N o t i z i e
d a l
m o n d o
d e g l i
s
w
Ne
a n i m a l i
Anno 4 | numero 16 | edizione Giugno-Agosto 2008
ONDE E MAREE
L’onda del concorso fotografico ‘Vita
da…cani’ si è fatta davvero lunga.
Sono arrivate fotografie molto belle e
sale la marea dell’attesa per scoprire i
vincitori. Sono stati davvero tanti gli amici che hanno preso la macchina fotografica per immortalare la loro ‘star’.
Chi saranno i vincitori?
Forse proprio voi!
Ricordiamo che le fotografie sono esposte presso il negozio Zoomark e il termine utile per votare, scade il 21 giugno.
Vi aspettiamo numerosi.
A proposito di star, in questo numero vi portiamo alla scoperta di un gatto davvero straordinario. Una pelliccia da pecora e delle orecchie da pipistrello per un vestito da clown: il gatto
Devon Rex ha una storia originalissima nata per caso, proprio a Devon, in Inghilterra nel
1960. Per chi ama animali un po’ più… nostrani, a pagina 15, tante utili informazioni sull’alimentazione corretta del coniglio da compagnia.
Per restare in tema con Onde e Maree diamo appuntamento, in negozio, a tutti gli appassionati di acquari marini. Potranno vedere in funzione la nuovissima pompa Hydor in grado
di riprodurre l’effetto onda e l’effetto marea presenti in natura.
Infine, un grazie a tutti voi per l’apprezzamento e l’attenzione con cui seguite il nostro giornale e partecipate alle nostre iniziative. È bello sentirvi così vicini, uniti a noi nell’affetto per
i nostri animali. Ci aiuta ad essere ottimisti.
IN QUESTO NUMERO
indice
Parliamo di...
t Il cane da Pastore Belga
t Il gatto Devon Rex
pag. 2 e 3
Parliamo di...
t Le risposte dell’addestratore cinofilo
pag. 4 e 5
foto gallery
pag. 6 e 7
Parliamo di...
t Stagione della Prevenzione 2008
pag. 8
Parliamo di...
t Festa del cane e gatto
pag. 9
LE NOSTRE
OFFERTE
pag. 10 e 11
ACQUARIOFILIA
t Gli acquari dei nostri lettori
t Parassiti in acquario: le Aiptasie
pag. 12 e 13
risposte ai lettori
pag. 14
Alla scoperta di...
Il cane da Pastore Belga
Devon Rex
t Alimentazione dei conigli
t Dentifricio Spray Armonie Naturali
t Zoomark e Assicurazioni Generali
t Le novità del mercato
pag. 14-19
la bacheca
pag. 20
a cura di
»
Le risposte dell’addestratore cinofilo
Importante novità in casa Hydor
NEL PROSSIMO NUMERO
BIELLA
«
Il Bovaro del Bernese, il Setter Inglese, il gatto mandarino, Nozioni di addestramento, i vincitori del Concorso Fotografico,
le Nostre Offerte, la Rubrica del Veterinario, Nozioni di acquariologia, le novità del mercato, la Bacheca, ecc……
Parliamo di...
Parliamo di...
Il cane da
Pastore Belga
Caratteristiche fisiche
Il Pastore Belga è un cane di media taglia,
proporzionato in modo armonico, e rustico. Rispetto al Cane da Pastore Tedesco
è più piccolo e più leggero ed è perciò più
agile. Ha la testa ben cesellata, lunga non
esageratamente ed asciutta. Il cranio ha
larghezza media in proporzione alla lunghezza della testa; la fronte è piuttosto
piatta, lo stop moderato ed il muso è ben
cesellato. La canna nasale è diritta.
Gli occhi sono di media grandezza, di colore scuro. Le orecchie sono triangolari,
rigide e diritte, attaccate alte. Il collo è muscoloso, senza tracce di giogaia.
Il corpo è possente ma non pesante.
La linea superiore è diritta. La coda, di
lunghezza media, viene portata pendente
quando il cane è in riposo, mentre è sollevata quando è in movimento.
Pelo e colore: la razza è allevata in quattro
diverse varietà di pelo, ossia: pelo lungo
e nero (Groenendael); pelo lungo e fulvo,
con carbonature grigie (Tervueren); pelo
corto, di colore fulvo e carbonato, con ma-
schera nera (Malinois); pelo duro, fulvo
con tracce di carbonature (Laekenois).
I diversi mantelli danno l’impressione di
quattro razze completamente differenti,
invece il cane è sempre identico in ogni
particolare. In questo caso è sicuramente
vero che… l’abito fa il monaco!!!
Origini e storia
Tutte e quattro le varietà furono selezionate verso la fine dell’Ottocento da un
gruppo di cinofili capeggiati dal Professor Reul, della scuola veterinaria di Cureghen, che tentavano di mettere ordine
in un patrimonio genetico canino piuttosto
confuso. Il primo Standard fu pubblicato
nel 1894 ed è su questo che si è sviluppato l’allevamento della razza.
Carattere e attitudini
È un cane nevrile, molto attivo, facilmente addestrabile, dall’intelligenza pronta.
Estremamente versatile ed adatto a ogni
tipo di lavoro, è molto utilizzato come
cane da guardia e difesa. In tempi recenti,
specialmente il Malinois, è stato scoperto
come splendido cane da Agility: in questo
campo oggi è l’unico a potersi battere alla
pari (o quasi) con il Border Collie.
Nel suo Paese d’origine è molto impiegato
come cane da Polizia. In famiglia è allegro
e giocherellone, anche con i più piccoli.
Dal punto di vista caratteriale ci sono leggere differenze tra le varietà: il Malinois
è il più docile, il Tervueren e il Groenendael sono più nervosi. Però sono questi
ultimi i più diffusi, grazie all’appariscenza
del mantello. Sempre per questo motivo
il Laekenois è praticamente scomparso
dal panorama cinofilo, perché è indubbiamente il meno attraente dal punto di vista
estetico.
Salute
È un cane rustico e robusto che non pone
particolari problemi di salute.
Dove e come tenerlo
Può vivere sia in casa sia in giardino, senza problemi!.
Dove e come tenerlo
2
Carattere e particolarità
Alcuni soggetti possono essere un po’
nervosi e dare qualche problema nel lavoro di difesa per eccessiva diffidenza, ma
un buon addestratore riesce sempre ad
ottenere il massimo da un Pastore Belga,
purché di provata genealogia.
