AgEq E
ÉHcÈ €
ts
z
z z
< ;
a ,
rffi
z
É
I
l
o <
<
g u u
2=
< :
F
*tHo
:È
= ú==
Eé38
aès3
É,ÈÉ
a ú í
< { u <
< ; ú
< À E
s;Ps
g,
8
È" Z
ú
G
f,
E
o o o o
H
Ò ::óà
@
@
o
=
ÉÉ ìEgèi
U
I
É
u,,
\.,
lO
l-
ct)
gNI
=
e
,il4*
q
* o o
. V o ;
P
---î5
E:
iEEÉ
ò3:
ca
ex-!
É - g è;$$85É
. Ffgl ÉP
! E;fiE
q*Éqgsgà
t î-EÉ 5 8 É ; g È ;
g
H
É
E
E
€
È
É
àÈÉ
5 8iÈEI;;
H5È"Efi';;EÈ
È
ÉÈ ,*E
r- \fr=*aé
n | É Z: ; ; É i =
2E<i,j!>óÈ!új Ha;=\ 232
8 3 3 t r = 3 H H = S3 é ì 1 É H P 3
I
B;à:jE:6
E
E! ÈÈ ÈEÈ;E* EE 3
FB
^
É
E : r .: 3 p g È
: EE 3r g =
0 - < 3 Z r; Z e É Z c i . . i E H 0 ;
:
É' Eqà
J
Ès
i*gÉÈ
H;È
u;gÈÈErÈÉ
Z
I
6
o f l ó
úìóó
s
í ! t
EFEfi
è ^ f ó
.
^ ì
e:3
;et
ÈCgEÈ
E:ÈI€ ; ! g E g E F
I
t
< u d <
d < U E
l!
' ì
€e €EH'H* i3
tl
\ lrl;
. N
òi
@
è
o
u
e
È
3
É È r ÌÈ' aH €
ÈEÉ,
e xsr;
=vl-=
\9
zÈ^
I
C
^ Ei l È E € È e :
ltf'
I
z
z z
6;óFg
/t-
\t/
É o
^ : d E
IJ:
il
5
ù È " o
I
AO
!;
=!
:€ÈÈ È €
E
".
-
P
3
ie**EfiÉ
X
Èi
ÉgEÉg,É
gÈgÉi
ggÉ
fÈ
È; ÈÈ
iigge
ffÉ
;eÈ
ll ÉÈtssÈÈÈ
lggÉE!
É3ff
FÈ
o g
z 6
[email protected]
gE
o
UI
u
r
()
t
=
=
IE
-É
È
J
J
(] É
a
d.
o
ó =
z
I
o 6
e P
o @
i,,
&È
:g !t .-
i" ir ?
E* I+u'=t
-.È x
ag€1"-ii
i * qg : r ; : È fii!
= gÉ ' =
f
tr
a O
UI
g ó
(,
O U
.( ,H: úH
flg*
*ÉE : .
gÉE
g*€
:Ég
Ètgssgee
ÈEH
frn;El,i,
Er . - E 9
È
frE
3 w
= z
N
9 É
A =
>.í
E
o
@
ul
o
o att
o.:,o
o : =
:EEÈ* EÉg
Érs
e$È
É!É
9 3 ó
= EÉàEÍà5 ai 5 =i l 8 6
E =É EH
-uJ o
È t o
il> o
zÉ .6
; 6 .
9
N
O
r
=
9 E È :
F É E *
6
=
o
@
I X E !
I
iÈEigE
s5É5ee
G
Llt
E
À
=
lr!
o
É
c
îe
=
r
<
* i
> E
< :
P
E
o
=
ut
z
IN
E
C)
a
UJ
o
1 9
t v
J =
N
s
s
<"È
3:
3a
> È
^
i
o - a
o - 6
Y i :
v ; È
E :E 8;E
È É:E iEF
È
o o
E ;
.E:!
F
-<-Fè
PÈ
-
À
3::
P::
o : :
9 : :
N
6
=
i
à
!
<cig
=
6
=
:
<èe
5ÉEqÉ5
/
:
n
6
ó o
6
.gE
o
E
o
o
o
G
o
o
;
o
Y
\ 5
6
\
l o
\ ì.,;
-6 E0
c
- . o
o
o
o
.9
o
o
E
I
=c
o
,-
E
s
a 9
!
reo
t-at
[email protected]
l-\l
l=l
ó + P : È E : ó ó é *
gsEEiEir'ip
: È . ó " , q
H E ' ; E 3
X6steFg
àEEqÉr
: ! à so :È È
d & o t
*92
6i9
;
o < N
! R
=N6
- ' =è
>
Hs
U ; ;
k 8 s
o
A5F;.
t4=*:
i*1f
\
ÈeÈÈ
r
J
*í ^<
z
:-<
f[ ^i óu È
É xs; x r
n
f
^
Ést z
ù u <
^
i Y
Eejè & @
o
^ à€ÈE
(61)-9óÉà<
\-/à-3È;o
u =
o
o
>
N
z
lrJ
iir
6s=
e5i
a
lrJ
o
c
N
;.;ioj3-o;x{
q :
b 5 F o :
O À-
O l. I
^
É '
É + H q= 9 d ! = 5 U
E
; ó * E = E B rfzrvE
v
J
a
(('))
z.
n ó ó ù o
Q
D ó : 9
ó
!
