SABATO 25 OTTOBRE 2014
ANNO 89 - N. 41
UNA COPIA € 1,20
ABBONAMENTO ANNUO € 42
DIREZIONE: ☎ 0373 256350
VIA GOLDANIGA 2/A CREMA
SETTIMANALE
CATTOLICO
CREMASCO
D’INFORMAZIONE
FONDATO NEL 1926
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN
ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003
(CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46)
ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA
GIORNALE LOCALE ROC
www.ilnuovotorrazzo.it
Siete tutti invitati
Oggi, sabato
25 ottobre
Due sinodi
N
ore 21
oratorio di
Crema Nuova
con
il concerto
di
PREMIAZIONE
Alessandro Ristori
LE VOSTRE
FOTOGRAFIE
& The Portofinos
Diocesi di Crema
Commissione per la
Pastorale Scolastica
Il vescovo Oscar
invita gli insegnanti e tutti
gli operatori scolastici
delle scuole del territorio
cremasco alla
Celebrazione eucaristica
Sabato 25 ottobre
ore 18
nella chiesa parrocchiale di
San Carlo Borromeo
a Crema
Crema
e
Fondazion iana
nz
Carlo Ma
CREMA
Ai genitori
delle scuole
cattoliche
La scuola
paritaria come
è considerata
nel rapporto del
Governo Renzi?
dott.ssa Maria Grazia Colombo
già presidente nazionale AGESC
mercoledì 29 ottobre
- ore 18 Fondazione Manziana
via Dante, 24 Crema
Diocesi di Crema
OPERAZIONE
VACANZE
a
n
a
i
l
a
t
i
’
l
l
a
a
r
e
i
v
Ri a musica degli anni ’60
CON IL CONTRIBUTO DI
Pellegrinaggio
alla Cattedrale
viaggio nell
pagina 5
La Paullese
batte tutti
Il vescovo Nostra indagine sulla
Oscar viabilità: Crema-Milano
incontra il mondo
del lavoro
Tutte le espressioni
del lavoro della Diocesi
sono invitate a partecipare!
Sabato 25 ottobre
Percorso di spiritualità
Abitare la vita,
tra fatiche e speranza
Fragilità dell’uomo
e fragilità di Dio
Lunedì 27 ottobre
ore 20.45
Incontro con
Brunetto Salvarani
teologo e scrittore,
docente presso
la Facoltà Teologica
dell’Emilia Romagna
Centro diocesano di Spiritualità
via Medaglie d’Oro, 8
Crema
a pag 14
pagina 13
OGGI
Don Luppo Libera
a Montodine Artigiani
Ieri sera il vicario generale
ha informato il Cpp
A cura della Libera
Associazione Artigiani
Questa notte ritorna
l’ora solare
Gli orologi dovranno essere
portati indietro di un’ora
Un’estate di successo per i nostri giochi
ore 21
Celebrazione
della Santa Messa
on c’è solo il buio. “C’è anche la luce che a sera
splende dietro le finestre nelle case delle città, nelle
modeste residenze di periferia o nei villaggi e persino
nelle capanne: essa brilla e riscalda corpi e anime. Questa luce, nella vicenda nuziale dei coniugi, si accende
con l’incontro: è un dono, una grazia che si esprime
quando i due volti sono l’uno ‘di fronte’ all’altro, in un
‘aiuto corrispondente’, cioè pari e reciproco. L’amore
dell’uomo e della donna ci insegna che ognuno dei due
ha bisogno dell’altro per essere se stesso, pur rimanendo
diverso dall’altro nella sua identità, che si apre e si rivela
nel dono vicendevole. È ciò che esprime in modo suggestivo la donna del Cantico dei Cantici: Il mio amato è mio
mio
e io sono sua… io sono del mio amato e il mio amato è mio.”
Questa splendida affermazione del Messaggio che i
padri sinodali hanno inviato alle famiglie del mondo, al
termine del Sinodo straordinario sulla famiglia, rivela
il vero significato della grande assemblea guidata dal
Papa. In realtà, come già disse Benedetto XVI riguardo
al Concilio, c’è stato un Sinodo reale e un sinodo virtuale, quello che i massi media hanno voluto vedere e hanno voluto far credere. Basti il titolo di copertina di un
noto rotocalco, scritto sopra un volto sorridente di papa
Francesco: Porte aperte alle Nuove Famiglie: amori gay, coppie di fatto, divorziati e figli arcobaleno. Perché la questione dei
diritti civili sta terremotando la Chiesa (e il Centrodestra). E
in un bollino rosso posto sopra leggiamo: papa Francesco: “Dio non ha paura delle novità”. Una distorsione della
realtà che non merita commenti.
Del resto c’è stato anche chi ha scritto che il Sinodo
ha dato una spinta alla decisione del sindaco di Roma
Marino di trascrivere una quindicina di matrimoni gay
contratti all’estero su un registro del Campidoglio.
La Cei ha subito smentito: “La notizia della trascrizione in Campidoglio di matrimoni tra persone dello stesso sesso,
avvenuti all’estero, sorprende perché oltre a non essere in linea
con il nostro sistema giuridico, suggerisce una equivalenza tra
il matrimonio ed altre forme che ad esso vengono impropriamente collegate. Una tale arbitraria presunzione, messa in scena proprio a Roma in questi giorni, non è accettabile.
Del resto, l’esperienza del Sinodo è stata proprio quella di
aver ridato evidenza alla famiglia. La sua bellezza che nasce
dall’incontro di un uomo e di una donna e si apre al dono dei
figli, in virtù di un legame indissolubile, è ancora tra i desideri
più autentici dei giovani in ogni parte del mondo.”
Nei prossimi giorni a Crema, in commissione consiliare, si parlerà di un altro nulla giuridico: il registro delle coppie di fatto. Per favore, non tirate in ballo il Papa!
V
Grazie ai numerosi sponsor che ci hanno sostenuto
enite tanti, venite tutti. Questa sera nel Cine
Teatro della parrocchia di Crema Nuova, in
via don Natale Ginelli, alle ore 21, va in scena
la grande Festa de Il Nuovo Torrazzo e di Radio
Antenna5. Una festa fatta di musica, quella di
Alessandro Ristori & The Portofinos, e di premi,
quelli dei giochi dell’estate del nostro giornale e
della nostra radio.
Si parte, puntuali, alle 21 con le note dei mitici
Sixties. Sul palco Ristori e la sua band, già protagonisti in piazza Duomo alcuni anni fa di un’altra grande festa de Il Nuovo Torrazzo. L’atmosfera
e l’ambientazione sono quelle tipiche degli anni
Sessanta. Il programma parlerà lo stesso linguaggio con i brani che hanno fatto indimenticabile
un’epoca, italiani e stranieri.
Un grande live con un cantante capace di ritagliarsi presenze importanti in Tv e di calcare i
palchi di tanti, tantissimi teatri italiani e di club
prestigiosi (da Montecarlo a Mosca).
Un concerto da non perdere. Un evento che il
nostro giornale, con il sostegno dell’Associazione
Popolare Crema per il Territorio (che ringraziamo), vuole regalare alla città. L’ingresso è libero.
Nella serata è previsto un momento, breve ma
significativo, in cui verranno consegnati i premi
delle nostre iniziative estive: “le vostre fotografie”, Oratortello e le cartoline dell’Operazione
Vacanze di Radio Antenna5.
Numerosi gli sponsor che ci permetteranno
di consegnare ricchi premi. Oltre all’Associazione
Popolare Crema per il Territorio, ricordiamo: Superbicimarket per le due biciclette che verranno assegnate alle migliori foto scattate rispettivamente
nel Cremasco e fuori Cremasco; Four Point Travel
che offre due weekend in città d’arte; Jolly Bar &
Pizza che ha messo a disposizione due cene per
due persone. Non mancheranno due menzioni
speciali, con dono da parte di Nuova Immagine e
del nostro settimanale.
Un grazie anche al nutrito pool di sponsor di
Operazione Vacanze: Venturelli Elettronica ed Elettrodomestici di Capergnanica (che offre come superpremio una stazione meteorologica), e ancora
Zoo-green, Casa del Detersivo, Enoteca Nonsolovino,
Estetica Catuscia, Eredi Vanoli Abbigliamento, Enrico IV Abbigliamento, Torrefazione Ligure, Super Alimentare Regazzetti Crema, Bar Fiori, Gelateria Rosa,
Scs Servizi Locali, Treccia d’Oro, Scarpelli Bianca,
Raviolificio Salvi. Lungo elenco di amici di Radio Antenna 5 ai quali si aggiunge la signora
Emerenziana, moglie
dell’indimenticato maestro Federico Boriani,
che ha donato il quadro realizzato dal marito,
raffigurante il Torrazzo.
Due le cartoline, tra le otre 500 pervenute, che
nella serata verranno estratte, per non rubare
troppo spazio alla musica: il primo premio della
sezione Italia (quadro di Boriani) e della sezione
Estero (stazione meteo di Venturelli).
Per quanto riguarda l’Oratortello – la nuova
iniziativa lanciata quest’anno dal nostro giornale – verranno proclamati i tre vincitori, ai quali
verrà consegnato un diploma d’onore da parte
dell’Accademia del Tortello presieduta da Franco
Larato che ringraziamo caldamente. Come è
noto, una commissione di valutazione composta da nostri giornalisti e dagli “accademici” si
è recata ad assaggiare i tortelli delle feste di oratorio e di paese, che s’erano prenotati, e hanno
stilato un’articolata valutazione.
Vi aspettiamo tutti. Sarà una serata divertente
nella quale un maxi schermo darà vita agli scatti
che i tantissimi partecipanti al gioco fotografico
hanno inviato alla redazione del nostro giornale.
Quella appena trascorsa è stata un’estate di
successo per i nostri giochi: ringraziamo caldamente tutti voi, lettori del nostro giornale e
ascoltatori della nostra radio.
Stasera ci sarà da divertirsi, cantare e applaudire con Alessandro Ristori e la sua band.
Vi spettiamo tutti!
2
SABATO 25 OTTOBRE 2014
Straordinario
e quotidiano
Il tuo regno per lo shopping.
E
R
B
O
T
T
O
6
2
A
C
I
N
DOME
e della 11° Festa del Socio
casion
*Vedi cartello Ipercoop
Grandi eventi e spettacoli in oc
la spesa
0% su tuttarna
SCONTOCo1
op per tutta la gio ta*
riservato ai Soci
DI ASSAGGI
PERCORpeSrmOercato
all’interno dell’I
mbardia
• Mostra: 30 anni di Coop Lo
• Mostra: Coop nel Cremasco
OOP con l’ar tista DUDU
• Intrattenimento musicale RICICL
lla Torta
• Dalle 16 in Galleria Taglio de
cura della FIAB
• Targatura delle biciclette a
con uno sconto riservato ai Soci
CREMA - VIA MILANO (TANG. USCITA CREMA OVEST)
www.granrondo.it
seguici su
In primo piano
SABATO 25 OTTOBRE 2014
3
FESTIVAL PIANISTICO GHISLANDI
PRIMO CONCERTO DOMENICA
2 NOVEMBRE CON FEDERICO ERCOLI
LA XXXI EDIZIONE
DEL FESTIVAL
INTERNAZIONALE
DEDICATO ALLA
MEMORIA DEL
M° MARIO GHISLANDI
È CARATTERIZZATA
DALLA PRESENZA
DI GIOVANISSIMI
PIANISTI GIÀ
ECCELLENTI,
TUTTI
UNDER 20.
TRE GLI
APPUNTAMENTI,
TUTTI NEL MESE
DI NOVEMBRE,
NELLA CHIESA DI
SAN BERNARDINO
di LUISA GUERINI ROCCO
S
ta per tornare finalmente il Festival
Pianistico Internazionale intitolato alla memoria del compianto Mario
Ghislandi, giovane pianista cremasco
più che promettente scomparso tragicamente e prematuramente il 18 luglio del 1965 a soli 24 anni.
L’iniziativa rappresenta la più prestigiosa rassegna musicale stabile che
si tiene in territorio cremasco. Da undici anni è presa in carico dal Centro
Culturale Diocesano “Gabriele Lucchi”, che le ha conferito nuova vitalità
rilanciandone il carattere internazionale.
Dopo l’anniversario del trentennale
dello scorso anno, che ha riscontrato
particolare successo, la XXXI edizione del Festival è caratterizzata dall’esclusiva presenza di giovanissimi musicisti “under 20”.
Si tratta di un’occasione significativa per conoscere il talento artistico
nella sua fase nascente e intuirne le
potenzialità quando sono ancora in
formazione, un modo concreto per
scommettere sulle nuove generazioni
che potranno diventare i futuri talenti
della tastiera.
Si potrà constatare come i tre giovanissimi interpreti di quest’anno abbiano tutte le carte in regola per raggiungere i traguardi più ambiti, avendo
già dato prova delle proprie notevoli
capacità nell’aggiudicarsi i primi posti
a concorsi pianistici nazionali e internazionali, esibendosi inoltre in numerosi concerti.
Il primo ad aprire la carrellata di
Centro Culturale
Diocesano
“Gabriele Lucchi”
E DIZIONE
UNDER
Nelle fotografie i tre pianisti interpreti della XXXI edizione del Festival internazionale Mario Ghislandi: in alto a sinistra Federico Ercoli, sotto Alberto Pipitone, sopra Gabriele Duranti.
In basso il manifesto che promuove la rassegna organizzata dal Centro Culturale Diocesano G. Lucchi
21
ORE
CREMA
Chiesa di San Bernardino
Auditorium “B. Manenti”
20
XXXI FESTIVAL PIANISTICO INTERNAZIONALE
“MARIO GHISLANDI”
Domenica 2 novembre 2014
Federico Ercoli
19 anni
Domenica 9 novembre 2014
Gabriele Duranti
14 anni
Domenica 16 novembre 2014
Alberto Pipitone Federico 16 anni
MAIN SPONSOR
Grazie a Lodi Crema TV diretta video su www.livestream.com/antenna5crema
Diretta radiofonica su radio Antenna 5 FM 87.800
Si ringrazia la famiglia Ghislandi per la collaborazione
VEDERE E SENTIRE
BENE RICCI
R
lenti a contatto apparecchi acustici
SPECIALE BAMBINI!
MONTATURE RAY-BAN da vista a
acquistando le lenti antiri�lesso
20,00 €
oppure
MONTATURE RAY-BAN da vista
SCONTO 50% acquistando le lenti infrangibili
CREMA - via Mazzini, 82 - Tel. 0373 / 257055
SERGNANO (CR) - via Giana, 3 - Tel. 0373 / 41700
CASTELLEONE (CR) - via Garibaldi, 29 - Tel. 0374 / 350969
TRESCORE CR. (CR) - via Carioni, 15 - Tel. 0373 / 274473
CARAVAGGIO (BG) - P.zza Locatelli, 14 - Tel. 0363 / 350322
talenti, domenica 2 novembre, sarà il
cremasco Federico Ercoli di 19 anni,
residente ad Agnadello. Per lui il primo posto ai concorsi nazionali “Enrico Arisi”, “Alpi Marittime-Città di
Busca”, “Il Conte Verde” di Rivoli.
Ha seguito corsi sull’improvvisazione
con il maestro Annibale Rebaudengo,
una masterclass su Bach a cura del
maestro Ramin Bahrami e un corso di
alto perfezionamento con il maestro
Giovanni Bellucci, oltre a frequentare
ogni anno i corsi tenuti dal maestro
Riccardo Risaliti a Città di Castello. Le sue capacità saranno messe
alla prova da un Toccata di Bach, cui
seguirà l’impervia Wanderer-Fantasie
op.15 di Schubert, passando per il
percorso introspettivo rappresentato
da Waldszenen op.82 di Schumann e
concludere con l’infuocato pianismo
di Liszt nella sua Rapsodia n.12 in do
diesis minore. Domenica 9 novembre
ci sarà il gradito ritorno del soncinese
Gabriele Duranti, allievo del maestro
Enrico Tansini al Civico Istituto Musicale “L. Folcioni” di Crema, con cui
il Festival collabora.
Il più giovane della terna, avendo
solo 14 anni, si è già messo in luce ai
Concorsi “Arisi” di Cremona, “Premio Antonio Bertolini” di Milano,
aggiudicandosi premi anche ai Concorsi internazionali “J.S. Bach” di
Sestri Levante e “Bruno Bettinelli”
di Treviglio. Suo anche nel 2013 il
primo premio al Concorso Strumentistico nazionale “Città di Giussano”,
competizione molto selettiva giunta
già alla sua diciottesima edizione, e
nel 2014 al Concorso Internazionale
“Città di Treviso”.
Duranti aprirà la sua esibizione con
la celebre Sonata Al chiaro di luna di
Beethoven, brano atipico che aprirà
la strada alla Sonata n.3 in la minore op.28 di Prokovief. Due momenti
d’alto Romanticismo con un Improvviso di Chopin e lo struggente Sogno
d’amore di Liszt, autore anche della
Ballata n.2 in si minore con cui si
chiuderà il concerto. A conclusione
del Festival, verrà ospitato il torinese Alberto Pipitone Federico, di 16
anni, anch’egli vincitore al Concorso di Giussano, che per l’edizione di
quest’anno rappresenta quindi un filo
conduttore. Al suo attivo altri premi
a concorsi e diversi corsi di perfezionamento, oltre a numerose esibizioni.
Per quella cremasca di domenica 16
novembre ha preparato tre Sonate di
Domenico Scarlatti, che “scalderanno” la tastiera in vista della successiva
Sonata op.21 n.53 Waldstein di Beethoven. La brillante scrittura dell’Improvviso in fa minore op.142 n.4 di Schubert
precederà l’ultimo brano in programma: la Ballata n.1 in sol minore op.23 di
Chopin.
La presenza di questi tre giovanissimi talenti è condivisa anche dalla
Banca Popolare che sostiene ancora il
Festival e che quest’anno aprirà una
borsa di studio sotto forma di conto
corrente ai due musicisti cremaschi.
La famiglia Ghislandi metterà a disposizione il suo splendido pianoforte
a mezza coda per le tre serate che si
terranno ancora nella chiesa di San
Bernardino-auditorium “B. Manenti”
alle ore 21.
In primo piano
A
Lo spazio per il confronto delle opinioni
4
SABATO 25 OTTOBRE 2014
DIRITTI & DOVERI DI CITTADINANZA
3
NUOVE MOSCHEE?
INDIVIDUARE
UN PERCORSO DI GARANZIA
ISLAM E VUOTO CULTURALE
CONVIVENZA PACIFICA TRA LE RELIGIONI
di BRUNO CESCON
di CHRISTIAN ALBINI
a questione Islam non è un piccolo
L
problema. Per varie ragioni. La prima sta
nel fatto che si tratta di un’identità forte, che
l Sinodo dei vescovi sulla faA
miglia si è ascoltata la positiva
testimonianza di due sposi ivoriani,
pur nelle divisioni, riesce poi a trovare forme
di alleanza, mostrandosi al mondo come un
corpo unico. Certo in Siria, in Iraq e così nei
Paesi dell’ex primavera del Mediterraneo,
i musulmani si combattono tra di loro. Su
un punto finiscono poi per agire nella stessa
direzione: nel soffocare fino a perseguitare
altre tendenze religiose, altre etnie di religione
diversa. A farne le spese in modo particolare
sono oggi i cristiani perseguitati, cacciati e
contemporaneamente fuggiti dall’Iraq, dal
Libano, dalla Bosnia. Trattandosi di una
identità forte non sorprende che in Italia,
vedi il caso nel Veneto, e in Europa non sia
difficile reclutare i cosiddetti “combattenti”
europei. Probabilmente si tratta di giovani
uomini e forse donne che vivono lo stile di
vita occidentale, spesso indifferente verso la
religione, e comunque verso i costumi arabi,
come un dramma personale.
Non dovrebbe sorprendere nessuno poi
la propaganda antioccidentale nelle moschee. Già altri Paesi europei si sono posti il
problema della scelta degli iman. Ed è noto
che la polizia segreta vigila su tali sermoni.
Quello che avviene nelle moschee in Austria è
avvenuto anche nelle scuole con gli insegnanti
di religione coranica, visto che Vienna, come
Berlino, ha preferito dei veri concorsi per insegnanti islamici in maniera da poter controllare il loro insegnamento.
L’Europa del resto non vive l’orgoglio di
una bandiera a stelle e strisce come negli Stati
Uniti. Gli europei non hanno un simbolo, al
di là del benessere, da offrire, che divenga, che
sia un motivo identitario nel quale conservare
anche la propria religione, ma avendo al di
sopra una sorta di autorevole e stimata “religione”: l’essere americani. Certo anche negli
Usa vi sono i combattenti e anche terroristi
e fondamentalisti. Ma l’Europa unita ancora
non c’è e non si può pretendere che conti di
più per gli immigrati islamici che per gli stessi
cittadini Ue.
Occorre comprendere che una religione in
genere, marcatamente quella del Corano, è
molto di più di una fede individuale o di famiglia. Esercita infatti la funzione di una “ideologia” che interseca tutti gli ambiti della vita
individuale, civile e pure politica. Se questo è
vero occorrerebbe anche cercare un equilibrio
demografico e culturale religioso tra le popolazioni europee. Un predominio musulmano
sarebbe pericoloso e alla fin fine soffocante
per la visione e l’esperienza civile dell’Europa.
Ma di questo la politica come i centri culturali
non si interessano. Fanno dell’integrazione
un fenomeno quasi naturale. In uno sbilanciamento demografico avverrà un’integrazione
inversa. Da europei a musulmani, da fedeli di
Cristo a fedeli di Maometto. L’Islam rischia
di riempire un vuoto culturale: l’Europa del
resto non ha l’orgoglio degli Stati Uniti.
lei è cristiana e ha sposato un
musulmano. Qui a Crema, invece,
fatichiamo ad accettare il basilare
diritto a essere liberi di pregare.
Sono le contraddizioni di oggi.
La vicenda dello spazio di preghiera per la comunità musulmana
cremasca mi crea grande amarezza,
per l’incivile violenza verbale scatenata da alcuni oppositori sui social
network.
Provo a ricapitolare velocemente
alcuni dati di fatto. La comunità
musulmana cremasca, in quanto
tale, ha mai dato problemi di ordine
pubblico? No. Ci sono elementi
che facciano pensare a un qualche
legame con gruppi fondamentalisti?
Di nuovo no. Anzi, ricordo l’invito
a vescovo e sindaco per la chiusura
del Ramadan e il comunicato della
scorsa estate, che condannava le
violenze dell’IS, in cui si legge che il
musulmano difende la casa del cristiano prima della propria. Nel frattempo nel mondo e in Italia si sono
moltiplicate le prese di posizione di
autorità e credenti islamici contro
l’estremismo. Tra i molti esempi,
a settembre in duemila moschee
della Germania, nella preghiera
del venerdì, sono state denunciate
le persecuzioni in Medio Oriente
come contrarie all’autentico islam,
a Milano c’è stata una fiaccolata
a favore delle vittime, in rete si è
diffusa la campagna #notinmyname
in cui molti giovani musulmani che
hanno messo la faccia per prendere le distanze dagli assassini, sul
sito dell’Ucoii sono in evidenza
fotografie di papa Francesco in
momenti d’incontro interreligioso…
Eppure, tutto ciò viene ignorato
dai “militanti” anti-musallah che
continuano a presentare i nostri
concittadini di fede diversa come
un pericolo, senza prima mai essersi
seduti a un tavolo con loro per
conoscerli, incontrarli, confrontarsi.
Ci muoviamo nello spazio del pregiudizio e delle condanne a priori,
puntando su sentimenti di ostilità e
non sui fatti per limitare la libertà
e i diritti altrui. Dei critici rispettosi, obiettivi e senza secondi fini
dovrebbero rifiutare esplicitamente
ogni discorso di disprezzo religioso,
riconoscere e apprezzare le manifestazioni dell’islam moderato, essere
pronti a stringere la mano e a stare
serenamente accanto all’interlocutore. Certi politici che intervengono
ripetutamente saprebbero farlo? Che
distanza da Benedetto XVI, il quale
non ha avuto problemi a entrare in
una moschea e pregare!
Il fatto sorprendente è che già da
anni i musulmani si riuniscono nel
centro di Crema per la loro preghiera e nessuno se n’era accorto. Le
attuali polemiche appaiono perciò
pretestuose.
Trovo disdicevole soprattutto il
riferimento ai cristiani uccisi in Iraq
(ma non dimentichiamo che l’IS
uccide anche i musulmani), come
a insinuare una qualche relazione
con i nostri concittadini di fede islamica. La famiglia di James Foley,
il giornalista decapitato in estate,
ha impedito a New York l’utilizzo
dell’immagine del figlio da parte
di un gruppo che aveva lanciato
una campagna pubblicitaria contro
l’islam. La consideravano una strumentalizzazione della sua morte in
nome di una falsa identificazione
tra islam ed estremismo.
Concordo con il vescovo Nunzio
Galantino, segretario della CEI, che
in un’intervista ha dichiarato: “C’è
un tipo di fondamentalismo anche
qui in Occidente che vorrebbe
cogliere l’occasione per distruggere
ogni dialogo col mondo musulmano, quasi che la convivenza fosse
impossibile”. Temo che sia all’opera
anche da noi e mi addolora sentire
cattolici che sono, nei fatti, contro
la libertà religiosa, fondamento di
tutte le altre, che comincia dalla
libertà di poter pregare. La libertà è
per tutti, non solo per noi cristiani,
come ci insegna il Concilio Vaticano II.
Combattiamo l’IS, aiutiamo i
cristiani perseguitati, rendiamo
giustizia alle vittime anche dando
spazio qui da noi a quella libertà
che i fondamentalisti vogliono
distruggere, respingendo la loro
logica. Basterebbe pensare a papa
Francesco, ai suoi ripetuti inviti a
una cultura dell’incontro che vede
il positivo nell’altro, all’empatia che
sa accogliere nel cuore e ascoltare
chi è di fede diversa (Corea del Sud,
17 agosto 2014), alla convivenza
pacifica tra le religioni in cui l’altro
è fratello e sorella (Albania, 21
settembre 2014). “È indispensabile
sviluppare il dialogo della vita con
i musulmani in un clima di fiducia
reciproca”, ha detto ai vescovi del
Camerun il 5 settembre. Che cosa
stiamo facendo, come cittadini e
come cattolici, per andare in questa
direzione? Abbiamo lo sguardo limpido di Gesù che sapeva riconoscere
e apprezzare la fede dei pagani?
SCRIVETECI IL VOSTRO PARERE
(Delle opinioni pubblicate sono responsabili i firmatari
senza coinvolgere la linea del giornale)
CHE COSA È VERAMENTE IL DIALOGO?
di PALMIRO CLERICI
orrei provare anch’io a inserirmi nel
V
dibattito sulla moschea a Crema, ma
da un punto di vista un po’ particolare, che
penso possa interessare ai lettori del Nuovo
Torrazzo. Vorrei cioè sondare – per ora – la
tenuta di una delle due colonne portanti a
cui tutti si appoggiano quando affrontano,
anche da posizioni contrapposte, l’argomento in oggetto; i due capisaldi che tutti danno
per scontati: la libertà religiosa e il dialogo.
Parliamo per ora di quest’ultimo. Se c’è
una parola che nella società contemporanea
ha conosciuto un successo senza precedenti
è la parola dialogo. Una significativa parte
del mondo cattolico si è lanciata in una
specie di epopea del dialogo a tutti i costi.
Sono sempre di più i cattolici che pensando
di essere moderni e aperti, credono che la
carità cristiana imponga di astenersi dal giudicare se una certa religione è vera o falsa,
se una certa ideologia è giusta o sbagliata, e
tutto ciò in nome del dialogo. Par quasi che
per essere buoni cattolici si debba parlare
con entusiasmo di ogni religione e cultura,
tranne che della propria.
A questo proposito corre l’obbligo di
ricordare un altro insegnamento evangelico,
oggi assai dimenticato, che ci ricorda come
l’albero si riconosca dai suoi frutti. Nostro
Signore non ci chiede di giudicare da ciò
che si dice, e nemmeno da ciò che si fa,
ma da ciò che certe parole e certi comportamenti, all’apparenza così condivisibili
e “dialoganti”, producono nel divenire
storico del tessuto sociale.
Intendiamoci: la ricerca di un dialogo
con i non credenti, i diversamente credenti
o comunque con coloro che non la pensano
come noi, è fondamentale. La parola
“dialogo”, però, dal post Concilio in poi, ha
assunto significati informali assai inquietanti. Si va da un “parlarsi addosso senza
approdare a nulla” a “non parliamo di niente che possa turbare la nostra armonia”, da
“cerco di esserti amico facendo finta che
tra di noi non ci siano differenze ”, al “in
fondo crediamo tutti in un unico Dio e tutto
quello che è successo nei secoli passati è
solo un gigantesco equivoco”.
Messo così il dialogo si trasforma in un
allegro minuetto relativista e la ricerca della
verità scompare per lasciare il posto alla
dittatura delle opinioni. Dopo cinquanta anni di dialogo con tutti ed in ogni
direzione sembra essere giunto il tempo di
domandarsi: con quali risultati? Mi pare di
poter dire che i risultati del dialogo siano
sostanzialmente fallimentari, nelle sue
varie aree di applicazione. Infatti il dialogo
interno alla Chiesa cattolica ha favorito
uno spirito di rivendicazione e di ribellione,
producendo una situazione disciplinare di
scisma latente, in molte aree geografiche del
mondo. Esso ha posto in questione dogmi,
leggi e istituzioni, diffondendo il relativismo
e “l’apostasia silenziosa”. Invece di unire
GAMMA LEON A METANO
i credenti, ne ha aggravato le divisioni;
invece di avvicinare i lontani dalla fede, ne
ha allontanato generazioni di battezzati. Il
dialogo tra le grandi religioni si è rovesciato
nel ritorno di guerre sante, alimentato dalle
confessioni più ostili al Cristianesimo. Il
dialogo tra le diverse culture si è trasformato nell’oramai innegabile conflitto di civiltà.
Il dialogo tra la fede cattolica e la modernità si è cambiato in una nuova e crescente
conflittualità tra fede e laicismo.
E qui mi fermo, ma mi pare già di sentire
le obiezioni: ma allora dove la mettiamo
tutta la retorica dolciastra a proposito
dell’accoglienza e dell’ecumenismo che infarcisce le tante omelie, oggi alla moda? In
fondo Gesù stesso non ci esorta ad amare i
nostri nemici? Verissimo, ma nel senso che
bisogna cercare la conversione anche dei
più lontani ed ostili, sempre alla luce della
suprema legge della salvezza delle anime.
Ma se questo disgraziatamente non avviene,
come tante volte è successo in due millenni
di storia della Chiesa? “Non gettate le vostre perle ai porci; non date le cose sante ai
cani”, ci rammenta il Signore nel discorso
della montagna. E ancora Gesù, rivolto agli
Apostoli: “Se qualcuno non darà ascolto
alle vostre parole, scuotete la polvere dai
vostri calzari”. Sono grandi lezioni di realismo cristiano che i seguaci del “Vangelo
secondo Me”, un vangelo che nessuno ha
scritto ma che in tanti sono convinti di aver
letto, preferiscono ignorare. L’ecumenismo
non è il compito principale della Chiesa: la
Chiesa è missionaria e, dunque, ha lo scopo
di convertire le genti alla Verità, non di
accettare gli errori delle altre religioni.
Le nuove dottrine della libertà religiosa
e del dialogo sempre e comunque hanno
forse permesso una maggior penetrazione
del messaggio di Cristo nella società? La
moderna società della tolleranza non tollera
che qualcuno sia convinto che la Verità
esiste, e che la Chiesa Cattolica ne sia la
testimone e custode e questo è divenuto,
purtroppo, il giro mentale a cui anche tanti
credenti si sono adeguati. Per cui la dottrina
e l’apostolato, vengono sostituiti dalle pie
intenzioni e dai “piani pastorali”.
Di conseguenza oggi, si mira a realizzare non più l’unità nella verità, ma il suo
rovescio, la verità nell’unità: diventa vero
ciò che mette d’accordo tutti, mediante un
compromesso che realizzi una “nuova sintesi condivisa”, come si ama scrivere anche
nei moderni documenti ecclesiali. Facendo così scivolare i cattolici, in maniera
inavvertita, prima nel disarmo psicologico
(buonismo), poi in quello morale (permissivismo) e culturale (relativismo). Ecco
perché la retorica del dialogo e dell’apertura
al mondo è diventata il nome nuovo sotto
cui nascondere il cedimento dottrinale
e la secolarizzazione della Chiesa, e ha
innegabilmente contribuito a una “smobilitazione generale” dei cristiani, che ha pochi
precedenti nella storia.
PORTE APERTE
SABATO 25
E DOMENICA 26
OTTOBRE
Un nuovo modo di alimentare le emozioni.
CONCESSIONARIA ESCLUSIVA
MADIGNANO
Via Oriolo, 41
Tel. 0373 65.82.83
Per informazioni
www.euroncap.com
TECHNOLOGY TO ENJOY
Tua da 18.400€, oppure 219€/mese per 60 mesi TAN 2,99% TAEG 4,79%
con 1 anno di polizza furto/incendio e 4 anni di garanzia.
Solo 3,50€ per oltre 100km di autonomia.
INNOVATIVI FARI FULL LED
SISTEMA DI INFOTAINMENT CON SCHERMO TOUCH
MOTORE TURBO A BENZINA/METANO DA 110 CV
SEGUICI SU:
SE AT- ITA LIA .IT
Prezzo promozionato valido per SEAT Leon 5 Porte 1.4 TGI Reference S/S 110 CV (chiavi in mano IPT esclusa), grazie al contributo delle Concessionarie SEAT e fino ad esaurimento auto disponibili. Esempio finanziamento: SEAT Leon 5 Porte 1.4 TGI Reference S/S 110 CV, prezzo promozionato € 18.400 (chiavi in mano IPT esclusa). Anticipo € 6.209,00 + Spese istruttoria pratica
€ 300. Finanziamento di € 12.191 in 60 rate da € 219,00. 1 anno di assicurazione Incendio e furto (pacchetto First Trip) in omaggio. Interessi € 949,00. TAN 2,99% fisso, TAEG 4,79%. Importo totale del credito € 12.191. Spese di incasso rata € 3/mese, costo comunicazioni periodiche € 1/anno, imposta di bollo/sostitutiva € 30,47 come per legge addebitata sulla prima
rata. Importo totale dovuto dal richiedente € 13.355,47. Gli importi fin qui indicati sono da considerarsi IVA inclusa ove previsto. Informazioni europee di base/Fogli informativi e condizioni assicurative disponibili presso le Concessionarie SEAT. Salvo approvazione SEAT Financial Services. Servizio incluso: 2 anni di garanzia aggiuntiva oppure 40.000 km. Consumo massimo di
carburante urbano/extraurbano/combinato per la gamma metano kg/100Km: 4,5/2,9/3,5; emissione di CO2 g/Km: 96. Dati riferiti a Leon ST 1.4 TGI Reference S/S 110 CV. Il costo di percorrenza di SEAT Leon 5 Porte TGI si riferisce a prezzi del metano rilevati da www.prezzibenzina.it il 29/08/2014. Offerte valide fino al 31/12/2014.L’immagine è puramente indicativa.
CREMONA
Via Dante, 78
Tel. 0372 46.30.00
www.carulli.com
In primo piano 5
SABATO 25 OTTOBRE 2014
Crema-Milano: la Paullese batte tutti
CREMA-MILANO
CON LA NUOVA VIABILITÀ LOMBARDA.
NUOVE POSSIBILITÀ PER I PENDOLARI,
TRA PREGI E DIFETTI: CONFRONTO
TRA LE VARIE ARTERIE VIABILISTICHE
di DAVIDE TIRELLI
P
er raggiungere Milano, meta
di moltissime persone, sia
studenti che lavoratori che si recano al lavoro o all’università, è
possibile percorrere molti tragitti: ma qual è il migliore?
Per scoprirlo abbiamo deciso
di testare e confrontare i vari
percorsi e i diversi mezzi di trasporto.
I mezzi per pervenire al capoluogo sono molteplici: l’auto, i
pullman e i treni. La nostra analisi si è svolta con una prova sul
campo, testando i tre principali
percorsi viabilistici per chi raggiunga in auto Milano partendo
da Crema.
L’asse Crema-Milano è, infatti, ben servito da strade e
autostrade: la Paullese, la A1 e,
frutto della nuova viabilità lombarda, la A35, meglio conosciuta come BreBeMi.
La nostra prova comincia dal
parcheggio del cinema Porta
Nova, in una giornata estiva e
con condizioni di traffico assente in tutte le arterie da noi
percorse, ma non abbiamo mai
superato i 100 km/h per simulare un’eventuale situazione di
rallentamenti; il punto di arrivo
sono i Tre Ponti di Milano, all’inizio di viale Corsica.
Il primo tragitto, passando a
sud di Crema, raggiunge il traguardo con la A1, entrando al
casello di Lodi. In totale impieghiamo 56 minuti, spendendo
euro 2,20 e percorrendo un tragitto di 55 km.
Per ritornare a Crema, decidiamo di percorrere la nuova
A35; dai Tre Ponti occorre proseguire giungendo all’aeroporto di Linate per poi continuare
sulla Rivoltana. Grazie ai lavori
completati a luglio, da questo
punto la strada diventa a due
corsie. Presto arriviamo alla
barriera di Liscate, da dove inizia la nuova autostrada: questo
ingresso immette nella A58, la
tangenziale esterna di Milano
(TEEM) che sarà completata
per l’Expo del prossimo maggio, dato che attualmente è
aperta solo tra questo svincolo e
l’uscita sulla Cassanese di Pozzuolo Martesana.
Dopo un paio di minuti troviamo lo svincolo per imboccare la A35, ritrovandoci in poco
tempo a Treviglio e poi a Caravaggio, dove si trova la nostra
uscita. Quindi raggiungiamo la
multisala di Crema passando attraverso alcune cittadine e paesi.
Con questa alternativa abbiamo impiegato ancora 56 minuti
e percorso 59 km, ma il pedaggio esatto è stato di euro 4,50.
Dalla nostra città, comunque,
la via più diretta resta la SS 415,
meglio nota come Paullese: da
Crema a Milano (Tre Ponti) ab-
Sopra la mappa dei tre tragitti tra Crema e Milano quindi dall’alto verso destra:
la barriera di Liscate, BreBeMi; Brebemi, appena prima dell’uscita per Carvaggio;
A58 Teem Pozzuolo Martesana; A 58 Teem Pozzuolo Martesana,
Svincolo A35 BreBeMi
biamo percorso 49 km in 44 minuti, con un abbondante risparmio di tempo e senza spendere
nulla in termini di pedaggio.
I pregi delle due autostrade
sono sicuramente la scorrevolezza e un’andatura più sostenuta, benché sia necessario pagare
alcuni euro di pedaggio e occorra raggiungere l’autostrada passando comunque su trafficate
strade statali e provinciali. Per
quanto riguarda l’A1, il tratto
Crema-Lodi alterna strade a
singola corsia e a doppia carreggiata, ma il traffico è comunque
presente in abbondanza (specialmente dalla tangenziale di
Lodi al casello). Per raggiungere la BreBeMi è necessario per-
Comincia
a far freddo!
Ci servirebbe qualcosa
per la nuova stagione!
Dove andiamo?
correre strade piuttosto piccole
(ma anche poco trafficate): fino
a Caravaggio comunque si arriva abbastanza in fretta, ma per
ora è necessario passare per la
città (dove è presente anche un
passaggio a livello), mentre nei
prossimi mesi aprirà la tangenziale che collegherà direttamente la Rivoltana al casello.
In alternativa si può accedere in BreBeMi dall’entrata di
Bariano (si raggiunge da viale
Santa Maria) o a Fara Olivana
con Sola.
Riguardo alle due autostrade,
entrambe a tre corsie di marcia,
è importante segnalare che l’A1
ha volumi di traffico di gran
lunga superiori alla A35: su
Non ho dubbi!
Se qualità e cortesia
vuoi trovare da
Podenzana abbigliamento
devi andare
quest’ultima, nastro d’asfalto
ad elevata modernità, finora, è
addirittura quasi raro incrociare
due veicoli contemporaneamente. Sulla A1 la comodità passa
anche per la possibilità di fare
una sosta (è presente una modesta area di servizio) ed arrivare
a Milano direttamente con la
Tangenziale Est (A51). Con la
A35, invece, non è possibile prevedere soste né rifornimenti sul
tracciato in quanto sono attualmente presenti aree di servizio.
Inoltre, quest’ultima autostrada non è ancora stata del tutto
completata nei raccordi con la
viabilità ordinaria, pertanto non
ci sono cartelli di segnalazione
che conducano a essa (se non
davanti ai caselli), senza contare che la Rivoltana adeguata a
doppia corsia è sostanzialmente
un cantiere aperto: non ci sono
cartelli indicanti le uscite e, almeno fino a 5 km prima, anche
le nuove autostrade; inoltre
su alcuni tratti il limite è di 30
km/h e nei dintorni si intravedono ancora numerosi lavori in
corso.
È probabile trovare molto
traffico arrivando nei pressi
dell’Idroscalo e dell’Aeroporto
di Linate, dove sono anche in
corso i lavori per la realizzazione della Metropolitana 4 di
Milano.
La Paullese da alcuni mesi è
aperta al traffico a due corsie
(da Crema a Pandino, da Pantigliate alla Tangenziale Est),
ma anch’essa è spesso deviata
per lavori (ad esempio a Spino
d’Adda per il raddoppio della
strada stessa, o a Paullo per la
realizzazione della A58, già
menzionata prima); è possibile
però fare rifornimento in molte
località grazie alla presenza di
più stazioni di servizio.
Per chi scegliesse di raggiungere la metropoli con i mezzi
pubblici, è possibile utilizzare i
treni (partendo dalla stazione di
Crema, con cambio a Treviglio
e arrivo a Milano Porta Vittoria), con tempi di circa 70-90
minuti, o i pullman, diretti o
accelerati (tempi di circa 80-85
minuti per arrivare alla fermata
“San Donato” della Metropolitana 3).
In conclusione, le tre alternative proposte sono accomunate
dalla presenza di pregi e difetti, e quindi è meglio scegliere
quella più adatta alle proprie
esigenze: la Paullese porta direttamente a Milano centro, l’A1
si raccorda rapidamente anche
con la Tangenziale Ovest (A50),
mentre la A35 è utile per chi si
reca a nord di Milano, soprattutto dalla prossima primavera
con l’apertura completa della
A58 che conduce in Brianza.
La BreBeMi è comunque
molto utile per i collegamenti
diretti con Brescia (grazie al raccordo di prossima apertura che
porta da Offanengo-Bottaiano
all’ingresso di Romano di Lombardia) e presenta grandi prospettive di futura prosperità della Bassa Bergamasca, ma anche
del Cremasco grazie alla nuova
viabilità lombarda. Aspettiamo
dunque, aspettimo...
Podenzana
abbigliamento
uomo - donna - bambino
 qualità
 convenienza
 cortesia
e
tt
u
t
r
Pe le età
MONTODINE Via Garibaldi, 26 • Tel. 0373 66570
orario: 9-12 e 15.30 -19.30
CHIUSO LUNEDÌ MATTINA
6
Dall’Italia e dal mondo
SABATO 25 OTTOBRE 2014
SPECIALE SINODO FAMIGLIA/3
LA RELATIO IL DOCUMENTO FINALE,
BASE DI LAVORO DEL PROSSIMO SINODO
ra abbiamo ancora un
“O
anno per maturare, con
vero discernimento spirituale, le
idee proposte e trovare soluzioni concrete a tante difficoltà e
innumerevoli sfide che le famiglie
devono affrontare”. Con queste
parole il Papa ha concluso il suo
intenso discorso al termine del Sinodo straordinario sulla famiglia,
sabato scorso.
Francesco ha ricordato ai padri
sinodali che c’è ancora un anno –
da qui alla celebrazione del Sinodo ordinario sulla famiglia (4-25
ottobre 2015) – per lavorare sulla
Relatio Synodi, il documento finale
di questa prima tappa del percorso
sinodale, che è stata votata nel
suo complesso dalla maggioranza
dei 181 padri sinodali presenti,
con qualche astensione. Con una
decisione senza precedenti, il Papa
non solo ne ha autorizzato la
pubblicazione, ma ha stabilito che
fossero resi pubblici i risultati delle
singole votazioni su ogni numero
della Relatio, con l’indicazione
dei voti favorevoli e non favorevoli. Il documento è, dunque,
stato approvato in Aula con una
votazione, numero per numero,
dei 62 paragrafi, a maggioranza
qualificata. Tre i punti – i numeri
52, 53 e 55, relativi all’accesso dei
divorziati risposati all’Eucaristia,
alla proposta della “comunione
spirituale” e alle unioni omosessuali – che non hanno ricevuto la
maggioranza qualificata, ma solo
quella assoluta.
Tre le parti del documento:
- L’ascolto: il contesto e le sfide
sulla famiglia;
- Lo sguardo su Cristo: il Vangelo della famiglia;
- Il confronto: prospettive
pastorali.
Il testo parte con un apprezzamento: “Il Sinodo dei Vescovi
riunito intorno al Papa rivolge il
suo pensiero a tutte le famiglie
del mondo con le loro gioie, le
loro fatiche, le loro speranze. In
particolare sente il dovere di ringraziare il Signore per la generosa
fedeltà con cui tante famiglie
cristiane rispondono alla loro
vocazione e missione. Lo fanno
con gioia e con fede anche quando
il cammino familiare le pone
dinanzi a ostacoli, incomprensioni
e sofferenze. A queste famiglie va
l’apprezzamento, il ringraziamento e l’incoraggiamento di tutta la
Chiesa e di questo Sinodo.”
E si aggiunge: “Grembo di gioie
e di prove, di affetti profondi e di
relazioni a volte ferite, la famiglia
è veramente ‘scuola di umanità’,
di cui si avverte fortemente il bisogno. Nonostante i tanti segnali di
crisi, il desiderio di famiglia resta
vivo, in specie fra i giovani, e motiva la Chiesa, esperta in umanità,
ad annunciare senza sosta e con
convinzione profonda il ‘Vangelo
della famiglia’ che le è stato affidato con la rivelazione dell’amore di
Dio in Gesù Cristo.”
Poi la Relatio – nella prima
parte – parla del contesto sociale
di oggi con positività e difficoltà:
l’individualismo esasperato, la
crisi della fede che ha toccato tanti
cattolici, la solitudine, la crescente
povertà e precarietà lavorativa, la
poca attenzione da parte delle istituzioni, la poligamia, i matrimoni
combinati, o “ per tappe”, una
legislazione civile che compromette il matrimonio e la famiglia;
un’affettività senza limiti e fragile.
Tutte condizioni che mettono
in crisi la famiglia, favoriscono
i divorzi, la denatalità, un gran
numero di bambini che nascono
fuori dal matrimmonio.
Nella seconda parte la Relatio
guarda a Cristo per imparare
–afferma con bella espressione
– “il Vangelo della famiglia”,
all’interno del disegno di Dio
sul matrimonio: “Dio consacra
l’amore degli sposi e ne conferma
l’indissolubilità.”
“Verità e bellezza della famiglia
e misericordia verso le famiglie
ferite e fragili”. È il paragrafo
della Relatio Synodi che fa da
cerniera tra la seconda e la
terza parte. “La Chiesa guarda
alle famiglie che restano fedeli
agli insegnamenti del Vangelo,
ringraziandole e incoraggiandole
per la testimonianza che offrono”,
si legge nel testo. E a coloro che
“partecipano alla sua vita in modo
incompiuto”, la Chiesa “si rivolge
con amore, riconoscendo che la
grazia di Dio opera anche nelle
loro vite, dando loro il coraggio
per compiere il bene”. Per quanto
riguarda i divorziati risposati, “va
ancora approfondita la questione”
del “cammino penitenziale” per
l’eventuale accesso ai sacramenti,
tenendo presente “la distinzione
tra situazione oggettiva di peccato
e circostanze attenuanti”. Comunque andranno vagliate le singole
situazioni.
L’attenzione ai matrimoni civili, infine: “Una dimensione nuova
della pastorale familiare odierna
– viene ribadito nella Relatio –
consiste nel prestare attenzione
alla realtà dei matrimoni civili
tra uomo e donna, ai matrimoni tradizionali e, fatte le debite
differenze, anche alle convivenze”.
“Quando l’unione raggiunge una
notevole stabilità attraverso un
vincolo pubblico, è connotata da
affetto profondo, da responsabilità nei confronti della prole, da
capacità di superare le prove, può
essere vista come un’occasione da
accompagnare nello sviluppo verso il sacramento del matrimonio”.
Quanto alle unioni omosessuali,
ci si è riferiti a quanto insegna la
Chiesa: “Non esiste fondamento
alcuno per assimilare o stabilire
analogie, neppure remote, tra le
unioni omosessuali e il disegno di
Dio sul matrimonio e la famiglia’”.
LA BEATIFICAZIONE DI PAOLO VI
CHIUDE L’ASSEMBLEA
IL DISCORSO
DI PAPA FRANCESCO
ALLA CHIUSURA DEL SINODO
STRAORDINARIO
SABATO 18 OTTOBRE 2014
olto bello e chiaro i discorso di papa Francesco a
M
conclusione del Sinodo straordinario sulla famiglia.
Dopo aver ringraziato tutti i vescovi presenti e il Signore
M. MICHELA NICOLAIS
n doppio abbraccio fraterno tra due Papi, all’inizio e alla fine della celebraU
zione. Sopra di loro, da un arazzo, un altro Papa li guarda sorridente, con
le mani alzate verso il cielo e aperte quasi a voler abbracciare il mondo. Sei mesi
dopo la doppia canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, passata
già alla storia come la canonizzazione “dei quattro Papi”, nella stessa piazza Paolo
VI – il Papa che ha traghettato la Chiesa nella modernità con una sapiente e profetica rotta di navigazione – viene indicato al culto della Chiesa universale come
esempio di santità. Papa Francesco ha voluto che la beatificazione di Paolo VI
avvenisse a conclusione del Sinodo straordinario sulla famiglia, prima tappa di un
percorso sinodale che – un’altra prima volta per un Papa – si articola in due tappe
per concludersi tra un anno con il Sinodo ordinario. Perché Dio è il Dio delle “sorprese”, e non bisogna aver timore delle “novità”, dice il Papa nell’omelia, durante
la quale definisce Paolo VI “grande Papa”, “coraggioso cristiano” e “instancabile
apostolo”, oltre che “timoniere del Concilio”. Del resto, la Chiesa stessa è “Sinodo”, come con “saggezza lungimirante” impastata di umiltà ha mostrato il nuovo
Beato, che quasi cinquant’anni fa l’ha istituito come espressione di “sinodalità” e
“collegialità”. Alla fine della cerimonia di beatificazione, alla quale hanno partecipato circa 70mila persone, il Papa si è intrattenuto a lungo con i padri sinodali e
i concelebranti presenti, salutandoli uno ad uno e scambiando con ognuno di essi
qualche parola. Poi il “bagno di folla” con la jeep bianca scoperta. Perché la Chiesa
è famiglia di famiglie.
Ore 10.00 Il Papa emerito fa il suo ingresso sul sagrato, salutato dagli applausi
della folla che lui ricambia affettuosamente salutando con la mano. Occupa la prima sedia rossa della prima fila, alla sinistra del palco, settore riservato ai cardinali
e vescovi concelebranti e ai padri sinodali. Un ombrellino bianco e giallo lo ripara
dal sole. Raccolta e composta è la folla dei fedeli, quelli delle tre diocesi di Papa
Montini in testa: Brescia con oltre 5mila fedeli, Milano con 3mila, e Roma che gioca in casa. Prima dell’Angelus, Francesco dedicherà loro un saluto particolare. Tra
gli striscioni, quello degli abitanti di Concesio, città natale del nuovo Beato, e quelli
variopinti delle tante scuole paritarie che sparse per l’Italia portano il suo nome.
Ore 10.20 Il primo gesto di Francesco, che arriva sul sagrato, è quello di dirigersi
dal suo predecessore e di abbracciarlo, mani nelle mani, occhi negli occhi. La folla
dei fedeli esplode in un applauso.
Ore 10.45 Il Papa pronuncia la formula di beatificazione e da questo momento
la Chiesa ha un nuovo nome da indicare al culto universale: la memoria liturgica
sarà il 26 settembre, giorno della sua nascita. L’arazzo con l’effige di Paolo VI, le
mani alzate verso il cielo, viene finalmente scoperto e al canto dello “Jubilate Deo”
si portano all’altare le reliquie del beato: una delle due maglie, quella più insanguinata, che indossava a Manila durante l’attentato del 1970.
Ore 11.15 Arriva l’attesa omelia del Papa, dieci minuti intensi e appassionati.
“Grazie! Grazie nostro caro e amato Papa Paolo VI!”, dice Francesco e la folla
applaude. Quando poi cita la pagina del diario personale di Paolo VI relativa al
giorno dopo la chiusura del Concilio – “Forse il Signore mi ha chiamato e mi tiene
a questo servizio non tanto perché io vi abbia qualche attitudine, o affinché io governi e salvi la Chiesa dalle sue presenti difficoltà, ma perché io soffra qualche cosa
per la Chiesa, e sia chiaro che Egli, e non altri, la guida e la salva” – gli applausi si
prolungano. Protagonista della prima parte dell’omelia, il Dio delle “sorprese”, che
non ha paura anzi ama le “novità”, delle quali non si deve avere “timore”. Ma anche l’identikit del cristiano che “guarda alla realtà futura, quella di Dio, per vivere
pienamente la vita – con i piedi ben piantati sulla terra – e rispondere, con coraggio,
alle innumerevoli sfide nuove”. Come quella del Sinodo, in cui “abbiamo sentito la
forza dello Spirito Santo che guida e rinnova sempre la Chiesa. Abbiamo seminato
e continueremo a seminare”.
per il lavoro svolto e di aver camminato insieme in spirito
di collegialità con momenti di corsa veloce, altri di affaticamento, altri di entusiasmo e di ardore, papa Francesco
ha indicato – senza mezzi termini e chiarendo tanti equivoci – alcune tentazioni che si affacciano nel cammino:
“- La tentazione dell’irrigidimento ostile, cioè il voler chiudersi dentro lo scritto (la lettera) e non lasciarsi
sorprendere da Dio, dal Dio delle sorprese (lo Spirito);
dentro la legge, dentro la certezza di ciò che conosciamo
e non di ciò che dobbiamo ancora imparare e raggiungere. Dal tempo di Gesù, è la tentazione degli zelanti, degli
scrupolosi, dei premurosi e dei cosiddetti – oggi – ‘tradizionalisti’ e anche degli intellettualisti.
- La tentazione del buonismo distruttivo, che a nome
di una misericordia ingannatrice fascia le ferite senza prima curarle e medicarle; che tratta i sintomi e non le cause
e le radici. È la tentazione dei ‘buonisti’, dei timorosi e
anche dei cosiddetti ‘progressisti e liberalisti’.
- La tentazione di trasformare la pietra in pane per
rompere un digiuno lungo, pesante e dolente e anche di
trasformare il pane in pietra e scagliarla contro i peccatori, i deboli e i malati cioè di trasformarlo in ‘fardelli
insopportabili’.
- La tentazione di scendere dalla croce, per accontentare la gente, e non rimanerci, per compiere la volontà
del Padre; di piegarsi allo spirito mondano invece di purificarlo e piegarlo allo Spirito di Dio.
- La tentazione di trascurare il ‘depositum fidei’,
considerandosi non custodi ma proprietari e padroni o,
dall’altra parte, la tentazione di trascurare la realtà utilizzando una lingua minuziosa e un linguaggio di levigatura
per dire tante cose e non dire niente!”
“Personalmente – ha aggiunto Francesco – mi sarei
molto preoccupato e rattristato se non ci fossero state queste tentazioni e animate discussioni; invece ho visto e ho
ascoltato – con gioia e riconoscenza – discorsi e interventi
pieni di fede, di zelo pastorale e dottrinale, di saggezza,
di franchezza, di coraggio e di parresia. E questo sempre
senza mettere mai in discussione le verità fondamentali
del Sacramento del Matrimonio: l’indissolubilità, l’unità,
la fedeltà e la procreatività, ossia l’apertura alla vita.”
“Questa – ha proseguito il Papa – è la Chiesa Una,
Santa, Cattolica, Apostolica e composta da peccatori,
bisognosi della Sua misericordia; vera sposa di Cristo,
che cerca di essere fedele al suo Sposo e alla sua dottrina. È la Chiesa che non ha paura di mangiare e di bere
con le prostitute e i pubblicani (cf. Lc 15). La Chiesa che
ha le porte spalancate per ricevere i bisognosi, i pentiti e
non solo i giusti o coloro che credono di essere perfetti!
Una Chiesa che non si vergogna del fratello caduto e
non fa finta di non vederlo: anzi, si sente coinvolta e
quasi obbligata a rialzarlo e a incoraggiarlo a riprendere
il cammino e lo accompagna verso l’incontro definitivo,
con il suo Sposo, nella Gerusalemme Celeste”.
Francesco guardando ai lavori sinodali, ha ricordato
che si sono svolti cum Petro et sub Petro e ha evidenziato i
compiti del Papa: quello di garantire l’unità della Chiesa, “di ricordare ai pastori che il loro primo dovere è
nutrire il gregge che il Signore a loro affidato e di cercare
di accogliere – con paternità e misericordia e senza false
paure – le pecorelle smarrite.”
Francesco ha citato Benedetto XVI sottolineando
che “attraverso i Pastori della Chiesa, Cristo pasce il
suo gregge”, “lo protegge, lo corregge, perché lo ama
profondamente”. Ha ricordato che tutti i vescovi, in comunione con il Successore di Pietro, hanno il compito e
il dovere di custodire la Chiesa di Cristo “e di servirla,
non come padroni ma come servitori. Il Papa, in questo
contesto, non è il signore supremo ma piuttosto il supremo servitore; il garante dell’ubbidienza, della conformità della Chiesa alla volontà di Dio, al Vangelo di Cristo
e alla Tradizione della Chiesa ”.
LABORATORIO ARTIGIANALE
- confezioni su misura -
Pellicce pronte
e su misura
o
l
l
e
d
o
m
a
e
s
s
e
Rim
e
c
c
i
l
l
e
p
e
n
o
i
z
a
r
Ripa
a
r
u
t
i
l
u
p
e
i
n
o
t
n
e mo
MOSCAZZANO
piazza Gambazzocchi, 6 tel. 0373 66414
www.cattoglioservice.com
[email protected]
sabato 25 ottobre 2014
POLITICA SPORTIVA
TRA GLI OBIETTIVI
IL CONSIGLIERE
INCARICATO
WALTER DELLA FRERA
INDICA LA GESTIONE
DEGLI IMPIANTI
AFFIDATA A SOCIETÀ
INTERESSATE,
CON RECIPROCI
VANTAGGI,
E CONTENIMENTO
DELLE TARIFFE
PER L’UTILIZZO
DEI MEDESIMI
Della Frera: per
la cultura dello sport
di ANGELO MARAZZI
I
l consigliere incaricato allo Sport, Walter Della Frera, sostiene con
fermezza l’impegno dell’amministrazione – pur nel contesto di forti
restrizioni delle risorse – nell’attuazione di una “politica sportiva non
rivolta solo alla gestione degli impianti esistenti, ma anche alla ricerca
di tutte le possibilità – per quanto difficile stante la situazione economica, tiene a precisare per non illudere con false promesse – che possano
permettere la costruzione di nuovi impianti, o per lo meno il recupero di
impianti esistenti quale il Velodromo”.
Evidenzia quindi la grande attenzione rivolta allo “sviluppo della cultura sportiva, per far crescere una sempre più diffusa mentalità sportiva
nei nostri cittadini”. Rammentando l’organizzazione di eventi come
Campioni senza trucco e progetti quali Giù dal divano sul tema dell’etica
dello sport, della lotta al doping, della prevenzione delle malattie tramite
l’attività motoria e una corretta alimentazione. Oltre al grande sforzo
che è stato fatto per conseguire il prestigioso e ambito riconoscimento
di Crema città europea dello Sport del 2016: “riconoscimento non fine a se
stesso – sottolinea – ma che permetterà tutta una serie di attività che
sicuramente renderanno Crema una città ancora più ‘sportiva’ di quello
che è già”.
E rigetta indignato l’insinuazione che l’iter avviato qualche settimane fa, per l’esternalizzazione del centro natatorio, possa preludere alla
volontà dell’amministrazione di liberarsi di tutti gli impianti sportivi,
andando verso forme di privatizzazione.
“Nulla di più falso!”, afferma perentorio. “Lo stesso bando d’esternalizzazione della piscina, che resterà comunque di proprietà del Comune,
prevede importanti vincoli, messi subito in evidenza – tiene a puntualizzare – anche in questa prima fase di ricerca di manifestazione d’interesse, quali: tariffe sociali e la gratuità per alcune tipologie di utenti, l’attenzione alle società sportive agonistiche di Crema, l’orario di apertura...”
“Tutti gli altri impianti – aggiunge – continueranno a essere gestiti
direttamente dal Comune, oppure attraverso la cosiddetta ‘gestione a
budget’, concessa alle società interessate, con vantaggi reciproci.”
Con questa modalità, spiega infatti, il Comune si trova ad avere su
impianti di sua proprietà una manutenzione spesso più efficiente – non
dovendo le società che li hanno in gestione attivare gare d’appalto né
seguire lunghe procedure come la pubblica amministrazione – oltre a
conseguire un risparmio rispetto alle spese che dovrebbe sostenere con
la gestione diretta.
Dal canto loro le società sportive che sottoscrivono la convenzione
han tutto l’interesse a effettuare un’efficace manutenzione, per migliorare l’impianto in cui giocano, ricercando anche tutte le opportunità sia
come sponsor sia come ausilio del volontariato.
“Gestire al meglio i propri impianti e al tempo stesso contenere le spese, specie in questo momento di grave difficoltà economica – sottolinea
Della Frera – è un altro importante risultato della politica sportiva della
nostra amministrazione.”
Al quale s’aggiunge anche quello, parimenti significativo, del contenimento delle tariffe per l’utilizzo degli impianti, che in base alla legge
dovrebbero coprire al 100% i costi, rientrando tra i cosiddetti servizi a
domanda individuale.
“L’amministrazione considera invece la pratica sportiva un elemento
di grande valore sociale, educativo e di prevenzione sanitaria – tiene a
evidenziare il consigliere incaricato – per cui ha deciso di non aumentare ulteriormente le tariffe, per altro da sempre molto basse. Il Comune
recupera infatti solo circa il 20% dei costi complessivi, consentendo però
in questo modo a tutte le società sportive di poter svolgere la propria
attività.”
Fortunatamente Crema è una “città ricchissima di opportunità nelle
varie discipline e purtroppo non c’è un numero di impianti adeguato a
soddisfare pienamente tutte le esigenze delle società”, fa osservare Dalla
Frera. “Ragione per cui da anni la Commissione Sport ha stabilito dei
criteri per l’assegnazione degli impianti – conclude – che la stessa sta
rivedendo per gli opportuni aggiornamenti alla situazione attuale.”
7
Il “Bertolotti”: uno degli impianti
dato in gestione a budget e il consigliere incaricato Walter Della Frera
PIÙ SICUREZZA PER CICLO-PEDONI E SCOLARI
Effettuati interventi, e altri in corso, su diverse vie e scuole
S
tanno progressivamente risolvendosi gli
inevitabili disagi creati dagli interventi in
corso – contemporaneamente lungo diverse
strade della città – per la messa in sicurezza
di attraversamenti pedonali su vie d’intenso
traffico e contestuali rifacimenti di tratti con
fondo sconnesso.
“La scelta dei punti su cui intervenire –
spiega l’assessore ai Lavori pubblici Fabio
Bergamaschi – è stata effettuata dall’ufficio
tecnico sulla base della casistica di incidentalità fornita dalla Polizia Locale. Un’analisi
approfondita, che ha consentito di elaborare
un progetto valutato molto positivamente in
Regione, che ci ha assegnato il massimo di
finanziamento: il 50% dell’importo di spesa
complessivo, che è di 700 mila euro in due
anni.”
I lavori più significativi hanno riguardato
viale Santa Maria, dove tutti gli attraversamenti, oltre alle isole spartitraffico salvagente,
hanno un’efficace segnaletica orizzontale –
anche con occhi di gatto a terra, alimentati da
pannellino led a energia pulita – e verticale.
Analoghi interventi si stanno ultimando sugli attraversamenti lungo via Viviani, su due
in viale Europa e uno in via Stazione.
Sempre con la prima tranche di finanziamento congiunto Regione-Comune per la
sicurezza stradale è stato inoltre realizzato
il nuovo accesso alla scuola Braguti; mentre
entro fine anno è prevista la sostituzione del
semaforo con una rotatoria all’intersezione
della via Mercato con le vie Boldori e Quartierone; il completamento del tratto interno al
quartiere di San Bernardino della ciclabile per
Offanengo e l’installazione di un semaforo
per agevolare l’immissione su via Caravaggio
da via Bramante.
“Contemporaneamente, attingendo 48
mila euro dal fondo manutenzioni – puntua-
Uno dei nuovi attraversamenti pedonali
sul viale Santa Maria della Croce
lizza l’assessore – sono state effettuate scarifiche e riasfaltature di tratti dissestati delle vie
Carlo Urbino-angolo De Gasperi, Gramsci,
Gaeta, Bramante-angolo Crocicchio, De
Marchi, Diaz, Brescia e Cremona.”
È inoltre prevista l’installazione di un semaforo con segnalatore acustico – a comando
dedicato, riservato solo a persone con disabilità – per l’attraversamento della gronda nord
in prossimità della rotatoria per Cremosano.
Per quanto la dotazione di risorse dell’assessorato sia – come del resto per tutti i settori
– estremamente limitata, con i 375 mila euro
introitati dalla vendita dell’ex corpo di guardia a porta Ombriano, fa osservare Bergamaschi, è stato possibile intervenire per il consolidamento di soffitti e controsoffitti di tutte le
aule della Materna di via Bottesini, per una
spesa di 75 mila euro. Altri 100 mila circa
sono stati invece investiti sulla scuola di via
Curtatone e Montanara per il consolidamento sismico e una trentina di migliaia di euro
per creare nuovi ingressi, in posizioni protette
rispetto al traffico veicolare, alla Primaria dei
Sabbioni e di via Braguti.
E sempre in ambito edilizia scolastica è
previsto il rifacimento della copertura e nuova
lattoneria alla palestra Braguti: “un’esigenza
– sottolinea l’assessore – da tempo all’attenzione, dovendo rimuovere l’amianto, e considerato che l’impianto è utilizzato anche da
alcune società sportive per le loro attività e in
vista di Crema città europea dello sport 2016”.
È inoltre in corso d’appalto la ciclabile
per San Michele, prezzo base 100 mila euro
e in programma il rifacimento dell’impianto
antincendio alla Biblioteca comunale per 80
mila euro.
“Traslando i 70 mila euro a bilancio per
la nuova illuminazione di via Kennedy – fa
sapere l’assessore – sarà rifatto l’impianto ai
giardini di piazzale Rimembranze, a fronte
della serie di manomissioni dolose per scopi
criminosi e l’effettiva vetustà dell’attuale, per
stessa ammissione dell’Enel, potenziandolo
per rendere maggiormente fruibile l’area.”
“L’illuminazione di via Kennedy – tiene a
puntualizzare – è rinviata al prossimo anno,
unitamente al progetto di riqualificazione
della stessa, per complessivi 220 mila euro,
compresa la ripiantumazione, rimuovendo gli
attuali alberi che risultano malati.”
Sempre il prossimo anno sono previsti interventi di risanamento e consolidamento delle aule alle Medie Vailati – per 220 mila euro –
igienico sanitari in sala mensa di quelle di via
Rampazzini e manutenzione straordinaria
della palestra con sostituzione della pavimentazione, per una spesa totale di 150 mila euro.
E, nell’ambito dell’impegno a “una ciclabile all’anno”, sottolinea Bergamaschi, s’intende realizzare quella per Campagnola, con un
investimento di circa 330 mila euro.
A.M.
COLORIFICIO DOSSENA PONTE SERIO
Via Stazione, 50 CREMA • Tel.
SABATO
8
0373 31431 [email protected]
novembre 2014
DIMOSTRAZIONE GRATUITA:
Pitture per l’edilizia e l’industria -Hobbistica - Belle arti - Bricolage
Vi aspettiamo
numerosi!
8
Opinioni e commenti
Il Nobel al Cav
Gentile Direttore,
il Suo articolo di fondo dell’altra
settimana ci ha lasciati piacevolmente stupefatti… sono ormai più
di trentacinque anni che ci prodighiamo in favore della vita nascente, ma finora nessuno ci aveva
tributato un tale riconoscimento. E
ne andiamo orgogliosi.
Perché non stiamo tanto a parlarne e concionarne; noi preferiamo il “fare”. Almeno due giorni a settimana ci dedichiamo ai
colloqui con le mamme o future
mamme; un giorno alla settimana
lo dedichiamo alla consegna di alimenti, indumenti etc. per i bambini; un altro giorno alla settimana lo
dedichiamo ai lavori di segreteria,
economato, gestione dei dati; e
non contiamo il tempo trascorso a
organizzare eventi di beneficenza,
come l’appena trascorsa “torta per
la vita”, o a raccogliere prodotti
utili alle “nostre” mamme. Cerchiamo di lasciare il giusto spazio
alla nostra formazione.
Siamo abituati a lottare quotidianamente per fare in modo che
le famiglie di cui ci prendiamo cura
abbiano tutto il necessario; e quando riusciamo ci mettiamo anche in
sinergia con le istituzioni locali per
fornire aiuti “integrati”.
È evidente che la nostra battaglia, se da un lato è prettamente
culturale, dall’altro si traduce in
impegno, dedizione, tanto tempo e
tante risorse da dedicare alle mamme e ai bambini che accogliamo in
seno al nostro centro.
Quello che mi preme sottolineare è che abbiamo sì salvato tante
vite nascenti là dove ci siamo trovate di fronte a decisioni complesse, tormentate, difficili. Ma abbiamo salvato anche tante famiglie da
decisioni drammatiche.
Faccio questa distinzione perché
il Centro di Aiuto alla Vita, come
tante componenti della nostra società, si è evoluto nel corso degli
anni. Se infatti il Cav ha avuto avvio dalla convinzione che si deve
fare tutto il possibile per evitare
interruzioni di gravidanza, lentamente, nel corso degli anni, ha
iniziato anche a prendersi cura di
gravidanze maturate in situazioni
disagiate. La crisi economica, la
disoccupazione, le migrazioni si
ripercuotono sul nostro orizzonte;
non possiamo non tenerne conto.
Il Suo riconoscimento, certamente riflesso della comunità cremasca, ci incoraggia e ci stimola
nel prosieguo di questo cammino.
Grazie a nome di tutti gli operatori del Cav.
SABATO 25 OTTOBRE 2014
La penna ai lettori
✍
Comune: chiarimenti su politica fiscale
Egregio direttore,
fra le lettere pubblicate sul suo settimanale negli scorsi sabati,
due in particolare riguardavano la politica fiscale del Comune di
Crema, conseguentemente con la presente intendiamo operare alcune precisazioni.
Nella prima lettera il signor Alfredo Caselli, nel confronto
tra imposizioni fiscali a Cremona e a Crema, cita il Comune di
Cremona come più “vantaggioso” per il contribuente, in quanto
questo ente non richiede il pagamento della TASI ai possessori di
seconde case, limitandosi a riscuotere soltanto l’IMU. È bene si
sappia che il Comune di Cremona, avendo fissato un’aliquota IMU
di 1,05 per mille sulle seconde case (il Comune di Crema l’ha stabilita in 0,96 per mille) per legge, poteva al massimo applicare lo
0,1 per mille sulla TASI, in quanto la somma IMU + TASI non può
superare comunque l’1,06 punti per mille. Ne consegue che, con
la applicazione aggiuntiva di quella percentuale minima di 0,1, il
risultato non avrebbe superato nella maggior parte delle seconde
case i 12 euro, ovvero l’importo sotto soglia per cui il tributo non
occorre venga pagato.
Nella seconda lettera, si discuteva delle detrazioni sulla TASI
ammesse dal Comune di Crema in relazione all’entità della rendita
catastale. Qui occorre precisare che portare la TASI dal 2,5 al 3,3
come ha fatto il Comune di Crema non porta più risorse all’ente
locale, in quanto lo 0,8 aggiuntivo deve necessariamente essere “redistribuito” in detrazioni per i contribuenti.
Qui sorgono alcune delle contraddizioni evidenziate dal lettore.
Su cui urgono alcune considerazioni. L’Amministrazione, con i
domenica 12/10” in quanto la telefonata è partita da me alle ore
5,22. In quel momento ho espresso
il mio disappunto in modo abbastanza irritato anche se non diretto
a Voi, totalmente incolpevoli!
Semplicemente, alle ore 4,55
ho chiamato i Carabinieri per
il frastuono proveniente da una
zona nei pressi di Ombrianello.
L’accompagnamento
musicale
era in atto dalle prime ore della
sera precedente, sabato 11/10. Ho
fornito le mie complete generalità
chiedendo il loro intervento, spiegando.
Alle ore 5,15 ho richiamato ancora i Carabinieri pensando che il
mezzo in arrivo con sirena spiegata fosse la loro auto – e li avrei
ringraziati – ma subito dopo ho
visto sfrecciare una Croce rossa.
I Carabinieri infatti, impegnati,
non potevano uscire.
Alle ore 5,20 chiamo la Polizia
di Stato: dispiaciuti, non possono
andare ad Ombrianello in quanto
in auto hanno un “arrestato” e
di questo si devono occupare ma
suggeriscono di rivolgermi ai CC.
Rendendomi conto che avrei
dovuto arrendermi supinamente,
ho avuto un ultimo guizzo ed ho
pensato al Nuovo Torrazzo dicendomi: questi Amici raccoglieranno il mio disappunto da cittadina
che ha la pretesa (dico: pretesa) di
dormire durante la notte. Ed ecco
che ho telefonato al mio giornale.
Mi riferisco a due situazioni
assolutamente analoghe (suoni di violini tzigani, così al mio
orecchio pare sia) il cui unico
“difetto” è di suonare per circa
dodici ore consecutive, con un
suono direi ossessivo. La Polizia
pochi margini a disposizione dati dalla normativa, dopo ampia
discussione interna alla maggioranza, ha preferito scegliere una
modalità di applicazione delle detrazioni che salvaguardasse i proprietari di abitazioni con una rendita molto bassa. Trattandosi di
una imposta “patrimoniale” non era praticabile agganciarla a parametri reddituali e anche la scelta di porre detrazioni in base al
numero di figli sganciate dal reddito non sembrava equa. Ciò non
di meno, se il sistema fiscale locale rimarrà lo stesso anche per il
2015, l’Amministrazione non esclude valutazioni diverse, orientate
a limitare ulteriormente eventuali disparità di trattamento. Va però
tenuto presente che, nell’esempio fatto dal lettore, cioè le abitazioni con rendita catastale inferiore ai 300 euro e che dunque hanno
una TASI molto bassa per via delle detrazioni, esse corrispondono,
a parità di zona, ad abitazioni che hanno la metà dei vani di quella
per cui, come nel caso del figlio del lettore, si pagano 318 euro di
TASI.
Ciò detto, il nostro auspicio, e siamo certi di condividere questo
sentimento con gli altri Comuni italiani e con tutti i contribuenti,
è quello di vedere presto finalmente diminuire la pressione fiscale
complessiva del Paese, evitando che manovre messe a punto per
sgravare la fiscalità a livello centrale abbiano come ripercussione
i tagli agli Enti Locali e dunque l’utilizzo della leva fiscale locale, operato senza potere corrispondere servizi aggiuntivi, dunque
particolarmente fastidioso per i cittadini, ma anche per gli amministratori.
di Stato e i Carabinieri mi riferivano, nelle due occasioni precedenti, di avere ricevuto ben oltre
40 telefonate di reclamo e che si
trattava di un matrimonio Rom.
A questo punto comunque
non vorrei essere fraintesa. Infatti, non mi interessa se la festa
è dei Rom o di qualsiasi altro cittadino; l’allegria e il buonumore
ci rincuorano sempre e sono indispensabili per una vita migliore e inoltre sono convinta che le
tradizioni è bene siano rispettate,
da chiunque.
A questo punto, chiedo siano
rispettati anche i momenti di riposo e di silenzio degli altri cittadini ovvero, le ore notturne. Per
completare la cronaca: alle ore
5,24 il frastuono musicale è cessato e a me, amareggiata, non è
rimasto altro che pensare: ades-
Gabriella Drocco
Ciao, capitano Marino!
Gentile Direttore,
ringrazio per avermi concesso
questo spazio che vorrei utilizzare per una precisazione, una
doverosa precisazione.
In un numero precedente, il
nostro Settimanale Cattolico
Ancora una volta, viste le continue sollecitazioni dei lettori, chiediamo al Comune di pensare all’installazione di uno
specchio all’incrocio tra via Goldaniga e via Matteotti, sul
lato opposto della strada.
La visibilità non è scarsa, semplicemente non c’è: pedoni
e ciclisti non posono essere visti dagli automobilisti in uscita
dalla stretta via Goldaniga. Il rischio è alto.
Rumori molesti
Buongiorno don Zucchelli,
Le indirizzo questa mail per arricchire un poco la mia telefonata
– al Nuovo Torrazzo – effettuata la
notte tra sabato e domenica. Anzi,
è meglio io dica “la mattina della
PASTICCERIA
Romanengo e banca etica
so mi faccio una bella colazione,
per festeggiare l’arrivo del… silenzio. Ormai, albeggiava!
Grazie di cuore, don Zucchelli,
se avrà la possibilità di far capire
a chi ottiene i permessi necessari all’allestimento questo tipo di
evento, di attenersi agli orari che
sicuramente verranno indicati e
che anche a Crema – via Pagliari
– possa regnare il silenzio dopo…
un certo orario.
· COSÌ NON VA · COSÌ NON VA · COSÌ NON VA · COSÌ NON VA ·
P.S. Il Centro Aiuto alla Vita di
Crema ringrazia la pasticceria dei fratelli Marazzi e tutti quanti hanno collaborato alla buona riuscita dell’evento
“Torta Speranza 2014”
romario
L’amministrazione
comunale
La Presidente
Rosa Rita Assandri Vailati
Invitiamo i lettori a inviarci foto e brevi didascalie per evidenziare disagi o disservizi in
città e nei paesi, non per spirito polemico, ma come servizio utile a migliorare l’ambiente
in cui viviamo.
