MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E
DELLA RICERCA
UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO
DIREZIONE GENERALE
Ufficio XIII - Ufficio scolastico di Vicenza
Borgo Scroffa 2 - 36100 Vicenza
RIUNIONE ANNUALE
INSEGNANTI EDUCAZIONE FISICA
VICENZA 4.11.13
CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO
LINEE GUIDA 4 Agosto 2009
 Scuola intesa come centro educativo in cui si affrontano





tematiche di carattere etico e sociale
Ragazzi più fragili e disorientati con problemi di
comunicazione con gli adulti: disagio giovanile
Ragazzi con difficoltà di comportamento, ansia da
prestazione, aumento dei disturbi dell’apprendimento
Diffusione di episodi di bullismo e di dipendenza
all’alcol e tabagismo
Abbandono scolastico e una precoce rinuncia all’attività
fisica
Cattiva alimentazione e scorretti stili di vita
 Diviene necessario aiutare il giovane ad affrontare
queste situazioni facendo vivere il proprio corpo con
serenità e fiducia, sapersi confrontare con gli altri e saper
essere squadra con spirito positivo
Lo sport viene riconosciuto come strumento
efficace per aiutare i giovani ad affrontare situazioni
che ne favoriscano la crescita psicologica, emotiva,
sociale e fisica.
 Allo sport scolastico viene affidato il compito di
sviluppare una nuova cultura sportiva,
aumentando il senso civico degli studenti, migliorando
l’aggregazione, integrazione e socializzazione
E’ NECESSARIA UNA RIORGANIZZAZIONE
DELL’AVVIAMENTO ALLA PRATICA SPORTIVA
 E’ necessario costruire un circuito strutturato a misura di ogni
partecipante, promuovendo attività motoria per tutti con doverosa
attenzione ai disabili, valorizzando anche le eccellenze.
 Uno sport organizzato all’interno delle Istituzioni, consentirà di
realizzare efficaci interazioni con gli enti territoriali e gli
organismi sportivi operanti sul territorio con i quali nel rispetto dei
reciproci fini istituzionali complementari e non alternativi vanno istaurate
sinergie al fine di ottimizzare l’uso di risorse umane,strumentali e
finanziarie
 Gli alunni potranno scegliere liberamente le varie discipline,
dovranno essere però orientati dai docenti di ed.fisica sulla base di una
scientifica rilevazione delle attitudini e vocazioni dei singoli alunni
 Le scelte saranno operate dalle scuole nel quadro degli indirizzi
nazionali, trovare collocazione nel POF essendo la pratica sportiva
elemento costitutivo del complesso processo educativo
CENTRI SPORTIVI SCOLASTICI :
ORE AGGIUNTIVE
 Art.87 del Contratto Nazionale del lavoro del comparto
scuola sono” le ore eccedenti le 18 settimanali
effettuabili, fino ad un massimo di 6 settimanali, del
personale insegnante di educazione fisica
nell’avviamento alla pratica sportiva, vanno
individuate ed erogate nell’ambito di uno specifico
progetto contenuto nel POF, progetto che può
riguardare anche la prevenzione di paramorfismi fisici
degli studenti”.
 Sono intese come”naturale completamento delle ore
curriculari di ed. fisica, motoria e sportiva, in grado di
fornire a tutti la preparazione di base, far emergere
propensioni, vocazioni e attitudini”
CSS: struttura organizzata all’interno della scuola
 Finalizzata all’organizzazione dell’attività sportiva
scolastica
 Autonomamente deliberata
 Non ha carattere di obbligatorietà
 Le scuole potranno liberamente decidere di
costituirli, coinvolgendo gli organi di istituto,
Struttura CSS
Compiti:
programmare ed organizzare iniziative e attività
coerenti con le finalità e gli obiettivi del progetto
nazionale, in funzione della propria realtà e delle
proprie risorse
Soggetti:
 Il Dirigente scolastico
 Il Coordinatore del Centro SS
 I docenti di ed.fisica
 Gli studenti
Il coordinatore del centro sportivo scolastico:
 Deve realizzare un programma didattico-
sportivo relativo alle iniziative da proporre agli
studenti
 Il progetto deve quantificare anche gli oneri
finanziari per la sua realizzazione, necessari per
fare la richiesta di accesso ai fondi delle ore di
avviamento, il cui finanziamento avverrà nei limiti
delle risorse destinabili a livello nazionale
Gli studenti:
 Gli studenti manifesteranno la loro libera
volontà di aderire alle attività proposte indicando
le discipline sportive che intendono praticare.
