NOTIZIARIO ASCOM
Associazione Panificatori
di Milano, Monza, Brianza e Province
DATA LUGLIO 2013 NR. 2
SETTIMANALE DI INFORMAZIONE
DELLE ASSOCIAZIONI E DEI
SERVIZI DELL’UNIONE DEL
COMMERCIO DEL TURISMO DEI
SERVIZI E DELLE PROFESSIONI
DELLA PROVINCIA DI MILANO
REDATTO A CURA DI ASSOCIAZIONE PANIFICATORI DI MILANO,
MONZA, BRIANZA E PROVINCE
CORSO VENEZIA 58 - 20121 MILANO
TELEFONO 02-7750322 FAX 02-7750465
ORARI APERTURA AL PUBBLICO:
DAL LUNEDÌ AL GIOVEDÌ:
DALLE ORE 08.30 ALLE ORE 12.30 DALLE ORE 13.30 ALLE ORE 17.30
VENERDÌ:DALLE ORE 08.30 ALLE ORE 13.30 DALLE ORE 13.30 ALLE ORE 16.30
Sommario:
Il Punto del Presidente
PAG.
2
Relazione del Presidente in Assemblea del 01 Luglio 2013
PAG.
3-5
Depositato l’accordo territoriale PROV 2013
PAG.
6
Un Progetto per Natale
PAG.
6-8
Attrezzature contenti gas serra
PAG.
9 - 10
Stage Panificatori Comune di Milano
PAG.
10 - 11
TARES Tributo comunale sui servizi
PAG.
11
Con meno sale c’è più gusto.
PAG.
12
Valutazione rischi DVR
PAG.
13
Corsi Ex libretto sanitario
PAG.
13
Domenica delle Donne
PAG.
14
EBIPAL - Ente Bilaterale Regionale Lombardia Panificatori
PAG.
15 – 16
DIREZIONE AMMINISTRATIVA
CORSO VENEZIA 49 - 20121 MILANO
DIRETTORE RESPONSABILE:
FEDERICO SOZZANI
STAMPATO CON MEZZI PROPRI
Chiusura Estiva
16
La Segreteria
17
REG. TRIBUNALE MILANO N° 263 DEL 10
LUGLIO 1981 “POSTE ITALIANE SPA SPED.
A.P. – D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004
N.46)
ART.1, COMMA 2, DCB MILANO”
Il Punto del Presidente
Associazione Panificatori di
Milano, Monza Brianza e
Province
Cari Amici/Colleghi,
abbiamo da poco concluso i lavori per la nostra annuale
Assemblea dei Panificatori.
Assemblea che si è riunita il 1 luglio u.s. sono orgoglioso di
essere alla guida, di un’Associazione di categoria meritevole
Il Presidente
Pietro Restelli
come quella dei panificatori.
Il nostro obbiettivo primario è far si che il Vostro lavoro
continui ad essere un lavoro che vi riempia di soddisfazione;
Soddisfazione per chi lo svolge, ma anche per soddisfazione per
i clienti che ne usufruiscono.
Il cliente è il nostro bene più prezioso, a Lui dobbiamo rendere
conto, quotidianamente, ed è il suo giudizio quello a cui
teniamo di più.
Per noi la stima e la riconoscenza di un cliente è la nostra più
grande soddisfazione , ma credo che questo sia risaputo da
ognuno di noi.
Troverete nelle successive pagine del Notiziario il discorso da
me tenuto in Assemblea, affinché tutti possiate essere a
conoscenza di ciò di cui si è parlato e discusso.
Grazie ancora per quanti di Voi siano riusciti a presenziare.
IL PRESIDENTE
Notiziario Ascom - Panificatori
Pagina 2 di 17
2
Relazione del Presidente in
Assemblea
Prima di avviare i lavori della nostra Assemblea Annuale,
permettetemi alcuni doverosi e sentitissimi ringraziamenti.
Ringrazio, anzitutto, i nostri Associati; coloro che, ogni giorno, ci
danno la forza e la voglia di continuare, con un’idea ben chiara:
perseguire i nostri obbiettivi di crescita ed affermazione
sindacale.
Molti, moltissimi, infatti, sono i colleghi che credono oggi più di
ieri, fermamente nell’appartenenza ad una Associazione, che ha
lo scopo di tutelare e promuovere, la propria categoria.
