Quarto Incontro
La Francia
Classificazione dei vini francesi
•
•
•
•
•
Vins de Table (VdT, 8,5% min) ;
Vin de Pays (sono gli IGT);
VDQS (una via di mezzo tra VdP e AOC);
Appelation de Origin Controlle o AOC (sono i DOC);
Cru (sono le DOCG e ancora meglio)
Le regioni vinicole più importanti sono 12
(che nella mappa successiva sono state individuate con le freccie)
Le regioni vinicole francesi
Bordeaux: I
E' considerata la zona vinicola più importante del MONDO
Vitigni rossi: cabernet sauvignon e franc, merlot (il più coltivato),
Malbec (detto Cot), Petit Verdon, Carmenere...
Vitigni bianchi: semillon (per i Sauterns), Sauvignon blanc,
musacadelle, ugni blanc (che è il trebbiano toscano, per i
cognac) e colombard (questi ultimi 2 usati per VdT).
classificazioni: Medoc, Haut-Medoc, Graves, Sauternes (che sta
nel distretto Graves), Pomerol-Fronsac, St.-Emilion, EntreDeux Mers. Terra degli uvaggi cabernet-merlot e dei vini dolci
da uve botritizzate.
A nord del Boredaux c'è Cognac .
Bordeaux: II
Il Pauillac è considerata la massima espressione dei
Bordeaux: Latour, Lafite-Rothschild, Mouton-Rothschild
sono gli CHATEAUX 1er cru classé.
Chateau Margaux (siamo nel Medoc): famoso per Pavillon
Blanc du Chateau Margaux.
Chateau d'Yquem: è il nome più importante per i Sauterns
da non confondere con “Y” il bianco secco dello stesso
chateau.
Nel St-Emilion, è da ricordare lo Chateau Ausone (dal
poeta Ausonios che qui portò la vite in epoca romanica)
Nel Pomerol, c'è il mitico Chateau Petrus (affinato per 1824 in barriques nuove)
Borgogna
Dal Beaujolais a Dijon: terra di grandi rossi da Pinot nero e
Gamay (il Beaujoulais noveaux si ottiene dal 100% Gamay). Si
suddivide in 5 parti: Cote de Nuit, Cote de Baume, Cote
Chalonnaise, Maconnaise e Beaujolais.
Una curiosità: qui i vigneti non si chiamano chateaux ma
CLIMAT.
Un borgogna rosso si fa con 100% uve pinot noir!
Il Pouilly-Fuissé da uve chardonnay.
Lo Chablis (che si trova tra Dijon e Parigi) ed è famoso
per lo chardonnay AOC Chablis.
Le Montrachet nella Cote de Beaume (Hospice de
Baume), è un bianco da uve chardonnay e pinot noir.
Valle del Rodano
La valle del Rodano va da Vienne ad Avignone
RODANO Nord: Cote Rotie, Hermitage, Saint-Joseph, Cornas Och Saint
Peray e Ardeche dove si coltivano Syrah (rosso) e Viogner, Marsanne e
Rousanne (bianchi).
RODANO Sud: con Chateauneuf-du-Pape, Tavel, Lirac, Cote du Rhone
villages, Muscat de Beaumes de Venise e Clairette de Die. Si coltivano
grenache, syrah, grenache blanc e muscat a petit grain.
Due importanti AOC sono: Hermitage (nel Rodano Nord) e
Chateauneuf-du-Pape (nel Rodano Sud). Nell'Hermitage i famosi
“vin virils”. Un Hermitage richiede almeno 4 anni di bottiglia per
essere pronto. Per gli Chateauneuf-du-Pape si usano i vitigni
Grenache, Syrah,Cinsault, ecc.. fino a 13 tipi.
Infine c'è la Clairette de Die (piccola isola enologica tra Rodano Nord
e Sud), spumante con metodo champenoise da vitigni Clairette
Muscat a petit grain.
Valle della Loira
E' famosa per lo Chenin Blanc (detto anche Pineau de la Loire),
Sauvignon Blanc, Muscadet e Folle Blanche.
Tra i rossi ricordiamo Cabernet Franc (detto BRETON),
cabernet sauvignon, gamay, pinot noir e GROSLOT (o
grolleau) usato per i Rosati d'Anjou.
Nella zona vicino ad Orleans, c'è l'AOC Poully-Fumé, che è un
sauvignon tra i più complessi e aromatici del mondo. Si chiama
fumé per i sentori di pietra focaia e polvere da sparo. E' la terra
che li trasmette al vino!
