SETTIMANALE
ANNO IX • NUMERO 40
SABATO 3 OTTOBRE 2015
QUESTO GIORNALE NON RICEVE ALCUN FINANZIAMENTO PUBBLICO
IDALLA
PARTE DEGLI ANIMALII
1 EURO
Testata: Il Giornale dell’Emilia Romagna - Iscritta al Tribunale di Reggio Emilia il 03/03/2006 al n. 1158
IPREVIDENZAI
ISPECIALE
LAVOROI
Ecco come proteggere i nostri animali
dai mali di stagione. I consigli del
dott. Sergio Canello, veterinario esperto
in patologie legate all’alimentazione
Anche le casalinghe hanno diritto alla
pensione: ecco come fare per ottenerla.
Esiste inoltre un fondo integrativo
per avere qualcosa in più ogni mese
Le aziende che assumono a Reggio
e provincia questa settimana.
Alcuni consigli su come compilare
un curriculum efficace
A PAGINA 16
A PAGINA 6
ALLE PAGINE 7, 9, 10 E 11
TRASFOR
T RAS F O R MA I L T
TUO
UO D
DII E
ESE
SE L
CO
CON
N UN S
SISTE
I ST E MA
DI
DI E
ESE
S E L + M ET
ETANO
TAN
A O
N
NUOVA
U OVA VIT
VITA
TA
A
OTO R I
AII M
MOTORI
DI
ESE L.
DIESEL.
Una tecnologia consolidata
LANDIRENZO
LANDIRENZO D
Diesel
iesel D
Dual
ual F
Fuel
uel è l’innovativo sistema ad iniezione sequenziale progettato e prodotto da Landi Renzo per la conversione di motori diesel
in motori in grado di lavorare con una miscela di gasolio e metano. Il sistema può essere installato su veicoli commerciali leggeri e su mezzi per il trasporto pesante
consentendo un risparmio fino al 23% sul costo del carburante*.
*dati variabili a seconda del veicolo e delle modalità di guida dello stesso
Contatta l’officina
l’officina LAN
LANDIRENZO:
D I R E N ZO:
CAR GAS di Barbaccini Mauro & C.
Via Alva MyrdaL 9/A - Fraz. di Forche di Puianello
42020 Quattro Castella (RE) - Teel: 0522 885677
Email: [email protected] - www
www.cargas-snc.it
.cargas-snc.it
www.dieselmetano.it
www
w..dieselmetano.it
SABATO 3 OTTOBRE 2015
I
APPROFONDIMENTO DEL DIRETTORE
Oggi il femminicidio
è una realtà preoccupante
Si potrebbe pensare
che tale fenomeno
riguardi le famiglie
disagiate nelle quali
alberga una
condizione
di arretratezza
o di inadeguatezza
sociale, ma non
è affatto così:
ad essere oggetto
di violenze sono
infatti anche
donne istruite
ed economicamente
indipendenti
Il femminicidio
si manifesta
trasversalmente
e colpisce anche chi
è avanti con gli anni,
senza distinzioni tra nord
e sud e tantomeno una
delimitazione geografica
di questa o di quella
regione
MAURIZIO COSTANZO
Mette i brividi pensare come, in pochi anni, i
soprusi nei confronti delle donne siano aumentati
in modo così esponenziale, tanto da rendere necessario ricondurli ad una categoria che si colloca a
fianco di altri delitti.
Oggi si parla di femminicidio, ossia l’insieme di
quegli atti diretti a violare, fino a portare alla
morte, l’integrità fisica e psicologica della donna.
Fidanzate, mogli, madri, che perdono la vita ad
opera dell’uomo. Subiscono violenze di ogni
genere e beninteso, nella maggior parte dei casi
non da sconosciuti, ma dai più stretti familiari:
mariti, fidanzati, amanti. E’ questo il dato più
allarmante che ha fatto sì che il fenomeno del femminicidio sia stato considerato, nella sua estrema
gravità, in ritardo.
Il fatto che il femminicidio si consumi nella
maggior parte dei casi fra le mura domestiche, non
deve far pensare che si tratti solo di un delitto passionale, infatti, il fatto che la condizione necessaria affinché si ravvisi questa tipologia di delitto,
sia la presenza della donna come vittima, fa pensare che dietro l’atto in sé non ci sia solo un motivo di gelosia o sentimentale, ma molto di più.
Questo forte accanimento dell’uomo nei confronti
della donna, credo, sia dovuto ad una ragione culturale di cui evidentemente l’uomo fatica a liberarsi. Siamo cresciuti in società basate sul concetto di
famiglia patriarcale, una famiglia in cui l’autorità
era l’uomo, ossia colui che esercitava il potere e
prendeva le decisioni, importanti e non. Il ruolo
della donna era quello di moglie e madre, creando
così un rapporto diseguale fra donna e uomo,
essendo la prima sempre subordinata e assoggettata al secondo.
Il femminicidio è un fenomeno estremamente
complesso, non solo perché nonostante esista una
media di una donna uccisa ogni tre giorni, sia stato
per tanto tempo sottovalutato, ma è difficile risalire alle cause che lo determinano. Il femminicidio
si manifesta trasversalmente; riguarda infatti le
donne di tutte le età, anche in avanti con gli anni e
non si può fare una distinzione tra nord e sud e
tanto meno una delimitazione geografica di questa
o di quella regione. Si potrebbe pensare semplicisticamente che il femminicidio riguardi le famiglie
disagiate, in cui alberga una condizione di arretratezza o di inadeguatezza sociale ma non è affatto
così, in quanto ad essere oggetto di violenze sono
anche donne istruite ed economicamente indipendenti. Probabilmente è proprio alla volontà di
affermazione sociale della donna che l’uomo reagisce violentemente, non riuscendo più a controllare ciò che prima considerava una sua proprietà.
Le donne, con le loro giuste pretese di voler
essere partecipi alla vita sociale, di volere contribuire alle spese familiari ed esprimere le loro opinioni, hanno in qualche modo destabilizzato l’equilibrio tra diritti e doveri, hanno rotto quell’apparente stabilità tra i ruoli che poneva l’uomo
sullo scalino più alto.
La donna di oggi è una donna consapevole delle
sue capacità e di ciò che vuole. Sceglie di essere
moglie non essendo più costretta né a matrimoni
Direttore: Maurizio Costanzo
La testata telematica che ti aggiorna direttamente nella tua e-mail
2.757.815 e-mail informative inviate settimanalmente
Più di 158 milioni di accessi al sito da Gennaio ad agosto 2014
Maurizio Costanzo, direttore editoriale del nostro settimanale e di 4minuti.it
riparatori, né a matrimoni combinati; sceglie di
essere madre, ma anche di non esserlo in favore
magari di una carriera lavorativa e soprattutto può
scegliere di interrompere una relazione sentimentale che non funziona. Quando però una forma di
violenza diventa di genere, vuol dire che è determinata non solo dal comportamento del singolo
individuo, ma addirittura incentivata da una
società che non ha nessuna forma di tutela nei confronti della donna. La donna avverte un senso di
insicurezza che la fa sentire discriminata, la fa sen-
tire vittima, prima ancora che si verifichi un eventuale delitto nei suoi confronti. Molti sono stati i
Centri Antiviolenza che per primi hanno sopperito
alla mancanza di un’adeguata tutela giuridica delle
donne che hanno subito violenza. Ma, al di là di
una adeguata normativa che mi auspico si rafforzi
nel tempo, credo che il primo passo da compiere
sia sensibilizzare, non solo le istituzioni, ma anche
il senso dei comuni cittadini, attraverso una corretta formazione ed educazione sociale, che inizi
dalle scuole.
SABATO 3 OTTOBRE 2015
3
PRIMO PIANO
Vuoi ristrutturare casa?
Questo è il momento giusto
Tantissime
le agevolazioni
per pagare meno
tasse e nel 2016
i parametri
saranno
migliorati.
Una new entry
di quest’anno
sono le
schermature
solari, per le
quali si possono
detrarre fino
a 60 mila euro
LORENZO CHIERICI
SARA’ prorogato nel 2016 e potenziato il
bonus fiscale del 50% e del 65% sulle
ristrutturazioni edilizie e sugli interventi di
riqualificazione energetica degli edifici. Il
neoministro delle infrastrutture, Graziano
Delrio, sceglie l’audizione alla Commissione Ambiente della Camera dei Deputati
come palco per confermare la volontà
dell’Esecutivo di mantenere anche per l’anno prossimo il meccanismo delle agevolazioni fiscali nel settore dell’edilizia. Anzi,
rilancia, dicendo di volere potenziare i
bonus fiscali 50% e 65% mediante un allargamento della platea di possibili beneficiari.
Ricordiamo che per l’anno passato, i bonus
fiscali del 50% sulle ristrutturazioni edilizie
e del 65% sull’efficientamento energetico
del costruito hanno generato un volume di
affari di quasi 20 miliardi di euro, pari a un
punto del prodotto interno lordo nazionale e
anche a livello occupazionale sono registrati 283.000 posti di lavoro nel 2013, saliti a
291.000 nel 2014, malgrado il settore sia
ancora in crisi e poco mosso.
E’ IL MOMENTO BUONO
Per chi volesse iniziare a ragionare sull’opportunità di iniziare dei lavori di ristrutturazione e recupero edilizio, fino al 31
dicembre 2015 si potrà fruire delle detrazioni fiscali nella misura massima del 50% e
del 65% per l’esecuzione di interventi
riguardanti la ristrutturazione e le prestazioni energetiche e in caso di ristrutturazione
anche del bonus mobili. Un’opportunità
imperdibile per chi desidera rinnovare la
propria casa.
Per la riqualificazione
per il risparmio
energetico l’importo
massimo da escludere
dal computo delle tasse
è di 100 mila euro
L’anno scorso
i bonus fiscali
del 2014 hanno
generato un volume
di affari di quasi
20 miliardi di euro,
pari a un punto
del Pil nazionale.
A livello
occupazionale
si sono registrati
283.000 posti
di lavoro nel 2013,
saliti a 291.000
nel 2014
ANCHE I PANNELLI SOLARI
Installare i pannelli solari per produrre
l’acqua calda, dividere un appartamento o
tinteggiare le pareti: qualunque sia l’intervento in casa che abbiamo da tempo programmato, ora è il momento giusto per realizzarlo, visto che si potrà fruire ancora
degli sconti fiscali. La legge di stabilità confermerà infatti le percentuali dell’anno scorso, con l’introduzione di importanti novità.
Per fruire delle detrazioni occorre che gli
interventi siano eseguiti su unità immobiliari o edifici, esistenti, di qualunque categoria
catastale, compresi quelli per l’attività d’impresa o professionali. L’esistenza dell’edificio può essere provata dalla sua iscrizione in catasto, oppure dalla richiesta
di accatastamento e dal pagamento
dei tributi dovuti. Tali agevolazioni
possono essere richieste per le spese sostenute nell’anno, secondo il criterio di cassa
(entro il 31 del mese di dicembre) e si recuperano nella dichiarazione dei redditi, ma in
10 rate annuali di uguale importo a partire
dall’anno successivo a quello in cui sono
stati effettuati e pagati i lavori.
DA PRESENTARE NEL 730
La documentazione va presentata nella
dichiarazione dei redditi dell’anno successivo all’intervento: maggio se si tratta di
modello 730, luglio se è il Modello Unico.
Nel caso di contribuenti lavoratori dipendenti il rimborso economico viene riconosciuto direttamente in busta paga, come
compensazione dell’Irpef versata in eccesso
dal datore di lavoro nel corso del precedente
anno lavorativo. I liberi professionisti e le
aziende che usufruiscono del Modello
Unico possono ottenere lo sconto fiscale
come compensazione dell’Irpef da versare.
Nel 2015 i contribuenti che devono fare la
denuncia dei redditi hanno una grande
novità: il modello 730 precompilato, così
chiamato perché l’Agenzia delle entrate,
sulla base di alcuni dati e spese che ha sostenuto il contribuente e che sono state messe
a sua conoscenza, predispone la dichiarazione dei redditi on line dal suo sito. Le
spese per interventi di risparmio energetico,
così anche quelle di ristrutturazione edilizia
e il connesso bonus mobili, sono inserite
nella dichiarazione precompilata, solo se
iniziate in anni precedenti, altrimenti vanno
inserite direttamente dal contribuente.
Il contribuente con credito fiscale che si
trovi in cassa integrazione o che sia privo di
reddito, perché senza lavoro, ha comunque
la possibilità di presentare il modello 730
per ottenere il rimborso delle imposte versate in eccedenza. Per la riqualificazione per il
risparmio energetico l’importo massimo
detraibile è di 100 mila euro. In questa categoria rientrano quei lavori che permettono
di raggiungere un indice di prestazione
energetica (Ipe) per la climatizzazione
invernale non superiore ai valori definiti dal
decreto ministeriale. I parametri cui fare
riferimento sono quelli applicabili alla data
di inizio dei lavori. Non sono specificati
quali lavori rientrino, perché l’intervento è
definito in funzione del risultato che si deve
conseguire in termini di riduzione del fabbisogno annuo di energia primaria per la climatizzazione invernale dell’intero fabbricato. Quindi questa categoria include qualsiasi intervento, o insieme di interventi, che
incida sulla prestazione energetica dell’edificio, raggiungendo la maggior efficienza
energetica richiesta dalla norma.
UN ESEMPIO PER CAPIRE
Se il risparmio energetico dell’edificio si
ottiene per ipotesi mediante la sostituzione
degli infissi (intervento per il quale si possono detrarre al massimo 60.000 euro), la
cifra massima detraibile per l’intervento
diventa 100.000 euro (cioè quella fissata
appunto per la riqualificazione energetica
dell’edificio). La condizione è che si consegua un indice di prestazione energetica per
la climatizzazione invernale non superiore
ai valori richiesti. Lo stesso vale per tutti gli
altri interventi.
CLIMATIZZAZIONE INVERNALE
Per la sostituzione impianti di climatizzazione invernale l’importo massimo detraibile è di 30 mila euro con l’utilizzo di pompe
di calore ad alta efficienza, impianti geotermici a bassa entalpia, trasformazione degli
impianti individuali autonomi in impianti
centralizzati con contabilizzazione del calore, la sostituzione di scaldacqua tradizionali
con quelli a pompa di calore dedicati alla
produzione di acqua calda sanitaria. Sono
ammesse alla detrazione del 65% anche le
spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2015 per l’acquisto e la posa in opera di
impianti di climatizzazione invernale alimentati da biomasse combustibili come
legno e pallet. Una new entry del 2015 sono
le schermature solari, per le quali si possono
detrarre al massimo 60 mila euro. Le schermature solari sono quegli elementi dell’involucro edilizio che proteggono dai raggi
solari, evitando che la temperatura interna
dell’edificio aumenti, riducendo di conseguenza il consumo energetico dei climatizzatori estivi.
MANUTENZIONE
STRAORDINARIA
Per manutenzioni straordinarie si intendono quei lavori utili per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici e
per realizzare e integrare i servizi
igienico/sanitari e tecnologici. La condizione è che tali opere non modifichino la volumetria complessiva degli edifici e non comportino mutamenti delle destinazioni d’uso.
Grazie al decreto Sblocca Italia in vigore
dal 13 settembre 2014, rientrano nella
manutenzione straordinaria anche gli interventi di frazionamento o accorpamento
delle unità immobiliari con esecuzione di
opere, anche se comportano la variazione
delle superfici delle singole unità immobiliari e del carico urbanistico. Rimane il vincolo che non deve essere modificata la
volumetria complessiva degli edifici e deve
essere mantenuta la destinazione d’uso originaria. I lavori di frazionamento o accorpamento inoltre possono essere realizzati
senza dover ottenere alcun permesso da
parte del Comune. Sarà necessario, prima di
dare inizio ai lavori, trasmettere, anche semplicemente per via telematica senza recarsi
negli uffici, la Comunicazione di Inizio
Lavori, la così detta CIL, accompagnata da
una asseverazione di un tecnico abilitato
alla professione.
4
SABATO 3 OTTOBRE 2015
PRIMO PIANO
Come pagare meno tasse
ristrutturando casa...
Il Governo Renzi,
a fronte del
successo
riscosso dal
bonus mobili
e ristrutturazioni
edilizie, sta
studiando un
ampliamento
della misura
per il 2016,
che rafforzi la
crescita e faccia
riprendere
i consumi in Italia
Gli sgravi IRPEF
saranno pari al 50% in
caso di ristrutturazioni
edilizie e bonus mobili
e al 65% in caso
di interventi
di efficientamento
energetico degli edifici
Il ministro Graziano
Delrio: “Se lo
strumento ha
funzionato e ha
portato buoni
risultati in termini di
politica economica
per la crescita e
anche per le casse
dello Stato, sarebbe
sbagliato non
utilizzarlo al meglio”.
La richiesta va
presentata all’ufficio
territoriale
dell’Agenzia
delle Entrate
LORENZO CHIERICI
CON la legge di Stabilità il Governo Renzi
ha procrastinato il bonus ristrutturazione
fino al 31 dicembre 2015, ma in queste settimane è in discussione in Parlamento la
proroga fino al 31 dicembre 2016 allo
scopo di dare impulso al settore dell’economia che sta facendo molta fatica a riprendere quota, uno dei motivi principali perchè la
nostra società non riesce ancora completamente a scrollarsi di dosso l’ormai asfissiante crisi economica che sta condizionando le vite di tutti dal 2008 ad oggi. Di
segnali positivi ce ne sono tanti, ma è ovvio
che un settore in salute come quello dell’edilizia sia assolutamente propedeutico e
trainante per una pronta ripresa dell’economia visto che ad esso sono collegati moltissime altre categorie che, con l’edilizia
ferma, stanno purtroppo annaspando.
La proroga prevede una platea allargata,
per le detrazioni fiscali al 50% e al 65% per
le ristrutturazioni edilizie, riqualificazione
energetica e bonus mobili.
A fronte del grande successo riscosso dal
Bonus mobili e ristrutturazioni edilizie, il
Governo sta studiando un ampliamento
della misura per il 2016 come strumento
utile a rafforzare la crescita e a far riprendere i consumi in Italia. Per ora sembra piuttosto sicura la riconferma per il 2016 alla
percentuale degli sgravi IRPEF pari al 50%
in caso di ristrutturazioni edilizie e Bonus
mobili e al 65% in caso di interventi di efficientamento energetico degli edifici. Proroga sulla quale sono tutti d’accordo, imprese
in primis. Si sta inoltre ipotizzando anche
un allargamento della platea di beneficiari
delle detrazioni fiscali in oggetto.
IL MINISTRO GRAZIANO DELRIO
Secondo il ministro delle Infrastrutture, il
reggiano Graziano Delrio, ex sindaco di
Reggio, ha commentato su vari media
nazionali in questo modo: «Se lo strumento
ha funzionato e ha portato buoni risultati in
termini di politica economica per la crescita
e anche per le casse dello Stato, sarebbe
sbagliato non utilizzarlo al meglio».
L’ampliamento della platea di beneficiari
del Bonus ristrutturazioni, mobili ed efficienza energetica verrà probabilmente inserito nella Legge di Stabilità 2015 e dovrebbe riguardare l’estensione dei crediti di
imposta anche agli alloggi popolari pubblici e a chi va in affitto e acquista
degli arredi: «Se la vediamo dalla
parte del cittadino - aggiunge il ministro - e in particolare di una giovane coppia che vuole mettere su casa e famiglia
suona quasi come una beffa che possa utilizzare lo sconto solo chi è proprietario di
un’abitazione perché nella gran parte dei
casi un giovane che ha più bisogno di essere
sostenuto tant’è che comincerà il suo percorso andando in affitto».
MINI-CONDIMONI:
Sì ALLA DETRAZIONE
Ristrutturazioni mini-condomini: sì alla
detrazione. I chiarimenti dell’Agenzia delle
Entrate sulla detrazione delle spese per
interventi di ristrutturazione edilizia nei
condomini minimi. Possibile portare in
detrazione i lavori di ristrutturazione effettuati sulle parti comuni di condomini minimi anche se il bonifico bancario è stato
effettuato singolarmente dai singoli proprietari pro-quota. La detrazione fiscale del
50% (il Bonus ristrutturazioni) non viene
perso, a condizione che venga richiesta l’attribuzione del codice fiscale “cumulativo”.
RUOLO DEL CONDOMINIO
Il dubbio sulla possibilità di detrarre i le
spese degli interventi di recupero effettuati
sulle parti comuni di mini-condomini fino
ad 8 condòmini, e pagati dai proprietari
pro-quota con bonifico bancario nasceva
dal fatto Ministero delle Finanze aveva precisato che la fruizione dell’agevolazione
era subordinata al fatto che il condominio
fosse intestatario delle fatture e l’esecutore,
tramite l’amministratore o uno dei condò-
mini, degli adempimenti richiesti dalla normativa.
CHIARIMENTI DEL FISCO
La risoluzione n. 74/E/2015 dell’Agenzia
delle Entrate ha chiarito, in risposta ad un
interpello, che la detrazione IRPEF del
50% spetta comunque a patto che: 1) i
pagamenti siano stati eseguiti con la giusta
procedura ai fini della fruizione del bonus
ristrutturazioni, ovvero con il cosiddetto
“bonifico parlante”; 2) l’istituto bancario (o
le Poste) abbia correttamente praticato la
ritenuta dell’8% sulle somme accreditate;
3) per il condominio minimo, per il quale
non è previsto l’obbligo di nominare un
amministratore, è stata richiesta l’attribuzione del codice fiscale.
CF CUMULATIVO
Nel caso non si sia provveduto tempestivamente a presentare tale richiesta di CF
cumulativo è possibile regolarizzare la propria posizione entro il termine previsto per
la dichiarazione dei redditi relativa all’anno
in cui sono state sostenute le spese. La
richiesta va presentata all’ufficio territoriale
dell’Agenzia delle Entrate tramite modello
AA5/6, previo versamento a nome del condominio mediante modello F24, della sanzione minima di 103,29 euro, per omessa
richiesta del codice fiscale, utilizzando il
codice tributo 8912. Va inoltre inviata una
comunicazione in carta libera all’ufficio
delle Entrate competente in relazione all’ubicazione del condominio specificando: le
generalità e il codice fiscale; i dati catastali
delle rispettive unità immobiliari; i dati dei
bonifici dei pagamenti effettuati per gli
interventi di recupero del patrimonio edilizio; la richiesta di considerare il condominio quale soggetto che ha effettuato gli
interventi; le fatture emesse dalle ditte nei
confronti dei singoli condòmini, da intendersi riferite al condominio.
DICHIARAZIONE DEI REDDITI
Nel caso dei condomini minimi, proprio
perché non è obbligatorio nominare un
amministratore, i condòmini devono compilare nel modello UNICO PF l’apposito
quadro AC, indicando anche i dati catastali
degli immobili condominiali specificati
altresì nella comunicazione unica per tutti i
condòmini.
DETRAZIONI
RISTRUTTURAZIONE
50%
fino al 31
dicembre
2015
Importo massimo detraibile 96.000 € in 10 quote annuali
SICUREZZA
INSTALLAZIONE
FOTOVOLTAICO
RISTRUTTURAZIONE
EDILIZIA
R
E
6
Import
AUTORIMESSE
E POSTI AUTO
RI
MANUTENZIONE
STRAORDINARIA
RESTAURO
RIMOZIONE
AMIANTO
MANUTENZIONE
ORDINARIA
e risanamento
conservativo
RIMOZIONE
BARRIERE
ARCHITETTONICHE
solo parti
comuni edifici
Bonus arredi fino a 10 mila euro
per mobili e di grandi
elettrodomestici
I CONTRIBUENTI che fruiscono della detrazione per interventi di recupero del patrimonio edilizio possono fruire di
un’ulteriore riduzione d’imposta per l’acquisto di mobili e di
grandi elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla
A+ (A per i forni), per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica,
finalizzati all’arredo di immobili oggetto di ristrutturazione.
La detrazione, che va ripartita
tra gli aventi diritto in dieci
quote annuali di pari importo,
spetta sulle spese sostenute dal
6 giugno 2013 al 31 dicembre
2015 ed è calcolata su un
ammontare complessivo non
superiore a 10.000 euro. Per
l’esattezza, i contribuenti
ammessi a beneficiare del
bonus arredi sono gli stessi che
fruiscono della detrazione con
la maggiore aliquota e con il
maggior limite di 96.000 euro
di spese ammissibili; quindi, le
ristrutturazioni edilizie con
spese sostenute dal 26 giugno
2012. E’ possibile che le spese
per l’acquisto di mobili e di
grandi elettrodomestici siano
sostenute prima di quelle per la
ristrutturazione dell’immobile,
a condizione che siano stati già
avviati i lavori di ristrutturazione dell’immobile cui i beni
sono destinati. In altri termini,
basta che la data di inizio lavori
sia anteriore a quella in cui sono
sostenute le spese per l’acquisto
di mobili e di grandi elettrodomestici; non è quindi necessario
che le spese di ristrutturazione
siano sostenute prima di quelle
per l’arredo dell’abitazione. La
data di avvio potrà essere provata dalle eventuali abilitazioni
amministrative o comunicazioni richieste dalle norme edilizie,
dalla comunicazione preventiva
all’Asl (indicante la data di inizio dei lavori) se obbligatoria,
oppure, per lavori per i quali
non siano necessarie comunica-
CLI
RADIATORI
ELETTRICI
SVEDESI
bonus mobili ed
elettrodomestici
zioni o titoli abitativi, da una
dichiarazione sostitutiva di atto
di notorietà. Il contribuente che
esegue lavori di ristrutturazione
su più unità immobiliari avrà
diritto al beneficio più volte.
L’importo massimo di 10.000
euro va, infatti, riferito a ciascuna unità abitativa oggetto di
ristrutturazione.
PER QUALI BENI
C’E’ LA DETRAIBILITA’
La detrazione spetta per le
spese sostenute dal 6 giugno
2013 al 31 dicembre 2015 per
l’acquisto di: mobili nuovi,
grandi elettrodomestici nuovi di
classe energetica non inferiore
alla A+, (A per i forni), per le
apparecchiature per le quali sia
prevista l’etichetta energetica.
A titolo esemplificativo, rientrano tra i mobili agevolabili
letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie,
comodini, divani, poltrone, credenze, nonché i materassi e gli
apparecchi di illuminazione che
costituiscono un necessario
completamento dell’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione. Non sono agevolabili,
invece, gli acquisti di porte, di
pavimentazioni (ad esempio, il
parquet), di tende e tendaggi,
SABATO 3 OTTOBRE 2015
5
PRIMO PIANO
Nuove proposte per allargare
ancora la detraibilità
LA NORMATIVA ATTUALE
FISCALI
RIQUALIFICAZIONE
ENERGETICA
65%
fino al 31
dicembre
2015
to massimo detraibile 30.000/100.000 € in 10 quote annuali
QUALIFICAZIONE
GLOBALE
IMPIANTI
IMATIZZAZIONE
INVERNALE
nonché di altri complementi di
arredo. Per quel che riguarda i
grandi elettrodomestici rientrano, ad esempio: frigoriferi,
congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi
di cottura, stufe elettriche, piastre riscaldanti elettriche, forni
a microonde, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori
elettrici, ventilatori elettrici,
apparecchi per il condizionamento. Possono essere considerate anche le spese di trasporto
e montaggio dei beni acquistati,
purché le spese stesse siano
state sostenute con le modalità
di pagamento richieste per fruire della detrazione (bonifico,
carte di credito o di debito). La
realizzazione di lavori di
ristrutturazione sulle parti
comuni condominiali consente
ai singoli condomini (che usufruiscono pro quota della relativa detrazione) di detrarre le
spese sostenute per acquistare
gli arredi delle parti comuni,
come guardiole oppure l’appartamento del portiere, ma non
consente loro di detrarre le
spese per l’acquisto di mobili e
grandi elettrodomestici per la
propria unità immobiliare.
RIEPILOGO SINTETICO
PANNELLI SOLARI
PER ACQUA CALDA
SANITARIA
STRUTTURE
OPACHE E INFISSI
In sintesi, la detrazione è collegata agli interventi: 1) di
manutenzione
ordinaria,
effettuati sulle parti comuni di
edificio residenziale; 2) di
manutenzione straordinaria
effettuati sulle parti comuni di
edificio residenziale e su singole unità immobiliari residenziali; 3) di restauro e di risanamento conservativo, effettuati
sulle parti comuni di edificio
residenziale e su singole unità
immobiliari residenziali; 4) di
ristrutturazione edilizia, effettuati sulle parti comuni di edificio residenziale e su singole
unità immobiliari residenziali;
5) necessari alla ricostruzione
o al ripristino dell’immobile
danneggiato a seguito di eventi
calamitosi, anche se non rientranti nelle categorie elencati
nei punti precedenti, sempreché
sia stato dichiarato lo stato di
emergenza; 6) di restauro e di
risanamento conservativo e di
ristrutturazione
edilizia,
riguardanti interi fabbricati,
eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie,
che provvedano entro 18 mesi
dal termine dei lavori alla successiva alienazione o assegnazione dell’immobile. (l.c.)
Cosa si può fare
fino al 31 dicembre
con l’attuale legge
ECCO tutte le possibilità, ad oggi, per
detrarre i costi sostenuti da parte delle
famiglie, ossia abbattere l’Irpef lorda
pari alla percentuale dell’onere detraibile. Vanno in detrazione tutte le spese
per costruire o aggiustare una casa,
oppure per arredarla o per acquistare
grandi elettrodomestici. Elevata invece
la detrazione per interventi di antisismica, mentre sulle manutenzioni si paga
un’iva agevolata del 10%.
IL 36% SULLE
RISTRUTTURAZIONI
Chi sostiene spese per i lavori di
ristrutturazione edilizia può fruire della
detrazione d’imposta Irpef pari al 36%.
Per le spese sostenute dal 26 giugno
2012 al 31 dicembre 2015, la detrazione Irpef sale al 50%.
DETRAZIONE DEL 50%
PER MOBILI E GRANDI
ELETTRODOMESTICI
Una detrazione del 50% spetta anche
sulle ulteriori spese sostenute, dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2015, per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+,
nonché A per i forni, per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta
energetica, finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione.
IL 65% PER L’ANTISISMICA
La detrazione è, invece, pari al 65%
delle spese effettuate, dal 4 agosto 2013
al 31 dicembre 2015, per interventi di
adozione di misure antisismiche su
costruzioni adibite ad abitazione principale o ad attività produttive che si trovano in zone sismiche ad alta pericolosità.
IVA AL 10% SULLE
MANUTENZIONI
Per le prestazioni di servizi relative
agli interventi di recupero edilizio, di
manutenzione ordinaria e straordinaria,
realizzati sugli immobili a prevalente
destinazione abitativa privata, si applica
l’aliquota Iva agevolata del 10%.
CONDIZIONI PER
RICHIEDERE LA DETRAZIONE
Il limite massimo di spesa sul quale
calcolare la detrazione è ordinariamente
di 48.000 euro per unità immobiliare; il
tetto sale a 96.000 euro per le spese
sostenute dal 26 giugno 2012 al 31
dicembre 2015; la detrazione deve essere ripartita in 10 quote annuali di pari
importo. L’obbligo di indicare in fattura
il costo della manodopera è stato soppresso dal decreto legge n. 70 del 13
maggio 2011.
FATE ATTENZIONE
La detrazione spetta anche nel caso di
interventi di restauro e risanamento
conservativo e di ristrutturazione edilizia, riguardanti interi fabbricati, eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative
edilizie, che provvedano entro 18 mesi
dalla data di termine dei lavori, alla successiva alienazione o assegnazione dell’immobile (il termine, in precedenza di
6 mesi, è stato ampliato dalla legge di
Stabilità per il 2015). (l.c.)
LORENZO CHIERICI
DETRAZIONI fiscali in arrivo non solo per le ristrutturazioni
edilizie, ma anche per l’acquisto di immobili di classe energetica A e B. Questo lo scenario di sconti IRPEF che prospetta
per il prossimo futuro, fino al 2018, l’ANCE (Associazione
Nazionale Costruttori Edili), che ha presentato la propria proposta al governo Renzi, con la speranza che venga inserita
nella Legge di Stabilità 2016. Si tratta di una strategia volta a
rilanciare l’edilizia a sostegno delle produzioni ad alto contenuto tecnologico, con effetti positivi per tutta la filiera delle
costruzioni e per la riqualificazione urbana.
L’obiettivo è quello di puntare su meno tasse e più incentivi
per acquisto e affitto di edifici ad alta efficienza energetica per
un grande piano di modernizzazione delle città.
Il presidente nazionale dell’ANCE, Claudio De Albertis, ha
spiegato: «Dobbiamo agganciare la ripresa facendo diventare
più forti e competitive le nostre imprese che possono e anzi
devono giocare un ruolo di primo piano per la riqualificazione
dei nostri centri urbani. Le misure che sta mettendo in campo
il Governo non possono che essere di stimolo alla ripresa di un
mercato che, come ben dice il Presidente del Consiglio, è stato
messo in ginocchio da una crisi senza precedenti e da una politica fiscale fortemente penalizzante. Concentriamoci sulla
riqualificazione delle nostre città avviando un grande processo
di rottamazione e sostituzione di tutti gli edifici inquinanti,
energivori e poco sicuri che non rispondono alle esigenze dei
cittadini di oggi e né tanto meno a quelli di domani.
Un obiettivo che può essere raggiunto coinvolgendo tutta la
filiera delle costruzioni che deve essere protagonista del processo di rigenerazione urbana vero e proprio driver di crescita
e sviluppo per il Paese. Gli strumenti economico-fiscali per
rendere possibile tutto questo ci sono e come ANCE abbiamo
elaborato un pacchetto di proposte che mirano a favorire
l’acquisto e l’affitto di alloggi ad alta efficienza energetica che ci auguriamo vengano messi presto in
campo».
LE RICHIESTE DELL’ANCE
Tra le richieste dell’ANCE ci sono incentivi al mercato residenziale e alla riqualificazione urbana con detrazione IRPEF
pari al 50% dell’IVA pagata per l’acquisto dell’immobile, da
ripartire in 5 anni e l’esenzione triennale da IMU e TASI per
gli acquisti effettuati fino al 2018; la razionalizzazione dei
bonus fiscali per il ristrutturazioni edilizie e riqualificazione
energetica; la rivisitazione della local tax (IMU – TASI); l’agevolazioni per il ricorso al rent to buy, rinviando IVA, IRPEF e
IRES al momento del riscatto e possibilità di accollare il mutuo
eventualmente stipulato dal costruttore-promotore direttamente all’acquirente-conduttore; l’introduzione di una imposta
fissa di 200 euro (di registro, ipotecaria e catastale) per la permuta di un’abitazione vecchia con una nuova in classe energetica elevata e di un regime agevolato a favore delle imprese che
prendano in permuta tali abitazioni, impegnandosi a riqualificarle sotto il profilo energetico e a rivenderle entro i cinque
anni successivi.
COME SI COMPILA IL
“BONIFICO PARLANTE”
Fra le condizioni per fruire della detrazione per le ristrutturazioni c’è il cosiddetto “bonifico parlante”, ossia un sistema
di pagamento previsto dalla normativa sul bonus edilizia. Si
tratta delle regole applicative della detrazione del 50% sulle
spese per lavori di ristrutturazione e sull’acquisto di mobili ed
elettrodomestici destinato allo stesso immobile oggetto dei
lavori, che va di pari passo come quella al 65% per gli interventi di risparmio energetico (bonus energia).
In tutti i casi citati, per ottenere l’agevolazione fiscale bisogna aver effettuato il pagamento della ditta che realizza i lavori
tramite bonifico bancario o postale indicando le causale del
versamento completa gli estremi della fattura e riferimento alla
normativa, il codice fiscale del beneficiario della detrazione (se
più persone dividono la spesa e usufruiscono della detrazione,
indicare i relativi codici fiscali); il numero di partita IVA o
codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato (ditta/professionista che realizza i lavori).
UNICO METODI DI PAGAMENTO
PER AVERE LA DETRAZIONE
Il bonifico parlante è l’unico metodo di pagamento possibile
per ottenere la detrazione per ristrutturazioni edilizie e risparmio energetico, mentre per il bonus mobili è ammesso anche il
pagamento con carte di credito o bancomat. Nel caso del bonus
mobili, però, bisogna conservare anche la documentazione di
addebito in conto corrente. Il contribuente deve poi conservare
la ricevuta del bonifico e tutte le ricevute fiscali relative alle
spese di ristrutturazione sostenute, per poterle esibire in caso di
controlli e verifiche del Fisco. Nel caso in cui i lavori siano
effettuati su aree comuni condominiali, il bonifico parlante
indicherà oltre al codice fiscale del condominio anche quello
dell’amministratore o di un altro condomino che effettua il
pagamento. Si ricorda, per correttezza, che le banche e Poste
Italiane operano una ritenuta a titolo di acconto sull’imposta
sul reddito pari all’8% per effetto della Legge di Stabilità 2015,
mentre prima era il 4%.
La proposta
ANCE
per agevolare
la riqualificazione
energetica degli
edifici: detrazioni
fiscali
ed incentivi per
imprese
e cittadini
per l’acquisto
di immobili di
classe energetica
AeB
L’obiettivo è quello
di puntare su meno
tasse e più incentivi
per acquisto e affitto
di edifici ad alta
efficienza energetica
per un grande piano
di modernizzazione
delle città.
Il presidente Claudio
De Albertis: “Un
obiettivo che può
essere raggiunto
coinvolgendo tutta la
filiera delle
costruzioni che deve
essere protagonista
del processo
di rigenerazione
urbana, vero
e proprio motore
di crescita e sviluppo
per il Paese”
6
SABATO 3 OTTOBRE 2015
ECONOMIA E FINANZA
Pensione alle
casalinghe? Ecco
come fare per averla
Le casalinghe
possono aderire
alla pensione
sociale o iscriversi
al Fondo nato nel
1997, che ha ridotto
gli importi da
versare e ha esteso
il limite di età per
l’iscrizione a 65
anni, con il diritto
di cominciare
a percepirla anche
a 57 anni
L’importo mensile da
versare è pari a 25,82
euro, cioè 309,84 euro
annui: se si versa
di meno, ci saranno
meno contributi.
Bastano 5 anni
per averne diritto
al mensile
LORENZO CHIERICI
senza versare i contributi all’INPS.
QUANTE casalinghe in Italia, quindi
anche a Reggio Emilia, vorrebbero
ricevere la pensione, ma non ne
hanno il diritto o magari lo avrebbero,
ma non sanno come fare a richiederla.
Ebbene, oggi ci occuperemo proprio
di questo. Può una casalinga godere
di una pensione pur non svolgendo un
lavoro da dipendente o autonomo?
Conviene aderire al fondo casalinghe
dell’INPS? In questo articolo valuteremo questa strada e studieremo
come costruirsi una pensione senza
lavorare. Può sembrare un paradosso
ma non è così: il fatto che una donna
(o un uomo, i casalinghi sono in
aumento) non lavori alle dipendenze
altrui non è affatto dispregiativo. Chi
resta a casa, per scelta o perché non
trova un impiego, svolge mansioni
molto importanti per la famiglia: in
alcuni casi addirittura si sostituisce
allo Stato ed ai suoi buchi del Welfare. Nell’esperienza di chi scrive è
risultato di estrema utilità godere di
una persona che svolge i lavori domestici: il capitalismo ci costringe a
lavorare come schiavi, ma non è soltanto il lavoro retribuito ad essere
qualificato come tale. L’affetto e la
riconoscenza dei propri cari valgono
molto di più di una busta paga con
bonifico mensile sul conto corrente.
Andiamo, dunque, a vedere come
funziona la pensione per casalinga e
se è possibile costruirsi una pensione
FONDO CASALINGHE INPS,
CONVIENE ISCRIVERSI?
Partiamo da ciò che ha previsto lo
Stato: il fondo previdenziale per le
casalinghe è stato istituito dal 1° gennaio 1997. Ci si può iscrivere al fondo
dai 16 anni (15 se assolti gli obblighi
scolastici) fino ai 65 anni. Possono
iscriversi casalinghe che svolgano un
lavoro in famiglia non retribuito e
senza vincoli di subordinazione, coloro che non sono titolari di una pensione diretta e che non svolgano un’attività di lavoro dipendente o autonoma
per cui sussiste l’obbligo di iscrizione
ad un ente di previdenza, che svolgono un’attività lavorativa part-time se,
relativamente all’orario e alla retribuzione percepita, si determina una contrazione delle settimane utili per
maturare il diritto alla pensione.
COME CI SI ISCRIVE
Su internet, facendo domanda attraverso i servizi telematici per il cittadino a cui si accede tramite il PIN consegnato dall’INPS; telefonicamente,
chiamando il numero 803164 gratuito
da rete fissa o al numero 06164164 da
rete mobile; tramite patronati ed
intermediari abilitati.
COME FUNZIONA IL FONDO
Non è molto costoso partecipare,
anzi per certi versi è addirittura conveniente. L’importo mensile da versa-
re è pari a 25,82 euro, cioè 309,84
euro annui: se si versa di meno, si
vedranno riconosciuti meno contributi. Esempio: versamento di 110 euro,
si vedono accreditati solo 4 mesi. Il
versamento si può fare in qualsiasi
momento dell’anno con i bollettini
postali che l’Istituto di Previdenza
invia a casa unitamente all’accoglimento della domanda d’iscrizione. Il
vantaggio più grande è che gli importi
versati sono totalmente deducibili ai
fini Irpef per il dichiarante, anche per
i familiari fiscalmente a carico. Ciò
vuol dire che la base imponibile su
cui calcolare le imposte si abbatte.
COSA SI OTTIENE?
Cosa si ottiene versando la pensione per casalinghe? Con almeno 5 anni
di versamenti si ha diritto ad una pensione di inabilità se si è impossibilitati a qualunque attività lavorativa. Si
può ottenere, poi, la pensione di vecchiaia a determinate condizioni: età
minima 57 anni e almeno 5 anni di
versamenti; l’importo liquidato deve
superare l’assegno sociale maggiorato del 20% (cioè deve essere 1,2 volte
l’assegno sociale). A partire dal
65esimo anno di età, però, si prescinde da detto importo. La pensione
casalinghe non può essere erogata
sottoforma di reversibilità ai superstiti.
CONVIENE ADERIRE?
Ammesso che non si versino
NEWS
Qualsiasi intervento dovrà essere in linea col Def
Pensioni, il governo lavora
sulla flessibilità in uscita
L’INTERVENTO per rendere
flessibile l’uscita in pensione ci
sarà. Ma dovrà essere compatibile con il quadro dei conti pubblici e degli obiettivi definiti dal
Def, il Documento di Economia
e Finanza con il quale il governo ha definito le stime per il
Paese nel prossimo futuro. E
quindi non potrà che essere
minimo, focalizzato sulle categorie con maggiori problemi.
“Sono possibili correttivi per
chi è vicino ai requisiti ma in
difficoltà con il lavoro”, ha
spiegato il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan in
un’intervista, poi ribadito su
Twitter. Il gioco di ruolo all’interno del governo non può che
vedere il ministro dell’economia nelle vesti del “guardiano
dei conti”. “Il sistema previdenziale - spiega il ministro con un
altro tweet - dev’essere legato a
durata lavoro e aspettative di
vita”. In pratica, come aveva
spiegato in Parlamento, non
sono possibili interventi strutturali e alcune proposte di flessibilità per l’uscita dal lavoro
potrebbero essere molto onerose. Ma sull’idea che si debbano
rispettare i conti sono d’accordo
tutti. “Non c’è alcuna contrapposizione - spiegano nei due
palazzi romani - tra le posizioni
del premier Matteo Renzi, che
ha dato un’accelerazione sui
lavori del mini-cantiere pensioni, e quanto sostenuto dal titolare del Tesoro. Il governo è
coeso e impegnato a trovare
soluzioni possibili e compatibili
con i vincoli di finanza pubblica”. Passare dalle parole ai fatti
potrebbe essere meno difficile
di quanto si creda. I tecnici
erano già al lavoro, ma ora l’indicazione è quella di predisporre un testo per il varo della
Legge di Stabilità, il 15 ottobre.
I tempi sono stretti e, vista la
delicatezza del tema, le norme
potrebbero arrivare anche nel
corso dell’iter. Certamente non
si tratterà di un intervento generalizzato. Si guarderà invece
alle donne e ai lavoratori anziani che hanno perso l’occupazione, con flessibilità mirate. Per le
lavoratrici, che nel settore privato dal prossimo anno dovranno uscire dal lavoro con un
anno e 10 mesi di ritardo, l’ipo-
Il ministro del Lavoro Poletti
tesi allo studio è quella della
“riapertura” della cosiddetta
Opzione Donna. Consente di
andare in pensione con 57 anni
d’età e 35 di contributi, ma con
tutto l’assegno calcolato col
metodo contributivo. Non è un
gran vantaggio perché la perdita media potrebbe essere del
25-30%. Ma così, come ha promesso Renzi, una lavoratrice
potrebbe decidere di rinunciare
a parte della pensione e aiutare
i figli a guardare i nipotini. Ci
sono poi i lavoratori che perdono il lavoro a pochi anni dalla
pensione. In questo caso le
misure allo studio sono diverse.
Tra queste il cosiddetto prestito
pensionistico: è l’anticipo di
qualche centinaio di euro per
accompagnare l’ex lavoratore e
che va restituito quando scattano i criteri per la pensione. Difficili ora interventi più incisivi.
