AREA
IL GIORNALE DEL LAGO
G IU G N
O
7
ANNO 14 -
www
publima.
x.
eu
5 - N° 3
201
1
AREA
BLU
26
IL GIORNALE DEL LAGO
LE PAGINE
DEL GARDA
DESENZANO
VIABILITÀ:
QUALI LE PROPOSTE
PER L’EMERGENZA?
SIRMIONE
Garmin Trio
alla quarta edizione
VALTENESI
Moniga: il castello
si fa il lifting
SALÒ
Torna Happy Blue Hour
ALTO
MANTOVANO
Il premio
“Luigi d’Oro”
a Cristian Savani
SPIAGGIA D’ORO
ANCH’IO
HO UN SOGNO
UN’EDIZIONE PUBLIMAX SFOGLIA IL
MAGAZINE ANCHE SU WWW.PUBLIMAX.EU
VIETATA LA VENDITA
AREABLU
EDITORIALE
CARI POLITICI È FINITA... O QUASI
Che i partiti così come sono non siano più in grado di rappresentarci è
assodato. Così hanno detto i recenti
risultati elettorali regionali e comunali, dove soprattutto le liste civiche
presentate in coalizioni hanno preso
più voti dei partiti.
La spending review, tanto annunciata e mai realizzata, è lo specchio di
come la politica fa leggi per sé a tutele “crescenti” per un popolo a tutele
“decrescenti” (sia da un punto di vista
economico che dei diritti), mentre la
deflazione sta raggiungendo il limite del default. Se poi ci mettiamo i
buonisti ed i razzisti camuffati da un
politichese sempre più incomprensibile si ha un quadro di una situazione
profondamente cambiata dove la globalizzazione (leggi libertà di business
e relativo sfruttamento dei popoli) ha
contribuito a questo cambiamento
epocale.
Malgrado gli sforzi e le tesi cervellotiche per contenere certi fenomeni di
migrazione, oggi si deve tenere conto
degli squilibri creati dalla finanza che
trovano nelle multinazionali il mezzo
per sradicare quanto fino a ieri era
la nostra stella polare. Un fenomeno
questo che nel futuro dovrà essere
interpretato con l’integrazione, nonostante le ideologie di destra o di sinistra, ormai superate, buone solo per
pettegolezzi da bar sport.
Ultima riflessione: le religioni si devono conoscere bene per poterle “giudicare”. Noi cattolici quando passiamo davanti a luoghi di culto facciamo
il “segno della croce”? qualcuno quasi si “vergogna”... altri no!!!
Solo vivendo nella LEGALITÀ si
potrà affrontare il grande tema demografico e quello della equità sociale in
un’Europa opportunista.
Max
SOMMARIO
26 GIUGNO 2015 ANNO XIV - N°317
03
Osservatorio:
Spiaggia d’Oro: anch’io ho un sogno
10
12
Le pagine di DESENZANO
32
Redazionale: La prima casa evoluta
Cittadini senza documenti
37
Le pagine di SIRMIONE
Storia: Di crociera in crociera
45
Gli anziani non sono persone svantaggiate
8
13
La fondazione S. Angela Merici
da Catullo agli Asburgo
Cultura: Ricordando il poeta Jean Tardieu
41
51
57
Papa Francesco: riscoprire la bellezza della famiglia 59
che nasce da un grande progetto
Le pagine della VALTENESI
Le pagine di SALÒ
Le pagine dell’ALTO MANTOVANO
Rubrica. Servizi utili per la casa
Portobelloblu
1
Lettere al direttore
AREABLU
Riceviamo con piacere le opinioni dei nostri lettori che
spesso vengono pubblicate anche se non rispecchiamo la
linea del nostro giornale. Ricordiamo ancora che verranno
pubblicate soltanto lettere che non superino le 10 righe.
Ringraziamo ancora i nostri lettori.
La redazione di Areablu.
pubblicità
su AreaBlu?
promuovi la tua attività
su AREABLU, il più letto
family free press del lago di Garda
e dell’entroterra mantovano
15.000 copie gratuite
per più di 60.000 lettori
ogni 15 giorni
Contattaci
per �ssare un appuntamento con i nostri consulenti quali�cati.
tel. 339 1393370 - [email protected]
2
AREA
L’Osservatorio
AREABLU
PIER GIUSEPPE RAMELLA
BLU
SPIAGGIA D’ORO:
ANCH’IO HO UN SOGNO
Non sarà importante come quelli dei
più illustri personaggi che hanno sognato prima di me, ma sempre di un
sogno si tratta. Vorrei vedere la grande
area della Spiaggia d’Oro utilizzata
come si conviene, al servizio di una
Comunità turistica che, in fatto di nuove iniziative,
non brilla certo per tempistica ed eccesso di fantasia.
Fin dai tempi della fusione di Desenzano con Rivoltella, questa pregiata grande area, ubicata proprio nel
bel mezzo tra i due Comuni non è mai stata tenuta in
considerazione più di tanto. Anche se proprio per la
sua ubicazione e dimensione avrebbe potuto godere di
maggiore attenzione. Tutte le Amministrazioni l’hanno sempre considerata come una “cosa periferica”. Già
da tempo, infatti, avrebbe potuto accogliere il Centro
Balneare più importate della Città. Ma, purtroppo, così
non è stato. Per alcuni anni c’è stato un bar, un ristorante, si sono realizzate delle cabine spogliatoio. Si è poi
realizzato un altro bar. Ma la Spiaggia d’Oro è sempre
stata poca cosa. Si accedeva dalla strada alberata cui si
accede ancora oggi. Nulla che io ricordi è cambiato.
A suo tempo anche questa modesta struttura è pure
servita a qualcosa. Accoglieva chi arrivava con il treno e se la faceva a piedi dalla Stazione, sia all’andata
che al ritorno. I tempi però sono cambiati. La gente
adesso vi arriva in macchina, ma la Spiaggia d’Oro è
rimasta la stessa. Una località insignificante di cui tutti
noi che amiamo Desenzano ci dovremmo vergognare per non essere stati capaci di avere sfruttato le sue
potenzialità.
Qual è allora il mio sogno?
È quello di contribuire a recuperare il tempo perduto,
collaborando a che questa bella località diventi un luogo di utilizzo per le nostre attività turistiche. Un luogo
che contribuisca a far fare quel salto di qualità a quelle
attività per le quali la nostra Città ha tutte le possibilità
per posizionarsi ai primi posti nella scala delle attività
ricettive su tutto il Lago. Ha la possibilità di aiutar-
Complesso piscine alla Spiaggia d’Oro
ci a prolungare il periodo di balneazione realizzando
alcune piscine coperte e scoperte funzionanti, vicino
al Lago, con acqua riscaldata sia ricavata dal sottosuolo che alimentata con gas cittadino. Importante è che
qualcosa del genere funzioni e che la balneabilità ne
tragga un sicuro vantaggio in termini della sua durata.
Penso si possa fare, andando alla ricerca della possibilità di realizzare le opere e non quella di ricercare i
pretesti che ne impediscano la loro realizzazione.
Penso al Consorzio degli Albergatori, che si compone
di numerosi alberghi, che potrebbe farsi carico della
realizzazione di un nuovo Complesso Balneare e, conseguentemente, beneficiare della sua realizzazione.
Al fatto che con una simile struttura i nostri Albergatori si porrebbero in primo piano su tutte le strutture
alberghiere esistenti sul Lago. Penso alla possibilità di
recuperare alle strutture alberghiere più modeste una
maggiore capacità ricettiva dotandosi anch’esse di una
componente balneare che diversamente non potrebbero mai avere.
Desenzano, poi, offrirebbe ai suoi Cittadini una possibilità in più di godere del piacere di abitare sul Lago
per avere nuovi vantaggi.
Questo è un sogno, è una idea. Diversa da quella che
sembra ci siamo tutti rassegnati a considerare: quella
della Spiaggia d’Oro poca cosa.
3
AREA
L’Osservatorio
AREABLU
MARIO MARCHIONI E GIUSEPPE RE
BLU
GLI ANZIANI NON SONO
PERSONE SVANTAGGIATE
Af�nché una persona anziana possa de�nirsi anche “svantaggiata”, non è suf�ciente il requisito dell’età
anagra�ca, ma è necessario che la persona si trovi in una concreta situazione di non autosuf�cienza o
di disagio psichico, �sico, economico, sociale o familiare. Lo ha ribadito la Corte di Cassazione con la
sentenza n. 6505 del 31 marzo 2015 di cui diamo conto nel presente articolo. Ricordiamo che la rubrica
“Solidarietà e volontariato” è curata dal dottor Mario Marchioni e dal dottor Giuseppe Re; entrambi dottori
commercialisti, sono esperti in materia di �scalità degli enti senza scopo di lucro. Ricordiamo ai lettori che
i quesiti vanno inviati all’indirizzo e-mail: [email protected]
4
Ai fini della qualifica di ONLUS, secondo la sentenza della Cassazione n.
6505 del 31 marzo 2015, nell’ambito
della gestione di una casa di riposo
occorre verificare che le prestazioni
siano rese non a favore di qualunque
anziano, ma esclusivamente o prevalentemente a favore di soggetti in
concreta situazione di non autosufficienza e di disagio (psichico, fisico,
economico, sociale o familiare), così
da giustificare il fine solidaristico e di
beneficenza.
Ai sensi dell’art. 10, comma 2, del
D.Lgs. 460/1997, infatti, il perseguimento della finalità di solidarietà sociale si verifica, con riferimento a determinate attività statutarie (tra le quali
l’assistenza sanitaria), soltanto qualora
le stesse siano dirette ad arrecare benefici alle persone svantaggiate in ragione delle condizioni fisiche, psichiche,
economiche, sociali o familiari.
Lo “svantaggio” che si intende colmare, secondo la Cassazione, deve
sussistere in un’obiettiva condizione
deteriore, rispetto alla generalità dei
consociati, in cui si trovi una particolare categoria di soggetti.
Il fatto
L’Agenzia delle Entrate emette un
provvedimento di cancellazione dall’Anagrafe Tributaria delle ONLUS di
un’associazione che gestisce una casa
di riposo. La motivazione è la seguen-
te: “la qualità di soggetto anziano non
appare di per sé sufficiente a ricondurre lo stesso tra soggetti in condizione
di bisogno, i destinatari di assistenza
socio sanitaria... e le case di riposo
meritano le agevolazioni contenute nel
D.Lgs. 460/1997 solamente quando si
facciano carico di situazioni personali effettivamente marginali e disagiate
anche sotto l’aspetto economico”.
L’associazione propone ricorso chiedendo l’annullamento del provvedimento di cancellazione dall’Anagrafe
Unica delle ONLUS ed ottiene ragione
sia in primo che in secondo grado.
In particolare, i giudici di appello hanno sostenuto che, sussistenti i requisiti
formali per l’iscrizione dell’associazione all’Anagrafe delle ONLUS, occorre distinguere “la natura di disagio
ed il relativo intervento di solidarietà
tra i casi di svantaggio economico
che originano attività di beneficenza,
svantaggi psichico e familiare-sociale che generano attività di assistenza
sociale; né si rileva, nella documentazione in atti, alcun elemento che possa presupporre un’operatività diversa
dall’enunciato dello Statuto, essendo
rimasto isolato quanto affermato dall’Ufficio in ordine al pagamento da
parte degli ospiti di una retta, per la
cui determinazione si prescinde da
un’effettiva valutazione della situazione di svantaggio dell’ospite.”.
La decisione della Cassazione
Al fine dell’individuazione del requisito di iscrizione all’Anagrafe delle
ONLUS, costituito dalla finalità di solidarietà sociale, l’art. 10 del D.Lgs. n.
460/1997 distingue gli ambiti di ope-
ratività, elencati ai numeri da 1 a 11
della lett. a), in due diverse categorie.
La prima - che qui interessa e che, per
effetto delle norme di cui ai commi
2 e 3, ricomprende i settori dell’assistenza sanitaria (n. 2), dell’istruzione
(n. 4), della formazione (n. 5), dello
sport dilettantistico (n. 6), della promozione della cultura e dell’arte (n.
9) e della tutela dei diritti civili (n. 10)
- è costituita da ambiti di operatività,
in relazione ai quali la finalità solidaristica è riconosciuta solo con riguardo
ad attività specificamente esercitate in
favore di soggetti svantaggiati.
Pertanto, la nozione di svantaggio rilevante ai fini in esame va intesa in senso
rigoroso, essendo volta ad individuare
categorie di persone in condizioni oggettive di disagio per situazioni psicofisiche particolarmente invalidanti
oppure per situazioni di devianza,
degrado, grave precarietà economicofamiliare, emarginazione sociale e che
soltanto una situazione di tal fatta, oggettiva e percepibile, giustifica la scelta di assegnare rilevanza, anche ai fini
tributari, all’espletamento di finalità di
assistenza e di solidarietà sociale.
Occorre, di conseguenza, un nuovo
esame, rivolto a verificare le condizioni dei soggetti beneficiari delle
prestazioni, in base ai principi dinanzi
evidenziati.
Pertanto, la Cassazione ha accolto il
ricorso dell’Agenzia delle Entrate e,
conseguentemente, ha cassato la sentenza di secondo grado con rinvio,
anche per le spese del giudizio di legittimità, ad altra sezione della Commissione Tributaria Regionale.
AREA
L’Osservatorio
AREABLU
ENZO LOIUDICE
BLU
CITTADINI SENZA DOCUMENTI
Come li vogliamo
chiamare? Clandestini, rifugiati, migranti...?
Comunque voi volete definirli sono
persone senza documenti e se l’Italia li accetta nonostante non sappia
chi siano, i nostri vicini europei a
queste condizioni non accetteranno
nessuno, a mio avviso hanno ragione, seguendo un discorso logico nessuno farebbe entrare in casa
propria una persona senza sapere
chi è veramente, e da dove viene.
Se uno chiede asilo politico prima
bisogna accertare se ha i requisiti,
ma se è privo di documenti in base
a quale criterio si potrà decidere se
ne ha diritto, oppure se deve essere
rispedito al suo paese? Lo dico, essendo io stesso un ex emigrante. A
suo tempo in Europa si poteva chiedere un permesso di soggiorno ma
sempre con i documenti in regola.
La seconda condizione: se c’è offerta di lavoro può esserci anche
per lo straniero, viceversa si viene
rifiutati. Ogni paese cerca di mantenere una pace sociale per i suoi
cittadini, e non accetta che vi siano stranieri disposti a lavorare con
una retribuzione inferiore a quella
vigente. Cosa che creerebbe la disgregazione del patto sociale. La
ragione principale per cui un paese
deve accettare uno straniero è il rispetto delle regole. Ogni cosa che
non sia trasparente non verrà mai
accettata dal comune cittadino, che
paga regolarmente le tasse e non
vuole essere scavalcato da nessuno,
bianco giallo o nero che sia. Siamo
tutti soggetti alla legalità e al rispetto delle norme che ci siamo dati.
Se queste regole saltano il responsabile n. 1 è il governo il quale ha
come dovere quello di far rispettare
le leggi a tutti, compresi gli stranieri, i quali si devono adattare ai
nostri usi e costumi altrimenti si
creerà la guerra sociale.
Purtroppo ciò che sta accadendo in
questi giorni è la prova che non si
riesce a governare il fenomeno immigrazione, né ieri né oggi, l’unica
ricetta è quella di fermare l’invasione e aiutare i paesi poveri con vere
politiche di cooperazione.
Lo sto scrivendo da tanto tempo e
la sensazione è che possiamo essere
travolti; quindi bisogna intervenire
subito e dare tranquillità ai cittadini. Questo deve essere una priorità.
In tutto questo casino si introduce
anche il Pontefice con una nuova
enciclica che ha come base l’ambientalismo. Se il mondo dovesse
seguire il suo verbo si potrebbe
benissimo tornare indietro di 200
anni con la conseguenza di carestie
alimentari con esiti inimmaginabili, perché quando si dice che bisogna introdurre una riduzione della
crescita, se poi ci dovranno sfamare
interi continenti sovraffollati ci dirà
il sommo pontefice come si farà a
sfamarli tutti.
Mi viene in mente un vecchio proverbio milanese che diceva: ofeleè fa el
to mestee. Senza offendere nessuno,
cari lettori, aprite le orecchie perché
ne sentiremo di tutto e di più.
L’importante è non abboccare.
5
AREA
L’Osservatorio
AREABLU
TULLIO FERRO
BLU
LA FONDAZIONE S. ANGELA MERICI
La Residenza Sanitaria Assistenziale per anziani
fa onore alla Città. Vediamone i motivi.
Lo diciamo subito.
Un luogo confortevole, curato nei
minimi dettagli, sapientemente colorato, un invitante profumo di cibi, rassicurante a prima
vista.
Da quanto abbiamo potuto vedere e
sentire, la Fondazione di Via Gramsci, 25 di Desenzano del Garda, a
nostro avviso merita il più ampio
apprezzamento e considerazione da
parte di tutta la cittadinanza.
In momenti come questi, con l’opinione pubblica spesso sconcertata,
delusa per tanti episodi di cattiva
gestione da parte di Istituzioni Sociali, comprese quelle rivolte agli
anziani, la struttura desenzanese
nella nostra provincia, e sono solo,
viene considerata un vero fiore all’occhiello. Essa è sempre più integrata con il territorio, organizzata
in modo da offrire servizi variegati
sia al domicilio degli anziani sia in
struttura protetta. Qui sono accolti
146 ospiti anziani non autosufficienti; 9 ospiti temporanei; 20 ospiti affetti da Alzheimer. Nel 2014
questa Residenza assistenziale o
Casa di Riposo, ha erogato 63.390
giornate di assistenza, con la presa
in carico di 219 persone non autosufficienti. L’età media degli ospiti
è di 84 anni.
La Fondazione gestisce anche due
centri diurni integrati. Alla sera
l’ospite ritorna quindi al proprio
domicilio. Esso è in grado di acco6
Fondazione “S. Angela Merici” casa di riposo. Un angolo del giardino
gliere 15 persone parzialmente non
autosufficienti; il secondo fino a 12
persone, anziani con problemi cognitivi. Nel 2014 sono state erogate
2.336 giornate di assistenza e prese
in carico 19 persone.
Altri importanti servizi territoriali:
assistenza domiciliare integrata rivolta a persone che per motivi vari
si trovano nelle condizioni di non
potersi recare presso le strutture e
i servizi socio-sanitari territoriali.
Le prestazioni sanitarie e socio-sanitarie territoriali, tramite Voucher
rilasciati dall’ASL per utenti residenti nei comuni del Basso Garda.
Nel 2014 sono stati presi in carico
136 utenti ed effettuati 5.595 accessi domiciliari.
Presso la Fondazione è attivo un
ambulatorio polispecialistico con
principale indirizzo all’inquadramento diagnostico e terapeutico
delle patologie cronico-degenerative.
Gli specialisti? È presto detto: Geriatria, Fisiatria, Neurologia, Servizi di Telecardiologia, fisioterapico,
infermieristico.
L’impegno per l’assistenza alle persone che nel 2014 hanno beneficiato
dei servizi dalla FONDAZIONE S.
A. MERICI ONLUS è stato assicurato da 152 collaboratori dipendenti
della stessa e 15 collaboratori esterni. 131 i lavoratori addetti all’assistenza e cura dell’ospite (medici,
infermieri, fisioterapisti, educatori,
operatori addetti all’assistenza). 21
i lavoratori impiegati nei servizi
amministrativi ed alberghieri (impiegati, cuochi, addetti lavanderia,
Fondazione “S. Angela Merici” casa di riposo. Un angolo del salotto
manutentori, magazzinieri, addetti
servizio pulizia).
Dopo questa stringata esposizione
di dati relativi ai servizi erogati, con
la presidente Emilia Bresciani Carretta e il direttore dottor Corrado
Cattaneo, abbiamo toccato l’importante tasto finanziario.
La prima puntualizzazione: “I CONTI SONO IN ORDINE!”. Dal punto di vista del bilancio la situazione
economica è tale:
- d’aver consentito di conseguire da
diversi anni risultati positivi di esercizio e quindi di accantonare risorse
in vista di investimenti strutturali;
- d’aver potuto mantenere invariate
le rette dal 2010.
Ci è venuta pressante la domanda:
I PROSSIMI ORIZZONTI?
- Nuova unità d’offerta speciale. Attivazione dell’Alzheimer cafè.
Sviluppo dell’ambulatorio specialistico.
Scendiamo nei dettagli.
La FONDAZIONE intende ristrutturare una parte dell’immobile annesso alla Residenza per realizzare
un’unità d’offerta sociale. La finalità è quella di offrire una soluzione abitativa a persone anziane, con
difficoltà a rimanere nel proprio
contesto di vita, che desiderano
mantenere l’autonomia abitativa in
un contesto in grado di dar loro supporto nelle incombenze quotidiane
ed opportunità per continuare a condurre una vita relazionale e sociale
soddisfacente.
Quali sono gli obiettivi di questa
nuova struttura, da realizzare in locali annessi alla Residenza sanitaria
assistenziale?
- a) garantire una domiciliarità che
rispetti il bisogno di privacy, il mantenimento dell’autonomia abitativa
e il mantenimento dell’identità personale e libertà di autogestione anche associata;
b) migliorare la qualità della vita
dell’anziano sollecitando le azioni
quotidiane di gestione del sé al fine
di limitarne la dipendenza;
c) prevenire l’isolamento e l’emarginazione favorendo rapporti e relazioni interpersonali.
Destinatari sono persone di età superiore ai 65 anni, singoli o coppie
che conservano un sufficiente grado
di autonomia e che tuttavia abbisognano di un ambiente controllato e
protetto.
Una volta attuata questa nuova unità d’offerta la Fondazione potrebbe
offrire un ventaglio di servizi che
spazia dall’assistenza al domicilio,
all’istituzionalizzazione in RSA.
Vediamo in particolare: assistenza e
cura di anziani al domicilio;
assistenza semiresidenziale (Centri
Diurni Integrati);
assistenza di anziani autonomi in
alloggi protetti;
assistenza e cura di anziani non autosufficienti.
Infine diamo notizia dell’avvio imminente del progetto “Club Cafè”,
che definisce destinatari, obiettivi,
intenzioni, metodologie ed evidenze scientifiche del percorso. Questo
progetto, che si attiverà dal prossimo 7 luglio, si affiancherà in seconda battuta, l’attivazione del gruppo
di auto mutuo aiuto nel mese di settembre.
Le date del “Club Cafè” sono le seguenti: martedì 7 luglio; martedì 4
agosto; martedì 8 settembre; martedì 6 ottobre.
Per poter mantenere efficientemente aggiornata questa importante
struttura socio-sanitaria, assai considerata come evidenziato nelle premesse, grazie all’assiduo impegno
della presidenza, della Direzione,
del Consiglio di amministrazione e
delle maestranze tutte, i Desenzanesi devono sentire la medesima come
“CASA PROPRIA”, degna di essere aiutata finaziariamente pure con
donazioni private, come è avvenuto
in tempi recenti. Un appello, infine, è rivolto a cittadini in grado di
poter rispondere per collaborazioni
di volontariato, un prezioso aiuto
che la Fondazione S. Angela Merici
merita.
7
Storia
di Tullio Ferro
DI CROCIERA IN CROCIERA
DA CATULLO AGLI ASBURGO
Sul lago di Garda ripercorriamo idealmente i viaggi con il poeta latino e i principi
dell’Illuminismo. Amenità e sospetti
In crociera sul lago di Garda, stando allo storico Heskamp, ci andava pure Catullo con il suo “phaselus”, così
nominato per la forma di fagiolo, una piccola imbarcazione più da diporto che da viaggio periglioso, acquistata
ad Amastri sul Mar Nero, giunta alle foci del Po che poi
risalì il Mincio fino al Garda, dove approdò nelle acque
di Sirmione. E qui, nel tranquillo porto, il poeta presenta
agli ospiti la sua barchetta “che mai non fece implorazione alle divinità portuali benché da un mare così lontano
venisse a questo lucido lago”.
“Ma è acqua passata – racconta il poeta. Invecchia adesso
nel suo quieto ritiro a voi due, Gemelli, consacrata”.
Sul lago il “phaselus” bitinico ebbe navigazione tranquilla, e forse a bordo di quel veliero ebbe a dire: “Che c’è
di più dolce di non aver fastidi, quando il cuore mette da
parte il suo peso e, stanchi delle fatiche dei viaggi in paesi
stranieri, arriviamo a casa nostra e ci riposiamo nel letto
desiderato?”. E poi canterà: “Salve, o deliziosa Sirmione,
rallegrati che è ritornato il tuo signore; rallegratevi anche
voi, o lidie onde del mio lago e ridete tutto il riso che è
nella mia casa”.
Non pochi sono stati i personaggi che hanno lasciato
annotazioni di loro crociere sul lago, tra i quali Isabella
d’Este Gonzaga in compagnia di amici e dei suoi nanetti inghirlandati; il Mantegna per raggiungere l’Isola dei
Frati, Caterina Cornaro regina di Cipro, Cosimo III de’
Medici.
Nel 1777 ci fu una crociera con “vele politiche”, quella compiuta dall’arciduca Ferdinando d’Austria, uno dei
sedici figli di Maria Teresa, quando era a Milano come
governatore della Lombardia austriaca. Nel mese di giugno di quell’anno pensò a una gita sul lago di Garda, una
crociera che facesse il periplo del lago.
