SABATO 2 MAGGIO 2015
ANNO 90 - N. 18
UNA COPIA € 1,20
ABBONAMENTO ANNUO € 42
DIREZIONE: ☎ 0373 256350
VIA GOLDANIGA 2/A CREMA
SETTIMANALE
CATTOLICO
CREMASCO
D’INFORMAZIONE
FONDATO NEL 1926
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN
ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003
(CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46)
ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA
GIORNALE LOCALE ROC
www.ilnuovotorrazzo.it
Il cibo di Dio
N
utrire il pianeta. Energia per la vita. È il tema
dell’Expo Milano 2015 inaugurato ieri. La
grande esposizione in programma fino a ottobre,
parlerà di nutrizione. Nutrire il pianeta, pensando
non solo al business del cibo, ma anche a coloro
che non vi possono accedere e che soffrono la fame.
Quindi, come vincerla per far sì che tutti possano
avere cibo a disposizione? Molto bella al proposito
la Carta di Milano: tutti – scrive – hanno “il diritto
di accedere a una quantità sufficiente di cibo sicuro,
sano e nutriente, che soddisfi le necessità alimentari
personali lungo tutto l’arco della vita.”
Ma i temi Expo sono tanti altri: le diversità alimentari nel pianeta (con una straordinaria ricchezza culturale), nutrirsi in modo corretto e sano, un’agricoltura sostenibile, gli sprechi e la salvaguardia
del suolo. Ne parlerà presto papa Francesco nella
sua nuova enciclica che tutti aspettano con ansia.
Ma a me, parlando di cibo, viene all’orecchio,
spontanea, come un ritornello, una frase del Vangelo: “Non di solo pane vivrà l’uomo, ma di ogni
parola che esce dalla bocca di Dio.” Lo scrive san
Matteo, ricordando quanto scritto nell’Antico Testamento: “Dio ti ha nutrito di manna per farti capire che l’uomo non vive soltanto di pane, ma che
l’uomo vive di quanto esce dalla bocca del Signore.”
Ma come, non c’è solo un pane materiale, c’è anche un pane spirituale? E non è la cultura, la poesia,
la musica, che nutrono anch’esse la nostra anima...
È qualcosa d’altro, qualcosa di più! È quanto esce
dalla bocca del Signore. Che dire allora? “Parla
Signore, che il tuo servo ti ascolta”, “dacci oggi il
nostro pane quotidiano”!
Qualcuno ne parlerà ad Expo? Qualcuno dirà che
nutrire il Pianeta con la Parola del Signore è più
importante che nutrirlo con il cibo materiale? Non
credo. E tu che leggi, ne sei convinto/a o sorridi?
L’ha detto molte volte l’amatissimo papa Francesco: tenete in tasca il piccolo libro del Vangelo e
nutritevene ogni giorno. Come il popolo che camminò nel deserto per quarant’anni nutrendosi della
manna, il pane che veniva dal cielo.
Ma c’è di più, sempre nel Vangelo Gesù precisa:
“In verità, in verità vi dico: non Mosè vi ha dato
il pane dal cielo, ma il Padre mio vi dà il pane dal
cielo, quello vero; il pane di Dio è colui che discende dal cielo e dà la vita al mondo”. Cioè lui. E poi
nell’Utima Cema: “Prendete e mangiate, questo è il
mio corpo.” O Gesù, sei buono più del pane!
pagina 5
pagina 9
Firmo
Approvato
dunque dono il consuntivo
A pagina 3
Unità Pastorale
San Bartolomeo
San Giacomo
Domani la giornata
dell’Otto per Mille
L’accoglienza
cristiana:
vivere la fede
nel mondo di oggi
Crema: non spesi due
milioni. Proteste
Lunedì 4 maggio
Ore 20.45 Raduno dei fedeli presso l’area Bonetti
Ore 21.00 Pellegrinaggio lungo il viale
Celebrazione eucaristica presieduta dal Vescovo
Diretta audio
RADIO
RADIO
FM 87.800
ANTENNA5
ANTENNA5
www.livestream.com/
CREMA
CREMA
FM 87.800
- FM-96.300
FM
87.800
FM 96.300antenna5crema
Ammalati, disabili e anziani possono
essere portati sul luogo della
celebrazione. In caso di pioggia
il pellegrinaggio verrà comunque
effettuato nella basilica
Trasporti: per la Regione migliorano
anche in facebook
anche
in facebook
www.livestream.com/antenna5crema
www.livestream.com/antenna5crema
Martedì 5 maggio
ore 21
incontro con
la teoria del gender:
fr. Ludwig Monti
ricadute
su
famiglia,
scuola e società.
la teoria del
gender:
monaco di Bose
famiglia,
società.
mercoledìscuola
06 maggio
maggioeore
21.00
e biblista ricadute su
mercoledì
6
ore 21
PRESSO IL CENTRO SAN LUIGI DI CREMA
(VIA BOTTESINI, 4)
Centro
S. Luigi
di Crema
mercoledì
06con
maggio
ore 21.00
il dott. Daniele Torri,
L’assessore Sorte ha presentato un quadro positivo
di ANGELO MARAZZI
A
lessandro Sorte, 30 anni, è assessore regionale
a Infrastrutture e Mobilità dallo scorso dicembre. Bergamasco di Brignano, sembra affrontare le
A pag. 12
con il dott. Daniele Torri,
questioni con piglio pragmatico e apertura al conmedico bioeticista membro del comitato scientifico di scienza&vita Brescia
fronto franco e diretto. Spirito con il quale, mercoledì, è stato a Cremona e poi a Crema per incontrare
la stampa locale – da noi all’agriturismo Le Garzide
– e fare il punto sul trasporto pubblico nel territorio: ferroviario in particolare, ma non trascurando il
mancato completamento della Paullese.
Confermando le attestazioni di stima dell’amico
100° anniversario della nascita
consigliere regionale Ncd Carlo Malvezzi, che l’ha
invitato e con lui sta condividendo il percorso poe 10° della morte di frère Roger
litico di costruzione di una proposta unitaria per
l’elettorato moderato – ha illustrato il forte impegno
• Venerdì 8 maggio, ore 21 Cripta della Cattedrale di Crema
che sta profondendo sulla complessa partita, unitaPREGHIERA NELLO STILE DI TAIZÉ
mente all’attenzione massima prestata alle problecon il vescovo Oscar e rappresentanti di altre confessioni cristiane
matiche del servizio ferroviario, in particolare della
• Martedì 12 maggio, ore 20.30
tratta Cremona-Milano via Treviglio. Presentando
MOMENTO PERSONALE DI RACCOGLIMENTO
un quadro con più luci che ombre, avendo a
in ricordo di frère Roger, un invito a dedicare alcuni minuti di preghiera per i
suo dire già conseguito positivi risultagiovani e per l’unità dei cristiani, ovunque ci si trovi, in comunione con quanti
ti – “apprezzati anche dai
sono contemporaneamente riuniti a Taizè
• Sabato 16 maggio, ore 16.30 Casa del Pellegrino, S. Maria della Croce
ORATORIO SAN GIACOMO
Pellegrinaggio diocesano a S. Maria della Croce
PRESSO IL con
CENTRO SAN
DI CREMA
(VIA BOTTESINI, 4)
il LUIGI
dott.
Daniele
Torri Brescia
medico bioeticista membro del comitato scientifico di scienza&vita
FRÉRE ROGER DI TAIZÈ, I GIOVANI E L’ECUMENISMO
incontro con don Claudio Zanardini di Brescia, che ha vissuto alcuni anni a Taizé
• Sabato 16 maggio, ore 18.00 Basilica di S. Maria della Croce
S. MESSA ACCOMPAGNATA CON I CANTI DI TAIZÉ
A pag. 4
Amici Di Taizé Crema
[email protected] - www.taize.fr/it
pendolari”, ha tenuto a sottolineare – il Piano straordinario costruito insieme all’amministratore delegato Cinzia Farisè di Trenord e in collaborazione strategica con Rfi “focalizzato sulle criticità: pulizia dei
convogli, insicurezza, degrado delle stazioni, guasti,
ma soprattutto la puntualità”. Riguardo alla quale –
ritenuta fra l’altro la priorità dai 670 mila pendolari
che quotidianamente prendono il treno – ha riferito
soddisfatto che nell’ultimo mese i dati rilevati danno
una situazione in netto miglioramento, anche di una
quindicina di punti per quanto riguarda la nostra
tratta, attestandosi su uno standard già buono.
E nell’assicurare che entro fine anno saranno
tolti sulla Cremona-Milano via Treviglio i treni
diesel, introducendo con-
vogli più recenti e, magari, anche uno dei 40 nuovi
messi sulle tratte strategiche per la zona di Rho-Expo – cui se ne aggiungeranno altri 23 nei prossimi
anni – s’è impegnato a tenere in considerazione la
nostra linea, benché non inserita tra le cinque ritenute critiche. Ha inoltre dato rassicurazioni che
la soppressione di alcune corse, in concomitanza
con l’orario estivo, creerà minimi disagi essendo
limitate al solo mese di agosto, quando il servizio è
decisamente sotto utilizzato.
Mentre dopo Expo ha prospettato un’approfondita valutazione dell’ipotesi – presentata l’altr’anno
dal consigliere regionale del Pd Agostino Alloni –
del treno diretto Crema-Milano.
Una proiezione della situazione ritenuta però
lontana dalla realtà dal comitato pendolari cremaschi, che in un comunicato hanno ribadito le condizione da “terzo modo” della linea. Così come
riserve ha espresso anche lo stesso Alloni.
Attestato che il prolungamento fino a Paullo della linea 3 della metropolitana non è più neanche
previsto nel Pums di Milano (si legga a pag 7), Sorte
ha confermato che anche per il completamento della Paullese nel tratto milanese è tutto fermo; mentre
per il nuovo ponte sull’Adda la Regione – avendo
il consiglio approvato all’unanimità una specifica
mozione presentata proprio da Malvezzi – è impegnata a destinare a questo le risorse reperite dalle
economie su altri interventi effettuati in territorio lombardo.
2
SABATO 2 MAGGIO 2015
del “soutache”
tradizionale tecnica
:
INADA – bijoux in
d’alta moda
❤ MAURA CAM
ESPORRANNO
tre
pie
a,
sin
re
in
x
ou
binati a resine
❤ GIORGIAD – bij
materiali naturali ab
mere
sh
ca
ro
pu
in
ine
– sciarpa-pareo in
❤ 340&co-pashm
dure, metalli
❤ MM SCIARPE
co
–
RA
e tinta unita
no
TU
ma
NA
a
A
e
LLO DELL
cashmere, fantasia
BE
e
l
IL
tessute e ricamat
da
❤
mo
in
se e pochettes
ia in filati pregiati
❤ A2MBAG –bor
smesi naturale
❤ MRT – maglier
o
re
du
tre
pie
to
in
ma
li
ERITA – la moda
VE – gioiel
tessuto termofor
❤ PAGLIA MARGH
erturale e ❤ ILNO
all
na
an
i
es
he
sm
leg
o
co
o
nt
IO
ge
❤ AMBIENTEM
semipreziose e ar
eco-chic
atori ambiente
liamento donna,
um
of
pr
,
ica
log
bio
❤ RA&EM – abbig
per giche
lale
ee
pe
,
ian
ria
tig
ce
ar
ia
llic
er
pe
gli
–
eria, borse sciarpin
❤ ARSBABY – ma
❤ L’ANGUISSOLA
confezione, magli
i
bambini
letteria e accessor
accessori
oli in
tic
ar
ri
eg
all
–
antiquariato e
E
–
E – bijoux “MOIIA
AR
M
ER
DI
LL
BI
M
GA
BI
❤
❤ LA
❤ ATELIER MOIN
e e sorrisi, che
stica
cotone per bimbi
NE”… come carezz
nto da oggetti
lia
me
lia
big
ab
big
–
ab
I
–
NT
IE
RA
cono
❤ CHIUSOXFER
❤ LE FATE IGNO
conquistano e sedu
oux,
mma/
bij
,
ma
r
rse
ea
bo
hw
a,
ac
nn
be
do
,
– abbigliamento e
cerimonia bimbo
mento e calzature
❤ SALE SALATO
ofumi
bimbo
accessori
i
d e creme e pr
– freschi e colorat
– borse, porta iPa
LLECTION – abbiRO
GS
O
BA
D’
I
RI
AN
IC
M
CR
LE
❤
❤
❤ SISSISOFIECO
accessori per
ne
e pelle
to, arredamento e
iciati in puro coto
en
am
bustine in tessuto
am
sc
gli
abier
I – gioielli int
DELL’APE – ab
❤ DANIELA PONT
❤ LE RAGAZZE
gli amici animali
k
dure,
tre
pie
n
co
ento in seta
no
ma
camicie e total-loo
a
a,
nn
do
to
en
ISA WILD-abbigliam
am
mente realizzati
AL
gli
❤
pca
e
de
ANOVA-borse
argento, nastri
❤ LAURA TERR
pizzo, gioielli da pie
SHMEi
CA
mp
te
NO
lzature femmiri
alt
AG
d’
LR
CALZATURE- ca
vintage, cose
C
lli
❤ LATELADE
M
pe
❤
re
me
in
sh
x
e in seta e ca
DAME – bijou
egio
RE-creazioni unich
❤ LAPREMIERE
nili artigianali di pr
,
mminirle
fe
pe
o
n
nt
co
,
me
zo
lia
borse in pelle e
on
big
br
ab
nto, ottone e
KIVIO VINTAGEge
❤ DOMINO –
AR
ar
❤
e
glia Unica”
re e semiprezios
le… “La Moda a Ta
cristalli, pietre du
ia tessuto
gli
fo
rta
po
,
er organizzare
ria
tte
NIAZZO – maglier
lle
TO
O
CI
FI
Ospite per i due giorni ❤ EFFEGI – pe
LI
AG
IKA GRAZIANO-p
M
ER
❤
❤
n
co
e innovazione
favola
donna: tradizione
l’Associazione 1Cuore uomo e donna
un matrimonio da
ria in
te
iot
big
–
A
i
RB
- borse in pelle
❤ ENRICA TU
filati puri e pregiat
❤ MONICA GRAY
per Amico
con la
ti
ea
cr
x
ou
bij
hi
–
cc
resina e fiori se
❤ MARTA LUGO
ria
TELLIS – bigiotte
❤ FLORIANA DE
...dal cashmere
ai confetti
Parcheggio riservato
Presso l’antico borgo di Palazzo Pignano, all’interno della
vastità di Villa Marazzi, le cui origini risalgono al XVI secolo, si svolgerà dal 9 al 10 maggio “l’Atelier degli Artigiani”.
L’eleganza delle sale e la bellezza del parco secolare, grazie alla squisita ospitalità dei conti Marazzi, faranno da cornice alla mostra mercato di alto artigianato, con 40 espositori
selezionati.
Uno dei
luoghi più
affascinanti del
territorio
cremasco
si trasforma, per
due giorni, in una vetrina per coloro che hanno fatto della passione
per l’artigianato la propria occupazione; artigiani professionisti ed esperti che presenteranno le proprie creazioni.
Numerose e diverse le categorie di produzione e le tipologie di manufatti, tutte accomunate dalla qualità e
dall’amore per il dettaglio che ne fa dei capolavori unici:
dall’abbigliamento all’idea regalo, dal complemento d’arre-
do all’accessorio originale.
Durante l’intera durata della manifestazione sarà garantita la presenza degli artigiani nei loro spazi espositivi,
per un contatto diretto con tutti i visitatori. Un modo per
avvicinare i turisti all’artigianato “made in Italy”, anche
attraverso l’illustrazione dei materiali utilizzati e delle diverse tecniche di lavorazione, all’insegna della spontaneità
e del calore festoso.
Due delle sale interne della villa saranno
interamente dedicate
agli sposi: l’obiettivo
è quello di presentare
un quadro completo
delle caratteristiche
della villa e dei suoi
punti di forza, nonché le numerose proposte per creare su
misura il proprio indimenticabile matrimonio da favola.
Oltre agli spazi e alle opportunità della villa, i futuri sposi
potranno toccare con mano diverse proposte per il loro
giorno speciale: bomboniere, abiti da sposa, catering, allestimenti, auto a noleggio, fiori, musica e luci, foto e video,
torte, partecipazioni, viaggi di nozze e altro ancora.
Le illustrazioni sono di Valentina Muzzi
In primo piano 3
SABATO 2 MAGGIO 2015
GIOVEDÌ SERA
E IERI MATTINA
INAUGURATO
EXPO
MILANO 2015:
NUTRIRE
IL PIANETA.
ENERGIA
PER LA VITA
S
iamo nell’EXPO! Giovedì
sera e ieri mattina, 1° maggio,
è partita la grande Esposizione
Universale di Milano che durerà
6 mesi. Lo straordinario evento
si tiene nell’area di Rho Fiera
Milano e ha come tema Nutrire il
pianeta. Energia per la vita.
Trasmessa in diretta su Rai
Uno alle 21.15 di giovedì, la
cerimonia di apertura, Expo 2015
- The opening, è stata presentata da
Paolo Bonolis e Antonella Clerici
in piazza Duomo a Milano. Erano collegati 160 Paesi da tutto il
mondo.
Nella splendida scenografica
della cattedrale milanese, abbiamo potutto godere l’esibizione di
Andrea Bocelli con l’Orchestra
e il Coro del Teatro Alla Scala e
la partecipazione straordinaria
del 23enne pianista cinese Lang
Lang. Tra gli altri hanno cantato
il soprano Diana Damrau, il
baritono Simone Piazzola e il
tenore Francesco Meli. Il coro
e l’orchestra sono stati diretti
rispettivamente dai maestri Bruno
Casoni e Marco Armiliato.
Un concerto di arie e sinfonie
d’opera. L’Expo ha voluto presentare al mondo il patrimonio
musicale di Milano e dell’Italia,
la nostra musica operistica – in
primis la produzione di Giuseppe Verdi – che ha reso celebre
in tutto il mondo il capoluogo
lombardo con il suo teatro.
Nell’arco della serata è stato
svelato, mediante un collegamento in diretta con l’area espositiva,
l’Albero della Vita, simbolo del
Padiglione Italia dell’Expo 2015.
Venerdì mattina, 1° maggio il
taglio del nastro, alla presenza del
presidente del Consiglio Matteo
Renzi, di numerosi capi di Stato,
del card. Angelo Scola arcivescovo di Milano, dell’amministratore
unico di Expo 2015 Giuseppe
Sala e del presidente del Bureau
International des Expositions, Fer-
dinand Nagy. S’è potuto seguire
la cerimonia in diretta, su Rai
Uno a partire dalle ore 11.00,
dall’Open Air Theatre dell’area
dell’Expo.
Significativa anche la presenza
di papa Fancesco che ha voluto
partecipare all’inaugurazione con
un collegamento in diretta video
reso possibile dalla collaborazione tra la Rai e il Ctv, Centro
televisivo vaticano.
La decisione del Pontefice
ribadisce il coinvolgimento della
Chiesa nei confronti del tema
Nutrire il pianeta. Energia per la vita
cui è dedicata questa edizione
dell’Expo. La Chiesa cattolica,
infatti, partecipa all’evento in
diverse forme e la Santa Sede è
presente con un proprio padiglione. Papa Francesco ha rivolto
parole di compiacimento e di
incoraggiamento, sottolineando
come all’Expo vengono presentate le più moderne tecnologie
necessarie a garantire cibo sano,
sicuro e sufficiente per tutti i
popoli, nel rispetto dell’ambiente. Ha auspicato che si possa
approfondire la riflessione sulle
cause del degrado ambientale,
per adottare decisioni efficaci e
preservare la salute del pianeta
che Dio ha affidato alla cura del
genere umano. Da ricordare che
il Santo Padre ha in programma
la pubblicazione di un’enciclica
sulla salvaguardia del creato. Al
termine del suo intervento ha
impartito la benedizione.
La giornata inaugurale si è
chiusa con la Turandot di Giacomo Puccini Alla Scala, guidata
da Riccardo Chailly e trasmessa
in diretta su Rai 5. L’opera ha
aperto la programmazione scaligera per Expo, sei mesi in cui il
Teatro offrirà 122 serate d’opera,
62 di balletto e 88 concerti.
L’Expo sarà visitabile tutti i
giorni dalle 10 alle 23. Sono pre-
SCOTLANDWOOL
Superdiscount
Propone a prezzi
senti 145 Paesi, pari al 94% della
popolazione mondiale, e sono
attesi 20 milioni di visitatori (di
cui un terzo stranieri) nei 6 mesi
di apertura.
Il Governo italiano ha invitato
tutti i Paesi delle Nazioni unite e
ha aperto le porte dell’Expo a 13
tra organizzazioni della società
civile ritenute interlocutrici chiave
nel dibattito mondiale sulle sfide
dell’alimentazione. Le premesse,
a detta del commissario unico
di Expo, Giuseppe Sala, sono
positive: “C’era scetticismo – ha
dichiarato – ma il mondo crede
in noi. La prova: 10 milioni di
biglietti venduti, un record nella
storia delle esposizioni universali.
Non è mai successo prima di
un’apertura che un numero così
grande di persone avesse dichiarato la propria fiducia”.
I dettagli dell’inaugurazione
sul nostro sito www.ilnuovotorrazzo.it
• materassi
• reti e doghe
• guanciali
• poltrone relax
80X190
160X190
€ 220 €
€ 440 €
140
280
IL TESTO, REDATTO SU INIZIATIVA DEL GOVERNO ITALIANO,
SARÀ CONSEGNATO AL SEGRETARIO GENERALE DELL’ONU
IL 16 OTTOBRE. LA FIRMA È APERTA A TUTTI ALL’INDIRIZZO
WWW.CARTA.MILANO.IT
rima ancora di aprire le porte ai visitatori, Expo Milano 2015
P
ha raggiunto un grande obiettivo: rimettere al centro dell’attenzione a livello globale il diritto al cibo, cui corrisponde la lotta alla
fame, alla povertà estrema, allo spreco in ogni sua forma. La Carta
di Milano, presentata martedì, è una Magna Charta della giustizia su
scala globale, è un richiamo forte alle responsabilità verso chi ha
meno oggi e verso le nuove generazioni di domani.
Il testo – che sarà consegnato al segretario generale dell’Onu il
16 ottobre come “eredità immateriale” di Expo – è un’iniziativa del
Governo italiano e raccoglie il contributo di centinaia di intellettuali, esponenti politici, ambienti accademici e culturali, imprese e volontariato di diverse nazionalità, che hanno lavorato nei mesi scorsi
a partire dal titolo stesso di Expo, Nutrire il pianeta, energia per la vita.
Nel Preambolo si afferma che i sottoscrittori si assumono “impegni precisi in relazione al diritto al cibo che riteniamo debba essere
considerato un diritto umano fondamentale”. “Consideriamo infatti
una violazione della dignità umana il mancato accesso a cibo sano,
sufficiente e nutriente, acqua pulita ed energia”. Da qui la sottolineatura per un’“azione collettiva” che mobiliti cittadini, società civile,
sistemi produttivi e commerciali, istituzioni locali, nazionali e internazionali, per “consentire di vincere le grandi sfide connesse al cibo:
combattere la denutrizione e la malnutrizione, promuovere un equo
accesso alle risorse naturali, garantire una gestione sostenibile dei
processi produttivi”. La Carta di Milano, dunque, conferisce ulteriore spessore all’esposizione di Milano, e contribuisce a farne più di
una kermesse internazionale sul cibo. Come ha intuito sin da subito
la Chiesa cattolica, che partecipa ufficialmente a Expo.
Il documento riconosce che tutti, i bambini, le donne, gli uomini,
indipendentemente da dove siano nati, dal reddito di cui dispongono, “abbiano il diritto di accedere a una quantità sufficiente di cibo
sicuro, sano e nutriente, che soddisfi le necessità alimentari personali lungo tutto l’arco della vita”; afferma che il cibo ha “un forte
valore sociale e culturale” e non può mai “essere usato come strumento di pressione politica ed economica”. Ugualmente le risorse
del pianeta vanno “gestite in modo equo, razionale ed efficiente
affinché non siano sfruttate in modo eccessivo e non avvantaggino
alcuni a svantaggio di altri”; lo stesso dicasi per l’accesso alle fonti
energetiche, le risorse idriche, il suolo.
I punti fermi della Carta nascono da una lettura puntuale e preoccupata della realtà: 800 milioni di persone che sperimentano
ogni giorno la fame, 30 milioni delle quali muoiono ogni anno; due
miliardi di individui malnutriti; 1,3 miliardi di tonnellate di cibo
che finiscono regolarmente nella spazzatura; 5 milioni di ettari di
foresta che scompaiono.
DAL PRODUTTORE AL CONSUMATORE - 50 ANNI AL VOSTRO SERVIZIO
CASALE CREMASCO - VIA CAMISANO, 36 - 348.7016760 - 0373.419281
Aperto dal lunedì al sabato. Orari: 9.00 - 12.30 e 15.30 - 19.30
www.scotlandwool.com - www.scotlandwool.altervista.org
SCONTATI
PROMOZIONE POLTRONA RELAX
Poltrona imbottita costruita con una struttura
MATERASSO modello Gardenia interna in massello di abete multistrato e fagin memory, sfoderabile,
gio. Dotata di due motori con l’alzata dei piedi
traspirante, 3D
e dello schienale indipendenti
PROMOZIONE
€ 352
Materasso
ONDAMEMORY
aloe vera sfoderabile
Materasso a molle
È UN FORTE RICHIAMO ALLA RESPONSABILITÀ
Vieni a scoprire la qualità... I nostri prezzi ti stupiranno!
Materasso a molle
BOX 160x190
€ 564
La “carta di milano”
160X190
€ 788 €
448
ti
a
tt ad o
SINGOLO
80X190 € 145,00
Rete in faggio motorizzata
a 5 snodi + materasso Magnolia
in memory, sfoderabile,
traspirante 3D + cuscino memory
MATRIMONIALE
80X190 cm
t
ff rloefinroimente 160X190 € 295,00
o u r
As
a co
es s
€ 680,00
Solo fino a esaurimento scorte
€ 525,00
Dall’Italia e dal mondo
SABATO 2 MAGGIO 2015
FRÈRE ROGER: Ricordo a dieci
anni dalla morte. Anche a Crema
N
ell’agosto di 10 anni fa la scomparsa di Frère Roger, il fondatore
della comunità ecumenica di Taizé,
figura luminosa nella storia del Cristianesimo del XX secolo. Da tre anni la
Comunità internazionale di Taizé ha
avviato e proposto un percorso che si
conclude quest’anno, ricordando non
solo i 10 anni dalla morte, ma anche
i 100 anni dalla nascita (il 12 maggio
nella cittadina svizzera di Provence) e
i 75 dalla fondazione della Comunità
a opera del religioso nel piccolo paese
della Borgogna francese.
In comunione con Taizé, nella diocesi di Crema vi saranno alcune iniziative, condivise con il vescovo Oscar e
in collaborazione con la Commissione
ecumenica e con la Pastorale giovanile.
Venerdì 8 maggio, alle ore 21, nella
cripta della cattedrale si terrà una preghiera comunitaria nello stile di Taizé
con il Vescovo e con rappresentanti di
altre confessioni cristiane.
Martedì 12 maggio, alle ore 20.30, è
chiesto a tutti e a ciascuno di vivere un
momento personale di raccoglimento
in ricordo di Frère Roger, pregando
per i giovani e per l’unità dei cristiani,
ovunque ci si trovi.
Sabato 16 maggio, alle ore 16.30,
presso la Casa del Pellegrino a Santa
Maria della Croce si parlerà di Frère
Roger, i giovani e l’ecumenismo con
l’intervento di don Claudio Zanardini,
direttore dell’Ufficio per l’ecumenismo
di Brescia, che ha vissuto alcuni anni
a Taizé. Subito dopo, alle 18, nella
Basilica di Santa Maria si celebrerà la
santa Messa accompagnata con i canti
di Taizé. Un’iniziativa di solidarietà
accompagnerà questi appuntamenti.
Ricordare la figura di Frère Roger
assume il significato di rendere vivo
quanto da lui trasmesso: una vita
incarnata nella fiducia in Cristo. Poco
più che ventenne, negli anni ’40, Roger
fonda nel paesino francese una piccola
comunità di monaci che via via si
amplia. Nei suoi primi anni di vita,
mentre la guerra miete vittime in ogni
luogo e infuria la persecuzione nazista,
Roger Schutz accoglie, nascondendoli,
profughi politici e in particolare ebrei
in fuga. Poco a poco a Taizé arrivano
migliaia e migliaia di giovani da tutta
Europa e da ogni parte del mondo per
condividere il messaggio di fiducia vissuto semplicemente e quotidianamente
nelle baracche della comunità.
Il messaggio di riconciliazione e di
fiducia sulla Terra proprio della comunità si esprime non solo con la visita di
migliaia e migliaia di giovani a Taizé,
ma in molte città d’Europa (in particolare con gli incontri di fine anno) e in
ogni angolo del mondo. Anche dopo
la morte tragica di Frère Roger, ucciso
da una squilibrata nella chiesa della
Riconciliazione il 16 agosto 2005, la
Comunità, guidata dal suo successore,
Frère Alois, continua a diffondere e
proporre il Pellegrinaggio di fiducia sulla
Terra.
A conclusione di questo cammino,
domenica 10 maggio a Taizé vi saranno diversi incontri (anche per bambini
e adolescenti) in cui verrà presentata
la vita di Frère Roger. Dal 30 agosto al
6 settembre si volgerà un simposio sul
contributo di Frère Roger al pensiero
teologico.
In questo solco si collocano gli appuntamenti della nostra diocesi, a cui tutti
siamo invitati a partecipare. Una decina
di persone partirà da Crema a fine aprile
per trascorrere alcuni giorni a Taizé nella
preghiera e nella riflessione.
TERREMOTO IN NEPAL
La rete Caritas già in moto
di PATRIZIA CAIFFA
C
’era un Paese bello e gentile, una sorta di India minore
dove convivono pacificamente tutte le religioni, illuminato dai sorrisi del suo popolo, povero ma dignitoso, e dallo splendore stupefacente dei suoi templi buddisti e induisti, dei suoi monumenti, delle sue montagne e della natura
spettacolare. Ora in Nepal ci sono lacrime, cadaveri sotto
le macerie o sulle pile di legna per la cremazione, distruzione ovunque, migliaia di feriti negli ospedali già allo stremo
e centinaia di migliaia di persone senza tetto che hanno
urgente necessità di assistenza umanitaria. Il governo ha
stimato finora oltre 4.300 morti ma la Caritas ne teme oltre
6.000 e la popolazione parla addirittura di 10-15.000 vittime. Perché molti villaggi vicini alla zona dell’epicentro del
terremoto di sabato, di magnitudo 7,8 della scala Richter,
non sono stati ancora raggiunti dai soccorsi.
Oltre alla nota Durbar square di Katmandu – dove si affacciava ogni giorno la “Kumari”, la dea bambina istruita
fin da piccola a fare la vita di una divinità – sono state completamente distrutte anche città storiche bellissime, come
il piccolo centro di Baktapur, che sembrava un gioiellino
medievale fatto su misura per i viaggiatori che fuggivano
dall’inquinamento della capitale, e Patan, la più antica
tra le città reali nella valle di Kathmandu. A Pokhara, la
cittadina da cui si partiva per le escursioni sull’Himalaya,
c’è ancora ansia e panico per i tanti alpinisti dispersi. Nel
dramma della popolazione, come già avvenuto durante lo
tsunami del 2004, sono infatti rimasti coinvolti anche turist
e alpinisti. Al momento sono morti quattro italiani, altri tre
risultano dispersi.
L’aeroporto di Katmandu è ancora inagibile, alcuni
ponti sono crollati e molte vie di comunicazione sono interrotte, manca l’acqua e l’energia elettrica, come spesso
capita in queste drammatiche catastrofi naturali. Domenica papa Francesco ha assicurato “vicinanza alle popolazioni colpite”, preghiera “per le vittime, per i feriti e per
tutti coloro che soffrono a causa di questa calamità” e ha
chiesto la mobilitazione della comunità internazionale perché “abbiano il sostegno della solidarietà fraterna”. La Cei
è subito intervenuta con uno stanziamento di 3 milioni di
euro dai fondi 8xmille, che arriveranno tramite monsignor
Salvatore Pennacchio, nunzio apostolico in India e Nepal.
La rete Caritas si è immediatamente attivata per gli aiuti, anche se in condizioni difficilissime. Piove e la notte fa
molto freddo. “Ho visto tantissima distruzione – racconta
padre Pius Perumana, direttore di Caritas Nepal – edifici
completamente collassati e corpi per strada. Le persone
sono ancora intrappolate sotto gli edifici e non sappiamo se
sono vivi o morti. Abbiamo bisogno soprattutto di alloggi,
i bambini dormono ancora all’addiaccio”. Katmandu è già
invasa dalle tendopoli dei senza tetto, che hanno bisogno
di tutto. “Speriamo di tornare presto alle nostre case”, dice
Magdalene Thakuri, 54 anni, ospitata con altre famiglie
nella Chiesa dell’Assunzione. Santos Kumash, 29 anni,
giovane insegnante, racconta di essersi salvato insieme agli
abitanti del suo villaggio perché erano tutti andati all’ordinazione di nuovi sacerdoti a Okhaldhunga, in una zona remota del Nepal orientale: “È stata una esperienza terribile.
Tornando verso casa ho visto distruzione ovunque”.
La Caritas italiana è già operativa. “È stato inviato un
team di esperti in supporto a Caritas Nepal, soprattutto da
Caritas India, e dalla sezione indiana del Crs, la Caritas
americana”, spiega al Sir Fabrizio Cavalletti, responsabile
dell’ufficio Asia di Caritas italiana. Anche Caritas Bangladesh ha offerto il suo contributo. “Sono già in distribuzione
tende, teli per ripari temporanei, coperte, cibo e kit igienici. Pur essendo una realtà piccola, Caritas Nepal riesce ad
avere uno sguardo su tutto il Paese”. La priorità rimane
la ricerca dei sopravvissuti e l’assistenza ai senza tetto con
beni di prima necessità, soprattutto acqua e materiale igienico sanitario. Vi è una preoccupazione particolare per le
fasce più vulnerabili, come minori, anziani, disabili. Caritas italiana ha messo a disposizione un primo contributo
di 100mila euro e, grazie anche ai suoi operatori nell’area,
resta in costante contatto con le Caritas dei Paesi colpiti.
A breve invierà una sua missione in zona, per verificare i
danni e stabilire un piano d’azione.
Oltre all’immediata mobilitazione delle Caritas asiatiche
più vicine ai luoghi del disastro, anche l’Europa non manca di dare il suo contributo mobilitando le Caritas di ogni
Chiesa nazionale.
YARIS
GAMMA YARIS DA 10.250 €
CON CLIMA E RADIO.
BENZINA, DIESEL E HYBRID A 150 € AL MESE.
4
ANNI
DI MANUTENZIONE
DI GARANZIA
DI ASSICURAZIONE FURTO E INCENDIO
E LA RESTITUISCI QUANDO VUOI. TAEG 7,04%
E SE ACQUISTI CON PAY PER DRIVE
FINO AL 15 MAGGIO
IL NAVIGATORE
È COMPRESO NEL PREZZO!
(VALORE € 700,00)
BIANCHESSI AUTO
Concessionaria esclusiva per Cremona, Crema e provincia
· CREMONA - Via Castelleone, 114 - Tel. 0372 460288 - Fax 0372 458233
· MADIGNANO - Via E. Mattei, 2 (Zona Mercatone Uno) - Tel. 0373 230915 - Fax 0373 231203
bianchessiauto.toyota.it
www.bianchessiauto.it
E-mail: [email protected]
Yaris 1.0 Cool 3p € 10.250. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusa I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 di € 3,95 + IVA), con il contributo della Casa e del Concessionario, anche senza rottamazione. Offerta valida fino al 30/05/2015.
Esempio di finanziamento su Yaris 1.0 Cool 3p. Prezzo di vendita € 10.250. Anticipo € 2.750. (anticipo minimo senza servizi € 2.050), 47 rate da € 150. Valore Futuro Garantito dai Concessionari aderenti all’iniziativa pari alla Rata finale di € 3.588 (da pagare solo se
si intende tenere la vettura alla scadenza del contratto). Durata del finanziamento 48 mesi. Assicurazione Furto & Incendio (furto, incendio, rapina, calamità naturali, eventi socio politici, atti vandalici, cristalli, assistenza stradale e altre garanzie speciali), Pacchetto
di Manutenzione 4 tagliandi ed Estensione di Garanzia per 1 anno inclusi nelle rate per l’intera durata del finanziamento (se opzionati). Importo totale dei servizi € 1.587,57. Garanzie accessorie RESTART e Kasko, Protezione Persona, disponibili su richiesta. Esempio
calcolato sulla provincia di Firenze. Spese d’istruttoria € 250. Spese di incasso e gestione pratica € 3,50 per ogni rata. Imposta di bollo € 16. Importo totale finanziato € 9.337,57. Totale da rimborsare € 10.818,50. TAN (fisso) 4,90%. TAEG 7,04%. Salvo approvazione
Toyota Financial Services. Fogli informativi, SECCI e Programma “PAY PER DRIVE” disponibili in Concessionaria. Offerta valida fino al 30/05/2015. Immagine vettura indicativa. Valori massimi riferiti alla gamma: consumo combinato 19,6 km/l, emissioni CO2 119 g/km.
Nepal, 25 aprile: terremoto di magnitudo 7,9 della scala Richter
4
In primo piano 5
SABATO 2 MAGGIO 2015
FIRMO DUNQUE DONO
D
omani sarà la giornata nazionale di sensibilizzazione per
la destinazione dell’Otto per Mille
alla Chiesa cattolica. Il sistema
è ormai in vigore dal 1985. Si
tratta della quota d’imposta che
lo Stato distribuisce, in base alle
scelte effettuate dai cittadini nelle
dichiarazione dei redditi, a se
stesso, alla Chiesa cattolica e alle
confessioni religiose che hanno
stipulato un’intesa.
Le assegnazione dei fondi non
sono automatiche, per cui ogni
anno la Chiesa si affida ai fedeli,
invitandoli ad apporre la firma
dell’Otto per mille a proprio
favore, per le risorse da destinare
alle opere di culto e pastorali,
alla carità, al sostentamento dei
sacerdoti diocesani.
Chi s’impegna al servizio degli
altri come la Chiesa cattolica?
Basti pensare agli oratori e a tutte
le opere educative che ha realizzato e sostiene nell’intero Paese.
Per non dire il grande impegno
verso coloro che hanno bisogno,
dai senza tetto, agli immigrati, a
coloro che hanno perso il lavoro.
Nei giorni scorsi, ad esempio, ha
tempestivamente stanziato 3 milioni di Euro per il Nepal, vittima
del noto, terribile terremoto. Veramente una forte testimonianza
che va sostenuta e che gli italiani
apprezzano e appoggiano. E i sacerdoti? Sono migliaia di uomini
dedicati al servizio della gente
a tutti i livelli come nessun’altra
istituzione sa organizzare.
Insomma, vale proprio la pena
di aiutare la Chiesa cattolica,
perché è aiutarla ad aiutare e ad
aiutarci! Firmare è come donare.
La camapagna dell’Otto per
Mille inizia con questa domenica
e sarà importante raggiungere
l’intera cittadinanza, iniziando
per tempo l’opera di sensibilizzazione e continuandola poi fino al
termine ultimo del 30 settembre,
data limite per la consegna della
dichiarazione CU (ex Cud).
LE NOVITÀ TECNICHE
La Chiesa cattolica ha già stanziato
per il Nepal 3 milioni di Euro
con i fondi dell’Otto per Mille
ISTRUZIONI PER LA SCELTA DELLA
DESTINAZIONE DELL’8, DEL 2 E DEL 5 PER MILLE
CHI PUÒ FIRMARE
Tutti i destinatari e pensionati che ricevono il modello CU, e
sono esonerati dalla presentazione dei redditi, possono spedire
tale modello per la scelta della destinazione dell’8 per Mille, del
2 e del 5 per Mille del gettito dell’Irpef, oltre a tutti coloro che
presenteranno il modello 730 o l’Unico 2015.
COME FIRMARE
1 - Firma per l’8 per Mille nella casella “Chiesa cattolica”
attenzione a non debordare dallo spazio predisposto per non
rendere nulla la scelta.
2 - Firma per il 5 e il 2 per Mille nel riquadro opportuno e inserisci il codice dell’istituzione a cui vuoi destinarlo, è ammessa
la scelta per una sola istituzione.
3 - Firma la scheda in fondo alla pagina e inserisci il modello
nell’apposita busta, o in busta bianca che dovrà essere compilata con nome, cognome, codice fiscale, e la dicitura: Scelta per la
destinazione dell’Otto e del Cinque e del Due per Mille dell’Irpef.
4 - Consegna la busta, entro il 30 settembre, presso qualsiasi
ufficio postale, presso la tua parrocchia o direttamente all’Ufficio Sovvenire in via Frecavalli, 16 a Crema, dal lunedì al venerdì (9.00\12.30 e 14.30\16.30). Penserà il personale a inoltrarla.
COME SI PUÒ OTTENERE IL PROPRIO CU
E LA “SCHEDA” ALLEGATA?
L’INPS non invia più a domicilio il CU, è necessario ottenerlo telematicamente, tuttavia i pensionati che non hanno l’obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi, possono consegnare solo la Scheda per la destinazione dell’8 e del 5 per Mille.
Per ottenere la scheda: la scheda è reperibile in tutte le Parrocchie, direttamente presso Ufficio Sovvenire a Crema in via
Frecavalli, 16 o allegata al modello Unico per le persone fisiche.
Per ottenere il CU: collegarsi al sito Internet www.inps.it per
visualizzare e stampare il proprio CU. Prima è necessario ottenere il “codice di accesso”, chiamato PIN, attraverso le specifiche procedure richieste:
• chiamare il Contact Center dell’INPS per ricevere
direttamente a casa il CU o al numero gratuito 803164
con intervento dell’operatore, o al numero verde gratuito
800434320 con risposta automatica senza operatore
• recarsi presso gli uffici dell’INPS o CAF.
Come l’anno scorso i pensionati
non riceveranno più il proprio CU
a casa, ma è necessario richiederlo
telematicamente o a mezzo Pin o
telefonico. Mentre per coloro che
fanno la dichiarazione del 730 e
l’Unico, le procedure sono come
quelle dell’anno scorso, ad eccezione dell’Unico precompilato che
è necessario prelevare dal proprio
cassetto fiscale, entrando nel sito
dell’Agenzia delle Entrtate.
Quest’anno c’è un’ulteriore
novità. Inannzitutto per la firma:
DOMANI
LA GIORNATA
DELL’OTTO PER MILLE
le confessioni a cui è possibile
destinare l’Otto per Mille sono
diventate 12 e quest’anno oltre
all’8 e al 5 per mille, ci sarà anche
il 2 per mille a favore dei partiti
politici.
“Non spaventiamoci, rasssicura
l’incaricato diocesano e responsabile regionale del Sovvenire
dott. Attilio Marazzi. Coloro che
non debbono presentare nessuna
dichiarazione potranno utilizzare,
come lo scorso anno, la scheda per
la scelta, firmando nelle apposite
caselle, mettendo gli appositi
codici fiscali e di attribuzione e
spedendo la scheda per la scelta
nella solita busta, scrivendo, oltre
al poprio nome, cognome e codice
fiscale, la dicitura Scelta per la
destinazione dell’8, del 5 e del 2 per
mille dell’Irpef.
Ovviamente la scelta di uno
non esclude gli altri due, possiamo
destinarne uno o tutte e tre, ma
l’importante è che sulla scheda sia
tutto firmato negli appositi spazi.
Comunque sulla busta è necessario– come s’è detto – riportare
tutte e tre le destinazioni.
Nella tabella sotto è possibile
informarsi come la nostra diocesi
ha distribuito i fondi dell’Otto per
Mille nel 2014. Tre grandi linee
d’azione: la Caritas 398.730,53
Euro; i progetti di culto e pastorale
con 486.874,39 Euro; quelli per
progetti specifici con 636.812,46
Euro. Infine il sostentamento dei
nostri 100 sacerdoti per un totale
di 1.021.902,87.
L’Otto per Mille ha sofferto
un calo?
“Teniamo presente – afferma
Marazzi – che i dati di quest’anno
si riferiscono a tre anni fa, cioè al
2012. Oggi sappiamo già che il
2013 prevede un aumento, perché
l’effetto di papa Francesco ha dato
nuovo vigore e nuova credibilità
e fiducia alla Chiesa. L’Otto per
Mille quindi deve essere motivato
ogni anno, perché i nostri fedeli
diano credito alla Chiesa e questo
credito non è automatico ma va
‘meritato’ con la testimonianza e
con lo stile di vita.”
I FEEL CUD
Dal primo marzo è tornato IfeelCUD, il concorso nazionale rivolto
alle parrocchie che premia progetti
di utilità sociale.
Ogni parrocchia può parteciparvi iscrivendosi su www.ifeelcud.
it e ideando un progetto di utilità
sociale per la propria comunità.
Concorrerà così alla vincita di
un contributo economico per la
realizzazione dell’idea proposta.
RENDICONTO DEI FONDI DISTRIBUITI NELL’ANNO 2014 IN DIOCESI DI CREMA
PER LA CARITà E L’ASSISTENzA
ASSEGNAzIONE PERVENUTA
DALLA C.E.I.
TOT. 398.730,53
OPERE CARITATIVE DIOCESANE
- Carità spicciola a persone di passaggio 2.192,89
- Caritas Diocesana
22.500,00
- Caritas Diocesana per casi bisognosi
20.000,00
- Fondaz. Regionale Anti Usura
“S. Bernardino”
1.537,64
- Missioni
7.500,00
- Per la Carità del Vescovo
20.000,00
OPERE CARITATIVE DI ALTRI ENTI ECCLESIASTICI
- Fondaz. A. Madeo per gestione
Casa accoglienza Giovanni Paolo II
80.000,00
- Fondaz. A. Madeo per seconda accoglienza
persone in fase
di reinserimento sociale
40.000,00
- Fondaz. A. Madeo per
Magazzini distribuzione aiuti
60.000,00
- Fondaz. A. Madeo per Centro ascolto
Diocesano e Parrocchiali
30.000,00
- Fondo famiglie solidali
40.000,00
- Centro di Aiuto alla Vita
attività istituzionale
15.000,00
- Fondaz. A. Madeo per Villa Laura
60.000,00
ESERCIZIO DELLA CURA D’ANIME
ATTIVITà PASTORALI STRAORDINARIE
- Diocesi - Festa S. Pantaleone
e pellegr. S. Maria della Croce
5.000,00
- Diocesi - gestione Chiesa S. Chiara
per pastorale giovanile
3.000,00
- Curia Diocesana e Centri Pastorali Diocesani a disp.
Moderator Curiae
115.674,39
MEzzI DI COMUNICAzIONE SOCIALE
- Radio Antenna 5 - contributo gestione 20.000,00
- Istituto gazzada
7.100,00
- Facoltà Teologica Italia Settentrionale
2.100,00
- Archivio Diocesano
20.000,00
- Manutenzione straordinaria
Palazzo Vescovile
25.000,00
- Consultorio Diocesano
18.000,00
- Istituti di Vita Consacrata
12.000,00
FORMAzIONE DEL CLERO
- Seminario Diocesano
35.000,00
CATECHESI E EDUCAzIONE CRISTIANA
- Oratori per Ragazzi
Opera Pia S. Luigi
15.000,00
- Iniziative per la cultura religiosa
nell’ambito Diocesi - C.C. Lucchi
8.000,00
ASSEGNAzIONE PERVENUTA DALLA C.E.I.
TOT. 486.874,39
- Iniziative per il
Centro di Spiritualità Diocesano
25.000,00
- Parrocchia di S. Pietro - imm. S. Chiara 15.000,00
- Cattedrale
40.000,00
- Chiesa S.Giovanni
30.000,00
PROMOzIONE DEL SOSTEGNO ECONOMICO
DELLA CHIESA
- Contributo al servizio diocesano
FONDO DIOCESANO DI GARANzIA
(fino al 10% del contributo annuo)
- Parrocchia Capralba: 1° rata
restauro coperture Chiesa parr.le
€
93.619,00
- Parrocchia S. Michele: 1° e 2° rata saldo
restauro coperture Chiesa parr.le € 30.000,00
- Parrocchia Quintano: 1° rata
contributo restauro Chiesa parr.le
€
- Parr. Bottaiano: 1° rata
contributo restauro Chiesa parr.le
€ 100.000,00
- Parr. Ombriano: 2° rata a saldo
contributo restauro Chiesa parr.le
€ 150.000,00
60.000,00
- Parrocchia di Ripalta Arpina – 1° e 2° rata
Costruzione nuovo Oratorio
€ 181.500,00
- Parrocchia Camisano
impianto allarme
€
4.688,46
- Parrocchia Ombriano
impianto allarme
€
4.392,00
- Parrocchia di Sergnano
Ospitalità Preti stranieri
€
6.575,00
- Parrocchia Monte Cremasco
Ospitalità Preti stranieri
€
6.038,00
SOSTENTAMENTO AI SACERDOTI
PER ESIGENzE DI CULTO E PASTORALE
CONSERVAzIONE E RESTAURO EDIFICI DI CULTO O
ALTRI BENE ECCLESIASTICI
- Fond. S. Pantaleone - per convento Ancelle 80.000,00
CONTRIBUTI RICEVUTI DALLA CEI NELL'ANNO 2014 PER PROGETTI SPECIFICI ED
EROGATI ALLE PARROCCHIE
TOT. 636.812,46
Integrazioni nette accreditate dall’I.C.S.C.
nel 2014 a favore dei 100 scaerdoti della Diocesi
- Da enti ecclesiastici e civili
€
436.977,96
- Redndiconto I.D.S.C.
€
149.613,00
- Offerte deducibili Diocesi di Crema €
31.143,92
- TOT. CONTRIBUTO DELLA C.E.I.
1.000,00
10.000.00
€ 1.021.902,87
TOTALE 8 PER MILLE A FAVORE
DELLA DIOCESI DI CREMA
€ 2.544.320,25
In promozione la NEW.GREEN “Prato” a 16,00 €/mq
6
Opinioni e commenti
Pianengo piange don Rino
Dopo un periodo nemmeno breve di malattia don Rino è volato
alla casa del padre.
Pianengo lo piange compostamente ricordando la sua ferma
guida nei lunghi anni in cui ha
retto la parrocchia. La nostalgia
sarà anche canaglia, come ha
cantato qualcuno, ma nessuno
dotato di cuore pulsante può
prescinderne.
L’indelebile immagine di don
Rino che, alle prime luci del giorno, presidia la chiesa recitando le
lodi sul sagrato o raccogliendosi
in preghiera alla santella della
Madonna di Lourdes, a lui tanto
cara, resta scolpita nella nostra
memoria.
Quello della diuturna custodia
di don Rino, inossidabile cariatide della nostra chiesa, ha rappresentato l’inestimabile dono che
lui gratuitamente ci ha elargito.
Ha battezzato i nostri figli, li
ha accompagnati nella crescita
sacramentale, ha pilotato il catechismo, ha assistito con vera carità cristiana ogni malato, ha coordinato sempre ogni celebrazione
curandone, a modo suo, ogni
dettaglio e se all’ultimo qualcosa non quadrava, ecco decollare
dall’altare il suo inconfondibile
sibilo a sanare ogni emergenza.
Quando, una decina d’anni
fa, la malattia sembrava doverlo
vincere, giunto alle soglie del paradiso anziché farsi annunciare
ha emesso il suo sibilo, ma dopo
un rapido controllo sulla vera
data di scadenza san Pietro – che
dall’inconfondibile suono comunque l’aveva già riconosciuto
– lo aveva rispedito a Pianengo.
Stavolta è andata diversamente. Il suo fecondo cammino
terreno ha tagliato il traguardo.
Grazie dunque don Rino perché
come ci ricorda il piccolo principe “è il tempo che tu hai perduto
per la tua rosa che ha fatto la tua
rosa così importante.”
Dio solo sa quanto tempo hai
speso, in 21 anni, per tutti noi.
I parrocchiani di Pianengo
La parrocchia di Pianengo ricorderà don Rino giovedì prossimo alle
20.30 con la recita del rosario e la
Messa davanti alla grotta di Lourdes, a lui tanto cara.
SABATO 2 MAGGIO 2015
La penna ai lettori
✍
Anno 2015. Missione: cercare e creare lavoro
I
eri era il 1° Maggio. Ci siamo interrogati su un tema che diventa
ogni giorno più centrale e urgente per il futuro delle nostre comunità. Parlarne oggi è difficile perché significa guardare in volto
chi il lavoro lo sta cercando, chi lo ha perso, chi non lo cerca più, chi
lo vive male, chi ne fa un assoluto, chi lo dirige, chi lo organizza, chi
lo crea, chi ne è soddisfatto... non è facile perché si devono ricordare
anche coloro che muoiono per e sul lavoro o quegli imprenditori
che si sono tolti la vita.
In primis occorre parlarne con attenzione, discrezione, rispetto,
ponendosi in ascolto... ricordando a ognuno di noi innanzitutto che
il lavoro è connaturato all’uomo. Pertanto è uno degli elementi fondanti nella vita. Oggi il lavoro non si accompagna più al verbo “trovare”, ma a quello di “ricercare”, di “inventare” nel senso più alto
del termine cioè innovare. Stiamo vivendo nel mondo occidentale
un’epoca di trasformazioni che segna passaggi di non ritorno, sempre meno lavori esecutivi, che vengono sostituiti da altri lavoratori
low cost in altre parti del mondo o da nuove automazioni di processi produttivi, e sempre più lavori generativi (cfr. Enzo Rullani, doc.
univ.) cioè innovativi, in grado di applicare conoscenze innovative.
Se tale affermazione è sempre più la bussola per la riflessione dell’imprenditore, tuttavia essa non deve essere dimenticata a
qualsiasi livello, sia da chi è lavoratore autonomo, sia da chi è dipendente perché anche quest’ultimo deve porre in gioco la propria
formazione, la propria capacità di rigenerarsi per non rimanere improvvisamente spiazzato. Chi lo cerca deve soprattutto conoscere
se stesso e deve sapere quali sono i settori in crescita, ma non basta,
all’interno di questo, quali le imprese che sanno innovare e in quali
zone si trovano e “forse” non basta…
Queste affermazioni non sono dirette al laureando in ingegneria
nucleare, ma valgono anche per settori tradizionali, dall’agricoltura
ai prodotti veterinari, dalla cosmesi all’edilizia (si costruirà ancora,
ma sempre più in classe AA). Sicuramente in Italia si sono persi per
sempre alcuni treni industriali e settori ad alta intensità di settori
“secondari”, ma in Italia vi sono ancora eccellenze, distretti e ancora Imprenditori con la “ì” maiuscola. I meccanismi di ricerca e
creazione di lavoro passano da un impegno che è sempre più perso-
Grazie della solidarietà
Siamo i genitori di una ragazzina di 9 anni epilettica. Non vogliamo raccontare quello che abbiamo vissuto dal momento della
diagnosi – la nostra bambina aveva
solo 4 anni – a oggi, ma vogliamo
rendervi partecipi di una grande
soddisfazione e del sentimento di
riconoscenza che nutriamo ver-
so alcune figure professionali che
hanno operato in modo esemplare
nei nostri confronti.
Il disagio che si vive quando hai
a che fare con una malattia complicata con la gestione giornaliera di farmaci, diventa maggiore
tanto più quando i figli crescono
e vogliono, ma soprattutto hanno
diritto, di affrontare la vita di tutti
i giorni come dei comuni bambini
che non hanno la vita scadenzata
nale, da realtà di distretti e reti innovativi e sempre meno dall’arrivo
di grandi imprese, con assunzioni di massa. Il contesto innovativo
inoltre va aiutato da uno Stato che sa investire in R&S, uno Stato
che ora deve provare politiche fiscali espansive per rianimare i consumi interni. Per chi ha perso il lavoro occorre riflettere sulle cause,
non demordere e cercare là dove esistono anche piccole opportunità.
La veglia di preghiera per il lavoro ieri a Milano si intitolava Perché
nulla vada perduto e questo dice della drammaticità, ma anche della
speranza che non deve mai venir meno.
L’Expo non risolverà i problemi, ma deve essere colto nei suoi
aspetti positivi, nelle opportunità di relazioni e di marketing. Occorre fare uno sforzo per vedere il bicchiere mezzo pieno, sapendo
che rinunciare alla ricerca del lavoro è rinunciare a se stessi. Sicuramente un minimo reddito, soprattutto ai giovani che si impegnano
in tale cammino, va riconosciuto proprio per sostenerli; vanno sostenuti laboratori di co-working da cui generare e sviluppare insieme
progetti concreti. Per chi organizza e dirige occorre ricordarsi che le
persone sono risorse preziose, talvolta con inaspettate energie e che
in generale chi lavora in un ambiente propositivo dialogante autentico può dare molto di più per sè, per i colleghi, per l’impresa.
Sicuramente questo periodo ci sta sempre più insegnando la valenza del bene comune, anche qui non ingenuamente, ma sapendo
che esso è risorsa per il futuro, non un welfare a pioggia, in cui tutto è dovuto, ma innanzitutto luogo del rigore, della responsabilità
nell’uso e distribuzione delle risorse pubbliche, nel piccolo Comune
come in Regione o a livello nazionale. Per chi ha un lavoro pensi alla
sua importanza e lo utilizzi bene, proprio per rispetto verso chi è in
difficoltà e sappia diffondere semi di positività.
Un ultimo pensiero, questo primo maggio per noi italiani si è collocato profeticamente vicino alla ricorrenza del 25 Aprile che segna
indiscutibilmente il ricordo di una ripartenza, di una libertà, di uno
sguardo al futuro sapendo di aver superato nel passato difficoltà
estreme. L’augurio è che con lo stesso vigore si cerchi di guardare
avanti per saper ricostruire società, comunità, famiglie, lavori, lavoratori, imprenditori e uomini migliori.
Commissione per la Pastorale Sociale
da orari per l’assunzione di medicinali e farmaci salvavita.
La scuola elementare di Vaiano,
nella figura della preside, Paola
Orini, e delle maestre, ha aperto le
porte al dott. Fontanillas che con
la sua indiscussa professionalità e
quel tratto umano che lo contraddistingue ha spiegato nei dettagli
la patologia e come affrontare l’emergenza. Dopo questa bellissima
esperienza sentiamo il bisogno di
ringraziare di cuore chi ci è stato
vicino.
Ringraziamo questo medico di
bimbi speciali che ha dedicato il
suo tempo prezioso, ringraziamo
per la grande e sentita collaborazione da parte delle maestre Simonetta, Patrizia e Lella, per la disponibilità della maestra M. Teresa
che ci ha ascoltati nei momenti di
maggior bisogno, e tutte le maestre
presenti per il loro interessamento.
Un grazie anche alle mamme delle
terze che ci hanno sostenuti.
Speriamo che questa sia una
possibilità della quale possano
usufruire anche altri bimbi come
la nostra, perché solo attraverso la
corretta informazione possiamo
garantire una serena vita a tutti i
nostri bimbi speciali…
Monica e Sergio
Disturbi al cimitero
Egr. Direttore,
mi permetto di porre alla Sua
attenzione lo stato di estremo disagio che i fedeli e i parenti dei
defunti, e tra questi ci sono pure
io, in procinto di accedere al Cimitero Maggiore di Crema quotidianamente sopportano e accusano,
causa la presenza di mendicanti
ma soprattutto per le persone ospitate nella abitazione messa a Loro
disposizione dalla Amministrazione Comunale di Crema al primo
piano della palazzina uffici.
Costoro con le ripetute mendicanze e i secondi con i Loro
schiamazzi, utilizzando il balcone
come punto di ritrovo quotidiano,
e con continuo vociare ad alto tono
disturbano il momento di raccoglimento dello spirito che i fedeli ed
i parenti dei defunti necessitano
di avere quando si approcciano al
Cimitero. La cosa è ancora più antipatica quando questi Signori che
sono numerosi, ogni tanto si ritrovano al piano terra in fregio all’ingresso creando confusione e dando
ulteriore disturbo a tutti.
E non è mia intenzione entrare
nel merito della loro condizione
di profughi e ospiti, ma purtroppo
segnalo che questi Signori più volte richiamati sembrano non dare
alcun tipo di importanza all’avvertimento. Sarebbe sicuramente
auspicabile vedere queste persone
attive verso la Società che li ospita.
La prego di non prendere questa mia come una condizione
razzista, ma la critica è fondata
ed estremamente evidente. Consideri che d’estate lo stesso terrazzo
viene da queste persone utilizzato
come luogo di incontro per operazioni di toilette personale o per
taglio di capelli. Non mi permetto
di porre altro in evidenza, ma La
prego di mettere in risalto queste
lamentele.
lettera firmata
sabato 2 maggio 2015
DISTRETTO CREMASCO-CSC
ILLUSTRATO L’ALTRO
IERI NEL CONVEGNO
IN AULA MAGNA
DELL’UNIVERSITÀ
DI VIA BRAMANTE
E POI APPROVATO
DALL’ASSEMBLEA
DEI SINDACI
DEL DISTRETTO
CHE HANNO ANCHE
SOTTOSCRITTO
L’ACCORDO
DI PROGRAMMA
2015-2017
Piano di zona
con 10 obiettivi
di ANGELO MARAZZI
P
omeriggio intenso, l’altro ieri, per i sindaci del distretto cremasco,
invitati a partecipare – dalle 14.30, presso l’aula magna dell’Università di via Bramante – al convegno in cui l’assessore al Welfare
Angelamaria Beretta, del Comune di Crema capofila, ha illustrato
gli aspetti politici del nuovo Piano di Zona per il triennio 2015-17;
mentre il direttore sociale dell’Asl Paola Mosa e la psico-sociologa
Franca Olivetti Manoukian, esperta di progettazione sociale partecipata, hanno presentato i contenuti e le strategie del documento
stesso, nonché le integrazioni con il progetto “Wel(l)fare” finanziato
con 1,5 milioni di euro dalla Fondazione Cariplo, per la quale è intervenuta Monica Villa, moderati da Luca Brambatti.
Alle 17.30 s’è poi tenuta l’assemblea per l’approvazione di questo
quinto Piano di Zona, seguito dalla sottoscrizione del relativo Accordo di programma e, alle 19, dall’assemblea consortile di Csc-Comunità Sociale Cremasca – presieduta da Roberto Gandioli – nella
quale è stato approvato il consuntivo 2014.
Il documento – elaborato dall’Ufficio di piano di cui è referente
Angelo Stanghellini, e condiviso con tutti i soggetti pubblici e del
privato sociale in due incontri, il 5 marzo scorso a Soncino e il 9
aprile al S. Luigi, oltre che nel comitato ristretto e con tutti gli amministratori nei vari subambiti – riepilogato quanto fatto finora, descrive il futuro contrassegnato dalla novità rilevante: l’introduzione
della Cabina di Regia, che “garantirà la programmazione, il governo, il monitoraggio e la verifica degli interventi sociosanitari e sociali
erogati da Asl e Comuni”. Oltre a riconfermare “azioni mirate alla
gestione unitaria delle funzioni sociali a livello distrettuale”.
Dieci gli obiettivi individuati per il triennio, in “continuità con
gli orientamenti, i contenuti e i lavori” già avviati nel precedente Piano, è stato puntualizzato, e “in linea con le indicazioni di
Regione Lombardia, mirate alla ricomposizione della conoscenza,
dei servizi, delle risorse e della modalità gestionali, senza però perdere l’aggancio con le aree di priorità perseguite in ambito locale:
presa in carico integrata, lavoro di comunità e riorganizzazione
dei servizi”.
Due quelli per la “ricomposizione della conoscenza”: costituzione
dell’Osservatorio territoriale permanente e pieno utilizzo della Cartella sociale informatizzata.
Per quanto riguarda invece la “ricomposizione dei servizi” gli
obiettivi proposti sono: costituzione di un sistema unitario di accesso ai servizi distrettuali; attuazione sperimentale dei “patti generattivi”; attuazione sperimentale dei “laboratori” di comunità, con
contestuale riprogettazione di servizi e interventi consolidati in ottica comunitaria; attuazione di un nuovo sistema di “accoglienza”
presso i servizi territoriali pubblici e del privato sociale.
Per la “ricomposizione delle risorse e della modalità gestionali”,
il Piano prevede di incrementare il budget di gestione associata con
Comunità Sociale dal 30%, del valore di spesa distrettuale che è di
18 milioni di euro, ipotizzato per il 2015 (pari a 5,26 milioni) al
45% nel 2017 (8 milioni circa); di costituire un fondo distrettuale per
interventi preventivi e promozionali; di arrivare nel triennio a organizzare il servizio di assistenza sociale professionale su un “modello
unitario”; di consolidare la dimensione associativa nei servizi Tutela
minori e Inserimento lavorativo.
Approvato il Piano di Zona – che quest’anno ha come metafora
guida la corsa – i sindaci dei 48 Comuni del distretto hanno sottoscritto l’Accordo di programma, insieme al presidente dell’ex provincia e al direttore dell’Asl; mentre gli altri soggetti possono aderire
compilando il modulo a disposizione sul sito di Comunità Sociale
Cremasca.
Già in questo mese sarà costruito il piano operativo per l’anno in
corso – con definite la tempistica di dettaglio e le risorse necessarie –
che sarà poi approvato in un’altra assemblea dei sindaci del distretto
che si terrà a fine maggio.
7
I partecipanti al convegno
in aula magna e – in alto –
la dottoressa Manoukian
con Brambatti e Stanghellini
IL PUMS DI MILANO IGNORA IL CREMASCO
Crema e 36 Comuni del territorio presentano 5 osservazioni
C
rema e il Cremasco non ci stanno a
essere ignorati dal Comune di Milano che nel Piano urbano della mobilità
sostenibile che l’amministrazione guidata
dal sindaco Pisapia s’appresta ad adottare non tiene in alcun conto il territorio a
sud est, con buona parte dei suoi 160 mila
abitanti che per motivi di lavoro o studio
gravitano quotidianamente sul capoluogo
lombardo.
Per questo l’assessore alla Mobilità del
Comune di Crema, Fabio Bergamaschi,
è fermamente deciso a “dare battaglia”,
presentando 5 precise e articolate osservazioni al Pums del collega milanese
Pierfrancesco Maran, su temi che l’intero
territorio cremasco – come evidenzia l’adesione da parte dei sindaci di quasi tutti
i Comuni del circondario – ritiene “ineludibili”.
E lunedì pomeriggio le ha illustrate alla
stampa, insieme a Paolo Riccaboni – sindaco di Spino d’Adda e referente dei colleghi dell’asta della Paullese – e ad Alberto
Scaravaggi, rappresentante del Comitato
pendolari cremaschi e membro dell’Osservatorio della Mobilità cittadino. Entrambi
indignati nel riscontrare che Milano non
riesca a pensare in “un’ottica sovraprovinciale”, imposta fra l’altro dal nuovo assetto istituzionale di città metropolitana,
quale “polo attrattivo rispetto al territorio
circostante”.
“Le osservazioni sono state sottoscritte
da 36 sindaci cremaschi di qualsiasi colore
politico”, ha tenuto a puntualizzare l’assessore, illustrandole poi in dettaglio.
