Polizia Locale e sicurezza urbana
Unità Operativa Sicurezza Viabilistica
________________________________________________________________________________________
Protocollo n.0075545
del 24 ottobre 2014
Oggetto: Ordinanza di istituzione provvedimenti viabilistici nelle vie A. da Brescia, Formazza e
Cremona.
IL DIRIGENTE
Premesso che,
- con deliberazione n.132 del 25/07/2014 è stata prevista l’istituzione della sosta dei veicoli
subordinata al pagamento di tariffe da riscuotere mediante dispositivi di controllo di durata della
sosta in alcune vie rientranti nell’area dell’Azienda Ospedaliera di Busto Arsizio e più precisamente
nelle vie A. da Brescia, Cremona, Formazza;
- durante i lavori di realizzazione stalli di sosta a pagamento si è provveduto ad un contestuale
riordino della viabilità ed in particolare della sosta nelle vie interessate dall’intervento, in modo da
assicurare una miglior razionalizzazione degli spazi a disposizione, potenziando le condizioni di
fruizione e visibilità degli attraversamenti pedonali, nonchè garantendo la sicurezza della
circolazione stradale;
Ritenuto necessario procedere con i successivi atti di competenza;
Visti gli artt. 5, comma 3, 7 e 37 del D.L.vo 30 aprile 1992 n. 285, Codice della Strada e s.m.i.;
Visto il DPR 16 dicembre 1992 n. 495, Regolamento di Esecuzione ed Attuazione del Codice della
Strada e s.m.i.;
Visto l’art. 107, comma 3, del D.L.vo 18 agosto 2000 n. 267, T.U.EE.LL.
ORDINA
1. L’istituzione dei seguenti provvedimenti viabilistici per tutti i veicoli:
- la sosta a pagamento regolamentata a mezzo parcometro in via Formazza tratto dal civico 31
a via A. da Brescia, con stalli di sosta posizionati a 90° sul lato dei civici pari e paralleli al
marciapiede sul lato dei civici dispari;
- la sosta a pagamento regolamentata a mezzo parcometro in via A. da Brescia, tratto da via
Formazza a via Cremona, con stalli di sosta posizionati a 45° sul lato dei civici pari;
- la sosta a pagamento regolamentata a mezzo parcometro in via Cremona, tratto da via A. da
Brescia al civico 4 sul lato dei civici pari e dispari;
- la sosta a pagamento a mezzo parcometro, fino all’installazione di un nuovo impianto di
automazione, nell’area del parcheggio multipiano in via A. da Brescia antistante l’ingresso
dell’Ospedale;
- un’area di sosta libera riservata alle ambulanze ed ai veicoli destinati alle emergenze nel tratto
antistante l’ingresso del Pronto Soccorso;
- l’istituzione di due aree di sosta riservate a motocicli e ciclomotori in via A. da Brescia in
prossimità di via Formazza e di via Cremona;
- il completamento dei percorsi pedonali in via Formazza in prossimità delle vie A da Brescia e
Cremona e in via Cremona in prossimità di via A. da Brescia;
- il divieto di fermata in via A. da Brescia tratto antistante il civico 12;
________________________________________________________________________________________________________
Via Molino, 2 21052 Busto Arsizio VA
tel. 0331 16206 fax 0331 321135
[email protected] www.comune.bustoarsizio.va.it
-
il divieto di sosta mediante segnaletica orizzontale “zig zag” antistante l’attraversamento
pedonale del civico 12 e la fermata dell’autobus di linea antistante il civico 1;
il divieto di sosta mediante segnaletica orizzontale di almeno dieci metri in via Formazza
all’intersezione con via Cremona, lato civici dispari;
2. Di applicare alla sosta le tariffe e le fasce orarie previste nella delibera istitutiva.
DISPONE
 Ai sensi del c. 3 dell’art. 5 del Codice della Strada che la disciplina di cui sopra venga resa nota
mediante l’apposizione della segnaletica prescritta la cui posa è demandata ad Agesp Servizi srl.
 Demanda altresì ad Agesp Servizi srl l’adeguamento, mediante opere strutturali sugli
attraversamenti pedonali istituiti, alla normativa vigente relativa all’eliminazione delle barriere
architettoniche, compatibilmente con le risorse finanziarie messe a disposizione;
 Chi espleta servizio di Polizia Stradale ai sensi dell’art. 12 del C.d.S. sanzionerà coloro che non
prestano osservanza all’ordine di cui sopra comminando le sanzioni amministrative previste.
INFORMA
Ai sensi dell’art. 37 comma 3 del C. d. S., che contro la presente ordinanza è ammesso il ricorso da
parte di chi ne abbia interesse, all’Ispettorato generale per la sicurezza stradale del Ministero delle
Infrastrutture e Trasporti o al Tribunale Regionale della Lombardia nel termine di sessanta giorni
dalla notifica all’Albo Pretorio.
E’ abrogata ogni precedente disposizione in contrasto con la presente ordinanza.
E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservare la presente ordinanza.
Il Dirigente
Comandante della Polizia Locale
Dott. Claudio Vegetti
Il responsabile del procedimento
Vice Commissario Giuseppe Vaccarino
Documento firmato digitalmente ai sensi e per gli effetti di cui all'articolo 23 ter del decreto legislativo n. 82
del 7 marzo 2005 e s.m.i. - Codice dell'Amministrazione digitale
Scarica

Protocollo n - Comune di Busto Arsizio