Inserto Speciale
SABATO
26 LUGLIO 2014
17
Val d’Enza: “Il Nostro Comune”
Sant’Ilario d’Enza - Gattatico - Campegine
LA Val d’Enza è una valle formata dal fiume
Enza che nasce ai piedi del Monte Palerà in provincia di Massa e Carrara e poi entra in EmiliaRomagna marcando il confine tra le province di
Parma e Reggio Emilia. A 93 km dalla sorgente
sfocia Po, nei pressi di Brescello. Il termine è riferito usualmente a tutta la vallata ma in particolare
il primo tratto Appenninico della vallata per le sue
caratteristiche peculiari storiche, geologiche e
fisico naturalistiche differenti dal restante tratto
del fiume e della vallata, viene solitamente distinto con la denominazione di Alta Val d’Enza.
La Val d’Enza è composta da un tratto montano
(alta Val d’Enza) ed un tratto in pianura, tronconi
molto diversi tra loro sotto molti punti di vista. La
vallata è stata scelta in epoca recente per tracciare
il confine tra le province di Parma e Reggio Emilia e per questo motivo i due versanti, omogenei
per arte, cultura, tradizione, dialetto e storia, sono
divisi tra le due province e perciò usufruiscono di
una gestione amministrativa diversa pur mantenendo nelle comunità montane il punto di riferimento locale per quanto riguarda il tratto appenninico.
Castello di Canossa
Il castello di Canossa si trova nel comune di
Canossa in provincia di Reggio Emilia, nell’Appennino reggiano.
La rocca fu costruita verso l’anno 940 da Adalberto Atto, figlio di Sigifredo di Lucca, principe
di stirpe longobarda. Oltre alla casa dominicale,
sulla sommità della rupe, il castello comprendeva
un convento nel quale risiedevano abitualmente
dodici monaci dell’ordine dei benedettini cluniacensi e la chiesa dedicata a Sant’Apollonio. Era
difesa da triplice giro di mura e fra il primo e il
secondo, i più bassi, prendevano posto fabbricati
di ricovero per gli armati e i servi, fabbricati che
costituivano i borghi.
Durante il Medio Evo la rocca fu imprendibile
e in essa ebbe rifugio sicuro la regina Adelaide,
vedova di Lotario II re d’Italia, che nel 950 riparò
a Canossa per difendersi dal marchese d’Ivrea,
Berengario II, che per oltre 3 anni assediò, senza
risultato, la rocca.
L’andata a Canossa di Enrico IV
L’episodio principale per cui è famosa Canossa
è la conciliazione dell’imperatore Enrico (o Arrigo) IV col pontefice Gregorio VII nell’anno 1077,
di cui Matilde fu protagonista, e da cui deriva il
detto andare a Canossa, diffuso in tutte le lingue
europee
Dopo Matilde
Dopo la morte della gran contessa Matilde di
Canossa, avvenuta a Bondeno di Roncore il 24
luglio 1115, si accese una grande lotta per l’eredità del patrimonio matildico (di cui faceva parte
anche il vicino castello di Rossena), avendo questa in vita fatta solenne donazione di tutti i suoi
beni alla Chiesa.
Con alterne vicende il castello fu dei successori
di Matilde, poi dei reggiani, che lo distrussero
fino alle fondamenta nel 1255, poi di nuovo dei
Canossa, indi di Giberto da Correggio, morto nel
1321. Sulla fine di quest’anno il castello ritornò al
Comune di Reggio che lo tenne fino al 1402, anno
in cui Simone, Guido e Alberto Canossa ne ripresero possesso; questi nell’anno 1409 cedettero la
rocca definitivamente agli Estensi, che salvo
qualche breve periodo contrastato (nel 1557 da
Ottavio Farnese, duca di Parma) lo tennero fino al
1796.
Nel 1502 Ercole I nominò capitano della rocca
Ludovico Ariosto che vi risiedette per quasi sei
mesi consecutivi, e nel 1593 il castello diventò
feudo dei conti Rondinelli.
Nel 1796 gli abitanti di Canossa si ribellarono
aggregandosi alla Repubblica di Reggio e Napoleone I, con decreto dell’8 giugno 1805, istituiva
il Comune di Canossa che nel 1809 fu unito a
quello di Quattro Castella.
Progetto 2014 di tutela dei cittadini
Comune di Sant’Ilario d’Enza
Numeri Utili
Emergenze
La Giunta
112
Carabinieri Pronto Intervento
◗ SINDACO con deleghe Affari generali, Bilancio, Personale, Lavori pubblici,
Tributi e Sicurezza
114
TELEFONO AZZURRO Emergenza gratuita
Sede Municipale: Via Roma, 25/27 - tel. 0522 672260
Riceve il mercoledì e il sabato dalle ore 09.00 alle ore 11.00
(per appuntamenti contattare "Civico" - Sportello unico al cittadino - tel. 0522/902871)
e-mail: [email protected]
117
Guardia di Finanza Pronto Intervento
MORETTI MARCELLO
CAMPARI ROSSELLA
BIZZARRI ALESSANDRO
FERRARI LUCIA
MENOZZI DANIELE
Vice Sindaco e Assessore
- Politiche educative
Assessore: Coesione sociale
Volontariato - Attività sportive
Assessore
- Attività culturali
- Politiche giovanile
Assessore
- Edilizia privata
- Pianificazione territoriale
- Trasporti pubblici
- Infrastrutture
Ricevimento:
martedì dalle 9.00 alle 12.00
previo appuntamento
Tel. 0522 902871
[email protected]
Ricevimento:
sabato dalle 9.00 alle 11.00
previo appuntamento
Tel. 0522 902871
[email protected]
ROBUSCHI SONIA
Assessore: Attività produttive
Ambiente
Ricevimento:
sabato dalle 11.00 alle 13.00
previo appuntamento
Tel. 0522 902871
[email protected]
Ricevimento: sabato dalle 10.30
alle 12.30 previo appuntamento
Tel. 0522 902871
[email protected]
113
Soccorso Pubblico di Emergenza
Polizia di Stato
118
Emergenza Sanitaria Pronto Intervento
115
Vigili del Fuoco Pronto Intervento
1515
Corpo Forestale dello Stato Incendi
Ricevimento:
sabato dalle 8.30 alle 10.30
previo appuntamento
1525
Emergenza Ambientale
Tel. 0522 902871
[email protected]
803116
Soccorso ACI Pronto Intervento
1518
Viaggiare Informati a cura del CCISS
Comune di Gattatico
La Giunta
Forze dell’Ordine
Polizia: Questura di Reggio Emilia
Via Alighieri, 10....................Tel. 0522 458711
◗ SINDACO con delega Bilancio, Urbanistica e Politiche sociali
Sede Municipale: Piazza Alcide Cervi 34 - Praticello di Gattatico - tel. 0522 477912
Ricevimento: tutti i giorni, preferibilmente su appuntamento da concordare con la segreteria
Tel. 0522 477914
e-mail: [email protected]
MAIOLA GIANNI
BONIBURINI TIZIANA
COSTI FEDERICA
DIPIETRO CARMELO
PULGA FRANCESCO
Vice Sindaco e Assessore
- Scuola
- Associazionismo
- Scambi culturali
Assessore
- Commercio
- Attività produttive
Assessore
- Urbanistica
- Edilizia privata
- Edilizia pubblica
Assessore
- Ambiente
- Cultura
Ricevimento:
giovedì e sabato dalle 10.00
alle 12.00
Ricevimento:
giovedì dalle 10.00 alle 12.00