L’ipotesi Damiano-Baretta, di
un taglio del 2% per ogni anno
di anticipo con un limite
dell’8%, e quella sulla “quota
100” tra età e contributi costerebbero rispettivamente 8,5 e
10,6 miliardi. Troppi. Ma certo
in futuro il tema potrebbe tornare a proporsi. Aiutano a capirlo
alcuni dati del Def. Dopo l’avvio della riforma del 2004 l’età
media di pensionamento tra il
2006 e il 2010 è salita a 60-61
anni. Arriverà a 64 anni nel
2020, per poi passare, sempre
in media, a 67 anni nel 2040 e
infine a 68 anni nel 2050. E, se
nulla sarà toccato, il “risparmio” di spesa ottenuto sarà, tra
il 2004 e il 2050, pari a 60 punti
percentuali di Pil: ai valori
attuali la cifra astronomica di
980 miliardi di euro.
importi molto elevati, non è che ci si
possa aspettare molto in termini di
assegno pensionistico. Il vantaggio è
dato dalla deducibilità totale dei versamenti che abbatte in parte la spesa
riducendo la base imponibile su cui
calcolare e imposte. Il calcolo è interamente contributivo e la pensione
che si riceve non è integrabile fino al
raggiungimento dell’importo minimo.
denti, per gli stranieri, da almeno 10
anni nel territorio nazionale. La
domanda va inoltrata esclusivamente
in via telematica direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto, www.inps.it; via
telefono, chiamando il contact center
integrato al numero 803164 gratuito
da rete fissa o al numero 06164164 da
rete mobile a pagamento; patronati e
intermediari dell’Istituto.
COS’E’ LA PENSIONE SOCIALE
L’assegno sociale è una prestazione
economica, erogata a domanda, in
favore dei cittadini in condizioni economiche disagiate, con redditi non
superiori alle soglie previste annualmente dalla legge. Il diritto alla prestazione è accertato in base al reddito
personale per i cittadini non coniugati
e al reddito cumulato con quello del
coniuge per quelli sposati. L’assegno
sociale è concesso con carattere di
provvisorietà e la verifica del possesso dei requisiti reddituali e di effettiva
residenza viene fatta annualmente.
Non è reversibile ai familiari superstiti ed è inesportabile, pertanto non può
essere erogato all’estero. Il soggiorno
all’estero del titolare, di durata superiore a 30 giorni, comporta la sospensione dell’assegno. Decorso un anno
dalla sospensione, la prestazione
viene revocata. Per ottenere l’assegno
è necessario: 65 anni e 3 mesi di età;
essere in uno stato di bisogno economico; essere cittadini italiani o resi-
QUANDO SPETTA
Il pagamento della prestazione
decorre dal primo giorno del mese
successivo alla presentazione della
domanda se risultano soddisfatti tutti
i requisiti previsti. L’assegno massimo è di 448,52 euro per 13 mensilità
e per l’anno 2015 il limite di reddito è
pari a 5.830,76 euro annui. Hanno
diritto all’assegno in misura intera: i
soggetti non coniugati che non possiedono alcun reddito e i soggetti
coniugati che abbiano un reddito
familiare inferiore all’ammontare
annuo dell’assegno. Hanno però diritto all’assegno in misura ridotta i soggetti non coniugati che hanno un reddito inferiore all’importo annuo dell’assegno; i soggetti coniugati che
hanno un reddito familiare inferiore
al doppio dell’importo annuo dell’assegno. Insomma, oggi come oggi la
pensione può essere un privilegio: chi
ha però versato regolarmente i contributi, almeno per ora, può stare tranquillo.
SABATO 3 OTTOBRE 2015
7
ECONOMIA E FINANZA
Curriculum
e prospettive:
cosa fare per trovare
un lavoro
Ecco come
compilarlo: decisivi
lo sviluppo delle
soft skills e le
conoscenze digitali.
Ottimista il Cedefop:
l’occupazione
in Europa tornerà
ai livelli pre-crisi
tra il 2017 e il 2018
e il 75% delle
persone tra i 20
e i 64 anni avrà
un lavoro
IL MERCATO del lavoro è realmente
ripartito? I dati sembrano confermarlo,
il Jobs Act sembra funzionare, almeno
dai primi dati da marzo ad oggi; peccato che non sia così in tutti i settori.
Secondo l’Istat, in luglio c’è stato un
incremento dell’occupazione su base
annua del - l’1,1% (+235 mila unità) e
dello 0,3% nel periodo maggio-luglio.
Mentre l’ultima indagine trimestrale
Manpower riporta che le prospettive di
assunzione per i prossimi tre mesi
resteranno sostanzialmente stabili. Ad
avere la meglio dovrebbero essere i
settori del commercio all’ingrosso e al
dettaglio, mentre rallentano l’alberghiero e la ristorazione. In particolare i
profili più ricercati nel prossimo trimestre saranno nell’area vendite (sales
engineer, agente di commercio) e della
progettazione (progettista meccanico e
architetto). Ancora gettonati project
manager e project engineer. Secondo
Stefano Scabbio, presidente area
mediterranea del gruppo «si intravedono segnali incoraggianti, provenienti
da molti settori industriali che potrebbero aiutare la ripresa nel 2016».
Giuseppe Bruno, general manager
di Infojobs, riferisce invece: «Stiamo
registrando da un paio d’anni una crescita costante dei settori legati all’innovazione, come l’ICT e le telecomunicazioni. Le figure dell’informatico o
del programmatore sono stabilmente
sul podio delle più ricercate dalle
Auto: da ottobre
il certificato di
proprietà sarà digitale
ADDIO al certificato di proprietà di autoveicoli nella sua
versione cartacea. Dal 5 ottobre sarà infatti digitale: si trasformerà in un codice, una
password che connettendosi
online darà accesso alle
informazioni prima presenti
nel libretto. E’ quanto si
apprende da fonti a lavoro
sull’operazione.
La novità anticipa il dlgs di
attuazione della riforma
Madia, che porterà a documento unico con i dati sia di
proprietà che di circolazione.
Il processo di dematerializzazione proseguirà, andando
prima a toccare tutti i documenti legati alle pratiche di
proprietà (atti di vendita e
passaggi) per concludersi
con la digitalizzazione di
tutto l’iter.
Industria: corrono
ordinativi, +10,4%
nel mese di luglio
A luglio 2015 gli ordinativi
dell’industria sono in crescita
dello 0,6% rispetto al mese
precedente e del 10,4% rispetto allo stesso mese dell’anno
precedente. Lo comunica l’Istat. Si tratta del secondo
aumento consecutivo a due
cifre su base tendenziale. L’incremento maggiore è per la
fabbricazione di mezzi di trasporto (+61,3%).
Il fatturato dell’industria
cala dell’1,1% a luglio 2015
rispetto a giugno, ma aumenta
del 2,3% rispetto allo stesso
mese del 2014 nel dato corret-
I profili più
ricercati nel
prossimo trimestre
saranno nell’area
vendite e
progettazione.
Gli informatici
e i programmatori
restano però
stabilmente
sul podio dei più
gettonati
LORENZO CHIERICI
NEWS
to per gli effetti di calendario.
Lo rileva l’Istat che sottolinea
come il contributo più ampio
per l’aumento tendenziale
“viene dalle vendite di beni
strumentali sul mercato interno”. «Gli ordini a luglio 2015
aumentano del 10,4% in un
anno - commenta soddisfatto
Matteo Renzi - Quelli interni
aumentano del 14%. #italiariparte #ciaogufi”». Lo scrive su
Twitter il presidente del Consiglio Matteo Renzi.
Fisco: rate-bis per
chi non ha finito
di pagare i debiti
CHI negli ultimi due anni ha
avuto difficoltà nel pagare a
rate i suoi debiti con il fisco,
potrà chiedere un nuovo
piano di rate per finire di
pagarli. E’ una delle novità
introdotte dal Consiglio dei
Ministri con l’approvazione
definitiva dell’ultimo pacchetto di decreti della delega
fiscale. I cinque decreti
riguardano interpello e conaziende. Per il 2016 ci aspettiamo una
conferma di questo trend, con un ulteriore allargamento del target impattato
dalla rivoluzione digitale».
COS’E’ IMPORTANTE
INSERIRE NEI CURRICULA
Per risultare più interessanti, quali
sono le competenze che un candidato
deve avere per essere selezionato?
Infojobs rileva che lo sviluppo delle
soft skills, ossia i comportamenti non
riconducibili a quelli organizzativi,
come la leadership, l’efficacia relazionale, il teramwork, il problem solving
e via dicendo, sia fondamentale nel
percorso di formazione e di aggiornamento del proprio curriculum professionale. Le competenze tecniche, per
quanto rilevanti, rivestono un ruolo
complementare rispetto alla capacità
di lavorare in gruppo e la proattività.
Secondo il 67% dei candidati è infatti
la voglia di imparare la caratteristica
tenuta in più alta considerazione dalle
aziende, seguita dalla capacità di lavorare in gruppo (66%), dalla flessibilità
di ruolo e orari (50%) e, solo al quarto
posto, da un bagaglio di competenze
tecniche aggiornato (44%). Anche per
le aziende l’autonomia e proattività
sono le caratteristiche più importanti
(58%), seguite da capacità di lavorare
in gruppo (56%), voglia di imparare
(55%), flessibilità di ruolo e orari
(43%) e competenze tecniche aggiornate (42%).
Anche le competenze digitali rico-
prono, soprattutto oggi, un ruolo determinante nella scelta dei candidati: il
46% dei degli aspiranti lavoratori e il
57% delle aziende riconoscono infatti
come l’aggiornamento in ambito digitale sia fondamentale a prescindere
dalle mansioni, dal grado di responsabilità o dal ruolo ricoperto in azienda.
PROSPETTIVE FINO AL 2025
SERVONO COMPETENZE
Le proiezioni del Cedefop (Centro
europeo per lo sviluppo della formazione professionale), relative alla
domanda e all’offerta di competenze,
nell’Unione Europea indicano un graduale ritorno alla crescita economica
ed all’occupazione. Le previsioni economiche dal 2020 al 2025, secondo lo
scenario di riferimento, prevedono
un’accelerazione della domanda di
qualifiche di alto livello. L’occupazione nell’Unione Europea tornerà ai
livelli pre-crisi tra il 2017 ed il 2018,
quando il tasso di occupazione della
popolazione nella fascia di età 20-64
anni si attesterà al 75%. Nonostante
l’incertezza sull’andamento dell’economia, si prevedono comunque opportunità di lavoro in tutte le professioni
ed a tutti i livelli di competenze.
Quali sono tuttavia i fabbisogni di
competenze oggi emergenti nel mercato del lavoro europeo? La maggior
parte dei posti di lavoro di nuova creazione richiederà competenze più elevate ma non necessariamente qualifiche di alto livello. Parimenti, anche i
lavori “elementari”, che tradizionalmente non richiedono qualifiche elevate, diventeranno via via più complessi.
COME CAMBIERA’
IL LAVORO DA OGGI AL 2025
Tra oggi ed il 2025 i posti di lavoro
disponibili a tutti i livelli di competenze saranno dunque quelli non facilmente sostituibili dalla tecnologia.
Sarà sempre più richiesto ai lavoratori
di saper pensare, comunicare, organizzare e decidere.
Il numero di persone con qualifiche
di alto livello continuerà ad aumentare
per ragioni legate ai cambiamenti
demografici in atto (i giovani tendono
a conseguire titoli e qualifiche più elevate rispetto ai lavoratori anziani in
uscita dal mercato del lavoro), tuttavia
l’aumento delle qualifiche di medioalto livello non corrisponde ad un
automatico aumento delle competenze
richieste dal mercato del lavoro. Servono le “competenze giuste” per entrare e per rimanere nel mercato del lavoro. o allineare l’offerta di competenze
con la domanda attraverso la formazione lungo tutto l’arco della vita e
mediante il ruolo chiave ed il sostegno
delle imprese per creare e preservare il
capitale umano.
CHE COSA SONO
LE SOFT SKILLS
Il curriculum è davvero brillante, le
esperienze all’estero ci sono, la cono-
tenzioso tributario, organizzazione delle agenzie fiscali,
revisione del sistema delle
sanzioni, stima e monitoraggio dell’evasione fiscale e
monitoraggio e riordino degli
sconti fiscali e riscossione.
scenza delle lingue è fluente, eppure
manca ancora qualcosa. Le soft skills,
o competenze comportamentali (o
manageriali, per chi ricopre ruoli di
coordinamento), sono competenze non
tecniche ma comunque essenziali per
essere selezionati all’interno della rosa
di candidati o poter ambire a un riconoscimento professionale per chi ha
già un lavoro. Ce lo spiega Maria Cristina Rocco, formatrice e consulente
di direzione in Risorse Umane, intervistata sul web: «Sono competenze non
riconducibili all’area dei comportamenti organizzativi: ad esempio la leadership, l’efficacia relazionale, il
teamwork, il problem solving. E’ possibile dividerle in grandi categorie: le
cognitive (come ragiono: visione sistemica, problem solving, analisi e sintesi…), le relazionali (come mi rapporto
con gli altri: comunicazione, gestione
dei rapporti interpersonali, orientamento al cliente, collaborazione,
teamwork, negoziazione…), le realizzative (come traduco in azione ciò che
ho pensato: iniziativa, proattività,
orientamento al risultato, pianificazione, organizzazione, gestione del tempo
e delle priorità, decisione…), le manageriali (come agisco il ruolo di capo:
leadership, gestione e motivazione dei
collaboratori, capacità di delega…).
Esistono poi le competenze trasversali,
spesso abilitanti rispetto alle altre soft
skill: flessibilità, tolleranza allo stress,
tensione al miglioramento continuo,
innovazione».
SABATO 3 OTTOBRE 2015
9
SPECIALE LAVORO
Ecco le aziende che assumono
a Reggio e provincia
Lo “Speciale” dedicato alle offerte di lavoro.
Si cercano: agente di commercio, buyer meccanico, tornitore specializzato, cameriere
direttore di sala e commesso/a, assistant manager
RISORSA UMANA
OPTIMA ITALIA
SPAL SRL
Si cerca per centro estetico di Correggio una receptionist
commerciale per attività di accoglienza clienti, vendita servizi, supporto nella gestione del centro.
Contratto da definire in base all’esperienza
Optima seleziona una figura di commerciale per punto vendita
CONSUMER che porti il nuovo mondo di Optima alle famiglie italiane. Garantiamo stipendio con fisso garantito + provvigioni e %,
tablet e sim aziendali, punto vendita locale, senza necessità di
avere p.iva. Ci occupiamo di energia, gas, telefono e internet, tutto
in una nuova unica soluzione.
Il lavoro si svolge principalmente presso il punto vendita Optima Italia , e consiste nel seguire i clienti Optima già acquisiti e nell’ acquisirne di nuovi. L’offerta prevede: lavoro nel punto vendita Optima Italia, attribuzione immediata portafoglio clienti già Optima, sistema di
presa appuntamenti presso le famiglie (ASSOLUTAMENTE NO
PORTA A PORTA), formazione gratuita, continuativa e approfondita
( Corso Tecnico + Corso Commerciale), sim Aziendale + Tablet con
sim dati.
Il candidato, inserito all’interno degli uffici acquisti, si occuperà di ricercare e gestire i fornitori, italiani ed esteri;
garantire l’efficienza di acquisto attraverso l’utilizzo delle
politiche pi idonee e assicurare fin dall’inizio dello sviluppo
del prodotto la corretta identificazione e disponibilità commerciale dei materiali/componenti di acquisto, arrivare a
promuovere progetti di miglioramento ed analisi del valore
dei prodotti.
Requisiti: Bella presenza, correttezza, Persona
Spigliata, Intraprendente, Con Forte Carattere,
Buona Dialettica Ed Eccellente Doti Di comunicative.
Offresi: Serietà, Correttezza e ventennale esperienza nel settore Formazione Ed Assistenza
Lavorativa
ADDETTO/A ALLA SEGRETERIA
Sede di lavoro: Correggio
Requisiti: Diploma di Maturità, Esperienza minima non richiesta. Automunito, capacità di utilizzo del pc e dei più comuni programmi informatici.
Retribuzione:fisso erogato indipendentemente
dai risultati, provvigioni per ogni contratto,
bonus in % sul fatturato mensile.
Requisiti: il candidato, 30/35 anni, deve essere in
possesso di diploma meccanico o laurea in ingegneria meccanica e deve aver maturato esperienza in analoga posizione, preferibilmente in azienda dove le materie prime rappresentano una parte
rilevante del costo del prodotto. E’ richiesta una
conoscenza fluente dell’inglese e buone competenze informatiche unite a buone capacità negoziali. L’azienda offre l’opportunità di operare in
ambiente professionale ad alto livello e in continua
crescita.
BUYER MECCANICO
AGENTE COMMERCIO OPTIMA
Sede di lavoro: Correggio (RE)
Chiedi informazioni a: La Risorsa Umana.it
srl, via Carlo Marx, 95 - 41012 Carpi (MO)
Sede di lavoro: Reggio Emilia
Chiedi informazioni su: http://www.optimaitalia.com/
Chiedi informazioni a: [email protected]
IAZIENDA: RISORSA UMANAI
IAZIENDA: OPTIMA ITALIA SPAI
IL’AZIENDA: GRUPPO SPAL SRLI
LA RISORSA
UMANA è una
delle maggiori
società italiane di Consulenza Aziendale, specializzata nella
Ricerca
e
Selezione di
personale
qualifcato. Da
oltre dieci anni, offriamo ad aziende e candidati servizi
specifci di HR volti a far crescere entrambe le parti coinvolte in questo processo integrativo, creando sinergie di
effcienza e di effcacia.
In questi anni abbiamo intervistato e certifcato migliaia
di candidati operando in partnership con centinaia di
aziende industriali. Siamo presenti nelle principali aree
industriali del Nord e Centro Italia con sedi operative
ove offriamo una gamma completa di servizi consulenziali.
OPTIMA ITALIA S.p.A. è
una multiutility
italiana leader
per
l’offerta
integrata B2B e
B2C di Energia
(Elettricità
e
Gas) e Telecomunicazioni (Telefonia fissa e Internet).
La nostra azienda è popolata da oltre 400 ragazzi, un gruppo affiatato di giovani professionisti che operano in un
ambiente di lavoro stimolante fatto di comfort, design e idee.
Optima nasce dalla perseveranza di due giovani imprenditori: Danilo Caruso e Alessio Matrone, dalla loro voglia di creare un’azienda di servizi che semplifichi la vita alle imprese
italiane. Partiti con una proposta di ottimizzazione delle tariffe telefoniche, ricevono un’immediata risposta positiva dal
mercato. Da quel momento crescono senza sosta, in organico e fatturato, aggiungendo ai servizi di telefonia quelli per
l’energia. Oggi Optima investe tutto il suo
know-how anche nel mercato dei privati, con un’offerta integrata che rivoluziona totalmente il mondo dei consumi: Optima VitaMia.
IL
GRUPPO
SPAL produce un
gettito totale di
oltre 600 milioni
di euro ed occupa
circa 1000 persone. Spal car
accessories division: nel 1985 la
divisione SPAL
Aftermarket,
introduce
una
vasta gamma di
accessori per il
mercato dell’auto,
quali alzacristalli elettrici, chiusure centralizzate ed allarmi antifurto.
Design, qualità ed innovazione permettono ai prodotti SPAL di essere installati con successo su tutti i tipi di veicoli. Fondata nel 1959,
SPAL è leader mondiale nella progettazione e produzione di elettroventilatori assilai e centrifughi. Verso la fine degli anni Ottanta, SPAL
entra nel mercato della distribuzione della telefonia mobile e, nel
1999 rafforza la sua presenza nel mercato delle telecomunicazioni,
diventando partner di “Wind” nella distribuzione della telefonia mobile e fissa per il mercato consumer e aziendale - una partnership di
successo che continua ancora oggi. SPAL mediante la propria organizzazione logistica e servizio di call center è in grado di gestire e
supportare più di 3000 punti vendita in tutto il paese.
10
SABATO 3 OTTOBRE 2015
SPECIALE LAVORO
LAVORO PIÙ
TRENKWALDER
AXL SPA
Lavoropiù Spa Filiale di Vezzano sul Crostolo selezione
per Cliente in zona Cerredolo di Toano un: tornitore/fresatore con consistente bagaglio di esperienza.
E’ indispensabile l’esperienza nel settore, la conoscenza
del disegno meccanico e degli strumenti di misura.
Richiesto personale domiciliato in zona e massima
disponibilità a contratti flessibili e di durata variabile.
Trenkwalder S.r.l Agenzia per il Lavoro, filiale di Reggio
Emilia ricerca per azienda cliente . La figura riporterà
direttamente alla direzione e si occuperà del coordinamento e della gestione operativa e manageriale dei
camerieri di sala (circa otto persone), nonché della loro
formazione, assumendosi la responsabilità della buona
riuscita di ogni singolo evento.
Completano il profilo doti di leadership, serietà e responsabilità che competono al ruolo.
Si offre inserimento diretto in azienda, a tempo pieno,
dal lunedì al sabato; giorno di riposo: domenica.
Si ricerca per prestigiosa catena fashion retail cerchiamo: assistant store manager reggio emilia.
la risorsa deve avere un pregresso consolidato nel
ruolo,co gestione store e team di grandi dimensioni.
capacita’ gestionalim,reportistica,propensione alla vendita,ottimizzazione dei risultati e controlli economici.
Categoria di inquadramento: Operaio, produzione, qualità.
Personale a carico Nessuno.
Numero di posti vacanti 1.
Durata del contratto 1 mese prorogabile
Requisiti: Titolo di studio minimo diploma di
maturità ed esperienza minima 4 anni
Requisiti: Titolo di studio minimo licenza
media, esperienza minima 4 anni. Indispensabile residenza in Provincia
Requisiti: E’ richiesto diploma alberghiero;
buona conoscenza della lingua inglese, in
quanto la maggior parte dei clienti sono di provenienza straniera; esperienza maturata in
posizioni analoga in realtà medio-grandi e
strutturate per un target medio-alto di clientela.
TORNITORE/FRESATORE
SPECIALIZZATO
CAMERIERE DIRETTORE/TRICE
DI SALA
Sede di lavoro: Cerredolo di Toano
Sede di lavoro: Scandiano
Sede di lavoro: Reggio Emilia
Chiedi informazioni su: www.lavoropiu.it
Chiedi informazioni su:
www.trenkwalderitalia.it
Chiedi informazioni su: www.aperelle.it
COMMESSO/A ASSISTANT STORE
MANAGER
IL’AGENZIA: LAVORO PIU’ SPAI
IL’AGENZIA: TRENKWALDER SPAI
IL’AGENZIA: AXL SPAI
LAVOROPIÙ SPA
è l’Agenzia per il
Lavoro leader in
Emilia Romagna,
presente nel territorio regionale con
27 uffici e con altre
15 agenzie attive
in Piemonte, Lombardia, Veneto,
Toscana e Lazio.
Lavoropiù è un
partner attento e
professionale che
supporta le aziende nella gestione delle risorse umane attraverso le
attività di somministrazione di contratti a tempo determinato e indeterminato, ricerca e selezione di personale qualificato, supporto alla
ricollocazione professionale e formazione. Per tutte queste attività,
Lavoropiù è in possesso dell’autorizzazione ministeriale ed è iscritta
all’albo informatico delle Agenzie per il Lavoro (Aut.Min.Prot. n.
1104-SG del 26/11/04). Lavoropiù è un’azienda a capitale interamente italiano con sede centrale a Bologna. Il personale di filiale esperto del settore - offre assistenza continua attraverso colloqui di
qualità e orientando i candidati verso le richieste di lavoro che più
soddisfano le aspettative di chi si rivolge presso le nostre agenzie.
Alle aziende invece offre i vantaggi di un’organizzazione flessibile e
dinamica in grado di rispondere con tempestività e professionalità
alle differenti esigenze.
LE
RISORSE
umane sono la
chiave del successo di ogni
azienda. Uomini e
donne inseriti al
meglio: secondo
le loro competenze, al posto giusto
e nel momento
giusto.
Questo
comporta nuove
sfide per la forza
lavoro e per i
responsabili delle
risorse umane.
Trenkwalder in quasi trent’anni è diventata una delle più efficaci
Agenzie per il Lavoro in Europa. La nostra posizione di leadership
sui mercati dell’Europa Centrale, standard internazionali in tutti i
settori chiave e un sistema integrato di gestione della qualità ci
rendono un partner strategico per le aziende e i lavoratori che esigono efficienza e trasparenza in tutti i processi. È per questo che
oggi, grazie a una rete di oltre 340 filiali presenti in 18 Paesi, siamo
il punto di incontro tra 70.000 dipendenti e 15.000 imprese che
operano in tutti i settori dell’economia. Studiando e fornendo soluzioni per le risorse umane flessibili, personalizzate e al passo con
i tempi. Approfitta anche tu dei molteplici servizi Trenkwalder. Il
futuro del lavoro è il futuro dell’economia.
AXL
S.p.A.,
abbreviazione di
“Agenzia per il
Lavoro” che si
pronuncia “aperelle”, è agenzia
per il lavoro polifunzionale iscritta
alla sezione A
dell’Albo Autorizzativo. AXL è un
professionista
nella
gestione
dell’intermediazione nel mercato
del lavoro: un
operatore competente a cui si può rivolgere un candidato in cerca di lavoro un prestigioso partner a cui si può rivolgere un’azienda per la
realizzazione di progetti integrati nella gestione delle risorse
umane e della flessibilità.
AXL è autorizzata ad esercitare le attività di somministrazione di
lavoro a tempo determinato ed indeterminato, ricerca e selezione, intermediazione e supporto alla ricollocazione professionale.
AXL è il primo operatore nel settore di riferimento che nasce con
professionalità e mentalità proattive nella gestione delle risorse
umane come valore aziendale e come investimento dinamico
per le aziende clienti.
SABATO 3 OTTOBRE 2015
11
SPECIALE LAVORO
Dai Centri per l’impiego
di Reggio Emilia e provincia
Per informazioni sulle singole offerte di lavoro, contattare il Centro per l’Impiego
competente al n. telefonico o
all’indirizzo mail indicato,
specificando il n° dell’offerta
di proprio interesse.
Le offerte di lavoro dei Centri per l’Impiego sono consultabili anche sul sito Internet:
www.provincia.re.it\lavoro.
CENTRO PER L’IMPIEGO
DI REGGIO
Via Premuda, 40
Tel: 0522/700811
☎
IMPIEGATI:
n.852: agente di commercio (1,
Arezzo)
n.973: operatore di telemarketing
(1, Reggio Emilia)
TECNICI:
n.936: tecnico in computer grafica
(1, Reggio Emilia)
n.974: responsabile della qualità
industriale (1, Castelnovo di Sotto)
n.900: perito elettronico (1, Reggio
Emilia)
OPERAI SPECIALIZZATI:
n. 910: sarto (1, Reggio Emilia)
n. 909: cucitore a macchina per
produzione in serie di abbigliamento (1, Reggio Emilia)
n. 908: Stiratrice di tintoria:(1,
Reggio Emilia)
n. 944: carpentiere in ferro (1, Albi-
nea)
n. 954: sarto (1, Reggio Emilia)
n. 1006: meccanico riparatore
d’auto (1, San Cesario sul Panaro)
ADDETTI PUBBLICI ESERCIZI:
n.922: maestra d’asilo animatore
culturale (1, Reggio Emilia)
n. 881: esercente di gelateria (1,
Reggio Emilia)
VARI:
n. 880: agente di assicurazione (1,
Reggio Emilia/provincia di Reggio
Emilia)
n. 962: Propagandista commerciale (1, Reggio Emilia)
n. 715: meccanico riparatore d’auto/elettrauto (3, Reggio Emilia)
n. 1041: agente di vendita (1, Reggio Emilia)
n. 1061: agente di commercio (1,
Reggio Emilia)
CENTRO PER L’IMPIEGO
DI SCANDIANO
Via Don P. Borghi, 6
Tel: 0522/852112
☎
TECNICI:
n.832: fisico (1, Modena)
n.829: ottico (1, Modena)
n.952: tecnico dell’organizzazione e
della gestione dei fattori produttivi
(1, Rubiera)
VARI:
n.712: confezionatore di tappezzerie
(1, Scandiano)
n.1050: agente immobiliare (1,Scandiano)
OPERAI GENERICI:
n.735: confezionatore di tappezzerie
(1, Scandiano)
n.980: manovale cartotecnico (1,
Rubiera)
OPERAI SPECIALIZZATI:
n.1049: addetto alla fresatura industriale dei metalli (1, Casalgrande)
IMPIEGATI:
n.1040: operatore commerciale
estero (1, Casalgrande)
IMPIEGATI:
n.1060: agente immobiliare (1,
Scandiano)
CENTRO PER L’IMPIEGO DI
MONTECCHIO EMILIA
Piazza Cavour, 28
tel. 0522/862337
☎
IMPIEGATI:
n.916: programmatore informatico/analista programmatore edp
(1, San Polo d’Enza)
n.968: addetto alla contabilità analitica e contabilità generale (1, Bibbiano)
OPERAI SPECIALIZZATI:
n.925: gommista (1, Canossa)
n.946: sorvegliante di linea/catena
di montaggio (2, Montecchio Emilia)
n.951: termoidraulico (1, Montecchio Emilia)
TECNICI:
n.761: tecnico in computer grafica
(1, Sant’Ilario d’Enza)
OPERAI SPECIALIZZATI
n.977: conduttore di macchine
MODALITÀ DI AVVIAMENTO LAVORATIVO
Coloro che aspirano ad un inserimento lavorativo DEVONO ATTIVARSI IN PRIMA PERSONA, manifestando interesse per le
concrete offerte di lavoro di volta in volta proposte dal Collocamento mirato, secondo le modalità sotto elencate:
> avviamenti numerici: i soggetti interessati presentano il modulo di adesione alle offerte di lavoro. L'Ufficio dispone l'avviamento numerico sulla base della graduatoria formulata per ogni
posto di lavoro. Possono essere avviati numericamente solo i disabili per i quali l'Ufficio Collocamento Mirato ha ricevuto la Relazione
conclusiva formulata dalla Commissione medica di accertamento
(DIAGNOSI FUNZIONALE).
> avviamenti nominativi: in questo caso le offerte di lavoro
vengono pubblicizzate sotto forma di “preselezione”. I soggetti interessati potranno manifestare il loro interesse, allegando OBBLIGATORIAMENTE un curriculum vitae AGGIORNATO (a
meno che non sia già stato consegnato agli uffici).
CHI PUÒ PARTECIPARE
Possono candidarsi tutti gli iscritti agli elenchi del collocamento mirato. I disabili psichici non possono partecipare alle offerte di lavoro
numeriche, in quanto gli stessi, ai sensi di legge, possono essere
avviati solo nominativamente ed in convenzione.
utensili automatiche e semiautomatiche industriali (1, Bibbiano)
IMPIEGATI:
n.976: operatore di
telemarketing/operatore terminalista (1, Sant’Ilario d’Enza)
n.1059: specialista in risorse
umane/tecnico dei servizi per l’impiego (1, Montecchio Emilia)
CENTRO PER L’IMPIEGO
DI CORREGGIO
Piazza Garibaldi, 7
tel. 0522/643181
☎
PUBBLICIZZAZIONE DELLE OFFERTE DI LAVORO
NUMERICHE E DELLE PRESELEZIONI
• nella bacheca dell'Ufficio Collocamento Mirato, che si trova al 2° piano di Via Premuda
n.40 a Reggio Emilia
• presso tutti i Centri per l'Impiego della
Provincia di Reggio Emilia
• sul sito web: www.provincia.re.it
OPERAI SPECIALIZZATI:
n.862: elettricista manutentore di
impianti e di sistemi di automazione
(1, Correggio)
n.886: idraulico (1, Novi-MO)
n.887: elettricista per impianti esterni ed interni nelle costruzioni (1,
Novi-MO)
n.939: addetto attrezzaggio macchine utensili (1, Campagnola Emilia)
n.739: meccanico riparatore d’auto/elettrauto (1, San Martino in Rio)
n.961: gommista (1, Correggio)
VARI:
n.888: tecnico commerciale (1,
Novi - MO)
n.889: tecnico commerciale (1,
Novi – MO)
n.848 estetista (1, Carpi-MO)
OPERAI GENERICI:
n.585: manovale dell’assemblaggio
meccanico (1, San Martino in Rio)
BANDI E CONCORSI
☎
COMUNE DI BOLOGNA: (
info 0512194904-05 www.comune.bologna.it)
-N. 2 POSTI per specialista in
servizi socio-educativi. Concorso
pubblico, per esami, per la copertura di 2 posti di specialista servizi
socio educativi jr ( pedagogista),
cat. D posizione economica D1.
SCADENZA: 02/10/2015 (GU 4a
Serie Speciale – Concorsi ed
Esami n. 69 del 8-9-2015)
CASTEL SAN PIETRO
051/6954148
TERME: (
www.castelsanpietroterme.bo.it)
☎
N. 1 DIRIGENTE TECNICO. Avviso pubblico per l’assunzione a
tempo determinato di un dirigente
tecnico, (art. 110, comma 2, del
decreto legislativo n. 267/2000).
SCADENZA: 05/10/2015 (GU 4a
Serie Speciale - Concorsi ed
Esami n.68 del 4-9-2015)
UNIONE DEI COMUNI
VALLE DEL SAVIO (FC): (info
0547356307 www.unionevallesavio.it )
-N. 1 POSTO. Conferimento di un
incarico di alta specializzazione a
tempo pieno e determinato di
Responsabile dell’Ufficio Tecnico
– cat. D1 nell’ambito del settore
della protezione civile, gestione e
sviluppo del territorio.
SCADENZA: 08/10/2015 (GU 4a
Serie Speciale – Concorsi ed
Esami n. 69 del 8-9-2015)
n.240 del 16.09.2015)
Aziende sanitarie locali e altre
istituzioni:
AUSL DI REGGIO EMILIA
0522/335171-335479
(
www.ausl.re.it)
N. POSTO Concorso pubblico,
per titoli ed esami, per la copertura di un posto di dirigente psicologo di psicoterapia da assegnare
al programma aziendale autismo.
SCADENZA: 22/10/2015 (GU 4a
Serie Speciale - Concorsi ed
Esami n.73 del 22-9-2015)
AZIENDA OSPEDALIERA DI
PARMA
(
info: 0521/704662
www.ao.pr.it)
☎
N. POSTO Conferimento di un
incarico di collaborazione coordinata e continuativa della durata di
dodici mesi ad un laureato in Economia e Commercio ed equipollenti, da svolgersi presso l’Unità
Operativa Malattie Infettive ed
Epatologia, per la realizzazione
del progetto “Gestione amministrativa dei progetti di ricerca
dell’U.O. Malattie infettive ed Epatologia”
AZIENDA OSPEDALIERA DI
PARMA
☎
(
0521/704662 www.ao.pr.it)
N. POSTO. Conferimento di un
incarico libero professionale di
durata annuale ad un laureato in
Scienze biologiche, in possesso
di specializzazione in Biochimica
clinica o equipollenti per la realizzazione del progetto “Dallo screening neonatale alla diagnosi di
fibrosi cistica”, da svolgersi presso l’Unità Operativa Clinica Pneumologica
SCADENZA: 01/10/2015 (B.U.R.
☎
UNIVERSITÀ:
UNIVERSITÀ “ALMA MATER
STUDIORUM” DI BOLOGNA
☎
(
051/2099756-757;
www.unibo.it/Portale/Personale/C
oncorsi)
- N. 1 RICERCATORE: Selezione per la copertura di un posto di
ricercatore a tempo determinato,
tipo A (junior)- settore concorsuale
11/E4 - psicologia clinica e dinamica - settore scientifico-disciplinare M-PSI/08 - Psicologia clinica.
- N. 1 RICERCATORE: Selezione per la copertura di un posto
di ricercatore a tempo determinato, tipo A (junior)- settore concorsuale 10/G1 – glottologia e linguistica - settore scientifico-disciplinare L-LIN/19 - Filologia ugro-finnica.
- N. 1 RICERCATORE: Selezione per la copertura di un posto di
ricercatore a tempo determinato,
tipo A ( junior) – settore concorsuale 11/D2 – didattica, pedagogia speciale e ricerca educativa –
settore scientifico- disciplinare MPED/04- Pedagogia sperimentale.
-N. 1 RICERCATORE: Selezione per la copertura di un posto di
ricercatore a tempo determinato,
tipo A ( junior) – settore concorsuale 03/C1 – chimica organica –
settore scientifico- disciplinare
CHIM/06- Chimica organica.
SCADENZA: 01/10/2015 (GU 4a
Serie Speciale - Concorsi ed
Esami n.67 del 1-9-2015)
- N. 1 RICERCATORE: Selezione per la copertura di un posto di
ricercatore a tempo determinato,
tipo A ( junior)- settore concorsuale 02/B3- Fisica applicata – per il
settore scientifico – disciplinare
FIS/07- Fisica applicata ( a beni
culturali, ambientali, biologia e
medicina).
- N. 1 RICERCATORE: Selezione per la copertura di un posto di
ricercatore a tempo determinato,
tipo A ( junior)- settore concorsuale 07/G1- Scienze e tecnologie
animali – per il settore scientifico
– disciplinare AGR/19- Zootecnica
speciale
- N. 1 RICERCATORE: Selezio-
ne per la copertura di un posto di
ricercatore a tempo determinato,
tipo A ( junior)- settore concorsuale 07/H3- Malattie infettive e
parassitarie degli animali – per il
settore scientifico disciplinare
VET/06 – Parassitologia e malattie parassitarie degli animali.
SCADENZA: 05/10/2015 (GU 4a
Serie Speciale - Concorsi ed
Esami n.68 del 4-9-2015)
-N. 1 RICERCATORE. Selezione per la copertura di un posto di
ricercatore a tempo determinato
tipo a) (junior) - settore concorsuale 05/I1 - genetica e microbiologia - settore scientifico-disciplinare BIO/19 - microbiologia generale.
- N.1 RICERCATORE: Selezione per la copertura di un posto di
ricercatore a tempo determinato
tipo a) (junior) - settore concorsuale 06/A2 - patologia generale
e patologia clinica - settore scientifico-disciplinare MED/04 - Patologia generale.
- N. 1 RICERCATORE. Selezione per la copertura di un posto di
ricercatore a tempo determinato
tipo a) (junior) - settore concorsuale 11/C4 - estetica e filosofia
dei linguaggi - settore scientificodisciplinare M-FIL/04 - Estetica.
SCADENZA: 08/10/2015 (GU 4a
Serie Speciale - Concorsi ed
Esami n.69 del 8-9-2015)
- N. 1 RICERCATORE: selezione per la copertura di un posto di
ricercatore a tempo determinato
tipo a) (junior) - settore concorsuale 11/B1 - Geografia, per il
settore scientifico-disciplinare MGGR/02 - Geografia economicopolitica.
- N. 1 RICERCATORE: selezione per la copertura di un posto di
ricercatore a tempo determinato
tipo a) (junior) - settore concorsuale 10/N3 - Culture dell’Asia
centrale e orientale, per il settore
scientifico-disciplinare L-OR/18 Indologia e tibetologia.
- N. 1 RICERCATORE: selezione per la copertura di un posto di
ricercatore a tempo determinato
tipo a) (junior) - Settore Concorsuale 08/A4 - Geomatica - per il
settore scientifico-disciplinare
ICAR/06 - Topografia e Cartografia.
SCADENZA: 15/10/2015 (GU 4a
Serie Speciale - Concorsi ed
Esami n.71 del 15-9-2015)
- N. 1 RICERCATORE: selezione per la copertura di un posto di
ricercatore a tempo determinato
tipo a) (junior) - settore concorsuale 06/A2 - patologia generale
e patologia clinica - per il settore
scientifico-disciplinare MED/04 Patologia generale.
SCADENZA: 19/10/2015 (GU 4a
Serie Speciale - Concorsi ed
Esami n.72 del 18-9-2015)
12
SABATO 3 OTTOBRE 2015
LA PAGINA ROSA
“Una scuola sempre più vicina al
territorio e al mondo del lavoro”
Intervista
alla preside
Maria Dall’Asta,
dirigente
scolastico a capo
del Galvani-Iodi
e della Filippo Re.
Nel mondo
della pubblica
istruzione
dal 1979
Dal 2007 lavora a
Reggio Emilia, ogni
giorno coordina più
di mille studenti e
circa 220 professori
“Oggi molti
ragazzi scelgono
un istituto più
vicino al mondo
del lavoro
proprio perché,
una volta
conseguito
il diploma,
vogliono poter
scegliere
tra università
e occupazione”
AMEDEO FAINO
LA società cambia, cambia passando
per la scuola, habitat che, per primo,
misura cambiamenti, tendenze e rivoluzioni legate alla nostra epoca. Proprio per riflettere su questi cambiamenti epocali siamo stati nell’ufficio
della preside Maria Dall’Asta, dirigente scolastico che governa l’Istituto
Galvani Iodi oltre alla Filippo Re.
Una vita passata nel grande mondo
della Scuola Pubblica, universo spesso trascurato ma che, oggi più di ieri,
gioca un ruolo fondamentale.
Salve preside, prima di tutto: lei
ha dedicato la sua vita professionale ai ragazzi, agli studenti, quando
ha iniziato ad insegnare?
“Iniziai nel 1979, subito dopo
essermi laureata in economia e commercio presso l’università di Parma.
Ho iniziato subito con delle supplenze molto lunghe per poi crescere,
anno dopo anno, fino al 2007/2008
quando, vincendo un concorso,
diventai preside del Galvani-Sidoli di
Reggio Emilia, diventata poi Galvani-Iodi”
Lei governa una sorta di piccola
città, dato che coordina anche la
Filippo Re.
“La Filippo Re è una reggenza temporanea. Esatto, si tratta di una piccola città dato che ogni giorno, con
l’aiuto dei miei collaboratori, rispondiamo alle esigenze quotidiane di 220
insegnanti, mille alunni, duemila
genitori, trenta tra bidelli e tecnici”
Come è cambiato il ruolo della preside negli anni? Dato che oggi siete
considerati anche dei veri e propri
manager d’azienda.
“Il preside ha sempre ricoperto una sorta di ruolo multidisciplinare: tocca a noi gestire le risorse umane, fare i conti con i bilanci e
con i numeri senza però dimenticarci
della nostra funzione educativa”
Oggi si parla molto di questa legge
che, stando a quanto scritto dai
giornali nazionali, i presidi sono
stati dotati di superpoteri...
“Questo è uno dei tanti miti da sfatare. Grazie alla legge 107 sono state
regolamentate alcune procedure che
ci consentono di decidere in autonomia in determinate situazioni, non
siamo diventati degli sceriffi con
Maria Dall’Asta, dirigente scolastico del Galvani - Iodi e reggente della Filippo Re
pieni poteri: siamo dei manager che,
ogni giorno, devono prendere delle
decisioni”
Il Galvani-Iodi, negli ultimi anni,
ha aperto le porte al territorio,
spesso siamo stati ospiti delle conferenze legate ai tanti progetti e alle
tante idee che lei ed i suoi collaboratori hanno sviluppato...
“Ritengo fondamentale aprire le
porte al territorio, mostrare a chi ci
amministra cosa facciamo nei nostri
laboratori, tra i nostri banchi. Non
solo: credo sia sempre più vitale coin-
volgere le aziende, creare una sinergia tra mondo del lavoro e mondo
della scuola. Questo dialogo tra chi
studia e chi lavora è prezioso per tutti.
In questo modo il territorio riconosce
quello che è il lavoro della scuola”
Nel caso del Galvani, quali sono le
aziende con la quale è aperta questa sinergia?
“Nel caso del Galvani (odontotecnici ed ottici) abbiamo creato una fitta
rete di rapporti con laboratori e negozi, in modo da aumentare il livello di
professionalità dei nostri studenti. Gli
studenti dello Iodi invece non faticano nel trovare spazio nel mondo del
socio-sanitario. Sono moltissime
anche le possibilità di fare esperienza
per chi studia alla Filippo Re. Gli
stage sono fondamentali per completare gli studi. Stiamo lavorando per
consolidare questa mission”
Il mondo cambia velocemente, la
scuola è il primo strumento di integrazione.
“La nostra è una scuola professionale, il livello di ragazzi con cittadinanza non italiana è elevata. Ho detto
cittadinanza non italiana e non stranieri dato che, nella stragrande maggioranza dei casi, i nostri ragazzi
sono spesso stranieri di seconda generazione, arrivati qui da bambini,
ragazzi perfettamente occidentalizzati che si sono integrati e che parlano
bene la nostra lingua. La scuola non
solo ha una responsabilità importante
in materia di integrazione ma, proprio
grazie a questi ragazzi, la scuola è
tornata ad essere una possibilità per
chi cerca il riscatto sociale: durante le
premiazioni di fine anno abbiamo
tantissimi ragazzi non italiani che
raggiungono il massimo dei voti in
tutte le materie”
L’istituto professionale o tecnico è
ancora così lontano dal liceo?
“Oggi molti ragazzi scelgono una
scuola più vicina al mondo del lavoro
proprio perché i ragazzi, una volta
conseguito il diploma, vogliono poter
scegliere se frequentare l’università o
se spendere il proprio diploma per
cercare posto nel mondo del lavoro.
