Derrick de Kerckhove
Facoltà di sociologia
Università Federico II
Napoli e
McLuhan Program
Università di Toronto
Dal villaggio globale a quello
cognitivo
Orientamento
• Cos’è e-learning ?
– Cose evidente
– Cose meno evidente
•
•
•
•
•
Tre livelli di competenze
Scula dell’infanzia (scuola 3D)
Scuola primaria (premiati)
Scuola Secondaria
Università
Cose evidenti
• Accesso
• Multiplicazione dei contenuti
• Distributione del sapere a distanza
• Economia per il governo
Cose meno-evidente
•
•
•
•
Un ambiente cognitivo in sviluppo permanente
Una navigazione immersiva
La tattilità fondamentale de tutta l’interattività
Il rapporto inevitabile con il schermo
Significato della Scuola 3D
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Un sogno quasi controllato
Esternalizzione dell’immaginario letterario
Immersione
Che esce della Costruzione
Appropriazione
Auto presentazione (status/travestimento)
Prima pubblicazione
Experiential learning
Rapporto nuovo teacher pupil
“SCRITTURA”
INTERATTIVA
Integrated model of multimedia effects on learning
Premiati del concorso europeo di ELearning Awards
• Earthlinks http://www.sip.be/stamand/earthlink.htm
• Connais-tu la France:
http://www.france.learningtogether.net
• Video digital: http://www.videodigitaleducativo.com
• Daring Reporters:
http://www.xtec.es/~jjordan/tecno/cts/daring/index.ht
m
• Matou Matheux: http://
matoumatheux.info/accueil.htm
• [email protected]: http://ideas.projectx2002.org/
• Personal Demons: http://www.personaldemons.co.uk
Lo “scrittore tipico”: “Net Gen”
• Abituato all’ambiente
multimedia dall’uso dei
videogiocchi e dei calcolatori
• Preferisce scoprire le cose da
solo senza manuale.
• Abituato a lavorare in gruppi
• Multitasking.
• Sampling.
Google versus biblioteche
• Gli studenti “Net Gen” considerano il spazio aperto
del Web come il loro universo informativo”
• “Gli studenti generalmente preferiscono la ricerca
globale di Google a quella piu ricca bensiche piu
impegnativa fornita dalla biblioteca”
• “Gli studenti trovano le risorse della biblioteca
difficili da usare e preferiscono trovare cose da soli
con Google invece di domandare aiuto.”
Il valore della conoscenza e la forza della
comunicazione nell’era dell’interconnessione
• ca. 1996 – Popolarità crescente d’ Internet, e-mail,
Web content
• ca. 1997 - Video games sono riconosciuti dal
mainstream
• ca. 1998 - Media conglomerates abbracciono Internet,
streaming media, electronic commerce
• ca. 2000 - instant messaging, broadband, digital
photography, DVD
• ca. 2002 - web logs, peer-to-peer file sharing
• ca. 2004 - Social software, GMail, del.icio.us, Flickr,
tagging e folksonomies
Definiamo “folksonomy”
(Sergio Maistrello)
• folks + taxonomy (Thomas Vander Wal 2004)
• tassonomia popolare, etnoclassificazione
• classificazione per parola chiave (tag)
• priva di struttura di partenza
• priva di relazioni predefinite tra gli elementi
• classificazione spontanea e collaborativa
• adatta ad ambienti non gerarchici
• è creata dagli utenti, di conseguenza
• riflette i modelli concettuali degli utenti
La grande “folksciclopedia”
Wikipedia: la costruzione collettiva del
sapere.
Wikipedia si caratterizza per la sua struttura
orizzontale fondata su contributi traversali
Lemessi
edizioni
più
ampiedisono:
in comune
da migliaia
utenti.
•quella in tedesco
•quella
•quella
Wikipedia conta 792 mila articoli
scritti in 75 lingue, dialetti, idiomi
portoghese
semiscomparsi e dunque è anche
uno strumento importante per
inglese
contribuire a preservare lingue e
dialetti regionali
Wikipedia: la costruzione collettiva del
sapere
Guardando all’homepage della versione
italiana di Wikipedia, le prime parole che
balzano agli occhi sono “enciclopedia libera”.