Ricevimento:
sabato dalle 10.00 alle 12.00
Ricevimento:
sabato dalle 10.00 alle 12.00
Tel. 0522 477914
Tel. 0522 477914
Tel. 0522-477928 - 477919
Tel. 0522 477914
Polizia Municipale “Unione Val d’Enza”
Via Don Pasquino Borghi, 12
Montecchio Emilia (RE)......Tel. 0522 865048
Polizia Municipale Gattatico (RE)
Piazza Cervi, 34 - Gattatico.......Tel. 0522 477923
Prefettura di Reggio Emilia
Corso Garibaldi, 55...............Tel. 0522 458711
Ingresso secondario su Via S. Pietro Martire
Carabinieri: Stazione di Sant’Ilario d’Enza
Viale Podgora, 14 .................Tel. 0522 672222
Carabinieri: Stazione di Gattatico
Viale G. Rodari, 4 .................Tel. 0522 678113
Guardia di Finanza: Compagnia di Reggio Emilia
Via Mazzini, 4 - Reggio Emilia
..............................................Tel. 0522 452333
Comune di Campegine
La Giunta
◗ SINDACO con delega Affari Generali, Bilancio, Personale, Scuola
e Politiche giovanili
Sede Municipale: P.zza Caduti del Macinato, 1 - Campegine - tel. 0522 676521
Ricevimento: tutti i giorni previo appuntamento allo 0522 676521
[email protected]
CERVI PAOLO
ARATA LUIGI
LASAGNI MARISA
CATELLANI GIANLUCA
Vice Sindaco e Assessore
- Sport
- Attività produttive
- Cultura
Assessore
- Sanità
- Volontariato
- Politiche sociali
Assessore
- Urbanistica
- Lavori pubblici
- Edilizia privata
- Ambiente
Ricevimento: previo appuntamento
allo 0522 676521
Ricevimento: previo appuntamento
allo 0522 676521
Ricevimento: previo appuntamento
allo 0522 676521
[email protected]
campegine.re.it
[email protected]
campegine.re.it
[email protected]
campegine.re.it
Pubblica Utilità
ENEL
www.enel.it
Segnalazione guasti.....................Tel. 803 500
Chiamata gratuita da rete fissa e da cellulare 24 h su 24
Servizio Clienti Enel Distribuzione
...............................................Tel. 800 900 800
Servizio Clienti Enel Energia
...............................................Tel. 800 900 860
Chiamata gratuita da rete fissa
GAS
www.eni.it
Contact center
...............................................Tel. 800 900 700
Chiamata gratuita
Segnalazione guasti
...............................................Tel. 800 900 100
Chiamata gratuita da rete fissa
18
SABATO
26 LUGLIO 2014
Il contenuto di questo inserto speciale
è disponibile on-line sul sito:
Sant’Ilario - Gattatico - Campegine: “Il Nostro Comune”
La parola al sindaco di S.Ilario d’Enza, Marcello Moretti
“Abbiamo lavorato uniti
per superare le difficoltà”
MARCELLO Moretti è il primo cittadino di S.Ilario: come giudica
il suo operato svolto sino a oggi?
In primo luogo ringrazio i santilariesi per avermi dato l’opportunità di
fare questa esperienza. Ho ricevuto tanto dalla comunità in cui ho scelto
di realizzare il mio progetto di vita, (trasferendomi qui dalla mia città di
origine ormai 18 anni fa) e pertanto ho lavorato con serietà e spirito di
servizio per cercare di svolgere un ruolo utile al paese.
In questi anni abbiamo quindi lavorato per unire la società santilariese, coordinando le sue tante energie, in modo da favorire la collaborazione di tutti per migliorare la vita della comunità.
Il grande coinvolgimento attivo di tanti cittadini, imprese ed associazioni locali ha garantito la coesione della comunità in un momento difficile, consentendoci di realizzare quasi tutti i punti proposti nel programma di mandato, nonostante i limiti di spesa ed i tagli mai conosciuti
finora in questi territori.
Le tre cose di cui è piu’ orgoglioso. Dia un voto al Suo mandato...
Sul piano delle riforme istituzionali aver avviato ufficialmente con gli
altri Comuni limitrofi il processo di fusione comunale, dando seguito al
mandato forte del Consiglio Comunale, per poter adeguare le nostre istituzioni alle più moderne esigenze dei cittadini. Sulla gestione del
Comune il contenimento delle uscite e la riduzione del debito. In generale aver garantito i servizi essenziali alla persona ed aver realizzato
tutte le opere pubbliche previste pagando le aziende in tempo. Sul piano
progettuale aver adottato gli strumenti urbanistici adatti a governare un
nuovo modello di sviluppo basato sulla qualità e non sulla quantità,
orientato al recupero dell’esistente e non al consumo di nuovo suolo.
Per quanto riguarda una valutazione numerica direi che non tocca a
me.
Qual è il politico che per lei è un modello?
Quello che, svolto un servizio pubblico, si mette a disposizione degli
altri con i consigli e con l’esperienza, accettando un ruolo che non può
e non deve essere di primo piano, ma di coinvolgimento e di formazione
di nuove leve.
Inoltre secondo me sarebbe importante anche occuparsi del proprio
paese in un’associazione o nel volontariato: sarebbe comunque un
impegno di servizio dalla forte valenza politica.
Cosa ne pensa dei matrimoni gay?
Il tema da affrontare a me sembra innanzitutto quello di promuovere
e sostenere nuove reti sociali, attraverso legami di convivenza che possano aiutare le persone a sentirsi meno sole, a prendersi cura gli uni
degli altri anche mettendo assieme le risorse di cui si dispone.
Abbiamo bisogno di ricostruire relazioni sociali, dopo che per
trent’anni ha prevalso una forma di individualismo presuntuoso ed edonista, incentrato sul perseguimento infantile di una libertà assoluta
(anche dai legami affettivi) che ci ha impoveriti prima emotivamente e
poi anche economicamente.
In questo contesto occorre sostenere con forza l’istituto del matrimonio che è una scelta importante, di grande responsabilità che comporta
diritti e doveri diversi da altre forme di convivenza.
Detto questo se una minoranza sociale chiede accesso a tale istituto è
un dovere di tutti affrontare l’argomento, promuovendo un confronto
serio nella società per valutare il diritto a vedere riconosciute tali richieste, nel rispetto della Costituzione.
Contributi alle scuole cattoliche: è d’accordo?
Il primo dovere di un’istituzione come il Comune è qualificare e
sostenere l’offerta scolastica pubblica.
Se sul territorio ci sono altri soggetti, (non necessariamente confessionali) che si occupano di educazione e formazione si possono stringere
accordi e convenzioni per condividere metodi, finalità, obiettivi e impegni secondo la legge che ha compreso tutti questi soggetti nel Sistema
Educativo Nazionale.
