LICEO SCIENTIFICO STATALE
“I. NIEVO”
Via Barbarigo, 38
35141 PADOVA
Anno scolastico 2014/2015
Guida per Docenti
per orientarsi facilmente e senza inutili perdite di tempo
nella molteplicità degli impegni scolastici
Liceo Scientifico Statale "Ippolito Nievo" Padova Distretto scolastico 45 via G. Barbarigo 38 35141 Padova ( 049 662292 fax 049 8760978 C.F. 80014060281 Email: [email protected] URL: http://www.liceonievo.it liceonievo-­‐[email protected] PREMESSA
Questo opuscolo nasce in seguito ad una riflessione e una serie di considerazioni che riguardano il
lavoro dell’insegnante come membro di una realtà lavorativa complessa e diversificata qual è
oggigiorno un istituto di istruzione superiore.
Sempre più gli insegnanti sono chiamati ad occuparsi non solo degli aspetti educativi e didattici
essenziali del proprio ruolo ma anche a far fronte ad una molteplicità di impegni e responsabilità di
carattere più pratico, o burocratico, ormai indispensabili per il buon funzionamento di questa
composita ed elaborata azienda che è un istituto scolastico. Dalla necessità, quindi, di comunicare le
proprie esperienze personali, di promuovere un fattivo passaggio di conoscenze e l’acquisizione di
maggiori e migliori competenze allo scopo di creare un clima cooperativo per il raggiungimento di
un obiettivo comune, il buon funzionamento della nostra scuola, nonché evitare ai nuovi colleghi la
tipica fase di disorientamento e ricerca affannosa di informazioni, nasce l’esigenza di elaborare uno
strumento che non vuole essere un insieme di consigli pre-confezionati ma solo offrire una
esperienza personale che potrà essere rielaborata, migliorata e incrementata da tutti coloro che
all’interno dell’istituto operano e si adoperano per il suo buon funzionamento.
Succursale: via Brondolo 18 35141 Padova (/fax 049 652944 Liceo Scientifico Statale "Ippolito Nievo" Padova Distretto scolastico 45 via G. Barbarigo 38 35141 Padova ( 049 662292 fax 049 8760978 C.F. 80014060281 Email: [email protected] URL: http://www.liceonievo.it liceonievo-­‐[email protected] COMPETENZE DEL PERSONALE
DOCENTE E NON DOCENTE
Quando si entra in una nuova realtà scolastica subito si presenta la necessità di stabilire contatti con
quelle persone che nella nuova scuola hanno ruoli e mansioni importanti e indispensabili alla sua
gestione e con i quali dobbiamo interagire per poter svolgere anche il nostro lavoro. Può essere
utile, quindi, proprio per evitare la tipica fase di confusione iniziale e inutili perdite di tempo, avere
a disposizione un elenco del personale che opera nell’istituto e dei loro compiti così da agevolare i
contatti che i docenti possono avere in particolare con:
-
personale della segreteria e degli uffici
collaboratori del DS
figure strumentali
commissioni di lavoro
referenti dei dipartimenti
1.1. ASSISTENTI AMMINISTRATIVI
Sezione Didattica
Ass. amm. Sig.ra Concetta De Francesco
Ass. amm. Sig. Gianfranco Stante
Tra le altre cose si occupano di:
-fornire i moduli per la richiesta di libri di testo
-tenere il calendario delle attività extrascolastiche
-tenere la corrispondenza con le famiglie degli alunni (lettere, schede dei debiti)
-predisporre le pagelle (predisporre password per la valutazione)
-predisporre il materiale necessario ai consigli di classe (verbali, tabelloni)
-tenere lo schedario e i fascicoli degli alunni
-preparare le visite guidate e i viaggi d’istruzione
-curare le pratiche inerenti gli infortuni
-coadiuvare il DS per la formazione delle classi
Succursale: via Brondolo 18 35141 Padova (/fax 049 652944 Liceo Scientifico Statale "Ippolito Nievo" Padova Distretto scolastico 45 via G. Barbarigo 38 35141 Padova ( 049 662292 fax 049 8760978 C.F. 80014060281 Email: [email protected] URL: http://www.liceonievo.it liceonievo-­‐[email protected] Sezione Personale Docente
Ass. amm. Sig.ra Mara Nicolè
Tra le altre cose si occupa di:
-tenere lo stato di servizio del personale
-stipulare i contratti
-redarre i certificati di servizio
-emettere i decreti di congedo e di assenza del personale
-curare le graduatorie degli aspiranti supplenti
-predisporre i decreti relativi alla conferma del personale con contratto a tempo indeterminato
-curare le pratiche relative alla dichiarazione dei servizi e ricostruzione della carriera
-curare le pratiche relative a richieste di pensioni di inidoneità o invalidità
-curare l’istruttoria per assenze per malattia
-predisporre le graduatorie interne d’istituto per soprannumerarietà
-curare le pratiche relative ai permessi per motivi di studio (150 h) e ai Part-Time
-coadiuvare il DS nella compilazione dell’organico
Sezione Personale ATA
Assistente Amministrativo: Sig.Raffaele Boscaro
Tra le altre cose si occupa di:
-personale ATA: assenze e permessi, trasferimenti, part-time, sostituisce il personale collaboratore
scolastico ai piani e sostituzione dei turni
-graduatorie aspiranti supplenti (2/3 fascia) con eventuale immissione dati al SIDI (in caso di nuova
graduatorie)
-personale ATA a tempo indeterminato: tenuta fascicoli personali, aggiornamento decreti controllo
congedi ordinari e permessi orari
-collegamenti periodici a SIDI per aggiornamenti e rettifiche contratti ATA
--predisporre le sostituzioni dei docenti assenti