L’arciduca informò per via diplomatica la Serenissima
delle sue intenzioni ed il 3 giugno giunse al marchese
Alessandro Carlotti, allora Capitano del lago, una lettera
che lo metteva in non poca apprensione. La lettera veniva
dal capitano Antonio Piovene, vice podestà di Verona, e
gli diceva che avrebbe dovuto offrire all’arciduca le navi
che Venezia teneva sul Garda ma, pur con la massima cortesia, senza perdere d’occhio l’illustre ospite.
Le barche, nonostante l’offerta di Venezia, l’arciduca Ferdinando se l’era fatte procurare segretamente da un frate
di Maguzzano, il quale noleggiò cinque peote con equi-
8
Poeti in crociera
paggio, oltre al “pilotto” Giuseppe Zanini di Salò. Sui velieri in porto a Desenzano presero posto i membri della
comitiva, che erano ben ventiquattro personaggi: sei gentiluomini, tra i quali l’arciduca e la consorte Maria Beatrice Ricciarda e diciotto persone del seguito e di servizio.
Tra esse vi era l’abate Romelli, coordinatore di tutta la
spedizione.
Da Desenzano, dove avevano pernottato alla locanda “Posta Vecchia”, i crocieristi andarono a Sirmione per visitare le “Grotte di Catullo”, poi passarono a Salò. Qui per
pernottare non trovarono di meglio che la locanda di uno
sbirro di nome Giulio, bandito dal territorio milanese per
un crimine, il quale si guadagnò la cancellazione del bando con l’ospitalità fornita all’arciduca. Insomma niente
alberghi prenotati per non fornire indizi utili a controlli.
Intanto il marchese Carlotti, che aveva preceduto a Gargnano la comitiva, fece incrociare nelle acque di Maderno
numero DUECENTOSEDICI
In crociera sul Garda a bordo del “Manubrio”, battezzato “Amico
a prora”, varato a Riva del Garda il 25-1-1829, spinto da una
“giostra” di otto cavalli in mancanza di vento. (Archivio T. Ferro)
due barche: una armata e l’altra disarmata. Fattosi presentare all’arciduca, il Carlotti lo accompagnò a visitare
il palazzo e il giardino del conte Maroni. Quindi a Toscolano furono viste due delle famose cartiere; una sosta fu
fatta alla villa Bettoni di Bogliaco, ricca di tesori d’arte
tra cui le pitture dello Scalvini, autore di soggetti-personaggi moderni e molto apprezzati nel contesto mitologico. Una visita venne pure dedicata al palazzo dei Becelli
e degli Archetti. La comitiva giunse e pernottò a Limone,
da dove la mattina seguente partì per Riva. Appena giunti
al Sommolago i gitanti visitarono la città, mentre il pomeriggio venne dedicato ad una partita di pallone e ad
una passeggiata ad Arco. Un concertino serale concluse
la giornata rivana.
Il dieci giugno i gitanti navigarono alla volta di Torbole e
visitarono gli allevamenti di trote alle foci del Sarca. La
comitiva si fermò a Malcesine e a Punta San Vigilio. La
tappa successiva fu Bardolino e l’undici il pernottamento
avvenne a Lazise. Il dodici l’arciduca e il seguito fecero
rotta alla volta di Peschiera, poi di Desenzano, da dove
presero la via di Milano attraverso Brescia.
Il marchese Carlotti finalmente poté relazionare Venezia,
assicurando che la crociera dell’arciduca era stata effettuata per salute, divagamento, sollievo e piacere. Un viaggio turistico, insomma, e non per altri scopi come ebbe ad
assicurare il Carlotti.
Storia
Un tempo in crociera sul Garda si andava
con un simile veliero?
A quella crociera seguirono sospetti e considerazioni, almeno da parte della Serenissima, poiché in quegli anni
Venezia temeva l’accerchiamento asburgico in Terraferma
e nel contempo doveva cautelarsi rispetto allo strapotere
della Francia. Infatti la Serenissima sui confini di Terraferma, si pensi alla Lombardia, come si è detto aveva gli
Asburgo di Maria Teresa, che, ispirandosi ai principi dell’illuminismo, svolse opera politica e sociale, riformando
l’amministrazione dello Stato, affrancando i contadini e
istituendo scuole popolari. Milano era città assai attiva,
il centro più vivace dell’illuminismo italiano. E a Milano nacque l’Accademia dei Pugni, propugnatrice di idee
nuove nel vasto campo del sapere, idee che ben presto si
scontrarono col pensiero radicato nell’ordine costituito. È
questo un vento che infastidisce Venezia e il lago di Garda, tanto che tredici anni dopo da quella crociera, si era
nel 1790, l’aurea età di Maria Teresa venne demitizzata.
In Europa più che dell’efficienza si pensò alla libertà, anche se in Italia i Francesi con le idee nuove non mancarono di portare il dispotismo, come del resto avevano fatto
gli Asburgo. Il Verri fece questa considerazione: “Sotto il
regno di Maria Teresa, il Milanese fu tanto felice quanto è
possibile di esserlo sotto il potere assoluto”.
Dalle crociere di Catullo a quelle degli Asburgo incrociando formalità, amenità, intrighi, poi finiti nei brogliazzi della storia.
9
Cultura
di Tullio Ferro
RICORDANDO IL POETA
JEAN TARDIEU
A vent’anni dalla sua scomparsa il lago di Garda ricorda il drammaturgo francese
che ha cantato le bellezze del Benàco
Nel settembre del 1979 ebbi l’opportunità di incontrare Jean Tardieu,
poeta e drammaturgo francese, in
quel tempo spesso presente sul nostro lago da quando qui giunse per
la prima volta nel 1947. Ci tenne a
ricordare: “Giungemmo a Torri del
Benàco dove con pochi soldi da un
pescatore prendemmo in affitto una
comoda casa con le fondamenta sul
lago. Dietro c’era un giardino di paradiso. Mia figlia giocava con i bambini del villaggio, si entusiasmava
per i vivacissimi colori rosso e giallo
delle vele”.
Ricordai allora la sua poesia “Reflets
sur le lac de Garda”. Ripetei questi
versi: “O lago o lago! / O cielo! (paradiso) / Himmemel! / Una barca immaginaria: sopra un’onda invisibile
/ Nevica nell’aria appena vista / nel
fianco dei monti / Guardare come si
sogna / o come si muore o come si
rinascerà”.
La lirica che Tardieu ha dedicato al
Garda colpisce subito la perfetta padronanza linguistica che dà luogo ad
una sorta di estraniante plurilinguismo fonetico dentro al quale si scarica la componente onirica dell’autore.
Questo omaggio al Garda da parte di
Tardieu non va inteso come un semplice e conviviale prodotto in versi,
ma come un incontro con l’ambiente
benacense, fonte di alta tensione lirica
ed emotiva. Azzardo un’ipotesi: non
è forse questa l’immagine di un lago
cosmopolita qual è il Garda? Ecco la
necessità di ripartire con dolcezza,
anche se venata da incertezza: “Sai
che cos’è questo tempo che passa? /
10
SIRMIONE 1983 – GIURIA DEL PREMIO LETTERARIO
“SIRMIONE CATULLO” – alla sinistra di Andrea Zanzotto il poeta
e drammaturgo francese Jean Tardieu, che ricevette l’omaggio della città.
(Foto di Renzo Bertasi, che ringraziamo)
è solo un uccello con il suo riflesso /
Il presente come ricordo / Ergo sum
come si spera”.
Allora parlammo di tante cose, un
conversare ricco di sorprese, come
quando mi raccontò che nel 1946 a
Parigi incontrò Jonesco povero come
quando se ne era andato per insegnare a Bucarest. Era molto arrabbiato
contro il teatro tradizionale borghese
e non credevano a Brecht. Finché nel
1950 al “Theatre des Noctambules”
Eugène Jonesco mise in scena “La
cantatrice calva”.
E qui Tardieu tacque. Guardava le
onde del Garda, questo magnifico
padre del teatro moderno francese.
Sorseggiò un po’ di vino Lugana e mi
disse che si dovrebbe vivere sempre
su questo lago, dentro la magica luce
settembrina. Altre volte lo incontrai a
Sirmione, Desenzano, San Felice, in
un’atmosfera che gli fece scrivere:
“Sette file di colline viola: in fondo al
mio sguardo... non voglio andarmene
/ non partirò mai”.
Allora curiosai sui suoi anni giovanili
e appresi che nel 1927, a 24 anni, per
iniziativa di Gide e Poulanc, apparvero sulla “Nouvelle Reveue française”
le sue prime poesie. È stato critico
teatrale e ha lavorato ai programmi
culturali della Rtf. Prese parte all’attività letteraria clandestina della re-
CENTOQUINDICESIMA puntata
L’autore di questo servizio quando incontrò il poeta e drammaturgo
francese Jean Tardieu ripresi dal fotografo Renzo Bertasi
sistenza accanto a Eluard, Frénaud,
Queneau, Emmanuel. Del 1951 è la
sua raccolta più celebre, “Monsieur
Monsieur”. Ha scritto numerose opere teatrali e notevole è stata la sua
attività di traduttore. Vanno ricordate
le sue ricerche verbali a sfondo umoristico-filosofico. Nell’enciclopedia
dello spettacolo di Silvio d’Amico si
legge che l’inventiva di Tardieu nel
proporre sempre nuove ricerche di interesse sperimentale fa del suo teatro
un punto di riferimento obbligato non
solo per l’avanguardia in senso stretto, ma per ogni movimento di rinno-
vamento autocritico del linguaggio
scenico. Inoltre i suoi lavori sono a
volte ricchissimi, paradossalmente,
di risorse spettacolari, sia nel senso
della suggestione lirica e satirica. Di
qui il successo notevole del teatro di
Tardieu anche fuori di Francia.
Alla domanda – E d’Annunzio?
– Il suo è un teatro assai interessante,
ne sentiremo ancora parlare per lungo
tempo.
Tardieu tenne poi a sottolineare il valore di Strehler e di De Filippo. Chiesi: Qual è l’autore italiano più rappresentato in Francia? “Pirandello” – fu
Cultura
la risposta.
A Torri del Benàco, era l’aprile del
1954, Tardieu compose “IL CANTO
DI BENACO”. Del lungo canto alcuni versi: “Se di queste mie rive il
sole e l’acqua / – già fui Benaco ed
oggi son Lago di Garda – / il Colore e l’Età han fatto sposi (...) e tengo
in queste mie mani sinuose / gli ulivi
delle basse colline / e l’oro dei limoni
fra le ombre / e i pilastri romani di
Sirmione / e superbe muraglie merlettate.
Il canto così termina:
Poiché, dai miei cipressi a lungo vegliata / sulle terrazze del castello di
Malcesine, / rinata all’Ellesponto in
un lago d’Italia / e fedele ad Atena
che al sangue dell’ara / la tolse per
condurla a queste onde fraterne, /
d’Ifigenia la voce odo fin qui salire.
Qualsiasi persona egli qui incontrasse
per un saluto, Jean Tardieu si toglieva
il basco blu, pure d’inverno. Sorridendo gli si illuminava il volto.
In questi giorni doverosamente sul
Garda, in particolare a San Felice del
Benàco, è stato ricordato il Poeta e
le sue opere teatrali. Alla sua scomparsa, avvenuta nel 1995, qui tanti
suoi amici lo salutarono con suoi tre
versi. Caro Tardieu, noi gardesani ti
ricordiamo tra queste bellezze, in una
“notte d’agosto / illuminata dalle stelle morte / segnali che vengono da un
altro tempo per sorriderci”.
11
AREABLU
Dott. Valter Gardoni
PAPA FRANCESCO: RISCOPRIRE
LA BELLEZZA DELLA FAMIGLIA
Pubblichiamo la riflessione di un lettore su un tema di attualità
Oggi leggendo la rassegna
stampa, risultano sempre più
spesso pubblicati articoli inerenti ai seguenti argomenti:
unioni civili e nozze per coppie
omosessuali, corsi trans genere
per insegnanti, leggi sull’omofobia, fecondazione eterologa, diritto al figlio per coppie
omosessuali, eliminazione nei
documenti della dicitura di padre e madre sostituita con genitore1 e genitore2...
Uno, uno qualsiasi di noi, ponendosi di fronte ai fatti elencati si può chiedere: ma che
cosa sta succedendo, perché
questa insistenza sull’ideologia genere?
La sessualità della persona non
è più un dato di natura, ma è un
prodotto culturale-psicologico
riconosciuto dallo Stato.
Da questa definizione, si introduce il concetto pratico di
separazione del binomio sessualità-fecondità; queste due
parole diventano due processi separabili e manipolabili
a propria scelta. Vedi ad esempio la coppia omosessuale
Elton John (cantante inglese) che hanno affidato ad una
Società Profit la ricerca di un utero in affitto, pagato l’inseminazione, ed infine pagato la lattante americana con
allattamento in Inghilterra (un esempio di catena di produzione globalizzata a fine di lucro). Ma il bimbo che è
nato di chi si sentirà figlio? Che cosa centra la madre naturale che non lo vedrà più?
A questo livello si tocca un dato profondo della identità
umana, è in atto il tentativo di fondare una nuova antropologia (antropo - logia studio dell’uomo-natura dell’uomo): il tentativo di definire un nuovo volto dell’umano.
Questa a mio parere è una fra le più importanti trasformazioni che ci porta il XX secolo e che lasceremo in eredità
alle prossime generazioni.
12
Ma di che novità si tratta? È
qualcosa di positivo o costituisce un punto di rottura dell’esperienza dell’umano che i
nostri padri ci hanno comunicato? A che cosa ci introduce?
Per cercare di rispondere a
queste domande è necessario
avere un punto di riferimento,
un giudizio chiaro, agganciamoci pertanto alla catechesi
di Papa Francesco: “vi invito
a riscoprire la Bellezza della
famiglia...”.
È nella famiglia che si riscopre
il volto umano della persona,
dentro un triplice fattore:
lo stupore e la gratitudine dell’innamoramento (è un Altro
che mette insieme), lo stupore
del legame “per sempre... “finché morte non vi separi”, legame rifatto nuovo ogni giorno nella dinamica del perdono
(accoglienza del diverso), lo stupore per la nascita di un
figlio come dicono (pura gratuità) di un Altro.
Pertanto è nell’evento famiglia, fatta da una diversità
complementare uomo-donna che di fronte a Dio ed alla
società si assume la responsabilità procreativa ed educativa dei figli, è nell’avvenimento famiglia che può nascere
un volto umano e non un anonimo cittadino dello Stato.
La rottura, con l’introduzione della generica formula di
genitore 1 e genitore 2, della triplice tradizione (grecaebraica-cristiana) fondamento della civiltà europea, che
salvaguardava la figura del “pater famiglia” e dell’erede,
non può diventare una avventura senza ritorno per le nuove generazioni alla ricerca di una propria indennità?
Penso che siano domande che qualsiasi adulto si debba porre
e cercare di dare una risposta; ai politici si chiede di difendere e valorizzare economicamente (detassazione, incentivi
per i figli) la famiglia che è riconosciuta dalla Costituzione
Italiana come cellula fondamentale della società.
Le pagine di
DESENZANO
e dintorni
RISOLTELLA
13
AREABLU
DESENZANO DEL GARDA
Desenzano
FOCUS
La terza edizione degli appuntamenti del mercoledì
NOTTI BIANCHE TRA MUSICA
E BUONA CUCINA
S
iamo alla terza edizione degli
appuntamenti del mercoledì
che da giugno a settembre
animeranno le piazze e il lungolago di Desenzano.
I locali pubblici, ristoranti e
bar, hanno indossato “l’abito della festa”
e tra luci e colori la piazza ha ricominciato a rivivere, risvegliandosi dal lungo
letargo.
Numerosi i turisti che hanno apprezzato la
buona musica che ha portato vita al centro
storico, mentre nei ristoranti si gustavano
i piatti della cucina tipica della zona, “servita” con l’ospitalità di sempre.
Un’occasione questa per riaffermare che
la capitale del lago deve e può essere all’altezza della sua fama, insieme alle bellezze artistiche, storiche e culturali che la
contraddistinguano, non solo come città
turistica, ma anche per l’eleganza e la raffinatezza.
14
AREABLU
DESENZANO DEL GARDA
Desenzano
Organizzata dai Cuori Ben Nati a Rivoltella
FOCUS
GUSTOSA SERATA
FRA RISOTTO E PORCHETTA
R
ISOtto e rivoLTELLA: è questo
il senso della serata che la popolosa frazione di Desenzano,
(mai finiranno le dispute d’indipendenza) ha organizzato. Una
di quelle che lasciano il segno.
I Cuori Ben Nati hanno voluto anche questa
volta stupire grazie all’abilità del gran maestro
di cucina Valter Mesar nel sovrintendere il lavoro di tanti volontari e dell’orchestra (se così
la vogliamo chiamare) che hanno contribuito,
oltre al bel tempo, alla riuscitissima serata conviviale.
Il buon “Gallina” con la sua insuperabile cortesia ha distribuito “porchetta” a volontà, anche
se è ben noto a tutti che lui è di cavallo che se
ne intende.
Presente l’assessore alla Cultura Antonella
Soccini in rappresentanza dell’amministrazione
comunale (impegnata nel parmense a Colorno)
fra il pubblico allo spettacolo di moda e musica
organizzato da Progetto Noi Musica che ha riscosso un vasto consenso di pubblico.
16
AREABLU
DESENZANO DEL GARDA
Desenzano
FOCUS
17
AREABLU
DESENZANO DEL GARDA
Desenzano
FOCUS
Premiate le migliori opere scelte dalla giuria
ESTEMPORANEA DI PITTURA
NELLE VIE DEL CENTRO
L
orenzo Cipriani in collaborazione con gli
Amici del Porto Vecchio, come ogni anno,
ha organizzato per le
vie del centro una kermesse pittorica che ha raggiunto ottimi livelli di eccellenza.
Alla presenza dell’assessore alla Cultura Antonella Soccini e all’inossidabile critico d’arte, prof. Michele Nocera, che ha presieduto la giuria, sono
risultati vincenti:
-1° Gianfranco Zenerato di Villafontana (VR)
-2° (ex aequo) Ivan Yakushin, artista
russo di Montecastello (AL)
A seguire: Luigi Giustini di Gavardo,
Alberto Zappa di Desenzano, Patrizio
Oca di Bologna, Guglielmo Tonni di
Sabbio Chiese, Cesare Canali di Oggiono (LC).
Per la 1a sezione acquerello: Chiara
Sassi di Bedizzole
Premio Grana Padano ad Aurora Rigatelli di Cesano Maderno (MI)
Premio Giovani a Marta Bertagna e
Davide Pinardi entrambi di Desenzano.
Segnalate le opere di Walter Marchese di Spinetta Marengo (AL), Massimo Riccò di Modena, Guerino Apostoli di Botticino, Elio Carnevali di
Pegognaga.
Particolare attenzione è stata riservata
alla composizione della desenzanese
Cinzia Messina, autrice del quadro
sulla Desenzano degli anni ‘80 che
18
ne spiega i contenuti: “La mia opera è ispirata visivamente alla pop art,
è un piccolo omaggio alla mia cittadina. Un omaggio alla Desenzano
“da bere” degli anni 80 in cui i suoi
locali notturni facevano tendenza e
attiravano politici, attori, musicisti
e modelle da tutta Europa. Una Desenzano narciso che, consapevole di
esserlo, si trasformò in un paese dei
balocchi, luccicante ed accattivante
come i diamanti, diventando il fulcro
del divertimento e della bella vita di
tutto il nord Italia.
Una Desenzano che non c’è più, bruciata in fretta dal consumismo e che
non tornerà più, amata da tutti noi
che l’abbiamo vissuta e goduta. La
mia opera può sembrare a prima vista
un semplice taglia e incolla, in realtà non lo è perché ogni ritaglio ha un
suo studio, significato e riferimento
ben preciso, e se sono riuscita a farle
intuire la sua essenza vuol dire che
ho raggiunto l’obiettivo attraverso il
mezzo che amo di più, l’arte”.
AREABLU
DESENZANO DEL GARDA
Desenzano
FOCUS
19
AREABLU
DESENZANO DEL GARDA
Desenzano
FOCUS
Quattro serate di grande musica in Castello
L’ONDA DEL JAZZ ITALIANO
SOTTO LA REGIA DI FULVIO SIGURTÀ
L’
onda del jazz italiano torna a lambire
le sponde del lago
di Garda per la terza
edizione del Desenzano Jazz Festival.
Dopo l’ottimo successo di pubblico della scorsa stagione, l’Amministrazione comunale
della cittadina gardesana, avvalendosi della direzione artistica di Fulvio
Sigurtà, ha deciso di tornare a mettersi in gioco, proponendo una quattro
giorni di grande spessore artistico, in
calendario dal 25 al 28 giugno 2015.
La prima serata, giovedì 25 giugno,
ha visto in scena due ensemble. Ad
aprire le danze sarà l’Otello Savoia
New Quartet, con il contrabbassista
e band leader Otello Savoia accompagnato da Francesco Bigoni (sax tenore), Alfonso Santimone (pianoforte
ed elettronica) e Franco Del Monego
(batteria e percussioni). A seguire,
uno dei progetti più interessanti del
Festival, ovvero il duo composto dal
20
trombettista Fabrizio Bosso e dal
pianista Julian Oliver Mazzariello. I
due hanno proposto “Tandem”, titolo
dell’ottimo cd pubblicato su etichetta
Verve.
Venerdì 26 sarà in scena il trio del
pianista Claudio Filippini, completato da Luca Bulgarelli (contrabbasso)
e Marcello di Leonardo (batteria). Per
Filippini, uno dei pianisti più interessanti del panorama italiano, sarà l’occasione ideale per presentare il suo
ultimo cd, intitolato “Squaring the
circle”, uscito per la Cam Records.
Sarà sempre un pianista il protagonista delle terza serata della rassegna
desenzanese.
Sabato 27 giugno si esibirà Enrico
Zanisi, musicista di incredibile talento che ha suscitato critiche entusiastiche grazie alla sua versatilità ed al suo
tocco cristallino. Con lui una ritmica
d’eccezione, formata da Joe Rehmer
al contrabbasso e da Alessandro Paternesi alla batteria. Ospite speciale,
la vocalist Maria Pia de Vito.
L’ultima serata, domenica 28 giugno,
sarà all’insegna della contaminazione
tra jazz e musica brasiliana con il Trio
Correnteza, formato da Cristina Renzetti (voce), Gabriele Mirabassi (clarinetto) e Roberto Taufic (chitarra).
Nel repertorio del trio brani celebri
e meno noti di Tom Jobim, il padre
della bossa nova.
“Dopo la scommessa della prima
edizione e la conferma del 2014
– commenta l’assessore alla Cultura
Antonella Soccini – Desenzano Jazz
Festival si presenta come una realtà
consolidata e di qualità, che fa della
nostra città, amica di tutta la buona
musica, una meta culturalmente interessante per tutto l’anno”.
Tutti i concerti si terranno al Castello
di Desenzano del Garda e avranno inizio alle ore 21.30. Costo del biglietto,
10 euro. Abbonamento per le quattro
serate, 32 euro. In caso di pioggia, gli
spettacoli si terranno nell’auditorium
“Andrea Celesti” di via Carducci 6.
AREABLU
DESENZANO DEL GARDA
Desenzano
FOCUS
“Istituzioni di diritto musulmano” a Palazzo Todeschini
IL NUOVO LIBRO DI BARZIZA
IL NOTAIO VIAGGIATORE
I
l nuovo libro di Pietro Barziza, Istituzioni di diritto musulmano, è stato presentato a Palazzo Todeschini, il 20 giugno, a cura dell’associazione
“Noalter de la ria del lac”.
Scrive Giovanna Gamba: “Il notaio Barziza è
noto in Desenzano, ma gli appellativi ora aggiunti - “notaio viaggiatore e narratore” - danno una diversa
connotazione al personaggio e ci spingono a cercare di
saperne di più. Brillante e affabile, il professionista rivela
subito una personalità multiforme e la curiosità tipica del
ricercatore che non si accontenta di osservare la realtà,
ma cerca con ogni mezzo di sviscerarne ogni sfaccettatura
per comprenderla in profondità. Inevitabile, dunque, che
i suoi innumerevoli viaggi per il mondo l’abbiano fatto
avvicinare al sistema giuridico dei paesi visitati, arricchendo il suo patrimonio di conoscenze di leggi, regolamenti, usi (anche tribali) delle popolazioni incontrate a
ogni latitudine.
Ecco perché la sua passione per i viaggi è divenuta occasione di un’avventura di ben altro spessore.
Lo spunto gli viene suggerito da un foglio di carta che avvolge il peperoncino acquistato dalla sorella al mercato di
Asmara. Innanzi tutto è scritto in italiano, ma questo non
stupisce più di tanto in un paese dove le tracce del nostro
passaggio continuano a permeare la quotidianità, dalle
insegne bilingue dei negozi ai numerosi edifici che mantengono inalterato lo stile liberty di epoca fascista. Ciò
che attrae l’attenzione del notaio è piuttosto il contenuto
di quelle righe: sembra un manuale di storia del diritto
islamico, più precisamente - come scoprirà più tardi - un
trattato per l’insegnamento in uso fino al 1956 all’università dell’Asmara”.
