Laurea magistrale
internazionale
EPPAC
(www.eppac.eu)
Scienze dell'Economia (LM-56)
Scienze Economiche per l'ambiente
la cultura (LM-76)
1
Perche' EPPAC?
Il Corso di Laurea
Magistrale EPPAC offre
l'opportunità di studiare ad
Alessandria, tranquilla e
piacevole città circondata
dalle colline, fra Langhe e
Monferrato, fornendo una
risposta concreta
all'esigenza di formare
figure professionali
altamente qualificate
2
Perche' EPPAC?
L‘orientamento
internazionale del corso
si manifesta attraverso la
possibilità di soggiornare
per almeno un semestre
presso le Università di
Rennes 1 (Francia), di
Tampere (Finlandia) o di
Friburgo (Svizzera),
frequentando alcuni corsi
offerti da queste Università
e sostenendo lì gli esami.
3
Perche' EPPAC?
EPPAC è l'unico Corso di
Laurea Magistrale delle
classi LM-56 e LM-76
attivato presso l'Università
del Piemonte Orientale e si
rivolge a laureati che
ritengono di avere una
buona preparazione di base
nelle materie economiche e
nei metodi delle scienze
sociali e che si sentano
fortemente motivati
all'acquisizione di strumenti
analitici rigorosi per
affrontare e risolvere i
problemi e le sfide della
società del futuro.
4
Cosa si studia…
Il corso propone due percorsi:

LM-56 (Scienze dell'Economia)

LM-76 (Scienze Economiche per L'Ambiente e
la Cultura)
5
CLASSE LM-56
Conduce lo studente alla laurea magistrale nella classe di Scienze
dell'Economia ed è volto a fornire una solida preparazione economica e
quantitativa indispensabile nelle attività professionali e nei ruoli che
richiedono l'analisi delle dinamiche economiche, della regolamentazione e
delle politiche pubbliche.
Elenco degli insegnamenti:
http://www.eppac.eu/contents_IT/formazione/eppac_lm56_1213.pdf
6
LM-76
Conduce lo studente alla laurea magistrale nella classe di Scienze
Economiche per l'Ambiente e la Cultura e coniuga la formazione
economica con quella storica, artistica, storico-ambientale e territoriale,
al fine di fornire gli strumenti per l'identificazione, lo studio e la gestione
del patrimonio culturale e ambientale e per la progettazione
culturale. Si avvale delle competenze storico territoriali del CAST.
Elenco degli insegnamenti:
http://www.eppac.eu/contents_IT/formazione/eppac_lm76_1213.pdf
7
Come si studia

L’ambiente in cui si lavora è informale e le classi hanno un numero limitato
di partecipanti, requisiti essenziali per poter esprimere al meglio e in
un’atmosfera stimolante il proprio talento, instaurando fin dall’inizio un
rapporto costruttivo diretto sia con gli altri studenti sia con i docenti.

Sono previste attività di tutoraggio e di esercitazione Il materiale didattico
disponibile on‐line e la possibilità di comunicare con i docenti via e‐mail
offre una finestra sempre aperta sull’evoluzione di ciascun corso, in modo
da consentire una
“partecipazione virtuale” anche a chi non può
frequentare.