Un nome: Poully-Fumé baron Patrick de Ladoucette
(23,46€ anno 2003)
Alsazia
Lungo il confine con la Germania: capitale Strasburgo.
E' la zona più tedesca di Francia!
Terra di grandi vini bianchi: Riesling, Sylvaner, Gewurtraminer, TokayPinot Grigio, Muscat à Petit grains e Muscat Ottonel. Tra i rossi, oltre
al solito pinot noir, c'è lo chasselas e il savagnin rosé (vitigno dello
Jura)
La caratteristica della zona è che tutti i vini hanno un soprannome. Es.
Riesling è detto “Re”, i Moscati sono detti “Principe ereditario”....
In Alsazia ci sono 2 denominazioni : “vendange tardive” e “selection de
grains nobles” (che riguarda i rieslings, GWTraminer, pinot grigio e
Muscat ... da uve botritizzate).
Un esempio: Fronholz vendanges tardives de Gewurztraminer 2003, 171 €... di
6 bottiglie!
CHAMPAGNE
La zona si divide in 5 grandi distretti:
Montagne de Reims:
Vallée de la Marne,
Cotes de Blancs,
Cote de Sézanne
Aube.
Terreno: roccia di gesso!
Vitigni: pinot noir,pinot
meunier e chardonnay.
Nella Cotes de Blancs si
coltiva lo chardonnay per
produrre i blanc de blancs
CURIOSITA' dello CHAMPAGNE
I vigneti sono classificati con un punteggio da 80 a 100
100 pti : gran cru;
90-99 pti premier cru e 80-90 i vigneti meno importanti.
Ci vogliono 4000 Kg. d'uva per produrre 2665 l. di mosto:
2050 l. dalla prima pressatura (usata per i vini migliori) detta vin
de cuvée, 410 l. dalla seconda detta première taille e 205 l per la
terza detta deuxieme taille.
Gli champagne sono fatti con il taglio di vini di diverse annate,
diversi vitigni e diverse zone (idea di Dom Perignon!). Nelle
annate migliosi si fanno i millesimati.
Gli champagne hanno una sovrapressione di 5-6 atm. Mentre i
Cremant de Champagne solo 3-4 atm. Gl'altri Cremant francesi
hanno la stessa pressione dello champagne.
Lo Champagne Rosé si ottiene da un vino rosato ottenuto da uve
pinot noir.
Francia Sud-Ovest e Jura
Francia Sud-Occidentale: famosa per due grandi
AOC, Armagnac e Bergerac.
Nel Bergerac si coltivano le stesse uve del Bourdeaux.
Jura. Qui vale la pena ricordare il Vin Fou (vino folle) di
Henri Maire presso Arbois, vino frizzzante da uve
savagnin. Sempre dal Savagnin (che è simile al
Gewurztraminer) si fanno i “vins de paille” o vini di
paglia (vini dolci naturali). Qui si produce anche il Vin
Jaune (vino giallo), vino liquoroso simile allo sherry ma
senza aggiunta di alcol e matura 6 anni in botti scolme,
formando uno strato di flor detto voile.
Linguadoca-Roussillon
Siamo nel Sud della Francia. Il Roussillon è la regione prima dei
Pirenei. Capitale Montpellier.
E' la regione dei VIN DOUX NATURELLE (VDN): si
interrompe la fermentazione con aggiunta di alcool.
Rossi: sono il Carignan, Cinsault e Merlot
Bianchi: grenache blanc, Macabeo, Muscat, Chardonnay.
Una sottozona importante: Corbières, Fitou e Limoux. A
Limoux si produce il Cremant detto Blanquette di
Limoux (uno spumante!) da uve mauzac, chenin blanc e
chardonnay. C'è la “BdL methode ancestrale”
Savoia
I vigneti sono lungo i laghi di Ginevra, Lac de Bouget e i
fiumi Rodano e Isère.
Vini rossi o rosé : Gamay. Mondeuse, Pinot Noir e per il
dipartimento della Savoia Persan, Cabernet-Franc,
Cabernet-Sauvignon.
- Vini bianchi : Aligoté, Altesse, Jacquère, Chardonnay,
Velteliner rosso precoce, Mondeuse blanche e nel
dipartimento dell'Alta-Savoia Gringet, Roussette d'Ayze,
Chasselas.
