SABATO 24 APRILE 2010
ANNO 85° - N. 17
SETTIMANALE
CATTOLICO
CREMASCO
D’INFORMAZIONE
FONDATO NEL 1926
UNA COPIA € 1,00
ABBONAMENTO ANNUO € 38
DIREZIONE:
VIA GOLDANIGA 2/A CREMA
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN
ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003
(CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46)
ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA
Rifiutando
Gran successo
pagina 3
A pagina 7
47° GIORNATA MONDIALE PER LE VOCAZIONI
25 Aprile 2010
Celebrazione Regionale Lombarda
e Nazionale Italiana
nella Diocesi di Crema
SABATO 24 APRILE
Parrocchia
S. Carlo
ORE 21
Veglia di Preghiera per le Vocazioni
Diretta audio sulle frequenze FM 87.800 - 96.300
Diretta video su www.livestream.com/antenna5crema
DOMENICA 25 APRILE
Cattedrale
ORE 11
Celebrazione della Santa Messa
trasmessa in diretta su RaiUno
Servizio a pag. 13
Le aggregazioni laicali
della diocesi di Crema promuovono per
DOMENICA 16 MAGGIO
una presenza a Roma dal Papa per il ‘Regina Coeli’
dei membri delle aggregazioni cremasche
aperta a tutti i laici della diocesi
PRE
ISCRIZIONI ENTRO LUNEDÌ
PRESSO LA
E L’UFFICIO
3
MAGGIO
CURIA, LA BUONA STAMPA
PER LA PASTORALE GIOVANILE
Responsabile organizzativo
Ufficio Pellegrinaggi Diocesano
pagina 16
Testimoni digitali
È
in corso a Roma il convengo della Chiesa italiana dal titolo Testimoni digitali: vi partecipano (fra i
1.200 iscritti) cinque cremaschi che operano nei diversi settori dei mass media: Il Nuovo Torrazzo, Radio
Antenna 5, coordinamento bollettini parrocchiali, siti
diocesani e Centro Culturale “Gabriele Lucchi”.
Altri 30 sono partiti ieri mattina per incontrare, oggi
in Vaticano, il Santo Padre, all’udienza che chiude il
meeting. Assieme ad altri 8.000 operatori della comunicazione e della cultura, ascolteremo, alle ore 12 nella sala Nervi, Benedetto XVI.
La grande kermesse della comunicazione ecclesiale
italiana si celebra otto anni dopo Parabole mediatiche,
il convegno del 2002 che invitava a “fare cultura nel
tempo della comunicazione”.
Ma perché la Chiesa s’interessa tanto di comunicazione? Semplice: perché il suo Signore è la “Parola”.
Con questa Parola (Verbo) Dio ha trapassato i cieli per
farsi ascoltare da noi e comunicarci la buona notizia
della salvezza. E noi, discepoli della Parola, cristiani
perché di Cristo, trapassiamo ancora oggi l’etere per
farci ascoltare da tutti e annunciare loro la buona notizia di Dio. Siamo comunicatori nel midollo delle ossa:
non possiamo fare a meno di dire tutta la bellezza, tutta la verità e tutta la gioia del messaggio cristiano.
Nel passato siamo andati nel mondo intero, fin dai
tempi dei primi apostoli. E, per fare un esempio, padre
Matteo Ricci, 500 anni fa, si recò addirittuta in Cina,
arrivando fino nell’impenetrabile palazzo del “Figlio
del cielo” (l’imperatore) al quale offrì alcuni quadri
raffiguranti il Salvatore, la Madonna e San Giovanni.
Oggi andiamo ancora dappertutto – infaticabili comunicatori – non solo salendo sugli aerei, ma soprattutto buttandoci in Internet. Nella rete – dicono – si
“naviga”. Quale definizione migliore per una Chiesa
che è simboleggiata dalla barca?
Mirifica (“cose meravigliose”) definì il Concilio
Ecumenico i mass media. E sono davvero delle meraviglie: giornali, radio, televisione... oggi Internet. La
Chiesa si fa in quattro per essere protagonista a tutti i
livelli, anche nei new-media. Il Papa va persino su You
tube! Migliaia sono i siti cattolici. E da oggi ce ne sono
due in più: quello della Fisc (www.fisc.it) e quello de Il
Nuovo Torrazzo (www.ilnuovotorrazzo.it).
Insomma, per parlare di Cristo, per essere suoi “testimoni”, facciamo di tutto: ci facciamo anche “navigatori”, come Paolo, in quel nuovo mare della comunicazione che è la rete. Per essere “testimoni digitali”.
pagina 9
pagina 10
Il card. Cè Cittadella Sai salvare
si racconta dell’anziano una vita?
Nostra intervista alla
vigilia dell’onomastico
Crema: i pro e i contro,
un dibattito sul Torrazzo
Crema: un progetto
di rianimazione a scuola
pagina 41
Scuola:
quali scelte?
Tra orientamento
e iscrizioni
Il ‘Viaggio nel mondo del libro’
U
Fino al 20 maggio la proposta della Biblioteca
na piccola folla di genitori, bambini
e curiosi ha partecipato domenica 18
aprile, intorno alle 16.30, presso la Cittadella della Cultura, all’inaugurazione della
mostra I diritti dei bambini attraverso libri e albi
illustrati.
Diverse le autorità presenti (gli assessori
alla Cultura del Comune Paolo Mariani e
della Provincia Chiara Cappelletti, l’assessore all’Istruzione della Provincia Paola Orini,
il presidente del consiglio comunale Antonio
Agazzi, la dirigente scolastica Tullia Guerini
Rocco e la direttrice del Sistema Bibliotecario-Soresinese Mariagrazia Maghini) unanimi nell’apprezzare la bella iniziativa, giunta
alla terza edizione che, non solo invita i bambini alla lettura ma li fa entrare “nelle meravigliose avventure contenute nei libri”; condivisi da tutti anche gli apprezzamenti per
l’operato della direttrice della Biblioteca comunale Francesca Moruzzi che ha introdotto
la mostra illustrandone le caratteristiche.
I libri esposti, fra i più significativi e visivamente belli di quelli posseduti dal Sistema Biblio-
Un momento dell’inaugurazione
della mostra “I diritti dei bambini”
tecario, erano ‘appesi’ a portata di bimbo e
messi a disposizione per essere letti, sfogliati,
ascoltati…
Molti tematici, dedicati appunto ai diritti
dei bambini fra cui, immancabile, il diritto al
gioco, a tal proposito la bella idea di inserire
in mostra anche alcuni giochi fruibili realizzati dal noto ‘nonno Ercole’ che, con materiale di recupero, realizza giochi intelligenti e
coinvolgenti. In occasione della mostra sono
stati letti ai bambini alcuni libri
e a ogni piccolo partecipante è stato donato
un libro dell’illustratore Alessandro Sanna
che non è potuto intervenire perché ‘bloccato’ in aeroporto dalla nube del vulcano
islandese!
La mostra si inserisce nel mese di attività
rivolte in particolare ai bambini, organizzate dalla Biblioteca: la rassegna Viaggio nel
mondo del libro si articola anche su iniziative
organizzate nelle Biblioteche del territorio
e negli incontri L’ora della fiaba che, anziché
svolgersi presso la Biblioteca di via Civerchi, si terranno fino al 20 maggio presso la
mostra alla Cittadella della Cultura di via
Dante.
Giovedì mattina inoltre si è svolto il convegno Leggere... che bello! Sopra il cielo? Libri e
adolescenti.
Si è trattata di un’intera giornata di studio
dedicata all’editoria per bambini e ragazzi
che ha visto l’intervento di diversi esperti del
settore che si sono soffermati su temi quali:
La letteratura in classe. L’educazione letteraria
e il mestiere di insegnante e ancora Non solo
bestseller. I gusti di lettura degli adolescenti tra
produzione di intrattenimento ed editoria di ricerca; trattate anche le tematiche relative alla
‘biblioteca ideale’ e ai consigli da dare per
delle buone letture. Buona la partecipazione
di pubblico.
Mara Zanotti
2
SABATO 24 APRILE 2010
Nel Centro Stile Natuzzi ogni giorno arredatori e architetti danno vita a divani, mobili e accessori studiati per adattarsi perfettamente a
ogni spazio. Come il divano Corona, disponibile sia nelle versioni fisse da 2 e 3 posti che anche nelle versioni angolari componibili, e
rivestito in tessuto sfoderabile 100% cotone con un vasto assortimento di colori. Ad aprile, il divano Corona e tutti gli altri modelli della
collezione Natuzzi vi aspettano con il 15% di sconto, trasporto compreso.
Esempio in foto: Divano Corona angolare componibile (cm 222x263) in tessuto sfoderabile.
www.divaniedivani.it
CREMA Via Milano, 63 - tel. 0373 230939
APERTI DOMENICA POMERIGGIO 25 APRILE
In primo piano
SABATO 24 APRILE 2010
ANNO SACERDOTALE - 6
BENEDETTO XVI HA INDETTO L’ANNO SACERDOTALE
IN OCCASIONE DEL 150° ANNIVERSARIO DELLA
MORTE DEL CURATO D’ARS CHE EBBE A DIRE:
“IL SACERDOZIO È L’AMORE DEL CUORE DI GESÙ”
3
“TALE ANNO VUOLE PROMUOVERE L’IMPEGNO
D’INTERIORE RINNOVAMENTO DI TUTTI I SACERDOTI
PER UNA LORO PIÙ FORTE TESTIMONIANZA
EVANGELICA NEL MONDO DI OGGI” (BENEDETTO XVI)
“I luoghi santi della mia vita”
Il card. Cè, patriarca emerito di Venezia, si racconta
di GIORGIO ZUCCHELLI
RETTORE DEL
SEMINARIO DI CREMA,
VESCOVO AUSILIARE
DI BOLOGNA,
ASSISTENTE GENERALE
DELL’AZIONE
CATTOLICA,
PATRIARCA DI
VENEZIA: QUESTO
IL PRESTIGIOSO
CAMMINO
DI DON MARCO CÈ,
CREMASCO DOC.
LO INTERVISTIAMO
NELLA VIGILIA
DEL SUO
ONOMASTICO
n testimone d’eccezione queU
sta settimana per parlarci del
sacerdozio nell’anno presbiterale in-
detto dal Papa. È il card. Marco Cè,
patriarca emerito di Venezia, nostro
concittadino. Un uomo che ha maturato, in 62 anni di prete e di vescovo,
un’esperienza spirituale eccezionale.
Lo ringraziamo della disponibilità.
“Per questa testimonianza – mi
dice – prendo ispirazione dalla visita
del Papa al Monte Nebo, da cui Mosè
contemplò la terra promessa, nella
quale non sarebbe mai entrato: mi è
apparsa come un’icona della vita.
Il Papa ha detto: ‘Qui, sul Nebo,
la memoria di Mosè ci invita a innalzare gli occhi per abbracciare non
soltanto le opere meravigliose di Dio
nel passato, ma anche a guardare con
fede e speranza al futuro che egli ha
in serbo per noi e per il mondo intero’. Ho pensato che anch’io potevo
‘innalzare gli occhi’ e contemplare
i luoghi santi che hanno condotto la
mia vita, grazie alla bontà di Dio: per
credere all’amore che mi ha condotto
e sperare per me e per la Chiesa.”
Quali sono questi luoghi santi?
“Sono alcuni testi evangelici le cui
parole sono diventate Grazia che ha
fatto luce nella mia vita. Parole la cui
verità è diventata consolazione dello
Spirito per continuare il cammino di
fedeltà al Signore. Amo chiamare
questi testi luoghi santi perché in essi
la Parola è diventata per me reale
evento di grazia”.
Ce li può indicare questi testi
evangelici?
“Il primo lo porto sempre nel cuore: è quello della preghiera di Gesù
prima di scegliere gli apostoli: In quei
giorni Gesù se ne andò sulla montagna a
pregare e passò la notte in orazione. Quando fu giorno, chiamò a sé i suoi discepoli
e ne scelse dodici ai quali diede il nome di
apostoli” (Luca 6,12-13).
Un secondo è la chiamata degli
apostoli narrata da Marco: Gesù salì
sul monte, chiamò a sé quelli che voleva
ed essi andarono da lui. Ne costituì dodici
– che chiamò apostoli – perché stessero con
lui e per mandarli a predicare con il potere
di scacciare i demoni (Marco 3,13-19).
Gli altri riguardano il cuore della
nostra vita, l’Eucaristia: il luogo santo per eccellenza: i testi qui li conosciamo tutti. L’ultimo è il mandato
missionario conferito dal Risorto agli
apostoli e all’intera Chiesa: Andate in
tutto il mondo; proclamate il Vangelo ad
ogni creatura. (Marco 16,14-20).”
Sono i testi che “fanno” tutto il
nostro sacerdozio. Iniziamo dal primo, quello di Luca.
“Mi è sempre stata cara quella
notte di Gesù in preghiera prima di
scegliere gli apostoli e ho sempre pensato che in quella notte Gesù abbia
pregato anche per me; che in quella
notte mi abbia scelto e che la sua preghiera accompagni e sostenga giorno
per giorno la mia vita.”
Gesù, dopo la preghiera notturna
sul monte, ha scelto gli Apostoli.
Ma di che tipo è stata questa scelta?
“Alcuni elementi del testo di Marco (il secondo citato) mi sono molto
cari. L’espressione chiamò a sé quelli
che voleva, tradotta bene dal greco significa: chiamò a sé quelli a cui lo spingeva il cuore: la vocazione è una elezione
di amore, un dono gratuito che Gesù,
non smentirà mai.
Il testo continua: Ed essi andarono
da lui, cioè iniziarono una relazione
personale con lui. Così è per ogni
sacerdote chiamato a fare le cose
che Egli faceva, scelto per ‘stare con
il Signore’. Per questo noi presbiteri
abbiamo una particolare vocazione
alla preghiera in senso cristocentrico:
siamo chiamati, cioè, a rimanere in
Cristo. I numerosi impegni ministeria-
li, che per sé sono segno di fedeltà a
Cristo salvatore, non possono essere
alternativi al dialogo con la sua divina persona, il Signore è il Tu della
nostra vita.”
Lei dice che il luogo santo per eccellenza è l’Eucarestia. È qui dunque che il sacerdote si realizza appieno?
“Io amo parlare dell’Eucaristia: è il
dono più grande che Dio ci ha fatto,
oltre il quale Egli stesso non può andare, perché nell’Eucaristia il Padre ci
dona il Figlio, il Crocifisso glorificato
e Gesù ci dona se stesso come cibo. È
il cuore della nostra vita di preti. Io
sto celebrando l’Eucaristia da più di
62 anni: un dono estremo, la follia di
Dio, il mistero della fede, la sfida decisiva della nostra vita.
Nel cuore di questo dono “estremo”, vorrei sottolineare tre aspetti.
Il primo. Gesù ci donò l’Eucaristia
“nella notte in cui fu tradito”. Mentre
Giuda lo “consegna” ai suoi nemici,
Gesù si “consegna” a noi nei segni
più umili che si possano pensare: il
pane e il vino, scegliendo anche in
questo l’abbassamento più radicale.
Per dirci che niente – neanche il tradimento – può spegnere l’Amore.
L’altro aspetto che mi tocca in
modo singolare è che il sacerdote nell’Eucarestia agisce nella persona di Cristo capo. È la chiamata più radicale a
conformarci a Lui nell’obbedienza al
Padre e nell’amore per i fratelli come
Lui ha amato.
Questa chiamata realizza poi la sua
pienezza – ed è il terzo aspetto – nella
comunione al Corpo e al Sangue del
Signore, che fa di noi e del Signore
una cosa sola. E questo è il punto di
arrivo e la pienezza della grazia, a cui
mira tutta l’opera di Gesù.”
Eminenza, il sacerdote “altro
Cristo” non è un uomo del mondo
eppure vi è immerso...
“Noi sacerdoti, pur non essendo
del mondo, amiamo il mondo: lo
dobbiamo amare come lo ha amato
Gesù, che per il mondo ha dato la
vita. Questo amore fonda tutto il nostro impegno pastorale.
E sono convinto che l’atto di amore più grande che noi possiamo fare
per la salvezza del mondo sia la celebrazione dell’Eucaristia. Il Crocifisso
www.tuttoperlavilla.it
S.S. 415 Paullese Km 31 - Tel. 0373 64.85.69
BAGNOLO CREMASCO
Le migliori piscine fuori terra
ora anche da interro
PISCINE · ACCESSORI · CHIMICI ESENTI DA CLORO
®
glorificato, reso presente nella storia
degli uomini, è il segno più alto della
volontà di Dio di salvare il mondo.
Quando celebriamo l’Eucaristia,
entriamo con Cristo nel cuore del
mondo, nel cuore del male del mondo e del suo travaglio e intercediamo
con la voce stessa di Cristo, che non
può non essere ascoltata e con Lui ci
doniamo.”
L’ultimo brano del Vangelo
– quello della missione – Le sarà
certamente caro perché viene proclamato nella festa di San Marco
che si celebra domani.
“Sono toccato dall’atteggiamento
di Gesù nel confronto degli apostoli, uomini feriti. Scelti con un atto di
amore, lo hanno seguito, lo hanno
amato, ma non hanno mai capito il
senso della sua missione. E quando
Gesù è stato ucciso, la loro fede è
crollata, lasciandoli impauriti e delusi. Quando Gesù risorge essi non
credono. Noi li avremmo lasciati
perdere. Ma il Risorto cosa fa? Li va
a cercare. Li rimprovera per la loro
incredulità e li fa continuatori della
sua stessa missione: li manda a fare
proprio quello che faceva lui.
È commovente questa volontà di
ricupero di Gesù che, non solo perdona, ma chiama a una grazia ancora più grande: testimoniare agli altri
l’amore ricevuto.
Mi piace pensare il mio ministero
e la missione della Chiesa alla luce
di questo testo: esso proclama che
l’amore di Cristo ricupera sempre.
Per cui debbo sempre sperare che
la libertà ceda all’amore. Pensarmi,
come Gesù, testimone della verità di
Dio e del suo amore, è l’interpretazione più bella della mia vita.”
Eminenza, dopo la sua lunga
esperienza di sacerdote e vescovo
cosa dice, nel suo cuore, al Signore?
“Guardando la mia vita dal monte
Nebo dei miei 62 anni di ministero,
devo dire, come san Paolo, che: Non
ho certo raggiunto la meta, non sono arrivato alla perfezione, ma mi sforzo di
correre per conquistarla, perché anch’io
sono stato conquistato da Cristo Gesù
(Fil 3,12). Sceso dal Nebo, mi ritrovo
sulle rive del lago di Tiberiade, a tu
per tu con il Risorto, da lui incalzato con un triplice domanda: Mi ami
tu? In quelle domande la mia vita
potrebbe essere sottoposta a giudizio
e io potrei rimanerci schiacciato. Mi
soccorre però la risposa di Pietro: Signore, al di là di ogni mia povertà, tu sai
che ti voglio bene. E Lui, con l’amore
che tutto copre: Tu seguimi! E nella
sua misericordia io ritrovo la pace.”
Grazie Patriarca e, da parte nostra, auguri di buon onomastico.
Dall’Italia e dal mondo
4
REGIONE
SABATO 24 APRILE 2010
TESTIMONI DIGITALI
GIANNI ROSSONI
RESTA ASSESSORE:
CONFERMA IN GIUNTA
“Per costruire il futuro del Paese”
N
“L
ella giornata di giovedì 22 aprile
l’Ufficio elettorale della Corte
d’appello di Milano ha terminato le
operazioni di verifica dei voti e ha
ufficialmente proclamato governatore
della Regione
Lombardia
Roberto Formigoni, confermato
dagli elettori alla
guida del Pirellone
al termine delle
consultazioni
dello scorso 28-29
marzo.
Da giovedì Formigoni ha dieci
giorni di tempo
per comporre la
giunta, ma per il
nostro territorio
c’è già una buona notizia: è infatti ufficiale la conferma di Gianni Rossoni
ad assessore con deleghe all’Istruzione, alla Formazione e al Lavoro,
che già ha ricoperto nella precedente
tornata amministrativa. Un segnale
di attenzione per il Cremasco e il
Cremonese, ma anche un riconoscimento al lavoro svolto con passione
dall’offanenghese Rossoni. Il quale
perde però la vicepresidenza che,
come è risaputo, è stata rivendicata
dalla Lega Nord e andrà ad Andrea
Gibelli.
La squadra di Formigoni sarà composta da 16 assessori e 4 sottosegretari. Tra conferme e novità, un cambio
della guardia, largamente annunciato,
per il settore dell’agricoltura: il varesino Ferrazzi (PdL) cederà l’assessorato a un leghista (dovrebbe essere il
lecchese De Capitani). Alla Sanità
dovrebbe restare Bresciani (Lega).
Per il PdL, pare certa la conferma di
Cattaneo a Infrastrutture e Mobilità.
Presto ne sapremo di più.
a sollecitudine per il bene dell’uomo e della società è alla base
di questo nostro convenire da tutto il
Paese per riflettere insieme sulle frontiere aperte dalla tecnologia digitale. Non
è nostra intenzione ‘occupare il web’,
quanto piuttosto offrire anche in questo
contesto la nostra testimonianza per alimentare la cultura e quindi contribuire
alla costruzione del futuro del Paese”.
Con queste parole mons. Mariano Crociata, segretario generale della CEI, ha
aperto giovedì 22 aprile i lavori del convegno Testimoni digitali. Volti e linguaggi
nell’era crossmediale, in corso a Roma
fino alla giornata odierna.
Uno sguardo al decennio appena
concluso. “Per rispondere alla sfida
delle nuove tecnologie, è necessario innanzitutto riconoscere quanto è stato
fatto nel decennio appena concluso”,
ha osservato mons. Crociata, ricordando che gli Orientamenti pastorali non
a caso erano incentrati sul Comunicare
il Vangelo in un mondo che cambia e che
“nel quadro di questa rinnovata attenzione formativa ha trovato collocazione
la stessa pubblicazione del Direttorio
sulle comunicazioni sociali nella missione della Chiesa”. Direttorio che ha
saputo tradursi in scelte precise, come il
circuito radiofonico InBlu. Accanto all’esperienza radiofonica, si colloca quella dell’emittente televisiva TV2000. In
questo decennio il quotidiano Avvenire
ha compiuto quarant’anni e si è consolidato quale “strumento culturale decisivo per i cattolici e punto di riferimento
nel panorama informativo del Paese”;
l’Agenzia SIR ha tagliato in buona salute i suoi primi vent’anni, gli ultimi
quindici dei quali on line, e “ha saputo
evolversi, affiancando alle notizie nazionali una duplice attenzione: per la
realtà regionale e per quella europea”;
la Federazione italiana dei settimanali
cattolici (FISC) ha superato “le 180 te-
state aderenti”, con “circa un milione di
copie” diffuse alla settimana. “Questo è
stato anche il decennio delle migliaia di
siti Internet di ispirazione cattolica”, ha
proseguito il segretario della CEI.
Dialogo e collaborazione. Mons.
Crociata ha evidenziato come “l’ambito che ci sta maggiormente a cuore” sia
“quello locale”, dove “le nostre comunità si sono attivate per valorizzare la figura dell’animatore della cultura e della
comunicazione, chiamato a muoversi
da un lato verso chi è già impegnato nella pastorale, al fine di aiutarlo a inquadrare meglio il suo operato nel nuovo
contesto socio-culturale dominato dai
media, dall’altro nell’aprire nuovi percorsi, attraverso i quali raggiungere persone e ambiti spesso periferici, quando
non addirittura estranei alla vita della
Chiesa e alla sua missione. La presenza di mezzi di comunicazione promossi
esplicitamente dalla comunità ecclesiale
– ha chiarito il segretario della CEI – non
deve, infatti, essere intesa in alternativa
a un impegno negli altri media, con i
quali, anzi, si avverte l’esigenza di intensificare il dialogo e la collaborazione”. Anzi, “è proprio su quest’ultimo
versante che le tecnologie digitali rappresentano una nuova opportunità, che
intendiamo abitare con la nostra testimonianza”.
Il compito per casa. Mons. Crociata
ha sottolineato un paio di “ritardi” da
“superare insieme”. Il primo è legato “a
un linguaggio che a volte rimane ancora
autoreferenziale, quasi di nicchia, in un
contesto culturale che nel frattempo è
cambiato profondamente e che ci porta a confrontarci con una generazione
che – quanto a formazione religiosa
– non possiede ormai più il nostro vocabolario”. I “nativi digitali” – ossia
le generazioni cresciute connesse alle
nuove tecnologie – “ne hanno assunto
il linguaggio veloce, essenziale e pervasivo; nuotano in una comunicazione
orizzontale, decentrata e interattiva; si
muovono in una geografia che conosce
la trasversalità dei saperi ed espone a
una pluralità di prospettive. L’ambiente
digitale – con il suo linguaggio ludico,
fatto di suoni, immagini e interattività
– è emotivamente e affettivamente coinvolgente”.
“Il nostro impegno di coltivare una
nuova alfabetizzazione va portato avanti di pari passo – ha sottolineato mons.
Crociata – con la consapevolezza che
non si tratta semplicemente di sviluppare una vicinanza empatica alle tecnologie digitali, quanto di essere presenti
anche in questo ambiente con modalità
che non disperdano l’identità cristiana,
l’eccedenza rappresentata dal Vangelo”.
C’è poi “la difficoltà di mettere a fuoco,
all’interno dei piani pastorali delle nostre diocesi, un progetto organico per le
comunicazioni sociali, che integri queste ultime negli altri ambiti”. La comunicazione non è “un ulteriore segmento
della pastorale o un settore dedicato ai
media”, ma “lo sfondo per una pastorale interamente e integralmente ripensata
a partire da ciò che la cultura mediale è
e determina nelle coscienze e nella società”. Si tratta, dunque, di “scongelare” la figura dell’animatore della cultura
e della comunicazione. “Un linguaggio
credente e un progetto organico per le
comunicazioni sociali – ha concluso
– sono ‘il compito per casa’ sul quale
applicarsi fin dal nostro ritorno; sono
le condizioni per elaborare una strategia comunicativa missionaria, che sia
capace di coinvolgere tutti gli ambiti
pastorali e di incidere sulla cultura della
società. Sarà la sfida del decennio che
inauguriamo, non a caso incentrato sull’educazione”.
Il convegno è proseguito con una serie di incontri, mentre stamattina è prevista l’udienza con il Papa. È presente
a Roma anche una delegazione della
diocesi di Crema: la prossima settimana
ne riporteremo le impressioni.
SABATO 24 APRILE 2010
Il timone della
barca di Pietro
IL PAPA A MALTA
In primo piano
5
LA VISITA (17-18 APRILE) È AVVENUTA NEL 1950° ANNIVERSARIO
DEL NAUFRAGIO DI SAN PAOLO SULL’ISOLA
di FABIO ZAVATTARO
a barca scossa dalle onde con l’equipaggio che getta in mare il
L
carico; i discepoli, tutti esperti pescatori, che non sono riusciti
a prendere neppure un pesce. Due immagini che papa Benedetto
“I valori
evangelici
ancora una
volta stanno
diventando
una controcultura.”
LE QUATTRO TAPPE DELLA VISITA
a visita apostolica di Benedetto XVI a Malta (17L
18 aprile), nel 1950° anniversario del naufragio
di San Paolo sull’isola, è stato il suo 14° viaggio in-
ternazionale, l’ottavo nel Continente europeo. Due i
discorsi nella prima giornata: all’aeroporto internazionale di Luqa e alla grotta di San Paolo, a Rabat.
“Malta – ha detto Benedetto XVI, all’arrivo – è stata
un crocevia di molti dei grandi eventi e degli scambi
culturali nella storia europea e mediterranea, fino ai
nostri giorni. A questi lidi il Vangelo fu recato “da
san Paolo e dai primi seguaci di Cristo”. Secondo il
Papa, “Malta ha molto da offrire in campi
diversi, quali la tolleranza, la reciprocità,
l’immigrazione ed altre questioni cruciali
per il futuro di questo Continente. La vostra Nazione dovrebbe continuare a difendere l’indissolubilità del matrimonio quale
istituzione naturale e sacramentale, come
pure la vera natura della famiglia, come
già sta facendo nei confronti della sacralità
della vita umana dal concepimento sino
alla morte naturale, e il vero rispetto che si
deve dare alla libertà religiosa secondo modalità che portino ad un autentico sviluppo
integrale degli individui e della società”.
Visitando la grotta dove, secondo la
tradizione, si sarebbe rifugiato l’apostolo
delle genti, il Papa ha affermato: “Il naufragio di Paolo e la sua sosta per tre mesi a
Malta hanno lasciato un segno indelebile
nella storia del vostro Paese”. Grazie alla
sua presenza, “il Vangelo di Gesù Cristo
si radicò saldamente e portò molto frutto
nella formazione dell’identità nazionale di
Malta, come pure nella sua vibrante e particolare cultura”. “La parola del Vangelo
– ha aggiunto – ha tutt’oggi il potere di
irrompere nelle nostre vite e di cambiarne
il corso. Oggi lo stesso Vangelo che Paolo
predicò continua a esortare il popolo di
queste isole alla conversione, a una nuova
vita e ad un futuro di speranza”. Il Papa
ha invitato tutti “a far propria la sfida esaltante della nuova evangelizzazione”. Di
fronte “a così tante minacce alla sacralità
della vita umana, alla dignità del matrimonio e della
famiglia – ha concluso – i nostri contemporanei han-
no bisogno “di essere costantemente richiamati alla
grandezza della nostra dignità di figli di Dio e alla
vocazione sublime che abbiamo ricevuto in Cristo” e
“la società di riappropriarsi e di difendere quelle verità morali fondamentali che sono alla base dell’autentica libertà e del genuino progresso”.
Domenica Benedetto XVI ha compiuto due tappe:
la Santa Messa a Floriana e l’incontro con i giovani a
La Valletta. Nella Messa domeniale, ha detto che la
vera gioia viene solo da Dio: “Non tutto quello che il
mondo oggi propone è meritevole”, anzi “molte voci
cercano di persuaderci di mettere da parte la nostra
fede in Dio e nella sua Chiesa e di scegliere da se
stessi i valori e le credenze con i quali vivere. Ci dicono che non abbiamo bisogno di Dio e della Chiesa.
Si è tentati di pensare – ha aggiunto – che l’odierna
tecnologia possa rispondere a ogni nostro desiderio e
salvarci dai pericoli che ci assalgono. Ma non è così.
In ogni momento della nostra vita dipendiamo interamente da Dio, nel quale viviamo, ci muoviamo ed
abbiamo la nostra esistenza”.
Un invito a non avere paura il Santo Padre lo ha
rivolto ai giovani, nell’incontro pomeridiano sulla
banchina del porto grande de La Valletta. “Nel suo
grande amore, Dio sfida ciascuno di noi a cambiare e diventare più perfetti”. A Malta “vivete in una
società che è segnata dalla fede e dai valori cristiani. Dovreste essere orgogliosi che il vostro Paese
difenda sia il bambino non ancora nato, come pure
promuova la stabilità della vita di famiglia dicendo
no all’aborto e al divorzio”. Di qui l’esortazione “a
mantenere questa coraggiosa testimonianza alla santità della vita e alla centralità del matrimonio e della
vita familiare per una società sana”. Altre Nazioni,
ha sostenuto Benedetto XVI, “possono imparare dal
vostro esempio cristiano: infatti nel contesto della
società europea, i valori evangelici ancora una volta
stanno diventando una contro-cultura, proprio come
lo erano al tempo di San Paolo”.
Nel saluto all’aeroporto Benedetto XVI ha ricordato che a Malta arrivano molti migranti. Pur consapevole “delle difficoltà che possono causare l’accoglienza di un gran numero di persone” il Pontefice
è “fiducioso che, contando sulla forza delle radici
cristiane e sulla lunga storia di accoglienza, Malta
cercherà, con il sostegno di altri Stati, di venire in
soccorso di quanti qui arrivano”.
GENTE&MODA
GENTE
Due immagini della visita
di Benedetto XVI a Malta
Tutto per lo sposo,
le cerimonie
BARBATA
gli invitati
(BG)
STRADA STATALE 11 • Tel. 0363 914084 www.gentemoda.it
APERTO LA DOMENICA POMERIGGIO: 14.30 -18.30
Oggi Sposi Oggi Sposi
Moda Uomo
utilizza – domenica a Malta – per sottolineare il bisogno di Dio,
per dire: “Anche noi dobbiamo porre la nostra fiducia solo in lui”.
Infatti san Paolo ha esortato l’equipaggio ad avere fiducia nel
Signore e “tutti poterono mettersi in salvo a terra”; ai discepoli
Gesù ha indicato dove pescare, e così “hanno potuto realizzare
una pesca così grande, che a stento potevano trascinarla”.
Due immagini che sono messaggio anche per l’uomo di oggi:
“Non tutto ciò che il mondo oggi propone è meritevole di essere
accolto”, dice papa Benedetto nell’omelia pronunciata il 18 aprile
alla messa nel piazzale dei Granai, in questo suo quattordicesimo
viaggio internazionale che lo ha visto per due giorni nell’isola di
Malta. “Molte voci – afferma ancora Benedetto XVI – cercano di persuaderci di mettere da parte la nostra fede in Dio e nella sua Chiesa
e di scegliere da se stessi i valori e le credenze con i quali vivere. Ci
dicono che non abbiamo bisogno di Dio e della Chiesa”. Ancora: “Si
è tentati di pensare che l’odierna tecnologia avanzata possa rispondere a ogni nostro desiderio e salvarci dai pericoli che ci assalgono”.
Ma non è così, ripete il Papa, ricordando i due episodi del naufragio di Paolo a Malta, 1950 anni fa, e la pesca miracolosa. “In ogni
momento della nostra vita dipendiamo interamente da Dio, nel quale
viviamo, ci muoviamo e abbiamo la nostra esistenza. Solo lui può
proteggerci dal male, solo lui può guidarci tra le tempeste della vita e
solo lui può condurci a un porto sicuro”. Benedetto XVI ci dice che
“più di ogni carico che possiamo portare con noi, nel senso delle nostre relazioni umane, delle nostre proprietà, della nostra tecnologia,
è la nostra relazione con il Signore che fornisce la chiave della nostra
felicità e della nostra realizzazione umana”.
Un messaggio tanto più importante oggi, in un tempo in cui la
Chiesa, la comunità dei credenti, si trova esposta a “diverse onde”
che scuotono la barca; non ultima la questione degli abusi sessuali
compiuti nei confronti di minori da sacerdoti. Anche a Malta, come
già negli Stati Uniti, e in Australia, Benedetto XVI incontra alcune
vittime degli abusi. Ed è un incontro commovente, che avviene nella
cappella della Nunziatura a Rabat. Sono otto persone con le quali
il Papa ha un momento di preghiera comune prima di fermarsi con
ognuno per ascoltare, per parlare. Uno di loro, Lawrence Grech, ha
raccontato quel colloquio, ha parlato di un Papa che ha colmato un
vuoto che aveva e che ora, dopo dodici anni, può dire alla figlia: io
credo. Un Papa, ha detto ancora, che ha avuto il coraggio di assumere colpe commesse da altri “e quando lo vedi personalmente, stai
pregando tenendogli le sue mani, ti rendi conto che è una persona
straordinaria”.
Nell’omelia della messa a Floriana, Benedetto XVI ricorda che
“per guarire le ferite spirituali, le ferite del peccato” abbiamo bisogno
della divina misericordia: “In ogni ambito della nostra vita necessitiamo dell’aiuto della grazia di Dio. Con lui possiamo fare ogni cosa:
senza di lui non possiamo fare niente”.
Messaggio che il Papa ripete ai giovani. Li incontra sulla banchina
del porto grande di La Valletta e dice loro: “La cultura odierna, come
ogni cultura, promuove idee e valori che sono talvolta in contrasto
con quelle vissute e predicate da Gesù. Spesso sono presentate con
un grande potere persuasivo, rinforzate dai media e dalla pressione
sociale da gruppi ostili alla fede cristiana”. Così ricorda ai giovani
che è facile “essere influenzati dai coetanei e accettare idee e valori
che sappiamo non sono ciò che davvero il Signore vuole da noi”.
Così dice ai giovani di non avere paura, di non cedere ai falsi profeti.
Dice ancora: “Dovreste essere orgogliosi che il vostro Paese difenda
sia il bambino non ancora nato, come pure promuova la stabilità della vita di famiglia dicendo no all’aborto e al divorzio”. Nel contesto
della società europea, “i valori evangelici ancora una volta stanno
diventando una contro-cultura, proprio come al tempo di san Paolo”,
afferma il Papa.
Di fronte a quanti vogliono, dunque, persuaderci a mettere da parte
la Chiesa, il messaggio che Benedetto XVI lascia è: “Dio ama ogni
singola persona di questo mondo, anzi egli ama ogni singola persona
di ogni epoca della storia del mondo”. Così dice loro che come
cristiani siamo chiamati a manifestare l’amore di Dio che comprende
tutti. “Dobbiamo perciò soccorrere il povero, il debole, l’emarginato;
dobbiamo avere una cura speciale per coloro che sono in difficoltà,
che patiscono la depressione o l’ansia; dobbiamo avere cura del disabile e fare tutto quello che possiamo per promuovere la loro dignità
e qualità della vita; dovremmo prestare attenzione ai bisogni degli
immigrati e di coloro che cercano asilo nelle nostre terre; dovremmo
tendere la mano con amicizia ai credenti e non”.
6
Opinioni e commenti
SABATO 24 APRILE 2010
Utenti associazione
“Fili d’Argento”
Egr. direttore,
siamo un gruppo di utenti del
Filo d’Argento di Crema, preoccupati dalle notizie apparse sulla
stampa locale circa il mancato
contributo, da parte di una istituzione locale, per la gestione del
nostro progetto.
Questa situazione, come ulteriormente precisato dai dirigenti
del Punto di Ascolto, può mettere in discussione la continuità del
servizio stesso, in particolare del
trasporto presso i Centri di cura,
della consegna della spesa a domicilio e di altre attività di supporto
alle persone anziane, fornito gratuitamente agli utenti, da parte dei
volontari Auser.
Preoccupati di questa situazione, invitiamo le istituzioni politiche che possono decidere in merito di valutare anche questa nostra
lettera per evitare a tutti noi di
rivolgerci ai privati, con notevole esborso economico, in caso di
chiusura del servizio.
seguono 23 firme
Finanziamento
“Fili d’Argento”
Gent. sig. sindaco,
Gent. sig. assessore,
vi scrivo queste righe dopo le
notizie apparse sulla stampa e
non ultima la lettera inviata alle
istituzioni da parte di un gruppo
di volontari dell’Auser locale dell’Associazione “Filo d’Argento”,
con la quale hanno evidenziato
la loro preoccupazione circa il
futuro dell’associazione nel caso
fosse confermato il mancato sostegno economico da parte del
Comune.
Dato che siamo in fase di discussione di bilancio, credo ci
siano ancora i temi e i modi per
evitare che l’azione di volontariato portata avanti dall’associazione “Filo d’Argento” possa subire
delle difficoltà con le conseguenti
ricadute negative sulla qualità del
servizio e quindi sugli utenti di
tali servizi.
Ciò che vi sottopongo è un’attenta riflessione circa i contraccolpi che un’eventuale mancanza di
contributo causerebbe e, di conseguenza, l’invito a porvi eventuale
rimedio, considerando che anche
la cifra di cui si sta parlando non
è sicuramente così “importante”
nelle varie voci che compongono
il bilancio del nostro Comune.
Certi di una vostra risposta in
merito, confermo la mia disponibilità a trovare una soluzione
condivisa.
Matteo Piloni
Consigliere comunale PD
Crema
Le basi per il futuro
Egregio direttore,
nei giorni scorsi ho avuto modo
di leggere sul suo giornale una lettera in cui si criticava il presidente
Salini in quanto troppo intento
a “guardare al passato”. Il riferimento era a un numero dell’Informatore, il giornale dell’amministrazione provinciale, sul tema
della cultura.
Leggo con attenzione la rivista
e ho avuto un’impressione oppo-
Interventi sociali per le famiglie
ncora una volta l’Istat segnala una diminuzione delle dispoA
nibilità economiche delle famiglie italiane. Ad un anno di
distanza il reddito disponibile è diminuito del 2,8%. Il calo regi-
strato tra il 2008 e il 2009 è molto forte. Non se ne era visto uno
così da almeno vent’anni.
L’effetto, come dimostra l’istituto nazionale di ricerca, si ripercuote su tutte le attività economiche delle famiglie, che rimangono incapaci di risparmiare (la propensione al risparmio
diminuisce ancora dello 0,7%) e che non riducono la loro propensione ad investire (di un altro 0,7%).
La crisi economica ha continuato a colpire i nuclei familiari.
Si possono riscontrare così due aree diverse di bisogno sulle quali
intervenire.
Una prima area interessa le famiglie, di quello che un tempo
sarebbe stato definito ceto medio. Manca in Italia una politica
che sostenga la pratica familiare. Ci sono molte dichiarazioni di
intenti però poi ci sono 5 campi strategici, come ha evidenziato
chiaramente Francesco Belletti durante una conferenza nazionale delle Acli (Associazioni cristiane lavoratori italiani): lavoro (e
quindi reddito), casa e città, cura e assistenza, educazione e ricostruzione di valori condivisi. Attraverso questi
cinque impegni, secondo il presidente del Forum
delle associazioni familiari, è possibile iniziare
a costruire una società a misura di famiglia. Importante non solo per sostenere chi è nel biso-
sta. Posto che mi sembra giusto
segnalare una distanza rispetto al
disastroso operato dell’Apic negli
ultimi anni, nel numero dell’Informatore si descriveva il futuro della
cultura in Provincia, vale a dire la
nascita del distretto culturale.
Lavoro nel mercato dell’arte
e visito con clienti e colleghi le
principali mostre di arte antica e
moderna in Italia. Mi permetto di
affermare che il cambiamento di
prospettiva per la cultura in provincia di Cremona non può che
essere positivo.
Spesso l’Apic ha promosso iniziative di non eccelso valore. Artisti assai noti non bastano se non si
accompagnano a opere di qualità.
Dietro una mostra ben pensata c’è
sempre un’attenta analisi economica, oltre che il supporto di una
commissione scientifica autorevole e qualificata. Fare cultura non
significa necessariamente “perdere” soldi. Si possono raggiungere
il pareggio del bilancio e anche un
profitto. L’Apic,
secondo
me,
non ha saputo
centrare questi
obiettivi.
Per
fortuna ora si
stanno ponendo
le basi per un
futuro diverso.
Altro che sguardo al passato!
Massimo Vecchia
Problemi delle famiglie
Carissimo don Giorgio,
una gentile anziana signora cremasca mi ha fatto avere copia di
una raccomandata a.r. inviatale
dall’INPS, proprio in prossimità
della Santa Pasqua (quasi a mo’
di messaggio augurale). Premesso
che detta signora (vedova da circa
due anni) percepisce una pensione
di reversibilità di € 483,31 mensili,
con la detta missiva l’INPS le fa
sapere che - da un ricalcolo - risulta debitrice di € 718,60. Detto im-
gno, ma anche per rimettere in moto un’economia in difficoltà.
Allo stesso tempo, c’è una seconda area problematica che ha
bisogno di essere affrontata per sostenere i nuclei familiari. Riguarda la fascia della popolazione più povera. A questo proposito
proprio le Acli nell’anno europeo di lotta alla povertà e all’esclusione sociale, durante la loro conferenza organizzativa, hanno
lanciato l’idea di una nuova social card. Una misura di integrazione del reddito elaborata assieme ad un gruppo di esperti, coordinati da Cristiano Gori, docente di politiche sociali all’Università Cattolica di Milano. Applicando delle modifiche alla social
card già esistente in tre anni sarebbe possibile arrivare a 133 euro
mensili di media contro i 40 attuali, senza nessun limite di età e
nessuna preclusione verso cittadini stranieri stabilmente residenti in Italia. Si raggiungerebbero così quasi 2 milioni e mezzo di
poveri. Questa misura andrebbe poi integrata con i servizi alle
persone che a partire dalla legge 328 del 2000 sono gestiti dai
Comuni.
Ovviamente per iniziare a costruire un percorso di politiche
sociali attente alla famiglia sarebbe opportuno tenere presenti entrambe le aree perché altrimenti si potranno ricucire degli
strappi su un tessuto lacero, ma non si riuscirà
a cambiare passo per dirigersi verso una società dinamica capace di riattivare anche i circuiti
economici che ormai sono chiusi su se stessi.
Andrea Casavecchia
porto le verrà
trattenuto in 33
rate mensili di €
21,77 cadauna,
riducendo ulteriormente la
pensione ad €
461,54 al mese.
Da notare che, quando era in
vita il marito, questi percepiva la
pensione di artigiano più l’assegno di accompagnamento; mentre
la moglie percepiva la pensione
sociale.
Dopo la morte del marito, le
è stata tolta la pensione sociale;
non percepisce più l’assegno di
accompagnamento e prende solo
la percentuale di reversibilità della pensione (di ex artigiano) del
marito, pari, appunto, all’importo
sopra indicato.
Non penso che il caso segnalato
sia l’unico nel cremasco e, soprattutto, nel territorio nazionale.
E, vedendo i vari telegiornali,
mi domando se non sarebbe più
Così non va!
utile che, invece di parlare così
sovente delle beghe coniugali dei
vari Premier o del “grande fratello” o dell’“isola dei famosi”, si
parlasse dei veri problemi di tante
famiglie italiane.
Sicuramente i politici “raddrizzerebbero” un po’ le orecchie, gli
extracomunitari non sarebbero
illusi dalla “spensieratezza” degli
italiani, e gli italiani diserterebbero meno i seggi elettorali.
Nestore Parati
Traffico e rifiuti
Gentile direttore,
introduco il seguente scritto
condividendo una lettera che ebbe
ad evidenziare alcuni problemi
della città, dandone notizia al signor sindaco. Spero che il primo
cittadino abbia provveduto a demandare agli assessorati preposti.
Nella rubrica Così non va alcuni
genitori chiedevano alla polizia
urbana “la chiusura di un occhio”
La nostra mini-rubrica viaggia oggi alla volta di Castelleone. I responsabili del Cineteatro Giovanni Paolo II vogliono
“ringraziare di cuore il Comitato provinciale contro l’amianto
a Cappella Cantone per avere affisso con la colla uno dei propri
manifesti sulla sua bacheca in vetro appiccicandolo senza pudore e coprendo addirittura il volto della Madonna: grazie per
avere arrecato danno a una struttura privata”.
Niente da dire, è chiaro, sulla protesta, bensì sui modi con cui
è stata qui pubblicizzata.
Invitiamo i lettori a inviarci foto e brevi didascalie per evidenziare disagi
o disservizi in città e nei paesi, non per spirito polemico, ma come servizio utile a migliorare l’ambiente in cui viviamo.
per le auto parcheggiate innanzi
alla scuola di via Dante. Non concordo. Una breve camminata ai
piccoli e grandi scolari non ha mai
creato danno alcuno, anzi...
È caotico quel percorso, senza
esagerare diremmo pericoloso
nelle ore di entrata-uscita degli
alunni.
Percorrendo quotidianamente
il percorso sopracitato e zone limitrofe, evidenzio una situazione
indecorosa (da anni) riferita ai rifiuti posti in via Goldaniga davanti a un portone.
Stupisce la permanenza dei
bidoni sulla strada. Dall’esterno
si evince che vi è un cortile decisamente spazioso: quindi i porta
rifiuti possono benissimo essere
comodamente riposti all’interno
del cortile stesso.
Ci sarà pure un amministratore
il quale potrebbe incaricare una
persona per portarli all’esterno
nei giorni di ritiro e riporli poi di
nuovo all’interno.
Mi consenta la domanda, signor direttore: non avete mai fatto
rilevare questa indecenza? Avete i
vostri uffici, quelli della radio e in
più la scuola!
lettera firmata
Gentile signora,
l’abbiamo fatto notare alle autorità
più volte, ma non si risolve nulla!
Elefanti vendicatori
“Elefanti vendicatori”, si leggeva a pag. 21 de “Il Giornale” di
venerdì 16 aprile. Si dava conto
di un fatto clamoroso: nell’Orissa
(India), scorrerie di elefanti selvaggi seminano distruzione, morti
e feriti nei villaggi indù.
Là, da tempo si susseguono
persecuzioni molto gravi a danno
delle comunità cristiane ed ora
succede che queste incursioni colpiscono, stranamente e selettivamente – al millimimetro si direbbe – solamente i colpevoli, i capi
dei pogrom anticristiani, al punto
che tra gli indù si comincia a parlare con timori di elefanti cristiani
mandati dal cielo a vendicare “il
sangue dei martiri”.
Credo che tale resoconto meriti
tre osservazioni.
La prima, amara, è che in India
il nostro Dio sia pensato come
vendicativo.
La seconda dubitativa: nei passaggi di mano, la notizia sarà stata
deformata?
La terza infine si sviluppa intorno a una semplice domanda: che
effetto ci fa?
Pur dati per buoni i particolari, è un racconto ricevibile? Ci fa
sentire un Dio più vicino, che ci
protegge contro i violenti? Esso
ci strappa magari un sommesso
“forza elefanti”?
Ora, solamente pensare a dei
pachidermi-sicari di una rappresaglia spettacolare, ci dovrebbe
inquietare. Perché la domanda
successiva sarebbe: e chi è il mandante castigatore?
Quello che spalanca le braccia
sulla croce per amore di ciascuno
di noi? Che ha definito se stesso
mite e umile di cuore? Impossibile.
Conclusione, siamo di fronte a
una narrazione, come tante purtroppo, davvero non-ricevibile nel
messaggio che comunica; roba da
ragazzi della via Pal (per stare sul
leggero), da esempietto edificante,
qualcosa d’orecchiato forse, ma riconducibile a Lui no di certo.
Piero Cattaneo
sabato 24 aprile 2010
CONSIGLIO COMUNALE
LE MINORANZE
CRITICHE
SULLO STRUMENTO
PROGRAMMATICO.
SCHERMAGLIE
SUL PROGETTO
DI SUPERAMENTO
DELLA FERROVIA
E ANCORA
STRASCICHI
SULLA VICENDA
“STALLONI”
Bilancio,
ma non solo
di LUCA GUERINI
I
l Consiglio comunale dedicato al Bilancio di previsione, giovedì pomeriggio, si è aperto con Franco Bordo (Sinistra) che ha presentato una
mozione di sospensione sottoscritta dai cinque capigruppo d’opposizione in merito al progetto di superamento della barriera ferroviaria di via
Indipendenza. “Chiedo il rinvio del punto iscritto all’odg, la procedura
non mi sta bene: sussiste una richiesta, ai sensi dell’articolo 21 del Regolamento, di convocazione di una riunione consiliare per la trattazione
del tema. In marzo in sede di capigruppo era maturato un accordo affinché tale mozione venisse trattata dopo il periodo elettorale e approvato
il previsionale 2010, senza che il Consiglio nel frattempo assumesse atti
formale. Nessuna volontà ostruzionistica, ma si devono mantenere gli impegni presi”. Di parere opposto Francesco Martelli (PdL) che ha difeso lo
strumento del leasing in costruendo. Dello stesso avviso di Bordo, invece,
Claudio Ceravolo (Pd) che ha richiamato il Consiglio al buonsenso: “Una
parte della città è contraria a questa scelta per come è proposta. Sindaco
e Giunta s’erano impegnati a non deliberare su ciò prima di una discussione ad hoc in Consiglio, ora abbiamo addirittura allegato il bando di
gara, è un’irrisione verso i cittadini e una presa in giro per tutti”. Parole
pesanti, condivise anche da Gianni Risari di Città amica e solidale che ha
interrogato il sindaco Bruttomesso. Il quale ha risposto: “Non ho cambiato idea, ma nella riunione dei capigruppo dissi solo che avrei bloccato
tutti i bandi. Per affrettare i tempi sarebbe utile trattarlo”. Per Bordo, ma
anche per Ardigò, “un colpo di spugna anti-democratico”.
Il capogruppo dell’UdC, Martino Boschiroli, “non convinto della proposta del leasing in costruendo che lascia diversi dubbi tecnici”, ha affermato di non avere “difficoltà ad aderire alla richiesta di spostamento”. Per
chiudere, parola al presidente Antonio Agazzi. Accertato che “il sindaco
ritiene la proposta di delibera coerente con l’impegno assunto” ha posto
in votazione il punto: 10 a favore, contrari 15, astenuti 3 (Pesadori, Boschiroli e Agazzi). La trattazione della mozione relativa al superamento della
barriera di via Indipendenza non avrà quindi un Consiglio specifico.
Successivamente si è passati alla lunga discussione del Bilancio, avviata
da Pesadori. Il quale – fedele al suo ruolo di “ibrido”, come s’è più volte
definito – ha presentato tre emendamenti. Il primo su una frase della relazione del sindaco, per stralciare il riferimento alla “riqualificazione del
Centro di incremento ippico” di via Verdi in accordo con Regione Lombardia: “stona richiamare un accordo di programma che al momento è
decaduto; abbiamo vissuto un’avventura di 10 mesi e quella frase sa di
presa in giro”. Il secondo su un passaggio della relazione dell’assessore Beretta “quando sul sovrappasso di Santa Maria parla di intervento
straconosciuto: ufficialmente è sconosciuto per consistenza del progetto,
economia. Andare sui giornali 117 volte non significa approvazione in
tasca”. Il terzo sulla possibilità di cedere immobili comunali per ricavare
risorse. “Pochi soldi a disposizione: allora perché non cedere proprietà
libere e aree edificabili per fare le opere? Vado avanti a essere proprietario
di allevamenti di piccioni a finestre aperte o box interrati in piazza Garibaldi oppure ricavo soldi per rinunciare al leasing?”. Ardigò, da parte sua,
ha proposto un emendamento per istituire un fondo di 100.000 euro per
il recupero dell’amianto.
Per Risari “dire che il Bilancio è deludente è fare un complimento;
l’amministrazione ha fatto poco e poco farà. Vi ostinate col sottopasso
della disperazione per dimostrare che almeno un buco l’avete fatto; è grave poi che sul tema dell’assistenza agli anziani (progetto Cittadella Fbc)
non ci sia traccia”. Parole, quest’ultime, sposate dagli amici del Pd (con
Piloni critico anche su inasprimento delle tariffe, 60.000 euro tagliati alle
forze dell’ordine, cui si chiede di far cassa con le multe, che l’han portato a definire lo strumento contabile “stangata con visione miope”): oltre
all’emendamento per creare un fondo di solidarietà per le famiglie in difficoltà, hanno evidenziato “carenze dal punto di vista strategico senza
sforzo di ricerca di fonti alternative”. Se Bordo ha, infine, puntato il dito
sulle citazioni senza cifre del Piano triennale delle opere, Boschiroli ha affermato che l’assenso al Bilancio “è condizionato alla realizzazione delle
opere stesse e a garanzie sui servizi sociali”.
7
L’intervento di Pesadori durante
il Consiglio comunale di giovedì
(Foto Marinoni)
RIFIUTANDO 2010, OTTAVA EDIZIONE
Tra le migliaia di partecipanti anche tredici extracee
N
onostante il maltempo, Rifiutando 2010 ha registrato un nuovo record di adesioni. L’iniziativa, promossa dai sindaci del
territorio e da Scs Gestioni per sensibilizzare e responsabilizzare
i cittadini sul problema dell’abbandono dei rifiuti, ha infatti coinvolto migliaia di persone.
Questa ottava edizione ha però visto la partecipazione, per la
prima volta, di un gruppo di extracomunitari – dieci senegalesi e
tre di origine araba – coinvolti da Virgilio Sangiovanni, dipendente del Comune di Crema e convinto assertore di “un’integrazione
piena degli stranieri nelle comunità in cui risiedono stabilmente”.
Passando, com’è nel suo carattere, dalle parole ai fatti ha proposto al presidente del gruppo Senegalesi nel Cremasco, Diop Moussa, di condividere l’iniziativa di Rifiutando 2010, trovando pronta
disponibilità. Così domenica mattina, nel tratto di via Brescia dal
ponte del canale al confine con il Comune di Offanengo, insieme
a loro ha raccolto una trentina di sacchi di rifiuti abbandonati sul
ciglio e fin dentro i due corsi d’acqua che fiancheggiano la strada.
“È stata un’esperienza molto positiva – riferisce – anche per il
gruppo, che ha già confermato l’adesione per il prossimo anno; oltre ad aver espresso la disponibilità a partecipare ad altre eventuali
manifestazioni che Scs volesse promuovere nel corso dell’anno.”
Anche per questo Virgilio, convinto che una maggior informazione possa consentire risultati ancor più positivi, è intenzionato
a intensificare l’impegno a estendere la proposta ad altri stranieri
“per sensibilizzarli a farsi carico anche di doveri per aver maggior
titolo nel chiedere diritti”.
E conclude con una sua perla di saggezza popolare: “Sarà una
goccia nel mare, ma anche una goccia può bagnare”.
In ogni caso domenica, nonostante la pioggia, un vero e proprio
“esercito verde” ha ripulito l’intero territorio, dando vita a una
mobilitazione ecologica senza precedenti nel Cremasco, setacciando vie, piazze, parcheggi, piste ciclabili e argini dei fossi e raccogliendo ciò che incivilmente viene abbandonato.
Ben 350 le associazioni locali che hanno aderito con i loro volontari a Rifiutando 2010 e quasi un centinaio le scuole del territorio partecipanti, con oltre 3.000 bambini che, accompagnati dai
genitori, si sono impegnati in prima persona a raccogliere i rifiuti
abbandonati, ripulendo vie e spazi verdi dei loro paesi.
A tutti, come da tradizione, sono stati consegnati un kit per la
Siamo aperti anche il sabato dalle 8.30 alle 12.30
Il gruppo di extracee coinvolti per la prima volta a Rifiutando
raccolta – sacchi, scope, guanti e palette – e il gadget promosso per
questa edizione: un segnalibro in carta riciclata con attaccato un
sacchetto di semi di geranio da piantare e far fiorire. Quest’anno,
inoltre, a ogni gruppo è stata consegnata una bandierina da appendere o fissare nel terreno come segnale dell’avvenuto passaggio, ma
soprattutto da monito a evitare ulteriori abbandoni d’ immondizia.
In totale son stati raccolti 44.250 chili di rifiuti, 3.250 in più
rispetto all’anno scorso: un leggero incremento dovuto probabilmente in parte alla maggiore adesione di volontari ma anche al
fatto che, bagnati, il peso aumenta. Il dato, comunque, denuncia
ancora una volta il perdurare del fenomeno dell’abbandono, e quindi l’esigenza di proseguire con progetti e iniziative di educazione
ambientale come Rifiutando.
Scs Gestioni, nel rinnovare il proprio impegno a promuovere
iniziative di sensibilizzazione ambientale, ribadisce l’invito a tutti
i cittadini ad adottare comportamenti rispettosi dell’ambiente e a
vigilare affinché sia arginato il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti.E coglie l’occasione per ringraziare tutte le persone che hanno
contribuito alla riuscita di Rifiutando e tutti i partecipanti.
A.M.
8
La Città
SABATO 24 APRILE 2010
BILANCIO/2
compro oro
pago contanti
vendita permuta nonsolooro
Ceravolo: mancano
“exit strategy”
L’EX SINDACO AVANZA RILIEVI
MA ANCHE SUGGERIMENTI
di ANGELO MARAZZI
C
laudio Ceravolo, per dieci anni sindaco
di Crema, analizza il Bilancio 2010 della
Giunta del suo successore con l’occhio dell’esperto, che sa al tempo stesso riconoscere le
oggettive difficoltà contingenti. Per cui senza
rinunciare a muovere rilievi critici, dà qualche
suggerimento.
“È vero, il momento è pessimo – esordisce
infatti – e il patto di stabilità strozza i Comuni,
come evidenziato anche dai sindaci che l’altra
settimana han protestato a Milano.”
“Non ci si può tuttavia limitare solo al lamento. Occorre individuare delle exit strategy.
E a noi – osserva, come consigliere del Pd
– sembra che da questo punto di vista il documento abbia grosse carenze.”
E ponendosi nell’ingrata posizione di chi
governa la città in questo difficile periodo riconosce che se anche a suo tempo si doveva
rispettare il Patto di stabilità, che però fissava i
limiti di indebitamento, “adesso è più stringente perché è diventato una questione strettamente matematica di assoluto equilibrio tra entrate
e spese; quindi qualisiasi investimento – spiega
– che va a dover essere ripagato in spesa corrente è impedito rigidamente”.
Entrando più nello specifico, Ceravolo evidenzia lo “sbilancio” delle entrate correnti
a consuntivo 2007, che erano 32,8 milioni di
euro, e a consuntivo 2008 scese a 29,7 milioni.
“A determinare tale forte contrazione – sottolinea – è stata l’abolizione dell’Ici, il cui gettito nei medesimi consuntivi è passato da 8,9
milioni a 7 milioni di euro. Una differenza
SI RITIRANO ANCHE ARGENTO
E OROLOGI PREZIOSI
Via Indipendenza, 79
26013 CREMA (CR)
Tel. 0373 438470
uando a fine novembre prossimo l’Inps
si trasferirà nella nuova sede nell’area ex
Olivetti, a Crema aprirà anche uno sportello
dell’Inpdap, l’Istituto previdenziale per i dipendenti degli enti pubblici.
La mancanza di tale servizio decentrato era
stata segnalata, qualche tempo fa, dalla senatrice cremasca Cinzia Fontana, che ai vertici
provinciali dei due istituti aveva lanciato l’idea:
ospitare appunto nella nuova sede dell’Inps almeno uno sportello Inpdap, in grado di dare
informazioni, erogare servizi e dare risposte
a un’utenza che anche nel Cremasco è numerosa. E venerdì scorso si è svolto un incontro
molto importante, in municipio, presenti la
senatrice Fontana, il sindaco di Crema Bruno
Bruttomesso con l’assessore Luciano Capetti
e il segretario generale Cattaneo, i direttori
provinciali e regionali dell’Inps, Sem Aresi
e Sergio Saltalamacchia, e dell’Inpdap Carlo
A
ttesissimo dai cittadini-consumatori torna domani, domenica 25 aprile, a Crema, in via Terni, l’appuntamento con il Mercato
di Campagna Amica proposto dagli
agricoltori della Coldiretti. Dalle
ore 8 alle 13 gli stand degli agricoltori prenderanno posto sotto il
porticato, a pochi passi dal distributore automatico di latte, pronti
a offrire alle famiglie cremasche
un’altra domenica nel segno della
freschezza, genuinità e del gusto.
Regalandosi una passeggiata in
zona mercato sarà possibile acquistare formaggi (prodotti con latte
di vacca, capra e bufala) e salumi
in arrivo dagli allevamenti del territorio, ma anche miele, carni, farine, ortofrutta di stagione ed altri
prodotti “Made in Crema e Cremona”, proposti dagli agricoltori,
in un filo diretto fra la campagna
e le famiglie.
“Il Mercato di Campagna Amica rappresenta la vetrina di tutta
l’agricoltura italiana. È un’occasione per dire ai consumatori:
comprate italiano, pretendete che
gli alimenti che portate in tavola siano autenticamente made in
Italy, dalla loro origine – sottolinea Alberto Soragni, presidente
di Agrimercato Cremona –. Con
RIPARAZIONI E MODIFICHE
Claudio Ceravolo, ora consigliere comunale del Pd
compensata dai trasferimenti dello Stato, che
per tutti i Comuni sono sempre centellinati e
lenti ad arrivare, oltre che senza la certezza di
riceverne la totalità”.
Nelle intenzioni del Governo gli enti locali
per stare nel Patto dovrebbero tagliare le spese: “Nei singoli Peg e servizi non si colgono
queste limature. Si vorrebbero tagliare i mutui
degli investimenti, ma – osserva – è una posizione strumetale, perché sono state spese per
interventi utili alla città, fatte nel rispetto del
patto e in linea con il programma elettorale”.
“Ci dev’essere analisi seria, che in questo
bilancio manca – rileva – con una strategia
d’uscita sui due corni del problema: il versante
delle entrate e quello della spesa.”
E propositivo suggerisce, ad esempio, risparmi di scala fatti con altri Comuni, la ricerca di
altre forme di finanziamento di tipo comunitario, di diversificare la ricerca di fondi... Mentre,
stigmatizza, “si torna a mettere le mani nelle tasche dei cittadni con l’aumento della Tarsu, che
fuori di un progetto non ci vede consenzienti, la
previsione di un incremento spropositato delle
multe”. Per poi ritrovarsi “con un avanzo di 4-5
milioni, che è poco giustificabile – commenta
– dopo aver chiesto sacrifici ai cittadini”.
L’ex sindaco lamenta poi anche l’assenza,
sul versante della spesa, di un’analisi delle possibili riduzioni. Unitamente a scelte sbagliate,
secondo il Pd, dal punto di vista amministrativo come ad esempio il leasing in costruendo,
“che comporta una spesa più elevata, rispetto a
un mutuo, e quindi inciderà maggiormente sui
bilanci futuri”, fa osservare preoccupato.
A riprova inoltre che si tratta di un previ-
Fozzati e Maurizio Pizzicaroli. I due dirigenti regionali hanno dato per acquisito il primo
risultato: nella nuova sede cremasca dell’Inps
sarà ospitato uno sportello dell’Inpdap, con la
pre senza iniziale di un funzionario dell’istituto per un tempo parziale, indicativamente due
mattine la settimana. Un risultato minimale,
è stato definito, ma che consentirà agli utenti
Inpdap del nostro territorio di evitare di doversi recare a Cremona per ogni pratica.
Pizzicaroli ha però lanciato una proposta:
se vi è la disponibilità da parte del territorio,
potrebbe essere formato del personale e così
ampliare, almeno per le funzioni di base,
l’apertura dello sportello. Un’ipotesi accolta
con molto favore sia dalla senatrice Fontana
che dal sindaco Bruttomesso, che l’ha definita
“un’occasione da non perdere” e ha garantito
l’impegno a verificare ogni possibilità di trovare una soluzione.
sionale “di corto respiro e senza una visione
globale” Ceravolo richiama l’attenzione sull’elenco degli interventi riportati nella relazione dell’assessore ai Lavori pubblici, dove
“anziché opere di grande impegno si legge
di potatura e messa in sicurezza degli alberi... che
è normale manutenzione, che va fatta senza
essere segnalata”.
È invece da affrontare seriamente, sostiene,
la proposta avanzata da Pesadori di vendere
parti del patrionio immobiliare per realizzare
opere: “Concordiamo – afferma – che possa
essere uno strumento interessante, per uscire
dalla morsa del Patto di stabilità. Ma dev’essere chiaro che il grosso patrimonio costruito
dalle amministraizoni precedenti anche alla
mia non può essere depauperato per spese
correnti, bensì per opere condivise e di grande
utilità”.
“Per redere questa opzione percorribile – aggiunge – va innanzi tutto fatto uno studio sul
reale valore degli immobili, anche in base al
mercato. E siccome la scelta mette un’ipoteca
sulle generazioni future, va affrontata con serietà e coinvolgendo tutti. Al momento, però,
è lampante la mancanza di un progetto.”
Ceravolo chiude quindi con un’osservazione
a livello di servizi sociali: “Nell’attuale stato di
crisi non si poteva fare quacosa di più? La stessa diocesi ha creato un fondo a sostegno delle
famiglie in difficoltà. Che il Comune comfermi
solo gli impegni di sempre appare come mancanza di una visione chiara”. E al riguardo
il gruppo consiliare del Pd ha presentato un
emendamento per stanziare 200 mila euro a
favore dell’emergenza casa.
GIORDANO RAFFAELE
CREMA - p.zza C. Manziana, 16 (zona S. Carlo)
Tel. 0373/202722 · Cell. 339 5969024
dal LUNEDÌ al VENERDÌ ore 9-12 e 14-19
CREMA
Via Montello 6/A
☎ 0373 256376
www.bisottisnc.it
❏ SERRAMENTI:
alluminio - PVC - legno/alluminio
❏ GRIGLIE - ANTONI: PVC - alluminio
❏ PARETI DIVISORIE - VERANDE
❏ TAPPARELLE: alluminio - PVC
❏ ZANZARIERE - TENDE DA SOLE
❏ LAVORAZIONI IN FERRO:
portoni, scale, inferriate ecc.
Vi Viaspettiamo
aspettiamo
perpernovità
lele ultime
ultime
!!!
novità !!!
liste nozze - bomboniere - articoli da regalo
Fontana, Bruttomesso, Aresi,
Saltalamacchia, Pizzicaroli e Fozzati
La parlamentare cremasca ha poi auspicato
che “il territorio, con la partecipazione di tutte
le sue componenti politiche, sociali e amministrative, sappia trovare una soluzione per rendere il servizio per gli utenti dell’Inpdap ancora più efficace ed efficiente, concretizzando
l’impegno che il sindaco di Crema, a nome di
tutti, ha preso”.
COLDIRETTI
Campagna amica: domani
a Crema c’è il mercato
il Mercato mostriamo alle famiglie
quale sia il volto, quale sia il valore
aggiunto, della nostra agricoltura.
E possiamo anche dimostrare che,
all’origine, i prodotti agricoli han-
LUNEDÌ MATTINA CHIUSO
DENTIERE
Sportello Inpdap all’Inps di Crema
Q
DA LUNEDÌ A SABATO
9,30 13,00 / 15,30 19,00
no prezzi convenienti, ragionevoli,
ben differenti da certe cifre esorbitanti che spesso troviamo indicate
su altri scaffali. È un modo per
combattere l’inaccettabile forbice
dei prezzi che divide la produzione dal consumo, danneggiando sia
l’agricoltura che le famiglie”.
“I prodotti alimentari freschi
come la frutta e verdura acquistati
al mercato degli agricoltori o direttamente nelle azienda agricole
durano fino a una settimana in più
rispetto a quelli dei canali di vendita tradizionali. Anche questo dato,
che emerge da una recente analisi
della Coldiretti, aiuta a comprendere il grande successo dei Mercati di Campagna Amica – evidenzia
Francesco Cazzamali, eesponsabile Vendite Dirette di Coldiretti
Cremona –. I prodotti a km zero
provengono direttamente dalle
aziende del territorio, non devono
subire intermediazioni commerciali, conservazioni intermedie in
magazzino e lunghi trasporti che
compromettono la freschezza degli
altri prodotti prima di arrivare sul
banco di vendita. Ai nostri stand i
consumatori trovano prodotti raccolti in giornata nelle campagne”.
Una “marcia in più” riconosciuta dal successo di mercato in tutta
Italia, con 13,5 milioni di cittadini
coinvolti nel 2009 nei Mercati di
Campagna Amica, che in un solo
anno sono quintuplicati passando
dai 109 del 2008 a 550 del 2009.
CREMA
Via Cavour, 5
Tel. 0373 84884
SORESINA
Via Genala, 2
Tel. 0374 412701
www.emmegicrema.it - [email protected]
Crema - piazza Garibaldi, 18 - ☎ e 7 0373 257480
ROTTAMAZIONE DEL TUO USATO
CENTRO VENDITA E RIPARAZIONE
MACCHINE PER CUCIRE
DI OGNI MARCA
A
o
Lo spazio per il confronto
delle opinioni
INVITIAMO I LETTORI A INVIARCI
I LORO COMMENTI
SUI DIVERSI ARGOMENTI CON TESTI BREVI.
DELLE OPINIONI PUBBLICATE SONO RESPONSABILI
I FIRMATARI SENZA COINVOLGERE LA LINEA DEL GIORNALE
Cittadella
dell’anziano,
pro e contro
a scelta se mantenere le due attuali
strutture della Fondazione benefattori
cremaschi – l’Idr di via Kennedy e la Rsa
di via Zurla, investendo sul primo altri 6-7
milioni di euro per completare la messa a
norma ai sensi della legge regionale – oppure unificarle in una nuova e più funzionale costruzione, la cosiddetta Cittadella
dell’anziano, in un’area contigua all’Ospedale Maggiore cittadino è sicuramente da
vagliare con molta attenzione. Non solo per
l’entità dell’investimento necessario – una
quarantina di milioni di euro – ma anche
per la complessità degli aspetti concatenati
alla decisione, che riguardano sia i livelli socio-assistenziali sia la politica dell’anziano
dell’intero territorio cremasco.
In attesa che nelle dovute sedi istituzionali il
confronto trovi adeguati momenti per sviluppare i necessari approfondimenti, per addivenire a una scelta condivisa, oltre che ponderata, come giornale diamo spazio a interventi di
quanti – rappresentanti dell’amministrazione
comunale, del cosiddetto volontariato sociale,
operatori socio-sanitari... – intendano dare
un loro contributo per favorire una disamina
il più possibile ampia e articolata della questione, affrontandola dalle diverse angolature
e con l’apporto delle differenti sensibilità.
Ad aprire la serie di interventi è la capogruppo del Pd Stefania Bonaldi, che ha anche specifiche competenze professionali in materia
come direttrice della Rsa di Casalpusterlengo,
e che è stata fra i primi a richiedere ufficialmente al sindaco e alla Giunta di istituire una
commissione consiliare ad hoc per avviare nel
merito una seria riflessione.
“Premesso che attendiamo le risultanze
dello studio di fattibilità commissionato dalla
Fbc a un pool di esperti, che ovviamente offrirà dati interessanti sull’ospitalità nelle attuali
strutture e sulle proiezioni demografiche dei
prossimi decenni. E che, nel rispetto dell’autonomia statutaria, aspettiamo di conoscere
anche i conseguenti intendimenti del Cda
della Fondazione. Va da sé – fa rilevare – che
la posta in gioco è altissima: per realizzare la
Cittadella il budget previsto è di circa 40 milioni di euro, dei quali la Fondazione potrebbe
disporre alienando gran parte del proprio patrimonio, valorizzato dal Comune di Crema,
che ne dovrebbe convertire la destinazione a
uso abitativo.”
Un’ipotesi che, evidentemente, pone una serie alquanto complessa di interrogativi.
“Come cittadina che siede in Consiglio
comunale – osserva la Bonaldi – mi chiedo
ad esempio se la nostra città, che oggi conta
circa 1.500 appartamenti sfitti, si presti per interventi immobiliari di questo calibro a breve
termine.”
Al di là di dover “scongiurare operazioni
che portino un supplemento di cementificazione in città, salvaguardando l’ambiente e la
vivibilità per i nostri figli”, l’attenzione maggiore a suo avviso va posta alle politiche sociali. “Di fronte a prospettive di invecchiamento
della popolazione – sostiene – è giusto pensare
a una ospitalità in residenze sempre più funzionali e accoglienti, più simili a una casa che
a un ospedale, dotate di tecnologie avanzate e
naturalmente circondate di verde per consentire anche una fruibilità esterna. Carenze che
oggi pesano sulla struttura di via Kennedy.”
Per la Bonaldi la scelta di investire su un
“Polo della terza e quarta età esprime certamente
la sensibilità di un’intera città verso i propri
anziani di oggi e di domani”.
L’esperienza professionale, oltre che le informazioni raccolte sulla situazione locale, le
fanno ritenere “di secondaria importanza la
collocazione ‘fisica’ della struttura: la tipologia di anziani oggi ospitata nelle Rsa – sottolinea – è fortemente compromessa, spesso allettata o in carrozzina, sempre più caratterizzata
da non autosufficienza severa e degenerazione
cognitiva più o meno accentuata”.
Di fatto, insomma, oltre il 90% degli anziani accolti in queste strutture non sono in grado
di uscire per un giro in centro città.
“La Regione Lombardia – evidenzia inoltre – stabilisce per i posti accreditati, cioè con
9
BANDA DI OMBRIANO
Concerto di primavera
a favore dell’Aima
Gli intervenuti, martedì, alla presentazione dell’evento
L’OPINIONE DELLA CAPOGRUPPO PD STEFANIA BONALDI,
CHE HA SPECIFICHE COMPETENZE PROFESSIONALI
L
La Città
di ANGELO MARAZZI
costo a compartecipazione regionale, lo standard del 7,5%: ovvero per ogni 100 anziani
con più di 75 anni, solo 7,5 hanno in linea
teorica un posto in Rsa, mentre i restanti 92,5
restano forzatamente al domicilio.”
“La domanda allora che mi pongo – incalza – è se sia equo, in termini di bilanciamento
delle risorse, spendere 40 milioni di euro per
quei 7,5 anziani su 100 con diritto al posto in
Rsa. E quali altre risorse si mettono in campo
per i 92,5 anziani che restano a casa e vivono quasi sempre nella solitudine, quando non
nell’abbandono vero e proprio?”
La questione, evidentemente, sollecita riflessioni profonde, che chiamano direttamente in causa l’idea futura di città e di politiche
sociali e assistenziali per i prossimi decenni.
“È per questo – aggiunge critica – che trovo davvero sorprendente e molto miope che
l’amministrazione comunale di Crema si nasconda dietro l’autonomia della Fondazione
e non promuova un ampio dibattito su questo
argomento.”
E la capogruppo del Pd, come già rilevato
sul nostro giornale la scorsa settimana, torna
a stigmatizzare che “non una parola è stata
scritta su questa questione nel Bilancio in discussione”.
“Come gruppo consiliare Pd – ribadisce
– da oltre un anno chiediamo l’istituzione di
una commissione consiliare allargata a esperti del settore, perché la politica qui deve fermarsi e ascoltare chi con gli anziani ci lavora
quotidianamente: non può presumere di decidere senza conoscere. E non può nemmeno
demandare alla sola Fondazione Benefattori
Cremaschi una scelta fondamentale per il futuro della nostra città e delle sue politiche di
assistenza.”
“La partita – conclude – è troppo complessa e richiede un coinvolgimento a 360 gradi
di tutti gli attori che si muovono sul terreno
impervio e delicatissimo dell’assistenza, tra
cui, con ruolo non marginale ma prioritario,
anche il Comune di Crema.”
A.Marazzi
Gran concerto di primavera, domani sera, della Banda Giuseppe
Verdi di Ombriano-Crema in formazione da orchestra.
L’appuntamento rientra tra quelli dell’annuale stagione concertistica, improntata alla solidarietà. Nello specifico la serata si terrà al
teatro Oratorio di Ombriano, con ingresso a offerta libera, che sarà
poi devoluta all’Aima. Una finalità importante, ha puntualizzato il
dottor Paolo Patrini, particolarmente coinvolto nel duplice ruolo di
vicepresidente della banda – nella quale è clarinettista – e di dirigente
medico presso l’Idr di via Kennedy, nel quale l’Associazione malati
di Alzheimer ha sede e presta la sua encomiabile attività.
E proprio su questa s’è soffermata – nell’incontro stampa di presentazione dell’evento, martedì – la presidente Maria Dragoni, evidenziando come la malattia sia percepita ancora in modo fortemente
negativo: come una vergogna da parte dei familiari e con turbamento
dall’opinione pubblica, che preferisce quindi ignorarla. Duplice quindi la finalità della serata: far conoscere l’associazione e la sua attività
– prendersi cura presso la sede al Kennedy, per due pomeriggi la settimana, di pazienti affetti da Alzheimer, in modo da dare sollievo ai
familiari – e raccogliere fondi per realizzare nuovi progetti. Tra cui
l’Alzheimer caffé itinerante: una serie d’incontri, un sabato pomeriggio
al mese, negli oratori della città, iniziato sabato scorso a S. Maria della Croce, nei quali l’associazione incontra bambini, adulti e anziani,
per trascorrere insieme a familiari e malati alcune ore in serenità, con
musiche e balli, commedie dialettali, spettacoli...
Anche il presidente Antonio Zaninelli, confermando che “la Banda è a disposizione della città e del territorio”, s’è congratulato per
la valenza solidaristica della serata, rivelando con orgoglio il nuovo
prestigioso incarico assunto dal “nostro grande maestro”, nominato direttore assistente dell’orchestra sinfonica “Giuseppe Verdi” di
Milano. Nella quale fra l’altro, come ricordato dallo stesso Jader Beniamini, suonano alcuni componenti della banda di Ombriano – dal
batterista Paolo Seresini a Cecilia Zaninelli e Nereo Scarinzi – per
dare il segno dell’elevato livello conseguito dal gruppo strumentale,
nelle cui fila ci sono anche le gemelle Eva e Roberta Patrini, neo laureate in clarinetto con il massimo dei voti e che si stanno cimentando
– con risultati già apprezzabili – in direzione.
Da parte sua l’assessore ai Servizi sociali Luciano Capetti ha voluto ringraziare le volontarie Aima “per l’insostituibile lavoro”, la banda “per la sensibilità che sempre dimostra” e il pittore Gian Battista
Omacini autore del dipinto che caratterizza questa edizione del binomio pittura-musica, che fa da sfondo ai manifesti – progetto grafico di
Simona Bressanelli – e che sarà al centro del palco durante il concerto: una rappresentazione simbolica della malattia di Alzheimer.
Il maestro Beniamini ha quindi illustrato il programma: dieci brani scelti per evidenziare la bravura degli orchestrali e accontentare i
gusti del pubblico eterogeneo, per cui spaziano un po’ in tutti i generi
musicali, con medley proposti da arrangiatori di assoluto livello, che
consentono di valorizzare le caratteristiche proprie della banda.
10
La Città
SABATO 24 APRILE 2010
CARDIOLOGIA - UN CUORE PER AMICO
DOMANI ALL’ACE
Sai salvare
una vita?
