n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015 - tel. 06.92.76.222 - 06.92.85.90.20 - ilcaffe@mediumsrl.it - GRATUITO
Il Caffè non riceve contributi pubblici per l'editoria
dei CASTELLI
Ticket sanitari: scoppia la bomba!
ROMANI
ARICCIA
Si filma mentre abusa
di una minorenne
235.000 cartelle di avviso di pagamento stanno arrivando a casa di cittadini del Lazio
Una marea di truffe alla Regione Lazio, fatte da singoli
pazienti e non solo: questo il risultato dei controlli a
caccia di ticket sanitari evasi che la Regione ha avviato
per gli anni 2009 e 2010. Ma oltre a tanti pazienti ‘furbetti’ che hanno dichiarato l’esenzione senza averne diritto, si è scoperto un mondo di truffe perpetrate da farmacie e strutture sanitarie convenzionate.
Ottima l’iniziativa, ma pessima l’organizzazione per gestirla. Intanto la Regione ha deciso di mandare le carte
in Procura, ma non di far partire una propria indagine
interna per scoprire chi non abbia controllato o addirittura abbia ‘coperto’ queste truffe. Centinaia di milioni
di euro di danni che stiamo pagando noi cittadini del
Lazio, già gravati dalle tasse più alte d’Europa.
da pag. 2
Ciampino, chiude il
centro vaccinazioni
L’ISLAM DEI CASTELLI CONTRO L’ISIS
a pag. 20
VELLETRI
«È solo laringite»,
muore dopo poche ore
La Asl vuole
creare un unico
polo all’ospedale
di Marino
Daniele Rossi di Genzano muore
a 27 anni al pronto soccorso
a pag. 33
a pag. 9
GENZANO
Discarica, colpo di
spugna di Cerroni
Il re di Roncigliano esige che i sindaci sconfessino il processo. Altrimenti sarà emergenza
a pag. 17
Finisce contro cancello
e dimentica la droga
I musulmani dei Castelli aderiscono alla campagna di denuncia contro i terroristi e condannano gli
attentati di Parigi e la violenza di chi usa il nome del proprio Dio per spargere morte e paura a pag. 29
POSTE ITALIANE S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale 70% - tassa pagata - DCB Latina
L’operazione cementizia, tra intrecci societari con l’Inps e i ‘maghi’ della Finanza
Sono debitori l’uno con l’altro
Marino2, affari coi soldi dello Stato GrottaferrataIntricate operazioni finanziarie con il patrimonio
che dovrebbe garantire le pensioni degli italiani
a pag. 10
La casa del superlatitante alla Regione
C’è anche un appartamento a Marino tra i beni confiscati
alle mafie che la Giunta regionale acquisirà a scopi sociali
Adriano Palozzi e Renata Polverini: hanno firmato
l’accordo Comune-Regione per Marino2
21enne rumeno avrebbe costretto
una connazionale a fare sesso
a pag. 10
Frascati: lotta
tra morosi
Frascati vanta 25mila euro
dal Comune vicino, che
attende invece 30mila euro
a pag. 4
a pag. 33
LINEA ROMA-CASSINO
35ENNE MUORE INVESTITO
DAL TRENO IN CORSA
a pag. 9
ALBANO
ARRESTATO CENTAURO
“SPACCIATORE”
a pag. 20
2
L’INCHIESTA
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Ticket sanitari falsificati: scoppia la bomba
La Regione Lazio avvia un controllo sui ticket del 2009 e 2010 e scopre una megatruffa che coinvolge strutture convenzionate
235.000 avvisi di
pagamento a furbetti,
falsificatori, ma anche ad
onesti incolpevoli
A CHI RIVOLGERSI
Via e-mail
recuperoticket@regione.lazio.it
Col numero verde
800 909 120
attivo dal lunedì al venerdì dalle
9 alle 13 e anche il martedì e il
giovedì dalle 14 alle 17 (ma non
sperate troppo di prendere la linea!)
Daniele Castri & Stefano Carugno
La buona notizia è che finalmente la
Regione Lazio ha deciso di dare la
caccia ai furbi delle prestazioni sanitarie, che siano pazienti che dichiarano false esenzioni o strutture sanitarie poco oneste. La notizia cattiva è
che l’apparato della Regione non ha
saputo organizzare questa enorme e
importantissima operazione di verifica e, nella rete, sono stati catturati anche migliaia di cittadini che non hanno commesso alcun reato o omissione e che si trovano ora a doversi discolpare da una colpa che non hanno,
senza che la Regione li aiuti.
Tutta la faccenda è iniziata con la Regione Lazio che ha deciso di controllare tutte le esenzioni relative alle
prestazioni sanitarie effettuate nel
2009 e nel 2010, anni in cui i cittadini
dichiaratisi esenti erano quasi 1 milione: troppi rispetto alla realtà! Sono
stati quindi incrociati i nominativi dei
richiedenti l’esenzione coi dati risul-
tanti alla Agenzia delle Entrate. E qui
è scoppiata la bomba!
IO TI TRUFFO, TANTO NON
MI CONTROLLA NESSUNO
Confidando sul fatto che i controlli
non erano mai stati fatti così sistematicamente (ma solo ‘a campione’) e
che quindi la possibilità di essere pizzicati era assai remota, molti pazienti
avrebbero dichiarato di essere esenti
dal ticket, quando in realtà non lo era-
ED È SOLO LA PUNTA DELL’ICEBERG
I danni: centinaia di milioni di euro
Il Lazio è gravato da un buco di bilancio sanitario stimato in circa 10 miliardi di euro.
In questo scandalo il danno quantificato, relativo ai soli anni 2009 e
2010, si aggirerebbe intorno ai 100
milioni di euro, anche se la stima della Regione al momento non raggiunge i 50 milioni. Ma è chiaro che queste truffe sono certamente proseguite
anche negli anni seguenti, quelli an-
cora non controllati, fino ad oggi, nella convinzione che nessuno avrebbe
controllato. Se facciamo un stima puramente ipotetica, potremmo avvicinarci al mezzo miliardo di euro, senza contare i decenni precedenti su
cui nessuno indagherà.
La vicenda è divenuta ora una maxi
inchiesta della Procura di Roma che
coinvolgerebbe, al momento, circa
150 persone.
no. Ma la notizia davvero sconvolgente è che a frodare la Regione Lazio ci
si sarebbero messe anche farmacie e
strutture sanitarie convenzionate,
Con raccomandata A/R indirizzata a: Regione Lazio – Contact
Center Recupero Ticket in via
Rosa Raimondi Garibaldi, 7 ‘Palazzina C’, 00145, Roma, indicando come oggetto ‘Recupero
Ticket’ e facendo riferimento al
proprio ID (è sulla cartella)
Di persona presso l’ufficio Urp a
Roma, in via Rosa Raimondi
Garibaldi, 7 ‘Palazzina C’, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 17
operatori infedeli” dei Cup e dei
centri pubblici di prenotazione in
ospedali, ambulatori o laboratori
Asl, senza contare tutti i dirigenti
pubblici che avrebbero dovuto controllare e che per anni non hanno
gna. Così molti pazienti, quanfatto nulla o addirittura (questo
do si sono trovati a rinaturalmente è da accertare) si
chiedere una prestapotrebbero essere resi
zione sanitaria alle
complici di queste
strutture pubblitruffe. Insomma, un
Tanti
che, avrebbero
enorme flusso di
pazienti hanno
presentato agli
soldi per prestaziodichiarato di essere
sportelli autocerni non dovute, che
esenti dal ticket,
tificazioni atteè andato ad austanti esenzioni
mentare il debito
mentre non ne
per
reddito che in
già enorme della
avevano diritto
realtà erano false:
Regione Lazio, che
“Tanto chi controloggi tutti noi stiamo rila?” avranno pensato.
sanando, pagando le tasQualcuno magari ha supposto
se più alte d’Italia.
che non pagare il ticket equivaLE TRUFFE DEI FALSI ESENTI lesse a non pagare il bollo o una
Quando c’è la possibilità di guada- multa, fatti di per sé già gravi, ma
gnarci, il disonesto (si sa) s’inge- che non portano certo in galera! E
Presso i CENTRI CUP
ASL Roma H
Albano, Via Galleria di Sotto 6
Ciampino, Via Calò 5
Frascati, Via Fermi 2
Nettuno, Via San B. Menni 2
Pomezia, Via Castelli Romani, 2/P
Velletri, Via di San Biagio 13
ASL Latina
Latina, Piazza Celli
Aprilia, Poliamb. Via Giustiniano
Sezze, Via S. Bartolomeo
Terracina, Osp. Civile A. Fiorini
Presso i CENTRI CAF
Aprilia, Via Giustiniano 10
Aprilia, Via dei Bersaglieri 5
Grottaferrata, P.zza V. Bellini 21
Latina, Via Cerveteri 2/a
Latina, Via Don Minzoni 1
Latina, Via F. Filzi 19
Latina, Via S. Carlo da Sezze 36
Pomezia, Via Ovidio 16/A
invece bisogna sapere che se si presenta un’autocertificazione falsa,
oltre a dover pagare poi salate multe, si rischia di dover affrontare anche un processo penale (se il danno
va dai 4.000 euro in su).
TRUFFATORI PER ‘IGNORANZA’
Purtroppo in molti casi il paziente ha
dichiarato in buona fede di essere
esente, senza che ne avesse diritto: il
caso più eclatante è quello dell’esenzione certificata dal medico di base
che, accertato che il suo mutuato era
magari disoccupato o ultra 65enne,
non sapeva che questi requisiti non
bastavano per l’esenzione, ma doveva
accertarsi anche del reddito totale
della famiglia.
(SE RISPONDE ! )
VM
UMMKVMVKNOM
ISTITUITO DALLA REGIONE LAZIO,
IN PRATICA IMPOSSIBILE DA CONTATTARE,
PERCHÈ CON POCHI OPERATORI A FRONTE
DI MIGLIAIA DI RICHIESTE
LE TRUFFE DI FARMACIE
E STRUTTURE SANITARIE
La fame di soldi facili (e disonesti)
però avrebbe coinvolto anche strutture convenzionate e farmacie. La
Procura di Roma sta indagando a
tutto campo, ma nulla trapela dalle
indagini. Secondo le prime ‘voci’
che abbiamo raccolto al di fuori
della magistratura, alcune strutture
convenzionate avrebbero chiesto
alla Regione Lazio rimborsi relativi
ad esenzioni di ticket non dovute,
in alcuni casi anche con la complicità di operatori del CUP o di personale agli sportelli di accettazione
delle prestazioni sanitarie. Con il
paziente ignaro di tutto, i ”furbetti”
avrebbero incassato il ticket dal paziente che non era esente e poi richiesto alla Regione lo stesso ticket
già incassato, falsificando la docu-
3
L’INCHIESTA
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
NICOLA
ZINGARETTI
Buona l’iniziativa,
ma pessima
l’organizzazione
mentazione. Sembrerebbero accertati anche moltissimi casi in cui le
richieste di rimborso riguardano
prestazioni sanitarie in realtà mai
effettuate.
CHI È CHE DOVEVA
CONTROLLARE?
Queste truffe riguardarebbero gli
anni 2009 e 2010, quelli cioè sottoposti a controlli, per cui si ipotizza
una cifra a danno della Regione di
circa 100 milioni di euro. Purtroppo
è facile supporre che quando controlleranno pure gli anni a seguire,
dal 2010 al 2015, la somma del danno si alzerà e di molto.
Ora è difficile pensare che tutte le
strutture sanitarie che risulteranno
eventualmente colpevoli abbiano
continuato a truffare la Regione
con la sola speranza che nessuno
I GIORNI CHE CONCEDE LA
REGIONE LAZIO PER PRESENTARE
RECLAMO SE SI RICEVE UNA
‘CARTELLA PAZZA’ SU PRESTAZIONI
SANITARIE NON DOVUTE
OPRKMMM
GLI AVVISI DI PAGAMENTO SPEDITI
DALLA REGIONE LAZIO CHE CONTESTA MANCATI PAGAMENTI DI TICKET
NEGLI ANNI 2009 E 2010
avrebbe mai controllato. È più ve- vute non avrà difficoltà a dimostrarosimile che qualcuno possa aver re che non deve pagare quelle somloro garantito una sorta di impuni- me; gli altri dovranno magari farsi
tà, se non addirittura suggerito i aiutare dal medico di base per ricometodi per accaparrarsi grosse struire quali esami siano veri e quali
somme non dovute. Chi poteva e no.
doveva controllare (e non l’ha fatto) è solo un incapace o ha avuto i IRREGOLARITÀ INCREDIBILI
suoi bei ‘vantaggi’ per chiudere un Certo che molti casi che stanno venendo alla luce hanno davvero
occhio? Queste sono le domande
dell’incredibile.
Come
che ci chiediamo e che sicuraquello della signora
mente si staranno chieche si è vista contedento anche i magistraChi
stare 76 prestazioti titolari dell’inchieni sanitarie effetsta.
doveva controltuate in soli 4
lare e non l’ha
mesi! Oppure le
UNA MAREA
fatto? La Regione si
cartelle di riDI AVVISI
defila e si affida alle
chiesta rimborDI PAGAMENTO
so indirizzate ai
La Regione ha inviaindagini dei
bambini! Oppure
to a casa dei cittadini
magiastrati
trovarsi a dimostradel Lazio circa 235.000
re di non aver mai fatcartelle, con avvisi boto certi esami specifici per una
nari di pagamento. Si tratta
malattia che non si è mai avuta.
di richieste relative appunto a
ticket non pagati: in mezzo a questo mare di cartelle ci sono conte- REGIONE LAZIO TROPPI
stazioni esatte, ma anche tante ri- ERRORI NELLA GESTIONE DI
chieste che non sono fondate da QUESTA EMERGENZA
fatti reali, ma solo dai tentativi di Anche se La Regione Lazio in quetruffa che abbiamo fin qui descritto. sta vicenda è la parte danneggiata,
Chi riceve questa cartella avrà co- a lei sicuramente dobbiamo impume prima difficoltà quella di ricor- tare gravissime mancanze: sopratdarsi a 5/6 anni di distanza a quali tutto quella informativa e quella orprestazioni questa faccia riferimen- ganizzativa. Infatti, a fronte della
to. La difficoltà è poi aumentata dal marea di avvisi di pagamento, la
fatto che le richieste non contego- Regione aveva messo a disposiziono la desrizione precisa dell’esame ne un solo sportello, a Roma, un nuo la visita contestata ma, a causa mero di fax, una email e un numero
della privacy, dei codici che il co- verde, che però è praticamente immune cittadino naturalmente non possibile contattare. Dando inoltre
riesce ad interpretare. Chi ha avuto solo 30 giorni di tempo come termiil rigore di conservare tutte le rice- ne per contestare l’avviso. Un’im-
presa impossibile per chiunque!
Ora, preso atto delle proprie gravi
mancanze, la Regione Lazio ha prorogato il termine per contestare gli
avvisi fino a 90 giorni e istituito decine di punti in tutto il Lazio dove
potersi rivolgere per avere chiarimenti (vedi box a pag.2).
REGIONE LAZIO: NESSUNA
INDAGINE ‘INTERNA’
Ma tutta la vicenda sembra proprio un nervo scoperto negli uffici
regionali competenti: i dirigenti
non vogliono nemmeno rispondere al telefono. L’ufficio stampa della Regione Lazio ci ha aiutato a capire alcuni passaggi importanti,
ma ci restano molti dubbi. In particolare ci sembra discutibile l’atteggiamento di Zingaretti & Co. di non
procedere con un’approfondita indagine amministrativa e, invece, rimandare tutto alle decisioni della
magistratura. Se c’è il dubbio che
una struttura sanitaria abbia presentato falsa documentazione, i dirigenti regionali sono obbligati a
chiedere spiegazioni e valutare le
risposte in funzione anche di una
sospensione della convenzione col
sistema sanitario nazionale per
quelle strutture disoneste. La magistratura applicherà poi codice
penale e civile, ma nel frattempo la
Regione non può far finta di nulla.
E l’indagine dovrebbe riguardare
anche e soprattutto eventuali responsabilità ‘interne’, perché ci pare proprio impossibile che tali truffe possano essere consumate senza la ‘collaborazione’ di qualcuno
che è nella ‘stanza dei bottoni’.
4
FRASCATI - GROTTAFERRATA
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Grottaferrata-Frascati: battaglia tra morosi
I due Comuni debitori l’uno dell’altro: Frascati vanta 25mila euro, mentre Grottaferrata ne attende 30mila
Luca Priori
I
Comuni di Frascati e Grottaferrata sono morosi l’uno verso
l’altro. A renderlo noto il Consigliere comunale frascatano di Forza Italia Mirko Fiasco e il Sindaco
di Grottaferrata, sempre di Forza
Italia, Giampiero Fontana. Il primo
infatti, intorno alla metà di ottobre,
il capogruppo forzista di Frascati
aveva denunciato: “Il Comune di
Frascati vanta più di 400.000 Euro
di crediti. Aumentano le morosità
di Marino, Ciampino, Grottaferrata, Colonna, San Cesareo, Monteporzio, Rocca di Papa, Rocca Priora, Montecompatri”.
La questione è tornata alla ribalta
durante l’ultimo Consiglio comunaledi Grottaferrata, su sollecitazione
del Consigliere pentastellato Maurizio Scardecchia, il quale ha chiesto lumi sulla cifra che Grottaferrata dovrebbe a Frascati per i costi di
gestione del centro per l’impiego
situato in località Cocciano. Stan-
COMUNE DI GROTTAFERRATA
Deve al Comune di Frascati 25mila euro per il Centro per l’impiego di Cocciano
do a fonti frascatane, vicine al Consigliere Fiasco la somma da versare si aggirerebbe poco al di sotto
degli 80 mila euro. Alla richiesta di
Scardecchia, il Sindaco Giampiero
Fontana ha risposto: “La cifra indi-
FRASCATI Il truffatore voleva rubare 1.000 euro, ma il trucco non ha funzionato
Gli chiede soldi fingendosi amico
del figlio... ma lui non ci casca
I
Carabinieri della Compagnia
di Frascati sono intervenuti a
Roma per arrestare un uomo
che aveva tentato di truffare un
anziano. L’uomo, a bordo della
sua Lancia Y, ha avvicinato un
pensionato nella zona di Tor Bella
Monaca, appena uscito dall'ufficio postale e si è spacciato per un
amico del figlio. Il truffatore ha
spiegato all'anziano che lui era lì a
nome del figlio che doveva ricevere 1.000 euro da consegnare per
ricevere un assegno pari a 21mila
euro come risarcimento danni di
un incidente d’auto. L'uomo si è
anche avvalso di un complice che
si è finto il figlio dell'anziano ed al
telefono ha invitato la vittima a
consegnare i soldi. L'anziano ini-
zialmente si è lasciato convincere, ma colto poi dal dubbio ha
chiamato il figlio il quale ha smentito tutta la storia del truffatore.
La vittima ha capito il tranello e
ha allertato i Carabinieri i quali
sono giunti alle Poste trovando
ancora il truffatore nell'auto, in
attesa dell'anziano. L'uomo è così
finito ai domiciliari a Napoli.
COMUNE DI FRASCATI
L’ente deve 30mila euro al Comune di Grottaferrata
cata da Fiasco è sbagliata. Grottaferrata deve 25 mila euro”. Il primo
cittadino criptense ha poi conclu-
so: “Il Comune di Frascati deve a
Grottaferrata, per altre situazioni,
circa 30 mila euro”.
5
FRASCATI - GROTTAFERRATA
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Finita la serata... resta il degrado
FRASCATI La movida nel centro storico lascia degrado e sporcizia ovunque: cittadini esasperati
Frascati
Senso unico e
parcheggio in via
della Perazzeta
I
l vigilantes li osserva attentamente, quasi incredulo e poi li invita con decisione a non
scambiare il parcheggio del supermercato
“per un bagno pubblico”. È la fotografia di un
sabato sera a Frascati, una scena che si ripete
frequentemente nelle notti del weekend, quando la cittadina dei Castelli Romani diventa il
centro nevralgico della movida. In molti però a
locali, pub e ristoranti preferiscono le panchine,
i muretti o le scale di piazze, chiese e giardini.
Nessuna fila all’entrata, nessuna attesa per ordinare e soprattutto pochi spicci sono sufficienti
per trascorrere una serata in
compagnia, tra amici, all’aria
aperta. Due le priorità: le sigarette e qualcosa da bere, birra o
vino fa poca differenza, da portare da casa o da acquistare nel
pomeriggio in qualche negozio
di alimentari o nei supermercati (i cartelli all’ingresso ricordano ai clienti che la vendita di alcolici è vietata dalle ore 22 alle
ore 6, come da decreto legge
del 2007). “Mi rimangono solo
cinque euro per stasera, giusti
giusti per comprarmi un pacchetto di sigarette. Poi sono a
posto” – confessa un ragazzo all’amico, dopo
aver acquistato un pezzo di pizza a taglio, un
supplì e un paio di birre in un locale nel centro
di Frascati. Un modo di trascorrere le serate che
crea non pochi problemi ai residenti che si ritrovano gruppi di teenagers urlanti sotto le finestre
e desta molta preoccupazione perché tanti di
questi ragazzi a fine nottata salgono a bordo di
auto e motorini per tornare a
casa con un tasso alcolemico
tutto da verificare. Non solo.
Una delle caratteristiche principali del post movida è l’assoluto degrado nel quale vengono lasciate piazze, strade e spazi verdi con rifiuti
sparsi ovunque: lattine, confezioni di patatine,
biccheri di carta e soprattutto bottiglie di birra
(alcune sane, altre rotte o posizionate dietro le
ruote delle auto). Tanti i luoghi che sono diventati un punto di riferimento per la movida notturna dei teenagers, da piazza Marconi (intorno alla
fontana si può trovare di tutto) a piazza San Pie-
Il Comune di Frascati ha ordinato
l'istituzione del senso unico di
marcia in via delle Perazzeta, nel
tratto compreso tra via Galilei e
tangenziale, l'istituzione del divieto
di accesso in via delle Perazzeta,
nel tratto compreso tra la tangenziale e via Galilei, l'istituzione del
parcheggio delle auto in via della
Perazzeta, lato destro a salire.
Grottaferrata
tro, da viale Caro a via Cicerone, da piazza San
Rocco alla piazza del Mercato. “Anche in estate
devo dormire con le finestre chiuse – racconta
un residente visibilmente arrabbiato - Qua c’è un
via vai continuo e confusione fino alla prime ore
del mattino, senza considerare il cattivo odore
in alcuni punti più isolati. È una situazione intollerabile”.
Andrea Barcariol
L’organizzazione del Natale fa scintille
FRASCATI Le festività fanno discutere, ma il Comune ha trovato la quadra per pista del ghiaccio e luci
S
i avvicina a
grandi passi il
Natale ma, quest’anno l’organizzazione della festa più bella
dell’anno nella “perla”
dei Castelli Romani ha
stentato a decollare.
Fino a qualche giorno
fa c’erano, infatti interrogativi ancora da
sciogliere. In primis
quello della pista del
ghiaccio a Piazza San Pietro,un’attrazione
curata dall’amministrazione comunale, che
quest’anno rischiava di saltare per le difficoltà legate al pagamento dell’occupazione
del suolo pubblico, il cui esborso di circa 15
mila euro avrebbe fatto “retrocedere” eventuali realizzatori. Una questione che faceva
discutere, di cui si parlava da settimane . Alla fine l’impresa in grado di realizzare la pista e di versare la tassa richiesta, l’amministrazione l’avrebbe trovata. Anzi, i soldi che
il Comune incasserà andrebbero a finanziare le luminarie. Questo secondo le ultime informazioni, capovolgimenti di fronti last minute, a questo punto, metterebbero la parola fine all’attesa istallazione. Anche sul fronte delle luminarie fino all’ultimo ci sono state molte perplessità da parte dei commercianti, con un serrato confronto tra le varie
associazioni e decisioni univoche non ne
erano state prese. Così alcuni commercianti
si erano attivati per raccogliere fondi per
non far mancare le luminarie e abbellire le
singole strade, dopo la presa di distanza di
.UIF (Unione Imprese Frascati) espressa in
una nota “Per promuovere Frascati e tutto
il comparto produttivo- hanno spiegato da
UIF- ci autotassiamo e non riceviamo alcun
contributo. Semmai ci avvaliamo della collaborazione dell’amministrazione nel caso
in cui ci siano progetti condivisi quali il Natale e Festa della Musica, come d’altronde
avviene con tutte le associazioni per tantissime altre manifestazioni, che comunque
appoggiamo fortemente. Ci sembra legitti-
mo che una amministrazione supporti,
specialmente in un
momento così difficile, un comparto
importante
come
quello delle attività
produttive. Anzi, diremmo che si potrebbe fare di più”. Il
messaggio dell’associazione era dunque
forte e chiaro e diretto a Palazzo Marconi vale a dire: “dateci una
mano”; “Purtroppo- sottolinea il consigliere di Fi Mirko Fiasco- ad oggi per la città di
Frascati non c’è una visione del commercio,
e a circa un mese dal Natale tutto è ancora
in alto mare. Questo è quanto offre lo scenario in città”. L’unica certezza fino a qualche
giorno fa era, infatti il Magico Natale, con
l’allestimento del caratteristico mercatino
natalizio con le casette di legno sulla passeggiata di via Vittorio Veneto è al momento
l’unica certezza. Gli stand apriranno, infatti
alle 9,30 fino alle 21 dal 28 novembre fino al
6 gennaio, proponendo prodotti di vario genere dalla gastronomia, all’abbigliamento,
fino alla classica oggettistica natalizia. Tra
alcune iniziative in programma, il presepe
vivente, sempre emozionante. Sarà possibile, inoltre ammirare i presepi realizzati dai
bambini e dai ragazzi delle scuole elementari e medie che parteciperanno a un concorso indetto dal Comune di Frascati che alla
fine degli eventi natalizi premierà il più originale. Insomma, un Natale un po’ sofferto,
dal punto di vista organizzativo,in attesa di
essere completato con delle iniziative, appuntamenti e musica. Turisti, visitatori ma
soprattutto i cittadini, ora attendono quell’atmosfera “magica” e festosa che allieti lo
shopping e le passeggiate. Sì, perché un Natale “sottotono” sarebbe stato un duro colpo
per il commercio ma anche per i frascatani
che considerano queste festività un qualcosa di estremamente importante .
Maristella Bettelli
Nuove corse autobus
verso Frascati
Dopo le numerose richieste dei cittadini, l'amministrazione di Frascati
invita la Schiaffini Travel, ditta che
gestisce il trasporto bus sul territorio, di collegare gli istituti scolastici
superiori situati in V.le J.F. Kennedy,
nel Comune di Grottaferrata, con il
centro urbano di Frascati, in concomitanza con l'inizio ed il termine
delle lezioni, secondo i nuovi collegamenti: Ore 7.45 Piazza Roma Istituti - Piazza Roma; - Ore 13,10
Piazza Roma - Istituti (attesa fino
alle ore 13,20) - Piazza Roma; Ore 14,00 Piazza Roma - Istituti
(attesa fino alle ore 14,15) - Piazza
Roma.
6
FRASCATI - GROTTAFERRATA
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Conti rimosso dalla Regione
GROTTAFERRATA L’ex Sindaco della città criptense rimosso dall’incarico di revisore dei conti
R
imosso dal suo incarico in Regione e
pure segnalato all’autorità giudiziaria.
Un provvedimento pesante quello preso, con decreto, dal presidente Nicola Zingaretti a carico del commercialista e politico Sergio Conti, di Grottaferrata. Il 14 gennaio di quest’anno il consiglio regionale del Lazio nominò
cinque revisori dei conti, tra i quali il 70enne
Sergio Conti, noto a Grottaferrata anche per la
sua attività politica, in passato pure sindaco
del centro dei Castelli Romani. Il commercialista, che ha svolto lo stesso incarico per numerosi enti pubblici e privati, dichiarò di non trovarsi in alcuna condizione di incompatibilità,
sia quando chiese di essere inserito nell’elenco
degli aspiranti revisori che quando accettò l’incarico. La legge regionale, su tale aspetto, pre-
vede che non possono svolgere una tale funzione gli amministratori pubblici di enti locali
del Lazio, che hanno ricoperto cariche pubbliche nei due anni precedenti alla nomina. Conti
sostenne che era tutto a posto. Ma da un controllo svolto dalla stessa Regione è emerso che
il commercialista era stato consigliere comunale a Grottaferrata fino al 10 aprile 2013. Vistosi contestare così l’incompatibilità, il revisore si è difeso, sostenendo che aveva interpretato in maniera errata la norma regionale.
Una spiegazione che non gli ha però evitato la
decadenza dall’incarico. Il presidente della Regione Lazio, oltre a rimuovere il revisore, ha
inoltre inviato il decreto sulla dichiarata decadenza all’autorità giudiziaria, per “gli adempimenti di competenza”.
Da Frascati a Genova
per rapinare le banche
FRASCATI Riduzione indennità
FRASCATI 55enne arrestato. La banda “lavorava” in trasferta
C’
era anche un uomo di Frascati nella banda che a Genova ha messo a
segno tre colpi in altrettante banche dal luglio 2014 a maggio 2015. Rapinatori in trasferta - che agivano con maschere di
Chaplin e Marx - arrestati dai carabinieri liguri con l'accusa di fare parte della cosiddetta gang del buco. In manette sono finiti
Giuseppe Campo, 57 anni, di Roma, Colombo Pizzuti, 49 anni, di Ceccano (Frosinone),
Massimo Russo, 57, di Roma e Antonio Colagrossi, 55, di Frascati. Altri tre sono indagati a piede libero. Il modus operandi era
sempre lo stesso. La banda scavava un buco
nel pavimento o su una parete di un immobile non frequentato attiguo alla banca, come un vano caldaia o una intercapedine tra
due palazzi, durante il fine settimana e il lunedì, all’orario di chiusura, faceva irruzione.
L’azione dei quattro era sempre aiutata da
un palo e le comunicazioni avvenivano at-
traverso auricolare. I quattro parlavano con
accento sardo per depistare. Puntavano le
pistole al direttore e ai dipendenti e li rinchiudevano in una stanza. Appena si aprivano le porte degli armadi blindati arraffavano
i contanti e sparivano di nuovo dal buco. I
colpi avevano fruttato alla banda 120 mila
euro circa, parte dei quali - 53.000 euro - ritrovati nella cassaforte di uno dei membri
della banda nella sua casa di Ceccano.
FRASCATI La causa sarebbe il fallimento di una ditta incaricata
Nuovo stop ai lavori del cimitero
U
n nuovo freno ai lavori del cimitero di
Frascati. Da alcuni giorni il cantiere di
completamento si è fermato. Questa
volta a bloccare i lavori sarebbe stato il fallimento di una delle ditte subconcessionarie
che dovevano portare a termine i nuovi loculi. Il fatto era stato annunciato precedentemente dal mancato versamento dei salari degli operai. Un nuovo stop che mette i bastoni
tra le ruote alla realizzazione di un’opera fondamentale per la cittadinanza, che dall’estate
aveva già cominciato a ricevere i primi loculi
per dare degna sepoltura ai defunti. Una situazione difficile che ha scatenato l’indignazione dell’opposizione. Le polemiche non si
sono concentrate solamente sulla lentezza
dei lavori in corso, ma anche sui costi accessori imposti a chi aveva acquistato i loculi:
epigrafi, lumini, vasi venduti a prezzi fuori
mercato.
FRASCATI L’associazione potrà usare uno spazio del Comune
Convenzione con Raggio di Sole
I
l Comune di Frascati ha stipulato una convenzione con l’associazione di volontariato Raggio di Sole che gestisce la casa famiglia sita in via di Salè 46. In seguito alla richiesta dell’associazione di trovare uno spazio
dove far incontrare i ragazzi con le loro famiglie di origine, il Comune ha accordato l’utilizzo dell’appartamento in via Marcantonio
Colonna 6, in uso al Settore III dei Servizi Sociali del Comune. Gli incontri tra gli ospiti
della casa famiglia e i loro familiari avverranno sotto la costante supervisione della Coordinatrice o di un educatore professionale del
centro. L’associazione dovrà impegnarsi a pulire l’appartamento nei giorni di utilizzo, rimuovere gli eventuali rifiuti prodotti, avere
cura dei materiali ludici didattici presenti nell’appartamento e dovrà limitare la frequentazione dello spazio ai soli destinatari del progetto di incontri
Taglio del 10% agli
stipendi di Sindaco e
Assessori
I
n seguito dell'approvazione della proposta di riduzione del 10% dell'
indennità prevista per il Sindaco, Assessori e
Consiglieri Comunali, il Sindaco di Frascati
ALESSANDRO SPALLETTA
Alessandro SpalSindaco di Frascati
letta, il Vice Sindaco Francesca
Sbardella e gli Assessori Milca Cappello, Damiano Morelli, Matteo Filipponi e Simone
Carboni hanno aderito alla proposta. La
Giunta ha confermato la riduzione del 10%
del valore economico dell'indennità di funzione spettante al Sindaco, al Vice Sindaco e
agli Assessori che hanno aderito volontariamente, riduzione che avrà valore fino alla fine del mandato. Per il Sindaco Spalletta perciò si passa da 2,571,96 a 2.314,76 euro con
un taglio di 257,20 euro; per il vicesindaco il
taglio sarà di 141,46 euro, passando da
1.414.58 a 1.273,12; per gli assessori si passa
da 1.157,38 a 1.041,64, con un taglio di
115,74 euro.
Frascati
Il Comune in debito,
opposizione scatenata
Il debito del Comune di Frascati nei
confronti dell'Enel scatena l'opposizione. Nei mesi scorsi, la società
vecchia concessionaria del servizio
di illuminazione pubblica Smile
aveva presentato un'ingiunzione di
pagamento per un credito vantato
nei confronti del Comune di 1 milione 386.479,69 euro. Una richiesta di saldo per la quale la Giunta si
sta muovendo per opporsi all'ingiunzione ed evitare che vengano
dissanguate la casse del Comune.