Il mondeuse rosso è simile al Refosco, con lo Chasselas si
fanno anche spumanti e ROUSSETTE (detto anche
ALTESSE, autoctono, bianco)
Provenza e Corsica
Sono due regioni dai vitigni “italiani”.
Bianchi: ugni blanc (trebbiano), rolle (vermentino)
Rossi: Carignan, Grenache, Cinsault, Syrah, Nielluccio
(simile al Sangiovese) e lo Sciancarello (nella AOC
Ajaccio).
Zone più importanti:
AOC Cotes de Provence: Syrah e granache
AOC Patrimonio (Corsica): Nielluccio e AOC Ajaccio
(Sciancarello e Vermentino).
Altri 2 importanti
stati europei: Germania e Spagna
La Germania
Ha 13 distretti vinicoli.
Da ricordare la classificazione
dei vini tedeschi in base al
grado Oeschle (Oe°), che misura
la densità del mosto.
Le classi sono:
Tafelwein, Deutscher Tafelwein,
Landwein (Igt, 47-53 Oe°),
QbA (50-72 Oe°).
I QmP si dividono in 6 Praedikat:
Kabinett, Spaetlese, Auslese,
Beerenauslese, Eiswine, TBA.
I TBA hanno grado 150-154 Oe°,
talvolta anche oltre 300 Oe°.
La Spagna
16 distretti.
I più importanti sono
La Rioja: divisa in Alta,
Alavesa e Baja. Vitigno
Ribera del
Duero
principe il Tempranillo.
Penedés: famoso per
la produzione del Cava (lo
spumante spagnolo) da uve
Macabeo,Parellada e Xarel-lo.
Ribera del Duero: il vitigno
dominante è il Tinto Fino (che è un Tempranillo).L'azienda più rappresentativa è la
Vega Sicilia da cui si produce il Vega Sicilia Unico invecchiato in botti per + di 10
anni.
Pe
n
e
d
é
s
Le regioni vinicole del mondo
ALTRI PAESI VITIVINICOLI EUROPEI
Austria- Slovenia - Croazia - Svizzera - Ungheria - Moldavia -Romania
PAESI VITIVINICOLI DELL'AFRICA.
Algeria - Marocco - Tunisia - Sudafrica
•
•
•
PAESI VITIVINICOLI DELL'ASIA
Cina - Giappone
PAESI VITIVINICOLI DELL'OCEANIA
Australia - Nuova Zelanda
•
PAESI VITIVINICOLI AMERICA DEL NORD
Canada - U.S.A.
•
PAESI VITIVINICOLI AMERICACENTRALE
Messico
PAESI VITIVINICOLI AMERICA DEL SUD
Argentina - Brasile - Cile
La California
I vitigni rossi più coltivati: Zinfandel (simile al
Primitivo di Manduria) il vitigno della California
Segue il Cabernet Sauvignon (soprattutto in Napa e
Sonoma), Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdon.
Ultimamente anche Pinot Nero, Gamay, Syrah, Carignan
e Barbera.
Tra i bianchi: Chardonnay, Chenin Blanc, Sauvignon
Blanc e White Riesling (il Riesling) e Johanninsberg
Riesling (Sylvaner).
Le zone vinicole
della California
Mendocino
Monterey
Napa Valley
Obispo
Sacramento
San Luis
Santa Barbara
Santa Clara Valley
Sonoma
Santa Barbara
Questa zona comprende la Santa Maria Valley, dove si produce un
ottimo Chardonnay e un caratteristico Pinot Noir, e la Santa Ynez
Valley, piccola, fresca e spesso nebbiosa, adatta alle varietà
borgognone verso il mare e a quelle bordolesi o del Rodano
nell'entroterra.
Sideways
Mendocino
zona a nord di Sonoma,
con un clima
più freddo verso
l'Anderson Valley
(zona costiera) e
più caldo nella zona di
Ukiah; vengono
prodotti soprattutto
vini rossi a
base Zinfandel e Barbera.
Monterey
Si estende a sud-est
dell'omonima città e
comprende la
Salinas Valley.
A seconda delle zone
si producono vini da
Chardonnay,
Riesling e Pinot Noir.
Napa Valley
E' la zona più
importante e
vocata di tutta la
California, situata
intorno al monte
Sant' Elena ed
alla città di San
Francisco.
I vitigni più utilizzati sono Pinot Noir, Cabernet
Sauvignon, Chardonnay e Chenin Blanc.
Sacramento
Insieme a San Jochim,
Madera e Fresno,
costituisce la
Central Valley.