Gen.l e direttore,
la nuova amministrazione comunale di Romanengo ha deciso
di vendere le azioni di Banca Etica che il Comune deteneva dal
2002. Si tratta di 30 azioni del valore di € 1.725.00. Come si vede,
la cifra è simbolica e tuttavia fa
riflettere questa decisione, se pensiamo al significato che l’essere
soci di Banca Etica rappresenta.
Vuol dire sostenere una banca che
fa un uso responsabile del denaro,
che si occupa di finanziare organizzazioni che operano in quattro
settori specifici (cooperazione internazionale, cooperazione sociale, tutela ambientale e cultura) che
fa della trasparenza, della partecipazione, dell’equità, della sobrietà
e della attenzione alle conseguenze non economiche delle azioni
economiche i suoi capisaldi.
Per questo motivo non condivido questa scelta e che si rifà a due
motivazioni. La prima è relativa
al fatto che il deposito diverrebbe
“dormiente”: ma qui basterebbe
una semplice lettera per risolvere
la questione. La seconda verte sul
fatto che i Comuni non possono
compartecipare in società che non
siano strettamente utili alle attività istituzionali dell’ente.
Ma se non è utile Banca Etica
che in questo momento di crisi
e di riduzione delle risorse pubbliche nei confronti dell’associazionismo, aumenta invece le
opportunità di credito per queste
realtà diventando strategica per
l’economia reale, chi mai potrà
definirsi “utile”? La tensione etica, la responsabilità sociale e ambientale, l’utilizzo del risparmio
in chiave locale sono elementi
importanti per chi è chiamato ad
amministrare il territorio. Per questo spiace vedere amministratori
che pure dovrebbero vantare anni
di esperienza sui banchi dell’aula
consiliare ridurre banalmente la
questione a un “compratevele voi
queste azioni, se vi stanno così a
cuore”. Ebbene sì, a me e a molti
altri stanno a cuore: io credo, per
dirla con Banca Etica, che l’interesse più alto sia quello di tutti, non
quello di una parte politica.
Francesco Grechi
La Treccia d’Oro
Comm. Vittorio Maccalli
Crema piazza Garibaldi, 77
Tel. 0373.257.643
·
ha ricordato la figura di Marino Bracchi, calciatore e allenatore… uomo di sport. È stato
riportato che, dopo gli inizi in
territorio lodigiano, ha calcato
diversi campi passando anche
da Crema, ma, forse per un refuso tipografico (si dice ancora
così?), è stato omesso che nella
nostra città ha giocato con la
maglia del Pergocrema (Serie
C/2, stagioni 1982/83, 83/84 e
84/85).
Tre stagioni intense dove totalizzò ben 96 presenze e dove
portò con grande onore i gradi
di capitano. Regista classico,
ora saprà sicuramente dirigere
i gialloblù dall’alto disegnando
perfette geometrie, quelle giocate indispensabili per far tornare l’entusiasmo tra la tifoseria
canarina, per riscrivere belle
pagine di sport cremasco. Ciao
Marino, buon viaggio Capitano.
TIPICO
ARTIGIANALE
CREMASCO
La Città
SABATO 25 OTTOBRE 2014
NUOVA PROVINCIA
Il Coro di Voci Bianche
compie trent’anni!
Una “area vasta” a
servizio dei Comuni
IL NEO PRESIDENTE VEZZINI VUOLE
COSTRUIRLA CON TUTTI I SINDACI
di ANGELO MARAZZI
S
tasera alle ore 21 il Teatro San Domenico festeggerà il 30° anno di
fondazione del Coro di Voci Bianche del Civico Istituto Musicale
“L. Folcioni” di Crema (nella foto), fondato dal maestro Giuseppe Costi e dal 2009 passato sotto la direzione del maestro Marco Marasco.
Nell’autunno del 1984 il maestro Costi ha dato il via a tale lungo
e significativo percorso, attingendo agli alunni dei corsi musicali di
base e dalle classi di strumento della scuola cremasca, con l’intenzione di promuovere e di sviluppare l’educazione corale dei giovani
allievi dell’istituto, con l’esecuzione di brani di polifonia sacra, profana e di ispirazione popolare. L’idea del maestro Costi ha coinvolto nel corso degli anni ben 210 allievi. Dunque l’iniziativa di stasera
intende riunire in teatro i protagonisti corali che si sono avvicendati
negli anni e potranno quindi riabbracciarsi idealmente riunendosi per
il canto dell’Inno alla gioia di Beethoven. L’invito è rivolto pertanto a
tutta la cittadinanza, ma soprattutto agli ex allievi e alle loro famiglie.
Tutti insieme potranno rivedere e riascoltare spezzoni audio, video e
fotografie dei principali eventi che hanno caratterizzato la storia del
Coro. Inoltre l’attuale Coro di Voci Bianche e il Coro Giovanile che
ne è la sua naturale prosecuzione eseguiranno brani del loro vasto
repertorio, a sottolineare le tante tappe del cammino compiuto in ben
trent’anni di attività. Questo ha previsto tantissimi concerti in diverse
regioni italiane e varie registrazioni, ma anche concorsi e rassegne
che hanno fatto raggiungere alla formazione cremasca importanti località e traguardi (Stresa, Quartiano, Palazzo Pignano, Guastalla, Vittorio Veneto, Montreux, Torneo Internazionale di Musica), sempre
uniti dal comune denominatore del piacere di fare musica insieme,
coniugando l’intento artistico a quello umano della socializzazione
e della condivisione, valori e dimensioni che dopo trent’anni restano
più che mai attuali.
Stasera sarà l’occasione per riunire tutti i bambini di oggi e di ieri,
riflettendo insieme sull’insostituibile ruolo educativo e di crescita che
la comune esperienza corale ha rappresentato e che ancora rappresenta.
Luisa Guerini Rocco
AL COMUNE DI CREMA il premio Smart City
l neo presidente della Provincia di CreIstampa,
mona, Carlo Vezzini, ha incontrato la
venerdì scorso, per presentarsi
e dare qualche anticipazione dei propri
obiettivi programmatici. Mirati, in estrema sintesi, alla costruzione del nuovo ente
come “area vasta” a servizio del territorio,
dei cittadini e delle imprese, che guidi la riforma della Pubblica amministrazione grazie a un concreto lavoro partecipato con i
consiglieri provinciali e tutti i sindaci.
Aprendo la conferenza stampa il neo
presidente, sindaco di Sesto ed Uniti, ha
dichiarato: “Sento l’aspettativa degli enti
locali del territorio e la necessità di far
comprendere all’opinione pubblica a cosa
serve concretamente la nuova Provincia
riformata”, ha esordito. “Intendo impostarla come un ente di secondo livello – ha
spiegato appunto – a disposizione delle
esigenze e dei bisogni dei Comuni, nel
quale saranno protagonisti assoluti i 115
sindaci del territorio e i 12 neo eletti al
consiglio provinciale, per i quali saranno
previsti anche ruoli operativi specifici.”
E ha tenuto a rimarcare la volontà di
condividere le scelte “con i sindaci e tutti i
consiglieri provinciali, a prescindere dalle
appartenenze politiche o territoriali”.
Nell’evidenziare poi che a oggi l’ente
mantiene tutte le funzioni fondamentali
– in modo particolare su edilizia e gestione scolastica, strade e viabilità, ambiente
e coordinamento territoriale – alle quali la Regione Lombardia sta pensando
d’aggiungerne anche altre escluse dalla
riforma Delrio, il presidente ha osservato
come resti però ancora indefinita l’attribuzione delle risorse economiche necessarie.
Assicurando, al contempo, che le “esigue risorse” a disposizione saranno in
ogni caso indirizzate su “pochi ma funzionali progetti utili al territorio, condivisi
con i sindaci”.
Fermo restando il mantenimento degli
impegni su opere infrastrutturali in atto,
la predisposizione del piano neve per la
stagione invernale e il riscaldamento nelle
scuole.
Il Presidente Vezzini non ha dimenti-
BENEFICENZA
CRE: 9.700 € da concorso
ippico e club di servizio
I
l progetto “Per il distretto della giustizia digitale – Digit Smart”,
presentato dal Comune di Crema si è aggiudicato il premio
“Smart Communities” – realizzato in SMAU da ANCI e Triwù –
dedicato a progetti virtuosi promossi da enti locali di tutta Italia
impegnati su iniziative di sviluppo delle comunità intelligenti.
A ritirare il premio, l’altra mattina in Fiera a Milano, il sindaco Stefania Bonaldi, con la presidente del Tribunale di Cremona
Ines Marini e il giudice Pierpaolo Beluzzi, ideatore e anima del
progetto Digit Smart.
“Quello di stamane – ha commentato il sindaco – rappresenta
il riconoscimento al progetto del dottor Beluzzi, che subito come
amministrazione abbiamo ritenuto di promuovere e sostenere
con determinazione, perché innovativo e lungimirante, in una
complessiva riorganizzazione non solo del servizio Giustizia,
ma di tutti i servizi locali territoriali in una chiave di area vasta.”
“Ora auspichiamo – conclude – che il prestigio del riconoscimento convinca ulteriormente Regione Lombardia, a contribuire
al cofinanziamento dell’iniziativa.”
“Questo successo – osserva a sua volta l’assessore all’Innovazione del Comune di Crema, Attilio Galmozzi – ci sprona a procedere all’immediata attuazione. Anche la Statale di Milano ha
già deliberato la propria adesione e disponibilità a ospitare l’aula
virtuale presso la sede di Crema.”
Il neo presidente della Provincia, Carlo Vezzini
I presidenti del Rotary S. Marco Bruno Paggi, del Cre Sandro Zambelli
e dell’Inner Wheel Erika Dellanoce e il direttore Cre Agostino Savoldi
L
cato infine di sottolineare anche l’importanza e la validità del personale della
struttura provinciale, al quale ha rivolto
un saluto di buon lavoro ricordando, inoltre, che “la Provincia di Cremona vanta
personale dipendente efficiente al servizio
delle nostre comunità e, pur nell’incertezza del momento, difenderò in tutte le sedi
gli ottimi risultati raggiunti finora da questo Ente”.
Nei prossimi giorni il presidente provvederà a convocare la prima seduta del
nuovo Consiglio provinciale che dovrà
predisporre la proposta di statuto da sottoporre, entro il 31 dicembre, all’approvazione dell’assemblea dei sindaci.
Le attuali funzioni dell’amministrazione provinciale continueranno a essere
svolte senza soluzione di continuità fino
all’emanazione delle norme attuative di
Stato e Regioni. Da quel momento passeranno al nuovo Ente – unitamente alle
risorse umane, finanziarie e strumentali
necessarie per il loro svolgimento – che le
assicurerà nei termini previsti dalla normativa.
e signore dell’Inner Wheel Crema, insieme ai rispettivi coniugi
del Rotary Cremasco San Marco e
ai giovani rampolli del Rotaract Terre Cremasche hanno collaborato
con grande entusiasmo e impegno
anche quest’anno per organizzare
al meglio il tradizionale Concorso
ippico nazionale ostacoli del CreCentro di riabilitazione equestre.
Istituzione verso cui i tre sodalizi
prestano da sempre una particolare
attenzione, anche per il diretto legame con il presidente dottor Sandro
Zambelli, socio del San Marco.
Nella ricorrenza del 35° di fondazione del Centro e dopo tre anni
di... forzato esilio, la manifestazione è tornata a disputarsi sul prestigioso campo gara degli ex Stalloni.
Grazie anche alle splendide condizioni meteorologiche della giornata, il 28 settembre scorso, ad affrontare il percorso si son presentati ben
un centinaio di fantini. Un numero
davvero notevole, di questi tempi.
In ogni caso alcune iniziative collaterali promosse da socie e soci dei
tre club, unitamente a devoluzioni
di sponsor e al ricavato del concorso, nel tardo pomeriggio di mercoledì al presidente del Cre Zambelli
son stati consegnati dai presidenti
di Inner e San Marco un totale di
9.700 euro.
“Una somma importante, pari
al 10% del nostro bilancio annuo”,
ha commentato il direttore del Cre,
Agostino Savoldi. Evidenziando
l’apporto fondamentale nell’assicurare l’attività ippoterapica svolta
nel Centro, unanimemente riconosciuta come altamente qualificata e
d’eccellenza.
Motivo per cui, gli han fatto eco
i presidenti dei due club di servizio,
da anni Inner e San Marco sostengono il Cre.
“Un connubio – ha osservato,
Erika Dellanoce – che prosegue felicemente, soprattutto in questi ultimi
anni in cui il Centro ha incontrato
non poche vicissitudini, sensibilizzati anche dal dottor Zambelli.”
Il quale ha ringraziato calorosamente per l’attenzione confermata
alle necessità del Cre da parte delle
socie dell’Inner, con la loro “sensibilità tipicamente femminile”, e dei
colleghi soci del Rotary San Marco,
oltre che dei ragazzi Rotaract, nonché i generosi sponsor.
Gratitudine, da parte di tutti,
è stata espressa ai volontari, che
quotidianamente prestano un’importante opera a titolo completamente gratuito, “senza la quale – ha
evidenziato Savoldi – il Cre non potrebbe esistere”.
A.M.
Più acquisti,
Dal 26/10 al 9/11 partecipa* al CONCORSO
più leggi, più navighi... più
VINCI!
Seguici anche su
TROVACI ANCHE SU:
in collaborazione con
Concessionaria OPEL - CHEVROLET per Cremona e Provincia
Via Castelleone 77 - 26100, Cremona Telefono: 0372.20343
*Vedi regolamento punto gioco. Valore totale montepremi Euro 21.050,00 iva esclusa. Immagine puramente a scopo illustrativo
ISTITUTO FOLCIONI
9
La Città
SABATO 25 OTTOBRE 2014
ROTARACT “TERRE CREMASCHE”
Beneficenza a Lilt
ed Ergoterapeutica
di ANGELO MARAZZI
I
l neo presidente del Rotaract “Terre Cremasche” Pietro Perolini ha consegnato,
mercoledì, i contributi alle due associazioni
di volontariato sociale cui i giovani del sodalizio hanno destinato i proventi dei service
realizzati nell’anno 2013-2014. Ragione per
la quale ha voluto al suo fianco il predecessore Carlo Alberto Raimondi Cominesi, con
il quale s’è complimentato per aver promosso le iniziative benefiche e conseguito, con la
collaborazione di tutti i soci, l’importante risultato. Che conferma e consolida il sostegno
che da tempo il Rotaract presta, in particolare,
alla sezione cittadina della Lilt-Lega italiana
per la lotta ai tumori, e anche alla Cooperativa
sociale Ergoterapeutica.
Attraverso i vari eventi organizzati durante
il suo anno di presidenza, ha tenuto a evidenziare lo stesso Raimondi Cominesi, son stati
raccolti quasi 8 mila euro, parte dei quali già
andati come prima tranche alla Lilt e a service del Rotaract nazionale. E nel ringraziare i
colleghi del club per l’impegno profuso, che
ha consentito il conseguimento dell’importate
risultato, ha con soddisfazione riferito gli importi dei due assegni, poi consegnati ai presidenti delle due associazioni.
Il dottor Andrea Cortesini, ricevendo quello da 3.000 euro – ha espresso la gratitudine
della Lilt “per questo secondo regalo che ci
fate, dimostrando sensibilità nei confronti del
volontariato. Per la Lilt questi fondi sono es-
Il presidente e il past del Rotaract con i due
di Lilt e Ergoterapeutica
senziali: voi resterete per sempre ‘amici’ della
nostra sezione”.
Parole fatte proprie dalla presidente dell’Ergoterapuetica – cui sono andati 2 mila euro
– che ha colto l’occasione per chiedere aiuto
nel trovare qualche opportunità di lavoro per i
disabili della cooperativa.
Sollecitazione accolta da Pietro Perolini, che
ha confermato anche per il suo anno di presidenza l’impegno del club in ambito medico
sanitario, con due obiettivi: “donare una culla
incubatrice al reparto di Pediatria dell’ospedale cittadino e acquistare due schermi Lcd per
le sale di medicazione, per rendere l’attesa e la
medicazione stessa meno traumatica possibile”.
Il primo evento di raccolta fondi è in programma per il 31 ottobre, all’“I’m” di Offanengo, aperto a tutti.
7 mozioni del M5S
I
l gruppo consiliare del Movimento
5 Stelle ha depositato sette mozioni
nell’ultimo mese, che vanno a toccare tre
ambiti: ambientale, della trasparenza e lotta alla corruzione, sociale.
Ben tre mozioni sono relative al tema ambientale: in testa quella per l’adozione della
strategia “Rifiuti Zero” di cui il M5S è già
stato promotore in passato sia a Crema sia
nel territorio. E altri Comuni del circondario sono infatti passati a questa strategia
– come Castelleone, che ha approvato la
medesima delibera – o hanno manifestato
l’intenzione di perseguire azioni virtuose. Le altre due riguardano “Ecofeste” e
“GPP”. La prima, copiando un progetto
del Comune di Castelleone, propone di accordare patrocini a feste e sagre a fronte di
azioni ecologiche intraprese dagli organizzatori. La seconda sollecita l’amministrazione a orientarsi verso gli acquisti “verdi”.
Due mozioni riguardano invece la trasparenza e la lotta alla corruzione. Ritenendo doveroso che, al di là della legge, il
Comune di Crema “si doti anche di strumenti ancor più efficaci, che possano contrastare questa piaga”. Chiedono quindi di
“adottare la ‘Carta di Pisa’ e che diventi
parte integrante dei regolamenti comunali, nonché una strategia definita per tutte
le nomine effettuate dal Comune, affinché
queste avvengano in totale trasparenza e
controllabilità da parte dei cittadini”.
Le altre due mozioni sono relative
all’ambito sociale. Una sulla “Dote Scuola”, che ricalca il testo presentato già in
tantissimi altri Comuni lombardi, è finalizzata a far sì che anche Crema faccia sentire la sua voce in Regione per contestare la
decisione da parte della Giunta Formigoni
di destinare 30 milioni di dote scuole agli
istituti paritari contro i 5 milioni di quelle pubbliche. La seconda riguarda invece
gli scrutatori durante le tornate elettorali,
perché vengano sorteggiati tra disoccupati
inseriti in un apposito albo.
Cariparma-CNA: 10 milioni a sostegno delle imprese artigiane
U
n plafond di 10 milioni per finanziamenti a condizioni agevolate,
riduzione dei costi e un servizio sempre
più tagliato su misura per le esigenze degli artigiani della provincia di Cremona.
Nasce da questi obiettivi l’accordo siglato da Cariparma Crédit Agricole e CNA
Cremona, che mira a rendere sempre più
saldo il legame dell’istituto con le categorie produttive più importanti del territorio.
Corrado Boni vice presidente vicario
di CNA Cremona unitamente al funzionario dedicato al credito Nevio Mainardi hanno fortemente voluto rilanciare la
collaborazione con uno dei principali
istituti di riferimento del mondo associativo.
“Le imprese che rappresentiamo – ha
dichiarato Boni – hanno necessità di avere un istituto bancario che sia fortemente
motivato a finanziare il mondo produttivo e in questi ultimi anni Cariparma
per noi è sempre stato un interlocutore
primario.”
L’accordo prevede che gli associati di
CNA Cremona possano utilizzare linee
di credito a condizioni particolarmente
agevolate, garantiti dal Consorzio di ga-
anche professionali dovrà ricevere pagamenti con moneta
elettronica attraverso i terminali POS.
La banca garantirà infine
l’opportunità di poter usufruire di conti correnti a costi molto contenuti, comprensivi di
tutti i servizi in particolare telematici, per permettere un’operatività snella e conveniente.
Grazie alla firma di questo
accordo continua l’impegno
di Cariparma Crédit Agricole
per il territorio di Cremona,
Crema e Casalmaggiore e per
I vertici Cna e Cariparma alla firma dell’accordo
le sue fasce produttive più rappresentative.
ranzia fidi Sviluppo Artigiano, per inve“È un’iniziativa molto importante
stimenti e per liquidità/capitale circolan- – hanno dichiarato Nicola Generani,
te, fino al raggiungimento di un plafond direttore territoriale di Lombardia Est
dedicato all’iniziativa pari a 10 milioni di e Corrado Boni – che vede la Banca e
euro, messo a disposizione da Cariparma CNA sempre più vicine al territorio e a
Credit Agricole.
sostegno del tessuto produttivo della proL’accordo prevede inoltre l’allestimen- vincia di Cremona. Questo è in linea con
to gratuito dei POS, resi obbligatori dal l’obiettivo dell’istituto e dell’associaziorecente DL 179/2012, entrato in vigore ne: dare un reale contributo all’econolo scorso 30 giugno, a seguito del quale mia per produrre valore nel territorio di
chi effettua vendita di prodotti e servizi riferimento.”
azienda farmaceutica
municipalizzata
Possibilità di effettuare le seguenti autoanalisi:
• TRIGLICERIDI • COLESTEROLO
• GLICEMIA
In tutte le farmacie
si EFFETTUANO anche i SEGUENTI SERVIZI:
• Consegna dei farmaci a domicilio (per categorie protette)
• Misurazione della pressione
• Prenotazione di visite specialistiche
Sconto del 10% sulla linea
per l’infanzia
Sconto del 30% su
Per informazioni
10
DEFENCE BODY
Crema Nuova
0373 202860
Ombriano
0373 30111
Pieranica
0373 288770
Gallignano
0374 770375
Casaletto Vaprio 0373 274855
www.farmaciecomunalicrema.it
Progettazione - Costruzione
Manutenzione parchi e giardini
SERVICE
Creazioni
floreali
Piante - Fiori
1° NOVEMBRE
Un mondo di fiori e piante per ogni occasione
Negozi:
Ombriano - Viale Europa - Tel./Fax 0373 31516
Bagnolo C. - Via Mazzini 69 - Tel. 0373 648298
Sede: Ombriano - Via R. da Ceri 19 - Tel. 0373 30263
Vivai: Ombriano - Via Lodi - Tel. 0373 230346
Crema - piazza Garibaldi, 18 - ☎ e  0373 257480
serie 120
struttura in acciaio piegato
SEMPLICE E ROBUSTA
GOLF: i risultati di tutte le gare al Podere
S
ul green del Golf Crema Resort si continua a giocare a pieno ritmo. L’ultima gara disputata è stata la ‘Coppa A.r.m.r. Aldo Valtellina’, competizione a scopo benefico a 18 buche Stableford per atleti
di due categorie aperta ai nc. Nel Lordo, vittoria di Guido Calderoli
del Golf Club Villa Paradiso, che ha preceduto Antonio Maioli e
Marco Gnalducci, entrambi atleti del circolo organizzatore. Primo
Netto per Claudio Cattaneo del Golf Club Crema, davanti allo stesso
Maioli e a Calderoli. Nella Seconda categoria, invece, il migliore è
stato Sebastiano Bartolucci del Golf Club Crema, che si è imposto su
Luca Lanzalone del Golf Club Garlenda e su Mario Stefano Cremonesi, pure lui del circolo cremasco. A questa gara hanno partecipato
ben 87 giocatori.
In precedenza si era giocata la ‘Beachcomber royal palm Marrakech 2014 - Club Viaggi’, 18 buche Stableford per atleti di due categorie aperta ai nc, con finale internazionale a Marrakech.Jacopo
De Micheli del Golf Club Crema ha vinto nel Lordo precedendo
Fabrizio Borelli del Golf Club Orsini e il proprio compagno di circolo Maurizio Chiesa.
Lo stesso Chiesa ha trionfato nella Prima categoria davanti a Borelli e ad Andrea Randone del Golf Club Salsomaggiore. Nella Seconda categoria, invece, la palma del migliore è stata appannaggio di
Andrea Rusconi del Golf Club Crema, che ha messo in riga Marco
Bordignon del Golf Club Terre del Po e Fabio Todisco, altro alfiere
del circolo organizzatore.
L’attività agonistica prosegue oggi con la disputa della ‘Golf italiano winter cup race to Turchia’, 18 buche Stableford per tre categorie
e nc, che verrà giocata sul percorso Mummy. Domani, invece, andrà
in scena la seconda tappa della ‘Double race to Marrakech’, 18 buche
Stableford per categoria unica, 4 palle la migliore a coppie, aperta ai
nc.
dr
A soli € 1 6 9 0
,0
anziché € 259
Tc Crema: A1, vittoria!
,00
P
rima vittoria stagionale per il Tc Crema nel campionato nazionale a squadre di serie A1. L’équipe cittadina ha piegato
agevolmente il Tc Barletta, imponendosi per 5 a 1 e tenendo aperti
i giochi per mantenere la massima categoria.
Grazie alla bella giornata, il confronto è stato disputato sui
campi principali dello Sport Village di via del Fante. Il Barletta si
era presentato a Crema a zero punti dopo aver perso per 6 a 0 gli
altri incontri giocati. Nei singolari, Nicola Remedi ha battuto per
6-0, 6-2 il pugliese Faggella. Il secondo punto è arrivato da Filippo Mora, che ha regolato Scelzi per 7-5, 6-0. Una pura formalità
la sfida tra Ungur e Vilardo, con il numero uno del Tc Crema che
ha strapazzato l’avversario per 6-0, 6-1. Match agevole anche per
l’esperto Beppe Menga, che ha tarpato le ali a Lapalombella (6-2,
6-1). Già con la vittoria in testa, il Tc Crema è passato ai doppi in
vantaggio per 4 a 0. Il capitano Armando Zanotti ha dato spazio
ai giovani del vivaio schierando la coppia Coppini-Pagani che opposta a Tresca-Vilardo ha perso al tie break del terzo set (5-7, 6-1,
9-11). Per l’altro doppio sono scesi in campo Sinicropi-Ungur, che
hanno messo sotto Faggella-Scelzi per 6-2, 6-2.
Nell’altra sfida del girone, il Tc Parioli e il Tc Bassano hanno
pareggiato 3 a 3. Domani, la squadra cremasca sarà impegnata
ancora in casa contro il Tc Parioli. A seguire, il 2 e il 9 novembre,
sono previste le trasferte a Bassano e a Barletta. Le prime classificate dei quattro gironi partecipano a un tabellone di playoff. Le
squadre seconde classificate nei gironi mantengono il diritto alla
partecipazione alla serie A1 nel 2015. Le terze e le quarte partecipano invece a un tabellone di playout a otto squadre, con formula
di andata e ritorno.
dr
350
IMBATTIBILE SUI JEANS
Tua con lo
SCONTO ROTTAMAZIONE
di
€ 200,00
PERMUTA USATO-OFFERTE PROMOZIONALI
CENTRO RIPARAZIONI MACCHINE Lane e cotoni
PER CUCIRE DI OGNI MARCA filati, merceria
DENTIERA ROTTA!!!
RIPARAZIONE IMMEDIATA
Pulitura, lucidatua e rimessa
a nuovo protesi mobili
Per tutti un utile OMAGGIO
telefonando allo
0373•83385
RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
CREMA: Via Podgora, 3 (zona Villette Ferriera)
La Città 11
SABATO 25 OTTOBRE 2014
ACLI: SERVIZIO INCONTRA LAVORO
CONSULTORIO FAMILIARE “INSIEME”
Auto mutuo aiuto:
partono i gruppi
PER SEPARATI O DIVORZIATI
E PERSONE COLPITE DA UN LUTTO
di GIAMBA LONGARI
I
l Consultorio Familiare Diocesano Insieme, in
collaborazione con la Caritas cremasca, attiva
una nuova importante iniziativa, andando incontro ai bisogni di chi vive una problematica:
si tratta dei gruppi di Auto mutuo aiuto, aperti
in questa prima fase alle persone separate o divorziate e a quanti hanno vissuto un lutto. L’attività si colloca all’interno del Progetto Family,
realizzato con il contributo della Fondazione
Cariplo e con la partecipazione del Comune di
Crema e di Comunità Sociale Cremasca.
“Quella del gruppo di Auto mutuo aiuto –
hanno spiegato in conferenza stampa il dottor
Michele Gennuso e Veruska Stanga, rispettivamente presidente dell’Associazione Insieme e
direttrice del Consultorio – è una metodologia
per noi nuova. Persone che stanno vivendo una
difficoltà, incontrandosi e parlando con altri
che condividono la stessa esperienza, diventano
protagoniste nel loro percorso di ‘rinascita’ e di
riattivazione delle proprie potenzialità”.
La parola chiave, dunque, è “condivisione”,
che si fa “uno strumento di risorsa per tutti e
che, a differenza della terapia farmacologica o
Attivo lo Sportello
assistenti familiari
Veruska Stanga e Michele Gennuso durante la conferenza
di consulenza specialistica, permette di affrontare il problema in un’ottica diversa”, hanno
sottolineato i responsabili del Consultorio.
Il gruppo di Auto mutuo aiuto sarà costituito
da un minimo di 6 a un massimo di 10 persone,
che s’incontreranno ogni tre settimane per due
ore, con la presenza di operatori del Consultorio – adeguatamente preparati – che avranno il
compito di guidare la conversazione.
Due, come detto, i gruppi di Auto mutuo aiuto. Quello per le persone separate o divorziate
può diventare, attraverso il confronto con altri
e la condivisione di esperienze e sentimenti,
“un’occasione per elaborare il cambiamento
alla fine di un rapporto, maturare l’accettazione, superare il senso di vuoto e la solitudine, a
vantaggio del proprio benessere, di quello dei
figli e della comunicazione con l’ex partner”.
Il gruppo per le persone che hanno vissuto
un lutto, invece, sarà composto da uomini e
donne “che condividono la stessa condizione
di sofferenza e, su questo aspetto, fondano la
propria appartenenza al gruppo. Partecipare
presuppone uno sforzo individuale che rompe
solitudine e silenzio e recupera una ritualità e
una elaborazione comunitaria. Superare il lutto
non vuol dire dimenticare il proprio caro, anzi:
il recuperato benessere consentirà di ricordarlo
meglio, di narrarne la storia, di farsi portatori
dei suoi valori”.
“Siamo consapevoli che quella dei gruppi di
Auto mutuo aiuto è una proposta tosta – hanno
detto il dottor Gennuso e la dottoressa Stanga
– e quindi non ci aspettiamo grandi numeri:
però, le esperienze in atto ci dicono che questa
metodologia può essere molto utile per superare
una fragilità personale o familiare. Noi ci crediamo e, considerate anche le richieste di persone che ultimamente si rivolgono al Consultorio
per superare problemi quotidiani, pensiamo di
attivare gruppi di Auto mutuo aiuto pure per i
papà, per chi vive stati d’ansia, per chi ha perso
il lavoro, per i problemi adolescenziali”.
Intanto, i due percorsi avviati saranno presentati alla cittadinanza, alle comunità parrocchiali e agli operatori sociali presso la Sala dei
Ricevimenti del Comune di Crema, sempre alle
ore 21: lunedì 27 ottobre quello per separati e
divorziati, martedì 28 ottobre quello per quanti
vivono un lutto. Gli interessati possono chiamare il numero 377.4121575 dal lunedì al venerdì
dalle 12 alle 14 e il sabato dalle 9 alle 13.
REGIONE
Premiati i negozi storici:
su 76 anche 11 cremaschi
N
egozi storici lombardi premiati lunedì al
Pirellone. Un riconoscimento che dimostra l’attenzione e la condivisione di Regione
Lombardia per queste aziende – sono 1.200
sul territorio lombardo – e che il consigliere
regionale Carlo Malvezzi (Ncd), presente alla
premiazione, ha definito come “un patrimonio
della nostra economia, della nostra identità e
della nostra storia”.
“Il riconoscimento – spiega Malvezzi – è assegnato per la capacità di preservare e valorizzare
l’attività e il luogo in cui essa si svolge, nel corso
degli anni. Insomma, il binomio della salvaguardia della tradizione con l’adeguamento alle novità del tempo è inscindibile e imprescindibile per
chi vuole rappresentare una continua novità.”
Malvezzi ricorda l’impegno di Regione Lombardia sul fronte del commercio e delle attività
produttive di carattere storico.
“I contributi sui Distretti urbani del Commercio insieme ai Distretti dell’Attrattività – sotto-
Alcuni dei premiati
lunedì al Pirellone
linea – sono segnali concreti che dimostrano
l’intenzione di investire su questo fronte, chiamando in causa, tra l’altro, tutti i soggetti potenzialmente coinvolgibili, dalle istituzioni locali,
alle associazioni di categoria.”
Settantasei i negozi lombardi premiati
dall’assessore al Turismo e Commercio, Mauro
Parolini, e dal presidente di RCS Libri, Paolo
Mieli, il maggior numero dei quali arriva dalla
provincia di Cremona.
“Sono 20 su un totale di 76 – evidenzia Malvezzi – le botteghe che hanno ottenuto un riconoscimento e provengono dal nostro territorio:
un segno che cremasco e cremonese accolgono
un patrimonio non indifferente di eccellenze
storiche.”
A fianco dei premiati cremonesi il presidente
di Confcommercio Cremona, Claudio Pugnoli.
Infine, un richiamo al valore culturale che tali
negozi ricoprono: “Si tratta di luoghi che veicolano potenzialità enogastronomiche e storiche,
e quindi le nostre radici. Il che non è affatto
secondario, dato che, come diceva Indro Montanelli, un popolo che ignora il proprio passato
non saprà mai nulla del proprio presente”.
Ecco l’elenco dei negozi della provincia di
Cremona premiati oggi: Salumeria Scandelli
di Scandelli Giorgio & C. Snc, Guarneri Ottica
di Guarneri Fulvio & C. Snc, Ottica Moretti di
Moretti Claudio, Chizzoli Gomma Srl, Torrefazione Cremasca di Vailati C. & M. Sas, Ferramenta Bergami di Marchesini Valentino, Chefreschezza Srl e Bertolini Giorgio di Crema;
Bar Giardino di Agenori Carolina & C. Snc, di
Agnadello; Bondioli Federico di Pandino e Antica Rocca di Rizza Flavio di Soncino.
Sorgente del Mobile
La qualità ha bisogno di casa, LA TUA
Sorgente del Mobile con voi.
Dal 1962 arrediamo le vostre case
Mobilieri con reparto di falegnameria
aperto anche la domenica pomeriggio
dalle 15 alle 19
L’edificio in cui ha sede l’Acli di Crema, in piazza Manziana
N
egli ultimi dieci anni nel nostro Paese il lavoro domestico e
di cura ha visto triplicato il numero di lavoratori, per lo più
per la necessità di colmare il vuoto delle politiche socio sanitarie.
S’è pertanto diffusa la figura della “badante”, che svolge un
lavoro critico, perché richiede capacità relazionali e umane oltre
a tutta una serie di competenze specifiche e professionali.
Individuare la persona adeguata non è sempre facile, dovendo
ricercare anche una affinità e una compatibilità di carattere con
la persona da assistere.
Purtroppo molte assistenti familiari non hanno queste specifiche competenze, soprattutto chi non ha esperienza.
Il più delle volte all’assistente familiare si affida la cura totale
dell’anziano 24 ore su 24 e il rischio in questi casi è che i diritti
della lavoratrice si confondano e si fondano con i bisogni della
persona da assistere. Capita che in questi particolari rapporti di
lavoro spesso non siano garantiti il riposo giornaliero, notturno e
domenicale e con il tempo sorgono veri e propri conflitti.
È d’altra parte vero che oggi a preoccupare le famiglie sono anche i costi dell’assistenza privata domiciliare e la sostenibilità nel
lungo periodo, è per questo che è ormai necessaria una politica
socio sanitaria adeguata, con interventi che vadano incontro sia
ai bisogni di chi cura che di chi viene curato.
Questo mercato privato auto gestito – spesso anche con rapporti irregolari – deve ormai essere governato e necessariamente
inserito in una rete di servizi territoriali che orientino anche alla
legalità.
Nella nostra provincia per tutto il 2013 e parte del 2014 si è
provato con il progetto STAFF – Sistema territoriale per l’assistenza familiare e la formazione – a incanalare e gestire questo settore di cura.
Nell’ambito di questo progetto, il Patronato Acli – soggetto
accreditato dal Ministero all’attività di intermediazione di lavoro
– ha istituito un nuovo sportello che si occupa dell’incontro tra
domanda e offerta proprio nel settore di cura. Un servizio, ora
non più sperimentale, ma stabile e funzionale, capace di includere: l’informazione e l’orientamento per le famiglie in cerca della
assistente familiare, una lettura obiettiva del contesto di cura al
fine di individuare il profilo adatto da inserire in famiglia.
Il servizio è inoltre convenzionato con Comunità Sociale Cremasca che, credendo nell’utilità e professionalità dello stesso,
contribuisce alla fattibilità.
L’inserimento del lavoratore domestico e di cura è effettuato
tramite un percorso di accompagnamento graduale, al fine di evitare, per la fretta, di inserire persone inesperte o inadeguate, senza tutele contrattuali con i rischi che ne derivano, come vertenze
sindacali o infortuni sul lavoro. Si orienta pertanto la famiglia
costruendo un preventivo contrattuale, responsabilizzando alla
conoscenza degli aspetti contrattuali, si media tra la lavoratrice
e il datore di lavoro facendo emergere in colloqui conoscitivi il
contesto di lavoro, le mansioni richieste, l’approccio corretto da
tenere nei confronti dell’anziano anche in relazione alla sua patologia e gli aspetti contrattuali che si andranno a delineare.
In questo primo anno d’attività sono una sessantina le famiglie
che si sono affidate a questo servizio e circa 600 lavoratrici hanno ricercato lavoro presso gli uffici delle Acli di Crema in piazza
Manziana 17.
Per informazioni rivolgersi al servizio Incontra lavoro Acli
Crema, tel. 0373 250064 interno 5.
Se stai ristrutturando
PUOI USUFRUIRE
delle agevolazioni fiscali
stro
o
n
l
i
e
t
Visita
oom
r
w
o
o
h
S
VAIANO CREMASCO
Via Gianfranco Miglio 22
Tel. 0373 791159 - Fax 0373 276259
e-mail: [email protected]
seguici anche su facebook
La Città
SABATO 25 OTTOBRE 2014
BANCA ETICA
FESTA DEL VOLONTARIATO: primo incontro
unitario per costruire insieme la nuova edizione
Cibo e speculazione
finanziaria
L
EXPO 2015: LA QUESTIONE DI COME
NUTRIRE IL PIANETA È “SERVITA”
el 2008 le speculazioni finanziarie su
N
grano, mais e riso hanno provocato improvvise impennate dei prezzi di questi beni,
con gravi conseguenze nei Paesi più poveri
e questo fenomeno è ormai divenuto ciclico.
Il punto di vista dei soci di Banca Etica è
che il libero mercato va bene, l’interpretazione liberista o neoliberista no. Libera volpe in
libero pollaio, è un adagio antico ma sempre
efficace per spiegare cosa non va nella ricetta
rifiutata.
Di elementi e questioni su
cui riflettere, la cronaca ne
sforna a ciclo continuo. La
rivista “Valori”, negli ultimi
mesi, se n’è ripetutamente
occupata. Il primo dato che
si impone è che troppo cibo
è controllato da pochissime
mani.
Tre facili esempi: 1. Il
90% della produzione di barbabietola da
zucchero è nelle mani di poche multinazionali. Dieci di queste – tra cui Monsanto, Dupont, Syngenta e Bayer – sono anche quelle
che controllano il 75% del mercato internazionale delle sementi e il 95% dei pesticidi.
cereali o soia dei 4 giganti del settore: Cargill,
Archer Daniels Midland, Bunge e Dreyfus.
3. Un sesto del latte prodotto su scala
mondiale nel 2012 è passato nelle mani delle
prime 10 società nel settore.
Ovviamente poi i nodi vengono al pettine
e così si viene al secondo aspetto cruciale. Se
economie di scala e – nel caso della carne
– allevamenti intensivi schiacciano i prezzi della materia prima, cosa farà il colosso
cinese Shuanghui, che oggi si chiama WH
Group e si prepara ora a quotarsi in borsa a
Hong Kong? Ha acquistato
l’omologo Usa Smithfield
Food per 4,7 miliardi di dollari. WH è infatti interessato
a un modello organizzativo
che, per produrre la stessa
quantità di carne di maiale, spende il 60% di quanto
essa costa in Cina, dove prevalgono i piccoli produttori.
Corollario: tra chi controlla
WH c’è anche la banca d’affari Goldman Sachs, che ovviamente ha profittato dell’attività
di supporto al commercio per 1,25 miliardi
di dollari nel solo 2012.
Intanto sui mercati internazionali si registra una forte crescita del prezzo della carne
per i consumatori, come effetto sia di una
domanda più alta, ma anche del parallelo
mercato finanziario dei future legati ai beni
alimentari, i cui scambi si sono moltiplicati
per nove dal 2002 a oggi. Ecco qui l’anello di
ANCHE I SOCI DI
B.E. RACCOLGONO
LA SFIDA: “NON
RESTIAMO
ALLA FINESTRA”
2. Un recente rapporto “Agropoli” calcolava che abbiamo il 28% di probabilità di acquistare dai primi 10 trasformatori di prodotti
alimentari confezionati e il 75% di acquistare
Spazio salute
Dott. Tommaso Riccardi
medico chirurgo - specialista in neurologia
Malattie neurodegenerative dell’anziano: Parkinson, Alzhemier
Riceve su appuntamento al n. 0373 84975 - Cell. 339 7478573
Dott. Gianfranco Beghi
Specialista in Malattie dell’Apparato Respiratorio
Direttore U.O. Riabilitazione Pneumologica e U. O. Riabilitazione Generale Geriatrica
VISITE PNEUMOLOGICHE ED ALLERGOLOGICHE PER ADULTI E BAMBINI
Per appuntamento telefonare al n. 0373 976129
Studio medico dott.ssa Golfari Maria Giulia
esperta in medicina naturale e nutrizione biologica
Riceve su appuntamento cell. 349 1868192
Ripalta Cremasca - via Civerchio 2
[email protected]
www.docvadis.it/dottoressagolfarimariagiulia
Lunedì - Mercoledì - Giovedì - Venerdì
9:00 - 12:00 /14:00 - 19:30
Via Bolzini,
3 -3
26013
Crema
Crema - Via
Bolzini,
• Tel.
0373.200521
Tel. 0373.200521
Per urgenze:
333 3715312
PRONTO SOCCORSO
ODONTOIATRICO
Aperto tutti i giorni dalle 8,00 alle 20,00
Musica per il tuo sorriso
388 4222117
Il TEAM di PROFESSIONISTI del tuo
territorio SEMPRE AL TUO FIANCO
· Dott. Fiorentini Anna
Crema Tel. 0373 257766
· Dott. Flora Francesco
Cremona Tel. 0372 451611
· Dott. Furlani Paolo
Cremona Tel. 0372 411234
· Dott. Ghilardi Lanfranco
Cremona Tel. 0372 412786
· Dott. Grassi Gianluca
Cremona Tel. 0372 452788
· Dott. Guerrini Ermanno
Cremona Tel. 0372 457721
*Gruppo di Iniziativa Territoriale
di Banca Etica provincia di Cremona
- VIA CIVERCHI 22
· Dott. Pelagatti Saverio
Cremona Tel. 0372 22407
· Dott. Pini Mauro
Cremona Tel. 0372 412167
· Dott. Sanella Massimo
Crema Tel. 0373 31994
· Dott. Sangalli Michele
Dovera Tel. 0373 94584
· Dott. Santarsiero Angelo
Soresina Tel. 0374 342666
· Dott. Serventi Ferruccio
Cremona Tel. 0372 457355
· Dott. Tartari Elisabetta
Cremona Tel. 0372 457745
www.associazionedentistidelcremonese.it
offerto da Poste Italiane – a richiesta dell’utente e a pagamento –
che consentirà la consegna del documento, tramite assicurata, al
domicilio indicato dal cittadino titolare del passaporto elettronico.
Sono state elaborate apposite buste, disponibili presso gli sportelli della Questura e anche del Commissariato di Crema e in alcuni uffici postali, che dovranno essere compilate dal cittadino con
le informazioni relative al domicilio presso cui desidera ricevere
il documento. Al momento della consegna della citata busta al
cittadino verrà fornita una ricevuta con l’indicazione del numero
della busta, per verificare via Internet lo stato della trasmissione
del passaporto, tramite il servizio di tracciabilità sul portale di Poste Italiane.
Il cittadino pagherà il servizio, pari a 8.20 euro, direttamente in
contrassegno all’atto della consegna, al domicilio indicato, della
busta contenente il libretto.
In caso di smarrimento della busta, Poste Italiane provvederà
a comunicare formalmente all’Ufficio Passaporti lo smarrimento
del libretto e a rimborsare il cittadino della somma di 50 euro, e il
cittadino dovrà pagare unicamente il bollettino pari a 42,50 euro
per ottenere un nuovo libretto.
In caso di assenza del destinatario, Poste Italiane provvederà a
lasciare al destinatario un avviso di mancata consegna e se entro
il termine di 30 giorni la busta non verrà ritirata, il libretto verrà
riconsegnato all’Ufficio Passaporti.
Nel caso di una busta non recapitabile, a esempio per indirizzo
errato, Poste Italiane riconsegnerà il plico all’Ufficio Passaporti.
Riceve a Castelleone per appuntamento tel. 338 9824545
STUDIO PODOLOGICO
Arancio Francesco
SPECIALISTA
a lunedì 27 ottobre prossimo sarà avviato il servizio di Poste
Italiane SpA denominato “Passaporto a domicilio”.
specializzata in disturbi di ansia, disturbi psicosomatici,
forme depressive, tecniche di rilassamento
Per appuntamenti 331-8662592
Dott.
D
Il Decreto
Ministeriale 3 maggio 2012 ha individuato il costo del servizio
PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA
Specialista in Otorinolaringoiatria
CREMA
POSTE ITALIANE: “passaporto
“passaporto a domicilio”
Dr.ssa Lorenzetti Maria Beatrice
Dr. Walter Fontanella
Dott.ssa
IN OSTETRICIA-GINECOLOGIA
Chiara Caravaggi
Crema - Via Desti n. 7
☎ 0373 259432 - 338 5028139
Riceve per appuntamento a Crema via Marazzi n. 8
Tel. 0373 84197 - Cell. 335 6564860
Dott.ssa M.G. Mazzari
medico chirurgo
Specialista in ostetricia e ginecologia
Visite ostetrico - ginecologiche
Ecografie - 3D e 4D
Resp. Sanitario Dr. Marco Cesarini
Specialista in Oftalmologia
Chirurgia Rifrattiva Laser ad Eccimeri per:
CENTROMEDICO
s.r.l.
MIOPIA - IPERMETROPIA
ASTIGMATISMO
Visite Oculistiche - Visite Ortottiche
SI RICEVE SU APPUNTAMENTO
da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19.00 il sabato dalle 9.00 alle 12.00
Riceve per appuntamento al n. 0373 257706
via Mazzini, 65 - Crema
ORARI
· Dott. Barbati Sante
Crema Tel. 0373 86709
· Dott. Carlino Enrico
Cremona Tel. 0372 24450
· Dott. Carlino Massimo
Cremona Tel. 0372 460125
· Dott. Chiragarula Faustin
Crema Tel. 0373 630578
· Dott. De Micheli Federica
Cremona Tel. 0372 30212
· Dott. Della Nave Cesare
Casalmorano Tel. 0374 374056
· Dott. Duchi Lorenzo
Cremona Tel. 0372 410290
congiunzione tra mondi che ingenuamente
si continua a pensare tra loro separati. Sono
sempre più questi “termometri” delle aspettative, a determinare i prezzi, invece che i relativi beni sottostanti e la loro contrattazione.
Stiamo attenti che con il cibo non ci succeda come col debito sovrano: sembrava un
problema degli africani, al tempo del giubileo del 2000, mentre oggi siamo noi a guardare sgomenti come, nonostante un ripetuto
avanzo primario nel bilancio dell’Italia, il
nostro debito complessivo continui inesorabilmente a crescere imponendoci sempre
nuovi e vani sacrifici, a causa del pagamento
degli interessi sul debito.
Pochi argomenti, come quello del cibo,
richiamano l’urgenza di non di chiacchierare di finanza etica, ma di passare massicciamente, rapidamente e convintamente agli
strumenti alternativi e correttivi. Ci sono e
funzionano, perché aspettare?
Expo 2015 a Milano, avrà come tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita”. È questo il
momento giusto, anche nella nostra provincia
per una svolta: raddoppiamo i soci di Banca
Etica – in assemblea alle 18.30 a Cremona il
29 ottobre prossimo, presso sala Zanoni e prima della serata culturale con Andrea Baranes
proprio su cibo e speculazione finanziaria, cfr.
http://www.bancaetica.it/contatto/git-cremona –
raddoppiamo i depositi e raddoppiamo il nostro utilizzo dei suoi servizi.
Crema - via Capergnanica, 8/h (zona Ospedale)
Tel. 0373.200520/0373.201767 - Fax 0373.200703
E-mail: [email protected]
64166 DEL 08/10/2004
di PIERO CATTANEO*
a delegazione cremasca del Cisvol e il Forum territoriale del
Terzo Settore invitano tutte le associazioni cremasche al primo
appuntamento unitario per la costruzione della Nuova festa del volontariato di Crema e del Cremasco.
L’incontro è fissato per lunedì 27 ottobre prossimo, alle ore 20.30
presso il saloncino della parrocchia del Duomo, in via Forte 3 a
Crema, come sempre messo gentilmente a disposizione dal parroco don Emilio Lingiardi.
Le associazioni intenzionate a partecipare sono pregate di confermare la presenza scrivendo una e-mail all’indirizzo [email protected]
Si tratta del primo momento di confronto dopo lo stop sabbatico
preso nel 2014 per la kermesse del volontariato.
“Come per le case solide, ma che sentono il passare del tempo, si
è resa necessaria una ristrutturazione! Cisvol e Forum hanno condiviso la necessità di rinnovare la modalità di organizzazione di
questo appuntamento annuale”, spiegano i responsabili del centro
servizi di Crema. “Chiediamo quindi a tutte le associazioni di partecipare a un primo momento di confronto nel quale, attraverso la
raccolta di idee e proposte sui vari aspetti della festa – temi, eventi,
logistica – metteremo le basi per un nuovo modo di realizzare questo significativo evento di promozione del volontariato.”
AUT. PUBBLICITÀ SANITARIA N°
12
Qilongdao Medical SPA
Direttore sanitario
Dott. Donesana Paolo Mario
11 MAGGIO 2013
RIABILITAZIONE - FISIOTERAPIA - MASSAGGIO
Largo della Pace, 2 - 26013 Crema (CR)
direttore sanitario Dott. Adriano Tango
Medical SPA
Centro convenzionato con S.S.N.
Dott.Donesana Paolo Mario
11 MAGGIO 2013
www.qilongdao.it
Per appuntamenti: 347.0474378 - 327.0442606
0373.630564
Medicina Estetica
Direttore sanitario
Largo della Pace,2 - 26013 Crema (CR)
per app: 347.0474378 - 327.0442606 - 0373.630564(segr.tel.)
RIDUZIONE MASSIMA TEMPI D’ATTESA
www.qilongdao.it
Medicina Estetica
Medica (Cura e benessere capelli)
- Visite ortopediche Tricologia
Dietetica ed educazione alimentare
ALCAT Test Tricologia
per intolleranze alimentari
Medica (Cura e benessere capelli)
- Visite ortopediche Agopuntura
e Medicina Tradizionale Cinese
- Visite neurologiche
Protocolli per disassuefazione dal fumo,
controllo della fame, ansia,
insonnia
pediatriche
Dietetica
/ Intolleranze alimentari
Medicina antalgica (mesoterapia, omeotossicologia)
- Visite cardiologiche
Ozonoterapia antalgica ed estetica
- Terapie fisioterapiche
Massaggi: shiatsu,
thai, filipino hilot, bamboo,
Agopuntura
e Medicina Tradizionale Cinese
- Onde d’urto focali
e fisiche strumentali stone, con compresse di erbe ed olii essenziali
Ozonoterapia antalgica ed estetica
- Visite dermatologiche - Trattamenti podologici
Massaggi orientali energetici
Consulenze psicologiche per la gestione del dolore,
stress e disturbi dell’ansia
NOVITÀ:
NOVITÀ: Laser agopuntura - Acutaping
- Visite fisiatriche
Biorivitalizzazione cutanea con Laser Co2 frazionato
Open day informativo
20-21-22-23 gennaio 2012
in occasione del Capodanno Cinese
Anno del Drago
Viale Repubblica n. 20/22 Crema 0373 87974
www.riabilitacrema.it e.mail: [email protected]
Laser vascolare - Trattamento laser smagliature
Corsi massaggio Thai
RIC
VU
AS
IN
sabato 25 ottobre 2014
13
IERI LA NOMINA DEL VESCOVO
Don Emilio Luppo
RICCARDI
a
Montodine
VUOLE ANDARE
di GIAMBA LONGARI
nel cammino di fede e realizzando anche una serie di significative opere utili per migliorare le
strutture parrocchiali. Mentre
era a Cremosano, nel 2011 don
Emilio è stato referente diocesano per il Congresso Eucaristico
Nazionale di Ancona.
Nel 2013, il vescovo Oscar
l’ha mandato a Padova per un
percorso di studi presso l’Istituto
di Liturgia Pastorale dell’Abbazia di Santa Giustina dove, lo
scorso 23 settembre, don Emilio
ha conseguito la licenza in Sacra
Teologia con specializzazione liturgico-pastorale, ottenendo una
valutazione di Magna con laude.
Nella nostra diocesi, quindi, sarà
pertanto chiamato a un lavoro
all’interno dell’Ufficio Liturgico,
così come seguirà il percorso per
i giovani denominato Pietre Vive.
Durante il biennio di studi,
don Emilio ha collaborato
nell’Unità pastorale di Ripalta
Nuova, Bolzone, San Michele e
Zappello, soprattutto per quanto
riguarda la celebrazione delle
Messe festive: “In questa Unità
pastorale – ha tenuto a dire ieri
– mi sono trovato molto bene e
colgo l’occasione per ringraziare
i sacerdoti e tutte le persone”.
Ora, per don Emilio – sacerdote dal carattere semplice e
positivo – la nomina a parroco
di Montodine, realtà di circa
2.650 abitanti, con tanti gruppi
e associazioni e una feconda tradizione di vita cristiana: ci sono
le condizioni per lavorare bene,
insieme, sfruttando al meglio le
potenzialità presenti nel tessuto
sociale e comunitario. Senza
dimenticare la collaborazione
con le altre parrocchie della Zona
Sud, dove lo spirito giovanile di
don Emilio porterà benefici.
Se le date ipotizzate saranno confermate, la comunità di
Montodine saluterà don Elio
Ferri domenica 9 novembre (il
16, invece, l’insediamento a Trescore), mentre il nuovo parroco
don Emilio Luppo farà il suo
ingresso ufficiale, accompagnato
dal Vescovo, nel pomeriggio di
domenica 23 novembre, solennità
di Cristo Re dell’Universo.
A don Elio e a don Emilio i
migliori auguri!
IL NUOVO PARROCO: “SONO CONTENTO;
È UN REGALO PER ME IMPEGNATIVO MA,
CON L’AIUTO DEL BUON DIO E DELLA GENTE,
FARÒ DI TUTTO PER ESSERE UN BRAVO PRETE”
La chiesa parrocchiale di santa Maria Maddalena a Montodine
e, in alto, il nuovo parroco don Emilio Luppo
“UNA CHIESA SECONDO IL CONCILIO VATICANO II”
Nel convegno al San Luigi ricordato il ministero del vescovo Manziana a Crema
P
artecipato convegno di studi, lo scorso sabato, presso il Centro San Luigi. La nostra diocesi ha ricordato la figura e i tratti
salienti del ministero episcopale di monsignor Carlo Manziana a
Crema, svolto tra il 1964 e il 1982. L’incontro, di alto profilo grazie
alla presenza di relatori di chiara fama, ha sviluppato il tema Una
Chiesa secondo il Concilio, toccando i risvolti di quel cammino di rinnovamento favorito dagli insegnamenti conciliari del Vaticano II,
che hanno avuto nel vescovo Manziana tra i primi e più convinti
fautori in Italia e nella comunità diocesana.
Di fronte a una sala piena – tra i presenti, gradito ospite, anche il
Vescovo emerito di Lodi monsignor Giuseppe Merisi – il convegno
è stato aperto dal nostro vescovo Oscar che, salutando e ringraziando tutti, ha citato un brano del Libro del Siracide: “Facciamo ora
l’elogio di uomini illustri, dei padri nostri nelle loro generazioni.
Il Signore li ha resi molto gloriosi; signori nei loro regni, uomini
rinomati per la loro potenza, consiglieri per la loro intelligenza e
annunciatori nelle profezie, capi del popolo per le loro decisioni e
con l’intelligenza della sapienza popolare; saggi discorsi erano nel
loro insegnamento”. Queste elogiative parole, ha rilevato monsignor Cantoni, “ben si addicono al nostro venerato vescovo Carlo
Manziana, che ha guidato la Chiesa di Crema per ben diciotto anni
con sapienza d’amore e che con questo convegno vogliamo ricordare con viva gratitudine e ammirazione”.
Monsignor Manziana, a diciassette anni dalla morte, è ricordato
a Crema ancora oggi con molta venerazione, “perché ha avviato
una promettente stagione conciliare, avendo egli avuto la fortuna
di partecipare dal di dentro al Concilio ecumenico Vaticano II, di
esserne convinto e autorevole testimone e capace di divulgarne
lo spirito. Se oggi la diocesi di Crema, pur essendo la più piccola
Chiesa di Lombardia, sperimenta una spiccata vivacità in molteplici settori, quali ad esempio la piena e responsabile partecipazione
dei laici nella vita della Chiesa locale, o una spiccata sensibilità liturgica – ha aggiunto monsignor Cantoni – tutto questo lo si deve al
vescovo Manziana, che seppe infondere nei sacerdoti e nei laici un
appassionato ardore per la nuova stagione di Chiesa che il Concilio
aveva inaugurato e promosso”.
Il convegno – occasione particolarmente significativa per fare
memoria di un Vescovo che a Crema ha saputo incidere con la sua
e
t
u
l
a
s
o
i
z
a
p
S
Dott.ssa Emma Guerci
PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA
specializzata in: disturbi d’ansia, depressione,
disturbi alimentari in età evolutiva e adulta
Medico Chirurgo Dr.
Dott.ssa
ANTONIA
CARLINO
Medico Chirurgo
Specialista in Ostetricia e Ginecologia
Riceve per appuntamento a Crema Tel. 349 5146325
via Suor Maria Crocifissa di Rosa, 8/B - CREMA
tel. 0373
Studio di Fisioterapia Helma Pressler Papa
80343
w Visite ostetrico-ginecologiche
w Ecografie 3D e 4D
Via Borgo S. Pietro, 77 • Tel. 0373 204407 • Cell. 329 0087413
SPECIALISTA IN TRATTAMENTO DELLE MALATTIE
DELLA COLONNA VERTEBRALE
(discopatie, spondilosi, artrosi)
Autorizzazione
n. 7611/2004
Prot. 15040/99/CR/M/VC/bg
Aperto tutto l’anno in orario continuato
Aperto lunedì e venerdì ore 9-22
lunedì e venerdì ore 9 -22
martedì,
mercoledì,
ore9-19
9-19
martedì,
mercoledì,giovedì
giovedìee sabato
sabato ore
orario continuato
SANTA
CLAUDIA
SRL
- CREMA
LaPira,
Pira,8 -8N.
- N.
Verde
800 273222
SANTA
CLAUDIA
SRL
- CREMA -- Via
Via La
Verde
800273222
Palazzo
Ipercoop
Rondò
- (2°
piano)
Palazzo
Ipercoop -- Gran
Gran Rondò
- (2°
piano)
MEDICO CHIRURGO
- SPECIALISTA IN OFTALMOLOGIA
Crema - Via IV Novembre 6 - Tel. 0373 256695
Riceve per appuntamento
DOTT. ALDA PILONI
Medico Chirurgo
Dermatologo
Specialista in clinica dermosifilopatica
via Diaz, 32 - CREMA
Tel. 0373 / 82357
Dr.ssa
dott.ssa
Marina
Stramezzi
medico
chirurgo
Direttore
Odontoiatrico
Medico
Chirurgo
dott. Filippo Forcellatti
Giamba
Riceve per appuntamento: lun. - merc.- ven.- h. 14.30 - 18.00
Direttore Sanitario
Direttore
Sanitario
dott.ssa Marina Stramezzi
ODONTOIATRIA
Santa Claudia
presenza e con i suoi interventi pastorali – ha fatto emergere, ancora oggi, la valenza delle indicazioni del vescovo Manziana, capace
di indicare “una Chiesa da custodire e da amare secondo le felici
intuizioni del Concilio, in dialogo con il mondo e a servizio di esso.
A noi tutti – ha concluso il vescovo Oscar – il compito impegnativo,
ma affascinante, di realizzarle, dentro il nostro mutato contesto culturale, a gloria di Dio e a vantaggio degli uomini del nostro tempo”.
Dopo il saluto di Stefania Bonaldi, sindaco di Crema, sono seguite le relazioni di docenti universitari che hanno toccato vari
aspetti della formazione culturale e civile e dell’apostolato di Carlo
Manziana, prima a Brescia e poi a Crema. Non sono mancati interventi legati al tema del rinnovamento liturgico e del ruolo che l’indimenticato Vescovo ha avuto nell’episcopato italiano. Il convegno
è stato chiuso dalla testimonianza di monsignor Carlo Ghidelli,
arcivescovo emerito di Lanciano-Ortona.
Unica nota negativa: annunciato inizialmente per l’intera giornata, l’incontro è finito in tarda mattinata e le persone arrivate nel
pomeriggio hanno trovato il San Luigi vuoto, senza nessun cartello
di avviso circa il cambio di programma.
dott. GRAZIELLA GIROLETTI - OCULISTA
AMBULATORIO
AMBULATORIO POLISPECIALISTICO
POLISPECIALISTICO
ODONTOIATRIA
ED
ODONTOIATRIA
ODONTOIATRIA
GINNASTICA MEDICA - RIEDUCAZIONE POSTURALE
GINNASTICA CORRETTIVA
Trattamenti fisioterapici che insegnano a prendere coscienza della normale simmetria corporea ad avere particolare riguardo alla postura e
alla mobilità articolare. Attraverso movimenti precisi si lavora a restituire elasticità e benessere al proprio corpo. Viene applicata in modo
particolare per le anomalie strutturali quali SCOLIOSI (adolescenti e
molto importante anche nella scoliosi dell’adulto), iperlordosi, ipercifosi e nelle anomalie articolari cervicali dorsali e lombari.
Trattamento di gruppo e singolo.
Bassi Mauro
Specialista in Chirurgia Generale - Master Universitario di II livello in Chirurgia Plastica Estetica
Visita Chirurgia Generale - Visita Senologica
Asportazione ambulatoriale lesioni cutanee (nei e cisti)
TRESCORE CREMASCO c/o Poliambulatorio sant’Agata, via Alzeni, 39 - Tel. 0373 273054
CREMA c/o Poliambulatorio Medicina Domani (ex ancelle) via Medaglie d’Oro - Tel. 0373 84975
Prot. n. 08/II°/AL/an del 18/01/2006
Spazio salute
Autorizzazione n° 40/2000 Prot. n. 40/II°/AL/an
dunque don Emilio Luppo,
51 anni, il nuovo parroco di
Montodine. Al rientro in diocesi
dopo il biennio di studi a Padova,
don Emilio desiderava tanto riprendere la guida e la cura di una
comunità: il vescovo Oscar l’ha
accontentato, affidandogli una
delle nostre parrocchie più importanti, la più grande e ricca di
tradizione della Zona pastorale
Sud. La nomina è stata ufficializzata ieri, venerdì 24 ottobre, dallo
stesso monsignor Cantoni. In
serata, poi, la convocazione del
Consiglio pastorale montodinese,
dove la notizia è stata portata
dal vicario generale don Franco
Manenti.
Dopo l’annuncio, la scorsa
settimana, dello spostamento di
don Elio Ferri a Trescore Cremasco, il Vescovo ha provveduto
in tempi brevissimi alla nomina
del successore. “Sono contento
– ci ha detto ieri don Emilio – e
mi sento molto gratificato. È
un regalo per me impegnativo,
che accolgo con qualche timore:
Montodine, che conosco poco,
è una realtà grande, con un
ricco patrimonio di chiese e una
vivacità non indifferente. Spero
di esserne all’altezza: la voglia di
fare non mi manca! Mi manda il
Vescovo, non me la sono cercata,
ma con l’aiuto del buon Dio e
della gente, che fin da subito
saluto e abbraccio, farò di tutto
per essere un bravo prete”.
Don Emilio Luppo è nato a
Scannabue il 28 maggio 1963.
Ordinato sacerdote il 20 giugno
1987, è stato curato a CrederaRubbiano (1987-1989) e a
Sergnano (1989-1998), quindi
cappellano a Palazzo Pignano,
Scannabue e Cascine Capri e
Gandini (2000-2001). In possesso
del diploma di formazione in
Pastorale Sanitaria, è stato apprezzato cappellano all’Ospedale
Maggiore di Crema dal 1998 al
2005, portando il suo sorriso e
la sua solarità, unitamente a una
parola buona, a molti ammalati.
Nel 2005 don Emilio è stato
nominato parroco di Cremosano,
comunità che ha retto fino al
2013. Nella parrocchia cremosanese ha svolto un fecondo ministero, accompagnando la gente
Aut. n. 946/2002
A SINISTRA
IN ALTO
È
Elena Piovanelli
- Schemi Dietetici Personalizzati
- Percorsi di Educazione Alimentare
- Consulenza per Regimi Vegetariani
- Conteggio Carboidrati per diabetici
Riceve per appuntamento Via Verdelli 2/a - CREMA
Cell. 335 8338208
www.dietistapiovanelli.com
14
La Chiesa
SABATO 25 OTTOBRE 2014
CENTRO DIOCESANO DI SPIRITUALITÀ
VEGLIA MISSIONARIA
Periferie, cuore
della missione
Incontro: dalla fragilità
arrivando alla speranza
NELL’AMBITO
DELL’ITINERARIO
DI QUEST’ANNO,
LUNEDÌ 27 OTTOBRE
INTERVIENE
A CREMA IL TEOLOGO
LAICO BRUNETTO
SALVARANI
LA BELLA CELEBRAZIONE
PRESIEDUTA DAL VESCOVO
G
Brunetto Salvarani
“A
bitare la vita, tra fatiche e speranza”: è il titolo del percorso
proposto quest’anno dal Centro Diocesano di Spiritualità di
Crema, un itinerario di crescita umana e cristiana, a partire da alcune situazioni che ci mettono particolarmente alla prova.
La nostra storia di vita deve fare i conti con tante fatiche. Come
rianimare la speranza?
Cominciamo dalla fragilità. È l’esperienza del limite, della nostra
debolezza e precarietà che prima o poi tocca tutti noi, nella malattia, nella depressione, in un lutto o una disgrazia, nei fallimenti e nelle rotture delle relazioni… Oggi, questo vissuto doloroso è
particolarmente acuto, in una stagione di crisi e d’incertezza, dove
sembrano non esserci punti fermi e nessuno si sente al sicuro. Viene
meno la fiducia e cresce l’angoscia, la paura dell’ignoto. Ci sentiamo vulnerabili, esposti.
La spiritualità cristiana ci dice che anche Dio è fragile, ha condiviso la nostra fragilità. Non è distaccato, alieno, e questa sua
partecipazione alla nostra debolezza ci apre una strada di senso e
speranza. Ne riflettiamo con Brunetto Salvarani, teologo laico che
si è occupato della fragilità di Dio a partire da un vissuto personale: il terremoto che nel 2012 ha colpito l’Emilia Romagna. Quel
fatto che ha coinvolto direttamente lui, nel luogo dove vive con la
propria famiglia, ha suscitato un libro in cui ha unito riflessioni sue
con quelle di teologi e uomini di spiritualità come Paolo De Benedetti, Piero Coda, Luciano Manicardi, Gianfranco Ravasi. Sono
testi che aprono la mente verso orizzonti di senso non sentimentali,
pietistici o fatalistici, ma anzi rafforzano analisi che si addentrano
nel mistero della vita e della morte, del rapporto tra cielo e terra:
contraddizioni, provocazioni, del percorso di ogni uomo e dunque
del pellegrino cristiano rispetto alla sfide della vita, anche quelle
determinate da eventi naturali.
Scrive il teologo valdese Paolo Ricca: “Il cristiano porta con Dio
il dolore del mondo. Il dolore del mondo è il dolore di Dio. La passione di Dio è la sua com-passione con il mondo: lo spazio di Dio
nel mondo è il dolore del mondo”.
Brunetto Salvarani è docente presso la Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna. Dirige la rivista CEM Mondialità e la rivista trimestrale QOL (di cui è anche co-fondatore), nata per dare voce alla
ricerca biblica, al mondo dell’ecumenismo, al dialogo ebraicocristiano. Tra i suoi libri: In principio era il racconto. Verso una teologia narrativa (EMI); Il vangelo secondo Leonard Cohen (Claudiana); Il
dialogo è finito? Ripensare la Chiesa nel tempo del pluralismo e del Cristianesimo globale (EDB); La fragilità di Dio. Contrappunti teologici sul
terremoto (EDB).
La particolarità del percorso di quest’anno è che a incontri di riflessione seguiranno momenti incentrati su esperienze che possono
alimentare la speranza. Infatti, dopo la serata con Brunetto Salvarani, seguirà a breve un incontro con don Tullio Proserpio, cappellano presso l’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. La sua esperienza assieme ai malati e alle loro famiglie dice come nell’incontro
umano possa rinascere la speranza, anche in condizioni di estrema
fragilità, anche di fronte alla prospettiva della morte.
rande partecipazione, lo scorso sabato in
Cattedrale a Crema, per la Veglia dal titolo
Periferie, cuore della missione, in occasione della
Giornata Missionaria Mondiale.
Il bel momento di riflessione e preghiera,
presieduto dal vescovo Oscar, è iniziato con la
processione portando all’altare cinque ceri colorati, a rappresentare i cinque continenti. Con
i ceri anche una coperta proveniente dal Niger,
dal villaggio di ‘Ngoula, parrocchia di Bomoanga, dove lavora il cremasco padre Gigi Maccalli,
risultato di quattro stole cucite insieme, simbolo di quattro etnie che, unite alla parrocchia,
hanno costruito un ambulatorio per aiutare le
mamme al momento del parto.
Dopo l’introduzione e la preghiera iniziale,
sono seguite le testimonianze. La prima è venuta da Eva che ha trascorso alcuni mesi in Brasile, nella missione di madre Emilia Marchesini. La seconda testimonianza è stata quella di
Michele, un giovane proveniente dal Ghana,
salvato dall’organizzazione Mare Nostrum. Ha
raccontato il suo viaggio di 2.000 km attraverso
il deserto, per quattro giorni. “Sono arrivato in
Libia – ha detto – dove pensavo di essere salvo. In Libia c’era invece guerriglia, sono stato
imprigionato forse per essere venduto schiavo.
Una notte hanno aperto i cancelli e siamo fuggiti tutti. Per fortuna mi ha accolto una famiglia
che mi ha dato i soldi per arrivare a Tripoli. Qui
ho lavorato per poter pagare il viaggio in Italia.
Sono salito su una piccola barca assieme ad altri
trenta compagni. Perché sono partito dal Ghana? Per cercare un mondo migliore. Qui non voglio creare problemi a nessuno. Voglio studiare
e lavorare”.
La terza testimonianza è stata la lettura di un
brano del libro dedicato a padre Sandro Pizzi,
morto cinque anni fa in Uganda, e scritto da
Enrico Carioni.
Dopo la lettura tratta dal Libro di Giona che
racconta la conversione degli abitanti di Ninive
e la proclamazione del brano del Vangelo con
la chimata di Matteo (9,9-13), è seguita la riflessione del vescovo Oscar, che ha spiegato in particolare il brano di Giona sottolineando come
“prima dei niniviti è Giona stesso che si è convertito, lui missionario contro voglia. Dobbiamo anche noi convertirci all’amore di Dio che
non è mai esclusivo, ma arriva a tutti. La fede
deve essere annunciata da persona a persona,
con la fatica e con l’onore di evangelizzare. Gio-
MISSIONE - “DARE SENSO AL VIAGGIO”
Brasile: un’esperienza
certamente da provare
Rosanna Facchi “nascosta” nel gruppo
LITURGIA DEL GIORNO DEL SIGNORE
Fragilità dell’uomo e fragilità di Dio
Incontro con Brunetto Salvarani, 27 ottobre, ore 20.45
Centro di Spiritualità, via Medaglie d’Oro 8, Crema
“AMERAI IL SIGNORE DIO E IL TUO PROSSIMO”
Prima lettura: ES 22,20-26
Salmo: 17
Seconda lettura: 1TS 1,5-10
Vangelo: MT 22,34-40
In quel tempo, i farisei, avendo udito che
Gesù aveva chiuso la bocca ai sadducèi, si
riunirono insieme e uno di loro, un dottore della Legge, lo interrogò per metterlo alla
prova: «Maestro, nella Legge, qual è il grande
comandamento?».
Gli rispose: «“Amerai il Signore tuo Dio
con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima
e con tutta la tua mente”. Questo è il grande e
primo comandamento. Il secondo poi è simile
a quello: “Amerai il tuo prossimo come te stesso”. Da questi due comandamenti dipendono
tutta la Legge e i Profeti».
È
la vetta del Vangelo, il più grande comandamento. Tutto, parole e gesti di
Gesù, trova sintesi e significato in questo
comando. All’amore si risponde con l’amore e quello per l’altro è via per rendere
a Dio il bene che riceviamo ogni giorno,
anche attraverso il prossimo. Il secondo
– l’amore del prossimo – è simile al primo, l’amore di Dio. I due comandamenti
sono simili perché in Gesù Dio e l’uomo
sono diventati simili.
A unire i due comandamenti non è il
destinatario oggetto dell’amore, ma proprio l’amore. E l’amore non
dipende dalla Legge, ma al
contrario tutta la Legge dipende dall’amore. Dipende
è lo stesso che “pendere”,
“stare appeso”. È la descrizione della morte del Signore
che dà a noi la vita. La sua
Pasqua mostra nei fatti come
si fa ad amare Dio e il prossimo.
Anche questa domanda
dei farisei è fatta per mettere
Gesù in difficoltà, farlo inciampare dopo
che aveva chiuso la bocca ai sadducei.
Gesù risponde con forza che il più grande
non è uno, ma due comandamenti e che
“il secondo è simile al primo”. Da Gesù
in poi i due comandamenti non si possono più citare separati l’uno dall’altro.
Un momento della Veglia missionaria di sabato scorso
Chiara Lubich: “Dunque l’amore è
tutto, ma per poterlo vivere bene occorre conoscere le sue qualità. Per prima
cosa Gesù, che è morto per tutti, amando tutti, ci insegna che il vero amore va
indirizzato a tutti. Non come l’amore
che viviamo noi, che ha un
raggio ristretto: la famiglia,
gli amici, i vicini... L’amore
vero, ancora, ama per primo,
non aspetta di essere amato,
come in genere è dell’amore
umano: si ama chi ci ama.
No, l’amore vero prende l’iniziativa, come ha fatto il
Padre quando, essendo noi
ancora peccatori, quindi non
amanti, ha mandato il Figlio
per salvarci. E ancora: l’amore vero vede Gesù in ogni prossimo:
‘L’hai fatto a me’ ci dirà Gesù al giudizio
finale. Gesù vuole anche che l’amore, che
egli ha portato sulla terra, diventi reciproco: che l’uno ami l’altro e viceversa, sì da
arrivare all’unità”.
Angelo Sceppacerca
XXX domenica del Tempo ordinario (Anno A) Domenica 26 ottobre 2014
na – ha continuato monsignor Cantoni – scopre
che Dio ama anche i Niniviti che si convertono.
Si credeva un inviato per minacciare e invece ha
trovato un Dio che ama e perdona”. Sull’esempio che arriva dalla vicenda di Giona, il vescovo
Oscar ha invitato tutti “a lasciarsi afferrare sempre più dall’amore di Gesù e marcare dal fuoco
della passione per il Regno di Dio, per essere
portatori della gioia del Vangelo”.
La Veglia è proseguita con alcuni gesti, a
rappresentare il nostro impegno concreto. Due
migranti hanno presentato una croce di legno,
“simbolo di tanti fratelli e sorelle annegati in
mare”. Due sposi hanno presentato una catena
spezzata, “simbolo di libertà dalle schiavitù,
ma anche espressione di anelli che, congiunti,
tenevano insieme”. Infine, due giovani hanno
presentano due stoffe di colore diverso che, unite, “sono simboo della forza che l’unione può
dare”. Al termine, è stato consegnato a tutti i
presenti il simbolo della Veglia, un bellissimo
crocifisso intrecciato con fili di bambù, opera di
artigiani di etnia Guaranì, che vivono al confine
tra Argentina e Uruguay. Un ricordo anche di
don Federico Bragonzi, che li ha portati a Crema quest’estate.
R
osanna Facchi è una signora di Camisano che, come si
dice, “sprizza vitalità da tutti i
pori”. Quest’estate ha trascorso
tre settimane a Piabetà, 40 km
da Rio de Janeiro, ospite di madre Amelia Marchesini, insieme
ad altri due volontari che hanno
fatto il corso Dare senso al viaggio
promosso dal Centro Missionario
Diocesano.
Valigie e borsoni all’aeroporto di
Linate, il 22 luglio 2014, pronta per
vivere una nuova esperienza di tre
settimane. Dopo una nottata in aereo, ecco che si atterra a Rio de Janeiro. È madre Amelia Marchesini
in persona che viene a prendermi
per portarmi nella sua missione a
Piabetà Magè, nell’immensa periferia di Rio.
Mi ritrovo con altri volontari per
condividere questo “Agosto Felice” che è un po’ come il Grest estivo che viene fatto qui da noi.
Mentre aspettavo l’arrivo di agosto, visto che ero arrivata alla fine
di luglio, ho vissuto alcuni giorni
in convento con le altri madri canossiane. Ogni giorno, verso sera,
andavamo a Messa in diverse chiese del quartiere, dove ho potuto
toccare con mano la realtà delle
persone che vi abitano, e ti accorgi subito che la gente ti guarda, ti
sorride, ti saluta… Un’umiltà e un
rispetto che dalle nostre parti è difficile trovare. Insomma, un’accoglienza che ti tocca.