L'opposizione ha perciò presentato
un'interrogazione per chiedere lumi sul debito comunale accumulato in questi anni.
Frascati
540mila euro per
Piazza Vanvitelli
La Giunta comunale di Frascati ha
deliberato di approvare il progetto
definitivo dell' intervento di “Piano
Nazionale Sicurezza Stradale – 3°
Programma – Miglioramento della
sicurezza stradale Piazza Vanvitelli.
L'intervento relativo al 1° stralcio è
pari al costo di 540.000 euro. Di
questa spesa 270.000 euro sono
della Regione Lazio e 270.000 euro
a compartecipazione del Comune
di Frascati.
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Frascati brilla anche in Bulgaria
SCHERMA Ottime prestazioni per Riccardi e Crovari alle prove di Coppa del Mondo Under 20
A
rrivano da Plovdiv i migliori risultati
dell’ultimo week-end del FrascatiScherma. In terra bulgara si sono disputate le prove di Coppa del Mondo Under 20
di sciabola maschile e femminile: l’atleta del
club tuscolano Federico Riccardi è tornato
con una medaglia al collo, quella della prova a
squadre assieme ai compagni di Nazionale Dario Cavaliere, Matteo Neri e LeonardoDreossi
(tutti ritratti nella foto di Federscherma.it). Gli
azzurrini, dopo aver eliminato la Bulgaria, la
Gran Bretagna e l’Ucraina in una semifinale
totalmente dominata, hanno dovuto cedere al
cospetto della Russia che si è imposta per 4532 lasciando all’Italia un argento di tutto rispetto. Nell’individuale lo stesso Riccardi si è
fermato al 34esimo posto, mentre molto meglio è andata tra le donne Chiara Crovari che
ha conquistato un bel quinto posto: la corsa
della giovane sciabolatrice è stata fermata solo ai quarti di finale dalla russa Bashta, poi seconda, col punteggio di 15-10. Buono anche il
nono posto di Flaminia Prearo. Tornando in
Italia e passando alle categorie Under 14, a Ravenna si è tenuta la prova nazionale Gpg di
spada: il miglior risultato, in un’arma sempre
caratterizzata da vertiginosi numeri di partecipazione, è stato il 34esimo posto di Ludovica
Nicastro nella categoria Bambine.Nella giornata di venerdì, inoltre, il presidente della FederScherma degli Emirati Arabi, Salem Sultan
S.Alqasimi, accompagnato dal responsabile
tecnico della scherma degli Emirati, Ibrahim
Khaled, ha visitato il quartier generale del Frascati Scherma, accolto dai rappresentanti del
club tuscolano (il presidente Paolo Molinari, il
vice presidente Gaetano Frezza, i consiglieri
Patrizio Panattoni e Stefano Salvatore, che curerà da vicino i rapporti con la Federazione
degli Emirati), alla presenza del presidente
della Federscherma italiana Giorgio Scarso.
"Abbiamo illustrato l’organizzazione del nostro club – spiega Molinari - ed avviato un rapporto di collaborazione che vedrà la presenza
a Frascati di alcuni atleti della Federazione
araba". Ottime notizie, infine, sono arrivate dal
settore della kick boxing curato dal maestro
Alessandro Manfredi con il suo team dell’Amakickboxing facente parte della “famiglia
allargata” del Frascati Scherma. Ben otto atleti tuscolani (sui dodici partecipanti) hanno ottenuto un piazzamento sul podio al campionato regionale tenutosi al PalaTorrino di Roma: i
più bravi di tutti sono stati il 16enne Davide
Lombardi, che nella specialità della kick light
ha sbaragliato la concorrenza, e il peso massimo Giulio Basilici (alla prima chiamata nelle
cinture nere), ma sono finiti sul podio anche
Lavinia Casciotti, Alice Oggianu, Davide Sabbatini, Gianandrea Romagna, Emanuele Trifogli e Simone Calvisi.
La stella del Frascati: 4 ori e 4 argenti
JUDO FRASCATI Incetta di medaglie per i giovani atleti tuscolani al torneo di Fabrica di Roma
G
rande prova del vivaio della Judo Frascati al torneo di Fabrica di Roma di domenica scorsa. Ben quattro ori, altrettanti argenti e due bronzi costituiscono il ricco
bottino conquistato dai judoka del sodalizio tuscolano del presidente e maestro Nicola Moraci nella penultima prova del circuito di Grand
Prix riservato alla classe Fanciulli (nati negli
anni 2006-07) e Ragazzi (nati nel 2004-05). La
manifestazione, che si concluderà con la Coppa di Natale, ha visto la partecipazione di un
migliaio di atleti che si sono alternati sui tatami
in più giorni di gara. Ottime le prove di tutti i
giovanissimi atleti frascatani partecipanti che
hanno dimostrato discrete capacità tecniche
ed una gran voglia di confrontarsi in questa disciplina, dando vita anche ad incontri di apprezzabile livello. Una nota particolare per le
Ragazze Eveline Van Bemmelen e PriscillaZibellini ed i Fanciulli Matteo Karol Cusanoed
Alessandro Pastizzo, tutti vincitori delle rispettive categorie. Ma le soddisfazioni per il Judo
7
FRASCATI - GROTTAFERRATA
Energon Esco Frascati non sono terminate qui:
sabato scorso al PalaSele di Eboli si è svolta
l’ultima prova del Grand Prix Nazionale della
categoria Cadetti (nati negli anni 1998, 1999 e
2000). A questa prova hanno partecipato tre
atlete del club frascatano: Zoe Zibellini (nella
gara dei 48 kg), Veronica Farina (52 kg) e Flavia
Favorini (63 kg). Ottima come sempre la prova
di Flavia che ha conquistato, nella categoria superiore (lei di solito gareggia nei 57 kg), un ottimo secondo posto. Il risultato ha comunque
lasciato un po’ di amaro in bocca in quanto, durante la finale, la Favorini aveva dimostrato
una netta superiorità sulla Pedaletti che ha avuto la fortuna di approfittare di un passaggio a
vuoto della frascatan immobilizzandola al suolo fino al waza ari, dopo avere subito tre sanzioni per ostruzionismo e scarsa combattività. Nel
suo percorso verso la medaglia d'argento, comunque, Flavia ha vinto quattro incontri battendo avversarie di assoluto valore come la Simeoli, che recentemente ha rappresentato l'Italia ai campionati europei Juniores, e la De Marco con la quale aveva perso ai campionati italiani. Meno brillante la prova delle altre due Cadette tuscolane che non sono riuscite a superare il primo turno eliminatorio.
Frascati
Due gradi, il libro sui
cambiamenti climatici
I cambiamenti
climatici, ormai accertati
da tutte le più
autorevoli fonti
s c i e n t i fi c h e ,
esigono in prospettiva una riconversione
ecologica dell'economia e
della società. Il
libro "Due gradi" (Ed. Ambiente) di
Gianni Silvestrini tenta di tracciare
un quadro approfondito e critico
sulle innovazioni radicali necessarie
a vincere la sfida del clima e trasformare l’economia. Italia Nostra Castell Romani propone dunque
un'iniziativa di divulgazione e discussione in vista anche del Forum
di Parigi. Appuntamento giovedì 26
novembre alle ore 18:00 nella sala
degli "Specchi", comune di Frascati
per la presentazione-dibattito del libro "DUE GRADI" con l'autore
GIANNI SILVESTRINI. Interviene
Franco Medici, Professore Università di Roma "La Sapienza". Ingresso
libero. Info 3331135131.
Grottaferrata
La casetta dell’acqua
apre il 30 novembre
Lunedì 30 novembre, alle ore 12,
sarà inaugurata la casetta dell'acqua di Acea installata presso Piazzale S. Nilo - Grottaferrata. La casetta distribuirà acqua gratuitamente
ai cittadini (naturale e frizzante, refrigerata e filtrata) nell'ottica di una
maggiore sostenibilità ambientale
e di un concreto risparmio per le famiglie (risparmio quantificato in
130 euro all'anno per famiglia tipo
con tre persone, secondo Acea). Il
progetto consentirà un minor consumo di plastica e della CO2 emessa per la relativa produzione, trasporto e smaltimento. Presso l'installazione sarà inoltre possibile ricaricare cellulari e tablet grazie ad
apposite porte usb. L'iniziativa, fortemente sostenuta dai gruppi consiliari "Grottaferrata per Noi" e "Forza Italia", rappresenta la realizzazione di uno dei 28 punti del documento programmatico, inviato a
settembre.
IMPLANTOLOGIA ELETTROSALDATA
Per i portatori di dentiera
o paziente candidati tali,
denti fissi su impianti
in soli 4 giorni!
Studio Odontoiatrico
Dott. PATRIZIO SERAFINI
www.studio-serafini.it
GROTTAFERRATA Via Maria Gabriella dell'Unità, 2 (zona Squarciarelli) – Tel. 06.9456771
Q
uesta metodologia viene
quasi sempre abbinata alla
tecnica transmucosa, che
prevede l'inserzione degli impianti
senza incisioni, scollamenti e suture. Ha quindi il vantaggio della minima invasività e praticamente dell'assenza di una sintomatologia postoperatoria di rilievo. L'unione degli
impianti tra loro con l'elettrosaldatura costituisce una sorta di ingessatura. Gli impianti risultano bloccati
nella posizione in cui sono stati collocati dal chirurgo, e questo è requisito fondamentale per ottenere la
osteointegrazione, cioè la stretta
adesione tra impianto e tessuto osseo. Inoltre gli impianti così trattati,
essendo sicuramente immobili, possono essere caricati subito con una
Orario di apertura: lun/mer 15:30 –
19:30, mar/gio 9:00 – 13:00
ROMA Via Tarquinio Collatino, 191
(zona Don Bosco) - Tel. 06.71545446
Orario di apertura: lun/mer 9:00 –
13:00, mar/gio 15:30 – 19:30, ven 9:00
– 13:00 / 14:00 – 18:00
COME FUNZIONA?
Un bel sorriso
migliora i rapporti;
masticare bene
migliora la salute
protesi fissa provvisoria. Questo
vuol dire che il paziente che si sottopone a questo tipo di ricostruzione
al mattino, la sera potrà cenare con
i suoi nuovi denti fissi.
Ed infine essendo una tecnica minimamente invasiva, come sopra già
accennato, riduce notevolmente i
costi chirurgici e protesici, rendendola una opzione economicamente
accessibile a tutti i pazienti.
L'implantologia elettrosaldata è una tecnica implantologica dove gli impianti endossei in titanio, dopo essere stati inseriti,
vengono subito solidarizzati, cioè collegati
rigidamente e solidamente tra loro, mediante la saldatura di un filo o una barretta
sempre di titanio. Il procedimento viene attuato per mezzo di una sofisticata apparecchiatura elettronica chiamata sincristallizzatrice. Questa “saldatrice” unisce i componenti in titanio direttamente nella bocca del
paziente, senza sviluppare calore o qualsiasi altro tipo di disagio.
INFORMAZIONE PUBBLICITARIA
ODONTOIATRIA Non hai bisogno di andare all’estero, qualità e convenienza senza incisioni, scollamento e suture
8
CIAMPINO
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Arrestati due siriani al Pastine
CRONACA I due stavano cercando di raggiungere Malta, ma sono stati pizzicati con passaporti falsi
D
opo gli attentati di Parigi, sono state incrementate le misure di sicurezza e vigilanza presso aeroporti, metro, stazioni, luoghi
pubblici. Di conseguenza anche all'aeroporto Pastine di
Ciampino la vigilanza è aumentata notevolemente. Il 18
novembre scorso infatti la Polizia di Stato ha arrestato all’aeroporto di Ciampino due
cittadini siriani di 18 e 19 anni,
che si spacciavano per turisti
europei, in viaggio con passaporti comunitari falsi, uno norvegese e uno francese. Sembrerebbe che i due stessero
provando a raggiungere l'isola di Malta. L’arresto dei due stranieri, uno dei quali richiedente asilo in Austria, sembrerebbe collegato
all’operazione scattata lo stesso giorno allo
scalo di Orio al Serio di Bergamo dove due siriani sono stati trovati con passaporti norve-
Scatta il piano sicurezza
anche ai Castelli
gese ed austriaco e con foto inneggianti alla
guerra salvate sui propri telefonini. La polizia
sta indagando per risalire all’organizzazione
che aiuta questi stranieri a transitare su territorio nazionale muniti di documenti falsi e biglietti aerei.
CRONACA Fermato al Pastine un egiziano residente in italiana
Stava per prendere l’aereo
con 65mila euro in contanti
S
tava per partire per Dusseldorf con
65mila euro in contanti non dichiarati. I funzionari dell'Ufficio Dogane di Roma 1, in servizio presso la Sezione Operativa territoriale di Ciampino, insieme alla Guardia di Finanza hanno scoperto la cospicua somma, in banconote
di vario taglio, in possesso di un cittadi-
no egiziano residente in Italia, che stava
per prendere un aereo per la Germania.
Lo riporta l'agenzia Omniroma. I trasferimenti di denaro contante per importi da
10mila euro in su, secondo la normativa
valutaria, devono essere obbligatoriamente dichiarati, così all'uomo è stata sequestrata la somma di 27.500 euro
LA BARBUTA Aperto fascicolo sul campo nomadi di Ciampino
Anac su scolarizzazione dei rom
C
’è anche La Barbuta, insediamento
rom al confine con Ciampino, tra i
campi nomadi della Capitale nel
mirino dell’Anac. L'Autorità Nazionale
Anticorruzione, infatti, ha aperto un fascicolo per verificare il bando - pubblicato
sul sito istituzionale del Comune di Roma
- sulla scolarizzazione dei nomadi tra il
settembre 2014 e agosto 2015, per un importo di quasi 2 milioni e 300 mila euro.
La procedura è stata avviata a seguito di
un esposto che il consigliere regionale
Santori, ha inviato nel luglio scorso al
presidente dell'authority anticorruzione,
Raffaele Cantone, nel quale ha segnalato
“presunte illegittimità nella procedura di
affidamento diretto, l'ennesima della
giunta Marino”. Il fascicolo aperto da parte dell’Anac è il numero 3991/2015 e sta
esaminando la procedura ristretta accelerata per l'affidamento del servizio di scolarizzazione per i minori appartenenti alle
comunità rom, sinti e caminanti dei villaggi attrezzati e dei campi non attrezzati di
Roma per il periodo compreso tra il 1 settembre 2014 e il 31 agosto 2015, suddivisa
È scattato giorni fa il Piano sicurezza a
Roma, con 2000 agenti e militari in strada, in vista del Giubileo 2015 che inizierà
l'8 dicembre.
Il piano presentato dal prefetto Franco
Gabrielli e dal questore Nicolò D'Angelo
prevede una Capitale blindata e sorvegliata, per contrastare possibile episodi
di terrorismo e violenza alla luce dei recenti attacchi di Parigi.
La vicinanza con Roma si riflette anche
sul territorio dei Castelli: le forze di Polizia sono state incrementate su treni e
luoghi pubblici, ma anche aeroporti e
strutture ricettive; maggiori controlli sono
stati posti anche nella zona della villa
pontificia di Castel Gandolfo.
in 8 lotti, per un importo complessivo di
2.289.960 euro. Tra questi lotti, come si
evince dal bando pubblicato da Roma Capitale, c’è anche quello relativo al villaggio attrezzato La Barbuta, il lotto numero
6, secondo cui i minori bisognosi di scolarizzazione sarebbero 258 mentre l’importo “a base d’asta, al netto dell’Iva ove dovuta” è di 278.640 euro. “Auguro buon lavoro all’Autorità Nazionale Anticorruzione - sottolinea il consigliere regionale
Santori -, perché Roma ha bisogno di fare
chiarezza e trasparenza su un fenomeno
assurdo che costa troppo e non porta nessun risultato. Oltretutto i cittadini romani
non vogliono più i campi nomadi e non
sono più disposti a pagare un euro per finanziare quel sistema che ruota attorno a
campi e villaggi attrezzati. Perciò ben
venga un'indagine approfondita nei confronti di un servizio che distrae risorse
che ben potrebbero essere destinate altri
servizi pubblici utili a chi realmente è in
uno stato di bisogno".
Marco Montini
ADR Nuovo piano antirumore
Riduzione dei
voli commerciali
a partire dal 2021
Iniziative
Finita la raccolta firma
del comitato Criaac
Il Comitato Criaac, che da tempo si
batte per la riduzione del traffico
aereo presso l'aeroporto di Ciampino, ha lanciato un ultimatum al Comune. Il 25 novembre infatti si è
conclusa la raccolta firme del Comitato per la riduzione dell'impatto
ambientale per gli esposti da presentare alla procura di Velletri. Oltre 1.600 cittadini hanno firmato
per chiedere l'intervento della magistratura per valutare gli eventuali
reati nella gestione dell'aeroporto
ciampinese. Una raccolta firme che
vuole invitare i cittadini a denunciare le illegalità.
Provvedimenti
Obbligo di catene o
pneumatici da neve
È arrivato il momento di mettere a
bordo le catene, oppure gli pneumatici da neve. Un'ordinanza dell'Astral informa che dal 15 novembre 2015 al 15 aprile 2016 sulle
strade di competenza della Regione Lazio è obbligatorio avere a bordo uno dei dispositivi antisdrucciolevoli adatti alla marcia su neve o
ghiaccio. A questo link tutte le strade interessate dall'ordinanza.
Evento
Apre la mostra sui 100
anni dell’aeroporto
I
l piano Antirumore di Adr è pronto,
dopo due anni di attesa. Ad oggi finalmente il piano di contenimento acustico arriva in Comune a Ciampino. Il
piano spiega alcuni punti: fino al 2020 i
voli non dovranno aumentare e dal 2021
si procederà alla riduzione dei voli commerciali del 35% passando dai 100 attuali
ai 65 giornalieri.
Così l'aeroporto di Ciampino dovrebbe
rientrare nei limiti stabiliti dai Comuni di
Roma, Marino e Ciampino. Inoltre il piano prevede che le compagnie aeree dovranno decollare e atterrare a Ciampino
con velivoli all'avanguardia, con basso
impatto acustico.
Il Comune ha già annunciato che chiederà di anticipare di qualche anno la riduzione dei voli, visto che il 2021 è un po'
troppo lontano.
Ha inaugurato il 25 novembre la
mostra per i 100 anni dell'aeroporto Pastine. La mostra presso la sala
consigliare Pietro Nenni di via IV
Novembre, intitolata “Ciampino.
L'Aeroporto, la città” ripercorre la
storia della città attraverso le immagini e fotografie storiche.
L'esposizione racconta parallelamente lo sviluppo del Pastine e
della città, in un legame indissolubile e rafforzato negli anni. La mostra è composta da fotografie storiche provenienti dagli archivi dell'Aeronautica Militare e dell'Istituto
Luce-Cinecittà, filmati e documenti
provenienti da collezioni private.
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
9
CIAMPINO
Chiude il centro pediatrico di vaccinazione
SANITÀ La Asl vuole trasferire il servizio in un unico polo di vaccinazioni presso l’ospedale San Giuseppe di Marino, ma...
H
complicanze, seppur residuali, legate al
vaccino, si avranno immediatamente a disposizioni medici, cardiologi, anestesisti e
altri operatori sanitari. Nel nuovo polo, infatti, sarà presente un centro di emergenza
immediato in caso di reazione allergica o di
shock anafilattico nei momenti subito successivi alla vaccinazione, un centro per la
rianimazione, una sala operatoria ed
un'equipe completa pronta ad intervenire.
Dalla Asl, dunque, il trasferimento del servizio vaccinale non risiede nella logica di tagli
o risparmio di risorse economiche, ma “di
ottimizzazione”. La scelta di chiudere il servizio vaccini di via Calò è stato così commentato dal consigliere comunale di Ciampino, Mauro Testa: “Come padre, non posso
che essere d'accordo con la scelta del distretto, la sicurezza dei miei figli prima di
ogni cosa, e come consigliere comunale
cercherò di richiedere altri servizi al distretto sanitario in cambio di quello che verrà
trasferito ed eventualmente l'istituzione di
una navetta da Ciampino stazione a Marino”.
Marco Montini
a chiuso il centro pediatrico di vaccinazione, situato nel poliambulatorio di via Calò a Ciampino. La scelta,
predisposta dall’AslRmH, prevede adesso
lo spostamento del servizio, unitamente a
quello dislocato nella frazione marinese di
Frattocchie, in un unico centro presso il nosocomio San Giuseppe di Marino. Secondo
il direttore generale dell’AslRmH, Fabrizio
D’Alba, la logica è quella di creare un polo
unico per le vaccinazioni, che garantisca
maggiori qualità e quantità del servizio: “nel
centro vaccinale di Ciampino eravamo
aperti cinque giorni alla settimana con un
solo medico, e due giorni alla settimana, invece, a Frattocchie, sempre con un solo medico”. Nel nuovo centro, fanno sapere dall’azienda sanitaria, “l’apertura sarà sempre
di cinque giorni ma con due medici costantemente in servizio”. C’è anche un ulteriore
aspetto positivo, a parere del direttore generale D’Alba: “Il fatto di aver allocato il polo vaccinale nell’ambito di un presidio ospedaliero come l'ospedale di Marino, aumenta
lo standard di qualità e sicurezza del servizio”. Dal punto di vista clinico, in caso di
CRONACA Per raggiungere il treno avrebbe attraversato i binari
RIFIUTI Via del Lavoro, via Trieste, via XIV Novembre e...
Incrementato ritiro di carta e
35enne investito da un
cartone, specialmente dai negozi
treno sulla Roma-Cassino
C
S
ontinuano le novità per la raccolta
rifiuti a Ciampino. Oltre al recente
arrivo di nuove spazzatrici, sono in
arrivo nuove modalità legate alla raccolta
differenziata porta a porta. La società Ambi.en.te. che si occupa della raccolta rifiuti
ha accordato, insieme a Comune e commercianti, l'incremento del servizio porta a
porta stabilendo il ritiro dei cartoni alle ore
embra esclusa l'ipotesi suicidio per
il 35enne che il 23 novembre è finito sotto un treno della linea RomaCassino, alla stazione di Colle Mattia.
Stando alle prime ricostruzioni l'uomo,
M.I. le sue iniziali, avrebbe attraversato
di corsa i binari cercando di prendere in
tempo il treno per Roma. Dalle 9.00 di oggi la circolazione ferroviaria tra Ciampino e Zagarolo è stata interrotta, mentre
erano in corso gli accertamenti della Polizia giudiziaria. Sul posto gli agenti della
Polfer di Colleferro e i Vigili del Fuoco di
Frascati. Da Ciampino, dove il traffico
ferroviario è interrotto, sono stati istituiti bus sostitutivi per Zagarolo.
MUSICA La band avrebbe dovuto suonare anche a Ciampino
Dopo i fatti di Parigi gli Eagles of
Death Metal annullano il tour
E
ra la band che stava suonando al
Teatro Bataclan di Parigi quando i
terroristi hanno fatto fuoco uccidendo decine di persone che stavano assistendo al concerto, tra cui l'italiana Valeria Solesin. Gli Eagles of Death Metal,
gruppo rock statunitense, hanno deciso
di interrompere il loro tour europeo, an-
nullando tutte le date compresa quella
del 4 dicembre in programma all'Orion Live di Ciampino. Il gruppo ha già fatto
rientro negli Stati Uniti, ancora sotto
shock per aver assistito a un massacro in
cui ha perso la vita anche l'addetto al
merchandising della band, Nick Alexander.
12 in via 14 Novembre, via del Lavoro, via
Montegrappa, via Roma, via Trieste, via San
Francesco d'Assisi. Da tempo infatti i commercianti chiedevano un incremento del
servizio per evitare un accumulo esagerato
di carta e cartoni lungo le strade cittadine.
Obiettivo futuro del Comune sarà poi quello di eliminare del tutto i cassonetti di carta
e cartone dalle strade.
10
MARINO
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Marino 2, affari privati coi soldi dello Stato
INCHIESTA Dietro la mega operazione cementizia, un intreccio di società che coinvolge anche l’Inps e l’Enasarco
Flussi di denaro provenienti dalla svendita
del patrimonio pubblico che dovrebbe
garantire le pensioni degli italiani
per una presunta truffa alla Sanità. Fino al
giorno del suo arresto sedeva nel CdA della
GTech - ex Lottomatica, società appartenuta
proprio al gruppo De Agostini. Quale sia il
vantaggio finale che le casse pubbliche e i
contribuenti dovrebbero ottenere da queste
operazioni è tutt’altro che chiaro, ma è da simili operazioni che vengono anche i soldi per
cementificazioni considerate da più parti inutili e dannose.
Quella che l'asse Polverini-Palozzi, con il centrosinistra a fare da palo, vogliono imporre
sul territorio di Marino è una di queste.
Roberto Lessio e Francesco Buda
Oltre agli strani aspetti politici, ambientali ed
amministrativi (di cui abbiamo parlato nel
numero scorso), che riguardano la Finworld,
la società assicuratrice del progettone cementizio tra Santa Maria della Mole e il Divino Amore, noto come "Marino 2", altri intrecci di natura finanziaria ed istituzionale sono
presenti nell’affare. Riguardano interessi
pubblici, addirittura di rango governativo,
che alimentano business privati.
Si tratta di affari che utilizzano i flussi di cassa e beni riconducibili, in ultima istanza, alle
buste paga dei lavoratori italiani, attraverso
gli Enti previdenziali che dovrebbero preoccuparsi di garantire loro la meritata pensione. Andando a verificare questi intrecci societari, si scopre una gigantesca commistione tra soggetti pubblici e privati nella quale
non si riesce a capire dove finiscano gli interessi degli uni ed inizino quelli degli altri.
Quella strana garanzia
lage Tre: questa a sua volta è la Srl che ha proposto il nuovo paesone tra Santa Maria delle
Mole e il Divino Amore, con l’avallo del Comune e della Regione. E cosa c'entrano penSOLDI DAI BENI MINISTERIALI
sionati e buste paga? Il Fondo Beta è stato
costituito dalla società IDeA FIMIT
Il medesimo cartello societario che c’è
SGR attraverso il conferimento
dietro l’operazione in programdi immobili dell'INPDAP, l'istima a Marino infatti, risulta
Come
tuto di previdenza dei dipenproprietario dell'immobile
mai gli istituti
denti pubblici recentemente
che ospita il quartier geneconfluito nell'INPS. Si tratta
rale degli Uffici Ced, il cendi previdenza sociale
di una società specializzata
tro elaborazione dati, dei
stanno in Società
proprio nei fondi comuni di
Dipartimenti delle Finanza
che fanno affari
investimento immobiliare,
e del Tesoro per il centro
ne ha quasi 40 di cui 5 quotacon azzardo e
Italia, dove finiscono tutte
ti alla Borsa Italiana, e gestile nostre dichiarazioni dei
cemento?
sce edifici in gran parte ceduti
redditi. Una importantissima
da enti pubblici per fare cassa: tra
sede del Ministero dell'Econoquesti anche l’INPS e l’Enasarco (Ente namia dove ha sede pure la Ragioneria
zionale per l’assistenza degli agenti e rapterritoriale dello Stato. Questo complesso
immobiliare di circa 14.500 metri quadrati sta presentanti di commercio). Ossia enti che doa Latina ed è oggi di proprietà del Fondo im- vrebbero custodire certi patrimoni immobiliamobiliare Beta: le cifre qui indicate si trovano ri a mo' di garanzia delle pensioni, con essi potrebbero un giorno pagarci i pensionati in canelle relazioni semestrali di questa società.
so di fallimento dello Stato o comunque di imFINANZA CEMENTIZIA E INPS
possibilità finanziaria. Invece proprio questi
Che c'entrano "Marino 2" e i Castelli Romani? due enti previdenziali risultano azionisti di
Il Fondo Beta è controllato dalla IDeA FIMIT IDeA FIMIT con il 35,7% delle azioni (29,7%
SGR, la stessa società che controlla la Ecovil- INPS e 6% Enasarco), mentre l’azionista di
maggioranza è il gruppo De Agostini (editoria,
costruzioni, ‘gioco’ d’azzardo e finanza) che
ha una quota 64,3%.
Come spiegato su il Caffè dei Castelli n. 337,
la copertura assicurativa dell’operazione fornita a suo tempo dalla società di intermediazione finanziaria Finworld SpA, appare molto
dubbia. Questa società lascia riflettere, visto
che si è accollata una montagna di operazioni
e relative garanzie per importi notevolmente
superiori ai soldi che dichiara nel capitale sociale. Soldi con cui dovrebbe pagare le opere
pubbliche di urbanizzazione previste se i costruttori di cui è garante non le fanno, a tutela
del Comune. Altre perplessità le suggerisce il
fatto che la Finworld è nel mirino dei controllori della Banca d'Italia che due volte, l'ultima
a giugno scorso, l'ha cancellata dall'apposito
Albo. Cancellazione poi sospesa dal Tar. Sui
suoi amministratori risultano poi una lunga serie di pendenze giudiziarie e amministrative.
TOLGO PALAZZI ALLO STATO...
E NE FACCIO ALTRI PRIVATI
Lo strategico immobile di Latina era prima di
proprietà dello Stato, che ora invece ci si ritrova come 'inquilino', dopo averlo ceduto per
fare cassa al fine di abbattere l'imponente debito pubblico. Nel 2004 fu ceduto dal Ministero dell'Economia per circa 7,5 milioni di
euro, ma non si vedono i presunti risparmi che motivarono la cessione. L'affitto
costa oggi al Tesoro, e quindi ai cittadini, oltre 715mila euro l'anno, cioè ad oggi abbaimo pagato oltre 7 milioni e
800mila euro, più di quanto incassato
per la sua vendita! E molto di più pagheremo per il futuro. È il nuovo volto della
spoliazione delle ricchezze del Paese da
parte della Casta. Queste operazioni,
purtroppo, sono sempre collegate alla
cosiddetta finanza creativa, quella che
ha quasi distrutto l'economia mondiale
con i titoli finanziari tossici (i famigerati
'derivati') e di cui è esperto Antonio Mastrapasqua, ex supermanager dell'Inps e
ADRIANO PALOZZI E RENATA POLVERINI
di Equitalia arrestato nei giorni scorsi
Hanno firmato l’accordo Comune-Regione per Marino2
La Regione si prende i beni del crimine organizzato
T
LEGALITÀ Saranno destinati a scopi sociali. C’è anche un grande appartamento a Marino dell’ex superlatitante Mario Santafede
re terreni, due
appartamenti e
un villino sono
i sette immobili confiscati alla criminalità
organizzata che, con
una recente delibera,
la Giunta presieduta
da Nicola Zingaretti
ha deciso di acquisire
al patrimonio della
Regione Lazio. I beni saranno poi assegnati in
concessione e a titolo gratuito a comunità di
recupero, ad enti pubblici, ad associazioni di
volontariato e cooperative sociali per lo svolgimento di attività produttive e sociali. Queste concessioni comunque dovranno vedere
coinvolte in modo attivo le istituzioni e le forze dell’ordine presenti sul territorio per motivi di sicurezza. Si dovranno attuare tutte le
iniziative possibili e immaginabili per proteggere gli assegnatari dei beni, anche al fine di
metterli al riparo dal tentativo di rimpossessarsene da parte delle organizzazioni criminali. Questo perché tutti e sette gli immobili appartenevano a personaggi di cui ben noto lo
spessore criminale. Quattro di questi infatti
appartenevano alle famiglie rom dei Casamonica, Di Silvio e Ciarelli, variamente imparentate tra di loro, salite recentemente alla ribalta delle cronache nazionali e ben radicate tra
i Castelli romani e l'Agro pontino. In testa alla
lista c’è un terreno di
circa 1.000 mq sito in
via Goya a Latina
(quartiere Q3, vicino la
Pontina) intestato a
Ferdinando Ciarelli, recentemente condannato dalla Corte d’Appello di Roma a 18 anni e
10 mesi di carcere
nell’ambito del processo Caronte. Seguono un appartamento e altri
due terreni situati a Roma, di cui risultano intestatari rispettivamente Consiglio e Giuseppe Casamonica (nipote del capostipite Vittorio deceduto l’estate scorsa) e Gelsomina Di
Silvio: quest’ultima è la moglie di un altro Casamonica (Ferruccio) e pare che abbia iniziato recentemente a collaborare con i magistrati parlando delle protezioni di cui avrebbe goduto il clan in passato. Tra gli altri beni confiscati e che ora passeranno alla Regione c’è
anche un appartamento di 8,5 vani situato a
Marino, in Via Silvio Pellico, intestato a Mario
Santafede. Era ritenuto tra i 100 latitanti più
pericolosi d’Italia ed è stato assicurato alla
Giustizia circa due anni fa. In passato aveva
fatto parte dei NAR (Nuclei Armati Rivoluzionari) la formazione di estrema destra nella
quale ha militato insieme al capo di “Mafia Capitale” Massimo Carminati.
Roberto Lessio
NICOLA ZINGARETTI
Presidente del Lazio
il Caffè n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015 - pag. 11
12
MARINO
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Restyling alla sede Rai, azienda ‘riabilitata’
GIUDIZIARIA Società di Marino riammessa dal Tar alla gara d’appalto per i lavori alle palazzine tv di via Teulada a Roma
L’
svolti dalla Rai è spuntato fuori un decreto
penale di condanna del 1993, emesso dal
gip del Tribunale di Velletri, per violazione
delle norme sulla tutela delle acque. La
spa della tv ha così annullato l’affidamento della gara alla Cogema, assegnandola
alla seconda classificata, la Cofix srl, e ha
segnalato la società di Rapo all’Autorità
nazionale anticorruzione del presidente
Raffaele Cantone.