PROGETTO NELLE SCUOLE
PER LA RIANIMAZIONE
Concorso ippico
“Tendi la mano”
D
I partecipanti alla conferenza stampa e, sotto, Eva Guerini della Croce Rossa
durante una fase della lezione pratica di rianimazione a mani nude
(Foto Marinoni)
di GIAMBA LONGARI
U
n’azione mirata nelle scuole, per insegnare le manovre basilari di rianimazione
cardiorespiratoria ed evitare che l’arresto improvviso duri così a lungo da causare la morte di una persona. È quanto stanno portando
avanti in sinergia a Crema l’Associazione Un
cuore per amico, l’Unità operativa di Cardiologia dell’Ospedale Maggiore e il gruppo locale della Croce Rossa Italiana: un progetto di
grande valenza medica, sociale ed educativa,
che ha l’obiettivo di rendere sempre più concreta la possibilità di salvare una vita.
Il progetto, denominato Mini Anne, ha coinvolto in questa prima fase tre plessi scolastici:
i licei Classico e Scientifico e la Fondazione
diocesana Manziana. “Lo scopo – ha detto
mercoledì mattina in conferenza stampa il
dottor Luigi Ablondi, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera – è quello di portare
nella società civile il problema delle patologie
cardiache, ponendo l’accento sulle fasi acute
e addestrando alla riabilitazione cardiopolmonare ‘a mani nude’. Partendo dagli studenti, è
nostra intenzione coinvolgere più soggetti”.
All’importante progetto lavorano Mario
Bettini, presidente dell’Associazione Un cuore
per amico, il dottor Giuseppe Inama e la dottoressa Ornella Durin, rispettivamente direttore e apprezzato medico della Cardiologia
cremasca e, per la Croce Rossa presieduta da
Gianfranco Vannoni, i volontari Eva Guerini
e Giuseppe Avaldi.
“Nel concreto – ha mostrato la giovane
Guerini – con l’ausilio di un manichino e di
un video insegniamo agli studenti del quar-
BANCA POPOLARE DI CREMA
Carta di sicurezza per
servizi online e telefonici
L’INNOVATIVA CARD
DI SICUREZZA,
PRIMA IN ITALIA,
È UN ESEMPIO
DI AVANGUARDIA
TECNOLOGICA
CHE UNISCE
ALL’ALTO LIVELLO
DI SICUREZZA
UN’ESTREMA
PRATICITÀ
Luigi Donarini, presidente della Banca Popolare
di Crema
Stampa-28x11.6cm-Grigi.pdf 1 20/04/2010
C
M
Y
CM
MY
CY
CMY
K
17:54:58
L
to anno delle superiori il corretto massaggio
cardiaco e la respirazione artificiale, così da
permettere a una persona colpita da un arresto cardiaco una sufficiente ossigenazione del
cervello nei minuti che precedono l’arrivo del
soccorso avanzato con l’ambulanza e l’automedica del 118. Nei ragazzi abbiamo riscontrato curiosità e la consapevolezza che si può
salvare una vita”.
Anche il dottor Inama e la dottoressa Durin
si sono soffermati sul fondamentale obiettivo
della rianimazione cardiopolmonare: pochi
minuti che possono salvaguardare la funzionalità cerebrale. “Partiamo nelle scuole – ha
sottolineato Inama – perché siamo convinti
che queste competenze debbano far parte
dell’insegnamento di base dei futuri cittadini,
creando così una nuova generazione di operatori laici del soccorso e della rianimazione. A
tutto ciò si deve aggiungere una diffusione sul
territorio di defibrillatori semiautomatici, con
persone addestrate (la legge prevede un corso
di otto ore) all’utilizzo: nelle realtà dove già ci
sono, le percentuali di sopravvivenza e di recupero passano dallo 0,2% al 20%”.
Il progetto continuerà ora in altre scuole.
a Banca Popolare di Crema presenta la prima e
unica in Italia Card di sicurezza
per i Servizi by: online e telefonici.
Si tratta di uno strumento
tecnologicamente all’avanguardia che unisce le funzionalità e la sicurezza di un token, il classico dispositivo di
sicurezza a forma di chiavetta
che genera codici, ai vantaggi
della praticità di una carta.
Da oltre dodici anni le
banche del Gruppo Banco
Popolare offrono alla propria clientela i servizi online, seguendone la continua
evoluzione. Oggi, per facilitare ulteriormente il servizio
mantenendo un alto livello
di sicurezza, nasce la nuova
Card di sicurezza dei Servizi by,
sottile come un bancomat,
flessibile, resistente, dotata
di uno speciale visore, capace di integrare in meno di un
millimetro la tecnologia per
generare password usa e getta
della durata di 30 secondi.
I classici token con dispositivi a tempo che sono sul
mercato già da qualche anno,
si presentano con un formato
tipo portachiavi e impongono all’utente l’accettazione di
questo dispositivo fra le cose
“da portare con sé”.
Trasformare il token in una
card rappresenta per il mercato consumer un passo in
avanti per quanto concerne
tecnologia e portabilità. Aggiungere la Card di sicurezza
nel portafoglio è semplice,
pratico e idoneo all’utilizzo in
mobilità.
Il dispositivo è utilizzabile
sui canali by Web e by Call
offerti dalla Banca Popolare
di Crema ed è il primo realizzato nel panorama bancario
italiano con queste caratteristiche tecniche. Esistono alcuni esemplari simili ma senza
tecnologia time based, quindi
meno sicuri e con minor facilità di utilizzo.
Una particolare attenzione è
stata inoltre prestata al corretto smaltimento delle card che,
a fine utilizzo, vanno restituite
alla Banca la quale provvederà
a indirizzare i resi verso il corretto smaltimento, con separazione delle componenti interne (quarzo, batteria, pvc…),
nel rispetto dell’ambiente.
omani, presso l’Ace-Associazione Cremasca d’Equitazione in
via Bergamo a Santa Maria della Croce, i club Inner Wheel,
Rotary Crema, Rotary Cremasco San Marco e Rotaract Terre Cremasche organizzano il VII Concorso ippico nazionale “Tendi la
mano”.
“La giornata – osserva la presidente dell’Inner Whell, Vania Scaramuzza Zucchetti – si configura come momento sportivo di aggregante solidarietà e ha la finalità di raccogliere fondi che saranno devoluti
all’Associazione diversabilità onlus
diretta da don Francesco Crotti,
all’Ente morale Asilo Pio Ricordo di
Crema e al Cre-Centro di riabilitazione equestre di Crema.”
Com’è consuetudine di questo
annuale appuntamento, l’intensa
giornata inizia alle 8,30 con le
gare della categoria bambini e primi passi, cui faranno seguito nella
tarda mattinata le premiazioni.
Intorno alle 13 è previsto l’intervallo per il pranzo, con possibilità di trascorrere il momento conviviale in compagnia presso la Club House del Centro Ippico.
Le gare riprenderanno quindi alle 14,30: in campo la categoria cavalieri e amazzoni.
Dopo le premiazioni, sempre presso la Club House, è organizzata
la cena.
Contestualmente si terrà una lotteria di beneficenza con in palio
tre premi offerti da Andy pelletteria, un cesto di prodotti alimentari
del Caseificio del Cigno di Agnadello e un capo di abbigliamento della Sartoria Milcri. L’estrazione dei biglietti vincenti avverrà nel corso
della serata.
ORGANIZZATO
DA INNER WHEEL,
ROTARY CREMA,
ROTARY S. MARCO
E ROTARACT
POLIZIA LOCALE: riscossione multe appaltata
S
i comunica che da alcuni giorni sono state modificate le modalità di riscossione dei verbali emessi dal Comando della
Polizia Locale relativamente alle violazioni al codice della strada. Il servizio della riscossione sarà infatti curato dal concessionario
Abaco SpA, a cui il Comune ha affidato la gestione, a seguito di gara
pubblica, per un periodo di tre anni. I versamenti potranno essere effettuati attraverso i seguenti canali di pagamento: Bollettino di conto
corrente postale 1881084 intestato a Abaco SpA Comune di Crema
CDS; Bonifico sul conto corrente postale – 1881084 – mediante le seguenti coordinate IBAN IT-17-H-07601-12100-000001881084; Carta
di credito on line sul cc 1881084 attraverso il sito www.poste.it.
Si avvisa inoltre che le sanzioni antecedenti alla data del 6 aprile
2010 restano di competenza del Comando Polizia Locale di Crema
(fino al loro esaurimento amministrativo). Si sta provvedendo all’attivazione di una linea telefonica dedicata all’ufficio verbali: quando i
nuovi recapiti telefonici diventeranno operativi, sarà cura dell’amministrazione comunale darne informazione con apposito comunicato.
Per ulteriori informazioni i cittadini possono comunque rivolgersi
al centralino del Comando, tel. 0373 894212.
SMEA: partirà a fine maggio la Summer School
L
a Summer school di Smea, il corso estivo che l’Alta Scuola in
Economia del Sistema Agro-alimentare dell’Università Cattolica
organizza ormai da oltre vent’anni è un appuntamento molto atteso.
Il corso di quest’anno si intitola Experimental Economics Applications
to Food Marketing and Product Valuation e sarà tenuto dal professor
Rodolfo M. Nayga, Jr, docente di Food Policy Economics presso il
Department of Agricultural Economics and Agribusiness della University of Arkansas (USA). Saranno affrontati sia aspetti teorici che
applicativi. Al termine, lo studente avrà assunto familiarità con l’uso
di esperimenti economici per testare le teorie di marketing e/o i metodi connessi alla ricerca di valutazione economica del prodotto.
Le lezioni si svolgeranno dalle 9.30 alle 12.20 (il 31 maggio e 1
giugno) e dalle 8.30 alle 12.30 (il 3 e 9 giugno).
Per ulteriori informazioni e per l’adesione contattare: dott.ssa
Claudia Lanciotti Tel.: 0372 499172 Fax: 0372 499191 E-mail: [email protected]
11
SABATO 24 APRILE 2010
A
z
n
E
i
n
E
V
n
o
C
o
E
C
i
’
n
A
T
u
i
L
o
T
S
QuA
u
g
L
A
D
E
T
A
i
L
g
i
R
g
pER ApRiLE AL 5 MAggio
speciale grigliata
o
scont
o
scont
30%
granbiscotto
“rovagnati“
DAL 26
€ 2,69 all’etto
1,
o
scont
o
scont
braciole
30% salamelle
e salsicce
€ 7,10 al kg
4,
97
€
al kg
o
scont
40%
€
5,
al kg
o
scont
braciole
di coppa
30%
€
5,
al kg
o
scont
60%
€
all’etto
50%melanzane
€ 5,50 al kg
€
1,
32
o
scont
meloni
1,
99
al kg
spiedini
di suino
€
€
6,
1,
al kg
Frutta e verdura disponibili solo nel punto vendita LD Market
Carne, Salumi, pollame,
Formaggi, pane,
Frutta e Verdura
A Crema presso:
LD MARKET via Stazione
pEnny MARKET via Capergnanica
negozio convenzionato con tutti i ticket buoni pasto
€
al kg
3,
67
al kg
30% prataiola
Tomino per piastra
€ 8,90 al kg
6,
23
al kg
o
scont
50% peperoni
rossi e gialli
€ 15,00 al kg
€
10,
1,
99
al kg
50
al kg
o
scont
33% zucchine
€ 1,49 al kg
€ 3,99 al kg
€
puntine
o
scont
salva
cremasco dop
€
al kg
€ 5,25 al kg
19
30%
€ 2,99 al kg
49
30%
€ 10,32 al kg
€ 1,89 all’etto
€ 8,60 al kg
16
40%
o
scont
speck
7,
46
o
scont
€ 8,50 al kg
95
€
all’etto
o
scont
spiedini
di pollo
€ 12,44 al kg
88
€
30%
40%
€
0,
99
al kg
La Città
SABATO 24 APRILE 2010
RADIO ANTENNA 5
A Camisano il re
del Gioco della vita
Consulente Familiare - Mediatrice Familiare
tel. 338 5835230
Crema - via Diaz, 6
STUDIO PODOLOGICO
Chiara Caravaggi
Dott.ssa
Crema - Via Desti n. 7
☎ 0373 259432 - 338 5028139
Trattamenti per gli inestetismi del viso
con tossina botulinica e acido ialuronico
Si riceve per appuntamento: Via Frecavalli 25 e via Medaglie d’oro 2 - Crema
di BRUNO TIBERI
DANIELE
MEDICO CHIRURGO
SPECIALISTA IN CARDIOLOGIA
SPECIALISTA IN MEDICINA INTERNA
PSICOTERAPEUTA
Riceve per appuntamento
Studio: Via Urbino 32, 26013 Crema
Tel. 0373 / 82202
DOTT. ALDA PILONI
Medico Chirurgo
Dermatologo
Specialista in clinica dermosifilopatica
via Diaz, 32 - CREMA
Tel. 0373 / 82357
Riceve per appuntamento: lun. - merc.- ven.- h. 15.00 - 17.30
CENTRO SENOLOGICO
STUDIO MEDICO ASSOCIATO
- Direttore Sanitario dott. Giuseppe Cerri
Autorizzazione ASL di Lodi n. 17/96 del 30.05.96
MAMMOGRAFIA - ECOGRAFIA
ECO/COLOR/DOPPLER
CHIRURGIA - DIETOLOGIA
Dott. Giuseppe Cerri
Specialista in Chirurgia
e Chemioterapia
APERTO anche sabato mattina
Dott.ssa Anna Maria Mancastroppa
Specialista in Radiologia
e Scienza dell’Alimentazione
LODI via Cavour, 47/49 - tel e fax 0371.42 73 37 e-mail: [email protected] www.centrosenologico.eu
Responsabile Sanitario Dott. Paolo Brown, medico-chirurgo
Odontoiatria e Ortodonzia
Si riceve per appuntamento - tel. 0373 31791
DOTT.
Autorizz. sanitaria n. 4256/05 del 21.01.2005
Via D’Andrea 15, Crema (Ombriano)
MAURIZIO IORI
Medico Chirurgo Oculista
VISITE OCULISTICHE PEDIATRICHE
DOTT.SSA
GIADA RICCI
Ortottista
VALUTAZIONE ED ESERCIZI ORTOTTICI
RIEDUCAZIONE VISIVA
Si riceve per appuntamento: Via Frecavalli 25 e via Medaglie d’oro 2 - Crema
Tel. 0373 85656 - 334 3790643
Studio Salute Donna
via Suor Maria Crocifissa di Rosa, 8/B - CREMA
Dott.ssa
ANTONIA CARLINO
Medico Chirurgo - Specialista in Ostetricia e Ginecologia
TEL. 0373
80343 - FAX 0373 250123
w Visite ostetrico-ginecologiche:
adolescenza
gravidanza
menopausa
w Ecografie 3D e 4D
w Ecografie traslucenza nucale w Flussimetria materno fetale
w Ecografia morfologica fetale w Profilo biofisico della gravidanza
w Ecografie pelviche t.a e transvaginali
w Monitoraggio follicolare per infertilità
w Duo pap per HPV test
w Colposcopia - vulvoscopia
w Ecografie mammarie
w Riabilitazione del pavimento pelvico per incontinenza urinaria:
A) ginnastica perineale B) bio feed-back C) elettrostimolazione
Il direttore di Radio Antenna 5 don Giorgio Zucchelli
premia Luigi Fusi, vincitore di ‘A CAVallo dell’onda’
ritiro del suo premio. Prima
di lui, nelle scorse settimane, erano passati dagli studi
di RA5 decine di fortunati
ascoltatori che partecipando
alla fase preliminare erano
riusciti a far propri bellissimi
gadget e premi offerti da Barold Pell laboratorio pellicceria di Campagnola Cremasca, Superbicimarket Crema,
Bianca Scarpelli fiorista in
Sergnano, Ente Fiera Castelbarco ‘Casambiente’, Piloni
Mobili Crema, Enoteca Nonsolovino Crema, Giopescal
pesce congelato sfuso Crema.
Foto ricordo e un gran sorriso
a conclusione di una galoppata che ha accompagnato i
martedì mattina ‘on air’ negli
ultimi tre mesi, o poco meno.
Archiviato ‘A CAVallo dell’onda’ l’emittente radiofonica diocesana di via Goldaniga sta già pensando all’estate.
‘Operazione Vacanze’, storico gioco dei mesi vacanzieri,
è pronto al decollo. Come
sempre la presentazione e il
via ufficiale avverrà in concomitanza con la Fiera di San
Pantaleone, nella prima decade di giugno.
PROF. DOTT. CARLO OTTAVIANI
DIETISTA FAVA MIRIAM
SPECIALISTA in ORTOPEDIA
e in MEDICINA LEGALE e delle ASSICURAZIONI
(consulenza dietetica personalizzata)
Per appuntamento ☎ 0373 - 83114
Via Medaglie d’ORO n. 2 Tel. 0373 84975; cell. 329 2170246
Autor. prot. 2520/5/A del 23/10/2008
STUDIO DENTISTICO
BROWN CENTER S.a.s.
a battaglia navale ha il suo
ammiraglio. Si chiama
Luigi Fusi e vive a Camisano.
È stato lui ad aver centrato
l’obiettivo e a concludere in
modo brillante, martedì mattina, la prima edizione di ‘A
CAVallo dell’Onda’, gioco
promosso da Radio Antenna 5 in collaborazione con il
Centro di Aiuto alla Vita di
Crema allo scopo di sensibilizzare i cremaschi in merito
all’impegno del Cav nell’aiutare mamme in difficoltà a
portare a termine la propria
gravidanza.
Scoperta la flotta di parole che componevano la domanda chiave dello schema,
‘Radio Antenna Cinque, chi
parla?’, Luigi è riuscito ad azzeccare la risposta che la redazione voleva sentirsi dare,
affondando tutte le navi e
portandosi a casa un telefono
cellulare offerto da Venturelli
Elettronica Eletrodomestici di
Capergnanica. Bruno, Lorella, Roberta, Marco, Diego e
Marcello, ovvero le voci stabili che costruiscono le trasmissioni confezionate da Radio
Antenna 5, erano i nomi che
si dovevano indovinare. L’attento ascoltatore di Camisano
lo ha capito e ha saputo fornire la risposta esatta.
Mercoledì in redazione
festa grande per Luigi che si
è presentato puntuale per il
Prot. 2928/12/C
Autorizzazione n° 40/2000 Prot. n. 40/II°/AL/an
Autorizzazione n° 41/2000 Prot. n. 41/II°/AL/an
Riceve per appuntamento
Studio: via Verdelli 2/a, Crema - Cell. 335 8338208
L
Dott.ssa M.G. Mazzari
 
Specialista in ostetricia e ginecologia
Dirigente 1° livello Ospedale Maggiore di Crema
Visite ostetriche - ginecologiche
Ecografie - 3D e 4D
Riceve per appuntamento al n. 0373 257706 via Mazzini, 65 - Crema
AMBULATORIO
AMBULATORIO POLISPECIALISTICO
POLISPECIALISTICO
ODONTOIATRIA
ED
ODONTOIATRIA
ODONTOIATRIA
Santa Claudia
Resp. Sanitario Dr. Marco Cesarini
Specialista in Oftalmologia
Chirurgia Rifrattiva Laser ad Eccimeri per:
CENTROMEDICO
s.r.l.
MIOPIA - IPERMETROPIA
ASTIGMATISMO
Crema - via Capergnanica, 8/h (zona Ospedale)
Tel. 0373.200520/0373.201767 - Fax 0373.200703
Aperto lunedì e venerdì ore 9 -22
Aperto
lunedì egiovedì
venerdì
ore 9-22
martedì,
mercoledì,
e sabato
ore 9-19
martedì, mercoledì,
giovedì
e sabato ore 9-19
orario
continuato
orario continuato
E-mail: [email protected]
SANTA
CLAUDIA
SRL
- CREMA
LaPira,
Pira,8 -8N.
- N.
Verde
800 273222
SANTA
CLAUDIA
SRL
- CREMA -- Via
Via La
Verde
800273222
Palazzo
Ipercoop
Rondò
- (2°
piano)
Palazzo
Ipercoop -- Gran
Gran Rondò
- (2°
piano)
Dott. ANNA
VISITE OCULISTICHE
TRATTAMENTI AMBULATORIALI CON LASER E RADIOFREQUENZA
PER CORREZIONE DI MIOPIA, IPERMETROPIA E ASTIGMATISMO
YAG-LASER PER CATARATTA SECONDARIA E GLAUCOMA
Si riceve per appuntamento: Via Frecavalli 25 e via Medaglie d’oro 2 - Crema
Tel. 0373 85656 - 334 3790643
- SPECIALISTA IN OFTALMOLOGIA
Crema - Via IV Novembre 6 - Tel. 0373 256695
Riceve per appuntamento
da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19.00 il sabato dalle 9.00 alle 12.00
Direttore
Odontoiatrico
Medico
Chirurgo
dott. Filippo Forcellatti
Medico Chirurgo Specialista in Oculistica
Direttore Unità Operativa di Oculistica Ospedaliera
MEDICO CHIRURGO
SI RICEVE SU APPUNTAMENTO
dott.ssa
Marina
Stramezzi
medico
chirurgo
DOTT. MAURIZIO IORI
dott. GRAZIELLA GIROLETTI - OCULISTA
Visite Oculistiche - Visite Ortottiche
Direttore Sanitario
Direttore
Sanitario
dott.ssa Marina Stramezzi
Prot.
Prot. 15040/99/CR/M/VC/bg
15040/99/CR/M/VC/bg
Aut. n. 946/2002
Autor. prot. 2519/5/A del 23/10/2008
Elena Piovanelli - DIETISTA
Dott. BONARA
omenica 18 aprile presso
la palestra “Alina Donati
de Conti” di Crema, si è svolta l’annuale assemblea sociale
dell’US ACLI di Crema-scuola di
dinamica corporale, volta all’approvazione del bilancio da
parte dei soci. Numerosi i soci
presenti che hanno assistito
all’esposizione, da parte della
presidente Olga Scotti, della
relazione sull’attivita’ svolta
nel corso del 2009.
La Scotti ha voluto sottolineare, non solo le molteplici
e rinnovate attività proposte dalla società, ma anche e
soprattutto riportare i passi
principali dell’evento 2010,
ovvero il convegno Cibo e movimento che aveva come tematica
l’alimentazione nell’ attività
sportiva, soprattutto a livello
non competitivo. Il convegno
organizzato dalla stessa US ACLI
Crema in collaborazione con
la sede di Cremona, ha voluto
segnare un passo importante
per la società sportiva: l’attenzione alla persona. I lavori
assembleari sono proseguiti
poi con la presentazione, da
parte della consigliera Raffaella Tessadori del rendiconto
dell’attività economica 2009
e previsione per il 2010, alla
presenza di due dei tre (Pozzali-Sacchelli-Raglio) revisori dei
conti: la signora Laura Pozzali
e il signor Sacchelli. Approvato
per acclamazione il rendiconto, il presidente provinciale US
ACLI Bortolo Ziliani ha voluto
premiare con una medaglia e
un omaggio l’insegnante della
sezione ritmica Marina Bogatchouk, per la dedizione, il costante impegno e la generosità
che presta nel proprio lavoro
di allenatrice. All’interno della
manifestazione non potevano
mancare le esibizioni di alcuni
dei diversi gruppi che compongono il variegato mondo dell’US ACLI crema, a partire dalla
danza classica presentata dall’insegnante Romina Cinquetti, la danza modern jazz con
Paola Cadeddu, la moderna
con Chiara Demicheli e l’hiphop di Lucrezia Di Bella.
LA PRIMA EDIZIONE DI A CAVALLO DELL’ONDA
SI È CONCLUSA. HA VINTO LUIGI FUSI
Studio medico dott. MAURIZIO IORI
Tel. 0373 85656 - 334 3790643
D
64166 DEL 08/10/2004
MARIA SANGIOVANNI
Prot. n. 08/II°/AL/an del 18/01/2006
DOTT.SSA
Assemblea US
ACLI Crema
AUT. PUBBLICITÀ SANITARIA N°
Spazio salute
Autor. prot. 2491/5/A del 30/10/2006
12
FIORENTINI
DIRETTORE SANITARIO DOTT. ANNA FIORENTINI
MEDICO CHIRURGO - ODONTOIATRA
Vice Presidente New York University College of Dentistry C.D.E. Italian Graduates Association
Clinical Coordinator NYU Tutor Project in Italy
Master in Odontoiatria Estetica e Parodontologia New York University College of Dentistry
Socio ANDI-SIDO: Società Italiana di Ortodonzia
Socio SIME: Società Italiana di Medicina Estetica
Scuola Internazionale di Medicina Estetica Fondazione Fatebenefratelli Roma
•POLIAMBULATORIO•
ODONTOIATRIA
ODONTOIATRIA ESTETICA
MEDICINA ESTETICA
Si riceve per appuntamento: via S. Chiara, 8 - CREMA - Tel. 0373/257766
sabato 24 aprile 2010
13
A CREMA LA 47A GIORNATA
Preghiera per
le vocazioni
La Cattedrale di Crema
di GIAMBA LONGARI
D
omani, domenica 25 aprile, è la 47a Giornata Mondiale per le Vocazioni, distinta quest’anno dal tema La testimonianza suscita vocazioni
che, come sottolinea il Papa nel suo messaggio, ben s’intona con l’Anno
Sacerdotale in corso. “La fecondità della proposta vocazionale – scrive
Benedetto XVI – dipende primariamente dall’azione gratuita di Dio ma,
come conferma l’esperienza pastorale, è favorita anche dalla qualità e dalla ricchezza della testimonianza personale e comunitaria di quanti hanno
già risposto alla chiamata del Signore nel ministero sacerdotale e nella
vita consacrata, poiché la loro testimonianza può suscitare in altri il desiderio di corrispondere, a loro volta, con generosità all’appello di Cristo”.
L’appuntamento, per noi, assume stavolta un rilievo maggiore: la diocesi di Crema, infatti, ospita la celebrazione regionale lombarda e nazionale italiana attraverso due eventi quali una veglia di preghiera (questa
sera presso la parrocchia cittadina di San Carlo) e la messa in Cattedrale,
quest’ultima trasmessa domani in diretta su Rai Uno.
Il primo appuntamento è dunque quello con la veglia di preghiera, in
programma nella serata di oggi, sabato 24 aprile, a San Carlo: sono attesi
gli operatori vocazionali dell’intera Lombardia. Concordato a livello regionale, il nostro Centro Diocesano Vocazioni ha scelto per l’occasione
uno slogan veramente efficace: Ho una bella notizia! Io l’ho incontrato... e
come brano guida il testo di Giovanni dove si racconta della corsa di Pietro e di Giovanni stesso al sepolcro vuoto di Gesù e della Maddalena che
incontra il Risorto. La veglia – che durerà circa un’ora – sarà presieduta
dai Vescovi di Crema e di Vigevano, presenti anche il direttore del Centro
Nazionale Vocazioni don Nico Dal Molin e il responsabile lombardo don
Filippo Tomaselli.
Al termine della veglia verranno proposte ai presenti – in particolare
ai giovani – alcune possibilità di preghiera e di riflessione. Innanzi tutto
la “tenda della testimonianza”, sul sagrato, per un incontro libero e informale con testimoni di vocazione (un diacono, quattro giovani suore
di diversi Istituti religiosi, due membri di Istituti secolari, una coppia di
sposi). Un’altra possibilità prevede, nella cappella connessa alla chiesa,
l’Adorazione Eucaristica personale e silenziosa, seguendo lo schema e i
testi preparati dal Centro Vocazioni di Vigevano. Sempre in chiesa sarà
possibile accostarsi alla Confessione Sacramentale (esame di coscienza e
testi a cura del Centro Vocazioni di Bergamo). Nel salone della parrocchia di San Carlo verrà invece allestita la mostra vocazionale delle Suore
Apostoline di Roma, che guideranno di persona i visitatori. Infine, sul
maxischermo allestito all’aperto, sarà proiettato il dvd Storie e luoghi di vocazioni, a cura del Centro Nazionale Vocazioni. Ricordiamo che la veglia
di stasera verrà trasmessa in diretta audio dall’emittente diocesana Radio
Antenna 5 e in streaming audio-video su Internet, all’indirizzo www.livestream.com/antenna5crema.
Domani, domenica 25 aprile, il secondo appuntamento di questa Giornata per le Vocazioni: alle ore 11, in Cattedrale, il vescovo monsignor
Oscar Cantoni presiederà la santa messa, trasmessa in diretta su Rai Uno
(alle 10.30 verranno date indicazioni all’assemblea per lo svolgimento
della celebrazione, in accordo con la regia Rai). Concelebreranno alcuni sacerdoti, in particolare don Filippo Tomaselli, don Luca Pedroli e
don Alessandro Vagni responsabili rispettivamente dei Centri Vocazioni
lombardo, vigevanese e cremasco. Sempre domani verrà allestita, sotto i
portici del Comune e/o del Vescovado, la mostra vocazionale delle Suore
Apostoline, visitabile con il loro accompagnamento prima e dopo la celebrazione. Al termine della messa, inoltre, sul sagrato e in piazza Duomo
si potranno ancora incontrare in modo informale i “testimoni di vocazione” presenti alla veglia di stasera.
“Possa ancora una volta questa giornata – chiude il Papa nel suo messaggio – offrire una preziosa occasione a molti giovani per riflettere sulla
propria vocazione, aderendovi con semplicità, fiducia e piena disponibilità. Maria custodisca ogni più piccolo germe di vocazione nel cuore di
coloro che il Signore chiama a seguirlo più da vicino; faccia sì che diventi
albero rigoglioso, carico di frutti per il bene della Chiesa e dell’umanità”.
La chiesa di San Carlo
QUESTA SERA, NELLA PARROCCHIALE
DI SAN CARLO, LA VEGLIA REGIONALE
DI PREGHIERA: AL TERMINE, PER TUTTI,
ALCUNE PROPOSTE PER UN ULTERIORE
MOMENTO DI RIFLESSIONE.
DOMANI ALLE ORE 11, IN CATTEDRALE,
LA MESSA TRASMESSA DA RAI UNO
LA CHIESA DI CREMA VICINA AL PAPA
“Testimoniare le fede con coraggio e serenità”
È
stato un forte momento ecclesiale quello che la Chiesa di Crema
ha vissuto la sera di lunedì 19 aprile nella Basilica di Santa Maria della Croce, dove davvero in tanti hanno risposto all’invito della
Consulta diocesana delle aggregazioni laicali a ritrovarsi insieme
per pregare e dimostrare vicinanza al Santo Padre, oggetto di una
strumentale campagna denigratoria in questo momento di dolore e
sofferenza che attraversa tutta la Chiesa per le colpe di certi suoi
preti, che vanno fermamente sanzionati. Di fronte ai mali arrecati
da questi sacerdoti, lo stesso Papa ha già chiesto perdono alle persone vittime di inaccettabili comportamenti.
A Santa Maria i fedeli si sono stretti nella preghiera intorno a
Benedetto XVI, che proprio lunedì ha festeggiato il quinto anniversario dell’elezione alla cattedra di Pietro. Dopo la recita del Rosario, la santa messa è stata presieduta dal vicario generale monsignor
Franco Manenti, affiancato dai monsignori don Mauro Inzoli e don
Pierluigi Ferrari. Hanno concelebrato padre Ricardo Castillo, don
Giancarlo Scotti, don Giuseppe Dossena, don Ernesto Mariconti,
don Giorgio Zucchelli e don Federico Bragonzi.
Nell’omelia don Manenti – che ha portato il saluto del vescovo
Oscar – s’è soffermato sulla realtà della fede, la quale si esprime in
quella relazione con Gesù da cui dipende la qualità della nostra vita.
Facendo riferimento alla lettura degli Atti che narra di un confronto
dove l’apostolo Stefano è circondato da ostilità, il vicario generale
ha rilevato il coraggio e la serenità dello stesso Stefano che, illuminato dalla Grazia, testimonia il Signore risorto. Da qui l’invito
alla serenità che deve animare la nostra testimonianza di fede, anche
dentro situazioni ostili, nella certezza che la sapienza viene dall’alto
ed è sempre con noi. Don Manenti ha ricordato poi il brano del Vangelo, dove Gesù si confronta con la folla che lo cerca perché il giorno
prima l’aveva sfamata: Cristo, però, invita alla ricerca del vero Pane,
quello che dà la possibilità di una vita salvata e liberata. Una ricerca
da cui dipende l’esistenza di tutti. “Chiediamo al Signore – ha concluso il vicario – di confermare l’opera della fede nella nostra vita,
per essere testimoni capaci di far conoscere e accogliere Gesù. E che
l’opera della Chiesa sia testimonianza di Vangelo”.
Giamba
eidon
via Crispi 5B
- CREMA
0373 250935
Intermediazioni Immobiliari Commerciali Projecty Promoter
Negozio AFFITTO
€ 8.000 annui
zona piazza Garibaldi
tre vetrine
SERGNANO
Villa con tre camere, soggiorno,
cucina, due bagni, box.
Giardino fronte e retro.
€ 195.000
POSSIBILITÀ DI CREARE 4 o 5 CAMERE
SECONDO LE VOSTRE ESIGENZE.
DISPONIBILE ANCHE ALLO STATO
ATTUALE, OFFANENGO.
€ 60.000 TUTTO COMPRESO
NUOVO MONOLOCALE
GIARDINO PRIVATO
E POSTO AUTO
TRIGOLO
VILLA DA ULTIMARE
LOTTO DI TERRENO
IDEALE PER VILLA SINGOLA
O BIFAMILIARE.
POSSIBILITÀ DI ACQUISTARE:
- SOLO AREA
- CASA FINITA SU VS PROGETTO
CREMA SANTO STEFANO
€ 195.000 Villa di Testa
GIARDINO SU TRE LATI
Soggiorno, cucina abitabile,
due bagni, tre camere.
Confinante solo con box.
Salvirola
CREMA
APPARTAMENTO CLASSE A
BILOCALE: INGRESSO, RIPOSTIGLIO,
SOGGIORNO CON CUCINA, CAMERA, SOGGIORNO, CUCINA ABITABILE,
BAGNO, BOX.
DUE BAGNI, DUE CAMERE,
PORTICO E GIARDINO PRIVATI.
BOX, CANTINA, GIARDINO.
CAPANNONI
PROPONIAMO VARIE SOLUZIONI
METRATURE DAI 135 MQ
FINO A 6.000 MQ COPERTI
PIÙ AREA.
[email protected]idongroup.com
RIPALTA CREMASCA
VILLA SINGOLA COMPOSTA DA DUE
APPARTAMENTI
PIANO TERRA: SOGGIORNO, CUCINA
ABITABILE, BAGNO, RIP., DUE CAMERE.
PIANO PRIMO: SOGGIORNO, CUCINA
ABITABILE, DUE BAGNI, DUE CAMERE.
PIANO INT.: GARAGE, LAVANDERIA, TAVERNA.
www.eidongroup.com
La Chiesa
SABATO 24 APRILE 2010
CREMA - VIA DOGALI 2
VISITA PASTORALE
La trattoria
Il Vescovo
a Cremosano
DON EMILIO SODDISFATTO:
“LA GENTE HA RISPOSTO BENE”
di LUCA GUERINI
D
al 15 al 18 aprile il vescovo Oscar ha
compiuto la sua penultima Visita pastorale alla zona Nord (dal 6 al 9 maggio
monsignor Cantoni sarà, infatti, a Casaletto
Vaprio), incontrando la comunità di Santa Maria Maddalena di Cremosano. Sua
Eccellenza ha incontrato tutte
le realtà parrocchiali, i gruppi,
gli ammalati, i giovani e le famiglie, potendo riscontrare la
grande vivacità della comunità e il forte impegno dei laici
nell’organizzazione dei vari
momenti.
Non è mancato, venerdì,
l’incontro con i bambini all’asilo nido e alle scuole materna ed elementare. Il sabato
l’incontro formale con il Consiglio comunale presieduto dal sindaco Raffaele Perrino alle 11.30 e quelli con i ragazzi
del catechismo, dell’Acr, delle medie e i genitori, i padrini e le madrine dei battezzandi, i
NUOVO NUMERO
Aperto tutte le sere
Sabato chiuso a pranzo
S
Nelle foto, due momenti dell’incontro con i bimbi della materna
giovani e gli adolescenti. Tra i momenti più
significativi proprio l’incontro nella chiesina
dedicata all’Assunta nel tardo pomeriggio
di sabato: un bel gruppo di adolescenti ha
presentato al Vescovo le diverse esperienze
parrocchiali in un “viaggio” intitolato Il cammino. Uno scambio intenso
con i giovani che hanno posto
diverse domande, ascoltando
affascinati le risposte di monsignor Cantoni.
Non meno produttivo l’incontro con il Consiglio pastorale, degli Affari economici e
dell’oratorio, preceduto, alle
20.30, dalla santa messa prefestiva in chiesa parrocchiale.
“La gente ha risposto bene
alla Visita pastorale, preparando tutto al meglio, compreso l’allestimento del paese
– spiega il parroco don Emilio
Luppo – che ha contribuito a rendere l’atmosfera particolare, facendo capite a tutti che la
comunità stava vivendo giorni speciali insieme al suo Vescovo”. Di qui la partecipazione
da Delio Brunetti (presidente del Comitato),
cui seguirà una breve biografia di Cecilia curata da Paolo Marchesi.
Dalla casa natale ci si sposterà processionalmente verso la chiesa parrocchiale madignanese, dove si svolgerà la seconda tappa
distinta dal tema I Sacramenti dell’iniziazione
cristiana, con la riflessione e la testimonianza di don Giovanni Folcini. La terza tappa
presso l’oratorio, dove sarà allestita la camera di Cecilia come era originariamente
a San Benedetto: guiderà la riflessione don
Armando Aufiero, del Centro Volontari della
sofferenza di Roma. Nuovamente in processione, si raggiungerà il cimitero per la quarta
tappa, sulla tomba di Cecilia “in attesa della
risurrezione”. La riflessione di chiusura sarà
temuta da don Carlo Mussi, parroco di San
agli appuntamenti anche di qualche “volto
nuovo”, i cosiddetti “lontani”: in questo senso la Visita ha gettato un seme importante.
Domenica la conclusione del “Viaggio
apostolico”, con l’accoglienza del Vescovo
davanti alla chiesina di Santa Maria Assunta
e la processione fino alla chiesa parrocchiale,
per la messa solenne delle ore 10.30, seguita
dal pranzo insieme.
Monsignor Cantoni ha lasciato in dono
alla comunità cremosanese una copia in gesso della sua croce pettorale (che con ogni probabilità sarà posta in “chiesina” per ricordare
la sua presenza nell’anno dell’intervento di
restauro che si concluderà prima dell’estate),
mentre la parrocchia gli ha donato un crocifisso dipinto dal giovane Rubens Paloschi e
una vetrata artistica di Simone Rabbaglio
che rappresenta la Madonna del Picenardi
conservata in chiesa e il piccolo edificio sacro
dell’assunta.
Nel pomeriggio della domenica il parroco
don Emilio Luppo ha, infine, celebrato cinque battesimi, ulteriore segno di grazia che ha
chiuso l’incontro con il pastore della nostra
Diocesi.
Benedetto, mentre il parroco di Madignano
don Francesco Vailati congederà i presenti.
Alla veglia sono invitati rappresentanti di
tutte le parrocchie e dei movimenti laicali.
Cecilia Maria Cremonesi è nata a Madignano il 13 maggio 1921, crescendo in una
famiglia numerosa ma privata ben presto
della figura materna. A soli 16 anni rimane
in casa sola con il papà, un fratello e uno zio.
Dopo le vicende belliche, nel 1945 Cecilia
si trasferisce a Crema per meglio assistere il
padre ammalato e aiutare la sorella Bice nella gestione di un negozio d’alimentari. Poco
dopo inizia il suo calvario di malattie, che la
costringono a letto: nel 1958 s’iscrive al gruppo Volontari della sofferenza, offrendosi come
particolare vittima per i sacerdoti e per i bisogni della Chiesa. Muore il 30 marzo 1965.
LITURGIA DEL GIORNO DEL SIGNORE
È SEMPRE GESÙ IL VERO PASTORE
Prima lettura: AT 13,14.43-52
Salmo: 99
Seconda lettura: AP 7,9.14-17
Vangelo: GV 10,27-30
In quel tempo, Gesù disse: “Le mie pecore
ascoltano la mia voce e io le conosco ed esse mi
seguono.
Io do loro la vita eterna e non andranno perdute in eterno e nessuno le strapperà dalla mia
mano.
Il Padre mio, che me le ha date, è più grande
di tutti e nessuno può strapparle dalla mano del
Padre.
Io e il Padre siamo una cosa sola”.
“L
e mie pecore ascoltano la mia voce
e io le conosco ed esse mi seguono.
Io do loro la vita eterna e non andranno
perdute in eterno e nessuno le strapperà
dalla mia mano. Il Padre mio, che me le
ha date, è più grande di tutti e nessuno può
strapparle dalla mano del Padre. Io e il Padre siamo una cosa sola”.
Sullo sfondo delle parole di Gesù c’è il
Tempio di Gerusalemme. Quello “nuovo” è il “corpo” di Gesù e il nuovo culto
è l’adorazione al Padre “in Spirito e verità”. Nel tempio Gesù aveva guarito il paralitico e perdonato l’adultera. Gesù che
“passeggia” nel tempio è immagine della
comunione/unità del Padre e del Figlio,
nella quale noi troviamo la guarigione del
perdono perché siamo le sue “pecore”, che
nessuno può strappare dalle sue mani.
Noi siamo custoditi nelle mani del Signore, come agnelli sulle spalle del pastore
bello. Questo è motivo di gioia profonda e
0373 87077
Cell. 348 0483283
DENTIERA ROTTA!!!
APPUNTAMENTO A MADIGNANO MERCOLEDÌ 12 MAGGIO
Veglia di preghiera in ricordo di Cecilia Maria Cremonesi, volontaria della sofferenza
i terrà nella sera di mercoledì 12 maggio a
Madignano la veglia di preghiera in ricordo di Cecilia Maria Cremonesi, volontaria
della sofferenza, nel 45° anniversario della
morte. L’evento è organizzato dal Comitato per la beatificazione e canonizzazione di
Cecilia, in collaborazione con le parrocchie
di Madignano e di San Benedetto, il Centro
Volontari della sofferenza di Roma, la Commissione diocesana per la cultura e il Centro culturale Gabriele Lucchi.
La veglia, che inizierà alle ore 21, si svolgerà in quattro tappe, sempre accompagnate da
una lettura biblica. La prima tappa è prevista
presso la casa natale di Cecilia, dove ci sarà
anche un momento introduttivo curato da
don Gianfranco Mariconti (presidente della
Commissione cultura e del Centro Lucchi) e
Tel.
abbondante, nonostante le miserie, le debolezze e le crisi. Il grande dono è custodito
nel cuore stesso di Dio, là dove Gesù e il
Padre sono una sola cosa e noi in loro.
Ognuno di noi è unico, inconfondibile,
perché prima ancora è unico il Pastore.
Possiamo seguirlo, perché conosciamo la
sua voce, diversa da quella di
qualsiasi altro. Noi crediamo
che uno solo è il volto di Dio. E
perché questo secolo è povero di
fede, la misericordia ha lasciato
anche un segno consolante e
strepitoso: la Sindone di Torino.
Quel volto! Se non Lui, chi?
In questa domenica la Chiesa
tutta prega per le vocazioni di
speciale consacrazione, ognuna
di esse nasce proprio da quel
rapporto personale di conoscenza e di amore fra il pastore e le “sue
pecore”, quelle che scelgono di mettersi
sulle sue spalle, vivendo lo stesso rapporto
di comunione e di unità che c’è fra il Padre
e il Figlio. È questa vita che fa, di ogni consacrato – sacerdote, religioso, suora – un
discepolo gioioso, un “altro Gesù”.
E Gesù resta il vero pastore, l’opposto
del mercenario che è pagato, sfrutta e strumentalizza le pecore. Il vero pastore dà la
vita per esse, non le domina, le serve, le
conosce per nome, ciascuna è importante,
unica ai suoi occhi.
Se si vuole conoscere un altro segno evidente del buon pastore, si può salire a La
Verna, sul monte dove Francesco ricevette
il segno delle stimmate per divenire lui stesso una sindone vivente, uguale al crocifisso,
IV Domenica di Pasqua (Anno C)
RIPARAZIONE IMMEDIATA
Puliture e lucidature
telefonando al n. 0373 / 83385
CREMA - Via Podgora, 3 - (Zona Villette Ferriera)
Teporservice
ASSISTENZA, MANUTENZIONE E ANALISI COMBUSTIONE CALDAIE
OFFRE PER I MESI
DI APRILE E MAGGIO
✔ MANUTENZIONE CALDAIA
€ 35,00*
✔
MANUTENZIONE CALDAIA
E ANALISI COMBUSTIONE
inferiore ai 35 kw - € 60,00*
inferiore ai 35 kw -
AGENZIA E SERVIZIO
TECNICO AUTORIZZATO
al più bello tra i figli dell’uomo, al pastore
buono che raduna le pecore, ritrovandole
una ad una, capace perfino di trasformare
in agnelli quelli che non lo sono: i lupi, i
briganti, gli assassini, i traditori, i lontani
che più lontani non si può dal recinto e
dalla casa del Padre. E in croce Francesco
compie l’opera del grande Sacerdote, il mediatore fra il cielo
e la terra; come lui ha le mani
inchiodate, è sospeso fra cielo e
terra e grida l’oscurità e il silenzio del cielo su una terra dove
s’è fatto buio.
Preti di ieri e di oggi, come
don Andrea Santoro, ucciso in
Turchia quattro anni fa e che ha
lasciato tracce del suo essere discepolo di Cristo buon pastore,
alla ricerca della pecora perduta, nelle donne svilite nella dignità, sottomesse al dispotismo del padrone di turno.
“Ho visto lo spettacolo squallido ed amaro
di una zona piena di prostitute e di hotel
posticci trasformati in case di appuntamento”, scrisse in una lettera al rientro da un
primo viaggio nell’antica Trebisonda. “Ci
si prostituisce per un piatto di minestra. Le
donne vendono la propria dignità, gli uomini comprano la propria vergogna”.
Se qualcuno accetta di scendere nella
spaccatura, vedrà tornare anche la colomba e le immagini dell’amore ineffabile. Torna lo Sposo-pastore. Ora, finalmente, non è
più notte. La sposa lo riconosce e può dire:
“La sua sinistra è sotto il mio capo, e la sua
destra mi abbraccia”.
Angelo Sceppacerca
Domenica 25 aprile 2010
S.r.l.
Teporservice
S.r.l.
RIELLO per Crema e Cremona
* escluso IVA, spese di viaggio, bollini Regione Lombardia e Provincia
14
PRENOTA LA TUA MANUTENZIONE ANCHE PER SMS AL N. 335 7405092
CREMA (zona PIP - S. Maria) via Raffaello Sanzio ☎ 0373 203311
CREMONA via S. Ambrogio 44 ☎ 0372 569570
www.teporservice.com [email protected]
La Chiesa 15
SABATO 24 APRILE 2010
CARITAS DIOCESANA DI CREMA
TRESCORE CR.: Santa Cresima
Progetto per
il Montenegro
UN CAMMINO D’INSIEME
PER IL DISAGIO ADULTO
G
Gli operatori di Caritas Montenegro con i “colleghi” di Crema durante
la visita di giovedì, utile per la conoscenza e l’avvio di progetti comuni
di GIAMBA LONGARI
I
mportante incontro, giovedì 22
aprile, alla Caritas Diocesana di
Crema. Il direttore don Francesco
Gipponi, Claudio Dagheti (coordinatore dell’équipe Caritas ed esperto dell’area internazionale), Massimo Montanaro e Fabrizio Motta
(referenti dei progetti d’accoglienza), Miriel Campi (Centri d’ascolto) e Fermano Nobili (da anni
“anima” dell’attività nei Balcani)
hanno ricevuto una delegazione
della Caritas del Montenegro, rappresentata dal responsabile Marko
K. e da due suoi collaboratori, che
s’è rivolta ai “colleghi” cremaschi
sia per capire la gestione di certe
situazioni, sia per avviare un rilevante progetto di cooperazione nel
settore del disagio in età adulta.
“I primi contatti con il Montenegro – spiega Dagheti – risalgono al
2004, ma solo durante il mio viaggio di un mese e mezzo fa ho conosciuto Marko il quale, riflettendo
sulla mutata realtà sociale montenegrina, s’è soffermato sull’esigenza che quella Caritas ha di attivare,
accanto ai già consolidati percorsi
di assistenza psichiatrico/sanitaria,
nuove azioni utili per rispondere al
crescente bisogno di persone adulte colpite da varie forme di disagio,
legate alla perdita del lavoro, della
casa e allo sfaldamento del tessuto familiare, ma anche correlate a
problemi di dipendenza dall’alcol
o dal gioco”.
Marko sa che a Crema – dove,
pur con differenti situazioni, si vivono le medesime problematiche
sociali legate alla negativa situazione economica e, in taluni casi, pure
a un’errata gestione del denaro – la
Caritas porta avanti un percorso
d’accoglienza articolato su tre livelli, dove però sono sempre fon-
damentali il dialogo e la centralità
della persona.
“Durante l’incontro di ieri l’altro – soggiunge Dagheti – abbiamo
appunto parlato dello stile dell’accoglienza e di come affrontare
i problemi, illustrando ai nostri
ospiti anche le altre attività della
Caritas cremasca: hanno infatti visitato le nostre strutture e toccato
con mano la gestione a 360 gradi
della Caritas Diocesana, dai Centri
di ascolto fino a tutta l’area del volontariato. Ora si tratta di avviare
appropriate azioni in Montenegro
dove, come avvenuto in passato di
fronte a patologie psichiatriche o a
disabilità, è ancora una volta la Caritas a muoversi per prima”.
Quello di giovedì è stato un primo step, cui ne seguiranno altri a
partire dal Convegno nazionale
di Caritas che si terrà, la prossima
settimana, a San Benedetto del
Tronto. “Nell’occasione – rileva
ancora Dagheti – parlerò anche
del Montenegro, così da inserire
il cammino nella rete di Caritas e
individuare insieme strategie d’intervento. Di certo i nostri volontari
dei Campi estivi, dopo l’Albania
e il Kossovo, potranno allargare il
campo d’azione anche al Montenegro, dove costruire con la gente
del posto un progetto comune”.
Ed è proprio questo l’aspetto da
porre in evidenza: non si parla di
dare risposte in denaro (pur necessario), ma di creare le condizioni
per uno scambio d’esperienze fondamentale all’avvio di un percorso
pastorale e formativo reciproco, a
servizio di chi è nel bisogno.
“Per la prima volta – rimarca
Claudio Dagheti – una Caritas
estera c’interpella e fa riferimento
a Crema. È un’occasione unica per
dar vita a un progetto condiviso e a
un cammino tra Chiese sorelle”.
Tanta gioia, domenica, al raduno diocesano dei ministranti
ioia a Trescore per la Cresima di: Verdiana Anoardo, Suleynchs Ayala, Yvonne Ayala, Kevin Bacuzzi, Matteo Beneggi,
Benedetta Bettinelli, Desirée Bevilacqua, Giulia Bombacigno,
Veronica Bonizzoni, Francesco Carioni, Jessica Chiesa, Andrea
Crapanzano, Marco Di Pietro, Giada Guida, Sara Lameri, Elisabetta Macalli, Sara Mameli, Stefano Mazzini, Desirée Moscatello,
Marco Nichetti, Matteo Ogliari, Nicole Ogliari, Stefano Ogliari,
Natasha Parisi, Paolo Tanzini, Chiara Uberti, Melissa Ventura e
Marco Weger. Al loro fianco il parroco don Paolo Ponzini, il diacono don Francesco Mariani e i catechisti.
SAN BERNARDINO: Santa Cresima
C
ampane a festa a San Bernardino, dove il vescovo Oscar ha
confermato con il dono dello Spirito Santo undici ragazzi: Seble Amodio, Marco Bastici, Francesca Bettinelli, Anna Bressanelli,
Ester Costi, Luca Dossena, Silvia Magro, Riccardo Nichetti, Elisa
Venturelli, Fabio Vergani e Claudia Zoni. Con loro il parroco don
Natale Grassi Scalvini e il catechista Mario Bertoletti.
(Foto La Nuova Immagine)
RIPALTA ARPINA: Prima Comunione
S
U
n incontro all’insegna della semplicità e della gioia dello stare insieme. Il raduno diocesano dei ministranti, svoltosi domenica scorsa
in Seminario, ha aperto la Settimana Vocazionale in preparazione alla Giornata di domani. Il vescovo Oscar ha invitato tutti i presenti a riscoprire la propria chiamata nella vita, mentre le attività successive e i giochi sono stati incentrati sul tema della “buona notizia”.
Una gustosa merenda e le premiazioni per tutti hanno concluso il bel pomeriggio. Un grazie a tutti quelli che hanno collaborato!
anta messa di Prima Comunione, domenica scorsa, a Ripalta
Arpina, con la comunità stretta intorno a Luca Bergami, Alessandro Casazza, Valentina Chiodo Grandi, Enrico Freri, Miriam
Freri, Elisa Ginelli, Aaron Moro, Désirée Navarra, Noemi Piccolo
Valerani, Giorgio Priore, Jessica Sonzogni, Vanessa Spagnoli, Valentina Talenti, Daniele Zaninelli e Michele Zaninelli. Con loro,
insieme a familiari e amici, il parroco don Luciano Pisati e le catechiste Silvia Freri e Giuditta Zaninelli.
,!15!,)4®µ$)#!3!
Vieni a scoprire
i nuovi incentivi
con le CUCINE
e cerimonia
0ERLATUACASASCEGLILAQUALITËELA
PROFESSIONALITË-OBILIDELLEMIGLIORI
MARCHEPROGETTAZIONESUMISURA
LABORATORIOINTERNOPERRISPONDEREA
QUALSIASI ESIGENZA O IDEA MONTAGGIO
ACCURATO E PAGAMENTI PERSONALIZZATI
SONOSOLOALCUNIDEITANTIVANTAGGIDI
$OSSENA!RREDAMENTI
#ONTATTARCINONCOSTANULLAILPREVENTIVOÒ
GRATUITO
Crema (Ombriano) - Viale Europa 127 C (1° piano) - Tel. 0373.230443
3HOWROOMVIA$!NDREA
/MBRIANODI#REMA#R Abiti da
sposa-sposo
TEL
16
La Chiesa
SABATO 24 APRILE 2010
DOMENICA 16 MAGGIO
Pellegrini
a Fatima:
ultimi posti
In piazza San Pietro
con il Papa Benedetto
U
LE AGGREGAZIONI LAICALI AL “REGINA COELI”:
LA DIOCESI DI CREMA ORGANIZZA IL VIAGGIO
U
n invito alla preghiera. Un momento
di filiale raduno intorno al Papa. E,
soprattutto, un’esperienza di comunione
in un momento così delicato. Con questi
intenti la Consulta nazionale delle aggregazioni laicali – organismo che raduna 77
associazioni e movimenti ecclesiali italiani
– invita quanti appartengono e si riconoscono nel mondo dell’associazionismo
cattolico a partecipare a Roma alla recita
del Regina Coeli, domenica 16 maggio prossimo, in piazza San Pietro.
“Vogliamo in questo modo stringerci visibilmente intorno a Benedetto XVI come
figli col padre – si legge nel comunicato
stampa – desiderosi di sostenerlo nel suo
impegnativo ministero, esprimendogli affetto e gratitudine per la sua passione per
Cristo e per l’umanità intera”.
Il 16 maggio, prosegue il testo, “intendiamo consegnare nelle mani di Maria la nostra fedeltà al Santo Padre per il bene della
Chiesa, nella quale facciamo esperienza
della misericordia, unica risposta adeguata al bisogno di giustizia, che emerge dal
cuore di ciascuno in questi momenti. Con
questa consapevolezza – conclude la nota
– invitiamo tutti alla preghiera in piazza
San Pietro, grati al Signore che ci ha donato Benedetto XVI come guida nel nostro
cammino di fede”.
Così commentano alcuni responsabili
di aggregazioni che già hanno aderito all’iniziativa. Mimmo Miano, presidente nazionale dell’Azione Cattolica, dice: “Sarà
la dimostrazione di un affetto corale per il
Santo Padre, una vicinanza profondamente
sentita e anche esplicitamente manifestata,
ma in maniera semplice, perché il momento scelto per tale gesto è quello ordinario
della preghiera domenicale in piazza San
Pietro. Lo spirito di questa iniziativa non
è per niente quello di una manifestazione
di piazza, quanto invece di un incontro in
famiglia per pregare insieme con il Santo
Padre. Vogliamo invocare misericordia e
giustizia per essere vicini a tutti attraverso
il Papa; esprimendo assoluta condanna del
peccato, come ha fatto senza mezzi termini
il Papa stesso, ma ribadendo un ‘no’ netto a
qualsiasi forma di strumentalizzazione”.
Salvatore Martinez, presidente nazionale di Rinnovamento nello Spirito, a sua
volta soggiunge: “Ritrovarsi uniti intorno
alla persona di Benedetto XVI non è solo
un gesto di affetto nei suoi confronti. È
anche testimoniare in maniera chiara e visibile che per cambiare le cose, in questo
nostro mondo così contraddittorio, serve
un sussulto di spiritualità. La triste vicenda
dei sacerdoti pedofili deve indurre tutti a
un attento esame di coscienza. Solo se proveremo ad alzare il livello spirituale delle
nostre esistenze, potremo dare una svolta
ai problemi. Il Papa nella Caritas in veritate
afferma che lo sviluppo ha bisogno di cristiani con le braccia alzate verso Dio nel
gesto della preghiera”.
Continuando nei commenti Roberto
Fontolan, direttore del Centro internazio-
nale di Comunione e Liberazione, dice:
“Vogliamo riconoscerci come fratelli nel
gesto della preghiera comunitaria, stretti intorno al Padre che è Benedetto XVI.
Questo comune ritrovarsi sarà il segno di
una figliolanza spirituale rispetto al Pontefice, un gesto di affetto che contiene tutta
la drammaticità del momento. Noi intendiamo offrire, insieme con tutte le altre
aggregazioni laicali, l’immagine di una
Chiesa che sa mettersi sempre dalla parte
di chi soffre. È terribile sapere che ci sono
persone che soffrono per colpa di figli della
Chiesa. Noi vogliamo abbracciarle con la
preghiera e dimostrare a tutti, in tal modo,
la nostra vicinanza, il nostro affetto e il nostro sostegno spirituale”.
Infine Marco Impagliazzo, presidente
della Comunità di Sant’Egidio: “La presenza in piazza San Pietro sottolineerà il
grande coraggio di Benedetto XVI, il senso
di giustizia che si evince dalle sue parole e
dai suoi gesti in questo momento difficile
e darà a tutti una grande speranza. Anche
se attualmente la Chiesa appare fragile,
questo è un tempo di grande forza, perché
sentiamo particolarmente viva la presenza
del Risorto. In quella domenica, dunque, io
credo che emergerà l‘immagine reale della
Chiesa, cioè di una comunità di uomini e
di donne che sa stare accanto ai poveri e
che serve la gente con gioia”.
Per quanto riguarda la diocesi di Crema, raccogliendo l’invito della Consulta
nazionale, le aggregazioni laicali dicesane, riunite a Santa Maria della Croce la
sera del 19 aprile, promuovono per domenica 16 maggio una presenza a Roma
dei membri delle aggregazioni cremasche,
aperta però a tutti i laici della diocesi.
L’iniziativa è stata affidata per quanto riguarda il viaggio e gli aspetti logistici all’Ufficio Pellegrinaggi diocesano, diretto
da don Elio Costi.
È necessario conoscere – entro lunedì
3 maggio – la consistenza numerica di
coloro che aderiscono all’iniziativa, condizione indispensabile per procedere alle
modalità organizzative più opportune. Si
invitano perciò i responsabili delle aggregazioni laicali e le parrocchie a diffondere la proposta e a raccogliere i nominativi
dei partecipanti, da consegnare presso la
Curia, la Buona Stampa e l’Ufficio per la
Pastorale giovanile entro la data prescritta. Il costo sarà molto contenuto e verrà
precisato in relazione ai partecipanti e
alle modalità di viaggio.
Questa una prima ipotesi:
• partenza da Crema alle ore 23 di sabato 15 maggio (treno speciale o pullman);
• arrivo a Roma nel primo mattino di
domenica 16, colazione, celebrazione dell’Eucaristia in una basilica romana, trasferimento in piazza San Pietro;
• ore 12: Regina Coeli del Santo Padre
Benedetto XVI;
• partenza da Roma, sosta per il pranzo,
rientro a Crema previsto verso le ore 22.
ltimi posti disponibili per il pellegrinaggio diocesano a Fatima e
Santiago de Compostela,
organizzato dalla diocesi di Crema dal 12 al 16
giugno. La quota di partecipazione è di 750 euro
(supplemento di 145 euro
per la camera singola) e
le iscrizioni vanno comunicate quanto prima all’Ufficio di Pastorale giovanile in via Patrini 1 a
Crema (tel. 0373-250291)
o a don Elio Costi, parroco di Ripalta Guerina e
responsabile dell’Ufficio
diocesano pellegrinaggi
(tel. 0373-66250).
Il programma del pellegrinaggio prevede il
12 giugno la partenza da
Crema in pullman per
l’aereoporto di Malpensa: da qui il volo diretto a
Lisbona, con visita della
città. Il 13 giugno la visita e le devozioni a Fatima, quindi il giorno dopo
il tour in altre località.
La giornata del 15 giugno
sarà interamente dedicata
a Santiago de Compostela, con visite, liturgie e
devozioni. Il 16 giugno
il trasferimento a Oporto per il volo di rientro a
Milano-Malpensa e, da
qui, il rientro in pullman
a Crema.
Oltre a raccogliere le
iscrizioni, l’Ufficio di
Pastorale giovanile e don
Elio sono a disposizione
per ulteriori e dettagliate
informazioni.
Fiori e altro...
“
Tante idee
ne
per ogni occasio
SERGNANO - Via Al Binengo, 47 • Tel. 0373 41283
”
sabato 24 aprile 2010
CREMA
Scontro tra auto
83enne perde la vita
IL SINISTRO A SANTA MARIA DELLA CROCE
I
ncidente mortale nel pomeriggio di sabato nel quartiere
di Santa Maria della Croce. All’incrocio tra le vie Mulini e Bramante due auto sono entrate in
collisione e una donna residente
ai Sabbioni ha perso la vita. Si
tratta di Rosalinda Tommaseo,
83enne spirata all’ospedale di
Crema a causa delle conseguenze del sinistro nel quale è rimasta coinvolta.
L’impatto tra la Fiat Seicento
sulla quale si trovava la Tommaseo e la Bmw condotta da
un 37enne cremasco è avvenuto
all’incrocio. Stando a quanto ricostruito dalla Polizia Locale di
Crema, intervenuta per i rilievi
di rito, sarebbe stata l’utilitaria
a non rispettare il diritto di precedenza della berlina di marca
tedesca.
L’impatto è stato violentissimo. La Bmw ha urtato la Fiat
nella parte posteriore laterale,
proprio dal lato in cui si trovava l’83enne. I quattro occupanti l’utilitaria sono rimasti feriti
e sono stati trasportati presso
l’ospedale di Crema.
Giovane centauro in ospedale
G
rave sinistro stradale nel tardo pomeriggio di martedì tra
Capergnanica e Chieve. Un’auto e una motocicletta sono
entrate in collisione e un 17enne residente a Chieve è finito in
ospedale con gravi lesioni.
Lo scontro si è verificato alle 19. Il giovane, in sella alla sua
motocicletta, stava rientrando a casa da Capergnanica. Stando
a quanto ricostruito nell’affrontare un crocevia non si sarebbe
accorto del sopraggiungere da sinistra di una Lancia Y 10.
L’impatto è stato violento quanto inevitabile. I soccorritori,
giunti prontamente sul luogo dell’incidente, si sono resi immediatamente conto della gravità delle lesioni riportate dal centauro; per l’automobilista, fortunatamente solo qualche ammaccatura. Il motociclista è stato trasferito d’urgenza presso l’ospedale
di Crema dove i sanitari hanno riscontrato al paziente politraumi. In settimana il trasferimento presso la struttura ospedaliera
di Brescia.
Al momento dell’arrivo al nosocomio il quadro clinico della
Tommaseo non avrebbe lasciato
presagire un epilogo tanto drammatico. Invece le condizioni di
salute della donna sono andate
peggiorando rapidamente e nella serata del prefestivo Rosalinda è spirata.
La notizia del decesso ha ben
presto fatto il giro del quartiere
cittadino dei Sabbioni, dove la
donna risiedeva, destando vasto
cordoglio. La pensionata viene ricordata come una persona
disponibile e dal cuore grande,
sempre pronta ad aiutare il prossimo.
Furti
in aziende
Due arresti
C
olpi in aziende con epilogo poco felice per i
protagonisti.
Il primo raid risale allo
scorso fine settimana quando si è concluso con un arresto il tentato furto a danno
di un’azienda con sede a
Spino d’Adda. I carabinieri,
poche ore dopo l’incursione
sfumata hanno fatto scattare
le manette ai polsi del presunto responsabile. Si tratta
di un 36enne di Borghetto
Lodigiano accusato di tentato furto in concorso.
I militari dell’Arma della
stazione di Pandino erano chiamati a intervenire
a Spino presso una ditta di
costruzioni a seguito della
segnalazione di un tentativo
di furto. Effettuato il sopralluogo veniva recuperata una
Fiat Uno, in seguito risultata provento di furto, e poco
dopo veniva rintracciato il
presunto autore del raid.
Sarebbe stato invece un
tunisino dipendente di una
ditta che operava periodici
interventi alla Fondinox di
Sergnano a essersi macchiato del duplice furto di rame
(170 chilogrammi in tutto) a
danno dell’azienda sergnanese. I Cc sono arrivati a lui
dopo un’indagine partita a
seguito del primo colpo denunciato il 16 aprile. Il secondo, fatale, è del 21.
17
DROGA: due giovani in manette
È
scaturito da un servizio d’osservazione e pedinamento il duplice
arresto per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti
operato dai carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Crema coadiuvati dai colleghi di Camisano nella
serata di lunedì.
Nel corso di mirati
controlli effettuati in
territorio di Mozzanica
alle porte del territorio
Cremasco i Cc hanno
fermato una Fiat Grande Punto a bordo della
quale si trovavano un
muratore 36enne residente a Fontanella(BS) e
un artigiano 33enne della stessa località (GL). In auto e a casa i due
detenevano complessivamente 36,10 grammi di eroina, un grammo
di hashish, un bilancino di precisione e ancora 10 flaconi di liquido
stupefacente metadone oltre a n. 4 pastiglie di analogo stupefacente.
CONTROLLI: stesso nome, stessa sorte
H
anno nomi molto simili, se non uguali, D. Mahmoudou il primo D. Mamadou il secondo, stessa provenienza, Senegal, e
medesima destinazione: il carcere. Sono i due stranieri, residenti
uno a Crema e l’altro a Castelleone, finiti nei guai per guida in
stato di ebbrezza alcolica il primo e in stato di alterazione da
stupefacenti il secondo. Ad arrestarli sono stati i carabinieri del
Comando Compagnia di Crema.
GALLIGNANO: furto a danno di un chiosco
S
tazioni di servizio ancora nel mirino dei ladri. A Gallignano, nella
notte tra giovedì e venerdì, ignoti hanno preso di mira un distributore lungo la provinciale per Fontanella. I ladri si sono aperti un varco
nel muro del bar del distributore. Una volta all’interno hanno fatto il
pieno di sigarette, monete dei videopoker e del contante presente in
cassa. Il titolare del chiosco ha denunciato il furto ai carabinieri.
SERGNANO: altro colpo al ‘Se Puede’
S
econda spaccata in cinque giorni al bar Se Puede di Sergnano.
Questa volta i ladri hanno utilizzato un’auto come ariete e dopo
aver sfondato la porta d’ingresso sono riusciti a impossessarsi di un
videopoker e dei contanti contenuti in cassa, in altri videogames e nel
cambiamonete. Il danno complessivo si aggira intorno ai 7.000 euro.
La Ford Fiesta usata come ariete, sottratta la stessa notte a un
48enne di Crema, è stata rinvenuta dai Cc abbandonata, unitamente
alla macchinetta videogioco sottratta, alla periferia del paese.
Comune di Crema
Settore Gestione Finanziaria, Tributaria e Commerciale
Servizio Tributi, Commercio e Catasto
COMUNICATO AI CITTADINI
da lunedì 19 aprile 2010
gli uffici
SERVIZIO TRIBUTI COMMERCIO
E CATASTO
saranno operativi presso la
NUOVA SEDE A CREMA IN
Via Pombioli n. 6
2° piano (presso Palazzo Inail)
CONTATTI
CENTRALINO 0373 – 876611
e-mail: [email protected]
www.comunecrema.it
18
Necrologi
Gigino ed Etta con Giovanna e Veronica
annunciano la morte di
Guglielmo Gazzoletti
A funerali avvenuti i familiari, profondamente commossi, ringraziano quanti
hanno partecipato al loro dolore.
Crema, 22 aprile 2010
Silvana, Pino, Silvia e Stefano abbracciano forte forte Etta, Gigino, Giovanna
e Veronica in questo momento di dolore per la scomparsa del caro
Crema, 22 aprile 2010
Giova e Ve
Crema, 22 aprile 2010
Ombretta ed Emanuele addolorati si
stringono con affetto a Etta, Gigino,
Giovanna e Veronica per la perdita del
caro
Guglielmo
Crema, 22 aprile 2010
Ciao
Memo
Crema, 22 aprile 2010
Alberto, Paola e Barbara Zambelli si
stringono con affetto attorno a Gigi ed
Etta per la scomparsa del caro
Un bacio dalla luna.
Ange
Crema, 22 aprile 2010
Ange e Dani unite per sempre a Giova e
Veri nel ricordo di
Antonio, Delia e Alessandro sono particolarmente vicini con affetto a Etta,
Gigino, Giovanna e Veronica per l’improvvisa scomparsa del loro caro
Guglielmo
Crema, 22 aprile 2010
Crema, 22 aprile 2010
Adriana e Angelica vi sono vicine nel
grande dolore per la perdita di
Profondamente addolorato partecipo al
lutto di Etta e Gigi per la scomparsa di
Guglielmo
Tom e figli
Memo
e abbracciano forte Etta, Gigino, Giovanna con la piccola Viola, Veronica e
gli zii.
Ricengo, 22 aprile 2010
Partecipano al lutto:
- Leonardo Capitini
- Maria Conca
- Luisella Maggi
Crema, 22 aprile 2010
Zizì, Raffaello e Roberto sono affettuosamente vicini a Etta, Gigino, Giovanna
e Veronica in questo triste momento
per la scomparsa del caro
Guglielmo
Crema, 22 aprile 2010
Giovanna, Barbara e Laila si stringono
con affetto a Giovanna e familiari nel
dolore per la scomparsa del caro
Guglielmo
Crema, 22 aprile 2010
Il Presidente Fabiano Gerevini, il consiglio direttivo e i soci tutti del Panathlon
club Crema, partecipano al dolore del
socio Luigi Gazzoletti e della famiglia
per la prematura scomparsa del figlio
Guglielmo Gazzoletti
Aldo e Daniela ricordando
Memo
con tanto affetto, abbracciano Gigino,
Etta, Giovanna e Veronica.
Crema, 22 aprile 2010
Mariarosa, Gigi e Antonio con le famiglie si stringono affettuosamente a Gigino, Etta e figlie per la grave perdita di
Memo
Crema, 22 aprile 2010
Letizia, Maria Luisa e Cristina Crotti
partecipano commosse al grande dolore di Luigi, Etta, Giovanna e Veronica
per l’improvvisa perdita del loro caro
Guglielmo
Crema, 22 aprile 2010
Ambrogio, Mariella, Mario, Ambra e famiglie si uniscono commossi al grande
dolore che ha colpito Etta, Gigino, Giovanna, Veronica e i familiari per l’improvvisa scomparsa del caro
Guglielmo
Partecipano al dolore della famiglia
Gazzoletti per la scomparsa del figlio
Guglielmo
“Lui lei l’altro”
Crema, 22 aprile 2010
Alfredo Bertoli con Fiorella e i figli Alessandro e Silvia partecipano al dolore
della famiglia Gazzoletti per la perdita
dell’amato figlio
Guglielmo
Crema, 22 aprile 2010
Gli amici della Barola si stringono con
affetto a Etta e Gigino, partecipando costernati al loro dolore per la perdita del
carissimo
Memo
Crema, 22 aprile 2010
Dalmazio, Annagrazia, Gabrio ed Elena
partecipano al dolore di Gigino, Etta,
Veronica e Giovanna per l’immatura
scomparsa di
Guglielmo
e porgono sentite condoglianze.
Crema, 22 aprile 2010
Giova, Sandro e Flaviano con le rispettive famiglie sono vicini con affetto al
dolore della famiglia per la perdita del
caro
e inviano le più sentite condoglianze.
Crema, 22 aprile 2010
Cara Veronica vorrei trovare parole
adeguate per la morte del caro
Memo
ma suonerebbero banali!
Ti sono vicina tua Simo
Crema, 22 aprile 2010
Commossi per la scomparsa di
Vittorio e Chicca con Marco, Luca e
Tatiana sono fraternamente vicini a
Gigino, Etta, Giovanna e Veronica nel
dolore per la perdita del carissimo
Guglielmo
Crema, 22 aprile 2010
Partecipano al lutto:
- Luciana e Chiara Alfieri
Nanni, Giulia, Massimo e Francesco
particolarmente commossi si uniscono
al grande dolore di Gigino, Etta, Giovanna e Veronica per la scomparsa del
loro amato
Memo
Crema, 22 aprile 2010
Ne danno il triste annuncio i figli Aurelio, Ernesto, Giovanni e Roberto, le
nuore Albertina, Francesca, Anna e
Grazia, i nipoti Maria Grazia, Guido,
Stefania, Eugenia, Laura e la pronipote
Valentina.
Rivolgono un sentito ringraziamento
al dott. Guerini per le premurose cure
prestate.
Un grazie a tutti quelli che con le loro
preghiere e con la loro presenza hanno
reso omaggio alla mamma “Gianna” e
hanno stretto in un grande abbraccio
tutta la famiglia.
Crema, 16 aprile 2010
Partecipa al lutto:
- Famiglia Bettini
- Bruna, Jone e Beppe Riva
Dolcissima nonna
Paolo e Palmira con Luca e Federica
abbracciano Gigino, Etta, Veronica e
Giovanna in questo momento di grande
dolore.
Crema, 22 aprile 2010
La famiglia Desti sentitamente ringrazia
il Pronto Soccorso e i medici di Terapia
intensiva dell’Ospedale Maggiore di
Crema e del Niguarda di Milano per le
cure prestate alla mamma
Pasqualina Guarneri
Crema, 12 aprile 2010
Luciano, Carmen, Annagrazia e Silvana
sono vicini con affetto a Pino, Pierangelo ed Emma e familiari tutti per la
scomparsa della cara
dr.
Rosolino Sbernini
Crema, 19 aprile 2010
ti sei presa cura di noi fin dai nostri primi passi, ci hai insegnato ad affrontare
la vita con operosità e onestà e ad aiutare con amore il prossimo. Il tuo non
sarà solo un ricordo ma una presenza
viva che continuerà ad accompagnarci
lungo il cammino della vita. Ti vogliamo bene. I tuoi nipoti
Mary, Stefy, Guido, Jenny e Laura
Crema, 16 aprile 2010
La famiglia Guarneri partecipa al dolore della famiglia Chizzoli per la perdita
della cara mamma
Giovanna
Crema, 16 aprile 2010
Siamo vicini a Elio e a tutta la famiglia
Chizzoli in questo momento di grande
dolore per la scomparsa della carissima mamma signora
Giovanna
Assicuriamo preghiere in suffragio.
Vittorio, Carla e Alberto Mori
Crema, 16 aprile 2010
Partecipa al lutto:
- Famiglia Panigada
Il Centro di Aiuto alla Vita partecipa al
lutto della famiglia per la scomparsa
del
prof.
Rosolino Sbernini
già primario emerito del reparto di ostetricia e ginecologia dell’Ospedale Maggiore di Crema. Esprime gratitudine per
il costante sostegno all’attività dell’associazione offrendo con generosità la
Sua competenza e professionalità.
Crema, 19 aprile 2010
A funerali avvenuti i familiari del caro
Maria Carla Crotti
Valesi
Crema, 18 aprile 2010
Circondata dall’affetto dei suoi cari è
tornata alla Casa del Padre
Virginio Fumagalli
Gianna
Guglielmo
ringraziano tutte le persone che, in
qualsiasi modo hanno partecipato al
loro dolore.
Un ringraziamento particolare al dott.
Marco Visconti per le cure prestate;
all’associazione reduci e combattenti di
Bagnolo Cremasco e agli amici Gianni,
Mario e Rina.
Bagnolo Cr., 19 aprile 2010
Vincenza Piacentini
ved. Ogliari
(Vincenzina)
Circondata dall’affetto dei suoi cari è
mancata
di anni 80
Ne danno il triste annuncio le figlie
Rosa, Emilia, Luciana, il figlio Francesco, i generi, la nuora, le sorelle, il
fratello, i cognati, le cognate, i nipoti e
tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare per le premurose cure prestate ai
medici e al personale infermieristico
dell’Associazione Cremasca Cure Palliative Alfio Privitera Onlus di Crema.
Trescore Cremasco, 23 aprile 2010
Partecipa al lutto:
- Antonietta Gambarini Riboli
Tragicamente è mancata all’affetto dei
suoi cari
Oreste e Marinella partecipano commossi al dolore di Elio, Albertina, Ernesto, Giovanni, Roberto e familiari per la
scomparsa della cara mamma
Giovanna Guerini
Chizzoli
Guglielmo
Crema, 22 aprile 2010
Giovanna Guerini
ved. Chizzoli
La famiglia Guarneri è vicina alla famiglia Gazzoletti per la perdita del caro
Guglielmo
Crema, 22 aprile 2010
Memo
Crema, 22 aprile 2010
La Direzione e le Maestranze del Centro
Medicina Domani si uniscono al dolore
della famiglia per la perdita del caro
Crema, 16 aprile 2010
di anni 98
Guglielmo
Memo
Crema, 22 aprile 2010
Guglielmo
Crema, 22 aprile 2010
Federica, Giusi e Antonio Agazzi sono
affettuosamente vicini a Ernesto, Anna,
Laura e a tutta la famiglia Chizzoli nel
triste momento del distacco terreno
dall’amatissima
Giovanna Guerini
ved. Chizzoli
Sandro, Paola, Pierantonio con Gaia e
Gianmaria sono vicini agli amici Etta e
Gigino ricordando con affetto
Lella, Andrea e Paolo sono vicini a Gigino, Etta, Giovanna e Veronica per la
perdita dell’amatissimo
Guglielmo
Memo
È mancata all’affetto dei suoi cari
Crema-Moscona, 22 aprile 2010
Crema, 22 aprile 2010
Diego, Nora con Claudia e Thomas
sono vicini con grande affetto a Gigino,
Etta, Giova e Veronica nel tristissimo
momento della perdita del caro
Ciao
Giorgio Bertolini commosso partecipa
al lutto della famiglia Gazzoletti per
l’immatura perdita del caro
Guglielmo
Memo
Partecipano al lutto:
- Ginetta Lacchinelli e famiglia
Partecipano al lutto:
- Famiglia Bettini
- Antonio Agazzi
- Maria Donarini Conca
- Marco ed Elisa Duse
- Famiglia Sarta
- Sandro Parati
- Veniero Pennazzi e famiglia
- Giancarlo e Mariuccia Maraboli
- Franca Firmi e figlie
sempre con noi.
SABATO 24 APRILE 2010
Piera Tomella
ved. Assandri
di anni 76
Ne danno il triste annuncio i figli Laura,
Giovanni e Luca, il genero, le nuore, i
cari nipoti, la sorella e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere, hanno partecipato al loro
dolore. Esprimono un ringraziamento
particolare per le premurose cure prestate ai medici e al personale infermieristico delle Cure Palliative di Crema.
Crema, 24 aprile 2010
Circondato dall’affetto dei suoi cari è
mancato
Crema, 16 aprile 2010
DITTA
MARMI G.
CERUTI
via Rossignoli, 22
Tel. 0373 / 230082
OMBRIANO
DI CREMA
LAPIDI
MONUMENTI
SCULTURE
CAMINETTI
Graniti a spessore
per tombali
Rosalinda Tommaseo
Gli amici Elda, Guido, Rosario, Manuela
e Maurizio, Manuela e Gigi, Mariuccia e
Donato, Umberta e Roberto, Mariangela e Luciano, Luisanna e Orlando, sono
vicini con affetto all’amico Roberto e
familiari tutti per la scomparsa della
carissima mamma
Giannina
Ne danno il triste annuncio Angelo, i
fratelli Gianni, Carlo, la sorella Carla,
le cognate, i cognati, i nipoti e tutti i
parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti e
preghiere hanno partecipato e condiviso il loro dolore.