Succursale: via Brondolo 18 35141 Padova (/fax 049 652944 Liceo Scientifico Statale "Ippolito Nievo" Padova Distretto scolastico 45 via G. Barbarigo 38 35141 Padova ( 049 662292 fax 049 8760978 C.F. 80014060281 Email: [email protected] URL: http://www.liceonievo.it liceonievo-­‐[email protected] Sezione Protocollo
Ass.amm. Sig. Michele Benettollo
Tra le altre cose si occupa di:
-consegnare la corrispondenza indirizzata al DS
-curare qualsiasi tipo di corrispondenza da protocollare
-raccogliere i dati degli scioperi
-invio convocazioni Organi Collegiali
Sezione Contabilità
Ass.Amm. Sig.ra Donatella Zanetti
Tra le altre cose si occupa di:
-fornire informazioni riguardanti stipendio e compensi accessori (corsi di recupero, sportelli “help”,
visite guidate, IDEI…)
-calcolare l’assegno per il nucleo familiare
-calcolare le detrazioni fiscali
-curare le pratiche inerenti mutui e piccoli prestiti INPDAP
-curare le pratiche inerenti la sicurezza dell’Istituto
Sezione Acquisti e Manutenzione
Ass. amm. Sig.ra Luisa Grazioso
Tra le altre cose si occupa di:
-predisporre l’acquisto di qualsiasi materiale per aule, laboratori, uffici…
-far effettuare riparazioni di macchine, arredi, computer…
-curare la sicurezza all’interno dell’istituto (stato dei macchinari,dimensioni delle aule …)
-curare i rapporti con l’Amministrazione Provinciale
- curare la preparazione ai lavori di Giunta e di C.I
-gestione inventario dell’Istituto e della Provincia
Succursale: via Brondolo 18 35141 Padova (/fax 049 652944 Liceo Scientifico Statale "Ippolito Nievo" Padova Distretto scolastico 45 via G. Barbarigo 38 35141 Padova ( 049 662292 fax 049 8760978 C.F. 80014060281 Email: [email protected] URL: http://www.liceonievo.it liceonievo-­‐[email protected] 1.2. DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI AMMINISTRATIVI
(D.S.G.A.)
Dott.ssa Patrizia Teso
Tra le altre cose si occupa di:
-curare l’aspetto economico dei progetti (utilizzo di esperti)
-organizzare le risorse umane (collaboratori scolastici) per la custodia e la sorveglianza
-accogliere reclami sui collaboratori scolastici (pulizia delle aule…)
-fornire spiegazioni su normative e circolari del Ministero della pubblica istruzione (in merito ad
aspetti economici e giuridici del personale docente)
-curare la contrattazione della parte economica
-curare tutto ciò che riguarda l’aspetto economico del fondo d’istituto
1.3.COLLABORATORE VICARIO
Prof. ssa Silvia Campana
Tra le altre cose si occupa di:
§
§
§
§
§
§
§
§
§
§
§
§
§
coordinare e controllare le sostituzioni dei docenti assenti e riferirne al DS;
verificare il rispetto dell’orario di servizio e delle sorveglianze da parte dei docenti e
riferirne al DS;
controllare la fattibilità delle richieste di ferie e permessi brevi e riferirne al DS;
predisporre l’Assemblea d’Istituto degli studenti;
ricevere genitori e studenti anche in funzione di filtro rispetto al DS;
predisporre (su mandato del DS.) circolari e comunicati e curare la verifica della loro
diffusione anche attraverso il Sito Web;
collaborare con il DS alla predisposizione del calendario annuale delle attività del Liceo;
collaborare con il DS alla verifica della compatibilità organizzativa delle attività
extracurricolari;
collaborare con il DS al controllo della fattibilità dei Corsi Idei, dei Corsi di Recupero e
delle attività integrative;
collaborare con il DS al coordinamento delle attività inerenti la formazione delle classi
dell’Istituto;
coordinarsi con l’assistente amministrativo addetto alla chiamata dei supplenti e riferirne
al DS;
collaborare con il DS nell’organizzazione di eventi e manifestazioni, in accordo con
strutture esterne al Liceo;
sostituire il Dirigente scolastico in caso di assenza e/o impedimento o su delega.
L’incarico del docente con funzioni vicarie richiede che la collaborazione con il DS e
conseguentemente la presenza in Istituto, sia assicurata anche in costanza di servizio del
DS, nei periodi di sospensione dell’attività didattica.
Succursale: via Brondolo 18 35141 Padova (/fax 049 652944 Liceo Scientifico Statale "Ippolito Nievo" Padova Distretto scolastico 45 via G. Barbarigo 38 35141 Padova ( 049 662292 fax 049 8760978 C.F. 80014060281 Email: [email protected] URL: http://www.liceonievo.it liceonievo-­‐[email protected] 1.4. COLLABORATORI DEL DS
Prof. Giandomenico Bellomo
Prof. Franco Cera
Tra le altre cose si occupano di:
§
§
§
§
§
§
§
§
§
collaborare con il docente vicario alla verifica del rispetto delle sorveglianze da parte dei
docenti;
collaborare con il docente vicario al rilascio delle autorizzazioni dei permessi di
entrata/uscita;
curare i rapporti con gli alunni iscritti e frequentanti e con le loro famiglie anche in
funzione di filtro rispetto al DS;
collaborare con il docente vicario alla verifica della diffusione delle circolari presso gli
allievi;
coordinare la partecipazione degli studenti a concorsi e gare e riferirne al DS;
collaborare con il DS all’organizzazione e alla gestione del P.O.F;
collaborare con il DS e con il docente vicario alle attività inerenti la formazione delle
classi dell’Istituto;
collaborare con il DS e con il docente vicario alle attività inerenti la formulazione del
calendario delle Attività del Liceo;
sostituire il Dirigente scolastico in caso di assenza e/o impedimento dello stesso e del
docente con Funzioni Vicarie.