In caso di tali convenzioni è legittimo e giusto dare contributi economici. Nel nostro caso siamo convenzionati con le scuole materne FISM,
a fronte dell’impegno a garantire il posto ai santilariesi, a rispettare le
normative strutturali ed a condividere il coordinamento pedagogico sul
territorio. Grazie a questa convenzione c’è una maggiore qualità ed
Marcello Moretti
omogeneità nell’offerta oltre naturalmente alla disponibilità di posti.
Naturalmente ciò avviene solo nella fase prescolare perchè lo Stato
non investe e quindi lascia agli altri soggetti il compito di organizzare il
servizio a loro spese.
Nella fascia dell’obbligo invece abbiamo una presenza forte dello
Stato (tre plessi di primarie, uno di secondaria di primo grado ed un’IPSIA/ITI Grafici), con cui noi collaboriamo attraverso una convenzione
e finanziamo, i laboratori culturali, musicali, ambientali ecc nonchè la
delicata funzione di sostegno ad alunni diversamente abili.
Dia un premio a 3 cittadini del suo comune: a chi e perché?
Sono tanti i santilariesi che meriterebbero un premio per la dignità e
la compostezza con cui hanno attraversato ed attraversano questa fase
difficile, senza perdere il senso civico, la dignità e la propensione all’impegno solidaristico.
A chi intitolerà la prossima strada?
Abbiamo appena intitolato le ultime vie a Rita Levi Montalcini, a
Maria Montessori ed un parco a Matilde di Canossa: tre donne di grande
rilievo nella storia del nostro Paese e dei nostri territori.
Il prossimo gemellaggio: quale città vorrebbe?
Non abbiamo gemellaggi e non ne abbiamo in programma a stretto
giro, ma mi piacerebbe sviluppare un rapporto con Lubjana , l’ultima
città che ho visitato. Una città giovane, aperta al futuro, capace di valorizzare culturalmente il suo ruolo storico dal mito (a Lubjana sono passati gli Argonauti) ai giorni della fine del socialismo reale, passando per
l’Impero Romano, la Rivoluzione Francese e le guerre mondiali, coltivando sempre pienamente un radicato legame europeo. Un esempio di
come si possa svolgere un ruolo attivo e positivo in Europa pur appartenendo ad un piccolo territorio, senza rivalse etnico-nazionaliste e
senza ambizioni egemoniche.
La soddisfazione da quanto è sindaco?
Come ho detto all’inizio poter contribuire a garantire il livello di qualità della vita e la coesione della comunità che mi ha accolto ormai 18
anni fa ed in cui ho deciso di sviluppare il mio progetto di vita.
SABATO
26 LUGLIO 2014
Sant’Ilario - Gattatico - Campegine: “Il Nostro Comune”
La parola al sindaco di Campegine, Paolo Cervi
“Ascoltare i problemi di tutti
per dare risposte alla crisi”
Il sindaco di Campegine, Paolo Cervi
PAOLO CERVI è il primo cittadino di Campegine: come
giudica il suo operato svolto sino a oggi?
In questi due anni credo di essere stato sempre all’ascolto e
proteso a dare risposta alle nuove esigenze create dalla crisi
economica. E’ evidente che le opere pubbliche hanno risentito dei pochi margini di bilancio e del patto di stabilità, perciò
i risultati sono sopratutto sui servizi. Credo comunque che il
giudizio spetti ai cittadini.
Le tre cose di cui è piu’ orgoglioso. Dia un voto al Suo
mandato...
Sono particolarmente orgoglioso di essere riuscito nei primissimi mesi del mio mandato ad avviare e concludere un’opera autofinanziata che ci ha permesso di ricoprire quasi tutti
i tetti delle strutture pubbliche con pannelli fotovoltaici, di
aver firmato una delle pochissime convenzioni sul territorio
con Scuole dell’Infanzia Parrocchiale che prevede l’applicazione delle stesse fasce Isee della SM Comunale e del Fondo
anti-crisi rivisto per permettere a coloro che faticano ad arrivare alla fine del mese di vivere un po’ meglio.
Qual è il politico che per Lei è un modello?
In questo momento storico è difficile avere punti di riferimento. Bersani mi sembra però ancora la voce più seria e
competente del momento (ovviamente sono le due qualità
più importanti per me). Guardando al passato non può mancare Berlinguer tra le figure che più ammiro.
Cosa ne pensa dei matrimoni gay?
Non sono innamorato dei nomi delle convenzioni. E’ evidente però che serva una convenzione a livello nazionale che
includa anche quelle coppie che attualmente convivono e non
hanno gli stessi diritti di coppie sposate (quindi anche quelle
gay). Credo che il dovere delle istituzioni, per come le vedo
io, sia quello di rispondere alle esigenze che via via i cittadini dimostrano di avere. Nel campo dei diritti civili in Italia ci
sono parecchie mancanze e credo sia giusto colmarle.
Contributi alle scuole cattoliche: è d’accordo?
Ovviamente sì. Sono un partner importante, ed in territori
come quello di Campegine coprono un parte importante di
esigenze a cui l’Amministrazione non riesce a rispondere.
Dia un premio a 3 cittadini del suo comune: a chi e perché?
Tre sono assolutamente pochi. Tra i cittadini di Campegine
c’è ancora un forte legame con il territorio e una presenza
costante nell’associazionismo e nel volontariato. Premierei
tutte le persone che con il loro contributo migliorano la qualità della vita di Campegine.
A chi intitolerà la prossima strada?
Ci penserò quando capiterà (difficilmente in questi cinque
anni).
Il prossimo gemellaggio: quale città vorrebbe?
Un nome non l’ho. Penso però alla situazione Ucraina ed
alle tensioni di quel territorio e spero di poter a breve fare un
gemellaggio con una città di di quel paese.
La soddisfazione da quanto è sindaco?
Le soddisfazioni sono poche. Il momento non permette di
fare voli pindarici ed ogni progetto è monco di una parte
almeno, quella finanziaria. Oltre alle cose già descritte nel
punto 2, il sociale è l’area che in qualche misura prende più
cervello e cuore in questo periodo. Quando molti cittadini
del proprio territorio faticano a mantenere un livello di vita
sufficiente allora è chiaro che risolvere alcune di queste
situazioni permette certamente di dare un significato al proprio ruolo.
Il contenuto di questo inserto speciale
è disponibile on-line sul sito:
19
20
SABATO
26 LUGLIO 2014
Il contenuto di questo inserto speciale
è disponibile on-line sul sito:
Sant’Ilario - Gattatico - Campegine: “Il Nostro Comune”
La parola al sindaco di Gattatico, Gianni Maiola
“Giudicati un comune virtuoso
Nella provincia siamo quattro”
Gianni Maiola
GIANNI MAIOLA, primo cittadino di Gattatico: come giudica il Suo operato svolto sino a oggi?
Lo devono giudicare i cittadini. Io ho fatto tutto il possibile
assieme agli altri amministratori per rispondere ai problemi e
alle esigenze della comunità.
Le tre cose di cui è piu’ orgoglioso. Dia un voto al Suo mandato
La prima: essere considerato comune virtuoso. Solo quattro
comuni di Reggio Emilia hanno avuto questo riconoscimento.