Il gatto
Devon Rex
Paese d’origine: Gran Bretagna
Altro nome: Poodle cats
(Gatti barboncini)
Una pelliccia da pecora e delle orecchie
da pipistrello per un vestito da clown.
Origini e storia
Nel 1960, nel Devon, in Inghilterra, un
gatto maschio dal pelame arricciato appartenente ad una cucciolata di gatti selvatici che vivevano in una miniera abbandonata, fu raccolto dalla signorina Beryl
Cox. Questo gatto fu incrociato con una
gatta tricolore. Nacque allora un maschio
riccio che chiamò Kirlee. Questo fu incrociato con dei Cornish, ma i loro gattini
avevano peli ben dritti. Questo significava che i due geni responsabili di queste
mutazioni – quella del Devon e quella del
Cornish – erano al tempo stesso diversi
e recessivi. Per fissare il gene mutante
del Devon, a partire da Kirlee si praticò
una forte consanguineità che purtroppo
provocò la comparsa, in alcune stirpi, di
una malattia ereditaria mortale…
Ma la razza è molto controllata e gli allevatori, sia inglesi che americani e francesi, lavorano insieme ad una selezione
sana degli individui i cui pedigree sono
molto studiati.
Il Devon Rex fu ufficialmente riconosciuto nel 1967 dalla Federazione Felina Internazionale.
Negli Stati Uniti, questa razza fu differenziata dal Cornish Rex solo dopo il 1979.
8
È un gatto vivace, giocherellone, acrobata, ma un po’ meno attivo del Cornish
Rex. Dotato di un buon carattere, benché
indipendente, è socievole con i suoi simili
e i cani. Detesta la solitudine. Molto affettuoso, sensibile, è un gradevole compagno dalla voce dolce e discreta.
È molto adatto alla vita in appartamento, poiché è freddoloso! Lo sviluppo dei
gattini è rapido. Il pelame assume il suo
aspetto adulto solo verso i 6 mesi e non
richiede particolari cure: è sufficiente una
spazzolatura settimanale. Non ha praticamente muta. È necessario pulirlo regolarmente, poiché suda e le sue orecchie
producono cerume abbondante.
Aspetto generale
ORECCHIE: molto grandi, molto larghe
alla base, a forma di cono dalle estremità
arrotondate. Posizionate molto in basso,
ricoperte di una sottile pelliccia.
Peli sparsi all’interno. Peli sulla punta delle orecchie.
MANTELLO: pelliccia corta, fine e
arricciata; è ondulata con o senza
peli di guardia e
non è altrettanto ordinata come quella
del Cornish Rex, ma
un po’ arruffata come
quella di un Barboncino o di una pecora.
Alcuni Devon Rex hanno solo una peluria sulla
pancia. Come per il Cornish Rex, la crescita
del pelo è lenta. Tutti
i colori e tutti i disegni
sono permessi, con o
senza bianco.
OCCHI: grandi, ovali, ben distanziati,
situati in obliquo verso il bordo esterno
dell’orecchio. Colore luminoso, netto,
puro e conforme a quello del mantello.
NOTE: non è autorizzato alcun accoppiamento con nessun altra
razza!
COLLO: di lunghezza media, sottile, leggermente arcuato.
DIFETTI: testa stretta di tipo
orientale o larga, come il British.
Orecchie piccole, posizionate in
alto. Occhi piccoli.
Corpo tarchiato.
Coda corta, nuda o irsuta.
Pelliccia piatta.
Peli duri, lisci.
Zone nude importanti.
Taglia media. Tipo mediolineo.
Peso: da 2,5 a 4 kg.
Orecchie molto grandi.
Pelliccia corta e arricciata
TESTA: piuttosto piccola, di aspetto cuneiforme, corta, angolosa; cranio piatto,
fronte bombata. Guance piene, zigomi
prominenti. Muso corto. Naso corto.
Stop ben segnato. Mento forte. Baffi e
sopracciglia ricce, piuttosto ruvide e di
lunghezza media.
CORPO: di taglia e di lunghezza medie.
Muscolatura salda e possente.
ZAMPE: lunghe e sottili. Le zampe posteriori nettamente più lunghe di quelle anteriori. Ossatura da fine a media.
Piedi piccoli ed ovali.
CODA: lunga e sottile, si assottiglia verso
la punta, è ben ricoperta da un pelo corto.
3
Parliamo di...
Le risposte
dell’addestratore
cinofilo
“Buongiorno, sono Clara di
Biella e sono proprietaria di un bassotto tedesco di un anno e mezzo.
Volevo sapere se riuscirò a far convivere Burt con un gattino, visto e considerato che sto pensando da alcuni
mesi di acquistare un Maincoon. Secondo lei è una cosa azzardata??”
Salve Clara, solitamente non dovrebbero sorgere grandi problemi, bisogna
però tenere conto del temperamento
del cane!
I bassotti, infatti, sono molto apprezzati
dai cinofili perché nonostante le dimensioni ridotte, sanno essere molto intraprendenti e ostinati anche di fronte ad
un pericolo!!
La prima cosa che dovrà fare, prima di
4
acquistare un micio, è verificare come
si comporta il suo Burt quando incontra
un gatto. Sicuramente le sarà già capitato di incontrarne uno e, dalla reazione
avuta, può avere un’idea di come reagirà quando si troverà ad averne uno con
cui condividere gli spazi.
Tenga presente che se il suo cane alla
vista di un gatto va in eccitazione, non
significa che non potrà andare d’accordo con quello di casa!!
Dal momento che arriverà il gatto sarà
opportuno nei primi giorni evitare il
contatto diretto tra i due, almeno finché
l’odore di entrambi diventi quasi familiare, dopo di che potrete iniziare un cauto
approccio, magari tenendo Burt al guinzaglio, ed evitando di tenere il gatto in
braccio anche perché,, in caso di spavento, potrebbe graffiare!
Una cosa che non mi ha menzionato
nella domanda è se il cane vive fuori o
in casa. Se vive in casa, dovrà imparare a spartirsi lo spazio con il suo nuovo
amico, solitamente lo fanno naturalmente è in maniera civile (speriamo!!!).
Parliamo di...
Altra cosa importante è di evitare di
coccolare troppo il gatto in presenza di
Burt, poi ognuno dovrà avere un posto
tranquillo dove poter mangiare, senza
darsi fastidio, le risorse primarie (cibo)
possono causare tensioni!!