Inaccettabile, innanzi tutto, “l’omessa
previsione del prolungamento della linea
M3 fino a Paullo”, limitandosi a indicare
“una soluzione il prolungamento ridotto a
attestamento della stazione
di Rogoredo, sia in quanto
nodo di passaggio dell’Alta
velocità, sia come alternativa
all’Hub di San Donato, che è
sistematicamente saturo”.
Da ultimo si segnalano
l’omessa previsione di eliminare gli impianti semaforici
sulla Paullese presso San Donato, che sono un forte ostacolo alla fluidità veicolare”
e le perplessità per “la vaga
previsione di corsie preferenziali sulla ex Paullese in favore dei mezzi pubblici”.
“Con queste osservazioni
– ha ribadito Bergamaschi
Alberto Scaravaggi, Fabio Bergamaschi e Paolo Riccaboni
– puntiamo a migliorare un
documento insoddisfacente e
due sole fermate nel Comune di San Dona- a stimolare Milano ad assumere un ruolo
to”, che manifesta una “sottovalutazione più consapevole nei confronti di tutto il
dei flussi di penetrazione veicolare attuali territorio circostante.”
e soprattutto futuri, alla luce del completaE Riccaboni gli ha fatto eco auspicando
mento del raddoppio della Paullese e del- che, anche in forza della compattezza con
la piena funzionalità della Tem”. Oltre a cui sono sostenute dall’intero Cremasco,
essere in contraddizione con il “principio possano essere recepite dalla commisdi economicità”, andando a realizzare il sione consiliare Mobilità per essere poi
prolungamento solo del “tratto più costoso approvate insieme al Pums dal consiglio
del progetto” e che non estende per niente comunale di Milano.
il bacino d’utenza della linea.
Nel confermare la disponibilità degli
Il secondo rilievo riguarda la “manca- amministratori locali a un “confronto prota menzione di un intervento quanto mai ficuo e leale con la città metropolitana”,
urgente di ripristino del decoro, della sicu- i sindaci del nostro territorio ribadiscorezza e della funzionalità dell’Hub di San no come una mobilità e accessibilità più
Donato e della linea 3 della metropolita- efficiente al capoluogo consente, oltre al
na”, dove convergono tutte le linee del tra- rispetto dell’ambiente e della salute umasporto pubblico su gomma del Cremasco na, migliorare le condizioni deficitarie del
e Lodigiano.
l’area sud est e, al contempo, della stessa
Viene inoltre indicata come indispensa- Milano.
bile “l’implementazione della capacità di
A.M.
organizzano
organizzano
Aperitivo
Aperitivo
2.0
2.0
Aperitivo
Aperitivo2.0
2.0
organizzano
organizzano
M OMNOMM
T
EOCNATRELCO
AVRVi aSLi taSO
SVti oieaa
zS
i o-tnCa
eze,rimeo8
n(e-C(,RCC
8r e-mCar e( m
CR
a) ( C R )
N
OTNETCEACRALROL O
Via
a tzai oz n
n, e8, 8
- rC
a
ma
)R )
N
EER
N
DRÌÌD
G
G5
IG
OIM
O
20
05
e1l l 5
e
o2
roe0
1l. 9
00
V EVNEVE
V
ERED
N
E1Ì15R155M
DAM
M
Ì GA1A
G
G
A
I21O
G1 5dG
2ad0
Il laO
dr e1a
195
l0e.0d
a
o lrl ee 1o9r .e0 109 . 0 0
UnUn
ricco
ricco
aperitivo
aperitivo
a buffet
a buffet
perper
festeggiare
festeggiare
insieme
insieme
a voi
a voi
8
anni
8
anni
di
attività
di
attività
sempre
sempre
al
vostro
al
vostro
servizio!
servizio!
ricco
Unaperitivo
ricco aperitivo
a buffet
a buffet
per festeggiare
per festeggiare
insieme
insieme
a voi
Un
a voi
RITIRA
RITIRA
GRATUITAMENTE
GRATUITAMENTE
L’INVITO
L’INVITO
PRESSO
PRESSO
MBSTORE
MBSTORE
O MONTECARLO
O MONTECARLO
8 anni
8
dianni
attività
di attività
sempre
sempre
al vostro
al
vostro
servizio!
servizio!
RITIRA
GRATUITAMENTE
L’INVITO PRESSO
MBSTORE
MBSTORE
- Negozio
- Negozio
& Laboratorio
& Laboratorio
specializzato
specializzato
multimarca
multimarca
perper
la riparazione
la riparazione
deldel
tuotuo
Pc o
PcNotebook
o Notebook
MB STORE O MONTECARLO
RITIRA
GRATUITAMENTE
L’INVITO
PRESSO
MBSTORE
O MONTECARLO
GRATUITAMENTE
L’INVITO
PRESSO
MBSTORE
O MONTECARLO
ViaRITIRA
Via
Caterina
Caterina
Uberti,
Uberti,
13 -13
Crema
- Crema
(CR)
(CR)
- Tel:
- Tel:
0373-85477
0373-85477
- www.mbstore.it
- www.mbstore.it
MBSTORE
MBSTORE
- Negozio
- Negozio
& Laboratorio
& Laboratorio
specializzato
specializzato
multimarca
multimarca
per la riparazione
per la riparazione
del tuodel
Pc o
tuo
Notebook
Pc o Notebook
Via Caterina
Via Caterina
Uberti, Uberti,
13 - Crema
13 - Crema
(CR) - Tel:
(CR)
0373-85477
- Tel: 0373-85477
- www.mbstore.it
- www.mbstore.it
La Città
8
SABATO 2 MAGGIO 2015
DOMENICA 10 MAGGIO
DENTIERA ROTTA!!!
In 10 mila a
Rifiutando 2015
VENERDÌ 8, GRANDE FESTA PER LE
SCUOLE “MISSIONE GREENFINGER”
di ANGELO MARAZZI
D
omenica 10 maggio in 48 Comuni cremaschi si terrà l’ormai consolidata iniziativa
“Rifiutando”, contro l’abbandono dei rifiuti.
A presentare l’edizione 2015 della manifestazione, martedì in Galleria del municipio cittadino, l’assessore all’Ambiente Matteo Piloni, con
il presidente e il direttore di
Linea Gestioni del Gruppo
Lgh, che svolge il servizio
di igiene urbana nel territorio e organizza l’appuntamento, affiancati da Piero
Lombardi che coordina il
collaterale progetto didattico che nell’arco dell’anno
ha coinvolto nelle diverse
attività oltre 6 mila alunni e studenti.
E se il presidente Bruno Paggi s’è detto “contento del percorso formativo promosso dalla
Società per migliorare il senso civico e sensibilizzare alle tematiche ambientali giovani e
bambini che sono il futuro”, il direttore Primo
Podestà ha evidenziato come “Rifiutando sia
ormai davvero una grande ecofesta, con la par-
tecipazione entusiasta di tutti i Comuni cremaschi, pur se in questi 12 anni si sono succedute
le amministrazioni”. I numeri delle adesioni lo
confermano: 48 Comuni su 50, 457 associazioni e 56 scuole, per un totale di partecipanti che
sfiora le 10 mila unità.
Dal canto suo l’assessore Piloni, ricordando
l’attenzione e gli sforzi dell’amministrazione
comunale cittadina su questo fronte – sperimentazione della tariffa puntuale (i
risultati riportati sul sito
www.ilnuovotorrazzo.it),
istituzione dell’agente ambientale e installazione di
nuovi più capienti cestini in
centro storico – ha sottolineato come la grande festa
finale, che si terrà venerdì 8, sia in stretta continuità, per migliorare ulteriormente la collaborazione con la cittadinanza.
“La festa – ha spiegato poi Lombardi – si
inserisce nell’ambito del progetto didattico Le
avventure del Prof. Terra Terra, finalizzato a promuovere l’educazione ambientale tra i ragazzi e
che è stato rivolto alle scuole primarie, seconda-
IN 1.170 TRA
ALUNNI E STUDENTI
SARANNO NOMINATI
“AGENTI AMBIENTALI”
RIPARAZIONE
IMMEDIATA
Pulitura, lucidatura
rimessa a nuovo protesi mobili
Per tutti un utile OMAGGIO telefonando allo
0373•83385
RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
CREMA: Via Podgora, 3 (zona Villette Ferriera)
RITIRO ORO
Bruno Paggi, Matteo Piloni, Primo Podestà
e Piero Lombardi, martedì, alla presentazione
rie di primo e secondo grado, pubbliche e private, di tutti i Comuni serviti da Linea Gestioni.”
Il format è quello ormai consolidato: interventi in classe per approfondire le conoscenze
su smaltimento rifiuti e raccolta differenziata,
ma anche sulle energie rinnovabili; visite guidate alle piattaforme del Cremasco e alle aziende
di trasformazione del vetro, lattine, plastica,
umido e agli impianti di produzione di energia
“pulita” del Gruppo Lgh.
“L’appuntamento di venerdì 8 – ha osservato
– conclude il percorso di educazione ambientale e quest’anno è intitolato Zero zero rif-missione
Greenfinger, dalla canzone che i ragazzi hanno
composto e imparato e che, dopo aver partecipato alla raccolta di rifiuti abbandonati in giro
per la città, riproporranno in piazza Duomo
dalle 10,30.”
“Nell’occasione – ha sottolineato Piloni, annunciando la novità di quest’anno – 1.170, tra
alunni e studenti, saranno nominati ‘Agenti
ambientali’ con la missione speciale di contribuire a tenere pulita la città e a sensibilizzare le
rispettive famiglie a migliorare ulteriormente la
differenziata e a ridurre la produzione di rifiuti
domestici.”
XXV Aprile: l’attualità di valori e spirito di 70 anni fa
L
a celebrazione del XXV Aprile, in città, è
iniziata come ormai consuetudine con la
partecipazione alla santa Messa in Duomo –
presieduta dal parroco don Emilio Lingiardi,
affiancato da padre Ibrahim Alsabagh, parroco
di Aleppo ospite della comunità della Cattedrale
– seguita dalla deposizione della corona d’alloro al famedio sotto l’androne del municipio da
parte del sindaco Stefania Bonaldi, che ha poi
tenuto la commemorazione ufficiale, insieme al
presidente dell’Anpi, Paolo Balzari.
Nel 70° della Liberazione, ha richiamato la
“pluralità di componenti” che hanno compartecipato al “memorabile processo di mobilitazione dispiegato per riconquistare la libertà e
l’indipendenza”: quella partigiana, con un “tributo altissimo di giovani vite di resistenti drammaticamente interrotte”; la militare, con “tanti
giovani arruolati nelle forze armate della guerra
fascista poi schieratesi eroicamente contro l’ex
alleato nazista”; e quella popolare, con anche il
contributo femminile.
“Oggi abbiamo la fortuna di non doverci più
liberare da un invasore straniero, ma il cammino
di liberazione non si ferma, perché c’è sempre
qualcosa di cui liberarsi: i continui e tragici annegamenti nel mare Mediterraneo – ha osservato il sindaco, rapportando la commemorazione
all’attualità – ci ricordano, con orribile frequenza e con altrettanto orribile tributo di vite uma-
ne, che le stesse acque dove fra poche settimane
noi e le nostre famiglie ci godremo le meritate
vacanze sono la tomba di altre famiglie, del tutto
simili alla mia e alle vostre, il cui solo torto è
quello di nascere nella parte sbagliata del mondo, e per questo essere considerati ‘figli di un dio
minore’.”
“Non è per questo – ha concluso – che si fecero massacrare i nostri giovani 70 anni fa e io
sono qui per ricordare il vero spirito che li animò
e li distrusse: uno spirito umanitario, libertario,
solidale, che non prevede ipocrisie e omissioni,
ma si prende carico del destino di ogni uomo
che chiede aiuto.”
“Non è anacronistico – le ha fatto eco Balzari – ricordare i valori e i sentimenti che hanno
FIAB CREMASCO: “Dagalöle”, un corso
di riparazione delle biciclette aperto a tutti
F
iabCremasco, sezione locale della Federazione italiana
amici della bicicletta organizza “Dagalöle”: corso di riparazione delle biciclette rivolto a un pubblico estremamente
eterogeneo, dall’amatore che vuole conoscere tutti i dettagli
della manutenzione al praticante che vuole approfondire le
proprie conoscenze tecniche.
Il corso si tiene nella sede di FiabCremasco, presso la Stazione ferroviaria di Crema, ed è suddiviso in quattro giornate, sabato 9, 16, 23 e 30 maggio prossimi, dalle ore 15
alle 17.
È a numero chiuso pertanto chi è interessato è invitato
a iscriversi tempestivamente, scrivendo all’indirizzo [email protected]
fiabcremasco.it. La partecipazione prevede il versamento di un
contributo di 5 euro per gli iscritti alla Fiab e di 10 euro per
i non iscritti.
Per ulteriori informazioni contattare [email protected]
Questo in dettaglio il programma del corso. Sabato 9 maggio: lavaggio generale della bici; interventi di lubrificazione;
controllo catena, pignoni, corone; controllo e allineamento
del cambio; controllo e registrazione cambio e deragliatore;
la deformazione o la rottura del cambio. Sabato 16 maggio:
sostituzione cavi e guaine; la rottura della catena; registrazione interventi su freni meccanici; registrazione interventi
su freni idraulici e spurghi. Sabato 23 maggio: le forature;
la rottura dei raggi e la deformazione della ruota; montaggio e centratura delle ruote. Sabato 30 maggio: controllo e
registrazione serie sterzo; controllo, montaggio e smontaggio del movimento centrale; regolazione ed equilibrio delle
sospensioni; suggerimenti su attrezzi per la manutenzione e
kit d’emergenza.
mosso i giovani di allora: la libertà, l’amore per la democrazia, il desiderio di
potersi esprimere liberamente, la volontà di decidere i propri progetti futuri, la
solidarietà fra persone e popoli.”
“L’insegnamento che dobbiamo
tramandare – ha sostenuto in un altro
passaggio – è quello di lottare sempre
per il nostro futuro, di non rassegnarci
di fronte alle ingiustizie, di impegnarci
in prima persona. Per loro il sacrificio
fu spesso la vita, per noi oggi vuol dire
impegno quotidiano per un futuro migliore per tutti.”
Rappresentanti delle istituzioni locali, delle
forze dell’ordine e delle associazioni combattentistiche, d’arma e di servizio, partigiane e
cittadini han poi seguito la proiezione, nella
soprastante sala Ricevimenti, del documentario
“Storie di speranza” di Ottavio Bolzoni e Gabriele
Pavesi.
Nel pomeriggio, alla “Pedalata per la resistenza”, organizzata dall’Anpi, che ha portato i partecipanti a deporre corone in vari luoghi della
città e poi a Izano, è seguita la “Festa popolare”
nei chiostri del Sant’Agostino.

A.M.
Fotogallery sul sito
www.ilnuovotorrazzo.it
NEL 70° DELLA LIBERAZIONE: proposta
di Arpini d’intitolare 3 vie a eroi cremaschi
I
l consigliere comunale della lista “Solo cose buone per Crema”,
Tino Arpini, “nella ricorrenza del 70° anniversario della Liberazione dall’orribile occupazione tedesca e dal fratricida collaborazionismo fascista”, ha segnalato al presidente dell’assemblea di
aula degli Ostaggi Vincenzo Cappelli tre cremaschi che, “con la
loro eroicità, hanno testimoniato, nonostante la drammaticità degli
eventi, la volontà ferrea di liberarsi dall’oppressore e la fedeltà al
loro ruolo, fino a superare l’amor proprio e la stessa loro vita”. Proponendo di dedicare loro, nel 70° anniversario della Liberazione
altrettante vie a “imperitura memoria”.
Gianpaolo Loveriti, alpino sottotenente sul fronte del Montenegro, medaglia d’argento al valor militare per aver condiviso, dopo
l’armistizio dell’8 Settembre, la sorte di quattro suoi commilitoni
ufficiali condannati dai tedeschi alla fucilazione, benché non fosse
stato individuato per lo stato irriconoscibile dell’uniforme.
Elvelino Benelli, nato a Sergnano ma cresciuto in città, nel quartiere S. Benedetto, dirigente dell’Azione Cattolica e animatore
dell’oratorio, arruolatosi tra i paracadutisti, rimasto vittima il 19
aprile 1945 dell’ennesima eroica azione di comando e d’avanguardia dei suoi soldati sull’Appennino emiliano. Decorato con Medaglia di bronzo al valore militare a Filottrano e a Farneto (AN) e con
Medaglia d’argento al valore militare alla memoria, Croce d’argento al valor militare concessa dal Presidente della repubblica polacca
e Laurea honoris causa in giurisprudenza conferita dall’università
Cattolica di Milano il 7 dicembre 1946.
Tarcisio Provana di Ombriano, un ragazzo di soli 17 anni,
anch’egli attivista dell’Azione Cattolica parrocchiale, rimasto vittima di un milite fascista mentre cercava riparo durante il bombardamento del ponte sul fiume Serio e deceduto dopo 25 giorni di
sofferenze indicibili.
CREMA - Piazza Marconi, 36
Per info: Tel 348.7808491
PAGO CONTANTI
Installazione e riparazione
di zanzariere,
tende da sole, tende da interno,
veneziane, tapparelle
e porte a soffietto.
Via Garibaldi, 7 - Tel. 0373 238146 - Cell. 335 6262490
26010 CAPERGNANICA (CR)
SPACCIO
AZIENDALE
Vendita diretta al pubblico dei nostri prodotti
PROSCIUTTI E SALUMI
TRADIZIONALI E BIOLOGICI
9.00 - 12.00 dal lunedì al venerdì
ORARI
SPACCIO 15.00 - 17.00 lunedì e mercoledì
Via Vittorio Veneto, 1M - RIPALTA CREMASCA
 0373 259021 [email protected]
www.valserio.it
/prosciuttificiovalseriosrl
Info e prenotazioni:
NEXTOUR Centro Turistico
Via Medaglie d’Oro, 1
Crema (CR) - Tel. 0373.250087
e-mail: [email protected] - www.nextour.it
SOGGIORNO MARE A MONTESILVANO HTL 4*
23 MAGGIO - 2 GIUGNO € 490.00
bus, pensione completa con bevande, servizio spiaggia
TOUR DELLA CORSICA 20-24 GIUGNO 2015 € 760.00
bus, traghetto, pensione completa con bevande,
visite guidate, assicurazione
PRAGA 30 MAGGIO 2 GIUGNO Hotel 4* € 395.00
bus, pensione completa, escursione in battello,
cena tipica in birreria, visite guidate
SOGGIORNI MARE IN CALABRIA – SARDEGNA
SICILIA – PUGLIA – BASILICATA
pacchetti comprensivi di volo, trasferimenti,
pensione completa con bevande
L’UOMO NON INSEGUE PIÙ SEMPLICEMENTE LA MODA
MA CERCA UN SUO STILE PERSONALE
SCELTA DI STILE
FORMEN
ABBIGLIAMENTO MASCHILE
3 MAGGIO
DOMENICA
IO
POMERIGG
APERTO IL
CREMA
GALLERIA V. EMANUELE, 5
(PIAZZA ALDO MORO)
La Città
SABATO 2 MAGGIO 2015
MILANO
CONSIGLIO COMUNALE
Aperto “Fuori Expo”
di Confartigianato
Consuntivo 2014:
2 mln non spesi
MINORANZE INDIGNATE: CITTADINI
“SPREMUTI” INUTILMENTE
di ANGELO MARAZZI
L
La presentazione, giovedì mattina, di “Italian Makers Village”
H
a aperto giovedì i battenti a Milano, in via Tortona 32, Italian
Makers Village, il “Fuori Expo” di Confartigianato che, in uno
spazio di 1.800 metri quadri, per sei mesi ospiterà il meglio dell’artigianato italiano rappresentato da mille aziende.
Alla cerimonia inaugurale sono intervenuti i vertici nazionali della Confederazione, i rappresentanti della federazione regionale e di
tutte le associazioni territoriali della Confartigianato Lombardia, oltre naturalmente a una nutrita schiera di autorità in rappresentanza
del Governo, della Regione e del Comune di Milano.
“Confartigianato ha voluto anticipare l’apertura ufficiale di Expo
2015, prevista per il 1° maggio – ha commentato il presidente della Confartigianato Imprese Crema, Pierpaolo Soffientini, presente
all’evento insieme al segretario Giulio Baroni – inaugurando un’iniziativa senza precedenti che offrirà a milioni di visitatori di tutto
il mondo l’occasione di toccare con mano l’eccellenza produttiva
Made in Italy.”
“Il ‘Fuori Expo’ di Confartigianato non sarà soltanto una mostra
di prodotti per i sei mesi dell’esposizione universale di Milano – ha
proseguito Soffientini – ma proporrà anche un calendario di 1.000
eventi, tra incontri con delegazioni straniere, spettacoli musicali,
convegni, percorsi tematici dedicati all’eccellenza artigiana nei diversi settori, degustazioni enogastronomiche. Insomma un’iniziativa imperdibile, firmata Confartigianato, degna della manifestazione
universale. Una bellissima vetrina anche per i prodotti tipici della
nostra economia e una ghiotta opportunità per le aziende del territorio cremasco che invito caldamente a partecipare.”
Per tutti i dettagli è possibile rivolgersi direttamente presso l’associazione Confartigianato Imprese Crema, in via IV Novembre 121.
a riunione del consiglio comunale cittadino
di lunedì pomeriggio è stata aperta dal presidente Vincenzo Cappelli ricordando tre gravissime tragedie che hanno rattristato l’intera
comunità: il naufragio in acque libiche con oltre
800 morti, l’uccisione in Pakistan del volontario
Giovanni Lo Porto e il catastrofico terremoto in
Nepal, con un numero impressionante e ancora
indefinito di vittime.
Dopo il minuto di silenzio, è stata data risposta a tre interpellanze.
Della capogruppo Ncd
Laura Zanibelli sulla
“coprogettazione”
dei
servizi in ambito sociale,
che “impegna il Bilancio
per il rilevante importo di
1,3 milioni annui fino al
2018, quindi anche oltre questo mandato amministrativo, senza certezze di poter disporre di
tali risorse”.
La dettagliata risposta dell’assessore Angela
Beretta – contestualmente anche presidente di
Comunità sociale cremasca – non ha fugato i
dubbi dell’interrogante, anzi.
Viceversa Antonio Agazzi, ha ringraziato il
sindaco per aver colto la necessità, da lui segnalata, di mettere un agente della Polizia Locale a
sorveglianza all’ingresso-uscita su via Piacenza
delle centinaia di studenti di Sraffa e Munari.
Pur ribadendo le critiche alla scelta di “archiviare la progettualità per realizzare la nuova sede
regia che ha privato la città di risorse, a fronte di necessità evidenti a tutti”, non sapendo
spendere circa 2 milioni. Osservazioni riprese
e condivise da Alessandro Boldi del M5S, Alberto Torazzi della Lega e Laura Zanibelli di
Ncd, pur ognuno con qualche specifica sottolineatura. Mentre Agazzi, di Servire il cittadino,
ha puntato l’indice sulla “tendenza a finanziare spese correnti ripetitive con entrate correnti
non ripetitive”, un modo “furbesco” di tenere
in ordine i conti. Criticità, ha fatto osservare,
evidenziata nella relazione dei revisori dei conti, unitamente a quella, non meno pesante, di
“non aver rispettato il limite disposto dal decreto legge 95/2012, superando per l’acquisto, la
manutenzione, il noleggio e l’esercizio di autovetture, nonché per l’acquisto di buoni taxi, il
30 % della spesa sostenuta nell’anno 2011”. E
motivando anche il suo voto contrario ha sostenuto ironico che i cittadini si devono essere
ormai abituati alla “tassanemia, ovvero anemia
prodotta da un’esosa pressione fiscale che li dissangua”. Questi amministratori, ha incalzato
severo, “sono bravi a spendere… i soldi altrui,
ma nella sola direzione del sociale, fra l’altro
deresponsabilizzandolo”.
Il rendiconto è stato alla fine approvato dalla
sola maggioranza con 12 voti, essendo assenti
per impegni il sindaco, Della Frera e Coti Zelati,
mentre Stanghellini è uscito anzitempo dall’aula.
Mentre della minoranza, contrari si sono espressi Beretta, Zanibelli, Agazzi e Arpini – assente
Patrini e non più presenti al momento del voto
Ancorotti e Torazzi – e per l’astensione hanno
invece optato i due del Movimento 5 Stelle.
Tosaerba • Trattorini • Motoseghe • Motozappe • Motopompe • Decespugliatori • Tosasiepi
“La Crema di Expo”: circa 170 eventi.
Novità, il bello spot Crema per Expo
pertura anticipata di Expo
2015, domenica in città, con
l’inaugurazione della nuova tecnologica sala Cremonesi, al Sant’Agostino. Dotata di maxischermo,
videoproiettore, traduttore simultaneo, nuovi impiani audio-video e
di condizionamento d’aria, banchi
di lavoro con collegamento wi-fi –
per ospitare almeno 6 della oltre
cinquantina di corsi di alta formazione organizzati nell’ambito
del progetto provinciale Cremona
executive education program dalla
Camera di commercio insieme al
Cersi e all’Università Cattolica, di
cui il primo già saltato per mancanza d’iscritti – l’investimento di
80 mila euro potrà essere sfruttato
anche per future attività culturali e
di formazione.
Il “battesimo” della sala è stato
celebrato dagli assessori alle Attività produttive ed Expo Morena
Saltini e al Turismo Matteo Piloni,
che hanno ri-presentato il programma delle iniziative predisposto
dall’amministrazione comunale –
insieme all’Associazione temporanea di scopo appositamente costituita con Camera di commercio e
Reindustria e ai soggetti economici
interessati – per il semestre di durata dell’esposizione universale e
denominato “La Crema di Expo”,
giocando sul doppio senso del
nome della città, che nel significato
figurato sta per “la parte migliore”.
Circa 170 eventi, di cui una
ventina specifici per Expo, divisi in quattro ambiti – cibo, arte e
cultura, sport e Crema del vivere –
già presentati in pompa magna in
sala consiliare mercoledì 11 marzo
scorso. E riproposto tale e quale.
Unica novità il video promozionale realizzato da Angelo Nisi, che
in 40 secondi dà un’efficace “concentrato di emozioni” che Crema
Un momento della riunione del consiglio comunale
cittadino, lunedì pomeriggio
del liceo Racchetti, per inseguire la chimera
di un riutilizzo pubblico della struttura dell’ex
Charis”.
Mentre s’è detto totalmente insoddisfatto
della risposta avuta dall’assessore Bergamaschi
circa la “perdurante condizione d’incuria in cui
è lasciato il mercato di via Verdi, dopo le tante
promesse e menzogne diffuse al riguardo in campagna elettorale”. Trovando inaccettabile ora la
giustificazione delle difficoltà di Bilancio, già
presenti e note a chi è attualmente sindaco e qualcuno assessore, così come
all’adesso onorevole Franco Bordo e stranamente divenuto silente sulla
partita, ha stigmatizzato
Agazzi. Che a sostegno
del “dovere” d’intervenire
da parte di quest’amministrazione ha portato gli
“introiti in attivo” dall’area mercatale.
Espletate le formalità di ricomposizione delle
commissioni consiliari dopo le dimissioni del
rifondatore Lottaroli e la surroga dello stesso
in quella Elettorale con Camillo Sartori di Rc
e dell’Albo dei giudici popolari con Luigi Galvano del Pd, la discussione s’è concentrata sul
rendiconto di gestione dell’esercizio 2014.
La relazione tecnica letta dall’assessore al
Bilancio Morena Saltini non ha fornito spiegazioni in merito ai rilievi anticipati alla stampa
la scorsa settimana e ribaditi in aula dal capogruppo di FI Simone Beretta in ordine al “non
controllo reale della spesa” e a una “carenza di
RICORDATE LE TRAGEDIE
DEI PROFUGHI ANNEGATI,
DEL VOLONTARIO LO
PORTO E LE VITTIME
DEL TERREMOTO IN NEPAL
RI-PRESENTAZIONE
A
9
Ruota panoramica di Confcommercio
S
crutare Crema dall’alto, i suoi tetti, i monumenti di maggiore interesse, i quartieri e il verde corso del Serio. È possibile
da ieri, e per tutto il mese di maggio, grazie alla ruota panoramica installata in piazza Garibaldi.
L’iniziativa, promossa dalla Confcommercio e con il patrocinio del Comune, nasce nell’ambito delle proposte pensate per
valorizzare il nostro territorio in occasione di Expo 2015.
La ruota sarà attiva dal lunedì al giovedì dalle ore 10 alle 23,
e dal venerdì alla domenica dalle 10 alle 24. Il costo dei biglietti
per gli adulti è di 3,50 euro, mentre per i bambini di 3 euro.
Il biglietto prevede tre giri completi, ciascuno dei quali dura
indicativamente tre minuti. Non mancheranno le agevolazioni per i più piccoli e per i portatori di handicap: il mercoledì
mattina, dalle ore 10 alle 13, gli alunni delle scuole elementari
avranno diritto a un biglietto omaggio (dovranno però essere
accompagnati da un adulto), mentre martedì 5 maggio e giovedì 7 maggio, dalle 10 alle 13, i portatori di handicap e i loro
accompagnatori potranno godere di un giro gratuito.
Ram
può suscitare all’esterno, con le sue
bellezze artistico-architettoniche,
le eccellenze gastronomiche, musicali, culturali... ma soprattutto la
sua gente, rappresentata dalle eteree coreografie delle allieve della
scuola “Il mosaico dance” e della
“Arts scholl” di Sergnano curate
da Silvia Illari.
Da parte sua Piloni ha richiamato l’azione svolta insieme alle
4 agenzie di viaggio cittadine, alle
16 strutture ricettive e ai 16 ristoranti, che all’interno di “Extraordinary Crema” hanno predisposto
pacchetti turistici particolarmente
convenienti, per rendere attrattiva
la città e il territorio, abbinati a percorsi tematici: gastronomico, artistico, culturale con musica e teatro,
natura e sport.
Mentre il neo direttore di Reindustria, Ilaria Massari, ha illustra-
to le 5 opportunità internazionali
perseguite con progetto elaborato
dalla società di sviluppo territoriale: l’Incoming di buyer esteri, 3
incontri organizzati dalla Camera
di commercio; l’Expo business matiching, piattaforma web di incontri
per il business; il Cluster matchmaking event sulla filiera agroalimentare, già il 6 e 7 maggio prossimi;
l’Europrise Europe Network, 4 eventi
B2B; e la piattaforma di e-commerce
di QuiaoLab.
L’incontro s’è poi concluso con
la divertente interazione del drago
Tarantasio, mascotte cremasca di
Expo, con i più piccoli presenti –
attraverso un programma sviluppato da ex studenti di Informatica
dell’Università di via Bramante. E
la degustazione di specialità della
Gelateria Bandirali.
A.M.
ROBOT DA GIARDINO
,
o
n
i
d
r
a
i
g
o
u
t
l
a
...perché
.
.
.
i
s
r
a
t
n
e
t
n
o
c
c
a
a
non bast
NUOVA
CONCESSIONARIA
www.dellanoce.biz
[email protected]
via Adua, 12 - Crema (CR) Tel -Fax 0373 202837
La Città
SABATO 2 MAGGIO 2015
omenica 10 maggio prossimo, Festa della Mamma, 20
mila volontari dell’Airc-Associazione Italiana per la Ricerca sul
Cancro, affiancati da numerosi ricercatori, distribuiranno in 3.600
piazze della Penisola l’Azalea
della Ricerca, fiore che da oltre
tre decenni è il simbolo della battaglia contro i tumori femminili.
Con una donazione minima di 15
euro sarà possibile scegliere una
delle 600 mila colorate azalee per
festeggiare la mamma e contribuire concretamente a rendere il
cancro sempre più curabile.
Negli ultimi 50 anni la ricerca
oncologica ha fatto notevoli progressi nell’ambito della prevenzione, della diagnosi e della cura,
contribuendo a migliorare la sopravvivenza a cinque anni dalla
diagnosi per i tumori femminili,
portandola ad esempio all’87%
per il tumore al seno e al 68% per
il tumore della cervice uterina. I
dati relativi all’incidenza sottolineano però che, nonostante le
buone notizie, la guardia non va
ancora abbassata.
Ecco perché Airc rafforza il
suo impegno, sostenendo attualmente 104 progetti pluriennali
sui tumori femminili per i quali
è necessario garantire continuità.
“In questo 2015, in cui AIRC
taglia il traguardo dei suoi cinquant’anni, viene naturale ripercorrere alcune delle tappe fondamentali della ricerca che sono
oggi patrimonio della sa lute di
tutte le donne. Molte di queste
conquiste sono frutto del coraggio di alcuni ricercatori che hanno saputo cambiare radicalmente l’approccio alle cure grazie
alla loro lungimiranza”, ricorda
Maria Ines Colnaghi, direttore
scientifico di Airc. “Dai progressi
della chirurgia conservativa per
il seno fino alla messa a punto
di terapie ad hoc per la cura dei
tumori femminili, dallo sviluppo
dei programmi di screening che
permettono diagnosi sempre più
precoci, all’identificazione del
vaccino contro il papilloma virus
che sta riducendo sensibilmente i
tumori della cervice uterina: moltissimi di questi traguardi sono
stati raggiunti con il fondamentale contributo di Airc e dei suoi sostenitori, grazie a iniziative come
L’Azalea della Ricerca.”
La ricerca ha fatto e sta facendo molto, ma tra le donne di
ogni età deve ancora radicarsi
la consapevolezza dell’impor-
Spazio salute
Dott.ssa DANIELA GNOCCHI
Psicologa di scuola Cognitiva Neuropsicologica
Riceve per appuntamento a CREMA, via IV Novembre, 55
• cell. 348 4774766
e-mail: [email protected]
medico chirurgo
Autorizzazione n° 41/2000 Prot. n. 41/II°/AL/an
Autorizzazione n° 40/2000 Prot. n. 40/II°/AL/an
DANIELE
MEDICO CHIRURGO
SPECIALISTA IN CARDIOLOGIA
SPECIALISTA IN MEDICINA INTERNA
PSICOTERAPEUTA
Riceve per appuntamento in via Urbino 32,
CREMA • Tel. 0373 / 82202
(si eseguono visite a domicilio)
DOTT. ALDA PILONI
Medico Chirurgo
Dermatologo
Specialista in clinica dermosifilopatica
via Diaz, 32 - CREMA
Tel. 0373 / 82357
Riceve per appuntamento: lun. - merc.- ven.- h. 14.30 - 18.00
11 MAGGIO 2013
RIABILITAZIONE - FISIOTERAPIA - MASSAGGIO
11 MAGGIO 2013
- Visite fisiatriche
- Visite ortopediche
- Visite neurologiche
- Visite ortopediche
pediatriche
- Visite cardiologiche
- Terapie fisioterapiche
- Onde d’urto focali
- Visite dermatologiche e fisiche strumentali
- Visite pneumologiche - Trattamenti podologici
Consulenze psicologiche per la gestione del dolore,
stress e disturbi dell’ansia
Viale Repubblica n. 20/22 Crema 0373 87974
www.riabilitacrema.it e.mail: [email protected]
Chiara Caravaggi
Crema - Via Desti n. 7
☎ 0373 259432 - 338 5028139
Dott.ssa
A
l giornale di oggi è allegata la brochure che illustra in modo chiaro e dettagliato le strutture e tutti i servizi che la Fondazione Benefattori Cremaschi mette a disposizione della nostra comunità. Da
quelli riabilitativi – con prestazioni specialistiche, generali e geriatriche,
di mantenimento – e sanitari all’Hospice; dal centro diurno integrato
all’Adi-Assistenza domiciliare integrata, dalla Rsa aperta – per interventi a domicilio per persone affette da demenza, Alzheimer o ultrasessantacinquenni non autosufficienti – a quelli ambulatoriali di geriatria
e valutazione Alzheimer e di fisiatria; dalle prestazioni di fisiokinesiterapia alla valutazione con Moc e alla diagnostia vascolare non invasiva
con Ecocolordoppler. Per tutti con precise indicazioni di cosa viene
offerto, dove e come accedervi, l’eventuale costo a carico del paziente.
“Questa istituzione – sottolinea il presidente Paolo Bertoluzzi – è
nata nel Rinascimento e ha sempre potuto contare sulla generosità dei
cremaschi. Inizialmente da famiglie nobili della città e in seguito da
tanti che hanno manifestato con oblazioni concreta vicinanza. Permettendole di diventare negli ultimi decenni, rispetto ad altre simili, più
strutturata dal punto di vista sanitario e assistenziale, con prestazioni a
livelli molto superiori agli standard previsti da Asl e Regione.”
E il Cda è fermamente deciso a mantenerli – nonostante le difficoltà
incontrate nel 2014, per la situazione di crisi generale e la contrazioni
temporanea di posti letto per la presenza del cantiere per completare
l’adeguamento della struttura di via Kennedy – appellandosi alla generosità dei cittadini (per destinare il 5x1000 alla Fbc va indicato il
codice fiscale 01319070197) e sollecitandola mettendoli a conoscenza,
proprio anche con la brochure, dei servizi qualificati che offre quello
che mira a diventare il Centro geriatrico di Crema e del Cremasco.
Il Cda è impegnato, oltre che in una gestione oculata dei costi correnti, a cercare d’ampliare l’area Alzheimer, una patologia – ribadisce
il presidente – che con il progressivo incremento della popolazione anziana sarà in consistente aumento anche nel nostro territorio: dati del
Ministero evidenziano che già ora in Italia gli affetti da questo morbo
sono 600 mila e ci sono oltre 3 milioni di familiari direttamente o indirettamente coinvolti nell’assistenza.
A.M.
Dott.ssa CHIARA
FUSAR POLI
Ph.D, Psicologa Clinica, Mediatrice Familiare
Riceve a Crema su appuntamento, cell.335 6244233
www.chiarafusarpoli.it
Studio medico dott.ssa Golfari Maria Giulia
esperta in medicina naturale e nutrizione biologica
Riceve su appuntamento cell. 349 1868192
Ripalta Cremasca - San Giuliano Mil.se - Milano
[email protected]
www.docvadis.it/dottoressagolfarimariagiulia
ANTONIA CARLINO
Medico Chirurgo - Specialista in Ostetricia e Ginecologia
Riceve in via Zara 5 a Crema - per appuntamenti
Tel. 0373 80343 - cell. 339 3715956
[email protected]
ORARI
Dott.
Arancio Francesco
SpecialiSta
Lunedì - Mercoledì - Giovedì - Venerdì
9:00 - 12:00 /14:00 - 19:30
Via Bolzini,
3 -3
26013
Crema
Crema - Via
Bolzini,
• Tel.
0373.200521
in oStetricia-ginecologia
Tel. 0373.200521
Per urgenze:
333 3715312
Riceve per appuntamento a Crema via Marazzi n. 8
Tel. 0373 84197 - Cell. 335 6564860
D.ssa Giovanna Stellato
Dr. Walter Fontanella
Specialista in Otorinolaringoiatria
crema
- via civerchi 22
Per appuntamenti 331-8662592
Dott.ssa M.G. Mazzari
medico chirurgo
Specialista in ostetricia e ginecologia
medico chirurgo - specialista in OSTETRICIA-GINECOLOGIA
Riceve per appuntamento 347 0195768
Riceve per appuntamento al n. 0373 257706
via Mazzini, 65 - Crema
PRONTO SOCCORSO
Musica per il tuo sorriso
ODONTOIATRICO
Aperto tutti i giorni dalle 8,00 alle 20,00
388 4222117
Il TEAM di PROFESSIONISTI del tuo
territorio SEMPRE AL TUO FIANCO
· Dott. Barbati Sante
Crema Tel. 0373 86709
· Dott. Carlino Enrico
Cremona Tel. 0372 24450
· Dott. Carlino Massimo
Cremona Tel. 0372 460125
· Dott. Chiragarula Faustin
Crema Tel. 0373 630578
· Dott. De Micheli Federica
Cremona Tel. 0372 30212
· Dott. Della Nave Cesare
Casalmorano Tel. 0374 374056
· Dott. Duchi Lorenzo
Cremona Tel. 0372 410290
· Dott. Fiorentini Anna
Crema Tel. 0373 257766
· Dott. Flora Francesco
Cremona Tel. 0372 451611
· Dott. Furlani Paolo
Cremona Tel. 0372 411234
· Dott. Ghilardi Lanfranco
Cremona Tel. 0372 412786
· Dott. Grassi Gianluca
Cremona Tel. 0372 452788
· Dott. Guerrini Ermanno
Cremona Tel. 0372 457721
· Dott. Pelagatti Saverio
Cremona Tel. 0372 22407
· Dott. Pini Mauro
Cremona Tel. 0372 412167
· Dott. Sanella Massimo
Crema Tel. 0373 31994
· Dott. Sangalli Michele
Dovera Tel. 0373 94584
· Dott. Santarsiero Angelo
Soresina Tel. 0374 342666
· Dott. Serventi Ferruccio
Cremona Tel. 0372 457355
· Dott. Tartari Elisabetta
Cremona Tel. 0372 457745
www.associazionedentistidelcremonese.it
[email protected]
visite ed ecografie ostetrico-ginecologiche
Dott.ssa Alessandra Linci
PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA
terapia sistemico relazionale
Studio in Crema - Per appuntamento cell. 342 6358741
Dr.ssa
Visite ostetrico - ginecologiche
Ecografie - 3D e 4D
direttore sanitario Dott. Adriano Tango
Centro convenzionato con S.S.N.
RIDUZIONE MASSIMA TEMPI D’ATTESA
- specialista in oftalmologia
STUDIO PODOLOGICO
Naturopata CLAUDIA RIVIERA
Dott. BONARA
’intitola L’essenziale è invisibile agli occhi il nuovo
corso di avvicinamento al
volontariato per cittadini
curiosi che la delegazione
Cisvol di Crema propone a
partire dall’11 maggio. Tre
lezioni, gratuite – i lunedì
11, 18 e 25 maggio prossimi,
dalle ore 20.30 alle 22.30
presso la sede del Cisvol in
via Edallo 14 a Santa Maria
della Croce – che si pongono
l’obiettivo di aiutare i partecipanti a esplorare i propri
bisogni, le aspettative nella
relazione con l’altro al fine
di far emergere la motivazione che spinge ad avvicinarsi al mondo del volontariato.
Attraverso questo laboratorio si intraprenderà un
viaggio alla scoperta del
significato che le relazioni
rivestono in tutti gli ambiti
nella nostra vita a partire da
alcune parole chiave: accogliere/ricevere, fare/stare,
dare/sentire.
Le iscrizione si raccolgono
entro il 5 maggio prossimo.
Il numero di partecipanti va
da minimo 5 a massimo 15.
Per informazioni e iscrizioni: 0373-257612 o e-mail
a [email protected]
Crema - Via IV Novembre 6 - Tel. 0373 256695
Riceve per appuntamento
Dott.ssa
Strutture e servizi
per la comunità
S
dott. GRAZIELLA GIROLETTI - OCULISTA
Riflessologia Plantare, Fiori di Bach, Iridologia, Alimentazione Energetica, Reiki
Prepararsi alla nascita con il canto carnatico e le meditazioni guidate
339 2525589 - [email protected]
CREMA - SORESINA
CISVOL: corso
d’avvicinamento
al volontariato
Elena Piovanelli
- Schemi Dietetici Personalizzati
- Percorsi di Educazione Alimentare
- Consulenza per Regimi Vegetariani
- Conteggio Carboidrati per diabetici
Riceve per appuntamento Via Verdelli 2/a - CREMA
Cell. 335 8338208
www.dietistapiovanelli.com
Resp. Sanitario Dr. Marco Cesarini
Specialista in Oftalmologia
Chirurgia Rifrattiva Laser ad Eccimeri per:
CENTROMEDICO
s.r.l.
MIOPIA - IPERMETROPIA
ASTIGMATISMO
Visite Oculistiche - Visite Ortottiche
SI RICEVE SU APPUNTAMENTO
da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19.00 il sabato dalle 9.00 alle 12.00
Crema - via Capergnanica, 8/h (zona Ospedale)
Tel. 0373.200520/0373.201767 - Fax 0373.200703
E-mail: [email protected]
64166 DEL 08/10/2004
D
BENEFATTORI CREMASCHI
AUT. PUBBLICITÀ SANITARIA N°
Il 10 maggio l’Azalea
della Ricerca di AIRC
tanza di aderire agli screening
raccomandati e di adottare stili
di vita corretti, ad esempio evitare il fumo e la sedentarietà e
seguire un’alimentazione sana:
comportamenti che, nell’insieme,
possono ridurre fino al 70% l’insorgenza dei tumori. Per questo
insieme all’Azalea della Ricerca
verrà distribuita la preziosa guida
“Femminile singolare. La cura
del cancro attenta al genere” con
i consigli degli esperti su prevenzione e diagnosi dei tumori delle
donne.
In occasione del 50° di Airc e
dell’Azalea della Ricerca partner
esclusivi sostengono la ricerca
sul cancro con diverse iniziative.
Tra cui il Banco Popolare che è
entrato a far parte della squadra
dei partner e per tutto l’anno i
clienti del Gruppo e tutti i cittadini possono sostenere Airc e i
suoi ricercatori con una donazione attraverso gli strumenti messi
a disposizione dall’istituto con i
canali tradizionali che le applicazioni più innovative.
In città le Azalee saranno in
distribuzione, come ogni anno,
in piazza Duomo; nel Cremasco
si potranno trovare invece a: Castelleone in via Roma, Casaletto
di Sopra in piazza Roma, Fiesco
in piazza della Chiesa, Izano in
piazza Marconi, Madignano in
piazza Portici, Montodine sul
sagrato della chiea di S. Maria
Maddalena, Offanengo in piazza Patrini, Ripalta Cremasca
in piazza della Posta, Rivolta
d’Adda in piazza Vittorio Emanuele II, Romanengo in piazza
Matteotti, Salvirola in piazza
del Comune, Soncino in piazza
del Comune e Trigolo in piazza
Europa.
Aut. n. 946/2002
FESTA DELLA MAMMA
Prot. n. 08/II°/AL/an del 18/01/2006
10
RIC
VU
AS
IN
amenti
Aggiorn ni
quotidia to
ro si
sul nost rrazzo.it
uovoto
www.iln

ORO ROSSO
Bande a bocca asciutta
Tre raid, quattro arresti
CREMA
Grave
sinistro
sabato 2 maggio 2015
CREMA: lunedì nero in tangenziale
M
attinata di incidenti, quella di lunedì, lungo la tangenziale di
Crema e arteria stradale rimasta bloccata per due ore dalle 7
alle 9 abbondanti. I sinistri hanno avuto luogo nei pressi delle uscite
di Ombriano e di Bagnolo Cremasco. Sui luoghi teatro degli scontri
Polizia e Carabinieri.
I due incidenti sono stati quasi concomitanti. A Ombriano in collisione frontale sono entrati un’auto, una Daewoo Matiz condotta da
un 21enne di Ripalta Cremasca (A.C.) e un camion al cui volante
sedeva un 50enne di Palazzo Pignano (M.D.). Il Camion, che sarebbe stato centrato dalla vettura, dopo l’impatto è finito sulla strada sottostante al cavalcavia, all’altezza dello svincolo. Tanta paura,
danni ai mezzi, disagi alla circolazione stradale ma fortunatamente
nessuna grave conseguenza fisica per i coinvolti. Almeno questo ai
primi riscontri. Una volta in ospedale il 21enne è stato trasferito a San
Donato per una presunta emorragia interna e al nosocomio milanese
trattenuto in prognosi riservata. Le sue condizioni di salute sarebbero
poi migliorate. Sul posto, oltre alla Polstrada, anche i Vigili del Fuoco.
Nello stesso momento un altro sinistro si è verificato all’altezza dello svincolo di Bagnolo Cremasco. Anche in questo caso uno scontro
tra due mezzi ha provocato lievi lesioni agli automobilisti coinvolti,
una 21enne di Palazzo Pignano e un 31enne di Ripalta Cremasca, e
ben più gravi disagi alla circolazione stradale andata letteralmente in
tilt. Sul posto i Cc.
AZIONI CRIMINOSE IN DUE AZIENDE, A PANDINO
E OFFANENGO, E AL CIMITERO DI CREMA
R
estano i danni, certo, ma
quantomeno questa settimana i ladri di oro rosso sono rimasti a bocca asciutta. Tre colpi si
sono risolti con quattro arresti e
con uno ‘zero’ nella casella ‘entrate’ dei malavitosi.
I carabinieri della Stazione di
Romanengo hanno tratto in arresto nella flagranza del reato di
tentato furto aggravato in ditta,
due cittadini ucraini, entrambi
residenti in Crema (un 31enne
disoccupato e un 36enne operaio). I due sono stati sorpresi,
martedì sera, a sfilare cavi di
rame dall’impianto elettrico della ditta Penn Engineering di Offanengo.
Intorno alle 19, insieme a un
complice riuscito a fuggire, i
malavitosi sono stati visti armeggiare con specifici attrezzi nel
capannone dell’azienda che ha
spazio in via Circonvallazione
Sud. Vistosi scoperto il terzetto
si è dato alla fuga, operazione riuscita solo a uno dei componenti
la gang. L’immediato insegui-
mento nel quale si sono prodigati i Cc ha consentito di bloccare
immediatamente il 31enne e
un’ora più tardi il 36enne. I due
sono stati associati alla camera
di sicurezza del Comando compagnia dell’Arma di Crema. Le
matasse di rame sfilato dai cavi
sono state riconsegnate al legittimo proprietario.
Anche a Pandino il furto di
rame è finito con un duplice arresto. In manette si sono ritrovati, lo scorso weekend un 20enne
italiano residente a Crema e un
21enne ucraino. I due sono stati
sorpresi dai Carabinieri all’interno di una ditta di Pandino in un
capannone dismesso intenti a rubare rame dalla cabina elettrica.
L’azione criminosa è iniziata
alle 9 del mattino. Alle 11 alcuni
operai impegnati in lavori in una
struttura attigua a quella visitata
dai ladri, in via Falconera, hanno capito che qualcosa di strano
stava accadendo e hanno allertato i militari dell’Arma che al loro
arrivo hanno colto in flagranza i
due. Tratti in arresto sono stati
condotti a processo.
Sfuma, anche, il terzo colpo
in meno di un mese al cimitero
Maggiore di Crema, ma i danni
restano. Nella notte tra sabato e
domenica, ignoti sono entrati nel
camposanto, hanno smontato
grondaie e coperture in rame di
quattro cappelle ma hanno lasciato il bottino a terra. Insieme
a quello sono rimasti i danni arrecati per lo sradicamento dell’oro rosso.
I predoni sono entrati dal cancello che da sul retro del cimitero. Hanno smontato canali e
coperture in rame dalle cappelle
prese di mira. Li hanno accatastati a terra ma poi qualcosa deve
essere andato storto e se ne sono
andati. Il mattino successivo i custodi hanno trovato lo scempio e
avvertito la Polizia.
È il terzo raid in meno di un
mese. Nei due precedenti il danno provocato è stato ingente,
quantificato in oltre 130mila
euro.
G
rave incidente nel
primo pomeriggio di
giovedì in viale Repubblica a Crema. Un’auto
e una motocicletta sono
entrate in collisione nei
pressi dell’ex Standa. Ad
avere la peggio è stato il
centauro, P.S., trasferito
in codice rosso all’ospedale Maggiore di Crema.
Sul posto, oltre al 118,
gli agenti della Polizia
Locale per i rilievi di rito
e la ricostruzione della dinamica del sinistro,
nonché i Vigili del Fuoco
per la messa in sicurezza del crocevia nei pressi
del quale si è verificato lo
scontro.
Per rendere possibili
le operazioni di soccorso dei feriti e di recupero dei mezzi, il tratto di
strada interessato è stato
interdetto al traffico veicolare.
11
CREMA: notte movimentata
N
otte movimentata a Crema quella tra il 25 e il 26 aprile. Due risse
hanno tenuto impegnati Forze dell’Ordine e medici del pronto
soccorso. Fortunatamente nessuna grave lesione è stata registrata al
termine della lunga notte iniziata nei pressi di Porta Nova con una
zuffa tra alcuni ragazzi, e terminata in piazzale Rimembranza con
una maxi rissa,
Nel primo caso a venire alle mani sono stati alcuni giovani. Lite
degenerata e un 22enne è finito in ospedale per le lesioni riportate.
Poco dopo, intorno alle 3, Polizia chiamata nei pressi di piazzale
Rimembranze per una scazzottata tra tre gruppi appartenenti a tre
etnie differenti: Est Europa, Nordafrica, Albania. Prima gli insulti e
poi i cazzotti con un bilancio che parla di due ragazzi stranieri rimasti
a terra feriti. Nel contesto la vetrina di un negozio che si affaccia su
piazza Garibaldi è stata oggetto del lancio di sassi.
Il lavoro della Polizia è incentrato sulla ricostruzione della dinamica, l’identificazione dei coinvolti e la formalizzazione delle denunce.
MADIGNANO: Mercatone Uno, è cassa
C
assa integrazione retroattiva, così dovrebbe essere, per i dipendenti del gruppo Mercatone Uno, quindi anche per la settantina impiegata a Madignano. Ammortizzatore sociale che dovrebbe prendere
avvio dal giorno in cui il Governo aveva definito il commissariamento. Nel frattempo pare che vi sia un interesse da parte di un investitore
italiano all’acquisizione del gruppo. Il punto vendita madignanese,
che ha bilanci sani, resta aperto, approvvigionato e lavora.
Culex Pipiens
o zanzara comune
Aedes
Albopictus
o zanzara tigre
Con l’arrivo dell’estate viene rafforzata la
sorveglianza di malattie ‘esotiche’ trasmesse
dalle zanzare, come la Dengue o la febbre
West Nile. Da alcuni anni il Ministero della
Salute fornisce indicazioni con le procedure
da seguire, poiché in Italia ed in Europa si è
assistito nell’ultimo decennio, all’aumento della
segnalazione di casi importati ed autoctoni di
alcune malattie virali trasmesse da vettori (in
genere zanzare) molto diffuse nel mondo, tra
cui la Dengue, la febbre Chikungunya e la
malattia da virus West Nile.
Proprio queste malattie strettamente collegate
al diffondersi di zanzare si stanno presentando
in Italia ed i primi casi si sono manifestati
anche nella nostra provincia la scorsa estate.
Come si trasmettono le malattie virali?
Tutte le malattie elencate sopra, ad eccezione
della malaria, sono causate da virus. Le
zanzare ospitano i virus e, nel momento in cui
pungono, possono infettare l’uomo, ma anche
uccelli o altri mammiferi che rappresentano il
serbatoio principale di virus. Il ciclo è piuttosto
semplice: quando una zanzara punge una
persona malata, che ha il virus nel proprio
sangue, acquisisce essa stessa il virus che si
diffonde nel suo organismo nel giro di 8-10
giorni e che viene poi espulso insieme alla
saliva in una successiva puntura.
Quali sono i comportamenti per difendersi
dalle zanzare?
ZANZARE UN RISCHIO
DA NON
per ridurre al minimo possibile la presenza
di zanzare e, di conseguenza, ridurre al
minimo possibile la possibilità di infezioni, è
indispensabile il contributo dei singoli cittadini
che possono adottare sistematicamente
semplici misure di lotta alla zanzara nelle
aree private e di protezione dalle punture.
In orti e giardini: coprire con coperchi
ermetici, teli di plastica o zanzariere ben
tese, tutti i contenitori utilizzati per la raccolta
dell’acqua piovana da irrigazione (cisterne,
secchi, annaffiatoi, bidoni e bacinelle).
In cortili e condomini: tenere puliti tombini
e pozzetti, trattare ogni 15 giorni circa
i tombini e le zone di scolo e ristagno con
prodotti larvicidi. Nelle grondaie: verificare
che siano pulite e non ostruite. Nei sottovasi:
non far ristagnare acqua al loro interno e,
se possibile, eliminarli. È importante non
accumulare, all’aperto, copertoni e altri
contenitori che possono raccogliere anche
piccole quantità di acqua stagnante; se ciò
non fosse possibile, coprirli con un telo.
La lotta all’insetto vettore è un elemento
decisivo della strategia di prevenzione e
controllo di queste malattie. Il ruolo che i E quali trattamenti?
Comuni svolgono è determinante in quanto
La lotta contro la zanzara tigre, si attua
ad essi competono le attività di disinfestazione
principalmente con gli interventi antilarvali,
delle aree pubbliche e di informazione, ma
l’eliminazione dei ristagni di acqua e la
SOTTOVALUTARE
prevenzione della loro formazione. La lotta
alle larve consente di eliminare in breve
tempo un grande numero di “potenziali”
zanzare adulte, agendo in aree limitate ed
impiegando quantità modeste di specifici
insetticidi.
L’intervento viene intrapreso da APRILE a
SETTEMBRE con prodotti larvicidi che sono
necessari per trattare i focolai che non si
possono eliminare e nei quali permane
l’acqua (come i pozzetti stradali, le caditoie,
i tombini e tutti gli altri ambienti nei quali si
possa verificare un ristagno). Attualmente è
obbligatorio impiegare formulati commerciali
registrati allo scopo dal Ministero della Salute
come presidi medico-chirurgici (PMC).
Ci sono facilitazioni per i cittadini?
Esistono diversi prodotti larvicidi, tutti
reperibili con facilità e a basso costo ad
uso professionale ed in confezioni per l’uso
domestico.
L’Azienda Sanitaria si è attivata anche
quest’anno con le farmacie pubbliche
e private della provincia di Cremona
che hanno aderito alla collaborazione
per la fornitura di prodotti antizanzare
a prezzi calmierati al pubblico
12 sabato 2 maggio 2015
ORDO VIRGINUM
Consacrarsi
a Cristo sposo
Alcuni momenti del rito di
consacrazione di Cristina Rabbaglio
sabato 25 aprile in cattedrale.
Sopra, la prima chiamata con
l’accensione di una simbolica
lampada: Cristina è affiancata
da due consacrate, Francesca
(segretaria del vescovo Oscar)
e una donna di Lodi. A sinistra,
la prostrazione durante le litanie;
sotto, la preghiera di consacrazione
e la consegna dell’anello e del libro
della Liturgia delle Ore
di GIORGIO ZUCCHELLI
’è qualcosa di nuovo
oggi nel sole, anzi d’antico: questo verso poetico del
Pascoli, ben si addice al Rito
consacratorio che questa sera
stiamo compiendo, all’interno
di questa celebrazione eucaristica.” Ha esordito in questo
modo il vescovo Oscar, sabato
scorso, 25 aprile, in Cattedrale,
commentando il rito di consacrazione di Cristina Rabbaglio,
dirigente scolastica.
Un evento, molto raro, se non
il primo nella nostra diocesi.
“Nuova è per la nostra Chiesa
locale – ha continuato monsignor Cantoni – questa forma di
consacrazione nell’Ordo Virginum, dentro la quale la nostra
Cristina si donerà con gioia a
Cristo in un vincolo nuziale, ossia con un amore casto e fedele.
Si tratta tuttavia di un rito
antico, risalente ai primi secoli
della Chiesa, quando, con
l’esperienza del martirio, lo
Spirito Santo suscitò in alcune
donne il proposito di verginità,
per sottolineare l’amore intimo
e sponsale a Cristo, che precede
qualunque forma di testimonianza e di servizio nella
Chiesa e nel mondo”.
La sostanza di questa scelta?
“La consacrazione di una vergine esprime con immediatezza,
senza bisogno di altri supporti,
che Cristo è colui per il quale
vale la pena di spendere interamente la propria vita, donandogli totalmente se stessa, perfino
la propria affettività, che è dire
la parte più intima e preziosa
della persona.”
Il vescovo Oscar ha poi
aggiunto: “L’amore per Cristo
include anche l’amore appassionato e sacrificale per il suo
Corpo che è la Chiesa, alla
quale la vergine consacrata si
dona offrendo mente, mani e
soprattutto cuore.”
Il rito, nel quale Cristina si
è consacrata a Cristo, è stato
molto suggestivo. All’inizio,
la proclamazione della Parola
di Dio, della IV domenica di
Pasqua, giornata delle vocazioni. Di seguito la “candidata” ha
espresso la volontà di consacrarsi al Signore: “A te vengo
Dio fedele, nelle tue mani è
la mia vita”, ha acceso una
simbolica lampada e l’ha posata
sull’altare.
Quindi l’omelia nella quale,
tra l’altro, il vescovo Oscar ha
detto rivolgendosi a lei personalmente: “Cara Cristina:
riconosco il tuo proposito di
verginità, maturato lungo questi
anni, all’interno della nostra
Chiesa, dentro la quale hai
vissuto un’esperienza significativa e feconda nell’Azione
Cattolica, nella commissione
per la catechesi, nel Consiglio Pastorale Diocesano: in
tutte questi ambiti della nostra
Comunità ti sei immersa con
passione e intelligenza d’amore.
La tua consacrazione a Cristo
non ti sradicherà nemmeno dal
tuo contesto professionale, dove
potrai immergerti con diligenza,
soprattutto con una speciale
attenzione verso i più poveri.
Sentiti sostenuta dall’affetto di
tutti noi.”
Monsignor Cantoni ha rivolto
quindi a Cristina tre domande
di rito, tra cui: “Vuoi essere
consacrata con solenne rito nuziale a Cristo?” E lei ha risposto
ogni volta di sì.
Quindi, prima di procedere
alla solenne promessa, l’invocazione dei Santi, durante la quale la candidata s’è prostrata sul
presbiterio, in segno di donazione totale. Alla fine, ponendo
le sue mani giunte in quelle del
Vescovo, ha pronunciato il suo
proposito di castità perfetta.
È seguita la lunga preghiera
nella quale il Vescovo ha supplicato il Padre di accettare la
consacrazione di Cristina: “Volgi ora lo sguardo, o Signore, su
questa figlia, che nelle tue mani
depone il proposito di verginità
di cui sei l’ipiratore, per farne a
te un’offerta devota e pura.”
Poi la suggestiva consegna,
prima dell’anello delle “mistiche nozze con Cristo”, poi del
libro della Liturgia delle Ore,
perché la preghiera della Chiesa
risuoni senza interruzione nel
cuore e nelle labbra della nuova
consacrata.
È continuata infine la celebrazione della santa Messa, presenti una trentina di sacerdoti e
tanti fedeli.
E
ssere “Chiesa in uscita”, nella visione
di papa Francesco, significa abitare un
mondo aperto, in cui convivono identità e
convinzioni diverse, portando la buona notizia della misericordia. Lo ha spiegato il
cardinale Pietro Paroli, Segretario di Stato
Vaticano, settimana scorsa a Padova.
Questo stile di Chiesa comincia con
l’atteggiamento dell’accoglienza: verso le
famiglie e i vissuti affettivi, fatti di gioie e
ferite; verso le vittime di un’economia ingiusta e delle guerre; verso le tante persone
che sono portatrici di esperienze, fedi religiose e visioni del mondo che spesso sembrano molto lontane da quelle dei cristiani.
L’accoglienza rende possibile l’incontro,
l’apertura di una relazione
Per stimolare una riflessione diocesana in
vista del Sinodo dei Vescovi sulla famiglia
(novembre 2015), l’Ufficio Famiglia collabora con l’Unità Pastorale di San Giacomo
e San Bartolomeo che quest’anno si sta dedicando proprio al tema dell’accoglienza.
Il cammino si conclude con delle giornate
a tema biblico (nel 2014 erano stati invitati
Enzo Bianchi, Claudia Milani e Salvatore
Natoli) che queste due realtà propongono
a tutti come momenti di confronto e for-
9000 BTU
€ 700*
RINFRESCA LA TUA
ESTATE CON
12000 BTU
€ 760*
Tante altre offerte ti aspettano presso
la nostra agenzia di Crema e Cremona
16000 BTU
INSTALLAZIONE E IVA ESCLUSI
Possibilità di usufruire della
detrazione fiscale al 50%
I nuovi condizionatori
RIELLO AARIA MONO-AMW
Classe energetica A++ uniscono elevati
rendimenti energetici e design
AGENZIA E SERVIZIO
TECNICO AUTORIZZATO
UFFICIO FAMIGLIA E UNITÀ PASTORALE: IL 5 MAGGIO A S. GIACOMO
Nel segno dell’accoglienza: incontro con Ludwig Monti, monaco di Bose
€ 1180*
*Offerta valida
fino al 15.6.2015
Teporservice
S.r.l.
per Crema e Cremona
CREMA (zona PIP - S. Maria) via Raffaello Sanzio ☎ 0373 203311
CREMONA via S. Ambrogio 44 ☎ 0372 569570 [email protected]
Visita il nostro nuovo sito www.teporservice.com
Seguici su
AZIENDA CERTIFICATA
ISO 9001 - CERT. N. 0386
Iniziativa esclusiva della agenzia Riello Crema e Cremona
“C
Il biblista fr. Ludwig Monti
mazione. Il primo appuntamento, martedì
5 maggio, è con fr. Ludwig Monti, del monastero di Bose, che è un biblista, autore del
libro Le parole dure di Gesù (Qiqajon).
Il tema è l’accoglienza cristiana, a partire
dal Vangelo. Che cosa dice la Parola di Dio
al riguardo? Come vivere la fede, oggi? Non
è un discorso facile. Tanti temono che l’accoglienza sia una sorta di buonismo, una
resa, una rinuncia alle proprie convinzioni
davanti agli altri. Nelle parole di Gesù non
c’è forse un’opposizione tra la Chiesa e il
mondo? Da questo rapporto deriva il modo
con cui affrontare tante questioni riguardanti la famiglia, l’etica, la politica…
Accoglienza sì o no, allora? Ludwig
Monti guiderà una riflessione secondo lo
stile della tradizione spirituale monastica,
che si mette in ascolto della Parola dentro
la vita, al di là dei luoghi comuni che vedono i monasteri come oasi estranee a tutto
e tutti.
Mercoledì 3 giugno seguirà un secondo
incontro, stavolta dedicato specificamente
ai temi del Sinodo, con fr. Michael Davide
Semeraro (monaco benedettino) e Andrea
Grillo (docente di Teologia al Pontificio
Istituto Sant’Anselmo), che hanno pubblicato dei testi in proposito.
L’ACCOGLIENZA CRISTIANA:
come vivere la fede oggi?
Incontro con LUDWIG MONTI
(monaco di Bose, biblista)
MARTEDÌ 5 MAGGIO, ORE 21
– Oratorio San Giacomo –
piazza Caduti sul Lavoro 1, Crema
Un Mondo di Soluzioni per la Sicurezza e la Telefonia
... non siamo i soli
ma siamo
i MIGLIORI
IMPIANTI ANTINTRUSIONE
RILEVAZIONE FUMO E GAS
TELECAMERE A CIRCUITO CHIUSO
CONTROLLO ACCESSI
IMPIANTI TELEFONICI
RETI CABLATE
www.rossisistemi.it
Tel. 0372 35492
La Chiesa 13
SABATO 2 MAGGIO 2015
ASSOCIAZIONE POPOLARE
LUTTO IN DIOCESI
Ciao, don Rino
prete buono
Un altro contributo
per i restauri del Duomo
I FUNERALI CELEBRATI SABATO
A TRESCORE DAL VESCOVO OSCAR
di GIORGIO ZUCCHELLI
“D
on Rino è stato uno degli ‘umili operai
nella vigna del Signore’: non ha vissuto ‘per se stesso’, quindi in funzione di sé,
in ricerca di una sua realizzazione personale,
ma ha impostato la sua vita, dandole un senso
compiuto, vivendo ‘per il Signore’, cioè impiegando tutte le sue risorse a servizio del popolo
di Dio, di cui è stato zelante pastore.” Questo
l’identikit che il vescovo Oscar ha tracciato di
don Rino Piloni, scomparso giovedì sera 23
aprile, nell’omelia dei funerali avvenuti a Trescore nella mattinata di sabato 25.