La seconda: aver mantenuto i servizi di trasporto scolastico per
Reggio e Parma. Terzo: aver costruito un modello sociale di cui
vado molto orgoglioso. Il voto che do a me stesso è 7+.
Qual è il politico che per Lei è un modello e che voto si dà?
Il mio politico di riferimento era Enrico Berlinguer quando ero
ragazzo per la sua alta moralità. Adesso Matteo Renzi perché dà
un’energia di cui abbiamo tutti bisogno, mi sta dando fiducia nel
futuro.
Contributi alle scuole cattoliche: è d’accordo?
D’accordissimo. Nel nostro comune diamo un contributo alla
scuola materna cattolica. Grazie a questo contributo a Gattatico
non abbiamo mai avuto liste d’attesa sia nei nidi che nelle scuole
materne. Non vedo differenze tra le scuole private cattoliche e le
scuole comunali.
A chi intitolerà la prossima strada?
A Rita Levi Montalcini perché è stata una delle più grandi
scienziate italiane a livello mondiale, vincendo anche il nobel
per la medicina. E anche perché è donna.
Il prossimo gemellaggio: quale città vorrebbe?
Siamo gemellati con Zierenberg (comune della Germania). Mi
piacerebbe gemellarmi con un comune spagnolo.
La soddisfazione da quanto è sindaco?
Poter ascoltare tutti. Capire i problemi dei miei concittadini.
Essere un punto di riferimento per la comunità è una soddisfazione impagabile.
SABATO
26 LUGLIO 2014
Sant’Ilario - Gattatico - Campegine: “Il Nostro Comune”
I servizi del Comune
Servizi locali
Principali servizi, referenti e orari degli uffici pubblici
Cultura, Istruzione, Attività di volontariato
CAMPEGINE
CAMPEGINE
AFFARI GENERALI - PROGRAMMAZIONE
E GESTIONE RISORSE
• SOCIALE E ASSISTENZIALE
Referente: Dr. Grassi Alberto
Indirizzo: Piazza Alcide Cervi n. 3 - piano terra - Tel.: 0522/677913
- Fax: 0522/676314
E-mail: [email protected]
• SERVIZIO SOCIALE ADULTI
Il Servizio Sociale Adulti si rivolge a persone in difficoltà d’età
compresa tra i 18 e i 64 anni e svolge colloqui orientativi e di valutazione, predispone progetti di presa in carico individualizzati, realizza interventi di aiuto personale e di attivazione delle reti di supporto, fornisce informazioni su varie tematiche, ad esempio sull’amministratore di sostegno e sulle agevolazioni per cittadini disabili.
Referente: Dr.sa Cagnolati Susanna - Indirizzo: Piazza Alcide Cervi
n. 3 - Tel.: 0522/677913 - Fax: 0522/677802
E-mail: [email protected]
Ricevimento al pubblico:
lunedì, martedì, giovedì, venerdì dalle 9.00 alle 13.00, mercoledì e
sabato chiuso
• SERVIZIO SOCIALE ANZIANI
Il Servizio Sociale Anziani eroga le seguenti prestazioni:
colloqui, consulenze e raccolta domande per ingressi in strutture
residenziali per anziani, centro diurno, servizio assistenza domiciliare, appartamenti protetti, assegno di cura e telesoccorso.
Referente: Dr.sa Orlandini Stefania - Indirizzo: Piazza Alcide Cervi
n. 3 - Tel.: 0522/676521 - Fax: 0522/677802
E-mail: [email protected]
Ricevimento al pubblico: dal lunedì al venerdi solo su appuntamento, sabato dalle 09.00 alle 13.00
• SERVIZIO SOCIALE MINORI
Referente: Dr.sa Antonella Tesauri - Indirizzo: Piazza Alcide Cervi
n. 3 - Tel.: 0522/676521 - 0522/860154 (ufficio di Montecchio Emilia)
Fax: 0522/677802 - E-mail: [email protected]
Ricevimento al pubblico: su appuntamento
• AFFARI GENERALI - PROGRAMMAZIONE E GESTIONE
RISORSE
Tel.: 0522/677915 - E-mail: [email protected]
• SEGRETERIA DEL SINDACO: Tel.: 0522/677645 - E-mail: [email protected]
• SEGRETERIA - AFFARI GENERALI: Tel.: 0522/677645 - E-mail:
[email protected]
• TRIBUTI: Tel.: 0522/677917 - E-mail: [email protected]
• RAGIONERIA - ECONOMATO: Tel.: 0522/676521 - E-mail: [email protected]
• PERSONALE: Tel.: 0522/676521 - E-mail: [email protected]
• COMMERCIO - ATTIVITÀ PRODUTTIVE: Tel.: 0522/677645
E-mail: [email protected]
GESTIONE RETTE: Tel.: 0522/676521
E-mail: [email protected]
AFFARI ISTITUZIONALI, ATTIVITA’ SCOLASTICHE,
CULTURALI E SPORTIVE
• ATTIVITÀ SCOLASTICHE, CULTURALI E SPORTIVE:
Tel.: 0522/677905 - e-mail: [email protected]
• UFFICIO ANAGRAFE: Tel.: 0522/677912
E-mail: [email protected]
• UFFICIO ELETTORALE: Tel.: 0522/677912
E-mail: [email protected]
• UFFICIO STATO CIVILE : Tel.: 0522/677912
E-mail: [email protected]
• UFFICIO SCUOLA: Tel.: 0522/677905
E-mail: [email protected]
• UFFICIO SPORT: Tel.: 0522/677906
E-mail: [email protected]
• BIBLIOTECA: Tel.: 0522/677906
E-mail: [email protected]
• UFFICIO CULTURA: Tel.: 0522-677906
E-mail: [email protected]
ASSETTO DEL TERRITORIO - AMBIENTE E PATRIMONIO
• ASSETTO DEL TERRITORIO - AMBIENTE E PATRIMONIO:
Tel.: 0522/676521 - E-mail: [email protected]
• AMBIENTE: Tel.: 0522/676521
E-mail: [email protected]
• EDILIZIA PRIVATA: Tel.: 0522/677916
E-mail: [email protected]
• LAVORI PUBBLICI: Tel.: 0522/676521
E-mail: [email protected]
• SEGRETERIA UFFICIO TECNICO: Tel.: 0522/676521
E-mail: [email protected]
POLITICHE SOCIALI
• POLITICHE SOCIALI: Tel.: 0522/677913
E-mail:[email protected]
• SERVIZIO SOCIALE ANZIANI : Tel.: 0522/676521
E-mail: [email protected]
• SERVIZIO SOCIALE ADULTI: Tel.: 0522/677913
E-mail: [email protected]
• SERVIZIO SOCIALE MINORI: Tel.: 0522/676521 - 0522/860154
(ufficio di Montecchio Emilia)
E-mail: [email protected]
• SPORTELLO SOCIALE: Tel.: 0522/677913 - E-mail: [email protected]
GATTATICO
UFFICIO TRIBUTI
Riferimento: Dott.ssa Borelli Carolina - Telefono: 0522.477933
Fax: 0522.678794 - Email: [email protected]
dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore13.00;
il giovedì pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 17.00
N.B: Per i mesi di luglio e agosto l’orario di apertura sarà tutti i giorni dalle
ore 9.00 alle ore 13.00.