Molti, moltissimi sono i colleghi che, per fare sindacato, lasciano
le loro imprese rinunciando a profitti e guadagni con l’obiettivo
di sviluppare la nostra nobile arte bianca.
Tuttavia noi imprenditori, noi operatori non siamo abituati a
lamentarci od aspettare aiuti dal cielo.
Tutt’altro.
Davanti alle difficoltà, ci rimbocchiamo le maniche e ci
inventiamo soluzioni per dare nuove opportunità alle nostre
aziende, ai nostri collaboratori, ed alla nostra comunità.
Siamo perfettamente consapevoli di essere un Paese con poche
materie prime ma siamo al pari consapevoli che la nostra più
grande risorsa, la materia grigia, è un bene prezioso che abbiamo
sempre saputo usare al meglio per fare impresa, per dare lavoro,
per contribuire allo sviluppo economico e sociale dell’Italia.
Ciò perché noi siamo capaci di vedere il nuovo anche dove molti
vedono la disperazione.
Notiziario Ascom - Panificatori
Pagina 3 di 17
3
Tuttavia di fronte al quadro socio politico attuale, anche la
creatività ed il coraggio dei piccoli imprenditori rischiano di
arrendersi alla paralisi indotta da una classe dirigente allo sbando
e priva di idee.
Il conto di questo menefreghismo, purtroppo, lo paghiamo noi
piccoli imprenditori, nelle nostre imprese dove è centrale la
persona, con le sue idee, le sue aspirazioni, la sua determinazione.
Il baratro è sempre più vicino.
Senza una politica per il cittadino e per l’impresa la difficoltà
economica diventerà disagio sociale.
Torni, quindi, il tempo della responsabilità.
Chi governa rispetti il mandato assunto verso gli italiani e
dimostri quel che noi dimostriamo ogni giorno: responsabilità.
Gli imprenditori SONO il motore della ripresa.
In un contesto non certo roseo come l’attuale, tuttavia,
l’associazione ha proseguito nel cammino dell’affermazione e del
rilancio delle politiche sindacali per l’impresa.
Senza timore vero il futuro, infatti, abbiamo proseguito la strada
della SENSIBILIZZAZIONE, attuando, in concreto il progetto
MENO SALE NEL PANE.
Programma di sviluppo alimentare/sanitario, esso è il frutto di un
protocollo d’intesa con il Ministero della Salute per la riduzione
del contenuto di sale nella panificazione. Certo le idee sono buone
nel momento in cui queste vengono comunicate.
Per questo ogni giorno, insieme alla Segreteria, che qui ringrazio
pubblicamente, mi batto perché le Istituzioni, operino con
l’obiettivo di diffondere il nostro messaggio attraverso i mass
Notiziario Ascom - Panificatori
Pagina 4 di 17
4
media.
Il nostro impegno, però, non si conclude con questo progetto
ambizioso e significativo.
Tutt’altro.
Si sviluppa anche nella direzione della definizione di un
programma di revisione normativa in grado di riqualificare la
LEGGE REGIONALE.
Sul tema sono costretto a sottolineare che, nonostante gli sforzi
fatti e la
collaborazione con l’Unione Regionale Panificatori,
siamo ancora fermi, nell’apportare sostanziali modifiche alla
Legge Regionale, migliorie che portino a disciplinare l’attività di
produzione e vendita di pane, nell’ottica della tutela del
consumatore e della trasparenza del mercato.
Quanto, invece,
al confronto Ferderpanificatori/Assipan, con
rammarico, devo constatare che non vi sono elementi nuovi
rispetto alla scorso anno.
Non voglio prolungare oltre questo mio discorso.
Desidero solo aggiungere che insieme dovremo essere sempre più
forti e compatti, pronti a tutelare i principi di trasparenza e ad
affrontare le sfide del mercato, proprio come, anni orsono.
Diceva Ford: “Mettersi insieme è un inizio, rimanere insieme è un
progresso, lavorare insieme è un successo”.
Notiziario Ascom - Panificatori
Pagina 5 di 17
5
DEPOSITO ACCORDO TERRITORIALE
PREMIO REGIONALE PER OBBIETTIVI VARIABILE
In data 07 giugno 2013 è stato depositato, presso la Direzione
Territoriale del Lavoro di Milano, l’ACCORDO REGIONALE
PANIFICAZIONE LOMBARDA PREMIO VARIABILE PER
OBIETTIVI – PROV 2013 E DETASSAZIONE.