La Cogema ha fatto ricorso al Tar del Lazio, evidenziando che la Rai non ha tenuto
conto che il reato per cui era stato emesso
decreto penale nei confronti di Rapo è stato depenalizzato e che lo stesso decreto
era stato poi dichiarato estinto nel lontano
1996 dal pretore di Albano. Avallando appieno tale tesi, i giudici amministrativi
hanno così annullato il provvedimento di
esclusione dalla gara disposto dalla Rai.
Alla Cogema il Tar non ha però concesso
alcun risarcimento, visto che non era stato ancora siglato alcun contratto per i lavori oggetto del contendere e che l’affidamento degli stessi torna alla Cogema.
Clemente Pistilli
appalto per la manutenzione del
centro di produzione Rai di via Teulada, a Roma, torna alla società del
marinese Abbondio Rapo, imprenditore
che da una vita, nel centro dei Castelli, è
impegnato anche in politica. Il Tar del Lazio, accogliendo il ricorso della Cogema
Costruzioni srl, ha infatti annullato l’esclusione della ditta disposta dalla spa che gestisce la tv di Stato e rimesso l’affare nelle
mani dei marinesi. Il 18 febbraio di quest’anno la Rai spa ha avviato una procedura ad evidenza pubblica per affidare i lavori di adeguamento antincendio nel centro
di produzione di via Teulada, invitando
una serie di aziende, tra cui la Cogema Costruzioni srl di Marino. Un affare da
995mila euro in due anni. Presentate le offerte, la migliore è risultata proprio quella
dell’azienda marinese, di cui è socio al
50% Abbondio Rapo, ex sindaco, ex assessore ed ex consigliere comunale della città dei Castelli Romani. Rapo aveva dichiarato di non aver subito condanne definitive ma, dopo essersi visto aggiudicare in
via provvisoria la gara, da alcuni controlli
Appia Antica e Fosso del Cipollare: “L’Ente
Parco al lavoro per mettere a norma l’area”
POLEMICHE L’agronomo Andrea Buzi replica alla denuncia presentata dal Partito Comunista di Marino sulla sistemazione dell’area
I
l dott. Andrea Buzi, agronomo, responsabile del progetto e del procedimento di sistemazione del tratto di Appia Antica posta tra via Capanne di Marino e Viale della Repubblica, tra Ciampino e S. Maria delle Mole,
ha risposto al Partito Comunista dopo il rilievo fatto da Stefano Enderle, vicesegretario
della sezione PCdI-Marino, circa lo stato del
“fosso del Cipollaro”.
Buzi scrive: “l'Ente Parco si è attivato già da
due anni verso ARPA Lazio, le ASL competenti, ACEA ed i Comuni affinchè si potesse affrontare la problematica segnalata. Alcuni
passi sono stati fatti, sebbene la presso che totalità dell'inquinamento provenga dai territori
a monte, che sono esterni al territorio del Parco. Della cosa mi sto occupando personalmente, insieme al personale Guardiaparco, in
quanto gli inconvenienti legati alla qualità delle acque a all'esondazione periodica del fosso
si sono ripercossi negativamente sui lavori in
corso sull'Appia, dei quali ho la direzione”. Il
Partito Comunista di Marino si dice soddisfatto poiché lo stesso Buzi riconosce la validità
di questi interventi di denuncia. “Certamente
è un percorso lungo che richiede anche investimenti, ma questa strada deve essere percorsa e la vostra segnalazione contribuisce a
mantenere alta l'attenzione sull'argomento.
Recentemente il personale Guardiaparco ha
POLITICA Movimento di cittadini che vogliono partecipare
Nasce Laboratorio Rinascita
N
asce a Marino “Laboratorio Rinascita”. Laboratorio Rinascita è un comitato cittadino, aperto, trasversale, un
movimento di semplici cittadini che tornano
ad alzare la testa per reclamare i propri diritti. Laboratorio Rinascita vuole essere l’embrione di una comunità di popolo, libero, nazionale e sociale, che torna nelle strade per
rivendicare il diritto al proprio futuro e quello dei propri figli. Laboratorio Rinascita si
stringe attorno a poche e semplici parole
d’ordine: il contrasto all’immigrazione, nemica del lavoro e dell’identità nazionale; il rilancio dell’economia cittadina, strangolata dalla
moneta-debito e dalla “grande distribuzione”; l’affermazione della priorità nazionale
nell’assegnazione dei pubblici servizi: scuole, asili, sussidi, edilizia popolare. Laboratorio Rinascita, afferma a gran voce la volontà
di edificare un nuovo progetto politico per il
futuro della città di Marino. Laboratorio Rinascita ha come simbolo una "fenice", che
simboleggia, appunto, la rinascita. Laboratorio Rinascita vuole riavvicinare i cittadini alla Politica, con la collaborazione e con l’entusiasmo partecipativo scevro da condizionamenti di parte, stimolando il confronto
continuo con tutte le forze sociali.
VIA NETTUNENSE La strada ancora pericolosa per i pedoni
Lavori ‘lumaca’ per i marciapiedi
N
on sembrano avere fine i lavori per i
marciapiedi sulla via Nettunense, in
zona Frattocchie. Sono partiti alcuni mesi dall'avvio dei lavori infrastrutturali,
necessari per la sicurezza dei pedoni lungo
la grande arteria. I lavori procedono lentamente, è stata realizzata la metà degli interventi programmati, ma i cantieri sono ancora aperti. Comandini dell'Idv esprime viva preoccupazione per la sicurezza dei pe-
doni che spesso rischiano di essere travolti
dalle auto in corsa. Dall'altro lato della
strada c'è un marciapiede troppo piccolo
per accogliere i pedoni, spesso invaso da rifiuti ed erbacce e reso sconnesso dalle radici degli alberi. Una situazione estremamente pericolosa per chi percorre a piedi
la Nettunense, specialmente adesso che è
stata aperta qui la sede della circoscrizione
unica delle frazioni.
provveduto ad attivare le verifiche su una delle poche attività a monte del ponticello, che ricadono nel territorio del Parco, il che ha condotto ad un sequestro giudiziario e all'avvio
delle opere di messa a norma degli impianti
legati all'attività e che sversano nel fosso. Stiamo effettuando da alcuni giorni ulteriori veri-
fiche perchè la problematica si è ripresentata
e protrebbe come le dicevo, essere legata ad
attività fuori Parco; in questo caso ci attiveremo con gli enti competenti”. Enderle, soddisfatto della dimostrazione d'interesse del
dott. Buzi, ha assicurato che la vicenda verrà
seguita capillarmente dal partito.
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
13
MARINO
Sabrina Minucci si candida a Sindaco
POLITICA Dopo l’annuncio della candidatura di Carlo Colizza del M5S, arriva un nuovo nome per le prossime elezioni
C
ontinua a smuoversi il panorama elettorale in vista
delle prossime elezioni
amministrative di Marino. Dopo
l’annuncio di candidatura a sindaco di Carlo Colizza, portavoce
del Movimento Cinque Stelle,
adesso giunge un secondo papabile, stavolta civico. E’ Sabrina
Minucci, 52 anni, donna di destra, vent’anni fa fu una delle
fondatrici della sezione del Movimento Sociale a Marino, attuale esponente del mondo dei
commercianti. La Minucci spiega così la sua scesa in campo:
“Questa scelta è arrivata dalla
delusione di quanto è accaduto
politicamente a Marino e soprattutto dallo stato di abbandono in
cui versa il centro storico: realtà
che vivo direttamente avendo
una attività commerciale in città. Quindi con la mia candidatu-
SABRINA MINUCCI
Candidata Sindaco per Laboratorio Rinascita
ra voglio lanciare un grido di
speranza, ritornare a fare politica con P maiuscola con un nuovo progetto che veda Marino
protagonista. Progetto aperto a
tutte quelle persone – continua
la candidata - che vogliono togliere le macerie su queste paese: accogliamo a braccia aperta
gente di buonsenso, che ha cuore la rinascita di questa città”. La
Minucci sarà supportata da Laboratorio Rinascita, di cui è portavoce: “Si tratta di un comitato
cittadino, aperto, trasversale, un
gruppo di uomini e donne liberi,
un movimento di semplici cittadini che tornano ad alzare la testa per reclamare i propri diritti”. Ma non solo, tiene a sottolineare l’esponente marinese: “Laboratorio Rinascita, che non
cerca e non necessita di “coperture” istituzionali di sorta, vuole
SOCIALE Un appartamento in via Pellico e uno stabile in via dei Glicini potrebbero andare alla comunità
Il Comune vuole 2 beni confiscati alla mafia
Il
Commissario Straordinario del Comune
di Marino Enza Caporale ha presentato
la manifestazione di interesse per due
immobili confiscati alla malavita sul territorio
di Marino. L'iniziativa del Comune segue all'avviso dell'Agenzia Nazionale per l'Amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e
confiscati alla criminalità. Oggetto di interesse
del Comune è un appartamento in via Silvio
Pellico, confiscato all'ex boss Mario Santafede, arrestato nel 2008 e condannato per traffico internazionale di stupefacenti e un immobile in località Pascolaro, in via dei Glicini confiscato a Mario Torti e Luigi Pierozzi, due ex
usurai. Gli immobili verranno utilizzati per scopi sociali ed attività pubbliche.
essere l’embrione di una comunità di popolo, libero, nazionale
e sociale, che torna nelle strade
per rivendicare il diritto al proprio futuro e quello dei propri figli”. Il simbolo del movimento è
una fenice. Una scelta meditata
e voluta: “Simboleggia, appunto,
la rinascita – conferma la Minucci -. Laboratorio Rinascita ha
l’ambizioso intento di essere alfiere della logica del “buonsenso”, che semplicemente guida ad
assumere iniziative, decisioni e
proposizioni perseguendo l’unico scopo di produrre vantaggi al
territorio e alla popolazione”. La
candidata castrimeniense, dunque, punta su un modello di sviluppo della città partendo “dal
basso e secondo i reali e tangibili bisogni della gente. Tre i principi cardine - chiosa -: solidarietà, legalità e riqualificazione”.
P. S. BARNABA 29/11
Camper rosa
a Marino
F
a tappa anche a Marino il
Camper rosa dedicato all’allattamento al seno. Il camper
sarà in piazza S. Barnaba domenica
29 novembre. Ecco gli eventi alla
Sala Lepanto: ore 10 e ore 17 proiezione del filmato Breast is Best, ore
11 dimostrazione gratuita di manovre di disostruzione pediatrica, ore
12 incontro sull’allattamento con la
psicologa Schiavi, ore 15 storie di allattamento con le mamme, ore 16
incontro su svezzamento vegetariano e vegano. Ingresso libero.
RISCALDIAMOCI A COSTI ACCETTABILI
U
na delle lamentele che spesso si fanno d’inverno è riferita all’alto costo del riscalda-
mento.
In una casa media di 100 mq se si
vuole mantenere una temperatura
accettabile in casa si spende € 1600
se riscalda con g.p.l., € 1300 se con
il metano, senza parlare del gasolio
che ormai supera ampiamente €
1700/1800.
Francesco Nardini, titolare dell’omonima Ditta che opera dal 1991
nel campo dell’energie rinnovabili,
offre soluzioni vantaggiose per riscaldare casa.
Il mercato offre tante soluzioni
per risparmiare, ma sempre limitati
al 20-30% di quanto si spende normalmente.
Vulcano è un termocamino di
nuova generazione, che, con una sola carica di legna, può riscaldare una
casa ben coibentata fino 10 ore. Per
100 mq con 20 kg di legna si garantisce una lunga autonomia sul riscaldamento che sull’acqua calda
Vulcano oltre a riscaldare i termosifoni è in grado di erogare una
grandissima quantità di acqua calda, addirittura il doppio rispetto ad
una moderna caldaia a gas , dall’atto dell’accensione della legna dopo
5/8 minuti già produce acqua calda ,
e garantisce una scorta di 100 lt fino
a 20 ore dall’accensione
Vulcano coniuga l’efficienza di
una moderna caldaia, al benessere
di un classico camino, donando alla
casa che lo ospita una sana
atmosfera, sia in termini
estetici che di efficienza.
Inoltre, nel giro di una
stagione, la casa viene
sanata da tutte le muffe
che l’affliggevano.
Rivolgendosi anche
ora presso il negozio di
Francesco Nardini (viale della vittoria 20, Nettuno), si può vedere
l’uso del termocamino
Vulcano, verificare l’acqua calda, la possibilità di cottura, magari tenendo spento il riscaldamento (funzione estate), tutto nella massima sicurezza.
In questa fase, vengono spiegate
tutte le caratteristiche di Vulcano,
quale modello, secondo la grandez-
Si può recuperare
il 50% dell’intera
opera o addirittura
il 65% se è l’unica
fonte di calore
za della casa, dovrà essere
preso in considerazione,
dando un’idea generale
dei costi.
Successivamente
si
combina un appuntamento per una verifica di fattibilità in casa del cliente
per poi partire, una volta
accettato il preventivo,
nei vari step di lavoro.
L’acquisto di Vulcano rientra nelle opere incentivate alla detrazione fiscale. Si può, infatti,
recuperare il 50% dell’intera opera:
fornitura e montaggio tecnico, come ristrutturazione edilizia o altrimenti il 65% come risparmio energetico, se il termocamino diventa
unica fonte di riscaldamento invernale.
Si può finanziare tutta la fornitura
senza anticipo e senza perdere la
possibilità della detrazione, pagando la prima rata a 4 mesi dall’acquisto, senza interessi.
Francesco Nardini
Viale della Vittoria, 20
Nettuno - Tel. 06.9808120
www.nardinitermocamini.it
INFORMAZIONE PUBBLICITARIA
Da Francesco Nardini a Nettuno il termocamino Vulcano riscalda casa fino a 10 ore con una sola carica di legna
14
MARINO
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Pcdi di Marino al fianco della Fiom
LAVORO La sezione Pdci Berlinguer ha partecipato alla manifestazione del sindacato a Roma
Trasporti
Treno in ritardo? Ecco
le nuove regole per
essere rimborsati
P
ace e Lavoro. Questo il binomio caratterizzato negli slogan dei manifestanti, nelle motivazioni profonde che, anche la sezione PCdI “E:Berlinguer” di Marino, ha portato a Roma. La delegazione comunista marinese, presente con un proprio striscione ha condiviso i punti salienti: La legge di stabilità presentata dal governo non ci piace. Si legge nella
nota: “È la stessa logica dei provvedimenti che
hanno peggiorato e reso più precarie le condizioni dei lavoratori, dal Jobs act, alla «buona
scuola» allo «sblocca Italia». Le misure proposte non mettono in atto reali misure per lo sviluppo, la ripresa degli investimenti, la crescita
dell’occupazione stabile, la lotta alla povertà e
alle disuguaglianze sociali, non combattono
l’evasione fiscale e la corruzione e producono
un’ulteriore riduzione alla spesa pubblica a
partire dai tagli alla sanità, inoltre fanno pagare
un ulteriore prezzo al Mezzogiorno che non
compare nemmeno tra i titoli. Contro questa
politica economica e sociale ci siamo e occorre continuare a mobilitarsi per rivendicare
scelte diverse e proposte che si affiancano alle
nostre rivendicazioni contenute nella piattaforma per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro dei metalmeccanici”.
Si riducono da tre giorni a 24 ore i
tempi per poter chiedere il bonus o
l'indennizzo per il ritardo di un treno e il bonus per il mancato funzionamento dell'impianto di climatizzazione. Lo fa sapere Trenitalia
(Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane), spiegando che ora i clienti dei
servizi nazionali, Frecce e Intercity,
dopo soltanto 24 ore dal viaggio,
possono verificare se hanno diritto
all'indennizzo o al bonus e richiederne l'emissione.
Cronaca
Pizzicato alla stazione
mentre spaccia droga,
in manette 20enne
SANITÀ Secondo i pazienti la Asl vorrebbe tagliare il servizio, ma il dg Fabrizio D’Alba smentisce
Tagli all’assistenza infermieristica... o no?
T
agli all'assistenza infermieristica e fisoterapica domiciliare per i disabili e i malati gravi, anche quelli affetti da Sla, in
tutti i distretti della Asl Rm H. A denunciarlo sono i famigliari dei pazienti del distretto H6,
quello di Anzio e Nettuno, convocati dal Centro
di assistenza domiciliare. «Ci è stata proposta
una riduzione di ore di assistenza. In caso di rifiuto, come è capitato alla maggior parte dei
noi, allora l'alternativa prospettata è stata quella di sostituire gli infermieri con gli operatori
socio sanitari - dicono le famiglie - una follia,
soprattutto per i malati di Sla a cui serve, invece, un'assistenza altamente qualificata e dei
professionisti specializzati. Gli infermieri e i fisioterapisti che svolgono questo tipo di servizio
non sono dipendenti dell'azienda sanitaria, ma
di una ditta esterna che da una decina di anni
lavora per la Rm H. Insomma un costo assai
elevato, secondo i vertici di Albano, che deve
essere rivisto. «Invece di tagliare gli sprechi veri - aggiungono i cittadini - si toglie un'assistenza fondamentale sulla pelle dei malati». «Nessun taglio», tranquillizza invece il direttore generale Fabrizio D'Alba che parla invece di monitoraggio del servizio per verificare le condizioni dei pazienti ed eventualmente modificare
le cure e i sostegni finora garantiti. «Occorre
capire - dice D'Alba - se ci sono margini di intervento per estendere l'assistenza anche a altri
SANITÀ Così saranno ridotti i tempi di intervento
Per le emergenze chiamare
solo il 112: attivato il
numero unico nel Lazio
È
attivo il 112, Numero Unico per le Emergenze, che
si potrà chiamare per
qualsiasi tipo di necessità: dall'ambulanza fino ai Vigili del
Fuoco, a Polizia e Carabinieri. La Regione Lazio
è la seconda, dopo la
Lombardia, a dotarsi di questo
strumento che risponde ad esigenze di coordinazione e ottimizzazione. Il Numero Unico per le
Emergenze è stato
adottato dal Lazio per
fronteggiare eventi come il
Giubileo aumentando gli standard di sicurezza. Con il 112, infatti, sarà possibile geolocalizzare la chiamata e intervenire nel
minore tempo possibile. Inoltre,
la centrale di "smistamento"
avrà anche l'effetto di evitare te-
lefonate inutili filtrando, verso
le forze dell'ordine e di soccorso, solo le chiamate davvero importanti. La Regione ha investito per il NUE circa 5 milioni di
euro. «Siamo contenti di poter dire che grazie a questo numero unico aumenterà di molto
l'efficienza e l'efficacia del controllo e della sicurezza a Roma, andando così incontro a
quella domanda di
sicurezza percepita
da parte dei cittadini,
sui piccoli e grandi problemi - lo ha detto il presidente,
Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: grazie a questa iniziativa della Regione le forze dell'ordine
che gestivano i numeri dell'emergenza avranno questa unica centrale di coordinamento e
smistamento».
malati». Secondo il direttore, dunque, un'assistenza più equa e soprattutto garantita a un numero più ampio di persone e una politica che
razionalizzi il servizio nei casi di trasformazione del quadro clinico. «Questo tipo di assistenza è operativa dal 2000 - aggiunge - e in 15 anni
non c'è mai stato un controllo. In tutti i 22 Comuni della Asl, l'azienda spende 11 milioni e
700mila euro l'anno per l'assistenza domiciliare
a alta intensità a fronte dei due milioni e 700 mila previsti. Siamo tra le poche Asl del Lazio a offrire questo sostegno». Risparmio, tuttavia,
sembra proprio essere la parola d'ordine. Il
compito di valutare le condizioni dei pazienti è
stato affidato alle commissioni, quelle composte da medici, infermieri e fisioterapisti che
«devono andare in casa del malato - prosegue
D'Alba - visitarlo e verificare se la situazione è
stazionaria o peggiorata. Quindi proporre all'azienda eventuali modifiche sull'assistenza».
Solo una buca coperta su L. Negroni
In Largo Negroni a Marino le buche
avevano reso impraticabile la strada, con l’asfalto completamente
sfaldato. Giorni fa alcuni operai so-
no intervenuti per ricoprire con
dell’asfalto una delle buche transennate, ma persistono ancora disagi alla circolazione stradale.
Un 20enne di Marino è stato pizzicato dalla Polizia mentre spacciava
marijuana a Santa Maria delle Mole, vicino alla stazione. Il ragazzo è
stato arrestato. L'operazione è avvenuta pochi giorno dopo l'arresto
del pusher di Villa Desideri. Dalla
perquisizione presso l'abitazione
del 20enne sono stati rinvenuti materiali per il confezionamento delle
dosi ed altra marijuana. Giudicato
per direttissima, è stato condannato a 4 mesi e al pagamento di
1.200 euro di multa.
Tasse
Rescisso il contratto
con Lottomatica, i tributi si pagano con F24
Il Commissario straordinario di Marino Enza Caporale ha stabilito di risolvere il contratto di mandato di
comune accordo con la società per
azioni Lis Ip. Il provvedimento municipale segue la nota della Lis, tramite la quale la società chiede la risoluzione dell'accordo per il servizio di incasso dei bollettini di pagamento. Il Comune ha inoltre preso
atto che nell'ultimo anno i contribuenti di Marino non utilizzano più
il canale Lottomatica per il pagamento dei tributi locali. Per questo
la Caporale ha firmato la delibera
che ufficializza la risoluzione consensuale tra le due istituzioni.
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Potenziato il trasporto pubblico
ROCCA DI PAPA La linea 1 avrà 8 corse prolungate a Frascati, la linea 2 potenziata con 5 corse
A
Rocca di Papa il servizio di trasporto
pubblico locale avanza e si amplia. Le
principali novità dei cambiamenti introdotti, a seguito delle intese tra l’assessorato di competenza guidato da Roberto Sellati
e il gestore del servizio Schiaffini Travel, sono le seguenti:
La Linea 1 avrà 8 corse al giorno prolungate a Frascati (Piazza Roma e Stazione Ferroviaria) con le coincidenze con i treni principali in partenza ed in arrivo a Frascati Centro
FS); la zona Valle San Lorenzo (Via Paolo
Borsellino, Via G. Impastato) verranno collegate con il centro attraverso una deviazione
della linea 1 con 9 corse al giorno (06.05 –
07.10 – 08.15 – 10.00 – 11.25 – 12.40 – 16.40 –
18.00 – 19.20); la Linea 2 (Campi D’Annibale)
è stata potenziata con 5 nuove corse giornaliere; la Linea 4 (Vivaro) è stata potenziata e
consente il collegamento con la frazione Vivaro alle ore 09.10 – 10.20 – 11.45 – 13.25 con
i relativi ritorni alle ore 09.30 – 10.50 – 12.05
– 13.40 “Il trasporto pubblico locale per il nostro Comune, forse più che per altri, è fondamentale per la qualità della vita dei nostri cittadini. Infatti il nostro territorio oltre ad essere molto esteso (abbiamo il quartiere Campi,
il quartiere Vigne, il centro storico e la frazione di Vivaro), resta isolato dalla maggior parte dei Comuni limitrofi in quanto non viene
attraversato da grandi arterie viarie – commenta l’assessore Sellati -. Come amministrazione, dunque, abbiamo agito su più fronti
per assicurare sia i collegamenti interni alla
città, che esterni, andando incontro alle esigenze avanzate di volta in volta dalla cittadinanza”. Oltre ad aver delineato un efficiente
sistema di trasporto urbano tra i vari quartieri della Città, infatti, l’Amministrazione co-
munale ha richiesto un ulteriore prolungamento delle corse Co.Tra.L ai Campi e l’istituzione di una nuova corsa Velletri – Rocca di
Papa per gli studenti che frequentano gli istituti secondari veliterni. L’attenzione verso la
popolazione scolastica ha portato, inoltre, all’incremento del trasporto pubblico locale
verso il liceo “James Joyce” di Ariccia, che
giova anche a chi frequenta agli Istituti di Albano e quelli di Genzano. Per gli ultrasettantenni, gli invalidi e i mutilati di guerra, inoltre, il servizio è completamente gratuito. È
disponibile già da alcuni giorni, in circolazione o scaricabile dal sito del Comune, la nuova cartina integrata del Trasporto Pubblico
Urbano, edita dalla Schiaffini. L'opuscolo
contiene tutti i percorsi degli autobus cittadini, gli orari delle diverse corse, ed ha il chiaro
obiettivo di incentivare l'utilizzo dei mezzi
pubblici. “Stiamo dialogando con i Comuni limitrofi – aggiunge il sindaco Pasquale Boccia
-, al fine di delineare un servizio il più possibile integrato ed efficiente, in modo da dare
sempre maggiori risposte alle esigenze della
popolazione e fornire una valida alternativa
all’utilizzo dell’automobile”.
CASTEL GANDOLFO Per il sindacato Fnp “è un ticket in più”
CASTEL GANDOLFO Scuola
on piace a tutti la decisione di istituire parcheggi a pagamento nell'area di sosta limitrofo al poliambulatorio della Asl che si trova al confine
tra Castel Gandolfo e Albano. Il Comune di
Castel Gandolfo ha affidato la gestione della sosta a pagamento alla ditta che si occupa della sosta in tutta la città. Ma le strisce
blu non piacciono al sindacato dei pensionati di Albano che ha inviato una lettera di
protesta al sindaco Monachesi di Castel
Gandolfo, al sindaco Marini di Albano e al
dg dell'Asl RmH D'Alba. Per il sindacato
Fnp cisl questi parcheggi sono un ulteriore
ticket da pagare per usufruire del servizio
sanitario: secondo il sindacato il sistema di
pagamento ad ore crea disagi ai pazienti
che spesso vedono non rispettare gli orari
dei loro appuntamenti medici, rischiando
lavori alla scuola di Pavona Laghetto, a Castel Gandolfo, sono finiti. Ora mancano le
documentazioni ufficiali per la sicurezza dei
locali. La sala mensa dell'istituto era stata chiusa dal 2013 quando la Asl aveva imposto il divieto di utilizzo perché locale seminterrato. Per
questo non è stato possibile avviare il tempo
pieno e far mangiare i bambini a scuola. I lavori
per la mensa sono andati avanti tutto agosto e
adesso la struttura sarebbe pronta. Ora il Comune attende le certificazioni ufficiali per poter
avviare in
tutta sicurezza il servizio mensa, ma la data dell'apertura non è
ancora stata resa ufficiale.
la mensa a
“No al parcheggio a paga- Presto
Pavona Laghetto
mento al poliambulatorio”
I
N
così la multa per non poter integrare il costo del parcheggio essendo già in fila per la
visita. La richiesta è semplice: il sindacato
chiede a gran voce di ripristinare la sosta
gratuita in un parcheggio utile anche per
decongestionare il traffico e la sosta in
centro.
CASTEL GANDOLFO Rifacimento dell’impianto elettrico
Al via i lavori per mettere in
sicurezza il tunnel del lago
I
l Sindaco di Castel Gandolfo Milvia
Monachesi ha annunciato che la Città
Metropolitana ha affidato i lavori per
15
CASTEL GANDOLFO - ROCCA DI PAPA
il rifacimento dell'impianto elettrico del
tunnel del lago, un intervento necessario
per la messa in sicurezza del collegamento stradale. I lavori interesseranno anche l'illuminazione del tunnel, ultimamente teatro di alcuni incidenti che hanno visto coinvolti ciclisti della
Granfondo Campagnola.
Il Sindaco ha annunciato
che farà nuove richieste
anche per il rifacimento
del manto stradale e per
le infiltrazioni di acqua
dalla volta del tunnel. La
Città Metropolitana ha
confermato la stabilità
della volta, ma ha spiegato che per concretizzare
gli interventi serviranno
più soggetti.
Castel Gandolfo
Pista ciclabile
verso la conclusione
Novità per la pista ciclabile che
da Castel Gandolfo porta ad Albano. L'opera, i cui lavori sembrano
non avere fine, per lungaggini burocratiche o amministrative, ora
potrebbe vedere una svolta. Dal
comune di Castel Gandolfo infatti
fanno sapere che i lavori dell'opera dovrebbero concludersi entro
questo Natale. Mancano gli ultimi
50 metri della pista: i lavori si sono bloccati per consentire la rimozione dell' amianto trovato
sulla pista.
Rocca di Papa
Nuovo defibrillatore
per lo stadio Gavini
Grazie all'iniziativa dedicata a
Tommaso Maestrelli "Il volo dell'aquila" è stato possibile comprare un defibrillatore per lo stadio
"Gavini" di Rocca di Papa. Gli organizzatori dell'evento hanno chiesto di non gettare il tagliando perché ci sarà una nuova estrazione il
31 dicembre. La dirigenza dei Canarini si è attivata per un corso di
formazione fissato per il 25 novembre e per l'acquisto di nuovo
defibrillatore.
Parco dei Castelli
Scoperti nuovi manufatti abusivi nel Parco
I Guardiaparco dei Castelli hanno
sequestrato dei manufatti abusivi
sul territorio del Parco, nella zona
di Rocca di Papa e Velletri. Le
strutture sarebbero state realizzate senza le necessarie autorizzazioni. In seguito le autorità competenti dovranno stabilire l'eventuale abbattimento delle opere
abusive.
16
CASTEL GANDOLFO - ROCCA DI PAPA
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
La città si difende dal maltempo
ROCCA DI PAPA Nubifragi e frane hanno spinto il Comune a dichiarare lo stato di calamità naturale
Rocca di Papa
Tentativi di effrazione
al depuratore,
il Comune denuncia
L
a Giunta comunale di Rocca di Papa
ha dichiarato, in seduta comunale, lo
stato di calamità naturale nel Comune
di Rocca di Papa a seguito del violento nubifragio del 14 ottobre scorso che ha colpito
il territorio comunale. In quell'occasione le
abbondanti precipitazioni che si erano abbattute sul territorio avevano riversato sul
territorio una ingente quantità di acqua causando gravi difficoltà di circolazione stradale e danni ad immobili pubblici e privati e
smottamento di terreni e frane.
Tale situazione ha reso necessaria la chiusura dei tratti stradali interessati, scongiurando così ogni potenziale pericolo a persone e/o cose e alla viabilità veicolare che
quotidianamente vi transita, ssecuzione di
tutte le opere provvisionali per una prima
messa in sicurezza, eliminazione dei materiali alluvionali presenti e riversatisi nelle
vasche di raccolta delle acque, sulle strade
e nei fossi; intervento di ripristino dell’impianto elettrico nei plesso scolastico materna in Via Vecchia di Velletri; ripristino delle
pompe sommerse site nel parcheggio sotterraneo in piazza Claudio Villa;
ripristino collettore acque nere in via Frascati Vecchia e del manto stradale; ripristino manto stradale Via Valle Vergine Campagna e messa in sicurezza versante adiacente
il fosso della Ruccia; ripristino manto stradale Via Albalonga e messa in sicurezza versante adiacente il fosso di Pentima Stalla;
i danni hanno interessato collettori fognari, cedimento del manto stradale, caduta di
alberi e smottamenti degli alvei del fosso di
Pentima stalla e del fosso della Ruccia. Per
la vastità degli eventi che hanno interessato
Immobile di via
del Vallone all’asta
ROCCA DI PAPA 10 dicembre la visione delle offerte
I
l Comune di Rocca di Papa rende noto che il 10 dicembre 2015
alle ore 10.00 presso la sede del
Comune si procederà in seduta
pubblica, mediante esperimento di
asta pubblica con il metodo delle
offerte segrete da confrontarsi con
il prezzo minimo prestabilito ed indicato in una scheda segreta dall’Amministrazione, all’alienazione
del complesso immobiliare in via
del Vallone snc. Il fabbricato ad un
piano fuori terra costituito da due
corpi di fabbrica è composto da
una parte realizzata in struttura
prefabbricata con sei locali, due
servizi igienici oltre locale tecnico,
e l’altro realizzato in cemento armato e costituito da due locali. Il
complesso immobiliare ha una superficie complessiva lorda di mq.
1.520 e prevede una destinazione
d’uso residenziale o commerciale.
L’asta pubblica si terrà col meto-
do delle offerte segrete da confrontarsi poi col prezzo minimo prestabilito ed indicato in una scheda segreta dall’Amministrazione e aggiudicata al migliore offerente. A
garanzia dell’offerta e della sottoscrizione del contratto di trasferimento della proprietà, l’offerente è
tenuto a prestare un deposito cauzionale infruttifero dell’importo di
Euro 33.579,30 che andrà costituito attraverso bonifico bancario sul
conto corrente intestato al Comune di Rocca di Papa presso la Tesoreria Comunale – BANCA DI CREDITO COOPERATIVO SAN BARNABA DI MARINO – Agenzia di
Rocca di Papa – codice IBAN IT 15
U 08964 39370 000000700532 con la
causale “Asta pubblica immobiliare del 10/12/2015 – deposito cauzionale Complesso Immobiliare Via
del Vallone snc ”.
tutto il Comune non è stato sufficiente affrontare la situazione con i soli mezzi in dotazione della protezione civile e mezzi comunali non idonei per tali interventi, pertanto si è dovuto ricorrere all’utilizzo di ditte
locali. Per questi ed altri danni esisterebbero perciò le condizioni per richiedere la dichiarazione dello stato di calamità naturale.
Rocca di Papa
ROCCA DI PAPA Scoperto riciclaggio di auto
Rubavano auto del carsharing e le smontavano
C
onclusa positivamente
l'operazione
della polizia locale
di Rocca di Papa
in collaborazione
con la polizia di
Roma Capitale e
quella di Napoli
che hanno scoperto e sgominato
una organizzazione a delinquere
che era dedita al
furto di auto. Le
macchine rubate, 150 in tutta
Italia, appartengono tutte a
due famose società di car-sharing. Tutta l'indagine è scattata
a seguito di un normale controllo su un cittadino. La tecnica era sempre la stessa: noleggiavano l'auto da rubare usando falsi documenti e falsi codici di affitto. A quel punto le au-
to venivano portate a Napoli
dove venivano smontate. Tra le
auto più gettonate Smart e Fiat
Panda, che una volta smembrate non potevano essere più
recuperate dalle società proprietarie. L'operazione di Polizia ha permesso di individuare
i colpevoli e ritrovare le auto
ancora integre.