SANT’ILARIO D’ENZA
AFFARI GENERALI E ISTITUZIONALI
SERVIZI IN STAFF AL SEGRETARIO GENERALE
• SEGRETARIO GENERALE : Tel.: 0522.902802
E-mail: [email protected]
PROGRAMMAZIONE E GESTIONE RISORSE
• Responsabile dott.ssa Nadia Palmia - Tel.: 0522 902828
E-mail: [email protected]
SETTORE - ASSETTO DEL TERRITORIO
• Responsabile Ing. Stefano Ubaldi - Tel.: 0522 902841
E-mail: [email protected]
SETTORE - ATTIVITÀ SCOLASTICHE, CULTURALI E SPORTIVE
• Responsabile Dott.ssa Mariangela Leni - Tel.: 0522 902862
E-mail: [email protected]
SETTORE - POLITICHE SOCIALI
• Responsabile A. S. Carla Pinelli - Tel.: 0522 672260
E-mail: [email protected]
SETTORE - FARMACIA
• Farmacia comunale, Referente: Dott. Stefania Denaro
Tel.: 0522 672492
E-mail: [email protected]
GATTATICO
ASSOCIAZIONI CULTURALI E SOCIO RICREATIVE
Anspi Praticello - Via Libertà
Anspi Taneto - Via Tonelli
Arci Praticello - Via Grisendi
Arci Taneto - Via F.lli Rosselli
Associazione Amici Della Musica - Via F.lli Cervi, 34 - Gattatico
(RE)
Circolo Acli Olmo - Via Grisendi, 37 - Gattatico (RE)
Circolo Arci Fuori Orario - Via Don Giovanni Minzoni, 96/b, 42043
Taneto di Gattatico (RE)
La Fontana - Ass. Culturale - Via Libertà, 55 - 42043 Praticello di
Gattatico (RE)
Pro Loco - Via Togliatti - Gattatico (RE) [email protected]
Tribu Del Cucu - Ass. Ricreativa - Via Don Minzoni, 42 - Gattatico
(RE)
SANT’ILARIO D’ENZA
CENTRO CULTURALE MAVARTA
Centro Culturale Mavarta, via Piave 2, Sant’Ilario d’Enza. Tel.
0522671858 - fax 479534. E-mail: [email protected]
SERVIZIO SOCIALE ADULTI
INCLUSIONE SOCIALE E CONTRASTO ALLA POVERTÀ
Referente: Dott.ssa Annalisa Valdesalici
Indirizzo: Via Roma n. 22 - primo piano c/o centro Diurno
Tel.: 0522 672260 - Fax: 0522 479773
E-mail: [email protected]
SERVIZIO SOCIALE ANZIANI
Referente: Dott.ssa Chiara Gozzi
Indirizzo: Via Roma n. 22 - primo piano c/o centro Diurno
Tel.: 0522 672260 - Fax: 0522 479773
E-mail: [email protected]
TUTELA MINORI E FAMIGLIE
Referente: Dott.ssa Emanuela Dallari (Unione Val d’Enza)
Indirizzo: sede di Sant’Ilario d’Enza: Via Roma n. 22 - primo piano
c/o centro Diurno
Tel.: 0522 672260 Sant’Ilario d’Enza 0522860154 Montecchio
Emilia
Fax: 0522 479773 Sant’Ilario d’Enza 0522 861210 Montecchio
Emilia
SPORTELLO SOCIALE
Direttamente nei giorni di apertura al pubblico: martedì giovedì e
sabato dalle 8.30 alle 13.00 - Su appuntamento, telefonando allo
0522.672260 – 0522 472706
INTEGRAZIONE SCOLASTICA
Ambito di intervento: bambini diversamente abili e in situazioni difficili
L’Ufficio collabora con le famiglie, i pediatri e con i tecnici A.S.L.
per la realizzazione di progetti educativi rivolti ai bambini diversamente abili frequentanti i Servizi Infanzia. Cura inoltre i rapporti tra
tecnici A.S.L. e gli insegnanti di sostegno, ponendo attenzione al
miglioramento dell’efficacia degli stessi e predispone assieme alle
insegnanti e ai genitori progetti e interventi di aiuto ai bambini in
situazioni di difficoltà sociale e/o di adattamento scolastico, curandone la realizzazione e verificandone i risultati.
Il contenuto di questo inserto speciale
è disponibile on-line sul sito:
21
22
SABATO
26 LUGLIO 2014
Il contenuto di questo inserto speciale
è disponibile on-line sul sito:
Sant’Ilario - Gattatico - Campegine: “Il Nostro Comune”
Servizi sportivi e ambientali
CAMPEGINE
• Palestra - Palestra scolastica e polivalente
P.le Montry - 42040 Campegine (Dispone di un campo da gioco
per attività ginnico-motorie, pallacanestro, minibasket, pallavolo,
minivolley)
• Campo Sportivo Comunale di Campegine
P.le Montry - 42040 Campegine (Dispone di un campo da calcio
destinato allo svolgimento dei campionati di categoria)
• Campo Sportivo Comunale di Caprara
Via Martiri 7 luglio - 42040 Campegine (Dispone di un campo da
calcio destinato allo svolgimento di allenamenti e gare amatoriali)
• Campo Sportivo Parrocchiale di Campegine
Via IV Novembre, 2 - 42040 Campegine (Per info:Parrocchia di
Campegine-Caprara Tel. 0522-90.60.47 - Dispone di un campo da
calcio destinato allo svolgimento di allenamenti e gare giovanili) • KOMODO Campegine - Centro Sportivo Polifunzionale
Equipe Sportiva UISP! Nuove sale corsi, nuovi spogliatoi, nuove
offerte e abbonamenti palestra e piscina! (Per info chiama il
numero 0522-1714000)
GATTATICO
“CALENDARIO RACCOLTE” - In vigore dal 30 giugno 2014
Rifiuto Residuo: giorno di raccolta Venerdì • Rifuto organico:
giorno di raccolta Lunedì e Venerdì (da giugno a settembre
anche il mercoledì) • Giroverde: giorno di raccolta Lunedì
Con il nuovo servizio i cittadini di Gattatico potranno esporre
davanti al proprio domicilio i contenitori per il secco indifferenziato, l’organico e il vegetale (Giro Verde), mentre continueranno
ad utilizzare i contenitori stradali aumentati però di numero per la
carta, gli imballaggi in plastica, il vetro e il barattolame. Per informazioni e segnalazioni gli abitanti di Gattatico hanno a disposizione il Numero Verde Iren 800 212607 (dal lunedì al venerdì dalle
8.00 alle 17.00 e il sabato dalle 8.00 alle 13.00 con telefonata gratuita anche dal cellulare), la casella di posta elettronica
[email protected] e la App ECOIREN. Sarà possibile
rivolgersi anche all’Ufficio Ambiente del Comune di Gattatico, in
Piazza Cervi 34, dalle 9.00 alle 13.00 nelle giornate di giovedì e
sabato.