Finalmente “Agosto Felice”
inizia! Arrivano i bambini che
non vedono l’ora di passare il loro
tempo con noi volontari italiani.
Alla mattina, in convento, si faceva l’“officina”, cioè dei laboratori,
per poi, nel pomeriggio, andare
alla Quadra, un posto vicino dove
c’era tanto spazio e tempo per stare
insieme.
Lì non importava parlare due
lingue diverse o essere di un altro
colore, c’era la voglia di stare insieme e di conoscersi anche con gesti,
parole ed espressioni: tutto andava
bene… Si giocava, si ballava, ci si
divertiva.
La gioia di questi bambini nello
stare con noi mi ha riempito il cuore di emozioni, qualcosa che non
so spiegare, ma che non dimenticherò. Un regalo che mi hanno
dato e che porterò sempre con me.
Un’esperienza da provare!
Grazie al Centro Missionario di
Crema che mi ha dato questa possibilità.
Rosanna Facchi
SANTO STEFANO - SANT’ANGELA MERICI
Celebrazione della Cresima
C
elebrazione della Santa Cresima, recentemente, nelle parrocchie dell’Unità pastorale cittadina di Santo Stefano in Vairano
e di Sant’Angela Merici. Il vescovo monsignor Oscar Cantoni ha
confermato con il dono dello Spirito Santo un bel gruppo di ragazzi e di ragazze, che sono stati seguiti nel loro percorso di preparazione al Sacramento dai catechisti della comunità. Con il Vescovo,
ha concelebrato la santa Messa della Confermazione il parroco
don Francesco Gipponi.
(Foto La Nuova Immagine)
amenti
Aggiorn ni
quotidia to
ro si
sul nost rrazzo.it
uovoto
www.iln

CREMOSANO
Tragedia in cantiere,
muore colpito dalla gru
VITTIMA UN 59ENNE MANTOVANO
È
Incidente sul lavoro a Castelleone
stata una tragedia che ha fatto
salire a 13 il numero delle morti bianche in provincia di Cremona
nel 2014 quella che lunedì ha portato il buio su un cantiere di Cremosano e su una famiglia mantovana.
Quella di Marco Beschi, 59enne di
Solferino, deceduto mentre stava
lavorando con la sua squadra alla
costruzione di un capannone nella
zona industriale San Benedetto.
L’uomo, stando alle ricostruzioni operate dai Carabinieri coadiuvati dagli ispettori del lavoro e
dall’Asl, stava lavorando accanto a
una parete quando è stato colpito
violentemente dal braccio di una
gru manovrata da un collega. Il
59enne sarebbe stato sbalzato contro il muro, proprio nel punto in
cui era agganciato un giratubi che
gli avrebbe perforato la gola. Tutto
è accaduto in un tragico istante.
Marco Beschi non avrebbe avuto
nemmeno il tempo e l’opportunità di schivare il braccio meccanico
che lo avrebbe colpito alle spalle.
Immediatamente sono stati allertati i soccorsi. Purtroppo al loro
arrivo i sanitari non hanno potuto
fare altro che constatare il decesso
dell’operaio che lascia moglie e figlio.
S
ingolare incidente sul lavoro risoltosi fortunatamente con ferite
serie ma non preoccupanti quello verificatosi martedì, intorno a
mezzogiorno, in un’azienda dismessa situata nella zona industriale
di Castelleone. Un operaio stava cambiando pluviali quando il cedimento della copertura lo ha fatto cadere all’interno della ditta dove
è rimasto intrappolato.
L’uomo, un 33enne di Credera Rubbiano, e un collega erano stati
incaricati dal proprietario dell’azienda di effettuare la sostituzione dei canali di scolo dell’acqua piovana sul tetto del capannone,
attualmente non in uso, situato in via Donatori del Sangue. I due
hanno operato dall’esterno non avendo le chiavi della ditta. Mentre
stavano lavorando il 33enne è caduto, causa il cedimento di una parte
della copertura, all’interno del capannone. Un volo di quattro metri
che gli ha provocato serie lesioni. Il collega ha lanciato l’allarme ma
non è riuscito a raggiungere nell’immediato l’amico ferito in quanto,
non avendo le chiavi dell’azienda, non poteva entrare nella stessa.
È servito l’intervento di alcuni operai di una ditta che si trova nelle
vicinanze per aprire un varco ai soccorritori.
Era un operaio esperto Beschi,
lavorava a Cremosano da alcuni
mesi. Per un’azienda di Castiglione
delle Stiviere, con il suo team, stava
realizzando un nuovo capannone.
La disgrazia ha tolto il sorriso ai
colleghi che con il 59enne condividevano le giornate e gettato nel
dolore i familiari.
Sul corpo dell’uomo è stata di-
sposta l’autopsia. Servirà anche a
confermare la ricostruzione della
dinamica del sinistro che sottolinea, purtroppo, nuovamente,
quanto i decessi sul lavoro siano in
crescita. In provincia di Cremona
sono quasi raddoppiati negli ultimi
due anni. E l’Anmil interroga chiedendo più interventi e prevenzione,
nei cantieri come nelle scuole.
Incendio,
famiglia
evacuata
I
ncendio in un appartamento Aler e una famiglia
viene evacuata. È accaduto
ieri mattina in via Edallo,
a Crema, dove i Vigili del
Fuoco sono stati chiamati
a intervenire per domare le
fiamme sviluppatesi nella
camera da letto di un’unità
abitativa di residenza popolare. Nessuna intossicazione
ma danni ingenti all’immobile. Il rogo si sarebbe
innescato probabilmente a
causa di un cortocircuito o
di un surriscaldamento di
un cavo elettrico. È partito
dalla camera da letto e, grazie al tempestivo intervento
dei pompieri, a quel locale è
rimasto circoscritto, anche
se il fumo nero si è diffuso
in tutti gli ambienti.
A lanciare l’allarme sono
stati i due più giovani componenti del nucleo famigliare, i due figli dei padroni di
casa. Accortisi del fumo e
di rumori sospetti provenire dalla camera hanno abbandonato l’appartamento
chiamando aiuto.
I Vigili del Fuoco sono
arrivati sul posto e hanno
spento l’incendio mettendo in sicurezza l’immobile.
L’appartamento è stato dichiarato inagibile e l’Aler ha
dovuto provvedere a trovare
una sistemazione alla famiglia rimasta senza tetto.
sabato 25 ottobre 2014
15
SPINO D’ADDA: recuperato furgone rubato
I
Carabinieri di Bagnolo Cremasco nella notte tra martedì e
mercoledì appena trascorsa hanno intercettato e recuperato un furgone rubato. Incrociato lungo la Paullese all’altezza
di Spino d’Adda il mezzo, a bordo del quale si trovavano 7
persone, è stato abbandonato dagli occupanti dopo un breve
inseguimento.
I militari dell’Arma, dopo averlo intercettato, non lo hanno
mai perso di vista avviando un inseguimento protrattosi sino a
Zelo Buon Persico dove i malfattori hanno capito di non poter
seminare i Carabinieri e hanno quindi deciso di abbandonare il
furgone e scappare a piedi nei campi.
Il mezzo commerciale, risultato provento di un furto consumato a Turate (Co), è stato restituito al legittimo proprietario.
Doveva essere utilizzato, nelle intenzioni dei malfattori, per caricare refurtiva.
RICENGO: la Finanza fa un regalo al Museo
M
axi sequestro di reperti archeologici in un’abitazione privata di
Ricengo. Lo ha operato la Guardia di Finanza che ha rinvenuto
un vero e proprio tesoro che, una volta catalogato, sarà consegnato al
Museo Civico di Crema e del Cremasco. Rinvenute monete di epoca
romana, anfore greche, pezzi d’artiglieria e altro ancora
Quando i Finanzieri sono entrati nell’abitazione del ricenghese si
sono trovati di fronte un autentico museo privato con reperti archeologici di epoca romana e storici risalenti alla Seconda Guerra d’Indipendenza. Appassionato di storia militare nonché esperto d’armi antiche
e moderne, in anni di ricerche personali aveva accumulato centinaia
di reperti del I e II secolo a.C. e di età medioevale, oltre a numeroso
materiale bellico e a oggettistica varia riconducibili all’epoca napoleonica, alle battaglie risorgimentali di Solferino e San Martino e ai due
conflitti mondiali, parte dei quali anche rivenduto sul web.
L’attività di ricerca è stata condotta, però, senza l’autorizzazione
del Ministero dei Beni Culturali e la normativa nazionale prevede che
i reperti rinvenuti nel sottosuolo debbano essere denunciati entro 24
ore dalla scoperta al Soprintendente, al sindaco ovvero all’Autorità di
Pubblica Sicurezza in quanto considerati beni culturali appartenenti
allo Stato. I Finanzieri della Tenenza di Crema hanno catalogato 800
monete antiche di epoca romana tardorepubblicana (I e III sec a.C.) e
500 di età medioevale e contemporanea (19° secolo), più di 300 munizioni d’artiglieria a palla, circa 700 ogive, 160 bombe a mano e da lancio, 13 proiettili d’artiglieria, oltre ad oggettistica varia quali bottoni
ed elmetti da guerra. Oltre a ciò sono stati rinvenuti e sequestrati circa
500 oggetti, di notevole interesse storico, databili tra la protostoria e
l’età contemporanea. Tra questi anche un piatto e due anfore provenienti da scavi effettuati nell’Italia meridionale e di produzione della
Magna-Grecia. Sono stati sottoposti a sequestro anche i due metaldetector utilizzati per le ricerche.
I reperti sono stati sottoposti al vaglio della Soprintendenza per i
Beni Archeologici della Lombardia che ne ha certificato l’autenticità
e l’interesse storico-archeologico. Andranno ad arricchire il Museo
Civico di Crema e del Cremasco.
www.citroen.it
www.citroen.it
HÉ METTERE
PERCHÉ METTERE
GLI AIRBUMP
GLI AIRBUMP
PORTI
SULLE
RE?
PORTI RE?
®
E
C4 CACTUS
NUOVA CITROËN C4 CACTUS
®
. PROTEZIONI AIRBUMP®.
AIRBUMPCON
RIVE TUA DA 199€
FORMULA
AL MESE
SIMPLYDRIVE TUA DA 199€ AL MESE
®
E
ostituirla, tenerla o restituirla
• Dopo 3 anni sei libero di sostituirla, tenerla o restituirla
• Estensione di garanzia
olizza furto e incendio
• Antifurto comprensivo di polizza furto e incendio
26 OTTOBRE.
XXXXXXXX. TI ASPETTIAMO DOMENICA
XXXXXXXXXXXXX.
CRÉATIVE TECHNOLOGIE
roën C4 Cactus 1.2Consumo
PureTech su
110
percorso
S&S: 4,7
misto:
l/100
Nuova
Km.Citroën
Emissioni
C4diCactus
CO2 su
1.2percorso
PureTech
misto:
110 Nuova
S&S: 4,7
Citroën
l/100
C4Km.
Cactus
Emissioni
1.2 PureTech
di CO2 su
75,percorso
Nuova Citroën
misto: Nuova
C4 Cactus
Citroën
1.2C4 Cactus 1.2 PureTech 75, Nuova Citroën C4 Cactus 1.2
Offerta
promozionale
esclusi IPT,
Kit PureTech
sicurezza + contributo
PFU e107
bollo g/Km.
su dichiarazione
Offerta di
promozionale
conformità, esclusi
al nettoIPT,
dell’Kit“Incentivo
sicurezza Concessionarie
+ contributo PFU
Citroën”.
e bolloOfferta
su dichiarazione
delle Concessionarie
di conformità, al netto dell’ “Incentivo Concessionarie Citroën”. Offerta delle Concessionarie
1.2 PureTech 110 S&S:
PureTech
10782,
g/Km.
Nuova
Citroën
C4 Cactus
1.2
110 S&S:
privati, valida in caso di permuta
Citroëno che
rottamazione
aderisconodiall’iniziativa,
un usato e riservata
su tutte ai
le clienti
vettureprivati,
disponibili
validain inrete
caso
finodi ad
permuta
esaurimento
o rottamazione
scorte nondi cumulabile
un usato econ
su tutte
altre iniziative
le vettureindisponibili
corso. Esempio
in rete difino
finanziamento
ad esaurimento
su Nuova
scorte Citroën
non cumulabile
C4 Cactus
con1.2
altre iniziative in corso. Esempio di finanziamento su Nuova Citroën C4 Cactus 1.2
caso di permuta o rottamazione
PureTech
€ 14.150
75 LIVE.
chiavi
Prezzo
in mano,
di vendita
IVA epromozionato
messa su strada
in caso
incluse
di permuta
(IPT esclusa).
o rottamazione
Anticipo €
€ 3.400.
14.150 Imposta
chiavi in sostitutiva
mano, IVAsul
e messa
contratto
su strada
in misura
incluse
di legge.
(IPT esclusa).
Spese di
Anticipo
incasso€mensili
3.400.€Imposta
3,50. Importo
sostitutiva
totale
sul del
contratto in misura di legge. Spese di incasso mensili € 3,50. Importo totale del
porto totale dovuto € 11.852.
credito
35€rate
11.100.
mensiliSpese
da €pratica
199 e pari
una arata
€ 350.
finaleImporto
denominata
totaleValore
dovutoFuturo
€ 11.852.
Garantito
35 rate
da €
mensili
5.634.
da TAN
€ 199
(fisso)
e una
2,99%
rata finale
TAEG denominata
5,21%. La rata
Valore
mensile
Futuro
comprende
Garantitoi servizi
da € 5.634.
facoltativi
TAN
EssentialDrive
(fisso) 2,99% TAEG 5,21%. La rata mensile comprende i servizi facoltativi EssentialDrive
porto mensile del servizio €(Estensione
5,53) e Azzurro
della Garanzia
relax (Antifurto
36 mesi/30.000
con polizzaKm,
furtoimporto
e incendio
mensile
– Prov.
delVA,
servizio
importo
€ 5,53)
mensile
e Azzurro
del servizio
relax€(Antifurto
11,50). con
Offerte
polizza
promozionali
furto e incendio
riservate
– Prov.
a Clienti
VA,Privati.
importoInformazioni
mensile deleuropee
servizio di
€ base
11,50).
sul credito
Offerte promozionali riservate a Clienti Privati. Informazioni europee di base sul credito
ovazione Banque PSA Finance-Succursale
ai consumatori d’Italia.
presso le
Offerta
Concessionarie.
valida fino Salvo
al 31/10/2014.
approvazioneLeBanque
foto sono
PSAinserite
Finance-Succursale
a titolo informativo.
d’Italia. SimplyDrive
Offerta valida
è ilfino
prodotto
al 31/10/2014.
finanziario della
Le foto
formula
sono FreeDrive
inserite a dedicato
titolo informativo.
a Nuova Citroën
SimplyDrive
C4 Cactus.
è il prodotto finanziario della formula FreeDrive dedicato a Nuova Citroën C4 Cactus.
CREMA - VIA INDIPENDENZA, 55 - TEL. 0373 200770
CONCESSIONARIA CITROËN
LODI - VIALE PIACENZA, 67 - TEL. 0371 432722
SRL
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
PER CREMONA E PROVINCIA:
P R E M I AT O C O M E M I G L I O R C O N C E S S I O N A R I O
D ’ I TA L I A D E L 2 0 1 2 E 2 0 1 3 P E R L A Q U A L I TÀ D E L S E R V I Z I O
[email protected] 1
OFFICINA AUTORIZZATA - ASSISTENZA RICAMBI: F.lli Locatelli s.n.c.
Bagnolo Cremasco S.S. 235 km 47 (Crema-Lodi) - Tel. e Fax 0373 234869
08/10/14 14.52
08/10/14 14.52
16
Necrologi
Grazie di cuore a tutti coloro che hanno
voluto onorare in vari modi
SABATO 25 OTTOBRE 2014
I cavalieri della Repubblica Italiana della Sede di Crema partecipano al dolore
dei familiari per la perdita del
È mancata all’affetto dei suoi cari
Circondato dall'affetto dei suoi cari, è
mancato
Cav. Uff. Camillo Lucchi
Alberto
medico
Vaiano Cremasco, 25 ottobre 2014
Crema, 21 ottobre 2014
Gino e Laura, rattristati per la perdita
del caro
dott. Camillo Lucchi
Camillo
nel momento della sua scomparsa;
grazie in particolare ai suoi antichi pazienti, dai quali ho saputo che da bambini lo chiamavano zio Camillo e non
ne avevano paura, perché cantava loro
canzoncine; a chi lo ha accompagnato
nel suo impegno religioso e civile; a
chi lo ha confortato visitandolo e colloquiando con lui anche da lontano
negli ultimi mesi di immobilità; grazie
agli amici più intimi, che gli sono stati
molto vicini e hanno condiviso con lui
anche la gioia dell'onorificenza papale;
grazie al sindaco e all'amministrazione
comunale, che lo hanno onorato concedendo la sala dei Ricevimenti per
l'ultimo incontro con la gente di quella Crema che Camillo ha tanto amato;
grazie a monsignor Vescovo, al parroco don Emilio e ai sacerdoti che hanno
pregato per lui e celebrato e concelebrato le esequie.
Infine grazie al medico curante dott.
Piantelli, che lo ha aiutato a raggiungere una veneranda età e al dott. Aiolfi
che lo ha supportato negli ultimi giorni
insieme al personale ospedaliero, nonché Maurizio Savoldi, aiuto prezioso.
Grazie di cuore a tutti, anche a chi ha
contribuito con tempestività a farne
conoscere la scomparsa e alla stampa
(in particolare a don Giorgio e al Nuovo
Torrazzo) che ha parlato di lui, delineandone con stima l'attività.
Grazie infine ai cari nipoti che ci sono
stati sempre vicini e all'insostituibile
Franca.
Per concludere Camillo avrebbe detto:
"Dio vi benedica" e io mi unisco a lui.
Carla Lucchi
Crema, 21 ottobre 2014
Partecipano al lutto:
- Franca Firmi e famiglia
Giorgio, Alberto, Paolo, Luigi ed Emma
Fontanella con le rispettive famiglie in
questo momento di grande dolore per
la perdita dello stimatissimo
dott. Camillo Lucchi
sono vicini con la preghiera alla moglie
Carla e ai familiari.
Crema, 21 ottobre 2014
Gigliola e Marco Giusto commossi e
riconoscenti ricordano con tanto affetto
il caro
dott. Camillo Lucchi
e sono vicini alla signora Carla in questo triste momento.
Crema, 21 ottobre 2014
Il Presidente e il Consiglio Direttivo
dell’Associazione
Cremasca Cure
Palliative “Alfio Privitera” Onlus, esprimono profondo cordoglio per la scomparsa del
dott. Camillo Lucchi
sostenitore dell’Associazione, ricordandone l’impegno e la profonda convinzione per la costituzione dell’Associazione stessa.
Alla vedova e ai parenti i sentimenti
della più sincera partecipazione da parte di tutti i soci.
Crema, 21 ottobre 2014
esprimono a Carla affettuosa vicinanza.
Crema, 21 ottobre 2014
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
Pierina Rossi
ved. Benzoni
di anni 92
"Nell'immensa tua luce, o Dio
Amore, io vivo".
Gabriele, Annalisa, Rinella, Mariagrazia, Pierfranco, Maretta e Lorenzo Patrini con le rispettive famiglie, si uniscono
nel dolore e nella preghiera alla cara
signora Carla per la morte dell'amato
marito
Camillo
Sicuri che la sua limpidezza d'animo, la
dolcezza e la bontà, rimarranno sempre
vive nei loro cuori e in tutti coloro che
lo conobbero.
Offanengo, 21 ottobre 2014
Nuccia Agostino con Stefania e Roberta
partecipano con affetto al dolore della
moglie Carla per la scomparsa del carissimo
Ne danno il triste annuncio i figli Antonio, Franco con la moglie Franca, i
nipoti Cristian, Barbara con Umberto,
le cognate e i parenti tutti.
Un particolare ringraziamento al dott.
Francesco Tornaghi, dott. Mario Guerini e dott. Luca Grossi, al sig. Angelo Mazzoleri e signora Romina per le
amorevoli cure prestate.
I funerali si svolgeranno in Pieranica,
oggi, sabato 25 ottobre alle ore 14.30,
partendo dall’abitazione in via Vecchio
Quartiere, 4 per la chiesa parrocchiale;
dopo la funzione la cara salma proseguirà per il cimitero locale.
Pieranica, 24 ottobre 2014
dott. Camillo Lucchi
Nanni e Giulia Duse si uniscono al
grande dolore di Carla e familiari per
la scomparsa del loro amato e stimatissimo
dott. Camillo Lucchi
Crema, 21 ottobre 2014
di anni 64
Ne danno il triste annuncio la moglie
Onorina, i figli Nicola, Ilaria e i parenti
tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti,
preghiere e la partecipazione al rito funebre hanno preso parte al loro dolore.
Esprimono un particolare ringraziamento a tutta l'équipe del Reparto di
Nefrologia dell'Ospedale di Crema per
le amorevoli cure prestate.
Offanengo, 20 ottobre 2014
Circondato dall'affetto dei suoi cari, è
mancato
A funerali avvenuti, i familiari della
cara
Crema, 21 ottobre 2014
Camillo
Crema, 21 ottobre 2014
Orsola con tanta tristezza partecipa al
dolore della signora Carla per la perdita
del caro marito
dott. Camillo Lucchi
Crema, 21 ottobre 2014
Francesco Bianchi
(Franco)
Maria Rosa Denti
di anni 73
nell’impossibilità di farlo singolarmente, ringraziano tutti coloro che con
preghiere, scritti e la partecipazione ai
funerali hanno condiviso il loro dolore
per la dolorosa perdita.
Crema, 24 ottobre 2014
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
Partecipano al lutto:
- Dott. Sergio Perego e famiglia
dott. Camillo Lucchi
e porgono le più affettuose e sentite
condoglianze.
Pandino, 21 ottobre 2014
Con commosso affetto Rina e Giulia
partecipano al dolore di Carla e dei nipoti per la morte del carissimo
dott. Camillo Lucchi
che ricorderanno sempre come vero
amico soprattutto per l'aiuto morale
sempre dato alla loro Taziana.
Crema-Montreal, 21 ottobre 2014
Romano Cerioli
di anni 78
Ne danno il triste annuncio i fratelli
Agostino con Luigina, Piero con Rosanna, la sorella Maria con Riccardo, i
cari nipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare ai medici e al personale infermieristico della casa di riposo "Brunenghi"
di Castelleone per le premurose cure
prestate.
Castelleone, 24 ottobre 2014
È improvvisamente mancato all'affetto
dei suoi cari
È mancata all'affetto dei suoi cari
Agostina Cantoni
(Augusta)
in Savoia
Ne danno il triste annuncio il figlio Ezio,
il fratello Franco, i cognati, le cognate, i
nipoti e tutti i parenti.
La cerimonia funebre si svolgerà oggi,
sabato 25 ottobre alle ore 15 partendo
dall'abitazione in via Dante Alighieri n.
2/B per la chiesa parrocchiale di Fiesco;
la tumulazione avverrà nel cimitero locale. I familiari ringraziano di cuore quanti
partecipano al loro dolore.
Fiesco, 24 ottobre 2014
Maria Gaiani
ved. Sanella
di anni 96
Ne danno il triste annuncio i figli Luciano e Angelo, le nuore, i nipoti, i pronipoti e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con fiori, scritti, preghiere e
la partecipazione al rito funebre hanno
preso parte al loro dolore.
Sabbioni di Crema, 21 ottobre 2014
Zeffira Aiolfi
(Pina)
ved. Nichetti
ringrazia; un forte abbraccio a tutti, vi
abbiamo sentito silenziosamente vicini.
Ripalta Vecchia, 16 ottobre 2014
È mancato all'affetto dei suoi cari
di anni 87
Ne danno il triste annuncio la figlia Antonella con Vanni, i cari nipoti Federico
e Paolo, la cognata Giuseppina e tutti
i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare ai medici e al personale infermieristico del reparto di Unità Coronarica
dell'Ospedale Maggiore di Crema per le
premurose cure prestate.
Crema, 22 ottobre 2014
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
Alessio Ghisetti
di anni 56
Ne danno il triste annuncio la mamma
Concetta, il fratello Alessandro con Lorena, i nipoti Michele e Maurizio, tutti
i parenti. A funerali avvenuti i familiari
ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare ai medici e al personale infermieristico del reparto Cure Palliative dell'Ospedale Kennedy.
Pianengo, 24 ottobre 2014
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
Santina Capelli
di anni 82
Ne danno il triste annuncio la sorella
Antonietta con il marito Severino, il fratello Pietro con la moglie Maddalena, i
nipoti, i pronipoti e tutti i parenti.
La cerimonia funebre si svolgerà oggi,
sabato 25 ottobre alle ore 10 nella chiesa parrocchiale di Campagnola Cremasca; la tumulazione avverrà nel cimitero
locale.
La cara salma, proveniente dalla casa in
Bottaiano via Guercilena n. 43, giungerà in chiesa alle ore 9.45.
Un servizio pullman sarà disponibile
dalla casa per la chiesa e dopo la cerimonia religiosa per il cimitero e ritorno.
I familiari ringraziano di cuore quanti
con fiori, scritti e preghiere partecipano
al loro dolore.
Bottaiano, 23 ottobre 2014
È mancato all'affetto dei suoi cari
di anni 75
Bortolo Morotti
di anni 79
Ne danno il triste annuncio la moglie
Giuliana, i figli Luciana con Tiziano,
Giacomo con Milena, la cara nipotina
Aurora, i fratelli, le sorelle, i cognati, le
cognate, i nipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare per le premurose cure prestate al dott.
Adriano Rapuzzi e all'infermiera Barbara.
Capralba, 22 ottobre 2014
È mancata all'affetto dei suoi cari
Michele Seresini
di anni 74
Augusta Cantoni
di anni 82
Ranunzio Ghilardi
Ne danno il triste annuncio il marito
Carlo, i figli Giovanni, Anita e Luca, le
nuore, il genero, i cari nipoti, le sorelle,
i cognati, le cognate e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore tutti coloro che con scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Crema, 20 ottobre 2014
Per
Agostino Barbieri
"Se conoscessi il mistero
immenso del Cielo dove ora vivo,
Questi orizzonti senza fine,
questa luce che tutto investe e penetra,
non piangeresti se mi ami!
Sono Ormai assorbito nell'incanto di Dio
nella sua sconfinata bellezza.
Le cose di un tempo
sono così piccole al confronto!
Mi è rimasto l'amore di te,
una tenerezza dilatata
che tu neppure immagini.
Vivo in una gioia purissima.
Nelle angustie del tempo
pensa a questa casa ove un giorno
saremo riuniti oltre la morte,
dissetati alla fonte inestinguibile
della gioia e dell'amore infinito.
Non piangere
se veramente mi ami!"
La famiglia del caro
di anni 81
Ne danno il triste annuncio i figli Claudia, Gianenrico con Rosaria, i nipoti
Lara e Mattia, i fratelli, le sorelle, le
cognate, i nipoti e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con fiori, scritti, preghiere e
la partecipazione la rito funebre hanno
preso parte al loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare a tutto il personale del Reparto Hospice dell'Ospedale Kennedy e all'èquipe delle Cure Palliative di Crema per le
amorevoli cure prestate.
Montodine, 18 ottobre 2014
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
Melchi e Carla Croci commossi partecipano al dolore di Carla per la perdita
del carissimo amico
Gina e Lalla Martini con Federico ricordano con affetto e stima il
e sono vicini alla moglie Carla e a tutti i
familiari in questo triste momento.
Crema, 21 ottobre 2014
Giacomo Alessandro
Ratti
dott. Camillo Lucchi
Pierbattista, Maruzza, Maria Luisa e
Chiara con Cristian partecipano sentitamente al dolore di Carla per la scomparsa del caro amico di famiglia
Giulia e Clara Cerrato unitamente a
mamma e papà partecipano commossi
al grande dolore della famiglia Doldi
per la scomparsa dell'amico d'infanzia
Eri, sei, sarai sempre nei nostri cuori.
Le tue sorelle con le rispettive famiglie.
Crema, 17 ottobre 2014
L'amministratore del condominio "Palazzo Rossi" sito in Crema in via Marinelli, viale Euroa e i signori condomini,
porgono sentite condoglianze ai familiari per la scomparsa della signora
Agostina Cantoni
Crema, 17 ottobre 2014
Ne danno il triste annuncio la moglie
Milena, i figli Giovanni e Massimo con
Cristina, i cari nipoti Mattia e Martina,
il cognato Franco con Piera, i nipoti
e i parenti tutti. Il funerale avrà luogo
nella chiesa parrocchiale di Offanengo
oggi, sabato 25 ottobre alle ore 9.30
partendo dall'abitazione in via Madonna del Pozzo n. 21, indi proseguirà per
il cimitero locale. Non fiori ma offerte
all'oratorio di Offanengo.
I familiari ringraziano quanti parteciperanno al loro dolore.
Esprimono un vivo ringraziamento
all'équipe cremasca Cure Palliative per
le premurose cure prestate.
Offanengo, 23 ottobre 2014
Ilma Della Giustina
ved. Roderi
di anni 93
Ne danno il triste annuncio i figli Mario,
Aldo con Lina, i nipoti Sara, Paolo con
Monica e il piccolo Brando, i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti hanno preso parte al loro
dolore.
Un ringraziamento particolare viene
rivolto a tutto il personale dell'Hospice
e alla signora Fiorenza. La cara salma
è stata tumulata nel cimitero di Forcal in
Vittorio Veneto (Treviso).
Crema, 23 ottobre 2014
sabato 25 ottobre 2014
17
CAPERGNANICA
Tanti lavori
per la scuola
di GIAMBA LONGARI
P
eriodo intenso di attività per
l’amministrazione comunale
di Capergnanica, impegnata su
più fronti. Dal centro sportivo
ai servizi forniti alla popolazione, dal riscatto dei punti luce
a una serie d’importanti lavori
all’edificio scolastico fino alla
programmazione futura di
alcune asfaltature: sono tanti
gli interventi realizzati o in fase
progettuale, confidando in quei
contributi economici che, considerato il perdurare della fase di
crisi, sono fondamentali anche
per i nostri Comuni.
“Proprio in questi giorni – esordisce il sindaco Alex
Severgnini – abbiamo completato
l’iter del riscatto dei punti luce da
Enel Sole, a costo zero per le casse
comunali: dal 30 ottobre gestiremo noi gli impianti grazie a un
affidamento annuale provvisorio,
al termine del quale faremo la
gara per la gestione definitiva e
provvederemo pure al cambio
delle lampade. In tal modo, oltre
a una maggiore tutela energetica,
avremo un risparmio annuo pari
a 15.000 euro”.
In ambito di opere, tanto è
stato fatto per il plesso delle
scuole elementari. “Durante la
pausa estiva – riprende il sindaco
– sono stati rifatti i servizi igienici, cambiati tutti i pavimenti,
riqualificata l’aula d’informatica,
ampliata la mensa, riparata la
caldaia e riverniciato le aule, per
una spesa complessiva di circa
100.000 euro. Grazie anche al
contributo economico della Banca Popolare di Crema, alle elementari è in arrivo una nuova Lavagna Interattiva Multimediale,
mentre entro dicembre insieme
a insegnanti e rappresentanti dei
genitori definiremo le proposte
integrative, che comprendono a
scelta i corsi di nuoto o l’attività
dell’orto didattico”.
Alle scuole, però, c’è bisogno
di altri interventi, la cui realizzazione è legata alla concessione
di appositi contributi. “Come
Comune – spiega il sindaco
Severgnini – abbiamo aderito al
Bando statale sostenuto dai fondi
dell’8 per mille: il nostro progetto
riguarda l’ambito della riqualificazione energetica del plesso e
prevede, per una spesa di circa
450.000 euro, la posa di pompe
di calore, il cappotto termico
sulle pareti, l’isolamento del tetto
e la sostituzione dei serramenti.
Con un altro bando, poi, vogliamo aderire al Progetto No Limits
per attività sportive dedicate ai
disabili, utili per attuare nella
scuola momenti ludici e di aggregazione tra gli alunni. Inoltre,
abbiamo chiesto un contributo
anche per la sostituzione del tetto
della palestra: l’attuale copertura
è gravemente ammalorata e va
presto sostituita. Speriamo nella
concessione del contributo, altrimenti provvederemo diversamente con altri mezzi”.
Collegato alla palestra c’è il
centro sportivo comunale, altro
luogo oggetto di un’incisiva
azione di miglioramento. “Il
campo da calcio – fa sapere Alex
Severgnini – è stato recentemente
dotato di una tribuna prefabbricata, che va a completare i lavori
in precedenza realizzati per il
bar, l’illuminazione e gli arredi
interni. Già predisposta, inoltre,
l’impiantistica per dotare di luci
il campetto a fianco del campo
principale”.
Confermati e migliorati i
servizi rivolti alla popolazione
– soprattutto in ambito sociale
e culturale – l’amministrazione
non ha aumentato il costo dei
“blocchetti” per la mensa della
scuola elementare, coprendo con
fondi propri di bilancio la parte
mancante: in questo modo, nulla
in più grava sulle famiglie. Confermato pure il contributo alla
scuola materna parrocchiale.
“Per quanto riguarda il settore
della viabilità – rileva il sindaco
Severgnini – stiamo accantonando una discreta somma che, nella
primavera del 2015, utilizzeremo
per asfaltare le strade nelle zone
maggiormente dissestate. Abbiamo invece presentato in Regione
Lombardia il progetto per la
messa in sicurezza della centrale
via Robati: se sarà accolto, potremo finalmente intervenire al fine
di migliorare e regolarizzare il
traffico in centro al paese. Infine,
segnalo che siamo in trattativa
per ospitare, nella zona dell’area
commerciale, un mercato mensile la domenica mattina, con
prodotti a chilometro zero”.
IL SINDACO ALEX SEVERGNINI ILLUSTRA
GLI INTERVENTI FATTI E QUELLI
PROGRAMMATI PER IL PLESSO SCOLASTICO,
MA ANCHE PER STRADE E CENTRO SPORTIVO
Il Comune di Capergnanica e, in alto, il sindaco Alex Severgnini
VAIANO CREMASCO: DONAZIONE VAIANO
Alla materna sedie e aule a nuovo Risparmio
I
di LUCA GUERINI
S’
è vissuto un simpatico sabato pomeriggio,
il 18 ottobre scorso, presso la sede della
scuola materna di Vaiano Cremasco. Per iniziativa dei Donatori di sangue sono state donate alla scuola 80 nuove, coloratissime sedie
per i bimbi dell’asilo e sono state “inaugurate”
le aule rimesse a nuovo e tinteggiate sempre
grazie ai membri dell’associazione benefica,
molto impegnata per il bene della comunità.
L’intervento – non una cosa da poco – ha
reso più bella, accogliente e funzionale la materna ed è stato molto apprezzato dalla dirigente scolastica, professoressa Paola Orini
che, nel ringraziare i Donatori di sangue, ha
messo in evidenza l’importanza di far collaborare la scuola con il territorio. “Proprio in
questi tempi di scarse risorse economiche per
tutti, compresa la scuola, poter disporre del
lavoro gratuito dei volontari è una boccata
d’ossigeno che fa bene non solo all’istituto,
ma all’intera comunità di Vaiano” ha detto raggiante la nuova dirigente dell’Istituto
Comprensivo di Bagnolo Cremasco.
La Orini ha anche evidenziato il suo intendimento di promuovere una rete tra la scuola
e le varie realtà presenti in paese, dall’amministrazione comunale all’oratorio, fino alle
diverse associazioni. Anche il sindaco Domenico Calzi e l’assessore alla Scuola Fausta
Bombelli hanno ringraziato di cuore i Donatori del paese per il lavoro gratuito eseguito
a regola d’arte; grande soddisfazione hanno
espresso pure i rappresentanti dei genitori Sabrina Bombelli e Francesco Moroni.
Si è passati poi a visitare le aule e i bagni
tinteggiati con i colori che identificano le sezioni: azzurri, rossi e gialli. Un caloroso ringraziamento è stato espresso al presidente dei
Donatori di sangue, Gianfranco Cazzamali,
sempre sensibile ai problemi della scuola e un
altrettanto caloroso “grazie” è andato alla
coppia dei pittori-tinteggiatori Peppino Dasti e Andrea Valdameri, due pensionati che
hanno messo a servizio della comunità la loro
bravura ed esperienza nei lavori di questo tipo.
La bella sede della materna di Vaiano rimessa a nuovo e colorata ha pienamente convinto
anche le insegnanti Carmen, Margherita, Tania, Silvia, Moira, Sonia, Martina, Valentina,
Marianna, le quali hanno molto gradito. E forse ancor più hanno gradito i bimbi della materna che di fatto hanno già da tempo inaugurato
i locali con la loro festosa presenza dall’inizio
dell’anno scolastico 2014-2015.
Comuni sono sempre più
alle prese con i tagli dei trasferimenti statali e le richieste
da parte della cittadinanza
sono in aumento. La riduzione delle spese è quanto mai
necessaria. A Vaiano Cremasco il primo cittadino Domenico Calzi ha inaugurato una
nuova forma di risparmio: di
recente s’è autonominato responsabile dei lavori pubblici,
responsabilità amministrativa
volontaria e non obbligatoria.
La decisione snellisce e accelera i passaggi burocratici,
con notevole risparmio di
tempo e non solo, in quanto
il sindaco è in municipio ogni
giorno. Da geometra qual è,
inoltre, Calzi è anche competente in materia. La possibilità di ricoprire tale incarico
da parte del sindaco vale per
i Comuni con meno di 5.000
abitanti e Vaiano l’ha colta.
L’amministrazione, intanto, sta lavorando al progetto
di rifacimento della copertuna
della tribuna del campo sportivo di via Verga per eliminare
l’amianto presente. Rimozione e smaltimento costano
20.000 euro, per reperire i quali la Giunta parteciperà a un
bando regionale che copre le
spese al 50%. Dovesse arrivare
il contributo, si potrebbe partire a breve con l’intervento.
LG
Onoranze Funebri
Servizio 24 ore Diurno - Notturno - Festivo
Abitazioni, Ospedali e Case di Riposo
Preventivi senza impegno
Tel.
0373 203020
Crema - Via Pascoli, 3 (zona S. Maria)
18
Necrologi
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
1996
2014
"Ricordarti è vivere ancora
con te".
"Non esiste separazione definitiva fino a quando c'è il
ricordo".
Nel primo anniversario della scomparsa del caro
27 ottobre
1991
30 ottobre
"Nessuno muore sulla terra
finché vive nel cuore di chi
resta".
2014
"L'alba di ogni mattino ci regala il tuo ricordo e non c'è
nessun tramonto che lo possa
cancellare".
Nel sesto anniversario della scomparsa
del caro
2010
25 ottobre
2014
2012
30 ottobre
2014
"Il tuo ricordo ci accompagna
sempre, la tua presenza ci
manca".
Nel quarto anniversario della scomparsa del carissimo e indimenticabile
A due anni dalla scomparsa della cara
Da 23 anni il nostro caro
Enrico Dagheti
Alessandra Guerra
Con l'amore di sempre ti portiamo nei
nostri cuori.
Mamma, papà e Claudia
Una s. messa in memoria sarà celebrata lunedì 27 ottobre alle ore 18 nella
chiesa parrocchiale del Sacro Cuore di
Crema Nuova.
1992
1967
3 novembre
15 dicembre
2014
2014
la moglie, i figli con le rispettive famiglie, la mamma, i fratelli, le sorelle, i
cognati, le cognate e i nipoti lo ricordano con tanto amore e infinita nostalgia.
Un ufficio funebre in suo ricordo sarà
celebrato mercoledì 29 ottobre alle ore
20.15 nella chiesa parrocchiale di Bagnolo Cremasco.
Da tre anni è salito al cielo il nostro
amatissimo
Nel 22° anniversario della cara
Severino Mondany
ci ha lasciati, ma il suo ricordo è sempre vivo nel cuore di mamma, papà,
sorella Marisa con Marco e Matteo,
del fratello Francesco, Marzia e Aurora, delle zie, degli zii, dei cugini e dei
parenti tutti.
Ss. messe saranno celebrate nella chiesa parrocchiale di Madignano domani,
domenica 26 ottobre alle ore 18 e giovedì 30 ottobre alle ore 20.30.
il fratello, le sorelle, i nipoti e i parenti
tutti lo ricordano sempre con grande
affetto.
Passarera, 25 ottobre 2014
1974
e nel 47° della morte della cara
2 novembre
10 ottobre
Da tre anni ci hai lasciato ma sappiamo
che non siamo soli.
La speranza rinascerà sempre nel nostro cuore perché nei silenzi, nelle parole nei ricordi sei sempre con noi.
Lino sei nel nostro cuore uniti da un
amore senza fine.
Con amore tua moglie Vanna, i figli Luigi con Sabrina, Consuelo con Fabio,
Ivan con Annalisa, Angelo con Roberta,
William con Silvia, Maria Teresa con
Aaron e i tuoi indimenticabili nipoti
Jennifer, Giorgia, Matteo, Giulia.
Un ufficio sarà celebrato giovedì 30 ottobre alle ore 20.30 nella parrocchia di
S. Antonio Abate di Salvirola.
28 ottobre
2014
Nell'anniversario della scomparsa del
caro
Vincenzo Alchieri
la moglie Gianna, la figlia Morena
con Gian Franco, i nipoti Riccardo e
Martina, la sorella Lena, il cognato, le
cognate, lo ricordano con l'affetto di
sempre.
Una s. messa in memoria sarà celebrata
oggi, sabato 25 ottobre alle ore 18 nella
chiesa parrocchiale di San Bernardino.
25 ottobre
Nazzareno Onori
La moglie Claudia con il figlio Giovanni
Daris, lo ricordano con grande affetto.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 26 ottobre alle ore 10.30 nella chiesa parrocchiale di Crema Nuova.
2014
Nel quarto anniversario della scomparsa del caro
2009
4 novembre
2014
"Ogni giorno c'è per te un
pensiero e una preghiera".
Demetria Rusconi
A cinque anni dalla scomparsa della cara
Andrea Allocchio
la moglie, le figlie, i generi, i nipoti, il
piccolo Giorgio e i parenti tutti lo ricordano con infinito affetto.
Un ufficio funebre in memoria sarà
celebrato lunedì 27 ottobre alle ore 20
nella chiesa parrocchiale di S. Maria
Maddalena di Montodine.
2005
27 ottobre
2014
"Nessuno muore sulla terra
finché vive nel cuore di chi
resta".
Da venticinque anni la nostra cara
Luigi Paioni Lucini
Luigi Bianchetti
il figlio, le figlie e i parenti tutti ti ricordano con affetto e nostalgia.
Una s. messa sarà celebrata sabato 1
novembre alle ore 18 nella Cattedrale
di Crema.
Mariangela Bettinelli
Gagliardi
Ernesta Lucchetti
2014
il marito Giovanni, i figli Paola con Luigi, Walter con Silvia e i cari nipoti Luca,
Elisa, Mirko la ricordano con immenso
affetto.
Una s. messa verrà celebrata giovedì 30
ottobre alle ore 20 nella chiesa parrocchiale di Camisano.
Nel ventiseiesimo anniversario della
scomparsa del caro
2010
A 14 anni dalla scomparsa del caro
e nel diciottesimo anniversario della
scomparsa del caro papà
24 ottobre
2014
2014
Nell'anniversario della scomparsa dei
cari
Andrea Marchesi
(Lino)
Nel quattordicesimo anniversario della
scomparsa della cara mamma
delle famiglie:
valdo Poli
2014
Maddalena Intropido
(Ninì)
1992
Maria Assandri
in Degli Agosti
il marito, la figlia, i figli con le rispettive
famiglie, i fratelli e le sorelle le ricordano con immenso affetto a quanti le
conobbero e vollero loro bene.
Ss. messe in memoria saranno celebrate oggi, 25 ottobre alle ore 18 e sabato
13 dicembre alle ore 18 nella chiesa
parrocchiale di Castelnuovo.
22 ottobre
il ricordo si fa più che mai struggente
e il rimpianto infinito, hai lasciato un
grande vuoto e un profondo dolore.
Un ufficio funebre è stato celebrato lunedì 20 ottobre nella chiesa parrocchiale in Casaletto Ceredano.
1988
"Vi ricordiamo con l'amore
di sempre. Ci manca il vostro
sorriso a illuminare il nostro
vivere quotidiano".
Giuseppina Assandri
in Degli Agosti
Angelo Fasoli
Luigi Spini
2013
2007
IGI
conno, lo
po”.
ecita-
SABATO 25 OTTOBRE 2014
1991
27 ottobre
e alla figlia
Tiziana
Una s. messa in loro suffragio sarà celebrata martedì 28 ottobre alle ore 18 nella
chiesa del Sacro Cuore di Crema Nuova.
23 ottobre
Paola Uggè
i familiari tutti la ricordano con l'affetto
di sempre.
Una s messa in memoria sarà celebrata giovedì 30 ottobre alle ore 20 nella
chiesa parrocchiale di Credera.
Francesco Moretti
Nel nono anniversario della tua scomparsa i tuoi cari ti ricordano con immutato affetto.
Rovereto, 27 ottobre 2014
2014
"In Cristo, nostro salvatore,
rifulge a Ferrari
noi la speranza della
MISSIONE: è morto padre Severo
risurrezione".
2014
"Nell'immensa tua luce, o Dio
Amore, io vivo".
A 23 anni dalla scomparsa del caro
E
Maria Bissa
SABATO 27 OTTOBRE 2012
2012
ci ha lasciato ma il suo ricordo è sempre vivo nei suoi familiari.
Ripalta Arpina, 25 ottobre 2014
CIMITERO
Santi e Morti:
le celebrazioni
la figlia Teresa, i generi, i nipoti e i parenti tutti lo ricordano con amore unitamente alla cara moglie
cco gli appuntamenti
al Cimitero Maggiore di Crema in occasione
delle festività d’inizio novembre.
Giovedì 1° novembre,
festa di tutti i Santi, sono
previste due sante Messe:
alle ore 10 e alle ore 15,
Agostino
quest’ultima presieduta
dal vescovo Oscar.
Urbano
Venerdì 2 novembre,
Bruno Nichetti
i figli Carlo, Angelo, Claudio, Nella, commemorazione
di tutti
sorella, la la
nipote
e i parenti
Luciana e Fiore con i generi, le nuore, i ladefunti,
Messa
sarà tutti lo
ricordano con
affetto
i nipoti e tutti i parenti li ricordano con celebrata
dalimmutato
Vescovo
allea quanti
lo conobbero
l'ebbero caro.dei
immutato affetto.
ore
10, a esuffragio
Crema, 27
ottobre 2014
Crema, 21 ottobre 2014
Caduti
e dispersi
in guerra. Un’altra Messa sarà
poi alle ore 15.
Poi, nell’Ottavario dei
miglie, coppie e gruppi famiglia,
Morti, le Messe seguidurante il quale verranno anche
ranno questi orari: 3 nopresentate le attività promosse
vembre ore 15; 4 novemdall’Ufficio Diocesano per la Pa-
È
scomparso martedì 23 ottobre,
all’età di 75 anni, il missionario
cremasco d’adozione padre Severo
Ferrari, barnabita. Svolgeva il suo
ministero apostolico in Brasile nella
diocesi di Bragança, nello Stato del
Parà, Paride
una delleVenturelli
regioni più povere
idel
familiari
lo ricordano
immutato
continente.
Padrecon
Severo
era in
affetto, unitamente
alla cara
mamma
missione
dal 1969,
dopo
l’ordinazione sacerdotale avvenuta nel 1968.
Trasferitasi la sua famiglia dal
bresciano a Bottaiano, entrò nell’ordine dei Barnabiti su suggerimento
Padre Severo Maria
dell’allora vescovo di Crema, a sua
volta barnabita, monsignor CamFerrari
biaghi. Completata la formazione a Lodi, Voghera
e Monza, venne
missionario
barnabita
ordinato sacerdote a Roma nel 1968 e partì per
il Brasile
l’anno successivo. Mantenne sempre i rapporti con
la nostra
inlaquanto
Custodiamo
condiocesi,
nostalgia,
tua gioioi suoi parenti – a Offanengo, a Cremasa
e poi
a Bagnolo
– loe ti
testimonianza
di Cremasco
vita missionaria
ospitavano nei periodi di riposo e padre
Severocon
veniva
invitato
ricordiamo
grande
affetto. dalle
suffragio verrà celebrata una s.
parrocchie cremasche a raccontare la In
suatuoesperienza.
26proprio
ottobre per
alle iore
La parrocchia di San Benedetto di messa
Crema,domenica
nel 2000,
Giuseppina
Gerola
10.30
la giubilare,
chiesa parrocchiale
buoni
rapporti in corso,
costruì in Brasile
perpresso
l’anno
con l’a- di
San Benedetto
in Crema.
iuto
alcuniinbenefattori,
centro
e aule
di catechismo.
Una s.dimessa
loro memoriaun
sarà
ce- aggregativo
I tuoida
nipoti
Anna,
Patrizia,
Ettolebrata
domani, domenica
26 ottobre
La parrocchia
di Bagnolo
Cremasco,
parte
sua,
non Giusy,
ha mai
Alberto con
la mamma
Vincenza e le
alle oremancare
10.30 nella
chiesa parrocchiale
fatto
a padre
Severo l’aiuto,re,inviando
sacchi
di indumenti
rispettive
San Pietroeconomici.
Apostolo. Proprio a Bagnolo,
edi sostegni
ieri,famiglie.
è stata celebrata una
santa Messa di suffragio.
I funerali di padre Severo sono stati celebrati mercoledì a Bragança
dove, come da sua espressa volontà, è stato sepolto così da rimanere
per sempre con la sua amata comunità brasiliana.
Fornitura di ricambi e accessori
Rifacimento dorature (senza necessità di rimuovere la lastra)
Prodotti per la cura e la manutenzione di marmo e bronzo
Interventi sul posto: pulizia, trattamenti antimacchia e idrorepellenti
CREMA Via Piacenza 62
0373.82095 - [email protected] - APERTO SABATO MATTINA
SABATO 25 OTTOBRE 2014
CAPRALBA
CHIEVE
Il sindaco Soldati consegna
la Costituzione ai diciottenni
Il Cremasco 19
Ponte sulla “Melesa”:
i lavori sono finiti
PRESENTE ALLA CERIMONIA ANCHE L’ONOREVOLE CINZIA FONTANA
di ANGELO MARAZZI
I
I
tavola di principi e di valori, di diritti e di doveri,
di regole e di equilibri, che costituisce la base del
nostro stare insieme animando una competizione democratica senza mettere a repentaglio il
bene comune”, ha espresso l’augurio che ognuno “cresca con responsabilità del proprio ruolo
civile, consapevole dei principi fondamentali
che stanno alla base della democrazia”.
Mentre Stefano Leoni, con l’ottimismo e
l’entusiasmo propri dell’età giovanile, ha invitato i neo maggiorenni a non lasciarsi irretire
dalle pessime immagini che la politica sta dando in un Parlamento sempre litigioso e dedito
ai propri interessi: “Non è sempre così. Ci sono
anche tantissime brave persone, che lavorano
onestamente per il bene dei cittadini. Informatevi e premiate queste con il vostro voto”. Ha
poi richiamato l’incipit del 1° principio “l’Italia
è una Repubblica”, ovvero “a governare sono i
cittadini”, a riprova di quanto il testo sia “qualcosa di grandioso”. A renderla però “unica nel
MOSCAZZANO
Piero Sordi: il “grazie”
dello storico autista
Una foto scattata da Sordi nel 2005 al gruppo dello scuolabus
di GIAMBA LONGARI
S
i chiama Giampietro Sordi, ma per tutti a Moscazzano e dintorni è Pierosordi, così, tutto d’un fiato. Personaggio genuino e simpatico, sempre
disponibile, da pochi giorni ha lasciato – dopo un ventennio – il servizio
di autista dello scuolabus. In molti l’hanno ringraziato e lui, raggiunta la
pensione, vuol ora esprimere un’orgogliosa riconoscenza.
“Il servizio del pulmino – ricorda Sordi – ha avuto inizio molti anni fa
con Teresa e Giulio: a loro va il mio primo ‘grazie’, che è un modo anche
per non dimenticarli ed evidenziare la gentilezza con cui hanno servito
con onesta passione”. Pierosordi, quindi, si lascia andare ai ricordi... “Penso alle uscite didattiche con musiche e canzoni, tenendoci in allegra compagnia, con le insegnanti (più o meno... rock) che ci seguivano e si emozionavano: a tutte le maestre dico ‘grazie’ per i modi sempre garbati avuti
nei miei confronti. I momenti che ricordo con piacere sono l’allestimento
del pulmino in occasione del Natale, di santa Lucia, del carnevale, i Grest
e tanti anniversari: ho cercarto di rendere queste occasioni piacevoli con
musiche, luci e ‘trombe’ che, con rammarico, furono tolte perché davano
fastidio a qualche assessore comunale...”.
Lo storico autista non dimentica i “suoi” alunni: “Con loro – ricorda
Sordi – ho trascorso tanti pomeriggi per la pizza, vissuti con genuinità e
allegria. Alcuni di loro sono più che maggiorenni... Non li dimenticherò
mai: vorrei salutarli tutti con un abbraccio e ringraziarli per l’affetto che
mi hanno sempre dimostrato. Colgo l’occasione per ringraziare i genitori
che, in questi giorni, mi hanno ricordato”.
Pierosordi, infine, ringrazia gli amministratori di questi anni: “Un pensiero particolare per Pietro Pierino Bertesago, personaggio degno di stima,
sempre disponibile per tutti e per tutto. Un plauso al sindaco uscente Giuseppe per la sua dedizione e pazienza al servizio del paese e un augurio di
sincero incoraggiamento e buon lavoro al neo sindaco Gianluca”.
mondo”, ha aggiunto, “è il riferimento al lavoro”, che nell’attuale momento scarseggia, ma
ha esortato a non perdersi d’animo: “Torneranno tempi migliori”.
Al suo augurio che “la Costituzione sia la
vostra guida!” s’è unita la parlamentare Fontana, che ha ribadito la necessità che ognuno,
entrando nella maggiore età, “faccia il proprio
sforzo per il bene comune”. La Costituzione,
ha sottolineato, è stata “scritta da giovani che
venivano da anni difficilissimi, che hanno preso
in mano le responsabilità di pensare il futuro”.
Sancendo, ad esempio, l’obbligatorietà della
scuola “per tutti per otto anni”, in un tempo in
cui l’istruzione era appannaggio di pochi.
E nel compiacersi poi che nel gruppo le ragazze fossero ben i quattro quinti, ha sostenuto
come siano ormai maturi i tempi per cui nei
vari ambiti – quello della politica compreso – le
donne possano esprimere al meglio le proprie
indubbie capacità.
eri e oggi l’ultimazione della segnaletica orizzontale e verticale,
a metà settimana l’asfaltatura, martedì 28 ottobre la consegna
dell’opera. Stiamo parlando del ponte sulla roggia “Melesa”, nuova infrastruttura realizzata dall’amministrazione comunale a tempo
di record per porre fine ai disagi arrecati alle attività della frazione
“Colombare”, di fatto isolate dalla fine di luglio per il cedimento del
vecchio ponte risalente agli anni Cinquanta.
Tempo permettendo il ponte sarà, dunque, aperto all’inizio della
prossima settimana: dopo il progetto “lampo”, la visita dell’assessore
regionale Fava e la gettata generale sono stati attesi i tempi tecnici di
assestamento, per poi passare alla posa dei guardrail. Le operazioni sono state seguite da vicino dall’assessore esterno ai Lavori pubblici, ingegner Mario Ruini. In sede di Consiglio comunale proprio
quest’ultimo, insieme al capogruppo della maggioranza Sala, aveva
spiegato tutte le difficoltà incontrate perima di cominciare a lavorare
per il paese, mettendo mano al programma elettorale presentato ai
cittadini: “Con una serie di urgenze dal passato cui porre rimedio, la
prima rappresentata proprio dal ponte (l’amministrazione Zaboia aveva
‘messo una pezza’ non risolvendo la situazione, poi inquadrata dai successori
come un peggioramento del problema, ndr) non possiamo agire, ma dobbiamo risolvere quanto abbiamo trovato che non va”, era stato detto.
L’intervento s’era reso necessario per la possibilità di crolli, in
quanto le arcate del ponte originario s’erano inclinate pericolosamente. Per raggiungere le “Colombare” era stata spianata la strada sterrata di via Lanfranco.“Nessuna inaugurazione in pompa magna – ha
precisato il sindaco Davide Bettinelli –. Non è il caso. È giusto, però,
sottolineare che la problematica è stata risolta nei tempi previsti e che
i disagi per i residenti e le attività della zona sono terminati. Siamo
soddisfatti e crediamo di aver lavorato bene e in sinergia perfetta. Siamo felici che il ponte sia da subito operativo e utile alla cittadinanza”.
Luca Guerini
PALAZZO PIGNANO
Festa dei Reduci
C
ommemorazione del 4 novembre in anticipo a Palazzo Pignano. L’associazione
Combattenti, Reduci e Simpatizzanti invita la cittadinanza
(chiamata anche a esporre il tricolore fuori dalle proprie case)
a partecipare alla cerimonia
nella giornata di domani domenica 26 ottobre.
Il programma è collaudato
e prevede il raduno in piazza
Roma alle ore 9, con l’alzabandiera e il corteo per le vie
del paese dalle ore 9.30. Alla
ore 10 la santa Messa presso la
Pieve di San Martino, seguita
da un altro corteo verso il monumento ai Caduti per la deposizione della corona d’alloro
e i discorsi commemorativi.
Alla manifestazione interverrà
la Banda di Pandino. Seguirà
un aperitivo offerto dall’associazione che invita tutti anche
ad aderire al pranzo presso un
noto ristorante locale, momento finale per cui è gradita la prenotazione.
LG
CREMOSANO
Lavori in fognatura
L’
amministrazione ha scoperto un tratto di fognatura interrotto, o meglio mancante, in via Bassa e ha chiesto
all’Ato un aiuto per porre rimedio alla problematica. Lo ha
chiarito il vicesindaco e responsabile dei lavori pubblici Raffaele Perrino in sede di Consiglio
comunale. Dopo la richiesta di
allaccio da parte di un privato,
la sorpresa anche a seguito di
alcune indagini: mancherebbe
il tratto di fognatura che collega la parte vecchia di via Bassa al collettore. L’intervento
prevederà anche l’installazione
di una pompa di sollevamento
delle fogne in zona industriale.
Circa 30.000 euro l’importo dei
lavori ipotizzato.
PUNTO VENDITA
Cavenago d’Adda (Lo) - viale Italia, 22 - Tel. 0371 709077
OFFERTISSIMA
CRISANTEMI
O
T
N
O
C
CICLAMINI S %
5
1
FIORI RECISI
/11
0 al 2
1
/
5
2
l
a
d
CALENDARIO APERTURA SETTIMANALE
Lunedì
Martedì
Mercoledì
Giovedì
Venerdì
Sabato
Domenica
9,00 9,00 9,00 9,00 9,00 9,00 -
12,00
12,00
12,00
12,00
12,00
12,30
15,00 - 19,00
15,00 - 19,00
15,00 - 19,00
15,00 - 19,00
15,00 - 19,00
15,00 - 19,00
SABATO
1 NOVEMBRE

n sala consiglio, il sindaco Gian Carlo Soldati
con fascia tricolore, affiancato dal capogruppo di maggioranza Damiano Cattaneo – che 5
anni fa ha introdotto questa buona prassi – dal
giovane consigliere Stefano Leoni e dalla parlamentare cremasca Cinzia Fontana, ha consegnato sabato pomeriggio il testo della Costituzione a una decina di diciottenni.
“Essere diventati maggiorenni – ha puntualizzato il sindaco – significa partecipare attivamente alla vita e alla costruzione della società in
cui viviamo. Perché libertà e democrazia implicano responsabilità personali e collettive. Sono
eredità lasciateci dai nostri padri.”
E nel riconoscere che si trovano consegnato
un Paese “conciato non tanto bene”, ha rivolto
loro l’augurio a impegnarsi “per rendere migliori voi stessi e la società in cui vivete. Non delegate ad altri, ma sappiate assumervi le vostre
responsabilità”.
Questa consegna della Costituzione – ha
sottolineato a sua volta Cattaneo – vuol essere
un “gesto concreto, in quanto i valori scritti in
questo testo sono una realtà viva nella nostra
società, che abbiamo il compito e il dovere di
far vivere quotidianamente nei nostri ambienti
di studio, di lavoro e di impegno”.
“Mi piace pensare a questo momento come
a una staffetta che è partita da lontano – il 2
giugno del 1946 al termine di un periodo buio
della nostra storia, quando gli italiani uomini e
donne, con piena libertà decisero attraverso un
referendum che l’Italia fosse uno stato repubblicano, ha ricordato ancora Cattaneo – e che ogni
anno si rinnova.”
E nel rammentare che il presidente della repubblica, Giorgio Napolitano, la definisce “una
APERTURA
STRAORDINARIA
9 - 12 e 15 - 19
Necrologi
20
SABATO 25 OTTOBRE 2014
TRESCORE CREMASCO
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
2012
25 ottobre
2014
28 ottobre - San Simone
2011
"Non piangete, sarò l'Angelo
invisibile della famiglia, il
Buon Gesù e la mamma Celeste non mi negheranno nulla
quando li pregherò per voi".
"Non esiste separazione definitiva fino a quando c'è il
ricordo".
(Isabel Allende)
27 ottobre
Campo-scuola
di successo!
2014
"Il ricordo è luce che non si
spegne mai".
Nel giorno del tuo onomastico ti ricordiamo con immenso amore... Simone
tesoro della nostra vita, tu fai parte di
ogni nostro respiro... sei con noi... Sei
in noi... Per sempre nel nostro cuore.
CON LA PROTEZIONE CIVILE
D
Guido Galbignani
Nel terzo anniversario della scomparsa,
la moglie, il figlio, la figlia, la nuora, il
genero, i cari nipoti e i parenti tutti lo
ricordano con affetto e nostalgia.
Una s. messa in memoria verrà celebrata oggi, sabato 25 ottobre alle ore 18.30
nella chiesa parrocchiale di Pianengo.
Silvia Gatti
Il ricordo che abbiamo di te, Silvia, è
così vivo che possiamo senza alcun
dubbio affermare che sei sempre con
noi. Se il dolore non diminuisce, la
forza che continui a trasmettere ci permette di andare avanti.
Con l'affetto che accomuna la nostra
famiglia a tutti coloro che ancora ti
vogliono bene pregheremo per te e per
la tua mamma oggi, sabato 25 ottobre
nella messa delle ore 18 nella chiesa
della SS. Trinità.
2013
25 ottobre
2014
Nell'anniversario della scomparsa della
cara
Simone Benelli
La mamma, il papà, i fratelli Angelo con
Giada e la tua dolce nipotina Elisabetta,
Gabriele, la sorella Sara, la cara Ilenia,
gli amici e i parenti tutti ti ricordano con
infinito amore.
Una s. messa sarà celebrata martedì 28
ottobre alle ore 20.30 nella chiesa parrocchiale di S. Antonio Abate a Silvirola.
Un ricordo nella preghiera per i tuoi
cari nonni Dario e Leonina nel giorno
del loro 53° anniversario di matrimonio
compiuto in cielo insieme a te.
"La saggezza era sulle tue labbra, la bontà nel tuo cuore".
Nel primo anniversario della scomparsa della cara
Nel secondo anniversario della scomparsa della cara mamma
avvero ben riuscito il camposcuola di protezione civile di
venerdì e sabato scorsi organizzato dall’amministrazione comunale
in collaborazione con il gruppo di
protezione civile di Cremona CRi e
l’Istituto Comprensivo di Trescore
Cremasco. Entusiasti i ragazzi delle
elementari e i loro compagni delle
medie.
Lo scopo dell’iniziativa – ovvero
sensibilizzare le nuove generazioni
sui rischi legati a calamità ed eventi
naturali, mostrando chi materialmente è deputato a “correre” in
aiuto della popolazione e con quali
strumenti – è stato ampiamente
raggiunto: soddisfatto Marco Rossi, che per la Lega Nord al governo del paese è delegato per i settori
Servizi sociali e sicurezza; con lui
hanno applaudito il “campo” e le
dimostrazioni il sindaco Angelo
Barbati, l’assessore all’Istruzione Daniela Provana e la dirigente
dell’Istituto Comprensivo, dottoressa Tullia Guerrini Rocco. L’area
feste di via Don Aschedamini ha
ospitato oltre cinquecento alunni e
otto gruppi di protezione civile del
territorio: il Grifone di Soncino, il
Aldina Doldi
Anna Lucia
Cantoni
(Marinella)
il marito, i figli, i nipoti e tutti i parenti
la ricordano con l'affetto di sempre.
Uniscono nel ricordo il caro
2001
26 ottobre
"Ora qui non esiste più il buio,
c'è la luce negli occhi di Dio,
c'è la pace nelle mani di Dio,
c'è la gioia nel cuore di Dio".
(C. Chieffo)
i figli, la nuora, il genero, i nipoti, i
fratelli e i parenti tutti la ricordano con
amore, unitamente al caro papà
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 26 ottobre alle ore 18 nella
chiesa parrocchiale di Offanengo.
Carlino Cattaneo
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 26 ottobre alle ore 10.30
nella chiesa parrocchiale di San Bernardino.
Annibale Carniti
il suo ricordo è luce che non si spegne
mai e vive nel cuore della moglie Teresì
e dei figli Ginetta e Rosario con le rispettive famiglie.
Un ufficio sarà celebrato lunedì 27 ottobre alle ore 20 nella chiesa parrocchiale
di Offanengo.
1993
Arte sacra e funeraria
2 novembre
2014
"Ho chiuso gli occhi al mondo
per aprirli a Dio".
SCULTURA · ARCHITETTURA
DESIGN · RESTAURO
Si eseguono dorature
di lapidi presso il cimitero
senza rimozione
CREMA - via De Chirico, 8 (zona Santa Maria)
☎ 0373 204339 - SABATO MATTINA APERTO
La Lista Civica chiede
più sicurezza stradale
2014
Nel tredicesimo anniversario della
scomparsa del caro
Giovanni
Dornetti
SERGNANO
i figli con le nuore, il genero e tutti i
nipoti la ricordano con l'amore di sempre.
Una s. messa in memoria sarà celebrata
giovedì 30 ottobre alle ore 18.30 nella
chiesa parrocchiale di S. Angela Merici.
Annunziata (Anna)
Brazzoli
Angelo Aschedamini
La sua cara memoria vive nel cuore della moglie, dei parenti, degli amici e dei
conoscenti.
Sarà ricordato nella s. messa che verrà
celebrata sabato 1 novembre alle ore
9.30 nella chiesa di San Giuseppe alle
Villette.
Castrum Leonis di Castelleone, Lo
Sparviere del territorio cremasco
(che collabora con diversi Comuni
di casa nostra, Trescore Cremasco
compreso, ndr), l’Anai di San Bassano, il San Marco di Casaletto Ceredano, La Torre di Rivolta d’Adda, il Gruppo comunale di Spino
d’Adda e il Vacchelli di Palazzo
Pignano, di cui tra l’altro il delegato Rossi fa parte. Non mancavano
all’appello neppure i sommozzatori
del nucleo provinciale e la Croce
Bianca di Rivolta d’Adda, entrambi protagonisti del soccorso in caso
di eventi “straordinari”. Il ruolo di
capo del “campo” ha visto all’opera
Giuseppe Papa, esperto volontario
dell’Anai di San Bassano, che ha
interessato con le sue spiegazioni,
coadiuvato dagli altri cinquanta
volontari, i piccoli delle scuole di
Casaletto Vaprio, Quintano-Pieranica, Trescore, Cremosano. Erano
stati adeguatamente preparati dagli
insegnanti per rendere l’esperienza
ancor più significativa.
Al mattino i bambini delle elementari, al pomeriggio i “colleghi”
delle medie hanno potuto toccare
con mano cosa utilizzano i volon-
I
consiglieri della Lista CivicaCasa di Vetro, Mauro Giroletti,
Michela Pionna e Luca Secchi,
sollecitano la compagine guidata
dal sindaco Gian Luigi Bernardi
“a impegnarsi per garantire una
maggiore sicurezza lungo la strada provinciale ex 591” e prevedere
un progetto per il completamento
funzionale di una ciclabile che possa affiancare la strada provinciale
lungo tutto il territorio comunale
di Sergnano e possa collegarsi poi
con i tratti già esistenti negli altri
Comuni limitrofi, in particolare
verso Mozzanica.
I rappresentanti della Civica, evidenziato che “la strada provinciale
‘ex ss 591’, nel suo tratto tra Crema
e Mozzanica, percorre il territorio
comunale di Sergnano passando
(in gran parte del suo percorso) attraverso le aree urbane di Sergnano
e Trezzolasco”, sottolineano che
“in questo tratto esistono oggettivi problemi di sicurezza stradale,
legati al notevole traffico leggero
e pesante che percorre questa via;
tanto nei mesi e negli anni scorsi si
sono verificati numerosi incidenti,
alcuni anche gravi, lungo il tratto
di strada provinciale compreso nel
territorio comunale”.
Alla luce di queste osservazioni
hanno deciso di presentare un’interrogazione in Consiglio comunale per chiedere “un progetto di
messa in sicurezza complessiva
della strada provinciale. Infatti, gli
attraversamenti ciclo-pedonali nel
tratto urbano dell’abitato di Sergnano (via Marconi e via S. Antonio) prevedono, a livello generale,
RIPALTA ARPINA
“Sagra d’utobre”
Luca Guerini
delle situazioni di criticità per i
pedoni e i ciclisti, legati alla presenza di barriere architettoniche e
alla pericolosità nella collocazione
degli attraversamenti stessi”.
Secchi, Pionna e Giroletti sottolineano che “nella frazione di
Trezzolasco un attraversamento
ciclo-pedonale della strada provinciale non esiste neppure. Inoltre, la pista ciclabile che affianca
la strada provinciale è completa
solo per alcuni tratti nel territorio
comunale (anche se necessita di
lavori ordinari di manutenzione e
ammodernamento della struttura), mentre manca totalmente di
continuità soprattutto nel tratto
che separa gli abitati di Sergnano
e Trezzolasco”.
Per la Lista Civica, “ad aggravare ulteriormente la situazione, nel
tratto di pista ciclo-pedonale che
separa Trezzolasco dal cimitero
della frazione occorrono interventi straordinari di manutenzione,
soprattutto per quanto riguarda le
barriere di separazione dalla strada provinciale che, oltre ad essere
estremamente pericolose soprattutto per i motociclisti, sono spesso danneggiate”.
El
RICENGO
via Campo Gavazo, 2
Tel. 0373 267893
335 6472294
T
utto pronto a Ripalta Arpina per l’edizione 2014
della tradizionale Sagra d’utobre, organizzata dalla Commissione Biblioteca con l’Associazione Amici del Museo e
il Gruppo Volontari Auser.
La manifestazione si svolgerà domani, domenica 26
ottobre. Alle ore 10 la santa
Messa con la Festa del Ringraziamento, cui seguirà la
benedizione dei trattori. Nel
pomeriggio un ricco programma, con una serie di eventi in
piazza Caduti, nelle ex scuole
e nell’adiacente parco: per i
più piccoli la giostra, i gonfiabili e, dalle 15 alle 17.30,
il Truccabimbi. Sarà allestita
una mostra di funghi a cura
del Gruppo Micologico di Castelleone, unitamente a un’esposizione del pittore Gianni
Corte e a una mostra di radio
d’epoca di Luigi Fiammelli.
Inoltre, vendita di castagne,
stand dell’Auser ed esposizione di trattori e oggetti del Museo Etnografico.
tari di protezione civile per le varie
calamità e problematiche: dalla motopompa alla torre faro, dai mezzi
speciali alle motoseghe, e così via.
Gli alunni dell’Istituto Comprensivo hanno potuto anche vedere da
vicino le tende ministeriali e quelle
di ricovero delle attrezzature, montate nella zona sin dal giovedì.
Non meno interesse hanno destato il gommone dei sommozzatori per le ricerche e gli interventi
nei fiumi e nei corsi d’acqua e la
loro caratteristica attrezzatura. La
funzionaria provinciale Elena Milanesi ha elogiato l’organizzazione
di questo primo campo-scuola di
protezione civile, mai visto prima
con così tanti gruppi riuniti.
Insomma, una lezione all’aperto
che ha lasciato il segno e fatto capire ai bambini che ci sono persone
impegnate per la sicurezza del territorio e del prossimo. “Il messaggio
che è passato, come volevamo, è anche che ci sono uomini e donne che
gratuitamente lavorano per l’intera
comunità, avendo come loro priorità la sicurezza di tutti”, il commento di Rossi.
[email protected]
per il
Vi aspetta
PRANZO
DELLA DOMENICA
la locanda degli amici Crema
con Tortelli Cremaschi, tagliatelle
ai funghi, risotti, polenta e
brasati, arrosti, bolliti misti e i
nostri dolci.
A partire da € 20
DOMENICA DALLE 17.30
la MERENDA
della LOCANDA
con pane e salame, formaggi
e del buon vino rosso
ogni
mercoledì
sera...
RISO
E RISOTTI
€ 15
ogni
venerdì
sera...
GUSTANDO
LA CARNE
€ 18
a
d
n
Age
SABATO 25 OTTOBRE 2014
CONCESSIONARIA
UNICA
CONCESSIONARIA
UFFICIALE DEL CREMASCO
Inserto di informazioni
per usare la città e il circondario
SABATO 25
CREMA
MOSTRA
Alla Pro Loco mostra di Libero Donarini Sileatur. Esposizione aperta fino
al 2 novembre da martedì a domenica ore 10-12 e 15-18,30.
SORESINA MOSTRA FOTOGRAFICA
Fino al 9 novembre, nella Sala Mostre del Podestà, mostra fotografica di Roberto Cifarelli Il Cubo, i sei lati fotografici di Roberto
Cifarelli. Jazz, surrealismo, ricerca geometrica, elaborazione, 3d, installazioni. Esposizione visitabile nei giorni festivi ore 10,30-12,30
e 16,30-19,30; feriali 17,30-19.
ORE 9
CREMA
CONVEGNO
ORE 16,30
CREMA
MOSTRA F. AGELLO
Nella sala Ricevimenti del Comune convegno sul gioco d’azzardo dal titolo
Il Cremasco territorio d’azzardo? a cura della Lega autonomie lombardia. Ingresso libero. Dalle ore 14 alle 19 stand in piazza Duomo.
Fino al 2 novembre nella sala Agello del Museo, piazza Terni, mostra Il più
veloce del mondo. Dal record di velocità di Francesco Agello agli aeropittori.
“1934-2014. Ottant’anni dal record del pilota Agello. Storia, arte e letteratura per approfondire il mito della velocità nel ‘900”. Tutti i giorni dalle ore
9,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19. Per info: ilpiuvelocedelmondo.it.
ORE 17
ORE 18
CREMA
S. MESSA PER INSEGNANTI
Insegnanti e operatori scolastici sono invitati alla partecipazione della
celebrazione eucaristica officiata dal vescovo mons. Oscar in occasione
dell’inizio dell’anno scolastico. Appuntamento alla chiesa di S. Carlo.
ORE 20,30
CAPERGNANICA
SERATA BALLO
ORE 21
MADIGNANO PRESENTAZIONE LIBRO
Presso la palestra comunale Serata di ballo liscio. Questa sera Max Russo.
Ingresso con rinfresco compreso € 5.
Nella Sala delle Capriate in piazza Portici presentazione del romanzo Dicembre mai cercato di Pier Mazzoleni, musicista e scrittore.
ORE 21
SORESINA
CONCERTO
Al Teatro Sociale concerto del corpo bandistico G. Anelli orchestra di
fiati di Trigolo diretto dal maestro Vittorio Zanibelli. Iniziativa a favore
dell’Associazione Soresina Soccorso onlus. Ingresso libero e gratuito.
ORE 21
CREMA
S. MESSA IN CATTEDRALE
Il vescovo Oscar incontra in cattedrale Il mondo del lavoro. Celebrazione
della s. Messa per tutte le espressioni del lavoro della Diocesi.
ORE 21
BAGNOLO CR.
MOMENTI POETICI
Nella Sala Riunioni del Mcl in piazza A. Moro, serata dedicata alla lettura di poesie composte da “poeti” bagnolesi, insieme a “Momenti etici”.
Iniziativa proposta dal gruppo antropologico di Bagnolo e dal Mcl locale.
ORE 21
S. BERNARDINO
SPETTACOLO
Al teatro-oratorio della parrocchia di S. Bernardino spettacolo teatrale
Sarto per signora proposto dalla compagnia cremonese “Twentieth century
bosc” di Gerre de’ Caprioli che proporrà l’opera in dialetto cremonese.
Costo biglietto € 2. Per info e prenotazioni 0373.84641 o 392.4414647.
ORE 21
CASTELLEONE
ORE 21
CREMA
CINEMA
Al Cineteatro Giovanni Paolo II proiezione di Colpa delle stelle. Replica
domani sempre alle ore 21. Lunedì 27 alle ore 21 La sedia della felicità.
CONCERTO
Nella sala P. da Cemmo del Museo inaugurazione della stagione
Informazioni in segreteria
della Fondazione S. Domenico
via Matteotti, 39 - tel. 0373.85418
zione alla s. Messa. Alle ore 13,30
pranzo sociale presso un noto ristorante di Ripalta Arpina.
In occasione della PolentAnffas 2014 sono stati estratti i
seguenti numeri vincenti: 1.737,
2.665, 3.999, 905, 136, 94, 946,
2.280, 939, 247, 805, 865, 177,
1.640, 815. I premi abbinati possono essere ritirati presso la sede
Anffas in viale S. Maria 22. Per
contattare l’associazione Anffas
chiamare il numero 0373.82670.
