ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
(PIANO OFFERTA FORMATIVA)
"Cognosco videndo"
ANNO SCOLASTICO
2014/2015
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.1
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
INDICE
1. PREMESSA............................................................................................................. Pag. 03
2. DESCRIZIONE DELLA SCUOLA ........................................................................Pag. 04
attrezzature................................................................................................................Pag. 05
3. FINALITA' FORMATIVE E PROGETTUALI ..................................................... Pag. 08
4. IDENTITA' CULTURALE E PROGETTUALE ................................................... Pag. 08
5. UTENZA .................................................................................................................Pag. 09
6. PROGETTAZIONE FORMATIVA........................................................................ Pag. 09
a. Obiettivi educativi e didattici ............................................................................ Pag. 10
b. Obiettivi didattici trasversali ............................................................................. Pag. 11
c. Area cognitiva .....................................................................................................Pag. 13
7. PROFILI PROFESSIONALI ............................................................................... Pag. 15
a. Tecnico dell'Industria audiovisiva
b. Specializzazioni: Informatica, grafica e animazione.
Sceneggiatura e regia. Fonico-musicale; Teatro: recitazione ed espressione
artistica. Documentaristica: fotoreportage, media e comunicazione.
8. METODOLOGIE EDUCATIVE E DIDATTICHE ........................................... .Pag. 20
9. STRUTTURA ORGANIZZATIVA .................................................................... Pag. 25
10. ATTIVITA' DELL'ISTITUTO .............................................................................Pag. 30
11. ELEVAMENTO DELL'OBBLIGO SCOLASTICO ............................................Pag. 30
12. PROGETTI REALIZZATI IN TUTTI GLI ANNI SCOLASTICI........................Pag. 31
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.2
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
1. PREMESSA
Il piano dell'offerta formativa è il DOCUMENTO fondamentale dell'Istituto in quanto:
 costituisce l'identità culturale e progettuale dell'Istituto;
 esplicita la progettazione curriculare, extracurriculare, educativa ed organizzativa
dell'Istituto;
 è coerente con gli obiettivi generali ed educativi del tipo ed indirizzo propri
della scuola;
 risponde alle esigenze culturali, sociali ed economiche del territorio;
 è elaborato dal collegio dei docenti sulla base degli indirizzi generali per le attività
della scuola e delle scelte generali di gestione e di amministrazione definiti dal
Consiglio di Istituto, tenendo conto delle proposte e dei pareri formulati dai genitori e
dagli studenti;
 costituisce il punto di raccordo dei soggetti coinvolti nel processo educativo (famiglia, scuola ed enti istituzionali e privati);
 costituisce l'impianto strutturale dell'Istituto e quindi risulta fondamentale per la
comunità educante.
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.3
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
2. DESCRIZIONE DELLA SCUOLA
Scuola superiore per il cinema, la televisione, lo spettacolo e la comunicazione
Corso Trapani 25 - 10139 TORINO
Tel. e Fax 011/43.45.224
E – mail : [email protected]
Sito Internet : www.istitutofellini.it
L’Istituto Tecnico per la Comunicazione Audiovisiva “F. Fellini”, scuola paritaria, nasce
nell’ottobre del 1995 come centro di formazione per tecnici del settore cinematografico e
televisivo, con l’intento di approfondire le relazioni fra i media e la tecnologia.
Vi sono due percorsi didattici all’interno del nostro Istituto:
Il primo e’ rivolto a studenti in possesso del Diploma di Licenza Media o provenienti da
altri Istituti Superiori.
E’ un corso di studi diurno dedicato al settore della comunicazione inteso in senso lato ed
all’area video – cinematografica in particolare, spaziando da discipline culturali e teoriche
di base - Italiano, Storia, Inglese, Matematica e Informatica, Scienza della Terra e Biologia,
Diritto ed Economia, Educazione Fisica, Religione, ad altre di conoscenza specifica e
d’indirizzo: Linguaggio Audiovisivo, Comunicazione visiva, Progettazione audiovisiva,
Elettronica e tecnologie multimediali, Fisica, Teatro, Informatica - oltre ad una parte più
tipicamente professionalizzante, teorica e pratica: Ripresa Televisiva, Montaggio e
Registrazione del Suono.
Gli ultimi due anni del percorso di studi offrono agli studenti l'opportunità di approfondire
le discipline di indirizzo e potenziare le conoscenze e la preparazione professionale in
maniera più specifica grazie anche a stage presso aziende del settore e a più stretti rapporti
con il mondo del lavoro e di conseguire, sostenendo l’esame di maturità, il diploma di
Tecnico dell’Industria Audiovisiva con la specializzazione nei settori della Ripresa, della
Produzione, del Montaggio e Post-Produzione, della Registrazione del Suono e della
Multimedialità, Teatro, Fotoreportage, media e comunicazione.
Il diploma permette agli studenti di iscriversi all’Università e di proseguire gli studi,
soprattutto in alcune Facoltà quali Scienze della Comunicazione – Dams – Ingegneria
(suono, cinema).

FORMAZIONE PERSONALIZZATA
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.4
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
Il secondo percorso si rivolge a coloro che per motivazioni diverse hanno interrotto gli
studi ed intendono riprendere un percorso scolastico oppure hanno difficoltà a
frequentare un corso di studi regolare. Pertanto, viene proposto un percorso di studio
personalizzato.
_______________________
I locali scolastici sono ubicati nell'Istituto Arti e Mestieri, in Corso Trapani 25.
Trattasi di zona centrale ottimamente servita dai mezzi pubblici.
All’interno del complesso vi sono grandi cortili
Tutti i locali sono ben areati e ben illuminati da ampie finestre.
L’Istituto Tecnico Fellini opera nei seguenti spazi:
1 presidenza
1 segreteria
5 aule
3 laboratori
1 palestra
1 sala insegnanti
3 servizi igienici
piano terra
piano terra
piano terra
piano interrato (montaggio/audio-ripresa/teatro)
piano interrato
piano terra
piano terra
2A. ATTREZZATURE
Una scuola che si pone come obiettivo la formazione di professionisti ha l'obbligo, se non
altro morale, di tenere la propria attrezzatura costantemente aggiornata e al pari del
progresso tecnologico.
L'Istituto FELLINI cerca di farlo, con continui investimenti su questo settore, con novità
praticamente mensili .... Proprio per questo motivo, a seguire, cercheremo soltanto di
“fotografare” la situazione, al momento attuale, a puro scopo informativo.
VIDEO
N°1 telecomando per lettore DVD Hitachi.
N°2 telecomandi per videoproiettori Benq.
N°7 batterie (lunga durata) per videocamera Sony 150/170.
N°3 batterie (mezza durata) per videocamera Sony 150/170.
N°1 batteria per fotocamera.
N°1 batteria per videocamera Sony 300.
Vano per batterie (piatte, stilo e ministilo) non ricaricabili.
Vano per cassette minidv nuovi.
Vano di ricovero temporaneo per supporti registrati ad uso didattico non riconducibili a documenti di produzione.
N°1 caricabatterie per videocamera Sony 150/170.
N°1 alimentatore da rete per videocamera Sony 150/170.
N°1 caricabatterie per fotocamera.
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.5
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
N°1 caricabatterie per videocamera Sony 300.
N°5 forche per sostegni superfici riflettenti in polistirolo.
N°1 lampada da 2000 W e 230 V marca Philips
N°1 lampada da 650 W e 230 V marca Philips
N°1 lampada da 800 W e 230 V marca Philips
N°3 morsetti porta lampada (manfrotto)
N°1 pinza sostegno lampada
N°2 blocchi porta – sostegno
Lettore DVD Hitachi
Borsa porta videoproiettore Benq.
Localizzazione schermo a parete.
Stereo Sony con 2 casse acustiche di potenza 80 watt (funzionante con il videoproiettore)
Postazione montaggio Labrip composta da:
Computer PC Activa Dual Core Pentium 2.50 Ghz (Host name FELLINI – M03)
Monitor Philips 17”
Mouse Kraun, tastiera BTC, Monitor JVC 15”, cavi di alimenazione e di collegamento a videoproiettore affisso a
soffitto in postazione IF:L-1/3/12.
Localizzazione destinata ad ospitare materiale elettrico.
N°1 caricabatteria + 6 batterie ricaricabili videocamera Betacam.
Cassettiera porta minuteria elttrica/elettronica + nastro adesivo per posare i cavi in sicurezza + forbici.
N°4 adattatori (di cui 3 codini).
N° 2 lunghi e n°5 corti cavi per monitor (coassiali – SVHS).
N°2 prolunghe con derivazione 1 → 2
N°1 prolunghe con derivazione 1 → 3.
N°13 prolunghe con attacco industriale.
N°1 cassa di plastica gialla porta cavetteria.
N°1 prolunga avvolgibile (16 A max) da 30 m. con attacchi industriali.
N°1 prolunga avvolgibile (16 A max) da 30 m. con attacchi industriali.
N°1 prolunga avvolgibile con attacco non industriale.
N°1 scatola di derivazione con prolunga ed attacchi industriali e non industriali.
Chroma key.
Localizzazione, costituita da un armadio di metallo, destinata ad ospitare strumenti per la ripresa (videocamere,
fotocamere, treppiedi, cavalletti e filtri).
Scatolone in cartone con gelatine e superficie riflettente comprimibile (sopra).
Ciak.
N°4 telecomandi per videocamere. n°1 paraluce con copriobiettivo.
Manuali di istruzione per videocamere.
N°1 fotocamera marca Canon in borsa con n°2 obiettivi e slot per carte elettroniche.
N°1 cavalletto per fotocamera.
N°1 treppiede per videocamera Sony 300 in borsa.
N°1 treppiede per videocamera Sony 150/170.
N°1 treppiede per videocamera Sony 150/170 in borsa.
Borsa n°1 con videocamera n°1 Sony 150 con cuffia audio e microfono.
Borsa n°2 con videocamera n°2 Sony 170 con cuffia audio e microfono.
Borsa n°3 con videocamera n°3 Sony 170 con cuffia audio e microfono.
Borsa n°4 con videocamera n°4 Sony 300 con cuffia audio e microfono.
N°1 obiettivo per videocamera Sony 300.
N°1 videocamera per uso didattico JVC in borsa.
N°1 videocamera per uso didattico Panasonic in valigetta.
Impianto luci composto da: n°2 proiettori luce Arri da 1000 W n°1 proiettore luce Polaris da 1000 W
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.6
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
n°1 proiettore luce Ianiro da 650 W.
MONTAGGIO
Sistema lineare con mixer Panasonic in SVHS e centralina di montaggio e
titolatrice con monitor
Sistema di montaggio professionale / digitale con schede di acquisizione
“Pinnacle” e software “Pinnacle Liquid Edition”
Sistemi di montaggio professionale / digitale Media 100
Sistema Broadcast Media 100
Videoregistratore Beta Cam SPI 1800
Videoregistratore Professionale SVHS
n. 4 Registratori VHS
Lettore DVD
Monitor di controllo
Videoproiettore SONY
Telo Croma – Ke Y
LUCI
Parco luci da 1000 W– 2000 W, con lampade ARRI di vari tipi
AUDIO
Mixer Mackye 32/8
Computer Macintosh G3 400 Mhz
Masterizzatore DVD7CD Lacie
Scheda Audio Motu PCI 324 e interfaccia AUDIO mOTU 2408MK2
Registratore multitraccia digitale Fostex
Multieffetto Alesis Quadraverb II
Multieffetto Alesis Midiverb IV
Multieffetto ART (compressore, noise gate)
Tastiera Kurzweill
Expander Yamaha TG77
Microfono cardioide AKG
Microfono condensatore K& Sennheiser
Radiomicrofono Sennheiser
Cuffier Sennheiser
Aula Informatica per il montaggio con rete LAN basata su apparecchiature di rete 3Com professionali e
collegamento alla rete internet con elevate prestazioni, tramite banda larga su fibra ottica. Tutti i computer
sono multimediali, con casse e monitor da 17”.
PC di ultima generazione con Xindows XP e applicativi office/grafica
Stazioni INTERNET
Server LINUX
3) FINALITA' FORMATIVE E PROGETTUALI
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.7
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
- Formazione del futuro cittadino in grado di “svolgere”, secondo le proprie possibilità e la
propria scelta, un'attività o una “funzione” che concorra al progresso materiale e spirituale
della società (cost. Art. 4 comma 2 )
- acquisizione di una solida conoscenza dei contenuti e di un'adeguata formazione culturale
attraverso le discipline curriculari e le attività extracurriculari.
- educazione culturale dell'adolescente riguardo lo sviluppo dei processi cognitivi, le
relazioni con gli altri e l'impegno preparatorio alla vita sociale e produttiva.
- progettazione critica, riflessiva e consapevole di ciascuna disciplina in maniera da poter
garantire a tutte le discipline pari e alta qualità.
4) IDENTITA' CULTURALE E PROGETTUALE
I mestieri del cinema e della televisione necessitano di competenze sia tecniche che
artistiche. Il Fellini è un polo di formazione verso il quale, oggi ancor più di ieri, il mondo
imprenditoriale rivolge lo sguardo attento, per l’esigenza di una più corretta e aggiornata
crescita culturale in relazione alla domanda di Operatori della Comunicazione e alla
diffusione dei linguaggi audiovisivi verso i quali i quadri politici e culturali italiani ed
europei dimostrano crescente sensibilità.
La possibilità di occupazione è naturalmente legata alle variazioni del mondo della
Produzione Cinematografica, Televisiva e al più recente Multimediale, ma si riconosce
negli studenti una notevole capacità a rispondere con elasticità alle mutate richieste del
mercato.
Le basi culturali e tecnico-scientifiche, difatti, si rivelano un valido supporto nelle
occupazioni legate al mondo della comunicazione di massa.
L’Istituto Fellini, esempio di Istituto atipico per struttura e organizzazione della vita
scolastica, ha voluto quindi dare lo stesso peso tanto alla formazione professionale quanto a
quella culturale: si pone come un modello di Istituto a cavallo tra l’Istruzione Tecnica e
quella Artistica. Inoltre, sulla base dell’esperienza maturata, intende approfondire lo studio,
la produzione e l’utilizzo dell’audiovisivo nella didattica. Il Fellini è una scuola aperta a
culture diverse dove la progettualità si lega al fare concreto e alla verifica delle attitudini.
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.8
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
5. UTENZA
1) Provenienza e bacino d’utenza:
Il nostro istituto e’ frequentato da studenti provenienti da un’area estesa comprendente non
solo paesi o città (Nichelino, Chivasso, Moncalieri, San Mauro Torinese, Corio, Orbassano
e Torino) della regione Piemonte, ma anche studenti provenienti da altre regioni: Veneto,
Lombardia e Valle d’Aosta.
Il pendolarismo al quale molti sono costretti, viene superato dal desiderio di entrare a far
parte, con alta professionalità, nel mondo della Comunicazione di massa.
2) Caratteristiche degli studenti in ingresso:
Gli studenti in ingresso provenienti da diverse realtà scolastiche presentano una
preparazione differenziata e non sempre sufficiente. Molti studenti (circa la metà)
presentano lacune di base e non hanno acquisito un metodo di studio.
Gli altri hanno sufficienti o buone conoscenze di base e discrete motivazioni allo studio.
Per ciò che concerne il comportamento, parecchi studenti risultano essere difficili o
problematici e ancora in difficoltà nell’esercizio dell’autocontrollo.
3) Bisogni formativi dell’area scolastica dei primi tre anni:
Sulla base delle situazioni di partenza si rende necessaria l’attuazione di interventi volti alla
correzione delle funzioni cognitive carenti, all’acquisizione di un metodo di studio efficiente
nell’intento di fornire agli studenti strumenti di conoscenza per poter affrontare la realtà
lavorativa del futuro.
Nel tempo l’Istituto ha rafforzato la collaborazione non solo con le famiglie, ma anche con
la realtà del territorio (Circoscrizione 3, Comune, Provincia e Imprese).
I docenti hanno acquisito una metodologia operativa comune: valorizzare gli stili cognitivi
degli studenti per promuovere il successo formativo e la cultura dell’eccellenza.
L’Istituto offre inoltre a studenti adulti, in alcuni casi in possesso del diploma, la possibilità
di frequentare corsi per acquisire il diploma di qualifica (studio personalizzato).
6, PROGETTAZIONE FORMATIVA
Il Collegio dei Docenti sulla base del Curriculo nazionale e del Curriculo locale
DEFINISCE
gli obiettivi educativi.
Il Consiglio di Classe, dopo aver somministrato le prove di accertamento dei livelli di
partenza,
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.9
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
DEFINISCE
gli obiettivi minimi disciplinari, gli obiettivi trasversali e i criteri di valutazione.
Gli obiettivi minimi vengono concordati e deliberati in ogni Consiglio di Classe sulla base
del livello di partenza di ogni singolo studente e dei risultati ottenuti (competenze acquisite).
6. 1 GLI OBIETTIVI EDUCATIVI E DIDATTICI
MISSIONE
L’ Istituto Fellini si propone di:
- aiutare ragazze e ragazzi a diventare donne e uomini, che tendano alla consapevolezza;
- aiutare ragazze e ragazzi a diventare cittadini, che tendano alla consapevolezza;
- aiutare ragazze e ragazzi a diventare professionisti, che tendano alla consapevolezza;
- favorire la consapevolezza, intesa come risultato dell’attività introspettiva, esistenziale,
sociale e professionale, di tutti coloro che operano, a qualsiasi titolo, presso l’Istituto Fellini;
- cercare e condividere i fondamenti scientifici e metodologici atti a permettere quanto
espresso nel presente elenco;
- offrire alla società quanto definito dai punti precedenti, per permettere all’Istituto Fellini,
ed a tutti coloro che operano al suo interno, di provvedere al proprio sostentamento e di
realizzare le proprie aspirazioni.
PRINCIPI ETICI
“Cognosco videndo”
1. La scuola è un luogo gradevole, in cui i ragazzi crescono, vengono educati e dove viene
trasmessa la cultura.
2. Per gradevolezza si intende la caratteristica di un luogo dove i ragazzi possano vivere
volentieri, intendendo tale aspetto caratterizzato da una minima repressione e da una
volontà di appartenenza da parte dei frequentanti di detti spazi e strutture.
3. Per crescita si intende quel fenomeno, che,collegato all’aspetto evolutivo psicofisico,trova conseguenze nel comportamento del soggetto. Si intende per soggetto
“cresciuto” colui che, al termine del processo evolutivo, percepisce di poter definire delle
scelte orientanti la propria esistenza, in base alle proprie abilità ed agli stimoli introspettivi e
sociali, desiderando di essere consapevole e responsabile di tali scelte.
4. Per processo educativo si intende quella funzione atta a favorire il processo di crescita.
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]tutofellini.it
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.10
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
5. La cultura è una manifestazione che descrive delle forme attuabili di sopravvivenza e di
introspettività soggettiva e sociale.
6. L'Istituto “FELLINI” individua come obiettivo prioritario il sapere con il saper fare
nell'intento di guidare gli studenti a stabilire connessioni tra conoscenze e abilità.
Tale impianto consente di coniugare il sistema dei saperi e delle competenze con la
formazione delle persone.
Di conseguenza gli obiettivi educativi, secondo i principi della Costituzione Repubblicana,
saranno mirati ad acquisire:
a) responsabilità personale
b) responsabilità collettiva
c) rispetto degli altri
d) libertà
e) solidarietà.
Gli obiettivi generali e didattici (vedi L. 53 del 2003 art. 1) sulla base dello sfondo delineato
mireranno a tradurre i comportamenti in modalità di lavoro mediante l'acquisizione di abiti
operativi.
6.2
OBIETTIVI DIDATTICI TRASVERSALI
Gli obiettivi trasversali devono trovare puntuale riscontro nella programmazione
disciplinare e impegnano tutti i membri del Consiglio di classe.
AREA COMPORTAMENTALE
о
L’accoglienza
 Sapersi adattare al ruolo sociale di studente (puntualità, assiduità, attenzione, rispetto
delle regole definite insieme nel contratto formativo).
 Saper conoscere i materiali e gli strumenti didattici con particolare riferimento ai libri di
testo e agli strumenti di lavoro.
 Saper organizzare ed utilizzare correttamente quaderni e materiali di lavoro.
о
Il metodo di studio
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.11
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
 Saper ascoltare e prendere appunti, rielaborando e riordinando i dati forniti.
 Saper sottolineare, ricomporre e tradurre un testo attraverso mappe e schemi.
 Saper individuare dai testi, scritti ed orali, le idee centrali e le parole chiave.
 Sviluppare la propria creatività e un personale giudizio critico su quanto visto, letto e
ascoltato.
La competenza comunicativa
La scuola considera fondamentale imparare a lavorare in gruppo, abilità che non può essere
semplicemente presunta, ma che deve essere insegnata con gradualità. Nel percorso
didattico pertanto gli insegnanti delle varie discipline si proporranno di fare acquisire agli
allievi specifiche competenze quali:
 Capacità di comunicare efficacemente.
 Addestramento al lavoro in équipe e alla soluzione dei problemi.
 Competenze inerenti alla soluzione dei conflitti e alla valutazione delle decisioni.
 Capacità di responsabilizzare le proprie azioni.
L’insegnamento di tali competenze, essenziale nel lavoro di gruppo e nella relazione con
l’altro, può avvenire attraverso la costruzione progressiva delle abilità specifiche che la
descrivono. Gli obiettivi proposti soprattutto nel primo anno sono:

Saper avviare un’interazione verbale dimostrando apertura e capacità d’identificare i tipi
di comunicazione più adatti alla situazione, al destinatario, al compito.