1.5. RESPONSABILI SEDE VIA BRONDOLO
Prof.ssa Paola Bagno
Tra le altre cose si occupa di:
§
§
§
§
§
§
§
§
verificare il rispetto dell’orario di servizio e delle sorveglianze da parte dei docenti nella
succursale di Via Brondolo e riferirne al DS;
verificare la diffusione delle Circolari e dei Comunicati nella succursale di Via Brondolo;
curare i rapporti con gli alunni iscritti e frequentanti nella succursale di Via Brondolo e
riferirne al DS;
vigilare e controllare la disciplina e riferirne al DS;
curare la verifica della diffusione delle circolari presso gli alunni nella succursale di Via
Brondolo;
curare la raccolta delle adesioni ai Corsi Idei e alle attività integrative per la sede di via
Brondolo;
coordinare le attività di sorveglianza per gli alunni che non si avvalgono dell’IRC nella
succursale di Via Brondolo;
mantenere i contatti con il docente referente per il riorientamento.
Succursale: via Brondolo 18 35141 Padova (/fax 049 652944 Liceo Scientifico Statale "Ippolito Nievo" Padova Distretto scolastico 45 via G. Barbarigo 38 35141 Padova ( 049 662292 fax 049 8760978 C.F. 80014060281 Email: [email protected] URL: http://www.liceonievo.it liceonievo-­‐[email protected] Prof.ssa Anna Marcellan
Supporta il Responsabile per la succursale di Via Brondolo nell’espletamento delle sue funzioni e lo
sostituisce nel giorno libero.
1.6.FIGURE STRUMENTALI
1. Attività di promozione del successo scolastico: prof. Ezio Pignatelli
2. Scambi Culturali: prof.ssa Mariafederica Scalvenzi
3. Educazione alla salute e all’ambiente: prof.ssa Sandra Taschetti
1.7.DIPARTIMENTI DIDATTICI
Dipartimento di Lettere: coordinatore Prof.ssa Emanuela Vignaga
Dipartimento di Matematica: Biennio: coordinatore Prof.ssa Maria Volpini
Triennio: coordinatore Prof.ssa Paola Bagno
Dipartimento di Lingue: coordinatore Prof.ssa Patrizia Cespa
Dipartimento di Educazione Fisica: coordinatore Prof. Fabio Coppo
Dipartimento di Scienze: coordinatore Prof.ssa Editta Sordelli
Dipartimento di Disegno e Storia dell’Arte: coordinatore Prof. Luigi Boscardin
Dipartimento di Storia e Filosofia: coordinatore Prof.ssa Anna Duso
Dipartimento di Religione: coordinatore Prof. Giandomenico Bellomo
1.9.RESPONSABILI DI LABORATORIO O AULA SPECIALE
Biblioteca: Prof.ssa Angela Bonora
Aula Scienze: Prof. Giulio Gallani
Disegno : Prof. Luigi Boscardin
Laboratorio Fisica: Prof. Ezio Pignatelli
Informatica 1 (centrale) e Informatica 2 (Brondolo): Prof. Luigi Boscardin
Palestra- Impianti Sportivi : Prof. Fabio Coppo
Succursale: via Brondolo 18 35141 Padova (/fax 049 652944 Liceo Scientifico Statale "Ippolito Nievo" Padova Distretto scolastico 45 via G. Barbarigo 38 35141 Padova ( 049 662292 fax 049 8760978 C.F. 80014060281 Email: [email protected] URL: http://www.liceonievo.it liceonievo-­‐[email protected] 2. IMPEGNI E SCADENZE DEL CALENDARIO SCOLASTICO
Nel momento in cui si entra a far parte del corpo docente di un nuovo istituto si presenta con
urgenza la necessità di svolgere dei compiti e adempiere a dei doveri che, pur essendo di prassi per
un insegnante tuttavia possono seguire procedure e metodiche molto diverse da scuola a scuola o
risultare addirittura del tutto sconosciute ad un docente di prima nomina. Di qui l’esigenza di poter
disporre di un “vademecum” che contenga indicazioni sui primi e principali adempimenti a cui un
docente è chiamato nel corso dell’anno scolastico.
2.1. IMPEGNI QUOTIDIANI
1.Orario di servizio: il docente in servizio avrà cura di presentarsi a scuola con adeguato anticipo
in modo da essere già in classe quando al suono della prima campanella gli alunni fanno il loro
ingresso in aula. Il rispetto dell’orario da parte del docente è un suo preciso dovere oltre che una
parte importantissima del suo ruolo educativo in quanto solo dando il buon esempio si potrà
pretendere dagli studenti la stessa correttezza soprattutto in quelle classi più turbolente dove è
necessario che gli insegnanti forniscano delle “buone cornici contenitive” in cui i ragazzi non sono
lasciati liberi di esplodere.
2.Assenze-Supplenze: in caso di assenza ( per malattia o altri gravi motivi) il docente avrà cura di
avvisare il più presto possibile di persona ( o tramite familiare in casi estremi) la scuola, dando così
la possibilità di trovare un sostituto da assegnare alla classe rimasta “scoperta”.Anche nei casi in cui
il docente si accorga che altri impegni di studio o di lavoro (magari presso altri istituti ) gli
impediscano di partecipare a lezioni o riunioni pomeridiane previste dal calendario scolastico, il
docente avrà cura di avvisare tempestivamente il D.S. o il vicario di tale sovrapposizione e prima di
assentarsi si atterrà alle loro disposizioni.
Considerato che può presentarsi in qualsiasi momento la necessità di sostituire un collega assente e
al fine di assicurare la sorveglianza degli alunni (che è la priorità nel caso di un istituto scolastico
che si occupa di minori) è prioritario per un insegnante controllare ogni giorno nel contenitore
predisposto dalla Seg. Didattica (che di solito si trova sulle tavole delle Sale docenti) se gli è stata
assegnata una supplenza e non solo all’inizio della mattinata ma anche in seguito; inoltre avrà cura,
durante le “ore a disposizione”, di essere reperibile.
3.Circolari: è necessario prendere visione giornalmente dei comunicati (che si trovano sempre nei
raccoglitori situati nelle sale docenti e nel Sito Web) in modo da essere costantemente informati su
tutto quello che avviene all’interno dell’istituto visto che qualsiasi incarico, nomina, scadenza,
aspetto del regolamento, incontro e, in generale, tutto ciò che il DS ritiene che debba essere portato
a conoscenza di chi lavora nella scuola, è contenuto in essi.