Le bellezze del territorio
CAMPEGINE
ACQUEDOTTO ROMANO
Le tracce e la memoria dell’antico acquedotto romano che si
snoda sotto i terreni del tratto di pianura compreso fra i territori di
Campegine e Brescello, quasi dimenticate per lunghi secoli, tornarono all’attenzione degli studiosi, grazie agli scavi dell’insigne
archeologo reggiano Gaetano Chierici, quando, nel 1868, fu rinvenuto il foro della condotta in coincidenza con l’attuale piazza principale di Brescello. Si tratta di un manufatto risalente al I Secolo
d.C., costruito in bitume e pietra viva, in questo tratto alto m.2,10 e
largo m.1, 50, che si snoda lungo un tracciato di 15 Km. e che derivando acqua potabile dalle fonti di Gruma ad ovest del territorio di
Campegine, riforniva l’importante presidio romano di Brixellum,
sulla riva destra del Po. Lo scavo ha messo in luce un’imponente e
solido manufatto in ottimo stato di conservazione, di fronte al quale
sia lo studioso che il semplice visitatore provano un senso di ammirazione.
CORTE GUALTIROLO
Sul confine nord-est, superato il centro abitato di Lora, a ridosso
dell’argine del cavo Cava, si incontra la Corte del Gualtirolo, denominata in documenti che risalgono ai secoli XII-XIII Castrum Gualterii. Gualtirolo è certamente il primo insediamento organizzato e
strategico della storia antica del territorio campeginese. La rinascita
di questo territorio, dopo la caduta dell’Impero Romano, fu probabilmente dovuta al sorgere in questo stesso luogo di un insediamento longobardo.
LA TOMBA DEI FRATELLI CERVI
Nel cimitero di Campegine riposano le spoglie dei sette fratelli
Cervi: Agostino, Aldo, Antenore, Ettore, Ferdinando, Gelindo ed
Ovidio, strenui oppositori del regime fascista, che li mandò a morte,
mediante fucilazione, assieme a Quarto Camurri, il 28 dicembre del
1943, al Poligono di tiro di Reggio Emilia. I loro corpi furono rinvenuti nel cimitero di Villa Ospizio (RE) l’anno successivo a seguito di un bombardamento. (testi di Giovanni Cagnolati)
GATTATICO
SANT’ILARIO D’ENZA
ASSOCIAZIONI SPORTIVE
CALCIO
• A.S.D. SPORTING CLUB S.ILARIO – Via Podgora n. 5 –
Sant’Ilario d’Enza – Tel. / Fax sede: 0522-671883 – e-mail: [email protected]
• A.S.D. F.C. 70 – piazza IV Novembre n. 17 – Sant’Ilario d’Enza
– tel. 0522-902111 – www.fc70.it – email: [email protected]
PALLAVOLO
• A.S.D. POLISPORTIVA VOLLEY CALERNO – Piazza Giuseppe di Vittorio 9 - Sant’Ilario d’Enza – www.volleycalerno.it –
e-mail [email protected]
• U.S. C.S.I. S.ILARIO BASKET / AMIKA VOLLEY – solo femminile – piazza IV Novembre n. 17 – Sant’Ilario d’Enza – e-mail:
[email protected]
• M.G. CALERNO (femminile – per ragazze) – via XXV Luglio
n. 50 – Loc. Calerno – Sant’Ilario d’Enza – tel. 0522-679005 –
email: [email protected]
BASKET
• U.S. C.S.I. S.ILARIO BASKET – piazza IV Novembre n. 17 –
Sant’Ilario d’Enza – e-mail: [email protected] [email protected]
• M.G. CALERNO (maschile - per bambini e ragazzi) – via XXV
Luglio n. 50 – Loc. Calerno – Sant’Ilario d’Enza – tel. 0522679030 – e-mail: [email protected]
NUOTO
• A.S.D. NUOTO CLUB il SESAMO – Via XXV Aprile ovest, 3/b
-S.Ilario d’Enza (RE) Tel/Fax: 0522 674559 sito internet:
www.ncilsesamo.it – e-mail: [email protected]
TENNIS
• A.S.D. TENNIS CLUB S.ILARIO – via Podgora n. 5 – Sant’Ilario d’Enza Sito – www.tcsantilario.it – email: [email protected]
CICLOTURISMO
• A.C.D. CICLISTICA SANT’ILARIO – via Montello n. 2/A –
Sant’Ilario d’Enza
• G.S. AVIS CALERNO – via Dei Patrioti n. 26 – Loc. Calerno Sant’Ilario d’Enza – email: [email protected]
AIKIDO
• AIKIDO INSIEME – via Berlinguer n. 2 – Sant’Ilario d’Enza –
www.aikidoinsieme.it
KARATÈ
• A.S.D. NISHIJAMA - Attività svolta c/o palestra scuola elementare Munari - via Roma n. 88 – Sant’Ilario d’Enza
GINNASTICA ARTISTICA (solo per bambini) – corsi di fitness
per tutte le età
• A.S.D. ATLETIC S.ILARIO – via Romero n. 14 – Sant’Ilario
d’Enza – e-mail: [email protected]
• CORSI DI GINNASTICA FEMMINILE (solo per adulti)
• CIRCOLO ARCI SPORTIVO DILETTANTISTICO LELIO
POLETTI – piazzale Marzabotto n. 2 – Sant’Ilario d’Enza – [email protected] – Tel. / Fax sede: 0522-673396
DANZA (solo per bambini)
• A.S.D. DANCE REPUBLIC - Attività svolta c/o palestra scuola
elementare Munari - via Roma n. 88 – Sant’Ilario d’Enza – email:
[email protected]
IL MUSEO CERVI DI GATTATICO
Il Museo è un’ampia struttura colonica che sorge sui Campi
Rossi, un podere di circa 16 ettari collocato nel mezzo della Pianura
Padana, a pochi chilometri dalla via Emilia, a metà fra le città di
Parma e Reggio Emilia. È un museo della Resistenza e della storia
del movimento contadino, allestito nella casa dove i Cervi arrivarono nel 1934. L’idea di un museo della Resistenza e della storia del
movimento contadino era già presente negli anni ‘60 quando Alcide
Cervi, padre dei sette fratelli fucilati dai fascisti per rappresaglia
all’alba del 28 dicembre 1943, decideva di donare al Comune di
Gattatico e alla Provincia di Reggio Emilia la raccolta dei ricordi e
delle testimonianze del sacrificio dei suoi figli. Casa Cervi, che
ospita anche il polo bibliotecario archivistico Emilio Sereni, situata
in prossimità del casello dell’autosole Terre di Canossa-Campegine,
è aperta al pubblico dal martedì alla domenica, nei seguenti orari:
dal 1 aprile al 30 settembre 9,00-13 15,00-19,00, dal 1 ottobre al
31 marzo 9,00-12,00 15-17,30. Per informazioni: tel. 0522678356.