Crema, 23 aprile 2010
Crema, 16 aprile 2010
Le famiglie Ervin, Lameri e Bottari sono
vicine ai familiari della cara
Giovanna Guerini
ved. Chizzoli
e ne assicurano preghiere in suffragio.
Crema, 16 aprile 2010
Silvana e Giorgio con Umberta e Luisella e le rispettive famiglie sono vicini
al dolore di Angelo, Carla, Giovanni,
Carlo e nipoti tutti per la tragica scomparsa della carissima
Linda
assicurando preghiere e conforto cristiano.
Crema, 23 aprile 2010
Giovanni Gnocchi
di anni 76
Ne danno il triste annuncio il fratello
Giorgio, le sorelle Rosa, suor Enrica,
Franca e Silvana con Aldo, il nipote
Sergio con Zina, i pronipoti e tutti i
parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con la loro presenza,
con fiori, scritti e preghiere hanno partecipato al loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare per le premurose cure prestate a
Cristina e Angela.
Crema, 22 aprile 2010
sabato 24 aprile 2010
19
BAGNOLO CREMASCO
Aiolfi: “A fianco
dei cittadini”
di LUCA GUERINI
U
n filare di alberi per i nati nel 2009. Questa l’iniziativa che, nel tardo pomeriggio di sabato scorso, ha dato avvio al “Parco della vita”
di Bagnolo presso il centro sportivo comunale. Una zona significativa
per un evento di rilievo che ha salutato i 37 nuovi nati dell’anno scorso
(ora la popolazione bagnolese ha toccato quota 4.900 abitanti), alcuni
dei quali presenti (chiaramente con i genitori!) alla cerimonia.
Alla messa in dimora degli alberelli – forniti dall’azienda agricola
della scuola di agraria di Crema, istituto “Stanga” – erano presenti il
sindaco Doriano Aiolfi, il professor Basilio Monaci, anche presidente
dell’associazione ex allievi dell’istuto professionale per l’agricoltura e
il parroco don Mario Pavesi, intervenuto per la benedizione dei piccoli
e delle piantine.
Qualche goccia di pioggia non è riuscita a togliere il sorriso ai partecipanti al bel momento, ai quali l’amministrazione ha donato un vasetto di fiori, una scheda informativa sulle essenze piantate e un diplomaricordo. A cerimonia conclusa, abbiamo intervistato il sindaco Aiolfi,
per la prima volta al timone del paese dopo la vittoria alle elezioni di
giugno 2009.
Sindaco, anche alla luce del Bilancio approvato a fine marzo, cosa
ci dice sull’esperienza al governo del paese?
“Fare bilanci così presto non è cosa facile, in ogni caso le iniziative
messe in cantiere e avviate come il nuovo sito del Comune, i nuovi
orari degli Uffci, l’arrivo del nuovo vigile, la stipula della convenzione
con altri Comuni in materia di Polizia locale, il potenziamento della videosorveglianza, il periodico Bagnolo Informa, il PGT riadottato e
l’anticipo di alcune opere pubbliche, eccetera, sono tutti indici della
nostra volontà di operare per rendere i servizi alla collettività sempre
migliori ed efficienti”.
E, nello specifico, sul Bilancio cosa mi dice?
“La sua approvazione ha segnato il vero momento iniziale per l’amministrazione, impegnata da subito a realizzare quanto promesso ai cittadini. Lo strumento contabile è stato approvato in un periodo di grave
crisi e di continui ‘tagli’ a carico dei Comuni, ma non ha previsto alcun
aumento di tassa o tariffa per i cittadini e di ciò siamo soddisfatti”.
Ha parlato di tagli dei contributi ai Comuni. Di qui la sua partecipazione alla manifestazione organizzata dall’ANCI.
“Proprio così. Un paio di settimane fa, mi sono unito agli altri sindaci che a Milano hanno simbolicamente riconsegnato al Prefetto la
fascia tricolore in segno di protesta per i continui tagli ai contributi da
parte del Governo. In qualità di primo cittadino ho ritenuto di intervenire per far sentire anche la voce del nostro paese”.
Torniamo al Bilancio. La predisposizione del Previsionale 2010 è
stata un’operazione abbastanza complessa.
“Sì, ma pur tra mille difficoltà la scelta dell’amministrazione è stata
quella di mantenere inalterata la pressione tributaria. Inoltre, al fine di
garantire certezza di finanziamento alla spesa corrente, è stato abbassato il ricorso a permessi di costruire utilizzando la quota di 60.000 euro,
pari al 22,90% della complessiva previsione di entrata di 262.000 euro. A
fronte del mancato aumento delle tariffe sottolineo che sono aumentate
le spese per i servizi culturali, così come per le politiche sociali.
In un periodo di difficoltà occupazionale la decisione di aumentare la
quota destinata all’inserimento lavorativo dimostra la volontà del Comune di aiutare le persone in difficoltà attraverso, però, non forme di mero
assistenzialismo, ma di reale coinvolgimento e di politiche di responsabilizzazione e di re-inserimento delle stesse nella realtà socio-economica”.
Con la denuncia dei redditi 2009 i cittadini possono ora darvi
una mano.
“Esatto, possono destinare il 5 per mille dell’imposta Irpef al Comune
di residenza. Quello che sarà destinato al Comune di Bagnolo servirà a
finanziare e sostenere le attività sociali. Ci impegnamo a informare i contribuenti sull’ammontare delle somme ricavate e sul loro utilizzo. Basta
una firma sulla dichiarazione dei redditi, un’opportunità che non costa
nulla e aiuta chi ne ha bisogno”.
PIANTUMATO, SABATO SCORSO PRESSO IL CENTRO SPORTIVO
COMUNALE, UN FILARE DI ALBERI PER I NATI DEL 2009.
INTERVISTA AL SINDACO DORIANO AIOLFI ( FOTO A FIANCO)
PER UN PRIMO BILANCIO SULL’AMMINISTRAZIONE DEL PAESE
OFFANENGO: domani si celebra la Liberazione
Il 25 Aprile con i “Combattenti e Reduci”
A
nche la sezione di Offanengo dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci celebrerà il giorno della
liberazione dell’Italia dal nazifascismo.
Domani, domenica 25 aprile, dunque, programma intenso e significativo. Tutti coloro che vorranno ricordare i Caduti si ritroveranno alle 8.15 presso il municipio per recarsi
alle 8.30 in chiesa alla celebrazione della messa. Quindi,
alle 9.15, inizierà la cerimonia di commemorazione dinnanzi al monumento ai Caduti in piazza Sen. Patrini, con
intervento del sindaco e deposizione della corona d’alloro,
celebrazione – questa – sempre molto sentita e partecipata
a Offanengo. Nell’occasione, verrà anche consegnato a un
rappresentante del gruppo di volontariato “La colonna” il
contributo raccolto dall’Associazione Combattenti e Reduci ottenuto con la vendita delle tessere associative 2010.
Tale contributo andrà ad accumularsi alle offerte raccolte
nelle precedenti manifestazioni per l’acquisto di un mezzo
attrezzato al trasporto dei ragazzi diversamente abili. Un
gesto che sottolinea la sensibilità dei Combattenti e Reduci
nei confronti de “La colonna” e del suo prezioso operato.
Al termine della cerimonia, presso la sede del Movimento Cristiano Lavoratori, l’amministrazione comunale offrirà un rinfresco ai partecipanti.
Ma le celebrazioni non si esauriranno con la giornata di
domani: Offanengo è infatti l’unico paese della provincia
di Cremona che festeggia ancora l’8 maggio.
Questa festa ha preso avvio nel 1946 a titolo di ringraziamento alla Beata Vergine per avere preservato dalla morte
i combattenti della Seconda Guerra Mondiale: presso la
chiesa della Madonna del Pozzo venivano affissi all’altare
della Madonna le fotografie dei soldati che erano partiti
per il fronte. Sarà proprio presso il scaro edificio della Madonna del Pozzo, quindi, il ritrovo, alle 18.30 dell’8 maggio
per la celebrazione della funzione religiosa con deposizione
floreale e ringraziamento, cui farà seguito un corteo al monumento ai Caduti accompagnato dalla Banda Musicale e
dalle autorità civili e religiose. Chiuderà un rinfresco presso il MCL. La sezione Combattenti e Reduci invita tutti
coloro che ne sono in possesso a esporre il tricolore sia per
Onoranze Funebri
Servizio 24 ore Diurno - Notturno - Festivo
Abitazioni, Ospedali e Case di Riposo
Preventivi senza impegno
Tel.
0373 203020
Crema - Via Pascoli, 3 (zona S. Maria)
Una commemorazione del 25 Aprile (foto di repertorio)
il 25 Aprile che per l’8 maggio.
Infine, segnaliamo un’altra bella iniziativa di questa attiva associazione: domenica 23 maggio organizza, infatti,
una gita alla città di Ravenna, capitale dell’Impero Romano d’Occidente, regno dei Goti e dei Bizantini, considerata
la Pompei altomedievale per la bellezza dei suoi monumenti e dei mosaici che li adornano, riconosciuti dall’UNESCO
come patrimonio mondiale dell’Umanità. La quota di partecipazione (53 euro) prevede la partenza alle 6.30, la visita
alle basiliche di Sant’Apollinare in Classe e Sant’Apollinare Nuova, il pranzo in centro storico a Ravenna, la visita
al battistero Neoniano, alla cappella di sant’Andrea e al
museo arcivescovile; quindi la visita alla basilica di San Vitale e al museo di Galla Placidia (Imperatrice Romana).
Per iscrizioni (entro l’8 maggio) e ulteriori informazioni,
rivolgersi a Marco (328/4644932) oppure presso la biblioteca comunale.
M.Z.
20
Necrologi
A funerali avvenuti, il papà Francesco,
la sorella Francesca con Flavio, i nipoti e i parenti tutti, nell’impossibilità
di farlo singolarmente, ringraziano tutti
coloro che con preghiere, fiori, scritti
e la partecipazione ai funerali hanno
condiviso il loro dolore per la perdita
del caro
SABATO 24 APRILE 2010
Circondato dall’affetto dei suoi cari è
mancato
L’amministratore del condominio di via
Cesare Pavese n. 2 a Crema e i signori
condomini di entrambe le palazzine,
porgono sentite condoglianze ai familiari per la scomparsa del signor
“Sei stato e sarai per tutti noi
una sorgente. Hai lasciato traspirare la tua dolcezza, semplicità e umiltà”.
È mancato all’affetto dei suoi cari
Antonino Giglia
Crema, 21 aprile 2010
A funerali avvenuti le figlie Nicoletta
con Antonio, Patrizia con Adriano,
Paola con Massimo, l’adorato nipote
Matteo, i fratelli, le sorelle, i cognati, le
cognate, i nipoti e i parenti tutti, nell’impossibilità di farlo singolarmente,
ringraziano tutti coloro che con preghiere, fiori, scritti e la partecipazione
ai funerali hanno condiviso il loro dolore per la perdita della cara
È mancato all’affetto dei suoi cari
Giovanni
Degli Agosti
di anni 93
Giacomo Brazzoli
di anni 47
Porgono un particolare ringraziamento
ai grandi amici di sempre, alla Comunità Parrocchiale dei Sabbioni e ai Frati
Cappuccini e a quanti sono stati loro
vicino in questo momento di dolore.
Crema, 20 aprile 2010
A funerali avvenuti, il fratello Giuseppe,
la sorella Orsola, la cognata Agostina, i
nipoti, i pronipoti e i parenti tutti, nell’impossibilità di farlo singolarmente,
ringraziano tutti coloro che con preghiere, fiori, scritti e la partecipazione
ai funerali hanno condiviso il loro dolore per la perdita del caro
Ne danno il triste annuncio la moglie
Maria, i figli suor Zina e Francesco con
Rita, la cara nipote Chiara, la sorella
Maria, i cognati, le cognate, i nipoti e
tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare a tutti i medici che l’hanno curato
e assistito.
Quintano, 23 aprile 2010
Francesco
Berta
Luigi Doldi
di anni 77
Ne danno il triste annuncio i fratelli, la
sorella, le cognate e i nipoti tutti.
A funerali avvenuti si ringraziano sentitamente tutti coloro che con preghiere,
fiori, scritti e con la partecipazione alla
cerimonia funebre hanno preso parte al
loro dolore.
Camisano, 17 aprile 2010
È mancata all’affetto dei suoi cari
Caro zio
Luigino
con la pazienza e la calma che ti hanno
accompagnato in vita, così hai affrontato anche l’ultimo atto in cui te ne sei
andato. Conserveremo con tanto affetto
il caro ricordo della tua presenza tra
noi. Ciao zio.
I tuoi nipoti
Camisano, 17 aprile 2010
Luigi Venturelli
Isa Vagni
ved. Mariani
di anni 69
di anni 82
Porgono un particolare ringraziamento
al personale medico e infermieristico
delle Cure Palliative
Madignano, 23 aprile 2010
È mancato all’affetto dei suoi cari
Francesco
Bernardi
di anni 61
Ne danno il triste annuncio la moglie
Agostina, i figli Massimo con Giuliana, Adele, l’adorato nipote William, la
mamma Pierina, il fratello Michele, i
suoceri, i cognati, le cognate, i nipoti
e tutti i parenti.
A funerali avvenuti, i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Bagnolo Cremasco, 20 aprile 2010
con infinita tristezza lo annunciano i
figli Marco, Pierluigi, la sorella Teresa,
i cognati, le cognate, i nipoti e tutti i
parenti.
A funerali avvenuti si ringraziano tutti
coloro che con preghiere, fiori, scritti e
la partecipazione al rito funebre hanno
condiviso il loro dolore.
Un particolare ringraziamento al personale medico e infermieristico dell’Ospedale Maggiore di Crema e dell’Ospedale Santa Marta di Rivolta d’Adda per le
premurose cure prestate.
Si ringraziano inoltre il medico curante
dott. Laudato e l’infermiera Federica.
Sergnano, 16 aprile 2010
Ne danno il triste annuncio i figli Maria Rosa, Domenico, Barbara, Eugenio,
Paolo, Antonio, Giovanna e Maria, il
fratello Giuseppe, la sorella Domenica,
i generi, le nuore, il cognato, la cognata, i nipoti, la pronipote Maddalena e
tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare per le premurose cure prestate al
medico curante dott.ssa Sesti Santina e
alla famiglia Savoia.
Un grazie di cuore a don Luciano Taino
per il conforto religioso dato.
Campagnola Cremasca, 24 aprile 2010
“... e giunta la sera Gesù disse:
‘Passiamo all’altra sponda’”.
A funerali avvenuti annunciano la morte
di
Circondata dall’affetto dei suoi cari è
mancata
Caro papà
Francesco
sei sempre stato il nostro faro e sostegno soprattutto per Marco. A te la nostra gratitudine per ciò che sei stato e
hai fatto per noi. In particolare da quanto è morta la mamma hai cercato di non
farci sentire la sua mancanza con il tuo
affetto e la tua costante presenza.
Ti vediamo vicino a lei e a tutti i nostri
cari nella gioia del Paradiso. Guidateci
in questo cammino così difficile.
Ti vogliamo tanto bene
Pierluigi e Marco
Sergnano, 16 aprile 2010
Angiolina Marchini
in Torchio
Martedì 4 maggio alle 20.45, nel trigesimo della scomparsa, sarà recitato il
S. Rosario presso la cascina Corte di
Spineda.
Una s. messa di suffragio sarà celebrata
sabato 8 maggio alle ore 20.30 a Boccachiavica di Commessaggio (MN) in
occasione della Festa della Mamma.
Spineda, 21 aprile 2010
Circondato dall’affetto dei suoi cari è
mancato
Giovanna Pasquini
di anni 73
Porgono un particolare ringraziamento
al dott. Alessandro Inzoli, alla dott.ssa
Stefania Bertazzoli, a tutto il personale
del reparto di Medicina dell’Ospedale
Maggiore di Crema. Un caloroso ringraziamento ai suoi fratelli Giovanni e
Giorgio, alle sorelle Ines e Ginetta per il
sostegno morale e per l’aiuto datoci.
Crema, 22 aprile 2010
Giovanni Dedè
di anni 88
A funerali avvenuti, le figlie Loretta, Alida, Luciana e Antonella, i generi Enrico
e Luciano, i fratelli Mino e Cechi, la
sorella Giovannina, le cognate, i nipoti,
i pronipoti e i parenti tutti, nell’impossibilità di farlo singolarmente, ringraziano tutti coloro che con preghiere, fiori,
scritti e la partecipazione ai funerali
hanno condiviso il loro dolore per la
perdita del caro
Ne danno il triste annuncio i figli Carla
con Luigi, Gianfranco con Barbara, i
cari nipoti Roberto con Serena, Dario
con Silvia, Luca con Pamela, le amatissime pronipoti Giulia, Marta, Sara e
Maddalena, le sorelle, i cognati, le cognate e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari sentitamente ringraziano quanti con la loro
presenza con fiori, scritti e preghiere
hanno partecipato al loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare alla dott.ssa Sesti e al parroco don
Luciano.
Campagnola Cremasca, 23 aprile 2010
Circondato dall’affetto dei suoi cari è
mancato
Giovanni Bertorelli
di anni 90
Caro zio
Francesco
Santa
Marchesini
di anni 86
Ne danno il triste annuncio le sorelle
Monica e suor Gemine, le cognate, i
nipoti, i pronipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti,
preghiere e presenza hanno partecipato
al loro dolore.
Crema, 22 aprile 2010
Dopo una vita dedicata agli affetti familiari è mancata
come ripeteva Marco in questi giorni,
purtroppo, anche la roccia più forte si
può sgretolare.
La vita ti ha presentato delle prove
molto dure, ma tu sei sempre riuscito a
superarle, uscendone a testa alta.
Ci hai insegnato, così, cosa sono il coraggio, l’umiltà e l’umanità.
Sarà difficile spiegare perché nel tuo
orto non ci sarà più nessuno o perché il
tuo bastone resterà per sempre appoggiato al muro, ma forse potremo dire
che ormai quel bastone non ti serve
più, perché ora voli libero tra gli angeli.
Ci mancherai tanto.
Con affetto i tuoi nipoti
Sergnano, 16 aprile 2010
È mancato all’affetto dei suoi cari
Maria Vigani
È mancato all’affetto dei suoi cari
Giuseppe, unitamente ai familiari, ringrazia quanti sono stati vicini nel dolore per la perdita della cara mamma
ved. Seregni
Porgono un particolare ringraziamento
a tutti coloro che sono stati vicini alla
famiglia.
Crema, 22 aprile 2010
Circondato dall’affetto dei suoi cari è
mancato
Giuseppe Piacentini
Ne danno il triste annuncio la moglie
Angela, i figli Giovanni con Mariangela,
Riccardo con Silvia, Roberto, Agnese
con Marco, Paolo con Sabrina, Sabina
con Roberto, i nipoti, le sorelle, le cognate, i cognati e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, preghiere
e scritti, hanno partecipato al loro dolore.
Trescore Cremasco, 16 aprile 2010
Benedetto Lanzi
di anni 79
Ne danno il triste annuncio la moglie
Natalina, i figli Silvia e Giuseppe, il
caro nipote Marco, le sorelle, il fratello, i cognati, le cognate, i nipoti e tutti
i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare per le premurose cure prestate ai
medici e al personale infermieristico
del Reparto di Medicina dell’Ospedale
Maggiore di Crema.
Crema, 23 aprile 2010
L’amministratore del condominio “Margherita” sito in Crema in via Meneghezzi n. 15 e i signori condomini, porgono
sentite condoglianze ai familiari per la
scomparsa del signor
Benedetto Lanzi
Crema, 23 aprile 2010
di anni 98
Mario Bordoni
di anni 76
Ne danno il triste annuncio la sorella
Rosa, la cara Lorenza, i cugini, i nipoti
e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere, hanno partecipato al loro
dolore.
Crema, 24 aprile 2010
la figlia Antonia con il marito Antonio
Nichetti, le nipoti Wanda con Marco,
Benedetta con Davide e gli amatissimi
pronipoti Miriam, Paolo, Diego, Francesco e i parenti tutti.
I familiari ringraziano di cuore tutte le
persone che hanno condiviso il loro
dolore onorando la salma con preghiere, visite, invio di fiori e la partecipazione ai funerali.
Un particolare ringraziamento al parroco don Agostino Alghisi per l’affettuosa presenza, al medico curante dott.
Adriano Rapuzzi per la disponibilità e
umanità nel curarla in questi lunghi
anni di dolore.
Un grazie riconoscente all’Oss signorina Fatima Habibi per l’amorevolezza,
delicatezza e competenza nella prestazione della cura quotidiana.
Quintano/Pieranica, 12 aprile 2010
Orsolina Coti Zelati
in Riboli
(Lina)
di anni 77
Ne danno il triste annuncio il marito
Emilio, i figli Franca, Rosangela, Virginio, Maria Teresa e Annibale, i generi,
le nuore, il fratello, le sorelle, i nipoti, i
pronipoti e tutti i parenti.
La cerimonia funebre si svolgerà oggi,
sabato 24 aprile alle ore 15.30 partendo dall’abitazione in Cascina Nuova per
la chiesa parrocchiale di Campagnola
Cremasca, indi proseguirà nel cimitero
locale.
I familiari ringraziano di cuore quanti
partecipano al loro dolore.
Campagnola Cremasca, 23 aprile 2010
Giacinto
Cavaletti
di anni 68
Ne danno il triste annuncio i fratelli, le
sorelle, le cognate, il cognato e i nipoti.
I familiari ringraziano di cuore quanti
con fiori, scritti e preghiere hanno partecipato al loro dolore.
Esprimono un particolare ringraziamento a suor Egidia, alla dott.ssa Norma, agli infermieri e medici, alle suore
della Sacra Famiglia Spinelli di Rivolta
d’Adda, al dott. Motta, al dott. Inzoli e
agli infermieri dell’Ospedale Maggiore
di Crema per le amorevoli e affettuose
cure prestate.
Rivolta d’Adda, 22 aprile 2010
Don Paolo, don Francesco e il gruppo
catechisti partecipano al lutto di Sabina
e familiari per la scomparsa del loro
caro
Giuseppe Piacentini
e porgono sentite condoglianze.
Trescore Cremasco, 16 aprile 2010
Altre necrologie
alle pagine
22 e 24
Don Giorgio e i collaboratori tutti de Il
Nuovo Torrazzo sono vicini a Silvia e
familiari in questo momento di grande
dolore per la perdita dell’amato papà
Benedetto Lanzi
e assicurano il ricordo nella preghiera.
Crema, 23 aprile 2010
Il Presidente, il Consiglio e i soci tutti del M.C.L. Achille Grandi di Crema
Nuova esprimono sentite condoglianze
alla moglie e ai figli per la scomparsa
del loro caro
Benedetto Lanzi
Crema, 23 aprile 2010
Il Cremasco 21
SABATO 24 APRILE 2010
CASALETTO CEREDANO
CASALETTO VAPRIO: sagra di San Giorgio
Sforzi premiati:
la scuola è salva
G
rande festa in paese, domani, in onore del patrono San
Giorgio, cui è dedicata la chiesa parrocchiale. Oltre alla
messa delle ore 10.45, la comunità si ritroverà nel tardo pomeriggio per la celebrazione dell’eucarestia dedicata al santo, cui
seguirà la processione per le vie del paese. Per la ricorrenza, caduta ieri, il Gruppo Biblioteca e la Parrocchia (che i primi intendono ringraziare anticipatamente per la collaborazione) hanno
organizzato una “mostra-itinerario” in chiesa vecchia, un modo
per conoscere più da vicino la figura di San Giorgio. In esposizione paramenti e suppellettili, immagini e pannelli esplicativi
che narrano la misteriosa vita del patrono sia dal punto di vista
religioso sia da quello legato alla leggenda. Tanto il materiale
che i casalettesi potranno osservare, compresi gli abiti liturgici
dei parroci, i segni distintivi di Confratelli e Consorelle e molto
altro. L’esposizione sarà visitabile oggi dalle ore 15 alle ore 21,
domani a questi orari e anche dalle 10 alle 12 e lunedì dalle 19
alle 21. Tutti sono invitati a intervenire.
In maggio, altre proposte del Gruppo Biblioteca, di cui avremo modo di parlare.
GRAZIE AI SERVIZI ATTIVATI
E AGLI IMPEGNI FUTURI
Luca Guerini
VAIANO CREMASCO: progetto “Sailing Maker”
M
ercoledì 28 aprile i bambini della scuola primaria che frequentano il “Laboratorio di Inglese e Informatica” saranno coinvolti
nel progetto Sailing Maker. Infatti, condizioni meteo permettendo, il
simulatore della barca a vela, brevettato da Sergio Pariscenti, sarà collocato presso il giardino della scuola primaria, altrimenti nella palestra comunale. Dalle ore 14 alle 16 i bambini, seguendo le istruzioni
dello stesso Pariscenti, avranno la possibilità di approcciarsi al mondo
della nautica. Per ventuali maggiori dettagli sull’iniziativa, contattare
la scuola “The Lounge”.
SCUOLA DANZA CHIEVE: grandi emozioni!
di GIAMBA LONGARI
È
un buon Bilancio quello che ha approvato,
venerdì scorso, il Consiglio comunale di
Casaletto Ceredano. Come per gli altri Comuni, pure qui le difficoltà economiche si fanno
sentire: al taglio sui trasferimenti della spesa
sociale (circa il 40%) praticato dalla Regione,
si sommano i riflessi della crisi edilizia con la
desolante cifra di zero euro alle entrate relative
agli oneri di urbanizzazione e del costo di costruzione. Nonostante ciò, lo strumento previsionale predisposto dal sindaco Aldo Casorati
e dai suoi collaboratori porta avanti diversi discorsi, in linea con il positivo lavoro svolto in
questi primi nove mesi di governo.
Un grosso risultato – i cui benefici s’allungano sul futuro – riguarda la scuola primaria
che, grazie agli impegni profusi e al sostegno
degli organisti istituzionali preposti, oltre che
dei docenti e dei genitori, è stata salvata. “Con
i servizi istituiti quali il pre e post scuola gratuito, che ovviamente continueranno unitamente
al servizio mensa – spiega l’assessore Laura
Mazzola – siamo ora arrivati a ben 11 iscritti al
primo anno della primaria, di cui 8 provenienti
A.B.
C
iack, si comincia. Questa sera in oratorio prende il via il
Maggio Pianenghese. Saranno nove le compagini che si contenderanno l’ambìto trofeo da un anno nella bacheca delle Pantere
Rosa, ora ribattezzate “Bianche” che, chiaramente, difenderanno
a denti stretti, anche se dovranno vedersela con avversari agguerriti. Terzo tempo, i Durin Durin del Cambrì, Pantere Bianche,
Gli scarnass, The Game, Chei da la pulenta, Black berry, Pianengo che conta, Eminflex i materassi.
Circa 200 gli atleti in azione, quindi ci sarà un gran movimento sia presso il centro giovanile parrocchiale, sia sull’area che lo
circonda. Il comitato promotore, composto da giovani e motivate
mamme, ben supportate da un gruppo di ragazzi entusiasti, per la
riuscita del Maggio Pianenghese è in azione da tempo e ha già incassato il primo risultato, l’adesione di nove compagini: forse non se
l’aspettava. “In effetti sono parecchie, quindi non possiamo che
essere soddisfatti”, riflette una signora che sa dare tanto senza
mai chiedere nulla in cambio.
Tutto pronto, quindi, per il fischio d’inizio della sana competizione. I primi punti verranno attribuiti a conclusione dei giochi
dei nomi e della sfida “Mima il titolo”. Sarà una serata inaugurale entusiasmante, visto l’interesse che ruota attorno alla manifestazione, d’attualità ormai già da qualche anno.
349
euro
prezzo listino 399 euro
La foto del case è puramente indicativa, varia in base alla disponibilità a magazzino
Case Nero/Silver Standard ATX + Alim 550W SINGLE Fan Low Noise
Scheda Madre N68C-S PCI-EX AM3 Ready/DDR2+DDR3/8 USB2.0/SATA2/GBLAN
CPU AMD AM3 64 BIT LE-140 2.7 GHZ 1MB L2 FSB 800
Masterizzatore DVD-RW LG/SAM 22x DL10x RAM12x Nero
SCHEDA VIDEO GE-FORCE 7050 FINO A 256M
250GB HD SATA-2 300MB/SEC 7200rpm SEAGATE
RAM DDR-2 2GB PC-6400 800MHZ
Windows 7 Preinstallato (Eventuale Cd e Licenza Key + 109 euro)
da fuori paese per i quali provvederemo al trasporto. Siamo convinti che la collaborazione
con i Comuni vicini e la Direzione scolastica
per una migliore ripartizione della popolazione in età scolare sia vantaggiosa per tutti. Alla
scuola dell’infanzia, invece, gli iscritti sono 29:
per entrambi i plessi, in ogni caso, le iscrizioni
sono ancora possibili”.
Il sostegno alla scuola proseguirà anche nel
2010, sia a livello di servizi sia per quanto riguarda i percorsi didattici e la manutenzione
delle strutture. “Tra l’altro – rileva l’assessore
Mazzola – in un’ottica d’attenzione ai bambini
e ai ragazzi, per tutto il periodo estivo compreso
tra la fine e l’inizio delle scuole organizzeremo,
anche in collaborazione con la parrocchia, il
Grest e il Minigrest, con mensa garantita e tanti
laboratori. Il fine è chiaro: imparare giocando”.
Da sottolineare che tutti i consiglieri comunali rinunciano al loro gettone di presenza, destinandolo proprio alla scuola.
Guardando ad altri aspetti del Bilancio,
l’anno in corso sarà importante sul versante
degli impianti sportivi. “A giorni – spiegano il
sindaco Aldo Casorati e l’assessore Giovanni
Tamagni – dovremmo avere la conferma di un
finanziamento di 140.000 euro (mutuo con il
Credito sportivo e interessi a carico della Regione) per la costruzione di un campo polivalente
e di due campi da bocce, con relativi collegamenti e illuminazione. Inoltre, aderendo a un
altro bando regionale, abbiamo presentato una
richiesta di finanziamento pari a 240.000 euro
per la costruzione di un edificio polifunzionale
a carattere socio-ricreativo. La palestra, a disposizione delle nostre società sportive e sede dei
corsi promossi dal Comune, sarà presto dotata
di un impianto fotovoltaico a costo zero, grazie all’accordo che abbiamo stipulato con SCRP:
produrremo energia ottenendo anche un notevole abbattimento dei costi”.
Assicurati gli interventi in ambito sociale,
sul versante delle opere pubbliche – assodata la
realtà del collegamento del sistema fognario al
depuratore Serio 2 – sono stati appaltati i lavori
per il completamento delle opere di urbanizzazione degli insediamenti produttivi: l’importo
ammonta a 180.000 euro, di cui 67.000 a fondo
perduto dalla Regione. Compatibilmente con
la disponibilità di fondi, si segnalano poi l’ampliamento del cimitero e il collegamento di via
Marchini con via Guad da Rè.
Questa sera il taglio del nastro del “Maggio Pianenghese”
I
l sesto concorso di danza Premio Tersicore, svoltosi il 17 e 18 aprile
scorsi presso il teatro “La Campanella” di Bovisio Masciago (Milano), ha visto primeggiare in più d’una categoria la Scuola Danza
Chieve. In un teatro gremito per l’occasione, l’evento ha messo a
confronto stili di danza differenti e allievi delle più importanti scuole e accademie della Lombardia e dell’intero Nord Italia.
Le discipline presenti erano la Danza moderna/contemporaneo, la Danza classica/carattere, l’Hip Hop, tutte suddivise per categorie: Baby, Juniores e Seniores, ulteriormente suddivisi in “Solisti”, “Passi a due” e “Gruppi”. Noti i giurati-maestri professionisti
che hanno valutato le coreografie: Anna Rita Larghi, coreografa
Rai e Mediaset, Maurizio Camillini, ballerino professionista e insegnante di danza classica presso il Teatro Alla Scala di Milano,
Ryan Longo, ballerino e coreografo di stile Hip hop.
I brani premiati presentati dalla Scuola Danza U.S. Chieve, come
sempre ottimamente coreografati, dall’insegnante Elena Bonizzi,
sono stati Senza fiato, interpretato da Clara Gilli, che ha conseguito
il primo posto nella categoria “Assoli Seniores -Modern jazz”, e
The Piano, portato in scena da Erika Belli, che ha conseguito il terzo posto nella categoria “Assoli Seniores- Danza classica” (eccole
nella foto con la loro insegnante-coreografa). Grandi le emozioni e le
soddisfazioni provate da insegnante e ballerine: un’altra occasione
per sottolineare la professionalità, la preparazione e la passione
che la scuola chievese offre ai propri allievi, spesso capaci di dare
il meglio di sé e conseguire brillanti risultati.
Il municipio di Casaletto Ceredano. Venerdì scorso
il Consiglio ha approvato il Bilancio 2010
ASSEMBLAGGIO E
TESTING COMPONENTI
INCLUSI
NEL PREZZO
Domani si proseguirà con la pallavolo sin dal mattino, quindi
toccherà al “Favolando” (si dovrà inventare una favola).
Per comporre una formazione era indispensabile poter fare affidamento su 15 elementi e sino a un massimo di 20, che non si
possono integrare in corso d’opera. Ogni gruppo può avvalersi
dell’apporto di un solo “atleta” non residente, inoltre è obbligatoria la presenza di almeno tre ragazze.
Pallavolo mista, ping-pong, calcetto maschile, staffetta, corsa
10 metri, gara podistica, pallamano, gara di bocce; corsa coi sacchi, palla prigioniera, lancio dell’uovo, calciobalilla maschile e
femminile; mima il titolo, favolando, dama, colorart, gara canora, gioco dei nonni, gara di briscola, gimcana, caccia al tesoro:
queste le attività di un Maggio che si preannuncia avvincente. Il
programma predisposto il Comitato promotore ha chiesto e ottenuto la collaborazione dell’amministrazione comunale e della
locale Unione Sportiva, che conta alcune centinaia di tesserati,
suddivisi fra calcio, podismo e pallavolo.
Stasera, dunque, il taglio del nastro in oratorio con il “Gioco dei nomi”. Le nove compagini si daranno battaglia sino al 16
maggio quando, dopo la caccia al tesoro, si saprà chi avrà il diritto
di portare a casa il trofeo 2010.
?
Devi acquistare
un nuovo PC?
Hai bisogno di riparare
il tuo attuale?
Laboratorio di Assistenza specializzato
per la riparazione di PC e Notebook
Eli lor
Sei stanco dei centri
commerciali che
non offrono assistenza?
Tantissime promozioni
ma assistenza inesistente?
Possibilità di recupero dati da HD danneggiati
tramite un centro partner
Assistenza e configurazione reti ADSL
cablate e wireless e risoluzione problematiche
Assistenza Tecnica anche presso
il tuo domicilio
HAI BISOGNO
DI MAGGIORI
PRESTAZIONI?
Vuoi un PC su misura costruito
in base alle tue esigenze?
Noi possiamo crearlo!
MBSTORE È UN RIFERIMENTO SERIO E PROFESSIONALE PER L’ASSISTENZA,
CONSULENZA E LA RIPARAZIONE DEL TUO PC O NOTEBOOK ANCHE A DOMICILIO
Laboratorio: via Caterina Uberti, 13 Crema (CR) Zona Basilica di S. Maria ☎ 0373 85477
Il Cremasco 21
SABATO 24 APRILE 2010
SPINO D’ADDA
PANDINO
Sampellegrini:
“noi ci saremo”
Nel 2010 accertamenti
su Ici e Tarsu
N
IL LEADER DI ‘VOI CON NOI’ PARLA
DI OPPOSIZIONE COSTRUTTIVA
di ELISA LORENZETTI
S
i può svolgere il ruolo, non secondario,
di opposizione, anche coi dovuti modi,
con determinazione, ma con garbo ed educazione. Alla prima seduta
della legislatura la lista civica ‘Voi con noi per Pandino’ ha strappato applausi
sia dagli addetti ai lavori che
dal pubblico con l’intervento del capogruppo Mauro
Sampellegrini, che ha spiazzato un po’ tutti: l’abitudine
che ci si è fatti ovunque è
alla politica urlata e spesso
vuota di contenuti.
“Colgo innanzitutto l’occasione per complimentarmi pubblicamente con il signor Donato
Dolini, per la riconferma alla carica di sindaco del Comune di Pandino. Sono il capo
gruppo per la lista civica ‘Voi con Noi per
Pandino’ (Pdl e insieme per la famiglia) e
tengo a precisare fin d’ora la mia e la nostra posizione nei confronti di questo go-
verno comunale”.
“In noi troverete predisposizione al dialogo e al confronto costruttivo. Valuteremo attentamente ogni vostra iniziativa e
ogni vostra proposta. Siamo qui per il bene
del comune in cui viviamo e
per il bene della cittadinanza di cui siamo oggi più che
mai parte attiva”, ha chiarito
Sampellegrini che, pur relegato sui banchi riservati alla
minoranza, ha precisato che
il suo schieramento ha un
ruolo istituzionale che intende svolgere coerentemente
con i propri ideali politici e
in linea coi 1.096 elettori che
gli hanno dato fiducia.
“Abbiamo studiato attentamente le linee programmatiche presentate questa sera. Rileviamo precisi e mirati
intenti in ambito urbanistico e sociale. Intendiamo dare il nostro apporto affinché
tali tematiche siano sviluppate e approfondite, prestando particolare attenzione
allo sviluppo del lavoro sul territorio, del
“IL PROGRAMMA
DI DOLINI
HA SPUNTI
INTERESSANTI
DA SVILUPPARE
INSIEME”
AGNADELLO
RIVOLTA D’ADDA: la Banca del Tempo
Piano edilizia scolastica
Atmosfera rovente
L
a Banca del Tempo di Rivolta, grazie alla disponibilità e
all’intraprendenza dei propri iscritti che hanno competenze in diversi settori, ha organizzato una serie di iniziative
aggregative ed espressive, che prenderanno il via dalla settimana entrante.
Mercoledì prossimo inizierà il corso di acquerello, di attualità anche il 5 maggio, presso la sala Montanelli dalle 21
alle 23. Le danze popolari saranno di attualità nel giorno di
festa, si potranno considerare domenica 9, 16 e 30 maggio.
Questa attività si svilupperà presso il centro ‘La Chiocciola’
dalle 15.30 alle 18.30.
L’incontro sulla china si terrà giovedì 13 maggio dalle 21
alle 23 in sala Montanelli, mentre la lezione su cernit (pasta
da modellare) si terrà mercoledì 19 maggio. In programma
anche lezioni base di PC (computer) martedì 25 e giovedì
27 maggio.
Coordineranno i lavori persone iscritte alla Banca del
Tempo, che mettono in gioco le proprie capacità e competenze a titolo gratuito.
Per l’iscrizione ai vari corsi viene chiesto un contributo di
soli 10 euro solamente ai non iscritti alla Banca del Tempo
(per i tesserati i corsi sono gratuiti).
Per ulteriori informazioni e iscrizioni gli interessati devono rivolgersi al 320-8893081.
El
N
on tarda ad arrivare la risposta
della minoranza alle dichiarazioni della maggioranza riguardo
al Piano di edilizia sociale (Pes).
A qualche giorno di distanza dalla
pubblicazione da parte della lista
‘Impegno comune per Agnadello’,
la ‘Lista per Agnadello’ guidata
dall’ex sindaco Laura Calderara
replica con un documento destinato alla comunità “per ristabilire la
realtà dei fatti”.
L’opposizione, ovvero la precedente amministrazione, fa sapere
349
euro
prezzo listino 399 euro
La foto del case è puramente indicativa, varia in base alla disponibilità a magazzino
Case Nero/Silver Standard ATX + Alim 550W SINGLE Fan Low Noise
Scheda Madre N68C-S PCI-EX AM3 Ready/DDR2+DDR3/8 USB2.0/SATA2/GBLAN
CPU AMD AM3 64 BIT LE-140 2.7 GHZ 1MB L2 FSB 800
Masterizzatore DVD-RW LG/SAM 22x DL10x RAM12x Nero
SCHEDA VIDEO GE-FORCE 7050 FINO A 256M
250GB HD SATA-2 300MB/SEC 7200rpm SEAGATE
RAM DDR-2 2GB PC-6400 800MHZ
Windows 7 Preinstallato (Eventuale Cd e Licenza Key + 109 euro)
commercio, dell’ artigianato e della piccola industria, nonché in materia di sicurezza, turismo e ambiente. Tutti elementi
che concorrono allo sviluppo reale ed economico del paese e che mi auguro avremo
modo di elaborare e condividere non solo
con il gruppo di maggioranza, altresì con
i rappresentanti della lista civica ‘Nuovi
Orizzonti’”, (l’altra formazione di minoranza), ha aggiunto il capogruppo della
lista civica ‘Voi con noi per Pandino’.
Sampellegrini ha inoltre dichiarato che
vigilerà “in modo fermo sull’attuazione
delle linee programmatiche qualora le circostanze lo richiedano, ma sottolineo nel
massimo rispetto reciproco, nella massima
trasparenza e nell’unico obbiettivo di operare per il bene della cittadinanza”.
Il consigliere ha concluso augurando
“sinceramente un buon lavoro ai colleghi
consiglieri di maggioranza e di minoranza,
agli assessori formanti la giunta, al dottor
Numa, segretario comunale e al sindaco
Donato Dolini”. Sono scattati spontanei
e calorosi applausi. Non si verifica così di
frequente.
ASSEMBLAGGIO E
TESTING COMPONENTI
INCLUSI
NEL PREZZO
innanzitutto di essersi sempre attenuta al rispetto della Legge, rispedendo al mittente ogni critica
e accusa: “Spetta ai funzionari comunali il compito di indire i bandi
di gara e firmare i contratti, come
abbiamo sempre fatto, ma non di
intervenire direttamente sulle gare
in corso e, addirittura, sui contratti già stipulati, come è capitato in
questi mesi con l’amministrazione
in carica”.
Il gruppo di Laura Calderara sostiene poi che è prerogativa propria
el corso del 2010 si prevedono diverse iniziative di consolidamento e sviluppo dell’attività sia in materia di Ici (Imposta comunale sugli immobili) sia Tarsu (Tassa rifiuti solidi urbani).
Lo ha garantito l’Assessore ai Rapporti con gli enti, Tributi e Commercio, Francesco Albergoni lunedì scorso in consiglio comunale presentando la relazione che accompagna il bilancio dell’anno in corso.
Lo strumento contabile che regola la vita della comunità spinese andrà in approvazione nella seduta di giovedì prossimo.
Con il proseguimento dell’attività di controllo e accertamento
sull’Ici, l’attenzione sarà indirizzata sempre più all’accertamento
dell’imposta degli anni precedenti e relativa verifica delle denunce e
pagamenti dovuti e no, alla luce in particolare dell’esenzione per legge
(abitazione principale), con incrocio delle varie banche dati a disposizione dell’Ufficio”, sottolinea Albergoni.
Per la Tarsu si opererà “con l’aggiornamento e messa in linea della
banca dati comunale con quella dell’Agenzia delle Entrate per il controllo incrociato delle variazioni intercorse”.
Verrà anche attivata, “in collaborazione con la società gestore del
servizio di raccolta e smaltimento, l’analisi dei conferimenti presso la
nuova oasi ecologica comunale dei rifiuti vegetali e ingombranti domestici provenienti da utenze comunali con incrocio delle banche dati
a disposizione dell’Ufficio, il tutto per conoscere le quantità conferite,
la loro incidenza sui costi generali da sostenere per lo smaltimento e il
rapporto che hanno con le tariffe in vigore della tassa rifiuti solidi”.
L’assessore ai tributi e commercio ha chiarito che “in attuazione
del testo unico del Commercio che riassume tutta la normativa regionale approvata nel recente passato in materia di somministrazione
di alimenti e bevande, si procederà unitamente alle associazioni di
categorie, rappresentate all’interno della commissione di zona, costituitasi allo scopo, alla definizione dei criteri per il rilascio da parte del
Comune delle autorizzazioni riguardanti le attività di somministrazione di alimenti e bevande, disciplina da adottarsi a completamento
dell’approvazione nel Piano di governo del territorio”. Il Pgt ha previsto nei criteri di programmazione delle attività di somministrazione,
tra l’altro, che “tutte le zone del paese siano adeguatamente servite
in funzione anche del tipo di utenza, di un adeguato livello di accessibilità veicolare e pedonale agli stessi esercizi, alle infrastrutture viarie
disponibili e dalle possibilità di sosta veicolare”.
el
dell’opposizione esercitare il ruolo
di controllo sul corretto svolgimento delle gare d’appalto: “Perché, a
due anni di distanza dall’indizione
del bando, arrivano le contestazioni sul prezzo a base d’asta e sulla
competenza del progettista? Dov’erano i consiglieri di minoranza
Donati e Uberti (ora membri della
maggioranza, ndr) all’epoca della
discussione? Perché non è stato
chiesto un parere all’Ordine degli
architetti della provincia?”, domanda.
A proposito dell’idoneità dell’architetto che si è aggiudicato la
gara, la ‘Lista per Agnadello’ spiega: “La circolare del Consiglio nazionale degli architetti sui limiti di
competenza dei professionisti junior è stata emessa il 2 luglio 2008
e il bando è stato indetto a marzo,
inoltre conferma che la normativa
previgente non era così categorica
nella definizione delle restrizioni”.
L’opposizione assicura anche che
il Pes sia stato pubblicizzato adeguatamente, persino tramite un
pre-bando istituito nel 2006 per
verificare l’interesse dei cittadini e
che la comunità sia stata costantemente informata dell’operazione.
Secondo la minoranza sindaco e
giunta sono alla ricerca di un cavillo per non pagare il professionista:
“Poiché hanno revocato illegittimamente la gara di assegnazione
dei lotti e hanno rinunciato a incassare 422mila euro, ora trovano
difficoltoso retribuire l’architetto
(per 56.700 euro circa, ndr). Se venisse accolto il nostro ricorso alla
Corte dei conti, sindaco e giunta
sarebbero chiamati a pagare di tasca propria l’onorario sospeso”.
La squadra di Calderara sottolinea di nuovo il danno economico
prodotto dalla revoca del bando,
motivo per cui ha inviato un esposto alla Corte dei conti, alla Procura della Repubblica e alla Prefettura affinché valutino la situazione e
conclude: “Non ci saremmo rivolti
a questi organi, se non avessimo la
certezza di aver operato scelte legittime e vantaggiose”.
CM
?
Devi acquistare
un nuovo PC?
Hai bisogno di riparare
il tuo attuale?
Laboratorio di Assistenza specializzato
per la riparazione di PC e Notebook
Sei stanco dei centri
commerciali che
non offrono assistenza?
Tantissime promozioni
ma assistenza inesistente?
Possibilità di recupero dati da HD danneggiati
tramite un centro partner
Assistenza e configurazione reti ADSL
cablate e wireless e risoluzione problematiche
Assistenza Tecnica anche presso
il tuo domicilio
HAI BISOGNO
DI MAGGIORI
PRESTAZIONI?
Vuoi un PC su misura costruito
in base alle tue esigenze?
Noi possiamo crearlo!
MBSTORE È UN RIFERIMENTO SERIO E PROFESSIONALE PER L’ASSISTENZA,
CONSULENZA E LA RIPARAZIONE DEL TUO PC O NOTEBOOK ANCHE A DOMICILIO
Laboratorio: via Caterina Uberti, 13 Crema (CR) Zona Basilica di S. Maria ☎ 0373 85477
22
Necrologi
SABATO 24 APRILE 2010
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
Donata, Leonardo, Fabio e Luca ricordano con immutato affetto, nel tredicesimo anniversario della scomparsa,
il caro
A quattro anni dalla scomparsa della
cara
1984
23 aprile
2010
“Ogni istante sei con noi perché ti portiamo nel cuore”.
Nel secondo anniversario della scomparsa del caro
Ricorre l’anniversario della scomparsa
del caro
2010
Nel tredicesimo anniversario del nostro
caro
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 25 aprile alle ore 18 nella
chiesa parrocchiale di San Giacomo.
28 aprile
15 aprile
“Dal cielo veglia chi sulla terra
ti ha amato tanto”.
Nel nono anniversario della scomparsa
del caro
Dino Ricci
2009
1997
2010
Nel primo anniversario della scomparsa dell’amato
Maria Teresa Castagna
Cerioli
in Margheritti
Cesare Copercini
la moglie, il figlio, la nuora, il fratello,
la cognata e i parenti tutti lo ricordano
sempre con grande affetto.
Una s. messa sarà celebrata mercoledì
28 aprile alle ore 9.30 nella chiesa parrocchiale di San Benedetto.
Mario Ogliari
e in memoria del papà
il marito Lino, i figli e i parenti tutti la
ricordano con immenso affetto.
Una s. messa sarà celebrata martedì 27
aprile alle ore 20.30 nella chiesa parrocchiale di Ombriano.
2006
Lorenzo Riboni
la moglie, i figli, i nipoti e tutti i suoi
cari lo ricordano con tanto amore e
nostalgia.
Una s. messa sarà celebrata mercoledì
28 aprile alle ore 20.30 nella chiesa
parrocchiale di Offanengo.
5 marzo
“Quelli che sono morti non
sono mai partiti.
Sono nell’ombra che si dirada
e nell’ombra che si ispessisce,
sono nell’albero che freme,
sono nell’acqua che scorre,
sono in mezzo alla folla.
I morti non sono morti”.
2010
“Siete sempre nei nostri cuori”.
Nel quarto anniversario della scomparsa del caro papà
Agostino
i vostri cari vi ricordano con infinito
amore e fede, affinché rimanga vivo il
vostro ricordo.
Trescore Cremasco, 23 aprile 2010
Pietro
Lupo Pasinetti
la moglie, i figli, la nuora, il genero e
i nipoti lo ricordano con immutato affetto.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 25 aprile alle ore 18 nella
chiesa parrocchiale di Bagnolo Cremasco.
“Ogni giorno c’è per voi un
pensiero e una preghiera”.
Nell’anniversario della scomparsa del
caro papà
Ninetto Sinigaglia
Alfredo Cantoni
Paola e Fabrizia, gli amatissimi nipotini
Anna e Alessandro, il genero Massimo,
la sorella Luciana e i parenti tutti lo ricordano con tanto affetto e rimpianto
unitamente all’indimenticabile mamma
30 aprile
la moglie, i figli, il genero, la nuora, i
nipotini Mirko e Tommaso e i parenti
tutti lo ricordano con infinito affetto.
Una s. messa in memoria sarà celebrata
domani, domenica 25 aprile alle ore 8
nella chiesa parrocchiale di Cremosano.
“Vivere nei cuori che lasciamo
dietro di noi non è morire”.
Nel quarto anniversario della scomparsa del caro
Avv. Sergio Franceschini
Annarosa Lameri
Una s. messa in memoria verrà celebrata domani, domenica 25 aprile alle ore
10.30 nella chiesa di San Benedetto a
Crema.
2009
25 aprile
2007
25 aprile
2010
Nel terzo anniversario della scomparsa
della cara
2010
“...Se il vederTi con gli occhi
del corpo è di troppo in questa
valle oscura, che almeno sempre oda i Tuoi passi mentre mi
cammini accanto, o Compagno di traversata, e ciò sia a
Tua gloria più ancora che il
prestarTi a guidare le stelle
nella notte...”.
(David M. Turoldo)
la mamma, il papà e il fratello con parenti e amici lo ricordano con una s.
messa che sarà celebrata oggi, sabato
24 aprile alle ore 20.15 nella chiesa
parrocchiale di Campagnola Cremasca.
La famiglia ringrazia di cuore i cari amici di Raffaele che lo ricordano sempre
con affetto.
“Io vi amerò dal cielo come vi
ho amato sulla terra”.
Nel sedicesimo anniversario della
scomparsa del caro
1993
Raffaele
Guerini
Giuseppe Ogliari
Ti cerchiamo sempre con nostalgia e
con tenerezza ti troviamo nelle nostre
piccole che baciano la tua foto nella
“casetta del nonno” o nella tua Marta
che cresce mantenendo lo sguardo furbetto con il quale otteneva da te ogni
cosa... È nel quotidiano che ti sentiamo
vicino, certi che riposi tra i giusti e vegli
su di noi dalla casa del Padre.
Con amore immutato ti ricorderemo
con una s. messa domani, domenica
25 aprile alle ore 10 nella chiesa di
Farinate.
La tua famiglia
Angelo
Franceschini
e in ricordo della cara mamma
Iride Saurgnani
in Scabeni
il marito Domenico, il figlio Guido con
la moglie Emanuela, la cognata Gina e
parenti tutti la ricordano con immutato
affetto.
Un ufficio in suo ricordo sarà celebrato lunedì 26 aprile alle ore 20.30 nella
chiesa parrocchiale di Izano.
Nel trentesimo anniversario della
scomparsa del caro
La moglie Maria Dolores Mantovani e
la figlia Silvia lo portano sempre nel
cuore.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata venerdì 30 aprile alle ore 18 presso
la chiesa parrocchiale di San Giacomo
Maggiore in Crema.
Maria Bertolotti
i vostri cari vi ricordano con infinito
amore e fede a tutti coloro che vi hanno conosciuto affinché rimanga vivo il
vostro ricordo.
Una s. messa sarà celebrata sabato 1°
maggio alle ore 10 nella chiesa parrocchiale di San Bartolomeo ai Morti.
2010
“La bontà fu il vostro ideale, il
lavoro la vostra vita. Nei nostri
cuori è sempre vivo il vostro
ricordo”.
A tredici anni dalla scomparsa della
cara mamma
A un anno dalla scomparsa della cara
Nel trentunesimo anniversario della
scomparsa del caro
i familiari lo ricordano con immutato
affetto, unitamente al fratello
Gilberto
Lucchetti
tutti i tuoi familiari ti ricordano con tanto amore.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata
domani, domenica 25 aprile alle ore 18
nella chiesa parrocchiale di Santa Maria della Croce.
Nel diciassettesimo anniversario della
scomparsa del caro
Antonino Aiello
i figli, le nuore, i nipoti e i parenti tutti lo ricordano con immutato affetto e
rimpianto.
Crema, 27 aprile 2010
Giovanni Re
2009
4 maggio
2010
Ricordiamo con affetto la cara
Luigina
Mussi
Bianca Dagheti
il marito Siro, la figlia Giancarla con
Walter e Ilaria, il fratello Nino, la sorella
Luciana e le loro famiglie con parenti e amici la ricordano con l’amore di
sempre.
Unitamente alla cara mamma
Costanza Mattioni
a quattodici anni dalla scomparsa la ricordiamo con tanto amore e preghiere.
Crema, 25 aprile 2010
Angelo Bonizzoni
la mamma, il fratello, le zie, gli zii e i
parenti tutti lo ricordano con immutato
affetto unitamente al caro papà
Giovanni
a dodici anni dalla sua dipartita.
Saranno celebrate ss. messe.
Offanengo, 29 aprile 2010
Giuseppe
Dolores Pagani
che insieme al marito
i figli Michelangelo e Claudio con i
nipoti MIchele Ettore, Ettore e parenti
tutti la ricordano con immutato affetto
unitamente al caro papà
e alla sorella
Maddalena
Un ufficio sarà celebrato lunedì 26
aprile alle ore 20.30 nella chiesa parrocchiale di Casaletto Ceredano.
Franco Quipperetti
vive nei nostri cuori.
Una s. messa in memoria verrà celebrata sabato 1° maggio alle ore 18 presso
la chiesa parrocchiale dei Sabbioni.
Giuseppe Ferrari
(Ettore)
a trentacinque anni dalla sua scomparsa.
Crema, 20 aprile 2010
Il Cremasco 23
SABATO 24 APRILE 2010
CREDERA – RUBBIANO
CASALE–VIDOLASCO: ambiente e cultura
Zona Pip:
ci sono novità
U
UN’AREA DI 15.000 MQ SARÀ
VALORIZZATA E RESA EDIFICABILE
di GIAMBA LONGARI
A
pprovato il Bilancio di previsione, in Consiglio comunale a Credera-Rubbiano sono
state dibattute altre questioni. Due, in particolare, gli argomenti che hanno vivacizzato la
dialettica tra maggioranza e opposizione: da
una parte, la determinazione del piano di valorizzazione o dismissione di aree di proprietà del
Comune; dall’altra, la manutenzione di quegli
alloggi che, a loro volta, rientrano nel patrimonio comunale. Per quanto riguarda il primo
caso, sono due le aree interessate e attualmente
“affittate” per lavori agricoli: una, di circa 3.500
metri quadri, si trova in aperta campagna a Rovereto, l’altra è invece ubicata a ridosso della
strada che da Credera conduce a Cascine San
Carlo nella zona degli insediamenti produttivi
(PIP) ed è ben più grande, arrivando a 15.000
metri quadrati totali.
Il sindaco Aldo Fortini e i suoi collaboratori
hanno sostanzialmente deciso quanto segue:
l’appezzamento di Rovereto mantiene la sua
peculiarità agricola (potrebbe anche essere venduto), mentre quello nei pressi del PIP diventerebbe edificabile e disponibile per altre attività
artigiane. Un’operazione, quest’ultima, che
di LUCA GUERINI
P
roseguono in paese le iniziative organizzate da “Il Caleidoscopo-Famiglie e accoglienza”,
associazione che opera nel campo
delle adozioni.
“Sta per partire il corso di informazione che proponiamo ai
nuclei familiari che intendono
prendere in considerazione la
possibilità di diventare famiglia
per un bambino che non ce l’ha
attraverso il percorso adottivo
– spiega il responsabile del progetto Celeste Zagheno –. Il corso è
promosso in collaborazione con il
Centro Adozioni dell’ASL di Crema e prevede quattro incontri”.
“Quando abbiamo cominciato questa avventura eravamo un
gruppo sparuto di famiglie che
provava a far qualcosa sul nostro
territorio. Ora siamo diventati
un’organizzazione di volontariato iscritta al registro provinciale e
incontriamo normalmente coppie
e famiglie che ci chiedono informazioni o aiuto sui temi correlati
al percorso adottivo – prosegue
Zagheno –. A luglio cominceremo le pratiche per diventare, anche formalmente, Associazione
di Solidarietà Familiare”. Intanto, ecco il cammino denomina-
na giornata tra le bellezze del nostro territorio e una pubblicazione sul paese. Queste le due proposte di maggio che giungono da
Casale Cremasco-Vidolasco. Domenica 9 la popolazione è invitata a
partecipare alla Giornata dell’ambiente, biclettata per famiglie nella terra
dei fontanili. Il ritrovo è alle ore 9 a Casale Cremasco, in piazza del
municipio; meta i fontanili di Capralba, Comune che negli anni ha
recuperato le risorgive e creato percorsi adatti a tutti. Il tragitto, infatti,
non presenta difficoltà e la proposta è adatta a tutta la famiglia. Un
rinfresco congederà grandi e piccini (iscrizioni entro il 3 maggio per
motivi organizzativi, contattando Catia al 347/3696174 o Pasquale al
348/8666689). I minori dovranno essere accompagnati dai genitori.
Per domenica 16 maggio, invece, l’amministrazione comunale ha
organizzato la presentazione del libro La terra che dona, raccolta di
profili religiosi a Casale Cremasco-Vidolasco, secondo “Quaderno”
di antropologia sociale. Saranno presenti autorità religiose e civili, il
professore e antropologo Marco Lunghi, anche direttore della rivista
Insula Fulcheria e l’autore Walter Venchiarutti. Anche in questo caso,
seguirà un piacevole rinfresco.
L’area che ospiterà i nuovi insediamenti produttivi
– passando attraverso una variante al Piano di
governo del territorio – di fatto valorizzerebbe
l’area e consentirebbe al Comune pure un introito in termini economici.
Tali decisioni, soprattutto quella riguardante
l’area in zona PIP, sono state aspramente criticate dal gruppo di minoranza, che ha rinfacciato
alla giunta l’ennesima improvvisazione in Consiglio comunale, senza nessuna documentazione preventiva utile anche alla stessa opposizione
per una valutazione a tutto campo. A tal proposito Luigi Cavallanti, definendo “imbarazzante” il modo di operare di chi governa, ha chiesto
di poter rimandare ogni decisione e di lasciare
alle parti il tempo per ben ponderare il da farsi:
richiesta bocciata da sindaco e giunta.
Con l’astensione del gruppo d’opposizione
– Cavallanti ha addirittura minacciato un ricorso – la maggioranza ha quindi deciso di destinare a fini agricoli l’area in quel di Rovereto e di
poter eventualmente rendere edificabile quella
negli insediamenti produttivi, anticipando così
un possibile ampliamento degli stessi.
Il secondo punto che ha animato la discussione durante la seduta consiliare riguarda, come
detto, la manutenzione degli alloggi di proprietà comunale. Uno si trova a Rovereto e ospita
l’ambulatorio medico: qui si rendono necessari
dei lavori finalizzati a bloccare le dannose infiltrazioni d’acqua. L’altro immobile è invece a
Rubbiano e comprende un appartamento, l’ambulatorio e le sedi di Auser e Combattenti e Reduci: pure in tal caso sono indispensabili alcuni
interventi “curativi”. Dai banchi della minoranza, Cavallanti ha definito buona la cura degli
ambulatori medici, mentre ha auspicato per gli
altri locali un uso più marcatamente sociale: ha
pertanto proposto di unificare le sedi delle due
associazioni così da avere ulteriori spazi da destinare a fini appunto sociali.
L’assessore Tarcisio Coti ha accolto il suggerimento, ma ha rimarcato che adesso si procederà
con i lavori di manutenzione rimandando al futuro ogni decisione in merito alla destinazione
degli alloggi. Cavallanti e i colleghi Margherita
Chiarelli e Costante Fusar Poli hanno espresso
voto favorevole, ma non hanno mancato di rilevare una contraddizione: per l’area in zona Pip
la maggioranza ha improvvisato e non ha dato
tempo per riflettere, a parti invertite il rimandare la proposta della minoranza in merito agli
alloggi è apparso invece come la chiara volontà
per non prendere in considerazione l’indicazione della stessa.
CREMOSANO
Quattro nuovi incontri
sul tema delle adozioni
to “P.e.n.s.a.”. Che cos’è? È un
percorso informativo proposto
soprattutto alle coppie che intendono presentare o hanno appena
presentato la dichiarazione di disponibilità per l’adozione al Tribunale per i Minorenni, ma anche
a coloro che, pur già in possesso
del decreto di idoneità, desiderano incontrarsi per un momento
di informazione e di riflessione
riguardo le tematiche legate all’adozione internazionale.
Tra gli obiettivi, sostenere le
coppie che hanno un progetto di
adozione, offrire un momento di
confronto, di riflessione e di approfondimento riguardo i temi e
le problematiche dell’adozione
internazionale, fornire strumenti
per affrontare un viaggio personale e di coppia all’interno delle
motivazioni e delle fantasie legate alla scelta adottiva nei confronti di un bambino proveniente da
lontano e favorire una corretta informazione riguardo gli enti e la
loro modalità di operare, nonché
sulle procedure adottive in Italia
e nei Paesi d’adozione.
Si tratta di quattro momenti
(tutti alle ore 20.45 in via Del
Forno n. 1) serali della durata
di circa due ore nelle quali sarà
privilegiato il gruppo come strumento per il confronto e l’elaborazione di contenuti.
Gli incontri prevedono un momento di introduzione e, a seguire, un lavoro in gruppo: a ogni
appuntamento vi sarà la presenza
di un conduttore del dibattito e la
partecipazione/testimonianza di
una famiglia adottiva.
Il primo incontro si terrà giovedì 29 aprile: “Desideriamo
adottare un bambino/a… informazioni sull’adozione e sui
requisiti legislativi necessari.
Ruoli, funzioni e competenze
dei diversi soggetti nel percorso
adottivo; l’équipe adozioni e il
Tribunale per i Minori e gli Enti
Accreditati”.
Il secondo incontro è in calendario il 13 maggio sul tema:
“Gli Enti Autorizzati. Cosa sono
e cosa tenere presente quando si
sceglie un ente autorizzato e il
paese in cui adottare. Costi e procedure nei Paesi di provenienza
dei bambini”; il terzo, il 27 maggio, verterà invece su: “I tempi
dell’attesa. Fantasie, immagini
e aspettative sul bambino sognato”. Infine l’ultimo appuntamento (previsto per il 15 giugno) su
“Il mondo visto con gli occhi di
un bambino: emozioni e vissuti
di accoglienza in famiglia da parte del bambino”.
Per informazioni e adesioni,
telefono e Sms: 331/5440396,
Fax 0373/380303; [email protected]
RICENGO: primo “Raduno del Cantuello”
L’
associazione “Cantuello” – nata lo scorso dicembre per promuovere il recupero della splendida chiesa omonima che sorge
nel cimitero del paese – organizza per domani, domenica 25 aprile,
il primo Raduno del Cantuello con protagoniste le motociclette, storiche o moderne; il ricavato della manifestazione andrà a finanziare le
iniziative e i progetti di restauro e ristrutturazione in preparazione.
L’evento (iscrizioni dalle ore 8.15 alle 9.45 in via Roma, di fronte al
municipio ricenghese, al costo di 10 euro) vedrà in mostra le moto
fino alle 9.45. Di seguito, il trasferimento guidato in strada chiusa e
due semplici prove di regolarità a velocità lenta di un centinaio di metri ciascuna. Il cronometraggio delle due prove, alle 10 e alle 11, sarà
a cura della Federazione Italiana Cronometristi. Due le classifiche
previste (per moto con meno di 20 anni e oltre i 20) con premiazioni
alle ore 12 e consegna di un ricordo ai partecipanti. Al termine della
manifestazione, il cui ricavato sarà destinato a scopo benefico, funzionerà un ottimo servizio di ristoro. La manifestazione segue altre
iniziative promozionali come la partecipazione alla fiera della Pallavicina dove, con successo, è stato allestito uno stand per far conoscere
la bella chiesa affrescata attraverso cartelli, pieghevoli e un filmato.
L’invito è quello di prendere parte numerosi al motoraduno di domani, dove non mancheranno sorprese.
RICENGO: “Alimentazione e sport”
L
2000x2500 OK:Layout 1 19/02/10 10:43 Pagina 1
2000x2500 OK:Layout 1 19/02/10 10:43 Pagina 1
2000x2500 OK:Layout 1 19/02/10 10:43 Pagina 1
a scorsa settimana, il progetto Alimentazione e sport è tornato a far
parlare di sé in paese. Si tratta di un’iniziativa che viene proposta
da anni dall’amministrazione comunale di Ricengo ai bambini della
locale scuola primaria: è il frutto della stretta collaborazione fra il
corpo docente con la società “Copra Piacenza” che gestisce il servizio di mensa scolastica. Anche quest’anno l’incontro, che si è svolto
venerdì scorso, ha avuto un grande successo grazie al contributo di
due tecnologhe dell’alimentazione (Tiziana Piccininno e Anna Lisa
Furlotti) e a due ospiti d’eccezione del calibro di Marco Meoni e Pietro Rinaldi, rispettivamente palleggiatore e libero della squadra Copra Atlantide Piacenza Volley, vincitrice dello scudetto 2008-2009.
“I campioni hanno potuto fare da diretti testimonial di quanto una
sana e corretta alimentazione sia importante in questa particolare fascia d’età, e non si sono potuti sottrarre alle tantissime domande e
curiosità dei ragazzi”, spiega l’assessore all’Istruzione Giuliano Paolella. Alla fine, i saluti e, naturalmente, gli autografi di rito.
Il progetto prevede una seconda parte dedicata ai genitori dal titolo
L’importanza dell’alimentazione in età scolare, che sarà di nuovo tenuto
dal servizio qualità “Copra” nel prossimo mese di maggio.
Domani, intanto, l’amministrazione-Commissione Giovani procederà alla consegna del testo della Costituzione e della bandiera
tricolore ai 18enni del paese. Agli interventi delle autorità seguirà il
concerto dei gruppi “Overdreams”, “Kill Smile” e “Frenesia”. L’appuntamneto è alle ore 21 all’oratorio parrocchiale.
LG
Il Cremasco
24
SABATO 24 APRILE 2010
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
1993
27 aprile
2010
Nel secondo anniversario della scomparsa del caro
2006
30 aprile
PIANENGO
La “Farck”
raddoppia
2010
“L’onestà fu il suo ideale, il
lavoro la sua vita, la famiglia il
suo affetto. I suoi cari ne serbano nel cuore la memoria”.
“Crederanno se testimonierete
la fede in me”.
Nel quarto anniversario della scomparsa del caro
DOPO LE POLEMICHE,
TROVATO UN ACCORDO
Giovanni Borghetti
Chiara Donida Maglio
Attimo del nostro tempo e frammento
di eternità, fiore del nostro giardino e
stella del cielo.
Presenza costante del nostro cammino.
Un bacio da mamma, papà e Andrea.
Offanengo, 27 aprile 2010
i familiari lo ricordano con tanto affetto
e nostalgia.
Ripalta Cremasca, 24 aprile 2010
2003
29 aprile
2010
Dolcissima
di ELISA LORENZETTI
Piero Ruini
la moglie Livia, il figlio Francesco, la
mamma Vittoria e le sue sorelle lo ricordano a parenti e amici con una s.
messa che verrà celebrata venerdì 30
aprile alle ore 20.30 nella chiesa parrocchiale di Bagnolo Cremasco.
Chiara
sono passati molti anni da quando sei
salita in Cielo, tra gli angeli, accanto a
Gesù.
Il tuo sorriso, la tua voglia di vivere,
i tuoi teneri gesti, le coccole e gli abbracci, sono sempre nei nostri occhi e
nei nostri cuori, fonte di speranza e di
amore per la vita.
Ogni giorno ti ricordiamo nelle nostre
preghiere e così ti sentiamo ancora più
vicina.
È bello pensarti felice e serena stretta
tra le braccia della nonna che ti ha raggiunto, accanto agli altri angioletti. Ti
vogliamo tanto bene.
La nonna, le zie, gli zii
e tutti i tuoi cuginetti
Offanengo, 27 aprile 2010
Nel diciassettesimo anniversario della
morte di
Dolores Donarini
Boschiroli
Ogni giorno che passa è un giorno in
più dove pesa la tua assenza: peccato
tu non abbia potuto aspettare di vedere
i nostri traguardi (nonostante le cadute
non manchino) e che genere di adulti
saremmo diventati.
Elisa, Andrea e Sara con papà
2003
21 aprile
2010
Severo Maianti
lo ricordano la moglie, i figli, i nipoti e
tutti i parenti.
Trescore Cremasco, 26 aprile 2010
A sette anni dalla scomparsa del caro
Nell’undicesimo anniversario della scomparsa della cara mamma
“Ogni giorno c’è per te un
pensiero e una preghiera”.
Nell’anniversario della scomparsa del
caro papà
Giulio Carelli
Giuseppina Gaboardi
i figli e i parenti tutti la ricordano sempre con grande affetto.
Una s. messa sarà celebrata giovedì 29
aprile alle ore 20 nella chiesa parrocchiale di Palazzo Pignano.
il figlio Roberto, la nuora Maria Teresa,
i nipoti Elisa e Marco lo ricordano con
immutato affetto.
Offanengo, 21 aprile 2010
Luigi Rossoni
Nel primo triste anniversario della
scomparsa della cara
Giovedì 29 aprile ricorre il terzo anniversario della scomparsa del caro
i figli Gianni con Eliana, Paola con
Lino, i nipoti Luigi e Roberto e i parenti
tutti lo ricordano con infinito affetto.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 25 aprile alle ore 10, nella
chiesa parrocchiale di Offanengo.
L
a ditta Farck non lascerà Pianengo, si stanno creando le
condizioni per l’ampliamento dello
stabilimento che dovrebbe portare
all’incremento della manodopera.
Non sono mancate le polemiche,
in questo periodo, sull’operazione
che indende realizzare l’azienda
di via Roma, ma la soluzione s’è
trovata per la soddisfazione delle
parti: amministrazione comunale
e, appunto, la ditta Farck.
Il sindaco Mara Baronchelli
non ha gradito alcune esternazioni
relative alle questioni e a margine
dell’incontro di lunedì con i titolari dell’azienda e con l’amministrazione provinciale – rappresentata
dal presidente Salini e dagli assessori Leoni e Soccini (era presente
anche l’on. Torazzi) – ha sostenuto che “sarebbe bastato integrare
la documentazione a corredo della
richiesta presentata al Comune e
privilegiare la strada del dialogo
e della concertazione, invece di
ritenere lo scontro e la calunnia le
modalità migliori per risolvere le
problematiche”.
Simona Franceschini, una dei
titolari della Farck, adesso è fiduciosa: “Speriamo nella buona risoluzione della questione. Mercoledì
mattina abbiamo consegnato in
Comune i documenti relativi alla
pratica di ampliamento avviata,
in aggiunta a quelli già depositati
tempo addietro, quindi dovremmo
essere nelle condizioni di ottenere l’ok per l’intervento”. L’idea
dell’azienda è di creare un’unica
attività produttiva a Pianengo
(ora opera anche a San Martino in
Strada dove lavorano 18 persone,
mentre complessivamente sono
una settantina). “Il progetto porta
alla creazione di un unico stabilimento, a Pianengo. Con la realizzazione di una nuova macchina
pensiamo di incrementare la pro-
duzione, anche se in questo momento è prematuro fare previsioni
certe. Il nostro studio prevede, in
sostanza, il raddoppio dell’attuale
realtà”. La Farck lavora parecchio
con l’estero “per i serbatoi, ma
principalmente per i concentratori
di prodotti alimentari”, sottolinea
la Franceschini.
“Per le problematiche Farck è
stata trovata la soluzione rispettosa delle regole – insiste il sindaco
Mara Baronchelli –. Nell’incontro di lunedì è stato evidenziato
come sia il Piano Regolatore Generale tuttora vigente, sia il Piano
di Governo del Territorio, nuovo
strumento urbanistico adottato e
in fase di approvazione definitiva, già consentano l’ampliamento produttivo nell’area adiacente
all’insediamento industriale esistente e di proprietà della stessa
Farck. L’elemento critico riguarda
la richiesta di realizzazione di un
manufatto avente un’altezza non
consentita dalle attuali normative
e, comunque, di forte impatto urbanistico e ambientale in un’area
a ridosso del Parco del Serio e del
centro abitato”.
La Baronchelli aggiunge che
“nel corso dell’analisi dei problemi, con particolare riguardo alla
necessità primaria della tutela
ambientale e all’esigenza produttiva espressa dall’azienda, si è
ipotizzato l’utilizzo dell’accordo
di programma, strumento che
vedrà al tavolo di concertazione
il Comune, la Provincia, il Parco
del Serio e la Proprietà. Pertanto
non era vero che il Comune voleva far chiudere l’attività, tanto
meno mettere a rischio i posti di
lavoro”, visto anche il periodo di
crisi dove si assiste quotidianamente alla chiusura di fabbriche e
al ricorso alla cassa integrazione.
La soluzione, quindi, s’è trovata”.
Nel rispetto delle regole e nell’interesse di tutti.
Bagnolo: piccoli giornalisti al “Torrazzo”
L
unedì 19 aprile le classi quinte della scuola
primaria di Bagnolo Cremasco hanno fatto
visita agli uffici de Il Nuovo Torrazzo a Crema, in
via Goldaniga. Sono stati ricevuti dal vice direttore dott. Angelo Marazzi e dal giornalista Giamba
Longari. Ai ragazzi è stato spiegato come si impagina un giornale, in che modo viene scritto un
articolo, come si inseriscono le immagini e quale
è stata la storia di questo settimanale. “Oggi il
lavoro è più semplice – ha detto il vicedirettore –
perché si fa tutto con il computer. Sul video compare la pagina vuota, con gli spazi prestabiliti per
gli articoli o per le foto, e i giornalisti la costruiscono. La pagina, con gli articoli finiti, viene passata ai correttori di bozze e mandata in stampa,
dopo avervi inserito le immagini. Un tempo era
tutto molto più complesso – ha aggiunto il giornalista – la pagina veniva costruita tutta a mano
dai tipografi su un tavolo di vetro, per questo il
giornale aveva anche meno pagine.”
Su domanda di un alunno è stato spiegato da
dove deriva il nome di questo settimanale. Il dott.
Marazzi ha spiegato che agli inizi del ’900 veniva
già stampato un foglio che si chiamava Il Torrazzo, che chiuse nel 1908. Negli anni ’20 nacque Il
Nuovo Torrazzo, che da allora ha stampato ininterrottamente, tranne brevi sospensioni in tempo
di guerra.
Al piano inferiore, gli alunni hanno incontrato
Daria e le sue colleghe che si occupano di pagine
particolari, tipo la bacheca, il paginone, i necrologi e la pubblicità. La visita si è conclusa con una
foto scattata in redazione. È stata un’esperienza
interessante e significativa. I ragazzi ringraziano
la redazione per l’opportunità offerta.
Ricengo: ora tocca al “Maggio in Oratorio”
S
Anna Toschi Corneliani
Ciampolillo
Paolo Comandulli
il fratello Carlo, i nipoti e i pronipoti lo
ricordano con immutato affetto. Uniscono nel ricordo la cara sorella
la ricordiamo con affetto e con un ufficio funebre che sarà celebrato giovedì
29 aprile alle ore 20 nella chiesa parrocchiale di Casale Cremasco.
In occasione
della Festa
del 1° maggio
il nostro
settimanale
anticiperà l’uscita
a venerdì 30 aprile
I termini di consegna
del materiale per l’uscita
di venerdì 30 sono:
dal 1949
Orsola Comandulli
a sette anni dalla dipartita.
Un ufficio funebre sarà celebrato giovedì 29 aprile alle ore 20.30 nella chiesa
parrocchiale di Ripalta Guerina.
Marmi e graniti per edilizia
e arte funeraria
CREMA - V. De Chirico, 8 (Zona P.I.P.)
☎ (0373) 20 43 39
lunedì 26 aprile ore 12
pubblicità e domande/offerte
martedì 27 aprile ore 18
comunicati, auguri, anniversari di morte
mercoledì 28 aprile ore 18
annunci e partecipazioni al
lutto
abato scorso, presso l’oratorio ricenghese, si è
svolta la serata denominata Gran gala dei giochi invernali, evento che ha di fatto chiuso le “olimpiadi”
dei mesi freddi del paese, svoltesi dal 28 dicembre
2009 al 6 marzo. La serata, organizzata dai soliti,
incontenibili volontari dell’oratorio San Giovanni
Bosco, si è aperta alle ore 19.30 con una “pizzata”
in compagnia di ben 140 iscritti comodamente accolti e serviti nel salone del centro parrocchiale. Due
ore più tardi hanno avuto inizio le premiazioni con
la consegna dell’attestato di partecipazione al “1°
Concorso disegna e colora”, riservato a bambini,
ragazzi, adolescenti e adulti (iniziativa organizzata
il 13 e 14 marzo) e di un premio al primo classificato
di ogni categoria dei giochi.
La festa è proseguita con l’assegnazione della
coppa ai primi due classificati delle due gare di Playstation e, per tutti, della medaglia-ricordo di partecipazione, con tanto di foto. Poi, il resto dei riconoscimenti: i più bravi delle varie gare di calciobalilla
“Lui&Lei”, ping-pong, maschile e femminile, briscola, scopa, scala quaranta: classici giochi oratoriani sempre in grado di divertire.
Alla fine della serata il presidente dell’oratorio,
Giovanni Cantoni, a nome di tutti gli amici del centro e della comunità di Ricengo, ha consegnato una
targa in memoria di Roberto, scomparso improvvisamente durante i tornei. A ritirarla la moglie Franca e la figlia Beatrice. “È stato un momento molto
commovente, seguito da un lungo applauso di tutti i
presenti. Un modo per dire grazie a Roberto che in
questi anni ha sempre dedicato tanto tempo all’oratorio”, spiegano gli amici volontari.
Senza pause, il “Don Bosco” è già pronto per
tuffarsi nel Maggio in Oratorio, iniziativa giunta alla
seconda edizione, con inizio domenica 2 maggio. Un
mese dedicato alla famiglia: “Siamo pronti per affrontare la nuova impegnativa stagione, carichi delle
grandi soddisfazioni di partecipazione di bambini,
ragazzi e adolescenti ottenute lo scorso anno – affermano gli organizzatori dei vari momenti –. Sempre più giovanissimi partecipano agli appuntamenti
come è stato anche per la riuscitissima Via Crucis
preparata dagli adolescenti e svoltasi nella chiesa
parrocchiale di Ricengo venerdì 26 marzo”. Non
resta che aggiungere: avanti così!