COMUNE DI OFFANENGO
Numeri vincenti
ASS. CAVALIERI DELLA REPUBBLICA
Festa Cavaliere cremasco
L’Associazione provinciale
Cavalieri della Repubblica ha organizzato per domani 26 ottobre la
Festa del Cavaliere cremasco. Alle ore
10 ritrovo dei partecipanti in piazza
Duomo, alle 10,30 visita guidata
alla mostra dedicata al pilota Francesco Agello presso il Museo e alle
ore 12 visita al Duomo e partecipa-
Biglietti estratti
Durante l’iniziativa “Notte bianca 2014 - Ditelo alla luna”
sono stati estratti i seguenti numeri vincenti della lotteria: 820, 107,
3.238, 4.399, 4.205, 960, 4.165,
366, 3.280, 897, 3.434, 621, 1.323,
2.354, 874, 3.368, 785, 3.261,
3.327, 152, 2.470, 4.260, 932,
3.462, 3.110, 3.269, 4.016, 4.231,
3.051, 3.057, 3.246, 3.123, 2.259,
4.365, 3.321, 1.024, 143, 4.428,
509, 2.815, 4.053, 1.756, 3.176,
3.316, 1.582, 130, 3.202, 49, 237,
3.096, 3.139, 4.209, 4.380, 579,
2.334, 3.084, 4.353, 3.076, 2.417,
3.446, 3.463, 2.281, 3.093, 356,
161, 3.312, 568, 1.305, 397, 3.309,
2.286, 590, 924, 4.195, 436, 814,
3.487, 437, 43, 3.275, 674, 177,
463, 2.356, 229, 991, 3.306, 300,
Bagnolo Cremasco - S.S. Paullese Km 31 - tel. 0373 648164
SABATO 25 OTTOBRE - ORE 21
oratorio di Crema Nuova
PREMIAZIONE
rio di fondazione del coro di Voci bianche e del Coro
giovanile dell’istituto Folcioni. Ingresso libero.
Domenica 26 ottobre ore 16 Spettacolo per bambini
3-10 anni Aligapu . Spettacolo che nasce da tre fila-
strocche in rima: Alì Babà, La gazza ladra e Pulcinella e il pesce d’argento. Ingresso libero.
LE VOSTRE
FOTOGRAFIE
ORE 22
CASTELLEONE
MUSICA
Ad Alice nella città in via Cappi 26 continua la stagione musicale con la
band pop rock dei Jules not Jude, band bresciana. Ingresso gratuito presentando tessera valida per l’anno 2014.
DOMENICA 26
CASALETTO CEREDANO
SAGRA
In occasione della sagra di Sant’Orsola, Arte & Artigianato, mostra-mercato
con stand espositivi di opere di pittura, scultura...
ORE 8
CREMA
& The Portofinos
ORE 8
MONTE CREMASCO
ORE 11
CREMA
SCREENING
Fino alle ore 11,30, in occasione della sagra d’autunno, screening gratuito
di prevenzione del diabete promosso dall’Avis locale in collaborazione con
l’associazione Diabetici del territorio cremasco. Presentarsi a digiuno.
ORE 15
OFFANENGO
CENTRO EDEN
ORE 15,30
SERGNANO
ORE 16
BAGNOLO CR. RASSEGNA RAGAZZI
Al Centro sociale anziani Eden tombolata con premi offerti dal Centro.
PREMIAZIONI
Presso la Sala Polifunzionale consegna: Borse di Studio Mons. Lucchi e
Cesare Augusto Piacentini, Premio S. Martino d’oro 2014, Premio S. Rocco 2014, premiazione Lettore dell’anno 2013. Con la partecipazione della
Banda S. Martino Vescovo e delle Majorettes di Sergnano. Seguirà rinfresco.
Al teatro S. Giovanni appuntamento per i più piccoli con lo spettacolo I tre
porcellini proposto dal “Centro teatrale Corniani”. Ingresso gratuito.
ORARIO CONTINUATO
8.30 - 19.30 dal lunedì al sabato
CREMA - VIA MATTEOTTI, 17
TEL. 0373.256233
TEST INTOLLERANZE ALIMENTARI
(con metodo ELISA)
Conoscere gli alimenti non tollerati comporta
un netto miglioramento dello stato di salute
2.254, 2.413, 3.090, 611, 1.334,
3.129, 4.004, 3.177, 4.362, 4.359,
91, 383, 3.097, 2.411, 3.157, 2.326,
2.401, 3.193, 246. I premi potranno essere ritirati presso la sede della
Pro Loco in piazza Sen. Patrini 10
oggi sabato 25 ottobre e l’8 novembre dalle ore 10 alle 12.
PARROCCHIA SACRO CUORE
Perugia, Napoli, Capri...
La parrocchia organizza dal
7 al 12 aprile un tour a Perugia, Napoli, Capri e Assisi. Si partirà alle
ore 6 per Perugia e, grazie a una
guida si visiterà la città. Il giorno
dopo, in mattinata partenza per
Napoli, incontro con la guida e
giro panoramico in bus della città.
Il 9 dopo la colazione si partirà per
un’escursione a Capri e Anacapri
con traghetto e minibus per il giro
dell’isola. Il 10 aprile incontro con
la guida per la giornata intera dedicata alla città “Spaccanapoli”,
Chiesa del Gesù, Chiesa di S. Do-
menico e Napoli sotterranea. L’11
aprile mattinata libera e partenza
per Assisi con arrivo a S. Maria degli Angeli. L’intera giornata del 12
aprile sarà dedicata alla visita, con
guida. Rientro a Crema previsto
in serata. Quota di partecipazione
€ 880, supplemento singola € 170.
La quota comprende: viaggio in
bus, sistemazione in hotel 4 stelle,
pasti, visite guidate con ingressi,
accompagnatori, assicurazione
contro spese mediche, mance e
materiale illustrativo. Per iscrizioni: Piero 339.6584628, Antonietta
333.5406100, Mcl Crema dalle 17
alle 17,40 da lunedì a sabato.
ORATORIO DI MADIGNANO
Decoupage, pittura...
Presso l’oratorio sono stati organizzati corsi di decoupage
palline di Natale, lavori con pannolenci, pittura su stoffa e altro.
Appuntamento martedì 4 novembre dalle 14 alle 16. Per informazioni tel. 0373.65203, Egidia.
BIBLIOTECA MONTODINE
Spettacolo a Milano
La Biblioteca comunale
organizza un pullman per assistere allo spettacolo Penso che un
sogno così... con Giuseppe Fiorello. Appuntamento per domenica
23 novembre ore 15,30 al teatro
CON IL CONTRIBUTO DI
MARTEDÌ 28
ORE 15
CREMA
INCONTRO
ORE 21
CREMA
PROIEZIONE FILM
Nella sala Polenghi dell’Ospedale incontro per l’accompagnamento
delle donne gravide Alla nascita e all’analgesia del travaglio. Accesso libero.
Il gruppo Fai Giovani in collaborazione con il Multisala Porta Nova invita
alla proiezione di To the wonder di Terrence Malick. Ingresso € 5,70, per gli
iscritti al Fai € 3,50. Proiezione preceduta da presentazione.
MERCOLEDÌ 29
ORE 18
CREMA
INCONTRO
Alla fondazione Manziana di via Dante 24 incontro rivolto soprattutto
ai genitori delle scuole cattoliche sul tema: La buona scuola. Facciamo
crescere il Paese. Analisi e commento del rapporto presentato dal Governo Renzi. Relatore la dott.ssa Maria Grazia Colombo, già presidente nazionale Agesc.
RICORDO F. AGELLO
Presso il Cimitero Maggiore deposizione corona in memoria di
Francesco Agello. Alle ore 14-17 in piazza Terni esposizione di
automobili d’epoca degli anni ‘20 e ‘30. Alle ore 17 in sala P. da
Cemmo concerto corale a cura del Coro Monteverdi di Crema.
l’sicita dealgliiaannani ’60
ieneralla al
iv
R
mu
io
viagg
OPERAZIONE
VACANZE
MERCATO AGRICOLO
Fino alle 12.30 in via Terni “Mercato di Campagna Amica”. Oggi Una
domenica del cavolo; giornata dedicata al cavolo venduto a prezzo offerta.
con il concerto di
Alessandro Ristori
2014/2015 del Circolo delle Muse con il concerto per due pianoforti. Consegna borsa di studio per giovani artisti meritevoli a Gabriele Duranti.
i
t
a
c
i
n
Comu
ANFFAS - CREMA
Auto Futura
TEATRO SAN DOMENICO CREMA
Sabato 25 ottobre ore 21 Musica con l’iniziativa ...Cari
amici questa sera... per festeggiare il 30° anniversa-
CREMA INAUGURAZIONE MOSTRA
Al teatro S. Domenico inaugurazione della mostra di Paolo Mezzadri.
Esposizione aperta fino al 9 novembre e visitabile da martedì a sabato ore
16-19 e la domenica ore 10-12 e 16-19. Ingresso libero.
Auto Futura
GIOVEDÌ 30
ORE 20,30
CREMA
RECITA ROSARIO
ORE 21
CREMA
PRESENTAZIONE E VIDEO
ORE 21
CREMA
PRESENTAZIONE LIBRO
ORE 21
CREMA
LECTIO DANTIS
Presso la Madonnina di S. Bartolomeo ai Morti, a chiusura del mese
mariano, recita del s. Rosario a cura del gruppo Masci scout. Appuntamento aperto a tutti.
Al cinema Porta Nova di via Indipendenza 44 Orizzonti mediterranei, storie di migrazione e di violenze. Presentazione, proiezione
del film e discussione su migrazione, sbarchi, tratta di esseri umani. Saranno presenti le registe e la psichiatra Enza Malatino che ha
collaborato alla raccolta delle storie delle donne migranti. Ingresso
€ 5,70.
Alla Biblioteca comunale Maria Carbognin presenta il libro Looking
in my soul – Qui io ti aspetterò. Ingresso libero.
Nella sala P. da Cemmo del S. Agostino Lectio Dantis – XI Canto del
Paradiso dedicata a Papa Francesco. Brani scelti e commentati da mons.
Carlo Ghidelli. Letture di L. Casalini e F. Maestri. Introduzione di don
G. Mariconti e dott. A. Fusarbassini. Accompagnamento musicale di
C. Demicheli.
Il giornale non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma
Manzoni. Poltronissima € 32, under 26 € 30 iscrizioni e pagamento
entro il 5 novembre. Per informazioni contattare gli uffici comunali
0373.242276.
CENTRO DIURNO
Iniziative varie
Il Centro Diurno volontariato 2000 di via Zurla 1, tel.
0373.257637 propone per il mese di
ottobre: ✔ domenica 26 tombola;
✔ lunedì 27 ginnastica (dopo si giocherà a carte); ✔ martedì 28 gioco
delle carte; ✔ mercoledì 29 tombola; ✔ giovedì 30 ginnastica (dopo si
giocherà a carte); ✔ venerdì 31 pomeriggio in musica con Gino.
CIMITERO MAGGIORE CREMA
Apertura uffici
Sabato 1° e domenica 2 novembre gli uffici del Cimitero Maggiore saranno aperti dalle ore 8,30
alle 12,30 e dalle 13,30 alle 16,30.
GRUPPO CASTELNUOVO
No, no Nanette al Carcano
Il gruppo Castelnuovo
organizza un pullman per il 6
gennaio pomeriggio, per assistere
all’operetta “No, no Nanette” con
C. Abbado a Milano. Per informazioni tel. 0373.259152 Gianna.
CTG - S. BERNARDINO
Iniziative varie
Il Ctg comunica di aver
organizzato per venerdì 7 novembre alle ore 21 l’assemblea presso
la propria sede di via XI Febbraio
11/a. Iniziative per domenica 7 dicembre con gita turistico-culturale
a Trento e capodanno in relax a
S. Pellegrino Terme dal 31 dicembre al 1° gennaio. Per iscrizioni e
informazioni rivolgersi: Gabriella
392.2168885, Gianni 0373.81647,
Fulvia
389.8199868,
Terry
0373.85025, Adina 335.6143128,
Andrea 0373.230348.
In occasione della Festa di tutti
i Santi il nostro settimanale anticiperà
l’uscita a venerdì 31 ottobre.
via Goldaniga 2/a - Crema Il nostro ufficio venerdì 31 ottobre
sarà aperto solo al mattino
tel. 0373.256350
[email protected]
dalle ore 8,30 alle 12,30
L’Approdo
via Bottesini 4
c/o Centro S. Luigi CREMA
Associazione Gruppi di Alcolisti in Trattamento
Libreria Editrice
Buona Stampa Srl
Alcool-Parliamone insieme 800 010886
via Civerchi, 7 - Crema
 0373 256994
Per altre info: Il Nuovo Torrazzo
Fondazione “Carlo Manziana”
SCUOLA DIOCESANA
www.fondazionemanziana.it
via Dante, 24 - CREMA

Tel. 0373 256265
Orari: lun. 15,30-18,30
dal mart. al ven. 9-12
sabato 9-12 e 15,30-18,30
Bonifico bancario: Banco Popolare
via XX Settembre Crema
IT 32N0503456841000000584575
0373 257312 -  0373 80530
L’apertura del palazzo non comporta automaticamente anche l’apertura al pubblico dei vari uffici
CONSULTORIO FAMILIARE
tel. 0373 82723
e-mail: [email protected]
Sabato
Dal lunedì al venerdì
Crema - via Frecavalli 16 (a pochi passi dal Duomo): al mattino ore 9-12
il lun., merc., ven. e sab. Il pomeriggio ore 14-18,30 dal mart. al ven.
OSPEDALE MAGGIORE CENTRALINO 0373 2801
ORARI VISITA PAZIENTI: lun., mart., giov. e ven.: ore 19.15-20.15
• Merc. e sab.: ore 15-16 e 19.15-20.15 • Domenica e festività infrasettimanali: ore 11-12 e 15-18. Rianimazione: tutti i giorni dalle ore 11 alle 23.
CAMERA ARDENTE: ore 8-18 (orario continuato tutti i giorni, festivi
compresi). Entrata solo da via Capergnanica.
ATTIVITÀ E ORARI SPORTELLI CUP
distribuzione numeri per prelievi e per consegna
dalle ore 7 alle ore 9.30 materiale biologico
accettazione amministrativa per prelievi e per condalle ore 7.30 alle ore 9.30 segna materiale biologico
distribuzione numeri e attività di sportello per ritiro
referti, accettazione amministrativa delle prenotazioni telefoniche, registrazione prestazioni eseguidalle ore 8 alle ore 16.45 te, attività di cassa tranne la prenotazione;
distribuzione numeri per prenotazioni agli sportelli
Cup per prestazioni ambulatoriali e di laboratorio
inizio attività di prenotazioni agli sportelli Cup
dalle ore 9.15
per prestazioni ambulatoriali e di laboratorio
Distribuzione numeri
dalle ore 7
dalle ore 7.30 alle ore 9 Prelievi
Prenotazioni, consegna referti clinici, pagamenti e
dalle ore 7.30 alle ore 12.30 altre attività di sportello
dalle ore 7.30 alle ore 9.30 Accettazione materiali biologici (feci-urine)
OSPEDALE VIA KENNEDY ☎ 0373 2061 (centralino)
Feriale: ore 11.30-13.30 e 17-19.30 • Festivo: 11-13 e 16.30-19.30
CAMERA ARDENTE: lun.-sab. ore 8-18.15. Dom. ore 8-19.15
OSPEDALE RIVOLTA D’ADDA ☎ 0363 3781 (centralino)
Lun.-Merc.-Ven.-Sab. dalle 12.30 alle 13.30. Dal lun. al sab.
dalle 19 alle 20. Dom. e festivi dalle 10 alle 11 e dalle 15 alle 17
TRIBUNALE PER LA TUTELA DELLA SALUTE www.tribunaletutelasalute.it
Presso l’ospedale di Crema (venerdì dalle ore 9 alle 11) ☎ 0373 280873
CIMITERI DELLA CITTÀ Uff. Cimiteriale ☎ 0373 202807 via Camporelle
Maggiore - S. Maria della Croce - S. Bernardino - S. Bartolomeo: i cimiteri cittadini sono aperti tutti i giorni con orario continuato dalle ore 8 alle ore 18.
PIATTAFORMA RIFIUTI via Colombo - ☎ 0373 89711 - SCS ☎ 800 904858:
Lun., mar., giov., sab. 8-12 e 13.30-17.30. Merc. e ven. 13.30-17.30. Domenica 8-12
UFFICI TRIBUTI COMMERCIO E CATASTO ☎ 0373 894239
Presso il palazzo comunale in piazza Duomo (2° piano)
e-mail: [email protected] - www.comunecrema.it
Dal lunedì al venerdì ore 9-12 - Martedì 14.30-16.30 - Mercoledì 14-17
INPS - CREMA ☎ 0373 281111
via Laris, 11 Crema - [email protected]
Dal lun. al ven 8,45-12. Il mercoledì anche al pomeriggio 14-15
BIBLIOTECA COMUNALE ☎ 0373 893331-329
Via Civerchi, 9 - Crema. Lunedì: mattino chiuso; pomeriggio apertura
sala studio ore 14.30/18.30 senza servizi bibliotecari; sala ragazzi chiuso. Dal martedì al venerdì 9.30-18.30 (continuato). Sabato ore 9-12.30.
Sala ragazzi da lunedì a venerdì 14.30-18. Sabato 9-12.
ORIENTAGIOVANI ☎ 0373.893325-324 - fax 0373.893323
Via Civerchi, 9 - Crema - Lunedì ore 15-18, martedì-giovedì-venerdì
10-12 e 15-18, mercoledì 10-18, sabato 10-12.
MUSEO CIVICO ☎ 0373 257161-256414 - fax 0373 86849
www.comunecrema.it e-mail: [email protected]
Da lunedì 1 settembre: Lun. chiuso. Mart.: 14/17.30, mattino chiuso.
Merc. e giov.10-12 e 14-17.30. Ven. 10-12 e 14.30-17.30. Sab. 10-12 e
15.30-18.30. Dom. e festivi 10-12 e 15.30-17.
ARCHIVIO STORICO DIOCESANO ☎ 0373 85385
Via Matteotti 41, Crema - al 1° piano. Martedì ore 9.30-12,
giovedì ore 15.30-18, sabato ore 9.30-12.
CENTRI SPORTIVI CREMA
Piscina comunale, via Indipendenza ☎ 0373.202940
Palestra PalaBertoni, via Sinigaglia 6 ☎ 0373.84189
Stadio Voltini, viale De Gasperi 67 ☎ 0373.202956
Campi sportivi: via Serio 1 (S. Maria) ☎ 0373.257728
via Ragazzi del ’99 n. 14 ☎ 0373.200196
PRO LOCO CREMA - UFFICIO IAT
Piazza Duomo, 22 - Crema - ☎ 0373.81020: lunedì 15-18; dal martedì al
sabato 9-12.30 e 15-18; domenica e festivi 10-12.
TURNI D’APERTURA
FARMACIE
Dalle ore 8.30 di venerdì 24/10 fino 31/10:
DISTRIBUTORI CREMA
Apertura con presenza del gestore
– Farmacia Bruttomesso
piazza Marconi 20 - CREMA
tel. 0373 256286
– Pandino
– Romanengo
Domenica 26 ottobre: TAMOIL
viale De Gasperi, METANO/GPL
via Treviglio, IP via Indipendenza
Dalle ore 8.30 di venerdì 31/10 fino 7/11:
CREMA: via Verdi - piazza Giovanni
XXIII - piazza Garibaldi - Ospedale
Maggiore - piazza Mons. Manziana Stazione - via Kennedy. S. M. DELLA
CROCE: via Bramante. OMBRIANO:
v.le Europa 129; piazza Benvenuti 13.
SABBIONI: via Cappuccini. S. BERNARDINO: via Brescia.
– Farmacia Bertolini
piazza Garibaldi 49 - CREMA
tel. 0373 256279
– Montodine
– Pieranica
– Soncino (dott. Bernelli)
EDICOLE
cinema · ricetta · meteo · orari uffici · notizie utili · farmacie di turno
SANTE MESSE IN CITTÀ
CONFESSIONI
DUOMO
Tutti i giorni ore 11-12
Lunedì ore 8.30-10.30 e 16-17.30
Martedì ore 8.30-10 e 16-18
Mercoledì ore 8.30-10 e 16-17.30
Giovedì ore 8.30-10.30 e 16-18
Venerdì ore 8.30-10 e 16-18
Sabato ore 8.30-10.30 e 16-18.30
Domenica ore 9-11 e 18-19
SANTA MARIA DELLA CROCE
Giovedì ore 10-12 e 15-18
Sabato ore 15-18
MADONNA DELLE GRAZIE
Dal lunedì al sabato ore 9-12 e 16-17.15
SANTUARIO DEL PILASTRELLO
Sabato ore 9-12. Tutte le sere ore 21-24
SABBIONI - FRATI CAPPUCCINI
Tutti i giorni, escluso il lunedì
ore 9-11.30 e 15-17.30
9.30 Villette Ferriera, S. Giacomo
9.45 Vergonzana, Casalbergo
10.00 Cattedrale, SS. Trinità, Ombriano
Cappella Cimitero Maggiore, S. Maria dei Mosi
10.30 S. Benedetto, S. Pietro, S. Stefano, Sabbioni, S. Carlo,
S. Bernardino, Kennedy,
S. Maria della Croce, Santuario delle Grazie,
Crema Nuova
10.45 S. Angela Merici - via Bramante,
S. Bartolomeo ai Morti, S. Giacomo
11.00 Cattedrale, Castelnuovo, SS. Trinità, Ospedale
11.15 Ombriano
12.00 Santuario delle Grazie
17.30 Santuario delle Grazie
18.00 S. Benedetto, S. Giacomo, Cattedrale
SS. Trinità, S. Carlo, Ombriano
Crema Nuova, S. Stefano,
S. Bernardino, S. Maria della Croce, Marzale
19.00 Cattedrale
20.30 Sabbioni
PREFESTIVE
16.30 Kennedy
17.00 S. Antonio Abate
17.30 Ospedale, Santuario delle Grazie
18.00 SS. Trinità, S. Maria della Croce, Cattedrale,
S. Pietro, S. Carlo, Crema Nuova, S. Giacomo,
Ombriano, S. Bernardino, Castelnuovo,
S. Stefano, Sabbioni, Vergonzana, Marzale
18.30 S. Benedetto, S. Angela Merici via Bramante
20.30 S. Bartolomeo ai Morti
23.00 Santuario Madonna del Pilastrello
FESTIVE
7.00 S. Benedetto
7.30 Cattedrale
8.00 SS. Trinità, S. Carlo, Sabbioni,
S. Bernardino, S. Maria della Croce
8.30 S. Antonio Abate, Crema Nuova, Ospedale,
Ombriano
9.00 Cattedrale, S. Benedetto, Castelnuovo,
S. Bartolomeo ai Morti
IL S
ERV
CINEMA
IZI
F
DIF A LA O
FER
E Z
Crema fino al 29Nottobre
A
Porta Nova ☎ 0373 218411
• I guardiani della galassia • Soap
opera • Il giovane favoloso • The judge
• Maze runner (vm 14) • Tutto può
cambiare • Disney junior party
• Cinemimosa: Il giovane favoloso
(lun. 27/10 ore 21.30)
• Over 60: Tutto può cambiare
(merc. 29/10 ore 15.30)
Via Antonietti, 1
CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022
[email protected]
Il giornale non è responsabile degli eventuali cambiamenti di programmazione
tà (Rassegna “Lunedì d’essai”: lun.
27/10 ore 21)
Lodi
Fanfulla ☎ 0371 / 30740
• Il giovane favoloso • A hard days
night - Beatles (28/10 ore 21.15) • In
grazia di Dio (29 e 30/10)
Moderno ☎ 0371 / 4200 17
Guardiani della galassia • The judge •
La luna su Torino (mart. 28/10 ore 21)
Treviglio fino al 29 ottobre
Ariston ☎ 0363 419503
• Guardiani della galassia • The judge
• Soap opera • Disney junior party •
Pongo il cane milionario • Il giovane
favoloso • Tutto può cambiare • The
equalizer - Il vendicatore (vm 14) •
Maze runner - Il labirinto (vm 14) •
Tutto molto bello • Il Menù d’Essai:
Le due vie del destino - The railway
man (merc. 29/10 - ore 21.15)
• Cineforum: To the wonder (mart. Pieve Fissiraga (Lodi)
Spino d’Adda
28/10 ore 21)
Cinelandia ☎ 0371 237012
Vittoria ☎ 0373 980106
• Guardiani della galassia • Soap opera
Castelleone
• Disney junior party • The judge • Box • Soap opera • Posh (mart. 28/10 ore
Cineteatro ☎ 0374 350882
trolls - Le scatole magiche • Tutto molto 21)
• Colpa delle stelle (sab. 25 e dom. bello • Annabelle • Tutto può cambiare
26/10 ore 21) • La sedia della felici- • Maze runner - Il labirinto
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
Come contattarci
Posta Elettronica Certificata (P.E.C.)
L’Azienda Ospedaliera di Crema è dotata di casella di
Posta Elettronica Certificata (P.E.C.) con indirizzo: [email protected]
La casella P.E.C. può ricevere soltanto i messaggi provenienti da altre caselle di posta certificata.
Se si dispone di una casella di posta non certificata, è comunque possibile indirizzare una mail
all’indirizzo dell’Ufficio Protocollo aziendale [email protected] (casella non certificata)
RECAPITI
TELEFONO
Centro Unico Prenotazioni (CUP)
Numero Verde
800 638638
GUARDIA MEDICA
800 567 866
Centralino
Presidio ‘Ospedale Maggiore’
di Crema
Largo Ugo Dossena 2 Crema
Centralino
Presidio Ospedale ‘S. Marta’
di Rivolta d’Adda
via Montegrappa 15, Rivolta d’Adda
0373 2801
0363 3781
A.S.P.P.I.
RECAPITI
TELEFONO
Centro di Cure Subacute
Largo Capretti 2, Soncino
Ambulatori Soresina
Ambulatori Castelleone
Ambulatori Soncino
Libera Professione
Ufficio Relazioni col Pubblico
(URP)
Largo Ugo Dossena 2, Crema
Ufficio di Pubblica Tutela (UPT)
via Gramsci 13, Crema
0374 83689
0374 415412-415-422
0374 354340
0374 85633
0373 280180
0373 280580-544
e-mail: [email protected]
0373 280529
e-mail: [email protected]
☎ 0373.86360 - 81654
OBBLIGO DI PRESENTAZIONE TELEMATICA DEI MODELLI F24
A decorrere dal 1° ottobre 2014, ai sensi dell’art.11 comma 2 del
Decreto Legge 66/2014, è entrato in vigore l’obbligo di effettuare
il pagamento in via telematica del modello F24 anche per i soggetti privati nei seguenti casi:
- modello F24 con saldo finale pari a zero per effetto di compensazione tra debiti e crediti: può essere presentato esclusivamente
tramite i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle
Entrate direttamente dal contribuente (utilizzando i servizi “F24
Web” o “F24 Online” disponibili sul sito Internet dell’Agenzia
delle Entrate) oppure tramite intermediari abilitati (professionisti,
Caf, associazioni sindacali di categoria, ecc.)
- modello F24 con saldo finale maggiore di zero e crediti utilizzati in compensazione: può essere presentato tramite i servizi
telematici dell’Agenzia delle Entrate di cui sopra, tramite intermediari abilitati oppure mediante i servizi di Internet banking messi a
disposizione da banche, poste e agenti della riscossione
- modello F24 con saldo finale di importo superiore a 1.000,00
euro: può essere presentato tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate di cui sopra, tramite intermediari abilitati oppure mediante i servizi di Internet banking messi a disposizione da
banche, poste e agenti della riscossione.
È invece ancora possibile la presentazione del modello F24 in forma cartacea nei seguenti casi:
- modello F24 senza utilizzo di crediti in compensazione e con
saldo finale di importo inferiore a euro 1.000,00: il pagamento
può ancora essere effettuato presso gli sportelli di banche, poste e
agenti della riscossione
- modello F24 precompilato: al fine di evitare complicazioni per
i contribuenti e possibili errori di compilazione, il contribuente
che utilizza il modello F24 precompilato dall’ente impositore (ad
esempio inviato dall’Agenzia delle Entrate o dai Comuni) può
CITTÀ E UNIVERSITÀ
presentarlo in forma cartacea anche se con saldo superiore ad
euro 1.000,00 purché non siano indicati crediti in compensazione
- versamenti rateali in corso: i contribuenti privati che hanno
scelto il versamento rateale per il pagamento di imposte e contributi risultanti dal modello Unico 2014 possono continuare a
presentare il modello F24 cartaceo fino al 31/12/2014 anche se di
importo superiore ad euro 1.000,00 oppure con utilizzo di crediti
in compensazione oppure con saldo pari a “zero”; si precisa che
il secondo/unico acconto di imposte in scadenza nel mese di novembre dovrà invece essere versato con le nuove modalità
- utilizzo di crediti di imposta relativi ad agevolazioni fiscali utilizzabili in compensazione esclusivamente presso gli agenti della
riscossione. Per quanto riguarda infine i contribuenti oggettivamente impossibilitati a detenere un conto corrente (ad esempio soggetti
protestati, falliti, ecc.) l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che: - in
caso di modello F24 con saldo superiore a euro 1.000,00 senza
compensazioni, il contribuente può rivolgersi ad un intermediario
abilitato a Entratel disponibile all’addebito del pagamento sul proprio conto corrente oppure ad una banca/posta/agente della riscossione che consente la presentazione telematica anche a soggetti non
titolari di conto corrente per i quali il pagamento viene effettuato,
ad esempio, mediante addebito di carte prepagate; qualora non sia
possibile il pagamento tramite i citati intermediari, l’Agenzia delle Entrate riconosce, in via residuale, la possibilità di presentare il
modello F24 cartaceo - in caso di modello F24 con saldo finale
maggiore di zero e utilizzo di crediti in compensazione, il contribuente può effettuare la presentazione con le stesse modalità di cui
al punto precedente oppure, in via residuale, può presentare tramite
i servizi telematici dell’Agenzia Entrate un modello F24 con saldo
“zero” utilizzando il totale dei crediti disponibili e un modello F24
cartaceo per il pagamento della parte residua del debito.
[email protected]
122 - I DATI OCSE SUI MENO GIOVANI
Le indagini OCSE a cui ho dedicato le ultime settimane della
rubrica hanno esaminato anche la situazione dei docenti universitari nelle diverse nazioni: in Italia più del 22% di docenti
universitari ha oltre 60 anni, contro il 5,2% del Regno Unito, il
6,9% della Spagna, l’8,2% della Francia, il 10,2% della Germania in Italia solo il 4, 7% dei docenti universitari ha meno di 34
anni contro il 31,6% della Germania, i 27% del Regno Unito,
il 22% Francia, il 19% della Spagna. Abbiamo un evidente ed
enorme problema di ricambio generazionale e di attrattività
internazionale. Non è da molto che “il mondo è piatto” e la
mobilità delle persone è diventata molto più facile che in passato. Si è ringiovanito velocemente chi ha saputo approfittare
subito di questo aspetto della globalizzazione. In Italia non
è stato fatto nulla per attirare giovani ricercatori dall’estero e
quando qualcosa è stato fatto (ad esempio il mitico “piano per
il rientro dei cervelli”) ci sono state enormi resistenze da parte
degli universitari italiani all’idea di reclutare candidati che provenissero non solo da un’altra università (il che già fa inarcare
le sopracciglia accademiche) ma addirittura dall’estero.
Tanto per dare un termine di paragone, ecco il tenore di un
avviso (uno dei tanti) che è circolato per posta elettronica la
primavera scorsa. Riguarda un programma di reclutamento di
docenti occidentali in Cina. Traduco liberamente dall’inglese:
“Cari colleghi, la School of Management della University of Science and Technology (USTC), […] recluta professori ordinari attraverso il noto ‘Programma 1000 Talenti’. Questo programma è
stato attivato dal governo cinese nel dicembre 2008 per reclutare studiosi di alto livello e talenti dall’estero. Su un periodo da
cinque a dieci anni il programma mira a reclutare e a fornire
supporto economico a scienziati ed esperti che lavoreranno in
Cina e assumeranno un ruolo guida nello sviluppo di industrie
high-tech o nuovi settori di ricerca nei maggiori progetti nazionali di innovazione, programmi di studio o laboratori, istituzioni statali, distretti ad alta tecnologia o parchi industriali.
La USTC School of Management cerca giovani talenti (meno di
40 anni) in ogni settore relativo all’applicazione della Ricerca
Operativa e della Statistica”.
Evito per carità di patria di tradurre la lunga lista intitolata
“Benefits”, che include, oltre a un contratto da professore a
tempo indeterminato con lussuoso stipendio, anche centomila
dollari una tantum di “compenso per il trasloco”, circa trecentocinquantamila dollari in tre anni per fondare un gruppo di
ricerca, un appartamento di 150 metri quadri nel campus a
prezzo scontato, assistenza medica e assicurazioni per tutta la
famiglia, scuola internazionale (canadese) per i figli e perfino
un contratto di lavoro in università per il coniuge. Quello che
colpisce non è tanto la prevedibile ostentazione di ricchezza,
quanto il fatto che l’immagine di una Cina popolata da formichine umane in tuta blu che lavorano in scantinati puzzolenti facendo lavori orrendi senza protezioni sindacali non è
più l’unica immagine possibile di quel lontano paese. Se c’è
un’area culturale nella quale la Cina non ha alcuna particolare tradizione è proprio quella della Ricerca Operativa e della
Statistica; eppure proprio in quella direzione i cinesi stanno
dirigendo fior di investimenti. Noi abbiamo decenni di vantaggio, ma siamo destinati a perderlo in pochissimo tempo se
continuiamo a cullarci nella celebrazione del passato (sbilanciatissimo verso l’area umanistica a scapito di quella scientifica), nella conservazione dell’esistente (cioè delle posizioni di
potere acquisite) e nella resistenza al cambiamento. È così che
ci si ritrova rapidamente vecchi.
Giovanni Righini
CRONACA D’ORO
Per l’Associazione Cremasca Cure Palliative “Alfio Privitera” Onlus “Chei da la barola” in ricordo di Checco Edallo € 1.600
Per l’Asilo Infantile di Sergnano Popolare Crema per il Territorio, contributo € 1.000
OFFERTE per il
RESTAURO del DUOMO
● Presso gli uffici amministrativi della Curia
Vescovile piazza Duomo, 25 - Crema
● Versamento in c/c bancario intestato a:
Chiesa Cattedrale S. Maria Assunta Comitato
raccolta fondi per il restauro della Cattedrale
c/o Curia Vescovile piazza Duomo, 25 Crema
presso:
Banco Popolare
via XX Settembre 18 Crema,
Codice IBAN: IT13U 05034 56841
000000000317
Banca Cremasca credito cooperativo
soc. coop.
piazza Garibaldi 29 Crema,
Codice IBAN:
IT66 C 07076 56841 000000024746
I MERCATI DI CREMONA
20,
Angelo Manetti, classe 19
ditta
in una delle attività della
Bonaldi & C. di Crema:
costruzione di trattori
per l’irrigazione.
Anno 1948
Pepè pepè pepà!!! I sculàr i è dré a studià…
i s’è urmài abituàt… e ‘ntànt al puéta al ripensa al sò pasàt…
“Carissimi amici Cüntastòrie, ormai è più di un mese che sono iniziate le scuole. Nel ripensare ai giorni
lontani di quand’ero bambina ho scritto questa poesia dedicandola alla mia maestra Paola di Montodine
(vive tutt’ora a Soresina) una persona speciale sempre cara al mio cuore”… (Andreina Bombelli)
… Che bello! L’insegnante preferita, “la Signora Maestra”, come si usava chiamarla in passato,
è una figura che ancor oggi accompagna i ricordi di molti “…anta” ed è giusto sia così, è
emozionante, fa parte delle “eredità del cuore” che ci seguono per tutta la vita.
di Andreina Bombelli
“La mé Maèstra Paola”
Quìnta elementàre.
Ancó l’è lünedé,
interugasiù da stòria e geografìa
Ma sa scùnde dadré
da Dolòres e Luciàna
’nsé la maèstra la ma vèt mia.
“Luciàna a la lavàgna!”
Quand ma sa spòste la ma àrda ’n fàcia.
La gh’a capìt che só mia preparàda,
che la stòria e la geografìa
le ma sta söl stòmech
cumè quand i ma fà mangià
per fòrsa la panàda.
Àrde fóra da la finèstra e ’l pióf,
ma ’n clàse sa sta bé,
gh’è ’n clìma calurùs.
A ògne rispòsta giösta
gh’è ’n còro da tifùs
che ’l vùza e ’l bàt le mà
per ce rispùnd per pröma,
per ce che vinzerà.
A la fìne da töt sté rebelòt,
la maèstra la prémia ’l püsé brào
con caramèle e biscòc
e per töc i ótre
gulìe e mascheròc. (*)
Giüedé, finàl da la gàra da le tabelìne.
“A la lavàgna Tonìno e Andreìna!”
Só a fèsta, la matematica la ma piàs,
le tabelìne i è la mé pasiù.
L’è bèla la mé maèstra, l’è bùna,
la ma ól bé cumè ’na màma
che ai sò bagài
la ga dà töt al sò amór.
“Sés per sés!”
“Trentasés.”
“Quàtre per òt!”
“Trentadù.”
“Trì per trì!”
“Nóf.”
’Na persùna “speciàle”
sémpre càra al mé cór.
(*) Mascheròcc = dolcetti alla liquirizia
a forma di animali.
...va salüda i “Cüntastòrie”
ASPETTANDO EXPO 2015
PRODOTTI DI STAGIONE
I PARTE
perché e cosa mangiare in questo periodo dell’anno
Nelle raccomandazioni di una sana e corretta
alimentazione si fa spesso riferimento agli ortaggi di stagione, nonostante oggi sia possibile
acquistare ogni tipo di frutta e verdura in ogni
mese dell’anno. I motivi per i quali si promuove
il loro consumo sono molti.
I prodotti di stagione sono più buoni, profumati, aromatici. Che sapore ha un pomodoro in
inverno?
Oltre al palato ci guadagnerà
anche la vostra salute, perché le
piante che seguono il loro normale ciclo di vita presentano una
quantità maggiore di nutrienti.
I cibi di stagione (soprattutto se
si scelgono prodotti locali) impiegano poco tempo ad arrivare
sulle nostre tavole e per questo
motivo avranno un maggior contenuto di vitamine, e non solo.
Inoltre i prodotti di stagione apportano al corpo le sostanze di cui ha più bisogno in relazione al periodo dell’anno che sta vivendo: non
vi è mai capitato di sperimentare nelle calde
giornate estive i benefici di una buona fetta di
anguria (ricca di acqua)?
Ma l’estate è finita e la protagonista del mese
d’ottobre è senza dubbio la ZUCCA.
La sua polpa è ricca di acqua, e nonostante il
Crema è in attesa della dedica
di un luogo o via cittadina,
come da raccolta di oltre 700 firme
AL NÒST DIALÈT
REGIONE LOMBARDIA
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
COMUNE DI CREMA CENTRALINO 0373 8941 www.comunecrema.it
Apertura Palazzo Comunale: lun., mart., giov. 8.30-12/14.3016.30. Merc. 8.30-17.30. Ven. 8.30-12. Sab. 9-12
VENDITA E ASSISTENZA
TECNICA
SABATO 25 OTTOBRE 2014
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
Guida Utile
Emergenza sanitaria..................................................118
Guardia Medica...........................................800.567.866
Carabinieri .........................................112 - 0373.893700
Polizia ................................................113 - 0373.897311
Vigili del fuoco ...................................115 - 0373.256222
Soccorso stradale ................................................ 803803
Ospedale Maggiore (centralino).......................... 0373 2801
Polizia stradale ........................................... 0373 897311
Vigili urbani................................................ 0373 894212
Associazione Fraternità.................................0373 80756
SCS ..............................................................800-904858
Linea Più (gas) - via Stazione 9 - Crema ........800-189600
Guasti elettrici (ENEL) ....................................... 803500
Etiopia e Oltre ............................................ 0373 255847
Giudici di Pace ........................ 0373 250571-0373 250587
Treni: Stazione ferroviaria di Crema:
piazzale Martiri della Libertà 1 (senza prefisso) 892021
Autobus: Autoguidovie
piazzale Martiri della Libertà 8 - Crema ......... 0373 204524
Taxi Crema: ................................................ 333 1212888
Miobus: Prenotazioni: ....................(gratuito) 800-907700
0373 287728 da cellulare - Informazioni: 840-620000
Via Antonietti, 1 - CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022 - [email protected]
suo sapore dolce, apporta poche calorie. Ha un
blando effetto lassativo, e ha proprietà digestive, diuretiche e rinfrescanti.
Il colore della sua polpa, arancione, è dovuto
alla presenza di betacarotene (fonte di vitamina
A, utile a occhi e pelle).
Di varie forme e colori, in cucina si presta alla
realizzazione di diverse ricette: può essere consumata cruda, al vapore, al forno, lessata; ottimo ingrediente
per risotti, tortelli, minestre, e
dolci (avete provato la ricetta segnalata settimana scorsa “muffin di zucca”?).
E per concludere il pasto potrei
suggerirvi il mio frutto di stagione preferito, la MELAGRANA!
Frutto dalla buccia dura color
rosso, racchiude al suo interno
semi rossi, succosi, dolci al palato ma allo stesso tempo dal sapore leggermente
acidulo.
È un frutto molto dissetante (in Medio Oriente
e India è apprezzato per il suo succo), ricco in
particolare di sali minerali e di vitamine A e C.
Ottimo alleato nella prevenzione dei problemi
cardiovascolari e dei tumori (per questo motivo
è oggetto di molti studi scientifici).
Dr. Elena Piovanelli, dietista
Iniziative Ecclesiali
ADORAZIONE COMUNITARIA
■ Nella chiesa di S. Giovanni (tranne il sabato mattina e la domenica) ore 9-12 e 15-18.
S. ROSARIO A S. MARIA DELLA CROCE
■ Per tutto ottobre, da lunedì a venerdì ore 20,30 in
basilica recita s. Rosario. Diretta Radio Antenna 5.
CELEBRAZIONE PER INSEGNANTI
formativo residenziale per il clero Cosa dice la Evangelii Gaudium a noi preti. Relatore d. Battista Rinaldi.
PERCORSO DI SPIRITUALITÀ
■ Lunedì 27 ottobre alle 20,45 al Centro di Spiritualità Abitare la vita, tra fatiche e speranza. Fragilità
dell’uomo e fragilità di Dio. Incontro con B. Salvarani.
GRUPPI CARITAS E CENTRI ASCOLTO
■ Mercoledì 29 ottobre alle 21 presso la Casa del
Pellegrino a S. Maria della Croce incontro volontari gruppi Caritas e Centro di ascolto parrocchie città.
LECTIO DANTIS
■ Sabato 25 ottobre alle ore 18 presso la chiesa di
S. Carlo gli insegnanti e tutti gli operatori scolastici
sono invitati a partecipare alla s. Messa celebrata dal
Vescovo in occasione dell’inizio dell’anno scolastico.
■ Giovedì 30 ottobre ore 21 presso la sala P. da
Cemmo del S. Agostino Lectio Dantis. XI Canto del
Paradiso. Brani scelti e letti da Mons. Ghidelli.
■ Sabato 25 ottobre alle 21 il Vescovo incontra Il
mondo del lavoro. Celebrazione della s. Messa.
■ Da venerdì 31 ottobre al 2 novembre esercizi spirituali cura dell’Upg, Cdv e Ac settore Giovani.
■ Domenica 26 XIII Giornata del dialogo cristianoislamico; tema Le radici comuni: compassione e misericordia.
■ Oggi sabato 25 ottobre alle ore 21 presso la
chiesa parrocchiale di S. Angela Merici preghiera di
Taizè insieme a frère John della comunità di Taizé.
PELLEGRINAGGIO ALLA CATTEDRALE
ESERCIZI SPIRITUALI PER I GIOVANI
GIORNATA DIALOGO CRISTIANO-ISLAMICO PREGHIERA DI TAIZÉ CON FRÈRE JOHN
INCONTRO 18 ENNI
RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO
■ Domenica 26 ottobre dalle 18 alle 21 al Centro S.
Luigi Prendi la tua vita e fanne un capolavoro, incontro +
apericena dei futuri 18enni.
■ Vi invita a condividere un’esperienza di preghiera
gioiosa. Ogni sabato alle 16 oratorio SS. Trinità.
■ Da lunedì 27 ore 12 a martedì pomeriggio presso
la Casa Sant’Antonio-Mompiano Brescia incontro
■ Ogni lunedì dalle ore 21 nella chiesa di San
Bartolomeo dei Morti s. Rosario e s. Messa.
INCONTRO FORMATIVO PER IL CLERO
GRUPPO REGINA DELLA PACE
Della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura
CEREALI: Frumenti nazionali teneri con 14% di umidità Varietà speciali n.q.;
Fino (peso specifico da 78) 172-174; Buono mercantile (peso specifico da 75
a 77) 164-168; Mercantile (peso specifico fino a 74) 159-160 Frumenti nazionali duri (produzione Nord Italia): Fino (peso specifico da 80 e oltre) n.q.; Buono
mercantile (peso specifico 77/79) n.q.; Mercantile (p.s. 74/76) n.q. Cruscami
franco domicilio acquirente: Farinaccio alla rinfusa 122-124; Tritello alla rinfusa
121-123; Crusca alla rinfusa 105-107; Crusca in sacchi n.q; Cruschello alla
rinfusa 114-116. Granoturco ibrido nazionale (con il 14% di umidità): Comune
149-151; Semivitreo n.q. Orzo nazionale: peso specifico da 61 a 64 160-165;
peso specifico da 55 a 60 n.q. Orzo estero pesante (da commerciante-franco acquirente) n.q. Semi di soia nazionale 305 Semi da prato selezionati (da commerciante): Trifoglio violetto 2,80-3,20; Ladino nostrano (Lodigiano gigante)
8-9; Erba medica di varietà 2,90-3,30; Lolium italicum 1,40-1,70; Lolium
italicum tetraploide 1,40-1,70.
BESTIAME BOVINO: Vitelli da allevamento baliotti (peso vivo in kg): Da incrocio (50-60 kg) 2,50-4,00; Frisona (50-60 kg) 1,00-1,10. Maschi da ristallo biracchi
(peso vivo): Frisona (180-250 kg) n.q.
Bovini da macello (prezzo indicativo - peso morto in kg): Cat. B - Tori (maggiori
di 24 mesi) P2 (50%) - O3 (55%) 2,00-2,35; Cat. E - Manze scottone (fino a
24 mesi) P3 (47%) - O3 (50%) 2,00-2,50; Cat. E - Manze scottone (sup. a 24
mesi) P2 (45%) - O3 (48%) 2,00-2,30; Cat. E - Vitellone femmine da incrocio
O3 (54%) - R3 (57%) 3,15-3,65; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità P3 (44%)
- O2/O3 (46%) 2,00-2,25; Cat. D - Vacche frisona di 2° qualità P2 (42%) - P3
(43%) 1,50-1,65; Cat. D - Vacche frisona di 3° qualità P1 (39%) - P1 (41%)
0,90-1,10; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità (peso vivo) 0,88-1,04; Cat.
D - Vacche frisona di 2° qualità (peso vivo) 0,63-0,71; Cat. D - Vacche frisona
di 3° qualità (peso vivo) 0,35-0,45; Cat. A - Vitelloni incrocio nazionali di 1°
qualità R3 (55%) - U3 (56%) 3,15-3,40; Cat. A - Vitelloni incrocio nazionali
di 2° qualità O3 (53%) - R2 (54%) 2,95-3,10; Cat. A - Vitelloni frisona di 1°
qualità O2 (51%) - O3 (52%) 2,90-3,10; Cat. A - Vitelloni frisona di 2° qualità
P1 (49%) - P3 (50%) 2,25-2,55.
FORAGGI: Fieno e paglia (da commerciante-franco azienda acquirente): Fieno
maggengo 2014 105-115; Loietto 2014 105-115; Fieno di 2a qualità 2014 90100; Fieno di erba medica 2014 130-170; Paglia 80-100.
SUINI: Suini vivi (escluso il premio) da allevamento (muniti di marchio di tutela): 15
kg n.q.; 25 kg n.q.; 30 kg n.q.; 40 kg n.q.; 50 kg n.q.; 65 kg n.q.; 80 kg n.q.; 100
kg n.q. Magri da macelleria: 90-115 kg n.q. Grassi da macello (muniti di marchio
di tutela): 130-145 kg 1,300; 145-160 kg 1,330; 160-176 kg 1,380; oltre 176 kg
1,320.
CASEARI: Burro: pastorizzato 2,65; zangolato di creme fresche n.q.; crema
di latte centrifugata e pastorizzata (reg. Cee n. 1547/87) n.q. Provolone Valpadana: dolce 5,55-5,70; piccante 5,75-6,00 Grana: stagionatura tra 60-90 giorni
fuori sale n.q. Grana Padano: stagionatura di 9 mesi 6,45-6,65; stagionatura
tra 12-15 mesi 7,05-7,25; stagionatura oltre 15 mesi 7,40-8,00.
LEGNAMI: Legna da ardere (franco magazzino acquirente): Legna in pezzatura
da stufa: 60% forte e 40% dolce 100 kg 12-13; legna in pezzatura da stufa:
forte 100 kg 14-15 Pioppo in piedi: da pioppeto 4,8-6,5; da ripa 2,7-3,2 Tronchi
di pioppo: trancia 21 cm 10,0-12,0; per cartiera 10 cm 5,0-5,5.
Municipio di Crema
Consulenza materie giuridiche-notarili
■ Presso l’Urp un notaio della città, giovedì 30
ottobre dalle ore 9,30 alle 12, senza appuntamento,
sarà gratuitamente a disposizione.
Bando per servizio civile in Biblioteca
■ Il Comune di Crema offre a 2 giovani in età
compresa tra i 18 anni compiuti e i 29 non compiuti l’opportunità di effettuare per un intero anno
un’esperienza di Servizio Civile volontario presso
la Biblioteca. La domanda deve essere presentata,
interamente compilata e completa di documentazione richiesta all’Ufficio Protocollo del Comune
di Crema entro e non oltre le ore 14 del 14 novembre. Per informazioni Biblioteca comunale
0373.893331, oppure l’Ufficio Orientagiovani
0373.893324.
L’URP INFORMA...
Orari apertura cimiteri: 8-18
■ Apertura dei quattro cimiteri cittadini con orario continuato dalle ore 8-18.
Apertura uffici cimitero 1-2 novembre
■ Il 1° e il 2 novembre gli uffici del Cimitero Maggiore saranno aperti nelle ore 8,30-12,30 e 13,30 -16,30.
Autoguidovie: K504
■ Sulla linea K504 Campagnola Cremasca-Crema sono state attivate le nuove fermate di Crema
sulla via Caravaggio in prossimità Cascina Torre.
■ Linee K524 Bagnolo-Milano e K525 CremaMonte. Modificate due corse dal lunedì al venerdì. Ore 7,45 Bagnolo-Milano non effettuerà più il
transito a Scannabue. Ore 7 Crema-Milano verrà
anticipata alle 6,55.
c
e
a
a
n
a
f
SGtNrAMd! do
A cura del FRANCO
AGOSTINO
TEATRO FESTIVAL,
laboratorio
di comunicazione
‘VIVO, VEDO, SCRIVO’
XVII edizione
Crema, 25 ottobre 2014
Anno VIII n. 23 - Ottobre 2014
Protagonista l’attrice cremasca Veronica Rocca
Vi aspettiamo, portate anche la vostra famiglia
Al via la XVII edizione del Franco Agostino Teatro Festival
nell’anno di Expo 2015 ci parla di alimentazione
(del corpo e dello spirito)
Insieme si riparte affamati di emozioni!
U
Con lo spettacolo ‘Aligapù’
Lele Luzzati torna a trovarci
I
l Fatf è quasi maggiorenne ma quest’anno
ricomincia da dove era
partito, in un dolce ritorno
agli albori nel solco dell’opera del grande Emanuele
‘Lele’ Luzzati, scenografo
e illustratore conosciuto
in tutto il mondo, che ha
donato al Festival tanta
amicizia e i suoi splendidi
lavori (per i pochi che non
se ne sono accorti, vale la
pena di ricordare che il
nostro logo è proprio suo).
Domenica 26 ottobre
si aprirà dunque la XVII
edizione del Franco Agostino Teatro Festival “GNAM! Teatro per i tuoi denti”. Alle
16 la Compagnia A.R.S teatrando di Biella
metterà in scena, al teatro San Domenico di
Crema, Aligapù, dedicato ai bambini dai 3
ai 10 anni.
Spettacolo plasmato sui testi di Luzzati,
sarà la sua vivacità a dare vita ed energia
alle tre filastrocche Alì Babà, La gazza ladra
e Pulcinella e il pesce d’argento che saran-
no cucite in scena, senza
interruzioni, grazie alla
voce narrante di un cantastorie.
Questo spettacolo riporterà nella nostra città
l’attrice e regista cremasca ‘doc’ Veronica Rocca.
Anima del Teatro della
Tosse di Genova: “La
struttura scenica è molto semplice e spiritosa
allo stesso tempo e lascia
ampia libertà di immaginazione agli spettatori”,
ha dichiarato. Infatti un
grosso pannello fatto di
quadri e finestre di vari colori, che potrebbe
ricordare un teatrino o un libro, è la struttura intorno a cui i quattro attori impegnati si
muovono.
In scena, insieme a Veronica Rocca, troveremo anche Alfredo Barausse, Giancarlo
Nardone e Annalisa Zini.
Come tutte le attività del Fatf, l’ingresso
è libero fino a esaurimento posti.
Marco Brambillaschi
na nave grande, bella, d’altri tempi, magari un veliero, che ondeggia leggera
sulle onde. L’orizzonte e l’odore del mare davanti, il ricordo della terra dietro.
Come un piccolo grande equipaggio di pirati ansiosi di prendere il mare stiamo per
cominciare il nostro viaggio nella XVII edizione del Franco Agostino Teatro Festival.
Come per ogni lungo viaggio, abbiamo una mappa, dei punti di riferimento, un programma. Per esempio, sappiamo che quest’anno il tema dell’edizione – in linea con
quello dell’Expo 2015 - saranno il nutrimento, l’energia, l’alimentazione. Sappiamo
che lo interpreteremo nel nostro modo tutto particolare, perché siamo un po’ pazzerelli, e che intanto come titolo dell’edizione abbiamo stabilito un bello “GNAM!
Teatro per i tuoi denti” che sinceramente ogni volta che lo leggo mi fa venire voglia
di pastasciutta. Scusatemi, mi piace tanto la pastasciutta. Poi sappiamo che nutrirsi
non vuol dire solo mangiare, che la cultura e il teatro e la passione nutrono l’anima;
ma forse queste cose serie le lascerò dire a qualcun altro più credibile di me, ecco.
Sappiamo che ci sono alcuni appuntamenti fissi del Festival che non ci lasciano
mai: il Piccolo Teatro di Milano che il 24 novembre accoglierà i vincitori della passata edizione, i laboratori nelle scuole, la Rassegna Concorso dedicata agli spettacoli
dei ragazzi delle medie e delle superiori (quest’anno prevista per il 20 e 21 maggio),
il Concerto Spettacolo dell’Orchestra del Fatf e l’ormai mitica Festa
di Piazza (di nuovo in notturna, ore
19 del 23 maggio).
Infine, sappiamo che come per
ogni impresa marinara che si ria-dàn! La sentite la musichetta? No? Beh, sforzatevi di immaginarvela, perché la prespetti ci servono dei compagni di
sentazione del logo della XVII edizione del Franco Agostino Teatro Festival si meriteviaggio: i bambini con i loro sorrebbe proprio una colonna sonora.
risi spontanei, i ragazzi con la loro
Intanto, è stato disegnato, come l’anno scorso, dal nostro amico Goran Lelas. Goran è un
energia, e tutti gli altri volenterosi.
artista, illustratore di origini croate e di vita newyorkese, che si distingue per la sua eccezionale capacità di creare cose “felici”. Del resto, si presenta dicendo di “aver cominciato la sua
Il posto c’è. D’altro canto, poi, ci
lunga carriera come bambino professionista alla nascita” e mostra di possedere vari interessi
sono tante cose che non sappiamo.
e ha diverse capacità e poteri magici. Ci siamo capiti?
Non sappiamo quali emozioni nuoIl logo di quest’anno, come potete ammirare, è molto giallo (perché è il colore dell’ediziove ci porterà quest’anno, non sapne) e molto azzurro (perché gli piaceva?), rappresenta quella che potrebbe essere una piccola
cucina ed è dominato da diverse figure con le faccette contente. A me ispira tenerezza, allepiamo se ci sarà bel tempo – ma
gria e anche la voglia di fare qualche birichinata.
sarà meglio per Giove dio dei tuoni
Felicità, bambini monelli, energia e pancia piena: con questo logo, siamo davvero molto,
e dei fulmini che sia così, accidenmolto pronti per cominciare.
Valentina Cipriani
ti, come direbbe il pirata –, non conosciamo tutti i volti né tutti i nomi
che incontreremo. Soprattutto, non
sappiamo quali nuove avventure ci aspettano; ma siamo pronti per mollare gli orCoordinatrice: Annachiara Tagliaferri. Reporter: Cecilia Panzetti, Marco
Laura Barbazza, Naomi Zappaterra, Valentina Cipriani.
meggi e andare a vedere se la Terra è davvero tonda, per così dire. Se poi invece
CHI SIAMO Brambillaschi,
Fotografia: Valentina Zanzi.
scopriamo l’America, tanto meglio.
Goran Lelas
e il nuovo logo con le facce birichine
T
Ci vediamo su www.teatrofestival.it e ne parliamo su Facebook: Franco Agostino Teatro Festtival
Galleria fotografica sul sito www.ilnuovotorrazzo.it
2 www.teatrofestival.it
Un’edizione da tutto esaurito con 48 gruppi di lavoro in scuole
del territorio per la tradizionale Festa di Piazza di maggio
Nei laboratori mani piene di colori
I
l 10 settembre la
vice presidentessa
Fatf, Emanuela Groppelli, ha incontrato i
docenti che parteciperanno ai laboratori
della XVII edizione
nei quali le classi rifletteranno sul tema
dell’edizione – nutrizione del corpo e della mente – illustrandolo poi con disegni, animazioni e performances. Ad accompagnare gli insegnanti e
gli alunni, nell’arduo compito di esprimere
l’alimentazione ci penseranno degli esperti
del settore e il regista Nicola Cazzalini. I
protagonisti di quest’anno sono veramente
tantissimi: da tutto esaurito!
Infatti, a oggi, ci sono ben 48 gruppi, le
scuole che vivranno questa emozione sono:
la scuola dell’infanzia Doremi di Vaiano
Cremasco, la Materna Statale di Vaiano
Cremasco, la Primaria di Dovera, la Primaria di Izano, la scuola Primaria di Chieve,
la Primaria di Spino d’Adda, la Primaria di
Bagnolo Cremasco, la scuola Primaria di
Credera, la Primaria di Pianengo, la Fondazione Manziana di Crema, la scuola Bra-
guti di Crema e le Medie di Spino d’Adda.
Si riuniranno tutte insieme, nella Festa
di Piazza, il 23 maggio per animare con
giocosità la città di Crema. Per tutto questo, vanno ringraziate tantissime persone,
in modo speciale la Fondazione Cariplo e i
presidi; tra quest’ultimi, in particolar modo
Paola Orini, ex assessore provinciale, ed
ora dirigente scolastico del plesso di Bagnolo Cremasco ed Enrico Fasoli responsabile del plesso scolastico di Spino d’Adda e
Dovera, entrambi hanno sempre sostenuto
e creduto nel Festival. Fasoli, che sta raccogliendo, con ottimi risultati, le adesioni
dei suoi colleghi per creare una rete di collaborazione che porterà alla formazione di
un gruppo di lavoro, tiene a sottolineare
quanto trova importante il teatro: “Dai 3 ai
Il 24 novembre gli spettacoli vincitori
della rassegna concorso della XVI edizione
14 anni, i ragazzi, vogliono rappresentare
sé stessi e attraverso
la scuola fanno fatica a
farlo, dato che richiede
sempre qualcosa che
rende difficile espirmere la loro natura. Il
teatro riesce contemporanemente a insegnare e a unire bambini tra loro diversi e il
Franco Agostino è capace di concretizzarlo
a tutti gli effetti”.
Quest’anno, il progetto ha iniziato a
formarsi grazie a diversi istituti, a partire
dalle materne di Vaiano (sia pubbliche che
private) e di Monte Cremasco, per proseguire con le elementari di Dovera, Chieve,
Braguti di Crema, Postino, Spino d’Adda,
terminando con il reparto di Neuropsichiatria infantile. Un ulteriore gigantesco grazie anche a tutte le famiglie del cremasco,
e non solo, che ci seguono e ci sostengono;
il mondo e il futuro è nelle mani, zuppe di
colori e di fantasia, dei bambini e dobbiamo spronarli a continuare a sognare e realizzarsi.
Cecilia Panzetti
Dalla fantasia e dall’allegria dei bambini di Credera
il video in stop motion di presentazione del Fatf
Tutti per Marino, Marino per tutti!
I
n anticipo rispetto al tipico calendario del Fatf, più precisamente venerdì 26 settembre, è iniziato un laboratorio presso la
Scuola Primaria di Credera: protagoniste di 5 incontri le classi IV
e V, coordinate dalla maestra Mariangela Oneta e dalle operatrici
Sara Passerini e Valentina Zanzi. Non è solo il periodo del laboratorio a essere anomalo, ma anche lo scopo finale: Nicola Cazzalini
ha scritto e raccontato una delicata e simpatica storia che sarà animata da un video in stop motion realizzato fotografando le sculture
e i disegni realizzati dai bambini. La storia vede come protagonista Marino, piccolo sognatore che si troverà ad affrontare molte
avventure; il lavoro completo sarà presto disponibile sul sito del
Franco Agostino Teatro Festival (edizione.teatrofestival.it).
L’entusiasmo e la creatività non mancano, confermano Sara e
Valentina: “lavorare nella scuola di Credera è sempre una gioia
e un piacere: un equilibrio perfetto tra passione, collaborazione e
impegno. Siamo certe che il risultato supererà ogni aspettativa”.
Annachiara Tagliaferri
È ripartito il corso di comunicazione. Siamo sempre noi, ma con un’importante novità
Vivo, vedo e scrivo. I ragazzi del nostro blog incontrano grandi scrittori
R
Tutti al Piccolo di Milano
Va in scena il Fatf
I
l 24 novembre alle 19, si apriranno le porte del Piccolo Teatro
di Milano che verrà inondato dal mondo del Franco Agostino
Teatro Festival. I vincitori della sedicesima rassegna concorso
potranno vivere l’emozione di recitare su uno dei palcoscenici
più famosi d’Europa e potranno sperimentare le stesse sensazioni vissute da famosi teatranti, per una grande sera: la loro sera. I
nostri ragazzi, che calcheranno quel palco, frequentanti le medie
e le superiori, fanno parte sia di gruppi teatrali che di istituti, che
sono: Teatro Esperimento Giovani “Circolo Madness” di Savona, Gruppo Teatrale “Akropazzi” provenienti da Novara, scuola
Media “A. Manzoni” da Reggio Emilia, Gruppo Teatrale “Gli
Insensati” direttamente da Oleggio, Gruppo teatrale “Gost” da
Bollate e per finire il Liceo “Gandini Verri” di Lodi. Siamo grati di questa grandissima occasione concessa dal Piccolo, che è
sempre d’aiuto ai novelli artisti; i quali trovano incorniciato, tra
le tende rosso velluto, il podio delle loro fatiche e dei loro sogni.
Uno spettacolo per essere vivo ha bisogno d’essere vissuto, e
non solo da chi sta sul palco, ma anche da chi, seduto e con solo
il viso illuminato, lo guarda e ne diventa partecipe. Questa possibilità è avverabile fino a esaurimento posti, l’ingresso è gratuito e avrete la possibilità di unirvi e condividere le passioni dei
giovani attori in via Rovello 2.
Cecilia Panzetti
iparte il corso/laboratorio di comunicazione del Franco Agostino Teatro Festival, dove i nostri ragazzi hanno l’opportunità
di incontrare alcuni tra i maestri del giornalismo e gli scrittori che vengono ospitati dal
‘Caffè Letterario di Crema’. Durante questi
incontri vengono proposti ai ragazzi degli
spunti di riflessione sull’arte della scrittura e
del giornalismo, su come bisogna scrivere un
articolo, come essere poetici e un po’ folli,
ma anche rigorosi e sufficientemente “giornalistici” ma soprattutto su come coinvolgere
i lettori. “Solo se ci divertiamo mentre scriviamo, allora si divertirà anche chi legge”,
queste sono le parole che Paolo Gualandris,
capo redattore del quotidiano ‘La Provincia
di Cremona e di Crema’, ha rivolto ai nostri
giovani giornalisti durante il primo incontro
che si è tenuto lunedì 29 settembre alla sede
del Fatf.
Lo scopo del laboratorio è dare la possibilità ai nostri ragazzi di incontrare alcuni maestri che hanno fatto di una passione il loro la-
voro. Mi riferisco; appunto, agli autori ospiti
mensilmente del Caffè Letterario di Crema.
Non si tratta di una lezione “frontale”, ma di
uno scambio di idee, opinioni ed esperienze,
il tutto sotto lo sguardo e il coordinamento di
Annachiara Tagliaferri responsabile dell’inserto “Strada Facendo”.
Durante questi incontri ai ragazzi sono
messe a disposizione delle copie del romanzo che l’autore presenterà al Caffè Letterario. Questo è anche un modo per avvicinarli
alla lettura, perché il sapere è potere, e quale
modo migliore per arricchire la propria cultura se non dai libri di alcuni tra gli scrittori
contemporanei più famosi? Tutto questo serve per dare nuova vita al blog VivoVedoScrivo, strumento multimediale che i ragazzi del
Festival arricchiscono con due pubblicazioni
settimanali descrivendo i momenti significativi del Fatf, ma anche con riflessioni su
eventi di attualità, emozioni, racconti di vita
vissuta… Ognuno di loro mette se stesso nel
blog, nel giornalino, nel Festival come ognuno mette se stesso nella vita. A coordinare la
pubblicazione dei post è Valentina Cipriani.
Perché il Fatf è dei ragazzi e siamo noi i veri
protagonisti a tutti i livelli.
Marco Brambillaschi
PAVICERAMICA
SS. 415 Paullese km18 (Via Parma, 8) - SPINO D’ADDA (CR)
Tel. 0373 965312 Fax 0373 966697
Dal lunedì al sabato 8.30-12 e 14-18.30. Sabato 15-18.00
e
h
c
i
ram
Ce
t
e
u
arq
P
Shoow Room di oltre 1500 mq
dove troverai esposte le migliori marche
Scopri l’offerta del mese. Visita il nostro sito internet: www.paviceramica.it
0373 277007
Vasto assortimento
di formaggi
e gastronomia
VENERDÌ MERLUZZO FRITTO
SI ACCETTANO TICKET
sapori
Riscopri i
ter ra...
a
r
t
s
o
n
della
g he
on le ti
il salva c
i
cremasch
.P
i tortelli
Padano D.O
ile Grana
b
a
c
n
a
m
l’im
salame
il prelibato
d izione
... una tra
nua
che conti
3
Una collaborazione tra Fatf, Comitato Soci Coop di Crema e Caffè Letterario. Per iscriversi c’è tempo fino al 12 dicembre
Libera lo scrittore che è in te
Torna il concorso di scrittura per le scuole medie inferiori e superiori
“GNAM! Teatro per i tuoi denti’) ovvero “Nutrire il Corpo, nutrire l’Anima”. Quali sono le cose che più vi trasmettono energia? Un’occasione utile per esprimersi e liberare la creatività dei
giovani.
Il concorso si divide in due categorie: ‘Under14’ e ‘Scrittori
in erba’, la prima dedicata ai ragazzi che frequentano le scuole
medie, mentre la seconda ai ragazzi di età compresa tra i 14 e
i 20 anni. I racconti, che dovranno essere consegnati entro il
12 dicembre 2014, verranno poi letti e giudicati dalla giuria,
composta da scrittori, esperti, giornalisti e rappresentanti
dell’Associazione Franco Agostino Teatro Festival, del
Comitato Soci Coop di Crema e dell’Associazione
Culturale Caffè Letterario di Crema, che selezioneranno tre elaborati per ogni categoria.
Sarà poi compito del presidente di giuria,
lo scrittore Giorgio Ghiotti, scegliere i due
vincitori. Essi saranno proclamati durante
la serata delle premiazioni prevista per
il 9 febbraio al teatro San Domenico di
Chi vuoCrema. Sarà una serata speciale, durante
le disegnare la copertina per la
la quale i ragazzi avranno l’occasione di
pubblicazione del V Concorso di scrittura?
confrontarsi con una giovane promessa
Mentre
i ragazzi più grandi saranno impegnati a svilupdella letteratura italiana, ricevendone
pare il tema “Nutrire il Corpo, nutrire l’Anima” nel racconto di
consigli e suggerimenti per migliorare il
scrittura creativa, i loro fratellini, cuginetti o semplici amici potranproprio stile di scrittura. I due elaborati
no impegnarsi nello stesso tema, esprimendosi in un disegno a tecnica
vincitori verranno pubblicati su un libretto che sarà distribuito gratuitamente in Italibera. Che cosa significa, per voi, “non ci si nutre solo con il cibo”? Che
lia. Tutti i lavori presentati, con un eventuacosa vi trasmette energia? A me per esempio piacciono tantissimo i
le giudizio della giuria, verranno pubblicati e
sogni al lampone, le risate soffiate (con qualche goccia di cioccoresi scaricabili sul sito www.teatrofestival.it.
lato) e i salti, sapete, quelli che profumano di estate. A voi?
Per le modalità di spedizione o qualunque inPer maggiori informazioni relative a modalità di informazione è possibile dare un’occhiata al bando
vio e criteri di giudizio, vi invitiamo a visitare
disponibile sempre sul sito. Cosa aggiungere? Buona
il sito del Franco Agostino Teatro
scrittura a tutti coloro vorranno mettersi in gioco con enFestival.
tusiasmo e passione, vi aspettiamo numerosi!
Annachiara Tagliaferri
Laura Barbazza
Ar di
tist
de
a
c
r
e
c
i
r
a
l
Al o Grande
ci col pertina
P a co
n
u er l bro…
a p stro li
o
n
l
C
hi non ha mai sognato di scrivere un romanzo o una poesia e di vedersi pubblicato? Ecco l’occasione adatta per chi
ha risposto “sì”. Anche quest’anno, infatti, torna il concorso di
scrittura, arrivato alla sua V edizione. Potranno partecipare tutti
i ragazzi con età compresa tra gli 11 e i 20 anni, presentando un
racconto ispirato al tema di questa edizione del Fatf (intitolata
Intervista a Giorgio Ghiotti, giovanissimo autore di talento e presidente della giuria
“ Di amo vo ce ai se nt im e nt i”
È
opel.it
opel.it
o
esercitato su di lui un fascino irresistibile: sua madre,
insegnante di professione, aveva piantato il seme di
quella passione e sua nonna, con i suoi consigli di lettura, si era impegnata a farlo germogliare.
Pagina dopo pagina, le radici di quell’amore si erano fatte sempre più robuste fino a quando, ai primi
anni di liceo, la matassa di storie che la scrittura gli
aveva ispirato, e che riempivano l’anta dell’armadio
con mille post-it colorati, riesce finalmente a trovare
un ordine e con la penna prova a raccontare. Racconta di sé, di ragazzi della sua età, di problemi e di
incomprensioni, e lo fa in maniera impeccabile, vera,
tanto che i riconoscimenti non tardano a presentarsi.
Giorgio è giovanissimo, ha solo 18 anni quando alle
prese con la maturità pubblica con la casa editrice
Nottetempo il suo primo libro, Dio giocava a pallone,
una raccolta di racconti, che da Roma lo porta fin
qui, a Crema, sul palcoscenico del Teatro san Domenico dove ce lo ha presentato. E su quelle assi ci tornerà il prossimo febbraio nei panni di giudice quando durante un appuntamento del Caffè Letterario ci
svelerà i nomi dei vincitori di questa nuova quinta
edizione e dove uno di noi, giornalisti esordienti di
Strada Facendo, avrà l’opportunità di intervistarlo.
“Un consiglio per i partecipanti?”, gli domando.
“Che non vedano la scrittura come un obbligo, ma
come un modo per dar voce ai propri sentimenti. E
che attraverso di essa riescano a trovare la propria
voce narrante.”
re garantito
tt ob
p
Concessionaria
per Crema e Lodi
-30%
Solo
a
Esempio sconto 30%: Corsa GPL Tech, valido ad ottobre per vetture in stock e immatricolate entro il 31/10/14, messa su strada esclusa, non cumulabile con altre in corso. Dati GPL e metano: fonte Min. Svil. Econom., 8/2014 e prezzibenzina.it,
Esempio sconto 30%: Corsa GPL Tech, valido ad ottobre per vetture in stock e immatricolate entro il 31/10/14, messa su strada esclusa, non cumulabile con altre in corso. Dati GPL e metano: fonte Min. Svil. Econom., 8/2014 e prezzibenzina.it,
su Corsa GPL Tech e Combo Tour ecoM. Foto a titolo di esempio. Consumi Gamma Opel ciclo combinato (l/100 km): da 3,3 a 11,3. Emissioni CO2 (g/km): da 88 a 258.
su Corsa GPL Tech e Combo Tour ecoM. Foto a titolo di esempio. Consumi Gamma Opel ciclo combinato (l/100 km): da 3,3 a 11,3. Emissioni CO2 (g/km): da 88 a 258.
con un “Pronto?” romano e scoppiettante che
Giorgio Ghiotti risponde alla mia chiamata o,
meglio, mi richiama dopo aver ricevuto il mio messaggio. Classe 1994, si scusa per non aver risposto prima
perché tra una lezione e l’altra è costretto a tenere il
cellulare in silenzio. Studia lettere moderne all’università La Sapienza di Roma e per quel mondo che
l’ha conquistato, quello letterario, rappresenta già
una grande promessa. Vincitore del Premio Campiello Giovani nel 2012, è lui il presidente di giuria del V
Concorso di Scrittura Creativa del Fatf e a lui vanno
l’onere e il dovere di decretare i due giovani vincitori.
Con un brio coinvolgente e contagioso risponde
alle mie domande e mi racconta di come, fin da piccolo, il mondo dell’inchiostro su carta abbia sempre
tutti
er
Scegli
l’Eco-Gamma
Opel,
ampia
mercato:
Mokka,
Adam,
Corsa,
Meriva,
Astra,
Zafira
Tourer,
Combo
Tour,
Insignia.
Scegli
l’Eco-Gamma
Opel,
la la
piùpiù
ampia
deldel
mercato:
Mokka,
Adam,
Corsa,
Meriva,
Astra,
Zafira
Tourer,
Combo
Tour,
Insignia.
Dimezzi
il costo
carburante,
nessuna
manutenzione
straordinaria,
e via
libera
blocchi
traffico.
Decidi
come
risparmiare.
Dimezzi
il costo
deldel
carburante,
nessuna
manutenzione
straordinaria,
e via
libera
neinei
blocchi
deldel
traffico.
Decidi
tutu
come
risparmiare.
www.teatrofestival.it
Fino a
Opel
MAZZOLA
optional inclusi
via Piacenza, 61 - CREMA
Tel. (0373) 257947 - 254077
Fax (0373) 85205
ECO-GAMMA OPEL
GPL TECH: UN PIENO DA 23 €.
METANO ECO-M: 100 KM CON 6 €.
E
PERT
PORTE A
25
SABATO
BRE
26 OTTO
A
IC
N
E
E DOM
E-mail: [email protected]
www.opelmazzolacrema.it
Oggi con Opel tecnologia tedesca e risparmio, insieme. Per tutti.
Scegli l’Eco-Gamma Opel, la più ampia del mercato: Mokka, Adam, Corsa, Meriva, Astra, Zafira Tourer, Combo Tour, Insignia.
Dimezzi il costo del carburante, nessuna manutenzione straordinaria, e via libera nei blocchi del traffico. Decidi tu come risparmiare.
Opel. Idee brillanti, auto migliori
26
SABATO 25 OTTOBRE 2014
Scopri tutti i prodotti che Volkswagen Financial Services ha ideato per te.
Scopri tutti i prodotti che Volkswagen Financial Services ha ideato per te.
www.volkswagen.it
www.volkswagen.it
Tua da 169 euro al mese con
Progetto
Valore
Tua da 169
euroVolkswagen.
al mese con
•Progetto
35 rate, TAN 5,99%
e TAEGVolkswagen.
8,06%.
Valore
• Dopo 3 anni sei libero di sostituirla,
• 35 rate, TAN 5,99% e TAEG 8,06%.
rifinanziarla o restituirla.
• Dopo 3 anni sei libero di sostituirla,
25 E DOMENICA
DOMENICA XX.
26.
ANCHE
SABATO
XX
rifinanziarla
o restituirla.
ANCHE SABATO XX E DOMENICA XX.
Insegna Organizzato
Indirizzo/Tel
Insegna
Organizzato
Sito
Frase libera
Indirizzo/Tel
Sito
Frase
libera BAGNOLO
Filiale:
CREMASCO SS415 Paullese Km 31 - Tel. 0373 648008 - Fax 0373 648436
Golf 1.2 TSI Tech&Sound BlueMotion Technology 63 kW/85 CV 5 porte da € 16.900 (IPT escl.). Listino € 18.550 (IPT escl.) meno € 1.650 (IVA incl.) grazie al contributo delle Concessionarie
Volkswagen. Ant. € 6.215 oltre alle spese istruttoria pratica € 300. Fin. di € 10.985 in 35 rate da € 167,87 con estensione di garanzia Extra Time 2 anni o fino a 80.000 km in omaggio. Valore
Futuro Garantito pari alla Rata Finale Residua € 6.707 (da pagare solo se intendi tenere la vettura). TAN 5,99% fisso - TAEG 8,03%. Interessi € 1.597,45. Imp. tot. del credito € 10.985. Spese:
incasso rata mensile € 3; comunicazioni periodiche di legge € 3; imposta di bollo/sostitutiva € 27,46. Imp. Tot. dovuto dal consumatore € 12.720,91. Gli importi fin qui indicati sono da
considerarsi
IVA inclusa ove
previsto. Technology
Informazioni
di base/Fogli
informativi
presso
le Conc.
approvazione
VOLKSWAGEN
FINANCIAL
SERVICES.