21
AREABLU
DESENZANO DEL GARDA
Desenzano
FOCUS
Sempre caotico l’accesso al centro storico della cittadina
VIABILITÀ: QUALI LE PROPOSTE
PER RISOLVERE L’EMERGENZA?
I
l noto giornalista Beppe Severgnini ha così commentato la viabilità stradale di accesso all’Expo:
“chi ha deciso la viabilità intorno all’EXPO dovrebbe essere messo a vendere bibite; e forse anche lì commetterebbe disastri! Se un bambino di
quattro anni, munito di pennarelli colorati avesse
tracciato le vie di accesso avrebbe certamente ottenuto risultati migliori (da Corriere della Sera)”.
Ho volutamente preso questo spunto per portare all’attenzione dei cittadini di Desenzano l’emergenza della viabilità d’accesso alla nostra città, dall’autostrada fino alle
nostre porte di ingresso. Molti residenti hanno la netta
sensazione che, dopo gli insediamenti commerciali dei





 

22
complessi “le Vele” e “il Leone” (oltre 12 milioni di ingressi), nessuna forza politica voglia prendersi la responsabilità della risoluzione del danno e dell’enorme disagio
provocato dalla congestione del traffico veicolare. Quali
proposte ci sono ad oggi sul tavolo per risolvere questa
emergenza?
Negli anni ’80 per bypassare la Standa, oggi Esselunga,
venne costruito il grande ponte esistente oggi: quanti ponti dovrebbero essere costruiti per snellire il traffico del
Leone e delle Vele?
Nella nostra vicina Peschiera, per ovviare alle code che
portano a Gardaland (3 milioni di visitatori, contro i 12
milioni dei nostri centri commerciali), hanno costruito
non una bensì due tangenziali intorno alla città, più la superstrada PESCHIERA- AFFI.
Eh sì che per comprendere cosa sarebbe successo non
si doveva andare nella lontana America (patria dei centri commerciali), sarebbe bastato andare nei centri commerciali di Fidenza o di Novi Ligure (un’ora di auto) per
vedere cosa sarebbe successo, relativamente al traffico.
Desenzano è la porta del Garda e dunque sulla stessa direttrice, a una corsia costruita negli anni ‘50, gravitano
non solo gli utenti dei centri commerciali ma tutti i turisti
della sponda bresciana oltre ai proprietari delle seconde
case e ai residenti.
L’attuale situazione non potrà che aggravarsi definitivamente quando, nel prossimo futuro, vi sarà, sempre sulla
stessa strada, il recupero dell’area ex Federal Mogul.
Nel frattempo forse arriverà anche la TAV con un percorso che certamente provocherà disagi viabilistici notevoli,
soprattutto nel Basso Garda: tutte le strade di accesso, i
ponti e sottopassi toccati dalla nuova linea dovranno essere abbattuti e rifatti e saranno quindi impraticabili, congestionando ulteriormente le strade sopravvissute.
Vuoi vedere che Severgnini ha ragione e che anche da
noi, durante gli ultimi decenni, c’è stato quel bambino di
quattro anni che con i pennarelli colorati ha disegnato la
viabilità intorno a Desenzano?
Vittorio Cerini
AREABLU
Desenzano
INFORMAZIONE COMMERCIALE
OMBRELLONI O PLATEATICI?
CHIEDETELO AL VENTO
�����������������������
����������������
�������������������
����������������������������
����������������������
Tanto tuonò che piovve... sradicando gli ombrelloni. Sotto il forte vento di venerdì 19 giugno che si è abbattuto
sul basso Garda provocando enormi danni (tranne che,
per fortuna, all’agricoltura) sono volati, oltre alle strade allagate, pure gli ombrelloni dei bar e dei ristoranti.
Cosa che ha dato ragione a chi non voleva sentire parlare
di sostituire gli ombrelloni al posto dei contestati plateatici che in un centro storico elegante come quello della
cittadina sono elementi di rottura architettonica.
CONCERTO DI NICOLA AGLIARDI
IN CASTELLO
Giovedì 2 luglio nella splendida cornice del Castello di
Desenzano si terrà il concerto di Niccolò Agliardi and
the Hills alle ore ore 21. Ingresso 10 euro.
Niccolò Agliardi il 21 gennaio 2014 pubblica l’album
Braccialetti rossi, la colonna sonora della serie TV omonima, in onda dal 26 gennaio 2014. Il 27 maggio dello
stesso anno pubblica l’album Io non ho finito. Il 13 maggio 2005 esce il suo primo album dal titolo 1009 giorni
(Bonaparte Edizioni/Edel), da cui vengono estratti due
singoli: Mi manca da vicino e Le cose che arrivano dopo.
����
�������������������������������
���������������������������������
������������������
��������������������������������������
�������������������������������������������
��������������������
����������������������������������������������������
��������������������������
���������������������
��������������������������������
���������������������������������������
�����������������������������������������
�����������������������
23
AREABLU
DESENZANO DEL GARDA
Desenzano
FOCUS
Un toccante amarcord a partire dal 1945
RICORDI E NOSTALGIA
DELLA DESENZANO DI 70 ANNI FA
I
24
l 24 maggio ricorrono 70
anni dal giorno in cui misi
piede per la prima volta in
Desenzano che restò da allora la mia dimora abituale.
Fu un amore a prima vista,
arrivammo quel mattino a bordo di
un camioncino con le nostre scarse e
misere masserizie; provenivamo da
Agnadello, un paesino del cremonese, umido e nebbioso, dove avevamo
trovato accoglienza durante l’ultimo
anno di guerra.
Eravamo dunque nel 1945, io avevo
15 anni e mi ricordo come fosse questa mattina quell’oh! di meraviglia
che uscì dalla mia gola e da quella
della mia famiglia, quando il camioncino imboccò la discesa che dall’angolo del vecchio ospedale porta verso
il lungolago; il lago ci apparve come
un luminoso miraggio.
A fine discesa, sulla sinistra, c’era la
caserma dei carabinieri e a mio padre era stato assegnato il comando
della Stazione; al primo piano c’era
l’appartamento destinato alla mia famiglia: papà, mamma, mia sorellina
Giulia di 7 anni, mia sorellina Carla
ancora nel grembo materno e la zia
Gemma.
Ci volle tutta l’energia e la buona volontà di mia madre e mia zia per rendelo vivibile e accogliente.
Del resto tutta la cittadina risentiva
della devastazione della guerra, tuttavia tutta Desenzano in poco tempo
risorse, curò e guarì le sue ferite.
Gli abitanti erano in numero molto
inferiore a quello di oggi, quasi tutti
del luogo, diciamo che era un grande
paesone.
Non ci volle molto tempo per conoscere le vie, le piazze, i negozi; proprio i negozianti furono i primi nostri
conoscenti, a cominciare dal panificio
Taramella che è ancora là al suo posto
a sfornare il pane caldo del mattino.
C’erano le due macellerie, il pescivendolo, c’era il negozio di frutta e
verdura del “BUSU” e una donna un
po’ anziana che spingeva per la piazza il suo carretto colmo di verdura.
Ricordo il negozio di Rusconi, dove
mia madre comperava la biancheria,
il prestigioso negozio di manufatti di
Antonioli, sotto i portici, la merceria
della mia cara amica Rosy Bartoli, il
parrucchiere Benito che mi fece la
prima permanente e poi la drogheria Martini col noto “RAMPI”, dalla
quale usciva quel buon aroma di caffè
macinato al momento.
C’era il bar gelateria della Gina e girava ancora per le vie il carretto dei
gelati.
Che dire delle strade?
La via Roma la conoscevo sasso per
sasso, la percorrevo ogni giorno da
quando iniziai a frequentare la ragioneria presso l’Istituto delle Orsoline
in via S. Maria e poi più avanti ancora
ogni giorno per recarmi in ufficio.
Adoravo la via Castello con i suoi
ciottoli, che saliva fino al Castello da
dove lo sguardo spaziava su tutto il
bel lago; dal Castello il passo era breve per giungere in Piazza Garibaldi,
piazza che a parere di mio zio Giberto di Milano, ricordava la piazzetta di
Montmartre.
Vivo nella mia mente resta il viale
della Stazione, ora viale Cavour; a
quei tempi non era asfaltato, era fiancheggiato da vecchi, maestosi platani
e in autunno la strada si copriva di un
tappeto di foglie tra il verde, il giallo,
il marrone; ricordo che tra le foglie
cadevano pure le palline dei platani,
io ne raccoglievo un po’, le portavo
a casa, mamma le ricopriva con la
stagnola e a Natale le appendeva sull’albero che a quei tempi non era una
cima di pino ma un arbusto secco che
mio padre cercava nei campi.
I campi del resto li avevamo vicini;
fuori dalla caserma sulla sinistra finiva subito l’asfalto, c’era la segheria
Feltrinelli, un idraulico, qualche abitazione poi la cascina, dove abitava
“la Bionda”, la signora Virginia che
cucinava la mensa dei carabinieri e
poi la campagna con le sue vigne, i
suoi ulivi, i suoi sentieri dove noi si
andava a mangiare le more.
Anche verso Rivoltella, dopo il distributore Esso non c’era gran ché, c’era
il Miralago, il Lido, dove qualche
volta con tutta la famiglia si andava
a ballare e sentire la musica; lì piano
piano riuscii anch’io a muovere qualche passo di tango o di valzer e a fare
le prime timide conoscenze.
Più avanti c’era l’idroscalo nel cui
parco avevamo libero accesso e
d’estate passavamo interi pomeriggi
a giocare e a fare bagni.
Andando oltre, piccole case di campagna e campicelli fino ad arrivare
alla frazione di Rivoltella.
AREABLU
DESENZANO DEL GARDA
Desenzano
Già allora meraviglioso era il lungolago con i suoi scogli e quelle piante
di tiglio che a giugno sprigionavano
quel profumo intenso che ancora oggi
torna alle mie narici in corrispondenza del periodo degli esami.
Gli scogli, partendo dal molo arrivavano fino al punto della caserma, dopodiché c’era e c’è tuttora una spiaggetta con il suo piccolo molo, allora
a strisce di legno; che meravigliosi
ricordi riaffiorano nella mente!
Rivedo gli ultimi velieri colorati che
attraccavano e scaricavano il legname per la segheria; rivedo i ragazzini
che si tuffavano schiamazzando nelle
acque del lago, mi rivedo ragazzina
seduta sui sassolini a ripassare storia e a prendere il sole, ricordo sere
d’estate gruppi di ragazzi della parrocchia riuniti a suonare la chitarra e
a cantare canzoni di allora.
Ma il ricordo più toccante nella mia
mente è quello di mio padre il quale, nelle ore fuori servizio, si liberava
della divisa e con le canne da pesca e
un cestino stava immobile, attento, là
sulla cima del piccolo molo.
Era paziente, esperto a preparare la
lenza e l’amo ben celato dal vermicello e dal bocconcino; non appena
vedeva il galleggiante oscillare, dava
un colpo secco alla canna ed ecco il
malcapitato pesciolino divincolarsi
invano.
C’erano giorni che nel cestino c’erano solo 5 o 6 pesciolini, ma quelli
avevano abboccato e quelli mia madre friggeva, così che ne toccava uno
a testa, ma bastava per rendere onore
al grande pescatore.
Mio padre come pure mia mamma
erano piemontesi precisamente di
Asti, patria del buon vino; papà quando riuscì a costruire la sua casetta con
i sacrifici della famiglia intera mise
cura particolare per crearsi una cantina dove serbava bottiglie di vecchio
Barbera, Freisa e Grignolino, non disdegnando i locali Lugana e Tokai, da
offrire ad amici e parenti.
Io sono molto legata al Piemonte e
ho cercato in qualche maniera di trovare una piccola comunità astigiana
o torinese per riudirne il dialetto familiare o spartire un pranzetto a base
di “bagnacauda” ma non vi sono mai
riuscita.
Comunque ormai mi sono legata amichevolmente alla gente desenzanese,
buone persone, tranquille, sincere, lavoratrici, forse un poco più riservate
rispetto ai piemontesi ma quando ti
fai un amico è come se avessi un fratello. Ora comprendo il loro dialetto
e ho imparato ad apprezzare la cucina
locale grazie anche a mia madre che
ha insegnato ad attingere alle varie
cucine regionali italiane che sono ricche di piatti tipici, semplici e appetitosi.
Bisogna dire che in Italia si mangia
bene dappertutto!
Siamo estrosi pure quando andiamo a
fare scampagnate; ricordo in particolare i pranzi al sacco che si preparavano per il consueto giro del lago sul
battello ogni anno a settembre: era
sempre una giornata indimenticabile
con i più svariati scorci panoramici
che ci offre il Garda.
Dall’incantevole penisola di Sirmione all’elegante Gardone Riviera, a
Lazise, Bardolino, Malcesine, l’isola
di Garda, Limone, Riva... e il Baldo
sempre là baldanzoso e vigile.
Quando si tornava, verso sera, c’era
ad aspettarci il molo col suo faro luminoso, c’era il Ponte alla Veneziana,
il Porto Vecchio con la sua deliziosa
FOCUS
darsena affiancata dai tavolini dei locali affollati di turisti.
E così è, ogni volta che mi allontano:
il ritorno è un ritorno a casa mia, tra
la mia gente.
Qui mi sono sposata, qui sono nati le
mie figlie e i miei nipoti.
Grazie Desenzano, ormai mi sento
una cittadina e ne vado fiera; ora abito in via Pastrengo in un’accogliente
palazzina quadrifamiliare.
Dalle mie portefinestre sento e vedo
il passaggio dei treni sul viadotto e
non posso a volte non ricordare quel
giorno in cui andai ad assistere all’abbattimento dei monconi del vecchio
viadotto mutilato dalle bombe.
È un’immagine triste che mi torna
spesso alla mente, peccato che non
sia stato ricostruito con l’antico stile;
era un viadotto prestigioso, un buon
biglietto da visita per la città di Desenzano, che ora si può solo ammirare nelle antiche stampe.
Dopo 70 anni, dato uno sguardo al
passato, vedo ora una città ingrandita, abbellita, arricchita di monumenti e di spazi verdi. Sono sorte nuove
dignitose periferie in una delle quali
appunto si trova la mia abitazione
che, ripeto, è molto graziosa.
I miei coinquilini mi vogliono bene
come io sono affezionata a loro; essi
mi dimostrano in ogni momento, cordialmente, le loro attenzioni.
Tutto questo fa sì che io ami Desenzano che sarà, suppongo, la mia eternità.
Porterò con me il profumo dei tigli,
i colori del lago, delle sue albe, dei
suoi tramonti e quell’eterna canzone
delle onde quando s’infrangono contro gli scogli.
Magda Gaj
25
AREABLU
INFORMAZIONE COMMERCIALE
������������������������������������
Desenzano
UN “GHIOTTONE” PER
LA PULIZIA DEL CENTRO
�����������
��������������������������������������������������
����������������������������������������������������������
���������������������������������������
�����������
���������� �� ��� ������� ��������� ������ ����������� ����
������������������������������������������������
��������������������������������������������������������
������������
��������������������������������������������������������
��������������������������
�������������������������������������������������������
����������������������������
�������������������������������������������������
����������������������
����������������������
�����������������������
��������������������������������
26
“Glutton” (ghiottone) è il nuovo aspiratore acquistato dal Comune di Desenzano del Garda e dato in uso a
Garda Uno per la pulizia accurata della zona pedonale
del centro.
La macchina è alimentata a batterie ricaricabili e, a differenza dei soffiatori, assolutamente silenziosa. Può funzionare in autonomia per 8-14 ore aspirando cartacce, foglie,
mozziconi, sacchetti, deiezioni canine, bottiglie, che raccoglie in un bidone carrellato standard da 240 litri. I rifiuti
sono nebulizzati per prevenire incendi e cattivi odori e
l’aria in uscita viene accuratamente filtrata.
“L’utilizzo – dice l’Assessore all’Ecologia Maurizio
Maffi – sarà al pomeriggio, dopo la normale pulizia giornaliera, affiancando lo spazzamento manuale del centro
pedonale. L’aspiratore è in grado di aumentare di cinque
volte l’efficienza di un operatore pulendo accuratamente
angoli e fessure”.
“L’acquisto – dichiara l’Assessore allo Sviluppo Economico Valentino Righetti – è stato finanziato con i proventi
dell’imposta di soggiorno. Un centro pulito e decoroso è
il migliore biglietto da visita della città e i circa 20.000
euro rappresentano un buon investimento per la crescita
turistica”.
Il “Glutton” è diffuso in 3.500 città europee, mentre In
Italia è utilizzato da città turistiche come Verona, Firenze,
Bassano del Grappa, Capri e Anacapri, dove ha sempre
suscitato interesse e commenti positivi.
AREABLU
Desenzano
INFORMAZIONE COMMERCIALE
ESTATE IN BELLEZZA
AL CENTRO LE VELE
A Le Vele di Desenzano, l’estate parte con due fine settimana per gli amanti della moda, della bellezza e dello
shopping.
Domenica 28 giugno, nell’ambito delle selezioni di Miss
del Garda 2015 - concorso di bellezza abbinato al Festival
del Garda – si terrà “The summer fashion show”: dalle
18.00, sfilata moda estate con le partecipanti che indosseranno capi di Conbipel, Takko Fashion, Invidia Uomo,
Forum, Magazzini F*, accessori Stroili Oro e Punto di
vista e le ultime tendenze capelli a cura di JeanLouisDavid. Con la partecipazione di Trony, Sport Specialist, Blu
Vacanze, N’ice.
Partner media dell’evento Brescia Vera, RadioVera e RadioBrunoBrescia. Ingresso libero.
Sabato 4 luglio, invece, arriva il momento più conveniente
e atteso per soddisfare i propri desideri ed essere al passo
con le tendenze: moda estate protagonista dei saldi – fino
all’1 settembre – con sconti, promozioni, ribassi nei punti
vendita e le migliori offerte per tutta la clientela del C.C.
Le Vele.
Per i più piccoli, il 27 e 28 giugno mattina tra formine
e stampini si gioca con le sabbie colorate di “Castelli
di sabbia”. Mentre luglio si apre con “Sani e saldi”: nel
weekend di maggior afflusso per l’inizio dei saldi estivi,
due giorni di importanti attività per grandi e piccini, dedicate alla prevenzione e al primo soccorso pediatrico con
l’intervento di specialisti e associazioni del territorio.
27
AREABLU
DESENZANO DEL GARDA
Desenzano
La mostra personale di Edoardo Menini
La mostra personale di Edoardo
Menini, pittore e chitarrista jazz,
alla galleria Civica G. Bosio,
ha come titolo “La sonorità del
colore”.
Nella recensione di Giovanna Galli leggiamo: “Con il suo linguaggio informale che sfiora la realtà
con il tocco più delicato e lieto
della rilettura poetica e solleva le
cose oltre l’orizzonte del visibile
facendo loro assumere significati
propri. Menini sembra annotare
in un immaginario e immaginifico
28
diario di viaggio appunti di paesaggi, scorci urbani, interni, ma
anche incontri e momenti quotidiani. Lo fa con un talento particolare, che gli permette di coglierne
l’essenza, trascurando la loro dimensione finita ed oggettiva, per
concentrarsi sull’evocazione senza filtri di atmosfere, di sensazioni, di ricordi, di pensieri ed idee,
che appartengono esclusivamente
al tempo colorato che, da dentro,
scandisce il ritmo libero del nostro
più umano sentire”.
PH. Francesco Ferliga
“LA SONORITÀ DEL COLORE”
ALLA GALLERIA CIVICA
FOCUS
AREABLU
INFORMAZIONE COMMERCIALE
29
AREABLU
DESENZANO DEL GARDA
Desenzano
FOCUS
La storica gara di voga in piedi il 20 giugno
LA REGATA DELLE BISSE
SEMPRE PIÙ SUGGESTIVA
L
a 48ma edizione dell’ormai storica regata
a voga in piedi ha dato
prova di essere sempre
uno spettacolo affascinante. Infatti, come da
tradizione, i vogatori ripercorrono regole e stili del passato, in un crescendo
di spettacolarità.
La recente gara, il 20 giugno, nel bacino del basso lago, ha di nuovo regalato emozioni al pubblico e ha mostrato
l’abilità dei vogatori che, nello splendido specchio di lago, dopo una sfilata
storica con i costumi dell’epoca, hanno
riaperto sipari del nostro passato.
IL SENATORE MANTICA: IMMIGRAZIONE E CRISI DEI PARTITI
Venerdì 19 giugno, al palazzo del
Turismo, durante la conferenza organizzata da Pietro Avanzi per la sezione desenzanese del partito “Fratelli
d’Italia”, il senatore Alfredo Mantica
ha intrattenuto sul tema dell’immigrazione/integrazione, delle cause
che spingono i migranti ha lasciare i
loro paesi, della disordinata interpretazione dell’accoglienza, con riferimenti al tema delle religioni. Pur evidenziando quanto si è detto e scritto
sull’argomento il senatore (gardonese di adozione) forte della sua lunga
esperienza politica ha ricordato che
il fenomeno è l’inizio di un cambiamento epocale irreversibile, che solo
un’integrazione nella cornice della
“legalità” potrebbe equilibrare le diversità economiche e religiose.
30
Alla luce della disaffezione dei cittadini verso i partiti, come dimostrano
i successi delle liste civiche e dell’astensionismo, ha preso atto della
crisi in cui si dibattono i politici.
L’invito al convegno di alcuni rappresentanti della lista civica potrebbe essere l’inizio di un percorso di collaborazione per le prossime consultazioni
amministrative?
AREABLU
DESENZANO DEL GARDA
Desenzano
FOCUS
Eventi rivolti a grandi e bambini al Rambotti
MARTEDÌ AL MUSEO
NEL SOLCO DELL’ARATRO
In occasione della mostra “2077 BC
into the groove... nel solco dell’aratro” il Museo civico archeologico
“G.Rambotti” organizza una serie di
eventi rivolti sia ai grandi che ai bambini a tema “palafitte”.
Le iniziative si terranno nei mesi di
luglio e agosto 2015 e sono organizzate dal Museo Rambotti e dall’Assessorato alla Cultura.
“Martedì al Museo”: tutti i martedì
mattina di luglio e agosto (a partire dal
7 luglio), dalle 10.30 si svolgeranno
presso il museo sito in via Anelli attività e laboratori educativi e divertenti
per tutti i bambini. L’ingresso e le attività sono gratuite. Si consiglia di iscriversi telefonando al n. 338.6482117.
“Vediamoci in Museo. Incontri estivi
di archeologia”: è una serie di incontri
dedicati al tema delle palafitte, declinato in vari aspetti e con proiezione
di due documentari realizzati da Iulm
– Archeoframe di Milano, in collaborazione con la Soprintendenza archeologica della Regione Lombardia.
Gli incontri si svolgeranno presso il
Museo “G.Rambotti” con inizio alle
20.30. L’ingresso è gratuito.
Si inizia martedì 7 luglio. Barbara
Grassi (Soprintendenza archeologica
della Lombardia) parterà di “Storie
sommerse, ricerche sulla palafitta di
Bodio centrale (lago di Varese) a 150
anni dalla prima scoperta”. Seguirà la
proiezione del documentario “Storie
sommerse. Le palafitte del lago di Varese” (durata 25 minuti).
31
AREABLU
DESENZANO DEL GARDA
Desenzano
FOCUS
A Desenzano del Garda
LA PRIMA CASA EVOLUTA
CHE NASCE DA UN GRANDE PROGETTO
N
32
el continuo dialogo
con lo staff tecnico
e commerciale del
gruppo “Borgo il
Melograno” siamo
andati ad analizzare
come anche la progettazione evoluta abbia rivoluzionato il modello
standard di lavoro di un team tecnico. Ecco dunque nascere la progettazione integrata.
Che cosa è la progettazione
integrata?
La progettazione integrata, lo dice
la parola stessa, è l’integrazione di
più tecnici che prima di iniziare una
costruzione simulano tutte le criticità
della stessa e quindi risolvono in anteprima tutte le problematiche che
nella casa tradizionale vengono di
solito verificate in fase di costruzione
e solo parzialmente risolte con oneri
elevati e con varianti in corso d’opera. La progettazione di una casa moderna non può essere svolta dunque
come si realizzava negli anni ‘70.
Come è cambiata la committenza
negli anni?
Approcciarsi ad una nuova abitazione
è spesso, per molte famiglie, l’investimento della vita, affrontarlo con
un’organizzazione seria ed evoluta
oggi fa la differenza.
Ci sono molte aspettative da parte di
un committente che vuole costrui-
Il tuo progetto a Borgo Melograno
nasce dai tuoi desideri
Le ville di Borgo Melograno
sono moderne e sicure
re una nuova abitazione: una buona
classe energetica, risparmio nella
gestione e manutenzione, una linea
architettonica all’avanguardia e piacevole, impianti efficienti, possibile evoluzione degli spazi interni nel
tempo, durabilità e abitabilità eccellenti, consegna in tempi ridotti e ultimo ma non ultimo ottimizzazione
dell’investimento.