Succursale: via Brondolo 18 35141 Padova (/fax 049 652944 Liceo Scientifico Statale "Ippolito Nievo" Padova Distretto scolastico 45 via G. Barbarigo 38 35141 Padova ( 049 662292 fax 049 8760978 C.F. 80014060281 Email: [email protected] URL: http://www.liceonievo.it liceonievo-­‐[email protected] 2.2. IMPEGNI PERIODICI
1.Sorveglianza: durante l’intervallo fin dai primi giorni di scuola, anche con orario provvisorio,
vengono assegnati ad ogni insegnante dei turni di sorveglianza degli alunni durante la settimana in
determinati punti dell’ambiente scolastico. E’ quindi necessario che ogni qualvolta l’orario cambia i
docenti abbiano cura di controllare i propri turni di sorveglianza affinché non rimangano delle aree
scoperte e in modo tale da essere sempre presenti nello sfortunato caso in cui si verifichino dei
problemi, evitando tra l’altro di incorrere in provvedimenti disciplinari da parte del DS.
2.Ricevimento dei genitori: una volta entrato in vigore l’orario definitivo ogni insegnante mette a
disposizione un’ora alla settimana (o mezz’ora se è in “part time”) per i colloqui con i genitori dei
propri alunni; questi incontri, che vengono temporaneamente sospesi nei periodi degli scrutini,
hanno luogo in un apposito spazio nell’androne della sede centrale e sono regolati da un sistema di
prenotazione on line da parte delle famiglie. E’ importante che l’insegnante riesca a stabilire un
rapporto proficuo con le famiglie dei propri alunni, improntato sulla positività soprattutto nei casi di
alunni più difficili o demotivati in quanto il docente e il genitore sono parti dello stesso processo
educativo.
3.Attività extracurricolari: ogniqualvolta una classe viene impegnata in una attività che non fa
parte del consueto orario curricolare (visite, viaggi, incontri con esperti, ecc.) è necessario che
l’insegnante referente lo renda noto in anticipo sia per evitare eventuali sovrapposizioni sia per non
creare disagi agli altri colleghi della classe. Per quanto riguarda il riconoscimento delle ore
“aggiuntive” svolte e il loro pagamento è necessario che l’insegnante referente dell’attività abbia
cura di registrare tale lavoro in un apposito registro.
4. Piano di lavoro: ogni docente è tenuto (entro un periodo di tempo stabilito nel Piano annuale
delle Attività) a presentare il proprio piano di lavoro on line dove avrà cura di riportare situazione
iniziale della classe, obiettivi educativi e didattici, metodologia, contenuti, criteri di valutazione,
strumenti ecc.
5.Programmi e relazioni finali: al termine dell’anno scolastico ogni insegnante è tenuto a
presentare (in forma elettronica) il programma svolto in ogni classe (per le classi quinte il
Programma deve essere presentato anche in forma cartacea, firmato da due rappresentanti degli
studenti) ed una relazione che contenga le proprie osservazioni in merito a condotta, profitto
raggiunto dagli alunni, rapporti con le famiglie, ecc.
6.Documento del Consiglio di Classe: all’inizio di maggio i docenti delle quinte devono stilare
una relazione della classe (che contenga conoscenze, competenze e capacità degli alunni, contenuti
disciplinari svolti con i tempi di realizzazione, strumenti e metodi di lavoro, materiali didattici,
tipologia delle prove di verifica effettuate e criteri di valutazione ) e la consegnano al coordinatore
di classe che, per la data del consiglio di classe, ha il compito assemblare tutte le relazioni dei
colleghi e stilare questo documento nel quale inserirà anche la presentazione della scuola, della
Succursale: via Brondolo 18 35141 Padova (/fax 049 652944 Liceo Scientifico Statale "Ippolito Nievo" Padova Distretto scolastico 45 via G. Barbarigo 38 35141 Padova ( 049 662292 fax 049 8760978 C.F. 80014060281 Email: [email protected] URL: http://www.liceonievo.it liceonievo-­‐[email protected] classe, una analisi della situazione della stessa, la programmazione collegiale, criteri di valutazione
e prove di preparazione all’esame.
7.Consigli di classe: a seconda del periodo in cui cade il consiglio di classe ci sono diversi tipi di
documentazione da preparare. Al primo incontro è necessario che il coordinatore, insieme con gli
altri docenti, concordi i vari momenti della programmazione della classe. Durante il consiglio di
metà pentamestre si registra il superamento del debito del I periodo e, da parte dei coordinatori di
classe, vengono convocati i genitori degli alunni che presentino fragilità. Durante gli ultimi consigli
di classe (di solito a maggio) prima degli scrutini, gli insegnanti devono comunicare le eventuali
nuove adozioni dei libri di testo per il successivo anno scolastico. Per le classi quinte vedi il punto 6
“Documento del Consiglio di Classe”.
Alla fine di ogni momento valutativo (primo periodo e consigli di classe di marzo) il coordinatore di
classe compilerà una breve relazione sulla situazione della classe da consegnare al DS.
8.Scrutini: alla fine del primo e del secondo periodo ogni docente è tenuto ad inserire i voti relativi
alle proprie classi a sistema informatico al fine di predisporre per tempo i tabelloni dei voti
proposti che verranno utilizzati durante la riunione in modo da permettere al DS di farsi un quadro
generale della situazione. Il rispetto delle scadenze è molto importante ed è in realtà rispetto per i
colleghi (coordinatori) e per il personale di segreteria che potrà così lavorare con tranquillità e
maggiore accuratezza. In merito al materiale che ogni insegnante presenterà si raccomanda la
massima chiarezza e scrupolosità perché la valutazione degli alunni è una della più grandi
responsabilità di un docente.