 E’ auspicabile che le scelte riguardino più
discipline, per favorire l’orientamento anche verso
l’attività extrascolastica e la prosecuzione oltre
l’età della scolarizzazione.
STATUTO
 Il funzionamento dei CSS potrà essere oggetto di
specifico regolamento, autonomamente
deliberato dalle scuole : STATUTO
 La partecipazione ai Giochi Sportivi
Studenteschi è subordinata alla costituzione
dei CSS
 La costituzione dei CSS è condizione indispensabile
per l’accesso alle ore di avviamento
dell’attività sportiva
Le ore di avviamento alla pratica sportiva
devono
 Avere carattere frontale
 Non essere utilizzate in modo episodico
 Avere carattere di continuità per tutto l’anno
 Creare negli alunni un’abitudine sportiva
migliorandone lo stile di vita
Giochi Sportivi Studenteschi
 Attività che favoriscono una più ampia
partecipazione degli alunni
 Svolte in forma ludica
 Che prevedono anche una formula competitiva
 Promosse e organizzate dal MIUR in collaborazione
con il CONI e il CIP, in intesa con le FSN, le Regioni
e gli Enti locali
 I GSS sono la prosecuzione e sviluppo del lavoro
curriculare dei docenti di educazione fisica
 Devono essere realizzati in spazi extracurriculari
 Si devono fondare sull’ampliamento delle
esperienze attive svolte dagli studenti, in una
molteplicità di discipline
 I docenti devono svolgere una funzione
orientativa con attenta rilevazione delle attitudini e
vocazioni individuali
 La partecipazione delle Istituzioni scolastiche avviene per
rappresentative di Istituto ed individuali
 Deve essere presentato un progetto e inserito nel P.O.F.
 Deve essere deliberato dai competenti Organi collegiali: (Collegio
Docenti, Consiglio d’Istituto)
 L’attività potrà essere svolta dai docenti di ed.fisica dell’istituto ma
anche da docenti di sostegno con diploma o ISEF o laurea i SM
Potrà essere nominato anche un docente con cattedra in altra scuola
purchè in possesso di nulla osta del Dirigente.
L’adesione è SUBORDINATA alla costituzione dei Centri
Sportivi Scolastici
L’istituzione dei CSS NON deve essere rinnovata a ogni inizio anno
ma aggiornata
Il CSS ha validità fino a nuova istituzione per modifiche interne
all’organigramma
GSS 2013: Novita’
Due tipologie di attività:
 Momenti ludici: “la classe in …..gioco”
 I GSS per la scuola secondaria
“Classe in … Gioco”
 E’ una manifestazione d’Istituto dove la partecipazione è per classe in
tornei maschili e femminili o misti, con la partecipazione anche di alunni
disabili, con la formula “giochiamo e proviamo tutti”
 Il coordinatore di ed.fisica con il CTT Comitato tecnico
territoriale,(coordinatore, delegato CONI,delegatoCIP, ass.sport prov., consulta
studenti, docenti esperti) indicherà la scelta delle discipline sportive e delle
formule organizzative per le manifestazioni oltre quella d’Istituto
 Gli arbitraggi/Giudici di gara saranno affidati agli alunni “giovane
arbitro/giudice”
(sarebbe bello poter istituire dei corsi per arbitro, vedi proposta FGC)
 L’attività dovrà essere monitorata dall’Ufficio ed.fisica territoriale
GSS: Sport per tutti
Giochiamo tutti
 Per le discipline di squadra si fa obbligo della
partecipazione alla gara di tutti gli iscritti a referto
per almeno una frazione di Gioco: tempo, set etc…
Alle squadre in difetto del numero dei partecipanti
sarà permesso disputare l’incontro, ma sarà
assegnata la perdita della partita
NON ESISTE PIU’ IL NUMERO MINIMO
Fasi di svolgimento:
 Fase d’Istituto
 Fase distrettuale
 Fase provinciale
 Fase regionale
 Fase interregionale
Discipline sportive anno scol. 2013/14
1° Grado:
Atletica Leggera Campestre
Sport invernali
Atletica leggera su pista
Pallavolo
Calcio a 5
Nuoto
Pallacanestro 3 x 3
Orientamento
Pallamano
Badminton
