tone
Tone e Tobia, continua la saga
C
ontinua la saga di Tone, Tobia e consorti che questa volta
ritornano a scuola. Sa ga mai finit da ’mparà è il titolo della
nuova commedia della compagnia teatrale ‘Chei da l’Ùltem dè’
della parrocchia di Madignano. Con la collaborazione di Pro
Loco, Avis, Associazione Noi e Gruppo parrocchiale, gli attori per una, anzi due, notti danno appuntamento a sabato 18 e
domenica 19 aprile nel salone del centro parrocchiale. Alle 21
Gianfranco Gusmaroli vestirà i panni di Tone, Francesca Marchesetti quelli di Cecchina, Donato Maccalli quelli di Tobia,
Lorella Pedrini quelli di Palma. Le due coppie con Carlo Martinenghi (il sacrestano), Giusy Benelli (pepa la perepetua), Livio
Colombo (il sindaco), Elena Benelli (la maestra) e Pietro Bodini
(il postino), daranno vita alla divertente piéce per la regia di Gisella Marinelli, luci e audio di Mario Duva.
Tib
CASTELLEONE: si è spento don Morselli
S
L’oratorio di Salvirola e il parroco dell’Unità Pastorale
Izano-Salvirola don Giancarlo Scotti
ta, come si evince dal cartello
affisso alla bacheca dell’oratorio venerdì sera e sabato sera
dalle 20.30 alle 23 e domenica
pomeriggio dalle 14.30 alle 19.
L’attigua canonica è già stata oggetto di un intervento.
“Alcuni mesi or sono, sono
stati inaugurati – conclude
don Scotti – i nuovi locali per
la catechesi. Le aule si trovano
al pian terreno della casa parrocchiale che, al primo piano,
ospita invece l’abitazione del
parroco. I lavori avviati in oratorio chiudono l’intero comparto di riqualificazione dell’edificio”.
Nel frattempo il sacerdote invita tutti i salvirolesi alla grande Tombolata di primavera in
programma presso l’oratorio
di Izano. L’appuntamento è
per questa sera alle 21. Divertimento per tutti e premi speciali.
ono stati celebrati giovedì a Calcio i funerali di don Massimo
Morselli. Il sacerdote, stroncato da una malattia, si è spento
nel pomeriggio del Lunedì dell’Angelo.
Don Massimo Morselli, nato
a Bozzolo, nel Mantovano, il 4
marzo 1968, era stato ordinato sacerdote il 19 giugno 1993,
mentre risiedeva a Cividale Mantovano. Il suo primo incarico fu
a Castelleone dove restò sei anni,
sino al 1999, e dove in molti lo
ricordano con affetto alla guida
dell’oratorio.
Quindi il trasferimento a San
Bernardo in città (1999-2001), e
la promozione, nel 2001, a parroco di San Giorgio Martire in Breda Cisoni. Nel 2008 è stato
nominato parroco di S. Antonio Abate in Villa Pasquali, S. Gerolamo in Ponteterra e S. Maria Assunta in Sabbioneta, mantenendo la guida spirituale della comunità di San Giorgio Martire
in Breda Cisoni.
Nell’autunno del 2012 si è insediato a Calcio, come nuovo
parroco della parrocchia di S. Vittore martire, dove ha saputo
farsi amare e apprezzare.
32
Il Cremasco
Diabetici
Cremaschi
Lions day a
Castelleone
D
omani,
domenica
12 aprile, il LC Castelleone ha organizzato
il Lions Day. La giornata di screening, che avrà
trai protagonisti anche i
responsabili dell’Associazione diabetici cremaschi, consisterà nel
Cardiolions (prova di
misurazione della pressione, del colesterolo e
della glicemia gratuita)
presso i gazebo posizionati davanti alla Chiesa
di S. Giuseppe, presso la
torre Isso; nella raccolta
di occhiali usati, che non
servono più, che verranno destinati alle persone
bisognose, sia italiane,
sia europee, sia del terzo mondo; nella prova
dell’udito
(anch’essa
gratuita) presso il teatro
Leone.
Tutti sono invitati a
partecipare, perché le
prove sono gratuite e
sono effettuate in collaborazione con l’Associazione Diabetici di Crema
e con il personale esperto
in audiologia. L’accesso
alle prove potrà avvenire
durante l’intero arco della giornata.
SABATO 11 APRILE 2015
CASALETTO VAPRIO
VAILATE: pellegrini sulla strada di Caravaggio
Il sindaco Ilaria Dioli
Approvato
il Bilancio
È
SÌ AL PREVISIONALE 2015
N
el Consiglio comunale del 31
marzo scorso è stato approvato il Bilancio previsionale 2015.
“Nonostante la poca chiarezza e
la difficoltà oggettiva nello stabilire le cifre esatte che andranno
a comporre l’avanzo d’amministrazione per l’anno precedente
(unica fonte di finanziamento di
opere per quest’anno), causata
dalla normativa sull’armonizzazione dei flussi contabili, abbiamo
deciso di approvare il Previsionale
2015 senza attendere il Consuntivo 2014. Motivo? Incorrere il
meno possibile nel regime di esercizio provvisorio, così da poter
impegnare, in tempi ragionevoli,
le somme per l’anno 2015 senza
l’applicazione del limite dei dodicesimi di spesa”, spiega il sindaco
Ilaria Dioli.
Le principali caratteristiche del
Bilancio di quest’anno sono la
continuità con quello del 2014,
con tutti i servizi fondamentali in essere nonostante i tagli (ad
esempio la riduzione dei trasferimenti statali quali quelli del
“Fondo di solidarietà comunale”
che passano da 212.113,77 euro
TRIBUNALE DI CREMONA
Esecuzione Immobiliare n. 212/2011 R.G.E. ex Crema
G.E. Dott. G. Borella G.O.T. Avv. N. Corini
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI
a 175.506,79), nessun aumento di
imposizione fiscale (rimangono
invariate le aliquote rispetto all’anno precedente) e il mantenimento
degli interventi nel settore dei Servizi sociali. “In un Bilancio come
quello di Casaletto, i capitoli che
riguardano il sociale sono estremamente importanti. Nella parte
delle uscite, per il sociale troviamo
una spesa di circa 170.000 euro
(somma di tutti i capitoli) equivalente al 15,5% circa della spesa
corrente. A fonte di questa spesa
il recupero previsto nelle entrate
ammonta complessivamente a soli
80.000 euro”, chiarisce la Dioli.
Il sociale è anche la voce di
spesa più imprevedibile di tutto il
Bilancio, poiché le situazioni di
disabilità, senilità e rischio sociale
sono in continua evoluzione, con
una scarsa possibilità di previsione. “Ciò che ci inorgoglisce è la
continua attenzione che si è posta,
da molti anni a questa parte, nei
confronti di tale settore”.
Lo sforzo del Comune casalettese di questi ultimi mesi è stato
anche quello di organizzare le
funzioni associate con i Comuni
limitrofi con il doppio obiettivo
di migliorare i servizi agli utenti e
contenere la spesa. Il documento
contabile parla anche di una maggior attenzione al verde pubblico
e all’ambiente, “facendo tesoro e
appuntando tutte le segnalazioni
inviateci dalla cittadinanza nei
mesi scorsi”.
S’è optato per un appalto biennale. In tale appalto è peraltro stata inserita anche la disinfestazione
preventiva per le zanzare sui manti erbosi di parchi, scuole e asilo.
In aumento anche gli interventi
nel settore culturale e socio ricreativo. “Nei nostri primi 9 mesi
di amministrazione ci siamo resi
conto della grande importanza
delle iniziative socio-culturali,
non solo come momenti di arricchimento personale e scoperta di
altre realtà, ma anche e soprattutto come occasioni per instaurare
o migliorare le interazioni sociali.
La cultura, dal nostro punto di vista, non è un lusso, ma una necessità”, afferma la Dioli. Il tutto in
una gestione oculata delle risorse
disponibili e tagli mirati alla spesa.
Luca Guerini
TRIBUNALE DI CREMONA EX CREMA
fissata per le ore 8.30 di lunedì la partenza del pellegrinaggio dei
vailatesi al santuario di Caravaggio, tradizionale appuntamento
che ricorre ogni anno il secondo lunedì dopo la domenica di Pasqua.
Era proprio di Vailate la giovane contadinella, Giannetta Varoli, a cui
la Madonna apparve alle cinque di sera del 26 maggio 1432 nel prato
Mazzolengo.
Il corteo in abiti tradizionali, organizzato dagli ‘Amici del presepe vivente’, vedrà protagonisti una quarantina di figuranti tra cui
anche tanti bambini. Non mancherà lo stendardo che sarà portato
dalle donne.
Raggiunto il santuario, a piedi oppure in bici, automobili e vari
mezzi di trasporto, don Natalino Tibaldini celebrerà la santa Messa
alle ore 10.30 durante la quale grande importanza riveste sempre il
momento dell’offertorio, in cui bambini, donne e uomini in costume
porgono i doni della tradizione tra cui i rami di ulivo, un cesto di
margherite, spighe di grano e fiordalisi, pane, uva e uova. Al termine
della celebrazione pranzo al sacco sul prato del santuario con i piatti
caratteristici oppure a tavola nei ristoranti limitrofi. Alle ore 15 la benedizione e il ritorno, sempre in corteo, nella chiesa parrocchiale di
Vailate, dove la giornata si concluderà con il canto delle Litanie.
Come ogni anno dita incrociate per scongiurare il maltempo che in
passato è stato il vero nemico del pellegrinaggio. In caso di pioggia,
come successo l’anno scorso, il programma dell’evento potrebbe infatti subire cambiamenti o rallentamenti.
Ramon Orini
CAPRALBA: weekend di musica e storia
D
ue appuntamenti culturali a Capralba, questa sera e domani. Il
primo promosso dalla Pro Loco, con il sostegno della Bcc Adda
e Cremasco, alle ore 21 presso la palestra comunale in via Repubblica:
spettacolo musicale teatrale ispirato alla Buona Novella di Fabrizio De
André, con testi liberamente tratti dalla versione teatrale di Giorgio
Gallione. Sul palco, per la regia e direzione di Renato Zigatti, Compagnia Instabile di Misano Gera d’Adda e locale Schola Cantorum.
Il secondo, organizzato dal Comune, nella giornata di domani:
dalle ore 10, nella frazione di Farinate, si svolgerà una rievocazione
medievale con la Confraternita del dragone. Per tutto il giorno banchi didattici, dimostrazione di battaglie e di vita medievale, tiro con l’arco,
bevande medievali, bancarelle varie con artigiani e artisti. Sarà presente anche l’Associazione Trata Burata con esposizione e momenti di
didattica sui rapaci. Per i bambini e ragazzi giochi medievali in piazza
della chiesa e due momenti teatrali con storie e musica, uno alle 17.30
e uno alle 20.30 con l’associazione culturale I doni delle muse.
Lungo via Maggiore sarà inoltre allestita una mostra con i disegni
realizzati dai bambini della primaria sul tema “Medioevo”. Alle 20.30
spettacolo di fuoco La luce che danza con Tarinii, Elena e Luciano.
Per l’occasione il locale ristorante ‘La Torretta’ proporrà uno speciale menù medievale al prezzo di 15 euro (è gradita la prenotazione);
la pizzeria ‘C’è pizza per te’ sfornerà uno speciale calzone medievale;
mentre il Circolo Mcl, dalle ore 18, preparerà Aaperitivo “reale”.
In caso di maltempo l’iniziativa sarà rimandata al 19 aprile.
TRIBUNALE DI CREMONA
Professionista Delegato: Avv. Silvio Duse, con studio in Crema (CR), Via Boldori,
18. Vendita senza incanto 28.05.2015 ore 15.00 presso lo studio del Professionista Delegato. Unico lotto in Trescore Cremasco (CR), Via Pavesi, 34,
fabbricato su due piani con area cortilizia esclusiva, composto da locale cucina e locale sala al piano terra, piccolo ripostiglio sottoscala interno ed accesso
coperto da rientro della muratura perimetrale, due camere con bagno centrale e disimpegno al piano secondo. Locale uso latrina e ripostiglio nel cortile.
L’unità immobiliare pignorata risulta difforme rispetto ai titoli autorizzativi e/o
concessioni edilizie ed è necessario predisporre una pratica edilizia in sanatoria. Gli impianti esistenti non sono certificati e necessitano di messa a norma.
Attestazione di certificazione energetica: ai sensi dell’art. 6.6 del D.G.R. VIII
5773 del 31.10.2007, il fabbricato in oggetto non necessita di Attestato di Certificazione Energetica in quanto privo sia di impianto termico che di generatore di calore. Prezzo base euro 38.284,00. Le offerte da depositare in bollo
legale e busta chiusa presso lo studio dell’Avv. Silvio Duse in Crema, via Boldori, 18 entro le ore 12.00 del giorno 27.05.2015, con unito assegno circolare per
cauzione pari al 10% del prezzo proposto intestato a: “P.E.I. n. 212/2011 Tribunale Crema”. Sono a carico dell’aggiudicatario, ai sensi dell’art. 179 bis disp.
att. Cod. proc. civ. e art. 7 D.M. n. 313/1999, le spese, i diritti e le competenze
successive alla vendita. Vendita con incanto 04.06.2015 ore 15.00 innanzi al
professionista delegato Avv. Silvio Duse in Crema, presso il suo studio. PREZZO BASE: € 38.284,00, con offerte in aumento sul prezzo base non inferiori a
Euro 3.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, per ciascun lotto in
bollo legale, dovrà essere depositata presso lo studio dell’Avv. Silvio Duse in
Crema, via Boldori, 18 entro le ore 12.00 del giorno non festivo precedente la
vendita, unitamente all’assegno circolare come sopra intestato per cauzione
pari al 10% del prezzo base. Custode Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie
e all’Asta s.r.l. – tel 0373.80250. La presentazione dell’offerta implica la conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nella
relazione peritale e nei suoi allegati, degli atti del fascicolo processuale nonché dell’ordinanza e dell’avviso di vendita. Per informazioni: Avv. Silvio Duse,
Professionista Delegato, tel.: 0373.259366 – e-mail: [email protected];
Tribunale di Cremona, Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari. Relazione di
stima e ordinanza di vendita sono pubblicati sui siti Internet www.tribunale.
cremona.giustizia.it, www.astalegale.net, www.asteimmobili.it, www.portaleaste.com e consultabili presso la Cancelleria.
Crema, 16.03.2015
Avv. Silvio Duse
Professionista Delegato: Avv. Fabrizia Sinigaglia, con studio in Crema (CR),
Via XX Settembre 86. Vendita senza incanto 16/06/2015 ore 16.00 presso
lo studio del Professionista Delegato. Unico lotto: In Comune di Capergnanica (CR), Via Robati 29. Appartamento posto al piano terra della consistenza di ingresso, soggiorno, cucina, disimpegno, bagno e due camere, con
annesso ripostiglio in corpo staccato. Non occupato e senza contratto di
locazione. Attestazione di certificazione energetica: Attestato di Prestazione Energetica registrato al catasto energetico edifici regionale al codice
identificativo n. 19012 – 000001/15 in data 8/01/2015, con validità fino al
8/01/2025, attestante per l’immobile oggetto del presente avviso, la classe
energetica “G” e la prestazione energetica per la climatizzazione invernale
di 374.88 kWh/m²a. PREZZO BASE: € 55.000,00 già dedotti i costi di sanatoria edilizia e/o regolarizzazione catastale o altre regolarizzazioni necessarie come descritto in perizia (oltre alle imposte). Le offerte da depositare
in bollo legale e busta chiusa presso lo studio dell’avv. Fabrizia Sinigaglia
entro le ore 12.00 del giorno 15/06/2015 (escluso il sabato ed i festivi), con
unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo proposto intestato a: “Procedura Esecutiva Immobiliare n. 76/12 R.G.E. – Tribunale di
Cremona ex Crema”. Vendita con incanto 16/06/2015 ore 16.30 innanzi
al professionista delegato avv. Fabrizia Sinigaglia in Crema, presso il suo studio. PREZZO BASE: € 55.000,00 già dedotti i costi di sanatoria edilizia e/o
regolarizzazione catastale o altre regolarizzazioni necessarie come descritto
in perizia (oltre alle imposte), con offerte in aumento sul prezzo base non
inferiori a Euro 1.500,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo
legale, dovrà essere depositata presso lo studio dell’avv. Fabrizia Sinigaglia
entro le ore 12.00 del giorno precedente la vendita (escluso il sabato ed i
festivi), unitamente all’assegno circolare come sopra intestato per cauzione
pari al 10% del prezzo base. Custode Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta srl – tel. 0373.80250, anche per visite gratuite. Per informazioni:
Avv. Fabrizia Sinigaglia, Professionista Delegato, tel. 0373/256451– e-mail:
[email protected]; Tribunale di Cremona, Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari. Relazione di stima e avviso di vendita sono pubblicati sul
sito Internet www.tribunaledicremona.it; www.portaleaste.it; www.asteimmobiliari.it; www.astelegale.net; www.creditmanagementbank.eu e www.
venditegiudiziali.it e consultabili presso la Cancelleria.
Crema, 16/03/2015
Avv. Fabrizia Sinigaglia
Processo di espropriazione immobiliare
Esec. Civ. R.G.E. N. 125/2010 già Tribunale di Crema - G.E. Dr.ssa Claudia Calubini
Registro incarichi N. 53/2013 - Avv. Giuseppe Moretti
AVVISO DI NUOVA VENDITA DI IMMOBILI (terzo esperimento)
Vendita senza incanto: 11 giugno 2015, alle ore 15,00 nello studio dell’Avv.
Giuseppe Moretti, professionista delegato, in Crema, Via Frecavalli, 30, LOTTO 2, piena proprietà di terreni in Comune di Ticengo, in parte agricoli di Ha
1.67.80 ed in parte edificabili di Mq. 39.400 circa. Prezzo base del Lotto 2, €
478.125,00. LOTTO 3, piena proprietà di terreni agricoli in Comune di Ticengo di Ha 13.22.25 pari a p. m. 202,01. Prezzo base del Lotto 3, € 450.000,00.
LOTTO 6, piena proprietà di fondo agricolo in Comune di Salvirola e costituito da fabbricati, nonché da terreni agricoli di Ha 19.54.90 pari a p. m. 298,67.
Fabbricati contrapposti, nonché piccolo rustico con porcili e sovrastanti pollai,
con area cortilizia e orto di pertinenza e precisamente da due abitazioni bracciantili, due stalle con fienili sovrastanti e portici, porcili con sovrastanti pollai
in corpo staccato. Prezzo base del Lotto 6, € 843.750,00. Quanto ai fabbricati
di cui al Lotto 6 trattasi di “immobile non soggetto all’obbligo di certificazione
energetica”. Offerte da depositare, per ogni singolo lotto, in bollo ed in busta
chiusa, presso lo studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, in Crema, Via Frecavalli, 30, entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, nella
quale va inserito l’assegno circolare, per cauzione, non trasferibile, dell’importo
pari al 10% del prezzo offerto, intestato a Tribunale di Cremona Proc. Es. Imm. N.
125/2010 R.G.E. ex Tribunale di Crema. Vendita all’incanto: 18 giugno 2015,
alle ore 15,00 nello studio dell’Avvocato delegato, prezzo base dei tre lotti:
Lotto 2 € 478.125,00, Lotto 3 € 450.000,00 e Lotto 6 € 843.750,00, offerte
in aumento, per ogni lotto, non inferiori ad € 5.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, per ogni singolo lotto, in bollo, va depositata presso lo
studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, entro le ore 12,00 del giorno non
festivo precedente la vendita, unitamente all’assegno circolare, come sopra
indicato, dell’importo pari al 10% del prezzo base e medesima intestazione.
Maggiori informazioni presso: l’Avv. Giuseppe Moretti, Tel. 0373/84938-Fax
0373/86357, e-mail [email protected]; il custode giudiziario nominato, Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta Srl, Tel. 0373/80250, anche per
visionare l’immobile; la Cancelleria del Giudice dell’Esecuzione ove potranno
essere chieste anche informazioni relative alle generalità del debitore. Relazione di stima, ordinanza di vendita e avviso di vendita con le modalità di partecipazione alla vendita sono pubblicati sui siti Internet www.tribunale.cremona.
giustizia.it, www.astalegale.net, www.asteimmobili.it, www.portaleaste.com.
Crema, lì 2 aprile 2015
Avv. Giuseppe Moretti
TRIBUNALE ORDINARIO DI CREMONA
EX TRIBUNALE DI CREMA Sezione esecuzioni immobiliari
Esecuzione Immobiliare n. 54/2011 R.G.E.
G.E. GOT Avv. Nunzia Corini
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI (II esperimento)
TRIBUNALE ORDINARIO DI CREMONA
EX TRIBUNALE DI CREMA Sezione esecuzioni immobiliari
Esecuzione Immobiliare n. 190/2011 R.G.E.
G.E. GOT Avv. Nunzia Corini
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI (II esperimento)
TRIBUNALE DI CREMONA
EX TRIBUNALE DI CREMA Sezione esecuzioni immobiliari
Esecuzione Immobiliare n. 183/2011 R.G.E.
G.E. GOT Avv. Giorgio Trotta
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI (I esperimento)
Professionista Delegato: Avv. Anna Scartabellati, con studio in Crema, Via Castello,
n. 1 – Vendita senza incanto 15 giugno 2015, ore 15.00 presso lo studio del Delegato. Lotto unico: L’immobile è sito in Comune di Credera Rubbiano (CR) Vicolo
Fontana, all’interno del complesso immobiliare denominato “Condominio Adda”
di tre piani fuori terra, oltre a box staccati in corte comune. Trattasi di un appartamento al piano secondo e di box al piano terra in corpo staccato. L’appartamento
con S.U.L di circa mq. 96 è costituito da un locale soggiorno, cucina, servizio igienico, disimpegno, ripostiglio, 2 camere da letto di cui una matrimoniale, oltre ad
un balcone prospiciente il locale cucina. Vano scala comune privo di ascensore. Il
box è posto al piano terra in corpo accessorio staccato dalla palazzina, con accesso
diretto da area cortilizia comune, S.U.L. di circa 12 mq. L’impianto di riscaldamento
è del tipo autonomo con radiatori verniciati in ghisa tipo THEMA, privo di caldaia
pensile a produzione acqua calda in quanto rimossa dalla cucina. L’immobile non
risulta occupato. L’appartamento è in condizione di conservazione e manutenzione mediocre. Dati catastali e confini come in atti. PREZZO BASE: € 45.000,00=
offerte da depositare in bollo e busta chiusa presso lo studio dell’avv. Anna Scartabellati in Crema, Via Castello, 1, dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 18.00 entro e
non oltre il giorno non festivo precedente quello della vendita, con unito assegno
circolare per cauzione pari al 10% del prezzo proposto dagli offerenti intestato a:
“Tribunale di Cremona ex Trib. di Crema - proc. esec. n. 54/2011”. Eventuale vendita
con incanto 16 giugno 2015 ore 15.00, presso lo studio del Delegato – PREZZO
BASE: € 45.000,00= con offerte in aumento non inferiori ad € 1.500,00=. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e busta non chiusa, dovrà essere depositata presso lo studio dell’avv. Anna Scartabellati in Crema, Via Castello, 1, dal lunedì
al venerdì dalle 15.00 alle 18.00, entro e non oltre il giorno non festivo precedente
quello della vendita con unito assegno circolare come sopra intestato, per cauzione, di € 4.500,00=. L’immobile non è dotato di attestato di prestazione energetica
(APE) in quanto privo di generatore. Custode Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta di Crema S.r.l. Maggiori informazioni: presso il Professionista Delegato, Avv. Anna Scartabellati (tel. 0373.256706) e-mail [email protected]
it, la Cancelleria Esec. Immob. Tribunale di Cremona e all’Istituto Vendite e all’Asta
S.r.l. (tel. 0373.80250). Ordinanza G.E., perizia e avviso di vendita con modalità di
partecipazione, consultabili in Cancelleria e pubblicati sul sito Internet www.tribunaledicremona.it, www.portaleaste.it, www.asteimmobili.it e www.astalegale.net;
Crema-Cremona, lì 30 marzo 2015
(Avv. Anna Scartabellati)
Esecuzione Immobiliare n. 76/12 R.G.E. - G.E. Dott.ssa Nunzia Corini
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI
Professionista Delegato: Avv. Anna Scartabellati, con studio in Crema, Via
Castello, n. 1 – Vendita senza incanto 15 giugno 2015, ore 16.30 presso lo
studio del Delegato. Lotto unico: L’immobile è costituito da un appartamento posto al piano secondo con annesso vano di cantina al piano terra, il tutto
facente parte di una palazzina ad uso civili abitazioni ed autorimesse private,
ubicata in Comune di Vailate (CR), Via Martiri della Libertà n. 75/A. L’appartamento è situato al piano secondo ed è composto da tre locali oltre servizi e
balcone; più precisamente l’unità è costituita da un disimpegno d’ingresso,
cucina abitabile con balcone, soggiorno con balcone, un bagno, due camere
da letto. L’appartamento risulta in sufficiente stato di conservazione. L’immobile è occupato da terzi non aventi titolo. Dati catastali e confini come
in atti. PREZZO BASE: € 52.500,00= offerte da depositare in bollo e busta
chiusa presso lo studio dell’avv. Anna Scartabellati in Crema, Via Castello, 1,
dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 18.00, entro e non oltre il giorno non
festivo precedente quello della vendita, con unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo proposto dagli offerenti intestato a: “Tribunale
di Cremona ex Trib. di Crema - proc. esec. n. 190/2011”. Eventuale vendita
con incanto 16 giugno 2015 ore 16.30, presso lo studio del Delegato – PREZZO BASE: € 52.500,00= con offerte in aumento non inferiori ad € 1.500,00=.