Luca Guerini
IL NUOVO TORRAZZO
Inserto di informazioni per usare la città e il circondario
AGENDA
crema
mostra
Mostra Freedom to create, opere degli allievi dell’Accademia di Belle Arti
di Brera che reinterpretano il capolavoro Biancaneve e i Sette Nani. Esposizione delle opere fino al 3 maggio presso la Fondazione S. Domenico
martedì-sabato ore 16-18 e 20-22; domenica 16-18. Ingresso libero.
crema
mostra
Presso la sala di S. Maria di Porta Ripalta mostra di pittura di Luciano
Gatti in arte Uber. Esposizione visitabile fino al 2 maggio.
crema
raccolta indumenti
Dalle ore 8 e fino alle 17,30 grande raccolta di indumenti usati in tutte le
parrocchie della diocesi a favore della Caritas. I sacchi con gli indumenti devono essere recapitati alla Casa della Carità diocesana in viale Europa 2.
offanengoCENTRO EDEN
Al centro sociale anziani Eden giornata libera.
sabato 24
ore 15
sabato 24 aprile 2010
castelleone
mostra
ore 15,30
crema
ore 17
castelleone
incontri e visite
Per l’iniziativa Virtus Loci 2010 I chiostri del silenzio: realtà conventuali a
Crema. Il percorso si articolerà per le vie del centro alla riscoperta di alcuni
dei numerosi conventi che hanno caratterizzato la vita religiosa locale improntando il tessuto urbanistico della città. Partenza dal S. Domenico.
musica
L’associazione culturale Alice nella Città invita alla seconda edizione
di Liberation musica jam che riunisce musicisti di tutte le età in una festa
comune nella quale ogniuno si può esibire sul palco all’aperto.
ore 21
ricengo anniversario liberazione
In occasione del 65° anniversario della Liberazione presso l’oratorio Rock
per ricordare con Overdreams, Frenesya e Kill Smile alla presenza del presidente
della sezione combattenti e reduci e del presidente Anpi di Crema. Durante la
serata consegna di una copia della Costituzione ai nuovi maggiorenni.
lunedì 26
ore 21
romanengofesta volontariato
Presso la scuola di musica C. Monteverdi saggi di classe. Protagonisti gli
allievi delle classi di flauto, violino, chitarra, pianoforte... Ingresso libero.
ore 21
crema
cinema
ore 21
ore 21
crema
cinema
Fino al 25 aprile presso la sala del Teatro Leone mostra Le tre G del Risorgimento. Esposizione visitabile oggi dalle 15,30 alle 18,30 e domani dalle
10 alle 12 e dalle 15,30 alle 18,30.
ore 16,30
crema
saggi di musica
postino di dovera
commedia
Presso il teatro dell’oratorio Delitti esemplari tratto da un testo di Max
Aub. Regia di Tarcisio Raimondi.
ore 21,30
castelleonespettacolo e mostra
L’Associazione Alice nella Città invita allo spettacolo Dolce di sale del
Coralìe Teatro presso la cascina Vallolta di Sopra. Data la non facile raggiungibilità del posto Alice organizza un meeting point alle ore 21 presso
la propria sede in via Cappi 26. Presso la sede esposizione delle opere
realizzate dal laboratorio artistico “La Soffitta”. Mostra visitabile oggi
dalle ore 21,30 e domani, domenica 25 dalle ore 17. Ingresso con tessera
annuale € 8.
domenica 25
crema il mondo del libro
Fino al 20 maggio Viaggio nel mondo del libro, un mese dedicato ai bambini. Presso la Cittadella della Cultura di via Dante 49 mostra di libri da
leggere e giocare
(ns. articolo pag. 1)
ore 8
crema
mercato agricolo
ore 8
s. bernardino
In via Terni fino alle ore 13 Mercato di Campagna Amica a Crema. Frutta e
verdura direttamente dal campo alla tavola, formaggi, miele, farine, salumi direttamente dalle imprese agricole del Cremasco a km 0.
mercatino
La parrocchia e il gruppo Caritas e Missioni organizza in piazza della
Chiesa il 34° Mercatino del libro usato e altro. L’iniziativa proseguirà fino
alle ore 19. Il ricavato verrà inviato ai nostri missionari. In caso di pioggia
il mercatino verrà rinviato.
ore 8,30
crema
concorso ippico
Presso l’A.C.E. di via Bergamo concorso ippico nazionale Tendi la
mano. Gare categoria bambini e primi passi. Alle 14,30 inizio gare categoria cavalieri e amazzoni. Lotteria con estrazione in serata.
Fino al 9 maggio Festa del Volontariato. Oggi in Sala consiliare incontro sul
tema Gruppo d’acquisto solidale è un modo diverso di fare la spesa. Relatore il sig.
Marco Tacchini del Gas sul Serio di Crema, a cura del Cisvol Cremona.
Presso la Multisala Porta Nova film: Colpo di fulmine.
Per Amenic Cinema, presso la sala Alessandrini proiezione del film
Tutti a casa di Luigi Comencini. Ingresso con tessera annuale € 7.
martedì 27
Celebrazione del XXV Aprile a Crema
ore 9,45: ritrovo in piazza Duomo
ore 10,00: s. messa in S. Bernardino
ore 10,40: deposizine corone ai caduti
ore 11,00: in Sala Ricevimenti proiezione del
documentario a cura del Centro Galmozzi
Anni 40, anni 50 libertè... fraternitè.
Testimonianza di Giuseppina Aiolfi
Al teatro S. Domenico
per “Crema in Scena”
Sabato 24 ore 21:
il
corso di teatro giovani - Teatro
S. Domenico presenta la commedia Trilogia della villeggiatura.Costumi realizzati dai
ragazzi dell’I.P.I.A. Marazzi.
Domenica 25 ore 21: la fraternità artistica “Teatro
Scalzo” dei Sabbioni invita al musical Paulus.
Lunedì 26 ore 21: Costi&Pellegrini, Ciapa la Cioca
e Denis Guerini presentano lo spettacolo di musica Salotto
cantautori.
Martedì 27 ore 21: La Scatola, associazione culturale di Crema invita allo spettacolo di Canto&Danza Cafe San
Telmo, Tunisi.
ore 21
cremaCineforum
Mercoledì 28 ore 21:
ore 21
sergnano
Giovedì 29 ore 21: Gala di danza in occasione della
“Giornata mondiale della danza” Dancing in Crema.
Alla Multisala Porta Nova cineforum: Oltre le regole - The messenger.
incontro
Presso la Biblioteca per l’iniziativa “Leggo cose... incontro persone” Emanuela Mandelli presenta il suo libro Body(art) jazz.
mercoledì 28
ore 15,30
crema
ore 21
soresina
cinema
Alla Multisala Porta Nova proiezione di: Matrimoni e altri disastri.
incontro
Ciclo di incontri gratuiti per il settore commercio e pubblici esercizi in collaborazione con la Provincia e le associazioni di categoria
del commercio. Oggi presso la sala Gazza di via Mattoetti 2 incontro
sul tema Tecniche di comunicazione. Come comunicare con il cliente che
viene da lontano Informazioni e iscrizioni 0372.490290/227.
giovedì 29
ore 21
cremaCineforum
ore 21
crema
Presso la Multisala Porta Nova proiezione di: Simon Konianski.
incontro
Presso la libreria Il Simposio delle Muse di via Marazzi incontro con il
filosofo Franco Gallo.
spettacolo di cabaret con la
Scuola di danza di Ombriano C’erano una volta i grissini.
Venerdì 30 ore 21: il teatro Enzo Chiroli di Soresina
invita allo spettacolo 13 a tavola.
G
u
e
l
i
t
U
a
id
cinema · ricetta · meteo · telefoni · orari uffici · notizie utili · farmacie di turno
Telefoni utili
orari d’ingresso e apertura uffici
Emergenza sanitaria..................................................118
118
Carabinieri .........................................112
112 - 0373.893700
Polizia ................................................113
113 - 0373.897311
Vigili del fuoco ...................................115
115 - 0373.256222
Soccorso stradale ................................................ 803803
Pronto soccorso .......................................... 0373 280005
Ospedale Maggiore (centralino).......................... 0373 2801
Polizia stradale ........................................... 0373 897311
Vigili urbani................................................ 0373 894212
Associazione Fraternità.................................0373 80756
SCS ..............................................................800-904858
Linea Più (gas) - via Stazione 9 - Crema ........800-189600
Guasti elettrici (ENEL) ....................................... 803500
Centro Aiuto alla Vita ................................. 0373 256994
Centro Aiuti Etiopia ................................... 0373 255847
Giudici di Pace ........................ 0373 250571-0373 250587
Treni: Stazione ferroviaria di Crema:
piazzale Martiri della Libertà 1 (senza prefisso) 892021
Autobus: Autoguidovie via Mercato - Crema 0373 204524
Line via C. Colombo - Crema ...................... 0373 84887
Taxi Crema: ................................................ 333 1212888
Miobus: Prenotazioni: ....................(gratuito) 800-907700
0373 287728 da cellulare
Informazioni: ..................................840-620000
FONDAZIONE “CARLO MANZIANA” - SCUOLA DIOCESANA
via Dante, 24 - CREMA - Tel. 0373 257312 - Fax 0373 80530
www.cgfondazionemanziana.com
L’Approdo
Associazione Gruppi di Alcolisti in Trattamento
Alcool-Parliamone insieme 800 010886
– Per la S. Vincenzo Cattedrale: NN. per alimenti € 200.
– Per il Centro di Aiuto alla Vita: in memoria della mamma di Paolo Mariani, generosa offerta dai dipendenti del Panificio Marazzi.
– Per casi bisognosi Caritas: NN. € 180.
– Per Quaresima: Parr. Passarera € 350; Parr. Ripalta Arpina € 710;
Parr. Rubbiano € 460; Parr. Rovereto € 420; Parr. Capralba € 600.
– Per Progetti in Etiopia - Suor Pia Ogliari: Parr. Ripalta Arpina
€ 700; bambini Prima Comunione Parr. Ripalta Arpina € 280.
– Per Progetto malati Aids P. Pizzi: Cl. V Catechismo Ombriano
€ 250.
– Per chiesa don Roberto Sangiovanni in Guatemala: dai sacerdoti
€ 450; NN. € 500; NN. € 120.
– Per l’Associazione Padre Sandro Pizzi - per le necessità dei bimbi ammalati e sostegno per la frequenza alla scuola: dall’Oratorio
di Ricengo € 415; dal Gruppo ‘Regina della Pace’ di S. Bartolomeo
ai Morti € 300.
Libreria
BUONA STAMPA
via Mazzini, 12 - CREMA
( 0373 256265
tel. e fax 0373 82723
e-mail: [email protected]
Crema - via Frecavalli 16 (a pochi passi dal Duomo):
mercoledì ore 14-18; giovedì ore 14-18; sabato ore 9-12
S.O.S. CASA ACCOGLIENZA
TEL. 800 058081
OSPEDALE MAGGIORE CENTRALINO 0373 2801
- Orari visita ai pazienti Lunedì, martedì, giovedì e venerdì: ore 19.15-20.15 • Mercoledì e
sabato: ore 15-16 e 19.15-20.15 • Domenica e festività infrasettimanali: ore 11-12 e 15-18
CAMERA ARDENTE: ore 8-18 (orario continuato tutti i giorni,
festivi compresi). Entrata solo da via Capergnanica.
PRENOTAZIONI AMBULATORI
• Orari di sportello del C.U.P. (Centro Unico Prenotazioni):
lun.-ven. ore 8-17.25 • sabato ore 8-11.45
• Prenotazioni telefoniche al numero verde 800.638.638 (SENZA
prefisso): lunedì-sabato ore 8-20 esclusi festivi (anche da cellulare)
• Ritiro referti di qualsiasi esame: sala d’attesa all’ingresso, presso la
portineria, lun.-ven. ore 8-16.40 orario continuato. Sabato 8-11.45
• Prelievi: lunedì-venerdì ore 7.30-9.30 con impegnativa del medico
di base (non necessaria la prenotazione)
TRIBUNALE DEL MALATO
Il servizio di segreteria del Tribunale del Malato risponde al
n° 0373.280546 ed è aperto 24 su 24
CIMITERI DELLA CITTÀ
Maggiore - S. Maria della Croce - S. Bernardino - S. Bartolomeo: da lunedì 26 aprile 2010 i Cimiteri cittadini, tutti i giorni osserveranno il seguente orario continuato: dalle ore 8 alle ore 19.
PIATTAFORMA RIFIUTI
Via Macello 21 - tel. 0373.89711 - SCS ☎ 800 904858:
dal lunedì al venerdì 8-12 e 13.30-17.30. Sabato 8-12 e 13.3017.30. Domenica 8-12
SERVIZIO TRIBUTI COMMERCIO E CATASTO
Crema - via Pombioli, 6 - 2° piano (presso Palazzo Inail): centralino
0373 876611 - e-mail: [email protected] - www.comunecrema.it
BIBLIOTECA ☎ 0373 893331
Lunedì 14.30-18.30; dal martedì al venerdì 9.30-18.30 (continuato).
Sabato ore 9-12.30.
Sala ragazzi: da lunedì a venerdì 14.30-18. Sabato 9-12
MUSEO CIVICO ☎ 0373 257161 - fax 0373 86849
http://www.comunecrema.it - e-mail: [email protected]
Dal 2 marzo 2010: Mar.-ven. ore 9-13 e 14.30-18.30; sab. e festivi ore 10-12 e 15.30-18.30. Lunedì chiuso. Ingresso gratuito.
ARCHIVIO STORICO DIOCESANO ☎ 0373 85385
Via Matteotti 41, al 1° piano. Martedì ore 9.30-12, giovedì ore
15.30-18, sabato ore 9.30-12
CENTRI SPORTIVI CREMA
Piscina comunale, via Indipendenza, ☎ 0373.202940
Palestra Pergoletto, via IV Novembre 75, ☎ 0373.84189
Stadio comunale, viale De Gasperi 67, ☎ 0373.202956
Campi sportivi: v.le S. Maria, ☎ 0373.257728;
via Ragazzi del ’99, tel. 0373.200196
ORIENTAGIOVANI
Via Civerchi, 9 - Crema - ☎ 0373.893325-324 - fax 0373.893323:
lunedì ore 15-18, martedì: ore 10-12 e 15-18, mercoledì ore 1018, giovedì ore 10-12 e 15-18, venerdì ore 10-12 e 15-18, sabato
ore 10-12
PRO LOCO CREMA - UFFICIO IAT
Via Racchetti, 8a - Crema - ☎ 0373.81020: lunedì 15-18; dal
martedì al sabato 9.30-12.30 e 15-18; domenica 10-12
TURNI D’APERTURA
DISTRIBUTORI (CREMA)
Fino alle ore 8.30 di venerdì 30 apri- Apertura con presenza del gestore:
le:
Domenica 25 aprile:
– Farmacia Centrale di Villa dott.ssa
– Q8 via Libero Comune
Daniela
– SHELL viale Europa
piazza Duomo 12 - CREMA
– Camisano
– Cremosano
– Castelleone (Chiodo)
Dalle ore 8.30 di venerdì 30/4 fino
alle ore 8.30 di venerdì 7/5:
– Farmacia XX Settembre
via XX Settembre, 60 - CREMA
– Pieranica
– Genivolta
– Casaletto Ceredano
EDICOLE
CREMA: piazza Duomo - via Cadorna - via Kennedy - piazza Fulcheria Ospedale. SANTA MARIA DELLA
CROCE: via Bramante. OMBRIANO: via Benvenuti 13.
DOMENICA 25: Anniv. Liberazione
Il sole sorge alle 5.16 e tramonta alle 18.40.
LUNEDÌ 26: S. Marcellino
Il sole sorge alle 5.15 e tramonta alle 18.41.
MARTEDÌ 27: S. Zita
Il sole sorge alle 5.14 e tramonta alle 18.42.
MERCOLEDÌ 28: S. Pietro Chanel
Il sole sorge alle 5.13 e tramonta alle 18.43.
GIOVEDÌ 29: S. Caterina da Siena
Il sole sorge alle 5.12 e tramonta alle 18.44.
www.hcrema.it
SANTE MESSE IN CITTÀ
Informazione a cura di: Ufficio Comunicazione e Relazioni
col Pubblico ☎ 0373 280 580 - 280 544
PREFESTIVE
17.00 S. Antonio Abate
17.30 Ospedale
18.00 Cattedrale, SS. Trinità, S. Maria della Croce,
S. Pietro, S. Carlo, Crema Nuova, S. Giacomo,
Ombriano, S. Bernardino, Castelnuovo,
S. Stefano, Sabbioni, Vergonzana, Marzale
18.30 S. Benedetto, Santuario delle Grazie,
S. Angela Merici via Bramante
20.30 S. Bartolomeo ai Morti
FESTIVE
7.00 S. Benedetto
7.30 Cattedrale
8.00 SS. Trinità, S. Carlo, Sabbioni, S. Giacomo,
S. Pietro, S. Bernardino, S. Maria della Croce
8.30 S. Antonio Abate, Crema Nuova, Ospedale,
Ombriano
9.00 Cattedrale, S. Benedetto, Santuario delle Grazie,
Castelnuovo, S. Bartolomeo ai Morti
9.30 S. Giacomo, Villette Ferriera
9.45 Vergonzana, Casalbergo
10.00 Cattedrale, SS. Trinità, Ombriano,
Crema Nuova, Cappella Cimitero Maggiore,
S. Maria dei Mosi
10.30 S. Benedetto, S. Pietro, S. Stefano, Sabbioni,
S. Carlo, S. Bernardino, S. Bartolomeo ai Morti,
S. Maria della Croce
10.45 S. Angela Merici - via Bramante
11.00 Cattedrale, Santuario delle Grazie, Ospedale,
Castelnuovo, Ombriano, SS. Trinità,
S. Giacomo, Crema Nuova
12.00 Cattedrale, Santuario delle Grazie
17.30 Santuario delle Grazie
18.00 Cattedrale, S. Benedetto, S. Giacomo, Ombriano,
SS. Trinità, S. Bartolomeo ai Morti,
Crema Nuova, S. Stefano, S. Bernardino,
S. Maria della Croce, Marzale
18.30 Castelnuovo
19.00 Cattedrale
20.30 Sabbioni
Porta Nova - ☎ 0373 / 218411
Matrimoni e altri disastri
Agorà
La città verrà distrutta all’alba
Scontro tra Titani (3D)
Green Zone
Il cacciatore di ex
Dragon Trainer
Poesie di
RINALDA CORLAZZOLI
Tutti i giorni feriali doppio accesso dalle 15.00 alle 16.00 e dalle 19.15 alle 20.15
I giorni festivi dalle 15.00 alle 16.30
PRESENZA DI UN FAMILIARE IN OSPEDALE
Inoltre la legge Regionale (4/92) consente ai familiari di persone
di età superiore ai 65 anni di trattenersi oltre l’orario di visita.
Due amiche di Izano in montagna all’Aprica.
28 gennaio 1968
Izano: la postina.
Anno 1960/61
Rubrica dell’Associazione Bridge Crema di via Cesare Battisti,1 - Crema
CEREALI: Frumenti nazionali teneri con 14% di umidità peso
t. 1: Varietà speciali n.q.; Fino (peso specifico da 78/82)
n.q.; Buono mercantile (peso specifico da 76 a 78) 131-134;
mercantile (p.s. da 63 a 75) 129-131. Frumenti nazionali duri
(produzione nord Italia) peso t. 1: Fino (p.s. da 80 e oltre) n.q.;
Buono mercantile (p.s. 77/79) n.q.; Mercantile (p.s. 74/76)
n.q. Cruscami peso t. 1: Farinaccio alla rinfusa 125-127; Tritello alla rinfusa 132-134; Crusca alla rinfusa 125-127; Crusca
in sacchi 167-168; Cruschello alla rinfusa 125-127. Granoturco ibrido nazionale (con il 14% di umidità) peso t. 1: Comune
145-146; Semivitreo n.q. Orzo nazionale peso t. 1: peso specifico da 62/65 n.q.; peso specifico da 58/61 n.q. Orzo estero
pesante (da commerciante-franco acquirente) n.q. Semi da
prato selezionati: Trifoglio violetto 2,80-3,20; Ladino nostrano 8-9; Erba medica di varietà 2,90-3,30; Lolium italicum
1,00-1,35; Lolium italicum tetraploide 1,00-1,35.
BESTIAME BOVINO: Vitelli da allevamento baliotti (peso
vivo in kg): Da incrocio 3,00-4,50; Frisona 1,80-2,20. Maschi
da ristallo biracchi (peso vivo kg 180-250): Frisona 1,20-1,36. Bovini da macello (prezzo indicativo - peso morto in kg): Cat. B - Tori
(maggiori di 24 mesi) P2 (50%) - O3 (55%) 1,70-1,90; Cat. E
- Manze scottone (fino a 24 mesi) P3 (48%) - O3 (51%) 1,952,27; Cat. E - Manze scottone (sup. a 24 mesi) P2 (45%) O3 (48%) 1,70-2,10; Cat. E - Vitellone da incrocio R3 (55%)
- U3 (57%) 2,85-3,22; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità
O2 (46%) - O3 (48%) 1,85-2,20; Cat. D - Vacche frisona di
2° qualità P2 (42%) - P3 (44%) 1,55-1,75; Cat. D - Vacche
frisona di 3° qualità P1 (39%) 1,30-1,50; Cat. D - Vacche
frisona di 1° qualità (peso vivo) 0,85-1,06; Cat. D - Vacche
frisona di 2° qualità (peso vivo) 0,65-0,77; Cat. A - Vitelloni
da incrocio di 1° qualità R2 (54%) - U3 (56%) 3,00-3,20; Cat.
A - Vitelloni da incrocio di 2° qualità O2 (53%) - R3 (54%)
2,55-2,72; Cat. A - Vitelloni frisona di 1° qualità O3 (52%)
- O2 (53%) 2,50-2,67; Cat. A - Vitelloni frisona di 2° qualità
P1 (49%) - P3 (50%) 2,10-2,30.
FORAGGI: Fieno e paglia (da commerciante-franco azienda acquirente): Fieno maggengo 190-210; Loietto 200-210; Fieno
di 2a qualità 165-175; Fieno di erba medica 195-210; Paglia
145-160.
SUINI: Suini vivi (escluso il premio) da allevamento (muniti di
marchio di tutela): 15 kg 3,85; 25 kg 2,82; 30 kg 2,56; 40 kg
2,15; 50 kg 1,81; 65 kg 1,49; 80 kg 1,32; 100 kg n.q. Grassi da
macello (muniti di marchio di tutela): 130-145 kg 1,035; 145-160
kg 1,065; 160-180 kg 1,115; oltre 180 kg 1,082.
CASEARI: Burro: pastorizzato 2,30-2,35; zangolato di creme fresche n.q.; crema di latte centrifugata e pastorizzata
n.q. Provolone: fino a tre mesi di stagionatura 4,55-4,75; oltre
5 mesi di stagionatura 4,80-5,05. Grana: stagionatura tra 6090 giorni fuori sale n.q. Grana Padano: stagionatura di 9 mesi
6,20-6,50; stagionatura tra 12-15 mesi 6,50-6,70; stagionatura oltre 15 mesi 6,70-7,10.
LEGNAMI: Legna da ardere: 100 kg 12-13. Pioppo in piedi:
da pioppeto 4,80-6,40; da ripa 2,80-3,50. Tronchi di pioppo:
trancia 21 cm 10,00-12,50; per cartiera 10 cm 4,00-4,40.
Sensa pùra
Al sùl al tentàa
da sfursàs da spuntà
tra i nìgui, la matìna
da cinquant’àgn fa.
Con i’òc seràc,
an cór cuntént,
cìrche da ’ndüinà
i tò pensér.
Al sa fàc séra,
ùmbre ’nda la mént
sa cór adré,
al vént al petèna
i mé pensér.
Stó a vardàt,
an pensér
ma traèrsa la mént,
’na dumànda
mà spunta dét.
Al nòst dumà,
cumè saràl?
Cate sö i stràs
da la mé éta,
ta dó la mà
e andèm inànc.
Nótre dù vèci
gh’èm mia pùra
perché sa vórem
amó bé… cumè ilùra.
Emusiù! Tànta!
E an pó ’mpaciàda,
an dal mé vistìt
biànch, vèrs la céza
só aviàda.
– per i degenti di età inferiore ai 14 anni: il genitore/accompagnatore può usufruire gratuitamente del pernottamento e può richiedere un pasto a pagamento;
– a seguito di eventi quali un intervento chirurgico: facendo richiesta di autorizzazione al coordinatore infermieristico del reparto (capo sala) e al fine di tranquillizzare e aiutare il degente.
I MERCATI DI CREMONA
Cinquant’agn
’Na éta nóa
per nótre cuminciàa.
La presenza costante di un familiare o di una persona cara accanto al paziente ricoverato
è possibile solo in casi particolari:
Della Camera di Commercio, Industria,
Artigianato e Agricoltura
Starplex - ☎ 030 / 943605
Agorà
Cella 211
Vittoria - ☎ 0373 / 980106
Dragon Trainer (2D)
La vita è una cosa meravigliosa
From Paris with Love
Mar. h.21: Basta che funzioni
Green Zone
Il cacciatore di ex
Castelleone
La città verrà distrutta all’alba
Cineteatro - ☎ 0374 / 350882 L’uomo nell’ombra
Sab.-Dom. h.21: Invictus
Matrimoni e altri disastri
Dom. h.15.30: Maga Martina e il Scontro tra Titani (2D)
Scontro tra Titani (3D)
libro magico del draghetto
Spino d’Adda
Lodi
Con la cornice della primavera, un “Cinquantesimo di matrimonio” ha l’emozione della tenerezza
che accompagna ancora i germogli nell’orto leggendario. Ma in quel “ti voglio bene” “senza paura”,
in quel “cercare di indovinare i pensieri” dell’altro, in quel “andiamo avanti”, “niente di più bello sarà
trascurato” c’è il Tempio, il vincolo d’amore sincero che unisce due sposi da tanto.
ORARI DI VISITA AI DEGENTI IN RIANIMAZIONE
IL CIRCOLO DEL BRIDGE E DEL BURRACO DI CREMA
SI È TRASFERITO
IN UNA NUOVA SEDE SITA IN VIA CESARE BATTISTI, 1
La ricerca di una nuova collocazione si è resa necessaria poiché la sede storica di via
Benzoni necessita di urgenti lavori di ristrutturazione.
Ma non tutto il male viene per nuocere, poiché la nuova sede è in uno stabile prestigioso di proprietà della Curia recentemente ristrutturato e ubicato in pieno centro
storico a due passi dal Duomo, di fronte all’Auditorium Manenti (ex Chiesa di San
Bernardino).
Possiamo affermare senza falsa modestia che si tratta di una collocazione molto
valida ed esteticamente riuscita, raramente riscontrabile in altri circoli sul territorio
nazionale.
Il circolo è affiliato al CONI tramite la Federazione Italiana Gioco Bridge e la Federazione Italiana Gioco Burraco.
Il BRIDGE infatti ha una sua valenza sportiva come sport della mente, e attualmente anche il Burraco sta raccogliendo ampi consensi a livello agonistico.
Il Circolo è aperto tutti i giorni della settimana ai Soci e in alcuni giorni anche ai
non Soci, essendo la formazione di un centro sportivo e ricreativo di livello uno degli
obiettivi principali della nostra Associazione.
Orzinuovi
AL NÒST DIALÈT
IMMAGINI
Dal lunedì al sabato dalle ore 19.15 alle 20.15
Solo il mercoledì e il sabato anche dalle 15.00 alle 16.00
La domenica e i giorni festivi dalle 11.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00
Una bella notizia:
Una scena tratta dal film Matrimoni e altri disastri
Moderno - ☎ 0371 / 420017
Scontro tra Titani
Rassegna “Ora o mai più”-Lun.: L’uomo nell’ombra
Colpo di fulmine
Cineforum-Mart.: Oltre le regole- Del Viale - ☎ 0371 / 426028
The messenger
Departures
Over 60-Merc.: Matrimoni e altri Cineforum - Merc. ore 16 e 21:
disastri
La prima cosa bella
Cineforum-Giov.: Simon Konianski Teatro: riposo
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
NUOVA SEDE BRIDGE
Cinelandia - ☎ 0371 / 237012
Sala 1: Scontro tra Titani
Sala 2: La città verrà distrutta all’alba
Sala 3: Scontro tra Titani
Dragon Trainer
Sala 4: Green Zone
Sala 5: Matrimoni e altri disastri
Sala 6: Il cacciatore di ex
Crema
ORARI DI VISITA AI DEGENTI NEI REPARTI
BRIDGE
Pieve Fissiraga (Lodi)
CINEMA
REGIONE LOMBARDIA
OSPEDALE VIA KENNEDY
Feriale: ore 11.30-13.30 e 17-19.30 • Festivi: 11-13 e 16.30-19.30
ORARIO CAMERA ARDENTE: Lun.-sab. ore 8-18.15. Dom. ore 8-19.15
SABATO 24: S. Fedele
Il sole sorge alle 5.17 e tramonta alle 18.40.
OSPEDALE MAGGIORE DI CREMA
CONSULTORIO FAMILIARE
FARMACIE
TACCUINO
CRONACA D’ORO
SABATO 24 APRILE 2010
INVITO A PRANZO
Ricetta delle casalinghe cremasche
Polpettine di vitello e funghi
Ricetta di Elena - Crema
Ingredienti per 4 persone:
400 gr di polpa di vitello
15 gr di funghi secchi
50 gr di prosciutto crudo tagliato a fette
1 tuorlo d’uovo
2 cucchiai di formaggio grana grattugiato
1 mazzetto di prezzemolo
60 gr di burro
2 cucchiai di farina
1 dl circa di brodo
sale
pepe
Preparazione:
Far ammorbidire i funghi secchi in acqua tiepida, scolarli e tritarli. Metterli in un tegame con
20 gr di burro e farli rosolare per 2-3 minuti, mescolandoli spesso con un cucchiaio di legno.
Tritare il prosciutto, mondare il prezzemolo,
lavarlo e tritarlo. Tritare la polpa di vitello, metterla in una terrina, mescolarvi i funghi, il prosciutto, il tuorlo di uovo, il formaggio grana grattugiato, una presa di sale e un pizzico di pepe.
Mescolare con un cucchiaio di legno facendo
amalgamare perfettamente gli ingredienti. Con
il composto formare delle polpettine regolari e
infarinarle.
In un tegame far scaldare il burro rimasto,
adagiarvi le polpettine, farle dorare da entrambe
le parti; salarle e peparle a piacere e versarvi un
poco di brodo.
Coprire il tegame e continuare la cottura per
8-10 minuti, versando altro brodo caldo se necessario.
Disporre le polpettine sul piatto di portata e
servirle ben calde. Spolverizzare con il prezzemolo tritato.
LA RICETTA
DELLE CASALINGHE
CREMASCHE
DOPO I RISTORANTI IL NOSTRO
GIORNALE LASCIA ORA LO SPAZIO
DELLA RICETTA ALLE CASALINGHE
CREMASCHE PER VALORIZZARE
ANCOR PIÙ LE NOSTRE TRADIZIONI
Invitiamo quindi tutte le cuoche
a inviarci le loro ricette “speciali”
che il Nuovo Torrazzo
pubblicherà volentieri nel 2010.
Alle prime 50 ricette verrà dato
un simpatico omaggio
• Fax: 0373.257136
• e-mail: [email protected]
• oppure consegnare nei nostri uffici
in via Goldaniga 2/a - Crema
Sóta bràs a mé pupà,
con òc lücét, ùs che tremàa,
dananc a tè al ma lasàt;
al sùl urmai al sculdàa.
L’è an ricòrde
an pó velàt,
con an pó da pùra,
ansèma a té,
isé gó cuminciàt.
Cumè ’na tòrcia
la lüs, la fa ciàr,
chèsto ta sét per mé;
i dé tröbie, fósch e bröc
ta gh’ét fàc e ta fét ciàr.
Gh’è pasàt cinquant’àgn
dal benedèt dé
che al “sì” gh’èm déc.
Vóre ringrasiàt e dìt
“Nigót gh’è cambiat,
tó vurìt bé
e ta ’n vóre amó tànt”.
Iér, ancó, dumà
Mai laserò
che la nustalgìa
la ta ciàpe per mà
e la bàgne i tò òc
a pensàga al pasàt.
Al pasàt l’è cumè
ancó e cumè al dumà,
nigót da püsé bèl
al sarà trascüràt,
ma sa ripeterà.
Ansèma sarèm cunténc,
sémpre, cumè iér
al sém ancó,
isé sarèm dumà.
Auguri alla famiglia Corlazzoli/Fusar Poli per il bellissimo anniversario.
... va salüda i “Cüntastòrie”
PREVISIONI METEO
SITUAZIONE DEL TEMPO
IN QUESTI GIORNI
Oggi debolmente perturbato per la presenza di
un’area depressionaria sul bacino del Mediterraneo, in veloce allontanamento verso sudest già
nel corso della giornata. Quindi fino all’inizio
della prossima settimana condizioni di nuvolosità variabile, associata a brevi rovesci sparsi, specie
sui settori prealpini e alpini.
TENDENZA DEL TEMPO
NEI PROSSIMI GIORNI
Oggi, sabato 24 aprile: fino alla tarda mattinata molto nuvoloso. Quindi nuvolosità in attenuazione, con nuvolosità irregolare dal pomeriggio, a
tratti più estesa su bassa pianura e Oltrepò. Precipitazioni nella notte deboli su pianura e Oltrepò,
quindi assenti o residue. Nel pomeriggio possibili
brevi rovesci su fascia prealpina e alpina. Neve oltre 2.400 metri. Temperature minime stazionarie,
massime in lieve aumento. In pianura minime tra
10 e 14 °C, massime tra 16 e 22 °C. Venti in pianura nella prima parte della giornata deboli variabili, dal pomeriggio deboli o moderati orientali,
in serata nuovamente deboli variabili. In montagna deboli variabili.
Domenica 25 aprile: irregolarmente nuvoloso.
Dal pomeriggio aumento della nuvolosità sui settori nordoccidentali. Dalla tarda mattinata deboli rovesci sparsi a ridosso dei rilievi. Neve oltre
2.400 metri. Temperature minime stazionarie,
massime in aumento. In pianura minime intorno
a 12 °C, massime intorno a 23 °C. Venti deboli
variabili.
Lunedì 26 aprile: nella prima parte della giornata su fascia alpina e prealpina nuvoloso o localmente molto nuvoloso, quindi nuvolosità in
attenuazione a partire da ovest. Altrove al mattino e in serata irregolarmente nuvoloso per addensamenti di nubi medio-basse a tratti estesi, nel
corso della giornata poco nuvoloso. Precipitazioni su fascia alpina e prealpina diffuse a carattere
di rovescio o temporale. Sui restanti settori possibili sparse. Temperature minime e massime in
aumento. Venti deboli variabili.
Martedì 27 e mercoledì 28 aprile: in prevalenza poco nuvoloso, con nuvolosità bassa al mattino e in serata su pianura e fascia pedemontana.
Precipitazioni poco probabili. Temperature in
lieve diminuzione. Venti in pianura orientali, in
montagna settentrionali.
Fallimenti: estensione della transazione
ai crediti contributivi Inps
nche i debiti contributivi possono diventare oggetto di
A
transazione per le imprese che, nell’ambito della legge
fallimentare, accedano al concordato preventivo o facciano
una richiesta di accordo per la ristrutturazione del debito.
Fino a oggi l’istituto della transazione fiscale era riservato
al rapporto tra Fisco e contribuenti. Da oggi anche l’Inps ha
la facoltà di utilizzare uno strumento utile alle imprese che
abbiano necessità di rateizzare il proprio debito nei confronti
dell’Ente previdenziale. Si tratta di un’opportunità attesa da
tempo, oggi praticabile e tracciata lungo lo stesso percorso
definito dall’Agenzia delle Entrate per quanto riguarda la
mera transazione fiscale.
“È importante che la Pubblica Amministrazione offra ai
cittadini e alle imprese una medesima modalità di comportamento – commenta il presidente dell’Inps, Antonio Mastrapasqua – e con questa novità normativa anche il nostro
Istituto si allinea ai comportamenti dell’Agenzia delle Entrate, offrendo sulla transazione previdenziale le stesse condizioni praticabili per le transazioni fiscali, in occasione di
fallimenti o ristrutturazioni del debito”.
La transazione contributiva è oggetto della circolare n. 38,
diffusa oggi, con la quale l’Inps si adegua alle disposizioni
emanate dal decreto interministeriale (ministero del Lavoro
e ministero dell’Economia) del 4 agosto 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 28 ottobre 2009, nel quale venivano
definite le modalità di applicazione, i criteri e le condizioni
di accettazione da parte degli Enti previdenziali degli accordi
sui crediti contributivi.
A seguito delle modifiche apportate alla legge fallimentare,
gli imprenditori possono proporre il pagamento parziale dei
contributi, nel piano di risanamento posto a fondamento del
concordato preventivo, o nella proposta di accordo di ristrutturazione dei debiti.
L’estensione della transazione all’ordinamento previdenziale permette di superare il principio di indisponibilità del
credito contributivo, che, fino ad oggi, aveva impedito agli
Enti previdenziali di concludere accordi transattivi con i soggetti obbligati al versamento delle contribuzioni di legge.
Possono formare oggetto della proposta di accordo transattivo i crediti assistiti da privilegio, i crediti aventi natura
chirografaria, i crediti iscritti a ruolo e quelli non iscritti a
ruolo.
Rimangono esclusi dalla possibilità di transazione i crediti
oggetto di cartolarizzazione e i crediti dovuti in esecuzione
delle decisioni assunte dagli organi comunitari in materia di
aiuti di Stato.
A cura del FRANCO
AGOSTINO
TEATRO FESTIVAL,
della sezione
Classico Liceo Racchetti
e Liceo Tecnologico
Galilei
CREMA
c
e
a
a
n
a
f
Str d do
XII edizione
sugli
ZOOM avvenimenti
393
Crema, 24 aprile 2010
Anno VI n. 4 - Aprile 2010
Con la primavera
nelle scuole sbocciano
i laboratori
P
asqua è ormai passata, e noi di “Strada
Facendo” torniamo ad aggiornarvi sulle
novità del Franco Agostino Teatro Festival.
Se uova di cioccolato e colombe mandorlate
hanno lasciato dolci segni sul nostro girovita,
l’attività ipercinetica del festival ci aiuterà a
smaltire in un batter d’occhio. Sì, perché l’organizzazione non si ferma mai, richiede molte energie e, lasciatecelo dire, è tutta salute!
A poco più di un mese dall’evento centrale
della kermesse, l’attesa
festa di piazza, i laboratori teatrali stanno scaldando i motori, pronti
per il rush finale. Siamo
quindi andati a verificare i progressi, ottenendo
in esclusiva i commenti
degli operatori. Troverete
ciò che ci hanno svelato
nelle pagine seguenti.
Tra le novità, quest’anno
si moltiplicano le feste
dove il teatro, vero protagonista, la fa da padrone: per la prima volta si
terrà a Novara una locale versione del Fatf, con tanti ragazzi che si
trasformeranno in attori provetti. Abbiamo
quindi dato un’occhiata al nuovissimo appuntamento, che non si esaurirà completamente
in questi giorni d’aprile (dal 15 al 18), ma è
collegato alla ‘sede madre’ cremasca.
Poi, con grande agilità, abbiamo fatto un
salto a Cremona. Un uccellino, anzi una rondine, ci ha detto che è in preparazione una
grande sorpresa per festeggiare la primavera.
E noi, passatemi l’espressione, siamo anda-
Chi siamo
ti a metterci il becco. Infine, attivati i nostri
contatti in Francia, siamo in grado di raccontarvi come si sta organizzando Melun, città
gemellata con Crema, alla seconda edizione
di ‘Les amis du Fatf France’. E non è finita qui. Presto manderemo laggiù alcuni dei
nostri reporter nel ruolo di inviati dall’estero, pronti a portarci notizie très fraîches, cioè
freschissime. Si può ben dire che il Fatf si
conferma un prodotto d’esportazione di successo, a riprova della sua
alta qualità.
Inoltre, nel giornale troverete come sempre tante foto e altri resoconti di
preziose collaborazioni,
come quella avviata con
l’università di Crema per
trasmettere i prossimi
spettacoli teatrali dal
San Domenico in streaming sul sito del festival.
Dulcis in fundo, siamo
lieti di pubblicare su
questo numero la lettera
che abbiamo spedito al
presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che già altre volte
ci ha accordato il suo sostegno con parole di
incoraggiamento e una medaglia del Quirinale. Ne siamo così orgogliosi da non poter
far a meno di vantarci un po’: non è risultato
da tutti!
Le iniziative sono numerose, vi invitiamo
dunque a seguire gli sviluppi insieme a noi.
Ci sarà da divertirsi. E come dicono nei telefilm, to be continued…
Anna Ferrari
La redazione di Strada facendo: Silvia Moretti, Marianna
Comassi, Laura Manera, Evelyn Savoia, Paolo Toninelli, Mattia Bianchessi, Federico Fornaroli, Paolo Piacentini, Arianna Ottini, Michela Moretti, Anna Doglio, Nicola Ferrari,
Marta Arpini, Marta Fontana, Alessandro Fontanini, Irene Barbaro, Giovanni Palumbo,
Silvia Mussini, Pierluigi Bettera, Alena Davidova, Alessandra Atzeni, Chiara Rizzi, Teresa
Ghizzoni, Raffaella Parlangeri, Anna Ferrari. Coordinato dalle professoresse Simona della
Torre e Nicoletta Avaldi.
In queste due foto i ragazzi di “Senza
rete” in azione
Carissimo Presidente...
In linea con gli anni scorsi noi del Fatf abbiamo pensato di ringraziare il presidente della
Repubblica, Giorgio Napolitano, per il supporto che ci ha dato nelle precedenti edizioni,
e perché anche quest’anno abbiamo bisogno di una buona dose di grinta ed entusiasmo
per affrontare gli impegni del festival e della vita. E chissà che il presidente non decida di
risponderci e di darci una lezione sul coraggio...
Ill. mo presidente della Repubblica Italiana
On. Giorgio Napolitano
Le scrivo a nome dei moltissimi ragazzi che ogni anno si impegnano con entusiasmo e dedizione nelle attività dell’associazione culturale Franco Agostino Teatro Festival. Prima di
iniziare è doveroso ringraziarLa per il sostegno che ci ha fornito e il riconoscimento che ci ha
dato nelle scorse edizioni.
Noi ragazzi del Fatf vogliamo renderLa partecipe delle iniziative che si stanno svolgendo
quest’anno, dai più di settanta laboratori attivi fino alla festa di piazza che a maggio concluderà in bellezza la kermesse. Il fulcro del festival, come sa, è il teatro. È da qui che tutto è iniziato,
ed è sul palcoscenico che prendono forma le idee, i sogni, le emozioni, i sentimenti dei ragazzi
che ormai da tutta Italia accorrono per dare il loro contributo al Fatf.
Dopo il triennio dedicato alla Costituzione italiana con progetti riguardo al diritto allo studio, alla protezione dell’ambiente e all’importanza della libertà, quest’anno si parte con una
nuova iniziativa. Il tema di questa dodicesima edizione è ‘Perché ci vuol coraggio’. Sto parlando di quel coraggio su cui hanno scritto poeti, con cui sono morti soldati. Lo stesso che oggi
molti si vantano di possedere ma esitano a dimostrare. La verità è che esistono ancora persone
che manifestano di credere a questo valore e che lo mettono in pratica nella vita di tutti i giorni,
senza pretendere un riconoscimento, senza mettersi in mostra. È da queste persone che noi giovani vogliamo prendere esempio, per riuscire ad affrontare la vita quotidiana con una marcia in
più, senza vergognarci delle nostre scelte e con la consapevolezza di scegliere sempre la strada
giusta, non quella più agevole.
Per essere coraggiosi non è necessario essere eroi, si può dimostrare coraggio nel perdonare,
nel riconoscere di avere torto, ma soprattutto lo si può dimostrare mettendosi in discussione,
mettendosi in gioco, sempre, senza il timore di fallire, di non essere capiti. Lei cosa ne pensa,
presidente?
Quest’anno, tra gli altri progetti, il Fatf si sta impegnando molto sul tema del bullismo che
riguarda noi giovani da vicino. Il problema ci ha dato l’opportunità di riflettere su quanto sia
importante il rispetto nei confronti degli altri, delle loro idee, della loro libertà. È in queste
occasioni che dobbiamo dimostrare il nostro coraggio, per avere la forza di dire basta alla violenza. Ma spesso non è facile, spesso la volontà da sola non è sufficiente, per questo chiediamo
un aiuto a Lei, una parola di incoraggiamento che sicuramente ci darebbe una bella dose di
entusiasmo e ottimismo nell’affrontare i momenti di difficoltà. Noi le promettiamo che continueremo a metterci tutto il nostro impegno, tutta la nostra passione, ricordando che nella vita
(è proprio il caso di dirlo), ci vuol coraggio. La ringrazio per avermi prestato la Sua gentile
attenzione e spero di ricevere una Sua risposta.
Arianna Ottini
Franco Agostino Teatro Festival
Ci vediamo su www.teatrofestival.it e ne parliamo su Facebook: Franco Agostino Teatro Festival
2 www.teatrofestival.it
rassegna concorso: arrivi anche da reggio calabria
A
“Eumenidi” - Lovere (BG)
“Le avventure di Ulisse” - Lodi
ttenzione! Il 31 marzo si sono chiuse le iscrizioni del concorso a teatro delle scuole medie inferiori e superiori. Quest’anno parteciperanno ben 17 scuole provenienti da tutta Italia,
segnale che il Fatf si sta allargando di giorno in giorno, coinvolgendo ed appassionando ragazzi di ogni età.
La prima rassegna, quella delle scuole medie inferiori, si terrà
il giorno 26 maggio al teatro San Domenico di Crema e vedrà in
azione sei scuole: la scuola media Beccaria di Genova, il collegio
San Francesco di Lodi, l’istituto comprensivo Careri di Natile
Nuovo (Reggio Calabria), la scuola media Rodari Jussi di San
Lazzaro di Savena (Bologna), la scuola media di Novara e la
scuola media di Gorle (Bergamo).
Il 27 maggio, invece, sarà la volta dei ragazzi delle scuole medie superiori, che ci faranno vedere ciò che sanno fare. Parteciperanno sei istituti: il liceo clssico di Lovere (Bg), il gruppo teatrale
di Savona, la scuola superiore “Simone Weil” di Treviglio (Bg),
la scuola superiore di Padova e i licei classico e scientifico di
Lodi, Genova e Novara.
Novità di quest’anno è la partecipazione straordinaria del
gruppo teatrale ‘Ribalta’ di Novara, che aiuterà in tutto e per tutto l’allestimento della giornata conclusiva della rassegna, intrattenendo i ragazzi con dei piccoli spettacoli. È un’occasione unica
per tutti, dai più piccoli ai più grandi, di avvicinarsi al mondo
del teatro.
Vi aspettiamo numerosi!
Silvia Moretti, Marianna Comassi
Flatus Officina Teatrale - Savona
“Attrazione Fatale” Compagnia Etabeta - Genova
“Le vojageur sans bagage” - Genova
“Le donne di Pola” - Genova
“Raccontamela giusta” Pier Lombardo - Novara
“Domanda di matrimonio” Academy - Oleggio
“Beautopia” - Treviglio (BG)
“2010 Odissea della scuola” - San Nazzaro di Savena (BO)
“È tornato Gian Burrasca” - Lodi
“Gudbai” Antonelli - Novara
“Il richiamo della foresta” - Gorle (BG)
“Zam Bum” - Novara
“A.A.A. autore cercasi” - Montagnana (PD) “La nostra giornata scolastica” - Natile Nuovo di Careri (RC)
l’Udito Naturale:
Spatial Sound
Il tuo
(AIPROBLEMIDIUDITO
)BJQSPCMFNJEJVEJUP
(AIPROBLEMIDIUDITO
)BJQSPCMFNJEJVEJUP
udito
(AIPROBLEMIDIUDITO
)BJQSPCMFNJEJVEJUP
non è mai stato
così bello.
4APPARECCHI ACUSTICI DIGITALI IN PROVA GRATUITA
4AZIENDA AUTORIZZATA ALLE FORNITURE ASL/INAIL
4ASSISTENZA A DOMICILIO GRATUITA
4PILE, ASSISTENZA E RIPARAZIONI
DI APPARECCHI ACUSTICI
"HV[[BMJOHFHOPOPOMFPSFDDIJF
DI TUTTE LE MARCHE
!GUZZALINGEGNONONLEORECCHIE
"HV[[BMJOHFHOPOPOMFPSFDDIJF
!GUZZALINGEGNONONLEORECCHIE
4PAGAMENTI RATEALI PERSONALIZZATI
"HV[[BMJOHFHOPOPOMFPSFDDIJF
!GUZZALINGEGNONONLEORECCHIE
sentire
ed essere
ascoltati
APERTO TUTTI I GIORNI dalle 9 alle 12,30
pomeriggio su appuntamento
Via Borgo S. Pietro, 15
CREMA
Tel. 0373 81432
#2%-/.!6IA"ELTRAMI4EL
#2%-/.!6IA"ELTRAMI4EL
E S A M E D E L L’ U D I T O G R AT U I T O
#2%-!6IA"ORGO30IETRO4EL
#2%-/.!6IA"ELTRAMI4EL
#2%-!6IA"ORGO30IETRO4EL
%),-%3%$%,,!02%6%.:)/.%
#2%-!6IA"ORGO30IETRO4EL
%),-%3%$%,,!02%6%.:)/.%
'RATUITAMENTEPERVOIUNACCURATOESAMEDELLUDITO
%),-%3%$%,,!02%6%.:)/.%
'RATUITAMENTEPERVOIUNACCURATOESAMEDELLUDITO
www.teatrofestival.it
Alla conquista
del web
con l’università
D
opo essersi esteso ben
oltre i confini del Cremasco, prima in Francia
poi in Germania, e dopo
aver allacciato contatti con
l’Inghilterra, il nostro festival conquista il web per non
smettere mai di crescere e
di innovarsi.
Per la XII edizione, il
Fatf rinnova la collaborazione con il Dipartimento
di Tecnologie dell’Informazione dell’Università degli
Studi di Milano.
Quest’anno, da un’idea di
Davide Migone, l’impiego
della tecnologia si ingigantisce: l’intera manifestazione, dalle rappresentazioni
a teatro alla festa di piazza,
sarà infatti trasmessa in
streaming sul sito ufficiale
del festival (www.francoagostinoteatrofestival.com),
cosicché, abbattuti i limiti
geografici, chiunque potrà
assistervi.
Ma non è finita. Per chi
sarà inderogabilmente impegnato al momento della
manifestazione, il Fatf supererà anche i limiti temporali. Infatti, quanto trasmesso in tempo reale sarà
accessibile successivamente
con un semplice clic. Il Dipartimento metterà infatti a
disposizione alcune attrezzature e personale tecnico
che, assieme al nostro, renderanno possibile la concretizzazione virtuale (concedeteci il gioco di parole)
dei progetti avveniristici del
festival.
Si tratta quindi di una
collaborazione che, come
ci spiega il professore Vincenzo Piuri, «riconosce il
valore sociale e culturale
della manifestazione organizzata dal Fatf» e si inserisce «nell’ottica di servizio al
territorio e di una crescente
collaborazione con le realtà culturali e sociali che vi
operano».
Nicola Ferrari
e Paolo Piacentini
3
a Cremona festa di primavera
«Trasmettere, attraverso la magia del gioco e del racconto, il valore del radicamento delle origini, della storia e delle tradizioni del proprio territorio». Con queste
parole Jane Alquati, assessore alle Politiche Educative del Comune di Cremona, ha
spiegato l’obiettivo che si propone di raggiungere con la festa delle rondini.
L’evento, in programma il 19, il 21 per le scuole e il 22 maggio aperto a tutti dalle
ore 16.30 nel capoluogo provinciale, è stato organizzato dal Fatf con la collaborazione del Comune di Cremona e del Teatro Itinerante. Si terrà alla Cascina Cambonino, dove, lontano dalla città e dai suoi rumori, verranno riproposte a grandi e
piccini, tradizioni popolari legate alla primavera, storie e leggende dei campi e degli
orti, giochi e intrattenimenti di un tempo.
La manifestazione si svolgerà in tre diversi luoghi tipici delle cascine: l’aia, la
stalla e il porticato, dove gli artisti del Teatro Itinerante e gli operatori del Fatf
organizzeranno tutte le attività.
«Torniamo a Cremona con grande gioia — afferma Gloria Angelotti, presidente
del Franco Agostino Teatro Festival — e ringraziamo l’amministrazione comunale
per aver confermato il suo appoggio alla nostra associazione. Con la festa delle
rondini riprendiamo un tema già affrontato lo scorso dicembre nello spettacolo ‘La
notte dei campanelli’: la rivalutazione delle nostre tradizioni, dei racconti e i giochi
con cui sono cresciuti i nostri genitori e i nostri nonni. Il tutto attraverso il contributo drammaturgico di Fabrizio Caraffini e Donatella Bertelli di Teatro Itinerante».
Per i bambini sarà l’occasione di scoprire i passatempi di un tempo, semplici ma
pieni di fantasia, mentre per gli adulti sarà un modo per ritornare al mondo spensierato e delicato dell’infanzia, dimenticando almeno per un giorno le preoccupazioni
della vita quotidiana.
Il 22 maggio, la giornata conclusiva, la festa sarà inserita nella più ampia manifestazione ‘Cremona dei bambini’. «In questo modo — spiega Alquati vogliamo
consolidare il rapporto con il Fatf, nel segno di una collaborazione che trascende il
singolo evento per diventare progetto, strumento di coesione sociale e di avvicinamento intergenerazionale, di riscoperta delle tradizioni del territorio e di valorizzazione della sua identità».
Insomma, un’occasione da non perdere per chi vuole ritornare a vedere i colori e a
sentire i profumi di una volta, per chi vuole immergersi nell’atmosfera del passato, o
per chi semplicemente vuole trascorrere una giornata diversa con la propria famiglia.
Forse basteranno il verde di un prato e il calore del sole di maggio per scaldarci un po’
il cuore. Informazioni dettagliate sul sito www.francoagostinoteatrofestival.com.
Arianna Ottini
Una “Ribalta” per il fatf
Il Franco Agostino è sbarcato anche a Novara. Lo
ha fatto dal 14 al 17 aprile scorsi, mobilitando centinaia di giovani della città piemontese e ricevendo la
generosa ospitalità dell’associazione “LaRibalta”, della scuola media Pier Lombardo e del liceo scientifico
Antonelli. L’evento, che ha goduto del patrocino della
Regione Piemonte, della Provincia e del Comune di
Novara, ha ricreato nella città piemontese la rassegnaconcorso che ormai da dodici anni, ogni primavera,
va in scena al teatro San Domenico di Crema. Una tre
giorni di full immersion artistica nata della collaborazione tra l’associazione novarese diretta da Roberto
Lombardi e Giuseppe Sinatra e la nostra realtà guidata dalla vulcanica Gloria Angelotti. Con un unico
obiettivo: promuovere il mondo dell’infanzia e del-
l’adolescenza, valorizzando la sensibilità artistica ed
espressiva di bambini e ragazzi attraverso il teatro.
Anche il tema della rassegna di Novara è stato il coraggio, che ha portato i ragazzi-attori ad approfondire,
attraverso il gioco della creazione della scena, alcune
grandi virtù umane e civili. La festa è decollata mercoledì 14 con il benvenuto a tutte le scolaresche partecipanti. Il giorno seguente, poi, è entrata nel vivo la
sfida tra scolaresche, divise tra scuole medie e scuole
superiori. Ad arricchire il programma ci hanno pensato gli allievi de “LaRibalta”, che hanno presentato
lo spettacolo ‘Voilà la baguette!’. Festa grande, infine
sabato, con una parata di bande musicali, giocolieri,
trampolieri, mangiafuoco, trucca-bimbi, sculture di
palloncini e danze popolari.
Melun fa il bis
A
breve si aprirà la seconda edizione del Franco Agostino Teatro Festival in Francia. Il
tutto si svolgerà a Melun, cittadina nelle vicinanze
di Parigi.
Il programma prevede la partenza il 13 maggio
dei ragazzi del liceo artistico, di circa dieci musicisti della banda “Verdi” di Ombriano, di due musicisti dell’orchestra del Fatf e dei nostri reporter!
Il giorno dopo l’arrivo sarà quasi interamente
dedicato all’organizzazione degli spettacoli. Nella
mattinata del 15 maggio verranno fatte le prove
della manifestazione francese ‘Salle des fêtes’ e
alle 11 ci sarà una parata nel centro di Melun.
Alle 14 avverrà la grande apertura della manifestazione, seguita dalle esibizioni dei vari gruppi
che verranno poi giudicate e premiate.
La fusione delle bande italiana e francese ci delizierà con un piccolo concerto intitolato ‘Il coraggio di amare’, nel quale verranno anticipati brani
che verranno suonati anche a Crema.
Gli ultimi a esibirsi saranno i ragazzi di Novara
con il fortunato spettacolo ‘Stupido è chi lo stupido fa’, vincitore della scorsa edizione della rassegna concorso del festival. A conclusione di questi
tre fantastici giorni non poteva mancare una degna festa di chiusura, che si terrà presso l’ostello
ospitante. Beh, non ci resta che augurarvi buon
divertimento!
Evelyn Savoia e Alessandro Fontanini
DEDICATA AGLI AMANTI DEL BUON VIVERE.
CREMA (CR) - Via della Fiera, 12
Tel. 0373 87195 - Fax 0373 254768
www.mondocucine.it
4 www.teatrofestival.it
È qui la festa laboratori, la carica dei 1.500
Laboratorio di Musica a Ombriano con Biancamaria Piantelli
Il cuore del festival? Senza dubbio consiste nei laboratori
che ogni anno il Fatf propone e sostiene presso diverse scuole
e associazioni cremasche ed extraterritoriali. L’attività riguarda
molteplici ambiti ed educa a varie forme espressive i bambini e i
giovani che vi aderiscono.
Nel corso delle edizioni si sono tenuti laboratori di recitazione, scenografia, musica, danza, gestualità, giocoleria, comunicazione e scrittura, tutti volti a valorizzare e coltivare la creatività
dei ragazzi. Ogni laboratorio si sviluppa in base alle caratteristiche del gruppo a cui è rivolto e consiste in un lavoro collettivo
presentato poi al pubblico durante la festa di piazza con cui si
chiude il festival.
Anche questa primavera l’attività ha preso il via nelle diverse
sedi, seguendo come filo conduttore il tema dell’anno: ‘Perché ci
vuol coraggio’. Ragazzi di diverse età hanno iniziato il percorso
di formazione artistica, accompagnati dall’insegnante responsabile e da un operatore del Fatf che guida il lavoro del gruppo.
Numerosa come al solito l’adesione ai progetti, ai quali partecipano scuole materne, elementari, medie e superiori di Crema
e del Cremasco.
Completano il quadro delle proposte i laboratori extrascolastici di scenografia e di comunicazione giornalistica, oltre al contributo fornito dalla città francese di Melun, che anche quest’anno
ha riconfermato la sua fedeltà al festival.
Ora l’appuntamento è per la festa di piazza. Non resta che
attendere i frutti di questa movimentata attività.
Michela Moretti
Ha cominciato a battere impavido, a ritmo sicuro, il cuore di tutto
il festival. È un cuore potente, che si compone di tutti i ragazzi, tutti i
bambini, tutti gli adulti coinvolti nel grande progetto del Fatf: volontari
che hanno iniziato a lavorare al riparo da occhi indiscreti, silenziosamente anche se ancora per poco, nella preparazione della grande festa
di piazza, che si avvicina ogni giorno che passa. Fonda questo battere
forte e tranquillo l’attività dei laboratori, che sempre di più animano
le attività del festival. Quest’anno in campo ci sono 69 classi, per circa 1.500 ragazzi coinvolti. A guidare queste fornaci di creatività sono
artisti rimasti in fondo un po’ bambini. Si tratta degli eroici operatori
del Franco Agostino Teatro Festival, ai quali vogliamo lasciare la parola affinché ci traducano, in una lingua comprensibile, quel ‘tum-tum’
inarrestabile, quel battito appena iniziato che già suona di musica e
danze e impegno e talento e giochi e passione. Ecco le parole degli
operatori. Con quali stimoli vi apprestate ogni anno a condurre i laboratori? Risponde Matteo Pagliari: «Ormai è da qualche anno che io e
mia moglie organizziamo laboratori di musica e danza per il Fatf. In
particolare io mi occupo del primo ambito. Per me questi laboratori
hanno rappresentato e rappresentano tuttora una sorta di gratificazione: mi basta vedere il modo in cui i bambini sono coinvolti nei balli
e nella musica per ricordarmi delle ragioni del mio lavoro. Quest’opportunità rappresenta anche un momento di crescita dal punto di vista
della socializzazione: alcuni bambini che inizialmente si mostrano titubanti alla fine trovano il modo di aprirsi e stare con gli altri».
Di quali campi dell’arte vi occupate? Quali sono i progetti laboratoriali
che state portando avanti quest’anno?
Risponde Fabrizio Caraffini: «Quest’anno, personalmente, sono
impegnato come insegnante nei laboratori di giocoleria alle scuole
medie Vailati e di teatro di strada nelle classi terze del liceo classico
di Crema. Il compito di noi operatori è quello di organizzare la festa
finale di piazza. Le mie classi, in particolare, organizzeranno la parata.
Non ci sono dei progetti precisi, ma a seconda dell’interesse dei miei
ragazzi deciderò sul da farsi. In fondo è questo il vero spirito dei nostri laboratori: sviluppare una mentalità diversa da quella propria della
scuola, incentrata solamente sulla conoscenza senza l’educazione dei
ragazzi».
Che tipo di esperienza forniscono i laboratori del Fatf ?
Risponde Anna Crespiatico: «Si tratta sicuramente di una proposta
didattica integrativa che, affiancandosi alle classiche materie scolastiche, permette ai bambini di acquisire confidenza con mondi altrimenti
lontani dalla loro realtà quali il teatro, l’arte e la musica. Li consiglio,
dunque, perché credo nella loro utilità, in quello che hanno da insegna-
re non solo nello spettacolo: mi piace definire i nostri laboratori come
dei corsi di educazione alle emozioni».
Che ruolo possono avere i laboratori nell’educazione dei bambini?
Risponde Liliana Baronio: «Questo tipo di attività ha principalmente
due obiettivi: offrire ai partecipanti l’occasione di inoltrarsi in campi
solitamente estranei per loro e dar loro modo di divertirsi sfruttando
la fantasia. Queste attività sono dunque un arricchimento per i partecipanti, ma anche per tutto lo staff e per noi educatori».
Quali obiettivi si pone chi decide di impegnarsi in un’attività così a contatto con i bambini?
Risponde Michela Marchetti: «Con queste attività così espressive e
immediate, come l’arte e la musica, si cerca di arricchire e divertire i
partecipanti. Inoltre con lo spettacolo finale cerchiamo di stimolare le
potenzialità di ciascuno e insegniamo a lavorare in gruppo per un fine
comune. Infine, ciascun bambino può mostrare ai famigliari il frutto
concreto del proprio lavoro».
In che modo il teatro può aiutare le nuove generazioni nel loro percorso
di crescita?
Risponde Damiano Grasselli: «Il nostro obiettivo è permettere ai partecipanti di esprimere la propria creatività e le proprie emozioni, che
nella vita quotidiana vengono spesso messe in secondo piano o nascoste. Il teatro deve essere un’esperienza di gioco che li aiuti a crescere ed
aprire le loro menti. I ragazzi si mostrano inizialmente timidi, ma poi si
aprono e il tutto diventa divertente tramutandosi in una vera e propria
festa. Quest’anno stiamo cercando di comunicare che il coraggio non è
sinonimo di forza bruta o di prepotenza, ma è anche associabile a realtà
totalmente opposte a quella della forza fisica».
Come viene affrontato durante i laboratori il tema del coraggio, filo conduttore di questa edizione del festival?
Risponde Paola Facchinetti: «Abbiamo deciso di affrontare l’argomento intraprendendo diversi percorsi che vedono come soggetto di
analisi le canzoni di Bennato, la favola di Pinocchio e i racconti della
mitologia classica greca, integrate anche ad attività di danza e di teatro. I ragazzi sono entusiasti delle attività che stiamo svolgendo perché
riescono ad esprimere quello che hanno dentro e che magari vivono anche nel quotidiano, non sentendosi sotto pressione da valutazioni che
possono incontrare invece nell’ambiente scolastico. Dal punto di vista
umano si instaurano rapporti fantastici, e questa è una delle motivazioni che mi ha spinto a fare questo tipo di attività. È grande lo stupore nel
vedere questi bambini cimentarsi nel lavoro che affidiamo loro».
Mattia Bianchessi, Paolo Toninelli, Fornaroli Federico,
Laura Manera, Pierluigi Bettera e Anna Doglio.
www.hospitalservices.it
Comunicati
CENTRO DIURNO - CREMA
Appuntamenti settimanali
I NOSTRI SERVIZI
l
Hospita
s
Ser vice
TRASPORTI IN AMBULANZA E AUTOVETTURA
Crema - Via Stazione n. 27 - Tel. 0373 - 250654
- Trasporti in Ambulanza e/o Autovettura dall’abitazione o dalla struttura di ricovero, ad altri centri di terapia o di diagnostica.
- Trasporti in Ambulanza e/o Autovettura dalla struttura di ricovero al proprio domicilio.
- Trasporti in Ambulanza con assistenza medico-infermieristica a richiesta.
- Assistenza per manifestazioni sportive o di altro tipo, anche con assistenza medico-infermieristica.
Iniziative ecclesiali
ADORAZIONE COMUNITARIA
Nella chiesa di S. Giovanni, tutti i giorni (tranne il sabato mattina
e la domenica) ore 9-12 e 15-18 adorazione comunitaria. Sabato 17 aprile adorazione guidata dal Gruppo Rinnovamento nello Spirito.
Ogni lunedì ore 17,30 preghiera per la vita
Appuntamenti dal Centro Diurno di via Zurla 1, tel.
0373.257637: ✔ 25.4 tombolata; ✔ 26.4 ore 15 ginnastica con
cassetta; ✔ 27.4 gioco delle carte;
✔ 28.4 tombola; ✔ 29.4 ore 10
prova pressione e glicemia, ore
15,15 ginnastica con Carlo Curci;
✔ 30.4 pomeriggio danzante con
“Gino”.
Sabato 24 alle ore 15,30 presso la sala Rossa della Casa vescovile
consulta delle Aggregazioni laicali della diocesi sotto la guida del Vescovo.
COMUNE DI CREMA
VEGLIA DI PREGHIERA PER LE VOCAZIONI
Giochibimbi
Il Comune e la cooperativa Aurora Domus organizzano
alcune mattine di gioco per bambini dai dodici ai trentasei mesi
e per i loro genitori. I laboratori
di gioco avranno luogo nell’asilo
nido di via Dante e saranno condotti da Elena Fumagalli e Maria
Masciandare, educatrici del nido
e della ludoteca; sarà presente
anche la dott.ssa Erica Cufersin,
psicologa psicoterapeuta dell’età
evolutiva. Per ogni laboratorio
è prevista la partecipazione di
max 15 coppie adulto/bambino. L’iscrizione è gratuita, da
effettuarsi presso i Servizi socioeducativi del Comune di Crema
- piazza Duomo 25 (primo piano)
da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle
12, tel. 0373.894221. Le mattine
di gioco sono programmate per
oggi sabato 24 aprile, sabato 15
maggio e sabato 29 maggio dalle
ore 9,30 alle 11,30.
ORFEO - VIA MEDAGLIE D’ORO
Iniziative varie
CONSULTA DELLE AGGREGAZIONI LAICALI
RITIRO PER RELIGIOSE
Sabato 24 aprile dalle ore 9,15 alle 16 presso l’Istituto Buon
Pastore ritiro per le religiose.
Sabato 24 aprile dalle ore 21 presso la chiesa parrocchiale di
S. Carlo, in occasione della 47a Giornata Mondiale di preghiera per le
Vocazioni, veglia regionale.
S. MESSA PER LE VOCAZIONI
Domenica 25 aprile dalle 11 presso la Cattedrale s. messa per le
vocazioni, presieduta dal vescovo Oscar e teletrasmessa su RaiUno.
INCONTRO PRESBITERALE
Martedì 27 aprile dalle ore 9,30 presso il centro S. Luigi incontro presbiterale: aggiornamento “Il sacerdozio ministeriale dalla Presbyterorum Ordinis (1965) alla Lettera ai sacerdoti italiani (2006)”. Relatore
mons. Luciano Monari, vescovo di Brescia.
PRESENTAZIONE FIGURA DI DON PRIMO MAZZOLARI
Mercoledì 28 alle ore 21 al Centro diocesano di Spiritualità incontro culturale: presentazione della figura di don Primo Mazzolari.
RASSEGNA “CONCERTARTE”
Venerdì 30 aprile alle ore 21 nella chiesa cittadina di S. Bernardino per la rassegna “Concertarte” concerto di musica da camera.
GRUPPO REGINA DELLA PACE
Ogni lunedì dalle 21 nella chiesa di S. Bartolomeo dei Morti, incontro di preghiera con il s. rosario e la celebrazione della s. messa.
RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO
Il Gruppo ogni sabato si riunisce alle 15,45 all’oratorio della S.S.
Trinità per condividere l’esperienza dell’incontro con il Signore.
L’Associazione Orfeo tel.
0373.250087, e-mail: [email protected] organizza per giovedì 6
maggio una gita a Torino-Venaria
e la S. Sindone. Partenza da via
Mercato alle ore 8, visita guidata
alla Reggia di Venaria e ai giardini. Pranzo in ristorante e nel
pomeriggio ingresso al Duomo e
visita alla Sacra Sindone. Quota
di partecipazione € 65. Sabato
22 maggio è invece organizzata
una gita a Sabbioneta, Palazzo
Ducale, il Teatro Olimpico, il Palazzo con giardino e la Sinagoga.
Partenza alle ore 13 dal piazzale
delle Autoguidovie in via Mercato
e alla ore 15 inizio visita alla scoperta del Borgo di Sabbioneta con
una guida. Quota di partecipazione € 36.
Nel mese di giugno, il 5 viaggio
per vedere la mostra Goya e il mondo moderno Milano, Palazzo Reale; successivamente visita guidata
alla Cripta di S. Giovanni in Conca. Partenza ore 12,45 in pullman
da piazzale Autoguidovie. A Milano incontro con la guida e visita
alla mostra. Quota € 38.
CENTRO PER L’IMPIEGO CREMA
Avviamento a selezione
Il Centro per l’Impiego comunica offerte di lavoro nel settore
pubblico da evadere mediante avviamento a selezione ai sensi dell’art. 16 della L. 56/87.
1) Azienda ospedaliera “Ospedale Maggiore di Crema” presidio
ospedaliero “Ospedale Maggiore”
di Crema, n. 3 coadiutore amministrativo, cat. b, ccnl 7/4/1999
comparto sanità. Mansioni: uso
di strumenti informatici e di procedure software per la gestione di
prenotazioni/refertazioni prestazioni sanitarie. Contratto a tempo
indeterminato. Requisiti richiesti:
qualifica di “coadiutore amministrativo” o in carenza “impiegato
d’ordine”. Esperienza di 12 mesi
lavorativi in postazioni di front-office di centri unici di prenotazione
(Cup) di aziende del servizio sanitario nazionale o in subordine esperienza professionale anche inferiore
a 12 mesi in postazioni di front-of-
fice di centri unici di prenotazione
(Cup) di aziende del servizio sanitario nazionale pubbliche o private.
Cittadinanza italiana o di paese
membro dell’Unione Europea. Tutti i requisiti richiesti per l’accesso
ai pubblici impieghi. Diploma di
scuola secondaria di primo grado.
La prova teorico-pratica di selezione si svolgerà presso il presidio
ospedaliero “Ospedale Maggiore”
di Crema, largo Ugo Dossena 2,
a Crema in data che sarà definita
successivamente dalla predetta amministrazione e consisterà nell’uso
di strumenti informatici e di procedure software per la gestione di prenotazioni/refertazioni prestazioni
sanitarie e sulla verifica delle competenze relazionali nella gestione
del rapporto diretto con utenti.
Ulteriori requisiti richiesti:
l’azienda ospedaliera “Ospedale
Maggiore” di Crema ha precisato
inoltre che per i posti di cui trattasi si
applica la riserva a favore di militari
volontari congedati dalle FF.AA, ex
art. 18 D.lgs 215/01 nonchè quella
di cui al D.lgs 144/99 - delibera Cri
n. 495 del 14.04.1997, nelle misure
di seguito indicate: riserva ex D.lgs
215/01 posti n. 1; riserva mobilità ex
D.lgs 144/99 e delibera Cri 495/97,
posti n. 2 in carenza di candidature
di soggetti riservatari i posti messi
a bando andranno a beneficio dei
soggetti non riservatari. Potranno
candidarsi alla sopra citata offerta
di lavoro e quindi, avendone titolo,
essere avviate a selezione, non solo
le persone prive di occupazione ma
anche quelle occupate purchè in
possesso della qualifica e dei requisiti richiesti; le candidature saranno
accettate esclusivamente se presentate dal diretto interessato. Non
sono ammesse deleghe. L’avviso
pubblico di offerta di lavoro è affisso e consultabile all’albo del Centro
per l’Impiego. Presentarsi martedì
27 aprile dalle ore 9 alle 12 presso
il CPI di viale De Gasperi 60 tel.
0373.201632 muniti di documento
di identità e di documentazione
attestante il possesso della scuola
dell’obbligo.
7-8-9-10 OTTOBRE
Visita culturale a Roma
Accompagnati da una storica d’arte dal 7 al 10 ottobre visita
a Roma. Ci si recherà nei primi
luoghi di culto cristiano (le chiese
paleocristiane), l’area archeologica
del Foro Romano e i Fori Imperiali. Il polo museale: la Galleria
Borghese, il Palazzo Massimo alle
terme e la Cripta Balby. Inoltre si
vedranno una successione di capolavori nel centro storico della città
eterna, come edifici classici, incredibili testimonianze del mondo
antico, rinascimentale e barocco.
Il tour è organizzato con il viaggio
Roma andata e ritorno- con il treno
ad alta velocità, Freccia Rossa. Per
informazioni e iscrizioni Helma
Pressler Papa tel. 0373.204407,
cell. 3290087413. Iscrizioni entro
inizio maggio (termine ultimo per
fissare treno e albergo).
ASS. DIABETICI DEL CREMASCO
Riunione assemblea
Sabato 24 aprile alle ore 10
presso il Centro culturale S. Luigi
riunione-assemblea degli associati
e di tutti coloro che vogliono avvicinarsi all’associazione. Saranno
presenti i medici del Centro diabetologico dell’Ospedale maggiore di
Crema. In dono ai presenti un dvd
realizzato dal dott. Valsecchi sulla
storia della diabetologia a Crema.
ASSOCIAZIONE CENTAURI
Assemblea e gita
Domenica 25 aprile assemblea ordinaria e gita di apertura
stagione 2010. Alle ore 11,30 prima convocazione e alle ore 12,30
seconda convocazione presso il
ristorante piazza Brembana in via
Bortolo Belotti 70 Piazza Brembana (BG). Al termine dell’assemblea
pranzo conviviale. Necessaria la
prenotazione dei soci che intendono partecipare.
Regalati la qualità
e la convenienza.
N Progettazione
moderna di mobili
dal design classico
N Tradizione
N Garanzia
artigianale italiana
di qualità e durata negli anni
N Ampio
show room di
2.000 mq aperto anche
la domenica pomeriggio
Via San Bassano, 1
FORMIGARA (CR)
Tel. 0374 78040
www.marutimobili.it
IL NUOVO TORRAZZO
SABATO 24 APRILE 2010
OPERATIVI 24 ore su 24
Solo da Maruti Mobili
hai gli incentivi
su tutto l’arredamento.
Affrettati prima che
si esauriscano!
MUNICIPIO
DI
CREMA
L’URP INFORMA...
Sportello consulenza materie giuridiche notarili
■ Giovedì 22 e 29 aprile dalle 9,30 alle 12 presso l’Urp un notaio di
Crema sarà gratuitamente a disposizione di ogni cittadino per consultazioni. Per informazioni Urp tel. 0373.894241-357-324.
Crema Mobilità: 25 aprile alcune fermate sospese
■ Domenica 25 aprile, causa gara ciclistica, saranno momentaneamente sospese le fermate 22 Mulini/Battaglio, 24 Bergamo, 70 Galli/
Bergamo, 162 Mulini, 163 Bergamo/Battaglio e 228 C. Uberti/Bergamo del servizio a chiamata Miobus.
Nuova sede Servizio tributi commercio e catasto
■ Si ricorda che gli uffici Servizio tributi commercio e catasto operano
presso la nuova sede a Crema in via Pombioli 6 al piano 2° (presso palazzo Inail). Contatti: centralino 0373.876611, e-mail: [email protected]; www.comunecrema.it. Fermato Miobus Pombioli/Inail 363.
Nuovo orario apertura cimiteri
■ Dal 26 aprile i cimiteri cittadini saranno aperti dalle ore 8 alle ore 19,
orario continuato. Per informazioni Ufficio cimiteri 0373.202807.
Distribuzione modelli 730
■ Presso la portineria del Comune sono in distribuzione gratuita i modelli 730 per la dichiarazione dei redditi 2009.
Si informa che domenica 9 maggio è stata organizzata una gita ad
Acqui Terme, altro appuntamento
per il 30 maggio in occasione del
moto-raduno di Rapallo e il 20 giugno ci si ritroverà per recarsi al lago
di Molveno. Punto di partenza per
tutte le iniziative è la sede dell’Associazione in via Stazione 88/a.
Per informazioni tel. 338.6216870 0373.202831 oppure presso la sede
aperta il giovedì sera dalle ore 21
alle 22,30.
SOCIETÀ PESCATORI A. BRUNI
Convocazione assemblea
Lunedì 26 aprile alle ore 7 in
prima convocazione e alle ore 21
in seconda convocazione, assemblea ordinaria della società pescatori dilettanti Angelo Bruni presso
la sala riunioni di via De Chirico,
angolo via Volta a Crema. Ordine
del giorno approvazione rendiconto finanziario 2009 e approvazione
bilancio 2010.
LA SIEMBRA
Assemblea ordinaria
Venerdì 30 aprile alle ore 21
assemblea ordinaria della cooperativa sociale La Siembra onlus. La
riunione si terrà presso l’Opera pia
oratorio S. Luigi in via Bottesini.
CENTRO TURISTICO ACLI
Iniziative e soggiorni
Il Cta/Acli Crema organizza: tour Grecia e Turchia 8-16
maggio € 1.080; tour Austria 19-23
maggio € 640; Ginevra e lago 2930 maggio € 200; Provenza e Camargue 30 maggio 2 giugno € 550;
Lourdes, Santiago de Compostela
e Fatima 1-10 giugno € 1.100; Coira e Trenino panoramico svizzero
12-13 giugno; tour Normandia e
Bretagna 8-15 agosto € 1.100; Praga 11-15 agosto; Zurigo, cascate di
Schaffausen e lago di Costanza 2729 agosto € 380.
Iniziative di una giornata: mostra Preraffaeliti a Ravenna 15
maggio € 45; Ville venete 23 maggio € 40; Goya e il mondo moderno
Milano 29 maggio € 35; mostra
Bortoloni, Piazzetta, Tiepolo a
Rovigo 6 giugno.
Soggiorni estivi al mare: Abruzzo Alba Adriatica turni 1-2 settimane, 29 maggio 11 settembre
€ 440/750; Puglia Torre Canne
turni 1-2 settimane, 19 giugno 3
luglio € 660/1.110; Puglia Rodi
Garganico, turni 1-2 settimane 331 luglio € 690/1.250.
Soggiorni estivi in montagna:
Andalo, turni 2 settimane 3-31 luglio € 880-970.
Prenotazioni e iscrizioni Cta/
Acli Crema via Urbino 7/b tel.
0373.259652: martedì, giovedì e
sabato dalle ore 9 alle 12; Cta Cremona tel. 0372.800423. Tessera
socio/assicurazione € 13 all’atto
dell’iscrizione. Locandine in sede.
CENTRO DON LAMERI - SALVIROLA
Torino e Provenza...
Il Centro culturale don Lameri organizza per martedì 11
maggio una gita a Torino per vedere la “Sacra Sindone” e visitare la
città. Iscrizioni non oltre il 28 aprile
effettuando il versamento di € 22.
Dal 5 all’8 giugno altro appuntamento con un viaggio in Provenza e Camargue: Nizza, Avignone,
Nimes, Camargue, Aigues-Mortes, Les-Saintes Maries de la Mer,
Cannes. Quota di partecipazione
€ 478 più € 110 per la camera singola. Iscrizioni (per entrambi le
gite) presso la signora Mina Boldrini tel. 0373.72427. Per informazioni dettagliate contattare la
signora Iris Rosani 0373.729148,
cell. 339.4840159.
Il Cremasco 33
SABATO 24 APRILE 2010
OFFANENGO
Casaletto V.
Nuovi spazi per la cultura nel palazzo “Fildafer”
ora sede della biblioteca comunale
I
È PARTITO
IN QUESTI GIORNI
IL BANDO PUBBLICO
PER I LAVORI
DI SISTEMAZIONE
DEL TERZO STRALCIO
Da sinistra: Premoli,
Palumbo, Patrini e Mariani
I
Mercedes-Benz è un marchio Daimler.
n questi giorni sta partendo il
bando per l’assegnazione dei
lavori del terzo stralcio di interventi a palazzo Valdameri-Poletti, donato dagli ultimi proprietari
della dimora settecentesca, la famiglia Poletti, al Comune di Offanengo nel 2005.