Discipline sportive 2013/14
2° Grado:
Atletica Leggera Campestre
Sport invernali
Atletica leggera su pista
(TrofeoBernes Trofeo Pinna)
Tennis
Calcio
Nuoto
Pallacanestro
Orientamento
Tennis tavolo
Pallavolo
Altre discipline fase provinciale a carico delle
federazioni con il supporto dell’ufficio ed. fisica
 Tennis tavolo
 Ginnastica
 Badminton
 Rugby
 Arrampicata
 Tennis
 Squash
 Karate
 Softball misto
 Palatamburello
 Dama
 calcio5
Anno scolastico 2012/13
Attivita’ sportiva 2013/14
Attivita’ sportiva 2013/14
Attivita’ sportiva 2013/14
Fondi M.O.F
 Sentite le maggiori sigle sindacali, si presume una
ulteriore decurtazione dei Fondi, pari al 25%per
recuperare gli scatti di anzianità del 2012.
 Non è detto che la decurtazione sia uguale in tutte le voci,
per l’art.87 potrebbe essere “minore”
 Comunque intanto è stato sbloccato un acconto di un
terzo dell’importo complessivo spettante a ogni scuola
 E’consigliato partire con le attività e poi fare una prima
verifica della disponibilità dei fondi a dicembre /
gennaio, sperando che nel frattempo le cose si siano
chiarite
Impiantistica
 Per le manifestazioni d’Istituto, Comunali,
Distrettuali e Provinciali, si possono usare gli
impianti scolastici e/o impianti minimi di base
purchè rispondano, in linea generale, alle esigenze
tecniche della disciplina e alle norme generali di
sicurezza ed igiene.
 Dalle fasi regionali in poi, gli impianti e le
attrezzature dovranno essere quelli approvati e/o
omologati dalle rispettive Federazioni Sportive.
Accompagnamento alunni
 L’accompagnamento alunni è affidato ai docenti di
ed.fisica dell’Istituto scolastico
 No a personale Non docente o estraneo alla scuola
 In caso di impossibilità il Dirigente scolastico potrà
individuare un docente di altra materia cultore dello
sport.
 Per tutelare il diritto acquisito dagli studenti il
Dirigente potrà fare opportuna richiesta all’USR il quale
provvederà all’individuazione e alla nomina di un
docente accompagnatore
Siti informatici
 Tutte le notizie vengono pubblicate sul sito dell’UST
 Di fianco a destra della Home Page cliccare sul link
educazione fisica
 GSS sito : novità immissione dati, sarà semplificata.
Modulo certificato medico
Certificati medici
L’introduzione del Decreto Balduzzi del 24 aprile 2013 convertito in legge il 9
agosto2013, art.42 bis legge 98, con le successive modifiche ed
integrazioni :
All’art.7 prevede l’abrogazione del D.M. 28 febbraio 1983,
A fine agosto,viene abolito il certificato medico ludico-amatoriale in precedenza reso
obbligatorio
viene inoltre abolito il punto 3 dell’art.3: l’obbligo del elettrocardiogramma e pressione
arteriosa nel certificato medico sportivo non agonistico
(fax simile allegato C: certificato di idoneità alla pratica di attività sportiva non agonistica)
I soggetti tenuti a fare certificato medico non agonistico sono:

gli alunni che svolgono attività fisico-sportive organizzate dagli organi scolastici
nell’ambito delle attività parascolastiche

gli alunni che partecipano ai giochi sportivi studenteschi nelle fasi precedenti a
quella nazionale
La conferenza Nazionale dei Coordinatori di
Educazione fisica chiede:
 Un immediato intervento da parte del MIUR presso il
Ministro della Salute, affinchè attraverso uno specifico
intervento normativo venga ripristinata la totale gratuità
della certificazione di idoneità alla pratica sportiva per le
attività di tipo non agonistico inserite nel POF
comprensiva degli ulteriori accertamenti come l’ECG
 Si chiede la gratuità anche per i certificati agonistici per
le fasi interregionali e Nazionali
 La definizione del termine di attività“parascolastiche”al
fine di garantire su tutto il territorio nazionale la stessa
applicazione.