La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e busta non chiusa, dovrà
essere depositata presso lo studio dell’avv. Anna Scartabellati in Crema, Via
Castello, 1, dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 18.00, entro e non oltre il
giorno non festivo precedente quello della vendita con unito assegno circolare come sopra intestato, per cauzione, di € 5.250,00=. Classe Energetica dell’appartamento come risulta dall’APE registrato il 18.08.2014 “G” con
fabbisogno anno di 247,80 Kwh/mq. Custode Giudiziario: Istituto Vendite
Giudiziarie e all’Asta di Crema S.r.l. Maggiori informazioni: presso il Professionista Delegato, Avv. Anna Scartabellati (tel. 0373.256706) e-mail anna.
[email protected], la Cancelleria Esec. Immob. Tribunale di Cremona e
all’Istituto Vendite e all’Asta S.r.l. (tel. 0373.80250). Ordinanza G.E., perizia e
avviso di vendita con modalità di partecipazione, consultabili in Cancelleria
e pubblicati sul sito internet www.tribunaledicremona.it, www.portaleaste.
it, www.asteimmobili.it e www.astalegale.net.
Crema-Cremona, lì 30 marzo 2014
(Avv. Anna Scartabellati)
Professionista Delegato: Avv. Anna Scartabellati, con studio in Crema, Via
Castello, n. 1 – Vendita senza incanto 17 giugno 2015, ore 18.00 presso lo
studio del Delegato. Lotto unico. L’unità immobiliare pignorata è sita nella
nuova zona residenziale del Comune di Cremosano (CR), Via Cavour n. c. m.,
all’interno del complesso “ex Cascina Donarini”, ed è composta da un appartamento posto al piano terra della superficie commerciale di 86 mq costituito da soggiorno con angolo cottura, disimpegno, ripostiglio, due camere e
bagno con annesse aree cortilizie pertinenziali esclusive sui lati est ed ovest,
nonché da un box ad uso autorimessa privata di 28 mq, posto al piano terra
ed adiacente all’appartamento. Il complesso si presenta in ottime condizioni
generali e quindi non abbisogna di manutenzioni straordinarie. L’immobile
è attualmente occupato dagli esecutati. Dati catastali e confini come in atti.
PREZZO BASE: € 97.000,00= offerte da depositare in bollo e busta chiusa
presso lo studio dell’avv. delegato alla vendita, avv. Anna Scartabellati, in
Crema (CR), Via Castello n. 1, dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 18.00, entro
e non oltre il giorno non festivo precedente quello della vendita a pena di
inefficacia, con unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo
proposto dagli offerenti intestato a: “Tribunale di Cremona – Proc. Esec.
n. 183/2011 ex Trib. di Crema”. Vendita con incanto 18 giugno 2015 ore
18.00, presso lo studio del Delegato – PREZZO BASE: € 97.000,00= con offerte in aumento non inferiori ad € 1.500,00=. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e busta non chiusa, dovrà essere depositata presso
lo studio dell’avv. Anna Scartabellati, dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle
18.00, entro e non oltre il giorno non festivo precedente quello della vendita, con unito assegno circolare come sopra intestato, per cauzione, di €
9.700,00=. Classe Energetica dell’immobile pignorato è G, mentre L’indice
di Prestazione Energetica è pari a EPH 215,98 KWh/mqa. Custode Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta S.r.l. Maggiori informazioni: presso
il Professionista Delegato, Avv. Anna Scartabellati (tel. 0373.256706, e-mail:
[email protected]), la Cancelleria Esec. Immob. Tribunale di Cremona e all’Asta S.r.l. (tel. 0373.80250). Ordinanza G.E., perizia e avviso di vendita
con modalità di partecipazione, consultabili in Cancelleria e pubblicati sui
siti Internet www.tribunale.cremona.giustizia.it, www.portaleaste.it, www.
asteimmobili.it, www.astalegale.net e www.pubblicomonline.it.
Crema, lì 26 marzo 2015
(Avv. Anna Scartabellati)
Il Cremasco 33
SABATO 11 APRILE 2015
RIVOLTA D’ADDA
PANDINO
Parco Gerundo
sicuro solo se...
L’AUSER, CHE LO GESTISCE, CHIEDE
IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA
di ELISA LORENZETTI
P
er una maggior sicurezza di parco ‘Lago
Gerundo’, “servirebbe più collaborazione e un impianto di video sorveglianza,
perché il gruppo di volontari impegnati nel
servizio non basta più”. La pressante richiesta giunge dall’Auser locale
guidata da Andrea Severgnini, che ha in gestione questo
spazio molto frequentato,
specie nella bella stagione.
L’Auser pandinese, bella
realtà: conta 350 soci, d’accordo con l’amministrazione comunale, ha appena rinnovato il proprio impegno
per la tenuta dell’area verde
frequentata assiduamente
da parecchi nuclei familiari sia del paese,
che di quelli limitrofi. Con l’accordo perfezionato con la compagine guidata dal
sindaco Maria Luisa Polig, questa associazione di volontariato provvederà anche
alla gestione della struttura all’ingresso del
polmone verde dove sono stati installati i
distributori automatici di caffè, gelati e be-
Comune, polemica
sull’orario ridotto
B
Uno scorcio del parco di via Lago Gerundo a Pandino
vande varie, nonché l’apertura e chiusura
del parco. Il servizio offerto richiede sforzi
significativi, sia perché il numero dei volontari non è elevato, ma anche “per la necessità di tenere a bada alcuni gruppetti di
giovanissimi che non hanno un comportamento esemplare, che pensa di poter fare il
bello e cattivo tempo, anche
se non dovrebbe”.
“Siamo un po’ tirati, è
sempre più dura rispondere
come si deve a certe necessità – prosegue Severgnini
– ma quando si prende un
impegno va portato avanti.
E noi ce la facciamo per la
disponibilità di alcuni volontari, soprattutto per la
straordinaria voglia di fare
di Renzo Vagni, già in azione anche in
questo periodo”.
Parco Gerundo “solitamente apre i battenti il I maggio ed è fruibile tutta estate e
oltre, tempo permettendo, dal mattino alla
sera. Abbiamo accettato la richiesta del Comune e spiace mollare, ma chiediamo rinforzi e qualche accorgimento. È necessaria
GLI UOMINI
DI SEVERGNINI
CONFIDANO
ANCHE IN NUOVI
VOLONTARI
la videosorveglianza, che fungerebbe anche
da deterrente, nello spazio dell’ingresso dove
si trova la struttura che comprende anche i
bagni, il magazzino e i distributori automatici”. Questo perché “ogni estate qualcuno ha
sempre cercato di fare irruzione nella casetta
in legno, magari per scassinare il cambiamonete o le stesse macchine che erogano bevande fredde e calde”.
L’Auser, nell’invitare la pubblica amministrazione a pensare al servizio di videosorveglianza chiede la collaborazione di tutti, di
quanti hanno un po’ di tempo libero e pensano di metterlo a disposizione per il bene
comune. “Se qualcuno vuol dare una mano
lo può fare in qualsiasi momento, sarà bene
accetto”.
L’associazione presieduta da Severgnini
non si occupa solo della gestione del parco ‘Lago Gerundo’, ma esegue il trasporto
disabili, effettua la distribuzione pasti a chi
è in difficoltà, nei giorni festivi, “Natale e
Pasqua compresi”, accompagna i bambini
sullo scuolabus, è impegnata col ‘Piedibus’
(sono 3 le linee organizzate quest’anno scolastico) e col Piedibus d’argento (per i non
più giovanissimi).
PANDINO
i
Campionati
Mondiali di Twirling e Majorettes
WFNBTA le Majorettes di Pandino hanno incantato. Come da
previsione del resto, nonostante
l’agguerrita concorrenza. Le gare,
conclusesi domenica, sono state
disputate nella splendida cornice di
Lignano Sabbiadoro.
Grandi le soddisfazioni per la
Squadra Nazionale NBTA Italia, che ha portato a casa tre titoli
mondiali e parecchie posizioni da
podio. Tra queste la formazione
Bannieres che ha conquistato uno
splendido secondo posto e, di conseguenza, il titolo di vice campione
del mondo.
Il Club Majorettes Pandino festeggia le sue quattro atlete: Elisa
Sacchi, Noemi Manzoni, Ambra
El
PANDINO: conoscere la Bibbia
Argento mondiale
per le majorettes
A
otta e risposta sull’introduzione dei nuovi orari degli uffici comunali. La Lista per Rivolta, di centrodestra, all’opposizione da quattro anni (nel 2016 Rivolta andrà al voto per l’elezione del sindaco e il rinnovo del Consiglio comunale, ndr)
ha presentato una apposita interrogazione inserita nell’ordine
del giorno della recente seduta. Il primo cittadino ha chiarito
che “non ci sono stati riscontri negativi da parte dell’utenza
e non ci risulta vi siano stati disagi per chi ha avuto necessità
di recarsi agli sportelli”.
Il gruppo di minoranza, rilevato che “l’orario di apertura
al pubblico degli uffici comunali deve essere disposto in base
alle necessità ed esigenze organizzative del funzionamento
amministrativo, al fine di armonizzare l’espletamento dei servizi, con le esigenze complessive e generali degli utenti”, ha
rimproverato a chi governa il paese di avere “di fatto abrogato
l’apertura pomeridiana settimanale e in alternativa alla suddetta abolizione, non sono stati previsti estensioni d’orario in
altri giorni. Così facendo ha ridotto la possibilità di accesso e
fruizione ai servizi comunali”.
La Lista per Rivolta nell’interrogazione ha evidenziato che
“l’apertura pomeridiana era in vigore da oltre dieci anni e
rappresentava una valida alternativa per l’utenza, ai normali
orari antimeridiani degli uffici” e chiesto “quali siano i motivi
oggettivi che hanno determinato la decisione assunta dalla
Giunta”.
Il sindaco Fabio Calvi ha fatto notare che “sin dall’inizio
del nostro mandato avevamo ricevuto segnalazioni circa
l’incongruenza degli orari di apertura al pubblico degli uffici comunali”. E così “sono stati rivisti”. Sulla chiusura del
mercoledì pomeriggio il primo cittadino ha rilevato che “i
numeri sono bassi trattandosi di un giorno lavorativo e così
li abbiamo modificati venendo incontro all’utente, chiamato
a rivolgersi a più uffici per la medesima pratica. È vero che
alcuni uffici hanno diminuito gli orari di apertura, ma per
altri c’è stato un incremento, vedi gli uffici tributi, tecnico e
di edilizia privata”.
P
er favorire la conoscenza della Bibbia l’oratorio San Luigi
ha organizzato tre serate. La prima è in calendario mercoledì
prossimo alle 21 quando interverrà in veste di relatore don Mario Aldighieri, che introdurrà il tema Integrazione e integralismi.
La vita del dialogo è possibile? La figura dello straniero nella Bibbia.
Gli altri due incontri sono in calendario il 23 e 29 aprile.
PANDINO: in moto incontro alla storia
Bisi e Angelica Vailati che con le
altre loro compagne di formazione, provenienti da Trenzano (Bergamo) e Calcinato (Brescia), sono
salite sul secondo gradino del podio. Impossibile descrivere la loro
gioia e soddisfazione, ripagate del
duro lavoro per la preparazione
dell’esercizio. “Ringraziamo la Federazione NBTA Italia, il Tecnico
Federale NBTA Italia, Katiuscia
Felisari e le responsabili della squadra, Monica Begni e Lidia Pastori
per l’impegno profuso e per aver
portato la formazione a raccogliere
questo magnifico risultato”, affermano i dirigenti del club pandinese.
Buone anche le performance
individuali di Giada Colombo,
Chiara Sacchi e Laura Fassina e di
Francesca Bonometti nella forma-
SPINO D’ADDA: la nuova scuola sarà realtà
L
’anno prossimo Spino va alle urne per l’elezione del sindaco e il rinnovo del Consiglio comunale e si comincia a
sentire il profumo di campagna elettorale, così almeno pare.
Tra le prime polemiche a sfociare quella in merito al progetto della nuova suola materna. “Alla fine non si potrà fare”,
sostiene il comitato ‘No al cemento selvaggio’ “in quanto il
terreno che il Comune ha acquisto dal privato per ospitare
la costruzione del nuovo edificio è, e dovrà, rimanere agricolo”.
Pepata la replica del sindaco Paolo Riccaboni. “Il signor
Carlo Cornalba (è il presidente del suddetto Comitato, ndr)
conosce poco e male le leggi e volontariamente, in accordo
forse con i suoi nuovi alleati del Pd, con cui si presenterà
alle elezioni, diffonde disinformazione facendo preoccupare gli spinesi inutilmente riguardo la realizzazione di un’opera essenziale. Sostenendo queste e altre inesattezze, il Pd
e il Comitato, che poi sono la stessa cosa, hanno perso in
ogni sede legale, dal Prefetto al Tribunale”.
Non c’è, per l’amministrazione comunale, consumo di
suolo. “Consumo di suolo è invece il Piano di Governo del
Territorio vigente, realizzato non da noi, ma dal Pd e dagli
amici del Comitato ‘No al cemento selvaggio’, ma è un’altra
storia. I cittadini di Spino, le aziende di Spino, non meritano questa vecchia politica da baraccone, ignorante di qualsivoglia fatto amministrativo, portata avanti insieme, oggi,
da chi prima ha litigato per decenni. Il mondo è cambiato: i
cittadini non vogliono più parole vuote, ma opere, e proposte sensate per realizzarle”.
Riccaboni aggiunge che “Spino è stufa di questi vecchi
litiganti, che stanno cercando di far perdere a Spino ogni
occasione di apertura o di crescita”.
El
I
La squadra azzurra ai mondiali
zione Twirling Group. La dirigenza del Club “è orgogliosa di queste
atlete che hanno profuso il massimo impegno nella preparazione
tecnica di questo campionato con
senso di sacrificio e tanta volontà.
Hanno sicuramente accresciuto il
loro potenziale e, data l’età, non
potranno che raccoglierne i frutti
nelle prossime competizioni a livello nazionale e internazionale”.
Il team pandinese coglie l’occasione per “ringraziare il preparatore della Squadra Nazionale Pieter
Hazeu, l’insegnante Federale Pi-
nuccia Donati e gli assistenti Chiara Marazzi, Elena Marazzi e Alberto Foglio per la totale dedizione
nella formazione delle atlete”.
Il prossimo appuntamento con le
competizioni di twirling nazionali
sarà proprio a Pandino, domenica
19 aprile con la prima delle due
gare Interprovinciali di Campionato. Altre grandi performance all’orizzonte? Il club majorettes locale
vanta una lunga e importante storia che vuole arricchire ‘scrivendo’
tante altre belle pagine.
el
MercaSpino, già ‘sold out’
A
bbondano gli espositori per ‘MercaSpino’, la festa che si
terrà a Spino d’Adda il 24 maggio nell’area del parco Rosselli. L’amministrazione comunale, per bocca del sindaco Paolo
Riccaboni e dell’assessore Francesca Dordoni, la Pro Loco, la
Protezione civile e l’associazione UnaRivolta, portano a conoscenza che “le iscrizioni sono chiuse, ma ancora qualcuno sta
chiedendo di poter aderire, quindi a breve comunicheremo quanti saranno esattamente gli espositori”. Gli organizzatori, impegnati da un po’ alla riuscita della manifestazione, hanno deciso
di suddividere i partecipanti per aree tematiche secondo colori.
Parecchie le categorie espositive: Turismo consapevole, Abitare green, Mobilità sostenibile; Cibo biologico, a filiera corta e
un’area Vegan; Critical fashion (bigiotteria e abiti, suddivisi in
due sottocategorie); Cosmesi naturale e biologica; Laboratori e
workshop; Design; Spazio bimbi; Commercio Equo e solidale e
cooperative sociali; Track food (apecar); Cultura (libri, artisti,
teatro, esibizioni, fumetti). “Alcuni settori saranno meglio rappresentati. Aderiscono anche alcuni imprenditori spinesi, pandinesi, rivoltani. La Pro Loco gestirà la parte informativa con
due info point con materiale promozionale del territorio, ma
anche relativo gli espositori presenti, i moduli per il foto contest
e la distribuzione di mappe”. In azione anche la Protezione Civile: gestirà il bar del parco Rosselli. “UNArivolta ha gestito i
rapporti con gli espositori”.
Aderiscono i tre bar di via Rosselli: la Gelateria Simpaty (preparerà panini con la salamella), l’Arci (che ospiterà degli espositori in giardino) e il bar Tino (che farà la porchetta). Presenti
anche Bar Welko, gastronomia Mazzola, ristorante Paredes,
Porcospino e Forno di Spino con vari prodotti gastronomici.
el
l Moto club Pandino ha incominciato a vivere una nuova annata, ricca di appuntamenti interessanti. Domani i centauri
capeggiati da Enrico Bianchi si recheranno a Fossoli, località a
pochi chilometri da Carpi, dove è visitabile il campo realizzato
nel 1942 dal Regio esercito per imprigionare i militari nemici.
Nel dicembre del 1943 il sito è stato trasformato dalla Repubblica Sociale Italiana in campo di concentramento per gli ebrei
e dal marzo del 1944 è divenuto campo poliziesco e di transito,
utilizzato dalle SS come anticamera dei lager nazisti.
Sabato 18 e domenica 19 prossimi il moto club Pandino ha in
programma la partecipazione al raduno nazionale d’Eccellenza
città di Castelfiorentino (Firenze).
El
LAVORO 1: Mercatone Uno, positive novità
N
otizie positive arrivano da Roma per la settantina di dipendenti
del Mercatone Uno di Madignano. Il Ministero per lo Sviluppo
Economico avrebbe firmato il decreto per l’amministrazione straordinaria del Gruppo. Un provvedimento che da un lato offre maggiori
tutele per un eventuale ricorso agli ammortizzatori sociali, e dall’altro
pone i commissari nominati nella possibilità di valutare possibili proposte di acquisto da parte di investitori e imprenditori che potrebbero
essere interessati anche a parti o specifici rami dell’azienda. Un panorama che per Madignano risulta interessante in virtù degli ottimi
bilanci del punto vendita cremasco che ha sempre garantito utili. Nei
mesi scorsi qualche privato si sarebbe già fatto avanti. Sembra schiarirsi l’orizzonte per i dipendenti.
LAVORO 2: Madignano, servizio civile
O
pportunità di lavoro e crescita. È il servizio civile volontario, opportunità che anche il Comune di Madignano, attraverso l’associazione ‘Mosaico’, offre ai giovani di età compresa tra 18 e 29 anni.
Si tratta di un’esperienza di dodici mesi, con un orario di servizio di
30 ore settimanali, in progetti qualificati nei settori dell’assistenza. Al
candidato viene corrisposto un assegno mensile di 433,80 euro.
L’orario di impiego permette agli studenti iscritti all’università di continuare a seguire i corsi. Con il beneficio di crediti formativi che vengono riconosciuti per l’esperienza maturata. Vi sono inoltre 20 giorni
di permesso retribuito per sostenere esami.
Chiunque fosse interessato a questa opportunità di lavoro e crescita
personale e professionale può contattare gli uffici comunali di Madignano (0373/65139) per tutte le informazioni del caso. Le domande
dovranno essere presentate entro il 23 aprile.
TELEVISIONE: Pippo Crotti diventa poliziotto
D
al Cirque du Soleil al Commissariato di Polizia. Dai panni del turista italiano alla divisa. Pippo Crotti sarà protagonista, da lunedì
20 aprile su Canale 5, di Squadra Mobile, fiction legata a doppio filo con la progenitrice di
successo Distretto di Polizia. L’attore cremasco
sarà al fianco di Giorgio Tirabassi, uomo perno anche in ‘Distretto’, nel prime time serale
della rete ammiraglia di casa Mediaset. Otto
puntate, due episodi per sera, nei quali Pippo
sarà un poliziotto.
34
Domande & Offerte
11 APRILE 2015
NUOVOSABATO
TORRAZZO
(92X90) 11/4/14
Coppia di pensionati, italiani, referenziati
Azienda per la lavorazione della lamiera e carpenteria leggera
offresi come
ZONA CREMA E CREMONA
ANCHE IN CASCINALI. ☎ 344 1219391
Tel. 0373 65195 Fax 0373 65196 E-mail: [email protected]
CUSTODI
CENTRO per L’IMPIEGO di CREMA
Tel. 0373 201632 - 202592

Proposte di Lavoro
piegatrici a controllo numero - punzonatrici CNC
duzione e commercializzazione
prodotto a Fiesco cerca 1 tirocinante addetto con mansioni
di tecnico disegnatore
• Agenzia per il lavoro ricerca
per azienda di Capergnanica
cerca 1 addetto manutenzione stampi
• Azienda di lavorazioni in ferro
e acciaio nelle vicinanze di Crema
cerca 1 carpentiere/Saldatore
• Azienda commercializzazione
di prodotti chimici nelle vicinanze
di Crema cerca 1 sistemista Help Desk
• Studio di consulenza e formazione in ambito sicurezza e salute nei
luoghi di lavoro cerca 1 addetto
ad attività tecniche, amministrative e formative
• Azienda produzione imballaggi
in legno di Pianengo cerca 1 addetto alla produzione imballaggi in legno
RICERCA N. 1 OPERATORE ESPERTO SU FRESA
A CONTROLLO NUMERICO
3
Azienda settore
SISTEMI di SICUREZZA
RICERCA con urgenza
COMMERCIALI
per vendita sistemi di sicurezza in zona Lombardia.
Appuntamenti pre-fissati da call center interno (no porta a porta)
Per info ☎ 0373.250989 - Inviare CV a: [email protected]
Studio di progettazione
meccanica con sede in Crema
RICERCA
GIOVANE PERITO
MECCANICO
o ING. DIPLOMATO
È richiesta la conoscenza
di sistemi CAD 2D/3D
Inviare curriculum a:
[email protected]
www.marsilli.it
3
1 SALDATORE A FILO/ELETTRODO/TIG per importante azienda
cliente settore metalmeccanico. Buona conoscenza disegno meccanico.
Pregressa esperienza in analoga mansione. Orario di lavoro: su giornata. Durata contratto: tempo determinato con possibilità di assunzione
c/o azienda cliente. Zona: vicinanze Crema (CR).
1 PIEGATORE CNC per importante azienda settore metalmeccanico.
Orario di lavoro: su giornata. Durata contratto: tempo determinato con
possibilità di assunzione c/o azienda cliente. Zona: vicinanze Crema (CR).
1 RESPONSABILE PRODUZIONE SETTORE METALMECCANICO per importante azienda cliente settore metalmeccanico.
Esperienza pregressa nella mansione. Orario di lavoro: su giornata.
Zona: vicinanze Crema (CR).
1 DISEGANTORE MECCANICO AUTOCAD 2D 3D per importante azienda cliente. Richiesta esperienza in analoga mansione.
Orario di lavoro: su giornata. Zona: vicinanze Crema (CR).
GI GROUP SPA, Agenzia per il Lavoro, Aut. Min. 26/11/2004, Prot. N. 1101 – L’offerta di lavoro si intende
rivolta all’uno e all’altro sesso in ottemperanza al D. Lgs 198/2006. I candidati sono invitati a leggere
l’informativa privacy – D. Lgs 196/2003 – all’indirizzo web: www.gigroup.it
Gi Group S.p.A.
Piazza Garibaldi, 22, 26013 Crema (CR)
tel. 0373/84923 - fax 0373/83823 - e-mail: [email protected]
www.gigroup.it
PREZZO
RIBASSATO!
CREMA
CAMPO DI MARTE. VILLA SINGOLA
DA RIATTARE IN POSIZIONE RISERVATA. PIANO TERRA 133 MQ, ED AL
PIANO INFERIORE (LOCALE CANTINATO-TAVERNA E BOX), PER ULTERIORI 133 MQ. GIARDINO DI 298
MQ. POSSIBILITA’ AMPLIAMENTO
DI 50/60 MQ. ESENTE OBBLIGO ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA
€ 260.000 RIF 2159
CREMA. QUADRILOCALE ULTIMO
PIANO, TRIPLA ESPOSIZIONE. SOGGIORNO, CUCINA ABITABILE, DUE
CAMERE MATRIMONIALI, STUDIO,
DOPPI SERVIZI, BALCONATA LUNGO
I TRE LATI LIBERI PER 45 MQ, CANTINA E BOX. TUTTO PARQUET,
CAMINO IN SOGGIORNO, RISCALDAMENTO A PAVIMENTO, OTTIME
FINITURE E MATERIALI DI PRIMA
SCELTA. CL D (104,98 Kwh/mqa).
€ 270.000 RIF 1356
MOSI. VILLA A SCHIERA CENTRALE,
ARCHITETTURA STILE CASCINETTA
CON FINITURE IN COTTO ANTICO ESTERNO E COLONNE IN MATTONI A
VISTA. PERFETTO STATO. PIANO
TERRA:
AMPIO
SOGGIORNO,
CUCINA
ABITABILE,
BAGNO,
LOCALE ACCESSORIO, PORTICO E
BOX; PIANO PRIMO: TRE CAMERE,
STUDIO, VERANDA, TERRAZZO,
BAGNO. CL G (327,34 Kwh/mqa).
€ 320.000 RIF 2160.
CAPERGNANICA. SOLUZIONE INDIPENDENTE RISTRUTTURATA SU
TRE LIVELLI: PIANO TERRA ZONA
GIORNO, PIANO PRIMO ZONA
NOTTE, PIANO SECONDO MANSARDA. PORTICO DI 23 MQ, CORTILETTO DI 15 MQ, DEPOSITO DI 10 MQ,
POSTO AUTO COPERTO, CORTILE DI
180 MQ. DOPPIA ESPOSIZIONE,
SOFFITTI TRAVI A VISTA. CL G
(218,27 Kwh/mqa).