Anche per il 2013, quindi, si è resa operativa la possibilità di
detassare le somme erogate ai lavoratori dipendenti, in forza
presso, le aziende lombarde aderenti al CCNL Federpanificatori
ed iscritti ad EBIPAL.
Ricordiamo che, alla luce della normativa vigente, per l’anno
2013, è possibile detassare, le somme entro il limite di €. 2.500,00
annui che sono state oggetto di accordo territoriale sottoscritto tra
le Parti Sociali e depositato presso le Direzioni Territoriali del
Lavoro, per quei lavoratori che hanno percepito nell’anno
precedente (2012) un reddito da lavoro dipendente non superiore
a €. 40.000,00.
UN PROGETTO PER NATALE
Andando verso EXPO 2015
Con piacere Vi presentiamo l’iniziativa “Un progetto per Natale”,
con la speranza che risulti di Suo interesse e voglia aderirvi con il
Suo punto vendita.
Il progetto prevede la pianificazione di un’operazione che, in
occasione del periodo natalizio, contribuisca a dare visibilità ai
negozi milanesi aderenti.
Questa iniziativa nasce perché desideriamo creare una serie di
eventi che, “Andando verso Expo 2015”, ci consentono di
“allenarci”, per accogliere i tantissimi visitatori nella nostra Città.
COME:
Una selezione di designer interpreterà il tema del presepe,
realizzando per le vetrine dei Vostri negozi un’opera natalizia.
Ogni progettista, associato ad un punto vendita, collaborerà con il
rispettivo negoziante alla realizzazione di un progetto creativo
per la sua vetrina, che rappresenti attraverso un presepe il
negozio stesso. Per la realizzazione verranno utilizzati materiali
che richiamino il settore merceologico di ogni punto vendita, con
Notiziario Ascom - Panificatori
Pagina 6 di 17
6
le sue caratteristiche e i suoi prodotti peculiari (esempio: Presepe
di pane in Panetteria, presepe realizzato con materiali di
confezionamento o propri prodotti in Macelleria, e così di seguito
per Salumerie Gastronomie, Ortofrutta, Enoteche, Erboristerie,
Latterie, Mercati Rionali Coperti, Pastai, Droghieri, Ittici, etc.)
QUANDO:
Tutti i negozi che aderiranno all’iniziativa esporranno, a partire
dall’inizio del mese di dicembre, il proprio presepe, che resterà in
vetrina fino alla fine del periodo delle Feste.
COMUNICAZIONE:
Ogni negozio avrà a disposizione una mappa cartacea da
distribuire ai suoi Clienti, dove verranno segnalati tutti i punti
vendita aderenti all’iniziativa.
Inoltre ogni vetrina esporrà l’adesivo “Un progetto per Natale”,
in modo che sia semplice identificare i negozi coinvolti nel
progetto e l’attenzione dei passanti, in giro per le strade di
Milano, venga attratta, favorendo l’ingresso nei punti vendita.
Inoltre un sito internet dedicato fornirà informazioni relative al
progetto ed approfondimenti, e, attraverso la mappa interattiva,
segnalerà tutti i punti vendita coinvolti.
Sul sito, sulla pagina facebook di “Un progetto per Natale” e
anche tramite cartoline presenti nei punti vendita, sarà possibile
esprimere il proprio giudizio e i propri commenti sui presepi.
Presso la nostra Sede ed in particolare presso il Casello Ovest in
Corso Venezia nr. 63, in occasione di una speciale serata, i disegni
dei Presepi verranno messi in mostra e potranno
essere acquistati tramite un’asta silente. Il ricavato verrà devoluto
in beneficenza in favore di un’associazione milanese scelta per
l’occasione.
Convinti che il progetto, che non prevede alcun onere economico
per i punti vendita, che dovranno solamente “costruire” con i
propri prodotti il presepe, possa rappresentare un’occasione di
visibilità importante per i negozi stessi, ci auguriamo che anche
Lei voglia prendervi parte, aderendo all’iniziativa, e compilando
l’apposita scheda.
Restiamo a disposizione per eventuali chiarimenti (Rif. Fabio
Pantalena 02-7750322) in merito all’iniziativa e alle modalità di
partecipazione, fiduciosi in un Vostro positivo riscontro.