Saper esprimere sensazioni, emozioni, problemi in modo costruttivo, evitando sia
passività che aggressività.

Saper leggere la comunicazione non verbale altrui e saper controllare la propria.

Saper intervenire in una comunicazione rispettando tempi ed esigenze altrui e saper
essere chiari, concisi, accurati.
L’espressione di se’
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.12
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
 Saper scoprire le proprie attitudini attraverso l’esperienza delle diverse attività costitutive di uno spettacolo (elaborazione del testo, creazione delle musiche, recitazione,
uso della gestualità e degli effetti scenici).
 Saper esprimere desideri, fantasie, emozioni e sviluppare la capacità di accettazione e di
contenimento dell’emotività.
 Acquisire la capacità di impostare una comunicazione (sia a livello verbale che non
verbale) sulle esigenze del destinatario e di valutare il messaggio che si trasmette.
 Acquisire la capacità di riconoscere le diverse disposizioni di ciascuno e di riflettere sul
proprio agire e modificarlo sulla base dell’osservazione e del confronto.
6.3 AREA COGNITIVA
Primo e secondo anno
 Conoscere gli elementi fondamentali della comunicazione.
 Comprendere e decodificare i diversi tipi di testo riflettendo sulla polifunzionalità della
lingua.
 Potenziare le capacità di differenziare, chiarificare, ordinare, selezionare gli elementi.
 Esprimere valutazioni su quanto ascoltato, letto e visto, sviluppando le capacità di
riflessione, analisi, sintesi.
 Inserire i dati acquisiti in una prospettiva interdisciplinare, comprendendo la storicità dei
testi e avviando processi di contestualizzazione.
 Acquisizione di autonomia nell’organizzazione del lavoro.
 Riconoscere le basi grammaticali e sintattiche del linguaggio audiovisivo.
 Acquisire un lessico ampio, preciso e specifico per le diverse discipline.
Terzo anno
 Rafforzare e affinare il metodo di studio.
 Rielaborare autonomamente le conoscenze acquisite con la capacità di applicarle a
situazioni nuove.
 Conoscere la specificità dei linguaggi artistici dal libro, al film, alle arti figurative, alla
musica.
 Conoscere i criteri e i procedimenti che portano alla versione cinematografica di un testo
letterario.
 Conoscere le teorie e le tecnologie inerenti il settore audiovisivo.
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.13
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
 Utilizzare le nozioni acquisite per la stesura di una sceneggiatura.
 Conoscere le diverse fasi della preparazione e produzione di un film.
Quarto e quinto anno
 Conoscere le caratteristiche delle più importanti correnti cinematografiche del passato e
contemporanee ed essere in grado di inquadrare l’opera audiovisiva nel pe-riodo nel
quale è stata prodotta, stabilendo collegamenti e confronti con le altre arti.
 Conoscere il panorama della comunicazione audiovisiva nell’insieme dei settori creativi,
dei mezzi di produzione, dei modi di fruizione e delle leggi che lo regolano.
 Conoscere le nuove tecnologie e i riflessi che queste comportano nell’ambito della
specifica professionalità.
 Essere in grado di attuare collegamenti significativi con altri fatti figurativi e di contestualizzare il fenomeno esaminato in un più generale quadro culturale.
 Conoscere la struttura e il funzionamento delle apparecchiature specifiche del settore
audiovisivo.
 Acquisire un patrimonio culturale ampio, solidi strumenti critici, altre a capacità manuali
e conoscenze pratiche sulle tecnologie e le procedure che vengono adottate nell’attività
professionale.
 Organizzare e gestire il proprio lavoro, oltre che comprendere il ruolo delle altre figure
professionali che concorrono alla realizzazione del prodotto audiovisivo.
 Costruire ed elaborare un programma sonoro che comprenda anche elementi critici ed
espressivi in rapporto al prodotto audiovisivo e al contributo di tutte le altre figure
professionali.
 Capacità di predisporre ed organizzare il lavoro del personale tecnico, artistico, l’allestimento dei mezzi tecnici impiegati ed il controllo dei consumi.
 Collaborare e assicurare l’osservanza delle norme contrattuali ed antinfortunistiche.
 Organizzare e gestire il proprio lavoro, oltre che comprendere il ruolo delle altre figure
professionali che concorrono alla realizzazione del prodotto.
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.14
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
7.
PROFILI PROFESSIONALI
7. 1 TECNICO DELL'INDUSTRIA AUDIOVISIVA
Il tecnico dell’Industria Audiovisiva è in possesso dei requisiti di base che gli consentono di
realizzare il prodotto audiovisivo, con autonomia operativa e competenza nello specifico del
settore di appartenenza.
E’ dotato di una buona preparazione culturale di base, conosce i linguaggi e le tecniche della
comunicazione massmediale, ha competenze scientifico tecnologiche nell’ambito della
produzione ed elaborazione di immagini e suoni, conosce una lingua straniera con proprietà
di linguaggio tecnico. Sa utilizzare i mezzi tecnici specifici del proprio settore al fine di
raggiungere, nell’armonia del lavoro di èquipe, gli obiettivi fissati.
Ha nozioni di storia dello spettacolo con particolare riguardo a quella del cinema e della
televisione; conosce la storia e l’evoluzione delle tecnologie cinetelevisive e le tendenze in
rapporto alle nuove scoperte e applicazioni della tecnica.
Collabora direttamente con la direzione artistica per la realizzazione del prodotto
audiovisivo con responsabilità del lavoro svolto. Assume funzioni di coordinamento del
settore di pertinenza con capacità di programmazione e di verifica del lavoro preposto.
Negli ambiti che lo prevedono, partecipa come autore alla realizzazione del prodotto con
riconoscimento e tutela da parte della normativa vigente.
La polivalenza e la flessibilità della sua preparazione gli forniscono le necessarie capacità di
adeguamento alle esigenze del mondo del lavoro e alle dinamiche di sviluppo delle
tecnologie di settore.
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.15
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
QUADRO ORARIO
Area comune
MATERIA DI INSEGNAMENTO
I
II
III
IV
V
LINGUA E LETTERATURA ITALIANA
4
4
4
4
3
STORIA
LINGUA STRANIERA – INGLESE
DIRITTO ED ECONOMIA
MATEMATICA
2
3
2
3
2
4
1
2
2
4
3
2
3
3
2
4
3
TECNOLOGIE
DELL’INFORMAZIONE
E
DELLA
COMUNICAZIONE
SCIENZE INTEGRATE (CHIMICA),
SCIENZE DELLA TERRA( BIOLOGIA).
GEOGRAFIA
SCIENZE MOTORIE
RC TEATRO E RECITAZIONE (ATTIVITA' ALTERNATIVA
ALLA RELIGIONE)
2
2
-
-
-
4
4
2
1
2
1
2
1
2
1
2
1
I
II
III
IV
V
1
1
-
4
5
5
5
5
2
2
-
-
2
4
4
2
2
3
2
2
Area di indirizzo
MATERIA DI INSEGNAMENTO
SCIENZE INTEGRATE
(FISICA)
LABORATORI TECNOLOGICI ED ESERCITAZIONI
Ripresa- Montaggio, direzione fotografia
LABORATORI TECNOLOGICI ED ESERCITAZIONI
(LINGUAGGIO AUDIOVISIVO)
TECNICHE DI PRODUZIONE ED ORGANIZZAZIONE
(Linguaggio audiovisivo)
TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE
GRAFICA (comunicazione visiva)
TECNICE DI GESTIONE DI MACCHINE E IMPIANTI :
TECNOLOGIE DEI PROCESSI PRODUTTIVI (AUDIO)
LABORATORIO DI SCENOGRAFIA –
STORIA DELL’ARTE
LINGUAGGI E TECNICHE DI PRODUZIONE E DI
ORGANIZZAZIONE (SCENEGGIATTURA,
PROGETTAZIONE- PRODUZIONE)
MUSICA
Totale ore settimanali
-
-
2
2
2
3
2
2
-
-
2
2
2
32
32
32
32
32
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.16
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
Scuola – mondo del lavoro
Nel biennio che conduce gli studenti al superamento dell’Esame di Stato, la ripartizione
delle ore di lezione è la seguente:
- 15 ore per le materie di area comune (Italiano-Teatro, Storia, Inglese, MatematicaInformatica, ed.Fisica, , Religione o Economia della Comunicazione);
- 15 ore per le materie di indirizzo (Linguaggio audiovisivo e tecniche della comunicazione,
Storia delle Arte e del Costume, Elettronica e tecnologie Multimediali, Tecnica e
Laboratorio di Ripresa, Montaggio, Audio).
E’ prevista inoltre un’area di professionalizzazione di 300 ore. Queste ore verranno
effettuate attraverso esperienze di scuola – lavoro e utilizzando consulenti esterni.
Area di professionalizzazione/ Le nostre specializzazioni
L’area di professionalizzazione comprende ore di Stage presso Enti e l’emittente televisiva
dell’Istituto (Secondaire-TV)
Per questa area vengono riportati i profili professionali e gli obiettivi generali più
significativi del settore cine – televisivo e multimediale.
Referente area di professionalizzazione
Per il coordinamento dei tutte le attività relative all’area di professionalizzazione e in
particolare per la realizzazione di stage formativi e’ attivata la figura del responsabile per
l’area di professionalizzazione mediante convenzioni con Imprese ed Enti istituzionali.

OPERATORE DI RIPRESA
Utilizza le attrezzature per la registrazione delle immagini cinematografiche e televisive allo
scopo di ottenere le riprese di immagini in movimento, garantendo risultati di qualità tecnica
adeguata all’impianto espressivo e narrativo dell’opera filmica. Ha competenze sulle
metodologie operative e conoscenze scientifiche e tecnologiche approfondite sulla tecnica
specifica congiunte ad un livello culturale adeguato alla mansione da svolgere. Collabora
direttamente con la direzione artistica.
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.17
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria

TECNICO DEL SUONO
Gestisce dalla produzione all’edizione il sonoro del prodotto audiovisivo sia esso
cinematografico che televisivo. Ha specifiche competenze tecniche e scientifiche ed e’ in
grado di affrontare problemi nel campo dell’acustica e dell’elettroacustica.
Ha capacità propria nell’utilizzo dei mezzi di cui si avvale per la ripresa, la registrazione,
l’edizione, la trasmissione o la diffusione del programma sonoro.
E’ dotato di buona preparazione culturale generale e conosce la lingua inglese con proprietà
di espressione tecnica.
Ha competenze linguistiche nel campo della Comunicazione di Massa e collabora con la
direzione artistica per la realizzazione del prodotto audiovisivo operando con autonomia
nella scelta delle soluzioni idonee alla realizzazione del compito a lui assegnato.
La particolare attenzione dedicata all’approfondimento tecnico e scientifico lo rendono
pronto ad assimilare velocemente e mettere in pratica gli indirizzi innovativi delle nuove
tecnologie, operando indifferentemente in campi propri o affini a quelli della Cinematografia e Televisione.
Collabora strettamente con tutti i settori artistici tecnici della Produzione dei quali conosce
ambiti e competenze.

MONTATORE TELEVISIVO
E’ colui che realizza con continuità narrativa e coerenza espressiva il prodotto audiovisivo.
Opera indifferentemente con mezzi cinematografici, televisivi, informatici.
Ha una buona cultura generale e conosce la lingua inglese sia a livello tecnico che della
comunicazione interpersonale.
Ha profonda conoscenza del linguaggio della comunicazione audiovisiva e collabora
strettamente con la direzione artistica.
Conosce i procedimenti di stabilimento cine-fotografici e televisivi e l’itinerario produttivo
dalla ideazione fino alla realizzazione dell’opera definitiva. E’ tecnicamente responsabile
dell’edizione del film e cura direttamente la post – produzione televisiva.
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.18
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
E’ capace di aggiornarsi sui nuovi linguaggi e sulle nuove tecnologie.

TECNICO DELLA PRODUZIONE MULTIMEDIALE
Lavora nel campo delle elaborazioni delle immagini statiche e animate, della grafica e del
sonoro per la comunicazione audiovisiva con particolare riguardo alle applicazioni
cinematografiche e televisive, sia pubblicitarie che narrative. E’ dotato di buona cultura di
base e sa decodificare i molteplici mezzi di comunicazione.
E’ in possesso di specifiche conoscenze grafiche e tecniche ed ha diretta responsabilità
dell’attività cui e ‘ preposto.
Collabora alla ideazione ed elabora attraverso la computergrafica progetti multimediali dallo
storyboard al prodotto finito; realizza anche ideogrammi, titoli, scritte, decorazioni, effetti
speciali. Svolge la sua attività avvalendosi di apparecchiature informatiche delle quali
conosce i sistemi operativi, la struttura logica, le applicazioni e gli standard.
Conosce il ciclo industriale cinematografico e televisivo ed e’ in grado di raccordarsi con
tutte le altre figure professionale. Collabora direttamente con la direzione artistica.

SPECIALIZZAZIONE IN "ARTE-TEATRO"
Preparazione di uno spettacolo che ad ogni fine anno verrà portato in scena anche in
strutture esterne all'Istituto Fellini. Esperienza di teatro e recitazione, italiano, espressione
corporea, musica, scenografia, storia dell'arte e del costume, illuminotecnica, regia e audio.

SPECIALIZZAZIONE IN "MEDIA E COMUNICAZIONE"
Obiettivo: organizzazione di una redazione giornalistica, realizzazione e conduzione di
alcuni programmi televisivi e radiofonici per le emittenti www.secondairetv.com e
www.campusfellini.com. Ogni produzione giornalistica sarà inserita nel palinsesto delle
emittenti in modalità audiovisiva, fotografica e testuale.
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.19
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
8 - METODOLOGIE EDUCATIVE E DIDATTICHE
I docenti per favorire l’apprendimento utilizzano tecniche, strumenti e metodologie in
relazione ai bisogni del soggetto e della classe con l’obiettivo di favorire la frequenza
assidua, l’attenzione, lo studio, la crescita culturale e umana.
Si segnalano alcuni elementi:





Gli insegnanti si propongono obiettivi in base ai livelli di partenza e che tengano conto
dell’esigenza dell’integrazione degli alunni portatori di handicap.
Viene dedicata particolare attenzione all’insegnamento di un corretto metodo di studio e
allo sviluppo delle quattro abilità di base: ascoltare, leggere, parlare, scrivere. Inoltre i
docenti hanno come obiettivo prioritario l’acquisizione di un metodo di studio e il
consolidamento delle quattro abilità di base: ascoltare, leggere, parlare e scrivere.
L’anno scolastico si articola in trimestre e pentamestre.
Nello svolgimento dei programmi i docenti utilizzano diverse pratiche educative: il
lavoro in gruppo, le codocenze con attività diversificate, il lavoro individualizzato,
l’utilizzo di audiovisivi, la lezione frontale e la costruzione di schemi e di mappe.
Coodocenza di materie curriculari.
Sono previste coodocenze di materie curriculari nelle classi, sia per migliorare il
metodo di studio sia per realizzare progetti disciplinari volti all'acquisizione dei saperi.
I progetti di compresenza verranno attivati su delibera dei singoli Consigli di Classe.
Nell’attività educativa è comunque privilegiata l’utilizzazione e l’analisi di materiale
audiovisivo grafico e fotografico.
Particolari importanza rivestono l’accoglienza, l’orientamento in entrata e la valutazione.
STRUMENTI:
- Questionari, materiali strutturati (programma strumentale del Prof. Feuerstein);
- Tecniche di brainstorming;
- Peer education.
VALUTAZIONE: Criteri di valutazione approvati dal Collegio Docenti
La valutazione è una tappa fondamentale dell’attività scolastica per la crescita culturale e
umana dello studente. E’ essenziale a tal fine far acquisire allo studente la capacità di
autovalutazione, favorendo consapevolezza e senso di responsabilità anche mediante la
trasparenza del contratto formativo. La valutazione serve a far conoscere allo studente in
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.20
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
ogni momento la sua posizione nei confronti delle mete prefissate e al Consiglio di Classe
l’efficacia delle strategie adottate. Verificare significa accertare il possesso di attività
determinate e misurare a quale livello sono giunte.
La valutazione e’ :
- un elemento della comunicazione scuola – famiglia;
- la valutazione dell’efficienza del processo educativo;
- la verifica dei progressi degli allievi;
- la verifica dell’attività didattica del docente.
In fase di programmazione e’ necessario individuare:
- gli obiettivi;
- gli strumenti;
- scala di valutazione;
- significato di ogni singolo livello della scala;
- livello di partenza.
La valutazione terrà conto dei seguenti parametri:
- impegno e partecipazione;
- acquisizione di conoscenze;
- elaborazione delle conoscenze;
- autonomia nella rielaborazione di conoscenze;
- abilità linguistico – espressive;
- uso di strumenti didattici.
Alla luce delle direttive dell'O.M. 80/95 e successive, il collegio docenti ha stabilito:
Il carattere unitario dei cicli, il biennio con funzione orientativa e formativa ed il triennio
con funzione di specializzazione. La valenza culturale e professionale di tutte le discipline.
Al fine di raggiungere tali scopi, il collegio docenti terrà in considerazione:
- Il livello di competenze di base raggiunto (leggere e comprendere un testo scritto;
comprendere i diversi linguaggi: verbale, sonoro, grafico, gestuale; comunicare
un’informazione in modo appropriato; produrre un semplice testo; conoscere e utilizzare le procedure del calcolo e del mezzo informatico).
- Il livello di competenze tecnico professionali raggiunto (prestare attenzione e partecipare attivamente; saper usare e ordinare il materiale di lavoro, eseguire eserci-tazioni
seguendo una traccia fornita).
- Il livello di competenze sociali raggiunte (adattarsi al ruolo sociale di studente; conoscere e rispettare le regole della vita sociale; lavorare in gruppo; eseguire i lavo-ri
assegnati secondo i tempi e le modalità stabilite).
- Il progresso rispetto alla situazione di partenza e l’esito dei corsi di recupero.
- La partecipazione al dialogo educativo.
- L’impegno e l’autonomia nello studio.
Questi criteri orienteranno anche il lavoro dei Consigli di classe, che rispetteranno i seguenti
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.21
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
parametri:
- Il raggiungimento degli obiettivi formativi formulati nel piano di programmazione
annuale.
- Gli standard minimi a livello cognitivo.
- Gli esiti delle prove comuni e delle verifiche (almeno tre prove scritte e due orali per
quadrimestre).
- La scala di valutazione concordata dal Collegio Docenti.
- La non promozione nel caso di insufficienze che non garantiscono in alcun modo il
recupero. In questo caso saranno valutati:
- numero delle insufficienze;
- gravità delle insufficienze;
- ripetersi d’insufficienza nella stessa disciplina in anni successivi, nonostante la
partecipazione alle attività di recupero.
Tabella A – Griglia per la valutazione delle prove orali–scritte–grafiche
Scala di misurazione: 1-10
Voto
1
2
3
4
1 Conoscenze
Nessuna
Gravemente carenti, espressione
sconnessa
Conoscenze
Frammentarie e Gravemente
Lacunose, espressione non corretta
Conoscenze carenti espressione impropria
5
Conoscenze superficiali, improprietà di
linguaggio
6
Conoscenze essenziali, espressione
semplice
Conoscenze più estese, esposizione
corretta
Conoscenze organiche, esposizione
corretta, proprietà linguistica
7
8
9
Conoscenze complete e approfondite,
esposizione fluida, linguaggio specifico
10
Conoscenze autonomamente approfondite
e ampliate, esposizione fluida.
Competenze
Capacità
Nessuna
Non sa cosa fare
Nessuna
Non si orienta
Applica le conoscenze
minime, ma con
gravissimi errori
Applica le conoscenze
minime con gravi errori
Applica le minime
conoscenze con qualche
errore
Applica correttamente le
conoscenze minime
Applica le conoscenze in
modo articolato
Applica correttamente le
conoscenze anche a
problemi più complessi
Applica autonomamente
le conoscenze anche a
problemi più complessi
Applica le conoscenze
anche a problemi più
complessi in modo
autonomo e critico.
Compie analisi errate
Analisi parziali e non
corrette
Analisi parziali, sintesi
imprecise
Coglie il significato di
semplici informazioni
Rielabora correttamente
le informazioni
Coglie le implicazioni,
compie analisi complete
e coerenti
Compie autonomamente
correlazioni esatte e
analisi approfondite
Sa rieleborare e
approfondire in modo
autonomo e critico.
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.22
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
Tabella B – Criteri per l’ assegnazione del voto di condotta
VOTO<
=5
• Si è in presenza di sanzioni disciplinari
• A seguito di tali sanzioni, l’alunno non ha dimostrato apprezzabili e concreti
miglioramenti, evidenziando, ad esempio, i seguenti comportamenti negativi:
o Danneggia intenzionalmente le attrezzature dell’Istituto, provocando danni economici;
o È stato sospeso almeno per una volta per l’intera giornata a causa del suo comportamento
scorretto nei confronti degli insegnanti, dei compagni, del personale ausiliario e di chiunque
sia presente nella scuola;
o Nonostante i richiami e le comunicazioni alla famiglia, non modifica il suo atteggiamento
che impedisce il regolare svolgimento delle lezioni.
VOTO
=6
• L'alunno evidenzia uno dei seguenti comportamenti:
o danneggia le attrezzature dell’Istituto per superficialità o leggerezza, provocando danni
economici di non rilevante entità;
o spesso assume atteggiamenti verbalmente scorretti e documentati nei confronti dei
compagni, dell’insegnante, del personale ausiliario e di chiunque sia presente nella scuola;
o ha riportato provvedimenti disciplinari come ammonizioni, sospensioni dalle lezioni;
o compie frequenti assenze strategiche, anche solo in una materia (pur se “giustificate”dai
genitori);
o compie un numero eccessivo di assenze, sfrutta sistematicamente tutte le possibilità di
ritardo e di uscita anticipata (escludendo soltanto quelle giustificate con attestazione
medica);
o ostacola il normale svolgimento dell’attività didattica e deve essere richiamato perché
chiacchiera eccessivamente, disturba, fa altro.
VOTO
=7
• Complessivamente l'alunno evidenzia in generale i seguenti comportamenti:
o si distrae e chiacchiera periodicamente, nonostante i richiami;
o assume un comportamento educato ma passivo;
o la frequenza alle lezioni è quasi regolare;
o l’attenzione e la partecipazione al dialogo educativo è appena sufficiente;
o l’impegno nello studio è appena sufficiente.
VOTO ≥ • Complessivamente l'alunno evidenzia in genere i seguenti comportamenti
o Non si distrae, e chiacchiera solo occasionalmente;
8
o assume un comportamento corretto ed educato;
o denota senso di responsabilità riguardo agli impegni scolastici, rispetto per l’ambiente e
solidarietà nei confronti dei compagni
o la frequenza alle lezioni è assidua;
o l’attenzione e la partecipazione al dialogo educativo è discreto/buono/ottimo
o l’impegno nello studio è discreto/buono/ottimo
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.23
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
CREDITO SCOLASTICO:
Valuta la carriera scolastica di ogni studente. E’ un patrimonio di punti che ogni allievo
costruisce durante gli ultimi tre anni di corso e concorre alla determinazione del punteggio
finale dell’esame di stato.
Viene attribuito in sede di scrutinio al termine di ogni anno scolastico sulla base del profitto,
della partecipazione, dell’interesse al dialogo educativo.
CREDITO FORMATIVO:
Consiste in ogni qualificata esperienza, acquisita al di fuori dell’Istituto e debitamente
documentata, che abbia rilevanza sociale, civile, culturale, professionale e che concorra alla
formazione della persona. Apporta un punteggio per l’esame finale di Stato.
STRUMENTI PER LA VERIFICA:
- Assegnazione, verifica e valutazione delle “consegne estive” e del lavoro svolto
individualmente da ciascun allievo al fine di migliorare la propria preparazione.
- Attività di verifica e recupero durante le prime tre settimane d’inizio anno scolastico.
- Attività di sostegno per l’intera classe durante il periodo iniziale dell’anno scolastico, al
fine di rivedere i concetti fondamentali di ogni singola disciplina per rafforzare e
consolidare le conoscenze acquisite.
- Attività di recupero nel corso dell’anno scolastico, attraverso pause didattiche.
- Corsi pomeridiani di recupero, concordati dal Consiglio di Classe, attivati secondo le
esigenze didattiche.
- Sportello di aiuto e supporto allo studente.
SUCCESSO FORMATIVO:
Per ottenere migliori risultati, verrà data primaria importanza all’insegnamento di attività
che ampliano l’offerta formativa in diversi ambiti:
- Accoglienza e orientamento;
- Aree di progetto;
- Studio della lingua inglese;
- Primaria importanza alle tematiche della comunicazione audiovisiva;
- Uso delle tecnologie audiovisive;
- Uso delle tecnologie multimediali;
- Approfondimenti disciplinari;
- Accostamento a temi trasversali, quali la salute, la legalità e l’ambiente;
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.24
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
- La scrittura creativa, la scrittura per immagini, l’espressione corporea.
9. STRUTTURA ORGANIZZATIVA
Presidenza
Dirigente Scolastico
Area
Amministrazione
Area Coordinamento
Segreteria e Organizzazione
Area Relazioni
Esterne - Marketing
Area
Produzione
Area
Tecnica
Area
Didattica
Dipartimento
Informatica,
grafica e
animazione
Dipartimento
di
Sceneggiatura
e regia
Dipartimento
Fonico/
Musicale
Organi Collegiali
Istituzionali
Docenti
Studenti
Dipartimento
Dipartimento
Teatro,
recitazione ed Fotoreportage,
media e
espressione
comunicazione
artistica
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.25
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
PERSONALE
Tutto il personale ai fini del servizio dipende dal Dirigente Scolastico.
o
Il Dirigente scolastico ai sensi dell’art.21 comma 16,Legge 15/3/1997 n°59 e D.L.vo 6/3/98 n°59
promuove tutte le attività interne ed esterne alla Scuola con poteri autonomi di direzione, di
coordinamento e di valorizzazione delle risorse umane, presiede il Collegio dei Docenti, i Consigli di
Classe ed e’ membro di diritto di tutti gli Organi Collegiali. Ha funzioni direttive nei confronti dei servizi
amministrativi e di gestione del personale ed ispettive del servizio dei Docenti. Ha rapporti diretti con i
superiori, coordina le relazioni con le altre istituzioni scolastiche, le attività di sperimentazione, di
promozione, di propaganda e di orientamento.
o
L'insieme dei DOCENTI, forma il Collegio dei Docenti che delibera in piena autonomia gli indirizzi e
le sperimentazioni di carattere didattico della scuola. Sulle linee concordate dal Collegio i Docenti
operano nell'autonomia della loro funzione. Hanno rapporti con le famiglie e possiedono specifiche
competenze culturali e professionali.
CORSI DI AGGIORNAMENTO EFFETTUATI
- Il Responsabile Amministrativo ha il compito di dirigere insieme al Preside tutti i servizi di segreteria, il
servizio del Personale Tecnico, le funzioni e i compiti del personale Ausiliario.
- Il Personale di Segreteria svolge compiti di gestione amministrativa:
o
o
o
o
o
o
o
o
tenuta dei registri contabili;
il protocollo;
la classificazione e distribuzione dei beni di consumo;
esegue gli acquisti e i relativi pagamenti;
gestisce il servizio di tutto il personale dipendente;
conserva gli archivi;
si occupa della biblioteca, con il coordinamento di un docente;
si occupa della copisteria
- Il Personale Tecnico provvede alla gestione e manutenzione dei Laboratori.
- Il Personale di Pulizia e’ addetto alla conservazione e alla pulizia dei locali scolastici.
Tutto il personale e’ tenuto a rispettare e a far rispettare il Regolamento d’Istituto.
Gli Organi Collegiali
L’articolo 1 del DPR 31/05/1974 n°416, così presenta gli Organi Collegiali:
“Al fine di realizzare, nel rispetto degli ordinamenti della scuola, dello Stato e delle competenze e delle
responsabilità proprie del personale ispettivo, direttivo e docente, la partecipazione nella gestione della
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.26
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
scuola dando ad essa il carattere di una comunità che interagisce con la più vasta comunità sociale e civica,
sono istituiti (……) a livello di Istituto, provinciale e nazionale; gli Organi Collegiali di cui ai successivi
articoli….”
Gli organi collegiali della scuola sono:



Il Consiglio di Istituto
I Consigli di Classe
Il Collegio dei Docenti
Il Consiglio di Istituto é formato dalla Rappresentanza di tutte le componenti scola-stiche: Personale Docente
e non Docente, Genitori e Studenti. E’ eletto con apposite consultazioni ogni tre anni eccetto la componente
alunni che si rinnova annualmente.
Il consiglio d'Istituto è presieduto da un Genitore ed ha come membro di Diritto il Preside. Le riunioni si
svolgono al di fuori dell’orario di servizio, sono pubbliche e aperte a tutti i membri della comunità scolastica
in qualità di uditori, di ogni riunione viene redatto un verbale che e‘ conservato dal Preside ed e’ liberamente
consultabile.
Il Consiglio d’Istituto :
 dispone in ordine all’impiego dei mezzi finanziari per il funzionamento amministrativo e didattico
dell’istruzione didattica;
 ha potere deliberante sulla programmazione e organizzazione della vita e dell’attività della scuola
nelle seguenti materie:
- adozione del regolamento interno;
- acquisto, rinnovo, conservazione delle attrezzature tecnico-scientifiche e dei sussidi didattici, acquisto dei
materiali di consumo occorrenti per le esercitazioni;
 adattamento del calendario scolastico alle specifiche esigenze ambientali;
 criteri per la programmazione e l’attuazione delle attività parascolastiche, inter-scolastiche,
extrascolastiche;
 programmazione di contratti con altre scuole e/o istituti al fine di realizzare scambi di informazioni
ed esperienze e di intraprendere eventuali iniziative di collaborazione;
 partecipazione dell’Istituto ad attività culturali, sportive e ricreative di particolare interesse
educativo;
 criteri generali per la formazione delle classi, l’adattamento dell’Orario delle lezioni e delle altre
attività scolastiche alle condizioni ambientali e al coordinamento organizzativo dei Consigli di
Classe;
 delibera il limite della spesa che il Dirigente scolastico e’ autorizzato a utilizzare direttamente per
l’acquisto di materiale di facile consumo, per modesti rinnovi e completamento del materiale
didattico, tecnico e scientifico, per l’acquisto di dotazioni librarie, per abbonamento a periodici;
 delibera gli investimenti di capitali;
 delibera la definizione dell’indirizzo economico produttivo e dei criteri di massi-ma per
l’amministrazione dei laboratori speciali;
 delibera il piano annuale delle attività;
 delibera l’attuazione dei corsi presso l’Istituto, nei limiti del finanziamento da parte degli enti
promotori;
 delibera la determinazione dei contributi e dell’eventuale deposito di garanzia per danni dovuti dagli
alunni;
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.27
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
 delibera la concessione di premi e sussidi agli alunni;
 delibera qualsiasi altro argomento attinente l’impiego di mezzi finanziari per il funzionamento
amministrativo e didattico dell’Istituto;
 stabilisce i criteri di massima per il funzionamento dei servizi amministrativi;
Il Consiglio di Classe e’ composto dai Docenti della classe e da due rappresentanti dei genitori e due degli
Studenti eletti annualmente. Il Consiglio di classe opera in maniera diversa a seconda dei compiti che e’
chiamato a svolgere, pertanto può essere convocato nella sola componente Docente o in forma allargata agli
altri rappresentanti. Di norma all’inizio dell’anno scolastico vengono designati dal Preside i ruoli di
Coordinatore di Classe e Segretario del Consiglio che sono ricoperti da due Docenti.
Il Consiglio di Classe e’ presieduto dal Preside, questi in caso di assenza può nominare il Coordinatore o
altro Docente quale Presidente della riunione di Consiglio. Di ogni riunione viene redatto un verbale che e’
consultabile, dietro richiesta al Preside.
Il Collegio dei Docenti e’ composto da tutti i Docenti, si svolge al di fuori dall’orario delle lezioni; il suo
svolgimento e’ riservato così come il verbale che viene redatto da un Collaboratore del preside con funzioni
di Segretario. Il Verbale e’ consultabile dalle altre componenti su specifica e circostanziata richiesta al
Dirigente.
COMMISSIONI E REFERENTI NOMINATI DAL COLLEGIO DEI DOCENTI
Il Collegio dei Docenti può nominare al suo interno Commissioni e Referenti affinché vengano affrontati
problemi organizzativi nel merito delle competenze del Collegio stesso. Nel corso di questo anno scolastico
sono:
RESPONSABILE DELLLA SICUREZZA:
 I FRATELLI DELLE SCUOLE CRISTIANE - ING. BIANCHI
COMMISSIONE ELETTORALE:
 PROF.SSA BERGERO
 PROF.SSA NICOLA
COORDINAMENTO CON ENTI ED ISTITUZIONI ESTERNE:
 PROF. IMMACOLATA CARLINO (PRESIDE)
 PROF.SSA MASALA LIDIA
ATTIVITA’ DI MONITORAGGIO RELATIVO AGLI STUDENTI PRIVATISTI:
 PROF.SSA LARGAIOLLI
VIDEOTECA:
 PROF.SSA CALAMINICI
REVIZIONE P.O.F:
 PROF.SSA CARLINO
 PROF.SSA MASALA
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.28
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
Area I : Gestione del P.O.F.
-
coordinamento delle attività del piano
coordinamento della progettazione curriculare
valutazione delle attività del piano
coordinamento dei rapporti scuola-famiglie
Area II: sostegno del lavoro dei docenti ed interventi e servizi per gli studenti
- accoglienza dei nuovi docenti
- coordinamento dell’attività di tutoraggio connessa alla formazione universitaria dei
docenti
- cura della documentazione educativa
- raccolta, analisi e supervisione delle esigenze didattiche, dei test di ingresso e di
recupero, degli esami di qualifica e di fine corso
- coordinamento delle attività extracurriculari
Area III : Realizzazione di progetti formativi d’intesa con Enti ed Istituzioni esterni;
rapporti con il mondo del lavoro; Orientamento
-
coordinamento dei rapporti con gli enti pubblici e con aziende, anche per la
realizzazione di stage formativi
coordinamento delle attività con la formazione professionale
coordinamento delle attività di orientamento e propaganda, della promozione e delle
attività espositive
coordinamento dei rapporti con soggetti istituzionali che insistono sul territorio di
appartenenza
10.
ATTIVITA’ DELL’ISTITUTO
La scuola pone in essere le attività previste dalla L. 20/01/99 n°9 e dal D.M. 9/08/99 n°323:
- Produzione di audiovisivi; Partecipazione a spettacoli teatrali e cinematografici;
Visite guidate di musei, monumenti, città; Viaggi d’istruzione; Attività sportive
- Stage scuola-lavoro.
- Corso di un anno con qualifica di Operatore della Comunicazione Visiva
(riconoscimento regionale). Esami finali con realizzazione di un corto in video, con
saggio di fine corso, che sarà presentato in concorsi nazionali e internazionali.
Corsi di:
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.29
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
- Ripresa - Montaggio
– Audio
– Sceneggiatura
- Regia
- Fotografia - Grafica pubblicitaria - Linguaggio musicale
- Analisi filmica - Teatro - Storia del cinema - Web design
Modalità di documentazione e di autovalutazione
Visto il D.M. 112, relativo alla valutazione, la scuola attiverà modalità di riflessione e
valutazione interna e raccolta di materiali didattici:
Documentazione e servizi: protocolli, elaborati, verbali, relazioni, questionari e test per
studenti, videotape.
Strumenti
11.
Test, questionari ed esercizi mirati.
Tecniche di lettura, di memorizzazione, di osservazione, per prendere appunti.
Protocolli d’osservazione; Discussioni tra insegnanti.
Discussioni tra insegnanti e allievi; Discussioni tra insegnanti e genitori.
ELEVAMENTO DELL’OBBLIGO SCOLASTICO
Strategie per contrastare l'abbandono
Con l’elevamento dell’obbligo scolastico la scuola secondaria si impegna ad attuare una
serie di strategie per contrastare il fenomeno dell’abbandono scolastico attraverso varie
iniziative che faranno riferimento ad un docente che ne curerà il coordinamento con la
Presidenza. Tali iniziative consistono in:
- Monitoraggio sul profitto negativo degli alunni delle classi prime
- Informazione; - Supporto; - Continuità con la scuola media
- Rimodulazione della didattica.
PROGETTI
ANNO SCOLASTICO: 2002/2003
SCHEDA DEL PROGETTO
Titolo: CONCORSO FOTOGRAFICO
Paesaggi della biodiversita’

Personale coinvolto:
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.30
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
Per il progetto “ I paesaggi della biodiversità ” sono coinvolti i docenti e gli allievi delle seguenti classi
dell’Istituto F. Fellini:
2° A Viola , Ingaramo
3° A Viola

Equipe:
 Istituto Fellini: gli insegnanti Viola Marina, Ingaramo Annalisa;
 Museo di scienze naturali : Dott.ssa Giacobino, operatori didattici.

Durata del progetto e fasi del lavoro:
 Dicembre/febbraio 2004: sviluppo in classe dei contenuti relativi la diversità tra gli organismi viventi,
partecipazione ai laboratori sulla biodiversita’ presso il Museo Regionale di Scienze Naturali e
realizzazione del materiale fotografico.
 Marzo/maggio 2004: analisi e selezione del materiale che partecipera’ al concorso, stesura della
documentazione relativa alla natura del progetto

Obiettivi:
 Interpretare la natura come il risultato di un ecosistema ed indagare la capacita’ delle piante e degli
animali di interagire tra loro e con l’ambiente ;
 Capire il concetto di biodiversità ed il suo rapporto con la vita e le abitudini dell’uo-mo ;
 Riscoprire la natura in città cercando la biodiversità tra l’asfalto ed il cemento;
 scoprire la complessita’ ecologica in uno spazio urbanizzato;
 stupirsi della forza della natura ed imparare a valorizzare la vita ;
 analizzare le specie che crescono in uno stesso ambiente evidenziandone analogie e differenze
anatomiche e fisiologiche;
 Individuare ed analizzare le caratteristiche dell’ambiente dove crescono determina-te specie vegetali e
animali in questione;
 imparare a cogliere la dinamicità e l’evoluzione di un ambiente (capire la sua sto-ria, le condizioni attuali
e le trasformazioni future);
 riconoscere e sorprendersi scoprendo le differenze nell’omologazione
 cogliere l’adattabilità e la convivenza degli organismi vegetali ed animali con la cit-ta’ costruita per
l’uomo;
 cogliere l’inefficacia dell’isolamento ed il vantaggio ottenuto dallo scambio tra spe-cie vegetali ed
animali in spazzi contigui e in stagioni diverse;
 dare l’idea dell’evoluzione della natura, del paesaggio che cambia.
Ambiti e aree disciplinari:
 Biologia
 Comunicazione Visiva
STRUMENTI
 Sviluppo in classe di temi legati alla biodiversità ad alla sua conservazione
 Percorsi guidati all’interno del museo per acquisire competenze riguardo il mondo vegetale ed animale e
riflettere sull’aspetto dinamico e di evoluzione della biodi-versità.
 Consulenza di operatori didattici del museo.
 Visita alla mostra i paesaggi della biodiversità presso la Fondazione Italiana della Fotografia e
partecipazione al laboratorio didattico sul paesaggio interpretato.
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.31
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
 Osservazione di opere realizzate dagli artisti sul rapporto uomo - natura in occasio-ne della mostra “ In
Natura” presso Palazzo Bricherasio.
 Incontri con fotografi sul tema della fotografia naturalistica.
STRATEGIE
Lavoro di gruppo per:
- Favorire il confronto tra i DIVERSI modi di pensare
- Sperimentare l’ADATTAMENTO ad un ambiente “diverso” da come si vorrebbe
- Sviluppare la COLLABORAZIONE come strategia vincente per il raggiungimento di un traguardo,
in contrapposizione all’individualismo
- Acquisire coscienza del CAMMINO che si è compiuto e valutarne i PROGRESSI
Produzione e documentazione :
Realizzazione di vari cartelloni contenenti :
 Le immagini fotografiche che spiegano e illustrano il progetto sulla biodiversità in uno spazio urbano;
 una documentazione sui caratteri del luogo e localizzazione del progetto nell’ambito territoriale;
 un testo in cui si descrive la natura del progetto
 un poster che illustri il percorso svolto in collaborazione con il Museo Regionale di Scienze Naturali.
Verifica e valutazione:
 Autovalutazioni in itinere degli allievi ed insegnanti per capire l’andamento del pro-getto, realizzate
attraverso questionari, riflessioni e discussioni in gruppo
 Verificare l’apprendimento dei contenuti da parte degli allievi mediante test, sche-de, interrogazioni;
 Confronto tra gli insegnanti partecipanti;
 Confronto tra insegnanti e gli operatori del museo.
MIGLIORAMENTO DELL'OFFERTA FORMATIVA
Referente: Prof.ssa Senna
Nell’ambito delle ore curriculari ci sono compresenze due volte alla settimana delle materie ( matematica,
italiano).Il potenziamento è effettuato con il metodo R. FEUERSTEIN.
Nella classe prima il lavoro di compresenza è fino a novembre per scegliere gli allievi che hanno bisogno del
recupero e del potenziamento.
PROGETTI DELLA COMMISSIONE DI EDUCAZIONE ALLA SALUTE
Referente: Dott.ssa Leonardini
Attivita’ di centro ascolto con gli operatori delle ASL.
Il fatto che alcuni studenti di buone capacita' rendano poco a scuola, mentre altri con capacita' appena medie
riescano bene è sempre stato avvertito come una sfida dai no-stri educatori.
La nostra scuola ha pensato di sottoporre gli studenti ad un questionario con il quale misurare la loro
efficienza nello studio.
Lo scopo è quello di : a)identificare nelle abitudini di studio degli studenti quelle piu' favorevoli al
rendimento e gli attengiamenti per realizzare cosi' le loro potenzialita'.
Il questionario offre allo studente delle informazioni in modo sistematico e standardiz-zato sui metodi di
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.32
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
lavoro e sugli atteggiamenti verso il processo di apprendimento. Puo' essere un sussidio nelle mani di quegli
insegnnati che intendono aprire con i lo-ro allievi un discorso sul metodo di studio. Inoltre offre delle
informazioni sui valori motivanti nell'apprendimento scolastico.
- PROGETTO MULTIDISCIPLINARE per la prova d'esame della classe III
Materie: ripresa, montaggio (Prof. Bruno Forno) – psicologia della comunicazione (Prof.ssa Laura Casulli).
L'assunto teorico di tale programmazione didattica è che, dal punto di vista dell'utiliz-zo delle tecnologie
nella didattica, non si dovrebbe “imparare ad usare software” ma “imparare utilizzando soft”. Si è pertanto
delineato un ipotetico progetto che prevede l'utilizzo delle tecnologie quali “palestre per pensare” e per
imparare, oltre che come occasione di acquisizione di competenze importanti dal punto di vista del diritto di
cittadinanza e per l'ingresso nel mondo del lavoro.
La scelta dell'impostazione autobiografica rispecchia l'importanza della sollecitazione di riflessioni di tipo
meta ai fini dello sviluppo di capacita' di studio e per la sollecitaz-ione di abilita' logiche, in linea con il
crescente riscontro per le pratiche autobiografi-che stanno incontrando nel settore educativo.
Si intendono sviluppare competenze specifiche attinenti all'ambito linguistico e inter-culturale, all'area delle
tecniche di ripresa e montaggio e all'area della Comunicazione applicata alle Tecnologie di Informazione e
Comunicazione (TIC).
Per quanto riguarda l'area linguistica trasversale a tutta l'attivita' si fa riferimento a:
 Competenza morfosintattica al fine di far produrre testi orali e scritti caratterizzati da periodi e frasi
costruite in modo corretto.
 Competenza lessicale, al fine di potenziare la padronanza del lessico tematico, del raccontare e del
raccontarsi.
 Competenza testuale, al fine di favorire la produzione di testi coerenti dal punto di vista logico semantico,
coesi al loro interno, adeguati alla tipologia del testo narrati-vo, descrittivo ed espressivo.
 Competenza grafemica al fine di favorire la produzione di testi scritti.
 Competenza comunicativa al fine di favorire l'acquisizione degli atti proprie delle funzioni personale,
impersonale, e ipotetico- immaginativa, indispensabili per co-struire testi narrativi, descrittivi, ed
espressivi di tipoi autobiografico;
 Competenza metalinguistica, al fine di favorire la riflessione sulle strutture lessicali e linguistiche e quindi
sviluppare una maggiore autonomia in vista di una scelta consapevole delle “parole per dirlo” in base a
criteri di pertinenza, adeguatezza, espressivita';
 Competenza metaculturale, in modo che la condivisione dei lavori della classe e il confronto tra le diverse
situazioni favoriscano il sorgere di una maggiore attitudine alla consapevolezza,
 Competenza interculturale, nel senso di conoscenza e rispetto delle storie dell'altro
Le competenze comunicative sono:
 decentramento comunicativo, presa di considerazione del punto di vista del lettore ;
 riflessione sull'utilizzo di codici differenti;
 realizzazione di uno storyboard con attenzione ai vincoli di senso imposti dal pro-getto globale;
 realizzazione di un progetto ed esplicitazione finale delle fasi dei cambiamenti in iti-nere.
Le competenze relative alla ripresa e montaggio sono cosi' declinabili:
 progetto e stesura di una sceneggiatura tecnica e realizzazione del relativo story-board;
 ripresa con telecamere a cavalletto e a spalle(le riprese saranno eseguite con luce naturale e artificiale
utilizzando le tecniche di ripresa acquisite e perfezionate du-rante il corso);
 audio (se sono previsti dialoghi o interviste) in presa diretta;
 montaggio su piattaforma digitale ;
 digitalizzazione delle immagini;
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.33
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria






digitalizzazione audiovisiva;
digtalizzazione audio (commento);
scelta della musica di sottofondo;
assemblaggio su timeline;
masterizzazione su nastro;
compressione in formato quicktime o realplayer.
Per quanto concerne le competenze di tipo tecnico legate al potenziale educativo delle nuove tecnologie che
sollecitano l'acquisizione di abilita' di studio e di organizzazione della conoscenza: ogni studente, come
momento conclusivo dell'anno, elaborera' un documento ipermediale in chiave di racconto autobiografico,
centrato su aspetti signi-ficativi della sua vita e del suo rapporto con l'apprendimento e la scuola.
Realizzare un iperfilm autobiografico comporta la traduzione di una traccia filmica di base generata e
prodotta con l'insegnante di ripresa e montaggio. Una volta realizzato il filmato di partenza, utilizzando il
programma Hyperfilm, è possibile costruire percor-si ipertestuali di commento e di approfondimento
linguistico, grammaticale, lessicale, in modo creativo, attraverso una struttura narrativa complessa.
Hyperfilm, pur essendo un ambiente digitale finalizzato alla produzione di oggetti comunicativi sofisticati in
sé, che si possono definire di secondo livello è stato infatti pro-gettato per essere intuitivo e di facile gestione
sotto il profilo strettamente tecnico. Esso presenta infatti, come in generale per molti aspetti le nuove
tecnologie multime-diali, telematiche, forti potenzialita' quale tecnologia educativa, ampliamento del a
campo di azione delle capacita' metacognitive, cognitive, espressive e supporto alla realizzazione didattica di
progetti collaborativi carichi di significato. Come palestra per pensare, tale software ha connotazioni che lo
hanno reso “amichevole”, duttile volto a favorire la creazione di contesti di apprendimento vicini a una visione socio-costruttivistica dell'educazione, attraverso una didattica che intende sollecitare processi cognitivi
di alto livello, e a costruire in questo senso un forte stimolo generatore che si colloca in una zona di
sovrapposizione fra i mutamenti cognitivi di carattere quantitativo e quelli di tipo qualitativo.
Il processo di apprendimento - insegnamento a cui si fa riferimento è qui inteso per l'appunto in tale
prospettiva, come significativo legame tra teorie, attivita’ cognitive, pratiche, ancorato a specifici contesti
socioculturali e in una prospettiva comunitaria di condivisione e appartenenza; in questo senso l'utilizzo di
risorse e strumenti non può essere predefinito, ma sempre situazionale, ricontestualizzato e ad hoc.
L'attivita' didattica iperfilmica cosi' intesa e' dunque in un certo senso una modalita' “binoculare”, una scala
complessa a zig zag, combinatoria fra razionale ed emozionale, analogico e analitico, verbale e iconico,
attraverso la logica classica e abduttiva che sviluppa e si adatta a stili cognitivi diversificati. Si tratta di un
progetto complesso che procede attraverso l'integrazione tra livelli cognitivi e metacognitivi, unitamente alla
componente motivazionale/scelta del filmato e nella predominanza in genere del-l'elemento visivo in quanto
suggestione e base di partenza.
DESCRIZIONE SINTETICA DELL'INIZIATIVA
FINALITA'
Favorire:
 l'esercizio del diritto di cittadinanza;
 la rappresentazione di se', la consapevolezza della propria storia;
 lo sviluppo della disponibilita' a incontrare l'altro, a conoscere e confrontarsi con le storie dei compagni.
OBIETTIVI GENERALI
Favorire:
 lo sviluppo di capacita' comunicative;
 l'acquisizione di competenze comunicative nella lingua italiana;
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.34
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria



il potenziamento di abilita' di studio e logiche;
la scelta di strategie adeguate per “mettersi in gioco” ed esprimere emozioni;
l'alfabetizzazione tecnologica relativa a : reperimento di informazione on line; produzione e
manipolazione di immagini; costruzione di percorsi ipertestuali.
STRUMENTI
 navigazione guidata in internet;
 la videoscrittura;
 utilizzo di ambienti digitali per il trattamento di immagini, la produzione di percorsi ipermediali. Per la
realizzazione di iperfilm si intende usare il programma Hyperfilm scaricabile gratuitamente dal sito https
: //dschola.it/, in accordo con la logica di interventi di rete tra le scuole del territorio.
INDIVIDUAZIONE DI PERCORSI PER LA CONTINUITA' DELL' 'INIZIATIVA
Un interessante sviluppo dell'attività' è quello legato alla realizzazione di un iperfilm di classe, alla
riflessione sul confronto tra le storie narrate.Gli iperfilm prodotti potrebbe-ro essere montati insieme in una
pagina Web e realizzati nuovi collegamenti relativi alle riflessioni individuali e collettive emerse.
- PROGETTO NUOTOLUDICO
Consiste nella proposizione e svolgimento di corsi di avviamento e perfezionamento delle discipline
natatorie (nuoto, pallanuoto, tuffi....)
E' un progetto rivolto a tutte le classi dell'istituto.
- PROGETTO CINEDAYS
Referenti : Casulli, Forno, Preside.
ANNO SCOLASTICO: 2003/2004
 PROGETTO IRENE
PAESE: MAROCCO
- COORDINATORE: Dott.ssa CARLINO
- OBIETTIVI E FINALITA':
Promuovere la conoscenza e la coscienza di culture altre;
Arricchire i contenuti mediante il laboratorio fotografico;
Riconoscere il valore della differenza
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.35
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
Verifica dell'attività mediante lo scambio
Acquisire competenze professionalizzante
- DESTINATARI:
Studenti del Centro C. Marocain (40)
Studenti dell'Istituto Fellini (40)
- PRODOTTO FINALE PREVISTO
- Realizzazione di un video relativo ai luoghi visti.
- Fonti economiche concorrenti al finanziamento dell'iniziativa:
Circoscrizione III – Comune di Torino – Ce.Se.Di (integrazione)
Bilancio analitico del progetto relativo all'esercizio 1 gennaio 2004 – 15 dicembre 2004
- Valutazione del progetto: cosa s’intende valutare attraverso quali strumenti.
Il Modello adottato prevede due fasi:
- Monitoraggio:
Raccolta delle informazioni necessarie e sufficienti rispetto a: l'ideazione – la
progettazione – la realizzazione.
- Valutazione: (scelta di parametri e applicazione)
EFFICACIA – EFFICIENZA – RILEVANZA - COSTOSITA’– COERENZA – TRASFERIBILITA'
- RISORSE UMANE:
- COORDINATORE : Dott.ssa I. CARLINO Preside Istituto FELLINI – TORINO
Coordinatore del “Progetto Gulliver” (corso di alfabetizzazione c/o Oratorio San Paolo, Via Luserna 16 –
Torino)
- CAVALIERE
Formatore dei formatori
 Partecipazione alla I Convencion Mundial de Educacion y Diversidad con la comunicazione: “Il progetto
Minerva” Lombardia.
 Partecipazione al V incontro dei Centri Interculturali con la presentazione dei materiali relativi al
“Progetto Gulliver”
- SENNA
Formatore dei formatori
 Partecipazione alla I Convencion Mundial de Educacion y Diversidad con la comunicazione: “Il progetto
Minerva” Lombardia.
 Partecipazione al V incontro dei Centri Intercuturali con la presentazione dei materiali relativi al
“Progetto Gulliver”
- FORNO. Tecnico dell'Istituto FELLINI.
- TEMA: EDUCAZIONE INTERCULTURALE
Sfondo di riferimento
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.36
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
Negli ultimi decenni la presenza di cittadini stranieri in Italia è cresciuta notevolmente con un ritmo più
rapido di quanto si potesse pensare, a causa di ben noti fenomeni di carattere storico, geografico e sociale.
I “migranti” non solo stanno aumentando dal punto di vista numerico, ma si stanno radicando nel tessuto
sociale e lavorativo tanto da poter già essere considerati un ele-mento strutturale della società italiana.
A fronte di questo dato di fatto, gli atteggiamenti di diffidenza, di incomprensione, talvolta di opposizione,
nei confronti degli stranieri non sono mutati, anzi hanno assunto sfumature, anche accentuate, di intolleranza,
di razzismo, di rifiuto.
Da dove può partire una risposta concreta al problema ineludibile della convivenza se non dalla scuola e
dall'educazione dei giovani?
Tradurre tale obiettivo in campo pedagogico significa:
 Dare consapevolezza di sé e delle proprie radici
 Promuovere la conoscenza dell'”altro” e delle diverse culture in un clima di solida-rietà di scambio.
 Tener conto degli aspetti peculiare di ogni cultura non per arrivare ad un appiatti-mento o a una perdita
d’identità, ma una “integrazione che sia interazione”
 Mettere in dialogo le diverse identità per saperle riconoscere e valorizzare.
Sarà così possibile rimuovere nei ragazzi i pregiudizi negativi, gli stereotipi, l'intolleranza per promuovere
atteggiamenti volti alla solidarietà e alla cooperazione.
- ASPETTI PEDAGOGICI DIDATTICI
Gli scambi internazionali (S.I.) costituiscono un dispositivo “istituzionale” e “pedagogico” in grado di
diffondere presso le nuove generazioni la conoscenza e la coscienza di un modello “alfabetico – cognitivo –
valoriale” altro che storicamente ha differenziato gli stili, ma che, oggi, in prospettiva, tende a stabilire
legami, creare alleanze per pro-muovere la cooperazione e la solidarietà.
Sul piano istituzionale lo S.I. Concorre alla creazione di una rete d'incontro tra istituti lontani.
Sul piano pedagogico consente agli studenti di socializzare conoscenze e di arricchire i contenuti appresi sui
libri mediante immagini.
L'immagine, infatti, è il medium per eccellenza di quell'enorme pubblicità che si fa il mondo. Inoltre
consente agli studenti di acquisire una mentalità aperta alle molteplici-tà delle culture: azzerando così gli
stereotipi (pregiudizi, assiomi, dogmatismi) veicola-ti dall'esterno. Certo il decondizionamento etnocentrico
necessita di un modello peda-gogico aperto, fondato sui laboratori.
Tale modello contribuisce alla diffusione di un'educazione multiculturale, capace di condurre poi, anche ad
un successivo rapporto diretto (scambio) ai confini delle fron-tiere interculturali e transculturali.
Il progetto ideato e progettato dall'Istituto FELLINI mira a promuovere una conoscenza di una cultura “altra”
attraverso le seguenti attività:


Studio delle caratteristiche fondamentali della lingua araba (prov. TO – Ce.Se.Di)
Laboratorio fotografico
. Conoscenza degli studenti attraverso carte figurate
(ritratto + didascalia)
. Conoscenza dei luoghi (a spasso per Torino per fotografare luoghi e testimonianze del passato).
- ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO
Attività di tipo:
cognitivo: studio del sistema linguistico arabo
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.37
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
Attività di tipo:
emotivo: il ritratto “Mi presento”
Attività di tipo operativo
Attività di scambio: produzione video.
Tale impianto tiene conto di tre momenti: la programmazione (prima), la sperimentazione (durante), la
valutazione (dopo).
Il fondamento del modello di valutazione constano:
 Monitoraggio (raccolta delle informazioni necessarie e sufficienti)
 Valutazione (scelta di parametri e applicazione)
efficacia
Efficienza
Rilevanza
costosità
Coerenza
Trasferibilità
Lo scambio è il momento dell'applicazione dei principi appresi mediante conoscenza diretta dei luoghi e
delle persone. Avrà come obiettivo la partecipazione degli studenti ad un corso / stage di competenza
professionali (video/ fotografia), considerando la specificità dell'Istituto FELLINI:
- NOTTE DI MAGGIO
(G. UNGARETTI)
- “Le città invisibili”
(CALVINO)
Il cielo pone in capo
ai minareti
ghirlande di lumini
Marco Polo descrive un ponte, pietra per pietra
Ma qual è la pietra che sostiene il ponte?
Chiede Kublai Kan
Il ponte non è sostenuto da qusta o quella pietra, risponde Marco, ma
dalla linea dell'arco che esse formano.
Kublai Kan rimane silenziozo, riflettendo.
Poi soggiunge: - Perchè mi parli delle pietre?
E' solo dell'arco che mi importa
Polo risponde: - Senza pietre non c'è arco
- PROGETTO INTEGRATO DISCIPLINARE
TITOLO: “IL DISAGIO IN PAROLE E IMMAGINI”
Classi: 3 anno (professori VIOLA – TOPPAZZINI – BARATTA – CASULLI)
4 anno (profess. FORNO)
5 anno (professoressa VIOLA)
- Materie coinvolte: Italiano, Comunicazione Visiva, Storia delle arti visive,
Progettazione audiovisiva, Ripresa e Montaggio.
- Istituzioni coinvolte:
ISTITUTO FELLINI
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.38
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
COMUNITA' ARCO - adottata dall'Istituto FELLINI (PROGETTO LA
UN MONUMENTO)
Ce.Se.Di: Laboratorio Musicale
SCUOLA ADDOTTA
 Obiettivi generali
- dare opportunità agli studenti di raccogliere e rappresentare i dati della realtà
- acquisire sensibilità verso il tema del disagio
- acquisire conoscenze riguardo i processi operativi fondamentali per la realizzazione di messaggi
visivi approfondendone gli aspetti più significativi.

Obiettivi specificità
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
Sapere usare il linguaggio visivo a fini espressivi
Conoscere gli elementi della grammatica visiva
Sapere creare un rapporto parola – immagine
Sapere raccontare le immagini attraverso il disegno e la fotografia
Conoscere i fotografi e i pittori che hanno affrontato il tema del disagio
Saper analizzare le scelte espressive di una fotografia e saperle rapportare al suo significato
Saper tradurre in immagini un testo di una canzone
Saper realizzare uno storyboard disegnato
Saper costruire una ricerca iconografica
 Obiettivi minimi
Conoscenza sufficiente degli artisti che hanno affrontato il tema del disagio
Capacità sufficiente di creare una immagine in base al tema assegnato

Contenuti
FASI DI LAVORO:




Ricerca di canzoni sul disagio e brainstorming sulle immagini evocate dalle parole.
Visione di immagini tratte dalla storia dell'arte (pittura e fotografia) sul tema del disagio
Visualizzazione grafica delle immagini evocate dalle parole.
Selezione dei 6 disegni più significativi.
- PROGETTO IL QUOTIDIANO IN CLASSE
- Classi 2 – 3 – 4 – 5
 Docenti: PEOLA - FRIGERO – CAVALIERE – RUGGIERO – TOPPAZZINI
 Costruzione di percorsi tematici legati alla lettura dei quotidiani
“Osservatorio Permanente Giovani – Editore Firenze
- PROGETTO PIU' SO MENO CONSUMO
DI ED. AL CONSUMO
Regione Piemonte
(classe 2 – docenti: PEOLA – SENNA)
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.39
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
. Contenuti
. Rappresentazioni
- PROGETTO SCUOLA SUPERIORE E SCUOLA SUPERIORE OLTRE CONFINE
Città di Torino – Divisione Gioventù e cooperazione internazionale
Settore Politiche Giovanili
Componenti del Comitato Organizzatore Studenti:
VIVIANA BOTTERO– CLASSE 3
DAVIDE MIELE
- CLASSE 4
- PROGETTO “LA SCUOLA ADOTTA UN MONUMENTO”
- ISTITUTO DI ARTI e MESTIERI
“La scuola adotta un monumento” è un progetto educativo e interdisciplinare al quale partecipano tutte le
classi dell’Istituto. Il monumento adottato è l’istituto Arti e Mestieri in Corso Trapani 25,
L’insegnante referente è la professoressa Marina Viola.

COLLOCAZIONE DEL MONUMENTO NEL CONTESTO STORICO
L’istituto di arti e mestieri e’ un edificio per l’istruzione destinato a scuola media, ma-gistrale e tecnica. Fu
costruito nel 1937 su progetto
dell’architetto Napione per con-to dei fratelli delle scuole cristiane con
destinazione originaria a scuola elementare alla quale si sono aggiunte successivamente quelle di
avviamento e le specializzazioni in falegnameria e meccanica. L’edificio, collocato in corso Trapani 25, si
sviluppa su 3 piani. E’ un ente di formazione professionale no-profit di ispirazione cattolica, fondato a
Torino dall'Istituto Secolare dell'Unione Catechisti e dai Fratelli delle Scuole Cristia-ne. L'ente ha come
scopo la promozione umana, culturale e professionale dei giovani e dei lavoratori e, sin dalla sua formazione,
progetta, coordina e realizza attività di ri-cerca, di orientamento, di formazione e di aggiornamento. Presente
sul territorio na-zionale (Piemonte, Veneto, Sardegna) con due sedi direzionali (Torino e Roma), 13 centri di
formazione, una O.N.L.U.S. e 3 sedi estere, grazie al contributo di 500 colla-boratori preparati e motivati
offre il suo servizio formativo nei settori dell' industria e dell' artigianato, del terziario, del turismo e del
socio - assistenziale ad oltre 5000 al-lievi ogni anno, dagli adolescenti ai lavoratori adulti, dagli
extracomunitari alle cateto-rie in situazione di disagio sociale.
 MOTIVO DELL’ ADOZIONE
L’istituto arti e mestieri e’ sede dell’istituto Fellini e costituisce una significativa testimonianza di un periodo
della storia del quartiere. La ricerca si svolge per approfondire la conoscenza della sede dell’ Istituto Fellini.
ATTUALE DESTINAZIONE E RAPPORTO CON L’AMBIENTE
Attualmente l’istituto Arti e mestieri e’ sede di molti centri di formazione, tra i quali l’istituto Fellini, la Casa
di Carita’,il CFP.