9.Sportello didattico: se un insegnante si dichiara disponibile ad effettuare ore pomeridiane da
dedicare agli studenti che desiderano chiarimenti, spiegazioni o esercizi in più rispetto quelli svolti
in classe, si deve rivolgere alla collaboratrice scolastica Sig.ra Lorena Calliaro per completare il
modulo relativo indicando giorno e orario in cui intende attuare lo sportello e per ritirare il Registro
dell’attività in parola. Gli alunni potranno quindi prenotarsi (entro il venerdì della settimana
antecedente quella della prestazione richiesta) e il docente effettuerà il servizio dopo aver
verificato tale prenotazione.
10.Corsi di sostegno/recupero: qualora un insegnante ravveda la necessità di effettuare un corso
pomeridiano per cercare di migliorare la situazione di un gruppo di alunni che evidenziano più o
meno gravi difficoltà nella propria materia, una volta che ha ottenuto l’approvazione del consiglio
di classe, si deve rivolgere alla collaboratrice scolastica Sig.ra Lorena Calliaro per completare il
modulo relativo indicando giorno e orario in cui intende attuare il corso e per ritirare il Registro
dell’attività in parola.
Una volta che il corso è iniziato la frequenza per gli alunni è obbligatoria (previa firma di
autorizzazione del genitore) e il docente avrà cura di segnare le assenze e annotare le relative
giustificazioni negli appositi registri. Per i corsi di recupero dei debiti formativi, l’insegnante si
Succursale: via Brondolo 18 35141 Padova (/fax 049 652944 Liceo Scientifico Statale "Ippolito Nievo" Padova Distretto scolastico 45 via G. Barbarigo 38 35141 Padova ( 049 662292 fax 049 8760978 C.F. 80014060281 Email: [email protected] URL: http://www.liceonievo.it liceonievo-­‐[email protected] dovrà attenere a quanto deliberato in sede di Collegio
Docenti e dovrà seguire le indicazioni fornite
in merito tramite comunicazioni del DS.
Si ricorda l’obbligo del docente responsabile dell’attività di prenotarsi nel modulo presso la Sala
Attesa sempre entro il venerdì della settimana antecedente quella della prestazione richiesta.
Gli sportelli ed i corsi riguardanti impegni orari in 5 ora potranno svolgersi presso la Sede di Via
Brondolo..
Le prenotazioni delle attività per gli utenti della sede di via Brondolo saranno fatti presso quella
sede( presso la Sig.ra Maria). Sarà cura della suddetta collaboratrice trasmettere il modulo degli
impegni alla Sig.ra Lorena Calliaro.
11.Dipartimenti didattici, simulazioni delle prove d’esame delle quinte, riunioni con i genitori,
elezioni dei rappresentanti, ricevimenti generali, ecc.: per non trovarsi impreparato a queste
riunioni e per evitare di creare, anche se inconsapevolmente, ritardi e difficoltà agli altri colleghi il
nuovo insegnante avrà cura di informarsi presso il coordinatore di classe, di dipartimento o presso il
docente Vicario o i docenti collaboratori in merito agli adempimenti che vengono richiesti
(predisposizione di un certo tipo di materiale, stesura di un verbale o di altra modulistica, ecc.)
3. ASPETTI PARTICOLARI DEL REGOLAMENTO D’ISTITUTO
All’inizio di ogni anno scolastico il Consiglio d’Istituto, sentite le diverse componenti e il parere del
Collegio Docenti (per la parte didattica), approva le norme regolamentari che scandiscono la vita
dell’istituto e che devono essere rispettate dagli alunni e da tutto il personale che opera al suo
interno. E’ quindi molto importante che ogni docente, nel momento in cui viene assunto per un
periodo di tempo piuttosto lungo, si procuri una copia di tale regolamento che gli consentirà, tra
l’altro, di gestire anche le situazioni più delicate o anomale con competenza ed efficienza. A questo
riguardo ci sono senz’altro ambiti di intervento che più degli altri richiedono che l’insegnante sia
preparato ed informato (vigilanza degli alunni, gestione delle assenze e dei ritardi, viaggi e visite di
istruzione, sanzioni disciplinari) per cui può essere utile disporre di un breve riepilogo delle
principali norme regolamentari.
3.1.VIGILANZA DEGLI ALLIEVI ALL’INGRESSO,PERMANENZA ED USCITA
1. l’ingresso nelle aule è consentito solo al suono della 1^ campana sotto la sorveglianza dei
docenti in servizio e degli ausiliari
2. è assolutamente vietato uscire dall’istituto durante le ore di attività didattica
3. durante l’intervallo non è consentita la sosta agli alunni in aula
4. nell’intervallo tra le lezioni del mattino e il rientro pomeridiano gli alunni non possono
sostare negli spazi scolastici interni, eccezione fatta per il Centro Culturale.
5. l’uscita dall’aula durante le lezioni è autorizzata dall’insegnante ad un solo alunno per volta
controllando bene i tempi
6. nei cambi d’ora non è consentito allontanarsi dall’aula
7. è fatto divieto assoluto di fumare in tutto l’edificio scolastico compreso il cortile
Succursale: via Brondolo 18 35141 Padova (/fax 049 652944 Liceo Scientifico Statale "Ippolito Nievo" Padova Distretto scolastico 45 via G. Barbarigo 38 35141 Padova ( 049 662292 fax 049 8760978 C.F. 80014060281 Email: [email protected] URL: http://www.liceonievo.it liceonievo-­‐[email protected] 3.2.GESTIONE DEI RITARDI,DELLE USCITE ANTICIPATE, DELLE ASSENZE E
RELATIVE GIUSTIFICAZIONI
-
-
-
-
ogni alunno è fornito di un libretto personale utilizzabile per la giustificazione delle assenze,
dei ritardi, per le autorizzazioni straordinarie ad uscita anticipata e per le comunicazioni scuolafamiglia
gli alunni maggiorenni hanno la facoltà di firmare personalmente il libretto
gli alunni che arrivano a scuola in ritardo entro le 8.20 sono ammessi in classe direttamente dal
docente della 1^ora e, dopo 5 ritardi, devono giustificare; per ritardi oltre le 8.20 gli alunni
sono ammessi in classe solo all’inizio della 2^ora e devono giustificare il giorno successivo.