Don Rino aveva 81 anni appena compiuti ed
era ricoverato da alcuni anni presso la casa di
cura Villa Salute di Brescia. Nato a Camisano
il 7 marzo 1934, entrato nel seminario vescovile
di Crema, è stato ordinato sacerdote l’11 giugno
1960 per le mani del vescovo monsignor Placido Maria Cambiaghi. Il primo incarico pastorale come curato a Credera fino al 1964. Quindi a
Trescore Cremasco dal 1964 al 1973.
In quest’ultimo anno è stato nominato parroco di Casaletto Vaprio, dove ha svolto il suo
servizio pastorale fino al 1989. Anno in cui è
diventato responsabile della comunità parrocchiale di Pianengo fino all’età della pensione,
nel 2010. In quegli anni è stato anche amministratore della parrocchia di Trezzolasco (19932007). Gli ultimi anni, prima di essere ricoverato, li ha vissuti come cappellano a Trescore.
“Mi piace sottolineare di don Rino – ha
continuato il vescovo Oscar nell’omelia dei
funerali – la sua affabilità e tenerezza di pastore, quella che papa Francesco raccomanda
a tutti i sacerdoti, perché siano immagine viva
di Gesù, la cui fisionomia interiore risplende
mediante la mitezza e l’umiltà.
Imparate da me che sono mite e umile di cuore!: il cuore del pastore deve lasciarsi costantemente ricreare dallo Spirito del Signore per
poter camminare al ritmo del popolo di Dio,
che oggi ha particolarmente bisogno di comprensione, di perdono, di amore. Grazie, don
Rino, per il servizio diligente che hai svolto a
servizio della nostra Chiesa, in ben 55 anni di
ministero sacerdotale.”
Di don Piloni non possiamo dimenticare
l’impegno come assistente dell’Unitalsi dal
1983 al 2009. Possiamo dire che il suo sacerdozio è stata caratterizzato fortemente da questo
servizio pastorale svolto con grande passione
verso gli ammalati e con frequenti pellegrinaggi
a Lourdes.
Il Vescovo l’ha ricordato con toccanti parole:
“Grazie, don Rino, per la vicinanza delicata
con cui ti sei preso cura dei malati, soprattutto
di quanti hai seguito con amore appassionato
nella grande famiglia dell’Unitalsi.
Credo che il Signore, chiamandoti a sé, nel
santo viaggio, ti abbia concesso una piccola
deviazione: quella di sostare una volta ancora presso la grotta di Lourdes e pregare con i
pellegrini presenti la Vergine Maria, di cui sei
stato fedele servitore!”
Bellissime anche le parole commosse, al
termine della Messa, del presidente lombardo
dell’Unitalsi, Vittore De Carli. Ha ricordato di
don Rino, tra le altre, la virtù di saper ascoltare
tutti coloro che lo avvicinavano. A Lourdes era
esemplare: apriva e chiudeva il recinto sacro
nel senso che alla mattina alle cinque era già
alla grotta a pregare e restava fino a notte.
L’Unitalsi era presente alle esequie con una
delegazione ufficiale e il labaro dell’Associazione. Molti i sacerdoti che hanno concelebrato con il Vescovo, strapiena di fedeli la chiesa.
FONDAZIONE MANZIANA: in visita alla Sindone
L’
Associazione Popolare Crema per il Territorio ha consegnato
al vescovo Oscar, martedì mattina, un assegno di 30.000 euro
per contribuire ulteriormente alle spese dei restauri della Cattedrale. “Vogliamo sottolineare con questo nostro contributo – ha detto il
presidente dottor Giorgio Olmo – il rilievo che diamo alla Cattedrale,
esprimendo nel contempo la volontà di una continuità nel sostegno
anche per i prossimi anni”. Olmo ha ricordato l’aiuto che l’Associazione Popolare offre a tante iniziative diocesane, ai Grest, ad esempio, per i quali sono stati stanziati dei fondi. Senza dimenticare quelli
dati alle società sportive degli oratori.
“Fondi – ha commentato il vescovo Oscar – che hanno una forte
valenza sociale, in quanto le famiglie spesso non sanno dove mandare i propri figli nel periodo estivo e trovano nei Grest un valido supporto educativo. Ma anche la Cattedrale – ha aggiunto – è un’opera
sociale, perché è la casa di tutti”. E ha caldamente ringraziato l’Associazione per il generoso contributo, augurandosi che non venga a
mancare nel futuro.” Presenti alla breve cerimonia, oltre al presidente
Olmo, anche i consiglieri ragionier Nino Caizzi, ingegner Alessandro
Marazzi e ragionier Giuseppe Nigroni, nonché il direttore Area Affari Crema dottor Roberto Dalboni e il responsabile sviluppo d’area
dottor Piero Ferrari. Il contributo odierno si aggiunge 316.731 euro
che l’Associazione Popolare Crema per il Territorio ha già elargito
per i restauri della Cattedrale.
Tradizionale Messa alla “Madonna dei Saletti”
È
V
isita alla santa Sindone, domenica per la scuola diocesana Fondazione Carlo Manziana. Prima tappa
al Colle don Bosco, dove si è partecipato alla santa Messa presieduta dal card. Menichelli, arcivescovo di Ancona. Al termine della Messa, fotografia di gruppo e, di seguito, il pranzo. La seconda tappa del
pellegrinaggio è stata la visita al Museo Nazionale dell’Automobile di Torino. Molto bello!
Alle 19 infine era fissato l’orario di ingresso alla Sindone. Un acquazzone ha “battezzato” i cremaschi
dieci minuti prima dell’ingresso. Poi il lungo percorso protetto fino all’ingresso in cattedrale davanti
alla Sindone, il lenzuolo che ha avvolto il corpo di Gesù dopo la sua morte e che è stato “impresso” al
momento della sua risurrezione e conserva ancora oggi la sua immagine con tutti i segni della passione e
della morte. Veramente un momento di straordinaria emozione spirituale.
LITURGIA DEL GIORNO DEL SIGNORE

Galleria fotografica sul nostro sito
www.ilnuovotorrazzo.it
programmata per mercoledì 27 maggio, alle ore
20.30, la celebrazione della santa Messa all’aperto presso la Madonna dei Saletti, in via Pietro Donati
20 a Santa Maria della Croce. Una Messa all’aperto,
davanti alla bella immagine (nella foto) dipinta sulla
facciata di una cascina: l’iniziativa si rinnova ormai
da quattro anni e ora assume un carattere diocesano,
con il coinvolgimento dell’Ufficio per la Pastorale della Famiglia e del gruppo Il pozzo di Giacobbe al quale
fanno riferimento – con l’assistenza spirituale di don
Alberto Guerini – le persone separate, divorziate e
quanti vivono nuove unioni, condividendo insieme il
Vangelo dentro uno specifico percorso.
La Madonna dei Saletti, voluta da Elisa Boraso al rientro da un significativo viaggio a Medjugorje, inizialmente ha richiamato attorno a sé quanti si ritrovano
con il Gruppo di preghiera Regina della Pace: ben 300
le persone che, il primo anno, hanno partecipato alla
Messa, cresciute di numero gli anni seguenti. Sempre
molti i volontari che danno una mano per preparare la
celebrazione all’aperto: dalla Pianenghese che mette a
disposizione le sedie (con il concreto apporto del sindaco Ivan Cernuschi) al signor Piloni che si occupa di
microfoni e illuminazione, fino alle donne che offrono
dolci per il rinfresco conclusivo.
Il gruppo Il pozzo di Giacobbe – che ha offerto il proprio contributo per il Sinodo della Famiglia – invita
tutti alla Messa del 27 maggio: uno stare insieme per
pregare e “fare comunione”.
G.L.
“PORTATE MOLTO FRUTTO E DIVENTATE MIEI DISCEPOLI”
S
Prima Lettura: AT 9,26-31
Salmo: 21
Seconda Lettura: 1GV 3,18-24
Vangelo: GV 15,1-8
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io sono la vite vera e il Padre mio è
l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non
porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che
porta frutto, lo pota perché porti più frutto. Voi siete già puri, a causa della parola
che vi ho annunciato. Rimanete in me e
io in voi. Come il tralcio non può portare
frutto da se stesso se non rimane nella vite,
così neanche voi se non rimanete in me. Io
sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me,
e io in lui, porta molto frutto, perché senza
di me non potete far a. Chi non rimane in
me viene gettato via come il tralcio e secca;
poi lo raccolgono, lo gettano nel fuoco e lo
bruciano. Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quello che
volete e vi sarà fatto. In questo è glorificato
il Padre mio: che portiate molto frutto e
diventiate miei discepoli».
ette volte in quattro versi. Gesù insiste nel dirci che dobbiamo rimanere in lui. Il perché è semplice e decisivo: “Senza di me non potete fare
nulla”. Non dice che faremmo male
o a metà le cose, ma proprio che non faremmo nulla. Questa è la verità della
nostra vita. Da soli siamo
invincibilmente sterili di
tutto. La fertilità non nasce da noi stessi, semplici
canali dove passa l’acqua,
ma da Gesù, la sorgente.
Noi siamo i tralci, lui
è la vite. Per questo è vitale rimanere attaccati a
lui. L’esistenza cristiana
è Gesù. In lui ha origine, sviluppo e
compimento ogni missione affidata ai
discepoli. Fuori di lui è il non senso,
come pale di mulino che girano a vuoto senza neppure macinare.
Rimanere non è star fermi, anzi!
È l’atteggiamento del discepolo che
ha fede e amore nel suo Signore, che
conosce la fatica della ricerca e l’impegno personale per far somigliare la
propria vita a quella del Maestro. Il
suo insegnamento è chiarissimo: non
bastiamo a noi stessi, né
siamo la fonte della nostra
gioia; non possiamo darci
la pienezza della vita da
noi stessi. Senza la vite il
tralcio è secco; non è lui la
vigna e da solo non avrà
mai grappoli. La vite è il
suo tutto.
L’immagine della vite e
dei tralci è propria di Giovanni. Si tratta del nostro
rapporto con Gesù. C’è
l’opera di Dio in noi. La vita dell’uomo è nelle mani di Dio, che è il Padre
vignaiolo, che la visita, ne pota i tralci e che, infine, è dono di Dio. Tutta
l’etica è in questo verbo: rimanere.
Questa è la vera e sola responsabilità
morale dell’uomo: l’accoglienza, la
risposta e la speranza stanno tutte nel
rimanere noi in Lui come Lui è in noi.
Se si rimane in Lui, tutto è possibile: “Quello che volete, chiedetelo”.
La preghiera non è più un mezzo per
costringere Dio a noi, ma dice la nostra assimilazione alla volontà di Dio
perché penseremo con le sue parole e
chiederemo dentro la sua volontà. È
pura gioia vedere e desiderare ogni
cosa nella luce di Dio.
Una pagina che contiene una rivelazione trinitaria. Il Padre è l’agricoltore, il Figlio è la vite, lo Spirito Santo
è la linfa nella Trinità e nel cuore dei
discepoli, che sono i tralci.
C’è anche una rivelazione ecclesiale ed eucaristica: il primo frutto della
vite è l’Eucaristia della nuova alleanza nel sangue di Gesù. Gli altri frutti
li portano i discepoli che lo seguono,
umili e gioiosi operai nel grande campo del mondo, dove la messe è abbondante.
V Domenica di Pasqua (Anno B) - domenica 3 maggio 2015
Angelo Sceppacerca
GRUPPO HANDY
Vacanze di condivisione
I
l Gruppo Handy, con sede nella parrocchia cittadina di San Giacomo, organizza anche quest’anno le “Vacanze di condivisione” per disabili, accompagnatori e
famiglie. Le mete scelte sono Villa Gregoriana a Palus di Cadore (Belluno), nel
cuore delle Dolomiti e il Villaggio San Paolo, al mare di Jesolo (Venezia). Le date:
a Palus dal 23 luglio al 1° agosto, a Jesolo
dal 13 al 23 agosto.
Possono partecipare tutti i disabili che
lo desiderano con o senza la loro famiglia – in funzione della disponibilità dei
volontari – e gli accompagnatori di ogni
età (a partire dai 17 anni). Alle famiglie
partecipanti è richiesta la disponibilità a
soggiornare in camere con altre persone.
La spesa prevista per disabili, famiglie
e non accompagnatori è di 490 euro, per
accompagnatori è, invece, così suddivisa:
studenti 310 euro, lavoratori 400 euro,
pensionati 350 euro. Per le iscrizioni è
sufficiente compilare la scheda disponibile in sede e inviarla entro il 31 maggio
alla casa parrocchiale di San Giacomo,
in via Pesadori 2 a Crema. Informazioni: per Palus, Paolo (349.5104080) e
Claudia (349.5131738); per Jesolo, Greta
(339.5483363) e Marzia (347.0689967).
E-mail: [email protected]
14
Necrologi
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
SABATO 2 MAGGIO 2015
I condòmini e gli inquilini del condominio "Centro commerciale residenziale Longobardi" di Offanengo partecipano al dolore della famiglia Mirelli per la
scomparsa del signor
È mancato all'affetto dei suoi cari
"Davanti al Tuo volto Signore,
gioia senza fine, alleluia!"
di anni 86
di anni 86
Ne danno il triste annuncio la figlia
Iolanda, il caro nipote Marco e tutti i
parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Bagnolo Cremasco, 30 aprile 2015
I familiari annunciano che domenica 19
aprile a Brescia è venuto a mancare il
loro caro
Domenico Antonio
Spilotro
di anni 85
e ringraziano tutti coloro che ne rievocano la memoria.
Crema-Brescia 19 aprile 2015
don Rino Piloni
Lo annunciano i fratelli Rosolo con
Isabel, Giuseppina, Giannina con Gianmario, la cognata Ersilia, i nipoti Silvia,
Leonardo, Giuseppe con Cristina, Angelo con Sara e i parenti tutti.
A funerali avvenuti la famiglia ringrazia S.E. Mons. Oscar Cantoni, tutto il
presbiterio diocesano di Crema per il
sostegno spirituale dimostrato e l'Unitalsi sezione di Crema e Lombardia e i
confratelli di Trescore.
Un particolare grazie ai medici, a suor
Maddalena e al personale tutto della
R.S.A. "Parola di Rosa" Onlus di Brescia e ai sindaci dei Comuni di Trescore, Camisano e Pianengo.
Trescore Cr.-Camisano, 23 aprile 2015
È con animo mesto che il sindaco e
l'amministrazione comunale di Casaletto Vaprio sono vicini ai familiari del
compianto sacerdote
don Rino Piloni
Arciprete-parroco dal 1973 al 1989
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
Il ricordo della persona che ha fatto tanto bene nella comunità, in particolare
per gli ammalati, gli anziani, le persone
sole, la gioventù è più importante di
qualsiasi parola.
Casaletto Vaprio, 25 aprile 2015
È mancato all'affetto dei suoi cari
È mancato all'affetto dei suoi cari il
Tutto il personale del Centro Diabetologico e Dietologico dell'Ospedale Maggiore di Crema partecipa al dolore della
dott.ssa Silvia Severgnini e dei familiari
per la scomparsa del caro papà
Giuseppe
Crema, 27 aprile 2015
Il Primario, i medici e il personale
dell'U.O. di Medicina sono vicini con
profondo affetto alla dott.ssa Silvia
Severgnini per la perdita del caro papà
Giuseppe
e porgono le più sentite condoglianze.
Crema, 27 aprile 2015
dottor Melchi Croci
Ne danno il doloroso annuncio la moglie Carla, il fratello Umberto, la sorella
Pinuccia, i cognati, le cognate, i nipoti,
i parenti e gli amici tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con fiori, scritti, preghiere e
la partecipazione al rito funebre hanno
preso parte al loro dolore.
Pandino, 25 aprile 2015
"Amico, del presente e del
passato, sarai sempre con
noi".
"Ora lascia Signore
che le tue mani
si posino sui miei occhi
e il tuo sguardo sulla mia anima
mentre mi accompagna il canto
della Tua Misericordia
e io sono nella Tua Pace".
di anni 82
Ne danno il triste annuncio la moglie
Giulia, il fratello, la sorella, i nipoti e
tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Crema, 30 aprile 2015
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
Alba Cesario con Piera e Silvia partecipa al dolore di Carla e rispettive famiglie per la perdita dell'amico
Dr. Melchi Croci
Pandino, 30 aprile 2015
A funerali avvenuti, la moglie Nina,
la figlia Maria Rosa con Battista, gli
adorati nipoti Mattia e Nicolò, i fratelli, le cognate, i nipoti e i parenti tutti,
nell’impossibilità di farlo singolarmente, ringraziano tutti coloro che con
preghiere, scritti e la partecipazione ai
funerali, hanno condiviso il loro dolore
per la perdita del caro
A funerali avvenuti, i familiari del caro
Il Presidente, il consiglio direttivo e tutti
i componenti il Comitato Organizzatore
Trofeo "Angelo Dossena" sono vicini a
Gianni, Franca e a tutti i loro familiari
per la dolorosa perdita del loro caro
Francesco
e porgono di cuore vivissime e sentite
condoglianze.
Crema, 27 aprile 2015
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
Enrico Barbaglio
di anni 88
Esprimono un particolare ringraziamento a tutti gli operatori del 118 intervenuti sul posto e all’équipe della
Rianimazione dell’Ospedale Maggiore
di Crema per tutte le premurose cure
prestate.
Crema, 27 aprile 2015
Bruna Rita Bianchessi
ved. Carniti
di anni 89
Ne danno il triste annuncio la figlia Maria Rosa con Renato, la nuora Anna, la
sorella Maria, le nipoti Chiara e Sara, i
parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano chi con preghiere, fiori e scritti ha
partecipato al loro dolore.
Esprimono un sentito ringraziamento
ai medici e infermieri del Kennedy, in
particolare al dott. Enterri e allo staff
dell'Hospice per le attenzioni e le premurose cure prestate.
Un grazie di cuore alla signora Tina per
la costante e affettuosa vicinanza.
Crema, 17 aprile 2015
A funerali avvenuti, addolorati per la
triste perdita, le sorelle Antonietta e
Teresa, il fratello Giona, le cognate
Santina e Rosetta, gli adorati nipoti
nell’impossibilità di farlo singolarmente, ringraziano tutti coloro che con
preghiere, scritti e la partecipazione ai
funerali, hanno condiviso il loro dolore
per la Scomparsa del caro
Gian Stefano Pacchioni
di anni 63
Ne danno il triste annuncio la mamma
Teresa, il fratello Mino con Vittoria, il
nipote Alberto e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare a don Mario per il conforto religioso.
Bagnolo Cremasco, 28 aprile 2015
Francesco Moretti
Esprimono un ringraziamento a tutto il
personale del reparto di Pneumologia,
in particolare alla dottoressa Scorsetti,
tutti gli operatori del 118 intervenuti sul
posto e all’équipe della rianimazione
dell’Ospedale Maggiore di Crema per
le amorevoli cure prestate.
Crema, 29 aprile 2015
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
di anni 63
nell’impossibilità di farlo singolarmente, ringraziano tutti coloro che con preghiere, fiori, scritti e la partecipazione
ai funerali hanno condiviso il loro grande dolore.
Crema, 30 aprile 2015
I familiari di
Angelo Pilenga
Ne danno il triste annuncio la moglie
Teresa, i figli Franco con Elena, Mauro
con Mirjam, i cari nipoti Andrea, Marta
e Federica.
Il funerale avrà luogo nella chiesa interna alla Casa di Riposo di Trigolo
oggi, sabato 2 maggio alle ore 9.30
partendo dalla Camera ardente della
Casa di Riposo di Trigolo, indi la cara
salma proseguirà per la cremazione. Un
particolare ringraziamento ai medici e a
tutto il personale della Casa di Riposo
di Trigolo per le cure prestate.
Si ringraziano quanti parteciperanno
alla cerimonia funebre.
Trigolo, 30 aprile 2015
Nadia Ivana Vairani
di anni 91
Ne danno il triste annuncio la figlia
Francesca, i cari nipoti Giorgio con
Gloria e Gloria con Michele, i pronipoti
Stefano, Nadia, Emma e Sofia, tutti i
parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore tutti coloro che con la presenza e il pensiero hanno partecipato al
loro dolore.
Crema, 30 aprile 2015
Partecipano al lutto:
- Laura, Aldo, Federico e Ambra
Giuseppe Angelo
Venturelli
di anni 70
Vincenzo Barbieri
di anni 68
Ne danno il triste annuncio le sorelle
Franca con Gianni, Adelina e Rosangela con Renato, i cugini, i parenti e gli
amici tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare per le premurose cure prestate
all'équipe cremasca Cure Palliative e al
medico curante dott. Piantelli.
Crema, 28 aprile 2015
È mancato all'affetto dei suoi cari
Luigi Denti
Ne danno il triste annuncio la moglie
Carla, il figlio Roberto con Serena, le
care nipotine Giulia, Marta e Sara, il
fratello Carlo, le sorelle Maddalena,
Angela, Marisa e Romana, i cognati, le
cognate, i nipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare per le premurose cure prestate ai
medici e al personale infermieristico
dell'équipe cremasca Cure Palliative.
Campagnola Cremasca, 2 maggio 2015
Francesco Aiolfi
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
Giuseppe
Porgono sentite condoglianze a Silvia e
a tutti i familiari, bene auspicando con
preghiere al viaggio dell'amato nel persempre di Dio.
Crema, 27 aprile 2015
Dr. Melchi Croci
Angelo Pedrini
(Ginetto)
che si è spenta nella giornata di martedì
27 aprile. A funerali avvenuti i familiari
ringraziano quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Milano, 28 aprile 2015
Il Presidente, il Consiglio Direttivo e i
Soci tutti dell'Associazione Diabetici
del Territorio Cremasco, sono vicini
alla dr.ssa Silvia Severgnini nella dolorosa circostanza per la scomparsa del
caro papà
per lungo tempo Amico e Socio del
Club.
Crema, 30 aprile 2015
di anni 86
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
Ne danno il triste annuncio il fratello
Mario con Maria Rosa, le sorelle Angela e Giovanna, i nipoti e tutti i parenti.
La cerimonia funebre si svolgerà oggi,
sabato 2 maggio alle ore 11 partendo
dalla camera ardente dell'Ospedale
Maggiore per la chiesa parrocchiale di
Santo Stefano; la tumulazione avverrà
nel cimitero di Crema.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare per le premurose cure prestate ai
medici e al personale infermieristico
del reparto di Medicina dell'ospedale
Maggiore.
Crema, 2 maggio 2015
Il Presidente, il Consiglio Direttivo e i
Soci tutti del Lions Club "Crema Host"
partecipano al dolore dei familiari per la
scomparsa dello stimatissimo
Giuseppe Corso
(Pi di Cors)
Ne danno il triste annuncio la moglie
Alessandra, i figli Paolo, Elisabetta,
Graziella e Simone, i generi Giacomo e
Pierluigi, le nuore Mariangela e Fulvia,
i cari nipoti Davide, Alex, Clara, Luca e
tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Crema, 30 aprile 2015
Luigi Bettinelli
Ne danno il triste annuncio la moglie
Giovanna, i figli Silvia con Carlo e Paolo con Eleonora, gli adorati nipoti Federico, Alessandro e Greta, don Natale e i
fratelli, la sorella, i cognati, le cognate,
i nipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore tutti coloro che hanno
partecipato al loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare al dott. Fiorini, al dott. Guerini e a
tutto il personale medico e infermieristico del reparto di Medicina dell'Ospedale Maggiore di Crema.
Ripalta Cremasca, 30 aprile 2015
Mariacarla, Paola e Guglielmo danno il
triste annuncio della scomparsa della
amata
Rita Bonetti
di anni 77
Enrico
Maria Bressani
ved. Pasquini
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
Giuseppe Severgnini
Offanengo, 27 aprile 2015
È tornato alla Casa del Padre
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
ringraziano ancora tutte le persone che
hanno pregato, aiutato e partecipato ai
loro momenti di sofferenza.
In particolare esprimono gratitudine
al vescovo Oscar, a don Gino Mussi,
Franco Martinelli e al gruppo "Regina
della Pace", al direttore Cesare Cardane
e al personale della Banca Cremasca di
Crema.
Bagnolo Cremasco, 2 maggio 2015
Lodovico ed Enrica, Marcello, Paolo
e Gloria, Giovanni e Paola, Franco ed
Emanuela, Roberto e Paola, Giorgio e
Roberta affettuosamente abbracciano
Franco ed Elena e i familiari tutti nel
ricordo di
Angelo Pilenga
Crema, 30 aprile 2015
Gianfranco Bellani
di anni 94
Ne danno il triste annuncio la moglie
Francesca, i figli Daniela con Antonio,
Miranda con Pinuccio e Sergio con
Alba, i cari nipoti Denise, Rowena, Mirko e Jessica, i cognati, le cognate e tutti
i parenti.
La cerimonia funebre si svolgerà oggi,
sabato 2 maggio alle ore 9 partendo
dalla camera ardente dell'ospedale
maggiore di Crema per la Basilica di
Santa Maria della Croce; la tumulazione avverrà nel cimitero locale.
I familiari ringraziano di cuore quanti
partecipano al loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare, per le premurose cure prestate, ai
medici e al personale infermieristico
del reparto di Medicina dell'Ospedale
Maggiore di Crema.
Crema, 2 maggio 2015
sabato 2 maggio 2015
15
BAGNOLO CREMASCO
Consuntivo, sì
a maggioranza
VOTO CONTRARIO PER LA MINORANZA
E, IN SEDE DI VOTO, POLEMICA TRA IL
SINDACO AIOLFI E LUCA ZUCCOTTI.
BENE LA PRIMA “FIERA DI PRIMAVERA”
di LUCA GUERINI
A
pprovazione a maggioranza, mercoledì sera, per il
Rendiconto di gestione 2014
del Comune di Bagnolo. Dopo
la dichiarazione di voto della
minoranza di Rinnoviamo Bagnolo
Insieme l’atmosfera s’è scaldata,
con un acceso dibattito tra il sindaco Doriano Aiolfi e il capogruppo
d’opposizione Luca Zuccotti.
Prima dei conti relativi all’anno
passato, però, il Consiglio ha preso
in esame la convenzione con le
Suore Trinitarie per la gestione di
scuola materna e minigrest estivo
2015-2017. “Abbiamo ritenuto
opportuno rendere l’attuale
convenzione più confacente alla
normativa vigente – ha spiegato il
sindaco –. L’accordo, riproposto
ogni triennio, risultava datato. Le
varie attività sono state disciplinate, così come specificate le
obbligazioni di entrambe le parti”.
Su precisa domanda di Zuccotti,
Aiolfi ha chiarito che “di fatto gli
obblighi per le Suore erano già a
loro carico, ma sono stati esplicitati meglio per una maggiore chiarezza”. L’immobile dell’asilo è,
come noto, di proprietà comunale.
Spazio poi al Rendiconto, con il
sindaco che ha dato lettura di cifre
e numeri. L’avanzo di amministrazione è pari a 437.425,27 euro,
rideterminato a 401.723,53 euro
con le nuove normative. Le uscite
di parte corrente ammontano a
2.775.844,10 euro: il 25% sono
per il personale, le prestazioni
di servizio influiscono per il
59,51%; queste le voci principali.
3.057.089,30 euro le entrate correnti: dai tributi giunge il 71,44%.
L’amministrazione ha rispettato il
Patto di stabilità per l’anno 2014,
di 320.000 euro. Aiolfi ha ricordato gli interventi effettuati: manutenzione straordinaria di diverse
strade comunali, lavori a ciclabili
e parchi, il rinnovo della segnaletica orizzontale e l’integrazione
della pubblica illuminazione nelle
vie Lodi, Milano, Ambrosoli, la
fornitura di materiali per le scuole
di ogni ordine, ecc. “Ribadite le
gravi difficoltà degli Enti Locali,
esprimiamo soddisfazione per
quanto realizzato e per il rilevante
avanzo, frutto certamente del
Patto, ma anche di una attenta e
oculata gestione delle risorse”. La
minoranza, sempre con Zuccotti,
ha chiesto chiarimenti su una
frase relativa alle cause legali che
coinvolgono l’Ente: il sindaco ha
precisato che sono solo due, una
riguardante una fattura non pagata
perché l’intervento realizzato da
una ditta non ha soddisfatto il Comune; l’altra è il ricorso al Tar per
il respingimento della lottizzazione
Badia, “ma non c’è alcune richiesta economica e quindi obblighi di
accantonamento. La precauzione
è dovuta nelle relazioni contabili”.
Di seguito il voto favorevole della
maggioranza e quello contrario
della minoranza.
Nella dichiarazione di voto
Zuccotti ha sottolineato il no
spiegando che “non abbiamo condiviso l’impostazione del Bilancio
e visto il nostro ricorso alla Corte
dei Conti per i fondi versati alla
Cassa forense ribadiamo il voto
contrario”.
Di qui il faccia a faccia col
sindaco. Aiolfi s’è detto sorpreso
della contrarietà al Rendiconto
motivata da tale questione (“ormai
è il vostro cavallo di battaglia,
l’unico argomento di discussione”.
Non ho rubato niente, attendiamo
l’esito del ricorso”), invitando
piuttosto la minoranza a incalzare
l’amministrazione e sottolineare
le mancanze. “I 1.200 votanti che
rappresentate meriterebbero un
impegno diverso”, ha detto seccato. “Lei dice la sua, noi diciamo
la nostra, possiamo dire quello
che desideriamo – ha replicato
Zuccotti –. Prendiamo atto della
sua eleganza nella conduzione del
Consiglio”.
FIERA DI PRIMAVERA
Buona la prima per la Fiera
di Primavera “Colori e sapori”,
all’esordio domenica scorsa.
Organizzata dal Comune in
collaborazione con Commissioni
e Consulta giovani ha proposto
bancarelle, esposizioni di hobbisti,
dimostrazioni pratiche dei negozi
alimentari, aperti insieme alle
altre attività del paese. In piazza e
nelle vie del centro mostre, giochi,
clown e “battesimo della sella”.
A cascina Moretti giornata aperta
(lunedì anche la visita del vescovo
Oscar), al pomeriggio e in serata
musica.
A sinistra un flash della prima “Fiera di Primavera” che,
nonostante il meteo, è stata un successo (galleria fotografica sul
sito www.ilnuovotorrazzo.it). Sopra il Consiglio di mercoledì sera
PALAZZO PIGNANO: DAL 9 AL 10 MAGGIO
L’Atelier degli Artigiani: una grande mostra mercato
U
na mostra mercato di alto artigianato
nell’affascinante cornice storica di villa
Marazzi (via Roma 12) a Palazzo Pignano,
tra le più belle antiche dimore del Cremasco,
risalente addirittura al XVI secolo. Sarà questo
l’Atelier degli Artigiani, in programma il 9 e 10
maggio prossimi.
La manifestazione, che gode del patrocinio
del Comune di Palazzo e di Expo Distretto
del Commercio Visconteo, è stata presentata
martedì mattina presso la Pro Loco di Crema,
presenti l’assessore alla Cultura di Palazzo Pignano, Francesca Sangiovanni, che ha portato
i saluti del sindaco Rosolino Bertoni impegnato altrove, diversi rappresentanti della famiglia
Marazzi e Diana Muzzi, l’organizzatrice.
“Si tratta di una mostra mercato molto significativa. Abbiamo subito aderito alla proposta
patrocinando l’evento perché molto valido e
perché permette di valorizzare e far conoscere la villa che sorge in paese, con tutti i suoi
affreschi, il parco e i suoi spazi. In un momento come questo, inoltre, ci è sembrato giusto
sostenere il settore dell’artigianato con le sue
eccellenze, per sottolineare il valore del lavoro
manuale e le competenze dei maestri italiani”,
ha dichiarato la Sangiovanni. Per la famiglia
Marazzi la collaborazione col Comune non è
nuova: durante l’anno non mancano altre occasioni per aprire le porte, per mostre e incontri
organizzati dall’amministrazione.
L’eleganza delle sale e la bellezza del parco
secolare faranno da cornice alla due giorni grazie all’ospitalità e alla generosità della famiglia
Marazzi a un’esposizione di artigianato con 40
espositori selezionati e provenienti da Milano,
Veneto, Toscana, ecc., un po’ da tutta Italia. La
residenza nobiliare sarà una vetrina per coloro
che hanno fatto della passione per l’artigianato
la propria occupazione: artigiani professionisti
ed esperti che presenteranno le proprie creazioni “uniche” e saranno presenti presso gli stand
Scannabue:
arriva
Vox organi
L’
La presentazione dell’iniziativa alla Pro Loco
per spiegare le lavorazioni e i materiali utilizzati, assicurando un contatto diretto col pubblico, sempre gradito. Numerose e diversificate
le categorie di produzione e i manufatti esposti
(“tutti accomunati dalla grande qualità, dall’amore per il dettaglio e dal marchio Made in
Italy”, ha specificato l’assessore Sangiovanni):
dall’abbigliamento alle idee regalo, dagli accessori ai gioielli, fino al complemento d’arredo.
Gli stand e la sede della manifestazione sono
stati presentati attraverso un video.
Sabato 9 e domenica 10 maggio l’ingresso
sarà assolutamente libero e gratuito. Due sale
interne della splendida villa saranno dedicate
agli sposi e alle nuove proposte del settore (si
potrà anche considerare la stessa villa Marazzi
quale location per la cerimonia). All’iniziativa parteciperà anche l’associazione 1 cuore per
amico. Questi, infine, gli orari di apertura: sabato dalle ore 14.30 alle 19.30, domenica dalle
10.30 alle 19.30 con orario continuato.
Luca Guerini
associazione culturale Sentieri Sonori ha
presentato in settimana a
Lodi, presso la sede della
Fondazione Banca Popolare in piazza della Vittoria
39, la rassegna Vox organi
2015, percorsi organistici lungo l’Adda. Intenso l’elenco
dei concerti, quasi tutti nel
Lodigiano. Il primo domenica 9 maggio a San Colombano al Lambro, alle ore 21
in chiesa parrocchiale.
Solo due le località cremasche interessate, che
ospiteranno un evento a
testa: quest’estate Pandino,
domenica 24 maggio alle
ore 18.30 Scannabue. In
chiesa parrocchiale suonerà
l’organo il maestro Paolo
Bottini. Alle ore 17 sarà
possibile visitare, a Palazzo
Pignano, l’antica Pieve di
San Martino, fresca di restauri nella zona presbiterale, e la nobile villa Marazzi.
Dopo il concerto, verso le
19.30, è anche prevista una
degustazione.
Per i centri di Scannabue
e Palazzo una bella soddisfazione.
LG
0373 203020
cell. 348 7166017
Sede: Via G. Pascoli,3
Crema CR
Negozio: ViaKennedy, 1
Crema CR
16
Necrologi
SABATO 2 MAGGIO 2015
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
2012
1 maggio
2015
2011
6 maggio
Nell'anniversario della scomparsa del
caro
2015
1945
1 maggio
2015
"Dal Paradiso ci guardi, ci sostieni e ci sorridi".
2009
30 aprile
2015
1990
2015
"Che io non segua troppi sentieri per raccogliere cose in
eccesso".
(Tagore)
Gino e Laura Capoferri con Enrico e
Cristina, Pierbattista e Maruzza Gasparini con Maria Luisa e Chiara, Stefano
Agostino con Anna sono vicini alla zia
Gina, Lalla e Federico nel ricordare con
tanta nostalgia e affetto il carissimo e
indimenticabile cognato e zio
Nel quarto anniversario della scomparsa della cara
2 maggio
2001
29 aprile
2015
"Nelle cose che facciamo, che
pensiamo, nelle gioie e nei
dolori di ogni giorno c'è sempre un po' di voi".
Nel quattordicesimo anniversario della
scomparsa della cara mamma
Mario Martini
Alberto Oneta
Ti ricordiamo con immutato affetto.
I tuoi familiari
Ermanno Piloni
la moglie, i figli, i generi e le nipoti lo
ricordano con immutato affetto e profonda nostalgia.
"Fa' o Signore che le anime
buone dei nostri cari siano
con te, a proteggerci".
nel 6° anniversario della sua scomparsa.
Crema, 30 aprile 2015
2009
Agostina Valdameri
il marito Giuseppe, la figlia Barbara, il
fratello Francesco, la cognata Maria Teresa, i nipoti e i parenti tutti la ricordano
con immutato affetto.
Una s. messa verrà celebrata lunedì 4
maggio alle ore 19.30 nella chiesa parrocchiale di Palazzo Pignano.
1995
3 maggio
2015
3 maggio
2015
Nel sesto anniversario della scomparsa
del caro
"Coloro che amiamo e che abbiamo perduto, non sono più
dove erano, ma sono ovunque
noi siamo".
(Sant'Agostino)
Nel ventesimo anniversario della tua
rinascita al cielo
Guido Alberti
La mamma e il papà ti ricordano sempre con tanto affetto e tanta nostalgia.
Sentiamo che ogni giorno sei accanto a
noi e la tua presenza ci aiuta e conforta.
Crema, 2 maggio 2015
2008
8 maggio
Lucia Serina
i figli Agostino e Antonella con le rispettive famiglie la ricordano con l'affetto e l'amore di sempre, unitamente al
caro papà
2015
A sette anni dalla scomparsa della cara
8 maggio 2012
8 maggio 2015
"Coloro che amiamo e che abbiamo perduto non sono più
dove erano, ma sono 'ovunque noi siamo'".
(Sant'Agostino)
Ivana Brazzoli
La mamma Liliana e i parenti tutti la
ricordano a quanti la conobbero e l'ebbero cara, unitamente al caro papà
Giuliano Gritti
la sorella Franca lo ricorda con infinito
affetto e nostalgia.
Una s. messa sarà celebrata oggi, sabato 2 maggio alle ore 18 nella chiesa
parrocchiale di Montodine.
Nel terzo anniversario della scomparsa
del caro
Arrigo Zucchetti
San Bernardino, 29 aprile 2015
Luigi Guido Bona
la mamma, Fulvio, Luciana, Michela e
Marina, ti ricordano con affetto unitamente al caro papà
2014
3 maggio
Maria Luisa Danzi
in Peveri
2015
Nel primo anniversario della scomparsa del caro
il marito Luigi, i figli, le nuore, gli affezionati nipoti e i parenti tutti la ricordano con profonda nostalgia.
Una s. messa verrà celebrata venerdì 8
maggio alle ore 17.30 nella chiesa di S.
Maria delle Grazie.
Ricorre martedì 5 maggio il compleanno della cara mamma
Renato Pavesi
Vittorio
Crema, 4 maggio 2015
"Dal cielo proteggi chi del tuo
ricordo vive".
Nel sesto anniversario della scomparsa
del caro
i tuoi cari ti ricordano sempre con tanto
affetto.
Un ufficio funebre in suffragio sarà celebrato il giorno 8 maggio nella chiesa
parrocchiale di Rovereto alle ore 20.
2006
3 maggio
2015
Nel nono anniversario della scomparsa
della cara
"Riposa in pace colui che hai
usato per introdurci alla vita".
(S. Agostino)
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 3 maggio alle ore 18 nella
chiesa parrocchiale del S. Cuore di
Crema Nuova.
la moglie, le figlie, i figli e i familiari
tutti lo ricordano con immutato affetto
e nostalgia.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 3 maggio alle ore 10.30 nella
chiesa parrocchiale di Credera.
Bruno Bettinelli
2015
2015
la moglie Paola, le figlie Monica e Sonia con Paolo e Stefano, i nipoti Rachele, Francesco, Erika, Samuele lo ricordano con infinito affetto unitamente ai
parenti tutti.
Una s. messa sarà celebrata domenica
3 maggio alle ore 18 nella chiesa parrocchiale di S. Stefano in Vairano.
"Signore dona loro in gaudio
eterno tutto quello che ci hanno dato in vita".
"Ogni giorno c'è per voi un
pensiero e una preghiera".
A quindici anni dalla scomparsa della
cara mamma
Nell'anniversario della scomparsa del
caro
2000
2000
Edoardo Guerini
Nel decimo anniversario della morte di
Francesco
3 maggio
10 settembre
Elena Danzi
la mamma, il figlio Mattia, i fratelli,
Frank la ricordano con tanto affetto,
unitamente al fratello
Giovanni
Martinelli
i familiari lo ricordano con immutato
affetto.
In ricordo di Giovanni e Bianca domenica 10 maggio alle ore 18 verrà
celebrata la messa nella chiesa di San
Bernardino - Crema.
Crema, 2 maggio 2015
2012
Caterina Pedrini
Nell'anniversario della scomparsa del
caro
Andrea
la figlia Eleonora con il marito Valter e
la carissima nipote Maura con il marito
Ivano e la piccola Giorgia la ricordano
con immenso affetto a quanti la conobbero e le vollero bene unitamente al
caro papà
7 maggio
la moglie Marisa, i figli con le rispettive famiglie, le sorelle, il cognato, la
cognata e i nipoti lo ricordano sempre
con grande affetto.
Un ufficio funebre di suffragio sarà
celebrato venerdì 8 maggio alle ore 18
nella chiesa parrocchiale di Ombriano.
"Sentitemi vicino e parlatemi
ancora".
Angelo Franceschini
e in ricordo della cara mamma
Nel terzo anniversario della scomparsa
del caro
Dino
Moscazzano, 3 maggio 2015
Una s. messa in memoria sarà celebrata lunedì 4 maggio alle ore 16.30 nella
chiesa parrocchiale di Credera.
Giancarlo Guerini
Sarete sempre nei nostri cuori e pensieri.
Lucia, Vanna con Rosi, figlie,
nipoti e pronipoti
Crema, 5 maggio 2015
Maria Bertolotti
Pietro Inzoli
Lodovico
e a un anno dalla scomparsa il nostro
indimenticabile fratello
2015
e al papà
Alessandro Piloni
Maria
nell'occasione ricordiamo con immenso affetto il caro papà
i vostri cari vi ricordano con infinito
amore e fede a tutti coloro che vi hanno conosciuto affinché rimanga vivo il
vostro ricordo.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 3 maggio alle ore 10.45
nella parrocchiale di San Bartolomeo
ai Morti.
Vittorio
Bianchetti
Carla, la mamma, la sorella, i fratelli, i
cognati e i cari nipoti lo ricordano con
amore.
Una s. messa in suffragio verrà celebrata venerdì 8 maggio alle ore 20 nella
chiesa parrocchiale di Camisano.
Via Rossignoli, 22
Ombriano - Crema
Tel. 0373.230082
[email protected]
Il Cremasco 17
SABATO 2 MAGGIO 2015
CREDERA - ROVERETO - RUBBIANO
RIPALTA GUERINA
Liberazione:
una gran festa!
Taglio delle piante:
il Parco Serio precisa
RICORDO UNITARIO DEL 25 APRILE
di GIAMBA LONGARI
S
olenne e partecipatissima
cerimonia, sabato 25 aprile,
sul territorio comunale crederese,
in occasione del 70° anniversario
della Liberazione e del ricordo del
centenario della Grande Guerra.
Il momento, già importante di
suo, è stato reso ancor più significativo da un’iniziativa attuata per
la prima volta e, pertanto, definita
“storica”: le tre sezioni dell’Associazione Combattenti, Reduci
e Simpatizzanti hanno vissuto
insieme la celebrazione in onore
dei Caduti, ponendo l’accento sul
sacrificio di quanti hanno lottato e
dato la vita difendendo la Patria,
per costruire una società democratica, libera e pacifica.
La bella manifestazione –
curata dalla sezioni di Rovereto,
Credera e Rubbiano, presiedute
rispettivamente da Giuliano Moretti, Serafino Ferla e Ferruccio
Donelli – è iniziata nella chiesa
parrocchiale di Rovereto, dove il
parroco don Gian Battista Pagliari
ha celebrato la santa Messa. Al
termine, il ritrovo davanti al
monumento ai Caduti per l’alzabandiera, l’Inno Nazionale, la
preghiera e la posa della corona,
con l’accompagnamento solenne
della Fanfara dei Bersaglieri di
Orzinuovi. Accanto alle bandiere delle associazioni e ai loro
rappresentanti, sono intervenuti il
sindaco Matteo Guerini Rocco e il
gruppo consiliare di maggioranza
al completo, insieme al cavaliere
commendator Benito Cassi e
Giovanni Quartani in rappresentanza del gruppo provinciale dei
Combattenti e Reduci.
“È con grande gioia – ha esordito il sindaco – che oggi siamo qui
tutti insieme per festeggiare il 25
Aprile e i 70 della Liberazione dalla dominazione tedesca, dopo una
guerra lunga e dolorosa. Siamo
fieri e onorati di essere italiani: se
siamo uomini e donne liberi, lo
dobbiamo a chi, allora, ha dato la
vita”. Da qui l’invito del primo cittadino crederese a un uso corretto
della parola “libertà”, consapevoli
che, in molti parti del mondo, ci
sono ancora persone che ne sono
private. “Non c’è libertà senza
pace – ha aggiunto il sindaco – e
quindi diciamo grazie a chi ci ha
reso un popolo libero e in pace e,
allo stesso tempo, auguriamo che
sia così per tutti i popoli, dando
ognuno il proprio contributo. La
Liberazione è un dono ricevuto
ieri, ma da costruire ogni giorno”.
Il corteo, aperto dalla Fanfara e
da una grande bandiera tricolore,
ha poi raggiunto i monumenti
ai Caduti delle altre frazioni del
Comune: ovunque, una breve
cerimonia e la lettura dei nomi di
quei cittadini-eroi che hanno dato
la vita. Infine, un apprezzatissimo
rinfresco all’oratorio di Rubbiano.
Via padre Cremonesi con gli alberi tagliati
di GIAMBA LONGARI
“C
Tre momenti della celebrazione unitaria crederese del 25 Aprile
Ripalta Guerina: tante le iniziative per la sagra di San Gottardo
P
arrocchia e Comune di Ripalta Guerina hanno unito le forze per celebrare al
meglio la festa patronale di San Gottardo,
in programma questo fine settimana. La
tradizionale sagra del paese, quindi, si arricchisce di iniziative, sia religiose sia d’intrattenimento e divertimento.
Oggi, sabato 2 maggio, i primi appuntamenti: dalle ore 19 alle 20.30, il parroco
don Elio Costi attende tutti in chiesa per
l’adorazione eucaristica. Dopo la Messa,
dalle ore 21 alle 23 sarà possibile visitare
la mostra del concorso fotografica, allestita
in Biblioteca.
Domani, domenica 3 maggio, il giorno
solenne della sagra: dopo le sante Messe
delle ore 8 e 10.30, alle ore 18 ci sarà la
celebrazione in onore del Santo patrono,
seguita dalla processione. Durante la giornata, dalle ore 11 alle 12 e dalle ore 15 alle
17.30, sarà sempre possibile visitare la mo-
stra fotografica. Alle ore 20.30, in piazza,
E DOPO LA SAGRA
un momento di spettacolo con il ritorno
CI SARÀ POMPIEROPOLI!
della salita al palo della cuccagna.
Finite le iniziative della sagra, a Ripalta
Lunedì 4 maggio – giorno liturgico pro- Guerina è in programma un altro evento,
prio della memoria del santo vescovo Got- organizzato dall’amministrazione comunatardo – alle ore 15 la Messa al cimitero e, le con il prezioso sostegno della Stogit. Si
alle ore 20, l’ufficio generale per tutti i de- tratta di Pompieropoli e le Forze dell’Ordine,
funti in chiesa. Presso la Biblioteca comu- che si terrà domenica 10 maggio, dalle ore
nale, dalle ore 21 alle 23, ancora la mostra: 10 alle 18.30, in piazza Trento.
in chiusura, ci sarà la premiazione del conLa manifestazione, ovviamente aperta a
crema 58
corso fotografico.
tutti, offrirà inVia
particolare
ai bambini e ai
Tra gli altri eventi della festa patrona- ragazzi l’occasione di avvicinare le realtà
Bagnolo
Cremasco
(CR)
le guerinese, ricordiamo che da sabato 2 di Vigili del fuoco, Polizia, Carabinieri,
a domenica 10 maggio in oratorio resterà Guardia di Finanza,
Croce Rossa e Crotel 0373.234483
aperta la pesca di beneficienza, mentre nei ce Verde, partecipando a percorsi guidati,
www.legisnc.it
prossimi due fine settimana saranno dispo- allo spegnimento
di fuochi controllati e
nibili anche i giochi gonfiabili, per la gioia visionando le [email protected]
pattuglie delle varie Forze
soprattutto dei bambini. Sabato 9 maggio, dell’Ordine e le ambulanze dell’emergenza
inoltre, all’oratorio ci sarà la Pizza della sanitaria. Una giornata quindi di festa, ma
Mamma (per la quale è necessaria la preno- anche educativa.
tazione entro giovedì
7).
Giamba
APPROFITTA
DEGLI INCENTIVI FISCALI DEL
%e
APPROFITTA DEGLI INCENTIVI FISCALI DEL
50% e 65%
- Serramenti certificati in alluminio ed alluminio/legno
Via crema 58
APPROFITTA
DEGLI
Bagnolo Cremasco (CR)
- Persiane in alluminio con lamelle orientabili
o fisse, antoni ciechi
tel
0373.234483
INCENTIVI FISCALI
www.legisnc.it
- Lavorazione ferro e acciaio inox per
edilizia,
architettura
DEL
50%
E 65% e arredo
[email protected]
Con il patrocinio del COMUNE DI CREMA
personale di
WLADY SACCHI
10-12 – 16-19
50% e 65%
50
www.legisnc.it -www.legisnc.it
[email protected]
APPROFITTA DEGLI INCENTIVI
DEL
telFISCALI
0373.234483
RISTORANTE GOMEDO
Via provinciale Adda n° 60 Gombito (Cr)
☎ 0374 350556
www.gomedo.com e-mail: [email protected]
- Serramenti certificati in alluminio ed alluminio/legno
[email protected]
Prodotti personalizzati
e di qualità
100%
BAGNOLO
CREMASCO!!!
- Lavorazione
ferro e in
acciaio
inox per edilizia,
architettura
e arredo
APPROFITTA
DEGLI made
INCENTIVI
FISCALI
DEL
% e 65
%
50
APERTA FINO ALL’11 MAGGIO 2015
ORARI FERIALI E FESTIVI
Via crema 58
Via Crema 58
- Bagnoloinferriate,
Cremasco
(CR)
Tel.
0373.234483
Bagnolo
Cremasco
(CR)
- Tapparelle,
cancelletti,
chiusure
di sicurezza
ome Parco del Serio non entriamo nelle beghe amministrative
locali, ma portiamo avanti un lavoro in maniera seria e competente, collaborando con tutti gli Enti coinvolti. E a Ripalta Guerina
c’è un progetto, avviato nel luglio del 2014, che è molto chiaro”. Così
Dimitri Donati, presidente del Parco Regionale del Serio, interviene
in merito al taglio a raso delle piante in via padre Alfredo Cremonesi nel Comune guerinese, taglio che l’ex sindaco Gian Pietro Denti,
oggi consigliere d’opposizione, nell’intervista al nostro giornale della
scorsa settimana ha definito “uno scempio”. Il taglio – necessario da
tempo, ma reso urgente dopo l’ultima nevicata e la caduta di diversi
rami – ha interessato anche le vie Stradoncello, Fornace e della Peschiera: qui, però, gli alberi sono stati soltanto potati, a differenza di
via Cremonesi dove c’è stata la loro totale sradicazione.
“Fra Comune di Ripalta Guerina e Parco – spiega Dimitri Donati
– è stata approvata una convenzione in virtù della quale il Parco è
incaricato di predisporre un progetto di riqualificazione ambientale
delle aree verdi, con particolare attenzione ai filari di Pioppi cipressini che concorrono, ormai da decenni, a caratterizzare l’immagine di
alcune vie del paese. Il progetto è redatto facendo ricorso a proprie
risorse umane interne al Parco e senza affidare incarichi all’esterno,
pertanto con costi riconducibili esclusivamente agli incentivi di legge
per le progettazioni affidate ai dipendenti degli Enti pubblici”.
Fin dai primi approfondimenti, è emersa la necessità di riqualificare i filari di Pioppi che, superando i 25 metri d’altezza, preoccupavano non poco l’amministrazione comunale in merito a potenziali
cedimenti, soprattutto vicino alle abitazioni. “Il progetto – riprende
il presidente del Parco Serio – prevede una loro progressiva sostituzione, almeno in via della Fornace e in via padre Alfredo Cremonesi, con alberi di pari dignità già pronti all’effetto visivo richiesto,
ma che presentino minori problemi di stabilità. Soluzioni alternative
all’abbattimento al piede quali, ad esempio, la drastica riduzione in
altezza della chioma, avrebbero compromesso la vitalità della pianta
innescando potenziali fenomeni di demolizione degli zuccheri con
conseguenti carie interne alla pianta, oltre che causare la compromissione dell’immagine caratteristica guerinese”.
Nel frattempo, però, un’ordinanza del sindaco Luca Guerini, emanata per ragioni di sicurezza, ha disposto il taglio a raso dei 19 Pioppi
cipressini lungo via Cremonesi. “Lo strumento dell’ordinanza – rileva
Donati – è nelle facoltà del sindaco e dunque il Parco non può essere
certamente indicato come responsabile di quello che è stato definito ‘uno scempio’. In ogni caso, il progetto di riqualificazione terrà
conto di questo intervento al punto che si darà priorità assoluta alla
sostituzione proprio di queste essenze nella prima stagione vegetativa
utile, oltre che alla sistemazione degli stalli del parcheggio pubblico,
dell’area antistante la Casa dell’Acqua e della riqualificazione dell’area
verde tra il parcheggio e il centro sportivo”.
Va sottolineato che la Soprintendenza ai Beni paesaggistici – Ente
superiore anche allo stesso Parco – darà il suo parere e indicherà tassativamente che tipo di piante posizionare, tenendo conto della vicinanza delle abitazioni. Via Peschiera, invece, resterà com’è. “Il Parco
– conclude il presidente – s’è messo a disposizione a 360 gradi, come
fa per tutti i Comuni. Non siamo ‘un mostro da combattere’, ma un
Ente con cui collaborare per trovare le soluzioni migliori”.
- Persiane in alluminio con lamelle orientabili o fisse, antoni ciechi
- Tapparelle,
cancelletti,
inferriate,
chiusure di sicurezza
- Serramenti
certificati
ed
alluminio/legno
- Serramenti
certifi
catiininalluminio
alluminio
e alluminio/legno
{
- Persiane in alluminio
con
lamelle orientabilieodi
personalizzati
- Persiane inProdotti
alluminio
con
lamelle orientabili ofisse,
fiqualità
sse,antoni
antoniciechi
ciechi
100%
ininox
BAGNOLO
CREMASCO!!!
- Lavorazione
ferro made
e acciaio
per edilizia,
architettura e arredo
- Lavorazione ferro e acciaio inox per edilizia, architettura e arredo
nella ex chiesa di
S. Maria
di Porta Ripalta
CREMA
Via Matteotti 47
{
Si ringraziano: Banca Mediolanum e Ferramenta Voltini
- Tapparelle, cancelletti, inferriate, chiusure di sicurezza
- Tapparelle, cancelletti, inferriate, chiusure di sicurezza
Prodotti personalizzati e di qualità
100% made in BAGNOLO CREMASCO!!!
Il locale ideale per matrimoni, (dispone di due sale climatizzate,
una da 160 posti e una da 250 posti) cresime, comunioni
ed ogni ricorrenza in genere. Ampio giardino estivo.
Venite a scoprire il nuovo giardino di 14.000 mq.
Consultateci senza impegno o visitate il nostro sito internet,
dove troverete interessanti proposte per tutte le vostre occasioni.
Menù per ricorrenze a partire da euro 22 tutto compreso
Menù per matrimoni a partire da euro 40 tutto compreso
Il Cremasco
18
SABATO 2 MAGGIO 2015
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
2013
4 maggio
2015
Nel secondo anniversario della scomparsa della cara
2012
30 aprile
VAIANO CREMASCO
Libri e conti
in Consiglio
2015
Nel terzo anniversario della carissima e
indimenticabile
QUINTANO
Bel ricordo dei Caduti
nel 70° della Liberazione
E I GIOVANI SI FAN PROTAGONISTI
Caterina Marchetti
in Brunetti
il marito Liliano, i figli Giovanni e Roberto con Ylenia, il nipote Riccardo e
i parenti tutti la ricordano con infinito
amore.
Una s. messa sarà celebrata lunedì 4
maggio alle ore 20.30 nel Santuario
della Pallavicina a Izano.
Giovanna Fasoli
Il ricordo si fa più che mai struggente, il vuoto è immenso e il rimpianto è
infinito.
Un ufficio funebre è stato celebrato giovedì 30 aprile nella chiesa parrocchiale
di Casaletto Ceredano.
La famiglia e i parenti tutti
"Nel profondo dei nostri cuori
ci sei sempre.
La tua immagine di dolcezza e
di bontà è sempre viva in noi".
Donarini Dolores
Boschiroli
La morte lascia un dolore al cuore che
nessuno può curare, ma l'amore lascia
un dolce ricordo che nessuno ci può
rubare.
Martino, Elisa, Andrea e Sara
Mark Venturini
19 anni
Per il tuo 11° anniversario ti ricordano
con infinito amore la mamma Marilena,
il papà Costantino, il fratello Kevin, gli
zii, i cugini, gli amici e tutti quelli che ti
hanno voluto bene. Con te ricordiamo
anche tuo fratello
Alex
13 anni
Una s. messa in tuo ricordo è stata celebrata venerdì 1° maggio nella chiesa
parrocchiale di Nosadello di Pandino.
Marmi
e graniti
per edilizia
ed arte
funeraria
CREMA
V. De Chirico, 8
(Zona P.I.P.)
☎ (0373) 20 43 39
PIERANICA: compostaggio a scuola
P
er ragioni di tempistica (con la
festa del lavoro il nostro giornale è andato in stampa giovedì)
non possiamo dare informazione
in merito al Consiglio comunale
del 30 aprile.
C’era attesa soprattutto per la
risposta della consigliera delegata
alla Cultura, Manuela Moroni,
all’interrogazione congiunta delle
minoranze di Unità Democratica
Popolare e Vaiano Democratica e
ambientalista sulla riduzione degli
spazi della biblioteca comunale,
dove l’amministrazione Calzi ha
ipotizzato di collocare gli attrezzi
della civiltà contadina donati dalla
prof.ssa Maria Teresa Aiolfi. Per le
opposizioni una scelta affrettata e
che toglie la possibilità di dare un
servizio ai ragazzi del paese. Torneremo a parlarne: la Moroni ha
preferito non dare anticipazioni
prima dell’assise di giovedì sera.
In approvazione c’era anche il
Consuntivo 2014. Anche questo
tema importante sul quale relazioneremo nelle prossime uscite.
Da Vaiano, comunque, segnaliamo due importanti iniziative che
riguardano i giovani.
Un incontro ha interessato la
classe seconda della scuola media
‘Vailati’. Nei giorni scorsi tra i banchi s’è parlato di donazione del
sangue e volontariato per l’iniziativa organizzata dall’associazione
Donatori di Sangue che ha sede e
opera in paese. Relatore il primario
del centro trasfusionale dell’Istituto Tumori di Milano, il dottor
Fernando Ravagnani. Accanto a
lui i rappresentanti dell’attiva associazione vaianese, il presidente
Gianfranco Cazzamali e la segretaria Monica Zippari. Ai giovani
studenti è stato dato spazio per
porre domande e soddisfare ogni
curiosità. Prima, però, la ‘lezione’
di Ravagnani sulle funzioni del
sangue, sulla sua composizione e
funzioni vitali, ma anche sul ruolo del volontariato nella società
di oggi. Anche l’associazione s’è
fatta conoscere, sensibilizzando le
nuove generazioni sul tema della donazione, che è tra le finalità
del gruppo. Durante tutto l’arco
dell’anno l’associazione presieduta
da Cazzamali partecipa e organizza iniziative e appuntamenti per
spiegare quanto fatto e raccogliere
fondi da destinare proprio all’Istituto Tumori milanese.
Da qualche mese, invece, gli
Scout Raider, sezione di Vaiano,
hanno aperto le loro attività nel
Comune di Crespiatica. Reduci dallo sfratto dalla loro sede di
Casale Cremasco, gli scout hanno trovato collocazione presso la
palestra comunale di via Marzi,
accolti grazie alla disponibilità
dell’amministrazione comunale. I
ragazzi dopo qualche tempo passato a ‘esplorare il territorio’ si sono
ormai ambientati nei nuovi locali
messi a disposizione. Da gennaio
a oggi, nel Cremasco-Lodigiano si
sono succedute diverse interessanti
attività: bike, uscite in canoa e laboratori didattici sulla produzione
del miele. Ora gli esploratori si
apprestano a vivere la ricorrenza
di San Giorgio insieme ad altre
associazioni. Chi volesse avere informazioni, [email protected] o contattare i “Raider” al
347.0181399 o 334.7794413.
Luca Guerini
DOVERA: pittori espongono a Villa Barni
E
sposizione collettiva da gustare quella organizzata a Roncadello di Dovera. Nella splendida villa ‘Corrado Barni’ sono
in bella mostra le fatiche degli allievi che hanno seguito il corso
di pittura e disegno all’Uni (Università per l’età adulta) Crema,
tenuto dall’artista Marisa Bellini. L’inaugurazione è avvenuta
l’altra sera alle 21 e gli interessati potranno osservare i dipinti
dei corsisti ancora oggi e domani dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle
19. Espongono: Giulia Berselli, Carla Benelli, Renata Boselli,
Adriana Cappalunga, Luigi Cerabolini, Mariagrazia Crotti, Angela Fiorini, Giuseppe Firetto, Rita Guerini, Dante Livraghi,
Domenica Lupo Pasinetti, Rosaugusta Maccalli, Augusta Marinoni, Sandra Nieddu, Manuela Pettini, Gianna Piloni, Andrea
Rossetti, Alessandra Venturelli, Romano Vigani, Laura Vismara. “La pittrice Bellini – scrivono sul suo conto – in questi ultimi
dieci anni ha frequentato tutte le tecniche pittoriche più importanti, dalla pittura ad olio, all’acrilico, l’affresco, la tempera e l’acquerello, passando dal figurativo all’astratto con la stessa facilità”. el
Ciclismo: bene i cremaschi
G
L
unedì 20 aprile, nel pomeriggio, presso la scuola materna di Pieranica è stato consegnato il compostore per la
produzione di compost dagli scarti della mensa della stessa
scuola. Alla consegna era presente il consigliere comunale
Matteo Bonetti (che ha la delega all’Ambiente), il quale ha
mostrato e descritto cosa succederà nel compostore e cosa si
otterrà, suscitando interesse nei bimbi.
Nello stesso tempo è stato inaugurato l’orto didattico curato e gestito da nonno Ettore che, insieme ai bambini della
scuola, ha già seminato insalata, pomodori, rosmarino e salvia con la collaborazione delle maestre che avevano preparato i bambini a riconoscere con delle immagini le varie colture.
Ora il compito dei baby agricoltori sarà quello di mantenere
curato e annaffiato il loro orto sempre sotto l’occhio vigile di
nonno Ettore e di papà Matteo”.
LG
iovanissimi cremaschi impegnati su più fronti nell’ultimo week
end, con la festività del 25 Aprile. A Costa Sant’Abramo andava
in scena la prima corsa stagionale di tipo ‘Primi Sprint’, con l’Imbalplasta a imporsi nel trofeo a squadre a punti e la Madignanese in
quello per il maggior numero di iscritti. Queste le classifiche. G1: 1
Gioele Cardia (Imbalplast), 2 Paolo Ferraina (Cc Cremonese), 3 Marco Barbieri (Imbalplast). G2: 1 Daniel Zanoni (Imbalplast), 2 Dtefano
Ganini (Ucc), 3 Yann Othniel Siene (Madignanese). G3: 1 Andrea
Godizzi (Mincio), 2 Nicolò Moriggia (Imbalplast), 3 Gabriele Durelli (Ucc). G4: 1 Mattia Karol Ganini (Ucc), 2 Marco Dadda (Imbalplast), 3 Nicola Andrea Bunduc (Madignanese). G5: 1 Nicholas
Botti (Madignanese), 2 Luca Pollini (Imbalplast), 3 Simone Barbieri
(Imbaplast). G6: 1 Matteo Bertesago (Imbalplast), 2 Alessandro Masiero (Mincio), 3 Laurentiu Strimbanu (Ucc). Bene anche le ragazze,
con le tre G2 della Madignanese Claudia Margariti, Martina Oceanne e Lavinia Politi ben piazzate e le compagne di colori Lidia Rebecchi e Geovana Silva quinta e sesta nella G6.
Domenica invece si è tornati a correre su strada, in una corsa a Montanaso Lombardo nel Lodigiano e anche qui cremaschi protagonisti.
Nella G1 successo per Emanuele Strepparola della Cremasca, mentre
nella G2 successo del crederese Federico Ogliari della Corbellini davanti a Stefano Ganini della Cremasca e con Daniel Zanoni dell’Imbalplast quinto. Nella G3 Gabriele Durelli della Cremasca quarto è
stato il migliore dei nostri, così come Mirko Coloberti dell’Imbalplast
quinto nella G4. Nella G6 infine ottimo terzo posto del pandinese Filippo Negri della Corbellini davanti a Matteo Bertesago (Imbalplast).
Domenica per tutti l’appuntamento è a Madignano per il 26° Trofeo F.lli Pavesi a.m. organizzato dalla Polisportiva Madignanese.
Nelle altre categorie, invece, tra gli allievi brutta caduta per fortuna
senza conseguenze serie per Anselmo Francesconi a Livraga in volata: se la caverà con un mese di busto rigido.
tm
A
nche Quintano ha vissuto il ricordo della Liberazione di 70 anni
fa. Collaudato il programma della giornata dedicata ai Caduti,
ma con alcune novità per quanto riguarda la partecipazione.
Sabato scorso, in mattinata, la sentita commemorazione è cominciata con la santa Messa celebrata dal parroco don Piergiorgio Renzi
nella chiesa parrocchiale di San Pietro alle 10.30. A seguire il corteo
dietro a stendardi e bandiere, tra cui il “medagliere” dell’associazione
provinciale, presente per la prima volta in paese.
Ben dodici le associazioni combattentistiche del territorio che hanno colto l’invito di chi è al governo, per una cerimonia molto toccante. Al monumento ai Caduti i riti dell’alzabandiera e della deposizione della corona d’alloro e il suono dell’Inno d’Italia e della tromba.
Prima del “rompete le righe” il discorso del sindaco Emi Zecchini, il
quale ha richiamato i significati della giornata e ricordato i sacrifici
dei soldati di tutte le guerre per la democrazia e la libertà. “Ringrazio
le numerose associazioni presenti, a partire dai rappresentanti della
sezione provinciale”, afferma soddisfatto il primo cittadino.
Come consuetudine al termine della cerimonia l’amministrazione comunale ha offerto il pranzo agli ultrasessantacinquenni della
comunità presso la sala polifunzionale. Il servizio catering è stato da
tutti molto apprezzato, così come l’intera mattinata.