Notiziario Ascom - Panificatori
Pagina 7 di 17
7
Notiziario Ascom - Panificatori
Pagina 8 di 17
8
Attrezzature Contenenti Gas ad Effetto Serra
A seguito dell’annuncio in G.U. n. 111 del 14/5/2013 il ministero
dell’Ambiente ha reso disponibile il modello di dichiarazione (art.
16 c.1 Dpr 43/2012) da utilizzare per comunicare le informazioni
riguardanti le quantità di emissioni in atmosfera di gas fluorurati
ad effetto serra.
In materia di cambiamenti climatici e al fine di ridurre le
emissioni di gas ad effetto serra, l’Unione Europea, con
Regolamento CE n. 842/2006, ha introdotto misure di controllo
sull’uso di alcune tipologie di gas (fluorurati o F-gas) che
ricadono su tutti i soggetti a vario titolo coinvolti nelle diverse
fasi del ciclo di vita dei suddetti gas.
Recepito in Italia con Dpr n. 43/2012, il Regolamento CE interessa
non solo i produttori, importatori ed esportatori di tali gas ma
anche i fabbricanti diprodotti e apparecchiature che contengono
gli F-gas, ivi compresi gli “operatori” delle medesime
apparecchiature.
Sul punto l’art. 16 del citato Regolamento stabilisce che, entro il
31 maggio di ogni anno, gli operatori delle applicazioni fisse di
refrigerazione, condizionamento d'aria, pompe di calore nonché
dei sistemi fissi di protezione antincendio contenenti 3 kg o più
di gas fluorurati ad effetto serra, devono presentare al Ministero
dell'ambiente, per il tramite dell'Istituto superiore per la
protezione e la ricerca ambientale (ISPRA), una dichiarazione
contenente informazioni riguardanti la quantità di emissioni in
atmosfera di gas fluorurati relativi all'anno precedente sulla
base dei dati contenuti nel relativo registro di impianto.
Dalla disposizione emerge che sono tenuti ad effettuare la
comunicazione anche gli “operatori” delle applicazioni fisse di
refrigerazione, condizionamento d’aria, pompe di calore e sistemi
fissi di protezione antincendio contenenti non meno di 3 Kg di Fgas.
Per meglio capire i soggetti obbligati ad effettuare la
dichiarazione è fondamentale ricorrere alla definizione di
“operatore” contenuta nello stesso Regolamento CE n. 842/2006
che in proposito chiarisce “il proprietario dell'apparecchiatura o
dell'impianto è considerato operatore qualora non abbia delegato ad una
terza persona l'effettivo controllo sul funzionamento tecnico degli
stessi”.
Poiché
talune
apparecchiature
(di
refrigerazione,
di
condizionamento ecc) potrebbero essere in uso anche presso le
imprese di panificazione, si raccomanda eventualmente di
verificarne il contenuto di gas fluorurati contattando i produttori,
fornitori o le società di assistenza delle richiamate attrezzature al
Notiziario Ascom - Panificatori
Pagina 9 di 17
9
fine di provvedere, se del caso, al richiamato adempimento
dichiarativo.
Qualora ne ricorresse l’obbligo si ricorda che la dichiarazione
(vedi modello allegato) deve essere trasmessa per via telematica
al
Ministero
dell’Ambiente
(ISPRA:
http://www.sinanet.isprambiente.it/it).
Per quanto riguarda i tempi entro i quali occorre inviare la
comunicazione all'Istituto superiore per la protezione e la ricerca
ambientale, si segnala che pur confermando il termine ultimo del
31 maggio 2013, il ministero dell’Ambiente – a cui è demandata
l’attività di vigilanza e accertamento – a seguito delle reiterate
richieste, anche della Nostra Organizzazione, ha informalmente
manifestato il proposito di non comminare sanzioni per le
dichiarazioni trasmesse entro il prossimo 30 giugno.
Si invitano, pertanto, tutte le aziende tenute ad effettuare la
dichiarazione e che non lo avessero ancora fatto a provvedervi
quanto prima e comunque non oltre la data del 30 giugno 2013.
Stage Panificatori – Comune di Milano
L’Associazione Panificatori Milanesi, ha rinnovato la
collaborazione con il Comune di Milano (Settore Lavoro e
Occupazione – Centro di Formazione – via Fleming 15 – Milano).