( in caso di maltempo o sciopero dei mezzi si raccomanda una certa flessibilità)
gli alunni minorenni possono uscire anticipatamente, con giustificazione, solo se prelevati
personalmente dal genitore o se questi abbia fatto esplicita richiesta all’inizio dell’anno
scolastico. Un apposito elenco contenente i nominativi degli alunni autorizzati sarà posto
all’interno del Giornale di Classe
i permessi di uscita anticipata prima dell’ultima ora di lezione sono concessi dal docente
dell’ultima ora, le uscite anticipate di oltre un’ora non sono concesse se non in casi eccezionali
e documentati. Tali uscite sono concesse solo dal DS o da un suo delegato; gli alunni
depositeranno il libretto con la richiesta in segreteria all’inizio delle lezioni e lo ritireranno
durante l’intervallo
di norma il permesso di entrata posticipata non viene concesso oltre le 9.15 e il permesso di
uscita anticipata non viene concesso prima delle 12.20.
la giustificazione delle assenze va presentata il giorno del rientro al docente della 1^ora per la
relativa trascrizione nel registro
non è ammesso l’utilizzo dei telefoni portatili in classe durante l’orario di lezione né l’utilizzo
degli stessi come apparecchiature di ripresa foto-cinematografica in ambiente scolastico e/o
invio di MMS e/o registrazioni video e/o sonore senza l’autorizzazione esplicita del docente
incaricato della sorveglianza, ma su indicazione del docente sarà possibile farne uso
esclusivamente per l’attività didattica.
3.3.VIAGGI,VISITE D’ISTRUZIONE E SCAMBI CULTURALI
1. le iniziative sono promosse dai docenti accompagnatori delle singole classi che
formuleranno le relative proposte ai rispettivi Consigli di Classe per ottenerne
l’approvazione
2. ai viaggi d’istruzione possono partecipare solo gli alunni di ogni singola classe in misura
non inferiore ai tre quarti degli iscritti frequentanti, alle visite guidate devono invece
partecipare tutti
3. le proposte dei viaggi d’istruzione con motivazioni, nomi degli accompagnatori e supplenti
sono approvate dai Consigli di Classe entro la fine di ottobre; il docente responsabile
richiederà quindi l’apposita modulistica alla segreteria e la presenterà alla Responsabile Ass.
Amministrativa Sig.ra Concetta De Francesco che la trasmetterà in seguito al docente
Responsabile prof.ssa Paola Pillepich per un controllo di compatibilità e di seguito al
Succursale: via Brondolo 18 35141 Padova (/fax 049 652944 Liceo Scientifico Statale "Ippolito Nievo" Padova Distretto scolastico 45 via G. Barbarigo 38 35141 Padova ( 049 662292 fax 049 8760978 C.F. 80014060281 Email: [email protected] URL: http://www.liceonievo.it liceonievo-­‐[email protected] Consiglio d’Istituto. Entro 15 giorni dal rientro del viaggio il responsabile del Viaggio
consegnerà alla Segreteria Didattica una relazione consuntiva sul viaggio
4. nell’arco dell’anno potranno essere effettuate più visite guidate di una sola giornata o di
mezza giornata
5. le visite guidate devono rientrare nella programmazione delle relative discipline; dopo
l’approvazione del Consiglio di Classe le richieste, formulate su apposita modulistica dal
docente responsabile, dovranno pervenire al DS tramite la Sig.ra De Francesco per i relativi
adempimenti e controlli.
3.4.DOVERI DEGLI ALUNNI E SANZIONI DISCIPLINARI
DPR 249, 24/06/1998; DPR 235, 21/11/2007; NOTA MIN. 31/07/2008, prot. n.° 3602)
Art. 1 - PREMESSA
Compito preminente ed espressione di ogni attività progettata dalla scuola è educare, istruire e
formare, non punire. A questo principio deve essere improntata qualsiasi azione disciplinare: ogni
Consiglio di Classe può in autonomia deliberare di non applicare al singolo caso le norme generali,
individuando altre strategie di recupero o inserimento.
La successione delle sanzioni non é, né deve essere, automatica: mancanze lievi possono rimanere
oggetto di sanzioni leggere; mancanze più gravi sono oggetto di sanzioni o procedimenti rieducativi
commisurati.
La sanzione deve essere irrogata in modo tempestivo per assicurarne la comprensione e quindi
l'efficacia.
La convocazione dei genitori non deve configurarsi come sanzione disciplinare, ma come mezzo di
informazione e di accordo per una concertata strategia di recupero: tale atto dovrà essere compiuto a
livello preventivo, quando possibile, dal singolo docente o dal Consiglio di Classe.
Art. 2 - NATURA E CLASSIFICAZIONE DELLE SANZIONI DISCIPLINARI (S) O DEGLI
INTERVENTI EDUCATIVI CORRETTIVI
S1. Richiamo verbale.
S2. Consegna da svolgere in classe.
S3. Consegna da svolgere a casa.
S4. Ammonizione scritta sul libretto personale dello studente.
S5. Ammonizione scritta sul registro di classe, ed eventualmente riportata sul libretto personale.
S6. Sospensione dalle lezioni con obbligo di frequenza fino a tre giorni.
S7. Sospensione dalle lezioni fino a quindici giorni.
S8. Sospensione dalle lezioni oltre i quindici giorni.
S9. Allontanamento dalla comunità scolastica fino al termine dell’anno scolastico.
S10. Esclusione dallo scrutinio finale, o non ammissione all’esame di Stato conclusivo del corso di
studi.
Le sanzioni sono individuali. Solo in casi eccezionali, e per rispondere ad una precisa strategia
educativo-didattica, si può ricorrere a compiti di punizione per un gruppo.