Luca Guerini
BAGNOLO: bioetica
U
ltima serata, oggi sabato 2
maggio – dedicata al delicato tema Morte e fine vita – per
il ciclo di incontri sulla bioetica
organizzato dall’amministrazione comunale di Bagnolo
Cremasco. Il prof. Silvano
Allasia avrà il compito di moderare la discussione tra i due
autorevoli relatori: Secondo
Giacobbi, docente alla scuola di Psicoterapia di Milano
dell’Arpad-Minotauro e alla
scuola di Psicoterapia Psicoanalitica e Luciano Orsi, direttore struttura complessa Cure
palliative, azienda ospedaliera
Carlo Poma di Mantova.
Grande successo per le prime due serate in cui si era discusso di Concepimento e inizio
vita e Nelle tue mani? La relazione
medico-paziente e la nuova dimensione della cura con Maurizio
Mori, Don Simone Valerani,
Marco Trogu e il già citato
Allasia. Molti sono stati gli
spunti di riflessione e l’attiva
partecipazione del pubblico ha
reso il confronto stimolante.
L’incontro al Centro Culturale
è accessibile a tutti: si auspica
una forte partecipazione anche
degli studenti delle scuole
LG
MAGGENGA
D
omani, domenica 3
maggio a Castelleone
si disputerà la 21esima edizione della Maggenga, con
percorsi di 7, 13, 18 e 25
chilometri.
La corsa si snoderà attraverso i Parchi dell’Adda e
del Serio Morto, con passaggio nel bosco didattico
provinciale della Cascina
Stella, nella campagna castelleonese.
La partenza è fissata
tra le ore 7.30 e le 8.30 in
località Corte Mad ama
(presso il ristorante Kamelot, lungo la ex strada statale Paullese).
Sono previsti prodotti
grastronomici per i primi
800 (che si sono iscritti pagando 4 euro, mentre senza riconoscimento il costo
della gara è di 2 euro). Per
i gruppi invece sono previsti cesti e coppe.
Per
informazioni
e
iscrizioni si può telefonare a Fiorenzo Labadini
(0374.58688).
F.D.
Trescore
Senso unico
M
entre si avvicina l’evento della Fiera del
pane, del formaggio e del salame, che si terrà domenica 10 maggio dalle 10 alle
18 in piazza della Chiesa
(abbinato c’è il secondo
concorso fotografico amatoriale sul tema “Pianura
Padana”), in paese si parla
di viabilità. A dire il vero
sempre sulla cresta dell’onda da queste parti.
Il sindaco Angelo Barbati
ha ipotizzato un questionario da indirizzare ai residenti di via Mulino. Scopo
capire se mantenere il senso unico odierno, in uscita
verso la strada provinciale
per Pandino, oppure invertirlo. Dopo alcuni parerei
discordanti dei cittadini
giunti in municipio circa
l’attuale senso di marcia,
il primo cittadino leghista
ha pensato di coinvolgere i
residenti in prima persona
sottoponendo loro alcune
domande. Per la minoranza degli “Uniti” guidata
da Gianmario Mazzini sarebbe stato sufficiente un
senso unico alternato per
risolvere i problemi legati
alla “strettoria” che interessa l’arteria viaria.
Per l’ex assessore ai Lavori pubblici Pietro Ventura, sempre nelle file della
minoranza ma non seduto
in Consiglio comunale (con
Mazzini c’è l’ex sindaco
Giancarlo Ogliari, ndr), il
senso unico sarebbe meglio
in entrata per agevolare
l’ingresso in paese degli automobilisti trescoresi, oggi
costretti ad andare sulla
provinciale per recarsi in
centro. Il senso unico era
stato creato, appunto, per
la pericolosa strettoia di
via Mulino e rimarrà, ma
Barbati dopo alcune segnalazioni circa la pericolosità
dell’uscita su viale Risorgimento ha ipotizzato il questionario.
Un buon modo per coinvolgere la gente e capire le
problematiche quotidiane
dei cittadini.
LG
a
d
n
Age
SABATO 2 MAGGIO 2015
Inserto di informazioni
per usare la città e il circondario
SABATO 2
CREMA
RUOTA PANORAMICA
Ruota panoramica in piazza Garibaldi. Da ieri in funzione, è attiva dal lunedì al giovedì ore 10-23 e dal venerdì alla domenica dalle
10 alle 24. Costo biglietti adulti € 3,50, bambini € 3.
CASALETTO CER.
SAGRA
Oggi e domani, sagra di maggio con programma curato dal gruppo Pro Loco. Questa sera, in oratorio, Cena di Primavera. Domani,
domenica 3, dalle 14 presso il campetto dell’oratorio e lungo via Garibaldi giochi per tutti. Piccolo spazio ristoro con salamelle, patatine
e bibite. Domenica alle 19,30 cena.
CREMA
MOSTRA
Da oggi e fino al 26 luglio presso il Museo civico Tentazioni in
scatola. Cromolitografie dal 1860 al 1940 a cura di Attilio Bianchi e
Dolores Denti. Mostra visitabile sabato dalle 10 alle 12 e dalle 15,30
alle 18,30, domenica ore 10-12 e 15-17, da mercoledì a venerdì ore
10-12 e 14-17,30, martedì solo pomeriggio. Lunedì chiuso.
CREMA
MOSTRA SOCIALE
Presso la Pro Loco in piazza Duomo 22, il Circolo culturale collezionistico cremasco Beppe Ermentini propone Collezione di collezioni,
mostra sociale. Esposizione aperta fino al 10 maggio.
IZANO
SONCINO
MOSTRA
Nella ex filanda Meroni in via Cattaneo 1 mostra fotografica La civiltà
dell’acqua in Lombardia. Le grandi opere per la difesa idraulica del territorio.
Esposizione visitabile ancora oggi 2 maggio dalle ore 9 alle 13.
CREMA
MOSTRA
Al teatro S. Domenico mostra concorso Rotary Club/Borsa di studio
Carlo Fayer. Esposizione visitabile fino al 3 maggio. Ingresso libero.
CASTELLEONE
FESTA S. VITTORE
Tradizionale Festa di San Vittore. Gastronomia protagonista nelle serate
del 2, 3, 8, 9 e 10 maggio. Nei giorni festivi apertura della cucina anche per
il pranzo. Appuntamento clou domenica 10 con la messa, il rinfresco sul
piazzale della chiesa, pranzo, merenda e cena tra ricordi e divertimento.
ORE 11
MADIGNANO
INAUGURAZIONE
In occasione della Settimana della “Consapevolezza sulla Ccsvi nella
Sclerosi Multipla”, inaugurazione di “l’Arte per la Ricerca”, mostra di
Luigi Garòli Dalle vetrine alle suggestioni musicali. Appuntamento nella sala
delle Capriate in piazza Portici. Esposizione visitabile fino al 12 maggio.
ORE 17
della Fondazione S. Domenico
via Matteotti, 39 - tel. 0373.85418
CREMAINSCENA - Ingresso € 9
➜ Sabato 2 maggio ore 21 “D’amore Suite” musical proposto “MagicaMusica” composto da brani musicali
suonati, danzati e interpretati da ragazzi disabili.
➜ Domenica 3 maggio ore 21 “Mamma mia... mio padre...chi è? ”Libero adattamento ispirato al musical
“Mamma mia”. Spettacolo proposto dalla compagnia Inprimafila-Marcallo.
ORE 21
CASTELLEONE
SERGNANO
ORE 21
BAGNOLO CREMASCO
DOMENICA 3
ORE 8
CREMA
MERCATO AGRICOLO
ORE 9
CREMA
GIORNATA PER L’EPILESSIA
ORE 14
CASTELLEONE
Fino alle 12.30 in via Terni “Mercato di Campagna Amica”. Ottimi
prodotti agricoli a km 0.
Fino alle 13 in piazza Duomo, Giornata nazionale per l’epilessia. I medici
dell’Ospedale forniranno informazioni e illustreranno i servizi offerti.
MADIGNANO
OFFANENGO
ORE 21
CAPERGNANICA
Presso l’oratorio don Bosco tombolata dedicata a tutte le mamme.
SERATA DANZANTE
Presso la palestra serata danzante con Franco e Valeriana.
LUNEDÌ 4
ORE 14
CREMA
ORARIO CONTINUATO
8.30 - 19.30 dal lunedì al sabato
CREMA - VIA MATTEOTTI, 17
TEL. 0373.256233
MESE DI MAGGIO
MONITORAGGIO DEL DIABETE
sostituiamo gratuitamente
il tuo VECCHIO strumento con uno NUOVO
Iniziative varie
Il Centro Diurno volontariato 2000 di via Zurla 1, tel.
0373.257637 propone: ✔ domenica 3 pesca con ricchi premi e ballo
con la musica di Gino; ✔ lunedì 4
ginnastica; ✔ martedì 5 gara di briscola; ✔ mercoledì 6 giochi sociali;
✔ giovedì 7 ginnastica; ✔ venerdì 8
Mariano e la sua musica.
ORFEO - ASS. CULTURALE
Iniziative varie
L’assoc. “Orfeo” di via Medaglie d’Oro 1, tel. 0373.250087,
e-mail: [email protected] informa
che ha organizzato per mercoledì
20 maggio, visita all’Expo. Partenza
ore 8,45 in pullman. Intera giornata dedicata alla visita dei padiglioni. Alle 18 partenza per il rientro a
Crema. Bus, ingresso, assicurazione e accompagnatore € 45. Sabato
6 giugno Milano Palazzo Reale mostra “Arte Lombarda dai Visconti agli
Sforza” partenza ore 13 da Crema.
A Milano incontro con la guida e
visita della mostra. Al termine visita guidata alla Basilica di S. Stefano
e alla chiesa di S. Bernardino alle
Ossa. Ritorno previsto a Crema
ore 19. Quota di partecipazione €
40 (bus, biglietto d’ingresso, guida,
assicurazione e accompagnatore). Sabato 4 luglio Milano Palazzo
Reale, mostra Leonardo da Vinci.
Partenza ore 13 da Crema. Arrivo
a Milano e incontro con la guida
per la visita alla mostra. Al termine
tempo a disposizione. Ritorno previsto per le ore 19. Quota di partecipazione € 40 comprensivo di bus,
biglietto d’ingresso, guida, assicurazione, accompagnatore. Iniziative per gli iscritti. Tessera € 10.
Requisiti per l’accesso al Pubblico impiego: qualifica di operatore
socio sanitario. Ulteriori requisiti
richiesti: prova di selezione, prova
teorico-pratica e colloquio riferiti
alle mansioni previste. Presentarsi
personalmente giovedì 7 maggio
dalle 9 alle 12 presso il CPI di viale
De Gasperi 60 tel. 0373.201632 0373.202592 muniti di documento
di identità e di documentazione
attestante il possesso della scuola dell’obbligo. Orari apertura al
pubblico: dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 12; lunedì, martedì e
mercoledì ore 14,45-16,30.
CENTRO PER L’IMPIEGO CREMA
UNITALSI CREMA
Avviamento a selezione
Il Centro per l’Impiego comunica offerta di lavoro nel settore pubblico da evadere mediante
avviamento a selezione ai sensi
dell’art. 16 della L. 56/87.
1) Azienda ospedaliera “Ospedale Maggiore di Crema” n. 2
operatori socio sanitari cat. B/S,
Ccnl 07/04/1999. Contratto a
tempo determinato mesi 6. Requisiti richiesti: cittadinanza italiana
o di Paese appartenente all’Unione europea, età non inferiore a 18
anni, diploma di scuola media.
Pellegrinaggi 2015
L’Unitalsi organizza pellegrinaggi ai quali tutti possono partecipare, a partire dagli ammalati,
ai diversamente abili e alle persone anziane. A Loreto dal 23 al 26
maggio in treno con Italico. Caravaggio domenica 14 giugno. Lourdes in treno dal 7 al 13 agosto e
in aereo dall’8 al 12 agosto, con la
partecipazione del vescovo Oscar.
A Fatima dal 16 al 20 ottobre in
aereo.
Per il pellegrinaggio a Lourdes
sono disponibili anche altre date,
CREMA
CINEFORUM
ORE 21
IZANO
CINEFORUM
ORE 21
S. MARIA
Il Centro G. Lucchi invita alla visione del film E fu sera e fu mattina. Appuntamento al S. Luigi. Ingresso libero. Proiezione preceduta da una presentazione e seguita da dibattito con il dott. L. Sangaletti.
Nel saloncino del santuario della Pallavicina “Cineforum multietnico”.
Questa sera Vado a scuola, documentario del 2013 che racconta la dura realtà
quotidiana di quattro bambini che hanno desiderio di imparare e che vivono
ai quattro angoli del mondo. Ingresso libero.
come pure per il pellegrinaggio a
Loreto. Le iscrizioni sono aperte
e si ricevono in sede a Crema, via
Forte 2, il martedì dalle 10.30 alle
12 e il giovedì dalle 17.30 alle 19;
oppure telefonando ai seguenti
numeri: Giuseppina Manfredi
(347.9099383 o 0373.791282) o
Lucia Pagliari (339.5296330 o
0373.201376).
ISTITUTO COM. CREMAUNO
Marcia non competitiva
Sabato 9 maggio si terrà
la prima marcia non competitiva
dell’istituto comprensivo “Cremauno”. Partenza ore 15 dal parco
pubblico di S. Maria della Croce,
arrivo e premiazioni alle ore 17,30
ai giardini pubblici di Porta Serio.
A seguire piccolo rinfresco. Quota
di partecipazione € 2. Biglietti presso i singoli istituti, oppure presso la
sede dell’A.C. Crema 1908.
C.T.G. S. BERNARDINO
Spettacolo e gita
Il C.t.g. informa che ha
organizzato per sabato 27 giugno
un pullman per l’Arena di Verona
per partecipare alla rappresentazione dell’opera “Aida”. Posto in
gradinata settore D/E. Quota di
partecipazione € 60. Partenza da
Crema alle ore 14. Da domenica
9 a domenica 16 agosto tour tutto
bus in Belgio. Partenza da Crema:
Strasburgo, Liegi, Blegny, Annevoie, Dinant, Modave, Lovanio,
Bruxelles, Gent, Brugge, Saarbruecken, Crema. Quota di partecipazione € 1.220. Riduzioni per iscri-
PELLEGRINAGGIO
Pellegrinaggio diocesano a S. Maria della Croce. Raduno fedeli presso
l’area Bonetti. Celebrazione eucaristica presieduta dal Vescovo. In caso di
pioggia il pellegrinaggio verrà comunque effettuato in Basilica. Evento trasmesso in diretta su Radio Antenna 5.
MARTEDÌ 5
ORE 20,45
SABBIONI
LEGGIAMO IL VANGELO
ORE 21
OFFANENGO
CONCERTO
ORE 21
CAPERGNANICA
INCONTRO
ORE 21
CREMA
INCONTRO
Nell’eremo del convento-parrocchia dei Sabbioni Leggiamo il Vangelo con
Francesco d’Assisi; appuntamento per giovani e adulti.
Al teatro oratorio S. Giovanni Bosco Agnelli come leoni. Per vivere la vita
ci vuole coraggio. Luisa Oneta. Concerto delle scuole cremonesi a indirizzo
musicale. Letture proposte da “Intrecci”.
Presso la Sala dei Fauni a Palazzo Robati per “Salute & Benessere” serata informativa sul tema Sport e corretta alimentazione.
All’oratorio di S. Giacomo incontro con fr. Ludwig Monti, monaco
di Bose e biblista su L’accoglienza cristiana: vivere la fede nel mondo di oggi.
MERCOLEDÌ 6
ORE 20,45
OFFANENGO
ORE 21
CREMA
PRESENTAZIONE
Presso la Biblioteca l’autrice Francesca Baldacci presenterà il suo romanzo Vacanze da Tiffany. Al termine tè, tisane e biscotti per tutti.
INCONTRO
Al S. Luigi incontro sul tema Maschio e femmina, una realtà o una scelta?
La teoria del gender: ricadute su famiglia, scuola e società. Relatore il dott. Daniele Torri medico bioeticista membro di Scienza&Vita Brescia
VENERDÌ 8
INCONTRO NASCITA
In preparazione alla nascita, l’Ospedale ha organizzato una serie di
incontri. Oggi in Sala Polenghi incontro: Termine di gravidanza e travaglio.
i
t
a
c
i
n
u
Com
CENTRO DIURNO
CENTRO EDEN
Al Centro Eden musica e ballo con Gianni Story. Venerdì 8 maggio
Festa della mamma con regalo.
LETTURE NEL BORGO
TOMBOLATA
BOSCO DIDATTICO
Fino alle ore 18 apertura del Bosco didattico e dell’Ecomuseo di cascina
Stella. Possibilità di visitare la mostra fotografica dedicata alla biodiversità.
In via Roma, a cura del gruppo teatrale “El Turass”, Letture nel borgo: le
figure femminili nella letteratura.
ORE 21
INCONTRO
Ultimo incontro sulla bioetica, tema: Morte e fine vita. Appuntamento
presso il Centro culturale in piazza Roma. Relatori: S. Giacobbi e L.Orsi.
ORE 15
ORE 21
CONCERTO
Nella chiesa parrocchiale concerto dei docenti della banda “San Martino Vescovo” in commemorazione della Grande Guerra.
MOSTRA
In Biblioteca (all’interno del cortile della sede municipale), mostra
Angelo Zanoni Essenza e Resistenza. Esposizione visitabile oggi dalle
16,30 alle 18 e domani, domenica 3 maggio, ore 10-12 e 16,30-18,30.
TEATRO SAN DOMENICO CREMA
Informazioni in segreteria
Bagnolo Cremasco - S.S. Paullese Km 31
Tel. 0373.200610 - 0373.648164
www.pluricar.it - www.cassiniauto.it
ORE 21
CASTELLEONE
ORE 21
CREMA
INCONTRO
In occasione della mostra per la commemorazione del centenario della
“Grande Guerra”, conferenza pubblica presso il Teatro Leone con l’intervento del prof. Gian Carlo Corada, del prof. Eugenio Clerici e del prof.
Pietro Fiori.
PREGHIERA AMICI DI TAIZÈ
Nel 100° della nascita e nel 10° della morte di frère Roger, gli amici di
Taizé invitano a un momento di preghiera con il Vescovo e i rappresentanti di altre confessioni cristiane presso la Cripta della Cattedrale.
Il giornale non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma
zioni entro il 30 aprile. Sabato 3
ottobre, in collaborazione con il
Touring Club Italiano, organizza
una giornata all’Expo. Partenza
da Crema alle ore 8,30. Quota di
partecipazione € 35. Iscrizioni:
Gabriella 392.2168885, Fulvia
389.8199868, Terry 0373.85025,
Adina 335.6143128
SERVIMPRESA
Corsi “Public speaking”
Servimpresa informa che è
in programma a Crema un corso
di Public speaking della durata di 24
ore. Le lezioni si terranno presso
la sede della Camera di Commercio in via IV Novembre 6 dalle ore
17 alle 20 nelle giornate di giovedì
e prenderà avvio il 7 maggio. Relatore sig. Beppe Arena, attore e
regista. Per info contattare Lucia
Arisi 0372.490227 oppure consultare il sito Internet: www.servimpresa.cremona.it
CENTRO TURISTICO ACLI
Gite e viaggi
Il CTA propone: Ischia tutto l’anno; 15 giorni da € 410 pensione completa comprese bevande
ai pasti, hotel 4 stelle, reparto termale convenzionato Asl, uso gratuito in hotel delle piscine termali, idromassaggio, sauna, bagno
turco, solarium e lettini. Rimini
Viserba dal 28 giugno al 12 luglio
hotel Sacramora € 795 formula
pensione completa con bevande
ai pasti + servizio spiaggia. Speciale vacanze estive: Sardegna,
Sicilia, Puglia, Spagna, Tunisia,
Turchia, Adriatico e Tirreno.
Roma in fiore dal 7 al 10 maggio
€ 500 (con ingresso ai giardini
Vaticani); tour dell’Austria lungo il Danubio dal 29 maggio al
2 giugno € 620, Trenino Rosso
del Bernina 6 giugno € 100 (compreso pranzo in ristorante); tour
Albania dall’8 al 13 giugno € 780;
settimana verde in Val Venosta
dal 21 al 27 giugno € 750... Cure
termali a Salsomaggiore-Tabiano... Tante altre proposte presso
la sede di piazza Manziana 17
(martedì, giovedì, venerdì ore
9-12) tel. 0373.250064 (interno 6)
cell. 338.1123282.
MOV. CRISTIANO LAVORATORI
Incontro a S. Benedetto
Presso la parrocchia di
S. Benedetto il circolo Mcl Ora
et Labora in collaborazione con
l’Azione Cattolica di S. Benedetto e S. Pietro invita all’incontro
sulla Evangelii Gaudium Esortazione Apostolica. Appuntamento
per venerdì 8 maggio alle ore
20,45 presso la parrocchia di S.
Benedetto.
Expo e Lourdes
➜ Expo 7 giugno, bus da Crema/Offanengo, Senior € 40,
senior over 65 € 35.
➜ Lourdes 2-5 ottobre bus
da Crema, volo da Bergamo.
€ 595, suppl. singola € 135.
Informazioni e iscrizioni
Agenzia Blueline 0373.80574
Celestina 339.5979968
Comitato Pendolari Cremaschi
@CpcCrema
via Bottesini 4
c/o Centro S. Luigi CREMA
Libreria Editrice
Buona Stampa Srl
via Civerchi, 7 - Crema
 0373 256994
Per altre info: Il Nuovo Torrazzo
Fondazione “Carlo Manziana”
SCUOLA DIOCESANA
www.fondazionemanziana.it
via Dante, 24 - CREMA

0373 257312 -  0373 80530
Tel. 0373 256265
Orari: lun. 15,30-18,30
dal mart. al sab. 9-12
e 15,30-18,30
Bonifico bancario: Banco Popolare
via XX Settembre Crema
IT 32N0503456841000000584575
COMUNE DI CREMA CENTRALINO 0373 8941 www.comunecrema.it
Apertura Palazzo Comunale: lun., mart., giov. 8.30-12/14.3016.30. Merc. 8.30-17.30. Ven. 8.30-12. Sab. 9-12
CONSULTORIO FAMILIARE
tel. 0373 82723
e-mail: [email protected]
Crema - via Frecavalli 16 (a pochi passi dal Duomo): al mattino ore 9-12
il lun., merc., ven. e sab. Il pomeriggio ore 14-18,30 dal mart. al ven.
OSPEDALE MAGGIORE CENTRALINO 0373 2801
ORARI VISITA PAZIENTI: lun., mart., giov. e ven.: ore 19.15-20.15
• Merc. e sab.: ore 15-16 e 19.15-20.15 • Domenica e festività infrasettimanali: ore 11-12 e 15-18. Rianimazione: tutti i giorni dalle ore 11 alle 23.
CAMERA ARDENTE: ore 8-18 (orario continuato tutti i giorni, festivi
compresi). Entrata solo da via Capergnanica.
Sabato
Dal lunedì al venerdì
ORARI SPORTELLI CUP
Distribuzione numeri per prelievi e per consegna
dalle ore 7 alle ore 9.30 materiale biologico
Accettazione amministrativa per prelievi e per
dalle ore 7.30 alle ore 9.30 consegna materiale biologico
Distribuzione numeri e attività di sportello per ritiro referti, accettazione amministrativa delle prenotazioni telefoniche, registrazione prestazioni
dalle ore 8 alle ore 16.45 eseguite, attività di cassa tranne la prenotazione.
Distribuzione numeri per prenotazioni agli sportelli
Cup per prestazioni ambulatoriali e di laboratorio
Inizio attività di prenotazioni agli sportelli Cup
dalle ore 9.30
per prestazioni ambulatoriali e di laboratorio
Distribuzione numeri
dalle ore 7
Prenotazioni, consegna referti clinici, pagamenti e
dalle ore 7.30 alle ore 12.30 altre attività di sportello
dalle ore 7.30 alle ore 9.30 Accettazione materiali biologici (feci-urine)
LABORATORIO ANALISI: prelievi dalle ore 7.30 alle ore 9
• Prenotazioni telefoniche al numero verde 800.638.638 (SENZA prefisso):
dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 20, esclusi festivi
FONDAZIONE BENEFATTORI CREMASCHI ONLUS ☎ 0373 2061 (centralino)
Dal lunedì alla domenica: ore 8-19.30 continuato. CAMERA
ARDENTE: lun.-sab. ore 8-18.15. Dom. e festivi ore 8-19.15
OSPEDALE RIVOLTA D’ADDA ☎ 0363 3781 (centralino)
Lun.-Merc.-Ven.-Sab. dalle 12.30 alle 13.30. Dal lun. al sab.
dalle 19 alle 20. Dom. e festivi dalle 10 alle 11 e dalle 15 alle 17
TRIBUNALE PER LA TUTELA DELLA SALUTE www.tribunaletutelasalute.it
Presso l’ospedale di Crema (venerdì dalle ore 9 alle 11) ☎ 0373 280873
CIMITERI DELLA CITTÀ Uff. Cimiteriale ☎ 0373 202807 via Camporelle
Maggiore - S. Maria della Croce - S. Bernardino - S. Bartolomeo: i cimiteri cittadini sono aperti tutti i giorni con orario continuato dalle ore 8 alle ore 19
PIATTAFORMA RIFIUTI via Colombo - ☎ 0373 89711 - SCS ☎ 800 904858:
Lun., mar., giov., sab. 8-12 e 13.30-17.30. Merc. e ven. 13.30-17.30. Domenica 8-12
UFFICI TRIBUTI COMMERCIO E CATASTO ☎ 0373 894239
Presso il palazzo comunale in piazza Duomo (2° piano)
e-mail: [email protected] - www.comunecrema.it
Dal lunedì al venerdì ore 9-12 - Martedì 14.30-16.30 - Mercoledì 14-17
INPS - CREMA ☎ 0373 281111
via Laris, 11 Crema - [email protected]
Dal lun. al ven 8,45-12. Il mercoledì anche al pomeriggio 14-15
BIBLIOTECA COMUNALE ☎ 0373 893331-329
Via Civerchi, 9 - Crema. Lunedì: mattino chiuso; pomeriggio apertura sala studio ore 14.30/18.30 senza servizi bibliotecari; sala ragazzi chiuso. Dal martedì
al venerdì 9.30-18.30 (continuato). Sabato ore 9-12.30. Sala ragazzi da martedì a
venerdì 14.30-18. Sabato 9-12. Chiuso: 2 maggio; 1 e 2 giugno.
ORIENTAGIOVANI ☎ 0373.893325-324 - fax 0373.893323
Via Civerchi, 9 - Crema - Lunedì ore 15-18, martedì-giovedì-venerdì 10-12
e 15-18, mercoledì 10-18, sabato 10-12. Chiuso: 2 maggio; 1 e 2 giugno.
MUSEO CIVICO ☎ 0373 257161-256414 - fax 0373 86849
www.comunecrema.it e-mail: [email protected]
Lun. chiuso. Mart.: 14/17.30, mattino chiuso. Merc., giov. e ven. 10-12
e 14-17.30. Il sabato 10-12 e 15.30-18.30. La dom. e festivi 10-12 e 15-17.
Martedì 2 giugno 10-12 e 15-17
ARCHIVIO STORICO DIOCESANO ☎ 0373 85385
Via Matteotti 41, Crema - al 1° piano. Martedì ore 9.30-12,
giovedì ore 15.30-18, sabato ore 9.30-12.
CENTRI SPORTIVI CREMA
Piscina comunale, via Indipendenza ☎ 0373.202940. Palestra PalaBertoni, via Sinigaglia 6 ☎ 0373.84189. Stadio Voltini, viale De
Gasperi 67 ☎ 0373.202956. Campi sportivi: via Serio 1 (S. Maria)
☎ 0373.257728, via Ragazzi del ’99 n. 14 ☎ 0373.200196
PRO LOCO CREMA - UFFICIO IAT ☎ 0373 81020
Piazza Duomo, 22. Dal martedì al sabato 9,30-12.30 e 15-18; domenica
10-12, nel pomeriggio apertura solo in occasione di mostre con orario a
scelta dell’espositore
TURNI D’APERTURA
FARMACIE
Dalle ore 8.30 di venerdì 1/5 fino 8/5:
– Farmacia Centrale dr. Villa
piazza Duomo 14 - CREMA
tel. 0373 256139
– Casaletto Ceredano
– Rivolta d’Adda (dott. Ferrario)
– Soncino - Gallignano
Dalle ore 8.30 di venerdì 8/5 fino 15/5:
– Farmacia XX Settembre
via XX Settembre 60 - CREMA
tel. 0373 256246
– Castel Gabbiano
– Palazzo Pignano
DISTRIBUTORI CREMA
Apertura con presenza del gestore
Domenica 3/5: ENI via Milano, TOTAL ERG viale De Gasperi
EDICOLE
CREMA: piazza Duomo - via Cadorna
- via Kennedy - piazza Mons. Manziana
- piazza Fulcheria - Ospedale Maggiore. SANTA MARIA DELLA CROCE:
via Bramante. OMBRIANO: piazza
Benvenuti 13.
cinema · ricetta · meteo · orari uffici · notizie utili · farmacie di turno
SANTE MESSE IN CITTÀ
CONFESSIONI
DUOMO
Tutti i giorni ore 11-12
Lunedì ore 8.30-10.30 e 16-17.30
Martedì ore 8.30-10 e 16-18
Mercoledì ore 8.30-10 e 16-17.30
Giovedì ore 8.30-10.30 e 16-18
Venerdì ore 8.30-10 e 16-18
Sabato ore 8.30-10.30 e 16-18.30
Domenica ore 9-11 e 18-19
SANTA MARIA DELLA CROCE
Giovedì ore 10-12 e 15-18
Sabato ore 15-18
MADONNA DELLE GRAZIE
Dal lunedì al sabato ore 9-12 e 16-17.15
SANTUARIO DEL PILASTRELLO
Sabato ore 9.30-11.30. Tutte le sere ore 21.30-23.30
SABBIONI - FRATI CAPPUCCINI
Tutti i giorni, escluso il lunedì
ore 9-11.30 e 15-17.30
PREFESTIVE
16.30 Kennedy
17.00 S. Antonio Abate
17.30 Ospedale, Santuario delle Grazie
18.00 SS. Trinità, S. Maria della Croce, Cattedrale,
S. Pietro, S. Carlo, Crema Nuova, S. Giacomo,
Ombriano, S. Bernardino, Castelnuovo,
S. Stefano, Sabbioni, Vergonzana, Marzale
18.30 S. Benedetto, S. Angela Merici via Bramante
20.30 S. Bartolomeo ai Morti
23.00 Santuario Madonna del Pilastrello
FESTIVE
7.00 S. Benedetto
7.30 Cattedrale
8.00 SS. Trinità, S. Carlo, Sabbioni,
S. Bernardino, S. Maria della Croce
8.30 S. Antonio Abate, Crema Nuova, Ospedale,
Ombriano
9.00 Cattedrale, S. Benedetto, Castelnuovo,
S. Bartolomeo ai Morti
9.30 Villette Ferriera, S. Giacomo
9.45 Vergonzana, Casalbergo
10.00 Cattedrale, SS. Trinità, Ombriano
Cappella Cimitero Maggiore, S. Maria dei Mosi
10.30 S. Benedetto, S. Pietro, S. Stefano, Sabbioni, S. Carlo,
S. Bernardino, Kennedy,
S. Maria della Croce, Santuario delle Grazie,
Crema Nuova
10.45 S. Angela Merici - via Bramante,
S. Bartolomeo ai Morti, S. Giacomo
11.00 Cattedrale, Castelnuovo, SS. Trinità, Ospedale
11.15 Ombriano
12.00 Santuario delle Grazie
17.30 Santuario delle Grazie
18.00 S. Benedetto, S. Giacomo, Cattedrale
SS. Trinità, S. Carlo, Ombriano
Crema Nuova, S. Stefano,
S. Bernardino, S. Maria della Croce, Marzale
19.00 Cattedrale
20.30 Sabbioni
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
“Ascoltare il cittadino per migliorare i servizi”
A tutti i cittadini viene rivolto l’invito a partecipare all’iniziativa
Dal 13 aprile al 17 maggio viene effettuata la periodica
indagine di gradimento in tutte le Unità Operative, Servizi
e Ambulatori dell’Azienda Ospedaliera di Crema,
nelle sue strutture di Crema e Rivolta d’Adda, Castelleone e Soncino.
I questionari saranno distribuiti a tutti i pazienti ricoverati
nei reparti e a tutti i cittadini che si presenteranno
per prestazioni ambulatoriali.
L’iniziativa rappresenta un’importante occasione e un canale di ascolto relativo alle soddisfazioni e insoddisfazioni dei cittadini che si rivolgono alle varie strutture ospedaliere dell’azienda.
I dati raccolti, successivamente, saranno elaborati dall’Ufficio Relazioni col Pubblico e, insieme
a reclami ed elogi ricevuti, costituiranno una base di partenza per una riflessione che, con il
coinvolgimento dell’Ufficio Qualità, delle Unità Operative, dei Servizi e degli Uffici della nostra
Azienda ospedaliera, potrà favorire la progettazione di azioni di miglioramento.
A tutti i cittadini viene rivolto l’invito a partecipare all’iniziativa attraverso
la compilazione dei questionari (anonimi) che verranno messi a loro disposizione.
Un ringraziamento, sin da ora, per l’aiuto che vorranno dare
con le loro utili indicazioni.
SCACCHIERANDO
SCACCHI
ERANDO
Rubrica di scacchi a cura dell’A.D. Scacchi Città di Crema
info: [email protected]
Corsi e ricorsi...
Stanno proseguendo con successo i corsi che il Circolo
Scacchi “Città di Crema” ha organizzato per questi primi mesi dell’anno.
Domenica 22 marzo, presso la sala Fra Agostino del
Museo Civico, il Maestro Internazionale Giulio Borgo
ha tenuto una lezione sul Centro Statico, secondo appuntamento del corso di perfezionamento sulle Strutture
Pedonali.
Con uno stile chiaro e ricco di aneddoti, Borgo ha saputo tenere alta l’attenzione degli scacchisti presenti,
spiegando alcuni concetti molto interessanti come la
dominazione, l’affiancamento, lo sfruttamento della
casa d5/f5 e l’espansione laterale.
Restando sempre nell’ambito dei corsi, anche il ciclo dei
Laboratori sui Finali si sta avvicinando alla sua conclusione. Dopo che, venerdì 17 aprile, Gianluca Distratis
ha parlato dei finali di Torre e di Vancura a St. Louis
il corso si chiuderà venerdì 8 maggio con la lezione di
Roberto Masotti su Reti.
Passando dalla teoria alla pratica si segnala la partecipa-
[email protected]
144 - LA FUFFA GALLEGGIA
separazione che esiste tra il mondo accademico e quello sociale
ed economico. Questa separazione gioca doppiamente a sfavore:
aiuta il corporativismo accademico, affievolendo in università le
voci che provengono dall’esterno, e toglie alle imprese un motore di sviluppo e di innovazione, lasciandole “andare a piedi”
quando i loro concorrenti all’estero, lavorando a braccetto con le
loro università, “vanno in treno”.
Il problema di distinguere la fuffa è ben presente anche all’estero,
dove però si stanno attrezzando. Ad esempio, negli Stati Uniti
l’INFORMS (Institute For Operations Research and the Management
Sciences), cioè l’associazione professionale di Ricerca Operativa,
ha istituito un paio d’anni fa il primo programma di certificazione professionale in analytics: il CAP – Certified Analytics Professional. Si tratta di un esame molto selettivo e impegnativo, che
copre tutte le fasi del lavoro di chi affronta problemi complessi con metodi matematici per il supporto alle decisioni: dalla
comprensione del problema all’identificazione degli obiettivi
più rilevanti, dagli aspetti di organizzazione agli aspetti tecnici,
dall’analisi dell’affidabilità dei dati alla scelta del metodo e del
tipo di modello matematico più adeguato, dalla gestione delle
varie fasi di un progetto alla valutazione dei suoi risultati, dalla
valutazione dei rischi alle modalità di presentazione degli effetti.
I primi certificati CAP sono stati rilasciati l’anno scorso e – per
ora – solo negli USA. Sarebbe senz’altro utile importare una
certificazione professionale di questo tipo anche in Italia, dove
è davvero impellente la necessità di distinguere quei pochissimi
che possiedono davvero le competenze analitiche per il supporto
alle decisioni da quei molti che millantano di possederle.
Giovanni Righini
Ariston ☎ 0363 419503
2 giugno 1965,
o,
curato a Trescore Cremasc
in bicicletta
gio
al Santuario di Caravag
ni
con alcuni giova
Chiesa Cattedrale S. Maria
Assunta Comitato raccolta fondi
per il restauro della Cattedrale
c/o Curia Vescovile piazza Duomo,
25 Crema presso:
Banco Popolare
via XX Settembre 18 Crema,
Codice IBAN: IT13U 05034
56841000000000317
Banca Cremasca credito
cooperativo soc. coop.
piazza Garibaldi 29 Crema,
Codice IBAN:
IT66 C 07076 56841
000000024746
OVVERO L’EREDITÀ IMMATERIALE DI EXPO 2015!
zioni adeguate il cibo da contraffazioni e frodi e
contrastare il lavoro minorile e irregolare ancora
drammaticamente diffuso.
Si tratterà di un’azione collettiva, infatti tutti noi
potremo firmare la Carta, che si arricchirà ancora
nei sei mesi espositivi, per arrivare alla consegna
ufficiale del testo al segretario generale dell’Onu
Ban Ki-Moon, che farà tappa a Milano a ottobre.
L’Expo rappresenterà quindi un’opportunità di
crescita per tutti coloro che vorranno approfittarne, ma come ho cercato di aiutarvi a comprendere con questa rubrica, spetterà a noi saperla
cogliere, sarà quindi necessario andar oltre le
tante polemiche, che ad esempio in questi giorni riguardano le infrastrutture, critiche giuste,
ma che rischiano di distogliere l’attenzione dalla
complessità del Tema “Nutrire il Pianeta Energia per la Vita”.
Sarà fondamentale approfittare di questi sei mesi
per promuovere conoscenze e favorire consapevolezza anche in noi consumatori, perché dobbiamo per primi riconoscere di avere delle responsabilità e far sentire la nostra voce a tutti i
livelli, e adottare per primi pratiche virtuose, solo
così potremo infatti consegnare alle future generazioni un mondo più sano.
Dr. Elena Piovanelli, dietista
Della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura
CEREALI: Frumenti nazionali teneri con 14% di umidità Varietà speciali
n.q.; Fino (peso specifico da 78) 174-176; Buono mercantile (peso specifico da 75 a 77) 167-170; Mercantile (peso specifico fino a 74) 165166. Cruscami franco domicilio acquirente - alla rinfusa: Farinaccio 154156; Tritello 153-155; Crusca 137-139; Cruschello 146-148. Granoturco
ibrido nazionale (con il 14% di umidità): Orzo nazionale: peso specifico da
61 a 64 n.q.; peso specifico da 55 a 60 n.q. Semi di soia nazionale
n.q. Semi da prato selezionati (da commerciante): Trifoglio violetto 2,803,20; Ladino nostrano (Lodigiano gigante) 8-9; Erba medica di varietà 2,90-3,30; Lolium italicum 1,40-1,70; Lolium italicum tetraploide
1,40-1,70.
BESTIAME BOVINO: Vitelli da allevamento baliotti (peso vivo in kg):
Da incrocio (50-60 kg) 3,30-4,20; Frisona (50-60 kg) 1,50-2,00. Maschi
da ristallo biracchi (peso vivo): Frisona (180-250 kg) n.q.
Bovini da macello (prezzo indicativo - peso morto in kg): Cat. B - Tori (maggiori di 24 mesi) P2 (50%) - O3 (55%) 2,10-2,30; Cat. E - Manze scottone (fino a 24 mesi) P3 (47%) - O3 (50%) 2,10-2,70; Cat. E - Manze
scottone (sup. a 24 mesi) P2 (45%) - O3 (48%) 2,10-2,60; Cat. E - Vitellone femmine da incrocio O3 (54%) - R3 (57%) 3,25-3,80; Cat. D
- Vacche frisona di 1° qualità P3 (44%) - O2/O3 (46%) 2,30-2,55; Cat.
D - Vacche frisona di 2° qualità P2 (42%) - P3 (43%) 1,80-1,95; Cat.
D - Vacche frisona di 3° qualità P1 (39%) - P1 (41%) 1,20-1,50; Cat.
D - Vacche frisona di 1° qualità (peso vivo) 1,01-1,17; Cat. D - Vacche
Si è conclusa domenica scorsa la prima edizione del Concorso di Poesia in lingua Italiana e Dialettale, con la cerimonia
di premiazione in quel di Ripalta Cremasca.
La Sezione Dialettale del Concorso è stata intitolata al Poeta locale Augusto Tacca e nell’occasione i “Cüntastòrie” hanno
letto, fra l’altro, alcune delle sue composizioni. È stato come una rimpatriata perché da ogni verso, come araba fenice, il
Poeta riemergeva vivido, sincero, arguto, sensibile e buono come il pane… proprio come era.
Quante serate sono tornate alla memoria: le serate di Poesia organizzate dalla Poetessa Marì Schiavini che poi finivano in
gloria nello scurolo dei Poeti, l’ospitante taverna della storica “Gelateria Bandirali” ai Morti. E spesso il M° Vanni Groppelli
accompagnava magicamente al pianoforte un brioso Augusto Tacca “improvvisatore” che esternava con simpatica e
solenne maestria versi che gli uscivano talmente spontanei da sembrare preparati prima... Che tempi ragazzi!!!...
E che bello sapere che adesso Ripalta Cremasca, suo Paese, lo commemora con un Concorso, ricordandosi di lui non
solo come brava persona ma anche come “menestrello del dialetto”!
An da ‘na büza
scaàda ‘n frèsa
con le prutesiù
da sàch pié da tèra,
a póchi méter da la guèra.
del 29/4/2015
frisona di 2° qualità (peso vivo) 0,76-0,84; Cat. D - Vacche frisona di
3° qualità (peso vivo) 0,47-0,62; Cat. A - Vitelloni incrocio nazionali
di 1° qualità R3 (55%) - U3 (56%) 3,20-3,50; Cat. A - Vitelloni incrocio
nazionali di 2° qualità O3 (53%) - R2 (54%) 2,90-3,10; Cat. A - Vitelloni frisona di 1° qualità O2 (51%) - O3 (52%) 2,80-3,00; Cat. A - Vitelloni frisona di 2° qualità P1 (49%) - P3 (50%) 2,20-2,45.
FORAGGI: Fieno e paglia (da commerciante-franco azienda acquirente):
Fieno maggengo 2014 100-115; Loietto 2014 105-115; Fieno di 2a qualità 2014 85-95; Fieno di erba medica 2014 130-160; Paglia 80-100.
SUINI: Suini vivi (escluso il premio) da allevamento (muniti di marchio di
tutela): 15 kg 4,15; 25 kg 2,90; 30 kg 2,85; 40 kg 2,35; 50 kg 1,96; 65 kg
1,62; 80 kg 1,38; 100 kg n.q. Magri da macelleria: 90-115 kg n.q. Grassi
da macello (muniti di marchio di tutela): 130-145 kg 1,220; 145-160 kg
1,250; 160-176 kg 1,310; oltre 176 kg 1,240.
CASEARI: Burro: pastorizzato 2,80; Provolone Valpadana: dolce 5,455,60; piccante 5,65-5,90. Grana Padano: stagionatura di 9 mesi 6,456,60; stagionatura tra 12-15 mesi 7,05-7,25; stagionatura oltre 15 mesi
7,35-7,95.
LEGNAMI: Legna da ardere (franco magazzino acquirente): Legna in
pezzatura da stufa: 60% forte e 40% dolce 100 kg 12-13; legna in pezzatura da stufa: forte 100 kg 14-15 Pioppo in piedi: da pioppeto 4,8-6,7;
da ripa 2,7-3,2 Tronchi di pioppo: trancia 21 cm 10,0-12,0; per cartiera
10 cm 5,5-6,00.
Chèsta la düra éta da töc i dé
per an suldàt an trincéra.
L’è tanta la tensiù
che cünsöma i nèrf,
per la mòrt che pól rià
da ‘n mumént a l’ótre.
Al còlt da l’estàt
con póca aqua per bìf
e netàs da la spurchìsia;
al frèc da l’invèrne e la néf
che fa zelà i pé.
Al pà e la carne, che rìa
da la secùnda linea, dùr cumè sàs,
al brót frèc da teà con la furchèta;
rìa mia ‘l càmbie
e gnà la pòsta che sa spèta.
Alùra sa circa ‘n santì,
an urasiù da lès sö ‘n libretì,
per truà la fòrsa,
per ritruà la sperànsa.
La cuscénsa smòrsa
la fa ègn meno la fidücia
e rèsta ‘ndóma la òia
da diféndes…
… per mór mia.
E pègio amò, sa spèta
l’ùrden da saltà fóra
e da cór anvèrs al fósch,
col terùr da ès bersài
da ‘n cùlp che vé dal bósch.
*** *** *** ***
Commemoriamo il Poeta Augusto Tacca con una sua poesia:
“La pace” – Augusto Tacca
Per an pór Cristo tant ‘mè mé, òm da stràda
- mia chèla staltàda o fùnt da gèra che pàsa quazi ‘ntréga la giurnàda
a riflèt sia sö la pace che la guèra
La zént, la póre zént, cioè ‘l püsé dèbol
che póch la gà a che fà coi parulù
i la ciapàda per an póre tètol
con tàule rutùnde e riuniù.
E ma fa quàzi schéfe seriamént
tanta demagugìa duì riscuntrà
fin a fàm tirà fò an qual saltamént
perché paròle apena rèsta ‘n mà.
Sói pesimìsta mé?... Fórse ‘n pó fóra
vóres sbaglià sö töt… ma péca ‘l cór
ma ‘n stö stagiù al mùnt al fòia e ‘l fióra (*)
dal cél pénsiga tè, o bun Signùr.
(*) bellissima l’immagine: “in questa stagione il mondo
fa foglie e fiori (si veste di foglie e di fiori)”
Iniziative Ecclesiali
LA “CARTA DI MILANO”,
I MERCATI DI CREMONA
CONCORSO di POESIA DIALETTALE a Ripalta Cremasca
Sezione commemorativa del Poeta Augusto Tacca
Poesia 1° Classificata
“La éta düra da la trincéa” – di Claudio Zuffetti
ASPETTANDO EXPO 2015
Martedi 28 aprile è stata presentata presso l’Università degli Studi di Milano, “la Carta di Milano”, un documento frutto di un percorso iniziato
diversi mesi fa, e che ha riunito oltre 500 esperti e
che rappresenterà il lascito di questa Esposizione
Universale.
L’esposizione di Milano non verrà infatti ricordata per un’opera (come ad esempio la Torre
Eiffel), ma per la stesura di questo documento,
tradotto in 19 lingue, che rappresenterà un nuovo
punto di partenza anche per le future manifestazioni.
Il fondamento della Carta è tanto ambizioso
quanto urgente: il diritto al cibo deve essere considerato diritto umano fondamentale e occorre,
oggi più che mai, una mobilitazione diffusa per
garantire l’equo accesso al cibo per tutti. Gli
impegni proposti altrettanto cruciali: lotta allo
spreco e alle perdite alimentari, difesa del suolo
agricolo e della biodiversità, tutela del reddito di
contadini, allevatori e pescatori, investimento in
Educazione Alimentare e Ambientale a partire
dall’infanzia, riconoscimento e valorizzazione,
più di quanto non sia stato fatto sino a qui, del
contributo essenziale delle donne nella produzione agricola e nella nutrizione. E ancora: investire
nella ricerca e in tecnologie, promuovere il riciclo
e il riutilizzo, adottare azioni per la salvaguardia
dell’ecosistema marino, proteggere con legisla-
Crema è in attesa della dedica
di un luogo o via cittadina,
come da raccolta di oltre 700 firme
AL NÒST DIALÈT
Spino d’Adda
Nel ricordo del carissimo
don Rino Piloni...
della Curia Vescovile piazza
Duomo, 25 - Crema
● Versamento in c/c bancario
intestato a:
zione del Circolo Scacchi “Città di Crema” al Campionato Italiano a Squadre 2015 disputato a Lodi dal 27 al 29
marzo. Inserito in un girone a 5, nei vari turni di gioco il
Circolo cittadino ha schierato alle scacchiere Distratis,
Masotti, Righini, Milanesi, Raimondi, Esposito e Galli,
ottenendo un buon terzo posto finale.
Aldo Rovida
Treviglio Fino al 6 maggio
Cineteatro ☎ 0374 350882
Cinelandia ☎ 0371 237012
Vittoria ☎ 0373 980106 0
• Run all night • Child 44 - Il bambino • Avengers: age of ultron
numero 44 • I 7 nani • Avengers: age
of ultron (2 e 3D) • Adaline: l’eterna
• Over 60 (merc. 6 maggio) ore giovinezza • Fast & Furious 7 • Home
15.30: Adaline: l’eterna giovinezza
- A casa
● Presso gli uffici amministrativi
A.S.D. Castelletto vs A.D.S. Città di Crema
Castelleone
Pieve Fissiraga (Lodi)
21.30: The avengers - Age of ultron
• Saldi del lunedì (lun. 4 maggio):
Adaline: l’eterna giovinezza
• Cineforum: Il padre (mart. 5 maggio ore 21)
CRONACA D’ORO
Via Antonietti, 1
CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022
[email protected]
Il giornale non è responsabile degli eventuali cambiamenti di programmazione
• American sniper (2, 3 e 4 maggio • Run all night • Ritorno al Mariore 21)
gold hotel • Child 44 - Il bambino
n. 44 • I 7 nani • Avengers: age of
Lodi
Porta Nova ☎ 0373 218411
ultron • Adaline - L’eterna giovinez• The avengers - Age of ultron
za • Mia madre • Il menù d’essai:
Fanfulla ☎ 0371 / 30740
• Run all night
• Mia madre • The search (6 e 7 maggio) N.T.L. Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte (mar. 5/5 ore 21.00
• Adaline: l’eterna giovinezza
Moderno ☎ 0371 / 420017
• Child 44
• Avengers: age of ultron • Samba • - lingua inglese con sott. in italiano)
• Gemma Bovery (merc. 6/5 - ore
• Mia madre
Selma la strada per la libertà (7/5)
21.15)
• Cinemimosa (lun. 4 maggio) ore
OFFERTE
per il RESTAURO
del DUOMO
CITTÀ E UNIVERSITÀ
Per chi avesse dubbi sulla terminologia, “fuffa” indica “apparenza ingannevole e priva di sostanza”, “ciarpame, paccottiglia”,
“cose senza valore”. Siamo circondati da fuffa. Ma una proprietà poco nota della fuffa è che galleggia. E quindi consente di
galleggiare. Fuor di metafora, quando si verifica un cambio di
paradigma tecnologico o scientifico alcune figure professionali
restano spiazzate, perché non hanno le competenze adatte ad affrontare lo scenario nuovo. E allora cosa fanno? Anzitutto rallentano il cambiamento in tutti i modi possibili. Secondariamente
si aggrappano alla fuffa, per restare a galla lo stesso. Utilizzano
nomi nuovi, ostentano le parole-chiave che vanno per la maggiore, si danno etichette nuove, ma senza cambiare nulla del loro
antico modo di fare e di affrontare i problemi.
Lo stesso accade anche nel mondo accademico. Quando alcuni
settori improvvisamente diventano molto importanti e molto richiesti, immediatamente si rafforza la resistenza da parte di coloro che “perderebbero terreno” se l’università si adeguasse alle
nuove opportunità e alle nuove richieste del mondo esterno. Di
solito sono i professori dello stesso dipartimento, dove l’inaugurazione di iniziative nuove “turberebbe gli equilibri” a danno di
“componenti maggioritarie”. Da qui gli ostracismi, le barriere, le
compartimentazioni disciplinari, la frammentazione dei corsi di
laurea, le resistenze sostenute non con argomentazioni culturali
ma “per alzata di mano”.
Tuttavia, malgrado tutte le opposizioni possibili, il mondo e
il progresso proseguono per la loro strada, del tutto insensibili
alle reazioni di chi si sente scalzato dal suo ruolo di egemonia.
Purtroppo in Italia il potere di chi si oppone al cambiamento
è ancora fortissimo, molto più che all’estero, soprattutto per la
IL S
ERV
IZI
CINEMA
F
DIF A LA O
FER
ENZ
A
Crema Fino al 6 maggio
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
L’apertura del palazzo non comporta automaticamente anche l’apertura al pubblico dei vari uffici
VENDITA E ASSISTENZA
TECNICA
SABATO 2 MAGGIO 2015
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
Guida Utile
Emergenza sanitaria..................................................118
Guardia Medica...........................................800.567.866
Carabinieri .........................................112 - 0373.893700
Polizia ................................................113 - 0373.897311
Vigili del fuoco ...................................115 - 0373.256222
Soccorso stradale ................................................ 803803
Polizia stradale ........................................... 0373 897311
Vigili urbani................................................ 0373 894212
Associazione Fraternità.................................0373 80756
SCS ..............................................................800-904858
Linea Più (gas) - via Stazione 9 - Crema ........800-189600
Guasti elettrici (ENEL) ....................................... 803500
Etiopia e Oltre ............................................ 0373 255847
Giudici di Pace ........................ 0373 250571-0373 250587
Treni: Stazione ferroviaria di Crema:
piazzale Martiri della Libertà 1 (senza prefisso) 892021
Autobus: Autoguidovie
piazzale Martiri della Libertà 8 - Crema ......... 0373 204524
Taxi Crema: ................................................ 333 1212888
Miobus: Prenotazioni: ....................(gratuito) 800-907700
0373 287728 da cellulare - Informazioni: 840-620000
Via Antonietti, 1 - CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022 - [email protected]
ADORAZIONE COMUNITARIA
■ Nella chiesa di San Giovanni (tranne il sabato
mattina e la domenica) ore 9-12 e 15-18. Sabato 2 alle
21 adorazione animata dal gruppo Regina della Pace.
■ Ogni lunedì alle 17.30 preghiera e Vespro per la vita.
...va salüda i “Cüntastòrie”
CONSULTA AGGREGAZIONI LAICALI
■ Mercoledì 6 maggio alle ore 21 presso il S. Luigi
INCONTRO AL S. LUIGI
■ Mercoledì 6 maggio ore 21 presso il S. Luigi
incontro su Maschio e femmina, una realtà o una scelta?
La teoria del gender: ricadute su famiglia, scuola e società.
S. ROSARIO A S. MARIA DELLA CROCE
AMICI DI TAIZÈ - PREGHIERA
PELLEGRINAGGIO DIOCESANO S. MARIA
ROSARIO E MESSA PER LE VOCAZIONI
■ In Basilica, per il mese di maggio dal lunedì al
venerdì ore 20,30 recita del s. Rosario. Diretta radio.
■ Lunedì 4 maggio alle 20,45 Pellegrinaggio a S. Maria della Croce. Raduno dei fedeli presso l’area Bonetti.
Ore 21 pellegrinaggio lungo il viale. In caso di pioggia
pellegrinaggio in Basilica. Diretta Radio Antenna 5.
FORMAZIONE ANIMATORI GREST
■ Domenica 3, venerdì 8 e sabato 9 maggio all’oratorio di Offanengo incontro formazione animatori Grest.
■ Venerdì 8 maggio nella Cripta della Cattedrale
Preghiera nello stile di Taizè. Presente il Vescovo.
■ Sabato 9 alle 7,30 al Santuario della Pallavicina ad Izano Rosario e Messa per le vocazioni. Animerà: zona Sud e Comunione e Liberazione.
PERCORSO SEPARATI, DIVORZIATI...
■ Giovedì 7 maggio 21 al Centro di spiritualità
incontro per separati, divorziati e nuove unioni guidato da don Alberto Guerini.
INCONTRO IN ORATORIO A S. GIACOMO RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO
■ Martedì 5 maggio alle 21 all’oratorio di S. Giacomo incontro sul tema: L’accoglienza cristiana: vivere la fede
nel mondo di oggi. Incontro con fr. Ludwig Monti.
CONSIGLIO PRESBITERALE DIOCESANO
■ Martedì 5 maggio alle ore 21 al Centro S. Luigi
Municipio di Crema
Autoguidovie: 2 maggio
■ Sabato 2 maggio verrà programmato il servizio
del sabato non scolastico con potenziamenti dei
servizi di trasporto per il liceo artistico Munari di
Crema. Per maggiori informazioni consultare l’elenco dei servizi integrativi sul sito: http://cremona.
autoguidovie.it.
Bergamo Trasporti: 2 maggio
■ Nella giornata del 2 maggio sarà in vigore l’orario
non scolastico invernale. Per infomazioni consultare: www.bergamotrasporti.it oppure contattare i numeri 800.139392 da fisso o 035.289000 da mobile.
Dote scuola: domande per l’assegnazione
■ Presso l’Ufficio Scuola di piazza Duomo 25
(2° ingresso del Comune) è disponibile uno spazio
informativo di consulenza e assistenza per la compilazione on-line della Domanda di Dote Scuola. Possibilità di inoltrare domanda fino al 5 giugno ore 10.
Info 0373.894356/894276, www.comunecrema.it
■ Vi invita a condividere un’esperienza di preghiera gioiosa ogni sabato alle 16 all’oratorio SS. Trinità.
GRUPPO REGINA DELLA PACE
■ Ogni lunedì alle 21 nella chiesa di San Bartolomeo dei Morti recita del Rosario e della Messa.
L’URP INFORMA...
Sportello consulenza materie ambientali
■ A partire da sabato 18 aprile è stato attivato
presso il Comune uno sportello che offre gratuitamente consulenza su materie ambientali e di riqualificazione energetica (smaltimento Eternit, valutazione consumi energetici, pratiche per l’ottenimento
delle detrazioni fiscali... ). Lo sportello è gratuitamente a disposizione sabato 9 e 30 maggio e il 20
giugno dalle 10 alle 12 al piano terra del Comune.
Chiusura uffici comunali
■ In occasione delle prossime festività i servizi
Biblioteca, Orientagiovani, Museo e Manifestazioni
culturali saranno chiusi al pubblico nei giorni 2 maggio e 1 e 2 giugno. Gli orari dell’esposizione museale
saranno: martedì 2 giugno 10-12 e 15-17.
Sportello consulenza gratuita materie notarili
■ Presso l’Urp, giovedì 7, 14, 21 e 28 maggio dalle ore 9,30 alle 12 (senza appuntamento), un notaio della città sarà gratuitamente a disposizione per
consultazioni in materia notarile.
22
SABATO 2 MAGGIO 2015
ALLE PARROCCHIE RISORSE
L’8xmille per il Vangelo
PER IL BENE COMUNE delle opere
Destinando l’8xmille alla Chiesa cattolica aiuterai la tua parrocchia è lo slogan
del concorso ifeelCUD promosso dal Servizio Promozione della C.E.I. È rivolto a tutte
le parrocchie chiamate a ideare un progetto di utilità sociale che migliori la vita della
propria comunità. Parteciperanno alla vincita di un contributo economico per la sua
realizzazione. Basterà iscrivere la parrocchia, in accordo con il proprio parroco,
su www.ifeelcud.it dal 1° marzo al 30 maggio. In palio 8 premi, da 1.000 a 15.000 euro,
ai quali si aggiunge il premio del pubblico per il miglior video realizzato (1.000 euro).
PERCHÉ VALE LA PENA
PARTECIPARE
Papa Francesco in più occasioni ha
ricordato che l’annuncio del Vangelo
deve avere necessariamente risvolti
sociali. Questo, più che un invito,
rappresenta per i cattolici un impegno
contro le nuove solitudini umane e la
moderna tentazione all’individualismo.
Non ci si salva da soli. Insieme, laici
e sacerdoti, sono chiamati a testimoniare
con la propria vita i valori del Vangelo.
Ma anche a reperire, corresponsabilmente,
le risorse necessarie affinché la Chiesa
possa continuare la sua missione
di annuncio con la Parola e le opere
verso chi è nel bisogno: famiglie,
emarginati, disoccupati, malati, afflitti.
Una possibilità in più in tal senso la offre
l’8xmille destinato alla Chiesa cattolica,
che aiuterà la tua parrocchia perché
ritornerà sul territorio in modo capillare
trasformandosi in migliaia di progetti
a favore dei più fragili.
Quindi far partecipare la propria parrocchia
al bando nazionale ifeelCUD può ritenersi,
una preziosa opportunità dalla triplice
valenza. Da una parte favorisce la
promozione della firma per l’8xmille
che concorre a far funzionare, tra l’altro,
Caritas, centri di ascolto e d’accoglienza.
Dall’altra permette ai contribuenti
possessori solo del CU* (ex CUD)
di esercitare un diritto di democrazia
partecipata che spesso non sanno
di avere. Infine, attraverso ifeelCUD,
le parrocchie possono vincere un
contributo per la realizzazione di un’opera
a beneficio della propria comunità locale.
I PROGETTI VINCITORI
DELLA SCORSA EDIZIONE
In molte parrocchie si fa
il possibile per non essere
solo degli “osservatori”
della crisi economica che sta
attraversando il nostro Paese.
Nonostante le comunità siano
inserite in contesti con enormi
problematiche sociali, cercano
di annunciare il Vangelo
con la Parola e attraverso
tante opere socialmente utili,
capaci di contrastare
l’abbandono scolastico,
gravi solitudini umane,
disoccupazione, povertà.
Con le risorse economiche
si sostiene la Chiesa
per servire tutti.
DI SEGUITO LE PARROCCHIE VINCITRICI DEL 2014 (particolari su www.ifeelcud.it).
La parrocchia S. Leone con Uno spazio per tutti (Gragnano) ha offerto non solo uno spazio collettivo
dove possono stare insieme adulti, anziani, adolescenti, preadolescenti e fanciulli, ma soprattutto
un luogo educativo dove i piccoli possano, attraverso lo sport e non solo, sperimentare il rispetto
delle regole, della socializzazione, e del bene comune.
Maria SS. del Soccorso con Diamo una mano alla scuola? È pronto il soccorso (Palmi) ha risposto
alle richieste delle famiglie del territorio con un servizio di doposcuola per i bambini delle primarie
e secondarie. È stato istituito presso i locali della Casa canonica della parrocchia, per dare sostegno
agli alunni che hanno difficoltà nello studiare, nell’interagire e socializzare con altri ragazzi.
S. Luca con Il cerchio della vita (Latina), si è rivolto ai minori del territorio che vivono una serie
di problematiche sociali ed evolutive legate alla sfera emotiva-affettiva e a quella scolastica.
Il progetto prevedeva l’ampliamento del doposcuola gratuito per i ragazzi delle scuole superiori
che, a causa del disagio familiare, non possono permettersi ripetizioni private.
Maria SS.ma delle Grazie al Purgatorio e il progetto M’arricreo (Casoria), attraverso un laboratorio
di recupero di materiali di scarto, ha cercato di contrastare la povertà con iniziative capaci
di trasformare lo spreco in risorsa, facendo leva sulle capacità creative individuali e di gruppo.
San Giovanni Battista de la Salle (Roma) ha proposto un centro organizzato di raccolta e
smistamento di informazioni relative alle offerte e domande di lavoro selezionate da quotidiani,
rete, siti di comune e provincia. Il tutto accompagnato anche dal supporto di un sito web che
funziona come un social network.
MARIA GRAZIA BAMBINO
COME FUNZIONA IL CONCORSO IFEELCUD 2015
Per concorrere le parrocchie sono chiamate a:
creare un gruppo in accordo con il parroco
iscriversi online su www.ifeelcud.it
dal 1° marzo al 30 maggio 2015
ideare un progetto di utilità sociale
per la propria comunità
organizzare una raccolta in busta chiusa
delle schede 8xmille allegate ai modelli CU*
(ex CUD) delle persone esonerate dalla
presentazione dei redditi, e consegnarle
a un CAF
realizzare anche un eventuale video
che mostri le idee proposte nel progetto
Vincono i contributi le 8 parrocchie che hanno
presentato i progetti considerati più meritevoli
secondo i criteri di valutazione pubblicati sul sito
www.ifeelcud.it. Le 8 parrocchie saranno
poi ordinate in base al numero di schede
CU raccolte.
Il filmato, non obbligatorio, permette di vincere
il premio del video più votato.
La proclamazione dei vincitori avverrà sul sito
dal 30 giugno 2015. Il progetto dovrà essere
realizzato entro il 31 gennaio 2016.
Tutte le info su www.ifeelcud.it
*I TITOLARI DEL SOLO MODELLO CU (CERTIFICAZIONE UNICA, EX CUD), IN ITALIA OLTRE 10 MILIONI, SONO COLORO CHE POSSIEDONO ESCLUSIVAMENTE REDDITI DI PENSIONE, DI LAVORO DIPENDENTE O ASSIMILATI, E
SONO ESONERATI DALLA PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI. TUTTAVIA POSSONO DESTINARE L’8XMILLE ATTRAVERSO L’APPOSITA SCHEDA ALLEGATA AL MODELLO CU. IN ALTERNATIVA, SI PUÒ UTILIZZARE
LA SCHEDA ALLEGATA ALLE ISTRUZIONI DEL MODELLO UNICO, FASCICOLO 1 (SCARICABILE DA WWW.IFEELCUD.IT).
Il Cremasco 23
SABATO 2 MAGGIO 2015
RIPALTA CREMASCA
MONTODINE
Parati: “Non c’è
programmazione”
PER LA MINORANZA VIABILITÀ
E SOCIALE SONO LE VERE URGENZE
di GIAMBA LONGARI
I
primi dodici mesi della nuova amministrazione del Comune di Ripalta Cremasca al giudizio dell’opposizione. Dopo l’intervista al sindaco Aries Bonazza, oggi abbiamo rivolto alcune
domande a Paolo Parati, suo rivale alle elezioni
e leader della minoranza.
Siamo ormai a un anno dal cambio d’amministrazione: qual è il tuo giudizio sull’operato
del sindaco e della maggioranza?
“La mia opinione è che si siano concentrati sulla quotidianità e sull’ordinaria amministrazione. Capisco perfettamente che anche il
nostro Comune risenta dei vincoli imposti dal
Patto di Stabilità, ma proprio per questo ritengo
che, soprattutto in questo momento, sia necessario far quadrato e avvalersi dell’aiuto di tutti,
In Comune Lista Civica compresa, e si debba veramente collaborare per il bene del Comune”.
Funziona, a tuo avviso, il “matrimonio”
con la Lega che ora siede al governo del paese?
“Dal punto di vista politico, questa maggioranza è frutto di un matrimonio d’interesse. Lo
scopo di questo accordo, dopo l’uscita di scena
di alcuni rappresentanti storici, era quello d’insediarsi in Comune per cui, il raggiungimento
di questo obiettivo, ha costituito un grande
collante e un buon motivo per superare le divergenze e le diversità di opinione. Per quanto
riguarda invece l’aspetto amministrativo, alcune
iniziative messe in cantiere sono state più che
altro frutto d’improvvisazione anziché di programmazione e di un lavoro collegiale da parte
della Giunta, con evidenti carenze organizzative e i risultati, spesso, sono stati insoddisfacenti.
Non bastano le buone intenzioni, i proclami o
l’enfatizzazione di alcuni progetti: è necessario
mettere in atto azioni e interventi concreti in
grado di risolvere i problemi reali”.