ROCCA DI PAPA Il progetto finanziato dalla Regione Lazio vuole valorizzare i saperi degli anziani
Borse lavoro per promuovere scambi intergenerazionali
I
l Comune di Rocca di Papa seleziona
15 borse lavoro all’interno del progetto
"Fiabe, Storie, Canti e Cunti. Alle radici del racconto e della fiaba popolare". Il
progetto, che è stato oggetto di contributo
regionale, si inserisce all'interno degli
stanziamenti
previsti
per
progetti
relativi alla promozione e al sostegno dell'invecchiamento attivo.
Le attività in parte già svolte e in parte
ancora da svolgersi vertono sulla valorizzazione delle esperienze e dei saperi delle
persone anziane, anche attraverso un confronto e scambio intergenerazionale che
prevede, dunque, il coinvolgimento dei
giovani del territorio, nonché delle scuole.
Nella prima fase del progetto la compagnia
Il Comune di Rocca di Papa nei
giorni scorsi ha sporto denuncia
presso la locale stazione dei Carabinieri a seguito del sopralluogo dei tecnici presso il depuratore comunale sito in località Valle
Vergine, dove è stato riscontrato
un tentativo di effrazione.
Il 13 novembre è stato rilevato,
infatti, che il lucchetto presente
sul cancello di ingresso all’impianto era stato rimosso, e sono
stati evidenziati, inoltre, segni di
tentativi di scasso sulla porta dei
locali tecnici all’interno dello
stesso. Sull’impianto erano in
corso le verifiche dei tecnici comunali sul corretto funzionamento dell’impianto.
“La Paranza”, Associazione Culturale sita
a Rocca di Papa, ha messo in piedi un team
di etnomusicologi, antropologi e giornalisti, che hanno realizzato una ricerca bibliografica in merito alle fiabe ed ai racconti della cultura locale, passando poi
all’intervista diretta, anche attraverso il
coinvolgimento del Centro Anziani di Rocca di Papa, incontrando persone che avevano dai 15 ai 18 anni tra il 1938 e il 1945,
per promuovere la ricerca della memoria
storica del luogo. Protagonista di molti
racconti è risultato essere il gruppo musicale tradizionale di Rocca di Papa gli
“Screpanti”, che dal 25 ottobre del 1919
porta allegria e allieta i momenti salienti
della comunità.
Il concertino folkloristico, allora, è rientrato a buon diritto nel progetto, portando
nuove testimonianze, che hanno permesso
inoltre di analizzare l’importante ruolo che
la musica, il canto e il ballo ricoprono nel
mantenere vivi i ricordi, le antiche storie e
le tradizioni.
Tutto il materiale raccolto, video e scritti, sarà presentato in un evento pubblico
previsto per il prossimo 18 dicembre alle
ore 17 presso il teatro civico di Rocca di
Papa, insieme a uno spettacolo musicale e
teatrale cui verranno coinvolti i soggetti
selezionati tramite bando. I termini per
partecipare alla selezione scadono alle ore
12 del prossimo 30 dicembre.
Incendio al
Parco Landsberg
Un incendio doloso è scoppiato
venerdì 20 novembre nel parco
Landsberg di Rocca di Papa. I Vigili del Fuoco sono intervenuti allertati dalla Polizia Locale per
spegnere le fiamme nel parco, da
tempo abbandonato nel degrado. Nel 2012 il Parco era stato
oggetto di un finanziamento Provis da 166mila euro più 18mila
euro del Comune per la riqualificazione dell'area verde, che si
sviluppa su 10mila metri quadrati. Ad oggi il parco presenta sentieri non curati, erbacce incolte e
rifiuti ovunque, spesso teatro di
atti vandalici.
Fortunamente questo ultimo episodio non ha causato danni gravi, ma tutta la comunità spera
che il parco possa tornare realmente fruibile.
Strisce blu
Nuovo piano parcheggi
a Castel Gandolfo
Novità per i parcheggi blu a Castel Gandolfo. Sono stati installati
nuovi parcometri e una nuova disciplina a favore dei residenti.
Oltre alla rivisitazione di tariffe e
abbonamenti, il piano parcheggi
prevederebbe agevolazioni per i
residenti, ma esclude via D'Azeglio proprio per non penalizzare i
commercianti del centro: la via
resterà a disposizione dei soli automobilisti di passaggio.
I residenti hanno protestato contro le scelte comunali chiedendo
di concedere alla sosta dei cittadini la strada che scende dal centro e si ricollega con la dorsale
Marino-Albano. Il Sindaco Milvia
Monachesi difende le scelte dell'amministrazione comunale e si
dice disponibile a spiegare ai cittadini tutte le novità positive della sosta in città.
Inoltre dal Comune ci tengono a
specificare che questi provvedimenti sono in via sperimentale:
qualora non dovessero funzionare l’Ente stesso provvederà a rivedere il piano.
17
RIFIUTI
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Cerroni vuole dai sindaci il colpo di spugna
Il re dell’immondizia pretende il rincaro e che dichiarino che è tutto ok, anche se si sono costituiti contro di lui nel processo
Se non si piegano, sarà emergenza rifiuti. Come al solito.
Che faranno i Sindaci?
Giulio Pezzato
Magistrati, carabinieri, finanzieri dopo anni di
complesse indagini sono convinti che la discarica di Roncigliano è stata gestita in spregio della legge e in danno dei Comuni-clienti.
E loro, i capi della discarica, che fanno? Esigono dai Sindaci di quei Comuni di dichiarare
l’esatto contrario, chiedendo pure un nuovo
rincaro, pena la temutissima chiusura della discarica. La società Pontina Ambiente, proprietaria della discarica di Roncigliano, ha inviato nei giorni scorsi ai 10 sindaci dei Comuni suoi clienti una bozza di contratto destinato
a regolare il nuovo e salatissimo costo di
smaltimento dei rifiuti in quella discarica (vedi Caffè n. 326). Ma ai sindaci di Albano, Castel Gandolfo, Ariccia, Pomezia, Rocca di Papa, Marino, Ardea, Lanuvio, Nemi e Genzano
chiede pure di sottoscrivere “espressamente
che le prestazioni relative al rapporto intercorso dall’anno 1996 sino alla data di sottoscrizione del presente contratto sono state regolarmente rese da Pontina Ambiente srl”. Si
tratta di una proposta di accordo shock, che il
Caffè ha potuto consultare in esclusiva.
NICOLA MARINI
Sindaco di Albano
“SANATORIA” PER AZZERARE
IL PROCESSO SULLA DISCARICA?
Una sorta di "sanatoria" per contratto. A parte i rilievi di natura legale che potrebbe sollevare, è una iniziativa strabiliante anche perché è rivolta a quegli stessi Comuni che si sono costituiti parte civile nel processo ai capi
LUIGI GALIETI
della Pontina Ambiente proprio per la preSindaco di Lanuvio
sunta gestione illegale dell'immondizia a
Roncigliano e per i presunti circa 11 midelissimi, tra cui l'ing. Francesco
lioni di euro che sarebbero stati frodati
Rando, e l'ex direttore tecnico
a quei Comuni mediante fattudella discarica stessa, Giuseppe
re gonfiate.
Sicignano. A vario titolo, deIl contratto proposto dalla
Per Arpa e
vono rispondere di associaPontina Ambiente agita lo
zione a delinquere, truffa agspettro della classica
Ispra ha inquinato e
gravata, falso ideologico,
emergenza rifiuti: se i 10
per i Noe ha truffato
frode nelle pubbliche fornisindaci non firmano - e
i Comuni, ai quali ora
ture, traffico e interramento
velocemente - l'accordo,
vuole imporre una
illegale di rifiuti, sovrafattu“la società – si legge nel
razione, reati ambientali ed aldocumento - previa diffida,
‘sanatoria’
tri reati.
non garantirà la regolare
Reati che, secondo le Procure di
prosecuzione del servizio”. In
Roma e Velletri, sarebbero stati commessi
pratica, è pronta a chiudere i candagli imputati nella gestione della discarica
celli della discarica lasciando i rifiuti
di Roncigliano tra il 1°gennaio 2006 e il 30
per strada.
agosto 2012.
SINDACI CHIAMATI
SINDACI CONTRO CERRONI. O NO?
A FARE UN COLPO DI SPUGNA
Il 7° invaso della discarica di Roncigliano, l’ul- L’accordo è davvero inverosimile, almeno
tima e più recente vasca che riceve ogni anno per 7 dei 10 Comuni-utenti: Albano, Pomecirca 100mila tonnellate di rifiuti indifferen- zia, Genzano, Ariccia, Lanuvio, Castel Ganziati prodotti proprio dai 10 Comuni, è divenu- dolfo e Rocca di Papa che a giugno 2014 si
ta l'oggetto principale del “processo Cerroni” sono costituiti parte civile nel processo
dal maggio 2014. Quello che vede imputato Cerroni.
Manlio Cerroni, considerato dagli inquirenti il Hanno così aderito delle accuse sostenute
“boss” dei rifiuti regionali, insieme ai suoi fe- dai magistrati ed hanno pure richiesto in
giudizio un risarcimento dei danni subiti pari
a circa 11 milioni di euro a causa delle presunte fatture gonfiate.
RINCARO
FUORILEGGE?
Ma non è tutto. Al punto
5.3 della proposta di accordo” la Pontina Ambiente chiede ai sindaci
anche di “riconoscere
sin d’ora, come dovuto,
L’ULTIMATUM
La ‘proposta’ della Pontina
Ambiente ai Sindaci
EMILIO CIANFANELLI
Sindaco di Ariccia
MILVIA MONACHESI
Sindaco di Castel Gandolfo
ogni conguaglio per differenze tariffarie nascente dalla Determina n.G03800 del 31 marzo 2015 o che dovesse risultare necessario,
anche in caso di annullamento della stessa da
arte dell’Autorità competenti”. Il riferimento è
al provvedimento di marzo con cui la Regione
ha approvato le nuove tariffe che rendono la
discarica di Roncigliano tra le più care d’Italia
(vedi Caffè n.326). Il Gruppo Cerroni ha presentato un ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio contro questo provvedimento per chiedere un aumento ancora più
consistente della tariffa.
Un ricorso che potrebbe vincere o perdere.
Ma la Pontina Ambiente pretende già da ora
dai sindaci la garanzia di ricevere comunque
una somma di danaro non meglio specificata,
indipendentemente dalla decisione dei magi-
FLAVIO GABBARINI
Sindaco di Genzano
PASQUALE BOCCIA
Sindaco di Rocca di Papa
strati: a quale titolo? Insomma, in attesa di sapere cosa deciderà il Tar Lazio sul caro-tariffe
imposto dalla Regione, i cittadini dei 10 Comuni interessati continueranno a pagare bollette ancora più salate.
I sindaci cederanno? Già nel luglio 2007 la
Pontina Ambiente minacciò la possibile chiusura della discarica. Allora Sindaci erano Mattei per Albano, Eufemi per Ardea, Cianfanelli
per Ariccia, Ercolani a Genzano, Boccia a
Rocca di Papa, Palozzi per Marino, Biaggi per
Nemi e Leoni a Lanuvio. Come al solito in questo settore, abbozzarono dando il sostegno
alla costruzione dell’inceneritore di Albano e
del 7° invaso con una lettera in cui chiedevano alla Regione di costruire l'ecomostro.
Che faranno i sindaci attuali? Come spiegheranno che è tutto ok?
18
ALBANO
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Albano, quelle spese legali del Comune...
78mila euro dal Comune all’avvocato (esterno) Giuseppe Piazza. Perché non affidare le cause all’avvocato comunale?
l'ing. Risica hanno chiesto ai magistrati della
Corte dei Conti «di condannare sindaco e dirigente a rimborsare, col proprio patrimonio
personale, tutte queste strane spese legali».
«Abbiamo chiesto di condannare
Sindaco e dirigente a rimborsare
tutte queste strane spese legali»
E LA TRASPARENZA?
Ma ci sarebbe di più. «Questi incarichi esterni
a favore dell’avvocato Piazza non vengono resi pubblici - affonda "Bibbi" Cassabgi -, mentre
la legge 662/1996 e la finanziaria 2008 impongono che “i contratti esterni relativi a consulenze con le pubbliche amministrazioni, sono
efficaci a decorrere dalla pubblicazione del
nominativo del consulente, dell’oggetto e ragioni dell’incarico e del relativo compenso sul
sito istituzionale dell’Amministrazione stipulante”. Cosa mai avvenuta – afferma l'ex Consigliere - tanto che per avere queste carte sono dovuto ricorrere all’aiuto di un Consigliere
comunale. Perché?».
Daniele Castri
Poche settimane fa è stato accusato con dei
manifesti pubblici di aver provocato con le
sue denunce una spesa di 150mila euro che
andrebbe a gravare sulle casse del Comune.
«Non è così, e non potrebbe esserlo - dice lui,
l'ex Consigliere comunale Nabil "Bibbi" Cassabgi. Che rilancia e torna alla carica, guarda
il caso, proprio sulla gestione dei contenziosi
e su certe spese legali del Comune di Albano,
che si affida all'esterno pur avendo un proprio
ufficio legale.
«Il Comune di Albano ha affidato all’avvocato Giuseppe Piazza – tuona Cassabgi – incarichi legali diretti per oltre 24mila euro nel
2013, per oltre 38mila nel 2014 e per oltre
15mila fino ad agosto 2015, per un totale di
77mila 856euro. Si tratta dello stesso avvocato - nota Cassabgi - che il prossimo 10 marzo
difenderà il sindaco Nicola Marini, l’assessore
ai lavori pubblici Maurizio Sementilli, gli ex
assessori Mario Rapisardi e Pino Rossi, e la
dirigente comunale Mariella Sabadini da accuse che a vario titolo riguardano la gestione
“allegra” della municipalizzata Albafor e altri
gravissimi capi d’imputazione».
Intanto Marini e i
suoi accusano Risica
e Cassabgi di far
spendere inutilmente
soldi al Comune in
cause legali inutili
MARCO RISICA E NABIL CASSABGI
Mostrano la loro denuncia alla Corte dei Conti e alla Procura di Velletri
E L’AVVOCATO COMUNALE?
L'ex Consigliere comunale rileva un'altra
coincidenza: «Il Comune ha un suo Ufficio
contenziosi (incardinato nel settore primo,
servizio 2°), nel quale risulta dipendente
l'avvocata Laura Liberati. Vale a dire la moglie dell'avvocato Piazza. Un’ottima professionista. Ma perché non affidare a lei certe
cause? - domanda Cassabgi -. Non è forse in
grado di svolgere le attività che vengono delegate con incarichi esterni al marito? Oppure non ci si fida di lei?».
Un atto d’accusa finito in una denuncia erariale, firmata a insieme con l’ingegner Marco
Risica ed inviata ai togati della Corte dei
Conti e, per conoscenza, anche alla Procura
di Velletri per gli eventuali risvolti penali.
Villa Doria in mano
ai cittadini incivili
ALBANO Nardi in difesa dello storico parco invaso da rifiuti
L’
ambientalista Luca Nardi, promotore
della pagina Facebook Salviamo il lago Albano, denuncia tramite la sua pagina personale lo stato di degrado in cui versa Villa Doria ad Albano. Nardi ha documentato la sua denuncia con foto eloquenti: cartacce, plastica, rifiuti di ogni genere abbandonati, ma anche siepi ed erbacce incolte
contribuiscono a fare del parco della villa
una discarica a cielo aperto. Per questo Nardi invita i ragazzi, primi fruitori di villa Doria,
a tenere da conto la zona, rispettando
un'area verde fiore all'occhiello della città: “I
vostri genitori sono i figli di una generazione
che ha tentato di cambiare le cose ma che alla fine ha perso. Sappiate che il degrado e il
disimpegno si ritorceranno contro di
voi...sappiate che avrete bisogno di fare uno
sforzo ancora piu' grande di quello dei figli
degli anni '80. Chi penserà al vostro futuro se
non voi stessi? Noi siamo in giro e cerchiamo
di lavorare affinchè il nostro territorio diventi un luogo di valore e possa creare delle opportunita' economiche e per una migliore
qualita'
della
vita.
Cercate
di
interessarvi...non abbandonatevi alla frustrazione e al nichilismo”. Parole rivolte alle nuove generazioni che abitano, vivono la città e
che avranno in futuro il compito di salvaguardare Albano. Perché allora non iniziare
subito?”.
LE SPESE LEGALI DEVONO
PAGARSELE DA SOLI
«È la Suprema Corte di Cassazione, massimo
organo giudiziario italiano, a dircelo con una
sentenza di appena 6 mesi fa: “Il diritto al rimborso delle spese legali relative ai giudizi di
responsabilità civile, penale o amministrativa
a carico di dipendenti di enti locali per fatti
connessi all’espletamento del servizio o all’assolvimento di obblighi istituzionali, non compete al sindaco, all’assessore comunale, né al
consigliere comunale, non essendo configurabile tra costoro e l’ente un rapporto di lavoro
dipendente, non potendo estendersi nei loro
confronti la tutela prevista per i dipendenti”.
Insomma, le spese legali gli Amministratori
debbono pagarsele da sé. Perciò Cassabgi e
L’ATTACCO DELLA MAGGIORANZA
Accusano Cassabgi e Risica, di far spendere soldi
in cause legali costose e pretestuose
INFORMAZIONE PUBBLICITARIA
ASD KICK BOXING
DANILO BORELLI
Tante attività sportive in una palestra di 800 mq ad Albano
L’
Associazione sportiva
kick boxing Danilo Borelli è presieduta dal
maestro di kick boxing VI dan
Danilo Borelli e affiliata alla
W.T.K.A ed all'ente di promozione sportiva c.s.a.in. Svolge l'attività di kick boxing nella propria
palestra di Albano Laziale presso via G. Rossini 56, insieme alle altre attività di sport da combattimento quali: M.M.A e
SAMBO (M.M.A russa), con
l'istruttore Daniele Mattiddi della F.I.G.M.M.A., scuola di kung
fu del maestro Cristian Capaldi,
cintura nera V dan, oltre alle attività di sala pesi con l'istruttore
Pierluigi Sensoli, functional
training e calisthenics, la ginnastica mattutina total body con il
Dottore in scienze motorie Danilo Turchi, il pilates con la Professoressa Elena Montani ed il
corso di preparazione atletica
tenuto dal maestro di II livello
FIDAL Vincenzo Iacoangeli. Il
maestro Danilo Borelli, nel settore da oltre 30 anni, è coadiuvato da istruttori kick boxing
qualificati nello svolgimento dei
corsi, divisi per principianti ed
agonisti, dai bambini agli over 49 fino ai
pro-fighter.
Le varie attività si svolgono tutti i giorni
dalle 9 alle 22 ed il sabato dalle 10 alle 18.
Parcheggio adiacente riservato ai clienti
della palestra. Per info: tel. 06.9306504
19
ALBANO
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
La strana strada del cimitero... che non c’è
1,5 milioni di euro pubblici per portare al nuovo camposanto di Albano bloccato dall’Authority e che non si sa se si farà
In ogni caso, strade
verso l’ipotetico nuovo
cimitero ci sono già
Indovina chi è il progettista?
Guidobaldi l’ingegnere di Cerroni
Daniele Castri
Una programmazione urbanistica
lontana dalle necessità della gente,
che asfalta quel poco di Agro romano ancora rimasto e che sperpera inutilmente i soldi pubblici.
Poche settimane fa, il Consiglio
Comunale di Albano ha dato il vialibera ad un progetto preliminare
che prevede la realizzazione di una
strada lunga 900 metri, più due rotatorie. Avranno il compito di collegare via del Mare, l’arteria che
congiunge i Castelli Romani al litorale laziale a sud di Roma, al nuovo cimitero di Albano, che dovreb-
IL 'PARCHEGGIO'
Bare in attesa di normale sepoltura
ALBANO, CIMITERO STRAPIENO
La nuova ala inaugurata a maggio 2014, è già esaurita
be sorgere nel quartiere di Cancelliera, a due passi dalla discarica di
Roncigliano.
Questo benché il contratto
per la realizzazione del
nuovo camposanto sia stato bloccato, nel 2014, dall’intervento dell’Autorità
nazionale di vigilanza sui
contratti pubblici, diretta
dal super-magistrato anticorruzione Raffaele Cantone: contratto atipico, assenza di controlli da parte del
Comune sul privato e di
adeguate copertura finanziare. Le solite trappole dei
project financing, in cui i
politici fanno mettere i soldi agli Enti e lasciano strozzare dal privato le casse
pubbliche. Ma la strada, infatti, verrà realizzata, ha deciso la politica albanense. Il
resto si vedrà. L’opera costerà un milione e mezzo di
euro totali. 300mila euro arrivano da un vecchio accordo con le Ferrovie dello
Stato e un milione e 200mila euro
racimolati accendendo un nuovo
mutuo che graverà sulle casse comunali e, quindi, sulle tasche dei
cittadini.
LE STRADE GIÀ CI SONO
Nel progetto preliminare che il
Caffè ha potuto consultare, i tecnici comunali forniscono una stima
delle spese ed una valutazione della viabilità della zona. Ma esaminando per bene mappe e carte
stradali risulta evidente che l’area
del futuro cimitero risulta già raggiungibile con le strade esistenti:
via del Mare, via Nettunense e via
dei Piani di Monte Savello. E allora
perché spendere tanti denari pubblici per costruire una nuova strada che porterà ad un cimitero che
non si sa ancora bene se e quando
si farà?
PISTA CICLABILE…
PER IL PARADISO
Tra l’altro il progetto prevede, affianco alla strada, anche la realizzazione di una pista ciclabile che, è
Gli amministratori pubblici continuano ad ingaggiare i tecnici vicini
al “ras” dei rifiuti Manlio
Cerroni, sotto processo
da maggio 2014 per associazione a delinquere,
truffa aggravata, traffico
e interramento illecito di
rifiuti, frode in pubblica
fornitura ed altro.
Anche il progetto del
nuovo cimitero di Albano è firmato dall’ingegner Bruno Guidobaldi,
scelto con affidamento
diretto senza gara pubblica dall’Amministrazione Mattei. Lo stesso che
ha progettato il 7° invaso della discarica di Roncigliano,
parte dell’inceneritore di Albano ed
l'impianto “bio” gas a Velletri della
Volsca Ambiente e Servizi, la municipalizzata dei Comuni di Albano,
Velletri e Lariano.
Il noto tecnico ha “disegnato” anche
il rifacimento della nuova viabilità di
Vallericcia e la monumentale Appia
bis, conosciuta anche come tangenziale dei Castelli. Sempre Guidobaldi, è colui che progettò il tratto di Appia bis o Tangenziale dei Castelli,
presso il quartiere Miramare ad Albano. L’opera era prevista per colle-
proprio il caso di dirlo, nascerà e
morirà lì, in quei 900 metri di lunghezza, visto che non vi sono altri
percorsi percorribili in bici nella
frazione di Pavona. Forse, tutti
questi soldi avrebbero potuto essere utilizzati per costruire una strada parallela a Via Latina, in previ-
BRUNO GUIDOBALDI
Il progettista della nuova strada
gare da lì Albano con Cecchina, con
il nascituro Policlinico dei Castelli,
Ariccia e Genzano.
Peccato che inizialmente sul progetto non c’era lo svincolo per l’immissione in carreggiata da Albano
verso queste destinazioni. Per rimediare a questa mancanza, il Comune ha fatto una variante a spese dei
cittadini, anziché addossare ai responsabili del madornale errore
progettuale i relativi costi per porvi
rimedio. Risultato: 5 milioni di euro
in più sulle casse pubbliche, per
una Tangenziale già costata cifre
stratosferiche (60 milioni al km).
sione del sottopasso ferroviario
che dovrebbe presto liberare Pavona dal traffico pesante. O, magari, per migliorare il decoro urbano
o curare di più il verde pubblico.
Insomma, si tratta di un’occasione
persa per riqualificare, davvero, la
frazione di Pavona.
SOLUZIONI PER LA DEPURAZIONE
AMBIENTE La GEOINSEA verifica gli aspetti normativi e assiste il cliente dalla progettazione fino al collaudo finale
I
IMPIANTO DI EVAPO-TRASPIRAZIONE
COMPLETATO
SEZIONE LONGITUDINALE IMPIANTO GEO-ET
BACINO DI EVAPOTRASPIRAZIONE FITOASSISTITA
Degrassatore
IMH-OFF
Pozzetto
di ricircolo
Pozzetto
di cacciata
Cucina
Tubazione di distrubuzione liquami
Tubazione di ricircolo o acqua trattate
...un sistema
migliorativo che
ha un costo sensibilmente più basso
rispetto agli altri
GEOINSEA ha messo a punto un sistema
migliorativo per le vasche di evapo-tra- spirazione fitoassistita, che ha un costo sensibilmente più basso rispetto ai tradizionali
impianti. In particolari situazioni di sensibilità del sito, laddove altre soluzioni non
sono ammesse, questo tipo di soluzione ri-
sulta essere l’unica realizzabile per ottenere l’autorizzazione allo scarico.
Grazie all’alta specializzazione raggiunta
in materia di depurazione delle acque reflue e all’esperienza diretta maturata in tanti anni di attività sul campo, GEOINSEA assiste il cliente dalla fase iniziale del sopralluogo e lo accompagna nella verifica degli
aspetti normativi e nella progettazione tecnica, fino alla posa in opera dell’impianto e
al collaudo finale.
Il contatto diretto e la professionalità del
personale GEOINSEA consentono al cliente di affidarsi a mani sicure di esperti in
materia, che sapranno consigliare fra:
• IMPIANTI DI EVAPO-TRASPIRAZIONE
• IMPIANTI DI SUB IRRIGAZIONE
• DEPURATORI A FANGHI ATTIVI
• DEPURATORI A FILTRO
PERCOLATORE
• VASCHE IMHOFF
• DEGRASSATORI
Via Stradivari, 9 - Aprilia
Tel. 320.6940685
www.geoinsea.it - info@geoinsea.it
INFORMAZIONE PUBBLICITARIA
l prossimo 22 dicembre scade l'obbligo
per tutte le abitazioni non allacciate alla rete fognaria di dotarsi di impianti di
depurazione delle acque di scarico. Le soluzioni possibili sono varie, ma è necessario analizzare caso per caso quale impianto
è più adatto fra quelli ammissibili nella specifica situazione.
GEOINSEA è un’azienda che progetta e
realizza una vasta gamma di soluzioni depurative, nel rispetto di tutte le direttive.
Basta una telefonata per prenotare un sopralluogo, grazie al quale i tecnici potranno
fornire tutte le informazioni necessarie per
orientarsi nella giungla delle disposizione
legislative e consigliare le soluzioni più
adatte fra quelle ammissibili.
20
ALBANO - ARICCIA
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Primarie, nebbia sui candidati
ARICCIA L’albo degli elettori è aperto, il Pd organizza le Primarie, ma i candidati dove sono?
M
ancano pochi mesi alle elezioni
amministrative
che, nella primavera
del prossimo anno, stabiliranno chi sarà il nuovo Sindaco di Ariccia. La situazione è ancora nebulosa. Tuttavia, se a destra sembrerebbe ancora regnare il silenzio, a sinistra sarebbe maggiore il fermento. Il Sindaco
uscente Emilio Cianfanelli, non
più ricandidabile, sarebbe infatti
indaffarato nell’arduo compito di compattare la coalizione di centrosinistra. Per
farlo occorre un nome sul quale costruire
un progetto di governo, un ponte verso il
2020. I “rumours” ariccini vorrebbero l’attuale Vice Sindaco con delega ai Lavori Pubblici, Cora
Fontana Arnaldi come papabile alla successione di Emilio Cianfanelli. Tuttavia, nonostante la situazione sembri tutto sommato tranquilla
e coesa, sono diverse le posizioni da valutare prima di
poter affermare che il centrosinistra di Ariccia ha il suo candidato a primo cittadino. Infatti, se
una parte del Partito Democratico è
molto vicina alle posizioni del Sindaco
uscente e vorrebbe addirittura bypassare
lo strumento rappresentato dalle primarie,
un’altra ala sarebbe meno disposta a piegarsi prima dell’esito delle primarie. Senza
considerare che non è ancora chiaro il futuro di alcune componenti extra Partito
Democratico. Ad esempio quella dell’attuale Assessore all’Urbanistica e all’Ambiente,
Fabrizio Profico individuato da alcuni come uno fra gli outsider che potrebbe dire la
sua. In tal senso, stando così le cose dalla
Segreteria del Partito Democratico non
hanno escluso la possibilità che ci possano
essere primarie di coalizione e non solo di
partito. Al momento l’unica cosa certa è
l’istituzione dell’Albo degli elettori, il nuovo strumento varato dal direttivo provinciale democratico. Solo chi sarà iscritto
potrà votare alle primarie.
Arrestato ‘motociclista spacciatore’:
era abilissimo nella fuga su due ruote
ALBANO L’uomo è stato trovato con 60 grammi di cocaina nascosta negli slip e 5.000 euro in contanti
C
ontinua incessante il contrasto allo
spaccio di sostanze stupefacenti da parte degli investigatori della squadra anticrimine e reparto volanti del Commissariato di
Polizia di Albano Laziale. I poliziotti dopo indagini e pedinamenti, sono riusciti ad individuare
un personaggio di spicco della criminalità locale, che approvvigionava di droga i piccoli spacciatori dell'area castellana. Esperto centauro, a
bordo delle sue potenti moto da competizione
riusciva sempre a dileguarsi durante le sue consegne, mettendo in difficoltà i poliziotti che si
vedevano così costretti a cambiare strategia
per coglierlo sul fatto. Individuata l'abitazione
di Albano, predisponevano un servizio teso a
chiudere tutte le vie di fuga. Questo consentiva
agli uomini diretti dal Vice Questore Domenico Sannino di bloccare il malvivente
mentre si apprestava a prendere il mezzo.
Subito perquisito, veniva trovato in possesso di 60 grammi di cocaina nascosta
negli slip e 5000 euro in contanti, frutto di
precedenti vendite di stupefacente.La
successiva perquisizione effettuata presso
la sua abitazione, consentiva di rinvenire
e sequestrare altri 20 grammi di sostanza
stupefacente, bilancino di precisione, e
tutto l'occorrente per il confezionamento
a dosi della droga. Al termine della perquisizione A.F. di anni 43, pluripregiudicato, noto alle cronache per particolari atti
di violenza, veniva arrestato.
ARICCIA 21enne rumeno avrebbe abusato di una connazionale
Si filma mentre costringe una
minore a fare sesso, arrestato
A
vrebbe costretto una minorenne a
subire ripetuti abusi sessuali, riprendendo il tutto con il telefono cellulare e minacciando la divulgazione del video.
A finire in manette un 21enne cittadino rumeno, arrestato dai Carabinieri di Ariccia
con le accuse di violenza sessuale, produzione e divulgazione di materiale pedopornografico. Le indagini sono iniziate dalla denuncia
presentata dai genitori della ragazza, anche lei rumena, residente in zona. "Gli immediati
accertamenti dei Carabinieri
hanno consentito di raccogliere
gravi indizi di colpevolezza a
carico del cittadino romeno arrestato", fanno sapere i militari.
Grazie anche ai dettagli forniti
dalla vittima, i Carabinieri hanno individuato immediatamen-
te il soggetto, sul cui cellulare sono state
trovate le foto, peraltro già divulgate ad altre persone. Il 21enne dovrà ora rispondere
dei gravissimi reati di violenza sessuale e
pornografia minorile, ed è stato associato
presso il carcere di Velletri, a disposizione
dell'Autorità Giudiziaria.
ALBANO L’iniziativa culturale andrà avanti fino al 29 novembre
“La fabbrica delle relazioni”
D
al 23 al 29 Novembre l’Assessorato alle Politiche Sociali ha organizzato l’iniziativa “Donne e Uomini - La fabbrica
delle relazioni”, con lo scopo di promuovere
le pari opportunità nelle relazioni tra Donne e
Uomini. “ Le attività consistono in incontri
aperti a tutti, diffusi sull’intero territorio di Albano, Cecchina e Pavona, nell’ambito del mo-
dello Protection Network – Rete Permanente
per la Tutela dell’Infanzia e della Donna “, dice
la dottoressa Margherita Camarda, che dirige
gli uffici dei Servizi Sociali. Le iniziative vedranno la partecipazione di esperti che operano nel settore. Prossimi appuntamenti a Pavona e Cecchina, e infine il 28 e il 29 presso la
sala Nobile del Comune.
L.S.
Ariccia
Novità per rivalutare
il villino Volterra
Il villino Volterra attira l'attenzione del
Ministero. Per la preziosa struttura in stile Liberty il Mibact ha avviato un procedimento per dichiarare l'immobile di interesse culturale importante. L'immobile è dotato di un ampio parco e viene
utilizzato anche per eventi, risale ai primi del '900, circondato da alberi secolari e reperti archeologici che non devono essere dimenticati.
Cecchina
Tamponamento su
via Italia
Un sinistro stradale è avvenuto nel pomeriggio del 22 novembre in località
Cecchina in via Italia, intorno alle 14.00.
Leggermente contusi i due guidatori e
forte ripercussione sulla viabilità della
vicina via Nettunense. L'incidente è stato tra una Alfa Romeo 147 e un Mercedes 190, che hanno riportato alcuni
danni. Sul posto sono intervenuti per i
rilievi i carabinieri del reparto radiomobile di Castel Gandolfo, che dopo circa
mezzora hanno riaperto al traffico la zona.