Ciò rimanda ai suoi contenuti che possono
essere continuamente corretti, riscritti,
modificati, aumentati di una pagina,
arricchiti con un’idea, una storia.
Social bookmarking
Taggare
• Dare un link specifico fra un oggetto digitale
qualche sia e un tag disponibile per tutti o
gruppi restritti
• Tipo: <a href=“http://www.technorati.com/tag/[parola
chiave]” rel=“tag”>parola chiave</a>)
• Inserire dentro un navigatore aperto
• Tipo: www.del.icio.us.org
del.icio.us: inserimento di un link
del.icio.us: i link personali
del.icio.us: pagina principale
del.icio.us: i link più popolari
La pertinenza dal basso
Sponsor
Public
Launch
Users
Links
Tags†
CiteULike
Privately
Managed (UK)
Nov. '04
>2k
>25k
>60k
Possible academic funding, targeted
advertising and/or sale of code
Connotea
Nature
Publishing
Group (UK)
Dec. '04
>2k
>4k
>3k
Supported by NPG as potential driver
to other products
del.icio.us
Privately
Managed
(US)‡
Dec. '03
50k
1m
2m
Advertising being considered
Flickr
Ludicorp
(Canada)
Feb. '04
245k
3.5m
-
Frassle
Privately
Managed (US)
Nov. '03
≈1k
>1m
>30k
-
Furl
LookSmart
(US)
Jan. '04
>100k
>2m
100k
Advertising
Simpy
Privately
Managed (US)
May '04
>2k
>300k
-
Spurl.net
Spurl ehf.
(Iceland)
Jan. '04
≈16k
>1.6
m
Unalog
Yale University
Jan. '04
>250
>5k
Tool
Business Model
Annual premium account ($60),
Google Ads
-
≈300k Sale of web site information, ASP
services, advertising
700
Yale-supported R&D project
Social Software contiene
• Sistemi per inserire links, parole chiave e
descrizioni
• Browser bookmarklets per facilitare l’accesso
• Classificazione per 'open' or 'free' tagging
• Ricerca per tag o per utente
• Ricerca dei links basata su popolarità, utenti, tags,
etc.
• RSS feeds
• Estensioni tipo browser plug-ins
Consultazione a più dimensioni
(Sergio Maistrello)
• La mappa dei tag del singolo utente
• La condivisione dello stesso tag tra più utenti
• La relazione tra diversi tag
• La mappa di tutti i tag contenuti nel sistema
• L’emergenza di determinati tag in un tempo X
Perche la gente tagga ?
• Essere coinvolti
• Un nuovo tipo di politica
• Fare parte del discorso sociale
• Reputation capital
Il rapporto fra le tecnologie, la psiche
umana e la cultura
• Senza gerarchia
• L’utente è il contenuto
• Collaborazione molto generosa, aperta
• Fundata sul « Tag”
• Come si spiega che ci siamo ?
Giuseppe Granieri
Fino alla società digitale nel suo complesso
che, a differenza di tutte altre grandi epoche
della Storia, non nasce dall’intuizione di
pochi ma dalla collaborazione di millioni di
persone
Cambiamento fundamentale
dell’organizzazione gerarchicha
dell’informazione (e forse dei reti umani)
Clay Shirky
Con links
Clay Shirky
Con multi links
Clay Shirky
Solo collegamenti, nessuna categoria
= tutti oggetti « taggati »
Clay Shirky
Come costruire l’intelligenza connettiva nelle
educazione
“Individuals become more effective when they interact, so too do groups”
Clay Shirky
Jeffrey Heer –
[email protected]
Group for User
Interface Research
University of
California, Berkeley
Visualization of Jeffrey Heer’s personal friendster network (circa February, 2004)
The network consists of 47471 people connected by 432430 edges.
Scarica

Derrick De Kerckhove, Interven