Ritieni soddisfacenti le azioni messe in
campo dall’amministrazione in ambito sociale, anche a fronte della crisi e dei suoi effetti?
“Questo è un settore in cui il Comune dovrebbe stanziare maggiori risorse, soprattutto in
questa fase di crisi economica dove si trova a gestire la crescita dei bisogni sociali dei cittadini.
Alcune iniziative sono state messe in cantiere,
però mi permetto di dire che dal punto di vista
organizzativo hanno manifestato qualche lacuna. Mi riferisco, in particolare, all’incontro dello scorso novembre con le imprese del territorio
per favorire l’occupazione dei giovani: è andato
praticamente deserto... Per quanto riguarda la
Banca del Tempo, mi è giunta più di una voce
da parte di persone interessate a collaborare
che poi sono state invitate a rivolgersi alle parrocchie perché non si sapeva come impiegarle.
Pure su questo tema abbiamo elaborato una serie di idee e di proposte concrete: siamo disponibili a confrontarci e a dare il nostro contributo”.
Sul versante delle opere pubbliche, ciò che è
stato fatto ha riscontrato il gradimento del tuo
Pellegrini a Ponteranica
da p. Lodovico Longari
Il gruppo consiliare d’opposizione di Ripalta Cremasca
gruppo? Dove si poteva e si può fare meglio?
Di cosa ha bisogno Ripalta Cremasca?
“Direi che come opere pubbliche è stato fatto poco o nulla, a parte l’asfaltatura di qualche
strada grazie al contributo della Stogit e la sistemazione della pavimentazione esterna delle
scuole. In questo momento non credo siano
necessarie grandi opere pubbliche: intervento
prioritario e urgente è quello di migliorare e
rendere più sicura la rete viaria”.
Infatti, tra i problemi più evidenti c’è, da
anni, quello legato alla viabilità, in particolare a Ripalta in via Roma... Le soluzioni indicate dalla Provincia ti trovano concorde?
“Premetto che l’unica Commissione che è
stata istituita, dietro nostra insistenza, è proprio
quella della Viabilità. Purtroppo, nonostante i
nostri solleciti, si è riunita una sola volta e si è
dovuto prendere atto di decisioni già prese... Per
quanto riguarda la soluzione proposta dall’amministrazione comunale in accordo con la Provincia, ritengo che non risolva definitivamente
i problemi legati alla sicurezza e alla viabilità
di via Roma ma, al contrario, possa complicare
maggiormente la situazione. A tal proposito, il
nostro rappresentante in seno alla Commissione
ha inviato una lettera al sindaco dove sono state
comunicate le nostre perplessità. Noi riteniamo
che i restringimenti di carreggiata non portino i
benefici ipotizzati, a fronte di una spesa importante (per un primo intervento si parla di oltre
100.000 euro, mentre per completare l’opera il
costo si aggirerebbe sui 200.000 euro). Allo stato attuale sarebbero disponibili solo 50.000 euro
derivanti da un finanziamento a fondo perduto
(Bando Regionale). Per questo motivo abbiamo
chiesto al sindaco di valutare attentamente soluzioni alternative: per esempio semafori che si attivano al passaggio di veicoli che non rispettano
i limiti di velocità e, nel frattempo, intensificare i
controlli tramite la Polizia municipale”.
Cosa pensi del progetto pensato per l’area
delle ex scuole di Zappello?
“Sulla questione sono stato interpellato dal
sindaco. Questa proposta l’ho avanzata negli
anni ’90, però è rimasta lettera morta per oltre
20 anni. Meglio tardi che mai! Alla luce della
crisi che sta attraversando il settore edilizio il
progetto potrebbe incontrare delle difficoltà. È
importante comunque recuperare quest’area e
dare la possibilità ad alcuni nostri concittadini
di costruirsi una casa a prezzi accessibili, però
bisogna vigilare affinché le lottizzazioni siano
gestite correttamente, favorendo quelle persone
che ne hanno i requisiti ed evitare che ne traggano vantaggio dei possibili speculatori”.
Nell’intervista al nostro giornale, il sindaco
mette in risalto le difficoltà legate alla scarsità
di soldi, ma sottolinea pure che grazie all’impegno e alle opportunità legate a particolari
fondi qualcosa è stata fatta... È così?
“I soldi recuperati sinora tramite Bandi e
Finanziamenti rappresentano delle briciole ri-
spetto alle reali necessità. Come ho già detto,
mi sembra che si stia gestendo la quotidianità
senza una vera programmazione. Ogni volta si
dice che mancano i soldi – e in parte è vero –
però il Patto di Stabilità non deve diventare un
alibi. Bisogna ricordare che il tanto sbandierato
avanzo d’amministrazione di 526.000 euro, registrato nell’anno 2013, non è in gran parte utilizzabile per via del Patto di Stabilità perché, a
suo tempo, anziché destinare subito questi soldi
agli investimenti, si è preferito aspettare. Ma per
quale motivo? Finora non si è fatto abbastanza
per verificare dove ci sono effettive possibilità di
recupero delle risorse. Io ritengo sia necessario
predisporre un Piano triennale di razionalizzazione e riqualificazione della spesa, che permetta di ridurre le spese correnti in modo tale che
queste nuove disponibilità vengano destinate
agli investimenti l’anno successivo. Questa però
è una strada difficile da intraprendere, in quanto
ridurre la spesa corrente ha anche delle implicazioni di carattere politico, perché alcune spese
servono ad acquisire e mantenere il consenso
politico... Considerata la scarsità dei mezzi a
disposizione, si dovrebbero fare delle scelte prioritarie e sostenere finanziariamente quei progetti rientranti nei settori d’intervento ritenuti
fondamentali. In questo momento di difficoltà si dovrebbero privilegiare i problemi legati
alla viabilità, in modo particolare via Roma e
via De Gasperi, oltre alle politiche sociali con
un’attenzione particolare agli anziani, alle famiglie disagiate e ai giovani senza occupazione”.
La minoranza è sufficientemente coinvolta
nell’attività amministrativa?
“Questo è veramente il tasto dolente. Come
opposizione abbiamo più volte offerto la nostra
collaborazione, sin dal primo Consiglio comunale ma, purtroppo, dobbiamo constatare che
non c’è mai stato un effettivo coinvolgimento.
A dire il vero, non sono state nemmeno accolte
le nostre richieste di istituire delle Commissioni comunali (a parte la Commissione Viabilità)
che avrebbero costituito un vero terreno di confronto e di partecipazione da parte dei cittadini.
Francamente non riesco a capire perché questa
amministrazione tenda ad arroccarsi sulle proprie posizioni, senza ascoltare le opinioni e accogliere i suggerimenti espressi dall’opposizione. Abbiamo cercato comunque di dar voce alle
istanze dei ripaltesi e di stimolare la discussione
su alcune problematiche attraverso gli strumenti
che la legge ci mette a disposizione: i risultati,
però, sono stati molto deludenti. Io ritengo che,
nell’interesse di tutta la comunità, sia necessario
privilegiare il dialogo, l’ascolto e la collaborazione per la ricerca delle migliori soluzioni. Il
mio personale augurio è che questa amministrazione cambi atteggiamento, favorendo maggiore partecipazione e creando le condizioni
affinché l’opposizione diventi parte attiva nella
discussione e nelle scelte da fare, per il bene di
tutti i cittadini di Ripalta Cremasca”.
I montodinesi in pellegrinaggio a Ponteranica
U
n gruppo di montodinesi, guidato dal parroco don Emilio Luppo, sabato scorso 25 aprile s’è recato in pellegrinaggio a Ponteranica, presso il Seminario dei Padri Sacramentini dove è sepolto il
fondatore, il Servo di Dio padre Lodovico Longari, originario proprio di Montodine e per il quale è stata avviata la Causa di beatificazione. L’intento di don Emilio è chiaro: riscoprire la testimonianza
di padre Longari, per metterne in maggior risalto la figura e le opere
da lui compiute.
“A Ponteranica – racconta Luca Cremonesi, un giovane che ha
partecipato al pellegrinaggio – siamo stati accolti da padre Luca Zanchi, giovane e cordiale Superiore del Seminario. Entrati dal cancello,
abbiamo subito potuto apprezzare l’ampiezza dello spazio verde e
del complesso nella sua interezza. Padre Zanchi ci ha poi condotto
nella sala ex refettorio, dove ci ha raccontato con passione e dovizia
di particolari la vita del nostro compaesano”.
Padre Lodovico Longari è nato a Montodine il 20 giugno 1889. I
primi passi sono nel Seminario di Crema, ma fin da ragazzo nutre
un intenso amore per l’Eucarestia e così decide di entrare nella Congregazione del Santissimo Sacramento. Dopo una serie di incarichi
e spostamenti, affronta delle difficoltà per trovare una sede per il Seminario e poi, finalmente, nel 1923 apre il Seminario a Ponteranica,
dove svolge il ruolo di rettore e maestro dei novizi. Padre Longari è
stato il primo italiano a essere eletto Superiore Generale dell’Ordine,
carica che ha ricoperto per dodici anni con grande fervore. Si preoccupò di costruire nuove case e per questo affrontò viaggi anche lunghi ed estenuanti: andò persino in Brasile (allora si andava in nave e
impiegò circa due mesi). Alla fine del suo mandato decise di tornare
a Ponteranica, probabilmente anche per motivi affettivi: morì il 17
giugno 1963, come si usa dire “in concetto di santità”.
La causa di beatificazione di padre Longari è stata presto aperta
e, dopo la conclusione del processo diocesano, la documentazione è
stata inviata a Roma. “Si può dire – rileva don Emilio Luppo – che è
ormai tutto pronto: manca solo il miracolo. Perciò padre Luca Zanchi ci ha invitati a pregare con fede ogni giorno. Lui stesso l’ha fatto,
rivelandoci che padre Longari è considerato il Santo delle maternità
impossibili. Due donne, che non riuscivano ad avere figli sono già
diventate madri, una addirittura di due gemelli”.
A Ponteranica i pellegrini montodinesi hanno vissuto anche un
momento di adorazione. “Abbiamo poi pranzato nel refettorio – continua Luca Cremonesi – dove, sopra le finestre, è appeso uno striscione con la scritta L’accorgerci di aver ricevuto ci permette di donare. Questo
spiega bene il carisma dell’Eucarestia, che ha infiammato padre Longari: è la stessa serenità e cordialità che anima padre Luca Zanchi
e con la quale siamo stati accolti. Ci siamo salutati contenti di aver
vissuto un’esperienza d’incontro e fraternità e consapevoli che si è
creato un rapporto molto stretto, che ci farà ritrovare ancora”.
“Sicuramente – conclude il parroco don Luppo – ci ritroveremo
a Montodine, dove intendiamo concretizzare, con l’aiuto di padre
Luca Zanchi, una serie di attività, tra cui le Missioni ad gentes, per dare
risalto alla figura di padre Longari e farlo conoscere soprattutto agli
adolescenti e ai giovani. Per poi arrivare preparati spiritualmente al
prossimo Congresso Eucaristico Nazionale”.
Giamba
24
Il Cremasco
SABATO 2 MAGGIO 2015
CASTELLEONE
CASTELLEONE: Comune, 1.428.000 € in cassa
‘Se li assaggi
... li divori’
1
.428.000 euro, tanto ammonta l’avanzo di amministrazione che
il Comune vanta a chiusura del 2014, derivante da competenze
dell’ultimo esercizio, da avanzi pregressi e da residui. Una cifra considerevole presentata in settimana al Consiglio comunale dall’assessore
al Bilancio Fiorenza Guarneri. Somma, in massima parte vincolata
dal Patto di Stabilità, il cui utilizzo sarà studiato nei prossimi giorni
in fase di stesura del Bilancio di previsione per il 2015. L’indirizzo è
quello di utilizzarne una parte per far fronte all’investimento per la
realizzazione della nuova scuola materna.
Sul numero del nostro giornale in edicola sabato 9 maggio sarà lo
stesso assessore a illustrarci i conti e le ipotesi di utilizzo dell’avanzo.
CASTELLEONE: corso di teatro, attori sul palco
IL MAGGIO DEI LIBRI AL BATTESIMO
FESTIVAL LETTERARIO LUNGO UN MESE
di BRUNO TIBERI
‘S
e lo assaggi non smetti più’ è lo slogan scelto da Comune, Biblioteca,
Pro Loco, Gruppo Teatrale Teatrovare
Associazione Le Botteghe di Castelleone
per promuovere ‘Il maggio
dei libri – Leggere fa crescere’. Una carrellata di
eventi che come comune
denominatore hanno carta
stampata rilegata e la magia
della lettura. Tanti eventi
che, sotto l’Alto Patronato
del Presidente della Repubblica, avranno il compito di
coinvolgere grandi e piccini
nell’arco del mese più lungo
dell’anno.
Si parte con l’apertura del
concorso ‘Le vetrine raccontano’ curato da ‘Le Botteghe’; quindi, da oggi, via
alle ‘Letture nel borgo: le figure femminili nella letteratura’. Il gruppo teatrale ‘El
Turass – Teatrovare’ illustrerà pagine che
presentano figure femminili. Si parte oggi
alle 17 davanti all’Eurocopy di via Roma,
per passare al prossimo sabato con appuntamento davanti a Ottica Monti, e a quello
successivo in via Garibaldi per approdare
ancora in via Roma davanti a New Sense
per l’atto conclusivo del 30 maggio.
Ma non è tutto. Per le scuole sono proposti incontri con l’autore
presso la biblioteca civica.
Primo appuntamento venerdì 8 maggio alle 9.30
con la scrittrice Emanuela
Bussolati; il 19 maggio alle
10 toccherà invece a Daniela Palumbo. Per i bambini,
sempre la civica ‘Virgilio
Brocchi’, con Limen Teatro,
ha in serbo, tre momenti che
vengono proposti all’interno
del contenitore ‘Incontriamoci in biblioteca’. Il 9 maggio alle 10 letture animate per bambini dai
3 ai 5 anni con particolare attenzione alla
mamma e alla sua festa; lo stesso giorno
alle 16.30 in piazza San Giuseppe ‘Merenda leggendo’ con La storia di un viaggio. Il
23 maggio all’ombra del Torrazzo ‘Fiabe
sotto la torre’, ovvero letture animate per
TANTE
INIZIATIVE DI
PROMOZIONE
ALLA LETTURA
PER GRANDI
E PICCINI
U
Anche il centro del paese vivrà
di performance letterarie e interpretative
bambini.
Il 27 maggio alle 21.15 presso il Teatro
Leone Le metamorfosi, una performance tra
musica, video e parola per la regia di Roberto
Moroni, voci e testi di Puccio Chiesa con
musiche di Levon James intonate dal sax
di Marco Baini. Liberamente ispirato alle
Metamorfosi di Ovidio, lo spettacolo rilegge
attraverso quattro azioni i miti di Narciso,
Orfeo ed Euridice, Mida e Dafne.
Il 29 maggio doppio appuntamento con
gli autori. Alle 19.30 presso il Cactus Café
‘Aperitivo letterario’ con Paolo Agrati che
presenterà il suo Amore & Psycho. Agrati è uno dei principali slammer italiani;
nell’estate 2014 è stato finalista del premio
Carducci dove ha conseguito il riconoscimento ‘Pietrasanta – Scultura e poesia’; è
narratore e cantante nella Spleen Orchestra.
Stesso giorno alle 21 in biblioteca ‘Conversazione su Primo Levi’, conferenza sulla letteratura concentrazionaria del grande
scrittore a cura del professor Angelo Lacchini.
Perché ‘se assaggi un libro’ non smetti
più di ‘divorarne’.
CASTELLEONE
stato un 25 Aprile speciale
quello che Castelleone ha
vissuto. Le celebrazioni della
mattinata di sabato sono state
caratterizzate da una presenza
fortemente voluta dal sindaco
Pietro Fiori e dal suo staff, quella di Elia Ruggeri. Partigiano e
sindaco del paese in cui è nato,
l’amata ‘Isola sonante’, il cremasco adottivo incarna gli ideali
del servire la patria e dell’amore
per la propria comunità. Peculiarità che gli sono state riconosciute dall’attenta partecipazione del borgo alla mattinata che
lo ha coinvolto.
A fare gli onori di casa, davanti al Monumenti ai Caduti di
tutte le guerre, è stato l’attuale
primo cittadino. A lui il compito
di inquadrare la giornata e i suoi
significati. Festa della Liberazione e momento di speranza e di
rilancio dei principi democratici. Fondamenti del vivere comune da difendere e per i quali
battersi.
Questi i capisaldi della Resistenza alla quale prese parte,
imbracciando le armi sul fronte
Piacentino, anche Elia Ruggeri “memoria vivente di chi ha
combattuto per la nostra libertà” ha sottolineato introducendolo Fiori. 89 anni con ricordi
ancora lucidi, l’ex sindaco della
sua amata Castelleone dal 1975
al 1980 ha ripercorso, con gli
occhi lucidi, i momenti della
Guerra come Partigiano in difesa della libertà e della democra-
rema
i chiude con tre appuntamenti nel mese di maggio, prima della
pausa estiva che lascia spazio alle feste di paese, la ‘Domenica con
liscio’ che un gruppo di appassionati di mazurca e valzer propone nei
mesi freddi ormai da due anni. Presso la palestra delle scuole elementari di via Cappi, accesso da via Don Bosco, serate di danza il 3, il
10 e il 17 maggio in compagnia delle migliori orchestre. Si parte con
‘Samy’ per poi passare a ‘Yaya e Max’, per concludere con ‘Marzia
e Roberto’. Appuntamento alle 21 dei festivi in palestra. Durante le
serate non mancheranno momenti di ristoro.
Il 17 maggio il liscio saluterà dando appuntamento a settembre
quando, nell’ambito della Festa dell’Oratorio, una serata sarà dedicata alla musica dell’orchestra ‘I Philadelphia’ e agli arditi ballerini
che si prodigheranno in passi di danza sulla colonna sonora intonata
dai musicisti. Segnarsi sin da ora sul calendario il 4 settembre con un
Tib
circoletto rosso.
SALVIROLA: sulle strade degli antichi pellegrini
D
Elia Ruggeri parla, giovani
e meno giovani stanno a sentire
zia. Di stanza tra Piacenza e le
zone del Po, Ruggeri ha spiegato come si vivesse e quali umori
attraversassero l’Italia e la sua
gente.
Quindi il saluto della cittadinanza e di due amici di vecchia
data, Damores Valcarenghi,
che prese il suo posto alla guida
del paese, e Lucio Fiori, papà
dell’attuale sindaco. Alla fine le
strette di mano sentite davanti
alle nuove generazioni di castelleonesi che hanno potuto conoscere qualche pagina in più della
loro storia.
Tib
VENDITA PROMOZIONALE
su tutta la merce esposta
agapec
S
Pellegrinaggio
ARREDAMENTI
SCONTI 60%
con
CASTELLEONE: anche maggio va col liscio
TRIGOLO
25 Aprile: Elia Ruggeri,
lezione di storia e libertà
È
na rilettura tra immaginario e finzione di un grande classico della
drammaturgia. Il malato immaginario di Moliére, figlio della sapiente regia di Gionata Agisti sarà questo e molto di più. La commedia sarà portata in scena sabato 9 maggio alle 21 al Cineteatro Giovanni Paolo II come momento conclusivo del quinto Corso di teatro
promosso dall’amministrazione comunale.
In cattedra, per diversi mesi, lo stesso Agisti pronto a trasmettere
le proprie conoscenze a Emanuele Cavagnoli, Dario Cerioli, Stefania
Cristiani, Erika Daumiller, Miriam Dusi, Massimo Mandelli, Anna
Monticelli e Angela Tolotti. Saranno loro i protagonisti del libero
adattamento firmato da Agisti del capolavoro di Moliére, con audio e
luci curate da Giancarla Vaghetti.
L’ingresso alla serata è libero.
Tib
omani, domenica 3
maggio, si terrà il tradizionale pellegrinaggio parrocchiale, a piedi, al Santuario Mariano della Beata
Vergine della Misericordia
di Castelleone. È questa per
i trigolesi una delle più importanti feste dell’anno. I
fedeli si muoveranno dalla
piazza della chiesa parrocchiale alle ore 8.15 accompagnati dalle note della banda ‘Anelli’. Toccato Fiesco
si arriverà a Castelleone.
Alle 11 don Vilmo celebrerà
nel santuario la Messa solenne, accompagnata dalla
corale ‘Moretti’ e da Marco
Dossena all’organo. Quindi
il pranzo al sacco e a seguire esibizione della banda,
recita del Rosario e benedizione.
P
artecipata e interessante l’escursione organizzata domenica dal
Centro Culturale ‘Don Mario Lameri di Salvirola’ che ha voluto
ripercorrere, con una guida d’eccezione, un tratto degli itinerari della
peregrinatio religiosa medievale che si sviluppavano anche sul nostro
territorio, spesso sfruttando quanto rimaneva delle antiche strade romane.
Accompagnati dal professor Valerio Ferrari, i ‘pellegrini’ hanno
iniziato la loro giornata con una tappa a Santa Maria in Bressanoro,
chiesa Romanico-rinascimentale che custodisce uno straordinario ciclo di affreschi. Quindi in auto verso Cascina Stella dove il gruppo ha
proseguito a piedi il suo cammino sino all’oratorio di San Giacomo
Maggiore (uno dei nuclei dell’ecomuseo della Provincia di Cremona),
lungo la carrareccia che, bordando la valle del Serio Morto, si snoda
tra prati e boschi fino al solitario oratorio campestre.
Il professor Ferrari ha parlato di personaggi e vicende passate ricostruendo nell’immaginario degli astanti i luoghi nei quali insistevano
ben due ospitalia (di S. Giacomo e de Yerusalem) disposti all’accoglienza di viandanti e pellegrini diretti ai maggiori luoghi di culto
della cristianità: Roma, Gerusalemme e San Giacomo (Santiago) di
Compostella.
n. 4 sedie
scocca trasparente
€ 736
SCONTO 50%
€ 368 + iva
tavolo
allungabile
€ 990
SCONTO 50%
€ 495 + iva
Madia
in legno massiccio
€ 1.200
SCONTO 50%
€ 600 + iva
fino al
RIPALTA CREMASCA VIA V. VENETO, 1F
☎ 0373 250104 - 328 4390246 - www.agapearredi.it - [email protected]
credenza laccata bianca anticata
€ 2.880 SCONTO 50%
€ 1.440 + iva
Il Cremasco 25
SABATO 2 MAGGIO 2015
OFFANENGO
MADIGNANO: ricco weekend
Consuntivo
da 10 in pagella
PRESENTATI IN CONSIGLIO ANCHE
CONTI EDEN E DIRITTO STUDIO
I
l Consiglio comunale di Offanengo, riunitosi
lunedì 27 aprile, ha raggiunto l’obiettivo principale della seduta ossia l’approvazione del Conto consuntivo dell’anno 2014.
Prima di giungere alla ‘discussione’, o meglio
presentazione dato che, come noto, il consiglio
è privo di minoranze, altri sono stati i punti del
nutrito ordine del giorno che i consiglieri hanno
sempre approvato all’unanimità. Nuovo revisore dei conti del Comune sarà Silvano Gotti mentre anche sull’istituzione Luigi Poletti Eden per
la terza età, per la quale ha riferito l’assessore
alle Politiche sociali Pierangelo Forner, l‘approvazione è giunta sollecitamente. Del resto tale
preziosa realtà ha sempre dimostrato una giudiziosa e attenta amministrazione: su un previsionale di circa 70.000 euro le spese sono state di
poco più di 64.000 usate per il pagamento delle
utenze e manutenzione ordinaria mentre le entrate sono dovute ai canoni di locazione. Fondo
di cassa 76.000 euro circa. L’attenzione per l’immobile, ma anche per chi lo occupa è stata quindi confermata anche dal nuovo Cda presieduto
da Arpini e diretto da Paola Cantoni, assistente
sociale del Comune.
Numerosi invece gli interventi riguardo al
conto consuntivo del 2014: esposto dall’assesso-
L
ungo weekend ricco di iniziative a Madignano quello iniziato ieri
con il Primo Maggio. Come da tanti anni accade la giornata di
festa dei lavoratori è colta come occasione da Comune e Parrocchia
per organizzare una mattinata dedicata alla terza età. Messa alle 11 e
a seguire pranzo presso l’oratorio.
Questa sera tutti di nuovo in oratorio ma per una serata diversa. Di
scena la ‘Tombolata dedicata a tutte le mamme’ con ricchi premi per
tutti. Appuntamento alle 21 presso il centro parrocchiale Don Bosco.
Questa mattina invece alle 11 inaugurazione, in Sala delle Capriate,
della mostra postuma di Luigi Garoli (nella foto). Le opere dell’artista cremonese, in esposizione alla Permanente di Milano, si potranno ammirare sino al 12 maggio nell’arco delle giornate dedicate alla
Consapevolezza sulla insufficienza cronica cerebro vascolare legata
alla Sclerosi Multipla. Garoli è stato testimonial dell’associazione che
si batte per la cura del ‘deficit’ e della malattia. L’associazione ha voluto rendere omaggio al suo impegno e al contempo toccare le corde
dell’anima dell’opinione pubblica.
Tib
Il Consiglio comunale di Offanengo in seduta
per l’approvazione del Consuntivo 2014
re al Bilancio Giuseppina Ballerini ha riportato
alcune differenze rispetto al preventivo, fra queste la più evidente la cifra più bassa relativa agli
incassi da oneri di urbanizzazione “conferma di
un momento di crisi anche per l’edilizia che non
riesce a essere superato” è stato dichiarato, in seguito, dalla capogruppo Edoarda Benelli.
La Ballerini si è soffermata su cifre e cause di
uscite ed entrate: ad esempio il numero di dipendenti del Comune, già ben al di sotto del limite
stabilito dalla Legge, per un pensionamento si
colloca attualmente sulle 27 unità. L’avanzo
amministrativo del 2014 si è attestato a 126.196
mantenendo dunque un equilibrio tra preventivo
e consuntivo. Anche il Patto di Stabilità è stato rispettato: “Bisogna gestire il Comune come
un’azienda” ha concluso la Ballarini alla quale
sono seguiti diversi interventi sia del consigliere
ed ex sindaco Gabriele Patrini sia del sindaco
Gianni Rossoni che della stessa capogruppo di
Uniti per Offanengo Edoarda Benelli: parole concordi nel sottolineare come “i cittadini di Offanengo diano allo Stato più di quanto ricevano,
aspetto questo che in città quali Napoli dove l’abusivismo è oggettivamente diffuso, non accade.
Così i comuni virtuosi si trovano ad affrontare
le spese per i servizi con le casse quasi vuote e
il celebre Fondo di solidarietà può essere definito ‘Fondo di iniquità’ perché chiede più di quel
che dà. Una vera farsa dunque. Se si procederà
così, e purtroppo anche dopo la chiusura delle
Province con la necessità di ridistribuire le loro
competenze nulla fa presumere un cambio di
rotta, i Comuni si troveranno a dover tagliare
i servizi, dai trasporti, ai servizi ad personam e
molte altre necessità. Per mantenere la qualità
dei servizi bisognerà ‘spremere’ i cittadini in
una logica con la quale l’amministrazione non
è d’accordo”. “È indispensabile – ha dichiarato
Rossoni – ricorrere ai costi standard per una giustizia più equa”.
Il Bilancio è comunque stato approvato all’unanimità così come il Piano per il Diritto allo
studio presentato con dovizia di particolari
dall’assessore Silvia Cremonesi così come i regolamenti sugli impianti di videosorveglianza
(già piazzato il primo blocco di 10 telecamere in
alcuni giardini del Paese con ottimi risultati) e di
Polizia e Decoro Urbano.
Approvato infine anche il nuovo elenco delle
strade vicinali del Comune, argomento molto
sentito sia dai proprietari delle strade sia da chi
deve comunque spostarsi nel territorio.
MADIGNANO: Mercatino di Primavera
I
l Mercatino di Primavera scalda i motori. Il 9, 10, 16 e 17 maggio,
presso l’auditorium parrocchiale che si affaccia su piazza Garibaldi,
tornerà l’iniziativa con la quale la parrocchia offre dai dischi ai libri,
dai capi d’abbigliamento ad elettrodomestici, fino a complementi
d’arredo in ottimo stato, cercando di raccogliere fondi per l’attività
annuale. Il mercatino sarà aperto dalle 14.30 alle 18.30 il sabato e
anche dalle 9 alle 12 nei festivi.
MADIGNANO: si vince con l’Arsenal way
È
passato solo un anno dalla ‘semina’ e già si raccolgono i frutti.
365 giorni or sono prendeva il largo l’accordo tra Arsenal Soccer
Schools e Polisportiva Madignanesi, una firma in calce a protocolli di
formazione tecnica ma soprattutto di approccio educativo al mondo
del calcio figli di una positiva esperienza maturata in occasione dello
Sport Camp 2014 che per la parte calcistica si è affidata agli istruttori dei ‘gunners’. Sabato scorso, dopo un anno di lavoro e di benefici
portati alla Madignanese e soprattutto ai ragazzi dall’Arsenal way,
il successo. I Pulcini 2006, dopo aver conquistato il primo posto al
torneo invernale Csi ‘Diamo le ali agli angeli’, hanno conquistato il
primato nel campionato di categoria promosso dal Centro sportivo
italiano sezione di Crema. Nella giornata di finali ospitata in città dal
Centro Polisportivo Bertolotti, i piccoli assi del pallone di Madignano
(nella foto) hanno superato prima lo Standard e poi nientemeno che i
pari età della Pergolettese.
E chissà quali traguardi taglieranno i baby calciatori della Madignanese il prossimo anno. Già perché il Soccer Camp targato Arsenal
tornerà anche quest’anno a giugno nell’ambito dello Sport Camp promosso dalla Polisportiva. Una settimana di sport, full immersione, nel
quale la parte calcistica sarà curata dai tecnici della società londinese,
mentre per tennis e volley i ragazzi saranno accompagnati dai bravissimi istruttori federali della Polisportiva e del sodalizo MadIzano.
Chiunque fosse interessato ha tempo sino al 16 maggio per iscriversi
Tib
contattando la società.
M.Z.
IZANO
Ultrasessantacinquenni,
la festa è tutta per voi
D
omenica 26 aprile si è svolta
a Izano l’ormai tradizionale
giornata dedicata agli ultrasessantacinquenni, organizzata dall’amministrazione comunale.
Alle ore 11 la santa Messa celebrata nella chiesa parrocchiale, a
seguire, presso i locali della Scuola
Primaria, è stato offerto un aperitivo. Quindi il succulento pranzo,
organizzato in collaborazione
con la locale ‘Osteria Giosano’ a
cui vanno i ringraziamenti nelle
persone dei titolari Davide e Valentina.
Al termine del pranzo il sindaco
Luca Giambelli, aiutato dal vice
Luigi Tolasi, ha animato una maxi
tombolata, il cui ricavato è stato
interamente devoluto al Santuario
PRANZO
E TOMBOLATA.
INIZIATIVA ORMAI
DI TRADIZIONE
NEL SOLCO DI UNA
GRANDE ATTENZIONE
della Pallavicina. Inoltre, la signora Maddalena Facchi ha intrattenuto i presenti con una bella canzone alla chitarra. In conclusione
di giornata, il sindaco ha donato
un omaggio floreale a tutti i partecipanti.
Il pranzo degli over65 a Izano
Un sentito ringraziamento va
espresso a tutti coloro che hanno
collaborato per la buona riuscita
della manifestazione, oltre a Davide e Valentina anche alle signorre
Luigina e Nina, che hanno collaborato in cucina, a Luigi, Alberto, Tania, Sabrina e Rosanna che
hanno dato una mano alla distribuzione del pranzo.
Quella della ‘Festa dell’anziano’ è una bella iniziativa, che
denota la sensibilità dell’amministrazione comunale rispetto alla
fascia di popolazione dai capelli
d’argento. Non solo, ovviamente,
con questa giornata, ma anche e
soprattutto nel resto dell’anno:
infatti, il Comune eroga servizi
importanti a chi non ha più un’età
verde, quali il servizio ambulatoriale, il servizio prelievi, il SAD, il
servizio consegna pasti a domicilio e il servizio consegna farmaci
a domicilio, in collaborazione con
l’Azienda Ospedaliera di Crema,
con l’Auser di Izano e con Comunità Sociale Cremasca.
OFFANENGO: festa delle famiglie
D
omenica 19 aprile si è svolta, per il quarto anno consecutivo, la
festa delle famiglie dei bambini che frequentano la scuola statale
dell’infanzia ‘R. Contini’ di Offanengo. I bambini e alcuni genitori
hanno animato il momento dell’offertorio della santa Messa delle ore
dieci, portando all’altare, oltre al pane e al vino, un aquilone, segno
del desiderio di ogni bimbo di volare alto e impegno dei genitori e
degli insegnanti di essere quel filo trasparente che li guida.
La proposta della festa delle famiglie, avanzata dai genitori stessi e
inserita nel contesto scolastico, ha voluto essere un’occasione per condividere dei momenti gioiosi, per riflettere insieme sul ruolo dei genitori e per aiutare i bambini a rinforzare la propria identità. Grandi e
piccini, nel pomeriggio, si sono così incontrati presso la palestra, dove
la festa è entrata nel vivo e dove si è conclusa con una merenda etnica.
Presenta:
SPECIALE GIUGNO
TUTTO COMPRESO
A PARTIRE DA € 295
VACANZE AL MARE
BAMBINI GRATIS
Promozione valida
solo per soggiorni
fino al 7 giugno 2015
· 7 giorni in pensione completa
· Bevande ai pasti
· Servizio spiaggia
· Aria condizionata in camera
· Parcheggio auto
e connessione Wireless gratuiti
· Promozioni speciali per famiglie
· Vicinissimo al mare
VIA CAIO PLINIO, 3 - 47814 IGEA MARINA (RN) RIVIERA ROMAGNOLA
 0541 331355 www.hotelletizia.net • [email protected]
MACCHINE
PROFESSIONALI
PER CAROTAGGI
a NOLEGGIO
Ferramenta
VOLTINI
di G. DOSSENA
dal 1923
FORETTO
ORO SPIRAL
FORETTO
ORO 250
FORETTO
ORO GRES
CREMA (CR) - Via IV Novembre, 33 - Tel. 0373.256236 - Fax 0373.256393
26
Il Cremasco
SABATO 2 MAGGIO 2015
ROMANENGO
- DENTIERE -
Consuntivo,
oneri od onori?
RIPARAZIONI - MANUTENZIONI
E MODIFICHE
- Pulitura e Lucidatura Gratis RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
- GIORDANO RAFFAELE -
CREMA - p.zza C. Manziana, 16 (zona S. Carlo)
- Telefonare al 0373/202722. Cell. 339 5969024 -
Mazzini Giancarlo & C. snc
UTENSILERIA MECCANICA
MEZZADRI REPLICA A SCIO: “HAN
LASCIATO UN COMUNE INGESSATO”
di BRUNO TIBERI
F
a discutere il Conto Consuntivo 2014 del
Comune di Romanengo. Dopo le dichiarazioni del sindaco Attilio Polla e la replica
dell’ex assessore al Bilancio Luigi Scio, arriva la stoccata dell’attuale responsabile in
Giunta della partita Pierpaolo Mezzadri che
fa le pulci al suo ex collega e, in poche parole, lo invita a prendere, come si suol dire, ‘le
ossa oltre alla polpa’.
“Il Bilancio – spiega Mezzadri – è regolato da decreti, l’ultimo dei quali obbliga i Comuni a un riaccertamento ordinario dei residui che influenzano pesantemente l’avanzo
di amministrazione; la loro rideterminazione potrebbe ridurre in maniera significativa
l’avanzo di amministrazione disponibile.
Risulta chiara, a questo punto, la ragione
per la quale un amministratore serio non si
sbilanci a parlare di quel che farà con risorse
la cui entità , al momento, gli è sconosciuta.
Infatti quando il sindaco Polla parla di ‘tranquillità’ circa la predisposizione del Bilancio
di previsione 2015 credo che usi la parola
corretta. Aggiungo che una certa tranquillità
bisognerà tenerla per almeno altri due anni
CERTIFICAZIONE
SIT
L’assessore al Bilancio Pierpaolo Mezzadri
in quanto l’attuale situazione debitoria del
Comune, che fra mutui e FRISL ammonta
a € 4.476.000,00, non permette di assumere
altri ‘impegni’ di spesa importanti nel breve
(direi anche nel medio) periodo”.
Per far comprendere con maggiore chiarezza il concetto l’assessore fa un po’ di storia, recente, del Comune e dei suoi conti.
“Si dice che l’avanzo 2014 di circa 158 mila
euro, che ricordo è provvisorio – continua
l’esponente di Giunta – sia figlio dell’avanzo amministrativo del 2013 (circa 313 mila
euro gestione Cavalli-Scio). È bene però ricordare che l’avanzo 2013 ha beneficiato di
un’importante operazione, non certo ripetibile, portata avanti dagli ex-amministratori:
la vendita delle ex scuole elementari. Tale
vendita ha portato nelle casse del Comune 180mila euro più 228mila euro di residui attivi: i primi impegnati per finanziare
varie opere, i secondi probabilmente Scio
contava di usarli nel 2014 per la ciclabile di
Offanengo”.
Sin qui tutto bene. Ma poi… “Nel 2014
però vince Polla e trova la Rocca da ultimare, costo € 413.000 euro. Lo stipendio che
il neo-sindaco dovrebbe percepire, ma che
lascia interamente nelle casse comunali, naturalmente non basta – aggiunge Mezzadri
–. Fa bene Scio a complimentarsi! Polla si
arrabatta, e dalla Regione ottiene il 50% a
patto che il Comune finanzi l’altro 50% (ovvero € 206.500). Insomma ancora una volta
e giustamente prevale il buon senso: Polla
sacrificando progetti propri e la ciclabile per
Offanengo (costo previsto € 191.000), decide di completare un’opera la cui paternità
non gli appartiene ma che altrimenti potrebbe diventare l’ennesima opera incompiuta di
cui ahimè l’Italia è piena”.
Evidenziando come, a suo dire, sui conti
del Comune di Romanengo, oltre ai tagli
dei quali tutti gli enti locali risentono, gravino “incognite di natura normativa e più
strettamente legate all’indebitamento in
essere”, smorzando qualsiasi trionfalismo,
Mezzadri conclude con un invito a Scio:
“che quella paternità reclamata per i risultati ‘positivi’ del Bilancio 2014, non venga
meno quando si parla di quegli oltre 4,5
milioni di debiti per mutui e FRISL in essere al 31/12/2013, nei confronti dei quali
Polla, si trova ora, suo malgrado, ad essere
‘padre putativo’”.
ROMANENGO
25 Aprile, scoppia
il caso Oh bella ciao
2
5 Aprile. Festa di Liberazione.
Giornata che unisce, o almeno
dovrebbe farlo, al di là di ogni credo politico. È così sempre, anche se
in alcuni casi fanno capolino clima
poco sereno e strascichi polemici.
Così accade che in redazione
giunga una lettera firmata da Teodoro Scalmani e Bruno Paioli,
della sezione Anpi di Romanengo,
che denuncia una censura. “A Romanengo – scrivono i rappresentanti dell’associazione partigiani –
la celebrazione del 25 Aprile – 70°
anniversario della Liberazione –,
si è svolta con la partecipazione di
cittadini e delle autorità civili e religiose, ma la gioiosa festa è stata
guastata dal divieto d’eseguire pubblicamente, da parte della Junior
Band composta dagli studenti e
diretta dal professor Rozzi, Oh bella
ciao. A chi da fastidio un così bel
canto popolare proprio nella giornata dedicata alla Resistenza e alla
Liberazione dell’Italia?”.
Scalmani e Paioli fanno il resoconto della mattinata sino al
momento incriminato quando, al
Monumento dei Caduti, la Junior
Band non esegue il brano ma l’Inno d’Italia “al termine del quale
qualcuno dei presenti grida ‘… e
Oh bella ciao?’ – continuano Scalmani e Paioli –. Il canto della Resistenza non è stato eseguito per
ordine dell’Amministrazione comunale. Perché da parte di pubblici
amministratori si è inteso seguire
un metodo così ‘odioso’ come la
censura? Siamo dispiaciuti che il
sindaco Polla abbia avvallato un
25 Aprile ‘censurato’, e noi ricordiamo che il Presidente della Re-
RIVENDITORE
VASTO ASSORTIMENTO
maschi, filiere, alesatori e chiavi per bici,
moto e macchine d’epoca
26013 CREMA (CR) - Viale De Gasperi, 27 ☎ 0373 200856 - tel. e fax 0373 200843
• Serramenti in alluminio e all./legno
• Serramenti in ferro
• Verande - Tende da sole
• Cancelli - Cancellate
• Ringhiere - Inferriate
• Zanzariere - Veneziane
• Basculanti - Serrande
• Box uffici - Pareti divisorie
CREMA - via Montello, 11 Tel/fax 0373 256832
www.officinepagliari.it
La Junior Band al 25 Aprile e il sindaco Attilio Polla
pubblica Mattarella ha invitato i
Partigiani in Parlamento e cantato
in coro Oh bella ciao. Siamo altresì
rammaricati per gli studenti della
Junior Band, che hanno imparato
l’esecuzione bandistica di questo
canto.. non suonato... proprio nella
giornata dedicata alla Libertà”.
Il fatto, così come descritto, non
è cosa da poco. Quando si parla di
censura la situazione si fa seria. E
allora che fare? Chiedere conto
immediatamente all’amministrazione comunale e al sindaco Attilio
Polla che stempera e fa luce sulla
vicenda: “Il 25 Aprile Oh bella ciao è
stata eseguita e io non l’ho proibita.
È stata suonata alla Casa di riposo laddove i ragazzi della Junior
Band si sono recati nell’arco della
mattinata e dove eravamo sicuri
che i presenti avrebbero fortemente apprezzato la possibilità di poter
ascoltare una canzone che parla di
un periodo storico che hanno vissuto. Bastava informarsi. Al cimitero abbiamo preferito intonare altri
brani, tra i quali un pezzo russo
che richiamava la rivoluzione oltre
al nostro Inno. Il lavoro svolto dai
ragazzi è stato valorizzato in toto
come è giusto che sia”.
Tib
Aprile Pianenghese
KIT SOLARE DUATRON
CALDAIA A BASAMENTO
24 KW A CONDENSAZIONE
KIT SOLARE COMPLETO
CON COLLETTORE SOLATRON A2.3.1
Classe di rendimento
secondo direttiva 92 / 42 / CE****
*IVA E INSTALLAZIONE ESCLUSA
€ 4.199,00*
VISITA A DOMICILIO PER PREVENTIVO GRATUITA
NUOVA SEDE: via Del Carroccio
CASTELLEONE Tel. e Fax 0374 350950
[email protected] - www.plantservicesrl.it
omenica nel tardo pomeriggio, in oratorio, s’è concluso ‘l’Aprile Pianenghese’ con protagonisti gli allievi delle scuole medie.
Il gradino più alto del podio l’ha conquistato la classe terza, che
CALDAIA ECOBLU 25 CPR
il prossimo anno avrà l’onore e l’onere dell’organizzazione. Anche
quest’anno alla riuscita di questa iniziativa hanno contribuito le catechiste (Cristina e Beatrice).
allaRISPARMI ENERGETICI FINO AL 15% ANNUI
Una cinquantina i ragazzi in azione tra venerdì e domenica; si
Diocesi di Crema
sono battuti col cuore in mano, con entusiasmo, grande determinae
alla
zione e così ne ha beneficiato lo spettacolo. Al secondo posto s’è
COSTO DI
classificata la Prima Media, al terzo la Seconda, ma alla simpatica
* IVA E INSTALLAZIONE
sabato ESCLUSA
cerimonia di premiazione è scattato l’applauso caloroso, spontaPARTECIPAZIONE:
giugno 2015 PER PREVENTIVO GRATUITA
VISITA13
A DOMICILIO
neo per tutti i partecipanti, che si sono divertiti, divertendo, quindi
€ 60,00
obiettivo centrato.
Il via è stato dato con la realizzazione del cartellone raffigurante
ACCONTO
anche il logo della squadra i cui componenti sono stati presentati
singolarmente dal capitano, prima dell’esecuzione del balletto di
ALL’ISCRIZIONE:
gruppo, che ha fruttato i primi punti. Giornata intensa quella del 25
CREMA - VIA EVEREST 24/26 € 30,00
aprile per le tre nidiate. I giochi in calendario al mattino sono stati
sospesi per favorire la partecipazione ai funerali di don Rino Piloni,
TELProgramma:
0373 86856
FAX
0373251312
viaggio in pullman, visita alla Santa
Sindone
parroco di Pianengo per ben 21 anni, deceduto giovedì della scorsa
settimana. Al ritorno dalla cerimonia funebre svoltasi nella gremita
nel Duomo di Torino, Santa Messa nella basilica di Santa
[email protected]
chiesa parrocchiale di Trescore, i ragazzi si sono dati appuntamento
Maria Ausiliatrice dove è custodito il corpo di San Giovanni
in oratorio per la condivisione del pranzo mentre nel pomeriggio, in
Bosco. Nel pomeriggio visita alla Basilica di Superga
palestra, hanno dato vita ad avvincenti sfide di pallavolo e calcetto.
e alle tombe reali. In serata rientro a Crema
Domenica, santa Messa delle 10,30, caccia al tesoro al pomeriggio e premiazioni al centro giovanile ‘San Giovanni Bosco’. Archiviato l’Aprile’, è iniziato il ‘Maggio Pianenghese’ con protagoniste
Info presso la curia, le parrocchie
sei formazioni, a quanto si vocifera, decisamente agguerrite. Tanti
e Il Nuovo Torrazzo
ragazzi e giovani hanno voglia di mettersi in gioco, di stare assieme.
D
pellegrinaggio
Sindone
città di Torino
ella l’iniziativa promossa dall’Oratorio di Offanengo in collaborazione con l’Azione Cattolica: l’organizzazione di una grigliata
dei giovanissimi al termine del cammino formativo dell’anno (nella
foto). Ritrovatisi in oratorio sono partiti in bicicletta per il Santuario
della Madonna dei Prati di Moscazzano. Condivisione del pranzo
e poi spazio per giochi, chiacchiere e relax. Quindi la celebrazione
della Messa in Santuario. Hanno partecipato 60 adolescenti dalla I
alla V superiore accompagnati dai loro educatori GVS, da madre
Paola e don Manu. Dietro alla griglia i magnifici 3: Antonio, Bruno
e Piero eletto pochi giorni fa nuovo presidente dell’AC di Offanengo.
Il Cammino non si interrompe ma continua con il Grest 2015. La
parrocchia lancia un appello: i Giovanissimi nati dall’anno 1996 al
2000 sono invitati a iniziare a cucinare il Grest 2015! Il menù prevede formazione... entusiasmo... coinvolgimento! Devono dare la loro
disponibilità come animatori! In cucina i coordinatori chef stellati,
Andrea Stabilini, Simona Silvani, Tania Baroni, madre Elisa, madre
Paola e don Manu stanno preparando una speciale ricetta da far gustare a tutti! Informazioni in oratorio.
M.Z.
ISO
9001
Attrezzature per macchine utensili tradizionali e a C.N.C.
Maschi, filiere, punte, alesatori, frese TiN, TiCN,
TiAIN, M.D. - Mandrineria - Utensili da tornio PARACMHEPGIOGIO
Metallo duro Coromant - Punte e frese ad inserti
Mole - Abrasivi diamantati - Strumenti di misura digitali.
e-mail: [email protected]ficinepagliari.it
OFFANENGO: Ac, il cammino continua
B
CERTIFICAZIONE
AUTORIZZATO
€
1.130,00
Il Cremasco 27
SABATO 2 MAGGIO 2015
Ricengo
25 Aprile
B
ella serata organizzata
dal Gruppo Giovani, il
24 aprile, in collaborazione
con l’oratorio di Ricengo.
Lo scopo dell’evento era
quello di ricordare, mediante la testimonianza diretta di
chi li ha vissuti in prima persona, i fatti e gli avvenimenti
che hanno portato alla Liberazione del 25 Aprile di settant’anni fa. Ospite all’incontro Ivano Piazzi, nome
di battaglia ‘Lupo’ (nella
foto), partigiano che ha narrato della sua esperienza di
combattimento in Piemonte.
Presenti anche il sindaco
Ernestino Sassi e altre autorità del paese. La serata è
cominciata con l’esecuzione
di alcuni brani inerenti al
tema della Resistenza, suonati con la partecipazione
del cantautore cremasco Gio
Bressanelli; poi, dalle 21.30
circa, la proiezione del documentario Partigiani per
Amore, realizzato dal Centro
Galmozzi di Crema. Dalle
22 alle 23 ha parlato ‘Lupo’.
A quest’evento è seguito,
il giorno successivo, il tradizionale Rock per Ricordare,
concerto di band locali.
La serata del 25 Aprile
ha visto anche l’importante
momento della consegna di
una copia della Costituzione
italiana ai neo maggiorenni.
LG
SERGNANO
CASALE CREMASCO: visita ad Expo
Vocalise,
l’Arisi è tuo
N
uova proposta dell’amministrazione comunale casalese insieme
alla Consulta per le Pari opportunit, alla Biblioteca comunale e
all’Auser: vivere una giornata a Expo Milano. La data scelta per la
visita all’esposizione universale è il 6 settembre, con partenza in pullman dal piazzale del Comune di Casale. Il viaggio costerà 10 euro
circa, mentre il costo del biglietto per i bambini (4-13 anni, solo se
accompagnati) è fissato a 16 euro; gli adulti pagheranno 34 euro con
iscrizione e saldo entro il 15 maggio. Il versamento delle quote si può
effettuare presso gli sportelli comunali oppure in Biblioteca. Per informazioni tel. 0373.456711 (municipio), oppure dai responsabili Auser
e Michela Pasquini (negozio Pasquini). L’uscita si terrà al raggiungimento di almeno 50 iscritti.
LG
CASALE CREMASCO: Il mondo rovesciato
CONCORSO VINTO.
ORA INTENSA TOURNÉE
di ELISA LORENZETTI
U
n successo tira l’altro. Il coro ‘Vocalise’,
espressione dell’Istituto Scolastico Comprensivo di Sergnano, a distanza di pochi giorni
dal successo conseguito nella sala ‘Bolognini’ del
seminario in occasione della rassegna ‘cori di classe’, organizzata dall’ Usci Cremona-Lombardia,
ha conquistato il gradino più alto del podio al XXI
concorso musicale ‘E.Arisi’ organizzato dall’Istituto comprensivo di Vescovato a Ca’ de Mario,
Cremona. La formazione guidata dal maestro
Mauro Bolzoni ha guadagnato il primo posto assoluto con un punteggio altissimo: 98/100.
Il ‘Vocalise’ aveva vinto anche le precedenti
quattro edizioni (2011, 2012, 2013, 2014) dell’Arisi, concorso di indubbia rilevanza, quindi “non
possiamo che essere molto soddisfatti, anche se
questo risultato ci obbligherà a moltiplicare gli
sforzi per poter dare sempre il massimo”, riflette
Bolzoni. Per l’Arisi il coro della Scuola di Sergnano ha interpretato splendidamente A La nanita
nana di A. Cedrone; Adiemus di K. Jenkins; African Alleluia di J.Althouse, brani arrangiati per voci
bianche dal direttore del coro.
Adesso il ‘Vocalise’ dovrà sostenere un vero e
proprio tour de force. Il 9 maggio, al mattino sarà
impegnato a Pianello Valtidone in un importante concorso corale e, stesso giorno, alle 1730 si
esibirà per il concerto di premiazione dell’Arisi
nell’auditorium della Camera di Commercio a
Cremona. Il 10 maggio, festa della mamma, grazie al brillante risultato conseguito presso il seminario ‘Bolognini’ di Cremona, rappresenterà
la nostra provincia alla manifestazione regionale ‘cori di classe’, manifestazione che si svolgerà
N
Il coro Vocalise di Sergnano
Banda, via ai live
L
a banda di Sergnano vuol mantenere le promesse fatte in occasione delle due giornate di
questua e stasera inaugura la ‘stagione’ dei concerti. Invita tutti alle 21 in chiesa parrocchiale
per la performance dei docenti della sua scuola,
la ‘San Martino Vescovo’. Si esibiranno Emanuele
Cristiani, Michela Macalli (flauto), Elisa Sgorbini
(clarinetto), Cecilia Zaninelli, Francesca Manenti
(saxofano), Gioele Uberti Foppa (tromba), Andrea Castiglioni, Emanuele Scaramuzza, Alessandro Carelli, Nicola Dolci, Mauro Bolzoni (pianisti). I dirigenti del corpo bandistico sergnanese
tengono a precisare che “il concerto è realizzato
grazie alla collaborazione della parrocchia di Sergnano, di Pietro Brambilla, di Se Puede bar (Ivano
Oleotti) e di Pagliari pianoforti”.
Se stasera in chiesa parrocchiale ci sarà il concerto dei docenti della scuola di musica (per domani è il pellegrinaggio a Caravaggio, ndr
ndr), il 24
maggio stessa ora, presso il monumento ai caduti
e in occasione del centenario dell’entrata in guerra
dell’Italia la ‘San Martino Vescovo’ terrà “il concerto commemorativo sulla Grande Guerra”; il 7
giugno sarà di nuovo in azione col concerto della
banda giovanile e il 27 con la banda al completo.
presso la sala ‘Verdi’ del Conservatorio di Milano, capace di ospitare oltre 1.500 spettatori. Sempre questo mese, il 13 si esibirà a Cene (Bergamo)
e il 16 in quel di Verona.
uovo e ultimo appuntamento con ‘Cremaschi in viaggio’, l’apprezzata rassegna organizzata dal Comune di Casale Cremasco
Vidolasco. Applaudito da un folto pubblico, il ciclo di cinque incontri
chiuderà venerdì 8 maggio alle ore 21 con Il mondo rovesciato: viaggio
in Nuova Zelanda di e con Daniela Dedè. L’appuntamento è presso la
sala consigliare, come sempre a ingresso gratuito.
LG
CAMPAGNOLA CR: sagra, fervono i preparativi
C
ampagnola Cremasca si appresta a vivere la sua sagra in onore del
patrono San Pancrazio, organizzata per il 9 e 10 maggio prossimi.
In campo, per i preparativi, le locali associazioni (Cacciatori, Calcio
Amatori e Oratorio parrocchiale) e il Gruppo volontari, con il patrocinio dal Comune.
S’è deciso di organizzare una festa di piazza: il tutto si svolgerà
nel piccolo slargo dedicato a Papa Giovanni Paolo. Il programma per
sabato 9 prevede alle ore 18 l’apertura con una esibizione di Zumba
del gruppo Movida Latina, seguita alle ore 19 dal Gruppo di canto
popolare di Pianengo ‘Chei da la Pulenta’. Alle ore 21 spazio al teatro
con la commedia dialettale cremasca del gruppo ‘Schizzaidee’ di Bolzone, dal titolo Sperem che i dorma.
Tanti momenti da vivere insieme anche domenica 10 maggio: alle
ore 10.45 sarà celebrata la santa Messa da parte del parroco don Luciano Taino, seguita dall’apertura dei gonfiabili per tutti i bambini
presenti (gratuiti). Dopo pranzo, alle ore 14, giochi in piazza e alle
15.30 la presentazione del libro Dolci emozioni in cucina di Annalisa
Andreini. Di nuovo spettacolo alle 17 con l’esibizione di danza del
ventre del gruppo Najma Ensemble, con la solista Sara Oltolini. Alle
ore 18, per chiudere in bellezza, musica d’autore con Giò Bressanelli
e Paolo Simonetti in concerto.
Non mancherà di certo un ottimo servizio bar, che resterà aperto
durante tutta la sagra, “dove saranno servite le migliori salamelle e patatine del Cremasco”, dichiarano gli organizzatori. Nella due giorni
saranno esposte anche moto d’epoca e opere d’arte dei pittori di casa
Antonio Barra e Maurizio Lupo Pasini.
Nel frattempo anche Campagnola Cremasca ha festeggiato il XXV
Aprile: infatti sabato scorso in mattinata un gruppo di circa 25 persone si è mosso in bicicletta per raggiungere il centro diurno di Pianengo
(Comune limitrofo con cui è stata avviata una proficua collaborazione
su più fronti, ndr), dove le due amministrazioni insieme all’Auser e
all’Anpi hanno organizzato una cerimonia semplice ma significativa:
due anziani del paese (Nando Premoli e Angelo Alloni) hanno ricordato la guerra sia dal punto di vista militare che civile.
LG
Il Cremasco
28
SABATO 2 MAGGIO 2015
RIVOLTA D’ADDA
AGNADELLO
Caso Citto,
il Comune paga
L’ARCHITETTO JUNIOR POTEVA
REDIGERE IL PIANO ‘PES’
di RAMON ORINI
I
l Consiglio comunale ha votato martedì
sera a maggioranza l’annullamento della delibera consiliare con cui il 23 giugno
2011 veniva dichiarato nullo il progetto
del Pes (Piano di edilizia popolare) redatto dall’architetto Domenico Angelo Citto nel 2009.
L’annullamento
rientra
nella transazione tra Citto
e l’attuale amministrazione
guidata dal sindaco Giovanni Calderara che, dopo
lunghe trattative, prevede
la liquidazione di quarantacinquemila euro all’architetto e il ritiro da parte
di questi del ricorso al Tar
(Tribunale amministrativo regionale) effettuato in seguito al mancato pagamento del
suo lavoro.
Ciò che nel 2011 indusse il Consiglio
comunale – che al tempo vedeva in maggioranza la squadra guidata dal sindaco
Marco Belli – a bloccare l’iter e quindi il
pagamento era il fatto che gli elaborati
La Fiera trasloca
e si fa più grande
L
Seduta calda di Consiglio ad Agnadello;
al termine, scambio di opinioni tra Gandini e Zanotti
di Citto fossero ritenuti nulli, in quanto,
come previsto da una circolare del Consiglio nazionale degli architetti del 2009,
esulerebbe dalle competenze di un architetto junior (quale sarebbe Citto, in possesso cioè della sola laurea triennale) la progettazione di un piano urbanistico come il
Pes.
Le motivazioni presentate
dall’attuale amministrazione per l’annullamento della
declaratoria di nullità del
2011 sono le stesse esposte
già quattro anni fa durante
la dichiarazione di voto contrario dal capogruppo della coalizione di minoranza
guidata da Calderara: “La
declaratoria di nullità non
spetta al Consiglio comunale; la circolare
dell’Ordine degli architetti che impedisce
a un architetto junior di progettare un
piano urbanistico è successiva di un anno
alla gara per l’assegnazione vinta da Citto
nell’anno 2008 e la pianificazione dell’area era già avvenuta nell’ambito dei Piani
attuativi riuniti firmati dall’architetto Bru-
IL CONSIGLIO
APPROVA LA
LIQUIDAZIONE
DELLE
COMPETENZE
no Ferrari”.
L’incarico di Citto, infatti, come confermato dal parere del presidente dell’Ordine
degli architetti di Cremona Bruna Gozzi
“è da ritenersi meramente esecutivo” e
quindi “pienamente nelle competenze
dell’architetto junior”.
Oltre alla maggioranza ha votato a favore anche Ernesto Rossini di Agnadello in
Testa, mentre il compagno di gruppo Paolo Gandini, membro dell’ex Giunta Belli,
ha lasciato l’aula prima della votazione in
seguito a un’accesa discussione con Calderara e il vicesindaco Andrea Ercoli. Si è
astenuto, invece, Angelo Giroletti di Agnadello Domani che ha richiesto un ulteriore
parere all’ordine degli architetti. Assente
alla seduta Giuliogianfranco Tirloni di
Agnadello Domani che negli scorsi giorni
aveva dichiarato il suo parere favorevole
all’azione avviata dalla maggioranza guidata da Calderara.
La discussione è proseguita con toni
particolarmente accesi anche al termine
della seduta consiliare e ha visto persino
le escandescenze di alcune persone sedute
nel pubblico.
PALAZZO PIGNANO
Ginelli: “Scuola?
La ‘nostra’ era meglio”
A
ntonio Ginelli di Lista Civica
Libera ribatte al sindaco Rosolino Bertoni e all’assessore Pietro Rossi circa la nuova scuola di
Scannabue, accusandoli di “non
avere l’umiltà di verificare i fatti e
confrontarsi con chi propone idee
diverse, ritenendo le proprie uniche
e perfette”.
“I fatti sono sacri, i commenti
sono liberi – afferma l’ex sindaco
insieme al collega Monteverdi –.
Il nostro progetto esecutivo per il
polo da costruire adiacente al centro sportivo, comprendeva: elementare di 1.600 mq su un solo piano,
biblioteca con auditorium per 900
mq, con un’area esterna comune
di parcheggio di 1.560 mq; con
possibilità, prevista nel progetto, di
edificare successivamente la nuova
scuola materna oggi presente a Ca-
PANDINO
L
’amministrazione comunale ha posticipato
la giornata ecologica dal
10 al 17 maggio per dare la
precedenza al sacramento
della Prima Comunione.
La decisione è stata presa
nei giorni scorsi dal sindaco e collaboratori dopo
aver sentito il parroco don
Eugenio Trezzi, per evitare la concomitanza di due
appuntamenti che coinvolgono molti bambini, ma
anche adulti.
Sono 51 i candidati a ricevere la Prima Comunione durante la santa Messa
delle 11,15: frequentano
la quarta elementare e in
questi mesi si sono adeguatamente preparati per
ricevere l’Eucarestia.
‘Rifiutando’ è una manifestazione ecologica e di
sensibilizzazione organizzata da Linea Gestioni che
ha sempre coinvolto anche
gli scolari della Primaria;
da qui la decisione di posticiparla di una settimana.
El
scine Capri pari a 700 mq. Il costo
totale del Polo scolastico sopradescritto era di 3.915.650 euro compreso di iva al 10%”.
“A questo valore – prosegue Ginelli – si devono aggiungere i costi
legati all’area, al collaudo, alla direzione tecnica, all’arredo, imprevisti
in corso d’opera, oneri variabili e
da trattare in fase di gara. Ora confrontando i costi delle scuole, senza
l’esito della gara, abbiamo che la
scuola ‘Bertoni’ costa 1.500.000
euro, la nostra 1.994.000”.
Per il portavoce d’opposizione,
guardando i progetti, la “sua” era
migliore anche perché su un solo
piano. “Non esistono paragoni nè
per la qualità di utilizzo didattico
che si offre, nè per la sicurezza attiva e passiva né per la logistica degli
spostamenti degli alunni, neppure
La minoranza consiliare di Palazzo Pignano
per lo spazio mensa disponibile,
per le aree dedicate alle attività integrative e i parcheggi” .
Ginelli critica chi è al governo
per il “massimo ribasso” in sede di
gara. “Noi avremmo utilizzato gli
edifici esistenti, le aree edificabili e
i proventi del Pgt legati agli ambiti
di trasformazione, che non centrano con gli oneri di urbanizzazione,
in modo utile alla comunità, senza
svenderli, con intelligenza e cono-
Pandino: Casa dell’acqua
E
ntro il 22 maggio prossimo le aziende interessate a realizzare
la Casa dell’acqua, provvedendo successivamente alla gestione
del servizio, dovranno far pervenire in Comune la loro offerta. Il
concessionario sarà chiamato a occuparsi delle varie opere di allaccio della struttura alle reti idrica, elettrica e fognaria. L’amministrazione comunale a fine maggio prenderà quindi una decisione in
merito a questa operazione, affiderà l’incarico per la realizzazione
della Casa dell’acqua in via Ada Negri; intanto ha aperto il bando
per i progetti che esaminerà dopo il 22 di questo mese.
La compagine guidata dal sindaco Maria Luise Polig ha chiarito
di avere due obiettivi da perseguire con questa iniziativa: i cittadini
potranno prelevare acqua gasata o liscia deve costare come massimo 5 centesimi di euro al litro; il privato, con l’incasso che introiterà, dovrà, come anticipato, provvedere alla costruzione della
‘Casa’ e occuparsi della gestione dell’impianto. Il Comune, per
scongiurare atti vandalici, ha stabilito che l’area su cui insisterà
la struttura deve essere illuminata e dotata di impianto di videosorveglianza.
Tra gli accorgimenti previsti, per preservare la qualità e potabilità dell’acqua, “il sistema di filtrazione della medesima dovrà essere meccanico e il punto di erogazione andrà protetto per evitarne
la contaminazione, oltre che dotato di una lampada a raggi Uv per
la disinfestazione”.
La ditta che si aggiudicherà l’appalto potrà sfruttare l’installazione per sei anni mentre per il pagamento dell’acqua; l’impianto
potrà essere attrezzato o con un lettore magnetico da attivare tramite card o con una cassa dove è possibile inserire la moneta. Entro il 22 i privati interessati alla realizzazione e alla gestione della
Casa dell’acqua possono avanzare le loro offerte.
El
scenza dei meccanismi amministrativi esistenti”.
All’assessore Rossi, Ginelli replica: “Lo sviluppo demografico di un
paese dipende da tanti fattori, ma
se non si creano le condizioni con
un progetto lungimirante, il paese
rischia di spopolarsi e di diventare
un paese senza futuro; non è un
problema di metri, ma di scelte.
Oggi voi con la scuola nuova e con
l’utilizzo del plesso esistente, vec-
a fiera di Sant’Apollonia traslocherà su un’area decisamente più funzionale. L’importante evento, che si rinnova dagli
inizi del 1800 si sposterà da via Masaccio, zona individuata una
quindicina di anni fa, un po’ più a sud, come individuato nel
masterplan, ossia nell’importante documento che pianifica in
generale lo sviluppo della parte di territorio comunale destinata
dal Pgt (Piano di Governo del Territorio) agli interventi di natura
residenziale. Si tratta di una superficie non indifferente, di circa
250mila metri quadrati: 239mila per la precisione. Il progetto è
stato commissionato, e redatto, da uno studio tecnico di Melzo
e adottato, a maggioranza, dal Consiglio comunale. Nei prossimi giorni questo strumento, su cui verranno avanzate senz’altro
alcune osservazioni, ritornerà in aula consigliare per la definitiva
approvazione.
L’area ‘riservata’ alla fiera di Sant’Apollonia, copatrona di Rivolta d’Adda, è una delle tre zone standard individuate dal masterplan. La nuova area fiera si trova una cinquantina di metri più
a sud dell’attuale ed è all’incirca il 30 per cento in più dell’attuale.
Come ha già avuto modo di spiegare il sindaco Fabio Calvi, “la
fiera agricola si sposterà sempre di più in periferia”.
Dal 1982 l’evento è fiera di carattere regionale. Importante riconoscimento al lavoro dell’organizzazione, ma al contempo impegno a garantire spazi adeguati e alto livello di proposta.
Venne premiato il costante impegno dei rivoltani e l’evento di
Sant’Apollonia ottenne il riconoscimento di fiera regionale.
Il primo cittadino ha considerato che oggi, per lo sviluppo residenziale registrato in passato, l’area di via Masaccio è a ridosso
ai privati, che devono così sopportare qualche disagio nel periodo
dell’allestimento e di svolgimento dell’evento di febbraio. Il parcheggio che si verrà a creare nella nuova superficie verrà realizzato a carico del lottizzante, del privato quindi. Sulla destinazione
dell’area di via Masaccio, di proprietà comunale, su cui si sviluppa la fiera dall’inizio duemila, la compagine guidata dal sindaco
Calvi prenderà una decisione definitiva più in là.