Per il gatto converrebbe posizionare in
alto la sua ciotola.
Sarà il tempo a rendere più rilassante la
convivenza!
Le faccio i miei complimenti sulla scelta
del gatto (anzi gattone) oltre ad essere bellissimo, è una razza che si adatta
molto bene a vivere con i cani, infatti è
molto discreto.
Direi che da adulto il suo gatto sarà,
sicuramente, molto più grande di Burt
perciò non gli conviene infastidirlo troppo quando è piccolo, altrimenti….
Arrivederci e grazie per la domanda
Ah dimenticavo… il mio cane vive con
un gatto e fino all’anno scorso avevamo
anche un furetto!!
P.S. Ci mandi una foto di entrambi!
8
“Salve sono Mirka, volevo
avere un parere da un esperto su un
problema che ho con il mio cane!
Mi spiego meglio: sono proprietaria
di un Border Collie e pratico “l’agility”
da circa un anno. Da poco ho cominciato a fare qualche garetta ma con
risultati disastrosi!
Io non voglio un campione, ma almeno che termini il percorso: visto che
in allenamento va sempre bene non
riesco a capire come mai, quando entriamo in un campo da gara, il cane
si agita e non mi presta attenzione,
di conseguenza non segue le mie indicazioni!
Spesso lo vedo preoccupato!
Cosa posso fare? Si può risolvere?”
Il problema che mi ha menzionato non
è così raro, anzi, si tende infatti a pensare che l’agility sia una disciplina che
tutti i cani possono praticare e quello
che si sente spesso dire è “il mio cane
si diverte”!!!
Probabilmente è il proprietario quello
che si diverte, visto e considerato che
il cane non ha scelto di fare agility, ma
ne è costretto!!
Molte persone, tra cui anche quelle del
settore, non tengono conto delle qualità
caratteriali del cane, infatti qualunque
cane è in grado di saltare degli ostacoli, ma non tutti sono in grado di farlo in
mezzo a tante persone che urlano, davanti a cani che si agitano e, non ultimo,
in un luogo sconosciuto.
Questo problema si chiama “stress
ambientale”, cioè quando il cane si
trova in un luogo differente dal solito e
si preoccupa più di quello che gli sta attorno che del suo proprietario, o nel suo
caso del percorso!
Quello che trovo strano è che “solitamente” i border non sono cani solidi a
livello ambientale ma di fronte ad un
ostacolo solitamente tendono ad ignorare completamente ciò che sta fuori
dal campo, in poche parole vanno “ fuori di testa” per l’Agility!!!
Infatti il problema maggiore che si riscontra nei border è lo scarso controllo
davanti ad uno stimolo (salto, tubo etc):
non a caso, la maggior parte dei cani
non riesce mai a terminare un percorso, senza essere eliminato, soprattutto
quelli condotti da non professionisti!
Purtroppo non esiste una ricetta per
questo genere di problema, l’unico consiglio che le posso dare è, innanzitutto,
rafforzare il suo rapporto con il cane cosicché egli impari almeno ad avere un
punto di riferimento.
Un’altra cosa importante di cui tenere
conto, è iniziare a simulare delle gare.
Cosa voglio dire?
Quando vi allenate -presumo non siate
soli- chieda a chi sta fuori dal campo
di fare rumore (battere le mani, urlare)
mentre un altro cammina con un cane
vicino a voi.
In questo modo il suo cane imparerà a
dare meno importanza ai fattori esterni
e a dare così più attenzione a lei!
L’altra cosa IMPORTANTISSIMA è l’opportunità di potersi allenare in campi
differenti, in maniera tale che il cane cominci a patire meno gli ambienti nuovi!
I consigli che le ho suggerito sono da
valutare poiché non avendo visto il
cane lavorare, non è possibile fare una
diagnosi accurata. Non è detto che magari il problema non sia da attribuirsi al
cane, ma al metodo di lavoro!
Comunque sia, vi auguro un buon lavoro e spero di incontrarvi in gara al più
presto, cosicché potrò vedere di persona il suo Border sfrecciare….
Grazie e a presto
Continuate a scriverci, la Mrdog
sarà lieta di rispondere alle domande
più simpatiche, e più particolari.
[email protected]
5
Foto Gallery
Foto Gallery
Jack di Daniela
Misha di Elena
Nebbia di Cinzia (Gaglianico)
Bingo di Domenica (Gaglianico)
Amarillo di Roberto (Biella)
Calima di Patrizia (Biella)
Buffi e Lara di Alessandra (Biella)
Gina di Elisabetta e Franco (Vigliano)
Camillo di Manuela (Masserano)
Fiocco di Simonetta (Vigliano)
Ginevra di Martina (Gaglianico)
Igor di Alessandra (Biella)
toelettatura
specializzata
SU PRENOTAZIONE
6
Giada di Giulia
Golia di Rita e Franco (Occhieppo Inf.)
Collabora con noi, inviaci le foto del tuo amico a 4 zampe e non solo!
inoltre Servizio di Self-Service Wash
Tel. 015 405724
7
Parliamo di...
Parliamo di...
A tutti gli “Amici di Zoomark”
“Amici di
ZOOMAR
&%34!
K”
PORTA
LA TUA FO
TO
Verrà pre
m
iata
vieni a votare
entro il 21/06
MULTIMEDIA
PARTECIPA
ZIONE
GRATUITA
PREMIAZIO
NE
28 GIUGNO
NOVARA/08
la foto più
b
la foto più ella
simpatica
la foto più
originale
BIELLA Via Cand
Tel. 015 40
elo, 60
5724 - inf
[email protected]
nto e le car
arksrl.it
toli
Il regolame
ne di par
tecipazion
e sono disp
onibili pre
sso
Si ringrazia
il punto ven
dita Zooma
rk Biella
Club Prolife
per la gentile collaborazione
Stagione della Prevenzione 2008
CHECK-UP GRATUITO
PER CONTROLLARE LA SALUTE DI CANI E GATTI
Si è conclusa con successo la terza
edizione della Stagione della Prevenzione, rivolta a proprietari di cani
e gatti che nei mesi di marzo e aprile
hanno potuto accompagnare il loro
animale dai veterinari aderenti all’iniziativa, per una visita gratuita.
La Campagna è stata promossa
dall’Associazione Nazionale Medici
Veterinari Italiani (ANMVI), da Hill’s
Pet Nutrition, leader mondiale nella
nutrizione e dietetica clinica di cani e
gatti, e dalla Federazione Nazionale
Ordini Veterinari (FNOVI) con il patrocinio del Ministero della Salute.