Sono due percorsi diversi, due scelte
diverse, chiaramente è una decisione
che ragazzi e famiglie devono prendere con molta calma e facendo molta
attenzione”
A sinistra con Ilenia Malavasi, assessore provinciale all’ Istruzione. A destra la preside con Francesca Burani (studente Galvani), vincitrice del concorso letterario WeWrite
SABATO 3 OTTOBRE 2015
13
IL PERSONAGGIO
Lorenzo Campani: “Lavorare con
Vasco mi ha cambiato la vita”
Il cantautore
reggiano ha
aperto la
bellezza di 26
concerti di
Vasco Rossi,
oltre ad essere
andato sul palco
anche con
Ligabue.
Di recente ha
reinterpretato
i migliori brani
di Battisti
per Mogol in
New-Era
e nel 2016 uscirà
quasi
certamente un
secondo album
“Purtroppo il mondo
musicale è gestito
da produttori, alcuni
dei quali sono titolari
di radio e quindi
favoriscono questo
o quell’artista. Io credo
soltanto in me stesso e
nella mia musica: la mia
forza è la gente”
“Il mio sogno
nel cassetto?
Facendo questo
mestiere in
parte l’ho
realizzato. Ne ho
comunque altri
due: fare un
concerto con 200
mila persone
tutte per me
e duettare
un giorno con
Steven Tyler
degli Aerosmith.
Sognare non
costa nulla...”
LORENZO CHIERICI
È LA voce principale dei New Era,
gruppo formato da ex allievi del CET
(Centro Europeo di Toscolano) sotto la
supervisione di Mogol. È la voce della
SolieriGang, gruppo fondato da Maurizio Solieri e ha fatto parte del cast
del musical Notre Dame De Paris,
ricoprendo i ruoli di Quasimodo e Clopin. È stato anche semifinalista nel
talent show “The Voice of Italy”, nonché leader dei Frontiera, gruppo che
egli stesso ha fondato con cui ha inciso
due album e aperto i concerti di due
tour di Vasco Rossi. Stiamo parlando
del reggiano Lorenzo Campani, nato
il 24 febbraio 1973, cantautore, che da
oltre vent’anni è riuscito a trasformare
un suo sogno nella sua profesione.
Lorenzo, tra l’altro, ha inciso un
album da solista e uno con i Clan
Destino, l’ex band di Luciano Ligabue
e presto ci dilizierà con altri progetti
musciali.
Lorenzo, com’è iniziata questa tua
affascinante carriera musicale?
«Lavoravo come disegnatore a Max
Mara e nel contempo avevo una cover
band. In quel periodo collaboravo di
sera con Larry Pignagnoli, il produttore di Spagna e grazie a lui ho mosso i
primi passi nel mondo della musica
che conta, tanto da continuare a scrivere le mie cose, per arrivare ad aprire la
bellezza di 26 concerti di Vasco rossi,
oltre a collaborare con i Clan Destino,
l’ex band di Luciano Ligabue. Sia con
Luciano che con Vasco ho vissuto
esperienze discografiche per me Un primo piano del cantautore reggiano Lorenzo Campani. Sotto l’artista in concerto
importantissimie: il disco dei Clan
Destino fu prodotto infatti da Riserva inno. Ho fatto l’official supporter molte radio fanno da produttrici discoRossa, l’etichetta di Luciano Ligabue, anche in alcuni concerti di Ligabue, grafiche. Lo stesso artista viene tramentre l’ultimo disco dei Frontiera, ma con Luciano ho lavorato molto smesso 100 volte da una radio quando
coi quali aprivo i concerti di Vasco, è meno. Con Vasco, invece, me la sono il produttore è il proprietario della
stato prodotto con etichetta Bollicine, guadagnata coi denti, dopo essere stato stessa radio. In America la Sony o la
ossia quella del cantautore modenese». analizzato dei primo capello all’un- Warner non comprerebbero mai una
Poi, come si è sviluppata la tua car- ghia dei piedi. Anch’io sogno di suo- radio, perché non si può fare trattandoriera?
nare di fronte a 200 mila persone, ma si di un palese conflitto di interessi,
«Dopo l’esperienza rock dei concerti so che quei numeri li fanno i grandis- ma nel nostro paese, invece, in questo
di Vasco ho collaborato con Maurizio simi. Di fronte a quella gente, però, siamo maestri. Tutto ciò mi fa schifo,
Solieri, con cui ho fatto un disco l’an- c’ero anch’io ed è stato incredibile”.
ma è così; io me ne frego e vado avanti
no scorso, per poi darmi al teatro con Oggi, soprattutto per i cantanti non con le mie canzoni e la mia musica,
Notre Dame De Paris, in occasine di primissima fascia, con la pirateria sapendo che il mio potere è la gente».
dell’anniversario del musicol di Ric- ormai dilagante, diventa difficile La nostra generazione, che compracardo Cocciante, dove ho ricoperto il fare cassa, non trovi?
va la musica, è forse rimasta legata
ruolo di due personaggi, il Gobbo e lo
«Purtroppo la musica oggi è ormai ai vecchi 33 giri...
Zingaro. Nel frattempo sono arrivato come “Quattro salti in padella”: presa,
«Assolutamente sì. Noi andavamo a
alla fase finale del talent “The Voice of cucinata e mangiata. Anche lo stesso comprare i 33 giri in vinile, che si senItali”, sempre nel team di Cocciante, Vasco non vende più come una volta, tivano anche meglio, pur essendo delicol quale, tra l’altro ho fatto tre ma fa 70 mila persone le fa ugualmen- catissimi. Oggi la musica è veloce, si
tournée. Il lavoro più importante te. Tra l’altro c’è un altro problema scarica e via… e chi lo fa lo dice anche
che ho invece fatto l’anno scorso che credo sia giusto sottolineare: in apertamente perché la musica è qualè stato il disco prodotto da Mogol Italia, adesso, essendoci poco guada- cosa che la generazioni di oggi perce“New-Era”: Mogol aveva l’esigenza gno, con un cortile che si è ristretto, piscono come gratis, non avendo
di prendere i brani che fece con Luciano Battisti per rivisitarli in chiave più
moderna e scelse il sottoscritto per
reinterpretarli. Il disco, che uscì in
novembre, ebbe un notevole successo,
tanto da diventare disco d’oro. Insomma, i templi della musica italiana li ho
vissuti tutti e le emozioni che si provano sono indescrivibili: ho cantato
quattro volte all’Olimpico, all’Arena
di Verona e a San Siro. Adesso sto
facendo il mio secondo disco da solista, quest’estate sono uscito con
“Ovunque tu sei”, il mio primo singolo
del secondo album che sarà pubblicato
nel 2016».
Il fatto di aver fatto molte volte l’official supporter ai concerti, ti sminuisce o ti rende felice?
«Non scherziamo, aprirei i concerti
di Vasco Rossi per tutta la vita. E’
chiaro che se dovessi farlo a Moreno,
tanto per citarne uno, meglio andare a
mangiare una pizza, con tutto il rispetto; per Vasco è un onore: è il tempio
della musica rock in Italia. Al suo staff
siamo piaciuti subito, tant’è che ci ha
prodotto il disco. Nel 2008, quando
abbiamo fatto il nostro ultimo tour con
Vasco Rossi, è stata scelta dai suoi fan
una mia canzone, “Confusione e brividi”, che è stata poi trasformata nel loro
rispetto per chi invece la produce.
Siamo quindi noi che dobbiamo cambiare i veicoli promozionali in modo
da farci sentire sul serio a partire dai
concerti, durante i quali, se sei vero e
se la gente ti percepisce, alla fine
vuole comprare anche il tuo disco.
Quest’estate ho fatto più di 60 concerti
e credo che la gente mi abbia percepito
per quello che sono».
Ottimo. D’altro canto stai vivendo
di musica da oltre vent’anni, non è
un risultato incredibile?
«Sì, perché ho fatto molte cose, concerti, ma anche teatro con Notre Dame
de Paris. Collaboro con colonne sonore in diverse situazioni, come a Gardaland e via dicendo. Il mio lavoro ha
varie sfaccettaure e forse anche per
questo diventa un lavoro come tutti gli
altri. Di certo ciò che mi rende vivo
sono i concerti».
Con “Dovunque tu sei”, per la quale
hai fatto anche uno splendido video,
stai spopolando sul web…
«Sì e siamo arrivati anche ai bordi
dei grandi network, poi quando dovevamo fare il salto, ci sono stati del problemi da parte della casa produttrice
con cui non è stato trovato un accordo,
trattandosi di una radio che mi ha chiesto di editare il pezzo. Mi riallaccio
alla critica almio settore di cui parlavo
prima, una situazione contro la quale,
come categoria, dobbiamo ribellarci».
Cosa ne pensi di Spofity... la musica
è per tutti?
«E’ una grande idea, ti abboni a chi
vuoi e ascolti ciò che vuoi, ma i proprietari dovrebbero garantire agli autori e ai cantanti di guadagnare qualcosa
in più. Invece non è così».
Cosa c’è nel futuro di Lorenzo Campani?
«C’è sicuramente tanta voglia divertirmi con questo mestiere: ci sono
diverse idee che sto sviluppando. Nel
2016, ad esempio, uscirà il nuovo
disco che raccoglierà anche un paio di
singoli che lancerò a breve. Vorrei
anche scrivere per altre persone, tant’è
che sto collaborando con diverse produzioni, ad esempio Fio Zanotti e
Maurizio Solieri. Inoltre vorrei portare
avanti il mio progetto legato alle canzoni che sto scrivendo per me. Dulcis
in fundo, visto il successo che abbiamo avuto con Battisti-Mogol, credo
che ci sarà un secondo disco».
Lorenzo, qual è stata la prima volta
che hai creduto davvero di diventare
un cantante?
“Quando sono salito per la prima
volta sul palco per aprire il concerto di
Vasco nel 2004. E’ stato qualcosa di
magico: erano le mie canzoni e non
avevo mai avuto un momento così
impratnte. Vasco tornava dall’Heineken Jammin’ Festival dove a fargli
da official supporter c’erano due gruppi noti come i Velvet e le Vibrazioni. I
Velvet non hannno neppure terminato
la loro performance, mentre alle
Vibrazioni i fan di Vasco hanno tirato
di tutto. L’anno dopo c’ero io ed ero
ovviamente terrorizzato: invece è
andata bene, si vede che sono entrato
in punta di piedi e la gente ha apprezzato la mia musica. Quello è stato
senz’altro il mio trampolino di lancio.
Da quel giorno in poi, infatti, di concerti di Vasco, ne ho aperti 26».
Chiudiamo con un tuo sogno nel cassetto? Lo hai già realizzato o ci stai
lavorando?
«Sogno di arrivare a vendere 200
mila copie? Quello più che un sogno
nel cassetto sarebbe un esercito nell’armadio. Abbassando un po’ il tiro,
ma sognare non costa nulla, sarebbe
fantastico far conoscere a tutto il
mondo la mia musica, mentre l’altro
mio grande sogno, anche questo probabilmente irrealizzabile, è quello di
duettare un giorno con Steven Tyler
degli Aerosmith. Quello sì che sarebbe
qualcosa di veramente incredibile».
14
SABATO 3 OTTOBRE 2015
Mr. Neuro parla reggiano...
NOI CITTADINI
FOCUS CONSUMATORI
Anche
i tedeschi
barano?
“Ringiovanire” il tachimetro è una pratica scorretta
Auto usate: attenzione ai
contachilometri manomessi
dal venditore
Tutti ora sono
pro o contro
la Volkswagen,
pro o contro la
Germania e tutti
pensano di avere
la verità in tasca.
Ora si scopre che
i tedeschi hanno
barato e perciò
devono essere
puniti.
Questo è il punto!
Charlie Gnocchi, Mr.Neuro
CHARLIE GNOCCHI
LE recenti vicende riguardanti la Volkswagen
hanno animato i dibattiti da bar e da salotti
televisivi. In breve riassumo il fatto: la casa
automobilistica tedesca sarebbe colpevole di
manomissione di una centralina di alcuni suoi
modelli, che altererebbe il reale grado di
inquinamento della vettura stessa, non rendendo il dato esibito veritiero. In sostanza i
motori della casa tedesca inquinerebbero di
più, ma con un piccolo escamotage, diventerebbero immediatamente a norma, cioè ecocompatibili euro 5 euro 4 euro 6 ecc ecc. Tutti
ora sono pro o contro la casa automobilistica
tedesca, pro o contro la Germania e tutti pensano di avere la verità in tasca. Se permettete,
da antico appassionato di auto e moto e purtroppo possessore di numerosi catorci fumanti d’ epoca, anche io ho un’idea al proposito.
Premettiamo che il gruppo Volkswagen è il
primo produttore mondiale di autovetture e
tra i suoi marchi ci sono eccellenze come
Audi,
Bentley,Lamborghini,
Porsche...insomma le macchine che tutti
desiderano, non solo come status simbol, ma
anche per innegabili qualità tecniche, che si
sono guadagnate negli anni. Migliaia di brevetti ed ingegneri hanno studiato prodotti
all’avanguardia, che il pubblico poi ha premiato con l’acquisto. Fino a due giorni fa le
auto tedesche erano sinonimo di qualità. E i
tedeschi non solo le vendono, ma pagano
bene pure gli operai che le fabbricano e nello
stesso tempo investono in ricerca e tecnologia. Proprio la Volkswagen sarebbe in grado
di produrre una macchina che fa 100 chilometri con un litro e detiene migliaia di brevetti sui motori diesel, elettrici, carrozzerie in
carbonio macchine che guidano da sole ecc.
Ora si scopre che i tedeschi hanno barato e
perciò debbono essere puniti. Questo è il
punto. Premetto che io non sono a favore o
contro la Volkswagen, ma contro i politici che
come le banderuole sventolano questo o quel
proclama. Se ci sono dei limiti all’inquinamento e delle normative, questi vanno rispettati e fatti rispettare da tutti! Recentemente ho
effettuato la revisione della mia povera Volvo
V70 con alle spalle trecentosettantamila chilometri! Avete capito bene, ho fatto tutti questi chilometri col mio diesel. Vi assicuro che
in venti minuti e con la spesa di sessanta euro
la mia officina di revisione mi ha fatto tornare
la macchina burocraticamente nuova, sì il test
dice che la mia Volvo inquina meno che da
nuova! Ma come, allora che ci stanno a fare
le normative euro 6 ed euro 7? E le domeniche ecologiche e il pass per il centro e il controllo dei gas di scarico e il bollino blu? Se
per caso date un occhio ai veicoli circolanti
(macchine, bus, camion, moto, trattori, caldaie da riscaldamento, aerei ecc. ecc.) capite
che il livello dei nostri motori a petrolio non
è proprio di ultimissimo grido. Quindi, se da
un lato ci dicono che noi dobbiamo inquinare
meno e cambiare la macchina ogni quattro
anni, dall’altro ci lasciano in pace coi nostri
vetusti e puzzolenti diesel. Certamente i
tedeschi hanno qualche responsabilità, ma
neanche è giusto fare gli ipocriti con proclami
di azioni esemplari e pensando che gli altri
produttori mondiali di autovetture siano
agnellini. Le macchine inquinano tutte e se ci
sono sistemi antismog, ben vengano. Se qualcuno ci permetterà di lasciare a casa la macchina ed andare al lavoro con la metro o con
la bicicletta magari, basta che la si finiscano
coi falsi moralismi! La Golf nuova, anche
con la centralina tarocca, consumerà mille
volte in meno di una vecchia Fiat Croma turbodiesel, con buona pace della Croma, che
era la mia macchina “leggendaria”. Le leggi
vanno fatte rispettare, le frodi condannate e
speriamo che Marchionne si metta a fare
belle macchine!
Se analizziamo i dati delle auto per quanto
riguarda i consumi, le prestazioni, le emissioni e anche la tenuta di strada e la sicurezza,
non dobbiamo fidarci troppo di quello che
affermano le case produttrici. Le leggi del
marketing regnano incontrastate e spesso una
buona pubblicità non è tato bella se è “onesta”. Io da anni leggo Quattroruote, non solo
perchè sono appassionato di vetture, ma perchè nelle loro prove il giudizio è severo cosi
come i test ed i controlli. Se da un lato è vero
che non esistono generalmente più auto scasse e anche paesi emergenti come Corea e
Cina assemblano ottime vetture, è anche vero
che consultarsi ed informarsi costa veramente
poco, cosi come anche i forum e i blog dedicati che troviamo sul web, possono aprire la
nostra mente e darci ulteriori informazioni
sulle vetture da acquistare. Mentre sto scrivendo questo articolo leggo che lo stesso
responsabile italiano del gruppo Volkswagen
non è in grado di dire quali modelli sono fuorilegge e attende delucidazioni con la giusta
trepidazione dei dipendenti e fornitori di un
gruppo che comunque dà lavoro anche in Italia a migliaia di persone. A proposito, sapete
che torna l’Alfa Romeo Giulia? Mio padre ne
ha avute tre negli anni sessanta e settanta,
allora non c’erano i diesel...macchine belle e
veloci...dei miti...ma quanto fumo!!!! Alla
prossima dal vostro Mr.Neuro.
Ringiovanire il contachilometri delle auto usate in
vendita è una pratica commerciale scorretta. Di seguito i consigli dell’Unione
Nazionale Consumatori per
acquistare in sicurezza.
“Bene la reprimenda
dell’Autorità Antitrust su
quei venditori che aabbassano il contachilometri delle
auto usate in vendita”. E’
quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale
Consumatori
(http://www.consumatori.it),
commentando il provvedimento n. 25569- PS 9752 a
carico di un commerciante
di Arezzo, che adottava la
ben nota pratica per tranquillizzare il consumatore e
spuntare un prezzo migliore.
La sanzione irrogata è
significativa (60 mila euro)
e il commerciante ha avuto
l’intimazione di interrompere la pratica; “il provvedimento dell’AGCM è illuminante per la categoria -commenta Raffaele Caracciolo,
esperto di automotive dell’Unc- perché chiarisce inequivocabilmente le ragioni
per cui la pratica di ringiovanire il contachilometri è
contraria al Codice del consumo e costituisce un serio
danno per il consumatore: si
deve considerare, infatti, che
nell’acquisto di un autoveicolo usato, la percorrenza
chilometrica complessiva
del veicolo, indicata nel quadro strumenti, rappresenta
uno degli elementi principali
di valutazione di convenienza dell’offerta”. E’ interessante un altro passaggio
della sentenza: “deve considerarsi che la condotta in
esame appare idonea a generare effetti pregiudizievoli
per i consumatori anche successivamente al momento
dell’acquisto, posto che
coloro che hanno acquistato
le vetture interessate dal presente procedimento dispongono di beni che, non solo
hanno un valore inferiore
rispetto al prezzo corrisposto, ma possono presentare
necessità di manutenzione,
frequenza di controlli e
tagliandi non prevedibili
all’atto dell’acquisto”.
Resta così affermato il
principio
fondamentale
secondo cui il prezzo è sì
importante, ma a fare la differenza nell’acquisto di un
buon usato è ‘da chi compri
e non che cosa compri.’ Di
qui il valore dell’iniziativa
dell’ Unione Nazionale Consumatori di elaborare una
nuova tecnica che si basa su
uno schema predittivo
messo a punto dall’associazione e applicato tramite un
Software web based, per cui
alterare il contachilometri
significa trasformare eventi
normali alla percorrenza
effettiva in difetti di cui il
professionista, oggi, non ha
modo di evitare di farsene
carico. L’acquisto di un veicolo non nuovo diventa
sempre più scelta ragionata
e consapevole, invece del
salto nel buio percepito
ancora oggi dalla maggior
parte dei consumatori, che
preferiscono acquistare da
un privato, piuttosto che da
un professionista, rinunciando così alla seria tutela del
Codice del Consumo.
Per maggiori informazioni
sull’acquisto di auto usate i
consumatori possono contattare gli esperti dell’Unione attraverso lo sportello
Auto-Moto
sul
sito
www.consumatori.it.
FONDAZIONE
ITS MAKER:
presenta
Non solo un'intera giornata per chiarire dubbi e rispondere ai quesiti dei
ragazzi sul nuovo corso post diploma
biennale gratuito “Tecnico Superiore
in Sistemi Meccatronici” ma anche
massima disponibilità della segreteria ITS per dare informazioni e dissipare dubbi a tutti i ragazzi interessati
ad iscriversi a questo percorso formativo completamente gratuito.
CLICK THE FUTURE:
COMPETENZE MIRATE
PER ACCENDERE IL FUTURO
PROFESSIONALE
DEI SUPER TECNICI
Una formazione con solide basi tecnico-specialistiche e una conoscenza mirata della cultura
organizzativa del contesto aziendale, che consente di innestare le
solide competenze acquisite nelle
imprese manifatturiere del territorio.
E' la particolarità dei percorsi d'eccellenza orientati al “saper fare”
IL NUOVO CORSO “TECNICO SUPERIORE IN SISTEMI
MECCATRONICI” DELLA FONDAZIONE ITS MAKER È
PRONTO A DECOLLARE, AFFRETTATEVI AD ISCRIVERVI!
Molte informazioni utili sono disponibili sul sito www.itsmaker.it con
anche il bando e la domanda d'iscrizione. Per iscriversi c'è tempo fino
alle ore 12 del 10 ottobre.
Guardate il nuovo video
informativo on line sempre
sul sito e sulla pagina
Facebook di Reggio Emilia
Bucher Hydraulics Spa
promossi da FONDAZIONE ITS
MAKER, istituzione regionale che
può contare su 4 sedi, Bologna,
Modena, Reggio Emilia e Fornovo
Taro e oltre 60 aziende socie e partner. Una valida alternativa ai corsi
triennali universitari, l'unica in
grado di formare figure altamente
specializzate e creare nuovi profili
“su misura” per le aziende. Come?
Attraverso una formazione di taglio
applicativo e professionalizzante
I NUMERI DEL CORSO
Studenti in laboratorio
Il percorso formativo “Tecnico Superiore in Sistemi Meccatronici” si struttura in 2000 ore biennali, di cui 720
di stage in azienda e 50 di project
work. I programmi si rinnovano anche garantisce l'immediata occupa- nualmente sulla base del feedback
degli allievi e delle imprese e offrono
bilità degli allievi.
IL TEAM WORK:
UN MODO PER IMPARARE INSIEME
Visita fiera EIMA
con Argo Tractors Spa
La forza del percorso risiede nella metodologia del
team work, passaporto per risultati avanzati: ciascuno studente ha modo di integrare le proprie capacità e conoscenze con quelle dei colleghi. Un
nuovo approccio interattivo improntato all'“apprendere insieme”. Poi importante è il contatto vero e costante con il mondo dell'impresa anche attraverso
trasferte e visite guidate presso fiere di settore organizzate sempre con il coinvolgimento delle aziende.
IL GIOCO DI SQUADRA?
SI IMPARA
ANCHE CON
IL PROBLEM SOLVING
Imparare a risolvere problemi è il
plusvalore del project work: consiste nell'affidare a ogni gruppo
di studenti la risoluzione di un
caso aziendale o problema tecnico che poi deve essere illustrato
in inglese. A svelare valore e
obiettivi del project work sono due
studenti dell'ITS MAKER, Stefano
Badodi e Francesco Fontana: «E'
un esempio di ricerca di soluzioni
tecniche sviluppate autonomamente, in cui l'unione fa la forza,
che consente di calarsi a fondo
nel contesto aziendale. Il valore
aggiunto? Imparare ad acquisire
competenze utili e specifiche per
unità formative con competenze tecniche specifiche che si fondano su 3
macroaree: oleodinamica, motoristica e automazione. Settori mirati,
legati al core business delle imprese
socie della FONDAZIONE ITS
MAKER.
perseguire un obiettivo comune. E
a seguirci, passo dopo passo, ci
sono i docenti e i tutors di riferimento». Il vantaggio del corso
“Tecnico Superiore in Sistemi
Meccatronici”? Risiede «nel lavoro in gruppo e nella formazione improntata all'alternanza
tra studio e lezioni in azienda
dove gli allievi possono misurarsi
con realtà professionali differenti.
E, a seconda delle proprie attitudini, operare scelte consapevoli
per il proprio futuro». Parola di
Claudio Galli, Director Human
Resources presso l'azienda “Lombardini Kohler” che collabora con
ITS MAKER fornendo docenti di
comunicazione e motoristica,
ospitando ragazzi in stage e progettando con ITS inserimenti al lavoro.
DIPLOMA
RILASCIATO
DAL MIUR
E CERTIFICAZIONI
EXTRA CURRICULARI
Una volta superata la prova
d'esame, viene conseguito,
quale titolo rilasciato dal
MIUR, il diploma biennale di
“Tecnico Superiore per l’innovazione di processi e di
prodotti meccanici”. Non
solo: presso la FONDAZIONE
ITS MAKER si possono conseguire anche certificazioni
extra curriculari ed in particolare: Ecdl Cad3, Labview di
National Instruments, certificazioni Trinity College GESE
EXAMINATION (in collaborazione con CIS scuola per la
gestione d'impresa)
Rif. Pa 2013/2635/RER "tecnico superiore per l'innovazione di processi e di prodotti meccanici con specializzazione in meccatronica"
“ITS MAKER” SEDE DI REGGIO EMILIA
Via Makallè 10 • 42124 Reggio Emilia • www.itsmaker.it
Segreteria Organizzativa • Tel. 0522/921347 - 0522/921433
[email protected] • #iolavorograzieaitsmaker
16
SABATO 3 OTTOBRE 2015
DALLA PARTE DEGLI ANIMALI
Arriva l’inverno: ecco come
proteggere i nostri animali
dai malanni di stagione
La guida
alimentare
del Dottor Sergio
Canello,
Veterinario
esperto in
patologie legate
all’alimentazione,
omepatia e
medicina
naturale
Se il vostro animale vive
fuori casa procurategli
un ricovero con tetto
chiuso almeno su tre lati
per ripararlo dall’aria
fredda e dall’umidità
Per prevenire i
problemi causati
dal freddo
bisogna
gradualmente
abituare
l’animale alla
temperatura
esterna, fargli
indossare un
cappottino
ed evitare la
vicinanza a fonti
di calore prima
dell’uscita
LA SALUTE dei
nostri animali diventa ogni giorno più
importante e capire
cosa fa bene diventa
un’esigenza imprescindibile
per
migliorare la loro
salute.
Ogni settimana il
Dottor
Sergio
Canello, Veterinario
esperto in patologie
legate all’alimenta- S.Canello
zione, omepatia e
medicina naturale, sulle pagine del GdR realizza una guida all’alimentazione e al benessere degli animali. Il tutto per conoscere fino
in fondo quali sono i rischi che corrono i
nostri compagni, persino quando si trovano
davanti alla ciotola.
In questa pagina parleremo dei rischi che si
corrono per la salute dei nostri animali
andando incontro alla stagione invernale a
quali siano gli accorgimenti giusti per non
farli ammalare: da come vestirli, fino al rifugio più idoneo per loro.
Stagione fredda
Durante la stagione fredda i nostri animali,
soprattutto i cani di piccola taglia, quelli a
pelo raso, i cuccioli, quelli anziani, convalescenti o malati, necessitano di maggiori attenzioni, per prevenire i disturbi che possono
derivare da una scorretta esposizione alle
basse temperature.
Questa, infatti, può provocare un importante e repentino abbassamento della temperatura corporea (detta ipotermia) con conseguenze alle volte anche molto gravi, su tutte le funzioni vitali del nostro cane. Generalmente gli
animali hanno un’ottima capacità di termoregolazione, che permette loro di tollerare le più
svariate temperature; il problema del raffreddamento si pone però sia in caso di un’eccessiva esposizione a basse temperature sia nei
soggetti (compresi quelli a pelo lungo) che
vivono normalmente all’interno delle nostre
case dove, a causa del riscaldamento, vengono meno scarsamente stimolati a produrre
un folto manto invernale. L’essere sottoposti a un improvviso sbalzo termico può provocare ai
nostri animali problemi, che possono divenire gravi: a livello respiratorio, possono
insorgere complicazioni quali laringite, tracheite, tosse e bronchite , mentre in ambito
gastroenterico vomito e/o diarrea. Inoltre, nei
polpastrelli si possono formare dolorose ferite
localizzate, causate dal contatto diretto con la
neve, il ghiaccio o una superficie ghiacciata.
Per prevenire il più possibile questo tipo di
problematiche è consigliabile perciò abituare
l’animale il più gradualmente possibile alla
temperatura esterna, ad esempio soffermandosi per un periodo di tempo in una zona
della casa meno riscaldata, evitando la vicinanza a fonti di calore poco prima dell’uscita,
fargli indossare un capottino comodo per le
esigenze del movimento e in grado di tenerlo
al caldo e, qualora si sia bagnato dopo la passeggiata, bisogna avere l’accortezza di asciuIQUANDO IL CANE NON HA FAMEI
Lo sapevate che, quando il vostro piccolo alcuni giorni di sospensione dell’alimentazioamico non mangia perché non sta bene, la cosa ne per compromettere la vita. Lo sapevate
migliore da fare è quella di non stimolarlo in che, quando il vostro piccolo amico non manalcun modo, perché l’organismo sa perfetta- gia perché non sta bene, la cosa migliore da
mente cosa è necessario fare? Ossia sospende- fare è quella di non stimolarlo in alcun modo,
re tutte le operazioni di ricerca del cibo e con- perché l’organismo sa perfettamente cosa è
seguente digestione, che, ovviamente, lo necessario fare? Ossia sospendere tutte le opeimpegnano in modo importante, per dedicarsi razioni di ricerca del cibo e conseguente digeesclusivamente alla battaglia in corso con il stione, che, ovviamente, lo impegnano in
nemico invasore.
modo importante, per dedicarsi esclusivamenNulla è casuale, in natura, ed è sufficiente te alla battaglia in corso con il nemico invasoverificare cosa succede negli animali selvatici re. Diffidate di chiunque (mariti o mogli, suo(che, appunto, se ne stanno rigorosamente a cere o mamme o nonni) spinga per costringere
digiuno) per ricordarsi di applicarlo anche ai cani, gatti o bambini a ingurgitare dei cibi a
nostri cani e gatti e a noi stessi. Diffidate di tutti i costi. State certi che lo stare a digiuno è
chiunque (mariti o mogli, suocere o mamme o il male minore e preoccupatevi solo se dura
nonni) spinga per costringere cani, gatti o troppo a lungo, sempre consapevoli che non
bambini a ingurgitare dei cibi a tutti i costi.
bastano alcuni giorni di sospensione dell’aliState certi che lo stare a digiuno è il male mentazione per compromettere la vita.
minore e preoccupatevi solo se dura troppo a
Altrimenti, tutte le culture che lo applicano
lungo, sempre consapevoli che non bastano volontariamente sarebbero già scomparse!
LO SAPEVI CHE?
Con il freddo i nostri
animali bruciano più
calorie, soprattutto coloro
che vivono in ambiente
esterno. In particolare per i
gatti che vivono all’aperto
è da preferire una dieta
ricca di nutrienti, grassi e
proteine, dall’elevato
profilo qualitativo, che
consente loro di non
perdere peso utilizzando le
riserve corporee come
“carburante” per scaldarsi
garlo con cura, soprattutto a livello delle
zampe.
Stagione fredda: alimentazione
Sono tanti gli accorgimenti che possono
aiutare il nostro amico a quattro zampe ad
affrontare al meglio l’inverno. SANYpet
FORZA10 propone utili consigli per supportarlo durante i mesi freddi, seguici per scoprili
tutti!
Con l’abbassarsi delle temperature anche i
nostri animali, come noi, bruciano più calorie,
soprattutto coloro che vivono solitamente in
ambiente esterno. In particolare per i gatti che
vivono all’aperto e’ da preferire una dieta
ricca di nutrienti, grassi e proteine, dall’elevato profilo qualitativo, che consente loro di non
perdere peso utilizzando le riserve corporee
come “carburante” per scaldarsi e mantenersi
in forma senza intaccare le difese.
Stagione fredda: rifugio idoneo
A molti dei nostri cani non viene consentito
l’accesso dentro casa, ma spesso gli viene
dedicata un’ampia area in esterno, in giardino
o sotto un portico, anche durante l’inverno.
Per consentire loro di essere comunque salvaguardati dal freddo, consigliamo ove possibile un ricovero con tetto chiuso almeno su tre
lati per ripararli dall’aria fredda e dall’umidità
atmosferica. Posizionare, inoltre, il pavimento a 10 cm circa da terra, in modo che la temperatura e l’umidità del terreno su cui poggia
il ricovero non possa essere trasmesso al cane
e resti in questo modo maggiormente isolato.
Ricordatevi sempre di porre all’interno della
sua cuccia dei tessuti caldi o quantomeno isolanti, facilmente lavabili con una certa frequenza, affinchè il nostro amico si possa riparare e sentire al calduccio in un ricovero pulito.
SABATO 3 OTTOBRE 2015
17
INTERVISTA IN CORSIA
Reumatologia, Reggio leader per
vasculiti e miopatie infiammatorie
Il dottor Carlo
Salvarani
è direttore della
struttura
complessa di
Reumatologia
dell’Arcispedale
Santa Maria
Nuova: «Ho
sempre cercato
l’ottimale
integrazione tra
pratica, ricerca
ed educazione
del paziente,
facendo
diventare questo
il nostro metodo
di lavoro»
Oltre l’1% della
popolazione della nostra
provincia è affetta da
malattie reumatiche
invalidanti, con circa
3.770 casi certificati di
esenzione per patologia
L’arcispedale Santa
Maria Nuova,
in un anno, ha
effettuato 26mila
884 prestazioni
ambulatoriali e
ricoveri ordinari,
con il 65,7%
dei degenti
provenienti
da fuori provincia
LORENZO CHIERICI
SOFFRIRE di reumatismi, è considerato un problema
dell’età, e in parte
questa convinzione
corrisponde al vero.
Il termine, però, è
generico, nel senso
che difinisce semplicemente sindromi
infiammatorie dolo- Dott.Carlo Salvarani
rose a carico di articolazioni e e ossa (in pratica tutto l’apparato
scheletrico), le cui cause possono essere svariate. Un dolore reumatico, infatti, può essere originato da una malattia sistemica, cronica e degenerativa come l’artrite reumatoide,
ma anche da un agente infettivo che provochi una reazione anomala del sistema immunitario a distanza di anni dalla patologia primaria (è il caso dei reumatismi del sangue),
e naturalmente dall’usura legata agli anni
che avanzano (è il caso dell’artrosi). Prima di
scoprire i sintomi principali dei reumatismi,
vediamo un piccolo elenco delle malattie o
delle condizioni patologiche che più comunemente provocano le infiammazioni osteoarticolari: Artrosi (in genere a carico zone
specifiche come ginocchio, collo, anca);
Artriti primarie (reumatoide o psoarasica, di
origine autoimmune, malattie che colpiscono pevalentemente donne tra i 40 e i 60 anni
di età); Artriti secondarie provocate da germi
infettivi come batteri, miceti o virus; Artropatie di origine metabolica, sintomo secondario di malattie come il diabete; Osteoporosi; Connettiviti e vasculiti (malattie reumatiche sistemiche, croniche e degenerative
come il lupus eritematoso); Reumatismi
extra-articolari, come borsiti, periatriti, ma
anche la fibromialgia; Tumori ossei primari
e secondari. I sintomi dei reumatismi, invece, sono i seguenti: dolore della parte colpita;
tumefazione e arrossamento, sovente associate a senso di calore, sintomo di flogosi
interna dell’articolazione; rigidità, soprattutto mattutina (tipiche di artrosi e artriti); difficoltà nel compiere gesti semplici.
AL SANTA MARIA NUOVA
Dal 1° settembre scorso il Dipartimento
chirurgico, medico, odontoiatrico e di Scienze morfologiche con interesse trapiantologico, oncologico e di medicina rigenerativadell’Università di Modena e Reggio Emilia
si avvale delle competenze e della professionalità del dottor Carlo Salvarani, direttore
della struttura complessa di Reumatologia dell’Arcispedale Santa Maria
Nuova. La recente nomina a professore straordinario a tempo determinato ne
riconosce il lungo percorso professionale
caratterizzato da una intensa attività di ricerca strettamente legata alla attività cinica e al
contatto con i pazienti.
PROGETTI ACCADEMICI
Tra i progetti particolarmente apprezzati in
ambito accademico, vi sono due studi già in
essere, che potranno avere importanti ripercussioni su strategia terapeutica, diagnostica
e valutazione di pazienti affetti da vasculiti,
le infiammazioni dei grandi vasi sanguigni.
Gli studi coinvolgono 160 pazienti con
follow up (controlli periodici programmati)
di 24 mesi e hanno l’obiettivo di individuare
precocemente i segnali di una possibile recidiva ricercando precoci marcatori immunologici predittivi di ricadute di malattia e sviluppo di complicazioni vascolari.
LA REUMATOLOGIA
A Reggio Emilia la Reumatologia é Centro di riferimento per le vasculiti e miopatie
infiammatorie (il gruppo più numeroso di
affezioni muscolari acquisite e potenzialmente trattabili) ed è è l’unico centro italiano
per lo studio, la diagnosi e la cura di tali
patologie indicato da Orphanet-Italia
(www.orphanet-italia.it) e dalla Vasculitis
Foundation (www.vasculitisfoundation.org).
Tali prerogative sono indice degli elevati
standard clinici raggiunti supportati da
un’ampia casistica, condizione fondamentale per lo sviluppo della ricerca clinica sulle
malattie rare. Si calcola che oltre l’1% della
popolazione della provincia di Reggio Emi-
Notizie dal Santa Maria Nuova
Riprendono gli
incontri per le donne
colpite da tumore
Due artriti reumatoidi alle mani e alle ginocchia.
lia sia affetta da malattie reumatiche invalidanti, con circa 3.770 casi certificati di
esenzione per patologia. I dati di attività
ospedaliera del 2013 vedono 26mila 884
prestazioni ambulatoriali e ricoveri ordinari, con il 65,7% dei degenti provenienti
da fuori provincia. Nel territorio il Reparto di Reumatologia opera entro la rete
integrata di servizi che coinvolge il medico di base, lo specialista ambulatoriale
reumatologo e lo specialista reumatologo/internista operante nei reparti di medicina interna degli altri ospedali provinciali.
416 PUBBLICAZIONI
Il professor Salvarani, clinico e ricercatore, è autore di 416 pubblicazioni indicizzate su Pub Med (motore di ricerca che
si occupa di letteratura scientifica biomedica), alcune delle quali su periodici
scientifici ad altissimo fattore di impatto e
autorevolezza, come Lancet, NEJM e
Annals of Internal Medicine. Stando al
suo H-index, che è pari a 60 e si riferisce
al numero di volte in cui un articolo viene
citato su altre riviste, il dottor Salvarani è
al primo posto tra i reumatologi italiani e
al 75° tra I top italian scientist nella graduatoria della “Via-Academy”. Da 20
anni Salvarani collabora con la prestigiosa Mayo Clinic dove è principale investigatore di progetti di ricerca sulle vasculiti.
Due di questi progetti, rispettivamente
sulla arterite a cellule giganti e sulla
vasculite isolata del sistema nervoso centrale, hanno avuto particolare rinomanza
nella comunità scientifica internazionale,
poiché hanno definito lo spettro clinico e
la terapia di tali condizioni.
UN METODO DI LAVORO
«Nella mia vita professionale ho sempre cercato di seguire gli insegnamenti dei
due maestri, il professor Italo Portioli e il
professor Gene Hunder che mi hanno
fatto capire l’importanza della ricerca clinica per migliorare la pratica quotidiana ha spiegato il dottor Salvarani - Ho sempre teso, in questi anni di attività, alla otti-
male integrazione tra pratica, ricerca ed
educazione del paziente, facendo diventare questo il metodo di lavoro della Reumatologia di Reggio Emilia». Il dottor
Salvarani é l’unico clinico Italiano ad
avere al suo attivo 5 review articles (di cui
4 come primo nome) su Lancet e New
England Journal of Medicine, le due riviste mediche più autorevoli a livello mondiale. Le reviews riassumono lo stato dell’arte sulle specifiche patologie e la loro
stesura avviene su invito.
COM’E’ ORGANIZZATO
IL REPARTO
Il reparto svolge attività di degenza
ordinaria con 8 posti letto oltre ad una
intensa attività di day service e ambulatoriale, con particolare riguardo alla attività
ecografica muscolo-scheletrica evascolare accompagnata da corsi formativi con
reumatologi e internisti provenienti da
tutta Italia. Il reparto offre, inoltre, stanze
dedicate alla attività infusiva di farmaci
biologici per artriti infiammatorie e
malattie rare. Significativa l’attività di
ricerca sulle vasculiti svolta in collaborazione con la Mayo Clinic di Rochester in
Minnesota (USA).
GLI AMBULATORI
All’interno della struttura di Reumatologia sono presenti ambulatori dedicati a
singole patologie.
L’ambulatorio delle vasculiti e miopatie infiammatorie: dedicato alla ricerca
con marcatori immunologici precoci predittivi di ricadute di malattia e sviluppo di
complicazioni vascolari nelle vasculiti dei
grandi vasi come arterite di Horton e
arterite di Takayasu. Per tale ricerca sono
coinvolte le strutture del laboratorio dell’infiammazione (con i biologi Alessandro Zerbini e Stefania Croci) insieme alle
strutture della Radiologia e della Medicina Nucleare.
L’ambulatorio dei farmaci biotecnologici: gestisce in modo centralizzato la
prescrizione dei farmaci biotecnologici
per la garanzia della appropriatezza pre-
CON l’inizio dell’autunno riprende
l’attività di LIC Donna, Luoghi di
Incontro e Condivisione Donna, con
un nuovo programma di incontri settimanali gratuiti per le donne che
hanno attraversato o stanno attraversando un percorso di cura legato ai
tumori. Il progetto LIC Donna, è promosso dall’IRCCS di Reggio Emilia,
in collaborazione con l’AUSL e la
LILT di Reggio Emilia. LIC Donna si
rivolge anche ai familiari delle
pazienti ed alle persone che le assistono. LIC è uno spazio non solo fisico dove si può condividere l’esperienza della malattia e dove è possibile confrontarsi ed aggiornarsi sui percorsi diagnostico-terapeutici e sui
progetti di ricerca oncologici. La frequentazione è libera e gratuita. Gli
incontri proposti si ripetono periodicamente nel corso dell’anno e spaziano da tematiche legate alla Cura del
Sé (alimentazione, cure estetiche,
attività fisica), ad aspetti psico-sociali
(tecniche di rilassamento/meditazione, yoga), aspetti medici e di ricerca
(prevenzione, agopuntura) e diritti e
cittadinanza. Obiettivo di LIC Donna
è favorire la migliore integrazione e
conoscenza tra gli operatori della
assistenza e della cura, i componenti
delle associazioni, le pazienti ed il
mondo di affetti e legami che ruota
intorno ad esse. Gli incontri tendono
a promuovere la conoscenza di servizi ed opportunità presenti sia in ambito ospedaliero che sul territorio. LIC
si propone di divenire un punto di
riferimento per chi, direttamente o
indirettamente, sia venuto a contatto
con la patologia tumorale. Il primo
quadrimestre di attività ha registrato
un consenso importante da parte
delle pazienti che hanno aderito agli
incontri: ‘uno spazio tutto mio’, ‘un
appuntamento fisso nella settimana
oltre le terapie’,‘la possibilità di condividere’,‘un luogo altro alla cura’.
Attraverso un questionario di monitoraggio, il 100% delle partecipanti
ha dichiarato che consiglierebbe ad
altre tale opportunità. Gli incontri si
svolgono nella nuova sede Padiglione Villa Rossi, S.Lazzaro - via
Amendola (RE) accesso da Via
Doberdò.
Contatti
utili:
www.asmn.re.it / www.legatumorireggio.it . LILT di Reggio Emilia [email protected]
0522.296078 / 0522.320655.
scrittiva secondo linee guida regionali.
L’ambulatorio dell’artrite precoce:
assicura un accesso facilitato e rapido ai
pazienti per avviare il trattamento più
appropriato dei sintomi recenti; identifica
pazienti con artrite reumatoide precoce
per la partecipazione a progetti di ricerca
e studi clinici.
L’ambulatorio sclerodermia e miopatie infiammatorie (malattie rare): attivato nel 2011 si dedica alla prevenzione e
cura, con attenzione al controllo del dolore, delle ulcere cutanee che complicano il
30% di delle connettiviti. In collaborazione con la Cardiologia, la Pneumologia,
l’Angiologia, l’Anestesiologia, sono
seguiti circa 150 pazienti all’anno.
L’ambulatorio del Lupus sistemico
Eritematoso e della sindrome da Ab antifosfolipidi e Ambulatorio per Gestanti
Portatrici di Malattie Autoimmuni: attivati rispettivamente nel 2014 e nel 2015 si
avvalgono della collaborazione della
Struttura Complessa di Ostetricia e Ginecologia.
18
SABATO 3 OTTOBRE 2015
IL NOSTRO COMUNE
Castelnovo ne’ Monti
è il primo comune
“Mafia Free” in Italia
In settembre è stato
consegnato questo
riconoscimento,
nato per costruire
una rete di Comuni
virtuosi che
collaborino per
creare una barriera
contro le infiltrazioni
criminali
IN CITTÀ
Reggio Emilia: ecco cosa succede in piazza. In arrivo “Caseifici Aperti”
Eventi ed iniziative importanti
in programma nel mese di ottobre
Tante iniziative: mostre, eventi e rassegne
A seguire alcune importanti
manifestazioni
riguardanti
Reggio Emilia nel mese di
ottobre.
Franco Bonvicini, nuove notizie e visita al sito archeologico
- Info: CREDEM tel.
