Modelli di integrazione Economica
Docente: Anna Maria Pinna
Orario Lezioni:
Mart. - Giov.- Ven. 12-14;
Orario Ricevimento:
Lun. 11-13; dopo le lezioni
Contenuti del corso
1. Internazionalizzazione delle attività
economiche e globalizzazione
Introduzione ai temi del corso
L. De Benedictis, R. Helg, "Globalizzazione", Rivista di
Politica Economica, marzo-aprile 2002;
2. Spazio e distanza: un nuovo ruolo
nell’economia internazionale
• 2.2 Geografia e Commercio / NEG
• 2.1 Il modello Gravitazionale
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Contenuti del corso (segue)
3. Forme "flessibili" di internazionalizzazione:
outsourcing e nuove forme di
internazionalizzazione
4. Investimenti diretti all’estero. Quale relazione
con i flussi commerciali? Teoria ed evidenza
empirica
5. Integrazione Economica e fallimenti del
mercato. Politiche di intervento nel contesto
internazionale
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
La Globalizzazione:
di cosa stiamo parlando?
Fonte: De Benedictis – Helg
Rivista di Politica Economica (2002)
Anna Maria Pinna
Facoltà di Economia
Settembre 2007
ampinna@unica.it
Sondaggio…
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Punti principali
• Globalizzazione: definizioni e chiarimenti
• Perchè la globalizzazione? Come è cambiata
l’economia mondiale dalla fine ‘800 ad oggi
• Quali gli elementi caratterizzanti del
fenomeno ‘globalizzazione’ di oggi?
• Possibili problemi legati alla globalizzazione
• Globalizzazione vs. regionalizzazione
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Globalizzazione:
alcune importanti questioni non
trattate
• Il popolo di Seattle
• La politica internazionale e lo stato
nazione
• Globalizzazione e diritti umani
• Globalizzazione e cultura
• Globalizzazione e ambiente
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Che cos’è la Globalizzazione?
• Difficoltà di definizione
• Dal punto di vista economico si parla di
integrazione, ovvero
assenza di barriere o maggiore facilità negli
scambi di merci e servizi, nei movimenti di
capitali e di persone
• Implicazioni: aumento dell’interdipendenza dei
mercati nazionali (sia mercati finanziari, che
mercati dei beni), un aumento del flusso di
lavoratori attraverso i confini, un aumento dei
flussi di informazione.
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
PRODUZIONE E SCAMBI MONDIALI DI MERCI
(1950 = 100)
2500
2000
1500
1000
500
Scambi di merci
Settembre 2007
Produzione di merci
Anna Maria Pinna
20
00
19
98
19
96
19
94
19
92
19
90
19
88
19
86
19
84
19
82
19
80
19
78
19
76
19
74
19
72
19
70
19
68
19
66
19
64
19
62
19
60
19
58
19
56
19
54
19
52
19
50
0
RAPPORTO TRA IL VOLUME DEGLI SCAMBI E DELLA PRODUZIONE MONDIALI
(1950 = 100)
450
400
350
300
250
200
150
100
Fonte: OMC
Settembre 2007
Agricoltura
Industria estrattiva
Anna Maria Pinna
Manufatti
Merci
20
00
19
98
19
96
19
94
19
92
19
90
19
88
19
86
19
84
19
82
19
80
19
78
19
76
19
74
19
72
19
70
19
68
19
66
19
64
19
62
19
60
19
58
19
56
19
54
19
52
19
50
50
SCAMBI E INVESTIMENTI INTERNAZIONALI
(valori in dollari USA - 1970 = 100)
12000
10000
8000
6000
4000
2000
19
70
19
71
19
72
19
73
19
74
19
75
19
76
19
77
19
78
19
79
19
80
19
81
19
82
19
83
19
84
19
85
19
86
19
87
19
88
19
89
19
90
19
91
19
92
19
93
19
94
19
95
19
96
19
97
19
98
19
99
20
00
20
01
0
Fonte: FMI e UNCTAD
Settembre 2007
Investimenti diretti esteri (afflussi + deflussi)
Scambi di beni e servizi (esportazioni + importazioni)
Anna Maria Pinna
Globale vs Locale??