Golf
1.2 TSI Tech&Sound
BlueMotion
63europee
kW/85 CV
5 porte da €
16.900 (IPTdisponibili
escl.). Listino
€ 18.550
(IPTVolkswagen.
escl.) meno Salvo
€ 1.650
(IVA incl.) grazie
al contributo
delle Concessionarie
Offerta validaAnt.
fino€al6.215
XX/XX/XXXX.
La vettura
è puramente
indicativa.
Volkswagen.
oltre alle spese
istruttoria
pratica €
300. Fin. di € 10.985 in 35 rate da € 167,87 con estensione di garanzia Extra Time 2 anni o fino a 80.000 km in omaggio. Valore
Futuro
pari
alla Rata Finale
Residua € 6.707
(dacomb.
pagare solo
se intendi
vettura).
TAN 5,99% fisso - TAEG 8,03%. Interessi € 1.597,45. Imp. tot. del credito € 10.985. Spese:
ValoriGarantito
massimi:
consumo
di carburante
ciclo
5,3 l/100
km tenere
– CO2la123
g/km.
incasso rata mensile € 3; comunicazioni periodiche di legge € 3; imposta di bollo/sostitutiva € 27,46. Imp. Tot. dovuto dal consumatore € 12.720,91. Gli importi fin qui indicati sono da
considerarsi IVA inclusa ove previsto. Informazioni europee di base/Fogli informativi disponibili presso le Conc. Volkswagen. Salvo approvazione VOLKSWAGEN FINANCIAL SERVICES.
Offerta valida fino al XX/XX/XXXX.
31/10/2014. La vettura è puramente indicativa.
Valori massimi: consumo di carburante ciclo comb. 5,3 l/100 km – CO2 123 g/km.
Il Cremasco
SABATO 25 OTTOBRE 2014
SONCINO
Bagnolo
Domani
spettacolo
a teatro
Radici,
è la sagra!
È
una tradizione che si ripete
da oltre 40 anni e che rinnova
sempre il suo fascino, richiamando
turisti da ogni parte della Lombardia. Stiamo parlando della Sagra
delle Radici, che si svolge a Soncino
domani, domenica 26 ottobre, per
tutta la giornata (ore 9-19). L’evento, che coinvolge numerosi volontari, è organizzato dalla Pro Loco,
presieduta da Mauro Bodini.
L’intento dell’associazione è
quello di divulgare la conoscenza
di questo prodotto agricolo caratteristico del territorio di Soncino
e far conoscere le sue proprietà
organolettiche e gastronomiche. In
molti sapranno infatti che si consuma come una verdura, è buona e
gustosa, ma fa bene come una medicina: è un depurativo eccezionale contenente inulina che produce
benefici effetti sull’intestino e sul
sangue. Ha la forma di una carota
ed è raccolta in autunno-inverno
per giungere sulle tavole dei buongustai di tutta Italia e dell’Europa.
È dunque un prodotto di fama internazionale.
La Sagra delle Radici è un’occasione importante per far conoscere
Soncino, e farla conoscere sempre
di più a livello turistico soprattutto
in vista di Expo 2015.
Nella giornata di domenica si
potranno gustare, in piazza del Co-
C
S
DOMANI EVENTI
di GIAMBA LONGARI
TRIGOLO: Avis e Aido in festa
TICENGO: iniziative in parrocchia
S
ettimana intensa quella che si apre domani per l’unità pastorale
di Ticengo, Cumignano sul Naviglio e Villacampagna. Domani
è programmato il pellegrinaggio al Santuario della Beata Vergine di
Caravaggio. Partenza alle 13.50 dalla parrocchiale di Ticengo.
Sabato prossimo, primo novembre, la corale San Bernardino terrà
invece un concerto alle 20.30 nella chiesa parrocchiale di Villacampagna per ricordare un duplice anniversario. Ricorrono infatti i 10
anni dalla canonizzazione di Paola Elisabetta Cerioli e 150 dalla
fondazione dell’Ordine Maschile della Sacra Famiglia. L’esibizione
sarà aperta dal Regina Coeli e, passando dall’Ave Maria di Restelli,
dal Magnificat di Frisina e dal Benedictus di Perosi, arriverà al brano
conclusivo la Cantata per la prima Messa di Restelli.
mune, non solo le radici, ma anche
leccornie tipiche autunnali. La gustosa verdura fatta bollire in acqua
e limone il giorno precedente, potrà essere servita accompagnata da
salamelle, trippa e buon vino.
A questa kermesse faranno da
cornice, nelle vie del borgo fortificato, banchetti con l’esposizione di
prodotti gastronomici, hobbisti e
artigiani e pittori al lavoro. Entrando nello specifico del programma,
in piazza, nel pomeriggio, si esibirà
la Banda musicale Citta di Orzinuovi, a cui si alternerà il Gruppo Gipsy
Country e Letizia. Sarà inoltre possibile degustare prodotti tipici tra i
quali: i Fasulin de l’öc con le cudeghe
di Pizzighettone, il Salva con le tighe
e la Bertolina di Crema, il Ciapinabò
(topinambur) con la Bagna Cauda di
Carignano in provincia di Torino.
Gli amanti di arte e storia potranno visitare la Rocca e il Museo
della Stampa (orari 10-13/15-18).
Inoltre, la Pro Loco offrirà nel pomeriggio visite guidate gratuite ai
monumenti del borgo.
Le radici si prestano a tante ricette, oltre alla classica lessatura
che precede il condimento con
olio e limone (al quale va aggiunto, a piacere, prezzemolo e aglio
tritato). Molto gustose sono le radici gratinate e c’è addirittura chi
si cimenta nella lunga preparazione della grappa alle radici e nella
composizione del miele alle radici.
econda data della rassegna di teatro per ragazzi e famiglie Il canto
della cicala, organizzata
dall’amministrazione
comunale con la Biblioteca comunale e l’associazione
castelleonese
‘Alice nella città’. Si
tratta di spettacoli brillanti e coinvolgenti dedicati ai più piccoli e a chi
si sente ancora un po’…
sognatore. L’inizio delle
rappresentazioni è sempre alle ore 16, e l’ingresso è completamente
gratuito.
Domani,
domenica
26 ottobre, presso il cineteatro
dell’oratorio
parrocchiale ‘Don Bosco’, sarà la volta dello
spettacolo de I tre porcellini a cura del Centro
Teatrale Corniani: una
rappresentazione molto
divertente, che fa interagire attori e pupazzi, in
un tripudio di dialoghi
e canzoni. Un classico
delle fiabe reso ancor più
coinvolgente dalla rilettura della Corniani.
Grandi sorprese attendono il pubblico, che
come di consueto sarà
molto numeroso per l’ottimo livello della rassegna e delle compagnie
teatrali presenti.
LG
ome è ormai consuetudine, l’ultima domenica di ottobre, le Sezioni Aido e Avis di Trigolo festeggiano l’anniversario di fondazione
ricordando i soci e i sostenitori defunti. In particolare quest’anno si
ricordano il 30° anniversario di fondazione della Sezione Aido, dedicata al volontario Giuseppe Biaggi e il 43° dell’Avis Comunale.
Il ritrovo per i soci e i simpatizzanti è fissato domenica 26 alle ore
9.40 presso la sede sociale di via Roma. Da qui il corteo accompagnato dalla banda ‘Anelli’ si muoverò verso il locale cimitero dove è posto
il Monumento al Donatore e, successivamente, verso la chiesa parrocchiale dove, alle ore 10.30, il parroco don Vilmo Realini celebrerà
la santa Messa animata dalla corale ‘Monsignor Corrado Moretti’.
Al termine della funzione sarà benedetto il nuovo labaro della Sezione Aido. In chiusura di mattinata tutti gli intervenuti si ritroveranno
presso la Casa delle Figlie di S. Angela Merici, dove sarà allestito un
rinfresco aperto a tutta la cittadinanza.
TRESCORE CR: prima le strade poi le tribune
L
avori in corso a Trescore. Chi è al governo del paese sta provvedendo alla sistemazione e all’asfaltatura di parte delle strade comunali. 31.000 euro l’importo delle operazioni, affidate all’impresa
locale Gambarini. La zona interessata dai lavori riguarda via Dei
Runchèi, via Asilo, via Scaini, via Milano, piazza della Chiesa e il
dosso tra le vie Scaini e Alzeni.
Il Comune, intanto, ha affidato all’ingegnere Salvatore Palumbo e
ad Aldo Assandri, architetto di Pianengo, l’appalto per la progettazione e la direzione dei lavori per la costruzione delle tribune coperte del
centro sportivo. I due tecnici cureranno anche la domanda di contributo.
LG
RICENGO: stand cartolina a Expo tour
D
omenica 12 ottobre la città di Cremona ha ospitato la tappa provinciale dell’Expo tour organizzato con Regione Lombardia e
Coldiretti: il centro storico, per l’intera giornata, è stato letteralmente
invaso dagli imprenditori agricoli con il mercato di ‘Campagna amica’ che ha portato oltre
70 stand di prodotti d’eccellenza lombardi.
Presente all’iniziativa
il Gruppo storico Ricengo (Daniele Parati,
Stefano Pandini, Matteo
Nolli e Giuliano Paolella, membro dell’associazione e vicesindaco,
nella foto) che, fedele al
suo ruolo istituzionale di
promozione delle tradizioni e della cultura agricole, ha voluto presentare il suo ‘stand cartolina’ con attrezzi agricoli
e strumenti di lavoro del passato. “Si sono fermate persone di ogni età
per un commento, un ricordo, una domanda”, dichiarano soddisfatti.
In mattinata un importante convegno dal titolo Dalle stalle lombarde
ai grattacieli di New York con la presenza di illustri ospiti: il ministro
Martina, il presidente di Regione Lombardia Maroni; l’assessore regionale Fava; il presidente ‘Coldiretti Lombardia’ Prandini.
LG
ARREDAMENTI MAIANDI
Sapore d ’antico
AVVISO ALLA CLIENTELA SI COMUNICA HE AVVISO
ALLA CCLIENTELA
L’AGENZIA AFFIDATA ALLA GCHE
ESTIONE DI SI COMUNICA
FUSAR IL’AGENZIA
MPERATORE SANTINA & C. GESTIONE
SNC (BASTICI) AFFIDATA
ALLA
DI
HA CESSATO DI OPERARE PER C&
ONTO DELLA FUSAR
IMPERATORE
SANTINA
C. SNC
(BASTICI)
ZURICH ADI
SSICURAZIONI HA CESSATO
OPERARE PER CONTO
ASSICURAZIONI
DELLA ZURICH
DA LUNEDI 13 13
OTTOBRE 2014 DA
LUNEDÌ
OTTOBRE
2014
L’INTERO P
ORTAFOGLIO E
’ S
TATO T
RASFERITO ALLA L’INTERO PORTAFOGLIO È STATO TRASFERITO
ALLA
ASSINNOVATION SRL DI PDI
AOLO MICHELINI ASSINNOVATION
SRL
PAOLO
MICHELINI
CON S
EDE I
N V
IA C
APERGNANICA 8
H A
C
REMA CON SEDE IN VIA CAPERGNANICA 8H
A CREMA
C/O CENTRO DIREZIONALE DUE C/O CENTRO DIREZIONALE DUE
PER OGNI NECESSITÀ
PER OGNI NECESSITA’ LA GENTILE CLIENTELA È INVITATA A RIVOLGERSI
LA GENTILE CLIENTELA E’ INVITATA A RIVOLGERSI AL NUOVO AGENTE ZURICH
AL NUOVO AGENTE ZURICH TEL. 0373.81210 - FAX 0373.84406
TEL 0373.81210 FAX 0373.84406 MAIL [email protected] e-mail: [email protected]
PREZZO OUTLET
Cucina mod. Savina
con elettrodomestici
listino 19.584,00 SCONTO 60%
prezzo 7.833,00
e in più detrazione fiscale del 50%
CORTE DE’ CORTESI (CR) | Strada Provinciale n. 21
Tel. 0372 95162 | www.arredamentimaiandi.it
UGGERI PUBBLICITA’
28
29
SABATO 25 OTTOBRE 2014
®
CON LIBERI DI SCEGLIERE
PUOI CAMBIARE IL DIVANO
CON 50 € AL MESE A TASSO ‘0’.
Operazione valida dal 5 al 31 ottobre, non cumulabile con altre offerte. Dopo 3 anni dall’acquisto, entro 30
giorni dalla scadenza del triennio, potrai sostituire il divano con uno nuovo di uguale o maggiore prezzo,
beneficiando di uno sconto pari al 30% dell’importo corrisposto per l’acquisto del divano che si intende
sostituire. Informazioni complete sull’offerta presso i punti vendita e su divani&divani.it
TAN 0% - TAEG MAX 4,61%
In 36 mesi - prima rata a 60 giorni - importo finanziabile da € 1.000 a € 5.000. Esempio riferito alla casistica più onerosa per il cliente: € 1.000 in 36 rate da € 27,78 - TAN fisso
0% TAEG 4,61% - importo totale del credito € 1.000. Il TAEG rappresenta il costo totale del credito espresso in percentuale annua e include: interessi € 0, imposta di bollo su
finanziamento € 16, bollo su rendiconto annuale e di fine rapporto € 2 (per importi superiori a € 77,47), spesa mensile gestione pratica € 1,50 - importo totale dovuto (importo
totale del credito + costo totale del credito) € 1.074,08. Offerta valida dal 5 al 31 ottobre. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le informazioni precontrattuali
richiedere sul punto vendita il documento “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” (SECCI) e copia del testo contrattuale. I rivenditori Natuzzi operano quale
intermediario del credito NON in esclusiva.
Grazie all’esclusiva formula Liberi di Scegliere®, fino al 31 ottobre compri il tuo divano
con finanziamento a INTERESSI ZERO e dopo 3 anni decidi se tenerlo o cambiarlo con uno nuovo.
CONSEGNA
CONTATTACI
gratuita
n. verde: 800.365.365
SEGUICI SU
www.divaniedivani.it
CREMA - Via Milano, 63 - Info: 0373.230939 - Aperti la domenica pomeriggio
CREMONA - Via Mantova, 54/C - Info: 0372.454311 - Aperti la domenica pomeriggio
30
Il Cremasco
SABATO 25 OTTOBRE 2014
BAGNOLO CREMASCO
Istituto Comprensivo,
gran bella realtà
di LUCA GUERINI
È
molto fresco il ricordo dell’intitolazione dell’Istituto Comprensivo di Bagnolo Cremasco a
Rita Levi Montalcini, premio Nobel per la Medicina 1986, scienziata eclettica e senatrice a vita dal
2001 scelta dagli alunni – dopo
tanto di referendum – per aver illustrato la patria con altissimi meriti
in campo scientifico e sociale. Per
i ragazzi rappresenta un esempio di
impegno, in grado di rafforzare in
loro un approccio agli studi volto
alla continua ricerca.
Non ci siamo soffermati, in occasione della festa celebrativa, sui
numeri dell’Istituto di vicolo Clavelli 28 retto dalla dirigente Paola Orini, sempre molto attiva per
il bene della scuola e dei ragazzi.
L’istituto comprende un totale di
1.165 alunni tra Materna (251),
Primaria (586) e Secondaria di
SERGNANO: aperte
iscrizoni al Mosaico
L
a scuola di danza Il Mosaico Dance & Arts School di
Sergnano è perennemente in
movimento. Diretta da Silvia
Illari, questa bella realtà ha
già ripreso l’attività a pieno ritmo, ma gli interessati possono
ancora iscriversi rivolgendosi
al n. 347.5391056. C’è posto
per tutti: per chi ha voglia di
divertirsi, di crescere con personale qualificato, insegnanti
entusiasti e motivati. Hip Hop,
modern break dance, classico,
zumba (per i gruppi fitness):
insomma, ce n’è davvero per
tutti i gusti.
“Abbiamo allievi provenienti olte che dal paese, da Casale,
Crema, Dovera, Spino, Pianengo, un po’ da tuti i paesi”,
sottolinea la Illari. I docenti
sono: Micaela Giroletti, Domenico Bertini, Davide Incagnoli e Valentina Patrini.
Due settimane fa Il Mosaico,
tanto per cambiare, ha primeggiato nel concorso nazionale
di Offanengo con il gruppo
Senior. Nel giugno scorso, aveva incantato al Teatro San Domenico di Crema (pubblico in
visibilio e tutto esaurito), mentre a fine settembre si è esibito
in casa, a Sergnano, “con una
performance altrettanto entusiasmante all’aperto, calorosamente accolta dai numerosi
spettatori”.
“Lo scopo dei corsi che si
tengono durante tutta la stagione accademica è quello
di approfondire i generi e di
mettere al centro l’allievo. Fini
certamente importanti, ove la
preparazione
fisico-atletica
rigorosa è fondamentale e va
sempre abbinata a una crescita
culturale e intellettiva. L’attenzione di tutti gli insegnanti è
focalizzata all’insegnamento e
allo studio degli stili, ma anche
alla ricerca di una ‘maturazione’ dell’allievo, che deve essere
commisurata all’età, alle capacità e alla sensibilità personale
di ciascuno”.
El
primo grado (328) ed è composto
dalle seguenti scuole: Primaria
“Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e gli uomini della scorta”
di Bagnolo Cremasco, Secondaria di primo grado “Lodovico
Benvenuti” di Bagnolo, Infanzia
e Primaria di Chieve, Infanzia e
Primaria “Alfredo Gatti” di Monte Cremasco, Infanzia, Primaria e
Seondaria di primo grado di Vaiano Cremasco.
Piera Levi Montalcini (nella
foto tra le autorità), nipote dei Rita,
intervenendo all’intitolazione ha
riconosciuto la bellezza dell’essere attivi dei ragazzi, ricordando
che le difficoltà che essi stanno
vivendo sono le stesse che hanno
vissuto i loro nonni e bisnonni. È
significativo riproporre uno stralcio del suo intervento: “Un lavoro
che piace dà gioia e rende la vita
felice. Il vostro compito è quello
di cercare di capire chi siete e cosa
volete fare, cosa vi piace fare. Continuate a fare domande, non siate
metodici, non fate mai le stesse
cose sempre nello stesso modo. É
un metodo per tenere attivo il cervello”. Buona prosecuzione d’anno scolastico!
SERATA DI POESIA
Il Gruppo Antropologico di
Bagnolo Cremasco e il locale
Movimento Cristiano Lavoratori
hanno organizzato insieme una
piacevole serata improntata sulla
poesia. L’invito per la cittadinanza è per oggi sabato 25 ottobre
presso la Sala Riunioni del Mcl di
piazza Aldo Moro.
Dalle ore 21 spazio a poeti e
poetesse di casa: l’appuntamento,
infatti, sarà dedicato alla lettura di
componimenti e versi liberi composti da autori bagnolesi. Tutti
sono invitati ad applaudire i protagonisti della bella iniziativa.
Vaiano
Minoranza
“A
seguito della notizia
rilasciata dal sindaco
Domenico Calzi di spendere
circa 3.000 euro l’anno per la
diretta streaming del Consiglio comunale, “a fronte di
interventi urgenti che invece
non vengono realizzati”, gli
ambientalisti Andrea Ladina
e Giovanni Alchieri hanno
subito puntato il dito sulla decisione.
“Spiace ma non ci stiamo.
È una scelta da rimandare a
tempi migliori. Ci sono esigenze più pressanti in campo
ambientale come la manutenzione e la pulizia delle strade
che lasciano molto a desiderare. Oltre a problemi che necessitano d’interventi urgenti da
parte del Comune. Come ambientalisti ci riferiamo all’inquinamento del corso d’acqua
in via Manzoni a ridosso del
parcheggio pubblico (oggetto
anche di una Interrogazione)”, affermano i portavoce
di Vaiano Democratica. Da
oltre tre mesi il corso d’acqua
“emana miasmi insopportabili
a causa del malfunzionamento
della pompa idraulica installata dal Comune per le acque
nere di alcune abitazioni verso
la soprastante fognatura di via
Sant’Antonino. Le acque nere
si riversano nel corso d’acqua
con problemi igienico-ambientali di rilievo”. Se si trovano
dei soldi, per la minoranza
devono essere impiegati per
cose importanti e non rinviabili. “Rimandiamo le spese non
necessarie e concentriamoci
su quelle indispensabili, per
un ambiente più pulito e accogliente, con più soldi per la
pulizia delle strade e interventi
contro gli inquinamenti”.
Pianengo: giovani, bando per il servizio civile
I
giovani dai 18 ai 29 anni (da compiere) interessati al servizio civile, possono partecipare alla
selezione per un posto presso la Biblioteca comunale di Pianengo. È appena stato pubblicato il
bando speciale per la selezione di 1.304 volontari
da impiegare in progetti di servizio civile in Italia,
di cui 117 volontari negli enti accreditati con ANCI
Lombardia.
I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande e, a eccezione del limite di
età, mantenuti sino al termine del servizio.
L’impegno previsto è di circa 30 ore settimanali
in attività legate alla cultura, con un contributo di
euro 433,80 al mese. Al termine dell’esperienza, a
ogni volontario sarà rilasciato un attestato valido
ai fini concorsuali e, ai volontari di ANCI Lombardia, sarà rilasciato un attestato con le competenze acquisite. Il servizio civile offre la possibilità
di compiere un percorso di cittadinanza attiva in
grado di arricchire il proprio bagaglio umano e
professionale, collaborando a fianco di professionisti di diversi settori. La domanda di partecipazione deve essere indirizzata direttamente all’ente
prescelto (ossia il Comune di Pianengo) entro e
non oltre le ore 12 del 14 novembre prossimo. Le
domande pervenute oltre il termine stabilito non
saranno prese in considerazione. Unitamente alla
domanda devono essere consegnati copia di valido
documento di identità personale, copia del codice
fiscale e curriculum vitae. È possibile presentare
una sola domanda di partecipazione, per un solo
progetto, in un solo Comune.
Le domande possono essere presentate esclusivamente secondo le seguenti modalità: con Posta
Elettronica Certificata (PEC) di cui è titolare l’interessato (l’invio ad un indirizzo PEC deve avvenire da un indirizzo PEC); a mezzo “raccomandata
A/R”; a mano.
Per ulteriori informazioni è possibile visitare il
sito www.scanci.it
el
Pianengo: bene la “pesca” per le missioni
L’
invito del gruppo giovani dell’oratorio a “pesca (re) un sorriso” è stato accolto con entusiasmo dai pianenghesi, davvero generosi. Il centro giovanile parrocchiale, tra sabato e domenica
scorsi ha registrato un intenso andirivieni e così
s’è avuta la conferma che la collaudata iniziativa
a favore della Giornata missionaria mondiale non
lascia affatto insensibili i parrocchiani. “Grande
la soddisfazione di chi si è tanto dato da fare per
favorire la riuscita della proposta. Davvero molto
buona la risposta del paese”, riflette il parroco don
Gian Battista Strada, che a più riprese, anche dal
pulpito aveva invitato tutti a “pescare un sorriso”.
Dei bellissimi premi in palio a fine giornata non è
rimasta alcuna traccia. Il frutto della generosità è
stato consegnato in Curia a Crema, che provvederà a recapitarlo alle Pontificie Opere Missionarie.
Universalmente apprezzato l’impegno del motivato Gruppo giovani dell’oratorio, in azione,
nel corso dell’anno, per far camminare idee di
indubbio interesse collettivo. Per iniziativa della
parrocchia, intanto, proseguono gli incontri di approfondimento col professor Stefano Pagazzi sui
problemi delle droga e di altre dipendenze.
DOMANI, “FESTA DELLA SCUOLA”
Domani si rinnoverà la “Festa della scuola”,
organizzata per favorire l’acquisto di tre LIM (la-
PALAZZO PIGNANO
Un periodo ricco
di iniziative per tutti
M
entre sono aperte le iscrizioni per il soggiorno marino invernale
2015 promosso dall’amministrazione comunale, per la comunità s’annuncia un periodo intenso. Il calendario delle iniziative del
mese di novembre, infatti, trabocca di proposte.
Sabato 1 novembre presso la frazione di Scannabue, alle ore 14.30,
ci sarà il corteo religioso da via Colombo al cimitero. Domenica 9
novembre a Palazzo Pignano – in mezzo agli altri momenti di festa
per la sagra patronale – la Pieve di San Martino ospiterà un concerto
alle ore 21: in occasione dell’inaugurazione del restauro degli affreschi dell’abside dell’antico edificio sacro interverrà il Coro polifonico
Gabrieli, che proporrà musiche di Verdi, Rossini, Salieri, Manna e
Goller. La direzione sarà affidata ad Albertomaria Piacentini Scotti
con la partecipazione straordinaria del basso Riccardo Ristori e di
altri cantanti lirici. Al mattino a Scannabue, l’associazione Reduci
e Combattenti invita tutti alla celebrazione del 4 Novembre: alle ore
9.30 il ritrovo, alle ore 9.45 corteo, alle 10.30 l’ufficio in suffragio ai
Caduti; al termine processione al monumento. Di seguito, celebrazioni a Cascine Gandini con commemorazione alle ore 11 (a Palazzo
la giornata dell’unità nazionale sarà ricordata domani, ndr). Domenica 23
novembre di nuovo a Scannabue la castagnata della Pro Loco.
Tornando al soggiorno climatico del prossimo anno, dal Comune
informano che le domande di iscrizione sono già possibili. Si raggiungerà l’hotel Lido, tre stelle, a Pietra Ligure dal 25 gennaio all’8
febbraio. Il costo per partecipare è di 504 euro. L’importo è comprensivo di pensione completa per 14 giorni (le camere sono dotate
di servizi, telefono diretto, Tv lcd 22’, phon) con bevande incluse ai
pasti (¼ di vino e ½ minerale). Nel prezzo sono comprese tasse e
servizi (esclusa eventuale tassa di soggiorno). L’hotel metterà a disposizione biciclette e connessione WiFi gratuita, animazione con
serate danzanti, giochi di società e cocktail di benvenuto. La sistemazione in camera singola (se disponibile) avrà un supplemento di 15
euro al giorno in hotel o di 8 euro al giorno in appartamento; terzo
letto sconto 10%. La quota del trasporto in pullman gran turismo è
da stabilire. Ulteriori precisazioni potranno essere richieste all’atto
dell’iscrizione. Le adesioni si ricevono fino al 28 novembre (o fino
a esaurimento dei posti) presso l’Ufficio Servizi Sociali comunale il
mercoledì dalle ore 17 alle ore 19 e il sabato dalle ore 10 alle ore 12 e
verranno trasferite al Comune di Dovera, organizzatore del viaggio.
Luca Guerini
Ripalta Arpina: grazie Auser!
D
a qualche giorno alcuni spazi per le pubbliche affissioni di
Ripalta Arpina sono occupati da manifesti particolari, che
non hanno nulla a che fare con la pubblicità. Una lettera scritta
in corsivo e a colori vivaci ringrazia i volontari che si impegnano nella cura del verde
pubblico e del parco giochi,
nella pulizia delle strade e
nell’organizzazione delle
feste in paese.
È stata un’idea di Laura,
8 anni, nipote di un socio
dell’Auser di Ripalta Arpina, associazione impegnata
dal 1996 in numerose attività di volontariato civico e
sociale, in convenzione con
il Comune. Soltanto nel
2013, i 21 volontari di Auser Ripalta Arpina hanno
dedicato 1.887 ore alla pulizia delle aree verdi comunali e 106 ore al servizio di
apertura, chiusura e pulizia
dell’ambulatorio medico,
e hanno effettuato 328 servizi di accompagnamento protetto
presso le strutture socio-sanitarie del territorio a favore di 19
persone anziane sole. Laura ha capito l’importanza del contributo dei volontari Auser per migliorare la qualità della vita e
delle relazioni in paese e, aiutata dal nonno, ha voluto mandare
loro il suo ringraziamento e il suo abbraccio, e ha annunciato:
“Da grande farò anche io la volontaria!”. Un gesto che ha commosso tutto il paese.
“Il Gruppo volontari La.Vo.Ra di Ripalta Arpina ringrazia
la piccola Laura per avergli regalato una grande emozione e
spronato a fare sempre meglio. Tutti i volontari sarebbero felici
di incontrarla e nominarla Volontaria Onoraria”.
TRESCORE: buon 18° compleanno oratorio!
Il gruppo impegnato nell’iniziativa missionaria
vagne interattive multimediali) destinate alla primaria di Pianengo. In programma il pranzo presso
l’oratorio. I volontari impegnati nella riuscita della proposta sono in azione da un po’ e hanno già
ottenuto soddisfazione: tanti pianenghesi hanno
già garantito la loro presenza, confermando la prenotazione. Le scuole da anni ricevono contributi
esigui dal Ministero per il funzionamento amministrativo e didattico e non sempre riescono a dare
le risposte che l’utenza si attende. L’iniziativa di
domani serve per l’acquisto di strumenti importanti per la didattica, di strumenti ideali per una
formazione innovativa, quindi per la crescita dei
nostri ragazzi.
EL
A
nche per l’oratorio parrocchiale dedicato a “Don Giovanni Bosco” è giunto il tempo degli auguri di compleanno, quest’anno
molto speciali. Domenica scorsa 19 ottobre, infatti, la comunità ha
festeggiato la maggiore età del centro giovanile, costruito 18 anni
orsono. Per l’importante traguardo, dopo la santa Messa, è stato organizzato un pranzo con i ragazzi. Nel pomeriggio, grande festa per
tutti con i gonfiabili. Alle 16 i bambini hanno spento le 18 candeline
gustando golosissime torte (nella foto)!
Intanto come noto, la Parrocchia di Sant’Agata s’è vista nominare
il nuovo parroco: il vescovo Oscar ha scelto don Elio Ferri quale guida della comunità. Lavorerà fianco a fianco con il curato e nipote don
Matteo. Auguri a tutti, oratorio compreso.
Il Cremasco 31
SABATO 25 OTTOBRE 2014
MARCIATORI CREMASCHI
OFFANENGO: la giornata per le Missioni
Perugia-Assisi
con cremaschi
L
IN 226 CON I MARCIATORI VAIANESI
di LUCA GUERINI
F
ra le centomila presenze alla
ventesima edizione della
Marcia della Pace Perugia-Assisi – domenica scorsa 19 ottobre – 226 erano i partecipanti
affiliati ai Marciatori della Pace
di Vaiano Cremasco, ai Marciatori per la Pace di Soncino e alle
Marciatrici della Pace di Romanengo. L’esperienza è stata organizzata in collaborazione con
la Podistica Bagnolese.
Le citate associazioni hanno
raccolto adesioni per formare
i quattro bus, con due macchine al seguito. Logisticamente i
partecipanti sono stati distribuiti
in un ostello e in tre alberghi di
Perugia.
I Marciatori hanno portato lungo il percorso (24 km) il
“bandierone della pace’’ dove
sono ricordate le varie marce
che il gruppo ha fatto in questi
23 anni; c’era inoltre la bandiera
firmata dai ragazzi delle scuole
medie vaianesi e romanenghesi.
I vessilli multicolore erano stati
esposti per un mese sul municipio di Vaiano e Bagnolo e sono
stati portati lungo il tragitto in
rappresentanza delle comunità. L’organizzazione ha aderito
all’appello della Tavola della
Pace: “A 100 anni dalla Prima
Guerra Mondiale rimettiamoci
in cammino per la Pace e la Fraternità’’.
La Marcia è partita da Perugia al suono dei 100 colpi a significare i 100 anni di guerre: il
popolo della Pace ha camminato per ribadire ancora una volta
il no a ogni tipo di conflitto. È
stata una giornata stupenda,
piena di colori, di sole, di giovani, di associazioni. “Quando
si cammina per la pace, quando
si condivide in tanti uno stesso
valore si cammina bene”, commenta il presidente dei Marciatori vaianesi Agostino Manenti.
Molte persone hanno accolto
l’invito di unirsi nel portare il
Il bandierone La marcia
“bandierone”, passandoci sotto di corsa. Grande l’emozione
quando l’enorme bandiera della pace è stata srotolata lungo
la balconata che s’affaccia sul
piazzale della Basilica Inferiore
di San Francesco (qui sopra).
“Sicuramente coloro che han-
no partecipato per la prima volta non dimenticheranno quanto
vissuto in questa giornata. “La
folta partecipazione è uno stimolo, per noi organizzatori, a
contribuire a educare alla pace
le giovani generazioni. Il nostro
impegno non si esaurirà”.
a Giornata Mondiale delle Missioni è stata celebrata anche a Offanengo dove, domenica scorsa 19 ottobre, la messa dei ragazzi
delle ore 10 è stata animata dall’intervento di un gruppo africano
che ne ha curato i canti mentre catechisti, bambini e ragazzi hanno
curato l’animazione della messa celebrata da don Emanuele Barbieri; le preghiere sono inoltre state lette in molte lingue del mondo:
italiano, francese, spagnolo, indi, inglese. Anche la consueta mostra
missionaria ha fatto registrare una buona partecipazione: “La sensibilità è ancora alta anche se la crisi si fa sentire. L’attenzione al
mondo missionario e alle sue esigenze c’è, ma abbiamo notato che
le vendite sono davvero calate rispetto agli altri anni: è andato molto bene l’alimentare, e questo è un segnale significativo. I prodotti
del Commercio Equo e Solidale sono piaciuti e sono stati acquistati
mentre l’artigianato funziona meno. Bene anche i presepi, per regali
o per collezionisti, invece pochi sono stati i libri acquistati e pochissimi i tappeti che negli anni scorsi andavano davvero a ruba. Forse in
casa abbiamo troppo, ma crediamo sia più la crisi che si fa sentire”,
affermano i volontari del Gruppo Missionario che proseguono: “Vogliamo ringraziare i ragazzi che raccolgono la carta che ci aiutano
tanto: l’incasso infatti viene dato ai nostri missionari, tra i 1.000 e i
2.000 euro, in base alle esigenze dei Paesi dove operano. Per ringraziarli per tutto il lavoro che fanno il 1° dicembre offriremo loro una
cena curata da noi”.
Quest’anno sono tornati in Italia don Vito Groppelli dal Brasile,
padre Angelo, Padre Salvatore dal Mozambico e suor Clara. Per la
loro opera a Offanengo c’è ancora tanta sensibilità ma certamente
il difficile periodo non aiuta neppure il lavoro dei nostri missionari.
M.Z.
OFFANENGO: Pro
Pro Loco per le donne
Offanengo: lunedì iniziano i corsi di musica
L
’amministrazione comunale di Offanengo, Izano e Ricengo anche
quest’anno propongono corsi di musica
confermando l’attenzione riservata da diversi anni anche all’educazione musicale.
Martedì sera presso la nuova sala incontri
posta al primo piano della Biblioteca di
via Clavelli Martini, l’assessore all’Istruzione Silvia Cremonesi ha illustrato gli
intenti e le caratteristiche della proposta:
“Lunedì 27 ottobre inizieranno i corsi
2014/2015 di educazione musicale nei
quali il Comune crede molto; del resto ricerche scientifiche hanno confermato che
lo studio della musica consente l’accelerazione dello sviluppo del coordinamento
a quello della concentrazione e migliora
l’apprendimento di lingue straniere e le
capacità matematiche.
“L’ascolto non è un atto passivo bensì la
prima esperienza reale di scoperta della
musica, fin dalla vita prenatale: l’ascolto
Da sinistra Cremonesi, Pagliari,
Soldati e De Luca
di musica coinvolge il corpo, la mente, i
sensi, le emozioni”, ha dichiarato l’assessore.
Quest’anno le iscrizioni sono oggettivamente diminuite anche per l’avvio dell’indirizzo musicale alle scuole secondarie di
CREMA
Piazza Marconi, 36
M.Z.
ARTIGIANO PELLICCIAIO
✂
RITIRO ORO
1° grado, dove si insegna anche chitarra,
uno degli strumenti dei corsi musicali comunali che puntano anche sullo studio del
pianoforte e del flauto traverso. Dall’anno scorso le lezioni si sono ampliate ed è
nato anche un coro di voci bianche, realtà
importante anche per l’educazione civile
nel rispetto del lavoro del prossimo. Questo il numero, sino a ora, degli iscritti: 13
a chitarra, 12 a pianoforte, 5 per flauto e
9 per il coro.
Quest’anno gli insegnanti saranno i seguenti: Matteo Pagliari per flauto traverso e coro, Andrea De Luca per chitarra ed
Elena soldati per pianoforte. Le lezioni si
tengono presso l’aula polifunzionale delle
scuole medie, attrezzata anche per l’insegnamento della musica. Rimangono aperte le iscrizioni presso l’ufficio Segreteria
di Offanengo, nel quale troverete tutte le
informazioni necessarie.
i
r
a
n
i
l
o
M
o
i
r
Vitto
- MODELLISTA
-
❀ Pellicce Pronte e su Misura
❀ Riparazioni e rimesse a modello
Per info:
Tel 348.7808491
❀ Colli, polsi, interni, bordi e stole
❀ Pulitura pellicce, montoni, pelle
❀ Cambi fodere
CREMA
PREVENTIVI GRATUITI
✂
PAGO CONTANTI
Via Beato Innocenzo da Berzo, 14
Tel. 0373 204324
U
n momento di sensibilizzazione intenso e coinvolgente: sabato 18 ottobre presso la Biblioteca di Offanengo, su iniziativa e organizzazione della Pro Loco, è stato proposto lo spettacolo Però mi vuole bene, letture tratte dal libro di Serena Dandini
Ferite a morte. Per dire stop alla violenza sulle donne sono intervenute le volontarie del Gruppo d’Ascolto di Trezzo D’Adda: le
scarpe rosse a simboleggiare i ricordi delle tante donne vittime
di femminicidio; è notizia di alcuni giorni fa l’ennesimo episodio a Milano. Una cultura da affrontare e superare quella che
vede ancora, molti gli uomini, convinti di poter vantare diritti
sulle donne che vivono al loro fianco. La serata, pur affrontando
un argomento così delicato, ha puntato sull’intelligenza femminile, un approccio leggero e a volte segnato dall’humor per
parlare al cuore delle persone. La Pro Loco con questa proposta ha ripreso la rassegna autunnale di incontri dedicati a temi
importanti affrontati con capacità e coinvolgimento: prossimo
appuntamento sabato 8 novembre sempre presso la Biblioteca
dove verrà presentato il libro dedicato al mondo dell’agricoltura
e curato dal Centro Ricerca Alfredo Galmozzi dal titolo Do spane da tare. Ingresso libero.
M.Z.
32
Il Cremasco
SABATO 25 OTTOBRE 2014
MADIGNANO
Viabilità, urge
intervenire
www.autoscuolaeuropa.it
[email protected]
INTERROGAZIONI DI MADIGNANO
VIVA CHE CHIEDE UNA REVISIONE
di BRUNO TIBERI
S
icurezza e viabilità. Su questi temi insistono le interrogazioni presentate dal gruppo
di minoranza Madignano Viva per firma del
capogruppo Paolo Marchesetti e del consigliere Renato Boselli. Quesiti ai quali il sindaco Guido Ongaro è chiamato a rispondere
in sede consigliare.
Il primo parte dalla istituzione di commissioni consultive. Sottolineando l’importanza di ridurre a cinque
componenti gli organi stessi,
con giusta rappresentanza
delle minoranze, al fine di
renderli snelli e operativi,
Marchesetti chiede la creazione di una commissione
ad hoc “che si occupi della
revisione viabilità interna al territorio comunale, che è interessato non solo da strade comunali, ma anche da arteria a grande
traffico e scorrimento veloce. Essendo questo un tema inderogabile e bisognoso del
parere consultivo di tutta la cittadinanza,
intendo chiedere che velocemente venga
istituita questa commissione di studio che
fornirà parere e proposte in merito a una
situazione insostenibile, coinvolgendo in un
secondo tempo tutta la cittadinanza.”
Gli fa eco il collega di lista Renato Boselli che illustra alcune criticità della viabilità interna chiedendo soluzioni. Nella sua
interrogazione l’esponente
di Madignano Viva chiede, tra
l’altro, interventi lungo via
Dante per limitare la velocità di transito lungo la stessa
arteria di auto e motoveicoli,
oltre all’eliminazione di situazioni pericolose in corrispondenza di alcuni incroci.
Per quanto concerne la
sicurezza Boselli ricorda
come siano “avvenuti in paese fatti di microcriminalità di cui sono a
conoscenza le Forze dell’Ordine. Come
intende agire l’amministrazione comunale
per arginare il fenomeno?”. Boselli chiede
una maggior presenza dei ghisa sulle strade del paese.
MARCHESETTI
E BOSELLI:
“LA SITUAZIONE
È DIVENUTA
INSOSTENIBILE”
La Paullese nel tratto in cui taglia l’abitato
A
PATENTI DI TUTTE LE CATEGORIE
RINNOVO PATENTI CON VISITA MEDICA IN SEDE
DUPLICATI PATENTI - REVISIONI PATENTI
CORSO RECUPERO PUNTI PATENTE
CORSI PATENTINO CICLOMOTORE
CORSI DI RILASCIO E RINNOVI CQC
CREMA (CR) - Via Cadorna, 1 - Tel. 0373 83143
BAGNOLO C. (CR) - Via XI Febbraio, 1/3 - Tel. 0373 649102
‘Nasce’ Icaro
nche il Comune di Madignano aderisce
alla fase di sperimentazione, della durata di 24 mesi, del progetto Icaro. La Giunta presieduta dal sindaco Guido Ongaro ha
detto sì e l’ente locale sarà tra quelli che si
legheranno alla piattaforma per la facile e
immediata registrazione dei nuovi nati.
Icaro, in sostanza, vuole arrivare a consentire l’espletamento di pratiche burocratiche da adempiere dopo il lieto arrivo direttamente dal Punto Nascita in ospedale.
Così per i genitori residenti nei centri che
aderiranno alla piattaforma i nuovi nati
avranno l’immediata iscrizione anagrafica,
il rilascio del codice fiscale e la scelta del
pediatra con iscrizione all’Asl di riferimento per il proprio piccolo, senza più dover
fare il giro degli uffici. Basterà la denuncia di nascita ratificata dal Punto Nascita
ospedaliero.
Info e prenotazioni:
NEXTOUR Centro Turistico
Via Medaglie d’Oro, 1
Crema (CR) - Tel. 0373.250087
e-mail: [email protected] - www.nextour.it
MERCATINI:
• Domenica 7 dicembre Mercatino di LUCERNA, Svizzera, € 50
• Dal 5 al 8 dicembre (4 gg) Mercatini del Belgio, Bruxelles, Burg, Gand
€ 380 mezza pensione, pullman, accompagnatore assicurazione.
• Dal 6 al 8 dicembre (3 giorni) Mercatini di Natale in ALSAZIA € 270
mezza pensione, pullman, accompagnatore assicurazione.
TOUR DEI MERCATINI della SLOVENIA dal 11 al 14 dicembre
La quota di € 470 comprende: viaggio in bus, pensione completa
in alberghi e ristoranti con bevande, guide specializzate,
accompagnatore, assicurazione.
SOGGIORNI TERMALI A ISCHIA DI DUE E TRE SETTIMANE
Grand HOTEL RE FERDINANDO 4 STELLE LUSSO
Dal 11 al 25 gennaio, 15 gg € 650 – singola € 280
Dal 11 gennaio al 1 febbraio, 22 gg € 890 singola € 420
Grand HOTEL TERME DI AUGUSTO 5 stelle
Dal 11 al 25 gennaio, 15 gg € 580 – singola € 295
Dal 11 Gennaio al 1 febbraio 22 gg € 880 – singola € 420
SOGGIORNO A SORRENTO hotel 5 stelle d
al 19 gennaio al 2 febbraio 2015 - 155 € 520
Tib
ROMANENGO
U
www.merigre.it
COMUNE E VEZZOLI
PROPONGONO
IL TRADIZIONALE
PRANZO
PER GLI OVER70
DEL PAESE
menù predisposto soddisferà
tutti i palati, anche quelli più
esigenti.
Il pomeriggio proseguirà con
la musica, dalle ore 15, e con
tanta allegria. Non mancherà,
all’ora della merenda, la torta
MADIGNANO: Dicembre mai cercato
Un momento di una delle ultime edizioni di Anni d’argento in festa
accompagnata da qualche pasticcino.
Chi non fosse automunito, o
impossibilitato a raggiungere
chiesa e palestra necessitando
di trasporto, può contattare gli
uffici comunali che hanno raccolto le adesioni alla giornata,
sempre numerosissime. Per i
nonnini è infatti un’occasio-
ne per ritrovarsi, magari con
vecchi amici che raramente si
incrociano in paese. Un modo
per tenere saldi i rapporti e
continuare a vivere una comunità che ben comprende come
chi ‘porta’ i capelli d’argento
sia una risorsa fondamentale e
straordinaria.
Tib
Salvirola: risparmiare si può
M
usica e parole questa sera, sabato 25 ottobre, alle 21 nella Sala
delle Capriate di piazza Portici. Protagonista Pier Mazzoleni
che, con il suo inseparabile pianoforte, presenterà il suo primo romanzo Dicembre mai cercato.
Il libro del musicista/scrittore bergamasco tratta temi come l’amicizia, l’introspezione dell’uomo, le diverse facce dell’amore, i
conflitti interiori, il valore del denaro, l’ambizione e la paternità.
L’ingresso è gratuito.
CASALETTO DI SOPRA: castagnata
T
orna oggi, sabato 25 ottobre, la castagnata che la parrocchia
promuove ogni anno come momento da vivere insieme e occasione di raccolta fondi per le attività parrocchiali. L’appuntamento
è per le 19.30 nei pressi del campo sportivo. Saranno distribuite castagne e non solo e il ricavato sosterrà le iniziative messe in atto dal
parroco don Sante Braggié e dal suo staff.
Tib
R
isparmio energetico, tema sentito a Salvirola dove l’amministrazione comunale ha promosso una serata per sviluppare l’argomento. Incontro che ha visto la partecipazione di
una platea numerosa e attenta.
Relatore l’architetto Francesco Leva, consulente energetico
di Casaclima, prestatosi gratuitamente per fornire informazioni sugli accorgimenti da adottare e sui semplici comportamenti
da tenere per risparmiare energia e acqua.
Il professionista ha più volte ribadito l’importanza di una
corretta valutazione delle criticità energetiche di un edificio
per poter sfruttare al meglio le potenzialità e le soluzioni
energetiche tese al risparmio economico e alla salvaguardia
dell’ambiente. Il tutto alla luce dei nuovi aspetti normativi e
dei contributi statali ancora disponibili per eseguire gli interventi. Il relatore ha inoltre risposto alle domande dei presenti.
Tib
l’album libro a € 800,00
A coloro che prenotano l’album libro nel 2014 -2015
avranno le PARTECIPAZIONI in OMAGGIO
eleganti, moderne e spiritose

na giornata interamente
dedicata ai romanenghesi
con qualche primavera sulle
spalle. Questo è nella tradizione, e sarà domani domenica
26 ottobre, ‘Anni d’argento in
festa’, iniziativa di Comune,
assessorato ai Servizi Sociali
e Fondazione Opera Pia ‘Vezzoli’. I festeggiati saranno tutti
gli over70 del paese con i loro
coniugi.
La giornata si aprirà alle
10.30 nella chiesa parrocchiale
per la celebrazione della santa
Messa. Al termine della funzione trasferimento presso la
palestra delle scuole medie per
il pranzo che il Comune offrirà a tutti gli ultrasettantenni e
ai rispettivi consorti. Il ricco

Grande festa
per gli anni d’argento
Consultarci non vi costa nulla
Autofficina GATTI
 Autofficina
Elettrauto
• Elettrauto
 Gommista
CENTRO
REVISIONI
AUTO, MOTO,
TRE RUOTE, QUAD
•SCOPRI
Iniezione
Diesel
LE OFFERTEBenzina
DI OTTOBRE EeNOVEMBRE
20% sulla sostituzione di
• SCONTO
Autoradio
spazzole tergicristallo.
Prossima
Vieni a scoprire le tante
altreapertura
offerte
• Autofficina
centro revisioni
RICORDIAMO CHE A OTTOBRE
• Gommista
REVISIONIAMO:
Eseguiamo
- veicoli di primamanutenzione
immatricolazione ottobre 2010
veicoli revisionati
nel ottobre 2012nuove
e- tagliandi
su autovetture
OFFANENGO
Via
S.
Lorenzo, 7 • Tel.
mantenendo inalterata
la 0373.780228
garanzia
E-mail: autoffi[email protected]
OFFANENGO - Via S. Lorenzo, 7
Tel. e fax 0373.780228
E-mail: [email protected]
Il Cremasco 33
SABATO 25 OTTOBRE 2014
MOSCAZZANO
CASALETTO CEREDANO
Centrale,
l’AIPO dice no
Sagra di sant’Orsola:
un ricco programma
BOCCIATURA PER L’IMPIANTO
IDROELETTRICO LUNGO L’ADDA
di GIAMBA LONGARI
L’
AIPO, l’Agenzia Interregionale per il
fiume Po, il maggior e più competente
Ente in materia di acque, ha bocciato il progetto della centrale idroelettrica che la società
“Edison” intende realizzare sul fiume Adda,
tra Bertonico e Ripalta Arpina. Dopo le forti
polemiche e perplessità sollevate nelle scorse
settimane dai Comuni coinvolti e dopo l’incisiva azione di contrasto partita da Moscazzano grazie al gruppo d’opposizione, l’AIPO dice
dunque “no” all’impianto e, dopo una serie di
precise argomentazione, esprime “parere non
favorevole alla realizzazione delle opere”.
“Quella dell’AIPO – commenta Aldo Bellandi, capogruppo comunale di Insieme per
Moscazzano – è una bocciatura solenne della
centrale idroelettrica di Gombito. L’Agenzia
Interregionale per il fiume Po è una delle massime autorità nel campo della gestione delle
acque e la bocciatura del progetto, avvenuta
con un articolato documento inviato nei giorni scorsi al Ministero dell’Ambiente e a tutti
gli Enti interessati, conferma nella sostanza la
nostra ferma opposizione”.
Il palazzo comunale di Moscazzano
La derivazione idroelettrica pensata da
“Edison” sull’Adda, ha più volte rilevato Bellandi, porta con sé grandi rischi: lo sbarramento lungo il fiume, il salto artificiale e l’enorme
invaso di 660.000 metri cubi d’acqua che verrebbe creato – esteso per 5 chilometri sull’Adda e per 4 chilometri sul Serio – sarebbero una
potenziale “bomba d’acqua” che, unita ai mutamenti fluviali e alle frequenti precipitazioni
degli ultimi anni, rischierebbe di sommergere
buona parte del territorio, con danni incalcolabili. Tali preoccupazioni sono state condivise
dal sindaco Gianluca Savoldi e dalla maggioranza durante il Consiglio comunale dello
scorso 27 settembre.
“In tempi nei quali il dissesto idrogeologico, continuamente, sta interessando il nostro
Paese causando la morte di cittadini oltre
che danni enormi all’ambiente – puntualizza
ancora Bellandi – l’idea di intervenire su un
fiume importante per il nostro territorio come
l’Adda, avrebbe rappresentato un forte pericolo di inondazione per la nostra frazione delle
Colombare, con dei rischi oggettivi per tutte le
famiglie interessate, oltre che un danno enorme all’ecosistema del Parco dell’Adda Sud”.
RIPALTA NUOVA
Combattenti e Reduci:
una gran bella festa!
Foto di gruppo con le bandiere
La lista Insieme per Moscazzano, che per molti anni ha amministrato il Comune, “è sempre stata impegnata in prima fila nella difesa
dell’ambiente, soprattutto nei confronti del business ambientale come elemento d’interesse
dei pochi rispetto all’interesse delle comunità
interessate. Abbiamo sempre cercato di sviluppare la governance ambientale finalizzata alla
ricerca di uno sviluppo sostenibile – continua
il capogruppo di minoranza – stimolando la
realizzazione delle opere veramente necessarie allo sviluppo economico e territoriale, ma
opponendoci sempre con forza verso le speculazioni ambientali. La risposta sostanzialmente contraria dell’AIPO conferma che il nostro
impegno contro questa centrale era oggettivamente corretto e motivato”.
Se la bocciatura da parte dell’AIPO rappresenta un importante punto a favore delle comunità che si battono contro la costruzione
della centrale idroelettrica, la guardia non va
però abbassata. A metà della prossima settimana, intanto, i sindaci di Moscazzano, Bertonico, Ripalta Arpina, Montodine e Gombito sono convocati in Regione per affrontare la
questione: occasione per ribadire un secco no.
L
e bandiere tricolori e gli stendardi di una ventina di associazioni hanno colorato le strade
di Ripalta Nuova dove, la mattina
di domenica 19 ottobre, s’è svolta
la celebrazione commemorativa
organizzata dalla locale sezione
dei Combattenti, Reduci e Simpatizzanti. Il neo presidente Pietro
Lameri e i suoi attivi collaboratori
hanno organizzato le festa nel migliore dei modi, coinvolgendo la
comunità e numerosi amici provenienti dai paesi del circondario:
tutti insieme per ricordare e per
onorare la memoria dei Caduti e
di quanti si sono sacrificati per la
pace e la libertà.
Il bel momento commemorativo, collegato alla prossima ricorrenza del IV Novembre, è iniziato
con il ritrovo presso l’oratorio,
dove a tutti è stato offerto un ricco rinfresco. Tra i presenti, anche
il sindaco Aries Bonazza e il suo
predecessore Pasquale Brambini, a testimoniare la consolidata
vicinanza dell’amministrazione
comunale ai gruppi dei Combattenti, Reduci e Simpatizzanti.
Ad animare la mattinata il Corpo bandistico di Castiglione d’Adda che, dopo una sfilata lungo le
vie ripaltesi, ha accompagnato il
PROFESSIONALITÀ • ESPERIENZA • PRECISIONE
MANODOPERA QUALIFICATA
• tinteggiature
• sistemi decorativi
• rivestimenti a cappotto
• tappezzerie
VAIANO CREMASCO
Tel. 0373 278150
Cell. 335 6325595
il nostro sito
a
t
i
Vis
• moquettes
• pavimenti tecnici
• parquet
• tende
www.dadasnc.it
corteo fino alla chiesa parrocchiale, dove è stata celebrata la santa
Messa. Al termine, la sfilata fino
al piazzale del municipio dove,
davanti alla lapide dei Caduti,
sono state deposte le corone d’alloro e si sono tenuti i discorsi di
circostanza, tra cui quello del presidente cittadino dell’associzione
combattentistica signor Giovanni
Quartani, che è pure esponente
del direttivo provinciale.
Esaurita la parte ufficiale, la
festa è proseguita presso un noto
agriturismo locale per l’apprezzato pranzo sociale.
Le commemorazioni dei Combattenti, Reduci e Simpatizzanti
presenti sul territorio comunale
ripaltese proseguono anche nelle
prossime domeniche. Domani,
26 ottobre, tocca alla sezione di
Bolzone, presieduta da Claudio
Tacchini: il ritrovo alle ore 9.30
in oratorio, quindi il corteo fino
al cimitero per la celebrazione
della Messa e, infine, il ritorno in
paese presso il monumento per la
cerimonia ufficiale, i discorsi e le
premiazioni, quindi il pranzo.
Chiuderanno poi le celebrazioni del IV Novembre i gruppi di
Zappello e di San Michele.
Giamba
Due momenti della Sagra di sant’Orsola lo scorso anno
di GIAMBA LONGARI
D
opo la ghiotta anticipazione di ieri sera con la manifestazione
gastronomica W la polenta, entra nel vivo a Casaletto Ceredano l’edizione 2014 della Sagra di sant’Orsola. La festa, tornata alla
ribalta alcuni anni fa e ora un appuntamento immancabile che fa
parte della tradizione locale, è organizzata dalla Pro Loco con il
supporto dell’amministrazione comunale e di numerosi volontari
che, con il loro impegno, rendono l’evento veramente unico e ricco
di proposte, in grado d’attrarre i casalettesi e anche parecchie persone che arrivano dai paesi del circondario.
Il programma della Sagra di sant’Orsola è, come sempre, ricco
d’iniziative. Si comincia oggi, sabato 25 ottobre: dalle ore 19.30,
presso l’oratorio, tavoli imbanditi per la Tortellata e i Sapori d’autunno, una cena a base di piatti tipici della tradizione, accompagnati
da otti vino a “prezzi anticrisi”. Non mancherà l’animazione: dalle
ore 21, infatti, si potrà ballare con la Boston Band.
La giornata di domani, domenica 26 ottobre, prevede un variegato e intenso ventaglio di proposte. Dalle ore 14, la centrale via
Garibaldi verrà chiusa al traffico per assumere i connotati di una
fiera, con stand e bancarelle d’ogni genere. Per i buongustai ecco
i Sapori locali: prodotti tipici – dal dolce al salato, dai formaggi ai
salumi, dai tortelli alle caldarroste – da degustare e, volendo, da acquistare. L’altra iniziativa è quella legata alla mostra-mercato Arte
& Artigianato: gli amanti dell’hobby possono trovare lavori e oggetti
per tutti i gusti, dall’oggettistica al collezionismo. In contemporanea, la Pro Loco propone un’interessante mostra di pittura con
l’esposizione delle opere di Gianfranco Bombelli e Cristian Grosu.
Per tutto il pomeriggio di domani, inoltre, sarà allestito il Paese dei Balocchi, con giochi gonfiabili, divertimento e animazione
di strada dedicata in particolare ai bambini e alle famiglie. A gran
richiesta non mancherà il Giro in carrozza lungo le strade di Casaletto, con il traino di splendidi cavalli. Alle ore 17, baldi e coraggiosi
giovani si cimenteranno nella scalata al palo della cuccagna.
La sagra di sant’Orsola terminerà in serata, dalle ore 20, con La
grande Tortellata in oratorio: cena a base degli ottimi tortelli dolci
“made in Casaletto” e altre gustose pietanze, mentre per l’animazione musicale sarà presente il gruppo Gino & la Band.
Gli organizzatori, mentre invitano tutti, ricordano che per una
miglior riuscita e una migliore gestione delle cene è consigliata
la prenotazione rivolgendosi a Giuseppe (336.343852), Barbara
(339.7983637), Angelo (335.1348886) o Agostino (339.4287625).
DOMENICA 26 ottobre 2014
Al mercato straordinario
Una domenica
del CAVOLO
degli agricoltori di via Terni
L’Azienda Agricola “Bredina” di Alberto Soragni
offrirà, cavoli bianchi, verdi e romani,
cavoli verza e cavoli cappuccio
al prezzo di € 1 AL
Vi aspettiamo numerosi!!!
KG.
SPECIALE
34
dal 1966
AUTO
SABATO 25 OTTOBRE 2014
VIAGGIARE SICURI
BRE CAR
SNC
Pioggia, neve, temperature rigide
Auto pronte ad affrontare l’inverno
Bressanelli
e Caio
NUOVO e USATO
CREMA - Via Stazione, 36
Tel./Fax 0373.257092
Cell. 349.0889112
[email protected]
PRENOTA I TUOI
PNEUMATICI INVERNALI
GARANTITO
a partire da
Commercio
auto e veicoli
commerciali
175/65/R14
185/60/R15
205/55/R16
Qualità e servizio
per la tua sicurezza
Elettrauto, Meccanica generica, Ricarica clima,
ALCUNI CONSIGLI
PER RIDURRE
AL MINIMO I RISCHI
E NON INCAPPARE
IN PESANTI
SANZIONI
❄❄
❄
€ 65 ,00 cad*
€ 75 ,00 cad*
€ 85,00 cad*
* Inclusi IVA
montaggio e bilanciatura
Servizio di diagnosi, Preparazioni sportive
Soccorso stradale 24h su 24, Tagliandi in garanzia
MISURE IN PROMOZIONE
DRIVER CENTER.™ IL POSTO ALTRE
DI
CHI
GUIDA.
fino a
esaurimento
scorte
Ganci traino con omologazione
Ritiro e consegna a domicilio
Vasto assortimento di pneumatici varie
marche e modelli in PROMOZIONE
Per ogni tagliando in OMAGGIO
LAVAGGIO COMPLETO
C
i rende più semplice la vita, accorcia i tempi dei nostri spostamenti, ci fa sentire sicuri. È la nostra auto che offre servizi, è vero,
ma che può anche trasformarsi nel
peggiore dei nostri nemici. Una
mancata manutenzione, infatti,
può creare pericoli o inconvenienti. Soprattutto quando la stagione
si fa rigida nelle temperature.
In primis revisione. Sinceratevi
di averla sostenuta. Dimenticarsene può farvi incorrere in sanzioni.
Il check-up di legge offre un’occasione importante per la messa a
punto della vettura. Ma se l’avete
già effettuato o se è in programma
tra mesi meglio allora pensare ai
piccoli interventi che possano farvi
trascorrere un inverno tranquilli al
volante della vostra quattro ruote.
Gli pneumatici sono la prima
CASA
RADIATORE
CENTRO
DELLA
MARMITTA
CASADEL
DELDRIVER
RADIATORE
-- CENTRO
DELLA
MARMITTA
CENTER.
IL POSTO
DI CHI
GUIDA.
• Riparazione
didiveicoli
multimarche
· Sostituzione
gomme
DRIVER
CENTER.
IL POSTO
DIclimatizzatori
CHI
GUIDA.
• Ricarica
• Riparazione
veicoli
multimarche
a
prezzi
scontati
•
Assistenza
climatizzatori
•
Revisioni
• Revisioni
CHI
GUIDA.
• Preparazioni
sportive
• Vendita diDRIVER
radiatori e CENTER.
riparazioni IL POSTO
• RicaricaDIclimatizzatori
• Vendita
di radiatori
e riparazioni
• Installazioni autoradio
• Elettrauto
Assistenzacatalizzatori
climatizzatori
• Servizio di ritiro e consegna veicolo • •Sostituzione
• Elettrauto
• Preventivi gratuiti
proprio domicilio
• Servizio di ritiro e consegna veicolo • Sostituzione catalizzatori
• Preventivi gratuiti
proprio domicilio
™
™
di Devoti Massimo
™
via Milano, 23 CREMA
Tel. e Fax 0373 632331
[email protected]
www. centrorevisionicrema.com
IDEAS
IDEAS
IDEAS
IDEAS
SOSTITUZIONE
VENDITA E MONTAGGIO
GOMME
GOMME
PREZZI
SCONTATI
A PREZZI
SCONTATI
CREMA
- Via Stazione, 32 Tel. 0373.257214
CREMA - Via Stazione, 32 Tel. 0373.257214
DRIVER CENTER.™ IL POSTO DI CHI GUIDA.
Orari di apertura:
da lunedì a venerdì dalle 8,30 alle 12,30 - dalle 14 alle 18,30
sabato dalle 8,30 alle 12
CENTRO REVISIONI
ARRIVA L’INVERNO,
CAMBIA PNEUMATICI.
ARRIVA
L’INVERNO, AUTO e MOTO
La sicurezza non è un optional: per affrontare la brutta
ARRIVA
L’INVERNO,
stagione, fa’ una visita
al DRIVER
CENTER™. Troverai la
MONTODINE
CAMBIA
PNEUMATICI.
scelta tecnicamente
migliore, un’assistenza professionale
ARRIVA
L’INVERNO,
completa, potrai eseguire
un check-up generale dell’auto.
CAMBIA
PNEUMATICI.
Avrai
conferma chenon
la sicurezza
dalla tranquillità
e
La
sicurezza
è un nasce
optional:
per affrontare
la brutta
DRIVER CENTER.™ IL POSTO DI CHI GUIDA.
La sicurezza non è un optional: per affrontare la brutta
stagione, fa’ una visita al
Driver Center™. Troverai la
scelta tecnicamente migliore, un’assistenza professioscoprirai
il
nostro
stile:
pulizia,
organizzazione,
trasparenza,
La sicurezza non è un optional: per
affrontare
brutta
nale
completa,lapotrai
esepuntualità.
stagione, fa’ una visita al DRIVER CENTER™.
Troverai
la
guire un check-up
generale
La sicurezza
non è un optional:
per affrontare
la brutta
scelta tecnicamente
migliore, un’assistenza
dell’auto. professionale
stagione,
fa’ una
visita
al DRIVER
CENTER™.
Troverai
Avrai
conferma
che la la
sicucompleta,
potrai
eseguire
un check-up
generale
dell’auto.
rezzadalla
nasce
dalla tranquillità
conferma
che
la sicurezza
nasce
tranquillità
e
scelta Avrai
tecnicamente
migliore,
un’assistenza
professionale
OKAY
GOMME
SNC
egenerale
scoprirai iltrasparenza,
nostro stile: puscoprirai
il nostro
pulizia,
organizzazione,
DI OLIVINI
& Cstile:un
completa,
potrai
eseguire
check-up
dell’auto.
organizzazione, traspaVia Piacenza,che
28 la sicurezza nascelizia,
puntualità.
Avrai conferma
dalla
tranquillità e
renza, puntualità.
26013 Crema (CR)
scoprirai
il
nostro
stile:
pulizia,
organizzazione,
trasparenza,
Tel. 037380873 - Fax 03731970120
puntualità.
Mail: [email protected]
CAMBIA
PNEUMATICI.
stagione, fa’ una visita al DRIVER CENTER™. Troverai la
IDEAS
scelta tecnicamente migliore, un’assistenza professionale
completa, potrai eseguire un check-up generale dell’auto.
Avrai conferma che la sicurezza nasce dalla tranquillità e
scoprirai il nostro stile: pulizia, organizzazione, trasparenza,
puntualità.
OKAY GOMME SNC
DI OLIVINI & C
www.driver.it
IDEAS
Via Piacenza, 28
ARRIVA
26013
CremaL’INVERNO,
(CR)
OKAY
GOMME
SNC
CAMBIA
PNEUMATICI.
Tel.
037380873
- Fax 03731970120
DI
OLIVINI
&
C
[email protected]
1
Mail: [email protected]
La sicurezza non è un optional: per affrontare la brutta
OKAY GOMME SNC
DI OLIVINI & C
Via Piacenza, 28
Piacenza,
via
Piacenza,
2828
-un’assistenza
Crema professionale
scelta
tecnicamente
26013Via
Crema
(CR) migliore,
completa, potrai eseguire un check-up generale dell’auto.
Tel. 037380873
Fax
03731970120
26013
Crema
(CR)
Avrai conferma
che la sicurezza
nasce
dalla tranquillità e
Tel.
037380873
- Fax
03731970120
scoprirai il nostro stile: pulizia, organizzazione, trasparenza,
Mail: [email protected]
puntualità.
[email protected]
- www.okaygomme.it
Tel.
037380873 - Fax
03731970120
AUTOFFICINA · GOMMISTA
AUTOLAVAGGIO
SOCCORSO STRADALE
29/03/13 15.04
Mail: [email protected]
www.driver.it
www.driver.it
ARRIVA L’INVERNO,
[email protected] 1
Tel. 0373 66258
29/03/13 15.04
Via Piacenza, 28
26013 Crema (CR)
Tel. 037380873 - Fax 03731970120
Mail: [email protected]
[email protected] 1
Montodine (CR) via Fadini, 69
www.driver.it
www.driver.it
29/03/13 15.04
29/03/13 15.04
gue:
n
i
t
s
i
d
i
c
Cosa
rietà
e
s
e
à
t
i
l
a
profession
via Piave, 14/A
Castelleone
Tel. 0374 58543
Fax 0374 358596
E-mail:
[email protected]
CREMA VIA LODI, 14
☎ 0373 219083
[email protected]
www.airoldigomme.com
PNEUMATICI E CERCHI: auto, moto, veicoli industriali
AUTOFFICINA: tagliandi, ammortizzatori, freni
PROMOZIONI D’INVERNO
L’inverno raddoppia (fino al 15/11/14)
Acquistando 4 PNEUMATICI per te un
BUONO CARBURANTE fino a € 80
Regolamento www.michelin.it
stagione, fa’ una visita al DRIVER CENTER™. Troverai la
OKAY GOMME SNC
[email protected]
1
DI OLIVINI & C
calo delle temperature. Per questo,
oltre a evitare le partenze a freddo,
è sempre meglio verificare i livelli
dei liquidi (olio e raffreddamento)
e nel caso utilizzare prodotti con
viscosità variabile (a seconda della
temperatura) e antigelo. Prodotti
che sono in uso anche per i carburanti.
Pulire o sostituire i filtri e verificare la carica della batteria. Questo
per evitare di parcheggiare l’auto
e non riuscire più a rimetterla in
moto.
Attenzione anche alle spazzole
dei tergicristalli, cotte dal sole estivo: è preferibile cambiarle in vista
delle stagioni in cui abitualmente
la pioggia non manca.
Dischi e pastiglie dei freni a posto, gruppi ottici ben funzionanti?!
Siete pronti per partire.
OK MISTER
GOMME
AUTOFFICINA D.F.
- RICHIEDI UN PREVENTIVO -
cosa alla quale guardare per la
propria e altrui sicurezza e per ottemperare alle norme in vigore da
qualche anno. Per la Regione Lombardia il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha indicato, in
linea generale, che dal 15 novembre al 15 aprile le auto debbano
montare gomme termiche oppure
avere a bordo catene da neve. Ogni
provincia può modificare la norma
dilatando i periodi.
A ogni buon conto è buona cosa
verificare lo stato degli pneumatici
montati. Controllare pressione della gomma e profondità delle scanalature del battistrada (almeno 1,6
millimetri previsti dalla Legge) è
semplice e vi metterà al riparo da
rischi e da sanzioni.
Il motore è la parte che maggiormente potrebbe risentire del
Anticipa la tua voglia d’inverno
(fino al
Acquistando 4 PNEUMATICI 15/11/14)
Subito per te fino a € 90 di SCONTO
Regolamento www.pirelli.com
Bentornato inverno
Acquistando 4 PNEUMATICI (fino al 15/11/14)
Subito per te fino a € 100 di SCONTO
Regolamento www.goodyear.eu
Il Cremasco 35
SABATO 25 OTTOBRE 2014
PANDINO/SPINO/RIVOLTA
PANDINO
Taba, il lavoro
c’è, ma...
Cani, gatti e microchip
Campagna ad hoc
M
I DIPENDENTI SCIOPERANO.
PAROLA ALL’AZIENDA
di LUCA GUERINI
S
embra incredibile, ma anche in un periodo di
crisi come questo, esistono situazioni dove il
lavoro c’è, ma mancano i dipendenti per rispettare le consegne e i contratti di fornitura.
È quanto accade alla Taba Srl di Pandino
(acronimo di Tappi Accessori per Batterie e Accumulatori, ndr), azienda storica del territorio.
Fondata nel 1972 è da sempre impegnata nello
stampaggio di materiale plastico per batterie di
auto, camion, trattori, ascensori, accumulatori di energia, ecc., settore che viene seguito in
ogni fase.
La crisi dell’Automotive ha portato la titolare, Elena Sampellegrini (che parla allo stato attuale di “clima di surreale incoerenza, dove chi
persevera nella guerra a Taba si rifiuta di rientrare a lavorare”), a diversificare la produzione:
da gennaio è nata la Taba Cosmetic Packaging,
subito entrata a far parte del Polo Tecnologico
della Cosmesi.
I problemi, però, riguardano la Taba Srl e la
produzione di tappi per batterie d’auto, pur lavorando per le maggiori case automobilistiche
europee. Incontriamo la titolare per capire lo
stato delle cose e che sarà del futuro di Taba.
Lo sciopero a oltranza dei dipendenti (14,
Le corsie della Taba Srl di Pandino e la titolare Sampellegrini
scattato sabato scorso 18 ottobre, ndr) è in
corso. Come si è giunti sin qui?
“Lo scorso 14 luglio ho avuto la necessità di far
ricorso alla Cassa Integrazione ordinaria. Da
sempre sono impegnata nella salvaguardia dei
posti di lavoro, ho attuato strategie commerciali
per il ripristino degli ordinativi, tra cui una jont
venture con partner tedeschi, rendendo partecipi i funzionari della Cgil. Il 23 luglio abbiamo
siglato importanti accordi internazionali, messi a repentaglio proprio dal presidio sindacale
davanti ai cancelli, per motivi che a tutt’oggi
ignoro, disattendendo ogni accordo di non belligeranza raggiunto pochi giorni prima. Di fatto
lo sciopero nuoce all’immagine dell’azienda e
basta”. Un’azienda che vuole mantenere la produzione in Italia quando tutti vanno all’estero
alla ricerca di risparmi sulla manodopera.
I lavoratori, però, lamentano soldi arretrati.
“Intanto non si parla di tre mensilità, ma di una
parte di stipendio per tre mesi. Da settembre
Taba Srl ha avuto l’auspicato incremento di
ordinativi e si è quindi trovata nella piacevole
necessità di dover richiamare i lavoratori, molti
dei quali hanno rifiutato.
Venerdì 17 ottobre, di concerto con le rappresentanze sindacali, Cigl e Rsu, è stato confermato il rientro richiesto a partire da lunedì
RIVOLTA D’ADDA
scorso. In sede di riunione mi sono impegnata a
riconoscere tramite assegni circolari una prima
parte delle quote spettanti ai lavoratori. Il tutto
da verbalizzare nell’incontro ufficiale di giovedì
23. Con somma sorpresa, sabato scorso, ho appreso da un comunicato sindacale che gli operai
avrebbero incrociato le braccia a oltranza”.
Cosa hai pensato di fare?
“Amareggiata e confusa per l’inspiegabile comportamento mi attendevo un presidio
in mattinata, che non è arrivato, forse perché
erano i giorni della sagra… Taba Srl ha perso
in pochi giorni 50.000 euro di fatturato, non
potendo rispettare il contratto di fornitura
settimanale. Spiace prendere atto che a causa
di pochi facinorosi mal rappresentati, la mia
azienda dovrà intraprendere drastiche attività
riorganizzative per tutelare coloro che, anche
con una lettera di solidarietà (sottoscritta in 17,
ndr), hanno dimostrato con la presenza la loro
lealtà personale e professionale”. Nel frattempo
la Taba Srl va avanti a produrre, pur battendosi
tra le molte difficoltà, compresa l’attesa e utilissima visita di Ispettorato del lavoro e Inps.
Così fino a ieri. Oggi pare che lo sciopero sia
stato revocato. Le parti sociali s’incontreranno
nuovamente a breve: l’auspicio è che trovino un
accordo definitivo e che lo rispettino.
PANDINO
“La materna serve,
altro che chiacchiere”
Autunno in fiera
baciato dal sole
L
Nella foto il sindaco di Rivolta d’Adda Fabio Calvi
a splendida giornata di
sole, sembrava una giornata primaverile, ha sicuramente
contribuito alla riuscita della
‘terza di ottobre’, giorno di
sagra, vissuta dai pandinesi,
ma non solo, come si conviene. All’inaugurazione sono
intervenuti, tra gli altri, il neo
presidente della Provincia di
Cremona, Carlo Vezzini e gli
amici francesi di Saint Denis
en Val, cittadina con cui il borgo è gemellato da anni. Per il
taglio del nastro, accanto al
sindaco pandinese, Maria Luise Polig, alcuni primi cittadini
della zona e altre autorità locali.
Ancora una volta, banda e
“L
a nuova scuola materna è necessaria perché lo stabile
attuale non è conforme agli standard di legge sia per
gli spazi esterni che per quelli interni; un edificio a norma
garantirebbe un salto di qualità per il benessere dei bambini
iscritti e quindi un progresso per tutta la comunità di Rivolta”.
Ad asserirlo (non è la prima volta in vero) è il sindaco Fabio Calvi in risposta anche ad alcune dichiarazioni rilasciate
alla stampa locale dal consigliere di minoranza della Lista per
Rivolta, Paolo Cremascoli. Per il primo cittadino, l’esponente
leghista, “nel tentativo di contestare il progetto della nuova
scuola materna a cui sta lavorando l’amministrazione, si avventura in due affermazioni che non corrispondono alla realtà
dei fatti. La prima è relativa al passaggio in cui dichiara che
durante quest’anno scolastico “È stata cancellata una classe”,
mentre il numero delle sezioni in cui sono divisi i bambini è
invariato dall’anno scorso: erano otto nel 2013/2014 e sono
rimaste otto nel 2014/2015”.
La seconda riguarda l’accettazione degli “alunni di due
anni e mezzo solo per fare numero”. Il sindaco Calvi chiarisce
che “l’ammissione dei cosiddetti ‘anticipatari’, vale a dire dei
bambini che compiranno i 3 anni di età entro il 30 aprile 2015,
è regolata dal Ministero dell’Istruzione a due condizioni: che
sia stata data la precedenza di ammissione ai bambini nati entro il 31 dicembre e che vi siano posti disponibili nella scuola.
Se queste due condizioni sono soddisfatte, è diritto della famiglia ottenere l’ammissione del figlio alla scuola materna”.
Per il primo cittadino “non si tratta quindi di losche manovre finalizzate a gonfiare i numeri delle iscrizioni, ma di un’attenta e doverosa applicazione della normativa di riferimento”.
La compagine amministrativa, di centrosinistra, difende
quindi il progetto della nuova scuola materna, necessaria perché l’immobile attuale non è conforme agli standard di legge.
Inoltre, “un edificio a norma garantirebbe un salto di qualità
per il benessere dei bambini iscritti e quindi un progresso per
l’intera comunità rivoltana”.
El
BENE LE PROPOSTE,
SU TUTTE QUELLA
CHE HA RIDATO
ALL’ARTE
DI MARIUS
IL GIUSTO AMBITO
majorettes locali, con le loro
performance, hanno contribuito a creare il clima di festa, che
s’è respirato sin dalla sera precedente a lunedì quando, tra
l’altro, c’è stata la presentazione del libro dedicato alla flora
icrochippatura d’attualità a Spino d’Adda, Rivolta
d’Adda e Pandino, grazie a UNArivolta che ha organizzato l’iniziativa con la collaborazione dei sindaci di Pandino, Maria Luise Polig con l’assessore Massimo Bonanomi,
Rivolta d’Adda, Fabio Calvi, e Spino d’Adda, Paolo Riccaboni. Grazie all’adesione dei veterinari Davide Bentivegna
(viale Europa 10 tel 339.8781008) e Manuela Garbelli (via
Roma 5, tel 0373.920028)
di Pandino, Gioacchino
Caruso (via Giulio Cesare,
8 tel. 0363.370213) di Rivolta d’Adda e Ferdinando
Bolzoni (via Vittoria, 24,
tel, 346.0784721) di Spino d’Adda, sarà possibile
‘chippare’ il proprio cane
(o il gatto) a 25 euro.