Ariccia
Grande successo il convegno sulle vie romane
Ariccia ha ospitato a Palazzo Chigi il
Convegno Vie Romane II. Ad aprire il
convegno il Sindaco di Ariccia Emilio
Cianfanelli che ha proposto una Unione dei Comuni e un protocollo di intesa
tra i Sindaci del territorio, la Regione e il
Ministero dei Beni Culturali per la valorizzazione della Via Appia Antica nell’area dei Castelli Romani. La giornata è
proseguita con relazioni che hanno riguardato non solo l’archeologia ma anche la storia dell’arte e la storia del Cristianesimo legata alla Regina Viarum.
il Caffè n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015 - pag. 21
I prezzi possono subire variazioni in caso di errori tipografici o di modifiche alle leggi fiscali. Offerte valide fino ad esaurimento scorte
il Caffè n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015 - pag. 22
il Caffè n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015 - pag. 23
il Caffè n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015 - pag. 24
il Caffè n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015 - pag. 25
il Caffè n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015 - pag. 26
il Caffè n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015 - pag. 27
il Caffè n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015 - pag. 28
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Campo sportivo nel risparmio
PAVONA La riqualificazione energetica all’impianto di via Trento farà risparmiare 16mila euro l’anno
P
roseguono gli interventi migliorativi sulle strutture pubbliche di Albano. Sono partiti in questi giorni i lavori per la riqualificazione energetica
dell’impianto sportivo di via Trento nella
frazione di Pavona, resi possibili grazie ad
un finanziamento regionale di euro
149.000,00 ottenuto dal Comune di Albano all’interno del progetto “Call For Proposal – Energia Sostenibile”. Gli interventi, che termineranno entro il mese di dicembre 2015, miglioreranno la sostenibilità economica ed ambientale della struttura, attraverso l’efficientamento energetico
della stessa e l’incremento dell’uso delle
energie rinnovabili. Sarà realizzata, nei locali privi di riscaldamento, una nuova linea di distribuzione in acciaio con lo scopo di garantire una temperatura media di
20 °C; saranno installati due bollitori, alimentati da energia recuperata dalle fonti
rinnovabili, da 1.500 litri in grado di produrre acqua calda sanitaria alla temperatura di 60 – 70 °C; sarà poi completata la
nuova rete di distribuzione dell’impianto
idrico sanitario al fine di ottimizzare il
flusso dell’acqua fredda e calda, in tal senso si prevede anche l’installazione di rubi-
netti a chiusura automatica temporizzata
al fine di evitare sprechi dovuti a trascuratezza volontaria o meno da parte dell’utilizzatore; in conclusione sarà sostituita la
copertura degli spogliatoi e sarà installato
un impianto fotovoltaico di potenza pari a
10 Kwp di moduli. Le migliorie permetteranno un risparmio in termini di efficientamento pari a circa 16 mila euro all’anno.
Il Vice Sindaco con delega ai Lavori Pubblici, Maurizio Sementilli ha commentato:
“Il progetto consentirà di adottare solu-
zioni tecniche innovative, che rappresentano il compromesso ottimale tra semplicità impiantistica, costo di realizzazione,
minimizzazione di opere edili e benefici
sul costo gestionale”. Soddisfatto anche il
Sindaco Nicola Marini: “Si tratta di un ulteriore progetto che rendiamo concreto,
grazie alla validità della nostra programmazione e alla capacità di ottenere i finanziamenti necessari. Continua il nostro impegno per il miglioramento delle strutture
pubbliche di tutta la Città”.
I musulmani contro il terrorismo
ALBANO Con in mano un cartello con scritto “Not in my name” per condannare gli attentati
A
d Albano il Comitato Cittadino
per la salute e la sicurezza pubblica di Pavona, grazie ad una iniziativa del segretario Marco Moresco,
ha voluto incontrare i cittadini di religione musulmana che vivono sul territorio da tempo. Per ognuno di loro è
29
FRASCATI - GROTTAFERRATA
stato riservato uno scatto fotografico
proposto dal dinamico Marco Moresco,
con la scritta "Not, In My Name", fatto
nelle zone dove lavorano come pizzaioli, cuochi, ambulanti, commercianti, autolavaggi e altri settori.
Tutti uniti nel dire No ad ogni forma di
terrorismo, in seguito ai fatti spaventosi
di Parigi, e nel dire Sì alla reciproca e
pacifica convivenza basata sul rispetto
e la fiducia tra varie razze, etnie e religioni.
Luciano Sciurba
Ariccia
Il telesoccorso per
gli anziani funziona
Prosegue
ad
Ariccia l' attivazione del servizio gratuito di
telesoccorso
verso anziani e
persone in stato
di bisogno grazie al progetto
promosso dalla
Ats volontari in rete. Da giugno l'A.T.S. ha potuto installare oltre 120 apparecchi di telesoccorso presso le abitazioni di tanti anziani. Decine
gli interventi di aiuto attivati sin ora grazie ai
quali sono state risolte numerose problematiche e salvata anche la vita a diversi anziani. Il
servizio proseguirà ancora 6 mesi in forma totalmente gratuita ed è tuttora possibile richiederne l' attivazione semplicemente chiamando
il numero 06/87729139. Un semplice modem,
collegato al telefono di casa, dice lo psicologo
Daniel Isopo, può salvare la vita a numerosi anziani soli e malati, bisognosi di aiuto. Il piccolo
congegno elettronico portato al collo dai richiedenti, può essere premuto al momento del bisogno, ed entra subito in funzione la chiamata
con il nostro operatore h 24. Anche in caso di
intrusione di male intenzionati il telecomando
in dotazione può essere usato a distanza.
Ariccia
Nuove nomine per la
Commissione Mensa
Il Comune di Ariccia ha deliberato di provvedere alla costituzione della Commissione Mensa
Scolastica per l’A.S. 2015/2016, così come previsto nel “regolamento per il servizio di mensa
scolastica ed istituzione della commissione
mensa”. La commissione sarà così composta:
per l’Amministrazione Comunale Sindaco, Assessore o suo delegato; Responsabile dell’Ufficio Scuola o suo delegato mentre per i 13 plessi scolastici sono stati incaricati un professore e
un genitore per ciascuna scuola. Per le attività
di monitoraggio della qualità del servizio di refezione scolastica e stesura del menù Umberto
Scognamiglio sarà il nutrizionista a cui fare riferimento.
30
CRONACHE
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Castelli-Colombia: la nuova tratta della coca
INCHIESTA In Italia si selezionavano gli insospettabili corrieri. Oltre oceano le pedine che intrattenevano rapporti con i narcos
A
lcuni di loro selezionavano le persone più adatte per rivestire il ruolo di
“corrieri”, altri intrattenevano rapporti direttamente con i narcos colombiani
mentre alcuni organizzavano lo spaccio
tramite uomini fidati tra Sezze, Cisterna,
Anzio, Genzano e Ardea dove veniva rivenduta al dettaglio la cocaina e l’eroina che
nel Bel Paese arrivava nascosta in doppi
fondi di valige imbarcate da insospettabili
viaggiatori in diversi scali sud americani.
E’ una vera e propria organizzazione dedita all’import export della droga quella
che è stata sgominata dai carabinieri del
reparto territoriale di Aprilia nelle province
di Roma e Latina. A capo di questa macchina ben oliata, che potrebbe aver fruttato diverse centinaia di migliaia di euro agli organizzatori, secondo quanto ricostruito dagli
investigatori, ci sarebbero stati Marco Top-
Lo spaccio era
organizzato tra
uomini di Sezze,
Cisterna, Anzio,
Genzano e Ardea
Lo spaccio e il carcere
che non spaventa
pi (detto Massimiliano, nato a Roma nel
1968 ma residente a Cisterna di Latina),
Paolo Racannicchi (romano 52 enne ora
dietro le sbarre del carcere di Santa Marta
Magdalena, in Colombia), Ketty Ricci (nata
a Velletri nel 1975, anche lei in carcere in
Colombia), Marco Bruni (46 enne di Genzano) e Maurizio Lausi (38 enne di Ardea).
Tutti questi sono ritenuti responsabili, a
vario titolo, dei reati di traffico di sostanze
SETTE PERSONE AVEVANO IN MANO IL ‘GIRO’
Sono stati tutti arrestati dai Carabinieri di Aprilia
stupefacenti continuato in concorso con la
caratteristica della transnazionalità.
Per gli investigatori l’organizzazione era
ad appannaggio esclusivo di pochi soggetti
(sette quelli finiti in carcere o ai domiciliari) che fungevano da anello di congiunzione tra i cartelli colombiani e il resto del sodalizio criminale in Italia.
“I provvedimenti - come confermato dagli investigatori - sono scaturiti da un’articolata attività d’indagine, coordinata dal
sostituto procuratore della Repubblica
Giuseppe Miliano, avviata dai carabinieri
della sezione operativa del reparto territoriale di Aprilia nel novembre dello scorso
anno, che ha consentito di accertare l’operatività tra le province di Roma e Latina di
un sodalizio, capeggiato da Paolo Racanicchi e Ketty Riccio operanti in sud America,
dedito all’importazione di ingenti quantitativi di cocaina dalla Colombia”.
Alle indagini hanno collaborato anche gli
organi di polizia sudamericani e spagnoli
che hanno arrestato tre persone e recuperato nove chili di cocaina pura nei rispettivi
scali di competenza che se immessi sul
mercato italiano avrebbero fruttato centinaia di migliaia di euro. Per tutta la matti-
Avevano lasciato le loro città d’origine, Roma e Velletri, per trasferirsi in Colombia ma
i contatti con il Bel Paese, Paolo Racannicchi e Ketty Riccio, non li avevano mai abbandonati. Per gli investigatori che hanno
portato a termine l’operazione “Narcos”
erano loro, insieme a Marco Toppi, a promuovere e organizzare l’importazione dello
stupefacente dalla Colombia.
I primi due tessevano i contatti con i Narcos
colombiani. In pochi anni erano riusciti a
stringere rapporti con importanti cartelli sud
americani, che fornivano loro, per ogni carico, ingenti quantitativi di droga. Erano sempre loro a istruire i “corrieri” che venivano
spediti dall’Italia principalmente da Marco
Toppi (nelle intercettazioni chiamato Massimiliano).
Una vera e propria macchina da soldi quella messa su da questo ristretto gruppo di
persone, quasi tutte neofite dell’ambiente
(l’unico ad avere la fedina penale sporca
per spaccio di droga è risultato infatti essere Racannicchi) ma in grado di organizzare
spedizioni anche di partite ingenti, come
quella da 27 chilogrammi di cocaina intercettata in Colombia e che ha costretto Racannicchi e Riccio a stare per diversi mesi
dietro le sbarre di una cella del carcere di
Bogotà. Un’esperienza che, come sottolineato da alcuni investigatori che hanno lavorato all’operazione, “non ha affatto costituito una controspinta efficace al crimine”.
Al contrario, i due sfruttano la loro ampia
conoscenza dell’ambiente colombiano del
narcotraffico per gestire trasporti transnazionali di droga.
nata di ieri, tra perquisizioni e arresti, sono
stati impiegati 40 carabinieri tra quelli del
comando provinciale di Latina, del comando di Aprilia che ha coordinato le indagini
e dei comandi delle provincie interessate e
due unità cinofile antidroga di Santa Maria
di Galeria. Otto le perquisizioni domiciliari
eseguite.
Le ‘cambiali’: il gergo dei trafficanti di droga
I corrieri, di solito soggetti insospettabili senza alcun precedente penale, portavano cocaina ed eroina nei doppi fondi delle valigie
N
onostante la Colombia sia
il maggiore esportatore di
droga del sud America i
suoi porti e aeroporti sono tra i più
controllati al mondo.
Tanto che le pedine sud americane del gruppo sgominato (Paolo
Racannicchi e Ketty Riccio, entrambi in carcere a Santa Marta
Magdalena e accusati di essere il
collegamento dell’organizzazione
con alcuni gruppi di narcos del
Paese sud americano) hanno tentato in diversi modi di aggirare i
controlli.
I corrieri, oltre ad essere soggetti insospettabili spesso senza alcun precedente penale, trasportavano la coca e l’eroina in doppi
fondi cabinati presenti nelle valige.
Per aggirare anche il fino fiuto dei
cani anti droga, i trafficanti hanno
tentato, almeno in un’occasione
(con le telefonate che sono finite
nelle registrazioni intercettate dai
carabinieri) di camuffare l’odore
della droga cospargendo gli ovuli
di una sostanza cremosa che però,
assorbita dalla plastica, ha impregnato la sostanza stupefacente do-
Per aggirare il fiuto
dei cani camuffavano gli ovuli di
droga con una
sostanza cremosa
DROGA SPORCATA DA CREMA ANTI CANI
Una partita di cocaina è stata “rovinata” dall’impiego di un olio usato per camuffare l’odore della cocaina
nandole un odore acre che non
l’avrebbe resa commerciabile tanto che Marco Toppi, in una telefonata con Paolo Racannicchi propone a quest'ultimo di miscelare la
droga infetta con una nuova partita che avrebbe potuto arrivare dalla Colombia in poche settimane. E’
sempre Toppi, poi, a suggerire a
Racannicchi di praticare un foro
negli ovuli, in modo di asportare la
parte di coca contaminata rendendo commercializzabile quella che
non ha assunto un cattivo odore,
un modus operandi che però si rivelerà infruttoso con i due che,
parlando di “cambiali” confermano sostanzialmente ai carabinieri
di essere sulla pista giusta.
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
31
CRONACHE
Un’azienda organizzata: “quasi” familiare
Marco Bruni, il fratello adottivo Paolo Racanicchi e il genero di quest’ultimo, Maurizio Lausi. Reclutavano i corrieri in Colombia
P
uò apparire impossibile ma a gestire l’imponente traffico internaizonale di droga tra la Colombia e
Aprilia, secondo l’impianto accusatorio
descritto dai carabinieri, sembra ci fosse
una sorta di piccola impresa familiare.
Coloro che finanziavano i viaggi, selezionavano i corrieri e decidevano i tempi
delle operazioni, erano sostanzialmente
tre persone, imparentate tra loro. Marco
Bruni, fratello adottivo di Paolo Racanicchi, Maurizio Lausi, genero di Paolo Racanicchi e appunto quest’ultimo. I primi due,
oltre a selezionare i corrieri (uno di questo viene arrestato a Madrid nel marzo di
quest anno) assumono in più di un’occasione l’onere di trasportare lo stupefacente in Italia e questo lo dimosterebbero i lo-
Numerosi viaggi in
Colombia con voli
diversi ma a poca
distanza l’uno
dall’altro
Lausi sarebbe stato
incaricato da
Ranicchi di tentare
di vendere la partita di coca difettata
LE IMMAGINI DELLE PERQUISIZIONI A CASA DEGLI ARRESTATI
L’operazione è stata condotta dai Carabinieri del Reparto Territoriale di Aprilia
ro viaggi in Colombia. Marco Bruni, ad
esempio, viaggia dalla Colombia a Madrid
il 23 marzo di quest anno: in sud America
era arrivato 22 giorni prima proprio in
compagnia di Maurizio Lausi (in due in realtà, avrebbero viaggiato su voli diversi
partiti però a poche ore di distanza l’uno
dall’altro). Per gli investigatori è Bruni
uno dei principali finanziatori dell’operazione che ha portato in Italia la droga “dal
cattivo sapore” che l’organizzazione ha
cercato di mischiare con altra coca pura
proveniente dalla Colombia, mentre Lausi
viene considerato una sorta di tramite tra
Racanicchi e Bruni “allo scopo di evitare a
costui troppi contatti diretti e quindi potenzialmente compromettenti con il fratello” come si legge nell’ordinanza applicativa di misura cautelare emessa dall’ufficio
del giudice per le indagini preliminari del
tribunale di Latina.
E’ sempre Lausi ad essere incaricato da
Racanicchi, secondo i carabinieri che
hanno condotto le indagini, di vendere, o
almeno tentare di farlo, la partita difettata.
Bruni e Lausi sono anche i sogggeti che
vengono scelti da Racanicchi per il programmato invio di una ulteriore partita di
droga dopo il fallito trasporto delle precedenti in quanto ritenuti più affidabili di
Toppi e dei suoi scagnozzi.
32
GENZANO - LANUVIO - NEMI
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Tornano le luci a “San Gennaro”
GENZANO Dopo l’ira del Sindaco Gabbarini, F.S. ripristina le luci alla Stazione di San Gennaro
G
ventata nel 2013 dall’azienda, che
aveva stabilito come “San Gennaro” sarebbe rimasta attiva solo
per i treni diretti verso Roma Tuscolana.
Quello delle luci, ora ripristinate, è solo l’ultimo di una lunga serie di problematiche che attanagliano il polo ferroviario genzanese abbandonato ormai da anni
all’incuria.
Dopo l’intervento sull’illuminazione ora i pendolari si augurano
che Ferrovie dello Stato agisca
con una maggiore costanza, soprattutto per garantire la pulizia,
la manutenzione del verde e il
corretto funzionamento degli altoparlanti spesso fuori uso.
iungono notizie positive
dalla stazione ferroviaria
“San Gennaro” a Genzano
di Roma. E’ stata infatti ripristinata l’illuminazione.
Lo stato di degrado del luogo,
già noto, era stato denunciato anche durante l’ultimo Consiglio
comunale dal Consigliere, in quota Movimento Civico Città Futura, Paolo Previtali, il quale aveva
presentato una mozione.
Dura era stata la presa di posizione del Sindaco Flavio Gabbarini che aveva ipotizzato, dietro
all’atteggiamento noncurante di
Ferrovie dello Stato, l’intenzione
di voler chiudere la stazione.
Eventualità quest’ultima già pa-
I ladri tornano nella Ancora sigilli
zona artigianale
al PalaCesaroni
GENZANO Due furti in ditta in una sola notte
GENZANO Questa volta per mano della Procura
Genzano
Studenti dei Castelli
ricordano la Shoah
300 studenti di Albano e Genzano
hanno partecipato all'iniziativa Il
Viaggio della Memoria, per ricordare
la tragedia della Shoah e dei campi
di concentramento nazisti. Tra gli istituti coinvolti anche il Vailati, Pertini e
Foscolo che hanno partecipato all'incontro presso la scuola De Sanctis di
Genzano. Tra le iniziative più significative anche la visita al campo di
concentramento di Auschwitz organizzata dall'amministrazione genzanese con classi del Pertini e del Vailati.
Lanuvio
Prestito lettura con
l’ass. Senzaconfine
Il Comune di Lanuvio ha deciso di
riattivare la convenzione per l'apertura del punto prestito/lettura “Biblioteca in vetrina” presso la delegazione
comunale di Campoleone che verrà
gestito per 3 anni dall'associazione di
Aprilia Senzaconfine con sede in via
della Collina 18/A Aprilia. Tale iniziativa non comporterà costi per l'ente
comunale.
Genzano
Rompono la porta del
Cup e rubano 4mila £
L'altra notte alcuni ignoti sono entrati
nel reparto di radiologia dell'ospedale di Genzano, hanno rotto la porta
di legno del Cup e sono entrati. Una
volta dentro hanno scardinato la cassaforte e portato via 4mila euro. La
mattina seguente i dipendenti si sono accorti della rapina e hanno chiamato la Polizia di Genzano per avviare le indagini. Sembrerebbe che non
ci siano telecamere attive sul posto.
Lanuvio
T
orna l'incubo rapine a Genzano, specialmente nella
zona Artigianale. Nella notte tra il 20 e il 21 novembre ignoti
hanno messo a segno due colpi in
via degli Artigiani. La Polizia di
Genzano è stata allertata il giorno
seguente dalle vittime che hanno
trovato l'amara sorpresa nelle loro aziende. Tristemente colpite
dai ladri una ditta di infissi e la vicina carrozzeria, già vittime di
furti simili. I malviventi hanno tagliato la recinzione, hanno picco-
nato il muro e si sono introdotti
nella carrozzeria vicina da dove
hanno portato via 3 biciclette
professionali, ma anche attrezzi
da lavoro per un valore di 25mila
euro mentre per la ditta di infissi
il danno sembrerebbe ammontare addirittura a 50mila euro. I
proprietari delle ditte sono rimasti sorpresi perché i ladri sarebbero riusciti ad eludere l'allarme.
La zona artigianale piomba di
nuovo nella paura delle rapine
notturne.
Giornate del baratto e
laboratori per bimbi
I
l PalaCesaroni di Genzano di nuovo chiuso, stavolta non con ordinanza
del Comune ma con un atto
della Procura della Repubblica di Velletri. L'ordinanza vieta l'uso di numerosi locali tra
cui spogliatoi, bagni per problemi di sicurezza avendo riscontrato impianti elettrici e
idraulici fatiscenti e irregola-
LANUVIO Non si fermano i disagi, soprattutto a Campoleone
Pozzo di Montegiove di nuovo
in tilt, i rubinetti restano a secco
A
Lanuvio sono tornati i disagi dovuti
alla mancanza di acqua. Un guasto
agli impianti ha infatti lasciato di
nuovo senza acqua i cittadini martedì 17
novembre, quando un problema al pozzo di
Montegiove ha interrotto il flusso idrico in
città e nella zona di Campoleone. Disagi
che si protraggono non soltanto nel periodo estivo e che sono dovuti a delle carenze
nel sistema idrico della città: il Sindaco Galieti, per limitare i danni, aveva ordinato ad
Acea Ato 2 di rispettare la carte dei servizi
e di garantire la fornitura d'acqua alla città
in caso di interruzione del flusso idrico. Tra
le strade interessate da guasti c'è via delle
Sorgenti, dove permane una consistente
perdita idrica che ha allagato la strada. In
merito ai disservizi idrici nella zona di Campoleone, la centrale di Acea ha da poco comunicato che il problema inerente al pozzo
di Montegiove è stato risolto e l'impianto
ha ripreso il suo funzionamento. Il vicesindaco Maurizio Santoro si espresse così in
merito alle continue carenze idriche: “Le
continue chiamate ad Acea, unite a numerosi solleciti con tanto di fax non hanno
prodotto gli effetti da noi tutti auspicati".
"Amareggia - fa sapere oggi proprio Santoro - constatare che sono sempre i cittadini
ad accorgersi per primi della mancanza
d'acqua e non i sistemi di controllo dell'Acea". L'Amministrazione si è comunque
detta pronta a far valere ancora una volta
tutte le ragioni della cittadinanza e a sollecitare il gestore affinchè s'impegni a garantire un servizio efficace ed efficiente.
rità nelle porte antipanico e
delle uscite di sicurezza. Intimato il divieto di utilizzo a
tutti quei soggetti che avevano preso accordi col Comune
per il suo utilizzo, pena l'applicazione dell'articolo 650
del Codice penale (Inosservanza dei provvedimenti, per
i quali sono previste multe e
fino a 3 mesi di carcere).
Sono partiti a Lanuvio gli appuntamenti dedicati al mercatino del baratto. Ricevo, regalo, non butto è il
nome dell'iniziativa organizzata
dall'amministrazione comunale. Al
mercatino i cittadini potranno portare vestiti, giochi, libri, coperte in
buono stato. Tra gli eventi in programma laboratori creativi e letterari presso la biblioteca Dionisi di
Lanuvio il 27 novembre alle 16. Il
29 novembre invece intrattenimenti per piccoli e grandi presso
l'oratorio parrocchiale Don Bosco.
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Nemi aspetta il depuratore
NEMI Concluso l’iter burocratico per avviare l’impianto in località Montagnano
Q
ualche giorno fa è arrivata l'approvazione da parte della
Giunta regionale del presidente Nicola Zingaretti, della delibera
contenente lo schema di Protocollo
d'intesa tra Regione Lazio, Acea Ato 2
Spa ed i Comuni di Albano Laziale, Lanuvio, Ariccia, Nemi e Genzano di Roma in merito al definitivo funzionamento del depuratore intercomunale
nel Comune di Ardea, in Località Montagnano. In pratica con questo provvedimento amministrativo, fortemente
desiderato dagli enti interessati, si è
giunti a conclusione dell'iter amministrativo per l'avvio del funzionamento
dell'infrastruttura che servirà una vasta area del comprensorio castellano.
Insomma, un importante passo - dopo
mesi di intoppi burocratico-amministrativi - verso il definitivo funzionamento di un’opera fondamentale a livello sanitario, ambientale e, non ultimo, di sviluppo del territorio e delle
attività produttive del territorio dei
Castelli Romani. Come confermato
dal sindaco di Nemi, Alberto Bertucci,
33
GENZANO - LANUVIO - NEMI
ALBERTO BERTUCCI
Sindaco di Nemi
che da tempo segue la questione: “L’ultimazione del depuratore soddisferà
le esigenze di tutta la popolazione della nostra città: sia dei privati cittadini
che di tutte le realtà commerciali.
Dunque ad oggi - evidenzia il primo
cittadino nemorense - apprendiamo
con soddisfazione la buona notizia ossia lo schema di accordo di protocollo
di intesa tra Regione Lazio e AceaAto2. A questo punto l’appello, che mi
sento di rivolgere a queste due istituzioni, è di chiudere l’accordo nel più
breve tempo possibile affinché questo
provvedimento regionale, che ha
sbloccato ma non ha ancora risolto la
problematica, diventi operativo. È infatti assolutamente impensabile che
una opera del genere, così rilevante
per una vasta area a sud della Capitale, sia ferma ormai da anni dopo un investimento di ventisei milioni di euro
per le casse regionali, sia per difficoltà
amministrative ma anche per una certa inerzia. Attendo quindi fiducioso
che il presidente della Regione Lazio,
Nicola Zingaretti - chiosa il primo cittadino di Nemi, Alberto Bertucci - venga a tagliare presto il nastro per inaugurare questa infrastruttura, fondamentale per il nostro territorio e per i
Castelli Romani”.
Marco Montini
Finisce contro un cancello e scappa
GENZANO All’ospedale di Velletri
Dimesso per una laringite,
muore poche ore dopo
È
solo laringite. Così
sembrano aver
detto i medici a
Daniele Rossi, 27 anni di
Genzano, morto nel giro
di poche ore dopo essere
stato dimesso dal pronto
soccorso dell'ospedale
Colombo di Velletri. Indagati i medici che lo
hanno curato. Secondo
quanto ricostruito, il giovane avrebbe accusato
sabato 21 novembre un
ALESSANDRO ROSSI
forte mal di gola ed un
successivo gonfiore delle Padre di Daniele con la foto del figlio
vie respiratorie. Si sarebbe recato al pronto soccorso dove gli avrebbero diagnosticato una semplice laringite e lo avrebbero rimandato a casa.
Il 27enne, una volta tornato a casa, avrebbe avuto un attacco
respiratorio fatale: il 118 lo avrebbe riportato al pronto soccorso intorno alle 19.30 circa, ma poco dopo, intorno alle
20.40, viene dichiarato il decesso del 27enne. Aperta un'inchiesta: il pm ha disposto l'autopsia sul corpo del defunto
per capire cosa sia davvero successo. Indagano i Carabinieri
della stazione di Velletri.
GENZANO Aveva dosi di cocaina in auto. Identificato il guidatore alla fuga: è un 20enne di Nettuno che è stato denunciato
V
a a sbattere con la macchina contro il cancello di un
agriturismo di Genzano, in
via Monte Giove, e poi scappa lasciando lì l'auto. Ad accorgersi
del fatto i proprietari della struttura, che hanno chiesto l'intervento della Polizia. Lo riporta il quotidiano Il Messaggero. Gli agenti di
Genzano hanno quindi perquisito
il mezzo, cercando informazioni
utili a identificare l'automobilista
e, tra l'altro, nascoste sotto il
pneumatico di scorta hanno trovato diverse dosi di cocaina. Il
guidatore è stato identificato in
un 20enne di Nettuno. Interrogato
dagli agenti, il giovane avrebbe riferito di essere andato a sbattere
a causa di una lite avuta poco prima, che lo avrebbe messo in stato
di agitazione. A causa delle ore
trascorse non è stato possibile appurare se, invece, l'incidente sia
stato causato da uno stato di alterazione dovuto a sostanze stupefacenti. Nel frattempo il 20enne è
stato denunciato per danneggiamento e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Tuttavia le indagini non si sono concluse e la
posizione del giovane di Nettuno
è ancora al vaglio.
Genzano: cittadino denuncia la pericolosità della via
Segnaletica ko su via Terracini
S
pett.le Sig. Sindaco, a seguito
del rifacimento
del manto stradale di
via Terracini, le strisce
pedonali antistanti la
palazzina Navarra e le
strisce di parcheggio
del civico 6, sono state
cancellate, come già
segnalato con petizione firmata da 21 cittadini del quartiere. Inoltre,
la nuova segnaletica
stradale, presenta le
seguenti difformità: 1)
le macchine in uscita
dal parcheggio antistante il civico 2, sono
OBBLIGATE a girare a
dx a causa della striscia continua centrale della strada, 2) le
strisce pedonali del civico 2, sono state
spostate a ridosso della curva di via Della
Selva, non rispettano la normativa del
D.M. 5/11/2001 e rappresentano un pericolo per pedoni e automobilisti, 3) la segnaletica verticale di parcheggio è in contrasto con quella orizzontale. Quanto rappresentato è stato segnalato senza avere
alcun riscontro. Sicuramente per i responsabili e Amministratori, questi sono problemi di scarsissima rilevanza che non
meritano neanche una risposta. Risposte
il Comune di Genzano ne dovrebbe dare
tante a questo quartiere, soprattutto ai
bambini della vicina
scuola Marchesi
(ormai diventati genitori
e professionisti), grazie
al loro progetto presentato al Comune e sovvenzionato dalla Provincia di Roma, era stato realizzato un giardino pubblico recintato e
attrezzato dove i bambini potevano giocare
in sicurezza. Nel 2005,
il Comune decise di fare un piccolissimo parcheggio di 7 posti auto,
elimina la siepe di recinzione e 3 alberi di alto fusto, a seguito di
ciò, si creò uno scavo
non protetto da alcuna
recinzione. Tale situazione di disagio non
ha trovato soluzione in quanto il parcheggio menzionato risulta conteso anche da
privati cittadini. A tutt'oggi, il giardino è "off
limits bambini", versa cioè in uno stato
pietoso, non è recintato, il confine tra pubblico e privato non è ben definito e il parcheggio non è stato nemmeno
realizzato.Io credo che i responsabili di
questo scempio oltre a chiedere scusa
dovrebbero anche vergognarsi. Un incontro pubblico con i cittadini del quartiere,
sarebbe utile e necessario. Cordiali saluti
Michele Marroccelli.
M.M.
Scrivi al Caffè: redazione.castelli@mediumsrl.it
34
LANUVIO
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Campoleone e Vallelata primi della classe
RACCOLTA RIFIUTI Differenziata porta a porta, i dati di ottobre: i residenti di Campoleone hanno partecipato attivamente
M
entre prosegue il percorso
di avvicinamento del centro di Aprilia alla raccolta
differenziata porta a porta, con
l'estensione del servizio a partire
dalle prossime settimane nella zona
Toscanini, nei quartieri dove il porta a porta è già una realtà consolidata si fa a gara a chi riesce maggiormente a differenziare i rifiuti. Il
territorio di Aprilia è stato suddiviso in 5 zone, delimitate dalle due
strade principali Pontina e Nettunense. La zona numero 5 è il centro
città, lì dove si concentra il 70% della popolazione e dove l'avvio del
porta a porta è più complicato.
Nell'ultimo mese di ottobre la zona più “brava” a differenziare i rifiuti è stata la numero 4, che comprende Campoverde, Gattone e Carano: lì è stato raggiunto il risultato
del 73,35 di rifiuti avviati al recupero, un aumento di 7 punti percentuali rispetto a settembre, quando
la differenziata si era fermata al
66%.
Brava a separare i rifiuti ad ottobre è stata anche la zona 1, quella
che comprende Campoleone, Vallelata, Apriliana e Torre Bruna: ottimo il 72,48% di differenziata rag-
giunta, in crescita rispetto ad Agosto (67,4%) e settembre (71,88%).
La zona 3 (Campo di Carne, genio
Civile, Selciatella, Le Ferriere) nel
mese di ottobre non è riuscita ad
CAMPOLEONE Divieto di sosta al parcheggio antistante l’ingresso
La stazione si rifà il look... e la facciata
F
ino al prossimo 4 dicembre
non sarà possibile parcheggiare l'auto nel piazzale antistante la stazione ferroviaria di
Campoleone. Ferrovie dello Stato
ha infatti stanziato dei fondi per il
rifacimento della facciata anteriore della struttura di accesso allo
scalo ferroviario, intervento necessario per ragioni di sicurezza
legate al distacco di alcuni pezzi
di intonaco e, più in generale, nel
programma di ammodernamento
di tutte le stazioni della tratta Roma-Nettuno e Roma-Napoli. I lavori non dovrebbero creare troppi disagi ai pendolari, visto che è
presente un parcheggio sul lato
opposto alla stazione, che si raggiunge imboccando via Apriliana,
e che è collegato ai binari da un
comodo sottopasso. L'unico pro-
blema di quel parcheggio è che
per pagare la sosta bisogna raggiungere il bar della stazione per
acquistare il tagliando “gratta e
sosta”: non ci sono infatti né parcheggiatori, né tantomeno colonnine per il pagamento automatico. Rispetto al disagio sofferto dai
pendolari, dunque, quello del rifacimento della facciata è in fondo
alla lista.
LINEA ROMA-NETTUNO Arrestato uno straniero di 37 anni
Fissava i passeggeri del
treno toccandosi i genitali
L’
u o m o
era solito salire
sul treno che
da Anzio va a
Roma e viceversa, passando per Aprilia,
Campoleone e
Pomezia.
Lo straniero,
G.I., un 37enne
romeno, approfittando della
scarsa affluenza di pendolari
in determinati
orari, saliva a
bordo dei vagoni dove vi
erano donne
sole e, dopo essersi sistemato
di fronte a queste, cominciava a fissarle
strofinandosi i genitali. Queste, spaventate, cambiavano vagone ma nonostante
ciò, lo straniero le seguiva costringendole a scendere dal treno per non essere
importunate.