Come si realizza tutto questo?
Per poter soddisfare una clientela
esigente e preparata, ogni dettaglio
strutturale, architettonico, impiantistico e di comfort deve essere discusso, studiato e simulato con i più moderni sistemi di progettazione e poi
“cucito addosso” ai componenti del
AREABLU
DESENZANO DEL GARDA
Desenzano
Ci vuole poco tempo per passare
da questa immagine ...
... a questa
nucleo che abiterà “Borgo il Melograno”.
Realizzare quindi prima un modello
in cui l’analisi strutturale, il rendering architettonico e lo studio dell’efficienza energetica dell’abitazione
sono uniti in un processo armonico.
Ma questo modello rende rigido il
progetto?
Tutto questo potrebbe far pensare a
sistemi rigidi e chiusi ma in realtà il
risultato è esattamente l’opposto: si
impara a conoscere la propria casa
prima di averla vissuta e quindi si
hanno molti più spunti e riflessioni,
la consapevolezza poi, di aver contribuito alla costruzione del proprio
modello abitativo rende complici i
tecnici e la committenza, svolgendo
al meglio l’obiettivo primario dei
promotori di “Borgo Melograno”.
La scelta della suddivisione degli
spazi, i materiali, gli impianti, i colori saranno poi selezionati durante le
riflessioni che porteranno alla progettazione integrata della vostra casa.
Come si procede dunque per realizzare tutto ciò?
La scelta della posizione all’interno
della lottizzazione è il primo passo
FOCUS
per poter iniziare tale processo.
Successivamente si inizierà a studiare la soluzione architettonica: questa
potrà essere effettuata sulla base di
alcuni esempi di abitazioni oppure
totalmente libera secondo le esigenze ed i gusti del cliente, nel rispetto
dell’armonia architettonica del Borgo. Il passo successivo sarà la suddivisione degli spazi interni secondo
le esigenze, i gusti di arredamento
e la composizione familiare dei futuri
residenti. Inizia quindi il lavoro dei
professionisti che proporranno una
serie di soluzioni alternative sulla
base delle richieste e del budget indicato.
In questa fase si inizieranno a scegliere gli impianti che saranno collocati in modo da essere complementari
alle scelte architettoniche e strutturali
dell’abitazione.
Successivamente inizierà la fase delle
scelte che coinvolgerà i committenti,
i quali dovranno indicare i rivestimenti, le tinte, gli arredi ed i sanitari
in modo da predisporre il progetto
definitivo che sarà infine analizzato
da tutti i professionisti coinvolti e
da loro sottoscritto.
Una volta ricevuto il benestare della
committenza si inizierà la parte esecutiva che permetterà di ricevere la
propria casa a Borgo Melograno in
un tempo medio di 3 mesi.
Per informazioni:
Borgo Il Melograno
Via Lavagnone-Lonato del Garda
www.borgoilmelograno.com
tel +39 339 3356166
33
AREABLU
INFORMAZIONE COMMERCIALE
Se hai un’attività di ristorazione
pensiamo noi al recupero
degli oli esausti vegetali
����������������������
�������������������
��������
����������������������
���������������������
�����������������
Trasforma l’olio usato
in denaro contante!
Uno dei maggiori servizi di Pellifal è il ritiro di
oli esausti vegetali con fornitura di contenitori
che variano da 60 a 1000 LT secondo le tue
esigenze. Il recupero dell’olio esausto è molto
importante per l’ambiente, in quanto non è organico nè biodegradabile e la sua dispersione
causa ingenti danni al nostro Pianeta. Grazie
al servizio di Pellifal invece può essere riutilizzato e trasformato in biodiesel.
�������������
�������������
�����������
�������������������
����������
��������������
�������
��������������
�������������������������������
��������������
��������������
����������������������
���������������������
Recupero rifiuti alimentari
Tra i servizi di Pellifal c’è il recupero di rifiuti
alimentari (alimenti scaduti e/o in via di scadenza o scartati per difetti commerciali) rispondenti ai codici C.E.R. 02.03.04, che racchiude
tutti gli scarti inutilizzabili per il consumo o la
trasformazione relativamente ai produttori degli alimenti stessi e C.E.R. 16.03.06, cioè rifiuti
organici provenienti della rete di distribuzione
(piattaforme logistiche, supermercati e centri
distribuzione)
Recupero latte e derivati
Pellifal si occupa del recupero di latte e derivati scartati per motivi sanitari e/o commerciali,
i quali devono essere raccolti e sconfezionati
secondo le precise indicazioni del Regolamento CE 1069/2009. La nostra azienda lo effettua
con la massima precisione e professionalità a
prezzi davvero competitivi.
Pellifal Srl - Via Morea, 22 25018 Montichiari (BS)
Tel: (+39) 030 99 61 160 - Tel: (+39) 030 96 49 23
Fax: (+39) 030 78 70 274 - www.pellifalsrl.com
34
AREABLU
il giornale
del lago
Direzione, redazione, pubblicità:
Via XX Settembre 30 - BRESCIA
Tel 030 3776552 fax 030 280323
e-mail: [email protected]
Consulente editoriale MASSIMO BONI
Direttore Responsabile FRANCESCO SALVETTI
Direttore Commerciale CARLO BONI
Progetto gra�co ANNALISA BONI
Gra�ca ELEONORA RASCHI - MASSIMO COMINETTI
LUCIA MARCHESI
Coordinamento della comunicazione ROSARIA POINELLI
Hanno collaborato TULLIO FERRO - LAURA RAGGI
LUCA CREMONESI - LAURA SORLINI - SERGIO LINGERI
Stampa SIGRAF - TREVIGLIO (BG)
Area Blu Reg.Trib.Brescia n°32/2006 del 20/9/2006
AREABLU
DESENZANO DEL GARDA
Desenzano
FOCUS
Il sindaco presente al Festival dell’Associazione nazionale Comuni Virtuosi
DESENZANO AL FESTIVAL
DELLA LENTEZZA
I
l Comune di Desenzano del
Garda, che da quest’anno fa
parte dei Comuni Virtuosi
d’Italia per le sue buone pratiche e l’impegno a favore
dell’ambiente, di una migliore qualità della vita e di uno sviluppo
economico sostenibile, ha partecipato per la prima volta al Festival della
Lentezza, che si è tenuto dal 12 al 14
giugno a Colorno (Parma).
Questo Festival dell’Associazione
nazionale Comuni Virtuosi ha visto
coinvolti ben otto Comuni bresciani (rappresentando il 10% dei partecipanti): oltre a Desenzano, erano
presenti Acquafredda, Berlingo, Malegno, Padenghe sul Garda, Paderno
Franciacorta, Rudiano e Tignale.
“Ciò che ci insegnano fin da piccoli
è che bisogna fare presto e noi lombardi l’abbiamo imparato alla perfezione. La tecnologia, che ha sempre
promesso di liberare l’uomo dalle
costrizioni delle attività banali e ripetitive, usata male non ci ha aiutato,
ma ci ha resi schiavi di nuovi riti. Il
Festival della lentezza si pone quindi
di richiamare l’attenzione sull’importanza delle relazioni, del godimento
delle cose terrene, delle contemplazione del mondo intorno a noi, della
bellezza che ancora esiste.
Il mondo si salva se riesce a salvare
il bello, e anche il volto bello dell’“altro”. Per chi si impegna a governare una città la sfida è salvare la
bellezza che esiste, in natura, nelle
tracce della storia, nelle persone, nelle imprese, nelle attività umane. Non
in tutte e non in tutto quello che esiste: la difficoltà sta proprio in questo,
nel cogliere i segni per definire uno
“scenario”, qualcosa che ancora non
si vede ma si intuisce come positivo.
«Definire “un futuro possibile” richiede una certa dose di fiducia ed è
un compito diffuso, che coinvolge la
società e la classe politica, in primis.
Per fare questo occorre una visione
etica e culturale dell’ambiente, dove
qualità della vita e sviluppo economico devono trovare il loro equilibrio,
per il bene comune del territorio e
della sua gente», afferma il sindaco
Rosa Leso.
«La partecipazione del Comune di
Desenzano al Festival della lentezza
– continua – è il primo frutto di un
importante traguardo per la nostra
città, al cui raggiungimento l’amministrazione ha lavorato sin dalla sua
prima delibera di giunta, e grazie alla
collaborazione della popolazione e
delle associazioni del nostro territorio. Implementare sempre più le azioni virtuose per migliorare la qualità
dell’ambiente e della vita dei nostri
concittadini è una missione che desideriamo condividere e rafforzare
ulteriormente, perché Desenzano merita il meglio».
��������������������������������������������������������������������
��������������������������������������������������������������
�����������������������������������������������������������
��� ��������� ������ ��������� ���������� ��� �������� ���� ����������� ���
����������������������������������������������������������������������
��������������������������������������������������������������
���������������������������������������������������������������
���������������������������������������������������������������
��� ������ �������� �������� ������� ��������� ��������� �� ��������� ����
���������������������������������������������������������
��������������������������������������������������������������������
������������������������������������������������������������
��������������������������������������
������������������������������������������������������������������
������������������������������������������������
�������������������������������������������������
���������������������������������������������������������������
35
AREABLU
LONATO DEL GARDA
Lonato
FOCUS
Consiglio comunale nella sala Celeste domenica 28 giugno
IL NUOVO SINDACO TARDANI
PRESENTA LA SUA GIUNTA
I
l nuovo sindaco di Lonato
del Garda, dott. Roberto Tardani, scelto dal 50,39% degli
elettori lonatesi al primo ballottaggio della storia di questo comune, avverte che il
nuovo consiglio comunale è stato convocato in seduta pubblica per domenica 28 giugno alle ore 9.00 presso
la sala consiliare “Celesti”, al primo
piano del municipio.
Il consiglio comunale, eletto a seguito delle consultazioni amministrative
del 31 maggio e del 14 giugno 2015,
si occuperà dei seguenti argomenti
come indicati nell’ordine del giorno:
Il sindaco Roberto Tardani e il vicesindaco Nicola Bianchi
la verifica delle condizioni di eleggibilità e convalida degli eletti alla carica zione dei rappresentanti del Comune istruzione; Monica Zilioli, assessore
di sindaco e di consigliere comunale; presso enti, aziende e istituzioni non- all’Urbanistica e alla Viabilità; Mil’elezione del presidente del consi- ché dei componenti della commis- chela Magagnotti, assessore ai Serglio comunale e il giuramento del sione comunale per l’aggiornamento vizi sociali; Oscar Papa ai Lavori pubblici e Roberto Vanaria allo Sport e
sindaco; la comunicazione in merito degli albi dei giudici popolari.
alla nomina del vicesindaco e degli La giunta dell’amministrazione Tar- Sicurezza. Alcune deleghe potranno
assessori comunali, l’elezione della dani sarà composta dagli assessori essere assegnate ai consiglieri comucommissione elettorale comunale; Nicola Bianchi, vicesindaco e asses- nali e altre resteranno in capo al prigli indirizzi per la nomina e designa- sore alla Cultura e alla Pubblica mo cittadino.
EASYKART: IL GIOVANISSIMO DOMENICO NEOCAMPIONE REGIONALE
36
Domenico Orlando, il neo campione regionale Legapisteitaliana Aci Sport CSAI (cat. 60 baby), ha esordito nell’ultimo week-end nel 4° e il 5° round del Campionato Italiano Easykart, che si è svolto a Lonato del Garda. Il pilota
di Cinisi nonostante fosse il più giovane fra i partecipanti,
8 anni appena compiuti, si è piazzato nella sua categoria
al quarto posto, uno fuori dal podio nella finale B.
Il risultato è di rilievo perché disputato contro un parterre
diverso da quello in cui fino ad oggi Orlando si è confrontato, arrivando a lottare contro il 29 piloti partecipanti.
Il risultato è arrivato grazie soprattutto alle 4 posizioni
guadagnate in partenza.
Buona prova anche di Edo Gullo, partito in fondo è risalito a suon di sorpassi fino alla 12a posizione, ma poi
il solito sfortunato contatto lo ha fatto scivolare indietro,
mentre Vito Pizzo ha saltato le qualifiche per problemi
tecnici, ma ha fatto una grande batteria di qualifica che
risalendo dal 25° al 18° posto, ma purtroppo nel finale ha
preso una brutta botta che lo ha costretto a un consulto
ospedaliero, per fortuna con esito negativo.
SIRMIONE
PREMIO LETTERARIO
DI POESIA
e dintorni
Le pagine di
SCADE IL 15 LUGLIO IL TERMINE PER L’ISCRIZIONE
AL PREMIO LETTERARIO NAZIONALE SIRMIONE LUGANA 2015 -VI EDIZIONE- PREMIO SPECIALE PIER
PAOLO PASOLINI.
PER POESIA IN LINGUA ITALIANA, DIALETTO E LINGUA STRANIERA, NARRATIVA EDITA.
IL PREMIO HA IL PATROCINIO DI: PROVINCIA DI BRESCIA & ASSOCIAZIONE LIFE INSIDE ONLUS.
SPONSOR TECNICO: PARC HOTEL PARADISO GOLF
& RESORT - PESCHIERA DEL GARDA A SOSTEGNO
DI LIFE INSIDE ONLUS PER L’AIUTO ALLE FAMIGLIE
DI MALATI DI AUTISMO.
CERIMONIA DI PREMIAZIONE E EVENTO DI GALA FINALE: SABATO 31 OTTOBRE 2015.
37
AREABLU
SIRMIONE
Sirmione
FOCUS
Sabato 27 giugno la gara
TRIATHLON: GARMIN TRIO
ALLA QUARTA EDIZIONE
S
iamo giunti alla quarta
edizione del Garmin
TriO Sirmione. Un
evento che piace non
solo al popolo dei triatleti ma anche agli
Elite che inseriscono Sirmione nel
loro calendario gare già da anni. Però
l’edizione di sabato 27 giugno non li
vedrà al via per la concomitanza del
Garmin TriO Sirmione con una delle
prove del Grand Prix Triathlon della
Federazione.
Una decisione contestata dagli organizzatori della Garmin Trio che scrivono in un comunicato: “Ci sembra
doveroso nei confronti degli appassionati, dei nostri sponsor, e di noi
stessi come organizzatori, prendere
una posizione su questa decisione
della FITRI.
Abbiamo interpellato la Federazione
su quanto sia assurdo questo regolamento che limita la libertà di scelta
dell’atleta in generale, può condizionarne il suo rapporto con gli sponsor e
variare un programma di allenamento
e gare studiato nei minimi dettagli.
La decisione FITRI di inserire le prove del Grand Prix Triathlon all’interno di un calendario nazionale già
fitto, e in concomitanza con eventi,
come Sirmione, che da sempre promuovono il movimento ci sembra assurdo e penalizzante per il triathlon in
generale.
Una manifestazione come il Garmin
TriO Sirmione vive anche per la partecipazione di atleti di caratura internazionale e il precluderne la loro partecipazione significa penalizzare un
evento che negli anni ha contribuito
senza dubbio alla crescita del movimento e al numero di tesseramenti
alla federazione.
Ci auguriamo che questa decisione
possa essere revocata per il bene del
triathlon e di tutti i suoi praticanti”.
IL SALUTO DEL SINDACO E DELL’ASSESSORE ALLO SPORT
Accogliere nuovamente a Sirmione la variegata moltitudine degli atleti iscritti al Garmin Trio Sirmione è un
vero piacere.
È altrettanto bello immaginare pure che la fatica derivante dallo sforzo fisico degli iscritti sia “mitigata” dalla
bellezza dei luoghi che stanno attraversando.
Giunti alla quarta edizione di questa straordinaria manifestazione, ci permettiamo infatti di rendere “pubblico”
il pensiero che molti atleti ci hanno confessato: “partecipare e correre a Sirmione, lungo un paesaggio di straordinaria bellezza, è un piccolo privilegio per tutti noi”.
Ora che abbiamo alle spalle tre edizioni, esaltanti per tutti, atleti e spettatori, sappiamo davvero cosa significa per
Sirmione un appuntamento del genere: una grande festa
piena di movimento, colore, sorrisi ed energia.
Non manca certo la tensione per la performance attesa,
38
ma la magia del lago e di Sirmione contribuisce a rendere più sopportabile ogni genere di impegno.
Con tali ingredienti anche questa edizione si preannuncia
spettacolare per gli atleti e per il pubblico. Un bellissimo
incontro tra sport, ambiente e divertimento.
Nel ringraziare tutti coloro che hanno contribuito, a vario titolo e con ruoli diversi, alla realizzazione di questo
evento, concludiamo con un caloroso applauso ai protagonisti, reali testimoni di come lo sport rappresenti sempre più un vero arricchimento per tutti.
Motivo per cui Sirmione accoglie ed accoglierà sempre a
braccia aperte gli sportivi.
Alessandro Mattinzoli
Sindaco di Sirmione
Gianfranco Tosadori
Consigliere Delegato allo Sport
AREABLU
SIRMIONE
Sirmione
FOCUS
Tra gli eventi di luglio dell’associazione GardArt
“AD ALI SPIEGATE” MUSICA
SPIRITUAL PER IL DECENNALE
D
opo la grande festa dello scorso 15
maggio a Verona, il decimo anniversario dell’Associazione culturale no profit
GardArt prosegue “Ad ali spiegate”, dal
titolo dello spettacolo che gli artisti dell’associazione hanno preparato per questa estate. «Continuiamo il nostro percorso artistico con lo
stesso entusiasmo e la stessa dedizione di sempre – Laura
Gambarin, attrice, cantante, scrittrice e regista di Gardart
–. Fare cultura di qualità è e sarà la nostra missione. Da ottobre, avvieremo anche una nuova scuola di musica e teatro per tutte le età, nei locali dell’ex scuola materna a San
Benedetto di Lugana. È un ritorno alle origini, visto che il
progetto e il primo spettacolo di Gardart nacquero proprio
con don Luigi Trapelli, oggi parroco di San Benedetto».
Il recital musicale “Ad ali spiegate” con i canti spiritual
dei neri d’America sarà rappresentato a luglio in più date
e sedi:
il 19 luglio alle ore 21 presso il cortile esterno della chiesa
parrocchiale di Garda;
il 25 luglio alle 21 presso la Caserma Cacciatori di Peschiera del Garda;
il 26 luglio alle 21 presso la chiesa parrocchiale di San
Giorgio in Salici a Verona;
il 31 luglio presso la chiesa parrocchiale di Monzambano
(Mn).
Tutte le serate sono a ingresso libero.
Lo spettacolo “Ad ali spiegate” è in verità una “riedizione”: ha debuttato nel 2010, ma è di quest’estate 2015 la
sua attesissima rivisitazione con la partecipazione straordinaria del Coro Gardart. Il recital traccia il filo rosso di
quella cultura musicale chiamata “negro-spiritual”, nata
nell’America del 1700 e dell’800 e che sta all’origine del
gospel, del blues, del jazz e in genere di tutta la musica
afroamericana moderna.
«Musica spiritual nata da schiavi in catene – commenta
Laura Gambarin – ma sappiamo bene che le catene non
sono solo quelle di metallo; ci sono catene invisibili che
gli uomini di tutti i tempi e di tutti i luoghi sentono conficcate nel cuore come zavorre».
La cultura spiritual indica in questo spettacolo una possibile “via di fuga”: incontrare l’altro, unire le proprie fragilità per accettarle e trovare la forza per spezzare anelli
di ruggine, dare fiato, insieme ad altre voci, alla dignità di
una schiena ricurva, che può ancora ritrovare la sua verticale, e di occhi che possono ancora volgersi al domani,
senza paura... e sarà un volo in cui musica e fede diventano ali spiegate verso la libertà. Lo spettacolo ha la partecipazione straordinaria del Coro Gardart.
Gardart sarà anche alla pieve di Cisano (Bardolino) il 6
agosto alle 21.15 con “America ‘900”, viaggio musicale nell’America del XX secolo tra Gershwin, Piazzolla e
Bernstein.
39
AREABLU
SIRMIONE
Sirmione
GIOCHI D’ACQUA E TRASPARENZE:
IL VOLTO NUOVO DI AQUARIA
A
l centro Benessere Termale Aquaria di Sirmione
nasce Musa, una vasca idromassaggio cervicale
lunga 18 metri con 22 getti di cascate cervicali
attivati dall’ingresso dell’ospite in modo alternato a gruppi di 11 e affacciata sul lago di Garda, le cui sedute sono realizzate con pannelli di
cemento trasparente i.light. Cemento che si illumina, “prende
vita” e si colora, creando forme di giochi, scolpendo la luce e
modellando le ombre. Una novità assoluta, nata dalla fusione
dell’esperienza, dello studio e dello sviluppo di due eccellenze italiane: Italcementi e Terme e Grandi Alberghi Sirmione.
“Studiato, prodotto e installato per la prima volta al Padiglione italiano all’Expo di Shanghai del 2010, per garantire la
permeabilità dell’involucro dell’edificio alla luce naturale
verso l’interno durante il giorno e, viceversa, della luce artificiale interna verso l’esterno durante la notte – spiega l’ingegner Andrea Parodi di Italcementi – il cemento i.light, che
filtra e diffonde la luce creando un effetto di trasparenza e di
profondità sorprendente, in seguito a numerosi test preventivi
è risultato essere il prodotto ideale anche per un contatto prolungato con l’acqua sulfureo salsobromoiodica delle Terme
di Sirmione”.
Un perfetto esempio di come la ricerca tecnico – scientifica si
stia applicando al mondo sempre più specialistico del benessere, di cui Aquaria è protagonista.
����������������������
����������������������������������������������������������������������������
������������������������������������������������������
������������������������������������������������
� ������� ���� ���� �� �������������� � �� � ��� � ����� ��
�� � ���� ���� ������ � ���������� �
��������������������������������
40
����������������������������������������������������
����������������������������������������������������������������������������������
VALTENESI
e dintorni
AREA
BLU
PROSEGUE
IL FILM FESTIVAL
PER LA SERIE FFG VERSUS EXPO SI RINNOVA LA GIÀ
APPREZZATA RASSEGNA FILM AND FOOD – ABBIAMO IL CINEMA IN PANCIA, CHE ABBINA PROIEZIONI
CON CENE A TEMA. IL PRIMO APPUNTAMENTO È
MERCOLEDÌ 10 LUGLIO ALLE ORE 21 ALLA CANTINA
PASINI SAN GIOVANNI, A RAFFA DI PUEGNAGO (PER
INFO E PRENOTAZIONI 340.3913110) CON LA PROIEZIONE DI “SALE DELLA TERRA”, DI WIN WENDERS.
VENERDÌ 17 SARÀ PROIETTATO THE UNDRED-FOOT
JOURNEY – AMORE, CUCINA E CURRY DI LASSE
HALLSTROM ALL’HOTEL BELVEDERE A MANERBA,
CHE ACCOGLIERÀ ANCHE LE PROSSIME SERATE
DELLA RASSEGNA. SI PROSEGUE VENERDÌ 31 CON
“CHEF – LA RICETTA PERFETTA”,DI JON FAVREAU, IL
7 AGOSTO CI SARÀ “NOI E LA GIULIA”, DI EDOARDO
LEO E IL 21 AGOSTO OSPITERÀ QUINDI UN CLASSICISSIMO:” CASABLANCA” DI MICHAEL CURTIZ.
Le pagine della
41
AREABLU
PADENGHE
Padenghe
FOCUS
I progetti ambientali del comune
APPROVATO IL PIANO D’AZIONE
PER L’ENERGIA SOSTENIBILE
P
adenghe guarda con
attenzione a un futuro
sostenibile. A questo
proposito, il consiglio
comunale ha approvato il Paes, il Piano
d’azione per l’energia sostenibile.
Il paese lacustre, in questo modo, ha
messo in atto una serie di dinamiche che hanno come obiettivo, entro
il 2020, la riduzione di emissioni e
consumi energetici e lo sviluppo di
energie rinnovabili. Nel contesto, va
segnalato inoltre che l’Unione dei
Comuni della Valtenesi ha aderito al
patto dei sindaci, una iniziativa lanciata dalla Commissione Europea nel
2008 e mirata a coinvolgere i territori
europei in un percorso virtuoso di sostenibilità energetica e ambientale.
“Questo progetto – dice il sindaco
Patrizia Avanzini – pur non essendo obbligatorio impegna i territori a
42
mettere in atto una serie di azioni per
ridurre le emissioni di CO2 grazie a
politiche locali che incrementino la
produzione di energia da fonti rinnovabili e il risparmio energetico”.
Quasi 3000 comuni in Italia hanno
aderito all’invito europeo tra cui,
appunto, l’Unione dei Comuni della
Valtenesi. Una volta sottoscritto il
patto, si è reso necessario elaborare
un piano che individuasse nel dettaglio le azioni da intraprendere per
conseguire gli obiettivi in agenda.
Perciò, l’Unione dei Comuni della
Valtenesi, insieme al comune di Desenzano del Garda, ha affidato il compito di elaborazione ad Ambiente Italia, una azienda specializzata che ha
redatto il piano d’azione per l’energia
sostenibile, denominato Paes, e approvato dal comune di Padenghe nel
consiglio comunale del 4 giugno.