• Dipende dal tipo di paese…industrializzato
o in via di sviluppo;
• Ma il mondo non è poi cosi piccolo come i
‘media’ vogliono farci credere:
Gli economisti si sono concentrati in questo
ultimo decennio a studiare un fenomeno
chiamato home bias
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Globalizzazione e gravitazione:
quanto conta la distanza?
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Globalizzazione e gravitazione:
quanto conta la distanza?
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Un po’ di storia
• La globalizzazione non è un fenomeno
nuovo
• Le fasi della globalizzazione
• Confronto tra la fine del XIX secolo (prima
ondata) e gli anni dal 1950 ad oggi (seconda
ondata), i due periodi di maggiore crescita
del reddito nella storia mondiale.
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Prodotto mondiale
(milioni US $ 1990 PPA)
20000
15000
10000
5000
1000
500
0
1
400
600
800
1000
1200
1300
1400
1600
1700
year
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
1800
1900
1920
1940
1960
1980
2000
6? Biotech & Nano
25000
2. Vapore Ferrovie
1 Rivoluzione Industriale
30000
3. Elettricità-acciaio
35000
5. IT & Computers
4. Auto e Sintetici
Produzione di massa
40000
Le ondate della globalizzazione
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
I fase: 1870-1914
• Comincia intorno al 1870 ed è caratterizzata da
una forte crescita dei flussi di capitale, da una
forte crescita dei flussi migratori e dal raddoppio
del commercio internazionale
• Viene sospinta da politiche di liberalizzazione
commerciale e dallo sviluppo della tecnologia che
riduce i costi di trasporto
• I PVS (molti colonie) si specializzano nella
produzione di commodities primarie che esportano
nei paesi industriali in cambio di manufatti
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
La globalizzazione aumenta
sempre?
• Crollo della globalizzazione tra le due guerre
mondiali
• Nonostante la crescita del progresso tecnologico e
la diminuzione dei costi di trasporto, si verifica un
ritorno al nazionalismo e al protezionismo.
• Le tre dimensioni della globalizzazione
(commercio, flussi di capitali e migrazioni)
ritornano ai livelli del 1870
• Povertà e disuguaglianza continuano ad aumentare
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
II fase: 1950-1980
• Ritorno del commercio mondiale ai livelli
della I fase
• Mancato recupero in termini di flussi di
capitale e movimenti migratori rispetto alla
I fase
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
III fase: 1980 - oggi
• Il rapporto commercio/PIL aumenta a livelli
mai raggiunti in precedenza
• Il commercio internazionale diventa il
motore della globalizzazione
• Si assiste ad una radicale trasformazione
della struttura del commercio internazionale
• Nuove forme di internazionalizzazione
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Le determinanti della
globalizzazione
• Progresso tecnico, che riduce le barriere naturali tra i
mercati (costi di trasporto e di comunicazione)
• Progresso sociale, che riduce le barriere culturali (es.:
barriere linguistiche e religiose)
• Politiche di integrazione, che riducono (a livello
regionale o multilaterale) le barriere politiche:
– Barriere di confine (dazi e restrizioni quantitative)
– Barriere interne (es.: regole discriminatorie)
• Politiche della concorrenza, che riducono le barriere
create dalle pratiche anticoncorrenziali delle imprese
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Progresso tecnico: riduzione dei
costi di trasporto
• Le innovazioni tecnologiche che hanno
caratterizzato il periodo recente (collegate a
telecomunicazioni, computer, internet) sono
uniche; tuttavia l’inizio del secolo è stato
caratterizzato da importanti invenzioni
(telefono, telegrafo, motore a combustione)
che hanno diminuito i costi di trasporto e
delle comunicazioni.