Dopo una serie di denunce presentate
da alcune delle vittime, gli agenti della
Polizia di Stato del commissariato di Anzio – Nettuno, diretto da Antongiulio
Cassandra, hanno deciso di effettuare
maggiori controlli sul convoglio segnalato. Grazie all’impiego di agenti in borghe-
se, lo straniero è stato individuato a bordo di un treno in partenza da Anzio e diretto a Roma. Malgrado l’uomo abbia
tentato di sottrarsi al controllo, è stato
immobilizzato e accompagnato negli uffici del commissariato dove, dopo l’individuazione fotografica da parte di alcune
vittime, è stato arrestato per atti osceni
in luogo pubblico.
Continuano intanto, i servizi straordinari disposti dal Questore D’Angelo di
controllo del territorio in considerazione
del particolare periodo storico.
andare oltre il 68%: meglio rispetto
al 65% raggiunto a settembre ma
certamente peggio di quell'ottimo
72% raggiunto nel mese di luglio.
Infine la zona 2, fanalino di coda
della differenziata. Si tratta dei
quartieri di Fossignano, Casalazzara sud, La Gogna e Riserva Nuova:
la percentuale di differenziata è del
66,5%, esattamente 9 punti percentuali in meno di settembre e più in
generale di 5 punti in meno rispetto alla media ponderata dei mesi di
giugno, luglio ed agosto.
La percentuale media delle quattro zone si attesta al 69% del mese
di ottobre, esattamente la stessa di
settembre ma inferiore di agosto
(71%) e luglio (73,5%). La differenziata totale di tutto il Comune di
Aprilia è invece del 35,2%, frutto
della media del misero 8% del centro città dove ancora non c'è il porta a porta e la percentuale dei quartieri periferici. Il mese di novembre
dovrebbe veder salire questo dato,
visto che Aprilia sta concorrendo
alle olimpiadi della carta e del cartone, le “Cartoniadi”, che sta facendo crescere in maniera rapida la
percentuale di raccolta della carta
ad una media del 7%.
Statuto comunale al passo coi tempi
VELLETRI Per avere uno strumento che faccia funzionare al meglio il consiglio e che sia vicino ai cittadini
L
o Statuto comunale e il regolamento del Consiglio sono due
strumenti molto importanti
per la vita amministrativa di un Municipio. Lo sanno bene in quel di
Velletri, dove da mesi si sta lavorando, in sinergia istituzionale e oltre i
preconcetti politici, per consegnare
alla città questi strumenti rivisti e finalmente al passo con i tempi. A
raccontare lo stato dell'arte è la
consigliera di maggioranza Romina
Trenta: “Già nella precedente amministrazione, sempre targata centrosinistra, avevano iniziato questo importante lavoro di revisione sia dello statuto comunale che del regolamento del consiglio, strumenti ad
oggi obsoleti. Abbiamo fatto una
grande opera di rivisitazione, di opportuno adeguamento normativo, il
ROMINA TRENTA
Consigliere di maggioranza
tutto legato alle nuove esigenze amministrative: insomma, vogliamo
creare uno strumento più snello”.
Per riuscirsi tempo fa è stata costituita una commissione apposita,
composta da tutte le forze che siedono in Consiglio comunale, la presidenza è andata alla opposizione e
alla maggioranza la vicepresidenza.
“Il compito di questa commissione,
appunto, - sottolinea ancora l'esponente veliterna - è di studio e approfondimento allo scopo di dare all'ente municipale di Velletri uno
strumento che riesca a far funzionare in maniera efficace e efficiente il
consiglio comunale e che sia più vicino possibile al cittadino. Quindi –
specifica Romina Trenta - stiamo ricevendo tutti quelli che sono gli
emendamenti proposti dai gruppi
consiliari, al fine di rendere statuto
e regolamento quanto più di facile
interpretazione e applicazione”. Ma
anche avere due strumenti in grado
di rispondere alle necessità di semplificazione degli uffici comunali e
di garantire la trasparenza amministrativa dei documenti e l'accesso
agli stessi. “Adesso – chiosa la consigliera comunale di maggioranza siamo in una fase in cui cerchiamo
di adeguare lo statuto comunale a
quelli che sono i nuovi riferimenti
normativi a livello nazionale, che incideranno in maniera concreta sulle
competenze dei Comuni”. Tempi
dell'iter amministrativo? “L'obiettivo è avere tutto entro i primi mesi
del nuovo anno. Il passo successivo
sarà portare in assise municipale il
testo e votarlo”.
M.M.
VELLETRI Il 26 novembre l’inaugurazione della nuova sede a Palazzo Romani, corso della Repubblica
Università Telematica Pegaso, nuova sede
G
iovedì 26 novembre a Palazzo Romani, Corso della
Repubblica 253, Velletri, la
sede d’esami dell’Università Telematica Pegaso. L’inaugurazione
avverrà nel corso di un convegno
in programma a partire dalle
17.30, a cui prenderanno parte il
presidente dell’Ateneo, Danilo Iervolino, il rettore Alessandro Bianchi, il sindaco di Velletri, Fausto
Servadio, i sindaci dei Castelli Romani e le autorità locali. Si tratta
di un importante riconoscimento
per la città di Velletri, uno dei centri più importanti della provincia
romana, che sta vivendo un vero e
proprio boom demografico. Palazzo Romani rappresenterà la sede
istituzionale di Pegaso, il luogo in
35
VELLETRI - LARIANO
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
cui gli studenti sosterranno gli
esami e dove si svolgeranno eventi e convegni, anche di carattere
internazionale. Nata nel 2006, nel
giro di pochi anni l’Ateneo è cresciuto in modo esponenziale, diventando la prima I-University in
Italia. Sono numeri importanti
quelli di Pegaso: 9 corsi di laurea,
108 master e 26 corsi di formazione professionale, oltre 400 convenzioni stipulate con le principali
categorie professionali, associazioni di categoria, sindacati e forze dell’ordine. La grande rivoluzione realizzata da Pegaso è stata
quella di portare l’università direttamente a casa dello studente, dovunque egli si trovi. Del resto, rendere accessibile la formazione a
tutti, anche a quelli che per motivi
fisici ne sono esclusi, secondo il
presidente e fondatore, Danilo Iervolino, è alla base della democratizzazione del sapere su cui si fonda la moderna società della conoscenza. Tutto questo è possibile
grazie all’e-learning, che in Italia
stenta a decollare ma che nel resto del mondo è una realtà ormai
consolidata. Lo dimostrano i numeri crescenti degli studenti che
scelgono di studiare on line. Inoltre, l’università ha fatto suo il programma comunitario del Lifelong
Learning, ovvero della formazione
continua, creando dei percorsi
perfettamente rispondenti alle esigenze professionali del mondo del
lavoro. Dai commercialisti ai notai
agli avvocati, passando per le forze armate e alle sigle sindacali,
l’Ateneo ha elaborato percorsi formativi più idonei alle esigenze di
ognuno sfruttando le potenzialità
della didattica 3.0. La sede sarà
aperta al pubblico da lunedì 30
Novembre.
Lariano
28mila euro per
assistenza ai disabili
Il contributo regionale attribuito
al Distretto H5 per l’anno 2016
per il servizio di assistenza domiciliare anziani, minori a rischio e
diversamente abili che, tuttavia,
non è sufficiente a coprire il necessario bisogno dei cittadini di
Lariano aventi diritto alle prestazioni. Per questo è necessario integrare i fondi suddetti con ulteriori fondi del bilancio comunale.
Il Comune ha deciso così di disporre l’impegno di spesa di
28.000 euro (quale integrazione
ai fondi nazionali) a favore del
Comune di Velletri quale Comune capofila, al fine di garantire
l’espletamento del servizio di Assistenza Domiciliare anziani parzialmente autosufficienti, minori
a rischio e diversamente abili fino a dicembre 2016.
Lariano
Novità per la scuola
Leonardo Da Vinci
Continua a far parlare la questione del bando per la scuola Da
Vinci di Lariano. In merito alla revoca del bando da un milione e
200mila euro per la costruzione
di una nuova struttura scolastica
accanto al Leonardo Da Vinci di
via Tevere a Lariano i consiglieri
Casagrande Raffi e Astolfi hanno
chiesto lumi in Consiglio comunale. Ad oggi sul sito istituzionale
del Comune di Lariano è stata
pubblicata una nota per il completamento e la riqualificazione
del plesso scolastico Leonardo
Da Vinci: il Comune ha affidato
l’incarico professionale di indagini geognostiche e indagine sismica per i lavori ad uno studio
professionale di Frosinone per
un costo complessivo di
6.172,22 euro. I lavori per la
scuola dovrebbero costare complessivamente di 1.168.248,87
più 28.338,13 già incassati.
36
VELLETRI - LARIANO
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Per Taddei “sul caso Cervia
Servadio è troppo assente”
VELLETRI Il consigliere contro il Sindaco che non si è presentato alla discussione della mozione
I
l consigliere del Movimento Velletri Libera
Fabio Taddei ha accolto con soddisfazione l’approvazione della mozione su Davide Cervia presentata in Consiglio dai consiglieri comunali Greci, Quaglia e Di Luzio, come gesto simbolico e morale di solidarietà e
sostegno alla famiglia ed al Comitato di Davide Cervia per la ricorrenza del 25° anno dal
rapimento dell’ex sergente di Marina Militare,
scomparso a soli 31 anni. Nella sua nota Taddei attacca duramente il sindaco: “Servadio
non ha mai reso un gesto di solidarietà concreto a questa famiglia Cervia. Purtroppo anche in questa occasione, Servadio è risultato
assente eppure il punto era all’ordine del giorno degli atti da discutere in Consiglio Comunale da tanto tempo. Credo sia più che chiara
la sua volontà di non esserci per Davide Cervia”. Il 15 novembre scorso al cinema Cynthianum di Genzano è stato proiettato il film
“Fuoco amico”, basato sul caso Cervia, con la
presenza di tre consiglieri comunali di Velletri
ma non in veste ufficiale del Comune. L’Amministrazione comunale di Genzano ha invece presieduto con il Sindaco Flavio Gabbarini
in sala, accompagnato dall’assessore Patrizia
Mancini. “La passata Commissione Toponomastica, presieduta dal sottoscritto, in data
Borse di studio agli
alunni meritevoli
LARIANO L’amministrazione premia gli studenti
25-11-2010 verbalizzò e si espresse a favore
dell’intitolazione di un largo a Davide Cervia,
non essendoci ostacoli legali e risultante in
anagrafe la morte dalla data del rapimento.
Esattamente si pensò alla rotatoria tra i due
tratti di Via Ilaria Alpi. Le note vicende politiche che si ebbero poi, mi costrinsero però a
lasciare la delega alla toponomastica e non mi
consentirono di inoltrare al Consiglio Comunale ed alla Giunta tale proposta seppur voluta e che ancor oggi sollecito”.
DAVIDE CERVIA
Militare di Velletri scomparso a soli 31 anni
VELLETRI “Il Comune deve vigilare di più”
Scuole più sicure,
la mozione del M5S
Il
Movimento 5 Stelle di
Velletri ha presentato
una mozione sulla sicurezza negli istituti scolastici.
L'intenzione è invitare l'amministrazione ad avviare una
campagna per la sicurezza. A
scatenare l'iniziativa del M5S le
continue lamentele dei genitori
preoccupati per la scarsa sicurezza degli istituti di proprietà
comunale. I grillini per questo
chiedono al Comune di controllare l'effettiva rispondenza
normativa ed efficienza delle
condizioni di sicurezza di tutti i
plessi scolastici di proprietà
comunale, recuperando ed aggiornando i documenti di valutazione dei rischi e programmando interventi di ripristino
delle condizioni sufficienti alla
sicurezza dei bambini, curando
oltre alla sicurezza le caratteristiche educative dei luoghi. Secondo M5S si rendono necessari interventi annuali di ripristino per gli spazi esterni e degli interni delle strutture scolastiche della città.
VELLETRI Il dramma delle case popolari
MAURIZIO MATTACCHIONI
Assessore alla pubblica istruzione
L’
amministrazione Comunale di Lariano premierà
anche quest’anno l’impegno nello studio con l’assegnazione di borse di studio per meriti scolastici agli alunni residenti nel Comune di Lariano,
che nell'a.s. 2014/2015 hanno
frequentato la classe V della
scuola primaria e la classe III
della scuola secondaria di I grado. Sul portale istituzionale del
C
o
m
u
n
e
www.comune.lariano.rm.it
è
pubblicato l’avviso e lo schema
di domanda. Le domande per
poter partecipare dovranno pervenire all’ufficio Protocollo del
Comune di Lariano entro il 02
Dicembre 2015. Alle domande
dovranno essere allegati i seguenti documenti: copia scheda
di valutazione finale per l’anno
scolastico 2014-2015 per la
scuola primaria; copia attestato
finale di valutazione per l’anno
scolastico 2014-2015 per la
scuola secondaria di primo grado. Ai fini dell’ammissibilità
della richiesta. Gli studenti,
iscritti, anche quelli presso istituti ubicati fuori il territorio comunale devono aver ottenuto
nell’anno scolastico 2014-2015
la promozione con le seguenti
valutazioni: per la scuola primaria con una valutazione di 10/10
e per la scuola secondaria di
primo grado con una valutazio-
ne non inferiore a 9/10. Gli alunni durante un’apposita cerimonia verranno premiati con una
medaglia d’oro e un’attestazione di encomio. Per tutte le informazioni ci si può rivolgere all’Ufficio Servizi Educativi del
Comune di Lariano direttamente o contattando i seguenti recapiti 0696499247 - 210 Sig.ra
Orietta D'Albenzo e D.ssa Irene
Mastrangelo. Abbiamo incontrato presso il Comune di Lariano
L’assessore alla pubblica istruzione Maurizio Mattacchioni in
merito a questa iniziativa ha affermato:” Anche per quest’anno
questa amministrazione sempre
vicina al mondo della scuola,
sta organizzando la cerimonia
di premiazione con medaglie
d’oro ed attestazione di encomio agli alunni che si sono distinti durante lo scorso anno
scolastico. Si tratta di un’iniziativa importante che portiamo
avanti con grande orgoglio con
la quale si vanno ad incentivare
i ragazzi nell’impegno nello studio e creare in loro uno spirito
di sana partecipazione, e a dare
loro un giusto riconoscimento
per i risultati conseguiti”. La cerimonia di premiazione agli
alunni meritevoli di Lariano si
terrà Sabato 19 Dicembre alle
ore 18 presso l’Aula Consiliare
del Comune di Lariano.
47enne riceve lo sfratto
e minaccia il suicidio
L
a disperazione fa compiere scelte dolorose. Quello
che è successo ad una
47enne di Velletri l'ha spinta a
minacciare il suicidio. La donna, dopo aver ricevuto un insoluto da 70mila euro da parte
dell'Ater, poi corretto a 23mila
euro, è stata presa dal panico.
La donna, con due figli a carico, potrebbe essere costretta a
lasciare l'appartamento Ater
dove vive, senza saper dove an-
dare. Questa situazione di disagio sociale è rimbalzata su Facebook e sono subito partiti
gesti di solidarietà. Per lei, con
una spesa mensile di 300 euro,
è impossibile sanare quel debito. Un ultimo appello disperato è quindi partito dal social
network per risolvere una difficile situazione che si trascina
da tempo, visto che la donna
aveva denunciato la sua condizione qualche mese fa.
Lariano
Macellazione dei suini: tutte le indicazioni
In merito alla macellazione di suini
in casa il Comune di Lariano ordina
ai cittadini residenti di far pervenire
formale comunicazione scritta da
lunedì al venerdì (dalle ore 9.00 alle ore 13.30) al Servizio Veterinario
della ASL RM H via Sannibale
10/12 Albano (06/93273101-02),
indicando la data e l’ora di macellazione al fine di consentire la prevista visita sanitaria. Inoltre le carni
dell'animale, dopo la macellazione
e prima del consumo e dell'inizio
della lavorazione, devono essere
sottoposte ai prescritti atti ispettivi
da parte del Medico Veterinario Ufficiale. L'inosservanza della disposizione verrà punita con sanzione
amministrativa da 258 a 1.549 euro. L'ordinanza richiede anche che
le attrezzature, gli utensili ed i locali
adibiti alla macellazione e successiva lavorazione delle carni siano in
buone condizioni igienico-sanitarie; che l'acqua usata sia potabile,
di rendere disponibili per la visita
veterinaria oltre la carcassa dell’animale, anche le viscere. Il comune
autorizza quindi la macellazione
dei suini a domicilio, tra il
16/11/2015 ed il 18/03/2016.
Velletri
Clonano carte di
credito, arrestati in 3
VELLETRI Lezioni sospese alla Cederna
Problemi al pozzo e
la scuola resta a secco
C
ontinuano le polemiche sui disservizi
idrici a Velletri. Anche le scuole del territorio
hanno subìto danni per il
cedimento del pozzo a Le
Corti. All'istituto Cederna
di via Parri ad esempio
l'acqua è mancata per due
giorni di seguito, non consentendo così il normale
svolgimento delle lezioni.
L'impianto di Le Corti, protagonista in estate di numerosi
disservizi, è andato fuoriuso
per la pompa in avaria. Scom-
pensi del servizio idrico che
portano continui disagi alla popolazione veliterna ormai in
qualsiasi stagione dell'anno.
I Carabinieri di Roma hanno arrestato un romano di 52 anni, un romeno di 40 e una romena di 36
domiciliati a Velletri accusati di aver
clonato carte di credito e manomesso i bancomat. L'arresto è scattato dopo la perquisizione nell'ambito di un'indagine volta a smascherare gli autori di alcuni colpi a
Roma e dintorni. Nella loro casa i
Carabinieri hanno trovato e sequestrato un dispositivo lettore di carte
di credito e bancomat skimmer e
telefini cellulari contenenti dati numerici legati alle carte di credito.
Punti di distribuzione ai Castelli Romani
Bar Tabacchi Giornali
Bar Pasticceria
Centro Anziani
Bar degli Specchi
Tabacchi
Caffetteria Sherwood
Barbiere Carlo
Edicola
C.do Vigili del Fuoco
Bar Fenice
Tabacchi
Macelleria
Caffè Fortini
Macelleria Chiesa
Edicola
Bar Tabacchi Smile
Fresh Market
Angolo Bar Rodolfo
L'Agricola
Bar Sciadonna
Comando Polizia
Centro Comm. In's
Farmacia
Hinterland Bar
Edicola
Comando Carabinieri
Bar Agip
Bar Haiti distr. Total
Ospedale
Piscina Rarinantes
Laboratortio.Nazionale
Enea Centro Ricerche
System Fitness
Bricopoint
Blu Bar
Edicola
La Frutteria
Bar Europa
Alimentari
Macelleria
Bar Centrale
Tabacchi Lotto
Acqua & Sapone
Caffè del Carpino
Sun Caffè
Edicola
Delio Parrucchiere
via L. Einaudi
p.zza Roma
via Matteotti
via Battisti
via Battisti
p.zza San Pietro
via Gioberti
via A.Celli
via Armetta
p.zza del Mercato
p.zza del Mercato
p.zza del Mercato
gall.ia V.EmanueleII
via Paola
l.go Pentini
l.go Pentini
l.go Pentini
via Principe Amedeo
via Sciadonna
via Sciadonna
via Sciadonna
via Sciadonna
via dei Quintili
via dei Quintili
p.zza Q.Sulpicio
v.le Vittorio Veneto
v.le Vittorio Veneto
via Tuscolana
via Tuscolana
via Cesare Minardi
via Enrico Fermi
via Enrico Fermi
via di Frascati
via di Frascati
via di Frascati
p.zza A.De Gasperi
p.zza A.De Gasperi
p.zza della Repubblica
p.zza della Repubblica
p.zza della Repubblica
p.zza della Repubblica
p.zza della Repubblica
via Cavour
p.zza V. Gatta
p.zza V. Gatta
via Campi d'Annibale
via Campi d'Annibale
Panificio Campi d'Annibale via Campi d'Annibale
Margherita Conad
via Campi di Annibale
Bar Campi
via Campi di Annibale
AVIS
via Campi d'Annibale
Bar Tabacchi
v.le Vittorio Veneto
Tabacchi Spina
via Quattrucci
Bar Gran Caffè
p.zza di Poggio Tulliano
Caffetteria Poggio Tulliano p.zza di Poggio Tulliano
Bar dei Pini
via XXV Luglio
Bar Coffea
via XXV Luglio
Tabacchi
via XXV Luglio
Edicola
p.zza Giordano Bruno
Tabacchi
p.zza Giordano Bruno
Bar Jolly
p.zza Giordano Bruno
Edicola Pizzicannella
c.so del Popolo
Universal Caffè
c.so del Popolo
Caffè Abbazia
c.so del Popolo
Comune
via Garibaldi
Gran Forno Zoffoli
via Anagnina
Bar Incontro
via Anagnina
Palazzo Comunale
l.go F. Armati
Bar della Pace
p.zza della Pace
Bar Oasi Illy
via Col di Lana
L'Arte Pasticcera
via Col di Lana
Bar L'Ideale
viale di Marino
Ricevitoria
viale di Marino
Tabacchi
via 2 Giugno
Pizzeria Friggitoria
via di Morena
Tabacchi
via di Morena
Edicola
via di Morena
L'Angolo del Caffè
via di Morena
Caserma Carabinieri
via Kennedy
Bar Il Gabbiano
via R.B.Bandinelli
Bar Kennedy
via Kennedy
New Bar
via Calò Mario
Onorati Caffè
via del Lavoro
Edicola Sauri
via S. Francesco d'Assisi
Acqua & Sapone
via S. Francesco d'Assisi
Nep Cake Bar
via Mura dei Francesi
Edicola Andrea ed Enrico via Mura dei Francesi
Bar Alta Quota
via di Ciampino
Acqua & Sapone
via Bruxelles
IL Pizzaiolo d'Oro
via Nettunense
Caffetteria della Corte l.go Negroni
Bar dei Francasini
via Garibaldi
Tabacchi
p.zza Garibaldi
Caffetteria Paradiso
via M. D'Azeglio
Acqua & Sapone
via M. D'Azeglio
Tabacchi Alimentari
p.zza Garibaldi
Gesap Supermercato
c.so V. Colonna
Tabacchi Alimentari
c.so V. Colonna
Snack Bar Pasticceria
p.zza Don Sturzo-Galbani
Acqua & Sapone
via Torquati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Frascati
Rocca di Papa
Rocca di Papa
Rocca di Papa
Rocca di Papa
Rocca di Papa
Rocca di Papa
Rocca di Papa
Rocca di Papa
Rocca di Papa
Rocca di Papa
Rocca di Papa
Rocca di Papa
Rocca di Papa
Rocca di Papa
Rocca di Papa
Rocca di Papa
Rocca di Papa
Rocca di Papa
Rocca di Papa
Grottaferrata
Grottaferrata
Grottaferrata
Grottaferrata
Grottaferrata
Grottaferrata
Grottaferrata
Grottaferrata
Grottaferrata
Grottaferrata
Grottaferrata
Grottaferrata
Grottaferrata
Grottaferrata
Grottaferrata
Morena
Ciampino
Ciampino
Ciampino
Ciampino
Ciampino
Ciampino
Ciampino
Ciampino
Ciampino
Ciampino
Ciampino
Ciampino
Ciampino
Ciampino
Ciampino
Ciampino
Ciampino
Ciampino
Ciampino
Ciampino
Ciampino
Ciampino
Marino
Marino
Marino
Marino
Marino
Marino
Marino
Marino
Marino
Marino
Marino
Edicola
Ospedale
Edicola Due Ci srl
Bar La Preferita
Bar Caffetteria
Pizzeria 2000
Bar Caffètteria Delizie
Bar Centrale
Panificio Magistri
Bar Danilo
Centro Anziani
Edicola Aurora
Il Panificio Magistri
Leggo e Scrivo
Ortopedia Ma.Fo.
Edicola
Farmacia
Edicola
Tabacchi
Rosy Bar
Centro Comm. Simply
Centro Anziani
Bar Mitta
p.zza Europa
via Unità Nazionale
via Pellico Maroncelli
via Pellico Maroncelli
via Pellico Maroncelli
p.zza P. Togliatti
p.zza P. Togliatti
p.zza P. Togliatti
via Manzoni
via Manzoni
via Gramsci
via Tito Speri
v.le della Repubblica
v.le della Repubblica
v.le della Repubblica
via dei Mille
via dei Mille
via Appia
via Appia
via Appia
via Pertini
via Nettunense Vecchia
via Appia Antica
Carabinieri Nucleo Operativo via Ercolano
Hotel Castelvecchio
via Pio XI
Caserma Carabinieri
via Pio XI
Villa Pontificia
p.zza della Libertà
Bar Etto
via S.G.Battista de la Salle
Bar Salvioni
via S.G.Battista de la Salle
Comune
p.zza della Libertà
Farmacia
p.zza della Libertà
Bar Carosi
p.zza della Libertà
Pizzeria
via della Repubblica
Domus Mariae
via della Repubblica
Bar Monti
l.go Matteotti
Tabacchi
via Garibaldi
Corner Bar
via Galleria di sotto
Edicola
via Olivella
Bar Rossini
via Rossini
Tabacchi
via Rossini
Edicola
via.Verdi
Albamedica
via.Verdi
Acqua & Sapone
via Trilussa
Tabacchi
via Trilussa
Snack Bar Daddy's
p.zza S.G. Emiliani
Bar dei Girasoli
via T. Valeri
Curia Vescovile
via Vescovile
Comune
p.zza Costituente
Caffetteria del Mascherone c.so Matteotti
Circolo Pietro Paris
via A. Saffi
Edicola
b.go Garibaldi
Bar Amicucci
b.go Garibaldi
Edicola Tabacchi
via f.lli Bandiera
Edicola
via Crocifisso
Cartoleria Tabacchi
via Crocifisso
Bar dei Chigi
p.zza di Corte
Tabacchi
c.so Garibaldi
Brik Bar
c.so Garibaldi
Tabacchi Abbigliamento c.so Garibaldi
IL Bar
c.so Garibaldi
Bar Antico Caffè
l.go p.ta Napoletana
Bar Ristoro
via delle Cerquette
Edicola D'Agostini
via delle Cerquette
Tabacchi Lupi
via Appia Galloro
Bricomania
via Quarto Negroni
Daddy's Caffè
via Nettunense
Victory Snack Bar
via Tenutella
Snack Bar Chioccioli
via Cancelliera
Podologo Postolesi
via del Mare
Bar Dolci e Doni
via del Mare
La Casa del Pane
via del Mare
Edicola
via del Mare
Bar Tabacchi Sport
via del Mare
Pizzeria
via del Mare
Supermercato Conad
via del Mare
ORVI Porte e Finestre
via Monte Savello
Tabacchi
via Nettunense
Edicola Cartoleria
via Nettunense
Bluette Bar
via Nettunense
Bar Caffè Lavazza
via Nettunense
Acqua & Sapone
via Nettunense
Jazz Cafè
via Nettunense
Bar Centrale
p.zza 25 Aprile
Caffè Italia
via Italia
Bar Distributore Erg
via Ginestreto
Shopping Al Centro
via Nettunense
Tabacchi
via Nettunense
Bar 3 Stelle
via Campoleone Scalo
Bar Charlotte
via Cisternense
Caffè Mattia
via Cisternense
Bar Tav. Calda Giancamilli via Nettunense
Gruppo Sda
via Nettunense
Bar Cappuccino
via Nettunense
Bar Meeting
via Nettunense
Edicola
via Nettunense
Vini Silvestri
via Nettunense
Banca Credito Cooperativo viale Gramsci
Caffè Queens
viale Gramsci
Tabacchi Martini
viale Gramsci
Bar Victory
viale Gramsci
Marino
Marino
S.Maria d. Mole
S.Maria d. Mole
S.Maria d. Mole
S.Maria d. Mole
S.Maria d. Mole
S.Maria d. Mole
S.Maria d. Mole
S.Maria d. Mole
S.Maria d. Mole
S.Maria d. Mole
S.Maria d. Mole
S.Maria d. Mole
S.Maria d. Mole
Cava dei Selci
Cava dei Selci
Frattocchie
Frattocchie
Frattocchie
Frattocchie
Frattocchie
Frattocchie
C.Gandolfo
C.Gandolfo
C.Gandolfo
C.Gandolfo
C.Gandolfo
C.Gandolfo
C.Gandolfo
C.Gandolfo
C.Gandolfo
C.Gandolfo
C.Gandolfo
C.Gandolfo
C.Gandolfo
Albano
Albano
Albano
Albano
Albano
Albano
Albano
Albano
Albano
Albano
Albano
Albano
Albano
Albano
Albano
Albano
Albano
Ariccia
Ariccia
Ariccia
Ariccia
Ariccia
Ariccia
Ariccia
Ariccia
Ariccia
Ariccia
Ariccia
Ariccia
Ariccia
Ariccia
Ariccia
Pavona
Pavona
Pavona
Pavona
Pavona
Pavona
Pavona
Pavona
Pavona
Pavona
Pavona
Pavona
Cecchina
Cecchina
Cecchina
Cecchina
Fontana di Papa
Piani S. Maria
Piani S. Maria
Campoleone
Campoleone
Campoleone
Campoleone
Campoleone
Campoleone
Campoleone
Campoleone
Lanuvio
Lanuvio
Lanuvio
Lanuvio
Lanuvio
Tabacchi
La Compagnia del Caffè
Bar Menelik
Edicola
Bar Centrale
Tabacchi
Bar Hilander
Cin Cin Bar
Simply Bar
Edicola Romani
Bar Cynthia
Bar Mio
Bar Alessandroni
Tabacchi Alessandroni
Carrefour
Bar Fly
Gran Caffè Nazionale
Bar La Dolce Vita
Toyota Corvi
Bar Bivio
Edicola
Tabacchi
Forno di Sergio
Royal Caffè
Bar Brusca Briaca
Tabacchi Profumeria
Bar degli Amici
Carrefour
Nizz Cafè
Bar Coffe Break
Tabacchi
viale Gramsci
viale Gramsci
piazza Fontana
piazza Fontana
piazza Fontana
piazza Fontana
piazza Borromini
via A. De Gasperi
via XXV Aprile
via Rosselli
via f.lli Colabona
c.so Gramsci
c.so Gramsci
c.so Gramsci
via O. Ferrazza
via Di Vittorio
p.zza Frasconi T.
p.zza Frasconi T.
p.zza Cina
via f.lli Cervi
via f.lli Cervi
via Belardi
via Belardi
via Belardi
via Belardi
p.zza Buttaroni
p.zza Buttaroni
via G. Amendola
via Silvestri Sebastiano
via Silvestri Sebastiano
via Silvestri Sebastiano
Banca Credito Cooperativo via Silvestri Sebastiano
Tre M Edilkamin
via della Selva
COOP Supermercato
via Emilia Romagna
Palestra Matrix
via del Lavoro
Tabacchi
p.zza De Santis
Bar Tabacchi
via V. Emanuele
Bar dei Pini
via V. Emanuele
Edicola
via di Ponente
Caffè Valentini
c.so della Repubblica
Pizzeria Rosticceria
c.so della Repubblica
Tabacchi San Martino
c.so della Repubblica
Palma Caffè
c.so della Repubblica
Tabacchi Monteferri
p.zza Cairoli
Tabacchi
p.zza XX Settembre
Bar IL Gabbiano
p.zza XX Settembre
Pizzeria
p.zza Mazzini
Bar La Fontana
p.zza Mazzini
Snack Bar Fontana
p.zza Mazzini
Norcineria
p.zza Mazzini
Tabacchi Lotto
p.zza Mazzini
L'Arte del Pane
via del Merangolo
Studio Immobiliare LC via Borgia
Bar Savo
p.zza Caduti del Lavoro
Tani Caffè
via della Mura
Ring Bar
via Fontana delle Fosse
Carrefour Express
via Fontana delle Fosse
Small Bar
via Fontana delle Fosse
Bar Tabacchi
p.zza Martiri d'Ungheria
Caffetteria Mastrostefano
v.le dei Volsci
Centro Anziani
v.le dei Volsci
Distributore Q8
v.le dei Volsci
Edicola
v.le dei Volsci
Tribunale
p.le Falcone
Caffè Panama
v.le F.Turati
Tabacchi e non solo
v.le F.Turati
Carrefour
via Lata
Caffè Garibaldi
p.zza Garibaldi
Tabaccheria Di Fatta
v.le Roma
Caffè La Spiaggetta
v.le Roma
Bar Al 2000
v.le Oberdan
Alimentari Di Curzio
v.le Oberdan
Alimentari Bianchini
v.le Oberdan
Tabacchi
v.le Oberdan
Bar della Regina
via Ponte della Regina
Bar Formula Uno
via U. Mattoccia
Bar Alterego
v.le Salvo D'Acquisto
Bar La Sosta
via dei 5 Archi
Carrefour
via Appia Sud km 43
Bar La Dolce Vita
via Appia Sud km 43
Carrefour
via Appia Sud km 40
Bar Eugenio
via dei 5 Archi
L'Angolo del Caffè
p.zza S.Eurosia
Bar Nespolo d'Oro
via G. Garibaldi
Tabacchi
via Roma
Bar Marilyn
via Roma
Centro Anziani
p.zza Anfiteatro
Bar Pasticceria
via Tevere
Edicola
via Tevere
Tabacchi
via Tevere
Bar Miramonti
p.zza Martiri d. Libertà
Lanuvio
Lanuvio
Lanuvio
Lanuvio
Lanuvio
Lanuvio
Lanuvio
Lanuvio
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Genzano
Nemi
Nemi
Nemi
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Velletri
Lariano
Lariano
Lariano
Lariano
Lariano
Lariano
Lariano
Lariano
Lariano
...e altri centinaia
Il Caffè viene distribuito anche in altri centinaia di
punti del Litorale romano, della provincia di Latina e
spedito via posta a centinaia di aziende.
il Caffè n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015 - pag. 38
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Boom di furti in pieno giorno
VELLETRI Residenti in allarme per le numerose rapine in casa avvenute negli ultimi mesi
I
fretta e furia. La donna ha rilasciato una descrizione del ladro:
un uomo alto e magro, giovane,
ma col viso nascosto da un passamontagna. Questo è solo uno
dei tanti furti messi a segno in
città e nell'immediata periferia:
non solo incursioni notturne, ma
anche in pieno giorno, a volte minacciando anche i proprietari di
casa. In tanti si sentono insicuri
poiché i pattugliamenti delle forze dell'ordine sembrano non frenare l'audacia dei malviventi e
per questo decidono di installare
videocamere ed allarmi nelle
proprie abitazioni.
cittadini di Velletri continuano ad essere tormentati dai
ladri. Nelle ultime settimane i
furti sono in preoccupante aumento e potrebbero essere opera
di più bande. In alcuni casi si
pensa che i ladri possano agire
da soli, come è successo qualche
giorno fa in periferia, in via Artemisia Mammucari. In una abitazione in via Artemisia Mammucari una donna, una volta rientrata
a casa con la figlia di 10 anni, ha
sorpreso il ladro mentre rovistava tra le sue cose. Il ladro, colto
in flagrante, è fuggito passando
dalla finestra, dileguandosi in
VELLETRI Il 6 dicembre competizioni di kick boxing, karate, kung fu, MMA, all styles e...