€ 115.000 RIF 4038
CREMA (CR) - via Griffini, 26
Nell’ambito di un programma di sviluppo dell’area tecnica ricerca un
tel 0373.257778
MANUALISTA
[email protected] - www.arcocase.com
addetto alla preparazione di manuali tecnici di macchine e impianti automatici. Il candidato,
dopo un periodo di training introduttivo, sarà inserito in un team di tecnici con analoghe mansioni. A formazione completata il candidato, sulla base delle specifiche dell’impianto realizzato,
dovrà produrne il manuale di istruzioni e d’uso, interfacciandosi con le funzioni preposte alla
progettazione e alla produzione. È necessaria la conoscenza dei principali strumenti software per
l’elaborazione e la archiviazione di dati, testi e immagini a livello professionale, in ambiente MS
Windows (es.: Adobe Photoshop e MS Office) e del software per il disegno CAD tridimensionale (es.: SolidWorks, SolidDesigners, ecc.). Si richiede una formazione scolastica medio superiore
(diploma di maturità ad indirizzo tecnico industriale) o laurea in ingegneria, preferibilmente ad
indirizzo meccanico. E’ gradita una pregressa esperienza maturata in ambito progettazione meccanica o come manualista in aziende produttrici di macchinari automatici. La mansione richiede
buone doti di autonomia organizzativa, pianificazione delle attività e capacità di relazionarsi in
un ambiente ad elevato contenuto tecnologico. Una buona padronanza della lingua inglese completa la figura del candidato. La selezione è finalizzata ad un inserimento stabile. La retribuzione,
l’inquadramento e la tipologia contrattuale saranno concordati con il candidato in ragione dell’esperienza maturata. È gradita la residenza entro i 30 Km dalla sede aziendale.
Gli interessati possono inviare il loro curriculum per posta elettronica all’indirizzo
[email protected] specificando nell’oggetto “Selezione Manualista”.
Si garantisce la massima riservatezza.
Il sottoscritto Curatore Fallimentare, Dott. Alberto Valcarenghi
Visto l’art. 107 L.F., come richiamato dall’art. 182 della L.F., propone la cessione dei
terreni sotto identificati:
INDIVIDUAZIONE DELLE UNITÀ IMMOBILIARI
I terreni agricoli posti in Comune di Montodine (Provincia di Cremona), e precisamente:
- due appezzamenti di modeste dimensioni che si estendono nel comprensorio del
Parco Adda Sud/sponda sinistra, ubicati in fregio alla strada provinciale Chieve – Montodine (da cui si pratica anche l’accesso diretto), in continuità con il tessuto agricolo
che circonda il comune di Montodine, al confine con il vicino comune di Moscazzano.
Per quanto potuto accertare, sulla base anche di quanto riferito dalla proprietà, i terreni in oggetto non sono interessati da servitù o gravami di alcun tipo. Per entrambe
gli appezzamenti l’accesso principale si pratica dalla strada provinciale Chieve – Montodine: per quanto potuto accertare i terreni non godono di diritti d’acqua. La prevalenza in alcune porzioni dei lotti di specie erbacee autoctone tipiche di terreni umidi fa
presupporre la presenza di falde freatiche alte e aree umide, da qui la scelta di destinare la maggior parte della superficie a pioppicoltura.
PER VISIONARE I TERRENI
I terreni saranno visionabili previo appuntamento con l’Istituto Vendite Giudiziarie
di Crema, n. di telefono 0373/80250.
CONDIZIONI DI VENDITA GIORNO E ORA
La vendita avrà luogo il giorno 26 maggio 2015, alle ore 10:30, presso lo studio
del Curatore Fallimentare dott. Alberto Valcarenghi in Crema via Del Macello 26
– numero di telefono 0373/85884 – numero di fax 0373/84851 – indirizzo e-mail
PEC: [email protected]
PREZZO BASE
Il prezzo base è fissato in € 84.000,00 (ottantaquattromila/00), oltre imposte e
tasse inerenti e conseguenti.
OFFERTE D’ACQUISTO
La vendita avviene mediante la presentazione di offerte irrevocabili, da redigersi
esclusivamente in lingua italiana.
Gli offerenti, entro le ore 12:00 del giorno 25 maggio 2015, dovranno presentare di persona, in busta chiusa firmata sui lembi, presso lo studio del Curatore
Fallimentare dott. Alberto Valcarenghi, via del Macello n. 26, 26013 Crema
(CR), una dichiarazione contenente i propri dati anagrafici e fiscali e l’indicazione
del prezzo offerto, che non dovrà essere inferiore al prezzo base di € 84.000,00
(ottantaquattromila/00).
PUBBLICITÀ, INFORMAZIONE E NOTIFICHE
Il presente bando di vendita viene reso pubblico mediante pubblicazione per
estratto, per una volta sul giornale Il Nuovo Torrazzo di Crema, almeno 15 giorni
prima della data della vendita. Inoltre, la vendita sarà pubblicizzata sui siti Internet:
www.crema.astagiudiziaria.com, www.astagiudiziaria.com e www.fallimenticrema.com (sezione data room).
Il Curatore Fallimentare invierà inoltre copia dell’estratto di questo bando ai creditori ipotecari iscritti, tramite e-mail PEC.
Crema, 03 aprile 2015
IL CURATORE
dott. Alberto Valcarenghi
3
☎ 0373 234463 (dalle 8 alle 12 e dalle 13 alle 17)
(Castelleone - CR - via Per Ripalta Arpina, 14 - tel. 0374 3551)
TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI CREMONA
Sezione fallimentare - FALLIMENTO 23/2012 EX CREMA
Giudice Delegato: dott. Benedetto Sieff
Curatore Fallimentare: dott. Alberto Valcarenghi
BANDO DI VENDITA - TERZO ESPERIMENTO - TERRENI AGRICOLI
DENOMINATI “IMMOBILE B” SITI IN MONTODINE (CR)
3
Azienda leader nel settore metalmeccanico
Requisiti e codici di riferimento sul nostro sito
www.ilnuovotorrazzo.it
• Agenzia per il lavoro cerca
per azienda metalmeccanica nelle vicinanze di Rivolta
d’Adda 1 tornitore o fresatore CNC
• Salone di acconciature vicinanze
Crema cerca 1 parrucchiere/a
con esperienza
• Società di servizi sede di Crema
cerca 1 collaboratore commerciale
• Negozio di animali di Milano
(Corso Buenos Aires) cerca 1 toelettatore di animali domestici
• Agenzia per il lavoro cerca per
azienda metalmeccanica vicinanze Crema 1 perito meccanico junior
• Agenzia per il lavoro ricerca
per azienda di Bagnolo Cr. 1
impiegato/a contabile
• Struttura socio assistenziale di
Crema cerca 1 addetto cucina
• Azienda progettazione, pro-
RICERCA
CERCA OPERAIO CON ESPERIENZA su presso
PONTE DI LEGNO-TEMÙ
vendesi BILOCALE arredato
con balcone e terrazzo. Massima
luminosità. Eventuale box.
CE G - 287,66 kwh/mqa ☎ 335 5718242
AFFITTASI CREMA
ZONA
PIAZZA GARIBALDI
LOCALI
uso negozio o ufficio
con 3 vetrine
C.E. “G” 202.94 kwh/m3a
☎ 335 8382744
TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI CREMONA
FALLIMENTO N. 10/2010 EX CREMA
Giudice Delegato: Dott. Benedetto Sieff
Curatore Fallimentare: Dott. Alberto Valcarenghi
ESTRATTO BANDO DI VENDITA - SESTO ESPERIMENTO - IMMOBILE
ABITATIVO CON ARREDI COMPRENSIVO DI BOX, CANTINA E GIARDINO
Comune di GESSATE (MI) “La Corte dei Visconti – Lotto 4 “, con accesso dalla Via
Matteotti n. 9 e precisamente: - Appartamento ad uso abitazione posto al piano terra composto di un locale e servizio con annesso vano di cantina al piano interrato; - Box d’autorimessa al piano interrato; - Vari arredi.
Classe energetica “E”, Indice di prestazione Energetica climatizzazione invernale
119,60 KWh/m2a. PREZZO BASE € 37.112,50 (trentasettemilacentododici/50)
rilanci in aumento € 5.000,00 (cinquemila/00).
Per visionare l’immobile e per informazioni contattare il custode giudiziale n.
0373/80250.
Vendita il giorno 26 maggio 2015 alle ore 11.30 presso lo studio del Curatore
fallimentare dott. Alberto Valcarenghi sito Crema via del Macello n. 26 tel.
0373.85884. Le offerte dovranno essere presentate presso lo studio del Curatore
fallimentare entro le ore 12.00 del giorno 25 maggio 2015.
Il bando integrale è visibile sui siti Internet www.crema.astagiudiziaria.com, www.
astagiudiziaria.com e www.fallimenticrema.com (sezione data room).
Crema, 3 aprile 2015
IL CURATORE dott. Alberto Valcarenghi
TRIBUNALE DI CREMONA
Esec. Civ. R.G.E. N. 208/2011 già Tribunale di Crema
G.E. Avv. Nunzia Corini - Registro incarichi N. 70/2014 - Avv. Giuseppe Moretti
AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI (secondo esperimento)
Vendita senza incanto: 16 giugno 2015, alle ore 16,30 nello studio dell’Avv.
Giuseppe Moretti, professionista delegato, in Crema, Via Frecavalli, 30. Lotto
unico, in Comune di Sergnano (CR), Via Corini, piena proprietà di appartamento
del tipo “villa a schiera” costituito da soggiorno, angolo cottura, ripostiglio, disimpegno, bagno e due camere, con giardino esclusivo al piano terra, box con
annesso locale cantina al piano seminterrato e posto auto scoperto esterno.
Trattasi di immobili esenti dall’obbligo di redazione dell’attestato di prestazione
energetica. Prezzo base € 54.750,00. Offerte da depositare in bollo ed in busta
chiusa, presso lo studio del delegato Avv. Giuseppe Moretti, in Crema, Via Frecavalli, 30, entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, nella
quale va inserito l’assegno circolare, per cauzione, non trasferibile, dell’importo
pari al 10% del prezzo offerto, intestato a Tribunale di Cremona Proc. Es. Imm. N.
208/2011 R.G.E. ex Tribunale Crema. Vendita all’incanto: 23 giugno 2015, alle
ore 16,30 nello studio dell’Avvocato delegato, prezzo base € 54.750,00, offerte
in aumento non inferiori ad € 2.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo, va depositata presso lo studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, unitamente
all’assegno circolare, come sopra indicato, dell’importo pari al 10% del prezzo
base e medesima intestazione. Maggiori informazioni presso: l’Avv. Giuseppe
Moretti, Tel. 0373/84938-Fax 0373/86357, e-mail [email protected]
it; il custode giudiziario nominato, Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta Srl, Tel.
0373/80250, anche per visionare l’immobile; la Cancelleria del Giudice dell’Esecuzione ove potranno essere chieste anche informazioni relative alle generalità
del debitore. Relazione di stima, ordinanza di vendita e avviso di vendita con le
modalità di partecipazione alla vendita sono pubblicati sui siti internet www.
tribunale.cremona.giustizia.it, www.astalegale.net, www.asteimmobili.it, www.
portaleaste.com.
Crema, lì 2 aprile 2015
Avv. Giuseppe Moretti
PRIVATO VICINO A CREMA
VENDE VILLA
DI 200 M2 IN PIANO
in ottime condizioni con annessi 85 m2 di garage,
ripostiglio e pollaio, circondata da 1.000 m2 di verde edificabile.
UN AFFARE. CE G - 385,02 kwh/mqa
☎ 0373 258551 ore pasti
3 AFFARI - VENDO IN CREMA
Appartamento: 65 mila €
CE G 192,07
Studio-ufficio piano t. 140 mq: 130 mila €
CE G 186,74
Villa singola per 2 famiglie: 250 mila €
Per info: tel. 335.8297885
TRIBUNALE DI CREMONA
CE ESENTE
Esec. Civ. R.G.E. N. 26/2012 già Tribunale di Crema - G.E. Avv. Nunzia Corini
Registro incarichi - Avv. Giuseppe Moretti
AVVISO DI VENDITA TELEMATICA DI IMMOBILI (primo esperimento)
Vendita telematica, asta senza incanto (offerte in busta chiusa): 23 giugno 2015, alle ore 15,30, si svolgerà la vendita telematica e in caso di più
offerte valide si svolgerà l’eventuale gara telematica tra gli offerenti sull’offerta più alta. Aggiudicazione definitiva in data 24 giugno 2015, alle ore
15,30, nello studio dell’Avv. Giuseppe Moretti, professionista delegato, in
Crema, Via Frecavalli, 30. Lotto unico, in Comune di Spino d’Adda (CR), Via
Brodolini, 8, piena proprietà di appartamento posto al piano secondo della
palazzina denominata “Condominio Giardino” costituito da soggiorno, cucina, due camere, disimpegno, bagno e due balconi, nonché cantina e box ad
uso autorimessa di pertinenza posti al piano terra. Trattasi di immobili esenti dall’obbligo di redazione dell’attestato di prestazione energetica. Prezzo
base € 150.000,00. Le offerte di acquisto, anche ai fini della partecipazione
alla gara, devono essere fatte pervenire dagli offerenti entro le ore 12,00
del giorno 22 giugno 2015 esclusivamente in via telematica all’interno del
portale www.immobiliare.astalegale.net attraverso la funzione “crea nuova
busta”, seguendo le indicazioni riportate nel manuale operativo contenuto
nell’ordinanza di vendita pubblicata sui siti web di seguito indicati, a pena
di esclusione e sono costituite dalla documentazione di seguito riportata:
1) offerta d’asta sottoscritta digitalmente; 2) idonea dichiarazione sostitutiva di certificazione, sottoscritta digitalmente, da rilasciarsi ai sensi e per gli
effetti degli articoli 46, 47 e 76 del D.P.R. 445/2000 e successive modifiche;
3) copia fotostatica di un proprio documento di riconoscimento in corso di
validità; 4) idonea documentazione comprovante l’avvenuta costituzione di
una cauzione a garanzia dell’offerta di importo pari al 10% del prezzo offerto. Il versamento della cauzione si effettua con bonifico bancario disposto
almeno quarantotto ore prima della scadenza del termine per il deposito
delle offerte in busta chiusa con disposizione fatta presso la propria banca,
sul conto della procedura a favore di: Tribunale di Cremona Proc. Es. Imm.
N. 26/2012 RGE ex Tribunale di Crema – codice iban: IT 32 S 07076 56840
000000014532. Una volta inseriti e completati i documenti di cui ai punti
1), 2), 3) e 4), il portale consentirà di generare la busta digitale contenente l’offerta, chiusa e firmata digitalmente. Le offerte pervenute in maniera non conforme alle prescrizioni sopra specificate saranno ritenute nulle.
Maggiori informazioni presso: l’Avv. Giuseppe Moretti, Tel. 0373/84938Fax 0373/86357, e-mail [email protected]; il custode giudiziario nominato, Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta Srl, Tel. 0373/80250,
anche per visionare l’immobile; la Cancelleria del Giudice dell’Esecuzione
ove potranno essere chieste anche informazioni relative alle generalità del
debitore. Relazione di stima, ordinanza di vendita e avviso di vendita con
le modalità di partecipazione alla vendita sono pubblicati sui siti Internet
www.tribunale.cremona.giustizia.it, www.astalegale.net, www.asteimmobili.it, www.portaleaste.com, www.publicomonline.it.
Crema, lì 2 aprile 2015
Avv. Giuseppe Moretti
sabato 11 aprile 2015
35
Gli annunci di questa rubrica sono gratuiti (con foto) per le persone che festeggiano le nozze di diamante (60 anni) e più e i 95 anni e oltre. Tutte le altre ricorrenze sono a pagamento: per gli auguri,
lauree, ringraziamenti e simili, senza foto € 1,00 a parola, con foto € 35,00; per i festeggiamenti di classe € 80,00; per i matrimoni, gli anniversari di matrimonio e le quattro generazioni (con foto)
€ 55,00. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente ogni inserzione non consona alla linea del giornale. Gli annunci saranno pubblicati fino a esaurimento dello spazio disponibile.
CREMA: LAUREA
OMBRIANO: LAUREA
Alessandra Porretti ha con-
Congratulazioni a Chiara Barbaglio per la laurea in “Discipline
Economiche e Sociali” brillantemente conseguita l’8 aprile 2015
presso l’Università Commerciale
Luigi Bocconi con la tesi “Dinamiche e trend dell’inflazione attesa
ed effettiva durante e dopo la crisi
finanziaria. Evidenze empiriche”.
I migliori auguri per il tuo futuro dai tuoi genitori, fratelli, zii e
cugini.
seguito la laurea magistrale in
Psicologia con il punteggio di 110
presso l’Università degli Studi di
RIPALTA CREMASCA: 96 ANNI
Domani domenica 12 aprile Rosalinda Piloni, vedova
Braguti, compirà 96 anni. I figli, le nuore, i nipoti la festeggiano e le augurano tanti auguri.
Parma. Siamo orgogliosi di te per
il brillante traguardo raggiunto.
Gli auguri più belli dai tuoi genitori, nonni, zia, zia Pinti, Piera e
BAGNOLO CREMASCO: LAUREA MAGISTRALE
Angelo, Matteo.
i tuoi
r
e
p
o
i
z
Lo spa
nnunci
a
i
l
o
c
c
i
p
Friendly
Per ADRIANA di Castelnuovo che è la mamma
(e la cuoca) più brava del
mondo e che fa sempre un
mare di cose per la sua famiglia, tanti auguri da Carlo!
Per F RANC E S C A
MANDONICO di Trescore Cremasco che il 10 aprile ha compiuto gli anni.
Tanti auguri di buon compleanno da Eustella, Cristina, Barbara, Michela, Rosaria, Giusi, Erminia, Polli,
Eugenia, Enrica, Giusi,
Mariarosa e Giuliana.
Domenica 12 aprile il
piccolo THOMAS riceve
la sua prima Comunione:
tanti auguri dalla mamma,
dal papà, da Cristian e da
Devis.
Al piccolo THOMAS
di Campagnola che domani
domenica 12 aprile riceverà Gesù per la prima volta.
Un mondo di auguri dalla
nonna Franca e dalla zia
Mara
A FEDERICO DI
SAN DONATO: la cerchia
di buone amicizie, la stima dei conoscenti nei tuoi
confronti e la vicinanza
di affetti sinceri di tutti i
tuoi familiari, moglie, figli, nuora, genero, sorella,
nipoti è la comprova delle
tue ottime qualità umane.
Puoi andarne fiero. Auguri
di buon compleanno. Stefano B.
Il 14 aprile è il compleanno di ROSANNA
FERRARI di Capralba.
Tantissimi auguri da zia
Rita e famiglia
Per ELIA FOPPA PEDRETTI che sabato 11
aprile riceve il Sacramento
della Cresima: tanti auguri
da Cristian, Alessia, Silvana e Antonio.
Per ELIA FOPPA PEDRETTI che sabato 11
aprile riceve il Sacramento
della Cresima. Che questo
sia un giorno per te importante. Tanti auguri dai nonni Cesi e Mario
Ai coniugi EMILIANA E GUALTIERO di Casaletto Vaprio che domani,
domenica 12 aprile, festeggiano il 35° anniversario di
matrimonio. Tanti auguri
dai coniugi Marazzi.
A MARCO di Capergnanica che domani domenica 12 aprile compie gli
anni. Tanti auguri dalla tua
famiglia e dagli amici Giusi, Franco, Armando, Tony,
Francesco e Gloria. Buon
compleanno e cento di questi giorni. E che la felicità
possa sempre essere presente nella tua vita.
Arredamento
e accessori per la casa
VENDO LAMPADARIO a tre luci color oro, utile
sia per camera che per sala.
Vendo a soli € 30.
☎ 0373 648030
VENDO DUE RETI
per letto matrimoniale con
piedini a € 30.
☎ 0373 648030
Varie
VENDO TELEVISORE SAMSUNG 28 pollici,
con decoder nuovo, in perfette condizioni a € 50.
☎ 333 7567611
Cicli e motocicli
VENDO CIAO in ottime condizioni come nuovo
con documenti a € 400.
☎ 0373 288794
A chi partecipa



un regalo
per la mamma...
A
M
M
A
M
I
R
U
G
AU
mma
a
m
a
l
l
e
to d
o
f
e
l
i
c
e
i...
Inviat
r
u
g
u
a
i
tr
con i vos
Verranno pubblicate gratuitamente
in pagine speciali e sul nostro sito!
ASPETTIAMO LE VOSTRE FOTO PER IL 10 MAGGIO
Le fotografie potranno ritrarre la mamma singolarmente o con i figli. - Nel caso siano ritratti minori, è necessaria una liberatoria firmata da entrambi i genitori (il modulo della liberatoria è scaricabile dal sito del Nuovo
Torrazzo, www.ilnuovotorrazzo.it). - Ogni singola fotografia dovrà essere corredata con nome e cognome della
mamma e con una frase augurale di non più di 20 parole.
Il 27 marzo 2015 si è brillantemente laureata in Scienze e tecnologie geologiche Lidia Peretti presso l’Università di Milano
Bicocca. Le più vive congratulazioni da Marco e famiglia.
• Serramenti in alluminio e all./legno
• Serramenti in ferro
• Verande - Tende da sole
• Cancelli - Cancellate
• Ringhiere - Inferriate
• Zanzariere - Veneziane
• Basculanti - Serrande
• Box uffici - Pareti divisorie
CREMA - via Montello, 11 Tel/fax 0373 256832
e-mail: [email protected]ficinepagliari.it
www.officinepagliari.it
36 sabato 11 aprile 2015
LICEO ARTISTICO B. MUNARI
OGGI,
PER L’INTERA
GIORNATA, IN
PIAZZA DUOMO
IL BAU BALLET
ORGANIZZATO
DAL MUNARI PER
RICORDARE CHE
L’11 APRILE 1933
LA GESTAPO
CHIUSE
LA BAUHAUS
Costruire la scuola:
il “Bau Ballet”
D
opo gli happenings intitolati Bau (2013) e Lhaus (2014), per la terza
edizione del progetto Costruire la scuola, il Liceo Artistico Munari di
Crema propone Bau Ballet. La nuova performance prevista per oggi sabato
11 aprile dalle ore 8.30 alle 24 in piazza Duomo a Crema, trae ispirazione
da Das Triadische Ballet: il Balletto Triadico in tre atti che il pittore-scultoredesigner Oskar Schlemmer, poliedrico insegnante del Bauhaus, creò nel
1922 su musiche per organo meccanico di Paul Hindemith. Andata in
scena per la prima volta a Stoccarda in quello stesso anno e poi continuativamente rappresentata su scala europea per almeno un decennio, l’opera d’avanguardia, accelerava, portandolo sino alle soglie della rottura,
il rinnovamento della danza classica intrapreso ai primi del Novecento:
se l’uso della tradizionale scarpetta da punta non viene del tutto abbandonato e i ritmi percussivi e martellanti volentieri adottati da Hindemith
suggeriscono il passaggio per lo Stravinskij dei Ballets Russes, in quanto
ideato da Schlemmer, tra coreografie, scenografie e costumi, vi è molto di
tanto innovativo da essere a tutt’oggi felicemente fecondante il lemmario
della danza ultra-contemporanea. In bilico tra nostalgia e avanguardia,
Schlemmer sbilancia di buon grado a favore dell’innovazione l’originale
prodotto del Bauhaus. Il riferimento al tre, tanto caro alla più antica aritmosofia, è omaggio alla tradizione che permea l’interezza dell’opera: tre
gli atti (ciascuno incentrato su una tinta predominante che dà il titolo allo
stesso: “Gelbe”, giallo, “Rose”, rosa, e “Schwarz”, nero), per un totale di
dodici quadri; tre i ballerini che li interpretano (due uomini e una donna)
con l’ausilio di diciotto costumi. Il movimento corporeo, però, s’innova
profondamente aprendosi al rigore a scatti della macchina; e piedi e mani
dei danzatori profilano con nitore quelle stesse figure geometriche che,
protagoniste negli stessi anni dell’astrattismo-geometrico di Kandinskij,
Schlemmer utilizza per dissimulare l’essere umano nel suo costume d’automa.
Nei disegni d’abito e movenza del creatore del Balletto Triadico, la figura
umana, sovente, si disumanizza: maschere calate sui volti ne spersonalizzano i tratti; la carne perde di tiepida porosità facendosi levigata superficie
plasticosa o laccata a colori sgargianti; i ritmi diventano, a tratti, strappi di
burattino dimentico delle morbidezze corporee. Tuttavia, creando il video
su cui epiloga la performance dell’11 aprile 2015, docenti e studenti del
Munari hanno voluto soprattutto ispirarsi a quelli che, tra gli innovativi
paradigmi schlemmeriani, ancora hanno a che fare con un’arte, certo sovranamente moderna, razionale e riflessiva, ma pur sempre pervasa da un filo
di poesia, capace di emozionare – ché tocca le corde profonde del nostro
essere umani. Dei dodici quadri originali del Balletto Triadico, così, ci si è
soprattutto concentrati sulle gimnopedie della Danza delle verghe – coreografia introduttiva ai tre atti di Schlemmer, che il Liceo Artistico ha affidata alla ricostruzione dell’alunno di IIIA scenografia Davide Rapetti – e
della Danza della spirale – coreografia che, posta in apertura del terzo atto,
“Schwarz”, è stata interpretata da Sofia Cicirelli, studentessa di VD scenografia –, creando anche una libera variazione dell’infagottata marcetta
del costume tronco-conico del primo atto, “Gelbe”, affidata a Clara Fiammetti, della stessa classe del Munari. Il video di Bau Ballet combina quelli
girati nell’ultima giornata di Scuola Aperta del Liceo Munari (17/1/2015)
con alcune riprese effettuate nell’officina del fabbro cremasco Mario Soldati (27/3/2015): quanto sperimentato tra le mura scolastiche, su suggestivo
accompagnamento musicale delle melodie di Yiruma e Apparat, è stato replicato tra schegge e rumori prodotti contestualmente a un luogo di lavoro
cittadino. Mediante questo “slittamento” logistico, si sono deliberatamente
ricordate sia la propensione dialogica della scuola di Gropius, assolutamente aperta al contesto limitrofo, sia la vocazione metallurgica di molti
laboratori del Bauhaus (ricordiamo chel’11 aprile 1933 la Gestapo perquisì
la scuola e ne decise la chiusura). Omaggio a quest’ultima, d’altronde, era
già stata, oltre a Lhaus (la composizione di Gianluca Vergani pensata per
essere eseguita sui macchinari dell’ITIS Galilei l’11 aprile scorso), la confezione, nel corso del tardo-autunno, presso altra officina cremasca, della
gonna in acciaio utilizzata per la Danza della spirale (presentazione completa dell’evento su www.ilnuovotorrazzo.it, sezione “Approfondimenti”).