0522.582111
NOI - Storie di comunità,
idee, prodotti e terre reggiane mostra documentaria riguardante il territorio reggiano, le
sue storie di comunità e i suoi
prodotti - c/o Palazzo dei
Musei, via Spallanzani 1 Info: Musei Civici tel.
0522.456477-456806
Il 3 ottobre a Reggio Emilia:“MerQatino” - esposizione
e vendita, da parte di commercianti, produttori agricoli e artigiani, di opere dell’ingegno di
carattere creativo - in piazza
Casotti - dalle 9 alle 19 - Info:
Comune tel. 0522.456316
Soli Deo Gloria-Organi,
Suoni e Voci della Città - concerti d’organo nelle chiese Info: Reggio Iniziative Culturali tel. 0522.420804; Direttore
Artistico (Maestro Renato
Negri) tel. 339.3940620
Il 2/4 ottobre: Food Immersion Festival - festival di cucina creativa: workshops,
mostre, eventi dedicati al cibo
e al design - c/o Chiostri di San
Pietro, via Emilia San Pietro
44/c - Info: La Papilla Brilla
tel. 348.5203707
Alcune immagini riguardanti la cerimonia del 19 settembre
CASTELNOVO MONTI – Castelnovo ne’ Monti il primo comune “Mafia
Free” in Italia. Nella mattinata del 19
settembre, alla presenza del Prefetto
di Reggio, Raffaele Ruberto, Dario
Vassallo Presidente della “Fondazione Angelo Vassallo”, Laura Caputo
Presidente dell’associazione antimafia RES di Modena e Reggio Emilia,
e Salvatore Calleri Presidente della
Fondazione Antonino Caponnetto, il
Sindaco Enrico Bini ha ricevuto in
Municipio, al termine di un incontro
molto interessante e davvero profondamente sentito, questo importante
riconoscimento ma anche impegno
che costituirà una linea guida per le
attività amministrative nei prossimi
anni. All’incontro hanno partecipato
diversi cittadini ed anche studenti dell’Istituto Cattaneo Dall’Aglio, che si
aggiungono alle tante persone che
venerdì sera hanno assistito al primo
atto della due giorni sulla Legalità al
Teatro Bismantova. La consegna simbolica di questo riconoscimento nato
per cercare di costruire una rete di
Comuni virtuosi ed Amministratori
che collaborino per fare barriera contro le infiltrazioni criminali, ha rappresentato il momento conclusivo
della “due giorni”.
Alla serata di venerdì avevano
preso parte Vassallo e la Caputo, ma
anche Elia Minari coordinatore
dell’Associazione Corto Circuito,
Sabrina Pignedoli giornalista reggiana minacciata per le sue inchieste
sulle famiglie vicine alla mafia sul
territorio provinciale. Proprio le
inchieste condotte da Corto Circuito,
attraverso anche la proiezione di
video, hanno rappresentato il filo conduttore della serata condotta dal vice
Sindaco Emanuele Ferrari, una serata
che ha da una parte sottolineato la
presenza ormai manifesta di infiltrazioni e connivenze nel territorio reggiano, ma dall’altra ha dato anche un
segnale importante di risposta, nel
non voltarsi, nel reagire e non piegarsi
alla paura.
Un atteggiamento giusto, da mantenere con coraggio, come ha rimarcato
ulteriormente il Prefetto Ruberto questa mattina. “La vecchia immagine
del mafioso con coppola e lupara se
vogliamo era rassicurante, perché si
identificava subito. Oggi le mafie
dimostrano capacità di adattamento e
adeguamento, e nel nord Italia ci sono
zone di radicamento consolidato delle
cosche. Bini che si espose in prima
persona già diversi anni fa per denunciarne la presenza in Emilia fu inizialmente considerato un visionario, così
come per certi versi fu considerata il
Prefetto De Miro, di cui oggi continuo il lavoro: in 9 mesi ho disposto
circa 13 – 14 interdittive, che si
aggiungono alle decine in tre anni di
lavoro del mio predecessore. L’antidoto contro queste infiltrazioni deve
essere la cultura e l’impegno dei giovani. Cultura non solo intesa come
conoscenza, ma anche come rispetto,
volontà di non cedere ad atteggiamenti di prevaricazione, bullismo, affermazione violenta della propria personalità, convinzione che il successo va
perseguito con scorciatoie e astuzie.
Oggi sono qui per affermare che gli
amministratori che si impegnano per
la legalità non sono soli e hanno tutto
il nostro appoggio”.
Sul significato del riconoscimento
di Comune Mafia Free, Vassallo ha
Il 3 ottobre a Reggio Emilia:
Invito a Palazzo-arte e storia
nelle banche e nelle fondazioni
di origine bancaria - visite guidate gratuite senza prenotazione - c/o Palazzo Spalletti-Trivelli CREDEM, via Emilia
San Pietro 4 - dalle 9 alle 19;
evento: “La nascita di una
città: Regium Lepidi”, testo di
invece spiegato: “Non si tratta di un
traguardo, ma di un punto di partenza,
di un percorso nuovo, anche economico e amministrativo. Sicuramente
concordo sul fatto che la cultura sia
l’arma vincente del nostro operare,
così come lo era mio fratello Angelo
(assassinato 5 anni fa in un agguato
camorristico di cui ancora le indagini
non hanno individuato esecutori e
mandanti, ndr). In questa battaglia
l’energia dei giovani è essenziale, mi
rivolgo a loro e gli chiedo di impegnarsi e stare attenti. Ad Enrico Bini
preannuncio che la legalità è un impegno che costa, in termini di fatica,
economici, di sacrificio: per portarlo
avanti avrà bisogno degli altri Sindaci. La tentazione alla sottovalutazione
di certi episodi e fenomeni c’è sempre: anche a Pollica, il comune di cui
Angelo è stato Sindaco, si guarda con
fastidio al fatto che sia stato vittima di
un agguato di camorra. Basta dire che
il suo successore per il 5 settembre,
giorno dell’anniversario dell’omicidio per ricordare il quale ci sono state
manifestazioni in tutta Italia, ha organizzato in paese la sagra del pesce”.
Dei rischi di sottovalutazione delle
infiltrazioni ha parlato anche Calleri:
“Le forme mafiose contemporanee
sono subdole e insidiose. Anche questo territorio corre dei grossi rischi, la
presenza del clan Grande Aracri è certificata e molto pericolosa, perché è
un clan forte e anche moderno nei
suoi modi di operare, e qui c’è stata
una sottovalutazione delle infiltrazioni negli anni passati sia da parte della
politica che della società civile. Lo
dico con il cuore che piange perché
ho sempre guardato all’Emilia come
un modello. Avete però la fortuna di
avere un prefetto attento e che non
Il 3/4 ottobre a Reggio Emilia. Caseifici Aperti - iniziativa
che permette di visitare il
mondo del Parmigiano-Reggiano, incontrare i casari del
Consorzio e acquistare direttamente dalle mani dei produttori; durante la visita, possibilità
di scoprire le bellezze del territorio e gustare i piatti tipici
della tradizione grazie ai suggerimenti per il weekend proposti dai singoli caseifici;
“Porte Aperte al Consorzio”:
visita allo storico casellino,
conoscenza dei caseifici presenti, degustazione del Parmigiano Reggiano, visita alla
mostra degli attrezzi storici c/o Consorzio del ParmigianoReggiano, via Kennedy 18 orari: 3 ottobre dalle 15 alle 22;
4 ottobre dalle 10 alle 19; 3
ottobre: cottura a legna - ore
17,30; 4 ottobre: cottura a
legna - ore 15,30 - Info: Consorzio del Parmigiano-Reggiano tel. 0522.307741
sottovaluta alcun segnale, il secondo
dopo la De Miro, e non è così in tutta
Italia”.
Ha concluso Laura Caputo: “Mi
riempie di orgoglio la partenza di
questo percorso di individuazione di
una rete di Comuni Mafia Free, e di
avviarlo a fianco della Fondazione
Vassallo e della Fondazione Caponnetto. Sulla difesa della legalità è
essenziale fare rete tra Istituzioni, perché la criminalità per sua natura invece lo fa sempre. Quando anni fa si
cominciò a parlare di questi fenomeni
a Reggio, su input di Bini, mi incuriosì proprio perché era l’unico a farlo
qui, ma in realtà a Modena la Procura
stava anche allertando gli Amministratori sulla presenza di infiltrazioni
in atto, segnali che non sono stati colti
con la dovuta attenzione per ignoranza o cattiva fede. Solo attraverso collaborazioni e impegni trasversali oggi
possiamo rispondere adeguatamente”.
L’essere Comune Mafia Free presuppone l’adozione di una serie di
norme che permettono di rendere difficile la presenza di infiltrazioni. Tra
queste norme: non indire ove possibile band di gara al ribasso, incrementare la partecipazione delle imprese
locali, evitare scrupolosamente conflitti di interessi, non assumere persone condannate in primo grado per corruzione, abuso d’ufficio, concorso
esterno e associazione mafiosa, non
intrattenere rapporti commerciali con
ditte rappresentate da persone con
medesime condanne, agevolare i
locali che rifiutano macchinette slot e
ostacolare l’apertura di negozi “compro oro”, promuovere la raccolta differenziata dei rifiuti, offrire la massima collaborazione alla Prefettura e
alle Forze dell’Ordine.
SABATO 3 OTTOBRE 2015
19
ICALCIO FEMMINILEI
PAG. 34
ICALCIO
DILETTANTII
I10ª
FOSSIL CUPI
ICALCIO
La piccola frazione
correggese di San
Martino Piccolo
ha iscritto
al campionato CSI
una squadra
di ragazze
LEGA PROI
Il Brescello alza la testa e lancia la sfida
per la salvezza. Il Campagnola si è
assicurato Paolo Rossi, mentre il
Carpineti perde Cocconi per infortunio
Il 13 ottobre si torna in campo: subito
grandi sfide con l’esordio in Coppa di
Parma, Piacenza e Progresso. Si gioca
ai campi della Reggio Calcio
E’ arrivato il momento della verità col
Mantova di Ciccio Ruopolo, che avrà il
dente avvelenato e vorrà vincere la sfida
a distanza con Rachid Arma
DA PAGINA 20
A PAGINA 23
A PAGINA 35
20
SABATO 3 OTTOBRE 2015
CALCIO ECCELLENZA
Brescello, contro il Castelvetro
serve la partita perfetta
Il direttore sportivo Andrea Braglia rinnova la fiducia al mister e alla squadra: «Dobbiamo
trovare il nostro equilibrio, ma il gruppo è di qualità». Nessun dubbio sui modenesi: «Sono
loro la squadra più accreditata per vincere questo campionato»
Campagnola:
domani
tocca a Paolo Rossi
BRESCELLO
COSÌ IN CAMPO (4-4-1-1)
COLACICCO
FRAZZI
COLI
CASOLARI
DEGNI
GOZZI
PELLACINI
MOLINARI
CORNALI
DALL’AGLIO
Rossi ai tempi della Reggiana
BOLSI
GRANDISSIMO colpo di mercato per il Campagnola che ha
ingaggiato l’attaccante Paolo
Rossi, classe ‘82. L’attaccante
torinese ha giocato per diverse stagioni in C1 e C2 vestendo, tra le
altre, le maglie di Pavia, Cittadella, Monza e Reggiana. Nelle ultime due stagioni ha militato con la
maglia della Virtus Castelfranco e
con l’Olginatese in serie D.
All. Cesare Vitale
BRESCELLO - CASTELVETRO • DOMENICA 4 OTTOBRE • ORE 15:30
BRESCELLO "G.MORELLI" - VIA DON DINO ALBERICI, 13 - BRESCELLO (RE)
UNA SQUADRA dal passato glorioso, una
storia così ricca di successi da risultare, a tratti, quasi ingombrante. Il Brescello è tornato in
Eccellenza dopo qualche stagione in Promozione, stagioni caratterizzate da alti e bassi.
Oggi, la compagine di mister Vitale, combatte
con le grandi del campionato per guadagnarsi
una permanenza in questa categoria.
«A causa della rivoluzione in Lega Pro ci
siamo ritrovati con tanti giocatori di levatura
superiore a bussare alla porta delle squadre
d’Eccellenza. Questo campionato è molto difficile, non nascondo che noi abbiamo qualche
problema da risolvere, ma resto fiducioso»
così il direttore sportivo Andrea Braglia,
grande conoscitore di calcio che, in tutta onestà, ammette le difficoltà iniziali senza però
perdersi d’animo: «Siamo riusciti a vincere
una partita difficilissima contro il Rolo: questo significa che, volendo, possiamo giocare a
testa altissima contro chiunque. Chiaramente
ci serve tempo, abbiamo cambiato tanti gioca-
tori, forse manca il rodaggio necessario ma
sono certo che questa squadra saprà onorare
al meglio questa casacca» sempre dalla parte
di mister Cesare Vitale, allenatore mai messo
in discussione, nemmeno nei momenti più
difficili: «Il mister è una brava persona, non
abbiamo mai pensato di cambiare guida in
panchina. Sono certo che, se avrà la possibilità di lavorare, riuscirà a fare quanto chiesto
dalla società» Tanti giovani di grande qualità
ed una difesa da ritrovare: «Iniziare il campionato con una difesa tutta da inventare non è
facile: ma sono sicuro che, quando saremo al
top della forma, anche la difesa darà ampie
garanzie. In avanti? Ai giocatori esperti ho
voluto fortemente dare fiducia a giovani di
qualità come Adriano Pellacini» in ultimo due
battute sulla gara col Castelvetro: «Sono una
forza della natura, sicuramente tocca a loro
vincere questo campionato d’Eccellenza.
Voto Castelvetro nella lotta per il salto di categoria diretto»
Bibbiano: torna
l’attaccante
Nosenzo
Il direttore sportiva Andrea Braglia
IL DIRETTORE sportivo Galaverna ha rafforzato la squadra, come si
apprende
dal
sito
calcioreggiano.com
il
Bibbiano/Sanpolo infatti comunica
l’ingaggio dell’attaccante Alessandro Nosenzo, rimasto svincolato
dopo l’esperienza con la maglia del
Monticelli. Per l’attaccante si tratta
di un ritorno. Elemento di grande
levatura per la categoria, tornerà
sicuramente utile.
SABATO 3 OTTOBRE 2015
21
CALCIO PROMOZIONE
“Noi i favoriti? Io dico Riese,
Solierese e Campagnola”
Il direttore sportivo Fabio Chiarabini non ha dubbi: campionato equilibrato, non sarà facile
per il Carpineti restare in alto. Promosso Pattacini nel ruolo di allenatore: “Conosce bene
il calcio di montagna”
COSÌ IN CAMPO (4-3-1-2)
Si ferma Cocconi
Pronto Cassinadri
PAGANI
BAZZOLI
COGHI
ROSSI
MESSORI
FERRETTI
LEONCELLI
ORLANDINI
ROFFI
CASSINADRI
BAROZZI
Il direttore sportivo Chiarabini
All. Pattacini
BRUTTA notizia per gli amici del
Carpineti: nella gara di domenica
scorsa si è fermato il trequartista
Cocconi, vittima di uno strappo.
Ancora da verificare le condizioni,
si attendono novità nelle prossime
ore ma probabilmente la spalla di
Barozzi dovrà restare fuori per
almeno 6 settimane. Al suo posto il
giovane Cassinadri, classe 1996. I
ragazzo, enlla passata stagione, ha
totalizzato più di 30 gol con la
Juniores.
CARPINETI VS MONTEOMBRARO
DOMENICA 4 OTTOBRE • ORE 15:30
STADIO MARACANÀ DI CARPINETI (RE)
DA due decenni nel calcio, sempre
impegnato nei club “da Vezzano in su”
come ama dichiarare lui, il direttore
Chiarabini, volto noto del Torneo della
Montagna e del calcio “d’altura” in
generale. Oggi, l’esperto direttore,
affianca il collega Biagini nella entusiasmante avventura del Carpineti in Promozione.
«Ci siamo lasciati alle spalle il dramma sportivo dello scorso anno, quando
vedemmo sfuggire il salto di categoria
durante i tempi supplementari» così
Fabio Chiarabini, che poi aggiunge:
«Oggi siamo consapevoli di poter contare su una squadra rodata, di sicuro affidamento, capace di competere con le
grandi di questo girone. Siamo riusciti a
confermare lo zoccolo duro: Orlandini,
Ferretti, Cocconi, Barozzi.. Ripartiamo
dalle nostre colonne per tentare nuovamente di tenere sulle spine, fino a maggio, i nostri tantissimi tifosi» il direttore,
che conosce bene il calcio, ha parlato
della campagna acquisti: «Il nostro colpo
di mercato è stato confermare i pezzi
pregiati, non solo: siamo riusciti a portare a Carpineti tanti giovani di qualità,
chiaramente sono ragazzi di diciassette
anni che devono maturare con calma»
due perle anche sulla questione portiere:
sono due i ragazzi in lotta per il posto da
titolare: «Oggi gioca Pagani con più continuità ma anche Cavalletti è in rampa di
lancio. Sono due ragazzi molto validi,
due portieri di sicuro valore: deciderà il
mister chi schierare titolare, volta per
volta» Proprio la scelta di trasformare
Pattacini in mister diverte il direttore
Chiarabini: «Noi volevamo fare di lui il
nostro mister, ma ha fatto molta fatica a
smettere di giocare (ride). Nella passata
stagione ha fatto molto bene, dando
sostanza ed esperienza a tutto il reparto.
Ha smesso quando era ancora al meglio,
una scelta saggia» Una scelta vincente:
«Il mister è del posto, conosce molto
bene i pregi ed i difetti del calcio di montagna. Fino ad oggi sta facendo molto
bene, sono certo che questa scelta è giusta» Alla fine, una sana dose di diplomazia: «Noi tra le favorite alla corsa finale?
Ci sono tante squadre che vogliono l’Eccellenza. La Riese e la Solierese alla fine
faranno grandi cose. Non solo: occhio
anche al Campagnola che, con l’innesto
di Paolo Rossi, può ambire alla parte alta
della classifica»
Pedrelli in dubbio
Torna Ludovico
Belli
In alto Chiarabini col collega Biagini. Sotto la curva biancoceleste
IN dubbio anche Pedrelli, la riserva di lusso infatti è alle prese con
la pubalgia. Potrebbe recuperare,
ma al momento non sembra tra i
candidati ad una maglia da titolare. Torna a disposizone il centrale
difensivo Ludovico Belli, assente
dalla prima partita di campionato.
Per l’ex Cavola solamente una
partita in Coppa Italia ad inizio
stagione.
1° TURNO
2° TURNO
3° TURNO
CAMPO SINTETICO REGGIO CALCIO
Via della Canalina (R.E.)
CAMPO SINTETICO TRICOLORE REGGIANA
Via Mutilati del Lavoro (R.E.)
CAMPO SINTETICO TRICOLORE REGGIANA
Via Mutilati del Lavoro (R.E.)
MARTEDÌ 13 OTTOBRE 2015
MARTEDÌ 3 NOVEMBRE 2015
MARTEDÌ 8 DICEMBRE 2015
Girone A
Girone B
Girone A
ore 16,30
ore 17,45
(3)
ore 19,00
ore 20,15
(5)
FABBRICO
(1) PARMA
VIGNOLESE
(2) AUDACE
(4)
ore 16,00
ore 17,15
(7)
ore 18,30
ore 19,45
(1)
GONZAGA
(5) PIACENZA
Girone B
PIACENZA
(7) GONZAGA
SANTOS
(8) ARSENAL
(6)
SANTOS
(8) ARSENAL
(6)
VIGNOLESE
(2) AUDACE
(4)
MERCOLEDÌ 4 NOVEMBRE 2015
Girone C
Girone D
(11) PR.AURORA
(9)
RUBIERESE
(12) SORBOLO
(10) BOIARDO MAER
ore 16,00
ore 17,15
(15) CASALGRANDE (14) NONANTOLA
(13) PROGRESSO
Girone D
ore 19,00
ore 20,15
(13) PROGRESSO
(14) NONATOLA
(15) CASALGRANDE (16) VIRTUS CIBENO
MARTEDÌ 20 OTTOBRE 2015
(19) BASSA PARMENSE (20) INTER CLUB
(17) CASTELLARANO (18) VALSA GOLD
ore 18,30
ore 19,45
RUBIERESE
(11) PR.AURORA
(9)
(21) FORMIGINE
(22) BIBBIANO S.POLO
(23) MEZZOLARA
(24) TRIC.REGGIANA
(12) SORBOLO
(10) BOIARDO MAER
Girone F
ore 16,00
ore 17,15
(23) MEZZOLARA
(22) BIBBIANO
(21) FORMIGINE
(24) T.REGGIANA
Girone E
ore 18,30
ore 19,45
(17) CASTELLARANO (20) INTER CLUB
(19) BASSA PARMENSE (18) VALSA GOLD
MERCOLEDÌ 21 OTTOBRE 2015
MERCOLEDÌ 11 NOVEMBRE 2015
Girone G
Girone H
ore 16,30
ore 17,45
(27) FALKGALILEO
(28) SAN MICHELESE
(25) JUVE CLUB
(26) YOUNG BOYS
ore 16,00
ore 17,15
(31) CAMPAGNOLA
(29) SASSO MARCONI (30) SAMMARTINESE
(31) CAMPAGNOLA (32) MERCURY
(30) SAMMARTINESE
(29) SASSOMARCONI (32) MERCURY
Girone H
ore 19,00
ore 20,15
Girone G
ore 18,30
ore 19,45
(25) JUVE CLUB
(28) SAN MICHELESE
(27) FALKGALILEO
(26) YOUNG BOYS
MARTEDÌ 27 OTTOBRE 2015
MARTEDÌ 17 NOVEMBRE 2015
Girone I
Girone L
ore 16,30
ore 17,45
(35) MONTECCHIO
(36) SALSOMAGGIORE
(33) ATHLETIC FELSINA (34) SAT.GUASTALLA
ore 16,00
ore 17,15
(39) COLORNO
(37) CASTELFRANCO (38) FRAORE
(39) COLORNO
(40) ARCETANA
(38) FRAORE
(37) CASTELFRANCO (40) ARCETANA
Girone L
ore 19,00
ore 20,15
Girone I
ore 18,30
ore 19,45
(33) ATHLETIC FELSINA (36) SALSOMAGGIORE
(35) MONTECCHIO
(34) SAT.GUASTALLA
MERCOLEDÌ 28 OTTOBRE 2015
MERCOLEDÌ 18 NOVEMBRE 2015
Girone M
Girone N
ore 16,30
ore 17,45
(43) T.MATILDICHE
(44) CASTELVETRO
(41) SP.CHIOZZA
(42) ROSSELLI MUTINA
ore 19,00
ore 20,15
(45) PR.INTESA
(46) ROTEGLIA
(47) FIDES
(48) REGGIO CALCIO
ore 12,30
ore 13,45
ore 16,00
ore 17,15
(47) FIDES
(46) ROTEGLIA
(45) PR.INTESA
(48) REGGIO CALCIO
ore 18,30
ore 19,45
(41) SP.CHIOZZA
(44) CASTELVETRO
(43) T.MATILDICHE
(42) ROSSELLI MUTINA
Girone N
PARMA
VIGNOLESE
(3)
(2)
FABBRICO
AUDACE
(5)
(8)
PIACENZA
ARSENAL
(7)
(6)
GONZAGA
SANTOS
Girone C SINTETICO DI VILLALUNGA
ore 10,00
ore 11,15
(9)
RUBIERESE
(12) SORBOLO
(11) PR.AURORA
(10) BOIARDO MAER
Girone D SINTETICO DI VILLALUNGA
ore 12,30
ore 13,45
(13) PROGRESSO
(15) CASALGRANDE
(16) V.CIBENO
(14) NONANTOLA
MARTEDÌ 19 GENNAIO 2016
MARTEDÌ 10 NOVEMBRE 2015
Girone F
ore19,00
ore 20,15
(4)
Girone B
(16) V.CIBENO
Girone C
Girone E
ore 16,30
ore 17,45
(1)
Girone A
PARMA
(3) FABBRICO
MERCOLEDÌ 14 OTTOBRE 2015
ore 16,30
ore 17,45
ore 10,00
ore 11,15
Girone E
ore 16,00
ore 17,15
(20) INTER CLUB
ore 18,30
ore 19,45
(21) FORMIGINE
(18) VALSA GOLD
(17) CASTELLARANO (19) BASSA PARMENSE
Girone F
(23) MEZZOLARA
(24) TRIC.REGGIANA (22) BIBBIANO S.POLO
MERCOLEDÌ 20 GENNAIO 2016
Girone G
ore 16,00
ore 17,15
(28) SAN MICHELESE (26) YOUNG BOYS
ore 18,30
ore 19,45
(29) SASSO MARCONI (31) CAMPAGNOLA
(25) JUVE CLUB
(27) FALKGALILEO
Girone H
(32) MERCURY
(30) SAMMARTINESE
MARTEDÌ 26 GENNAIO 2016
Girone I
ore 16,00
ore 17,15
(36) SALSOMAGGIORE (34) SAT.GUASTALLA
ore 18,30
(37) CASTELFRANCO (39) COLORNO
ore 19,45
(40) ARCETANA
(33) ATHLETIC FELSINA (35) MONTECCHIO
Girone L
(38) FRAORE
MERCOLEDÌ 27 GENNAIO 2016
Girone M
ore 16,00
ore 17,15
(44) CASTELVETRO (42) ROSSELLI MUTINA
ore 18,30
ore 19,45
(45) PR.INTESA
(41) SP.CHIOZZA
(43) T.MATILDICHE
Girone N
Girone M
(47) FIDES
(48) REGGIO CALCIO (46) ROTEGLIA
SQUADRE “TESTE DI SERIE” SORTEGGIATE TRA: PROGETTO INTESA, CASTELLARANO, RUBIERESE, SPORTING CHIOZZA, SASSOMARCONI, JUVENTUS CLUB, FORMIGINE, CASTELFRANCO, PROGRESSO, ATHELTIC FELSINA, PARMA, PIACENZA (le 7 che hanno vinto il torneo più le 5 società dal maggior blasone per bacino di utenza, storia e risultati del proprio settore giovanile nel breve periodo fra quelle iscritte)
Passano direttamente agli ottavi di finale le prime classificate di ogni girone. Martedì 9 e 16 febbraio 2016 si giocheranno i play off fra le 12 seconde classificate e le 4 migliori terze. Gara unica in casa della migliore
classificata o in campo sintetico neutro. Martedì 1 marzo 2016 si giocheranno i play off fra le 8 squadre vincitrici dei primi play off. Gara unica in campo sintetico neutro. Da questo doppio play off usciranno 4
squadre che si aggiungeranno alle 12 prime. Le 16 squadre che passeranno alle fase successiva si affronteranno negli ottavi di finale previsti il 22 marzo 2016 (gara unica a eliminazione diretta in casa della migliore
classificata). Chi vincerà, proseguirà nei quarti di finale che verranno disputati martedì 19 aprile 2016 in un campo neutro a partire dalle ore 15.30. Le semifinali sono in programma martedì 10 maggio 2016 a Casalgrande e la finalissima martedì 17 maggio 2016 a Bagnolo in Piano.
SABATO 3 OTTOBRE 2015
23
GIOVANI IN CAMPO
Fossil Cup: si parte subito
con le prime gare di Parma, Piacenza
e Progresso
Al via il 13 ottobre
con le prime quattro
gare, in programma
dalle 16,30 ai campi
della Reggio Calcio
«UNA Coppa che lascia tante emozioni, anche
quando si spengono le luci dello stadio dopo la
finale, resta nel cuore, negli anni» Così Ivan
Caroni, allenatore della Rubierese ai tempi della
2ª Fossil Cup: a capo di quella Rubierese che
vinse il torneo. «Non esiste qualcosa del genere
in Italia, sembra una Coppa come le altre, ma
arrivare alla finale è sempre difficilissimo. Ho
sempre partecipato ed ancora oggi, che alleno in
Promozione, continuo a seguirla e a collaborare
col comitato organizzatore» Così Cristian Iori,
allenatore del Progetto Intesa che vinse la 1ª
edizione. La Fossil cup è qualcosa di speciale
per gli addetti ai lavori, negli anni si è guadagnata il nomignolo di Champions League degli
Allievi: paragone che lusinga chi coordina la
manifestazione. Tutto pronto per le prime gare,
in programma tra poco più di una settimana nei
pressi delle strutture in manto sintetico designate. Si parte con quattro gare di martedì e quattro
di mercoledì: tanti big match in porgramma a
cominciare dalla supersfida tra Progresso e Nontantola (alla Reggio Calcio, ore 19), sfida che
vale uno storico esordio in Coppa per la compagine bolognese. Tra le sfide anche Parma Audace, sempre alla Reggio Calcio (ore 16,30 di
martedì) con l’esordio alla Fossil dei ducali.
Le 48 squadre partecipanti alla decima edizione della Fossil Cup Allievi:
Tante gare interessanti
anche mercoledì 14 ottobre,
con Progetto Aurora vs
Sorbolo come gara
d’antipasto
Boiardo Maer, Fides, Progetto Intesa, Piacenza, Fraore, Juventus Club Parma, Terre Matildiche, Bibbiano San Polo, Reggio Calcio, Mezzolara, Castelfranco Emilia, Vignolese, Sassomarconi, Rubierese, Progresso, Progetto Aurora,
FalkGalileo, Salsomaggiore, Formigine, Nonantola, Colorno, Arcetana, San Michelese, Arsenal
Parma, Gonzaga, Castelvetro, Mercury, Santos,
Tricolore Reggiana, Boca Barco, Castellarano,
Sorbolo, Casalgrande, Montecchio, Audace,
parma Calcio 1913, Virtus Cibeno, Sammartinese, Fabbrico, Athletic Felsina, Inter Club Parma,
Pol. Cognentese, Saturno Guastalla, Sportign
Chiozza, Rosselli Mutina, Pol. Roteglia, Valsa
Gold, Us Campagnola.
Elenco ufficile delle 32 squadre iscritte alla
4ª edizione della Conad Cup, categoria Pulcini
2005:
Arcetana, Boca Barco, Boiardo Maer, Borzanese, Campagnola, Castellarano, Colorno, Fabbrico, FalkGalileo, Fides, Helder Camara, Montecchio, Povigliese, Progetto Aurora, Progetto
Intesa, Quaresimo, Reggio Calcio, Roteglia,
Rubierese, Sammartinese, San Michelese,
Sant’Ilario, Santos, Saturno di Guastalla, Sporting Chiozza, Terre Matildiche, Tricolore Reggiana, Virtus Bagnolo, Juventus Club Parma, Us
Terre di Castelli, Nonantola, Virtus Cibeno.
ECCO le nostre 80, le magiche 80. Auguriamo
a tutte le partecipanti di riuscire a dare il meglio
in ogni partita, in ogni iniziativa collaterale, in
ogni terzo tempo. Buona Fossil Cup, buona
Conad Cup a tutte voi.
I ragazzi della FalkGalileo. Sotto gli amici dello Sporting Chiozza (Foto Elite)
25
SABATO 3 OTTOBRE 2015
CALCIO DILETTANTI
Boca Barco: sono
più di 100 i tesserati
della piccola
società reggiana
TERZA CATEGORIA
Terza categoria. I granata sono in lotta per i primi posti
Real Reggiano, da cenerentola a
protagonista... alla faccia dei gufi
Il presidente Luca Manghi e il dirigente Andrea Pighini
Intervista al
responsabile del
settore giovanile
Denis Cerlini:
“La fusione col
Bibbiano-San
Polo? Grazie
ma preferiamo
continuare
da soli”
Grandi successi:
Benedetta
Brignoli (prodotto
del vivaio
di Barco) è stata
convocata
in azzurro per gli
Europei Under 17
Enzo Guerri, presidente del Boca Barco, con Javier Zanetti
AMEDEO FAINO
UNA piccola dal cuore grande, isola felice
del calcio giovanile, una realtà distante
dalle manie di grandezza: il Boca Barco è
come la Polisportiva Roteglia, come il
Quaresimo: piccole realtà che, in barba alla
crisi e alla moda di fondersi, restano solitarie ed indipendenti.
Parliamo di calcio e di campanilismo con
Denis Cerlini, responsabile del settore giovanile del Boca Barco, braccio destro del
presidente Guerri.
Salve direttore, quanti sono i ragazzi
tesserati col Boca Barco?
“Siamo in cento circa, una piccola realtà
indipendente che continua, non senza fatica, a resistere e a fare sport come piace a
noi”
Anche in questa stagione vi siete rinforzati con due innesti importanti a livello
di staff.
“Da questa stagione possiamo contare sul
nostro nuovo preparatore atletico, Lorenzo
Medici, ragazzo che studia scienze motorie
e che affianca i nostri allenatori durante il
lavoro sul campo. Non solo: alla guida dei
giovanissimi figura Giovanni Guidetti,
nuovo allenatore entrato quest’anno nella
famiglia del Boca Barco”
Una domanda doverosa: il Boca Barco è
rimasto estraneo alla fusione tra San
Polo, Barcaccia, Helder Camara e Bibbiano. Come mai?
“Siamo rimasti estranei a quel sodalizio
per svariati motivi. Non ci siamo tirati subito indietro: infatti partecipammo a diversi
confronti, a tante riunioni ma alla fine
abbiamo preferito continuare per la nostra
strada”
Quali sono i valori che osserva il Boca
Barco quando organizza la stagione
sportiva?
“Sicuramente diamo molto valore alla
parte aggregativa e sociale: siamo molto
vicini alle famiglie, con cui abbiamo un
dialogo continuo, e con la piazza. Chiaramente ci piace fare calcio con una certa
qualità e quindi anche la parte sportivoagonistica non viene mai trascurata”
Si parla molto di strutture e di potenziamento dei campi a disposizione del Boca
Barco.
“Le strutture sono uno dei punti da
riprendere: dobbiamo sicuramente lavorare
per trovare le risorse per dare nuova vita ai
nostri centri sportivi. Al momento abbiamo
il campo parrocchiale, che noi manteniamo
e gestiamo autonomamente, non solo: da
qualche periodo abbiamo preso in gestione
anche il campo comunale di Barco. Con
due campi riusciamo a fare attività nel
migliore dei modi, chiaramente questo doppio impegno ha raddoppiato anche il
dispendio di energie: serve più attrezzatura,
ci sono più utenze, più manutenzione
straordinaria...”
Parliamo della prima squadra, anche in
questa stagione il Boca Barco ha schierato una squadra in Seconda Categoria
molto agguerrita.
“Storicamente siamo sempre in vetta alla
Seconda Categoria per poi fare una stagione in Prima e tornare al punto di partenza
(ride): siamo abituati a questa sorta di altalena. Cosa posso dire: abbiamo una buona
prima squadra che gioca molto bene, sicuramente farà bene in campionato, chiaro
che ci sono almeno altre quattro squadre in
grado di fare il salto di categoria. A maggio
avremo le idee più chiare”
Lei si occupa di calcio locale e giovanile
ogni giorno: cosa non le piace?
“A volte c’è poco buon senso, quando si
parla di giovani tutti dovrebbero essere più
sereni e più tranquilli. Si vedono cose
assurde sui campi da calcio”
Parliamo di cose positive, la Fossil Cup
ha avuto modo di fare conoscenza con
Giuliano Bertolini, vostro storico allenatore che svolge una funzione esemplare...
“Giuliano Bertolini è il numero uno: non
ci sono dubbi (ride). Una persona che vive
il calcio giovanile nel migliore dei modi,
che si impegna per portare avanti il lavoro
sui campi da calcio. Puoi essere anche il più
bravo degli allenatori ma se non sei in
grado di parlare ai tuoi ragazzi, se non capisci perché quel giocatore, quel giorno, non
sta bene allora è meglio se non ti occupi di
calcio giovanile e vai a fare altro”
Recentemente il Barco è diventato
internazionale, vero?
“La nostra Benedetta Brignoli è stata
convocata in nazionale under 17: si tratta di
una ragazzina cresciuta nelle fila del Boca
Barco. Una ragazzina che oggi vive il
sogno di giocare l’Europeo. Sono delle
belle soddisfazioni, faccio i miei migliori
auguri alla ragazza, sono certo che ci renderà orgogliosi: facciamo il tifo per lei”
DOPO tre anni di nuova gestione e dopo la rifondazione dell’anno scorso ad opera del presidente Luca Maghi, deus ex
machina della società, in collaborazione col vice presidente
Luca Pelati, il Real Reggiano si
è riaffacciato al campionato di
Terza categoria ed ora, a sorpresa, si sta consolidando nelle
posizioni d’alta classifica. La
prima esperienza del Real Reggiano risale al lontano 2009,
quando una squadra di amici
affrontò per la prima volta un
campionato Figc, subendo oltre
110 gol in una sola stagione.
Quell’esperienza disastrosa a
livello di risultati ebbe infatti
vita breve, tant’è che dopo tre
anni la società chiuse i battenti.
Dalle sue ceneri, tre anni fa,
Luca Manghi fondò il Real Reggiano 2012, partendo dalle uniche certezze della precedente
esperienza: il calcio a cinque e il
volley. Nel 2013 ci fu un primo
ritorno al calcio a undici con gli
Amatori Csi dell’Atletica Pgs,
che vinsero clamorosamente il
campionato con finale in Mirabello. Nell’estete del 2014 scattò
invece la scintilla per il ritorno
in Figc e grazie a due dirigentigiocatori, cardini del progetto,
Yuri Ugoletti e Alessandro
D’Antonio, oltre a Luca Manghi, sempre al centro dell’attività, il desiderio di tornare in
Terza divenne realtà in poche
settimane. Oltre a Ugoletti e
D’Antonio, arrivarono dal
defunto Primavera il portiere
Daniele Sanna, i centrocampisti
Thea e Bondavalli e i difensori
Roberto D’Alessandro, Alfonso
Tedesco e Giuseppe Gualtieri. I
tempi stretti non aiutarono certamente il nuovo Real Reggiano,
tant’è che quell’organico arrivò
all’ultimo posto, ma permise
alla società di gettare le basi per
questa stagione. Oggi, infatti,
grazie all’arrivo del dt Antonio
Mele e alla collaborazione col
Santos 1948, la squadra di Manghi ha compiuto un deciso balzo
in avanti. L’estate scorsa, infatti,
sono arrivati alcuni giocatori
interessanti, come Francesco
Lanzi, Alessandro Iori, Pasquale
Covello e Riccardo Cavecchi,
questi ultimi due campioni interprovinciali con l’Under 21 di
Chierici, oltre a Soncini,
Boschini, Bitonti e altri giovani
interessanti, tutti dal Santos, che
hanno saputo alzare il livello
tecnico del team. Oggi, infatti, il
Real Reggiano è una realtà e sta
lottando tra le big del campionato di Terza, un risultato che, agli
albori del nuovo progetto, sembrava addirittura utopistico.
“Sono orgoglio di quanto è stato
fatto - spiega il presidente Luca
Manghi - Quest’anno, forti dell’esperienza della passata stagione, abbiamo costruito un
gruppo interessante, che ci sta
dando soddisfazioni. Ringrazio
il direttore tecnico Antonio
Mele e il mister Stefano Prandi
per l’ottimo lavoro che stanno
svolgendo assieme ai ragazzi a
noi dirigenti. Tutto questo lo
vorrei dedicare a coloro che,
l’anno scorso, quando abbiamo
presentato di nuovo la nostra
iscrizione, ci hanno sebbeffeggiato sul web scrivendo che la
Figc non poteva ammettere
certe squadre. Questa è la nostra
risposta”. (l.c.)
COSÌ IN CAMPO (4-4-2)
SANNA
GUALTIERI
D’ALESSANDRO
FARANGO’
LANZI
COVELLO
BOSCHINI
CAVECCHI
FERRETTI
All. S. Prandi
REAL REGGIANO - LA COMBRICCOLA DI CASALE
DOMENICA 4 OTTOBRE 2015 • 15:30
VIA ALLENDE, SAN PROSPERO STRINATI,
REGGIO EMILIA
TEDESCO
SONCINI
34
SABATO 3 OTTOBRE 2015
CALCIO FEMMINILE
US San Martino, il calcio
si tinge di rosa
La società
sportiva
correggese apre
le porte anche
alle ragazze:
ecco una delle
pochissime
squadre di calcio
femminile
del territorio
Nata per schezo,
oggi è una realtà
che gode della
collaborazione del
Carpi fc 1909.
Alla guida troviamo
le istruttrici Alice
Acerbi e Alice
Catellani
Grande festa
sabato 19
settembre per la
primissima
amichevole con
la formazione
femminile del
Nubilaria, con le
ragazze che
hanno colto
appieno il
momento di
festa, dando
luogo a
“formazioni
miste” e “scambi
di magliette”
davvero
divertenti
LA VIVACE frazione di San Martino
Piccolo non smette mai di stupire e a
chi vorrebbe le parrocchie di campagna ormai relegate al ruolo di polverosi reperti storici, risponde con la
vivacità e l’entusiasmo della sua
società sportiva.
Una realtà in crescita esponenziale,
che quest’anno beneficia della collaborazione tecnica dei “vicini di casa”
del Carpi Fc 1909.
La società professionistica del
Carpi, infatti, forte della recente promozione nella massima serie, ha deciso di investire anche nei vivai delle
piccole società dilettantistiche, ben
sapendo che all’ombra del campanile
spesso sbocciano talenti calcistici di
prim’ordine.
Sotto la guida del presidente, l’amatissimo Cav. Strozzi, l’US San Martino trova ogni anno rinnovate energie per ampliare la propria proposta
sportiva ed educativa.
Quest’anno, oltre alle 6 squadre
giovanili che coprono tutte le età delle
elementari e delle medie, sarà possibile ammirare sul campo parrocchiale
di San Martino Piccolo anche le gesta
della squadra femminile giovanile.
Con tanti sorrisi e tantissima carica,
questo gruppo di grintosissime ragazzine tra gli 11 e i 16 anni ha preso letteralmente per il bavero il Cav. Strozzi, che non ha avuto esitazioni nell’aderire entusuasticamente al loro progetto di costiuire una delle pochissime formazioni femminili giovanili
presenti in ambito regionale.
AI primi di settembre le difficoltà
non erano poche, ma era già ben chiaro che le ragazze non si sarebbero
arrese. Mancava un allenatore, ed
ecco che affascinate dal progetto, non
hanno saputo resistere alla tentazione
di mettersi alla guida della squadra
due giovani ma titolatissime istruttrici, la professoressa Alice Acerbi e il
giovane talento locale del calcetto
femminile Alice Catellani. Uno
staff tecnico di altissimo livello
che, insieme ai “4 moschettieri”
del calcio oratoriale Michele Guidetti, Mattia e Nicola Catellani e
Luca Pantaleoni, sta facendo di un
gruppo affiatatissimo una squadra
dalle prospettive sportive certamente
importanti.
Mancava un campionato a cui partecipare, non esistendo altre formazioni
femminili di pari età in ambito locale
con numeri sufficienti per partecipare
a campionati ufficiali. Ecco allora che
il CSI di Reggio Emilia, sempre sen-
La Messori Srl in campo al fianco delle “Amazzoni”
“Stiamo lavorando per
costruire gli spogliatoi”
La gioia delle ragazze: a San Martino Piccolo il calcio non ha barriere
sibile alle richieste di aiuto delle
realtà parrocchiali, ha inserito un’eccezione al proprio regolamento, consentendo alla formazione “tutta rosa”
del San Martino Piccolo di partecipare al campionato Under 12 maschile.
Mancava il materiale tecnico, ed
ecco che in soccorso arrivava la grandissima generosità di alcune aziende
locali, in primis della ditta Messori
Srl, che prontamente dotavano le
ragazze di nuove divise da gioco.
Così, in pochissime settimane, quello che sembrava il sogno impossibile
di Beatrice, Chiara, Alice, Maddale-
na, Francesca, Giulia, Alessia, Alessandra, Elisa, Clara & C., si è trasformato in una splendida, chiassosa,
festosissima realtà.
I primi allenamenti hanno registrato
una partecipazione massiccia e sempre in crescita, e la rosa conta ormai
16 giocatrici.
Grande festa sabato 19 settembre
per la primissima amichevole con la
formazione femminile del Nubilaria,
con le ragazze che hanno colto appieno il momento di festa dando luogo a
“formazioni miste” e “scambi di
magliette” davvero divertenti.
SOGNI che diventano cosa concreta: peccato che, per sognare, occorre staccare qualche assegno, procurarsi il materiale, gettare le basi. In
soccorso alle “Amazzoni di San
Martino” è arrivato Luca Messori,
imprenditore a capo della Messori
Srl, noto marchio nel mondo delle
costruzioni. Grazie alla generosità
di Messori queste ragazze sono riuscite ad iscriversi al campionato e a
presentarsi in campo.
«Sono una delle tante persone
che aiuta e frequenta la parrocchia,
faccio sempre il possibile per aiutare i ragazzi ed i giovani in generale: affiancare questo tipo di iniziative mi rende felice» Luca Messori ha poi aggiunto: «In questi
ultimi mesi siamo riusciti a mettere
in ordine il campo da calcio, che
oggi è perfetto per ogni utilizzo.