Arti marziali, al Palabandinelli arrivano
le gare di Coppa Italia
G
rande partecipazione ai campionati mondiali Wtka-Wka
che si sono tenuti dal 4 all’8
novembre a Benidorm in Spagna. Durante le varie giornate si sono svolti
combattimenti nelle seguenti discipline: karate, kung fu, all styles, MMA,
contatto pieno e sport da tatami a
contatto leggero semi contact light
contact ,Kick Light. Presente all’importante evento, da dieci anni a questa parte, l’As Kick Boxing Castelli
Romani. Al maestro Tommaso
D’Adamo, responsabile mondiale arbitri, per il decimo anno consecutivo
la Federazione ha affidato il coordinamento di tutte le discipline da contatto leggero da tatami. Il 4 novembre
39
VELLETRI - LARIANO
ha preso il via l’evento con la cerimonia di inaugurazione e le varie gare in
tutte le discipline. La giornata di domenica 8 novembre si sono svolte le
finali. Dopo l’esperienza mondiale
pronti per la trasferta a Bucarest (Romania) per un'importante gara dove
parteciperà l’atleta D’Adamo Danilo
già vincitore nel 2014 e Fabiol Arapaj.
Il 6 Dicembre importante evento con
la Coppa Italia nelle varie discipline
del kick boxing, karate, kung fu e all
styles. L’evento si terrà al Palabandinelli di Velletri. Successivo impegno il
29 Febbraio sempre a Velletri al Palabandinelli con la seconda tappa dei
campionati italiani Wtka centro Italia.
Pallade Veliterna
Una sala dedicata al
maestro De Magistris
Al primo piano del polo espositivo
Juana Romani di Velletri è stata dedicata una sala al maestro Leonardo
De Magistris. Fondatore dei Cento di
Via Margutta, personaggio che ha
contribuito a scrivere la storia dell'arte del Novecento italiano. La Pallade
Veliterna annuncia per l'occasione
una mostra a Velletri con tre opere
autentiche del grande maestro, un
vero orgoglio per il polo espositivo
Juana Romani.
Pallade Veliterna
Addio al maestro
Giancarlo Mezzo
La Pallade Veliterna ha annunciato
con dolore la morte del maestro
Giancarlo Mezzo, spentosi per una
grave malattia sabato 21 novembre.
Una delle firme storiche dell'associazione, l'acquarellista di talento ha
vinto l'edizione 1997 della Scaletta.
Alla famiglia le condoglianze del Circolo La Pallade Veliterna.
Velletri
Bando per riparare
i mezzi comunali
Aperto il bando di gara per la manutenzione e riparazione dei veicoli di
proprietà dell'amministrazione comunale di Velletri per l'anno 2016.
L'importo totale dell'appalto è stimato intorno ai 39.500 euro, finanziati dal Comune. L'aggiudicazione
verrà stabilita in base al criterio dell'offerta più bassa: le offerte dovranno pervenire in Comune entro il 15
dicembre 2015. le offerte saranno
visionate in Comune il 16 dicembre
presso l'ufficio Autoparco in piazza
C. Ottaviano Augusto.
Lariano
LARIANO Il malcontento dei genitori per la decisione comunale
Scuola, mensa offlimits per i
bambini delle famiglie morose
T
orna alle cronache la questione
mensa a Lariano. Un nuovo episodio ha portato malcontento
tra i genitori degli alunni: i bambini che
non avevano regolarizzato il pagamento della mensa non hanno potuto accedere al servizio, provvedimento già annunciato dal Comune un mese fa.
Un'agitazione già alimentata dalla decisione del Consiglio comunale di non
consentire il pasto da casa. Dal 9 novembre il Comune ha deciso di non
erogare il pasto all'utenza morosa, ma
la decisione ha generato solo nuova
tensione tra genitori e Comune.
VELLETRI Iniziativa solidale di CasaPound e Impavidi Destini
Una sedia a rotelle acquistata coi
fondi raccolti alla festa dell’uva
G
razie alla raccolta fondi organizzata
da CasaPound Italia e dall'associazione di volontariato Impavidi Destini in
occasione dell’85° festa dell’uva e dei vini di
Velletri, il 26 e 27 settembre scorsi, è stato
possibile acquistare una sedia a rotelle da destinare all’Ospedale Colombo di Velletri.
Impavidi Destini e CasaPound Italia ringraziano "tutti coloro che hanno contribuito alla
riuscita della manifestazione".
VELLETRI Arrestati per spaccio
16enni trovati con
la droga negli slip
E
rano troppo nervosi per non attirare
l'attenzione dei poliziotti. Verso le 18.00
di sabato 21 novembre gli agenti, che
stavano transitando in un parcheggio di via
Madre Teresa di Calcutta a Velletri, hanno notato gli occupanti di una mini-car, entrambi
minorenni, che accorgendosi della presenza
delle forze dell'ordine hanno assunto un atteggiamento piuttosto agitato. Così gli agenti hanno proceduto al controllo. La perquisizione
nei confronti dei due ragazzi, di 16 e 17 anni,
entrambi di nazionalità rumena, ha permesso
di rinvenire un bilancino di precisione nel cruscotto del veicolo mentre, negli slip di uno di
loro, sono stati trovati 25 grammi di hashish
suddivisi in dosi. Altri 30 grammi di sostanza
stupefacente sono stati rinvenuti nella tasca e
nel calzino dell'altro ragazzo. A rafforzare
l'idea che i minorenni fossero coinvolti in attività di spaccio anche il ritrovamento di 100 euro in contanti, suddivisi in banconote di piccolo taglio. L'arresto per i due è stato disposto
con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di
sostanze stupefacenti.
Rimborsi relativi
all’Imu ed alla tassa
rifiuti solidi urbani
Viste le richieste di rimborso per i tributi IMU/Tarsu/Tares/Tari presentate dai contribuenti presso il
Comune di Lariano, l'ente ha verificato la fondatezza delle richieste attraverso l’esame della documentazione presentata e ha ritenuto opportuno procedere all’assunzione
dell’impegno di spesa ed al relativo
rimborso di complessivi € 4.390,66
a favore dei suddetti contribuenti. Il
pagamento verrà espletato sia a
mezzo bonifico da effettuarsi sui codici IBAN e sia per quietanza diretta
a ciascun contribuente, con le spese
a carico dell’Ente.
Lariano
Mensa scolastica, esonero dal pagamento
per 41 bambini
Il Comune di Lariano ha stabilito che
saranno 41 i bambini esonarati dal
pagamento del servizio mensa.
L’esonero mensa e trasporto è previsto per i minori che vivono in nuclei
familiari con disagio economico, derivante da avvenimenti improvvisi e
straordinari che mettono in crisi la
capacità di reddito e il menage familiare. Il Comune ha vagliato le numerose domande di esonero mensa
per l’anno scolastico 2015/2016 e
ha deciso di esonerare 41 alunni per
2.200 pasti, per un valore complessivo di 8.800 euro fino dicembre
2015.
40
SPORT
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Cynthia e Albalonga, una sconfitta per due
SERIE D Nel dodicesimo turno perdono entrambe le castellane contro due sarde. Classifica pericolosa per i genzanesi
T
urno di campionato decisamente
amaro per le castellane impegnate
nel Girone G del campionato di Serie D. La dodicesima giornata infatti, ha
portato in dote due sconfitte per Cynthia
e Albalonga che sono state superate rispettivamente da Arzachena ed Olbia. Al
comunale di Genzano, esce sconfitto il
Cynthia, per la seconda volta consecutiva
e sempre contro una sarda, visto che sette
MATTEO BERTOLDI
L'attaccante della Cynthia Genzano
giorni fa a far bottino pieno ai castelli è
stata l’Olbia di Biagioni e proprio come
domenica scorsa, il Cynthia fa un’ottima
prestazione che però non viene ripagata
dal risultato. La partita inizia subito con i
genzanesi che spingono e fanno registrare
il primo squillo al ventesimo minuto di
gioco: ottimo spunto di Bertoldi che mette un traversone basso e teso al centro ma
Senesi arriva in ritardo all’appuntamento
con il cross e palla tra le mani di Sordi.
Tredici minuti più tardi è ancora un ispirato Bertoldi, che semina il panico sull’out di sinistra, entra in area e calcia di
potenza, ma la sua conclusione termina
alta. Passano i minuti, e a ridosso dell’intervallo arriva il vantaggio sardo su uno
sbaglio in fase d’impostazione da parte di
Menicucci con Branicki che è abile nel recuperare la palla, e nel servire Sanna che
all’interno dell’area di rigore effettua un
diagonale che batte Scarsella. Il secondo
tempo inizia con i ragazzi di Santolamazza che provano a ristabilire il risultato in
parità sempre con Bertoldi che effettua
un altro cross ma questa volta è Attili ad
arrivare in ritardo. La partita si avvia verso la fine, ma il Cynthia non ci sta e ci prova prima con Torri, che sugli sviluppi di
un calcio d’angolo manda sopra la traversa, quindi con il neoentrato Minnucci, la
cui conclusione accarezza il palo e va sul
fondo. Nel finale l’ultimo squillo è sardo:
Le Rose prova la girata di testa, ma la palla termina fuori di un niente, con Scarsella già battuto. Continua a vincere l’Arzachena dimostrando di essere brava e fortunata nello sfruttare le occasioni che le
capitano per rimanere in vetta; mentre i
genzanesi devono reagire per uscire da
questo momento certamente non fortunato. Con un pareggio e due sconfitte nelle
SERIE D - GIRONE G
CYNTHIA GENZANO - ARZACHENA
FLAMINIA - ASTREA
GROSSETO - SAN CESAREO
LANUSEI - BUDONI
MURAVERA - VITERBESE CASTR.
NUORESE - TORRES
OLBIA - ALBALONGA
RIETI - OSTIA MARE
TRASTEVERE - CASTIADAS
13° giornata (22/11/2015)
0-1
2-2
3-0
2-0
0-1
1-3
3-1
2-1
5-0
Prossimo Turno (29/11/2015)
ALBALONGA - RIETI
ARZACHENA - MURAVERA
ASTREA - CYNTHIA GENZANO
BUDONI - GROSSETO
CASTIADAS - NUORESE
OSTIA MARE - LANUSEI
SAN CESAREO - TRASTEVERE
TORRES - FLAMINIA
VITERBESE CASTR. - OLBIA
ultime tre gare, la Cynthia scende di un altro gradino superata dal Trastevere, entrando così nella zona rossa della classifica. Parola d’ordine: invertire la rotta, già
da domenica prossima contro l’Astrea. Un
cambio di passo che dovrà avere necessariamente anche l’Albalonga se non vuole
perdere contatto con le zone nobili del
raggruppamento. I ragazzi di Cristiano
Galiarducci infatti, tornano dalla trasferta
di Olbia con tre reti sul groppone e con un
distacco dalla vetta che adesso è di otto
lunghezze. Dopo una prima frazione che
CLASSIFICA
ARZACHENA
GROSSETO
VITERBESE
RIETI
OLBIA
NUORESE
ALBALONGA
OSTIA MARE
TORRES
LANUSEI
TRASTEVERE
FLAMINIA
CYNTHIA GENZANO
POL.CALCIO BUDONI
MURAVERA
ASTREA
SAN CESAREO
CASTIADAS
29
27
24
24
22
22
21
21
20
20
15
15
14
13
11
10
7
6
si è conclusa a reti inviolate, al “Bruno
Nespoli” succede tutto nei secondi 45 minuti di gioco. Nonostante l’inferiorità numerica dei padroni di casa, il secondo
tempo è di assoluta marca sarda e in appena 6 minuti i galluresi piazzano un micidiale uno-due con Mastinu (23’) e Molino
(29’) su calcio di rigore. La rete di Pintori
da nuove speranze all’Albalonga, ma al 37’
Giglio chiude i conti con il goal del definitivo 3-1. Domenica prossima, sfida di alta
classifica al XII Apostoli dove l’Albalonga
ospiterà il Rieti terzo in classifica.
Casertana imbattibile, Il Città di Ciampino
Lupa Ko 3-1 a Caserta allunga ancora
LEGA PRO C Mister Cioci predica calma: “Lavoriamo ancora”
S
erviva la partita perfetta per fermare
la Casertana, e alla Lupa sono stati
fatali cinque minuti di distrazione
per arrendersi alla capolista del girone C.
Sotto di un gol nel primo tempo, nella ripresa la squadra amarantoceleste era riuscita a trovare il pari con Siclari, bravo a
siglare il classico gol dell’ex. Poi, però, la
Casertana ha saputo approfittare di una distrazione della Lupa, chiudendo quindi la
gara nel giro di pochi minuti. Al termine
della partita contro la Casertana, il neo allenatore Franco Cioci è amareggiato per
una sconfitta giunta dopo una buona gara
dei suoi ragazzi, capaci di affrontare a viso
aperto la capolista senza chiudersi dietro
ad inutili barricate: “Nonostante affrontassero la prima in classifica, i ragazzi hanno
fatto la loro partita giocando a viso aperto,
ed è soprattutto per loro che mi dispiace.
Durante la settimana si sono allenati bene,
si applicano e fanno tutto quello che gli si
dice, ed anche oggi nonostante ci fossero
di fronte la prima e l’ultima del girone il risultato non è stato così scontato. Pur andando sotto eravamo riusciti a riprenderla,
e stavamo facendo bene, ma il secondo gol
ci ha tagliato le gambe, perché è arrivato
nel nostro momento migliore”. La parola
chiave per il futuro è solo una: lavoro. “Cosa dobbiamo fare per uscire da questa situazione?”, continua Cioci. “Lavorare, continuare a lavorare a testa bassa sempre e
comunque. La squadra è viva, oggi credo
che si sia visto, e sono fermamente convinto che ci si possa salvare. La situazione di
classifica non è certamente facile, ma dopo la gara di oggi non posso far altro che
ECCELLENZA GIRONE B Disfatta Lariano con il Cassino
U
FRANCO CIOCI
Il nuovo allenatore della Lupa Castelli
complimentarmi con i ragazzi, nonostante
il risultato. In partite come queste non
puoi permetterti nemmeno una distrazione, e noi purtroppo abbiamo pagato a caro
prezzo le nostre”. Nel prossimo turno di
campionato, valevole per la tredicesima
giornata, la Lupa avrà un impoortante
scontro salvezza (almeno da un punto di
vista della classifica) contro il Catania,
squadra partita con un pesante meno 11 in
classifica, senza il quale sarebbe stata proiettata per un campionato di vertice. Non
sarà facile.
mana e le prestazioni
n pareggio
nelle gare ufficiali.
che consente
Qui c’è un gruppo
di allungare.
davvero compatto,
Il Città di Ciampino
noi giovani abbiamo
rimane capolista del
la fortuna di poter rigirone B di Eccellencevere consigli da gioza nonostante il 2-2
catori di grande espebeffardo a cui l’ha corienza per questa castretto il Città di Mintegoria e non solo.
turnomarina.
La
Inoltre la società ci è
squadra dei presidensempre vicinissima e
ti Cececotto e Fortudi supporto e così nana ha comunque guascono i nostri risultadagnato un punto riti”. Il Città di Ciampispetto alla Vis Artena
no non avrà soste
seconda in classifica
considerando l’immianche se il dato non
TOMMASO TAMBURLANI
nente impegno nei
sembra
appagare
Il difensore del Città di Ciampino
quarti di finale di CopTommaso Tamburlapa Italia: mercoledì al
ni, difensore esterno
Superga c’è la gara
destro classe 1997.
“E’ sicuramente maggiore l’amarezza per il d’andata contro il Palestrina. “Una compenostro pareggio, in special modo per le tizione a cui teniamo tantissimo e che la
modalità con cui è arrivato. E’ stata una ga- società ci ha chiesto di onorare fino in fonra caratterizzata dagli episodi anche se noi do – spiega Tamburlani – La gara d’andata
abbiamo provato a fare sempre la partita, sarà fondamentale: l’ideale sarebbe riuscinonostante il terreno di gioco in terra fosse re a mettere un’ipoteca così come abbiaquasi melmoso per le piogge del giorno mo fatto nei precedenti due turni”. Il giovaprecedente. Tra l’altro ci è stato negato un ne difensore assicura che non ci saranno
netto rigore su Martinelli e poi quando ave- “distrazioni” derivanti dal successivo imvamo segnato con Tornatore la rete del 2-1 pegno di campionato con il Colleferro. “Ci
a cinque minuti dalla fine pensavamo di penseremo da giovedì, prima c’è l’impegno
avere in pugno la partita”. Di sicuro l’ex di Coppa” taglia corto Tamburlani. Il LariaTor Tre Teste può essere soddisfatto per il no invece, dopo la dura presa di posizione
suo rendimento in questa prima esperien- della società contro giocatori e allenatore,
za nel difficile campionato di Eccellenza. becca un’altra imbarcata nello scontro di“Sento la fiducia dello staff tecnico e cerco retto con il Cassino, compromettendo ordi ripagarla con l’impegno durante la setti- mai quasi definitivamente la stagione.
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
41
SPORT
Pareggi per Genzano, Frascati e Grottaferrata
PROMOZIONE GIR C Gocaj salva lo Sporting Genzano al 94’. Lupa, occasione persa. Vjs Velletri sconfitta dalla capolista
È
quando vedi un presidente scendere negli spogliatoi a fine partita e
cantare a squarciagola come il primo degli ultras insieme ai suoi ragazzi che
percepisci il reale valore di un gruppo, un
valore che non è esclusivamente tecnicotattico ma va a toccare tanti aspetti, come
il cuore, il senso di appartenenza, il remare tutti uniti verso il raggiungimento dell’obiettivo più importante: il presidente in
questione è Valter Valle e il suo show a fine
match dentro gli spogliatoi (il filmato si
può vedere sulla pagina Facebook della
società) è sicuramente la cartolina più bella che ci ha regalato questo decimo turno
di campionato. Un turno che è risultato
strafavorevole all’Unipomezia che ha riconquistato la vetta in solitaria. Alle sue
spalle infatti, hanno pareggiato tutte, a cominciare da quella che fino alla scorsa settimana era l’altra capolista del raggruppamento, clamoroso lo 0-0 del Nuova Florida
a Cori, per finire con il Real Colosseum fermato da un grandissimo Falasche e con la
Lupa Frascati che ha chiuso a reti bianche
il derby castellano con la Fortitudo. Pareggia anche lo Sporting Genzano sul campo
del Pro Roma e torna finalmente alla vittoria il Racing Club, trascinato da un super
Celiani. Nella parte bassa del raggruppamento, prezioso punto interno della Vivace Grottaferrata contro la quotata Vigor
Perconti. L’Unipomezia, dicevamo, nella
sfida del Comunale contro la Vis Velletri si
è ripresa la testa solitaria della classifica
conquistando l’ottava vittoria in dieci partite. I ragazzi di Mazza prima e Mancini
poi, inoltre, hanno anche il miglior attacco
del campionato con 26 reti all’attivo. Dato,
questo, che non stupisce affatto, se si pen-
ANDREA BORSA
L'allenatore della Vivace Grottaferrata
TIFOSI DEL GROTTAFERRATA
PROMOZIONE GIRONE C
BORGO PODGRORA – SEMPREVISA 0-0
CORI – NUOVA FLORIDA
0-0
FALASCHE – REAL COLOSSEUM
2-2
FORTITUDO – LUPA FRASCATI
0-0
LIB. CASILINA – GARBATELLA
1-0
PRO ROMA CALCIO – SP. GENZANO 2-2
RACING CLUB – ALBERONE
2-1
GROTTAFERRATA – V.PERCONTI
2-2
UNIPOMEZIA – VJS VELLETRI
4-2
Prossimo Turno (29/11/2015)
JACOPO BARBETTA
Centrocampista dello Sporting Genzano
sa che il solo Luca Italiano è salito a quota
quattordici centri stagionali. Anche contro
la compagine veliterna infatti, il forte bomber pometino ha dimostrato di essere il vero valore aggiunto di questa squadra realizzando una strepitosa tripletta (la sua seconda consecutiva) risultata decisiva per
il 4-2 finale. Se i Crimson godono, si mangia le mani invece il Nuova Florida di Andrea Bussone che ha perso punti nella
giornata probabilmente più inaspettata.
Gli ardeatini infatti non sono riusciti a
sfondare il muro eretto dall’ultima in classifica (che con questo punto ha scavalcato
il Garbatella e si è portata al penultimo posto) e sono tornati da Cori con un pareggio
a reti bianche che aumenta i rimpianti per
quello che poteva essere e non è stato.
Niente drammi comunque per Sammarco e
compagni, autori fin qui di un campionato
a dir poco strepitoso e soprattutto ancora
apertissimo. Un campionato ancora tutto
da scrivere anche per il Racin Club, tornato alla vittoria grazie alla doppietta con la
quale un Andrea Celiani che ha giocato finalmente ai suoi livelli ha steso l’Alberone.
Una vittoria meritata quella degli ardeatini, che porta un’importante boccata d’ossigeno in chiave classifica, anche se non capiamo assolutamente l’atteggiamento della società che ha imposto una sorta di silenzio stampa ai propri calciatori. Prima
ALBERONE - LIBERT. CASILINA
F.C. GARBATELLA - FORTITUDO ACAD.
LUPA FRASCATI - PRO ROMA
RACING CLUB - CORI
REAL COLOSSEUM - BORGO PODGORA
SEMPREVISA - UNIPOMEZIA VIRT.
SP. GENZANO - DILETT. FALASCHE
V.J.S. VELLETRI - V. GROTTAFERRATA
VIGOR PERCONTI - TEAM N. FLORIDA
10° giornata (22/11/2015)
CLASSIFICA
UNIPOMEZIA
NUOVA FLORIDA
R. COLOSSEUM
LUPA FRASCATI
VIGOR PERCONTI
SPORTING GENZANO
CASILINA
DIL. FALASCHE
RACING CLUB
VJS VELLETRI
PRO ROMA
ALBERONE
BORGO PODGORA
SEMPREVISA
V. GROTTAFERRATA
FORTITUDO ACADEMY
CORI
GARBATELLA
26
24
21
18
14
14
14
13
13
12
12
11
10
10
7
7
6
5
Lo Sporting Genzano prima del fischio d'inizio
della gara con l’Alberone infatti, abbiamo
provato ad intervistare qualcuno dei giocatori della rosa per parlare del momento attuale che sta attraversando la squadra. Abbiamo provato, perché tutti hanno dovuto
gentilmente declinare l’invito a causa di alcune direttive societarie. Per carità, liberissimi in casa Racing di fare quel che vogliono, è nel loro sacrosanto diritto. Stupisce però che una società che in questi ultimi anni ha fatto della comunicazione un
vero e proprio must, abbia avuto un così
repentino cambio di atteggiamento dopo i
primi risultati negativi. Troppo facile andare sui giornali soltanto quando si devono
commentare le vittorie, lanciare tornei internazonali o annunciare nuovi ambiziosi
progetti, troppo facile. Detto questo, è stata una domenica positiva anche per il Falasche che, con una partita tutto cuore, è riuscita a fermare la corsa del lanciatissimo
Real Colosseum. A Villa Claudia, il solito
Frasca porta in vantaggio gli anziati, prima
del micidiale uno-due dei romani che con
Bufalini e Pangrazi ribaltano il match. Il
Falasche però non demorde e proprio allo
scadere Musilli deposita in rete la palla del
preziosissimo 2-2. Un pareggio, quello del
Colosseum, del quale non hanno approfittato le dirette inseguitrici Lupa Frascati e
Sporting Genzano, fermate entrambe sul
pareggio rispettivamente da Fortitudo e
Pro Roma. Fantastica comunque la presta-
zione dei Genzanesi, protagonisti di pareggio emozionante e pirotecnico agguantato
addirittura al quarto minuto di recupero.
Dopo il vantaggio iniziale di padroni di casa, i castellani reagiscono immediatamente e trovano il pareggio con il colpo di testa di Raponi. Ad inizio ripresa è ancora lo
Sporting a rendersi pericoloso con il destro a giro di Gocaj deviato in angolo dall’estremo difensore locale. La Pro Roma risponde con la girata di Sola che colpisce
Soldati appostato sulla linea di porta. Allo
scoccare del novantesimo ancora Sola lanciato in contropiede viene steso da Ricci,
calcio di rigore e cartellino rosso per il
portiere ospite. Palmigiani, di potenza,
realizza la sua doppietta personale. Ormai
sembra finita ma nell’ultimo minuto di recupero Tetti servito in area da Servizi calcia malamente sulla traversa, la sfera arriva sui piedi di Gocaj che appoggia in rete
per l’incredibile 2-2 finale. Chiudiamo con
il terzo 2-2 di giornata, quello che la Vivace
Grottaferrata ha portato a casa nello scontro con la corazzata Vigor Perconti. Un importante per i castellani arrivato in rimonta dopo essere andati due volte sotto grazie alle reti di Minucci e Fabio all’ultimo
minuto di gioco. Domenica prossima, derby salvezza allo Scavo di Velletri tra i padroni di casa della VJS e i ragazzi di Borsa.
Alessandro Bellardini
42
CAFFÈ DEGLI ARTISTI
Da Torvaianica ‘Romanzo
Demenziale’ spopola sul web
Sketch comici brevi e divertenti pensati e interpretati da Federico Saliola
F
ederico Saliola, poliedrico artista
ventiseienne di Torvajanica, è
l'autore e il protagonista di una
web serie che sta spopolando su Youtube. Si chiama “Romanzo Demenziale Matti da Legare”, nata su internet ed arrivata in poco tempo in alcune Tv locali
romane, milanesi, pugliesi e napoletane.
Alcune parti della serie sono state girate a Torvajanica ed alcuni degli attori
(in tutto 40) sia tra
principali che secondari sono persone residenti tra Pomezia,
Torvajanica, Ostia e
Castelli Romani.
Un territorio, insomma, protagonista
di una serie web di
successo.
Sono già dieci le
puntate caricate sul
canale
Youtube,
sketch comici brevi,
divertenti, indipendenti e montati in sequenza veloce. Uno
spasso da seguire di
settimana in settimana. Tra gli interpreti,
oltre a Saliola, ci sono
Libro e concorso
Bruscolino (Ettore
Rotundo), Veronica
Rossi, Davide Rondinella, Bianca Maria
Brugioni, Alex di Savino ed Umberto
Stazzi.
Federico Saliola ha
già un curriculum di
tutto rispetto: dal
Commissario Rex a
Distretto di Polizia,
IL CAST DI ROMANZO DEMENZIALE
In tutto gli attori sono una quarantina
passando per I Cesaroni e film per la televisione (tra cui quello ispirato al delitto di Meredith Kercher “Murder on
trial”, per la tv americana). Senza mai
dimenticare di mettere in evidenza la
sua città, Torvaianica, dove cerca di
portare le produzioni televisive e cinematografiche. Saliola ha vinto recentemente il Premio Carlo Riccardi 2015.
Da qualche mese si aggira negli scaffali
delle librerie italiane un “pesciolino”
speciale di nome Chicco, che fa bella
mostra di sé sulla copertina del libro “Ti
seguirò fuori dall’acqua”. L’autore, Dario Fani, è il “padre del pesciolino” e
racconta le tappe che porteranno il piccolo Chicco a prendere le sembianze di
un bambino meraviglioso con la sindrome di down, un bambino magico con
un grande dono: accendere l’amore e
la felicità nella vita di chi si relazione
con lui ed, in particolare, proprio di suo
padre. Questo romanzo autobiografico,
duro e colmo di umanità, sta contribuendo a sensibilizzare gli italiani all’accoglienza dei bambini speciali come
Francesco: non come un peso da portare, ma come una grande opportunità
di crescita e di amore. Dario Fani, ormai da anni impegnato in questa testimonianza di vita vissuta, lancia sul web
l’appello a partecipare al concorso fotografico ad iscrizione gratuita dal titolo
“Clicca la copertina!”, concorso con una
giuria professionale presieduta dal fotografo Rino Bianchi. Si può partecipare
fotografando la copertina del libro nel
modo più creativo possibile, in un gesto
se vogliamo anche simbolico di condivisione del messaggio di amore per
Francesco. Montepremi: 1.500 euro da
dividersi fra i primi tre vincitori. Per partecipare sarà sufficiente inviare la fotografia all’indirizzo di posta elettronica
concorso@tiseguirofuoridallacqua.it
entro il 21 dicembre 2015.
Il ritorno dell'ex leader dei
Vernice Stefano D’Orazio
Torna sul palcoscenico Stefano
d’Orazio dei Vernice, atteso venerdì
27 novembre al
Planet Roma. L’artista presenta dal
vivo il suo ultimo
lavoro musicale
Non posso stare
senza te, terzo
singolo dell’album
Ci vediamo all’Inferno.
Dopo la presentazione in casa, ai
Castelli Romani,
prosegue nella capitale il tour del
cantautore di Ariccia, leader della band che negli anni
'90 spopolò raggiungendo il top di tutte le classifiche
con Su e Giù, Solo un Brivido, Quando tramonta il sole
e molti altri grandi successi, rimasti nel tempo indelebili
nella memoria e nel cuore del pubblico.
D’Orazio, dopo un lungo periodo di assenza dalla scena musicale, ritorna con la stessa energia del passato,
tante cose da dire ma soprattutto la voglia di regalare
ancora e di nuovo al pubblico tante belle emozioni.
Il cantante, nato il 25 novembre di 48 anni fa sceglie
quest’anno di festeggiarsi così, circondato dal calore
dall’amore dei fans che, in questi suoi dieci anni di latitanza, non hanno mai smesso di amarlo e sostenerlo.
L'appuntamento è per il 27 novembre al Planet di Roma
(ex Alpheus – Via del Commercio 36) per un viaggio nel
tempo, tra passato e presente, attraverso indimenticabili successi tutti rigorosamente firmati Stefano D’Orazio.
L’ultimo assolo fatto durante il Vincibando ha riscosso consensi
Da Genzano a Gaeta, il successo
del giovane chitarrista Di Filippo
C
L’AUTORE DARIO FANI
“Ti seguirà fuori dall’acqua”
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
ontinua a mietere successi di pubblico e
di critica il giovane talento della chitarra
classica Michele Di Filippo, con concerti
ed esibizioni in tutto in Lazio e anche fuori Regione. L'ultimo "assolo" del giovane di Genzano, che ha riscosso notevole successo e applausi a scena aperta è stato alla volta di Gaeta, dove Michele Di Filippo si è esibito nell'ambito
della manifestazione "Vinicibando". Il talentuoso e giovane maestro ha dato il meglio di sé durante alcune pause dell'iniziativa che ha visto
arrivare nella cittadina del Golfo centinaia di
esperti, chef e imprenditori dei migliori prodotti tipici italiani, in mostra per alcuni giorni nelle
Michele Di Filippo
ha già tenuto
concerti ed esibizioni anche
fuori Regione
sale borboniche di Villa Irlandese che affaccia
sul golfo pontino.
Luciano Sciurba
Il singolo di Forlenzo,
il “Buscaglione” pontino
26 anni, sul palcoscenico da una vita, tra alti e bassi ma soprattutto con grande umiltà. Ora arriva il
grande salto di qualità per l'artista di Latina Forlenzo che ha pubblicato "Il dritto di Chicago", primo
singolo estratto dall'album "A qualcuno ancora piace Fred" disponibile sui digital store dal 4 Dicembre.
Il disco è un tributo a Fred Buscaglione e raccoglie
le più note opere del cantante torinese. Il
singolo, anticipa un album pieno di
curiose rivisitazioni di brani storici.
Il disco colleziona vari sapori,
toccando lo swing, l'elettro
swing, il pop e funk e l'interpretazione del giovane cantante si sposa sempre molto bene.
«Nel 2013 ho avuto il piacere di lavorare al fianco di
Sal Da Vinci per la realizzazione del musical “Carosone
l'americano di Napoli” – spiega Forlenzo –. Interpretai la
parte di Fred Buscaglione e fu
proprio in quel periodo che la mia già
grande stima e passione
per Fred si è accentuò tantissimo. Calarsi in un personaggio ti permette di vedere delle cose che diversamente non sono così semplici da immaginare. Forte di
questa esperienza ho così deciso di omaggiarlo con questo disco».
FORLENZO MASSARONE, 26 ANNI
Artista poliedrico, il 4 novembre uscirà l’album “A
qualcuno piace ancora Fred”
Forlenzo Massarone lavora attivamente nel mondo
dello spettacolo con diversi progetti musicali, cinematografici e teatrali ritenendosi una persona semplice e da sempre legato alla sua famiglia, alla quale deve tutto.