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Globalizzazione e economia :
Tecnologia
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Costi di trasporto- segue
• 70% riduzione dei costi di trasporto fra il
1920 e il 1990
• 84% riduzione del costo del trasporto aereo
fra il 1930 e il 1990
• $60.42 costo di una telefonata di 3 minuti
da NY a Londra nel 1960 e $0.40 costo
della stessa nel 1990
• Diminuzione enorme prezzo dei computer
•Settembre
Ma2007la geografia conta
ancora...
Anna Maria Pinna
Il risultato della Globalizzazione: inquinamento luminoso
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Politiche di integrazione: riduzione
media dei dazi sui manufatti dal
secondo dopoguerra
MFN tariff reduction of industrial countries for industrial
products, excluding petroleum
Implementation
period
Round
Weighted tariff Average
reduction
tariff
•1948–63
First five GATT rounds (1947–62) –36
15.4
•1968–72
Kennedy Round (1964–67)
–37
11.3
•1980–87
Tokyo Round (1973–1979)
–33
8.3
•1995–99
Uruguay Round (1986–94)
–38
6.2
NOTE: Tariff reductions for the first five trade rounds refer to US
only
Fonte: WTO
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Globalizzazione e economia:
flussi commerciali
4 elementi rendono i processi di
globalizzazione più recenti diversi da quello
precedente:
• Aumento del grado di apertura degli USA;
• Aumento del peso della spesa pubblica;
• Aumento dei trade blocs;
• Variazione nella composizione dei flussi
commerciali;
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Globalizzazione e economia :
IDE
IDE in entrata (linea continua) e in uscita (linea tratteggiata)
mln US$
1,600,000
1,400,000
1,200,000
1,000,000
800,000
600,000
400,000
200,000
0
1970
1980
World
Settembre 2007
1990
1995
World
Developed countries
Developing countries
Central and Eastern Europe
Central and Eastern Europe
Anna Maria Pinna
1999
Developed countries
Developing countries
2000
Globalizzazione e economia
Movimenti di capitale
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Globalizzazione e economia
Crisi finanziarie
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Globalizzazione e economia :
una tassonomia degli elementi
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Chi ci guadagna? Chi ci perde?
• Perché tanti musi lunghi in giro?
e…nei paesi sviluppati
1. Aumentano gli incentivi alla coalizioni
anti-globalizzazione;
2. Sovranità nazionale sulla spesa in altri
settori viene limitata;
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Apertura al commercio e crescita
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Globalizzazione e Crescita
• La teoria economica ci insegna che
l’efficienza economia può coesistere
con una distribuzione ineguale tra gli
individui e i paesi;
Dobbiamo parlare di POVERTA’ e
DISEGUAGLIANZA
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Globalizzazione e distribuzione
del reddito
• La globalizzazione aumenta le
disuguaglianze?
• La globalizzazione aumenta il numero dei
poveri?
• La distribuzione dei benefici della
globalizzazione
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
POVERTA’
• Definizione monetaria di povertà: perc.
Popolazione che vive quotidianamente sotto
la soglia di un dollaro (in termini di potere
di acquisto)
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Distribuzione del prodotto
mondiale
La dimensione indica la dimensione del PIL
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Produzione e popolazione mondiale
Product $30 trillions
Population 6.2 mm.
Emerging
Economies
21%
Developed
Economies
79%
Settembre 2007
Developed
Economies
15%
Emerging
Economies
85%
Anna Maria Pinna
POVERTA’ (segue)
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
POVERTA’ (segue)
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
PIL pro capite
(dollari 1990 in PPA)
Anno
Mondo
- Occidente
Europa
US
Japan
- Resto del M
Altri Europa
Latin America
Cina
Altri Asia
Africa
0
1000
1500
1820
1995
$425
$420
$545
$675
$5,188
$439
450
400
400
$406
400
400
425
$624
670
400
525
$423
$424
$532
$594
$2,971
400
400
450
425
400
400
415
450
425
400
597
415
600
525
400
803
671
600
560
400
5,147
5,031
2,653
2,768
1,221
Settembre
2007 "Monitoring the World Economy"
Anna Maria(1995)
Pinna
fonte:
A. Maddison,
$1,149 $19,990
1,269
17,456
1,233
22,933
675
19,720
DISEGUAGLIANZA
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Cosa sta succedendo dal 1980?