L’iniziativa ha voluto sensibilizzare i
proprietari ad assumere un atteggiamento più responsabile nei confronti
della salute e del benessere dei loro
animali e ha sottolineato che il medico
veterinario è una figura indispensabile per la salute dell’animale.
8
La visita gratuita ha permesso un esame obiet-
tivo generale.
In alcuni casi il medico veterinario che
ha eseguito la visita, ha riscontrato
l’opportunità di esami strumentali di
approfondimento, dimostrando così
l’importanza della prevenzione.
Da una recente indagine commissionata da Hill’s Pet Nutrition, sul rapporto fra gli italiani e la prevenzione
animale, risulta che 96 per cento dei
proprietari di cani e gatti giudica la
prevenzione importante ma soltanto il 25 per cento si rivolge al veterinario. Il 79 per cento non consulta
il veterinario perché giudica l’animale
in salute.
Il 65 per cento dei proprietari si rivolge
al veterinario solo in caso di emergenza, per terapie o vaccinazioni.
I dati raccolti mostrano che i proprietari sono sensibili al tema della salute
dei loro animali ma l’attitudine a rivolgersi al medico veterinario è ancora
da sviluppare.
Nell’edizione 2007 sono giunte al
numero verde 10.000 telefonate e
8.000 visite sono state effettuate nelle cliniche.
Lo spirito della Campagna di prevenzione è stato colto pienamente: la
metà degli animali che hanno usufruito della visita gratuita, erano in buona
salute e non soffrivano di particolari
patologie.
DEL#!.%
EDEL'!44/
VENERDÌ 23 MAGGIO
ore 21,00 presso l’aula didattica di Città Studi
si terrà un interessante incontro
sull’Educazione Alimentare:
un Medico Veterinario Nutrizionista tratterà l’argomento:
“STRATEGIE SULL’ALIMENTAZIONE
DEI VOSTRI FEDELI AMICI”
seguirà uno spazio per le vostre richieste e curiosità,
al termine sarà offerto un piccolo rinfresco.
SABATO 24 MAGGIO
dalle ore 9,00 alle 18,00 presso Zoomark
“PORTA IL TUO AMICO A QUATTRO ZAMPE”
la Dott.ssa Sabrina Dominio Medico Veterinario effettuerà gratuitamente
una consulenza nutrizionistica personalizzata per il tuo fedele amico
MULTIMEDIA NOVARA/08
A tutti gli
VIVI INSIEME AL TUO “AMICO” UNA FANTASTICA GIORNATA!
Club Prolife offrirà un simpatico
ZOOMARK in collaborazione con
gadget in regalo a tutti i clienti che durante la giornata visiteranno il negozio.
Troverete inoltre un vasto assortimento di prodotti specifici,
consulenza specializzata e tanta cortesia.
VI ASPETTIAMO NUMEROSI
BIELLA - Via Candelo, 60 - Tel. 015 405724 - [email protected]
9
LE NOSTRE OFFERTE
31/05 al 05/07
dal 19/05 al 07/06
eukanuba
SCONTO 15% su tutte le diete umido - secco
dal 09/06 al 28/06
Club prolife
dal 30/06 al 26/07
Forza 10
sconto 20%
Crocchette gatto
gr 500 +1 bustina omaggio
gr 1.500 +500 gr omaggio
crocchette cane e gatto
tutti i formati
Club prolife
trainer
eukanuba e royal canin
crocchette gatto Tutti i formati
Omaggio seggiola camping
ogni 15 kg cane
ogni 10 kg gatto
atlas car
crocchette cane e gatto
su tutti i formati
sconto 20%
siesta de Luxe
sconto 20%
special care e special breed
hill’s nature best
sconto 20%
canili in legno
mod. tronchetto
Trasportino per cani da auto
mis. 2 € 6,90
mis. 4 € 9,90
mis. 6 € 12,90
flippi de Luxe
advantix
bayer
trasportino
sconto 10%
atlas 10 € 11,90
atlas 20 € 1
6,90
alimentazione
Impianti di fertilizzazione
sconto 15%
sconto 15%
mangiatoie automatiche
x pesci e tartarughe
mod. 80 € 79,90
mod. 100 € 99,90
small € 8,90
medium € 10,90
large € 12,90
per pesci da laghetto
confezioni da 1 a 30 litri
10
co2
Le foto riprodotte sono puramente indicative. Prezzi validi salvo esaurimento scorte e/o errori di stampa.
dal
sconto 25%
cane/gatto
sconto 20%
Inoltre molti prodotti di alimentazione ed accessori a prezzi scontatissimi
11
Acquariofilia
Acquariofilia
Gli acquari dei nostri lettori
L’acquario di cui parleremo in questo
articolo è una bella vasca d’acqua
dolce, dedicata all’allevamento di pesci sud americani di acqua tenera e
alle piante.
L’acquario che misura cm 100 x 50 x
60 per una capacità totale di circa 250
litri, è stato realizzato artigianalmente
da noi di Zoomark, su richiesta del
cliente. È aperto ed illuminato da una
lampada HQI da 150watt della “dennerle”; il sistema di filtraggio è realizzato tramite un filtro esterno a barilotto caricato con fibra di perlon, torba e
cannolicchi in fibra di vetro (siporax);
la temperatura è mantenuta costante
da un termo riscaldatore da 200 watt
e da un cavetto riscaldante sotto sabbia che serve anche a migliorare la
crescita delle piante. Il sistema tecnico di gestione dell’acquario è completato da un impianto di CO2 della
Askoll munito di elettrovalvola e da un
timer.
I prodotti utilizzati sono “acqua amica” e “cycle” della Askoll utili
ad eliminare il cloro ed i
metalli pesanti quando si
effettua il cambio parziale dell’acqua (mensile) e
12
per integrare i batteri buoni durante la
pulizia del filtro; inoltre viene utilizzato
il fertilizzante liquido ad uso giornaliero “flora 24” e quello mensile “flora
gro” della Red Sea Aquaristica, mentre un prodotto a base di estratto di
torba per aumentare il contenuto di
acidi umici si rende necessario per
allevare correttamente i pesci di provenienza sud americana.