Elena Bugini
Studenti del Munari che hanno
partecipato all’edizione dello
scorso anno per commemorare
la chiusura della Bauhaus
per mano Nazista nel 1933.
Fotografia di Adriano Mattei
L’Ispe di Crema in visita a Cosmoprof 2015
A
ssistere in prima fila al lavoro dei professionisti del settore per scoprire le ultime tecniche
e novità, restare aggiornati entrando direttamente
in contatto con il mercato: erano più di cento gli
allievi dell’ISPE che, accompagnati dai docenti e
dai tutor, nei giorni scorsi hanno potuto valutare
in prima persona l’importanza di una fiera internazionale del settore, visitando l’edizione 2015
di Cosmoprof, l’evento della cosmesi ospitato a
Bologna che ha attirato 248.000 persone da tutto
il mondo, con 2.493 espositori, dei quali il 70%
provenienti dall’estero. È sempre più consolidata
anche la presenza delle aziende di cosmesi del Cremasco, tra le quali la Landoll con la sua gamma di
prodotti per capelli Nashi Argan.
Le sfide del presente e del futuro per gli operatori del benessere richiedono un continuo aggiornamento professionale e una conoscenza approfondita delle novità in macchinari e metodi di
lavoro: l’Istituto superiore professionale europeo,
che da più di 30 anni opera nel settore con corsi
per Acconciatura ed Estetica, ogni anno, organizza
la visita a un appuntamento di richiamo come Cosmoprof, inserendola nel piano dell’offerta formativa, per garantire una formazione educativa e professionale. Dalla conoscenza della lingua inglese a
una valida cultura del lavoro e alla padronanza del-
le tecniche di marketing: le qualifiche del III anno
e i diplomi di IV anno di Operatore del benessere
sono infatti di livello europeo e consentono così di
poter intraprendere diverse strade incontrando una
clientela internazionale.
Ricordiamo alcune caratteristiche della scuola
di via Carlo Urbino: nell’ambito della progressiva attuazione del sistema educativo di istruzione
e formazione professionale l’Istituto ISPE realizza
il percorso di quarta annualità denominato “Tecnico Estetico”, finanziato dalla Regione Lombardia, il cui obiettivo è il raggiungimento di un livello di competenza tecnica e di padronanza dell’area
professionale che permetta sia la prosecuzione agli
studi sia l’ingresso nel mondo del lavoro.
Per la formazione continua e permanente rivolta
agli adulti, l’Istituto promuove percorsi sia diurni che serali per l’ottenimento di una Qualifica di
Estetica o di Acconciatura maschile e femminile o
per il conseguimento di un attestato di Specializzazione di Estetica valido per l’apertura immediata
di un negozio. Questi corsi sono rivolti quindi alle
persone indipendentemente dalla loro condizione
lavorativa e finalizzati all’acquisizione di competenze professionalizzanti al fine di accrescere le
opportunità occupazionali e il rientro nel mondo
del lavoro.
òC – Taste of Crema (sapore di Crema). Il
ripieno del tortello diventa un prodotto
che parla cremasco.
L’Agenzia di sviluppo territoriale Mbi Made by Italians, fondata da imprenditori
cremaschi, ha promosso in collaborazione
con l’Istituto di Istruzione Superiore “Piero
Sraffa” di Crema, la creazione di un nuovo
prodotto alimentare caratterizzato da una
forte tipicità, il TòC.
TòC
Il nome è l’acronimo di Taste of Crema e
richiama allo stesso tempo il termine dialettale cremasco “tòc”, che significa “pezzo”.
Il ripieno del tradizionale tortello cremasco è stato rivisitato per essere trasformato
in un prodotto commestibile a sè stante, un
cioccolatino con un morbido cuore ripieno.
Può quindi essere gustato indipendentemente dalla pasta e dalla cottura. L’idea è di farne un prodotto di alta qualità e significato
gastronomico, popolare. In questa forma il
TòC (in pratica il tortello cremasco in “formato pocket”, consumabile ovunque) può essere trasportato anche in Giappone o in Cina
senza problemi. Proprio nella logica della
appetibilità e consumabilità, come rimarcato
ieri nella conferenza stampa organizzata allo
‘Sraffa’, “il TòC è versatile: è ottimo come
goloso accompagnamento al caffè o come
veloce snack o ancora come digestivo, grazie
alle proprietà dei suoi componenti. Il ripieno
del tortello racconta della unicità cremasca
perché condensa in sè gli elementi sensoriali
della sua storia: le spezie in esso contenute
rivelano il legame della città con la Repubblica Veneta, al tempo in cui Venezia gestiva
le ricchezze derivate dal traffico delle spezie
preziose – utilizzate anche nella farmacopea
locale – importate dall’Oriente”.
La formula è stata elaborata dallo staff
dell’Istituto di Istruzione Superiore “Piero
Sraffa”, indirizzo Alberghiero, costituito dai
docenti di laboratorio di cucina Ignazio Baglieri, Guglielmo Palma, Domenico Tecchia
e Massimiliano Ruscelli e dai loro studenti.
O
ggi sabato 11 e domani domenca 12
aprile il Corpo Bandistico Giuseppe Verdi di
Ombriano-Crema
ha
organizzato una “Trumpet Master Class” tenuta
dal trombettista di fama
internazionale Maestro
Marco Bellini.
Questa master class,
che fa seguito a quelle di
sax col Maestro Roberto
Genova e di clarinetto col
Maestro Enrico Maria
Baroni organizzate nel
2014, si pone come obbiettivo il miglioramento
della tecnica dello strumento e un accrescimento musicale dell’allievo.
Diciotto gli allievi
iscritti, da semplici amatori a professionisti, che
nelle due giornate affronteranno lezioni individuali e collettive di
tecnica dello strumento e
prepareranno il concerto
finale che si terrà domenica 12 aprile presso la
“Sala Bottesini” del Teatro San Domenico alle
ore 17,30 (ingresso gratuito) e al quale siete tutti
invitati.
Sono ancora disponibili alcuni posti per gli
uditori, per informazioni si prega di scrivere a
[email protected]
o visitare il sito Internet
www.bandaombriano.
it alla sezione “appuntamenti”.
M. Zanotti
PRIMARIA CASTELNUOVO: per l’inclusione
Sraffa: TòC - Taste of Crema: il ‘tortello’ diventa pocket!
T
TRUMPET: la lezione
Gli studenti della Grafica-Pubblicitaria, guidati dal professor Antonio Freni, si stanno
occupando del logo e della confezione.
La società che ha promosso questo progetto di creazione di un “gadget alimentare” o
“memo sensoriale” distintivo, pratico, a basso costo – che i visitatori di Crema e dell’EXPO potranno portarsi a casa – intende esaltare le capacità innovative degli italiani,
ovunque essi si trovino a operare nel mondo.
“MbI – Made by Italians Agency sviluppa il
“Design del Gusto”: un filone di ricerca per
il rilancio e la valorizzazione del territorio
in chiave turistica e produttiva, ma stimola
anche le giovani generazioni a trovare nuove
modalità di valorizzazione delle unicità cremasche: agricole, culturali, produttive, artigianali e industriali. L’idea base è che il cibo
sia un “medium” di comunicazione formidabile, un landmark, un marchio identificativo
del territorio e quindi vada riprogettato. In
questo modo può diventare veicolo sensoriale e ambasciatore di un comprensorio non
solo enogastronomico ma di un distretto culturale, artigianale e industriale”. “Da leccarsi i baffi!”, l’espressione di chi ha avuto
l’occasione di assaggiare il prodotto realizzato in questi giorni dallo ‘Sraffa’.
El
S
i terrà venerdì 17 aprile alle ore 21 presso la Scuola Primaria di Castelnuovo l’ultimo dei tre incontri informativi
organizzati dall’associazione Amici Scuole Castelnuovo. Gli
incontri hanno finora visto la presenza dei genitori sui temi
del cyber bullismo e della disostruzione pediatrica. L’ultimo
incontro avrà a oggetto una tematica molto importante, quella dell’inclusione scolastica. Il mondo della scuola accoglie
tutti i bambini con le loro diversità, caratteristiche, situazioni e diventa terreno per favorire l’inclusione e l’apertura. In
questo incontro l’obiettivo è proprio quello di sensibilizzare
le famiglie e tutti i partecipanti a collaborare per creare un
ambiente scolastico accogliente e costruttivo che possa permettere ad ogni bambino di trovare una scuola dove si possa
stare bene e fare un percorso significativo. Saranno presenti i
relatori dott.ssa Enza Crivelli, pedagogista del centro di neuropsichiatria infantile “Il tubero” di Anfass Crema ed Enrico
Fantoni, ex insegnante con esperienza sui temi dell’inclusione e Direttore dell’Ufficio Migrantes diocesano.
SABATO 11 APRILE 2015
Cremainscena: trentadue
spettacoli figli del territorio
Nonsolotursti
la barca
pulita va...
di MARA ZANOTTI
37
Buona Stampa:
educazione
al Top!
P
S
econdo appuntamento con la
rassegna Nonsoloturisti: martedì
14 aprile alle ore 21 presso la Sala
Pietro da Cemmo del Museo Civico di Crema e del Cremasco Carlo
Auriemma ed Elisabetta Eordegh
presenteranno una serata dal titolo Le ultime ricerche di Barca pulita:
Isole Kiribati al di là della linea
del tempo. La serata è in collaborazione con l’Associazione Vela
Crema. Carlo Auriemma ed Elisabetta Eordegh sono ormai due
habitués della rassegna Nonsoloturisti: quest’anno presenteranno spezzoni dei documentari che hanno
realizzato viaggiando con la Barca
Pulita tra gli atolli delle Gilbert e
delle Line che compongono il Kiribati, uno dei più piccoli stati del
mondo, ma esteso per metà dell’oceano Pacifico. Partendo dall’arcipelago delle Gilbert, dove sorge la
capitale Tarawa, la Barca Pulita si
è spostata alle Phoenix, che occupano uno spazio di mare ampio
come il Tirreno ma sono abitate
solo da una cinquantina di persone, e successivamente alle Line, sostando sull’atollo di Christmas, il
più grande del mondo, e sull’isola
di Fenning.
Elisabetta Eordegh e Carlo Auriemma, skipper, scrittori e documentaristi, navigano da più di 25
anni per i mari del mondo con la
Barca Pulita per ricercare i luoghi
più remoti del pianeta, ambienti naturali incontaminati per poi
raccontarli con reportage naturalistici. Durante questi anni hanno
realizzato filmati che vengono trasmessi dalla RAI e da altre emittenti
europee, scritto libri e collaborato
con giornali di viaggio e di turismo. Tra le loro attività c’è anche
quella di tenere incontri nelle scuole per affrontare con gli studenti le
tematiche più importanti.
er l’ottava edizione della rassegna Cremainscena, organizzata e
promossa dalla Fondazione San Domenico, i biglietti sono già
in prevendita: lo segnaliamo fin da subito perché spesso vanno letteralmente a ruba!
Anticipando che sarebbe stato uno degli ultimi incontri con la
stampa dell’attuale CDA il presidente Giovanni Marotta – che, come
risaputo, lascerà l’incarico a fine mandato – martedì 7 ha introdotto la rassegna soddisfatto per come sia andata la stagione del teatro
ma anche convinto che anche Cremainscena proporrà spettacoli di
qualità sempre crescente, con novità e interessanti proposte al loro
debutto. Ha quindi ceduto la parola a Enrico Coffetti direttore artistico del teatro che ha illustrato la rassegna, affiancato da Ida Maria
Zucca, vicepresidente e da Maria Boschiroli dei soci rappresentanti
della Fondazione (nella foto). “Cremainscena è un evento che sta migliorando ogni anno sia in qualità che in partecipazione; abbiamo
ricevuto molte domande e nostro unico principio di valutazione è
stato quello di dare spazio in primis alle compagnie che non avevano
ancora partecipato. Questi gruppi amatoriali dimostrano un grande
impegno, originalità, l’esprit de jeunesse, la gioia e la freschezza dello stare sul palcoscenico, aspetto questo che, a volte, i professionisti
hanno dimenticato. Si tratta anche di un grande impegno per tutto
lo staff della Fondazione che deve garantire presenza e ogni aspetto
tecnico per le diverse compagnie che si susseguono un giorno dopo
l’altro sul palco del nostro San Domenico. Questo significa per noi
manifestare la nostra vicinanza e il nostro rispetto nei confronti di
tutte le compagnie teatrali dilettantistiche del territorio, espressione
culturale da mantenere e valorizzare. Due le particolari novità che
subito voglio segnalare: il Premio del Pubblico, ossia una moneta, un
voto: chi vorrà tra il pubblico presente in sala, è invitato, al termine
della rappresentazione a esprimere un voto, se lo spettacolo è particolarmente piaciuto: si potrà inserire una o più monete in una apposita
urna. Al termine della rassegna, alla presenza dei rappresentanti delle compagnie e della stampa, verranno aperte le urne e si conteranno
le monete: non verrà valutato il valore delle monete ma solo il loro
numero; la compagnia che raccoglierà il numero maggiore di monete
vincerà l’intero ammontare della rassegna!
L’altro Premio Speciale, di particolare valore anche affettivo, è quello dedicato a Francesco Edallo: una giuria selezionata valuterà gli
otto spettacoli prescelti in base ai testi originali, seguendo il lavoro
svolto durante la sua lunga carriera dal compianto attore-autore
“Checco” Edallo, al quale la Fondazione, con la quale Edallo ha
collaborato anche da insegnante, ha dedicato la sala sovrastante il
Mercato Austroungarico. La giuria del concorso ‘Francesco Edallo’ sarà così composta: un rappresentante del CDA della Fondazione
San Domenico, uno dei soci partecipanti della Fondazione stessa,
un rappresentante under 20 della Compagnia del Santuario per evidenti ragioni, uno delle scuole del territorio, e uno in particolare del
liceo artistico B. Munari che ha collaborato più volte con il teatro, un
rappresentante della Pro Loco, altro partner importante per la Fondazione e, infine, un rappresentante del teatro di Gallarate dove la
compagnia vincitrice potrà recarsi in tournée per proporre il proprio
spettacolo. Ogni recita sarà seguita da almeno tre membri della giuria: il voto finale sarà attribuito sulla media e non sulla somma dei
singoli voti espressi sull’apposita scheda”.
Ma veniamo all’ampio calendario di Cremainscena organizzato,
come di consueto, in una prima parte dedicata prettamente al teatro
e in una seconda per tutte le realtà di danza (scuole, accademie) del
territorio che hanno fatto richiesta di partecipazione. Il posto unico
mantiene il costo dell’anno scorso, di 9 euro.
La rassegna verrà aperta lunedì 20 aprile con La voce delle campagne,
PROFESSIONALITÀ • ESPERIENZA • PRECISIONE
MANODOPERA QUALIFICATA
• tinteggiature
• sistemi decorativi
• rivestimenti a cappotto
concerto di Gianluca Gennari, tappa del suo Al Mé paìs Tour; martedì
21 aprile (sempre alle ore 21 appuntamento che si rinnoverà ogni
sera) messa in scena del laboratorio teatrale curato da Rosa Messina:
un nuovo viaggio, rilettura della famosa commedia di Shakespeare
Sogno di una Notte di Mezz’estate. Giovedì 23 omaggio a Francesco
Edallo con la sua commedia Il Delitto Viganò, sua la regia e messa in
scena della Compagnia del Santuario (per questo appuntamento che
vuole essere esclusivamente un omaggio a Francesco si sta valutando
l’ingresso gratuito). Venerdì 24 aprile Metafisica dell’Amore, spettacolo di teatro cabaret allestito da Le Brugole, Premio scintille 2011 di
Asti Teatro su testo di Giovanna Donini e Francesca Tacca. La sera
successiva, sabato 25 aprile, verrà proposto Mi ha rovinato Venanzio
Scannabue, della compagnia teatrale Gruppo giovani per il Teatro di
Moscazzano, testi di Piero Paparo, spettacolo in concorso con il Premio Edallo come il successivo in scena domenica 26 aprile: Dorothy &
Co allestito dalla Compagnia Instabile di Vailate su testo di Osvaldo
Rossoni. Martedì 28 aprile sarà la volta di Puoi chiamarla Alice del Piccolo Teatro delle Meraviglie, lontanamente ispirato al romanzo Alice
nel Paese delle Meraviglie di L. Carrol: spettacolo di fine corso del laboratorio teatrale diretto da Nicola Cazzalini con la partecipazione
straordinaria di Niccolò Ferrari. Anche le seguenti cinque proposte
partecipano al Concorso Premio Edallo, si tratta: mercoledì 29 aprile
Beati!?... Tra le Beatrici della compagnia teatrale Superficinstabili ispirato a Le Beatrici di Stefano Benni, giovedì 30 aprile il palco sarà tutto
per la compagnia teatrale I viaggiatori di Piacenza che proporranno
The Dancing Queen, spettacolo suonato e cantato dal vivo; venerdì
1° maggio toccherà invece alla compagnia amatoriale Il sogno nel
cassetto oratorio San Domenico Savio di Zocco di Erbusco con Il
Risorto, di Daniele Ricci, cantato, ballato e recitato interamente dal
vivo. Anche D’amour suite previsto per sabato 2 maggio parteciperà
al concorso Premio Edallo: si tratta dello spettacolo della compagnia
MagicaMusica diretta da Piero Lombardi con i suoi ragazzi speciali
in scena. Quindi domenica 3 maggio a contendersi il premio ideato
in memoria di Francesco Edallo ci sarà anche la Compagnia Teatrale
Inprimafila – Marcallo per lo spettacolo Mamma mia… mio padre chi
è?, libero adattamento ispirato al musical Mamma Mia di Benny Anderson e Bjorn Ulvaeus. Martedì 19 maggio verrà proposto L’uomo
dei giocattoli, messa in scena del laboratorio teatrale tenuto durante
l’anno 2014/15 da Rosa Messina per gli under 16 mentre chiuderà
la rassegna dei primi 14 appuntamenti mercoledì 27 maggio Uomini
in guerra Menschen Im Krieg di Andreas Latzko, adattamento dall’omonimo romanzo per la regia di Pietro Arrigoni, frutto dunque del
laboratorio teatrale da lui condotto quest’anno.
Saranno invece 18 gli spettacoli di danza in cartellone a partire da
giovedì 28 maggio sino a martedì 16 giugno. Sulle singole date e titoli
delle esibizioni non mancheremo di tornare più avanti. Per ulteriori
informazioni sulla rassegna e per i biglietti tel. 0373.85418.
Presenta:
MACCHINE
PROFESSIONALI
PER CAROTAGGI
a NOLEGGIO
F
igliolite, tarantolite, cosismo,
frenesia, visibilite. Sono solo
cinque delle tredici piaghe dell’educazione” presentate da Primo
Pellegrino nel suo libro Le malattie
dell’educazione. Per un’educazione al
top edito da Astegiano Editore. Il
lavoro avrebbe potuto benissimo
essere intitolato La scienza della
buona educazione, perché questo è
un testo che vuole aiutare a ritrovare le chiavi dell’arte di educare
che stiamo smarrendo. Le pagine
nascondono, infatti, un sogno:
la scomparsa, entro il 2050, degli
spinelli, delle droghe, dei rutti liberi, del bullismo, delle parole che
sanno di fogna, delle sbronze, del
sesso allo stato brado, dell’imbarbarimento umano. Nascondono
il sogno di ragazzi sani, figli di
un’educazione sana, non affetta
dalle tredici malattie presentate
nel testo. L’importanza di questo
lavoro sta proprio qui: nel tentativo di mettere a fuoco le tredici
piaghe pedagogiche per un’efficace terapia. La battaglia è seria
e non è solo questione di salute,
ma, addirittura, di vita o di morte:
o l’educazione riscopre quello che
è (ovvero l’arte di impiantare persone fisicamente toniche, psichicamente sane, spiritualmente alte)
o l’umanità imboccherà la strada
che la porta allo sbando. La certezza dell’autore è che la battaglia è
dura, ma la vittoria è possibile. In
campo pedagogico, infatti, non si è
mai fuori tempo massimo: il ribaltamento resta sempre nelle nostre
mani. A tutti i lettori l’invito pressante di aggiungere, a quelle di chi
ha scritto, anche le loro mani!
[Le malattie dell’educazione. Per
un’educazione al top; di Pino Pellegrino; Astegiano Editore, 144 p.;
9.50 euro]
Ferramenta
VOLTINI
di G. DOSSENA
dal 1923
FORETTO
ORO SPIRAL
• tappezzerie
VAIANO CREMASCO
Tel. 0373 278150
Cell. 335 6325595
il nostro sito
a
t
i
Vis
• moquettes
• pavimenti tecnici
FORETTO
ORO 250
• parquet
• tende
www.dadasnc.it
FORETTO
ORO GRES
CREMA (CR) - Via IV Novembre, 33 - Tel. 0373.256236 - Fax 0373.256393
38 Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione
sabato
11
domenica 12 lunedì 13 martedì 14 mercoledì 15 giovedì 16 venerdì 17
TV
TG1 ore 7-9-13.30-17-20-0.30
8.25 Unomattina in famiglia. Conten
10.30 Buongiorno benessere. Rb
11.05 Linea Verde Orizzonti. Rb
12.00 I menù de "La prova del cuoco"
14.30 Linea Blu. Il golfo di Palermo
16.05 Legàmi. Telenovela
17.15 A sua immagine. Rubrica
18.50 L'eredità. Gioco
20.35 Affari tuoi. Speciale
21.15 Senza parole - Show
0.05 Homicide hills- Un commissario
in campagna. Tel.