“Chippare (dotare di microchip) il cane non solo
è un’obbligo di legge (non
farlo comporta sanzioni da 25 a 150 euro, fatte salve ipotesi
di responsabilità penale), ma è indolore. Il chip (grande come
un chicco di riso) viene applicato dal veterinario per via sottocutanea, con siringa monouso, in modo rapido, innocuo e
indolore.
Il microchip è una piccola capsula biocompatibile contenente un numero di identificazione che viene rilevato mediante uno strumento denominato ‘lettore’. Una volta inoculato, è assolutamente indolore, l’organismo tende a isolarlo
nel punto di inoculo e rimane leggibile per l’intera vita del
soggetto”.
UNArivolta ricorda che le Polizie Locali dei tre paesi dispongono di lettore chip, quindi meglio mettersi in regola
prima di essere fermati per un controllo. In sostanza, è opportuno “portare a far registrare il cane o il gatto”. Gli interessati
devono recarsi allo studio veterinario muniti di carta di identità e codice fiscale.
el
del parco del Tormo nel contesto di un convegno su ‘Agricoltura e greening’, organizzato
dal Plis d’intesa con Coldiretti.
Domenica scorsa, giorno
clou di ‘Autunno in fiera’, sin
dal mattino Pandino è stato
invaso anche dalla gente dei
dintorni, che ha curiosato piacevolmente tra i vari stand e,
in molti casi, messo mani al
portafogli dimostrando di apprezzare gli articoli proposti
dai commercianti.
In azione anche la Scuola
Casearia con i suoi prodotti,
frutto di un serio lavoro degli
studenti nel moderno caseificio didattico. Lo spazio allestito dagli allievi della realtà
scolastica di via Bovis, ben coordinati da alcuni docenti, ha
sovente regalato un bel colpo
d’occhio, come peraltro previsto: i formaggi della Casearia
soddisfano anche i palati maggiormente esigenti. Diverse la
associazioni impegnate a far
conoscere i loro programmi e
obiettivi. Insomma, c’erano gli
ingredienti giusti per una ‘terza
di ottobre’ da ricordare.
‘Autunno in fiera’ è entrato
nel vivo già sabato sera con
l’inaugurazione della mostra
Marius: genio e macchina, dedicata al grafico, inventore e artista di Pandino, Mario Stroppa
scomparso 50 anni fa. Gremita
nella circostanza la sala Affreschi, accogliente spazio che si
trova sul loggiato superiore del
trecentesco Castello Visconteo,
simbolo del borgo e al contempo cuore pulsante perchè
teatro di numerose attività e
iniziative.
Il comitato ‘Marius’ ha catalogato decine di opere dell’illustre pandinese e i visitatori
hanno avuto l’opportunità di
toccare con mano il lavoro
geniale dell’artista, dalle macchine brevettate, ai disegni, dai
manifesti di propaganda che
Stroppa realizzò a cavallo della Seconda Guerra Mondiale,
agli studi di ingegneria e altro
ancora.
La mostra, che si potrà visitare sino a metà novembre
prossimo è stato il primo passo del comitato ‘Marius’, che
ora cercherà di centrare un alto
obiettivo: dare vita a un vero
e proprio museo. Per raggiungere il risultato però “servono
fondi e contributi di sponsor
privati”.
El
PANDINO: disabilità, se ne parla
Pandino: lo Stato aiuta
O
E
ppur si muove. L’amministrazione comunale potrà procedere con l’intervento di riqualificazione della palestra
delle scuole elementari grazie a un contributo di 300mila
euro, che arriveranno tramite la Regione Lombardia dopo
l’ok del Governo.
La cifra che sarà introitata dal Comune non è vincolata
dai limiti di spesa del Patto di stabilità che, è risaputo, impedisce agli enti locali di investire nonostante, in molti casi,
vi siano gli avanzi di amministrazione a disposizione. Soddisfatto il sindaco Maria Luise Polig per la buona notizia, in
un periodo difficile, di grave crisi economica che non consente di mandare avanti progetti di indubbia utilità. Ora vi
sarà la possibilità di fare qualcosa in più.
Il Comune di Pandino aveva finanziato l’appalto relativo
all’intervento sulla palestra delle scuole elementari con fondi propri di Bilancio, con risorse comunali e con il vincolo di
pagare l’impresa esecutrice dei lavori il prossimo anno, per
via del rispetto, appunto, del Patto di stabilità.
Grazie all’ok del Governo l’amministrazione comunale di
Pandino potrà onorare subito le spettanze dell’impresa e non
si trascinerà il debito nel 2015, quando avrà a disposizione
una cifra analoga da spendere, con vincolo di destinazione:
potrà essere utilizzata per interventi di edilizia sportiva e
scolastica dove non mancano le urgenze. Anche la palestra
di via Bovis infatti, teatro di manifestazioni sportive anche
di un certo livello, abbisogna di un intervento sulla tribuna
e spogliatoi.
El
ggi alle 16, all’oratorio ‘San Luigi’ di Pandino, è in programma un incontro sulla disabilità. L’iniziativa è del
neonato gruppo di genitori, patrocinato dall’amministrazione
comunale locale, con figli portatori di handicap. L’obiettivo di
questo gruppo è la costituzione di una rete solidale che favorisca
lo scambio di informazioni utili.
RIVOLTA D’ADDA: i giovani e la vita
L
unedì prossimo alle 21 in oratorio prenderà il via la catechesi per i ragazzi delle scuole superiori. Filo conduttore:
I giovani di oggi non sono così superficiali come li si accusa di essere;
vogliono sapere in cosa consiste davvero la vita. Un percorso che si
ispira alle considerazioni di Benedetto XVI, Papa emerito.
RIVOLTA D’ADDA: corso di teatro
C
orso di teatro per ragazzi e adulti. Gli incontri, a cadenza
settimanale, si svolgeranno presso il centro socio-culturale
‘La Chiocciola’ nella sala ‘Indro Montanelli’. La prova, gratuita, è in programma il 5 novembre prossimo alle 20,30. Per informazioni dettagliate è possibile rivolgersi a: [email protected]
hotmail.it
SPINO D’ADDA: corsi di musica
L
a biblioteca di Spino d’Adda ospiterà oggi dalle 15.30 alle 17
l’avvio della campagna di iscrizioni ai corsi musicali e strumentali promossi, per il quinto anno consecutivo, dalla Scuola di Musica
Claudio Monteverdi di Crema in collaborazione con il Comune di
Spino d’Adda e l’Associazione Culturale Musica sempre. Lezioni al
via dall’ultima settimana di ottobre. Per informazioni 0373.257329.
36
Il Cremasco
SABATO 25 OTTOBRE 2014
GOMBITO
CASTELLEONE
Soresina,
stiamo arrivando
Sindaco e Giunta
danno il buon esempio
S
LA PROVINCIA SOTTOSCRIVE
L’INTESA PER LA CICLABILE
di BRUNO TIBERI
I
l primo passo, meglio sarebbe dire la prima
pedalata, è stata compiuta. La Provincia di
Cremona ha sottoscritto il protocollo d’intesa
con i Comuni di Castelleone e Soresina per la
realizzazione di una pista ciclabile che colleghi in sicurezza le
due cittadine. Un percorso in
buona parte già esistente la cui
definizione impegnerà gli enti
locali nella misura complessiva
di 20mila euro.
Grande risultato con minimo
sforzo, si potrebbe dire. A fronte
della spesa, infatti, si uniranno
le due borgate con un tragitto aperto sia a biciclette che
a scooter. Questo con grande beneficio per gli
spostamenti di studenti, lavoratori, pensionati
nel solco di una mobilità leggera alternativa alla
macchina.
La pista è in parte già utilizzabile. La si imbocca alla fine di via Solferino, sulla destra del
passaggio a livello che porta verso Soresina. Passando dalla Tera di Casso ci si lascia alla sinistra
la frazione Pellegra sino ad arrivare alla roggia
Gambero. Questo è l’unico ostacolo da superare
e l’intenzione delle amministrazioni comunali è quello di farlo senza la realizzazione di un
ponte ma incubando per un breve tratto il corso
d’acqua e sulla massicciata realizzare gli spazi
di transito per cicli e motocicli.
Poi si arriverebbe senza grandi
difficoltà a Soresina.
La nuova ciclabile diverrebbe
un percorso anche suggestivo,
immerso nella campagna. Consentirebbe inoltre di unire il percorso ciclabile cremasco a quello cremonese attraverso la ‘Pista
delle Città Murate’ alla quale ci
si aggancia proprio a Soresina.
Una valenza, quindi territoriale,
e non solo un beneficio per le due città.
L’iter è stato avviato. Ora è necessario reperire i fondi. I Comuni stanno pensando a bandi
e al coinvolgimento di privati. Per la prossima
primavera, questa almeno è la volontà delle pubbliche amministrazioni, da Castelleone a Soresina ci si potrà spostare su due ruote e in tutta
sicurezza.
20MILA EURO
IL COSTO
DEL PERCORSO
RISERVATO A
CICLI E SCOOTER
L’imbocco della ciclabile a Castelleone
al termine di via Solferino
Spazio ai ghisa
L
a sicurezza passa anche attraverso la
messa a disposizione di spazi adeguati
a chi deve garantirla. Così il Comune ha
deciso di ampliare il comando di Polizia
Locale che ha sede al civico 2 di via Garibaldi. Lo farà concedendo un nuovo locale
quello che, con le sue finestre, si affaccia
sotto i portici di via Roma. Già sede del
Mercatino, dell’Informagiovani e del corso
di pittura, è stato concesso all’associazione
Il Borgo come deposito attrezzature. Al sodalizio verrà garantito un altro ‘ricovero’,
così facendo i ghisa avranno un’ampia stanza in più con accesso prospiciente a quello
dell’attuale ufficio che resterà operativo per
l’accoglienza del pubblico. La nuova ‘ala,
sarà verosimilmente utilizzata per ricavare
l’ufficio del comandante e uno spazio ad
alta privacy per interrogatori e audizioni.
CASTELLEONE
olontario per servizio civile
in biblioteca cercasi! Il Comune lancia l’appello e mette
sul piatto 433,80 euro al mese di
contributo per un anno con un
impegno di 30 ore a settimana.
È la nuova frontiera dell’impiego per i giovani, età superiore
ai 18 ma inferiore ai 29 anni. Insieme un’occasione di crescita e
formazione e un’opportunità di
fare esperienza nel mondo del
lavoro portandosi a casa un piccolo ‘stipendio’.
I candidati dovranno far pervenire domanda di partecipazione al bando speciale emanato
dal Comune entro il 14 novembre corredandola degli allegati
richiesti (è possibile consultare
gli estremi del regolamento sul
SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO
RETRIBUITO
PER PROGETTI
DI VALORIZZAZIONE
E CRESCITA
sito del Comune, ndr), della fotocopia del codice fiscale e del
documento di identità. Il colloquio per la scelta tra gli aspiranti
è programmato per la mattinata
di venerdì 21 novembre dalle 9.
Il candidato che sarà stato
CREMA
VIA MILANO 59 B
 0373 31430
POTATURE
PREVENTIVI
GRATUITI
· DISINFESTAZIONI
· DERATTIZZAZIONI
· INTERVENTI SPECIALI
PER L’ALLONTANAMENTO
DEI PICCIONI DAI TETTI
VENDITA E NOLEGGIO
ATTREZZATURE
DA GIARDINAGGIO
www.ceserani.it
REALIZZAZIONE E MANUTENZIONE GIARDINI
Tib
CASTELLEONE: Fagiolinata benefica
La biblioteca civica
‘offre lavoro’
V
indaco e assessori danno il buon esempio e per far quadrare il Bilancio si tagliano le indennità. È quanto hanno
deciso Massimo Caravaggio e i suoi più stretti collaboratori
a fronte delle voci d’uscita presenti nel previsionale 2014 e
del disavanzo di spesa per la parte corrente che si attesta a
21mila euro.
“I 7.220 euro che figurano a questa voce corrispondono alle
indennità percepite sino a giungo – spiegano dalla Giunta –.
Da luglio in poi, sicuramente sino alla fine dell’anno nulla è
stato e sarà conteggiato su questo capitolo”.
Nell’analisi del documento programmatico Caravaggio e i
suoi evidenziano l’indebitamento con incidenza degli interessi passivi sulla parte corrente pari a 9,47%. “Il limite previsto
per poter contrarre nuovi mutui – spiegano gli amministratori
– è dell’8%; pertanto non ne potremmo attivare altri sino a
quando saremo scesi sotto questa soglia, e ci vorrà tempo.
La grande criticità che stiamo vivendo riguarda la carenza di
liquidità legata alla parte corrente: stipendi dei dipendenti,
illuminazione pubblica, manutenzione ordinaria degli immobili e, appunto, rate dei mutui. Abbiamo tagliato tutto ciò che
si poteva tagliare ora servono sacrifici e buona volontà per
realizzare tante cose senza troppe spese”.
Ciò che non è mutata è l’attenzione per il sociale e per la
scuola. In merito al primo è stato confermato lo stanziamento di 2.496 euro per l’assistenza infermieristica. Per quanto
attiene al secondo, è previsto l’impegno di 5.200 euro per il
Piano per il Diritto allo Studio al fine di sostenere quota parte
della spesa per la realizzazione dell’aula di informatica presso l’istituto comprensivo di Montodine frequentato anche dai
gombitesi in erba, oltre a somme messe a disposizione per
altri progetti extracurricolari.
Sul Bilancio ha gravato anche la spesa imprevista legata ai
campionamenti presso il parco San Fermo, posto sotto sequestro per il rinvenimento di rifiuti interrati. Analisi che sono
già state effettuate e che solo in un caso hanno evidenziato
la presenza di frammenti di scarti di lavorazioni edili che andranno rimossi.
F
agiolinata benefica in occasione della festività dei Santi a Castelleone. Nell’agriturismo Santa Maria in Bressanoro, gentilmente
concesso, la locale sezione Alpini da appuntamento a tutti gli amanti
di cotiche, salamini, fagiolini e di altri piatti gustosi figli della tradizione per un pranzo all’insegna della solidarietà. Verrà infatti distribuito,
suddiviso tra diverse associazioni operanti nel territorio, il ricavato
della Festa Alpina di giugno.
Si tratta di un momento entrato a far parte di una piacevole consuetudine al quale la comunità castelleonese partecipa con passione, interesse e spirito solidaristico. Il pranzo è programmato per le 12.30 di
sabato primo novembre, anche se, chi vorrà, potrà prendere fagiolini e
salamini da asporto già dalle 17.30 di venerdì 31 ottobre.
Per informazioni e/o prenotazioni gli interessati possono contattare i numeri telefonici 0374/58300, 3392795613, 3467546931.
Tib
La biblioteca civica Virgilio Brocchi
selezionato sarà chiamato a
sviluppare uno specifico progetto presso la ‘Virgilio Brocchi’.
La collaborazione richiesta al
volontario del servizio civile si
articolerà su tre aspetti principalmente. In primis sul prestito e
sull’interprestito con l’obiettivo
di incrementare il numero degli
iscritti al servizio di 100 unità
nel corso dell’anno portandolo
a toccare il tetto dei 2.800 utenti, oltre a far crescere del 10% la
movimentazione annua dei vo-
lumi. Secondo traguardo da centrare sarà il potenziamento del
servizio di consulenza al prestito
e alla consultazione con l’auspicio di incrementare del 20% il
numero dei fruitori delle piattaforme informatiche e dei dati in
esse contenuti. Ultimo obiettivo,
non per ordine di importanza,
organizzare almeno 6 iniziative
nel corso dell’anno per favorire
la promozione della lettura nella
fascia d’età 3-14 anni.
Tib
TRIBUNALE DI CREMONA
Esec. Civ. n. 94/2011 G.E. dott. Borella
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA - II Esperimento
Professionista delegato: avv. Simone Benelli, con studio in Crema (CR), v. Crispi,
5. Vendita senza incanto: 09.01.2015 ore 15,30, presso lo studio del delegato. Lotto unico: in Comune di Casaletto di Sopra (CR), v. don Albino dall’Olmo, 1, villetta a schiera, facente parte di un complesso immobiliare composta
da cinque unità, composta di due piani così costituita: al piano terra soggiorno,
cucina, bagno, disimpegno ed autorimessa; al piano primo n. 3 camere da letto,
bagno, disimpegno, balcone. Inerisce all’esterno un giardino distribuito su tre
lati. Dati catastali e confini come in atti. La condizione del compendio risultano conformi agli elaborati progettuali agli atti del Comune; la scheda catastale
dell’unità abitativa risulta invece non conforme (corretta la numerazione, ma
non la scheda) essendo state presumibilmente invertite le schede delle due
unità abitative di testa. Risulta in essere un contratto di locazione registrato
presso l’Agenzia delle Entrate di Crema al n. 886, serie, 3 in data 20 Marzo 2013
e quindi successivamente sia alla data di notifica che a quella di trascrizione del
pignoramento. Il decreto di trasferimento costituirà titolo per il rilascio. Immobile abitativo in classe energetica “G” e indice di prestazione energetica per la
climatizzazione invernale pari a 264,93 kWh/m2a. Custode giudiziario: IVGA
S.r.l. (Ripalta Cremasca, v. Vittorio Veneto, 4, tel. 0373.80250). PREZZO BASE:
euro 105.000,00. Offerte da depositare in bollo e in busta chiusa presso lo studio dell’Avv. Simone Benelli, in Crema (CR), via Crispi, 5, non oltre le ore 12,00 del
08.01.2015, con unito assegno circolare N.T. per cauzione pari al 10% del prezzo
offerto, intestato a “Proc. Es. Immob. n. 94/2011 R.G.E. – Trib. Crema”. Vendita
all’incanto: 21.01.2015 ore 15,30, presso lo studio dell’avv. Simone Benelli al
PREZZO DI BASE di euro 105.000,00 con offerte in aumento non inferiori a
euro 2.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo, dovrà essere
depositata nello studio dell’Avv. Simone Benelli, in Crema (CR), via Crispi, 5, non
oltre le ore 12,00 del giorno 20.01.2015, con unito assegno circolare N.T. per
cauzione di euro 10.500,00, intestato come sopra. Per maggiori informazioni:
avv. Simone Benelli (tel. 0373.251049); Custode giudiziario (anche per visionare
l’immobile); Cancelleria esec. immob. Cremona. Relazione e avviso di vendita
per esteso consultabili in Cancelleria e sui siti www.astalegale.it, www.asteimmobili.it.it, www.portaleaste.it e www.tribunaledicremaon.it. La presentazione
dell’offerta implica la conoscenza e l’accettazione degli atti della procedura.
Avv. Simone Benelli
CASTELLEONE: Avis, il ‘Cesura’ in sala Leone
S
i concluderanno domani, domenica 26 ottobre, con un importante
convegno il lungo programma di eventi e iniziative promosse dalla
locale sezione Avis in occasione del 60° di fondazione. Un traguardo che, in primavera, ha visto i festeggiamenti culminare con l’inaugurazione di un monumento al donatore che trova spazio presso il
camposanto. Domani alle 9 la Sala Leone di via Garibaldi ospiterà
la 39esima edizione del seminario di studi intitolato alla memoria di
Danzio Cesura, fondatore del gruppo Avis di Cremona. Si tratta di un
appuntamento che riveste particolare importanza per gli avisini. Gli
atti di convegni sino ad ora svolti hanno sempre costituito punto di
partenza per importanti riflessioni. Relatori dell’incontro saranno Davide Rossi, responsabile del centro regionale sangue e Felice Majoli,
docente dell’università di Brescia. Tema che verrà sviluppato Prospettive associative in rapporto alle modificazioni costituzionali in corso.
TRIBUNALE DI CREMONA (EX CREMA)
Esec. Civ. n. 241/2010 - Reg. Incarichi 35/2014 - G.E. dott. Sieff
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA - I Esperimento
Professionista delegato: avv. Cristiano Duva, con studio in Crema – Piazza
Trento e Trieste n. 7. Vendita senza incanto: 10 dicembre 2014 alle ore
16,00, presso lo studio del delegato. Nel Comune di Pandino – via Leopardi
n. 5 – porzione immobiliare costituita da: - appartamento al piano primo
(secondo fuori terra) composto da due locali, vano cucina, bagno e balcone, con annesso vano di cantina al piano seminterrato, contrassegnati
all’interno n. 5; - box ad uso di autorimessa privata al piano seminterrato,
contrassegnato all’interno n. 5. Nella vendita sono compresi tutti i connessi diritti, accessori e pertinenze dell’immobile in oggetto, nonché la quota
proporzionale sulle parti comuni del fabbricato, individuate dall’art. 1117
cod. civ., dai titoli di provenienza e dal Regolamento di Condominio in ipotesi in vigore. Il tutto come meglio descritto nell’elaborato peritale. L’unità
immobiliare risulta libera da persone, ma non da cose. Classe energetica:
“G”; Indice di prestazione energetica (IPE): 289,78 KWh/m²a. PREZZO BASE
euro 45.000,00 con offerte in aumento di euro 1.000,00. Offerte da
depositare in bollo e in busta chiusa presso lo studio del delegato, dal 4
dicembre 2014 al 9 dicembre 2014, dalle ore 9,30 alle ore 12,00 esclusi
il sabato e i festivi, con unito assegno circolare per cauzione pari al 10%
del prezzo offerto, intestato alla “PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE N.
241/2010 R.G.E. – TRIBUNALE DI CREMONA ”. Vendita all’incanto: 22 dicembre 2014 alle ore 16,00, sempre nello studio dell’avv. Cristiano Duva al
PREZZO BASE euro 45.000,00 con offerte in aumento di euro 1.000,00.
La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e non in busta chiusa,
dovrà essere depositata presso lo studio del delegato, esclusi il sabato e i festivi, con allegato assegno circolare per cauzione di euro 4.500,00, intestato
come sopra. In ogni caso nei siti Internet: www.tribunale.cremona.giusitizia.
it, www.astalegale.net, www.asteimmobili.it, www.portaleaste.com, www.
publicomonline.it, tutti gestiti dalla società Astalegale.net (ex Asteimmobili
Servizi Online S.p.A.) la quale garantirà la contemporanea pubblicità della
vendita anche sul “Newspaper aste – Tribunale di Cremona” sono state pubblicate – unitamente all’avviso di vendita – la relazione di stima dell’immobile per cui è la presente procedura di vendita. La presentazione dell’offerta
implica la conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto
contenuto nella relazione peritale e nei suoi allegati, negli atti del fascicolo
processuale, nonché nell’avviso affisso, in forma integrale, all’Albo del Tribunale di Cremona. Sono a carico dell’aggiudicatario le spese, i diritti e le
competenze successive alla vendita, ai sensi dell’art. 179 bis, disp. att. cod.
proc. civ. e dell’art. 7 D.M. 25 maggio 1999, n. 313.
Crema, 20 ottobre 2014
(avv. Cristiano Duva)
SABATO 25 OTTOBRE 2014
RAGIONIERA CONTABILE con esperienza in prima nota,
clienti/forn., liquidazioni IVA, riconciliazioni bancarie, cespiti,
Enasarco, scritture di assestamento, bilancio cerca lavoro.
Disponibilità sia part time che full time. ☎ 340 9139157
35enne con esperienza decennale
cerca lavoro diurno e serale
Signora cerca lavoro come
come ASSISTENZA ANZIANI,
BADANTE 24 h su 24
Libera subito. ☎ 388 8325561
subito. ☎ 324 5832789
PULIZIE, BABY-SITTER.
da 9 anni in Italia. Disponibile
Azienda informatica della provincia di Cremona con venti anni di esperienza
nel settore software gestionale ricerca per inserimento nel proprio organico
M.G. Progetti società di ingegneria meccanica con sede in Crema
con esperienza nel settore software gestionale.
(laurea triennale). È richiesta la conoscenza di sistemi CAD 3D.
UNA FIGURA PROFESSIONALE
RICERCA giovane PERITO MECCANICO o INGEGNERE
Richiesta esperienza nella consulenza, assistenza al cliente ed esperienza
nella programmazione client/server. Inviare cv a: [email protected]
Inviare curriculum a: [email protected]
NICRO S.p.A.
RICERCA per potenziamento proprio organico:
RESPONSABILE DI OFFICINA
La persona deve avere padronanza
della saldatura con metodi TIG-MIG-PLASMA,
esperienza lavorativa di almeno 15-20 anni nel settore
della carpenteria media in Acciaio INOX
ASSEMBLATORI
COSTRUIAMO A PIERANICA
VILLE SINGOLE
O BIFAMILIARE
Privato
AFFITTA
BOX DOPPIO
zona p.le Rimembranze/Stazione
☎ 348 2419400
VENDO OPEL
con conoscenza del disegno meccanico
SALDATORI
con esperienza di almeno 15 anni di carpenteria
in acciaio inox
Età 35 - 45 anni. Zona di lavoro: VAILATE (Cr)
Inviare CV dettagliato completo di autorizzazione trattamento dati personali
all’indirizzo e-mail: [email protected] oppure tramite fax al n. 0363 350549
Astenersi dal telefonare. Solo i candidati di nostro interesse saranno contattati
VENDO VILLE - 0373.200588
ZAFIRA
COSMO 1800
benzina 46.000 km,
Nov. 2006
€ 7.500. ☎ 388 1195416
CREMA, TRILOCALE CAMPO DI MARTE
Vendiamo appartamento al piano
rialzato composto da ingresso,
cucina abitabile, soggiorno,
disimpegno, bagno e due camere,
oltre al box al piano interratto.
CL F (155,63 kwh/mqa).
Richiesta € 135.000. Rif. VT13
PIANENGO, VILLA
CREDERA, OTTIMO INVESTIMENTO
In piazza Europa, bilocale al primo piano
con bellissima vista sulla piazza. 50 mq
suddivisi in soggiorno con parete cucina e
camino, disimpegno, bagno e cantina.
Aria condizionata, soffitto travi a vista.
Spese condominiali minime.
CL G (247,80 kwh/mqa).
Richiesta 65.000 €. Rif. 1342
TRIBUNALE DI CREMONA (ex Tribunale di Crema)
Esec. imm.re n. 68/2010 (Ruolo Crema) - Reg. Incarichi 36/2012
G.E. dott. Giulio Borella
CE F 154.84
CE F 194.43
CE F 164.35
CE G 366.11
CE G 452.58
CE G 457.75
AVVIO DEL PROCEDIMENTO RELATIVO ALLA REDAZIONE DEGLI ATTI DELLA VARIANTE
AL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO UNITAMENTE ALLA VALUTAZIONE
AMBIENTALE (VAS) E LA VALUTAZIONE DI INCIDENZA (VIC)
Vista la Legge regionale (atto normativo che ha previsto il P/P). Vista la Legge regionale 11 Marzo 2005 n. 12 per il Governo del Territorio ed i relativi criteri attuativi. Visti gli Indirizzi generali per la valutazione ambientale
(VAS) approvati con D.C.R. 13 marzo 2007, n. VIII/351 e gli ulteriori adempimenti di disciplina approvati dalla Giunta Regionale con deliberazione n.
VIII/6420 del 27 dicembre 2007 e successive modifiche e integrazioni. Visto
il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 “Norme in materia ambientale” e
s.m.i. Vista la delibera di Giunta Comunale n. 20 del 11.10.2014.
SI RENDE NOTO
che il Comune di Ticengo intende avviare il procedimento di redazione della Variante al Piano di Governo del Territorio.
La Variante al Piano di Governo del Territorio è soggetta al procedimento
di Valutazione ambientale – VAS, come previsto al punto 5.0. degli Indirizzi
generali per la Valutazione ambientale VAS.
Si invitano tutti i soggetti portatori di interessi pubblici o individuali a presentare le propie istanze presso l’ufficio tecnico comunale richiedendo
compilando il modulo di richiesta previsto dall’ufficio tecnico in quanto
delegato come sportello dell’ufficio di piano entro e non oltre la data del
28 novembre 2014.
L’ufficio di piano è aperto tutti i mercoledì ed il sabato dalle ore 9,00 alle
ore 12,00.
Per informazioni chiedere dell’arch. Luciano Aiolfi al n. 0374.71118.
Lì, 11.10.2014
Il Responsabile dell’ufficio tecnico, Dr.ssa Arrigoni Roberta
TRIBUNALE DI CREMONA (ex Crema)
ESTRATTO DI AVVISO DI VENDITA - 6° esperimento
Esecuzione Immobiliare nr. 155/2010 R.G.E. (reg. inc. 04/2013) G.E. Dr.
Benedetto Sieff - Professionista delegato Avv. Carlo de Blaw con studio
in Crema via C. Urbino , 54 (tel. 0373.83571 fax 0373.257667 e-mail: carlo.
[email protected]) Vendita senza incanto: 17/12/2014 ore 16.30 presso
lo studio del professionista delegato. Lotto unico: in Comune di Pandino
(CR), in ex casa cantoniera, abitazione al primo piano così organizzata: soggiorno-pranzo, cuoci vivande, disimpegno che conduce a due camere da
letto ed un bagno; cantina, ubicata in una parte del piano terreno di un
rustico accessorio e area cortilizia pertinenziale. Classe energetica G – Indice
di prestazione energetica 399,90 kWh/m2a. Prezzo Base: € 21.262,50 (ventunmiladuecentosessantadue/50) offerte da depositare in bollo e busta
chiusa presso lo studio del professionista delegato in Crema via C. Urbino 54
entro le ore 12.00 del 16/12/2014, con unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo offerto, intestato a “Tribunale di Crema - procedura
esecutiva immobiliare nr. 155/2010 R.G.E.” Vendita all’incanto: 09/01/2015
ore 16.30 presso lo studio del professionista delegato, in Crema via C. Urbino, 54. Prezzo Base : € 21.262,50 (ventunmiladuecentosessantadue/50)
con offerte in aumento non inferiori ad € 2.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto in bollo e busta chiusa dovrà essere depositata presso
lo studio del professionista delegato, in Crema via C. Urbino, 54 entro le
ore 12,00 del 08/01/2015 con unito assegno circolare per cauzione pari al
10% del prezzo base, come sopra intestato. Maggiori informazioni presso il
professionista delegato e la Cancelleria delle esecuzioni immobiliari del Tribunale dei Cremona. Ordinanza G.E., perizia e avviso di vendita consultabili
in Cancelleria e pubblicati sui siti Internet www.astagiudiziaria.com, www.
giustiziabrescia.it, www.tribunalecrema.it
Crema, 20/10/2014
Avv. Carlo de Blaw
Azienda per la lavorazione della lamiera
CERCA IMPIEGATA/O CON ESPERIENZA
PER SOSTITUZIONE MATERNITÀ
CAPERGNANICA,
SOLUZIONE INDIPENDENTE
Interessante soluzione indipendente recentemente
ristrutturata, composta da tre livelli: al piano terra la
zona giorno, al piano primo la zona notte, al piano
secondo la mansarda. A servizio dell’immobile un
bel portico di 23 mq, un cortiletto di 15 mq, un deposito di 10 mq, un posto auto coperto ed un cortile
di 180 mq. Doppia esposizione, soffitti travi a vista.
CL G (218,27 kwh/mqa). Richiesta € 120.000. Rif. 4038
CASTELLEONE, VILLA SUL VIALE
Splendida villa sul viale di Castellone, su lotto di 1.800 mq
Villa singola realizzata di recente disposta su due piani,
circa e composta da: unità di 180 mq su un unico livello
oltre alla taverna e libera sui 4 lati. Giardino privato,
con cucina abitabile con caminetto a legna, soggiorno con
box, salone con camino, ampia cucina abitabile,
camino, 4 camere e 2 bagni; unità al piano superiore, con
ingresso indipendente, composto da cucina-soggiorno,
bagno-lavanderia e ripostiglio al pian terreno;
2 camere e grande bagno, oltre ad un piccolo terrazzino.
tre camere, un bagno, balcone e terrazzino al piano
Triplo box, locale cantina, servizi e lavanderia al piano
primo. Taverna al piano interrato di 80 mq.
seminterrato. Condizionamnto, allarme, aria condizionata
CL G (181,38 kwh/mqa). Richiesta € 280.000.
canalizzata. Vespaio areato. Info in studio su appuntamento.
Rif. 2153
CL G (199,65 kwh/mqa). Rif. VV07
COMUNE
DI TICENGO
Provincia di Cremona
CE C 71.7
di scuola media superiore, max 30 anni
Inviare CV al fax 0373 279630
o via E-Mail: [email protected]
arco case
Studio Casa Crema, via De Gasperi, 19
130mila €
2) PIANENGO - Recente
150mila €
3) IZANO - Recente
145mila €
4) CREMA - Zona Piscina
175mila €
5) SABBIONI - Giardino 2 lati
160mila €
6) ZAPPELLO - Singola, area 600 mq175mila €
7) CREMA, VIA CREMONA
270mila €
Singola 300 mq, per 2 famiglie
Cerchi lavoro?
Leggi il Torrazzo
UN CONSULENTE ALLE VENDITE E UN
MAGAZZINIERE. Si richiede diploma
Inviare curriculum vitae a: [email protected]
Esec. Civ. n. 158/2010 - Reg. Incarichi 42/2013 - G.E. dott. Giulio Borella
ESTRATTO DI AVVISO DI VENDITA - V ESPERIMENTO
Professionista delegato: avv. Alberto Borsieri, con studio in Crema – Via Frecavalli
n. 21. Vendita senza incanto: 22 dicembre 2014, alle ore 16,00, presso lo studio del delegato. Lotto unico: in Comune di Pandino: Villa unifamiliare, composta da n. quattro locali al piano seminterrato; soggiorno con angolo cottura, un
disimpegno notte, tre camere, due bagni, al piano primo, un porticato. Classe
energetica G; prestazioni energetiche 252,64. Capannone destinato al ricovero
di macchinari e attrezzi da lavoro, privo di impianti di riscaldamento, oltre a due
campate completamente aperte. Terreno agricolo di mq. 3.995. Custode giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e dell’Asta S.r.l., Ripalta Cremasca (telefono
0373.80250 telefax 0373.82039 e.mail [email protected]). PREZZO
BASE euro 150.100,29, con offerte in aumento pari ad euro 3.000,00. Offerte
da depositare in bollo e in busta chiusa presso lo studio dell’avv. Alberto Borsieri,
in Crema, via Frecavalli n. 21, entro le ore 12,00 del giorno precedente la vendita (esclusi il sabato e i festivi), con unito assegno circolare per cauzione pari al
10% del prezzo offerto, intestato alla procedura esecutiva n. 158/2010. Vendita
all’incanto: 9 gennaio 2015 alle ore 16,00, sempre nello studio dell’avv. Alberto Borsieri, al prezzo base di euro 150.100,29 con offerte in aumento pari ad
euro 3.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e non in busta
chiusa, dovrà essere depositata presso lo studio dell’avv. Alberto Borsieri, in Crema, via Frecavalli n. 21, entro le ore 12,00 del giorno precedente la vendita (esclusi
il sabato e i festivi), con allegato assegno circolare per cauzione di euro 15.010,02,
intestato come sopra. In ogni caso sui siti www.astagiudiziaria.com, www.astagiudiziarie.it e www.giustizia.brescia.it è pubblicata la relazione di stima dell’immobile per cui è la presente procedura di vendita. La presentazione dell’offerta implica
la conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nella
relazione peritale e nei suoi allegati, negli atti del fascicolo processuale, nonchè
nell’avviso affisso, in forma integrale, all’Albo del Tribunale di Cremona.
Crema-Cremona, 16 ottobre 2014
(avv. Alberto Borsieri)
1) CASALE CREMASCO - Nuova
Primaria concessionaria auto ricerca,
da inserire nel proprio organico,
snc
Via Griffini, 26 - CREMA (CR)
tel. 0373 25.77.78 - fax 0373 81171 e-mail: [email protected]
a richiesta dell’acquirente.
☎ 0373 71020 - Cell. 348 3642288
Domande & Offerte 37
TRIBUNALE DI CREMONA
ESTRATTO DI AVVISO DI VENDITA (VIII esperimento)
Professionista delegato: Avv. Laura Moruzzi, con studio in Crema – via Tensini
n. 4 (tel. 0373 85732, fax 0373 252682, e-mail [email protected]
it). Vendita senza incanto: 18 dicembre 2014, ore 16.00 presso lo studio
del delegato. Lotto n. 1: in Comune di Credera Rubbiano (CR), frazione Rovereto, accesso da via Moscazzano n. 16, edificio artigianale (con laboratori,
celle, ripostigli cortile esclusivo, ed in corpo staccato ufficio e ripostiglio). Piani
terra e primo. In corpo staccato, due appartamenti al piano primo e secondo,
composti da ingresso, soggiorno, cucina, disimpegno, due camere, bagno e
cantina (quest’ultima solo per unità a piano terra). Ampia area cortilizia comune. Per la porzione di fabbricato destinata a laboratorio classe energetica
“G” - prestazione energetica per la climatizzazione invernale 126.14 kWh/m2a
- prestazione raffrescamento 10.43 kWh/m2a; per la porzione di fabbricato
destinata a locale uffici classe energetica “G” - prestazione energetica per la
climatizzazione invernale 108.67 kWh/m2a - prestazione raffrescamento 11.47
kWh/m2a; per l’appartamento al piano primo classe energetica “G”- la prestazione energetica per la climatizzazione invernale 345.77 kWh/m2a - prestazione raffrescamento 24.81 kWh/m2a; per l’appartamento al piano secondo
classe energetica “G” - prestazione energetica per la climatizzazione invernale
446.39 kWh/m2a - prestazione raffrescamento 22.65 kWh/m2a. L’appartamento posto al piano primo risulta occupato senza titolo. Lotto n. 4: in Comune
di Credera Rubbiano (CR), frazione Rovereto, accesso da vicolo del Borghetto,
porzione di “rustico” completamente da ristrutturare, comprendente abitazione su due piani, portico, piccolo cortile e giardino di pertinenza esclusivi. Area
censita al catasto terreni la cui destinazione urbanistica è indicata dal Certificato di destinazione urbanistica rilasciato dal Comune di Credera Rubbiano in
data 29 novembre 2011, Protocollo n. 3083. Gli immobili di cui al presente lotto non sono soggetti all’obbligo di certificazione energetica. Sul fondo (area)
grava servitù passiva di passaggio carrale. L’immobile risulta libero. PREZZO
BASE: lotto n. 1 euro 72.894,22 con offerte in aumento di euro 2.500,00;
lotto n. 4 euro 36.047,33 con offerte in aumento di euro 2.500,00. Offerte
da depositare in bollo e in busta chiusa presso lo studio dell’avv. Laura Moruzzi in Crema, Via Tensini n. 4, nei tre giorni antecedenti la vendita (esclusi
il sabato e i festivi), dalle ore 9.30 alle 12.00, con unito assegno circolare per
cauzione pari al 10% del prezzo offerto, intestato alla Procedura Esecutiva Immobiliare n. 68/2010. Vendita all’incanto: 12 gennaio 2015, alle ore 16.00
sempre nello studio dell’avv. Laura Moruzzi al prezzo base per il lotto
n. 1 di euro 72.894,22 con offerte in aumento di euro 2.500,00; lotto n.
4 di euro 36.047,33 con offerte in aumento di euro 2.500,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e non in busta chiusa, dovrà essere
depositata presso lo studio dell’avv. Laura Moruzzi in Crema, Via Tensini n. 4,
nei tre giorni antecedenti la vendita (esclusi il sabato e i festivi), dalle ore 9.30
alle 12.00, con allegato assegno circolare per cauzione di euro 7.289,42 per il
lotto n. 1, euro 3.604,73 per il lotto n. 4, intestato come sopra. In ogni caso sui
siti www.astagiudiziaria.com, www.astegiudiziarie.it, www.giustizia.brescia.it
e www.tribunalecrema.it è pubblicata la relazione di stima degli immobili per
cui è la presente procedura di vendita. La presentazione dell’offerta implica
la conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto contenuto
nella relazione peritale e nei suoi allegati, negli atti del fascicolo processuale,
nonché nell’avviso affisso, in forma integrale, all’Albo del Tribunale di Cremona. Sono a carico dell’aggiudicatario le spese, i diritti e le competenze successive alla vendita, ai sensi dell’art. 179 bis disp. att. cod. proc. civ. e dell’art. 7
D.M. 25 maggio 1999 n. 313.
Crema, 15 ottobre 2014
(avv. Laura Moruzzi)
S. MICHELE
Grazioso e curatissimo appartamento mansardato
al secondo e ultimo piano composto da: ingresso,
soggiorno, cucina abitabile separata con porte Scrigno a vetro, due camere, due bagni, terrazzino e
box doppio. Caratterizzato da travi a vista sbiancate, parquet Iroko, predisposizione allarme, parabola
Tv Sat, climatizzato con pompa di calore.
RICENGO, VILLA SINGOLA
su un unico livello circondata da 490 mq di
giardino privato. Al piano rialzato 2 camere,
soggiorno, cucina abitabile, disimpegno, due
bagni e due balconi. Al piano interrato box,
lavanderia, cantina, deposito, locale caldaia,
taverna. CL G (210,95 kwh/mqa).
Richiesta € 280.000. Rif. VV02
CREMA
QUADRILOCALE IN RESIDENCE
Nella suggestiva cornice del residence
“Le Murie”, particolare quadrilocale su 2
livelli in piccola palazzina di soli due piani.
Situato al piano primo ed ultimo. Composto da: ingresso, soggiorno doppio con
accesso al terrazzo da due ampie vetrate, cucina all’americana, studio e bagno
ospiti; al piano superiore due camere con
accesso ognuna al proprio terrazzino,
disimpegno e bagno. Tutto parquet, aria
condizionata, doppi vetri, video-citofono,
soffitto travi a vista, cantina e box. Possibilità secondo box.
CL G (189,50 kwh/mqa). Richiesta € 260.000
CL E (118,81 kwh/mqa). Richiesta € 185.000. Rif. 1315
Rif. VQ11
Tribunale di Cremona - Estratto avviso di vendita - 3° esperimento
Esec. Immob. n. 52/2011 RGE Tribunale di Crema (reg. inc. n. 59/13)
G.E. dott. Giulio Borella
Professionista delegato: avv. Anita Brunazzi, con studio in Crema – via Borgo S.
Pietro, 4 – Vendita senza incanto: 10.12.2014 alle ore 15.00 presso lo studio
del delegato. Lotto unico: In Comune di Ripalta Cremasca (CR) appartamento
al p.t. di 2 vani più servizi, con antistante piccolo cortiletto. Immobile occupato da terzi in forza di contratto di locazione registrato ma non opponibile alla
procedura. Dati catastali e confini come in atti. Unità immobiliare in classe energetica G; indice prestazione energetica climatizzazione invernale 225,19 Kwh/
mqa. Custode giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta s.r.l – via Vittorio
Veneto, 4 – Ripalta Cremasca (CR) (tel. 0373/80250) – e-mail: [email protected] Prezzo base € 29.812,50. Offerte da presentare, pena
inefficacia, in bollo e busta chiusa presso studio professionista delegato (da lunedì a venerdì – sabato e festivi esclusi) entro le ore 12.00 del giorno non festivo
precedente la vendita, con unito assegno circolare n.t. per cauzione, pari al 10%
del prezzo offerto, intestato a: Proc. Esec. Imm. n. 52/2011 RGE ex Crema Tribunale di Cremona. Vendita con incanto: 18.12.2014 alle ore 15.00 nello studio
dell’Avvocato delegato. Prezzo base € 29.812,50 con offerte in aumento non
inferiori ad € 2.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e non
in busta chiusa, va presentata come sopra indicato, con unito assegno circolare n.t. per cauzione dell’importo di € 2.981,25, intestato come sopra. Maggiori
informazioni presso: professionista delegato; custode giudiziario, anche per
visionare l’immobile; Cancelleria Esec. Immob. Tribunale Cremona, anche relative alle generalità del debitore ex art. 570 c.p.c.. Relazione di perizia e avviso
di vendita con modalità partecipazione vendita consultabili in Cancelleria e
pubblicati sui siti Internet www.tribunaledicremona.it – www.portaleaste.it –
www.asteimmobili.it – www.astalegale.net – www.creditmanagementbank.eu
- www.venditegiudiziali.it - www.astagiudiziaria.com
avv. Anita Brunazzi
TRIBUNALE DI CREMONA
Es. Imm. N. 17/2011 R.G.E. (già T. Crema), Reg. Incarichi N. 27/2014 - G.E. Dott. Sieff
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI
Vendita senza incanto: 19 dicembre 2014 ore 16.00 presso lo studio del delegato avvocato Elena Maria Luisa Bossi in Crema, via Verdelli 2/A. DESCRIZIONE
DELL’IMMOBILE IN VENDITA In comune di Agnadello - via Padana 2/12: unità
immobiliare a civile abitazione (appartamento) sito al secondo ed ultimo piano di
fabbricato condominiale in linea, a più corpi scala, avente sviluppo verticale a tre
piani fuori terra, oltre Box autorimessa sita al piano terra all’interno del fabbricato.
Il tutto in fabbricato condominiale edificato ex novo nei primi anni duemila. L’unità
abitativa composta da: n. 1 cucina/soggiorno, n. 1 bagno, n. 2 camere, n. 1 cabina
armadi, n. 1 disimpegno, n. 1 balcone avente altezza all’intradosso pari a mt. 2,70,
si presenta in buono stato di conservazione e manutenzione generale, tanto nelle finiture che negli impianti. Il box autorimessa sito al piano terra, all’interno del
fabbricato, avente altezza interna costante di mt. 2.20, con due aperture (carrale
e pedonale) pavimentazione in piastrelle di ceramica, intonaco sui verticali e orizzontale, impianto elettrico sottotraccia interno; si presenta in buono stato di conservazione e manutenzione generale. Competono alle unità la proporzionale quota di comproprietà degli spazi ed enti comune dell’intero stabile pari a: millesimi
25,90 per l’appartamento, millesimi 9,59 per il vano box. Si accede all’unità abitativa, dalla pubblica via, transitando successivamente su cortile comune e vano scala
interno comune. L’accesso al box autorimessa avviene transitando dalla pubblica
via e successivamente da cortile comune. ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA L’immobile in oggetto è in classe energetica G con un consumo di 177,44
KWh/mqa. REGOLARITÀ EDILIZIA E SANABILITÀ Dalla relazione di stima, redatta
dall’esperto risulta, tra le altre informazioni, che quanto rilevato nel corso dell’ispezione, risulta in parte non conforme a quanto concessionato e precisamente:
tavolato divisorio interno in cartongesso nella zona cucina/soggiorno: ai sensi del
DPR 06 GIUGNO 2001 n. 380 e successive modifiche ed integrazioni, il tutto risulta
sanabile, mediante Concessione in sanatoria. SPESE CONDOMINIALI Il totale debito accumulato dall’esecutato al 31.12.2013 ammonta ad € 7.397,69, negli ultimi
due anni il debito totale è di € 1.339,56. Il prezzo base è di € 105.000,00=(euro
centocinquemila/00). Custode Giudiziario è l’Istituto Vendite Giudiziarie, Via Vittorio Veneto, 4, Ripalta Cremasca (CR), tel. 0373/80250, e-mail [email protected]
astagiudiziaria.com. Le offerte d’acquisto dovranno essere presentate in bollo e
busta chiusa presso lo studio del delegato in Crema Via Verdelli 2/A entro le ore 12
dell’ultimo giorno non festivo precedente la vendita, unitamente ad assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo offerto, non trasferibile intestato a TRIB.
CREMONA PEI 17/2011 RGE TRIB. CREMA. Vendita con incanto: 09 gennaio
2015 ore 16.00 presso lo studio del delegato avvocato Elena Maria Luisa Bossi in
Crema, via Verdelli 2/A. Il prezzo base è di € 105.000,00=(euro centocinquemila/00), offerte in aumento non inferiori ad € 2.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, sottoscritta ed in carta da bollo, dovrà essere depositata presso lo studio del delegato in Crema Via Verdelli 2/A, entro le ore 12,00 dell’ultimo
giorno non festivo precedente la vendita e dovrà contenere le indicazioni di cui
sopra. Gli offerenti dovranno prestare cauzione di importo pari al 10% del prezzo base con assegno circolare, non trasferibile, intestato come sopra, che dovrà
essere depositato con la domanda di partecipazione all’incanto presso lo studio
del delegato in Crema Via Verdelli 2/A. La relazione di stima è pubblicata sui siti Internet www.tribunale.cremona.giustizia.it e www.astalegale.net, www.asteimmobili.it, www.portaleaste.com, www.publicomonline.it, unitamente all’ordinanza di
vendita ed all’avviso di vendita. La presentazione dell’offerta implica la conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nella relazione
peritale e nei suoi allegati, agli atti del fascicolo processuale, nonché nell’ordinanza
e dell’avviso di vendita. Ogni ulteriore informazione potrà essere richiesta dagli
interessati all’Avvocato Delegato, presso il proprio studio, Tel. 0373/257472 – Fax
0373/80858 – e-mail [email protected], o presso la Cancelleria del Tribunale di Cremona, nonché presso il Custode Giudiziario.
Crema, 16.10.2014
Avv. Elena Maria Luisa Bossi
In occasione della Festa di tutti i Santi il nostro settimanale
anticiperà l’uscita a VENERDÌ 31 OTTOBRE
I nostri uffici venerdì 31 ottobre saranno aperti solo al mattino dalle ore 8,30 alle ore 12.30
38 sabato 25 ottobre 2014
Gli annunci di questa rubrica sono gratuiti (con foto) per le persone che festeggiano le nozze di diamante (60 anni) e più e i 95 anni e oltre. Tutte le altre ricorrenze sono a pagamento: per gli auguri,
lauree, ringraziamenti e simili, senza foto € 1,00 a parola, con foto € 30,00; per i festeggiamenti di classe € 70,00; per i matrimoni, gli anniversari di matrimonio e le quattro generazioni (con foto)
€ 50,00. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente ogni inserzione non consona alla linea del giornale. Gli annunci saranno pubblicati fino a esaurimento dello spazio disponibile.
CREMOSANO - VAIANO CR. - BAGNOLO CR.:
S. BATTESIMO E 1a CANDELINA!
ROVERETO: 92 PRIMAVERE!
Domani, domenica 26 ottobre,
CREDERA
L’amministrazione comunale di
Domani, domenica 26 ottobre,
grande festa per il S. Battesimo
Credera-Rubbiano si congratula
nonna Rosina festeggerà 92 pri-
e il primo compleanno della pic-
con il suo sindaco Matteo Gueri-
ni Rocco che mercoledì 22 ottobre
mavere.
cola Amaranta Calzi. Un augu-
Tanti cari auguri per questo im-
rio speciale dalla bisnonna, dai
ha brillantemente superato l’Esa-
portante traguardo da figli, figlie,
nonni, dagli zii e dalla cuginetta
me di Stato per l’esercizio a tutti i
nuore, generi, nipoti e pronipoti.
Giorgia.
to. Bravissimo Matteo!
OFFANENGO: DOPPI AUGURI!
SERGNANO: 60 ANNI DI MATRIMONIO!
Lucia Bonomini e Martino Pedrini
livelli della professione di Avvoca-
Domenica
19
ottobre grande festa per l’80° compleanno di Isidoro
Migliorati, ma non
solo, anche per i
50 anni di matrimonio con la sua
dolce Rosa Esposito.
Il figlio Silvano,
la nuora Donatella
e il nipote Mirko
porgono loro i più
affettuosi e sinceri auguri di molti
anni ancora da
trascorrere insieme!
Maria Illari e Gianni Mandelli
Ora che avete raggiunto anche questo traguardo sembra che le pietre preziose siano terminate e la fantasia umana sia arrivata a celebrare fino a
60 anni il matrimonio... Ma niente è più prezioso della costanza e dell’Amore tra due persone... Ora sta a voi inventarvi il prossimo preziosissimo
traguardo e vi auguriamo che questo sia soltanto un altro punto di partenza.
I migliori auguri dai figli con le rispettive famiglie e da tutti i parenti.
Da Samanta, Alberto e Daniela...
TANTISSIMI AUGURI A RINA E FRANCO PER QUESTI ANNI PASSATI INSIEME!
40° ANNIVERSARIO
NOZZE DI SMERALDO
Associazione
Cantuello onlus
Friendly
26/10/2014
PIANENGO
60enni in festa!
Gli zii Enrico, Maria Gabriella e Maria Teresa con le rispettive
famiglie porgono a Fabio le più vive congratulazioni per il traguardo raggiunto con l’augurio di una brillante carriera.
VENDO BICICLETTA da
donna sport marca Albatros rimessa a nuovo con cesto anteriore e posteriore a € 80. ☎ 0373
31957
CERCO BAULETTO posteriore per scooter possibilmente
a ottimo prezzo. ☎ 340 5526840
Ragazzo appassionato di
biciclette CERCA VECCHIA
BICI da corsa degli anni ’30, ’40,
’50. ☎ 338 4284285
9-18 kg, SEGGIOLONE, PASSEGGINO, VASINO e riduttore
water come nuovi, SEGGIOLINO anteriore per BICICLETTA
tutto a € 50 (vendo anche separatamente). ☎ 346 2869977
VENDO CONGELATORE in ottimo stato cm 120x60 a
€ 50. ☎ 339 5284780
Collezionista compra, scambia, MODELLINI DI AUTO in
scala 1:43 in metallo (anche obsolete), MODELLINI DI TRENI
in H:0 e vari kit di montaggio. ☎
339 4145719
Causa cessata attività VENDO 3 COLONNE di onice alte
cm 98 a € 150 cad.; DUE SPECCHI onice cm 76x49 a € 50
cad.; LAMPADARIO a 6 luci
in ceramica capodimonte con 2
apliques doppie a muro € 250; n.
20 SOPRAMMOBILI assortiti
amorini, piattini in cobalto e oro
a partire da € 5. ☎ 0373 273291
(ore serali)
VENDO LAMPADARIO
per soggiorno o sala con 5 luci,
con vetro a goccia, molto bello a
€ 50 trattabili. ☎ 346 8406138
VENDO DUE GOMME
nuove invernali Opel Corsa
175/65 R14 € 120 trattabili.
☎ 0373 688884
VENDO 15 quintali di LEGNA DA ARDERE già stagionata a € 13 il quintale per pizzerie
e privati. ☎ 338 1649737
Varie
Abbigliamento
VENDO SEGGIOLINO
AUTO con riduttore 0-9 kg e
VENDO 9 paia di CALZONI da uomo a € 27; n. 5 BORSE
Tanti auguri a ENRICHETTA GRANA di Montodine che
oggi, sabato 25 ottobre, raggiungerà 86 primavere. Congratulazioni dalle figlie Francesca e
Zina con le rispettive famiglie.
Il gruppo operativo “Mai vinti”
sclerosi multipla, presso ospedale
di Crema, CERCA VOLONTARI
AUTISTI per accompagnamento
malati. ☎ 334 1412608
Animali
VENDO 4 OCHE di circa
6 kg l’una a € 35 cad. ☎ 328
3767124
Auto, cicli e motocicli
La classe del 1954 si è ritrovata domenica 19 ottobre per trascorrere insieme una bella giornata. La
comitiva si è trasferita a Mantova dove, dopo una visita guidata della città, ha gustato un succulento
pranzetto all’insegna dell’allegria. Martedì 21 ottobre si sono di nuovo ritrovati questa volta per la
celebrazione della s. messa nella parrocchiale con un caro pensiero ai coscritti defunti.
L’appuntamento alla prossima e non dimenticate... la classe non è acqua, ma Lambrusco!
Giovedì 16 ottobre Fabio Sovardi
si è laureato con 110 e lode in Medicina e Chirurgia presso l’Università
degli Studi di Brescia discutendo la
tesi: “Fattori prognostici nei tumori
tiroidei infiltranti la via aerea trattati
mediante resezione - anastomosi laringo - tracheale”.
Al neo dottore congratulazioni e
auguri per un futuro ricco di soddisfazioni da mamma, papà e Carlo.
cerca oggettistica
e biancheria
della nonna
da porre in libera offerta
pubblica. Quanto raccolto
verrà destinato a completare il lavoro iniziato della
chiesa della Madonna in
Cantuello a Ricengo e salvare le Madonne su affresco
del Quattrocento.
Per la consegna
tel. 334.7280814
26/10/1974
MADIGNANO: LAUREA!
a € 40; n. 12 capi di CAPPOTTI, SOPRABITO, GIUBBINO
da donna (tg. comoda) € 240 in
tutto; n. 27 capi di ABBIGLIAMENTO donna misti a € 175
(vendo anche singolarmente).
☎ 392 8205916
Oggetti smarriti/ritrovati
Nel tratto basilica S. Maria,
viale S. Maria, p.zza Garibaldi,
via Mazzini, p.zza Duomo, via
XX Settembre e p.zza Giovanni
XXIII è stato SMARRITO un
BRACCIALETTO di quarzo
rosa, di grande valore affettivo.
Chi l’avesse ritrovato è pregato
di contattare il n. 345 7837123
Martedì 14 ottobre, nei
pressi della Simply a Crema, è
stato SMARRITO UN PAIO
DI OCCHIALI da vista da donna, con montatura color azzurro.
Chi li avesse ritrovati è pregato
di contattare Radio Antenna 5 al
n. 0373 83960
Nella serata di domenica
21 settembre, in piazza Rimembranze è stato SMARRITO UN
MAZZO DI CHIAVI. Chiunque le avesse ritrovate è pregato
di contattare il n. 346 3441189
Nelle giornate di lunedì 6
o martedì 7 ottobre, nella zona
tra via Diaz e Via Mazzini, è
stato SMARRITO UN BRACCIALETTO
D’ARGENTO
“Acquaviva” di grande valore
affettivo. Chi l’avesse ritrovato
è pregato di contattare il n. 347
9072818
sabato 25 ottobre 2014
LIBERA ASSOCIAZIONE ARTIGIANI
PRESENTATA
MERCOLEDÌ
LA DECIMA
EDIZIONE DEL
CONCORSO
INTRAPRENDERE:
84 CLASSI
PARTECIPANTI
DI 8 ISTITUTI
SUPERIORI
CREMASCHI
Il Concorso
‘Intraprendere’
di MARA ZANOTTI
D
a vent’anni la Libera Associazione Artigiani crede nei giovani e
nella loro ‘intraprendenza’, convinzione che prosegue, come conferma la decima edizione del concorso biennale Intraprendere presentato
mercoledì mattina presso la sede della Libera alla presenza del presidente Marco Bressanelli, del direttore Giuseppe Zucchetti, del coordinatore
del concorso e referente dell’Associazione Intraprendere Andrea Bergami nonché di un ‘ospite’ gradito, un giovane imprenditore cremasco che
ha illustrato la sua felice esperienza professionale, Simone Lini anche
finalista del concorso nell’edizione 2007-09.
Un appuntamento-evento per Crema e per centinaia di studenti che,
grazie alle opportunità offerte dal concorso, possono incentivare la loro
voglia di raggiungere traguardi e aspettative proprie della loro età. “Sono
10 anni che la Libera Artigiani sostiene il concorso – ha ricordato il presidente Bressanelli – nel quale crede anche se ci rendiamo conto che nel
nostro Paese fare impresa sia davvero difficile: se in Italia per aprire una
start up sono necessari, solo per i passaggi burocratici, 2.700 euro, negli
Stati Uniti la cifra scende a 400 dollari. La spina dorsale dell’economia
italiana è fatta di piccole e medie imprese, proprio quelle che la Libera
da sempre segue e sostiene. Le imprese dunque hanno bisogno di crescere e devono essere messe in grado di nascere e affermarsi mentre sembra
che la tendenza sia quella di mettere sempre un bastone tra le ruote che
in Italia si chiama ‘burocrazia’. Anche la scuola non aiuta particolarmente a far nascere la voglia di intraprendenza: l’80% dei ragazzi punta
al posto fisso, invece nella vita ci vuole coraggio”. Anche Zucchetti ha
insistito sulla troppa burocrazia che ‘uccide’ la Nazione: un esempio
che comunque dà fiducia e che invita a credere nelle proprie ambizioni
è quello di Simone Lini: ha frequentato il liceo scientifico Leonardo da
Vinci, poi la Bocconi a Milano, ha partecipato e vinto il bando per una
borsa di studio per San Francisco e ha alle spalle esperienze professionali anche in Australia, ma la sua volontà è rimanere in Italia dove, a
Milano, è presidente e amministratore delegato di Waynaut, l’azienda
che permette a ogni sito o app di mostrare ai propri utenti la strada per
arrivare dalla via di partenza a quella di destinazione, combinando i
mezzi “tradizionali” come autobus, metro o taxi con quelli più “innovativi” come ridesharing o carsharing.
Un’idea nata e sviluppatasi nel tempo, con coraggio e determinazione: “La burocrazia è veramente pesante e mette in difficoltà gli imprenditori soprattutto se giovani e all’inizio, ma bisogna crederci e andare
avanti” ha invitato Simone Lini che ora conta una dozzina di collaboratori nella sua azienda.
Quindi la parola ad Andrea Bergami, da sempre ‘anima’ del concorso Intraprendere: “Tutti gli istituti superiori statali hanno aderito all’iniziativa, fin da subito le scuole hanno aperto le loro porte alla nostra
proposta di sostegno all’intraprendenza, non solo finalizzata ad aprire
un’impresa, cosa non semplice, ma per far sì che i ragazzi credano più in
loro stessi e nelle loro idee. Quest’anno saranno otto gli istituti superiori
coinvolti (Da Vinci, Racchetti, Stanga, Sraffa, Pacioli, Munari, Galilei
e Marazzi) per un totale di 84 classi partecipanti e 1.900 studenti coinvolti nella prima fase: fra questi saranno selezionati i più motivati che
accederanno alla seconda fase per creare virtualmente la loro start up”.
Un ringraziamento è stato rivolto agli enti sostenitori: oltre agli organizzatori Libera Associazione Artigiani e Associazione Intraprendere
anche quali sponsor principali l’Associazione Popolare Crema per il
Territorio, la Banca Cremasca di Credito Cooperativo e la Camera di
Commercio di Cremona; sponsor imprenditoriali Achitex-Minerva spa,
COIM spa, Landoll srl.
Il concorso Intraprendere riprende dunque la sua strada: in Italia la
disoccupazione giovanile ha toccato il 44,2% tra i giovani fra i 15 e i
24 anni d’età, i progetti come questo sono quindi quanto mai urgenti
e strategici: almeno una quindicina le imprese create dai ragazzi che
in 20 anni hanno partecipato a Intraprendere, essenziale ‘risposta’ alla
situazione attuale.
Il tavolo della conferenza
stampa di mercoledì mattina
presso la Libera
Associazione Artigiani:
da sinistra Bergami, Lini,
Bressanelli e Zucchetti
Banca Popolare: la Giornata del Risparmio
è svolta ieri mattina presso il teatro San DoSta imenico
la Giornata del Risparmio 2014: giunalla terza edizione l’iniziativa promossa dal
Banco Popolare e curata, per l’edizione cremasca, dalla Banca Popolare di Crema, ha visto la
partecipazione della vasta platea dei 110 studenti
meritevoli delle borse di studio Con Merito 2014
assegnata dalla Banca per premiare il loro talento, accompagnati da numerose classi degli istituti
superiori cittadini.
Sul palco si sono succeduti diversi relatori:
Fabrizio Marchetti, dirigente del Gruppo Banco
Popolare, Giorgio Olmo presidente dell’Associazione Popolare Crema per il Territorio, don Franco Manenti Vicario Generale, Stefania Bonaldi
sindaco di Crema e Angelo Bettinelli in rappresentanza dell’Ufficio Scolastico Territoriale di
Cremona. Pregni di significato i loro interventi:
sostenere la scuola e lo studio è una mission del
Banco Popolare, attualmente il quarto gruppo
bancario italiano. Lo studio si conferma essenziale per la vita e deve essere affiancato dalla
conoscenza, dall’apprendimento e dalla volontà
di sapere. Studio e risparmio sono due forme di
investimento per il progetto di vita dei ragazzi e
il merito, in quest’ambito, è un valore su cui puntare. Don Giorgio Zucchelli, moderatore dell’incontro e direttore della nostra Testata ha quindi
introdotto gli esperti che sono intervenuti sul
concetto e sulle metodologie del risparmio, Antonio Quaglio, caporedattore editoriale del Sole 24
Ore e Antonello Santini, prof. di Economia dell’Istituto Pacioli.
Nella seconda parte della mattinata, si è proceduto alla consegna delle borse di studio di 400
euro a ognuno dei 110 ragazzi. Ecco i loro nomi:
Istituto Agrario Stanga: Ivan Brazzoli, Sara
Raffaele, Roberto Scandelli, Andrea Somenzi;
Fondazione Manziana Chiara Polonini, Eleonora Zanibelli; Liceo Shakespeare Marco Isgrò,
Migliorati Chiara; Liceo Scientifico Da Vinci
Stefania Borella, Michele Caravaggi, Matteo
Rancati, Lisa Grassi Scalvini, Cristina Bombelli,
Alice Chiappini, Gabriele Moroni, Marta Mojoli, Alessandro Piacentini, Chiara Sfogliarini; Liceo Artistico Munari Nives Ladina, Alice Bufo,
Giada Podestà, Serena Lucchini; Liceo Classico
Racchetti Beatrice Nicoletti, Chiara Piantelli,
Martina Mitra, Elena Serina, Ilaria Milanesi, Lo-

di G. DOSSENA
dal 1923
VAERRINMTEARNTAZEIOCNALE
®
LEAD
AMENTO
DEL RISCALD AROSSI
FR
A RAGGI IN
+ CALORE
+ RISPARMIO ENERGETICO
+ ECOLOGIA
– CONSUMI
– COSTI
+ AREA RISCALDATA
+ SICUREZZA
CREMA (CR) - Via IV Novembre, 33 - Tel. 0373.256236 - Fax 0373.256393
CORSO: energia
S
ono iniziati i corsi di
alta specializzazione
tecnica organizzati sul
tema della Efficienza
Energetica dalla apposita
Fondazione ITS nata intorno al capofila, l’Istituto
Pacioli di Crema. I corsi
sono due e si sono avviati l’uno a Brescia presso
l’Istituto Tartaglia, l’altro
a Crema presso l’Istituto
Pacioli. In forza del finanziamento ministeriale e
della Regione Lombardia
si apre per i neodiplomati
una nuova e importante opportunità: un corso
post-diploma biennale di
specializzazione su un argomento che risponde alle
esigenze dello sviluppo futuro della nostra società.
La Fondazione nasce da
una stretta collaborazione tra istituti scolastici,
Università (la Statale di
Milano), aziende (di dimensione sia locale che
nazionale che internazionale), ordini professionali,
amministrazioni locali (il
Comune di Crema).
L’iniziativa, nata nel
2010 su spinta del Collegio Nalzionale dei Geometri, è stata una mossa
vincente che si è avvalsa
anche della collaborazione tra numerosi soggetti, a partire dal Collegio
Geometri della Provincia
di Cremona, dagli Istituti
scolastici cremonesi e bresciani, dal Collegio Geometri della Provincia di
Brescia, sino alle imprese,
alle Università e alle comunità locali.
LABORATORIO
MULTIMARCA
SPECIALIZZATO
VOLTINI
Calore subito...
a basso costo
Galleria fotografica in
www.ilnuovotorrazzo.it
renzo Pandini, Camilla Cavallanti, Martina Polenghi, Chiara Cavalli, Maria Andrea Conforti,
Laura Manera, Ellen Morandi, Benedetta Ferrari, Ramera Elisa, Giulia Valerio, Darline Mannone, Rebecca Corini, Francesca Lucini; Ipsia Marazzi: Otieno Ridge, Stefano Rossi, Abu Qaoud,
Hassine Amani, Khouildi Houssem, Daniele Bonizzoni, Luca Barbisoni, Erik Cerri, Letizia Ciserani, Diego Serughetti; Istituto Sraffa Bourezgui
Khdija, Mladenova Elizabet Hristova, Maristella
Nocera, Valeria Renzi, Sara Guzzi, Chiara Villani, Giulia Molinelli, Juan Pietrocola, Benedetta Bottazzi, Giuseppe Speranza; Istituto Pacioli
Alex Cantoni, Urmi Devin, Daniele Barbieri,
Alberto Lorenzi, Stefania Maglio, Irene Pezzotti,
Deborah Malagni, Laura Rossi, Claudia Maria
Garlaschi, Martina Lepraro, Cristina Donat,
Gloria Rossi, Linda Guerini, Lorena Moretti,
Ilaria Barbieri, Sara Garbelli, Brando Facchetti, Federico Ferrari, Daniel Angelino, Riccardo
Leone, Giulia Cattaneo, Serena Pellegrini, Cecilia Loda, Sara Martinelli, Andrea Guerci, Erica
Monfredini; Istituto G. Galilei Maurizio Ghisetti, Giuseppe Severino, Virginia Maria Demartis,
Francesco Scarpato, Elisa Bolzoni, Stanghellini
Irene, Arianna Pavesi, Luca Piccioni, Lorenzo
Cugini, Lorenzo Mineri, Luca Cacopardo, Marta
Fornaroli, Stefano D’alessandro, Andrea Galli, Gabriele Della Giovanna, Aldo Testa, Paolo
Marcarini, Fabio Nichetti, Samuele Corlazzoli,
Federico Zagheni, Michele Menduni, Stefano
Ursi, Fabio Stefano Cavagnoli, Mario Miranda.
Mara Zanotti
Ferramenta
RISCALDATORI
ELETTRICI A
RAGGI INFRAROSSI
39
DISPONIAMO DI UN
MODERNISSIMO
LABORATORIO
ATTREZZATO IN GRADO
DI GESTIRE TUTTE
LE PROBLEMATICHE
DEL TUO COMPUTER
CON ONESTÀ
E TRASPARENZA
www.mbstore.it
per la
riparazione
del tuo
notebook
o PC
CREMA - VIA CATERINA DEGLI UBERTI, 13
(nel cortile dietro il ristorante “El Dorado”, zona Basilica) Tel. 0373 85477 Fax 0373 630506
40
La Scuola
SABATO 25 OTTOBRE 2014
ISTITUTO PACIOLI
- DENTIERE -
La scuola naviga
sicura in rete
IL PACIOLI FINALISTA AL PREMIO
INNOVAZIONE ICT E SMAU MILANO
S
i è tenuto ieri, venerdì 24 ottobre, alle ore
14, la premiazione dei finalisti del Premio Innovazione ICT. Il premio, indetto da
SMAU Milano, intende valorizzare i migliori
casi di organizzazioni che hanno innovato
con successo il proprio business e le proprie
attività attraverso le tecnologie digitali.
Tra i finalisti c’era anche Crema, con l’Istituto Tecnico Luca Pacioli, che è stato premiato in qualità di capofila di un progetto
innovativo nel settore educational, che ha
visto il collegamento in Rete di cinque plessi scolastici della città di Crema attraverso
un’unica infrastruttura.
Il progetto ha coinvolto le due sedi dell’istituto superiore Pacioli (ente capofila) e i
tre edifici dell’istituto comprensivo Crema 3
(due Primarie e una scuola superiore di 1°
grado). Attraverso le soluzioni di sicurezza
Watch Guard Technologies e i servizi di GPV
Solutions è stato possibile collegare in rete i
cinque plessi scolastici, attivare meccanismi
di autenticazione attraverso servizi cloud,
creare un filtro per limitare l’accesso a determinati siti Internet per le diverse tipologie di
utilizzo (dalle lezioni delle maestre elemen-
tari – che utilizzano la LIM, lavagna interattiva multimediale, e così non rischiano più
di trovare immagini inadatte ai bambini su
Google – ai ragazzi delle superiori, che sono
tutti dotati di un tablet o un PC che integra il
materiale didattico a disposizione) e monitorare in tempo reale tutte le cinque realtà
scolastiche.
Il processo ha coinvolto alunni, docenti
e personale amministrativo e ha portato innumerevoli cambiamenti della qualità del
servizio, in una scuola (l’istituto superiore
capofila) che già da alcuni anni è completamente informatizzata e che aveva necessità
di una gestione più snella ed efficiente della
rete e di impedire un uso improprio di Internet attraverso l’accesso alla rete scolastica.
Il modello proposto ha infine dimostrato
che la collaborazione tra scuola superiore e
istituti comprensivi è possibile e vantaggiosa
per entrambi: le competenze tecnologiche di
un istituto possono oggi assolvere e supportare le necessità dell’altro, ottimizzando in
questa maniera i costi.
Questi i numeri del vasto progetto: 5 i
plessi scolastici collegati in rete, 2.400 gli
BORGO SAN PIETRO
La musica è la lingua
della passione!
L’artigiano Danilo Ferrari e la violinista Veronica Moruzzi
incontrano la IV A delle Primarie di Borgo San Pietro
BIBLIOTECA: torna L’ora della fiaba!
T
orna L’ora della Fiaba! Una
delle proposte più belle e
coinvolgenti per i bambini dai
3 anni in avanti ‘resiste’ anche ai tempi più difficile e tra
la convinta volontà della Biblioteca comunale di Crema,
nella figura della sua dirigente
Francesca Moruzzi e dell’assessorato alla Cultura retto da
Paola Vailati, anche quest’anno verrà realizzata. Si potrà così entrare nel magico mondo delle
fiabe più belle. Se l’iniziativa prosegue è grazie all’impegno di
Elena, Mariangela, Marisa e Renata (dell’associazione Amici
della Biblioteca che ha reso possibile questi appuntamenti), lettrici e scrittrici che mettono a disposizione il loro talento e il loro
tempo per far sì che tanti bambini scoprano e imparino ad amare
la lettura. Infatti accompagneranno tutti i bambini in un viaggio
alla scoperta dei libri più belli e curiosi e anche della Biblioteca,
che è una casa piena di libri! Ecco le date degli appuntamenti
con L’ora della Fiaba per l’anno 2014/15 tutti i seguenti giovedì:
6,13, 20 e 27 novembre; 4, 11, 18 dicembre, 15, 22, 29 gennaio,
5, 12, 19, 26 febbraio, 5, 12, 19, 26 marzo, 9, 16, 23, 30 aprile.
Gli incontri si terranno sempre a partire dalle ore 17 in sala ragazzi della Biblioteca Comunale di Crema in via Civerchi. Per
partecipare è necessario prenotare presso la Sala Ragazzi della
Biblioteca, ma ricordiamo che a ogni lettura possono partecipare
solo 20 bambini… La partecipazione è gratuita ed è necessario
telefonare per iscriversi al numero 0373.893335, dove si potranno
anche chiedere ulteriori informazioni, da martedì a venerdì ore
14.30-18, sabato 9-12.
Mara Zanotti
“È
RIPARAZIONI - MANUTENZIONI
E MODIFICHE
- Pulitura e Lucidatura Gratis RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
- GIORDANO RAFFAELE -
CREMA - p.zza C. Manziana, 16 (zona S. Carlo)
- Telefonare al 0373/202722. Cell. 339 5969024 -
Mazzini Giancarlo & C. snc
UTENSILERIA MECCANICA
CERTIFICAZIONE
SIT
L’ingresso dell’Istituto Tecnico L. Pacioli,
sede centrale di via Delle Grazie
studenti interessati, 270 i docenti coinvolti,
50 il personale che vi ha lavorato.
Il progetto era volto a creare una rete tra
istituti dove le competenze tecnologiche di
uno potessero assolvere e supportare le necessità dell’altro.
E ancora si raggiunge la possibilità di monitorare in tempo reale e da un unico punto
di controllo le diverse realtà e quella di attivare meccanismi di autenticazione integrati
con i servizi in uso alla didattica.
Innumerevoli anche i benefici: per l’istituto superiore Pacioli che potrà eliminare l’uso
improprio della rete, accedere a una gestione più snella ed efficiente della rete e degli
utenti essendo una scuola completamente
informatizzata (ogni alunno dalla prima
alla quinta studia su netbook o tablet). Per le
scuole del comprensivo vi saranno maggiori
competenze al loro servizio nella gestione
delle implementazioni di rete (know how
distribuito).
Il modello proposto e realizzato in questo
progetto IT ha dimostrato che la collaborazione tra scuola superiore e istituti comprensivi è possibile e vantaggiosa per entrambi.
proprio questa la scuola
che vogliamo”, si dichiara con convinzione presso la
scuola Primaria di Borgo San
Pietro; una scuola che mira a
favorire lo sviluppo dei bambini
agevolando l’evoluzione delle
loro tendenze e delle loro aspirazioni aprendo sempre nuovi
orizzonti interdisciplinari.
L’attuale classe IV A della
scuola Primaria di Borgo San
Pietro nell’anno scolastico
2013/2014 aveva già aderito al
progetto Opera domani un percorso didattico ormai affermatosi in molte realtà scolastiche e
che intende avvicinare gli alunni
della scuola dell’obbligo all’opera lirica considerata, giustamente, patrimonio della cultura
italiana ed europea, dal quale i
giovani rischiano di rimanere
esclusi se non interviene una
scelta educativa volta alla sua
valorizzazione.
Tale progetto, oltre ad aver
aperto ai bambini di Borgo San
Pietro le porte del sempre suggestivo Teatro A. Ponchielli di
Cremona per cantare, in prima
persona, in una vera e propria
opera lirica, ha anche permesso
di visitare il Museo del Violino
suscitando vivo interesse da parte dei piccoli alunni.
La programmazione musicale così, fortunatamente, è
rimasta fra i banchi grazie alla
forte volontà e all’iniziativa delle preziose insegnanti Veronica
e Daniela e alla collaborazione
con il cremonese Danilo Fiorentini e con la violinista cremasca
Veronica Moruzzi che hanno
incontrato la classe.
Fondamentale è stato naturalmente “attingere” alle risorse locali poiché la liuteria è una vera
e propria arte tipica della realtà
cremonese e anche cremasca.
L’emozione di ascoltare l’esperienza raccontata direttamente
dall’artigiano, vedendolo da
vicino, potendo capire le varie
fasi della sua lavorazione è stata
intensa così come comprendere
che grazie al frutto di questo
lavoro il violino prende vita e
si possono ascoltare brani noti
e meno noti grazie alle esperte
doti di una validissima violinista. Il silenzio irreale dei bambini ha dimostrato l’interesse, la
curiosità e l’ammirazione vissuta: ciò suggerisce che l’obiettivo è stato raggiunto! La buona
scuola è anche a Crema!