Nella bella sede di via Clavelli Martini, il Comune ha inteso
realizzare un vero “palazzo della
cultura”. Con il primo stralcio
è stato sistemato il tetto, scelta
obbligatoriamente “strategica”,
quindi, con il secondo intervento, è stata realizzata a piano terra la bella biblioteca che tanto è
stata apprezzata dagli offanenghesi anche grazie a uno staff
bibliotecario sollecito e propositivo. Quindi, appunto, il terzo
stralcio, per la sistemazione del
primo piano del palazzo, circa
400 mq di area destinati a diversi
utilizzi.
L’assessore ai Lavori pubblici
Umberto Premoli, il sindaco Ga-
briele Patrini, il responsabile dell’ufficio tecnico arch. Alberto
Mariani e il consulente dell’ufficio tecnico ing. Salvatore Palumbo, ci hanno illustrato gli interventi e le ipotesi di destinazione
d’uso: “Si tratta di un’area più
ampia di quella del piano terra,
in quanto comprende anche l’androne adibito a ingresso. I due
piani saranno comunicanti dall’interno, ma avranno anche degli accessi separati, in modo che
chi utilizzerà il primo piano non
necessariamente debba passare
dal piano terra”.
Come verranno organizzati
gli spazi?
“Pensiamo di realizzare un salone polifunzionale per incontri
o proiezioni (sarà allestito anche
un impianto multimediale) che
accoglierà 70-80 posti e di cui
Offanengo ha oggettivamente
bisogno, quindi ipotiziamo di
realizzare un’area destinata a
mostre, allestimenti, esposizioni;
e poi spazi che potremmo mettere a disposizione di associazioni
di volontariato, per i giovani e le
loro iniziative e per incontri di
gruppi che ne faranno richiesta.
Certo, sono solo ipotesi; la certezza è che l’intero palazzo sarà
destinato ad attività culturali”.
Previsti anche uffici riservati
ancora alla biblioteca per attività
di catalogazione o per collocazione di collezioni librarie particolari. Un ascensore collegherà il
piano terra con il primo piano.
E i costi?
“La spesa per l’intervento totale ammonta a oltre 500.000 euro,
di cui 211.000 dati dalla Regione
Lombardia e vincolati all’intervento (di questi, 52.000 a fondo
perduto e 158.500 a restituzione
a interessi zero con tre anni di
preammortamento), il resto investito dal Comune, che con questa
operazione sottolinea quanto
crede e investa in cultura”.
M.Z.
l 19 aprile, al teatro “San
Domenico di Crema” ha
preso il via la terza edizione
di Crema in scena (si concluderà il 2 maggio), rassegna
di teatro amatoriale che vede
sul palcoscenico cittadino le
compagnie del nostro territorio. Quindici giorni di
spettacolo, un evento ogni
sera, commedie, concerti,
danza e cabaret.
La manifestazione, promossa dai soci partecipanti
della Fondazione, mira a
essere “espressione della
creatività del territorio intero: le 15 compagnie partecipanti, infatti, provengono non solo da Crema, ma
anche da Soresina, Castelleone, Montodine, Ripalta
Cremasca e Cremosano”,
recita la presentazione. Per
gli attori-amatori il prestigioso palco a disposizione.
“Ho fatto un rapido calcolo
– afferma Samuele Zenone,
portavoce della Compagnia
“Dalfildafer” di Casaletto
Vaprio – e in 5 serate su 14
sono impegnate compagnie
e gruppi che hanno partecipato anche l’anno scorso,
in un caso una compagnia di
Lodi. Spiace non essere stati reinseriti nella rassegna,
dopo gli apprezzamenti dell’anno scorso”.
Zenone, che non nasconde l’amarezza per l’esclusione del suo gruppo, non
comprende, ad esempio, il
motivo dell’inserimento del
gruppo lodigiano, “non propriamente parte del territorio
cremasco. Speriamo, comunque, in futuro di poter rientrare nella rassegna, evento a
cui teniamo molto”.
CREMA DIESEL:
ECCO LA NUOVA SLS-AMG
informazione
pubblicitaria
M
ancava da tempo un’auto così esclusiva sul mercato e Mercedes ha risposto prontamente con la nuova SLS-AMG. La
produzione prevede per ora solo ottanta pezzi in tutta Italia nel
2010, quindi auto davvero esclusiva, anche se le richieste sembrano già sorpassare l’attuale disponibilità. La SLS-AMG è stata
presentata mercoledì alle 20 presso la concessionaria Crema Diesel di Bagnolo Cremasco. Una serata
all’insegna della musica e del buon cibo
con una cena-buffet
che ha intrattenuto
i numerosi ospiti di
Simona Lacchinelli:
“Soprattutto un’occasione per ritrovare
i nostri clienti e trascorrere una serata
in allegria, mostrando la nuova offerta
del mercato Mercedes”, ha sottolineato
Michele Marizzoni
di Crema Diesel.
Alle 22 è entrata in scena la nuova SLS-AMG, scoperta con grande sorpresa degli ospiti, in sala proprio per l’occasione.
“È ancora un’auto?”, recita lo slogan che accompagna l’uscita
della nuova ‘figlia’ di casa Mercedes. Certo, di automobile si
tratta, ma sicuramente e inevitabilmente proiettata verso il futuro: supersportiva, due posti, rivisitazione in chiave ultramoderna della precedente “ali di gabbiano”, potenza di 570 cavalli, in
grado di raggiungere 317 chilometri orari, linea impeccabile con
monoscocca in alluminio, albero di trasmissione in carbonio e
cambio a 7 marce con doppia frizione in DCT.
LG
Un cockpit, un propulsore, due ali.
È ancora un’auto?
Monoscocca in Alluminio, propulsore V8 da 571CV e 650 Nm di coppia, rapporto peso/potenza 2,84 kg/CV, albero di trasmissione in carbonio e cambio a 7 marce
con doppia frizione DCT. Ora allacciate le cinture di sicurezza. Siete nati per volare. Consumo combinato (l/100 km): 13,2 - Emissioni CO2 (g/km): 308.
Auto Auto
Crema Diesel
S.p.A.
Crema Diesel S.p.A.
Crema Diesel S.p.A.
Crema
Crema Diesel S.p.A.
Concessionaria
Ufficiale
di Vendita
Mercedes-Benz
Concessionaria
Ufficiale
di Vendita
Concessionaria
Mercedes-Benz
Ufficiale di Vendita
Concessionaria
Mercedes-Benz
Ufficiale diConcessionaria
Vendita Mercede
U
Nome
Città
- Via
Indirizzo,
00Vinci,
- tel.
0000
000000
Concessionaria
Ufficiale
di Vendita
Mercedes-Benz
Bagnolo
Cremasco
(CR)
Via
Leonardo
Bagnolo
Cremasco
da
55(CR)
- tel.
Via
0373237111
Bagnolo
LeonardoCremasco
da Vinci, 55
(CR)
- tel.
Via
Bagnolo
0373237111
Leonardo
Cremasco
da Vinci,
Bagno
(CR)
55 - t
Cremona
Via del Brolo,
(S.S.
Cremona
415 Castelleonese)
ViaVinci,
del Brolo,
1 (S.S.
0372443611
Cremona
415 Castelleonese)
Via del Brolo,
- tel.
1 (S.S.
0372443611
Cremona
415 Castelleonese)
Via del Brolo,
Cremo
- 1te
Bagnolo
Cremasco
(CR)1Via
Leonardo
da
55- tel.
- tel.
0373237111
Pieve
Fissiraga
(Lodi)
Via
Leonardo
Pieve
Fissiraga
da
Vinci,
(Lodi)
17/19
Via
tel.
Leonardo
0371232411
Pieve
Fissiraga
da
Vinci,
(Lodi)
17/19
Via
tel.
Leonardo
Pieve
0371232411
Fissiraga
da
Vinci,
(Lodi)
17/19
Pieve
Via
-U
F
Bagnolo
Cremasco
(CR)
Via
Leonardo
da
Vinci,
55
tel.
0373
237111
di Castelleonese)
Vendita
Concessionaria
Mercedes-Benz
Ufficiale
di Vendita
Concessionaria
Mercedes-Benz
Ufficiale diConcessionaria
Vendita Mercede
CremonaConcessionaria
Via del Brolo, 1Ufficiale
(S.S. 415
- tel.
0372443611
Crema Diesel S.p.A.
Crema Diesel S.p.A.
Crema Diesel S.p.A.
Crema
Pieve
Fissiraga
Via
Leonardo
daCremasco
Vinci,
17/19
tel.
0371232411
Cremona
Via del(Lodi)
Brolo,
1 (S.S.
415 Castelleonese)
- tel.
0372
443611Cremasco
Bagnolo
Cremasco
(CR)
Via
Leonardo
Bagnolo
da
Vinci,
55(CR)
- -tel.
Via
0373237111
Bagnolo
Leonardo
da Vinci, 55
(CR)
- tel.
Via
Bagnolo
0373237111
Leonardo
Cremasco
da Vinci,
Bagno
(CR)
55 - t
Crema
Diesel
S.p.A.
Crema
Diesel
Crema
Diesel
Crema
Cremona Via del
Brolo, 1 (S.S.
Cremona
415 Castelleonese)
Via
del
Brolo,
- tel.
1 (S.S.
0372443611
Cremona
415 Castelleonese)
ViaS.p.A.
del
Brolo,
- tel.
1 (S.S.
0372443611
Cremona
415 Castelleonese)
Via S.p.A.
del
Brolo,
Cremo
- 1te
Pieve
Fissiraga
(Lodi)
Via
Leonardo
da
Vinci,
17/19
tel.
0371
232411
Pieve Fissiraga (Lodi) Via Leonardo
Pieve Fissiraga
da Vinci, (Lodi)
17/19 -Via
tel.Leonardo
0371232411
Pieve Fissiraga
da Vinci,(Lodi)
17/19 Via
- tel.Leonardo
Pieve
0371232411
Fissiraga
da Vinci,
(Lodi)
17/19
Pieve
Via
-F
Concessionaria Ufficiale di Vendita
Concessionaria
Mercedes-Benz
Ufficiale di Vendita
Concessionaria
Mercedes-Benz
Ufficiale diConcessionaria
Vendita Mercede
U
Bagnolo Cremasco (CR) Via Leonardo
Bagnolo Cremasco
da Vinci, 55(CR)
- tel.Via
0373237111
Bagnolo
LeonardoCremasco
da Vinci, 55
(CR)
- tel.
Via
Bagnolo
0373237111
Leonardo
Cremasco
da Vinci,
Bagno
(CR)
55 - t
Cremona Via del Brolo, 1 (S.S.Cremona
415 Castelleonese)
Via del Brolo,
- tel.
1 (S.S.
0372443611
Cremona
415 Castelleonese)
Via del Brolo,
- tel.
1 (S.S.
0372443611
Cremona
415 Castelleonese)
Via del Brolo,
Cremo
- 1te
Pieve Fissiraga (Lodi) Via Leonardo
Pieve Fissiraga
da Vinci, (Lodi)
17/19 -Via
tel.Leonardo
0371232411
Pieve Fissiraga
da Vinci,(Lodi)
17/19 Via
- tel.Leonardo
Pieve
0371232411
Fissiraga
da Vinci,
(Lodi)
17/19
Pieve
Via
-F
34
Il Cremasco
SABATO 24 APRILE 2010
ROMANENGO
ROMANENGO: Idea Libera a Striscia la notizia
Ciclomemoria
della Liberazione
L
’associazione culturale Idea Libera farà parte del pubblico che
quotidianamente assiste alla registrazione di ‘Striscia la notizia’, il
tg satirico di Canale 5. La tappa dei romanenghesi negli studi Mediaste di Cologno Monzese è programmata per venerdì 7 maggio.
La partenza della truppa da piazza Moro è prevista per le 15.15. Il
rientro al termine della registrazione.
La quota di partecipazione, per il trasporto, ammonta a 12 euro.
Tutti possono iscriversi anche se la partecipazione è riservata ai soli
maggiorenni.
Per informazioni o adesioni la sede di via Gorla del sodalizio è
aperta ogni martedì e venerdì sera. Per maggiori delucidazioni si può
contattare il numero telefonico 333/5713490.
Bruno Tiberi
ROMANENGO: Comune, ecco l’avanzo
25 APRILE DI COMMEMORAZIONE,
MESSA E PEDALATA PER RICORDARE
di BRUNO TIBERI
È
un 25 Aprile da vivere da mattino a
sera quello che anche quest’anno viene proposto, nel solco della tradizione,
dall’amministrazione comunale.
Il 65° anniversario della Liberazione
prenderà avvio domani alle
10 con il ritrovo davanti al
municipio di piazza Matteotti. Alle 10.15 deposizione di una corona d’alloro
al monumento del grande
invalido Luigi Amigoni e a
seguire la santa messa celebrata dal parroco don Paolo
Tomasi nella chiesa parrocchiale.
Al termine del rito religioso, intorno alle 11.15, corteo per le vie del
borgo e deposizione di una corona d’alloro
al monumento ai caduti presso il cimitero.
Ad accompagnare i partecipanti penserà il
Corpo Bandistico di Fara Olivana.
Pausa per il pranzo e alle 14.45 tutti in
sella per la ‘Ciclomemoria, pedalata attraverso i luoghi della resistenza in memoria
dei partigiani caduti’. Il ritrovo è fissato
sempre dinnanzi al palazzo municipale.
Alle 15 partenza da piazza Matteotti a
piazza Gramsci, quindi lungo le vie Gorla, Rosselli, Maffezzoni e Guaiarini per un
ricordo delle figure politiche e dei partigiani romanenghesi immolatisi per la libertà.
Il sindaco Marco Cavalli
deporrà una corona d’alloro
in ognuna delle vie e piazze
intitolate a politici, statisti e
martiri della libertà. In bicicletta la comitiva raggiungerà quindi la Cascina Ronca e
Izano dove allo stesso modo
verrà ricordato il partigiano
Angelo Zanoni.
Alle 16.45, dopo aver ripreso la marcia alla volta di
Salvirola, pausa ristoro alla Casa del Custode, situata tra Salvirola e Romanengo,
quindi il rientro a casa fissato indicativamente per le ore 17.30.
Chiunque volesse partecipare dovrà
solamente presentarsi in sella, con tanta
voglia di pedalare, in piazza Matteotti domani alle 14.45.
DOMANI
INTENSA
GIORNATA
NEL 65°
ANNIVERSARIO
MADIGNANO: Polisportiva regina in bici
ara bagnata gara fortunata. È stato così, anche se
G
non si può parlare esclusivamente di sorte, per la
sezione cicloamatori della Polisportiva Madignanese
impegnata lo scorso fine settimana, in quel di Cremona, nella ottava edizione della ‘24 ore di mountain
bike’. Una manifestazione fortemente condizionata,
nel suo svolgimento, dalle avverse condizioni meteorologiche.
Dopo 12 ore di gara, nel cuore della notte, gli organizzatori dell’evento hanno deciso di sospendere la
competizione a causa della pioggia che già dalla prima
serata aveva iniziato a cadere incessantemente. Per non
mettere i corridori in situazioni ad alto rischio, lungo
un tracciato ormai al limite della praticabilità, i promotori dell’evento hanno deciso di chiudere anticipatamente la sfida tra le diverse compagini facendo un
favore al team cremasco.
La formazione targata Polisportiva Madignanese-Avis Madignano al momento della sospensione si
trovava infatti in vetta alla classifica nella categoria
‘non agonisti’, avendo percorso 36 giri in 12h 55’ e 56”
alla media di 20,59 km/h (266 km la distanza coperta
complessivamente), due giri in più della squadra giunta seconda, il Gruppo Ciclistico “Sergio Viola” di Stagno Lombardo e tre in più del terzo team, il Mi Dopo
Dopo. Grande la soddisfazione per i pedalatori del sodalizio cremasco.
Bene anche Tacchinardi e Bonizzi nel ‘Single-speed’
del sabato pomeriggio. Nell agara riservata a biciclette
monorapporto i due cremaschi sono giunti rispettivamente 4° e 13°.
Tib
S
i riunirà mercoledì 28 aprile alle 18.30, orario insolito probabilmente dettato da necessità sportive (alle 20.45 dello stesso giorno
l’Inter si giocherà con il Barcellona la disputa della finale di Champions League), il Consiglio comunale di Romanengo. All’ordine del
giorno, oltre al Piano di recupero Taino, e al parere da esprimere in
merito alla diramazione verso Salvirola e Izano del Metanodotto
Snam Sergnano-Cremona, anche il progetto per la realizzazione di un
nuovo parcheggio al cimitero e l’esame con messa ai voti del Conto
Consuntivo. Un Bilancio di chiusura anno, riferito al 2009, che presenta un avanzo di amministrazione pari a 79mila euro.
Bruno Tiberi
Libertà e parità
... nel pallone
SALVIROLA: a Torino per la Sindone
D
onne sposate vs Donne sposabili.
Questo l’insolito match calcistico
che per la serata di domani alcune giovani aspiranti calciatrici del borgo organizzano con il patrocinio del Comune
di Romanengo.
L’appuntamento è alle ore 21 presso
il centro sportivo di via Maffezzoni.
L’ingresso è a offerta libera e il ricavato
verrà interamente devoluto in beneficenza.
La partita di calcio femminile vuole
essere il primo passo verso la costituzione di una vera e propria squadra in
rosa che dalla prossima stagione possa
partecipare ai campionati riservati alle
calciatrici in gonnella.
Tib
RIPALTA VECCHIA
Torna il ‘Giro del Marzale’
D
ue settimane dopo la
grande festa del Santuario del Marzale, l’oasi bucolica che custodisce la sacra
costruzione torna protagonista per iniziativa del gruppo
sportivo ‘Amici del Marzale’. Domani gli amanti delle
sgambate organizzano infatti
la ventinovesima edizione del ‘Giro del Marzale’, manifestazione podistica non competitiva che porterà i partecipanti a
spasso nella campagna bagnata dalle acque del serio lungo tre
percorsi di diversa lunghezza: 6, 12 e 22 chilometri.
L’iniziativa ha sputo ritagliarsi negli anni uno spazio importante nel panorama delle corse non agonistiche. La conferma
viene data ogni anno dalla lista dei partecipanti: sempre più
numerosa e con presenze che giungono a Ripalta Vecchia da
diversi Comuni della regione.
Il via, libero, è fissato tra le 8 e le 9 del mattino di domani.
Il ritrovo è fissato presso il parco Bonzi di Ripalta Vecchia.
Quindi via alla passeggiata o corsa, dipende da come si decide
di affrontare uno dei tre percorsi che l’organizzazione ha tracciato. La manifestazione beneficia del patrocinio della FIASP
- Federazione Italiana Amatori Sport Per tutti.
La tua tranquillità
Bruno Tiberi
I
l centro culturale ‘Don Mario Lameri’ organizza una gita a Torino
per la visita della città e della Sacra Sindone. L’uscita è programmata per mercoledì 11 maggio.
La partenza dalla piazza del Comune di Salvirola è fissata per le
7, mezz’ora prima da Crema. In pullman i partecipanti raggiungeranno il capoluogo piemontese, dove alle 10 inizierà la visita libera
alla città. Alle 12.50 è previsto il raduno al crocevia tra corso Regina
Margherita e viale Primo Maggio per l’avvio del percorso che porterà
ad ammirare la Sindone e a pregare davanti al lenzuolo che ha avvolto
il corpo di Cristo.
Alle 15.30 altre due ore libere per apprezzare le bellezze della città
della Mole, quindi il rientro a casa.
La quota di partecipazione ammonta a 22 euro.
Per iscrizioni o informazioni gli interessati possono contattare i numeri telefonici 0373/72427 oppure 339 4840159.
Tib
MADIGNANO: D di Danza... promossa
P
romossi a pieni voti gli allievi di Livello 2 e Livello 5 della scuola ‘D di danza – Asd Madignano’ agli esami di danza classica.
I ballerini hanno ricevuto i complimenti della commissione giudicatrice composta dal maestro Ludmill Cakalli e dall’insegnante Erika
Codecà.
La scorsa domenica sono state invece Chiara Riboli e Martina
Cornalba ad affrontare il banco prova di ‘Elementary’, ricevendo i
complimenti, e ovviamente la promozione, di Hans Manster e Gherda Von Arb-Enderli, membri della commissione della Russian Ballet
Association.
Ora gli allievi e le allieve della scuola diretta da Daniela Lodigiani
sono pronti per il saggio di fine anno. Il lavoro febbrile di allestimento
dello spettacolo ha già preso avvio. L’appuntamento è per il 13 giugno
in piazza portici a Madignano.
Tib
ROMANENGO: in ricordo di don Mario
I
l fine settimana che dà avvio al mese di maggio sarà vissuto con
particolare intensità dalla comunità romanenghese. Molteplici
gli appuntamenti in programma tra sabato 1 e domenica 2.
La festa dei lavoratori sarà come di consueto occasione per il
pellegrinaggio parrocchiale al Santuario di Caravaggio. La partenza a piedi è prevista per le 7 dalla chiesa parrocchiale; in bici
alle 10. Alle 12 è previsto il pic-nic comunitario sui prati della
basilica, alle 15 la recita del Rosario presso il Centro di Spiritualità e alle 16 la santa messa nella sacra costruzione dedicata alla
Beata Vergine.
La giornata successiva sarà dedicata, tra chiesa parrocchiale
romanenghese e oratorio, ai gruppi di Iniziazione Cristiana, e in
particolare al gruppo Betania. Alle 20 presso il rettangolo di gioco
del centro parrocchiale partita di calcio tra vecchie glorie romanenghesi. Nell’intervallo il campo sportivo sarà intitolato a don
Mario Colombi, parroco del borgo per 19 anni. Verrà scoperta
una stele che riporta l’incisione di una riconoscente dedica rivolta
dai fedeli romanenghesi al loro pastore.
Tib
www.servizicgil.lombardia.it
Il Cremasco 35
SABATO 24 APRILE 2010
Palazzo P.
Cultura
D
urante la conferenza
stampa di mercoledì
scorso, l’assessore Marzia
Monti e il sindaco Antonio
Ginelli hanno presentato il
programma dell’assessorato alla Cultura e Pari opportunità e i servizi storico-culturali realizzati dalla
Biblioteca comunale.
Non solo, quindi, gli
spettacoli proposti per il
mese di luglio (vedi articolo
qui a fianco, ndr), ma anche
diversi momenti di riflessione storica attraverso
l’intervento di testimoni
sopravvissuti alle atrocità
della Seconda Guerra
Mondiale proposto alle
scuole primarie e il patrocinio a iniziative culturali
come la presentazione e la
promozione di libri di autori locali, conferenze
stampa, mostre, spettacoli
legati al Santo Natale con
il coinvolgimento e la partecipazione degli alunni
delle scuole primarie.
Tutto questo perché uno
dei primi obiettivi, come
sottolinea il sindaco, è proprio quello “di valorizzare
il nostro patrimonio storico e culturale, in modo tale
che il cittadino che vive in
questo territorio prenda
sempre più consapevolezza
delle proprie radici per meglio tutelarle. Investire
nella cultura significa anche migliorare la qualità
della vita, conservare le
tradizioni e nello stesso
tempo permettere ai giovani di riflettere anche sul
proprio futuro confrontandosi con gli altri, con culture e identità differenti”.
In conclusione l’assessore alla Cultura Marzia
Monti ha fatto cenno alla
realizzazione di un progetto multimediale che verrà
realizzato nel corso di quest’anno grazie alla partecipazione del Comune a un
bando promosso dalla Regione Lombardia, destinato a sviluppare il miglioramento dell’accessibilità e
fruibilità del complesso archeologico del quarto e
quinto secolo della Pieve
di San Martino Vescovo e
dell’Antiquarium, estendendo in questo modo le
informazioni storico-archeologiche anche a un
pubblico internazionale.
Lele
PALAZZO PIGNANO
Grandi eventi
estate 2010
PRESENTATA LA RASSEGNA
DI MUSICA E TEATRO
M
ercoledì, nella sala consiliare del municipio di Palazzo Pignano, è stata presentata la
rassegna concertistica e teatrale
della prossima estate. L’assessore
alla Cultura Marzia Monti ha sapientemente illustrato i due ormai
tradizionali grandi eventi che andranno ad arricchire la proposta
culturale del territorio, offrendo
ai residenti l’opportunità di vivere
serate di grande coinvolgimento ed
espressione artistica a due passi da
casa, e a tutti gli altri la possibilità
di conoscere le bellezze di Palazzo
Pignano e delle sue frazioni. Infatti, anche quest’anno, a partire dalle
ore 20, nei giorni dello spettacolo,
sarà possibile visitare le location
degli stessi.
Il 10 luglio si potranno scoprire
le bellezze della settecentesca Villa Orieto-Sangiovanni, oltre alla
chiesa parrocchiale di Scannabue;
il 17 luglio sarà la volta della Pieve
Protoromanica, della villa romana
e dell’Antiquarium di Palazzo Pignano. I solisti “Laudensi”, gruppo musicale riconosciuto a livello
europeo per il suo intenso lavoro
di rivalutazione del repertorio
lombardo, saranno diretti da Fabio
Merlini e nel 40° anniversario della
loro formazione presenteranno Serata di Gala…Tempeste, Diavoli e Follie, con musiche di Antonio Vivaldi, Alessandro Marcello e Niccolò
Paganini. Lo spettacolo si terrà il
Nervosismo palpabile
in Consiglio comunale
C
onsiglio comunale teso e nervoso quello svoltosi martedì sera
a Offanengo. In discussione una ventina di punti, più che altro
interpellanze, mozioni e interrogazioni proposte dalle minoranze. I
toni si sono accesi subito sul secondo punto all’odg che intendeva
approvare la modifica al Regolamento di Contabilità e al Regolamento Criteri per la concessione di contributi. Per la maggioranza
di Uniti per Offanengo, che proponeva la modifica, l’unico intento era
“dare maggiore operatività ai servizi sociali”, come ha più volte sottolineato il sindaco Gabriele Patrini, per rispondere con più celerità
alle esigenze dei cittadini senza che alcune risposte debbano per forza
passare dalla giunta. Secondo le minoraze di Quelli che Offanengo e
Progetto Offanengo, invece, per ottenere questo risultato si sarebbe dovuto procedere a una riforma generale dei regolamenti in questione e
non sarebbe dunque bastato mettere “una pezza” qua e là.
La discussione si è protratta per più di un’ora, al termine della quale le minoranze hanno lasciato l’aula in segno di protesta di fronte a
una maggioranza allibita per tale comportamento e che, comunque,
forte dei suoi numeri, ha approvato la modifica.
Si è poi passati alla discussione in merito alla realizzazione della
cava di Cà delle Mosche, su interrogazione proposta da Quelli che Offanengo, per altro datata, poiché la cava non fa più parte del piano provinciale cave; sul rischio poi che questa – se mai realizzata – diventi
una possibile “cava di prestito”, non vi è ancora alcuna notizia.
Discussione accesa pure sull’incarico deliberato dalla giunta e assegnato a Bianchissi, Pezzotti e Cantoni per verificare la possibilità di
rivitalizzare l’ente Pro Loco e l’ente Settembre Offanenghese, per altro
non controllati dall’amministrazione comunale ma costituiti da privati cittadini, magari facendo nascere un nuovo organo che li unifichi, comprendendo anche esponenti della Commissione biblioteca.
Le minoranze hanno contestato che il mandato fosse stato assegnato
a persone scelte e vicine alla maggioranza, senza un’apertura ad altri
gruppi consiliari e senza una più vasta partecipazione di idee. “La
Pro Loco ha aperto le iscrizioni e tutti i cittadini possono aderirvi – è
stata la replica di Uniti – ed entro dicembre saranno elette le nuove
cariche: nessuna chiusura dunque da parte nostra”.
Ma un nodo ancor più complesso è stato quello concernente la
mozione, poi due volte emendata – prima da Corlazzoli stesso che
l’aveva presentata e poi dalla minoranza di Progetto Offanengo con
un’emendamento modificativo – concernente la viabilità, in particolare nelle vie IV Novembre e Robatto, dove recentemente sono stati collocati cartelli di divieto di sosta 0-24. In sintesi, le minoranze
chiedevano di modificare il divieto e proporre una fascia oraria che
permettesse il parcheggio almeno di notte e sabato e festivi, mentre
la maggioranza non ha ritenuto opportuno apportare la modifica. Il
palpabile nervosismo in Consiglio aveva fatto anche respingere una
proposta di modifica dell’ordine del giorno avanzata da Alex Corlazzoli per discutere dell’adesione alla Marcia della Pace Perugia-Assisi,
un rifiuto da leggersi forse come reazione al gesto dell’abbandono
dell’aula da parte delle minoranze. Del resto, il Comune di Offanengo ha sempre dato la suaadesione formale, cosa che avverrà anche
quest’anno.
M.Z.
Lele
Monte: Consuntivo e nuovo regolamento P.L.
D
ue i punti all’ordine del giorno dell’ultimo
Consiglio comunale di Monte, riunitosi
giovedì scorso: l’approvazione del Conto consuntivo 2009 e quella del regolamento di Polizia
urbana. Quest’ultimo sostituisce quello precedente ormai datato (risaliva addirittura all’anno
1963) con un aggiornamento sulla base delle nuove normative e dei tempi, che sono decisamente
cambiati. Nuove regole riguardano, ad esempio,
il disturbo della quiete pubblica, l’abbandono
dei rifiuti – piaga sempre in crescita nell’intero
territorio Cremasco – prima neppure contemplati. Con il nuovo regolamento, l’amministrazione
comunale ha quindi fatto chiarezza anche in merito alle sanzioni, ammende e conseguenze di tali
comportamenti a danno della comunità intera.
Sul Conto consuntivo, il sindaco Achille Zanini ha ricordato l’avanzo di amministrazione di
35.000 euro, spiegando come il 2009 sia stato un
anno di transizione, peraltro segnato dalle elezioni comunali del mese di giugno. Due le opere
pubbliche portate a termine: una nuova aula per
la scuola materna, con una spesa complessiva di
105.000 euro, e un intervento alla rete fognaria
comunale per 200.000 euro. Rispetto al Bilancio
preventivo approvato dalla precedente amministrazione non ci sono stati stravolgimenti. Tra i
dati salienti del Consuntivo si segnalano il recupero del 72% della spesa sostenuta per il servizio
della mensa scolastica e del 71,14% della TARSU, la tassa sui rifiuti solidi urbani: in entrambi
i casi, la differenza è naturalmente stata a carico
del Comune.
Per i mutui in essere, gli amministratori del
paese hanno impegnato il 2,37% delle prime voci
di Bilancio. Soddisfatti il sindaco Zanini e la
giunta per aver portato a termine tutti gli impegni assunti già dalla precedente amministrazione
e per aver avuto a disposizione un avanzo amministrativo.
In sede di voto, unanimità per il nuovo regolamento di Polizia locale; astensione delle minoranze, invece, per l’approvazione del Consuntivo.
Abbigliamento · Jeanseria · Pellicceria · Emporio Pelle · Biancheria per la casa
SORESINA
dal 1960
grandi magazzini
GRASSI CONFEZIONI
GRANDE VENDITA
PROMOZIONALE
Com. effettuata
OFFANENGO
10 luglio presso la sopracitata Villa
Orieto-Sangiovanni di Scannabue
alle ore 21. I biglietti sono in prevendita già da oggi al costo di 5
euro e potranno essere acquistati
ogni mercoledì dalle ore 17 alle 19
e il sabato dalle 10 alle 12 presso
gli uffici del municipio di Palazzo
Pignano.
Il 17 luglio sarà, ancora una volta e a gran richiesta, commedia. I
“Legnanesi” (nella foto) presenteranno la loro ultima fatica: E la vita
la va. Teresa, Mabilia, Giovanni e
tutti gli altri personaggi saranno
alle prese con la crisi economica e
con i conti che non tornano mai.
Gli esigui stipendi l’alto costo della vita, però, non scoraggeranno
la combattiva Teresa e la famiglia
Colombo, che saprà, come sempre,
mettere in campo tutte le sue astuzie per sopravvivere. Creatività,
furbizia e soprattutto gran divertimento sono infatti gli ingredienti
della comicità dei “Legnanesi”
che dura ormai da sessant’anni.
Lo spettacolo si terrà presso l’Antiquarium di Palazzo Pignano alle
ore 21. Anche per questo spettacolo la prevendita inizia dalla
giornata di oggi con le medesime
modalità del precedente. Il costo
del biglietto è di 20 euro per il primo settore e di 15 per il secondo.
Inoltre l’amministrazione comunale ha provveduto a organizzare
un servizio gratuito di trasporto
con navetta, in modo tale che tutti
possano usufruirne. Il luogo delle
varie fermate verrà comunicato in
tempi brevi a chi ne farà richiesta.
Per lo spettacolo dei “Legnanesi”
ci sono ben 1.200 posti, ma, visto
lo strabiliante successo dello scorso anno, è consigliabile muoversi
per tempo. Le prenotazioni si possono effettuare anche ai numeri
telefonici 0374/350944 oppure al
348/6566386 o via e-mail [email protected] viale.it.
SCONTI DAL 10% AL 30%
Tutte le novità Primavera-Estate
Via Caldara, 14 · ☎ 0374 342018 CHIUSO DOMENICA E LUNEDÌ POMERIGGIO
PALAZZO PIGNANO: Rifiutando
utando, grazie a tutti!
A.B.
I
l Comune di Palazzo ha aderito all’iniziativa Rifiutando, svoltasi domenica 18 aprile, coinvolgendo 20 gruppi fra associazioni, società
sportive e scuole. Gli oltre 440 partecipanti hanno raccolto ben 1.080 kg
di rifiuti abbandonati sul territorio comunale. L’assessore all’Ambiente
Maurizio Monteverdi, coadiuvato da Sergio Guerini, ha apprezzato
l’ottimo lavoro svolto dai volontari. “Negli ultimi anni – afferma l’assessore – il rispetto del nostro territorio è migliorato, tuttavia è necessario
mantenere alta l’attenzione; iniziative come Rifiutando contribuiscono
a formare la cultura ambientale soprattutto nelle giovani generazioni.
Ringrazio, a nome dell’amministrazione, tutti i partecipanti, i gruppi
e le associazioni, gli operatori di SCS, le maestre, i genitori e gli alunni
delle scuole presenti sul territorio comunale”.
RIMESSA A NUOVO
SERRAMENTI E GRIGLIE IN LEGNO
PRIMA
www.dittabianchessi.com
DOPO
e-mail: [email protected]
VERNICIATURA - LACCATURA LEGNO
Pianengo (Cr) via Costituzione, 7 - Tel. e Fax. 0373 74175
Con prodotti idrosolubili e tecniche di assoluta avanguardia,
rinnoviamo i vostri infissi rovinati dal tempo
Il Cremasco 35
SABATO 24 APRILE 2010
CASTELLEONE
CASTELLEONE: premiate le vetrine più belle
Via Sgazzini,
stop al degrado
I
l più bravo è sempre lui. Lorenzo Ventura, titolare dell’omonima macelleria, ha vinto il premio per la vetrina più bella di
primavera indetto dall’associazione di commercianti locali ‘Le
botteghe di Castelleone’ col patrocinio del Comune di Castelleone. Organizzata in occasione del Venerdì Santo l’iniziativa ha
visto la partecipazione di numerosi esercizi del borgo le cui vetrine sono state giudicate dall’assessore comunale Lia Dondoni.
Ventura ha messo in riga la concorrenza, relegando alla piazza
d’onore ‘Michela non solo intimo’ e al gradino più basso del podio ‘Il campo di fragole’. Menzione d’onore per ‘I fiori di Cri’.
Tib
CASTELLEONE: opposizioni sul sito comunale
COMUNE INTERVIENE, PULISCE E
CHIUDE DUE APPARTAMENTI
di BRUNO TIBERI
I
l ‘grattacielo’ al civico 1 di via Sgazzini
continua a preoccupare, in relazione al rispetto delle più elementari norme igieniche,
la pubblica amministrazione. Un’attenzione condivisa da Prefettura e
Questura concordi nell’indicare al sindaco Camillo Comandulli la strada da seguire
per riuscire a tenere sotto
controllo la situazione. Una
via che passa per la chiusura
di alcuni spazi comuni e di
abitazioni ufficialmente non
affittate.
“Domenica in occasione di
Rifiutando – spiega il primo
cittadino – siamo stati nella palazzina con
una squadra di volontari, gli affiliati al Gruppo Micologico Castelleonese, accompagnati
da vigili e carabinieri. Abbiamo passato al setaccio tutto il cortile dell’edificio raccogliendo ogni genere di rifiuto abbandonato. Non
abbiamo infatti trovato solo immondizia ma
anche arredi, letti, tavoli, sedie, materassi,
biciclette, passeggini; tutto abbandonato e
semi distrutto. Indispensabile si è rivelata la
presenza di due autocarri, con i quali sono
arrivati i volontari del Micologico, e di due
operatori della Scs (gestore del servizio di
raccolta e smaltimento) giunti con un autocompattatore”.
L’intervento non si è esaurito con le ‘pulizie di primavera’. “Con un gruppo di volontari – prosegue Comandulli
– abbiamo bussato a tutte le
porte dell’edificio abitato prevalentemente da cittadini di
origine romena, egiziana e senegalese. Abbiamo consegnato a tutte le famiglie sacchetti
per la raccolta differenziata
umido/secco. Durante questa perlustrazione
ci siamo accorti che al di là di sei appartamenti sfitti perché pignorati altre due unità
abitative erano aperte e una di queste veniva probabilmente utilizzata come bivacco.
Con queste note ci siamo recati in Prefettura
martedì scorso per un incontro che era stato
fissato da tempo con il dott. Tancredi Bruno
ERANO SENZA
AFFITTUARI
E VENIVANO
USATI PER
BIVACCARE
CASTELLEONE: Alice fa festa
T
re giorni di festa e appuntamenti culturali e di spettacolo
presso la sede di Alice nella città. L’associazione culturale
ha aperto ieri sera il fine settimana con l’inaugurazione della
mostra curata dal Laboratorio ‘La Soffitta’ di Crema, giovane
realtà che unisce l’impegno solidale all’espressione culturale. La
Soffitta si definisce infatti come un laboratorio artistico e sociale
che lavora con il Centro Psico-sociale dell’Ospedale Maggiore di
Crema. Il gruppo di lavoro ha lo scopo di realizzare opere d’arte e progetti, promuovendo la cultura della diversità. La mostra
d’arte ha per titolo Taglialemma, ovvero Come prendere un’idea e
dividerla in tre parti; sarà visitabile anche oggi e domani.
Questa sera alle 21.30 a diventare protagonista sarà invece il
gruppo ‘Coralìe Teatro’, gruppo di attori che debutta con l’ultimo lavoro Dolce di Sale. La performance prende spunto dal
Pinocchio di Collodi. I personaggi tradizionali si trasformano
muovendosi all’interno di una storia liberamente reinventata. Lo
spettacolo si terrà presso una location inusuale e di grande fascino: la Cascina Vallolta di Sopra. Data la non facile raggiungibilità del posto, Alice organizza un meeting point alle ore 21.00
presso la propria sede in via Cappi 26, per poi raggiungere il
luogo dello spettacolo più agilmente.
Domani, infine, dalle 17 seconda edizione di ‘Liberation Music Jam’, jam session musicale che riunisce artisti di tutti i generi
musicali pronti ad alternarsi sul palco per fare musica sino a sera
e chiudere sulle note il fine settimana di Alice.
Tib
T
di Clarafond”.
Oltre al prefetto Comandulli, il vicesindaco Roberto Camozzi, il segretario Fausto
Ruggeri e il comandante della Polizia Locale
di Castelleone Andrea Vicini, hanno incontrato il Questore Antonio Bufano e i rappresentati ti Carabinieri e Guardia di Finanza.
“Prefetto e Forze dell’Ordine – conclude
Comandulli – si sono dichiarate disponibili
ad aiutarci. Ci hanno indicato una strada da
seguire come primo approccio al problema.
Innanzitutto è stata emessa in questi giorni
un’ordinanza, da me sottoscritta, per chiudere con un muro la porta di ingresso dei due
appartamenti vuoti del condominio. Stesso
provvedimento per il varco di accesso alla
soffitta e alla terrazza della palazzina. In seconda battuta terremo controllata la raccolta
differenziata, perché dopo Rifiutando è tutto
pulito e vorremmo che la situazione rimanesse tale. Al contempo abbiamo chiesto a Scs
un altro cassonetto per la raccolta del secco
perché quello a suo tempo posizionato nel
cortile dell’edificio non è sufficiente. Siamo
fiduciosi, terremo comunque monitorato lo
stato di cose pronti a intervenire”.
CASTELLEONE
Fotovoltaico, si firma
I
FIESCO: promozione alla lettura
P
untuale allo sbocciar delle primula è tornata anche quest’anno la serie di iniziative di promozione alla lettura che portano la firma della Biblioteca di Fiesco in collaborazione con la
sala lettura di Trigolo e il plesso scolastico fieschese dell’Istituto
Comprensivo Piero Sentati di Castelleone.
Mercoledì le classi prime della scuola secondaria di primo
grado di Trigolo, alla quale sono iscritti anche i piccoli fieschesi,
hanno partecipato alla lettura animata di ‘Gli sporcelli’, protagonista Manuela Vairani dell’officina Bahaus.
I prossimi appuntamenti sono il 30 aprile dalle 10 alle 11 per
le classi terze con L’amore, la vendetta e la magia - Dalle opere di
Shakespeare, sempre con la Vairani come interprete, e il 28 maggio con Il padrone di scuola, lettura animata per le classi seconde.
Non è tutto. Le biblioteche promuovono inoltre un incontro
con l’autore nella giornata del 27 aprile. Dalle 9 alle 10 a Fiesco,
in sala polifunzionale, e dalle 11 sino alle 15 in palestra Trigolo,
l’autore Stefano Bordiglioni incontrerà i ragazzi dei due borghi
iscritti alle scuole elementari. Lo scrittore di storie e filastrocche
per l’infanzia parlerà con i lettori in erba stimolando la loro curiosità.
FIESCO: l’esperienza accanto a Italo
Tib
SORESINA
grandi magazzini
GRASSI CONFEZIONI
GRANDE VENDITA
PROMOZIONALE
Com. effettuata
Tib
Bruno Tiberi
l fotovoltaico in multiproprietà prende definitivamente forma. Dopo l’adesione di 64 cittadini alla proposta di GASenergia, del Comune e il passaggio in consiglio comunale l’iniziativa volta alla installazione di pannelli fotovoltaici sulla
copertura del palazzetto dello sport di via Dosso (intervento
finanziato dai privati cittadini) per la produzione di energia i
cui benefici ricadranno, come rientro di flusso economico, anche sui soci, domani è programmata la costituzione formale
della società Dosso Energia. In Sala Leone, alle 17, sono attesi
tutti i castelleonesi e non che hanno sottoscritto l’accordo di
massima impegnandosi a versare quote pari a 1.00 euro cad. La
firma sull’atto costitutivo della società darà di fatto il via alla
fase operativa.
In considerazione dell’ottima risposta ottenuta si è già resa
necessaria, per questo progetto pilota che verrà replicato in
altri comuni d’Italia sempre con la collaborazione dei Gruppi
di Acquisto Solidale (GAS), l’individuazione di un altro tetto
per il posizionamento di pannelli già finanziati dai fondatori di
Dosso Energia.
Abbigliamento · Jeanseria · Pellicceria · Emporio Pelle · Biancheria per la casa
dal 1960
utti i gruppi consiliari hanno uno spazio sul sito dell’amministrazione comunale. È la novità introdotta in questi giorni
in risposta a precise richieste delle minoranza di poter beneficiare di pagine del portale nelle quali dire la propria su temi di
interesse comune legati al quotidiano castelleonese.
In passato era stata garantita dal periodico La piazza del Comune. Ora il portale sembra strumento più efficace e soprattutto
comodo, funzionale e tempestivo.
Nella home page oltre alla coalizione di governo del paese
‘Centro destra per Castelleone’ ogni gruppo: ‘Cantiere Castelleone’, ‘Castelleone Lisé’, ‘Gente in Comune’, e ‘Insieme per
Castelleone’ ha la propria sezione sotto la denominazione bacheca. Gli spazi sono al momento in costruzione. Presto la pluralità di voci avrà però modo di farsi sentire.
SCONTI DAL 10% AL 30%
Tutte le novità Primavera-Estate
Via Caldara, 14 · ☎ 0374 342018 CHIUSO DOMENICA E LUNEDÌ POMERIGGIO
I
talo Triestino, giovane fieschese in coma vigile da oltre 20 anni,
è sempre in cerca di nuovi amici che possano garantirgli la terapia utile a tenere il fisico in uno stato adeguato per poter continuare a sperare in una ripresa. L’appello dei genitori questa volta
viene sostituito dalle parole di uno dei volontari che si prese a
cuore, poco dopo l’incidente che ridusse Italo in fin di vita, la
situazione del giovane della sua famiglia.
“Carissimi – scrive – ho conosciuto Italo quando a 15 anni andavo ogni domenica a fare volontariato da lui. Era appena accaduto
l’incidente. 20 anni dopo la madre mi ha chiamato perché aveva
bisogno di cercare nuovi volontari. Son tornato in quella casa
dov’è rimasto tutto uguale: l’entusiasmo dei genitori nonostante
la stanchezza, l’affetto dei volontari (alcuni vanno da 20 anni), e
Italo. Ma la cosa che più mi ha colpito è davvero la testimonianza
di questi papà e mamma, persone semplici che hanno scelto di
dedicare la vita a Italo. Vi chiedo una mano. So che potete fare
molto; basterebbe dedicare qualche ora al mese.”
Chi volesse contattare la famiglia Triestino può telefonare al
numero 0374/370795.
RIMESSA A NUOVO
SERRAMENTI E GRIGLIE IN LEGNO
PRIMA
www.dittabianchessi.com
DOPO
e-mail: [email protected]
VERNICIATURA - LACCATURA LEGNO
Pianengo (Cr) via Costituzione, 7 - Tel. e Fax. 0373 74175
Con prodotti idrosolubili e tecniche di assoluta avanguardia,
rinnoviamo i vostri infissi rovinati dal tempo
36
SABATO 24 APRILE 2010
Italia, sostentamento sacerdoti
Piancastagnaio (Siena), restauro chiesa
Uganda, St. Mary's Hospital
Roma, aiuto ai senza fissa dimora
CON L’8XMILLE ALLA CHIESA CATTOLICA
AVETE FATTO MOLTO, PER TANTI.
Con il tuo modello CUD puoi partecipare alla scelta dell’8xmille anche se non sei tenuto a presentare la
dichiarazione dei redditi. Basta firmare due volte la scheda allegata al CUD: nella casella “Chiesa
cattolica” e, sotto, nello spazio “Firma”. Poi chiudere solo la scheda in una busta
bianca indicando sopra cognome, nome e codice fiscale e la dicitura “Scelta per
la destinazione dell’otto e del cinque per mille dell’Irpef” e infine consegnarla alla
Sulla tua dichiarazione dei
posta. Per ulteriori informazioni puoi telefonare al Numero Verde 800.348.348. r e d d i t i o s u l m o d e l l o C U D
Il cinque per mille si affianca anche quest’anno all’8xmille. Il contribuente può firmare per l’8xmille e per il cinque per mille
in quanto uno non esclude l’altro, ed entrambi non costano nulla in più al contribuente.
C.E.I. Conferenza Episcopale Italiana
www.8xmille.it
Il Cremasco 37
SABATO 24 APRILE 2010
CAPERGNANICA
Scintille in Consiglio
fra Picco e Sudati
ANCORA POLEMICHE PER LE INDENNITÀ.
NO DELLA MINORANZA AL BILANCIO 2010
di GIAMBA LONGARI
C
lima teso martedì sera in
Consiglio comunale a Capergnanica. Passato quasi inosservato il Bilancio di previsione 2010,
approvato con il voto contrario
dell’opposizione, la seduta s’è
animata per “colpa” di un lavoro
non autorizzato e dell’aumento
delle indennità di giunta, due faccende intorno alle quali sono state scintille tra il sindaco Giorgio
Picco e l’esponente di minoranza
Teodoro Sudati.
Proprio Sudati, di sua iniziativa, ha “ordinato” recentemente
la sistemazione della strada vicinale che da Capergnanica porta
a Casaletto Ceredano: “Non era
suo compito – ha detto il sindaco
– in quanto la strada è di proprietà comunale. Il comportamento è
pertanto scorretto e fuori luogo:
l’autorizzazione al lavoro spetta
all’amministrazione e nessun altro ha titolo per farlo”.
Sudati, assumendosi ogni responsabilità, ha replicato con toni
anche duri: “Ho pensato di fare
un’opera buona, sistemando una
strada piena di buche. Mi aspettavo un ‘grazie’ e non una diffida… La spesa la sosteniamo noi
agricoltori, anche perché chi ha
eseguito l’opera attende ancora
pagamenti dalla precedente amministrazione”.
Questa affermazione è stata subito stoppata dal sindaco: anche
due anni or sono, infatti, pare che
i lavori siano stati autorizzati da
altri “e in Comune – ha soggiunto
Picco – non ci sono pezze giustificative. Abbiamo una dichiarazione dell’impresa che parla
chiaro”.
Sudati ha nuovamente ribattuto, arrivando addirittura a definire tale dichiarazione frutto di
“un’estorsione ottenuta puntando
la pistola alla tempia”.
Il risultato? La strada ora è sistemata, ma rimane un episodio
mal gestito e frutto di un’iniziativa personalistica che esula dalle
responsabilità di un semplice consigliere comunale, pur se animato
da buone intenzioni.
Altre “parole forti” sono volate
in merito alla stranota questione
dell’aumento d’indennità di sindaco e assessori.
Il gruppo di opposizione Capergnanica Amica ha presentato un’interpellanza, ribadendo di non
condividere “una scelta che – hanno affermato Sudati, Tira, Severgnini e Nichetti – è impopolare e
sottrae soldi ad altre opere”. Il
sindaco Picco ha ribadito che la
decisione è stata presa alla luce
del sole, nel pieno rispetto della
legge, e che l’aumento non intacca altre risorse comunali: le ore
dedicate al Comune e le innumerevoli spese sostenute (telefono,
auto, trasferte…) hanno spinto
nella direzione che alla maggioranza pare logica e normale.
Teodoro Sudati ha rincarato la
dose, parlando della “perversa volontà di perseguire gli interessi dei
singoli” e di una scelta che stride
con il momento di difficile situazione economica che colpisce
molti cittadini. Usando più volte
il termine “vergogna”, Sudati
ha inoltre etichettato l’aumento
quale segno “dell’insensibilità
sociale spinta al massimo grado
di una forza politica nemica degli ultimi”. Per tutti ha replicato
stizzita l’assessore Silvia Crotti,
“invitando” a sua volta Sudati a
“vergognarsi per le offese rivolte
a persone che lavorano con impegno per il bene di tutta la comunità, anche di coloro che vivono
situazioni di bisogno”.
In mezzo a tutto questo baccano è passato anche il Bilancio di
previsione, che pareggia tra entrate e uscite a 2.211.736 euro. Confermati i servizi nel sociale, gli
impegni per le scuole, le iniziative
culturali e ricreative, il sostegno
ai gruppi civili e alle realtà sportive, tra gli investimenti spiccano
la sistemazione del cimitero di
Capergnanica, la riqualificazione logistica del municipio con il
trasferimento di alcuni uffici al
piano terra, il riassetto di strade
comunali, la posa del fotovoltaico a costo zero sull’edificio delle
elementari.
Il Bilancio ha ricevuto il voto
contrario dell’opposizione: un
no motivato – senza entrare
particolarmente nel merito delle
voci e dei progetti – ancora dalla
questione indennità e dall’alienazione di un terreno di proprietà
comunale.
RICERCA:
e!
...la Vostra Dimension
- Per azienda operante nel settore automotive, ricerchiamo “PRODUCT
MANAGER CLIENTI TEDESCHI” e “IMPIEGATA/O COMMERCIALE
CLIENTI SIA TEDESCHI CHE FRANCESI”. Richiesta esperienza pregressa
nella mansione di riferimento e la buona/ottima conoscenza delle lingue
inglese, francese e/o tedesco. Titolo di studio: laurea in Ingegneria meccanica o affini. Il contratto è finalizzato all’assunzione diretta da parte dell’azienda. Sede di lavoro: vicinanze Crema.
- Per azienda operante nel settore automotive, ricerchiamo STAGISTI sia per
il settore logistico che per l’area acquisti. Si valutano candidati/e neolaureati
in Ingegneria gestionale o affini. Indispensabile buona conoscenza della lingua inglese e, possibilmente, tedesca. Sede di lavoro: vicinanze Crema.
- PROGRAMMATORE DI MACCHINE CNC verticali Fanuc con linguaggio
di programmazione Iso. Richiesta esperienza pregressa nella mansione di
riferimento. Sede di lavoro: vicinanze Soresina.
- TECNICI DI AUTOMAZIONI con esperienza nella programmazione PLC
S7 di impianti automatici con dispositivi multiasse e relativi azionamenti.
Richiesta disponibilità a brevi trasferte all’estero. Sede di lavoro: vicinanze
Crema.
FILIALE DI CREMA: Via Lago Gerundo, 18/3
Tel. 0373 200471 - 200228 - 204439 Fax 0373 203449
@mail: [email protected] www.ddlspa.it
Le ricerche sono rivolte a candidati dell’uno e dell’altro sesso (L. 903/77 e L. 125/91)
Trattamento dati personali secondo D.Lgs. 196/2003 visionabile sul sito www.ddlspa.it
AFFITTO/VENDO APPARTAMENTO
completamente ristrutturato solo a referenziati
Se qualcuno desiderasse iscrivere i propri bimbi o saperne di più,
può rivolgersi a Francesca Manenti, presso la sede della “San Martino
Vescovo” al parco Tarenzi, il sabato mattina dalle 9.30 alle 12.30.
I piccoli alunni (eccoli quasi tutti nella foto, con Francesca Manenti):
Erika Rozza, Elisa Tansini, Giacomo Fortini, Luca Ginex, Luca Sesti, Daiana Valcarenghi, Diana Illari, Marina Ingiardi, Margherita
Piacentini, Stefania Scarpelli, Alessandro Bondi, Gloria Branchi, Sonia Tansini, Davide Bardoni, Andrea Bonizzi, Federica Lentinello,
Ginevra Zaghen, Tommaso Tedoldi, Elisa Margheriti, Sofia Scarpelli, Verdiana Farina e Diego Sesti.
IMPIEGATA CONTABILE
GEOMETRA
in mobilità, ventennale esperienza
presso studio commercialista
e piccolo/medie imprese
CERCA LAVORO part-time anche sei ore
continuato, Crema e dintorni.
Massima serietà. ☎ 347 7532129
Giovane
serio,
dinamico, volonteroso, bella presenza,
automunito. 3 anni di esperienza in
studio di ingegneria. Ottima conoscenza
Autocad 2D e 3D cerca lavoro come
DISEGNATORE, GEOM. DI CANTIERE
O ALTRO. ☎ 340 6922583
La PRIME CALL a Crema
ricerca a scopo assunzione,
Signora straniera, residente da molti anni
in Italia, parla un ottimo italiano
Per selezioni chiamare dalle 11 alle 19
BADANTE, BABY-SITTER,
PULIZIE. Bravissima stiratrice
OPERATORI/TRICI
DI TELEMARKETING
☎ 348 0745846 o inviare curriculum vitae a
[email protected]
AFFITTASI MADIGNANO
QUADRILOCALE
+ cucina + soggiorno + box.
☎ 0373 86453 - 226171
AFFITTASI
VICINANZE OMBRIANO
TRILOCALE ARREDATO
+ mansarda. ☎ 0373 86453 - 226171
VICINANZE CAMPO DI MARTE
AFFITTASI CREMA
via Montanaro (S. Maria)
BILOCALE 2° piano.
No perditempo e agenzie. Tel. 335 8382744
☎ 0373 86453 - 226171
Arredato + box e cantina.
CERCA LAVORO a Crema come
☎ 380 6375782
BIBIONE (VE)
a 700 mt
spiaggia VENDESI MONOLOCALE
ARREDATO, terrazzo soleggiato,
posto auto. € 83.000 trattabile.
☎ 0373 234595 ORE PASTI
opo il classico pellegrinaggio di domani, quando le parrocchie
di Quintano, Torlino con Azzano e Pieranica raggiungeranno
il santuario di Santa Maria del Fonte a Caravaggio (partenza fissata
alle ore 7.05 da Quintano per poi riunirsi in cammino lungo la strada), si aprirà il mese di maggio, periodo dedicato alla Madonna, da
sempre animato in queste zone da momenti di preghiera intensi.
A Quintano, nei giorni feriali (ore 15.20 circa), la santa messa
è preceduta dalla recita del Rosario e tutti i lunedì alle ore 20 la
funzione è celebrata presso le immagini della Vergine collocate nei
cortili della abitazioni private. Stesso discorso vale per Torlino, ma
nel giorno di mercoledì, sempre alle ore 20 (i residenti interessati
sono pregati di comunicare la propria disponibilità al parroco).
A Pieranica, invece, nel mese mariano ogni venerdì alle 20.15
partendo dall’abitazione della famiglia Mazzoleri si reciterà il
Rosario camminando verso la cappella della Madonna dei Campi. Il mese si aprirà sabato 1 con la messa presso la grotta di Lourdes alle ore 20, appuntamento preceduto dal santo Rosario. Ogni
martedì si terrà una messa presso la grotta alle ore 20.15. Qui, una
funzione sarà officiata anche giovedì 13 maggio alle 20.15; fino al
13 ottobre poi, ogni 13 del mese, tale pratica sarà ripetuta.
In maggio, inoltre, un gruppo di fedeli dell’unità pastorale, raggiungerà Torino per la visita alla Sacra Sindone. Nel pomeriggio
la visita alla casa natale e ai luoghi di don Giovanni Bosco a Castelnuovo Don Bosco, suo paese natìo. L’ostensione dell’antico
lenzuolo di lino tessuto – contenente la doppia immagine accostata per il capo del cadavere di un uomo morto in seguito a una
serie di torture culminate con la crocifissione – porterà nel duomo torinese oltre due milioni di persone. Tra loro anche diversi
gruppi cremaschi come quello dei quintanesi e dei pieranichesi
che potranno ammirare l’immagine contornata da due linee nere
bruciate e da una serie di lacune: sono i danni dovuti all’incendio
avvenuto a Chambéry nel 1532. Certamente la Sindone, per le caratteristiche della sua impronta, rappresenta un rimando diretto
e immediato che aiuta a comprendere e meditare la drammatica realtà della Passione di Gesù: per questo il Papa l’ha definita
“specchio del Vangelo”.
LG
no specchio per via don Mazzolari e via Rossini: ecco quanto
richiesto dal gruppo UDP per attenuare la pericolosità dell’incrocio. L’interpellanza del consigliere Saccone, seguita da 40
firme di residenti, riguarda un problema che, a detta dello stesso
consigliere, è stato posto dai residenti e raccolto dall’opposizione.
L’intersezione è pericolosa e la problematica s’intensificherà
quando sarà aperto al traffico il tratto di via don Madeo che si
collega con la rotatoria del cimitero. Auto e altri mezzi in transito
in via Rossini creeranno, secondo Saccone, ulteriori pericoli. Le
auto che escono da via don Mazzolari, in effetti, devono avanzare
di un paio di metri per avere piena visibilità sull’attraversamento.
Il rischio di possibili incidenti, già accaduti in passato, ha spinto
il portavoce di UDP ad avanzare la richiesta che nei giorni scorsi
ha visto l’intervento di Graziano Baldassarre, delegato alla Sicurezza, il quale ha rispedito al mittente le critiche della minoranza
sul mancato intervento dell’amministrazione.
Dopo un sopralluogo con i tecnici comunali e i vigili, l’incrocio,
compresa la segnaletica, è stato valutato rispettoso alla perfezione
del codice della strada, simile ad altri presenti in paese. Nel caso
specifico delle vie Mazzolari e Rossini, il problema parrebbe semmai è dovuto alla presenza di siepi e arbusti lungo le cancellate
di alcune case private che, cresciute oltre l’altezza prevista, impedirebbero la visuale. Regolamento comunale alla mano, spetterà
quindi ai residenti provvedere a sistemare tale situazione.
LG
Ragazza 28enne iscritta nella lista regionale di mobilità
LAUREATA, ESPERIENZA IN CAMPO IMPIEGATIZIO/
COMMERCIALE, ottima conoscenza uso PC CERCA LAVORO,
disponibilità immediata. ☎ 328 9291631
VENDESI
CAPANNONE mq 1.314
Posto auto. Distanza
dal mare mt 50. ☎ 331 5643886
AFFITTASI CREMA
via Forte
TRILOCALE + cantina + box
AFFITTASI CREMA
piazza Garibaldi
TRILOCALE
Arredato
☎ 0373 86453 - 226171
CARRELLO CREMA PORTA NOVA
TRASPORTO AUTO
doppio asse, peso
complessivo 17 q, revisionato
e gommato a nuovo
VENDE
Carulli, via Dante, 72
Cremona - ☎ 0372 463000
AFFITTASI APPARTAMENTO 100 MQ
Per informazioni ☎ 348 7166008
Crema piazza Garibaldi, ristrutturato a nuovo,
riscaldamento autonomo. Composto da: ingresso, bagno/doccia,
salone, cucina, 2 camere letto. ☎ 333 8581202
arredato e accessoriato (libero dal 1° luglio 2010)
AFFITTO nei mesi estivi
APPARTAMENTO
A RIMINI 4 posti letto.
con piazzale, vicinanze Paullese.
☎ 335 1002128
VENDESI GARAGE
PRIVATO AFFITTA IN CREMA CENTRO
BILOCALE mq 62 con giardinetto, box e cantina.
D
U
I
Aut. Min. Tipo Generalista N° 1239-SG rilasciata in data 22/12/2004
Parrocchie: iniziative
per il mese mariano
VAIANO: UDP
UDP,, interpellanza viabilità
Sergnano: la Banda “coltiva”
i suoi piccoli musicisti
l Corpo bandistico “San Martino Vescovo” di Sergnano sta svolgendo un corso propedeutico di musica per i bambini che si vogliono avvicinare alla musica e alla realtà bandistica.
Il corso, tenuto da Francesca Manenti il sabato mattina, è iniziato
più di un mese fa e conta 22 iscritti di età compresa fra i 4 e gli 8
anni, suddivisi in tre gruppi; a ogni gruppo viene dedicata un’ora.
Durante queste lezioni i bambini bengono portati a conoscere il
fantastico mondo delle note musicali, del ritmo, del movimento,
dei suoni, eccetera: insomma, è l’inizio per poi introdurli a suonare uno strumento musicale. Tutto questo viene svolto con l’ausilio
di racconti, giochi, colori, disegni e ascolto di canzoni. Inoltre, il
Corpo Bandistico di Sergnano ha istituito la Junior Band (sempre
diretta da Francesca Manenti), formazione di giovani bandisti che
“accoglieranno” le nuove leve che poi entreranno a far parte della
banda vera e propria. Ora i bambini, durante le lezioni del sabato,
stanno imparando a conoscere gli strumenti a percussione che poi
suoneranno durante il concerto della Junior Band che si svolgerà a
Sergnano venerdì 18 giugno alle ore 21.
QUINTANO – TORLINO – PIERANICA
☎ 0373 86453 - 226171
di prestigio - arredato + box.
☎ 0373 86453 - 226171
OMBRIANO PRIVATO
VENDE APPARTAMENTO
Termoautonomo. 3 loc. + 2 servizi.
Box, cantina e posto auto.
Ottime condizioni. € 165.000
☎ 338 7628188 NO AGENZIE
A due km da Crema VENDIAMO
BELLISSIMO APPARTAMENTO
da due locali + servizi con sottotetto accessibile
collegato da originale passarella aerea in vetro stratificato trasparente, terrazzo di grande dimensione.
Completamente arredato con mobili di design
delle migliori marche. Box doppio. € 240.000,00
Per informazione ☎ 0373 80236 - 335 7832229
www.edilgarden.cr.it
Il Cremasco 37
SABATO 24 APRILE 2010
SONCINO
SONCINO: Bodini presidente Combattenti
Ritorno...
al Medioevo
È
DOMANI ALLA ROCCA IN SCENA
‘SONCINO FANTASY 2010’
di SILVIA BISSA
D
omani, domenica 25 aprile, l’associazione ‘Castrum Soncini’, l’associazione culturale ‘Excalibur’ di Pavia e la ‘Media
Aetas’ istituto di studi e ricerche medievali
di Pavia, avranno il piacere di presentare a
tutto il pubblico degli appassionati ‘Soncino
Fantasy’ edizione 2010, ovvero il terzo grande evento dedicato al Medioevo Fantastico
che avrà luogo nella Rocca Sforzesca dalle
ore 10 alle 20.
Da mesi ormai a Soncino non si parla
d’altro in quanto la manifestazione richiama gente da ogni dove. Tutti potranno parteciparvi, gli adulti ma anche i bambini che
saranno truccati e vestiti con abiti a tema e
potranno così, anche se solo per una giornata, prendere parte di una meravigliosa
avventura fuori dal tempo, tra elfi, maghi,
orchi e altri personaggi fantastici.
I partecipanti a ‘Soncino Fantasy’ troveranno inoltre una parte dedicata ai banchi
espositivi e al mercato, suddivisa in aree ben
distinte riguardanti il Fantasy e il Medioevo
Fantastico.
Ma non è tutto. È infatti possibile prenotare via Internet, fino a esaurimento dei posti
disponibili, perfino un pasto a tema, con carne fresca di Barlrog e bevande. Proprio come
era avvenuto nella prima edizione. Sono comunque disponibili taverne e locande fantasy in cui i partecipanti potranno ristorarsi
dalle fatiche senza nessuna prenotazione.
Riguardo invece alla prenotazione del biglietto si ricorda innanzitutto che i bambini
fino a 5 anni non pagano. Per gli adulti l’ingresso è invece di 9 euro a persona.
Il biglietto ridotto ordinato via internet,
oltre a godere di uno sconto rispetto al biglietto acquistato alle casse tradizionali, consentirà al possessore di passare direttamente
alle casse riservate, evitando così la coda che
notoriamente si forma ai ‘botteghini’ in occasione della manifestazione.
Il costo comprende, per tutti i bambini
dai 5 fino ai 13 anni, la vestizione con abito
completo, l’armamento costituito da spade
in lattice o gomma e scudi in legno, l’arruolamento, l’addestramento e l’iscrizione,
differente per ogni fascia d’età, alle varie avventure e alle diverse aree di animazione con
VAILATE
Comune: sentenza ok,
consuntivo pure
S
ono stati due gli eventi che
hanno riguardato di recente
l’amministrazione pubblica. Il
primo era atteso da anni: la risoluzione del contenzioso con la
Società Umanitaria di Milano.
Finalmente la sentenza del tribunale di Milano ha posto fine alla
controversia, poiché ha rigettato
la domanda di condanna avanzata dalla società milanese nei confronti della Regione Lombardia e
ha inoltre dichiarato il “difetto di
giurisdizione in relazione alla domanda di risarcimento dei danni
avanzata nei confronti del Comune di Vailate e dell’ex sindaco
Pier Mauro Stombelli”.
Il sindaco attuale, Pierangelo
Cofferati, commenta la deliberazione: “Il Comune si libera di
un elemento di incertezza che,
per quanto remoto, era in grado di turbare l’attività dell’ente.
Il verdetto lascia poco spazio
Aut. Min. Tipo Generalista N° 1239-SG rilasciata in data 22/12/2004
RICERCA:
e!
...la Vostra Dimension
- Per azienda operante nel settore automotive, ricerchiamo “PRODUCT
MANAGER CLIENTI TEDESCHI” e “IMPIEGATA/O COMMERCIALE
CLIENTI SIA TEDESCHI CHE FRANCESI”. Richiesta esperienza pregressa
nella mansione di riferimento e la buona/ottima conoscenza delle lingue
inglese, francese e/o tedesco. Titolo di studio: laurea in Ingegneria meccanica o affini. Il contratto è finalizzato all’assunzione diretta da parte dell’azienda. Sede di lavoro: vicinanze Crema.
- Per azienda operante nel settore automotive, ricerchiamo STAGISTI sia per
il settore logistico che per l’area acquisti. Si valutano candidati/e neolaureati
in Ingegneria gestionale o affini. Indispensabile buona conoscenza della lingua inglese e, possibilmente, tedesca. Sede di lavoro: vicinanze Crema.
- PROGRAMMATORE DI MACCHINE CNC verticali Fanuc con linguaggio
di programmazione Iso. Richiesta esperienza pregressa nella mansione di
riferimento. Sede di lavoro: vicinanze Soresina.
- TECNICI DI AUTOMAZIONI con esperienza nella programmazione PLC
S7 di impianti automatici con dispositivi multiasse e relativi azionamenti.
Richiesta disponibilità a brevi trasferte all’estero. Sede di lavoro: vicinanze
Crema.
FILIALE DI CREMA: Via Lago Gerundo, 18/3
Tel. 0373 200471 - 200228 - 204439 Fax 0373 203449
@mail: [email protected] www.ddlspa.it
Le ricerche sono rivolte a candidati dell’uno e dell’altro sesso (L. 903/77 e L. 125/91)
Trattamento dati personali secondo D.Lgs. 196/2003 visionabile sul sito www.ddlspa.it
AFFITTO/VENDO APPARTAMENTO
completamente ristrutturato solo a referenziati
tutti i figuranti.
Infine, una volta sbrigate le operazioni di
imbarco, si entra definitivamente nel favoloso mondo di Soncino Fantasy. Qui anche
la moneta in uso sarà diversa dalla nostra
tradizionale. ‘Moneta Elfica’, questo il suo
nome, servirà ai partecipanti per ottemperare a tutte le operazioni di compravendita da
effettuarsi nel corso di tutta la giornata. Ciò
significa che prima di effettuare il proprio
acquisto il cliente dovrà recarsi al ‘Banco del
Cambio’, per la conversione della moneta.
Il successo riscosso con la passata edizione
di ‘Soncino Fantasy’ che ha visto correre a
Soncino un pubblico di oltre 12.000 persone,
ha portato gli organizzatori a rendere ancora più piacevole e intrigante la partecipazione. Nell’edizione 2010 quindi si troveranno
alcune fondamentali aggiunte e alcune modifiche relative alle animazioni dedicate agli
adulti, con ampi spazi riservati ai tavoli da
gioco, tornei e wargames.
La manifestazione si svolgerà regolarmente anche in caso di maltempo. Per informazioni è possibile contattare il numero
0374/83675.
alle interpretazioni: il Comune
e tutti gli amministratori ed ex
amministratori implicati possono ritenersi soddisfatti dall’esito
del giudizio. In buona sostanza,
il Tribunale dichiara cessata la
materia del contendere per taluni
aspetti, mentre rigetta globalmente le ulteriori istanze, in quanto
di competenza del giudice amministrativo. Ora l’amministrazione comunale auspica che la
Società Umanitaria, in linea con
la palesata volontà conciliativa e
di collaborazione, si astenga dal
proporre ricorso in Appello”.
La seconda questione che ha
coinvolto il municipio ha a che
vedere con le normali attività della giunta: sono stati infatti approvati la relazione e il rendiconto
per l’esercizio finanziario 2009.
“La politica di oculata gestione
delle risorse disponibili – dichiara
il primo cittadino – ha consentito
di ottenere un avanzo di ammini-
IMPIEGATA CONTABILE
strazione di quasi 136mila euro.
Il risultato consente di affermare
che il nostro Comune si pone tra
gli enti cosiddetti virtuosi: da un
lato si assicura il finanziamento
degli investimenti e dall’altro si
dedicano adeguate risorse alla
cultura e ai servizi sociali. Il
buon avanzo di amministrazione
permette di affrontare con cauto
ottimismo il bilancio 2010, in
cui dovranno essere completate
opere rilevanti, quali la scuola per
l’infanzia, e un consistente numero di asfaltature di vie in pessime
condizioni di manutenzione”.
Riguardo ai lavori della nuova
scuola materna, Cofferati precisa: “L’opera procede a ritmo
sostenuto; esistono, però, alcuni
aspetti critici legati alla fase progettuale che richiederanno aggiustamenti economici e varianti
consistenti per assicurare alla
struttura la corretta fruibilità”.
Cristina Marinoni
GEOMETRA
in mobilità, ventennale esperienza
presso studio commercialista
e piccolo/medie imprese
CERCA LAVORO part-time anche sei ore
continuato, Crema e dintorni.
Massima serietà. ☎ 347 7532129
Giovane
serio,
dinamico, volonteroso, bella presenza,
automunito. 3 anni di esperienza in
studio di ingegneria. Ottima conoscenza
Autocad 2D e 3D cerca lavoro come
DISEGNATORE, GEOM. DI CANTIERE
O ALTRO. ☎ 340 6922583
La PRIME CALL a Crema
ricerca a scopo assunzione,
Signora straniera, residente da molti anni
in Italia, parla un ottimo italiano
Per selezioni chiamare dalle 11 alle 19
BADANTE, BABY-SITTER,
PULIZIE. Bravissima stiratrice
OPERATORI/TRICI
DI TELEMARKETING
☎ 348 0745846 o inviare curriculum vitae a
[email protected]
AFFITTASI MADIGNANO
QUADRILOCALE
+ cucina + soggiorno + box.
☎ 0373 86453 - 226171
AFFITTASI
VICINANZE OMBRIANO
TRILOCALE ARREDATO
+ mansarda. ☎ 0373 86453 - 226171
VICINANZE CAMPO DI MARTE
AFFITTASI CREMA
via Montanaro (S. Maria)
BILOCALE 2° piano.
No perditempo e agenzie. Tel. 335 8382744
☎ 0373 86453 - 226171
Arredato + box e cantina.
CERCA LAVORO a Crema come
☎ 380 6375782
BIBIONE (VE)
a 700 mt
spiaggia VENDESI MONOLOCALE
ARREDATO, terrazzo soleggiato,
posto auto. € 83.000 trattabile.
☎ 0373 234595 ORE PASTI
SONCINO: mini matematici ai Nazionali
M
ercoledì mattina all’istituto comprensivo di via Galantino, il
dirigente scolastico Piero Tinelli ha incontrato, ringraziandoli e omaggiandoli con una pubblicazione, i sei studenti dell’istituto
(nella foto con dirigente e insegnanti) che si sono classificati tra i primi
dodici all’edizione 2010 dei giochi matematici che si sono svolti pochi giorni fa.
Si tratta di Enrico Piccioni, Sara Facchinetti, Andrea Bianchi,
Davide Piccioni, Daniel Ferrari e Mattia Pagliarini. Sei bravi bravissimi che, in una sfida matematica senza esclusione di colpi, si
sono piazzati ai primissimi posti. Sono alunni delle classi 2a B e 2a
C e a Cremona, presso l’istituto Virgilio, hanno dato il meglio delle
loro abilità logiche nelle selezioni provinciali della materia. Ora la
prossima sfida che li attende sarà all’Università Bocconi di Milano
dove si svolgerà la fase nazionale.
Ma sicuramente anche lì, tra migliaia di altri studenti impegnati a
risolvere i difficili quesiti posti dall’apposita commissione, i ragazzi
dell’istituto di Soncino non si lasceranno sopraffare dall’emozione
e lasceranno la loro impronta.
“Si tratta certamente di un successo per questi alunni ma dimostra anche il livello di eccellenza che abbiamo raggiunto nel campo
della matematica – ha sottolineato Tinelli –. Non dimentichiamoci
che anche in campo internazionale la matematica è considerata uno
dei punti deboli per i ragazzi e ricordo che il ministero raccomanda
sempre alle scuole di potenziare l’insegnamento della materia. Ma
oltre a complimentarmi con i ragazzi esprimo la mia gratitudine
anche agli eccellenti insegnanti che abbiamo la fortuna di avere con
noi, come Patrizia Cremaschini, Maria Teresa Fulgosi e Maria Grazia Fiora. Tre professoresse veramente preparate. Presso l’Università Bocconi la settimana prossima ci sarà la fase nazionale. E qui il
mio pensiero mi riporta indietro all’anno scorso, quando un’alunna
della nostra scuola si è classificata anche in questa fase, addirittura è
andata a Parigi agli internazionali. E questo per un preside rappresenta una grande soddisfazione. Questi alunni classificati ai primi
posti a livello provinciale hanno dimostrato che la nostra scuola è
davvero leader nel campo della matematica”.
Silvia Bissa
Ragazza 28enne iscritta nella lista regionale di mobilità
LAUREATA, ESPERIENZA IN CAMPO IMPIEGATIZIO/
COMMERCIALE, ottima conoscenza uso PC CERCA LAVORO,
disponibilità immediata. ☎ 328 9291631
VENDESI
CAPANNONE mq 1.314
Posto auto. Distanza
dal mare mt 50. ☎ 331 5643886
AFFITTASI CREMA
via Forte
TRILOCALE + cantina + box
AFFITTASI CREMA
piazza Garibaldi
TRILOCALE
Arredato
☎ 0373 86453 - 226171
CARRELLO CREMA PORTA NOVA
TRASPORTO AUTO
doppio asse, peso
complessivo 17 q, revisionato
e gommato a nuovo
VENDE
Carulli, via Dante, 72
Cremona - ☎ 0372 463000
AFFITTASI APPARTAMENTO 100 MQ
Per informazioni ☎ 348 7166008
Crema piazza Garibaldi, ristrutturato a nuovo,
riscaldamento autonomo. Composto da: ingresso, bagno/doccia,
salone, cucina, 2 camere letto. ☎ 333 8581202
arredato e accessoriato (libero dal 1° luglio 2010)
AFFITTO nei mesi estivi
APPARTAMENTO
A RIMINI 4 posti letto.
con piazzale, vicinanze Paullese.
☎ 335 1002128
VENDESI GARAGE
PRIVATO AFFITTA IN CREMA CENTRO
BILOCALE mq 62 con giardinetto, box e cantina.
stato nominato nei giorni scorsi il nuovo direttivo della sezione di Soncino dell’Associazione nazionale Combattenti
e Reduci.
Il nuovo presidente si chiama Mauro Bodini, soncinese classe
1948, eletto all’unanimità dai presenti; il suo vice è Giuseppe
Bianchi, ex consigliere comunale della passata amministrazione. Andrea Zilioli è invece il nuovo tesoriere. La squadra è inoltre composta da Davio Cernuschi, Pietro Marinoni, Teresina
Lizzana, Opilio Gaiardi, Gianni Consolandi, Giuseppe Oldani,
Giovanni Rota e Colombo Moro.
“Sono molto soddisfatto della recente nomina a capo della
sezione combattenti e reduci – ha commentato il neo presidente
– soprattutto ora che possiamo disporre di una nuova e più ampia sede nei locali della ex Filanda, che abbiamo aperto da poco
e che stiamo completando con tutte le attrezzature necessarie. A
breve, con ogni probabilità nel prossimo giugno, faremo una cerimonia di inaugurazione e dedicheremo la sede a un soncinese
che ha saputo distinguersi in campo militare”.
Il direttivo insieme a tutto il gruppo compirà la sua uscita ufficiale domani, domenica 25 aprile, in occasione delle manifestazioni previste in occasione della festa dell’anniversario della
Liberazione.
Silvia Bissa
☎ 0373 86453 - 226171
di prestigio - arredato + box.
☎ 0373 86453 - 226171
OMBRIANO PRIVATO
VENDE APPARTAMENTO
Termoautonomo. 3 loc. + 2 servizi.
Box, cantina e posto auto.
Ottime condizioni. € 165.000
☎ 338 7628188 NO AGENZIE
A due km da Crema VENDIAMO
BELLISSIMO APPARTAMENTO
da due locali + servizi con sottotetto accessibile
collegato da originale passarella aerea in vetro stratificato trasparente, terrazzo di grande dimensione.
Completamente arredato con mobili di design
delle migliori marche. Box doppio. € 240.000,00
Per informazione ☎ 0373 80236 - 335 7832229
www.edilgarden.cr.it
38
Domande & Offerte
S.S. Lodi-Crema fronte strada a 4 km dalla tangenziale di Lodi
AFFITTASI NUOVI CAPANNONI
destinazione urbanistica-commerciale-artigianale-industriale.
Varie metrature con cortile privato.
A partire da € 800 mese ☎ 0371 412650
A due km da Crema
VENDIAMO
BELLISSIMO APPARTAMENTO
da tre locali + servizi al piano rialzato
con accesso indipendente e giardino privato.
Finiture interne di pregio e personalizzate, box.
€ 160.000,00
Per informazione ☎ 0373 80236 - 335 7832229
www.edilgarden.cr.it
A due km da Crema
VENDIAMO
BELLISSIMO APPARTAMENTO
da tre locali + servizi con sottotetto accessibile collegato
da originale passarella aerea in vetro stratificato trasparente
o satinato, terrazzo di grande dimensione.
Predisposizione impianto solare. Finiture interne di pregio
e personalizzate. Box doppio. € 240.000,00
Per informazione ☎ 0373 80236 - 335 7832229
www.edilgarden.cr.it
VENDE
a
SERGNANO
VILLE
BIFAMILIARI
impresa edile
CORNA GIUSEPPE
E
Tel. 0373 81987 LOTTI DI VARIE
VENDITA DIRETTA
METRATURE
SABATO 24 APRILE 2010
CREMA PIAZZA GARIBALDI
AFFITTASI NEGOZIO dal mese di agosto 2010
di circa 40 mq. € 700 mensili
No perditempo e agenzie. Tel. 335 8382744
L’Immobiliare Wanda
VENDE O AFFITTA
ANNICCO
CASCINETTA-RUSTICO a
corte chiusa da ristrutturare,
vari fabbricati con area centrale, terreno mq 950.