TG1 ore 7-8-9-13.30-16.30-20 e nella notte TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-0.50
6.30 Unomattina in famiglia. Conten
6.45 Unomattina. Contenitore
7.05 Automobilismo. Gran premio Cina 10.00 Unomattina Storie vere. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
10.30 A suo immagine
10.55 S. Messa dall'Università di Piacenza 12.00 La prova del cuoco. Rb
e alle 12 da Roma recita Regina Coeli 14.05 Torto o ragione? La macchina della
verità. Talk show
12.20 Linea Verde - 'Abruzzo il risveglio'.
16.00 La vita in diretta
14.00 L'Arena. Conduce M. Giletti
18.50 L'eredità. Gioco
16.35 Domenica in. Contenitore
20.30 Affari tuoi. Gioco con F. Insinna
18.50 L'Eredità. Gioco
21.15 Si può fare! Talent show
20.35 Affari tuoi. Gioco
21.30 Una grande famiglia. Terza serie 23.45 Petrolio. Conduce D. Gianmaria
1.35 Sottovoce. A cura di G. Marzullo
1.00 Applausi. Teatro e arte
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina Storie vere. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.05 Torto o ragione? La macchina della
verità/Verdetto finale. Talk show
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.20 Una grande famiglia. 3 serie
23.20 Porta a Porta
1.30 Sottovoce
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina Storie vere. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.05 Torto o ragione?. Macchina della verità
14.40 Torto o ragione?. Verdetto finale
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.15 Velvet. Serie Tv
23.45 Porta a porta. Talk show
1.45 Sottovoce. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-1.00
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.55
6.45 Unomattina. Contenitore
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina Storie vere. Rb
10.00 Unomattina Storie vere. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.05 Torto o ragione?. Macchina della verità 14.05 Torto o ragione? Macchina della verità
14.40 Torto o ragione?. Verdetto finale
14.40 Torto o ragione?. Verdetto finale
16.00 La vita in diretta. Contenitore
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.15 La dama velata. Serie Tv
21.15 Il commissario Montalbano. Serie Tv
23.25 Porta a porta. Talk show
0.50 Cinematografo
1.35 Sottovoce. Rb
1.40 Sottovoce. A cura di G. Marzullo
TG2 ore 13-18-20.30-23.30
10.00 Documentari
10.45 Cronache animali. Rb
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten
13.30 Dribbling. Rb sportiva
14.00 Detto fatto sabato. Contenitore
15.40 Squadra speciale colonia. Tel
17.10 Sereno variabile. Rb
18.05 90° minuto- Sserie B. Rb sportiva
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.05 Castle. Tel
21.50 Elementary. Tel
23.00 Sabato sprint. Rb sportiva
TG2 ore 13-17.05-20.30-1.00
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.10
8.30 Heartland. Tel
8.20 Il tocco di un angelo. Tel
10.00 I predatori perfetti. Documentario 10.00 Tg2 Insieme. Rb
10.45 Cronache animali. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten 13.50 Medicina 33. Rb
13.45 Quelli che aspettano. Talk show 14.00 Detto fatto. Contenitore
15.30 Quelli che il calcio. Talk show
16.15 Ghost Whisperer. Tel
17.10 Stadio sprint. Con Enrico Varriale 17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.10 90° minuto. Conduce M. Mazzocchi 18.50 Blue Bloods. Tel
19.35 Automobilismo. G.P. Cina (sintesi) 21.00 Lol :.) Sketch comici
21.00 NCIS. Tel
21.10 NCIS: Los Angeles. Film
21.45 CSI Cyber. Tel
23.45 Holy Water. Commedia
22.40 La domenica sportiva. Rb
1.45 Il mondo di Horten. Film
TG2 ore 13-18-15-20.30-23.25
8.20 Il tocco di un angelo. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Ghost Whisperer. Tel
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.50 Blue Bloods. Tel
19.40 NCIS. Tel
21.00 Lol :.) Sketch comici
21.10 Made in sud. Show
24.00 2Next-Economia e futuro. Rb
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.05
8.20 Il tocco di un angelo. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Ghost Whisperer. Tel
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.50 Blue Bloods. Telefilm
19.40 NCIS. Tel
21.00 Lol :.) Sketch comici
21.10 The voice of Italy. Talent show
24.00 Party people Italia. Doc-reality
TG2 ore 13-18.15-20.30-0.10
8.30 Il tocco di un angelo. Tel
10.00 TG2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Ghost whisperer. Tel
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.50 Blue Bloods. Tel
19.40 NCIS. Tel
21.00 Lol :.) Sketch comici
21.10 Virus. Talk show
0.05 Obiettivo pianeta. Doc
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.25
8.30 Il tocco di un angelo. Tel
10.00 TG2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Tg2 Sì Viaggiare. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Ghost whisperer. Tel
17.00 Cold Case- Delitti irrisolti. Tel.
18.50 Blue Bloods. Tel
19.40 NCIS. Tel
21.00 Lol :.) Sketch comici
21.10 Hawaii five-0- Tel
22.45 The good wife. Film
TG3 (+TG Regione) ore 12-14-19-23.35
7.00 Desiderio 'e sole. Film
8.45 Colpo di luna. Film
10.10 Doc Martin. Tel
11.00 Tgr Bellitalia. Rb
12.55 Ambiente Italia. Attualità
14.55 Tv Talk. Talk show
16.30 Presa Diretta. Inchieste (R)
18.05 Per un pugno di libri. Tel
20.10 Che fuori tempo che fa. Talk
21.30 Ilaria Alpi- L'ultimo viaggio
23.40 Un giorno in pretura.
1.25 Fuori orario. Cose (mai) viste
TG3-TG Regione ore 12-14-19-23.35-0.50 TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
7.10 Anema e Core. Film
8.00 Agorà. Rb
8.45 Ballerina e buon Dio. Film
11.00 Elisir. Rb
11.30 Tgr RegionEuropa. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
12.25 Tgr Mediterraneo. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
12.55 Il posto giusto. Rb
15.15 Terra Nostra 2. Telenovela
14.30 In 1/2 ora. Conduce L. Annunziata 15.55 Aspettando 'Geo'. Rb
15.05 Ciclismo. In direttada Roubaix 16.40 Geo. Rb
17.05 Gagarin, primo uomo nello spazio 20.00 Blob. Magazine
20.10 Che tempo che fa
20.15 #Tretre3. 35 anni di storia di Rai3
21.45 Report "On the road". Inchiesta 20.35 Un posto al sole. Soap
23.40 Gazebo. Conduce Diego Bianchi 21.05 Habemus papam. Film
0.40 Il Candidato - Zucca presidente
1.05 Rai Parlamento. Notiziario
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda Raitre. Rb
10.00 Mi manda Raitre. Rb
12.25 Fuori Tg. Rb
11.00 Elisir / Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
14.50 Tgr Leonardo. Rb
15.10 Terra Nostra 2. Telenovela
15.10 Terra Nostra 2. Telenovela
15.55 Aspettando 'Geo'. Rb
15.55 Aspettando 'Geo'. Rb
16.40 Geo. Rb
16.40 Geo. Rb
20.15 #Tretre3. 35 anni di storia di Rai3
20.15 #Tretre3. 35 anni di storia di Rai3 20.35 Un posto al sole. Soap
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Chi l'ha visto?. Inchieste
21.05 Ballarò. Talk show
24.00 Linea Notte. Attualità
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda Raitre. Rb
11.00 Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
14.50 TGR Leonardo
15.10 Terra Nostra 2. Telenovela
15.55 Aspettando 'Geo'. Rb
16.40 Geo. Rb
20.15 #Tretre3. 35 anni di storia di Rai3
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Joe. Film dramm.
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda Raitre. Rb
11.00 Elisir / Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
15.15 Terra Nostra 2. Telenovela
16.00 Aspettando 'Geo'. Rb
16.40 Geo. Rb
20.05 #Tretre3. 35 anni di storia di Rai3
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 D-Day i giorni decisivi. Doc
23.15 Sfide. "Zoff, il Numero 1". Rb sportiva
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.10 Amici: Verso il serale
16.20 Il segreto. Telenovela
16.20 Il segreto. Telenovela
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore 18.30 Avanti un altro! Gioco
18.30 Avanti un altro! Gioco
20.40 Calcio: Paris Saint-Germain/Barcellona
20.40 Striscia la notizia. Show
22.45 Champions League. Speciale
21.10 Un marito di troppo. Film commedia
24.00 Matrix. Talk show
23.10 Champions league. Speciale
1.40 Striscina la notizina
1.20 Striscia la notizia. (R)
2.10 Uomini e donne. Talk show (R)
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.10 Amici: verso il serale. Speciale
16.20 Il segreto. Telenovela
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.30 Avanti un altro! Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.00 Calcio: Wolfsburg-Napoli. Quarti finale
23.00 Europa league. Speciale
0.15 Supercinema. Magazine
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.20 Il segreto. Telenovela
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.30 Avanti un altro! Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Le tre rose di Eva 3. Serie tv
23.15 Grand hotel Chiambretti. Show
1.40 Striscia la notizia. (R)
2.10 Uomini e donne. Talk (R)
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 In forma–Dimensione benessere. Rb 8.50 Le frontiere dello spirito.
10.30 Supercinema. Rb
Rb religiosa
11.00 Forum. Rb
11.10 Le storie di Melaverde. Rb
13.40 Beautiful. Soap
12.00 Melaverde. Rb
14.10 Amici. Talent show
13.40 L'arca di Noè. Rb
16.00 Il segreto. Telenovela
14.00 Domenica live. Contenitore
16.30 Verissimo. Talk show
18.30 Avanti un altro! Gioco a quiz
18.45 Avanti un altro! Gioco
20.40 Paperissima sprint. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Il segreto. Telenovela
21.10 Amici. Talent show
23.15 X-Style motori. Rb
0.50 Striscia la notizia
24.00 La clinica tra i monti: caduta
1.25 Snow Angels. Film
dalle nuvole. Film tv
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.20 Il segreto. Telenovela
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.30 Avanti un altro! Gioco a quiz
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Il segreto. Telenovela
23.20 Un nemico al mio fianco. Film
1.30 X-Style motori. Rb
3.05 Strizia la notizia. Show
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.10 Cartoni animati
7.00 Cartoni animati
8.55 Scooby-Doo e la scuola dei mostri
8.10 Lupin III: la pietra della saggezza
10.25 Nancy drew: mystery in Hollywood hills
Film animazione
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
10.00 Motociclismo. Camp. mondiale
13.55 I Simpson
11.40 Motociclismo. Mond. Superbike 1
14.45 Motociclismo. Campionato superbike 12.45 Motociclismo. Mond. Superbike 2
19.00 Il re Scorpione 2.
13.55 Supernova. Film tv
Il dedestino di un guerriero. Film
17.05 Tom&Jerry. Cartoni animati
21.10 Il re Scorpione. Film
19.00 The Big Bang theory. Sit comedy
22.55 La leggenda di Beowulf. Film
21.20 Star Trek- Il futuro ha inizio. Film
1.10 Pugilato: Italia-Polonia
23.50 Mission to mars. Film fanascienza
2.55 Premium sport
2.25 Flash Gordon. Film
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
6.45 Cartoni animati
6.45 Cartoni animati
8.20 Una mamma per amica. Film
8.20 Una mamma per amica. Film
10.10 The O.C. Tel
11.10 The O.C. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
12.05 Cotto e mangiato. Menù del giorno
13.55 I Simpson
13.55 I Simpson. Cartoni animati
14.45 The Big Bang theory. Sit comedy
14.45 The big bang theory. Sit comedy
15.10 Merlin. Tel
16.50 Dr. House-Medical division. Film
16.00 The vampire diaries. Tel
19.00 Fattore Umano. Real Tv
19.00 Fattore Umano. Real Tv
20.40 C.S.I Miami. Tel
20.40 C.S.I Miami. Tel
21.10 The Flash. Tel
21.10 Into Darkness - Star Trek 3d
22.05 Arrow. Telefilm
23.45 Tiki Taka. Il calcio è il nostro gioco 23.10 Le Iene. Show
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
7.35 Il prof. dott. Guido Tersilli. Film
9.45 Donnavventura. Reportage
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Monk. Tel
16.25 Ieri e oggi in Tv. Varietà
16.50 Poirot: sono un'assassina
19.35 The mentalist. Tel
21.30 Ruslan. Film tv
23.30 Nome incodice: Nina. Film
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.30 Magnifica Italia. Doc
9.00 Terra! Inchieste
10.00 S. Messa. Da Varedo (MB)
10.50 Le storie di 'Viaggio a...'. Docum
12.00 Walker Texas Ranger. Tel
13.55 Donnavventura. Reportage
14.45 Ieri e oggi. Varietà
14.55 La gag dei doberman. Film
16.40 Jonathan degli orsi. Film
19.35 The mentalist. Tel
21.20 Maurizio Costanzo show
0.25 Psycho. Film thriller
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.45 Cuore ribelle
10.45 Ricette all'italiana
12.00 Telefilm vari
13.00 La signora in Giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg distretto 21. Film
16.55 Colombo. Telefilm
19.30 Tempesta d'ampore. Soap
21.30 Quinta colonna. Talk show
23.50 Terra! Rubrica
1.35 Ieri e oggi in Tv. Varietà
2.55 Don Tonino. Seire Tv
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
8.45 Cuore ribelle. Tel.
8.45 Cuore ribelle / Carabinieri
10.45 Ricette all'italiana
10.45 Ricette all'italiana
12.00 Telefilm vari
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
13.00 La signora in Giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
15.30 Hamburg distretto 21. Tel
16.45 Nostra signora di Fatima. Film
16.55 L'indiana bianca. Film
19.30 Tempesta d'amore. Soap
19.30 Tempesta d'amore. Soap opera 20.30 Dalla vostra parte. Rb
20.30 Dalla vostra parte. Rubrica
21.15 Pari e dispari. Film
21.15 La strada dei miracoli
23.45 Pronti a morire. Film
0.30 Prova a incastrarmi. Film
2.25 Media Shopping. Show
3.05 Madonamania. Rb
2.50 La casa dalle finestre che ridono. Film
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.45 Cuore ribelle / Carabinieri
10.45 Ricette all'italiana
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 Ieri e oggi in Tv. Varietà
17.00 Walker Texas Ranger. Tel
19.30 Tempesta d'amore
20.30 Dalla vostra parte. Rb
21.15 John Q. Film drammatico
23.45 Michael Clayton. Film thriller
2.25 Ieri e oggi in Tv. Varietà
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.20 Borghi d'Italia. Torriglia (Genova)
15.45 Revolution - Talk show
17.30 Sulla strada. Il Vangelo
18.00 Santo Rosario
19.00 Sport 2000. Rb
19.30 La compagnia del libro
20.30 Soul. Rb
21.05 Sherlock Holmes. Tel
22.50 S. Rosario
da Pompei
23.30 Sulla strada.
Il Vangelo
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
12.45 La compagnia del libro
13.15 L'ispettore Derrick. Telefilm
14.20 Borghi d'Italia. Torriglia
14.50 La coroncina della Divina
Misericordia
15.10 Il mondo insieme
18.00 Santo Rosario
19.40 Recita dell'Angelus
20.30 Soul. Rubrica
22.05 San Paolo. Film Tv
con Johannes Brandrup
23.55 S. Rosario. Da Pompei
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.20 Siamo noi. Contenitore
17.30 Diario di Papa Francesco
18.00 Santo Rosario
19.00 Sport 2000. Notiziario
19.25 Animali e animali
20.30 Tg. Tg a confronto
21.05 El Dante. "Vita Nova"
con Franco Nembrini
22.50 S. Rosario.
Da Pompei
23.25 Retroscena. Replica
23.55 L'ispettore Derrick. Telefilm
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
17.30 Diario di Papa Francesco
18.00 Santo Rosario
19.00 Attenti al lupo. Rubrica
19.25 Animali e animali
20.30 Tg. Tg a confronto.
21.05 La famiglia Passaguai
fa fortuna.
Film con Aldo Fabrizi
22.40 S.Rosario
Da Pompei
23.20 Retroscena
Rubrica
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.20 Siamo noi. Contenitore
17.30 Diario di Papa Francesco
18.00 Santo Rosario
19.00 Attenti al lupo. Rubrica
19.25 Animali e animali
20.30 TgTg. Tg a confronto
21.10 Sierra Leone: sei mesi nell'incubo
di Ebola
21.40 Raccontami. Serie Tv
con Massimo Ghini
23.50 S.Rosario
Da Pompei
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.20 Siamo noi. Contenitore
15.00 Coroncina della Divina...
17.30 Diario di Papa Francesco
15.20 Siamo noi. Cotenitore
18.00 Santo Rosario
17.30 Diario di Papa Francesco
19.00 Attenti al lupo. Rubrica
18.00 Santo Rosario anche alle ore 20
19.25 Animali e animali
19.00 Attenti al lupo. Rb
19.25 Animali e animali
20.30 TgTg. Tg a confronto
21.05 Teresa venerdì
20.30 TgTg. Tg a confronto
film con Vittorio De Sica
21.05 Revolution.
22.35 S.Rosario
Talk show con Arianna Ciampoli
Da Pompei
23.05 S.Rosario
23.15 La compagnia del libro
Da Pompei
23.40 Il post. Rubrica
23.45 Effetto notte. Rubrica
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
7.15 Occasioni da shopping
7.30 Rassegna stampa
7.45 La chiesa nella città.
Rubrica religiosa
8.30 Occasioni da shopping
18.30 Guerino consiglia.
Rubrica gastronomica
19.00 Transport. Rb
19.30 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Vie verdi. Rb
24.00 Occasioni da shopping
proposte commerciali
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
6.00 Musica & Spettacolo. Musica
e ballo con le migliori orchestre
6.15 Borghi d'Italia
6.45 Occasioni da shopping
13.30 Novastadio. Rb tv
18.00 Occasioni da shopping
18.30 91° minuto. Rb sportiva
19.30 Novastadio. Rubrica sportiva
23.00 Salute e sanità. Rubrica medicina
23.30 A come Alpi. Magazine
24.00 Occasioni da shopping
proposte commerciali
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
6.15 Vie Verdi. Rubrica
7.15 Shopping. Proposte commerciali
7.30 Rassegna stampa
7.45 Guerrino consiglia. Rb
8.00 Santa Messa. In diretta
dal Duomo di Milano
8.30 Occasioni da Shopping
18.30 Cisl. Speciale
20.30 Linea d'ombra. Talk show
23.00 Go KarTv. Rubrica
23.30 On race Tv. Rubrica
24.00 Occasioni da shopping
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.15 Shopping. Proposte commerciali
7.30 Rassegna stampa
7.45 Guerrino consiglia. Rb
8.00 Santa Messa. In diretta
dal Duomo di Milano
8.30 Occasioni da Shopping
18.30 Mondo crociera
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb
20.45 Stasera lo faccio. Film comm.
23.00 Festival show. Spettacolo music.
24.00 Occasioni da shopping
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
6.15 Agrisapori. Rb
6.45 Mondo crociera
7.15 Occasioni da shopping. (R)
8.00 Santa Messa in diretta
dal Duomo di Milano
8.30 Occasioni da shopping
18.30 CISL. Speciale
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Ski Magazine
23.30 Mondo Crociera. Rb
24.00 Occasioni da shopping
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.15 Occasioni da shopping
7.30 Rassegna stampa
8.00 Santa Messa. In diretta
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.15 Occasioni da shopping
7.30 Rassegna stampa
8.00 Santa Messa. In diretta
8.30 Occasioni da shopping
18.30 La chiesa nella città. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Griglia di partenza. Rb sportiva
23.00 Go kart Tv. Rb sportiva
23.30 On race Tv. Rb sportiva
24.00 Occasioni da shopping.
Proposte commerciali
8.30 Occasioni da shopping
18.30 Ski magazine.
Rubrica dedicata agli sport invernali
19.00 Guerino consiglia
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Linea d'ombra. Talk show
23.00 La strada per Avonlea. Film
24.00 Occasioni da shopping
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
6.40 Cartoni animati
6.45 Cartoni animati
8.20 Una mamma per amica. Tel
8.20 Una mamma per amica. Tel
11.10 The O.C. Tel
11.10 The O.C. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
12.05 Cotto e mangiato. Il menù del giorno
13.55 I Simpson. Cartoni animati
13.55 I Simpson
15.10 Merlin. Tel
15.10 Merlin. Tel
16.00 The vampire diaries. Tel
16.00 The vampire diaries. Tel
16.50 Dr House–Medical Division. Tel
16.50 Dr House–Medical Division. Tel
19.00 Fattore Umano. Real Tv
19.00 Fattore Umano. Real Tv
19.55 CSI Miami. Telefilm
19.55 CSI Miami. Telefilm
21.10 Scusa ma ti chiamo amore. Film
21.10 Le Iene show
23.35 Tu, io e dupree. Commedia
0.40 Fronte del palco. Club Dogo
dal Duomo di Milano
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
6.40 Cartoni animati
8.20 Una mamma per amica. Tel
11.10 The O.C. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.55 I Simpson. Cartoni animati
15.10 Merlin. Tel
16.00 The vampire diaries. Tel
16.50 Dr House–Medical Division. Tel
19.00 Fattore Umano. Real Tv
19.55 Karaoke. Show con A. Pintus
20.40 C.S.I. Miami. Telefilm
21.10 Colorado. Show
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.45 Cuore ribelle
9.40 Carabinieri
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Ieri e oggi in Tv. Rb
16.00 La banda degli angeli-La frusta e la carne
19.30 Tempesta d'amore. Soap
20.30 Dalla vostra parte. Rb
21.15 Quarto grado. Inchieste
0.25 Compagnie pericolose. Film
2.50 Don Tonino. Serie Tv
dal Duomo di Milano
V
EducAzione
Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
SANITARIA
Città Solidale
CREMA
a cura dei Medici dell’Ospedale Maggiore di Crema
NORMALE O PATOLOGICA?
COMMERCIO EQUO E SOLIDALE
La gelosia - 2
dott. NORI DONARINI
dott. SECONDO COGROSSI *
“La gelosia si nutre di dubbi
e diviene furore, o cessa non appena
si passa dal dubbio alla certezza”
Francois de La Rochefoucauld
S
variati studi hanno cercato di definire dei parametri soglia per stabilire il confine tra gelosia normale e patologica. È normale se è un sentimento episodico e transitorio che non provoca
sofferenza propria o altrui, mentre se viene superato un limite soglia di sessanta minuti al giorno
è considerata patologica.
La gelosia patologica è distruttiva, intensa e
alimentata dalla rabbia, provoca allontanamento perché conduce a comportamenti svalutanti
come l’esigenza di controllare e di punire il partner/amico o di evitarlo.
Questi alcuni tipi di gelosia patologica:
- La Gelosia Ansiosa: quando si vive con l'incubo di essere lasciati.
- La Gelosia Depressiva: basata sull’insicurezza, sul senso di inferiorità nei confronti del
partner.
- La Gelosia Ossessiva: che è caratterizzata
dal verificarsi persistente di immagini, pensieri e
dubbi riguardanti l’infedeltà del partner.
Chi soffre di gelosia ossessiva cerca continuamente informazioni che possano smentire o confermare il dubbio, senza riuscire mai a ridurre il
numero di pensieri persistenti. La gelosia ossessiva determina comportamenti fortemente stres-
Non solo zucchero, cacao e caffé
santi per il partner, il dubbio porta la persona
che ne soffre a sottoporre il partner a domande
insistenti e ripetitive. Queste persone riescono a
rendersi conto delle loro esagerazioni, ma “non
ce la fanno” a cambiare condotta, né a scacciare
dalla propria mente certi pensieri, pur se percepiti come assurdi. I sentimenti di gelosia vengono vissuti permeati da un incoercibile dubbio.
Sono tendenzialmente criticati e la persona che
ne è colpita vive con pena il fatto di provarli e
ancora di più di “dover” accondiscendere alle
conseguenti condotte comportamentali, fino a
momenti di possibile grave egodistonia (mancanza di armonia coi propri bisogni).
- La Gelosia Delirante (Sindrome di Otello o
Delirio di Gelosia o Delusional Jealousy) in cui
la persona è pienamente convinta dell’infedeltà del partner e ricerca continuamente ulteriori
conferme del tradimento. Cerca di strappare la
confessione al partner e utilizza tutte le strategie
possibili per far ‘confessare’ il tradimento. La
differenza significativa che esiste tra questa sindrome e la gelosia ossessiva sta nel fatto che in
questo caso non c’è nessuna componente di dubbio: la persona è certa dell’infedeltà del partner.
In caso di gelosia patologica, sembra che tra
le donne si registri il tasso più alto di gelosia depressiva e ossessiva, mentre tra i maschi a prevalere è la forma più preoccupante della gelosia
paranoica.
(2 fine)
* Medici del Dipartimento
di Salute mentale
Cambio di stagione?
ia?
Stanchezza? Insonn
Ansia?
UN AIUTO CON GLI INTEGRATORI
NATURALI E UNA SANA ALIMENTAZIONE
PER IL BENESSERE DEL TUO ORGANISMO.
Chiedi un consiglio in farmacia
VIA KENNEDY 26/B • TEL. 0373 256059 - CREMA
[email protected] - www.farmaciacontenegri.it
ORARIO:
39
8.30-12.30 E 15.00-19.00. SABATO 8.30 - 12.30 E 15.00-19.00
Università Cattolica:
il sogno di p. Gemelli
P
er molti il commercio equo e solidale è
legato a prodotti simbolo quali il caffè, il
cacao o lo zucchero, oppure a manufatti di
artigianato etnico. Da diversi anni, invece,
con l’obiettivo di estendere ulteriormente
la platea dei produttori cui offrire un trattamento secondo principi di equità nel prezzo,
continuità nei rapporti, rispetto della dignità
e dei diritti sociali, è stata sviluppata anche
una gamma di cosmesi naturale e biologica,
di nome Natyr.
Immaginate
un
incantevole giardino
ricco di petali di ibisco, capolini di camomilla, foglie di tè
bianco, semi di cardamomo e argania
spinosa; ma anche
il duro lavoro delle giovani donne di
Ramallah, in Palestina, impegnate nella produzione di un
olio d’oliva per l’alimentazione e la realizzazione di un profumato
sapone, dalla quale dipende
la loro stessa sopravvivenza;
così come l’esperienza dei
300 produttori della cooperativa malgascia di Equimada, custodi di una millenaria
tradizione di distillatori di
bacche di pepe nero, il 're
delle spezie', nella quale confluiscono tutta la
biodiversità e la saggezza dell’isola.
La proposta di bellezza che arriva dal commercio equo e solidale non può che diventare
veicolo del benessere più autentico, quello
che si può condividere, che produce un cambiamento reale nella vita dei contadini del
Sud del Mondo. Il benessere, in altre parole,
si fa solidale e, grazie a un sistema rigoroso
di certificazione, i consumatori più attenti
possono avere la tranquillità di non trovare
coloranti e profumi sintetici, derivati del petrolio, Ogm e pesticidi; non meno importante, i prodotti sono Nichel tested e assicurano
il non ricorso a forme di crudeltà sugli animali grazie alla scelta di ingredienti naturali,
la cui funzionalità ed efficacia è stata scientificamente accertata. Ogni elemento è selezionato con cura tra quelli disponibili nella
gamma delle materie prime equo solidali ciò
consente di garantire in ogni prodotto una percentuale
di ingredienti fair
trade sempre superiore al 50% in peso
o in valore (acqua
esclusa). Le profumazioni
sono
create utilizzando
olii essenziali naturali puri o miscele
di essenze prive di
allergeni. I prodotti sono privi di coloranti o vengono
usati solo quelli naturali e
prevedono sistemi conservanti di grado alimentare o
altamente
dermocompatibili. I prodotti Natyr sono
realizzati con cura artigianale da piccoli laboratori di
cosmesi naturale.
Il momento ideale per conoscere e provare le linee di prodotti per la
donna, l’uomo e i bimbi è dall’11 al 25 aprile,
presso la locale Cooperativa del commercio
equo la Siembra, nel corso della manifestazione Primavera Cosmetica, che garantirà
condizioni di acquisto favorevoli e un piccolo
omaggio.
 La Siembra SCS Onlus, via S. Chiara, 52 Crema (Cr) Tel. 0373.250670 www.lasiembra.it 
255x190 FISC:Layout 1 18/03/15 13:53 Pagina 1
ISTITUTO TONIOLO
19/04/2015 NOVANTUNESIMA GIORNATA PER L’UNIVERSITÀ CATTOLICA
ENTE FONDATORE
DELL’UNIVERSITA`
CATTOLICA DEL SACRO CUORE
S
iamo gli eredi di un desiderio. Quello che sostenne padre Gemelli nella sua tenace impresa, magari scambiata all’epoca, almeno
da qualcuno, per un’illusione, un progetto irrealistico. Il desiderio
di mettere al mondo qualcosa che andasse a beneficio delle nuove
generazioni: offrendo opportunità di una formazione alta per tutti,
in particolare per gli studenti motivati ma poveri di mezzi; intuendo
l’importanza educativa della relazione (basta pensare al ruolo dei
collegi), come contesto propizio per appassionarsi al sapere; scom-
“Mi sto preparando
per vivere
in un Paese migliore.