A breve il Consiglio comunale si esprimerà sul masterplan, lo
approverà in modo definitivo. All’unanimità o a maggioranza
come in occasione dell’adozione?
El
chio di sessant’anni, dite di poter
arrivare a ospitare un massimo di
225 alunni, noi con una struttura
nuova e di alta qualità di spazi e
didattica, saremmo arrivati a 300;
non crediamo di avere dato i numeri, abbiamo pensato a far crescere il
paese, non a farlo morire”.
Anche sul fabbisogno energetico i conti non tornano. “Al centro
sportivo l’impianto fotovoltaico,
fatto dalla mia amministrazione è
di 60 kw e non di 85 kw; ma non
leggere i documenti è uno sport
molto praticato da questa amministrazione. Unendo la cabina di 85
kw richiesta da me e non voluta dal
sindaco, in cambio di soldi subito,
con l’impianto fotovoltaico di 60
kw presente al centro sportivo si
raggiungerebbe un totale di 145 kw,
oggi utili per ridurre i costi legati
all’energia elettrica”.
Ginelli, tra le altre cose, punta
il dito sul fatto che la mensa “non
può ospitare più di 26 bambini per
volta, a fronte di una presenza di
170 alunni. Abbiamo suggerito
importanti modifiche al progetto:
di portare la terza classe al piano
terra e aumentare la superficie per
la mensa per migliorare logistica e
sicurezza, vedremo se le accoglieranno”.
LG
VAILATE: il Caimi pronto a crescere
L
a Fondazione Ospedale Caimi Onlus di Vailate amplia il suo
patrimonio con l’acquisto di una porzione di immobile di
proprietà dell’impresa edile Ma.Edil di Elena Cervi. Immediatamente adiacente ai fabbricati della struttura è di fatto di notevole
interesse strategico per eventuali future necessità di sviluppo della
Fondazione.
Il raggiungimento dell’accordo è avvenuto in tempi rapidi, grazie alla disponibilità, nel corso della trattativa, di Elena Cervi,
figlia di Romano, che nei decenni passati, in più occasioni, aveva dimostrato grande generosità
verso l’Ospedale Caimi. Come
fa sapere un comunicato a firma
del presidente Mario Berticelli
(nella foto), la cessione dell’immobile è avvenuta a condizioni
economiche favorevoli per la
Fondazione: il corrispettivo riconosciuto alla proprietà è stato,
infatti, sensibilmente inferiore al
valore di mercato dell’immobile.
“Con questo gesto – dichiara il presidente Berticelli – la signora
Cervi ha voluto mantenere e proseguire lo stile di generosità della
sua famiglia e manifestare la propria stima sull’operato della nostra struttura, riconoscendo così la sua elevata funzione sociale
all’interno del nostro territorio. A lei va la nostra riconoscenza
per quanto ha fatto, a nome anche di chiunque porta interesse
verso il sostenimento e lo sviluppo dell’Ospedale, e quindi della
maggioranza della popolazione”.
Per questo nobile gesto Elena Cervi è stata inserita a pieno titolo nell’albo dei benefattori della Fondazione.
Ramon Orini
SPINO
Pd critico
L
a ‘tangenzialina’ di Spino non ci sarà. E non
basta: chi fantasticava di
avere presto anche il nuovo
ponte sull’Adda, annunciato
trionfalisticamente dal sindaco Paolo Riccaboni dopo
la firma in sede di accordo
di programma, dovrà custodire a lungo il proprio sogno
nel cassetto. Insomma, un
doppio fallimento, l’ennesimo del primo cittadino,
certificato dall’Area Vasta
- Provincia di Cremona che
in un incontro tenutosi con
i rappresentanti del Comune di Spino ha sottolineato
l’esistenza di altre priorità:
il ponte è una di queste (ma
allo stato attuale si è ancora
in fase di stesura del progetto definitivo e comunque in
alto mare sull’intercettazione delle risorse), ma giustamente non la tangenzialina, o meglio come la vuole
chiamare il nostro sindaco,
la strada alternativa riqualificata (doveva collegare la
provinciale 1 con lo svincolo
Spino Ovest, ma il tracciato non è si mai capito), che
oltre costare denaro che in
cassa non c’è devasterebbe
fontanili e aree di pregio proprio a Spino.
Sono le parole trancianti
usate dal Pd nell’ultimo comunicato critico sull’amministrazione e le sue azioni.
“Queste informazioni –
commenta l’ex sindaco di
Spino Costantino Rancati –
Riccaboni si è ben guardato
dal diffonderle. Ma alla fine,
pressato dalle domande della
gente all’assemblea fissata
al villaggio Adda-Resega,
ha dovuto dire finalmente la
verità. La sua grande opera,
annunciata, sostenuta, osannata, non si farà. Il bello è
che ai presenti ha detto che
non era un problema: prima
la sostiene, poi dichiara che
se non si farà non cambierà
nulla. Che coerenza! Ma non
c’è nulla di cui stupirsi, noi
ci siamo abituati. La tangenzialina voluta da Riccaboni è
sparita dal futuro di Spino”.
SABATO 2 MAGGIO 2015
Azienda per la lavorazione della lamiera e carpenteria leggera
CERCA OPERAIO CON ESPERIENZA su presso
piegatrici a controllo numero - punzonatrici CNC
Tel. 0373 65195 Fax 0373 65196 E-mail: [email protected]
M.G. Progetti società di ingegneria meccanica con sede in Crema
RICERCA GIOVANE INGEGNERE o PERITO MECCANICO
È richiesta la disponibilità a effettuare un periodo di prova
e la conoscenza di sistemi CAD 3D (Inventor, SolidWorks)
Inviare curriculum a: [email protected]
VENDO FIAT UNO
Cerchi lavoro?
o
Leggi il Torrazz
a benzina, 5 porte, tenuta
benissimo, unico proprietario,
mai un graffio; Km 33.096 a € 1.200.
☎ 370 3151551 (ore pasti)
CENTRO per L’IMPIEGO di CREMA
Tel. 0373 201632 - 202592

Proposte di Lavoro
Requisiti e codici di riferimento sul nostro sito
www.ilnuovotorrazzo.it
• Azienda edile per appalto
in Crema cerca 1 cartongessista con esperienza
• Officina meccanica nella
zona di Caravaggio cerca
1 operaio centri di lavoro - CNC
• Azienda di produzione e
posa in opera di serramenti
in alluminio di Madignano
cerca 1 impiegata/o
contabile
• Agenzia per il lavoro di
nuova apertura in Crema
cerca 1 addetto/a ricerca e selezione del
personale
• Società di servizi sede di
Crema cerca 1 collaboratore commerciale
• Agenzia per il lavoro ri-
cerca per azienda di
Capergnanica 1 addetto manutenzione stampi
• Agenzia per il lavoro cerca per azienda
metalmeccanica
nelle vicinanze di Rivolta
d’Adda 1 tornitore o
fresatore CNC
• PUnto vendita - Negozio
di Ottica di Crema cerca 1
ottico con abilitazione
• Agenzia per il lavoro cerca per azienda di Salvirola (Cr) 1 progettista/
Disegnatore 2D-3D
• Agenzia per il lavoro
cerca per azienda zona
Montodine 1 manualista per redazione manuali tecnici
AFFITTASI CREMA
ZONA PIAZZA GARIBALDI
LOCALI uso negozio
o ufficio con 3 vetrine.
C.E. “G” 202.94 kwh/m3a
☎ 335 8382744
Tribunale di Cremona - Estratto avviso di vendita
Esec. Immob. n. 136/2011 RGE Trib. Crema - G.E. dott. G. Borella
Professionista delegato: avv. Anita Brunazzi, con studio in Crema – via Borgo S.
Pietro, 4 – Vendita senza incanto: 16.6.2015 alle ore 15.00 presso lo studio del
delegato. Lotto unico: In Comune di Crema (CR) – via Milano n. 2: complesso
artigianale-industriale composto da tre edifici distinti tra loro, di cui due collegati
da passaggio pedonale, e da un piccolo accessorio adibito a servizi (spogliatoiwc), dislocati su area di complessivi mq.6915 (cat). Dati catastali e confini come
in atti. Fabbricato industriale (area officina) esente da APE; Fabbricato industriale
(area officina) in classe energetica G - indice di prestazione energetica climatizzazione invernale 65,02 Kwh/mca; Fabbricato industriale (area accessorio-servizi/
spogliatoio) in classe energetica G - indice di prestazione energetica climatizzazione invernale 191,57 Kwh/mca; Fabbricato industriale (area uffici-laboratori)
in classe energetica G - indice di prestazione energetica climatizzazione invernale 81,60 Kwh/mca. Il complesso immobiliare è occupato a titolo precario da
società terza, su autorizzazione G.E., fino a revoca. Custode giudiziario: Istituto
Vendite Giudiziarie e all’Asta s.r.l – via Vittorio Veneto, 4 – Ripalta Cremasca (CR)
(tel. 0373/80250) – e-mail: [email protected] Prezzo base
€ 1.185.000,00. Offerte da presentare, pena inefficacia, in bollo e busta chiusa presso studio professionista delegato (da lunedì a venerdì – sabato e festivi
esclusi) entro le ore 12.00 del giorno non festivo precedente la vendita, con unito
assegno circolare n.t. per cauzione, pari al 10% del prezzo offerto, intestato a:
Tribunale di Cremona Proc. Esec. Imm. n.136/2011 RGE Trib.Crema. Vendita con
incanto: 2.7.2015 alle ore 15.00 nello studio dell’Avvocato delegato. Prezzo
base € 1.185.000,00 con offerte in aumento non inferiori ad € 10.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e non in busta chiusa, va presentata
come sopra indicato, con unito assegno circolare n.t. per cauzione dell’importo
di € 118.500,00, intestato come sopra. Maggiori informazioni presso: professionista delegato; custode giudiziario, anche per visionare l’immobile; Cancelleria Esec. Immob. Tribunale Cremona, anche relative alle generalità della debitrice
ex art. 570 c.p.c. Relazione di perizia, con A.P.E., e avviso di vendita con modalità
partecipazione consultabili in Cancelleria e pubblicati sui siti Internet www.tribunale.cremona.giustizia.it – www.portaleaste.it – www.asteimmobili.it – www.
astalegale.net - www.astagiudiziaria.com
avv. Anita Brunazzi
Tribunale di Cremona - Estratto avviso di vendita - 2° esperimento
Esec. Immob. n. 154/2011 RGE Trib. Crema (reg. incarichi n. 98/14)
G.E. dott. Giulio Borella
Professionista delegato: avv. Anita Brunazzi, con studio in Crema – via Borgo S. Pietro, 4 – Vendita senza incanto: 16.6.2015 alle ore 17.30 presso lo
studio del delegato. Lotto unico: In Comune di Casaletto Vaprio (CR) – via
F.lli Cervi n. 30: villetta a schiera di testa di due piani fuori terra, con autorimessa e area di proprietà, composta al p.t. da portico,soggiorno, cucina
abitabile, disimpegno, bagno/lavanderia, cantina sottoscala e locale cantina,
da cui si accede all’autorimessa; al p.I da disimpegno, bagno e tre camere, di
cui una con balcone. Dati catastali e confini come in atti. Immobile, abitato
dagli esecutati, in classe energetica E; indice di prestazione energetica climatizzazione invernale 138,42 Kwh/mqa. Custode giudiziario: Istituto Vendite
Giudiziarie e all’Asta s.r.l – via Vittorio Veneto, 4 – Ripalta Cremasca (CR) (tel.
0373/80250) – e-mail: [email protected] Prezzo base
€ 109.500,00. Offerte da presentare, pena inefficacia, in bollo e busta chiusa
presso studio professionista delegato (da lunedì a venerdì – sabato e festivi
esclusi) entro le ore 12.00 del giorno non festivo precedente la vendita, con
unito assegno circolare n.t. per cauzione, pari al 10% del prezzo offerto, intestato a: Tribunale di Cremona Proc. Esec. Imm. n.154/2011 RGE Trib. Crema.
Vendita con incanto: 2.7.2015 alle ore 17.30 nello studio dell’Avvocato delegato. Prezzo base € 109.500,00 con offerte in aumento non inferiori ad €
2.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e non in busta
chiusa, va presentata come sopra indicato, con unito assegno circolare n.t.
per cauzione dell’importo di € 10.950,00, intestato come sopra. Maggiori
informazioni presso: professionista delegato; custode giudiziario, anche
per visionare l’immobile; Cancelleria Esec. Immob. Tribunale Cremona, anche relative alle generalità dei debitori ex art. 570 c.p.c. Relazione di perizia,
con A.P.E., e avviso di vendita con modalità partecipazione consultabili in
Cancelleria e pubblicati sui siti Internet www.tribunale.cremona.giustizia.
it – www.portaleaste.it – www.asteimmobili.it – www.astalegale.net - www.
astagiudiziaria.com
avv. Anita Brunazzi
42enne italiano CERCA LAVORO
serio anche a turni, esperienza
operaio generico, falegname
e serramentista, aiuto cuoco,
patentino muletto e corso HCCP
Signore 54enne in possesso
dell’attestato di
AIUTO PIZZAIOLO
cerca qualsiasi lavoro serio
☎ 349 0885880
☎ 393 1483329
Azienda operante nel settore metalmeccanico
RICERCA
per il proprio stabilimento di Antegnate (BG), un:
QUALITY CONTROL MANAGER F/M
La posizione ricercata, che riporterà direttamente
al Plant Manager, avrà la responsabilità di gestire quotidianamente
gli standard di qualità in produzione. Dovrà inoltre partecipare
alle attività di implementazione e modifica dei prodotti, garantire
la gestione e la modifica dei documenti di controllo.
Si richiede che il candidato sia in possesso di laurea, preferibilmente in
Ingegneria meccanica, o diploma tecnico, possibilmente industriale
meccanico, con esperienza nell’utilizzo di Autocad 2D e 3D per la realizzazione di disegni tecnici di particolari meccanici semplici.
La risorsa si troverà a operare da subito in modo ampiamente autonomo. Per tale ragione è richiesta un’esperienza pregressa di almeno
2-3 anni nel ruolo.
Si richiede inoltre attitudine alle relazioni e diplomazia nella gestione
dei rapporti con clienti, fornitori e collaboratori.
Requisiti indispensabili sono la conoscenza fluente della lingua inglese e capacità organizzative e di coordinamento che, unite a doti di
problem-solving e di leadership completano il profilo ricercato.
Inviare curriculum vitae a: [email protected]
CREMA CENTRO
VENDO
VILLETTA DI TESTA, pronta da abitare
completa di box, posto auto e giardinetto
240 mila €
Azienda leader nel settore della carpenteria metallica vicinanze Crema
ricerca
per ampliamento proprio organico ottima retribuzione:
- SALDATORE
con esperienza e conoscenza disegno meccanico
- MAGAZZINIERE
Italmill Grinding Technology srl
Via IV Novembre
Domande & Offerte 29
CE G 177.76
Tel. ore ufficio 335.7779368
COMUNE DI CREMA (CR)
conoscenza disegno meccanico e utilizzo pc e muletto
- PIEGATORE con conoscenza disegno meccanico
Inviare curriculum al seguente indirizzo di posta elettronica:
[email protected]
azienda farmaceutica
municipalizzata
L’AFM di Crema
RICERCA
FARMACISTA
anche neo laureato
da inserire
nel proprio organico.
Inviare il curriculum a:
[email protected]
entro il 13 maggio 2015
COMUNE DI CREMA (CR)
AREA AFFARI GENERALI - SERVIZIO CONTRATTI ED APPALTI
AREA AFFARI GENERALI - SERVIZIO CONTRATTI ED APPALTI
AVVISO DI ASTA PUBBLICA
PER LA VENDITA DI BENE IMMOBILE PATRIMONIALI
S’informa che il COMUNE di CREMA (Tel. 0373/8941 – fax
0373/894382 – e-mail [email protected] - sito Internet:
www.comunecrema.it , con sede in 26013 Crema, Piazza Duomo 25,
in conformità a quanto stabilito con Determinazione Dirigenziale
n. 2015/00494 del 27.04.2015 procederà alla vendita, tramite asta
pubblica, del seguente bene immobile:
AVVISO DI ASTA PUBBLICA
PER LA VENDITA DI BENI IMMOBILI PATRIMONIALI
S’informa che il COMUNE di CREMA (Tel. 0373/8941 – fax
0373/894382 – e-mail [email protected] - sito Internet:
www.comunecrema.it con sede in 26013 Crema, Piazza Duomo 25,
in conformità a quanto stabilito con Determinazione Dirigenziale
n. 2015/00480 del 24.04.2015 procederà alla vendita, tramite asta
pubblica, dei seguenti beni immobili:
FABBRICATO EX ACI
SITO IN CREMA VIA STAZIONE N. 6
• BASE D’ASTA: € 243.000,00.= (duecentoquarantatremila/00)
Tale importo si intende al netto d’imposte e/o spese.
• PROCEDURA DI AGGIUDICAZIONE: asta pubblica, con
ammissione di sole offerte segrete in aumento rispetto all’importo
posto a base d’asta.
• SPESE DI PROCEDURA: in aggiunta all’importo offerto
l’aggiudicatario dovrà versare, a titolo di rimborso spese di
procedura, la somma di € 500,00.= (cinquecento/00).
• TERMINE DI PRESENTAZIONE OFFERTE: ore 12.00 del giorno
27 MAGGIO 2015.
• INDIRIZZO RICEZIONE OFFERTE: Comune di Crema – Ufficio
Protocollo – Piazza Duomo, 25 – 26013 CREMA (CR).
• INIZIO PROCEDURE DI GARA: in seduta pubblica ore 10.00 del
giorno 28 MAGGIO 2015; data e ora dell’eventuale nuova seduta
pubblica saranno comunicate via fax ai concorrenti ammessi.
Il bando integrale d’asta, il facsimile della domanda di ammissione
e il facsimile dell’offerta, sono pubblicati, e possono essere scaricati,
accedendo al sito Internet del Comune di Crema. È facoltà degli
interessati prendere visione dei succitati documenti in formato cartaceo
e acquisirne copia presso l’Ufficio Patrimonio, negli orari d’ufficio. No invio
documentazione tramite fax.
Crema, 27.04.2015
Il Responsabile del Servizio
dott.ssa Stefania Cervieri
TRIBUNALE DI CREMONA
Esec. Civ. n. 94/2011 G.E. dott. Borella
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA - IV Esperimento
Professionista delegato: avv. Simone Benelli, con studio in Crema (CR), v. Crispi, 5. Vendita senza incanto: 14.07.2015 ore 15,00, presso lo studio del
delegato. Lotto unico: in Comune di Casaletto di Sopra (CR), v. don Albino
dall’Olmo, 1, villetta a schiera, facente parte di un complesso immobiliare
composta da cinque unità, composta di due piani così costituita: al piano
terra soggiorno, cucina, bagno, disimpegno ed autorimessa; al piano primo
n. 3 camere da letto, bagno, disimpegno, balcone. Inerisce all’esterno un giardino distribuito su tre lati. Dati catastali e confini come in atti. La condizione del compendio risultano conformi agli elaborati progettuali agli atti del
Comune; la scheda catastale dell’unità abitativa risulta invece non conforme
(corretta la numerazione, ma non la scheda) essendo state presumibilmente
invertite le schede delle due unità abitative di testa. Risulta in essere un contratto di locazione registrato presso l’Agenzia delle Entrate di Crema al n. 886,
serie, 3 in data 20 Marzo 2013 e quindi successivamente sia alla data di notifica che a quella di trascrizione del pignoramento. Il decreto di trasferimento
costituirà titolo per il rilascio. Immobile abitativo in classe energetica “G” e
indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale pari a 264,93
kWh/m2a. Custode giudiziario: IVGA S.r.l. (Ripalta Cremasca, v. Vittorio Veneto, 4, tel. 0373.80250). PREZZO BASE: euro 59.062,50. Offerte da depositare
in bollo e in busta chiusa presso lo studio dell’Avv. Simone Benelli, in Crema
(CR), via Crispi, 5, non oltre le ore 12,00 del 13.07.2015, con unito assegno
circolare N.T. per cauzione pari al 10% del prezzo offerto, intestato a “Proc. Es.
Immob. n. 94/2011 R.G.E. – Trib. Crema”. Vendita all’incanto: 16.07.2015 ore
15,00, presso lo studio dell’avv. Simone Benelli al PREZZO DI BASE di euro
59.062,50 con offerte in aumento non inferiori a euro 2.000,00. La domanda
di partecipazione all’incanto, in bollo, dovrà essere depositata nello studio
dell’Avv. Simone Benelli, in Crema (CR), via Crispi, 5, non oltre le ore 12,00
del giorno 15.07.2015, con unito assegno circolare N.T. per cauzione di euro
5.906,26, intestato come sopra. Per maggiori informazioni: avv. Simone Benelli (tel. 0373.251049); Custode giudiziario (anche per visionare l’immobile);
Cancelleria esec. immob. Cremona. Relazione e avviso di vendita per esteso
consultabili in Cancelleria e sui siti www.astalegale.it, www.asteimmobili.it,
www.portaleaste.it e www.tribunaledicremona.it. La presentazione dell’offerta implica la conoscenza e l’accettazione degli atti della procedura.
Avv. Simone Benelli
NUMERO 15 POSTI AUTO RICAVATI NEL PARCHEGGIO
INTERRATO SITO A CREMA IN VIA GRIFFINI
• BASE D’ASTA: € 1.061,00 (millesessantuno/00) al metro quadro Tale importo s’intende al netto d’imposte e/o spese.
• PROCEDURA DI AGGIUDICAZIONE: asta pubblica, per
singolo posto auto, con ammissione di sole offerte segrete in
aumento rispetto all’importo posto a base d’asta – è ammessa la
partecipazione e la possibilità di aggiudicazione per un solo posto
o per più posti.
• SPESE DI PROCEDURA: in aggiunta all’importo offerto
l’aggiudicatario dovrà versare, a titolo di rimborso spese di
procedura, la somma di € 500,00 (cinquecento/00) per ciascun
posto auto assegnato.
• TERMINE DI PRESENTAZIONE OFFERTE: ore 12.00 del giorno
27 MAGGIO 2015.
• INDIRIZZO RICEZIONE OFFERTE: Comune di Crema – Ufficio
Protocollo – Piazza Duomo, 25 – 26013 CREMA (CR).
• INIZIO PROCEDURE DI GARA: in seduta pubblica ore 10.00 del
giorno 28 MAGGIO 2015; data e ora dell’eventuale nuova seduta
pubblica saranno comunicate via fax ai concorrenti ammessi.
Il bando integrale d’asta, il facsimile della domanda di ammissione
e il facsimile dell’offerta, sono pubblicati, e possono essere scaricati,
accedendo al sito Internet del Comune di Crema. È facoltà degli
interessati prendere visione dei succitati documenti in formato cartaceo
e acquisirne copia presso l’Ufficio Patrimonio, negli orari d’ufficio. No invio
documentazione tramite fax.
Crema, 27.04.2015
Il Responsabile del Servizio dott.ssa Stefania Cervieri
TRIBUNALE DI CREMONA
Esec. Imm.re R.G.E. 21/2011 (ex Tribunale Crema) - Reg. Inc. 26/2014
G.E. dott. Benedetto Sieff
ESTRATTO DI AVVISO DI VENDITA (III esperimento)
Professionista delegato: Avv. Laura Moruzzi, con studio in Crema – via Tensini n. 4 (tel. 0373 85732, fax 0373 252682, e-mail [email protected]). Vendita senza incanto: 24 giugno 2015, ore 16.00, presso lo studio del delegato. Lotto unico: in Comune di Crema (CR), Via Attilio Boldori n.
64, appartamento posto al primo piano composto da ingresso, soggiorno
con angolo cottura, una camera, bagno e con annessa cantina al piano
cantinato. L’accesso pedonale avviene dalla via Boldori, carrale dalla via Del
Fante. Classe energetica “G”, prestazione energetica per la climatizzazione
invernale 313.95 kWh/m2a e prestazione raffrescamento 27.46 kWh/m2a.
PREZZO BASE euro 15.187,50 con offerte in aumento di euro 1.500,00.
Offerte da depositare in bollo e in busta chiusa presso lo studio dell’avv.
Laura Moruzzi, in Crema Via Tensini n. 4, nei tre giorni antecedenti la vendita
(esclusi il sabato e i festivi), dalle ore 9.30 alle 12.00, con unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo offerto, intestato alla Procedura
Esecutiva Immobiliare n. 21/2011. Vendita all’incanto: 8 luglio 2015, alle
ore 16.00 sempre nello studio dell’avv. Laura Moruzzi al prezzo base di
euro 15.187,50 con offerte in aumento di euro 1.500,00. La domanda
di partecipazione all’incanto, in bollo e non in busta chiusa, dovrà essere
depositata presso lo studio dell’avv. Laura Moruzzi, in Crema Via Tensini
n. 4, nei tre giorni antecedenti la vendita (esclusi il sabato e i festivi), dalle ore 9.30 alle 12.00, con allegato assegno circolare per cauzione di euro
1.518,75, intestato come sopra. In ogni caso sui siti www.tribunale.cremona.giustizia.it, www.astalegale.net, www.asteimmobili.it, www.portaleaste.
com e www.publicomonline.it è pubblicata la relazione di stima dell’immobile per cui è la presente procedura di vendita. La presentazione dell’offerta
implica la conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto
contenuto nella relazione peritale e nei suoi allegati, negli atti del fascicolo
processuale, nonché nell’avviso affisso, in forma integrale, all’Albo del Tribunale di Cremona. Sono a carico dell’aggiudicatario le spese, i diritti e le
competenze successive alla vendita, ai sensi dell’art. 179 bis disp. att. cod.
proc. civ. e dell’art. 7 D.M. 25 maggio 1999 n. 313.
Crema, 14 aprile 2015
(avv. Laura Moruzzi)
30
Domande & Offerte
SABATO 2 MAGGIO 2015
TRIBUNALE di CREMONA - FALLIMENTO N. 7/2013 EX CREMA
Curatore fallimentare: Dott. Sergio Ferrari
TRIBUNALE di CREMONA - C.P. 1/2013 EX CREMA
Commissario giudiziale: dott. Alberto Valcarenghi
Liquidatore giudiziale: Dott.ssa Laura Maccalli
Il Curatore del fallimento propone la cessione dell’intera proprietà
dell’immobile con cantina e ampio box, sito nel Comune di Capergnanica (Cr), via XI Febbraio n. 59, al prezzo base di Euro 112.500,00. La vendita
avrà luogo il giorno 23/06/2015, presso lo studio del Curatore in Crema,
via Laris n. 7. La vendita avviene mediante la presentazione di offerte irrevocabili d’acquisto da presentarsi in busta chiusa, presso il medesimo
Studio, entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 22/06/2015. Per dettagli,
visione della perizia di stima e informazioni si prega di contattare il n.
0373 84126.
AVVISO DI VENDITA:
AVVISO DI VENDITA:
TRIBUNALE DI CREMONA
Esecuzione Immobiliare n. 42/2011 R.G.E.
G.E. Dott. G. Borella - (Registro Incarichi n. 24/13)
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI
Professionista Delegato: Avv. Silvio Duse, con studio in Crema (CR), Via Boldori, 18. Vendita senza incanto 18.06.2015 ore 15.00 presso lo studio del Professionista Delegato. Unico lotto: In Comune di Camisano (CR), via Roma n.
5. Porzione laterale di fabbricato disposto su due piani collegati mediante una
scala interna posta nella veranda a tutta altezza che si affaccia sul cortile privato. L’appartamento è composto al piano terra da cucina, camera e bagno e al
piano primo da disimpegno/corridoio, bagno, soppalco sopra la scala e quattro
camere. Completa la consistenza un box ed un cortile privato con giardino. La
parte sud del cortile non delimitata dalla recinzione è soggetta a servitù di passaggio da parte delle proprietà confinanti. Dati catastali e confini come in atti.
L’unità immobiliare risulta essere regolare sotto il profilo edilizio ed urbanistico
e l’impianto elettrico esistente non è a norma, il tutto come meglio descritto
nella CTU depositata presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Cremona. Attestazione di certificazione energetica: i beni immobili
oggetto della presente esecuzione non sono soggetti all’obbligo dell’attestato
di certificazione energetica in quanto privi dell’impianto di riscaldamento secondo la definizione di cui al punto 14 dell’Allegato A del D.Lgs 192/05 e succ.
mod. come da dichiarazione dell’ing. Ambrogio Vailati allegata alla CTU depositata nella cancelleria del Tribunale di Cremona. PREZZO BASE: € 44.325,00.
Le offerte da depositare in bollo legale e busta chiusa presso lo studio dell’Avv.
Silvio Duse in Crema, via Boldori, 18 entro le ore 12.00 del giorno 17.06.2015, con
unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo proposto intestato a:
“Procedura Esecutiva Immobiliare n. 42/2011 R.G.E. - Tribunale di Crema.”.
Sono a carico dell’aggiudicatario, ai sensi dell’art. 179 bis disp. att. Cod. proc. civ.
e art. 7 D.M. n. 313/1999, le spese, i diritti e le competenze successive alla vendita.
Vendita con incanto 23.06.2015 ore 15.00 innanzi al professionista delegato
Avv. Silvio Duse in Crema, presso il suo studio. PREZZO BASE: € 44.325,00 con
offerte in aumento sul prezzo base non inferiori a Euro 3.000,00. La domanda
di partecipazione all’incanto, in bollo legale, dovrà essere depositata presso lo
studio dell’Avv. Silvio Duse in Crema, via Boldori, 18 entro le ore 12.00 del giorno
non festivo precedente la vendita, unitamente all’assegno circolare come sopra
intestato per cauzione pari al 10% del prezzo base. Custode Giudiziario: Istituto
Vendite Giudiziarie e all’Asta s.r.l. – tel 0373.80250. Per informazioni: Avv. Silvio
Duse, Professionista Delegato, tel.: 0373.259366 – e-mail: [email protected]
eu; Tribunale di Cremona, Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari. Relazione di
stima e avviso di vendita sono pubblicati sul sito Internet www.astegiudiziarie.it
e www.astagiudiziaria.com e consultabili presso la Cancelleria.
Crema, 21 aprile 2015
Avv. Silvio Duse
TRIBUNALE DI CREMONA
Esec. Civ. R.G.E. N. 8/2011 già Tribunale di Crema - G.E. Avv. Nunzia Corini
Registro incarichi - Avv. Giuseppe Moretti
AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI (primo esperimento)
Vendita senza incanto: 16 luglio 2015, alle ore 15,30 nello studio dell’Avv. Giuseppe Moretti, professionista delegato, in Crema, Via Frecavalli, 30. Lotto unico,
in Comune di Vailate (CR), Via Giacomo Puccini, 17, appartamento posto al piano primo, costituito da ingresso, cucina, bagno, corridoio, ripostiglio, tre locali
e balcone, con annessi cantina e box ad uso autorimessa di pertinenza in corpo staccato, posti al piano terra. Trattasi di immobile con classe energetica “G”,
prestazione energetica per la climatizzazione invernale KWh/m2 246,61. Prezzo
base € 70.000,00. Offerte da depositare in bollo ed in busta chiusa, presso lo
studio del delegato Avv. Giuseppe Moretti, in Crema, Via Frecavalli, 30, entro le
ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, nella quale va inserito
l’assegno circolare, per cauzione, non trasferibile, dell’importo pari al 10% del
prezzo offerto, intestato a Tribunale di Cremona Proc. Es. Imm. N. 8/2011 R.G.E.
ex Tribunale Crema. Vendita all’incanto: 21 luglio 2015, alle ore 16,00 nello studio dell’Avvocato delegato, prezzo base € 70.000,00, offerte in aumento non
inferiori ad € 2.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo, va
depositata presso lo studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, entro le ore
12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, unitamente all’assegno circolare, come sopra indicato, dell’importo pari al 10% del prezzo base e medesima intestazione. Maggiori informazioni presso: l’Avv. Giuseppe Moretti, Tel.
0373/84938-Fax 0373/86357, e-mail [email protected]; il custode
giudiziario nominato, Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta Srl, Tel. 0373/80250,
anche per visionare l’immobile; la Cancelleria del Giudice dell’Esecuzione ove
potranno essere chieste anche informazioni relative alle generalità del debitore.
Relazione di stima, ordinanza di vendita e avviso di vendita con le modalità di
partecipazione alla vendita sono pubblicati sui siti Internet www.tribunale.cremona.giustizia.it, www.astalegale.net, www.asteimmobili.it, www.portaleaste.
com e www.publicomonline.it.
Crema, lì 23 aprile 2015
Avv. Giuseppe Moretti
TRIBUNALE DI CREMONA
Esec. Civ. R.G.E. N. 242/2011 già Tribunale di Crema - G.E. Avv. Nunzia Corini
Registro incarichi - Avv. Giuseppe Moretti
AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI (primo esperimento)
Vendita senza incanto: 16 luglio 2015, alle ore 16,30 nello studio dell’Avv.
Giuseppe Moretti, professionista delegato, in Crema, Via Frecavalli, 30, LOTTO 1, in Comune di Ricengo, Via F. Pesadori, 4, piena proprietà di cascina
lombarda a corte quadrata e composta da: A) fabbricato di civile abitazione,
con porticato antistante, posto su tre piani collegati con due scale e costituito da tre locali, lavanderia, bagno, disimpegno, ripostiglio, cantina, due locali
caldaia al piano terra; da quattro camere, due disimpegni, due bagni, cabina armadio e due locali sgombero al piano primo; da tre locali e antibagno
con bagno al piano secondo; B) fabbricati rurali con annessa corte, parte in
disuso e parte destinati a deposito di mezzi e attività agricola, costituiti da:
stalla, tre vani deposito al piano terra e fienile al piano primo con portico antistante in corpo di fabbrica staccato; due sili; alloggio bracciantile in disuso
in corpo di fabbrica staccato e costituito da: un vano e scala al piano terra e
due vani al piano primo, nonché da deposito al piano terra; altro alloggio
bracciantile in disuso in corpo di fabbrica staccato, costituito da: due vani e
scala al piano terra e due vani al piano primo oltre a porticato per ricovero
attrezzi e macchinari; tre piccole stalle e altro porticato per ricovero attrezzi e
macchinari. Prezzo base del Lotto 1, € 990.000,00. LOTTO 2, piena proprietà
di terreni agricoli in Comune di Ricengo di Ha 1.31.70 pari a pertiche milanesi
20,12 circa. Prezzo base del Lotto 2, € 70.000,00. LOTTO 3, piena proprietà di appartamento in Comune di Offanengo, posto al piano secondo del
condominio Corpo A, costituito da ingresso, soggiorno, cucina, disimpegno,
due camere, bagno e ripostiglio, con box ad uso autorimessa posto al piano
terra e antistante portico di pertinenza. Prezzo base del Lotto 3, € 90.000,00.
Quanto agli immobili di cui al Lotto 1: il fabbricato di civile abitazione di cui
al Foglio 12, Particella 10, Subalterno 501, trattasi di immobile con classe
energetica “G”, prestazione energetica per la climatizzazione invernale KWh/
m2 109,9; i fabbricati rurali di cui al Foglio 12, Particella 10, Subalterno 502 e
Particella 11, trattasi di “immobili non soggetti all’obbligo di certificazione
energetica”. Quanto agli immobili di cui al Lotto 3 trattasi di immobile con
classe energetica “G”, prestazione energetica per la climatizzazione invernale
KWh/m2 175,13. Offerte da depositare, per ogni singolo lotto, in bollo ed in
busta chiusa, presso lo studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, in Crema,
Via Frecavalli, 30, entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, nella quale va inserito l’assegno circolare, per cauzione, non trasferibile,
dell’importo pari al 10% del prezzo offerto, intestato a Tribunale di Cremona
Proc. Es. Imm. N. 242/2011 R.G.E. ex Tribunale Crema. Vendita all’incanto:
21 luglio 2015, alle ore 16,30 nello studio dell’Avvocato delegato, prezzo
base dei tre lotti: Lotto 1 € 990.000,00, Lotto 2 € 70.000,00 e Lotto 3 €
90.000,00, offerte in aumento, per ogni lotto, non inferiori ad € 3.000,00.
La domanda di partecipazione all’incanto, per ogni singolo lotto, in bollo,
va depositata presso lo studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, entro le
ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, unitamente all’assegno circolare, come sopra indicato, dell’importo pari al 10% del prezzo base
e medesima intestazione. Maggiori informazioni presso: l’Avv. Giuseppe
Moretti, Tel. 0373/84938-Fax 0373/86357, e-mail [email protected]; il custode giudiziario nominato, Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta
Srl, Tel. 0373/80250, anche per visionare l’immobile; la Cancelleria del Giudice dell’Esecuzione ove potranno essere chieste anche informazioni relative
alle generalità del debitore. Relazione di stima, ordinanza di vendita e avviso
di vendita con le modalità di partecipazione alla vendita sono pubblicati sui
siti Internet www.tribunale.cremona.giustizia.it, www.astalegale.net, www.
asteimmobili.it, www.portaleaste.com.
Crema, lì 23 aprile 2015
Avv. Giuseppe Moretti
Il Liquidatore Giudiziale propone la cessione dell’intera proprietà dei
seguenti complessi immobiliari: 1) capannone, con area di pertinenza e
tettoia in lato Nord, ubicato nella zona industriale del Comune di Credera Rubbiano, via dei Cascinotti n. 7 al prezzo base di Euro 470.000,00. 2)
capannone, con area di pertinenza e impianto fotovoltaico, ubicato nella
zona industriale del Comune di Credera Rubbiano, via dei Cascinotti n.
9 al prezzo base di Euro 1.560.000,00. 3) capannone, con annessa area
cortilizia, ubicato nel Comune di Castelleone, via Villa Gallotta di Sopra
n. 9 (ex S.S. n. 415), al prezzo base di Euro 960.000,00. Le vendite avranno
luogo il giorno 15/06/2015, presso lo studio del Liquidatore Giudiziale
in Crema, via Laris n. 7. La vendita avviene mediante la presentazione
di offerte irrevocabili d’acquisto da presentarsi in busta chiusa, presso il
medesimo Studio, entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 12/06/2015.
Per dettagli, visione della perizia di stima e informazioni si prega di contattare il Liquidatore Giudiziale al n. 0373 84126.
Tribunale di Cremona - Estratto di avviso di vendita
Esecuzione immobiliare R.G.E. n. 229/10 Ex Crema - G.E. Dott. Sieff - III°
esperimento di vendita - Lotto unico: in Comune di Monte Cremasco (CR),
via Popieluszko n. 11/E, villetta composta da seminterrato con vano cantina, piano terra con un locale e due portici, primo piano costituito da due
camere più servizi. Giardino ed autorimessa. Zona climatica E, climatizzazione 82.82 kWh/m2a (invernale); 11.34 kWh/m2a (estiva). Professionista delegato Avv. Angelica Ghezzi con studio in Crema (CR), via IV Novembre n. 10
(Tel. 0373 256326 Fax 0373 86694 e-mail [email protected]).
Custode giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta, in Ripalta Cremasca, via Vittorio Veneto n. 4 (Tel. 0373 80250 Fax 0373 82039). Vendita
senza incanto: 25 giugno 2015 ore 14.30 presso lo studio del delegato –
prezzo base: euro 112.500,00=. Offerte da depositare in bollo e busta chiusa
presso lo studio del delegato, entro le ore 12.00 del 24 giugno 2015, con
unito, a titolo di cauzione, assegno circolare non trasferibile, pari al 10% del
prezzo offerto, così intestato “Tribunale di Cremona – Procedura Esecutiva
Immobiliare n. 229/2010 ex Crema R.G.E.”. Vendita con incanto: 25 giugno
2015, ore 16.00 presso lo studio del delegato, con aumento minimo delle
offerte pari ad euro 2.500,00=. La domanda di partecipazione all’incanto,
in bollo, dovrà essere depositata presso lo studio del delegato, entro le ore
12.00 del 24 giugno 2015, con unito, a titolo di cauzione, assegno circolare
non trasferibile, pari al 10% del prezzo base, medesima intestazione. Maggiori informazioni presso il professionista delegato o presso il suindicato
Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta. Ordinanza di vendita, perizia di stima
dell’immobile ed avviso di vendita pubblicati sui siti Internet: www.tribunale.cremona.giustizia.it – www.astalegale.net – www.asteimmobili.it – www.
portaleaste.com – www.publicomonline.it.
Crema, 14 aprile 2015
Avv. Angelica Ghezzi
TRIBUNALE DI CREMONA
EX TRIBUNALE DI CREMA Sezione esecuzioni immobiliari
Esecuzione Immobiliare n. 18/12 R.G.E.
G.E. GOT Avv. Nunzia Corini
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI (II esperimento)
Professionista Delegato: Avv. Anna Scartabellati, con studio in Crema, Via
Castello, n. 1 – Vendita senza incanto 2 luglio 2015, ore 16.30 presso lo
studio del Delegato. Lotto unico: L’appartamento, posto in Comune di Vailate, Via De Gasperi n. 26 (già Via Arzago), è inserito in un complesso condominiale composto da due palazzine ed un capannone, denominato “CASE
TAZZI” ed é posto al piano secondo della palazzina “A”. L’unità abitativa
si sviluppa su una superficie lorda di mq. 68,52, ed è composta da ingresso su corridoio-disimpegno di mq 8,00, un locale adibito a cucina di mq.
12,54, un locale adibito a soggiorno di mq. 12,00, un bagno di mq. 2,86 e
una camera di mq. 10,90. L’impianto elettrico è da rifare, l’impianto idraulico
non risulta molto affidabile (se ne consiglia la sostituzione) e l’impianto di
riscaldamento è assente. L’immobile è libero da circa due anni. Dati catastali
e confini come in atti. PREZZO BASE: € 41.250,00= offerte da depositare
in bollo e busta chiusa presso lo studio dell’avv. delegato alla vendita, avv.
Anna Scartabellati, in Crema (CR), Via Castello n. 1, dal lunedì al venerdì
dalle 15.00 alle 18.00, entro e non oltre il giorno non festivo precedente
quello della vendita a pena di inefficacia, con unito assegno circolare per
cauzione pari al 10% del prezzo proposto dagli offerenti intestato a: “Tribunale di Cremona – Proc. Esec. n. 18/2012 ex Trib. di Crema”. Vendita con
incanto 3 luglio 2015 ore 16.30, presso lo studio del Delegato – PREZZO
BASE: € 41.250,00= con offerte in aumento non inferiori ad € 1.500,00=. La
domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e busta non chiusa, dovrà
essere depositata presso lo studio dell’avv. Anna Scartabellati, dal lunedì
al venerdì dalle 15.00 alle 18.00, entro e non oltre il giorno non festivo precedente quello della vendita, con unito assegno circolare come
sopra intestato, per cauzione, di €4.125,00=. L’unità immobiliare pignorata
non è soggetta all’obbligo dell’APE. Custode Giudiziario: Istituto Vendite
Giudiziarie e all’Asta S.r.l. Maggiori informazioni: presso il Professionista Delegato, Avv. Anna Scartabellati (tel. 0373.256706, e-mail: [email protected]
libero.it), la Cancelleria Esec. Immob. Tribunale di Cremona e all’Asta S.r.l.
(tel. 0373.80250). Ordinanza G.E., perizia e avviso di vendita con modalità di
partecipazione, consultabili in Cancelleria e pubblicati sui siti internet www.
tribunaledicremona.it, www.portaleaste.it, www.asteimmobili.it, www.astalegale.net, www.creditmanagementbank.eu e www.venditegiudiziali.it.
Crema lì 23 aprile 2015
(Avv. Anna Scartabellati)
TRIBUNALE DI CREMONA
(ex Tribunale di Crema)
Esecuzione Immobiliare n. 110/11 R.G.E.
G.E. GOT Avv. Nunzia CORINI
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI (III esperimento)
Professionista Delegato: Avv. Edoarda Benelli, con studio in Crema, Via
Castello, n. 1 – Vendita senza incanto 2 luglio 2015, ore 15.00 presso lo
studio del Delegato. L’immobile oggetto di esecuzione, ubicato in Comune di
Ricengo (CR) - Via G. Marconi n. 2/A, é dotato di accesso pedonale e carrale
tramite un unico cancello prospiciente la confinante strada comunale. L’appartamento, avente caratteristiche costruttive di recente realizzo (biennio
2004/2005), è parte di un complesso immobiliare denominato “LA CORTE”
ed è ubicato in zona centrale del territorio del Comune di Ricengo. L’appartamento posto al piano primo è composto da: ingresso/cottura/soggiorno,
una camera, bagno e disimpegno, per una superficie complessiva di mq
45,65. L’unità immobiliare dispone di riscaldamento autonomo con caldaia
murale interna a tenuta stagna, avente peraltro funzione di produzione di
acqua calda per i servizi igienico sanitari ed ha elementi radianti in ghisa.
L’appartamento ha la necessità di un intervento manutentivo in quanto, pur
abitato e attualmente occupato dal proprietario-esecutato, risulta privo di
qualsiasi allacciamento alle utenze di primaria necessità (acqua, gas-metano
ed energia elettrica). Il posto auto coperto è ubicato al piano terra, con piano
di calpestio a pari quota del piano del cortile interno, ha superficie utile di
circa 13,00 mq. ed una superficie catastale/commerciale di 15 mq. L’immobile
è occupato dall’esecutato. Dati catastali e confini come in atti. PREZZO BASE:
€ 24.750,00= offerte da depositare in bollo e busta chiusa presso lo studio
dell’avvocato delegato alla vendita, avv. Edoarda Benelli, dal lunedì al venerdì, dalle ore 15,00 alle ore 18,30 entro e non oltre il giorno non festivo precedente quello della vendita, con unito assegno circolare per cauzione pari
al 10% del prezzo proposto dagli offerenti intestato a: “Tribunale di Cremona
– Proc. Esec. n. 110/2011 ex Trib. di Crema”. Vendita con incanto 3 luglio 2015
ore 15.00, presso lo studio del Delegato – PREZZO BASE: € 24.750,00= con offerte in aumento non inferiori ad € 1.500,00=. La domanda di partecipazione
all’incanto, in bollo e busta non chiusa, dovrà essere depositata presso lo studio dell’avv. delegato alla vendita, avv. Edoarda Benelli dal lunedì al venerdì,
dalle ore 15,00 alle ore 18,30 entro e non oltre il giorno non festivo precedente quello della vendita, con unito assegno circolare come sopra intestato, per
cauzione, di € 2.475,00=. In ottemperanza alla deliberazione della Regione
Lombardia n. IX/2555 del 24.11.2011, si dichiara che la CLASSE ENERGETICA
dell’immobile pignorato è F, mentre l’INDICE di PRESTAZIONE ENERGETICA è
pari a EPH 151,37. Custode Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta
S.r.l. Maggiori informazioni: presso il Professionista Delegato, Avv. Edoarda
Benelli (tel. 0373.256626, fax. 0373.256636, e-mail [email protected]
it). Ordinanza G.E., perizia e avviso di vendita con modalità di partecipazione, consultabili in Cancelleria e pubblicati sul sito Internet www.tribunaledicremona.it, www.portaleaste.it, www.asteimmobili.it, www.astalegale.net,
www.creditmanagementbank.eu e www.venditegiudiziali.it.
Crema lì 23 aprile 2015
(Avv. Edoarda Benelli)
TRIBUNALE DI CREMONA EX CREMA
Esecuzione Immobiliare n. 144/11 R.G.E. - G.E. Dott.ssa Nunzia Corini
(Registro Incarichi n. 96/14)
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI (II esperimento)
Professionista Delegato: Avv. Fabrizia Sinigaglia, con studio in Crema (CR), Via XX
Settembre 86. Vendita senza incanto 23/06/2015 ore 16.00 presso lo studio
del Professionista Delegato. Unico lotto: In Comune di Vailate (CR), Via Mongiardino 9. Appartamento posto al secondo ed ultimo piano, unitamente ad
una cantina ed autorimessa poste a piano terra, inseriti all’interno di un edificio
condominiale. Occupato dai debitori. Stato di conservazione e manutenzione
normale. Dati catastali e confini come in atti.
Attestazione di certificazione energetica: Attestato di Prestazione Energetica
registrato al catasto energetico edifici regionale al codice identificativo n. 19112000060/14 in data 12/08/2014, con validità fino al 12/08/2024, attestante per
l’immobile oggetto del presente avviso, la classe energetica “F” e la prestazione
energetica per la climatizzazione invernale di 157,44 kWh/m2a.
PREZZO BASE: € 67.500,00 meno eventuali costi di sanatoria edilizia e/o regolarizzazione catastale o altre regolarizzazioni necessarie come descritto
in perizia (oltre alle imposte). Le offerte da depositare in bollo legale e busta
chiusa presso lo studio dell’avv. Fabrizia Sinigaglia entro le ore 12.00 del giorno
22/06/2015 (escluso il sabato ed i festivi), con unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo proposto intestato a: “Procedura Esecutiva Immobiliare n. 144/11 R.G. – Tribunale di Cremona ex Crema”. Vendita con incanto
23/06/2015 ore 16.30 innanzi al professionista delegato avv. Fabrizia Sinigaglia
in Crema, presso il suo studio. PREZZO BASE: € 67.500,00 meno eventuali costi
di sanatoria edilizia e/o regolarizzazione catastale o altre regolarizzazioni necessarie come descritto in perizia (oltre alle imposte), con offerte in aumento sul
prezzo base non inferiori a Euro 2.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo legale, dovrà essere depositata presso lo studio dell’avv. Fabrizia
Sinigaglia entro le ore 12.00 del giorno precedente la vendita (escluso il sabato
ed i festivi), unitamente all’assegno circolare come sopra intestato per cauzione
pari al 10% del prezzo base.
Custode Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta srl – tel. 0373.80250.
Per informazioni: Avv. Fabrizia Sinigaglia, Professionista Delegato, tel.
0373/256451– e-mail: [email protected]; Tribunale di Cremona, Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari. Relazione di stima e avviso di vendita sono
pubblicati sul sito Internet www.tribunaledicremona.it; www.portaleaste.it;
www.asteimmobiliari.it; e www.astelegale.net; e consultabili presso la Cancelleria.
Crema, 8/4/2015
Avv. Fabrizia Sinigaglia
TRIBUNALE DI CREMONA EX CREMA
Esecuzione Immobiliare n. 206/11 R.G.E. - G.E. Dott.ssa Nunzia Corini
(Registro Incarichi n. 107/14)
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI - SECONDO ESPERIMENTO
Professionista Delegato: Avv. Fabrizia Sinigaglia, con studio in Crema (CR),
Via XX Settembre 86. Vendita senza incanto 30/06/2015 ore 16.00 presso lo studio del Professionista Delegato. Unico lotto: In Comune di Vailate
(CR), Via Zambelli 44. Casa d’abitazione al piano terra, primo e secondo,
con locale sottotetto non utilizzabile. Non occupato e senza contratto di locazione. Box garage interrato. Attestazione di certificazione energetica:
Attestato di Prestazione Energetica registrato al catasto energetico edifici
regionale al codice identificativo n. 19112 – 000031/12 in data 4/04/2012,
con validità fino al 4/04/2022, attestante per l’immobile oggetto del presente avviso, la classe energetica “G” e la prestazione energetica per la climatizzazione invernale di 378.28 kWh/m2a. PREZZO BASE: € 41.250,00 meno
eventuali costi di sanatoria edilizia e/o regolarizzazione catastale o altre
regolarizzazioni necessarie come descritto in perizia (oltre alle imposte). Le
offerte da depositare in bollo legale e busta chiusa presso lo studio dell’avv.
Fabrizia Sinigaglia entro le ore 12.00 del giorno 29/06/2015 (escluso il sabato
ed i festivi), con unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo
proposto intestato a: “Procedura Esecutiva Immobiliare n. 206/11 R.G.E.
– Tribunale di Cremona ex Crema”. Vendita con incanto 30/06/2015 ore
16.30 innanzi al professionista delegato avv. Fabrizia Sinigaglia in Crema,
presso il suo studio. PREZZO BASE: € 41.250,00 meno eventuali costi di
sanatoria edilizia e/o regolarizzazione catastale o altre regolarizzazioni necessarie come descritto in perizia (oltre alle imposte), con offerte in aumento
sul prezzo base non inferiori a Euro 1.500,00. La domanda di partecipazione
all’incanto, in bollo legale, dovrà essere depositata presso lo studio dell’avv.
Fabrizia Sinigaglia entro le ore 12.00 del giorno precedente la vendita (escluso il sabato ed i festivi), unitamente all’assegno circolare come sopra intestato per cauzione pari al 10% del prezzo base. Custode Giudiziario: Istituto
Vendite Giudiziarie e all’Asta srl – tel. 0373.80250. Per informazioni: Avv.
Fabrizia Sinigaglia, Professionista Delegato, tel. 0373/256451– e-mail: [email protected]; Tribunale di Cremona, Cancelleria delle Esecuzioni
Immobiliari. Relazione di stima e avviso di vendita sono pubblicati sul sito
Internet www.tribunaledicremona.it; www.portaleaste.it; www.asteimmobiliari.it; e www.astelegale.net; e consultabili presso la Cancelleria.
Crema, 16/04/2015
Avv. Fabrizia Sinigaglia
TRIBUNALE DI CREMONA
Es. imm. N. 9/2011 R.G.E. ex Tribunale di Crema,
Reg. Incarichi N. 31/14 - G.E. Dott. Sieff
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI - III esperimento
Vendita senza incanto: 23 giugno 2015 ore 16.00 presso lo studio del
delegato avvocato Giulia Bravi in Crema, via del Ginnasio 15.
LOTTO A: Comune di Crema (CR) Via Vittorio Veneto n. 2/C: appartamento in Condominio di quattro unità, non del tutto ultimato posto al
piano secondo e terzo con annessa autorimessa al piano terra. CERTIFICAZIONE ENERGETICA DELL’IMMOBILE L’immobile non necessità dell’attestato A.P.E. Il prezzo base è di € 59.062,50=.
LOTTO B: Comune di Crema (CR) Via Vittorio Veneto n. 2/C: appartamento in Condominio di quattro unità, non del tutto ultimato posto al
piano secondo e terzo con annessa autorimessa al piano terra. CERTIFICAZIONE ENERGETICA DELL’IMMOBILE L’immobile non necessità dell’attestato A.P.E. Il prezzo base è di € 67.500,00=.
LOTTO C: Comune di Crema (CR) Via Vittorio Veneto n. 2/C: appartamento in Condominio di quattro unità, non del tutto ultimato posto al
piano primo con cantina e annesso posto auto al piano terra. CERTIFICAZIONE ENERGETICA DELL’IMMOBILE L’immobile non necessità dell’attestato A.P.E. Il prezzo base è di € 28.125,00=.
LOTTO D: Comune di Vaiano Cremasco (CR) Via Medaglie d’Argento n.8:
immobile in corso di edificazione in forza del permesso di costruire rilasciato in data 12.01.2007 dal Comune di Vaiano Cremasco. L’immobile è formalmente in regola con le normative di legge vigenti. I dati
catastali si riferiscono allo stato dei luoghi antecedente la demolizione.
CERTIFICAZIONE ENERGETICA DELL’IMMOBILE L’immobile non necessità
dell’attestato A.P.E. Il prezzo base è di € 42.187,50=.
Custode Giudiziario è l’Istituto Vendite Giudiziarie, Via Vittorio Veneto, 4,
Ripalta Cremasca, tel. 0373/80250, e-mail [email protected] Le offerte d’acquisto dovranno essere presentate in bollo
e busta chiusa presso lo studio del Delegato Avv. Giulia Bravi sito in
Crema, Via del Ginnasio n.15, entro le ore 12.00 dell’ultimo giorno non
festivo precedente la vendita, nei giorni dal Lunedì al Venerdì dalle ore
09.30 alle ore 12.00 (escluso sabato e festivi), unitamente ad assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo offerto, non trasferibile intestato
alla procedura esecutiva immobiliare n. 9/2011 R.G.E. Tribunale di Cremona
ex Crema. Vendita con incanto: 24 giugno 2015 ore 16.00 presso lo studio del delegato avvocato Giulia Bravi in Crema, via del Ginnasio 15. Il prezzo base è di € 59.062,50= per il LOTTO A, offerte in aumento non inferiori ad € 5.000,00=; di € 67.500,00= per il LOTTO B, offerte in aumento
non inferiori ad € 5.000,00=; di € 28.125,00= per il LOTTO C, offerte in
aumento non inferiori ad € 3.000,00=; di € 42.187,50= per il LOTTO D,
offerte in aumento non inferiori ad € 3.000,00=. La domanda di partecipazione all’incanto, sottoscritta ed in carta da bollo, dovrà essere depositata
presso lo studio del Delegato Avv. Giulia Bravi sito in Crema, Via del Ginnasio
n.15, entro le ore 12.00 dell’ultimo giorno non festivo precedente la vendita,
nei giorni dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09.30 alle ore 12.00 (escluso sabato
e festivi) e dovrà contenere le indicazioni di cui sopra. Gli offerenti dovranno
prestare cauzione di importo pari al 10% del prezzo base con assegno circolare, non trasferibile, intestato come sopra, che dovrà essere depositato
con la domanda di partecipazione all’incanto presso lo Studio del Delegato.
La relazione di stima è pubblicata sui siti Internet www.tribunale.cremona.
giustizia.it, www.astalegale.net, www.asteimmobili.it, www.portaleaste.
com, www.publicomonline.it e www.crema.astagiudiziaria.com, unitamente all’ordinanza di vendita e al presente avviso di vendita. La presentazione
dell’offerta implica la conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata
di quanto contenuto nella relazione peritale e nei suoi allegati, agli atti del
fascicolo processuale, nonché dell’ordinanza e dell’avviso di vendita. Ogni
ulteriore informazione potrà essere richiesta dagli interessati all’Avvocato
Delegato, presso il proprio studio, Tel. 0373/259128 – Fax 0373/84768 – email [email protected], o presso la Cancelleria del Tribunale di Cremona, nonché presso il Custode Giudiziario.
Crema, 10.04.2015
Avv. Giulia Bravi
sabato 2 maggio 2015
31
Gli annunci di questa rubrica sono gratuiti (con foto) per le persone che festeggiano le nozze di diamante (60 anni) e più e i 95 anni e oltre. Tutte le altre ricorrenze sono a pagamento: per gli auguri,
lauree, ringraziamenti e simili, senza foto € 1,00 a parola, con foto € 35,00; per i festeggiamenti di classe € 80,00; per i matrimoni, gli anniversari di matrimonio e le quattro generazioni (con foto)
€ 55,00. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente ogni inserzione non consona alla linea del giornale. Gli annunci saranno pubblicati fino a esaurimento dello spazio disponibile.
FIOCCO ROSA
Grande festa in casa Lucchi per la
RIPALTA NUOVA: 45 ANNI DI NOZZE
GATTOLINO: 80 PRIMAVERE!
Mercoledì 6 maggio la cara
Maria Assunta Testa festeggerà
con gioia il suo ottantesimo compleanno. A lei giungano gli auguri
più affettuosi per altri meravigliosi traguardi da Michael, Manuel,
Eleonora, Serena, dal figlio, dalle
figlie, dai generi e dalla nuora,
da Nicoletta, Marzia e Angelo.
Un caloroso augurio dal marito
Francesco. Buon compleanno.
nascita della piccola Sofia avvenuta il
27 aprile. Auguriamo alla tenera neonata tutto l’amore di cui ha bisogno.
Davide, Emanuela, Lucia, Alberto e nonna Graziella.
S. MARIA DELLA CROCE 2-5-2015
Giacomina e Pasquale Brambini, giovedì 30 aprile hanno festeggiato il loro anniversario di matrimonio. Sono passati 45 anni dal
giorno del vostro sì, anni che oggi sembrano trascorsi come un soffio
di vento ma in realtà raccontano, ogni giorno, di una vita passata
sempre insieme con tanti momenti di gioia. Dai figli Emanuele e Anna
Maria gli auguri più sinceri e affettuosi per il prestigioso traguardo
che insieme avete raggiunto e l’augurio che questo vostro cammino
possa proseguire in felicità e salute per molti anni ancora.
ROVERETO: 35 ANNI DI MATRIMONIO
OFFANENGO: NOZZE DI SMERALDO
Cari Alessandro ed Eswari oggi 2 maggio vi unirete davanti a
Dio nel vincolo del matrimonio. Siamo felici per voi e vi auguriamo tanta gioia e serenità per una lunga vita insieme.
Mamma, papà, Teresa, Emanuele e il nipotino Gabriele.
Lo
sp
pic azio
col per
i an i tu
nu oi
nci
Tanti auguri ai coniugi Emilia e Nilo Doneda che lunedì 27
aprile hanno festeggiato i loro 35 anni di matrimonio. Felicitazioni per il loro anniversario dai figli Fabio, Diego con Anna e il
piccolo Gabriele, da Graziella e da tutta la famiglia.
OFFANENGO 1° MAGGIO 2015
Oggetti Smarriti
Trovato paio di CHIAVI LANCIA in zona Porta
Ombriano. Il proprietario
può passare presso i nostri
uffici. ☎ 0373 256350
Nel giorno lunedì 27
aprile è stata SMARRITA una FEDE NUZIALE
con nome e data all’interno.
Smarrita in zona liceo artistico Bruno Munari e parcheggio del supermercato Simply
☎ 331 9464922
Arredamento
e accessori per la casa
VENDO CAMERA
da letto completa, in buone
condizioni, composta da armadio 6 ante color ghiaccio
più comò con specchio, due
comodini e letto matrimonia-
Giovedì 30 aprile Cesarina Arpini e Bernardo Simonelli hanno festeggiato con gioia i 55 anni di vita matrimoniale. A loro
giungano gli auguri più cari e sinceri per altri meravigliosi traguardi insieme, dai figli Santina, Giancarlo e Loredana, dai generi, dalla nuora e dai nipoti. Buon anniversario!
le completo. Vendo a € 600
trattabili ☎ 0373 82370
VENDO VETRINETTA in noce di Vittorio Griffoni 87x31x170h con vetri su
tre lati e 5 ripiani. Vendo a €
750 ☎ 340 7786608
VENDO CLIMATIZZATORE fisso della Vortice
12000 BTU con pompa di
calore a € 200
☎ 348 1221255
Varie
VENDO FORNELLO
a gas, 4 fuochi, piano in cristallo, valvole di sicurezza,
usato pochissimo a € 70.
☎ 320 0672038
Cicli e motocicli
VENDO BICICLETTA
rosa da bambina dai 3 ai 5
anni a € 30 ☎ 320 0672038
AUGURI
MAMMA
SERGNANO: NOZZE DI DIAMANTE
Venerdì 1° maggio Maria e Angelo hanno festeggiato i 50 anni
di vita insieme. Tanti auguri da Simona, Davide, Marta, Andrea,
Chiara, Francesco, Sofia, Alessandro, Luca e Maria.
Hai una carrozzina,
un passeggino, un lettino
ancora in buono stato?
Portalo al Centro
di Aiuto alla Vita
Ogni venerdì
dalle ore 15 alle 17
Casa della Carità
viale Europa, 2/A - Crema
Rovena Darilli ed Erminio Gatti, che il vostro grande amore
possa proseguire per molti anni ancora. Auguri da tutti i vostri
famigliari.
sabato 9 maggio
aspettiamo tutte le persone
che ci hanno inviato
le fotografie
e che saranno pubblicate
in uno SPECIALE, a ritirare
L’OMAGGIO PER LA MAMMA
Vi aspettiamo sabato 9 maggio
in via Goldaniga 2 Crema
dalle ore 9 alle 12
DETRAZIONE FISCALE DEL
65% SU TUTTE LE TENDE DA SOLE E PERGOLE
SCONTO DEL 20%
IN OMAGGIO
MOTORE - SENSORE SOLE E VENTO
IMPIANTO ELETTRICO
o in alternativa
POSA IN OPERA GRATUITA IVA 22% COMPRESA
CREMA (CR) - PIAZZA FULCHERIA, 2 • TEL. 0373 202868
[email protected]
www.bergamaschitende.com
32 sabato 2 maggio 2015
FRANCO AGOSTINO TEATRO FESTIVAL
SARANNO 9
I GRUPPI DELLE
SECONDARIE
DI 1° GRADO
IN CONCORSO
E 7 QUELLI DELLE
SECONDARIE
DI 2° GRADO.
I GIORNI
DI ‘SFIDA’ IL 20
E IL 21 MAGGIO
Il concorso: una
‘teatral tenzone’
di MARA ZANOTTI
S
iamo a una ventina di giorni dalla rassegna-concorso del Franco Agostino Teatro Festival, manifestazione che si è articolata in attività laboratoriali, concerti, seminari, formazione, concorsi letterari e molto di più a
Crema, in Italia e in Europa nell’arco dell’intero anno.
Eppure fulcro del FATF è e rimarrà il concorso che porta sul palco del
San Domenico ragazzi delle secondarie di 1° e di 2° gado in una sana
competizione: a colpi di battute, scenografie, costumi, attori e testi, i gruppi
partecipanti si contedono in teatral tenzone i premi del Festival che tanto
sarebbe piaciuto a Franco Agostino, dal quale questa splendida iniziativa
di ragazzi per ragazzi, prende il nome. Gloria Angelotti, da sempre preisdente del FATF, ha aperto la presentazione del concorso con una lunga e
dovuta serie di ringraziamenti a tutti coloro che, nonstante il difficile momento che si trascina ormai da anni, continua a portare lustro a Crema: un
grazie dunque al main sponsor gelateria Bandirali – che per altro ospitava
la conferenza stampa – e al suo titolare sig. Mauro per avere creduto nel
Festival al quale offre nientemeno che il gelato FATF, quest’anno particolarmente gustoso fatto di crema di vaniglia, mandorle e ciccolato fondente e
racchiuso nella coppetta che riporta i tipici disegni del Festival firmati da
Emanuele Luzzati; e ancora gratitudine al comitato Soci Coop Crema che
offrirà ai ragazzi pizze... già tagliate!. Tante le associazioni che hanno messo a disposizione tavoli, sedie, e tutto ciò che serve ad accogliere al meglio
non solo i 7 gruppi teatrali di ragazzi delle scuole secondarie di 2° grado e
i 9 gruppi di quelle di 1° grado che il 20 e 21 maggio saliranno sul palco,
ma anche gli oltre 400 membri della giuria popolare che affiancherà quella
tecnica nei giudizi che individueranno i vincitori. A quest’ultimi due grandi possibilità si aprono, la certezza di portare il loro spettacolo al Piccolo
di Milano e la concreta possibilità di volare a Parigi dove esibirsi nientemeno che all’Operà. Davvero molte le realtà che sostengono il Festival: la
stessa Fondazione San Domenico, rappresentata dal consigliere Antonio
Chessa, il Comune di Crema la cui portavoce è stata l’assessore al Bilancio
Morena Saltini, i Pantelù, il Polo Informatico di Crema che trasmetterà in
streaming l’intera manifestazione nonché le istituzioni (Camera dei Deputati, Senato della Repubblica, Regione Lombardia fra i patrocinatori)
e Fondazione Cariplo, Bandirali Gelateria, Gran Rondò, Coop Lombardia e Vimercati B&B tra gli sponsor. Infine uno speciale ringraziamento al
gruppo di ex docenti che durante l’anno scolastico si è recato nelle scuole
per formare i ragazzi che faranno parte della giuria popolare, dunque non
solo dei semplici spettatori, ma platea competente e, si auspica, pubblico
di domani di tutti i teatri, a partire dal San Domenico di Crema. Sul palco
saliranno gruppi sia del territorio (Spino d’Adda per le secondarie di 1°
grado e dell’Artistico Munari per quelle di 2° grado) che da altre parti d’Italia e dall’estero (Francia e Svezia): il FATF è bandiera di Crema nel mondo!