 METODO DI LAVORO
Lavoro con il concorso di piu’ insegnanti , in particolare di Comunicazione Visiva e storia dell’Arte
(Prof.ssa Marina Viola),di Lettere e Storia (prof.ssa Silvia Ruggero) Progettazione Audiovisiva (professor
Bozzola). Visita e sopralluogo all’Istituto con documentazione video – fotografica.
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.40
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
Ricerca
- sulle opere dell’architetto realizzatore Napione, evidenziando le caratteristiche comuni;
- sugli edifici scolastici realizzati nello stesso periodo a Torino, nel Borgo San Paolo;
- intervista ad ex allievi dell’istituto arti e mestieri
- PROGETTO “ I PAESAGGI DELLA BIODIVERSITA' “
Il Concorso con lo stesso titolo, I Paesaggi della Biodiversità, è stato lanciato in occasione
dell'inaugurazione della Biennale, il 4 settembre 2003, con un convegno interdisciplinare.
Scopo principale del Concorso individuare un progetto di ricerca che abbia come forma di
documentazione fondamentale l'immagine fotografica. Il criterio di selezione non si baserà
esclusivamente sulla bellezza delle immagini, ma verrà valutato anche l'interesse del progetto nel
suo insieme.
Obiettivi del Concorso:
- Esplorare nuovi modelli creativi e favorire una diversa consapevolezza nei confronti della
Natura e dell'Ambiente, lasciando il più possibile spazio all'inventiva e alla sensibilità dei
candidati che vorranno partecipare;
-
premiare e segnalare a livello nazionale le opere ed i progetti di idee più meritevoli - dunque i nuovi
professionisti del futuro;
offrire sostegno e incoraggiamento all'affermazione e all'inserimento professionale dei giovani.
Il Concorso intende:
- sottolineare la progressiva importanza che i temi della bio-diversità assumono nella percezione del
mondo naturale;
- dare rilievo al sistema di relazioni che legano natura e cultura, inesorabilmente interconnesse e
interdipendenti;
- sottolineare i rischi connessi alla distruzione della biodiversità per effetto di culture e colture
omologanti che scalzano e distruggono sia la diversità biologica che la diversità culturale delle
comunità locali.
ANNO SCOLASTICO: 2004/2005
- PROGETTO PROMETEO
(corto – genere: sociale)
TITOLO: “IL TEMPO DELLA VITA”
- COORDINATORE:
- DESTINATARI:
Regia di R. De Luca
Prof. Sa DANIELA CAVALIERE
Gli studenti dell’Istituto e il pubblico (genitori, amici e conoscenti).
- PRODOTTO FINALE PREVISTO:
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.41
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
Il corto rappresenta il prodotto di un progetto multidisciplinare, che aveva come finalità quella di
migliorare i rapporti interpersonali fra ragazzi creando “legami “ ed “alleanze”.
- RISORSE UMANE:
La docente di progettazione audiovisiva
Il docente di montaggio e di ripresa
Il gruppo “I Magel” (studenti delle classi 2^ - 3^ - 4^)
La Preside
La responsabile del progetto
Tutti i docenti
- TEMA:
Sfondo di riferimento
L’idea iniziale era quella di evinziare mediante l’utilizzo delle maschere un comportamento di
occultamento e quindi di dis-velamento durante le ore di lezione.
La sceneggiatura ha capovolto tale impostazione: mascheramento durante la lezione e dis-velamento
fuori.
- ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO:
Costituzione del gruppo di lavoro
Assegnazione e/o scelta del ruolo
Costituzione del testo
Sceneggiatura
Riprese
Montaggio
ANNO SCOLASTICO: 2005/2006
PREMIO “MARCO E ALBERTO IPPOLITO”
Alla ricerca delle nostre radici comuni
- COORDINATORE:
Prof. ADRIANO BALLONE
(docente di italiano e storia – formatore)
- DESTINATARI:
Studenti dell’I.T.I.S. “ G. PEANO” – Torino
Studenti classe 3° - Istituto F. FFELLINI
Studenti di Istituti superiori di Reggio Calabria (5)
Studenti di Istituti superiori provenienti dalla Francia, Grecia, Polonia, Romania e Spagna
- PRODOTTO FINALE PREVISTO:
1) documentario relativo alle attività del territorio torinese (in particolare il territorio della 3°
circoscrizione)
2) documentario relativo ad alcune attività agricole e artigianali della provincia di Reggio Calabria.
- RISORSE UMANE:
Docenti partecipanti al progetto
Studenti
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.42
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
Esperti
Autorità degli Enti Locali (Sindaci ed Assessori)
- TEMA:
Sfondo di riferimento
Il tema generale riguarda le culture del mediterraneo.
L’obiettivo principale è quello di promuovere la cultura dello scambio e del confronto tra le classi
coinvolte nel progetto.
- ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO:
Preparazione (informazione nei luoghi – viaggio)
Conoscenze dei luoghi e visita dei musei
Partecipazione a laboratori: usi, costumi, tradizioni antiche, mestieri nel territorio di Bagaladi
Realizzazione del documentario
- PROGETTO: LABORATORIO “AMARCORD”
- COORDINATORE:
DANIELA CAVALIERE
(Consulente e formatore)
GIULIANA FRIGERO (Consulente e docente)
CARMELA SENNA
(Consulente e formatore)
- DESTINATARI:
Studenti del triennio (1°, 2°, 3°)
- PRODOTTO FINALE PREVISTO:
Costituzione di percorsi disciplinari, pluridisciplinari e unità di apprendimento.
- RISORSE UMANE: Docenti
- Studenti
- TEMA:
Sfondo di riferimento
La metodologia sperimentata a partire dall’a.s. 2003/2004 ha come sfondo di riferimento la teoria del
Prof.re GAIRDNER
- ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO:
La lettura e la comprensione di iesti letterari, documenti e articoli di giornali (quotidiani italiani ed
europei) nell’intento di arrivare al riconoscimento dello stile cognitivo degli studenti, sviluppando
così i talenti di ciascuno e articolando con il processo di approfondimento in tre direzioni:
fare – sapere – essere.
ANNO SCOLASTICO: 2006/2007
- PROGETTO MNEME
(documentario – genere: storico)
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.43
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
TITOLO: “ANCHE QUESTA E’ VITA”
Regia di G. Deny
- COORDINATORE: Prof. Ssa CARMELA SENNA (doc. esperta)
- DESTINATARI: Gli studenti dell’Istituto e il pubblico (genitori, amici e conoscenti).
- PRODOTTO FINALE PREVISTO:
Relazione di un documentario, che ricostruisce il periodo di prigionia (aa 43 – 45) di un allievo
ufficiale di complemento (Signor Carlino).
Nel lavoro vengono sottolineati alcuni temi: il valore della cultura, il sapere come mezzo per
superare le difficoltà, l’amore per la famiglia e la Patria.
- RISORSE UMANE:
Il docente di montaggio e di ripresa
Il direttore di fotografia
Il gruppo “Camelot” (studenti della classe 2^ - 3^ - 4^)
La Preside
La responsabile del progetto
Tutti i docenti
- TEMA:
Sfondo di riferimento
Il progetto intende valorizzare l’esperienza vissuta come occasione di arricchimento personale,
offrendo anche agli studenti occasione di consolidamento di conoscenze storiche acquisite attraverso
l’esame di documenti e la testimonianza del personaggio.
- ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO:
Costituzione del gruppo di lavoro
Assegnazione e/o scelta del ruolo
Costituzione del testo
Sceneggiatura
Intervista
Riprese
Montaggio
-
PROGETTO DI INTERCULTURALITA’
Riconosciuto dal Directorate – General for Education and culture della Commissione europea di
Bruxelles
- COORDINATORE: Prof. PIETRO TOSO
- DESTINATARI:
Gli studenti maggiorenni (19)
I docenti (4)
Il Dirigente scolastico (1)
- PRODOTTO FINALE PREVISTO: DOCUMENTARIO
Scambi culturali all’estero (7gg – Marzo 2007): Limassol – Rodi – Penisola Eubea – La Valletta
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.44
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
fra l’Istituto e gli Istituti Superiori dei luoghi sopra indicati.
- RISORSE UMANE:
Dott.re LETTERIO CAMPOLO
(Esperto formatore – Coordinatore nazionale progetto)
Dott.ssa TOMMASA BARRACO
(Esperta formatore – Psicopedagogista)
Prof. PIETRO TOSO (matematica e fisica)
Prof.ssa GIULIANA FRIGERO (inglese)
EZIO ROTONDO
(Tecnico informatico)
PAROLO ANDREA (Tecnico ripresa-montaggio)
Dott.ssa IMMACOLATA CARLINO (Dirigente scolastico Ist. FELLINI)
- TEMA:
Sfondo di riferimento
Costituire un percorso di approfondimento della storia nel quadro più ampio dello sviluppo a cui
hanno dato un grande contributo autorevoli uomini intellettuali e, dall’altro lato, progettare iniziative
artistiche e culturali volte a valorizzare alcuni luoghi-simboli.
- ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO:
Formazione - Scambi interculturali in video conferenza satellitare
DVD multimediale sotto la guida di un esperto (Prof. DOMENICO CIRAOLO – Regista).
ANNO SCOLASTICO: 2007/2008
PROGETTO: “SCUOLA IN MUSICA PIEMONTE”
29 Settembre 2007
OBIETTIVO: promozione della pratica musicale sia strumentale sia vocale nella scuola piemontese
ATTIVITA’:
riprese audio-video dell’esibizione musicale
PROGRAMMA:
h. 16,00
Esibizione musicale dei gruppi scolastici nelle vie cittadine.
h. 18,00
Maxiconcerto finale (Piazzetta Reale): esibizione degli studenti accompagnati dall’orchestra
della Fondazione CRT
h. 19,30
Aperitivo – Piazza Castello 165
CONVEGNO: UNA NUOVA EDUCAZIONE
13 Dicembre 2007 – h. 9/13 – 14/18
Torino – Biblioteca Nazionale
TEMA: il valore della cultura (a cura di Sottodiciotto Film Festival)
MODERATORE:
Umberto Magnani
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.45
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
RELATORI:
Prof.re Gianni Vattimo dell’Università di Torino
Prof.re Franco Campi dell’Università di Firenze
1° PARTE – h. 9/13
Analisi del valore della cultura nell’impegno educativo, in una prospettiva di cambiamento sociale legata in
modo particolare alla situazione attuale, caratterizzata dalla fluidità delle appartenenze e del bisogno del
riconoscimento delle identità culturali.
2° PARTE – h. 14/18
Tavola rotonda “la cultura cinematografica e la comunicazione visiva nella prassi educativa del Centro di
cultura dell’Iter”.
Presentazione delle attività dell’Istituto Fellini.
Introduzione a cura del Dirigente Scolastico; relazione a cura di U. Messina della classe III; riprese audiovideo a cura di R. Vicedomini classe II.
Progetto: “EDUCAZIONE ALL’IMMAGINE TELEVISIVA”
Soggetti:
Rete di Scuole “Progetto Capire Fare e Socializzare TV” - Iter – Comune di Torino –
Istituzione Torinese per una educazione responsabile - RAI Radiotelevisione italiana - Università degli Studi
di Torino – Facoltà di Scienze della Formazione
Referente dell’Ist. Fellini:
Direzione:
Prof.ssa A. Lauria (Doc. di Linguaggio Audiovisivo)
Prof.ssa I. Carlino
Obiettivo generale: promuovere e realizzare curricoli scolastici e progetti sull’educazione del linguaggio
televisivo e all’uso consapevole.
Obiettivi specifici: costituzione di un centro di documentazione e ricerca su tema dell’educazione
all’immagine televisiva; attivazione di percorsi di formazione ; progettazione di percorsi e curricoli didattici
di Tv Education; promozione di manifestazioni, eventi, convegni sulla Tv Education.
Attività: pubblicazione di testi, articoli e materiale vario a carattere divulgativo; produzione di opere
filmiche.
Progetto di Interculturalità a.m.c.
Coordinatore nazionale:Dott.re Letterio Campolo
Coordinatore provinciale: Dott.ssa Immacolata Carlino
Attività programmate (a.s. 2007/2008):
21/01/08 – Meeting di formazione interregionale al Dialogo Interculturale per Missioni all’estero – Istituto
Magistrale Agnesi di Milano.
Missione in Tanzania (gg.22-31 Marzo)
Crociera Interculturale su Mediterraneo (MSC Sinfonia – gg. 21/28 Aprile)
Malta – 2° Meeting Internazionale di Interculturalità, riservato di Dirigenti Scolastici e Docenti referenti di
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.46
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
tutte le istituzioni scolastiche (gg. Maggio)
Festival Internazionale di Interculturalità – premiazione scuole: Istituto per la cinematografia e tv “Federico
Fellini” di Torino
Vacanza studio settimanale a Malta presso la Link School English di La Valletta
Progetto: “Orientamento e Vita”
Finalità generale: orientare gli allievi, soprattutto quelli in situazione di disagio e diversamente abili a
compiere delle scelte consapevoli, puntando alla motivazione e al successo scolastico.
Obiettivi specifici:
Costruire dei percorsi differenziati e personalizzati per favorire il successo formativo degli studenti;
Progettare attività aggregative ed uscite per migliorare i rapporti tra il gruppo dei pari
Offrire occasioni di arricchimento culturale ai docenti e agli operatori mediante lezioni problema per
affrontare ed approfondire le tematiche riguardanti l’apprendimento e l’insegnamento
Lavorare in sinergia, anche in vista di una rete stabile, per ottimizzare le risorse ed arricchire le competenze.
Contenuti: attività differenziate – esperienze – attività rivolte ad allievi in situazione di svantaggio e di
handicap di tipo neurologico-emotivo, intellettuale, relazionale, famigliare, psicologico:
Affiancamento con personale apposito (docenti e formatori)
Attività aggregative e uscite didattiche utili a creare lo spirito di gruppo e l’educazione all’aiuto reciproco
Attività rivolte ai genitori: interventi di esperti su alcune tematiche educative.
Metodologie:
Lezioni frontali
Interventi a cura di esperti per docenti, educatori e genitori delle Scuole coinvolte nel progetto
Monitoraggio in itinere della situazione
Valutazione dell’efficacia degli interventi
Verifiche: verifica dei processi in itinere a cura del Collegio Docenti.
Valutazione: stesura ed applicazione dei questionari di verifica per docenti, esperti, genitori ed allievi.
Risorse esterne: esperti/formatori.
Progetto: “ICARO”
Incontri con il Personale della Polizia di Stato nei giorni: 21 e 25 Febbraio con orario 10-12
Spettacolo teatrale “Icaro Young” presso il Teatro Nuovo (C.so Massimo d’Azeglio 17)
Allestimento di un’area espositiva, nelle vicinanze del teatro, dei veicoli storici della Polizia di Stato e delle
apparecchiature tecnologiche.
ANIA CAMPUS: mini corsi teorici pratici di guida sicura su due ruote rivolti agli studenti sui circuiti
allestiti dall’ A.N.C.M.A.
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.47
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
ANNO SCOLASTICO: 2008/2009
- Partecipazione a trasmissioni televisive: Striscia la Notizia – Scalo 76.
- Visita a Musei della Regione e Mostre (Amarcord), museo foto-cinematografico di Torino, mostra “Segno
giapponese” presso Palazzo Barolo di Torino.
- Partecipazione alle proiezioni di documentari del Festival “Cinema Ambiente”
- Partecipazione ad iniziative organizzate dalla Circosxrizione 3 ed il Gruppo Abele.
- Partecipazione a seminari e convegni organizzati dal Centro Interculturale del Comune di Torino.
- Partecipazione al Progetto “Educazione all’immagine televisiva”.
- Visite d’istruzione.
- Partecipazione ad attività organizzate da Imprese e Associazioni di categoria del Piemonte.
- Partecipazione al Festival di Novara. In concorso il documentario “Senza confini” realizzato dalla classe
IV B (regista: Zanlorenzi).
- Incontri sul tema “Eticommunity – L’educazione ai nuovi media a cura di D-Schola – Regione Piemonte –
Fondazzione CRT.
Partecipazione : VIII Edizione
Premio Internazionale “ Marco & Alberto Ippolito”.
L’ iniziativa si suddivide in cinque sezioni:





Premio poesia sul tema amicizia, solidarietà, problematiche giovanili.
Premio fotografia sulla propria città e scuola.
Itinerario didattico di ricerca sociologica: “ L’ adolescenza : età del malessere”.
“Giovani : una realtà sommersa”
“Lo sport come preparazione alla vita”
Studenti partecipanti:
 Gabetto Andrea (poesia)
 Assanti Carmen ( poesia – racconti-fotografia)
 Del Piano Luca (poesia)
 Marmo Gabriele (fotografia)
 Imperio Matteo (fotografia)
 Miscione Marco (fotografia)
 Gallo Elena (fotografia)
 Mussi Antonio ( fotografia)
Itinerario didattico di ricerca sociologica : “ L’ adolescenza : età del malessere (2° parte).
Costituzione di un gruppo di lavoro per analizzare le risultanze del questionario a suo tempo compilato.
Stesura della ricerca dei dati tabulati.
RICERCA
Per esaminare i dati del questionario elaborato sulla base delle risposte degli studenti partecipanti al Progetto
Internazionale “ Mediterraneo “ il gruppo di lavoro costituito dai ragazzi : Brignolo Simone, Gabetto Andrea,
Girard Stefano, Costa Jurij, delpiano Luca, Mossi Angelo, Pompei Andrea, Valetti Alice, yha ritenuto di
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.48
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
prendere solo in considerazione i valori più significativi.
LETTURA
Il 64% degli intervistati dichiara di amare la lettura : il 49% perchè insegna molto, mentre il 31% non mostra
amore per la lettura. Considerando il dominio degli strumenti tecnologici nella nostra epoca come il
computer, la Playstation, Facebook e Second Life, tale dato ci palesa che la lettura è ancora determinante per
apprendere e conferma che è uno strumento valido e importante di conoscenza, di svago e di evasione.
La maggior parte legge libri (90%), ma anche i giornali hanno i loro affezionati lettori. Infatti il 49% sceglie i
quotidiani, il 44% invece segue gli avvenimenti sportivi. Il 26 % degli studenti intervistati si azzarda a lettere
in un’ altra lingua, spaziando dai romanzi( 56%) ai testi scolastici (22%). Interesante il dato che riguarda
Internet, ben il 15% dichiara di utilizzare la rete in una lingua diversa dalla propria.
Il 38% degli intervistati dichiara che non condivide con nessuno la scelta dei contenuti delle proprie lettere.
Restano fondamentali come figure di riferimento i professori (29%), la famiglia (20%) e gli amici (10%).
Solo il 27% dei lettori predilige testi attinenti alla realtà (27%), mentre il 64% ricerca rappresentazioni non
corripondenti al mondo esterno.
Nonostante l’ I-Pod, per fortuna, la lettura continua ad accupare uno spazio privilegiato nel tempo libero dei
ragazzi.
Tempo libero
Appare diminuita la frequenza delle scale cinematografiche, meno della metà degli intervistati. Questo dato
sottolinea lo spostamento avvenuto dal cinema alle “nuove” forme d’ intrattenimento: discoteche, pub e sala
giochi.
Il cineforum, le gallerie, i musei e i monumenti non riscuotono successo presso questa fascia di età : solo il
6% pertecipa ai cineforum. Più alta (22%) la percentuale dei visitatori di gallerie, musei e manumenti.
La televisione attrae con tutte le sue trasmissioni : musica, telefilm, reality si suddividono il pubblico
giovanile. A riprova dell’ ascolto musicale il dato del 43% relativo agli interessi musicali; la maggior parte
coltiva il genere punk e rock, il 4% ha gusti più tradizionali. La musica è un’ attrazione, però solo il 19%
suona uno strumento, gli altri si limitano al solo ascolto.
I dati riguardanti teatro e sport evidenziano la tendenza dei ragazzi di privilegiare lo sport a danno del tatro.
L’ interesse si rivolge sopratutto al calcio e al basket. Nella pratica, invece, i dati assegnano un 32% al calcio
e un 19% agli sport tipo nuoto e alle attività di palestre. L’ attività sportiva non richiede un grosso impegno
finanziario.
Internet si aggiudica il 90% ed è utilizzato come strumento di comunicazione, d’ informazione e passatempo.
Il computer inoltre serve per ottenere materiale per svolgere ricerche scolastiche (32%), ascoltare musica e
chattare (32%). Infine i ragazzi non credono nella dipendenza da Internet ( ben il 57%).
Il gruppo di amici (71%) costituisce una realtà importante, principalmente per stare insieme e passare il
tempo (46%) ; il 28% degli intervistati afferma di avere nel gruppo un referente in grado di comprendere e di
fidarsi.
Pochi fortunati ( 11%) che hanno la possibilità di viaggiare all’ estero, il 45% si accontenta di viaggiare nella
propria nazione o regione (50%) per lo più in compagnia dei familiari (46%) o degli amici (42%): il 59% non
ha mai viaggiato da solo. Altro tempo libero viene impegnato per frequentare pizzerie (49%), bar e
discoteche occupando solo il 9% e l’ 11%.
Un altro dato interessante e in linea con la tendenza della nostra epoca è il tempo passato al cellulare.
Immagine di sè
Nel guardaroba della generazione “fluida” e mobile non possono mancaree il pantalone (49%), seguito dai
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.49
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
capi firmati, la T-shirt occupa solo il 14%.
In tendenza con la civiltà dell’immagine, l’aspetto (62%) risulta molto importante e determinante, soprattutto
nel primo incontro (36%). Pur riconoscendo l’importanza dell’immagine, i nostri adolescenti (62%)
dimostrano di avere capacità critiche e sanno bene che “l’abito non fa il monaco”.
Per i ragazzi (31%) è importante rispettare e farsi rispettare, mentre per il 21% è importante essere ricco,
potente e severo. Ben il 17% afferma che per essere rispettati bisogna essere se stessi. I ragazzi ritengono
fondamentale avere degli amici (13%), a tal proposito il 18% non dà una risposta.
Per il 47% un oggetto può essere l’occasione per allontanare un dispiacere, alleviando la sofferenza purchè
distoglie un po’ e rende felici.
Per trovare le risorse i ragazzi studiano diverse soluzioni: piccoli lavoretti (28%), ricorso ai genitori (13%),
regali, mentre il 29% non sa come fare. Il 29% riesce comunque ad avere il necessario.
La somma varia da 10/15 euro a 100/150 euro e viene impiegata per stare con gli amici (18%), in pizzeria
(26%) e per le varie spese (11%). Il 52% dispone di questa sola risorsa, mentre il 31% può contare su altre
entrate: regali da parenti (69%) e compensi per lavori (20%).
Commento
Alcuni dati, tipo quello sulla lettura, si discostano dalla nostra realtà e dalle classifiche nazionali: genitori e
perofessori lamentano lo scarso interesse e il tempo esiguo che noi ragazzi dichiariamo alla lettura.
Per il resto i dati concordano con la nostra esperienza: il gruppo è fondamentale e surroga della famiglia, l’IPod è il nostro pane quotidiano, senza cellulare siamo novelli Robinson Crusoe sull’isola deserta.
N.B. per quanto riguarda le ore trascorse in casa il rapporto con la televisione e la condivisione del pranzo,
affidiamo alle immagini del corto “TV (B)” l’analisi e il commento.
CLASSI 3^ A – 4^ A – 4^ B – CINE – FESTIVAL NOVARA
Attività:
- giudizi sulla votazione dei corti in Concorso
- proiezione del film in concorso “Senza confini” (regista Zanlorenzi)
CLASSI 3^ A – 4^ A – 4^ B – PARTECIPAZIONE ALLO SPETTACOLO “FESTA IN STRADA”
PROMOSSO DALLA CIRCOSCRIZIONE 3 E DAL GRUPPO ABELE
CLASSI 1^ A – 2^ A – FESTIVAL CINEMATOGRAFICO SULL’AMBIENTE
Tematiche ambientali attraverso il linguaggio cinematografico.
NOVEMBRE
COMUNICAZIONE SULL’UTILIZZO CONSAPEVOLE DELLA RETE “ETICOMMUNITY.
L’EDUCAZIONE AI NUOVI MEDIA” A CURA DEL DOTT.RE MASSIMO ARVAT (DSCHOLA).
Obiettivo prioritario dell’iniziativa:
comprendere funzionamento e dinamiche, messaggi nascosti, rischi e soprattutto potenzialità muovendosi tra
gli strumenti (Web 2.0, YouTube, Video-making e cellulari di ultima generazione).
INIZIO LABORATORIO DI FOTOGRAFIA: Durata 5 incontri (2 h per incontro)
PARTECIPAZIONE DI UN GRUPPO DI ALLIEVI SCELTI SULLA BASE DEL MERITO ALLA FIERA
“ABCD” DI GENOVA: Presentazione e visione corti, partecipazione ai laboratori.
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.50
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
CLASSE 4^ A - PARTECIPAZIONE ALLA MOSTRA “SEGNO GIAPPONESE” PRESSO PALAZZO
BAROLO
CLASSE 2^ A – VISITA AL MUSEO FOTO- CINEMATOGRAFICO PRESSO LA SCUOLA MEDIA
“VERGE” DI TORINO
CLASSE 3^ A – PARTECIPAZIONE AL SEMINARIO “60 ANNI DELLA CORTE COSTITUZIONALE:
I VALORI SOLIDARISTICI DELLA COSTITUZIONE” PROMOSSO DAL COLLEGIO SAN GIUSEPPE
DICEMBRE
CLASSE 2^ A – PARTECIPAZIONE AL LABORATORIO SU “L’EDUCAZIONE AL CONSUMO
CONSAPEVOLE” PROMOSSO DALL’IPERCOOP DI VIA LIVORNO (TORINO)
CLASSI 4^ A – 4^ B – PARTECIPAZIONE ALL’INIZIATIVA “WORK NO WORK: LAVORO,
IMPEGNO… FORSE ARTE” ORGANIZZATA DALLA SCUOLA DEGLI ORAFI DI BORGARO
(AGENZIA FORMATIVA GIRONDI DI BORGARO)
CLASSE 3^ A – PARTECIPAZIONE ALLA PROIEZIONE DEI CORTI DEL “FESTIVAL
SOTTODICIOTTO” PRESSO IL CINEMA MASSIMO 1
CLASSI 4^ A- 4^ B – 5^ A – PARTECIPAZIONE ALLA PROIEZIONE DEL FILM “PADRE PADRONE”
PRESSO IL CINEMA AMBROSIO, INCONTRO CON I REGISTI PAOLO E VITTORIO TAVIANI
CLASSE 2^ A – PARTECIPAZIONE IN VESTE DI PUBBLICO AL PROGRAMMA “SCALO 76”
TRASMESSO SU RAI 2
CLASSE 4^ B – INCONTRO PROMOSSO DAL PROGRAMMA “ETICO COMMUNITY. PER UNA
DIDATTICA DEI NEW MEDIA” PRESSO IL CINEMA MASSIMO 3
CLASSI 3^ A – 4^ A – 4^ B – (G. 5 – 12) – CLASSI 1^ A – 2^ A
(G. 18 – 12) – INCONTRO PROMOSSO DA AMNESTY INTERNATIONAL SUL TEMA “VIOLENZA
DOMESTICA”
GENNAIO
CLASSE 1^ A – MOSTRA “COLORI, TRATTI, FORME E FANTASIE, COSI’ LA NATURA CI
STUPISCE: LE AGATE” A CURA DELL’ASSOCIAZIONE PIEMONTESE DI MINERALOGIA E
PALEOLOGIA
CLASSI 3^ A – 4^ A – 4^ B – 5^ A (5 – 18 AA.) – PARTECIPAZIONE COME PUBBLICO ALLA
TRASMISSIONE TELEVISIVA “STRISCIA LA NOTIZIA”
CLASSI 1^ A – 2^ A – DISTRIBUZIONE E COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO “GIOVANI
PROTAGONISTI” RELATIVO AL PROGETTO “ORATORI SAN PAOLO”
FEBBRAIO
CLASSI 3^ A – 4^ A – 4^ B – INCONTRO PROMOSSO DALL’ASSOCIAZIONE TUMORI SUL TEMA
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.51
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
CLASSI 4^ A – 4^ B – 5^ A – INCONTRO E DIBATTITO “L’EVOLUZIONE DEL CINEMA IN
PIEMONTE” A CURA DELL’ “ASSOCIAZIONE FELLINI”
Relatore: Ass. Dott.re F. Alfieri
“Prevenzione e stili di vita”.
CLASSE 4^ A – VISITA AL MUSEO “CENTRO RICERCHE RAI” DI TORINO
CLASSE 5^ A – VISITA AL MUSEO D’ARTE ORIENTALE (TORINO)
CLASSE 3^ A – VISITA AL GRUPPO ABELE: CONOSCENZA DELLA STRUTTURA E AMBITI DI
ATTIVITA’
CLASSE 4^ B – VISITA ALLA CAPPELLA DEI MERCANTI PER ACQUISIRE ELEMENTI UTILI PER
LA VALORIZZAZIONE DEL PROGETTO “ADOTTA UN MONUMENTO”
CLASSE 1^ A – VISITA AL MUSEO EGIZIO
CLASSI 1^ A – 2^ A – 3^ A – 4^ A – 4^ B – 5^ A – PARTECIPAZIONE ALLA FESTA ORGANIZZATA
DALL’ORATORIO SAN PAOLO.
Recital musicale e canoro a cura del gruppo scuola (prof.re Venuti)
MARZO
FORMAZIONE CONTINUA RIVOLTA AI DOCENTI A CURA DEL RELATORE: GIAN STEFANO
MANDRINO.
Temi:
- coordinamento dei laboratori
- modalità di fruizione dei locali ed attrezzature dei locali
- tecniche e modalità di comunicazione all’interno dell’Istituto
CLASSE 1^ A – VISITA ALLA SACRA DI SAN MICHELE, IL MITO CELTICO DI COLLE BRAIDA E
IL LAGO PICCOLO DI AVIGLIANA
CLASSE 5^ A – ATTIVITA’ DI ORIENTAMENTO A CUA DELL’ISTITUTO IED DI TORINO
CLASSI 3^ A – 4^ A – 4^ B – PROGETTO “DONNE ED AIDS” DEL GRUPPO ABELE
Presentazione dell’attività a cura della Dott.ssa Sciandone (dibattito, discussione, pubblicità informativa.
APRILE
CLASSI 4^ A – 4^ B – PROGETTO “IMPRESA”
Attività così articolate: gioco impresa, business polari, testimonianze di un imprenditore.
CLASSE 4^ B – VISITA AL CENTRO RICERCHE RAI
CLASSI ISTITUTO – VISIONE DEL FILM (ANTEPRIMA NAZIONALE) “300 TRA DUE BINARI”
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.52
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
(CONTRIBUTO TECNICI DELL’ISTITUTO)
CLASSE 1^ A – INCONTRO ORIENTAMENTO CON L’ISTITUTO IED
CLASSI 4^ A – 4^ B – 5^ A – VISITA AGLI STUDI TELEVISIVI DI MEDIASET
FORMAZIONE CONTINUA RIVOLTA AI DOCENTI (II SESSIONE)
Temi:
- approfondimento dell’argomento (p. 2) del primo incontro
- la redazione di un progetto
FORMAZIONE CONTINUA RIVOLTA AI DOCENTI
Temi:
- verifica sulla redazione di un progetto
- tecnica didattica
MAGGIO
CLASSI 1^ A – 2^ A – VISITA AL MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA
Intervento interdisciplinare scientifico (prof.ssa Garino) sui temi: luce e occhio cinematografico (prof.ssa
Lauria) sulla nascita del cinema e il cinema delle ombre.
CLASSI 2^A – 3^ A – 4^ A – 4^ B – RIPRESE A CURA DEGLI STUDENTI IN OCCASIONE DELLA
MANIFESTAZIONE “LINGUE IN SCENA”, RASSEGNA TEATRALE INTERNAZIONALE
PARTECIPAZIONE ALLA FIERA INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI TORINO CON LA TESTATA
WEB “SECONDARIE TV”.
Interviste ad espositori, pubblico ed organizzazione per acquisire elementi ai fini di un’indagine sulla lettura
e l’editoria nella scuola secondaria.
CONTINUAZIONE DEI GRUPPI DI LAVORO FELLINI – BELLOCCHIO – BERGMAN – ANOTNIONI
– DE SICA
CLASSE 2^ A – RIPRESE INERENTI IL PROGETTO “MR. DARWIN” A CURA DELLA DOCENTE DI
BIOLOGIA (GARINO) E DELLA DOCENTE DI TRUCCO CINEMATOGRAFICO (BURZA)
GIUGNO
STUDENTI ISTITUTO (GRUPPO DI LAVORO) – PROGETTO “DONNE ED AIDS”, INCONTRO
CONCLUSIVO SULL’INIZIATIVA
STUDENTI ISTITUTO (GRUPPO DI LAVORO) – INCONTRO FINALE SUL PROGETTO “DONNE ED
AIDS” IN PRESENZA DI AUTORITA’ LOCALI PRESSO LA SEDE DI CORSO TRAPANI
SERATA FELLINI
Presentazione delle attività dell’Istituto alle famiglie, interviste a personaggi della cultura torinese:
- Bruno Geraci (giornalista)
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.53
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
- Michele Paolino (Presidente della Circoscrizione 3)
- Scopece (funzionario centro ricerche RAI)
- Giuliana Castellano (attrice)
Testo di antologia scuole superiori
FESTA DI NATALE
“MARCO E/O ALBERTO IPPOLITO ISTITUITO DALLA FEDERAZIONE NAZIONALE
INSEGNANTI” – SEZIONE DI REGGIO CALBRIA
PRODUZIONE RADIO 195 (ANNO IN CORSO)
PROGETTO DI ED. PERMANENTE
PROGETTO “SCUOLE APERTE”
PROGETTO “RILS – RETE PER L’INSEGNAMENTO DELLA LINGUA ITALIANA (L 2) AGLI
STRANIERI E PER LA DIFFUSIONE DELLA SCOLARIZZAZIONE
Responsabilità del progetto: Gian Stefano Mandrino – Referente programmi ricerca linguistica
Fabbisogni sociali e territoriali che motivano il progetto:
- affini il medium linguistico a soggetti di bassa scolarizzazione e di recente immigrazione per
prevenire marginalità, dispersione ed esclusione
Destinatari: Fasce deboli
Tematiche principali:
- acquisizione abilità linguistiche
- acquisizione e consolidamento contenuti culturali (strutture linguistiche, educazione alla
cittadinanza, storia, inglese ed informatica
Modalità d’intervento
Laboratorio linguistico: postazioni informatiche per la valutazione, l’esercitazione individuale ed assistita
Valutazione
Schede di valutazione interna
ELENCO STUDENTI PER L’OSSERVATORIO DELLE ECCELLENZE:
CLASSE 4^ A : Inglese Giulia - Luison Matteo
CLASSE 4^ B :
Chiappero Giulia - Mannone Davide
CLASSE 5^ A : Bignante Cristina - Botto Fabrizio - Dibisceglia Lara
Faccia Giacomo - Gulmini Giorgio - Marangi Cinzia
Proposta di svolgimento di un concorso nazionale ed internazionale di cortometraggi e documentari rivolto
alle Scuole Secondarie di Secondo Grado.
Il concorso indirizzato agli studenti della Comunità Europea ha per tema “La violenza” con particolare
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.54
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
riferimento alla condizione della donna ai giorni nostri.
Il tema offre ai docenti e agli studenti occasione per affrontare problematiche del nostro tempo e aprire un
dibattito sul ruolo della donna oggi.
ANNO SCOLASTICO 2009/2010
 PROGETTO ACCOGLIENZA
OBIETTIVI GENERALI
o potenziare le funzioni cognitive;
o sviluppare le competenze relazionali.
Tale progetto prevede l'organizzazione di laboratori. I laboratori sono contesti formativi protetti, un tempo e
un luogo privilegiati in cui si sospendono le modalità abituali relazionali consuete per scoprire e scoprirsi.
Il piano dell'esperienza si delinea in itinere e si costruisce sulla base degli imput che di volta in volta si
offrono al gruppo (codocenza).
 LABORATORIO DI POTENZIAMENTO COGNITIVO/EMOTIVO
OBIETTIVO: promuovere la conoscenza di sè negli allievi mediante un percorso socio-affettivo.
 LABORATORIO DI STORIA DELLE CIVILTA'
Comprensione del nostro tempo cogliendo gli aspetti culturali dell'antica civiltà.

LABORATORIO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA'
Sviluppo della consapevolezza e responsabilità personale.

LABORATORIO DI STORIA DELLE PAROLE
Conoscenza della storia degli uomini attraverso le modifiche delle parole.

LABORATORIO DEI SEGNI E DEI SIMBOLI
Riconoscimento nei segni della proiezione del sè e dell’altro.
 PROGETTO "TELEINTENDO”
Accordo di scuole per l'educazione
OBIETTIVI GENERALI: elaborazione dei progetti comuni inseriti nel piano offerta formativa.
OBIETTIVI SPECIFICI: costruzione di collegamenti per una strategia di scambi di prodotti, di esperienze
nuove,idee, di materiali e sussidi tra le scuole, famiglie ed Enti Locali.
METODOLOGIE EDUCATIVE: offerta di opportunità educative mediante iniziative a cura di organismi di
ricerca e d'iniziativa civile. (Università ed Associazioni.)
ATTIVITA' DIDATTICHE: formazione - Produzione – Ricerca
ISTITUZIONI COINVOLTE:
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.55
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
1)Istituto Comprensivo "Salvemini", "Cairoli", "Castello di Mirafiori di Torino"
2)Istituto Comprensivo "Don Albione" None, D.D, "Perotti D'Acquisto", D.D. "Vittorino da Feltre" Torino,
D.D. di Vinovo e Carmagnola, D.D. 2-3-4-circolo di Nichelino, Scuola d'infanzia Municipale C\so Croce 21
Torino.
REFERENTI DELL' ISTITUTO FELLINI: docenti : S. Bedetti - A. Parolo
DIREZIONE: dott.ssa I. Carlino "LA GIORNATA DELLA MEMORIA"
"Alle fronde dei salici per voto,anche le nostre cetre erano appese;oscillavano lievi al triste vento" S.
QUASIMODO
h.10,30 "Il valore della memoria" Introduzione a cura del D.S. Dott.ssa I. Carlino
h.11.00 Ricordi di vita e di prigionia a cura del sg. Carlino
h.12.00 Visione del documentario del regista\sceneggiatura Mimmo Carlopresti
"Dov'è Auschwtz"
h.13.00 Dibattito
 PROGETTO "FELLINI MUSIC"
Primo Festival (edizione invernale)
FINALITA' - offrire agli studenti, ai docenti e alle famiglie un'occasione di condivisione e di scambio; rafforzare il concetto di appartenenza - offrire agli studenti l'oppurtunità di seguire le fasi di un progetto; consolidare conoscenze disciplinari; - acquisire competenze professionali.
REFERENTE: docente L.Venuti - Fonico
 "IL RECUPERO DEI VECCHI VIDEO"
Convegno (giorno 20.04.06) : "Il convegno è stato organizzato dall'A.S.P.L.I. in collaborazione con il
CMC presso l'EXPO di via Ventimiglia 211 (ore 9,30- 12,30)
Sono intervenuti:
- la dott.ss A.Donna MIUR U.S.P. Piemonte;
- l'assessore alla cultura della Provincia di Torino Walter GIULIANO;
- l'assessore alla cultura della Regione Piemonte Gianni OLIVA;
- il prof. Stefano Bedetti docente di linguaggio audiovisivo presso l'Istituto Cinematografico
"F.Fellini" di Torino;
-
gli esperti Flavia DE FACENDIS e Maurizio MORELLI,società operante nel settore
della comunicazione "Interact" di Roma;
Riccardo RINALDI del Consorzio Media Comunication.
Moderatore il giornalista Massimo BOCCALETTI.
FINALITA' DELL'INIZIATIVA:
- presentazione tramite video, dell'unico
rigenerazione
dei
nastri
videomagnetici
RIVALTA SCRIVIA (Alessandria);
macchinario
RVM,situato
esistente
in
Europa
nel
Parco
Tecnologico
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
per
di
pag.56
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
-
descrizione delle competenze necessarie a formare una figura
grado di operare su tale dispositivo.Contenuti dell'intervento del prof.re BEDETTI;
ieri ed oggi; il linguaggio cinematografico;
il rinnovamento tematico e contenutistico degli anni '60\'70.
professionale
in
VISIONE DEI SEGUENTI FILM:
- Questa è la mia vita (1962) di Jeau-Luc Godard;
- Nel corso del tempo (1976) di Win Wenders;
- Il demone in pieno giorno (1966)di Nagisa Oshima:
- La spettatrice (2004) di Paolo Franchi.
Questo per comprendere il fenomeno dal punto di vista contenutistico e formale,
che ha rinnovato la Settima Arte.
Sono presenti gli studenti dell'Istituto Fellini: Alpozzi Marco , classe IV e Gulmini Giorgio classe II.
 PERCORSO DI ORIENTAMENTO ALLA PROFESSIONALITA' IN TERZA
SUPERIORE. CLASSE III _ (80 Ore)
ARTICOLAZIONE
- Informazioni (parte teorica) a cura della formatrice orientatrice.
- Preparazione alle visite c\o C.F.P.V. Agnelli
- Visite
1) Studio S. Giorgio Canavese
2) Quarta Rete
3) Multimedia Park
CLASSE V : Visita al Parco tecnologico di Tortona (A.L.), sede operativa del consorzio Media
Comunication che collabora con l'Istituto e si occupa del RESTAURO del ricupero e della catalogazione dei
vecchi video grazie all'utilizzo del macchinario per la rigenerazione dei nastri R V M e della PRODUZIONE,
della REALIZZAZIONE e della DISTRIBUZIONE di materiale audiovisivo di varia tipologia.
PROGETTO A.S. 2010/2011
- PROGETTO “LA SCUOLA ADOTTA UN MONUMENTO”
- ISTITUTO DI ARTI e MESTIERI
“La scuola adotta un monumento” è un progetto educativo e interdisciplinare al quale partecipano tutte le
classi dell’Istituto. Il monumento adottato è l’istituto Arti e Mestieri in Corso Trapani 25,
L’insegnante referente è il professor Busacca.