La convenzione prevede, gratuitamente per l’Azienda Associata,
la possibilità di disporre di persone che svolgano uno stage
formativo per un periodo fino a 6 mesi.
Le persone hanno già svolto una formazione di base nell’ambito
della panificazione e pasticceria.
Lo stage è totalmente a carico del Comune di Milano, per quanto
riguarda tutti gli oneri assicurativi ed economici per l’intero
periodo concordato, ed è di fatto a costo zero per l’Azienda.
Lo stagista riceve infatti un compenso economico giornaliero dal
Comune di Milano (borsa lavoro).
L’obbiettivo dell’iniziativa è formare nuovi panificatori e
favorirne l’avviamento al lavoro mediante percorsi di stage, a
carico del Comune di Milano, che in questo modo sostiene le
imprese che necessitano di personale (panificatori, pasticceri e
addetti alla vendita).
E’ inteso che non vi è, per il datore di lavoro, alcun obbligo di
assunzione dello stagista al termine dello stage stesso, ma in molti
Notiziario Ascom - Panificatori
Pagina 10 di 17
10
casi l’inserimento in azienda è interesse di entrambi le parti.
Sarà inoltre cura del Comune informare dello stage l’ispettorato
del lavoro, l’Inail, l’ufficio infortuni del Comune di Milano,
l’ufficio della Regione e gli eventuali altri uffici competenti,
sollevando in tal modo l’Azienda dagli oneri economici e
burocratici.
Pertanto, qualora fossi interessato a questo progetto, Ti
preghiamo di farci pervenire la Tua manifestazione d’interesse,
presso i nostri uffici che contatterai al numero 02/7750322 –
referente per la formazione è la Sig.ra Eleonora Nocera a cui
potrai rivolgerti tutti i giorni dal lunedì a venerdì dalle 08,30 alle
12,30.
Comune di Milano – Tributo comunale sui rifiuti e sui
servizi TARES
Scadenze e numero delle rate relative al pagamento del tributo.
Il Consiglio comunale, con delibera n. 23 del 17 giugno u.s., ha
stabilito che per l’anno 2013 il nuovo tributo (TARES) dovrà
essere versato in tre rate:
- la prima rata in acconto entro il 31 luglio 2013;
- la seconda sempre in acconto entro il 30 settembre 2013;
- il saldo entro il 30 novembre 2013.
Le due rate di acconto 2013 possono essere versate
cumulativamente entro il 30
settembre p.v..
L’importo delle due rate in acconto sarà pari alla tassa
smaltimento rifiuti (Tarsu) versata nel 2012; l’importo della rata a
saldo (da cui saranno scomputati i pagamenti effettuati in
acconto) sarà commisurato alle tariffe Tares e conterrà anche la
maggiorazione standard pari a 0,30 euro per metro quadrato
riservata allo Stato.
Il Comune di Milano stabilisce inoltre che per l’anno 2013, la
riscossione della TARES avverrà sulla base delle dichiarazioni,
anche già presentate ai fini Tarsu, inviando ai contribuenti
appositi inviti di pagamento.
L’invito di pagamento, che sarà spedito anche per posta o tramite
PEC, conterrà gli elementi di calcolo e i modelli di pagamento
precompilati.
Si precisa che ad oggi le tariffe della tassa comunale sui rifiuti e
sui servizi (TARES) non sono state ancora approvate.
Notiziario Ascom - Panificatori
Pagina 11 di 17
11
Con meno sale nel pane c’è più gusto
Come sicuramente ricorderete è da tempo che la nostra
Associazione sta sostenendo con vigore le iniziative salutistiche
legate al contenimento del sale nel pane.
Ci pregiamo riportarVi la comunicazione che la nostra
Associazione ha sottoscritto con i Vertici Asl Milano – Regione
Lombardia, che rafforzano ancor più questa nostra idea condivisa
anche con la Direzione Generale della sanità, affinché la riduzione
del contenuto di sale nel pane oltre ad essere una utile
indicazione di stile di vita sia anche una “educazione” produttiva
per i tutti i Panificatori.
Notiziario Ascom - Panificatori
Pagina 12 di 17
12
Valutazione dei Rischi Entro il 31 Maggio 2013
Ricordiamo ancora alle Imprese, che il 31 maggio era il termine
finale per le Imprese, al fine di avere la facoltà di autocertificare la
valutazione dei rischi (da parte dei datori di lavoro) per le
imprese stesse che occupano fino a 10 dipendenti.