Campus Estivi Studenteschi
CAMPUS ESTIVO STUDENTESCO
PRALONGO-FORNO DI ZOLDO –BL
 Attività di aggregazione ludico-sportiva riservata agli
alunni delle scuole primarie e secondarie della Regione
Veneto: escursioni, conoscenza dell’ambiente, gite, sport,
animazione con il patrocinio della Fondazione “Dolomiti
Unesco”
 Soggiorno di 10 giorni a partire dal 12 giugno al 29
agosto
ALFABETIZZAZIONE MOTORIA














Attuato dal 1 febbraio al 31 maggio
Si è realizzato in tutte le regioni e province
2 ore settimanali per classe per un max di 30 ore
Si è basato sull’uniformità dell’impostazione scientifica e metodologica su tutto il
territorio nazionale, sotto la diretta responsabilità educativa dei doc della scuola
primaria cui è stato affiancato un esperto di scienze motorie gli obiettivi prescritti
sono quelli delle Indicazioni Nazionali per la primaria
Ha avuto una fase di formazione specifica rivolta agli esperti e supervisori
Gli esiti sono stati oggetto di monitoraggio
E’ stato finanziato con fondi del MIUR e dal CONI
Belluno 15 progetti 1 supervisore
Padova 70 progetti 6 supervisori
Rovigo 14 progetti 1 supervisore
Treviso 24 progetti 2 supervisori
Venezia 26 progetti 2 supervisori
Vicenza 26 progetti 2 supervisori
Verona 20 progetti 2 supervisori
Progetto più sport @ scuola
 Regione del Veneto, in collaborazione con l'Ufficio Scolastico
Regionale - Direzione Generale per il Veneto, ha avviato nel
2004 in occasione dell'anno europeo dell'educazione
attraverso lo sport, il progetto "Più Sport @ Scuola" per
incrementare le attività motorie e sportive nelle scuole,
mettendo in contatto diretto i giovani con gli organismi
sportivi del territorio. Il progetto si sviluppa avvalendosi degli
insegnanti di educazione fisica e/o diplomati ISEF o laureati
in scienze motorie, per attivare sinergie con federazioni
sportive, enti di promozione sportiva e società e associazioni
loro affiliate; l'intento è quello di realizzare una concreta
azione di avviamento allo sport e di diffusione dei suoi valori
positivi affinché la pratica sportiva diventi stile di vita da
iniziare in età scolare e da mantenere lungo l'arco della vita.
Progetto più sport a scuola
Polizza infortuni
 Polizza Infortuni durante la normale attività sportiva
d’Istituto: denuncia INAIL via telematica
Circolare INAIL n. 34 del 27 giugno 2013
Adozione esclusiva delle modalità telematiche a
decorrere dal 1° luglio 2013.
Denuncia/comunicazione di infortunio e di malattia
professionale.
 Polizza infortuni e responsabilità civile durante
l’attività sportiva dei GSS
Polizza infortuni durante i GSS
 L’assicurazione, vale per gli infortuni occorsi all’Assicurato
durante la partecipazione alle attività sportive relative a:
Giochi Sportivi Studenteschi, Giocosport, Nuovi Giochi
dellaGioventù.
 Le garanzie di polizza sono operanti anche quando gli
Assicurati in qualità di trasportati di mezzi pubblici o privati o
quali conducenti di mezzi ad uso privato subiscano
l’infortunio durante il tragitto dalla propria
abitazione o dal luogo di lavoro (se lavoratore dipendente)
sino al luogo di gara in sede e/o allenamento, e/o
viceversa, con il percorso più breve e diretto senza
interruzione o sosta per motivi estranei all'attività sportiva e
comunque entro 1 (una) ora dall’inizio o termine della gara o
allenamento, salvo comprovati e documentati impedimenti.