SANT’ILARIO D’ENZA
LA CHIESA DI S. EULALIA
Antichissima Pieve della Diocesi di Parma, la Chiesa di S.Eulalia
era a capo, agli inizi del secolo XIII delle chiese di S.Maria dell’Agrume, S.Giacomo del Ponte Enza, S.Margherita di Calerno, la cappella di Martorano e la cappella di Gattatico. Numerose furono le
variazioni nel corso dei secoli ed in seguito alla costituzione del
Vicariato di S.Ilario (1817) rimasero comprese solo quelle di Cadè,
Calerno, Gaida e Taneto. Dell’impianto originario non rimane oggi
quasi alcuna traccia. Dopo la costruzione del coro, della facciata,
della sagrestia e delle cappelle interne nel XVIII secolo, furono eseguiti nel 1879 i lavori per la ricostruzione della facciata. Il campanile venne edificato in stile rinascimentale nel 1914, su progetto
dell’arch. Marchese Cubani Lamberto di Parma, dopo la demolizione dell’antico torrazzo medioevale. La chiesa fu oggetto di ristrutturazioni e restauri negli anni 1916 –1919 e 1936. L’interno presenta una pianta basilicale a tre navate.
LA CHIESA DI S. MARGHERITA
Citata nelle Decime del 1233 sotto la pieve di S.Eulalia nella diocesi di Parma, la chiesa di S.Margherita martire era gestita dai padri
benedettini di S.Giovanni di Parma, cui apparteneva ancora nel XV
secolo. Passò successivamente alla diocesi di Reggio, nel vicariato
di Sant’Ilario (1828). Fino al 1683 la struttura presentava una sola
disadorna navata; fu poi ricostruita integralmente negli anni dal
1683 al 1685 ad opera del maestro Giovanni Martelli, in ordine
composito con tre navate e sei cappelle laterali. Nel 1700 l’antico
coro, quadrato, fu rimpiazzato da un nuovo coro semicircolare. Altri
interventi di ristrutturazione e restauro seguirono nel 1863, 1893 e
1907. La vecchia torre del campanile venne ricostruita nel 1882. La
denominazione della località, detta anche “La Duchessa”, è riportata dalla tradizione a ricordo di un incidente occorso alla duchessa di
Parma transitando presso la Chiesa di S.Margherita. Non si esclude
però anche l’ipotesi che il termine derivi dalla moglie del conte
Alberto che, nel 1155, abitava le terre in confine di Campegine.
SABATO
26 LUGLIO 2014
Sant’Ilario - Gattatico - Campegine: “Il Nostro Comune”
Le opinioni
dei cittadini
Manuela Fantini
Assicuratrice
23
Il contenuto di questo inserto speciale
è disponibile on-line sul sito:
I numeri della salute
Strutture sanitarie
Emergenza infanzia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .Tel. 114
Gestito da Telefono Azzurro
Chiamata gratuita, accessibile solo da telefono fisso
TELEFONO AZZURRO
www.azzurro.it
Linea per i bambini . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .Tel. 1 96 96
Chiamata gratuita
Linea per gli adulti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .Tel. 199 151515
ANTIVIOLENZA DONNA
www.antiviolenzadonna.it . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .Tel. 1522
HO da poco compiuto 39anni e posso dire che a S.Ilario si sta
bene. Penso che la vita di qui sia come quelle di tutti i paesini
della provincia di Reggio: isolata, calma, forse un po’ ripetitiva,
ma tutto sommato tranquilla e gradevole. Per di più, adesso con
le manifestazioni estive, le serate sono piene di appuntamenti e
richiamano un sacco di persone anche dai comuni limitrofi.
Paola Caselli
Impiegata
ANTIBULLISMO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .Tel. 800 669696
TELEFONO ARCOBALENO . . . . . . . . . . . . . . . . . .Tel. 800 025777
www.telefonoarcobaleno.org
Chiamata gratuita
MINISTERO DEL LAVORO E PREVIDENZA SOCIALE
MINISTERO DELLA SOLIDARIETÀ SOCIALE
www.solidarietasociale.gov.it
Centro di Contatto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .Tel. 800 196196
Dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 21
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀ
www.pariopportunita.gov.it
Antidiscriminazioni razziali . . . . . . . . . . . . . . . . . . .Tel. 800 90 10 10
Numero verde Antitratta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .Tel. 800 290 290
A ME S.Ilario va bene così. Ci sono nata, e ormai ho fatto l’abitudine ad ogni aspetto della vita di qui. Per questo motivo sono
convinta che non lascerei mai questo paese per la città, perché
preferisco i vantaggi che offre la periferia; vantaggi che, per
quanto mi riguarda, sono di gran lunga più numerosi degli svantaggi. Certo, a volte a S.Ilario c’è ben poco da fare, ma penso che
rapportato all’indubbio beneficio che porta la tranquillità questo
sia un problema di poco conto.
CENTRO TERAPIA FISICA
E RIABILITAZIONE
“S. ILARIO D’ENZA”
Direttore sanitario
DOTT. PAOLO ZANICHELLI
Marianna Lissi
Medico
MEDICO CHIRURGO SPECIALISTA
IN TERAPIA FISICA E RIABILITAZIONE
COSA penso di S.Ilario? La mia è un’opinione decisamente
positiva: mi piace stare qui, è un bel posto. Come tutti i paesini
di provincia, S.Ilario offre la tranquillità e la serenità che a volte
mancano in città. Qui i ritmi della routine quotidiana sono molto
più rilassati. Inoltre, non mancano di certo i servizi che si trovano a Reggio! Bar, negozi, punti di ritrovo per i ragazzi e i bambini.. Insomma, a S.Ilario c’è proprio tutto».
Farmacie di turno
◗A Sant’Ilario d’Enza
Farmacia Capelli e Cavalli
Via XXV Luglio, 29/N - Calerno............Tel. 0522 679124
Farmacia Comunale
Via Libertà, 5/11......................................Tel. 0522 672492
Vera Giallongo
Studentessa
Farmacia Dr. Febbranti snc
Piazza IV Novembre, 27 ........................Tel. 0522 672252
◗A Gattatico
Farmacia Saccardu Giuseppina & C. snc
Via Tragni, 32..........................................Tel. 0522 678123
ABITO qui da pochissimo tempo, quindici giorni, e devo dire che
mi trovo molto bene nel mio nuovo quartiere. Campagnola è un
bel paesino, ci vivono tante brave persone. Quindi non mi lamento, mi sono sentita davvero ben accolta. Un aspetto positivo che
ho riscontrato trasferendomi qui è decisamente la tranquillità;
infatti, raramente c’è confusione per le strade, e questa è una cosa
che apprezzo molto.
Pietro Cattani
Operaio
CHE dire, in Val d’Enza si sta benissimo. Sia sul fronte dei servizi che della quiete e della sicurezza, S.Ilario, Campegine e
Gattatico sono comuni ancora a misura d’uomo, in cui si conosce ancora il vicino di casa e la solidarietà è diffusa. Magari sono
stato fortunato ad avere i miei genitori di questa terra, tuttavia,
anche ora che potrei andarmene (visto che lavoro a Parma) ho
scelto S.Ilario come culla per i miei figli.