IL CALENDARIO DEGLI EVENTI
dal
26 novembre 2015
a cura di Laura Alteri - Per segnalare un evento invia una email a: eventi@mediumsrl.it
ghetti 5. Ingresso: 10 euro + d.p.
2. Ingresso con tessera Arci.
ROMA
UNO SGUARDO DAL PONTE
Spettacolo di Arthur Miller con Sebastiano Somma, teatro Parioli, via Borsi 20. Ingresso: 22-27
euro.
ROMA
MATT ELLIOTT - THIRD EYE FOUNDATION
Concerto ore 21.30, Init, via della Stazione Tuscolana 133.
ROMA
CUISINE & CONFESSIONS
(fino al 29 novembre)
Potente spettacolo di acrobazie culinarie di Les
7 doigts de la main. Teatro Brancaccio, Via Merulana, 244. Orario:dal mercoledì al sabato
h.21.00, sabato h.16.00 e h.21..00, domenica
h.17.00. Ingresso: 27-35 euro. Info: 0680687231.
ROMA
ROMA JAZZ FESTIVAL FABRIZIO BOSSO, LUCIANO BIONDINI
Concerto ore 21.00, Auditorium parco della musica, sala Sinopoli. Ingresso: 25 euro.
CASTEL GANDOLFO
NEMICI COME PRIMA
(fino al 29 novembre)
Spettacolo di Gianni Clementi, per la regia di
Ariele Vincenti. Teatro Petrolini - Via Prati snc.
Orari spettacoli: feriali ore 21 (lunedi/sabato);
festivi ore 18. Info: info@castelliinmovimento.it
GIOVEDÌ 26 NOVEMBRE
ROMA
THE PRIDE
(fino al 6 dicembre)
Spettacolo di Alexi Kaye Campbell con Luca
Zingaretti, Valeria Milillo, Riccardo Bocci, teatro
Argentina, Largo di Torre Argentina 52. Orari
spettacolo: martedì e venerdì ore 21.00, mercoledì e sabato ore 19.00, giovedì e domenica ore
17.00. Info: 06684000311/14.
LATINA
MANAGEMENT DEL
DOLORE POST OPERATORIO
Concerto ore 22.00, Sottoscala9 circolo ARCI,
via Isonzo 194. Info: 3397145977.
VELLETRI
SATURNO FILM FESTIVAL DI VELLETRI
(fino al 28 novembre)
Torna con grandi novità l'11esima edizione della
kermesse dedicata al cinema, al Multisala Augustus. Concorso di cinque film usciti nel 2015,
“Mia madre” di Nanni Moretti, “Confusi e felici”
di Massimiliano Bruni, “Il racconto dei racconti”
di Matteo Garrone, “Se Dio vuole” di Edoardo
Falcone, “Noi e Giulia” di Edoardo Leo; questi i
titoli tra cui dovrà scegliere il pubblico partecipante. Non mancheranno proiezioni ed iniziative con gli studenti del territorio.
ROMA
CALIBRO 35
Concerto ore 21.30, teatro Quirinetta, via Min-
CALIBRO 35
Roma / 26 novembre
ROMA
MARCO MASINI
Concerto ore 21.00, Auditorium conciliazione,
via della Conciliazione 4. Ingresso: da 20 a 40 euro.
ROMA
NEGRAMARO
Concerto ore 21.00, Palalottomatica, piazzale
dello Sport, Eur. Ingresso: a partire da 39 euro.
VENERDÌ 27 NOVEMBRE
CIAMPINO
GIUDA + SPECIAL GUEST
Concerto ore 22.00, Orion club, viale Kennedy
52. Ingresso: 10 euro + d.p.
APRILIA
INCROCI UMANI
Rassegna di cultura e solidarietà sociale. Per
l'occasione sarà proiettato il film ‘Hanna Arendt'
di Margarethe Von Trotta. Presso il Vallelata Village di Aprilia. Info: 3389210021.
PONTINIA
L’ULTIMO GIORNO DI UN
CONDANNATO A MORTE
Spettacolo della Compagnia Il Gruppo dell’Arte,
ore 21.00, Teatro Fellini di Pontinia. Costo: 10
euro.
Info: 347.7179808.
APRILIA
MAMMOOTH
Concerto ore 22.30, EX Mattatoio, via Cattaneo
La band alternative rock, dal sound personalissimo, ispirato alle colonne
sonore di film poliziotteschi italiani degli anni ’60, in concerto al Quirinetta
FRASCATI
55ª EDIZ. PREMIO
NAZ. FRASCATI
POESIA
Dalle ore 10.30, Auditorium Scuderie Aldobrandini. In programma reading dei bambini
delle Scuole Primarie "
Villa Sciarra" e "E. Dandini". Alle 16.00 Incontro con i finalisti del
Premio Frascati Poesia:
Roberto Deidier, "Solstizio", Mondadori - Aldo Nove, "Addio mio
Novecento", Einaudi Alberto Toni, "Vivo così", Nomos. Con Andrea
Caterini. Ingresso libero. Info: 0694184575.
ANZIO
ADOLESCENZA: ETÀ DELLA CRISI
O ETÀ CHE METTE IN CRISI?
Incontro con il dott. Andrea Pinto, ore 17.00, Villa Sarsina, via Ambrosini. Ingresso libero. Info:
3661041202.
FRASCATI
IL LETTO OVALE
(29 novembre ore 17.30)
Spettacolo ore 21.00, Teatro Capocroce, piazzale
Capocroce 3. Ingresso: 810 euro.
ANZIO-NETTUNO
GIORNATA NAZIONALE DELLA COLLETTA
ALIMENTARE
Davanti ai market di Anzio e Nettuno la mission
della Fondazione Banco
Alimentare Onlus per raccogliere cibo a favore delle famiglie in difficoltà.
Magico Natale
GENZANO
PREPARAZIONE
DELLE CORONE
D’AVVENTO
CON PAIDOS
In occasione dell'inizio del periodo natalizio
l’Associazione Paidos organizza la preparazione
delle Corone d'Avvento. Dalle ore 11 alle 18
presso la nostra sede in via Le Piagge 1. Info:
3896743895-3403414543.
Frascati / 30 novembre-6 gennaio 2016
MORENA
MODENA CITY RAMBLERS
Concerto ore 21.00, Stazione Birra - Via Placanica 172. Ingresso 12 euro (più 1,50 d.p.). Info:
0679845959.
VELLETRI
VELLETRI - SULLE TRACCE DEL PASSATO
Presentazione del libro di Danilo Comandini ore
17.00, Sala Tersicore del Palazzo comunale. Info:
06961555290.
DOMENICA 29 NOVEMBRE
SABATO 28 NOVEMBRE
ALBANO
PAROLE DI DONNA - LA
COMUNICAZIONE CREATIVA EWWA
Proiezione filmato introduttivo del workshop tenutosi a Roma il 17 ottobre 2015, di Elisabetta
Flumeri e Gabriella Giacometti. Palazzo Savelli
– Sala Formazione. Info: 0693019548.
ALBANO
HERBARIE: LE CHIAMAVANO STREGHE
Spettacolo nell'ambito di: Donne e Uomini - La
fabbrica delle relazioni, dalle 19.00, Palazzo Savelli – Sala Formazione. Info: 0693019548.
SERMONETA
UN DIA DE NOVIEMBRE
Recital di chitarra di Oliviero Forni e Giuseppe
Molino, ore 18.00, chiesa di San Giuseppe. Ingresso libero.
CASTEL GANDOLFO
MERCATINO CASTELLANO DEL LAGO
Mostra mercato di arte, artigianato e commercio. Lungolago. Ingresso libero. Info:
06935918225.
ALBANO
CON IL CUORE E CON LA DANZA
Spettacolo di solidarietà raccolta fondi per l'acquisto di generi alimentari per famiglie disagiate,
ore 18.00, Teatro Alba Radians - Borgo Garibaldi
8/10. Parteciperanno: l'Officina di danza di Ida
Gattellaro e Remo Mazzeo e il Classico Concerto Bandistico A. Panizza di Frascati, M° Giuseppe Cimino. Info: 3882452155.
APRILIA
BES TO BEST! COME CAMBIA LA SCUOLA
OGGI E COME POTENZIARE LE RISORSE
Incontro con lo psicologo Roberto Fabrizi, ore
17.00, centro PSIKè via dei Villini 25. Ingresso: 7
euro.
ROCCA DI PAPA
ANTONELLO COSTA 2015
Spettacolo ore 21.00, Teatro civico di Rocca di
Papa. Ingresso a pagamento. Info: 3892805662.
ALBANO
UNA... E TANTE DI IRENE COSCARELLA
L’artista propone un’installazione che abbraccia il tema della violenza contro le donne,
evocando il simbolo del loro ricordo. Palazzo
Savelli, Atrio antistante la Sala Formazione.
Info: 0693019548.
CASTEL GANDOLFO
IL SOGNO AMERICANO
DI SACCO&VANZETTI
Spettacolo presentato dal gruppo di prosa 'Boémiens' G.Mariotti. Regia di Dario Vargas. ore
21.00, Teatro Don Bosco, Sala Ugo Bazzi, Via A.
Moro. Info: 3478608038 – 069360146.
FRASCATI
CONCERTO DI SOLIDARIETÀ:
SILVIA NAPOLEONI, PIANO SOLO
Organizzato dall'Ass.ne Tuscolana Crescere Insieme. Musiche di D. Shostakovic, R.Shumann,
C. Debussy, A. Khachaturian. Dalle ore 16.00,
Auditorium Scuderie Aldobrandini. Ingresso libero. Il ricavato delle libere offerte sarà devolu-
44
EVENTI
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
to alla casa famiglia “Insieme uguali” di Rocca
Priora. Info: 3400605286.
contra l’Europa” a quello del MFE -Movimento
Federalista Europeo- e di coinvolgere gli Istituti
Superiori di Latina al fine di contribuire a creare
una cultura europeista più vera e più giusta nelle
nuove generazioni. Partecipano gli studenti del
Liceo Alighieri, del Vittorio Veneto-Salvemini,
del Grassi, Istituto San Benedetto, Liceo Artistico, Liceo Manzoni e Liceo Majorana. Il programma prevede, inoltre, la proiezioni dei corti nei
giorni 4,6 e 8 Dicembre presso la Galleria Stoà di
via Battisti a Latina dalle ore 19; vista la disponibilità limitata presso La Stoà - Chiostro della
Cultura sarà garantito l'ingresso soltanto ai soci
sostenitori.
VELLETRI
MOSTRA ANTOLOGICA CIRCOLO
ARTISTICO 'LA PALLADE VELITERNA'
(fino al 6 gennaio 2016)
Mostra triennale d’arte e artigianato 'Marcello
De Rossi' per il trentennale della fondazione del
Circolo Artistico 'La Pallade Veliterna', Polo
Espositivo Juana Romani - Via Luigi Novelli 3 –
Velletri.
SEZZE
LA SIRENETTA
Spettacolo del teatro dell’Acquario/centro RAT,
ore 17.30, auditorium Mario Costa, via Piagge
Marine. Ingresso: 10 euro. Info: 3291099630.
VENERDÌ 4 DICEMBRE
ALBANO
CASTELLI DI SCRITTORI
Incontro con Francesca Capretti e Enrica Cammarano, biblioteca comunale di via Giacci 5 a
Pavona. Ingresso libero.
ROCCA DI PAPA
CENERENTOLA - TEATRO BIMBI
Spettacolo ore 15.00, teatro civico, Via San Sebastiano 20 Ingresso: 5-7 euro. Info: 3892805662.
ROMA
KINGS OF CONVENIENCE
Concerto ore 12.00, Teatro Ambra Jovinelli, vi
Guglielmo Pepe 45. Biglietti: da 25 euro.
LUNEDÌ 30 NOVEMBRE
ALBANO
RELAZIONE DI COPPIA:
LA GESTIONE DEI CONFINI
Incontro tematico - 'Potere in amore' di M. G.
Cancrini, L. Harrison. Ore 17.00, Sala Vespignani
- Viale Risorgimento 1. Ingresso libero. Info:
069320534.
FRASCATI
MAGICO NATALE - MERCATINI DI NATALE
(fino al 6 gennaio 2016)
40 casette in legno tutte addobbate e illuminate
regalano al centro di Frascati un'atmosfera tipica natalizia. Passeggiata di piazza Marconi. Dal
lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 20. Sabato, domenica, prefestivi e festivi dalle 9.00 alle 21.
MARTEDÌ 1 DICEMBRE
ALBANO
ALDO COLOPRISCO E CATALINA
CURCEANU
Incontro per Castelli di Scrittori 2015 ore 17.00,
Biblioteca Comunale - Viale Risorgimento 5. Ingresso libero. Info: 0694184571.
CIAMPINO
TREMONTI + SPECIAL GUEST
Concerto ore 20.00, Orion, viale Kennedy 52. Costo: € 25,00 + 3,75 d.p.
APRILIA
BECCO DI RAME
Lo spettacolo del regista Giuliano Leva tratto
dall'opera di Alberto Briganti, ore 10.00 per le
scuole, ore 18.00 per tutti. Teatro Europa, corso
Giovanni XXIII. Ingresso a pagamento. Info:
3358059019.
ROMA
TRADIMENTI
(fino al 20 dicembre)
Spettacolo con Ambra Angiolini e Francesco
Scianna, regia di Michele Placido, al Teatro Eliseo, via Nazionale 183. Orari: martedì, giovedì,
venerdì, ore 20.00, mercoledì e domenica ore
16.00, sabato ore 16.00 e ore 20.00. info:
0683510216
LUDOVICO EINAUDI
Roma / 2 dicembre
APRILIA
POCKET GROOVE
Concerto funky all'ex Mattatoio in via Cattaneo
2. A seguire Alessandro Menna dj set. Dalle
22.30. Ingresso libero con tessera Arci.
Il pianista italiano accompagnato da musicisti di livello
in concerto all’Auditorium Parco della Musica
MERCOLEDÌ 2 DICEMBRE
ALBANO
NATALE SERENO
Raccolta di generi alimentari non deperibili e indumenti. Dalle 16.30, Sede Associazione - Via
Castro Pretorio 4. Info: 3662855451.
ROMA
LUDOVICO EINAUDI: ELEMENTS
(e 3 dicembre)
Concerto del pianista italiano con una squadra
di musicisti di livello, ore 21.00, Auditorium parco della musica. Biglietti: da 40 a 60 euro.
LATINA
NON PICCHIARLA NON LO MERITA
Incontro con Antonio Moccia ai Salotti Feltrinelli, ore 18.30, Feltrinelli, via Diaz 10. Ingresso libero.
GIOVEDÌ 3 DICEMBRE
GENZANO
LUNGHEZZE D’ONDA
(fino al 6 dicembre)
Mostra d’arte contemporanea curata dalla storica e critica d’arte Giovanna dalla Chiesa: in
esposizione le opere di Josè Angelino e Serj. Palazzo Sforza Cesarini. Info: 0693711281.
ROMA
PROVANDO... DOBBIAMO PARLARE
(fino al 20 dicembre)
Spettacolo con Fabrizio Bentivoglio, Maria Pia
Calzone, Isabella Ragonese, Sergio Rubini. Orari
spettacolo: dal martedì al sabato h 21:00, la domenica h 17:00, sabato 5 dicembre ore 16:30. Biglietti: da 17 euro. Teatro Ambra Jovinelli, via
Pepe 45. Info: 0683082620.
CIAMPINO
PASOLINI: VIVERE E SOPRAVVIVERE
Presentazione del volume di Italo Moscati, ore
17.30, Biblioteca Comunale Pier Paolo Pasolini Via 4 Novembre 90. Introduce Giordano Meacci,
alla presenza dell'autore. Ingresso libero. Info:
0679097468.
ROMA
LAGO DEI CIGNI
Balletto del Sofia Ballet, teatro Brancaccio, Via
Merulana, 244. Orario: Lunedì – Sabato
h.10:00/19:00, Domenica h.10:00/18:00. Biglietti:
a partire da 18,50 euro.
FRASCATI
MAGICO NATALE
MERCATINI DI NATALE
(fino al 6 gennaio 2016)
Un tipico Christkindlmarkt proprio di fronte
piazza Marconi con 40 casette in legno tutte addobbate e illuminate, con dolcetti, artigianato e
idee regalo. Dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle
20. Sabato, domenica, prefestivi e festivi dalle
9.00 alle 21.
ROMA
AUCAN
Concerto ore 22.00, Quirinetta, via Minghetti 5.
Ingresso: 10 euro.
LATINA
DANIELE GORGONE TRIO
Concerto con Special guest David Pastor, ore
21.15, Circolo Cittadino, P.zza del Popolo, 2. info:
0773693081.
TERRACINA
RINO GERARD BAND
Concerto tributo a Rino Gaetano, ore 22.00, Alter Ego Pub, via Appia 44. info: 0773700273.
ROMA
RICHARD BENSON
Concerto ore 22.00, Traffic, via Prenestina 738.
Ingresso: 10 euro.
ROMA
TRADIMENTI
(fino al 20 dicembre)
Spettacolo con Ambra Angiolini e Francesco
Scianna, per la regia di Michele Placido, teatro
Eliseo, via Nazionale 183. Orari: martedì, giovedì, venerdì, ore 20.00, mercoledì e domenica ore
16.00, sabato ore 16.00 e ore 20.00. Info:
0683510216.
POMEZIA
MEDITERRANEA:
INCONTRO CON LA MANFREDINI
Appuntamento presso la Biblioteca Civica di Pomezia "Ugo Tognazzi" in Largo Catone il 4 dicembre ore 16,30 con la Prof.ssa Alessandra Manfredini per l'incontro "Le dune, il lago e il mare: una
comunità di villaggio dell'età del rame a Maccarese". Ingresso libero.
LATINA
ASTRONOMIA E DISABILITÀ
Giornata di intrattenimento culturale e divulgativo sul tema dell'astronomia per ciechi, ipovedenti e disabili in carrozzina con osservazioni
solari e planetarie, ore 10.00, Liceo Scientifico
"E. Majorana" via Terracina, 66. Prenotazione
obbligatoria: 3351562051.
VELLETRI
VALENTINA LUPI IN CONCERTO
Concerto ore 22.00, Associazione Culturale Ossigeno, Via San Biagio snc. Info: 3405983766.
ROMA
PAOLA TURCI
Concerto ore 21.00, Quirinetta, via Minghetti 5.
Ingresso: 17,25 euro.
LATINA
XI EDIZIONE DEL FESTIVAL
PONTINO DEL CORTOMETRAGGIO
(fino all'8 dicembre)
L'Associazione La Domus ha accettato con entusiasmo di affiancare il suo progetto “Latina in-
APRILIA
SERATA DI BENEFICENZA PER L'ANDOS
Per il terzo anno consecutivo il Terzo Polo Aprilia Futura organizza una serata di solidarietà
presso la pizzreria l'Antica Culla in via Carano,32 dalle ore 20.00. Parte dei proventi sarà devoluta all'associazione A.N.D.O.S. onlus. (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno).
SABATO 5 DICEMBRE
FRASCATI
VIAGGIO CONCERTO
DI MUSICA CLASSICA
Con Giovanni Sabatino al pianoforte, Marco Or-
COLLABORATORI
Registro Stampa Tribunale
di Latina n. 738
del 13/03/2001 Registro Operatori
Comunicazione n. 9606
Francesco Buda Stefano Cortelletti
Laura Alteri
Bianca Francavilla
Martina Zanchi
Lorenzo Tomei
Simone Stortini
Germano Grasso
Silvia Santoro
Gabriele Primavera
Macar
Sonia Castelli
Alessandra Manni
AMMINISTRATORE
Alberico Cecchini
Paolo Spiridioni
DIRETTORE
RESPONSABILE
Stefano Carugno
Teresa Faticoni
Editore Medium Srl
comunicazione d’impresa,
Via Aldo Moro, 41/F Aprilia (LT)
Tel./Fax 06/9276222
Angela Iantosca
Daniele Triolo
Pubblicità:
ilcaffe@mediumsrl.it
Redazione:
redazione@mediumsrl.it
Roberto Lessio Giampaolo Carugno
Andrea Lucidi
Filippo Valenti
Andrea Ventura
Riccardo Angelo
Colabattista
Maristella Bettelli Valerio Scalia
STAMPA
ROTOPRESS INTERNATIONAL s.r.l.
Via Brecce 60025 - Loreto (AN)
Chiusura Redazione
martedì 24/11/2015, ore 13,00
Luca Priori
Rita Recchia
Francesca Tammone
Giovanni Salsano
Francesca Ragno
HANNO COLLABORATO: Roberto Lessio, Moira Di Mario, Emanuele Longo,
Clemente Pistilli, Ivan Eotvos, Elisabetta Bonanni, Sonia Simoneschi, Simone Piloni,
Emanuele Di Baldo, Andrea Scaraglino, Laura Russo, Daniela Spagni, Elisa Gallettini,
Giorgia Mancini, Daniela Capodieci, Flavia Bertellini
Daniele Castri
Matteo Maria Munno
Federica Reggiani
Marco Montini
Maurizio Targa Francesco De Angelis Claudia Bruno Natascia e Romina Malizia
L’editore garantisce la riservatezza dei dati e la possibilità di richiederne gratuitamente la
rettifica o la cancellazione ai sensi dell’art. 7 D.leg 196/2003 scrivendo a:
Medium Srl, Via Aldo Moro 41/F, 04011 Aprilia (LT).
Il materiale pubblicato non può essere utilizzato, in tutto o in parte, senza il consenso dell’editore.
Il materiale inviato alla redazione non viene restituito e non ne viene garantita la pubblicazione.
fei ai fiati e Antonio Amoruso voce narrante, ore
18.00, libreria Cavour, piazza del Gesù 3. Ingresso libero.
DOGANELLA DI NINFA
REGALO DI NOZZE
(il 6 dicembre ore 19.00)
La compagnia Pane e Teatro presenta lo spettacolo di Valerio Di Piramo presso la parrocchia S.
Maria Assunta, ore 20.30. Il ricavato andrà all'assistenza per bambini disabili. Una commedia
moderna incentrata sul matrimonio di una ragazza appartenente ad una famiglia borghese e
sul giorno del suo matrimonio in cui accade di
tutto: anche che non si sposi più e che un monaco buddista e un campanellino magico diventino
gli inconsapevoli protagonisti della commedia
piena di colpi di scena davvero sorprendenti.
SEZZE
LE VACANZE DEI SIGNORI LAGONÌA
Spettacolo del Teatrodilina, ore 18.00, auditorium Costa, via Piagge Marine. Ingresso: 10 euro.
Info: 3291099630.
APRILIA
DISORIENT EXPRESS
Spettacolo di Cinzia Leone, ore 21.00, Teatro Europa, corso Giovanni XXIII. Info: 0697650344.
ALBANO
ESPOSIZIONE DEI PRESEPI ARTISTICI
Mostra dedicata ai presepi natalizi, Museo Mario
Antonacci di Villa Ferrajoli e Museo Legione
Partica II - Viale Risorgimento 3. orari: tutti i
giorni ore 9 -13; lunedì e giovedì: ore 15-18.
Info: 069325759.
45
EVENTI
n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015
Eduardo Notrica – musiche di G. Vendittelli. Ingresso libero.
VELLETRI
RICOMINCIO DA ME
Spettacolo fuori abbonamento con Angelo Tomasetta, ore 21,00, teatro Tognazzi, via Turati.
Ingresso:
da
13
euro.
Info:
www.teatrotognazzi.com.
DOMENICA 6 DICEMBRE
ALBANO
COMIX
Spettacolo di Emiliano Pellisari, ore 18.00, Teatro Comunale Alba Radians - Borgo Garibaldi
8/10. Ingresso: da 15 euro. Info: 069323897.
LARIANO
RASSEGNA DI ARTE E
MODA "STOFFE E TELE"
(fino al 13 dicembre)
Artisti di fama internazionale e stilisti emergenti
o già affermati in un contesto in cui la faranno
da padroni i colori, lo stile e, perché no, anche lo
shopping natalizio, Centro polifunzionale. In-
LATINA
I CONCERTI DELL'AVVENTO
Concerto organizzato dalla Corale San Marco,
ore 19.00, Cattedrale S. Marco, P.zza S. Marco.
Ingresso libero. Info: 3486543265.
ROMA
ASIAN DUB FOUNDATION
Concerto ore 21.30, Monk club, via Mirri 35. Ingresso con tessera Arci.
LUNEDÌ 7 DICEMBRE
DOMENICA
ROMA
IOSONOUNCANE
Concerto ore 21.00, Monk club, via Giuseppe
Mirri 35. Ingresso: 5 euro con tessera Arci.
APRILIA
RISATE IN POLTRONA
Scintilla, Paolo Ruffini e Alberto Farina, dalle
21.00, teatro Europa. Info: 3272314120.
GROTTAFERRATA
I CONCERTI DI CAMPAGNA
GROTTAFERRATA
CONCERTO DEL 30° ANNIVERSARIO
DELLA FONDAZIONE DELLA
CORALE POLIFONICA GROTTAFERRATA
Concerto ore 18.00, Villa Monte d’oro - via della
Ferriera 6. A cura della Corale Polifonica di
Grottaferrata.
GENZANO
APERTURA PALAZZO SFORZA CESARINI
Piazzale Sforza Cesarini - Genzano di Roma.
Orari: Sabato, domenica e festivi ore 10-13 e 1519. Costo: 3 euro intero, 2 euro ridotto. Info:
0693711243-281-208.
ROMA
MAURIZIO BATTISTA IN
ALLEGRO MA NON TROPPO
(fino al 3 gennaio 2016)
Spettacolo del comico romano, teatro Olimpico,
ore 21.00. Prezzi: a partire da 22 euro.
CIAMPINO
ROSARIO MIRAGGIO
Concerto del cantante neomelodico napoletano,
ore 22.00, Orion, viale Kennedy 52. Ingresso: 20
euro.
CIAMPINO
MOSTRA DEL CENTENARIO
DELL’AEROPORTO DI CIAMPINO
(fino al 17 gennaio 2016)
Sala Consiliare del Comune - Via Quattro Novembre. Da lunedì a sabato 10.00/13.00 16.00/19.00 Domenica 10.00/13.00 - 17.00/19.00
Natale e Capodanno Chiuso Vigilia di Natale e
Capodanno 10.00/13.00 26 dicembre 2015 (S.
Stefano) 16.00/18.00 6 gennaio 2016 (Epifania)
10.00/13.00. Ingresso libero. Info: 06790971.
PAOLA TURCI
Roma / 3 dicembre
La cantautrice romana in concerto al Quirinetta di via Minghetti 5 a Roma
FRASCATI
IL LETTO OVALE
Spettacolo teatrale dell'Ass. Cult. Chi sarà di
scena, ore 21.00, Teatro Capocroce, Piazzale Capocroce 3. Info: 0694018086 – 3278781301.
MERCOLEDÌ 9 DICEMBRE
ALBANO
CASTELLI DI SCRITTORI
Incontro con Rita Gatti e Paolo Pellicciari, villa
del Vescovo a Cecchina. Ingresso libero.
VELLETRI
SOLITUDINE
Spettacolo ore 21.00, Teatro Aurora - Piazza San
Clemente. Info: 3392335488.
MARINO
TRACCE DI NATALE
(fino al 13 dicembre)
L'Accademia Castrimeniense presenta "Tracce
di Natale": mostra d'arte interattiva in collaborazione con la scuola materna Santa Lucia ed altre
associazioni del territorio, Sala Lepanto - Piazza
Lepanto 5. Ingresso libero. Info: 3488532779.
LATINA
TIRA FUORI L'ANIMA
Incontro con l'autrice Assunta Gneo, ore 18.00,
Circolo Cittadino, P.zza del Popolo. Il testo verrà
interpretato dagli attori: Zaira Silvestri e Agnese
D'Apuzzo della compagnia teatrale Opera Prima, commentato dalla giornalista Silvia Frisina.
Ingresso libero.
LATINA
IMPRÒ: LATINA VS NAPOLI
Improvvisazione teatrale, ore 21.15, Teatro Opera Prima, Via dei Cappuccini. Info: 3286850233.
gresso libero. Info: 3204329714.
ROMA
THE VAN HOUTENS
Concerto del duo scoperto ad Xfactor 2015. Ore
22.00, Quirinetta, via Minghetti 5. Ingresso: 5 euro.
ROCCA DI PAPA
LA CIAMBELLA DEGLI SPOSI
Iniziativa a cura del Laboratorio Centro Storico.
Dalle 15.00, Museo Geofisico - Via dell'Osservatorio 40. Info: 0694286172.
ROMA
LA BATTERIA
Concerto ore 22.00, Monk club, via Mirri 35. Ingresso ad offerta libera.
ROCCA DI PAPA
VOLEVO ESSERE WALT DISNEY
Spettacolo ore 18.00, - Via San Sebastiano 20. Ingresso a pagamento. Info: 3892805662.
NEMI
NOSTRE ECCELLENZE I CASTELLI ROMANI
Ore 16.30, Palazzo Ruspoli – Sala del Pattinaggio
Presentazione del nuovo libro edito dall’associazione AENAS, Ore 17,30 Concerto “L’origine del
paesaggio” dei Castelli Romani” di Gabriele Vendittelli, Coro polifonico Decanter – direzione
ROMA
CIRCO BIANCO
“SOGNAMI TROVAMI AMAMI”
Una fiaba di Circo Contemporaneo, affascinante
e suggestiva, con Narratore, Acrobati\ Verticalisti, Ballerini, Trampolieri, Performer, Fuochisti,
Clown. Doppio spettacolo ore 16 e 2, Atlantico
live, via dell'Oceano Atlantico 271.
Concerto ore 19.00, Cappella del Liceo Benedetto XV - Via del Grottino. Andrea Chezzi, clavicembalo. Musiche di G. B. Pescetti, A. Vivaldi, B.
Galuppi. Info: 3392748814.
MARTEDÌ 8 DICEMBRE
FRASCATI
CONCERTO DI SANTA CECILIA
Concerto dei giovani talenti del Conservatorio di
Santa Cecilia, dalle 16.00, Scuderie Aldobrandini, piazza Marconi. Info: 069417195-196.
ROCCA DI PAPA
CONCERTO CORALE
Coro Cap Sur la Vie, direttore Jacqueline Franco. Coro Ottava Nota, direttore Fabio De Angelis, Ore 20.30, Duomo – S.Maria Assunta - Rocca
di Papa. Ingresso libero. Info: 3358370146.
ROMA
MORTE DI UN COMMESSO VIAGGIATORE
(fino al 20 dicembre)
Spettacolo di Arthur Miller con Elio De Capitani,
Cristina Crippa, Angelo Di Genio, Marco Bonadei, Federico Vanni, Gabriele Calindri, Daniele
Marmi. Teatro Argentina, Largo di Torre Argentina 52. Info: 06684000311. Orari: martedì e venerdì ore 21.00, mercoledì e sabato ore 19.00
giovedì e domenica ore 17.00, lunedì riposo.
ROMA
ANTONIO REZZA E FLAVIA
MASTRELLA IN ANELANTE
(e 17 gennaio 2016 ore 18.00)
Spettacolo ore 21.00, teatro Vascello, via Carini
78.
Ingresso:
20
euro.
Info:
www.teatrovascello.it.
ROMA
IL MARCHESE DEL GRILLO
Spettacolo con Enrico Montesano, teatro Sistina, via Sistina 129. Orari: Martedì-Sabato ore 21
- Domenica ore 17. Biglietti: da 34 euro.
Italia Solidale seleziona 10 giovani per stage
LAVORO Italia Solidale si occupa di sviluppo in 4 continenti, attraverso un’originale cultura di vita e le adozioni a distanza
D
a gennaio 2016 saranno formati 10 giovani, selezionati
fra i candidati che più si dimostreranno disponibili a mettere
in gioco tutto di se stessi pur di
aiutare gli ultimi del mondo, ma
anche in Italia. La formazione prevede un rimborso spese per 6 mesi. Gli stage si concludono con
un’esperienza anche nei progetti
all'estero. I meritevoli entreranno
nell'organico. La formazione, ancor prima che professionale, è incentrata sulla scoperta e sulla valorizzazione delle energie personali, così meravigliose come create
da Dio. Infatti, la novità più importante che questo movimento pro-
La formazione prevede un rimborso
spese per 6 mesi e
si conclude con il
viaggio all’estero
pone è di tipo culturale e consiste
nel supportare il recupero dell’indipendenza completa della persona. Innumerevoli testimonianze di
persone, delle più diverse culture,
confermano la possibilità di una
vera rinascita attraverso lo sviluppo delle potenzialità individuali,
molto spesso bloccate da condizionamenti culturali e inconsci. Individuati e neutralizzati questi,
ognuno può sperimentare la gioia
delle proprie energie personali,
che si sviluppano solo con sane relazioni e nell’impegno verso gli altri. Solo la persona matura sa ben
amare e ben lavorare. Per partecipare alle selezioni contattare Italia
Solidale allo 06.68.77.999.
Io & il mio Papà
L’EDUCAZIONE... FISICA
“IL MIO PAPÀ È IL PIÙ FIGO!”
PADRE PIGRO O FIGLIA COI PIDOCCHI?
CHE PACCHIA, PAPÀ!
“MIO PAPÀ FA BUONA MUSICA”
“NON MI ALZO PIÙ!”
COME TI TAGGO IL PAPY
QUANDO LA MAMMA NON C’È
“PAPÀ, L’ANNO PROSSIMO VOGLIO UNA MOTO”
il Caffè n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015 - pag. 47
il Caffè n. 339 - dal 26 novembre al 2 dicembre 2015 - pag. 48
Scarica

Ticket sanitari: scoppia la bomba!