I
. * 9 . i
l: É=à 8 a
O
z^
l!<
9iÀ
Y I
E Ù
À c
f\
=E
E É e ; i fgr F
g ÈÉ
È-Z; E
;E F
È
È
i
É
:
É
A
È
E
;
E
E
E
H
;
-P
€
I
F
E EEEH
Hà à ; E 5 È É i
c E; i€E
EgÈÉ:
EÈÉeE
cg:;EÈ;g;
E
Z
gÈgEE
\\_-
SI
ó:ó-:
*È"!l
E È É $ EÈ
Éa
È!i=Éi-E€ÈIcE E E ,
l+oq
-ai
Égr=E
=F:
I d ó
rti
t-Ést=EI
T
gà-E
ÈÈ;83€gFÉÈ*E
FEÉ
ÉiIÈgE
E
I
o._ ò ó o
i!EÈ38
É òB E : I
li=.
gÈ;ÈliigiEitEÉÈEF
E
; g
rÈE*u*5
i ; g t i - :;Fl;?
x
È
,È
ègÉcà;È
eÉ
: * e:=ÈrsÉ
;È1iÈ=ti,:
:l ,:
gisigig
;-*;r;=;8,;;s;;Èg-ÈÈÉg:;ÈÉ::.;8,
EF
Ét igi
i:cenEfi,e.
E;g;;:
HÈ::
;*e=,,
É5g
gigiiig
i
F?È
EÌÉÈÉÈE
ii EiigÈ:
EEÈEF,
FEÈE
ii
I
HeP*!É
S E i E ò o
X o o o o X
.:HEcÉ
":=
-q
o.9
b o d : E =
I
E"E+;5
g- -í E=: 4. :qEi s
> gu:sEbEEE€eE
e+sÈcÉ3,ì3,ì3sì
=Hi
l=HÉ
:9t.8 I
-
x u 6
=:=
HEi:
i ox.>
s ; ; E
o
o
o ; : :
!
È Y
I
o i i c ! : s ;
c i ? ó i
- a : o ó
: - g c E o
9
9
t
o
E
d
b
g
otr>i
.9
!
6EEE g ;
Hii, i i.i.
! È3È
U À > c ?I
5 - : - Y
i . , t ; i 5 É É ' sÈ, 8 . " " É €
H È , , : r . ., . . E É.__EÉÉEi È
uÉÈ
È; i
' = : À !
-
@
=
o
h
<
6
g
E
=
o
i E l €s È È
i i à o î
= = o
I
d
- ; ; É Bà E
È €
È
Éi*xi
E
o
z : ó = Y
9 9 "q q9 F ^ E
E
IJ
ó,r
s
E ! F : s i oE 6
g;E f5ÈÉs9mPàFeEr:EjF :E
ssÉgÈ$é
5rsuÉEsÉe
6E++
++q-{qf
E:iri6t È à
una tensionecompresanell'inlervallo0 + 1.5Vdc oppure è volanle.ll Tc non è oresenlequandosul morsetlo
TC del sensorevi è una tensionecompresanell'intervallo 3.5 Vdc e 12vdc (posilivodi alimenlazione).
SENSORE
PROGRAMMAZIONE
PRIMAALIMENIAZIONE
che
il sensoreentranellalasedi inizializzazione
Allaprimaalimenlazione
e ' c o n l r a d d i s l i n ldaa u n p e r i o d on e l q u a l e i 3 l e d d i v i s u a l i z z a z i o n e- lulilizzodelTC è indispensabile
per la lunzionedi memoriaallarme.
(2 minutlcirca) seguitoda un periodoìn cui reslanoconlilampeggiano
')uamenleaccesi(16 sec circa). Durantequesloperiodoil sensore non
ATTENZIONE
dei led ìl sensoree' in gradodi rilevare. Se Ia centralea cui è connessoil sensorenon disoonedi un comando
è' operativo,allo spegnimento
puo operarenei seguentimodi :
associatoallo slatodell'impianto,si
INGRESSOIC
1. conligurareil DIP I in ON lasciandoil morseltolC volante,in questo
per inlormaretl
ll TC è un comandogeneralodallacenlraleantintrusione
possibile
dei lre led ( se abilitati) o del solo
modoè
la visualizzazione
sensoresullostatodell'impianlo(allivaloo disattivalo).
led di allarme generale(se disabilitalii led di ogni sigola sezione
permelte:
!l comandoTC quandoè presente(impiantodisatlivato)
che il DIP 7 sia
microondao inlrarossa) ed occorrenecessariamenle
' la visualizzazione
dellamemoriadi allarmemascherata(se abilitata)
in oosizioneON oer evitareche il relèrestibloccato.