La possibilità di lavorare a stretto contatto con i docenti e i ricercatori
dell’Istituto di Politiche Pubbliche e Scelte Collettive – che costantemente
ospita anche visiting professors stranieri di rilievo – incoraggia la creatività e
il desiderio di apprendere in un ambiente giovane, dinamico e orientato alla
ricerca di alto livello, come testimonia la cadenza regolare dei seminari
scientifici aperti a tutti.
8
Come si studia
La vocazione internazionale di
EPPAC si rivolge con particolare
attenzione all’ Unione Europea.
La durata del corso è di due anni, ma
chi lavora e ha poco tempo per
studiare può scegliere un percorso
“rallentato” che dura tre o quattro
anni.
Sono previsti incentivi rivolti a laureati
meritevoli, come, ad esempio,
l’esenzione dal pagamento dei
contributi per il primo anno.
9
Cosa si ottiene
Oltre a una Laurea Magistrale nella classi
di Scienze dell'Economia (LM-56) o di
Scienze Economiche per l'Ambiente e la
Cultura (LM-76) gli iscritti a entrambi i
percorsi possono nel secondo anno di
studi seguire i corsi per un semestre o per
tutto l'anno presso l'Università di Rennes
1 (Francia). Seguendo questo percorso,
alla fine si conseguirà una doppia laurea:
la Laurea Magistrale in Economia e
Politiche Pubbliche, Ambiente e Cultura in
Italia e il Master 2 Economie Publique et
Finance Publique (EPFP) in Francia. In
alternativa è possibile frequentare i corsi
di un semestre presso l'Università di
Tampere (Finlandia) o di Friburgo
(Svizzera), ottenendo la seconda laurea
nell'ambito dell'European Master in Public
Economics and Public Finance (MGE).
Lo studente che opta per il soggiorno
all'estero può beneficiare di un contributo
finanziario.
10
Prospettive professionali,
opportunità di carriera
Il corso di laurea in Scienze
dell'Economia (LM-56) è preliminari
alle professioni di commercialista, di
revisore dei conti e di consulente o ai
ruoli interni alla istituzioni
economiche e finanziarie - come
banche, società di assicurazione,
SIM, società di consulenza, ecc. - e
istituzioni politiche, quali gli
organismi di regolazione, controllo
e valutazione - come BCE, Banca
d'Italia, CONSOB, Authority antitrust
o per l'energia o per le
telecomunicazioni, ecc. - aprendo
inoltre la strada a una carriera di
tipo internazionale verso le
organizzazioni internazionali come WTO, ONU, Unesco, FAO,
WIPO, Banca Mondiale, FMI, ecc.
11
Prospettive professionali,
opportunità di carriera
La laurea in Scienze Economiche per l'Ambiente e la Cultura (LM76) rappresenta un percorso specificatamente diretto a chi aspira ad
operare nei mercati culturali e nella gestione dei beni culturali e
ambientali con una sensibilità arricchita sia dal profilo umanistico sia
economico-gestionale e a operare nel campo del cultural planning.
12
Chi siamo
A partire dal 1999 l’ Istituto di Politiche Pubbliche e Scelte Collettive POLIS ha accolto una quindicina di giovani economisti decisi a
formare un gruppo di ricerca piccolo ma agguerrito, dinamico e
flessibile, con l'obiettivo di competere con i dipartimenti 'storici' di
Economia degli atenei circostanti (Torino, Milano, Genova e Pavia).
L'atmosfera è costantemente arricchita dalla presenza di visiting
professors stranieri e dal frequente svolgimento di seminari di ricerca
e di workshops, offrendo stimoli continui a porsi domande e a cercare
risposte.
Il Dipartimento POLIS si trova al 22° posto (su 235) nella classifica
RePEc sugli istituti di ricerca economica in Italia e nel top 10%
dell'analoga classifica a livello europeo
13
Di che cosa ci occupiamo
Gli economisti di POLIS svolgono attività di ricerca nei seguenti campi:











analisi economica delle politiche pubbliche;
analisi e valutazione di politiche di settore (con particolare
riferimento ad ambiente, sanità, istruzione, lavoro, tassazione,
assistenza, famiglia, cultura, territorio);
studio dell'economia locale;
analisi empirica delle preferenze e degli orientamenti sociali;
metodi quantitativi per la ricerca economica e sociale e tecniche di
analisi e di valutazione;
studio sperimentale del comportamento;
teoria dei giochi e analisi del conflitto;
teoria delle scelte, individuali e collettive;
analisi dei sistemi elettorali;
economia della conoscenza, dell'innovazione e dello sviluppo;
governance, regolamentazione e responsabilità sociale delle
14
imprese.
Dove Siamo
15
Vuoi saperne di più?
www.eppac.eu
Fabio Privileggi
Presidente del Corso di Laurea
Magistrale EPPAC,
fabio.priv[email protected]
Giovanni Ramello
Coordinatore del percorso di studi
LM-56,
[email protected]
Vittorio Tigrino
Coordinatore del percorso di studi
LM-76,
[email protected]
16
Ci trovi anche su Facebook!!
Diventa nostro amico!
nickname:
eppac.alessandria
17
Scarica

Presentazione Powerpoint