Monte: concorso letterario
L
a Grande Guerra: l’eroismo degli umili è il tema che l’amministrazione comunale muccese ha scelto per promuovere un concorso
sul tema della Prima Guerra Mondiale nel 1° centenario dall’avvio
del conflitto. La Giunta guidata dal sindaco Giuseppe Lupo Stanghellini – appassionato della materia – ha approvato il regolamento
del concorso nei giorni scorsi: ne diamo volentieri diffusione.
Il concorso, che riguarda lo svolgimento di una produzione letteraria sull’argomento, gode del patrocinio dell’istituto Comprensivo
di Bagnolo Cremasco. Sono ammessi a partecipare gli alunni iscritti alla classe V della scuola primaria di Monte. Ciascun alunno\
candidato dovrà svolgere un tema scritto. Per garantire la massima
trasparenza e obiettività nello svolgimento del concorso dovranno
essere osservate le seguenti direttive: a ogni candidato dovrà essere
assegnato un numero con redazione di un apposito elenco ove verrà riportato l’abbinamento numero\candidato; detto elenco verrà
trattenuto dalla maestra Erika Cazzamali e non comunicato alla
commissione esaminatrice che riceverà gli scritti in forma anonima.
La prova si svolgerà mercoledì 29 ottobre prossimo e gli elaborati dovranno essere consegnati alla commissione il giorno successivo. La “giuria”, composta dal dirigente scolastico Paola Orini,
dal sindaco Giuseppe Lupo Stanghellini e dal consigliere con delega alla Cultura, Rosa Gabriella Vanazzi, procederà all’esame degli elaborati entro il 30 ottobre. Il giorno successivo altra riunione
della Commissione che indicherà alle insegnanti Erika Cazzamali,
Domenica Ghilardi e Tiziana Garbelli, gli elaborati che si saranno
classificati al 1°, 2° e 3° posto. Il 4 novembre la pubblica proclamazione dei vincitori con assegnazione ai vincitori di apposito attestato di merito e premio.
Luca Guerini
RIVENDITORE
CERTIFICAZIONE
ISO
9001
AUTORIZZATO
Attrezzature per macchine utensili tradizionali e a C.N.C.
Maschi, filiere, punte, alesatori, frese TiN, TiCN,
TiAIN, M.D. - Mandrineria - Utensili da tornio PARACMHEPGIOGIO
Metallo duro Coromant - Punte e frese ad inserti
Mole - Abrasivi diamantati - Strumenti di misura digitali.
PROMOZIONE CALIBRI
PER ISTITUTI TECNICI
26013 CREMA (CR) - Viale De Gasperi, 27 ☎ 0373 200856 - tel. e fax 0373 200843
NUOVE COLLEZIONI
AUTUNNO-INVERNO
SCELTA DI STILE
FORMEN
ABBIGLIAMENTO MASCHILE
ERIGGIO
TO IL POM
BRE APER
O
T
T
O
26
DOMENICA
CREMA
GALLERIA V. EMANUELE, 5
(PIAZZA ALDO MORO)
Offanengo via De Gasperi, 46
Tel. 0373 750304
[email protected]
14
0
2
E
L
A
T
A
N
i
d
I
MERCATIN
PARTENZA IN BUS
DA OFFANENGO E CREMA
LAST
MINUTE FRANCIA
Colmar e Strasburgo
TOUR dal 7 all‛8 dicembre, € 170
tutti i viaggi
che vuoi
Cercaci su
last minute
tour offanengo
a persona
SVIZZERA
Montreaux
14 dicembre, € 50 a persona
Iscrizioni entro il 23 novembre
Domenica 9 novembre apertura speciale
in occasione della SAGRA DEL MAIALE
RISTORANTE GOMEDO
Via provinciale Adda n° 60 Gombito (Cr)
☎ 0374 350556
www.gomedo.com e-mail: [email protected]
Il locale ideale per matrimoni, (dispone di due sale climatizzate,
una da 160 posti e una da 250 posti) cresime, comunioni
ed ogni ricorrenza in genere. Ampio giardino estivo.
Venite a scoprire il nuovo giardino di 14.000 mq.
Consultateci senza impegno o visitate il nostro sito internet,
dove troverete interessanti proposte per tutte le vostre occasioni.
Menù per ricorrenze a partire da euro 22 tutto compreso
Menù per matrimoni a partire da euro 40 tutto compreso
41
SABATO 25 OTTOBRE 2014
‘Sifasera’, pronta la stagione
teatrale, sempre di qualità
Biblioteca:
presentazione
libro
a cura di MARA ZANOTTI
G
È
G
iovedì 30 ottobre alle ore
21presso la Biblioteca Comunale di via Civerchi all’interno
della rassegna dedicata alla presentazione di libri da parte degli
autori interverrà Maria Carbognin
autrice di Looking in may soul e Qui
io ti aspetterò, un volume, due titoli.
Perché? Perché il libro ha un lato
A e un lato B.
Il lato A Qui io ti aspetterò contiene poesie dedicate all’amore con
tutte le sfaccettature che tale sentimento porta a vivere: rabbia, disperazione, solitudine, gioia, profondità. Dall’amore più romantico
a quello più tragico fatto di tradimenti che non lasciano comunque
spazio a una sana separazione.
Nel lato B Looking in my soul Maria scrive del suo lavoro, la danza,
la musica. È la sua passione da
quando è nata, inizia a scrivere
all’età di 14 anni e subito dopo si
iscrive ad una scuola di danza e
qualche anno dopo alla scuola di
musica.
Durante una notte bianca, senza sonno, perché quando scrive il
sonno sarebbe un disturbo e non
un sano riposo, Maria immagina
il suo libro diviso a metà appunto
con il lato A e il lato B in cui le due
anime si abbracciano al centro in
un CD di musiche in cui Maria da
alito ad alcuni versi assieme all’attore Claudio Moneta. Anche le
musiche sono di sua composizione. Sarà una serata di versi danzati
su musiche originali dell’autrice interpretate dal pianista Mario Zara
e dalla danzatrice Naima Sella.
L’ingresso è, come di consueto,
libero.
con soddisfazione e fiducia nel fatto che il difficile momento attuale si possa affrontare e superare, che presentiamo la stagione
teatrale 2014/15 Sifasera, dell’agenzia Teatro del Viale che conferma
la sua radicata presenza sul territorio e che anche quest’anno ha incontrato la collaborazione degli enti amministrativi di Castelleone,
Soresina e Orzinuovi.
Il cartellone ha mantenuto un livello qualitativo professionistico
e Sifasera si è ormai inserita in una delle stagioni teatrali nazionali
che le compagnie frequentano con piacere in quanto il pubblico ha
sempre risposto numeroso e accogliente. Eppure la crisi c’è e anche
la programmazione culturale del nostro territorio la percepisce; ma
si può e si deve andare avanti come confermano le parole del direttore artistico di Sifasera Bruno Tiberi: “Siamo in ritardo, lo sappiamo.
Quest’anno non potevamo fare altrimenti. Poche risorse e stagione
al via solo a Capodanno. Una scelta dolorosa, quella di lasciare il
calendario vuoto a novembre e dicembre e di ridurre il numero degli
appuntamenti (un serale in meno e i tre aperitivi in musica eliminati
dal cartellone). Necessaria, però, per salvaguardare la qualità. Mai
come quest’anno in fase di programmazione abbiamo assaggiato il
boccone amaro della crisi che non risparmia nessuno, né le aziende,
né le istituzioni. Ci siamo rimboccati le maniche e grazie a chi continua a credere che il teatro sia una forma di cultura, di incontro e un
momento educativo e di crescita, siamo riusciti ad allestire un cartellone di spessore. Grazie anche alle compagnie che hanno compreso le
nostre difficoltà ma che hanno premiato il lavoro di anni aiutandoci
nella costruzione della stagione. Ora tocca a voi fare il resto. Il teatro
vive del suo pubblico. Non fateci mancare la vostra presenza e i vostri
applausi, dunque vi aspettiamo!”.
La stagione è stata costruita con la logica del circuito ormai collaudato che incontra le città di Castelleone, Soresina e Orzinuovi e
i rispettivi spazi teatrali e di spettacolo. Le tre amministrazioni comunali hanno collaborato con il Teatro del Viale nella costruzione di
una manifestazione ancora una volta ricca e variegata nei contenuti
e nei servizi quali i numerosi punti biglietteria e il trasporto gratuito
per abbonati.
“Abbiamo fatto di alcune serate veri e propri momenti di festa, per
rafforzare il concetto che teatro e spettacolo sono insieme momenti
di incontro oltre che di cultura e veicolo di messaggi. Il Capodanno
con l’operetta sarà seguito da un brindisi con rinfresco, così come lo
Schiaccianoci che chiuderà le festività natalizie. Stesso concetto vale
per le Merende a teatro, mentre la serata in compagnia della Pasiones
Company (graditissimo ritorno dopo il successo dello scorso anno)
offrirà uno straordinario prosieguo nel ridotto con una Milonga che
consentirà a chi avrà assistito al nuovo spettacolo dei tangueros argentini di Erica Boaglio e Adrian Aragon di concedersi un tango con
loro. Cosa meglio del ballo esprime il significato dell’allegria e della
festa?”.
La sezione del teatro comico vede, in apertura, uno spettacolo importante con uno degli artisti maggiormente apprezzati negli ultimi
anni. Attore, comico, cantante e trasformista, Gabriele Cirilli si ispirerà allo show che lo vede protagonista in Tv Tale e quale per il suo
spettacolo Tale e quale… a me!. Nel carnet anche la risata intelligente
che è capace di strappare Antonio Ornano (Zelig Cabaret) e una Cantatrice calva da ridere con assi della comicità.
E poi la prosa che rappresenta il 40% del cartellone con un’apertura, a gennaio, di straordinario rilievo in un mese che vive, nel finire,
la memoria dell’Olocausto. “È proprio alla deportazione degli ebrei
che si ispira la commedia del bravissimo Massimo Dapporto (nella
fotografia), capace di far sorridere e riflettere su un tema tanto delicato.
22
a
CANTONI
via Maggiore, 3 - Rubbiano
Credera Rubbiano (Cr)
Tel. 0373 61909
TARGA D’ARGENTO
a Eugenio Podestà e al suo caffé
1996-2013
per 18 volte sponsor
della rassegna
EUGENIO PODESTÀ
DEPOSITO DI QUINTANO
via Dei Croti, 3 ☎ 335 5332270
Vi offre...
Dapporto e la sua compagnia saranno ospiti al Sociale di Soresina per
l’allestimento e l’anteprima nazionale della ripresa di Ladro di razza. E
poi la tipica commedia all’italiana con Nathalie Caldonazzo e il ricordo di Peppino De Filippo nel 35° anniversario della scomparsa. La
compagnia del figlio Luigi capitanata da Umberto Bellissimo, porterà
in scena a Castelleone due atti unici dello straordinario attore e commediografo. In chiusura un poema epico rivisto con i sapienti occhi di
Marina Thovez che con il marito Mario Zucca, applauditissimi alcuni
anni or sono con lo spettacolo tratto dal capolavoro di Kundera L’insostenibile leggerezza dell’essere, si troverà a dar voce e corpo ai personaggi
dell’Odissea. Un esperimento teatrale unico e coinvolgente”.
Calendario stagione serale: 1 gennaio 2015 ore 17 Ma la vedova è allegra, operetta con Pippo Santonastaso e rinfresco finale (Soresina,
Teatro Sociale); 6 gennaio ore 17 Schiaccianoci, balletto classico con la
Compagnia Raffaele Paganini con Vittorio Galloro e Arianne Lafita
Gonzalvez, rinfresco finale (Castelleone, Teatro del Viale); 15 gennaio Ladro di Razza, con Massimo Dapporto, Simona Marcomeni, Blas
Roca Rey (Soresina, Teatro Sociale); 24 gennaio Tale e quale… a me!,
Teatro Comico/Cabaret con Gabriele Cirilli (Castelleone, Teatro del
Viale); 7 febbraio Gauchos, tango argentino con Pasiones Company;
al termine dello spettacolo Milonga nel ridotto del teatro (Soresina,
Teatro Sociale); 15 febbraio Facciamo un sogno, con Nathalie Caldonazzo, Alessandro Marrapodi, Giorgio Caprile (Soresina, Teatro
Sociale); 8 marzo Scoiattoli, con Antonio Ornano (Soresina, Teatro
Sociale); 14 marzo È arrivata la felicità di Peppino De Filippo con
Umberto Bellissimo (Castelleone, Teatro del Viale); 27 marzo La
cantatrice calva, con Leonardo Manera, Max Pisu, Diego Parassole
(Orzinuovi, PalaSport); 11 aprile La mia Odissea con Mario Zucca e
Marina Thovez (Soresina, Teatro Sociale). Inizio spettacoli ore 21.
Merenda a teatro: 18 gennaio L’amico albero, Teatrodaccapo (Castelleone, Teatro del Viale); 8 febbraio Tutti al mare, Pandemoniumteatro
(Orzinuovi, Rocca San Giorgio); 15 marzo Pierone e il lupo, Pandemoniumteatro (Soresina, Teatro Sociale). Al termine dello spettacolo
merenda per grandi e piccini.
Gli abbonamenti sono suddivisi in carnet Prosa (60/58 euro), Danza (38/36 euro), Teatro comico/Cabaret (40/38 euro). La campagna
abbonamenti prenderà avvio il 12 novembre presso i punti biglietteria di Castelleone, Ufficio Turistico, via Roma 58 mercoledì e sabato
17.30-19, Soresina, Informagiovani c/o Biblioteca, via Matteotti 6
martedì e venerdì 15.30-18.30, Orzinuovi, Libri a merenda, via Roma
15. Per conferme, prenotazioni abbonamenti e ulteriori informazioni
tel. 0374/350944, 3486566386, e-mail [email protected]
iovedì 16 ottobre al S. Luigi Il
cortile dei Gentili ha accolto
un gruppo di credenti e diversamente credenti che hanno assistito e partecipato al dialogo dei
rispettivi rappresentanti a proposito dell’Esortazione Apostolica di
papa Francesco Evangelii Gaudium.
Questo secondo incontro, indetto
dal G. Lucchi, dal Caffè Filosofico e dall’UCID anche in risposta al
desiderio del vescovo Oscar, non
ha avuto purtroppo la numerosa
partecipazione del primo. In compenso è forse stato più concreto. I
due dialoganti sono stati Silvano
Allasia e Luca Lunardi, coordinati da Emma Sangiovanni. Sentire
Allasia, dichiaratosi non credente,
analizzare con precisione, rispetto
e stima un documento apostolico è
stato già un bel segnale di apertura
al dialogo. Si è soffermato soprattutto sul significato e le modalità
del termine ‘evangelizzazione’ così
come gli appare nell’Esortazione
di papa Francesco. Essenzialmente
si tratterebbe, per ogni credente, di
testimoniare, a chi non crede, che
Gesù Cristo, figlio di Dio Padre,
si è fatto uomo, è morto crocifisso
ed è resuscitato per redimerci dal
peccato e permetterci di entrare
nel suo Regno eterno. Ma come
avverrebbe questa testimonianza?
Con un comportamento personale e comunitario tale da mostrare
che alla sua base c’è un’ispirazione
imitabile. Poi con l’inculturazione o l’innesto del Vangelo nelle
varie culture, così da creare una
nuova mentalità. Ma soprattutto, con l’annunzio verbale fatto
da persona a persona. Modalità,
quest’ultima, indispensabile ma
difficile da attuare. Lunardi, dopo
essersi dichiarato d’accordo con
Allasia sul commento all’Esortazione, ha insistito sulla necessità
dell’annuncio personale. Anche
perché lui, da giovane indifferente
è stato accompagnato alla fede per
mezzo dell’annuncio personale di
un sacerdote. E su questo punto
dell’annuncio personale si è lamentato che ci sono sacerdoti che
non ne hanno capito l’importanza.
Altri spunti toccati la gioia del
Vangelo, la misericordia di Dio,
la speranza che fa progredire la
fede e la carità.
A Tavola con la Tradizione Cremasca!
Questa settimana
IL CAFFÈ
DELLA RASSEGNA
Il cortile
dei Gentili:
l’incontro
chiuso mercoledì
Rassegna: giovedì, venerdì, sabato ore 20
domenica ore 12,30-20
Dal 1993 la Rassegna Eno-Gastronomica del Cremasco
DAL 19 OTTOBRE AL 7 DICEMBRE 2014
DEL CACCIATORE
Via Cascina Colombare, 5
Chieve (Cr)
Tel. 0373 648353
chiuso lunedì, martedì e mercoledì alla sera
Rassegna: giovedì, venerdì ore 20
sabato e domenica ore 12,30-20
€ 30,00 (tutto compreso)
€ 35,00 (tutto compreso)
GLI OLEANDRI
DA GINO E TERESA
Via Venturelli, 17 - Castelleone (Cr)
Tel. 0374 351363
“Locale Storico”
Via 4 Novembre, 27
Marzano di Merlino (Lo)
Tel. 02 90658967 - www.daginoeteresa.it
chiuso martedì
Rassegna: mercoledì, giovedì, venerdì, sabato ore 20
domenica ore 12,30-20
€ 35,00 (tutto compreso)
€ 35,00 (tutto compreso)
chiuso giovedì
Rassegna: venerdì, sabato ore 20 - domenica ore 12,30-20
Il programma
è in distribuzione presso:
LA SORGENTE
Via Gramsci - Montodine (Cr)
Tel. 334 3856378
www.agriturismolasorgente.info
chiuso lunedì
Rassegna: giovedì, venerdì e sabato ore 20
domenica ore 12,30
€ 35,00 (tutto compreso)
LA TORRETTA
Via Maggiore, 16
Località Farinate - Capralba (Cr)
Tel. 0373 450263
chiuso martedì
Rassegna: lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì e sabato ore 20
domenica ore 12,30-20
€ 35,00 (tutto compreso)
Enoteca Nonsolovino viale Europa, 103 Ombriano - Crema
Tel. 0373 31122 E-mail: [email protected] www.nonsolovino.it
OSTERIA DEL CHIURLO
Via Libertà, 14
Località Bolzone Ripalta Cr. (Cr)
Tel. 0373 68117
chiuso martedì
Rassegna: il menu della rassegna
è disponibile tutti i giorni su prenotazione
€ 33,00 (tutto compreso)
ROSARY
Via IV Novembre, 14 - Quintano (Cr)
Tel. 0373 71164
chiuso la sera nei giorni di lunedì, martedì e mercoledì
Rassegna: giovedì e venerdì ore 20
domenica ore 12,30-20
€ 35,00 (tutto compreso)
È NECESSARIO
PRENOTARE
42 Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione
sabato
domenica
lunedì
martedì
mercoledì
giovedì
venerdì
25
26
27
28
29
30
31
TV
TG1 ore 7-9-13.30-17-20-0.30
8.25 Unomattina in famiglia. Conten
10.50 Linea Verde Orizzonti. Rb
11.45 Sabato con "La prova del cuoco"
14.00 LineaBlu. Rb
15.35 Legàmi. Telenovela
16.30 QB–All'estero quanto basta. Rb
17.15 A sua immagine. Rb religiosa
17.45 Passaggio a Nord-Ovest. Docum
18.50 L'eredità. Gioco
20.35 Affari tuoi. Gioco
21.15 Ballando con le stelle. Show
0.30 S'è fatta notte. Talk show
TG1 ore 7-8-9-13.30-16.30-20 e nella notte
6.30 Unomattina in famiglia. Conten
10.00 Buongiorno benessere. Rb
10.30 A sua immagine. Rb religiosa
10.55 Santa Messa e recita dell'Angelus
12.20 Linea Verde. Rb
14.00 L'Arena. Talk show
16.35 Domenica in. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.35 Affari tuoi. Gioco
21.30 Il restauratore 2. Serie Tv
23.40 Speciale Tg1. Settimanale
1.10 Testimoni e protagnisti. A. Conte
TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-0.50
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.05 Dolci dopo il tiggì. Rb
14.40 Torto o ragione? Il verdetto finale.
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45 TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-1.00
6.45 Unomattina. Contenitore
6.45 Unomattina. Contenitore
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.00 Unomattina storie vere. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.05 Dolci dopo il tiggì. Rb
14.05 Dolci dopo il tiggì. Rb
14.05 Dolci dopo il tiggì. Rb
14.40 Torto o ragione? Il verdetto finale. 14.40 Torto o ragione? Il verdetto finale. 14.40 Torto o ragione? Il verdetto finale.
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.55
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.05 Dolci dopo il tiggì. Rb
14.40 Torto o ragione? Il verdetto finale.
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.15 Una pallottola nel cuore: La maga
di piazza navona. Film
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.15 Questo nostro amore 70. Serie Tv
23.20 Porta a porta. Talk show
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità / Affari tuoi
21.15 Velvet. Serie Tv
22.40 Canzone. Speciale B. Antonacci
23.50 Porta a porta. Talk show
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.15 Che Dio ci aiuti 3. Serie Tv
23.35 Porta a porta. Talk show
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.15 Tale e quale Show. Talent show
23.45 Tv7. Settimanale del Tg1
TG2 ore 13-18-20.30-23.30
9.30 Rai Parlamento. Punto Europa
10.00 Il paradiso degli squali grigi. Doc
10.45 Cronache animali. Rb
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten
13.25 Dribbling. Rb sportiva
14.00 Fattore ALFA
15.40 Telefilm vari
17.10 Sereno variabile. Rb
18.05 Rubriche sportive
21.05 Castle. Tel
21.50 Elementary. Tel
23.00 Sabato sprint. Rb sportiva
TG2 ore 13-17.05-20.30-1.00
8.35 Il nostro amico Charly. Tel
10.00 Anaconda. Docum
10.45 Cronache animali. Rb
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten
13.45 Quelli che aspettano. Talk show
15.30 Quelli che il calcio. Talk Show
17.10 Stadio sprint. Rb sportiva
18.10 90° minuto. Rb sportiva
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 NCIS. Tel
21.00 Hawaii Five-0. Tel
22.40 La domenica sportiva. Rb
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.10
8.20 Le sorelle McLeod. Tel
9.50 Rai Parlamento. Spaziolibero
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Castle. Tel
17.00 Supermax Tv
18.50 NCIS Los Angeles / NCIS. Tel
21.00 Impazienti. Sit com
21.10 Pechino Express. Reality show
23.35 Quanto manca?. Show Tv
TG2 ore 13-18-15-20.30-23.25
7.10 Heartland. Tel
8.35 Le sorelle McLeod. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Castle. Tel
17.00 Supermax Tv
18.50 NCIS Los Angeles / NCIS. Tel
21.00 Impazienti. Sit com
21.10 Made in Sud. Show
24.00 2Next–Econimia e futuro. Rb
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.05
7.10 Heartland. Tel
8.35 Le sorelle McLeod. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Castle. Tel
17.00 Supermax Tv
18.50 NCIS Los Angeles / NCIS. Tel
21.00 Impazienti. Sit com
21.10 Trespass. Film
22.50 90° minuto Serie A. Rb sportiva
TG2 ore 13-18.15-20.30-0.10
7.10 Heartland. Tel
8.35 Le sorelle McLeod. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Castle. Tel
17.00 Supermax Tv
18.50 NCIS Los Angeles / NCIS. Tel
21.00 Impazienti. Sit com
21.10 Virus il contagio delle idee. TS
0.05 Obiettivo pianeta. Reportage
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.25
7.10 Heartland. Tel
8.35 Le sorelle McLeod. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Castle. Tel
17.00 Supermax Tv
18.50 NCIS Los Angeles / NCIS. Tel
21.00 Impazienti. Sit com
21.10 Criminal Minds. Tel
22.45 The good wife. Tel
TG3 (+TG Regione) ore 12-14-19-23.35
TG3-TG Regione ore 12-14-19-23.35-0.50
8.20 I due compari. Film comm
8.00 È permesso maresciallo. Film
10.15 Ponderosa. Tel
9.35 Metropoli: Bologna. Rb
11.00 Rubriche varie
11.10 Rubriche varie
12.55 Ambiente Italia. Attualità
12.55 Timbuctu: i viaggi di Davide. Doc
14.45 Tv Talk. Talk show
13.05 Colpo di scena. Rb
16.30 Slang. Reportage
14.30 In 1/2 ora. Rb
17.20 La scelta di Catia–80 miglia a sud 15.05 Kilimangiaro–Il borgo dei borghi
di Lampedusa. Docu-fiction (R)
15.45 Kilimangiaro–Ci divertiremo un
20.10 Che tempo che fa. Talk show
mondo. Rb
21.30 Ulisse–Il piacere della scoperta.
20.10 Che tempo che fa. Talk show
Docum
21.45 Report. Inchieste
24.00 Un giorno in Pretura
23.45 Gazebo. Show
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda RaiTre. Rb
11.00 Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra 2. Telenovela
15.55 Aspettando "Geo". Rb
16.40 Geo. Rb
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Amore criminale. Rb
23.10 Gazebo. Show
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda RaiTre / Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra 2. Telenovela
15.55 Aspettando 'Geo'. Rb
16.40 'Geo'. Rb
20.00 Blob. Magazine
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Ballarò. Talk show
24.00 Linea Notte Estate. Rb
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda RaiTre. Rb
11.00 Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra 2. Telenovela
15.55 Aspettando "Geo". Rb
16.40 Geo. Rb
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Chi l'ha visto?. Inchieste
24.00 Linea Notte. Rb
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda RaiTre. Rb
11.00 Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra 2. Telenovela
15.55 Aspettando "Geo". Rb
16.40 Geo. Rb
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 ACAB. Film dramm
23.05 Extant. Tel
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda RaiTre. Rb
11.00 Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
15.15 Terra nostra 2. Telenovela
16.00 Aspettando "Geo". Rb
16.40 Geo. Rb
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Matrimonia all'italiana. Film
23.00 I dieci comandamenti. Inchieste
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
9.10 Superpartes. Rb
10.00 Melaverde. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Un regalo in valigia. Film dramm
15.30 Il segreto. Telenovela
16.00 Verissimo. Talk show
18.45 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Tú sì que vales. Talent show
0.50 Rassegna stampa
1.00 Striscia la notizia. (R)
1.35 Cuore contro cuore. Serie Tv
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.15 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Il segreto. Telenovela
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.45 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Squadra Antimafia 6. Serie Tv
23.30 Dracula. Serie Tv
1.45 Rassegna stampa
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.15 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Il segreto. Telenovela
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.45 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Anche se è amore non si vede. Film
23.30 Heroes. Rb sportiva
1.50 Striscia la notizia. (R)
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
14.15 Centovetrine. Soap
14.15 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Il segreto. Telenovela
16.15 Il segreto. Telenovela
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore 17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.45 Avanti un altro!. Gioco
18.45 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Quasi amici. Film
21.10 Zelig. Show
23.40 Firewall. Film thriller
23.40 Matrix. Talk show
1.35 Rassegna stampa
1.50 Rassegna stampa
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.15 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Il segreto. Telenovela
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.45 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Il segreto. Telenovela
23.10 Il principe–Un amore impossibile.
23.00 Sport night. Rb sportiva
23.45 Pugilato. Titolo WSB-Pesi medi
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.35 A-Team. Tel
7.30 Mike & Molly. Sitcom
10.30 Spot-Supercane anticriine.
8.25 Psych. Tel
10.25 The closer. Tel
Film comm
13.00 Sport Mediaset XXL. Rb
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
14.00 I pompieri. Film com
14.05 Cartoni animati
16.00 Il magico tesoro di Loch Ness. Film 15.00 2 broke girls. Sitcom
18.00 Tom & Jerry. Cartoni animati
15.50 Big Bang Theory. Sitcom
19.00 Love bugs. Sitcom
16.45 Chuck. Tel
19.00 Gotham. Speciale
19.20 CSI New York. Tel
19.30 Il signore degli anelli - Cap I
21.10 Ted. Film comm
21.30 Adam Kadmon. Inchieste
23.20 Tiki Taka. Rb sportiva
0.15 Surviving disaster. Doc
1.35 Sport Mediaset. Rb sportiva
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.30 Mike & Molly. Sitcom
7.30 Mike & Molly. Sitcom
7.30 Mike & Molly. Sitcom
8.25 Psych. Tel
8.25 Psych. Tel
8.25 Psych. Tel
10.25 The closer. Tel
10.25 The closer. Tel
10.25 The closer. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
14.05 Cartoni animati
14.05 Cartoni animati
14.05 Cartoni animati
15.00 2 broke girls. Sitcom
15.00 2 broke girls. Sitcom
15.00 2 broke girls. Sitcom
15.50 Big Bang Theory. Sitcom
15.50 Big Bang Theory. Sitcom
15.50 Big Bang Theory. Sitcom
16.45 Chuck. Tel
16.45 Chuck. Tel
16.45 Chuck. Tel
19.20 CSI New York. Tel
19.20 CSI New York. Tel
19.20 CSI New York. Tel
21.10 CSI - SCENA DEL CRIMINE. Tel
21.10 Le iene show. Magazine
21.10 Il re scorpione 3. Film
23.05 The Following. Tel
0.45 Tiki Taka. Rb sportiva
23.20 Tiki Taka. Rb sportiva
0.55 Sport Mediaset. Rb sportiva
2.40 Trasformat. Gioco
2.00 Trasformat. Gioco
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.30 Mike & Molly. Sitcom
8.25 Psych. Tel
10.25 The closer. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
14.05 Cartoni animati
15.00 2 broke girls. Sitcom
15.50 Big Bang Theory. Sitcom
16.45 Chuck. Tel
19.20 CSI New York. Tel
21.10 Innocenti bugie. Film
23.25 Le iene. Show
1.45 Trasformat. Gioco
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
7.40 Hunter. Tel
9.40 Carabinieri. Serie Tv
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Come si cambia celebrity. Rb
16.10 Ieri e oggi in Tv. Varietà
16.50 Poirot: la parola alla difesa. Film
19.35 Tempesta d'amore. Soap
21.30 Maximum Convinction. Film azione
23.30 Snakes on a plane. Film thriller
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.05 Terra!. Rb (R)
10.00 Santa Messa
10.50 I grandi della fede. Docum
13.00 Pianeta mare. Rb
13.55 Donnavventura. Reportage
14.35 Tre scapoli e un bebè...Film
16.45 Lucky Luke. Serie Tv
19.35 Tempesta d'amore. Soap
21.30 Giù la testa. Film avv
0.45 Los amigos. Film western
2.35 Django 2. Film western
4.10 Assalto al tesoro di Stato. Film avv
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.05 Cuore ribelle / Carabinieri
10.35 Sai cosa mangi?. Rb
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.30 Ieri e oggi in Tv. Varietà
16.55 Un uomo chiamato Charro. Film
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 John Rambo. Film
23.15 Basic. Film
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
8.05 Cuore ribelle. Telenovela
9.30 Carabinieri. Serie Tv
10.35 Sai cosa mangi?. Rb
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 Salvate il Gray Lady. Film avv
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 The Mentalist. Tel
23.05 Bones. Tel
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
7.10 Hunter. Tel
8.05 Cuore ribelle. Telenovela
9.30 Carabinieri. Serie Tv
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.40 La regina delle piramidi. Film
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Life–Uomo e natura. Reportage
0.30 Bellifreschi. Film comm
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
7.10 Hunter. Tel
8.05 Cuore ribelle. Telenovela
9.30 Carabinieri. Serie Tv
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.35 L'inferno di cristallo. Film dramm
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Quarto grado. Inchieste
0.20 Dentro la notizia. Rb
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.20 Salmi. Preghiere
15.25 Borghi d'Italia. Docum
15.50 Miss Marple. Tel
17.35 Nel cuore della domenica
18.00 Santo Rosario
19.00 Reparto maternità
20.00 Santo Rosario
20.30 Tg a confronto. Rb
21.00 Padre Pio, un santo tra noi.
22.45 Nel cuore della domenica
23.05 Documentario religioso
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.25 Borghi d'Italia.
15.00 La coroncina della...
15.20 Salmi. Preghiere
Docum
15.50 Sorelle Materassi. Film
15.25 Siamo noi
17.05 Terra Santa news
17.30 Diario di Papa Francesco
17.40 Recita dell'Angelus
18.00 Santo Rosario
18.00 Santo Rosario
18.50 Il tempo vola. Rb
18.30 Vatican Magazine
19.00 L'ispettore Derrick. Tel
19.00 Post Magazine. Tel
20.00 Santo Rosario
20.00 Santo Rosario
20.30 Tg a confronto. Rb
20.30 Padre Pio - Un santotra noi.
21.00 Miss Marple. Tel
Miniserie
22.40 I grandi santuari
22.10 Sorelle Materassi. Film (R)
23.30 Santo Rosario. Da Pompei
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.00 La coroncina della...
15.20 Salmi. Preghiere
15.25 Siamo noi
17.30 Diario di Papa Francesco
18.00 Santo Rosario
18.50 Il tempo vola. Rb
19.00 L'ispettore Derrick. Tel
20.00 Santo Rosario
20.30 Tg a confronto. Rb
21.00 Toto Tarzan. Film
22.30 Retroscena memory
23.05 Santo Rosario. Da Pompei
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.00 La coroncina della...
15.20 Salmi. Preghiere
15.25 Siamo noi
17.30 Diario di Papa Francesco
18.00 Santo Rosario
18.50 Il tempo vola. Rb
19.00 L'ispettore Derrick. Tel
20.00 Santo Rosario
20.30 Tg a confronto. Rb
21.00 Help. Talk show
22.30 Gli anni e i giorni. Doc
24.00 Santo Rosario. Da Pompei
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.00 La coroncina della...
15.20 Salmi. Preghiere
15.25 Siamo noi
17.30 Diario di Papa Francesco
18.00 Santo Rosario
18.50 Il tempo vola. Rb
19.00 L'ispettore Derrick. Tel
20.00 Santo Rosario
20.30 Tg a confronto. Rb
21.00 Nati ieri. Serie Tv
22.30 Post magazine
23.30 Santo Rosario. Da Pompei
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.00 La coroncina della...
15.20 Salmi. Preghiere
15.25 Siamo noi
17.30 Diario di Papa Francesco
18.00 Santo Rosario
18.50 Il tempo vola. Rb
19.00 L'ispettore Derrick. Tel
20.00 Santo Rosario
20.30 Tg a confronto. Rb
21.00 Filumena Marturano. Film
22.40 Retroscena. Speciale
23.30 Effetto notte. Rb
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
7.15 La chiesa nella città. Rb
8.00 Guerrino consiglia. Rb
8.15 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 Mondo agricolo. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Sanford & Son. Tel
19.00 Transport. Rb
19.30 Novastadio. Rb sportiva
23.00 L'arca del dottor Bayer. Tel
24.00 Vie verdi. Rb
1.00 Occasioni da shopping
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
6.00 Musica e spettacolo
6.15 Borghi d'Italia. Rb
6.45 Shopping
13.00 Salutesanità. Rb
13.30 Novastadio. Rb sportiva
18.00 Shopping
18.30 91° minuto. Rb sportiva
19.30 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Supercross USA. Rb
24.00 Goodlife. Rb
0.30 Terre del Garda
1.30 Ora musica. Videoclip
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.15 Mondo agricolo. Rb
8.00 Guerrino consiglia. Rb
8.15 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 Mondo agricolo. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Vie verdi. Rb
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.45 Prima comunione. Film com
23.00 Goodlife. Rb
23.30 Mondo agricolo. Rb
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.15 Mondo agricolo. Rb
8.00 Guerrino consiglia. Rb
8.15 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 Mondo agricolo. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Sanford & Son. Tel
18.30 CISL. Speciale
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio. Rb sportiva
23.00 L'arca del dottor Bayer. Film
24.00 Mondo agricolo. Rb
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.15 Mondo agricolo. Rb
8.00 Guerrino consiglia. Rb
8.15 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 Goodlife. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Parananza
18.30 La chiesa nella città. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Griglia di partenza. Rb sportiva
23.00 Goodlife. Rb
0.30 Video top
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.15 Mondo agricolo. Rb
8.00 Guerrino consiglia. Rb
8.15 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 Goodlife. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Vie verdi. Rb
19.00 Meteo Live
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Linea d'ombra. Talk show
23.00 Affari con le ruote. Rb
0.15 Mondo agricolo. Rb
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.35 A-Team. Tel
10.30 Zeus alla conquista di Halloween.
Film comm
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
14.00 Pretty little liars. Tel
16.30 Incantesimi d'amore. Film sentim
19.00 Love bugs. Sitcom
19.15 Il regno di Ga' Hoole. Film anim
21.10 Madagascar 3: ricercati in Europa.
Film animazione
Miniserie Tv (1a parte)
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.50 Le frontiere dello spirito. Rb rel
10.00 The chef. Rb
11.00 Le storie di "Melaverde". Rb
12.00 Melaverde. Rb
13.40 L'arca di Noè. Rb
14.00 Domenica Live. Contenitore
18.45 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Paperissima sprint. Show
21.10 I Cesaroni 6. Serie Tv
23.30 Maurizio Costanzo Show-La storia
0.20 X-Style. Rb moda e costume
1.40 Rassegna stampa
Talk show
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.05 Cuore ribelle / Carabinieri
10.35 Sai cosa mangi?. Rb
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 Ieri e oggi in Tv. Varietà
17.00 Il comandante Florent. Tel
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Quinta colonna. Talk show
23.55 Terra!. Rb
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.15 Vie verdi. Rb
8.00 Guerrino consiglia. Rb
8.15 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 Mondo agricolo. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Sanford & Son. Tel
18.30 CISL. Speciale
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.45 Linea d'ombra Lombardia.
Talk show
23.00 Supercross USA. Rb sportiva
Talk show
Talk show
Talk show
Talk show
Serie Tv
V
TELEVISIONE
Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche ·
Rubriche · Rubriche
CINEMA
Docufilm sui papi santi Leopardi, no
Becciu: "evento unico" agli stereotopi
(AgenSIR)
di MARCO TESTI (AgenSIR)
“U
n momento davvero unico”. Così monsignor Giovanni
Angelo Becciu, sostituto per gli affari generali della Segreteria di Stato della Santa Sede, ha definito quanto “abbiamo
vissuto il 27 aprile scorso: il Santo Padre Francesco, alla presenza
del Papa emerito Benedetto XVI, ha proclamato santi Giovanni
XXIII e Giovanni Paolo II, due Papi che hanno segnato la storia
della Chiesa e del mondo nel XX secolo”. Introducendo a Roma,
nella giornata di apertura del Festival Internazionale del Film che
si chiude proprio oggi, la visione del docufilm in 3D 27 aprile 2014.
Racconto di un evento, realizzato dal Centro televisivo vaticano (Ctv)
e da Sky, monsignor Becciu ha ricordato “un evento che accomuna” i due Papi santi: 'Il Concilio Ecumenico Vaticano II'. Papa
Roncalli, ha spiegato l’arcivescovo, “ha pensato, voluto e convocato l’assise conciliare; Karol
Wojtyla, oltre a essere stato
un padre conciliare, è stato
uno dei più lucidi interpreti del Concilio, soprattutto
per quanto riguarda il rapporto Chiesa-mondo, la
cui riflessione trova esito
nella costituzione Gaudium
et Spes”.
Nel giorno della loro canonizzazione, ha ricordato
Becciu, “tutto il mondo ha
potuto seguire, attraverso la regia del Ctv, il racconto di quell’evento così suggestivo”.
“Come si sa – ha aggiunto mons. Becciu –, l’evento è qualcosa
che eccede l’ordinario, che s’impone all’attenzione, che va oltre la
normalità delle cose che accadono. Per questo motivo, per offrire la
possibilità di una fruizione immersiva a coloro che non potevano
essere presenti a Roma, il Ctv ha prodotto con Sky Italia, Germania
e Inghilterra, un racconto in tridimensionale distribuito non solo in
Tv ma anche in oltre mille cinema del mondo. Siamo grati a tutti
coloro che si sono adoperati per raccontare la canonizzazione del
27 aprile. È stato un notevole sforzo di organizzazione e di lavoro
condiviso: oltre 150 tecnici, 9 satelliti, 40 telecamere, 4 regie mobili”. Per l’arcivescovo, immergersi “nella narrazione del racconto di
tale evento” è “come sfogliare un quaderno di appunti e di ricordi,
di pensieri sospesi e decisioni assunte per le inquadrature, i punti di vista, le ottiche da mettere in campo. Un racconto che apre
anche a luoghi meno conosciuti della vita ordinaria della Santa
Sede: dall’Archivio Segreto alla Cappella Paolina, l’Aula delle Benedizioni e la Sala Ducale, la Sala Regia, il Braccio delle Dame e
la Scala Pio IX”. Senza dimenticare “i compagni di viaggio” del
docufilm, quali Dario Fo, Pupi Avati e Aldo Grasso”.
EducAzione
A
Mario Martone, con Il giovane favoloso, è riuscita una delle imprese più difficili, e non
solo nel cinema: mettere insieme immaginario
collettivo e profondità di introspezione alle prese
con uno degli autori più letti in assoluto, almeno
nel Belpaese, ma anche prigioniero da due secoli di uno stereotipo duro a morire: il rapporto
tra pensiero e corpo. Era questo uno dei motivi
spinosi che poteva creare qualche problema al
regista, che ha superato la prova, anche se con
qualche concessione alla oleografia leopardiana,
come quando il poeta recita i versi dell’Infinito
mentre sarebbe stato meglio limitarsi all’inquadratura di lui e della natura circostante, con i versi scanditi dalla voce fuori campo. Anche perché
sarebbe stato in linea con il messaggio che scaturisce da questo Leopardi: non ci può essere coincidenza assoluta tra corpo e pensiero, e questo
vale per tutti quelli, critici compresi, che hanno
tentato in tutti i modi di imprigionare Leopardi
dentro anguste gabbie ideologiche.
La scena in cui il poeta alza la voce di fronte a quegli intellettuali che cercano di attribuire
il “pessimismo” al suo stato fisico, è la chiave
per capire il messaggio dell’intero film. Il regista
opera in modo tale che non si possa però dire
neanche il contrario, che cioè il corpo e il vissuto
di Leopardi non abbiano influenzato il suo pensiero e la sua poetica. Dove sta la verità, allora?
Nel fatto che anche se riuscissimo a ripercorrere
minuto per minuto la vita del grande poeta non
avremmo che scarse briciole del senso della sua
lirica e del suo pensiero più recondito.
La letteratura non è che una piccola parte
dell’animo dell’uomo, ne riflette alcuni aspetti,
ma non è l’uomo, così come non lo è il suo aspetto fisico. È stato così che una serie di successive
incrostazioni si sono sedimentate sull’immagine
dell’autore dell’Infinito, senza coglierne quasi
mai l’aspetto profondo, impresa impossibile dal
momento che ogni nostra ricostruzione è influenzata dalla prospettiva individuale e quindi
parziale dalla quale noi guardiamo. Il regista del
Giovane favoloso sapeva che il rischio era questo,
e si è attenuto alla poetica, quella ricavabile dallo
Zibaldone, dalle Operette morali e da alcune tra
le più celebri liriche.
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
SANITARIA
UNA NUOVA POSSIBILITÀ DI DIAGNOSI
portanza di una diagnosi precoce e accurata per la sua
prevenzione – che si basa sullo screening attraverso il
quale, ogni due anni tra i 50 e i 70 anni, si effettua la
ricerca sangue occulto nelle feci – e una cura adeguata;
quando lo screening è positivo richiede una colonscopia
tradizionale endoscopica ogni 5 anni.
Negli ultimi decenni lo sviluppo di scienza e tecnologia applicate alla medicina ha fatto grandi progressi,
mettendo a disposizione nuovi strumenti diagnostici,
sempre più accurati e soprattutto meno invasivi. Sin dal
1994, per esempio, si è sviluppata la colonscopia virtuale, ormai ben consolidata nella pratica clinica, grazie
anche alle nuove apparecchiature di tomografia computerizzata (TC) multistrato, particolarmente veloci.
La colonscopia virtuale è un esame radiologico effettuato con la TAC (che ha completamente sostituito il
“clisma opaco” a doppio contrasto) e permette di esaminare la parete interna dell'intestino.
Perché “virtuale”? Perché questa analisi viene realizzata attraverso il computer. Infatti, dopo l’esame effettuato al paziente in radiologia, le immagini vengono
rielaborate da un software. Per certi versi, è come se si
trattasse di vedere un film di fantascienza, in cui l’occhio del radiologo naviga all’interno del colon disteso
dall’aria, per esplorare con una telecamera mobile le pareti dell’intestino. Le immagini ottenute sono le stesse
che potrebbe vedere il gastroenterologo durante una colonscopia tradizionale, e consentono la ricerca di tutte
le minime irregolarità, della parete intestinale.
La colonscopia virtuale è un esame molto semplice
per il paziente, innanzitutto perché non è indispensabile
preparare l’intestino completamente pulito dai residui
fecali: essi verranno “colorati” da un mezzo di contrasto solubile in acqua, bevuto del paziente alcune ore
In neretto le trasmissioni in
contemporanea con “InBlu”
RUBRICHE
SABATO ORE 9: “Segui londa”,
consigli per il weekend; ORE
11: “TuttInCampo”, anticipazioni sul weekend sportivo.
DOMENICA ORE 14.30: “Domenica Sport”, aggiornamenti
in diretta dal mondo del calcio.
LUNEDÌ ORE 19: “Sala Stampa
Sport”, commenti e interviste
della domenica sportiva.
MERCOLEDÌ ORE 21.30: “ERadio” con Max Fabretto.
VENERDÌ ORE 21.30: “La Classifica” con dj Flash.
Città Solidale
Una programmazione partecipata
prima dell’esame (e quindi non iniettato).
Il paziente, quindi, dovrà effettuare solo una blanda
preparazione, che prevede una dieta priva di scorie, pochi lassativi e l’assunzione di acqua nei due giorni precedenti l’esame. Il giorno dall’esame potrà presentarsi
in Radiologia da solo, in quanto non è prevista alcuna
sedazione o l’uso di farmaci (se non di Buscopan endovena, per permettere una ottimale distensione dell’intestino).
La procedura, complessivamente, dura circa 15 minuti e, terminato l’esame, dopo lo svuotamento dell’aria
e la rimozione della sonda rettale, il paziente può tornare subito a casa, anche guidando l’auto.
Oggi la colonscopia virtuale è una metodica particolarmente sicura e tollerata, raccomandata nelle persone
asintomatiche di età superiore ai 50 anni, per lo studio
delle malattie del colon nel sospetto di polipi, tumori
o di diverticoli, nei casi di intolleranza o di rifiuto alla
coloscopia endoscopica tradizionale, o nei casi in cui
questa sia controindicata per l’età, per i rischi collegati
alla metodica o dopo una colonscopia tradizionale incompleta.
Esistono solo alcune controindicazioni, infatti questa procedura non è opportuna in alcuni pazienti: quelli
con una diverticolite in fase acuta – in quanto l’aria introdotta potrebbe perforare un diverticolo – in cui l’esame potrà essere effettuato solo a distanza di almeno tre
mesi dalla risoluzione del quadro infiammatorio; risulta
controindicata anche nei pazienti con sospette patologie infiammatorie, come il Morbo di Crohn o la colite
ulcerosa.
La prenotazione dell’esame prescritto viene effettuata direttamente in Radiologia, dove verranno forniti
eventuali chiarimenti sulla metodica e verranno consegnati: la nota informativa, il consenso informato, le
modalità di preparazione all’esame, oltre al mezzo di
contrasto da bere prima dell’esame stesso.
* Direttore dell’Unità Operativa
di Radiologia
LA FARMACIA ORGANIZZA
giornate di consulenza
IN NATUROPATIA E IRIDOLOGIA
VIA KENNEDY 26/B • TEL. 0373 256059 - CREMA
[email protected] - www.farmaciacontenegri.it
ORARIO:
6.30: Inizio programmi
6.50: Il Vangelo del giorno
7.12: Il Santo del giorno
7.20: Orizzonti Cristiani
8.00: Santa Messa in diretta
dal Duomo di Crema
9.00: GR flash. A seguire, “Vai
col liscio”
10.08: Rassegna stampa locale
11.00: GR flash. A seguire,
“Radio mattina”
12.00: GR flash
12.30: Gazzettino Cremasco,
edizione principale
13.00: GR 2000
13.15 – 17.00: Musica e intrattenimento
17.00: Musica
18.00: GR 2000 ediz. serale
18.30: Gazzettino Cremasco
della sera
AL VIA GLI INCONTRI PER STENDERE IL CALENDARIO 2015
Colonscopia virtuale
l tumore del colon retto, in termini di frequenza, è
Iuomini
al quarto posto tra le neoplasie diagnosticate negli
e al terzo nelle donne. È quindi evidente l’im-
Programmi
CREMA
a cura dei Medici dell’Ospedale Maggiore di Crema
dott. GIAMPAOLO BENELLI *
Anche il delicatissimo problema di una possibile fede di Leopardi è affrontato con grande equilibrio: le oscillazioni del poeta non ci
permettono di dare un giudizio definitivo. Un
momento del film ci dà il senso esatto di questa
complessità, quando il poeta parla del dubbio,
paradossalmente la sola certezza che per lui un
uomo può avere. Questo dubbio non è la negazione assoluta di un senso: cento anni più tardi
i fisici lo applicheranno alle cose di scienza che
a fine Ottocento sembravano leggi certe e ineludibili.
Una delle scene più suggestive è quella in cui
la natura, parlando con l’islandese della celebre
Operetta morale, sotto forma di statua in continua
trasformazione, afferma: “Quando io vi offendo
in qualunque modo e con qual si sia mezzo, io
non me n’avveggo”. La scena la dice lunga sulla
cosiddetta ideologia leopardiana: noi non possiamo dire molto sul mondo e sul cosmo, anche
perché non ne abbiamo le chiavi, e quindi è lecito dubitare e delle interpretazioni medesime
dell’universo, e della nostra capacità di dare un
senso alle cose. La sua sospensione del discorso
teologico (Loretta Marcon, una delle più accreditate esperte di Leopardi, sostiene che egli fosse
credente) non è una professione di nichilismo o
di ateismo, ma una disamina della condizione
dell’uomo nel rapporto con la natura che lo circonda.
Non è in realtà Pasolini la figura più prossima
a questo Leopardi, (interpretato in modo assai
convincente da Elio Germano), come da più parti è stato affermato, sebbene il senese Federigo
Tozzi, vissuto cento anni dopo: ambedue si sono
scontrati con una provincia inclemente e talvolta
crudele con i non sottomessi alle sue abitudini,
ambedue hanno sognato la gloria e l’affermazione a riscatto della mediocrità del proprio presente, ambedue hanno scritto della violenza cieca e
implacabile di una vita in cui sembra regnare il
caos, senza mai tagliare i ponti con la possibilità di altro, al di fuori della materia. Tozzi era
credente, ma nelle sue opere la realtà sembra
in balìa del caos. Il film di Martone ha questo
grande pregio, di non aver generalizzato e svilito
il complesso pensiero di Leopardi, riportandolo
alle sue coordinate storiche, culturali e private,
senza ingabbiarlo in stereotipi superficiali
8.30-12.30 E 15.00-19.30. SABATO 8.30 - 12.30 E 15.00-19.00
empo di programmazione e di novità al
TMartedì
Cisvol in vista dell'attività del 2015.
scorso, 21 ottobre, si è, infatti,
tenuto un primo incontro esplorativo con le
associazioni cremasche in vista della stesura del documento di programmazione 2015
che verrà presentato ai soci del centro servizi per il volontariato il prossimo 12 novembre a Cremona, presso la sede provinciale
del Cisvol di via San Bernardo, alle 17.30.
Presenti presso la sede cremasca del Cisvol,
in via Edallo a Santa Maria, i rappresentanti di una decina di associazioni, tra cui
Mariangela Marchetti dell’associazione Alfio Privitera, alla sua
prima uscita come
consigliere cremasco all’interno del
direttivo del centro
servizi.
Nel corso del pomeriggio si sono
raccolti
parecchi
suggerimenti pratici: più presenza sul
territorio, banca del
tempo, ricerca volontari e tanto altro
che finirà sul piatto
del prossimo anno di
lavoro. La riunione è
stata condotta dalla
responsabile cremasca del centro servizi Elena Crotti (nella
foto). Presenti anche il presidente del Cisvol
Giorgio Reali e il direttore Francesco Monterosso, oltre al portavoce del Forum territoriale del terzo settore cremasco Nicola
Cappabianca.
“Abbiamo colto questa occasione”,
spiega Reali, “per informare che a livello
regionale e nazionale si è sviluppato un
forte dibattito che ha per oggetto il futuro
dei Centri di Servizio per il Volontariato
e in particolare la loro articolazione territoriale; le proposte in circolazione ipotiz-
zano un futuro dimensionamento su base
interprovinciale o regionale. La Presidenza e il Direttivo Cisvol stanno seguendo e
partecipando al confronto con la massima
attenzione, allo scopo di garantire la salvaguardia della territorialità e della prossimità di Cisvol e di tutti i CSV. Sarà nostra
cura mettere al corrente i soci Cisvol degli
eventuali sviluppi”.
Il prossimo appuntamento riservato alle
associazioni e alla costruzione dei prossimi eventi e iniziative è fissato per lunedì 27
ottobre alle 20.30 presso il saloncino del
Duomo in via Forte 3 a Crema. In questo
caso si inizieranno
a raccogliere idee
in vista della Nuova festa del volontariato di Crema e
del cremasco. Dopo
l’anno di stop che
ha segnato la storia
della kermesse, che
era giunta alla sua
quindicesima edizione ma che iniziava a mostrare le
corde del tempo, si è
deciso di rinnovare
la modalità di organizzazione di questo appuntamento
annuale.
Tutte le associazioni sono quindi invitate
a partecipare a questo primo momento di
confronto nel quale, attraverso la raccolta
di idee e proposte sui vari aspetti della festa
(temi, eventi, logistica), si metteranno le
basi per un nuovo modo di realizzare questo significativo evento di promozione del
volontariato.
L'appello/invito è rivolto a tutte le realtà
associative del terzo Settore. Il Cisvol chiede agli interessati la conferma della presenza attraverso posta elettronica all'indirizzo
[email protected]
43
44
La Cultura
SABATO 25 OTTOBRE 2014
PRO LOCO
CENTRO CULTURALE G. LUCCHI
Lo spirito
diventa forma
Lectio Dantis: l’XI
canto del Paradiso
INAUGURATA SILEATUR,
LA MOSTRA DI LIBERO DONARINI
S
ileatur è il titolo della mostra del maestro
Libero Donarini ospitata presso i locali
della Pro Loco di Crema in piazza Duomo,
22 (da martedì a domenica ore 10-12 e 1518-30). “La pittura è silenzio e mistero”
ha spiegato l’artista il giorno dell’inaugurazione, sabato 18 ottobre, davanti al pubblico che ha risposto numeroso e pieno di
interesse. Erano presenti il sindaco Stefania
Bonaldi, l’assessore alla Cultura Paola Vailati, il presidente del consiglio comunale
Vincenzo Cappelli, il consigliere comunale
Antonio Agazzi, l’ex presidente della Pro
Loco Luigi Ferrigno e l’attuale presidente
Elena Moretti. Presente anche il sindaco
di Pieranica Valter Raimondi. La mostra
sarà aperta al pubblico fino a domenica 2
novembre.
“Ciò che mi stupisce delle sue opere è che
ogni volta raccontano qualcosa di diverso”
ha commentato il primo cittadino di Crema. Roberto Bettinelli – giornalista e critico
d’arte – ha tenuto una breve introduzione
sui lavori che raccontano la produzione degli ultimi anni: “È il testimone di una tecnica impareggiabile che accoglie le suggestioni di una tradizione che comprende Piero
di MARA ZANOTTI
P
aolo Mezzadri, fino a quattro anni fa era amministratore delegato di un’azienda familiare che contava 40 dipendenti:
una vita in mezzo ai numeri e
all’economia. Una vita non sua.
Ora Mezzadri, che avrebbe voluto fare l’archeologo, lavora
con il ferro – “un tempo lo odiavo” – che è diventato parte della
sua vita, anzi, la sua vita stessa.
Nei chiostri interni della Fondazione San Domenico, all’aperto, tra l’erba un po’ troppo alta,
“ma perfetta”, Mezzadri illustra
alla stampa e a Ombretta Cè,
consigliera della Fondazione
sempre presente alle proposte
della rassegna Arteatro, il suo
modo di lavorare: “Creo pezzi
unici, che mi danno emozioni,
che raccontano i miei sogni, le
delusioni, le sofferenze… insomma che mi rappresentano.
Ho portato alcune opere di
un’installazione di 28 cubi di
ferro, non tutti naturalmente:
quello laggiù mi stava troppo
stretto, ero stanco di tanta chiusura così ieri sera l’ho schiacciato con una lastra e adesso mi
piace moltissimo, mi fa sentire
A
l Teatro “A. Ponchielli” di
Cremona domenica 19 ottobre alle ore 15.30 è andata in
scena la seconda replica del nuovo allestimento del Don Giovanni
di Mozart, titolo già ospitato più
volte nel cartellone cremonese,
ma mai reinterpretato in termini
così audaci. Le polemiche già innescate dopo il primo spettacolo
del 17 sono apparse del tutto giustificate da una messa in scena
decisamente scioccante. Infatti la
regia dell’inglese Graham Vick ha
spostato l’azione ai giorni nostri,
rendendo il personaggio eponimo
simbolo di ogni possibile nefandezza, espressione del male in
quasi tutte le forme oggi presenti.
Ne è uscita una visione molto forte
e provocatoria, che ha trovato sul
palco un cast compatto e determinato nel rendere pienamente le
intenzioni sceniche, culminate nel
momento finale della cena con la
statua del Commendatore, dove
in realtà le portate sono divenute
la cinica successione delle diverse
perversità a cui il protagonista ha
potuto abbassarsi. L’azione in ogni
caso, a parte qualche incongruenza con il testo originale, ha funzionato alla perfezione per tutti e due
gli atti, adattandosi al già audace
Inaugurazione della mostra di Libero Donarini: da
sinistra Agazzi, Bonaldi, Moretti, Donarini e Vailati
della Francesca, il Morandi ‘metafisico’, il
surrealismo di Dalì fino alle punte più idealizzanti del realismo novecentesco”.
I dipinti del maestro cremasco evidenziano ormai un completo abbandono della
fase astratta e riscoprono il fascino della figura. Sono dominati dai dettagli dei frutti,
delle piante e degli insetti che vivono nel
giardino della casa dell’artista a Pieranica. Donarini ha un rispetto assoluto per
il mestiere e interpreta il lavoro in modo
quasi monastico: “Disegno e dipingo per
ore, ogni giorno. È la mia preghiera quotidiana”. La freschezza e la sorpresa che generano i suoi piccoli dipinti vengono dalla
capacità di sottoporre il dettaglio visivo a
un processo di riduzione che tende verso la
rappresentazione della forma universale.
Allo stesso modo degli enigmi di De Chirico la realtà giunge allo sguardo dello spettatore insolita e piena di meraviglia. L’ammirazione per i grandi maestri e la ricerca
della perfezione si fondano sullo studio dei
testi più autorevoli: il Libro dell’Arte di Cennino Cennini, il Trattato della pittura di Leonardo Da Vinci e il Piccolo trattato di tecnica
pittorica di Giorgio De Chirico. “La fretta
non mi interessa, è un segno di decadenza.
Amo le cose fatte bene…” spiega Donarini
che prepara le tele con impasti particolari e
utilizza tecniche antiche come la grafite e la
punta d’argento.
Si tratta di una produzione complessa che
non esclude l’inclinazione ludica e fantastica come dimostra la serie dei ‘pinocchietti’.
Ma il significato autentico della pittura di
Donarini è religioso. Nei suoi quadri la luce
investe gli oggetti con un chiarore sovrannaturale. Sullo sfondo si rompe la scatola
della razionalità prospettica e si afferma la
rappresentazione dell’infinità dello spazio.
“Dipingo il mio mondo, ma non sono io il
protagonista. Mi limito a registrare ciò che
vedo. E ciò che vedo e tocco con mano ogni
giorno è la bellezza del creato” dice l’artista. Una figura controcorrente.
In un’epoca che ha visto l’arte estromettere il significato del sacro e penalizzare la
sapienza manuale a tutto vantaggio della
provocazione, il suo mite eroismo afferma
il più alto rispetto per il mestiere e l’attualità di una storia pittorica che infonde la
presenza dello spirito nella gioiosa severità
della forma”.
FONDAZIONE SAN DOMENICO
Peso d’uomo, quando
il ferro parla all’anima
OGGI APRE
LA PERSONALE
DI PAOLO
MEZZADRI
Paolo Mezzadri e Ombretta Cè
dinnanzi a un’opera dell’artista
libero. I prossimi pezzi che porterò li sto facendo in questi giorni. Ho una forte ansia e ciò che
creo mi sembra già superato, ho
bisogno di andare avanti”. È
sufficiente ascoltare la sua voce
mentre spiega le sue opere: scale
alte e tortuose, come quelle che
libretto abilmente costruito da Da
Ponte. L’incantevole discorso sonoro creato dal genio di Mozart
è così fluito comunque in maniera naturale ed elegante dal punto
di vista vocale, essendo affidato a
un gruppo di cantanti, alcuni vincitori dell’ultimo concorso As.Li.
Co, decisamente valido e affiatato.
Sicuro e disinvolto, appoggiato da
capacità sceniche e da potenti doti
vocali Gezim Myshketa nei panni,
più volte mutati, del protagonista,
adattatosi di volta in volta a scenografie (curate come i costumi
da Stuart Nunn) che con pochi
ma efficaci tratti hanno reso ogni
momento delle vicenda, perennemente in bilico tra la meraviglia
musicale e lo squallore della vita
rappresentata.
Soprano di grandi risorse Valentina Mastrangelo quale Donna
Anna, ben affiancata dal tenore
Matteo Mezzaro, nel ruolo del fidanzato Don Ottavio. Mariateresa
Leva, la Donna Elvira tradita ma
che sempre spunta nel vano tentativo di recuperare l’amore e l’onore
di Don Giovanni, ha trovato un
esordio un po’ in sordina, acquistando poi sicurezza nel corso della
turbolenta azione. Gradevole pure
la coppia di Zerlina e Masetto, ri-
metaforicamente saliamo ogni
giorno con la nostra vita, oppure un urlo che non si percepisce
solo con la voce; Mezzadri vibra
della sua arte: il ferro gli scorre
nelle vene. Le lettere scritte con
il laser o a mano, incise in vecchie lamiere di ferro arruggini-
to, profumato di storia, di tempo, ma anche di cambiamento
e innovazione sono al centro di
molte creazioni, lettere come
comunicazione, non facile e
spesso confusa.
La mostra in allestimento
subito incuriosisce: non immaginiamo l’impatto che potrà
avere negli spazi così eleganti
ma egualmente moderni della
Fondazione San Domenico sabato, quando, alle ore 17 verrà
inaugurata.
E anche il titolo sembra perfetto: Peso d’uomo. Mezzadri ora
è impegnato nel recupero di una
vecchia Filanda a Soresina, un
luogo di ‘archeologia industriale’ dove potrà lavorare la materia che più interpreta la sua
necessità/voglia di espressione,
il ferro con il quale, quotidianamente si confronta. La mostra,
originale, intensa capace di
esprimersi dentro e fuori (prevista anche un’installazione negli
spazi del Mercato Austroungarico) rimarrà aperta fino domenica 9 novembre con i seguenti
orari: martedì-sabato ore 16-19,
domenica 10-12 e 16-19.
Personalmente non mancherò
a questo piccolo-grande evento.
Don Giovanni tra shock
e apprezzamenti
sultata ancora più caratterizzata
dall’originale versione, affidata
alla brava Alessandra Contaldo e a
Davide Giangregorio. Applaudito
pure il Commendatore dalle tonalità profonde di Cristian Saitta,
mentre non giovanissimo ma ben
calato nel ruolo il Leporello dalla
sicura vocalità di Andrea Concetti.
L’orchestra ha letto con ricchezza
di colori e sensibilità la pregevole
di MARA ZANOTTI
I
l Centro Culturale Diocesano G. Lucchi, torna con una Lectio
Dantis – dopo quella proposta in occasione della Festa della Donna
–, un evento che si terrà giovedì prossimo 30 ottobre alle ore 21 presso
la sala Pietro da Cemmo del Museo Civico di Crema e del Cremasco.
L’appuntamento, che si annuncia di grande qualità culturale, è
stato illustrato lunedì pomeriggio presso il Centro Pastorale di via
Civerchi da Diego Capone, Arrigo Fusarbassini presidente del Lions
Club Serenissima, Lina Casalini, Francesco Maestri e Clara Guercilena, per il Lucchi.
L’iniziativa è frutto di una collaborazione tra la commissione Santi
e Testimoni e la sezione Teatro del Centro Culturale Diocesano; si
tratta infatti di un evento che pone il culto di San Francesco in un
contesto letterario e teatrale: la Lectio Dantis sarà curata da mons.
Carlo Ghidelli che proporrà brani scelti e commentati dall’XI Canto
del Paradiso della Divina Commedia, dove Dante pose la figura di San
Francesco. La serata inoltre sarà dedicata al nostro Papa. Una scelta
dunque di merito e di grande impatto per chi interverrà, sia per il soggetto scelto che per i protagonisti della serata. Oltre a Mons. Ghidelli,
già vescovo di Lanciano-Ortona, la ‘lectio’ sarà arricchita dall’introduzione a cura di don Gianfranco Mariconti, presidente del Centro
Lucchi, e da Arrigo Fusarbassini: “Il Lions Club Serenissima, non
appena è stato contattato per partecipare alla proposta, ne ha subito
compreso il valore. Particolarmente sensibile a un service culturale,
il Lions ha apprezzato la qualità del programma”, ha commentato
Fusarbassini. Aspetto che qualifica la serata è anche l’intervento dei
‘nostri’ poeti Lina Casalini e Francesco Maestri che daranno lettura
del Canto di Dante: “Siamo stati felici del coinvolgimento anche se si
tratta di un Canto difficile e impegnativo di cui daremo lettura sia con
la voce sia con il cuore. Sarà una riscoperta di questo favoloso santo
che è Francesco” hanno concluso Casalini e Maestri.
Clara Guercilena ha invece sottolineato come anche in occasione
della prima ‘lectio’ il numeroso pubblico abbia apprezzato il ritorno
al classico mentre Diego Capone, che ha coordinato la presentazione
dell’iniziativa, ha chiuso confermando la collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Crema – retto da Paola Vailati
– con il quale a giugno verrà organizzato un evento dedicato alle Confessioni di Sant’Agostino. Un’attenzione alla cultura classica dunque
che ne conferma il valore, l’attualità e l’importanza.
Giovedì prossimo coronerà la Lectio Dantis l’accompagnamento
musicale di Claudio Demicheli, noto musicista cremasco esperto in
strumenti antichi. Quindi un breve rinfresco chiuderà la “serata-evento” della prossima settimana.
TEATRO S. DOMENICO: spettacolo FATF
D
omani, domenica 26 ottobre, al teatro San Domenico verrà proposto lo spettacolo Aligapù, offerto dal Franco Agostino Teatro
Festival, a ingresso libero e al quale tutti sono invitati, bambini, ragazzi e famiglie... amanti della magia del teatro! Aligapù è uno spettacolo che nasce da tre filastrocche in rima di Emanuele Luzzati (Alì
Babà, La gazza ladra, Pulcinella e Il pesce d’argento) realizzate in modi
molto diversi, in virtù di un’agevole ed eclettica struttura scenica. Lo
spettacolo è diretto dalla cremasca Veronica Rocca che sarà anche
sul palco con Annalisa Zini, Giancarlo Nardone e Alfredo Barausse.
M. Zanotti
CENTRO LUCCHI: Cineforum d’autunno
TEATRO PONCHIELLI
PUBBLICO
PERPLESSO, MA
NON SONO
MANCATI APPLAUSI
CONVINTI
I relatori della conferenza stampa di lunedì
partitura, guidato dalla bacchetta
del maestro venezuelano José Luis
Gomez-Rios e altrettanto abile il
Coro del circuito, impegnato nel
canto e nelle coreografie di Ron
Howell. La platea, nella quale
sono scesi pure gli artisti per un’azione a tutto campo, ha manifestato qualche comprensibile dissenso,
ma nel complesso si può affermare
che l’esperimento sia riuscito nei
confronti di un pubblico totalmente catalizzato dallo spettacolo. Tradizionale, se così si può definire, il
finale, ma Don Giovanni seduto
in platea che guarda gli altri personaggi in procinto di spogliarsi
diventa davvero l’unico perverso
colpevole? Prossima opra lirica in
cartellone venerdì 14 e sabato 15
novembre con il Nabucco di Verdi.
Luisa Guerini Rocco
I
l Centro Culturale Diocesano “Gabriele Lucchi” propone il consueto Cineforum d’autunno nei giorni 10,17, 24 novembre prossimi
alle ore 21 presso la Multisala di Porta Nova Crema. I film saranno
in ordine di data: Le meraviglie di Alice Rohrwacher, Anime nere di
Francesco Munzi, Un giorno devi andare di Giorgio Diritti. Scopo è individuare, il più esattamente possibile, l’idea centrale e quelle laterali
che il regista ha voluto esprimere attraverso il filo narrativo e le varie
modalità audiovisive, per poterne dare in seguito una valutazione
estetica e morale. I temi dominanti dei tre film sono rispettivamente:
l’amore per la natura, la mafia, l’evangelizzazione e l’educazione.
Può essere interessante, per un cristiano, verificare se le tre storie di
questi film avvengono come se Dio esistesse o non esistesse.
Il dott. Lauro Sangaletti presenterà i film e coordinerà il dibattito.
CINEMA: Orizzonti Mediterranei
D
urante la serata del 30 ottobre, alle ore 21 verrà proiettato presso la Multisala Porta Nova il film documentario Orizzonti Mediterranei. Seguirà una discussione su migrazione, sbarchi, tratta di
esseri umani. Saranno presenti in sala le registe e la psichiatra Enza
Malatino, che ha collaborato alla raccolta delle storie delle donne migranti. Sarà moderato dalla dott.ssa Clara Ghizzoni, psicologa-psicoterapeuta-counselling interculturale. Le tematiche affrontate dal film
rivestono un problema di grande attualità, quello della migrazione e
degli sbarchi, che riguarda, in misura esponenziale, la terra di Sicilia
oltre che l’Italia e l’intera Comunità europea. Il racconto si snoda tra
testimonianze dirette, generosamente, ma non senza difficoltà, accordate da migranti e donne vittime di stupri e violenze, lungo un filo
conduttore che cerca di trasmettere notizie e immagini su una tra le
più gigantesche tragedie umane di questo nostro tempo. L’evento è
sostenuto, dal Comune di Crema (Assessorato alla Cultura), dall’Associazione Papa Giovanni XXIII e dall’Istituto dell’Approccio Centrato sulla Persona. Ingresso euro 5,70.
45
SABATO 25 OTTOBRE 2014
VELA
Regata Castagne
CALCIO SERIE D
di FEDERICA DAVERIO
A
ncora un finale da brivido e i tre punti che mestamente sfilano da sotto
il naso dei cremaschi: domenica scorsa al Voltini tra Pergolettese e Olginatese, infatti, la gara
è terminata 2-2 e il pareggio degli ospiti è arrivato
proprio poco prima dello scadere. Il match era iniziato sotto i migliori auspici: dopo soli 9 minuti Lorenzi
metteva a segno la centesima rete in carriera a dimostrazione del predominio gialloblù. Dopo qualche altra occasione non ben sfruttata, la Pergolettese calava il ritmo e
l’Olginatese con una punizione di Greco trovava il pari al
minuto 30.
La ripresa si apriva con il raddoppio di Lorenzi, ma al
quattordicesimo minuto per doppia ammonizione veniva
espulso capitan Scietti e gli ospiti iniziavano l’assalto alla
porta cremasca. Assalto che si concretizzava con il pareggio
beffa allo scadere con la palla sui piedi di Merlo che infilzava
Montaperto.
Molto contestata la terna arbitrale per alcune decisioni discutibili; tra l’altro la società cremasca è stata multata con
1.200 euro per cori ingiuriosi contro la stessa terna arbitrale e
la Lega calcio.
Tornando al calcio giocato, le ingenuità difensive sono sicuramente costate qualche punto in classifica ai gialloblù. Protagonista di giornata sicuramente Stefano Lorenzi che ha poi
dichiarato: “Sono molto contento per i miei due gol realizzati, peccato che alla fine non sono bastati per portare a casa
i tre punti. Nonostante l’inferiorità numerica non abbiamo
mai rischiato. Loro hanno sviluppato una grande pressione
nel secondo tempo, come era normale prevedere. Dovevamo
essere più bravi noi a chiudere prima la gara. Dispiace perché
ce l’abbiamo messa tutta per fare questi tre punti che ci meritavamo, vuol dire che cercheremo di riprenderceli domenica
prossima”.
I tre punti dunque la Pergolettese cercherà di andare a prenderseli nella trasferta di domani alle ore 14.30 contro il Villafranca Verona. Mancherà Scietti e dalle indicazioni della
partitella settimanale, mister Venturato sembrerebbe orientato
a sostituirlo con Zanoni centrale al fianco di Patrini, con Compaore a destra e Urmi a sinistra. Manzoni è stato a sua volta
spostato a destra a centrocampo per lasciare Bastone davanti
alla difesa e Martinelli a sinistra. Sangiovanni, infine, dietro
alle punte Lorenzi e Bigotto.
La delusione per essersi visti portare via il bottino pieno
all’ultimo minuto, potrà essere un incentivo domani nella sfida
contro la formazione veronese.
La partita Villafranca Verona-Pergolettese potrà essere seguita in diretta su Radio Antenna 5 (FM 87.800) e in livestream all’indirizzo www.livestream.com/antenna5crema oppure
in differita su Cremona1 Tv.
CLASSIFICA
PROSSIMO TURNO
Castiglione 20; Seregno
19, Inveruno 19; Sondrio
13, Seriate 13; Pergolettese 12, Lecco 12; Verona
11, Pro Sesto 11, Mapellobonate 11, Ponte Isola 11;
Ciserano 10; Villafranca 8,
Caravaggio 8; Caratese 6;
Castelgoff. 5; Olginatese 4;
Ciliverghe 2; Montichiari
0.
Castelgoffredo-Lecco
Villafranca-Pergolettese
Castiglione-Inveruno
Ciliverghe-Mapello
Olginatese-Ciserano
Ponte Isola-Montichiari
Pro Sesto-Caratese
Seregno-Sondrio
Seriate-Caravaggio
Verona riposa
VOLLEY B2: Offanengo, bene le donne
Pergolettese... tre punti
sfumati all’ultimo minuto
Sopra la gioia di Lorenzi che con la doppietta di domenica supera i 100 gol in carriera
na vittoria e una sconfitta hanno caratterizzato l’esordio nel torneo di serie B2 delle due formazioni del Volley Offanengo. Nel
girone B femminile le ragazze di coach Roberto Marini hanno iniziato la loro avventura con il piede giusto cogliendo di fronte al pubblico
amico una netta e convincente vittoria. Le offanenghesi della Abo
hanno fatto “un sol boccone” della neo promossa Ferrara nel Cuore,
imponendosi per 3-0 (25-16/25-20/25-12) e aggiudicandosi i primi 3
punti della stagione. La gara, per la verità, è sempre stata saldamente
nelle mani del team di casa presentatosi a questo primo appuntamento stagionale con due pedine del calibro di Arcuri e Micheletti ancora
indisponibili. Le ragazze di Marini prendevano subito il comando
nel gioco inaugurale con le ospiti ferraresi che provavano a mantenere il passo. Tra le fila cremasca miglior realizzatrice è risultata essere
Fridrihsone, autrice di 13 punti. Questa sera la formazione offanenghese sarà ospite del Volta Mantovana, squadra sempre molto ostica
tra le mura amiche e che vorrà cancellare la delusione della sconfitta
per 3-1 patita all’esordio in quel di Cesena.
Non sono andate bene le cose, invece, per il team maschile della
Pallavolo Offanengo che ha fatto il suo esordio nel torneo nazionale
ospite della È Più Viadana Volley. I portacolori della Imecon in avvio
di contesa sono apparsi contratti e fallosi, facilitando il compito dei
virgiliani che si aggiudicavano i primi due parziali con i punteggi di
25-22 e 25-15. Nella terza frazione la compagine di Egeste riusciva
a reagire, accorciando le distanze grazie al successo per 22-25. Ma
il tentativo di rimonta dei cremaschi non si concretizzava, con i padroni di casa che tornavano a primeggiare nel quarto set, chiudendo l’incontro con un ultimo 25-21. Questa sera Faccioli e compagni
esordiranno di fronte al pubblico amico (inizio ore 21) ospitando il
Cantù, sconfitto in casa al tie break nella gara d’esordio dal Busseto.
Julius
omenica scorsa si è disputata la 45a Regata delle Castagne che con la precedente Regata
della Vendemmia, ha dato vita al
Campionato d’Autunno, giunto
alla 24a edizione, per l’organizzazione dell’Associazione Vela
Crema. Grazie alle collaborazioni fra i Circoli anche quest’anno
si è riusciti a mantenere la tradizione e continuità dell’atteso appuntamento autunnale, preludio
dei vari Campionati Invernali.
Domenica scorsa, su un percorso costiero con l’attenta regìa del
Comitato di Regata FIV (Malavolta – Paroli e Sassi Zanini) e
delle organizzazioni a supporto
del Circolo Cremasco, VC Desenzano e LNI di Desenzano,
netta superiorità di JOE FLY
(Circolo Vela Toscolano Maderno), il Farr 30 capitanato dal bravo Gianni Boventi (SCGS) che si
è imposto sulla flotta composta
da 25 imbarcazioni.
Nel frattempo continuano le
attività del Circolo Cremasco
che ha visto mercoledì sera,
durante la presentazione del
programma relativo al Corso di
patente Nautica a Vela entro e
oltre le 12 miglia, la presenza e
l’interessamento presso la propria sede di Crema di ben 32
persone. Il Progetto Vela Scuola
vede inoltre per l’anno scolastico
2014/2015 l’interessamento di
altri istituti scolastici del Cremasco a dimostrazione della sua validità e dell’ottima organizzazione alla promozione dello sport
della vela. Info: www.associazionevelacrema.com e sulla pagina
Facebook.
Volley B2: cuore Alkim, vince in trasferta al tie break
A
l termine di un’autentica battaglia sportiva e dopo cinque emozionantissimi set la
Alkim Banca Cremasca ha archiviato con un
successo il ritorno nel campionato di serie B2.