Il contenuto del piano, formato da un
documento corposo e ricco di informazioni, parte dalla definizione del
bilancio energetico del singolo comune predisponendo una banca dati
relativa ai consumi per distinte aree:
edifici pubblici, abitazioni, attività
aziendali, agricoltura.
L’obiettivo generale è di individuare
un mix ottimale di azioni e strumenti
in grado di garantire lo sviluppo di un
sistema energetico efficiente e sostenibile, capace di ridurre le emissioni
e di far leva maggiormente sulle fonti
rinnovabili e sull’efficienza energetica. “Ancora una volta – termina il
sindaco –, il nostro Comune dimostra
di essere lungimirante e guarda al futuro del territorio delineando un percorso da seguire per garantire maggiore efficienza nell’impiego delle
risorse energetiche e nella riduzione
dei rispettivi costi”.
AREABLU
MONIGA
Moniga
FOCUS
Al via la prima fase dei lavori di restauro
IL CASTELLO SI FA IL LIFTING
E TORNA A RIVIVERE
NUOVO LOOK
PER IL PORTO
SCONTI 10% - 15% - 20%
SU TUTTI I MOBILI DA GIARDINO
DISPONIBILI IN MAGAZZINO
sconti validi su tavoli e sedie in legno, alluminio, wiker e legno,
lettini in legno e wiker, cuscini per mobili da giardino
offerta valida fino al 31-7-2015
Al via i lavori di restauro del castello di Moniga. Il progetto di restauro e di recupero è esecutivo, suddiviso tra i vari stralci partendo dalla
facciata d’ingresso fino ad arrivare alla torre del mastio. Un investimento di circa 300mila euro. La firma del progetto è dell’architetto
Alessandro Bazzoffia, già noto per il lavoro al castello di Desenzano.
Assegnato anche l’appalto alla Lithos di Venezia, azienda che da 30
anni si occupa solo di restauri conservativi.
Il sindaco di Moniga, Lorella Lavo, che illustrato le diverse fasi dei lavori e il valore dell’edificio durante un’assemblea.«I castelli sono una
risorsa culturale straordinaria spesso dimenticata, ma rappresentano
le nostre radici. L’impegno è quello di valorizzarli per davvero, tutti
insieme, anche e soprattutto in chiave turistica». I lavori proseguiranno, un po’ alla volta, a seconda della disponibilità economica.
Il porto di Moniga accoglie i turisti con un
volto nuovo, più curato e accogliente di
quanto si meritava questo angolo di lago.
Oltre ad un nuovo arredo urbano i turisti
potranno godersi il panorama seduti nell
nuovo chiosco, quasi raddoppiato rispetto al
precedente, che già il 2 giugno ha aperto i
battenti.
Al posto del parcheggio oggi c’è un’area verde rialzata, una piazzetta più bassa in porfido
e ciottolato, in parte chiusa al traffico,dove si
potrebbero organizzare feste e concerti.Sono
stati abbattuti i muretti che facevano da barriera al lago e rinnovato il piccolo tratto di
passeggiata che si collega al pontile al quale
attraccano i battelli della Navigarda. Un deciso maquillage anche alle aree verdi che ora
si presentano più curate e accoglienti.
Il tutto è costato 414 mila euro, finanziato in
parte dal Comune e dell’Autorità di Bacino
che si è occupata del progetto.
VENITECI A TROVARE A MANERBA DEL GARDA, IN VIA VALTENESI 33 TEL.0365-551290
43
AREABLU
FOCUS
Lago e dintorni
Il listino immobiliare comincia a segnare compravendite in aumento
TIMIDI SEGNALI DI RIPRESA
SOPRATTUTTO SUL GARDA
T
imidi segnali di ripresa nel mercato immobiliare? Sembra di sì,
almeno secondo i dati
di Pro Brixia. La ripresa, seppur ancora timida, sembra partire proprio dal lago di
Garda, grazie agli stranieri, oltre che
dalla città. Pare che, dopo la batosta
del 2007, l’indice in salita delle compravendite si stia irrobustendo.
È nel periodo che va da ottobre 2014
ad aprile 2015 che si sono notati i
primi segnali di una timida ripresa,
dicono i dati del Listino Immobiliare
di Pro Brixia, l’azienda speciale della Camera di Commercio diretta da
Massimo Ziletti.
Vediamo. Nel 2014 le compravendite
sul mercato nazionale sono aumentate del 2,1%, mentre sul residenziale la
crescita è stata del 3,6% (più lieve a
livello lombardo (+3%), più sostenuta a livello bresciano, con un + 4,2%).
I rogiti bresciani sono tornati sopra
quota 9mila (9.143 per l’esattezza).
Oltre alla città che ha fatto segnare
un più 10%, soprattutto lungo l’asse metro, l’altro pilastro che sta sostenendo il mercato immobiliare è il
Garda. Non si può ancora parlare di
vera ripresa, ma grazie agli stranieri,
soprattutto tedeschi, il mercato si sta
muovendo. Sirmione e Desenzano risultano essere le più care, seguite da
Salò e Gardone Riviera.
I prezzi sono calati, soprattutto quelli
dell’usato, quindi è questo un buon
momento per comprare.
Inoltre l’altro fattore che spinge la ripresa è il costo del denaro al minimo.
Le banche stanno ricominciando a
Le zone più care del Garda
Sirmione - castello frontelago
Il castello di Sirmione, la zona più cara
Nuovo
Usato recente
8.500
7.960
7.415
6.335
6.000
5.590
5.180
4.365
Desenzano frontelago
7.400
Gardone Riviera lungolago
5.600
Salò lungolago
6.940
5.235
6.485
4.870
5.565
4.140
Mutui erogati in provincia di Brescia: 2014 579 milioni (+8,5% sul 2013)
Periodo
44
erogare mutui a tassi bassi.
Se in generale i prezzi sono calati, sul
Garda invece i valori, in particolare
nelle zone pregiate, non sono scesi di
molto.
Infatti una casa nuova o ristrutturata
a Desenzano, fronte lago, un anno fa
«valeva» 7.500 euro al metro quadrato, oggi vale poco meno: 7.400. Le
zone più pregiate restano il lungolago di Desenzano, così come quelli
di Salò e Gardone Riviera, ma più in
generale il Garda mantiene i valori
più alti dell’intera provincia: per un
immobile nuovo non si scende sotto i
5mila euro al mq.
Le case più a buon mercato si trovano
invece ad Angolo Terme, Berzo Inferiore e Cividate Camuno: al massimo,
per il nuovo, 1.200 euro al mq.
Importo erogato
Variazione 2014-2013
I trimestre
137,3 milioni
+ 5%
II trimestre
147,0 milioni
+ 11,8%
III trimestre
144,4 milioni
+ 16,6%
III trimestre
150,3 milioni
+ 1,9%
AREABLU
SALOEXTREME,
GIORNATA DI SPORT CON GLI ALPINI
VOLTA DEI RUNNERS CHE SI SFIDERANNO
SU TRACCIATO DI 2,5KM, DISLIVELLO DI 30M
NELLA 3 ORE DEL GOLFO RUN. GLI ATLETI
ESTREMI CHE VORRANNO PARTECIPARE AD
ENTRAMBE LE GARE ACCEDERANNO ALLA
SPECIALE CLASSIFICA SALOEXTREME.
LE MANIFESTAZIONI AGONISTICHE PREVEDONO CHE SI POSSA PARTECIPARE DA
SOLITARI, IN COPPIA O IN SQUADRA A TRE,
CON CAMBI LIBERI. VERRANNO GRATIFICATI I PRIMI TRE DELLE CATEGORIE AMMESSE,
MASCHILI E FEMMINILI. A SEGUIRE APERITIVO LIGHT E PASTA PARTY PER GLI ATLETI. IN
SERATA FESTA ALPINA IN ALLEGRIA
a cura di Laura Raggi
SALÒ
SALOEXTREME LA LUNGA GIORNATA DI
SPORT SI RIPROPONE PER GLI APPASSIONATI SABATO 27 GIUGNO A VILLA DI SALÒ, ORGANIZZATA DAGLI ALPINI DI VILLA E CUNETTONE E ASD GARDAPANORAMA, PRESSO LA
CHIESETTA DEGLI ALPINI, TRA LO SPLENDIDO SCENARIO DELLE COLLINE MORENICHE
ALLE SPALLE DEL GOLFO DI SALÒ. SABATO MATTINA ALLE 10:00 PARTENZA PER GLI
ATLETI DELLA 6 ORE DEL GOLFO MOUNTAIN
BIKE, GARA ENDURANCE SU ANELLO INTERAMENTE STERRATO, TRA BOSCHI, OLIVETI
E VIGNETI, DELLA LUNGHEZZA DI 4,5KM PER
UN DISLIVELLO DI 100M. ALLE 16:30 SARÀ LA
e dintorni
Le pagine di
45
AREABLU
SALÒ
Salò
FOCUS
Il 26 giugno un concerto di grande suggestione
APERITIVO LIBERTY:
POESIA E MUSICA
46
Il 26 giugno Salò vi aspetta con l’aperitivo Liberty. Cinque postazioni, cinque facce diverse di un periodo irripetibile, animato dalle contraddizioni:
crisi e creatività, decadenza e rinascita, spiritualità e seduzioni.
Ecco il programma della serata.
I - Reading – Poeti sul Garda con Monica Minoni, attrice e Dario Bevacqua, chitarra. Una serata con i grandi
poeti del Garda. Heyse e d’Annunzio,
Trakl e Rilke: il Benaco ha ospitato e
ispirato i più grandi scrittori d’Europa.
Un viaggio tra note e versi, nel cuore
del periodo liberty, interpretato da un
attore e accompagnato dalla chitarra.
II – Jazz con Tommaso Lando duo.
Colonna sonora rivoluzionaria degli
anni d’oro del liberty, il jazz è un impasto di bellezza e malinconia, ritmo e
colori. Una cavalcata nelle note blu.
III – Classicocontemporaneo con il
Duo CapRiccio. Il violino di Stefano
Zeni e la chitarra di Antonio D’Alessandro saranno le guide di un viaggio
tra passato e presente, che rileggerà
pagine a cavallo tra ‘800 e ‘900.
IV – Cantando sulla note blu con Irene Burratti, voce- Alessandro Usai,
chitarra. Il sassofono è lo strumento
simbolo del liberty, la nuova voce della classica e del jazz. Un concerto che
ne ripercorre la storia.
V – Il Mio canto Liberty con Alessia
Pintossi, soprano, Fabio Gordi, pianoforte. Da Verdi a Puccini, le più belle
arie dell’era liberty in un concerto ad
alto tasso di emozioni.
AREABLU
SALÒ
Salò
FOCUS
Il primo appuntamento del concorso letterario il 4 luglio
“LA DONNA DEL LAGO”
SUL LUNGOLAGO LE ANTICHE RIVE
L
a biblioteca civica di
Salò invita la popolazione a rivivere le emozionanti atmosfere del
lago, leggendo alcuni
brani tratti dalla pubblicazione “La donna del Lago”, concorso letterario del 2008, ideato dagli
Amici del Golfo.
Il primo appuntamento è per il 4 luglio,
alle ore 23 per condividere l’atmosfera
notturna del lago.
Il secondo è per l’11 luglio, alle ore
6.00, per vivere le emozioni dell’alba
sul lago.
“Con questa iniziativa – spiega il presidente Marcello Cobelli – vogliamo
rendere omaggio alle donne gardesane
che sono state determinanti nello sviluppo economico dell’area gardesana
e salodiana. Questo è anche un modo
per riscoprire un angolo di lungolago
particolarmente suggestivo e abbellito
dalla scultura di Angiolino Aime”.
Ricordiamo che la statua, realizzata dallo scultore salodiano Aime, è
un’opera con quale Salò rende omaggio al lavoro e alla storia delle donne
del paese.
Un’idea nata grazie ad un generoso
salodiano, che ha pensato di donare alla propria città una scultura che
esprimesse ed interpretasse lo spirito
e la tradizione di questo tratto di costa, dove le donne erano solite lavare i
panni ed attendere i mariti pescatori di
ritorno dal lago.
L’opera, realizzata in bronzo, rappresenta la figura della lavandaia: una
donna che con la mano destra posata
sulla spalla della figlioletta, scruta dalla riva l’orizzonte del lago, in attesa
del rientro della barca del marito.
Nella mano sinistra la statua trattiene
l’asse per lavare i panni , la “ scagna”,
antico attrezzo che le donne gardesane utilizzavano per fare il bucato sulle
rive del lago. L’appuntamento è presso
il tratto di passeggiata del lungolago
Antiche Rive, nei pressi del ponte di
rimessaggio Arcangeli.
APERITIVO IN CLASSICA: CINQUE APPUNTAMENTI
Venerdì 10 luglio Salò propone una serata dedicata a tutto
il fascino dei classici con: “Aperitivo in classica”.
Parole e musica dalla magia inestinguibile, in cinque appuntamenti imperdibili nelle vie del centro storico, per
accompagnarvi nello shopping serale.
Ecco il programma: I – Reading- “Odissea, storia di un
uomo che raccontava le fiabe”. Con: Filippo Garlanda, attore- Laura Capretti, voce. Il più classico dei poemi epici,
in una versione che alterna canto e racconto - Da Polifemo alle Sirene, da Circe a Calipso, una galleria di storie
e personaggi eterni, in una narrazione fatta di musica e di
parole.
II – “In canto sul lago”. Con: Alessia Pintossi, soprano.
Fabio Gordi, pianoforte. Leoncavallo, Mascagni, Puccini, senza dimenticare Francesco Paolo Tosti. I classici del
melodramma italiano, riassunti in uno scintillante concerto-omaggio.
III – “Paganini non ripete”. Riccardo Malfatto, violinoJacopo Dutti, chitarra.
Un duo classico originale, che nell’incontro tra corde pizzicata e strofinate esplora pagine di repertorio di grande
fascino, dal Settecento ad oggi.
IV – “Assolo” con Daniela Savoldi, violoncello. Uno strumento che parla e che canta, la musica di Bach e gli echi
dei nostri giorni. Un concerto classico all’insegna della
bellezza e della meraviglia.
V – “ Passo a due”. Eleonora Volpato, arpa. Nicolò Vaiente, marimba. Un duo classico originale, che nell’incontro tra corde e percussioni esplora pagine di repertorio di
grande fascino, dal Settecento ad oggi.
47
AREABLU
SALÒ
Salò
FOCUS
Data la straordinaria af�uenza dei primi giorni
IL MU.SA. APERTO DI SERA
MARTEDÌ E VENERDÌ
I
l MuSa prolunga l’orario d’apertura serale, in occasione della straordinaria affluenza turistica nei
mesi estivi sui territori salodiani.
Quindi fino alla fine di agosto il MuSa resterà aperto il martedì e il venerdì dalle 10,00 alle
23,00, ad orario continuato.
Il Direttore del museo, Giordano Bruno Guerri, in accordo con il sindaco della città di Salò, Giampiero Cipani,
ha deciso di prolungare gli orari di apertura al pubblico
dei padiglioni e delle sale del MuSa per tutta la durata dei
mesi estivi.
“Lo straordinario prolungamento degli orari del museo spiegano - dovuto in particolar modo alla bella stagione
- ha l’obiettivo di incoraggiare le visite che potranno così
protrarsi fino a sera tarda per i turisti di tutte le nazionalità
che durante la stagione estiva affollano le rive del lago di
Garda, la città di Salò e i territori circostanti per godere
appieno di tutte le pregevoli bellezze artistiche e paesaggistiche offerte da questo territorio ricco di storia”.
Giordano Bruno Guerri, direttore del Mu.Sa.
48
Ricordiamo che in tutti gli altri giorni della settimana il
MuSa svolgerà l’orario previsto dalla programmazione
stagionale( sino al 4 novembre 2015) dalle 10,00 alle
18,00, con chiusura il lunedì.
Dal 5 novembre 2015 al 31 marzo 2016: apertura sabato/domenica e festivi 10.00/18.00 (orario continuato), ed
apertura su prenotazione obbligatoria per gruppi minimo
35 partecipanti. Costo del biglietto: 8.00 euro biglietto intero, 5.00 euro biglietto ridotto. Gratis: bambini fino ai 6
anni – il capogruppo – gli insegnanti 1 ogni 15 studenti.
Ridotto applicato a: studenti in comitiva, ragazzi dai 7 ai
18 anni – over 65 o a chi in possesso di tessere convenzionate, comitive adulti (minimo 35 persone), cittadini salodiani residenti. www.museodisalo.it
AREABLU
SALÒ
Salò
FOCUS
Dal 26 giugno nelle vie del centro cittadino
TORNA HAPPY BLUE HOUR
IL CELEBRE APERITIVO DEL GIOVEDÌ
T
orna l’unico e vero “Happy Blue Hour”,
il celebre aperitivo salodiano che animerà
ogni giovedì sera estivo. L’evento, alla sua
V edizione, andrà in scena dalle 19.00 alle
24 con, a partire dal 18 giugno e sino al
10 settembre, i bar e i ristoranti della città
propongono aperitivi speciali, mentre nel centro storico e
sul lungolago risuonano le note di numerose band che si
esibiscono dal vivo. Quest’anno l’appuntamento del giovedì sera si presenta al pubblico con alcune novità. L’ormai tradizionale rassegna degli HBH si veste quest’anno
di nuovo con tre aperitivi tematici che ci accompagneranno in un viaggio a ritroso nel tempo.
Infatti il 26 giugno aperitivo sarà “Liberty”; il 10 luglio
aperitivo in “Classico”, alla scoperta della musica classica; il 28 agosto aperitivo “Mediterraneo”, alla riscoperta delle nostre radici attraverso performance di musica e
cultura del Mediterraneo. La “movida” salodiana ha dato
vita ad un nuovo modo di concepire il divertimento serale,
un rito collettivo ideato dall’Amministrazione comunale
e messo in scena con la regia della Pro Loco. Già nel 2011
e nel 2012 ha riscosso uno strepitoso successo, tanto da
diventare una delle iniziative che vanta, attorno al lago, il
maggior numero di imitazioni, al punto che il Comune di
Salò ha pensato di registrare il marchio.
L’Happy Blue Hour è un appuntamento davvero speciale: ogni giovedì a partire dalle 19.00 tutti i bar, i ristoranti
e i locali del divertimento dislocati lungo la passeggiata a
lago, la Fossa e le vie del centro storico invaderanno in via
eccezionale gli spazi pubblici, ampliando i loro plateatici,
e proporranno musica dal vivo e spettacoli per animare un
aperitivo serale ricco di specialità gastronomiche e carico
di suggestioni.
È un’eccitante occasione di incontro e di festa attorno al
golfo, un modo per vivere al meglio la movida salodiana, giovane ma non sguaiata, allegra ma non chiassosa,
apprezzata da residenti e turisti. L’Happy Blue Hour è
una grande festa che coinvolge la città intera, un evento
sul quale il sipario si alza allo scoccare della cosiddetta
“ora blu”, quel lasso di tempo che intercorre tra la luce
e l’oscurità, durante il crepuscolo, un momento speciale
per la particolarità cromatica della luce del cielo, che si
tinge di un blu intenso e si riflette nelle acque tranquille
del golfo.
Per l’occasione, lungo le passeggiate a lago e nell’intero
centro storico si esibiscono diversi gruppi musicali, che
fanno da colonna sonora ad un aperitivo in compagnia,
che può prolungarsi a tempo indeterminato per tutta la
serata, fino allo scoccare della mezzanotte. Sarà anche
l’occasione per scoprire le tante opportunità proposte
dalle attività commerciali poste lungo le celebri vie dello
shopping salodiane, visto che numerosi negozi del centro
rimarranno aperti ben oltre il consueto orario.
Un’occasione imperdibile, dunque, per scoprire il fascino serale e notturno di questa città carica di storia e
suggestioni, che ogni giovedì si consacra al divertimento
e all’allegria. In collaborazione con gli esercizi pubblici
di Salò, l’iniziativa si rivolge al pubblico giovane e non
solo, per offrire un appuntamento estivo in grado di coinvolgere tutti. Un motivo in più per trascorre una serata in
compagnia degli amici, ascoltare buona musica e gustarsi
il tramonto sul golfo.
49
AREABLU
POZZOLENGO
Pozzolengo
FOCUS
Ha sede dal 1992 e ospita una cinquantina di ragazzi
LA COMUNITÀ LAUTARI
RISORSA PER LA COMUNITÀ
“N
on c’è miglior
esercizio per il
cuore che tendere la mano
ed aiutare gli
altri a rialzarsi”. Con questa affermazione apre
il suo sito web la Comunità Lautari
che ha la sede principale a Pozzolengo, paese sulle colline moreniche, alle spalle del lago di Garda. La
Comunità venne fondata nel 1992 da
un gruppo di persone sensibili alle
problematiche riguardanti le tossicodipendenze. Vanta ad oggi 7 sedi in
tutta Italia di cui due a Pozzolengo Da sinistra, il presidente della Comunità Lautari Andrea Bonomelli,
le quali ospitano una cinquantina di Davide Lodi e il sindaco Paolo Bellini
ragazzi che complessivamente sono
pito di tutti noi è quello di lavorare getto di recupero ed il completamento
circa duecento.
Domenica 21 giugno si è qui realiz- affinchè i ragazzi siano protagonisti di una delle due sedi presenti , da qui la
zato un momento di forte unione , di di questo cammino e si sentano in co- suddivisione dei ragazzi: da una parfesta e di gioia fra i ragazzi ospitati e stante collegamento con il tessuto so- te ci saranno servizi più specialistici
le loro famiglie. Erano anche invitate ciale che li circonda. All’interno del- mirati al recupero iniziale, dall’altra
istituzioni pubbliche e private , richia- la comunità vengono svolte attività lo spazio sarà riservato ai ragazzi che
mate al dovere di aiutare le persone e di falegnameria, di cantiere, agricole, hanno maggior autonomia.
di sensibilizzarsi verso una comunità di cucina e ristorazione, di restauro Il Sindaco di Pozzolengo, Paolo Belattiva e sempre aperta al territorio. e di viticultura proprio perché è im- lini, presente alla festa, esprime la
All’interno della grande struttura era- portante che i ragazzi imparino a pro- sua ammirazione per questa realtà : “
no presenti circa 800 persone per le gettare la loro esistenza e su questo Sono orgoglioso che nel nostro paese
quali i ragazzi avevano cucinato il concetto si basa il nostro programma sia collocato un contesto come quello
tradizionale piatto di questa festa an- terapeutico socio-riabilitativo.” Lodi della Comunità Lautari . Ho profonda
continua affermando che reperire stima dei responsabili che gestiscono
nuale : il toro allo spiedo.
Importanti le parole del responsabile fondi per sostenere la comunità è la la struttura e di come lo fanno, sono
della comunità di Pozzolengo , Davi- difficoltà maggiore, ma è anche una loro grato per la collaborazione che
de Lodi: “È oggi un momento di gioia risorsa poiché l’indipendenza dalle nei momenti di necessità hanno seme di condivisione positiva fra le fami- istituzione e dalle famiglie permette pre fornito al paese. Non posso che
augurare loro di continuare a manteglie ed i ragazzi , ma non dimentichia- di dare risposte ai bisogni di tutti .
mo che il percorso deve continuare e Nei progetti futuri c’è l’istituzione nere l’impegno e la passione con cui
che, ciò comporterà ancora momenti di una fondazione che permetta una stanno sviluppando ogni giorno un
50 di fatica e di sconforto, ma il com- maggior stabilità e continuità al pro- progetto di forte rilevanza sociale.”
MANTOVANO
e delle Colline Moreniche
L’ESTATE
DELUSA L’ATTESA DEL
ALTEMPO
PERDURA ANCORA IL M
Le pagine dall’ALTO
SEMBRAVA SI POTESSE GIOIRE E SALUTARE
L’ESTATE, INVECE IL PRIMO GIORNO D’ESTATE, IL
21 GIUGNO, I COMUNI DELLE COLLINE SI SONO
SVEGLIATI FLAGELLATI, ANCORA UNA VOLTA, DA
GRANDINE E PIOGGIA. IL PAESE PIÙ COLPITO È
STATO SOLFERINO, IL COMUNE DELLA CROCE
ROSSA, CHE HA SUBITO UNA GRANDINATA SPAVENTOSA PROPRIO A POCHE ORA DALL’INIZIO
DELLA FIACCOLATA, L’EVENTO CHE CELEBRA LA
STORIA DELLA GRANDE ASSOCIAZIONE UMANITARIA FONDATA DA HENRY DUNANT. LA SPERANZA,
ORA, E CHE FINALMENTE ARRIVI LA BELLA ESTATE...
A cura di Luca Cremonesi
AREABLU
SOLFERINO E
Castiglione delle Stiviere
Migliaia di persone alla storica rievocazione della Battaglia del 1859
LA GRANDE FIACCOLATA
DELLA CROCE ROSSA
I
52
colpi dei cannoni antigrandine, in lontananza,
hanno fatto da sfondo alla
partenza della Fiaccolata
della Croce Rossa, mentre il tempo incerto ha
fatto tremare i partecipanti anche perché la sera prima, venerdì, grandine e
pioggia avevano colpito la Rocca e il
Memoriale. Ma il lavoro dei volontari
ha immediatamente ripristinato l’area
e le migliaia di persone giunte a Solferino hanno iniziato a raccogliersi
alla Rocca al Memoriale già nel primo pomeriggio.