Iniziando da me.”
SOSTENIAMO L’UNIVERSITÀ.
SOSTENIAMO L’ITALIA CHE VERRÀ.
WWW.GIORNATAUNIVERSITACATTOLICA.IT
Chi sostiene l’Università sostiene la speranza in un futuro migliore per l’Italia.
Oltre ad aiutare il nostro Paese, quest’anno il tuo contributo ci permetterà di essere presenti
nelle situazioni d’emergenza internazionali con borse di studio per giovani cristiani del Medio Oriente.
Partecipa anche tu ai nostri progetti con un versamento intestato all’Istituto Toniolo.
IBAN IT 89 I 03440 01600 000002672200 – c/c postale n°713206
mettendo sulla possibilità di coniugare, anziché contrapporre, l’esercizio della ragione e la fede nella ricerca della verità; soprattutto,
ponendo la persona, nella sua integrità e ricchezza, al centro dell’azione educativa.
Questa intuizione, divenuta realtà, ci è stata consegnata e ne siamo responsabili. Siamo figli del sogno di Padre Gemelli e abbiamo ricevuto un’eredità importante: come continuare a valorizzarla,
come renderla luce per la cultura contemporanea, come trasmetterla
a chi verrà dopo di noi è una sfida impegnativa, ma anche un compito irrinunciabile.
Un compito che, se vogliamo raccogliere pienamente la lezione
ricevuta, passa per il generare e non per il difendere (e difendersi);
per la proposta di una via di pienezza che non ha paura di misurarsi
con il presente anziché per la contrapposizione alle posizioni dominanti. Proprio per questo l’università diventa capace di farsi luogo di
pensiero, di confronto, di proposta: in una parola, di vita.
Ma cosa significa questo, concretamente, oggi? Come questa missione che abbiamo ricevuto si traduce in un progetto, in uno stile
educativo e in prassi quotidiane realmente differenti?
Intanto tenere viva la memoria e rigenerare ciò che ha fatto nascere questo Ateneo per rigenerarci continuamente senza lasciarci
assorbire da logiche sempre più disumanizzanti (il trionfo delle procedure, il mito della performance, la misurazione quantitativa del
valore) è una condizione necessaria. Solo così possiamo accompagnare la generazione che ci è affidata a venire veramente alla luce, a
entrare nel mondo con un insieme di competenze che non sono solo
tecniche e specialistiche, ma integrali.
In un mondo in cui il mito della potenza assoluta spinge a cercare
di produrre la vita in laboratorio, in nome di una autonomia vista
come autosufficienza radicale dell’individuo, e di una libertà come
aumento illimitato delle possibilità il nostro educare segue e propone una via diversa.
La memoria dell’eredità ricevuta e da trasmettere ci immette pienamente nel tempo in cui viviamo, liberi dalla dittatura dell’istante,
della contingenza, dell’emergenza, mentre le radici ci aiutano a non
venire spazzati via dalle correnti più forti. La gratitudine per quanto
ricevuto sollecita la responsabilità, il prendersi cura di questo Ateneo a beneficio di chi verrà dopo; il legame con chi ci ha precedu-
WWW.UNICATT.IT
ti, con la verità che non ci stanchiamo di cercare, con gli studenti
che possiamo educare solo in un clima di accoglienza, attenzione,
reciprocità che non rinuncia all’autorevolezza è un antidoto ‘vissuto’ e non ideologico ai tristi e dominanti modelli iperindividualisti,
competitivi, disumanamente produttori di esclusione; l’attenzione
all’integralità della persona, in tutte le sue dimensioni compresa la
fragilità, rende visibile in tutta la sua bellezza quel volto umano che
è invece sfigurato dal delirio di onnipotenza. La consapevolezza del
limite non è allora mortificante diminuzione, ma porta di accesso
alla realtà e prima ancora all’alterità. Solo nel legame con altri e grazie ad altri possiamo conoscere, condividere, trasmettere, prenderci
la responsabilità del mondo che ci è dato abitare.
Desiderare, mettere al mondo (ed essere continuamente rimessi al
mondo grazie all’azione educativa), prendersi cura sono movimenti
generativi fondamentali, segno di uno stile che dice di una differenza. Ma fondamentale è anche essere capaci di passare il testimone,
far spazio alle nuove generazioni senza occupare pervicacemente le
posizioni ‘per il loro bene’. Solo così potremo essere un Ateneo veramente generativo.
40
La Cultura
SABATO 11 APRILE 2015
COOPERATIVA LA SIEMBRA
MOSTRE: oggi due inaugurazioni
Brasile chiama,
Crema risponde!
PROGETTO PER EDUCAZIONE
DEI BAMBINI E DEI GIOVANI
P
arte in questi giorni la nuova iniziativa Brasile-Salvador chiama-Crema risponde, progetto
volto alla crescita e alla solidarietà proposto
dalla Cooperativa La Siembra, onlus cremasca
che cura la bottega di Commercio Equo e Solidale e che attraverso svariate iniziative promuove lo sviluppo dei Paesi del Sud del mondo, in
collaborazione con Casa Encantada (Associazione di Salvador de Bahia) che interviene per
aiutare ragazzi e giovani della città e della periferia; al suo interno gli educatori Nomio Ubirajara e Loris Campana.
I due sono arrivati a Crema giovedì 9 aprile e
invitano a partecipare ai prossimi appuntamenti, in particolare fino al 24 aprile vi saranno i
laboratori di musica e percussioni nelle scuole
cremasche. Loris e Nomio animeranno istruttive e divertenti giornate nella scuola dell’Infanzia Regina Elena di Offanengo, nelle primarie
Braguti e Buon Pastore, di Ombriano. Ancora
in via di definizione una collaborazione con le
scuole elementari della Fondazione Manziana,
dei Sabbioni e la scuola secondaria di 1° grado
di Ombriano. Una giornata di conoscenza sarà
rivolta agli adolescenti e ai giovani dell’IIS Sraffa di Crema con gli alunni delle classi IV. Durante le varie giornate uno spazio verrà dedica-
to alla musica con l’apprendimento del ritmo
nelle sue svariate forme, alla conoscenza degli
strumenti musicali percussivi anche attraverso
la loro costruzione. Uno spazio verrà dedicato
alla danza, alla capoeira, forma culturale tipica
del Brasile. Continuerà così anche la costruzione di un ponte interculturale tra Italia e Brasile,
tra Crema e Salvador de Bahia, la città dove
vengono parallelamente realizzati i progetti
educativi sostenuti dalla Siembra. Accanto alle
finalità educative, culturali, psicologiche che
si mescolano in modo armonioso si raggiunge
un altro obiettivo: di solidarietà e promozione
della ricca umanità del Brasile, in particolare
quella di Salvador de Bahia. In questa località
sul mare, nella regione centro-occidentale del
Brasile, per liberare bambini e minori dalla
strada, dai pericoli quotidianamente presenti vengono svolte da Nomio, da Loris, da un
gruppo di persone attività di educazione. Le
modalità educative sono quelle della musica,
dello sport, della danza. Formazione trasmessa anche nelle vie e nelle piazze vissute come
spazio di aggregazione sociale. In questa prima
tappa cremasca altri momenti di incontro e
crescita sono: sabato 18 aprile nel pomeriggio,
alle 14.40, a Montodine il laboratorio di per-
SACRE SCENE
Nel cuore di una stanza,
amore e dolore di Cecilia...
Un’immagine di Cecilia
Maria Cremonesi, cui è
ispirato lo spettacolo di
questa sera
LA RASSEGNA
È REALIZZATA
IN ONORE
DI DON PRIMO
PAVESI.
APPUNTAMENTO
STASERA ALLE ORE
21 AL ‘MANENTI’
O
rmai ci siamo: sono alle porte
i prossimi due appuntamenti
che, nei prossimi giorni, propone
la rassegna teatrale Sifasera.
Iniziamo da oggi sabato 11
aprile quando al Teatro Sociale di
Soresina andrà in scena alle ore 21
La mia Odissea con Mario Zucca e
Marina Thovez e altri 6 attori. Un
poema epico meraviglioso rivisto
dagli occhi di un’attrice e commediografa capace di straordinari
lavori. Tornano, dopo il successo
ottenuto con la rilettura del capolavoro di Milan Kundera L’insostenibile leggerezza dell’essere, Mario
Zucca e Marina Thovez, con una
compagnia affiatata, in grado di
rendere al meglio la storia di Ulisse
dopo la guerra di Troia e del suo
viaggio di ritorno a Itaca, costellato di incredibili avventure, vicende
e personaggi. Con la storia, lo humor e la licenza teatrale, Marina
Thovez riesce nel difficile compito
di rendere ancor più avvincente e
suggestivo un capolavoro letterario
di per sé già meraviglioso.
“Nell’Odissea, come in qualunque opera narrata, l’autore
concede raramente ai suoi eroi il
privilegio di un monologo o di un
dialogo. Ne La mia Odissea i personaggi occupano tutta la scena,
D
I musicisti brasiliani Nomio e Loris
cussioni con bambini e adolescenti È musica…
per Italo e alle ore 20 presso la cascina Arcobaleno la cena brasiliana a cui tutti sono invitati
a partecipare (il menù è squisito!). Domenica
19 aprile nel pomeriggio, dalle ore 15 alle ore
18, vi sarà un incontro pubblico presso il San
Luigi con volontari de La Siembra, associazione Migrantes, Caritas diocesana, gruppi
missionari, IPSIA, e altre associazioni. Nella
mattinata di lunedì 20 ci sarà un incontro con
i gruppi della educatrice Maristela. Durante
la settimana proseguiranno i laboratori nelle
scuole cremasche. Dopo questa prima tappa
che si concluderà il 24 aprile, la seconda tappa
comincerà dal 9 giugno. Il bravissimo musicista
Nomio ritornerà per far conoscere la bellezza
della cultura brasiliana con laboratori nei Grest
delle parrocchie cittadine di San Giacomo-San
Bartolomeo, Crema Nuova-San Carlo e Ripalta Cremasco e di altre che volessero aggiungersi. I volontari de La Siembra esprimono un
grazie a tutti quanti stanno collaborando per
realizzare le iniziative in programma e a quanti saranno interessati ad aprirsi e a partecipare
con iniziative simili. Chi volesse partecipare a
queste iniziative: La Siembra via Santa Chiara
n. 52 tel. 0373.250670.
S
pettacolo di apertura della
rassegna Sacre Scene, oggi sabato 11 aprile alle ore 21 presso
l’auditorium Manenti, Chiesa
di San Bernardino. La proposta
è organizzata dall’Associazione
Amici di Cecilia Maria Cremonesi in collaborazione con DeSidera Festival di Bergamo (www.
teatrodesidera.it), il Centro culturale diocesano Gabriele Lucchi
di Crema e la Parrocchia di San
Pietro in Vincoli di Madignano.
Lo spettacolo si intitola Nel cuore di
una stanza. Amore e dolore in Cecilia
Maria Cremonesi; il testo è di Giampiero Pizzol, per la regia di Alberto
Salvi che dirige la brillante e intensa Matilde Facheris, accompagnata dalla musica dal vivo di Gino
Zambelli e Alfredo Savoldelli.
L’ingresso è gratuito.
La figura di Cecilia Maria Cremonesi è molto cara al territorio di
Madignano, suo paese d’origine, e
del cremasco, per il suo esempio
concreto di vita cristiana spesa a
favore del prossimo nonostante
sin da giovane avesse sperimentato
le sofferenze di una indecifrabile
malattia che la costrinse poi a letto per lunghi anni, fino alla morte.
Il Festival Sacre Scene, organizzato
dal Centro culturale diocesano Ga-
SIFASERA
Una settimana, due
proposte di spessore!
OGGI ALLE ORE 21
A SORESINA LA MIA
ODISSEA CON IL DUO
ZUCCA/THOVEZ
Gli interpreti Mario Zucca
e Marina Thovez
dunque parlano. Con devozione e
amorevole divertimento ho scritto per Telemaco, per Calipso, per
Odisseo e non di Telemaco, di
Calipso o di Odisseo. Nell’elaborazione del soggetto non ho mescolato attualità e passato, mondo
di oggi e mondo antico, in cui il
soggetto nacque. Ho tenuto i due
piani separati, usando l’ironia per
richiamare ogni tanto il presente
nella mente dello spettatore ricordandogli che quello è un altro
mondo. La lotta Odisseo-Calipso
non è semplicemente un duetto
d’amore, è la lotta tra Dio e Uomo.
briele Lucchi di Crema, presieduto da don Gianfranco Mariconti,
inaugura con questo significativo e ‘unico’ spettacolo la quinta
edizione del Festival Sacre Scene.
La rappresentazione è realizzata
dall’Associazione Amici di Cecilia
Maria Cremonesi. Matilde Facheris, diretta da Alberto Salvi, interpreta il testo di Giampiero Pizzol
che ripercorre la breve vita di Cecilia Cremonesi, morta a soli 44
anni. Un testo che parla certo della
storia di Cecilia, ma che inevitabilmente ci pone di fronte al forte
tema del perché del dolore: cos’è il
dolore?, Noi non lo sappiamo. A
che serve? Cosa ne facciamo? Da
dove viene? Perché colpisce a caso?
Magari il più povero e indifeso?
Un dolore che la giovane donna
seppe e volle sempre cristianamente sopportare per amore di Cristo e
di Maria, con l’intenzione di salvare le anime e per la santificazione
dei Sacerdoti. Una scelta, quella
di Cecilia Maria Cremonesi, che
ancora e soprattutto oggi, fa da
esempio a ciascuno nell’affrontare
i problemi e le realtà, talvolta ostili,
di tutti i giorni. Per ulteriori informazioni: [email protected]
Mara Zanotti
Mentre sull’Olimpo gli Dei, a concilio, decidono quale destino assegnare a ognuno, Odisseo compie
l’ultimo tentativo per tornare a
casa mettendosi, ancora una volta,
in mare. Contemporaneamente il
giovane Telemaco si mette in mare
per la prima volta per cercare Odisseo: diventa uomo. Intanto, a Itaca, Penelope è assediata dai Proci,
gli attentatori delle cose più sacre:
moglie e casa. Da Omero ho cercato di imparare a essere spiazzante, a dare alla trama uno sviluppo
insolito, traghettando l’impianto
drammaturgico dagli schemi teatrali verso un montaggio cinematografico” (Marina Thovez). Biglietti
platea/palchi intero 18 euro, ridotto 16 euro, loggione 12 euro.
Secondo appuntamento per
martedì 14 aprile quando sul palco
del teatro Del Viale di Castelleone, sempre alle ore 21, saliranno
tre ‘mattatrici’ del teatro italiano:
Corinne Clery, Barbara Bouchet,
Iva Zanicchi in Tre donne in cerca di
guai di J.M. Chevret per la regia
di Nicasio Anzelmo. Commedia
frizzante dove vicine la determinazione delle donne. Per prenotazioni e informazioni tel. 0374/350944
- 348/6566386.
M. Zanotti
oppio
appuntamento,
nella giornata di oggi,
per gli amanti dell’arte... purtroppo alla medesima ora!
Presso le sale espositive Francesco Agello in piazzetta Winifred Terni de’ Gregory alle
17 verrà inaugurata l’importante personale di Federico
Boriani L’uomo e la natura: interverranno la sindaca Stefania Bonaldi, l’assessora Paola
Vailati, il presidente dell’associazione Rubino Gianni Risari e lo storico dell’arte Cesare Alpini. La mostra, sulla quale torneremo la prossima settimana rimarrà aperta fino al 26 aprile. Alla
Pro Loco di piazza Duomo spazio invece alla mostra di Agostino
Capetti dal titolo Il paesaggio lombardo anch’essa aperta alle ore 17 e
che perdurerà sino al 26 aprile. Due proposte dunque da mettere nel
personale calendario ... artistico.
M. Zanotti
CASCINA GIARDINO: lezioni d’organo
O
ltre a ospitare vari concerti, la Cascina Giardino di via Macallè
16 del M° Pietro Pasquini oggi e domani accoglie due eventi organizzati dall’Associazione Italiana Organari, il primo destinato a
organisti, studenti, amatori e appassionati. Nella sala musicale “Giardino”, dalle ore 10 alle ore 16 si tiene un incontro dedicato alla genesi
del suono dell’organo, dalle caratteristiche dell’ambiente a cui è destinato fino all’intonazione, passando per la produzione del vento e per
il ruolo dei materiali, affrontando i seguenti temi: generalità, filosofia
dell’intonazione, possibilità d’influsso sul risultato finale, principi di
funzionamento della canna e i dieci parametri fondamentali. Il corso
è a entrata libera, previa iscrizione. Docente il maestro organaro Reiner Janke di Friburgo che, dal 1988, svolge il ruolo di Chefintonateur
presso la ditta organaria Späth, porta avanti presso l’Università di
Scienze Applicate di Emden studi approfonditi sul comportamento
del flusso d’aria nelle canne. Dal 2002 svolge il ruolo di referente
per l’intonazione nell’ambito della formazione di esperti della VOD.
All’incontro di oggi, dal titolo L’importanza dell’intonazione come requisito di personalità di uno strumento, seguirà domani, dalle ore 10 alle
16.30, l’altro appuntamento nella Sala “Giardino”, riservato esclusivamente agli organari soci dell’Associazione, “Le canne ad ancia”,
con a disposizione un organo e la consueta attrezzatura necessaria.
Il maestro Janke invita i partecipanti a portare le proprie canne ad
ancia. Sono previsti la traduzione simultanea e il pranzo a buffet.
In programma: il funzionamento delle canne ad ancia: “il materiale
oscillante”, il canaletto e la gruccia, il manicotto, il punto di bordone,
il punto di brillantezza; gli otto principali parametri del suono; piegatura della lingua: curvatura francese e tedesca, riflessione sulla parte
posteriore, lo srotolamento, intonazione con accordatore o a bocca;
dimostrazione pratica: gli strumenti, taglio delle ance e controllo di
tutti i componenti, piegatura, controllo e montaggio, ricerca del punto di bordone, ottimizzazione del suono. Per confermare la presenza
o per info: mail a [email protected] SMS a 3204132005.
Luisa Guerini Rocco
LIBRI: Adriano Tango, Edena Kely
V
enerdì prossimo presso la sala Cremonesi del Museo Civico di Crema
e del Cremasco verrà presentato, alle ore
17.30 il libro di Adriano Tango Edena
Kely, romanzo EC Edizioni Creativa.
Conduce Paolo Gualandris, voce narrante Marialisa Leone. In sottofondo
diapositive dell’autore e musiche etniche
dell’isola, ricordi di un lungo periodo di
permanenza dell’autore per missione
medica umanitaria. Marco e Laura, già
protagonisti dell’opera di apertura della
trilogia, La baia, decidono di spendere
l’ultimo sprazzo di vigore pre-senile, in
una nuova impresa in soccorso dell’umanità: la costruzione di un
ospedale e di una rete sanitaria in Madagascar. Ma l’isola rossa riserva loro molte sorprese, li costringe a riflessioni profonde sul senso
dell’esistenza, ma anche all’ultimo sforzo per ritrovarsi, trasfigurati,
provati dagli anni ma sempre pronti all’ultimo guizzo in vista dell’occasione di coronamento della propria storia di coppia e di vita. Per
ora seguiremo la presentazione, poi, per chi ha apprezzato già i libri
precedenti di Tango e per chi vuole scoprire un autentico scrittore
locale, c’è tempo per la lettura del libro.
M. Zanotti
TEATRO SAN DOMENICO: Carmen/Bolero
D
omenica 12 aprile alle
ore 16 appuntamento
con la danza al teatro San
Domenico dove andrà in
scena una doppia proposta,
due classici musicali tradotti
in passi altrettanto celebri:
Carmen/Bolero. È la nuova
produzione di MMCompany che con questa scelta
porta in scena due grandi
titoli del repertorio musicale
nell’interpretazione di due
coreografi italiani, Emanuele Soavi, da anni attivo
in Germania presso prestigiose compagnie, e Michele
Merola, direttore artistico della compagnia. MMCompany offre
così la sua rivisitazione di due celeberrime opere musicali, che
sono state oggetto di rappresentazione da parte di grandi artisti contemporanei, basti citare Mats Ek per Carmen e Maurice
Bejart per Bolero. Biglietti 18,00-15,00-10,00 euro. Carmen Sweet
è una creazione esclusiva pensata tenendo conto dell’originale
intenzione del compositore di creare un’opera-comique: così definiva Georges Bizet la sua Carmen, presentata a Parigi nel 1875.
Meccanismo a orologeria dalla rigorosa precisione, Bolero (1928)
è ancora oggi tra i brani più noti e ascoltati della storia della
musica: una delle ragioni della fortuna del pezzo sembra essere
fortemente legata all’evocazione di immagini di sensualità che
questo suscita, anche quando tali suggestioni sono contrassegnate da una sostanziale ambiguità.
M. Zanotti
41
SABATO 11 APRILE 2015
CALCIO SERIE D
di FEDERICA DAVERIO
C
inque giornate alla fine del campionato
e la speranza è quella di ritornare a vincere dopo quattro pareggi consecutivi. “L’aspetto positivo è che non subiamo gol, quello negativo
che stiamo facendo fatica ad andare in rete” ha spiegato mister Venturato che poi, parlando del gruppo
ha aggiunto: “Come era preventivabile abbiamo avuto
troppi alti e bassi. Ci è mancata la continuità nei risultati. Si poteva forse essere un po’ più avanti in classifica
ma tutto sommato non posso che giudicare positivamente
l’annata. I tanti giovani che sono arrivati dai settori giovanili
hanno avuto una buona crescita e maturazione; ora sanno
stare bene in campo e tatticamente non commettono più errori vistosi. Io sono sicuro che con poche operazioni da questo
gruppo si potrà costruire un’ottima squadra per il futuro”.
Il mister ha poi garantito il massimo impegno per la trasferta di domani a Sondrio: “Abbiamo riposato solo nei tre giorni
di festa pasquale, per presentarci a Sondrio, carichi e consapevoli di affrontare una formazione che ha disputato un ottimo
campionato e che ci impegnerà al massimo. Noi ci presenteremo al meglio delle nostre possibilità, sia per il nome della
nostra squadra e soprattutto per i nostri tifosi che ci seguono
sempre, anche nelle trasferte più lunghe; in quest’annata non
abbiamo regalato loro grosse soddisfazioni”.
La partita Sondrio-Pergolettese potrà essere seguita in diretta su Radio Antenna 5 (FM 87.800) e in livestream all’indirizzo www.livestream.com/antenna5crema oppure in differita su
Cremona1 Tv.
Dopo il grande successo delle prime due edizioni, sono
uscite le date del terzo camp estivo organizzato dalla Pergolettese presso il centro sportivo Bertolotti: la prima settimana
sarà dall’8 al 12 giugno, mentre la seconda si terrà dal 15 al 19
giugno.
CLASSIFICA
Castiglione 68; Lecco 62;
Seregno 61; Ciserano 53;
Virtus Verona 51; Sondrio
49; Ciliverghe 47; Pergolettese 45, Ponte Isola 45;
Seriate 43, Pro Sesto 43;
Olginatese 42, Inveruno
42; Villafranca 34, Caravaggio 34, Caratese 34,
MapelloBonate 34; Castellana 26; Montichiari 4.
Pergolettese, a Sondrio
per fare bottino pieno
PROSSIMO TURNO
Castellana-Castiglione
Lecco-Ciliverghe
Inveruno-Ciserano
Caratese-MapelloBonate
Sondrio-Pergolettese
Caravaggio-Olginatese
Virtus Verona-Pro Sesto
Montichiari-Villafranca
Seriate-Seregno
Ponte Isola riposa
PODISMO: domani corsa a Corte de’ Cortesi
D
omani, domenica 12 aprile, il Gruppo Podistico Arredamenti Maiandi ha organizzato a Corte de’ Cortesi la 29a Marcia Arredamenti
Maiandi, con percorsi di km 6, 10, 18 e 21.
La partenza è prevista tra le 8 e le 9. Per informazioni e iscrizioni ci si può rivolgere a Giovanni Pitti (0372.416659) oppure
[email protected]
VOLLEY C/D: il punto della situazione
I
l ritorno al successo nell’ultimo turno pre pasquale, dopo un digiuno
durato più di metà campionato, ha riportato un po’ di sorriso in casa
della Pallavolo Vailate anche se la situazione in classifica del team cremasco nel girone A della serie C femminile sembrerebbe essere davvero
disperata. La compagine vailatese si ritrova in ultima posizione con un
bottino di soli 16 punti a ben dieci lunghezze da quella che potrebbe
essere la zona salvezza. Questa sera sul non impossibile campo della
Scuola del Volley Varese, terz’ultimo a quota 24 e vittorioso all’andata
al tie break, si potrà verificare se l’auspicabile “onda lunga” del successo
pre pasquale saprà produrre ancora frutti positivi. Decisamente migliore, invece, è la situazione delle altre squadre del territorio impegnate nel
torneo di serie C. Nel raggruppamento A la Walcor Soresina dopo 21
turni occupa una tranquilla posizione di metà classifica essendo ottava con 32 punti all’attivo. La ripresa delle ostilità vedrà questa sera la
Walcor esibirsi di fronte al pubblico contro il Senago. Ancor migliore,
nel girone C, la posizione della Branchi Castelleone, solitaria al quinto
posto con 35 punti. Questa sera le castelleonesi saranno ospiti del Villa Cortesa. Nel girone C della serie D femminile la migliore delle tre
squadre cremasche in lizza è la neo promossa Zoogreen Capergnanica.