Polizza Responsabilità Civile verso Terzi
dei partecipanti ai GSS,
Nuovi Giochi della Gioventù, e Gioco sport
Giocosport:
Le attività di natura sportiva, rivolte alla totalità degli alunni,
che si svolgono nel corso dell’ordinario orario curriculare
della scuola elementare;
Gli eventi di Giocosport che si svolgono nel corso ed al
termine dell’anno scolastico all’interno della scuola ed
all’esterno nel caso di partecipazione della scuola stessa alle
manifestazioni di livello provinciale;
Nuovi Giochi della Gioventù e i Giochi Sportivi Studenteschi:
Le gare e le manifestazioni delle discipline sportive previste dal progetto tecnico
di ciascun programma dei Nuovi Giochi della Gioventù e dei Giochi Sportivi
Studenteschi, dette ,organizzate e svolte in conformità delle norme stabilite dai
rispettivi regolamenti tecnici; le altre manifestazioni comunque attinenti al programma
dei Nuovi Giochi della Gioventù e dei Giochi Sportivi Studenteschi; i relativi
allenamenti autorizzati e controllati;
Le indispensabili operazioni preliminari e finali relative alle gare, alle
manifestazioni,agli allenamenti come sopra specificati, purché il fatto sia avvenuto sui
campi, sulle piste, negli impianti, nei locali accessori ed in genere nei luoghi e sui
percorsi destinati allo svolgimento dei Nuovi Giochi della Gioventù e dei Giochi
Sportivi Studenteschi, compreso il soggiorno degli Atleti partecipanti nelle sedi
in cui si effettuano le gare,durante il periodo di durata della relativa trasferta.
Polizza Responsabilità Civile verso Terzi
dei partecipanti ai GSS,
Nuovi Giochi della Gioventù, e Gioco sport
I viaggi, limitatamente agli spostamenti organizzati dal Contraente
e dagli altri Enti interessati, in funzione o per i compiti di
partecipazione ai Giochi stessi, per portarsi ai luoghi e per tornare
dai luoghi delle gare, delle manifestazioni e degli allenamenti e
svolti con mezzi di trasporto pubblici o da noleggio, escluso il mezzo
aereo. La copertura per i rischi di viaggio viene estesa ai
trasferimenti che gli Atleti partecipanti ai Giochi effettuano con
mezzi da impiegare in gara (bicicletta da corsa) per recarsi al luogo
ove si svolgono le manifestazioni. Tale garanzia si intende prestata
limitatamente al tragitto necessario per portarsi dalla residenza al
luogo della gara e ritorno, durante il giorno o i giorni di effettivo
svolgimento della gara medesima per tutti gli Insegnanti,
Docenti, Tecnici ed Ausiliari Sportivi: l’attività prestata
nell’ambito di Giocosport, dei Nuovi Giochi della Gioventù, dei
Giochi Sportivi Studenteschi
Comunicazioni
 Indicare il nome della scuola esatto es:Vi 1,Vi 2 etc..Torri 1,





soprattutto per le scuole accorpate.
Dare il numero di cellulare per essere avvisati con un sms ad
ogni circ. nuova e fondamentale avere e-mail di tutti
Si vuole fare una classifica di scuole sulla base della
partecipazione e risultati sportivi con eventuali premi in
materiale sportivo …. potrebbe essere interessante?
Corsi di Aggiornamento entro metà novembre indicare
argomenti: se potete anche stamattina lasciare indicazioni
(Ricordiamo insegnare ed.fisica in inglese)
Fare aggiornamento di pomeriggio dalle 16.00 alle 18.00?
Grande!!!!
ANTONIA MARCHESINI
IC “Bassani “
THIENE
Un ricordo…….
Dola Franco
Prebianca Oriella
Rossi Sandra
Gatti Petronio
Pellegrini Fabiana
Boschetti Ettore
Grazie Vittorio!!!!!
Con Stima ed Affetto ….. I tuoi colleghi
Scarica

Argomenti trattati