INTERCULTURA
L
ili dall’Ungheria, Luana dal Portogallo, Miguel dall’Honduras e Te
dalla Nuova Zelanda sono alcuni degli studenti attualmente ospiti di
famiglie del Lodigiano e del Cremasco grazie a un programma di scambio
tra Paesi. Intercultura, associazione Onlus ed ente morale sotto l’alta tutela
del Ministero degli Esteri, dal 1955 si occupa di promuovere e organizzare
scambi di soggiorno per studenti italiani in paesi stranieri e viceversa. Mandare un proprio figlio all’estero per un anno presso una famiglia ospitante o
accogliere nella propria casa un ragazzo proveniente da un paese straniero
è un’esperienza che cambia la vita, sia di chi ospita sia di chi è ospitato e
consente ai giovani di maturare e di sentirsi “cittadini del mondo”. Il dialogo tra i popoli, la conoscenza reciproca e il rispetto delle culture diverse
dalla nostra passano anche attraverso l’esperienza offerta da Intercultura:
il rispetto e la collaborazione tra i popoli della Terra e la pace nel Mondo
vengono costruiti tramite l’accoglienza nelle nostre famiglie di questi giovani. Chi fosse interessato a conoscere le attività del Gruppo Intercultura di
Lodi-Crema, può scrivere all’indirizzo [email protected]
1° MAGGIO: è anche la festa di S. Pampuri
E
rminio Pampuri nasce a Trivolzio, nel 1897. In tenera età
perde la madre a causa di una malattia e il padre in un
incidente stradale. Si trasferisce dagli zii a Torino. Frequenta il
ginnasio a Milano, e il liceo a Pavia. Mostra fin da giovane il
desiderio di divenire medico, e nel 1915 si iscrive alla Facoltà
di Medicina all’Università di Pavia. Nel 1917 viene chiamato
alle armi, e presta servizio come caporale nel Corpo di Sanità, in un ospedale a Caporetto. Durante la guerra mostra una
grande attenzione nella cura dei feriti, e viene promosso sergente. Prima di essere congedato riprende gli studi e si laurea
con il massimo dei voti. Diviene medico condotto a Morimondo, un piccolo paesino vicino alla città natale. Il servizio agli
ammalati, condotto con generosa carità e l’assidua preghiera
lo avvicinano alla vocazione religiosa nell’aiuto ai poveri e ai
sofferenti. Nel 1927 veste l’abito nell’ordine ospedaliero del
“Fatebenefratelli” e prende il nome di Riccardo. Si sposta a
Brescia, all’ospedale Sant’Orsola, dove si dedica interamente
agli ammalati e alla formazione dei confratelli. Muore il 1°
maggio del 1930, tenendo tra le mani il crocifisso. Penso che la
figura di questo Santo possa essere tuttora attuale, specie per
la sua vocazione, intesa come ricerca e scoperta del proprio
ruolo nel mondo e della via da seguire. In particolare poichè
quest’uomo è stato in grado di mostrare il proprio talento e le
proprie attitudini nei contesti in cui è cresciuto (basta pensare
per esempio all’esperienza vissuta durante la guerra), e in cui
ha sicuramente dato prova di maturità nel sapersene servire.
La scoperta della propria vocazione nel mondo lavorativo è
un tema molto vicino a noi giovani. In Riccardo poi la fede
ha fatto fruttare il seme della carità. Leggendo la biografia di
quest’uomo mi avevano colpito la carità e la vocazione ispirata al suo talento e sostenuta dal Vangelo.
M.T. (III Liceo Racchetti-Da Vinci)
I molti relatori alla conferenza
stampa di martedì mattina
presso la gelateria Bandirali
per la presentazione della
Rassegna-concorso del FATF
2015
Una scuola in movimento...
CR.FORMA: Learning Week alla grande!
C
resce l’attesa per la prima
marcia non competitiva
dell’Istituto Comprensivo Crema Uno, in programma sabato
prossimo 9 maggio con il patrocinio dell’Ac Crema 1908.
La partenza – scaglionata dalle 14.45 alle 15.15 per evitare
problemi viabilistici – avverrà
dal parco pubblico di viale S.
Maria della Croce con arrivo ai
giardini di Porta Serio intorno
alle 17.30, per un totale di quasi 5 km. Il costo del biglietto è pari a
2 euro (con partecipazione al sorteggio di ricchi premi). I ticket si
possono acquistare presso la sede dell’Ac Crema in via G. Di Vittorio (dal lunedì al venerdì, ore 9-12 e 16-18), oppure dalle 14.30
nella stessa giornata della manifestazione alla partenza. Il ricavato verrà utilizzato a sostegno dell’attività didattica dell’Istituto.
Premi speciali andranno alla classe più numerosa presente, alla
più collaborativa nella vendita dei biglietti, ai gruppi dei nonni e
del personale scolastico più numeroso.
Per tutti la maglietta dell’evento, offerta dalla società nerobianca cittadina. Per info [email protected] “Obiettivo
è aggregare i tre ordini di scuola – infanzia, primaria, secondaria di primo grado – promuovendo la partecipazione di tutti i
plessi del nostro Istituto. Il progetto riunirà le diverse generazioni, insieme per le strade della nostra città a testimoniare collaborazione, condivisione e senso di appartenenza”, spiegano
gli organizzatori.
“Per me l’idea di camminare tutti insieme per la città è davvero bellissima, innanzitutto perché sarà un’occasione per stare
bene, crescere in salute e serenità poi anche perché camminando
potremmo scoprire (magari) monumenti o angoli storici che non
conoscevamo! Sarà una giornata divertente”, scrive Alice di IV.
“Non vedo l’ora che arrivi il 9 maggio, giorno della marcia! All’inizio guarderò i palloncini volare in alto nel cielo. Staremo tutti
insieme, cammineremo a lungo... sono molto emozionata”, gli fa
eco Anita di II. Lavinia di I, invece, non vede l’ora “di partecipare
alla marcia per passare un pomeriggio all’aria aperta con i miei
amici”. E Ruggero di V che ne pensa? “Che bello! Finalmente conosceremo altri bambini che frequentano scuole diverse dalla nostra. Sarà un pomeriggio divertente e diverso dal solito!”. Niente
scuse, dunque, tutti, ma proprio tutti in marcia!
LG
L
unedì 4 maggio alle ore 16,
presso l’Aula Magna del liceo
linguistico Racchetti-Da Vinci di
viale Santa Maria si terrà l’evento
conclusivo del progetto, patrocinato dal Comune di Crema, Verso
Expo 2015. Parteciperanno il dirigente scolastico dell’istituto, prof.
Celestino Cremonesi, i docenti e
i collaboratori scolastici, i genitori degli alunni coinvolti, alcuni
rappresentanti del “Centro Ricerca Alfredo Galmozzi”, i titolari
delle attività enogastronomiche
locali sponsor e parte attiva dell’iniziativa e, quale ospite d’onore,
la giornalista e scrittrice Roberta
Schira. Il pomeriggio sarà denso
di avvenimenti. L’evento centrale
è la sfida gastronomica tra le 13
classi che hanno aderito al progetto e che presenteranno a una giuria di esperti i loro piatti, ricette
elaborate per esprimere al meglio
l’identità di ogni gruppo classe e
cucinate poco prima dai giovani
‘masterchef ’ in vere e proprie cucine e laboratori artigianali messi
a disposizione dagli sponsor. Il dirigente scolastico presenterà alla
stampa e ai presenti il progetto,
e di seguito sarà possibile vedere
i lavori di carattere interdisciplinare svolti da ogni classe come
N
uova edizione della “Learning Week” per il Cr.Forma, a
Londra dal 13 al 18 aprile. Anche questa seconda esperienza è andata benissimo, sia per i ragazzi sia per i professori
accompagnatori compresa la dirigente Anna Acerbi. Come si
ricorderà il finanziamento deriva da un bando emanato da Culture, identità e autonomie della Regione Lombardia per gli anni
formativi 2013/2014 e 2014/2015.
Il bando individua 5 aree d’intervento articolate in due linee
d’azione ciascuna: successo formativo, educazione alla cittadinanza e ai diritti umani, orientamento, bisogni educativi speciali e transnazionalità. Cr.Forma Crema ha presentato una proposta progettuale sull’area d’intervento n. 5 (transnazionalità).
Il progetto è una settimana di studio, apprendimento, acquisizione di esperienze e di sviluppo di relazioni in modalità intensiva a Londra: il percorso ha una durata di 6 giorni per un totale
di 40 ore di lezione. Nella settimana londinese i 25 ragazzi hanno frequentato il College of North West London, confrontando
il modello lombardo della formazione professionale con quello
inglese mediante attività laboratoriali, attività d’aula con tecnologia e autotronica e visita didattica al patrimonio scientifico
europeo racchiuso nel Science Museum di Londra. Per 15 ore,
invece, hanno frequentato la Oxford House College, approfondendo tematiche quali la green economy, sistema scolastico,
l’unione europea e ricerca attiva al lavoro.
“Un grazie va alla prof.ssa Chiara Capetti, tutor del gruppo e
alla co-docente Roberta Rossi, senza le quali il futuro europeo
di Cr.Forma non sarebbe realizzabile”, afferma la preside. Un
ringraziamento anche a Cts Crema, al CNWL di Londra nella
figura di Tim Bury che ha compreso l’importanza e la valenza
di questo progetto, all’OHC di Londra nelle figure di Chris Eaton e Mike Whyte che hanno reso interessanti e stimolanti le
lezioni pomeridiane di economia, gestione d’impresa e storia.
Luca Guerini
LICEO RACCHETTI-DA VINCI
Progetto Verso Expo
2015: la fase finale!
LUNEDÌ 4 SFIDA
GASTRONOMICA
FRA LE 13 CLASSI
PARTECIPANTI
parte delle attività didattiche di
eccellenza: tra questi la Storia
dell’Expo curata da un alunno
della classe IV C sotto la guida
della professoressa Barboni; la coreografia della classe IV D a cura
della professoressa Bertolotti; la
proiezione dei filmati realizzati
dalla classe II C.
Elemento fondamentale del
progetto è il coinvolgimento di
piccole, ma significative realtà
enogastronomiche della tradizione cremasca: obiettivo dell’iniziativa è infatti stabilire un legame
con il territorio, per conoscerne
la cultura e l’economia, entrando
in contatto con le attività produttive legate al “cibo”. Partecipano
come sponsor: l’agriturismo Le
Garzide, la Drogheria Tea Shop
Camelia, la panetteria-gastronomia Spreafico, la panetteria
Marazzi, la pasticceria Denti, la
pasticceria Radaelli, la salumeria
Scandelli, il ristorante Mei e l’associazione VOG, movimento ispirato alla cultura del buon vivere.
Il progetto si è articolato in diversi momenti: nel mese di ottobre ciascun consiglio di classe lo
ha approvato mentre a dicembre
si è tenuta la prima fase operativa
per l’individuazione della specifica fisionomia del gruppo classe
(punti di forza, identità o limiti).
Nei mesi di gennaio-febbraio
è stata messa a punto la ricetta
tramite una ricerca storica degli
ingredienti costitutivi e caratterizzanti con conseguente realizzazione di un manifesto pubblicitario del piatto realizzato e la
scelta di un’opera d’arte icona/
testimonial del piatto ideato con
la definizione degli ingredienti e
delle loro caratteristiche nutritive, quindi la traduzione in lingua
straniera della ricetta.
Infine, prima dell’appuntamento di lunedì prossimo, nei mesi di
marzo-aprile docenti esterni al
progetto hanno valutato in scala 1-10 i singoli lavori, con conseguente pubblicazione di una
classifica con i punteggi parziali
riportati da ciascun gruppo classe.
Dopo avere contattato gli esercenti locali disponibili a svolgere il ruolo di giurati e a offrire il
proprio locale come location in
cui realizzare il piatto non resta
che attendere il responso finale di
questa incredibile corsa gastronomica... aspettando Expo, che ormai ha aperto i battenti!
M. Zanotti
33
SABATO 2 MAGGIO 2015
Scuola
Monteverdi:
Mozart!
S
abato sera scorso, nella Chiesa
Parrocchiale di Capergnanica,
si è svolto il secondo concerto della rassegna concertistica 20diMUSICA Primavera 2015, organizzata
dalla Scuola di Musica Claudio
Monteverdi di Crema in occasione
dei suoi vent’anni di attività. Protagonisti Viviana Carniti e Paola
Tezzon violini, Federico Lugarini
violoncello, Alberto Ferrari contrabbasso, Simone Della Torre
organo. Molto interessante il programma dedicato interamente a
Wolfgang Amadeus Mozart: Sonate da chiesa, Fantasie e Duetti.
Attraverso queste diverse composizioni e soluzioni strumentali
è sempre possibile riconoscere e
apprezzare la caratteristica scrittura del compositore salisburghese,
la genialità e creatività di Mozart
anche nella sua capacità di fare
“sintesi”. Le Sonate da Chiesa, che
a Salisburgo era prassi eseguire
prima dell’Epistola, mostrano uno
straordinario senso di eleganza e
di equilibrio nel far dialogare, in
maniera ora patetica e ora scherzosa, le diverse anime dell’ensemble,
in primis i due violini e l’organo
concertante nella K336. Caratteristici i Duetti allo specchio e il Canone
inverso, per violini, che coniugano
dei giochi logici con la splendida
cantabilità dei temi, le trascrizioni
originali di Mozart del Viaggio in
Slitta e l’incredibile Fantasia per organo. Prossimi appuntamenti 20diMUSICA domenica 17 maggio ore
19 chiesa di San Giacomo Solisti
e formazioni di musica da camera
della Monteverdi.
di MARA ZANOTTI
V
iene aperta oggi, senza particolari inaugurazioni ufficiali, ma con molta ‘curiosità’
seminata qua e là per tutto il
percorso del Civico Museo cittadino, la mostra Tentazioni in
scatola, cremolitografie dal 1860 al
1940 a cura di Attilio Bianchi e
Dolores Denti. Una ottantina
di scatole che, nel tempo che fu,
contenevano delizie dolciarie o
comunque cibo che rimanda immediatamente il pensiero di noi
contemporanei a Expo, l’Esposizione Internazionale inaugurata
ieri e dedicata appunto al concetto dell’alimentazione. La nostra
città, tra le diverse iniziative ha
anche inserito questa intelligente escursione nel mondo delle
scatole di latta di biscotti e caramelle, quelle di nonni, bisnonni
e trisavoli raccolte con tanta
passione dai coniugi Bianchi, in
particolare dalla moglie sig.ra
Dolly Denti. Le scatole in latta
cromolitografata si diffondono
sul finire del 1800 e ricoprono
un ruolo importante nella storia
industriale del tempo. Ricche di
colori e decori erano contenitori ma anche vettori pubblicitari,
Il cibo nell’arte: una lettura
artistica di Expo 2015
G
rande protagonista di Expo 2015, il cibo è anche il soggetto
principe delle oltre cento opere esposte alla mostra bresciana di Palazzo Martinengo (fino al 14 giugno). Alludendo all’arte
come cibo e nutrimento dell’anima, la rassegna corona metaforicamente la lunga serie degli epiteti che l’evento milanese ha
riservato al cibo nel proprio incalzante spot pubblicitario (attraverso la voce di Antonio Albanese).
Il percorso della mostra si presenta come una sorta di menu
da esplorare attraverso dieci sezioni tematiche, i cinque sensi
allertati da immagini invitanti che ne sollecitano le diverse competenze grazie a formaggi stagionati che sembrano veri, pesche
vellutate da toccare, prelibatezze che stuzzicano il gusto.
Da I mangiatori di ricotta di Vincenzo Campi, pioniere di un
genere che ebbe straordinaria fortuna in terra lombarda alla fine
del Cinquecento (e che forse poteva essere meglio rappresentato,
data la forte presenza di sue opere nelle collezioni braidensi), il
percorso perlustra l’amore per la cucina nei secoli, soprattutto in
riferimento all’attenzione per gli alimenti e le loro implicazioni
simboliche (i fagioli afrodisiaci, i gamberi insidiosi, i formaggi
cibo pregiato per le tavole sontuose o scarto di lavorazioni casearie per le classi inferiori).
La fortuna di tale gamma figurativa è da leggere in relazione
al successo di quel genere letterario che, grazie alla ‘satira contro
il villano’, aveva posto l’ingordigia – e quindi il cibo – in cima ai
vizi di cui i rozzi e i contadini si macchiavano. Forse anche per
questo motivo la cultura ufficiale della fine del Cinquecento riteneva queste opere meno prestigiose dei quadri a tema religioso.
Ma gli alimenti e le pietanze, elaborati o appena raccolti, continuano a interessare il mondo dell’arte anche nei secoli successivi, dove costantemente viva si conferma anche l’attenzione per le
tradizioni gastronomiche regionali, sempre con rappresentazioni
fortemente estetizzanti.
A rappresentarle in mostra, opere di Baschenis, Ceruti, Bellei,
Marten de Vos, Chimenti, Ruoppolo, Longoni, Morbelli, Tallone, Segantini, De Chirico, De Pisis e molti altri ancora (grande
assente il Caravaggio: La canestra dell’Ambrosiana è così vicina!). Illustrando mercati e dispense, tavole imbandite di salumi e
formaggi, selvaggina da penna e da pelo, dolci, vino e liquori in
quantità, l’arte è qui a dimostrare che tutto può nutrire l’immaginazione umana, la quale è indubbiamente (e pittoricamente)
onnivora.
Interessante è anche il repertorio di stoviglie, pentolame, porcellane, panieri, canestri e cristalleria che arricchisce le composizioni pittoriche, allo scopo di accompagnare, contenere e presentare al meglio il cibo come protagonista.
Altrettanto credibile è la lettura che l’arte contemporanea è
in grado di attivare sul cibo, da collocare criticamente tra i prodotti della civiltà dei consumi (nel percorso concettuale di Piero
Manzoni con i suoi Achrome), nel nuovo capitalismo della strada
delle industrie alimentari (con le note serigrafie Campbell’s Soup
di Warhol) o nella ricerca spaziale di Lucio Fontana (accostata
a una prova che Renato Guttuso ha realizzato per la Vucciria di
Palermo, 1974).
La mostra è stata organizzata dall’Associazione Amici di Palazzo Martinengo ed è patrocinata da Expo 2015.
Silvia Merico
Per saperne di più: la mostra si tiene a Brescia, Palazzo Martinengo, via Musei, 30 fino al 14 giugno; info-line e prenotazioni tel. 030-5785122, www.ticket.it/cibo www.mostraciboarte.
it.Orari di apertura: merc-giov-ven dalle ore 9 alle ore 18; sab-
MOSTRA AL MUSEO
Tentazioni in scatola:
esposizione ‘itinerante’
Una delle scatole di latta esposte in mostra
inoltre la cromolitografia era
un’autentica forma artistica per
mezzo della quale disegni e co-
lori, partendo dalla litografia, si
traducono in espressioni d’arte.
Nomi prestigiosi furono attirati
Buona Stampa
Un mese con
papa Francesco
P
Vincenzo Campi, “I mangiatori di ricotta”, quadro esposto
a Brescia presso il Palazzo Martinengo fino al 14 giugno
dom e festivi dalle ore 10 alle ore 20. Lunedì e martedì chiuso.
Biglietti (audioguida inclusa) euro 10 intero, 8 ridotto (le riduzioni su esibizione di titolo o tessera sono visibili sul sito).
Gruppi e scuole (sistema microfonaggio incluso) gruppo adulti
8 euro, scuole 5 euro. Prevendita 1,50 visitatori singoli e gruppi
0,50 euro. Circuiti Prevendita: www.ticket.it/cibo www.ticketone.it. Visite guidate per gruppi e scuole 80 euro gruppi, 50 scuole.
Prenotazioni gruppi, scuole e visitatori singoli, tel. 030-5785122,
Email: [email protected]
Mercanti in via Alta
M
ercanti in via alta: con questo nome dal sapore antico che
testimonia dal IX secolo l’intraprendenza commerciale
di questo ex borgo fortificato, la Pro Loco di Genivolta, associazione di recente fondazione guidata dal Presidente Luca
Agazzi, presenta la sua prima manifestazione espositiva che
si terrà domenica 3 maggio dalle ore 8 alle ore 18 occupando la via principale del paese e l’area adiacente alla piazza
comunale e alla Chiesa parrocchiale. L’adesione di hobbysti
locali e non, creativi, svuota soffitte, che conta attualmente
una settantina di partecipanti (alcuni dei quali proprio del
territorio Cremasco), è rivolta a coloro che desiderano trascorrere una domenica all’insegna della curiosità e del gusto,
apprezzando i menu speciali presentati da ristoranti e trattorie. Per l’occasione anche per i più piccoli sono stati studiati
intrattenimenti, quali la presenza della truccabimbi Acqua e
Fuoco. Per maggiori informazioni sull’evento e sulle future
iniziative, il contatto e-mail è: [email protected] Si
auspica una nutrita partecipazione.
da questo vettore pubblicitario
per il quale, con la loro creatività, crearono veri e propri oggetti
artistici; fra i migliori ricordiamo
Dudovich, Cappiello, Mauzan,
Aleardo Terzi, Golia e altri. Con
l’avvicinarsi della seconda Guerra Mondiale e la carenza delle
materie prime causata dalle Leggi Autarchiche le scatole di latta si impoveriscono e la tecnica
cromolitografia, troppo costosa,
viene definitivamente abbandonata alla fine della guerra… le
scatole di latta lentamente scompaiono per far posto all’imballo
in cartone. Una storia artistica ed
economica che i coniugi Bianchi
vogliono raccontare a tutti i visitatori della loro mostra ‘itinerante’ distribuita in apposite teche in
diversi angoli del nostro museo,
un modo anche per scoprirne le
raccolte. Gli organizzatori, con
la collaborazione del Comune
di Crema, Expo, Museo Civico
Cremasco, ringraziano anche i
pasticceri di Crema per la gentile collaborazione…. E da oggi
tutti alla scoperta di queste affascinanti scatole di latta e di tutto quanto conservato nel nostro
bel Museo Civico di Crema e del
Cremasco!
er vivere al meglio maggio, il
mese mariano, la casa editrice
Messaggero di Padova ha pensato
di raccogliere in un nuovo volume
di 72 pagine 31 fioretti e meditazioni mariane, uno per ogni giorno
del mese. Tutti i testi, selezionati
da Alberto Vela, sono estrapolati
da meditazioni, omelie, discorsi,
catechesi e messaggi di papa Francesco. Questo libretto che può essere impiega sia per la preghiera
personale che per l’accompagnare
la recita comunitaria del rosario,
vuole riprendere la tradizione del
fioretto proponendo, per ogni giorno del mese mariano, uno di papa
Francesco. Si tratta di riflessioni su
Maria espresse con il linguaggio
chiaro, diretto, popolare e immediato che caratterizza il Papa argentino. Tutti possono essere così
aiutati a contemplare la Vergine e a
mettersi in cammino, insieme con
lei, verso Gesù. Il testo è accompagnato da immagini con il Papa e
la Vergine Maria, scattate nei due
anni del pontificato bergogliano,
nonché dalle più belle preghiere
rivolte alla Madre Celeste da san
Francesco d’Assisi e da sant’Antonio da Padova. Queste pagine
diventano un aiuto per rispondere all’invito rivolto dal pontefice
ai pellegrini in piazza San Pietro
all’inizio del maggio 2013: “cercate
più intensamente di contemplare il
volto del Signore Gesù, con l’aiuto
della Madonna e di san Giuseppe,
affinché Egli sia il centro dei vostri
pensieri e delle vostre azioni”.
[Maggio con papa Francesco, a
cura di Alberto Vela, Edizioni
Messaggero Padova, 72p.; 7 euro]
Ramon Orini
L’ultimo Sabato del Museo
abato 9 maggio si conclude la stagione 2014/2015 de Il saSMuseo
bato del Museo, rassegna di incontri culturali organizzati dal
civico di Crema e del Cremasco in collaborazione, anche
per questa seconda annata, con le associazioni culturali cittadine: gli Amici del Museo, L’Araldo, il Gruppo antropologico
cremasco, la redazione di Insula fulcheria, il Touring club italiano, la Società storica cremasca e l’associazione Gli ostaggi. Il
9 maggio prossimo alle ore 16.30 nella rinnovata sala Angelo
Cremonesi il gruppo culturale L’Araldo, terrà una conferenza
sul tema Crema nella prima guerra mondiale. L’occasione è quella dell’approssimarsi del primo centenario della partecipazione italiana alla Grande guerra (verificatasi, come è noto, il 24
maggio 2015). Dopo l’introduzione di Annamaria Messaggi,
Ferrante Benvenuti e Giovanni Quartani, l’evento sarà moderato da Mario Cassi e Gian Attilio Puerari. “L’appuntamento
ricorderà, in particolare, – spiega l’assessore alla Cultura Paola Vailati – il legame tra la nostra città con le località di Moriago e di Nervesa, entrambe distrutte durante la battaglia sul
fiume Piave del 1918. Invito tutti a partecipare all’ultimo degli
appuntamenti del Sabato del Museo per questa stagione e ringrazio il nutrito e attento pubblico che ha sempre partecipato negli
scorsi mesi, alle attività di intrattenimento e sensibilizzazione.
Teniamo particolarmente a offrire alla città occasioni di studio
e approfondimento sui temi alla base della nostra storia e identità locale”. Durante la conferenza ai presenti sarà distribuita
la cartolina commemorativa numerata realizzata da Gianmaria
Carioni e dedicata al restauro (proprio in corso in questi mesi)
del monumento ai caduti cremaschi nella Grande guerra sito in
piazza Trento e Trieste.
34 Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione
sabato
2
domenica 3 lunedì 4
martedì 5 mercoledì 6 giovedì 7
venerdì 8
TV
TG1 ore 7-9-13.30-17-20-0.30
TG1 ore 7-8-9-13.30-16.30-20 e nella notte TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-0.50
8.25 Unomattina in famiglia. Conten
6.30 Unomattina in famiglia. Conten
6.45 Unomattina. Contenitore
10.30 Buongiorno benessere. Rb
10.00 Q.B. All'estero quanto basta
10.00 Unomattina Storie vere. Rb
11.05 Linea verde orizzonti
10.30 A sua immagine
11.00 L'aula del Senato celebra il 750°
14.00 Easy driver
10.55 S. Messa dal S. Cuore di Como
della nascita di Dante Alighieri
14.30 Linea blu. Rb
e alle 12 da Roma recita Regina Coeli 12.10 La prova del cuoco. Rb
16.10 Legami - Telenovela
12.20 Linea Verde - 'Arrivando a Expo 2015' 14.05 Torto o ragione? Talk show
17.15 A sua immagine. Rubrica
14.00 L'Arena. Conduce M. Giletti
16.00 La vita in diretta
17.45 Passaggio a nord-ovest. Reportage 16.35 Domenica in. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
18.50 L'eredità. Gioco
18.50 L'Eredità. Gioco
20.30 Calcio. Zanetti and friends
20.35 Affari tuoi. Speciale
20.35 Affari tuoi. Gioco
match for Expo - Incontro benefico
21.15 Senza parole. Show
21.35 Fuoriclasse 3 - Consigli sbagliati... 23.20 Petrolio. Inchiesta
0.05 Homicide hills-Un commissario...
1.05 Applausi. Teatro e arte
1.10 Sottovoce. A cura di G. Marzullo
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina Storie vere. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.05 Torto o ragione?
14.40 Torto o ragione? Il verdetto finale
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.15 Una grande famiglia. 3 serie
23.25 Porta a Porta. Conduce B. Vespa
1.35 Sottovoce
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina Storie vere. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.05 Torto o ragione?. Macchina della verità
14.40 Torto o ragione?. Verdetto finale
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.15 Velvet. Serie Tv
22.50 Top, tutto quanto fa tendenza
23.35 Porta a porta. Talk show
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-1.00
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.55
6.45 Unomattina. Contenitore
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina Storie vere. Rb
10.00 Unomattina Storie vere. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
11.10 A conti fatti
12.00 La prova del cuoco
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.05 Torto o ragione?. Macchina della verità 14.05 Torto o ragione? La macchina della verità
14.40 Torto o ragione?. Verdetto finale
14.40 Torto o ragione?. Verdetto finale
16.00 La vita in diretta. Contenitore
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.15 Si può fare. Talent show
21.15 Il commissario Montalbano. Serie Tv
23.45 Porta a porta. Conduce B. Vespa 0.55 Cinematografo - Di Gigi Marzullo
1.55 Sottovoce. Rb
1.45 Sottovoce. Rb
TG2 ore 13-18-20.30-23.30
10.00 Zambesi: il grande fiume selvaggio
10.45 Cronache animali. Rb
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten
13.25 Dribbling. Rb sportiva
14.00 Detto fatto sabato. Contenitore
15.40 Squadra speciale Colonia. Tel
17.10 Sereno variabile. Rb
18.05 90° minuto- Serie B. Rb sportiva
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.05 Castle. Tel
21.50 Elementary. Telefilm
22.55 Rai palyer. Magazine
TG2 ore 13-17.05-20.30-1.00
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.10
8.30 Heartland. Tel
8.30 Il tocco di un angelo. Tel
10.00 I suricati. Doc.
10.00 Tg2 Insieme. Rb
10.45 Cronache animali. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten 13.50 Medicina 33. Rb
13.45 Quelli che aspettano. Talk show 14.00 Detto fatto. Contenitore
15.30 Quelli che il calcio. Talk show
16.15 Ghost Whisperer. Tel
17.10 Stadio sprint. Con Enrico Varriale 17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.10 90° minuto. Conduce M. Mazzocchi 18.50 Blue Bloods. Tel
19.35 Squadra speciale Cobra 11
21.00 Lol :.) Sketch comici
21.00 NCIS. Tel
21.10 NCIS: Los Angeles. Film
21.45 CSI: Cyber. Telefilm
21.55 NCIS: New Orleans - Telefilm
22.40 La domenica sportiva. Rb
23.45 Red Riding: 1980. Film poliziesco
TG2 ore 13-18-15-20.30-23.25
8.30 Il tocco di un angelo. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Ghost Whisperer. Tel
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.50 Blue Bloods. Tel
19.40 NCIS. Tel
21.00 Lol :.) Sketch comici
21.10 Made in sud. Show
24.00 2Next-Economia e futuro. Rb
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.05
8.30 Il tocco di un angelo. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Ghost Whisperer. Tel
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.50 Blue Bloods. Telefilm
19.40 NCIS. Tel
21.00 Lol :.) Sketch comici
21.10 The voice of Italy. Talent show
24.00 Party people Italia. Doc
TG2 ore 13-18.15-20.30-0.10
8.30 Il tocco di un angelo. Tel
10.00 TG2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Ghost whisperer. Tel
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.50 Blue Bloods. Tel
19.40 NCIS. Tel
21.00 Lol :.) Sketch comici
21.10 Virus. Talk show
0.25 Obiettivo pianeta. Doc
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.25
8.30 Il tocco di un angelo. Tel
10.00 TG2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Ghost whisperer. Tel
17.00 Cold Case- Delitti irrisolti. Tel.
18.50 Blue Bloods. Tel
19.40 NCIS. Tel
21.00 Lol :.) Sketch comici
21.10 Hawaii five-0- Tel
22.45 The good wife. Film
23.45 Senza peccato. Cond. M. Infante
TG3 (+TG Regione) ore 12-14-19-23.35
6.55 È caduta una donna. Film
8.05 Fatto di sangue tra due uomini
per causa di una vedova . Film
10.10 Doc Martin. Tel
10.55 Figu. Nicolae Ceausescu
10.05 Ambiente Italia. Attualità
14.55 Tv Talk. Talk show
16.30 Report. Inchieste
18.05 Squadra speciale Vienna. Tel
20.10 Che fuori tempo che fa
21.30 Ulisse: il piacere della scoperta
0,10 Un giorno in pretura
TG3-TG Regione ore 12-14-19-23.35-0.50 TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
7.20 Sansone contro i pirati. Film
8.00 Agorà. Rb
8.40 Amori miei. Film
11.00 Elisir. Rb
11.30 Tgr RegionEuropa. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
12.25 Tgr Mediterraneo. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
12.55 Il posto giusto. Rb
15.10 Terra Nostra 2. Telenovela
14.30 In 1/2 ora. Conduce L. Annunziata 15.55 Aspettando 'Geo'. Rb
15.05 Ecco fatto. Film
16.40 Geo. Rb
16.30 Agenzia Riccardo Finzi... Film
20.00 Blob. Magazine
20.10 Che tempo che fa
20.15 #Tretre3. 35 anni di storia di Rai3
21.40 Report. Inchiesta
20.35 Un posto al sole. Soap
23.40 Nemico pubblico live
21.05 Amore criminale.
0.30 Il Candidato - Zucca presidente
23.10 Visionari. "Federico Fellini"
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda Raitre. Rb
10.00 Mi manda Raitre. Rb
12.25 Fuori Tg. Rb
11.00 Elisir / Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
14.50 Tgr Leonardo. Rb
15.10 Terra Nostra 2. Telenovela
15.10 Terra Nostra 2. Telenovela
15.55 Aspettando 'Geo'. Rb
15.55 Aspettando 'Geo'. Rb
16.40 Geo. Rb
16.40 Geo. Rb
20.15 #Tretre3. 35 anni di storia di Rai3
20.15 #Tretre3. 35 anni di storia di Rai3 20.35 Un posto al sole. Soap
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Chi l'ha visto?. Inchieste
21.05 Ballarò. Talk show
24.00 Linea Notte. Attualità
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda Raitre. Rb
11.00 Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
14.50 TGR Leonardo
15.10 Terra Nostra 2. Telenovela
15.55 Aspettando 'Geo'. Rb
16.40 Geo. Rb
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Un amore all'improvviso. Film
23.00 Scandal. Telefilm
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.10 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda Raitre. Rb
11.00 Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
14.50 TGR Leonardo
15.15 Terra Nostra 2. Telenovela
16.00 Ciclismo. 98° Giro d'Italia
17.00 Geo. Rb
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Looper. In fuga dal passato. Film
23.10 Il viaggio di Sammy. Doc.
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
9.15 Super partes. Com. politica
10.45 Supercinema. Magazine
11.00 Forum. Rb
13.40 Generazioni a confronto. Film
15.30 Il segreto. Telenovela
16.15 Verissimo. Talk show
18.45 Inga Lindstrom: la festa di Hanna
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Amici. Talent show
1.00 Striscia la notizia
1.35 Segreti di famiglia. Film
3.30 Telefilm
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.50 Le frontiere dello spirito.
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
Rb religiosa
11.10 Le storie di Melaverde. Rb
13.40 Beautiful. Soap
12.00 Melaverde. Rb
14.45 Uomini e donne. Talk show
13.40 L'arca di Noè. Rb
16.15 Il segreto. Telenovela
14.00 Inga Lindstrom: L'eredità di Granlunda 17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.45 Aspettando il tuo sì. Film tv
18.45 Caduta libera. Gioco
20.40 Paperissima sprint. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Il segreto. Telenovela
21.10 Squadra mobile. Serie tv
23.30 X-Style modia e costume. Rb
23.05 A casa di Dalla- Show
0.05 X-Style. Rb
0.10 Smash. Film
1.45 Paperissima sprint. Show
1.30 Striscia la notizia
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Il segreto. Telenovela
16.15 Il segreto. Telenovela
16.15 Il segreto. Telenovela
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore 17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore 17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.45 Caduta libera. Gioco
18.45 Caduta libera. Gioco
18.45 Caduta libera. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
20.20 Strisciana la notizina
20.25 Striscia la notizia. Show
21.10 Io vi ritroverò - Film
21.40 Calcio. Champions League
21.00 Calcio. Europa League
23.05 Champions league. Speciale
23.55 Matrix. Talk show
23.00 Europa League. Speciale
1.05 Striscia la notizia. (R)
2.20 Striscina la notizina
0.30 Supercinema. Magazine
1.55 Uomini e donne. Talk show
3.10 Uomini e donne. Talk show (R)
1.20 Striscia la notizia. Show
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Il segreto. Telenovela
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.45 Caduta libera. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.00 Cartoni animati
8.15 Heidi a scuola. Film animazione
10.25 Hannah Montana-The movie
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.55 Dragon-La storia di Bruce Lee
16.25 Superman IV. Film
18.20 Bob Torrent. Sit comedy
19.00 Studio life - Un mondo migliore
19.25 Sansone. Film commedia
21.10 8 amici da salvare. Film
23.55 The breed - La razza del male
1.45 Pugilato: Away 7 pesi vari
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.00 Super partes - Com. politica
7.55 Dragons: i cavalieri di Berk
8.25 Lupin: per un dollaro in più. Film
10.15 Asini. Film con C. Bisio, F. De Luigi...
13.00 Sport Mediaset XXL - Notiziario
14.00 The beast - Abissi di paura. Film
17.10 Tom & Jerry e Robin Hood. Film
19.00 Tutti pazzi per l'oro. Commedia
21.25 Il cavaliere del santo Graal. Film
23.55 Bats 2 . Film horror
1.45 Premium sport. Notiziario sportivo
2.25 Il segreto di Claire. Film
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
6.45 Cartoni animati
8.25 Smallville. Film
10.15 The O.C. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.55 I Simpson
14.45 The Big Bang theory. Sit comedy
15.10 Merlin. Tel
16.00 The vampire diaries. Tel
19.00 Fattore Umano. Real Tv
20.35 C.S.I Miami. Tel
21.10 Una notte da Leoni. Film comm.
23.20 Tiki Taka. Il calcio è il ns gioco
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
6.45 Cartoni animati
8.25 Smallville. Film
10.15 The O.C. Tel
12.05 Cotto e mangiato. Menù del giorno
13.55 I Simpson. Cartoni animati
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
6.45 Cartoni animati
6.45 Cartoni animati
8.25 Smallville. Film
8.25 Smallville. Film
10.15 The O.C. Tel
10.15 The O.C. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
12.05 Cotto e mangiato. Il menù del giorno
13.55 I Simpson. Cartoni animati
13.55 I Simpson
15.10 Merlin. Tel
14.45 The big bang theory. Sit comedy 15.10 Merlin. Tel
16.50 Dr. House-Medical division. Film 16.00 The vampire diaries. Tel
16.00 The vampire diaries. Tel
19.00 Fattore Umano. Real Tv
16.50 Dr House–Medical Division. Tel
16.50 Dr House–Medical Division. Tel
20.35 C.S.I Miami. Tel
19.00 Fattore Umano. Real Tv
19.00 Fattore Umano. Real Tv
21.10 The Flash. Tel
19.55 CSI Miami. Telefilm
19.55 Karaoke. Show
22.05 Arrow. Telefilm
21.10 La maledizione della Prima Luna
20.35 C.S.I. Miami. Telefilm
23.10 Le Iene. Show
23.50 Trappola in fondo al mare 2
21.10 Le iene show
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
6.45 Cartoni animati
8.25 Smallville. Film
10.15 The O.C. Tel
12.05 Cotto e mangiato. Il menù del giorno
13.55 I Simpson. Cartoni animati
14.45 The big bang theory. Sit com
16.00 The vampire diaries. Tel
16.50 Dr House–Medical Division. Tel
19.00 Fattore Umano. Real Tv
19.55 Karaoke. Show con A. Pintus
20.35 C.S.I. Miami. Telefilm
21.10 Colorado. Show
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
7.45 Stregati. Film
9.40 Carabinineri. Serie Tv
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.50 Monk. Tel
16.50 Poirot: gli elefanti hanno
buona memoria. Film
19.35 The mentalist. Tel
21.30 Nico - Film
23.40 Facile preda. Film
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.30 Magnifica Italia. "Liguria" Doc
9.00 Terra! Inchieste
10.00 S. Messa. Da Ragusa
10.50 Le storie di 'Viaggio a...'. Docum
12.00 Walker Texas Ranger. Tel
13.55 Donnavventura. Reportage
14.45 Ieri e oggi in tv. Varietà
15.45 Dalida. Film
19.35 The mentalist. Tel
21.20 Maurizio Costanzo show
0.05 Interceptor. Film
1.55 Dust. Film drammatico
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.45 Cuore ribelle
10.45 Ricette all'italiana
12.00 Telefilm vari
13.00 La signora in Giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg distretto 21. Film
16.50 Colombo. Telefilm
19.30 Tempesta d'ampore. Soap
20.30 Quinta colonna. Talk show
23.55 Terra! Rubrica
1.35 Ieri e oggi in Tv. Varietà
2.55 Don Tonino. Seire Tv
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
8.45 Cuore ribelle. Tel.
8.45 Cuore ribelle / Carabinieri
10.45 Ricette all'italiana
10.45 Ricette all'italiana
12.00 Telefilm vari
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
13.00 La signora in Giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
15.30 Hamburg distretto 21. Tel
16.35 Elena di Troia. Film
16.45 Terra selvaggia. Film
19.30 Tempesta d'amore. Soap
19.30 Tempesta d'amore. Soap opera 20.30 Dalla vostra parte. Rb
20.30 Dalla vostra parte. Rb
21.15 Nati con la camicia. Film
21.15 La strada dei miracoli
23.45 Interceptor-Il guerriero della strada
0.30 Psycho. Film
2.20 Mal d'Africa. Film documentario
3.20 Una lucertola con la pelle di donna 4.00 America paese di Dio. Film
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.45 Cuore ribelle / Carabinieri
10.45 Ricette all'italiana
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 Ieri e oggi in Tv. Varietà
16.50 Walker Texas Ranger. Tel
19.30 Tempesta d'amore
20.30 Dalla vostra parte. Rb
21.15 Qualcosa di cui... sparlare. Film
23.40 Scommessa con la morte. Film
2.05 Ieri e oggi in Tv. Varietà
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.45 Cuore ribelle
9.40 Carabinieri
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Ieri e oggi in Tv. Rb
16.00 I cowboys. Film
19.30 Tempesta d'amore. Soap
20.30 Dalla vostra parte. Rb
21.15 Quarto grado. Inchieste
0.40 Occhi nelle tenebre. Film thriller
3.00 Don Tonino. Serie tv
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.20 Siamo noi. Contenitore
17.30 Diario di Papa Francesco
18.00 Santo Rosario
19.00 Sport 2000. Notiziario
19.25 Animali e animali
20.30 Tg. Tg a confronto
21.05 El Dante. "Paradiso"
con Franco Nembrini
22.35 S. Rosario
da Pompei
23.10 Retroscena . Rb
23.40 L'ispettore Derrick. Film
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.20 Siamo noi. Contenitore
17.30 Diario di Papa Francesco
18.00 Santo Rosario
19.00 Attenti al lupo.
Rubrica
19.25 Animali e animali
20.30 Tg. Tg a confronto.
21.05 La storia di Agnes Browne.
Film tv con A. Huston
22.45 S. Rosario
da Pompei
23.20 Retroscena. Rb
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.00 La Coroncina
della Divina Misericordia
15.20 Siamo moi. Contenitore
17.30 Diario di Papa Francesco
18.00 Santo Rosario
19.00 Attenti al lupo. Rubrica
19.30 Animali e animali
20.30 TgTg. Tg a confronto
21.10 I promessi sposi
Serie tv conDanny Quinn
23.10 S. Rosario
da Pompei
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.20 Siamo noi.
15.20 Siamo noi. Cotenitore
Contenitore
17.30 Diario di Papa Francesco
17.30 Diario di Papa Francesco
18.00 Santo Rosario
18.00 Santo Rosario
anche alle ore 20
19.00 Attenti al lupo. Rubrica
19.00 Attenti al lupo. Rb
19.25 Animali e animali
19.25 Animali e animali
20.30 TgTg. Tg a confronto
20.30 TgTg. Tg a confronto
21.05 Il tetto. Film
21.05 La battaglia di Algeri. Film
con Gabriella Pallotta
con Yacef Saadi, Jean Maratin
22.50 S. Rosario
22.40 S.Rosario
Da Pompei
Da Pompei
23.30 La compagnia del libro
23.20 Effetto notte. Rubrica
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
6.15 La strada per Avonlea. Telefilm
7.15 Shopping
7.45 Guerrino consiglia
8.00 I fedeli amici dell'uomo. Docum
8.30 Occasioni da shopping
18.30 CISL. Speciale
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Ski Magazine
23.30 Mondo Crociera. Rb
24.00 Occasioni da shopping
Proposte commerciali
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.15 Occasioni da shopping
7.30 Rassegna stampa
8.00 I fedeli amici dell'uomo. Doc
8.30 Occasioni da shopping
18.30 La chiesa nella città. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Griglia di partenza.
Talk show sui motori
23.00 Go kart Tv. Rb sportiva
23.30 On race Tv. Rb sportiva
24.00 Occasioni da shopping.
Proposte commerciali
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.20 Borghi d'Italia.
14.50 La coroncina
della Divina Misericordia
15.50 Revolution - Talk show
15.15 Il mondo insieme
17.30 Sulla strada. Il Vangelo
17.00 Diretta dalla parrocchia
18.00 Santo Rosario
17.30 Dalla parrocchia Santa Maria
19.00 Sport 2000. Rb
Pacis in Ostia: Visita pastorale
19.30 La compagnia del libro
di Papa Francesco
20.30 Soul. Rb
19.45 Regina Coeli
21.05 Sherlock Holmes. Tel
20.30 Soul. Rubrica
22.45 Indagine ai confini del Sacro
21.05 Chiara e Francesco. Film tv
Documenti
con Ettore Bassi
23.15 S. Rosario
0.20 Da Pompei: S. Rosario
da Pompei
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.15 Occasioni da shopping.
6.00 Mi ritorna in mente. Musica
6.15 Vie Verdi. Rubrica
6.00 Mi ritorna in mente. Musica
Proposte commerciali
e ballo con le migliori orchestre
7.15 Shopping. Proposte commerciali
e ballo con le migliori orchestre
7.30 Rassegna stampa
6.15 Borghi d'Italia
7.30 Rassegna stampa
6.15 Mondo agricolo
7.45 Guerrino consiglia. Rb
6.45 Occasioni da shopping
7.45 Guerrino consiglia. Rb
Rubrica agroalimentare
8.00 I fedeli amici dell'uomo
8.00 I fedeli amici dell'uomo. Docum
7.45 La chiesa nella città - Rb religiosa 13.30 Novastadio. Rb tv
Documentario
18.00 Occasioni da shopping
8.30 Occasioni da Shopping
8.30 Occasioni da shopping
8.30 Occasioni da Shopping
18.30 91° minuto. Rb sportiva
18.30 Cisl. Speciale
18.30 Guerrino consiglia
19.00 Transport. Rb trasporti e logistica 19.30 Novastadio. Rubrica sportiva con 19.00 Meteo live. Previsioni del tempo 18.30 Mondo crociera
19.00 Guerrino consiglia. Rb
aggiornamenti in diretta, notizie... 20.30 Linea d'ombra. Talk show
19.30 Novastadio. Rb sportiva
19.45 Novastadio sprint. Rb
23.00 La strada per Anvolea. Film
23.00 GoKarTv. Rubrica
23.00 Vie verdi. Rubrica
20.45 Stasera lo faccio. Film comm
24.00 Occasioni da shopping
23.30 On race Tv. Rubrica
24.00 Occasioni da shopping
23.00 La strada per Avonlea. Film
proposte commerciali
24.00 Occasioni da shopping
proposte commerciali
21.10 Le tre rose di Eva 3. Serie tv
23.15 Grand hotel Chiambretti. Show
1.40 Striscia la notizia. (R)
2.30 Uomini e donne. Talk show
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.15 Shopping
7.30 Documentario
7.45 Guerino consiglia. Rb
8.00 I fedeli amici dell'uomo. Doc
8.30 Occasioni da shopping
18.30 Ski magazine.
Rubrica dedicata agli sport invernali
19.00 Guerino consiglia. Rb
19.30 Novastadio sprint. Rb
20.30 Linea d'ombra. Talk show
23.00 La strada per Avonlea. Film
24.00 Occasioni da shopping
V
Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche ·
TELEVISIONE
Rubriche · Rubriche
RADIO
ANTENNA5
CREMA
CINEMA
Tornato da aprile su Rete 4 In “The Avengers” lotta
“Maurizio Costanzo show” per difendere l’umanità
di MARCO DERIU (AgenSIR)
G
li “aficionados” si chiedono: come abbiamo fatto a restare senza così
a lungo? I detrattori rispondono con un’altra domanda, di segno opposto: c’era veramente bisogno di riesumare un prodotto che ormai da
anni ha fatto il suo tempo? La risposta giusta probabilmente non c’è e, se
c’è, somiglia a qualcosa del tipo: dipende dai gusti. Oggetto della ipotetica
discussione è il “Maurizio Costanzo Show”, tornato sul piccolo schermo
(Rete 4, domenica sera) da metà aprile, dopo una lunga storia televisiva
durata dal 1982 al 2009.
Ideato e condotto da Maurizio Costanzo, è il programma più longevo in
assoluto della storia televisiva italiana: dal 1982 al 2009 è andato in onda
sugli schermi della tv italiana per ben 4.393 puntate, ha occupato 8.100 ore
di trasmissione, ha visto passare oltre 32.000 ospiti. Caratteristica specifica
del format è la location all’interno del Teatro Parioli, con gli ospiti a discutere sul palcoscenico e il pubblico in sala ad applaudire di conseguenza,
non senza la presenza di un accompagnamento musicale “on stage” affidato dapprima al pianista Franco Bracardi, poi a Demo Morselli e alla sua
band e successivamente al maestro Pino Perris.
La prima puntata andò in onda in prima serata il 14 settembre 1982 su
Rete4, allora di proprietà Mondadori. Dal gennaio 1983, il programma fu
spostato in seconda serata su Canale 5, dove andò in onda dal lunedì al
venerdì per quasi vent’anni, venendo replicato la mattina successiva.
Fra i “meriti” – se così si possono definire – del programma, aver dato a
molti sconosciuti l’occasione di intraprendere una carriera nel mondo dello spettacolo, salendo sul palco del Parioli da sconosciuti e scendendone
per avviarsi verso la notorietà. È il caso di Enzo Iacchetti, Giobbe Covatta,
Valerio Mastandrea, Ricky Memphis, Vittorio Sgarbi, David Riondino e
molti altri. Sul palco di Costanzo – diventato nel corso delle edizioni sempre più ambito per un po’ di celebrità prima dell’era dei “reality show” – si
sono accomodati anche premi Nobel, musicisti di fama mondiale, big della politica, sempre però insieme a protagonisti scelti fra la gente comune.
La trovata di ospitare una chiacchierata confidenziale su un palcoscenico,
luogo per eccellenza di rappresentazione, è uno dei motivi del successo di
pubblico che fin dagli esordi Costanzo è riuscito a catalizzare, oltre alla
verve giornalistica che il baffuto conduttore ha saputo mettere nei suoi
dialoghi a tutto campo come padrone di casa. Altrettanto efficace è stata
la risonanza di alcune campagne di mobilitazione sociale lanciate dal giornalista, come per esempio quella contro la mafia.
L’attuale ritorno, seppure circoscritto a quattro appuntamenti domenicali
in prima serata, è al contempo una parentesi nostalgica sul passato e una
sorta di tributo a una trasmissione che, al di là dei gusti personali degli
spettatori e del gradimento del pubblico, rappresenta comunque un caso
particolare nel palinsesto e nella storia della televisione italiana.
Nella versione 2015, il padrone di casa appare inevitabilmente invecchiato
e mostra più di qualche fatica nel tenere la scena con il piglio che per tanti
anni lo ha caratterizzato. Ma l’atmosfera da salotto nazionalpopolare che
ha permeato il programma fin dai suoi esordi ha lasciato ancora qualche
traccia, nonostante il tempo passato.
O
rmai, si sa, il cinema americano
contemporaneo prende spunto sempre più spesso dal mondo dei fumetti. Gli
eroi nati sulle pagine disegnate, a colori o
in bianco e nero, da autori come Stan Lee,
infatti, sono diventati il nuovo fenomeno del cinema statunitense, quello che gli
permette di creare grandi film dagli incassi
stratosferici.
Perché i fumetti sono diventati questa
fonte di guadagno così perfetta per il cinema? La risposta è semplice: nei fumetti trasposti al cinema troviamo il perfetto connubio tra una storia che, eticamente, rimanda
al grande modello del cinema classico, ed,
esteticamente, invece, può sfruttare al meglio le nuove tecnologie di effetti speciali.
Intendiamo dire che grazie al fumetto
il cinema americano contemporaneo può
dare vita a storie che si fondano nuovamente su una morale precisa e netta (i buoni contro i cattivi, il bene contro il male)
come succedeva nel grande cinema del
passato (modello insuperato nell’immaginario collettivo), ma raccontata con gli
occhi smaliziati e pirotecnici degli effetti
speciali 3D.
Naturalmente la morale e gli eroi che la
difendono non sono esattamente gli stessi
del passato (e la grande differenza sta nel
dubbio, nel lato oscuro che tormenta questi nuovi salvatori che il cinema americano
ci racconta) ma tendenzialmente si assiste
al ritorno di certe storie e di certi protagonisti.
Tanti nuovi John Wayne crescono. “The
Avengers” rientra in pieno in questa categoria e oggi al cinema possiamo assistere alla
seconda avventura di questi supereroi con
super-problemi che combattono per difendere l’umanità.
E se questa volta, infatti, la minaccia più
grande arrivasse dalle paure che si nascondono nelle anime degli eroi che ci dovrebbero proteggere? E che li fa vacillare e lottare
gli uni contro gli altri? Ecco la nuova sfida
EducAzione
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
SANITARIA
a cura dei Medici dell’Ospedale Maggiore di Crema
a paura delle malattie, meglio definita come
ipocondria, si manifesta con il timore infondato di avere malattie gravi non diagnosticate.
Ovviamente, perché si possa parlare di ipocondria, una valutazione medica completa deve
avere escluso qualunque condizione che possa
spiegare pienamente i segni o i sintomi fisici.
Colpisce persone di ogni età, senza distinzione di sesso.
L’ansia per la salute diviene un vero e proprio
problema quando la preoccupazione diventa
continua e arriva a compromettere diverse sfere – per esempio quella relazionale, lavorativa,
scolastica – e, quindi, la qualità di vita.
È questa una condizione che comporta costi
rilevanti: a livello di benessere dell’individuo, oltre che a livello socio-economico, per l’eccessivo
– e improprio – ricorso all’assistenza sanitaria.
Quali sono i sintomi?
I sintomi dell’ipocondria sono riconducibili a
preoccupazioni nei confronti di: funzioni corporee, come per esempio il battito cardiaco, la traspirazione o la peristalsi; alterazioni fisiche di
lieve entità, come per esempio una piccola ferita
o un occasionale raffreddore; oppure sensazioni
fisiche vaghe o ambigue riferite, per esempio,
con le espressioni "cuore affaticato", "vene doloranti".
La persona attribuisce questi sintomi o segni
alla "malattia sospettata" ed è molto preoccupa-
Programmi
6.30: Inizio programmi
6.50: Il Vangelo
del giorno
7.12: Il Santo del giorno
7.20: Orizzonti Cristiani
8.00: Santa Messa
in diretta dal Duomo
di Crema
9.00: GR flash. A seguire,
“Vai col liscio”
10.08: Notiziario Flash
locale
11.00: GR flash. A seguire,
“Radio mattina”
12.00: GR flash
12.30: Gazzettino Cremasco,
edizione principale
13.00: GR 2000
13.15 – 17.00: Musica
e intrattenimento
14.30: Notiziario Flash
locale
14.30: Notiziario Flash
locale
17.00: Musica
18.00: GR 2000 ediz.
serale
18.30: Gazzettino
Cremasco della sera
Città Solidale
CREMA
TTIP, sciogliamo qualche dubbio
Il malato immaginario
L
per gli Avengers, la banda di eroi creata dai
fumetti della Marvel.
Ritroviamo tutti i componenti del gruppo: Iron Man, il multimiliardario Tony
Stark, genio dell’informatica; Thor, il dio
che viene da un altro pianeta e brandisce
il suo martello; Captain America, col suo
scudo invincibile; Occhio di falco e la Vedova nera, un’irresistibile Scarlett Johansson,
che non si risparmia nelle scene d’azione; e
infine Hulk, lo scienziato Bruce Banner che
deve tenere a bada il suo alter ego verde.
In questo film il nemico da sconfiggere
è Ultron, intelligenza artificiale creata per
sbaglio proprio da Tony Stark per difendere
la Terra e che invece si è ribellata contro il
suo creatore; ma i nostri eroi si trovano ad
affrontare anche e soprattutto le cicatrici, figlie di un passato difficile, che li segnano e
che ora rischiano di farli capitolare.
Vacilleranno ma capiranno che ogni paura si vince con l’unione e combattendo fianco a fianco.
E così anche la salvezza del mondo è assicurata. La storia è semplice, lineare, gli
eroi si definiscono in base alle azioni che
compiono e alla fine scelgono sempre di
difendere il bene, la democrazia, la vita,
esattamente come avveniva nel cinema
classico.
Però le modalità del racconto sono quelle
della pirotecnia postmoderna: suoni, rumori, musica assordante, effetti speciali di ogni
tipo, scene d’azione forsennate.
Un linguaggio da fuochi d’artificio che
deve colpire lo spettatore con un bagno di
suoni, immagini e sensazioni.
Il successo di queste pellicole ci fa comprendere come il pubblico sente il bisogno
di storie dalla morale positiva e riconoscibile, con una serie di riferimenti etici a
cui aggrapparsi e che ci possano condurre
all’interno di quel labirinto relativista che è
la nostra società contemporanea.
TRATTATO IN FASE DI STESURA TRA UNIONE EUROPEA E USA
PARLIAMO DI IPOCONDRIA
dott. NORI DONARINI
dott. SECONDO COGROSSI *
FM 87.800
di PAOLA DALLA TORRE
(AgenSIR)
ta per il loro significato e per la loro causa.
In sintesi, le caratteristiche principali che assume l’ansia per la salute sono rappresentate da:
• paura o preoccupazione persistente di avere una malattia, per lo più scatenate da sintomi
come per esempio cuore che batte più veloce,
mal di testa, formicolii, tensioni allo stomaco,
ma anche dalla lettura di articoli medici o l’esposizione a notizie della TV, che possono innescare un infondato timore;
• ricerca di rassicurazioni con ricorso a visite
mediche, letture approfondite, ricerche su Internet;
• attenzione massima al proprio corpo, con
ricerca minuziosa di segnali, come ad esempio
ematomi e rigonfiamenti;
• rinuncia di certe attività, come se si fosse
effettivamente malati o con l’intento di evitare
l’insorgenza di malattie;
• in alcuni casi, invece, la paura di scoprire
‘qualcosa di brutto’ porta a evitare costantemente visite mediche e accertamenti.
L’ipocondriaco rappresenta quindi il famoso
“malato immaginario” di vecchia tradizione.
In realtà per chi soffre realmente di ipocondria, purtroppo, la sua situazione di malessere
non è immaginaria, in quanto rappresenta un
vero disturbo psichico, accompagnato da forte
ansia, penosa sofferenza e riduzione della qualità della vita.
* Medici del Dipartimento
di Salute mentale
La
è lieta di invitarvi all’evento
“Alimentazione e integrazione negli sport di endurance”
relatore dott. Luca Lattuada Biologo Nutrizionistia
venerdì 22 maggio alle ore 20.45 - presso Andreana Piscine (Orzinuovi) - INGRESSO GRATUITO
VIA KENNEDY 26/B • TEL. 0373 256059 - CREMA
[email protected] - www.farmaciacontenegri.it
ORARIO:
8.30-12.30 E 15.00-19.00.
SABATO 8.30 - 12.30 E 15.00-19.00
A
vrete sicuramente sentito parlare, in
quest’ultimo periodo, di TTIP, l’abbreviazione di Transatlantic Trade and Investment
Partnership cioè il Partenariato transatlantico
per il commercio e gli investimenti.
Si tratta di un nuovo trattato in fase di stesura
tra Unione Europea e Stati Uniti d’America,
che ha lo scopo di spingere al massimo la liberalizzazione commerciale tra i due mercati, riducendo i dazi
doganali e rimuovendo in una vasta
gamma di settori le
barriere non tariffarie, cioè le differenze in regolamenti
tecnici, norme e
procedure di omologazione, standard
applicati ai prodotti, regole sanitarie e
fitosanitarie.
Se entrasse in vigore, il primo effetto sarebbe
la libera circolazione delle merci; si faciliterebbe il flusso degli investimenti e l’accesso
ai rispettivi mercati dei servizi e degli appalti
pubblici, ma ci sono anche molti timori sul
fatto che gli USA, economicamente più forti,
riescano a far prevalere la logica di profitto e
delle multinazionali, contribuendo così a far
calare drasticamente la qualità delle merci
circolanti in Europa.
I dubbi e le paure sono essenziali in questa
fase perché solo così i nostri negoziatori potranno fare un lavoro sempre migliore affinché il TTIP possa davvero portare benefici
all’Unione Europea e ai suoi cittadini, ma è
fondamentale chiarire alcuni aspetti.
A chi avanza il dubbio che il Partenariato
possa incentivare l’uso di OGM anche in ambiti dove per ora non si possono usare, l’UE
risponde che non esiste questa possibilità: le
leggi base dell’Unione, come quelle relative
agli Ogm o alla sicurezza per la vita e la salute umana, il benessere e l’ambiente non sono
messe in discussione e non rientreranno nelle
negoziazioni.
Certo, gli organismi geneticamente modificati il cui uso è stato approvato dall’Unione
Europea per la preparazione di cibi, l’alimentazione animale o la semina potranno essere
venduti sul mercato europeo, ma il resto no.
Al momento si tratta di cinquantadue Ogm,
che sono stati autorizzati dopo che l’organo
preposto, l’EFSA
ne ha testato il rischio con una procedura che non
verrà modificata in
alcun modo.
Quanto alla questione dell’etichettatura, che in Europa è più recente e
completa di quella
americana, né l’UE
né gli USA vogliono modificare la legislazione sulla sicurezza
alimentare.
Da tempo negli allevamenti USA, inoltre, esistono due tipi di animali: quelli destinati al
mercato interno, allevati con l’ormone della
crescita, e quelli destinati al mercato europeo,
allevati senza l’uso di alcun ormone.
Potremmo essere noi a incentivare gli allevatori americani a eliminare gli ormoni della
crescita anche per il loro mercato interno.
Quanto alle Igp, Dop, Igt, Doc e Docg, denominazioni che non piacciono agli USA che
vorrebbero invece liberalizzare la vendita di
prodotti italian sounding, l’UE assicura che
sua priorità è la protezione di tutti i marchi
di origine.
Possiamo credere a queste rassicurazioni?
Noi diamo il beneficio del dubbio e continueremo a monitorare la situazione, facendo
valere le conquiste europee raggiunte fino ad
oggi nell’ambito della sicurezza alimentare,
dell’etichettatura e della qualità dei controlli.
UNC - Unione Nazionale Consumatori
35
La Cultura
36
SABATO 2 MAGGIO 2015
LA CREMA DEL PENSIERO
TEATRO SAN DOMENICO
Cremainscena,
avanti così!
“Non nominare il
nome di Dio invano”
DISCRETO LO SPETTACOLO DELLA
COMPAGNIA DI MOSCAZZANO
“A
volte i sogni diventano realtà”. E così è
stato per Celestino e Venanzio partiti per
la “mitica” isola di Wight, lasciando dietro di se
le mogli ormai certe della loro morte, la routine
del lavoro e la cura “maniacale” dell’orto. Celestino e Venanzio sono i due protagonisti della commedia dialettale andata in scena sabato
sera, presso il teatro S. Domenico, all’interno della rassegna
CremainScena.
Sul palco del teatro cittadino,
la compagnia teatrale, Gruppo
giovani per il Teatro di Moscazzano, ha presentato la divertente pièce Mi ha rovinato Venanzio
Scannabue, scritta nel 2004 da
Pietro Paparo per festeggiare
i 25 anni della Compagnia e
riproposta ora che ne compie
ben 35.
Complice l’uso del dialetto, la cui immediatezza è motivo di immedesimazione e coinvolgimento, e una buona padronanza dello spazio
teatrale e della recitazione, in particolare per
l’attore che ha vestito i panni di Celestino Bentivoglio, la commedia è risultata, in specie nella
parte iniziale, divertente. L’azione si svolge in
Un’immagine dello spettacolo
“Mi ha rovinato Venanzio Scannabue”
un periodo ben definito, come denuncia il calendario che campeggia in scena, le cui pagine
sono aperte su luglio 1970. I “mitici” anni Settanta, anni in cui si sono sperimentate nuove
ideologie politico-culturali che segneranno, nel
bene e nel male, il decennio a venire. Sul palco
si svolgono le vicende di due famiglie, l’una di
Celestino Bentivoglio, venditore
di aspirapolvere, modello “ippopotamo”, moglie casalinga, sorella puta (ossia zitella) e una figlia universitaria che porta tra le
mura domestiche, oltre a improbabili personaggi, le nuove idee
che agitano i giovani. Dall’altra
parte Venanzio Scannabue il cui
sogno, suonare la chitarra elettrica, la moglie ha pensato bene
di sopire con qualche pillola,
somministrata da un fantomatico santone.
Sullo sfondo la musica dei Rolling Stones, la
politica, con Andreotti presidente del Consiglio
e la tv di Rischiatutto e un sogno quello di Venanzio, che poi diverrà anche il sogno di Celestino, e che sarà in quegli anni il sogno di tanti,
l’isola di Wight, luogo che ha rappresentato la
sintesi delle speranze di molti.
PER IL WEEKEND
ALTRI DUE
APPUNTAMENTI
“IN SCENA” AL
S. DOMENICO
LE PROSSIME DATE
L
a rassegna Cremainscena ha ancora molto da proporre, prima di cedere il palco
a Cremainscena danza 2015.
Già stasera, sabato 2 maggio, si potrà assistere allo spettacolo D’amore suite con l’orchestra Magicamusica diretta e coreografata da Piero Lombardi e Alice Vanetta: i suoi
‘ragazzi speciali’ intratterranno il pubblico,
sempre numerosissimo alle sue esibizioni,
alternerando esibizioni musicali a danze ed
esposizione di opere realizzate anche grazie
alla collaborazione di diversi artisti fra cui
Gil Macchi. Una serata davvero unica che
porterà gli spettatori in un mondo davvero...
magico.
Domani, domenica 3 maggio sempre alle
ore 21 andrà in scena Mamma mia... mio padre... chi è?, Libero adattamento ispirato al
musical Mamma mia di Banny Anderson e
Bjorn Ulvaeus proposta dalla compagnia
teatrale Inprimafila - Marcallo.
Prossimi appuntamenti che chiuderanno
la prima parte della rassegna il 19 e il 27
maggio. Posto unico 9 euro.
M. Zanotti
Bottesini, dopo la Scala, i contrabbassisti al ‘Manenti’
L’
Associazione musicale “Giovanni
Bottesini”, che ha esordito a Crema nel 2009 con l’allestimento dell’opera
Ero e Leandro firmata dal grande contrabbassista cremasco da cui prende il nome,
quest’anno si è assicurata la presenza dei
contrabbassisti del Teatro “Alla Scala”
di Milano, in un concerto tenutosi nella
chiesa di San Bernardino-auditorium “B.