COLLOCAZIONE DEL MONUMENTO NEL CONTESTO STORICO
L’istituto di arti e mestieri e’ un edificio per l’istruzione destinato a scuola media, ma-gistrale e tecnica. Fu
costruito nel 1937 su progetto
dell’architetto Napione per con-to dei fratelli delle scuole cristiane con
destinazione originaria a scuola elementare alla quale si sono aggiunte successivamente quelle di
avviamento e le specializzazioni in falegnameria e meccanica. L’edificio, collocato in corso Trapani 25, si
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.57
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
sviluppa su 3 piani. E’ un ente di formazione professionale no-profit di ispirazione cattolica, fondato a
Torino dall'Istituto Secolare dell'Unione Catechisti e dai Fratelli delle Scuole Cristia-ne. L'ente ha come
scopo la promozione umana, culturale e professionale dei giovani e dei lavoratori e, sin dalla sua formazione,
progetta, coordina e realizza attività di ri-cerca, di orientamento, di formazione e di aggiornamento. Presente
sul territorio na-zionale (Piemonte, Veneto, Sardegna) con due sedi direzionali (Torino e Roma), 13 centri di
formazione, una O.N.L.U.S. e 3 sedi estere, grazie al contributo di 500 colla-boratori preparati e motivati
offre il suo servizio formativo nei settori dell' industria e dell' artigianato, del terziario, del turismo e del
socio - assistenziale ad oltre 5000 al-lievi ogni anno, dagli adolescenti ai lavoratori adulti, dagli
extracomunitari alle cateto-rie in situazione di disagio sociale.
 MOTIVO DELL’ ADOZIONE
L’istituto arti e mestieri e’ sede dell’istituto Fellini e costituisce una significativa testimonianza di un periodo
della storia del quartiere. La ricerca si svolge per approfondire la conoscenza della sede dell’ Istituto Fellini.

ATTUALE DESTINAZIONE E RAPPORTO CON L’AMBIENTE : Attualmente l’istituto Arti e
mestieri e’ sede di molti centri di formazione, tra i quali l’istituto Fellini, la Casa di Carita’ ,il CFP.
 METODO DI LAVORO
Lavoro con il concorso di piu’ insegnanti , in particolare di Comunicazione Visiva e storia dell’Arte
(Prof.Busacca),di Lettere e Storia (prof.ssa Marina Bergero) Progettazione Audiovisiva (Prof.ssa Lauria).
Visita e sopralluogo all’Istituto con documentazione video – fotografica.
Ricerca
- sulle opere dell’architetto realizzatore Napione, evidenziando le caratteristiche comuni;
- sugli edifici scolastici realizzati nello stesso periodo a Torino, nel Borgo San Paolo;
- intervista ad ex allievi dell’istituto arti e mestieri
- PROGETTO “LABORATORIO DI CREATIVITÀ”
Il corso è strutturato secondo un programma che spazia tra narrazione, linguaggio e progettazione di un
audiovisivo per preparare i corsisti sia dal punto di vista teorico che da quello pratico attraverso esesrcizi di
scrittura.
- PROGETTO “SASÀ – INSIEME PER LA SICUREZZA”
Il corso è strutturato secondo un programma che spazia tra narrazione, linguaggio e progettazione di un
audiovisivo per preparare i corsisti sia dal punto di vista teorico che da quello pratico attraverso esesrcizi di
scrittura.
-
PREMIO “MARCO E ALBERTO IPPOLITO”
- COORDINATORE: Prof.
(docente di italiano e storia – formatore)
- DESTINATARI:
Studenti dell’I.T.I.S. “ G. PEANO” – Torino
Studenti classe 3° - Istituto F. FELLINI
Studenti di Istituti superiori di Reggio Calabria (5)
Studenti di Istituti superiori provenienti dalla Francia, Grecia, Polonia, Romania e Spagna
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.58
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
- PRODOTTO FINALE PREVISTO:
1) (in particolare il territorio della 3° circoscrizione)
2) documentario relativo ad alcune attività agricole e artigianali della provincia di Reggio Calabria.
- RISORSE UMANE:
Docenti partecipanti al progetto
Studenti
Esperti
Autorità degli Enti Locali (Sindaci ed Assessori)
- TEMA:
Sfondo di riferimento
Il tema generale riguarda le culture del mediterraneo.
L’obiettivo principale è quello di promuovere la cultura dello scambio e del confronto tra le classi
coinvolte nel progetto.
- ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO:
Preparazione (informazione nei luoghi – viaggio)
Conoscenze dei luoghi e visita dei musei
Partecipazione a laboratori: usi, costumi, tradizioni antiche, mestieri nel territorio di Bagaladi
Realizzazione del documentario
DESCRIZIONE: Il progetto
“MARCO E/O ALBERTO IPPOLITO ha visto coinvolte,anche quest’anno, tutte le classi dell’Istituto
Fellini. Il progetto, oltre all’annuale incontro svoltosi a Reggio Calabria, ha dato la possibiltà agli allievi di
poter visitare la Svezia.
PROGETTO A.S. 2011/2012
- PROGETTO “LA SCUOLA ADOTTA UN MONUMENTO”
- ISTITUTO DI ARTI e MESTIERI
“La scuola adotta un monumento” è un progetto educativo e interdisciplinare al quale partecipano tutte le
classi dell’Istituto. Il monumento adottato è l’istituto Arti e Mestieri in Corso Trapani 25,
L’insegnante referente è il professor Busacca.

COLLOCAZIONE DEL MONUMENTO NEL CONTESTO STORICO
L’istituto di arti e mestieri e’ un edificio per l’istruzione destinato a scuola media, ma-gistrale e tecnica. Fu
costruito nel 1937 su progetto
dell’architetto Napione per con-to dei fratelli delle scuole cristiane con
destinazione originaria a scuola elementare alla quale si sono aggiunte successivamente quelle di
avviamento e le specializzazioni in falegnameria e meccanica. L’edificio, collocato in corso Trapani 25, si
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.59
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
sviluppa su 3 piani. E’ un ente di formazione professionale no-profit di ispirazione cattolica, fondato a
Torino dall'Istituto Secolare dell'Unione Catechisti e dai Fratelli delle Scuole Cristia-ne. L'ente ha come
scopo la promozione umana, culturale e professionale dei giovani e dei lavoratori e, sin dalla sua formazione,
progetta, coordina e realizza attività di ri-cerca, di orientamento, di formazione e di aggiornamento. Presente
sul territorio na-zionale (Piemonte, Veneto, Sardegna) con due sedi direzionali (Torino e Roma), 13 centri di
formazione, una O.N.L.U.S. e 3 sedi estere, grazie al contributo di 500 colla-boratori preparati e motivati
offre il suo servizio formativo nei settori dell' industria e dell' artigianato, del terziario, del turismo e del
socio - assistenziale ad oltre 5000 al-lievi ogni anno, dagli adolescenti ai lavoratori adulti, dagli
extracomunitari alle cateto-rie in situazione di disagio sociale.
 MOTIVO DELL’ ADOZIONE
L’istituto arti e mestieri e’ sede dell’istituto Fellini e costituisce una significativa testimonianza di un periodo
della storia del quartiere. La ricerca si svolge per approfondire la conoscenza della sede dell’ Istituto Fellini.
ATTUALE DESTINAZIONE E RAPPORTO CON L’AMBIENTE
Attualmente l’istituto Arti e mestieri e’ sede di molti centri di formazione, tra i quali l’istituto Fellini, la Casa
di Carita’ ,il CFP.

 METODO DI LAVORO
Lavoro con il concorso di piu’ insegnanti , in particolare di Comunicazione Visiva e storia dell’Arte
(Prof.Busacca),di Lettere e Storia (prof.ssa Marina Bergero) Progettazione Audiovisiva (Prof.ssa Lauria).
Visita e sopralluogo all’Istituto con documentazione video – fotografica.
Ricerca
- sulle opere dell’architetto realizzatore Napione, evidenziando le caratteristiche comuni;
- sugli edifici scolastici realizzati nello stesso periodo a Torino, nel Borgo San Paolo;
- intervista ad ex allievi dell’istituto arti e mestieri
-PROGETTO “A SCUOLA DI GIORNALISMO”
OBIETTIVI:

favorire l’acquisizione di conoscenze in rapporto alle tecniche e alle procedure da applicare per
effettuare la comunicazione su carta stampata e sui nuovi strumenti multimediali

promuovere negli studenti la capacità di comprendere messaggi di genere diverso trasmessi con
linguaggi e supporti diversi

promuovere negli studenti la capacità di rappresentare eventi, esprimere concetti e atteggiamenti
e dare informazioni ricorrendo a supporti di vario genere e utilizzando linguaggi diversi

promuovere negli studenti la capacità di acquisire ed interpretare criticamente le informazioni
ricevute in diversi ambiti e con diversi strumenti comunicativi, valutandone attendibilità e utilità
e distinguendo tra fatti ed opinioni

promuovere negli studenti la capacità di interagire in gruppo, di comprendere i diversi punti di
vista, di rispettare i diritti e le opinioni degli altri
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.60
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria

promuovere negli studenti la capacità di individuare risorse, raccogliendo e valutando dati

promuovere negli studenti la capacità di utilizzare con dimestichezza, spirito critico e correttezza
le tecnologie tipiche della società dell’informazione, sia per reperire e conservare informazioni,
sia per produrle, presentarle e diffonderle senza violare le norme di base della società civile e i
diritti altrui

promuovere negli studenti l’attitudine a lavorare per obiettivi e in vista di un risultato,
imparando a rispettare standard prestazionali e temporali, verificando e rispondendo in prima
persona del proprio operato, ed osservando precisi criteri di etica e deontologia professionale
STRUTTURA DEL LABORATORIO:
 - 20 ore per classe suddivise in dieci moduli da 2 ore
CONTENUTI:
La figura del giornalista
La redazione e le figure che vi lavorano
Norme etiche e privacy indispensabili alla professione
Come si cercano, si selezionano e si seguono le notizie
Giornalismo online e mezzi a disposizione del giornalista
Tecniche per le interviste e la cronaca
Come si scrivono le notizie, i titoli e le didascalie delle immagini
Come si scelgono le fotografie
Reportage, inchieste e sondaggi
Differenze tra i vari settori dell’informazione
MATERIALI:
Aula computer con diverse postazioni, uso delle stampanti e connessione ad internet; eventualmente,
macchina fotografica digitale e possibilità di effettuare telefonate per interviste a personaggi dello spettacolo
da inserire nel blog – giornale della classe (naturalmente concordate con la presidenza). Fotocopie di schede
con esempi di articoli e webgrafia utile.
METODOLOGIA:
Ogni classe si trasformerà in una piccola redazione e ogni studente ricoprirà un ruolo differente.
Fin dalla prima lezione i ragazzi potranno confrontarsi con articoli di giornalisti italiani e stranieri, provare a
scrivere dei pezzi, discutere scelte d’impostazione, linea editoriale e pagine del blog – giornale che verrà
aperto.
Durante il laboratorio ci sarà occasione di effettuare interviste e redigere notizie, alcune delle quali verranno
revisionate in classe insieme ai ragazzi. Sarà posta attenzione non solo alla struttura delle notizie, ma anche
al lessico proprio del giornalismo.
-PROGETTO CINEMA
Periodo di realizzazione: febbraio – maggio 2012
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.61
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
Frequenza: settimanale
Premessa: il seguente progetto è rivolto all’allievo diversamente abile che frequenta la classe 5^
di questo Istituto, specializzato nella formazione per tecnici del settore cinematografico e
televisivo. La scuola dispone di attrezzature professionali e di insegnanti qualificati il cui obiettivo
è di formare dei professionisti che lavorino in autonomia nell'ambito audio - televisivo e
multimediale. Per acquisire le competenze specifiche nelle materie pratiche di indirizzo e per la
preparazione e la realizzazione di prodotti audiovisivi e multimediali occorrono molta pratica e
tempi lunghi. Purtroppo il grave handicap dell’alunno e le esigue ore di sostegno di cui dispone non
consentono di sfruttare appieno le buone capacità del ragazzo e le risorse umane e tecniche della
scuola.
Scopo di questo progetto è approfondire le discipline di indirizzo e potenziare le conoscenze e la
preparazione professionale in maniera più specifica, grazie a esperienze di scuola – lavoro,
attraverso stage presso aziende del settore, da effettuarsi attraverso un insegnamento
individualizzato che segue le indicazioni specifiche del PEI, in ore extrascolastiche.
Obiettivo principale è orientare il ragazzo che sta terminando il percorso scolastico verso un futuro
inserimento in altri contesti formativi o in ambiti lavorativi. L’intervento mira a promuovere lo
sviluppo dell’autonomia personale, costruire un immagine positiva di sé attraverso esperienze di
tipo manuale- esperienziale, migliorare le abilità cognitive e le competenze relazionali al di fuori
dell’ambiente scolastico, ridurre il rischio di dispersione e abbandono della scuola.
Valore aggiunto del progetto - possibilità di frequentare due studi professionali di produzione
audio-video: Gaudio Production e Password Studio di Torino.
Risultati attesi:
-approfondimento della conoscenza delle discipline caratterizzanti il corso di studi quali
sceneggiatura, ripresa, montaggio e audio;
-produzione di un video da portare all’esame di Stato come tesina di maturità.
Descrizione dell’allievo _ Lo studente, 21 anni di età, è affetto da tetraparesi spastica : non
deambula, muove unicamente il braccio sinistro e con due dita riesce a manovrare il touch pad, con
il quale controlla il computer. Sempre con le stesse dita digita molto lentamente le lettere sulla
tastiera. La sua velocità di scrittura è di qualche parola per ogni ora. Presenta difficoltà
nell’articolare le parole e non sempre risulta chiaro quello che dice. Supportato da un carrattere
sereno e giososo é dotato di un’intelligenza viva che gli consente di avere intuizioni brillanti ; non
riesce, però, a sostenere il ritmo di apprendimento della classe. Per questo motivo il suo percorso
scolastico è caratterizzato da una programmazione individualizzata, che segue quella della classe,
ma che ha visto per ogni disciplina adottare modalità diverse.
L’allievo è iscritto in questo Istituto dalla classe terza, a.s. 2008/2009. Prima d’ iscriversi in questa
scuola ha frequentato per 5 anni l’Istituto Vittorini di Grugliasco, dove ha conseguito un’attestato di
crediti formativi.
Nei tre anni di corso l’allievo ha usufruito mediamente di 6 ore di attività di sostegno settimanali
svolte sempre dal medesimo insegnate con il quale ha raggiunto una notevole intesa e un buon
affiatamento.
Coltiva passioni ed interessi personali: la musica, suo interesse principale, la televisione ed il
cinema. Nell’uso del computer dimostra una destrezza notevole, sa navigare in Internet, usare i
motori di ricerca e gestire la posta elettronica. Segue con interesse i social network, ha molti amici
in Facebook.
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.62
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
Ottimi sono il grado e il tipo di relazione che ha instaurato con il corpo docente, con il personale
della scuola e con i compagni. L’allievo è capace di adeguare il suo comportamento alle varie
situazioni con un atteggiamento sempre più maturo: responsabile verso lo studio, è sempre puntuale
e rispettoso degli impegni assunti. Accetta consigli, osservazioni e richiami.
Conoscenze – competenze – capacità
Il suo livello cognitivo è di buon livello. Fa osservazioni intelligenti ed è curioso.
Possiede un’ottima memoria che gli consente di ascoltare una sola volta i contenuti per ricordarli
bene. E’ dotato di una buona capacità di sintesi e di uno stile personale nel rielaborare i contenuti.
Ha un ottima conoscenza del computer, costruisce e sa interpretare mappe concettuali.
Martino riesce a seguire tutti gli argomenti che si affrontano in classe, non tutti i temi, però, si
riescono ad approfondire, in particolar modo quelli inerenti alle attività pratiche.
 Finalità del progetto
- Favorire l’inserimento nella vita sociale, attraverso il lavoro che costituisce un’importante
“tappa di riabilitazione”;
- fornire l’opportunità di sviluppare competenze professionali, personali, sociali, al fine di
favorire una migliore integrazione sociale anche in ambito lavorativo;
 Obiettivi specifici
-
Il raggiungimento di specifiche abilità e mete formative strettamente collegate alle attività
del Laboratorio Cinematografico;
-
la realizzazione delle aspettative raccolte dall’allievo all’inizio della progettazione della sua
tesina di maturità.
 Modalità di attuazione del progetto
Soggetti coinvolti: studente – famiglia – scuola – insegnante di sostegno – insegnanti delle singole
discipline – studi professionali - impresa di trasporti di persone disabili.
Risorse utilizzate: laboratorio multimediale della scuola – laboratorio di ripresa della scuola – pc
personale dell’alunno – attrezzature e tecnologie di due studi professionali.
Trasporto dell’alunno in carrozzina: si prenderanno accordi con l’impresa che già serve il ragazzo
per effettuare percorsi extra: scuola - studi di produzione; studi di produzione – casa.
Scansione temporale: un incontro alla settimana di 3 ore in orario extrascolastico, presumibilmente
il mercoledì dalle ore 14.30 alle 17.30. Periodo: febbraio- maggio 2012
Ore di attività: 48 _ (16 incontri)
Il progetto prevede la collaborazione tra la scuola e due studi professionali d produzione audiovideo siti in Torino, Gaudio Production e Password Studio, e si divide in due fasi:
- prima parte, da svolgersi a scuola, di laboratorio esperienziale che prevede moduli di:
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.63
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
o sceneggiatura
4 incontri
(6 ore)
o montaggio
2 incontri
(6 ore)
o ripresa
2 incontri
(6 ore)
Questo primo periodo sarà propedeutico alla realizzazione della tesina: si ripasseranno teorie,
principi e tecniche per la realizzazione di un prodotto video.
- seconda parte di formazione in situazione da effettuarsi presso gli studi professionali:
o studio Gaudio Production per la parte video 4 incontri
(12 ore)
o studio Password Studio, per la parte audio
(12 ore)
4 incontri
In questa seconda fase si potrà osservare dal vivo come lavora uno studio professionale, partecipare
alla registrazione in studio, al mixaggio dei suoni ed al montaggio di un video, e si porterà a termine
il lavoro iniziato a scuola.
Durante tutto il percorso l’allievo sarà seguito dall’insegnante di sostegno, prof. Marangoni, a
supporto del’autonomia, della comunicazione e delle attività. Lo stesso insegnante si occuperà
anche delle esigenze personali del ragazzo: alimentazione e bisogni fisiologici.
-PROGETTO
MUSICAL
Modulo coreutico : suddiviso in modulo di 20 ore per classe
Compresenza con teatro e musica
- Progetto
“Insieme X la Sicurezza”
Scheda derivata dal modello B “scheda intervento moltiplicatori dell’azione preventiva –
contesto educativo”
Istituto Professionale per la Comunicazione Audiovisiva
Istituto Professionale per il cinema, la televisione, lo spettacolo e la comunicazione
Corso Trapani 25 - 10139 TORINO
Tel. e Fax 011/43.45.224
E – mail : [email protected]
Sito Internet : www.istitutofellini.it
Docente referente Laura Garino [email protected] cel. 339.67.114.29
Referente progetto
cognome
Classe
N° ragazzi
Professori
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.64
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
Laura
Scienze

Garino
II
25
Si verifica la possibilità di coinvolgere
la prof.ssa Ita/storia
Silvia Gian
È possibile progettare uno o più interventi per la prevenzione degli incidenti stradali?
(domanda 1):
a seguito della formazione nazionale presso l’istituto si vorrebbe avviare un percorso “educativo –
formativo – didattico” orientato ai ragazzi della classe II del corso per operatori della
comunicazione audio visiva, sui temi della prevenzione dell’incidentalità collegato in particolare
all’uso/abuso dell’alcol.
I ragazzi al termine del terzo anno conseguiranno la qualifica di operatori della comunicazione
audio visiva titolo che permetterà loro di collaborare alle diverse fasi di realizzazione dei prodotti
audiovisivi (dei quali conoscono l’intero processo produttivo), avranno accesso al biennio post
qualifica che li porterà ad ottenere il titolo di Tecnico dell’Industria Audiovisiva.
Saranno così in grado di realizzare prodotti audiovisivi, conosceranno i linguaggi e le tecniche
della comunicazione massmediale, svilupperanno competenze scientifico tecnologiche nell’ambito
della produzione ed elaborazione di immagini e suoni.
Nel anno scolastico 2010 - 2011, nel corso di scienze naturali la tematica di “Guadagnare Salute”
trattata ha interessato principalmente il tema del fumo, quest’anno tratterà l’ alcol e l’anno prossimo
svilupperà la parte relativa alle sostanze psicoattive.
È quindi opportuno ed interessante integrare le attività curriculari di scienze naturali con gli spunti
offerti dal progetto “Insieme per la sicurezza”.
Attraverso questo percorso gli studenti potranno imparare a conoscere le implicazioni legate
all’uso/abuso dell’alcol e delle conseguenze alla guida, sia nell’ottica di un esperienza personale
(poiché come età sono il target del progetto insieme per la sicurezza) sia di possibilità di vedere
come potrebbe essere utilizzato il materiale audiovisivo in promozione della salute, sperimentare
l’impatto dei messaggi legati alle sostanze alcoliche (sia ai fini del marketing che di informazione di
prevenzione), ragionare sugli elementi che posso concorrere a costruire la percezione del rischio, il
senso del limite nelle loro diverse rappresentazioni.
Durante questo intervento i professori chiederanno loro di partecipare in modo attivo alle lezioni e
alle “esercitazioni” , saranno utilizzati diversi strumenti e tecniche :
 Questionario pre e post intervento
 Audiovisivi (con visione e riflessione personale e di gruppo, sotto forma di visione
inconsapevole o orientata)
 Brainstorming
 Discussioni assembleari
 “Concorso di idee” : ideazione, progettazione, Produzione di un materiale di
sensibilizzazione, informazione sui temi dell’attività.
 Ecc. …
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.65
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
 PROPOSTA PROGETTUALE FASI (domanda 3 – 4- 6) Descrizione del percorso di
progettazione
FASE 1 DI LAVORO CON I RAGAZZI
Nelle attività curriculari di scienze naturali, la Prof.ssa Garino, nel mese di marzo 2012, affronterà
la parte relativa al corpo umano – sistema nervoso sviluppando i collegamenti legati alla sostanza
alcol e sistema nervoso (cos’è l’ alcol, perché è importante parlare di alcol e guida, cosa significa
guidare in stato di ebbrezza, le modalità di consumo di alcol tra i giovani, ecc. …). Utilizzo dei
materiali del corso di formazione (Sciutteri) integrato con materiale “scolastico”. 1 o 2 unità
didattiche da 50’.
A questa parte seguirà un lavoro in utilizzo dei materiali della formazione nazionale con l’impiego
di una serie di spunti su:

“rischi e dimensione del problema”. 1 o 2 unità didattiche da 50’.