Fusar Imperatore e compagne al tie break hanno sbancato l’ostico campo della Picco Lecco,
rimasto inviolato per tutta la scorsa stagione.
L’avvio di match era di marca cremasca, la
formazione di casa abbozzava una reazione,
ma la Alkim riusciva a difendere con i denti un
discreto margine di vantaggio (16-20). Avanti
20-23, le biancorosse si facevano riacciuffare
sul 24 pari, ma grazie a un colpo di reni finale chiudevano 24-26. Nel secondo parziale le
padrone di casa provavano a sorprendere la
Golden (3-1), ma erano ancora le ospiti che
al primo time out tecnico avevano un punto
di vantaggio. Il Picco provava nuovamente ad
allungare (15-11), ma due muri di Danesi consentivano al team di Crema di annullare il gap.
Lecco spingeva nuovamente sull’acceleratore
(21-17 e 24-21), ma nel finale Ginelli in battuta
e Fumagalli implacabile giustiziere in attacco
consentivano alla Alkim di portarsi sullo 0-2
(25-27). La terza partita vedeva in campo una
sola squadra, il Picco Lecco, che dimezzava lo
svantaggio lasciando alle cremasche la miserie
di soli 13 punti. Il 21-23 illudeva il clan cremasco di poter chiudere set e match conquistando l’intera posta, ma l’indomita formazione
locale riusciva a ribaltare nuovamente la situazione (26-24). Nel quinto e decisivo gioco
partiva bene la Golden che si portava sul 2-5
anche se un contro break di 10-4 delle lecchesi
fissava il punteggio sul 12-9. Quando ormai
tutto sembrava essere compromesso, ecco il
grande cuore della Alkim Banca Cremasca che
dapprima impattava sul 13-13 e poi metteva il
sigillo sull’incontro fissando il punteggio sul
15-17. “Abbiamo ottenuto una vittoria importante su un campo difficile – ha commentato
il presidente del club Paolo Stabilini – e mi
auguro che questo sia di buon auspicio per il
prosieguo della stagione che sappiamo essere
molto lunga e difficile”. Questa sera alle 20.30
al PalaBertoni ci sarà l’esordio casalingo contro la neopromossa Sanda Volley.
Banca Lecchese Picco Lecco – Alkim
Banca Cremasca 2-3 (24/26; 25/27; 25/13;
26/24;15/17)
Alkim Banca Cremasca: Mazzini (1), Danesi (15), Ginelli (13), Fusar Imperatore (4),
Fumagalli (21), Castellotti (6), Montesi (L),
Bergomi (7), Strada, Buccarini, Zulberti. All
Verderio
DIVISIONI PROVINCIALI
In Prima Divisione, hanno iniziato la loro
avventura con il piede giusto la Agrinord Offanengo, che si è imposta per 3-0 sul San Lu-
RUGBY: per Crema prima grande gioia
U
D
P
rima grande gioia per il Crema Rugby, che grazie a una prova leonina conquista il primo successo in C1 battendo la capolista Grande
Brianza per 22-12. Mancava solo il risultato pieno a un Crema che, fino
ad ora, aveva sciorinato belle prestazioni raccogliendo meno di quanto seminato. Fin dalle prime battute si è capito che la squadra di mister Zaini quest’oggi era scesa in campo concentrata e con l’intento di
fare pieno bottino contro il forte avversario. Ed infatti già al minuto 6
dopo una splendida azione corale Crotti schiacciava in mezzo ai pali lasciando a Locatelli la formalità della trasformazione. Per tutto il primo
tempo si è vista una sola squadra in campo: superiore sia nel gioco al
largo che nelle fasi statiche e questa netta superiorità vedeva i frutti nella
seconda meta realizzata al minuto 32 da Locatelli (che poi trasformava
per il 14-0) a seguito di travolgente una azione alla mano. Gli ospiti però
si rifacevano sotto a cavallo dei due tempi con due mete ottenute per la
doppia superiorità numerica (espulsioni temporanee ingiuste per Frosio
e Grana) ma il cuore cremasco non cessava di battere, e ritornati in 15 i
neroverdi sfoderavano un gran finale col piazzato di Locatelli e la meta
finale di Paolo Crotti che scacciava i fantasmi e liberava la gioia del
numerosissimo pubblico neroverde. Vittoria ottenuta con pieno merito
con caparbietà e frutto di un gioco che, partita dopo partita, si fa sempre
più fluido ed efficace. Domani una trasferta difficile in quel di Mantova
contro i favoriti del girone, in una partita comunque da giocare a viso
aperto. In campo oggi pomeriggio l’Under 14, alle 16.30 in casa contro
Brescia, dopo la sconfitta per 12-10 contro Fiumicello (mete di Poli e
Schiavone), mentre domani mattina il campo cremasco sarà territorio
per il minirugby, con le Under 6, 8 e 10 che sfideranno Orio, Cus Milano, Bergamo e Viadana. Under 12 invece di scena a San Donato mentre
alle 14.30 l’Under 16 (reduce da uno stop 60-5 a Rho) sfiderà in trasferta
l’Oltremella. Larghissima vittoria invece per l’Under 18 domenica scorsa contro i Gerundi, 72-5 con 12 mete a segno (3 Kubarych, 2 Scaglia,
2 Riboli, Cattaneo, Piarulli, Cremonesi, Moscardi e Barientos), per una
squadra sempre più convincente.
tm
igi Pizzighettone, e la Domus Agnadello che
in quattro set ha avuto ragione dell’ostica Le
Nuvole di Cingia de’ Botti. La neo promossa
Italbimbi Piazzighettone,ha battuto 3-0 la Segi
Spino d’Adda, e La Rocca 2000 Vescovato
ha espugnato per 3-1 il campo del Bar Marty
Romanengo. Al tie break, invece, la Valetudo
Monte Cremasco è riuscita ad aggiudicarsi in
trasferta il sentitissimo derby con il Bagnolo
Cremasco. Il programma della seconda giornata prevede: Cremona Gronde-Italbimbi, La
Rocca 2000-Esperia, Le Nuvole-Bar Marty,
Rama Ostiano-Agrinord, San Luigi-Domus,
Segi Spino-Bagnolo e Valetudo-MgKVis.
Per quanto il turno inaugurale della Seconda Divisione femminile, ecco i risultati della
prima giornata: Arciccop Vaiano-Fadigati Cicognolo 1-3, Bcc Dovera e Postino-Vicentini
Cremona 0-3, Cova Gomme Gussola-Cr81
Credera 3-1, Enercom Crema-Esperia 0-3,
Pallavolo Montodine-La Clochette Solarolo 2-3 e Trony Pandino-Valetudo Monte 1-3.
Questo le partite in programma per la seconda
giornata: Polisportiva Corona-Bcc Dovera Postino, Cr81 Credera-Inox Dadi Soncino, Esperia-Trony Pandino, Fadigati-Enercom, La
Clochette-Cova Gomme, Valetudo-Pallavolo
Montodine e Vicentini Cremona-Arcicoop
Vaiano.
Giulio Baroni
VOLLEY REGIONALI: avvio in “chiaroscuro”
A
vvio di stagione in “chiaroscuro” per le formazioni del nostro
territorio impegnate nei campionati regionali di serie C e D. Nel
girone A del massimo torneo regionale le ragazze della Walcor Soresina hanno dovuto alzare bandiera bianca sul campo del Credito Cooperativo Binasco che si è imposto con il punteggio di 3-1 (25-16, 25-18,
20-25 e 25-22). Ancor peggio sono andate le cose alla Pallavolo Vailate che nel raggruppamento B ha rimediato un pesante cappotto sul
difficile campo della Eldor Orsenigo. In terra comasca la compagine
vailatese è rimasta in partita praticamente solo nella frazione inziale,
persa 25-19, subendo poi gli imbarazzanti parziali di 25-9 e 25-12 nelle
restanti due partite. Ha festeggiato positivamente la “prima” stagionale
nel girone C della serie C la Branchi Castelleone che si è imposta con
autorità per 3-0 (25-15, 25-18 e 26-28) in casa del Volley Pero. In questo
fine settimana la Walcor ospiterà l’Orago, a Vailate sarà di scena la
Fornaci, mentre la Branchi Castelleone cercherà il bis ospitando l’Euromontaggi. Anche per le nostre formazioni iscritte nel campionato
di serie D (girone C) il primo turno stagionale ha riservato risultati
contrastanti. L’unica formazione a cogliere il successo pieno è stata
la Cr Transport di Ripalta Cremasca che ha espugnato il campo della
Sgeam Rozzano per 3-1. Esordio con rimpianto per la neo promossa
Zoogreen Capergnanica sconfitta per 3-2 in casa della Cus Polimi Segrate. Dopo aver vinto con merito i primi due parziali (26-24 e 25-23)
le ragazze di coach Bonizzoni lasciavano campo alle padrone di casa
che ribaltavano l’esito della gara (17-25, 22-25, 13-15). Netta sconfitta
per 3-0 (25-8, 25-17 e 25-14) per la giovanissima formazione della Crema Volley Enercom in casa della Goldenblack Stradella. Oggi esordio
casalingo Cr Transport (contro la PiùVolley) e la Zoogreen (che ospiterà Segrate), mentre l’Enercom sarà ancora in trasferta a Casteggio.
Positivo esordio per i ragazzi della Pallavolo Castelleone nel torneo di
serie D maschile che hanno ottenuto un convincente successo per 3-0
(26-24, 25-15, 25-17) in casa contro il Castellucchio. Oggi derby contro
Pizzighettone.
Giuba
46 Calcio
SABATO 25 OTTOBRE 2014
ECCELLENZA
PROMOZIONE
Derbyssimo:
l’Offanengo va ko
Con l’ex Lucchetti
costretti a vincere
DOMANI AL VOLTINI MATCH ALLE ORE 14.30 CONTRO
L’EX MISTER LUCCHETTI CHE GUIDA IL TRAVAGLIATO
D
omani (fischio d’inizio 14.30)
il Crema ritorna al “Voltini”.
Con le motivazioni giuste per una
partita di grosso spessore? Non
dovrebbero mancare visto che di
fronte avrà il Travagliato, compagine allenata dall’ex Maurizio Lucchetti, tre stagioni coi nerobianchi,
che si auspica di assistere a un’altra
bella prestazione della sua truppa.
“Spero che la mia squadra continui sui livelli di questo periodo (4
punti conquistati nelle ultime due
sfide, ndr), poi quel che sarà, sarà.
Conosco poco l’attuale Crema, più
esperto di noi. Basti pensare che
nel nostro organico, su 18 elementi,
13 sono sotto i 20 anni”.
L’undici di casa nostra è reduce
dallo 0 a 0 col Vallecamonica, dove
è parso la brutta copia di quello visto sette giorni prima, capace, pur
soccombendo di misura, di dare
filo da torcere alla capolista Orceana grazie a una prestazione gagliarda. L’undici di mister Nicolini
domenica ha dato la sensazione
di non aver ancora recuperato la
R��������-G��. C
Asola-Darfo Boario
Travagliato-Rigamonti
Fanfulla-Pedrocca
Orsa-Villongo
Palazzolo-Orceana
Rezzato-Cavenago
Sarnico-Grumellese
Vallecamonica-Crema 1908
1-2
1-1
1-2
0-1
0-1
1-1
0-2
0-0
concentrazione e la lucidità probabilmente esaurite nella battaglia
di Orzi; difatti la partita l’ha fatta
più il Vallecamonica. A un quarto
d’ora dal termine, invero, per poco
non ci scappava il colpaccio: Cantoni ha colpito il palo, strozzando in gola l’hurrà ai nerobianchi.
“Nel primo tempo ha sprecato una
grossa occasione Marchesetti (nella seconda frazione ha lasciato il
posto a Piacentini) – sottolinea il
digì Masimiliano Gnatta –. Nella
circostanza il nostro mister ha apportato modifiche all’assetto (nel
L
Una presa del cremino Barbieri, tra i migliori in campo
C���������
Orceana 18; Darfo Boario 17;
Orsa 13; Grumellese 12, Pedrocca 12; Vallecamonica 11,
Sarnico 11; Fanfulla 9, Rezzato
9; Crema 1908 8, Rigamonti 8,
Villongo 8; Travagliato 7; Palazzolo 4, Cavenago 4; Asola 1
prepartita un virus improvviso ha
messo kappaò Pedrocca): Cantoni
ha giostrato da trequartista anziché da mediano. È stata una gara
non bella, ma equilibrata, anche i
padroni di casa sono andati vicino
al gol”. Il Vallecamonica ha spinto
molto nella fase iniziale rendendosi
pericoloso al 9’ con un cross teso,
reso innocuo da un bell’intervento
di Barbieri, davvero baravo ad anticipare il centravanti avversario.
A un niente dal tè Cantoni, dopo
uno scambio con Pagano ha messo
Marchesetti nelle condizioni ideali
P������� T����
Cavenago-Orsa
Darfo Boario-Palazzolo
Grumellese-Fanfulla
Orceana-Vallecamonica
Pedrocca-Asola
Rigamonti-Rezzato
Villongo-Sarnico
Crema 1908-Travagliato
per far gol, ma l’attaccante nerobianco, tutto solo in area, non ha
inquadrato lo specchio. Nei secondi 45’ i bresciani hanno fatto vedere
qualcosa in più, ma al 75’ hanno rischiato grosso sulla conclusione di
Cantoni (palo interno).
Domani al “Voltini” bisogna invertire la rotta. “L’obiettivo è fare
risultato al cospetto di un’Aurora
Travagliato nelle cui fila ci sono
ex importanti come Profeta e Pellizzari. Ci aspettiamo una battaglia
verace”, insiste Gnatta.
El
PRIMA CATEGORIA
TERZA CATEGORIA
Sergnanese ancora prima
Tanti penalty,
ma pochi punti
E
È
la Sergnanese la regina di
Terza, almeno sin qui. Ha
vinto anche in casa del San
Carlo per 2 a 1 (gol di Maresca e Mandelli dopo la rete
d’apertura per i sancarlini di
Dellera), respingendo l’attacco della matricola Oratorio
Castelleone che continua a
mietere vittime. Sul sintetico davanti al pubblico amico
(nella foto), gli uomini di mister Cavalli hanno sconfitto
alla grande l’Oratorio Cava:
un 4 a 2 che non ammette repliche da parte dei cremonesi.
I quali avevano pareggiato al
5’ della ripresa, per poi subire
la batosta dai castelleonesi.
Tra i match del girone A
spicca quello tra il Casale
Cremasco e la Pianenghese:
anche grazie al rigore parato
da Guerini Rocco a Pesenti
intorno al 50’ i casalesi hanno
conquistoto i tre punti. Detto
del pari tra Bagnolo e Frassati, che non serve a nessuno, ecco i fuochi d’artifico di
Calcio Crema-Madignanese,
terminata 3 a 4: nel finale è
succeso di tutto, compresi
due penalty. Quello realizzato
da Essis ha dato i tre punti ai
madignanesi, quello fallito da
Migliarese al 92’ ha impedito
ai nerobianchi di pareggiare.
Ottime cose hanno mostrato lontano da casa anche Ripaltese e Casaletto. Quest’ultima ha sconfitto in trasferta
l’Agnadello con marcatura di
Pasquetto al 16’ della ripresa,
i boys di coach Fusari hanno
vinto 3 a 2 a Paderno. Sotto
per due volte hanno ribaltato
il risultato, mandando a segno Giavaldi, Corrado e Bertesago. Domani fari puntati
su Sergnanese-Bagnolo, da
tripla e Acquanegra-Oratorio
Castelleone, entrambe nelle
zone alte. Madignanese-Casale vale la terza posizione.
Pianenghese-San Carlo è una
gara da vincere per entrambe.
LG
R��������-G��. A
Agnadello-Casaletto Cer.
Annicchese-Acquanegra
Bagnolo-Or. Frassati
Casale Crem.-Pianenghese
Crema-Madignanese
Or. Castelleone-Or. Cava
Paderno-Ripaltese
S. Carlo Crema-Sergnanese
0-1
1-3
1-1
2-1
3-4
4-2
2-3
1-2
C���������
Sergnanese 16; Or. Castelleone
13; Casale Crem. 12, Acquanegra 12, Casaletto Cer. 12; Annicchese 10, Madignanese 10,
Bagnolo 10; Agnadello 9, Or.
Frassati 9; Ripaltese 8; Or. Cava
6; Paderno 4; Pianenghese 3;
Crema 1; S. Carlo Crema 1
P������� T����
Acquanegra-Or. Castelleone
Casaletto Cer.-Crema
Madignanese-Casale Cremasco
Or. Cava-Agnadello
Or. Frassati-Paderno
Pianenghese-San Carlo Crema
Ripaltese-Annicchese
Sergnanese-Bagnolo
xcelsior e Chieve, che domenica
scorsa hanno entrambe guadagnato un punto in classifica, hanno
un passo diverso nel girone L, come
era logico attendersi. Però dai gialloblù guidati da Scorsetti ci si aspetta
un po’ di più. In una gara con poche
emozioni hanno pareggiato con l’Usom Calcio per 1 a 1. Ai nostri non è
mancata la volontà, ma sul fronte offensivo serve maggiore incisività. Al
vantaggio dei cremaschi con S. Carera su rigore, hanno risposto gli ospiti,
sempre dal dischetto al 5’ minuto di
recupero. Proprio mentre Braguti e
soci stavano assaporando i tre punti, che avrebbero dato ossigeno alla
graduatoria.
Stesso risultato, come detto, per i
chievesi di mister Severgnini, torna-
to in panchina dopo la squalifica. Il
punto ha un sapore diverso perché
ottenuto in trasferta ad Assago con
il Valleambrosia, anche se per la
quantità d’occasione create i nostri
avrebbero meritato la vittoria piena. Recenti ha segnato all’85’ dopo
che i padroni di casa erano andati in
vantaggio al 10’. In mezzo Bertolotti
e compagni ci hanno provato, ma è
mancata la fortuna e la precisione.
Troppe le chance mandate alle orti-
SECONDA CATEGORIA
Vittoria fuori casa
per la Montodinese
L
a Montodinese ha liberato
l’hurrà a Palazzo e s’è portata
a un solo punto dalla battistrada
Soncino, bloccata sullo 0 a 0 dal
tenace Pieranica. Il Fornovo ha
calato il poker sui Sabbioni e condivide la seconda poltrona con la
squadra di mister Cagnana. Nel
Castelnuovo è rientrato Nava
(gettato nella mischia al 55’, sullo 0 a 0) che con la sua doppietta,
tra il 65’ e l’83’, ha consentito alla
compagine di mister Bettinelli di
piegare la resistenza dell’Oratorio
Offanengo. Primo successo della
Scannabuese, peraltro in campo
esterno, a Spino. Sconfitte a domicilio la Doverese per opera del
Fontanella, che l’ha agganciata al
quarto posto. L’Ombriano ha sca-
lato il Monte, che domani andrà
a trovare la capolista San Paolo.
Trescore a secco a Casirate: domani ospiterà la Spinese, anch’essa intenzionata a scordare la
fresca battuta di arresto. Tre formazioni racchiuse in un sol punto per quanto riguarda la testa:
Soncino a quota 17, Fornovo e
Montodinese a 16. Seguono a 11
Doverese e Fontanella. A Pieranica ha rischiato la capolista (solo
a sprazzi ha ben impressionato);
nel finale la compagne allenata
da Viganò ha avuto due palle gol,
ma non è riuscita a sfruttarle. La
Montodinese ha messo in bisaccia l’intera posta grazie alla rete di
Merico firmata al 30’. Il Palazzo
ha reagito, ma non è stato preciso
a Rivoltana s’è prontamente
rialzata dopo la sconfitta rimediata a Pandino, facendo suo
il derby con l’Offanenghese; la
Luisiana, nel giorno di sagra, ha
nuovamente sfruttato il fattore
campo con una magìa di Dognini. Stasera alle 20.30 a Offanengo sbarcheranno i nerazzurri di
Luciano Ferla, che coi 6 punti
conquistati nelle ultime due
sfide, si sono portati in buona
posizione di classifica; “ci sono
squadre sia davanti che dietro
noi, con una partita in meno”,
riflette il mister pandinese, soddisfatto per il successo ottenuto
dalla sua truppa a spese del Calvairate, anche se non è stata una
gran partita. “Nel primo tempo
s’è visto davvero poco, meglio
i secondi 45’ dove abbiamo
conservato a lungo il possesso
palla”. Il gol partita è stato applaudito al 61’ quando Dognini,
smarcato da Abbà, ha insaccato
con un ‘mezzo’ colpo di tacco.
“Speriamo di prolungare la striscia stasera in casa dell’Offaneghese”, che avrà una gran voglia
di riscatto. L’undici di Pedrini
domenica scorsa ha fatto ritorno da Rivolta a mani vuote, pur
non demeritando. La contesa è
stata decisa da un colpo di testa
di Rancati: correva il 13’. Gli
ospiti hanno caparbiamente cercato di raddrizzare la situazione,
che. Poche soddisfazioni anche nel
girone H, con il solo Salvirola che
ha ottenuto tre punti dalla gara con
il Pescarolo, superato col minimo
scarto. Pesante ko per il Romanengo,
ma con la prima, solo 1 a 1 per i gialloblù di Castelleone, opposti al Real
Pizzighettone, che non è certo partito alla grande in questa stagione. Ma
andiamo con ordine. Il Salvirola ha
trovato il jolly da tre punti nel finale,
ancora una volta dagli 11 metri: al
44’ della ripresa Pandini ha insaccato, a differenza dell’avversario Barberio che 5’ prima s’è fatto stregare
dal numero 1 cremasco Zigliani. Il
Romanengo ha sfiorato il gol a inizio gara, ha sbagliato un rigore al 30’
del secondo tempo, per poi arrendersi alla capoclassifica Oratorio Senna
per 3 a 0. Infine il Castelleone, 1 a1
nel derby con il Real Pizzighettone.
Un risultato giusto, con i boys del
borgo turrito molto attivi nella prima
frazione e un po’ spenti nei secondi
45’. Di Sangiovanni la rete dei castelleonesi all’11’ di gioco.
Tra 24 ore punti facili per l’undici
di Miglioli col Robecco, penultimo.
L’impegno più difficile spetta al Salvirola, in casa della terza, il Casalpusterlengo. Per l’Excelsior il forte
Pantigliate lontano da casa.
LG
sottoporta e così non è riuscito a
raddrizzare la situazione. L’Aurora ha fatto shopping a Monte
con le segnature di Cavaletti (7’),
Nichetti (55’) e Silvani (65’). I
muccesi, dopo aver agguantato
l’1 a 1 all’8’ con Borletti, hanno
accorciato con Marziali su rigore
al 70’, ma non ce l’hanno fatta a
rimettere le cose a posto. Vittoria in rimonta della Scannabuese
sull’ostico terreno dell’Oratorio
Spinese. La formazione rivierasca
allenata da Avanzi ha sbloccato
celermente (8’) il risultato con un
bel calcio di punizione di Paternoster, imitato dall’ospite Piccolo
alla mezz’ora. Al 75’ Cattaneo,
rientrato dopo un lungo stop per
infortunio, ha insaccato per il
definitivo 1-2. Priva di alcune pedine importanti, la Doverese ha
ceduto l’intera posta al Fontanella, spietato tra il 40’ e 42’ quando
ha lasciato il segno due volte con
Kaltic. Nel secondo tempo gli uomini di mister Caccialanza hanno
avuto il cuoio con Casciaro per
riaprire la contesa, ma non sono
stati fortunati. A Fornovo l’Oratorio Sabbioni ha dovuto accontentarsi del punto della bandiera,
griffato Mazzucchetti.
El
R��������-G��. E
Calcio-Codogno
Casalbuttano-Vignate
Fara Olivana-Tribiano
Gessate-S. Giuliano
Luisiana-Calvairate
Real Qcm-Settalese
Rivoltana-Offanenghese
Sporting L e B-Soresinese
Riposa: Paullese
2-1
0-0
0-0
1-2
1-0
0-3
1-0
0-2
C���������
Gessate 16; Settalese 15, Calcio
15; Rivoltana 13; S. Giuliano
12; Paullese 11; Real Qcm 10,
Luisiana 10; Codogno 9; Calvairate 8, Vignate 8; Tribiano 7,
Soresinese 7; Offanenghese 5;
Fara Olivana 3; Casalbuttano 2;
Sporting L e B 1
P������� �����
Vignate-Fara Olivara
Calvairate-Sporting L e B
Codogno 1908-Rivoltana
S. Giuliano-Casalbuttano
Settalese-Calcio
Soresinese-Paullese
Offanenghese-Luisiana
Tribiano-Real QCM
Riposa: Gessate
ma senza fortuna. La Rivoltana
(s’è portata al quarto posto in
graduatoria), che domani andrà
a fare visita al Codogno, non s’è
comunque limitata a difendere il
vantaggio, ma ha avuto un paio
di occasioni per far male.
el
R��������-G��. H
Or. Senna-Romanengo
Pizzighettone-Castelleone
Salvirola-Pescarolo
3-0
1-1
1-0
R��������-G��. L
Excelsior-Usom
Valleambrosia-Chieve
1-1
1-1
C����������
GIR. H: Or. Senna Lod. 16; S. Stefano 14; Casalpusterlengo 13, Castelleone 13; Castelvetro 12; Leoncelli 11; Salvirola 10; Romanengo
9, Oriese 9; Pizzighettone 8, Gloria
Lod. 8; Castelverde 7, S. Biagio 7;
Terranova 6; Pescarolo 5; Robecco 3
GIR. L: Montanaso 17; Melegnano 15, Rozzano 15; Chieve 14;
Pantigliate 13; Pievese 12, Valleambrosia 12; Borgolombardo 11; Locate 10; Casalmaiocco 7, Zelo B.P.
7; Savorelli 6; Medigliese 5; Usom
4; Excelsior 3; Mazzola 1
P������� T���� G��. H
Romanengo-Oriese
Castelleone-Robecco
Casalpusterlengo-Salvirola
P������� T���� G��. L
Pantigliate-Excelsior
Chieve-Mazzola
R��������-G��. H
Casiratese-Trescore
Castelnuovo-Offanengo
Doverese-Fontanella
Fornovo-Sabbioni Crema
Monte Crem.-Ombriano
Palazzo P.-Montodinese
Pieranica-S. Paolo Soncino
Spinese Or.-Scannabuese
1-0
2-0
0-2
4-1
2-3
0-1
0-0
1-2
C���������
S. Paolo Soncino 17; Fornovo
16, Montodinese 16; Fontanella
11, Doverese 11; Castelnuovo
10; Spinese Or. 9, Ombriano 9,
Sabbioni Crema 9, Trescore 9,
Pieranica 9; Monte Crem. 7;
Casiratese 6, Scannabuese 6, Offanengo 6; Palazzo P. 5;
P������� T����
Fontanella-Castelnuovo
Montodinese-Casiratese
Offanengo-Fornovo
Ombriano-Doverese
S. Paolo Soncino-Monte Cr.
Sabbioni C.-Palazzo Pignano
Scannabuese-Pieranica
Trescore-Spinese Or.
Sport 47
SABATO 25 OTTOBRE 2014
ESTRADA:: brava Elisa!
ESTRADA
S
i conclude con un’ottima
settima posizione l’esperienza di Elisa Rossoni, atleta offanenghese dell’Atletica Estrada,
ai Campionati Italiani Cadetti
di atletica leggera, disputatisi a
Borgo Valsugana (Tn). L’atleta
ha conquistato il settimo posto
nella gara dei 1.000 metri facendo segnare un tempo di 3,04,43,
che rappresenta la seconda miglior prestazione in carriera alle
spalle del personale ottenuto in
occasione del secondo posto ai
Campionati Regionali svolti a
Chiari (Bs) a settembre.
Elisa, classe 2000 che ha iniziato a praticare l’atletica nel
2011, è seguita dal tecnico Marcello De Bernardis e si allena
sulla pista di Bagnolo Cremasco
con il gruppo del settore mezzofondo.
Chiusura di stagione anche
per velocisti e saltatori della
categoria ragazzi, impegnati
nella manifestazione provinciale disputatasi a Lodi lo scorso
weekend. Il saltatore Agostino
Doneda si conferma ai vertici
delle graduatorie regionali, vincendo la gara con la misura di
4,83. Sempre nel lungo, ma al
femminile, Federica Chiodo si
piazza al secondo posto saltando 4,41. Terzo gradino del podio per la velocista Alice Facchi,
anche lei al primo anno, che con
8,78 nei 60 metri eguaglia il proprio personale.
BASKET DNB
PODISMO: terza Marcia degli Alpini a Rivolta
Erogasmet,
primo stop
di TOMMASO GIPPONI
P
rimo stop stagionale per l’Erogasmet Crema, che
domenica a Pordenone mette in campo poco di
quello che aveva mostrato nelle prime due giornate e
alla fine viene superata per 81-64. Gara decisamente
negativa per gli uomini di Baldiraghi, che mai hanno
dato l’impressione di poter sbancare il parquet friulano.
E pensare che il pomeriggio era iniziato nel migliore
dei modi, con un 9-0 per Crema che lasciava ben sperare. La Pienne però reagiva e chiudeva il primo quarto
sotto di sole due lunghezze. Buona anche la partenza
del secondo periodo, con Del Sorbo e compagni che
vanno anche a + 6 sul 14-20, ma subiscono la reazione friulana, con Zambon che realizza il canestro del 22
pari. A scavare il primo solco tra le due formazioni e
a indirizzare l’incontro sono gli ultimi 100” prima del
riposo, nei quali un parziale di 9-2 sancisce il 31-24
dell’intervallo. Meglio Pordenone a inizio ripresa, che
scappa oltre la doppia cifra di vantaggio. La reazione
ospite è blanda, Del Sorbo non ha più la discreta verve
del primo tempo, Zanella (nella foto) lotta ma trova pane
per i suoi denti contro Zambon e il periodo si chiude sul
51-39, con Crema senza Colnago infortunatosi alla caviglia. Non arrivava nemmeno un ultimo quarto leonino da parte dei biancorossi, che anzi subivano un altro
10-0 di parziale che chiudeva definitivamente il match.
Troppi uomini tra i cremaschi hanno bucato la partita,
e se la squadra non è riuscita a esprimersi d’insieme le
batoste sono sempre dietro l’angolo. Nota positiva Luca
Tardito, alla prima doppia cifra staagionale, e in ripresa
dopo l’infortunio che ne aveva rallentato la preparazione. È già però tempo di rialzarsi. Domani pomeriggio
alla Cremonesi (ore 18) arriva il Costa Volpino di Crotti
BASKET D: SimeComm, primo ko stagionale
P
rima sconfitta stagionale per la SimeComm Ombriano, superata nettamente per 85-63 sul campo del Prevalle. Gara iniziata
male per gli ombrianesi, sempre sotto nel punteggio, e con altre
cattive notizie, come ci conferma il dirigente responsabile rossonero Vittorio Soldati. “Bonacina, nostro miglior giocatore e nuovo
acquisto, si è rotto il crociato schiacciando contro Chiari e quindi
sarà fuori tutta la stagione. I nostri obiettivi rimangono intatti, anche se la perdita è davvero pesante. Alla prima gara tosta senza di
lui abbiamo preso un ventello da Prevalle, sicuramente la miglior
squadra del campionato a mio avviso. Gara senza storia, con energia a fiotti per loro e gambe molli per noi da subito.
Il 25-11 del 10’ aveva di fatto già chiuso la partita nonostante
due triple di Zoljan, ottimo a quota 26 con 8/10 totale dal campo
e sei bombe, ci avessero riportato a meno 8. Il fuoco di paglia si è
spento subito e Prevalle è volato fino al più 29 del 30’ con Corti
e Mora sugli scudi Ultimo quarto in scioltezza per i bresciani e
gara che si è chiuso sul 85-63. Ora ci aspetta la Gardonese in casa,
sperando di reagire mentalmente”. La gara è stata giocata ieri sera,
mentre venerdì prossimo i rossoneri saranno impegnati sul campo
dei mantovani del San Pio X. Bisogna subito ritrovare il feeling col
successo perché questa squadra, nonostante la grave perdita, può
comunque ambire alle prime posizioni.
tm
Prevalle-SimeComm 85-63 (25-11; 42-28; 70-41)
Ombriano: Manenti 2, Passanisi, Guercilena 7, Cerioli 5, Piloni
11, Ussi, Furiosi, Zoljan 26, Broglia, Baggi 9, Totaro 3. All. Malaraggia.
BOCCE: Visconti e Testa finalisti al Trofeo Top 10
C
i sono anche due atleti Juniores cremaschi alle finali del Trofeo Top
10 interregionale, che si disputano oggi e domani a Cusano Milanino sulle corsie del bocciodromo della società Sperone Neirano del Comitato Alto Milanese. Si tratta di Mattia Visconti, categoria Under 18
della Mcl Achille Grandi, e di Nicolas Testa, categoria Under 14 della
Vis Trescore. Entrambi partecipano a questa competizione essendosi
qualificati dopo le sei prove di selezione e se la vedranno quindi con i
migliori atleti juniores del raggruppamento Lombardia-Piemonte.
CAMPIONATO ITALIANO PER SOCIETÀ DI C
Si avvicina l’avvio del Campionato italiano per società di serie C, che
quest’anno vede in lizza per la prima volta anche un sodalizio cremasco,
la Mcl Achille Grandi. La Federazione ha provveduto nei giorni scorsi
alla compilazione dei gironi. L’équipe della Grandi è stata inserita nel
girone 2 insieme alla Tritium Bergamo, alla Vigasio di Verona e alla San
Sebastiano di Venezia. Gli incontri del girone iniziale prenderanno il via
sabato 15 novembre. La Grandi debutterà in casa contro i veneti della
San Sebastiano. La società cremasca comunicherà a breve il bocciodromo nel quale disputerà le proprie gare interne: la scelta è tra il comunale
di Crema e l’impianto di Scannabue.
Proprio in vista del Campionato che sta per iniziare, la società di via
De Marchi ha definito in questi giorni il tesseramento, peraltro già annunciato, di altri due atleti di categoria A, gli esperti Alberto Pedrignani
e Gianpietro Frattini, entrambi provenienti dalla Vis Trescore. Oltre a
loro, la squadra che disputerà il Campionato di serie C sarà composta
anche da Mattia e Roberto Visconti, da Stefano Guerrini e da Andrea
Zagheno.
MATTIA VISCONTI PREMIATO ANCORA
Il giovane e promettente bocciofilo vaianese Mattia Visconti si è aggiudicato il ‘2° Gran Premio città di Persiceto’, gara nazionale juniores
organizzata dalla società Persicetana del Comitato di Bologna.
Nel suo cammino verso il trionfo, il portacolori della Mcl Achille
Grandi ha superato in semifinale il veneto Michael Michieletto della
Azzurralpina di Treviso prima di chiudere il conto in finale regolando
col punteggio di 12 a 10 Stefano Masetti dell’Italia Nuova Autoscala di
Bologna. Il navigato Alberto Pedrignani invece ha conquistato il “Trofeo Lombardia Sud”, a cui hanno partecipato in 250.
dr
D
omani il Gruppo Alpini di Rivolta e il Comune hanno organizzato
la terza edizione della Marcia degli Alpini, con percorsi di km 7,15
e 21. Il ritrovo sarà alle ore 7.30 in via Galileo Galilei 1 e la partenza
libera è prevista dalle ore 8 alle 9. L’iscrizione con riconoscimento (una
borsa gastronomica) è di 4 euro, senza riconoscimento di 2 euro. Per
informazioni e iscrizioni si può contattare il signor Santo Foglio (348.3
105358).
F.D.
BASKET PROMO: il punto sulle cremasche
P
ancora più bisognoso dei cremaschi di punti dopo un
inizio di campionato difficile. Ci si aspetta quindi una
vera e propria battaglia cestistica, coi biancorossi che
dopo due trasferte potranno riabbracciare il loro caldissimo pubblico.
Pordenone-Erogasmet Crema 81-64 (12-14, 31-24,
50-39)
Erogasmet Crema: Zanella 15 (5/8, 1/1), Del Sorbo 9 (0/2, 2/5), Tardito 14 (6/11), Cardellini 3 (0/4,
1/5), Ferri 4 (2/5, 0/1), Tagliaferri, Manuelli 9 (4/6),
Persico 3 (1/2), Colnago 7 (0/2, 2/5), Fontana ne. All.
Baldiraghi.
Classifica: Udinese 8, Cento 6, Lugo 6, Orzinuovi 6,
Montichiari 4, Pordenone 4, F. Bologna 4, U. Milano 4,
Erogasmet Crema 4, Lecco 2, A. Desio 2, Arzignano 2,
Bergamo 2, Costa Volpino 2, Trieste 0.
Iscrizioni 8 Maratonina
a
L
’ottava edizione della Maratonina di Crema in memoria di Daniele Verga si svolgerà il prossimo 16
novembre. Il termine ultimo per pagare l’iscrizione, 20
euro, è il 31 ottobre; dal giorno seguente sarà di 25 euro.
Ricordiamo che a queste cifre i non tesserati dovranno
aggiungere i 7 euro del cartellino giornaliero Fidal. Per
quanto riguarda invece la 5a edizione della MarianTen
- Memorial Marianna Rota, su un percorso di 10 km,
fino al 9 novembre l’iscrizione sarà di 15 euro poi di
20 euro (se ci saranno ancora pettorali a disposizione).
Tutte le informazioni utili sull’evento si possono trovare
sul sito www.bikeandruncrema.it.
F.D.
rimi risultati interessanti per le formazioni cremasche di Promozione. La Banca dell’Adda Rivolta, inserita quest’anno in un girone
milanese, ha già disputato due giornate. Nel secondo turno i cremaschi
sono caduti a Segrate per 59-55 dopo una bella rimonta. Nell’esordio
casalingo di domenica invece era arrivata una nettissima vittoria contro
il Precotto per 75-43 con Cremaschi-Codevilla e Moriggi in doppia cifra. Vittoria all’esordio anche per la nuova Conad Offanengo di coach
Premoli, 63-62 contro la Mabo Viadana. Decisivi un gioco da tre punti
di Dedda e un libero di Ingiardi. Vince anche la neopromossa Jokosport
Izano, 71-74 a Verolanuova con 21 punti decisivi di Masseroli.
SERIE C FEMMINILE
Esordio con netta sconfitta in C per il Basket Femminile Crema, superato in casa per 46-69 dal Melzo. Cremasche subito avanti 7-0 ma
poi Melzo in rimonta e ad allungare forte nella seconda metà di gara.
Bene comunque Sara Caccialanza con 13 punti. Prossimo turno per le
cremasche stasera sul campo del Garbagnate.
tm
MOTO: domani appuntamento con Coste da Cef!
Cef!
A
ppuntamento domani mattina col classicissimo Trofeo Coste da
Cef, gara di enduro organizzata da ormai 25 anni dal Moto Club
Chieve. Il via alle 9.30 da Cascina Mirabello dopo le verifiche tecniche.
Per i ragazzi del Minienduro sarà anche ultima prova di campionato
regionale, mentre per i senior la gara varrà per il campionato sociale del
Club. Classico il percorso con 8 prove speciali nelle campagne chievesi
con le spettacolari Coste. Un Moto Club fresco di successi, con la vittoria nel Trofeo Ktm di Predappio del campionato Classe 1 per Luca
Ghislandi e nella Classe Epoca per Elio Cambani, con secondo posto
dell’MC Chieve tra i team.
tm
MTB: bel successo a Bagnolo per il ‘Gran Fondo’
Basket A2: è tornata la bella TecMar
B
È
tornata la TecMar che piace e diverte, ma soprattutto che
vince. Domenica scorsa in casa contro la Virtus Cagliari
il test era di quelli severi. L’avversaria era di prima fascia e le
cremasche erano reduci da una brutta prestazione la settimana
prima contro la corazzata Ferrara. Riscossa doveva essere e riscossa è stata per le cremasche, in campo col fuoco negli occhi
sin dalla palla a due.
Ne veniva subito un parziale di 10-2 che però non spaventava
le sarde, subito rientrate in partita. Crema però non calava di
intensità, e nella seconda frazione allungava ancora, grazie ai
10 punti di Capoferri (ben 22 in 23 minuti dalla fine), e riusciva
a superare la doppia cifra di margine. Il colpo definitivo alla
partita le cremasche lo assestavano a inizio ripresa con un altro
parziale tutto firmato Zagni e Parmesani. Toccato il più 20 le
nostre si limitavano a controllare, senza andare nemmeno troppo in difficoltà, l’ultimo tentativo di rimonta delle avversarie,
per poi chiudere 75-59.
Ha avuto tante buone notizie da questa gara coach Visconti.
Tutte le atlete hanno dato un solido contributo, e anche se le
percentuali al tiro non sono state superlative l’intensità in difesa ha generato un numero tale di possessi che ha sfiancato le
avversarie. Tutte le ragazze in palla significa anche rotazioni
più lunghe, e così il coach ha potuto gestire equamente le forze,
dando almeno 14 minuti di campo a ben 10 ragazze, che di contro potevano sempre essere fresche e intense. 29 sono state le
palle recuperate della TecMar, più del doppio delle perse (solo
13, tanti quanti gli assist), numeri con cui difficilmente si può
perdere.
La squadra quindi ha superato bene queste prime tre giornate
dove si affrontavano probabilmente le altre tre pretendenti a
primi quattro posti, con due vittorie. Ora le difficoltà paiono
in discesa ma guai ad abbassare la guardia. Stasera a Biassono,
palla a 2 alle 20, Caccialanza e compagne devono assolutamente fare bottino pieno.
tm
TecMar Crema-Virtus Cagliari 75-59 (18-15; 36-25; 57-38)
TecMar Crema: Conti 2 (1/2, 0/1), Zagni 14 (5/8, 0/1),
Mandelli 2 (nella foto) (1/3, 0/1), Giosuè ne, Capoferri 22 (6/9,
2/4), Caccialanza 13 (3/5, 1/5), Parmesani 4 (2/5, 0/1), Cerri
4 (2/5), Donzelli ne, Rizzi 3 (1/2, 0/2), Picotti 6 (2/5, 0/2),
Minali 5 (2/7). All. Visconti.
Classifica: Ferrara 6, TecMar Crema 4, Vicenza 4, Alpo Villafranca 2, Albino 2, A. Cagliari 2, Virtus Cagliari 2, Biassono
2, Muggia 0.
el successo domenica scorsa per la ‘Gran Fondo del Lago Gerundo’
di Bagnolo Cremasco, organizzata dal locale Velo Club, una delle
manifestazioni di punta del panorama territoriale della Mountain Bike.
I nostri bikers hanno saputo ergersi a grandi protagonisti sui 9 km di
sterrato nelle campagne bagnolesi, con partenze scaglionate in base alla
diverse categorie di appartenenza. La vittoria se la sono giocata Cesare
Forcati e il trigolese Diego Di Stasio, con successo del primo. A seguire
nell’ordine 3° Silvio Olovrap (Veterano, Racing T3) 4° Mauro Di Stasio
(id, Pegaso) 5° Fabrizio Bianchi (id. Salvador), 6° Gabriele Tacchinardi
(id. Bike & Run) 7° Vittorio Vailati (id. Pegaso), 8° Luca Bassi (id. Cc
Cremonese Mtb), 9° Simone Facchetti (Junior, Ciclimant), 10° Deiro
Plizzari (Senior, Madignanese), 11° Antoni Rizzi (Senior, Frog Senna),
12° Diego Anelli (Junior, Caravaggio), 13° Carlo Monga (Senior, Lodi),
14° Gianpaolo Fappani (Gentlemen, Conad), 15° Alessandro Locatelli
(Conad). Ultime corse anche su strada, e ancora soddisfazioni.
Il trigolese Under 23 Alberto Amici ha sfiorato la vittoria nella 93a
Coppa d’Inverno di Biassono, piazzandosi secondo a 14” dal vincitore,
dopo però essere rimasto solo al comando fino alle battute finali ed
essere stato sorpassato proprio negli ultimi metri. Gara durissima, con
solo 12 classificati su 124 partenti, dove ha corso anche l’altro cremasco
Davide Donesana, poi ritiratosi per crampi. Scendendo ai giovanissimi
infine ancora una corsa per i cremaschi della Corbellini, a Lodi. Nella
G1 quarto il crederese Federiso Ogliari e quinto il montodinese Simone
Fusar Bassini. Nella G5 invece bella vittoria per il pandinese Filippo
Negri. La Corbellini ha anche vinto il trofeo per il maggior numero di
iscritti.
tm
GIORGIO ZUCCHELLI Direttore responsabile
Angelo Marazzi Coordinatore di direzione
IN REDAZIONE
Gian Battista Longari (redattore editoriale)
Bruno Tiberi (redattore editoriale)
Mara Zanotti (redattore editoriale)
Registrazione del Tribunale di Crema n. 18 del 02-01-1965
Direzione, redazione e amministrazione: via Goldaniga 2/A - 26013 Crema
Tel. 0373 256350 - Fax 0373 257136
Posta elettronica: [email protected]
C.C. postale 10.35.1260 - CCIAA Cremona 119560
Progetto grafico: Il Nuovo Torrazzo
Tipografia: Industria Grafica Editoriale Pizzorni, via Castelleone 152 Cremona Tel. 0372 471004 - 471008 Fax 0372 471175
Membro della FISC
Federazione Italiana
Settimanali Cattolici
Associato all’USPI
Unione Stampa
Periodica Italiana
Abbonamento 2015: anno euro 42, semestre euro 26
Pubblicità: uffici Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/A Crema Tel. 0373 256350
Fax 0373 257136 e-mail: [email protected]
www.ilnuovotorrazzo.it
U.P. Uggeri Pubblicità srl corso XX Settembre 18 Cremona Tel. 0372 20586 Fax
0372 26610 e-mail: [email protected] - sito: www.uggeripubblicita.it
Manoscritti e fotografie non richiesti dalla direzione, anche se non pubblicati, non vengono
restituiti. La direzione si riserva di condensare le lettere che a suo giudizio risultassero troppo
lunghe o di interesse non generale. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente qualsiasi inserzione anche pubblicitaria non consona all’indirizzo del giornale.
La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 90 n. 250
48
SABATO 25 OTTOBRE 2014
ARTIGIANATO
Libera Associazione
Artigiani
Supplemento gratuito n. 36 a Il Nuovo Torrazzo n. 41 del
25 ottobre 2014
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE
D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46)
ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA
GIORNALE LOCALE ROC
E-mail: [email protected] - Queste pagine anche su Internet: http://www.liberartigiani.it
Giuseppe Zucchetti interviene sugli ultimi provvedimenti del governo
«Attenti: una mano dà, l’altra toglie»
Spending review, abolizione art. 18, taglio Irap, Tfr in busta paga: cosa va, cosa non va
Jobs Act e abolizione dell’articolo 18; Tfr in busta paga; doppio
sconto per le assunzioni a tempo
indeterminato: esonero contributivo per i primi tre anni e integrale
deduzione ai fini Irap del costo del
lavoro. Misure, queste, che interessano i nostri artigiani. Che giudizio se ne può dare? Per capirne
di più, ne parliamo con Giuseppe
Zucchetti, segretario della nostra
associazione.
«Sul Jobs Act e l’abolizione
dell’articolo 18 sono più interessate le aziende industriali di quelle
artigiane. Ma se i provvedimenti
legati al Jobs Act andranno in porto, si sarà fatta finalmente chiarezza anche per i nostri imprenditori:
il diritto al reintegro varrebbe solo
per i licenziamenti discriminatori; per tutti gli altri casi, l’azienda
potrà licenziare il lavoratore dietro il pagamento di un’indennità
economica crescente in rapporto
agli anni di lavoro. Quindi - pur
precisando che gli artigiani non
provano certo piacere nel licenziare i collaboratori che sono la
vera ricchezza delle loro aziende
- sarà benvenuta questa norma se
l’artigiano potrà disfarsi con molta più facilità di scansafatiche e di
incompetenti. Attenzione, però:
tutto dipenderà dall’entità dell’indennizzo. E’ su questo “costo
di separazione” che l’abolizione
dell’articolo 18 funzionerà oppure
no».
Qual è la sua opinione sull’azzeramento della componente costo del lavoro dell’Irap e sui tre
anni a zero contributi a chi assume dipendenti a tempo indeterminato?
«Gli artigiani sono come san
Tommaso: ci credono, ma solo a
conti fatti. Quindi, prima di applaudire, vogliamo vedere quanti
soldi sono stati stanziati e la percentuale dei risparmi effettivi per
le aziende. Ad oggi non è ancora
possibile saperlo».
Spending review: 15 miliardi
Giuseppe Zucchetti, segretario della Libera artigiani di Crema.
di tagli alla spesa pubblica. Bel
risultato o no, a suo parere?
«In Italia, l’esperienza finora
vissuta ci dice che si taglia da una
parte e si aumenta dall’altra. Non
vorremmo, quindi, che mentre lo
Stato annuncia 15-16 miliardi di
tagli a cui dovrebbero contribuire
anche Comuni, Regioni, Province, questi stiano già pensando a
come aumentare ulteriormente le
tasse. Come se non fossero bastati
gli ultimi incrementi della fiscalità
locale che hanno messo in ginocchio gli artigiani».
Zucchetti, dalla seconda metà
del prossimo anno, cioè dal mese
di giugno 2015, a meno di sorprese dell’ultima ora, scatterà
l’operazione per consentire ai
lavoratori di avere la liquidazione in anticipo sullo stipendio. E
questo intervento, su base volontaria del dipendente, sarà valido
per il triennio 2015-2018. Il governo sostiene che il Tfr in busta
paga non avrà alcun impatto sui
costi delle aziende. Lei che giudi-
zio dà di questa che è sicuramente una delle novità più importanti della legge di Stabilità?
«Un giudizio negativo. Innanzitutto si aprono problemi di gestione della liquidità per tutte le
aziende. Ma è innegabile che le
imprese con 8-9 dipendenti in su
si troverebbero in gravi difficoltà
se dovessero restituire anticipatamente il Tfr. Ma anche dalla parte dei dipendenti (e della società
civile) si aprirebbe una questione
di non poco conto. Ed è questa:
poiché i soldi della pensione, ormai, sono nell’ordine del 48/52 per
cento dell’ultimo stipendio percepito, la liquidazione rappresenta quel “tesoretto” che serve alla
tranquillità del lavoratore quando smette di lavorare; se, invece,
il dipendente decide di utilizzare
ogni anno l’accantonamento della
propria liquidazione, quando andrà in pensione si sarà “mangiato”
tutto il “tesoretto” della sua vecchiaia. Con gravi conseguenze del
pensionato e della comunità».
Ma perché si aprirebbe anche
un problema sociale?
«Perché senza più le risorse del
Trattamento di fine rapporto e con
pensioni inferiori ai mille euro
lordi, che verranno falcidiate dal
crescente peso del fisco e subiranno, ogni anno, la perdita del loro
potere d’acquisto, c’è il rischio che
questi anziani, dopo una esistenza
di lavoro, siano costretti a vivere
in uno stato di semi povertà con
il disagio sociale che tutto questo
comporta».
Eppure il lasciare la libertà agli
italiani di intascarsi una mensilità in più all’anno, risponde a un
obiettivo ben preciso del governo:
provare a immettere maggiori risorse nelle buste paga dei lavoratori per alimentare i consumi interni dopo che l’operazione degli
80 euro ha in gran parte fallito il
suo scopo.
«Infatti. Finché non si restituisce
a questo Paese la speranza che pos-
siamo farcela davvero, l’economia
continuerà a non tirare. Ecco perché l’iniziativa degli 80 euro non ha
funzionato. Così come non funzionerà quella dell’anticipo del Tfr. Ma
c’è un’ultima questione che tengo
molto a sottolineare…».
Prego.
«L’Italia potrà superare questa
crisi epocale quando la gente comune, insieme agli imprenditori e
agli investitori esteri, avrà la certezza che il nostro Paese ha finalmente deciso di mantenere gli impegni
che ha assunto. Oggi non è così: un
governo decide un provvedimento, ma il governo che viene dopo
ne vara un altro che contraddice il
precedente; abbiamo visto persino
entrare in vigore norme con efficacia retrodatata. Gli italiani, e le
imprese estere che vorrebbero investire in Italia, chiedono regole certe e pagamenti certi. Speriamo che
questo avvenga presto. Per il bene di
tutti».
Ichino a Crema il 28 novembre
La Libera artigiani di Crema
celebrerà i suoi primi 60 anni
con un convegno di grande
interesse e di stretta attualità.
Infatti, il 28 novembre ha invitato un ospite famoso e di
spessore come Pietro Ichino,
definito il padre del Jobs Act
e dell’abolizione dell’articolo
18. Ma oggi, dice il senatore
e giuslavorista, «stiamo ponendo mano a una riforma
molto più impegnativa, che
ha per oggetto l’intero sistema di protezione del lavoro».
Il tema del convegno sarà,
quindi, non solo il Jobs Act,
ma anche il ruolo che può e
deve svolgere un’associazione di categoria, come la Libera artigiani, nel passaggio
dal vecchio regime di job
property a un nuovo regime
di flexsecurity.
Mentre scriviamo, gli organizzatori stanno scegliendo il
luogo del confronto al quale
parteciperanno altre personalità del mondo della politica e dell’economia.
La TUA IMPRESA è al centro delle attenzioni
A NE
R
BE AZIO NI
I
L I IA to
OC TIG daca
S
AS AR o sin
u
il t
ZI
I
RV
SE enze
TO nsul
A
AN ue co che
I
IG le t ecifi
T
p
AR per s
SA e
E
n
PR azio line
M
TI form e on
R
A r la ale
n
pe izio
d
tra
ria
I
a
i
D
FI nanz lato
T
o
AR a fi gev
z
en ito a
t
s
ssi ed
l’a il cr
e
SA ante
A
E ost
TO a e c ti
A
N ert ona
O
R esp nsi
T
PA ano r i pe
a m pe
n
u
2 SABATO 25 OTTOBRE 2014
ARTIGIANATO - LIBERA ASSOCIAZIONE ARTIGIANI
IL NUOVO
Angelo Valota racconta la sua esperienza di imprenditore
«Possiamo conquistare l’estero»
E descrive la situazione degli artigiani a Pandino: «Si lavora (quasi) tutti»
«I FALEGNAMI», AZIENDA
CHE OPERA NEL MONDO
Da sinistra: Luca e Angelo
Valota. L’impresa si è fatta un
nome oltre le Alpi iniziando
a costruire stand fieristici. Poi,
grazie anche al passaparola....
Nel 1979, quando ha fondato la
sua società «I falegnami» a Pandino,
Angelo Valota aveva 27 anni. Ha cominciato il mestiere - «che mi piace
ancora tantissimo» - all’età di 15 anni,
come apprendista. Poi, tornato a casa
dal servizio militare, i suoi datori di
lavoro lo avevano incaricato di gestire un piccolo gruppo di 3-4 operai. Infine? «Visto che me la cavavo
abbastanza bene, ho detto: mi metto
in proprio». Lo ha fatto con un socio,
che nel 2000 è andato in pensione. I
primi lavori? «Arredamenti per farmacie. La Icas è stata la mia prima
cliente». Qual è stata la molla che
le ha fatto capire che poteva avere
successo? «Andavo molto per Fiere e
analizzavo come erano stati costruiti i
mobili in mostra. Mi dicevo: forse, so
farli meglio».
Dal 1980 e per dieci anni, ha assunto un ragazzo o due ogni anno. Oggi
i dipendenti sono 16, ai quali bisogna
aggiungere lui, Angelo Valota, il figlio
Luca, la figlia Francesca e la moglie,
Lorenza Sangalli. «Nel frattempo,
oltre che in personale investivo in
macchinari perché la tecnologia fa innovazione» racconta l’imprenditore.
E come è arrivato il successo? «Per
merito, soprattutto, del passaparola».
E come è riuscito ad entrare nel mercato estero? «Grazie agli stand fieristici. Ne ho costruiti per Unicredit,
Brembo e Bmw, per fare tre esempi.
Così, dal 1985 sono presente a Francoforte, Ginevra, Grenoble, Marsiglia
e Nizza. Poi ci sono stati alcuni architetti cremaschi che avevano clienti a
Londra, per i quali ho arredato la casa
con mobili su misura, e ne sto arredando altre di abitazioni londinesi.
Non solo: due importanti aziende di
Como e Milano si stanno servendo de
“I falegnami” per arredare negozi di
abbigliamento di elevato standing. E
via dicendo: oggi ho ordini anche da
Dubai, da Varsavia e da Pechino».
Non è vero, insomma, che per
un artigiano l’unico mercato disponibile è quello che dista pochi
chilometri dalla sua bottega? «E’
una leggenda metropolitana. Se vuoi
andare all’estero, si possono trovare
le strade. Non certo per fare subito
il botto, ma per avanzare con piccoli
passi, anno dopo anno. Certo, lavorando con l’estero si hanno maggiori
adempimenti in fatto di documentazione e contabilità. Ma veniamo benissimo supportati dalla Libera artigiani di Crema che ha un personale
davvero qualificato». Che cosa serve
per avviarsi sulla strada dell’internazionalizzazione? «Un prodotto
eccellente, macchinari di ultima generazione e computerizzati, personale qualificato e formato in un’azienda
come la nostra che è sempre alla ricerca della qualità e della perfezione».
Come lavora il suo personale?
«Ci sono alcuni dipendenti che sanno fare tutto e bene. Ma io ho voluto puntare sulla specializzazione per
due motivi essenzialmente. Il primo:
la professionalità ai massimi livelli
la si raggiunge nell’essere particolarmente esperti su specifici lavori. Il
secondo motivo: la scomposizione
del processo produttivo velocizza il
lavoro di squadra e, quindi, la consegna della merce. Perché i clienti
hanno sempre più fretta (ecco perché
PASTICCERIA
ci siamo costruiti anche un reparto
di verniciatura interno all’azienda) e
il nostro gruppo spazia in tantissimi
settori di arredamento: case e uffici,
negozi, ristoranti, bar, gelaterie, hotel,
farmacie e stand fieristici. Non si può,
quindi, essere competenti in tutto,
ma si può diventare eccezionalmente
abili in determinate operazioni. Ho
dei dipendenti che hanno iniziato a
lavorare con me a 15 anni; sono cresciuti di fianco a colleghi più esperti,
e oggi che hanno 28 o 30 anni sono
davvero bravi. Alcuni di loro, tempo
fa, me li mandava il Cfp di Crema, poi
ha smesso».
Quali sono i compiti dei suoi figli in azienda? «Francesca si occupa
dell’amministrazione, mentre Luca
segue i clienti e i suoi consigli soprattutto sull’arredamento delle case sono
molto apprezzati. Già oggi sto delegando a loro alcuni compiti perché saranno loro a dirigere «”I falegnami”».
Pensa che la sua azienda possa ulteriormente svilupparsi? «Ha le competenze e le risorse per espandersi. Ma
se la situazione economica non si stabilizza, si ha anche paura a investire. A
volte mi fermo a pensare: finora tutto
è filato liscio, ma se la crisi che oggi
ha aggredito gli altri, dovesse toccare
anche la mia impresa? A questo punto, stai attento a investire perché hai il
timore di compiere passi falsi».
Ci sono falegnami che lavorano
da soli o hanno due dipendenti al
massimo. Se dovessero fare rete per
prendere qualche commessa importante…? «Gente dello stesso mestiere che fa rete non ne vedo in giro. O
perché gli artigiani sono individualisti per natura o perché hanno paura
di perdere i clienti. Il fatto è che se
sei troppo piccolo, non puoi avere le
attrezzature adeguate e le risorse da
investire per andare alla ricerca di
nuovi clienti sui mercati. E’un po’ il
cane che si morde la coda». Qualche
parola di speranza sul futuro anche
per i micro imprenditori? «Lavorare
bene per chi ha le spalle più grosse e,
pian piano, affacciarsi insieme oltre le
Alpi».
La Treccia d’Oro
Comm. Vittorio Maccalli
Crema · piazza Garibaldi, 77 Tel. 0373.257.643
DAL 1987... UNA SQUADRA... UNO SCOPO:
IL CLIENTE SODDISFATTO!
TIPICO
ARTIGIANALE
CREMASCO
EPOS
VALGO UN PIENO GPL
Da oltre 26 anni
officina autorizzata Hyundai
Tel. 0373 658833 438040 Mobile 373 544 8060 Fax 0373 658986
[email protected] www.nuovautosnc.com
MADIGNANO Via Oriolo, 1 zona
CREMA - Via Mazzini, 13
☎ 0373 256250
www.otticacapitano.it
ARTIGIANATO - LIBERA ASSOCIAZIONE ARTIGIANI
TORRAZZO
SABATO 25 OTTOBRE 2014
Intraprendere, già 20 anni
Il primo Concorso nel 1994. Presentata la nuova edizione
Angelo Valota, consigliere di Artfidi,
è l’ambasciatore della Libera artigiani
di Crema a Pandino dove conosce gran
parte degli artigiani del paese. Come è la
situazione?«Grandi aziende qui non ce
sono. Vedo, invece, tante piccole imprese
con 4-5 dipendenti ognuna. La nostra,
nella quale lavorano 16 persone, è già
considerata un’azienda di medie dimensioni. Il lavoro non manca, al momento.
Se mi affaccio al cancello de «I falegnami», mi rendo conto che abbiamo un bel
indotto formato da idraulici, elettricisti,
imbianchini, tappezzieri, fabbri, parquettisti. Durante il giorno, c’è insomma
un bel movimento soprattutto tra il paese
e Milano. Ma oltre agli artigiani, abbiamo anche piccole aziende che stanno lavorando bene».
Niente crisi a Pandino, dunque? «La
crisi c’è. Sono soprattutto i piccoli a soffrire di più anche perché il mercato interno
fatica a riprendersi. C’è chi sta decidendo
se continuare a tenere aperto in qualche
modo l’azienda oppure smettere; e il più
delle volte, chiude. Sono stato alla fiera
del paese pochi giorni fa: tanta gente fra
le bancarelle, ma pochi che comprano.
Di questi tempi, un artigiano va in gravi
difficoltà soprattutto perché non riesce a
farsi pagare dai clienti; uno, due o tre insoluti e vai davvero nei guai».
Quale lezione bisogna trarne, Valota? «Piccolo non è bello. E non è più il
tempo di aspettare che arrivino i clienti
sull’uscio della bottega. Bisogna andare a cercarli, uno ad uno. Nella piccola
area produttiva dove ho l’azienda vedo i
ragazzi che fanno il commerciale per le
imprese qui attorno partire di carica ogni
mattina per fare nuovi clienti nel Bresciano, sulla Bergamasca o nel Milanese.
Il mondo è cambiato. Non possiamo dare
più niente per scontato».
Da sinistra: Andrea Bergami, Giuseppe Zucchetti e Marco Bressanelli.
Con questa edizione, il «Concorso
Intraprendere» festeggia i suoi primi
20 anni. E i numeri parlano da soli:
a partire dal 1994, gli studenti coinvolti sono stati oltre 12mila. L’ultima
edizione, 2013-2015, presentata mercoledì scorso nella conferenza stampa alla Libera artigiani, ha preso il via
nel dicembre dello scorso anno e vede
interessati 1.800 ragazzi delle scuole
superiori (81 classi partecipanti), alcuni dei quali stanno per passare la
selezione che porterà infine al vincitore entro il maggio del 2015. Otto
gli istituti superiori partecipanti (in
ordine alfabetico): Liceo Scientifico
«Da Vinci», Istituto Tecnologico-Liceo Scienze Applicate «Galilei», Istituto Professionale «Marazzi», Liceo
Artistico «Munari», Istituto Tecnico
«Paioli», Liceo Classico «Racchetti»,
Istituto Professionale «Sraffa» e Istituto Professionale «Stanga».
Il concorso è senza dubbio una
felice intuizione della Libera associazione Artigiani di Crema, che
si avvale della collaborazione della
«Associazione Intraprendere», diretta da Andrea Bergami, per tutto ciò
che riguarda gli aspetti organizzativi.
L’obiettivo dichiarato è quello di diffondere lo spirito dell’intraprendenza
fin dai banchi di scuola, tramite l’ideazione di un progetto imprenditoriale: un’idea innovativa, a suo tempo,
e lungimirante, tanto da anticipare
iniziative analoghe a livello europeo.
«Dal ‘94 ad oggi, abbiamo sempre
cercato di essere di stimolo in questo
senso» ha sottolineato il presidente
della Libera Artigiani, Marco Bressanelli. «C’è chi, tra i giovani, è abituato a pensare che tutto sia dovuto, ma
purtroppo non è così: occorre darsi da fare perché la vita è una sfida,
un’incognita e richiede il coraggio di
scelte da compiere in prima persona».
Come ha spiegato il segretario dell’associazione, Giuseppe Zucchetti, «Intraprendere si inserisce nello spazio
aperto tra il mondo della scuola e
quello del lavoro, uno spazio di cui non
è ancora stata colmata la distanza».
Come ricorda Bergami, «grazie
all’impegno degli organizzatori e degli sponsor, la nostra iniziativa oggi
è prima in Italia (ed una delle prime
nell’Unione Europea) per il numero
di giovani coinvolti a livello locale
e per l’intensità e la qualità del loro
coinvolgimento. Concretamente gli
studenti cremaschi che parteciperanno al Concorso avranno l’opportunità
di comprendere il mondo del lavoro autonomo, di riconoscere le loro
eventuali attitudini imprenditoriali,
di svilupparle attraverso incontri di
formazione e di verificarle attraverso
la redazione di un progetto imprenditoriale. A testimonianza della validità
dell’iniziativa, anche questa edizione
di Intraprendere può contare sul supporto finanziario di prestigiosi partner e sponsor che sono stati presentati durante la conferenza stampa e che
rendono possibile la realizzazione di
questo originale percorso formativo
e motivazionale».
Da non trascurare il fatto che
l’iniziativa è finanziata per l’80%
dalla stessa Libera Artigiani. E poiché gli sponsor sono importanti per
eventi di questo genere, li citiamo:
Associazione Popolare Crema per
il territorio (presidente Giorgio
Olmo), Banca Cremasca (presidente Francesco Giroletti), Camera
di commercio di Cremona (presidente Gian Domenico Auricchio).
Sponsor imprenditoriali: AchitexMinerva Spa (Amministratore delegato – Giorgio Pagliari), C.O.I.M
spa (presidente – Mario Buzzella),
Landoll Srl (Sales manager – Fabririparazione
zio
Luca Ascoli).
I
partner per l’orientamento:
autovetture
Randstad Spa: Agenzia per il lavoro (Area manager - Andrea Scaravaggi,
in collaborazione con
elettrauto
Formatemp). Infine i patrocinatori
dell’edizione 2013-2015: Casartigiani Lombardia (presidente Mario
Bettini), Comune di Crema, assessorato alle Politiche giovanili e assessorato alla Pubblica Istruzione,
Formazione e Sviluppo (Morena
Saltini) e Provincia di Cremona,
assessorato all’Istruzione, Formazione e Lavoro (assessore Paola
Orini). La giuria del concorso sarà
composta da imprenditori locali.
La disoccupazione giovanile ha
toccato in Italia il 44,2% (15-24
anni). Questo dato rende, oggi,
i progetti come il “Concorso Intraprendere® ancora più urgenti e
strategici. Lo sviluppo di un’intraprendenza e di uno spirito imprenditoriale socialmente responsabili è
lo strumento più efficace per consentire ai giovani di migliorare la
loro capacità di riconoscere e cogliere le opportunità professionali
esistenti. Opportunità che, oggettivamente, oggi in Italia sono quantitativamente e qualitativamente inferiori rispetto a quelle che abbiamo
avuto noi.
E’ diventata una questione di solidarietà intergenerazionale. Ma i
giovani sono una risorsa prima che
un problema. L’Italia non sta sfruttando pienamente il potenziale delle nuove generazioni. Affinché ciò
avvenga, i giovani devono acquisire
le conoscenze, le competenze e gli
atteggiamenti necessari per affrontare con successo un mondo sempre
più complesso nel quale responsabilità, consapevolezza, capacità
di visione, creatività, innovazione,
indipendenza e spirito d’iniziativa
sono attributi essenziali per la piena
realizzazione personale.
BOSCHIROLI F.LLI
RIPARAZIONE AUTO
meccanico
tagliandi
BOSCHIROLI
F.LLI
completi
RIPARAZIONE AUTO
Oltre 50 anni di esperienza
PROGETTAZIONE E COSTRUZIONE APPARECCHI A PRESSIONE - PACKAGE PREMONTATI
Cremosano - via dei Tigli, 3/A - Tel. 0373 273003 - Fax 0373 274367
DAL 1956
CRESPIATICO MARINO DOMENICO
IMPIANTI ELETTRICI - CIVILI - INDUSTRIALI - TECNOLOGICI
IMPIANTI FOTOVOLTAICI - MONITORAGGI ENERGETICI
MANUTENZIONE ED ASSISTENZE PROGRAMMATE
BAGNOLO CREMASCO (CR)
Certificazione SOA-OS30 di 2° Livello
Via delle Industrie, 18
Tel. 0373 648043
Cell. 335 5331954 - Cell. 335 7721748
[email protected]
www.crespiaticoimpiantielettrici.it
Motorizzazione Cancelli
Assistenza Autorizzata
· CARPENTERIA IN FERRO E INOX
· SERRAMENTI E FACCIATE CONTINUE IN ALLUMINIO
· PORTONI, CANCELLI E CANCELLATE
· SEMILAVORATI A MISURA E TENSOSTRUTTURE
preventivi e consulenze gratuite
VIA DELL’ARTIGIANATO, 15 - ZONA P.I.P. - MONTODINE (CR) ☎ 0373 66274  0373 668021
e-mail: [email protected]
diagnosi completa
multimarche
BOSCHIROLI
riparazione
riparazione
autovetture
RIPARAZIONE
autovetture
bollino blu
multimarche
elettrauto
meccanico
elettrauto-meccanico
riparazione
ricariche
autovetture
tagliandi
tagliandi
completi
aria
condizionata
completi
elettrauto
diagnosi
completa
meccanico
diagnosi
completa
multimarche
installazione
multimarche
tagliandi
climatizzatori
completi
bollino
blu
bollino blu
diagnosi completa
ricariche
ricariche
multimarche
installazione
aria
condizionata
aria condizionata
viva blu
voce
bollino
installazione
installazione
climatizzatori
climatizzatori
ricariche
aria condizionata
installazione
viva
voce
antifurti
installazione
viva voce
antifurti
installazione
F.LLI
AUTO
climatizzatori
antifurti
Officinainstallazione
autorizzata
il
cliente è
il cliente è
il nostro
nostro
il
partner
partnerè
il cliente
viva voce
antifurti
il nostro
partner
MADIGNANO
(CR) - V.le Risorgimento, 18/20 - Tel. 0373.658978 - Fax 0373.658990
www.boschiroli.com - [email protected]
MADIGNANO (CR) - V.le Risorgimento, 18/20 - Tel. 0373.658978 - Fax 0373.658990
www.boschiroli.com - [email protected]
MADIGNANO (CR) - V.le Risorgimento, 18/20 - Tel. 0373.658978 - Fax 0373.658990
www.boschiroli.com - [email protected]
3
4 SABATO 25 OTTOBRE 2014
ARTIGIANATO - LIBERA ASSOCIAZIONE ARTIGIANI
IL NUOVO TORRAZZO
Nuova strada per raggiungere Crema e Cremosano Le difficoltà raccontate da Antonio Cella
L’isolamento
viario
Tangenzialina per le aziende con lo stop ai camion
In questi giorni si è parlato di costruire una tangenzialina di 1,5 chilometri che dalla Pandino-Soncino
(allargata per l’occorrenza) taglierà
l’abitato di Campagnola per raggiungere le aree produttive dell’ex Olivetti,
di Santa Maria e di Cremosano. Questo il percorso ipotizzato, accessibile anche per chi proviene dalla Bre.
Be.Mi: dalla Pandino-Soncino, all’altezza del rondò per Campagnola, verrà costruita ex novo una bretella che
bypasserà l’abitato di Campagnola e si
ricongiungerà con via Caravaggio, la
strada che da Campagnola va a Crema. Arrivati così al rondò di Santo
Stefano, i camionisti potranno proseguire per l’ex Olivetti e per la zona
produttiva che sta proprio davanti
alla Pierina.
Nello stesso tempo verrà costruita un’arteria che, dal rondò di Santo
Stefano, passerà dietro le piscine e
si ricongiungerà con la gronda nord
superando, quindi, il canale: questo
tratto di strada servirà ai camionisti
per raggiungere il Pip di Cremosano
senza dover più passare per la strettoia del paese. L’obiettivo: far uscire
dal totale isolamento le principali
zone industriali e artigianali della città e del vicino circondario che fanno
fatica ad essere raggiunte da clienti, fornitori e dai camion che vanno
nelle fabbriche a caricare e scaricare
la merce. E, come si sa, il trasporto è
una voce importante nei bilanci delle
aziende: più veloce è la consegna, minore sono i costi.
Chi farà il progetto e realizzerà la
strada? Quello ipotizzato dalla Libera
artigiani prevede una sinergia pubblico/privato (partenariato) con l’ipotesi
di sgravi fiscali per i privati che comparteciperanno all’opera per rientrare nell’investimento. Per l’occasione
verrebbe costituita una società (del
tipo Brebemi) che comprenda tutti
gli attori in campo e che promuova il
progetto che potrebbe essere realizzato anche a stralci.
Punto di riferimento dell’iniziativa
e per tutte le questioni burocratiche
potrebbe essere Reindustria (agenzia
di marketing territoriale di tutto il
Cremonese), mentre la Provincia di
Cremona ha le competenze per provvedere alla progettazione dell’arteria.
La costruzione della strada sarà affidata ad aziende del nostro territorio.
Sono queste le prime decisioni dei
Comuni e delle associazioni di categoria interessati a una soluzione viabilistica che avrà importanti ricadute
sull’economia del territorio.
Alla riunione erano presenti, in-
fatti, i rappresentanti dei Comuni
di Crema (con l’assessore Matteo
Piloni), di Campagnola Cremasca,
Pianengo, Capralba e Cremosano, la
Libera artigiani di Crema (con il presidente Marco Bressanelli e il segretario Giuseppe Zucchetti), la Cna/
Fita (rappresentata da Adriano
Bruneri), l’Autonoma artigiani (il
presidente Pierpaolo Soffientini
e il direttore Giulio Baroni), e infine i consiglieri regionali Agostino Alloni e Carlo Malvezzi.
«Due risultati importanti sono
stati raggiunti» avverte Daniele
Carrera della Servet di Crema,
associata alla Libera artigiani. «Il
primo: tutti gli attori in campo
sono stati concordi nel definire la
bretella un’opera necessaria. Il secondo: tutti sono stati concordi nel collaborare a cercare le soluzioni finanziarie utili a raggiungere l’obiettivo:
la costruzione di questa piccola tangenziale. Ora comincia il lavoro vero
e proprio».
La soluzione specifica
per Artigiani e Micro Imprese
� PREVENTIVI -DDT - FATTURE - EFFETTI
MAGAZZINO
� INVIO DOCUMENTI VIA E-MAIL
� SCADENZIARIO E PRIMA NOTA
� POSSIBILITÀ DI PASSARE I DATI ALLA
LIBERA ASSOCIAZIONE ARTIGIANI
IL TUTTO A EURO 20 MENSILI
concessionario
Libera Associazione
Artigiani di Crema
CREMA ☎ 0373.202796
www.ecosystemsrl.com
«Sono soddisfatto che anche il sindaco di Cremosano abbia partecipato
all’incontro che si è svolto nel municipio
di Crema nel quale c’è stato l’impegno
degli amministratori pubblici e delle
associazioni di categoria per costruire
la tangenzialina che dovrà togliere Crema e Cremosano dall’isolamento infrastrutturale. I prodotti delle aziende
viaggiano sulle strade» dice Antonio
Cella, uno degli imprenditori più famosi non solo di Cremosano dove ha la sua
azienda.
Tutto ha avuto inizio una decina di
anni fa proprio in questo paese. In quel
periodo, l’allora amministrazione comunale, sostenendo che il traffico dei
mezzi pesanti diretti alla zona industriale fosse di pericolo per gli abitanti
del centro abitato, nel quale si trova una
pericolosa strettoia, decise di vietare il
transito ai camion, con grave danno per
le imprese dislocate nella zona produttiva di San Benedetto.
«I camionisti, impossibilitati a raggiungerci via Cremosano, erano costretti a fare 40 chilometri in più: dovevano
arrivare a Spino, quindi imboccare la
Paullese, proseguire fino all’altezza della
Gronda nord di Crema e raggiungere
Cremosano da quest’altra direzione. A
questo punto, i nostri fornitori ci chiesero più soldi, altrimenti ci saremmo dovuti arrangiare diversamente. Il tutto ci
venne a costare dai 70 agli 80 euro in più
a viaggio: per intenderci, da 300 a 380
euro». Ci vollero due anni di contenzioso, con spese non indifferenti - 20mila
euro da parte del Comune e quasi altrettanti dagli imprenditori che si erano
appellati al Tar - perché le aziende si vedessero riconosciuto il diritto di essere
raggiunte dai camionisti per il carico e lo
scarico passando da Cremosano.
Ma la «soluzione mancata» ai problemi di oggi, risale addirittura a 50 anni fa.
Lo racconta sempre Cella: «Mio zio, Malachìa Cella, allora sindaco del paese, si
pose il problema di come aggirare l’abitato, evitando quella strettoia in centro.
Pensò a una circonvallazione esterna e
tutti sembrarono d’accordo, dal momento che ne fu coinvolto anche l’onorevole
Patrini. E, invece, proprio quando sembrava che l’iter fosse a buon punto, non
se ne fece più niente. Mio zio si dimise,
in seguito ad alcune incomprensioni, e,
da quel momento in poi, sulla circonvallazione è sceso il silenzio».
Come vede il futuro della zona industriale di Cremosano? «Vedo il buio.
Durerà ancora una decina d’anni, a dir
tanto. Come dicevo, in 15 anni, nessun
nuovo imprenditore si è insediato, altri
se ne sono andati. L’unico che ha avuto il coraggio di rischiare si è dovuto
scontrare anche lui con i problemi della
viabilità».
SCADENZARIO
Le scadenze fiscali e previdenziali
si potranno consultare collegandosi
al sito della sede nazionale di Casartigiani www.casartigiani.org alla
voce rubriche-scadenzario fiscalescadenzario previdenziale
Scarica

Edizione del 25/10/2014