l a v i s u a l i z z a z i o ndee g l i e v e n l id i a l l a r m ed i o g n i s i n g o l as e z i o n e 2. conligurare
il DIP 8 in OFF lasciandosempreil morsettoTCvolante,in
(microondaod inlrarossa)o generale(se abilitatial funzionamentoi
questomodosi perdela possibilila'di
visualizzazione
lramitei rispetlicorispondentiled )
vi led di ognievenlodi allarmepau ialeo generale(indipendenlemen'
- I'utilizzo
dellaîunzionedi TeslAmbientals(con led abililati)
del DIP 7 in
o meno), la conligurazione
te dal loroslalodi abilitazione
- la possibilllache il relè del sensorevengabloccatoottenendoun suo
queslocaso risullaindillerente.
minorlogoramenlo.
- ln entrambi i casi si perdo la possibalitadi utilizere la lunziono di
memoria allarm6.
In condizionidi comando lC non pres€nle (impianlo stlivato) Ia
visualizzazione
deglieventidi allarmedi ognisingolasezjone(microonda FUNZIONEAUIOEQUALIZER
0d inlrarosso)o generalenon è consenlitaanchese i lre led sono slati I segnaliprovenienti
dalledue sezionidel sensorevengonoconvertitiin
'rbìlitalialla accensione.
per
un segnaledigitaleche, una volta elaboralodal microprocessore,
di una situazionedi intrusionerealenell'ambienmetteil riconoscimenlo
PRESENTE''
PROGRAMMAZIONE''TC
parlicolatr
proletto
rumore
fondo
ambientale
in
di
di
îe
. Anche condi2ioni
E'possibileprogrammare(tramiteil DIP 8) rl valoredi lensioneda appli- m e n t e e s a s p e r a t ol a l u n z i o n ed i A U T O E O U A L I Z E R
c o n s e n t eu n
careal morsetloTC per delinirelo slalo dell'impianto:
a d e g u a m e n l od i n a m i c od e l l € s o g l i e d i a l l s r m e ,c o n c o n s e g u e n l e
dellecondizionidi rilevazioneanche in presenzadi amottimizzazione
dT
e lC
s e n s o r e v i è bientidisturbali.
D I PI I n O F F : l l T C è o r e s e n t e o u a n d o s u l m o r s e t t o
3.5 Vdc e 1zvdc
una tensionecompresaneil'intervallo
il TC non è presenlequando
(positivodi alimentazìone).
sul morsettoTC del sensorevi è una tensionecomDresa
nell'intervallo
0 * 1.5Vdc oooureè volanle.
D I PI I n O N : l l T C è o r e s e n i e o u a n dsou im o r s e l t o l Cd e ls e n s o r e v i è
1
Una voltaabilitatoil lesl da dip; chiudereil coperchiodel sensore.
2 A questopunlo il sensoreentrain fest Ambientaleesasperandola
sua sensibilila'.
Altendereper qualchesecondosenza muoversie quindiverificare
l'accensione
o meno dei due led di sezione( MW e PIR ) i se i led
r e s t a n os p e n tvi u o ld i r ec h e n o nc ' e ' r u m o r ea m b i e n l a l e .
Se ì led rispettividelledue sezioni(MW ed lB) si accendonopiùrvolte
(anchesingolarmenle)
signilicache la sezioneinteressata(0 entramin quesîocaso eliminarele
be) ha rilevatodei disturbinell'ambionte,
possibilicausedi disturbo(ad esemplocorenti d'ariaper I'inlrarosso,
per la microonda,elc..),
e rifare
o troppovicinoa lampadefluorescenli
è consigliabile
operaresui
il tesl.Se il led PIFìconlinuaad accendersi
(vedi
il
led
lìgura
mentre
se
è
della
4
e
5
come
da
sotto),
dip-switch
ridurrela sensibilità(comsezioneMW ad accendersiè consigliabile
patibilmenlecon I'eslensionedell'areada proteggere)agendo sul
"meno")
MW RANGE(nelversodel
e sul DIP3
trimmerdi regolazione
lrilardomassimo).
perdura
il
viene
lasciatc,
Ambienlale
linìanlo
che
DIP
6
Lo slalodilest
riportareil dip
in posizioneON,unavollaeseguitoil lesl è consigliabile
in posizioneOFF anche se lasciandoloin ON non viene meno la
lunzionalita
del sensore(si ricordache ad impianloallivo,gestendoil
TC, vengonoinibitele visualizzazioni
otticherelaliveagli evenlidi alquindi
larmee
anchedelTestAmbienlale).
dual
edg.
r2
dual
ooge
xl
ON
ON
H
H
IIIIIrIIIIil]IIII
MUIMMUNTA.AI
DISÍUFBIAMBIETÎALI
slnglo
eoge
x2
O|{
ET
Blngle
odgo
x l
0fì
H
MSPRqEZ|ON€
OEI LOCÀLI
Scarica

Elkron rilevatore IM915