Nel mentre, molte comitive visitavano il Museo Internazionale della Croce Rossa, per poi proseguire la visita
del paese fino al Museo di Palazzo
Bondoni-Pastorio per poi, risalite sugli autobus che facevano la spola tra i
due comuni, recarsi a Solferino.
Il comune morenico, come ogni anno,
si è colorato di rosso in tutte le strade,
gli arrivi hanno portato volontari storici che si ritrovano e si abbracciano,
mentre i giovani volontari per la prima volta arrivati a Solferino restano
stupiti.
“Ci aspettavamo un comune diverso,
dai racconti pensavo fosse più grande,
invece è un paese stupendo, raccolto
e con un fascino magico” commentano alcuni ragazzi di Roma alla loro
prima Fiaccolata.
tracce della via delle antiche lettighe
che portavano i feriti da Solferino,
teatro della battaglia, a Castiglione,
dove una serie di ospedali vedevano
impegnate le donne di castiglionesi
per i primi soccorsi.
Ed è proprio a Castiglione delle Stiviere, a parco Pastore, ai piedi del
Momenti della fiaccolata Duomo, al primo e più grande ospedale di primo soccorso che il corteo
“Io ci torno con piacere, non me ne arriva, con un leggero ritardo rispetto
sono persa una - racconta una volon- alla tabella di marcia.
taria toscana - per me venir qui è dare Un momento di ristoro, ma è la felicità dei partecipanti che fa la diffesenso alla mia vita in Croce Rossa”.
La partenza era fissata alle 19, dalla renza.
rocca, con i saluti delle autorità e i due “Siamo arrivati, è sempre un’emoziosindaci, Felchilcher (per Solferino) e ne ogni anno, anche se conosciamo il
Novellini (per Castiglione) che apro- percorso” afferma un gruppo di rano il lungo corteo che ripercorre le gazzi e di ragazze dell’Abruzzo.
COLLINE MORENICHE E ALTO MANTOVANO
CASTIGLIONE
DELLE STIVIERE
Castiglione delle Stiviere
Il giocatore di pallavolo, già capitano della nazionale azzurra
IL PREMIO “LUIGI D’ORO”
A CRISTIAN SAVANI
F
esta di san Luigi Gonzaga e consegna della
civica benemerenza
Luigi d’Oro a un castiglionese meritevole,
come ha ricordato il
sindaco Novellini, “di essersi distinto in un particolare settore o per aver
portato il nome di Castiglione in giro
per il mondo”.
Quest’anno la benemerenza è stata
assegnata, all’unanimità, a Cristian
Savani, giocatore di pallavolo, già
capitano della nazionale azzurra.
Savani, che è abituato alle grandi
platee, era emozionato e ha salutato
i ragazzi e le ragazze presenti in sala.
“Devo ringraziare la mia famiglia, i
miei genitori e mia moglie, perché
tutto quello che ho fatto è merito anche del loro sostegno. Ai ragazzi e
alle ragazze che sono qui in sala vorrei ricordare che i sogni vanno perseguiti, sempre, con grande impegno
e passione. Io vengo da una famiglia
normale, non ricca, ho sempre lavorato e mi sono sempre impegnato, ogni
giorno, per inseguire e realizzare i
miei sogni. Spero davvero che qualcuno di voi possa realizzare i propri
sogni e possa un giorno ben più giovane di me, ricevere questo importante riconoscimento”.
Nel consegnare la pergamena e la
medaglia il sindaco Novelli e l’asses-
sore Cantone hanno letto la motivazione che ha portato all’assegnazione
della civica benemerenza: “Sportivo
castiglionese di fama internazionale,
esempio di valori profondi quali la
costanza e il rispetto verso gli altri in
campo e fuori campo, per aver contribuito con il suo impegno e il suo
talento a dare lustro a questa Città”.
La cerimonia poi è proseguita con la
presentazione dei lavori che gli alunni delle scuole hanno realizzato nell’ambito del concorso di lettura “Volo
tra le righe” e del progetto “Prima
Guerra Mondiale”.
Al termine si è proceduto con i premi:
13 borse di studio da 500 euro, donate da altrettanti benefattori a cui si aggiungo due premi a due tesi di laurea,
una dedicata alla riqualificazione del
vecchio Lido, la piscina di Castiglione, e l’altra dedicata all’intervento
pubblico nel settore dei beni culturali. A seguire sono stati consegnati i 17
premi al merito ad altrettanti studenti
e studentesse.
La consegna dell’ambito “Luigi D’Oro”
a Cristian Savani
53
COLLINE MORENICHE E ALTO MANTOVANO
CASTIGLIONE
DELLE STIVIERE
Castiglione delle Stiviere
Dibattito sul cambio di frequenza della raccolta porta a porta
NOVELLINI: “I MIEI CONCITTADINI NON SONO
INDISCIPLINATI COME SI VUOL FAR CREDERE”
I
l dibattito sul cambio di fre“Ci si è concentrarti sulla raccolta riquenza della raccolta porta a
fiuti, e si è perso di vista questo dato,
porta di alcune tipologie di
fornendo poi informazioni errate ai norifiuti sta facendo discutere.
stri concittadini”.
Sul tema abbiamo sentito il
In questi giorni si avvia la campagna
parere del primo cittadino,
informativa sulle nuove frequenze, e
il sindaco Alessandro Novellini, a secioè il passaggio da settimanale a quinguito di quanto affermato nell’ultimo
dicinale della raccolta del secco, del
consiglio comunale quando, presenvetro (con aumento però delle campatando il progetto, ha ricordato a tutti
ne nelle isole ecologiche) e della carta
Il sindaco Alessandro Novellini
i consigliere “che i nostri concittadini
(Indecast fornisce gratuitamente, a chi
non sono affatto indisciplinati e non sono da meno dei cit- ne farà richiesta, i contenitori).
tadini degli altri comuni, là dove la raccolta differenziata Il sindaco Novellini ricorda che le motivazioni sono due:
ha scadenze diverse da quelle di Castiglione”.
“la necessità di ridurre i costi, per non dover aumentare
“Ribadisco quanto detto - afferma il sindaco. - Ho piena le tariffe, e la necessità di ottimizzare la raccolta del secfiducia nel senso di responsabilità dei miei concittadini, co e, dunque, incentivare a una maggior attenzione nel
che hanno sempre dimostrato grande senso di responsabi- differenziare i rifiuti. Capisco le preoccupazioni dei miei
lità anche quando si passò dai cassonetti al porta a porta. concittadini, ma ricordo che Indecast e i nostri uffici sono
Senso di responsabilità, mi sia concessa una battuta, che aperti e disponibili a fornire tutte le informazioni necesnon vedo in chi, ad esempio, non solo crea panico e paura, sarie e a valutare i singoli casi. In ogni caso - conclude
ma ha poi votato contro la diminuzione delle tariffe della Novellini - Castiglione garantisce 26 passaggi di raccolta
raccolta rifiuti, dimostrando, come è anche emerso dalle del secco, frequenza che nessun comune a noi vicino gainterpellanze, di non aver letto con attenzione la docu- rantisce. Per questo ritengo che i miei concittadini non
mentazione fornita”.
siano da meno, nel loro senso civico, dei cittadini degli
La Tari, infatti, come votato in consiglio comunale, cala altri comuni, e non credo si faccia il bene della comunità
del 2% per le utenze domestiche, e del 1.4% per le utenze nel creare allarmismo e tensione per un servizio che resta
non domestiche.
di alto livello”.
OPEN DAY DEGLI ALUNNI NEGLI STABILIMENTI INDECAST
Dopo il successo della seconda serie
di Open Day di Indecast e Biociclo,
le due iniziative dedicate alle scuole
l’esperimento, quest’anno, è continuato con la scelta di aprire le porte
anche alla cittadinanza.
Sabato 6 e 13 giugno, infatti, alle
54 9.30, un gruppo di cittadini, dopo
aver preso appuntamento, si è ritrovato alle porte dell’Indecast dove il
personale della municipalizzata li ha
accompagnati in una visita guidata.
Il percorso è iniziato dal ciclo della
depurazione delle acque, per arrivare
nei laboratori dove si sono osservati,
con i microscopi, i batteri negli impianti di depurazione. La visita, poi,
è proseguita negli impianti di compostaggio di Biociclo e, infine, nella
piazzola della raccolta dei rifiuti.
COLLINE MORENICHE E ALTO MANTOVANO
SOLFERINO
Solferino
In un incontro del Pd si è dato il via alla collaborazione
IL FUTURO DELL’ALTO MANTOVANO
NELLE FUNZIONI ASSOCIATE
N
ella sala civica di
Castiglione delle
Stiviere la segreteria locale PD, in
collaborazione con
gli iscritti di Solferino, hanno organizzato un convegno
per discutere il tema delle Gestioni
Associate e, in particolare modo, del
futuro dell’Alto Mantovano e, più specificatamente, il caso di Solferino e Castiglione delle Stiviere che, dopo il voto
di consiglio, hanno deciso di procedere
sul fronte delle funzioni associate.
Al tavolo dei relatori il sindaco di
Castiglione Alessandro Novellini, il
sindaco di Solferino Gabriella Felchilcher, Maurizio Caristia, funzionario
del comune di Sassari, e il sindaco di
BorgoVirgilio Beduschi. L’oggetto della discussione, come ha ricordato Caristia nel suo intervento, sono le paure e
le preoccupazioni che si hanno nel mo-
mento in cui si deve intraprendere questa nuova strada, anche perché nessuno
sembra voler perdere la sua identità e
così si difende senza prendere seriamente in considerazione i vantaggi che
questo processo porta con sè.
Felchilcher e Novellini hanno raccolto
lo stimolo di Caristia e ricordato l’iter
che Solferino e Castiglione stanno seguendo. Hanno ricordato che in questo
momento si parla di funzioni associate,
e in particolare modo si sta lavorando
sul fronte dei vigili urbani e della protezione civile, perché questo consente
di valutare, nel medio termine (3 anni)
se il fidanzamento funziona.
Il sindaco Beduschi ha ricordato che il
coinvolgimento dei cittadini è importante, “perché quando abbiamo mostrato i conti i nostri concittadini non
hanno avuto dubbi: restare soli voleva
dire veder calare i servizi e aumentare le tasse, fondersi voleva dire veder
calare le tasse, avere più risorse e maggiori servizi. A quel punto non ci sono
più stati dubbi”.
Nel dibattito sono intervenuti l’on.
Giovanna Martelli che ha ricordato
l’impegno del Governo per evitare
nuovi tagli e, soprattutto, quanto fatto per gli enti pubblici. Ilario Gavioli,
presidente Indecast, auspica invece la
possibilità di valutare una fusione fra
Castiglione, Medole, Solferino e Guidizzolo, per creare un grande comune
dell’Alto Mantovano “che possa essere competitivo su vari fronti, da quello
dei servizi a quello del turismo”. “In
questo caso - ha proseguito Gavioli - il
comune avrebbe un territorio unitario e
compatto, gestibile da un punto di vista dei servizi, non ultimo quello della
raccolta rifiuti, un grande parco e una
storia, unica, che lo proietterebbe fra i
comuni italiani più importanti del nostro Paese”.
IL MALTEMPO HA FLAGELLATO SOLFERINO
LO SCONFORTO DEL SINDACO FELCHILCHER
Il maltempo è tornato a flagellare le colline moreniche. “Un
vero disastro, siamo in ginocchio. Stiamo lavorando per rendere agibile almeno la zona della rocca, dato che fra poco
aprirà la fiaccolata. La grandine ha distrutto le piante, ha
rotto finestre, anche della mia stessa abitazione, dove hanno
ceduto gli abbaini e mi si è allagata la casa. Il centro storico
è stato martoriato; l’auto del nostro vigile distrutta, come
altre macchine che si trovano parcheggiate alla rocca e in
piazza. Per non parlare delle coltivazioni, un vero disastro”
nelle parole del sindaco Felchilcher l’entità dei danni.
La grandine è arrivata a mezz’ora dal concerto che si do-
veva svolgere nella piazza della rocca, non c’è stato niente
da fare, il vento, la grandine e la pioggia hanno spazzato
via tutto. “Mi sia concesso una riflessione, di sconforto, ma
dato quello che abbiamo subito credo di poterlo affermare continua Felchilcher - qui con me ci sono tutti i miei consiglieri e le persone a noi vicine, e molti cittadini che si sono
tirati su le maniche. Speravamo nell’aiuto delle migliaia di
volontari che sono arrivati per la fiaccolata, invece ci è stato
risposto che avevano dei corsi da seguire e ci hanno mandato alcuni extracomunitari che ci hanno aiutato a ripulire
le piazza e le vie”.
55
COLLINE MORENICHE E ALTO MANTOVANO
Alto Mantovano
MEDOLE. SICUREZZA STRADALE:
PRIMI PASSI PER GIOVANI BIKER’S
I
l tema della sicurezza stradale
è di casa a Medole. Domenica scorsa, al parco, si è svolta
l’iniziativa “Primi passi per
giovani biker’s”.
Nell’arco della giornata, infatti, istruttori professionisti di guida
di motociclette hanno insegnato ai bambini, tra i 7 e i
14 anni, a guidare le minimoto. L’iniziativa si è svolta
in totale sicurezza per i più piccoli. Durante la giornata,
inoltre, si è discusso, in incontri e dibattiti, sul tema della
sicurezza stradale. Inoltre, sempre nel corso della giornata, i Biker hanno regalato all’amministrazione una bici-
cletta speciale che servirà per portare
gli zaini dei bambini che partecipano
al pedibus.
“Siamo felici di questa collaborazione
che rinnova la partecipazione di questa
associazione alla vita della comunità
- sottolineano i rappresentanti. - Abbiamo deciso di fare questo dono - sottolineano - perché
crediamo nel progetto del pedibus elaborato dall’amministrazione che coinvolge molti volontari, di cui noi facciamo parte ora, grazie a questo piccolo dono che serve per
incentivare chi, alla mattina, magari non partecipa perché
ha lo zaino troppo pesante”.
CAVRIANA. NEL PARCO DI VILLA MIRRA BRUCANO “GIARDINIERI LOW COST”
In tempi di tagli al bilancio arrivano
anche i giardinieri low cost per la cura
del parco di Villa Mirra visto che le
amministrazione sono chiamate a trovare soluzioni alternative per la gestione di alcuni servizi. È il caso di
Cavriana che, seguendo l’esempio di
Ponti sul Mincio, ha deciso di affidare il taglio dell’erba del parco di villa
Mirra a 300 giardinieri low cost. Non
si tratta di lavoratori sotto pagati, ma
di un gregge di capre e pecore che, da
lunedì mattina, ha trovato ospitalità
nel parco della Villa. Gli animali, che
nelle ore più calde sono raccolte nella
parte bassa del parco, all’ombra delle
piante, si muovono negli ampi giardini con il compito di dare un rinforzo
ai lavori eseguiti dai volontari che, in
questi mesi, hanno ripulito e tengono
in ordine il parco pubblico della villa.
La scelta, comunque, di questi spe-
ciali giardinieri è comunque in linea
con la passione che il comune morenico dimostra di avere, da sempre,
per questo animale, dato che Cavriana è sede del palio della Capra d’oro,
competizione che anima, da sempre,
le vie del paese in autunno. Ora, in
attesa del palio, si possono vedere
all’opera le capre nella speranza che
nel gregge ci sia il futuro campione di
una delle contrade di Cavriana.
NELLE TERRE DEL MINCIO LA 3A TAPPA DEL 26° GIROROSA
LUNEDÌ 6 LUGLIO: UN PERCORSO DI KM 127,500
Diciannove squadre, tra cui le prime
dieci del ranking mondiale, e le atlete
più titolate in Italia e nel mondo sono
le protagoniste della tappa mantovana del 26° Giro Rosa 2015, terza
tappa del Giro d’Italia Internazionale
Femminile Elite che inizierà il 3 luglio a Lubiana.
Nelle Terre del Mincio, lunedì 6 luglio
56 oltre 150 campionesse si sfideranno
lungo tragitto più lungo dell’intera
competizione: 127,5 Km dalle colline
moreniche al basso Mincio attraverso quindici comuni e tre provincie,
Mantova prevalentemente, ma anche
Verona e Brescia.
L’evento sportivo è organizzato da
GiroRosa in collaborazione con Parco del Mincio, ente capofila, e Provincia di Mantova.
SERVIZI UTILI PER LA CASA
AREABLU
QUALITÀ ED ESPERIENZA
AL SERVIZIO DELLA TUA AUTO
Aperta dal 2006, l’autofficina Memini è pronta ad accogliervi nella nuova
sede di Rivoltella del Garda, in via
degli Artigiani (zona industriale).
Forte di un’esperienza ventennale
collaudata, l’officina offre un servizio
360° per ogni tipo di autovettura, avvalendosi anche della collaborazione
di giovani professionisti del settore.
Professionalità e competenza, infatti,
sono le parole d’ordine su cui si fon-
da la filosofia aziendale.
I servizi proposti dall’Officina Memini, vero e proprio punto di riferimento della zona, vanno dalla ricarica dei
climatizzatori, alla mappatura delle
centraline per riduzione di consumi
e all’aumento coppia, soluzioni per
problemi con filtro anti particolato
FAP DPF, servizio di soccorso stradale e molto altro ancora...
Completa l’offerta la rapidità nelle
tempistiche di intervento: l’Autofficina Memini Franco, infatti, oltre all’impeccabile servizio di qualità, garantisce tempistiche rapide per ogni
tipo di operazione.
Memini Franco
Via degli Artigiani 428 A/B
loc. Pigna
Zona industriale
25015 Rivoltella del Garda (BS)
Tel. 030 9111943
57
SERVIZI UTILI PER LA CASA
SERVIZI UTILI PER LA CASA
GIARDINI DA VIVERE
Più di trent’anni di esperienza e serietà per dare
al verde uno spazio unico
Il verde a circondare la casa, a dare un respiro più ampio
alla vista, a rilassare la mente e il corpo. È l’armonia di
un giardino, la sua cura, la perfezione delle proporzioni
che consentono di vivere appieno la bellezza di un prato,
l’immergersi in uno spazio verde dedicato alla natura e al
proprio star bene.
È passeggiare toccando le piante, il farsi avvolgere da sensazioni di pace e tranquillità, è far parlare il silenzio delle foglie, il camminare a piedi nudi nell’erba cogliendone
tutto il piacere. Eugenio Turcato è da più di trent’anni un
giardiniere, il giardiniere per i tanti suoi clienti che in questo tempo si sono affidati a lui, al suo gusto nel progettare,
alla sua capacità di scegliere e mettere a dimora le piante, di
curarle, con le tecniche tradizionali ma che tengono conto
anche di nuove e moderne soluzioni. “Giardinaggio” è il regno di Eugenio, condiviso con il figlio, dove vengono studiati i giardini, dove nascono i progetti per la formazione di
uno spazio dove laghetti e giochi di luce vanno a completare la scelta di piante e fiori. Grazie a valenti collaboratori, la
ditta “Giardinaggio” è in grado di effettuare anche impianti
di irrigazione, di illuminazione esterna molto particolari. E
poi c’è il lavoro vero e proprio, quello di prendersi cura del
verde, di metterlo a dimora, di potarlo seguendo le stagioni
e le regole di un mestiere fatto di passione e talento. Senza
dimenticare la cura, la disinfestazione con trattamenti specifici sulle piante malate, la rigenerazione dei prati con un
infoltimento che permette di non togliere completamente
quello esistente, la messa in posa di un tappeto in zolla e la
potatura alta con piattaforme.
Tutto per rendere un giardino armonico, sano, da vivere. Da
vivere subito, anche perché se un tempo, negli antichi palazzi, il giardino prima di essere mostrato al signore veniva
recintato e coperto alla vista per cinque anni, in attesa che
tutto fosse perfetto, ora i tempi di attesa si sono notevolmente accorciati e il risultato è presto godibile.
“Giardinaggio” opera nel basso Garda, nel bresciano, a Verona e Mantova.
Giardinaggio di Turcato Eugenio Snc
Via dei Mille, 16 San Martino della Battaglia (D/S)
Telefono e fax: 030.9910247 mobile 348.2623776
LUGLIO: ANNAFFIAMO IL GIARDINO
Con questo caldo e il sole
a picco le annaf�ature
divengono fondamentali:
anche pochi giorni completamente
all’asciutto
possono rovinare irreparabilmente i nostri arbusti in
pieno vigore vegetativo.
Quindi, se non abbiamo
la fortuna di avere un bell’impianto di irrigazione,
ricordiamoci di annaf�are
le nostre piante, con un
occhio di riguardo in parti58
colare per quelle coltivate
in vaso, anche se si tratta
di grasse e succulente.
Annaf�amole bene, bagnando abbondantemente, ed attendendo che il
terreno asciughi per annaf�are nuovamente. Scegliamo le ore più fresche
della giornata, per evitare
che l’acqua evapori rapidamente subito dopo
averla fornita alle piante.
INSERTTO DI ANNUNCI ECONOMICI GRATUITI DI AREABLU LAVORO, CASE, AFFITTI, TERRENI, AUTO, MOTO, MATRIMONIALI
PORTOBELLO BLU
Per i tuoi annunci gratuiti telefona 24 ore su 24 al
IMPORTANTE
A decorrere dall’1 gennaio 2012, tutti gli
annunci per la vendita o la locazione di
immobili, devono riportare obbligatoriamente la classe e l’indice di prestazione
energetica dell’edi�cio o della singola
unità abitativa. In caso di inottemperanza sono previste sanzioni a carico dei
titolari degli annunci. (Legge Regionale
Lombardia 11/12/2006 n. 24 artt. 9 c. 1,
lett. d e 27 n. 1 - quater).
LAVORO OFFERTE
102 OPERAI
Per azienda di Malpaga
(Bs) ricerchiamo n. 1 operaio su muletto retrattile con
esperienza pluriennale e
munito di patentino. Atempo
Spa: [email protected]
Per azienda di Sarezzo (BS)
ricerchiamo n. 1 operaio
montatore (prodotti meccanici). Esperienza almeno
biennale in ruoli analoghi e
buona capacità di lettura disegno tecnico. Atempo Spa:
[email protected]
LAVORO OFFERTE
103 IMPIEGATI
Per società di Brescia ricerchiamo n. 3 impiegati recupero crediti settore
automobili. Diploma preferibilmente in ragioneria
o liceo scientifico, minima esperienza nel recupero crediti o nel settore
commerciale. Disponibilità
a trasferte. Atempo Spa:
[email protected]
Per azienda metalmeccanica di Brescia ricerchiamo
n.1 tirocinante. Le mansioni che andrà a svolgere saranno di segreteria. Gradita conoscenze di Inglese
e Tedesco. Atempo Spa:
[email protected]
LAVORO OFFERTE
104 QUADRI E DIRIGENTI
Per azienda di Brescia settore di Brescia ricerchiamo
n. 1 ingegnere gestionale
con inglese fluente e con
pluriennale esperienza nel
settore qualità (settore automotive). Atempo Spa:
[email protected]
LAVORO OFFERTE
105 PERSONALE
COMMERCIALE
Per lavoro indipendente cerco n. 5 persone responsabili. No porta a porta. Zona di lavoro Brescia
e provincia. Inviare curriculum all’indirizzo mail:
[email protected] o telefonare per informazioni
(Oreggioni Ivana Via Borsellino n. 9 - Rovato)
Tel. 3475273856
☎ 030 3755007
LAVORO OFFERTE
106 ADDETTI
PUBBLICI ESERCIZI
Per azienda di Brescia
ricerchiamo n. 2 operatori di fast food con pluriennale esperienza nella
mansione.
Lavoro
full time. Atempo Spa:
[email protected]
Per azienda nel settore ristorazione di Brescia ricerchiamo n. 1 cameriera/e
con esperienza pluriennale. Lavoro full time. Atempo
Spa: [email protected]
LAVORO OFFERTE
112 ALTRE
OFFERTE
Cerchi un guadagno extra di 500-1.000 Euro al
mese per pagarti il mutuo o la rata della macchina?? Solo persone serie
e seriamente interessate. Zona di lavoro Brescia
e provincia. Inviare curriculum all’indirizzo mail:
[email protected] o telefonare per informazioni
(Oreggioni Ivana Via Borsellino n. 9 - Rovato) Tel.
3475273856
Per azienda di San Zeno
Naviglio ricerchiamo una
stiratrice industriale (maglieria). Atempo
Spa:
[email protected]
Per azienda di Brescia ricerchiamo n. 1 addetta/
o pulizie con esperienza
pregressa pluriennale. Residenza nelle vicinanze di
Sant’Eufemia. Lavoro part
time mattina. Atempo Spa:
[email protected]
Per azienda di Brescia ricerchiamo n. 1 addetta/o
pulizie con esperienza pregressa pluriennale. Lavoro
part time mattina. Gestione cantieri. Disponibilità
immediata. Atempo Spa:
[email protected] Tel.
Cerco ragazzi - ragazze di nazionalità indiana
e cinese per collaborazione part-time o full-time.
Non occorre esperienza.