Dopo tale data e quindi a partire dal 01 giugno 2013, tali datori di
lavoro che occupano fino a 10 dipendenti, non potranno più
autocertificare l’avvenuta valutazione, ma dovranno predisporre
il documento di valutazione dei rischi (DVR).
Per evitare sanzioni, ricordiamo questo adempimento, ma
soprattutto che la nostra Associazione, attraverso Promo.ter (Club
della Sicurezza – Divisione Salute e Sicurezza nei luoghi di
lavoro) offre un accurato servizio in merito
Pertanto, qualora fossi interessato, Ti preghiamo di farci
pervenire la Tua manifestazione d’interesse, presso i nostri uffici
che contatterai al numero 02/7750322 – referente è la Sig.ra
Eleonora Nocera a cui potrai rivolgerti tutti i giorni dal lunedì a
venerdì dalle 08,30 alle 12,30.
CORSI EX LIBRETTO SANITARIO
Corsi
Aggiornamento
Club della Sicurezza
Ricordiamo, che a decorrere dal 1° gennaio 2012 il prezzo per la
partecipazione al corso di formazione/aggiornamento in materia
d’igiene alimentare (ex libretti sanitari) sarà pari ad €. 27,00 + Iva.
Il corso prevede la durata di 4 ore ed ha validità biennale, avrà
inizio alle ore 14,30, sia per i titolari e/o legali rappresentanti, soci,
familiari o dipendenti, (Legge Regionale 30/12/2009, n. 33 – art.
126 comma 1 ).
AFFRETTATEVI AD ISCRIVERVI
TELEFONANDO AL NR. 02/7750322
Notiziario Ascom - Panificatori
Pagina 13 di 17
13
DOMENICA DELLE DONNE
Appuntamento di fine estate per tutte le donne e le famiglie
domenica 8 settembre ai Giardini Indro Montanelli (MM Palestro
e Porta Venezia), dalle ore 10 alle 19, per la Domenica delle
Donne: giornata di festa, a ingresso libero, dedicata al benessere e
alla bellezza femminili, con proposte musicali, culturali e ludiche
per tutte le donne e per i bambini.
L’evento sarà l’occasione per sensibilizzare i cittadini sul ruolo
della donna in ambito familiare e sociale, sui corretti stili di vita,
sulla prevenzione sanitaria e sul benessere psico-fisico, oltre che
sulle attività della Fondazione.
All’interno dei Giardini sarà allestito un laboratorio di
panificazione per grandi e piccini, a cura dei Maestri
dell’Associazione Panificatori Milanesi.
All’ingresso dei Giardini saranno distribuite le welcome bag
contenenti numerosi prodotti.
L’evento sarà realizzato in collaborazione con l’Assessorato alle
Politiche Sociali e Cultura della Salute del Comune di Milano,
insieme alla delegata del Sindaco alle Pari Opportunità Francesca
Zajczyk e con il Patrocinio di Regione Lombardia e di Provincia
di Milano.
Notiziario Ascom - Panificatori
Pagina 14 di 17
14
EBIPAL
L'Ente Bilaterale Regionale Lombardia per la Panificazione ed
Attività affini (EBIPAL) festeggia il suo primo anno di attività,
avendo avviato l'operatività con decorrenza 1 ottobre 2011.
Oggi EBIPAL, è un Ente maturo, avendo attivato due funzioni
ritenute fondamentali per il settore:
a) L'Organismo Paritetico Panificazione Lombardia Salute e
Sicurezza (OPPLSS ),
b) Il Comitato Regionale per la Formazione continua e
l'Apprendistato (CREFOP).
L’EBIPAL è nato dalla trasformazione della Cassa Panificazione,
con atto notarile del 11 maggio 2011, evolvendone notevolmente
le funzioni e proseguendo la storia di bilateralità che caratterizza
il settore della panificazione lombarda.