Non solo, stiamo lavorando per
costruire gli spogliatoi, progetto
interamente sostenuto dalla mia
azienda» l’imprenditore vicino alla
parrocchia di San Martino Piccolo ha poi concluso dicendo: «L’oratorio, le iniziative rivolte ai giovani e la vita della mia comunità
mi sta a cuore, nel mio piccolo cercherò sempre di dare qualcosa agli
altri» lunga vita quindi alle
“Amazzoni di San Martino”:
«Auguro a queste ragazze di divertirsi e di crescere nel modo più
sano possibile: lo sport è uno degli
strumenti migliori per educare i
nostri ragazzi»
Sabato 26 la “prima di campionato”
che ha visto opposto il San Martino
Femminile all’Under 12 dello Sporting Pievecella. Vittoria sul campo
della formazione maschile, ma passando dagli spogliatoi e sentendo i
canti inarrestabili delle ragazze a fine
partita, non sembravano assolutamente “sconfitte”. Anzi. La loro più grande vittoria è già arrivata, ed è quella
di potersi sentire una squadra, di poter
vestire le loro magliette biancorosse e
sapere che in tanti, ma proprio in
tanti, hanno creduto e crederanno in
loro.
ESORDIO
A sinistra la
foto di
squadra
ufficiale della
squadra
femminile di
San Martino
SABATO 3 OTTOBRE 2015
35
REGGIANA
Colombo: “La sfida
Arma-Ruopolo
è ancora in parità”
“Hanno entrambi
realizzato due
reti. Ciccio è un
ottimo giocatore
e contro di noi
avrà il dente
avvelenato.
Rachid è un
grande bomber
che ha segnato
ovunque.
Per battere
i biancorossi
ci servirà più
cattiveria
agonistica”
COSÌ IN CAMPO
Questa sera, sabato 3 settembre, alle 20,30 la Regia sarà ospite al Martelli
L’avversario è il Mantova dell’ex
granata Riccardo Maspero
SABATO
3 OTTOBRE
20.30
DIRETTA
SU E’ TV
DALLE 20.20
MANTOVA
3-4-1-2
4-3-3
Bonato;
Carini - Scrosta - Gavazzi;
Ungaro - Dalla Bona - Foglio - Sereni Caridi;
Di Santantonio - Ruopolo
All.: Maspero
Perilli;
FABRIZIO MONTANARI
Colombo (nel riquadro) lunedì sera ha cambiato tre ruoli a Siega: per il tecnico è insostituibile
LORENZO CHIERICI
QUESTA Reggiana non riesce a dare palloni giocabili ad Arma e lunedì sera contro
il Giana Erminio il centravanti marocchino
se li è dovuti venire a prendere, per poi
scoccare anche un gran tiro che si è infranto sull’incrocio dei pali, visto che in caso
contrario, dagli esterni, non avrebbe ricevuto alcun cross. Questa sera, ossia sabato
3 ottobre, la Reggiana scende in campo a
Mantova, proprio contro quel Francesco
Ruopolo che quest’anno il tecnico della
Reggiana Alberto Colombo forse rimpiange, non per il valore di Rachid Arma,
che è indiscutibile, ma perché con Ruopolo poteva fare un gioco che con Arma non
riesce a fare. Il problema di fondo, però,
non è tanto il centravanti, quanto gli esterni, visto che Mignanelli e Andreoni erano
ben altra cosa rispetto a Mogos e a Frascatore, che non trovano mai la profondità e
quindi i traversoni a centro area.
Mister, qual è lo stato di salute della
Reggiana dopo il pareggio non esaltante
contro il Giana Erminio?
“Abbiamo problemi di testa, di gambe e
di idee. Ho visto una squadra a volte scollegata, in ritardo sulle seconde palle, quando andiamo ad attaccare lasciamo troppo
spazio alle ripartenza dei nostri avversari.
Siamo slegati e sembra che ognuno di noi
giochi per suo conto, non come un gruppo.
Ci sono difficoltà nelle scelte delle giocate, poi ci si complica la vita anche perché
non abbiamo abbastanza personalità.
Anche lunedì sera, quando ci abbiamo creduto e abbiamo mosso la palla da una parte
all’altra del campo, andando poi al cross,
abbiamo messo il Giana Erminio in difficoltà, chiudendoli nella loro area, ma lo
abbiamo fatto soltanto per un quarto
d’ora”.
Mister, rispetto all’anno scorso, non le
sembra che qualche giocatore che è
rimasto abbia qualche motivazione in
meno?
“Può essere. Anche per questo non tolgo
mai Siega, perché è un giocatore che ovunque io lo metta dà tutto quello che deve
dare. Poi magari commette qualche errore,
ma è un esempio per tutta la squadra e
molti dovrebbero imparare da lui”.
Frascatore e Mogos sono una vera delusione: non allacciano neppure le scarpe
a Mignanelli in particolar modo, ma
anche ad Andreoni.
“Lunedì sera contro il Giana Erminio
abbiamo avuto un sacco di opportunità per
mettere palloni a centro area, ma non ci
siamo riusciti o li abbiamo sbagliati: in
questo senso dobbiamo migliorare, anche
perchè se non lo facciamo diventa difficile
per un giocatore come Arma trovare la via
della rete. Le sue caratteristiche, infatti,
sono quelle del rapinatore d’area e va servito in area. Mi rendo comunque anche
conto che non sia facile trovare esterni
davvero bravi a mettere palle in mezzo in
Lega Pro. Lunedì sera, nel primo tempo ho
forzato le giocate di Mogos per servire più
palloni ad Arma, ma non siamo andati
bene. D’altro canto il calcio è fatto di
tempi e spazi, se non vede lo spazio e non
si scelgono i tempi giusti è finita. La rapidità di pensiero e di esecuzione è fondamentale”.
Mister, contro il Mantova sa perfettamente dove mettere le mani, per migliorare la situazione rispetto alla gara col
Giana Erminio?
“Sì, assolutamente. La gara contro il
Mantova, per noi, dovrà permetterci di
ritrovarci come squadra. Di problemi gravi
non ce ne sono, ma dobbiamo capire che la
pagnotta è dura, dobbiamo essere più cattivi, e dobbiamo mettere in campo più agonismo e fame di vittorie, oltre a una maggiore concentrazione”.
Potrebbe essere l’occasione di vedere
anche Dejan Danza?
“Vedremo. Contro il Giana non l’ho
usato perchè è un po’ troppo leggero in
fase difensiva, pur essendo bravissimo coi
piedi e nel mettere l’uomo in porta. Se servirà un giocatore che verticalizzi maggiormente l’azione Dejan sarà pronto”.
E se lei utilizzasse Siega dall’inizio come
laterale di difesa, dove lo ha utilizzato
nell’ultima parte della partita di lunedì?
“Può essere una soluzione. Io a Nicholas
l’ho detto chiaramente: se vuole puntare a
salire di categoria deve reinventarsi terzino, destro o sinistro che sia. Se lavorasse
in quella posizione e fosse un po’ meno
irruento diventerebbe un signor giocatore,
avando tra l’altro l’esperienza da esterno
alto che gli gioverebbe. Il problema degli
esterni,comunque, lo risolveremo, visto
che rientra anche Rampi, un giocatore che,
in quel ruolo, può darci una mano”.
Mister, cosa si aspetta dalla partita di
Ciccio Ruopolo di stasera? E’ vero che
lei farebbe volentieri cambio centravanti?
“No, Ciccio è un ottimo centravanti, ma
Arma non è da meno, pur avendo caratteristiche diverse. Tra l’altro siamo 2-2: due
gol per Arma e altrettanti per Ruopolo.
Ciccio, contro la Reggiana, scenderà in
campo col dente avvelenato, perché ha
voglia di rivalsa, spero quindi che, alla
fine, Arma vinca il dualismo col suo diretto rivale dimostrando di essere sempre
quel giocatore che, ovunque sia andato, ha
sempre fatto moltissimi gol”.
ALESSANDRO SPANO’
“Contro il Giana non siamo stati superficiali: forse il mister si riferiva a quella cattiveria che magari non ha visto, anche se
noi abbiamo lottato su tutti i palloni. Fosse
entrato il tiro di Arma ora staremmo valutando un’altra partita”.
I due esterni, tuoi compagni di reparto,
fino ad oggi hanno fatto fatica, non
trovi?
“E’ inutile parlare del passato, Mignanelli è andato via e Andreoni non può giocare. Cerchiamo solo di pensare alla gara
contro il Mantova che per noi è importantissima”.
Come sarà, per te, affrontare un giocatore come Ciccio Ruopolo che conosci
bene? Lo temi?
“E’ certamente un giocatore di grande
spessore, ma proprio perché lo conosciamo bene sappiamo i suoi pregi e i suoi
difetti. Non lo temo, ma lo rispetto e...
sono pronto alla battaglia”.
REGGIANA
Traffico da bollino nero: l’allarme lanciato in settimana
da Autostrade per l’Italia in
vista dell’anticipo di lusso
Mantova - Reggiana in programma sabato tre ottobre
ore 20.30 allo stadio Danilo
Martelli. Nel derby contro la
Cremonese giudicato non
solo
entusiasmante, ma
anche leggendario in relazione del risultato finale 3 - 3, la
formazione biancorossa ha
mostrato capacità di reazione, senso tattico e coalizione,
ma nonostante ciò, in Zona
Cesarini, si è vista negare la
vittoria. In segno di riscatto
azzarderà il colpaccio: scavalcare in classifica la formazione granata reduce da una
prestazione abulica al cospetto del Giana Erminio Gorgonzola. Nonostante alcuni
fischi che hanno accompagnato l’uscita degli uomini di
mr. Colombo dal terreno di
gioco al termine della sfida
contro la compagine gorgonzolese (conclusasi 0 - 0), la
fede granata non vacilla e
risponderà presente. A brillare sarà la stella di Arma
“letale” Rachid o dell’ex
bomber della Magica Regia
Francesco Ruopolo? Lo scopriremo solo vivendo…
Curiosità: l’allenatore della
Mogos - Spanò - Sabotic - Frascatore;
Bruccini - Maltese - Angiulli;
Siega - Nolè - Giannone
All.: Colombo
formazione lombarda è un
certo
signor
Riccardo
Maspero, che nell’arco della
sua carriera, ha vestito diverse maglie (Fanfulla, Varese,
Cremonese,
Sampdoria,
Lecce, Vicenza, Perugia,
Torino, Fiorentina) tra le
quali figura anche quella granata, ma soprattutto è noto
per aver rovinato la festa ai
tifosi juventini nel derby
delle Mole datato 14 ottobre
2001 dove in lui, la vena
architettonica, prese
il
sopravvento: scavò una piccola buca adiacente al
dischetto di rigore tale da
impedire all’attaccante bianconero Salas la realizzazione
del penalty dagli undici
metri, match che terminò 3 3. Torniamo al calcio giocato… mister
Riccardo
Maspero si avvarrà presumibilmente di un 3 - 4 - 1 - 2
sperimentato nella precedente partita: a scrutare l’orizzonte Bonato; dinanzi a lui la
triade Carini - Scrosta Gavazzi; a coprire le spalle a
Caridi in versione playmaker
vi saranno Ungaro - Dalla
Bona - Foglio - Sereni e sul
fronte offensivo circoleranno
Di Santantonio e “killer”
Ruopolo. La Regia ha tutte le
carte in regola per rendere la
vita difficile alla sua avversaria.
Ruopolo, ex capitano e n. 9 della Regia, oggi al Mantova
36
SABATO 3 OTTOBRE 2015
LE GARE DI DOMENICA
SERIE D - GIRONE D
Lentigione:
Miftah “funziona”
meglio in serie D
che in Eccellenza
DOMENICA 27 SETTEMBRE
ALTOVICENTINO
BELLARIA IGEA M.
CORREGGESE
DELTA CALCIO
F.JUVENTUS 1909
MEZZOLARA
RAVENNA
SAMMAURESE
U. ARZIGNANOC.
VILLAFRANCA V.
CLODIENSE
LENTIGIONE
SAN MARINO
V. CASTELFRANCO
FORLI' F.C.
PARMA
IMOLESE
LEGNAGO SALUS
RIBELLE
ROMAGNA C.
DOMENICA 4 OTTOBRE
5-1
1-4
2-2
2-0
0-2
0-0
0-0
0-1
2-0
2-2
FORLÌ
IMOLESE
LEGNAGO
LENTIGIONE
PARMA
RAVENNA
RIBELLE
ROMAGNA C.
SAN MARINO
V.CASTELFRANCO
CLODIENSE
BELLARIA
ARZIGNANO
F. JUVENUTS
CORREGGESE
DELTA ROVIGO
ALTOVICENTINO
MEZZOLARA
SAMMAURESE
VILLAFRANCA V.
PARMA
LENTIGIONE
ALTOVICENTINO
SAN MARINO
RIBELLE
LEGNAGO SALUS
ROMAGNA C.
U. ARZIGNANO C.
DELTA C. ROVIGO
FORLI' F.C.
MEZZOLARA
IMOLESE
V. CASTELFRANCO
SAMMAURESE
RAVENNA F.C. 1913
CORREGGESE
F. JUVENTUS 1909
VILLAFRANCA V.
CLODIENSE
BELLARIA IGEA M.
P
13
13
12
11
9
8
8
7
7
6
5
5
5
4
4
3
3
2
2
1
G
5
5
5
5
5
5
5
4
5
2
4
5
5
5
5
5
5
5
5
4
V
4
4
4
3
3
2
2
2
2
2
1
1
1
1
1
0
1
0
0
0
N
1
1
0
2
0
2
2
1
1
0
2
2
2
1
1
3
0
2
2
1
P
0
0
1
0
2
1
1
1
2
0
1
2
2
3
3
2
4
3
3
3
RF
10
8
10
10
8
8
7
8
7
7
3
5
5
7
2
5
7
4
5
1
RS
1
2
5
7
9
7
8
3
6
1
2
6
6
7
5
7
13
10
14
8
CASTELVETRO
FIDENTINA
VIGOR CARPANETO
COLORNO
CASALGRANDESE
LUZZARA
PALLAVICINO
BAGNOLESE
FOLGORE RUBIERA
SANMICHELESE S.
ROLO
SAN FELICE
FIDENZA
FIORANO
SALSOMAGGIORE
BRESCELLO
CITTADELLA VSP
FORMIGINE
P
12
11
11
10
8
8
8
7
7
7
6
6
4
4
4
3
2
2
G
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
V
4
3
4
3
2
2
2
2
2
2
1
1
0
1
1
1
0
0
N
0
2
0
1
2
2
2
1
1
1
3
3
4
1
1
0
2
2
P
1
0
1
1
1
1
1
2
2
2
1
1
1
3
3
4
3
3
RF
10
8
13
9
6
9
2
6
4
8
4
5
2
5
1
3
3
2
RS
3
1
4
5
4
7
3
5
5
8
4
5
4
7
6
10
10
9
AGAZZANESE
BIBBIANO SAN POLO
GOTICO GARIBAL.
NIBBIANO
PICARDO S.
T. MONTICELLI
TRAVERSETOLO
CASTELN.-MELET.
MONTECCHIO
SAN SECONDO
CARIGNANO
CASTELLANA
LANGHIRANESE
IL CERVO COLL.
MEDESANESE
BORETTO
FONTANA A.
SORAGNA
P
10
9
9
9
9
7
7
6
6
6
5
5
5
3
3
1
1
1
G
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
V
3
3
3
3
3
2
2
2
2
2
1
1
1
1
1
0
0
0
N
1
0
0
0
0
1
1
0
0
0
2
2
2
0
0
1
1
1
P
0
1
1
1
1
1
1
2
2
2
1
1
1
3
3
3
3
3
RF
10
6
10
6
7
8
5
5
8
4
9
9
5
5
7
2
1
4
RS
4
2
5
3
3
5
4
4
8
5
7
7
6
12
11
10
8
7
ROSSELLI MUT.
CARPINETI
SCANDIANESE
LA PIEVE N.
RIESE
ARCETANA
CREVALCORE
FABBRICO
FARO COOP
ZOCCA
CAMPAGNOLA
REGGIOLO
COLOMBARO
MONTEOMBRARO
FALKGALILEO
SOLIERESE
CASTELNUOVO
CENTESE
P
10
8
8
7
7
6
6
6
6
6
5
5
4
4
3
3
1
1
G
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
V
3
2
2
2
2
2
1
2
1
2
1
1
1
1
1
0
0
0
N
1
2
2
1
1
0
3
0
3
0
2
2
1
1
0
3
1
1
P
0
0
0
1
1
2
0
2
0
2
1
1
2
2
3
1
3
3
RF
6
8
6
5
10
3
4
6
5
8
4
5
6
6
2
4
2
3
RS
2
3
2
3
5
2
2
6
4
6
6
4
9
9
5
5
7
13
BASILICA 2000
VIADANA
VALTARESE
GATTATICO
BARDI
BIANCAZZURRA
MELETOLESE
SORBOLO
BARCACCIA
POVIGLIESE
SOLIGNANO
LESIGNANO
MARZOLARA
FELINO
FORNOVO
S.C. SANT'ILARIO
P
9
9
7
6
5
4
4
4
3
3
3
2
2
1
1
0
G
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
V
3
3
2
2
1
1
1
1
0
0
1
0
0
0
0
0
N
0
0
1
0
2
1
1
1
3
3
0
2
2
1
1
0
P
0
0
0
1
0
1
1
1
0
0
2
1
1
2
2
3
RF
6
3
5
3
11
3
3
5
4
3
6
3
4
2
4
1
RS
2
0
3
2
8
4
3
5
4
3
9
4
5
4
6
4
PERSICETO 85
VIRTUS LIBERTAS
GUASTALLA
SP. PIEVECELLA
VIS S.PROSPERO
BOCA BARCO
MASS. CASELLE
CADELBOSCO
RAVARINO
VIRTUS MANDRIO
CAVEZZO
SAN FAUSTINO
V. CAMPOSANTO
VIRTUS CIBENO
MASONE
REAL PANARO
P
9
7
6
6
6
5
5
4
4
4
3
3
3
3
0
0
G
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
V
3
2
2
2
2
1
1
1
1
1
1
1
1
1
0
0
N
0
1
0
0
0
2
2
1
1
1
0
0
0
0
0
0
P
0
0
1
1
1
0
0
1
1
1
2
2
2
2
3
3
RF
8
4
3
4
6
2
2
4
3
4
4
5
3
6
5
1
RS
1
1
1
4
4
1
1
3
3
4
10
3
5
4
11
8
ECCELLENZA - GIRONE A
Castelvetro e Vigor
Carpaneto pronte
per la quarta serie
DOMENICA 27 SETTEMBRE
BAGNOLESE
COLORNO
PALLAVICINO
SALSOMAGGIORE
ROLO
CASALGRANDESE
LUZZARA
FIDENTINA
CASTELVETRO
CITTADELLA VSP
VIGOR CARPANETO
FORMIGINE
FOLGORE RUBIERA
BRESCELLO
FIDENZA
FIORANO
SAN FELICE
SANMICHELESE S.
DOMENICA 4 OTTOBRE
2-1
1-2
1-0
1-0
1-2
1-1
2-1
0-0
1-0
FIDENZA
FIORANO
FORMIGINE
SAN FELICE
BRESCELLO
CITTADELLA VSP
FOLGORE RUBIERA
SANMICHELESE S.
VIGOR CARPANETO
COLORNO
CASALGRANDESE
SALSOMAGGIORE
ROLO
CASTELVETRO
LUZZARA
FIDENTINA
BAGNOLESE
PALLAVICINO
PROMOZIONE - GIRONE A
Boretto: la favola
è finita?
DOMENICA 27 SETTEMBRE
BORETTO
FONTANA A.
SORAGNA
CARIGNANO
LANGHIRANESE
MEDESANESE
GOTICO GARIBAL.
BIBBIANO SAN POLO
CASTELN.-MELET.
PICARDO S.
MONTECCHIO
SAN SECONDO
CASTELLANA
NIBBIANO
T. MONTICELLI
TRAVERSETOLO
IL CERVO COLL.
AGAZZANESE
DOMENICA 4 OTTOBRE
0-2
0-3
0-1
3-3
1-0
1-3
0-2
3-1
1-3
T. MONTICELLI
TRAVERSETOLO
MONTECCHIO
SAN SECONDO
CASTELLANA
PICARDO S.
AGAZZANESE
IL CERVO COLL.
NIBBIANO
GOTICO GARIBAL.
CARIGNANO
BIBBIANO SAN POLO
MEDESANESE
CASTELN.-MELET.
LANGHIRANESE
BORETTO
SORAGNA
FONTANA A.
PROMOZIONE - GIRONE B
Rosselli-Arcetana:
reggiani alle prese
con la prova del 9
DOMENICA 20 SETTEMBRE
CREVALCORE
SOLIERESE
CASTELNUOVO
FARO COOP
COLOMBARO
REGGIOLO
MONTEOMBRARO
CENTESE
FALKGALILEO
LA PIEVE N.
SCANDIANESE
CAMPAGNOLA
CARPINETI
RIESE
ZOCCA
ARCETANA
FABBRICO
ROSSELLI MUT.
DOMENICA 4 OTTOBRE
0-0
1-1
1-1
1-1
3-2
3-0
0-2
2-3
0-1
CARPINETI
RIESE
SCANDIANESE
ARCETANA
FABBRICO
LA PIEVE N.
CAMPAGNOLA
ZOCCA
ROSSELLI MUT.
COLOMBARO
FALKGALILEO
CREVALCORE
SOLIERESE
CASTELNUOVO
REGGIOLO
MONTEOMBRARO
FARO COOP
CENTESE
PRIMA CATEGORIA - GIRONE B
Gattatico a caccia
del salto di categoria
DOMENICA 27 SETTEMBRE
DOMENICA 4 OTTOBRE
S.C. SANT'ILARIO SOLIGNANO
1-2
BARCACCIA
BASILICA 2000
SORBOLO
FORNOVO
3-3
MELETOLESE
VALTARESE
POVIGLIESE
BARCACCIA
0-0
FORNOVO
FELINO
VALTARESE
LESIGNANO
1-1
MARZOLARA
SORBOLO
BASILICA 2000 BIANCAZZURRA
2-0
BIANCAZZURRA
BARDI
VIADANA
MELETOLESE
1-0
GATTATICO
VIADANA
BARDI
MARZOLARA
2-2
LESIGNANO
S.C. SANT'ILARIO
FELINO
GATTATICO
0-1
SOLIGNANO
POVIGLIESE
PRIMA CATEGORIA - GIRONE C
Occhio al Boca
Barco del presidente
Guerri...
DOMENICA 27 SETTEMBRE
DOMENICA 4 OTTOBRE
BOCA BARCO
MASS. CASELLE
1-1
GUASTALLA
MASONE
REAL PANARO
PERSICETO 85
0-4
V. CAMPOSANTO
REAL PANARO
SAN FAUSTINO
CAVEZZO
4-0
VIRTUS MANDRIO
CADELBOSCO
CADELBOSCO
GUASTALLA
0-2
SP. PIEVECELLA
VIRTUS CIBENO
VIRTUS CIBENO V. CAMPOSANTO
1-2
MASS. CASELLE
SAN FAUSTINO
RAVARINO
VIRTUS MANDRIO
1-1
VIS S.PROSPERO
BOCA BARCO
MASONE
VIS S.PROSPERO
2-4
CAVEZZO
VIRTUS LIBERTAS
3-1
PERSICETO 85
RAVARINO
VIRTUS LIBERTAS SP. PIEVECELLA
PRIMA CATEGORIA - GIRONE D
Il Levizzano “vede”
la vetta anche in
Prima: applausi alla
matricola
DOMENICA 27 SETTEMBRE
LEVIZZANO
MARANELLO
CERREDOLESE
VIGNOLESE
PGS SMILE
CASTELLETTESE
CASTELLARANO
VIRTUS GORZANO
LAMA 80
VEZZANO
BELLAROSA
MANZOLINO
FLOS FRUGI
CALCARA S.
POLINAGO
AT. MONTAGNA
DOMENICA 4 OTTOBRE
1-0
3-1
2-1
3-0
1-3
2-3
1-0
2-0
VEZZANO
POLINAGO
CALCARA S.
BELLAROSA
FLOS FRUGI
LAMA 80
MANZOLINO
AT. MONTAGNA
LEVIZZANO
VIGNOLESE
PGS SMILE
CASTELLETTESE
MARANELLO
CASTELLARANO
VIRTUS GORZANO
CERREDOLESE
LEVIZZANO
MARANELLO
VIGNOLESE
CASTELLARANO
CERREDOLESE
CASTELLETTESE
FLOS FRUGI
POLINAGO
VIRTUS GORZANO
CALCARA S.
LAMA 80
PGS SMILE
VEZZANO
AT. MONTAGNA
MANZOLINO
BELLAROSA
P
7
7
7
6
5
4
4
4
4
3
3
3
3
2
2
1
G
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
V
2
2
2
2
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
0
0
N
1
1
1
0
2
1
1
1
1
0
0
0
0
0
2
1
P
0
0
0
1
0
1
1
1
1
2
2
2
2
2
1
2
RF
3
10
4
4
3
8
4
1
2
4
2
6
3
4
4
6
RS
1
6
0
1
2
6
5
1
1
6
3
8
5
6
7
10
CAMPIONATO SERIE A
FIORENTINA
INTER
TORINO
SASSUOLO
LAZIO
ROMA
CHIEVO VERONA
ATALANTA
SAMPDORIA
NAPOLI
MILAN
PALERMO
UDINESE
GENOA
JUVENTUS
FROSINONE
EMPOLI
HELLAS VERONA
BOLOGNA
CARPI
P
15
15
13
12
12
11
11
11
10
9
9
7
6
6
5
4
4
3
3
2
G
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
V
5
5
4
3
4
3
3
3
3
2
3
2
2
2
1
1
1
0
1
0
6° GIORNATA
N
0
0
1
3
0
2
2
2
1
3
0
1
0
0
2
1
1
3
0
2
P
1
1
1
0
2
1
1
1
2
1
3
3
4
4
3
4
4
3
5
4
RF
11
7
11
9
8
13
10
8
12
12
8
7
6
3
6
4
6
5
3
6
RS
4
5
6
6
11
7
4
5
9
7
9
8
9
6
7
8
11
9
9
15
7° GIORNATA
ROMA-CARPI
NAPOLI-JUVENTUS
GENOA-MILAN
TORINO-PALERMO
H.VERONA-LAZIO
SASSUOLO-CHIEVO V.
BOLOGNA-UDINESE
INTER-FIORENTINA
FROSINONE-EMPOLI
ATALANTA-SAMPDORIA
CARPI-TORINO
CHIEVO V.-HELLAS V.
EMPOLI-SASSUOLO
UDINESE-GENOA
SAMPODORIA-INTER
PALERMO-ROMA
LAZIO-FROSINONE
JUVENTUS-BOLOGNA
FIORENTINA-ATALANTA
MILAN-NAPOLI
5-1
2-1
1-0
2-1
1-2
1-1
1-2
1-4
2-0
2-1
SAB 3/10-18.00
SAB 3/10-20.45
DOM 4/10-12.30
DOM 4/10-15.00
DOM 4/10-15.00
DOM 4/10-15.00
DOM 4/10-18.00
DOM 4/10-18.00
DOM 4/10-20.45
DOM 4/10-20.45
CAMPIONATO LEGA PRO - GIRONE A
P
G
V
N
P
RF
RS
BASSANO VIRTUS
10
4
3
1
0
7
2
PAVIA
9
4
3
0
1
9
4
PADOVA
8
4
2
2
0
5
2
GIANA ERMINIO
8
4
2
2
0
4
2
FERALPISALÒ
7
4
2
1
1
9
4
REGGIANA
6
4
1
3
0
4
2
CREMONESE
6
4
1
3
0
5
4
PORDENONE
6
4
1
3
0
3
2
SUDTIROL
6
4
2
0
2
4
5
CITTADELLA (-1)
5
3
1
2
0
3
2
MANTOVA
5
4
1
2
1
6
6
ALESSANDRIA
4
4
1
1
2
2
4
RENATE
3
4
0
3
1
1
2
LUMEZZANE
3
4
1
0
3
3
5
PRO PIACENZA
3
4
0
3
1
3
5
ALBINOLEFFE
3
4
1
0
3
2
5
CUNEO
0
4
0
0
4
3
7
PRO PATRIA (-1)
0
3
0
0
3
1
11
4° GIORNATA
5° GIORNATA
ALBINOLEFFE-PROPATRIA
2-1
BASSANO-CUNEO
SAB 03/10-15.00
CITTADELLA-PROPIACENZA
1-1
PADOVA-SUD TIROL
SAB 03/10-15.00
CREMONESE-MANTOVA
3-3
PRO PATRIA-PORDENONE SAB 03/10-15.00
CUNEO-PAVIA
2-3
ALESSANDRIA-ALBINOLEFFE SAB 03/10-17.30
FERALPISALÒ-PADOVA
1-1
PAVIA-CITTADELLA
SAB 03/10-17.30
LUMEZZANE-ALESSANDRIA
2-0
RENATE-LUMEZZANE
SAB 03/10-17.30
PORDENONE-RENATE
0-0
CREMONESE-FERLPISALÒ SAB 03/10-20.30
SUDTIROLI-BASSANO V.
0-2
GIANA E.-PRO PIACENZA
SAB 03/10-20.30
REGGIANA-GIANA E.
0-0
MANTOVA-REGGIANA
SAB 03/10-20.30
38
SABATO 3 OTTOBRE 2015
LE GARE DI SABATO E DOMENICA
SECONDA CATEGORIA - GIRONE D
Fc 70-Sant’Ilario:
manca
la continuità
CALCIO DILETTANTI
DOMENICA 27 SETTEMBRE
DOMENICA 4 OTTOBRE
MEZZANI
CAMPEGINESE
3-1
FC 70
ASTRA
U.C. CASALESE
LEVANTE
2-1
CAMPEGINESE
TORTIANO
SCANDERBEG
FONTANELLATO
1-0
SAN LEO
MEZZANI
TORTIANO
AURORA
1-3
AURORA
U.C. CASALESE
MONTANARA
FC 70
1-1
FONTANELLATO
MONTANARA
T. TRAVERSETOLO MONTEBELLO
2-0
LEVANTE
T. TRAVERSETOLO
ASTRA
1-6
MONTEBELLO
SCANDERBEG
SAN LEO
AURORA
SCANDERBEG
U.C. CASALESE
MONTEBELLO
FC 70
SAN LEO
FONTANELLATO
MEZZANI
LEVANTE
T. TRAVERSETOLO
CAMPEGINESE
TORTIANO
MONTANARA
ASTRA
P
7
7
7
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
0
G
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
V
2
2
2
2
1
1
1
1
1
1
0
0
0
0
N
1
1
1
0
2
2
1
1
0
0
2
2
1
0
P
0
0
0
1
0
0
1
1
2
2
1
1
2
3
RF
5
5
5
5
3
10
4
5
5
2
3
4
3
3
RS
1
3
2
5
2
5
4
4
5
4
5
6
6
10
ALBINEA
CIRCOLO G. XXIII
SATURNO
BAD BOYS
DAINO S.C.
VIRTUS CALERNO
NOVELLARA
PROG. INTESA
PUIANELLO
SANTOS 1948
VIAEMILIA
MONTECAVOLO
SP. CAVRIAGO
RAMISETO CERV.
P
9
7
7
5
4
4
3
3
3
3
3
2
2
0
G
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
V
3
2
2
1
1
1
1
1
1
0
0
0
0
0
N
0
1
1
2
1
1
0
0
0
3
3
2
2
0
P
0
0
0
0
1
1
2
2
2
0
0
1
1
3
RF
7
3
6
3
4
3
4
2
2
3
4
2
3
0
RS
1
0
1
1
4
3
4
5
5
3
4
3
5
7
GANACETO
UNITED CARPI
S.PROSPERO C.
VILLA MINOZZO
BORZANESE
CASALGRANDE
RUBIERESE
VIANESE
BOIARDO M.
SAMMARTINESE
BAISO SECCHIA
REGGIO LEPIDI
VEGGIA
MASSENZATICO
P
9
7
6
6
4
4
4
4
3
3
2
2
2
1
G
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
V
3
2
2
2
1
1
1
1
1
1
0
0
0
0
N
0
1
0
0
1
1
1
1
0
0
2
2
2
1
P
0
0
1
1
1
1
1
1
2
2
1
1
1
2
RF
10
8
3
8
4
1
5
3
2
4
4
1
1
0
RS
3
1
2
6
6
4
6
3
5
5
6
3
2
2
COLLAGNA LIG.
FELLEGARA
4 CASTELLA
REAL CASINA
FC CAVOLA
REAL REGGIANO
VIRTUS BAGNOLO
PLAZA FC
PROG.MONTAGNA
COMBR. CASALE
CAVRIAGO
ROTEGLIA
SABBIONESE
T. DI CANOSSA
REAL SAN PROSP.
RUBIERA CALCIO
P
8
8
8
8
7
7
7
6
6
5
4
4
3
3
1
0
G
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
V
2
2
2
2
2
2
2
1
2
1
1
1
1
0
0
0
N
2
2
2
2
1
1
1
3
0
2
1
1
0
3
1
0
P
0
0
0
0
1
1
1
0
2
1
2
2
3
1
3
4
RF
8
9
9
8
6
7
8
8
4
5
4
3
3
3
4
4
RS
5
5
7
3
4
6
2
7
7
3
7
7
5
4
9
12
INTER CLUB
TORR. S.POLO
MERCURY
T. CARIGNANO
VARANESE
FELEGARESE 1951
SALA BAGANZA
SISSA
BEDONIESE U.
COOPNORDEST
PALANZANO
T.A. BERCETO
BASILICANOVA
DINAMO S.
VIRTUS
P
9
7
6
6
6
4
4
4
3
3
3
3
2
0
0
G
3
3
3
3
2
3
3
2
3
3
3
3
3
3
2
V
3
2
2
2
2
1
1
1
1
1
1
1
0
0
0
N
0
1
0
0
0
1
1
1
0
0
0
0
2
0
0
P
0
0
1
1
0
1
1
0
2
2
2
2
1
3
2
RF
5
4
10
9
9
7
3
4
5
6
4
2
3
0
3
RS
0
1
4
8
1
8
5
1
7
5
5
3
7
13
6
P
G
V
N
P
RF RS
POL. QUARESIMO
7
3
2
1
0
6
S.C. SANT'ILARIO
6
3
2
0
1
12 7
CAMPEGINESE
5
3
1
2
0
4
3
GATTATICO
5
3
1
2
0
4
2
BARCACCIA
4
2
1
1
0
5
3
ALBINEA
3
2
1
0
1
7
5
CADELBOSCO
3
2
1
0
1
4
3
PUIANELLO
3
3
1
0
2
5
8
SP. CAVRIAGO
3
3
1
0
2
4
6
GUASTALLA
1
3
0
1
2
2
6
REAL SAN PROSP.
1
3
0
1
2
3 11
VIRTUS MANDRIO
DAINO S.C.
CASALGRANDE
SAMMARTINESE
SANTOS 1948
REGGIOLO
MASONE
SAN FAUSTINO
VIRTUS BAGNOLO
BOIARDO M.
VIAEMILIA
P
9
7
6
6
4
3
2
1
1
0
0
G
3
3
3
2
2
2
3
2
3
3
2
V
3
2
2
2
1
1
0
0
0
0
0
N
0
1
0
0
1
0
2
1
1
0
0
P
0
0
1
0
0
1
1
1
2
3
2
RF
13
8
6
7
2
3
4
1
1
4
0
Nessuna rivoluzione e fiducia allo zoccolo duro: ecco il segreto
Colorno, la mina vagante
SECONDA CATEGORIA - GIRONE E
Albinea:
una stagione
per rimettere
la chiesa al centro
del villaggio
DOMENICA 27 SETTEMBRE
DOMENICA 4 OTTOBRE
SATURNO
SANTOS 1948
1-1 BAD BOYS
SATURNO
VIRTUS CALERNO
BAD BOYS
0-0 MONTECAVOLO
SP. CAVRIAGO
SP. CAVRIAGO
NOVELLARA
1-3 PUIANELLO
ALBINEA
ALBINEA
RAMISETO CERV.
2-0 NOVELLARA
DAINO S.C.
VIAEMILIA
MONTECAVOLO
1-1 PROG. INTESA
CIRCOLO G. XXIII
DAINO S.C.
PROG. INTESA
0-1 SANTOS 1948
VIAEMILIA
CIRCOLO G. XXIII
PUIANELLO
2-0 RAMISETO CERV.
VIRTUS CALERNO
SECONDA CATEGORIA - GIRONE F
Villa e Vianese
sognano una storica
promozione
DOMENICA 27 SETTEMBRE
DOMENICA 4 OTTOBRE
MASSENZATICO
REGGIO LEPIDI
0-0 VILLA MINOZZO
MASSENZATICO
BOIARDO M.
SAMMARTINESE
1-2 REGGIO LEPIDI
S.PROSPERO C.
BORZANESE
VEGGIA
1-1 SAMMARTINESE
RUBIERESE
S.PROSPERO C.
GANACETO
1-2 VIANESE
BOIARDO M.
BAISO SECCHIA
VIANESE
1-1 GANACETO
CASALGRANDE
CASALGRANDE
UNITED CARPI
0-4 UNITED CARPI
BORZANESE
RUBIERESE
VILLA MINOZZO
4-6 VEGGIA
BAISO SECCHIA
TERZA CATEGORIA REGGIO
Il Collagna vuole
la Seconda
DOMENICA 27 SETTEMBRE
VIRTUS BAGNOLO REAL CASINA
FELLEGARA
DOMENICA 4 OTTOBRE
0-2
RUBIERA CALCIO 4-3
REAL REGGIANO
COMBR. CASALE
CAVRIAGO
PLAZA FC
REAL SAN PROSP. ROTEGLIA
1-2
4 CASTELLA
VIRTUS BAGNOLO
PROG.MONTAGNA T. DI CANOSSA
1-0
ROTEGLIA
PROG.MONTAGNA
REAL REGGIANO 1-1
T. DI CANOSSA
FELLEGARA
COMBR. CASALE
SABBIONESE
3-0
SABBIONESE
REAL SAN PROSP.
COLLAGNA LIG.
4 CASTELLA
2-2
REAL CASINA
FC CAVOLA
FC CAVOLA
CAVRIAGO
2-1
RUBIERA CALCIO
COLLAGNA LIG.
PLAZA FC
TERZA CATEGORIA PARMA
Inter Club Parma:
giovani ma con le
idee chiare
DOMENICA 20 SETTEMBRE
DOMENICA 4 OTTOBRE
TORR. S.POLO
VIRTUS
1-0
VIRTUS
VARANESE
COOPNORDEST
PALANZANO
3-0
DINAMO S.
SISSA
VARANESE
T. CARIGNANO 3-1
PALANZANO
FELEGARESE 1951
MERCURY
DINAMO S.
5-0
SALA BAGANZA
MERCURY
BEDONIESE U.
INTER CLUB
0-1
BASILICANOVA
T.A. BERCETO
T.A. BERCETO
SALA BAGANZA 0-1
INTER CLUB
COOPNORDEST
FELEGARESE 1951
BASILICANOVA 2-2
T. CARIGNANO
BEDONIESE U.
JUNIORES PROVINCIALI - GIRONE A
Il Gattatico ha
qualcosa in più
SABATO 26 SETTEMBRE
SABATO 3 OTTOBRE
GUASTALLA
CAMPEGINESE
0-0
POL. QUARESIMO
GATTATICO
BARCACCIA
POL. QUARESIMO
2-2
SP. CAVRIAGO
S.C. SANT'ILARIO
S.C. SANT'ILARIO ALBINEA
5-4
CAMPEGINESE
BARCACCIA
PUIANELLO
SP. CAVRIAGO
2-1
ALBINEA
CADELBOSCO
GATTATICO
REAL SAN PROSP.
1-1
REAL SAN PROSP.
PUIANELLO
2
JUNIORES PROVINCIALI - GIRONE B
ViaEmilia beffato:
perde il derby col
Santos su punizione
SABATO 26 SETTEMBRE
SABATO 3 OTTOBRE
BOIARDO M.
CASALGRANDE
2-4 VIRTUS BAGNOLO
REGGIOLO
SAN FAUSTINO
MASONE
1-1 CASALGRANDE
SAN FAUSTINO
REGGIOLO
VIRTUS MANDRIO 1-3 VIRTUS MANDRIO
SAMMARTINESE
VIAEMILIA
SANTOS 1948
VIAEMILIA
DAINO S.C.
VIRTUS BAGNOLO 4-0 SANTOS 1948
0-1 MASONE
DAINO S.C.
RS
1
2
4
2
1
4
5
3
8
16
3
UNA mina vagante tra le
grandi d’Eccellenza, non la
più forte ma sicuramente tra
le più rodate. Il Colorno ha il
pregio di aver confermato lo
zoccolo duro, senza stravolgere quanto fatto di buono
negli anni prima. Sono arrivati Lorenzini e Urbano, due
ragazzi dalle qualità importanti, inoltre il tempo ha fatto
maturare diversi giovani già
noti alle cronache, giovani
che oggi giocano ben sopra la
sufficienza lasciando ben
sperare chi lavora duramente
nelle retrovie, per le giovanili. Dopo quattro gare il
Colorno viaggiava a 10
punti, in vetta insieme alla
Fidentina. Dopo il ko con la
Vigor Carpaneto, subito al
93°, la società ducale può
dirsi comunque più che soddisfatta. Parliamone col
mister.
Salve Piccinini, chi ben
comincia...
“Non posso certamente
lamentarmi, la squadra è concentrata e reattiva in ogni
sfida. Non siamo certamente
noi quelli da battere, ci sono
squadre come il Carpaneto ed
il Castelvetro che hanno
assemblato una rosa da quarta serie, certamente noi siamo
consapevoli di avere i mezzi
per poter portare a casa la vittoria in ogni incontro, non
temiamo nessuno e non scenderemo mai in campo battuti”
La presentazione ha stimolato proprio tutti, cosa
ha provato durante il
discorso di Anthony Smith,
uno dei motivatori più stimati in Europa...
“Mi ha fatto molto riflettere, ringrazio la società per
aver regalato a tutti gli sportivi di Colorno questa possibilità. Sono tanti gli spunti che
mi hanno fatto soffermare su
alcune questioni sportive e
della vita: spesso diamo per
scontato molte cose, invece
dovremmo cercare di andare
a fondo...”
Mister, torniamo al calcio
giocato. Questo campionato
d’Eccellenza è davvero
molto competitivo.
“Ci sono nomi e colpi di
mercato davvero importanti
per la categoria: se pensiamo
che la Casalgrandese ha inserito in rosa Nicholas Bovi,
elemento che affiancherà
Beppe Ingari: due giocatori
che hanno sempre militato
nei professionisti. Sicuramente si tratta di una Eccellenza molto tosta, non ci sono
squadre materasso: sul fondo
della classifica troviamo
anche il Brescello, ma anche
questa compagine ha una
rosa di elementi importanti,
gente che ha vinto il campionato e che, ancora oggi, riesce a dare filo da torcere a
tutti. Non sarà facile, c’è il
Rolo, la stessa Fidentina, la
Folgore: può accadere qualsiasi cosa in ogni gara”
Gli anni passano, ma nel
gruppo di mister Gianluca
Piccinini c’è un ragazzo di
34 anni che continua a gonfiare la rete...
“Montali è sempre prezioso per noi: non parte da titolare, sono stato franco ad inizio stagione, come mio solito. Lui ha accettato questa
mia scelta iniziale e si è allenato con grande professionalità e grande serietà, dando
sempre tutto in ogni giornata
di lavoro. Quando è stato
chiamato in causa ha segnato,
ha giocato alla grande dimostrando di essere prezioso per
tutto lo spogliatoio. Giocatori
come lui sono esemplari per
comportamento e dedizione”
Non solo veterani, la
società le ha chiesto di valorizzare i giovani e lei si è
subito adoperato per utilizzarne il più possibile.
“Mastaj non è una novità,
inoltre abbiamo tanti elementi classe 1998 pronti per l’esordio o che hanno già fatto
presenza in prima squadra. I
nostri ragazzi sono molto
preparati, abbiamo istruttori
e tecnici nel settore giovanile
che stanno dando alla luce
dei veri e propri atleti, alcuni
di loro faranno sicuramente
strada”
Cosa si sente di dire allo
spogliatoio e a tutto il suo
staff?
“Stiamo uniti, lavoriamo
con grande passione ed intensità: solo così riusciremo a
toglierci grandi soddisfazioni”
LA PRESENTAZIONE
NELLA giornata di sabato
19 settembre è andata in
scena la presentazione delle
squadre iscritte alla stagione
sportiva 2015/2016, dalla
compagine impegnata in
Eccellenza fino ai piccoli
Pulcini della Scuola Calcio.
La presentazione della squadra si è svolta nei pressi del
centro sportivo di Colorno,
oramai la casa del calcio giovanile ducale. Non solo: per
impreziosire la giornata i
dirigenti del gruppo sportivo
colornese hanno invitato il
celebre motivatore Anthony
Smith, autore di svariati
romanzi che hanno spopolato
in tutto l’Occidente.
SABATO 3 OTTOBRE 2015
39
LE GARE DI SABATO E DOMENICA
JUNIORES REGIONALE - GIRONE A
Sorpresa Gotico:
9 punti in 3 gare
SABATO 26 SETTEMBRE
SABATO 3 OTTOBRE
COLORNO
PICARDO S.
SALSOMAGGIORE 1-0
PALLAVICINO
FIDENZA
IL CERVO
FONTANA A.
FONTANA A.
U.C. CASALESE
PICARDO S.
FONTANELLATESE 2-0
SALSOMAGGIORE
ASTRA
ASTRA
MEDESANESE
2-0
MEDESANESE
VIGOR CARPANETO
VIGOR CARPANETO PALLAVICINO
1-0
GOTICO GARIBAL.