€ 125.000
in
— PROVINCIALE TRESCORE - SONCINO —
CAPANNONI PRONTA CONSEGNA
da mq 210 - con ufficio e piazzale
da mq 410 - con ufficio e piazzale
da mq 1.050 - con ufficio e piazzale esterno da mq 600
A PREZZI MOLTO COMPETITIVI
Per informazioni- Tel. 0373 273298 - 349 6745004/5
CROTTA D’ADDA
Per informazioni:
CREMONA
Autorizzazione rilasciata, oneri
assolti, area per costruire con
COMPLESSO IMMOBILIARE
composto da villa singola, villa
abbinata e tre villini abbinati, con
relative aree di pertinenza, inizio
lavori immediato. € 550.000
0372.744318
Geom. ITALO LENA
www.italolena.it
Studio di
architettura
ADOZIONE DEL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO
AVVISO DI DEPOSITO ATTI
IL SINDACO
Visto l’art. 13 della Legge Regionale n. 12 del 11.03.2005 e s.m.i.;
RENDE NOTO
che con deliberazione di Consiglio Comunale n. 4 del 15.03.2010,
è stato adottato il PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO di Ticengo;
tale deliberazione, con i relativi allegati, sarà depositata presso la
Segreteria Comunale per 30 (TRENTA) giorni consecutivi decorrenti dal giorno 28 aprile 2010 e quindi fino al giorno 27 maggio
2010, affinché chiunque ne abbia interesse possa prenderne libera
visione durante gli orari d’ufficio. Nei successivi 30 (TRENTA) giorni
consecutivi all’ultimo di deposito (fino al 25.06.2010) gli interessati
possono presentare in forma scritta osservazioni in triplice copia di
cui una in competente marca da bollo presso l’Ufficio Protocollo.
Ticengo, 28.04.2010
Il Sindaco F.to Gorlani Giacomo
TRIBUNALE DI CREMA
TRIBUNALE DI CREMA
Esec. Civ. n. 107/2008 - Reg. Incarichi 64/09 - G.E. dott. Vettoruzzo
Professionista Delegato: Avv. Giovanni Giulio Bocchi, con studio in Crema (CR),
Stretta Grassinari n. 10. Vendita senza incanto 30.06.2010 ore 15.00 presso
lo studio del Professionista Delegato. Lotto unico: in comune di Soncino (CR)
alla Via San Francesco D’Assisi n. 6/A, villetta a schiera con area esclusiva e box.
La villetta si sviluppa su tre piani, di cui uno seminterrato e due fuori terra.
L’abitazione è organizzata come segue, al piano rialzato: ingresso, salotto, zona
cottura, sala da pranzo e due balconi; al piano superiore: bagno, due camere
da letto e tre balconi; al seminterrato: locale sgombero, lavanderia e box. Dati
catastali e confini come in atti. PREZZO BASE: € 92.812,50 offerte da depositare in bollo legale e busta chiusa presso Cancelleria Esecuzioni Immobiliari
Tribunale di Crema entro le ore 12.00 del 29.06.2010, con unito assegno
circolare per cauzione pari al 10% del prezzo proposto intestato a: “Tribunale
di Crema – Procedura Esecutiva Immobiliare n. 61/07 R.G.E.”. Vendita con
incanto 20.07.2010 ore 11.00 innanzi al professionista delegato avv. Giovanni Giulio Bocchi in Crema, nei locali del Tribunale di Crema (aula 14 – piano terra). PREZZO BASE: € 92.812,50 con offerte in aumento sul prezzo base non
inferiori a euro 2.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo
legale dovrà essere depositata nella Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari Tribunale di Crema entro le ore 12.00 del giorno non festivo precedente la
vendita, unitamente all’assegno circolare come sopra intestato per cauzione
pari al 10% del prezzo base. Custode Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie
e all’Asta srl – tel 0373.80250. Per informazioni: Avv. Giovanni Giulio Bocchi,
Professionista Delegato, tel: 0373.257117 – e.mail: [email protected]; Tribunale di Crema, Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari. Relazione di stima e
avviso di vendita sono pubblicati sul sito Internet www.astagiudiziaria.com e
consultabili presso la Cancelleria.
Crema, 1 aprile 2010
Avv. Giovanni Giulio Bocchi
Professionista delegato: avv. Alberto Borsieri, con studio in Crema – Via Frecavalli n. 21 - Vendita senza incanto: 24 giugno 2010, alle ore 16,30, presso lo studio del delegato. Lotto unico: In Comune di Castel Gabbiano – Via
Aimo da Gabbiano n. 6, casa di tre piani fuori terra, composta da soggiorno/
cucina, bagno, camera, lavanderia, ripostiglio, con annessi portico, giardino
e cortile di proprietà esclusiva al piano terra, tre vani oltre loggia al piano
primo, due vani sottotetto al piano secondo. Custode giudiziario: Istituto
Vendite Giudiziarie e dell’Asta S.r.l., Ripalta Cremasca (telefono 0373.80250
telefax 0373.82039 e-mail [email protected]). PREZZO BASE
euro 109.687,50 con offerte in aumento di euro 3.000,00. Offerte da depositare in bollo e in busta chiusa presso lo studio del delegato, dal 20 al
23 giugno 2010, dalle ore 9,30 alle ore 12,00 esclusi il sabato e i festivi,
con unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo offerto, intestato alla procedura esecutiva n. 107/2008. Vendita all’incanto: 12 luglio
2010 alle ore 16,30, sempre nello studio dell’avv. Alberto Borsieri al prezzo base di euro 109.687,50 con offerte in aumento di euro 3.000,00. La
domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e non in busta chiusa, dovrà
essere depositata nella competente Cancelleria del Tribunale di Crema non
oltre le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, con allegato
assegno circolare per cauzione di euro 10.968,75, intestato come sopra. In
ogni caso sul sito www.astagiudiziaria.com è pubblicata la relazione di stima
dell’immobile per cui è la presente procedura di vendita. La presentazione
dell’offerta implica la conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata
di quanto contenuto nella relazione peritale e nei suoi allegati, negli atti del
fascicolo processuale, nonchè nell’avviso affisso, in forma integrale, all’Albo
del Tribunale di Crema.
Crema, 19 aprile 2010
(avv. Alberto Borsieri)
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI
NEL CREMONESE
RUSTICO EX-MULINO da
ristrutturare con mq 3.000 di
terreno, ampia superficie, coperta a km 10 da Cremona,
nelle immediate vicinanze della Castelleonese. € 180.000
SAN BASSANO
TERRENO RESIDENZIALE,
ottima posizione, all’interno
della tangenziale per costruzione n. 6 villette singole da
urbanizzare.
€ 130.000
[email protected]
LENA & LENA
CREMA NUOVA
SABBIONI
In piccolo residence, appartamento
su due livelli composto da soggiorno,
cucina abitabile, tre camere da letto,
doppi servizi, logge e box doppio.
Riscaldamento a pavimento e pannelli solari. € 270.000
rif. 4545
CREMA
Centro storico, appartamento bilocale con cucina abitabile, servizi, balcone, cantina
e garage. € 135.000
rif. 4753
CREMA
Zona Velodromo, panoramico appartamento posto al piano terzo con ascensore e composto da ingresso, soggiorno, cucina abitabile, due camere da letto
in parquet, bagno, ripostiglio, balconi,
solaio e box. € 155.000
rif. 4579
In residence di sole quattro unità immobiliari appartamento, posto al piano primo e composto da loggia coperta
d’ingresso, soggiorno, angolo cottura, disimpegno, due
camere da letto, bagno, balconi, ripostiglio, cantina e box.
€ 143.000
rif. 4758
COMUNE
DI TICENGO
Provincia di Cremona
Esecuzione Immobiliare n. 61/07 R.G.E. - G.E. Dott.ssa Silvia Varotto
(Registro Incarichi n. 44/09)
Appartamento di mq 98, posto al
piano rialzato, composto da ingresso, soggiorno, cucina abitabile,
disimpegno, 2 camere da letto, bagno seminuovo, ripostiglio, balconi,
cantina e box. € 138.000 rif. 4757
CHIEVE
VAIANO CREMASCO: zona centrale, parte di
bifamiliare di ampia metratura, quattro locali,
doppi servizi, taverna, lavanderia, box e giardino su tre lati.
Bellissima, da vedere!!!
CRESPIATICA: recente appartamen- SCANNABUE: € 110.000 con recupero del
to in quadrifamiliare di due locali, 36% nuovo villino indipendente di due locali,
doppi servizi, giardino privato e posto auto.
servizi con box. Libero subito.
Ottime finiture con pannelli solari, travi a viSoli € 90.000,00
sta e parquet.
CASALETTO VAPRIO
Investimento per imprese e immobiliari
TERRENO EDIFICABILE
per costruzione n. 4 villette
(classiche 2 bifamiliari) con
vista panoramica del fiume
Adda, progetto approvato,
oneri assolti. € 170.000
0373 278580
VAIANO CREMASCO: in quadrifamiliare
appartamento con ingresso indipendente di tre ampi locali con cucina abitabile,
servizi, balcone e box. Libero subito.
Soli € 120.000,00
con possibilità di riscatto entro 30 mesi
OMBRIANO
In residence appartamento in ottimo stato, composto da ingresso,
soggiorno, cucina abitabile, 2 camere da letto, 2 bagni, loggia coperta e garage doppio. Possibilità
scelta arredo. € 203.000 rif. 4747
ESTRATTO DI AVVISO DI VENDITA - III ESPERIMENTO
arco case
NS. CLIENTI VENDONO DIRETTAMENTE
CREMA
Viale Indipendenza, MONOLOCALE con bagno, arredato, con posto macchina a
rotazione, in buon contesto,
libero e disponibile.
€ 75.000 trattabili
Telefono
Solo a referenziati
snc
Via Griffini, 26 - CREMA (Cr)
tel. 0373 25.77.78 - fax 0373 81171 e-mail: [email protected]
CREMA BORGO S. PIETRO vendiamo UFFICIO DI CAPERGNANICA appartamento 1° piano con INRAPPRESENTANZA posto al piano terra della super- GRESSO INDIPENDENTE soggiorno cucina abitabificie di circa mq. 150 con soppalco. Doppio ingresso le camera matr. Bagno oltre 2° camera mansardata
con bagno privato e cabine armadio. Balcone e box
e posto auto privato. € 295.000 rif. 7027
doppio. € 145.000 rif. 1268
CREMA VIA DONATI. AMPIO APPARTAMENTO
RUBBIANO vendiamo CASCINETTA da
tenuto benissimo: salone cucina abitabile tre grandi CREDERA
riattare con portico, aia e rustico € 140.000
camere due bagni ripostiglio 3 balconi box e cantina.
COMMERCIALE CREMA fronte s.s.
Allarme e condizionamento. Prezzo veramente inte- CAPANNONE
paullese con vetrine della superficie totale di mq.
ressante. Rif. 1277
3200 frazionabili in 3 lotti. IN AFFITTO
CREMA VIA MERCATO APPARTAMENTO com- CAPANNONE ART. A CREMOSANO indipendente
posto da tre locali + servizi balcone box e cantina. su 4 lati mq. 1150 oltre mq. 160 uffici e soppalco mq.
Recentemente ristrutturato. Solo € 140.000
250. Area esterna mq. 1.000 IN VENDITA
CREMA grande appartamento mansardato INDI- CAPANNONE CON VETRINE vaiano cremasco
PENDENTE SU 4 LATI 2° piano piccola palazzina – mq. 320 e mq. 870 IN AFFITTO
con minime spese condominiali. Soggiorno cucina CAPANNONE ARTIGIANALE vaiano cremasco – IN
abit. 2 camere matrimoniali oltre locale accessorio. AFFITTO mq. 300 e mq. 350
Bagno, cantina e posto auto coperto. € 175.000. AREA AGRICOLA vendiamo in comune di bagnolo
cremasco 5 pertiche milanesi ottima posizione. Rif. A4
Possibilità box. Rif. 1282
OMBRIANO
Appartamento ben tenuto, posto al 3° piano con ascensore e
composto da 3 locali con cucina abitabile, doppi servizi, ripostiglio, balconi, cantina e box.
€ 165.000
rif. 4674
MADIGNANO
Appartamento in ottimo stato,
composto da ingresso, soggiorno, cucina abitabile, 3 camere da letto, 2 bagni, balconi,
cantina e garage. € 135.000
rif. 4690
CAPERGNANICA
In recentissimo complesso residenziale
proponiamo appartamento posto su 2
livelli e composto da un ingresso indipendente, soggiorno con cucinotto, 2 camere da letto, 2 bagni, ripostiglio, giardinetto
e box doppio. € 150.000
rif. 3506
CREMA LE MURIE
Signorile appartamento in parquet,
posto su 2 livelli e composto da
ingresso, ampio soggiorno, cucina abitabile, terrazzino, 3 camere,
doppi servizi, balcone, cantina e
box doppio. Finiture accurate. Informazioni in ufficio.
rif. 3507
CREMA
Adiacenze via Cremona, appartamento come nuovo posto al
piano terra e composto da due
locali, servizi, giardino di 80 mq,
cantina e box. € 160.000
rif. 4705
SANTO STEFANO
Nuova porzione di villa bifamiliare su
un lotto di 250 mq, composta da soggiorno, cucina abitabile, locale hobby,
lavanderia, tre camere da letto, studiolo, bagno, loggia, sottotetto di 50 mq,
giardino e box. € 298.000
rif. 4289
BOTTAIANO
Porzione di villa bifamiliare posta su
due livelli e composta da ingresso,
soggiorno, cucina abitabile, tre camere, doppi servizi, lavanderia, ripostiglio, balconi, portico, box e giardino su tre lati. € 225.000
rif. 4183
VICINANZE TRESCORE CR.
Villa bifamiliare in classe “B” posta
su 2 livelli e composta da soggiorno
di mq 30, cucina abitabile, 3 camere da letto, doppi servizi, giardino
di mq 255 e box. Finiture particorif. 4754
lari. € 240.000
RICENGO
Porzione di villa bifamiliare composta da soggiorno, cucina abitabile, tre camere da letto, doppi
servizi, ripostiglio, portico, box
doppio, posto auto e giardino su
tre lati. € 227.000
rif. 4665
CREMA
Villa singola disposta su più piani e
composta da ingresso, soggiorno,
cucina abitabile, pranzo, 4 camere
da letto, studio, servizi, lavanderia,
ripostiglio, balconi, taverna, portico, cantina, autorimesse e giardino.
€ 450.000
rif. 4710
OFFANENGO
Villa a schiera composta da ingresso, soggiorno, cucina abitabile, tre camere, doppi servizi,
lavanderia, giardino su due lati e
box doppio. Possibilità scelta finiture. € 230.000
rif. 4475
TRESCORE CR.
Villa a schiera di nuova costruzione,
disposta su tre livelli e composta da
soggiorno, cucina aperta, tre camere,
doppi servizi, ripostiglio, mansarda di
mq 35, balcone, porticato, box, posto
auto e giardino. € 215.000 rif. 4599
PARCO ADDA
Cascinetta completamente indipendente posta su 2 livelli con
mansarda, mq 200 totali, composta da vari locali con rustici,
stalla annessa. Lotto mq 2.000.
€ 145.000
rif. 3513
CREMOSANO
Ultima villa a schiera di ampia
metratura composta da soggiorno, cucina abitabile, pranzo, tre
camere, doppi servizi, balconi, porticato, box e giardino su
rif. 4755
due lati. € 230.000
ROMANENGO
Porzione di villa bifamiliare disposta
su due livelli, composta da 4 locali,
studio, doppi servizi, lavanderia, ripostiglio, balcone, taverna, portico,
cantina, box, posto auto e giardino
su tre lati. € 260.000
rif. 4635
CREMA NUOVA
Vendesi ufficio di 100 mq posto al
piano primo con ascensore e composto da tre locali, bagno, terrazzo,
cantina e box doppio. € 220.000
rif. 4751
SABBIONI
Affittasi appartamento arredato
composto da soggiorno, parete
cottura, 2 camere da letto, bagno, terrazzino, cantina e posto
auto. € 580 mensili.
rif. 3501
ZAPPELLO
Affittasi appartamento non arredato
di mq 100 su 2 livelli, munito di travi a
vista, composto da soggiorno, cucina abitabile, 2 camere da letto grandi,
bagno, doccia, lavanderia indipendente, posto auto coperto e box a
€ 450 mensili
rif. 3501
RIPALTA CREMASCA
In residence appartamento composto da soggiorno, cucina, disimpegno, camera da letto, bagno,
balcone e box. Completo di arredo.
€ 450 mensili comprensivi di spese
condominiali.
rif. 3501
SS PAULLESE
Affittasi capannone artigianale
commerciale di mq 1.100 coperti, area esterna di 250 mq,
munito di due ampie vetrine,
servizi e uffici. Informazioni in
ufficio.
rif. 3501
i
o
u
t
i
r
pe
o
i
z
a
p
s
Lo
ci
n
u
n
n
a
piccoli
Friendly
Ai coniugi GIANNI e
GIANNA, che venerdì 23 aprile
hanno festeggiato il 48° anniversario di matrimonio arrivino
i più cari auguri da Roby, Furio,
Tina, Silvia, Pierangela, Pietro e
dai nipoti Chiara, Sara, Elena e
Marco.
Per MARIELLA tanti cari
auguri di buon compleanno. Sei
sempre nei miei pensieri. Franco.
Il 27 aprile 1965 è nata MANUELA, la mia mamma. Il 27
aprile 2006 è nato NICOLAS,
il mio fratellino. Quindi grande doppia festa martedì in casa
Della Torre a Cremosano. Tanti
affettuosi auguri da Jessica e Demetrio.
Domani, domenica 15 aprile
la nostra reginetta FABIOLA di
Offanengo riceverà per la prima
volta Gesù nel suo cuore. Ti auguriamo che la gioia di questo
tuo primo incontro ti accompagni sempre in un percorso di vita
felice. Noi siamo lieti di esserti
vicini in questo giorno per te così
importante. Tanti auguri da mamma Anna, papà Ago e Matteo.
Domani, domenica 25 aprile
nella chiesa di Offanengo la nostra furbetta e bellissima nipotina
FABIOLA BENELLI riceverà
per la prima volta Gesù nel suo
cuore. Accoglilo con tanta gioia e
ti sia compagno e amico per tutta
la vita. Ti sono vicini in questo
giorno importante i nonni Franca
e Antonio, zia Laura con Emanuele, zia Paola con Alex con
Chiara e Marco.
27 APRILE. A te caro nonno
FRANCO che navighi in mezzo
a migliaia di barchette, non possiamo che augurarti un mare di
auguri per un felice compleanno.
Con affetto Zvonimir e Nadia.
Tanti cari auguri alla nostra
adorata GAIA SCUDERI che
domani riceverà la Prima Comunione. Un grande abbraccio
dalla sorellina Viola, dalla mamma Manuela, dal papà Valeriano, dalle nonne, dai nonni e da
Linda.
Lunedì 19 aprile FRANCA
e PINO BARBATI di Offanengo hanno festeggiato con gioia
i 45 anni di matrimonio. A loro
gli auguri più cari e sinceri dalla
mamma Rosa, dalla figlia Paola,
dal genero Massimo e dalle nipoti Elisa, Monica e Sofia.
Per ALESSIA FOGLIO
di Capergnanica per l’ennesima
volta medaglia d’oro ai Campionati italiani di tiro con l’arco.
Non abbiamo più parole per dirti
quanto sei brava, sei una bellissima extraterrestre. Ciao campionessa. Claudia e Giuseppe.
Arredamento
e accessori per la casa
VENDESI MOBILE componibile per sala color nero, grande
metratura con vetrine e bar € 200
trattabili; CAMERA DA LETTO anni ’50 in legno, armadio a
specchio, comò con rivestimento
in marmo e comodini € 300. ☎
338 2229871 (ore pasti)
VENDO PORTA CATINO fatto a mano a € 90. ☎
0373 86958
VENDO CREDENZA Liberty 1920 con piuma di noce,
2 antine in legno + un’anta centrale con vetro molato. Altezza
cm 120, lungh. cm 130, profon.
cm 46 € 190. ☎ 035 878400
VENDO LIBRERIA ’800
a vista in massello, 4 ripiani, rastelliera eseguita manualmente
altezza cm 164; profondità cm
35, lunghezza cm 90 € 290. ☎
035 878400
Auto, cicli e motocicli
VENDO BICICLETTA
city-bike da uomo, marca Village tipo Centuri 15 velocità a €
75. ☎ 0373 31957
VENDO 2 MOTORINI
Ciao e Garelli con documenti,
uso incentivi a € 200 l’uno. ☎
0373 288794
VENDO CICLETTE Atala come nuova a € 30. ☎ 338
4477031
Oggetti smarriti/ritrovati
Sabato 13 marzo alle ore
17.30 è stato SMARRITO nel
parcheggio della “Girandola” un
PAIO DI OCCHIALI da sole,
marca Dior. Chi l’avesse ritrovato è pregato di telefonare al n.
338 2020427
Mercoledì 7 aprile nel tragitto Crema (porta Ombriano)
- Trescore Cr. è stato SMARRITO un BRACCIALETTO
D’ORO, Dodo, con 2 ciondoli,
delfino e quadrifoglio. Grande
valore affettivo. Chi lo avesse
sabato 24 aprile 2010
ritrovato è pregato di telefonare al n. 346 8404736
Animali smarriti
Lauta ricompensa a chi ritroverà una GATTA di circa 5 anni:
colore bianco con macchie rosse
e soriane grige, sparse su tutto
il mantello, in particolare su testa e coda, smarritasi domenica
11/4/2010 a Crema, in via Gorizia
(zona villette della ferriera). Contattare il n.3356507829 a qualunque ora. Annamaria Piantelli
Varie
Collezionista compra, vende, scambia MODELLINI DI
AUTO in scala 1:43 in metallo
(anche obsolete), MODELLINI DI TRENI in H:0 e vari kit
di montaggio. ☎ 339 4145719
VENDO TELEVISORE
Sinudyne a colori, con televideo, presa scart e telecomando
a € 60. ☎ 0373 648030
VENDO TRIO GEMELLARE composto da carrozzina,
passeggino e seggiolini auto
modello Inglesina come nuovo a € 350 trattabili. ☎ 347
7019786
AFFARE: VENDO DVD
CARTONI ANIMATI TARTARUGHE NINJA dal n. 1 al
35, praticamente nuovi a € 200.
☎ 0373 234818 (ore pasti)
VENDO MACCHINA
PER CUCIRE Brother con ricami, occhielli, quasi nuova a €
80. ☎ 333 7567611
VENDO 2 JOYSTICK per
videogiochi € 15 complessivi.
☎ 339 1395462
VENDO FASCIATOIO
rosa (mai usato) con tasche porta oggetti a € 20; RETE MATRIMONIALE a doghe Eminflex tenuta benissimo a € 50;
BILANCIA PER NEONATO
a € 10; causa errato acquisto
VENDO CARICATORE UNIVERSALE mai usato (ancora
nella confezione) a € 25; SUB
WOOFER con 5 casse usato
pochissimo con scatola e istruzioni € 20. ☎ 327 1886317
VENDO DEAMBULATORE nuovo con seduta e portaog-
getti, € 130. ☎ 0373 791848
VENDO QUINTALI 20 DI
LEGNA da ardere (faggio, rovere, ecc.) a € 12,50 al quintale. ☎
338 1649737
Abbigliamento
VENDO STIVALI da cavallo nuovi, marca Derby n. 33
€ 15. ☎ 339 1395462
VENDO nuova GIACCA
da donna di vera pelle, color
testa di moro tg. 44-46 a € 50;
VESTITO SMANICATO di
seta, turchese, tg. 44-46 a € 20.
☎ 0373 41710
Trattoria Toscanini
La buona tavola della cucina
tradizionale cremasca
LOCALE TIPICO
Segnalato Slow Food
È gradita la prenotazione
Chiuso il lunedì e martedì a pranzo
SI ACCETTANO PRENOTAZIONI PER BATTESIMI,
COMUNIONI, CRESIME, CERIMONIE
e RICORRENZE
MENU’ ALLA CARTA A PRANZO E CENA
RIPALTA GUERINA CR - Via XXV Aprile, 3 - Tel. 0373.66171
e-mail: [email protected]
www.trattoriavineriatoscanini.it
Bacheca offre un servizio gratuito esclusivamente ai privati. La Direzione declina ogni responsabilità per la qualità, provenienza, veridicità delle inserzioni e per le conseguenze
dirette o indirette che possono derivare dalla non corrispondenza dei dati alla realtà. Si riserva comunque, a suo insindacabile giudizio, di cestinare qualsiasi annuncio non
ritenuto consono alla linea del giornale. Non si accettano: matrimoniali, domande e offerte lavoro e qualsiasi compravendita oggetti con valore superiore a € 775. Gli annunci
si ricevono: per posta (inviare a: «Il Nuovo Torrazzo» - «bacheca» Via Goldaniga, 2/A); direttamente in sede; per telefono: 0373/256350 (anche su segreteria fuori orario
d’ufficio). Gli annunci si possono ripetere sino ad un massimo di 3 volte su richiesta dell’interessato.
Nuovo Rav4.
Più che mai, IL SUV.
“ ”
39
TRASLOCHI
CREMA
sede
(CR)
☎ 0373 273597-83810
7 0373 290053-83390
TRASPORTI NAZIONALI ED EUROPEI
MAGAZZINO CUSTODIA MOBILI
COMODITÀ E SICUREZZA
NOLEGGIO: camion, furgoni e autoscala
altezza 30 mt - 500 kg per FAI DA TE
PREMIO
QUALITÀ
E
CORTESIA
1981
FORNITURA GRATUITA DI CONTENITORI PER
ABITI APPESI, CARTONI PER FRAGILI, LIBRI ETC, ETC.
L’armonia
La tecnologia
Toyota Optimal Drive
esalta le prestazioni, garantendo
al tempo stesso consumi
ed emissioni di C02 minimi.
Toyota presenta Aygo 5 . La 5 porte più compatta che c’è.
Consumi ciclo combinato da 21,7 a 24,4 km/l. Emissioni CO2 109 g/km. **Ciclo extraurbano.
L’eleganza
La linea, totalmente rivisitata
nel frontale, sottolinea ancora di più
l’eleganza e il carattere del nuovo Rav4.
I nuovi raffinati rivestimenti dei sedili
Tpelle
ua fino
al ® rendono gli interni
in
e Alcantara
accoglienti e ricercati.
31 ottobre
142,50 Euro
con
La precisione
al mese.
IlCon
cambioun
automatico
sequenziale
finanziamento
di 10.000
con comandi al volante, disponibile
anche sul diesel,
garantisce
la massima
in 84
rate,
zero anticipo
precisione di guida.
e zero
L’esclusivo sistema
ADIM,maxi
inoltre, rata finale.
integra l’azione del controllo di stabilità,
della trazione integrale e dello sterzo.
euro
Assicurazione Protezione
Persona inclusa
Today
Tan 3,51% - Taeg 4,33%
Tomorrow
Ti aspettiamo per una prova. Toyota
SI VIAGGIA IN QUATTRO
E SI PARCHEGGIA OVUNQUE
UNA GUIDA SPORTIVA E DIVERTENTE
- 5 porte e 4 posti comodi in soli 341 cm
per la massima praticità e maneggevolezza.
a fasatura variabile.
- Cambio robotizzato M-MT con modalità
automatica e sequenziale.
Motore
benzina 1.0 da 68 CV in alluminio,
Valori massimi: consumo combinato 13,2 km/l. Emissioni CO2- 189
g/km.
CONTRO IL CARO BENZINA
ESSENZA DA GRANDE AUTO
- Oltre 24 km** con un litro: i consumi
- Airbag frontali, laterali e 4 poggiatesta di serie.
- ABS+EBD di serie.
- Bluetooth® di serie: il vivavoce per parlare in libertà
e sicurezza.
- 3 anni di garanzia.
più bassi della categoria.
Anche versione 3 porte e motore diesel Common Rail 1.4 (29,4 km/l nel ciclo extraurbano).
Concessionaria esclusiva per Cremona, Crema e provincia
• CREMONA - Via Castelleone, 112 - Tel. 0372 460288 - Fax 0372 458233
• MADIGNANO - Via E. Mattei, 2 (zona MercatoneUno) - Tel. 0373 230915 - Fax 0373 231203
• MARTIGNANA DI PO - Via Bardellina, 117 - Tel. 0375 260036
40 sabato 24 aprile 2010
Gli annunci di questa rubrica sono gratuiti (con foto) per le persone che festeggiano le nozze di diamante (60 anni) e più e i 90 anni e oltre. Tutte le altre ricorrenze sono a pagamento: per gli auguri,
lauree, ringraziamenti e simili, senza foto € 0,80 a parola, con foto € 30,00; per i festeggiamenti di classe € 70,00; per i matrimoni, gli anniversari di matrimonio e le quattro generazioni (con foto) €
50,00. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente ogni inserzione non consona alla linea del giornale. Gli annunci saranno pubblicati fino ad esaurimento dello spazio disponibile.
OFFANENGO: DOPPI AUGURI A VERONICA!
Veronica, domani, domenica 25 aprile riceverà
la prima S. Comunione e lunedì festeggerà il suo
compleanno. In questa importante occasione le
fanno un augurio speciale Vanessa, Elisa, Marco,
Claudia, Gabriele e la nonna.
CREMA: CERCO TESTIMONI!
Per motivi assicurativi, cerco i due signori che gentilmente mi hanno assistito dopo la caduta avvenuta il 22
dicembre 2009 in via Libero Comune a Crema davanti
al negozio “Il mondo delle scarpe”.
Chiedo per cortesia di contattarmi
al numero 347 0698006
Grazie in anticipo!
MONTODINE: I DUE ANNI DI LEONARDO!
23.04.2010
Auguri a Leonardo che sa sempre
quel che vuole, un biscotto, un bicchiere di Chinotto e via... al trotto.
Non vuole parlare perché ha mille
cose da fare. Lo sai che prima o poi
un guaio combinerà e sulla guancia
un bacio di scuse ti darà.
Auguri da Sabrina, Samuele e dai
nonni
CASALETTO VAPRIO: 1-2-3... 101 PRIMAVERE!
Giovedì 29 aprile la signora
Rita Benelli raggiungerà l’im-
portante e felice traguardo delle
101 primavere.
A lei giungano i più affettuosi
auguri dalla figlia, dal genero,
dai figli, dalle nuore, dai nipoti e
dai pronipoti. Tanti auguroni!
MADIGNANO: 45° ANNIVERSARIO DI MATRIMONIO!
Ringraziamento
Laurea
I bambini, le insegnanti e il comitato di gestione della scuola materna paritaria “Margherita di Savoia” di Ripalta Cremasca ringraziano il
Consiglio di amministrazione della Banca Cremasca per il contributo
elargito.
***
I bambini, le insegnanti e il comitato di gestione della scuola materna paritaria “Margherita di Savoia” di Ripalta Cremasca ringraziano
l’Associazione Popolare Crema per il Territorio per il contributo elargito a favore di iniziative tecniche e didattiche.
MOSCAZZANO
RIPALTA CREMASCA
MADIGNANO: BUON COMPLEANNO!
Oggi, sabato 24 aprile la bellissima bambina Giulia Tornelli festeggerà i suoi 2 anni spegnendo con un
grande soffio le candeline sopra una splendida torta:
circondata con grande amore e gioia da mamma Luisa
e papà Lucio, dalla sorella Ilaria, dai nonni, dagli zii e
dai cugini. Tantissimi bacetti e auguri di ogni bene!
OMBRIANO: UN INVIDIABILE TRAGUARDO!
Giovedì 29 aprile la signora
Caterina Scotti festeggerà 98
Giovedì 15 aprile Alberto Spoldi si è brillantemente laureato in
“Sicurezza dei sistemi e delle reti informatiche” presso l’Università
degli Studi di Milano, Polo di Crema. Congratulazioni e auguri da
nonna Angela, zii, zie e cugini tutti.
CREMA
Martedì 20 aprile Barbara Mombrini ha conseguito la laurea in
Giurisprudenza presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di
Milano discutendo la tesi “La regolazione ambientale e l’approccio
dell’analisi economica del diritto”. Relatore chiar.mo prof. Luciano
Venturini.
Complimenti e auguri da mamma, papà, Stefano, zio Giuseppe,
zia Pinuccia, Paola, Roberto, Giovanna ed Ezio.
OFFANENGO
Venerdì 16 aprile presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di
Milano, Marilena Casirani Bianchessi ha conseguito brillantemente il dottorato di ricerca in “Archeologia dei processi di trasformazione: le società Antiche e Medioevali. Il caso di Palazzo Pignano e
del Destrictus della Insula Fulcheria”.
Alla neo dottoressa le congratulazioni e gli auguri dagli zii e cugini Bandirali, Moretti, Severgnini e Valsecchi.
primavere, circondata dall’affetto dei suoi cari.
Auguri e tanti altri ancora di
PALAZZO PIGNANO E PANDINO: 35 ANNI DI MATRIMONIO!
questi compleanni!
90 ANNI!
Giovedì 29 aprile il signor
Gaetano Ferrari raggiungerà il
bel traguardo dei 90 anni.
Affettuosi auguri dalla moglie
Anna, dai figli Angelo e Alma,
dal genero Mario e dalla nipote
Simona.
Buon compleanno!
SALVIROLA: I 30 ANNI DI MATRIMONIO
DI DONATELLA E GIUSEPPE SUSANI!
Domenica 25 aprile Maria Conturba e Luigi Cremonesi di Madignano festeggiano il 45° anniversario del loro matrimonio.
I figli don Marco, Rosaria con Flavio e Gianluca con Lory insieme ai nipotini Davide, Diletta e Mattia si stringono intorno a loro
per festeggiarli e ringraziarli. Auguri di cuore!
Trent’anni insieme sono un bel traguardo! Vi auguriamo che
i prossimi siano ancora più belli di quelli trascorsi e che possiate sempre dire: “Che bello esserci incontrati”. Quest’oggi
fermate il tempo e rivivete quel fantastico giorno... tantissimi
auguri per il vostro anniversario da Elisa, Fabio con Claudia
e il piccolo Riccardo.
CREMA: NOZZE D’ORO!
OFFANENGO: NOZZE DI DIAMANTE!
Martedì 20 aprile Lina e Valentino Mussa hanno festeggiato il
traguardo del 50° di matrimonio... non finisce qui.
Noi figli: Maurizio, Dario, Simona, Angela con le nostre famiglie, affettuosamente vi siamo riconoscenti per essere sempre
presenti nella nostra vita con il vostro esempio e sostegno che ci
auguriamo di avere anche per il futuro. Tanti tanti auguri!
Ai coniugi Rosetta e Battista Nigroni.
Come oggi, 60 anni fa, vi siete promessi di amarvi nella
gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia, per tutti i giorni della Vostra vita. Con tutto il Cuore noi ora vi auguriamo di
essere continuo esempio d’amore e modello di vita coniugale.
I vostri figli, generi, nuora e nipoti.
Lunedì 26 aprile i coniugi Rosa Maffi e Francesco Bombelli,
Caterina Maffi e Abele Bonizzoni circondati dall’affetto dei figli
Cristian, Deborha, Roberta e Laura con le rispettive famiglie festeggeranno le nozze di zaffiro. Mille auguri per tanti anni felici
da vivere sempre insieme.
1955
MONTODINE
2010
I coniugi Ines e
Cesare Fusar Poli
mercoledì 28 aprile raggiungeranno
il traguardo dei 55
anni di matrimonio.
Tanti
affettuosi
auguri di salute e
serenità dalla figlia,
dal genero e dai carissimi nipoti Ricky e
Fabio.
Lunga vita e tanti
baci!
CREMA: 60 ANNI INSIEME!
Barbara Coti Zelati e Francesco Ragazzi oggi, sabato 24
aprile, festeggiano 60 anni di matrimonio.
Auguri dai figli, dal genero, dalla nuora e dai nipoti tutti.
sabato 24 aprile 2010
ORIENTAMENTO E ISCRIZIONI
INIZIATIVA DI
ORIENTAMENTO
UNIVERSITARIO
AL ‘RACCHETTI’
MENTRE
LE SUPERIORI
‘CONTANO’
GLI ISCRITTI
ALLE CLASSI
PRIME DEL
‘DOPO RIFORMA’
Quali scelte
per il futuro?
A
nche quest’anno l’incontro di orientamento universitario “Ritorno
dal futuro”, organizzato dal Liceo ‘A. Racchetti’, ha riscosso l’interesse dei 260 alunni delle classi quarte e quinte degli indirizzi classico,
pedagogico, sociale e linguistico. Sabato 17 aprile, la già collaudata sede
di viale S. Maria si è dimostrata all’altezza della situazione, riuscendo
a ospitare per due ore questi ragazzi, che venivano a intervistare i 30
studenti universitari di varie facoltà di Milano, Bergamo, Pavia, Verona,
Brescia, Cremona, Lodi, Venezia, e a visitare gli stand dello IUSS di Pavia, dello IULM, dello IED, della Cattolica, della Bocconi, della Statale e
del Politecnico di Milano. In queste ultime postazioni, i liceali sono stati
accolti da laureandi, neolaureati, assistenti o docenti, come nel caso della prof. Anna Maria Cabrini, presente per illustrare l’offerta formativa
dell’Università degli Studi di Milano. Fra le facoltà più visitate, quella di
Comunicazione interculturale per la cooperazione e l’impresa di Bergamo, e le
milanesi Chimiche e tecnologie farmaceutiche, Ingegneria biomedica e Terapia
della neuropsicomotricità dell’età evolutiva. Ma anche gli evergreen Giurisprudenza, Filosofia e Lettere reggono bene. In quest’ultimo stand, uno studente
del secondo anno della Cattolica di Pavia, sede di Cremona, dice di voler
diventare insegnante di Italiano e Latino nei licei: graduatoria 51, precisa.
Anche una sua collega non esclude di volersi dedicare all’insegnamento.
Fra parentesi, del vecchio SILSIS non parla più nessuno... Presso lo stand
della Bocconi, la dott.ssa Daniela Campanile ha spiegato di far parte di
un team di ragazzi impegnati a tempo pieno in Italia e all’estero nell’attività di orientamento, a seguito di un corso di formazione che li abilita al
ruolo. In un mondo universitario sempre più caratterizzato dall’incertezza chissà che gli orientati non trovino un impiego diventando a loro volta
orientatori!
Sul fronte delle iscrizioni alle classi prime in era ‘post Riforma’ si è
registrato un vero boom di iscritti all’Istituto Tecnico ‘Pacioli’ e al Liceo
Artistico mentre in calo sono le iscrizioni al Liceo Scientifico ‘da Vinci’.
La riforma della scuola secondaria che partirà dal settembre prossimo,
come facilmente comprensibile, è oggetto di discussione. Intanto si è appena conclusa l’operazione che ha coinvolto i ragazzi di terza media, e
loro famiglie, chiamati a una scelta importante per il loro futuro. Non
poche le novità, tra cui il riordino degli istituti Tecnici e Professionali di
cui il nostro giornale si è già occupato più volte.
Sul fronte delle iscrizioni dunque il ‘Pacioli’ si è avvicinato a quota
400: questo ‘esercito’ è costituito da 132 iscritti all’ex PACLE (relazioni
internazionali per il marketing); da 142 ragazzi che hanno scelto i Servizi
informativi aziendali (ex Ragionieri ed ex Liceo Sportivo); da 53 allievi che si sono orientati per l’Amministrazione finanza e marketing e da
52 che hanno preferito Costruzione ambiente e territorio (ex geometri).
Il Liceo Scientifico ‘da Vinci’ tradizionale quest’anno, come detto, registra un calo. Da segnalare che l’utenza non ha preso in considerazione il
‘ramo’ della Scienze applicate, che resta invece di attualità all’ITIS ‘Galileo Galileo’ essendo stato scelto da 128 ragazzi in procinto di conseguire
la Licenza di Scuola Media. L’ITIS arriva a quota 282 aggiungendo 58
ragazzi iscritti a Meccanica; ai 69 che hanno optato per l’Informatica e
Telecomunicazioni; ai 27 che hanno preferito il corso di chimica, materiali e biotecnologie. Sono esclusi dal computo gli studenti del corso
serale (è stato avviato lo scorso settembre), in forza anche da diversi anni
all’Istituto professionale ‘Sraffa’, dove 52 allievi hanno optato per il corso
Operatore della Ristorazione che porta alla Qualifica Regionale. Sono
invece 38 quelli che hanno deciso per il Tecnico dei Servizi Albeghieri
(quinquennale), cui si aggiungono i 28 dei Servizi Socio-sanitari, i 25 del
Tecnico della grafica e comunicazione e una trentina fra tecnici dei servizi
turistici e commerciali. Al ‘Racchetti’ si registra il calo del Liceo delle
Scienze Sociali (28); in 43 hanno scelto la sezione Classica; 85 il Linguistico; 47 il Liceo delle Scienze Umane. L’Agraria costituirà due classi,
così come il ‘Marazzi’. La Casearia, che attuerà il corso quinquennale,
ha chiesto anche la deroga per realizzare il corso di Qualifica Regione di
esperto casaro. Per quanto concerne le scuole superiori paritarie il liceo
Dante della Fondazione Manziana ha registrato 12 iscritti mentre il liceo
linguistico Shakespeare 22.
a cura di Eli Lor
41
Al liceo Racchetti iniziativa
di orientamento
per gli alunni in uscita:
coinvolti una trentina
di studenti universitari,
ex dell’Istituto
e diversi docenti
Rifiutando... nelle scuole
MANZIANA: giornata mondiale della Terra
Una bella veduta dall’alto della manifestazione organizzata
per la giornata Mondiale della Terra alla Manziana
G
G
rande successo in tutto il territorio per Rifiutando, promosso da
SCS e al quale hanno aderito anche molte scuole che così si sono
viste assegnare i preziosissimi fondi per l’acquisto di materiale didattico: nelle foto sopra i ‘campioni dell’ecologia’ delle scuole primarie
di San Bernardino che con il loro impegno hanno guadagnano ben 400
euro, sotto un momento di Rifiutando alla Scuola dell’Infanzia dei Sabbioni dove i piccoli alunni con i genitori, armati di guanti da lavoro,
hanno ripulito il giardino della scuola che un draghetto dispettoso di
notte aveva sporcato. La novità di quest’anno è stata la proposta delle maestre: dopo l’accurata pulizia hanno invitato grandi e piccini a
sedersi ai tavoli del salone della scuola per dar vita a bellissimi lavori
creati con materiali di recupero. Con colla, carta e cartoncino recuperati, nastrini, fili di lana, colori e tutto quello che era possibile trovare,
sono nati bellissimi binocoli, bamboline, corone da regine, navi, pupazzi di ogni genere e tutto ciò che poteva nascere dalla fantasia dei
piccoli e dei loro genitori che armati di forbici e pinzatrici creavano
qualunque cosa con soddisfazione. Con i semi di geranio offerti dallaSCS hanno salutato le maestre ringraziandole per la bella iniziativa.
Martelli
Demolitori
Dewalt
iovedì 22 aprile si è svolta la giornata Mondiale della
Terra e l’Istituto Diocesano ‘Fondazione Carlo Manziana’ di Crema ha ritenuto opportuno commemorare questa
ricorrenza con alcune attività che si sono svolte all’interno
della scuola come momento comunitario tra i bambini delle
Ancelle e delle Canossiane, insieme alle loro insegnanti.
La mattinata è partita con un girotondo tutti insieme sulle note della conzone Aria, Acqua, Terra e Fuoco del progetto
Accoglienza partito a settembre. Lo scopo educativo è quello
di sensibilizzare gli alunni al risparmio dell’acqua e dell’energia, per questo è stata proposta la poesia di Gianni Rodari: filastrocca per tutti i bambini/ per gli italiani e per gli abissini/
per i russi e per gli inglesi/ gli americani e i francesi/ per quelli neri come il carbone/ per quelli rossi come il mattone/ per
quelli gialli che stanno in Cina/ dove è sera se qui è mattina/
per quelli che stanno in mezzo ai ghiacci/ e dormono dentro
un sacco di stracci/ per quelli che stanno nella foresta/ dove
le scimmie fanno sempre festa/ per quelli che stanno di qua e
di là/ in campagna o in città.
A ogni classe è stato regalato un fiore realizzato con dei
palloncini colorati, insieme a un elicottero che funziona a
energia solare.
Questa esperienza importante è risultata essere positiva per
i bambini per capire l’importanza della raccolta differenziata
e dello smistamento dei rifiuti.
PROFESSIONALITÀ • ESPERIENZA • PRECISIONE
MANODOPERA QUALIFICATA
Casseforti
Mottura
Yale-Juwel
Viteria Inox
TA
R
E
F
F
O
N
I
T
L
A
W
E
D
I
N
A
TRAP
Via IV Novembre - CREMA
tel. 0373 256236 - fax 0373 256393
• tinteggiature
• sistemi decorativi
• rivestimenti plastici
• tappezzerie
VAIANO CREMASCO
Tel. 0373 278150
Cell. 335 6325595
il nostro sito
a
t
i
Vis
• moquettes
• pavimenti tecnici
• parquet
• tende
www.dadasnc.it
42
La Scuola
SABATO 24 APRILE 2010
ISTITUTO SRAFFA
Le volontarie
per la Tanzania
5 STUDENTESSE PARTIRANNO PER
‘IL VILLAGGIO DELLA GIOIA’
V
olontariato-stage-alternanza e scuola-lavoro in Tanzania presso ‘Il Villaggio della
Gioia’ che ospita bambini orfani di mamma e
papà, per cinque allieve dell’Istituto Professionale ‘Sraffa’ di Crema del corso Tecnico dei
Servizi Sociali che stanno preparando la valigia
Arianna Calenzani, Sara Decca, Stefania Libralato, Aziza
Oualli, Alessandra Casu, contagiate dal mal d’Africa.
“Dopo gli incontri con chi ha
già vissuto in maniera diretta
‘Il Villaggio della Gioia’, fondato e organizzato da Padre
Fulgenzio Cortesi, missionario
passionista, la data della partenza si avvicina”, annunciano col sorriso sulle labbra le
‘missionarie’ dell’iis. Due ragazze partiranno a
inizio luglio, mentre le altre tre dovranno prima affrontare gli esami di Stato, conseguire la
maturità.
In questo periodo si sono sviluppati momenti propedeutici al viaggio, sono stati promossi
alcuni incontri cui sono intervenuti l’ingegner
Luca Mansueti, bergamasco residente a Pianen-
Info e prenotazioni:
NEXTOUR Centro Turistico
Via Medaglie d’Oro, 1
Crema (CR) - Tel. 0373.250087
e-mail: [email protected]
www.nextour.it
I nostri viaggi nei mesi da maggio a luglio 2010
27 maggio-03 giugno Tour della Giordania, aereo e pullman (8 giorni 7 notti) € 1.400
29 maggio-02 giugno Tour della Germania con Berlino,
pullman (5 giorni 4 notti) € 695
16 giugno-22 giugno Tour del Portogallo con Fatima
e Lisbona (7 giorni 6 notti) € 1.150
Nell’immagine, le ragazze dell’Istituto ‘Sraffa’
che partiranno per la Tanzania
go da circa un anno e il professor Pino Pavesi,
docente ‘Sraffa’ in pensione (collabora attivamente con padre Fulgenzio: è appena ritornato
dalla Tanzania, che raggiungerà nuovamente
a breve), che ben conoscono ‘Il Villaggio della
Gioia’, “fotografato splendidamente, tant’è che
siamo stati contagiati. Siamo
grati a chi, con passione ed entusiasmo ha saputo ‘introdurci’
in una realtà che conosceremo a
fondo questa estate e che, siamo
certi, non potremo mai scordare.
Affronteremo l’avventura con la
consapevolezza di chi ha molto
da imparare, nella speranza di
riuscire a dare qualcosa. Siamo
motivatissime”.
Col ‘Villaggio della Gioia’ lo
‘Sraffa’ ha il filo diretto da qualche anno, basti
ricordare l’iniziativa Pulenta e salamì cremasch,
sviluppatasi in piazza Duomo a Crema quest’autunno, manifestazione inaugurata nell’ormai lontano 1998.
“Il ricavato dell’idea venne devoluto interamente a padre Fulgenzio, che apprezzò molto,
rimase sorpreso dal nostro interesse, dalla vo-
AD ATTENDERLE
PADRE
FULGENZIO
E CENTINAIA DI
BIMBI ORFANI
Manziana a Pane in piazza
glia di impegnarsi per chi è in grossa difficoltà.
L’entusiasmo profuso non solo dai noi studenti,
ma anche dagli adulti, dal personale docente e
non insegnante, rimasti nell’ombra, per la riuscita della proposta contagiò un po’ tutti e i risultati conseguiti furono davvero apprezzabili,
quindi l’idea con ogni probabilità camminerà
ancora”,
Le cinque allieve dell’Istituto per i Servizi
Sociali, Turistici, Grafico-Pubblicitario, Ristorazione ed Economico-Aziendale, si accingono
ad affrontare questa esperienza con grande senso di responsabilità. “Sappiamo che non sarà
facile, ma ci impegneremo al massimo a contatto con le centinaia di bambini e ragazzi, orfani
di mamma e papà, ospiti del ‘Villaggio della
Gioia’. Per noi è un sogno che si avvera. Siamo convinte che potremo arricchirci e mettere
a disposizione il bagaglio di conoscenza anche
nella realtà di tutti i giorni. Potremo sviluppare, approfondire sul campo quanto appreso sui
banchi di scuola, nella speranza di essere all’altezza”, insistono i futuri tecnici dei Servizi Sociali, già in possesso del biglietto aereo. “Siamo
prontissime per una grande esperienza”.
04 luglio-18 luglio Soggiorno in montagna, Altipiano
di Asiago mt. 950 (15 giorni 14 notti) € 840
10 luglio-30 luglio Soggiorno in montagna, Dolomiti
Bellunesi mt. 950 (22 giorni 21 notti) € 1.180
Tutti i viaggi sono assistiti da un accompagnatore esperto dall’Italia.
Elisa Lorenzetti
MEDIE GALMOZZI: presidio ISS e ARPA
RISTORANTE GOMEDO
Via provinciale Adda n° 60 Gombito (Cr)
☎ 0374 350556
www.gomedo.com e-mail: [email protected]
I
I
bambini della scuola dell’infanzia Ancelle e Canossa
della Fondazione Manziana hanno partecipato, la scorsa
settimana, alla bella manifestazione ‘Pane in piazza’, organizzata dal Gruppo Panificatori Cremaschi e dall’ASCOM
Crema con finalità benefiche. I bambini si sono molto
divertiti scoprendo quanto buono e ‘bello’ possa essere il
semplice pane.
Ricordiamo che presso la Fondazione Manziana sono
ancora aperte le iscrizioni per la sezione primavera che accoglie bambini dai 24 ai 36 mesi. Per ulteriori informazioni
tel. 0373.257312.
n occasione dell’uscita per i docenti prevista dal corso
‘Biodiversità e agricoltura’ organizzato dal Presidio iss di
Crema in collaborazione con ar pa Lombardia alcuni insegnanti delle scuole medie Galmozzi di Crema si sono recati
presso il corso d’acqua della provincia (il Tormo in località Cascine Gandini), per una ricognizione che prevedeva osservazione
e raccolta dati su temperatura, salinità, ossigenazione, tipologia
del fondo, specie animali e vegetali presenti. Al termine i docenti
presenti si sono recati presso la sede del Presidio (scuola secondaria ‘A. Galmozzi’) per una osservazione e un riconoscimento allo stereomicroscopio dei macroinvertebrati raccolti. Tutto
si è svolto sotto la guida di due esperti dell’ar pa di Cremona.
Altri due incontri che concluderanno il corso si terranno mercoledì 21 e mercoledì 28 aprile presso la sede del Presidio.
Il locale ideale per matrimoni, (dispone di due sale climatizzate,
una da 160 posti e una da 250 posti) cresime, comunioni
ed ogni ricorrenza in genere. Ampio giardino estivo.
Venite a scoprire il nuovo giardino di 14.000 mq.
Consultateci senza impegno o visitate il nostro sito internet,
dove troverete interessanti proposte per tutte le vostre occasioni.
Menù per ricorrenze a partire da euro 22 tutto compreso
Menù per matrimoni a partire da euro 40 tutto compreso
CREMA
NOLEGGIO
PIATTAFORME
AEREE
CREMA
REALIZZAZIONE
E MANUTENZIONE
GIARDINI
· DISINFESTAZIONI · DERATTIZZAZIONI
· INTERVENTI SPECIALI PER L’ALLONTANAMENTO
PREVENTIVI GRATUITI
DEI PICCIONI DAI TETTI
P.zza Marconi, 36
Cell. 348 7808491
RITIRO ORO
PAGO CONTANTI
CASTELLEONE
CREMA - VIA MILANO 59 B
( 0373 31430
(Zona Sabbioni) Vicino Campo Sportivo “Dossena”
❣ SPECIALE CORPO
• “LINFODRENAGGIO MANUALE” METODOVODDER
• PRESSOTERAPIA • FANGHI TERMALI
❣ SPECIALE VISO
• TRATTAMENTO ALLE VITAMINE
• SPECIFICO CONTORNO OCCHI • ACIDO GLICOLICO
• PURIFICANTE PROPOLI
❣ NOVITÀ
• TRATTAMENTO ACIDO JALURONICO
VENDITA E NOLEGGIO ATTREZZATURE DA GIARDINAGGIO
www.ceserani.it
Via Toffetti, 12 - CREMA ☎ 0373 230769
CASTELLEONE
Via Roma, 40
Cell. 348 7808491
RITIRO ORO
PAGO CONTANTI
Ptrifacciale
ROMOZIONI SOLARIUM
e doccia
VALIDE TUTTO L’ANNO
Orario continuato dal martedì al venerdì 9.00-19.30
e sabato 9.00-18.00
43
SABATO 24 APRILE 2010
Ottima riuscita del Festival
Pianistico ‘Ghislandi’ 2010
Lunedì torna
Amenic
Cinema
di LUISA GUERINI ROCCO
I
A
menic Cinema prosegue la
rassegna Guerra alla guerra con la proiezione del film
Tutti a casa in Sala Alessandrini, via Matilde di Canossa
(ingresso libero con tessera annuale di sette euro valida fino
al 31/12/2010, [email protected]
gmail.com)
Lunedì 26 aprile 2010 verrà quindi proiettata la storica
pellicola che vede nel suo cast
Alberto Sordi, Serge Reggiani, Didi Perego, Eduardo De
Filippo, Martin Balsam, Nino
Castelnuovo, Mario Feliciani e
Claudio Gora (soggetto e sceneggiatura Age Scarpelli e Luigi Comencini). Otto settembre
1943. Con l’annuncio dell’armistizio l’esercito rimasto senza ordini si sbanda. Il sottotenente Alberto Innocenzi, vista
squagliarsi la sua compagnia,
veste abiti civili e con qualche
militare tenta disperatamente
di tornare a casa. Una volta
arrivato però fugge dal padre
che lo incita ad arruolarsi nella
RSI e sceglie finalmente da che
parte stare.
Attraverso le peripezie vissute da un gruppo di soldati, Comencini descrive la situazione
di caos venutasi a creare in
Italia dopo l’armistizio. Conciliando toni umoristici e drammatici il regista affronta un
momento cruciale della nostra
storia e contribuisce a rompere
il muro di silenzio che era calato sulla Resistenza negli anni
Cinquanta.
CREMA
Via IV Novembre, 51/F
l secondo appuntamento con i giovani interpreti della tastiera nell’ottava edizione del Festival Pianistico Internazionale
‘Mario Ghislandi’ ha previsto l’ospite straniero: Yiangjia Xue da
Shangai. Il ventinovenne artista cinese giovedì 15 aprile si è presentato davanti al pubblico della chiesa di San Bernardino-auditorium “B. Manenti” cominciando da una pagina non propriamente pianistica, quale la Partita n.1 in si bemolle maggiore BWV
825 di Bach, brano cembalistico della maturità che ha fatto un
bell’effetto nell’interpretazione attenta di Xue per il tocco dolce
e delicato con cui è stata resa la serenità di fondo
dell’autore tedesco. Eleganza e precisione in una
magistrale lezione di contrappunto e di virtuosismo nei movimenti veloci, separati da pagine
d’ampio respiro. Il tutto affrontato dall’artista
con un’ispirazione tutta intima e interiore, quasi
in una sorta d’isolamento emotivo che ha fatto
apprezzare ai presenti le grandissime qualità del
pianista, ma ne ha in parte forse attutito la comunicativa. La particolare personalità di Xue,
elegantissimo nel suo frac, è emersa anche dall’improvviso cambio di programma, quando alla
complessa composizione del maturo Bach non
ha fatto seguito il previsto Beethoven, bensì la
Sonata in do maggiore di Haydn, compositore che
ha portato alla creazione e alla
definizione di tale forma musicale e che, ancora lontano dai contrastanti e tormentati dualismi di
Beethoven, ha disegnato con divertimento e disincanto pregevoli
figure alla tastiera, ricami di note,
accordi, arpeggi, scale di raffinata
grazia e equilibrio. Haydn gioca
con i tasti creando effetti ed emozioni attraverso le vivaci figurazioni, la fluente vena melodica e
i misurati contrasti dinamici. Più
sofferto nel carattere il movimento
lento, interpretato con sensibilità
e sentito coinvolgimento da Xue,
per poi riprendere con vivacità, ma senza eccessiva leggerezza,
nell’ultima parte. Con lo Schubert della Sonata in la maggiore D
959 si entra invece prepotentemente nel mondo romantico che
Xue ha saputo ancora una volta far proprio con intensità espressiva e, soprattutto, agilità nei momenti più toccanti ma pure nei
passaggi ardui tecnicamente, restando sempre chiaro e nitido nel
tocco, ora delicato e straordinariamente sommesso, ora deciso
e senza sforzi. Nella conclusione l’autore sembra giungere a un
rassegnato, sereno placarsi di ogni angoscia esistenziale, esposto
con calcolata misura e precisione. La tendenza all’intimismo del
giovane artista cinese è emersa pure nella scelta del bis, preceduto e seguito dagli applausi del pubblico.
Grande attesa negli appassionati del pianoforte, ma già mista a nostalgia, per il finale del Festival, che ha chiuso i battenti
domenica 18 aprile con Antonio Di Dedda. Nemmeno diciotto anni e già un talento musicale più che promettente, che ha
idealmente proseguito con l’esordio di Xue, eseguendo la Partita
n.2 in do minore BWV 826 di Bach, un connubio di quadratura
formale e contenuto virtuosismo, ricca di fascino anche se non
A
DIT
EN RE
AV
PR BILIA
M
CO MO
IM
Via De Gasperi, 19
0373 200588
U
na formula vincente che si
rinnova: con la soluzione
dell’ospitalità (ossia spazi e accoglienza in cambio della ‘data
zero’ del tour) il San Domenico
mette a segno un nuovo ‘colpo’
ospitando venerdì 7 maggio uno
degli astri nascenti della musica
leggera italiana: Tony Maiello.
“Si tratta di un appuntamento
rivolto in particolare ai giovani
e giovanissimi, un pubblico nei
confronti del quale abbiamo
sempre riservato particolare attenzione, ad esempio lo scorso
anno con Max Gazzè o ancora
quest’anno, oltre che con Maiello, anche con il concerto di
Paola e Chiara che proporremo
negli spazi di CremArena il 15
maggio”, ha illustrato un soddisfatto Umberto Cabini, ‘guru’ e
presidente della Fondazione San
Domenico. Maiello, lanciato
dalla trasmissione televisiva di
talent scout X Factor è approdato
quest’anno a San Remo vincendo la categoria ‘giovani’ con la
canzone Il linguaggio della resa.
Il ventunenne di Castellamare
di Stabia sarà a Crema con la
sua band per le prove dal 4 al 7
maggio quando appunto ‘regalerà’ al pubblico della nostra città
la data zero del suo nuovo tour.
Questi i prezzi dei biglietti: 25,
20, 15 e 10 euro a seconda del
settore, acquistabili presso la biglietteria del teatro (0373.85418)
o presso la 747 dischi di via Matteotti.
M. Zanotti
ESPOSIZIONE ARREDAMENTI
PAVIMENTI E RIVESTIMENTI BAGNO
CREMA
...DAL 1975
0373 83554
concepita per il pianoforte. Ciò ha tradito la formazione artistica
di Di Dedda, rivolta pure allo studio dell’organo e della composizione. In effetti la sua lettura è risultata attenta alla precisione e
al rigore espositivi, pur arricchita dal sostegno del pedale e dalla
sensibilità propria del pianista. Subito dopo un estremo salto di
genere, con la scelta della travolgente musicalità di Chopin, dove
con lo Scherzo op.20 n.1 si toccano toni infuocati e un tormento
interiore provocato nell’autore dalle delusioni politiche. L’amore per la patria lontana non traspare solo in passaggi dolorosi e
drammatici, ma si abbandona poi estaticamente a un tema natalizio polacco che Chopin ammanta di nostalgia e di passione
insieme, in un totale trasporto al fluire della musica, che
Di Dedda ha saputo ben
rendere. Durante l’intervallo
Marcello Palmieri ha intervistato telefonicamente in
diretta il maestro Fabrizio
Garilli, già direttore dell’istituto “Folcioni” negli anni
Ottanta e ora direttore del
Conservatorio di Piacenza, che ha ricordato le doti
umane e artistiche del suo
amico e compagno di studi
Mario Ghislandi. Proprio
al maestro Garilli si deve
Sopra, un momento
infatti l’ideazione dell’allodel concerto di chiusura
ra Rassegna pianistica intidel Festival con Antonio
tolata al giovane musicista
Di Dedda, a sinistra
cremasco, ora divenuta il
il pianista cinese
Festival organizzato grazie
Yiangjia Xue
all’importante collaborazione dell’Accademia ‘Incontri
col maestro’ di Imola, autentica fucina di talenti. Con Di Dedda
il pubblico cremasco ha avuto un’altra sorpresa e in parte delusione, in quanto la prevista Sonata op.35 n.2 di Chopin, autore di
cui don Gian Franco Mariconti aveva appena messo in luce le
qualità musicali e la ricorrenza del bicentenario dalla nascita,
è stata senza preavviso sostituita dalla Fantasia in do maggiore di
Schumann che, pur senza la ricchezza espressiva di Chopin, ha
mostrato passione e slanci romantici, con ripiegamenti intimistici, in una continua alternanza di impressioni sonore, messe
in evidenza dal pianista molto applaudito dal numeroso pubblico, già pronto ad assistere alla nona edizione del Festival. Tra i
bis una personale variazione di un tema della Quinta Sinfonia di
Beethoven.
La famiglia Ghislandi, grata e riconoscente per l’ottimo risultato raggiunto pure da quest’ottava edizione del Festival,
ha espresso i seguenti ringraziamenti: “Un grazie di cuore agli
sponsor Assessorato alla cultura del Comune di Crema, Il Nuovo
Torrazzo, Immobiliare LA.RA., Popolare Crema per il territorio.
Coim Spa, architetti Dossena e Bettinelli, Fazioli pianoforti, Radio Antenna 5 e ai validissimi organizzatori del Centro Culturale
Diocesano ‘Gabriele Lucchi’: don Mariconti, Marcello Palmieri, Erminio Beretta, Eugenia Galimberti, Luisa Guerini Rocco.
Complimenti ai talenti pianistici messi a disposizione dall’Accademia ‘Incontri col maestro’ di Imola, grazie alla collaborazione
dei maestri Riccardo Risaliti e Franco Scala, al Coro ‘Costanzo
Porta’ di Cremona, al suo direttore Antonio Greco e al pubblico
presente sempre numeroso e caloroso”.
Tony
Maiello
a Crema
OFFANENGO - Via Brescia
☎ 0373 789181 7 0373 244768
www.termosipe.it e-mail: [email protected]
Collezione
City
CREMA: IN CONTESTO SIGNORILE,
NUOVO TRILOCALE
come nuovo, con cucina abitabile, con 260 mq di giardino privato,
giardino, taverna, box e cantina. box e cantina. Pronta consegna.
Già libero. € 155 mila
€ 210 mila
ZONA OSPEDALE:
APPARTAMENTO
LATERALE VIA MAZZINI
rimesso a nuovo, 3 locali
+ servizi + box. € 198 mila
CREMA BILOCALE
+ box. € 130 mila
CREMA
ESCLUSIVO
E RISERVATO
RESIDENCE
CON PISCINA
CREMA: IN CONTESTO STILE
CASCINA, VILLA LATERALE
con 3 letto + 2 servizi, cortile
e box. € 195 mila
RIPALTA CR.: SENZA SPESE D’AGENZIA
e in pronta consegna!
NUOVA VILLA BIFAMILIARE € 220 MILA
NUOVA VILLA SINGOLA
con taverna. € 240 mila. DA VEDERE!
OMBRIANO
porzione di cascina.
€ 105 mila
proponiamo
nuova villa.
700 mila €. Permuta
Concessionario ufficiale
COMMERCIO MATERIALE IGIENICO SANITARIO RISCALDAMENTO E CONDIZIONAMENTO
44
La Cultura
SABATO 24 APRILE 2010
BUONA STAMPA
GHILARDI ANGELO
Le proposte della
libreria diocesana
PORTE BLINDATE
Costruzione su misura di: • persiane • tapparelle
• cancelletti • casseforti e armadi blindati
Interventi di recupero e riparazioni (in 24 ore)
Posa in opera senza rottura delle pareti
BAGNOLO CREMASCO (Cr) – Via Delle Industrie, 14
Tel. 0373 234343 - Cell. 3388626193
CERTIFICAZIONE
SIT
L’
esperienza delle Scuole di Perdono e Riconciliazione: per costruire la Pace non c’è
rivoluzione più grande del perdono. Questo in
estrema sintesi il contenuto della recentissima
pubblicazione di padre Leonel
Narvaez Gomez, missionario
della Consolata e sociologo che
per San Paolo edizioni ha dato
alle stampe La rivoluzione del perdono. L’opera nasce dalla sua
lunga esperienza nella gestione
dei conflitti lavorando in prima
persona ai negoziati di pace tra
il governo e le Forze Armate Rivoluzionarie in Colombia (sua
terra di origine) e nella regione
del Caguàn. Fondatore del “laboratorio di perdono” Espere, per i risultati ottenuti con il suo
progetto in quindici anni d’attività è stato insignito, nell’anno 2006, del premio Unesco per la
pace. Oggi le Scuole di Perdono e Riconciliazione sono presenti in sette Paesi latinoamericani e
in due Paesi sudafricani. In un passo del libro,
davvero avvincente, si legge: “Nessun individuo
oltraggiato e nessun sopravvissuto riesce a trovare ragioni valide per perdonare. Il perdono è
assolutamente irrazionale, come assolutamente
irrazionale è la violenza. La decisione di perdonare è possibile solamente grazie a un ‘salto
esistenziale’ in cui non agisce né
la ragione né la logica, ma il mistero. È la dimensione della spiritualità e della grazia nella sua
massima espressione. È un dono
che si riceve ma che allo stesso
tempo si dà. Per questo si chiama per-dono...”. Altro volume
che vi consigliamo nello spazio
dedicato alla libreria diocesana
è Chiesa in rete 2.0, sempre edito
dalla San Paolo. Mentre a Roma
sugli stessi temi è in corso il convegno Testimoni
digitali-Volti e linguaggi nell’era crossmediale, proponiamo la raccolta degli atti di un altro convegno
nazionale svoltosi nel gennaio 2009, promosso
dall’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali e dal Servizio informatico della Cei. Il Web
2.0 è uno strumento che divide spesso l’opinione
DUE LIBRI
D’ATTUALITÀ
E INTERESSE
EDITI DALLA
SAN PAOLO
pubblica: in questo libro la Chiesa si confronta
con le potenzialità che la rete offre e per sfruttarle alla luce della fede. Il convegno Chiesa in
rete 2.0 si è collocato in una fase di accresciuta
consapevolezza di partecipazione a un fenomeno ampio che offre nuove e diffuse possibilità di
supportare l’azione pastorale e culturale delle
diocesi. Il fenomeno identificato come ‘World
Wide Web’ – spiega mons. Mariano Crociata,
segretario della Cei nella prefazione – sta attraversando la sua “seconda fase” di vita definita
dagli esperti “Web 2.0”. Davanti a questo ambiente telematico si registrano approcci differenti spesso oscillanti tra l’esaltazione e la diffidenza. All’interno di questo quadro i credenti sono
chiamati a vivere il Web: da una parte, la sua
forza ci condiziona e non possiamo tirarci fuori;
dall’altra, siamo stimolati a interpretare questo
mondo con discernimento e con la consapevolezza che nella Rete ogni pericolo può “nascondere” anche nuove opportunità.
stato pubblicato a Firenze, da Atheneum (a.
2000): Giovan Battista Albéri. La vita e le opere
del tragediografo cremasco dell’Accademia dei Sospinti, autore lo storico bresciano Vincenzo Gatti.
Il volume mi è stato segnalato da Ferruccio
Caramatti, studioso attento alla storia del territorio e alla sua bibliografia.
Confesso la mia colpevole ignoranza del personaggio, malgrado il ruolo eminente da lui assolto
nell’Accademia dei Sospinti, il circolo letterario
che riuniva a Crema il fior fiore degli intellettuali, e malgrado il suo nome figurasse nel primo
secolo XVII fra gli arcipreti della Pieve Collegiata di Offanengo di cui anni fa m’ero occupata.
Era prete (iuris utriusque doctor) e letterato, forse
più letterato che prete, al pari di altri coevi ecclesiastici cremaschi, come Cesare Vimercati, Arcidiacono e Vicario della diocesi,
che presiedeva l’Accademia, o il
canonico Pompeo Farra, o Ludovico Canobio, o Giovanni Badoer
e altri, quasi tutti appartenenti al
ceto nobiliare della città e membri
dell’Accademia stessa.
Era nato a Crema nel 1585 da
Vitruvio Albéri e da Caterina Zanetti; la sua casa era “posta dietro
alla strada della porta di Rivolta”.
La famiglia era benestante e pertanto ebbe la possibilità di intraprendere la carriera ecclesiastica
allora accessibile solamente a chi
fosse fornito di rendite proprie.
Nel 1612 risulta direttore del
Seminario e nel 1617 fu nominato
arciprete della Pieve Collegiata di
Santa Maria di Offanengo.
Non si trovano tracce della sua
presenza in parrocchia, ma dalle
carte sparse di un fascicolo a lui
intestato dell’Archivio Storico Diocesano di
Crema, si è informati di una contestazione dai
toni accesi con il massaro che aveva in affitto
le terre del beneficio parrocchiale, per ragioni di
decime inevase.
Nasce il sospetto che da questa lite e dalle sue
conseguenze assai complesse siano derivate le
sue dimissioni da arciprete della Pieve Collegiata
di Offanengo e lo spostamento nella parrocchiale di Montodine, dove infatti risulta Parroco nel
1631 e qui deceduto nel 1648. Ma il suo nome si
lega soprattutto alla attività letteraria: nel 1613
è tra i fondatori dell’Accademia dei Sospinti e vi
ricopre l’incarico di “censore della lingua italiana”; nel 1614 pubblica a Brescia l’Ippanda, una
tragedia di argomento mitologico passata a lungo inosservata e solo di recente rivalutata dalla
critica specialistica che la definisce “in sapiente
equilibrio tra la tradizione del classicismo e l’innovazione barocca”.
Com’era d’uso all’epoca, l’Albéri compose per
personaggi e circostanze varie anche una serie
di sonetti e madrigali di tono elogiativo: piace
ricordare il sonetto dedicato al celebre architetto
militare Francesco Tensini, riportato nel suo trattato La fortificazione (Venezia, Deuchino, 1624).
Il Gatti asserisce che anche il Tensini era iscritto
all’Accademia dei Sospinti, ma il rapporto con
l’Albéri potrebbe anche discendere dal fatto che
il Tensini era nato a Offanengo dove per qualche tempo l’Albéri aveva ricoperto la carica di
Arciprete. Tranne il Canobio, suo contemporaneo, e il Cogrossi, l’Albéri ebbe a Crema pochi
estimatori; lo stesso Sforza Benvenuti ne dà un
giudizio assai limitativo: “Poeta
o per dir meglio facitor di versi”.
E, forse, la sua Ippanda non vi fu
mai rappresentata benché se ne
conosca una edizione cremasca
del 1619.
Rifacendosi allo studioso di
poesia barocca Federico Doglio,
al quale si deve la rivalutazione
dell’opera dell’Albéri, Vincenzo
Gatti nella sua esauriente monografia ha il grande merito di ambientare l’opera con una ricerca
particolarmente puntuale che ricostruisce il quadro della società e
cultura cremasca della prima metà
del secolo XVII e sottolinea il ruolo positivo assolto dall’Accademia
dei Sospinti, cui fa capo l’elite intellettuale di Crema, costituita in
larga parte da colti ecclesiastici
e da esponenti della nobiltà cittadina. Di alcuni di essi riporta
addirittura l’opera, come la Relazione sulla città
di Crema di Antonio Maria Clavelli nel testo
originale latino che sarà premessa alla carta di
Crema inclusa nel celebre Teatro delle città d’Italia, o come la bella traduzione in versi latini dei
primi undici Canti della Gerusalemme Liberata di
Torquato Tasso del Canobio, produzioni letterarie sicuramente in grado di riscattare l’opinione
restrittiva invalsa da secoli sull’attività dell’Accademia dei Sospinti. La rivisitazione del Gatti
consente, infine, di ricuperare in Offanengo una
nuova presenza indubbiamente interessante che
si aggiunge a quelle quasi contemporanee dei
più illustri Barbelli e Tensini per arricchire il panorama culturale dell’antico paese.
ALBÉRI
NACQUE
A CREMA
NEL 1585,
FU PRETE
A OFFANENGO
E MONTODINE
E MEMBRO
DELLA
ACCADEMIA
DEI SOSPINTI
AUTORIZZATO
26013 CREMA (CR) - Viale De Gasperi, 27 ☎ 0373 200856 - tel. e fax 0373 200843
L’ UOMO NON INSEGUE
PIÙ SEMPLICEMENTE
LA MODA, MA CERCA UN
SUO STILE PERSONALE
ABBIGLIAMENTO MASCHILE
FOR MEN
SCELTA DI STILE
[Armato Alessandro, Narvaez Gomez Leonel, La rivoluzione del perdono, 164 pp., euro
13; Chiesa in rete 2.0, 218 pp., euro 18, entrambi edizioni San Paolo]
Giovan Battista Albéri, dimenticato
prete-letterato del XVII secolo
È
ISO
9001
Attrezzature per macchine utensili tradizionali e a C.N.C.
Maschi, filiere, punte, alesatori, frese TiN, TiCN,
A
TiAIN, M.D. - Mandrineria - Utensili da tornio PARCMHEPGIO
GIO
Metallo duro Coromant - Punte e frese ad inserti
Mole - Abrasivi diamantati - Strumenti di misura digitali.
CREMASCHI ILLUSTRI
di MARIA VERGA BANDIRALI
CERTIFICAZIONE
UTENSILERIA MECCANICA
RIVENDITORE
‘LA RIVOLUZIONE DEL PERDONO’
E ‘CHIESA IN RETE 2.0’
di ALESSANDRA BRUSAFERRI
Mazzini Giancarlo
Il FATF a...
Novara!
N
ovara è stata nel 2009 la
trionfatrice
indiscussa
dell’XI edizione della Rassegna Concorso del FATF. Gli
spettacoli presentati dal Gruppo Teatro La Ribalta hanno
portato a casa il primo premio
sia per la categoria Medie Inferiori che Medie Superiori.
Quest’anno dal 14 al 17 aprile
Novara ha ospitato la prima
edizione della rassegna di teatro scolastico Franco Agostino
Teatro Festival – Città di Novara
dando la possibilità a tanti piccoli, giovani e adulti di incontrare, praticare e amare l’arte
teatrale. La manifestazione è
iniziata mercoledì sera con lo
spettacolo teatrale. Primo &
Secondo restaurant.
Giovedì e venerdì si sono tenute le selezioni della rassegna
concorso per le scuole Medie e
Superiori, nate dall’esigenza
di dare la possibilità di partecipare a tutti i gruppi di Novara che si sono iscritti alla
rassegna cremasca. Tra questi
sono stati infatti selezionati
gli spettacoli che parteciperanno alle finali della Rassegna
Concorso del Franco Agostino
Teatro Festival e si terranno il
26 e 27 maggio al Teatro San
Domenico. Altissima la qualità delle rappresentazioni e difficile la scelta della giuria, ma
da questa trasferta piemontese
sono usciti i primi finalisti:
per le Scuole Medie Inferiori
è Raccontamela giusta (Scuola
Media Pier Lombardo); per
le Superiori sono, secondo la
Giuria Popolare dei ragazzi,
Good Bye (Liceo Scientifico
‘Antonelli’ di Novara), e per la
Giuria degli Esperti Attrazione
Fatale della Compagnia Etabeta di Genova.
Sabato è stata la grande
giornata finale; all’Allea del
Parco dei Bambini si sono riuniti tutti i partecipanti da qui è
partita l’allegra parata verso il
parco, dove si è tenuta la festa
del Franco Agostino Teatro
Festival con giochi, trampolieri, mangiafuoco, trucca bimbi,
sculture di palloncini.
E ora aspettiamo che il FATF
‘torni’ a Crema: appuntamento al 26 e 27 maggio.
CREMA
GALLERIA V. EMANUELE, 5
(PIAZZA ALDO MORO)
S
E
R
R
A
M
E
N
T
I
A
L
L
U
M
I
N
I
O
CIVILE
INDUSTRIALE
PUBBLICO
PRODUTTORE SERRAMENTI
Rocchetta Marco & C. snc
OFFANENGO (CR)
Via Circonvallazione Sud, 77/a
Tel. (0373) - 780564 Fax (0373) 789019
www.rocchettasnc.it
[email protected]
PROMOZIONE CLIMA...
Collection Inverter DC HE 9000 btu
pompa di calore - filtro alla vitamina C - R 410 C
€ 735,00*
SCONTO 40% € 439,00*
* IVA E INSTALLAZIONE ESCLUSA
Aria sana,
per un clima perfetto
VISITA A DOMICLIO PER PREVENTIVO GRATUITA
CREMA: via Everest 24/26
Tel. 0373 86856 - [email protected]
CALDAIA ECOBLU 25 CPR
€
1.130,00
La Cultura 45
SABATO 24 APRILE 2010
CREMA
DEL PENS IERO
SI È SVOLTA DAL
16 AL 18 APRILE
AL S. DOMENICO:
PUBBLICO
NON SEMPRE
NUMEROSO
Claudio Ceravolo
e Kossi A. Komla Ebri
‘Onora il padre e la madre: riflessioni
intorno al quarto comandamento’
E
dizione un po’ sottotono quella
del festival della Filosofia Crema
del pensiero svoltasi al San Domenico
dal 16 al 18 aprile e che ha catalizzato una media di pubblico, interessato, ma non sempre numerosissimo.
La serata d’apertura di venerdì
16 ha visto protagonista suor Carla
Corbella dell’Università di Torino.
Dopo l’introduzione della dott.ssa
Maini, che ha confermato la determinazione degli organizzatori a
continuare il progetto del decalogo
nonostante le difficoltà incontrate
recentemente e dopo il saluto del
sindaco dr. Bruttomesso, il vescovo,
mons. Cantoni ha sottolineato che
il decalogo è per tutti gli uomini un
codice inappellabile, rispondente al
bisogno di tutti gli uomini di una
bussola che orienti i criteri per una
condotta retta. Giovanni Bassi ha
dato la parola alla relatrice della serata, suor Corbella, la quale è entrata subito nel tema Genitori e figli: alla
ricerca di identità perdute. Dapprima si
è soffermata sul termine “onorare”,
inteso, sin dagli antichi, come riconoscimento di una dignità propria e
altrui, constatando che esso è in crisi nella nostra società occidentale, in
quanto narcisista e ripiegata sull’io.
Le ragioni sono da individuare in
uno smarrimento dell’identità (divenuta sempre più liquida) da parte
dei ragazzi, degli adulti e dei genitori. Paradossalmente siamo persone
più sane, istruite, medicalizzate, ma
anche più ansiose. Dalla fine degli
anni Sessanta si sono affermati i
principi dell’autocontrollo e dell’autorealizzazione e il rovescio di
questo processo sono stati il ripiegamento nella dimensione privata, gli
stili di vita frammentati con l’autoreferenzialità.
Accanto alla libertà si hanno altre
difficoltà, smarrimento e l’incertezza di un’identità senza radici, senza
ordine, senza cielo. I figli diventano
dei diritti dei genitori e questi ultimi
non sono più magister, ma compagni
di viaggio, inclini a sedurre e a compiacersi, non avendo più riguardo al
progetto sul figlio. Di fronte a una
tale libertà individuale, il principio
di autorità non ha più cittadinanza.