A cinque giornate dal termine la formazione allenata da Bonizzoni occupa la quinta posizione con 40 punti, a pari merito della Città di Opera
che però vanta un miglior quoziente set rispetto alle cremasche. In nona
posizione, con 30 punti all’attivo, vi è poi la Cr Transport di Ripalta Cremasca. Ultima con soli 4 punti, infine, la giovanissima formazione della
Enercom Crema Volley. In questa weekend dopo la pausa pasquale il
calendario propone il derby tra la Zoogreen e la Enercom, mentre la Cr
Transport sarà ospite della New Futursport di San Giuliano Milanese.
Nel girone C maschile la Pallavolo Castelleone, terza con 49 punti,
cercherà di ritrovare la strada del successo nel match casalingo con la
Fms Impianti San Giovanni Bianco.
DIVISIONI PROVINCIALI
Oggi, sabato 11 aprile, potrebbe scattare l’“ora x” per la promozione
in serie D della Rama Ostiano, dominatrice assoluta della Prima Divisione femminile. I punti necessari per non dover attendere i risultati
dagli altri campi la Rama Ostiano li cercherà nel match casalingo delle
17.30 che la vedrà opposta all’Italsinergie Pizzighettone. Nei pronostici
della vigilia sembrerebbe scontato anche il successo della Nuova Agrinord, impegnata alle 18 in casa contro la Cremona Gronde, fanalino di
coda del campionato. Le offanenghesi, più che puntare a un miracoloso recupero nei confronti della capolista, sono chiamate a guardarsi alle
spalle dell’insidia rappresentata dalla Domus Agnadello, che occupa la
terza piazza della graduatoria a soli 2 punti delle “cugine” di Offanengo (51 contro 53). La Domus Agnadello, terza, riprenderà il cammino
sostenendo l’insidiosa trasferta in casa della MgKVis Piadena. Oggi le
casalasche de Le Nuvole ospiteranno il Bagnolo Cremasco, mentre le
vescovatine saranno ospiti della Segi di Spino d’Adda. Il quadro della
23a giornata poi completato da Valetudo Monte-Esperia e San Luigi
Pizzighettone-Bar Marty Romanengo. Anche il torneo di Seconda Divisione femminile si appresta a vivere la volata finale della stagione
regolare.
Junior
GOLF
T
empo primaverile e voglia di
gare sul green del Golf Crema Resort. Ad andare in scena
è stata la ‘Orange Jacket by Cristian Events’, competizione a 18
buche Stableford per atleti di tre
categorie; semifinale nazionale
e finale internazionale.
Nella Prima Categoria Netto,
la vittoria è andata a Federico
Bissolotti del Golf Club Il Laghetto, che ha preceduto Andrea Beniamini del Golf Club
Garlenda e Nicola Coletto del
Golf Club Crema. Nel Lordo
primo posto per Beniamini.
Nella Seconda categoria,
Ettore Chinelli del Golf Club
Crema si è imposto su Luca
Grazioli del Campo pratica
Golf Orsini. A Enrico Cantoni
del Golf Club Crema ha infine
arriso il successo nella Terza categoria.
A seguire, si è disputata la
‘Pink Jacket by Cristian Events’,
18 buche Stableford per tre categorie; finale nazionale e finale internazionale. Nella Prima
categoria Netto Cristian Righi
del Golf Club Le Fonti si è imposto su Raimond Vogelezang
del Golf Club Il Torrazzo. Nella
classifica Lordo, lo stesso Righi
ha preceduto Jacopo De Micheli e Guido Zambetti, entrambi
alfieri del Golf Club Crema.
Nella Seconda categoria il
successo ha arriso a Zambetti
davanti a Gianmario Borella del
Golf Club Villa Paradiso. Antonella Dodi del Salsomaggiore Golf & Thermae si è infine
portata a casa la coppa in palio
per il vincitore della Terza categoria.
dr
Nella foto sopra, capitan Scietti in allenamento in vista della trasferta in quel di Sondrio
Volley: Offanengo, le donne sperano di ricominciare a vincere già da stasera
di GIULIO BARONI
D
opo la sosta di Pasqua, ultima della regoular season del campionato di serie B2,
l’Abo Offanengo riuscirà a mettere la parola
fine al lungo digiuno di vittorie che dura ormai
da sei turni? E questo che appassionati, tifosi e dirigenti del sodalizio cremasco si stanno
chiedendo in attesa di rivedere all’opera le proprie beniamine questa sera nel delicatissimo e
difficilissimo match del PalaCoim contro la
capolista Clai Imola. La compagine di coach
Marini nel girone di ritorno ha conquistato
la miseria di solo 7 punti, di cui 1 solo nelle
ultime sei giornate. Il lungo digiuno ha fatto
sì che la formazione di Offanengo, dopo una
prima parte della stagione che l’aveva vista
lottare per la leadership del girone, sia ora
scivolata al quarto posto della graduatoria,
accumulando un ritardo di 4 lunghezze dal Cesena, terzo in graduatoria e per ora ultima formazione ammessa ai playoff. A questo punto
gli spareggi promozione rimangono l’obiettivo
minimo delle rossoblù anche se, oltre a recuperare il gap dalle cesenati, dovranno guardarsi dall’imperioso ritorno delle “cugine”
della Alkim Banca Cremasca. Fondamentale
per l’Abo, duqnue, ritrovare il successo questa sera nel match casalingo con la capolista
Imola. Durante la sosta pasquale da segnalare l’amichevole sostenuta contro la Pavidea
Fiorenzuola e l’addio dell’ex capitana Lara
Micheletti. Barometro che volge verso “il bel
tempo” in casa Volley Offanengo, invece, per
quanto concerne la compagine maschile della
Imecon che milita nel raggruppamento B della
serie B2. Finalmente il team allenato da Daniele Egeste sembra essersi lasciato alle spalle
una prima parte di stagione molto travagliata.
Con l’avvio della fase discendente del torneo
Faccioli e compagni sembrano aver trovato il
giusto assetto e il ritmo necessario per puntare
ad una salvezza che sarebbe davvero meritata.
Nelle ultime otto gare disputate la Imecon ha
collezionato ben 16 dei 24 punti disponibili,
risalendo la graduatoria sino all’attuale nono
posto (30 punti), con un margine di 4 lunghezze sulla zona retrocessione. Oggi i cremaschi
riprenderanno il loro cammino andando a far
visita al Tempini Azzano che in graduatoria li
precede di un solo punto.
ALKIM BANCA CREMASCA
Numeri da capogiro quelli che stanno caratterizzando il girone di ritorno della Alkim
CALCIO:: “Città di Crema”, tutti i vincitori
CALCIO
NUOTO: Rari Nantes, ancora tanti successi
N
T
anto divertimento e successo anche per quest’edizione del XLV
Torneo “Città di Crema”, organizzato dalla società Albacrema, in
memoria di Rosolo Paiardi e Giuseppe Merico. La manifestazione calcistica si è svolta allo stadio Voltini nei giorni di Pasqua e Pasquetta.
Nella categoria Professionisti Pulcini 2005 a 7 giocatori, ha trionfato
l’Atalanta che in finale ha sconfitto l’Inter per 1 a 0. Nella finalina per
il terzo e quarto posto invece la Juventus ha superato l’Albinoleffe per
1 a 0.
Per quanto riguarda invece i Pulcini 2004 a 7 giocatori , in finale ha
dominato il Fanfulla l che lo vedeva opposto alla Cambiaghese: dopo
lo 0 a 0 dei tempi regolamentari, i lodigiani hanno vinto per 3 a 1 ai
rigori. Il terzo e quarto posto se lo sono giocato Pizzighettone e Sabbioni
Oratorio e i cremonesi hanno avuto la meglio per 4 a 0. Trionfo Fanfulla
anche nelle categorie Pulcini 2005 a 7 giocatori e Torneo Primi Calci
2007 a 7 giocatori. La categoria Pulcini 2006 a sette giocatori, infine, ha
visto prevalere il Castelleone.
Banca Cremasca (nella foto), autentica rivelazione del girone B della serie B2 femminile
in questa seconda fase del torneo. Dopo aver
“toccato il fondo” nella prima gara del 2015
culminata con la sconfitta casalinga per 3-1
contro l’allora fanalino di coda Ferrara nel
Cuore, Fusar Imperatore e compagne avevano dato repentini segni di ripresa la settimana
successiva nel derby disputato sul campo della
Abo Offanengo (perso per 1-3) e, soprattutto, nell’ultima partita d’andata vinta in casa
contro il forte Cesena per 3-1. Ma il “turbo”
il sodalizio del presidente Stabilini l’ha di fatto innestato nel girone di ritorno dove, nelle
otto gare sin qui disputate, le cremasche hanno raccolto ben 22 punti dei 24 disponibili con
sette vittorie e una sola sconfitta al tie break,
sul campo della vice capolista Sanda Monza.
In virtù di questa straordinaria performance, la Alkim Banca Cremasca ha così risalito
la classifica, passando dalle “sabbie mobili”
della zona retrocessione alle stanze nobili dei
primissimi posti visto che attualmente si trova al quinto posto con 37 punti. La rincorsa
al sogno playoff che solo tre mesi fa sembrava
pura fantasia, riprenderà questa sera ancora
una volta dalla terra di Romagna. La truppa
di Vittorio Verderio, infatti, andrà a far visita
alla Libertas Forlì, attualmente ottava a quota 30. Per prepararsi in settimana le ragazze
hanno sostenuto un’amichevole contro il Don
Colleoni di Trescore Balneario.
Giulio Baroni
ell’ultimo weekend di marzo la Rari
Nantes Crema è stata impegnata con
parecchi atleti nel XXXI trofeo di Verolanuova.
Il sabato pomeriggio toccava ai ragazzi
di Categoria, accompagnati dalla presidente Barbara Zaniboni e dall’allenatore Paolo Basso Ricci. Valentina Aresti,
Chiara Bellanda, Diana Basso Ricci,
Federico Daghetti, Pamela Ferrari, Francesco Gabbio, Greta Guarneri, Letizia
Paioli, Aurora Spano e Marco Zaghen
miglioravano i propri tempi personali in
ben 18 delle 20 gare disputate. La domenica invece toccava agli atleti
più giovani delle categorie Esordienti A e B. In particolare, tra mattina e pomeriggio, accompagnati dagli allenatori Marco Sfolciaghi
e Alessandro Ronchi, sono entrati in vasca: Giulia Bellocchio, Noemi Bergamaschi, Riccardo Corsi, Alessandro Danza, Erika Denti,
Emanuel Ferrari, Matteo Ferrari, Irene Forner, Alessandro Gardella,
Matteo Ginelli, Martina Giordano, Beatrice Macchi, Lorenzo Moro,
Sciamsildin Nahas, Eric Rizzetti, Antonio Sacco, Cristian Sanchirico, Gregorio Tedoldi, Michele Tognotti, Alice Vailati, e Riccardo
Zambonelli. Tutti gli atleti si comportavano molto bene. In particolare salivano sul podio: fra i maschi Eric Rizzetti: argento nei 200
stile libero con 2.40.02, e nei 50 farfalla con 37.61; Michele Tognotti:
bronzo nei 100 farfalla con 1.20.47; fra le femmine Irene Forner: argento nei 50 farfalla, con 34.13 e bronzo nei 50 stile libero, con 32.00.
Durante la chiusura pasquale del centro natatorio di Crema alcuni
atleti della Rari Nantes Crema sono stati ospitati presso la piscina di
Soncino dove hanno partecipato a un collegiale sotto l’attenta guida
dell’allenatore Erik Ghidoni dello Sporting Soncino in collaborazione con Marco Sfolciaghi.
42 Calcio
SABATO 11 APRILE 2015
ECCELLENZA
PROMOZIONE
Crema, beffato
nel finale (3-2)
Zona pericolosa
per la Rivoltana
L
I NEROBIANCHI HANNO SUBÌTO LA RIMONTA
DEL RIGAMONTI NEL FINALE. ADDIO PLAYOFF?
I
n zona Cesarini il Rigamonti ha
effettuato il sorpasso definitivo
liberando l’hurrà e così… l’è ‘ndàcia
la quàja. “Se vinciamo a Castegnato
ritorniamo in corsa (playoff), altrimenti dobbiamo rassegnarci, accontentarci di avere disputato comunque un buon campionato”, aveva
dichiarato alla vigilia della trasferta
del Sabato Santo, il direttore sportivo Giulio Rossi. Ha vinto la squadra
bresciana…
“La matematica non ci ha ancora tagliati fuori anche se la situazione è complicata. Vinciamo le
ultime tre e poi vedremo”, considera capitan Federico Cantoni. Al
consuntivo definitivo mancano 270’
e il Crema farà sicuramente di tutto
per portare a casa il massimo, anche
se quasi certamente non basterebbe
per il prolungamento della stagione (dovrebbe recuperare 5 punti
al Rezzato e 4 al Darfo, secondo
della classe). “Ai punti avremmo
vinto noi, ma nel calcio contano i
gol che danno ragione ai nostri avversari – riflette il regista nerobianco
R��������-G��. C
Grumellese-Rezzato
Palazzolo-Fanfulla
Darfo Boario-Sarnico
Rigamonti-Crema 1908
Orceana-Asola
Pedrocca-Orsa
Cavenago-Vallecamonica
Villongo-Travagliato
0-0
0-1
3-1
3-2
4-1
0-0
0-0
2-1
–. Se abbiamo subito tre reti un po’
di colpe le abbiamo, qualche occasione non siamo riusciti a sfruttarla
a dovere e si sa, gli episodi fanno la
differenza”. Per Cantoni “la partita
è stata equilibrata e il Crema l’ha
molto bene interpretata anche se il
risultato dà ragione all’avversario”,
due volte in vantaggio, ma sempre
raggiunto. Ci stava il sorpasso dei
nostri a una manciata di minuti dal
termine, ma quando stavano per
concludere l’azione con protagonisti Pagano e Marchesetti (si sarebbero trovati soli davanti al portiere),
un giocatore bresciano colpito da
Sopra, i portieri nerobianchi durante una seduta d’allenamento
C���������
Grumellese 59; Darfo Boario
55; Rigamonti 51; Vallecamonica 47, Rezzato 47; Crema
1908 42; Villongo 39; Travagliato 38; Cavenago 33; Pedrocca 32; Fanfulla 31; Sarnico
30, Orsa 30, Orceana 30; Asola
17; Palazzolo 7
crampi ha indotto l’arbitro a fermare il gioco per consentirne il soccorso. Fatto sta che al 92’ il Rigamonti,
favorito da una disattenzione dei
cremaschi, l’ha messa alle spalle
dell’incolpevole Stocchi deponendo
in bisaccia l’intera posta. Al 13’ i
bresciani hanno sbloccato il risultato sugli sviluppi di calcio d’angolo,
ma la risposta del Crema è stata fulminea. Al 17’ il portiere locale non
ha trattenuto la sventola di Pagano
e Belleri è stato lesto a insaccare. Al
25’ i locali hanno nuovamente messo fuori la freccia, ma al 62’ l’undici
di Nicolini ha ristabilito la parità
I
Crema) e della Madignanese (Essis e Marchesi hanno
replicato a Bertolasi).
Nel match clou, dopo 45’
di equilibrio, gli agnadellesi hanno accelerato, mettendo a segno il vantaggio
al 2’ della ripresa e arrotondando al 26’ e 39’: due reti
portano la firma di bomber
Cappellini. Detto della vittoria della Madignanese
contro Castelleone, ecco
il 3 a 0 del Casaletto con
l’Annicchese. Doppietta di
Barbaro e Tonani.
LG
R��������-G��. A
Acquanegra-Bagnolo
Casale Cr.-Agnadello
Casaletto Cer.-Annicchese
Madignanese-Castelleone
Or. Cava-Paderno
Or. Frassati-Sergnanese
Pianenghese-Crema
Ripaltese-San Carlo Crema
con una saetta dalla lunga gittata
di Pedrocca. “Avremmo meritato di
più noi, ma contano i gol – insiste
il capitano del Crema –. Domani in
casa con l’Asola non possiamo sbagliare”. La compagine mantovana
è già retrocessa… “Il Parma docet,
quindi guai a distrarsi”. La prossima stagione vedremo ancora Cantoni in nerobianco?. “Il mio desiderio è di continuare l’attività con la
casacca del Crema, però aspettiamo
i programmi della società. Prima di
appendere le scarpe al chiodo vorrei
chiudere con un’altra promozione”.
El
Castelleone: col Senna
altro che festa scudetto
Agnadello, gran bel tris!
so tra le “big”. Mai come
quest’anno
piazzamenti
playoff e vittoria finale del
campionato sono stati incerti fino all’ultimo. Questa settimana colpisce il 3 a
0 con cui l’Agnadello, primo a 51 punti, ha piegato
il Casale Cremasco sul suo
campo. I padroni di casa
hanno giocato solo 45’ per
lasciare spazio ai rivali nella ripresa. Per i gialloverdi
la quarta sconfitta negli ultimi cinque incontri, dopo
un torneo condotto sempre
nelle zone alte. Davanti a
tutte c’è anche la Sergnanese che ha espugnato il
campo della Frassati di
San Bernardino per 2 a 0:
le “mucche pazze” – nella
foto – hanno reagito alla
sconfitta con l’Agnadello,
sfruttando l’esperienza accumulata negli anni e sono
rimaste incollate alla vetta.
Questi risultati hanno
messo a rischio anche i playoff per i casalesi: appena
dietro il Casaletto Ceredano, infatti, ha piegato con
tre reti l’Annicchese, portandosi a meno 1, 44 punti
contro 45. Ci attende un
gran finale di campionato!
La Ripaltese, quarta, ha
fatto la sua parte contro il
San Carlo Crema, sconfitto per 2 a 0; lo stesso vale
per il Bagnolo Cremasco,
tornato dal Cremonese con
tre punti grazie a un solo
gol. Alle spalle del gruppetto di testa vanno segnalate le belle vittorie della
Pianenghese (3-0 al Calcio
Cavenago-Darfo Boario
Orceana-Grumellese
Crema 1908-Asola
Rezzato-Orsa
Rigamonti-Palazzolo
Travagliato-Sarnico
Vallecamonica-Fanfulla
Villongo-Pedrocca
PRIMA CATEGORIA
TERZA CATEGORIA
gni domenica cambia
O
qualcosa là davanti
o c’è un risultato inatte-
P������� T����
0-1
0-3
3-0
2-1
3-1
0-2
3-0
2-0
C���������
Agnadello 51, Sergnanese 51;
Ripaltese 49; Bagnolo 46; Casale Crem. 45; Casaletto 44;
Pianenghese 42; Acquanegra 38;
Madignanese 33; Frassati 32;
Or. Castelleone 30, Or. Cava 30;
Paderno 29; Annicchese 24; San
Carlo Crema 12; Calcio Crema 5
P������� T����
Acquanegra-Casaletto Cer.
Bagnolo-Or. Castelleone
Or. Frassati-Casale Cremasco
Paderno-Annicchese
Pianenghese-Or. Cava
Ripaltese-Madignanese
S. Carlo Crema-Agnadello
Sergnanese-Crema
l match più atteso della categoria, quello che avrebbe potuto
regalare ai gialloblù di Castelleone la promozione con tre turni
d’anticipo, ha avuto esito negativo. Molto negativo. Infatti l’Oratorio Senna, prima inseguitrice
dei nostri, ha sconfitto i boys di
Miglioli per 4 a 1 sul loro campo. Una debacle inaspettata che,
speriamo, abbia solo rimandato
la festa per i cremaschi. Il Castelleone si merita il ritorno in Promozione!
Partiti fortissimo De Goes e
soci hanno creato subito tre palle
gol per poi subire il vantaggio dei
lodigiani e chiudersi in se stessi.
Dragoni ha pareggiato al 46’ da
calcio piazzato, ma nel secondo
tempo s’è giocata un’altra gara,
con l’Oratorio Senna bravo ad
avanzare e colpire al momento
giusto fino all’1-4 finale.
Nello stesso girone ancora una
bella vittoria per il Romanengo
che ha espugnato il campo della
Nuova Gloria (Ospedaletto Lodigiano) con una rete al 23’ di
Botturi: lo schema su corner ha
pagato e l’undici di mister Scarpellini ha così raggiunto la salvezza matematica al suo primo
anno in categoria, traguardo più
che meritato visto l’andamento
di tutta la stagione. Che dire del
Salvirola. La vittoria per 1 a 0
contro il Terranova l’ha portato
ancor più in posizione tranquilla, con qualche rammarico per i
punti persi in partite alla portata e dominate. I playoff distano
SECONDA CATEGORIA
La classifica è più
incerta in basso
P
er l’alta classifica i giochi sono
praticamente fatti. Se il Fornovo aveva già brindato al salto di
categoria, il Pieranica ha la certezza
matematica di prolungare la stagione regolare. La Montodinese ha agganciato al terzo posto il San Paolo
Soncino, nuovamente sconfitto, la
Scannabuese, che si è aggiudicata
il derby col Pieranica, vanta sette
lunghezze di vantaggio sulla sesta
in graduatoria, il Castelnuovo. Resta aperto il capitolo riguardante la
retrocessione diretta (ultima in graduatoria) e i playout (penultima e
terz’ultima a confronto).
Il Pieranica ha fatto davvero
grandi cose in questa stagione; non
bisogna dimenticare che si tratta di
neopromossa. Non ha avuto vita
facile a Dovera contro la formazione allenata da Mario Caccialanza,
ma ha sempre conservato grande
lucidità riuscendo così a strappare
l’intera posta. L’undici di Viganò
ha messo fuori la freccia celermente
(8’) con Langone (si è poi seriamente infortunato in avvio di ripresa).
Allo scadere di prima frazione la
Doverese ha pareggiato il conto con
uno splendido calcio di punizione
di Chiesa, ma nel secondo tempo
gli ospiti hanno colpito due volte, al
70’ con Bonadeo su azione d’angolo e Soldati all’83’. La Montodinese,
con un gol per tempo: Corrado al 5’,
Locatelli al 50’, ha rimandato a casa
a mani vuote il Castelnuovo, che è
riuscito ad accorciare le distanze al
55’ trasformando dal dischetto con
’Offanenghese ha piegato anche la Soresinese, la Luisiana
ha calato il poker sulla Sporting,
fanalino di coda; la Rivoltana è
stata agguantata in zona Cesarini dalla Paullese e non solo ha
masticato amaro, ma è scivolata
in zona pericolosa. L’Offanenghese continua a stupire, a mietere vittime e la salvezza non è
più un miraggio. L’attesa sfida è
stata decisa dalla rete firmata in
avvio di seconda frazione (52’)
da Elhaddad: ha portato via la
palla ad Appiani mettendola poi
alle spalle dell’estremo difensore
soresinese Colombo. Sterile la reazione dell’undici guidato da mister Tassiero. Domani i giallorossi
andranno a fare visita al Vignate.
La Luisiana ha domato con
disinvoltura la Sporting Linate offrendo un buon calcio. Ci ha pensato Dognini a sbloccare il risultato al 18’ con uno splendido calcio
di punizione dai 20 metri. Il raddoppio, poco dopo la mezz’ora,
l’ha griffato Bellobono, lesto ad
insaccare su corta respinta del
portiere. I nerazzurri si sono poi
concessi una breve pausa e i milanesi ne hanno approfittato per
dimezzare lo svantaggio. Bellebono ha ristabilito le distanze al 60’
con un gran bel sinistro, quindi
ci ha pensato Fiorentini al 68’ a
chiudere il conto. Allo scadere la
seconda segnatura della Sporting.
solo 5 punti.
Doppio 1 a 1 nel girone L con
l’Exceslsior Vaiano che resta a
meno tre da chi la precede: anche il Mazzola ha ottenuto un
pareggio nel match contro la Savorelli. Buon pari per il Chieve
che, persa la vetta al cospetto di
corazzate che avevano costruito
la “rosa” per la vittoria del campionato, resta comunque in zona
playoff. Con la Pievese è finita 1
a 1 in una gara giocata col coltello tra i denti. Le due squadre
hanno giocato duro, con due
espulsioni per i nostri (Pozzi al
40’ e Recenti al 15’ della ripresa)
e due per gli ospiti a fine match.
Le due reti dopo il 90’. Al 92’ ha
segnato la Pievese, un 1’ dopo ha
pareggiato dal dischetto Mellino,
scatenando vigorose proteste.
Il Castelleone proverà a rifarsi
domani contro il Casalpusterlengo, avversario difficile perché
ha ancora qualcosa da dire al
campionato. Per l’Oratorio Senna punti facili con la penultima
della classe. Il Chieve, decimato,
deve tornare a vincere per restare attaccato alle prime: incrocerà
la Medigliese, fresca di pareggio
con i vaianesi.
LG
Bonizzoni. Con questi tre punti la
squadra di Cagnana ha agganciato
al terzo posto il Soncino, sconfitto a
domicilio dalla Casiratese. “Abbiamo una buona percentuale di possibilità di disputare i playoff a questo
punto”, riflette il dirigente montodinese, Cesare Castelli. Diciamo piuttosto che avete già centrato l’obiettivo. “Il margine di vantaggio sulla
sesta, il Castelnuovo, prima delle
escluse è ragguardevole. Nove punti
non sono pochi, mancando quattro partite al termine della regular
season, quindi sin qui possiamo essere soddisfatti. Domani ospitiamo
l’Ombriano e mercoledì prossimo
ci sarà il recupero col Fornovo.