Alcune radici e diverse varietà di piante costituiscono il sobrio arredamento
dell’acquario ma parliamo finalmente
dei suoi ospiti: un piccolo gruppo di
pesci cardinale vivacizza la vita della
vasca accanto alla frenetica pulizia del
fondo effettuata da 5 coridoras panda
e da 3 coridoras metae, 5 otocinclus
affinis, una farlowella acus e alcune
caridine red cherry (gamberetto rosso
ciliegia) si alimentano delle alghe in
eccesso mentre l’unica coppia di Microgeophagus ramirezi (ciclide nano)
è intenta a difendere i piccoli nati il
giorno prima.
Come i lettori più attenti hanno potuto
notare si tratta di specie provenienti
dalla stessa zona geografica (caridine e piante a parte) e con esigenze
molto simili. Questo tipo di acquario
viene chiamato acquario geografico; non si tratta di una riproduzione
perfetta dell’ambiente acquatico sud
americano (troppo ampio per essere
minimizzano in pochi litri d’acqua) ma
ha l’intento di far coesistere nel miglio
modo possibile specie compatibili
tra loro, scopo pienamente raggiunto
avendo ottenuto la riproduzione del
difficile “ram”.
PARASSITI IN ACQUARIO: le Aiptasie
Le aiptasie, appartenenti al genere “actiniari”, sono dei piccoli anemoni dal diametro massimo di 2,5 / 3 cm, che pressoché tutti gli acquariofili marini conoscono e temono.
Possono vivere in tutti gli acquari marini perché sono estremamente
resistenti ed adattabili; preferiscono un buon movimento dell’acqua e
quindi le condizioni ideali delle nostre vasche “reef” ossia dedicate principalmente all’allevamento di invertebrati e coralli. Proprio in questi ambienti manifestano la loro peculiarità, cioè il forte potere urticante dei loro
tentacoli. Si tratta di un’arma offensiva verso piccoli animali (plancton)
di cui si nutrono e anche di una potente difesa perché impediscono alla
maggior parte dei pesci di cibarsi di loro; non solo, ma li rende anche
inavvicinabili dagli altri invertebrati ed è proprio questa particolarità che
noi acquariofili temiamo di più.
Come sappiamo le attinie o anemoni (quindi anche le aiptasie) sono in
grado di spostarsi, quando decidono di muoversi verso un altro invertebrato e ci salgono sopra, lo infastidiscono (possono addirittura bruciarlo) a tal punto da farlo chiudere; se l’invertebrato non è più in grado di
aprirsi non può nutrirsi e quindi muore.
L’altro grande problema è la capacità di riprodursi molto rapidamente:
cioè avviene in forma sessuata ma soprattutto per scissione cioè per
divisione di un organismo in più individui.
Ora veniamo a come poter eliminare il problema. Le aiptasie non possono essere tolte dall’acquario con pinzette e
tanto meno possono essere schiacciate perché, lacerandole, daremmo il via ad una rapida nascita di molti piccoli
individui infestanti.
Il metodo a mio parere migliore è evitare che si formino inserendo in acquario dei predatori naturali come il pesce “Chelmon Rostratus” che raramente si nutre di altri invertebrati o il gamberetto
“Lysmata Wurdemanni”, entrambi facilmente reperibili nei negozi
specializzati.
Ottimi risultati sono stati ottenuti anche inserendo in acquari infestati dalle aiptasie delle lumache nudibranchi “Berghia Verrucicornis” che si nutrono esclusivamente di loro, peccato però che
una volta eliminato il problema sono destinate a morire perché
non trovano nulla per cibarsi.
Fortunatamente esistono anche altri metodi per combatterle:
gli esemplari più grandi possono essere uccisi iniettandoli con
aceto, soffocati ricoprendoli con della pasta epossidica (va bene
quella usata per cementare gli invertebrati alle rocce) oppure
“bruciati”, colandogli sopra con una siringa una pappetta di acqua
e carbonato di calcio di quello utilizzato per preparare l’acqua
calcarea. In questo caso prestate attenzione a non versarla sugli
altri invertebrati altrimenti, rischiate di danneggiarli seriamente.
Continua l’offerta
su pesci e piante:
Nei giorni dal lunedì al giovedì ci sarà uno SCONTO del 50% su alcune specie di pesci e piante d’acqua dolce, ogni settimana le varietà scontate a metà
PREZZO cambieranno in modo da offrire al cliente maggiore scelta.
Per coloro che possiedono un acquario marino lo sconto è del 20% sui pesci disponibili
in negozio (sempre dal lunedì al giovedì ).
Si accettano anche prenotazioni su pesci non presenti: in questo caso lo sconto è sempre del 20% e l’esemplare prenotato verrà consegnato solo dopo aver effettuato la consueta acclimatazione di almeno 1 settimana; questa importante procedura ci consente di
consegnare al cliente pesci in ottime condizioni di salute e quindi più resistenti.
13
Risposte ai lettori
Alla scoperta di...
Riceviamo dai nostri clienti alcuni interessanti quesiti a cui cercheremo di rispondere in modo esauriente
* È vero che il cane
abbaia per manifestare
la sua aggressività?
Alessandro, Mongrando
No, l’abbaiare è, nel lupo, da cui il
cane discende, un segnale d’allarme.
Tale segnale avverte gli altri membri
del gruppo di una situazione pericolosa per il gruppo stesso. Nel cane,
come nel lupo, un eventuale attacco
è compiuto in silenzio e senza alcun
segnale di preavviso, proprio per contare su un efficace ‘effetto sorpresa’.
Tuttavia, nel cane, in particolari momenti, l’abbaiare è anche un sintomo
di allegria e di gioco per attirare e
coinvolgere il proprio padrone.
* Assistendo ad una
Esposizione Canina ho visto
che quasi tutti i
partecipanti sono muniti di
oli, creme e polveri che
utilizzano per pettinare
e spazzolare i loro cani.
Io possiedo uno Yorkshire
nano di 2 anni, ma il suo pelo
non è particolarmente lungo
e lucido, volendo partecipare
ad un concorso come devo
regolarmi per avere un buon
risultato?
Elena, Gaglianico
Innanzitutto per partecipare a queste
esposizioni è necessario possedere il
certificato d’iscrizione al libro delle origini, cioè avere il pedigree, ed inviare
entro il tempo stabilito all’organizzazione il relativo modulo d’iscrizione.