Tale scelta si è determinata in attuazione del vigente Contratto
Integrativo Regionale del CCNL del settore della Panificazione
(unico riferimento del riunificato CCNL del 1 dicembre 2009
sottoscritto a livello nazionale da FIPPA-Federpanificatori,
ASSIPAN-Confcommercio,
FIESA-Confesercenti
e
dalle
organizzazioni sindacali FAI-Cisl, FLAI-Cgil, UILA-Uil); contratto
regionale sottoscritto in data 18 gennaio 2011 dalla Unione
Regionale Panificatori (che rappresenta tutte le 11 Associazioni
Provinciali del settore lombardo) e dalle Organizzazioni Sindacali
Regionali FAI-Cisl, FLAI-Cgil ed UILA-Uil Regionali.
Tale contratto Regionale ha previsto appunto la costituzione di un
Ente Bilaterale Regionale unico, moderno e specifico per l'intero
“settore della Panificazione ed Attività Affini” con l’obiettivo di
favorirne lo sviluppo, fungere da volano di promozione del
settore e della cultura del pane e rispondere sempre meglio alle
necessità delle imprese e dei loro dipendenti.
Una caratteristica significativa fa riferimento all'obiettivo della
universalizzazione dell'adesione,
Le aree d'intervento di EBIPAL spaziano tra le seguenti funzioni:
Osservatorio regionale del settore
Mutualizzazione malattia ed infortunio, allargata a tutte le
figure dipendenti presenti in azienda e definendo
incrementi delle quote d'integrazione
Mutualizzazione della Previdenza Complementare, fatto
salvo il principio della volontarietà del lavoratore
Istituzione dell'Organismo Paritetico Regionale su Salute e
Sicurezza
Istituzione della Rappresentanza dei Lavoratori sulla
Sicurezza Territoriale (RLST)
Notiziario Ascom - Panificatori
Pagina 15 di 17
15
Istituzione del Comitato Regionale per la Formazione
continua e l'Apprendistato
Organizzazione e gestione di servizi e provvidenze con
l'avvertenza di non sovrapposizione con l'Ente Bilaterale
nazionale (EBIPAN) in particolare sulla sanità integrativa e
l'integrazione per maternità. Sono previste provvidenze
anche per le famiglie dei lavoratori e dei datori di lavoro.
Nel darVi appuntamento nel prossimo numero del
nostro Notiziario, desideriamo inviarvi un
cordialissimo saluto per le prossime vacanze estive.
CHIUSURA ESTIVA
I nostri Uffici saranno chiusi al pubblico
da Mercoledì 07 agosto e riapriranno
Lunedì 26 agosto
DEGLI UFFICI
Notiziario Ascom - Panificatori
Pagina 16 di 17
16
Per completare il nostro anagrafico, l'invito è di segnalarci il vostro indirizzo e-mail per consentire a tutti una tempestiva
informazione. Compilate la parte sottostante e restituitecela via fax o via e-mail alla nostra Segreteria.
scrivi il tuo indirizzo e-mail
azienda………………………………………………………………………
e-mail ………………………………………………………………………..
per ricevere tempestivamente le nostre comunicazioni
restituisci questa scheda via fax al nr. 02.7750465 o via e-mail a [email protected]
PER TUTTE LE COMUNICAZIONI, NONCHÉ GLI APPROFONDIMENTI CONTENUTI NELLA
PRESENTE COMUNICAZIONE, I RIFERIMENTI OPERATIVI SONO I SEGUENTI:
TEL. 02 7750322
SEGRETARIO:
CLAUDIO SALLUZZO
[email protected]
TEL. 02 7750322
VICE SEGRETARIO:
FABIO PANTALENA
[email protected]
TEL. 02 7750322
UFFICIO DI SEGRETERIA
LOREDANA CECCO
[email protected]
VALENTINA ARENA
[email protected]
TEL. 02 7750322
UFFICIO LICENZE
SEGRETERIA CORSI (PROMOTER)
ELEONORA NOCERA
[email protected]ilano.it
ASSOCIAZIONE PANIFICATORI DI MILANO, MONZA, BRIANZA E PROVINCE
UNIONE CONFCOMMERCIO IMPRESE PER L'ITALIA
MILANO –LODI - MONZA E BRIANZA
C.SO VENEZIA 58 - 20121 MILANO
TEL. 02.7750322
FAX 02.7750465
E-MAIL: [email protected]
Visita il nostro sito………. www.panificatorimilano.it
Notiziario Ascom - Panificatori
Pagina 17 di 17
17
Scarica

Luglio 2013 - LA QUALITA` NON NASCE DAL CASO