Per affrontare in modo costruttivo
questa situazione e ridare senso al
termine ‘onorare’, la prof. Cordella
ha sottolineato la necessità di ricondurre i termini autorità, libertà, veri-
tà al riconoscimento dell’altro come
persona e Altro come essere soprannaturale. Siamo poveri e affidati agli
altri, abbiamo bisogno di relazioni
vitali e di riconoscere l’altro nella
sua dignità. Ugualmente bisogna
cercare la verità, essere veri prima
di tutto con se stessi, dichiarandosi
pronti ad aprire una relazione. Da
ultimo occorre cercare l’autorevolezza, la quale presuppone una
crescita dell’uomo basata non solo
sullo sviluppo della tecnica, ma sul
dare valore alla sua umanità. Secondo queste tre prospettive, si può
iniziare a costruire un progetto intorno al ragazzo, parlandogli, spiegandogli, ritornando così a svolgere
una funzione educativa con una
conseguente riappropriazione della
propria libertà (intesa come libertà
dai bisogni) di genitori e figli.
Ospite dell’appuntamento pomeridiano del sabato, il dott. Kossi
A. Komla Ebri che ha risposto alle
domande di Claudio Ceravolo in
merito al tema La voce degli antenati
– Onora il padre e la madre nelle culture
tradizionali. In particolare, Ebri ha
affrontato la questione dell’identità
nella comunità africana: si nasce
Caritas
GRANDE RACCOLTA
DI INDUMENTI USATI
come individui solo nel momento
in cui ci si pone in relazione con
l’altro; in Africa si è una persona
completa solo se si entra a far parte
della comunità. Tutto ruota intorno al concetto dell’“Io sono perché
noi siamo”: il ruolo genitoriale è
un ruolo putativo in Africa, poiché
ogni individuo ha come genitore
prima di tutto l’essere supremo,
quindi onorare il padre e la madre
e considerarli sacri è necessario per
mantenere il sacro rispetto di Colui
che li ha messi al nostro fianco con
il ruolo di educatori e tutori. In realtà, poi, l’educazione e la crescita dei
bambini e dei giovani si svolge in comunità; la famiglia si espande e sono
gli adulti del clan a crescere i piccoli
come individui nella società. I genitori diventano quindi un mezzo di
Dio e degli antenati, che vivono in
loro, nelle generazioni dei figli e in
quelle future dei nipoti, nella natura
e in ciò che quotidianamente circonda l’uomo. Tale convinzione non è
però da confondersi, come spesso
accade, con una visione animistica
della natura: quello per gli antenati
non è un ‘culto’ nel vero senso della
parola, è rispetto del ruolo di intermediari presso l’essere supremo che
essi hanno esercitato in vita come
genitori e che continuano a esercitare in morte, proteggendo i viventi.
In Africa si dice che “i morti non
sono morti, sono con noi. Muoiono
solo dal momento in cui nessuno si
ricorda di loro”.
Il modello africano di famiglia e
società si basa ancora sul concettochiave di reciprocità positiva, solidarietà, dell’Altro come risorsa, dove
alla radice sta il dialogo e la collaborazione. Nella giornata di domenica
si sono svolti gli incontri con Massimo Fini, le cui parole sono state da
ascriversi soprattutto al buonsenso, e
quello con Carlo Sini, più pregnante
e dedicato al tema riconoscenza e
riconoscimento: due virtù difficili.
Sini, citando fra gli altri anche Aristotele e Hegel, ha sottolineato la
necessità del riconoscimento reciproco da cui scaturisce la consapevolezza di individuo portando quindi il discorso negli ambiti più ampi
della relazione con l’altro.
a cura di G. Mazzini,
G. Mariani e M. Zanotti
ISTITUTO FOLCIONI
Intesa tra Folcioni e
conservatorio Nicolini
Il tavolo della conferenza stampa di mercoledì pomeriggio
di MARA ZANOTTI
S
torica firma mercoledì pomeriggio tra i vertici del Civico Istituto
musicale L. Folcioni di Crema, il direttore e il Presidente del conservatorio musicale ‘Nicolini’ di Piacenza: è stata infatti siglata l’intesa necessaria per permettere agli alunni della Folcioni di sostenere
l’esame di diploma presso il conservatorio pubblico Nicolini, così
come previsto dalla riforma che esclude dalla possibilità di diplomarsi i privatisti che provengano da scuole che non abbiano sottoscritto
intese con i conservatori.
Sia Umberto Cabini, presidente della Fondazione San Domenico
che l’assessore all’Istruzione del comune Laura Zanibelli si sono detti
soddisfatti ribadendo come questo traguardo sia stato ‘inseguito’ a
lungo perseguendo in un iter iniziato nel febbraio 2009. Da parte dei
vertici del Nicolini è stata ribadita la lunga collaborazione tra il mondo musicale di Crema e il conservatorio piacentino presso il quale si
sono diplomati già molti studenti della Folcioni.
Il protocollo d’intesa si inserisce nel complesso generale della revisione dell’ordinamento dei conservatori che verranno equiparati a
percorsi universitari così come previsto dalla riforma e permetterà
anche, abbatendone i costi, un ‘cartellone’ comune tra Folcioni e Nicolini, che preveda master class e interventi di grandi musicisti.
Altra importante notizia segnalata in conferenza stampa quella
relativa al corso di formazione orchestrale da Camera e sinfonica sulla musica Italiana dal Barocco al Melodramma ottocentesco che la
Fondazione San Domenico farà partire a maggio (iscrizione ancora
aperte, per info tel. 037385418); il corso si rivolge a tutti coloro che
hanno studiato per anni uno strumento per orchestra e che nutrono il
desiderio di entrare a far parte di un gruppo orchestrale ‘stabile’. Con
questo progetto si va nella direzione della creazione dell’orchestra del
San Domenico, progetto ambizioso ma assolutamente da sostenere.
Villa Corti
via Roma, 9/11 - Pieranica - Tel. 0373 71019 Fax 0373 71484
www.villacorti.it - [email protected] - cell. 346 3222503 - 335 6043150
in collaborazione con
In tutte le Parrocchie della Diocesi di
CREMA
a favore della CARITAS DIOCESANA
AUTOTRENO DELLA CARITÀ
SABATO 24 APRILE 2010
SI RACCOLGONO:
capi di vestiario, maglierie, biancheria, coperte, cappelli, tendaggi, borse, borsette, scarpe, cinture di cuoio ecc. IN BUONO STATO. A ogni famiglia verrà recapitato un apposito sacchetto giallo. Il materiale raccolto
dalle parrocchie dovrà essere recapitato dalle ore 8 alle ore 17.30 alla
“CASA DELLA CARITÀ DIOCESANA”
in VIALE EUROPA, 2 (zona Pilastrello)
Si ricevono anche i sacchi consegnati dai singoli cittadini.
ATTENZIONE AGLI ESTRANEI
NON AUTORIZZATI!!!
Per informazioni rivolgersi a: CARITAS CREMASCA Palazzo Vescovile - Tel. 0373 256274 - CREMA
Top. Parties s.r.l.
via Perticari, 17 Milano
Tel. 02 89077403 - 89077404
www.villedelcremasco.it
Uffici e sede operativa:
via XXV Aprile, 3 Cornegliano Laudense (Lo)
Tel. 0371 483070 (6 linee r.a.) fax 0371 69493
e-mail: [email protected] www.topparties.it
ni
matrimo
civili
in Villa
Corti
46 Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione
sabato
domenica
lunedì
martedì
mercoledì
giovedì
venerdì
24
25
26
27
28
29
30
TV
TG1 ore 9-10-13.30-17-20-23.50-0.05
TG1 ore 9-10-13.30-17-20-23.50-0.05
TG1 ore 9-10-13.30-17-20-23.50-0.05
TG1 ore 9-10-13.30-17-20-23.50-0.05
TG1 ore 9-10-13.30-17-20-23.50-0.05
6.30 Unomattina weekend
9.30 Magica Italia. Rb di turismo
6.45 Unomattina. Attualità
6.45 Unomattina. Attualità
6.45 Unomattina. Attualità
10.40 Tuttobenessere. Rb
10.00 Linea Verde Orizzonti. Rb
10.00 Verdetto finale. Rb
10.00 Verdetto finale. Rb
10.00 Verdetto finale. Rb
11.30 Occhio alla spesa. Rb
10.55 Messa e recita del Regina Coeli
11.00 Occhio alla spesa. Rb
11.00 Occhio alla spesa. Rb
11.00 Occhio alla spesa. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
12.20 Linea Verde. Rb
12.00 La prova del cuoco. Varietà
12.00 La prova del cuoco. Varietà
12.00 La prova del cuoco. Varietà
14.30 Le amiche del sabato. Varietà
14.00 Domenica in–L’Arena. Talk show 14.10 Bontà sua. Interviste
14.10 Bontà sua. Interviste
14.10 Bontà sua. Interviste
16.10 A sua immagine.Rb religiosa
15.30 Domenica in–7 Giorni. Show
14.30 Festa italiana. Varietà
14.30 Festa italiana. Varietà
14.30 Festa italiana. Varietà
16.55 65° Anniversario della Liberazione 18.50 L’eredità. Quiz
16.15 La vita in diretta. Rotocalco
16.15 La vita in diretta. Rotocalco
16.15 La vita in diretta. Rotocalco
17.50 Passaggio a Nord-Ovest. Docum 20.40 Soliti ignoti–Identità nascoste. Gioco 18.50 L’eredità. Quiz
18.50 L’eredità. Quiz
18.50 L’eredità. Quiz
18.50 L’eredità. Gioco
21.30 Tutti pazzi per amore 2. Serie
20.30 Soliti ignoti–Identità nascoste. Gioco 20.30 Soliti ignoti–Identità nascoste. Gioco 20.45 Calcio Champions League.
20.35 Soliti ignoti–Identità nascoste. Gioco 23.45 Speciale Tg1. Attualità
21.10 Il commissario Montalbano. Film Tv 21.10 Voglia di aria fresca. Show
Barcellona-Inter
21.30 Ti lascio una canzone. Show
1.10 Applausi. Rb
23.20 Porta a porta. Attualità
23.20 Porta a porta. Attualità
22.45 90° minuto Champions. Rb sport
0.10 Memorie dal bianco e nero. Show 2.10 Sette note. Rb
1.35 Sottovoce. Rb
1.35 Sottovoce. Rb
23.30 Porta a porta. Attualità
TG1 ore 9-10-13.30-17-20-23.50-0.05
6.45 Unomattina. Attualità
10.00 Verdetto finale. Rb
11.00 Occhio alla spesa. Rb
12.00 La prova del cuoco. Varietà
14.10 Bontà sua. Interviste
14.30 Festa italiana. Varietà
16.15 La vita in diretta. Rotocalco
18.50 L’eredità. Quiz
20.30 Soliti ignoti–Identità nascoste. Gioco
21.10 Donna detective 2. Serie
23.20 Porta a porta. Attualità
1.35 Sottovoce. Rb
TG1 ore 9-10-13.30-17-20-23.50-0.05
6.45 Unomattina. Attualità
10.00 Verdetto finale. Rb
11.00 Occhio alla spesa. Rb
12.00 La prova del cuoco. Varietà
14.10 Bontà sua. Interviste
14.30 Festa italiana. Varietà
16.15 La vita in diretta. Rotocalco
18.50 L’eredità. Quiz
20.30 Soliti ignoti–Identità nascoste. Gioco
21.10 Ciak si canta. Show
23.20 Tv7. Attualità
0.20 L’appuntamento. Rb
TG2 ore 7-8-9-10-13-18-20.30-23.20
10.15 Sulla via di Damasco. Rb rel
11.35 Mezzogiorno in famiglia. Varietà
13.25 Dribbling. Rb sportiva
14.00 Top of the pops 2010. Musicale
15.25 Giardini e misteri. Tel
16.20 Kate & Emma–Indagini per due. Tel
17.05 Sereno variabile. Rb
18.10 Squadre Speciale Lipsia. Tel
19.00 L’isola dei famosi. Reality show
21.05 Criminal Minds. Tel
22.40 Sabato sprint. Rb sportiva
23.35 Tg2 Dossier. Attualità
TG2 ore 7-8-9-10-13-18-20.30-23.20
TG2 ore 7-8-9-10-13-18-20.30-23.20
10.40 A come avventura. Rb
9.30 Protestantesimo. Rb religiosa
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Varietà 10.00 Punto Tg. Rb
13.45 Quelli che aspettano. Varietà
11.00 I fatti vostri. Varietà
15.40 Quelli che il calcio... Varietà
14.00 Il fatto del giorno. Rb
17.05 Stadio sprint. Rb sportiva
15.15 Italia sul Due. Varietà
18.05 90° minuto. Rb sportiva
16.10 La signora del West. Tel
19.05 Numero uno. Rb sportiva
16.55 Cuore di mamma. Show
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
18.50 L’isola dei famosi. Reality show
21.00 NCIS. Tel
19.40 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.50 NCIS Los Angeles. Tel
21.05 Voyager. Docum
22.35 La domenica sportiva. Rb sport
23.25 La storia siamo noi. Docum
1.20 Sorgente di vita. Rb religiosa
0.30 Secondo canale. Varietà
TG2 ore 7-8-9-10-13-18-20.30-23.20
TG2 ore 7-8- 9-1013-18-20.30-23.20
9.45 Rai Educational
9.45 Rai Educational
10.00 Punto Tg. Rb
10.00 Punto Tg. Rb
11.00 I fatti vostri. Varietà
11.00 I fatti vostri. Varietà
14.00 Il fatto del giorno. Rb
14.00 Il fatto del giorno. Rb
15.15 Italia sul Due. Varietà
15.15 Italia sul Due. Varietà
16.10 La signora del West. Tel
16.10 La signora del West. Tel
16.55 Cuore di mamma. Show
16.55 Cuore di mamma. Show
19.00 L’isola dei famosi. Reality show 18.50 L’isola dei famosi. Reality show
21.05 Senza traccia. Tel
19.40 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
22.40 L’isola dei famosi. Reality show 21.05 L’isola dei famosi. Reality show
23.35 90° minuto Champions. Rb sport 0.30 E-ring. Tel
0.50 Tg Parlamento. Rb
1.15 Tg Parlamento. Rb
TG2 ore 7-8- 9-1013-18-20.30-23.20
9.45 Rai Educational
10.00 Punto Tg. Rb
11.00 I fatti vostri. Varietà
14.00 Il fatto del giorno. Rb
15.15 Italia sul Due. Varietà
16.10 La signora del West. Tel
17.10 Concerto offerto dal Presidente
Napolitano al Papa
19.00 L’isola dei famosi. Reality show
20.00 Il lotto alle otto. Show
21.05 Annozero. Attualità
23.35 Peccati–I 7 vizi capitali. Talk show
TG2 ore 7-8- 9-1013-18-20.30-23.20
9.45 Rai Educational
10.00 Rubriche varie
11.00 I fatti vostri. Varietà
14.00 Il fatto del giorno. Rb
15.15 Italia sul Due. Varietà
16.10 La signora del West. Tel
16.55 Cuore di mamma. Show
18.50 L’isola dei famosi. Reality show
19.40 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.05 Crimini. Film Tv
23.10 L’ultima parola. Rb
1.15 Tg Parlamento. Rb
TG3-TG Regione ore 12-14-19-21.05-24
9.00 Tv Talk. Talk show
10.30 Rubriche varie
12.55 Bellitalia. Rb
13.20 Mediterraneo. Rb
14.50 Ambiente Italia. Attualità
15.55 Sportabilia. Rb sportiva
18.10 90° minuto Serie B. Rb sportiva
20.10 Che tempo che fa. Talk show
21.30 Ulisse–Il piacere della scoperta.
TG3-TG Regione ore 12-14-19-21.05-24
7.45 È domenica papà. Per ragazzi
8.50 The Saddle Club. Tel
9.35 Giovani mariti. Film comm
11.15 Rubriche varie
12.50 Kilimangiaro Album. Docum
13.10 Ciclismo. Liegi-Bastogne-Liegi
14.30 In 1/2 ora. Rb
15.05 Ciclismo. Liegi-Bastogne-Liegi
17.00 Il vento e il leone. Film avv
20.10 Che tempo che fa. Talk show
21.30 Report. Inchiesta
23.35 Glob, l’osceno del villaggio. Show
TG3-TG Regione ore 12-14-19-21.05-24
9.30 Cominciamo bene. Attualità
12.25 Punto Donna. Rb
12.45 Le storie–Diario italiano. Rb
13.10 Julia. Soap
14.50 TgR Leonardo–TgR Neapolis. Rb
15.15 La Tv dei ragazzi di Rai Tre
17.00 Cose dell’altro Geo. Docum
17.50 Geo & Geo. Docum
20.15 Il principe e la fanciulla. Soap
20.35 Un posto al sole. Soap
21.10 Ballarò. Attualità
23.20 Parla con me. Talk show
TG3-TG Regione ore 12-14-19-21.05-24
9.30 Cominciamo bene. Attualità
12.25 Agritre. Rb
12.45 Le storie–Diario italiano. Rb
13.10 Julia. Soap
14.50 TgR Leonardo–TgR Neapolis. Rb
15.15 La Tv dei ragazzi di Rai Tre
17.00 Cose dell’altro Geo. Docum
17.50 Geo & Geo. Docum
20.15 Il principe e la fanciulla. Soap
20.35 Un posto al sole. Soap
21.10 Un caso per due. Tel
23.10 Parla con me. Talk show
TG3-TG Regione ore 12-14-19-21.05-24
9.30 Cominciamo bene. Attualità
12.45 Le storie–Diario italiano. Rb
13.10 Julia. Soap
14.50 TgR Leonardo–TgR Neapolis. Rb
15.15 La Tv dei ragazzi di Rai Tre
17.00 Cose dell’altro Geo. Docum
17.50 Geo & Geo. Docum
20.15 Il principe e la fanciulla. Soap
20.35 Un posto al sole. Soap
21.10 Serata manzoniana al duomo
di Milano. Speciale
23.20 Parla con me. Talk show
TG3-TG Regione ore 12-14-19-21.05-24
9.30 Cominciamo bene. Attualità
12.25 Cifre in chiaro. Rb
12.45 Le storie–Diario italiano. Rb
13.10 Julia. Soap
14.50 TgR Leonardo–TgR Neapolis. Rb
15.15 La Tv dei ragazzi di Rai Tre
17.00 Cose dell’altro Geo. Docum
17.50 Geo & Geo. Docum
20.15 Il principe e la fanciulla. Soap
20.35 Un posto al sole. Soap
21.10 Mi manda Rai Tre. Attualità
23.10 Parla con me. Talk show
TG5 ore 6-10-8-13-20 e nella notte
8.40 Mattino cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
Rb religiosa
9.45 Mediashopping
13.40 Beautiful. Soap
Film comm
10.00 Verissimo di Primavera. (R)
14.10 Centovetrine. Soap
13.40 Cartolina d’estate. Film comm
13.40 Domenica cinque. Show
14.45 Uomini e donne. Show
16.00 Verissimo di Primavera. Rotocalco 18.50 Chi vuol essere milionario. Quiz
16.15 Pomeriggio cinque. Contenitore
18.50 Chi vuol essere milionario. Quiz 20.40 Striscia la domenica. Show
18.50 Chi vuol essere milionario. Quiz
20.30 Striscia la notiza. Show
21.30 Gli ostacoli del cuore. Film dramm 20.30 Striscia la notizia. Show
21.10 Lo show dei record. Show
23.30 A letto con il nemico. Film thriller 21.10 Italia’s got talent. Talent show
24.00 Vanished. Tel
2.00 Striscia la domenica. (R)
24.00 Canterbury’s Law. Tel
1.30 Striscia la notizia. (R)
2.30 Mediashopping
1.30 Striscia la notizia. (R)
2.00 Mediashopping
2.45 Un uomo in prestito. Film comm
2.00 Mediashopping
TG5 ore 6-10-8-13-20 e nella notte
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
8.40 Mattino cinque. Contenitore
8.40 Mattino cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Show
14.45 Uomini e donne. Show
16.15 Pomeriggio cinque. Contenitore 16.15 Pomeriggio cinque. Contenitore
18.50 Chi vuol essere milionario. Quiz 18.50 Chi vuol essere milionario. Quiz
20.30 Striscia la notizia. Show
20.30 Striscia la notizia. Show
21.10 Squadra antimafia 2–Palermo oggi. 21.10 Troy. Film mitologico
1.00 Striscia la notizia. (R)
Serie
23.30 Matrix. Attualità
1.30 Mediashopping
2.00 Striscia la notizia. (R)
1.45 Cinque in famiglia. Tel
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
8.40 Mattino cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Show
16.15 Pomeriggio cinque. Contenitore
18.50 Chi vuol essere milionario. Quiz
20.30 Striscia la notizia. Show
21.10 RIS Roma–Delitti imperfetti. Serie
23.30 Terra!. Attualità
0.30 Telefilm
2.00 Striscia la notizia. (R)
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
8.40 Mattino cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Show
16.15 Pomeriggio cinque. Contenitore
18.50 Chi vuol essere milionario. Quiz
20.30 Striscia la notizia. Show
21.10 Ciao Darwin 6–La regressione.
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
6.55 Motociclismo. GP del Giappone
10.45 Cotto e mangiato. Rb
11.05 Tv Moda. Rb
11.55 Dharma & Greg. Tel
13.40 Til death–Per tutta la vita. Tel
14.10 Goal–Il film. Film dramm
16.30 Soccer Girl–Un sogno in gioco. Film
19.00 Mr Bean. Comiche
19.30 5 bambini & It. Film avv
21.10 Mr Magorium e la bottega delle
meraviglie. Film fantasy
23.05 National Security. Film comm
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
9.00 Malcom. Sitcom
10.20 Motociclismo. GP del Giappone
13.00 Guida al campionato. Rb sportiva
14.00 Motociclismo. GP del Giappone
15.00 Fuori Giri. Rb sportiva
16.00 All’inseguimento della pietra verde.
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
9.10 Capogiro. Docum
10.35 Grey’s Anatomy. Tel
13.40 Cartoni animati
14.05 La pupa e il secchione. Reality
14.20 Cartoni animati
15.10 Telefilm vari
17.30 Cartoni animati
19.30 La vita secondo Jim. Sitcom
20.05 Cartoni animati
20.30 Centoxcento. Gioco
21.10 Mistero. Inchieste
23.35 Chiambretti Night. Show
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
9.10 Capogiro. Docum
10.35 Grey’s Anatomy. Tel
13.40 Cartoni animati
14.05 La pupa e il secchione. Reality
14.20 Cartoni animati
15.10 Telefilm vari
17.30 Cartoni animati
19.30 La vita secondo Jim. Sitcom
20.05 Cartoni animati
20.30 Centoxcento. Gioco
21.10 Hairspray–Grasso è bello. Film mus
23.35 La pupa hot. Show
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
9.10 Capogiro. Docum
10.35 Grey’s Anatomy. Tel
13.40 Cartoni animati
14.05 La pupa e il secchione. Reality
14.20 Cartoni animati
15.10 Telefilm vari
17.30 Cartoni animati
19.30 La vita secondo Jim. Sitcom
20.05 Cartoni / Centoxcento. Gioco
20.55 Calcio Europa League.
TG4 ore 11.30-13.30-18.55 e nella notte
9.30 Vivere meglio. Rb
10.55 Cuochi senza frontiere. Rb
12.30 Detective in corsia. Tel
13.50 Forum: sessione pomeridiana
15.00 Poirot. Tel
17.10 Monk. Tel
18.00 Vite straordinarie. Docum
19.35 Tempesta d’amore. Soap
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
21.30 Bones. Tel
23.20 Law & Order–Unità Speciale. Tel
0.10 Guida al campionato. Rb sportiva
TG4 ore 11.30-13.30-18.55 e nella notte
8.50 Nonno Felice. Sitcom
9.30 Documentario
10.00 Santa Messa
11.00 Pianeta mare. Rb
12.10 Melaverde. Rb
13.30 Pianeta mare. Rb
14.00 La signora Pollifax. Film dramm
16.10 Il segreto di santa Vittoria. Film
19.35 Colombo. Tel
21.30 Quarto grado. Inchiesta
23.25 Controcampo. Rb sportiva
1.20 Rassegna stampa
TG4 ore 11.30-13.30-18.55 e nella notte TG4 ore 11.30-13.30-18.55 e nella notte
8.50 Nash Bridges. Tel
8.50 Nash Bridges. Tel
10.15 Carabinieri 4. Tel
10.15 Carabinieri 4. Tel
12.00 Distretto di polizia 3. Tel
12.00 Distretto di polizia 3. Tel
12.55 Detective in corsia. Tel
12.55 Detective in corsia. Tel
13.50 Il tribunale di Forum
13.50 Il tribunale di Forum
15.10 Wolff, un poliziotto a Berlino. Tel 15.10 Wolff, un poliziotto a Berlino. Tel
16.15 Sentieri. Soap
16.15 Sentieri. Soap
16.25 Ben Hur. Film dramm (1a parte) 16.50 Ben Hur. Film dramm (2a parte)
19.35 Tempesta d’amore. Soap
19.35 Tempesta d’amore. Soap
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
21.10 Siska. Tel
21.10 The Missing. Film western
23.35 Il cavaliere pallido. Film western 23.35 L’uomo delle previsioni. Film comm
TG4 ore 11.30-13.30-18.55 e nella notte
8.50 Nash Bridges. Tel
10.15 Carabinieri 4. Tel
12.00 Distretto di polizia 3. Tel
12.55 Detective in corsia. Tel
13.50 Il tribunale di Forum
15.10 Wolff, un poliziotto a Berlino. Tel
16.15 Sentieri. Soap
16.25 Cavalcarono insieme. Film western
19.35 Tempesta d’amore. Soap
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
21.10 Jane Eyre. Film dramm
23.35 Verdetto finale. Film thriller
TG4 ore 11.30-13.30-18.55 e nella notte
8.50 Nash Bridges. Tel
10.15 Carabinieri 4. Tel
12.00 Distretto di polizia 3. Tel
12.55 Detective in corsia. Tel
13.50 Il tribunale di Forum
15.10 Wolff, un poliziotto a Berlino. Tel
16.15 Sentieri. Soap
16.40 Le miniere di re Salomone. Film
19.35 Tempesta d’amore. Soap
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
21.10 Nati con la camicia. Film comm
23.40 Hero. Film avv
TG4 ore 11.30-13.30-18.55 e nella notte
8.50 Nash Bridges. Tel
10.15 Carabinieri 4. Tel
12.00 Distretto di polizia 3. Tel
12.55 Detective in corsia. Tel
13.50 Il tribunale di Forum
15.35 Sentieri. Soap
16.10 Marnie. Film thriller
19.35 Tempesta d’amore. Soap
20.30 Walker Texas Ranger. Tel
21.10 The hunting party–I cacciatori.
TG La7 ore 6-12.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus Weekend
10.10 La settimana. Rb
10.30 Documentario
11.15 Motociclismo. Superbike
13.35 L’ispettore Barnaby. Tel
15.20 Motociclismo. Superbike
17.05 Cuore d’Africa. Tel
Film avv
18.00 A qualcuno piace caldo. Film
20.30 Chef per un giorno. Real Tv
20.30 SoS Tata. Reality show (R)
21.35 L’ispettore Barnaby. Tel
21.35 Crozza Alive. Show
23.30 Victor Victoria–Senza filtro. Show 23.40 Reality. Reportage
0.55 MODA. Rb
1.30 Passaporto per l’Oriente. Film
TG La7 ore 6-12.30-20 e nella notte
TG La7 ore 6-12.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus. Rb
7.00 Omnibus. Rb
10.25 Matlock. Tel
10.25 Matlock. Tel
13.05 The District. Tel
13.05 The District. Tel
14.05 Investigazione letale. Film spion 14.05 Tutto suo padre. Film comm
16.00 Atlantide–Storie di uomini e di
16.00 Atlantide–Storie di uomini e di
mondi. Docum
mondi. Docum
18.00 Relic Hunter. Tel
18.00 Relic Hunter. Tel
19.00 Crossing Jordan. Tel
19.00 Crossing Jordan. Tel
20.30 Otto e mezzo. Attualità
20.30 Otto e mezzo. Attualità
21.10 L’infedele. Attualità
21.10 Two Much–Uno di troppo.
23.40 Senza tituli. Magazine sportivo
Film comm
1.00 Prossima fermata. Rb
23.40 Victor Victoria. Show
TG La7 ore 6-12.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus. Rb
10.25 Matlock. Tel
13.00 The District. Tel
14.05 A noi piace Flint. Film spion
16.00 Atlantide–Storie di uomini e di
mondi. Docum
18.00 Relic Hunter. Tel
19.00 Crossing Jordan. Tel
20.30 Otto e mezzo. Attualità
21.10 Fuga da Sobibor. Film dramm
24.00 Victor Victoria. Show
1.25 Prossima fermata. Rb
TG La7 ore 6-12.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus. Rb
10.25 Matlock. Tel
13.00 The District. Tel
14.05 Bengasi–Anno ’41. Film guerra
16.00 Atlantide–Storie di uomini e di
mondi. Docum
18.00 Relic Hunter. Tel
19.00 Crossing Jordan. Tel
20.30 Otto e mezzo. Attualità
21.10 SOS Tata. Reality show
23.15 SOS adolecenti. Reality show
0.10 Victor Victoria. Show
TG La7 ore 6-12.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus. Rb
10.25 Matlock. Tel
13.00 The District. Tel
14.05I Sfida infernale. Film western
16.00 Atlantide. Docum
18.00 Relic Hunter. Tel
19.00 Crossing Jordan. Tel
20.30 Otto e mezzo. Attualità
21.10 Exit Files. Attualità
22.30 Effetto domino–Tutto fa economia Rb
23.35 La gaia scienza. Magazine
1.05 Prossima fermata. Rb
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23.15
6.00 Musica & Spettacolo. Show
6.30 Documentario
8.00 Chiesa nella città. Rb religiosa
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23.15
6.00 Documentario
6.30 Musica & Spettacolo. Show
7.00 Mukko Pallino. Programma
14.00 I consigli di Guerrino.
13.00 La chiesa nella città. Rb religiosa
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
6.00 Musica & Spettacolo. Show
7.00 Novamattina
13.00 Dentro la città. Rb
18.00 Le nuove avventure di Pinocchio.
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23.15
6.00 Musica & Spettacolo. Show
6.30 Telenova notizie: i fatti principali
accaduti ieri
7.00 Novamattina
13.00 Dentro la città. Rb
18.00 Le nuove avventure di Pinocchio.
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23.15
6.00 Musica e Spettacolo. Show
7.00 Novamattina
13.00 Dentro la città. Rb
18.00 Mukko Pallino.
18.45 A come Alpi. La montagna
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23.15 Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23.15
6.00 Musica & Spettacolo
6.00 Musica & Spettacolo. Show
7.00 Novamattina. Non solo rassegna 6.30 Telenova notizie: i fatti principali
accaduti ieri
stampa
8.00 Cartoni animati
7.00 Novamattina
13.00 Dentro la città. Rb
13.00 Dentro la città. Rb
18.00 Le nuove avventure di Pinocchio. 18.00 Le nuove avventure di Pinocchio.
19.45 Tg 2000
20.00 Novastadio sprint. Rb sportiva
21.00 Passo in Tv. Varietà
23.15 Top Fuel. Rb motori
23.45 I Vangeli. Il Vangelo di Marco
18.45 I consigli di Guerrino. Rb di cucina 18.45 I consigli di Guerrino. Rb di cucina
20.00 Novastadio sprint. Rb sportiva
19.45 Novastadio. Rb sportiva
21.00 Linea d’ombra Lombardia. Attualità
(direttore Gianni Visnardi)
23.15 I consigli di Guerrino.
23.15 Top fuel. Rb di motori
23.45 TgN della notte
Rb di cucina
18.45 La chiesa nella città. Rb
19.45 Tg 2000
20.00 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Griglia di partenza. Rb sportiva
23.15 Mondo agricolo. Rb
19.45 Tg 2000
20.00 Novastadio sprint. Rb sportiva
21.00 Linea d’ombra.
Docum
23.45 Palco e retropalco. “Vivere”.
Teatro con Marco Paolini
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
8.50 Loggione. Rb musicale
9.45 Superpartes. Rb
10.45 A Gillian per il suocompleanno.
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
8.50 Le frontiere dello spirito.
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
9.10 Capogiro. Docum
10.35 Grey’s Anatomy. Tel
13.40 Cartoni animati
14.05 La pupa e il secchione. Reality
14.20 Cartoni animati
15.10 Telefilm vari
17.30 Cartoni animati
Film avv
19.30 La vita secondo Jim. Sitcom
19.00 Squadra molto speciale. Sitcom
19.30 Dick & Jane: operazione furto. Film 20.05 Cartoni animati
20.30 Centoxcento. Gioco
21.30 La pupa e il secchione–Il ritorno.
21.10 Black Thunder. Film azione
Reality show
0.30 Tandem. Film comm
23.15 Wrong Turn. Film thriller
TG La7 ore 6-12.30-20 e nella notte
7.00 Omnibus Weekend. Rb
10.45 Superbike. Qualifiche Superpole
12.00 Innovation. Rb
13.05 La battaglia delle aquile. Film
14.55 Superbike. Superpole
16.15 MacGyver. Tel
18.10 Detective Extralarge–Cannonball.
(a cura di Fabio Pizzul)
Rb di cucina
18.00 Mondo agricolo. Rb
19.00 I consigli di Guerrino.
Rb di cucina
19.45 Novastadio. Rb sportiva
(direttore Gianni Visnardi)
23.30 Passo in Tv. (R)
TG3-TG Regione ore 12-14-19-21.05-24
9.30 Cominciamo bene. Attualità
12.25 Shukran. Rb
12.45 Le storie–Diario italiano. Rb
13.10 Julia. Soap
14.50 TgR Leonardo–TgR Neapolis. Rb
15.15 La Tv dei ragazzi di Rai Tre
17.00 Cose dell’altro Geo. Docum
17.50 Geo & Geo. Docum
20.15 Il principe e la fanciulla. Soap
20.35 Un posto al sole. Soap
21.10 Chi l’ha visto?. Attualità
23.15 Replay. Rb sportiva
per ragazzi (R)
(a cura di Annamaria Braccini)
13.45 Novastadio. Rb sportiva
18.30 91° minuto. Rb sportiva
19.45 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Top fuel. Rb sportiva
23.30 Il grande talk. Talk show
0.45 La chiesa nella città. (R)
Cartoni animati
attraverso l’esperienza
Cartoni animati
Cartoni animati
Show
24.00 Matrix. Attualità
2.00 Striscia la notizia. (R)
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
9.10 Capogiro. Docum
10.35 Grey’s Anatomy. Tel
13.40 Cartoni animati
14.05 La pupa e il secchione. Reality
14.20 Cartoni animati
15.10 Telefilm vari / Cartoni
19.30 La vita secondo Jim. Sitcom
20.05 Cartoni animati
20.30 Centoxcento. Gioco
21.10 CSI–Scena del crimine. Tel
22.10 CSI–New York. Tel
Liverpool-Atletico Madrid
23.05 Speciale Europa League. Rb sport 23.05 Fringe. Tel
Cartoni animati
Film azione
23.35 Istinto primordiale. Film dramm
Programma per ragazzi
18.45 I consigli di Guerrino.
Rubrica di cucina
(a cura di Adriana Santacroce)
23.15 Top fuel inside GP. Rb di motori
V
Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione ·
Televisione · Televisione 47
CINEMA
TELEVISIONE
Green Zone, le nuove regole
del cinema d’azione militare
Il grande Vianello
non lascia eredi
di HOMO VIDENS
F
acile cadere nella retorica di fronte alla morte di un personaggio pubblico che ha saputo conquistare fama e notorietà con la
sua ironia e la sua signorilità. Ma il ricordo di Raimondo Vianello,
morto all’età di 87 anni dopo una lunga carriera come attore, presentatore e caratterista di rango, è di quelli che suscitano soltanto
immagini di segno positivo. È stato attore comico in numerosi film,
ma anche sceneggiatore, conduttore televisivo e autore di programmi. Le persone di età più avanzata ne ricorderanno gli sketch insieme a Ugo Tognazzi nella tv bianco e nero delle origini. Ha condotto
molti varietà della Rai (Un, due, tre, Tante scuse…) ed è poi passato a
Mediaset con altrettanta fortuna. Geniale la trovata di chi a un certo
punto ha deciso di affidargli Pressing con la sue cronache calcistiche.
Vianello anche lì ha dato il meglio di sé, come ha saputo fare nelle
tantissime trasmissioni e nelle recenti
sit-com insieme all’inseparabile moglie
Sandra Mondaini. Di fronte alle loro
scenette, è sempre restato il dubbio: ci
sono o… ci fanno? Ma, soprattutto, era
netta la sensazione che il loro modo di
comportarsi e interagire reciprocamente
davanti alle telecamere non fosse affatto
diverso da quello della loro vita privata:
lei sagace, lui capace di stemperare con
l’autoironia e rintuzzare con il sarcasmo
qualunque tentativo di battibecco.
Raimondo non era un mattatore che
voleva la scena tutta per sé, anzi, faceva
sempre mostra di ritrarsi e schermirsi per lasciare ad altri la parte
principale, pur sapendo che invece proprio quel modo apparentemente compassato e pudico di proporsi era il suo tratto distintivo.
E quando ha dovuto indossare le vesti del presentatore ufficiale del
Festival di Sanremo, consacrazione per qualunque conduttore, lo ha
fatto con eleganza, distacco e la consueta signorilità. A differenza di
quanto accaduto spesso per molti suoi colleghi, non ha mai cercato
l’ammiccamento volgare né la battutaccia per strappare a tutti i costi
un sorriso in più. Né si ricorda che dalla sua bocca sia mai uscita
una parolaccia. E se doveva prendere in giro qualcuno, il suo primo
bersaglio era sempre lui stesso.
È prassi retorica, in casi come questo, cercare i possibili “eredi”
dello scomparso, ma all’orizzonte proprio non se ne vedono. Oggi la
comicità è molto più diretta, volgare e “scollacciata”, suscita la risata
immediata ma non lascia traccia. Il modo di fare del Raimondo nazionale, invece, strappava più un sorriso continuo che una risata “usa
e getta”. Non lascia eredi, ma lascia certamente una traccia: lo “stile
Vianello”. Uno stile all’insegna dell’ironia, dell’intelligenza, della capacità di non prendersi mai troppo sul serio, della tendenza innata a
sdrammatizzare qualunque situazione. Lo ricorderemo così.
C
onquistata Bagdad, è ora il momento di
trovare quelle armi di distruzione di massa
che hanno scatenato il conflitto. L’ufficiale Roy
Miller (interpretato da Matt Damon) è a capo di
una delle molte squadre che ogni giorno si recano nei siti indicati dalla CIA come probabile
nascondiglio delle famigerate armi senza trovare
nulla, ma diversamente da altri desidera saperne
di più. Entrato in possesso grazie alla soffiata di
un contatto locale di un libretto che indicherebbe i luoghi dove si nasconde il generale Al Rawi
(il “Jack di Fiori” secondo il mazzo di carte fornito dal governo e probabilmente l’unico uomo
a conoscere la verità sulle armi di distruzione di
massa) ma obbligato a non procedere dai suoi
superiori, decide di trovarlo da solo e salvarlo
dai suoi colleghi che, invece di interrogarlo vogliono ucciderlo.
Occorre dirlo subito: Green Zone è un film sulle motivazioni dietro la seconda guerra in Iraq
tanto quanto The Bourne ultimatum è un film sui
problemi della perdita di memoria, ovvero ben
poco. Sebbene la trama ruoti intorno alla scoperta dell’assenza delle armi di distruzione di massa
da parte di un soldato stanziato in Iraq, lo stesso il nuovo film della coppia Greegrass/Damon
trova la sua vera ragione d’esistere nel modo in
cui rivendica per se stesso lo statuto di genere.
Se, infatti, United 93, la precendente incursione di
Paul Greengrass nel cinema d’attualità, mirava a
raccontare fatti e situazioni che conosciamo ma
il cui svolgimento possiamo solo ipotizzare (le
dinamiche che hanno portato allo schianto a terra del terzo aereo coinvolto negli attentati dell’11
settembre 2001), questo nuovo film non pretende
di insegnarci niente che non conosciamo già, ma
anzi si appoggia a un finale già noto (le armi di
distruzione di massa non ci sono mai state) per
riscrivere le regole del cinema d’azione militare.
Rifiutando qualsiasi patente di indagatore delle realtà politiche, Greengrass parte da fatti assodati e non scava oltre, si appoggia al libro Imperial
life in the Emerald City di Rajiv Chandrasekaran
per piegare i fatti alle esigenze del cinema spionistico e sceglie la via più difficile di tutte.
Al centro della storia, infatti, non c’è più un
superuomo come Jason Bourne ma un militare
addestrato come tanti altri, animato da un senso
patriottico e morale superiore a quello dei suoi
EducAzione
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
SANITARIA
Programmi
colleghi che sono lì per eseguire ordini, il quale
agisce fuori dagli schemi per arrivare a un uomo
che può rivelargli la verità nascosta dal governo
prima di quelli che lo vogliono uccidere. Nulla di
più classico e nulla di più innovativo.
Fin dalla prima sensazionale sequenza che
dal micro (una riunione di loschi iracheni) subito proietta la storia nel macro (il susseguente
bombardamento che di colpo illumina la notte),
Green Zone è cinema in mobilità, mai domo, girato con il consueto stile caoticamente controllato di Greengrass. Come gli altri che prima di
lui hanno portato sul grande schermo il conflitto
iracheno, il regista vuole scendere nelle strade ed
entrare nei vicoli pieni di calcinacci, ma, diversamente da altri, più che al video sceglie di appoggiarsi all’audio (una colonna sonora costante
che si mischia a rumori di fondo scelti, mixati
e organizzati con una precisione meticolosa per
rendere la tagliente tensione della guerriglia di
strada), trovando così il vero specifico filmico
della nuova guerra.
Aggiornando le più classiche dinamiche del
cinema d’azione americano, l’interesse del film
passa in fretta dal contesto geopolitico alle frasi
con le quali i personaggi si minacciano, ai colpi
sparati, alla tensione degli inseguimenti (fantastico quello a tre!) e alle motivazioni che animano
i comprimari, solitari quanto i protagonisti, nella
loro lotta privata, sganciando così l’opera dalla
contingenza attuale per proiettarla nell’Olimpo
del grande cinema.
Città Solidale
CREMA
a cura dei Medici dell’Ospedale Maggiore di Crema
6.30: Inizio programmi
6.50: Il Vangelo del giorno
7.12: Il Santo del giorno
7.20: Orizzonti Cristiani
8.00: Santa Messa in diretta
dal Duomo di Crema
9.00: GR flash. A seguire,
“Vai col liscio”
9.30 e 10.30: Rassegna stampa locale
10.00: GR flash. A seguire,
“Radio mattina”
12.00: GR flash
12.30: Gazzettino Cremasco,
edizione principale
13.00: GR 2000
13.15 – 17.00: Musica e intrattenimento
17.00: Musica
18.00: GR 2000 ediz. serale
18.30: Gazzettino Cremasco
della sera
In neretto le trasmissioni in
contemporanea con InBlu
úö úö úö
Ogni sabato, dalle ore 9 alle 10,
“Segui l’onda”, appuntamenti
per il weekend; alle 10 “Su il
sipario”, notizie e approfondimenti sulla programmazione
dei teatri del nostro territorio;
alle 10.30 “Un libro per amico”; alle 11 “TuttInCampo”, il
weekend sportivo.
LEGA CONSUMATORI
LE NUOVE FRONTIERE DEGLI IMPIANTI
RISCHI DI INTOSSICAZIONI ALIMENTARI DA UN USO SCORRETTO
Protesi d’anca: attualità e futuro
Cucina al microonde: cosa dicono i test
dott. ADRIANO TANGO *
I
nnanzitutto, che cos’è una protesi? Protesi è tutto
ciò che sostituisce una parte del corpo umano.
Nel caso delle articolazioni, sostituisce un’articolazione con un giunto mobile che ne copia il movimento, ma annullando deformazioni congenite
o create dalla distruzione artrosica. Erano gli anni
Cinquanta quando Robert Judet, in una sala conferenze, proclamava: “Il momento è troppo bello
per essere vero e tremo di fronte all’eccellenza dei
risultati”. Allora, a pochi anni dalla mia nascita,
non ne seppi ovviamente niente, né immaginai che
avrei vissuto personalmente l’avventura dello sviluppo di quel seme.
Oggi il disegno degli impianti è divenuto sempre
più rispettoso delle caratteristiche anatomiche del
paziente, secondo la filosofia di una protesi che va
al paziente e non viceversa. È in quest’ottica che è
nato un nuovo fervore, basato sulla convinzione dell’aiuto che già ci viene, e sempre più ci sarà vicino,
dato dall’informatica. Non esiste, però, un modello
di protesi o una soluzione tecnica concettualmente
superiore in assoluto, mentre vi sono soluzioni che
si adattano meglio allo specifico paziente.
Purtroppo, la gamma di soluzioni tecnologiche
offerte al paziente è ancora estremamente disomogenea. E l’idea che un Istituto di rilevanza nazionale possa offrire un trattamento d’avanguardia può
essere illusoria, in quanto anche all’interno di queste istituzioni vi sono enormi differenze di scelte in
diversi reparti e fra singoli operatori.
Venendo quindi al punto della situazione: come
orientarsi, quali le premesse per questa affidabilità immediata e futura dell’anca artificiale che un
aziente si appresta ad accogliere?
Pochi gli elementi qualitativi che il professionista
deve considerare:
1. Non esiste un modello protesico “migliore”
ma una protesi più adatta per lo specifico paziente.
Come individuarla? Con uno studio radiografico
specifico e una elaborazione al computer (simulazione di risultato). Una ditta produttrice di protesi
d’anca deve quindi disporre di più modelli e tutti
“modulari”, con possibilità cioè di assemblaggio di
più componenti di diverse forme e misure per la ricostruzione dell’anatomia dello specifico paziente.
2. Disponibilità di una vasta gamma di componenti in più materiali per una scelta che tenga
conto di età, esigenze, e anche sesso del paziente.
Oltre alla soluzione tradizionale di accoppiamento
della parte femorale e di bacino (cotile) con interposizione di polietilene (polimero duro elastico),
disponiamo attualmente di modelli per le “elevate
prestazioni” quali il metallo-metallo, grosse teste
simili a quella asportata, poco adatte alle donne
tuttavia, per possibili fenomeni di allergia, propri
del sesso femminile nel 99% dei casi al mondo. Si
potrà allora ricorrere, alla ceramica-ceramica, con
teste di poco più piccole ma “allergologicamente
inerti”, tuttavia meno resistenti ai traumi, sportivi
ad esempio.
Questa è l’attuale frontiera: un traumatizzato
che non abbandona ma, anzi, inizia – eliminato
il dolore e migliorato il movimento – un’attività
sportiva.
Alla domanda: “quanto mi durerà?”, cosa possiamo attualmente rispondere? In tutta sincerità:
lo dirà il futuro, ma la premessa per i trent’anni a
impianto ci sono.
* Direttore Unità Operativa
di Ortopedia e Traumatologia
Omeopatia • Fitoterapia • Dermocosmesi
Consulenze personalizzate
Test intolleranze alimentari
(ex Salatti)
Via Kennedy 6 - CREMA Tel. 0373 256059
[email protected] www.farmaciacontenegri.it
N
umerosi studi presenti in bibliografia concordano
nell’indicare che l’ambiente domestico è responsabile di circa la metà degli eventi epidemici di tossinfezioni alimentari e di circa un terzo del numero complessivo di casi di malattia (Rapporti ISTISAN 06/).
Le modalità di preparazione-conservazione domestica degli alimenti e il coinvolgimento di soggetti a
rischio possono quindi in parte vanificare gli sforzi che
i produttori primari e i trasformatori fanno per garantire ai consumatori prodotti sicuri. Mentre, infatti, le
industrie alimentari e gli addetti alla distribuzione, alla
vendita e alla somministrazione di alimenti sono vincolati al rispetto di normative comunitarie e nazionali
a carattere preventivo, la sicurezza alimentare dal momento dell’acquisto dei cibi dipende essenzialmente
dai consumatori. Nella società odierna, dove il “fattore tempo” riveste un ruolo fondamentale nella vita di
ogni famiglia, l’introduzione di nuovi strumenti come
il microonde assume notevole importanza. L’impiego
di questo metodo di cottura, provvidenziale per scaldare le vivande in modo veloce, è da alcuni studi indicato, se usato in modo scorretto, quale possibile causa
di malattia a trasmissione alimentare.
Un recente studio della Colorado State University riporta alcune interessanti valutazioni in relazione all’effetto della potenza e dei tempi di cottura. Cuocere, ad
esempio, un hot dog per 75 secondi ad alta potenza
col microonde mette al riparo da una possibile intossicazione alimentare che, invece, potrebbe verificarsi
facendolo riscaldare per meno tempo e a temperatura
inadeguata. Secondo i ricercatori, infatti, una cottura
troppo veloce non consente di scaldare uniformemente l’alimento, lasciando dei punti caldi e freddi che possono permettere agli agenti patogeni di sopravvivere.
Nello studio, i ricercatori hanno condotto una serie
di test per valutare l’impatto sul cibo delle microonde
in combinazione a diverse potenze e tempo di esposizione. In particolare, si è voluto accertare il potere di
inattivazione del batterio Listeria monocytogenes inoculato nei würstel conservati. Dai risultati è emerso che
la massima riduzione della contaminazione si è avuta
con un riscaldamento dei würstel alla massima potenza (700-1.000 watt) per almeno 75 secondi. In alcuni
casi i 60-75 secondi del test potrebbero anche non esse-
re sufficienti, richiedendo un significativo aumento dei
tempi di cottura. Aspettare poi alcuni secondi prima di
estrarre il piatto una volta spento il forno e lasciare che
il calore si distribuisca ancora più uniformemente, è un
buon modo per aumentare le possibilità di distruggere i batteri patogeni. La cottura al microonde, infatti,
consente grandi risparmi di tempo, in quanto gli alimenti vengono cotti rapidamente e può essere usata
anche per scongelare i cibi surgelati e riscaldare i cibi
già cotti, ma presenta come unico svantaggio una limitata distribuzione del calore. Per ovviare a questo inconveniente è necessario accertarsi sempre che anche
l’interno del cibo sia riscaldato al punto giusto, lasciar
riposare i cibi per qualche tempo ha appunto lo scopo
di agevolare la dispersione del calore. Bastano 2-4 minuti per consentire alla temperatura interna del cibo di
distribuirsi con uniformità. Un altro accorgimento allo
stesso scopo è la copertura durante la cottura, in quanto l’acqua evaporata che sale contribuisce al processo
di cottura. Il cibo può essere coperto in vari modi: con
un piatto di ceramica, un coperchio di plastica o apposita pellicola aderente per microonde.
Infine, altra essenziale precauzione per ottenere la
massima efficacia dalla cottura è utilizzare solo recipienti resistenti al calore e che consentano una penetrazione ottimale delle microonde negli alimenti. Le
microonde fanno sì che le molecole del cibo si muovano rapidamente, generando attrito e calore che cuociono il cibo. Gli oggetti per cucinare devono quindi
consentire all’energia delle microonde di passarvi attraverso. Le microonde vengono riflesse dal metallo,
come ad esempio l’acciaio inossidabile, l’alluminio e il
rame, ma possono penetrare attraverso la ceramica, il
vetro, la porcellana e la plastica, come pure la carta e il
legno. Pertanto, il cibo non va mai cotto in contenitori
metallici. La possibilità di non incorrere in una intossicazione alimentare dipende tuttavia anche da come
è stato confezionato l’alimento, dalla quantità, dalla
conservazione e da altri fattori ambientali.
Susan Dotti
La Lega Consumatori riceve il mercoledì e il sabato mattina dalle 9.30 alle 12, presso la sede delle ACLI in Crema, via
Carlo Urbino, 7B – Tel 0373/250119 su appuntamento.
48
o
r
t
a
e
t
La Cultura
pagina a cura di M.Z.
gli spettacoli dei nostri teatri
Teatro
A. Ponchielli
Cremona
mercoledì 28 aprile ore 21
“Stagione concertistica”
Orchestre des Champs Elysées, Alexander
Lonquich, pianoforte, Philippe Herreweghe, direttore, Concerto per pianoforte
in la minore op. 54 (1841-46) di Robert
Schumann, Terza Sinfonia in mi bemolle
maggiore op. 97 “Renana” (1850) di
Robert Schumann
Informazioni: segreteria 0372
022010/11 biglietteria aperta dal lunedì
al sabato dalle 10.30 alle 13.30 e dalle
16.30 alle 19.30 – tel 0372 022001/02
e-mail: [email protected]
i tratta, forse, delle due più importanti composizioni orchestrali di Robert Schumann: il Concerto, che vede protagonista il “suo”
pianoforte, e la cui composizione,
avviata nel 1841 come Fantasia, si
protrasse per alcuni anni, fino alla
prima esecuzione al Gewandhaus
di Lipsia dell’1 gennaio 1846, protagonista Clara Schumann; quindi
la Sinfonia ‘Renana’, scrigno di una
immaginazione travolgente, ultima
a essere stata composta da Schumann, che “qua e là rispecchia un
pezzetto di vita”, e con quegli elementi popolari che ne determinano
l’atmosfera.
Per la serata conclusiva della
stagione una grande orchestra, un
grande direttore, un grande solista.
L’Orchestre des Champs-Élysées,
fondata nel 1991, si dedica all’esecuzione del grande repertorio, fino
alle Sinfonie di Mahler, su strumenti
d’epoca, e alimenta il suo organico
con corsi di perfezionamento “interni”, tenuti dalle sue prime parti.
Residente al Théâtre des Champs
Élysées, si è esibita nelle maggiori
sale del mondo, dal Musikverein di
Vienna al Lincoln Center di New
York. Fondatore e direttore principale è Philippe Herreweghe, medico
e psichiatra oltre che musicista, con
un illustre passato (e presente) nell’ambito del repertorio barocco, al
fianco di Harnoncourt e Leonhardt,
con il suo Collegium Vocale Gent,
e uno dei direttori più contesi dalle
principali compagini orchestrali.
Il Concerto di Schumann è affidato all’interpretazione solistica di
Alexander Lonquich, che il pubblico cremonese conosce da anni ed ha
recentemente apprezzato e “amato”
per l’autentica maratona dedicata ai
Concerti di Mozart.
S
domenica 11 aprile, ore 21
“Parata di primavera”
Compagnia Corrado Abbati, musiche
di Léhar, Loewe, Ranzato, Lombardo,
Stolz con Corrado Abbati, Antonella
Degasperi, Fabrizio Macciantelli, Carlo
Monopoli, Raffaella Montini, Francesca
Dulio, coreografie Giada Bardelli, regia
Corrado Abbati.
Informazioni: segreteria 0372
022010/11 biglietteria aperta dal
lunedì al sabato dalle 10.30 alle 13.30
e dalle 16.30 alle 19.30 – tel 0372
022001/02 e-mail: [email protected]
“È
primavera svegliatevi bambine...” perché oggi sarà una
giornata piena di allegria, di ricordi
e di emozioni grazie a “la parata di
primavera”: una sfilata di eleganza,
uno sfoggio di musica, una rivista a
passo di danza.
Le pagine più celebri di famosi
musical le scene più divertenti di celebri operette, le danze più sfrenate
in una parata briosa e spensierata
con la Compagnia di Corrado Abbati al gran completo.
Un piacere per gli occhi con i bellissimi costumi di Artemio Cabassi,
le coreografie di Giada Bardelli, l’attenta regia di Corrado Abbati e una
delizia per le orecchie cullate dalle
melodie indimenticabili di Léhar,
Loewe, Ranzato, Lombardo, Stolz
ecc. Fra gli interpreti Antonella Degasperi, Carlo Monopoli, Raffaella
Montini, Fabrizio Macciantelli,
Francesca Dulio, Mattia Lanteri e
il corpo di ballo: Lucia Antinori,
Francesca Araldi, Lucrezia Bencivenga, Silvia Chizzolini, Valentina
De Menech, Elisa Mazzoli, Matteo
Catalini, Leonardo Mazzoni, Alessandro Pini, Roberto Riganello.
Teatro
San Domenico
da sabato 24 aprile
a domenica 2 maggio ore 21
“Crema in scena”
sabato 24 aprile Trilogia della villeggiatura di Carlo Goldoni con gli
allievi del corso di teatro di Pietro
Arrigoni, con: Corrado Aiello,
Emanuele Gusmaroli, Alberto
Dognini, Simone Gatti, Elisa Vaccario, Gianmaria Camozzi, Matteo
Farina, Denise Airini,
Assia Cabini, Vittoria Zaniboni,
Flora Perucchi, Claudia Locatelli,
Irene Fioretti, Lorena Boldini, Elena Corotti, Niccolò Guercilena.
Regia di Pietro Arrigoni
Con la collaborazione di: IPSIA Marazzi corso di costume - Liceo Artistico “Munari”corso di scenografi a
ISPE” corso di make - up
C
on le Smanie per la villeggiatura
Goldoni inaugura una significativa trilogia intorno ai “pazzi preparativi”, alla “folle condotta” e alle
“conseguenze dolorose” che provengono da un tenore di vita al di
sopra delle righe, quello intrapreso
appunto dalla borghesia mercantile
veneziana, di cui il ciclo è specchio
SABATO 24 APRILE 2010
Mentre il Ponchielli prosegue ancora con la rassegna
concertistica e con l’operetta, il teatro amatoriale impazza
al San Domenico che proporrà un’intera settimana
con le Compagnie ‘di casa nostra’. Grignani arriva al Del Viale
fedele. Tra cicisbei, gelosie, amori
passionali, sprechi e dissipazioni,
Goldoni costruisce con sapienza fi
no dalle intenzioni tre diversi momenti del villeggiare borghese
domenica 25 aprile Paulus di Fabio
Baggio, compagnia Fraternità
artistica teatro scalzo, più di 70
persone coinvolte nell’allestimento
di questo spettacolo.
Regia di Eros Gatti, coreografi e di
Valentina Patrini, scenografi e di
Gian Battista Omacini
A
mbientato nella Roma imperiale di Nerone la vicenda riporta
alla storia i primi cristiani, il rapporto con la società del tempo e l’inizio
del grande sviluppo del Cristianesimo di cui Paolo di Tarsio è considerato il più grande comunicatore.
Uno spettacolo tra dialoghi e
canzoni in cui si ripercorre la vita
di San Paolo, dalla famosa conversione sulla strada di Damasco fi no
all’ultimo processo a Roma, quello che decreterà la sua condanna a
morte.
lunedì 26 aprile, Salotto cantautore,
duo jazzistico Costi&Pellegrini,
Ciapa La Cioca E Denis Guerini
di Crema.
U
n duo di jazz stranito, un gruppo di folk incalzante e un singolo di cantautorato dell’odierno. Il
duo Costi&Pellegrini ritornano alle
scene dopo un ventennio di assenza, Giordano e Sergio sono stati i
precursori del testo nonsense, delle
contaminazioni jazz e blues.
I “Ciapa la cioca” di Monte Cremasco che tra Van de Sfroos e i Modena city Ramblers hanno scritto
canzoni proprie particolarissime
e Denis. Guerini un cantautore da
guard rail che stana i suoi personaggi agli stop e ai semafori.
martedì 27 aprile Cafè San Telmo, Tunisi, di Massimo Polledri ,
compagnia La scatola associazione
culturale
Cantanti: Mariachiara Pezzotti,
Lucia Cappellazzi, Dora Ramponi,
Joseph Josse
E con la partecipazione straordinaria delle danzatrici del Circolo
Zagharid. Percussioni dal vivo
e coreografi e danze mediorientali di Jamila Zaky. Coreografi e
tango: Monica Maria Coreografi
e Flamenco: Paola Volta e con
la partecipazione straordinaria
di Luis Alvaro Beltran Maza &
Mayra Ocasio
Direzione Artistica Anna Albini
Tiziana Varisco vocalist - Luca
Meneghello alla Chitarra acustica - Luis Alvaro Beltran Maza &
Mayra Ocasio
A
lle latitudini del continente della passione esiste un luogo che
si moltiplica e si rifrange in atmosfere strazianti e sospese. Questo luogo
è il cafè Sant’Elmo. Un luogo per un
atto d’amore o di tradimento. Lì ti
conducono le tracce di inseguimenti
e fughe. Lì senti canzoni che sono
lamenti d’amore.
Un’umana giostra fatta di ritmi
densi e serrati fi nisce in questo
luogo. La scena si riempie di mille
incontri e situazioni dal gusto dolce-amaro: sguardi, ammiccamenti,
abbracci. È il luogo dei contatti per
qualcuno che aspetta, per un’amante abbandonata da poco, per le passioni segrete.
mercoledì 28 aprile, C’erano una
volta i grissini, spettacolo di cabaret,
con Paolo Boffi e Beppe Villani, il
corpo di ballo della Scuola di danza S. Luigi Gonzaga di Ombriano,
creografi e e regia Antonio Bressani Marina Taffettani
D
all’incontro tra Peppe Villani, comico e prestigiatore, e
Paolino Boffi, comico e imitatore
trasformista, nasce il duo comico I
Grissini, che in brevissimo tempo
arriva a fare alcune partecipazioni
al laboratorio Zelig di Torino.
Più di mille gli spettacoli interpretati insieme, tantissimi i personaggi
creati, ispirandosi alla vita di tutti i
giorni. Con un mix di magia, gag
comiche, balletti e imitazioni, ci
mostreranno il meglio del loro repertorio, in uno spettacolo davvero
divertente.
giovedì 29 aprile, Dancing in
Crema, serata realizzata in occasione della Giornata Mondiale della
Danza
C
rema chiama a raccolta tutti gli
appassionati, i cultori, i praticanti della danza e del balletto per
una grande serata di spettacolo.
Protagonisti saranno i talenti che la
città di Crema ha espresso ed esprime, artisti affermati quali Chiara
Gasparini e Denny Lodi, o ancora
in crescita come Marcello Arena e
Giulia Mandelli.
Ospiti d’onore della serata saranno Francesca Podini e Gabriele
Corrado, straordinari danzatori interpreti di primi ruoli, con partner
quali Roberto Bolle, sul palcoscenico del Teatro alla Scala.
Tra gli ospiti anche Marco Protano, primo ballerino della Compagnia Nuovo Balletto Italiano.
Importantissima infine la partecipazione di una selezione delle migliori composizioni prodotte dalle
scuole di danza del Cremasco, felice
testimonianza della qualità del loro
indispensabile lavoro per i giovani
del proprio territorio.
Teatro Del Viale
Castelleone
sabato 1 maggio, ore 21
“Romantico Rock Show Tour”
Gianluca Grignani in concerto
I biglietti per la data castelleonese saranno in vendita al costo di
22 euro posto unico numerato a
partire dal 7 aprile alla biglietteria
del teatro di viale Santuario, aperta
ogni mercoledì e sabato dalle 17
alle 19. Info e prenotazioni ai numeri 0374/350944 - 3486566386
Per informazioni sulla data di
Castelleone 3486566387 (Bruno Tiberi)
G
ianluca Grignani ha scelto
Castelleone per l’allestimento
del tour teatrale 2010 che toccherà
le città di Padova, Firenze, Pescara,
Bologna, Napoli, Bari, Roma, Torino, Genova e Milano.
Il cantante, la sua band e tutta la
produzione saranno ospiti del Cineteatro Giovanni Paolo II dal 24
aprile al primo maggio 2010 giorno
scelto per il concerto ‘Data Zero’
del tour che prenderà ufficialmente
avvio il 2 maggio da Padova, così
come è stato spiegato durante la
conferenza stampa di mercoledì a
Castelleone.
Sei giorni intensi di prove, con
l’anteprima nazionale aperta al
pubblico, che faranno di Castelleone un grande punto di interesse
per la musica leggera italiana, dallo
stampo rock, con uno dei suoi principali interpreti.
Durante le giornate di prova,
prima dell’evento che concluderà la permanenza a Castelleone
dell’artista e della sua band, sarà
organizzato un incontro con la
stampa alla presenza dello stesso
Grignani.
La scelta del ritorno nei teatri è
stata determinata in gran parte dalla decisione, fortemente voluta dall’artista, di riprodurre, sperimentare
e presentare, per la prima volta al
grande pubblico, il suono in quadrifonia; una tecnica di diffusione
del suono che prevede il posizionamento di casse non solo di fronte al
pubblico ma anche alle sue spalle
e che implica un bilanciamento di
acustica che solo i teatri possono
consentire.
L’intento di Gianluca Grignani è
quello di coinvolgere completamente gli spettatori, ponendo al centro
dello spettacolo innanzitutto la sua
musica per creare l’effetto di un
grande “abbraccio musicale” che
consente una reale ed emozionante
interazione tra palco e platea.
Non resta, dunque, che ‘scoprire’
dal vivo la musica di Grignani!
Sorgente del Mobile
VAIANO CREMASCO - S.S. PAULLESE km 27 • Tel. 0373 791159 - Fax 0373 276259
e-mail: [email protected]
GRANDE VENDITA
PROMOZIONALE
Primavera Estate
Dal 1962 mobilieri
con reparto di falegnameria
SCONTI REALI
APPROFITTANE!
49
SABATO 24 APRILE 2010
PRO PRIMA DIVISIONE
di FEDERICA DAVERIO
C
he sofferenza! Quest’anno è proprio scritto
che il Pergocrema debba lottare fino alla fine
per ottenere la salvezza diretta. Domenica scorsa a
Monza il pareggio è arrivato allo scadere: un punto che
ha ridato alla squadra e all’ambiente tanto ottimismo.
Purtroppo, però, la domenica giocano anche le squadre
“impelagate” quanto noi, e allora, nonostante la lotta e le
buone prestazioni, sembra di essere sempre lì! Domani contro la Paganese sarà “la gara della vita”: terz’ultima sfida di
questo campionato 2009/2010 e scontro direttissimo con l’ultima in classifica, che non ci sta a retrocedere direttamente.
Se poi ricordiamo che all’andata, già fanalino di coda, ci rifilò
tre gol, c’è già da soffrire al solo pensiero!
Per questa importante gara, mister Rastelli in difesa potrebbe
giocare la carta Zaninelli, ormai ristabilito, che andrebbe a far
coppia con Pianu. In attacco si va verso la riconferma del tridente
Le Noci-Ferrari-Gherardi.
Ma facciamo un passo indietro e ritorniamo al “Brianteo” di
Monza, dove domenica scorsa, all’ultimo minuto, Blanchard ha
regalato il gol del pareggio ai tifosi cremaschi presenti. E pensare che proprio Blanchard al 9’ del primo tempo aveva commesso
una grave ingenuità difensiva che aveva costretto Rossi Chauvenet
a commettere fallo da rigore su Russo. Iacopino dal dischetto non
si è fatto trovare impreparato e ha portato i brianzoli in vantaggio.
Nonostante il ritmo dimesso della prima parte della gara, ci sono
state occasioni per Galli, Gherardi e Le Noci, anche se la prestazione degli ultimi due è stata abbastanza lontana da quella strepitosa
della domenica precedente contro il Lecco.
Nella seconda frazione di gioco, il Pergo è apparso subito più
vivace, e dopo una decina di minuti sono stati prima Ghidotti e poi
Pianu a impensierire seriamente il Monza, che comunque ha risposto provandoci con Russo e Vida. Quando ormai stava scattando la
rassegnazione per un’immeritata sconfitta, Blanchard ha trovato il
modo per farsi perdonare e ha sfruttato una punizione di Pianu per
pareggiare allo scadere.
Siamo ancora in corsa, dunque e domani, come detto, sarà la
“gara della vita”.
Nel frattempo, giovedì mattina c’è stato spazio anche per il progetto Vivi con noi lo sport promosso dal Provveditorato agli Studi
di Cremona: le classi 3a A e 3a B delle scuole medie di Capralba
hanno infatti incontrato mister Rastelli e il suo vice Alessio Delpiano, i quali hanno illustrato agli studenti i segreti di una seduta di
allenamento, ma anche Le Noci, Pianu, Galli e Guerci, che hanno
parlato della loro personale esperienza nel mondo del pallone. Al
termine della particolare lezione c’è stato spazio anche per una breve partitella, e domani gli alunni che erano presenti saranno sugli
spalti del “Voltini” a dare il loro apporto per la sfida con la Paganese. E non saranno i soli, poiché, come già annunciato un paio
di settimane fa, la società Pergocrema ha ideato un’altra iniziativa
per avere un grande pubblico. Dunque, tutti coloro che non sono
soliti venire allo stadio, ma vogliono supportare il Pergo e portarlo
con il proprio calore verso la salvezza, potranno entrare in Curva
Sud pagando soltanto 2 euro. I prezzi degli altri settori rimangono invariati, ma con il biglietto della gara Pergocrema-Paganese
si potrà accedere gratuitamente all’ultimo incontro di campionato (Pergo-Sorrento). In questo caso, sarà sufficiente conservare il
tagliando e “scambiarlo” alla biglietteria domenica 9 maggio con
quello omaggio. Lo scambio, ovviamente, non riguarda la Curva
Sud, alla quale verranno applicate condizioni particolari anche in
quest’ultima gara di campionato.
“A scuola” sono ritornati anche Pierluigi Brivio e Stefano Bazzarin (allenatore dei Giovanissimi Regionali), che con 120 allenatori
delle società affiliate all’Inter hanno partecipato a uno stage che si
è tenuto a Monaco di Baviera, ospiti del Bayern, con lo scopo di
apprendere le metodologie di allenamento della società tedesca.
Infine, vogliamo cogliere l’occasione per fare ancora una volta
i complimenti alla Berretti gialloblù, fresca vincitrice del suo campionato.
Proprio nei giorni scorsi è stato sorteggiato presso la LegaPro di
Firenze il primo turno della fase nazionale del campionato Berretti,
cui partecipa – appunto – la truppa allenata da Bonazzi.
Il Pergocrema, che è stato inserito nel raggruppamento 2 insieme a Varese e Perugia, esordirà oggi in trasferta contro il Varese.
In caso di pareggio o di vittoria, giocherà il sabato successivo (1°
maggio) in casa contro il Perugia. In caso di sconfitta, giocherà
invece contro la squadra umbra mercoledì 28 aprile. Le gare verranno sempre disputate alle ore 15.
PERGOCREMA
Con la Paganese
sarà “sfida della vita”
RISULTATI
Arezzo-Viareggio
Benevento-Novara
Cremonese-Figline
Foligno-Varese
Lecco-Perugia
Lumezzane-Como
Monza-Pergocrema
Paganese-Alessandria
Sorrento-Pro Patria
CLASSIFICA
1-1
1-0
5-1
1-1
1-0
0-0
1-1
3-1
3-0
Novara 66; Cremonese 57;
Arezzo 55; Varese 55; Lumezzane 49; Benevento 49;
Perugia 40; Alessandria
40; Figline 39; Sorrento 39;
Monza 37; Como 34; Foligno 33; Viareggio 33; Pergocrema 32; Lecco 31; Pro
Patria 29; Paganese 27
PROSSIMO TURNO
Alessandria-Lumezzane
Como-Sorrento
Figline-Arezzo
Novara-Cremonese
Pergocrema-Paganese
Perugia-Benevento
Pro Patria-Foligno
Varese-Monza
Viareggio-Lecco
Sopra: il difensore Blanchard,
che prima ha favorito
il vantaggio del Monza,
poi si è fatto perdonare
con la rete del pareggio
allo scadere. Sotto: bomber
Le Noci, più “spento”
della domenica precedente
(Si ringrazia la Società –
www.uspergocrema.it)
DOPO IL PAREGGIO
A MONZA,
I GIALLOBLÙ
AFFRONTANO
DOMANI
I CAMPANI
IN UNA GARA
SENZA OMBRA
DI DUBBIO
DECISIVA
PER LA SALVEZZA
DIRETTA
Invasione di Campo
ancano ormai solo tre capiM
toli alla fine di questa storia,
iniziata come una bella avventu-
ra, poi divenuta incubo e ora
trasformata in una splendida,
emozionante rincorsa.
Le emozioni di certo non sono
mai mancate tra le mura del
“Voltini”, ma quello che ci aspetta da qui alla fine della stagione
non avrà nulla a che vedere con
ciò che è stato fino a oggi. Domani infatti la sfida con la Paganese può significare mezza salvezza: vincere è imperativo e
tutti ne siamo consapevoli. I primi giorni della settimana ci sono
serviti per eliminare le tossine
della trasferta di domenica scorsa a Monza, dove abbiamo raccolto un punto fondamentale per
la nostra cavalcata, ma dove
purtroppo abbiamo concesso un
tempo ai nostri avversari; non
siamo entrati in campo con il giusto atteggiamento, commettendo
errori e passando in svantaggio
al primo nostro errore. Fortunatamente, l’arbitro mi ha mostrato
solo il cartellino giallo, altrimenti
per i miei compagni sarebbe stata dura giocare in inferiorità nu-
merica per più di 80’ in un campo grande quanto una prateria!
Il fattore campo è stato importante nell’economia della gara: noi,
abituati alle dimensioni ridotte
del “Voltini” dove riusciamo a
esprimere bene il nostro tipo di
calcio, abbiamo fatto fatica a
trovare le misure del “Brianteo” e
le contromisure a una squadra
capace di sfruttare bene tutti gli
spazi del campo.
Nella ripresa siamo entrati in
campo con spirito combattivo,
macinando gioco a testa bassa e
concedendo loro solo qualche
contropiede. Il pari è arrivato all’ultimo respiro, ennesimo premio
per una squadra che sa soffrire e
non molla mai.
La sfida di domani vale una
stagione, motivo per cui abbiamo
preparato la gara con la massima attenzione, cercando però di
stemperare la tensione che aleggia tra noi: come affermano molti
saggi del calcio, quel serpentone
che si muove nella pancia prima
delle partite che contano aiuta a
fare una grande prestazione, ma
allo stesso tempo il troppo stress
può essere deleterio e va gestito
nel modo giusto.
Il nostro trend nelle ultime 9
giornate è positivo; con 15 punti
conquistati ci siamo portati a una
sola lunghezza dalla quota salvezza, ma anche la Paganese
nelle ultime giornate ha un percorso invidiabile: i campani infatti si sono portati a soli 2 punti
dal penultimo posto, occupato
oggi dalla Pro Patria. In palio
domani al “Voltini” c’è molto per
entrambe, perciò è lecito aspettarsi una sfida ad alta tensione;
noi, che andremo in campo mettendo cuore sudore e volontà
confidiamo nell’aiuto del nostro
dodicesimo uomo in campo: il
nostro caloroso pubblico.
Enrico Rossi Chauvenet
CONCESSIONARIA
Dal 1905
ti motorizza meglio
MADIGNANO
via Oriolo, 41
(di fianco al Mercatone)
Tel. 0373 65.82.83
CREMONA
via Dante, 78
(ang. piazza Stazione F.S.)
13.490
Tel. 0372 46.30.00
Concessionaria
aderente ai
contributi della
Regione Lombardia 2010
50 Calcio dilettanti
PROMOZIONE
SABATO 24 APRILE 2010
CALCIO GIOVANILE
I giocatori rivoltani esultano
dopo uno dei 4 gol segnati domenica
Una Rivoltana
travolgente!
Rivoltana Juniores,
vittoria di misura
JUNIORES REGIONALI, GIORNATA NERA
B
HA “CASTIGATO” 4-0 IL CASALPUSTERLENGO.
PARI PER CREMA E LUISIANA; CALCIO SPINO KO
Q
ualche fiammatina e poco
più. A Melegnano la capolista
Crema non ha punto come sa fare
e così è tornata con un punto. Stasera riceve il Cavenago, che s’è portato a meno 6 dalla vetta, quindi le
proverà tutte. La squadra di Lucchi
Tuelli, pur non potendo fare affidamento sull’esperto difensore De
Goes, ammonito domenica scorsa,
ha benzina e stimoli giusti per una
prestazione gagliarda e sa di poter
fare affidamento sulla spinta di
supporter che non vedono l’ora di
liberare l’hurrà... “eccellente”. A
Melegnano in panca s’è seduto il
direttore sportivo Aronne Verdelli
(il mister era stato appiedato), il
quale ha fine gara ha evidenziato
le pessime condizioni del campo
che hanno impedito ai nerobianchi
di giocare come sa e ha rimarcato l’atteggiamento dei padroni di
casa, scesi in campo con chiaro
intento di non buscarle, quindi di
battersi per lo 0- 0. La Melegnanese
ha consentito all’estremo difensore
R��������-G��. F
C���������
P������� T����
Casalpusterl.-Rivoltana
Calcio Spino-Sp. S. Donato
Settalese-Sangiulianese
Soresinese-Luisiana
Melegnanese-Crema 1908
Cavenago-Casalmaiocco
Codogno-Atletico Cvs
Paullese-Acc. Sandonatese
Crema 1908 55; Cavenago
49; Codogno 44; Sp. S. Donato 43; Paullese 43; Atletico
Cvs 42; Soresinese 41; Settalese 36; Rivoltana 36; Calcio
Spino 35; Melegnanese 34;
Luisiana 31; Acc. Sandonatese 27; Casalpusterlengo 24;
Casalmaiocco 23; Sangiulianese 22
Atletico Cvs-Paullese
Sangiulianese-Calcio Spino
Soresinese-Casalpusterlengo
Crema 1908-Cavenago
Rivoltana-Melegnanese
Acc. Sandonatese-Settalese
Casalmaiocco-Codogno
Luisiana-Sp. S. Donato
0-4
1-2
3-2
0-0
0-0
1-0
1-0
2-0
Campana di trascorrere una domenica tranquilla: il numero uno del
Crema non ha dovuto effettuare
alcun intervento, la capolista ci ha
provato alla mezz’ora con Treccani (tiro a lato di poco), nelle battute
iniziali di secondo tempo, botta di
Mizzotti respinta di corpo dal portiere e quasi allo scadere con un
diagonale di Fusar Poli terminato
a lato di poco. È mancata però la
convinzione per poter fare davvero
ECCELLENZA
Casale Vidolasco,
niente di nuovo
OGLIARI: “SOLITI ERRORI”
I
n mezz’ora il Vallecalepio ha
sistemato la pratica rifilando
tre gol al Casale, cui non ha giovato il cambio dell’allenatore:
Franco Ogliari al posto di Paolo
Ronca, che si era dimesso in settimana. Il 3 a 0 rimediato in terra
bergamasca ha poche attenuanti:
“La squadra ha commesso i soliti
errori, ma bisogna dire che i padroni di casa sono partiti a razzo,
avendo la necessità di conquistare l’intera posta”, la riflessione
del direttore sportivo chiamato
a guidare i gialloverdi in questo
ultimo scorcio di campionato.
Domani a Sergnano calerà il
Volta Mantovano, terz’ultimo della classe, quindi motivato. Ogliari
ha chiesto alla truppa il massimo
impegno anche negli allenamenti
per poter fare bene in partita.
C’è poco da dire sulla fida di
domenica scorsa a Castelli Calepio. L’undici di casa ha spinto
subito sull’acceleratore e al 10’
ha trovato la via del gol. Sulle ali
dell’entusiasmo ha continuato a
premere, ha insistito all’attacco,
e tra il 22’ e la mezz’ora l’ha messa due volte alle spalle di Cassano, quindi la partita è proseguita
senza particolari scosse, non ha
regalato emozioni, anche se il
Casale, con una maggior convinzione almeno il golletto della
bandiera l’avrebbe realizzato.
Franco Ogliari s’aspettava
senz’altro un esordio migliore,
ma in cinque giorni di lavoro non
si possono fare miracoli, peraltro con un gruppo retrocesso da
tempo, che non può quindi avere
grossi stimoli e che ha limiti che
tutti conoscono.
Domani, tra le mura di casa,
il Casale avrà l’occasione di togliersi una bella soddisfazione,
l’avversario non è impossibile,
ma dovrà aggredirlo con convinzione, con determinazione,
altrimenti potrebbe essere nuovamente notte fonda.
El
male e così è finita a reti inviolate.
Il Crema saprà esaltarsi e chiudere
il conto stasera nel big-match con
il Cavenago?
Travolgente la Rivoltana a Casalpusterlengo. La compagine
allenata da Danilo Bianchetti ha
dominato la scena per lunghi tratti, andando a segno 4 volte senza
correre rischi. I gol, tutti nella
ripresa, portano la firma di Meneghetti, Pastori, Attuati ed Epis.
Grande la soddisfazione dell’intero ambiente rivierasco. Domani in
riva all’Adda calerà la Melegnaese.
La salvezza adesso è vicina.
Nuovamente sconfitto il Calcio
Spino (1-2 a domicilio per conto
dello Sporting San Donato), che
domani andrà a Sangiuliano, mentre la Luisiana, che ha colto un
punto a Soresina (0-0) ospiterà il
temibilissimo Sporting.