Nella zona
detta Madera si
produce l'omonimo vino
dell'isola a sud del
Portogallo.
Sonoma
Zona a nord della
San Francisco Bay,
tra la Napa e il mare
ed è l'unica che
può attualmente
rivaleggiare con essa.
Qui si producono vini da Cabernet Sauvignon,
Chardonnay, Zinfandel e Pinot Noir.
Due “importanti” produttori
Robert Mondavi : www.mondavi.com
produce tra l'altro il mitico OPUS ONE assieme alla
Baron Philippe de Rothschilds
Ernest & Julio Gallo:
www.gallo.com
Il Cile
E' una delle realtà emergenti.
Una caratteristica delle zone vinicole è di
estendersi lungo le valli dei fiumi nella parte
centrale del paese.
I vitigni più coltivati sono: Cabernet Sauvignon
e il Merlot. Per i bianchi: Chardonnay,
Sauvignon e Sangiovinasse (simile al Sauvignon
ma con caratteristiche inferiori).
Da ricordare: nelle zone più calde, a nord, Atacama
e Coquimbo si coltivano le uve per il Pisco.
L'Argentina
Come il Cile è una realtà emergente ed è
il paese del Sud America che produce più
vino di tutti.
Nella zona di Salta si coltiva il Torrontés (bianco)
Nella Rioja (il distretto più antico) si produce
il Torrontés e il Moscato d'Alessandria (bianco).
Nel San Juan, soprattutto vini bianchi
Palomino, PX e Torrontés per sherry.
Nel Mendoza si produce più dei 2/3
del vino argentino: Criolla, Malbec, Cabernet
Sauvignon. Nei distretti Neuquém e Rio Negro
le temperature basse consentono la coltivazione
di Sauvignon, Chardonnay e Semillon.
Sud Africa
famoso per il Pinotage, incrocio tra Pinot nero e Cinsault. Il pinotage si adatta per
produrre sia vini con grande concentrazione ma anche vini di pronta beva, rosati,
novelli, Blancs de noir e fortificati tipo Porto. Dal pinotage si fa anche un brandy.
L'Australia
Per molto tempo i nomi dei vitigni
australiani non erano sempre univoci
poiché i primi vitigni venivano del Sud Africa.
Esempio: Chenin Blanc si chiamava Semillon
nell' Ovest e Albilloo Sherry i quella meridonale
New South
Wales
o Chardonnay a Rutherglen.
Le zone più importanti sono:
New South Wales (la regione più vecchia),
Victoria, South Australia (la regione più
grande e la Barossa valley è la zona più
nota ma famosa è anche la Coonawara
che produce i migliori rossi d'Australia).
II vitigni più coltivati sono i soliti internazionali: syrah o hermitage (il + coltivato), cabernet f. e s.,
merlot, pinot nero, pinotage, chardonnay, sauvignon, semillon.
La Nuova Zelanda
I vitigni più coltivati sono sempre quelli
internazionali.
Per i rossi: pinot nero, cabernet sauv., merlot e
pinotage.
Per i bianchi: Mueller-Thurgau, chardonnay,
sauvignon, moscato, chenin blanc e riesling.
•
Il clima non consente la coltivazione della vite
oltre il 40° parallelo sud. Ma in NZ nella zona di
Otago (che è oltre il 44°) si producono chardonnay,
pinot nero e riesling con buona acidità e persistenza.
•
I distretti più vocati allo chardonnay, pinot nero sono
nell'Isola Nord: Hawke's Bay, Wairarapa ecc. Qui si fanno
anche vini da uve botritizzate.
•
Per il Sauvignon dobbiamo andare nell'isola Sud , nel Marlborough.
I vini e le aziende
G e w u r zt r a m in e r , Le s R o ch e s 2008, M a lb e ch 2007 R e s e r v a , T e r r a za s
13,50%, A z. G r u ss Jo se p h e t Fils,
A O C A LSA CE
P in o t a g e , St e lle n b o sch 2007,
13.5%, Su d A f r ica
d e L o s A n d e s , 14%, A r g e n t in a
Vino in rete: www.vinoinrete.it
Enotour: www.enotour.net
Visit California: www.globeturism.biz
Associazione Italiana Sommelier: www.sommelier.it
Cultura del bere: www.culturadelbere.it
LaVinium: www.lavinuium.com
Buona degustazione a tutti !!!!!!!
Scarica

quartoncontro2010 - Dipartimento di Matematica