Per quanto riguarda la cura del pelo,
quello che lei ha visto e le ore di lavoro impiegate anche per un cane pic-
Alimentazione del coniglio
colo come lo Yorkshire, sono solo una
piccola parte di quelle necessarie per
portare il cane in condizioni ottimali
ad un’esposizione. Per far crescere il
pelo sano, abbondante e lucido esistono vari accorgimenti sia per applicazioni locali che per cure generali.
Innanzitutto è essenziale che lei utilizzi degli alimenti specifici, dovrà poi
usare, a cicli, degli integratori del pelo
ed utilizzare dei validi prodotti per la
toelettatura che l’aiuteranno a spazzolare con facilità il pelo rendendolo
più soffice e lucido.
fidelity
ard
sistem c
14
Zoomark, nell’intento di migliorare ed ottimizzare il sistema di raccolta dei
bollini-fedeltà, ha attivato una “Fidelity Sistem Card” con carico elettronico
dei punti, che potrà essere richiesta da ogni cliente. Le Card sono gratuite,
personali e non cedibili, sono distribuite all’interno di Zoomark di Biella
previa compilazione di un modulo di adesione con i propri dati personali.
I suddetti dati saranno trattati esclusivamente da Zoomark a norma di legge
e nel rispetto delle normative inerenti alla privacy.
Il coniglio domestico (Oryctolagus cuniculus), una volta allevato esclusivamente
per la produzione di carne e di pellicce o come esemplare da laboratorio, negli
ultimi anni ha subito una massiccia diffusione come animale da affezione.
È importante precisare che il coniglio non è un roditore, bensì fa parte dell’ordine
dei lagomorfi, che devono il loro nome alla presenza di due paia d’incisivi superiori, che crescono continuamente, allungandosi di circa 12 cm all’anno.
Come accade in alcuni roditori, anche il coniglio utilizza la coprofagia per “riciclare”
alcuni nutrienti. I ciecotrofi, simili ad acini d’uva, vengono escreti a grappoli dall’ano
durante la notte e nelle prime ore del giorno e sono immediatamente ingeriti; questa
pratica viene definita “ciecotrofia”.
Perché il coniglio si nutre di questi ciecotrofi? La risposta è semplice: perché contengono ancora molte sostanze nutritive, quali proteine, vitamine del gruppo B ed acidi
grassi volatili, che vengono prodotti dalla sviluppatissima flora intestinale del coniglio,
ma non vengono più assorbiti. Grazie alla ciecotrofia, quindi, il coniglio è in grado di
recuperare questi preziosi fattori nutritivi, che altrimenti andrebbero persi.
In natura, il coniglio si nutre soprattutto di erba, foglie e gemme delle piante ed anche nelle nostre case dovremmo
cercare di fornire al nostro piccolo amico un’alimentazione il più simile possibile a quella naturale.
Purtroppo, esistono molte convinzioni errate sull’alimentazione del coniglio da compagnia, che si tramandano nei secoli. Ciò è dovuto al fatto che in passato il coniglio veniva allevato soprattutto come animale da carne e, come tale, doveva
ingrassare il più velocemente possibile, per poi venire macellato prima dei sei mesi d’età.
Naturalmente, questo tipo di dieta è dannosissima per il coniglio da compagnia, che invece deve trascorrere molti anni
in forma ed in salute.
L’ideale è quindi somministrare erba in abbondanza oppure, in alternativa, fieno e verdure, il tutto rigorosamente fresco. Quasi tutte le verdure vanno bene, ma cercate di limitare le quantità di quelle ricche di calcio (erba medica, cavolo,
spinaci, trifoglio..), che potrebbero favorire la formazione di calcoli urinari.
Al contrario, evitate totalmente prezzemolo, patate, cipolla, aglio e legumi. I peperoni ed i pomodori vanno benissimo,
ma ricordatevi di togliere i piccioli! In genere, si devono dare 300 grammi di verdura assortita per ogni Kg di peso del
coniglio. La verdura dev’essere lavata solo con acqua, asciugata e mai fredda di frigorifero.
Nel coniglietto in crescita, è bene somministrare piante che contengano una buona percentuale di proteine di qualità,
come l’erba medica ed il trifoglio. Nell’adulto, al contrario, il rischio di una carenza proteica è più rara, in quanto i batteri
intestinali sono in grado di sopperire alle eventuali mancanze della dieta. I conigli sono molto golosi di frutta, ma cercate di non esagerare, perché si tratta di un alimento che, in grosse quantità, potrebbe causare squilibri nutrizionali.
I frutti più indicati per la dieta del coniglio sono le fragole e le mele.
Ricordate: sono assolutamente proibiti tutti gli alimenti che contengono zuccheri e carboidrati, come pane, dolciumi
e fiocchi di cereali, in quanto stimolano la proliferazione intestinale di alcuni microrganismi dannosi, causando gravi
episodi di diarrea, spesso fatali. Anche se la dieta deve essere costituita principalmente da vegetali freschi,
può essere utile integrarla con un mangime commerciale in pellet (piccoli cilindri di fieno pressato), al dosaggio di 20-30 grammi al giorno. Sono da evitare tutti
quei mangimi che contengono elevate dosi di cereali e/o semi (mais, girasole,
grano,..). Il mangime ideale, infatti, deve essere costituito esclusivamente da
fieno e vegetali e deve apportare almeno il 18% di fibra.
La fibra stimola la motilità intestinale e provvede al nutrimento dell’importantissima microflora intestinale ed alla regolarizzazione del pH, rendendo minimo il rischio di problemi gastroenterici. La fibra, inoltre, viene fermentata nell’intestino
cieco, molto sviluppato nel coniglio, e permette la produzione degli acidi grassi
volatili da parte dei microrganismi intestinali, che vengono poi usati dall’organismo come fonte d’energia. Rispetto agli altri mammiferi, il coniglio necessita di
moltissima acqua; pensate che un soggetto di 4 Kg ne beve circa mezzo litro al
giorno!
Lasciatene sempre a disposizione in abbondanza, fresca e pulita, meglio se all’interno di beverini a goccia. Un’altra raccomandazione importantissima è di evitare
i bruschi cambi di alimentazione.
La microflora enterica del coniglio, infatti, è molto sensibile alle variazioni del pH e
degli altri fattori che caratterizzano l’ambiente intestinale. L’ideale, quindi, è aggiungere gradualmente il nuovo alimento
al pasto abituale, arrivando alla sostituzione completa dopo 4-5 giorni, meglio ancora dopo 10.