Farmacia Ziroldi
Via Carmi, 2/a - Taneto di Gattatico ......Tel. 0522 674034
◗A Campegine
Farmacia Alberti
Via A. Moro, 8/B-C ................................Tel. 0522 906090
TERAPIE STRUMENTALI:
• Onde d’urto
• Tecarterapia
• Laserterapia alta potenza
• Ultrasuoni
• Tens
• Magnetoterapia total body
• Bacinelle galvaniche
• Ionoforesi
• Diadinamiche
• Microcorrenti antalgiche
• Elettrostimolazioni
• Radar
• Trazione vertebrale cervicale
• Trazione vertebrale lombare
PALESTRA:
• Ginnastica correttiva
• Ripresa attività sportiva post
traumatica
• Preparazione atletica
personalizzata
• Assistenza a società
Parafarmacia del Buon Consiglio
Via Guido Rossa, 3/C..............................Tel. 0522 677644
◗Alcune farmacie nei ditorni
Montecchio Emilia
Farmacia Barbieri Silvia snc
Via Franchini, 48 ....................................Tel. 0522 864221
Farmacia San Simone
Piazza Repubblica, 8 ..............................Tel. 0522 864157
Per sapere le farmacie di turno a Reggio Emilia e provincia, con informazioni sempre aggiornate, è attivo il numero 0522 555075.
PRESTAZIONI:
• Ecografie muscolo-tendinee
• Mesoterapia
• Infiltrazioni articolara
• Kinesio taping
• Traumatologia sportiva
Via Gramsci, 30/E
Sant’Ilario d’Enza (RE)
Tel. 0522 674958
TRATTAMENTI
FISIOTERAPICI:
• Mobilizzazione
articolari
manuale
• Rieducazione
neuro-motoria
• Kinesi rachide
cervicale
dorsale-lombare
• Massoterapia
24
SABATO
26 LUGLIO 2014
Il contenuto di questo inserto speciale
è disponibile on-line sul sito:
Sant’Ilario - Gattatico - Campegine: “Il Nostro Comune”
Più tutele per i minori sul web Per i cittadini c’è Sportello Cancro
Un bimbo su 5 è vittima di forme di abuso e violenza sessuale
Nato per comunicare al meglio coi cittadini e rendere accessibili a tutti le nozioni più complesse
La Fondazione Veronesi è online con un portale di consultazione medica
TELEFONO Azzurro Onlus dal 1987 si batte affinché gli enunciati della Convenzione Onu sui diritti
dell’infanzia e dell’adolescenza del 1989 divengano realtà concrete, in una società che rispetti davvero i bambini e gli adolescenti. Telefono Azzurro
garantisce da 23 anni ai bambini e agli adolescenti
il diritto all’ascolto.
Telefono Azzurro opera attraverso il Centro
Nazionale di Ascolto dell’19696, linea gratuita
dedicata a bambini e ragazzi fino ai 18 anni, attiva
24 ore tutti i giorni dell’anno e mette a disposizione
operatori per accogliere le emergenze dell’infanzia
su territorio nazionale tramite il 114; ha attivato
inoltre il numero 116.000 per la segnalazione dei
minori scomparsi e la linea 199.15.15.15, a disposizione degli adulti, genitori, insegnanti, operatori
dei Servizi e quanti altri vengono a contatto con le
problematiche dell’infanzia e adolescenza, per portare all’at- tenzione le situazioni di disagio e di
abuso che riguardano i minori.
Circa un bambino su cinque è vittima di varie
forme di abuso o di violenza sessuale. Riteniamo
che questo dato sia assolutamente sconosciuto ai
cittadini. Ebbene, insieme a Telefono Azzurro il
mondo europeo si sta muovendo per la tutela dei
minori. In particolar modo da 3 anni si è aperta la
lotta alle molestie sessuali, alla pedofilia in internet
e alla pedopornografia.
Su iniziativa dell’Eurodeputato Tiziano Motti,
nel giugno 2010 il Parlamento Europeo ha approvato una Risoluzione che chiede la creazione di un
Sistema Europeo di Allarme Rapido (Sare) contro
pedofili e molestatori sessuali.
Il Sare vuole promuovere un migliore coordinamento fra autorità pubbliche degli Stati membri Ue
e la Commissione Europea nella lotta contro la
pedopornografia.
Non sarà quindi una nuova Agenzia europea che
graverà sui contribuenti europei, poiché si baserà
su strutture già esistenti. Sare ricalca l’operatività
del Sistema europeo di Allarme alimentare: laddove uno Stato membro riscontri un problema alimentare, relativo a cibo o mangimi, allerta la Commissione, la quale informa tutti gli Stati membri
Umberto
Veronesi,
fondatore
dell’omonima
Fondazione
attuando la messa in opera delle misure di sicurezza
e prevenzione concordate. Sare si avvarrà di un
coordinamento intergovernativo che, in contatto
con la Commissione, prevederà le misure da prendere in presenza di diffusione su Internet di contenuti pedopornografici, evitando inoltre che chi
abusa di Internet possa utilizzare il principio di
libertà di circolazione negli Stati membri per darsi
alla fuga e sottrarsi alle proprie responsabilità giudiziarie.
L’operazione è nata dopo che un’analisi dei dati
emersi da ricerche sugli abusi online ha dato risultati davvero sconcertanti. Risulta, infatti, che l’11%
dei ragazzi che frequentano le chat su internet
hanno avuto almeno un contatto con un pedofilo,
tre su quattro non lo rivelano ai genitori per vergogna; il 79% dei minorenni naviga in Internet, ma di
questi solo il 23% lo fa accompagnato, gli altri
navigano da soli e senza tutele.Il 79% dei teenager
ha, inoltre, una propria pagina su un social network
che li rende ulteriormente visibili e intercettabili.
La mancanza di controlli e regolamentazioni sulla
Rete, la possibilità di aggirare le eventuali leggi esistenti appoggiandosi a paesi accomodanti, la facilità di reperimento di qualunque tipo di contenuto
hanno fatto della Rete terreno fertile per il proliferare della più terribile fra le violenze e la più nera
delle vergogne, ossia l’abuso sessuale sui minori.
NASCE dagli sforzi della Fondazione Umberto Veronesi, istituzione che sostiene da anni lo
sviluppo della ricerca, lo “Sportello Cancro”.
Si tratta di un sito internet a disposizione di
tutti (familiari, pazienti e medici) contenente
tutte le informazioni più utili per affrontare un
percorso di malattia come quello oncologico.
Questo strumento è l’ennesimo aiuto che la
Fondazione vuole dare ai cittadini e ai malati
di tumore: una voce di ricerca pratica e di facile consultazione, disponibile 24 ore su 24,
nata in col- laborazione con il Corriere della
Sera. Il sito è comodamente raggiungibile
anche tramite l’indirizzo www. 4minuti. it,
che dedica una sezione alla Fondazione
Umberto Veronesi e alle iniziative per la prevenzione e la cura dei tumori.
Lo scopo è quello di incentivare la popola-
zione a rivolgersi ad un centro di eccellenza
per ogni particolare tipologia di tumore, in
modo da aumentare la possibilità di trattare
nel migliore dei modi la malattia.
L’informazione corretta, infatti, è da anni
per la Fondazione Veronesi, la prima azione
da perseguire in un settore così complesso.
Grazie alla praticità della consultazione e ai
massicci numeri di collegamenti che ne decretano il successo, ormai le strutture di quasi
tutte le regioni italiane sono presenti su Sportello Cancro.
Circa 1.450 sono quelle censite, oltre 6.800
i reparti valutati, quasi 7.400 medici, primari e
responsabili di reparto segnalati e oltre 530
strutture di eccellenza individuate in Italia. Un
successo al servizio della salute dei cittadini e
della salute.
Scarica

Val d`Enza: “Il Nostro Comune”