Succursale: via Brondolo 18 35141 Padova (/fax 049 652944 Liceo Scientifico Statale "Ippolito Nievo" Padova Distretto scolastico 45 via G. Barbarigo 38 35141 Padova ( 049 662292 fax 049 8760978 C.F. 80014060281 Email: [email protected] URL: http://www.liceonievo.it liceonievo-­‐[email protected] Art. 3 - CORRISPONDENZA MANCANZE-SANZIONI
1. Ritardi ripetuti da S1 a S5
2. Ripetute assenze saltuarie, salvo cause di forza maggiore, da S1 a S5
3. Assenze periodiche da S1 a S5
4. Assenze o ritardi non giustificati da S1 a S5
5. Mancanza del materiale occorrente da S1 a S5
6. Non rispetto delle consegne a casa da S1 o S5
7 Non rispetto delle consegne a scuola da S1 a S6
8. Disturbo delle attività didattiche da S1 a S6
9. Linguaggio irriguardoso e offensivo verso gli altri da S1 a S7
10. Violenze psicologiche verso gli altri da S6 a S8
11. Violenze fisiche verso gli altri da S6 a S8
12. Reati e compromissione dell'incolumità delle persone S8
13. Situazioni di recidiva dei casi da 9 a12, o comunque atti di grave violenza, o connotati da
una particolare gravità tali da determinare seria apprensione a livello sociale, o nel caso non
siano esperibili interventi per un reinserimento responsabile e tempestivo dello studente
nella comunità durante l’anno scolastico, S9
14. Al ricorrere delle stesse condizioni del caso precedente e in casi ancora più gravi S10.
Quando la mancanza si riferisce agli oggetti o alla pulizia dell'ambiente lo studente deve porvi
rimedio riparando o ripagando il danno e/o provvedendo alla pulizia.
Art. 4 - SOGGETTI COMPETENTI AD INFLIGGERE LA SANZIONE
Il singolo docente irroga le sanzioni da S1 a S5.
Il Consiglio di Classe allargato irroga le sanzioni da S1 a S7. Viene convocato entro due giorni dal
Dirigente Scolastico o su richiesta della maggioranza dei componenti il Consiglio di Classe.
Il Consiglio d’Istituto irroga le sanzioni da S8 a S10. Viene convocato dal Dirigente Scolastico su
richiesta del Consiglio di Classe.
Art. 5 - MODALITÀ DI IRROGAZIONE DELLE SANZIONI
Prima di irrogare una sanzione disciplinare occorre che l’istituzione scolastica verifichi la
sussistenza di elementi concreti e precisi dai quali si evinca la responsabilità disciplinare dello
studente. Lo studente espone le proprie ragioni:
•
•
verbalmente per le sanzioni da S1 a S5
verbalmente e in presenza dei genitori, o per iscritto, per la sanzioni a S6 a S10.
Nei casi da S6 a S10 i genitori dello studente devono essere prontamente avvisati tramite lettera
raccomandata a mano o fonogramma o telegramma. In essi deve essere indicata la data e l'ora di
Succursale: via Brondolo 18 35141 Padova (/fax 049 652944 Liceo Scientifico Statale "Ippolito Nievo" Padova Distretto scolastico 45 via G. Barbarigo 38 35141 Padova ( 049 662292 fax 049 8760978 C.F. 80014060281 Email: [email protected] URL: http://www.liceonievo.it liceonievo-­‐[email protected] convocazione presso il DS nonché l'invito ai genitori
ad assistere il proprio figlio nell'esposizione
delle proprie ragioni durante detta riunione.
Se i genitori e lo studente, pur correttamente avvisati, non partecipano alla riunione, il Consiglio di
Classe procede basandosi sugli atti e sulle testimonianze in proprio possesso. Nel caso in cui i
genitori avvisino che non possono essere presenti, il Dirigente Scolastico può nominare un tutore
che assolve la funzione dei genitori ed assiste lo studente.
Il Consiglio di classe sanziona senza la presenza dello studente e dei suoi genitori, né dell'eventuale
tutore.
La sospensione può prevedere, al posto dell'allontanamento da tutte le attività scolastiche:
• l'obbligo di frequenza per tutte le attività scolastiche
• l'obbligo di frequenza per tutte le attività scolastiche ad eccezione di alcune
• la non partecipazione ad attività didattiche che si svolgono fuori dalla scuola come visite
guidate, viaggi d’istruzione e simili.
Il Consiglio di Classe deve offrire allo studente la possibilità di convertire la sospensione con
attività in favore della comunità scolastica (fino a S6).
In caso di sanzione con sospensione il Dirigente Scolastico deve darne ai genitori comunicazione
scritta, e in essa devono essere specificati la motivazione e il periodo a cui si riferisce il
provvedimento.
Le sanzioni disciplinari devono specificare le motivazioni che hanno reso necessaria l’irrogazione
della stessa e vanno inserite nel fascicolo disciplinare dello studente.
Le sanzioni disciplinari, pur essendo oggetto di una doverosa riservatezza, non sono considerate
dati sensibili, a meno che facciano riferimento a dati sensibili che riguardino altre persone
coinvolte.
Art. 6 - ORGANO DI GARANZIA INTERNO ALL’ISTITUTO E IMPUGNAZIONI
Contro le sanzioni disciplinari è ammesso ricorso all'Organo di Garanzia interno.
REGOLAMENTO DELL'ORGANO DI GARANZIA INTERNO
L'Organo di Garanzia interno all'istituto, previsto dall'art. 5, commi 2 e 3 dello Statuto delle
studentesse e degli studenti, è istituito e disciplinato dal presente regolamento.
COMPOSIZIONE
L'Organo di Garanzia interno della scuola è composto da quattro membri: il Dirigente Scolastico
che ne assume la presidenza, un docente designato dal Consiglio d’Istituto, un rappresentante eletto
dagli studenti e da un rappresentante eletto dai genitori.
