Pesaro, 10 ottobre 2013
SIAMO TUTTI PORTATORI (SANI) di B.E.S. ?
Il Progetto [email protected] 3.i
IL CTI: RETE TRA SCUOLE
Gli istituti Scolastici sono ENTI AUTONOMI (D.P.R.
n. 275/1999) che possono organizzarsi in RETE per
conseguire i propri fini.
RETE DI SCUOLE CTI
I CTI, promossi dall’Ufficio Scolastico Regionale nel
2003, sono nati per iniziativa degli Istituti autonomi
raggruppati a livello territoriale
I DIRIGENTI degli Istituti del CTI hanno firmato e
aggiornato nel tempo un ACCORDO DI RETE che
definisce i compiti e l’organizzazione del CTI
Scuole della rete CTI Pesaro
- Coincidenza Zone Territoriali
ZT1
Nella Provincia di Pesaro
sono presenti
attualmente
3 CTI
ZT3
ZT2
Il CTI di Pesaro è
coincidente con la zona
Ambito Territoriale n.1
1. I.C. Elio Tonelli
2. I.C. D.Alighieri
3. I.C. G.Leopardi
CTI PESARO - ISTITUTI
PRIMO E SECONDO
SETTORE
4. I.C. G.Galilei
5. I.C. Pirandello
6. I.C. Villa S.Martino
7. I.C. Gaudiano
8. I.C. A.Olivieri
9. I.C. Montelabbate
10.I.C. Lanfranco Gabicce Mare
11.I.C.Pian del Bruscolo
12.I.C. S. Angelo Lizzola
13.Istituto Sacro Cuore (Paritaria)
14.IPSIA G.Benelli
15.L.S. G.Marconi
16.L.C. T.Mamiani
17.I.T.A. A.Cecchi
18.IPSSAR S.Marta
19.I.Arte Mengaroni
20.I.T.C. D.Bramante
21.I.T.G. G.Genga
I CTI da Centri Territoriali per
l’Integrazione scolastica a Centri
Territoriali per l’Inclusione
• Periodo 2002/2010 INTERVENTI Finalizzati prevalentemente
all’integrazione scolastica degli alunni con disabilità (ausili,sussidi,
formazione)
• Riorganizzazione a seguito della Direttiva Ministeriale del 27
dicembre 2012 STRUMENTI D’INTERVENTO PER ALUNNI CON
BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI E ORGANIZZAZIONE
TERRITORIALE PER L’INCLUSIONE SCOLASTICA
Dall’anno 2013 SOTTOSCRIZIONE NUOVO ACCORDO DI RETE
• Necessità di sviluppare, in relazione alle azioni di inclusione dei soggetti
con Bisogni Educativi Speciali, iniziative comuni tra le Istituzioni
Scolastiche afferenti al CTI di Pesaro.
• Volontà delle Istituzioni Scolastiche di sviluppare attività didatticoorganizzative, di ricerca e sperimentazione per lo sviluppo della cultura
dell’Inclusione Scolastica, in un circuito che aggreghi più forze.
Una delle azioni del CTI: SUPPORTO,
consulenza e assistenza nella
realizzazione dei progetti
• Dall’anno 2010 il CTI ha agito come Supporto
organizzativo al progetto provinciale SPIDER per
la gestione integrata dei Disturbi Specifici di
Apprendimento, progetto al quale partecipano
tutte le scuole della rete.
• Il Progetto [email protected] 3.i attinge dall'esperienza dei
docenti del territorio che hanno operato come
tutor di scuola e come formatori nel progetto
SPIDER, riuniti nella primavera 2013 presso il
CTI per la stesura del progetto da proporre alle
scuole.
IDEAZIONE
• Comitato d’Indirizzo (composto dai Dirigenti delle
scuole del CTI)
• Gruppo di Progetto (docenti referenti del CTI di
Pesaro)
• Tutor di Scuola progetto SPIDER
• Formatori progetto Spider
REFERENZA SCIENTIFICA
• Centro di Neuropsicologia Clinica dell'Etá Evolutiva
di Pesaro
L’IDEA DEL PROGETTO
[email protected] 3.i
1.Coinvolgere tutta la classe
2.Utilizzare le tecnologie e il
metodo di studio
3.per l’inclusione dei diversi
bisogni educativi, a beneficio di
tutti
Il sottotitolo
SIAMO TUTTI PORTATORI (SANI) di B.E.S. ?
Citazione dal titolo di un articolo del 12 settembre 2013, presente sul sito
Pavonerisorse / Documenti e interventi sulla politica scolastica
della XVII legislatura
Sono un portatore (sano?) di BES
di Franco De Anna
REQUISITI
• Partecipa una classe per Istituto (due nei
comprensivi)
• classe prima/seconda nelle secondarie di primo o
secondo grado, classe terza/quarta nella primaria
• che abbia a disposizione una LIM
• È un progetto rivolto all'intera classe, con
fornitura di software finalizzato all'acquisizione del
metodo di studio
• prevede incontri di formazione per l’intero
consiglio di classe.
FORMAZIONE A GRUPPI DI
DOCENTI PRESSO LA SEDE DEL
CTI A CATTABRIGHE
I NUMERI
Hanno aderito al progetto
16 Istituzioni Scolastiche, con 27 classi
500 + 60 alunni
175 docenti
Chiavetta già predisposta per tutti gli alunni
le cui classi si sono iscritte nei termini (15
luglio 2013)
LA FORMAZIONE
6 gruppi, con in media 23 docenti per gruppo
2 incontri a gruppo
Periodo ottobre/novembre
(dettagli intervento Mario Buonvino)
Programma del
pomeriggio
ore 17.30 Tra "normalitá" e Bisogni Educativi Speciali
Dott.ssa Antonella Marcelli, neuropsichiatra UMEE, Centro di
Neuropsicologia Clinica dell'Etá Evolutiva di Pesaro
ore 18.00 Il metodo di studio: adattamento didattico per
l’inclusione D.S. Loretta Mattioli - responsabile progetto
provinciale Spider
ore 18.15 Materiali di lavoro: l'opuscolo, la chiavetta, il software
e l'ambiente di apprendimento. Calendario degli incontri e
modalitá organizzative Prof. Mario Buonvino, coordinatore del
progetto [email protected] 3.i
ore 18.30 Gli strumenti di valutazione Prof.ssa Rita Maccagnani,
responsabile CTS Provinciale - Fano e Prof. Federico Burani
Scarica

Il Progetto [email protected] 3.i - Provincia di Pesaro e Urbino