LA SAMARITANA
PARTE SECONDA
I 5 MARITI
(Gv 4, 16-26)
by Martina Ciabatti
Le dice:
Io non ho marito
Va' a chiamare tuo marito e
ritorna qui.
Hai detto bene: "Io non ho marito".
Infatti hai avuto cinque mariti e
quello che hai ora non è tuo marito;
in questo hai detto il vero.
Gli replica la donna:
Signore, vedo che tu sei
un profeta! I nostri padri
hanno adorato su questo
monte; voi invece dite che
è a Gerusalemme il luogo
in cui bisogna adorare.
Credimi, donna, viene l'ora in cui né su
questo monte né a Gerusalemme adorerete
il Padre. Voi adorate ciò che non conoscete,
noi adoriamo ciò che conosciamo, perché la
salvezza viene dai Giudei. Ma viene l'ora - ed
è questa - in cui i veri adoratori adoreranno
il Padre in spirito e verità: così infatti il Padre
vuole che siano quelli che lo adorano.
Dio è spirito, e quelli che lo adorano devono
adorare in spirito e verità.
Gli rispose la donna:
So che deve venire il
Messia, chiamato
Cristo: quando egli
verrà, ci annuncerà
ogni cosa.
Sono io, che parlo con
te.
PER CAPIRE QUESTO BRANO DEL
VANGELO DOBBIAMO SAPERE:
Quando i personaggi nel Vangelo non hanno nome sono personaggi
rappresentativi.
Hai detto bene: "Io non ho marito". Infatti
hai avuto cinque mariti e quello che hai ora
non è tuo marito; in questo hai detto il vero.
A Gesù non interessa quanti mariti abbia avuto la samaritana. Il significato
delle sue parole è simbolico.
Nella Samaria c'erano
costruiti su
5 templi dedicati a varie divinità
5 monti da coloni stanziatisi in questa regione
Oltre a questi templi c'era il tempio dedicato
a Javhè sul monte Garizim
La Samaria è la sposa adultera perchè oltre a Javhè adora altre divinità
Signore, vedo che tu sei un
profeta! I nostri padri hanno
adorato su questo monte; voi
invece dite che è a
Gerusalemme il luogo in cui
bisogna adorare.
La samaritana capisce che Gesù è la sorgente d'acqua viva ed è disposta a
seguire il Signore ed ad abbandonare gli idoli.
Ma vuole sapere dove deve adorare, in quale santuario se quello sul monte
Garizim o al tempio di Gerusalemme.
Credimi, donna, viene l'ora in cui né su questo
monte né a Gerusalemme adorerete il Padre.
Non c'è un luogo sacro in cui adorare Dio e offrirgli il culto
È Dio che si offre agli uomini facendosi dono per l'umanità e mettendosi a servizio degli
uomini
QUAL È ALLORA IL CULTO CHE DIO VUOLE DA NOI
?
Ma viene l'ora - ed è questa - in cui i veri adoratori
Ma viene l'ora - ed è questa - in cui i veri adoratori
adoreranno il Padre in AMORE FEDELE: così infatti
adoreranno il Padre in spirito e verità: così infatti il
il Padre cerca tali adoratori. Dio è ENERGIA
Padre cerca tali adoratori. Dio è Spirito, e quelli che
D'AMORE CREATRICE, e quelli che lo adorano
lo adorano devono adorare in spirito e verità.
devono adorare in AMORE FEDELE.
Dio è
Spirito
in
spirito
e verità
Spirito non significa qualcosa di astratto ma
energia d'amore creatrice
espressione che indica l'amore fedele
Nel nuovo culto
Dio si offre agli uomini come un dono
Perché gli uomini con Lui (Dio abita negli uomini) e come Lui (amando come Dio)
facciano della loro vita un dono d'amore per gli altri.
Ringrazio Luana Procesi che ha realizzato gran parte dei disegni.
Alcune immagini e le immagini gif sono state reperite in rete su siti pubblici che permettono il download e l’utilizzo di tale materiale e
pertanto da ritenersi di dominio pubblico. Se dovreste riconoscere un contenuto di vostra proprietà non esitate a contattarci
(martina.ciabatti@fastwebnet.it) per rimuoverlo
Scarica

LA SAMARITANA - I 5 mariti (parte seconda)