Per fissare colloquio in-
formativo chiama adesso
Ivana o manda una mail
a: [email protected]
Oreggioni Ivana Via Borsellino n. 9 - Rovato
Tel. 3475273856
LAVORO RICHIESTE
121 OPERAI
34enne del Bangladesh
con esperienza plurisettoriale valuta proposte di
lavoro in Brescia e provincia. Disponibilità immediata - anche su 3 turni.
Tel. 3206439250
Artigiano muratore, carpentiere, posatore scale,
pavimenti e rivestimenti
(marmo, ceramiche, pietra,
mosaico, cotto, parquet)
lavori di pittura, cerca lavoro. Tel. 3299183163
Saldatore di ogni tipo di
saldatura con massima
esperienza cerca lavoro
serio. Tel. 3397344203
Uomo pakistano 43 anni,
in Italia dal 1996, carta di soggiorno, patente B, cerca lavoro come
autista industriale. Subito disponibile. Tel.
3200468803
Giovane con 10 anni
di esperienza nel settore metalmeccanico, cerca lavoro come operatore
macchine pressofusione,
fuochista, presso fonderia
di alluminio. O come tornitore, fresatore, addetto
al montaggio, assemblaggio o altro lavoro. Si offre
anche come corriere, utista anche di famiglie. Tel.
3398182736
Cerco lavoro come magazziniere, fuochista, operatore macchine di pressofusione, addetto al forno
per ferro oalluminio. Capace nell’utilizzo del tornio e
della fresa. Carpentiere o
operaio generico e autista.
Tel. 3398182736
45 Enne italiano cerca lavoro come: operaio addetto macchina conoscenza
strumenti di misura, addetto pulizie civili industriali,
operatore agricolo raccolta frutta, custode, disponibile anche trasferimenti
automunito patente B. Non
messaggi anonimi.
Tel. 3347804677
Eseguo lavori di costruzioni e ristrutturazioni edili pagamenti dilazionati nel
tempo, senza interessi accetto permute immobilari e
terriere. Tel. 3891635093
Cerco lavoro partime
mattina, qualsiasi attivita’
come operaio, oppure pulizie civili, lavoro di portierato o lavoro di agricoltura in
cascine. Tel. 3891297835
Operaio addetto ala macchina per materie plastiche, montaggio, soffiaggio,
stampaggio.Cerco
lavoro. Tel. 3934691423
Cerco lavoro come saldatore filo o verniciatore con
pistola spruzzo, solo turni.
Tel. 3281144215
Cerco lavoro come elettricista, con esperienza.Disponibilita’ immediata.
Tel. 3470895884
Cerco lavoro per banconista salumeria.
Tel. 3462197947
59
PORTOBELLO BLU
Cerco lavoro come tornitore, macchina c.n.c.,
stampo, carico e scarico
merce. Tel. 3383936812
Operaio bresciano 48
enne cerca lavoro in fonderia con esperienza.
Tel. 3488720906
Cerco lavoro come meccanico cnc. Tel. 3510745150
Ragazzo egiziano di 28
anni cerca lavoro come
saldatore filo, anche operaio generico.
Tel. 3894848430
Cerco lavoro come pizzaiolo (esperienza di 10
anni) o come metalmeccanico. Tel. 3270596661
Artigiano, carpentiere,
muratore, posatore scale, pavimenti, rivestimenti
(marmo, ceramiche, cotto, parquet, pietra), pittore
cerca lavoro.
Tel. 3299183163
Cerco lavoro nella segnaletica stradale. Esperienza
di 5 anni. Tel. 3400640543
Cerco lavoro come saldatore a filo. Esperienza 10
anni. Tel. 3400640543
Cerco lavoro come operaio generico, o magazziniere competente di muletto. Tel. 3272977558
Cerco lavoro come operaio tornitore, carico e scarico macchina c.n.c., operaio saldatore.
Tel. 3383936812
Ragazzo
automunito
in mobilità cerca lavoro
come addetto responsabile di pulizie, cameriere,
facchino,
magazziniere
portinaio o altro nel settore
alberghiero. Oppure come
camionista, trasportatore,
operaio generico, il tutto
con esperienza. Impianti
di aria condizionata. Tutto
fare. Tel. 3398182736
Giovane
automunito,
cerca lavoro come operaio generico, tubista, taglio plasma, impianti d’aria
condizionata.
Tel. 3207230551
Cerco lavoro come operaio generico, tutto fare,
anche per lavorazione
meccanica.
Tel. 3398182736
Cerco lavoro come saldatore filo meccanico auto o
altro lavoro.
Tel. 3291488299
60
Cerco lavoro come pittore, muratore, specializzato
in cartongesso, ristrutturo
case, edifici, ottime referenze, disponibilita’ immediata.
Tel. 3282056407
Cerco lavoro come carpentiere saldatore tag filo
e elettrodo. Esperienza 10
anni, automunito.Disponibilità immediata anche
il weekend, offresi anche
per altro lavoro.
Tel. 3272566777
LAVORO RICHIESTE
122 IMPIEGATI
A Brescia e limitrofi (massimo 15 chilometri) ragazza trentatreenne
quinquennale
esperienza conoscenza computer
soprattutto word ed excel
cerca lavoro impiegatizio
o segretariato generale
Tel. 3407292365
Amm.va esperienza contabilita’ generale, partita
doppia, primanota, registrazioni contabili fiscali,
fatturazione, reg. contabili, fiscali, scadenzari, effetti, remote banking, office,
cerco impiego part-time.
Tel. 3293995104
LAVORO RICHIESTE
125 ADDETTI
PUBBLICI ESERCIZI
Cerco lavoro come commessa o gestore, esperienza presso proprio negozio di arredamento e
varie.
Tel. 3460897898
Immediata full-time / partime anche su turni notturni estivi festivi, contratto di
lavoro subordinato, anche
in formazione apprendistato, qualificato aiutocuoco e
qualifica vimercato Enaip,
per qualsiasi mansione
inerente cucina settore ristorante hotel ed albergo
in genere. Momentaneamente disponibile anche
per mansioni genere diversi.
Tel. 3889349833
Cerco lavoro come tappezziere. Tel. 3383936812
Uomo pakistano 43 anni
in Italia da 17 anni cerca
lavoro come pizzaiolo o
aiuto cuoco. Con sperienza. Zona Brescia
Tel. 3200468803
Cerco lavoro in albergo
o ristorante. Esperienza
come facchino, cameriere
ai piani, aiuto cuoco e lavapiatti. Tel. 3802450270
Ragazzo del Bangladesh, cerca lavoro come saldatore, metalmeccanico,
magazziniere, aiuto cuoco, lavapiatti e pulizie.
Tel. 3245634885
Giovane automunito cerca lavoro in bar, ristorante
o hotel. Tel. 3201822214
Nazionalità italiana, ottima presenza, anni di esperienza lavorative in strutture alberghiere, residence
e villaggi turistici, cerco lavoro. Tuttofare, patente B,
massima disponibilità.
Tel. 3297459612
Cerco lavoro come: baby
sitter, pulizie, assistente anziani, lavapiatti. Con
esperienza in ogni settore, automunita, disponibilità immediata.
Tel. 3317776868
Ragazza moldava seria
cerca lavoro come babysitter, pulizie, compagnia
anziani. Tel. 3279032440
Signora seria e referenziata cerca lavoro come
domestica o badante a
Brescia. Tel. 3801897180
Signora seria cerca lavoro come domestica. Solo
Brescia. Tel. 3801897180
Cerco lavoro in ristorante come lavapiatti e aiutocuoco. Tel. 3245634885
Ragazza
ventiseienne
con esperienza nel settore di badante e assistenza
anziani cerca lavoro come
badante fissa o sostituzione giorni di riposo badante
fissa. Tel. 3283851335
Cerco lavoro come bodygard, buttafuori o guardiano anche per agenzie.
Tel. 3891440049
LAVORO RICHIESTE
127 LEZIONI
E TRADUZIONI
Cerco lavoro come custode aziende, case, autista.
Tel. 3398182736
Dj animatore attrezzato,
vasto repertorio musicale organizzatore e creatore feste ed eventi, artdirector,
presentatore,
conduttore giochi e serate
a tema, cabaret, vocalist,
ragazzo bella presenza,
esperto e competente automunito, offresi ovunque
anche per gestione e rilancio serate in tutte le tipologie di locali - strutture ricreative e a villaggi turistici
come capoanimatore.Ore
14-21. Tel. 3403877343
Cerco lavoro come autista patente D+KD.
Tel. 3334126325
46 Enne automunito cerca lavoro addetto alle pulizie industriali e civili, zona
Brescia, con esperienza
10 anni. Disponibilità immediata. Tel. 3347804677
LAVORO RICHIESTE
126 BABY SITTER E
COLLABORATRICI DOMESTICHE
Donna con esperienza
e referenziata disponibile
per lavare e stirare biancheria con servizio domiciliare, ritiro e consegna.
Tel. 3804313467
Francese e inglese impartisco lezioni, solo al domicilio, Euro 15,00 l’ora a
studenti e adulti.
Tel. 3333966698
LAVORO RICHIESTE
130 ALTRE
OFFERTE
49enne italiano cerca
lavoro di volantinaggio.
Chiamare ore pasti. Maurizio. Tel. 3511936702
Autista con patente B, C,
D, E con esperienza cerca
lavoro. Tel. 3299183163
Autista patente B, D, si offre per consegne, trasporto persone da e per aeroporti o altro, anche guida
di taxi. Tel. 3299183163
CASE AFFITTI
211 OFFERTE
DESENZANO
Affittasi negozio in centro storico (mq 55), dotato
di n.4 ampie vetrate, di impianto termoautonomo di
riscaldamento e raffrescamento a split, di impianto
di illuminazione e di servizi
igienici. classe energetica
F - Eph 56 kWh/mc anno.
Astenersi
perditempo.
Chiamare 3357554510
POZZOLENGO
Affittasi negozio in centro storico (mq 83), a piano terra di un palazzo recentemente ristrutturato,
dotato di tre ampie vetrate, di impianto termoautonomo di riscaldamento
e raffrescamento a split
e di servizi igienici. Classe energetica C - Eph 25
kWh/mc anno. Astenersi perditempo. Chiamare
3357554510
AUTOMOBILI E
FUORISTRADA
302 OFFERTE
Cerco lavoro come lavapiatti con esperienza di 5
anni, o come guardiano
con esperienza di 7 anni.
Tel. 3336310233
AUDI A4 Avant SW 1900
Diesel del 2001 solo km
100.000, Full optional,
vendo. Tel. 0116968387
Signora automunita cerca
lavoro. Tel. 3893184048
Fiat 500 L restaurata con
documenti in regola. Revisionata. Tel. 3479382020
Ragazza 26enne seria e
mollto motivata cerca lavoro come pulizie, baby
sitter, operaia. Disponibilità immediata anche per il
week-end.
Tel. 3510703992
Cerco lavoro come lavapiatti, esperienza 6 anni.
Tel. 3336316233
Pizzaiolo di 24 anni con
esperienza di 7 cerca lavoro fisso o stagionale. Libero subito, pulito, serio,
esperto, capace di lavorare con forno a legna, a gas
ed elettrico.
Tel. 3206042275
Fiat Topolino restaurato
documenti asi anno 1949
affare; vendo anche materiale per Topolino Belvedere Lamierati meccanica
ecc... Tel. 3473738783
Auto d’epoca Triumph
Roadster Spider 1800 cc
1947 iscritta Asi bianco
avorio, ottime condizioni,
interni nuovi, targa italiana
vendo. Tel. 3388533066
Volkswagen Golf 2.0
TDI 4M Highline 2011 km
88.000 anno 2011, corpo
stile Hatchbanck 5 porte, veicolo Variant 2.0 TDI
PORTOBELLO BLU
ComfortLine 4 m, Potenza 140 HP, Diesel, cambio
manuale, trazione integrale, colore nero, 5 posti, 5
porte, emissioni 143 g/km
di CO2. Tel. 3965214870
Auto storica Singer 9hp
cc 972 del 1934 Spider,
iscritta Asi, bicolore rossa
e nera, accurato restauro,
targa italiana, vendo.
Tel. 3388533066
500,00 Euro Y10 Igloo
Autobianchi - anno 1994,
Km. 168.000, blu metallizzato, gomme 70%, chiusura centralizzata, condizionatore, fari antinebbia,
vetri elettrici, carrozzeria/
meccanica in buone condizioni, revisione luglio
2011. Tel. 3338831128
700,00 Euro Daewoo Matiz bianca, km 90.000, aria
condizionata, air bag, abs,
tagliandata e revisionata
vendo. Tel. 3339358727
1.600,00 Euro Fiat Panda
4x4 anno 1988.
Tel. 337420500
1.900,00 Euro Land Rover 1900 TD anno 1999 revisionata. Tel. 337420500
AUTOCARRI E
FURGONI
303 OFFERTE
Vendo Terna B/134 marca Benfra, restaurata con
targa stradale, autosnodata, automatica, freni a disco. Tel. 3473738783
CAMPER E
ROULOTTES
304 OFFERTE
Privato vende stupenda
roulotte tedesca 7.50 con
veranda anno 2004 come
nuova 6 posti senza documenti due ampi matrimoniali e due singoli, stufa doccia lavandino frigo
accessoriata affare da non
perdere. Tel. 3491600735
Cerco camper semintegrale usato, circa 1014.000 Euro, circa cm
600, non mansardato, in
ottimo stato, bagno con
doccia separata, tendalino, porta bici, antenna TV.
Tel. 3272109776
700,00 Euro trattabili Privato vende roulotte Chateaux 4,50, quattro posti
letto, senza documenti,
anno 1978, con veranda,
un matrimoniale, uno fisso, bagno, wc estraibile,
lavandino, frigo, stufa, bellissima. Tel. 3491600735
700,00 Euro cad. Privato vende due roulotte da
metri 4,50 e due roulotte
da metri 6,50 senza documenti con verande. Accessoriate, stufe, bagni,
docce, lavandini, con letti
matrimoniali e singoli, bellissime. Tel. 3491600735
2.500,00 Euro Roulotte
marca Roller con veranda Italtende 5 posti.
Tel. 337420500
Fiat Doblo furgone immatricolato autocarro, gasolio 1900 c.c. colore bianco,
anno 2008, porta laterale,
clima, vetri elettrici, ottimo
di motore, interni, gomme
e carrozzeria, km 122.400
euro 3.650,00 incluso di
iva. Tel. 3356250888
5.000,00 Euro trattabili Amatore vende auto
d’epoca Alfa Romeo Spider 2000 anno 1996, colore nero, 83mila km con
cappotta nuova, meccanica e carrozzeria perfetti
con vernice originale. Affare. Tel. 3491600735
2.200,00 Euro Camion
OM-70 patente C anno
1084, km 250.000 con
porte dietro in alluminio
più telone nuovo m 5,10
di centina, gomme nuove.
Tel. 337420500
18.000,00 Euro Hymermobil CC 3.000 anno
1990, 6 posti, tendalino +
aria condizionata + generatore. Tel. 337420500
2.900,00 Euro Fiat 79-10 patente C con cestello telescopico m 11. Tel. 337420500
3.500,00 Euro Camioncino Antonelli Guidella 4x4
ribaltabile trilaterale, anno
1988, marce 24 con cardano per tagliare la legna,
dietro blocco differenziale.
Tel. 337420500
ACCESSORI E
RICAMBI
305 OFFERTE
Vendo gomme cerchi nuovi usati Tel. 3488711747
Alfa Romeo 166 CD 20056 per navigatore vendo.
Chiamare dopo le 20.00.
Tel. 030315434
Altoparlanti per autoradio Bensi 40W cm 10x16
vendo. Chiamare dopo le
20.00. Tel. 030315434
100,00 Euro Vendo parafango posteriore SX nero
e gomma posteriore 80%
per smart coupè 2003
Tel. 3488711747
350,00 Euro Vendo generatore di corrente portatile Honda da due Kw per
camper e ambulanti
Tel. 3488711747
ACCESSORI E
RICAMBI
306 RICHIESTE
Alfa Romeo 166 con navigatore satellitare cerco.
Chiamare dopo le 20.00.
Tel. 030315434
Auto cerco 1930-1960
marca Fiat 500, 508, Topolino 1100. Lancia Ardea Aprilia Piaggio Vespa, Lambrette e moto.
Tel. 3470475818
400,00 Euro trattabili dopo visione Privato
cerca roulotte in perfette
condizioni con veranda
accessoriata con documenti. Tel. 3491600735
2.500,00 Euro Amatore cerca auto d’epoca
Alfa Romeo Duetto Spider anche cabriolet – cilindrata 1600/200 con
documenti originali e possibilmente iscrizione Asi.
Tel. 3491600735
CICLOMOTORI
311 OFFERTE
Vendo Guzzi 75 Zigolo 98
Iso 125/ Iso 150/ Ciao 50/ Vespa 50 PK Tel. 3479382020
Piaggio Vespa cerco anni
1950. Tel. 3470475818
Lambretta LJ seconda serie
del 1961 parafango grande
125 CC due colorazioni revisionata. Tel. 3473738783
350,00 Euro Piaggio SI, con
libretto originale, non necessita di passaggio di proprieta’, ben tenuto, motore perfettamente
funzionante,
svendo. Tel. 3933520069
350,00 Euro Piaggio si,
perfettamente funzionante, con libretto, ideale per
amatori motorini d’epoca.
svendo, vero affare.
Tel. 3398756054
MOTO
312 OFFERTE
1.600,00 Euro Moto Honda CBXF2400anno 1974,
km 15.000.
Tel. 337420500
MOTOVEICOLI
ACCESSORI
313 OFFERTE
BMW K100 RS vari accessori, vendo. Chiamare
dopo le 20.00.
Tel. 030315434
Vendo due gomme nuove 195/70/14 a 80 Euro
e quattro 195/60/15 usate a 60 Euro. Due 90%
155/70/13 a 50 Euro,
quattro cerchi Ducato
195/75/16 a 80 Euro.
Tel. 3488711747
Cerco bauletto posteriore
per scooter possibilmente
a ottimo prezzo.
Tel. 3405526840
80,00 Euro Vendo casco
moto modulare con occhiali da sole, pagato 160
Euro, usato due volte.
Tel. 3488711747
CICLOMOTORI
314 RICHIESTE
Disoccupato italiano cerca in regalo a poco prezzo
un qualsiasi scooter o motorino CIAO, SI, non importa se sia vecchio, fermo da tanto tempo o da
riparare, per potersi spostare in economia alla ricerca di un lavoro.
Tel. 3933520069
MOTO ACCESSORI
316 RICHIESTE
Carrello rimorchio per
motociclette cerco, possibilmente a pianale o a tre
slitte, Ellebi, Novatecno
Satellite o altre marche,
pagamento immediato in
base alle condizioni e alle
capacita’ del carrello.
Tel. 3398756054
BICICLETTE E
ACCESSORI
321 OFFERTE
Vendo bicicletta da uomo
con cambio a prezzo modico.
Tel. 3391116725
Vendo una bicicletta da
donna nera con cestino
con freni a bacchetta.
Tel. 3391116725
Bicicletta da uomo con
bacchette metalliche, vendo. Tel. 3398702864
80,00 Euro Vendo bicicletta da donna modello olandese con cestello
colore rosso.
Tel. 3401923683
90,00 Euro Vendo bici
pieghevole alluminio per
camper barca baule auto.
Tel. 3488711747
1.250,00 Euro Vendo
SPECIALIZED CAMBER
29” MTB mis. L biammortizzata ante e post. rock
shox da 100 reggisella
telescopico
specialized
cambio shimano alivio freni disco tektro ant. 200
post. 160, tripla corona
ruote crank brothers in ottime condizioni.Telefonare
la sera. Tel. 3397412669
Tel. 3397412669
405 ATTREZZATURE E
MATERIALI OFFERTE
Vendo spillatrice con
motore per birra o altro in
zona Brescia centro.
Tel. 3405940846
Per cessata attività vendo
arredamento tutto in legno
e attrezzatura avanzata
per centro estetico.
Tel. 0302692655
Cerco ponteggi per lavoro
cantiere. Tel. 3299183163
100,00 Euro Bussole e
chiavi Crome Vanadium,
cricca e prolunghe, indicato per manutenzione mezzi pesanti camion, trattori, 23 pz, misure 19 21 22
23 24 26 27 30 32 34 36
38 41 46 48 50 55 60 mm.
Tel. 3933520069
130,00 Euro Scala professionale
interamente
alluminio, a snodi, facilmente ripiegabile e riponibile sul baule dell’auto,
lunghezza massima lineare 4,7 mt., 16 posizioni
possibili, ideale per lavori di casa o in agricoltura,
usata solo una volta, pagata 37a euro, svendo.
Tel. 3933520069
130,00 Euro Scala professionale interamente alluminio, a snodi, facilmente
ripiegabile e riponibile sul
61
PORTOBELLO BLU
baule dell’auto, lunghezza
massima lineare 4,6 mt.,
16 posizioni possibili, ideale per lavori di casa o in
agricoltura, usata solo una
volta, pagata 370 euro.
Tel. 3398756054
170,00 Euro Decespugliatore professionale a
scoppio taglio a filo e lama
tridente, potenza, 3kw, cilindrata 53cc, impugnatura ergonomica, lunghezza
barra 2 mt, pochi mesi di
vita, praticamente nuovo.
Svendo. Tel. 3398756054
350,00 Euro Vendo generatore di corrente Honda
nuovo 2 kw portatile (18
kg). Tel. 3488711747
350,00 Euro Vendo registratore di cassa usato
poco. Tel. 3488711747
500,00 Euro Lettino abbronzante sopra e sotto.
Tel. 337420500
700,00 Euro Forno mantenitore professionale “Unox”
elettrico 3 teglie gn 1/1, usato pochissimo (si vende perché sostituito da uno più
grande per esigenze di lavoro), cm 70x60, kg 15 circa,
anno 2010, ideale per rosticcerie - gastronomie - tavole
calde. Mantiene caldo il cibo
senza perdere umidità. Davide Tel. 3396065590
800,00 Euro Vendo banco bar anni 80
Tel. 3488711747
950,00 Euro Vendo macchina da caffè da bar Faema e macinino. Due tavoli
in legno e due in acciaio a
Euro 150. Tel. 3488711747
1.200,00 Euro Vendo banco bar, macchina da caffè,
macinino, tramoggia, filtro
sale Tel. 3488711747
ARREDAMENTO E
ANTIQUARIATO
502 OFFERTE
Testina (piccola ribaltina) in
noce chiaro intarsiata e filettata e un mobiletto Napoleone III intarsiato con legni pregiati dell’800 a quattro antine
vendo. Tel. 3356809646
Specchiera
rettangolare Impero in foglia oro
cm 96x65 dell’800 più sei
sedie Impero dell’inizio
dell’800 “gondoline” vendo
a prezzo interessante.
Tel. 3356809646
62
Vendo tavolo da giardino in resina verde ovale e
otto poltroncine.
Tel. 3488711747
Solo a privati vendo, causa trasloco: 2 divani, 16
tappeti persiani, varie misure, mobili sala, mobile armadio laccato rosso,
lampadari, quadri frigo.
Tel. 3356280496
Causa cessazione ufficio
vendo scrivanie, mobile
ufficio, sedie, vari scaffali,
fotocopiatrice.
Tel. 3356280496
Causa inutilizzo vendo
diversi quadri (nature morte, paesaggi), una scultura
di legno e vari cofanetti a
prezzo conveniente.
Tel. 3273562554
Parigina Impero dell’800
in bronzo dorato e due
specchiere in foglia d’oro
dell’800, una Impero rettangolare e una Luigi XVI
ovale vendo a prezzo interessante.
Tel. 3356809646
Divanetto Luigi Filippo
della metà dell’800 in noce
e due specchiere in foglia
d’oro, una ovale Luigi XVI
del ‘700 e una rettangolare Impero dell’800 vendo a
buon prezzo.
Tel. 3356809646
Due cassettoni Impero in
noce dell’800 con colonne intere e un secrétaire
Luigi XVI del ‘700 intarsiato e filettato vendo a
prezzo interessante.
Tel. 3356809646
Sei sedie Luigi Filippo della metà dell’800 e sei sedie Impero in noce dell’800
vendo a prezzo interessante.
Tel. 3356809646
Macchina da cucire Singer della seconda metà
del ‘900 con mobiletto abbinato da inserire, più due
psiche da soprammobile
Impero in noce dell’800,
vendo.
Tel. 3356809646
Arredamento casa nuovo, ancora imballato, con
garanzia, vendo causa
mancata consegna appartamento. Cucina euro
1100,00; Camera matrimoniale euro 490,00; Soggiorno euro 290,00; Divano euro 350,00; Camera
bimbo euro 390,00.
Tel. 3775212997
Vendo una coperta di lana
fatta a mano per letto singolo. Tel. 3391116725
Vendo una credenza bianca con 2 cassetti, larga cm
50, lunga cm 80 e alta cm
86. Tel. 3391116725
Vendo una credenza
bianca larga cm 47, lunga
cm 80 e alta cm 86.
Tel. 3391116725
Vendo un mobiletto con
5 cassetti a sinistra e l’anta intera a destra. Altezza
cm 78, profondità cm 32, e
lunghezza cm 71.