Manenti” sabato 25 aprile alle ore 18,
dopo che lo stesso programma era stato
eseguito Alla Scala il 20 aprile. Un modo
per non dimenticare la figura di Bottesini,
di cui Crema orgogliosamente ospitava il
Concorso Internazionale di contrabbasso a lui intitolato, che manca ormai dal
2003. Il presidente Francesco Donati ha
comunque affermato di voler riportare
in città la prestigiosa competizione forse
nel 2017, mentre nel 2021 si terranno le
celebrazioni del bicentenario della nascita
del nostro “Paganini del contrabbasso”.
Per il momento il numeroso pubblico intervenuto ha potuto ascoltare qualcosa
della sua avvincente musica e per mano di
valenti esecutori, fra i quali ha figurato il
primo contrabbassista della Scala, il maestro Giuseppe Ettorre, che nella prima
edizione del 1989 fu premiato proprio al
Concorso Bottesini. La Fantasia su temi di
Rossini di Mirzoev ha riunito tutti i contrabbassisti presenti, oltre a Ettorre Alessandro Serra, Attilio Corradini, Emanuele Pedrani, Omar Lonati, Roberto
Parretti, Penelope Mitsikopoulos e Yenchi Liang. Si sono colte le note più celebri
del “cigno di Pesaro” e il maggiore degli
strumenti ad arco ha ben reso i passaggi
affettuosi come il tipico concitato rossiniano. Solo grandi professionisti sono infatti in grado di utilizzare il pesante strumento come solista, unendo alla tecnica
virtuosistica la bellezza e la tornitura del
suono, in momenti di assolo, duetti e nel
più corposo insieme.
Una pagina risultata davvero coinvolgente, che ha preceduto il Bottesini delle
Variazioni su Il Carnevale di Venezia, con
Ettorre solista alle prese con una scrittura ardua e molto elaborata, dove l’autore
ha sondato le qualità sonore ed espressive
del proprio strumento. Molto morbida e
affettuosa la Passione amorosa, sempre di
Bottesini, con solisti Ettorre e Serra. La
dolcezza del sentimento ha dominato la
pagina, abbandonandosi però anche a
un andamento più tormentato e a volte
discorsivo, quasi la narrazione in musica
di un’intera storia d’amore. Al duo precedente si è unito Parretti per Scherzo n.1 e
n.2 composti da Ettorre per trio, con qualche tocco delle percussioni di Giuseppe
Cacciola. Il primo una rincorsa incalzante
e serrata, il secondo intenso, denso di movimento e di suono, una sorta di affascinante moto perpetuo. Altre due Fantasie
hanno riunito tutti i contrabbassisti, prima su temi di Strauss padre e figlio, elaborati da Runswick con romanticismo, vigore e autentico divertimento pienamente
mostrato dagli esecutori, subito dopo alle
prese con una delle tante riletture sulla
Carmen, stavolta a cura di Salles, in cui è
emersa la ricchezza di contrasti e l’energia espresse in cinque sezioni. Emanuele
Pedrani è pure pianista e compositore e in
prima assoluta ha regalato a Crema una
Danza d’ispirazione bulgara, con il ritmo
in primo piano in un particolare mix di
sapore etnico con spunti jazz e la lezione
classica come raccordo. Il gradimento del
pubblico si è espresso in calorosi applausi e nella richiesta di bis: per concedersi
pure alla musica leggera, il gruppo ha curiosamente interpretato Billie Jean di Michael Jackson.
Luisa Guerini Rocco
Da sinistra: Maini, Bassi, Bonaldi e Guerini
U
ltimo appuntamento – il decimo in 10 anni – per il La Crema del
Pensiero, festival della Filosofia che proporrà dal 15 al 17 maggio
in teatro, il tradizionale appuntamento con i 10 Comandamenti: ultimo scelto, in quanto – come ha chiarito Giovanni Bassi nell’incontro
con la stampa – non è stato seguito un ordine prestabilito dal primo
all’ultimo, il secondo comandamento: Non pronunciare il nome di Dio
invano. Mantenuta l’impostazione tradizionale con l’inaugurazione
del Festival il venerdì sera, gli incontri fino a domenica e lo ‘spettacolo’ curato dai disabili il sabato pomeriggio. “Un atto quasi eroico
avere mantenuto per 10 anni questo appuntamento – ha esordito il
sindaco Stefania Bonaldi al suo arrivo – inoltre il valore del Festival è
da individuare nel fatto che per tre giorni la nostra città sarà la capitale
del dubbio, delle domande, aspetti questi che garantiscono l’evoluzione altrimenti scardinata da un assetto dogmatico. Infine il titolo di
quest’anno è bellissimo, audace e di grandissima attualità e può essere
declinato in molti modi riferendosi alle tre religioni monoteiste esistenti: Cristianesimo, Islamismo ed Ebraismo”.
Tiziano Guerini, per il Caffè Filosofico, ha ricordato come fin dall’inizio l’idea di proporre incontri con filosofi e pensatori non esclusivamente locali ma di fama nazionale e internazionale ha portato anche
il Caffè Filosofico ad essere partner della manifestazione, mentre
Giovanni Bassi è entrato nello specifico del programma: venerdì 15
maggio ore 21, dopo il saluto delle autorità, a seguire l’incontro
Non nominarLo invano con Andrea Tornielli e Padre Franco Mosconi;
sabato 16 maggio alle ore 10.30: Non nel Mio nome, interverranno Younis Tawfik scrittore israeliano, Paolo Branca, docente dell’Università
Cattolica di Milano e Giancarlo Corada (che sta per dare alle stampe
il libro Come l’Occidente ha percepito il mondo islamico). Alle ore 16.30
spazio alla performance Dio in - forma spettacolo realizzato dai ragazzi del Laboratorio Teatrale Anffas “Opinioni a confronto”; alle ore
17 si terrà l’incontro con gli autori dei libri Spaccato in due. L’alfabeto
di Gianluca di don Marco D’Agostino, intervista di Giovanni Bassi,
Ho solo seguito il vento di Claudio Ceravolo intervista di Giovanni
Bassi. Infine, alle ore 21, spazio anche al rapporto tra letteratura,
filosofia e cinema con La nostalgia del presente: in teatro Pupi Avati
e Fabio Canessa. Domenica 17 maggio alle ore 11 Comandare, interverrà il filosofo Emanuele Severino mentre la chiusura ufficiale
del Festival, anzi di tutte e dieci le edizioni de La Crema del Pensiero
alle ore 17.30 Giulio Giorello e Giuseppe Laras che interverranno
sul tema Il potere del nome.
Un sincero ringraziamento a tutti gli sponsor che hanno reso possibile l’organizzazione anche di quest’ultima edizione è stato rivolto
da Anna Miranda Maini, organizzatrice del Festival, facendo parte
dell’associazione Le Muse che ha sempre curato questo appuntamento: “Un grazie particolare a tutti gli sponsor, alla Fondazione San
Domenico, al Comune di Crema e alla Provincia di Cremona che
hanno ‘donato’ un giorno a teatro ciascuna, all’Associazione Popolare Crema per il Territorio e alla Fondazione Cariplo. Un pensiero di
gratitudine anche al Vescovo di Crema Sua Eccellenza Oscar Cantoni
che ci ha sempre ascoltati e aiutati nella scelta di alcuni relatori, nel
corso di questi anni”.
E per il futuro?... “Alle cose belle e ben riuscite ci si affeziona quindi
il pensiero corre ad altre edizioni e altre proposte” hanno risposto con
un sorriso che lascia molto intendere, i presenti. Dunque l’ultima tregiorni di Crema del Pensiero, che ha visto scorrere in 10 anni più di 100
pensatori tra filosofi, scrittori, registi, giornalisti chiuderà un’epoca,
ma, ne siamo certi, per aprirne un’altra perché ragionare, domandare,
dubitare, affermare ma anche negare, dedurre e rilanciare aiuta e stimola l’intelligenza umana.
Mara Zanotti
Teatro San Domenico: data zero di Gualazzi Liceo Scientifico: a.a.a. scienziati cercansi
P
rossima ‘data zero’ proposta dal teatro San
Domenico di Crema, dopo lo strepitoso
successo di Nina Zilli è con Raphael Gualazzi
che farà iniziare il suo Jazz me up summer tour
2015 proprio dal palco cremasco sabato prossimo 9 maggio alle ore 21.
L’artista, ha lavorato in studio a Parigi su
un nuovo progetto discografico atteso in Italia e all’estero e presenterà in esclusiva una
serie di concerti estivi nel nostro paese, che lo
vedranno impegnato sul palco con un nuovo
repertorio live.
In uno show travolgente e dinamico, l’inconfondibile sound internazionale di Gualazzi spazierà tra grandi classici e standard jazz
che hanno fatto la storia musicale del nostro
secolo, e che per Raphael sono da sempre un
riferimento, colonne della sua formazione artistica e discografica d’esordio.
Raphael Gualazzi, alla voce e al piano, sarà
accompagnato sul palco da una grande band
multietnica – Julien Duchet al sax, Damien
Verherve al trombone, Luigi Faggi alla tromba, Laurent Miqueu alla chitarra, Emah Otu
al contrabbasso, Gianluca Nanni alla batteria
e Bene Maillot, Lisa Griset e Sophie Afoyai ai
cori, ma non mancheranno gli appuntamenti
con spettacoli dalla dimensione più intima in
quartetto, quintetto e piano solo.
I biglietti del Jazz Me Up Summer tour 2015
Q
Raphael Gualazzi
saranno disponibili presso la biglietteria del
Teatro San Domenico, dal lunedì al venerdì
dalle 11.00 alle 12.00 e dalle 18.00 alle 19.00.
online sul sito www.teatrosandomenico.it e in
tutte le filiali della Banca Cremasca di Credito
Cooperativo.
Questi i costi dei biglietti: poltronissime e
poltrone 35 euro più 2 di prevendita, laterale
e terzo settore 30 euro. Più la prevendita. Per
informazioni 0373.85418.
Segnaliamo fin da subito l’altra ‘data zero’
conquistata dal San Domenico: il 14 di maggio salirà sul palco Giusy Ferreri.
M. Zanotti
uella che si è svolta in sala Alessandrini a
Crema, in data 11/04/15, per sei classi del liceo Racchetti-Da Vinci, non è stata una semplice
conferenza, ma un vero e proprio incontro con la
scienza. E Incontri è proprio il nome del progetto
che ha reso possibile questo confronto tra il mondo
della ricerca e quelli che potrebbero esserne futuri
protagonisti. Il relatore, il dott. Antonio Giorgio,
ricercatore presso l’Università di Siena, ha illustrato tramite una chiara ed efficace esposizione i
risultati delle sue ultime ricerche. Dopo una necessaria introduzione riguardante il cervello e il suo
funzionamento e sviluppo negli anni, l’attenzione
è stata concentrata sull’ambito delle malattie degenerative di sua specifica competenza: la sclerosi
multipla e la sua diagnosi.
Come è risaputo non vi sono ancora cure definitive per sconfiggere questa patologia, ma importanti novità sono state messe in evidenza dalle
recenti scoperte: con l’entusiasmo e la passione di
uno scienziato, è riuscito così a spiegare l’importanza di queste nuove cure immunologiche che,
tramite risonanze magnetiche specifiche, possono
rivelare la presenza del morbo sin dagli stadi primitivi. Questo ha così reso possibile l’aumento
della speranza di vita dei pazienti affetti da sclerosi multipla. L’incontro si è concluso nel migliore
dei modi, grazie allo spazio dedicato alle domande
dei partecipanti alla conferenza. Credo che il messaggio trasmesso sia stato espresso chiaramente ad
ognuno degli studenti uditori: la scienza non cessa
di essere la protagonista incontrastata del nostro
futuro, fatto di progresso e di continue scoperte atte a migliorare la vita dell’uomo. L’impatto
è ancora maggiore quando ci si trova di fronte ad
un gruppo di giovani studenti, in ognuno dei quali
può essere nascosto il seme che farà germogliare
uno scienziato di domani.
Marta Oldini
Classe V B Liceo scientifico
37
SABATO 2 MAGGIO 2015
CALCIO SERIE D
di FEDERICA DAVERIO
V
ittoria di cuore per la Pergolettese domenica
scorsa a Caravaggio: la truppa allenata da
mister Venturato infatti ha portato a casa i meritati
tre punti che le permettono di sognare ancora un posto
nei playoff (sono a 3 punti, là dove ora staziona in classifica la Virtus Verona, ndr
ndr). In verità era partito meglio il
Caravaggio che al termine del primo tempo aveva trovato la
rete con Alloni. Nella ripresa, dopo poco più di un quarto d’ora
pareggia i conti Sangiovanni e al minuto ‘44, un rigore per atterramento di Panepinto trasformato dal solito bomber Lorenzi
ha regalato la preziosa vittoria. Domani ultima in casa alle ore 15
contro il Lecco per tentare l’assalto ai playoff che molto probabilmente verrà deciso all’ultima giornata proprio in casa della diretta
concorrente Virtus Verona. Domani ci sarà un bel colpo d’occhio al
Voltini poiché per sostenere i giocatori sono stati invitati i 200 ragazzi
del settore giovanile (a tal proposito un in bocca al lupo alla Juniores Nazionali che oggi affronta il secondo turno di playoff contro il
Villafranca, ndr). Acciacchi per Scietti e Flaccadori. La partita con il
Lecco potrà essere seguita su Radio Antenna 5 (FM 87.800) e in
livestream su www.livestream.com/antenna5crema.
La Pergolettese espugna
Caravaggio e sogna!
SENTENZA FIGC: 6 MESI D’INIBIZIONE A MACALLI
Inibizione di 6 mesi per Mario Macalli, presidente della Lega Pro
e vice presidente della Figc. Le accuse della Procura nei suoi confronti erano sostanzialmente due: aver registrato i marchi (Pergocrema, Pergocrema 1932, Pergolettese e Pergolettese 1932) in “conflitto di interesse, venendo meno al ruolo di imparzialità”, e “aver
aggravato la situazione di crisi finanziaria della società”, trattenendo i contributi “senza alcuna giustificazione giuridica”. Il Tribunale ha accolto la prima e rigettato la seconda. Ora resta da vedere se
sarà messa in discussione la posizione di Macalli come presidente
di Lega Pro. Il presidente ha già anticipato che presenterà ricorso.
CLASSIFICA
Castiglione 73; Lecco 65;
Seregno 64; Ciserano 59;
Virtus Verona 55; Pergolettese 52; Ciliverghe 51;
Sondrio 50; Ponte Isola 49;
Olginatese 48; Seriate 47;
Inveruno 46; Villafranca
43, MapelloBonate 43; Pro
Sesto 41; Caravaggio 37;
Caratese 35; Castellana 30;
Montichiari 4.
PROSSIMO TURNO
MapelloBon.-Montichiari
Ciliverghe-Seriate
Ciserano-Caravaggio
Olginatese-Castelgoffredo
Pergolettese-Lecco
Pro Sesto-Ponte Isola
Caratese-Sondrio
Villafranca-Verona Vecomp
Castiglione-Seregno
Inveruno riposa
BASKET D: SimeComm stacca il pass playoff
S
ettimo sigillo consecutivo per la SimeComm Ombriano, che respinge
nel posticipo domenicale la possibile rimonta delle immediate inseguitrici Quistello e Casalmaggiore, staccando con due giornate di anticipo il biglietto per i tanto agognati playoff. La gara contro un Desenzano
infarcito di giovani ha creato pochi problemi alla compagine cremasca,
subito in vantaggio 9-4 ma rimontata da un Turra volitivo e concreto.
Dalla metà del secondo periodo però, le motivazioni extra dei rossoneri
hanno fatto la differenza, con Sabbia e Baggi a fare il vuoto in area e una
difesa aggressiva a mettere in difficoltà gli esterni bresciani (23-31 a metà
gara); nel prosieguo la SimeComm ha fatto presto il vuoto, con i voli ad
alta quota di Guercilena e la solidità in regìa della coppia Manenti-Broglia. Ultimo quarto in surplace poi per Piloni (al rientro dopo 20 giorni
di assenza) e soci, con Totaro sugli scudi e un Cerioli tornato ai livelli
che gli competono (5/7 da 2 e 5/5 aui liberi per l’MVP di giornata),
Massimo vantaggio sul + 16 e gara chiusa con largo anticipo col finale
di 53-68 pur senza il cannoniere principe Zoljan. Ora per Ombriano
l’attesa dell’accoppiamento con la seconda classificata del girone E varesino, che uscirà dall’accoppiata Somma Lombardo-Castronno, al momento appaiate in vetta alla classifica. Prima però ancora due impegni
di regular season, la gara interna di domenica alle 20.30 contro il Pontevico alla Cremonesi e venerdì prossimo la trasferta a Casalmaggiore.
tm
Desenzano-Simecomm Ombriano 53-68 (11-13; 23-31; 38-47)
Ombriano: Manenti 7, Broglia 4, Totaro 4, Guercilena 9, Guarnieri
ne, Baggi 11, Sabbia 13, Piloni 5, Passanisi, Cerioli 15. All. Malaraggia
SPECIAL OLYMPICS:
OLYMPICS: ecco gli Over Limits Games
O
ggi, sabato 2 maggio e domani domenica 3, presso
il bocciodromo comunale di
via Indipendenza si svolgerà la
quarta edizione degli Over Limits Games, Giochi regionali
sperimentali - Special Olympics
Italia della Lombardia 2015 di
bocce unificate. L’iniziativa è
stata presentata mercoledì mattina a palazzo comunale dagli organizzatori Dario Borroni e Nicola Bettinelli e con il delegato allo Sport
Walter Della Frera. “Special Olympics è un programma internazionale
di allenamento sportivo e competizioni atletiche per più di 3 milioni di
ragazzi e adulti con disabilità intellettiva. Nel mondo sono ben 180 i Paesi che adottano il programma Special Olympics”, ha spiegato Borroni
che poi ha lasciato la parola al collega Bettinelli per i dettagli tecnici
della gara di questo weekend.
“Abbiamo deciso di sperimentare una nuova formula che prevede
squadre composte da normodotati e disabili che si cimenteranno in gare
singole, di coppia, terna e quadretta. L’obiettivo principale è quello infatti dell’inclusione sociale attraverso lo sport. Al termine dell’evento
stileremo una relazione affinché in futuro questa nostra formula venga
estesa anche a livello nazionale”. Alle parole di Bettinelli hanno fatto
infine eco quelle di Della Frera: “Dobbiamo davvero ringraziare questo
staff per il lavoro che fa non solo di sport con i disabili, ma anche appunto mirato all’inclusione sociale. Anche questa è un’iniziativa importante
verso Crema Città dello Sport 2016”. Da oggi dunque si sfideranno le
delegazioni di Crema, Cremona, Lodi e Monza (Varese verrà a provare
senza gareggiare), ma sono state invitate anche le associazioni di disabili
del territorio cremasco a cui verrà data la possibilità di provare il gioco
delle bocce.
F.D.
Nella foto, bomber Lorenzi, protagonista di una grande stagione con la maglia della Pergolettese
BASKET PROMO
I
mpresa dell’EtiQube Izano,
che è riuscita a superare le
Aquile Lonato seconde in classifica per 45-40, punteggio basso
figlio di una partita con grande
intensità. I cremaschi grazie ai
totem Aschedamini e Masseroli
riescono a piazzare il break decisivo, e pur non ribaltando la differenza punti coi bresciani sono
comunque terzi matematicamente. Vittoria ad alto punteggio
invece per la Conad Offanengo,
88-56 contro Casalmorano grazie ai 21 punti di Degli Agosti e
ai 26 di un super Gioele Airini,
autori entrambi di una grande
prestazione balistica specie dalla
distanza. Nel girone milanese
invece bel successo della Banca
dell’Adda Rivolta, 79-67 sulla
Guido Rossi grazie a 25 punti di
Cremaschi, con ottavo posto in
classifica quasi certo.
C FEMMINILE
Si giocherà la permanenza in
serie C con una serie di playout
il Basket Femminile Crema,
cui non è riuscita l’impresa di
imporre lo stop alla capolista
Bresso nell’ultimo turno di regular season. Le milanesi, complici anche molte assenze nelle
cremasche, sono passate nettamente alla Cremonesi per 37-68,
nonostante un ottimo avvio da
7-2 delle biancoblù. Schiavini e
Caccialanza le uniche in doppia
cifra nella squadra di coach Doldi. Bresso quindi ha festeggiato
la promozione in B. Per Crema
ora invece la serie spareggio al
meglio delle tre partite contro
Legnano. Gara 1 è in programma questa sera alle 20.30 alla
Cremonesi.
tm
Volley B2: la Imecon Offanengo a un passo dalla salvezza, arriverà stasera?
di GIULIO BARONI
M
anca proprio un ultimo piccolo passo
alla Imecon Offanengo (nella foto) per
poter festeggiare la meritatissima salvezza nel
girone B della serie B2 maschile. Anche sabato scorso i cremaschi hanno fatto un fondamentale passo in avanti verso la conferma nel
campionato nazionale andando a espugnare
il campo della Besanese, diretta concorrente
per la salvezza e attualmente terz’ultima della classe. Faccioli e compagni si sono imposti
al tie break con i parziali favorevoli di 23-25,
25-18, 24-26, 19-25 e 15-2. Un risultato che
alla fine sta anche un po’ stretto ai portacolori
del team cremasco visto che avrebbero anche
potuto chiudere in maniera più netta il match
se avessero saputo gestire meglio i vantaggi
accumulati nei due set persi. Ma alla fine il risultato positivo è comunque giunto a premiare
la squadra di coach Egeste che ora, a due gare
dal termine, occupa la nona posizione della
classifica con 34 punti e ben 5 lunghezze in più
dall’Audax Parma, attualmente quart’ultima.
Chissà che questo atteso traguardo non possa
essere festeggiato questa sera nel difficilissimo
match casalingo che vedrà Faccioli e compagni
affrontare la United Service Reggio Emilia.
Le ultime due giornate si preannunciano
decisive anche per l’altra squadra di Offanengo, la Abo che nel girone B femminile sta inseguendo l’accesso ai playoff promozione. La
compagine di coach Marini sabato sera non ha
deluso le aspettative dei propri tifosi conquistando la preventivata vittoria sul fanalino di
coda Anderlini Sassuolo. Fridrishone e compagne si sono sbarazzate della “cenerentola”
modenesi con il punteggio di 3-0 e i parziali
di 25-20, 26-24 e 25-17. In graduatoria le cremasche occupano la quarta posizione con 45
punti, appaiate alla Pavidea Fiorenzuola che
però lamenta un quoziente set peggiore rispetto all’Abo. La penultima giornata in programma prevede il derby cremasco tra Alkim e Abo.
ALKIM BANCA CREMASCA
La Alkim Banca Cremasca rialza prontamente la testa dopo la sconfitta casalinga pati-
GOLF:: a Crema i migliori circoli italiani!
GOLF
I
l Golf Club Crema ha organizzato il Campionato
nazionale a squadre Seniores di serie A2, femminile e
maschile, che si è disputato
sul proprio green con la formula a 36 buche Medal. Tra
le rappresentanti del gentil
sesso, a salire sul gradino
più alto del podio, aggiudicandosi il primo Lordo, è
stata la squadra delle ladies
cremasche, composta da Lucia Alberti, Vittoria Cantù, Cinzia Cerutti e Tina
Olmo. Primo Netto, invece, per il team del Golf Padova, formato da Ursula
Feiffer, Giovannella Ferri, Elena Galli e Antonella Tabacchi. A livello individuale, primo Lordo assoluto per Patrizia Miceli del Golf solo e primo
Netto assoluto per Vittoria Cantù del Golf Club Crema. In ambito maschile,
il successo nel Lordo ha arriso al Golf Club Cà della Nave, che ha visto
impegnati Michele Antonello, Giorgio Cavazzano, Roberto Pamio e Mauro
Scapolo. La coppa per il primo Netto è invece stata vinta dal Golf Club La
Serra, con Riccardo Benzi, Armando Nardin, Antonio Oliviero e Roberto
Ricci. Tra i singoli giocatori, Alessio Balugani del Golf Modena ha vinto il
primo Lordo assoluto e Giulio Moioli del Green Club il primo Netto. Non
ha avuto gloria, invece, la squadra maschile cremasca composta da Tino Sagrada, Fabrizio Gargioni, Claudio Cattaneo e Romano Fontanini.
In lizza in questa competizione c’erano 32 squadre dei migliori circoli
italiani, che hanno apprezzato l’organizzazione curata dal presidente Fabrizio Gargioni, dai membri del consiglio direttivo Cesare Fogliazza e Italo
Mariani e dalla delegata Tina Olmo. Contemporaneamente, sul green del
Golf Club Albenza di Bergamo, la squadra cremasca composta da Livio
Calderoli, Marco Gnalducci, Marco Solzi e Sergio Brambini ha colto un
ottimo terzo posto nel Campionato nazionale di serie A1.
dr
ta nel turno precedente per mano della Pavidea
Fiorenzuola e si appresta a vivere le ultime due
giornate come possibile “arbitro” per i playoff
promozione. La squadra di Verderio, che dopo
la vittoria per 3-0 del Cesena sull’Imola praticamente non ha più alcuna speranza di poter
accedere agli spareggi promozione, potrebbe
però incidere in maniera pesante sui destini
di Abo Offanengo e Cesena, avversarie delle
biancorosse nelle ultime due gare della stagione. Nello scorso fine settimana il team allenato da coach Verderio ha centrato la 15a vittoria
stagionale imponendosi per 3-1 (22-25/2518/17-25/24-26) sul campo del “Ferrara nel
Cuore”, penultima della classe e da tempo già
condannata alla retrocessione. Un successo a
cui Fusar Imperatore tenevano molto, sia per
mantenersi nelle zone alte della graduatoria
che per cancellare la sconfitta imbarazzante
dell’andata quando le ferraresi, imponendosi
in quattro set al PalaBertoni, sembrava avessero decretato il “fallimento” irreversibile della
stagione Golden.
Da lì in poi, invece, il destino della Alkim
è radicalmente cambiato, con le cremasche
capaci di compiere “meraviglie” nella seconda parte della stagione. “Tre punti dovevamo
essere e tre punti sono arrivati seppur con
qualche sofferenza di troppo – ha commentato
Luca Piantelli –. vedremo di chiudere al meglio la stagione togliendoci qualche altra bella
soddisfazione”.
BASKET A2: TecMar, gloria per la Under 19
C
ontinuano ad allenarsi
le ragazze della TecMar
Crema che, nonostante la fine
del campionato, si stanno comunque ritrovando in palestra,
per non perdere del tutto il
ritmo. C’è anche la possibilità
nel mese di maggio di un’amichevole contro una squadra di
college americana, cosa che è
già successa in un paio di occasioni nel passato. In compenso, in casa
Basket Team Crema stanno tenendo banco le formazioni giovanili.
Dopo 4 stagioni dall’ultimo successo una squadra biancoblù è tornata a essere campione regionale. Parliamo dell’Under 19 (nella foto) di
coach Enzo Sacco, un gruppo in gran parte formato da quelle ragazze
che proprio 4 anni fa trionfarono nell’Under 15. Tre giorni di grandi
soddisfazioni al Pala San Pietro di Casnate, casa della Comense.
Si è iniziato col successo contro l’Idea Sport Milano vincendo 75-55
con una raffica di triple. Nella seconda giornata, invece, la sfida con
Vittuone, dove è arrivata una vittoria in volata. Decisiva l’ultima partita, contro Melzo, in una gara dominata per 64-41, con titolo in bacheca
e Camilla Giosuè premiata come miglior giocatrice della tre giorni.
Successo che inorgoglisce la società e ripaga di tanti sforzi, ma che è anche il giusto premio di una programmazione pluriennale. Crema punta
sempre fortissimo sul proprio vivaio, e i risultati si vedono. Quest’anno
più di metà della prima squadra era formata da ragazze cremasche
cresciute in casa. Se non è un record questo davvero poco ci manca. E
potrebbe non essere finita qui. L’Under 15 di Daniela Doldi ha vinto
entrambe le fare dello spareggio contro il Corsico e si è qualificata per
il triangolare che darà poi accesso alle final four regionali. Avversarie
saranno il Mariano Comense e probabilmente il Sondrio. I motivi per
sorridere dunque non mancano.
tm
38 Calcio
SABATO 2 MAGGIO 2015
ECCELLENZA
PROMOZIONE
Crema 1908,
è vera gloria!
Festa splendida
per tutte e tre!
F
I NEROBIANCHI ASFALTANO IL DARFO
E CONQUISTANO I TANTO SOGNATI PLAYOFF
È
vera gloria! Il Crema, asfaltando
il Darfo, ha conquistato l’accesso ai playoff, traguardo che sembrava un miraggio qualche settimana
fa. Oggi pomeriggio incomincia una
nuova avventura e l’avversario è lo
stesso di domenica, che ha lasciato
il ‘Voltini’ dopo aver rimediato il poker incartato dai giovanotti di mister
Nicolini. Si gioca in terra bresciana
(fischio d’inizio ore 16), dove caleranno anche tanti sostenitori nerobianchi, cui il sodalizio presieduto
da Enrico Zucchi ha messo a disposizione il bus. L’associazione sportiva AC Crema infatti, per sostenere
i ragazzi nell’importante match, ha
organizzato un pullman che partirà
dalla sede del Crema in via G. Di
Vittorio 6 alle 13.45 di oggi. Il rientro è previsto per le 19.30 circa a
Crema, con partenza da Darfo alle
18. Per informazioni e prenotazioni
chiamare la segretaria dell’associazione sportiva al 0373.86521, oppure inviare una e-mail ad [email protected]
Il Darfo avrà il vantaggio del fat-
R��������-G��. C
Cavenago-Grumellese
Orsa-Sarnico
Rezzato-Fanfulla
Crema 1908-Darfo Boario
Rigamonti-Pedrocca
Travagliato-Asola
Vallecamonica-Palazzolo
Villongo-Orceana
1-1
0-0
0-0
4-0
3-3
4-0
4-0
3-1
tore campo, oltre a poter contare
su due risultati su tre (il pareggio lo
qualificherebbe, essendosi meglio
classificato nella stagione regolare),
ma questi sono calcoli che il Crema
non intende fare; pensa piuttosto
a ripetere la prova di domenica, di
grande spessore.
“Ai nostri avversari mancavano
nove titolari domenica – considera
il direttore generale Massimiliano
Gnatta –. Di questi almeno cinque
oggi saranno della partita, di conseguenza accingiamoci a vivere
un’altra storia. Il 4 a 0 ha dato sicuramente morale ai ragazzi, chia-
Nella foto il capitano Federico Cantoni durante l’allenamento
C���������
Grumellese 66; Darfo Boario
57; Rigamonti 56; Vallecamonica 52; Crema 1908 51; Rezzato 48; Travagliato 44; Villongo 42; Pedrocca 37; Cavenago
36, Fanfulla 36; Sarnico 34,
Orsa 34; Orceana 33; Asola 18;
Palazzolo 7
mati a fornire un’altra prestazione
superba. In tutti c’è la convinzione
di poter far molto bene”. Tutti abili arruolati i ragazzi di Nicolini?
“Carminati è in forse, Chiappella,
che rientrava dopo un mese non è
al top, comunque in crescita”. In
un ‘Voltini’ gremito e vestito a festa (bandierine nerobianche hanno
sventolato senza soluzione di continuità) il Crema ha brillato da subito
e con due gol per tempo (12’ Baresi,
38’ Belleri, 65’ Pagano su rigore,
66’ Marchesetti), ha archiviato una
pratica importante. Spinta da supporter grintosi e calorosi, la truppa
I
San Bernardino, che ha colpito con Cicognani e Stefani
a 10’ dal termine per il pari
definitivo. Il posto nei playoff
sarà da guadagnare col la Sergnanese. Detto della sconfitta
per 3-2 della Pianenghese con
l’Acquanegra, ecco il pari del
Casale. 3 a 3 con il San Carlo, che tra le mura amiche ha
dato il meglio di sé: i casalesi
avevano ribaltato il punteggio, ma al 41’ Pasini ha fatto
3-3. Domani ultimo atto del
campionato.
LG
R��������-G��. A
Acquanegra-Pianenghese
Annicchese-Castelleone
Bagnolo-Crema
Frassati-Casaletto Cer.
Paderno-Agnadello
Ripaltese-Or.Cava
S.Carlo Crema-Casale Cr.
Sergnanese-Madignanese
3-2
3-1
3-0
2-2
0-2
2-2
3-3
1-2
C���������
Agnadello 60; Ripaltese 56; Casale Crem. 55, Sergnanese 55,
Bagnolo 55; Casaletto 52; Pianenghese 49; Acquanegra 46;
Madignanese 39; Frassati 36;
Or. Castelleone 33, Or. Cava 33;
Paderno 32; Annicchese 28; San
Carlo Crema 16; Calcio Crema 5
P������� T����
Acquanegra-Ripaltese
Agnadello-Annicchese
Casale Cr.-Bagnolo
Casaletto Cer.-Sergnanese
Crema-Paderno
Madignanese-San Carlo
Or. Cava-Or. Frassati
Pianenghese-Castelleone
– Playoff: Darfo-Crema 1908
e Rigamonti-Vallecamonica
– Playout: Orceana-Orsa
– Palazzolo e Asola retrocedono
in Promozione
di mister Nicolini, (ex di turno), ha
chiarito subito di volere i tre punti
andando vicina al gol dopo appena
2’ con Cantoni. Fatte le prove generali, ecco il vantaggio, al 12’. Il
capitano, con una punizione dalla
sinistra, ha indirizzato verso l’area
di rigore dove è accorso Baresi (altro
ex) per la deviazione vincente. Il 2 a
0 è arrivato al 38’. Marchesetti, con
una gran ripartenza ha smarcato
Belleri, che al secondo tentativo ha
lasciato il segno. Nella ripresa, Pagano prima ha trasformato dagli 11
metri per il 3-0, quindi ha offerto a
Marchesetti il cuoio per il poker. El
Castelleone e Chieve,
ecco i playoff
Agnadello da scudetto!
è stata promossa nella categoria superiore grazie alla
vittoria per 2 a 0 in casa del
Paderno. Un’affermazione
“storica”, la prima nella storia della giovane società. Non
si è dovuto attendere, dunque,
l’ultima giornata ufficiale, in
programma domani; ciò per
la concomitante sconfitta
della Sergnanese e i pareggi di Ripaltese e Casale. Era
proprio destino. La regina
della stagione ha meritato il
“salto” per la grande regolarità nel rendimento e per
la forza della sua difesa. Il
campionato è stato mandato
in archivio con una doppietta di Battaglia, in gol al 44’ e
60’. I cremaschi hanno anche
fallito un rigore, ma ormai
lo “scudetto” era cucito sul
petto. La Sergnanese da parte sua, complice la sconfitta
in casa con la Madignanese,
si giocherà l’accesso ai playoff col Casaletto Ceredano.
Mandelli ha riposto nel finale ai madignanesi Gobbetti
e Marchetti. Bene il Bagnolo Cremasco che grazie al
3-0 inflitto al Calcio Crema
si contenderà con il Casale
Cremasco la possibilità di
accedere alla post season. Di
Fusaro, Vanini e Gasparri le
segnature che hanno risolto
la gara. Secondo posto in solitaria per la Ripaltese anche
se domenica scorsa contro
il Cava Oratorio è arrivato
solo un pareggio per 2 a 2,
per di più allo scadere. La
doppietta di Barbaro non è
bastata al Casaletto per avere la meglio della Frassati di
– Grumellese promossa in serie D
PRIMA CATEGORIA
TERZA CATEGORIA
gnadello in Seconda! Per
A
la prima volta la squadra
guidata da mister Tomella
E���� C���������
l Castelleone mastica amaro,
ma almeno ha ottenuto i playoff. All’ultima giornata, infatti, dopo il sorpasso sul filo del
rasoio della scorsa settimana,
l’Oratorio Senna ha vinto il campionato, tra l’altro battendo un
ottimo Salvirola, che ha cercato
di fare un favore ai gialloblù di
mister Miglioli. Ma andiamo con
ordine: se i lodigiani sono stati
ammessi direttamente alla categoria superiore, gli scontri post
season parlano di un Castelleone
qualificato al terzo turno, che si
giocherà il 16 maggio alle ore 16.
La truppa di mister Miglioli, per
diverso tempo davanti a tutte ma
poi beffata, ha piegato 3 a 2 la
Leoncelli, grazie al gol di Cavalli
che, appena entrato dalla panchi-
na a inizio ripresa, ha risolto il
match. Avanti con un gol lampo
di capitan Marchesini, i nostri
sono stati superati due volte, ma
hanno reagito fino al 3-2 finale.
Di Gorlani l’altra rete decisiva.
Ora in attesa di conoscere quale sarà l’avversario di turno, due
settimane utili per ricaricare le
pile e dimenticare l’amarezza per
una promozione sfiorata dopo
mesi e mesi di comando assoluto
e tre giornate storte.
Nel girone L è stato promosso
il Montanaso, che ha così mantenuto le attese. Per il Chieve, che
ha vinto 5 a 0 sul terreno dell’Usom, già retrocessa, i playoff:
Forcati e soci saranno in campo domani domenica 3 maggio
alle ore 16 per il primo turno in
SECONDA CATEGORIA
La Scannabuese
chiude seconda
È
calato il sipario sulla regular season, ma la stagione non è ancora
terminata, prosegue da domani con
gli spareggi, playoff e playout. Per
evitare la retrocessione si confronteranno Oratorio Offanengo-Casiratese; per la classifica valida ai fini
di un eventuale ripescaggio in Prima
Categoria saranno impegnate Scannabuese, Pieranica, Montodinese e
San Paolo Soncino. Per la salvezza
è prevista la doppia sfida, andata tra
le mura di chi è messo peggio in graduatoria, in questo caso l’Offanenghese, mentre per i playoff è gara
secca, in casa della meglio classificata, pertanto domani la Scannabuese
ospiterà il Soncino e il Pieranica
riceverà la Montodinese. In caso di
parità passerà al secondo turno la
squadra messa meglio in graduatoria. Per il terzo e quarto turno (17 e
24 maggio) resta la partita secca, ma
la squadra che giocherà in casa sarà
decisa per sorteggio.
Domenica s’è quindi concluso il
girone di ritorno e grazie alla vittoria sul campo della Montodinese
(ha deciso il gol di Borgo al 45’),
la Scannabuese ha chiuso al secondo posto, scavalcando il Pieranica,
sconfitto di misura (2 a 1) in casa
del Palazzo Pignano, costretto a
inseguire. Bresciani aveva portato
in vantaggio la squadra di Viganò,
ma l’undici di Consolino ha risposto
per le rime con Malusardi e Corini
(rigore in zona Cesarini). Il San Paolo Soncino, probabilmente già con
la mente agli spareggi, ha rimedia-
esta splendida per tutte e tre!
Anche la prossima stagione,
Luisiana, Rivoltana e Offanenghese giostreranno in Promozione. Se la squadra pandinese allenata da Luciano Ferla ha sempre
navigato tra la zona playoff e un
gradino appena sotto, gialloblù e
giallorossi hanno potuto liberare
l’hurrà nella giornata d’epilogo
del girone di ritorno. Straordinaria la cavalcata dell’undici offanenghese (domenica ha osservato
il turno di riposo) negli ultimi due
mesi; ha saputo risalire prepotentemente la china, evitando così i
playout. Davvero una gran bella
impresa quella compiuta dai ragazzi affidati, in corsa, a Rossi.
La Rivoltana, che in questa
stagione ha disputato alcune gare
d’alto spessore e accusato diversi
passaggi a vuoto, doveva vincere
e così è stato.
Dopo aver piegato la Soresinese sette giorni prima, l’undici di
mister Sgrò, per non aspettare i
verdetti degli altri campi, doveva
raccogliere il massimo sul campo del fanalino di coda Sporting
Linate e non ha fallito l’obiettivo, lasciando il segno una volta
per tempo, al 19’ con capitan
Bonizzi, bravo ad anticipare tutti
sul cross di Zappalà e allo scadere con Colasante. La Luisiana
avrebbe voluto congedarsi dal suo
pubblico con un risultato positivo,
casa contro il Casalmaiocco (per
i boys di coach Severgnini a disposizione due risultati su tre).
Il Melegnano è già al secondo
turno.
Per i playout Mazzola-Pantigliate, con grande rammarico in
casa Excesior Vaiano. I gialloblù
guidati da mister Riluci hanno
chiuso con una vittoria contro
il Mazzola, che sta loro davanti,
per 2 a 1.
La retrocessione era già cosa
fatta, ma la vittoria finale aumenta i rimpianti per una stagione che, forse, con un po’ di determinazione in più sarebbe potuta
andare diversamente. All’appello, infatti, mancano solo tre punti, che sarebbero oggi utili per
lo spareggio contro il Mazzola,
appena battuto. Quante volte abbiamo visto i vaianesi “regalare”
il pareggio nel finale oppure giocarsela alla pari con formazioni
quotate e poi arrendersi… Peccato. Il Salvirola ci ha provato,
ma il Senna aveva troppa voglia
di vincere il torneo. Ha chiuso
con una sconfitta il Romanengo,
ma ciò non toglie nulla all’ottima
stagione disputata in veste di matricola.
C���������
Gessate 74; Calcio 69; Settalese
60; Calvairate 59; S. Giuliano
52; Codogno 50; Luisiana 48;
Soresinese 45; Real Qcm 39; Tribiano 38; Rivoltana 37; Offanenghese 36; Paullese 34, Fara
Olivana 32; Casalbuttano 29;
Vignate 26; Sporting L e B 11
R��������-G��. E
Vignate-Settalese
Calvairate-Tribiano
Casalbuttano-Fara Olivana
Gessate-Real Qcm
Paullese-Calcio
S.Giuliano-Codogno
Soresinese-Luisiana
Sporting L e B-Rivoltana
Riposa: Offanenghese
0-1
2-1
1-1
3-2
0-4
3-4
1-0
0-2
E���� C���������
– Gessate promosso in Eccellenza
–2° turno playoff: CalcioSettalese
– Playout: Fara OlivanaPaullese
– Sporting L e B, Vignate e
Casalbuttano retrocedono in
Prima
ma pur non demeritando ha sprecato qualcosa di troppo e così è
stata punita dalla Soresinese.
Ha deciso la sfida la capocciata
di Lahdili alla mezz’ora sul tiro
dalla bandierina di Marco Gallarini.
El
C����������
GIR. H: Or. Senna Lod. 66; Castelleone 65; Castelvetro 52; Casalpusterlengo 51; Oriese 48; Leoncelli 46; Romanengo 41; Salvirola 40; S. Stefano
37, Gloria Lod. 37; Pizzighettone 35,
Pescarolo 35; Castelverde 33; S. Biagio 29; Terranova 26; Robecco 15
GIR. L: Montanaso 66; Melegnano 61; Chieve 59; Casalmaiocco
55; Rozzano 49; Borgolombardo
47; Pievese 46; Zelo B.P. 39, Medigliese 39; Valleambrosia 36; Savorelli 35; Locate 33; Pantigliate 30;
Mazzola 27; Excelsior 24; Usom
13
R��������-G��. H
Castelleone-Leoncelli
Or. Senna-Salvirola
Romanengo-Casalpust.
3-2
2-0
2-3
R��������-G��. L
Usom-Chieve
Excelsior-Mazzola
0-5
2-1
E���� C��������� H
– Castelleone al 3° turno playoff
E���� C��������� L
– Playoff: Chieve-Casalmaiocco
– Excelsior e Usom retrocedono in
Seconda
Luca Guerini
to tre sberle dall’Oratorio Sabbioni
(Mazzucchetti e doppietta di Cotelli). È finita in parità, 2 a 2 tra Castelnuovo e Doverese, entrambe appagate. Da segnalare l’addio, dopo
quattro stagioni, del tecnico del Castelnuovo, Marco Bettinelli. Arpini
e Bonizzoni gli autori delle segnature dell’undici di casa; Cicchillitti
e Tedoldi a segno per la formazione
di Mario Caccialanza. L’Ombriano ha calato il poker sul rettangolo
dell’Offanengo. Tutte nella ripresa
le sei reti del match (Mic.Ballerini
e Borgonovo per i locali; aut. Mat.
Ballerini, Cavaletti, Pascuzzi e Perolini per la compagine di Chiodo).
Sonoramente sculacciate Monte
Cremasco (8-3 a Fornovo) e Trescore (0-6 per il Fontanella). Chiusura
con sconfitta anche per la Spinese
(4-2 a Casirate).
Uno sguardo alla classifica marcatori. I miglior finalizzatori sono
stati Cicchillitti della Doverese e
Mazzucchetti del’Oratorio Sabbioni con 21 centri, seguiti da Soldati
del Pieranica con 19. A quota 16
troviamo Longaretti dell’Oratorio
Spinese, seguito dal compagno di
squadra Festa (15) e da Bonizzoni
del Castelnuovo (14). Per chi non
è impegnato con gli spareggi, è già
tempo di consuntivo stagionale. El
C���������
Fornovo 74; Scannabuese 58;
Pieranica 57; Montodinese 54; S.
Paolo Soncino 52; Sabbioni Crema 45; Fontanella 43, Castelnuovo 43; Spinese Or. 38; Doverese
35; Palazzo P. 33, Ombriano 33;
Monte Crem. 28; Casiratese 27;
Offanengo 24; Trescore 15
R��������-G��. H
Casiratese-Spinese Or.
Castelnuovo-Doverese
Fornovo-Monte Cr.
Montodinese-Scannabuese
Offanengo-Ombriano
Palazzo Pign.-Pieranica
Sabbioni-San Paolo Soncino
Trescore-Fontanella
4-2
2-2
8-3
0-1
2-4
2-1
3-0
0-6
E���� C���������
– Fornovo promosso in Prima
– Playoff: Scannabuese-S. Paolo e
Pieranica-Montodinese
– Playout: Offanengo-Casiratese
– Trescore retrocede in Terza
Sport 39
SABATO 2 MAGGIO 2015
Zanetti infiamma Portanova!
Rugby: pareggio con la capolista
E
L
’amministrazione comunale
di Crema ha fatto proprio un
grandissimo regalo agli studenti
che nei mesi scorsi hammo partecipato al concorso della Figc
Campioni senza trucco (classi dei
licei Racchetti, Da Vinci, Munari, Fondazione Manziana e degli
istituti Pacioli e Galilei): martedì
28 aprile infatti nella sala principale della multisala Portanova si
è materializzato Javier Zanetti,
indimenticato capitano dell’Inter che ha da poco appeso le scarpe
al chiodo ma che mantiene un incarico dirigenziale all’interno della società nerazzura. Non ha lesinato foto e autografi ai tantissimi
studenti e ai numerosi supporter intervenuti per applaudirlo martedì mattina. “Per concludere l’iniziativa in bellezza – ha spiegato
il delegato allo sport Walter Della Frera, padrone di casa insieme
al sindaco Stefania Bonaldi – abbiamo scelto un testimonial che
incarnasse i valori della nostra iniziativa e che potesse essere un vero
esempio di lealtà e correttezza sportiva”. Zanetti ha incantato la
platea parlando di calcio ma anche di solidarietà, ossia la Fondazione Pupi che aiuta i bambini in Argentina e della partita di benefiF. Daverio
cenza che si svolgerà a Sansiro lunedì 4 maggio.
ntusiasmante pareggio contro
la capolista Cus Pavia per il
Crema Rugby, un 22 pari che regala
due punti in classifica che tengono
viva la speranza in termini di salvezza. Gara emozionante quella
vista al campo di via Toffetti, coi
neroverdi subito sotto di due mete
ma capaci di reagire e di portarsi
avanti con le mete di Locatelli, top scorer stagionale, e Crotti trasformata da Riboli. Nella ripresa Pavia ancora in vantaggio, Crema al sorpasso con Crotti ma ospiti ancora avanti di 3 con una meta tecnica a
5 minuti dal termine. A stabilire la parità all’ultimo minuto un calcio
piazzato dell’affidabilissimo, se pur giovanissimo, Riboli. Agli ordini di Mario Zaini sono scesi in campo Locatelli, Grec (1’ stRiboli),
Foltran (24’ st Cremonesi), W. Panzetti, Guanzini, Crotti ,Marchesi
(1’ st S. Panzetti), Ferri, Bissa (11’ st Cattani), Scaglia, Frosio, Bellissima, Grana, Dominoni, Salini. Ora per i cremaschi una settimana di stop in attesa del match decisivo, domenica prossima in Valle
Camonica, dove una vittoria significherà salvezza. La pausa servirà
soprattutto per recuperare gli infortunati, che tanto stanno condizionando la continuità di rendimento della squadra. Quello scorso non
è stato invece un weekend esaltante per le formazioni giovanili del
Crema Rugby, che dopo gli esaltanti risultati delle scorse settimane si
sono prese un turno di riposo. Escono infatti pesantemente sconfitte
sia la Under 18 contro gli Orobic per 0-50 e la Under 16 per 5-22 contro la Bassa Bresciana. Entrambe sul terreno amico di via Toffetti ed
entrambe con la giustificante di molte assenze che ne hanno condizionato questo fine stagione. Di contro hanno affrontato due formazioni
di alta classifica che non hanno fatto sconti e hanno giocato al loro
meglio. Per la Under 18 il campionato finisce mentre la Under 16 avrà
modo di rifarsi già da sabato prossimo a Varese contro i pari età padroni di casa alle 17.30 nel penultimo appuntamento stagionale. Anche
la Under 12 non ha brillato come nelle recenti prestazioni riportando
solo un successo nel concentramento casalingo, ora una domenica di
riposo in vista del prossimo importante impegno del 10 maggio. A far
da compagnia alla Under 16 saranno solo i mini atleti della Under 8
e 10 impegnati in quel di Mantova domenica mattina nella giornata
del Minirugby Lombardo dove se la vedranno contro le eccellenze di
questa meravigliosa categoria. Tornando al concentramento casalingo dell’Under 12, sono arrivate due sconfitte con San Donato e Cernusco, mentre si è vinto solo coi Porcospini nell’ultimo match. Una
nota particolare invece per l’ottima prestazione di Riccardo Petrini,
coronata anche da una bella meta, sicuramente il migliore in campo
della giornata. Per Crema hanno giocato Barbisotti, Capelli, Perolini, Odiase, Raimondi, Pipitone, Rossetti, Polvere, Petrini, Nodari,
Tiraboschi, Festari, Bergamaschi, Saliko.
tm
Boxe: una riunione di grande successo
rande successo per la riunione organizzata
G
come ogni anno dall’Accademia Pugilistica
Cremasca in via Toffetti, con folto pubblico sugli
spalti e pugili cremaschi protagonisti. In campo
femminile, ottimo esordio per la sergnanese Martina Scorsetti che ha superato brillantemente Paola Russo della Boxe Ovada. Stesso verdetto anche
per la veterana Giulia Nichetti, contro l’esperta
torinese Meazzi. Sempre tra le donne un altro
esordio, di Vanessa Pisati, che ha pagato l’emozione venendo battuta dalla torinese Panait. Tra
i maschi di casa Apc invece, sconfitta per Christian Maglio contro il comense Slimani, in un
verdetto giusto. Successo tra gli applausi invece
per Cristian Grasselli contro Wajidi sempre della
Comense. Altre due vittorie poi per gli allievi di
Dino Bonizzoni. Nei 68 kg Marsel Abdurrahmani ha battuto Alessandro Maroccolo di Torino
con un match di grande ritmo, mentre nei 60 kg
Manuel Alongi ha superato l’altro piemontese La
Malva con tre riprese davvero di ottima caratura.
Un bel match l’ha disputato anche il supermassimo Alessandro Spinoni, ma non è bastato per
avere ragione di Mendez Correa di Cernusco sul
Naviglio. L’altra palestra cittadina, la Rallyauto,
aveva in cartellone solo un pugile, Denis Golovega che nei 64 kg ha conquistato una bella e netta vittoria contro Giacobbe della Boxe Ovada. I
pugili della Rallyauto recentemente sono stati
impegnati su altri fronti. In un torneo a San Donato Milanese El Mouaddine Rida ha superato
brillantemente il primo turno contro il genovese
Pectu con un incontro spettacolare, perdendo poi
in semifinale contro il locale Faretina, al termine
di un match dove l’avversario non ha risparmiato
certo scorrettezze. A Lumezzane invece bel successo del giovane Filippo Volpi contro Giangiusi
della Boxe Ovada. Lo stesso Volpi poi se l’è vista
a Cassano Magnago contro l’esperto prima serie
Lozza e ha perso ai punti, facendo comunque tanta esperienza. In una riunione a Milano poi due
sconfitte di misure per i cremaschi, di Gabriel
Eghareuba contro Anderson della Boxe Bollate
e di Sek Kadim contro Nicola della US Lombarda. Infine, a Sarnico, bel successo di Samu Canso contro Dach della Boze Caloi, ed esordio con
sconfitta per ferita di Alberto Parone contro Armanelli della Boxe Sebino.
VELA: in 64 provano alla base di Moniga!
H
a riscontrato grande successo anche quest’anno la giornata promozionale “Assaggio alla Vela” organizzata dall’Associazione Vela
Crema. Sabato 25 aprile, in occasione dell’apertura ufficiale della propria base nautica a Moniga del Garda, ben 64 persone hanno aderito a
questa bella iniziativa. La giornata ha permesso a tante famiglie cremasche di provare gratuitamente un’uscita in barca a vela e di conoscere le
tante attività rivolte a giovanissimi e adulti organizzate dall’attivissimo
circolo cremasco per far conoscere il meraviglioso sport della vela.
SINCROGYM: Team
Team Serio-Acli a Gerenzano
L
o scorso weekend si sono svolte
a Gerenzano le prove regionali
del sincrogym. Sabato si sono tenute le prove senza attrezzi che hanno
visto in pedana la formazione di
prima fascia composta da Giulia
Fasoli, Giulia Lamera, Silvia Giroletti, Valentina Fasson, Giulia
Manuli, Giada Sonzogni e la formazione di terza fascia composta da Gloria Ogliari, Isabella Pellegrini,
Serena Gargioni, Beatrice Soldati. Entrambe le squadre hanno ben figurato anche se è mancata di un soffio la qualificazione per i campionati nazionali. Domenica invece si sono svolte le prove con attrezzi.
In pedana per la seconda fascia Eden Cicolin, Giulia Giordano, Irene
Parati, Giulia Piloni, Morena Scacchi; per la terza fascia invece in pedana la formazione composta da Rachele Bergamaschi, Ambra Bianchessi, Alice Marangi, Debora Mostosi, Erica Pirondi, Visentin Anna.
Per entrambe le squadre fatale è stata una perdita di attrezzo che non
ha permesso di ottenere la qualificazione immediata per il campionato
italiano di Pesaro.
TIRO CON L’ARCO
F
ine settimana agonistico per il
Cremarchery Team. Diversi arcieri infatti hanno gareggiato nelle
2 gare di Tiro di Campagna (Hunter & Field) che si sono disputate
a Quarona (Vc). Iniziando con la
gara del 25 aprile, doppio successo
in casa Bombelli, con Marco Bombelli che ha vinto nella categoria
Arco Nudo Senior con 217 punti
e gradino più alto del podio anche
per il figlio Yuri che domina la divisione Arco Nudo Allievi. Vittoria
anche di Valentina Furlanetto nella
divisione Arco Istintivo Senior Femminile, alla sua prima gara in questa
specialità, con 156 punti. Passando
all’arco Compound, ancora un podio con Antonio Zaniboni che nei
Master si è piazzato in 2a posizione
con 375 punti, seguito da Gianmario Vezzani al quarto posto. Il Cremarchery chiude quindi la giornata
con ancora un podio nell’arco Compound Senior grazie a Danilo Pedrinazzi che sale sul gradino più basso
grazie ai suoi 337 punti. Grandi soddisfazioni anche dalla competizione
del 26 aprile, con 2 podi entrambi
nell’arco Compound di Giacomo
Pojaghi (364 punti) e Antonio Zaniboni (371 punti).
ATLETICA VIRTUS
G
rande debutto di Rachele Merisio nei mt. 300 hs cadette disputatisi sabato 25 aprile a Cremona. L’atleta della Virtus Crema ha
sbaragliato tutte le avversarie con
l’ottimo tempo di 49”52, prestazione incredibile che la pone ai primi
posti nelle graduatorie regionali di
specialità.
Il risultato desta ancora più scalpore se si considera che la nostra atleta ha affrontato una gara tecnica
come i mt. 300 hs senza mai potersi
allenare in pista.
Ma le soddisfazioni per i virtussini non finiscono qui. Torna alla
ribalta la nostra fondista per eccellenza Itzà Vailati, vincitrice dei mt.
3.000 allieve con 12’25”44; Giulia
Falcone si è aggiudicata i mt. 200
allieve col personale di 28”48; Sara
Mascheroni si è imposta nell’alto
cadette; Giada Vailati e Marcello
Spinelli hanno concluso al 1° posto
nel salto in lungo riservato alle categorie assolute mentre la giovanissima Sofia Branchesi si è aggiudicata
l’oro nei mt. 600 piani esordienti C.
Doppio argento e doppio personale per Marta Cattaneo che è giunta
al secondo posto nel salto in lungo
esordienti A con 3,77 e nei mt. 600
con 2’12”62 ad una manciata di
centesimi dalla prima classificata.
Ottimi secondi posti anche per
Sofia Benini nei mt. 60 piani ragazze con 8”82, per Antonio Preci
nell’alto cadetti con mt 1,54 e per
Andrea Paffuti nei mt. 1.000, mentre hanno agguantato il bronzo Rachele Merisio nei mt. 80 piani cadette, Martin Brancehsi nel lungo es.A
con mt. 3,44, Veronica Simonetti
nel lungo allieve, Alex Foolchand
nel lungo juniores, Francesco Monfrini nei mt. 600 es. A e Francesco
Righini nei mt. 200 allievi.
È sfuggito di un soffio il podio a
Simone Invernizzi, 4° nel salto in
lungo es C, a Carlos Vailati 4° nei
mt. 600 es. A, a Letizia Moroni 5a e
a Martina Torri 6a nei mt. 600 es. A.
Ricordiamo anche il 6° posto di
Chiara Righini nell’alto ragazze,
mentre chiudono all’ottavo posto
Giuseppe Carusillo nel lungo es.
A, Davide Giossi nei mt. 600 es A,
Sergio Falcone nell’alto cadetti, Benedetta Simonetti nei mt. 600 es. A,
Elisabetta Righini nel lungo es. B e
Claudia Ghisetti nel vortex.
Prossimo appuntamento con
l’atletica leggera oggi, sabato 2 e domani domenica 3 maggio quando
si disputeranno i campionati regionali di società Allieve/i a Mariano
Comense e una riunione provinciale giovanile a Cremona.
Silvia Panzetti
TENNIS: serie B, domani in casa con Trento
D
ebutto casalingo domani mattina per la squadra del Tc Crema nel
campionato nazionale di serie B. Remedi e compagni ospiteranno il
Tc Trento sui campi del circolo di via del Fante.
La prima di campionato, il Tc Crema l’ha giocata domenica scorsa in
trasferta ad Arezzo e ha perso per 4 a 2 contro il neopromosso Circolo
Tennis Giotto. Il primo singolare vedeva in campo Daniele Bracciali e
Filippo Mora, con l’ex davisman azzurro che piegava il 17enne cremasco
per 7-5, 6-2. Sconfitto anche Alessandro Pagani per mano del toscano Filippo Fratini (1-6 6-3 6-3). Decisivo il piccolo malore accusato dal cremasco nel set finale. A ridurre le distanze era Davide Melchiorre (2.2), che
batteva Federico Raffaelli per 5-7, 7-5, 6-0. Nel quarto singolare, invece,
Andrea Taliani superava Nicola Remedi per 4-6, 6-3, 7-6.
Nei doppi, i locali Bracciali-Raffaelli battevano Mora-Delfini 6-2, 6-0,
mentre Melchiorre-Remedi avevano la meglio su Ciacci-Fratini 6-3, 6-0
Dopo il confronto di domani, gli altri confronti del girone eliminatorio
saranno: 10 maggio, Ct Cittadellese-Tc Crema; 17 maggio, Tc CremaBassano; 24 maggio, Teramo-Tc Crema; 31 maggio, riposo; 7 giugno, Tc
Crema-Borgaro. L’orario di inizio degli incontri è fissato per le ore 10.
Nel frattempo, i big che compongono la formazione di serie A1 si tengono in forma partecipando ai tornei internazionali. Il romeno Adrian
Ungur ha perso altre 18 posizioni nella classifica mondiale Atp ed è sceso
al 197° posto. L’atleta di punta della squadra di serie A1 del Tc Crema ha
partecipato al torneo di Bucarest, in Romania, battendo al primo turno
di qualificazione il connazionale Luca George Tatomir e perdendo al secondo con un altro romeno, Vasile Antonescu. È sceso di parecchi gradini anche il ventenne Matteo Donati, neo acquisto del Tc Crema, che è ora
numero 275 Atp. Nel torneo di Vercelli, Donati ha perso al primo turno
contro il tedesco Kevin Krawietz. Stazionaria, al posto numero 430, la
posizione dell’altro atleta del Tc Crema, il 24enne Riccardo Sinicropi. Il
tennista che difende i colori del circolo cremasco ha disputato pure lui il
torneo di Vercelli. Per concludere, sabato 2 maggio inizieranno i Campionati Cremaschi ’6° Memorial Domenico Delfini’.
dr
BOCCE: 2a prova del Campionato Cremasco
L
a coppia composta da Giovanni Piga e Aldo Jocco (Mcl Achille Grandi) per la categoria A), l’individualista Agostino Tessadori
(Arci Crema Nuova) per la B e Cerioli Roberto (Polisportiva Madignanese) per la C si sono aggiudicati la seconda prova del Campionato Cremasco, organizzata dal Comitato.
Le tre classifiche finali della manifestazione sono state stilate dall’arbitro
provinciale Giampietro Raimondi e sono risultate le seguenti: Categoria A: 1) Piga-Jocco (Mcl Achille Grandi), 2) Guglieri-Galantini (Vis
Trescore), 3) Erba-Zanelli (Pieranica). Categoria B: 1) Agostino Tessadori (Arci Crema Nuova), 2) Franco Tomella (Mcl Achille Grandi), 3)
Alessandro Cerioli (Arci Crema Nuova), 4) Natale Raimondi (Scannabuese), 5) Felice Leccese (Mcl Achille Grandi). Categoria C: 1) Cerioli
Roberto (Polisportiva Madignanese), 2) Pietro Sonzogni (Casiratese), 3)
Samuele Oirav (Mcl Achille Grandi), 4) Franco Capetti (Mcl Capergnanica), 5) Mario Magnini (Polisportiva Madignanese), 6) Maurizio Volpi
(Bar Bocciodromo), 7) Pietro Erba (Scannabuese), 8) Elio Rozza (Mcl
Castelnuovo). La vittoria regala il lasciapassare per i prossimi Campionati Regionali.
* La segreteria del Comitato cittadino ha reso noto il calendario agonistico che andrà fino a fine dicembre.
Il programma presenta 34 gare di cui due nazionali, 14 regionali, due
speciali, una benefica e il resto provinciali.
dr
KARATE: Shangri La, bene in trasferta
G
rande successo per lo Shangri La Karate Crema! In
quel di Castelletto sopra Ticino
il team cremasco ha ottenuto
importanti risultati in tutte le categorie. Nella trasferta novarese
hanno preso parte da Crema
ben 27 atleti, di ogni categoria
ed età. La gara, svoltasi in due
giornate per la folta partecipazioni degli atleti, ha visto lo
Shangri La accaparrarsi, nella specialità Kata (forma) individuale, 4 ori,
2 argenti e 3 bronzi, oltre a 4 quarti posti! Un grande applauso va quindi
alle medaglie d’oro Silvia Biscaldi (che ha conquistato due ori in due
categorie diverse) Nicolò Danzi e Cesare Biscaldi. Medaglie d’argento
per Ermanno Feldi e Alessandro Della Torre. Medaglia di bronzo per
Davide Piloni, Federico Nichetti e Ivano Bianchi.
Giù dal podio per un soffio, troviamo al quarto posto Pietro Colombo, Simone Conte, Alessandro Colombo e Filippo Marchesi. Un grande
applauso anche agli altri atleti che hanno partecipato alla gara, che hanno gioito con i loro compagni e che si potranno riscattare alla prossima
occasione. Per tutti, il divertimento e la soddisfazione di stare insieme,
imparando un’arte marziale affascinante come il karate.
GIORGIO ZUCCHELLI Direttore responsabile
Angelo Marazzi Coordinatore di direzione
IN REDAZIONE
Gian Battista Longari (redattore editoriale)
Bruno Tiberi (redattore editoriale)
Mara Zanotti (redattore editoriale)
Registrazione del Tribunale di Crema n. 18 del 02-01-1965
Direzione, redazione e amministrazione: via Goldaniga 2/A - 26013 Crema
Tel. 0373 256350 - Fax 0373 257136 - Posta elettronica: [email protected]
C.C. postale 10.35.1260 - IBAN IT60M0503456841000000647728
CCIAA Cremona 119560
Progetto grafico: Il Nuovo Torrazzo
Tipografia: Industria Grafica Editoriale Pizzorni, via Castelleone 152 Cremona Tel. 0372 471004 - 471008 Fax 0372 471175
Membro della FISC
Federazione Italiana
Settimanali Cattolici
Associato all’USPI
Unione Stampa
Periodica Italiana
Abbonamento 2015: anno euro 42, semestre euro 26
Pubblicità: uffici Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/A Crema Tel. 0373 256350
Fax 0373 257136 e-mail: [email protected]
www.ilnuovotorrazzo.it
U.P. Uggeri Pubblicità srl corso XX Settembre 18 Cremona Tel. 0372 20586 Fax
0372 26610 e-mail: [email protected] - sito: www.uggeripubblicita.it
Manoscritti e fotografie non richiesti dalla direzione, anche se non pubblicati, non vengono
restituiti. La direzione si riserva di condensare le lettere che a suo giudizio risultassero troppo
lunghe o di interesse non generale. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente qualsiasi inserzione anche pubblicitaria non consona all’indirizzo del giornale.
La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 90 n. 250
40
SABATO 2 MAGGIO 2015
Finanziamento in 12 mesi.
Tan 0% - Taeg 0% su Mac, iPad e iPhone 6.
Promozione valida fino al 30 maggio 2015.
Piazza Stradivari, 24 | Cremona
0372 416015 | www.personal-system.com
3T Store
Finanziamento in 12 mesi - prima rata a 30 giorni - importo finanziabile da € 700 a € 5.200. Esempio: € 1.200 in 12 rate da € 100 - TAN fisso 0% TAEG 0% - importo totale del credito €1.200 . Il TAEG rappresenta il costo totale
del credito espresso in percentuale annua e non include alcun costo a carico del cliente - importo totale dovuto € 1.200. Offerta valida dal 02/05/2015 al 30/05/2015. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le
informazioni precontrattuali richiedere sul punto vendita il documento “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” (SECCI) e copia del testo contrattuale. Salvo approvazione Agos Ducato. “Personal System” opera
quale intermediario del credito NON in esclusiva.
Scarica

Crema - Il Nuovo Torrazzo