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Diseguaglianze intra-paese
• Cina, India e paesi emergenti;
• USA, UK: ↑ differenziale salariale tra
lavoratori qualificati e non;
• EU: diversa storia…..per 3 ragioni (ci
ritorniamo dopo)
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Diseguaglianze intra-paese (segue)
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Diseguaglianze intra-paese (segue)
- competizione internazionale;
- skill biased technological change
Teorema di Stolper-Samuelson (rapporto tra il
prezzo relativo dei beni e il prezzo relativo
dei fattori);
Altro canale: frammentazione del processo
produttivo (Feenstra e Hanson)
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Distruzione posti di lavoro?
•
Importazioni sostituiscono i beni nazionali e
quindi distruggono posti di lavoro:
- importazioni/esportazioni (rapporto stretto);
1. Dazi influenzano la nostra competitività anche
nei settori export (aumentano i costi);
2. Gli altri paesi possono sollevare dazi sui prodotti
esportati;
Stime variabili, ma trade e FDI determinanti
dell’occupazione di ordine minore rispetto ad
altre variabili macroeconomiche
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Distruzione posti di lavoro?
- Capire chi sopporta i costi di aggiustamento!
- Analisi delle variazioni dell’occupazione, chi
guadagna e chi perde il lavoro nei diversi settori.
Kletzer, per USA: chi perde il lavoro in un settore in
forte concorrenza nei mercati intern ha le stesse
caratteristiche (età, anzianità, prob di trovare
nuovo lavoro, nuovo salario) di altri lavoratori che
perdono il lavoro (anche nei settori chiusi)
INDICAZIONE CHIARA DI POLICY
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Il Digital Divide
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Globalizzazione e economia :
costi e opportunità
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Quali sfide da un’accresciuta
globalizzazione?
• Tra paesi: necessità di coordinamento.
Quello che succede in un paese
influenza più intensamente e più
rapidamente anche altri paesi.
• Nei paesi: accelerazione del cambiamento e
necessità di gestire i costi di aggiustamento
con politiche opportune.
• Il ruolo di istituzioni e regolamentazione
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Sommario
• La globalizzazione non è un fenomeno interamente
nuovo
• E’ un composto di diversi elementi
• Ognuno di questi elementi implica dei costi e delle
opportunità per i PVS e i paesi industrializzati
• La partecipazione dei paesi è tuttaltro che uniforme
+ Per molti PVS il problema non è l’impoverimento
dovuto alla globalizzazione ma l’esclusione dalla
stessa
+ Una riforma delle istituzioni internazionali è
necessaria
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
La posizione dell’Unione
Europea
• Il principale mercato mondiale
• Traino degli scambi internazionali per
diversi anni
• Scambi regionali o mondiali?
• Esempio di integrazione
• Rallentamento dell’integrazione e della
crescita?
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Il peso economico dell’UE
%
Share in world GDP
35
30
25
20
15
10
5
0
Japan
Settembre 2007
US
Anna Maria Pinna
EU
China
L’allargamento ad est dell’UE:
esempio “locale” di “globalizzazione”
• 10 nuovi entranti, con livelli di reddito
decisamente più bassi dell’UE15 e caratteristiche
diverse
• Grandi potenzialità come futuri mercati di sbocco
e di produzione
• Ancora scarso peso economico (solo 5% PIL
europeo)
• …ma tassi di crescita attesi elevati nel 2004-05,
sia per il PIL (3,5 %) che per le importazioni di
manufatti (8,3%)
Settembre 2007
Anna Maria Pinna
Scarica

1 Globalizzazione