IL CERVO
GOTICO GARIBAL. 0-3
FONTANELLATESE
PONTOLLIESE G.
FIDENZA
COLORNO
U.C. CASALESE
PONTOLLIESE G.
0-1
2-6
GOTICO GARIBAL.
ASTRA
COLORNO
FIDENZA
PICARDO S.
VIGOR CARPANETO
FONTANA A.
FONTANELLATESE
SALSOMAGGIORE
U.C. CASALESE
IL CERVO
PALLAVICINO
PONTOLLIESE G.
MEDESANESE
P
9
6
6
6
6
6
4
4
4
4
3
1
1
0
G
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
V
3
2
2
2
2
2
1
1
1
1
1
0
0
0
N
0
0
0
0
0
0
1
1
1
1
0
1
1
0
P
0
1
1
1
1
1
1
1
1
1
2
2
2
3
RF
9
7
5
8
7
4
7
4
2
2
5
4
2
0
RS
1
2
3
2
5
6
7
4
2
5
10
6
7
6
BIBBIANO SAN POLO
FALKGALILEO
LUZZARA
BORETTO
VIRTUS LIBERTAS
BRESCELLO
CASTELN.-MELET.
BAGNOLESE
BIANCAZZURRA
CARIGNANO
LANGHIRANESE
MONTECCHIO
POVIGLIESE
T. MONTICELLI
P
9
9
9
6
6
4
4
3
3
3
3
3
0
0
G
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
V
3
3
3
2
2
1
1
1
1
1
1
1
0
0
N
0
0
0
0
0
1
1
0
0
0
0
0
0
0
P
0
0
0
1
1
1
1
2
2
2
2
2
3
3
RF
8
8
9
5
5
6
7
3
9
7
5
5
4
3
RS
0
4
2
5
4
7
6
4
7
8
8
7
14
8
VIGNOLESE
ARCETANA
CASALGRANDESE
FOLGORE RUBIERA
FORMIGINE
SCANDIANESE
CARPINETI
CASTELLARANO
CASTELVETRO
SANMICHELESE S.
FIORANO
ZOCCA
AT. MONTAGNA
AXYS VAL.SA
P
9
7
6
5
5
5
4
4
4
4
3
1
0
0
G
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
3
V
3
2
2
1
1
1
1
1
1
1
1
0
0
0
N
0
1
0
2
2
2
1
1
1
1
0
1
0
0
P
0
0
1
0
0
0
1
1
1
1
2
2
3
3
RF
7
3
10
5
4
2
6
2
6
9
6
1
3
2
RS
2
1
6
3
3
1
7
2
6
4
6
4
13
8
P
G
V
N
P
RF RS
REGGIO C.
9
3
3
0
0
14 1
PROG.MONTAGNA
3
3
1
0
2
6
5
REGGIO UNITED
3
2
1
0
1
3
9
SATURNO
3
2
1
0
1
2
4
CAMPEGINESE
0
2
0
0
2
1
7
P
G
V
N
P
RF RS
SPORTING C.
9
3
3
0
0
14 1
ARCETANA
6
3
2
0
1
7
CAMPAGNOLA
6
3
2
0
1
15 4
BORZANESE
3
3
1
0
2
3 10
VEZZANO
3
3
1
0
2
2
4
CASALGRANDE
0
3
0
0
3
1
2
TENNIS
Final eight del campionato a squadre under 16/m. Scudetto al Prato
Buon sesto posto del Ct Albinea
JUNIORES REGIONALE - GIRONE B
Bibbiano
-Montecchio,
derby Juniores
SABATO 26 SETTEMBRE
SABATO 3 OTTOBRE
BAGNOLESE
FALKGALILEO
1-3
BORETTO
T. MONTICELLI
T. MONTICELLI
CASTELN.-MELET.
1-3
POVIGLIESE
CARIGNANO
MONTECCHIO
LANGHIRANESE
2-3
LANGHIRANESE
BAGNOLESE
BRESCELLO
BIBBIANO SAN POLO 0-4
FALKGALILEO
LUZZARA
CARIGNANO
VIRTUS LIBERTAS
2-3
BIBBIANO SAN POLO MONTECCHIO
BIANCAZZURRA
POVIGLIESE
7-1
VIRTUS LIBERTAS
BRESCELLO
LUZZARA
BORETTO
2-0
CASTELN.-MELET.
BIANCAZZURRA
JUNIORES REGIONALE - GIRONE C
Occhi puntati su
CastellaranoScandianese
SABATO 26 SETTEMBRE
SABATO 3 OTTOBRE
CARPINETI
CASTELVETRO
2-4
FORMIGINE
AXYS VAL.SA
FIORANO
VIGNOLESE
1-2
CASALGRANDESE
SANMICHELESE S.
SCANDIANESE
FORMIGINE
1-1
VIGNOLESE
FOLGORE RUBIERA
ARCETANA
CASTELLARANO
1-0
ZOCCA
ARCETANA
FOLGORE RUBIERA ZOCCA
1-1
CASTELVETRO
FIORANO
SANMICHELESE S.
AT. MONTAGNA
7-1
CASTELLARANO
SCANDIANESE
AXYS VAL.SA
CASALGRANDESE 1-5
AT. MONTAGNA
CARPINETI
ALLIEVI PROVINCIALI - GIRONE A
Reggio Calcio,
in vetta senza
rivali
DOMENICA 27 SETTEMBRE
SATURNO
CAMPEGINESE
REGGIO C.
DOMENICA 4 OTTOBRE
0-3
PROG.MONTAGNA 1-4
REGGIO UNITED: RIPOSA
SATURNO
PROG.MONTAGNA
CAMPEGINESE
REGGIO UNITED
REGGIO CALCIO.: RIPOSA
Il quartetto reggiano
IL MATCH più bello ed esaltante della Final Eight di Gioia
Tauro l’ha disputato Alessandro
Micagni (classificato FIT 3.3)
del CT Albinea che opposto a
Nicola Di Palma (3.2) del TC
Parioli Roma ha ribaltato il
risultato del primo set e con due
combattuti 7/6 ha trascinato la
gara al doppio di spareggio.
Quella con Micagni protagonista è stata una partita valevole
per la finale quinto posto nell’ambito della quale l’altro albinetano, Alessandro Stradi (2.8),
è stato invece nettamente battuto dal laziale Andrea Bessire
(2.5). Nel doppio decisivo la
coppia romana si è quindi
imposta per 6/3 6/4 e così il CT
Albinea si è dovuto accontentare del sesto posto, che in un
panorama nazionale composto
da migliaia di Circoli Tennis , è
comunque un risultato di assoluto prestigio. Nella giornata di
apertura della Final Eight di
Gioia Tauro la squadra Albinetana è stata sconfitta dal CT
Finale Ligure accedendo in tal
modo al tabellone di consolazione. Stradi e compagni hanno
quindi superato il CT Ercole
Caserta guadagnando l’accesso
alla finale per il quinto posto
nella quale con grande sorpresa
la squadra albinetana si è trovata di fronte il TC Parioli Roma
che sulla carta era fra le formazioni favorite per il Tricolore.
L’avventura calabrese del CT
Albinea è stata molto positiva.
L’approdo alla Final Eight era
già andato oltre ogni previsione
ed il Tecnico Massimo Pisi è
contentissimo delle prestazioni
dei propri ragazzi. Insieme ad
Alessandro Stradi ed Alessandro Micagni sono stati protagonisti di una brillante stagione
anche Christian Meluzzi,
Gabriele Fava, Leonardo Chiari, Gabriele Cassia ed Umberto
Montruccoli.
PUGILATO
La Tricolore Olmedo festeggia tre vittorie regionali
Boxe: triplete reggiano
ALLIEVI PROVINCIALI - GIRONE B
Casalgrande a caccia
del punto utile al
morale
DOMENICA 27 SETTEMBRE
BORZANESE
CAMPAGNOLA
0-4
DOMENICA 4 OTTOBRE
CASALGRANDE
ARCETANA
ARCETANA
VEZZANO
1-0
SPORTING C.
BORZANESE
SPORTING C.
CASALGRANDE
8-0
CAMPAGNOLA
VEZZANO
3
Cilloni proclamato vincitore
ALLIEVI PROVINCIALI - GIRONE C
Delusione Progetto
Intesa: serve una
scossa
DOMENICA 27 SETTEMBRE
SP. PIEVECELLA
FIDES
PROG. INTESA
FALKGALILEO
0-6
0-1
DOMENICA 4 OTTOBRE
LUZZARA
FALKGALILEO
PROG. INTESA
SP. PIEVECELLA
FIDES: RIPOSA
LUZZARA: RIPOSA
FALKGALILEO
P
G
V
N
P
RF RS
9
3
3
0
0
5
2
FIDES
6
3
2
0
1
12 1
PROG. INTESA
3
2
1
0
1
7
2
LUZZARA
0
2
0
0
2
1
8
SP. PIEVECELLA
0
2
0
0
2
0 12
P
G
V
N
P
RF RS
MONTECCHIO
7
3
2
1
0
6
CORREGGESE
6
3
2
0
1
8
2
SAMMARTINESE
6
3
2
0
1
9
4
REGGIOLO
4
3
1
1
1
4
6
S.PROSPERO C.
3
3
1
0
2
5
8
FABBRICO
0
3
0
0
3
3 13
P
G
V
N
P
RF RS
TRICOLORE R.
7
3
2
1
0
6
CASTELLARANO
3
2
1
0
1
3
3
SANTOS 1948
3
2
1
0
1
7
4
BOIARDO M.
2
2
0
2
0
2
2
PROG. AURORA
1
3
0
1
2
2 10
ALLIEVI PROVINCIALI - GIRONE D
Una corsa a quattro:
girone equilibrato
DOMENICA 27 SETTEMBRE
SAMMARTINESE
CORREGGESE
FABBRICO
S.PROSPERO C.
MONTECCHIO
REGGIOLO
2-0
0-1
1-2
DOMENICA 4 OTTOBRE
MONTECCHIO
FABBRICO
REGGIOLO
S.PROSPERO C.
CORREGGESE
SAMMARTINESE
2
ALLIEVI PROVINCIALI - GIRONE E
Tricolore ReggianaSantos 1948:
derby cittadino
DOMENICA 27 SETTEMBRE
TRICOLORE R.
SANTOS 1948
BOIARDO M.
PROG. AURORA
CASTELLARANO: RIPOSA
1-1
5-1
DOMENICA 4 OTTOBRE
BOIARDO M.
TRICOLORE R.
CASTELLARANO
SANTOS 1948
PROGETTO AURORA: RIPOSA
1
GUASTALLA. Sono tre i
campioni regionali reggiani
della Boxe Tricolore Olmedo
che domenica pomeriggio sul
ring del Circolo Sociale
Primo Maggio hanno vinto la
finalissima della loro categoria: Lorenzo ‘Hurricane’
Martinucci, Mattia De Bianchi e Luca Cilloni. Ad essi si
aggiungono Manuel Serradimigni, Eros Truzzi e Geremia
Grisetti, che passano direttamente alla fase interregionale
senza combattere per mancanza di avversari.
Ma la due giorni dei Campionati Regionali giovanili
organizzati da Sergio Cavallari sono stati un successo in
sè, per il valore di tutti i combattimenti delle giovani promesse del pugilato dell’Emilia Romagna, assai apprezzati
dal pubblico, e non solo per i
colori reggiani.
Martinucci e De Bianchi,
dopo aver brillantemente
vinto sabato la loro semifinale, hanno sbaragliato la concorrenza anche il giorno suc-
cessivo in finale, laureandosi
entrambi campioni regionali
per il terzo anno consecutivo.
Nella categoria 52kg junior
Martinucci ha avuto la
meglio del mai domo Giacomo Scheda di Medicina, grazie ad un match tutto sostanza
ed intelligenza; a soli 15 anni
‘Hurricane’ si muove sul ring
già come un veterano. Nei
56kg youth Mattia ‘Lo Spartano’ De Bianchi è venuto
fuori alla grande alla distanza
contro il lungo ravennate
Aleandro Maganuco. Il 70kg
junior Luca Cilloni era al
debutto assoluto contro il
riminese Xhulio Hasani, atleta ben più esperto con già
sette incontri all’attivo, e
assai aggressivo fin dal suono
del gong: il reggiano è stato
bravissimo ad arginare l’impeto dell’avversario e l’emozione dell’esordio, andando
poi a mettere dei bei colpi
precisi ed efficaci nel secondo e nel terzo round. Al
primo match il reggiano è già
campione regionale.
40
SABATO 3 OTTOBRE 2015
PROGRAMMI TV
DOMENICA • 4 OTTOBRE
RAI 4 • ORE 22.40
KILL BILL 2
LUNEDÌ • 5 OTTOBRE
RAI 4 • ORE 22.45
SE MI LASCI TI CANCELLO
MARTEDÌ • 6 OTTOBRE
RAI 5 • ORE 21.15
CAMMINANDO SULL’ACQUA
MERCOLEDÌ • 7 OTTOBRE
IRIS • ORE 21.00
ROMANZO CRIMINALE
GIOVEDÌ • 8 OTTOBRE
IRIS • ORE 21.00
UN MATRIMONIO
ALL’INGLESE
di Quentin Tarantino. Con Uma Thurman,
di Michel Gondry. Con Jim Carrey,
di Eytan Fox. Con Lior Ashkenazi, Knut
di Michele Placido. Con Stefano Accorsi,
di Stephan Elliott. Con Jessica Biel,
Lucy Liu, David Carradine, Daryl Hannah,
Kate Winslet, Elijah Wood, Mark Ruffalo,
Berger, Caroline Peters, Gideon Shemer,
Kim Rossi Stuart, Anna Mouglalis, Clau-
Colin Firth, Kristin Scott Thomas, Ben
Michael Madsen. Durata 110 min.
Kirsten Dunst.
dio Santamaria, Pierfrancesco Favino.
Barnes, Kimberley Nixon. Commedia,
USA 2004
Hanns Zischler. Drammatico,
Fantastico, durata 108 min. - USA 2004
Drammatico, durata 150 min. - Italia,
durata 96 min. - Gran Bretagna 2008
Kill Bill vol. 2 è la seconda parte di Kill Bill,
Joel e Clementine sono una coppia molto
Francia, Gran Bretagna, USA 2005
Il giovane John Witthaker s'innamora
AI giovane Eyal, agente speciale del Mossad,
Il Libanese ha un sogno: conquistare
perdutamente di un'elegante e indipen-
il servizio segreto israeliano, viene affidato
Roma. Per realizzare quest'impresa senza
dente americana di nome Larita e la
l'incarico di raccogliere informazioni su Al-
precedenti mette su una banda spietata
sposa. Viene quindi il momento di pre-
ed organizzata. Le vicende della banda e
sentarla alla famiglia, che vive imbalsa-
quarto film del regista statunitense Quentin
Tarantino. Tarantino stesso, regista della pellicola, ha asserito che - nonostante lui abbia
girato un'unica pellicola - il volume 1 e il
volume 2 hanno degli elementi caratterizzanti: infatti, se il primo volume è più orientale, dedicato ai film di kung-fu, allo Yakuza
film e a tutti i suoi miti ispiratori, il volume
2 appare invece proteso verso l'occidente...
innamorata. Un giorno però, la ragazza,
stanca della sua relazione ormai in fase di
declino, decide, mediante un esperimento
scientifico, di farsi asportare dalla mente la
durata 104 min. - Israele 2004
fred Himmelman, spietato ex ufficiale na-
dell'alternarsi dei suoi capi (il Libanese, il
parte relativa alla storia con Joel. Il gio-
zista dato per defunto o disperso. Durante
vane, una volta venuto a conoscenza di
le sue ricerche Eyal, in incognito, incontra
di venticinque anni, intrecciandosi in modo
questo fatto, sceglie di fare altrettanto ma
Axel, nipote di Himmelman. Fra i due prima
indissolubile con la storia oscura dell'Italia
durante il procedimento cambia idea...
nasce un'amicizia...
delle stragi, del terrorismo...
Freddo, il Dandi) si sviluppano nell'arco
mata e preda dei debiti in una splendida
villa della campagna inglese. Nonostante
Larita faccia buon viso a cattivo gioco, è
presto chiaro che la suocera non può vederla e che anche le sorelle di John sono
più che mai diffidenti nei suoi confronti...
SABATO 3 Ottobre
Rai 1
Rai 2
Rai 3
06:00 CINEMATOGRAFO
06:00 I FATTI VOSTRI
06:00 FUORI ORARIO. COSE (MAI) VISTE
06:55 RAI PLAYER
06:30 RAI CULTURA NAUTILUS
07:15 ZORRO - UN'OMBRA OSCURA
07:00 THE MCCARTHYS - IL TESTAMENTO
07:35 ZORRO - GARCIA INCRIMINATO
07:20 DUE UOMINI E MEZZO
08:05 002 OPERAZIONE LUNA
07:00 TG1
07:05 RAI PARLAMENTO SETTEGIORNI
07:40 C'ERA UNA VOLTA
08:00 TG1 - TG1 DIALOGO
08:25 HEARTLAND - CAMBIAMENTI
08:25 UNOMATTINA IN FAMIGLIA
09:10 SULLA VIA DI DAMASCO
09:00 TG1
09:40 METEO 2
09:50 TG1 L.I.S.
09:45 RAI PARLAMENTO PUNTO EUROPA
Canale 5
06:00 PRIMA PAGINA
07:55 TRAFFICO - METEO.IT
07:59 TG5 MATTINA
09:30 GLI IMBROGLIONI
09:10 AFTERMATH
11:00 TGR - 55° SALONE NAUTICO
10:30 SUPERCINEMA
DI GENOVA
12:00 TG3
11:00 FORUM
10:15 IL NOSTRO AMICO CHARLY
12:20 METEO 3
13:00 TG5 - METEO.IT
11:00 MEZZOGIORNO IN FAMIGLIA
12:30 TGR EXPO WEEK
13:40 SOTTO UNA ROMANTICA LUNA
13:00 TG2
13:00 TGR - L'ITALIA DE IL SETTIMANALE
11:00 LINEA VERDE ORIZZONTI
13:25 RAI SPORT DRIBBLING
14:00 TG REGIONE - TG REGIONE METEO
12:00 LE RICETTE DE LA PROVA DEL CUOCO
14:00 COUNTDOWN - SUICIDIO
14:20 TG3
15:40 IL SEGRETO
14:50 COUNTDOWN - LA STUDENTESSA
14:45 TG3 PIXEL - METEO 3
15:40 SQUADRA SPECIALE COLONIA
16:10 MISS DETECTIVE
14:50 TG3 L.I.S.
10:10 NOSTRA MADRE TERRA
10:55 CHE TEMPO FA
13:30 TG1
14:00 LINEA BLU
16:25 SQUADRA SPECIALE STOCCARDA
15:25 LEGÀMI
17:10 SERENO VARIABILE
16:20 LEGÀMI
18:05 VIAGGI DA RECORD
17:00 TG1 - CHE TEMPO FA
18:35 TG2 FLASH L.I.S. - METEO 2
17:15 A SUA IMMAGINE
17:45 PASSAGGIO A NORD OVEST
18:40 90° MINUTO - SERIE B
14:55 RAI CULTURA TV TALK
14:35 TGCOM - METEO.IT
16:10 VERISSIMO
16:30 PRESA DIRETTA
17:05 TGCOM - METEO.IT
18:00 RAI PLAYER
18:45 AVANTI UN ALTRO
18:10 THE COOKING SHOW
19:55 TG5 - PRIMA PAGINA
19:35 SQUADRA SPECIALE COBRA 11
18:55 METEO 3
20:00 TG5 - METEO.IT
20:40 STRISCIA LA NOTIZIA - LA VOCE
20:30 TG2 - 20.30
19:00 TG3
18:50 L'EREDITÀ
21:05 CASTLE - DETECTIVE TRA LE RIGHE
19:30 TG REGIONE - TG REGIONE METEO
20:00 TG1
21:50 ELEMENTARY
20:00 BLOB
20:35 AFFARI TUOI
22:40 TG2
20:10 CHE FUORI TEMPO CHE FA
22:55 RAI PLAYER
21:45 ULISSE: IL PIACERE DELLA SCOPERTA
21:10 TÚ SÍ QUE VALES
23:00 RAI SPORT SABATO SPRINT
23:50 TG3
01:20 TG5 NOTTE - METEO.IT
21:10 TI LASCIO UNA CANZONE
23:15 TG1 60 SECONDI
23:45 TG2 DOSSIER
00:45 TG1 NOTTE - CHE TEMPO FA
01:00 TG2
01:10 MILLEEUNLIBRO SCRITTORI IN TV
01:20 SORGENTE DI VITA
02:25 SETTENOTE
01:50 METEO 2
02:55 SOTTOVOCE
03:25 IL SEGNO DEL COMANDO
01:55 APPUNTAMENTO AL CINEMA
02:00 L'OMICIDIO NON È UNA FIABA
03:30 MEZZOGIORNO IN FAMIGLIA
04:40 DA DA DA
05:25 VIDEOCOMIC
05:15 RAINEWS24
05:40 DETTO FATTO
00:40 TG3 - METEO 3
00:50 IN 1/2 H
DELL'INVADENZA
02:00 PAPERISSIMA SPRINT
01:20 FUORI ORARIO. COSE (MAI) VISTE
02:30 LE ONDE DEL DESTINO
01:30 TEMIRKANOV: PROVE D'ORCHESTRA
03:30 TGCOM - METEO.IT
03:05 ELEGIA DELLA VITA:
ROSTROPOVICH, VISHNEVSKAYA
04:50 DIARIO DI SAN PIETROBURGO:
MOZART REQUIEM
05:00 MEDIASHOPPING
05:15 TG5 - METEO.IT
05:45 MEDIA SHOPPING
Italia 1
06:10
06:25
06:40
07:00
07:10
07:15
07:25
07:30
07:50
08:15
09:12
09:55
10:52
11:50
12:25
13:00
13:25
14:00
14:20
14:25
14:45
15:55
16:52
18:00
18:30
19:00
19:20
20:17
21:10
22:07
23:15
00:40
01:10
01:35
01:50
02:40
02:55
03:40
04:20
05:00
05:40
05:55
THE MIDDLE - IL SECONDO ATTO
MEDIA SHOPPING
MIKE & MOLLY
I PUFFI
I PUFFI
TOM & JERRY
TOM & JERRY
LOONEY TUNES SHOW
LOONEY TUNES SHOW
SCOOBY-DOO E IL TERRORE
DEL MESSICO
TGCOM - METEO.IT
L'APPRENDISTA MAGO
TGCOM - METEO.IT
TIM MUSIC LIVE A CASA TUA
STUDIO APERTO - METEO.IT
GRANDE FRATELLO
SPORT MEDIASET
LA VITA SECONDO JIM
CAMERA CAFÈ
CAMERA CAFÈ
MONDIALE SUPERBIKE 2015 GP FRANCIA: SUPERPOLE
WILD WILD WEST
TGCOM - METEO.IT
CAMERA CAFÈ
STUDIO APERTO - METEO.IT
STUDIO LIFE
HOP
TGCOM - METEO.IT
L'ACCHIAPPADENTI
TGCOM - METEO.IT
LISSY - PRINCIPESSA ALLA RISCOSSA
LUPIN III - L'AVVENTURA ITALIANA
PREMIUM SPORT
STUDIO APERTO - LA GIORNATA
ALCATRAZ - WEBB PORTER
MEDIA SHOPPING
ALCATRAZ - GARRETT STILLMAN
ALCATRAZ - TOMMY MADSEN
ALCATRAZ - JACK SYLVANE
ALCATRAZ - ERNEST COBB
MEDIA SHOPPING
THE MIDDLE - TUTTA COLPA
DEL TUBO!
Rete 4
07:10 TG4 NIGHT NEWS
07:30 MEDIASHOPPING
07:45 MEDIASHOPPING
08:20 CASA VIANELLO - IL CENTENARIO
08:55 LE GIRAFFE
09:30 TGCOM - METEO.IT
10:45 RICETTE ALL'ITALIANA
11:30 TG4 - METEO.IT
12:00 UN DETECTIVE IN CORSIA
13:00 LA SIGNORA IN GIALLO
14:00 LO SPORTELLO DI FORUM
15:30 IERI E OGGI IN TV
15:55 DETECTIVE MONK - IL SIG. MONK
VA AD UN MATRIMONIO
16:50 POIROT
17:00 POIROT
18:55 TG4 - METEO.IT
19:35 THE MENTALIST
20:30 THE MENTALIST
21:30 DURO DA UCCIDERE
22:13 TGCOM - METEO.IT
23:25 I BELLISSIMI DI R4
23:30 THE CONTRACTOR
00:10 UNITED 93
00:28 TGCOM - METEO.IT
00:45 TG4 NIGHT NEWS - METEO.IT
02:30 UNA QUESTIONE D'ONORE
04:20 IL PADRONE SONO ME!
05:35 HELP
41
SABATO 3 OTTOBRE 2015
PROGRAMMI TV
I programmi possono subire variazioni indipendenti dalla volontà della redazione
DOMENICA 4 Ottobre
Rai 1
Rai 2
Rai 3
06:00 RAI PARLAMENTO PUNTO EUROPA
06:00 LENA, AMORE DELLA MIA VITA
06:00 FUORI ORARIO. COSE (MAI) VISTE
06:30 UNOMATTINA IN FAMIGLIA
06:30 RAI CULTURA NAUTILUS
07:15 ZORRO - SCHIAVI DELL'AQUILA
07:00 DUE UOMINI E MEZZO
07:40 I DUE COLONNELLI
07:00 TG1
07:20 C'ERA UNA VOLTA
08:00 TG1
08:00 HEARTLAND - OCCASIONI SPECIALI
09:00 TG1
08:45 IL NOSTRO AMICO CHARLY
10:10 PIANETA MARE
07:38 LOONEY TUNES SHOW
11:05 RITRATTI
10:00 SANTA MESSA E OFFERTA OLIO
11:00 MEZZOGIORNO IN FAMIGLIA
12:15 TG3 PERSONE
13:00 TG2
12:20 METEO 3
16:30 TG1 - CHE TEMPO FA
16:35 DOMENICA IN
18:50 L'EREDITÀ
14:00 DOMENICA LIVE
14:00 TG REGIONE - TG REGIONE METEO
18:45 AVANTI UN ALTRO
17:05 TG2 L.I.S. - METEO 2
14:30 IN 1/2 H
17:10 90° MINUTO - ZONA MISTA
15:00 TG3 L.I.S.
18:00 RAI SPORT 90° MINUTO
15:05 GIRO DI LOMBARDIA 2015
19:00 RAI SPORT 90° MINUTO -
17:15 DOMANI ACCADRÀ
20:00 TG5 - METEO.IT
12:45 MONDIALE SUPERBIKE 2015 GP FRANCIA: GARA 2
01:10 TG1 NOTTE - CHE TEMPO FA
00:50 TG2
23:30 TG REGIONE
19:35 TEMPESTA D'AMORE
21:15 FLIGHT
01:50 TG5 NOTTE - METEO.IT
19:57 TGCOM - METEO.IT
22:00 TGCOM - METEO.IT
DELL'INVADENZA
05:00 MEDIASHOPPING
05:25 DETTO FATTO
03:05 RAINEWS
SOLITARIA
19:00 LA MUMMIA - IL RITORNO
01:05 RAI PARLAMENTO TELEGIORNALE
05:15 RAINEWS24
15:40 TGCOM - METEO.IT
00:25 TGCOM - METEO.IT
02:50 UOMINI E DONNE
01:20 SOLDATO DI CARTA
15:00 POLLICE DA SCASSO
18:55 TG4 - METEO.IT
00:10 TG REGIONE - METEO 3
05:00 VIDEOCOMIC
12:50 TGCOM - METEO.IT
18:30 STUDIO APERTO - METEO.IT
02:35 STRISCIA LA NOTIZIA - LA VOCE
01:15 FUORI ORARIO. COSE (MAI) VISTE
VAGONE LETTO CON OMICIDIO
17:18 TGCOM - METEO.IT
00:00 TG3 LINEA NOTTE
04:10 DA DA DA
11:30 TG4 - METEO.IT
17:57 TGCOM - METEO.IT
23:30 SERIE A PREMIUM
23:35 GAZEBO
10:50 LE STORIE DI VIAGGIO A...
16:35 SUPERCUCCIOLI NELLO SPAZIO
19:30 TG REGIONE - TG REGIONE METEO
23:20 TG3
10:00 SANTA MESSA
17:00 I FUORILEGGE DELLA VALLE
22:50 X-STYLE
22:40 LA DOMENICA SPORTIVA
08:55 TERRA!
14:00 DONNAVVENTURA
12:25 STUDIO APERTO - METEO.IT
19:00 TG3
23:40 SPECIALE TG1
03:05 I FATTI VOSTRI
WSUPERSPORT
15:02 TGCOM - METEO.IT
21:45 PRESA DIRETTA
01:40 THE DEAD GIRL
GP FRANCIA: GARA CLASSE
21:10 IL SEGRETO
21:45 N.C.I.S.: NEW ORLEANS
08:55 CASA VIANELLO
12:00 LA SIGNORA IN GIALLO:
11:10 FUORI GIRI
18:55 METEO 3
22:30 TG1 60 SECONDI
01:35 METEO 2
GP FRANCIA: GARA 1
14:05 STARGATE
20:10 CHE TEMPO CHE FA
03:10 PICCOLO ASSASSINO
19:55 TG5 - PRIMA PAGINA
20:00 BLOB
01:05 SORGENTE DI VITA
08:57 TGCOM - METEO.IT
20:40 PAPERISSIMA SPRINT
21:00 N.C.I.S.
02:40 SOTTOVOCE
13:40 L'ARCA DI NOÈ
13:25 FUORI QUADRO
21:30 PROVACI ANCORA PROF 6
01:45 ITALIANI
08:00 C'ERA UNA VOLTA... LUPIN
11:40 MONDIALE SUPERBIKE 2015 -
14:15 TG3
20:30 TG2 - 20.30
08:25 CASA VIANELLO - LETTERE ANONIME
10:00 MONDIALE SUPERBIKE 2015 -
13:00 TG5 - METEO.IT
15:30 QUELLI CHE IL CALCIO
19:35 SQUADRA SPECIALE COBRA 11
20:35 AFFARI TUOI
12:00 MELAVERDE
13:15 KILIMANGIARO ALBUM
TEMPI SUPPLEMENTARI
20:00 TG1
11:00 LE STORIE DI MELAVERDE
12:25 E LASCIATEMI DIVERTIRE
13:45 QUELLI CHE ASPETTANO
14:00 L'ARENA
07:15 I PUFFI
IN UN PIATTO
12:10 TG3 FUORI LINEA
13:30 TG1
08:10 MEDIASHOPPING
07:30 TOM & JERRY
10:15 CRONACHE ANIMALI
13:40 METEO 2
07:55 MEDIA SHOPPING
06:55 MIKE & MOLLY
09:10 LE FRONTIERE DELLO SPIRITO
09:50 A SUA IMMAGINE
12:20 LINEA VERDE
07:35 TG4 NIGHT NEWS
06:25 MEDIASHOPPING
10:05 THE COOKING SHOW - IL MONDO
12:00 TG3
13:30 TG2 MOTORI
07:55 TRAFFICO - METEO.IT
Rete 4
06:00 THE MIDDLE - BUNNY THERAPY
07:59 TG5 MATTINA
09:30 I NOSTRI AMICI ANIMALI
12:00 RECITA DELL'ANGELUS
06:00 PRIMA PAGINA
Italia 1
09:15 FUORI BINARIO
09:30 TG1 L.I.S.
PER LAMPADA VOTIVA
Canale 5
05:15 TG5 - METEO.IT
05:45 MEDIA SHOPPING
21:25 LE IENE SHOW
00:15 TERRA!
02:05 MAGAZINE CHAMPIONS LEAGUE
02:35 PREMIUM SPORT
03:00 STUDIO APERTO - LA GIORNATA
01:15 TG4 NIGHT NEWS
01:35 MEDIA SHOPPING
01:55 LA PROFESSORESSA DI SCIENZE
03:15 MEDIA SHOPPING
03:30 LA DONNA DELLA LUNA
NATURALI
05:05 FRINGE - CHI NON È PIÙ CON NOI
03:20 VOTA LA VOCE STORY 1996
05:45 MEDIA SHOPPING
05:15 IL CIRCO DI SBIRULINO 1984
LUNEDI’ 5 Ottobre
Rai 1
Rai 2
06:00 IL CAFFÈ DI RAIUNO
06:00 DETTO FATTO
06:30 TG1 - PREVISIONI SULLA VIABILITÀ
07:35 PROTESTANTESIMO
CCISS VIAGGIARE INFORMATI
08:05 LE SORELLE MCLEOD - VOLARE VIA
06:45 UNOMATTINA
08:40 LE SORELLE MCLEOD - CREDERCI
06:50 CHE TEMPO FA
06:55 RAI PARLAMENTO TELEGIORNALE
07:00 TG1
07:30 TG1 L.I.S. - CHE TEMPO FA
08:00 TG1 - CHE TEMPO FA
09:25 METEO 2
09:30 TG2 INSIEME
10:30 CRONACHE ANIMALI
11:00 I FATTI VOSTRI
09:00 TG1 - CHE TEMPO FA
13:00 TG2 GIORNO
09:30 TG1 FLASH
13:30 TG2 COSTUME E SOCIETÀ
09:55 TG1
13:50 TG2 MEDICINA 33
10:00 STORIE VERE
14:00 DETTO FATTO
11:10 A CONTI FATTI - LA PAROLA A VOI
16:15 SENZA TRACCIA - JUNE
12:00 LA PROVA DEL CUOCO
17:00 SENZA TRACCIA - IL BRUTTO
13:30 TG1
14:00 TG1 ECONOMIA
14:05 LA VITA IN DIRETTA
15:00 TORTO O RAGIONE? IL VERDETTO
FINALE
16:25 CHE TEMPO FA
16:30 TG1
16:40 LA VITA IN DIRETTA
ANATROCCOLO
17:45 RAI PARLAMENTO TELEGIORNALE
17:55 TG2 FLASH L.I.S.
18:00 RAI TG SPORT - METEO 2
18:20 TG2
18:50 ELEMENTARY - GESTIONE DEL
RISCHIO
18:45 L'EREDITÀ
19:40 N.C.I.S. - LA MOGLIE PERFETTA
20:00 TG1
20:30 TG2 - 20.30
20:30 AFFARI TUOI
21:00 LOL:-)
21:20 IL GIOVANE MONTALBANO 2
21:15 PECHINO EXPRESS -
22:40 TG1 60 SECONDI
23:35 PORTA A PORTA
00:00 PORTA A PORTA
01:15 TG1 NOTTE - CHE TEMPO FA
01:50 INVENTARE IL TEMPO
02:45 SOTTOVOCE
03:15 XXI SECOLO - TESTIMONI
E PROTAGONISTI
IL NUOVO MONDO
23:00 TG2
23:35 SORCI VERDI
00:40 TG2
00:55 IRONCLAD
02:45 METEO 2
02:50 I FATTI VOSTRI
04:30 DA DA DA
04:45 VIDEOCOMIC
05:15 RAINEWS24
05:25 DETTO FATTO
Rai 3
06:00
06:05
06:10
06:15
07:00
07:30
08:00
10:00
11:00
11:10
11:55
12:00
12:25
12:45
13:10
14:00
14:20
14:50
15:00
15:05
15:10
15:55
16:40
18:10
19:00
19:30
20:00
20:15
20:35
21:05
23:00
00:00
00:10
01:05
01:15
01:45
02:00
RAI NEWS 24
METEO
TRAFFICO
RASSEGNA STAMPA ITALIANA
E INTERNAZIONALE
TGR BUONGIORNO ITALIA
TGR BUONGIORNO REGIONE
AGORÀ
MI MANDA RAITRE
ELISIR
TG3 MINUTI
METEO 3
TG3
TG3 FUORI TG
PANE QUOTIDIANO
IL TEMPO E LA STORIA
TG REGIONE - TG REGIONE METEO
TG3 - METEO 3
TGR LEONARDO
TG3 L.I.S
TGR PIAZZA AFFARI
LA CASA NELLA PRATERIA
ASPETTANDO GEO
GEO
METEO 3
TG3
TG REGIONE - TG REGIONE METEO
BLOB
SCONOSCIUTI - LA NOSTRA
PERSONALE RICERCA DELLA FELICITÀ
UN POSTO AL SOLE
AMORE CRIMINALE
IL PROCESSO DEL LUNEDÌ
TG3 LINEA NOTTE
TG REGIONE - METEO 3
RAI PARLAMENTO TELEGIORNALE
RAI CULTURA - ZETTEL - LA
FILOSOFIA IN MOVIMENTO
FUORI ORARIO. COSE (MAI) VISTE
RAINEWS
Canale 5
06:00 PRIMA PAGINA
07:55 TRAFFICO - METEO.IT
07:59 TG5 MATTINA
08:45 MATTINO CINQUE
10:00 TG5 - ORE 10
11:00 FORUM
13:00 TG5 - METEO.IT
13:41 BEAUTIFUL
14:11 UNA VITA
14:45 UOMINI E DONNE
16:00 GRANDE FRATELLO
16:10 IL SEGRETO
17:00 POMERIGGIO CINQUE
18:00 TG5 MINUTI
18:45 AVANTI UN ALTRO
19:55 TG5 - PRIMA PAGINA
20:00 TG5 - METEO.IT
20:40 STRISCIA LA NOTIZIA - LA VOCE
DELL'INVADENZA
21:10 ANCHE SE È AMORE NON SI VEDE
22:05 TGCOM - METEO.IT
23:30 LA LEGGENDA DI AL, JOHN & JACK
00:40 TG5 NOTTE - METEO.IT
01:00 STRISCIA LA NOTIZIA - LA VOCE
DELL'INVADENZA
01:15 UOMINI E DONNE
02:55 TELEFILM
05:00 MEDIASHOPPING
05:15 TG5 - METEO.IT
05:45 MEDIA SHOPPING
Italia 1
06:30 MEDIA SHOPPING
06:45 L'APE MAIA
07:10 ASCOLTA SEMPRE IL TUO
CUORE REMÌ
07:35 HEIDI
08:00 BELLE E SEBASTIEN
08:25 SETTIMO CIELO
09:25 SETTIMO CIELO
10:25 ROYAL PAINS
11:25 ROYAL PAINS
12:25 STUDIO APERTO - METEO.IT
13:00 GRANDE FRATELLO
13:25 SPORT MEDIASET
14:00 I SIMPSON
14:25 FUTURAMA
14:55 THE BIG BANG THEORY
15:25 2 BROKE GIRLS
15:55 HOW I MET YOUR MOTHER
16:20 HOW I MET YOUR MOTHER
16:45 LA VITA SECONDO JIM
17:15 LA VITA SECONDO JIM
17:45 MIKE & MOLLY
18:15 CAMERA CAFÈ
18:30 STUDIO APERTO - METEO.IT
19:25 C.S.I. - SCARABEO
20:20 C.S.I. - LA STAFFETTA
21:10 LA MUMMIA - LA TOMBA
DELL'IMPERATORE DRAGONE
22:07 TGCOM - METEO.IT
23:30 TIKI TAKA - IL CALCIO
È IL NOSTRO GIOCO
00:06 TGCOM - METEO.IT
01:30 PREMIUM SPORT
01:55 STUDIO APERTO - LA GIORNATA
02:10 CYBER FORMULA
02:35 CYBER FORMULA
02:55 CYBER FORMULA
03:00 CYBER FORMULA
03:20 MEDIASHOPPING
03:36 ROMA A MANO ARMATA
05:05 FRINGE - CAMALEONTE
05:50 MEDIA SHOPPING
Rete 4
06:00 TG4 NIGHT NEWS
06:20 MEDIA SHOPPING
06:35 MEDIA SHOPPING
06:50 RESCUE SPECIAL OPERATIONS RAPINATORE GENTILUOMO
07:55 RESCUE SPECIAL OPERATIONS IL CACCIATORE DI TEMPESTE
09:15 CUORE RIBELLE
09:45 R.I.S. - DELITTI IMPERFETTI LA VENDETTA
10:45 RICETTE ALL'ITALIANA
11:30 TG4 - METEO.IT
12:00 UN DETECTIVE IN CORSIA
13:00 LA SIGNORA IN GIALLO
14:00 LO SPORTELLO DI FORUM
15:30 FLIKKEN - COPPIA IN GIALLO CLUB PRIVÉ
16:35 IL COMANDANTE FLORENT
18:55 TG4 - METEO.IT
19:30 TEMPESTA D'AMORE
20:30 QUINTA COLONNA
00:13 TGCOM - METEO.IT
01:35 TG4 NIGHT NEWS
01:55 MEDIA SHOPPING
02:10 MODAMANIA
02:40 LE INDAGINI DI PADRE CASTELL LA TAVOLA DI GESÙ
03:55 LE INDAGINI DI PADRE CASTELL TRADITORI IN VATICANO
04:15 HELP
42
SABATO 3 OTTOBRE 2015
PROGRAMMI TV
I programmi possono subire variazioni indipendenti dalla volontà della redazione
MARTEDÌ 6 Ottobre
Rai 1
06:00 IL CAFFÈ DI RAIUNO
06:30 TG1
Rai 2
Rai 3
Canale 5
06:00 RAINEWS24
06:00 PRIMA PAGINA
06:10 THE MIDDLE
06:00 TG4 NIGHT NEWS
07:20 IL TOCCO DI UN ANGELO
07:00 TGR BUONGIORNO ITALIA
07:55 TRAFFICO
06:30 MEDIA SHOPPING
06:20 MEDIA SHOPPING
07:58 METEO.IT
06:45 CARTONI ANIMATI
10:00 MI MANDA RAITRE
08:45 MATTINO CINQUE
08:25 SETTIMO CIELO
11:00 ELISIR
11:00 FORUM
10:25 ROYAL PAINS
13:00 TG5
12:25 STUDIO APERTO
07:30 TGR BUONGIORNO REGIONE
08:05 LE SORELLE MCLEOD
06:55 RAI PARLAMENTO
09:30 TG2 INSIEME ESTATE
07:00 TG1
10:30 CRONACHE ANIMALI
07:30 TG1 LIS - CHE TEMPO FA
11:00 I FATTI VOSTRI
11:10 TG3 MINUTI
09:30 TG1 FLASH
13:00 TG2 GIORNO
12:00 TG3
09:50 STORIE VERE
13:30 TG2 COSTUME E SOCIETÀ
12:25 TG3 FUORI TG
11:10 A CONTI FATTI
13:50 TG2 MEDICINA 33
12:45 PANE QUOTIDIANO
12:00 LA PROVA DEL CUOCO
14:00 DETTO FATTO
13:30 TELEGIORNALE
16:15 CASTLE
14:00 TG1 ECONOMIA
17:00 THE GOOD WIFE
14:05 LA VITA IN DIRETTA
17:45 RAI PARLAMENTO
15:05 TG3 L.I.S.
15:00 TORTO O RAGIONE?
17:55 TG2 FLASH L.I.S.
15:10 TGR PIAZZA AFFARI
18:45 AVANTI UN ALTRO!