Qualche punto ancora potremmo
conquistarlo, poi cercheremo di far
bene agli spareggi”. Castelli plaude al Pieranica, “vera sorpresa del
campionato. Il Fornovo, ma si sapeva, ha fatto il campionato per conto
suo”. La Spinese, grazie alla rete
firmata da Radaelli, ha espugnato
il rettangolo dell’Aurora Ombriano.
Con questi tre punti la compagine
del presidente Pasqualino Gusmaroli giostrerà in Seconda anche la
prossima stagione. Domani il Palazzo, sconfitto di misura dalla Scannabuese, ospita la Casiratese.
El
C���������
Gessate 67; Calcio 60; Settalese 54; Calvairate 53; S. Giuliano 48, Luisiana 48; Codogno
43; Soresinese 42; Tribiano 37;
Real Qcm 35; Offanenghese 32,
Paullese 32; Rivoltana 31; Fara
Olivana 29;Vignate 26; Casalbuttano 25; Sporting L e B 11
R��������-G��. E
Calcio-Gessate
Calvairate-Fara Olivana
Luisiana-Sporting L e B
Offanenghese-Soresinese
Real Qmc-Casalbuttano
Rivoltana-Paullese
Settalese-San Giuliano
Tribiano-Vignate
Riposa: Codogno
1-2
3-1
4-2
1-0
1-0
1-1
1-1
1-0
P������� �����
Vignate-Offanenghese
Calvairate-Settalese
Gessate-Casalbuttano
Paullese-Fara-Olivana
San Giuliano-Luisiana
Soresinese-Calcio
Sporting L e B-Real Qcm
Tribiano-Codogno
Riposa: Rivoltana
Domani i pandinesi cercheranno
di espugnare il difficile campo di
San Giuliano. La Rivoltana, che
domani osserverà il turno di riposo, in vantaggio al 28’ con Previtali pensava di festeggiare la Pasqua con la conquista dei 3 punti,
ma è stata agguantata al 93’. el
C����������
GIR. H: Castelleone 61; Or. Senna
Lod. 57; Castelvetro 51; Oriese 47;
Casalpusterlengo 44; Leoncelli 42,
Salvirola 39; Romanengo 37; S. Stefano 35, Gloria Lod. 31, Pizzighettone 31; Pescarolo 30; Castelverde 29; S.
Biagio 23; Terranova 22; Robecco 12
GIR. L: Montanaso 62; Melegnano 55; Chieve 53; Casalmaiocco
48; Borgolombardo 44; Pievese 43;
Rozzano 40; Zelo B.P. 36; Medigliese 33; Savorelli 31, Locate 31;
Valleambrosia 30; Pantigliate 29;
Mazzola 23; Excelsior 20; Usom
13
R��������-G��. H
Castelleone-Or. Senna
Gloria Lod.-Romanengo
Salvirola-Terranova
1-4
0-1
1-0
R��������-G��. L
Chieve-Pievese
Medigliese-Excelsior
1-1
1-1
P������� T���� G��. H
Castelleone-Casalpusterlengo
Romanengo-Castelvetro
Gloria Lod.-Salvirola
P������� T���� G��. L
Excelsior-Savorelli
Medigliese-Chieve
C���������
Fornovo 64; Pieranica 52; Montodinese 48, S. Paolo Soncino
48; Scannabuese 46; Castelnuovo
39; Fontanella 38; Spinese Or. 35;
Doverese 33, Sabbioni Crema 33;
Ombriano 29; Monte Crem. 27;
Palazzo P. 24; Casiratese 23; Offanengo 17; Trescore 14
R��������-G��. H
Doverese-Pieranica
Fontanella-Monte Cr.
Montodinese-Castelnuovo
Ombriano-Spinese Or.
S. Paolo Soncino-Casiratese
Sabbioni-Offanengo
Scannabuese-Palazzo Pign.
Trescore-Fornovo
1-3
3-0
2-1
0-1
0-1
2-1
1-0
0-5
P������� T����
Castelnuovo-Pieranica
Fontanella-Scannabuese
Fornovo-Spinese
Montodinese-Ombriano
Offanengo-Monte Cr.
Palazzo P.-Casiratese
Sabbioni-Doverese
Trescore-S. Paolo Soncino
Sport 43
SABATO 11 APRILE 2015
TENNIS: in attesa dei tornei
I
n attesa che la primavera porti
con se è l’inizio di tornei e di campionati, i big che compongono la
formazione di serie A1 seguitano a
partecipare ai tornei internazionali.
Il romeno Adrian Ungur ha perso
altre posizioni nella classifica mondiale Atp, scendendo al 176° posto.
L’atleta di punta della squadra di serie A1 del Tc Crema ha partecipato
al torneo di Raanana, in Israele, perdendo al primo turno contro il padrone di casa Tal Goldengoren per
3-6, 4-6. Nella stessa manifestazione, Ungur ha giocato anche in doppio con l’italiano Riccardo Ghedin.
I due hanno vinto il primo turno
di qualificazione contro CervantesKovalenko e sono stati eliminati
al secondo per mano di KravchukMolchanov. Migliora invece ancora
la propria posizione l’altro atleta del
Tc Crema, il 24enne Riccardo Sinicropi, che staziona al posto 436. Il
tennista che difende i colori del circolo cremasco ha disputato un torneo in Turchia. Al primo turno ha
battuto l’austriaco Lukas Jastraunig
(6-2, 7-5), prima di farsi estromettere dal brasiliano Leonardo Kirche
(0-6, 6-4, 2-6). Ha invece guadagnato una posizione il ventenne Matteo
Donati, neo acquisto del Tc Crema,
che è ora numero 355 della classifica mondiale Atp.
Nel frattempo, prosegue la preparazione della squadra del Tc Crema che parteciperà al campionato
nazionale di serie B. La squadra
cittadina sarà composta da Davide
Melchiorre (2.2), come primo singolarista, il capitano Nicola Remedi
(2.4) e Filippo Mora (2.4), e Alessandro Coppini (2.6). Completano
la squadra Alessandro Pagani (2.5),
Armando Zanotti (categoria 3.1),
Tommaso Pietrarelli (3.2), Lorenzo
Bresciani (3.3) e Fabio Delfini (3.5).
dr
BASKET DNB
TENNIS OFFANENGO: tante buone novità
Erogasmet,
il grande tributo
di TOMMASO GIPPONI
D
omani sarà il giorno del grande tributo. L’Erogasmet Crema infatti alle 18 al PalaCremonesi disputerà l’ultima gara interna del suo campionato, che
si concluderà poi domenica prossima Udine. Ospite
di domani sarà la capolista Tramec Cento, la squadra
che, anche contro diversi pronostici, sta dominando
finora questo campionato. Una passerella d’onore di
altissimo livello quindi per l’Erogasmet, una partita cui
ai biancorossi si chiede soprattutto una prova di cuore, una bella prestazione da regalare come saluto a un
pubblico che li ha sempre sostenuti in termini numerici
e di calore per tutta la stagione, la prima in serie B dove
è arrivata una salvezza meritata e con largo anticipo.
Crema sarà sempre senza Cardellini e Del Sorbo, ma
ciò non toglie che possa quanto meno impensierire la
prima della classe. Presto poi si inizierà a progettare la
nuova stagione, partendo da coach Baldiraghi che ha
già ottenuto la riconferma. Durante il match poi anche
un momento di spettacolo. Gli allievi dell’Accademia
di Danza, guidati da Denny Lodi, già vincitore del
circuito danza della fortunata trasmissione “Amici”
di Maria De Filippi nel 2011, presenteranno alcune
nuove coreografie nell’intervallo dell’incontro, anche
se non si escludono alcune sorprese, come ci conferma lo stesso Denny Lodi: “L’iniziativa è nata grazie
ad alcune comuni amicizie, prima di tutte quella con la
titolare dell’agenzia di viaggi “Scalo 74” Cinzia Berticelli. La prima cosa che mi ha interessato è stato il fatto
di avere carta bianca sulle coreografie da presentare.
Il grosso dell’esibizione sarà ovviamente nell’intervallo, ma stiamo preparando anche altre cose, speriamo
che una settimana sia sufficiente per essere pronti. È
INIZIATIVA: domani Giocagin Crema
D
omani, domenica 12 aprile, Uisp “sportpertutti” Comitato
di Cremona e Comune di Crema hanno organizzato “Giocagin” Crema: ragazzi di tutte le età daranno vita a esibizioni
di ginnastica, danza, pattinaggio e altre discipline all’insegna
del “divertimento in movimento”, senza dimenticare l’altra caratteristica fondamentale di “Giocagin”, ovvero la solidarietà.
L’iniziativa, che si terrà presso la palestra di Ombriano in via
Toffetti, sarà a ingresso gratuito con offerta libera e la raccolta
dei fondi Uisp sarà a favore della Associazione Comunità Papa
Giovanni XXIII, per la Casa Giovani di via Battaglia di Lepanto
10 a Crema.
Questo, dunque, il programma dettagliato della giornata: tra
le ore 15 e le ore 18 il cosiddetto “divertimento in movimento”,
ossia esibizioni di danza, ginnastica ritmica e pattinaggio in linea con le società sportive dilettantistiche A.s.d. Altroritmo di
Crema, A.s.d. Moving Club di Crema, Polisportiva Izano Danza di Izano e i gruppi dell’U.s. Acli di Crema di ginnastica ritmica, pattinaggio in linea roller power e danza.
Sarà sicuramente un pomeriggio divertente dove chi interverrà
potrà fare anche un gesto solidale!
B
comunque bello il connubio con uno sport così seguito come il basket.” Gli fa eco il presidente Donarini:
“Oggi mettiamo le basi per una collaborazione che nelle intenzioni di tutti vuole essere duratura, che viene
più volte presentata in campionati di serie superiori.
L’accostamento tra la nostra società e la scuola di un
artista prestigioso come Denny ci riempie di orgoglio,
ci auguriamo di fare una bella sorpresa al pubblico del
PalaCremonesi”. Tornando al basket giocato, Crema
sabato scorso ha perso 74-63 a Lugo di Romagna una
gara che non aveva molto significato. Partita quasi
sempre in equilibrio, con allungo dei romagnoli solo
nell’ultimo periodo. All’Erogasmet non è bastato il carreer high di Alessandro Ferri con 34 punti.
Orva Lugo-Erogasmet Crema 73-64 (15-10, 34-32,
50-47)
Erogasmet Crema: Zanella 13 (1/5, 2/3), Tagliaferri 1 (0/1, 0/3), Manuelli 2 (1/4, 0/2), Dedda 3 (1/1,
0/3), Persico, Colnago 11 (2/7, 2/6), Fontana, Ferri
34 (7/10, 6/14), Tardito (0/3), Foresti. All. Baldiraghi.
Risultati 14a ritorno: A. Desio 94 - Pordenone 78-71;
Arzignano - CostaVolpino 80-96; F. Bologna - Montichiari 76-71; Lecco - Orzinuovi 72-59; Lugo - Crema
73-64; Udinese - U. Milano 82-68; Trieste - Bergamo
48-72. Cento riposa
Classifica: Cento 42; F. Bologna 38, Udinese 38;
Montichiari 36; Bergamo 32, Orzinuovi 32, U. Milano
32; Lecco 28; Pordenone 26; Lugo 22; Costa Volpino
20; Crema 18; A. Desio 94 16; Trieste 6, Arzignano 6.
Prossimo turno: Arzignano - A. Desio 94; Bergamo - Udinese; Costa Volpino - Trieste; Crema - Cento;
Montichiari - Lugo; Orzinuovi - Pordenone; U. Milano
- F. Bologna; Lecco riposa.
MotoClub: domani mattina il raduno
A
ppuntamento cremasco domani mattina per i soci del Moto
Club Crema. In programma c’è infatti il motoraduno non
competitivo organizzato dai Vivai Valtolina.
Il ritrovo dei partecipanti è fissato per la prima mattinata a
Ombriano, presso il vivaio, da dove partirà un tour per il Cremasco. Al ritorno, rinfresco per tutti.
A seguire, il prossimo 19 aprile, gita di apertura a Pavia con
visita della città e della Certosa.
Per i dettagli e per ulteriori informazioni sulle iniziative,
così come per le iscrizioni, occorre rivolgersi alla sede del moto
club in via Bergamo.
dr
Ciclismo: la Polisportiva Madignanese
BASKET A2: oggi torna in campo la TecMar
T
orna in campo questo pomeriggio alle 18 la TecMar Crema,
che affronta nell’ultima trasferta di questa seconda fase il
viaggio più lungo della sua annata, recandosi a far visita alle romane del Santa Marinella.
Le avversarie odierne non hanno più nulla da chiedere a questo campionato, se non magari salutare il proprio pubblico con
una vittoria. Per Crema invece, se pur remoto, un obiettivo ci può
ancora essere, e solo per questo bisogna cercare di perseguirlo
fino in fondo.
Le biancoblù sono terze assieme a Vicenza (ma dietro le venete per il computo degli scontri diretti), ma hanno ancora una
possibilità di finire seconde. Devono però assolutamente vincere
oggi, poi sedersi e sperare che Vicenza (squadra particolarmente
in forma in questo momento) stasera vada a sbancare il parquet
della Piramis Torino seconda. Non solo questo però.
All’ultima giornata, il prossimo weekend Crema infatti dovrà
superare le torinesi con almeno 21 punti di scarto (per ribaltare
il meno 20 dell’andata) e sperare che Vicenza a sua volta venga
sconfitta nella sfida interna contro la capolista Castel San Pietro,
già sicura del primato, in programma giovedì sera.
Combinazioni non certo facili o probabili, ma come detto Crema ci deve credere fino in fondo e fare il suo dovere, a partire
dalla gara di questo pomeriggio.
Le cremasche si sono potute allenare bene in questa sosta, e
hanno tutto per centrare la vittoria. Occorrerà lo stesso approccio dell’ultima vittoriosa trasferta a Genova prima della pausa, e
cioè difesa intensissima sin dai primi possessi per stroncare ogni
entusiasmo delle avversarie. L’attacco poi troverà automaticamente giovamento dall’intensità difensiva. La voglia di provare a
stupire fino in fondo di questo gruppo, pur comunque in una stagione da considerare estremamente positiva, non manca di certo.
SIMECOMM E BF CREMA
È tornata in campo ieri sera anche la SimeComm Ombriano,
impegnata nel derby sempre sentitissimo a Soresina contro la
Gilbertina.
Venerdì prossimo alle ore 21.30 alla Cremonesi, invece, i ragazzi di coach Malaraggia ospiteranno l’Ome, in un’altra sfida
da vincere per consolidare la propria posizione playoff.
In C Femminile invece, il Basket Femminile Crema della neo
coach Daniela Doldi dopo la sosta pasquale tornerà sul parquet
stasera, ospitando alle 20.30 alla Cremonesi la Don Colleoni
Trescore, compagine di centro classifica decisamente alla portata..
tm
S
i presenta al via di questa stagione agonistica davvero molto agguerrita la Polisportiva Madignanese. Dopo diverse stagioni una
società cremasca presenterà squadre in tutte le categorie giovanili del
ciclismo. La base come sempre saranno i giovanissimi, seguiti dal Direttore sportivo Fausto Tomasoni. In biancorosso quindi vestiranno i
G2 Mattei Janu, Lavinia Politi, Martina Oceanne, Christian Cambiè,
Claudia Margariti e Yann Siene, il G3 Giuseppe Grazioli, i G4 Nicola
Bunduc, Federica Venturelli, Matteo Cattivelli, Daniel Shahi, Anna e
Sara Mignoni, i G5 Andrea D’Orso, Loris Rebecchi e Nicholas Botti,
e i G6 Riccardo Tomasoni, Ervis Shahi, Lidia Rebecchi, Geovana Dos
Santos e Lorenzo Gradaschi. Tanta voglia di fare bene anche per la
nuova formazione esordienti della Madignanese. Agli ordini dei direttori sportivi Giancarlo Cambiè e Fausto Tomasoni correranno i primo
anno Andrea Rocco Morandi, Davide Distasio, Simone Amighini,
Alex Cambiè e il secondo anno Mattia Tomasoni. Affidata a Luciano Capolicchio sull’ammiraglia invece la nuova formazione Allievi,
composta da Giorgio Vertua, Thomas Campetti, Andrea Manini e
Marco Testa. Infine la juniores, la formazione che esiste da più anni
del sodalizio della presidentessa Mara Pola. Direttori sportivi Roberto
Montini ed Emilio Bertolasi, coadiuvati dagli accompagnatori Teresio
Pola, Mario Toscani e Marco Codogno. In bici invece si destreggeranno Nicola Forlani, Alberto Bombelli, Cristian Ghidini, Gratian
Timis, Mattia Pollini e Nicholas Sammaciccia, più gli under (che comunque gareggeranno con gli junior) Stefano Pedrini, Stefano Vicini e
Luca Fogliazza. A livello dirigenziale, detto della presidentessa Pola,
i vicepresidenti sono Francesco Pavesi e Teresio Pola, e i consiglieri
Luciano Capolicchio, Rodolfo Pedrini, Cristiano Amighini, Claudio
Morandi, Marco Codogno, Mario Toscani e Elena Marchesini.
PRIME GARE STAGIONALI
Prime gare stagionali per i giovanissimi Cremaschi. Quelli in maglia Corbellini erano di scena a Villa d’Almè, dove col crederese Federico Ogliari hanno centrato la vittoria nella G2. I piccoli della Madignanese invece erano in gara a Rhò, con il secondo posto di Riccardo
Tomasoni nella G6.
PRESENTAZIONE CREMASCA
Appuntamento questo pomeriggio alle 15 in piazza Duomo a Crema per la presentazione ufficiale delle formazioni dell’Unione Ciclistica Cremasca. Presenti al vernissage diversi ospiti.
tm
uone novità cominciano ad arrivare dal lavoro svolto dal Tennis
club Offanengo e dall’Accademia Mongodi: due atleti infatti hanno
partecipato al Macroarea di Loano, manifestazione organizzata dalla Fit. Per il torneo maschile ha partecipato come under 12 Riccardo
Missana che ha passato bene il primo turno; poi nel secondo ha ceduto lasciando via libera all’avversario. Riki, alla prima esperienza fuori
regione, è più che soddisfatto, ma siamo solo all’inizio di una scalata
dove sicuramente impegno e volontà sono la forza principale! Per la
competizione femminile Giulia Finocchiaro ha vinto il tabellone delle
qualifiche ed è entrata nel tabellone principale; dopo aver superato altri
due turni nei quarti ha dovuto cedere a una avversaria di categoria 3.5
per la semifinale.
Ricordiamo che Giulia è solo 4nc e quindi il livello sicuramente era
alto; anche per lei era la prima esperienza fuori regione.
I due atleti, che sono passati under 12 quest’anno ma sono sotto età
visto che entrambi sono nati nel 2004, sono seguiti dal maestro Edoardo Pacifico a Offanengo e nel fine settimana con la parte atletica-tecnica al Mongodi sotto la supervisione della maestra nazionale Alessandra
Gandossi, responsabile dell’accademia. Sicuramente entrambi hanno
margini di crescita: la strada per scalare la piramide è lunga, ma forza
Giulia e Riki, siamo solo all’inizio di un futuro ricco di soddisfazioni!
BASKET: torneo a Bagnolo, vince Piacenza
B
el torneo di basket nei giorni di Pasqua in quel di Bagnolo Cremasco. La finale del “Timeout Marimar” ha visto di fronte l’ABC Basket Crema 010 e il Piacenza Basket Club che alla fine ha vinto per 65 a
59. Dopo un discreto avvio i ragazzi neroarancio hanno subito l’allungo di Piacenza, scendendo fino al -10, per risalire al -7 alla prima sirena.
Nel secondo quarto la grinta della squadra di casa ha fatto arretrare i
piacentini, arrivando vicinissimi, per poi chiudere a -5 all’intervallo lungo. Il terzo quarto è stato fantastico per l’ABC, che è riuscita a rientrare
e a portarsi anche in vantaggio, arrivando al 30’ sul 51 pari. Un ultimo
quarto dal punteggio molto basso, ha visto i nostri ragazzi reggere fino
quasi alla fine, cedendo solo negli ultimi minuti a Piacenza, che ha così
chiuso sul 65-59 (parziali: 17-24; 18-16; 16-11; 8-14) finale.
ABC Crema: Barbieri 10, Bettinelli, Bianchi, Serban 1, Foppapedretti 10, Delfanti, Moroni 4, Ogliari 2, Senna 5, Picco 18, Perotti (Capitano) 2, Sangiovanni 3, Chizzoli 4. All. Testi E.; vice Raimondi M. A.
Piacenza: Fellegara 15, Fumi, Corti 8, Mazzocchi 7, Noè 15, Molinari, Zamboni, Zucchi 3, Benelli 2, Giulivo, Bragalini, Roppolo, Cinelli
8, Bonalda, Fumi 2, Bosi 3. All. Massari C.; vice Perciasepe G.
BOCCE: prima prova del Campionato Cremasco
L
a società Bar Bocciodromo ha mandato in scena la prima prova del
Campionato Cremasco, che si è svolta sulle corsie dell’impianto
comunale di via Indipendenza. A salire sul gradino più alto del podio
sono stati Stefano Guerrini (Mcl Achille Grandi) per la categoria A,
Manuel Tagliaferri ed Eros Cazzaniga (Bar Bocciodromo) per la B,
Angelo Soldati e Mario Lupo Pasinetti (Bagnolese) per la C e Pietro
Giovanni Bosio (Sergnanese) per la categoria D. Le quattro classifiche sono state stilate dall’arbitro provinciale Francesco Lanzi e sono
risultate le seguenti: Categoria A: 1) Stefano Guerrini (Mcl Achille
Grandi), 2) Gianni Venturelli (Vis Trescore), 3) Gianpietro Frattini
(Mcl Achille Grandi), 4) Ernesto Fiorentini (Sergnanese). Categoria
B: 1) Tagliaferri-Cazzaniga (Bar Bocciodromo), 2) Pandolfi-Biondini
(Madignanese), 3) Tessadori-Lorenzetti (Arci Crema Nuova), 4) GattiQuaranta (Mcl Andrea Doria Vaiano). Categoria C: 1) Soldati-Lupo
Pasinetti (Bagnolese), 2) Spinelli-Degli Agosti (Scannabuese), 3) Croce-Paggetti (Casiratese), 4) Croce-Giana (Sergnanese). Categoria D:
1) Pietro Giovanni Bosio (Sergnanese), 2) Alessandro Morena (Madignanese).
CAMPIONATO ITALIANO DI CATEGORIA
Delle tre cremasche che erano in lizza, è rimasta soltanto la Vis Trescore nel Campionato Italiano per società di Prima categoria. La Vis
Trescore ha conosciuto l’avversaria che affronterà nel terzo turno del
girone eliminatorio: si tratta dello Sperone Neirano, formazione del Comitato Alto Milanese. Il doppio confronto è in programma oggi pomeriggio e sabato 18 aprile. Se dovesse superare anche questo turno, la Vis
vincerebbe il proprio girone e passerebbe alla fase finale, dove affronterebbe la vincente del girone 2 della Lombardia. La Vis del dirigente
Luigi Comolli e del tecnico Sergio Marazzi, che schiera gli atleti Paolo
Guglieri, Gianni Venturelli, Luciano Pezzetti, Giuseppe Zafferoni e
Morrys Vailati, ha buone possibilità di proseguire il cammino.
OGGI ALLE 17 ASSEMBLEA
Il Comitato di via Indipendenza ha organizzato per oggi alle ore 17,
al bocciodromo comunale, una assemblea delle società bocciofile affiliate. Contemporaneamente, il Comitato ha organizzato un corso per
arbitri di bocce che si è tenuto ieri e l’altra sera presso la propria sede.
Passando all’attività agonistica giovanile, il vaianese Mattia Visconti
(Mcl Achille Grandi) nella categoria Under 18 ha vinto la terza prova
del ‘Trofeo Top 10 interregionale 2015’, riguardante il raggruppamento
Lombardia-Piemonte.
dr
GIORGIO ZUCCHELLI Direttore responsabile
Angelo Marazzi Coordinatore di direzione
IN REDAZIONE
Gian Battista Longari (redattore editoriale)
Bruno Tiberi (redattore editoriale)
Mara Zanotti (redattore editoriale)
Registrazione del Tribunale di Crema n. 18 del 02-01-1965
Direzione, redazione e amministrazione: via Goldaniga 2/A - 26013 Crema
Tel. 0373 256350 - Fax 0373 257136 - Posta elettronica: [email protected]
C.C. postale 10.35.1260 - IBAN IT60M0503456841000000647728
CCIAA Cremona 119560
Progetto grafico: Il Nuovo Torrazzo
Tipografia: Industria Grafica Editoriale Pizzorni, via Castelleone 152 Cremona Tel. 0372 471004 - 471008 Fax 0372 471175
Membro della FISC
Federazione Italiana
Settimanali Cattolici
Associato all’USPI
Unione Stampa
Periodica Italiana
Abbonamento 2015: anno euro 42, semestre euro 26
Pubblicità: uffici Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/A Crema Tel. 0373 256350
Fax 0373 257136 e-mail: [email protected]
www.ilnuovotorrazzo.it
U.P. Uggeri Pubblicità srl corso XX Settembre 18 Cremona Tel. 0372 20586 Fax
0372 26610 e-mail: [email protected] - sito: www.uggeripubblicita.it
Manoscritti e fotografie non richiesti dalla direzione, anche se non pubblicati, non vengono
restituiti. La direzione si riserva di condensare le lettere che a suo giudizio risultassero troppo
lunghe o di interesse non generale. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente qualsiasi inserzione anche pubblicitaria non consona all’indirizzo del giornale.
La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 90 n. 250
44
SABATO 11 APRILE 2015
Scarica

I Cr m sc - Il Nuovo Torrazzo