Succursale: via Brondolo 18 35141 Padova (/fax 049 652944 Liceo Scientifico Statale "Ippolito Nievo" Padova Distretto scolastico 45 via G. Barbarigo 38 35141 Padova ( 049 662292 fax 049 8760978 C.F. 80014060281 Email: [email protected] URL: http://www.liceonievo.it liceonievo-­‐[email protected] Nel caso di subentro dei membri o di nomina di eventuali
supplenti per incompatibilità, farà parte
dell’Organo di Garanzia interno il primo dei candidati non eletti.
FUNZIONAMENTO
Contro le sanzioni disciplinari è ammesso ricorso da parte di chiunque ne abbia interesse entro 15
giorni dalla comunicazione della sanzione all'Organo di Garanzia interno, che decide in via
definitiva entro 15 giorni.
L'Organo di Garanzia decide, su richiesta di chiunque vi abbia interesse, anche nei conflitti che
sorgano all'interno della scuola in merito all'applicazione del regolamento di istituto e dello Statuto
delle studentesse e degli studenti.
Il Presidente, preso atto dell'istanza inoltrata, convoca l'Organo di Garanzia. L'avviso di
convocazione va fatto pervenire per iscritto ai membri dell'Organo almeno 4 giorni prima della
seduta. Il Presidente designa di volta in volta il segretario verbalizzante.
In preparazione dei lavori, il Presidente deve accuratamente assumere tutti gli elementi utili allo
svolgimento dell'attività dell'Organo e finalizzata alla puntuale considerazione dell'oggetto
all'ordine del giorno.
Per la validità della seduta è richiesta la presenza di tutti i componenti.Ciascun membro dell'Organo
di Garanzia ha diritto di parola e di voto, l'espressione del voto è palese. Non è prevista l'astensione
e in caso di parità prevale il voto del Presidente.
L'esito del ricorso va comunicato immediatamente per iscritto all'interessato.
Art. 7 – ORGANO DI GARANZIA REGIONALE
Esclusivamente in merito alla legittimità formale del provvedimento in materia disciplinare, è
prevista un’ulteriore fase di impugnatoria di competenza del Direttore dell’Ufficio Scolastico
Regionale.
3.5.INDISPOSIZIONI, INFORTUNI DEGLI ALUNNI
1.Indisposizione: gli alunni indisposti saranno trattenuti a scuola finchè la famiglia venga a
prelevarli. In nessun caso il Personale della scuola può accompagnare l’alunno con mezzi propri, se
si rendesse necessario il trasporto si ricorrerà al servizio pubblico di taxi.
2.Infortunio grave: la scuola, che non si assume la responsabilità di somministrare farmaci senza il
consenso medico, provvede a far trasportare l’alunno, se minorenne, accompagnato da un Docente
o da un Collaboratore, tramite ambulanza al più vicino Pronto Soccorso avvisando
contemporaneamente i genitori.
Succursale: via Brondolo 18 35141 Padova (/fax 049 652944 Liceo Scientifico Statale "Ippolito Nievo" Padova Distretto scolastico 45 via G. Barbarigo 38 35141 Padova ( 049 662292 fax 049 8760978 C.F. 80014060281 Email: [email protected] URL: http://www.liceonievo.it liceonievo-­‐[email protected] 3.6.SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE
1.Sicurezza nelle aule e nei corridoi:in tutte le aule sono affisse le indicazioni del piano di
evacuazione con le vie di fuga e le norme generali di comportamento che dovranno essere illustrate
agli studenti dai docenti.
2.Sicurezza nei laboratori e in palestra: in Segreteria del Personale ( Sig.ra Donatella Zanetti) si
può consultare il documento della sicurezza secondo il T.U 81/2008 in cui vi è, per ogni
laboratorio, la valutazione e la stima dei rischi riguardanti tutti i possibili aspetti (aerazione,
impianti elettrici, scale, agenti chimici, emissioni, rumore, macchinari, ecc.).Il docente responsabile
del laboratorio all’inizio dell’anno scolastico provvederà ad informare gli studenti su tutti i rischi
connessi alle varie attività, sulla pericolosità dei prodotti utilizzati e sull’utilizzo in sicurezza di
attrezzature e macchinari.
3.Piano di evacuazione: tutte le componenti scolastiche sono tenute a conoscerne le modalità, esso
coinvolge tutti e sono previste prove con preavviso. Sarà compito del docente coordinatore spiegare
dettagliatamente agli studenti della propria classe le modalità dell’eventuale evacuazione, in
particolare sarà bene soffermarsi su alcuni aspetti:
a) a nessuno e per nessun motivo è consentito di rimanere in classe o di far rimanere in classe gli
alunni in caso di ordine di esodo
b) udito il segnale di allarme (tre suoni ad intervalli regolari della campanella), gli alunni possono
raggiungere il luogo sicuro anche contro la volontà del docente
c) al docente non è consentito assumersi la responsabilità di far restare gli alunni nell’edificio
scolastico in caso di pericolo imminente o dopo l’ordine di evacuazione.
3.7.INFORMAZIONI NECESSARIE PER UTILIZZARE AL MEGLIO LE STRUTTURE ON
LINE DEL LICEO
Per accedere, nel sito del Liceo, all’area Download riservata ai docenti da
http://www.liceonievo.gov.it cliccando sul menu Download (in alto a destra) immettere nei riquadri
in basso a sinistra:
username: [email protected]
password: [email protected]@35141
e poi cliccare Accedi
Per utilizzare la piattaforma Moodle rivolgersi alla Prof.ssa Giuliana Zucchi [email protected] .
Alcuni corsi sono consultabili liberamente all’indirizzo http://fad.provincia.padova.it/nievo
Per richieste di chiarimenti riguardanti il sito o la piattaforma Moodle rivolgersi alla Prof.ssa
Giuliana Zucchi.
Succursale: via Brondolo 18 35141 Padova (/fax 049 652944 
Scarica

Apri il documento