18:00 RAI TG SPORT
15:15 LA CASA NELLA PRATERIA
20:00 TG5
16:30 TG1
18:20 TG2
15:55 ASPETTANDO “GEO”
16:40 LA VITA IN DIRETTA
18:50 ELEMENTARY
18:50 L’EREDITÀ
19:35 NCIS
20:00 TELEGIORNALE
20:30 TG2 - 20.30
20:30 AFFARI TUOI
21:00 LOL :-)
21:20 CAPITANI CORAGGIOSI - SHOW
21:15 NCIS
MUSICALE
08:00 AGORÀ
13:40 BEAUTIFUL
14:10 UNA VITA
14:45 UOMINI E DONNE
13:10 RAI CULTURA
14:00 TG REGIONE
16:00 GRANDE FRATELLO
14:20 TG3
17:00 POMERIGGIO CINQUE
20:40 STRISCIA LA NOTIZIA - LA
16:40 GEO
VOCE DELL’INVADENZA
19:00 TG3
19:30 TG REGIONE
21:10 L’ONORE E IL RISPETTO - 4ª PARTE
20:00 BLOB
23:30 MAURIZIO COSTANZO
20:15 SCONOSCIUTI - LA NOSTRA
PERSONALE RICERCA DELLA FELICITA’
20:35 UN POSTO AL SOLE
23:35 2NEXT - ECONOMIA E FUTURO
06:50 RESCUE SPECIAL OPERATIONS
09:15 CUORE RIBELLE
09:45 RIS - DELITTI IMPERFETTI
13:00 GRANDE FRATELLO
10:45 RICETTE ALL’ITALIANA
13:25 SPORT MEDIASET
11:30 TG4 - METEO.IT
14:00 I SIMPSON
12:00 DETECTIVE IN CORSIA
14:25 FUTURAMA
13:00 LA SIGNORA IN GIALLO
14:55 BIG BANG THEORY
16:10 IL SEGRETO
14:55 TGR - EXPO NEWS
23:15 TG2
00:00 PORTA A PORTA
Rete 4
06:00 DETTO FATTO
06:45 UNOMATTINA
IL VERDETTO FINALE
Italia 1
SHOW LA STORIA
00:40 TG5 - NOTTE
14:00 LO SPORTELLO DI FORMU
15:25 BROKE GIRLS
15:55 HOW I MET YOUR MOTHER
15:30 FLIKKEN, COPPIA IN GIALLO
16:45 LA VITA SECONDO JIM
16:40 RANCHO BRAVO - FILM
17:45 MIKE & MOLLY
18:55 TG4 - METEO.IT
18:15 CAMERA CAFÈ
19:35 TEMPESTA D'AMORE
18:30 STUDIO APERTO
19:25 C.S.I. SCENA DEL CRIMINE
21:10 LA FABBRICA DI CIOCCOLATO
23:35 CAPPUCCETTO ROSSO SANGUE
01:30 PREMIUM SPORT
20:30 DALLA VOSTRA PARTE
21:15 JOHN RAMBO - FILM
23:15 15 MINUTI - FOLLIA OMICIDA
A NEW YORK - FILM
21:05 BALLARÒ
01:00 STRISCIA LA NOTIZIA
01:55 STUDIO APERTO - LA GIORNATA
00:00 TG REGIONE
01:15 UOMINI E DONNE
02:10 CYBER FORMULA
00:05 TG3 LINEA NOTTE ESTATE
02:55 TELEFILM
03:20 MEDIA SHOPPING
05:00 MEDIA SHOPPING
03:35 ROMA MANO ARMATA
01:35 TG4 NIGHT NEWS
01:15 TG1 NOTTE - CHE TEMPO FA
00:40 TG2
01:50 RAI CULTURA
00:55 IRONCLAD
02:45 SOTTOVOCE
02:50 I FATTI VOSTRI
03:15 XXI SECOLO
04:45 VIDEOCOMIC
01:20 FUORI ORARIO. COSE MAI VISTE
05:15 TG5 - NOTTE - METEO.IT
05:05 FRINGE
02:45 LE IDAGINI DI PADRE CASTELL
04:30 DA DA DA / RAINEWS24
05:25 DETTO FATTO
02:05 RAINEWS24
05:45 MEDIA SHOPPING
05:50 MEDIA SHOPPING
04:15 HELP
00:40 RAI PARLAMENTO
00:50 RAI CULTURA
01:55 MEDIA SHOPPING
02:15 MODAMANIA
MERCOLEDÌ 7 Ottobre
Rai 1
Rai 2
Rai 3
06:00 IL CAFFÈ DI RAIUNO
06:00 DETTO FATTO
06:00 RAINEWS24
06:30 TG1
07:20 IL TOCCO DI UN ANGELO
07:00 TGR BUONGIORNO ITALIA
06:45 UNOMATTINA
08:05 LE SORELLE MCLEOD
Canale 5
06:10 THE MIDDLE
06:00 TG4 NIGHT NEWS
07:55 TRAFFICO
06:30 MEDIA SHOPPING
06:20 MEDIA SHOPPING
07:58 METEO.IT
06:55 RAI PARLAMENTO
09:30 TG2 INSIEME ESTATE
07:00 TG1
10:30 CRONACHE ANIMALI
07:30 TG1 LIS - CHE TEMPO FA
11:00 I FATTI VOSTRI
11:10 TG3 MINUTI
09:30 TG1 FLASH
13:00 TG2 GIORNO
12:00 TG3
13:00 TG5
09:50 STORIE VERE
13:30 TG2 COSTUME E SOCIETÀ
12:45 GEO
11:10 A CONTI FATTI
13:50 TG2 MEDICINA 33
12:45 PANE QUOTIDIANO
12:00 LA PROVA DEL CUOCO
14:00 DETTO FATTO
13:30 TELEGIORNALE
16:15 SENZA TRACCIA
14:00 TG1 ECONOMIA
17:45 RAI PARLAMENTO
10:00 MI MANDA RAITRE
11:00 ELISIR
08:45 MATTINO CINQUE
11:00 FORUM
13:25 SPORT MEDIASET
11:30 TG4 - METEO.IT
14:10 UNA VITA
14:00 I SIMPSON
14:00 TG REGIONE
14:45 UOMINI E DONNE
14:25 FUTURAMA
14:20 TG3
16:00 IL GRANDE FRATELLO
14:55 BIG BANG THEORY
13:10 RAI CULTURA
14:50 TGR LEONARDO
16:10 IL SEGRETO
15:00 TG3 L.I.S.
15:05 TGR PIAZZA AFFARI
17:00 POMERIGGIO CINQUE
18:20 TG2
15:10 LA CASA NELLA PRATERIA
18:45 AVANTI UN ALTRO!
18:50 ELEMENTARY
15:55 ASPETTANDO “GEO”
18:50 L’EREDITÀ
20:30 TG2 - 20.30
20:00 TELEGIORNALE
21:00 LOL :-)
20:30 AFFARI TUOI
21:15 CRIMINAL MINDS
21:20 CAPITANI CORAGGIOSI - SHOW
23:15 TG2
16:40 GEO
20:00 TG5
15:25 BROKE GIRLS
12:00 DETECTIVE IN CORSIA
13:00 LA SIGNORA IN GIALLO
14:00 LO SPORTELLO DI FORMU
15:55 HOW I MET YOUR MOTHER
15:30 FLIKKEN, COPPIA IN GIALLO
16:45 LA VITA SECONDO JIM
16:35 SALVATE IL GRAY LADY - FILM
17:45 MIKE & MOLLY
18:55 TG4 - METEO.IT
18:15 CAMERA CAFÈ
19:35 TEMPESTA D'AMORE
19:00 TG3
20:40 STRISCIA LA NOTIZIA
18:30 STUDIO APERTO
19:30 TG REGIONE
21:10 SQUADRA ANTIMAFIA 7
19:25 C.S.I. SCENA DEL CRIMINE
23:30 MATRIX
21:10 VI PRESENTO I NOSTRI
00:55 TG5 - NOTTE
23:10 AMERICAN PIE: ANCORA INSIEME
00:00 SI PUÒ FARE - FILM
01:25 PREMIUM SPORT
02:05 TG4 NIGHT NEWS
20:00 BLOB
20:15 SCONOSCIUTI - LA NOSTRA
PERSONALE RICERCA DELLA FELICITÀ
23:35 EVOLUTION
20:35 UN POSTO AL SOLE
00:00 PORTA A PORTA
00:35 TG2
21:15 CHI L'HA VISTO?
01:15 TG1 NOTTE - CHE TEMPO FA
00:50 CLOSE TO HOME
01:50 MOVIEXTRA
01:30 I GATTI PERSIANI
02:20 SOTTOVOCE
03:15 I FATTI VOSTRI
02:50 SETTENOTE - MUSICA E MUSICHE
05:10 VIDEOCOMIC
01:50 FUORI ORARIO. COSE MAI VISTE
04:40 DA DA DA / RAINEWS24
05:25 DETTO FATTO
02:00 RAINEWS24
MUSICALE
09:45 RIS - DELITTI IMPERFETTI
13:40 BEAUTIFUL
18:00 RAI TG SPORT
19:45 NCIS
12:25 STUDIO APERTO
09:15 CUORE RIBELLE
10:45 RICETTE ALL’ITALIANA
15:00 TORTO O RAGIONE? IL VERDETTO
16:40 LA VITA IN DIRETTA
06:50 RESCUE SPECIAL OPERATIONS
08:25 SETTIMO CIELO
13:00 GRANDE FRATELLO
17:55 TG2 FLASH L.I.S.
16:30 TG1
06:45 CARTONI ANIMATI
10:25 ROYAL PAINS
14:05 LA VITA IN DIRETTA
FINALE
Rete 4
06:00 PRIMA PAGINA
07:30 TGR BUONGIORNO REGIONE
08:00 AGORÀ
Italia 1
00:00 TG REGIONE
00:05 TG3 LINEA NOTTE ESTATE
00:40 RAI PARLAMENTO
00:50 STRISCIA LA NOTIZIA
01:05 UOMINI E DONNE
01:50 STUDIO APERTO - LA GIORNATA
02:05 CYBER FORMULA
02:55 TELEFILM
05:00 MEDIA SHOPPING
00:50 RAI CULTURA
20:30 DALLA VOSTRA PARTE
21:15 DECISIONE CRITICA - FILM
02:25 MEDIA SHOPPING
02:45 IN NOME DEL POPOLO
03:20 MEDIA SHOPPING
03:35 QUALCUNO PAGHERÀ - FILM
ITALIANO - FILM
05:15 TG5 - NOTTE - METEO.IT
05:05 FRINGE - TF
04:25 IL TERRORE DELL’OKLAHOMA - FILM
05:45 MEDIA SHOPPING
05:55 MEDIA SHOPPING
05:35 HELP
43
SABATO 3 OTTOBRE 2015
PROGRAMMI TV
I programmi possono subire variazioni indipendenti dalla volontà della redazione
GIOVEDÌ 8 Ottobre
Rai 1
06:00 IL CAFFÈ DI RAIUNO
06:30 TG1
Rai 2
Rai 3
06:00 DETTO FATTO
06:00 RAINEWS24
07:20 IL TOCCO DI UN ANGELO
07:00 TGR BUONGIORNO ITALIA
07:30 TGR BUONGIORNO REGIONE
06:45 UNOMATTINA
08:05 LE SORELLE MCLEOD
07:00 TG1
09:40 TG2 INSIEME ESTATE
07:30 TG1 L.I.S.
10:30 CRONACHE ANIMALI
11:00 ELISIR
09:30 TG1 FLASH
11:00 I FATTI VOSTRI
11:10 TG3 MINUTI
13:00 TG2 GIORNO
12:00 TG3
10:00 STORIE VERE
08:00 AGORÀ
13:50 TG2 MEDICINA 33
12:00 LA PROVA DEL CUOCO
14:00 DETTO FATTO
13:30 TELEGIORNALE
14:00 TG1 ECONOMIA
14:05 LA VITA IN DIRETTA
15:00 TORTO O RAGIONE?
12:45 PANE QUOTIDIANO
14:10 UNA VITA
09:15 CUORE RIBELLE
09:45 RIS - DELITTI IMPERFETTI
12:25 STUDIO APERTO
13:00 GRANDE FRATELLO
14:45 UOMINI E DONNE
16:00 GRANDE FRATELLO
11:30 TG4 - METEO.IT
14:00 I SIMPSON
12:00 DETECTIVE IN CORSIA
14:25 FUTURAMA
13:00 LA SIGNORA IN GIALLO
14:55 BIG BANG THEORY
14:00 LO SPORTELLO DI FORUM
15:25 BROKE GIRLS
17:00 POMERIGGIO CINQUE
15:55 HOW I MET YOUR MOTHER
18:45 AVANTI UN ALTRO!
16:45 LA VITA SECONDO JIM
16:40 GEO
20:00 TG5
17:45 MIKE & MOLLY
19:00 TG3
20:40 STRISCIA LA NOTIZIA
18:15 CAMERA CAFÈ
15:15 LA CASA NELLA PRATERIA
16:00 ASPETTANDO “GEO”
19:30 TG REGIONE
21:10 GRANDE FRATELLO
20:00 BLOB
00:30 GRANDE FRATELLO LIVE
20:15 SCONOSCIUTI
21:00 LOL ;-)
21:15 VIRUS - IL CONTAGIO DELLE IDEE
23:50 TG2
20:35 UN POSTO AL SOLE
01:00 X-STYLE
21:05 DEAD MAN DOWN
01:40 TG5 - NOTTE
IL SAPORE DELLA VENDETTA - FILM
02:00 STRISCIA LA NOTIZIA
00:05 OBIETTIVO PIANETA
23:05 GAZEBO
01:05 TG1 - NOTTE
01:05 IL GIORNO IN PIÙ
00:00 TG3 LINEA NOTTE
02:15 UOMINI E DONNE
01:40 RAI CULTURA: SIGNORIE
02:45 I FATTI VOSTRI
00:10 TG REGIONE
03:55 TELEFILM
02:30 SOTTOVOCE
04:40 TG2 EAT PARADE
03:00 CASCO D’ORO - FILM
04:50 VIDEOCOMIC
01:40 FUORI ORARIO. COSE MAI VISTE
04:35 DA-DA-DA / RAINEWS24
05:20 DETTO FATTO
02:00 RAINEWS24
01:05 RAI PARLAMENTO
01:15 RAI CULTURA
15:30 FLIKKEN, COPPIA IN GIALLO
16:35 IERI E OGGI IN TV
16:50 WALLANDER: IL CORRIERE - FILM
18:55 TG4 - METEO.IT
18:30 STUDIO APERTO
19:35 TEMPESTA D'AMORE
19:25 C.S.I. SCENA DEL CRIMINE
20:30 DALLA VOSTRA PARTE
21:10 TRANSPORTER 3 - FILM
21:15 THE MENTALIST - TF
23:25 NINJA ASSASSIN - FILM
23:15 TRAPPOLA CRIMINALE - FILM
01:20 PREMIUM SPORT
23:30 PORTA A PORTA
10:45 RICETTE ALL’ITALIANA
13:25 SPORT MEDIASET
15:10 TGR PIAZZA AFFARI
20:30 TG2 - 20.30
21:20 È ARRIVATA LA FELICITÀ - SERIE TV
13:40 BEAUTIFUL
06:50 RESCUE SPECIAL OPERATIONS
10:25 ROYAL PAINS
13:00 TG5
12:25 TG3 FUORI TG
08:25 SETTIMO CIELO
17:00 THE GOOD WIFE
UNDER 21 (CAMPIONATI EUROPEI)
20:30 AFFARI TUOI
07:58 METEO.IT
16:10 IL SEGRETO
16:40 LA VITA IN DIRETTA
20:00 TELEGIORNALE
06:20 MEDIA SHOPPING
06:45 CARTONI ANIMATI
14:55 TGR - EXPO NEWS
18:20 CALCIO: SLOVENIA - ITALIA
18:50 L’EREDITÀ
06:30 MEDIA SHOPPING
14:20 TG3
18:00 TG2
16:30 TG1
07:55 TRAFFICO
16:15 SENZA TRACCIA
17:55 TG2 FLASH L.I.S.
IL VERDETTO FINALE
06:00 TG4 NIGHT NEWS
14:00 TG REGIONE
17:45 RAI PARLAMENTO
Rete 4
06:10 THE MIDDLE
11:00 FORUM
13:10 RAI CULTURA
Italia 1
06:00 PRIMA PAGINA
08:45 MATTINO CINQUE
10:00 MI MANDA RAITRE
13:30 TG2 TUTTO IL BELLO CHE C’È
11:10 A CONTI FATTI
Canale 5
01:25 TG4 NIGHT NEWS
01:45 STUDIO APERTO - LA GIORNATA
01:45 MEDIA SHOPPING
02:00 CYBER FORMULA
02:05 LA CLASSE OPERAIA
03:10 MEDIA SHOPPING
VA IN PARADISO - FILM
05:00 MEDIA SHOPPING
03:25 L’ANTICRISTO - FILM
05:15 TG5 - NOTTE - METEO.IT
05:15 FRINGE - TF
03:55 LA BALLATA DEL BOIA - FILM
05:45 MEDIA SHOPPING
05:55 MEDIA SHOPPING
05:25 HELP
VENERDÌ 9 Ottobre
Rai 1
Rai 2
Rai 3
06:00 IL CAFFÈ DI RAIUNO
06:00 DETTO FATTO
06:00 RAINEWS24
06:30 TG1
07:15 IL TOCCO DI UN ANGELO
07:00 TGR BUONGIORNO ITALIA
07:30 TGR BUONGIORNO REGIONE
06:45 UNOMATTINA
08:00 LE SORELLE MCLEOD
07:00 TG1
09:25 RAI PLAYER
07:30 TG1 L.I.S.
09:40 TG2 INSIEME ESTATE
09:30 TG1 FLASH
10:30 CRONACHE ANIMALI
09:50 STORIE VERE
11:00 I FATTI VOSTRI
12:00 TG3
11:05 RAI PLAYER
13:00 TG2 GIORNO
12:25 TGR FUORI TG
10:50 A CONTI FATTI
13:30 TG2 EAT PARADE
12:45 PANE QUOTIDIANO
12:00 LA PROVA DEL CUOCO
13:50 TG2 SÌ VIAGGIARE
13:30 TELEGIORNALE
14:00 DETTO FATTO
14:00 TG1 ECONOMIA
16:15 SENZA TRACCIA
14:05 LA VITA IN DIRETTA
17:45 RAI PARLAMENTO
15:00 TORTO O RAGIONE?
17:55 TG2 FLASH L.I.S.
15:10 RAI PLAYER
18:00 RAI TG SPORT
15:15 LA CASA NELLA PRATERIA
18:20 TG2
16:00 ASPETTANDO “GEO”
IL VERDETTO FINALE
16:40 LA VITA IN DIRETTA
18:50 L’EREDITÀ
18:50 ELEMENTARY
20:00 TELEGIORNALE
19:45 NCIS
20:30 AFFARI TUOI
20:30 TG2 - 20.30
21:20 TALE E QUALE SHOW
21:00 LOL :-)
08:00 AGORÀ
Canale 5
06:10 MEDIA SHOPPING
06:00 TG4 NIGHT NEWS
07:55 TRAFFICO
06:15 THE MIDDLE
06:20 MEDIA SHOPPING
07:58 METEO.IT
11:00 ELISIR
14:00 TG REGIONE
06:30 MEDIA SHOPPING
06:45 CARTONI ANIMATI
08:45 MATTINO CINQUE
13:10 RAI CULTURA
09:15 CUORE RIBELLE
11:00 FORUM
10:25 ROYAL PAINS
09:45 RIS - DELITTI IMPERFETTI
13:00 TG5
12:25 STUDIO APERTO
13:40 BEAUTIFUL
13:00 GRANDE FRATELLO
14:10 UNA VITA
14:45 UOMINI E DONNE
13:25 SPORT MEDIASET
14:25 FUTURAMA
13:00 LA SIGNORA IN GIALLO
16:10 IL SEGRETO
15:25 BROKE GIRLS
15:05 TGR PIAZZA AFFARI
17:00 POMERIGGIO CINQUE
20:00 TG5
15:55 HOW I MET YOUR MOTHER
16:45 LA VITA SECONDO JIM
17:45 MIKE & MOLLY
18:15 CAMERA CAFÈ
16:40 GEO
20:40 STRISCIA LA NOTIZIA
18:30 STUDIO APERTO
19:00 TG3
21:10 IL SEGRETO
19:25 C.S.I. SCENA DEL CRIMINE
20:00 BLOB
20:15 SCONOSCIUTI - LA NOSTRA
23:45 FORMIDABILI
21:15 THOR - THE DARK WORLD - FILM
23:45 TV7
23:15 TG2
20:35 UN POSTO AL SOLE
00:50 TG1 - NOTTE
23:30 TROPPO GIUSTI
21:05 NON UCCIDERE - SERIE TV
01:25 APPLAUSI
00:00 IN THE NAME OF THE KING - FILM
23:00 CORREVA L'ANNO
02:25 RAI CULTURA
02:00 HAWAII FIVE-0
03:25 SOTTOVOCE
02:45 QUELLI DELLA NOTTE
03:40 L’UOMO DAL FIORE IN BOCCA
04:10 VIDEOCOMIC
04:20 DA-DA-DA /RAINEWS24
04:35 I FATTI VOSTRI
PERSONALE RICERCA DELLA FELICITÀ
00:00 TG3 LINEA NOTTE
00:10 TG REGIONE
01:05 RAI PARLAMENTO
01:20 RAI CULTURA
01:50 FUORI ORARIO. COSE MAI VISTE
23:30 SUPERCINEMA
00:05 CONCORRENZA SLEALE - FILM
11:30 TG4 - METEO.IT
12:00 DETECTIVE IN CORSIA
14:50 TGR LEONARDO
18:45 AVANTI UN ALTRO!
10:45 RICETTE ALL’ITALIANA
14:00 I SIMPSON
14:55 BIG BANG THEORY
19:30 TG REGIONE
06:50 RESCUE SPECIAL OPERATIONS
08:25 SETTIMO CIELO
16:00 GRANDE FRATELLO
14:20 TG3
Rete 4
06:00 PRIMA PAGINA
10:00 MI MANDA RAITRE
11:10 TG3 MINUTI
Italia 1
21:10 C.S.I. SCENA DEL CRIMINE PRIMA TV
23:55 LE IENE
14:00 LO SPORTELLO DI FORUM
15:30 IERI E OGGI IN TV
16:10 UOMINI D’AMIANTO CONTRO
L’INFERNO - FILM
18:55 TG4 - METEO.IT
19:35 TEMPESTA D'AMORE
20:30 DALLA VOSTRA PARTE
21:15 QUARTO GRADO
00:30 INCONTRO FATALE - FILM
02:00 TG5 - NOTTE
01:35 PREMIUM SPORT
02:30 STRISCIA LA NOTIZIA
02:00 STUDIO APERTO - LA GIORNATA
02:45 UOMINI E DONNE
02:15 CYBER FORMULA
02:20 MEDIA SHOPPING
03:25 MEDIA SHOPPING
02:40 CIAKMULL, L’UOMO
03:55 TELEFILM
03:40 IL GINECOLOGO
05:00 MEDIA SHOPPING
DELLA MUTUA - FILM
01:20 TG4 NIGHT NEWS
DELLA VENDETTA - FILM
05:15 TG5 - NOTTE - METEO.IT
05:00 FRINGE - TF
04:10 IERI E OGGI IN TV
05:45 MEDIA SHOPPING
05:40 THE MIDDLE
05:35 HELP
44
SABATO 3 OTTOBRE 2015
IN PROVINCIA
A San Martino in Rio
la XII
“Pigiatura in Piasa”
Per i visitatori
assaggi gratuiti delle
migliori produzioni di
vini di cantine locali,
vendita di prodotti
della tradizione,
apertura con visite
guidate della Rocca
Estense e del Museo
dell’Agricoltura
e del Mondo Rurale
APPUNTAMENTI
Un weekend dedicato alle bellezze della nostra terra
Alla scoperta dei borghi più
belli della nostra regione
Un weekend alla riscoperta
dei ritmi slow, del folklore e
della tradizione più autentici,
dei sapori di una volta, del
contatto diretto con le persone, immersi nella magica e
romantica atmosfera di alcuni dei più belli e suggestivi
borghi italiani, tra rocche,
masti, antichi ponti e vecchi
palazzi nobiliari.
E’ “Borghi Aperti”, iniziativa promossa dall’Assessorato al Turismo dell’EmiliaRomagna in collaborazione
con ANCI Emilia Romagna
che sabato 3 e domenica 4
ottobre coinvolgerà 24 borghi emiliano romagnoli, dal
piacentino alla Romagna,
con un ricco calendario di
eventi (http://www.romagnaoggi.it/economia/expo2015-emilia-romagna-1824-settembre-2015.html).
Non c’è che l’imbarazzo
della scelta, dalla “Caccia al
fantasma letterario” a Vigarano Mainarda nel ferrarese
(gioco-spettacolo per famiglie e bambini lungo vie del
centro alla scoperta di testi e
letture, sabato 3 ottobre,
dalle 20,30) a “Mangiarsano” a Montefiore Conca
(Rn), manifestazione sull’alimentazione biologica e di
qualità dedicata quest’anno
al riso, con mercatini, degustazione e convegni, passando per “Gambeinspalla”, il
trekking lungo i sentieri
della valle di Bobbio, nel
piacentino (Domenica 4
A Barcaccia la
XXII Festa
dell’Uva: sagra
tradizionale,
serate musicali,
spettacoli teatrali,
spazio bimbi e
mostra a tema
ottobre, ore 8.30), e “Borgo
Indie” a Brisighella (Ra), la
due giorni dedicata a creatività e produzione indipendente con protagonisti musicisti, artigiani, vignaioli, editori ed artisti.
A garanzia dell’unicità dei
borghi protagonisti dell’evento ci sono i tanti riconoscimenti ottenuti da questi
luoghi, dalle “Bandiere
Arancioni” del Touring Club
Italiano ai “Borghi Più Belli
d’Italia” promosso dalla
Consulta del Turismo dell´
Associazione dei Comuni
Italiani (ANCI), passando
per le “Città Slow” di Slow
Food, i “Borghi Autentici” e
i “Gioielli d’Italia”. Sono
complessivamente 48 in
Emilia Romagna i borghi
certificati con marchi riconosciuti ufficialmente a livello
nazionale ed internazionale.
Parteciperanno a Borghi
Aperti: Bagno di Romagna
(Fc), Berceto (Pr), Bertinoro
(Fc), Bobbio (Pc), Borgo Val
di Taro (Pr), Brisighella
(Ra), Busseto (Pr), Castel
San Pietro Terme (Bo),
Castell’Arquato (Pc), Castelvetro (Mo), Castrocaro
Terme e Terra del Sole (Fc),
Fontanellato (Pr), Gualtieri
(Re), Longiano (Fc), Montefiore Conca (Rn), Montegridolfo (Rn), Novellara (Mo),
Pennabilli (Rn), Sala Baganza (Pr), San Leo (Rn), Vigarano Mainarda (Fe), Vernasca (Pc) e Verucchio (Rn)
Tante le iniziative nelle piazze dei Comuni reggiani
FESTE e sagre in programma sul
nostro territorio nei primi dieci giorni di ottobre. Segnaliamo la “Festa
d’Autunno” a Baiso.
Barco di Bibbiano
Il 4 ottobre Bibbiano - località
Barco: “I sapori dei cibi D.O.P. e
I.G.P. Matildici” - degustazione e
vendita di prodotti gastronomici
tipici dei territori legati a Matilde di
Canossa: vino, cibi DOC e DOP,
prosciutti e salami - in centro storico
- tutto il giorno - Info: Comune tel.
0522.253211
Gualtieri
Il 3/4 ottobre a Gualtieri:Viaggio a
Gualtieri - cultura, paesaggio, enogastronomia; aperture straordinarie,
spettacoli, concerti, visite guidate,
cene, percorsi naturalistici nel contesto di “Borghi Aperti” della Regione Emilia Romagna in occasione di
Expo2015 - tutto il giorno - Info:
Comune tel. 0522.221811-221869
San Polo d’Enza
Il 3/4 ottobre San Polo d’Enza località Barcaccia:XXII Festa
dell’Uva - sagra tradizionale, serate
musicali, spettacoli teatrali, spazio
bimbi, mostra a tema; mostre di
attrezzature d’epoca per la lavorazione dell’uva, dimostrazione di
pigiatura dell’uva, gara gastronomica contro il tempo per gli amanti del
vino con il vincitore che sarà incoronato Re Bevone - c/o Teatro Tenda pomeriggio - Info: Comune tel.
0522.241771
Baiso
Il 3/4 ottobre Baiso: “Festa d’autunno, riscopriamo i colori e i sapori
d’autunno” - 3 ottobre: inaugurazione della mostra “Vasco Montecchi e
i suoi compagni di strada nell’arte”
In città
Il 4 ottobre a Reggio Emilia: Festa
d’Autunno - gastronomia e opere
dell’ingegno - in via Emilia San Pietro (tra via Samarotto e viale Montegrappa) - tutto il giorno - Info:
Comune tel. 0522.456316
San Martino in Rio
Il 4 ottobre a San Martino in Rio:
XII Pigiatura in Piasa - assaggi gratuiti delle migliori produzioni di vini
di cantine locali, vendita di prodotti
locali della tradizione, apertura con
visite guidate della Rocca Estense e
del Museo dell’Agricoltura e del
Mondo Rurale - in centro storico e
c/o Rocca Estense - dalle 10 alle 19
- Info: Comune/Ufficio Cultura tel.
0522.636709; Pro Loco tel.
0522.636736
In città
Il 4 ottobre Novellara: Ritrovo
auto e moto d’epoca - in piazza
Unità d’Italia - dalle 8 alle 19 - Info:
Fiat
500-club
Italia
tel.
340.9843446; 338.8253648
Il 10 ottobre Reggio Emilia: Viaromantiquaria - articoli di arte e
antiquariato, cose vecchie o usate,
numismatica e filatelia, collezionismo, stampe e quadri antichi e simili
- in via Roma e piazza Scapinelli tutto il giorno - Info: Comune tel.
0522.456316; Associazione Viaromaviva tel. 348.3601923
Cerreto Laghi
Fiere
Il 4 ottobre Collagna - località
Cerreto Laghi: Campionato Mondiale del fungo porcino - ritrovo dei
partecipanti c/o il Palalupo - ore 7;
inizio gara - ore 8; fine gara (la
durata della gara potrà subire variazioni in funzione del meteo e su
decisione della commissione) - ore
12,30; proclamazione della graduatoria - ore 15,30; premiazione e festa
finale - ore 16 - Info: Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano tel. 347.1639146; Comune tel.
0522.897120
10/11 ottobre Reggio Emilia:
XXXIX Mostra Reggiana del Fungo
- esposizione di materiale illustrativo e didattico sulla micologia – c/o
Palazzo dei Musei, via Spallanzani 1
- Info: Gruppo Micologico e Naturalistico “R. Franchi” tel. e fax
0522.858177
Novellara
– nel Centro Culturale di Castagneto
di Baiso - ore 15; festa della birra e
cena a base di gnocco, piadine, salsiccia e salumi – c/o Centro Civico ore 19; concerto con i “Bastard Sons
of Covers” live - ore 21; 4 ottobre:
stand e mercato, mostra bonsai,
esposizione e sfilata macchine agricole, dimostrazione norcineria “ciccioli”, vin brulé, castagne, mostra
“Una generazione fra due guerre”,
animazione per bambini - ore 10;
pranzo a base di polenta con spezzatino, casagai, cotiche e fagioli, dolci
– c/o Centro Civico - ore 12; presenza di una mongolfiera con possibilità di voli vincolati sui calanchi di
Baiso - c/o ex campo sportivo - ore
14,30; libero accesso alla mostra
“Vasco Montecchi e i suoi compagni
di strada nell’arte” – a Castagneto di
Baiso - dalle 9 alle 18 - Info: Pro
Loco (sig. Pietro Borghi) tel.
339.1404215; 334.6791447
Il 9/11 ottobre Reggio Emilia:
Reggio a Tavola - fiera a 360 gradi
sul mondo del food - c/o Centro
Esposizioni, via Filangieri 15 orari: 9 ottobre 15-23; 10 ottobre
10-23; 11 ottobre 10-20 - Info: fieREmilia tel. 0522.503511; SGPeventi tel. 059.643664
In città
Cerredolo
Il 10/11 ottobre Toano - località
Cerredolo: Fiera e Sagra d’Ottobre stands gastronomici e spettacoli Info: Pro Loco tel.0522.809404;
348.3523779;
Comune
tel.
0522.805110
SABATO 3 OTTOBRE 2015
45
LA PAGINA BIANCA
FOCUS BIANCO
Come riconoscere
una malattia
invalidante
Intervista con
il dott. Roberto
Manghi esperto
e consulente
di medicina forense
e certificativa,
nonché medico
dell’Associazione
Nazionale Mutilati
e Invalidi Civili di
Reggio Emilia
Giovedì 8 ottobre la 65^
Giornata per le vittime
degli incidenti sul lavoro
La locandina relativa agli eventi organizzati dall’Anmil di Reggio
GIOVEDI’ 8 ottobre prendono
il via a Reggio Emilia le celebrazioni per la 65^ Giornata
per le Vittime degli incidenti
sul lavoro. Giovedi 8 ottobre
dalle ore 21,00 infatti, presso
il Nuovo Teatro San Prospero,
si terrà il tributo Anmil alle
Vittime del lavoro, con il concerto ad ingresso gratuito di
Alberto Fortis, storico cantautore italiano, autore di importanti canzoni come “La sedia
di lillà”, “Il Duomo di notte”,
“Milano e Vincenzo”, “Settembre”, “La neña del Salvador” e tante altre che lo hanno
consacrato tra i grandi protagonisti della musica italiana
d’autore. La manifestazione
proseguirà domenica 11 ottobre, quando il prof. Paolo Cre-
pet, psichiatra, scrittore e
sociologo, dalle ore 10, presso
la Sala del Capitano del Popolo dell’Hotel Posta, sarà il protagonista e l’oratore della giornata. “Due importanti avvenimenti per un tema molto delicato: promuovere la cultura
della sicurezza nei luoghi di
lavoro. Anmil invita tutti i cittadini della provincia di Reggio ad essere presenti ed onorare insieme all’associazione
chi sul lavoro ha perso la vita
o l’integrità fisica”. Queste le
parole di Bruno Galvani,
responsabile della sede territoriale Anmil di Reggio Emilia
(Associazione Nazionale fra
Lavoratori Mutilati ed Invalidi
del Lavoro) che organizza le
iniziative in oggetto.
Nel riquadro il dott. Robbi Manghi, consulente di Medicina Forense e Certificativa
VINCENZO TOTA
L’INTERVISTA di oggi è dedicata al
dott. Robbi Manghi, consulente di
Medicina Forense e Certificativa. L’idoneità al lavoro, l’inabilità pensionabile e
le rendite sono al centro del dibattito
dell’opinione pubblica, così come il
ruolo delle certificazioni come strumento per acquisire e mantenere un’indennità economica. Ne parliamo con il dott.
Manghi esperto e consulente di medicina forense e certificativa e medico e
consulente dell’Associazione Nazionale
Mutilati e Invalidi Civili di Reggio Emilia.
Dott. Manghi lei è a contatto con la
disabilità reggiana e non solo, che
cos’è oggi la disabilità?
Attualmente nell’Unione Europea
sono calcolati circa 50 milioni di Disabili ed il Documento della Commissione
Europea “ Delivering e Accessibility del
26 settembre 2002 , riguardo alla Disabilità, non fa più riferimento a particolari attributi della persona, ma a condizioni potenzialmente restrittive che impediscono di soddisfare i bisogni e non consente loro di mettere a frutto le proprie
capacità. L’OMS nel 1980 nella classificazione ICIDH, la definiva “Qualsiasi
limitazione o perdita (intesa come conseguenza di una menomazione ) della
capacità di compiere un’attività nel
modo e nell’ampiezza considerati normali per un essere umano”.
Quando in una famiglia “arriva” una
malattia invalidante, ossia una malattia permanente, cosa deve fare la
stessa per farsi riconoscersi ai fini
legali?
Deve rivolgersi al medico curante per
una prima valutazione, dopodiche, lui
stesso potrà inviare all’Inps un certificato on-line, con le caratteristiche disfunzionali del soggetto. Successivamente,
la sede Inps competente del territorio lo
chiamerà a visita medica per confermare
la diagnosi del medico curante ed assegnarli una percentuale di invalidità, stabilendo così la gravità della sua malattia.
Si parla spesso di invalidità, inabilità,
inidoneità; mi può chiarire in merito
le differenze?
Si dovrebbe in primis inquadrare la
‘Capacità di lavoro’ che è la “summa” di
una base biologica (validità psicofisica),
di una culturale (preparazione tecnica) e
di una attitudinale (disposizione naturale psico-fisica a una determinata attività
), quindi, se l’incapacità al lavoro è parziale, si parla di invalidità, se è totale, si
parla di inabilità. Riassumendo: l’invalidità è la perdita parziale dell’integrità
somato-psichica con riflessi più o meno
severi sulla capacità di lavoro, mentre
l’inabilità è la perdita assoluta della
capacità di lavoro, temporanea o permanente, infine l’inidoneità è la condizione
in cui non si ha più il possesso dei requisiti biologici ed attitudinali per svolgere
un certo lavoro . Naturalmente il discorso andrebbe allargato alle diverse forme
di inabilità, invalidità, inidoneità, ma
l’argomento è ampio e penso che ai lettori possa interessare soprattutto, l’invalidità civile:se la compromissione della
capacità lavorativa generica a causa di
minorazione fisica, psichica,sensoriale,
sia riconosciuta superiore ad 1/3, cioè
dal 34% in su, il soggetto è definito
invalido civile a norma di Legge.
Quali sono le patologie indennizzabili
nell’invalidità civile?
Sono quelle inserite nel Decreto
Ministeriale del Tesoro del 5 febbraio
1992, ove abbiamo le percentuali tabellate con punteggio fisso o con un minimo ed un massimo, relative a tutti gli
apparati e sistemi organo-funzionali del
corpo umano.
Cos’è la certificazione redatta dalla
Commissione Medica di Primo
Grado?
E’ la risposta all’invio della domanda
inoltrata on-line, come precedentemente
enunciato. Potrà essere un verbale dell’invalidità civile o dell’handicap o della
disabilità o di cecità o sordomutismo,
dopo che la Commissione Medica ASL
ha valutato il soggetto; nella L.104/92 si
aggiunge l’Operatore Sociale, nella funzionale anche uno specialista della disciplina coinvolta, nelle ultime due naturalmente è presente l’oculista o l’otoiatra.
Quali sono oggi i diritti legali di un
disabile?
Quelli previsti in base ai riconoscimenti ottenuti a seguito delle valutazioni delle commissioni competenti.
Quali sono i compiti dei Medici Inps?
Sono molteplici: si va dall’ambito
assistenziale a quello previdenziale, al
settore maternità, al presidio antitubercolare, alla medicina di controllo dei
lavoratori assenti per malattia et altro,
con sempre nuove competenze a loro
attribuite dai vari Governi che si sono
succeduti.
E sulla responsabilità professionale
cosa ci può dire? La non corretta redazione di un certificato possono costituire, oltre ad un illecito deontologico sanzionabile, anche un illecito penale commesso da un medico con funzioni di
pubblico ufficiale o di incaricato di un
pubblico servizio.
Aggiungo per qualsiasi medico, ma
con le naturali aggravanti se con funzione anche occasionale di pubblico ufficiale o di incaricato di un pubblico servizio; non mi soffermerò sugli vari articoli, ma la falsa certificazione incorre
nel reato di falso materiale, se trattasi di
cancellature, correzioni, alterazioni
miranti a far apparire adeguate le condizioni richieste per la sua validità, mentre
nel falso ideologico se trattasi di attestazione che riporti atti diversi dalla realtà
attuale.
Il “certificato” ovvero l’attestazione
scritta di un fatto di natura tecnica deve
sempre possedere i requisiti di chiarez-
za, completezza e veridicità.
Disabilità fisica, disabilità sensoriale,
disabilità mentale. Ai fini legali quando abbiamo ciascuna di queste disabilità? Ci sono persone con due o tre tipi
di disabilità?
Quando una Commissione Pubblica
Valutativa ne accerta la presenza, sia
come danno anatomico che come compromissione funzionale. Purtroppo possono coesistere più disabilità, dipende
dai sistemi organo funzionali danneggiati.
Oggi il numero delle persone con
disabilità mentale è maggiore rispetto alle altre. Lei conferma questa
dato?
Si è vero ed i motivi possono essere
plurimi. Non è più esteso come un
tempo l’antico retaggio che la malattia
mentale deve essere tenuta per forza
nascosta, come se fosse un evento disonorevole o vergognoso. La vita del terzo
millennio, con i relativi eccessivi ritmi
stressanti, la precarietà del lavoro , altri
fattori storico-culturali-sociali-relazionali hanno la loro responsabilità, mentre
i nuovi farmaci neuropsicotropi, di più
facile compliance, permettono un più
agevole approccio agli specialisti della
disciplina.
Nella disabilità mentale tanto si parla
di autismo, cosa è l’autismo? Pare che
l’origine di questa malattia sia da
attribuire all’alimentazione e ai tanti
prodotti geneticamente modificati.
Un suo parere.
In Europa i casi di autismo sono decine di milioni, in Italia circa 2 milioni di
cui il 70% è in età pediatrica. I primi
studi sono di Kanner, che riscontrò nei
piccoli pazienti disturbi del linguaggio,
difficile contatto emotivo con i genitori
ed i coetanei e di seguito altri studiosi
riscontrarono completa disattenzione al
mondo ed a persone che li circondano,
assenza di attività ludica con gli altri,
non rispondevano se chiamati con il
proprio nome, diverse manie, scoppi in
bizzarrie incontrollabili se la loro routine quotidiana veniva alterata all’improvviso. Si tratta di una sindrome
molto estesa e variabile da caso a caso;
si sa che fattori genetici contribuiscono
molto significativamente al rischio di
sviluppare la malattia, ma non si conoscono esattamente i geni e le mutazioni
genetiche e/o come operino. Sulle cause
invocate del passato (vaccini, problemi
della madre, etc ) non c’è stata nessuna
conferma e sulla dieta non mi esprimo,
in quanto non ne sono a conoscenza.
Cosa s’intende per malattia rara?
Trattasi di malattia la cui prevalenza
non supera una soglia di stabilita; nella
U.E. la soglia è di 0,05% cioè 5 casi su
10.000. Il Decreto del Ministero della
Salute n °279 del 18 maggio 2001
affronta il caso , fornendo un elenco.
L’Istituto Superiore di Sanità ha emesso
un elenco che contempla 583 patologie
esenti da ticket
Parliamo del fenomeno dei falsi invalidi, cosa ne pensa?
Al momento, professionalmente nessuno se ne è occupato. Isolati interventi
delle forze dell’ordine e della magistratura ci sono stati, i giornali ed i talkshow
hanno solo creato spettacolo folkloristico coinvolgendo ospiti non all’altezza
del dibattito e non addetti ai lavori, che
hanno solo aumentato il disordine con
concetti fuorvianti, per non dire falsi e
tendenziosi. Ritengo che i più acerrimi
nemici dei truffatori siano gli invalidi e
le associazioni che li rappresentano, in
quanto vedono la quota di benefici e
provvidenze a loro destinata divisa con
individui che non ne hanno alcun diritto.
Un team multiprofessionale composto
da medici esperti in tale ambito, dalle
forze dell’ordine e dalla magistratura,
sarebbe la giusta ed equa risposta alla
sua domanda. In base ai risultati ottenuti, la politica potrebbe trarne le proprie
considerazioni.
46
SABATO 3 OTTOBRE 2015
MONDO BIO
Valigia per il parto: i prodotti
green da non dimenticare
Ecco alcuni consigli
pratici per non
lasciare nulla
al caso e poter
dare alla luce
il vostro bimbo
più serenamente:
dal sapone intimo
ecologico agli
assorbenti,
dai rimedi in caso
di ragadi
all’abbigliamento
Non dimenticate
il reggiseno
da allattamento,
ma mettetene in valigia
uno senza ferretto,
di quelli morbidi
ed abbastanza cedevoli,
in modo da poter essere
spostati lateralmente:
per i primi giorni
saranno più che
sufficienti
DANIELA FERRARI
LA valigia per il parto, un vero e
proprio pensiero fisso per le future
mamme che si avvicinano al termine
della gravidanza… ne ho avuto la
prova anche in vacanza dove ho
intercettato più volte i discorsi al
riguardo di due ragazze alla prima
gravidanza e mi sono anche trovata a
rispondere alle loro domande su
cosa avessi messo io nella mia di
valigia per il parto!
Ecco quindi che, dopo aver rifatto
mente locale per loro mi sono detta:
perché non scrivere un articolo in
ottica green? In fondo anch’io avrei
gradito a suo tempo qualche consiglio mirato…
Il primo suggerimento ecologico
(ed economico) che mi sento di dare
è: informatevi preventivamente su
cosa vi verrà fornito dalla struttura
in cui avete intenzione di partorire; è
una cosa che cambia molto da ospedale ad ospedale ma in alcuni vengono messi a disposizione delle
mamme assorbenti post parto e dei
neonati tutto l’occorrente per la
medicazione dell’ombelico, i pannolini e le salviette… è vero quasi certamente non saranno in cotone biologico o biodegradabili ma se non
avete intenzione di essere al 100%
fiscali al riguardo potreste evitare di
riempire la valigia per il parto di
queste cose, non trovate?
Il secondo suggerimento, stavolta di buonsenso, che vorrei darvi è:
non fatene un’ossessione: il ricovero
durerà pochi giorni e gli armadietti
in cui riporre la vostra valigia per il
parto saranno piuttosto piccoli…
non vi serve una borsa di Mary Poppins e se per caso dimenticherete
qualcosa marito, parenti e amici
faranno a gara per farvi avere ciò
che vi servirà in un battito di ciglia.
Detto questo non resta che iniziare
con i suggerimenti di prodotti ecologici per mamma e bambino da inserire nella vostra valigia per il parto!
CAMICIA PER IL PARTO
Mentre giravo per negozi nelle
settimane precedenti il parto ho visto
molte donne acquistare delle camicie da parto; per quanto mi riguarda
ho seguito il consiglio dell’ostetrica
che ha tenuto il mio corso pre-parto
(ed è lo stesso consiglio che do io
ora a voi): niente cose apposite ma
solo una t-shirt abbondante “rubata”
dall’armadio del vostro compagno/marito…mi raccomando qualcosa che possa essere buttato senza
rimpianti perché molto probabilmente alla fine di tutto riterrete più
semplice disfarvene che cercare di
renderla nuovamente utilizzabile!
ASSORBENTI POST PARTUM
Prima del parto pensavo di non
averne bisogno e invece li ho utilizzati eccome… ecco quindi che, se la
struttura dove partorirete non li
mette a vostra disposizione, vi consiglio di procurarvi almeno un pacco
di assorbenti post partum, meglio se
in cotone biologico per evitare il
contatto di una zona già duramente
messa alla prova con il potenziale
irritante di materiali plastici e sbiancanti chimici. Personalmente ho trovato ottimi gli assorbenti post partum Organyc Maternity, gli unici in
cotone biologico 100%, che io abbia
trovato. Li potete reperire su Lovelula, che ha spese di spedizione gratuite verso l’Italia, in due formati:
assorbenti post partum specifici
(ideali per i primi giorni) e assorbenti per flussi abbondanti/post partum
(ideali per i giorni successivi).
