MATERIALI
VETRO
1
IERI E OGGI
Cent’anni fa:
il vetro appannato
Oggi:
il vetro isolante
2
STORIA DELLA FINESTRA
• I Romani furono i primi ad usare il vetro per le finestre
• Dopo il 1200 le grandi cattedrali gotiche hanno vetrate
colorate formate da piccole tessere colorate
• Nel Medioevo i palazzi hanno finestre a dischi di
vetro incastrati su un sottile reticolo di piombo
• Nel 1400 le case comuni hanno le finestre protette da
un panno impregnato di olio o cera (finestra impannata)
• Nel 1700 in Francia fu inventato il metodo SaintGoben che permise di produrre grandi lastre
3
Cos’è il vetro
•
Osserviamo quattro tipi di vetro
•
Oggetti di vetro (classificazione)
4
Osserviamo quattro tipi di vetro
Il vetro per bicchieri è:
- trasparente e duro;
- fragile e isolante.
Il vetro colorato:
- protegge dalla luce;
- è riciclato.
Il vetro per finestre è:
- trasparente e isolante.
Il vetro per automobili è:
- un vetro di sicurezza;
- un vetro temperato.
5
Oggetti di vetro (classificazione)
Bottiglie: le bottiglie possono essere in vetro bianco o in vetro colorato.
Vasi per alimenti: barattoli, vasi e vasetti in vetro comune per alimenti.
Casalinghi e oggettistica: bicchieri, zuccheriere, vasi da fiore ecc. sono in
genere in vetro comune. Il cristallo è un vetro ad alta percentuale di piombo
dotato di particolare brillantezza e “sonorità”.
Flaconeria: i flaconi per profumeria e cosmetica sono piccoli contenitori di
fattura ricercata.
Vetro piano comune: sono le lastre di vetro con spessore da 2 a 19 mm.
Vetro piano stratificato (antisfondo): è formato da due o più lastre di vetro a
cui sono interposti fogli di plastica trasparente.
6
Industria del vetro
•
La quarzite (sabbia silicea)
•
Ciclo produttivo nella vetreria
•
Soffiatura libera (vetro artistico)
•
Soffiatura nello stampo (vetro cavo)
•
Produzione di vetro piano (lastre)
7
La quarzite
La materia prima per fare il vetro è la quarzite (sabbia silicea), una roccia
biancastra dura e compatta, di aspetto vetroso.
I giacimenti di quarzite si trovano in varie zone del territorio. Prima di
aprire una cava si svolgono queste operazioni: sondaggio del sottosuolo,
scopertura del manto vegetale, sbancamento del terreno. Poi inizia la
coltivazione (sfruttamento), a cielo aperto.
8
Ciclo produttivo nella vetreria
Materie prime: la sìlice è la materia prima
“vetrificante”, la soda o la potassa sono
sostanze “fondenti”. Insieme ad altre
sostanze i materiali vengono macinati e
mescolati tra loro.
Forno di fusione: trasforma le polveri in
una massa fluida di colore rosso vivo.
Formatura: l’oggetto viene modellato
quando la pasta calda è viscosa
utilizzando: la soffiatura libera, la soffiatura
meccanica, lo stampaggio per pressatura
o la tecnica del floating glass.
Ricottura: i pezzi roventi sono messi nel
forno di ricottura, dove la temperatura
diminuisce lentamente da circa 700 ºC fino
alla temperatura ambiente.
9
Soffiatura libera (vetro artistico)
Con la tecnica della
soffiatura libera
l’artigiano soffia in un
tubo di ferro cavo per
gonfiare il vetro fuso.
Lavora la superficie con
le pinze fino a ottenere
la forma voluta. Infine
sistema l’oggetto caldo
nel forno di ricottura.
10
Soffiatura nello stampo (vetro cavo)
La soffiatura meccanica
nello stampo viene usata
nella produzione di bottiglie.
Essa avviene in due tempi.
In uno stampo nasce la
forma preliminare con un
getto di aria compressa. Poi
la forma viene trasferita
sullo stampo finitore dove
un altro getto di aria
compressa fa aderire la
pasta alle pareti dello
stampo. Infine lo stampo
viene aperto e si procede
con la ricottura.
11
Produzione di vetro piano (lastre)
Il floating glass
permette di ottenere
lastre di spessore
regolare. Il vetro fuso
cola su un letto di
stagno fuso sul quale
galleggia e si
distribuisce in modo
uniforme. La lastra
calda entra poi nel forno
di ricottura. Infine viene
tagliata in pezzi di
formato commerciale.
12
Riciclare il vetro
•
Recupero del rottame
•
Riciclaggio in Italia
13
Recupero del rottame
Nastro trasportatore: il
nastro trasporta il vetro
mescolato a materiali
inquinanti.
Rimozione dei metalli
ferrosi: un magnete soleva
i metalli che poi vengono
portati all’esterno.
Cernita manuale: serve
ad eliminare i piccoli
residui di ceramica.
Vetro “pronto al forno”:
viene accumulato e poi
trasportato alla fabbrica di
bottiglie.
14
Riciclaggio in Italia
In Italia quasi la metà
del vetro prodotto è
realizzato a partire da
vetro riciclato.
In Italia la produzione
del vetro cavo è tre volte
superiore a quella del
vetro piano; solo il vetro
cavo può derivare dal
vetro riciclato.
Responsabilità
ambientale
Non introdurre mai
cocci di ceramica nella
campana per la
raccolta del vetro.
Gli oggetti di vetro
ingombranti vanno
smaltiti telefonando
all’azienda ecologica
del Comune.
15
Scarica

Il vetro (presentazione con Power Point)