Solitamente, è meglio suddividere la razione di mangime in 2 pasti giornalieri, mentre l’erba, il fieno e la verdura possono essere lasciati sempre a disposizione.
A cura di: Dott.ssa Sabrina Dominio - Medico Veterinario - Nutrizionista
15
Alla scoperta di...
Alla scoperta di...
Dentifricio Spray Armonie Naturali
Freschezza, igiene e protezione del cavo orale
Dentifricio Spray di Armonie
Naturali è la soluzione più pratica ed efficace per mantenere
sempre perfetta la dentatura
del cane.
In un colpo solo, tre grandi
risultati: protegge lo smalto,
previene le placche ed elimina l’alito cattivo.
Basta spruzzare
una volta al giorno, senza spazzolare né risciacquare.
i prodotti Armonie Naturali sono disponibili da Zoomark Biella
ZOOMARK
E ASSICURAZIONI GENERALI INSIEME
Nel 2008, Zoomark ha stipulato, a favore
dei propri clienti, una convenzione agevolata con le Assicurazioni Generali, Agenzia Principale Biella Est, che offre un’assicurazione a tutela della responsabilità
civile dei proprietari di cani, estesa a tutte
le razze, comprese quelle ritenute pericolose come risulta dall’Ordinanza del 12/
XII/2006 del Ministero della Sanità.
In particolare, gli interessati potranno rivolgersi direttamente alla suddetta Agenzia per ottenere una garanzia di Responsabilità Civile per tutti i danni causati dal
cane.
Di seguito illustriamo le 2 proposte assicurative:
1) R.C. PER IL CANE
+ RESPONSABILITÀ CIVILE FAMIGLIA
- l’Assicurazione comprende la Garanzia
di Responsabilità Civile per i danni derivanti dalla proprietà e/o uso di cani +
Responsabilità Civile della Famiglia per
danni involontariamente cagionati a terzi fino a € 300.000,00 Premio annuo € 65,00.
16
2) R.C. PER IL CANE
(razze considerate a rischio)
+ RESPONSABILITÀ CIVILE FAMIGLIA
- l’Assicurazione comprende la Garanzia
di Responsabilità Civile per i danni derivanti da proprietà e/o uso di cani appartenenti alle seguenti razze o incroci indicate
nell’Allegato dell’Ordinanza 12/XII/2006 del
Ministero della Salute:
- American Bulldog - Cane da Pastore di Charplanina
- Cane da Pastore dell’Anatolia - Cane da Pastore dell’Asia centrale
- Cane da Pastore del Caucaso
- Cane da Serra da Estreilla
- Dogo Argentino
- Fila Brazileiro
- Perro da canapo Majoero
- Perro da presa canario
- Perro da presa mallorquin
- Pitt Bull
- Pitt Bull Mastiff - Pitt Bull Terrier
- Rafeiro do Alentejo
- Rottweiler
- Tosa Inu
La garanzia è estesa alla Responsabilità
Civile della Famiglia per danni involontariamente cagionati a terzi
fino a € 300.000,00
Premio annuo € 115,00.
Agenzia principale Biella Est
• Viale Roma 7 - 13900 Biella
Tel 015/23666 - fax 015/23898
• Via Provinciale 206
13835 Ponzone Biellese (BI)
Tel 015/777039
www.generali.it/BiellaEst
le novità del mercato
IMPORTANTE NOVITA’ in casa HYDOR
L’IMPORTANTE DITTA HYDOR HA DA POCO LANCIATO SUL MERCATO
LE ESCLUSIVE POMPE KORALIA 12V COLLEGATE AL SISTEMA DI CONTROLLO WAVEMAKER 2.
Si tratta della nuova ed innovativa linea di prodotti progettata e prodotta
totalmente in Italia (basta questo a
garantire la qualità del prodotto) da
utilizzare negli acquari per riprodurre
l’effetto onda e l’effetto marea presenti in natura.
Le pompe si fissano facilmente al vetro dell’acquario grazie ad una robusta ventosa che viene poi bloccata,
per evitare cadute, tramite un magnete posto esternamente; il flusso
dell’acqua è direzionabile grazie ad
uno snodo a sfera e può essere delicato e allargato o potente e direzionato, grazie ai convogliatori applicabili.
Le pompe funzionano a bassa tensione (12volt) per garantire sicurezza
elettrica, tutti i 5 modelli (con portata
da 1000 a 5200 litri/ora) sono dotati di
cavo elettrico in gomma e spine con
connessione impermeabile al sistema di controllo.
Il wavemaker può essere collegato a
1 o 2 pompe koralia anche di potenze
diverse senza problemi; due led blu,
sul pannello frontale, indicano la potenza delle pompe e il loro funzionamento.
È in grado di produrre flussi e onde
grazie all’impostazione del suo easy
timer, onda pulsante da 2 a 15 secondi o flusso di marea da 1 a 6 ore;
inoltre è possibile decidere la potenza minima o massima delle pompe
in modo da gestire la movimentazione dell’acquario in modo ottimale, in
base agli ospiti e all’arredamento dello stesso.
Le pompe possono così funzionare in
modo alternato o sincronizzato; con
pompe alternate posizionate ai lati
opposti dell’acquario si gestiscono
impulsi o maree operando al minimo
o al massimo del loro funzionamento
mentre con pompe sincronizzare si
ottengono effetti particolari di risacca
per il tempo impostato.
Inoltre è possibile utilizzare la funzione notte in modo manuale o automatico. Grazie a questa funzione è possibile attenuare la potenza delle pompe
durante la notte per poi riattivare il
programma impostato durante le ore
del giorno. La funzione può essere
automatizzata con il fotosensore che
“percependo” la luce, attiva automaticamente la funzione notte (pompe al
minimo) quando si spengono le luci
dell’acquario per poi riattivare il tutto
alla loro riaccensione.
Un led rosso indica l’inserimento della funzione notte.
È presente anche il tasto food grazie
al quale si riduce la potenza delle
pompe per 5 minuti per facilitare l’alimentazione dei coralli; completa questo efficace sistema di controllo l’intelligente ventola di raffreddamento che
aumenta o diminuisce la sua velocità
in caso di bisogno.
Il sistema completo WaveMaker 2,
due pompe Koralia da 5200 litri orari ed il fotosensore per l’effetto notte
sono in funzione nell’acquario marino
dedicato ai coralli presente nel nostro
punto vendita. Tutti coloro che sono
curiosi e vorrebbero “toccarlo con
mano” possono quindi passare a trovarci per verificare di persona l’efficacia e la qualità di questo
prodotto.
i prodotti Hydor sono disponibili da Zoomark Biella
17
Alla scoperta di...