“assunta la condotta a rischio cosa faccio per evitare il peggio”. 1 o 2 unità didattiche da
50’.

Hai ragazzi sarò consegnato anche il kit gioco “Scegliere la strada della sicurezza: la ruota
del rischio, alcol test, a nanna con furore e pillole didattiche”.
FASE 2 DI LAVORO CON I RAGAZZI / “ESPERTI”

Incontro con la POLIZIA MUNICIPALE di TORINO: 2 unità didattiche da 50’.
Aspetti di didattica frontale e di discussione plenaria con i ragazzi sui temi dell’incidentalità, del
codice della strada, dei dispositivi di sicurezza e dell’interferenza alcol e guida.
Probabile giorno di intervento il mercoledì dalle ore 8.30 alle ore 10.10.
FASE 3 DI LAVORO VALUTAZIONE
Il raggiungimento degli obiettivi per i ragazzi avverrà attraverso la produzione
multimediale, video ecc. …
1 o 2 unità didattiche da 50’ per la valutazione in classe dei materiali
di materiale
La prof.ssa Garino verificherà con la collega di Italiano/storia la possibile integrare le attività
curriculari anche con questa disciplina, attraverso lettura di brani, riflessioni ecc. …

5/ 10 unità didattiche da 50’ ( minimo 5 incontri come su descritto per un tot di ore circa
250 – 500 minuti sul tema (possibili più risposte) (domanda 3):
attività curriculari
X Effetti dell’alcol sulla guida
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.66
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
X Normativa su alcol e guida
Polizia Municipale
Effetti delle droghe sulla guida
Normativa su droghe e guida
X Dispositivi di sicurezza
Altro (specificare) ________________________
 Prevedete di coinvolgere altre persone durante lo svolgimento degli incontri, chi perché e
quando (domanda 4)
 Polizia Municipale
 Quali materiali intendete utilizzare, avete delle necessità di reperire materiali che vi
mancano?
 Materiale corso di formazione nazionale
 Materiale “scolastico” testo ecc. …
PROGETTO A.S. 2012/2013
RELAZIONI CON IL TERRITORIO
LA SCUOLA SI APRE AGLI ALTRI.
La scuola ha firmato il protocollo d'intesa per attivare collaborazioni tra scuola, mondo del lavoro e
formazione professionale
La scuola ha una convenzione con l’associazione Cultura Amica, la Biblioteca di Moncalieri e l’
Università - Dams e Multidams.
La scuola ha iniziato una collaborazione con la circoscrizione 3, in particolare con l’Ufficio Cultura
coordinato dal dottor Bucciol, per la pubblicazione di un opuscolo sul lavoro svolto l’anno
scolastico 2002 – 2003, relativo al progetto “La scuola adotta un monumento”.
La scuola, compatibilmente con le esigenze didattiche, riconosce la valenza educativa e formativa
della propria partecipazione a manifestazioni, incontri, dibattiti e ogni altra occasione che veda i
nostri alunni impegnati in attività professionalizzanti.
Per l’attivazione della terza area professionalizzante la scuola siglerà accordi con esperti e strutture
del mondo del lavoro.
Il Dirigente e le figure obiettivo della II e III area sono impegnati nella ricerca di contatti proficui
con agenzie e istituzioni territoriali per la costruzione di nuovi canali formativi.
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.67
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
I docenti parteciperanno a tutti quei corsi di aggiornamento utili per migliorare il proprio percorso
formativo culturale e professionale e in particolare a quelli riguardanti le innovazioni introdotte
nella scuola.
L'ISTITUTO FELLINI VINCE IL CONCORSO:
“ PAESAGGI DELLA BIODIVERSITA'
Nei giorni scorsi si è riunita la giuria del concorso indetto in occasione della x Biennale
Internazionale di Fotografi IN NATURA (...). Il concorso che intendeva coniugare ricerca
fotografica e scientifica, nel sensibilizzare studenti e fotografi su un tema di forte attualità, ha visto
la partecipazione di molti autori. Se da una parte vi è stata una massiccia adesione da parte di
studenti universitari di archittetonico-ambientale, e per quanto attiene lo specifico fotografico, di
allievi degli Istituti Europei Design nazionali, si è potuto constatare quanto sia stato difficile per
entrambi mantenere un livello di originalità di approccio poetico nei diversi ambiti. E' risultato così
evidente il dislivello tra approccio scientifico e fotografico7artistico, concepiti nella maggior parte
dei lavori presentati come ambiti seppure buone ricerche scientifiche/scarso livello di conoscenza
del mezzo fotografico, e viceversa.
Gli studi emersi dalla valutazione della giuria, meriterebbero successivi approfondimenti che la
Fondazione Italiana per la Fotografia intende perseguire nei suoi prossimi progetti.
Autore: Marina VIOLA
MESE DI OTTOBRE
 RACCOLTA ALIMENTARE presso presso il supermercato Famila in Via Carso, 10/A
Torino; partecipazione di 12 allievi con turni di 4 ore, dalle 8,30 alle 20,30;
 VISITA SIG. NICOLA CURTONI- tesista dell'ateneo bolognese: frutto di un accordo tra
docenti dell'Università di Bologna ed il nostro Istituto, nel novero di comuni attività di
ricerca con lo scopo di aumentare la base di rilevazione su come venga condotta
l'educazione al cinema negli Istituti scolastici italiani. Il Signor Curtoni ha visitato il nostro
Istituto interrogando docenti e studenti.
 INCONTRO SULLA LEGALITA’ nell'ambito del programma di diritto, alla presenza del
docente di diritto Prof. Massimo Giuliani, sono state tenute due lezioni da un nucleo della
Polizia Municipale; tra gli argomenti trattati 'I reati contro la libertà individuale'
MESE DI DICEMBRE
 ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO: CLASSI 4 E 5: incontro dal titoto "Unito:
mission possible", presso l'aula magna del Rettorato in Via Verdi nr.8, per approfondire
l'orientamento e l'organizzazione universitaria.
 USCITA DIDATTICA AL MUSEO DEL CINEMA: le classi I e II si sono recate al
Museo del Cinema in Via Montebello nr. 28, accompagnati dalle prof.sse Lauria e Garino.
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.68
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
MESE DI GENNAIO
 LECTIO MAGISTRALIS: il professor Alessandro Obino ha presentato
presso le classi III e IV il libro Photoshop:” finalmente lo imparo” di cui
egli stesso è l’autore.
 USCITA DIDATTICA ALLA BIBLIOTECA MARIO GROMO: la classe V si è recata
alla biblioteca Mario Gromo (museo del cinema) Via Matilde Serao 8A per effettuare una
ricerca banca dati inerenti la bibliografia di testi sul cinema e la fotografia. Presso la
Bibliomediateca inoltre sono stati consultati materiali di approfondimento per ciò che
concerne il cinema e la fotografia. Gli allievi sono stati accompagnati dal Prof. Croce e la
classe III è stata accompagnata dalla professoressa Lauria, che ha accompagnato anche le
altre classi nei giorni successivi.
MESE DI FEBBRAIO
 USCITA DIDATTICA BIOLOGIA: gli allievi della classe I accompagnati dalla
professoressa Garino, si sono recati a visitare alcune zone della città di Torino per poter
esaminare materiale inerente le costruzioni e l’epoca storica.
Il percorso pianificato, è stato il seguente: area romana,Duomo, pal.zzo Madama,pal.zzo
Carignano,Chiesa di San Filippo Neri, p.zza Castello. I ragazzi muniti di macchina
fotografica hanno effettuato numerose fotografie.
 LECTIO MAGISTRALIS: INCONTRO SULLA PRODUZIONE
Si è tenuto l'incontro con la Dr.ssa Monica Rosselli, direttrice di produzione presso il Centro
Sperimentale di Roma, inerente la produzione per le classi I e II, e per le classi III e IV, un incontro
sull'Animazione.
MESE DI MARZO
 USCITA DIDATTICA: MOSTRA 'MIRO' – POESIA E LUCE A GENOVA
Gli allievi delle classi IV e V, accompagnati dalla Prof.ssa Lauria e dal Prof. Busacca hanno
effettuato l'uscita didattica a Genova per visitare una grande rassegna dell’artista catalano MIRO’,
e successivamente hanno visitato alcune residenze costruite dalle famiglie aristocratiche più ricche e
potenti della Repubblica di Genova.
 CROCIERA “LA NAVE DEL CINEMA – SOCIAL ON THE SEA TO
MONTECARLO & SPAIN:
MSC ORCHESTRA
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.69
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
Partenza 26 marzo da Genova
Arrivo il 29 marzo a Genova
Itinerario: Genova-Barcellona-Montecarlo-Genova
Uscita didattica: CROCIERA
1. Scopo
Attivare processi di socializzazione tra gli allievi al fine di promuovere una maggior integrazione e
consapevolezza tra gli studenti .
2. Obiettivo
2.1 conoscenza territoriale e culturale delle zone da visitare:Barcellona,
Montecarlo,Genova
2.2 Conoscenza più approfondita del programma inerente la materia “Linguaggio
Audiovisivo” specifica del settore d’indirizzo della scuola.
PROGRAMMA DELL’EVENTO
“LA NAVE DEL CINEMA – SOCIAL ON THE SEA TO MONTECARLO & SPAIN”
MSC ORCHESTRA Martedì 26 marzo 2013 (minicrociera del 26 marzo)
Lounge – MSC Orchestra
ore 22.30 – 24.00
- presentazione del “Social World Film Festival”, proiezione di video delle attività svolte, sketch
teatrali
- proiezione dei cortometraggi: “Corti” di Angelo Cretella con Leo Gullotta (Italia, 15’), “To Rest
in peace” di Fawaz Al-Matouk (USA, 15’), “Giganti” di Fabio Mollo (Italia, 15’), “Oggi gira
così” di Sydney Sibilia con Pietro De Silva (Italia, 15’);
- sketch teatrale dell’attore Massimiliano Gallo
presenta Yuri Napoli
Mercoledì 27 marzo 2013 (minicrociera del 26 marzo)
Lounge – MSC Orchestra
ore 22.30 – 24.30
- proiezione del lungometraggio “Mozzarella Stories” di Edoardo De Angelis con Massimiliano
Gallo, Luisa Ranieri, Luca Zingaretti (Italia, 95’)
- intervento musicale dell’attore Massimiliano Gallo
presenta Yuri Napoli
Opere in proiezione
Titolo: La Colpa
Regia: Francesco Prisco
Cast: Gian Marco Tognazzi, Hossein Taheri, Teresa Saponangelo, Giorgia Sinicorni
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.70
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
Sinossi: Mauro è un tignoso avvocato che pensa di sapere tutto di sé e degli altri. Sarà un
insidioso mediorientale, durante un’anonima mattina di inizio estate in una stazione, a metterlo in
contatto, per la prima volta, con i suoi segreti pregiudizi…
Titolo: Intercambio
Registi: Antonello Novellino e Antonio Quintanilla
Cast: Victor Clavijo, Mauro Muniz, Laura De Pedro
Sinossi: In un tranquillo paese la vita trascorre secondo i ritmi delle stagioni. Però le autorità
sequestrano tutto il raccolto. A poco a poco il cibo va finendo. La fame si abatte come una calamità
sul paese. Come sopravviveranno gli abitanti? "La potenza della fame è spietata se c’è una barriera
che separa l’uomo dal suo pane. La naturale esigenza del mangiare si trasforma in una forza che
distrugge milioni di vite, costringendo le madri a mangiarsi i figli: è la forza delle barbarie e
dell’imbruttimento": da Tutto scorre di Vasili Grossman, scrittore che visse la fame dell’Ucraina.
Titolo: Il Sospetto
Regia: Giovanni Meola
Cast: Massimo Dapporto, Luigi Credentino, Daniela Marazita, Enrico Ottaviano
Sinossi: Un Uomo tutto vestito di jeans si confessa disperato, cercando di non farsi notare da chi
entra in chiesa, come avesse qualcosa da nascondere. Uno scricchiolio sinistro dall’interno del
confessionale, unica risposta alla sua richiesta di assoluzione, lo spaventa e lo fa fuggire, facendolo
imbattere in una donna che, col figlio, è in chiesa per piangere la morte violenta e inspiegabile della
3 giovane figlia. Il giovane, che vuole vendicarsi a insaputa della madre, è in possesso però di
un’informazione preziosa: chi ha assassinato la sorella era interamente vestito di jeans. Ma le cose
raramente sono come sembrano…
Titolo: DisAbili
Regia: Angelo Cretella
Cast: Annamaria Ferraro, Peppe Miale, Massimo De Matteo
Sinossi: Non c’è un posto libero per la sua BMW giallo oro, allora Marco decide di parcheggiare
nello spazio riservato ai disabili. Mentre fa la spesa incontra Lisa che è molto bella e ha bisogno di
un passaggio. È un guaio perché lei apostrofa come "stronzo" chi ha parcheggiato senza permesso
sulle strisce gialle. Per giustificarsi serve un disabile: per fortuna nei paraggi c’è Gianni che non
perderà l’occasione di aiutare Marco e di fargliela pagare con l’aiuto di Burro, un cane molto
carino, molto vivace e molto sporco.
Titolo: Corti
Regia: Angelo Cretella
Cast: Leo Gullotta, Ernesto Cunto, Francesco Esposito
Sinossi: La vecchia barberia e la compagnia dell'amico Santulli sono tutto ciò che resta a Michele,
barbiere di un piccolo paese del sud. La sua pacata esistenza pero' viene turbata dal figlio che vuole
a tutti i costi fargli vendere la barberia. A sconvolgere la situazione arriva Mimmo, un bimbo di 8
anni che vuole farsi tagliare sempre i capelli corti, anzi cortissimi.
Titolo: To rest in peace
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.71
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
Regia: Fawaz Al-Matrouk
Cast: Michael Benyaer, Rajia Baroudi, Merik Tadros, Paul Yousefian, Andrew Yousefian
Sinossi: 1990: occupazione del Kuwait. Svegliarsi col suono della mitragliatrice, elicotteri in
cielo, scie di fumo all'orizzonte: l’Iraq è stato invaso. “To rest in peace” è un’opera ispirata a fatti
realmente accaduti. I cadaveri giacciono in strada. Giorno dopo giorno, tutti passano di li, ma
nessuno si ferma. Tranne un uomo. La gente ha paura dalle conseguenze. Interferire poteva essere
pericoloso, ma non per Malek che prende a scavare una fossa a lato della strada, così da restituire a
quei corpi il pieno rispetto della sepoltura. Questa storia fa riflettere molto sulla dignità umana,
sulle atrocità della guerra, mai banali e retoriche. Una storia da condividere con il mondo.
Titolo: Giganti
Regista: Fabio Mollo
Con: Alex Foti, Monica Ferraro
Sinossi: Nel momento di crescere e diventare un uomo, Pietro, un quindicenne che vive a Reggio
Calabria, inizia a capire la realtà in cui è cresciuto e tocca con mano ciò che rappresenta la mafia nel
suo aspetto più violento: il silenzio.
Titolo: Oggi gira così
Regista: Sydney Sibilia
Con: Pietro De Silva, Nadir Caselli, Marco Giuliani, Riccardo Camilli
Sinossi: La storia racconta la bizzarra giornata di Gianni, un professore di latino e greco con un
forte esaurimento nervoso, e di Mirko e Danilo, due ultra trentenni balordi che, pur di vivere, si
sono inventati un mestiere piuttosto singolare. Le loro vite si intrecceranno per caso in un lussuoso
appartamento nel centro di Latina, nel quale abita una famiglia borghese di cui fa parte Lucia, una
graziosa adolescente già annoiata dalla vita.
Titolo: Mozzarella Stories
Regista: Edoardo De Angelis
Con: Massimiliano Gallo, Luisa Ranieri, Luca Zingaretti
Sinossi: Nel regno delle mozzarelle, Ciccio DOP è il signore assoluto di un candido impero in cui
lui è il "casaro", ovvero il produttore di formaggio più importante. Dopo anni di dominio
incontrastato, Ciccio DOP si trova ad affrontare una crisi senza precedenti che lo vede precipitare in
una guerra di mercato contro dei misteriosi imprenditori cinesi. Questi ultimi hanno, infatti, invaso
improvvisamente supermercati e ristoranti con una mozzarella di ottima qualità, di sapore eccellente
e, soprattutto, a metà prezzo. Di fronte al rischio concreto di finire rovinato, la reazione di Ciccio
DOP scatena una serie di eventi con cui dovranno fare i conti in prima persona sua figlia Sofia, una
donna affascinante e carismatica; il cantante confidenziale Angelo Tatangelo, nonché la sua vecchia
partner e amore mai dimenticato Autilia "Jazz - Mood" e l'ex campione di pallanuoto Dudo.
 PARTECIPAZIONE ALL'EVENTO : INTERNAZIONAL WOMEN'S DAY
Le classi II e III hanno partecipato all'evento “InformationDayonGenderandAddiction” , presso i
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.72
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
locali del Bunker in Via Nicolò Paganini 0/200 (Via Bologna).
L'evento è stato organizzato nell'ambito del Progetto DAD.NET. (Donna Alcol e Droga Network ),
che l'UNICRI conduce con il Dipartimento per le Poltiche Antidroga della Presidenza del Consiglio
dei Ministri e la collaborazione del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca,
Direzione Generale per lo Studente, l'Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione e del
Ministero della Salute. Gi allievi sono stati accompagnati dalle prof.sse Garino e Lauria.
MESE DI MAGGIO
- CONFERENZA “FATE IL NOSTRO GIOCO”
La classe II si è recata presso l’istituto Avogadro,Via Rossini n. 18, per partecipare all’iniziativa
“Fate il nostro gioco”. La classe è stata accompagnata dalla prof.ssa Nicola.
- SPETTACOLO : "pillole di guerra....calda"
Gli allievi delle classi I ,II, III, IV,accompagnati dai professori: Busacca,Gaudio, Nicola,Gian,si
sono recati in Via San Pietro in Vincoli 28 per assistere allo spettacolo teatrale “Pillole di guerra..
.calda”.
Il monologo è ispirato ai racconti scritti "Un anno sull’altipiano” di Emilio Lussu, “Il partigiano
Johnny” di Beppe Fenoglio e “La Traversata” di Paolo Murialdi, ma anche ai racconti orali del
Capitano Zanini Aldo, soldato nell’esercito regolare e zio italiano di Joesph Scicluna interprete
maltese, per parte di padre, dello spettacolo ed autore del monologo.
La nazionalità straniera di J. Scicluna conferisce all'opera un particolare punto di vista sulla
storia italiana delle due guerre mondiali, e conduce talvolta il pubblico nella piccola isola di
Malta, protagonista speciale di alcuni cruciali eventi storici
MESE DI GIUGNO
“SERATA FELLINI”
Come eravamo (e come saremo)
Carrellata di ricordi, interviste, impressioni e previsioni al termine di un anno scolastico
particolarmente significativo (è il ventesimo) e alla vigilia di una nuova avventura didattica
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.73
ISTITUTO FELLINI
Istituto per la Cinematografia, la Televisione,
lo Spettacolo e la Comunicazione
Scuola Secondaria Paritaria
L'evento si è tenuto giovedì 6 giugno presso il Teatro Baretti a Torino, con il seguente programma:
ore 18:00
MUSICAL
ore 18:40
Apertura della serata di celebrazione dei XX anni di fondazione.
ore 19:00
“Come eravamo”: conversazione di e con Massimo Boccaletti, il giornalista de La Stampa
che pubblicò per primo la notizia dell’avvio della nuova Scuola. La fondatrice ed attuale
preside, Tina Carlino, parlerà di un suo sogno: realizzare una scuola di cinema a Torino, città
che è e ne fu l’autentica culla.
ore 19:20
Docenti dell’Istituto Fellini, parlano dei momenti salienti e più significativi della Scuola nei
suoi vent’anni di vita . Proiezione Video A. S. 2012/2013
ore 19:30
In occasione del rilancio del corso di specializzazione dedicato al giornalismo, Massimo
Boccaletti illustra i contenuti della nuova iniziativa e presenta due nuovi docenti.
i
ore 19,45
ore 20:00
Assegnazione del Premio “Fellini Video Media”a cura di Elio Rabbione commentatore
cinematografico
Rinfresco
Centro Formazione Tecnici della Comunicazione Audiovisiva (Televisione e Cinema) Federico Fellini S.r.l.
Corso Trapani, 25 – 10139 – Torino
Partita IVA: 06726410019
Telefono: +39 0114345224 – Telefax: +39 0114345224 – E-mail: [email protected]
wwww.istitutofellini.it – www.campusfellini.com – www.secondairetv.com – www.mtpa.it
pag.74
Scarica

formato - Istituto Fellini