Tel. 3391116725
Vendo un armadio con
specchio. Tel. 3391116725
Quattro sedie in noce
classiche da sala vendo a
buon prezzo.
Tel. 3336822202
Vendo un tavolo bianco
con cassetto lungo 1,05
m, largo cm 54 e alto cm
81. Tel. 3391116725
Vendo un porta televisione a due piani molto bello.
Tel. 3391116725
Due tavoli in noce dell’800
(uno rotondo Impero e uno
ovale Luigi Filippo), più
una vetrinetta Impero Biedermeier in noce, vendo a
buon prezzo.
Tel. 3356809646
35,00 Euro Due porta ritratto in silver plait mis.
17,50 x 13,50 vendo
Tel. 3398702864
40,00 Euro Portaritratto in silver plait mis.
17,50x13,50, vendo.
Tel. 3398702864
100,00 Euro Vendo candelabri murali fiorentini
antichi in ferro battuto dorato con 4 porta lampadine
a candela. Lunghezza 90
cm l’uno.
Tel. 3312447596
115,00 Euro Lavello in
acciaio da incasso con 2
vasche piu’ sgocciolatoio,
vendo.
Tel. 3398702864
150,00 Euro Vendo tavolono di cristallo. Chiamare
tra le 12.00 e le 14.00. Tel.
3478460231
1.400,00 Euro Credenza con ante in vetro molato con due cassetti e
due ante in legno mis.
190x115x55, vendo.
Tel. 3398702864
ARREDAMENTO E
ANTIQUARIATO
503 RICHIESTE
COMPUTER E
PROGRAMMI
602 OFFERTE
Compro argenteria varia, soprammobili, statue
in bronzo. Pagamento in
contanti. Tel. 3279841174
RAM DDR2 U-DIMM PC26400 800MHz da 1 GB
vendo. Chiamare dopo le
20.00. Tel. 030315434
Compro antichi cassettoni, tavolini, angoliere, specchiere, quadri, bronzi e argento. Tel. 3397267149
Scheda madre ASRocK
4 CoreDual-Sata2, vendo.
Contattarmi dopo le 20:00.
Tel. 030315434
ELETTRODOMESTICI E
CASALINGHI
511 OFFERTE
Vendo deumidificatore
condizionatore con ruote e
tubo esterno.
Tel. 3488711747
Ceramiche
1930/1940:
Lenci, Ronzan, Vedova
Besio ed altre, privato vende. Tel. 0113054916
Vendo una radiolina tascabile funzionante.
Tel. 3391116725
Vendo asse da stiro nuova in acciaio con poggia
ferro. Tel. 3391116725
Vendo una padella per arrostire le castagne.
Tel. 3391116725
20,00 Euro cad. Vendo
router Alice, Tele+ e Fastweb. Tel. 3488711747
50,00 Euro Casalinghi
vari + biancheria + oggettistica vendo in blocco,
causa trasloco.
Tel. 3334845885
200,00 Euro Vendo deumidificatore condizionatore portatile
Tel. 3488711747
300,00 Euro Depuratore Osmosi Inversa Culligan Acqua 8 - perfettamente funzionante, 7 anni
di vita vendo per cambio sistema depurazione.
Zona: Brescia. Claudio
Tel. 3200568363
ELETTRODOMESTICI E
CASALINGHI
512 RICHIESTE
Cerco stufa a legna usata e stufa a pellet e legna,
possibilmente a modico
prezzo. Tel. 3405526840
Cerco lavatrice usata, anche vecchia, purché funzionante, a modico prezzo. Tel. 3405526840
Enciclopedia
Omnia
2002 (11 CD) vendo causa
inutilizzo. Chiamare dopo
le 20.00. Tel. 030315434
Palline con caratteri per
macchina da scrivere Olivetti Lexicon, vendo. Chiamare dopo le 20.00.
Tel. 030315434
Enciclopedia Microsoft
Encarta 2008 Premium
DVD vendo. Chiamare
dopo le 20.00
Tel. 030315434
Masterizzatore DVD-RW
LG nero IDE vendo. Chiamare dopo le 20.00.
Tel. 030315434
Processore Intel Pentium
4 - 3 GHz, vendo. Chiamare dopo le 20.00.
Tel. 030315434
Tastiera e mouse Logitech cordless desktop optical vendo. Chiamare dopo
le 20.00. Tel. 030315434
RAM DDR DIMM PC2
256MB PC 3200 400
Mhz, vendo. Chiamare
dopo le 20.00.
Tel. 030315434
Sudoku vendo programma d’aiuto per fare il gioco
(senza gomma e matita).
Chiamare dopo le 20.00.
Tel. 030315434
Olivetti calcolatrice elettromeccanica
Elettrosumma 22 perfettamente
funzionante, vendo. Chiamare dopo le 20.00.
Tel. 030315434
TV,VIDEO, RADIO
HI - FI
603 OFFERTE
TV portatile combo Sinudyne con lettore Cd/Dvd
incorporato, schermo 10”,
antenna direzionale, cavo
alimentazione, presa scart,
accessi audio, manuale
istruzioni. Vero affare!!
Tel. 3408698819
PORTOBELLO BLU
Giradischi Thorens con
testina revisionato vendo
bellissimo per amanti del
vinile. Tel. 3332947173
200,00 Euro Amplificatore audiovideo Pionner
nuovo; subwoofer attivo
Onkyo a Euro 250 e casse
in legno 60 cm a Euro 150.
Tel. 3488711747
CINE, FOTO
OTTICA
604 OFFERTE
Obiettivo AF Zoom Nikkor
35-70 f:3,3-4,5, vendo.
Contattarmi dopo le 20:00.
Tel. 030315434
Flash
professionale
Nikon SB-800 vendo.Contattarmi dopo le 20:00.
Tel. 030315434
Obiettivo AF Zoom Nikkor
70-210 f:4-5,6 vendo.
Chiamare dopo le 20.00.
Tel. 030315434
Mamiya M645/1000S solo
corpo - pentaprisma - pentaprisma AE, obiettivi:
55/2.8 - 70/2.8 otturatore
centrale - 80/2.8 - 150/3.5
- 210/4 - portarulli 120 e
220 - impugnatura L, tutto in perfette condizioni,
vendo. Chiamare dopo le
20.00 Tel. 030315434
Macchina digitale Nikon
D200 completa di obiettivo zoom 18-70 3,5-4,5 w
battery pack, come nuova,
vendo. Chiamare dopo le
20.00. Tel. 030315434
1.200,00 Euro Rolleiflex
Grandangolo 6x6 Distagon 1:4 F.55 mm, del 1960
perfettamente funzionante. Tel. 0113054916
TELEFONIA
605 OFFERTE
Motorola carica batteria originale da viaggio,
vendo. Chiamare dopo le
20.00. Tel. 030315434
29,00 Euro GSM Panasonic mod. A 102, MMS,
GPRS, vibrazione, numerose funzioni, piccolissimo, grigio con custodia.
Tel. 3403877343
29,00 Euro Motorola
C115 nero, piccoloe elegante, accessoriato, imballo, istruzioni.
Tel. 3403877343
ABBIGLIAMENTO
702 OFFERTE
Abbigliamento bambini
da 1 a 14 anni, in buone
condizioni cedo in blocco
a poco prezzo. Chiamare
a ore serali.
Tel. 0303531229
Vestiario ragazzo/a, estivo/invernale, da 8 a 12
anni, recente ed in buone
condizioni, vendo ¤ 1,00 al
pezzo. Tel. 3382155379
Abbigliamento
uomo/
donna, estivo/invernale,
diverse taglie, buone condizioni, vendo a partire da
0,50 cent. ad 1,00 euro al
pezzo per cambio taglia.
Adatto per mercatini.
Tel. 3394422953
Abbigliamento assortito
in buone condizioni cedo
in blocco a poco prezzo.
Chiamare ore serali.
Tel. 0303531229
20,00 Euro Piumino bianco
Eagle Power in ottimo stato,
vendo. Tel. 0303531229
20,00 Euro Piumino beige
Brug, Tg 46/48, in ottimo stato, vendo. Tel. 0303531229
25,00 Euro Cappotto nero
donna tg. 46/48 in ottimo
stato. Tel. 0303531229
50,00 Euro Completo da
sci COLMAR.
Tel. 3388242697
50,00 Euro Abbigliamento bimba/o da 3 a 10 anni,
tantissimi pezzi, vendo in
blocchi separati: maschio/
femmina comprensivi di
scarpine e giacchine. Regalo giochi
Tel. 3382155379
50,00 Euro tratt. Giaccone 3/4 marrone nuovo
di lana con intarsi di pelle
mis. 46/48 bellissimo vendo causa misura.
Tel. 3331213064
50,00 Euro Soprabito
nero con interno pelo nuovo ¤ 50,00.
Tel. 3388242697
60,00 Euro non tratt. Pelliccia sintetica lunga nuova col. castano bellissima
mis. 46/48
Tel. 3331213064
150,00 Euro trattabile Pelliccia di volpe marrone scuro tg 46.Affare €
150,00 trattabile.
Tel. 3388242697
ACCESSORI
703 OFFERTE
Vendo una catena per
orologio da tasca.
Tel. 3391116725
30,00 Euro Scarpe nuove
numeri 36 e 37 belle e morbide nuove SANAGENS,
vendo. Tel. 3388242697
180,00 Euro trattabili
Orologio Diesel Mr. Daddy originale nuovissimo,
ispirato alle apparecchiature radar, dotato di doppio orario analogico - digitale, cassa in acciaio,
finiture lucido - satinate,
cinturino in pelle, impermeabile, cronografo, colore nero - giallo; orologio
da collezione dal design
esclusivo, vendo pagabile
in contanti.Ore 14-21.
Tel. 3403877343
ABBIGLIAMENTO
704 ABBIGLIAMENTO E
ATTREZZATURE BAMBINI
Accessori
bimbi:
box,sdraietta da tavolo,
seggiolini auto, passeggino, seggiolone pappa, e
altro, tutto in buono stato
vendo a ¤ 40,00 cadauno,
per 2 pezzi € 70,00.
Tel. 3479114825
Culla da viaggio + carrozzina Ped Perego completa
di borsa porta-oggetti, entrambe come nuove, vendo a modico prezzo.
Tel. 3479114825
1,00 Euro cad. Vestiario
ragazzo/a estivo/invernale da 8 a 12 anni, recente
e in buone condizioni vendo. Tel. 3382155379
TEMPO LIBERO
902 LIBRI E
GIORNALI
Asimov presenta le grandi storie della fantascienza. I migliori romanzi brevi
e i racconti dei giganti della SF anni 1940/1959 - 19
splendidi volumi.
Tel. 0302091873
Autosprint
1968-2010,
Motosprint
1976-2009,
Motociclismo
19622010, Auto Italiana 19571969, Quattroruote 19562009, vendo.
Tel. 3472303761
Fumetti e album figurine:
offro migliaia di euro per
collezioni (anche incomplete) pubblicate dal 1930
al 1980. Tel. 3201124106
Almanacchi del calcio
1962-2009, Guerin Sportivo 1975-2012, Hurrà Juventus 1963-2009, Forza
Milan 1969-2010, riviste
Calcio illustrato e Sport illustrato 1945-1967, vendo. Tel. 3472303761
Autosprint
1968-2012,
Motosprint
1976-2012,
Motociclismo 1962-2012,
Auto Italiana 1957-1969,
Quattroruote 1956-2012,
vendo. Tel. 3472303761
Ricerco ogni tipo di materiale riguardante auto e
moto d’epoca: libri, giornali, oggettistica, pubblicità,
fotografie, annuari Ferrari,
modellini, tute, caschi, etc.
ante e dopo guerra (anche
interi archivi, anche straniere). Tel. 3407378452
Fantascienza - 400 libri (1970-1999) ed. Nord,
PerseoLibri, Fanucci, Einaudi, Armenia, Libra, feltrinelli, Bompiano, Mondadori e altri.Invio elenco
[email protected]
Tel. 0302091873
40,00 Euro Riverworld
- Il mondo del fiume - di
Farmer (grandi opere ed.
nord), 2 volumi con custodia - 5 romanzi tot. pagine
1380. Tel. 0302091873
40,00 Euro 4 volumi dal
titolo “La Nazionale Italiana”, Editore Litograph,
anni dal ‘78 all’82 sul calcio. Tel. 3333966698
50,00 Euro “Conoscere il futuro” – opera fuori commercio De Agostini
1976-1979, 4 volumi con
cofanetto. “Astrologia e
oroscopo” – I King libro delle mutazioni – chiromanzia
– cartomanzia con i tarocchi. Tel. 0302091873
80,00 Euro Sherlock Holmes (Peruzzo 1988) opera completa di A. Conan
Doyle, 4 volumi rilegati in
pelle con cofanetto.
Tel. 0302091873
80,00 Euro Ellery Queen
presenta 10 volumi di
pag. 400 cadauno collana: estate inverno giallo (1964- 1970), vendo in
blocco.
Tel. 0302091873
100,00 Euro La sacra bibbia (Ed. Il giornalino San
Paolo 1996) 7 vol. form.
27x20, Antico e Nuovo Testamento, disegni di Marco Rostagno e Roberto Rinaldi. Tel. 0302091873
200,00 Euro Fumetti
(edizioni 1980-2000) 344
volumetti edotori Comic
art, Glenat, Star comix, Lo
vecchio Bonelli, Spada,
Eura, Corno, Mondadori
vendo. Invio elenco.
Tel. 0302091873
250,00 Euro Enciclopedia della musica (Ed. Einaudi) 10 volumi di 1200
pagine cad. con 10 cofanetti e 20 cd dei migliori direttori d’orchestra del
mondo, vendo.
Tel. 0302091873
250,00 Euro Enciclpedia
Disney (Mondadori 1972)
15 volumi, dalla caverna
al grattacielo e al miracolo
dell’uomo. Centinaia di riproduzioni iconografiche e
fotografiche.
Tel. 0302091873
903 GIOCATTOLI E
MODELLISMO
Trenini elettrici Rivarossi, locomotori, locomotive, carri e carrozze, cerco.
Tel. 3338970295
Modellini auto Politoys,
Mercury, Mebetoys, Dinky,
Corgy, cerco.
Tel. 3338970295
Vendesi presepi, costruiti artigianalmente completi di statuine, luci, (diorami) in gruppo (15) o
singoli. Prezzi modici.Email: [email protected]
brescia.it Tel. 3294949604
Trenini elettrici acquisto,
sia singoli pezzi che intere
collezioni. Francesco.
Tel. 3356748811
Trenini elettrici: se avete vecchi plastici ferroviari,
effettuo smontaggio. Francesco. Tel. 3356748811
Giocattoli e oggetti per pesche di beneficenza quasi
regalati.Chiamare ore serali. Tel. 0303531229
200,00 Euro Soldatini di
piombo BCC DeAgostini.
N. 40 base legno smaltato con targhetta e fascicoli descrittivi rilegati
in 3 volumi.
Tel. 0302091873
63
PORTOBELLO BLU
240,00 Euro Bambolotti da vetrinette di tutto il
mondo, morbidi capelli, costumi tradizionali dei
vari paesi, altezza media 15 cm con fascicoli illustrativi vendo in blocco.
Tel. 0302091873
240,00 Euro 55 bambolotti da collezione di tutto
il mondo, morbidi capelli,
costume tradizionale dei
vari paesi, altezza media
15 cm. Ognuno con fascicolo illustrativo.
Tel. 0302091873
250,00 Euro Teneri del
Mondo (collezione Fabbri)
55 bebe’ con dolce visino
e morbidi capelli, indossano un bellissimo costume
tradizionale dei vari paesi,
altezza media cm. 20.
Tel. 0302091873
904 STRUMENTI
MUSICALI, DISCHI E
SPARTITI
Videocassette VHS originali generi vari: azione,
avventura, gialli, fantascienza, umoristici, animazione, commedie e altri di
successo euro 1,50 cad. in
blocco 134 VHS a soli euro
130,00. Tel. 0302091873
250,00 Euro cad. Vendo 2 fisarmoniche, anche
singolarmente, una nera,
una blu, 120 bassi, marca Roling’s, usate pochissimo e solo in casa. Si regala custodia rigida. Tel.
3384982616
269,00 Euro 90 cd originali, nuovi, musica molto
bella, gruppi internazionali, generi vari, etnica, meditativa, ottima per relax,
vendo in blocco. Valore
720 Euro. Invio lista per email. Tel. 3491525255
905 ARTI
FIGURATIVE
Pittori naif di Oto Bihalji
Merin (Mondadori 1972)
arte e storia - illustrato da
oltre 200 tavole a colori e
400 bianco e nero.
Tel. 0302091873
Turri Simeti con autentica
e archivio, 2 elementi, totale cm 100x80.
Tel. 3456062277
64
Pino Pinelli con autentica
e archivio, 2 elementi, totale cm 40x120.
Tel. 3456062277
906 FAI DA TE
GIARDINAGGIO
60,00 Euro Vendo aspiratriturafoglie soffiatore
nuovo. Tel. 3488711747
1.000,00 Euro Casetta
prefabbricata mq 16.
Tel. 337420500
907 COLLEZIONI
Monete d’Italia collezione
Bolaffi. Album fogli portamonete - 13 monete Regno (1867/1945), 15 Repubblica (1949/1991) + 2
argento 500 lire Caravelle
e 1 argento 1.000 lire Concordia. Tel. 0302091873
Robindronath Tagore e
il suo tempo (Mondadori 1995) raccolta opere di
Tagore a cura di G.Ravasi
centinaia di fotografie del
mondo induista. Lussuoso
volume con custodia.
Tel. 0302091873
Collezionista calcio cerca
materiale sul calcio di qualsiasi genere: album, figurine, biglietti, almanacchi, libri, cartoline, foto, maglie,
distintivi, gagliardetti, ecc.
Tel. 3381913500
Francobolli Repubblica
Italiana usati. Dal 1945 al
1990 n.424 francobolli.
Vendo al 50% del valore
di catalogo. Invio elenco.
[email protected]
Tel. 0302091873
Monete d’oro, collezionista vende a peso (50 euro
per grammo): ad esempio
dollari USA 50, 20 e 10,
pesos messicani 50, 20 e
10 ed altre monete d’oro.
Investimento sicuro e molto interessante.
Tel. 0113054916
Compro album di figurine
completi e non, anche figurine sciolte antecedenti
1980. Tel. 3398337553
Cerco orologi usati anche non funzionanti, anche cronografi di marche
conosciute, Rolex, Cartier, Omega, Patek, Vacheron ecc... privato paga
in contanti.
Tel. 3341471533
Acquisto quadri di pittori
bresciani, sculture di bronzo e argenteria da sala.
Tel. 3273528649
Calcio e ciclismo d’epoca: ricerco materiale tipo
riviste, almanacchi, biglietti, maglie, album figurine,
cartoline, etc. Cerco anche fumetti. (Renato)
Tel. 3332493694
15,00 Euro VHS “Gesù e
il suo tempo” 3 videocassette di selez. redd. digest.: “la storia incomincia” - “Uomo tra gli uomini”
- “Gli ultimi giorni” vendo.
Tel. 0302091873
30,00 Euro Offro raccolta di 100 Santini vari tipi,
molto belli, tutti differenti.
Tel. 3492932453
Acquisto antichità, mobili, oggetti vari, sculture,
quadri, manifesti pubblicitari, medaglie, divise militari, orologi da polso e
taschino, affettatrici, macchine da caffè, argenteria.
Tel. 3273528649
35,00 Euro Cartoline
propaganda della prima
guerra mondiale - riproduzione anastatica (1971)
- 48 cartoline disegnate
(1914-1918) da A.Rubino,
Ruggiani, Castelli ed altri.
Tel. 0302091873
Calcio e ciclismo d’epoca: ricerco materiale tipo
riviste, almanacchi, biglietti, maglie, album figurine,
cartoline ecc. Cerco anche fumetti. (Renato)
Tel. 3332493694
50,00 Euro VHS “007 collection” la famosa collezione Fabbri video delle 15
videocassette nuove dell’agente James Bond vendo. Tel. 0302091873
Compro macchine da
caffè, affettatrici, orologi da polso e da taschino.
Tel. 3397267149
Acquisto oggetti antichi,
quadri, specchiere, angoliere, argenti, bronzi, cartelli pubblicitari, affettatrici,
ecc. Tel. 3273328649
Cedo francobolli mondiali, Europa, Italia, Colonie a
prezzi bassi. Esempio: n.
5000 Comm. Europa-Mondo Euro 50; Colonie n. 300
diversi Euro 30. Invio lista
gratis. Tel. 330601213
Materiale da modernariato cerco marca Coca Cola,
Flipper, Berkel, Faema,
Rolex, Vacheron, Gaggia.
Tel. 3470475818
Acquisto giocattoli di
latta, macchinine, trenini,
cavalli ecc., libri, cartoline, oggetti militari, divise,
cappelli, medaglie, cartelli pubblicitari Coca Cola e
Birra Wührer, macchine da
caffè, affettatrici ecc.
Tel. 3273528649
Juventus campione d’Italia 1996/97 busta affrancata con il francobollo commemorativo timbro primo
giorno illustrato con foto
della Squadra e marchio
ufficiale, certificato di garanzia. Tel. 0302091873
15,00 Euro Agende dal
‘68 al 2015 cedo in blocco. Regalo calendari.
Chiamare ore serali.
Tel. 0303531229
50,00 Euro Offro 800 cartoline bianco e nero e colore. Tel. 3492932453
50,00 Euro Offro 5.000
francobolli Mondo e Italia.
Spese postali comprese.
Tel. 3492932453
90,00 Euro Lotto di 12
monete di argento da Lire
500 “Caravelle”, vendo.
Tel. 0113054916
180,00 Euro Francobolli
della natura: fauna di cielo, terra, mare e flora, divisi per continenti. Europa
(244) - Asia (382) - Africa
(485) - America e Oceania
(451). 4 album.
Tel. 0302091873
1.100,00 Euro Francobolli nuovi - Israele - collezione 1948 - 1983 (30 annate complete + 6 mancanti
di alcuni valori) in 2 album
king. Vendo.
Tel. 0302091873
4.800,00 Euro Antiche
monete d’oro Carlo V di
Valois del 1364, “ nel mio
regno non tramonta mai il
sole” e Filippo VII del 1703
R:R, fior di conio, provenienza ed autentiche Tevere, vendo a EURO
4.800 cadauna.
Tel. 0116968387
908 SPORT E
NAUTICA
190,00 Euro Vendo fucile con ottica camo libera
vendita fodero
Tel. 3488711747
952 ANIMALI
Cerco acquario di oltre
100 litri a modico prezzo.
Tel. 3405526840
Rottweiller cuccioli 60
giorni con pedigree di alta
genealogia vaccinazioni,
privato vende.
Tel. 3283570587
Colombi bianchi pavoncelli vendo
Tel. 3333149979
Tortore bianche e dal collarino vendo
Tel. 3333149979
Rottweiler cuccioli 70
giorni completi di tutto,
provata vende.
Tel. 3891440049
Bassotti a pelo raso cuccioli di 60 giorni taglia canighen e taglia standard
completi di tutto vendo.
Tel. 3338602193
Vuoi adottare un gattino
che ti faccia compagnia
per sempre? Contattaci!
Elisa Tel. 3394031530
Vendo un cestino per il
trasporto di piccoli animali,
cani o gatti, a prezzo offerta. Tel. 3391116725
Chihuahua privato vende meravigliosi cuccioli a
pelo corto e lungo allevati
in casa selezionati per taglia piccola ipertipicità, carattere con ottima genealogia per veri amanti della
razza. Tel. 3474917587
Cerco trasportino usato
per cani sia di taglia piccola che di taglia grande, possibilmente a ottimo
prezzo. Tel. 3405526840
Bassotti a pelo duro cuccioli di 60 giorni di colore,
privato vende
Tel. 3405526840
Bassotti neri focati di due
mesi vendo a ottimo prezzo. Tel. 3283570587
956 VARIE
Vendo copriletto della
nonna lavorato all’uncinetto lavorazione particolare
da vedere.
Tel. 3401923683
Vendo 20 kg piume d’oce
e prodotti piscine.
Tel. 3488711747
30,00 Euro Stampante
Epson Stylus color 300,
vendo. Tel. 3398702864
�
�
�
������
���������
������
�����������������������������������������������������������������������������������������������
�������������������������������
����������������
�����������������
��������
�����
������
�
��
��������������
����
��
�
�����
���������������
���
���
��
��
��
�
��
����������
�����
����
�������������������
���������������
���
��
��
���
��
�
��
�
�
�
�
�
�
�
����������
��������
�����������
������
��
���
���
��
��
��
�
���
��������
������
�������
��������
��������������
���������
���������
��������
�������������������
��������������������������
����������������������
������������������������
�
�
�
�
�
�
����
�������
���������
��������������������
��������������
�����������
������������
�����������
���������������
����������������������������������
�����������
������������������������������
INFORMAZIONE COMMERCIALE
www.illeonedilonato.com
RELAX &
SHOPPING
Tutta la moda e
i servizi che cerchi
in un’atmosfera fresca
e rilassata con 15 punti
di ristorazione.
9.00 - 22.00
7 GIORNI SU 7
A4 USCITA DESENZANO - a 2 km dir. Mantova
Scarica

areablu - Publimax