Alla scoperta di...
I nuovi alimenti per pesci d’acqua dolce e salata
Da questo mese sono disponibili i nuovi alimenti per pesci d’acqua dolce e salata della rinomata “Ocean Nutrition”, specifici per pesci esigenti. Si tratta di alimenti di
fascia alta per chi non vuole far mancare nulla ai propri
amici pinnuti.
In particolare vi presentiamo la ‘Spirulina Flakes’ alimento di qualità, arricchito con la famosa alga spirulina, indispensabile per tutti i pesci e particolarmente per quelli
con esigenze alimentari vegetariane, e ‘Brine Shrimp’
alimento a base di artemie in forma di fiocchi.
Garantisce la serietà dei prodotti l’etichetta della confezione che riporta gli ingredienti e l’analisi del contenuto
dell’alimento.
Aqua Fluid: dosatore di liquidi a cessione programmata
L’estate si avvicina ed è tempo di vacanze.
Indispensabile, quindi, la mangiatoia automatica per il cibo dei pesci, ma a chi pensa alle piante o agli invertebrati marini?
EHEIM, da sempre all’avanguardia e sinonimo di qualità, propone
la ‘aqua fluid’ un dosatore di liquidi a cessione programmata elettronica che può essere caricata con fertilizzante per le piante o con
integratori per l’acquario marino con invertebrati.
Iams nature’s wellness per gatti
Noi sappiamo quanto il tuo gatto sia importante per te.
Sappiamo anche che una buona alimentazione può fare la differenza per rendere felice il tuo gatto.
Ecco perché, con l’aiuto dei nostri veterinari, abbiamo formulato IAMS NATURE’S WELLNESS, per dare al tuo gatto una
dieta completa e bilanciata ricca di benefici nutrizionali.
INGREDIENTI SANI
Ricco di ingredienti sani, di elevata qualità, provenienti dai 4 principali gruppi alimentari, IAMS NATURE’S
WELLNESS è l’ottimale nutrimento che supporta lo stile di vita attivo del tuo gatto. Senza utilizzare coloranti, appetibilizzanti o conservanti artificiali, privo di OGM, ci affidiamo per questo
alimento ad ingredienti quali carne, verdure, frutta e cereali che aiutino il tuo gatto ad ottenere
tutti i nutrienti di cui ha bisogno. Ciascun ingrediente è stato accuratamente selezionato per
contribuire al benessere del tuo gatto:
1. proteine e grassi di origine animale di elevata qualità
2. vitamine e minerali da carote, spinaci e pomodori per rinforzare il sistema immunitario
3. fibre naturali da polpa di barbabietola e di mela per migliorare la digestione
4. cereali per provvedere all’energia e alla vitalità.
18
i prodotti Ocean Nutrition, Eheim e Iams sono distribuiti da Zoomark Biella
Club Prolife è il programma nutrizionale pensato per il benessere del Tuo gatto
Zoodiaco, da sempre rispettoso di una logica produttiva che vede la salute dell’animale al
centro di ogni attenzione, ha creato Club Prolife con la consulenza dei migliori veterinari nutrizionisti e l’esperienza quotidiana dei nostri allevatori. Club Prolife si basa sulle più aggiornate conoscenze e sulle ricerche scientifiche più avanzate in grado di offrire risposte certe
sulla nutrizione dell’animale. Club Prolife umidi con il suo Vitality System, innovativo concetto
di Integrazione Nutrizionale, si caratterizza per l’ipoallergenicità della linea grazie a prodotti
monoproteici ad altissima tollerabilità.
i prodotti Club Prolife sono distribuiti in esclusiva da Zoomark Biella
19
La bacheca
q Cuccioli Labrador con pedigree, q Vendesi coniglietti nani bianchi te- q Gattini comuni di tutte le età e covaccinati e microchip, color miele,
pronti da giugno tel. 335/7749066.
lef. 015/421198.
lori, maschi e femmine tel. In negozio
015/405724.
q Regalo cuccioli meticci molto affetq Bassotti pelo duro, genitori visibili, tuosi, tel. 338/8099096.
q Labrador cuccioli molto belli per
per info tel. 338/2328661.
q Vendo Calopsiti di tutte le colorazio-
info tel. 338/8099096.
q Cuccioli tipo Border Collie in atte- ni, tel. 393/2974637 – 347/9557206.
q Per motivi familiari cedo cucciolo
sa di famiglia , telef. 015/2545808.
Carlino - femmina - nero - di mesi 9.
q Pensione famigliare per cani e Telefonare 340/9974752.
q Bellissimi cuccioli di Labrador gatti per informazioni 015/610956 –
miele, maschi
015/402603.
e
femmine,
tel.
340/8731082.
vi ricordiamo il servizio di incisione
immediata delle targhette
Appuntamenti
le nostre giornate promozionali
Eukanuba/Frontline Sabato 31/5 e 21/6
Royal Canin Day Sabato 7/6 e 26/7
SABATO 28 GIUGNO “PREMIAZIONE CONCORSO FOTOGRAFICO“
invito rivolto a tutti i clienti dalle ore 16,00 Grande Festa allo Zoomark
zoomark
prenota cuccioli di tutte le razze, sverminati – vaccinati, con microchip
per informazioni rivolgersi in negozio o telefonare allo 015/405724
MULTIMEDIA NOVARA
Questo opuscolo è distribuito esclusivamente all’interno del punto vendita.
Inviate a Zoomark consigli e richieste di argomenti di vostro interesse, le foto del vostro amico a 4 zampe,
i vostri annunci di ricerca o vendita, provvederemo nei prossimi numeri a pubblicarle
(compatibilmente con lo spazio a disposizione sulla pubblicazione e a insindacabile giudizio di Zoomark).
PROMOZIONI
VOLIERE,
CUCCE
TRASPORTINI
ALIMENTAZIONE
CANI E GATTI
PICCOLI ACCESSSORI
ACQUARIOLOGIA
TUTTO per i vostri
fedeli
AMICI
BIELLA
IGIENE E CURA
ACCESSORI
INGRESSO
Via Candelo, 60 - Tel. 015 405724
[email protected] - www.zoomarksrl.it
orario continuato: 9-19,30 Chiuso lunedì mattina
Scarica

sconto 20% - Zoomark Srl