State per partorire? La valigia è pronta? Siete certe di non aver dimenticato nulla?
delicato The Beauty Seed Bioearth.
SLIP POST PARTUM
Anche in questo caso, se non fossi
stata precedentemente consigliata da
un’amica che c’era già passata mai
avrei considerato l’idea di infilare in
valigia quelle orribili mutande a rete
che avevo visto nei negozi… invece
mi sbagliavo perché, con tutti i punti
con cui mi sono poi ritrovata, questi
cedevoli slip sono stati la mia salvezza nei primi tempi… nei negozi
specializzati in prodotti per bambini
io avevo trovato solo la poco ecologica soluzione usa e getta mentre ho
visto ora che su Amazon è possibile
trovare non solo mutande post parto
monouso ma anche le più ecologiche
mutande post parto lavabili e riutilizzabili
COPPETTE ASSORBILATTE
Non è detto che ne abbiate bisogno durante la permanenza in ospedale perché la montata potrebbe arrivare anche dopo ma occupano talmente poco spazio che portarle per
niente non sarà sicuramente un problema. Personalmente ho preferito
utilizzare fin da subito le coppette
assorbilatte lavabili (hanno una
buona assorbenza, non irritano la
pelle e sono economiche); io ho utilizzato sia un modello in bambù
della Bebè Confort che un modello
dal diametro piuttosto ampio della
Disana dal retro in tessuto impermeabile, reperibili entrambi su Amazon. Se nessuno dei due modelli vi
soddisfa potete farvi un giro nell’insieme di coppette assorbilatte lavabili di Amazon oppure optare per le
coppette assorbilatte monouso in
cotone biologico Organyc disponibili su Lovelula.
SAPONE INTIMO ECOLOGICO
Premesso che, in caso di lacerazioni di importante entità, è bene affidarsi agli eventuali consigli specifici
delle ostetriche sulla migliore detersione intima post partum, è indubbiamente importante evitare in questo periodo detergenti troppo aggressivi o profumati. Io ad esempio mi
sono trovata bene con il detergente
intimo bardana e camomilla de La
Saponaria e con il detergente intimo
REGGISENO
DA ALLATTAMENTO
Ho visto che in molte liste fornite
dai centri nascita viene consigliato
di inserire nella propria valigia per il
parto dei reggiseni da allattamento… il mio eco-consiglio al riguardo? Aspettate che sia arrivata la
montata lattea per acquistarli perché
rischiereste di sbagliare la taglia e
non poterli utilizzare! Munitevi piuttosto di reggiseni senza ferretto morbidi ed abbastanza cedevoli da poter
essere spostati lateralmente, saranno
più che sufficienti per i primi giorni!
Dopodichè privilegiate, se possibile,
l’acquisto di reggiseni da allattamento in cotone biologico e bambù
o perlomeno di
reggiseni da allattamento in tessuto certificato Oeko Tex 100.
RIMEDI EVENTUALI
IN CASO DI RAGADI
Inutile dire che il mio augurio per
voi è, se desiderate farlo, un allattamento che parta alla grande senza
alcun problema di sorta ma, volendo
essere realistiche, è probabile che
all’inizio il vostro pargolo non riesca
ad attaccarsi al seno correttamente e
che vi troviate a dover sopportare i
dolori dovuti alle ragadi. Premesso
che un ottima soluzione a costo zero
è mettere sulla zona interessata qualche goccia del vostro stesso latte e
lasciarla asciugare, se desiderate utilizzare qualcosa che sia inodore e
che possa essere eventualmente
ingerito dal vostro bimbo potete affidarvi a prodotti come il Vea Olio o a
creme a base di lanolina come Purelan 100 e Lansinoh HPA.
ABBIGLIAMENTO IN TESSUTI
BIOLOGICI O CERTIFICATI
La pelle dei bambini, si sa, è particolarmente delicata quindi perchè
non coccolarla con capi di abbigliamento sicuri e privi di sostanze allergizzanti? Partendo dai capi più a
stretto contatto con la pelle non è
difficile reperire sul mercato body in
lana e seta biologica, body in cotone
biologico certificato o per lo meno
body in cotone certificato Oeko Tex
100 e, nel caso in cui la stagione sia
fredda, è meglio munirsi anche di
cuffietta in cotone biologico; c’è chi
li usa e chi no (io sono stata tra questi ultimi) ma se vi interessa esistono
anche guanti antigraffio in cotone
biologico! Se le vostre finanze ve lo
permettono potete anche spaziare
verso tutine in cotone biologico
oppure optare per tutine in cotone
certificato Oeko Tex 100. Non
dimenticate che è bene lavare preventivamente tutto il corredino, trovate molte indicazioni al riguardo
nel mio precedente post guida al
lavaggio ecologico del corredino.
PRODOTTI PER L’IGIENE
ECOLOGICI/BIOLOGICI
Ne avevamo già parlato nel post
sui prodotti che servono davvero per
il bagnetto neonato: un bimbo appena nato non ha grosse necessità di
detersione, ciononostante immagino
che vi sentirete più tranquille infilando in borsa anche qualche articolo per l’igiene del vostro piccolo; se
non sapete da che parte iniziare per
scegliere qualche prodotto ecobio
per bambini potete sempre fare un
salto in questa selezione che ho preparato per voi.
QUANDO FARE LA VALIGIA
PER IL PARTO
Come ben potete immaginare se
intervistate 10 mamme diverse su
quando hanno preparato la loro valigia per il parto otterete sicuramente
10 risposte diverse che spaziano da
chi l’ha iniziata a preparare con anticipo siderale a chi invece l’ha chiusa
a contrazioni già in corso; il consiglio generale che viene solitamente
dato è quello di tenerla pronta a partire da circa 6 settimane prima della
data presunta di parto in modo tale
da riempirla a mente lucida e non
dimenticare nulla di fondamentale;
io personalmente avevo preparato la
mia valigia per il parto a 4 settimane
dalla data presunta (a 3 da quella
reale perchè la mia piccola è arrivata
una settimana prima) perchè avendo
lavorato per tutto l’ottavo mese non
avevo avuto tempo prima ma ciascuna giustamente deve fare quello che
le consente di stare più tranquilla.
SABATO 3 OTTOBRE 2015
47
ARTE E DINTORNI
“Le Strade Del
Tempo” negli occhi
della Gioconda
La mostra personale
di Massimiliano
Galliani,
in collaborazione
col Comune
e i Musei Civici,
approda negli spazi
ottocenteschi della
Sinagoga di Reggio
Estratto del testo critico pubblicato in catalogo
“L’arte è immortale, ma anche
le opere invecchiano…”
ALBERTO ZANCHETTA
TENENDO fede alla biologia, potremmo dire che l’artista è condannato a morire
mentre le sue opere sono
destinate a sopravvivergli. In
teoria l’arte è immortale, in
verità anche le opere invecchiano, a volte lentamente,
talaltre colpite da una senescenza fulminante. Come
l’epidermide umana, anche
l’epitelio di un quadro soffre
l’incedere delle stagioni. Il
volto umano è segnato dalle
rughe, che sono i segni del
tempo, dell’esperienza, della
vita trascorsa. Anche i ritratti
– che la storia dell’arte ci ha
tramandato in effigie – recano le tracce di questa “fatica
d’esistere”; volti d’uomini e
donne che sembrano aver
visto tutto e di tutto, come
fossero i testimoni di un passato che si riversa nel presente. I capolavori del passato, come giustamente diceva
Duchamp, «li amiamo per le
loro crepe». Se si decidesse
di sanare le “ferite” affiorate
sul volto della Gioconda
rischieremmo di privare il
dipinto di una parte – affatto
trascurabile – del suo fascino. Di primo acchito, nei
quadri di Massimiliano Galliani non è possibile riconoscere lo sguardo ipnotico,
seducente e sibillino della
Gioconda. Dobbiamo frapporre tra lei e noi una distanza, non solo corporea ma
persino cronologica. Più ci
avviciniamo ad essa e più ci
smarriamo nei suoi intrichi
di segni. In queste creperughe, l’artista ha riconosciuto delle Strade, “percor-
Dopo la preview
allo Spazioborgogno
di Milano, l’esposizione
curata da Alberto
Zanchetta, rimarrà
a disposizione
del pubblico fino
al 1 novembre
DALLA “Gioconda” di Leonardo Da
Vinci, un progetto di Massimiliano Galliani per ripercorrere “Le Strade Del
Tempo”.
Dopo la preview allo Spazioborgogno di Milano, la mostra “LSDT – Le
Strade Del Tempo”, a cura di Alberto
Zanchetta, approda a Reggio Emilia
con un allestimento pensato appositamente per gli spazi ottocenteschi della
Sinagoga (Via dell’Aquila, 3/a).
Realizzata in collaborazione con
Comune di Reggio Emilia – Musei
Civici, la personale sarà visitabile fino
al 1 novembre 2015.
In esposizione, una selezione di
opere pittoriche che riproducono le
screpolature formatesi nel tempo sul
capolavoro conservato al Museo del
Louvre. Affascinato dalla casualità
delle linee, l’artista ha deciso di esplorare questo intrico di strade attraverso
percorsi tecnici che gli hanno consentito di avvalersi di differenti supporti e
materiali, dalla pittura ad olio alla
foglia d’oro, dal vetro opaco alla polvere di marmo. A seconda della distanza
con cui fruisce l’opera, lo spettatore
può passare agilmente da un’esplicita
figurazione (gli occhi di Monna Lisa)
ad una lirica astrazione (le linee involontarie cagionate dal Craquelè).
«Percorrere le strade del tempo nel
campo dell’arte – conclude Massimiliano Galliani – rende sempre più acuta la
curiosità nel portare alla luce i percorsi
IN ITINERE
MAESTOSA
In alto un
particolare
dell’opera Le
Strade Del Tempo
#4, 2013, acrilico e
polvere di marmo
su tela, cm.
90x152. Al centro e
in basso l’opera Le
Strade Del Tempo
#1, 2012, acrilico su
tela, cm. 280x410
in Sinagoga e nello
studio dell’artista. In
alto a destra
l’inedito Le Strade
Del Tempo #2,
2013, vernice e
foglie di ottone su
tela, cm. 140x210
più affascinanti».
L’esposizione, che sabato 10 ottobre
2015 partecipa all’undicesima edizione
della “Giornata del Contemporaneo”
promossa da AMACI – Associazione
dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, è visitabile da venerdì a domenica
con orario 10.30-12.30 e 16.00-19.30.
Ingresso libero. Catalogo a tiratura
limitata con testo di Alberto Zanchetta.
Per informazioni: Musei Civici Reggio
Emilia
(tel.
0522
456477,
www.musei.re.it). Per Massimiliano
Galliani: [email protected]
Massimiliano Galliani nasce nel 1983 a
Montecchio Emilia (RE). Nel 2002 si
diploma in Scenografie per l’arte presso l’Istituto d’Arte Paolo Toschi di
Parma. Nel 2008 si laurea in Nuove
Tecnologie per l’Arte presso l’Accademia di Brera, Milano. Nel 2010 si
diploma in Regia Cinematografica
presso NUCT, Nuova Università del
Cinema e della Televisione di Roma.
Pittore, fotografo e video maker, ha
preso parte ad esposizioni personali e
collettive, tra le quali si segnalano
si” che da lontano si infittiscono fino a farci riconoscere il luogo-volto dipinto da
Leonardo, da vicino perdono
invece ogni connotazione
somatica, si astraggono
facendo perdere noi stessi
dentro loro. Queste Strade
sono state incise-disegnate
dal tempo per ricondurci alla
storia dell’arte, è quindi
necessario uno “sguardo dal
di fuori” che ci porti a
distanza sufficiente, fuori
orbita – dalle maglie e dalle
malie della pittura – per non
restare imprigionati nel
dedalo visivo che si apre di
fronte a noi. Le Strade del
Tempo che Massimiliano
Galliani ha riconosciuto sul
volto della Monna Lisa ci
riportano alla mente l’epilogo de L’Artefice di Jorge
Luis Borges, in cui si narra
di un uomo che ha assunto
su di sé il compito di disegnare il mondo: «Trascorrendo gli anni, [egli] popola
uno spazio con immagini di
province, di regni, di montagne, di baie, di navi, d’isole,
di pesci, di dimore, di strumenti, di astri, di cavalli e di
persone. Poco prima di
morire, scopre che quel
paziente labirinto di linee
traccia l’immagine del suo
volto». Alla fine, come sempre, siamo costretti ad
ammettere che ogni opera,
sia essa figurativa o astratta,
non è altro che un autoritratto dell’autore che l’ha eseguito. Volenti o nolenti, ciò
che noi vediamo è una Geografia dell’Io, della Storia,
del Mondo. Non un semplice
itinerario, bensì un allegorico in itinere.
“Quando Arrivi Svegliami” (Galleria
d’Arte 2000&Novecento, Reggio Emilia, 2005, a cura di Marisa Vescovo),
“Open” (Venezia, 2006, in occasione
della 63.a Mostra del Cinema), “Tracce” (Castello di Sarzano, Casina, Reggio Emilia, 2006), “Tre di cuori” (Galleria Romberg Arte, Roma, 2010 e Galleria Antonio Battaglia, Milano, 2010),
“50 sedie d’autore all’asta” (Triennale
di Milano, Milano, 2013), “Inside
Beauty. Beyond Classic” (Castello
Villa Smilea, Montale, Pistoia, 2013, a
cura di Niccolò Bonechi), “LSDT – Le
Strade del Tempo” (Spazioborgogno,
Milano, 2015), “Arte a scatto” (Spazio
corsiero, Reggio Emilia, 2015), “Acqua
è” (Expo Venice, Padiglione Acquae,
Marghera, Venezia, 2015). Ha realizzato videoinstallazioni ed installazioni
interattive come “Presepe Apparente”
(Chiesa di San Carlo, Reggio Emilia,
2011), “La Stanza di Santa Lucia” per
la collettiva “L’arte del Tempo di
Mezzo” (Palazzo Montevergini, Siracusa, 2013), “7 opere di Misericordia”
(Palazzo Casotti, Reggio Emilia, 2013,
in occasione di Fotografia Europea e
Palazzo dei Principi, Correggio, Reggio
Emilia, 2013), “Atramentum” (Palazzo
Casotti, Reggio Emilia, 2014, in occasione di Fotografia Europea). Nel 2012
ha aperto CromaKinema, sala di posa
video-fotografica con sede a Tortiano di
Montechiarugolo (PR). Vive e lavora a
Montechiarugolo (PR). (c.s.)
48
SABATO 3 OTTOBRE 2015
LA CUCINA FACILE
“I RIMEDI DELLA NONNA”
Un pranzo
raffinato a base
di pesce
Il brodo è grasso?
Fatelo raffreddare
e sgrassatelo
Certe volte, quando si fa il
brodo, si vedono quei cerchi
di grasso che magari vorremmo eliminare. E’ possibile e lo
si può fare senza diventare
matti. Quando un brodo vi
sembra eccessivamente grasso
basta lasciarlo raffreddare: in
questo modo il grasso si solidificherà in superficie, tanto
che potrà essere asportato con
un colino o un cucchiaio.
Per sbucciare un
peperone bisogna
abbrustolirlo
Volete sbucciare un peperone, ma non ci riuscite. Esiste
quindi un modo di togliere
facilmente la pelle al peperone? Esiste e le nostre nonne
lo sapevano: basta infilzarlo
in uno spiedo e passarlo sul
fuoco
abbrustolendolo.
Avvolgerlo poi in un foglio
di carta di giornale e fallo
raffreddare per 15 minuti,
poi togli la pelle a mano.
Il paté vi si
sbriciola al taglio:
immergetelo
nell’acqua
A molti piace mangiare il
paté alla francese, ma non
sempre è facile da sezionare,
perchè rischia di frantumarsi.
Se non riesci a tagliare perfettamente il paté perché le
fette si sbriciolano attaccandosi al coltello, immergilo
un istante in acqua tiepida
prima di tagliare e vedrai che
risultati.
Sopra, un gustosissimo risotto a base di pesce al sapore di agrumi. Sotto un filetto di orata gratinata
servite il risotto agrumi e gamberi nei
piatti guarnendo con un po’ di buccia
grattugiata di arancia.
DANIELA FERRARI
QUESTA settimana restiamo a livello
alti e proponiamo un pranzetto raffinato,
tutto a base di pesce, dall’antipasto al
contorno: si parte con le cozze in pastella
come antipasto, per poi procedere con un
delicatissimo e squisito risotto agli agrumi e gamberi, per chiudere con due filetti
di orata gratinati.
COZZE IN PASTELLA
Le cozze in pastella sono un antipasto
sfizioso e facile da preparare. Di solito si
preparano a capodanno, insieme alle
altre fritturine di pesce come le frittelle
d’alghe o la frittura di gamberi e calamari. Ma le cozze si sa, danno il loro meglio
in estate e così, si possono proporre
come antipasto, accompagnate da un bicchiere di prosecco.
GLI INGREDIENTI
(per 4 persone)
1 Kg di cozze
70 gr di farina
100 ml di birra
1/2 cucchiaio di olio di oliva
5 gr di sale
Prezzemolo
Olio di semi
IL PROCEDIMENTO
Pulite le cozze eliminando le eventuali
incrostazioni ed eliminare le barbe quindi sciacquarle sotto l’acqua corrente
(qui trovate la guida per pulire le cozze).
FILETTI DI ORATA
GRATINATI
Se volete preparare dei gustosi filetti di
orata gratinati al forno, questa è la ricetta
giusta per farli. Si può fare sia col pesce
fresco che surgelato, basta che sia ben
pulito.
Mettetele quindi in padella con un coperchio e fate cuocere fino a che non si
saranno aperte le valve. Preparate la
pastella mescolando in una ciotola la
farina, l’olio, la birra, il sale ed il prezzemolo tritato. Sgusciate le cozze e mettetele nella ciotola con la pastella.
Mescolate per far aderire la pastella
intorno ad ogni mollusco, poi prendete
una cozza per volta e cuocetela in una
padella con l’olio bollente. Non appena
dorate, sollevate le cozze pastellate e
mettetele su un piatto foderato di carta
da cucina. Servite le cozze in pastella
calde, accompagnandole con uno spicchio di limone.
RISOTTO AGLI
AGRUMI E GAMBERI
Il gusto dell’arancia e del limone, uniti
a quello dei crostacei è davvero squisito
e per questo il risotto agli agrumi e gamberi è assolutamente qualcosa di unico:
un primo piatto dal gusto fresco, delicato
e agrumato, una di quelle ricette che
lasciano il segno per la loro ottima riuscita.
GLI INGREDIENTI
(per 4 persone)
240 gr di riso
300 ml di brodo
30 gr di burro
1/2 cipolla
1 arancia
1 limone
1 bicchiere di prosecco
1 spicchio di aglio
12 gamberi
Olio di oliva
Sale
Parmigiano
GLI INGREDIENTI
(per 2 persone)
1 orata da 500 g
2 fette di pancarrè
2 pomodorini
1 cucchiaio di capperi
1 spicchio di aglio
Olio
IL PROCEDIMENTO
Tritate finemente la cipolla e fatela
appassire in una casseruola con metà del
burro. Spremete arancia e limone per
ricavarne il succo. Aggiungete il riso alla
cipolla e fatelo tostare. Sfumate con il
prosecco, quindi aggiungete il succo
degli agrumi. Poi coprite con il brodo e
portate a cottura. Man mano che viene
assorbito, se necessario, aggiungete altro
brodo. Pulite i gamberi e saltateli velocemente in padella con aglio e un filo d’olio. Quindi sollevateli dal condimento e
uniteli al riso, insieme alle bucce di agrumi grattugiate. Mantecate con il burro
restante e un po’ di parmigiano. Quindi
IL PROCEDIMENTO
Sfilettare il pesce oppure chiedete al
vostro pescivendolo di fiducia di fare lui
quest’operazione, poi adagiate i filetti su
una teglia ricoperta di cata forno. Mettere
nel mixer il pancarrè, lo spicchio d’aglio
sbucciato, i pomodorini, i capperi, il
prezzemolo e il sale, poi frullare tutto per
un minuto. Distribuire uniformemente su
ciascuno di essi il composto preparato e
a quel punto irrorate con un filo d’olio il
tutto e coprite con la carta di alluminio.
Cuocete i filetti di orata in forno caldo a
200° per 10 minuti, poi scoprite e fate
cuocere a grill un paio di minuti o fino a
che non si formi una crosticina.
SABATO 3 OTTOBRE 2015
49
LE LETTERE AL GIORNALE
Inviaci le tue lettere via e-mail a: [email protected]
Roberto Rozzi
Direttore responsabile
Il Giornale di Reggio
l’elevato traffico automobilistico al quale si aggiunge un alto
rischio di incidenti, soprattutto per il transito dei mezzi
pesanti e per il loro possibile impatto con gli edifici abitati che
fiancheggiano la strada.
L’appuntamento
TORNA “CASEIFICI APERTI”
A REGGIO E DINTORNI
ANTONIO LIGABUE RINASCE A GUALTIERI
ROTONDE INUTILI
Giuseppe Bianchi
Gualtieri
Associaizone liberi cittadini dell’orologio
Reggio Emilia
Egregio Direttore,
Torniamo a ribadire che l’intervento relativo al sistema delle
rotonde costruite intorno all’Acquedotto, è stato inutile, in
quanto, nelle ore di punta, la viabilità è rimasta congestionata. Oltretutto il sistema contorto delle nuove precedenze ha
contribuito ad aumentare il rischio di collisione per gli autoveicoli transitanti.
E’ stato un intervento urbanistico che è costato alle casse pubbliche 750 mila euro senza produrre alcun risultato positivo.
Ricordiamo inoltre, in materia di viabilità, che le vie Gorizia
e dei Templari continuano ad essere soffocate dal traffico,
mentre la bretella che avrebbe dovuto collegare via Chopin a
via Teggi, è rimasta sulla carta. Per quanto riguarda la metropolitana di superficie, che avrebbe dovuto collegare Reggio
Emilia a Cavriago, alleggerendo così il traffico di autoveicoli
che attualmente transita su via Gorizia, constatiamo che, con
il fallimento di Parco Ottavi, il progetto è andato a monte. In
questo contesto continua a persistere una situazione di forte
inquinamento su tutta via Gorizia; inquinamento causato dal-
Nella prestigiosa cornice del Salone dei Giganti a Palazzo
Bentivoglio a Gualtieri, ha trovato degna ospitalità Antonio
Ligabue, un artista spesso discusso, per alcuni un naif, per
altri un innovatore. Dopo un’infanzia travagliata, il pittore
fu “adottato”, lui cittadino della svizzera tedesca, dalla terra
che gli fece da “madre” fino alla morte: Gualtieri e Reggio
Emilia. Figlio di una ragazza madre, fu riconosciuto, dopo la
nascita, da un nativo di Gualtieri emigrato in Svizzera, tal
Bonfiglio Laccabue, vero cognome del pittore. Trascorse
gran parte della sua vita tra una famiglia e l’altra, dopo essere stato abbandonato dai genitori, sempre ospitato, mai
adottato e sempre povero. Un’infanzia ed una giovinezza, la
sua, fatta di stenti, di malattie e di abbandoni: sballottato fra
l’Italia e la Svizzera, ebbe esperienze dure e traumatiche che
si sarebbero poi ripercosse sulla sua salute fisica e mentale.
Nei suoi quadri c’è molto di quella esperienza di vita e di
relazione con quegli esseri umani che lui conobbe ma non
amò, tanto da fargli sempre preferire gli animali...
Progetto “Safe Bike”
QUANDO A VINCERE SONO LE REGOLE E LA SICUREZZA
AUTOMOBILE CLUB ITALIA E SARA ASSICURAZIONI DI REGGIO EMILIA
Nell’ambito delle attività di educazione stradale l’Automobile Club d’Italia ha avviato il progetto “Safe Bike”, cofinanziato dalla FIA nell’ambito del Road Safety Grant Programme 2015.
Il progetto prende spunto da una riflessione sulle percentuali che emergono dalle statistiche ACI- ISTAT sull’incidentalità stradale: negli ultimi anni si è verificato, in Italia,
un aumento sia del numero di conducenti di biciclette morti
sia di quelli feriti. Tutto ciò mentre si registra una generale
diminuzione dell’incidentalità e della mortalità.
A fronte di questa realtà ACI, con il progetto Safe Bike,
intende intervenire sul terreno della formazione e dell’informazione focalizzata sui bambini di età compresa tra
i 6 e i 10 anni. Se sempre più persone utilizzano la bicicletta
negli spostamenti urbani, occorre che questi sappiano utilizzarla in sicurezza rispettando alcune fondamentali regole e adottando i giusti comportamenti sin da piccoli.
Sono state quindi individuate 5 città italiane per la presentazione del progetto Safe Bike tra cui Reggio Emilia: questo
sia per dare continuità alle attività di educazione stradale
svolte dall’Automobile Club provinciale, sia per l’uso
intenso della bicicletta negli spostamenti urbani e per la
presenza significativa di piste ciclabili.
Il primo week end di ottobre è quindi l’occasione per parlare dell’uso corretto della bicicletta a 360 gradi : l’Automobile Club e Sara Assicurazioni di Reggio Emilia infatti,
hanno organizzato per venerdì 2 ottobre presso l’Hotel
Mercure Astoria di Reggio Emilia, una tavola rotonda sul
tema SAFE BIKE” In strada e in pista ciclabile vincono le
regole.
E’ stata l’occasione per confrontarsi sul tema dell’uso
responsabile della bicicletta, come veicolo stradale, nel
rispetto della convivenza civile, delle regole del Codice
della Strada e dei valori dello sport . Interverranno: Lucia
Vecere Direzione Studi Ricerche e Sicurezza Stradale
dell’Automobile Club D‘Italia , Daniele D’Abramo Direttore Commerciale Sara Assicurazioni, l’assessore comunale
Mirko Tutino, il comandante della Polizia Stradale di Reggio Emilia, Fabio Polichetti, Ivano Prandi Presidente della
Federazione Ciclistica Italiana sede di Reggio Emilia e
Automobile Club Reggio Emilia come testimonial sportivo
Gilberto Simoni già vincitore di due giri d’Italia (2001 –
2003).
PARMIGIANO REGGIANO - IL CONSORZIO
DOPO il successo dell’edizione primaverile, i caseifici
sono pronti per l’appuntamento autunnale con Caseifici Aperti e per accogliere
grandi e piccini nel mondo
del Parmigiano Reggiano.
Sabato 3 e Domenica 4 ottobre vi aspettiamo nel territorio di origine per scoprire
come nasce il Re dei formaggi, stringere la mano ai
casari e acquistare direttamente dai produttori.
Visite guidate al caseificio e
al magazzino di stagionatura, spacci aperti, eventi per
bambini e degustazioni,
uniti alla passione dei casari offriranno la possibilità
di vivere un’esperienza
unica e permetterà di conoscere la zona d’origine e le
sue terre ricche di storia,
arte e cultura.
L’iniziativa è partita nel
2013, un anno dopo il
sisma, per ringraziare
idealmente e concretamente
con l’ospitalità tutti coloro
che a vario titolo e impegno
avevano aiutato i nostri
caseifici a risollevarsi. Sono
state veramente tante le
persone che, anche solo con
l’acquisto di “formaggio
solidale”, hanno voluto
esprimere solidarietà e vicinanza al nostro mondo,
facendoci così sapere quanto il Parmigiano Reggiano è
nel cuore degli italiani.
“L’iniziativa – sottolinea il
Consorzio– nasce proprio
per consentire a tanti consumatori di conoscere
meglio non solo il prodotto,
Le attività di formazione ed educazione stradale coinvolgeranno circa 200 bambini delle scuole primarie di Reggio
Emilia e provincia e si concentreranno nella mattina di
sabato 3 ottobre dalle ore 9.00 alle ore 13.00 in piazza Martiri del 7 Luglio.
L’Automobile Club Reggio Emilia con la collaborazione
della Polizia Stradale di Reggio Emilia e della Federazione
ciclistica italiana allestirà un percorso ciclabile che simula
l’ambiente urbano e situazioni critiche reali da far percorrere ai piccoli partecipanti,attività ludico/educative che
coinvolgeranno attivamente i più piccoli, stand per la
distribuzione di materiale informativo sul corretto utilizzo
delle due ruote ed esposizione biciclette d’epoca della collezione Salsapariglia di Bagnolo.
ma anche il lavoro e la tradizione che stanno alle spalle di un’assoluta eccellenza
alimentare del nostro Paese
e, a pochi giorni dall’inizio
di Expo 2015,vuole essere
anche uno stimolo alla scoperta del legame esclusivo
tra prodotto e territorio nel
rispetto dell’ambiente e del
contesto in cui si inserisce. ”
Partecipare è semplicissimo: sul sito web del Consorzio è presente una sezione dedicata a Caseifici
Aperti (www.parmigianoreggiano.it/dove_trova/case
ifici_aperti_1/ext/CaseificiAperti/default.aspx) con
la lista dei caseifici aderenti
aggiornata quotidianamente grazie alla quale è possibile informarsi sugli orari
di apertura e sulle attività
proposte. Un comodo sistema di geolocalizzazione
permette di trovare la
struttura più vicina e più
affine alle proprie esigenze.
Per rendere ancora più
coinvolgente ed emozionante questa edizione di Caseifici Aperti, tutti gli amici
che visiteranno i “caselli”
sono invitati a condividere
la loro esperienza attraverso l’hashtag #caseificiaperti
da utilizzare su tutti i Social
Media del Consorzio (Twitter, Facebook, Instagram e
Pinterest).
Le sorprese non finiscono
qui! In ricordo della giornata, il Consorzio ha ideato
un piccolo omaggio per
tutti i partecipanti che si
recheranno presso i caseifici.
50
SABATO 3 OTTOBRE 2015
LA DONNA DI CUORI
Luca, la tua
bionda è dietro
l’angolo
“Se non è arrivata non è detto che non ci sia: io continuo a
vederla come ti avevo detto tempo fa. Non manca
molto”. “Marco, non cambiare azienda, perché in
quella in cui lavori ci saranno degli accomodamenti.
Dall’altra parte, invece, vedo incertezze”
Bruna Becchi
Marco, non cambiare, almeno per ora:
presto vedo accomodamenti nella tua
azienda
Cara Susanna, non ti vedo né col tuo
attuale fidanzato, né col tuo amichetto.
Prima chiarisciti dentro di te
Francesco, non tergiversare: in amore non
vanno tenuti nascosti i sentimenti. Potresti
anche avere fortuna...
Bruna ciao, sono un ragazzo moro indeciso
sulla strada da scegliere per quanto riguarda il
mio lavoro: a giorni dovrei essere contattato da
un’azienda che intende propormi un incarico,
sempre all’interno del mio settore, ma io non so
cosa fare. Dove sono adesso non mi hanno trattato benissimo, ma male non ci sto. Dove potrei
capire quali siano le prospettive. Come vedi il
mio futuro professionale, visto che non voglio
fare un salto nel buio? Ciao, sono Marco, moro,
e ho 42 anni.
Cara Bruna, mi chiamo Susanna, sono rossa di
capelli, e ho fatto un casino: ho riempito di
bugie il mio fidanzato per poter seguire un
altro, di cui sono innamorata da due anni. Quest’ultimo, pur dandomi corda, vivendo con me
un flirt piuttosto lungo a quanto pare, non si
sbilancia, mentre io vorrei che diventasse lui il
mio uomo col quale costruire un futuro. Per lui
sarei anche disposta a cambiare città. Cosa
devo fare? Come vedi il mio futuro in amore?
Cara Bruna, sono Francesco, sono innamorato
di una ragazza rossa, o almeno credo di esserlo. Lei però è fidanzata, anche se so che non è
felice. Io la vorrei, ma forse mi manca qualcosa
per fare il passo che lei pretende da me. Come
vedi il mio futuro?
Caro Marco, le mie sensazioni dicono che
prima di cambiare devi pensarci due volte.
Vedo un accomodamento più avanti sul tuo
attuale posto di lavoro. La vita però è tua. In
bocca al lupo.
Asia sei giovane e sei pulita, quindi saprai
scegliere. Cerca però di dedicarti un po’ di
più allo studio
Cara Bruna, mi chiamo Asia, ho 16 anni e ho
letto la tua rubrica sfogliando il giornale in
biblioteca, per questo ho pensato di scriverti.
Sono una ragazza semplice e solare che vorrebbe avere una storia con un ragazzo serio, la mia
prima storia, ma ho paura che chiunque possa
arrivare mi spezzerà il cuore. Come devo comportarmi?
Cara Asia, le tue paure le devi mettere da
parte perchè sei giovane, sei pulita e quindi
saprai scegliere, ma ricordati che la vita prevede cambiamenti. Datti da fare nello studio
visto che avrai cambiamenti e sarai contenta,
visto che mi sembra che lo studio, attualmente, tu lo stia un po’ trascurando.
Bruna informa i Lettori del Giornale, che le sue risposte saranno quanto più utili, quanto più specifiche e particolareggiate saranno le vostre domande.
Ad esempio: Se parlate di un “lui” o di una “lei” dovete spe-
Cara Susanna, a prescindere dalla tua attuale storia col tuo fidanzato, devi metterti più
che altro d’accordo con te stessa. Col tuo
attuale fidanzato in futuro non ti vedo, ma
non ti vedo neppure con quello dell’altra
città. O analizzi bene te stessa, facendo una
scelta col cuore o farai fatica a saltarci fuori.
Il futuro è nelle tue mani. Per te, comunque,
ci sarà un nuovo amore, più avanti.
Caro Francesco, l’incertezza nella vita non ti
porta a nulla. Il mio consiglio è quello di non
tenere dentro di te ciò che provi, soprattutto
perchè stiamo parlando di sentimenti positivi, che vedo da parte tua. La vita ti potrebbe
anche sorridere. In futuro ti vedo felice in
amore in un prossimo futuro, anche se non so
con chi.
Cara giovane calciatrice: la vostra
stagione non sarà esaltante, ma neppure
deludente. Tu sarai cercata anche da
un’altra squadra, poi sceglierai
Luca, la donna per te arriverà, basta che
tu la veda con occhi giusti. Non dovrai
attendere ancora molto
Cara Bruna, sono una ragazza che gioca a calcio femminile e vorrei sapere come andrà la
mai stagione e quella del mio nuovo team? Mi
chiamo Luisa.
Cara Bruna, mi chiamo Luca, sono moro e ho 34
anni. Mesi fa ti avevo scritto e mi avevi detto che
nel mio futuro ci sarebbe stata una ragazza bionda: per ora non si è visto nessuno. Credi che accadrà entro la fine del 2015, oppure ti sei sbagliata?
Cara Luisa, non farete un campionato da
“spaccare tutto”, ma non vi lamenterete
affatto e porterete a casa la vostra buona
figura. Per quanto ti riguarda, ti vedo con
ruota di fortuna: potresti essere corteggiata
da un’altra squadra. Poi deciderai tu cosa
fare.
cificarne il colore dei capelli e gli anni, come fate per voi.
Se chiedete di lavoro, dovete specificare se lavorate già o no.
Per consentire a tutti i Lettori di avere le risposte ai quesiti che
Luca, a prescindere dai capelli, vedo che ti sei
un po’ arenato.Se proprio non è bionda, ma è
un po’ rossa o un po’ castana, vai tranquillo che
arriverà. Hai avuto qualche delusione che ti
fermato un po’. Non bisogna credere fermamente a 40 carte o a me, ma bisogna darsi
anche una mossa, visto che io posso dare soltanto delle indicazioni, ma mai certezze. La
donna per te arriverà, basta che tu lo veda con
gli occhi giusti e in tempi non lunghi. Mi fa piacere quando qualcuno mi riscrive per darmi
smentite o conferme. Un abbraccio.
pongono a Bruna, si prega di non ripetere più volte le domande sui medesimi argomenti se non a distanza di tempo
ragionevole.
Questo per rispetto degli altri Lettori e di Bruna.
Inviaci le tue lettere e domande per BRUNA
via e-mail a: [email protected]
o scrivi una lettera a “La Donna di Cuori” • via Guicciardi, 7 • 42122 Reggio Emilia
SABATO 3 OTTOBRE 2015
III
RUBRICA DEL TEMPO LIBERO
IL METEO DELLA SETTIMANA
SABATO 3
DOMENICA 4
LUNEDI’ 5
MARTEDI’ 6
MERCOLEDI’ 7
GIOVEDI’ 8
VENERDI’ 9
Pioggia
Deboli rovesci
Foschie dense
Prevista pioggia
Poco nuvoloso
Nubi sparse
Nubi sparse
o piogge
al mattino
debole
Min. 15
Min. 15
Min. 14
Max. 22
Max. 21
Max. 20
Vento debole
Vento debole da
Vento debole da
da Est-Nord-Est
Est-Nord-Est
Est-Nord-Est
con intensità
con intensità
con intensità
di 6 km/h.
di 4 km/h.
di 4 km/h.
intermittente
e schirite
Min. 14
Min. 15
Min. 13
Min. 14
Max. 20
Max. 20
Max. 22
Max. 20
I venti saranno
I venti saranno
prevalentemente
Vento da Est-SudEst con intensità di
deboli e soffieranno
da Est-Sud-Est con
intensità di 9 km/h
Vento da WNW
prevalentemente
deboli e soffieranno
con intensità di 5
13 km/h. Raffiche
da WNW con in-
km/h. Raffiche fino
Raffiche fino
Raffiche fino
Raffiche fino
fino a 15 km/h
tensità di 5 km/h
a 10 km/h
a 9 km/h
a 6 km/h
a 6 km/h
L’OROSCOPO DELLA SETTIMANA
ARIETE
Saprete muovervi perfettamente nel
lavoro e tra la gente comune. I colloqui saranno positivi. Decidete con
cura le varie proposte e non siate
troppo frettolosi nello scegliere.
Incontrerete un Cancro che sarà
affascinato da voi.
LEONE
MERCURIO è in Cancro e Venere in
Toro vi renderanno un po’ reattivi e
pronti ad offendervi per inezie.
Avrete un brutto rapporto con persone che vogliono sopraffarvi. Ok
con Vergine e Sagittario.
SAGITTARIO
E’ UN rebus capire cosa possa
girare per la testa agli altri e questo
vi penalizza perché vi fa fare cose
sbagliate. In casa occorre fare ordine o dare inizio a nuovi lavori. Non
sarete pronti a fidarvi di un Capricorno. Bel rapporto con Toro e
Leone.
TORO
VIVRETE giorni sorprendenti e frizzanti perché riceverete delle proposte lavorative e sentimentali allettanti. Avrete un maggiore fiuto per gli
affari così da guadagnare di più.
Avrete la possibilità di conquistare
persone dal segno di Gemelli,
Leone e Bilancia.
VERGINE
QUESTO segno sarà in prima fila
quando sentiranno profumo di
nuove idee, trovare soluzioni e
difendere i diritti dei più deboli.
Non avrete paura di nulla e inoltre
sarete molto amati. Toro e Cancro vi
apprezzeranno molto.
CAPRICORNO
DIETRO ai comportamenti di alcune
persone si nascondono incomprensioni o qualcosa di più? L’amore va
a gonfie vele. Un’occasione nel
lavoro. I Gemelli si sentiranno protetti con voi. Rapporti ottimi con
Scorpione.
GEMELLI
SARETE molto concentrati e fermi
sulle questioni economiche. Giove e
Mercurio sono dalla vostra e
potrebbero sbloccare pagamenti e
situazioni poco chiare. Avrete un
Ariete che potrebbe darvi molte
idee e il segno Capricorno vi rassicurerà.
BILANCIA
SIETE annoiati e stanchi. Staccate
qualche giorno dalla solita routine
per cercare un po’ di serenità.
Saprete divertirvi anche con poco.
Rapporto interessante con un Ariete
e voglia di affidarvi ad un Gemelli
che può aiutarvi a risolvere dei problemi.
ACQUARIO
AVRETE i riflessi pronti a qualsiasi
cosa. Sole e Bilancia sono dalla
vostra parte e vi consentiranno di
andare avanti e dritti al punto.
Dovete rispettare i tempi di un Cancro. Sarete incuriositi da una Bilancia.
CANCRO
SETTIMANA positiva sotto ogni
punto di vista. Lo stato d’animo sarà
eccellente e saprete divertirvi anche
con poco. Bene con Ariete, Gemelli
e Scorpione. Il Toro e l’Acquario
potranno trovarvi un po’ presuntuosi.
SCORPIONE
L’AMORE è sorprendente così come
le amicizie. Nella vita pratica dovete stare molto attenti e guardarvi le
spalle. Misurate le parole. Ottime
idee se frequenterete un Ariete e
verrete delusi da un Toro. Ok con
Pesci.
PESCI
NON potete escludere nulla. Aspettate prima di decidere qualunque
cosa: in questo momento “no” riuscirete a scoprire cosa ci sia dietro
a certe situazioni. Contrasti con
Gemelli e Vergine. Bugie dell’Acquario.
IV
SABATO 3 OTTOBRE 2015
RUBRICA DEL TEMPO LIBERO
CRUCIVERBA
Chiave (2 - 9 - 4 - 3)
SUDOKU
ORIZZONTALI:
1) Da masticare,
ma anche
da cancellare
6) Metà Italia
7) Dopo il 79
9) Pronto per
essere mangiato
10) Il centro
di moto
11) Touring
Club (sigla)
14) Chi serve
il vino
16) Contrario
di sempre
17) Dopo
VERTICALI:
1) Quello del calcio è il più praticato in Italia
2) Due per quattro
3) Pazzo
4) Dodici mesi
5) Cosa che appartiene a me
REBUS
(Frase: 3,5,2,4)
8) Attore senza “re”
11) Etto senza iniziale
12) Corpo Episcopale Italiano
13) Nota musicale e voce del verbo fare
15) Consonanti di spia
CURIOSITÀ
(Frase: 5,8)
COS'È LA LEGGE DI MURPHY?
(Frase: 3,5,8)
TESTATA:
Per Legge di Murphy si intende un insieme di detti popolari provenienti dalla cultura occidentale
che, riassumibili in una precisa e originaria formula ("se qualcosa può andar male, lo farà"), hanno
poi dato vita a moltissimi assiomi.
Dal tono tipicamente ironico e sarcastico, il cosiddetto pensiero 'murphologico' è stato messo
nero su bianco nel 1988 da Arthur Bloch, umorista e scrittore statunitense che pubblicò "La legge
di Murphy", libro a cui seguirono diverse edizioni.
Il pensiero murphologico associa la legge delle probabilità e dei grandi numeri alla vita quotidiana:
benché sia indesiderabile e improbabile che un determinato evento (solitamente negativo e sgradevole) accada, esso in realtà si verifica sempre.
La storia delle Leggi di Murphy trova il suo primo postulatore in un ingegnere aeronautico statunitense, Edward Murphy. Incaricato di verificare la tolleranza del corpo umano all'accelerazione, il suo team aveva il compito di montare
16 particolari accelerometri sul soggetto umano in esame. In particolare, tali accelerometri potevano essere montati in due modi diversi e,
sistematicamente, i tecnici incaricati dell'imbragatura, li montavano nella maniera sbagliata. Fu nel corso di tale esperimento che Edward
Murphy pronunciò la frase che, diventata ormai storica, fu poi riportata ad una conferenza da John Paul Strapp, medico militare: «se ci
sono due o più modi di fare una cosa, e uno di questi modi può condurre ad una catastrofe, allora qualcuno la farà in quel modo.»
Le Leggi di Murphy sono oggi moltissime. Tra queste, non si può non nominarne molto famosa: "la probabilità che una fetta di pane imburrata cada dalla parte del burro su un tappeto nuovo e direttamente proporzionale al valore del tappeto stesso"
(Frase: 5,8)
“Il Giornale dell’Emilia Romagna”
Iscritta al Tribunale di Reggio Emilia il 03/03/2006 al n. 1158
PROPRIETARIO:
Caravel S.r.l.
Viale Virgilio, 58/C
41123 Modena (MO)
Fax (+39) 059.4905938
Cap.Soc. I.V. € 40.000,00 - P.Iva e C.f. 02135590350
Mail: [email protected]
MARCHIO:
IL GIORNALE DI REGGIO
Domanda di registrazione depositata il
25/11/2004.
Attestato di registrazione per il marchio
d’impresa di primo deposito n.0001121989
rilasciato il 20 giugno 2008.
DIREZIONE
REDAZIONE
E MAIL:
Via Guicciardi, 7 - 42122 Reggio Emilia (RE)
Tel. 0522.924021 - Fax 0522.019968
PUBBLICITÀ:
UNINVEST SPA
Via Guicciardi, 7 - 42122 Reggio Emilia
Tel. 0522.924021 - Fax 0522.019968
[email protected]
Orario: 9.00-13.00; 14.00-18.00
PERIODICITA’: SETTIMANALE
Istanza di annotazione di variazione di periodicità depositata presso
il Tribunale di Reggio Emilia in data 8 settembre 2014.
DIRETTORE:
Maurizio Costanzo
DIRETTORE RESPONSABILE:
Roberto Rozzi ([email protected])
STAMPA:
Società Editrice Lombarda
Sede Legale: Piazza del Comune, 9 - 26100 Cremona
Amministrazione: Via delle Industrie, 2 - 26100 Cremona - Tel. 0372.4981 Fax 0372.27303
Centro Stampa: Via Dè Berenzani, 6 - Loc. Picenengo - 26100 Cremona
Tel. 0372.443511 - Fax 0372.443530
[email protected]
[email protected]
[email protected]
[email protected]
Scarica

Rai 1