Gli accantonamenti (1)
La misura dell’accantonamento del TFR che
concorre
alla
posizione
di
previdenza
complementare dipende dal regime di fine
servizio dell’aderente all’atto della sottoscrizione
dell’adesione.
Sulla Retribuzione Utile TFR (RU) è mensilmente
accantonato:
•Aderente già in TFR
6,91% (RU)
•Aderente Optante
2% (RU)
Gli accantonamenti (2)
Nello specifico, la misura dell’Accantonamento
mensile è così determinato:
Aderente già in TFR  Am = RUm * 0,0691
Aderente Optante  Am =RUm * 0,02
Legenda:
A
= Accantonamento
RU
= Retribuzione Utile
m
= mese corrente
Le code (1)
Nei mesi di inizio e fine rapporto di lavoro, in
base alla regola del TFR, la misura
dell’accantonamento dipende anche dai giorni
consecutivi lavorati:
•periodi inferiori a 15 gg. non danno diritto ad
accantonamento
•periodi di almeno 15 gg. danno diritto ad
accantonamento intero
Le code (2)
Per il calcolo della Retribuzione Utile TFR nei mesi di
inizio e fine rapporto di lavoro che, anche se non
interamente
lavorati,
danno
diritto
ad
accantonamento intero (comprensivo del rateo di
13^) si applica il seguente algoritmo:
RUm = RTm / 30 * GNLm / 12 * 13 + RPm
Legenda:
RU
= Retribuzione Utile
RT
= Retribuzione Teorica (intero mese)
GNL = Giorni Non Lavorati
RP
= Retribuzione Percepita
m
= mese corrente
Il Montante
Gli accantonamenti mensili alimentano il
montante di previdenza complementare secondo
il seguente algoritmo di rivalutazione:
Мm = (NQm - 1 + nQm) * VQm
Legenda:
M = Montante
m = mese corrente
VQ = Valore Quota
NQ = Numero Quote (∑ quote attribuite fino al mese m-1)
nQ = Numero Quote nel mese m = Am/VQm
A = Accantonamento
Il Montante
La formula precedentemente riportata può essere espressa anche nel modo seguente.
Gli accantonamenti mensili alimentano il montante di previdenza complementare
secondo il seguente algoritmo di rivalutazione dove  è il Montante all’epoca m
(mese m di rivalutazione)

 =  ∗

=
Dove  =

è il numero di quote riferito all’i-esimo mese, calcolato come rapporto

tra l’i-esimo accantonamento  (riferito al generico mese i) e il valore della quota nel
mese stesso () .
Nel primo mese di accantonamento sarà:
 = 
Il Montante esempio
Supponiamo di voler calcolare il montante virtuale da luglio 2010 (mese 1) a
ottobre 2011 (mese m).
I dati di cui si dispone per ogni mese i sono l’accantonamento mensile  e il
valore unitario della quota 
mese i
lug-10
ago-10
set-10
ott-10
nov-10
dic-10
gen-11
feb-11
mar-11
apr-11
mag-11
giu-11
lug-11
ago-11
set-11
ott-11
accantonamento
Ai
90,51
90,51
92,18
92,18
92,18
180,31
92,18
92,18
92,18
92,18
92,18
92,18
92,18
92,18
92,18
98,22
valore unitario
quota Vqi
11,414
11,501
11,561
11,527
11,534
11,351
11,392
11,405
11,433
11,455
11,477
11,524
11,505
11,366
11,511
11,407
Il Montante esempio
Il primo mese si ha
 =  = 90,51,
Dove il numero di quote acquistate con l’accantonamento è pari a

90,51
 =  =
= 7,93

11,414
Il secondo mese si ha
 =  +  ∗  =(7,93+7,87)*11,501=181,71
Dove il numero di quote acquistate con l’accantonamento è pari a

90,51
 = 2 =
= 7,87
2
11,501
E così via fino a d arrivare al mese m cioè ad Ottobre 2011
 =  ∗

=  =(7,93+7,87+ ….. +
8,61)*11,407=1.559,36
Il Montante esempio
In tabella:
mese i
Nqi
∑ Nqi
lug-10
ago-10
set-10
ott-10
nov-10
dic-10
gen-11
feb-11
mar-11
apr-11
mag-11
giu-11
lug-11
ago-11
set-11
ott-11
7,93
7,87
7,97
8,00
7,99
15,88
8,09
8,08
8,06
8,05
8,03
8,00
8,01
8,11
8,01
8,61
7,93
15,80
23,77
31,77
39,76
55,65
63,74
71,82
79,88
87,93
95,96
103,96
111,97
120,08
128,09
136,70
Mi
90,51
181,71
274,84
366,21
458,61
631,65
726,11
819,12
913,31
1.007,24
1.101,36
1.198,05
1.288,25
1.364,87
1.474,46
1.559,36
Scarica

Sistema di calcolo della rivalutazione delle