El
ERRETTI – Con il primo posto in cassaforte, il Pergocrema ha
chiuso la regular season con un pareggio (1-1) con il Lecco. L’undici di mister Bonazzi ha dovuto rincorrere l’avversario, passato a
condurre dopo appena 4’. La reazione dei gialloblù non si è fatta
attendere, ma al quarto d’ora la formazione cremasca ha rischiato
grosso: gli ospiti sono andati vicinissimi al raddoppio. Alla mezz’ora
il Pergo ha avuto l’occasionissima, ha usufruito di un calcio di rigore,
procurato, e fallito da Pezzotta. L’appuntamento con il gol, però, è
stato rinviato di pochi minuti: al 38’ Bonometti ha centrato il bersaglio su calcio di punizione dai 25 metri. Nella seconda frazione
il ritmo è stato blando, anche se non sono mancate le emozioni su
entrambi i fronti. La stagione del Pergo ora prosegue con la seconda
fase. I cremaschi dovranno vedersela con Varese e Perugia.
JUNIORES REGIONALI – Giornata nerissima per le nostre,
tutte sconfitte. Ventisettesimo turno da scordare, quindi, per Calcio
Spino, piegato dall’Atletico Cvs (2-1), Crema (3-2 in casa del Real
Qcm) e Castelleone (5-1 a Castiglione d’Adda).
Oggi, Paullese-Luisiana; Castelleone-Peschiera; Spino-Casalmaiocco e Cologno-Crema.
JUNIORES PROVINCIALI – Stavolta la freccia l’ha messa fuori la Rivoltana: ha vinto di misura in casa (2-1) con l’Offanenghese
mentre la Sergnanese è rimasta a secco ad Agnadello (1-0)
Il Bagnolo ha prevalso (2-1 ) sulla Pianenghese; vittorie esterne di
Vaiano (1-2 a Monte); Doverese (1-3 a Chieve); Trescore (0-3 in casa
della Spinese Oratorio: aut. Crippa, Guerci e Verdelli).
Oggi, Excelsior-Rivoltana e Sergnanese-Monte.
Nel girone B è caduta la Ripaltese (3-5 col Romanengo), il Casalbuttano ha avuto ragione (1-0) della Grumulus e ora ha 6 punti
di vantaggio sui “marèi”. La Frassati ha avuto ragione (3-2) della
Montodinese; il San Paolo Gallignanese ha calato il poker (4-1) sul
Castelnuovo; il Soncino ha espugnato Madignano (1-2).
ALLIEVI REGIONALI – Cinquina (5-0) della Rivoltana sull’Unica. In gol, Tura (2), Bugini, Motta e Bondesan.
El
TERZA CATEGORIA
R��������-G��. C
Chiari-Ghisalbese
1-3
Castegnato-Castiglione S. 2-1
Orsa C. Franca-Dellese
3-1
Vallecalepio-Casale Vidol. 3-0
Grumellese-Rudianese
2-1
Volta Calcio-Caravaggese 1-0
Aur. Seriate-Scanzorosc. 1-2
Pro Desenzano-Gandinese 1-3
Sarnico-Castellucchio
2-1
C���������
Rudianese 63; Aurora Seriate
56; Castegnato 54; Castiglione S. 52; Orsa C. Franca 49;
Sarnico 48; Ghisalbese 46; Pro
Desenzano 46; Dellese 46; Caravaggese 45; Gandinese 45;
Grumellese 43; Chiari 39; Vallecalepio 39; Castellucchio 33;
Volta Calcio 32; Scanzorosciate
30; Casale Vidol. 10
R��������-G��. A
La Montodinese
torna in Seconda!
DOMENICA LA PROMOZIONE ANTICIPATA
Bomber Valecci in azione
M
Domani cala il sipario
H
a faticato ma ha vinto, la Doverese in casa della Città di Segrate: decisiva la rete firmata dalla solita Losco; inchiodato invece
sull’1-1 l’Excelsior dalla modesta Geas Artemisia.
Domani calerà il sipario sulla regular season con CasalpusterlaExcelsior e Nizza-Doverese.
Molto sudata la vittoria della Doverese, che ha sbagliato qualcosa
di troppo. L’undici di mister Piacentini ha fatto la partita per lunghi
tratti, è andata al tiro abbastanza disinvoltamente, ma non ha avuto
la consueta freddezza per metterla alle spalle dell’estremo difensore
locale, costretto a intervenire più di una volta sia nella prima che
nella seconda frazione di gioco. Come detto, la rete che ha deciso il
confronto è stata di Losco, che ha insaccato con un bel tiro dai 20
metri. Nel finale il raddoppio sembrava cosa fatta, ma dal dischetto
Vailati ha calciato sopra la traversa. Da segnalare l’infortunio al
setto nasale di Chiara Zagheni.
Sulla carta l’Excelsior avrebbe dovuto avere vita facile, invece ha
rischiato di rimanere a secco ed è riuscita a pareggiare il conto solo a
5’ dalla fine. La squadra di Martina ha condotto le danze per lunghi
tratti, ma senza rendersi pericolosa e al 40’ è andata sotto. All’85’ la
rete dell’1-1 di Sconfietti su azione d’angolo battuto da Spoldi.
L’Arnaboldi di Stradella (Pavia) guidata dallo spinese Roberto
Moro, a Dovera sino a gennaio, ha conquistato la serie C: domenica
ha fatto shopping (1-4) ad Agrate.
El
C���������
Romanengo 47; Pieranica 39;
Excelsior 35; Palazzo P. 35;
Sabbioni 33; S. Francesco 32;
Ombriano Aurora 30; Vailate
30; Cr81 Duemila 26; Frassati 26; Calcio Crema 23; Camisanese 11; Spinese Or. 11
Camisanese-S. Francesco
Cr81 Duemila-Ombriano Aur.
Excelsior-Palazzo P.
Frassati-Vailate
Sabbioni-Romanengo
Spinese Or.-Pieranica
Turno di riposo: Calcio Crema
Roldi, Schiavini e Nichetti del Calcio Crema, autori delle tre reti
con cui i nerobianchi hanno sconfitto il San Francesco Sabbioni
CALCIO FEMMINILE/D
1-3
3-2
0-0
2-0
1-3
3-2
P������� �����
P������� �����
Dellese-Grumellese
Caravaggese-Orsa C. Franca
Castiglione S.-Vallecalepio
Rudianese-Sarnico
Casale Vidol.-Volta Calcio
Scanzorosciate-Castegnato
Gandinese-Castellucchio
Ghisalbese-Aurora Seriate
Pro Desenzano-Chiari
Ombriano A.-Sabbioni
Palazzo P.-Spinese Or.
Pieranica-Frassati
Romanengo-Camisanese
S. Francesco-C. Crema
Vailate-Cr81 Duemila
Turno di riposo: Excelsior
ontodinese in Seconda! La
squadra dei mister Rossi e
Longari, domenica ha festeggiato
la matematica certezza del ritorno nell’ambìta categoria che già
in passato l’ha vista protagonista.
Il 5-0 rifilato alla Sestese (reti di
Guerini, Bertesago, doppietta,
Cattaneo e Merico) ha chiuso un
discorso avviato sin dall’inizio. I
biancorossi, infatti, hanno preso le redini del campionato da
subito, dimostrando la propria
superiorità a suon di gol e vittorie. Complimenti! Un grazie va
anche al Soncino (nel quartetto
playoff) che ha bloccato sull’1-1
gli inseguitori del Torrazzo, realizzando il gol del pari al 48’ della
ripresa con Comendulli.
Il derby del girone B tra Castelnuovo e Madignanese è stato
vinto da quest’ultimi, con merito,
per 3-0.
Nel raggruppamento A, il Romanengo, a un soffio dall’impresa, ha rinsaldato la sua posizione
di vertice sconfiggendo la Camisanese 2-0 (marcatori i soliti Gobbetti e Raimondi) e approfittando
del passo falso del Pieranica con
la Frassati che ha costretto i quotati rivali allo 0-0.
Il colpo della settimana è stato
dei portacolori dell’Oratorio Sabbioni che nel derby con i cugini
dell’Aurora Ombriano hanno
guadagnato tre punti realizzando
tre reti contro una. Una vittoria
che li proietta nei playoff, almeno per ora, allontanando i rivali.
L’Aurora è partita forte e al gol
di Doldi è seguita una traversa
dello stesso attaccante. Brindani,
Cagni e Barca hanno poi ribaltato
il match.
Anche il S. Francesco ha subìto
una battuta d’arresto pesante in
chiave scontri-promozione. Opposto al Calcio Crema, s’è arreso
alle reti di Roldi, Nichetti e Schiavini. Per gli uomini di Grossi, la
sola rete di Cirak in una domenica da dimenticare.
Infine, due 3-2, del Vailate in
casa col Cr81 e del Palazzo Pignano con la Spinese.
Domani i big-match saranno
Excelsior-Palazzo e SabbioniRomanengo, quattro delle prime
cinque squadre a confronto. Per il
Pieranica, atteso a un pronto riscatto, c’è la Spinese, ultima, ma
che nel ritorno ha messo i bastoni
tra le ruote a più di una favorita.
LG
R��������–G��. B
Castelnuovo-Madignanese 0-3
Cavasport-Boschetto
3-0
Grumulus-Esperia
3-5
Montodinese-Sestese
5-0
S. Luigi-Spinadesco
3-4
Torrazzo-Soncino
1-1
Turno di riposo: Dinamo Zaist
C���������
Montodinese 57; Torrazzo
48; Spinadesco 48; Soncino
41; Madignanese 38; S. Luigi 34; Cavasport 28; Esperia
23; Sestese 22; Grumulus 20;
Dinamo Zaist 17; Castelnuovo 14; Boschetto 6
P������� �����
Boschetto-Torrazzo
Dinamo Zaist-Castelnuovo
Esperia-S. Luigi
Madignanese-Montodinese
Sestese-Grumulus
Spinadesco-Cavasport
Turno di riposo: Soncino
Calcio dilettanti 51
SABATO 24 APRILE 2010
PRIMA CATEGORIA
S. Paolo verso
la salvezza
R
isultati alterni per le nostre
formazioni nel girone H. Se
il S. Biagio prosegue la sua marcia
verso la Promozione a suon di gol
(4-0 alla malcapitata Acquanegra),
l’Offanenghese non è da meno: ha
fatto suo il derby con il Castelleone per 2-1. Vittoria anche per il S.
Paolo Gallignanese che ha superato all’inglese il Gabiano. Infine,
Trescore e Agnadellese: zero punti
per i boys di Dossena con la sorprendente Frassati Castiglionese (è
penultima) e uno per quelli di De
Capitani, opposti al Pontevico.
I giallorossi di Offanengo hanno vinto con merito il derby con il
Castelleone sbagliando una grande
quantità di reti, tanto che alla fine
s’è temuto il peggio. La retroguardia, però, ha retto bene. Dopo diverse chance, Rizzetti ha aperto
le marcature al 24’, appena prima
della rete gialloblù con Fiammeni
scaturita da un calcio d’angolo.
Sempre nel primo tempo, al 43’,
il 2-1 di Giorgetti, autore di una
buona prova ma un po’ impreciso
sottoporta (come i compagni di reparto) in alcune occasioni.
Da una vittoria a una sconfitta,
peraltro inaspettata. L’ha colta il
Trescore opposto alla Frassati di
Castiglione d’Adda. Sorpresi dai
lodigiani, i nostri sono andati al
riposo sotto di 2-0. La reazione
nella ripresa ha portato al gol di
Martellosio e di Marziali su rigore.
Peccato, però, che gli ospiti giallorossi siano andati in rete ancora
due volte con D’Agnese e Tadi per
il 4-2 finale.
Meglio è andata al S. Paolo con
il Gabiano, rimandato a casa con
due reti di Cassani e Guerini Rocco, una per tempo. Tre punti decisivi nel discorso salvezza, in un
match quasi sempre nelle mani dei
soncinesi.
L’Agnadellese è tornata con un
punto dalla trasferta bresciana a
Pontevico. I cremaschi avrebbero meritato qualcosa di più, ma
la fortuna ha girato loro le spalle.
Avanti con Fabio Mellino al 50’,
protagonista di una bella azione
personale, l’undici di De Capitani
è stato raggiunto un minuto dopo
da Ziletti, anch’egli autore di una
prodezza dai 25 metri.
A poche giornate dal termine,
l’unica squadra certa di conseguire
almeno i playoff è l’Offanenghese,
che segue il S. Biagio distaccata di 4
punti. Le altre posizioni che portano alla post season sono occupate
da formazioni forestiere. Agnadellese e Castelleone possono ancora
R��������-G��. H
S. Biagio-Acquanegra
Pontevichese-Agnadellese
Montanaso-Casalbuttano
Offanenghese-Castelleone
Trescore-Frassati Cast.
S.P. Gallignanese-Gabiano
Real Qcm-Real Casal
Marudo-Villatavazzano
4-0
1-1
5-0
2-1
2-4
2-0
1-2
2-0
C���������
S. Biagio 60; Offanenghese
56; Villatavazzano 45; Real
Casal 41; Marudo 40; Agnadellese 39; Castelleone 38;
S.P. Gallignanese 35; Trescore 34; Real Qcm 34; Gabiano
32; Montanaso 32; Casalbuttano 31; Pontevichese 25; Frassati Cast. 20; Acquanegra 16
P������� �����
Frassati Cast.-Marudo
Castelleone-Montanaso
Gabiano-Offanenghese
Casalbuttano-Pontevichese
Agnadellese-S. Biagio
Real Qcm-S.P. Gallignanese
Acquanegra-Trescore
Real Casal-Villatavazzano
sperare, mentre il Trescore e il S.
Paolo devono guardarsi sempre le
spalle, nonostante i 34 e 35 punti.
Domani l’Agnadellese se la vedrà con la capolista, mentre l’Offanenghese con il Gabiano, ancora
in lotta per evitare i playout. Stesso discorso per il Castelleone con
il Montanaso, mentre il Trescore
incrocerà l’Acquanegra, ultima.
Deve comunque stare attento,
Frassati docet.
Luca Guerini
SECONDA CATEGORIA
La Pianenghese
riapre i giochi
Crema Volley,
ultime emozioni
LA PROMOZIONE SEMPRE PIÙ VICINA
El
D
Ronconi della Crema Volley in azione
Icos Cla Crema Volley- Frizzy Volley Giaveno 3-0 (25-15; 25-12;
25-17)
Icos Cla Crema Volley: Vinciarelli 8, Drozina 5, Serena n.e., Poggi
n.e., Nicolini 3, Pisani 6, Marc 17, Milani n.e., Raimondi 1, Ronconi
18, Cozzi L 1, Iosco n.e. All Barbieri.
O
ggi alle ore 18 la Crema Volley mostrerà senz’altro gli occhi di tigre
alla seconda della classe, e in caso di vittoria la A2 sarà in cassaforte. Mancano tre turni al termine della regular season e l’obiettivo non
sfuggirà alla truppa allenata da Leo Barbieri e cara a patron Claudio
Cogorno.
“Non dovessimo farcela a Vigevano, avremo ancora due possibilità,
con Carnago fra sette giorni alla Bertoni, quindi a Legnano”, si ‘sbilancia’ il direttore generale Walter Raimondi, che aggiunge: “Penso che
coi dovuti scongiuri l’obiettivo è … quasi raggiunto”. Quasi? “Non obbligarmi a spingermi oltre”. Guai. Il testacoda di sabato scorso è finito
come tutti avevano pronosticato, col 3 a 0 a favore della Crema Volley,
contratta solo nei primi minuti. Quando però le violarosa hanno capito
che per mandare in archivio la pratica col sorriso sulle labbra dovevano
giocare da par loro, storia non ve n’è stata. Abissale la differenza di
valori.
Stupenda la cornice di pubblico per il penultimo atto casalingo
della regina della B1. Prima del via alle ostilità è scattato l’applauso
all’indirizzo delle ragazze dell’under 14 neo-campionesse provinciali,
doverosamente premiate. Sugli spalti anche ragazze e dirigenti della
Sant’Alberto di Lodi, della Frassati Volley di Castiglione d’Adda e di
Spino d’Adda.
Oggi può cominciare la grande festa? “Vigevano permettendo… Sta
andando in archivio un’altra stagione interessante – riflette Raimondi
–. La squadra ci sta dando grosse soddisfazioni, quindi non possiamo
che essere davvero contenti. Il discorso va allargato anche alle giovanili,
impegnate su più fronti”.
el
opo la “grama figura” rimediata nel turno precedente sul
campo della “cenerentola” del girone B della serie B2 Easy Volley
Desio, la Golden Volley Crema
si è prontamente riscattata sabato scorso ottenendo un limpido
successo casalingo. Marchesetti e
compagne, infatti, si sono imposte
per 3-0 sul Percassi Cermenate,
allenata dall’indimenticato coach
della Tajè Pellicce Crema Giancarlo Mazzola, ostica compagine
comasca che dopo aver sfiorato la
promozione nello scorso campionato, in questo finale di stagione
sta lottando per evitare la retrocessione in serie C.
Una partita, quindi, tutt’altro
che facile per la formazione di
Gese Cremonese, e che le cremasche sono riuscite a gestire nel
migliore dei modi ottenendo alla
fine una vittoria più che meritata
e tre punti importantissimi per la
classifica. Grazie a questo successo e alla concomitante sconfitta
per 3-2 patita dall’Ata Trento sul
campo della pericolante C.s.Alba,
infatti, la Golden Volley è tornata a occupare la quinta posizione
della graduatoria con 45 punti
seppur in compagnia delle trentine, che però vantano un numero
di vittorie inferiore alle cremasche.
Nelle ultime tre giornate, per altro
difficilissime per le “all blacks”, le
ragazze del presidente Franchina
si giocheranno il “tutto per tutto”
per chiudere il torneo al quinto
posto (troppo distante Trecate a
+7 quando mancano solo 3 giornate) e centrare così quest’ultimo,
platonico traguardo sul quale costruire poi la prossima stagione.
Le prime battute del match con il
Cermenate mostravano le padrone di casa ancora contratte per lo
scivolone di Desio e così le ospiti
prendevano subito un buon margine di vantaggio (3-6). Pian piano,
però, la Golden si riportava sotto,
e grazie ad un turno in battuta
di Chiara Ginelli effettuavano il
sorpasso allungando a loro volta
(14-9, 16-10). Il Percassi ci provava a ricucire lo strappo (24-21) nel
finale ma un ace di Lucini metteva
la parola fine sul set (25-21). Il primo time out tecnico della seconda
frazione vedeva la Golden avanti
8-5, ma poi il parziale tornava in
perfetto equilibrio e le due contendenti si presentavano appaiate
al rush finale (21-21). Le ospiti si
avvantaggiavano di una lunghezza (21-22) che mantenevano sino
al 24-25, ma poi, fallite le palle set
a loro disposizione, erano ancora
le cremasche che esultavano grazie a un primo tempo di Borghi
(27-25).
Equilibrato e combattuto anche il terzo gioco con le portacolori della Golden che partivano
avanti (6-8) e le comasche che
si rifacevano prontamente sotto
mantenendo il contatto sino al 1919. Un break di 5-2 consentiva al
team di casa di portarsi sul 24-21
e, rintuzzato l’ultimo tentativo del
Cermenate di riaprire il match (2423), di mettere la parola fine sulla
contesa con il punteggio finale di
25-23. Questa sera la Golden Volley inaugurerà il terribile trittico
finale andando a far visita al Don
Colleoni di Trescore Balneario,
che nell’ultimo turno ha perso la
seconda posizione della classifica
a scapito del Pisogne e, parrebbe,
anche l’alzatrice titolare vittima di
un serio infortunio. Match, dunque, sicuramente proibitivo ma
non impossibile per Marchesetti e
compagne.
Jubas
2-2
0-0
0-0
1-0
0-3
1-2
1-3
2-2
C���������
C
Golden: 3 a 0
al Cermenate
GOLDEN VOLLEY CREMA-PERCASSI CERMENATE:
3-0 (25-21, 27-25, 25-23)
Golden: C.Ginelli (6), Marchesetti (3), Lucini (8), Borghi
(12), Ramponi (11), Forlani (11),
Portalupi (lib), Bonizzoni (n.e),
Tomasini (n.e), Cattaneo (n.e),
Galvagni (n.e), Ruffoni (0). All.
Cremonesi-Vassallo
Sordio-Bagnolo
S. Carlo-Casaletto Cer.
Acop Zelo-Chieve
Sermazzano-Crespiatica
Sergnanese-Doverese
Riozzese-Pianenghese
Nosadello-Scannabuese
Monte Crem.-Usom
i voleva la Pianenghese per riaprire il campionato! Gli “orange”
nel turno di recupero infrasettimanale hanno vinto in casa dell’imbattuta Riozzese (1-2, reti di M. Crotti e Pinardi) facendo un grosso
favore alla Doverese che, espugnando Sergnano con un perentorio 0-3
(i gol tutti nella ripresa: Cattaneo al 55’, Lanceni al 57’ e Robesti al 68’),
si è portata a tre lunghezze dalla vetta.
La capolista aveva pareggiato anche domenica, ma l’atteso derbyssimo Doverese-Chieve non aveva dato né vinti né vincitori (1-1: vantaggio degli ospiti con Forcati, pareggio dei padroni di casa con Cattaneo)
e tutto era rimasto invariato. Il Chieve non è andato oltre lo 0-0 neppure mercoledì e può preparasi con tranquillità ai playoff: il primo posto
non è più affar suo.
Esagerato, domenica, il San Carlo al “Comunale” di Pandino: 2-8,
doppiette di Borletti e Campagnoli, aut. di Moretti, gol di Molinari,
Denti e Dell’Era per gli ospiti; di Tarenzi e Poiaghi per i padroni di
casa). “Ogni tiro un gol; in altre circostanze avevamo creato molto,
ma senza incidere”, la riflessione del dirigente degli ospiti, Roberto
Marcarini. Mercoledì i pandinesi, relegati all’ultimo posto, hanno nuovamente steccato a domicilio (1-3 con la Scannabuese), mentre il San
Carlo ha impattato 0-0 tra le mura amiche col Casaletto Ceredano (era
stato sconfitto 4-2 dall’Acop Zelo tre giorni prima), che ora è fuori dalla
zona nobile, e del Bagnolo, che ha pareggiato rispettivamente sul campo del Sordio (2-2, gol di Moreno Fusari e Spinelli) e a Sordio (0-0).
Due turni proficui per la Scannabuese: domenica ha messo la
museruola alla Riozzese in suolo milanese (1-1, rete di Cipolla) per
l’undici di Donida, che è a sole due lunghezze dalla classifica che
conta, come il Monte Cremasco, che ha pareggiato 0-0 domenica
in casa col Sermazzano e mercoledì (2-2, gol di Galloni e Leonardi)
ancora a domicilio, con l’Usom che tre giorni prima aveva calato il
poker a Pianengo (0-4).
Domani assisteremo a Bagnolo-Riozzese e Usom-Doverese.
Nel girone cremonese-cremasco, da evidenziare il balzo in avanti
in area playoff della Ripaltese: ha vinto nel dì di festa (1-2: Somma e
Frisoli a segno) a Castelvetro e ha pareggiato (1-1, Dejas su rigore) a
Cremona con la Sported. L’Oratorio Offanengo ha colto due pareggi, a
Paderno (2-2) e a Formigara (2-2: Bianchessi e M. Rizzetti).
Domani in calendario, tra l’altro, le gare Ripaltese-Or. Gambara e
Offanengo-Trigolo.
VOLLEY B2
VOLLEY B1
R��������-G��. J
Riozzese 54; Doverese 51; Chieve 47;
Bagnolo 37; Acop Zelo 37; Casaletto
Cer. 36; Usom 36; Monte Crem. 35;
Scannabuese 35; Sermazzano 33; Sergnanese 31; Crespiatica 30; Sordio 29; S.
Carlo 28; Pianenghese 25; Nosadello 21
P������� �����
Bagnolo-Riozzese
Casaletto Cer.-Sergnanese
Crespiatica-Chieve
S. Carlo-Monte Crem.
Scannabuese-Pianenghese
Sermazzano-Acop Zelo
Sordio-Nosadello
Usom-Doverese
R��������-G��. K
Corona-Cannetese
Castelvetro I.-Gussola
Torre Icio-Or. Gambara
Formigara-Or. Offanengo
Castelverde-Paderno
Sporred M.-Ripaltese
Baldesio-Salvirola
Marini-Trigolo
0-1
0-2
3-2
2-2
1-1
1-1
2-2
2-3
C���������
Gussola 67; Castelverde 62; Paderno 52;
Salvirola 49; Ripaltese 40; Cannetese 40;
Or. Sported M. 39; Gambara 36; Trigolo
36; Corona 32; Formigara 29; Or. Offanengo 29; Castelvetro I. 25; Baldesio 24;
Torre Icio 22; Marini 10
P������� �����
Cannetese-Marini
Castelvetro I.-Baldesio
Corona-Formigara
Gussola-Castelverde
Or. Offanengo-Trigolo
Ripaltese-Or. Gambara
Salvirola-Paderno
Sported M.-Torre Icio
KARATE: Stadera bene a Caravaggio
N
ei giorni scorsi si sono
svolti a Caravaggio i Campionati Regionali della Fikta
(Federazione Italiana Karate
Tradizionale e Discipline Affini), validi anche quali selezione per i campionati Nazionali.
Il Karate Club Stadera Crema
del maestro Laura Corti, che
già si era assicurato la presenza al prossimo appuntamento
tricolore in varie discipline
grazie ai risultati ottenuti ai
nazionali 2009, si è presentato
all’appuntamento in terra orobica con l’obiettivo di ottenere
i lasciapassare per i nazionali
anche per la squadra di “kata”
femminile, composta da Fusarpoli, Galeone, Montesello, e per le gare
individuali di “kata”, sia femminile (Fasoli e Montesello) che maschile (Barbieri), di “kumite” (combattimento) e di “fukugo” individuale
(i concorrenti gareggiano sia in kata sia nel kumite) sempre con Fasoli.
In apertura di giornata la squadra femminile di “kata” si aggiudicava
agevolmente la medaglia d’oro, mentre gli atleti impegnati nelle gare
di “kata” individuale non riuscivano a centrare l’obiettivo prefissato.
Nel tardo pomeriggio Lara Fasoli impegnata nelle specialità “kumite”
e “fukugo”, si esibiva in una splendida performance ottenendo due
ori, senza perdere alcuno dei 5 incontri disputati per salire sul gradino
più alto del podio. Più che soddisfatta della prestazione dei suoi atleti
il maestro del sodalizio cremasco Laura Corti, che spera di poter bissare gli ottimi risultati i prossimi 8-9 maggio a Gallarate.
Giuba
KARATE: Ukida, training in Calabria
S
abato e domenica scorsi il
Dojo dello Sporting Club
Karate Palizzi ha organizzato e gestito l’annuale training
della Regione Calabria che
ha portato nella cittadina rivierasca reggina un notevole
numero di praticanti, confluiti un pò da tutte le parti della
regione per un appuntamento
che annoverava la presenza
dei maestri Fulvio Lorenzetti,
Angelo Tosto, Luca Zuccotti
e il promoter Francesco Maisano. L’appuntamento, che si
tiene annualmente con la regia della rappresentanza federale calabra
dell’U.K.I.D.A., era da tre anni che non vedeva la presenza di Fulvio
Lorenzetti, e certamente il fatto di tenere delle lezioni da parte del
conosciuto tecnico cremasco ha fatto da risonanza all’incontro, che
ha visto giungere in terra di Calabria anche alcuni tecnici dalla vicina
Sicilia. Dieci le ore dedicate allo studio del KarateDo con specifiche lezioni di difesa e approfondimento della tecnica di base tenute
dai maestri presenti, fra i quali Luca Zuccotti c.n. 5° Dan e Renshi
del Giappone. L’incontro ha visto la gradita presenza del sindaco di
Palizzi, che ha rivolto agli organizzatori e ai maestri presenti parole
di vivo apprezzamento per un evento pubblicizzato non solo nel circuito degli appassionati, ma anche, con risalto, sulla stampa locale
regionale. La prossima settimana una delegazione federale dell’U.
K.I.D.A. volerà in Giappone al ButokuSai di Kyoto e in visita dai
maestri Yamaguchi e Kinjio, considerati, a ragione, gli ultimi diretti
praticanti della scuola di Hanashiro in linea diretta quella portata da
Gichin Funakoshi da Okinawa al Giappone continentale.
52
Sport
SABATO 24 APRILE 2010
VOLLEY A2
Reima immensa:
è semifinale!
ORA CI SARÀ
A
LA FORTE CASTELLANA
di GIULIO BARONI
REIMA SAMGAS CREMA-GLOBO
SORA: 3-0 (25-21, 25-18, 25-20)
GLOBO SORA-REIMA SAMGAS CREMA: 1-3 (22-25, 25-23, 15-25, 15-25)
CREMA: Baranowicz (7+4), Cazzaniga
(14+22), Patriarca (6+13), Finazzi (4+5), Ricardo (9+15), Rosso (17+14), Ricci Petitoni
(lib), Alletti (0+0), Andreotti (n.e), Silva (n.e),
Mazzonelli (n.e), Corti (n.e). All. Monti-Verderio
Ace 7+7, Battute Sbagliate 12+16, Muri 8+15
SORA: Scappaticcio (0+1), Giacomini
(14+18), Di Marco (3+6), D’Avanzo (7+6),
Argilagos (6+8), Libraro (8+11), Gatto (lib),
Nonne (0+0), Costantino (n.e), Lattanzi (n.e);
Bartoli (1+0), Santucci (0+0), Moscaliello
(n.e). All. Gatto
Ace 2+1, Battute Sbagliate 9+12, Muri 4+9
ono bastate due sole partite alla Reima
Samgas Crema per liquidare la Globo
Banca del Frusinate Sora e volare così nelle
semifinali dei play off promozione del torneo
di serie A2. Tra domenica e giovedì i malcapitati frusinati si sono ritrovati al centro di una
S
“tempesta perfetta”, rappresentata da un sestetto cremasco in splendida forma, capace di
esprimere un gioco spumeggiante ed efficace
in ogni fondamentale, e dando l’impressione,
oltrettutto, di avere ancora margini di miglioramento. Come domenica al Palabertoni, anche giovedì sera a Frosinone le due squadre
si presentavano al via schierando i sestetti
titolari. “I ragazzi in queste due partite sono
stati eccezionali – ha commentato al termine
un euforico Andrea Mombelli, team manager
della Samgas – e senza bisogno della ‘bella’
siamo approdati in semifinale dei playoff. La
squadra sta dimostrando di essere in grandissima forma, esprimendo così al meglio il
suo grande potenziale tecnico e atletico. Ora
abbiamo un’altra opportunità per dimostrare
che questo gruppo è davvero fantastico e merita un posto importante nel gotha del torneo
di A2”. Per quanto riguarda “gara uno” disputata domenica scorsa al “Palabertoni”, la
Samgas Reima Crema aveva di fatto rasentato
la soglia della perfezione, impedendo praticamente ai laziali di organizzare il proprio gioco.
Grazie a un servizio terrificante, una correlazione muro-difesa efficacissima, una ricezione
pulita e precisa e un attacco implacabile guidato da un Mattia Rossa “stratosferico”, la
truppa di Luca Monti ridicolizzava la Globo
Sora uscita con le ossa rotte dal palazzetto di
via Singaglia.
Archiviati, dunque, senza bisogno della
“bella” i quarti di finale, ora la Samgas si può
concentrare sulle semifinali che prenderanno
il via giovedì 29 aprile.
Avversaria dei cremaschi sarà la fortissima
Castellana Grotte, squadra regina della regular
season e capace anch’essa di chiudere il conto
dei quarti con Padova in due sole partite avendo giovedì espugnato in rimonta al tie break il
campo veneto dopo essere stata in svantaggio
per 2 a 0.
“Gara uno” di semifinale si disputerà in terra pugliese, mentre l’appuntamento per i tifosi
cremaschi sarà domenica 2 maggio alle ore 18
al “Palabertoni” per spingere Finazzi e soci
verso un’altra grande impresa contro campioni del calibro di Mattera, Guerra, Insalata, De
Palma, Gallotta, Castellano, Jardel, Popelka,
Vicini e Matheus, per altro già sonoramente
battuti dalla Reima nella gara casalinga della
stagione regolare.
Volley C: Mirigiro, 3 a 0 netto!
MIRIGIRO VIAGGI-GIFRA VIGEVANO: 3-0
(25-19, 25-20, 25-14)
TONANI OFFANENGO-ZAVA DESENZANO:
0-3 (19-25, 13-25, 25-27)
ronostico rispettato dalla Mirigiro Viaggi Crema che ha archiviato la 23a giornata del girone
A della serie C maschile con una netta vittoria per
3-0. Per i cremaschi la gara casalinga con la Gifra
Vigevano è stata poco più di un allenamento, con il
tecnico Stefano Saja che ha potuto schierare tutti i
giocatori a disposizione. I parziali a favore dei cremaschi sono stati di 25-19, 25-20 e 25-14 e la dicono
lunga sull’effettivo valore delle squadre in campo. A
tre giornate dalla fine della regoular season la Mirigrio Viaggi continua a occupare la terza posizione
della classifica con 59 punti, uno in meno del Ra2
Elettrotecnica Bellusco reduce dal successo per 3-1
nel match con la 3Store.
La squadra di Seriate non è riuscita nell’impresa
di togliere punti alla vice capolista così come, invece, era successo con la Mirigiro quando a sorpresa il
team orobico espugnò il Palabertoni. Al primo posto
della classifica continua la corsa della Polisportiva
Besanese, che sabato ha “divorato” il fanalino di
coda Olimpia Buccinasco, e questa sera, proprio
nella tana della prima della classe, Coloberti e compagni cercheranno il “colpaccio” per riaprire il discorso legato alla leadership del raggruppamento.
P
All’andata i cremaschi si imposero sui primi della
classe alla Bertoni per 3-2 e questo lascia ben sperare
anche in vista del match di ritorno in programma
oggi.
“Ci giocheremo le nostre chance senza alcun
timore reverenziale – ha sottolineato il coach dei
cremaschi – consapevoli che abbiamo i numeri, e la
gara d’andata lo dimostra, per poter fare bene anche contro i primi della classe”. Nel girone C della
serie C femminile la Zava Desenzano, quarta forza
del torneo con 45 punti all’attivo, si è rivelata troppo
forte per le ragazze della Farmacia Tonani Offanengo. Le ospiti bresciane si sono imposte con il punteggio di 3-0 e solo per un set e mezzo le padrone di
casa sono riuscite ad impensierire le quotate ospiti.
Nella frazione inaugurale le padrone di casa rimanevano in scia alla Zava sino al 19-19, momento in cui
le gardesane innestavano la “quinta” chiudendo il
set 19-25. Farmacia Tonani “non pervenuta” nella
seconda partita, chiusa agevolmente dal Desenzano
13-25, mentre le cremasche lottavano con grande orgoglio nel terzo e conclusivo gioco vinto dalle ospiti
solo ai vantaggi con il risultato di 25-27.
A tre giornate dalla fine la Farmacia Tonani è stata
risucchiata al penultimo posto dalla Pro Patria Milano a quota 13, mentre oggi Guerini e socie saranno
impegnate sul campo del Brembo Volley Team.
Noleggio
Scopri la gamma di vetture disponibili
per il tuo matrimonio
a partire da 250 € al giorno*
*Promozione valida per prenotazioni entro il 30/04/2010
S
Jubas
POSI
Volley Provinciali
l termine della 25a giornata del torneo di Prima Divisione
femminile, la Dinamo Zaist Cremona, falcidiata da numerose assenze, è di fatto uscita dalla lotta per la promozione in serie
D che vede ora impegnate solo due squadre: la capolista Branchi
Cr Transport Ripalta Cremasca e la Manfredi Castelleone, che
però lamenta un ritardo di ben 7 lunghezze. Il “colpo di grazia”
alle velleità della formazione cremonese allenata dal coach Bartolomeo è stato inferto sabato pomeriggio dal Panificio Belli
San Francesco Sabbioni che, seppur anch’esso presentatosi con
un organico all’osso, ha espugnato meritatamente il campo della
Dinamo con il punteggio di 3-1 e i parziali di 25-21, 24-26, 2325 e 21-25. Di questa situazione favorevole ne hanno approfittato
immediatamente la capolista Branchi Ripalta, vittoriosa per 3-0
(25-18, 25-17, 25-16) nel match casalingo con l’Abo Offanengo, e
l’Officina Manfredi Castelleone che in quattro set (25-23, 25-28,
19-25, 25-18) si è sbarazzata della Tecnocover Cicognolo.
Alla luce di questi risultati la capolista ripaltese si è portata a
quota 65, mantenendo come detto 7 punti di vantaggio sulle rivali castelleonesi (58), mentre la Dinamo Zaist, ferma a quota 52,
si vede ora insediare la terza posizione dalla lanciatissima Segi
Spino d’Adda. Le spinesi infatti, espugnando il non facile campo
della Conad Casalmaggiore per 3-0, hanno raggiunto 51 punti,
scavalcando sia la Tecnocover che la De Poli Rivolta d’Adda,
sconfitta per 3-2 in casa del Caseificio del Cigno Agnadello e ora
appaiate a quota 49. Per quanto riguarda le altre partite, da segnalare il successo dell’ex fanalino di coda Brilla Zapi Offanengo, che si è imposto per 3-1 sul campo del Colorificio Guerreschi
Cremona. Grazie a questa vittoria le offanenghesi sono salite a
11 punti lasciando l’ultima piazza della graduatoria alle “cugine” dell’Abo. La Cassa Rurale dell’Adda e Cremasco si è imposta per 3-2 sull’Eurocase Romanengo, mentre l’Eurosistemi in tre
set ha espugnato il campo della Faber Pizzighettone. Nella poule
promozione della Seconda Divisione continua la marcia solitaria
in vetta alla classifica dell’Art System Soresina che nello scorso
weekend ha regolato in tre set (25-13, 25-21, 25-22) la Rosa Blu
Cingia. La Rama Ostiano, seconda della classe anche se staccata
di ben 9 punti dalla capolista (27 contro 18) si è imposta per 3-1
sulla Valetudo Monte Cremasco, mentre l’It Progettazione Frassati Crema, grazie al successo per 3-1 sull’Esperia Cremona, è
salita al terzo posto con 14 punti scavalcando di una lunghezza
proprio la Rosa Blu. Il derby cremasco tra Pallavolo Montodine e
Eps Group Bagnolo è stato vinto dalle padrone di casa per 3-2.
Junior
Volley D: bene la Re Noir Offanengo
La 23a giornata del girone D della serie D femminile
non ha portato modifiche alle prime posizioni della classifica, con le offanenghesi della Re Noir che
continuano a mantenere la terza posizione solitaria
distanziate di tre lunghezze dall’Ag Milano (56 contro 59) e con un ritardo di cinque punti dalla capolista Cus Milano Segrate. Nello scorso weekend le
cremasche di coach Bergamschi hanno risposto alle
facili vittorie delle prime due della classe andando a
espugnare con il punteggio di 3-0 il campo del Bovisio Masciago. Le portacolori della Re Noir solo nel
primo set sono state impegnate a fondo dalle avversarie che, nel finale, si sono trovate a condurre 24-21
prima di subire l’irresistibile rush finale di Schiavini
e compagne che si imponevano 24-26. Decisamente
più agevole il compito per le cremasche nei restanti
due parziali vinti con il punteggio di 25-20 e 25-18.
Con il morale alto per i positivi risultati conseguiti in questo periodo la Re Noir si appresta oggi alla
super sfida con l’Ag Milano che, in caso di successo
pieno, consentirebbe alle Offanenghesi di agganciare
le rivali milanesi sul secondo gradino della classifica, confidando poi che la Pallavolo Codogno, quarta
forza del torneo a quota 55, possa compiere l’impresa fermando la capolista Segrate. Anche la Light
Plast Vailate ha archiviato la sfida con un netto successo per 3-0. La formazione di coach Balestra non
ha avuti problemi a imporsi nel derby cremasco con
la Crema Volley Energei espugnando la “Toffetti”
con i parziali di 13-25, 18-25 e 18-25 e consolidando
così la quinta posizione della classifica con 51 punti.
Non ce l’ha fatta, invece, la Golden Volley Pianengo
a superare di fronte al pubblico amico il Bar Daniel’s
Cagliero, ottenendo così i punti necessari per una
salvezza che sarebbe diventata quasi matematica.
Dopo aver perso malamente il gioco inaugurale per
17-25, le ragazze di Marianna Bettinelli reagivano
con orgoglio nella frazione successiva imponendosi
32-30. Le ospiti prendevano nuovamente in mano le
redini della partita nel terzo set vinto nettamente per
16-25. Il successivo tentativo di riequilibrare l’esito
dell’incontro effettuato dalle pianenghesi, purtroppo, non sortiva gli effetti sperati visto che le ospiti
si aggiudicavano set e partita con un ultimo 24-26.
Le ragazze di Marianna Bettinelli ora si ritrovano
a quota 31 in ottava posizione. Oggi la Golden Volley dovrebbe avere vita facile sul campo Volley San
Martino “progetto giovani”, ultimo in classifica,
così come l’Energei, quart’ultima della classe con 15
punti, potrebbe cogliere l’intera posta sul campo del
Pro Volley Lodi. Infine la Light Plast se la vedrà in
quel di Vailate con la Demis Romano. Nel girone C
maschile la Bcc Adda e Cremasco è tornata al successo superando per 3-0 (27-25, 25-28, 25-20) il Volley Segrate e salendo così a quota 36 in classifica.
Julius
OFFERTA IRRIPETIBILE
SU TUTTE LE TENDE DA SOLE
Mercedes-Benz è un marchio Daimler.
SCONTO 30%
UGGERI PUBBLICITA’
oppure
Bagnolo Cremasco (CR) Via Leonardo da Vinci, 55 - tel. 0373 237111
Cremona Via del Brolo, 1 (S.S. 415 Castelleonese) - tel. 0372 443611
Pieve Fissiraga (Lodi) Via Leonardo da Vinci, 17/19 - tel. 0371 232411
Motore e
ANEMOMETRO GRATUITO
MADIGNANO (CR) - Via Mattei
Tel. 0373 65674 - Fax 0373 658839
www.doppiovetro.it
Sport 53
SABATO 24 APRILE 2010
BASKET C FEMM.
Pacioli
N
uova doppietta dell’istituto Pacioli ai Campionati Studenteschi di sport. Le
squadre maschile e femminile
di tennistavolo della scuola che
ha sede in via Delle Grazie e in
via Dogali hanno conquistato
entrambe il titolo provinciale.
Le fase finale del torneo si è
svolta nella nostra città.
La competizione maschile
si è disputata con un girone
all’italiana fra le formazioni
del Liceo Scientifico Aselli di
Cremona, dello Stanga di Cremona, dell’istituto Marazzi di
Crema e del Pacioli. La formula è stata imperniata su due
incontri singolari e un doppio,
con partite al meglio dei cinque set. L’équipe del Pacioli si
è imposta meritatamente dopo
aver battuto tutte e tre le squadre rivali.
L’équipe campione provinciale è stata composta dai singolaristi Manuel Frigerio, e
Davide Mordenti e del doppio
Davide Madotto e Lorenzo Labria. In ambito femminile, la finalissima della manifestazione
provinciale ha visto contrapposte la rappresentativa del Liceo
scientifico Aselli di Cremona e
quella del Pacioli. Al termine
delle sfide le pongiste cremasche hanno battuto le rivali cremonesi per 2 a 1.
Il team vincitore ha schierato
Emanuela Tacchini, Jessica Betella, Chiara Baronchelli e Marvin Severgnini, guidate dal tecnico Enrico Stellato. Grazie al
titolo di campioni provinciali,
le squadre maschile e femminile
del Pacioli accedono di diritto
alla fase regionale della manifestazione.
dr
Soluzione
Udito perfetta!
CONFERMATA
LA LEADERSHIP
di TOMMASO GIPPONI
L
a Soluzione Udito non sbaglia davvero un colpo, e
ha confermato la sua leadership indiscussa sabato
sera col Pontevico, secondo in classifica, in una gara
che per di più non aveva nessuna importanza per la
graduatoria, visto che le cremasche erano saldamente
prime matematicamente. Eppure il gruppo di coach
Soffiantini ha avuto il merito di non sottovalutare l’impegno, di giocare comunque al massimo per mandare
un messaggio alle avversarie bresciane, che potrebbero
ricapitare sulla strada delle biancoblù quando in palio
ci sarà la promozione in B Regionale. Crema contro
Pontevico ha giocato in maniera molto intensa sin dal
primo quarto, chiuso avanti di 5 sul 19-14. Stanti diverse assenze, coach Soffiantini ha potuto contare sull’importante apporto dal Basket Team di Cerri e Rizzi, che
la loro stagione l’hanno già terminata, e per una serie C
sono due addizioni decisamente di peso.
Più avanti, in caso di necessità, potranno essere schierate anche giocatrici come Paola Caccialanza, Sara
Canova e Claudia Pellegrino, tre ragazze che fanno la
differenza tre categorie sopra questa, anche se il nucleo
storico della Soluzione Udito ha già dato ampie garanzie quest’anno, e merita di giocarsi le proprie chance
fino in fondo. Si ricorrerà alle big solo in caso di necessità. Tornando alla partita, chiuso il primo periodo sopra
di cinque le biancoblù hanno cambiato passo nella seconda frazione. La difesa si è fatta come al solito impenetrabile, e ha generato moltissime azioni in transizione
BASKET C REG.: SimeComm battuta
S
chiuse con punti. Alla pausa Manclossi e compagne ci
andavano con 26 punti subiti ma 40 segnati, tanti per la
serie C, e con la sensazione di aver già chiuso il match.
Nel terzo periodo poi le cremasche dilagavano, portandosi abbondantemente sui venti punti di vantaggio
amministrando in grande scioltezza sino al 68-59 finale,
un punteggio che sta quasi stretto. A livello individuale bene i 14 punti di Cerri e i 16 della solita Benevelli,
ma anche season high per l’ottima Chiara Lodi a quota
13. Domani pomeriggio è previsto l’ultimo impegno
di campionato, con le biancoblù che faranno visita al
Melzo, l’altra principale inseguitrice di questo torneo.
Si giocherà sul serio, le cremasche non vogliono ne devono fare sconti a nessuno, e devono trovare la giusta
forma in vista dei playoff, prossimi a scattare.
Sol. Udito Crema-Pontevico 68-59 (19-14; 40-26;
52-32)
Soluzione Udito Crema: Festari 9, Mola 2, Manclossi 4, Pedrini, Capoferri 5, Lodi 13, Benevelli 16,
Rizzi 5, Cerri 14, Piccolini. All. Soffiantini
Risultati 10a ritorno: Assisi Milano-Legnano 34-28;
Roncadelle-Trescore 42-65; Sustinente-Eureka Monza
58-68; Brixia Brescia-Melzo 45-50; DiPo VimercateAquile Lonato 46-55; Sol. Udito Crema-Pontevico
68-59.
Classifica: Sol. Udito 40; Melzo 34; Pontevico 32;
Legnano 22; Brixia Brescia 20, Sustinente 20, Assisi
Milano 20; Aquile Lonato 18, Vimercate 18; Eureka
Monza 16; C. Trescore 6, BS Roncadelle 6.
Gam Team Travagliato - Crema Supermercati Punto Sma 6-9 (40/0-2/1-5/1-2)
Crema: F. Pini, Calenti (1), Bonizzi (1), D. Pini, Marta (3), D. Marchesi (2), Lupo, Giusti (1), Asti, G. Marchesi, Del Prato, Pl Ruggieri. All.:
Massimo Parietti
ontinua la serie positiva del Crema nel campionato di Promozione. Il
primo tempo ha viusto il Gam Team in grande spolvero che terminava in vantaggio per 4 a 0. Poi usciva la tenacia del Crema che nel secondo
tempo accorciava il divario e nel terzo bombardava la porta avversaria.
Gestiva bene pure la quarta frazione con altre 2 reti all’attivo e la sirena
finale certificava il 9 a 6 per la compagine di Parietti che rimane così
saldamente al secondo posto. Ottima prova per il diciassettenne Diego
Marchesi.
C
GIOVANILI: DUE SCONFITTE PER LE CREMASCHE
Geas- Crema Supermercati Punto Sma 12-7
Crema: Algisi (1), Benelli, Dossena, Marazzi (2), Scandelli, Visioli (3),
Tagliaferri, Galbignani (1), Canonico, Rizzo. All.: Pigi Ruggieri
La formazione Under 13 del Crema è stata sconfitta dalla forte Geas,
che però ha faticato fino al termine del terzo tempo per aver ragione degli
ostici cremaschi. Poi la stanchezza e qualche errore di troppo hanno permesso ai padroni di casa di aggiudicarsi la vittoria.
Piacenza-Crema Supermercati Punto Sma 14-10
Crema: Groppelli, Bertagna, Pizzacani, Umberto e Filippo Romani
Cremaschi, Madonini, Comassi, Riboni. All.: Luca Mussi
Sconfitta anche la squadra under 17: al cospetto di una formazione
agguerrita, il team cremasco si è presentato con otto giocatori che hanno
fatto il possibile per giocarsi la partita. Uscito poi per somma di falli un
giocatore cremasco, è stato quasi facile per i padroni di casa conquistare i
tre punti in palio, anche se il punteggio a loro favore, 14-10, dimostra che
la squadra diretta da Mussi ha fatto penare bene il Piacenza. Comunque
i cremaschi rimango in vetta alla classifica.
S.
PANTALEONE
fiera
a
gricoltura
a
rtigianato
c
ommercio
a
fiera
CREMA
ERSAF (ex Stalloni)
Via Verdi, 16
10-11-12-13 giugno 2010
Informazioni e prenotazioni spazi espositivi segreteria:
Tel. 0373 259694 • Cell. 334 8217130 • Fax 0373 253541
F
CREMA IERE
onostante la salvezza già in
tasca e una rotazione davvero ai minimi termini, l’Erogasmet ci ha tenuto comunque a
fare bella figura domenica scorsa sul campo del San Bonifacio,
contro una squadra che invece la
propria permanenza nel campionato nazionale di C Dilettanti
doveva ancora conquistarsela.
I biancorossi sono scesi in terra
veneta davvero con gli uomini
contati: tre under a referto di cui
il solo Vailati con esperienza di
campionato e quindi unico atleta
a uscire dalla panchina per coach Dognini, Malavasi nei 10 solo per onor di firma ma infortunato e
D’Ayala in tribuna con un problema muscolare. Di fatto quindi tutta la partita se la sono giocata in 5, Pellini Vacchelli e Rossetti come
esterni e Ciocca e Biligha sotto le plance, peraltro anche loro con
acciacchi vari, bravi però a stringere i denti. L’inizio della partita è
stato caratterizzato dalle basse percentuali, con Crema che comunque
reggeva bene in difesa la foga degli avversari e alla boa del 10’ virava
in parità a quota 14. Della stessa natura il secondo periodo, sempre
all’insegna dell’equilibrio e chiuso sul 30-28 dal San Bonifacio, così
come equilibrata (ma anche offensivamente più apprezzabile) è stata
la terza frazione, che ha visto i cremaschi portarsi avanti di un punto
dopo aver condotto anche di sei sul 38-44. La gara si è quindi decisa
nelle fasi finali. San Bonifacio si portava sul 62-58, ma capitan Pellini
riusciva comunque a riportare sotto i compagni da tre.
Un’analoga conclusione dalla distanza permetteva però ai veronesi
di chiudere la gara avanti di uno, sul 65-64, e di conquistarsi loro pure
la salvezza in questo campionato. Torneo che domani pomeriggio vedrà disputarsi l’ultima giornata, con poche cose ancora da decidere.
Crema è salva, mentre retrocedono in C Regionale Ebro Milano e Piadena. L’impegno cui sono chiamati i biancorossi è una vera e propria
passerella.
Alla Cremonesi di via Pandino, domani pomeriggio alle 18 (e quindi non come di consueto per le gare interne il sabato sera) scenderà il
Cavriago capolista e dominatore di questo campionato, già pure lui
sicuro della prima posizione. Sarà quindi una gara che si vorrà vincere
solo per l’onore, e per quanto riguarda l’Erogasmet si vorrà fare una
bella figura per salutare il proprio pubblico.
tm
Ferroli San Bonifacio–Erogasmet Crema 65-64 (14-14; 30-28; 4849)
Erogasmet Crema: Migliorati ne, Malavasi ne, Pellini 9, Rossetti
11, Rota 5, Vacchelli, Vailati 3, Sperolini ne, Ciocca 11, Biligha 12.
All. Dognini
PALLANUOTO: Crema batte il Travagliato
confitta esterna per la SimeComm Ombriano, per 75-66 sul campo del Borgo Bergamo. Non è bastato quindi agli ombrianesi
l’entusiasmo ritrovato dopo l’affermazione a sorpresa del turno precedente contro il più quotato Lussana. Una sconfitta che comunque
cambia relativamente poco per i rossoneri. Il match decisivo per la
salvezza è il prossimo, penultima giornata, la gara interna che Piloni
e compagni dovranno affrontare contro il Bancole domani sera alle
20.45 alla Cremonesi di via Pandino. In classifica i rossoneri appaiano sempre il Bresso all’ultimo posto, ma devono finirgli davanti in
quanto gli scontri diretti sono a favore dei milanesi. Così facendo
la SimeComm farebbe i playout, presumibilmente contro Cassano.
Nelle ultime tre giornate i cremaschi affronteranno Bancole, proprio
Cassano in casa e chiuderanno a Orzinuovi, mentre Bresso riceverà
Gorle, farà visita al Dalmine e chiuderà in casa col Lussana. “La
partita di Bergamo, persa nel finale di 9 lunghezze – commenta il
dirigente responsabile ombrianese Vittorio Soldati – ha evidenziato
che la squadra è viva anche se il primo quarto ha messo in mostra
un Ombriano meno aggressivo della scorsa settimana; i giovani bergamaschi, davvero bravi, hanno dimostrato ottima padronanza e
hanno allungato con Marulli e Gotti sul più 8. Rientro nostro fino al
meno 1 grazie a Prederi e Grassi (4/4 nel frangente) ma finale con
Bergamo che chiude sul 42-36 il primo tempo con Gritti in evidenza.
Nella ripresa i padroni di casa tengono sempre 6-8 punti di margine
fino a che, a cavallo del 37’ ci riportiamo più volte a meno 4 grazie
alle triple di Prederi e Cerioli e ai 13 rimbalzi di Galli. Sul 69-65
però abbiamo sprecato due palloni importanti e i tiri liberi dell’ottimo Bianchi hanno chiuso la gara. Ora doppio impegno casalingo da
sfruttare, con un occhio ai risultati di Bresso”.
Borgo Bg-SimeComm 75-66 (22-14; 42-36; 58-50)
SimeComm Ombriano: Crea, Raimondi ne, Prederi 14, Longhi
8, Galli 6, Maccapanni 2, Cerioli 9, Grassi 9, Piloni 13, Giambelli
6. All. Zarra.
15
N
Basket c Dil.: Erogasmet
Uffici: 0373.259694
fi[email protected]
GIORGIO ZUCCHELLI Direttore responsabile
Angelo Marazzi Coordinatore di direzione
IN REDAZIONE
Gianbattista Longari (redattore editoriale)
Bruno Tiberi (redattore editoriale)
Mara Zanotti (redattore editoriale)
Registrazione del Tribunale di Crema n. 18 del 02-01-1965
Direzione, redazione e amministrazione: via Goldaniga 2/A - 26013 Crema
Casella Postale 1/A - Tel. 0373 256350 - Fax 0373 257136
Posta elettronica: [email protected]
C.C. postale 10.35.1260 - CCIAA Cremona 119560
Progetto grafico: Il Nuovo Torrazzo
Tipografia: Industria Grafica Editoriale Pizzorni, via Castelleone 152 Cremona
- Tel. 0372 471004 - 471008 Fax 0372 471175
Membro della FISC
Federazione Italiana
Settimanali Cattolici
Associato all’USPI
Unione Stampa
Periodica Italiana
Abbonamento 2010: anno euro 38, semestre euro 24
Pubblicità: uffici Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/A Crema Tel. 0373 256350
Fax 0373 257136 e-mail: [email protected], U.P. Uggeri Pubblicità srl
corso XX Settembre 18 Cremona Tel. 0372 20586 Fax 0372 26610 e-mail: [email protected]
uggeripubblicita.it - sito: www.uggeripubblicita.it
Manoscritti e fotografie non richiesti dalla direzione, anche se non pubblicati, non
vengono restituiti. La direzione si riserva di condensare le lettere che a suo giudizio risultassero troppo lunghe o di interesse non generale. La direzione si riserva
il diritto di rifiutare insindacabilmente qualsiasi inserzione anche pubblicitaria non
consona all’indirizzo del giornale.
ITALCASA CREMA
Via IV Novembre, 56 - Tel.
0373·83566
visitaci su: www.italcasacrema.it
SS PAULLESE 20 MINUTI MILANO
Centro paese bella villa su
2 livelli, finiture extra capitolato,
grande loggia attrezzabile, box
e giardinetto privato. € 290.000
CREMA CENTRALISSIMO
CREMA
Nuovo, in Palazzo signorile, ideale come
investimento, graziosissimo Bilocale completo di arredo (nuovo) già tinteggiato,
pronto da affittare. € 129.000
MODERNO!
Bilocale da riattare,
ideale anche come studio
€ 80.000
Con soppalco Bilocale
+ terrazzino e box. € 128.000.
A 3 km da Crema
CON GIARDINO!
TERRAZZA! TERRAZZA!
TERRAZZA!
Trilocale in Villa,
ingresso indipendente, giardino,
doppio box. € 158.000
NO CONDOMINIO!
A Crema recentissimo trilocale
con 30 mq di terrazza oltre a box
e posto auto. € 175.000
CREMA NUOVA
A Izano recentissimo Trilocale
con ampia balconata e box.
€ 129.000
Quadrilocale ristrutturato, signorile,
con ampie balconate. Da vedere!
Info in studio
CREMA
RIPALTA CR. FRAZIONE
In Palazzina, ultimo piano, comodo
Trilocale in perfette condizioni con
ingresso, cucina, soggiorno, 2 camere,
bagno, 2 balconi, grande box
e cantina. € 125.000
Recentissima porzione
di bivilla in zona di assoluta
privacy. Prezzo affare!
€ 215.000
54
Sport
Moto
L
a seconda prova del campionato italiano di enduro
Senior e Under 23 si è svolta
domenica scorsa alla Rufina,
sull’Appennino toscano. A rappresentare i colori cremaschi,
come sempre, il leader della
classifica della classe 125 senior,
Roberto Rota. Purtroppo ha invece dovuto dare forfait Davide
Mandotti colpito da un attacco
febbrile proprio alla vigilia della gara. Per Rota (ancora con
i punti di sutura nella mano a
seguito della caduta di Azeglio)
era l’occasione per dimostrare
che l’infortunio occorsogli agli
assoluti d’Italia è ormai un ricordo e infatti ha vinto tutte le
prove speciali della sua categoria, relegando il suo avversario,
Giuliano Falgari, a più di 40
secondi.
Gli eccellenti tempi fatti segnare nelle prove speciali hanno reso Roberto anche miglior
pilota assoluto della giornata e
non solo della categoria senior,
ma anche degli under 23, per un
totale di 272 piloti partecipanti:
un risultato fantastico! Grande
soddisfazione dei dirigenti dell’AMC 93.
tm
L
SABATO 24 APRILE 2010
ATLETICA
Videoton: fine in pareggio
Virtussini a
gonfie vele
U
AI CREMASCHI
7 MEDAGLIE D’ORO
S
abato scorso si è tenuta in quel di Cremona la
seconda giornata del Trofeo Arvedi di atletica
leggera riservato al settore giovanile.
Nonostante la giornata fosse fredda e umida all’appuntamento sono accorsi numerosissimi atleti
provenienti da varie parti della regione.
Anche in questa occasione gli atleti cremaschi
hanno mostrato le loro ottime potenzialità aggiudicandosi ben 7 medaglie d’oro.
Cominciamo la carrellata dei risultati dal mezzofondo con la splendida vittoria di Itzà Vailati,
già vicecampionessa regionale di corsa campestre, che si è aggiudicata l’oro nei mt. 1.000 cat.
Ragazze col tempo di 3’40”86 mentre tra i ragazzi
Davide Piloni è giunto secondo con 3’58”32.
Ottimo esordio anche per Banchialem Amodio che ha vinto l’oro nei mt. 2.000 cadette con
8’02”20.
Tra le esordienti A vittoria nel salto in alto per
Claudia Fortini con mt. 1.11 e secondo posto per
Giovanni Marzagalli tra i maschi con mt. 1.00,
mentre nella velocità si è distinta Giada Vailati
che ha concluso al primo posto con un ottimo
7”88 sui 50 piani.
Ottima la prova di Genny Brazzoli che nel peso
ragazze è salita sul gradino più alto del podio
con mt. 9,33 mentre tra le più piccole si è distinta
Marta Cattaneo (nella foto) che si è aggiudicata la
medaglia d’oro nei mt. 50 piani e nel lancio del
vortex. Si sono poi aggiudicati una medaglia anche Giada Vailati argento nel vortex es. A con mt.
26,05, Claudia Fortini bronzo nei mt. 50 e Paolo
Vailati bronzo nel giavellotto cadetti con 27,95.
Podio solo sfiorato per Mauro Bombelli nei mt.
300 cadetti giunto 4° con 45”80, per Cinzia Cattaneo quarta nel lungo con mt. 3,80 e per Paolo
Vailati nel lungo cadetti con 4,56.
Ricordiamo poi il 5° posto di Giovanni Marzagalli nel vortex esordienti; il 6° e 7° posto di Sofia
Borgosano e Cinzia Cattaneo nei mt. 60 ostacoli
ragazze; il 6° posto di Ivan Brazzoli nel giavellotto cadetti e il 7° posto di Mauro Bombelli nel
lancio del disco.
Il prossimo appuntamento con l’atletica è per il
I maggio a Salò dove i nostri portacolori parteciperanno al Trofeo lago di Garda.
Silvia Panzetti
10,3 km da ripetersi per 12 volte. Il via è previsto per le 14.30. Come di consueto, la gara
avrà una sua prefazione mattutina, con la corsa riservata alla juniores che partirà alle 9.30,
e un circuito cittadino da ripetersi 15 volte per
62 km complessivi, alla scoperta delle campionesse di domani.
CICLISMO GIOVANISSIMI
È il maltempo il vero protagonista di questo inizio di stagione per i giovanissimi. Dopo
l’annullamento della prima gara di Salvirola,
e la disputa della seconda a San Bassano, domenica scorsa a Vescovato gli organizzatori
del CC Cremonese hanno dovuto annullare la
gara sempre a causa delle avverse condizioni
meteo. Ora si valuterà se recuperare questa
gara a fine stagione a ottobre. Meteo permettendo dunque, i giovanissimi cremaschi torne-
Bista
Basket Promozione
È
di una vittoria e due sconfitta il bilancio delle formazioni cremasche impegnate in Promozione. Riposava la Conad Offanengo, mentre la Tecno Imballi Crema seconda in classifica è andata a imporsi con un largo 69-86 sul campo del Codogno ultimo,
in una gara comunque non così scontata.
È stata invece superata nettamente in casa la Banca dell’Adda
Rivolta dalla capolista Castiglione, in una gara sempre dominata
con buoni margini dai lodigiani, contro dei rivoltani che si vedevano privati praticamente tutti i propri terminali offensivi principali. Infine, nuova sconfitta casalinga per il Trescore, che contro
la Zerosei ha mostrato almeno l’onore delle armi ma alla fine è
stato superato per 48-57, subendo l’allungo decisivo solo nell’ultimo quarto.
tm
ARCO: CremArchery Team bene a Olona
Ciclismo: domani ci sarà il Gran Premio Liberazione
’appuntamento più importante per il ciclismo sulle strade del cremasco sta per
andare in scena. Domani infatti in città si
correrà la venticinquesima edizione del Gran
Premio Liberazione, riservato alle professioniste delle due ruote, che vedrà la partecipazione come sempre del gotha mondiale del
ciclismo in rosa, a testimonianza di come
questa gara, magistralmente organizzata dal
Gruppo Ciclistico Arci Cremasco, con Angelo Bassi coordinatore, sia considerata un vero
e proprio mondiale di primavera. A guidare la
pattuglia delle campionesse che si potranno
ammirare sulle nostre strade proprio la campionessa del mondo di Mendrisio 2009, Tatiana Guderzo, anche se la favorita d’obbligo
rimane la miglior velocista italiana Giorgia
Bronzini, anche lei al via domani pomeriggio
da viale Santa Maria. Molte anche le altre italiane di grido, dalla Bacaille alla Cantele, dalla
Collovi alla Dettore, alla Presti. Molte saranno anche le forti cicliste straniere, sia tesserate
per le squadre italiane che con sodalizi esteri.
In più anche tre rappresentative nazionali, di
Croazia, Ucraina e Stati Uniti, che presentano
tutte fortissime velociste pronte a giocarsi le
proprie carte per vincere. Storicamente infatti
il Liberazione si risolve in volata, al termine di
124 km completamente pianeggianti, col solito circuito che partendo da viale Santa Maria
passa per Pianengo, Campagnola e ritorna in
città costeggiando il canale Vacchelli per concludersi di nuovo sul viale della Basilica, per
Galacticos - Videoton 1990: 4 a 4
Marcatore Videoton: (4) Serina.
ltima gara di campionato che ha poco da dire con i milanesi fuori dalla zona playoff e cremaschi con la quinta piazza
ormai certa. Gara che mister Valente sfrutta come allenamento
per provare, con i pochi giocatori a disposizione, qualche mossa per le gare dei playoff. Inizio di gara che si mette bene per gli
ospiti subito avanti di due reti grazie a Serina che al rientro si fa
subito notare. Vantaggio gestito sino alla carambola di cambi che
destabilizza un po’ la squadra e porta i locali al pareggio. La prima frazione si chiude così sul 2-2. Ripresa fotocopia dell’inizio di
gara, con il Videoton ancora avanti di due, 2-4 grazie a un Serina
davvero implacabile, e con gli avversari che cercano il pareggio e
colpiscono ben 3 pali. Il gol del 3-4 è una perla su punizione e nel
finale in contropiede arriva il pari del finale 4-4. Tanti errori per
gli ospiti sia in fase difensiva che offensiva. La squadra è decisamente da rimettere in sesto per i playoff, dove oltre ai piedi servirà
molta testa. Per i cremaschi è già iniziato un intenso richiamo
di preparazione fisica per affrontare al meglio le prossime gare e
cercare la promozione diretta in C2. Si giocherà contro la seconda
classificata, i milanesi del Futsal Club Boca. Le date non sono ancora quelle ufficiali: l’andata potrebbe essere disputata giovedì 29
aprile alla palestra “Alina Donati” di via Toffetti ore 21.30. Per le
date e tutte le info sulla squadra consultare il sito videoton1990.
G
ranno in strada domani pomeriggio alle 14.30
a Sergnano per l’ l1° Trofeo Sportivi, a cura
stavolta dell’Unione Ciclistica Cremasca.
CICLISMO GIOVANILE
Grandi soddisfazioni per il ciclismo cremasco sono arrivate dalle altre categorie giovanili, in particolare dagli esordienti, in gara domenica mattina a Bolgare nel bergamasco. Tra
i primo anno si è imposto il bravissimo Stefano
Moro, di Fontanella ed ex Imbalplast, mentre
nella classifica riservata alle ragazze ha svettato la solita Miriam Vece, al primo centro nella
nuova categoria. Questa domenica invece l’appuntamento principale è per gli juniores, che
si ritroveranno a Genivolta per il 12° Trofeo
Amici del Ciclismo, con organizzazione della
Polisportiva Madignanese.
tm
li arcieri della CremArchery Team, lo scorso fine settimana,
erano impegnati nell’ormai tradizionale gara di tiro di campagna 24+24 organizzata dagli arcieri di Castiglione Olona nella provincia di Varese.
La competizione si è svolta in due giorni, al sabato gli arcieri si sono
misurati lungo un percorso dove erano posizionati 24 bersagli a distanze sconosciute comprese tra 10 e 55 metri, i partecipanti dovevano saper valutare “a occhio” a quale distanza si trovava il bersaglio.
Nel secondo giorno, la domenica, hanno affrontato una nuova serie
di 24 bersagli ma a una distanza maggiore ma conosciuta, la più
lunga a 60 metri, la somma di entrambe le giornate di gara ha dato
vita alla classifica finale.
Sabato gli arcieri hanno trovato una temperatura fresca, intorno ai
7°C, ma con il passare delle ore il clima è diventato mite, agevolando
lo svolgimento della gara, la domenica invece il tempo era molto
nuvoloso e durante la gara non sono mancati leggeri piovaschi che
hanno complicato le operazioni di tiro.
Buone le prove dei nostri portacolori, Christian Guerci sfiora il podio per soli due punti, dopo un intenso testa a testa, con il proprio
punteggio finale ottiene la qualifica per i prossimi campionati italiani
di tiro di campagna, in programma l’ultimo fine settimana di luglio
a Terni, in Umbria.
Nella divisione compound seniores maschile bella prova di Christian
Guerci che ha terminato l’intensa due giorni di gare al 4° posto, firmando gli scores a 772 punti, Achille Lucini ha concluso la gara con
678 punti piazzandosi al 13° posto, Luca Saronni ha terminato al
14° posto firmando i propri score a 672 punti.
Nella divisione arco nudo seniores maschile Emanuele Frittoli ha
terminato la propria gara al 9° posto con 470 punti, Dante Corbani
ha firmato gli score a 376 punti piazzandosi all’ 11° posto, infine
nella divisione olimpica master maschile Giancarlo Cividati ha terminato la gara al 10° posto con 407 punti. La squadra formata da
Frittoli, Guerci e Cividati ha ottenuto il 4° posto con 1.649 punti.
Il prossimo appuntamento è fissato per domani, sempre a Castiglione Olona, dove si svolgerà una gara di tiro di campagna 12+12 ma
riservata alle sole categorie giovanili.
Proibito agli invidiosi, consigliabile ai superbi, perfetto per i lussuriosi.
Il nuovo super Ténéré è a suo agio sui percorsi più infernali, con la potenza
del bicilindrico da 1.199 cc, le ruote a raggi, l’elettronica avanzata
del sistema YCC-T con controllo della trazione, il sistema di frenata UBS/ABS,
la centralina D-Mode. Tutto di serie. Te lo offriamo nella versione First Edition
con borse laterali, piastra paramotore e protezioni fari*.
Prenotalo online su www.yamaha-motor.it
Via M. Anelli, 79/81 - CASALMORANO (CR)
Tel. 0374 74.137 / 0374 374296 • Fax 0374 74.02.10
www.gazzonimoto.it
e-mail: [email protected]
CONCESSIONARIO UFFICIALE
PER
CREMONA
E
PROVINCIA
Sport 55
SABATO 24 APRILE 2010
TENNIS
BOXE: buoni risultati per i cremaschi
A
ncora buonissime nuove dai pugili delle due palestre cremasche.
Per la Rallyauto del maestro Lucio Vailati il peso piuma Rida
ha affrontato il torneo azzurrini, disputatosi recentemente a Gallipoli. Nel primo match il cremasco ha perso contro il bresciano Lorriga,
pur mostrando a sprazzi una buonissima boxe, ma non inquadrando
complessivamente in maniera corretta il match. Il riscatto però è arrivato nel secondo match del torneo, che ha visto il nostro impegnato contro il forte ligure Tabbita. Qui Rida ha dato spettacolo per 4
riprese, e alla fine è uscito meritatamente vincitore, tra gli applausi
del numeroso pubblico presente nella località salentina. Passando
invece all’Accademia Pugilistica Cremasca del maestro Dino Bonizzoni, sul ring lo scorso fine settimana è salito il peso super massimo
Alessio Spahiu. A Cogozzo di Viadana il ragazzo di origine romena ha incontrato Iacurni della Boxe Colorno, nome molto noto nel
panorama nazionale, avendo perso 3 anni fa la finale assoluta dei
supermassimi prima serie col poi campione olimpico Cammarelle.
Il cremasco ha dominato il match dalla prima all’ultima ripresa, mostrando notevoli progressi sul piano tecnico e fisico.
Per tutti gli appassionati cremaschi della noble art un appuntamento da non perdere poi sabato prossimo 1° maggio. A partire dalle 20.30 al palazzetto di via Toffetti a Ombriano l’Accademia Pugilistica Cremasca organizza una riunione, che vedrà partecipare diversi
suoi giovani atleti e anche tre gustosissimi derby contro i cugini della
Rallyauto. Sarà sicuramente grande spettacolo dunque sul quadrato,
con tanti ragazzi che si daranno battaglia davanti al solito, numerosissimo pubblico.
tm
RUGBY: per il Mezzo ipotesi playoff?
S
i è concluso con un brillante terzo posto il campionato del Mezzo
Crema Rugby Club, che per la verità potrebbe anche avere un
epilogo inaspettato ai playoff. Il comitato regionale infatti ha stabilito che al primo turno della seconda fase vi sarà anche il ripescaggio
della migliore seconda tra i quattro gironi. Crema, ai fini federali,
risulta essere davanti al Dalmine secondo (che ha più punti) in quanto i bergamaschi non hanno settore giovanile completo e quindi non
hanno diritto ad alcuna seconda fase. Solo con la disputa di tutti i recuperi mancanti nel prossimo weekend si potrà avere una situazione
più chiara, anche se al momento l’ipotesi appare remota. Frattanto il
quindici nero verde ha chiuso il campionato con un’altra vittoria, per
20-36 sul campo del giovane Rhaudum Rho fanalino di coda della
classifica. Una gara iniziata tra mille problemi quella dei neroverdi,
in primis il raggiungere il campo milanese lo scorso venerdì sera:
arrivati in ritardo e scesi in campo senza riscaldamento i neroverdi
ci hanno messo comunque poco a far vedere di che pasta sono fatti,
dominando un primo tempo chiuso 19-0 grazie alle mete di Grassi,
Picco Frosio. Nella ripresa, il clima da ultimo giorno di scuola ha
fatto scendere l’intensità delle difese, e così Rho ha potuto andare a
segno con tre mete, tante quante ne ha comunque fatte il Mezzo nella seconda metà, con Giovannini, Grassi e Milani. Le soddisfazioni
non sono mancate in casa neroverde, anche e soprattutto dal settore
giovanile. Qui l’Under 14 continua a fare progressi e si è qualificata
per la seconda fase del torneo, che la terrà impegnata anche a maggio e a giugno. A Gossolengo sabato scorso i giovani neroverdi si
sono imposti per 7 mete a zero sui padroni di casa, e per addirittura
9 mete a 0 (61-0 il punteggio) sul Cesano Boscone.
tm
I
Il Tc Crema
concede il bis!
l Tc Crema ha concesso il bis.
Dopo aver vinto per 5 a 1 il confronto di esordio del campionato a
squadre di serie A2 sui campi dell’AT Garden Etjca di Novate Milanese, gli atleti cremaschi hanno strapazzato per 6 a 0 il Tc Pistoia nella
prima sfida casalinga stagionale.
Temuti alla vigilia (lo scorso anno
militavano nella massima serie),
i toscani si sono sgretolati sotto i
colpi di Ungur & c. e nulla hanno
potuto contro la giornata di grazia
dell’équipe cremasca.
La domenica si è aperta con i primi due incontri giocati al coperto a
causa della pioggia.
Sui veloci campi in sintetico, Motti ha avuto la meglio su Prader con
un doppio 6-3, mentre Menga ha
superato Ciruolo per 6-3, 7-5. Gli
altri due singolari hanno avuto luogo all’aperto sui campi in terra rossa.
Ocera ha disposto a piacimento di Moschetti (6-4, 6-1), mentre nella sfida più attesa tra i due numeri uno, Adrian Ungur ha battuto l’austriaco
Ager per 6-4, 7-6.
Quattro a zero per Crema e giochi chiusi già prima dei doppi, che hanno
visto comunque Menga-Melchiorre sconfiggere Ager e Moschetti per 62, 6-2 e il duo Ocera-Motti battere Ciruolo-Prader con identico punteggio. Alla fine 6 a 0 e nessun set perso.
Con due vittorie su due confronti, il Tc Crema viaggia a punteggio pieno
in testa alla classifica del girone.
La squadra del circolo cittadino di via Sinigaglia si appresta ad affrontare la trasferta di Prato, dove domani mattina a partire dalle ore 9 affronterà il Tc locale sui campi in terra battuta. I toscani schiereranno Simoni
2.2, Guccione 2.3, Papasidero 2.4, Chiocchini 2.5, Pippi 2.4, Dimov V.
2.2 e Parini S. 2.6.
“Sulla carta siamo nettamente favoriti” – ha affermato Zanotti.
A seguire, gli altri incontri del team cremasco saranno i seguenti: 2 maggio, Tc Crema-Torres Tennis; 9 maggio, Ads Canottieri Padova-Tc Crema; 16 maggio, il Tc Crema riposa; 23 maggio, Tc Crema-Euro Tc.
Oggi, intanto, iniziano i Campionati Cremaschi, con in palio il ‘Trofeo
Domenico Delfini’.
La competizione è divisa in due categorie: agonisti e amatori. Il direttore
del torneo è Alessio Tacchinardi.
dr
Bocce: Regionali Seniores
S
i svolgono oggi sul territorio del Comitato di Vigevano i Campionati Regionali Seniores. Il Comitato di Crema vi partecipa con 13
formazioni, scelte dal dt Luigi Comolli sulla base del quorum assegnato dall’organismo Regionale. Nella categoria A saranno in gara l’individualista Mario Freri dell’Mcl Arpinia che giocherà il girone eliminatorio a Mede; la coppia Lupi Timini-Geroldi della San Lorenzo (a
Cilavegna) e la terna Colombo-Marazzi-Pezzetti della Vis Trescore (a
Vigevano). Per la B giocheranno l’individualista Franco Gaffuri dell’Arci Ombriano (a Lacchiarella), la coppia Fontana-Valcarenghi del
Bar Bocciodromo (a Voghera) e la terna Cincinelli-Branchi-Pezzotti
dell’Mcl Offanenghese (ad Abbiategrasso). Per la categoria C i cremaschi in lizza saranno il singolarista Dario Amore della Santamaria (a
Binasco), le coppie Macchi-Bonizzi dell’Mcl Offanenghese (a Corsico) e Pedrignani-Capetti dell’Mcl Castelnuovo (a Buscate) e la terna
Bernocchi-De Carli-Lupo Pasinetti della Bagnolese (a Turbigo). Per
la D, infine, Carlo Zorza della Bagnolese giocherà l’individuale a Bareggio, la coppia Visigalli-Visigalli dell’Mcl Castelnuovo all’Itala di
Pavia e la terna Giana-Croce-Comandulli della Sergnanese a Mesero.
* Trenta gare da maggio a settembre. È questo il menù del nuovo calendario agonistico della stagione estiva, presentato dal presidente del
Comitato di Crema, Franco Stabilini. In programma ci sono due gare
Nazionali, cinque Notturne, cinque Regionali, diciassette Provinciali
e una a scopo benefico. Le competizioni outdoor avranno inizio il 3
maggio, con una Provinciale.
dr
I
Golf: i risultati delle gare
l Golf Crema Resort organizza per oggi la terza prova della ‘3
Nations Sartoria ad personam Challenge’, gara a 18 buche Stableford per due categorie aperta ai non classificati. Domani, invece, si disputa l’‘Italian open golf amateur championship’ gara a 18
buche Medal per Prima e Seconda categoria e Stableford per terza.
Nei giorni scorsi si è giocata la prima prova della ‘Crema International Golf Challenge’, 18 buche Stableford. La classifica generale Lordo ha visto trionfare Antonio Maioli del Golf Club Crema.
Alessandro Garegnani e Matteo Pelandi sono saliti sui gradini più
alti del podio della Prima categoria. Marco Scotti (Golf Club Castell’Arquato) si è invece rivelato il migliore nella Seconda categoria. La manifestazione ha visto in palio anche un premio speciale,
quello per la migliore tra le Ladies, vinto da Francesca Fenaroli del
Golf Club Basiglio.
A seguire, si è disputata la seconda prova della ‘Crema International Golf Challenge’, 18 buche Stableford per categoria unica,
aperta ai non classificati. Il premio in palio per il primo Lordo è
stato vinto da Alberto Lucchesi del Golf Club Laghetto. Nella Prima categoria, si è imposto Jacopo De Micheli del Golf Club Crema. A seguire, si è svolta la terza prova di questa manifestazione
nella quale Alessandro Garegnani si è assicurato il premio per il
primo Lordo. Il padrone di casa Antonio Maioli ha trionfato nella
Prima categoria. Francesca Fenaroli del Golf Club Basiglio ha vinto infine la coppa per la migliore tra le Ladies.
dr
è
a
t
i
v
La
una casa
a
s
o
i
l
g
i
v
Mera
TENDE D’ARREDO
PER INTERNI
preventivi senza impegno
CREMA
Via Macello, 40
Tel.0373 82295
PROMOZIONI TENDE DA SOLE
primavera/estate
da euro 364,00
posa gratuita
2010
56
sabato 24 APRILE 2010
La BCC di Caravaggio incontra Offanengo,
terra capace di unire antico e nuovo,
tradizione e futuro.
Oggi, 24 aprile 2010, alle ore 11.00 sarà inaugurata la nuova filiale
della Banca di Credito Cooperativo di Caravaggio,
nei locali di Via A. De Gasperi, 18 a Offanengo (Cr).
www.bcccaravaggio.it
Scarica

C - Il Nuovo Torrazzo